Page 1

Gallo

il

altro giro altra corsa Anno 15, n. 6 - 13/19 marzo 2010 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Il nuovo Sindaco: L’identikit degli aspiranti primi cittadini nei 15 Comuni della provincia chiamati al voto

A 50 anni ricomincio I riti di San Giuseppe Trova i galletti e vinci

10/11

Divorzio! Tante coppie brizzolate si dicono addio: per un nuovo partner, un flirt fulminante...

La convivialitĂ di San Cassiano (pag.3), le tavolate e le altre iniziative nel Salento (pagg. 26/27)

Cerca i galletti e telefona lunedĂŹ 15 marzo dalle ore 9. In palio una cena, i biglietti del cinema e tanti altri premi... 30


2

ilgallo.it

pubblicitĂ elettorale

13/19 MARZO 2010


13/19 MARZO 2010

riti & folklore

La convivialità di San Cassiano I piatti tipici di San Giuseppe: pittule, pesce fritto, massa, peperoni e zucchine, grano stumpàtu, zeppole...

I

festeggiamenti in onore di San Giurerà le vie del paese; inoltre sarà allestita una tavola pubblica e verrà seppe a San Cassiano (il fuoco proiettato il video realizzato a dodelle tradizioni, la tavola della Il 20 marzo a cumentazione dei laboratori convivialità, i riti di San GiuSan Cassiano la Sagra. della convivialità, mentre per seppe), XXXIV edizione, a cura Alle 21 la spettacolare i partecipanti più piccoli, giodell’Assessorato alla Cultura accensione con i fuochi del Comune di San Cassiano, vani studenti dell’Istituto pirotecnici della fòcara avranno luogo da giovedì 18 a saComprensivo di Botrugno e San S. GIUSEPPE NEL SALENTO Cassiano, sarà una prima occabato 20 marzo e sono il risultato di PAGG. 26 E 27 sione per un percorso di riflessione una lunga preparazione: nei mesi pree rielaborazione (da proseguire con cedenti si procede alla raccolta volontal’aiuto e sotto la guida degli insegnanti) ria di fascine di ulivo ricavate dalla potatura della esperienza vissuta durante i laboratori. Il 20 degli alberi, donate dalla cittadinanza e destinate ad essere bruciate nel tradizionale rito del falò (o fòcara) marzo sarà ultimato l’allestimento della Sagra ed i di San Giuseppe; il 6 marzo ha inizio la raccolta del festeggiamenti avranno inizio alle 21 con la spettagrano, dell’olio, dei peperoni e di tutti i prodotti ne- colare accensione con i fuochi pirotecnici della fòcessari per l’allestimento della Sagra di San Giu- cara. Sarà aperta a tutti i visitatori l’antichissima seppe; il 18 marzo la cottura del grano stumpàtu per Cripta basiliana, al centro del paese, dove sarà postutta la cittadinanza e la preparazione dei piatti tipici sibile ammirare uno dei simboli della festa, la tàula (dalle pittule al pesce fritto, dalla massa alla zuppa di San Giuseppe (che sarà benedetta alle 20), alledi peperoni e zucchine, dal grano stumpàtu cotto con stita con cura dal Circolo delle donne di San Casmetodo tradizionale al grano con i frutti di mare, alle siano e completa di tutti i piatti che la tradizione tradizionali zeppole). Il 19 marzo è il giorno della ri- vuole. Per tutta la serata, orchestra live “La Coppula” correnza religiosa: a partire dalle 18 avranno luogo i (musica leggera, balli di gruppo…); dalle 21,30 la riti della Santa Messa nella Chiesa di San Leonardo tradizionale pizzica salentina con “Officina Zoé” in Abate in Piazza Cito e della Processione che percor- concerto.

ilgallo.it

pia dop ta ze

3

Rallentiamo la “Cosimina”

L’ennesimo, tragico scontro sulla “Cosimina”, la circonvallazione voluta dall’allora presidente della Provincia Cosimo De Benedetto, che abbraccia Tricase e la libera dal traffico che arriva da Montesano e continua verso Sud. Da quando è stata tracciata, precisamente nel 1981, almeno 10 persone hanno perso la vita sulla quella maledetta/benedetta strada. Uno dei primi scontri mortali credo avvenne subito dopo l’inaugurazione, sull’incrocio che porta al nuovo Cimitero. Mesi dopo quel primo tragico fatto, a sopire le nostre rammollite coscienze, nello stesso punto venne impiantato un semaforo che, da allora, funziona ad intermittenza. Di incidenti, nonostante il semaforo che dovrebbe servire a frenare i bollenti spiriti, se ne sono contati a decine, con scontri più o meno gravi e decine di vittime che la nostra noncuranza e la becera decenza ci fanno dimenticare allegramente. Il profilo della stessa, per chi non la conoscesse, è tale da liberare i pensieri e il piede sull’acceleratore: 5 o 6 km in piena libertà, un rettilineo che ben si presta a testare auto di qualsiasi natura: ne consegue che troppo spesso su quel tratto di via, che lambisce la città, molti ci lasciano la pelle. E allora? Allora non sarebbe ora che qualcuno prendesse dei seri provvedimenti? Che prevenisse tutto ciò con dei controlli? Autovelox e quant’altro, quando non servono per far cassa, sono un ottimo deterrente: vogliamo attivarci o lasciare che il numero dei morti aumenti finché non tocca qualche colletto bianco?


4

ilgallo.it

L’Antiquariato si scambia a Carmiano

Vernole: arrivano 2 milioni dai Comuni

13/19 MARZO 2010

Soldi freschi

Con il finanziamento regionale, in programma cinque differenti interventi urbanistici di particolare valenza per il territorio Anche quest’anno gli appassionati dell’Antiquariato si danno appuntamento a Carmiano per condividere quest’arte che lega il nostro presente a quello di chi ci ha preceduto. L’evento, organizzato dal Lambretta Club “Finibus Terrae” e dal Moto Club “Valle della Cupa”, presenta stavolta un’interessante novità: i partecipanti potranno godere della possibilità di “scambiare” tra loro i propri oggetti d’epoca e pezzi da ricambio per restaurare i propri mezzi. Un vero e proprio baratto, quindi, in perfetta coerenza con l’intento originale dell’iniziativa: fare un “giro” nella storia del paese! Perché certo gli oggetti non posseggono un’anima, ma hanno la forza di emozionare la nostra, riportando nel presente la vita quotidiana del passato! Appuntamento domenica 21 marzo presso l’Area Mercatale, dalle 8 alle 13. Info: Fernando Caione (organizzatore) 340/9672358 - caio.f@alice.it.

