Page 1

Gallo

il

Drogati di Gratta e Vinci

Anno 15, n. 7 - 20/26 marzo 2010 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Uno vince e tanti si rovinano. I giocatori patologici aumentano. Lo specialista: “Difficile uscirne” da pag. 14

Casarano: il Liceo Vanini cade a pezzi

La

Galletti vincenti

Cerca i galletti e telefona lunedì 22 marzo dalle ore 9. In palio una cena, i biglietti del cinema e 30 tanti altri premi...

6

Porti turistici E’ la mia volta? Italia Navigando: Tutti in lista, elezioni

Gallipoli subito, Tricase Santa Cesarea e Racale dopo a pag 4

comunali: gli aspiranti Consiglieri nei 15 paesi chiamati a votare da pag 18

vicenda è scaduta sul piano politico. E non poteva essere diversamente, perché già avviene solitamente ovunque, figurarsi ora che si è nel vivo della campagna elettorale per le Regionali. Casarano non fa dunque eccezione con la problematica, molto seria, della succursale di via Sesia del Liceo Scientifico “Giulio Cesare Vanini”, segnalata da Federica Del Fiume (classe 4AS), rappresentante degli studenti nel Consiglio d’Istituto, ossia delle “incresciose situazioni verificatesi mercoledì 10 marzo, dopo la fitta ed incessante pioggia”.

continua da pag. 16


2

ilgallo.it

pubblicitĂ  elettorale

20/26 MARZO 2010


Aspettando Pasqua

20/26 MARZO 2010

La Madonna Annunziata a Lizzanello...

A Lizzanello ecco la Festa della Madonna Annunziata, giovedì 25 marzo, a cura dell’Associazione Orfeo. Alle 19 si snoderà la Processione con la statua in cartapesta. Un gustoso prologo, domenica 21, sarà rappresentato dalla Fiera, nei pressi della Cappella Madonna Annunziata.

... e a Squinzano

Anche a Squinzano si celebra la Festa della MadonnaAnnunziata: mercoledì 24, alle 16,30, dalla Chiesa Vergine Annunziata (dal marzo del ’71 santuario mariano), partirà la Processione. Giovedì 25, sempre nei pressi della Chiesa, si terrà la famosa Fiera Mercato.

“Caremme” in concorso a Tuglie e Sannicola

La tradizione della “Caremma” conoscerà uno dei suoi momenti più suggestivi a Tuglie ed a Sannicola. Nel primo centro, in Piazza Garibaldi, e nel secondo, in Piazza della Repubblica, sarà possibile, domenica 21, dalle 9 alle 12,30, ammirarne davvero tante nell’ambito del sesto concorso riservato alla “vec-

riti & folklore

chietta” (fantoccio vestito a lutto, che ricorda il periodo della Quaresima) ed organizzato dall’Associazione Ekagra di Tuglie e dall’Amministrazione Comunale di Sannicola. Premi per la “Caremma” più bella, per quella più spaventosa, per quella più simpatica e per quella più originale.

La Fiera dei Campanelli a Maglie

La Passione di Cristo a Galatone

A Galatone si comincerà ad entrare nel clima pasquale domenica 21, quando alle 19 prenderà il via “La Passione di Cristo”: si partirà da Piazza San Sebastiano e via via si susseguiranno le varie tappe fra il Santuario del Crocifisso, il Monumento dei caduti, Piazza Costadura, il Palazzo marchesale Belmonte Pignatelli e Piazza De Giorgi (zona 167). Protagonisti della sacra rappresentazione 120 fuguranti della Compagnia “ti Santu Luca”.

San Giuseppe: Tavolata a Vignacastrisi

Evento di grande tradizione a Maglie, dove dal primo pomeriggio di giovedì 25 fino alla serata di venerdì 26 sarà possibile visitare la Fiera dei Campanelli, tipici e coloratissimi fischietti salentini di terracotta, che venivano usati (insieme alle “trozzule”) dai bambini per le strade per ricordare a tutti l’orario delle funzioni religiose. Alla Fiera, lungo Viale Madonna Addolorata e nelle strade limitrofe, oltre ai “campanelli” sarà possibile trovare di tutto.

Festa di San Giuseppe a Vignacastrisi, la laboriosa frazione di Ortelle, dove la sera di sabato 20, in Piazza Umberto, sarà preparata dal Gruppo Fratres per tutti i visitatori la “Tavolata di San Giuseppe” nell’ambito della Festa della Massa. Nei numerosi stand sarà la “pasta e ciciri” a farla da protagonista, ma non mancheranno “lampascioni”, griselle, “pittule” e naturalmente tanto buon vino locale.

ilgallo.it

pia dop ta ze

3

Gratta, ma non esagerare

Dopo la vincita milionaria di Acquarica del Capo la vendita dei “Gratta e vinci” è aumentata in maniera esponenziale e naturalmente non tutti (per non dire nessuno) ha toccato il cielo con un dito come è capitato al pensionato fortunato. Numerose sono le persone che continuano a sperare in una vincita che non arriva mai, e quando arriva molte volte riesce a coprire appena i soldi spesi. Certo, la fortuna è cieca e sperare non costa nulla… almeno per lo Stato, che ridistribuisce soltanto un terzo dei soldi incassati, tenendo per sé il resto. Ma, come in tutte le cose, è necessario che ci si dia un limite: non lo si scopre sicuramente oggi come in molti (l’allarme è frequentemente lanciato dalle associazioni dei consumatori) si giochino l’intero stipendio o la pensione nel tentativo di inseguire il sogno di una vita, ma con l’unico risultato di mandare in rovina se stessi e l’intero nucleo familiare. Dunque, provarci il giusto, ma senza finire con lo strozzarsi. Anche perché, come si dice, la fortuna è cieca ma…la sfiga ci vede benissimo…!


4

ilgallo.it

la novità

20/26 MARZO 2010

Porti turistici: Gallipoli ok Abaterusso di Italia Navigando: “E presto toccherà anche a Porto Cesareo, Santa Cesarea, Tricase e Racale”

L’

amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, e il presidente di Italia Navigando S.p.A., Ernesto Abaterusso, hanno firmato con i Ministeri dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture, dei Trasporti e con la Regione Puglia l’Accordo di Programma Quadro per finanziare subito la riqualificazione dei porti turistici di Gallipoli, Trani e Brindisi. Un investimento complessivo di 19 milioni di euro che rilancia l’occupazione ed il turismo. “E’ un accordo importante”, dichiara Ernesto Abaterusso, “sia per Italia Navigando, che da anni attendeva di

concretizzare il lavoro svolto per rilanciare la portualità turistica con il progetto “Rete”, sia per la Regione che, in questi anni di congiuntura economica negativa, mette a disposizione insieme al Governo importanti risorse per il rilancio dell’economia regionale. L’APQ”, prosegue il presidente Abaterusso, “va oltre questi primi tre interventi. Sono state individuate altre undici iniziative, coerenti con il programma, che per essere attivate dovranno soddisfare nell’immediato futuro le condizioni tecnico - finanziarie – amministrative. Sono previsti investimenti per ulte-

L’OBIETTIVO

“La Puglia punta a rilanciare il turismo nautico ed a colmare il distacco con le altre regioni marinare del Paese” riori 77 milioni di euro per Porto Cesareo, Villanova di Ostuni, Fasano, Manfredonia, Margherita di Savoia, Molfetta, Bari, Santa Cesarea Terme, Tricase, Taranto e Racale. Con questo accordo”, conclude Abaterusso, “la Puglia punta non solo a rilanciare il turismo nautico ma a colmare il distacco con le altre regioni marinare del Paese”.


dalla Città

Lecce: “Partecipa anche tu” 20/26 MARZO 2010

Programma di miglioramento della qualità urbana a partire dalla valutazione dei cittadini

“S

trade dissestate, traffico e inquinamento, scarsa igiene e mancata sicurezza delle aree urbane che frequenti giornalmente rendono la tua vita un percorso a ostacoli? Insieme si può cambiare. Cittadinanzattiva e l’Amministrazione comunale promuovono un programma di miglioramento della qualità urbana a partire dalla valutazione dei cittadini. Partecipa anche tu!”. Con questo lungo slogan di lancio il Comune di Lecce, Sindaco in testa, si mette ad ascoltare quanto hanno da dire gli abitanti del capoluogo. Un diritto ad esprimersi che per i cittadini ora diventa reale, una lamentela da bar che diventa carta scritta, letta e possibilmente non cestinata. Anzi, per evitarlo, è stata creata una procedura rigorosa e predisposto un modulo (scaricabile dal sito del Comune di Lecce) compilato dei propri dati anagrafici. I pionieri di questo nuovo rapporto sono, nella prima fase sperimentale, i residenti del quartiere Stadio e del quartiere San Sabino. Si tratta di gruppi di cittadini volon-

tari che osserveranno direttamente la qualità e la sicurezza degli spazi urbani, intervisteranno i responsabili dell’Amministrazione su quanto si fa per garantire una buona qualità della vita urbana e quindi formuleranno giudizi e proposte di miglioramento alla stessa Amministrazione. Il Pon Governance Rafforzamento della capacità amministrativa per un’Amministrazione di qualità, è il nome dato a questo progetto senza dubbio intrigante e di grande prospettiva, grazie al coinvolgimento dell’associazione Cittadinanzattiva che coordinerà i momenti d’incontro tra cittadini e Amministrazione comunale. a.m.

ilgallo.it

5

Dog Park: si replica?

Chissà se un giorno Lecce sarà città libera da deiezioni spalmate sui marciapiedi. Visione difficile da concepire oggi rimuginando sul livello medio di educazione civica. Eppure iniziative come il parco per cani possono diventare il primo, timido passo verso un’evoluzione del rapporto tra uomini, animali e città. Passo piccolo come la dimensione del dog park “Tommy” (bell’esemplare di labrador in forza ai Vigili del Fuoco di Lecce), inaugurato a Lecce lo scorso 20 marzo, nella zona di Piazza Palio e del palazzetto comunale dello sport. Praticamente una nicchia recintata di 50 mt x 20, piccola piccola considerando che il miglior amico dell’uomo sia un quadrupede e quello spazio non conceda corse sfrenate. Se al primo passo, piccolo, ne seguiranno però altri, ecco che l’idea può diventare un veicolo culturale. L’assessore a Igiene, Sanità Pubblica, Randagismo e Qualità della Vita, Alfredo Pagliaro, ha garantito infatti che il dog park sarà replicato, ed in dimensioni più idonee, nella zona 167, a Borgo San Nicola e sulla via di Merine. E che saranno installati anche i distributori di palette e buste di carta per la raccolta. Lodevole iniziativa, per quei padroni che avranno naso chiuso e cuore forte abbastanza per ridursi a questo. Perché nel percorrere la sua scala evolutiva l’uomo è riuscito a creare agglomerati urbanizzati di catrame asfaltati, dove lo spazio per gli animali non è mai stato concepito e previsto. Poi, all’apice della sua evoluzione, quando ha scoperto l’assenza di spazi realmente vitali per i compagni a quattro zampe, ha deciso d’invertire i ruoli. Così, tra una paletta in una mano ed una busta di plastica nell’altra, nel 2010 vedremo finalmente in azione l’Uomo: il miglior amico del Cane. Aldo Mea


L’ossigeno contro l’invecchiamento

6

salute & benessere

ilgallo.it

20/26 MARZO 2010

Da Cleopatra una serie di trattamenti all’avanguardia per mantenersi in forma e avere un corpo perfetto da esibire. La bella stagione è alle porte

“Q

uest’oggi vorrei parlarvi del grande successo che sta riscuotendo presso il nostro Istituto la ricerca Re-Age e Re Oxy”. Antonella Greco, direttrice dell’Istituto di Bellezza Cleopatra (con sede a Maglie, in via Ospedale, 30), incalza: “Re-Oxy è un potente sistema che, grazie all’ossigeno puro concentrato, combinato con l’ozono, dà una risposta risolutiva ad ogni tipologia di trattameno della pelle. Basta dire che l’ossigeno è fondamentale per il corpo umano, è in grado di rallentare i processi di invecchiamento cutaneo, di combattere stress e stanchezza, di aumentare i livelli di energia e rafforzare il sistema immunitario. Per questo rappresenta un’alternativa estetica ai trattamenti medici con utilizzo di aghi (botox e mesoterapia)”. Ci descriva un trattamento. “Il viso diventa più luminoso, il derma più forte, più tonificato e rimodellato. Se utilizzato sul corpo, svolge un’azione anticellulite e modellante: elimina le tossine, stimola la circolazione venosa e linfatica e riduce le smagliature, perchè dà vitalità alle cellule responsabili della produzione degli elementi plastici della pelle, fibrina, elastina, collagene, glicosaminoglicani. Grazie all’ozono si attiva la circolazione sanguinea e prepara la pelle a ricevere qualsiasi trattamento cosmetico. Scioglie i grassi presenti nelle cellule adipose e le riduce. Ha un’azione battericida, funghicida e viruscida, ideale per trattamenti antiacne e antisebo; infine ha un’azione disinfiammante e cicatrizzante. La bellezza esteriore è il frutto del benessere interno. Omeoenergetica, assoluta novità da Cleopatra, studia come intervenire sulla cellulite senza fermarsi sulla superficie. Con l’Omeoenergetica è possibile riattivare il metabolismo delle cellule; nel corso di piacevoli sedute si stimolano i meccanismi che generano ritenzione di liquidi, gambe pesanti e cellulite fibro-edematosa. Cellutrim, altro ritrovato unico nel suo genere, rende questa impresa non solo possibile, ma anche rapida e duratura. L’azione che permette questo risultato va attribuita alla stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica che rimette

Ci parli ora di Body Age Evo, di questo ritrovato straordinario per dimagrire e ritrovare la forma. “Body Age Evo in poco tempo ti fa

piatta e creste iliache in evidenza per le donne? Prova Body Age Evo e non te ne pentirai. In pochi passaggi ben organizzati triplica i risultati, durante la seduta “legge” il grasso e i liquidi adiposi, abbatte la microcellula del grasso ed ha incorporati alcuni trattamenti come i raggi infrarossi, l’ultracavitazione. Non c’è Istituto migliore per dimagrire e re-

raggiungere dei risultati sensazionali, senza effetti collaterali: Anti Cellulite; Dimagrimento; Rassodamento; Sviluppo Addome; Rimodellamento; Drenaggio Avanzato; Tonificazione. Vuoi avere un addome super scolpito, la famosa “tartaruga"? Una pancia

stare giovani, per prepararsì alla bella stagione, al mare e all’abbronzatura. Cleopatra vi dà garanzie di risultati e certezze nei trattamanenti! Metteteci alla prova, basta una telefonata. Solo noi siamo l’Istituto per Regine, Principesse e Fate”.

in moto il metabolismo dei tessuti, stimolando lo stesso organismo a ripristinare il corretto funzionamento dei suoi meccanismi naturali (autoguarigione)”.

Stendetevi e abbandonatevi alla magia del lettino benessere

V

oglia di vivere, serenità e relax? Facile con il lettino ad acqua e cromoterapia: dimagrimento e forma perfetta senza sforzo alcuno. Il lettino è composto da un materassino trasparente ad acqua riscaldata, è illuminato a led per un effetto cromorelax: questa combinazione di colori dona armonia, energia, vitalità e... relax. Si utilizza in estate con un ciclo di acqua fresca e in inverno con acqua calda. Si scelgono tre temperature che con un avvolgente tepore rigenerano il corpo e lo spirito. Possono variare in base al trattamento che si sceglie: tonificante, con temperatura a 26°, ideale per tonificare i muscoli del corpo; rilassante, con temperatura a 32°, per farsi coccolare dal piacere dell’acqua; snellente, con temperatura a 36°, ideale per armonizzare e snellire il corpo. L’acqua, nelle sue mille forme, vi regala emozioni e benessere con la sua gioiosa danza. L’acqua è vita, purezza e bellezza. Istituto Cleopatra, Maglie - 0836.484740


Casarano: bizzarrie sanitarie 20/26 MARZO 2010

dai Comuni

ilgallo.it

7

Chirurgia Pediatrica anche a Lecce. Il dr Pagliarulo: “Nulla di grave se non che al “Ferrari” siamo senza primario da un anno e il bando non è neanche stato pensato” Spesso abbiamo parlato di sanità e, di riflesso, dell’Ospedale “Ferrari” di Casarano. Abbiamo anche imparato a conoscere la realtà un po’ bizzarra di questa complessa struttura, fatta purtroppo di episodi di “mala-mediocrità” ma anche (vivaddio) di Reparti eccellenti che si pongono tra i primi in Puglia se non in tutto il sud Italia. Reparti come, ad esempio, Chirurgia Pediatrica, fondato e diretto per anni dal compianto prof. Sergio Rini nonché diretto in seguito dal prof. Guglielmo Paradies, che ora, in virtù proprio delle sue qualità professionali, è primario del “Giovanni XXIII” di Bari. Un Reparto che, giusto per inquadrarne le capacità, è l’unico in Puglia (insieme appunto alla struttura barese) a prestare servizi come l’ “endoscopia digestiva operativa” o la “chirurgia laparoscopica”. Accanto a questo Reparto ne è nato un altro a Lecce, presso la Clinica privata (ma convenzionata) “Petrucciani”; uno nuovo di zecca che si affiancherà a Casarano. Ora voi direte che non c’è nulla di male, anzi aumenta la disponibilità di letti per i piccoli pazienti, così come direte che in fondo è un puro caso che ad esserne responsabile sia il prof. Roberto De Castro, fratello di “quel” Paolo De Castro economista ma soprattutto Ministro nei due Governi D’Alema ed in quello Prodi ed ora Europarlamentare; così come è un

caso che se ne sia data notizia nel pieno di questa anomala campagna elettorale. Coincidenze. Ciò che però appare quantomeno bizzarro è che nel periodo storico che stiamo vivendo, i Reparti vengono generalmente chiusi ed “accorpati” per ridurne le spese di mantenimento (è successo ad esempio a Bari, a Foggia, così come a Bologna) e questa scusa è valida anche per l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale, generalmente (ed ovviamente) contigua ai Reparti di Chirurgia ma che a Casarano non c’è per motivi di soldi, costringendo l’equipe a trasferte (non retribuite) a Tricase o Lecce. “A parte la controtendenza di una nuova apertura, un nuovo Reparto è da accogliere sempre con soddisfazione”, ci spiega il dr Michele Pagliarulo, co-primario del Reparto di Casarano, “a patto però che si rispettino alcune regole. Il prof. De Castro è un urologo pediatrico luminare, tra i migliori in campo europeo, soprattutto per quanto concerne le malformazioni genitali. Questo ovviamente vuol dire che, essendo noi specializzati in Chirurgia Neonatale, le due strutture potrebbero coesistere, creando sinergia e consentendo così ai piccoli salentini di non dover affrontare viaggi della speranza qualunque sia la loro problematica”. Nessun problema quindi in questa operazione? “Non proprio”, pre-

cisa il dr Pagliarulo, “il tutto potrebbe funzionare ad un patto: che ci mettano nelle condizioni di poter realmente competere con la Clinica Petrucciani”. Ed ora non lo siete? “Il prof. Paradies è andato via più di un anno fa e da allora il bando di concorso per un nuovo primario non è stato neanche pensato, nonostante candidati illustri abbiano dato la loro disponibilità, e questo ovviamente non ci consente di progredire. La coesione e la voglia di fare del personale di questo Reparto ci portano a fare una sorta di autogestione che consente di garantire ottimamente la quotidianità, ma essere eccellenza è un’altra cosa”. Forse i candidati illustri non sono amici degli amici o forse conviene non far progredire troppo una struttura pubblica o forse… a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Antonio Memmi


8

ilgallo.it

pubblicitĂ 

20/26 MARZO 2010


dalla Città

9

Infermità di mente e responsabilità penale 20/26 MARZO 2010

Una “due” giorni presso la Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce E’ in programma venerdì 19 e sabato 20 marzo, presso la Biblioteca Provinciale “Nicola Bernardini” di Lecce (Piazzetta Carducci), una “due giorni” dedicata a “Infermità di mente e responsabilità penale”, appuntamento a cura dell’Ufficio dei Referenti per la Formazione Decentrata di Lecce del Consiglio Superiore della Magistratura, dell’Università del Salento e del Dipartimento di Studi Giuridici. Si comincerà alle 15,30 di venerdì 19 con la relazione introduttiva su “L’imputabilità penale tra tensioni teoriche e incertezze applicative”, che sarà tenuta da Marta Bertolino, professore ordinario di Diritto penale all’Università Cattolica di Milano; poi la 1^ Sessione su “La scienza psichiatrica e il processo penale a struttura antagonistica” con gli interventi di Roberto Catanesi, professore ordinario di Psicopatologia Forense all’Università di Bari, e di Roberto Malano, psichiatra fo-

rense di Roma. Si proseguirà sabato 20, dalle 9, con la 2^ Sessione, “Il vizio di mente nella prassi del processo penale”, che comprenderà i punti di vista del pubblico ministero (Maria Monteleone, sostituto procuratore della

ilgallo.it

Repubblica di Roma), della difesa (Carlo Federico Grosso, professore ordinario di Diritto penale all’Università degli Studi di Torino), del giudice di merito (Piero Silvestri, giudice del Tribunale di Bari) e del Giudice di legittimità (Francesco Marzano, consigliere della Suprema Corte di Cassazione). Le conclusioni del convegno saranno affidate ad Adolfo Ceretti, pro-

fessore ordinario di Criminologia all’Università di Milano - Bicocca, su “Salute mentale, carcere e controllo sociale. Tra ricerca scientifica e decisioni politiche”. Coordineranno Francesco Centonze, professore associato di Diritto penale all’Università del Salento, e Lino Giorgio Bruno, magistrato referente per la Formazione decentrata - settore penale.

Immersione subacquea... al Museo Sabato 20 marzo, alle 17,30, presso l’Auditorium del Museo Provinciale “S. Castromediano” di Lecce (ingresso libero), la proiezione di immagini e video realizzati in immersione subacquea nei mari del Salento e dell’Indonesia. La manifestazione, dal suggestivo titolo “Talassa!Talassa”, è organizzata dall’Associazione Nazionale Educatori Benemeriti, dall’Associazione Nazionale Carabinieri Gruppo Benemerite, con il patrocinio della Provincia di Lecce, e raccoglie lavori inediti di Sandro Notarangelo, video-operatore subacqueo, e di Giuseppe Piccioli, fotografo subacqueo. I due studiosi dell’Università del Salento proporranno le loro opere, di alto valore scientifico e artistico, incentrate sulla valorizzazione del prezioso patrimonio ambientale dei mari salentini e sulla sensibi-

lizzazione delle tematiche volte alla salvaguardia di questi sistemi naturali, ancora poco conosciuti ma che stanno subendo, per vari motivi, ferite sempre più profonde ad opera delle attività dell’uomo. I reportages realizzati nelle acque indonesiane, inoltre, dimostrano la bellezza dei fondali dell’indopacifico da un lato, ma dall’altro testimoniano come luoghi differenti, posti quasi agli antipodi, abbiano svariati punti in comune e siano in realtà molto simili. La serata, però, non vedrà trattato soltanto l’aspetto ambientale: sarà dato spazio anche alla proiezione di materiale di elevatissimo interesse storico, che certamente non mancherà di stupire per atmosfere, ricordi e spunti per iniziative volte alla valorizzazione della memoria comune locale.