F

irmato a Bari, lo scorso 4 marzo, un accordo di programma tra il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ed il sindaco di Vernole, Mario Mangione, per interventi strutturali a Vernole, per l’ammontare complessivo di 2 milioni di euro. Con questo cospicuo finanziamento a fondo perduto, il Sindaco di Vernole ha in programma cinque differenti interventi urbanistici di particolare valenza. Il primo è relativo alla necessità di dotare la comunità di un’area mercatale idonea alle nuove normative igienico-sanitarie e sicura dal punto di vista della

pubblica incolumità: verranno realizzati una nuova viabilità necessaria per collegare Piazza Caduti per Lavoro con il la parte storica del paese, un campo di bocce coperto ed un Baby Park nello spazio sinora utilizzato ad impianto di depurazione dei reflui urbani, proprio di fronte alla Scuola Materna. A tutto questo è destinato un milione di Euro. Un secondo milione verrà utilizzato per la realizzazione di appartamenti di edilizia economica e popolare da assegnare a chi realmente non può permettersi di avere un’abitazione decorosa. “Abbiamo raggiunto un grande tra-

guardo”, ha affermato il primo cittadino Mangione, “perchè porta a proficuo raggiungimento un impegnativo lavoro di programmazione e di concertazione con la Regione, che ha reso accoglibile la proposta programmatoria e progettuale del Comune di Vernole. Inoltre, avere la possibilità di utilizzare risorse finanziarie fresche ed a fondo perduto è l’unica opportunità rimasta per investimenti sul territorio, atteso che la crisi finanziaria in atto e l’esposizione debitoria dell’Ente non consentono altro tipo di investimento o di spesa”.


Otranto sta per uscire dal letargo 13/19 MARZO 2010

dai Comuni

ilgallo.it

5

Città fantasma: altro che destagionalizzazione,

e meno male che manca poco alla fine dell’inverno... Mauro Bortone info@ilgallo.it

La

città fantasma, con tanti saluti alle buone intenzioni e alla retorica della destagionalizzazione: l’inverno di Otranto che si chiude è stata l’ennesima stagione che molti esercizi commerciali hanno inteso trascorrere in letargo, abbandonando la città ad una solitudine disarmante. Poche, rarissime eccezioni di bar aperti tutta la settimana: chi frequenta l’Otranto by night conosce bene i loro nomi, come conosce ancor meglio quelli di chi diserta. Questo è proprio un paese strano: ci si lamenta tutto l’anno che non si fa niente per ravvivarlo, per portare turisti o per non lasciare che diventi una marina, e poi, quando i turisti arrivano (come nel caso dell’Alba dei Popoli), si tengono chiusi i locali. Interessante sarebbe entrare nelle menti degli operatori turistici locali (magari con l’aiuto di un bravo psicologo) per comprendere i meandri di certe menti contorte, che vogliono destagionalizzare a parole, ma poi tengono le serrande abbassate nei fatti. È difficile pensare che il turista o anche solo i cittadini dei paesi limitrofi si spostino ad Otranto, sapendo di venire a farsi un giro nella città dormitorio, che, nel periodo in cui anche l’illuminazione del centro storico aveva dato forfait, assumeva contorni degni di una sceneggiatura horror. Ma di esempi se ne possono fare tantissimi, partendo

dalla cultura. Tutte le manfrine sul patrimonio artistico di Otranto, sull’orgoglio di vivere la bellezza di una città storica, si concretizzano pressoché in un nulla: alla cultura si dà scarsissima attenzione (salvo rarissime Il sindaco Cariddi eccezioni degne di nota ha tuonato contro la come la Biblioteca Corchiusura di molti bar e di appuntamenti per i chia), pochi sanno che ristoranti, chiedendo giovani. Meno male! Il esiste, ad esempio, un l’apertura a mesi alterni guaio è che i buoni Club Unesco in città, e di tutti gli esercizi, esempi ad Otranto non si chi lo sa, spesso ignora con obblighi imitano, ma si discrimi(con duplice significato del sanzionabili nano. Il sindaco Luciano verbo). Ma ancor più grave Cariddi, in un recente inconè l’assenza di un Assessore tro con gli operatori commercianti e con delega alla Cultura; se poi esituristici, ha tuonato contro la chiusura di stono altre figure impegnate su questo aspetto, che battano un colpo. Tornando poi al- molti bar e ristoranti, annunciando di pretendere l’aspetto commerciale, la mentalità da queste l’apertura a mesi alterni di tutti gli esercizi, con parti è semplice: lavorare due mesi (anche se obblighi sanzionabili. Ottima scelta, se dalle papoi, proprio grazie a questo stile casereccio di role si passerà ai fatti, ma per essere concreti c’è gestire la proposta turistica, dai due mesi si sta solo un modo: riazzerare le licenze e premiare i arrivando alle due settimane) per stare bene volenterosi e i ligi alle aperture. Ma si sa, ci tutto l’anno. Della crescita del territorio, và vuole coraggio. Il problema è che non attuarlo detto con onestà, all’otrantino non interessa significa continuare a fare di questo paese una troppo, perché guardare oltre il proprio naso città-dormitorio, con strutture alberghiere ecspesso può risultare persino troppo impegna- cessive, difficili da riempire, e di insegne lumitivo. Per fortuna, qualcuno quest’anno ha cer- nose eternamente spente: questa è la città cato di cambiare la tendenza: chi frequenta nel anonima e senza slancio che in molti, in troppi weekend l’area dell’Idro, sa che un bar ha av- stanno consegnando ai giovani per il futuro. viato da qualche mese e con costanza una serie Non vi meravigliate se non vi diremo grazie.


Carpignano: polemiche in piazza Piazza Luca d’Aosta Un 6

ilgallo.it

gruppo di cittadini di Carpignano ha scritto a “il Gallo” per protestare contro l’operato dell‘Amministrazione comunale in merito alla chiusura al traffico di Piazza Duca D’Aosta. In uno dei passi della lettera si legge che “Nonostante la raccolta delle firme per il ripristino della viabilità, il dissenso dei commercianti e di alcuni amministratori […] le transenne e le catene vengono sostituite con cancelli in ferro, e la Piazza viene definitivamente chiusa al traffico. Le domande poste al sindaco Roberto Isola e all’assessore Pierluigi Colavero sull’utilità di questa chiusura sono rimaste senza risposta. […]”. L’accusa agli amministratori è pesante: “La chiusura della Piazza non è dovuta a motivi di sicurezza o d‘inquinamento o di traffico, dato che questo è assai limitato, ma soltanto per motivi di interesse privato. I clienti abituali del negozio di frutta e verdura o la panetteria, trovandosi impossibilitati a transitare o parcheggiare in Piazza Duca d‘Aosta, troveranno certamente più comodo comprare nella piazza adiacente, dove la verdura viene venduta sui marciapiedi, dove passano cani, gatti e autoveicoli, senza nessun controllo igienico-sanitario e senza pagare un euro di tasse, in quanto risulta produzione propria. E lo stesso dicasi per la panetteria, dove un’eventuale sosta per l’acquisto è assicurata da un piano del traffico, fortemente voluto da questa Amministrazione, e per il quale la cittadinanza è

il caso

La denuncia: “L’hanno chiusa solo per interessi personali”

13/19 MARZO 2010

costretta a subire gravi disagi. Ai residenti in Piazza è stato concesso l‘accesso alle proprie abitazioni con l‘auto, solo per il carico e scarico e dopo aver attraversato tutta l’area pedonale. In caso di incidente, su chi ricadrebbe la responsabilità? Gli amministratori sono al corrente che in Piazza abitano persone con invalidità totale, che non possono accedere facilmente alle loro abitazioni? Che ci sono persone anziane, con gravi deficienze motorie che arrivano in Piazza con i loro mezzi di trasporto, da tutta una vita? […]”.