10 ilgallo.it

pubblicitĂ 

20/26 MARZO 2010


Presicce dice no alle Biomasse 20/26 MARZO 2010

dai Comuni

ilgallo.it

11

Il Sindaco: “Un piccolo paese come il nostro non Intanto se ne parla in ha bisogno di un impianto di così vaste dimensioni” un convegno a Casarano n piccolo paese come Presicce non ha bisogno di un impianto a Biomasse così grande e c’è anche il rischio che vengano immessi rifiuti tossici”: così il sindaco Leonardo La Puma ha espresso tutto il proprio dissenso per la costruzione dell’impianto nella zona industriale di Presicce (nei pressi della provinciale per Alessano). L’impianto funzionerà per 1,5 MW a biomasse e per 0,5 MW con il fotovoltaico. Le proteste del primo cittadino sono state accompagnate dai vari Comitati civici della zona (“Burgesi Pulita” di Presicce, “Burgesi Noscia” di Acquarica del Capo, “Io Conto” di Ugento, “Italia Nostra” Sezione Sud Salento e “Cittadinanzattiva” di Casarano), i quali si oppongono alla speculazione energetica che rischia di devastare in maniera irreversibile il nostro territorio. Ben 800 sono le richieste per l’installazione di pannelli di silicio presentate in numerosissimi Comuni della nostra provincia. Di queste richieste, il 20% è già in fase di realizzazione e si tratta di impianti fotovoltaici inferiori ad un megawatt di potenza, per i quali la legge consente l’esecutività presentando una semplice Dia (Dichiarazione di Inizio Attività) agli Uffici Tecnici comunali, che autocertifica la sussistenza delle condizioni stabilite dalla legge

“U

Leonardo La Puma: “Esiste anche il rischio che vengano immessi rifiuti tossici”

“Decidiamo noi!” per la realizzazione dell’intervento. “La legge regionale n. 31 del 2008 deve essere bloccata”, sollecita Leonardo La Puma, “perché non è possibile che la nostra comunità venga espropriata del proprio diritto di decidere”. Da più parti insomma è diffusa l’idea che nel territorio pugliese manchi un progetto organico e una pianificazione energetica razionale che ponga sui piatti della bilancia da una parte il fabbisogno energetico del territorio e dall’altra la salute della popolazione, la qualità della vita, la biodiversità e l’integrità del paesaggio. Luca Faiulo

Quando siamo in campagna elettorale, qualunque essa sia e mediamente una volta l’anno, la questione biomasse torna sempre preponderante sulla scena. Con l’intento di fare un po’ di chiarezza in materia, il Comitato Energia Ambiente e Vita ed il Centro Democratico Cristiano di Casarano hanno organizzato per giovedì 18 marzo, alle 18, presso il Teatro Cuore Immacolato di Maria, il convegno “Centrali a biomasse, tra opportunità e rischi”. Introdurrà Mimino Roberto, tecnico della prevenzione e coordinatore Asl Le, mentre la trattazione specialistica è affidata ad esperti nei singoli settori quali l’ing. Antonio De Giorgi, già Energy Manager per la Provincia, il prof. Giuseppe Serravezza, presidente della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori di Lecce, e Maurizio Manna, coordinatore di Legambiente. Dopo gli interventi di natura “specialistica”, il convegno, mediato da Antonio Memmi, giornalista e corrispondente da Casarano per “il Gallo”, avrà il compito di far esporre ai candidati locali al Consiglio Regionale il proprio punto di vista e la propria posizione in merito. Saranno quindi Remigio Venuti, già sindaco di Casarano ed ora candidato PD, Gianni Stefàno, assessore provinciale in carica e candidato PdL, Alberto Chiriacò, candidato UdC, Sabrina Sansonetti per l’Italia dei Valori ed il giovanissimo Fernando Rizzello, esponente di Io Sud, a confrontarsi, in un dibattito aperto anche agli interventi del pubblico.


Galatone: “Caro papà ti scrivo”

12 ilgallo.it

19 marzo

20/26 MARZO 2010

In occasione della festa del papà, i bambini e le bambine della Sez. III A della Scuola dell’Infanzia “Santa Caterina”, 2° Circolo Didattico di Galatone, con l’aiuto delle loro insegnanti, hanno pensato di fare un “particolare” omaggio ai loro papà e a tutti i papà, scrivendo una lettera aperta nella quale esprimere i loro sentimenti

Caro papà, in questo giorno speciale, ti prego, fermati un momento ad ascoltare. E’ giunto il momento di dirti quello che sento: Gloria “Ti voglio tanto bene.” Laura M. “Per me sei il papà più bello,” Giada “hai tanta forza.” Razvan “Sei il papà migliore del mondo”, Sofia “tu sei grande e forte,” Mattia “mi riempi il cuore di gioia” Edoardo “anche quando sei al lavoro ti tengo sempre nel mio cuore.”

Io sono orgoglioso/a di te perchè… Gabriele “fai tante cose per me” Simone “e anch’io voglio fare qualcosa per te” Ma poiché sono ancora piccolo/a posso solo dirti… Luigi “grazie perché mi hai cresciuto nella pancia della mamma,” Emily “grazie perché lavori per me,” Giulia “grazie per i regali che mi fai,” Stefano “grazie per il pony (Marco) che mi hai comprato,” Sharon “grazie per la torta che mi hai regalato” Sai papà qual è il momento più importante della giornata?

Anche se le tue giornate sono sempre piene pensi sempre a me e trovi il tempo per… Lorenzo “portarmi a fare un giro con la mia motocicletta,” Chiara “andare a fare una passeggiata al mare,” Laura S. “giocare con me”

Davide “Quando torni a casa” Mirko “e mi prendi in braccio”, Elisa “E anche se sei arrabbiato o imbronciato, io ti do un bacetto” Enrico “e tu torni a ridere” Auguri papà


Seclì: Fastweb... troppo veloce!!! che pignoli!

20/26 MARZO 2010

Itinere in primavera tra P.to Cesareo e Nardò Si svolgerà domenica 21 marzo, fra Porto Cesareo e Nardò, la manifestazione “Itinere in primavera”: quando la passione per il bello viaggia tra presente e passato. Coinvolge più associazioni salentine ed è organizzata dall’A.S.D. Arneo Veicoli Storici di Porto Cesareo (federato RIVS - Registro Italiano Veicoli Storici e FIVAS - Federazione internazionale veicoli amatoriali storici), in collaborazione con la Pro Loco di Porto Cesareo, Fluxus ed i ragazzi dell’Istituto Tecnico Professionale di Copertino, Artan, Cavalieri D’Arneo. Sfileranno una cinquantina di autovetture storiche, che partiranno dalla Pro Loco di Porto Cesareo (ritrovo ed iscrizione di 10 euro alle 8,30) per giungere alla Masseria Giudice Giorgio di Nardò, per poi proseguire per la Villa del Vescovo in località Cenate e chiudere presso il Ristorante Rossini a Santa Maria al Bagno, dove vi sarà il pranzo sociale (a pagamento), allietato da tanta musica. Obiettivo è quello di promuovere il territorio attraverso la professionalità e l’esperienza delle organizzazioni che hanno aderito.

ilgallo.it

13

Bolletta arrivata in ritardo, vecchietta “tagliata” e isolata

L’avv. Stefano Gallotta, responsabile del Distaccamento di Galatone dell’Unione Nazionale Consumatori, ci segnala il caso di una signora di 82 anni, invalida civile al 100%, residente a Seclì, a cui Fastweb ha disattivato l’utenza telefonica per un ritardo di sette giorni nel pagamento della bolletta telefonica

“In

data 20.01 u.s., la sig.ra C. P., di Seclì, invalida civile al 100%, a causa di un probabile ritardo da parte del servizio postale, riceve la bolletta telefonica della Fastweb scaduta il 13.01.2010 e, contestualmente, provvede al saldo dell’importo addebitatole. Il giorno successivo, l’anziana signora si accorge che la propria linea telefonica non gli consente di effettuare chiamate in uscita, in quanto, come le sarà riferito successivamente, la Fastweb, senza alcun preavviso, ha disabilitato la sua utenza. Allarmato dall’accaduto, il figlio, residente in altra provincia, contatta il servizio clienti del gestore telefonico e, su indicazione dell’operatore, in data 25.01 u.s., gli inoltra un fax nel quale richiede l’immediata riattivazione della linea telefonica, stanti le gravi condizioni di salute della madre e l’avvenuto saldo della bolletta, la cui copia allega alla comunicazione. Ad oggi, nonostante siano trascorsi circa cinquanta giorni dal distacco dell’utenza, la Fastweb non ha provveduto alla relativa riattivazione né a fornire alcuna risposta in proposito, ignorando, per un verso, l’intervenuto paga-

mento della bolletta, e, per altro verso, le innumerevoli telefonate di protesta e i fax inviati dai familiari dell’anziana signora, nonché, in ultimo, la missiva a.r. spedita dall’avv. Stefano Gallotta, nella qualità di difensore della malcapitata e di referente della sede distaccata di Galatone dell’Unione Nazionale Consumatori – Comitato Provinciale Salentino, anticipata a mezzo fax il 04.03 u.s., con allegato il referto della ASL Lecce attestante l’invalidità civile al 100% della signora C.P. La vicenda, resa ancor più grave e clamorosa dall’età (82 anni) e dalle precarie condizioni di salute della signora C. P., che necessità di assistenza continua e si ritrova, da un inaccettabile lasso di tempo e senza alcuna colpa, nell’impossibilità di comunicare con l’esterno e in uno stato d’ansia e di isolamento assolutamente grave e inaccettabile, conferma, ove ancora ve ne fosse bisogno, come la liberalizzazione nel settore della telefonia non abbia portato ad alcun miglioramento in termini di qualità dei servizi, determinando, al contrario, l’evidente proliferare del contenzioso nei confronti dei gestori telefonici vecchi e nuovi”.


14 ilgallo.it

in primo piano

Il nuovo milionario di Acquarica del Capo Un tempo si diceva “canta che ti passa”, oggi i tempi sono cambiati e per far fronte alla crisi si “gratta” il più possibile, con la speranza di essere come quel fortunato nonno di Acquarica del Capo vincitore di un milione di euro! E sì, perché si sa solo che si tratta di un pensionato. E chissà quali pensieri passeranno nella sua mente: di sicuro si è sentito di colpo ringiovanito e non ha perso tempo nello spedire ringraziamenti. Infatti, alcuni giorni dopo la vincita, la fotocopia del biglietto è stata poggiata sotto la porta della Ricevitoria “Carpe Diem” di Acquarica del Capo. Il vincitore, cliente fisso e giocatore assiduo, si è ricordato del suo negoziante “porta fortuna”, scrivendogli “Grazie Luigi”. Il titolare della Ricevitoria, Luigi Trani, come sempre avviene in questi casi, ha numerosi indizi sul nome del vincitore, ma si trattiene dal rivelarli: “Spero soltanto”, ha dichiarato il signor Luigi, “che faccia buon uso di quei soldi: non dico di essermi riconoscente, ma almeno non si dimentichi dei suoi concittadini più bisognosi. Sarebbe bello se contribuisse alla realizzazione di qualche piccolo progetto per la nostra comunità, come un centro d’accoglienza per anziani o disabili”. Luca Faiulo

20/26 MARZO 2010

Gratta e Vinci: uno vince Q

uella dei Gratta e Vinci è una vera e propria malattia, c’è gente che spende tutto lo stipendio nelle “roulette da bar”...: è un problema davvero diffuso ed in costante aumento. Ne abbiamo parlato con un luminare del settore, il dott. Michele C. Sforza, psichiatra e psicoanalista e direttore del Ce.S.Te.P., Centro per lo Studio e la Terapia delle Psicopatologie (con sede ad Appiano Gentile, Milano), che comprende anche lo S.Mu.G.A.P., il Servizio Multidisciplinare Gioco d’Azzardo Patologico. “E’ innanzitutto opportuno fare il distinguo tra gioco normale e gioco patologico. L’uomo ha bisogno del gioco perché fa parte della sua natura (“Homo Ludens”). Il gioco può anche essere d’azzardo, ma deve avere delle caratteristiche normali: ci si può giocare il proprio Gratta e Vinci da 1 euro una-due volte la settimana, ma poi bisogna piantarla li. Il comportamento dev’essere sotto il controllo volontario, altrimenti diventa un comportamento automatizzato, che si autoalimenta. Il giocatore non è patologico quando il tempo e le somme dedicati al gioco non creano problemi né fisici, né psichici, né sociali. In una fascia di persone, calcolabili tra l’1 e l’1,5% della popolazione (quindi tra 600 e 900mila in Italia, Ndr), il comportamento diventa compulsivo, una vera e propria malattia: il cosiddetto Gioco d’Azzardo Patologico (GAP)”. E quando si parla di gioco d’azzardo sono tutt’altro che esclusi i Gratta e Vinci: “La mattina, quando compro il giornale, devo fare una fila lunghissima dal mio edicolante perché sono tutti li per i Gratta e Vinci... È naturale che l’offerta maggiore di giochi d’azzardo getti una rete più

Il dr. Michele G. Sforza, direttore del Ce.S.Te.P. “A rischio l’1,5% degli italiani”

ampia ed a maglie più strette, per cui fa giocare molte più persone di quanto non fosse un tempo. Una volta si aspettava la schedina Totocalcio al sabato e dunque si aspettava una settimana; oggi si può accedere sempre ai Gratta e Vinci, che durano appena pochi secondi e inducono il giocatore a riprovarci subito. Ed il fenomeno si è allargato”. Cosa fare quando ci si rende conto di essere diventati giocatori compulsivi? “La cosa difficile è proprio rendersene conto. Il nostro cervello privilegia la gratificazione piuttosto che il problema, il danno o il dolore, che si dimenticano più rapidamente. Di solito se ne accorgono prima i parenti perché ci sono degli ammanchi in banca, delle difficoltà che vengono a galla. Il giocatore compulsivo tende a negare l’evidenza ma resta alla ricerca continua di denaro. E allora prima si impadronisce furtivamente di soldi in casa, poi rivende degli oggetti, si fa prestare i soldi, ecc., inguaiando se stesso e la fa-


gratta e vinci

20/26 MARZO 2010

ilgallo.it

tanti si rovinano... miglia”. Proprio come un tossicodipendente quando ha bisogno della sua dose… “Parlare di drogati del Gratta e Vinci o del gioco d’azzardo in genere, non è... un azzardo”, concorda il dr Sforza, “gli effetti di sostanze come l’alcol, la cocaina, l’eroina, finiscono in una zona del nostro cervello, in particolare nell’ “Area Tegmentale Ventrale” e nel “Nucleo Accumbens”, dove la stimolazione di queste sostanze induce alla produzione di dopamina, grande mediatore della gratificazione. E quando noi proviamo piacere, il nostro cervello è programmato per ripetere l’atto che ci ha portato fino a quel punto. È una sorta di programmazione interna connessa alla sopravvivenza. Non a caso l’area di cui stiamo parlando si chiama “Rewording system” cioè sistema di ricompensa e lì dentro ci vanno a finire allo stesso modo, per intenderci, anche il piacere che ci danno il cibo, il sesso e pure le droghe ed il gioco d’azzardo”. Rispetto ai tossicodipendenti, molto spesso soli, “chi finisce dentro il gioco compulsivo è un adulto quasi sempre sposato, che nasconde il suo problema. Quando viene scoperto e accompagnato da noi dai familiari, il peggio è compiuto: non riesce ad andare avanti, non dorme più, è piena di debiti, è in mano agli usurai e spesso cade in depressione. Nei giocatori compulsivi la percentuale di rischio suicidio è per il 50% superiore al resto della popolazione”. Identificato il problema, che si deve fare?

Giocatori patologici: i campanelli d’allarme

COSÌ WIKIPEDIA

Il Gratta e Vinci chiamato anche lotteria istantanea è un gioco d'azzardo gestito dalla Lottomatica per conto dei Monopoli dello Stato”

“Chiedere aiuto. E ci si può rivolgere anche ai Sert, oggi attrezzati per questa emergenza. Oppure ad associazioni come quella dei giocatori anonimi o a delle strutture private. Comunque sarà importante coinvolgere anche la famiglia per un supporto”. Il programma di recupero? “Si interviene a 360°. La terapia principe è sicuramente quella di gruppo. Contestualmente si stila un programma perché il giocatore non è più in grado di maneggiare i soldi ed ha bisogno di un tutor, di solito un familiare, che gestisca il denaro e insegni al paziente che questo non può essere considerato alla stregua delle fiches. E molto spesso ha bisogno anche di un avvocato, di un commercialista e, purtroppo, tante volte, anche di un’associazione antiusura”. Anche dopo la terapia si resta a rischio? “Come per tutte le droghe… E’ un po’ come per il fumatore che smette di fumare: magari resta anni senza toccare una sigaretta, poi fa un tiro da quella di un amico e la frittata è fatta!”. Giuseppe Cerfeda

15

1

Siete completamente assorbiti dal gioco d'azzardo (rivivete esperienze di gioco del passato, soppesate o programmate la prossima volta, pensate senza sosta a come ottenere il denaro per giocare).

2

Aumentate costantemente le puntate per arrivare alla stessa eccitazione.

3

Non riuscite in alcun modo a controllare, diminuire o interrompere le giocate.

4

Siete irrequieti e irritabili se cercate di ridurre o interrompere il gioco d'azzardo.

5

Giocate per fuggire da problemi, senso di colpa, ansia o depressione.

6

"Rincorrete le perdite" (ad esempio raddoppiate le puntate per vincere tutto in una volta e rifarvi delle perdite).

7

Mentite per occultare l'entità del vostro coinvolgimento nel gioco.

8

Avete commesso azioni illegali (falsificazione, frode, furto, ecc.) per finanziare le giocate.

9

Avete rischiato o perso una relazione, il lavoro, opportunità di studio o di carriera a causa del gioco.

10

Fate affidamento su altri per reperire il denaro con cui sanare una situazione finanziaria disperata a causa del gioco.


16 ilgallo.it

lo scandalo

20/26 MARZO 2010

Casarano: lo scaricab

Succursale di via Sesia. Gli studenti denunciano infiltrazioni ed altre incresciose e pericolose situazioni ioggia che ha colpito il nostro territorio, con corridoi ed aule allagate, soffitto gocciolante, cadute di calcinacci (“e di qualche zecca…”) e qualche ragazzo che ha pagato lo stato increscioso dei pavimenti con qualche scivolata”, è diventata subito motivo di diatriba fra il sindaco di Casarano, Ivan De Masi, e l’assessore provinciale casaranese Gianni Stefano, per il più classico degli “scaricabarile” (pur non mettendo in dubbio, almeno crediamo, la reale buona volontà di entrambi di risolvere presto quest’incresciosa situazione di cui sono vittime parte degli studenti della loro città). Un paio di giorni dopo, infatti, De Masi, ha partecipato all’assemblea degli studenti, precisando che l’immobile è di proprietà comunale ma è stato dato in locazione alla Provincia e che dunque alla Provincia spetta la manutenzione ordinaria ed al Comune quella straordinaria: “Siamo disponibili a rinunciare anche ai canoni di locazione in modo tale da mettere

“P

la Provincia nelle condizioni di intervenire e portare a termine gli interventi necessari. Se si è giunti a questa situazione”, ha dichiarato il primo cittadini, “è perché la reiterata mancanza di manutenzione ordinaria ha creato le condizioni per richiedere interventi straordinari. Siamo convinti che bisogna intervenire subito. Per questo non sono disposto ad attendere la convocazione di un tavolo tecnico, che, a questo punto, non potrebbe far altro che allungare i tempi di intervento. In merito ad un’ipotetica richiesta della Provincia di avere in comodato gratuito lo stabile di via Sesia”, ha aggiunto De Masi, “mi corre l’obbligo di precisare che, da quando sono Sindaco, in nessun ufficio comunale è giunta una comunicazione del genere. Ad ogni modo, vorrei fosse chiaro che non siamo disposti a questo tipo di soluzione, né, tanto meno, alla cessione definitiva a titolo gratuito. Il nostro Comune non è nelle condizioni di poterlo fare. Le uniche alternative possibili sono o

la ristrutturazione da parte della Provincia a compensazione dei canoni o il suo abbandono e la restituzione dell’immobile al Comune. Vorrei ricordare che quell’edificio, da quando ospita la succursale del Liceo Scientifico, è munito di agibilità, rilasciata in data 8 aprile 2005. Ripeto, se nel corso degli anni la Provincia avesse eseguito gli interventi di manutenzione ordinaria necessari, adesso non staremmo neppure parlando di questa questione. Sarebbe il caso, che anche in prossimità di importanti scadenze elettorali, ad animare il dibattito politico fosse il bene di tutti e non le ambizioni di alcuni”. La replica dell’assessore provinciale Stefano (che a detta degli studenti non ha partecipato all’assemblea del 12 marzo per “per impegni istituzionali”) non si è fatta attendere ed è arrivata con una nota del 15 marzo: “Dispiace prendere atto che rappresentanti istituzionali devono parlarsi attraverso i media. Il Sindaco di Casarano non ha inteso interloquire telefonica-

mente dopo il suo incontro con gli studenti del “Vanini” nonostante la telefonata da me fatta. Se così dev’essere, lo faccio comunque. Innanzitutto non credo che il clima di campagna elettorale possa minimamente contribuire a ridurre la ragione, né tanto meno possa incidere sulla correttezza di chi scrive. Mi sono fatto carico del problema della succursale di via Sesia sin dalla mia nomina ad Assessore provinciale, attivandomi per un sopralluogo congiunto con i tecnici della Provincia e del Comune (“il 10 novembre 2009, alla presenza anche del sindaco De Masi e dei suoi assessori


attualità

20/26 MARZO 2010

ilgallo.it

arile del Liceo Vanini idrico-fognante, aule ricavate nell’ex palestra e maleodoranti, palestra inagibile, sigillatura infissi, adeguamento alle norme antincendio, ecc.”). Sono trascorsi diversi mesi dal sopralluogo, ma la risposta non è mai giunta. Giungono invece puntuali le affermazioni che il Sindaco non è a conoscenza di nulla, che il problema è strumentalizzato per fini elettorali e che l’Assessore provinciale ha perso la ragione. A questo punto mi chiedo: è strumen-

LE REPLICHE

Tenuzzo e De Marco”). Dopo la visita dell’edificio il Sindaco e gli Assessori furono informati dai tecnici della Provincia della corrispondenza intercorsa ed in particolare della nota della Provincia stessa inviata in data 11 marzo 2009 (Stefano ha allegato la copia, Ndr) e pertanto sollecitati a dare a breve una risposta alle possibili soluzioni suggerite al fine di risolvere definitivamente i problemi di manutenzione straordinaria che in caso di locazione sono contrattualmente a carico del proprietario dell’immobile (“infiltrazioni, insalubrità, cattivo funzionamento dell’impianto