L’assessore Colavero: “Basta incontrarsi e parlare...”

Perchè sempre anonimi?

Ricevuto il reclamo, la Redazione ha cercato un contatto con il gruppo di cittadini, per comprendere chi fossero ed avere un confronto diretto, ma nessuna risposta è pervenuta. Per dovere di cronaca ci è parso giusto pubblicare la loro lettera, tuttavia ribadiamo che è sempre preferibile firmarsi e non nascondersi dietro l’anonimato, per meglio rafforzare le proprie idee.

Alla lettera ha voluto rispondere, senza polemica e con toni distesi, l’assessore Colavero, che ha sottolineato come “la scelta sperimentale del nuovo piano traffico (preannunciata proprio su “il Gallo” qualche mese fa, Ndc) non è ancora di fatto partita ed entrerà in vigore nei primi giorni di marzo, per i prossimi due mesi: si sono avviate e saranno riproposte forme di concertazione con i cittadini per meglio comprendere come migliorare la viabilità. Sarò disponibile una volta a settimana in Comune per fornire spiegazioni ai cittadini e raccogliere suggerimenti dagli stessi”. Ed ha chiuso con una battuta: “Anche perché non siamo a New York, ma a Carpignano, ci conosciamo tutti e sappiamo come incontrarci e parlare…”. Mauro Bortone


Una luce nuova a Casarano

13/19 MARZO 2010

dai Comuni

Serie di provvedimenti nel verso dell’innovazione. C’è una luce nuova a Casarano, la si vede anche... passeggiando in centro con i nuovi lampioni

A

Casarano tira una nuova aria, c’è una nuova luce. Non è che si sia inventata la cura contro questa crisi o che non ci siano più problemi… magari! È solo che l’Amministrazione De Masi, cercando di mantener fede alle tante promesse fatte in campagna elettorale, sta attuando tutta una serie di provvedimenti che vanno proprio nel verso dell’innovazione. Capita così che, dopo un periodo di funzionamento (pressoché fallimentare) dei trasporti urbani, si studi e si attui un progetto di rimodulazione del servizio stesso, un progetto che, sfruttando alcuni finanziamenti della Regione, consente di ottimizzare le tratte ed i tempi di percorrenza, ma soprattutto di fornire il servizio in maniera gratuita alla cittadinanza. E quale modo migliore di inaugurare questo nuovo corso se non quello di organizzare una riunione itinerante del forum dello sport che, anche alla luce della nutrita partecipazione, ha poi dovuto proseguire nella più istituzionale aula consiliare? Importanti novità anche nel settore dei lavori pubblici, con la consegna dei lavori che dovrebbero risolvere una volta per tutte l’annoso problema degli allagamenti in corrispondenza del ponte ferroviario. Tutto ciò nell’ambito del “tangibile”: opere, interventi, strutture. Ma c’è anche un altro ambito in cui però l’Amministrazione cerca di essere altrettanto proficua e soprattutto al passo con i tempi, un ambito meno misurabile ma

non per questo meno importante. Ed allora, dopo l’importante iniziativa di mettere on-line lo sportello commerciale, ne nasce un’altra con l’accattivante nome di “Casarano shopping” che mira a rilanciare proprio il commercio ed i prodotti casaranesi. Un brulicare di iniziative quindi come quella, importantissima soprattutto sotto il profilo etico, che ha per titolo “Casarano città delle pari opportunità”. È stato infatti approvato nei giorni scorsi il “Regolamento per la costituzione ed il funzionamento della Commissione Pari Opportunità”; il regolamento, approvato in maniera trasversale da maggioranza ed opposizione, istituisce una Commissione permanente composta da sei membri, Commissione che, per la prima volta, si occuperà di pari opportunità ma con un concetto esteso di esse: pari opportunità che non si limitano al rapporto fra i due sessi ma che coinvolgono anche la sfera omosessuale, spesso non solo discriminata ma addirittura non presa neanche in considerazione. Ma anche in questo settore, dove come detto è più difficile misurare i progressi, è possibile guardare ad alcune importanti novità. Dalla conferenza dal titolo “Differenze per la parità”, tenutasi infatti (e non a caso) lo scorso 8 marzo, sono emerse alcune importanti novità come ad esempio il cosiddetto “Sportello donna”, che avrà il compito di dare consulenza gratuita di ogni tipo a tutte le donne,

ilgallo.it

7

La città delle pari opportunità

nonchè di una scuola di politica dedicata alle donne senza parlare poi della realizzazione di una nursery interna a Palazzo di Città per i figli dei dipendenti, al fine di mettere mamme e neo-mamme nelle condizioni migliori di lavoro. C’è una luce nuova a Casarano, la si vede anche passeggiando in centro con i nuovi lampioni. Già, i nuovi lampioni… quanta luce… Era il dicembre di due anni fa quando sul centro cittadino calò l’oscurità (e non solo in senso figurato). Con la solerzia di chi vuole applicare la legge fino in fondo, si spesero 130mila euro per combattere l’“inquinamento luminoso” (che prima di allora non sapevo neanche che esistesse come problema) ed il centro di Casarano non inquinò più semplicemente perché… si spensero le luci: 130mila euro per spegnere la luce! Oggi una nuova luce (reale) illumina il centro cittadino. Dal Comune assicurano che il nuovo impianto non ci è costato nulla in più in quanto si è sfruttata la “garanzia” ancora valida sui lavori precedenti, ma, dando per scontato tutto ciò, la gente si chiede: era necessario spendere 130mila euro per spegnere la luce e poi riaccenderla? Antonio Memmi


8

ilgallo.it

l’evento

13/19 MARZO 2010

Nardò: restau Giornata FAI di Primavera:

apertura al pubblico, in anteprima assoluta, del cantiere della Chiesa di Sant’Antonio da Padova Ilaria Marinaci info@ilgallo.it

Giornata FAI di Primavera, in programma sabato 27 e domenica 28 marzo, torna a Nardò per un grande evento: l’apertura al pubblico, in anteprima assoluta, del cantiere della Chiesa di Sant’Antonio da Padova. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 di entrambi i giorni, una squadra di apprendisti ciceroni scelti fra gli studenti del Liceo Classico e Pedagogico neretino, affiancati da volontari esperti, sveleranno la nuova veste delle Chiesa, dal 2003 chiusa per improrogabili restauri, progettati e coordinati dall’architetto Giancarlo De Pascalis, che è anche delegato FAI di Lecce. La staticità, infatti, appariva fortemente compromessa e, grazie a due successivi finanziamenti statali derivanti dai fondi per l’8x1000, uno ancora in fase di completamento, è stato possi-

La

bile avviarne la ristrutturazione e salvaguardarne la sopravvivenza, scopo che si era prefissato il rettore don Fernando Calignano. La Chiesa ha una rilevanza storica notevole: le sue origini sono strettamente connesse con le vicende della comunità ebraica della città, insediatasi a Nardò fin dall’XI secolo d.C. Qui, gli Ebrei esercitavano l’attività conciaria della lavorazione delle pelli, ma praticavano anche il prestito e l’usura. Risiedevano nella Giudecca, localizzata all’interno del Pittagio San Paolo, fino a quando, nel 1495, agitazioni antisemite non li costrinsero a riparare nella vicina Gallipoli. Una volta abbandonata, la Sinagoga neritina fu affidata all’ordine conventuale dei Francescani Osservanti che vi costruirono ex novo il Convento e la Chiesa. I lavori furono realizzati da un solo architetto, di cui si ignora purtroppo il nome, anche se gli studi di De Pascalis ne attribui-


dai Comuni

13/19 MARZO 2010

ro che FAI... scono l’opera a Stefano da Putignano, che si firma “architectus” nella statua del Santo conservata ancora all’interno dell’edificio. A confermare la matrice tardo quattrocentesca della Chiesa, ci sono le due statue di S. Antonio da Padova e di S. Francesco d’Assisi (1514), firmate da Stefano da Putignano appunto, ed il Mausoleo dei Duchi Acquaviva (1545), fautori della costruzione del Convento. Con la soppressione dei Conventi del 1866, il Monastero fu requisito al culto e trasformato prima in asilo e poi in ospedale, rischiando poi, nel 1967, solo per il fatto di essere giudicato pericolante, di andare completamente distrutto insieme con la Chiesa. Abbiamo chiesto a De Pascalis quale significato abbia per la città di Nardò la riapertura, sia pure straordinaria (quella ufficiale è prevista prima dell’estate), della Chiesa di Sant’Antonio. “S. Antonio è stato il coprotettore

di Nardò con S. Gregorio e S. Michele”, ci ha risposto, “tanto da essere rappresentato sul Sedile in Piazza Salandra. La Chiesa ha rischiato di andare completamente distrutta insieme al Convento e sarebbe stata una vera ferita nel cuore della città. Il cantiere dei lavori dimostrerà le fasi del restauro (“cosa che il FAI ha fatto per altri cantieri non finiti come, ad esempio, la Domus Aurea di Nerone”) e le scoperte che ne sono derivate nel recuperare la struttura e le antiche cromie nonchè nel ricostituire un’immagine quanto più corretta rispetto alle stratificazioni degli ultimi tre secoli”. I lavori di restauro sono stati effettuati dalla Ditta De Bellis. In provincia di Lecce saranno aperti altri due monumenti di solito preclusi al pubblico: il Castello e la Cattedrale nel centro storico di Castro e la Cripta dei Basiliani ad Ortelle.

ilgallo.it

9

Circonvallazione di Ponente a Calimera 2 milioni di Euro dalla Provincia

La Giunta provinciale ha approvato il progetto preliminare dei “Lavori di costruzione della Circonvallazione di ponente dell’abitato di Calimera”, per un importo complessivo di 2 milioni di euro. L’intervento consiste nell’individuazione di un nuovo tracciato che bypassa, nella regione di ponente, l’abitato di Calimera e collega la provinciale Calimera-Martignano-Sternatia alla bretella di collegamento della provinciale Caprarica-Martano con la provinciale Calimera alla MartanoOtranto. Sarà realizzato un tronco stradale lungo circa 1,2 km. con due svincoli a rotatoria. Sulla base delle caratteristiche dei flussi veicolari il progetto preliminare prevede l’adozione di una sezione tipo di larghezza complessiva pari a metri 10,5, con corsie di larghezza minima pari a metri. 3,75 e ban-

chine da metri 1,5. Il tracciato Sarà prescelto, rispetrealizzato tando il più possiun tronco bile le condizioni stradale lungo insediative ed circa 1,2 km. orografiche della con due zona, parte dalla svincoli strada provinciale a rotatoria n. 30 con un innesto “a rotatoria”, interseca la viabilità comunale sempre con un innesto “a rotatoria” e prosegue fino alla bretella di collegamento della strada provinciale Caprarica-Martano con la provinciale Calimera alla MartanoOtranto, dove si innesta su un incrocio a raso esistente. Per gli incroci a rotatoria il progetto prevede l’utilizzo di ampi raggi di curvatura, tali da consentire agevoli manovre di interscambio. Prevista, inoltre, l’adozione di idonee opere per lo smaltimento delle acque meteoriche che convoglieranno le acque piovane in una vasca esistente in prossimità della zona Pip.


10 ilgallo.it

attualità

13/19 MARZO 2010

Ed io mi rifaccio una I legali: “Una volta toccava di più i 30enni, oggi si va via via sviluppando. Nei nostri studi, rispetto a decine di anni fa, arrivano coppie over 50 stanche e insoddisfatte” arà merito di una vita oggettivamente più lunga, di una salute fisica più duratura, di sapienti ritocchi estetici, cure ormonali e farmaci che rimediano a “defaillance” inguardabili; tocchi magici che rimpolpano e rendono fertili le aridi zolle che coprono il nostro viso e il nostro corpo. Sono tanti gli accorgimenti che ci fanno restare biologicamente giovani e belli. Ma basta tutto questo a rimetterci in gioco e, come dire, a rimischiare le carte e mettersi “ancora” sul mercato? Sembrerebbe proprio di sì, stando agli ultimi dati. Sempre più coppie brizzolate si dicono addio e molte volte il motivo scatenante è un nuovo partner, un flirt fulminante e un nuovo amore. Basta chiedere agli avvocati divorzisti. “Il trend è in aumento”, confida al telefono l’avv. Diego Sperti di Tricase, “ed è sempre più frequente. Il problema, che una volta toccava di più i 30enni, oggi si va via via sviluppando. Nei nostri studi, rispetto a decine di anni fa, arrivano coppie over 50 stanche e insoddisfatte, ma con un cuore pimpante e pronte a separarsi per… riprovarci. Pensi che ultimamente ho un caso limite di un 80enne che ha chiesto il divorzio!”. E le motivazioni? “Di solito un progetto fallito al quale cercano di porre rimedio”. “E’ la cruda realtà”, enuncia l’avv. Annalaura Remigi di Specchia, “purtroppo oggi i divorzi fra giovanissimi