Gallo

talizzazione o no l’incontro del Sindaco con gli studenti senza la presenza della parte “accusata”? E’ l’Assessore provinciale ad aver perso la ragione o il Sindaco e gli Assessori di Casarano ad aver perso la memoria? Quanto al “bene di tutti” invocato dal Sindaco”, prosegue Gianni Stefano, “rimango in attesa di conoscere “il bene di tutti” di

alcune azioni amministrative fin qui portate a conclusione dalla Giunta De Masi e che riguardano l’aumento della Tarsu del 25%; degli oneri di urbanizzazione del 56,2%; la “precarizzazione” dei precari occupati dal Comune (ulteriore riduzione del part-time, scadenza del contratto 31/3/2010, all’indomani delle elezioni, e nel frattempo non si sono espletati i concorsi); abnorme personale impiegato nello staff del Sindaco; Direttore Generale assunto a costo zero ed ora regolarmente retribuito; referendum consultivo sulle biomasse caduto nel dimenticatoio e nel contempo at-

tivazione del processo autorizzativo da parte della Regione, ecc. Detto ciò, rinnovo il mio impegno perché in tempi brevissimi si possa procedere concretamente agli interventi di manutenzione straordinaria ed ordinaria dell’immobile di via Sesia”. Insomma, siamo ancora a litigi e promesse e mentre il preside Sergio Pagliaro chiede garanzie (“il mio interesse è che mi venga certificato in modo scritto e non verbale che l’edificio non abbia carenze di natura statica, tranquillizzando così gli studenti e i loro genitori”), gli studenti ricordano che “è da tempo che ci battiamo per una rivalutazione della struttura: deve necessariamente verificarsi qualcosa di eccessivo o peggio irrimediabile affinchè chi di competenza si occupi della faccenda? Quanto ancora dobbiamo aspettare per vedere sistemata una volta per tutte l’annosa questione di via Sesia?”. La speranza è che, al di là delle beghe politiche personali, a questi ragazzi sia concessa la sacrosanta possibilità di studiare in un ambiente sicuro e pulito. Federico Scarascia

CORRISPONDENTI

La collaborazione sotto qualsiasi forma Mauro Bortone è Gratuita. La Direzione si riserva di Antonella Corvino rifiutare insindacabilmente qualsiasi Vito Lecci testo e qualsiasi inserzione. PERIODICO Coordinatore di Redazione Vincenzo Longo Foto e manoscritti, anche se non pubbliINDIPENDENTE DI Unione Stampa G IUSEPPE C ERFEDA _ gicer@ilgallo.it CULTURA, SERVIZIO Ilaria Marinaci cati, non si restituiscono. Periodici Italiani ED INFORMAZIONE Fiorella Mastria TESSERA N. 14582 DEL SALENTO Redazione & Internet: Riproduzione vietata. Antonio Memmi F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it Serena Mendrano REDAZIONE TRICASE Stampa: MASTER PRINTING Srl Tonio Monastero In Redazione 080/5857439 via Aldo Moro, 7 Cristina Pacella via delle Margherite 22 Tel. 0833/545 777 M ARIA C ONSIGLIA P ODO Vito Palanga fax 0833/545 800 FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it Attilio Palma 70026 Zona Industriale Modugno - Bari REDAZIONE LECCE Iscritto al N° 648 E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it Sandra Papa via Fazzi Registro Nazionale Stampa Carlo Quaranta Responsabile Distribuzione Andrea Tafuro Tel. 0832/307 369 Autorizzazione Tribunale Lecce PASQUALE Z ITO Stefano Tanisi del 9.12.1996 www.ilgallo.it/info@ilgallo.it Associati

Direttore Responsabile L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

DISTRIBUZIONE GRATUITA PORTA A PORTA IN TUTTA LA PROVINCIA DI LECCE

il

De Masi: “Colpa della Provincia” Stefàno: “Il Sindaco parla senza sapere”

17

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 348/1044753 Antonio Scarcella 0833/545777 AGENZIA DI LECCE Marco Rollo 393/9280318


18 ilgallo.it

elezioni comunali

Cambia Martano

Ingrid De Nicola Luigi Calò Mario Carpinelli Elena Coluccia Paolo Durante Maria Assunta Galiotta

Loredana Giannuzzi Ivan Mirto Fabio Meleleo Giovanni Mita Pasquale Rescio Brizio Antonio Spedicato Lucia Surdo Pompeo Toma Leonardo Trovè Santo Vitto

Una Città in Comune cand. sindaco Marco Castelluzzo Roberto Calò Carlo Caracuta Cosimo Damiano Calogiuri Cesare Caracuta Salvatore Caracuta Anna Meris Coluccia

Luigia Chiriatti Irene Coricciati Chiriatti Mauro De Pascalis Francesco Medina Francesco Luciano Palano Oronzo Panarese Luigi Saracino Francesco Galiotta Fabio Tarantino Luigi Vitto

Insieme per Martano cand. sindaco Massimo Coricciati Antonio Carra Paolo Cariddi Giovanni Caracuta Alessandro Costantini Alessandro Coricciati Cesario Chiriatti

Vito Chiriatti Stefano Gallo Antonio (detto Toni) Iervoglini Cristian Farì Serena Orlando Leonardo Protopapa Laura Saracino Alfredo Sicuro Francesco (detto Ciccio) Vitto Antonio Zacheo

Martano

cand. sindaco Antonio Bovino

20/26 MARZO 2010

Aspiranti consiglieri

L’esercito dei candidati Corigliano d’Otranto

Progetto Comune per Corigliano cand. sindaco Angelo Campa Nicola Bidetti Michele Borlizzi Maria Carolina Bray Giuseppina (detta Josè) Candido Luigi Costa Antonio Fernando Costantini Nicola Costantini Luigi Costantino Fernando Eugenio Donno Salvatore Fiore Flavio Garganese Erinaldo Marcianò Tarcisio Walter Marcianò Paolo Petranca Gabriele Romano Barbara Vizzi

Corigliano Città di Tutti cand. sindaco Ada Fiore Immacolata Coia Emanuela Costantini Vittoria Maria De Santis Addolorata Anna (Dina) Manti Alessandro Campa Piero Campa Tommaso Condò Rocco Dongiovanni Francesco Lucio Fuso Carlo Lolli Maurizio Ferruccio Luchena Vito Moriero Michele Papa Luigi Paulì Vincenzo Quarta Mauro Spagnulo


Tutti nomi in lista nei 15 Comuni salentini chiamati al rinnovo del Consiglio comunale

Calimera

Libertà e Democrazia

cand. sindaco Giuseppe Rosato Fabio Castrignanò Maurizio Conversano Gaetano Coppone Luca De Matteis Antonio Di Mitri Paolo Licci Giuseppe Mattei Luigi Mazzei Vito Montinaro Antonio Salvatore Palano Giovanni Palma Nicola Antonio Palma Pantaleo Giuseppe (Leo) Palumbo Andrea Pascali Giovanni Ricciardi Ada Scarcia

elezioni comunali Melpignano al Centro

Melipignano

20/26 MARZO 2010

Calimera che vorrei

cand. sindaco Angelo Raffaele Tommasi

Andrea Aprile Gianni Aprile Luigi Castrignanò Biagio Corlianò Antonio De Luca Vincenzo De Santis Ninfa Giannuzzi Antonio Greco Pietro Luceri Stefania Mingiano Antonio Montinaro Giuseppe Montinaro Rocco Montinaro Federico Quarta Stefania Sicuro Apollonio (Lino) Tommasi

cand. sindaco Luigi Montinaro

Antonio Camassa Fabio Campa Monica De Paduanis Rocco Fiorentino Sabrina Palma Fabio Portaluri

ilgallo.it

Leonardo Sicuro Alessandro Tamborino Mauro Treglia Luca Zullino

PdL - Berlusconi per Palma cand. sindaco Giuseppe Antonio Palma

Matteo Vicentelli Ludovico Donato Marco Zaminga Sicuro Andrea Roberto Treglia Roberta Vizzi Stefano Coppola

Abbondanza Deta Valeriano De Benedetto Giorgio Golia

Progetto Democratico cand. sindaco Ivan Stomeo

Antonio Accogli Domenico Deta Eleonora Gaetani Donatella Gerardi Cosimo Manfreda Fabio Nisi

Nicolina Nocco Antonio Palma Francesco Palma Nadia Pio Maria Cristina Schirinzi Salvatore Zullino

19


20 ilgallo.it

99 candidati

Veglie i

elezioni comunali

al Consiglio comunale

Veglie nuova - Città della Libertà cand. sindaco Giuseppe Landolfo

Giovanni Albanese Antonio Coppola Alberto Cuna Vito Dell’Anna Fabio Dello Preite Daniele De Paolis Carmelo Fedele

Leonardo Greco Tommaso Greco Gianni Invidia Walter Mazzotta Antonella Mieli Cosimo Damiano Nicolì Antonello Paglialunga Giovanna Picciolo Antonio Rolli Massimo Savina Giuseppe Suez Lorenzo Vetrano Franco Zecca

Veglie Futura

cand. sindaco Alessandro Aprile

Alessandro Aprile Valerio Armonico Carlo Calcagnile Giovanni Carlà Roberto Carlà Giovanni Ciullo Giuseppe Cutrino

Veglie nel cuore

cand. sindaco Maurilio Nicolaci

Nadia Aliberti Maurizio Bonanno Pietro Calcagnile Mauro Caldararo Antonio Cascione Cosimo Casilli Francesco D’Elia

La Svolta per Veglie

Unione per Veglie

Lucio Albano Giuseppe Alemanno Marco Buccarella Giuseppe Calcagnile Stefania Capoccia Flavio Carlà Antonio Conte

Salvatore Bruno Maria Consiglia Caiaffa Marco Caricato Fabio Casavecchia Matteo Cucurachi Dario Dinoi Giovanni Fai

cand. sindaco Claudio Paladini

Ruggero De Bartolomeo Gianni De Medio Giovanni Filieri Ottavio Fiore Antonio Giannotta Cosimo Nicolaci Antonio Pati Andrea Quarta Oronzo Sabato Andrea Scurti Oronzo Spagnolo Cosimo Verdesca Enzo Verdesca

cand. sindaco Elio Spagnolo

20/26 MARZO 2010 Maria Rosaria De Bartolomeo Nicola Gennachi Salvatore Giannotta Antonio Greco Francesco Milanese Pompilio Rollo Serena Saponaro Domenico Simone Fabrizio Stefanizzi Cosimo Serafino Salvatore Vetrano Cosimo Vetrugno Cosimo Fai Cosimo Gatto Gianluca Gazza Salvatore Maggio Giovanni Maggiore Cosimo Mangia Sergio Miccoli Marco Patarnello Luigi Pozzi Raffaele Ruberti Davide Sabato Maurizio Spagnolo Marcello Vadacca Luigi Fortunato Antonio Grasso Lio Ingrosso Valentina Leo Giovanni Luperto Andrea Marciante Salvatore Marcucci Donato Luigi Mariano Tiziana Marra Fabiana Panzanaro Carlo Rollo Giacomo Sanapo Alessio Vetrano


Arnesano

20/26 MARZO 2010

Generazione Futura cand. sindaco Luigi Caione

Flavio Murrone Luigi Attanasio Luigi Balbo Mario Bernardini D’Arnesano Mario Nicola Cucurachi Emanuele Gerardi

Idealmente

Novoli

Cosimo Luigi (detto Gigi) Bruno Cosimo (detto Mino) Bruno Cosimo (detto Mimino) Bruno Riccardo Caruso Cinzia Centonze Flavia Coppola Alvaro Pietro Cosma

Francesco Gerardi Roberto Gerardi Vincenza Gerardi Luigi Indennitate Roberto Levi Federica Nuzzaci Marco Petrelli Alessio Podo Piero Angelo Quarta Cosimo Solazzo

Salvatore De Cruto Cristian Febbraro Daniele Ianne Paolo Leaci (detto Liaci) Massimiliano Marino Gerardo Mazzotta Luciano Merli Santino Miglietta Angelo Mirto Guido Montefusco Stefania (detta Stefi) Portacci Pietro Saponaro Corrado Vergari

Arnesano Unita

cand. sindaco Giovanni Madaro

Pierandrea Gerardi Maria Consiglia Manca Andrea Russo Giuseppe Russo Chiara Imbriani Leonardo Quarta

Antonella Capone Marco De Luca Maria Giovanna De Mitri Franco Metrangolo Giuseppe Mele Maria Monia Miglietta

Roberto Mocellin Angelo Orlando Giovanni Parlangeli Ugo Quarta Marcello Sozzo Giuseppe Scardia Valerio Seclì Francesco Spada Massimiliano Toraldo Romolo Valzano