S

e 50enni si eguagliano. Ci si lascia per colpa del marito perché tradisce, è irresponsabile nei confronti della famiglia e, nel 30% dei casi, per violenza. Nel mio studio vengono soprattutto le donne esasperate che cercano di recuperare il rapporto: quella a volte è la scintilla che l’uomo aspetta per accendere il fuoco della separazione”. A queste crude considerazioni fa eco l’avv. Francesca Conte di Lecce, che rincara la dose: “E’ vero, oggi ci si lascia con più frequenza, i divorzi sono in aumento in tutte le età ed i fattori scatenanti altro non sono che l’incomprensione e l’intolleranza associati a fattori economici che infiammano il rapporto sino alla dissoluzione. In percentuale questo vale soprattutto per i giovani, con una incidenza dell’80%; giovani coppie che spesso provengono da situazioni familiari di comodo che messe di fronte alle responsabilità della famiglia, del matrimonio e, per molti, dei figli, si sciolgono come neve al sole”. Quindi è ineludibile: terzo millennio è sinonimo di terza primavera. Cinquant’anni sembra non essere più solo l’età per pensare a torte e nipotini. Occorre tuttavia notare la costante fragilità che caratterizza il nostro tempo: una volta alla soglia degli “anta” ci si era ormai liberati dai vari patemi d’animo, da pappe, pannolini, carrozzine e scuola dei figli. La carta d’argento era il


attualità

13/19 MARZO 2010

vita a 50 anni fiamma dell’eterna tratto distintivo di giovinezza, dal un’età che sottennuovo; sono dedeva quella della Voglio siderosi di brupensione, dei una vita ciare sino in viaggi, della serespericolata fondo le occanità, della cura dei sioni che presenta nipotini. Oggi fior loro la vita. La di ultracinquantenni molla che muove a quesi ritrovano a fare i conti con insicurezze e debolezze sta “vita spericolata” è forse adolescenziali, dovute a nuovi questa: liberi dai problemi dei rapporti, a tormente emozionali figli, dallo stress della carriera, fuori tempo e, non ultimo, alla dalle mille incombenze che nascita di “altri” figli oltre la hanno stritolato la vera giosoglia consentita. Sarà anche ventù, arriva l’era del riscatto: per questo che ci si butta a ca- con un giusto dosaggio delpofitto in storie che all’inizio l’esperienza acquisita si cerca promettono gioie e soddisfa- di costruire e vivere una storia zioni, ma che troppo spesso si d’amore “migliore” e più rerivelano un déjà vu, smunte sponsabile, più brillante rispetto copie di esperienze vissute. a quella appena consumata. InL’aumento del numero di single terpreti incapaci, attori falliti, di dei nostri tempi, poi, “spinge” quella “vita spericolata” alla molte donne, con figli grandi, a quale inneggiavamo 30 anni fa, riprovarci, a rimettere tutto in oggi si ritrovano “come le star, gioco; così, spinte dal desiderio a bere del whisky al Roxy Bar e di trovare finalmente il compa- forse non si incontreranno mai gno della loro vita, si buttano, ognuno a rincorrere i suoi con nonchalance, nelle braccia guai… ognuno nel suo viaggio, di un partner molto più gio- ognuno diverso, ognuno in vane. Questi giovani attempati fondo perso dentro i cazzi non sono immuni dal desiderio, suoi”. Luigi Zito dall’ardore che sprigiona la

ilgallo.it

11

Sempre più divorzi L’età media: 45 anni per gli uomini, 42 per le donne In Italia il tasso di separazione totale per 1.000 matrimoni si è attestato su 272,1. Il tasso di divorzio è pari a 151,2. Il primato per separazioni e divorzi spetta al Nord-Ovest (rispettivamente 24.857 e 17.693). I valori sono più contenuti, almeno per i divorzi, al Sud (14.523 e 6.722). Nord e Centro si differenzino nettamente dal Mezzogiorno per una maggiore incidenza delle rotture coniugali: il tasso è di 41,9 al Nord, di 40,1 al Centro e del 21,3 nel Mezzogiorno, ovvero circa la metà. La Liguria presenta il più elevato tasso di separazioni e divorzi (8 separazioni e 5,8 divorzi ogni 1.000 coppie coniugate). I tassi più bassi si registrano in Basilicata, Calabria e Puglia (3,8 e 1,6). Il 71,5% delle separazioni ed il 78,7% dei divorzi riguardano matrimoni celebrati con rito religioso. La durata media della convivenza matrimoniale risulta essere di 14 anni al momento della separazione e di 17 al l divorzio. Una percentuale significativa di unioni naufraga prima di raggiungere 5 anni di convivenza matrimoniale e sfocia in divorzio prima di 9 anni dalla celebrazione del matrimonio. Una separazione su 4 (25,2%) riguarda unioni con convivenza matrimoniale superiore ai 19 anni; la percentuale dei divorzi per matrimoni durati più di 19 anni arriva invece ad un terzo. L’età media dei coniugi all’atto della separazione è di 44 anni per i mariti e di 40 anni per le mogli. Per quanto riguarda i divorzi, la media risulta di 45 anni per i mariti e di 42 anni per le donne. Sono il 16,6% i divorzi con marito di oltre 54 anni ed il 19% quelli con moglie di oltre 49 anni. La classe di età più rappresentata fra i coniugi all’atto della separazione per i mariti è oggi quella compresa tra i 40 e i 49 anni. Per le mogli prevale invece la classe di età tra i 30 e i 39 anni.


12 ilgallo.it

elezioni comunali

Giuseppe Rosato

Giancarlo Coluccia

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Politica credibile, politica del fare, cittadini al centro dell’attenzione IoSud

Adriana Poli Bortone Si Volvo XC90 Simpatizzante Inter

Maurizio Fedele

Le priorità del programma Alle regionali Rocco Palese voterà per ... politico preferito Silvio Berlusconi crede in Dio? auto tifoso?

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifosa?

auto tifoso?

Liste collegate: “Libertà e Democrazia per Calimera”

Zona Ind. e occupazione, servizi ai disabili, energie rinnovabili Rocco Palese

“Fini ieri, Alemanno oggi” Si Ford Focus Milan

37 anni, avvocato, nubile

46 anni, avvocato e insegnante

Vendola e Piero Manni Enrico Berlinguer A modo mio... Opel Corsa No

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifosa?

crede in Dio? auto tifoso?

Associati

Direttore Responsabile L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

Nichi Vendola Nichi Vendola Si Fiat Croma Lecce

Liste collegate: “Galatina in movimento”

Solidarietà, trasparenza, efficienza

Un candidato di Galatina Claudio Martelli Si Peugeot 206 Juventus

Daniela Vantaggiato 55 anni, insegnante, coniugata

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifosa?

Liste colleg.: “PD, Galatina Altra, IdV, Sinistra Ecologia e Libertà”

Risorse umane ed economiche, decoro urbano, politiche sociali Nichi Vendola

Nichi Vendola Si Renault Clio “Lecce e... Nazionale”

CORRISPONDENTI

La collaborazione sotto qualsiasi forma Mauro Bortone è Gratuita. La Direzione si riserva di Antonella Corvino rifiutare insindacabilmente qualsiasi Vito Lecci testo e qualsiasi inserzione. PERIODICO Coordinatore di Redazione Vincenzo Longo Foto e manoscritti, anche se non pubbliINDIPENDENTE DI gicer@ilgallo.it Unione Stampa G IUSEPPE C ERFEDA _ CULTURA, SERVIZIO Ilaria Marinaci cati, non si restituiscono. Periodici Italiani ED INFORMAZIONE Fiorella Mastria TESSERA N. 14582 DEL SALENTO Redazione & Internet: Riproduzione vietata. Antonio Memmi F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it Serena Mendrano REDAZIONE TRICASE Stampa: MASTER PRINTING Srl Tonio Monastero In Redazione 080/5857439 via Aldo Moro, 7 Cristina Pacella via delle Margherite 22 Tel. 0833/545 777 M ARIA C ONSIGLIA P ODO Vito Palanga fax 0833/545 800 FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it Attilio Palma 70026 Zona Industriale Modugno - Bari REDAZIONE LECCE Iscritto al N° 648 E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it Sandra Papa via Fazzi Registro Nazionale Stampa Carlo Quaranta Responsabile Distribuzione Andrea Tafuro Tel. 0832/307 369 Autorizzazione Tribunale Lecce PASQUALE Z ITO Stefano Tanisi del 9.12.1996 www.ilgallo.it/info@ilgallo.it

Ga l l o

Sviluppo sost., identità storica, linguistica, urbanistica, culturale

L’identikit dei candidati

Daniela Sodo

Partecipazione, Giovani, Formazione

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito

Liste collegate: “Calimera che vorrei”

Calimera

G a l a t i n a

Roberta Forte

Liste collegate: “Federazione della Sinistra”

56 anni, ingegnere, coniugato

DISTRIBUZIONE GRATUITA PORTA A PORTA IN TUTTA LA PROVINCIA DI LECCE

il

Si Mercedes Juventus

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio?

63 anni, imprenditore, sposato con Giovanna e papà di Simone e Diego Liste collegate: PDL, DC, La Destra-Galatina Tricolore, I Galatinesi, Lista Fedele Economia, occupazione, centro storico

Raffaele Tommasi

62 anni, dirigente comunale in pensione, sposato con Ada e papà di Giovanna, Carla e Antonio

50 anni, farmacista, sposato con Paola e papà di Alberto

Liste colleg.: “IoSud, Socialisti, Progetto per G. Coluccia, UdC”

13/19 MARZO 2010

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 348/1044753 Antonio Scarcella 0833/545777 AGENZIA DI LECCE Marco Rollo 393/9280318


13/19 MARZO 2010

pubblicitĂ elettorale

ilgallo.it

13


14 ilgallo.it

elezioni comunali

13/19 MARZO 2010

Corigliano d’Otranto Ada Fiore

Angelo Campa

49 anni, ingegnere e docente, coniugato Liste collegate: “Progetto Comune per Corigliano”

L’identikit dei candidati

Le priorità del programma Ambiente, turismo, lavoro Alle regionali Nichi Vendola voterà per ... politico preferito Nichi Vendola

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito

auto tifoso?

auto tifosa?

crede in Dio?

Martano

crede in Dio? auto tifoso?

Dialogo e partecipazione, centralità di Martano, ambiente Nichi Vendola

“I padri costituenti, il loro coraggio...” “Si . Ma ama e fa ciò che vuoi” Rover 420 del 1997 Lecce

crede in Dio?

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “Una Città in Comune”

Partecipazione, cultura, sviluppo economico Nichi Vendola

Enrico Letta e Luigi Einaudi “... con il dubbio di S. Agostino” “... che cammina” “No, sportivo si”

Liste collegate: “Corigliano Città di Tutti”

Servizi alla famiglia, ambiente, PUG UdC

Lorenzo Ria Si Lancia Y Lecce

Massimo Coricciati

42 anni, avvocato, sposato con Mirella, papà di Giulia e Silvia

47 anni, avvocato, coniugato

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito

“Credo nel messaggio cristiano...” Renault Scenic “No”

Marco Castelluzzo

Antonio Bovino

Liste collegate: “Cambia Martano”

43 anni, insegnante, coniugata

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

45 anni, imprenditore, sposato con Silvia, papà di Andrea e Martina Liste collegate: “Insieme per Martano”

Patrimonio artistico, impianti sportivi, servizi sociali Rocco Palese

Raffaele Fitto Si Ford Focus C Max “Della Ferrari in Formula 1” Candidato al Consiglio comunale di Ruffano Lista Alleanza Ruffano e Torrepaduli - Carlo Russo Sindaco


elezioni comunali

13/19 MARZO 2010

Mario Chirilli

RRaffaele Cesari

Le priorità del programma Lavoro, ambiente, cultura Alle regionali Nichi Vendola voterà per ... politico preferito Barack Obama

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito

auto tifoso?

auto tifoso?

crede in Dio?

“Domanda difficilissima...” Toyota Yaris Lecce

crede in Dio?

Liste collegate: Udc e IoSud-Città Nuova

Ambiente, sociale, trasparenza e partecipazione Adriana Poli Bortone presidente, Francesco Chirilli consigliere Pierferdinando Casini Si Audi A6 Inter

L’identikit Melpignano dei candidati 34 anni; Agente polizia penitenziaria; sposato con 3 figli

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Politiche sociali, attenzione a giovani e anziani, infrastrutture Adriana Poli Bortone Aldo Moro Si Megane Scenic Lecce

Liste collegate: “Giovane Maglie, PdL, Maglie prima di tutto, Maglie Città che vogliamo” Centralità della persona, bene comune, urbanistica, ambiente

Le priorità del programma Alle regionali Rocco Palese voterà per... politico preferito Silvio Berlusconi crede in Dio? auto tifoso?