21

Marco Campilongo Teresa Giuliana Arnesano Antonio Scisci Rocchetta Arnesano Oronzo Pellè Enzo Taurino Giuseppe Spedicato Giovanni Puscio Luigi Cocciolo Valeria Gerardi

Insieme con Giancarlo Mazzotta cand. sindaco Giancarlo Mazzotta

Stefania Arnesano Carlo Attanasio Maria Emanuela Bruno Daniele Carrozzo Bruno Casilli Daniele D’Agostino Gianni Erroi

Novoli migliore: idee in movimento cand. sindaco Francesco Tobia Caputo

ilgallo.it

Paolo Maglie Luigi (detto Gigi) Manca Roberto Manca Andrea Paladini Salvatore Paolo (detto Buso) Cosimo (detto Mimino) Petrelli Anna Claudia Quarta Giovanni (detto Gionny) Spagnolo Piero Spagnolo Salvatore Spagnolo Claudio Spedicato Manuele Sperti Achille Villani Miglietta

Carmiano

cand. sindaco Umberto Ferrieri Caputi

elezioni comunali

I risultati si vedono con Oscar Sindaco cand. sindaco Oscar Marzo Vetrugno

Francesca Calasso Gianni D’Ambrosio Gianfranco De Luca Giovanni De Luca Gianfranco Fiore Cristiano Grasso

Gianmaria Greco Antonio Leo Giuseppe Mazzotta Giuseppe Milli Roberto Nitto Pasquale Palomba Tonio Pino Tonio Roma Gianni Valzano Diego Zacheo


22 ilgallo.it

Maglie: corsa per 180

elezioni comunali

20/26 MARZO 2010

Partito Democratico cand. sindaco Raffaele Cesari

Mario Andreano Maria Sabrina Balena in Tafuri Luca Bavia Antonia detta Antonella Cananiello Gianmatteo detto Matteo Colavero Benvenuto De Cagna Roberto Delle Side

Concetta Marina De Pietro Giuseppe Finguerra Elio Lia Enrica Maria Liguori Salvatore Moscaggiuri Daniela Nutricati Giovanni Portaluri Giorgio Selleri Mario Stefanizzi Antonio Rocco Tau Carmelo Toma Raffaele Toma Gianluca Vella

Per Cambiare Maglie cand. sindaco Raffaele Cesari

Dario Avantaggiato Tania Abate Carlo Camboa Oronzo Castelluzzo Giovanni Cerullo Massimiliano Cesari Salvatore Antonio Coppola

Sinistra Maglie

cand. sindaco Raffaele Cesari

Marcello Adamuccio Luca Andriani Giuseppe Borgia Marcella Citta Agostino Ciucci Giancarlo Costa Cesari Raffaele De Giorgi

UdC

cand. sindaco Mario Chirilli

Simone Amenini Fernando Baldassarre Marco Campa Giovanni Cananiello Pietro Conte Davide Corsini Vincenzo D’Aurelio

Roberta Culiersi Rocco Fraioli Luigi Gianfreda Antonio Mega Roberta Ortelli Sara Pellegrino Zemira Patrizia detta Mirella Polimeno Donato Rossetti Valeria Scarpina Domenica Toma Umberto Toma Gianluca Tundo Adolfo Treglia Biagio De Giuseppe Tiziana Dell’Anna Vinicio De Vito Antonio Frisullo Patrizia Frisullo Giuseppe Giovanni Orsi Laura Quarta Barbara Ricciardi Luca Sansò Daniela Tamborrino Marina Toto Giorgia Vincenti Patrizia Negro Donato De Donno Paola De Donno Giovanni De Luca Mirko Giannuzzi Francesco Lillo Antonio Marotta Salvatore Nisi Luciana Paganelli Antonio Paiano Vincenzo Puzzovio Antonio Rainò Donato Tondi Danilo Zollino

IoSud - Città Libera cand. sindaco Mario Chirilli

Antonio Giannuzzi Francesco Sanzò Stefano Alberti Luca Borgia Salvatore Carrapa Stefano Carrozzini Umberto Casciaro

Donatella Coia Giuseppe Coluccia Valentina Crocco Gianfranco De Donno Giorgio Carmelo Erroi Michele Gerardi Alessandro Greco Leonardo Macrì Giorgio Montagna Giovanni Piccinno Giuseppe Rizzo Giulia Specchia Ferdinando Sticch


20/26 MARZO 2010

Popolo della Libertà cand. sindaco Antonio Fitto

Raffaele detto Cicci De Giorgi Franca Giannotti Antonio detto Tonino Lio Luigi detto Gigi Macagnano Rossano Rizzo Giorgio Tronci Claudio Agrosì

elezioni comunali Maglie Città che vogliamo

Piero Biasco Antonio De Iaco Massimo De Maggio Oronzo (Ronny) Palma Modoni Donato Trovè Franco Cazzorla Paola Crisci Corrado Gozzoli Antonio Leucci Giuseppe Montagna Oronzo Piccinno Salvatore Ruberti Elisabetta detta Elisa Toma

Maglie prima di tutto cand. sindaco Antonio Fitto

Luca Primiceri Michele Antonazzo Angela De Donno Sandra Fersini Roberta Iasella Valeria Leone Anna Mangia

Giovane Maglie

cand. sindaco Antonio Fitto

Salvatore Anastasia Luigi Anchora Giovanni Bonatesta Luigi (detto Gigi) Carlomagno Cristian Matteo (Matteo) Cezzi Brizio Colagiorgio Alberto Corvaglia

Grazia Maria detta Mariagrazia Mele Gennaro Paiano Francesco Pedone Annamaria Puzzovio Salvatore Rao Stefano Romano Roberto Russo Francesco Santoro Antonio Sicuro Albertina Solombrino Rita Surdo Salvatore Tamborrino Luigi Vanzanelli Fabrizio (detto Jerry) Ferramosca Amedeo Filograno Salvatore Lanzilotto Mauro Macchia Salvatore Mariano Silvia Puce Eva Ruggeri Manuela Sperti Sergio Sperti Santo Stefanelli Marco Sticchi Giovanni Toma Dario Massimiliano Vincenti

cand. sindaco Antonio Fitto

Salvatore De Rubertis Daniele Biscozzi Gabriele Bucci Antonio Cesari Maurizio De Giovanni Francesco De Lumè Stefano Fersini

ilgallo.it

23

Vito Gallone Paolo Lattanzio Luca Leucci Antonio Fabrizio Licchetta Francesco Merola Giuseppe Natali Vincenzo Papadia Luigia Norma Pellegrino Antonio Petracca Selene Polo Roberto Puce Maria Grazia Ricardo Styven Marsella

Insieme per Cambiare cand. sindaco Salvatore Piconese

Umberto Maria Muci Antonio Luigi Nicolazzo Francesco Gaetano Rizzo Vincenzo Fanciullo Mario Merico Vincenzo Sisinni

Augusto Paiano Stefania De Benedetto Silvio Merico Edmondo Di Pierro Eleonora Coluccia Emanuele Stefano Alessandro Maria Giuseppe Zezza Luca Leo Vincenzo De Giuseppe Stefania Trippeti

Uggiano La Chiesa

Progetto Futuro

cand. sindaco Fernando Antonio Risolo Stefano Andrea De Paola Renata Merico Marco Merico Salvatore De Benedetto Laura Zatta Gaetano Rubrichi

Claudio Augusto Franco Giuseppe Pisanelli Luigi Pasquale Paiano Claudia Chiatante Maria Cristina Rizzo Elisa Chiriatti Moira Piconese Davide De Giuseppe Salvatore Stefano Massimo Marte


24 ilgallo.it

Democrazia Cristiana cand. sindaco Maurizio Fedele

Salvatore Santoro Antonio Marra Rossella Maria Luce Ascalone Damiano Miglietta Antonio Apollonio Luigi Ferraro Roberta Bernocchi Trivellini

Lista Fedele

cand. sindaco Maurizio Fedele

Gianluca Barbaro Gianpaolo Bray Gianluca Bucci Salvatore Campa Elio Chiriatti Roberto D’Elia Giuseppe Gerardi

I Galatinesi

cand. sindaco Maurizio Fedele

Angelo Congedo Delfino Costanza Luigi Cucurachi Rocco D’Amico Luigi Derniolo Dante De Ronzi Marco Geusa

Edoardo Santo Vito Salvatore Salzano Luigi Ballarino Enrico Mollona Simona Nobile Vincenzo De Micheli Franco Gigli Laura Conte Cisotta Giovanni Mariano Stefano Zappatore Giampiero Santoro Paolo Guido Giuseppe Albanese

Antonio Giovinazzo Antonio Gugliersi Massimiliano Mazzeo Leonardo Megha Luca Palmieri Vito Rizzo Antonio Sambati Luigi Santoro Pietro Schirinzi Valter Stefanelli Laura Tundo Antonio Viceconte

Pierantonio Inguscio Tommaso Antonio Maiorano Sergio Mancarella Emanuele Domenico Mariano Angelo Moscato Christian Pepe Davide Quarta Daniele Rizzo Antonio Scrimieri Antonio Tommaso Serafini Domenica Specchia Salvatore Tundo Salvatore Zurro

Popolo della Libertà cand. sindaco Maurizio Fedele

Raffaele Anchora Tatiana Antonica Giuseppe Bruno Elena Carcagnì Valentina Castorina Maria Colitta Pierantonio De Matteis

294

Galatina

elezioni comunali

Pierluigi Forletti Pierantonio De Pascalis Filippo Gaballo Angelo Giaccari Luigi Marra Francesco Natolo Antonio Papadia Antonio Pepe Tommaso Perrone Francesco Sabato Piero Massimo Surdo Lorenzo Tundo Giuseppe Viva

20/26 MARZO 2010

son gli aspiranti

al Consiglio comunale Galatina Tricolore - La Destra cand. sindaco Maurizio Fedele

Graziano Notaro Piero Luigi Russo Luca Al Aarag Antonio Amato Massimo Bello Laura Carano Antonio Ciccardi

Fabio Lazari Antonio Lisi Michele Paglialonga Antonio Rizzo Salvatore Rolli Biagio Tabella Dario Cesario Tundo Antonio Giaccari Valerio Greco Pierlorenzo Carlino Annarita Greco

Fed. della Sinistra - Comunisti it. cand. sindaco Roberta Forte

Santo (detto Dino) Santoro Stefania Amante Rosario Arcadi Anna Maria Bandello Fara Tommaso Calo’ Alessandra Cazzato Stefano (detto Mimmo) Ciccarese

Antonio Congedo Silvana Coroneo Piero De Matteis Antonio Marco Massimo Dragone Greco Andrea Manna Cinzia Misciali Fabio Palumbo Sergio Perrone Massimo Rigliaco Luigi Serafini Apollonio Tundo Angelica Martina Dragone

Galatina in movimento cand. sindaco Daniela Sodo

Marcello Pasquale Amante Michele Buccella Mauro Carcagnì Giuseppe Congedo Maria Rosaria Congedo Livio Cucurachi Fabio D’Amico

Stefano De Benedittis Massimiliano Farmo Giuseppe Cosimo Fazzi Giacomo Galluccio Vincenzo Inguscio Maria Luce Mangia Fabrizio Mariano Nicola Mauro Tiziana Pati Mirko Pisano Fortunato Stefano Romano Fabio Salesi Enrico Coluccia


20/26 MARZO 2010

Io Sud

cand. sindaco Giancarlo Coluccia

Carmine De Paolis Angela Beccarisi Luigi Cisotta Damiano Congedo Milena D’Onghia Marina Ferraro Salvatore Gugliersi

Socialisti

cand. sindaco Giancarlo Coluccia

Giuseppe Spoti Pietro Amedeo Aloisi Francesco Fernando Bello Marcella Biancorosso Maurizio Coluccia Antonio Forte Antonio Garzia

elezioni comunali Partito Democratico

Marco Antonio Lagna Giovanni Levanto Gabriella Maria Maiorano Alessandro Mandorino Adriano Margiotta Alessandro Marino Alberto Marra Stefano Murrone Pierpaolo Papadia Luigi Santoro Michelangelo Schinzari Nicola Surdo Antonio Tardi