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Giovani imprenditori di se stessi, zona ind. con riduzione Ici e Tarsu Popolo della Libertà Raffaele Fitto Si BMW 320 D Inter

Si, la fede mi sostiene Audi A6 Maglie e Juventus

Maglie Ivan Stomeo

47 anni, agente di commercio, sposato con 4 figli Liste collegate: “Popolo della Libertà”

15

55 anni, manager, coniugato

Giuseppe Palma

Luigi Montinaro

Liste collegate: “Melpignano al centro”

Antonio Fitto

57 anni, medico chirurgo, coniugato

40 anni, avvocato, celibe

Liste collegate: PD, Sinistra Maglie, Per Cambiare Maglie

ilgallo.it

38 anni, impiegato Asi-Lecce, spostao con due figli

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “PD (società civile)”

Ambiente, cultura, sociale (comunità sempre più unita) Nichi Vendola e Sergio Blasi D’Alema, Bersani, Vendola Si Citroen C4 Picasso Inter


16 ilgallo.it

elezioni comunali UmbertoFerrieriCaputi

Arnesano

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “Generazione Futura”

Realizzazione del programma elettorale, partecipazione, lavoro “Lo deciderò sul momento...” Giovanni Spadolini Si Ford Fiesta Lecce

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “Arnesano Unita”

Miglioramento ambientale, PUG entro il 2010, trasparenza Partito Democratico Nichi Vendola Si Opel Agila Lecce

crede in Dio? auto

46 anni, avvocato, celibe

Palazzo dei Celestini, PUG, fasce deboli soprattutto minori Nichi Vendola

Lo devo ancora incontrare No BMW... usata

40 anni; imprenditore; coniugato

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito

Francesco T. Caputo

Liste collegate: “Idealmente”

Giancarlo Mazzotta

Giovanni Madaro 50 anni; veterinario; coniugato

Novoli

45 anni; farmacista; coniugato

Luigi Caione

53 anni; insegnante; coniugato

13/19 MARZO 2010

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Carmiano

preferisce non rispondere Barak Obama preferisce non rispondere preferisce non rispondere

55 anni; farmacista; coniugato

Sicurezza, sviluppo del territorio, politiche sociali “Alcide De Gasperi” Si Mercedes o Smart

Ambiente, PUG, politiche del lavoro e sociali

Oscar Marzo Vetrugno

Liste collegate: “Insieme con Giancarlo Mazzotta”

“... rimarrò super partes”

Liste collegate: “Novoli migliore: idee in movimento”

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Liste collegate: “I risultati si vedono con Oscar Sindaco”

Sviluppo locale, attività produttive, qualità della vita preferisce non rispondere

preferisce non rispondere preferisce non rispondere preferisce non rispondere


elezioni comunali

13/19 MARZO 2010

ilgallo.it

17

Veglie Sandro Aprile

Giuseppe Landolfo

53 anni; biologo; coniugato

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

25 anni; sindacalista; celibe

Liste collegate: “Veglie Futura”

L’identikit dei cinque candidati

Risanamento finanziario, sviluppo economico, partecipazione preferisce non rispondere Barack Obama Si Fiat Multipla

Maurilio Nicolaci

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Sviluppo economico, trasparenza e partecipazione preferisce non rispondere Rocco Palese Si Lancia Lybra

crede in Dio? auto

Claudio Paladini

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Liste collegate: “La Svolta per Veglie”

Bilancio, ambiente, struttura per malati terminali, anziani e disabili preferisce non rispondere preferisce non rispondere Si preferisce non rispondere

Sviluppo e rilancio agricoltura, nuovi scuola media e poliambulatorio Preferisce non rispondere

Alfredo Biondi e Raffaele Costa Si Preferisce non rispondere

Elio Spagnolo

52 anni; resp. Rianimazione Ospedale Gallipoli, coniugato

44 anni; commercialista; coniugato Liste collegate: “Veglie nel cuore”

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito

Liste collegate: “Veglie Nuova Città della Libertà”

64 anni; ex dirigente Provincia in pensione; coniugato

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito crede in Dio? auto

Liste collegate: “Unione per Veglie”

Rinuncia indennità Sindaco e Assessori, microcredito ai giovani preferisce non rispondere preferisce non rispondere Si Fiat Doblò


18 ilgallo.it

Alfredo Cacciapaglia

elezioni comunali

Gaetano Panese

Tommaso Fracasso

44 anni, informatico, sposato con Rossella e papà di Martina ed Enrico

51 anni; avvocato; sposato con Maddalena, papà di Carolina Liste collegate: “Uniti per Servire”

13/19 MARZO 2010

Liste collegate: “Parabita Partecipazione Libertà”

48 anni, medico, sposato con Lucia e papà di Mattia e Michela

Le priorità del programma Sviluppo, occupazione, legalità Alle regionali Rocco Palese voterà per ... politico preferito Raffaele Fitto

Le priorità del programma partecipazione, ambiente, cultura Alle regionali Nichi Vendola voterà per... politico preferito Nichi Vendola

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito

auto tifoso?

auto tifoso?

auto tifoso?

crede in Dio?

Si Volkswagen Golf Milan

Guido Pisanello

50 anni, avvocato, sposato con Anna Flora, papà di Caterina, Maria ed Edoardo

Liste collegate: “Parabita Domani”

Le priorità del programma Cultura, opere pubbliche, sociale Alle regionali IoSud voterà per... politico preferito “Ce ne sono tanti...” crede in Dio? auto tifoso?

“Sicuramente” Renault Laguna Inter

crede in Dio?

P L’identikit a dei candidati r a b i t a Neviano

crede in Dio? auto tifosa?

Polo didattico per nido, materna, elementare e media, centro anziani Popolo della Libertà Raffaele Fitto Si Mini Minor Neviano e Lecce

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “Per Neviano”

Sviluppo economico, fasce deboli e servizi socio-sanitari Nichi Vendola

Aldo Moro Si Audi Lecce e Neviano

Cultura e sapere, sociale, sviluppo economico

“Deciderò all’ultimo...” Aldo Moro Si Opel Zafira Milan

Elisa Seclì

28 anni, studentessa in Giurisprudenza, nubile

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifosa?

Liste collegate: “Rifondazione Comunisti italiani”

Servizi sociali, opere pubbliche, trasparenza gare d’appalto Nichi Vendola

Fausto Bertinotti Si Ford Simpatizzante Inter

Adriano Napoli

49 anni, agente immobiliare, sposato

45 anni, commercialista, sposato

56 anni; ostetrica; coniugata

Le priorità del programma Alle regionali voterà per ... politico preferito

crede in Dio?

Giorgio Cuppone

Silvana Cafaro Liste collegate: “Per il mio paese”

Si Hyunday Santa Fè Inter e Lecce

Liste collegate: “Bene Comune”

Le priorità del programma Alle regionali voterà per... politico preferito crede in Dio? auto tifoso?

Liste collegate: “Neviano per tutti”

Rapporto Amministr. - cittadini, lavoro e PUG, qualità della vita “Me stesso...”