Antonio Gatto Salvatore Antonio Lanciano Donato Lattarulo Cristian Mariano Giuseppe Marrocco Remo Biagio Matteo Antonio Murciano Antonio Negro Antonio Perrone Pasquale Claudio Russo Antonio Schirinzi Massimo Sparapane Grazia Rita Tuma

Progetto per Giancarlo Coluccia cand. sindaco Giancarlo Coluccia

Augusto Calabrese Luciano Ancora Natale Calimero Antonio Luigi Carratta Francesco Carrozzini Raffaele De Lorenzis Giuseppina Donadei

UdC

cand. sindaco Giancarlo Coluccia

Pasqualina Villani Maria Luce Antonaci Vito Antonio Arcuti Silvio Calò Romolo Caputo Gianluca Ciarfera Antonio De Blasi

Carlo Durante Stefania Giannini Maria Rosaria Guido Zaim Hasa Pietro Luceri Andrea Maio Carmine Mandorino Vincenzo Mandorino Marco Paglialonga Pantaleo Riccardi Maria Grazia Sederino Rosario Jari Spagna Maria Grazia Toma

Davide De Lorenzis Corrado Antonio De Lorenzis Cosimo De Razza Lucia Fiorelli Federica Franco Luca Luceri Antonio Mandorino Luigi Margiotta Cosimo Marra Valerio Musarò Diana Papadia Maurizio Pellegrino Angelo Rampino

cand. sindaco Daniela Vantaggiato

Luca Antonica Salvatore Colazzo Salvatore Cudazzo Alice De Benedetto Antonio De Matteis Dario De Matteis Bruno Gatto

Galatina Altra

cand. sindaco Daniela Vantaggiato

Vincenzo Del Coco Franco Egidio Romano Rosalinda Persico Carmela Florido Antonio Marra Andrea Calsolaro Alberto Capani

Italia dei Valori

cand. sindaco Daniela Vantaggiato

Alberto Russi Fabio Bianco Sascha Bianco Maria Grazia Calabrese Vincenzo Coppola Diana D’Agata Corrado De Paolis

ilgallo.it

Girolamo Giausa Piero Giuseppe Giugno Piero Luciano Lagna Franco Lupo Loredana Mangia Angela Masciullo Francesca Mele Donato Palumbo Anacleto Romano Patrizia Sabella Daniela Sindaco Giuseppe Taurino Pompeo Villani

Giuseppina Ciccardi Maria Antonietta Gorgoni Isabella Indraccolo Angelo Latino Annalisa Maiorano Maria Luce Marra Paolo Marzo Maria Rosaria Papadia Antonio Perrone Maria Rosaria Rollo Francesca Serra Antonio Spagnolo Concetta Valente Francesco Fracasso Aurelio Gianfreda Carlo Madaro Alessandro Manta Roberto Mariano Norma Marino Saverio Mengoli Anna Maria Merico Luigi Notaro Ivana Ostapczuk Ferdinando Pedaci Salvina Pusateri Giuseppina Ramundo

Sinistra Ecologia e Libertà cand. sindaco Daniela Vantaggiato

Claudia Sabine Cuppone Pietro Gigante Fabiana Valentini Gianni Ozzino Sara Mangia Cristian Napoli Giuseppe Panico

Massimiliano Morelli Giuseppe Rubino Lia Tundo Annarita Reho Daniela Murciano Ivan Palumbo Maria Musarò Riccardo Perrone Maria Beatrice Nuzzo Danilo Campanella

25


26 ilgallo.it

elezioni comunali

Per il mio Paese

Fabrizio Picciolo cand. sindaco Vito Iasi Antonluca Iasi Silvana Raffaele Pasquale Birtele Cafaro Rita Sansone Michele Resta Antonio Megha Giuseppe Canoci Sergio Pino Gianni Tundo Antonio Mastore Franco Giustizieri Antonio Linciano Alessandro Cataldo Luciana Cartanì Oronzo Lagna

Neviano

Per Neviano

cand. sindaco Giorgio Cuppone

Sergio Antonaci Gabriele Cafaro Cosimo Michele Cuppone Sandro Stefano Cuppone Salvatore D’Ostuni Giuseppina Manco Franco Mastore Angelo Megha Giuseppe Antonio Mighali Cosimo Napoli Roby Daniele Orlando Antonio Pasca Cosimo Pellegrino Loredana Stella Renna Tiziano Specchiarello Mariano Giuri

Neviano per tutti cand. sindaco Adriano Napoli

Salvatore Iasi Antonella Elisa Cartanì Cosimo Manco Andrea De Giorgi Massimo De Pascali Antonio Marzo Tomas Colaci Teodoro De Giorgi Ariane Lugon Antonella Latino Paolo De Pascali Grazia Liguori Patrizia Mastria

Cerco amore. 65enne, vedovo, educato e riservato, cerca donna 50/65 anni, anche divorziata o vedova, per trascorrere piacevoli e riservati incontri. Max riservatezza. 347/6682843

Corso per operatori di sostegno su portatori di handicap 20/26 MARZO 2010

“Amici Insieme” e l’Isis Scarambone di Lecce organizzano la formazione con docenti specializzati L’Associazione “Amici Insieme” di Nardò organizza un corso di formazione per “Operatori di sostegno su portatori di Handicap (Audiolesi, Videolesi, Handicap psicofisico)”. Il corso, che si avvarrà di personale docente specializzato e si terrà presso l’Istituto Professionale “L. Scarambone” di Lecce, si propone di formare un operatore di sostegno per disabili, attraverso lezioni di L.I.S. (lingua italiana segni), Braille, minorazione visiva, pedagogia, psicologia dell’handicap, psicomotricità, tiflodidattica e legislazione sociale. Preciso obiettivo è quello di intervenire fornendo aiuto ed assistenza a persone con caratteristiche diverse anche in occasioni di non auto sufficienza e collaborare in attività volte a favorire la socializzazione della persona (sostegno psicopedagogico e del linguaggio). Il corso avrà la durata minima di 120 ore e vi potranno accedere disoccupati o occupati in possesso di diplomi di scuola media inferiore e/o superiore. Alla fine del corso verrà ri-

Maria Rosaria Merenda Presidente Amici Insieme lasciato un Diploma formativo con il relativo voto di merito (sufficiente, buono, distinto, ottimo). Sarà obbligatoria la presenza per almeno il 75% delle ore del corso. Le domande devono essere presentate entro venerdì 26 marzo 2010 presso la sede dell’Associazione. Per informazioni: Associazione “Amici Insieme”, via Aldo Moro, 31, 73048 Nardò. Tel. 0833/561868; cell. 389/5858806; email: amiciinsieme@libero.it.


20/26 MARZO 2010

il Gallo Dj

spazio musica

ilgallo.it

27

(Foto di Alice Pedroletti)

Non è finita “Un’estate fa”... di Antonella Marchisella

Intervista in esclusiva a Georgeanne Kalweit

Le kermesse sanremese di quest’anno ha goduto di un’ospite con una voce enigmatica che molto ha a che fare con il Salento: Georgeanne Kalweit, la splendida vocalist che nel 2001 conquistò le classifiche musicali con il singolo “Un’estate fa” con i Delta V. Ha presentato il suo nuovo progetto musicale “Kalweit and The Spokes” con il batterista Leziero Rescigno ed il chitarrista Giovanni Calella (di Taranto). Georgeanne nasce nel 1964 a Minneapolis, nel Minnesota (USA). È anche la voce della Medusa nel brano del disco “Ovunque Proteggi” di Vinicio Capossela (appassionato del Salento e in vacanza praticamente ogni estate a San Gregorio, marina di Patù) le cui innegabili influenze hanno arricchito il patrimonio musicale di Gi Kalweit e contribuiscono tuttora a farlo. Ed il nuovo Album “Around The Edges” racchiude tinte forti del disastrato Sud-Italia.

G

eorgeanne, qui in Italia il tuo successo ha avuto inizio con “Un’estate fa” e Monaco ‘74 . Un vero capolavoro, ricolmo di bellissimi testi e le vibrazioni particolari della tua voce. Che ricordi hai di quei tempi? “I Delta V segnano un periodo in cui ero la voce di un progetto pilotato da due musicisti con delle idee ben precise, in lingua Italiana e strettamente creato da loro in tutto e per tutto. Volendo, io ero solo il veicolo per la loro visione, una cosa che avevo deciso di abbracciare e vivere pienamente. I ricordi sono tanti e variopinti, una collaborazione che mi ha permesso di raggiungere tante persone sia con la mia voce che con la mia presenza. Ho imparato molte cose, viaggiato tanto e ho sempre cercato di rimanere me stessa e coltivare l’amore per l’espressione che è il canto che ho dentro di me e che deve uscire”. Qual era il tuo sogno nel cassetto da bambina? Ne hai ancora uno? “Credo di stare vivendo i sogni che avevo da bambina: faccio arte da tenera età, ho avuto maestri che credevano in me e a 21 anni sono venuta in Italia da Minneapolis per studiare storia dell’arte, ho sempre dipinto e ora canto i miei brani in un progetto che mi da molto. Forse i sogni devono essere capiti anche dalle persone attorno. Ho la fortuna di provenire da una famiglia di artisti e nessuno ha mai messo i bastoni fra i miei “spokes”= i raggi della ruota! Sono una persona curiosa e studio quello che m’interessa continuamente. Se non facessi l’artista mi sarebbe piaciuto fare l’archeologa e l’antropologa…ma lo faccio lo stesso ogni volta che esco dalla porta di casa studiando ed osservando le persone e la storia in generale”. Tu, americana, sei in Italia da molti anni. Come mai hai scelto di vivere qui? “La scelta è maturata negli anni.

“ ”

di essere riuscita a coniugare, in Quando si investe nell’ imparare una linquesto brano, i miei più grandi gua, capire una cultura e apprezzare le amori: la pittura e la musica”. diversità, è difficile tornare indietro. Ci vorrebbero Sei anche una geniale pittrice. Non rinnego le mie origini, anzi con Qual è la tua opera d’arte il passare degli anni mi rendo tre vite per poter preferita? “Sono molto leconto di quanto sono legata e gustare tutto gata a “Pistol Pump”. È quanto mi mancano certe cose, un autorittrato ed esprime come la mia famiglia. Ma ormai quello che come mi sento io, donna sono qui, il mio lavoro è qui, il c’è di bello terrena ma anche una che mio piccolo nucleo famigliare e viaggia nell’aria con tutta gli amici di vecchia data sono qui. in Italia! questa tecnologia che ci faPoi c’è una cosa che voi Italiani non vedete, forse perchè siete troppo abituati; il pa- cilita la vita ma ci rende anche dipendenti e che trimonio artistico che si stende come un tappeto a volte ci allontana dalle cose essenziali…se la silenzioso ovunque si vada. Ci vorrebbero tre vite domanda invece riguarda l’opera d’arte di un per poter gustare tutto quello che c’è. Il patrimo- altro artista, direi “Self-portrait in a Velvet nio che c’è negli USA, invece, ha a che fare con Dress” di Frida Kahlo”. Il progetto “Kalweit and una natura immensa, incredibile e soprattutto The Spokes”: come è nato e che cosa significa per protetta, ma anche con tutti questi popoli insieme te? “Nasce dall’incontro con Leziero Rescigno, che, nel bene e nel male, portano le loro storie e batteria e Giovanni Calella, chitarra. Due musisogni nella ricerca di andare avanti, si spera, cisti con cui è nata un’intesa artistica importante. nella integrazione e rispetto per il prossimo”. Tra Riesco ad abbinare i miei scritti, micro-storie e tutte le tue canzoni, qual è quella più vicina al tuo poesie alla loro musica e composizioni e vicecuore? “New York Movie, che si trova all’interno versa. L’alchimia è forte e i brani si sono evoluti del nuovo album “Around the Edges” che fa in maniera naturale. Per me è l’inizio di una parte del progetto Kalweit and the Spokes. Il testo nuova strada creativa, matura e cosciente. Ed absi ispira ad un quadro del pittore Americano e biamo una grande voglia di continuare a fare mio grande maestro: Edward Hopper. Scrivere live raggiungendo tante persone, magari anche il testo fissando la figura femminile mi ha fatto all’estero visto che il progetto è in Inglese. Noi capire quanto preziosa è la vita e l’arte, e che in tre proveniamo da un panorama musicale diqualche modo tutte siamo, in alcuni momenti, verso ma insieme abbiamo trovato una strada di quell’umile figura che lavora, in attesa che la no- ritorno alla purezza del suono. Una ricerca che stra vita ci porta avanti…amo molto cantare la spazia attraverso sonorità “old school blues”, melodia di questo brano che mi fa pensare alla folk e post-punk, rielaborate in una forma esmusica un pò drammatica e misteriosa cantata senziale dove la canzone resta il centro focale. E dalle femme fatale che ascoltava mia madre da il contenuto del disco riflette da vicino il disagio giovane durante il secondo dopo guerra. Sento socio-politico dei nostri tempi”.


28 ilgallo.it

pubblicitĂ  elettorale

20/26 MARZO 2010


20/26 MARZO 2010

Campi: Elisa che... Stile! 29

Campionessa regionale dei 50 mt stile libero. Sognando le Olimpiadi, la 17enne si prepara per i campionati nazionali lisa Giordano, 17enne di Campi Salentina, si sta facendo notare con risultati di una certa importanza nel nuoto. “Passione nata”, racconta Elisa, “in maniera casuale, accompagnando in piscina, insieme ai miei genitori, mia sorella maggiore. L’amore è diventato sempre più forte, tanto da passare dalla semplice passione alla voglia di partecipare a gare agonistiche”. Tanti anche di sacrifici? “Diciamo che bisogna essere “preparati” ad allenamenti giornalieri, sia in vasca sia in palestra; ad una dieta che non ti permette di strafare e, nelle immediate vigilie di gare, a… rincasare prima. Bisogna, inoltre, conciliare il tutto con le mie normali attività scolastiche visto che frequento il terzo anno al Liceo Scientifico”. Il tuo miglior risultato? “Faccio parte della categoria Cadetti e sono campionessa regionale dei 50 mt stile libero nella sessione 2009 estiva e in quella 2010 primaverile”. …e ti sembra poco? “Una bella soddisfazione ed il giusto premio per il tanto lavoro ed impegno. Lo spirito e la voglia sono ottimi ingredienti per puntare sempre più in alto”. Più in alto quanto? Olimpiadi? “…credo che ogni atleta abbia questo sogno”. Prossimi appuntamenti? “Il 26 marzo ci sa-

E

ranno i Campionati Italiani di categoria a Riccione e spero di fare bene”. Strutture e bravi allenatori: come siamo messi? Ci sono differenze con il resto d’Italia? “Purtroppo si! Le strutture dove potersi allenare a livello agonistico sono pochissime. Nel nord Salento, per esempio, l’unica attrezzata per l’agonismo è a Lecce. Per quanto riguarda gli allenatori, ce ne sono, anche validi, ma pure loro costretti a scontrarsi con le poche strutture, l’inadeguatezza di alcune di esse e con il dover seguire personalmente un numero eccessivo di atleti”. Il ruolo della tua famiglia? “I miei genitori sono stati, e sono, contentissimi della mia scelta, che non hanno né forzato né dissuaso. Sono molto presenti nella mia attività aiutandomi nei vari spostamenti e, naturalmente, facendo un sano tifo quando gareggio in vasca. La loro serenità è un’arma in più quando gareggio perché non sento addosso quella pressione che, invece, altre atlete sono costrette a sopportare perché, magari, i loro genitori vivono lo sport non come una competizione in cui si può vincere o perdere, ma come un traguardo da raggiungere a qualsiasi costo e con qualsiasi mezzo…”. Pasquale Sirsi

Elisa Giordano, speranza del nuoto salentino


30 ilgallo.it

tempo libero

20/26 MARZO 2010

e mmazion a r g o r p in rzo dal 19 ma LECCE - MULTISALA MASSIMO Mine Vaganti TEL. 0832/307433 nel Salento

Al cinema

Sala 1

16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,30-22,35

mine vaganti Sala 2 16 (sab. e dom.)-18,10-20,30-22,35

è complicato Sala 3 17 (sab. e dom.)-18,50-20,40-22,30

tutto l’amore del mondo Sala 4

21

shutter island Sala 5 16 (sab. e dom.)-18,10-20,20-22,30

Alice in wonderland in 3D

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479 Sala 1 16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,20-22,20

mine vaganti Sala 2 16,15 (sab. e dom.)-18,25-20,25-22,25

Chloe Sala 3 16,15 (sab. e dom.)-18,15-20,15-22,15

fuori controllo Sala 4 16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,20-22,20

genitori e figli, agitare...

Esilarante commedia di Ferzan Ozpetek, che ha scelto come location la terra italiana d’Oriente. Interamente ambientato nel centro storico di Lecce, e con un’unica scena di mare giratasi a Gallipoli, nella splendida località di Punta della Suina, il film vede al centro della storia, così come specificato dallo stesso regista, non tanto la difficoltà per un ragazzo gay di fare outing in famiglia, quanto lo stesso rapporto tra padre e figli, la difficoltà di conoscersi e dunque di accettarsi. Il cast, poi, è sicuramente d’eccezione: Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Carolina Crescentini, Nicole Grimaudo, Ennio Fantastichini, Elena Sofia Ricci e Lunetta Savino, insieme per un’ora e mezza di puro divertimento.

GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653 17,30 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

mine vaganti

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653 non pervenuto

non pervenuto

non pervenuto

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653 non pervenuto

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/568653 17 - 19,30 - 22

Alice in wonderland TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/568653 17,30 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

mine vaganti TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/568653 17,15 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

fuori controllo

Formazione e caratteristiche dei centri antichi di Racale, Alliste e Felline. La parola chiave del volume è redistribuzione demografica, intesa come spostamento dei nuclei familiari dai villaggi medievali aperti (casali), all’interno dei borghi fortificati. Contestualmente, in questa fase (XV secolo), vengono a crearsi dei servizi come frantoi, molini, silos che il feudatario mette a disposizione degli “ Nei borghi abitanti del borgo. Dopo l’analisi delle strutture e degli edifici redei Tolomei” ligiosi, nelle conclusioni l’autore si augura che vengano sfruttate le nuove occasioni di finanziamento come Gal Serre Salentine ed Area di Stefano Cortese Vasta, con l’impiego delle risorse all’interno di progetti che rispetedito dal tino l’habitat e che si miri sempre più ad una cultura tangibile e CRSEC Le/46 Casarano quotidiana proprio attraverso il recupero di questi centri antichi.

o Il libr

il Gallo consiglia

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

T ra i primi 50 che prenderanno la linea sarà sorteggiata una CENA presso Ristorante LA TERRAZZA a SAN CATALDO. Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona lunedì 22 marzo dalle ore 9. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA di LECCE, GALATINA, GALLIPOLI e TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; una MANICURE, una PEDICURE ed una SEDUTA TRUCCO presso l’ISTITUTO DI BELLEZZA CLEOPATRA a MAGLIE; una CREMA CORPO IDRATANTE ALL’ALOE VERA offerta da ACCOTO COSMESI ad Andrano; 5 CONI DI GELATO ARTIGIANALE da DOLCE ARTE a CUTROFIANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLON SHOP a RUFFANO; un contenitore TUPPERWARE offerto da CONCESSIONARIA IVANA GRECUCCIO (0833/524018); DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO TRICASE, TIGGIANO E CASTRO; 2 PIZZE offerte da CROC a Tricase; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; un KG DI MIGNON presso PASTICCERIA PIAZZA VITTORIA a SQUINZANO; una PIZZA presso RISTORANTE PIZZERIA LA BELLA VITA di CARMIANO; UN SET DA 6 BICCHIERI DI CRISTALLO, UN SET PER CUCINA ED UNA CAFFETTIERA OFFERTI DA VECCHI MAGAZZINI DEL COCO A LECCE

NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA LUNEDÌ 22 MARZO DALLE ORE 9 ALLO 0833/545777


tempo libero

20/26 MARZO 2010

sù la cresta - il personaggio LA PRIMA VOLTA: NOME E COGNOME: Pasqualino Cagnazzo “In un negozio NATO A: Surbo di scarpe” VIVI A: Lecce A LETTO: “Non ce SEGNO ZODIACALE: Pesci la faccio più...” la prima cosa che ti salta LA POLITICA: in mente se parliamo di... “Centrare il MATRIMONIO: “Ehh se centro” tornassi indietro...” IN CUCINA: DIO: “Se è vero che esiste... “Beato il Bimby” putia fari lu miraculu” ALLO STADIO: err capo ALCOL: “Mi ha lasciato i “Forza Lecce!” segni” LA VACANZA: “Mai con i suoceri” SIGARETTA: “Troppo leggera!” IL LAVORO: “Solo con prime donne” IN UN INCUBO: “... si è già avverato” IN UN SOGNO: “Che rifunzionasse LA DONNA: “Tutte... tranne mia tutto!” moglie!” VUOI ESSERE IL PERSONAGGIO DEL PROSSIMO NUMERO? CHIAMACI:

lo dicono le stelle di Eugenio Musarò (www.myspace.com/eugeniomusaro)

ETE

Saturno continua a picchiare contro la prima decade bloccandola su vari fronti, mentre Nettuno aiuta alla grande la terza decade in ottima forma mentale. CRO

CAN

dal 20 al 26 marzo 2010 ELLI

O

TOR

ARI

0833/545777

GEM

Prosegue ininterrotta la quadratura negativa di Nettuno e Marte. Ben messa, invece, la terza decade grazie al potente sestile di Urano. NE

Ottimi transiti per la prima decade con il solido trigono di Saturno, che favorisce i progetti e regala lucidità. Occhio alle spese per tutti gli altri. E

GIN

LEO

VER

Marte (energia fisica e sessuale) è sempre in congiunzione: ottimo. Solo la terza decade è bloccata dall’opposizione di Nettuno.

Plutone rivoluziona positivamente la prima decade con un potente trigono: sotto con i progetti. Molti altri, invece, sono ancora bloccati da Urano.

A

NE PIO R O SC

RIO TTA I G SA

La prima decade è messa alle corde ancora da Saturno e Plutone soprattutto nelle questioni legali. Molti altri “bilancia”, invece, sono favoriti ancora da Nettuno.

Il trigono di Giove vi proteggerà da eccessive perdite di denaro o incrementerà le entrate per molti mesi oltre a mantenere alto il buon umore.

Saturno, Nettuno e Marte sono tutti favorevoli al vostro segno, che ha cominciato a rinascere. Solo la terza decade è ancora bloccata da Urano.

Prosegue la fase di stallo per la prima decade: Plutone e Saturno li avete contro. Per molti altri, invece, è ancora attivo il bel trigono di Urano. NCI

BILA

O ORN C I R CAP

Continua la negativa quadratura di Saturno alla prima decade che può bloccare su vari fronti. Tutti gli altri, invece, non hanno transiti negativi.

O

ARI

U ACQ

Sempre buoni i vostri transiti: Saturno lancia la prima decade, Nettuno rivoluziona la terza. Solo Marte è in opposizione gravando sulla forma fisica.

CI

PES

Giove in congiunzione attraversa i gradi del vostro segno regalandovi buon umore e buone possibilità in amore. Urano rivoluziona ancora la terza decade.

ilgallo.it

31


32 ilgallo.it

ultima

20/26 MARZO 2010


il Gallo n_7 Nord Salento  

magazine,freepress

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you