Giorgio Almirante Si BMW 530 Lecce


13/19 MARZO 2010

pubblicitĂ

ilgallo.it

19


Vernole si rifà la piazza

20 ilgallo.it

Lavori appaltati per la sistemazione idraulica resasi necessaria ed urgente dopo il rifacimento della pavimentazione

Lo

Riqualificazione zona industriale

lavori in corso

scorso 5 marzo il competente ufficio della Provincia di Lecce, su delega del Comune di Vernole, ha appaltato i lavori di sistemazione idraulica della Piazza di Vernole, resisi oltremodo necessari ed urgenti dopo il rifacimento della pavimentazione della Piazza. La gara si è tenuta presso gli uffici della Provincia a Lecce ed è stata aggiudicata all’impresa Vetrano Salvatore da Veglie, con il ribasso del 31,289%. I lavori, relativi alla realizzazione di importanti tronchi della rete fognante pluviale in buona parte di Vernole centro, consistono nel captare le acque meteoriche dalle aree più alte del paese ed esattamente quelle provenienti dalla direzione di via Cap. Ramirez e quindi via IV Novembre, via Monte Grappa nonchè da via S. Anna, intercettarle all’ingresso della Piazza e convogliarle, attraverso via Tripoli, via Cairoli, via N. Sauro e via Ina Casa, nel collettore che sfocia nel recapito finale ubicato sulla provinciale Vernole-Castrì. “E’ una importantissima realizzazione per il nostro paese”, ha dichiarato il sindaco Mario Mangione, “perché risolve uno dei problemi più gravi che la comunità ha dovuto sin’ora affrontare, quello cioè di avere la Piazza ed una delle vie più trafficate del paese, via Lecce, di fatto impraticabili nei giorni di pioggia anche non eccessiva. Pur nella gioia di essere riusciti in un breve arco temporale a dotare la comunità di una infrastruttura tanto importante, rammarica il fatto che negli anni precedenti questo sottoservizio non sia stato previsto nella fase antecedente la progettazione dei lavori in Piazza”. Si prevede di cantierizzare i lavori nei prossimi novanta giorni.

13/19 MARZO 2010

Lecce-Surbo. Per rendere efficiente e qualificato il sistema infrastrutturale dell’agglomerato in questione

È

stato presentato alla Regione Puglia il progetto per la riqualificazione dell’agglomerato industriale di Lecce-Surbo. L’intervento, proposto dal Consorzio ASI di Lecce, vede la stretta collaborazione con i Comuni di Lecce e di Surbo e si propone di rendere efficiente e qualificato il sistema infrastrutturale dell’agglomerato in questione, nella piena convinzione che un ambiente urbano-industriale caratterizzato anche da una buona qualità estetica ed organizzativa, costituisca un elemento in grado di determinare, in senso favorevole, una scelta di insediamento, in quanto contribuisce alla buona immagine promozionale dell’azienda. Nei 4 milioni 900mila euro è prevista la risistemazione dell’Asse di Spina mediante il rifacimento dei marciapiedi laterali con l’inserimento di aiuole, piste ciclabili e piazzole per la fermata dell’autobus complete delle relative pensiline; la sistemazione dello spartitraffico centrale con la chiusura dei varchi esistenti, la sostituzione dei cordoli danneggiati e la sua pavimentazione in corrispondenza degli attraversamenti pedonali; l’inserimento di tre rotatorie più una quarta ubicata lateralmente all’Asse di Spina lungo viale Fioravante Laudisa che verrà anch’esso sistemato; il rifacimento del tappetino di usura dell’asfalto con la relativa segnaletica orizzontale, la realizzazione di strisce pedonali indelebili e la collocazione di semafori a chiamata in corrispondenza delle stesse; infine la realizzazione di una cartellonistica che consenta la facile individuazione delle aziende insediate ed una facile distinzione, in relazione ai colori prestabiliti, delle varie zone in cui è suddiviso l’Agglomerato industriale in questione.


dai Comuni

13/19 MARZO 2010

ilgallo.it

Il sindaco Perrone allo IACP: “A che punto sono i lavori?”

Casarano: di scena i ragazzi E’

cominciato il matinée per ragazzi organizzato dall’Amministrazione Comunale, dai Cantieri Teatrali Koreja e dal Teatro Pubblico Pugliese, con la consulenza artistica di Claudio Pedone. La rassegna si svolge, come consuetudine, nel Teatro “Antonio Filograna”. Gli spettacoli, tutti con sipario alle 10, proseguiranno martedì 23 marzo con “Doctor Frankenstein”, una pièce a cura del Teatro Koreja, liberamente tratta dal romanzo di Mary Shelley e destinata ai ragazzi dai 13 ai 18 anni. Il 14 aprile sarà la volta di un classico della letteratura per ragazzi. Ad andare in scena sarà,

infatti, “La storia di Hansel e Gretel”, rappresentazione curata da Teatro Crest di Taranto e rivolta ai bambini dai 6 agli 11 anni. A chiudere la kermesse sarà “Giardini di plastica” in programma per il 23 aprile. Si tratta di uno spettacolo rivolto principalmente ai bambini dai 4 ai 12 anni ed in cui il ruolo da protagonista sarà riservato alla fantasia. Anche quest’anno, l’Amministrazione Comunale metterà a disposizione degli Istituti scolastici cittadini il servizio gratuito di bus navetta da e per il Teatro. “Ancora una volta, come già avvenuto per la stagione teatrale “Pensiamo in prosa”, riprendiamo”, dice il

sindaco Ivan De Masi, “un’esperienza della precedente Amministrazione integrandola all’interno delle nostre linee guida in materia di cultura. Siamo convinti, infatti, che il teatro per ragazzi diviene un formidabile strumento di educazione ed un momento di socializzazione all’insegna della cultura e della contemporaneità. Temi come quello dei rifiuti o delle potenzialità distruttive di una scienza completamente scollegata dall’etica, trattati dal matinée, sono di straordinaria attualità al giorno d’oggi. Del resto il teatro è l’arte pedagogica per eccellenza”.

Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, ha scritto al Commissario Straordinario dello Iacp di Lecce, Daniela Lupo, per avere rassicurazioni sullo stato degli interventi cantierizzati dallo Iacp sugli immobili di via Gorizia, Trento e Trieste. A seguito delle sollecitazioni degli inquilini di questi immobili, infatti, il primo cittadino leccese, nei giorni scorsi, ha effettuato un sopralluogo ed ha dovuto constatare una situazione di degrado igienico-sanitario degli alloggi. L’Amministrazione comunale, a dicembre 2008 e ad ottobre 2009, aveva già affrontato il problema nell’ambito dei Consigli Circoscrizionali in cui sono intervenuti anche i rappresentanti dello Iacp e della Regione Puglia. A questo punto, il sindaco Perrone intende conoscere lo stato dei lavori, il cui protrarsi sta aggravando le condizioni abitative degli immobili, nei quali risiedono anche diversi minori.

A Taviano la nuova sede UTAP

Ecco lo Sportello Donna

E’ attivo presso il Comune di Taviano lo Sportello Donna della Commissione Pari Opportunità, che facilita l’accesso alle informazioni e alla legislazione sui temi delle Pari opportunità al fine di offrire validi strumenti per una migliore conciliazione dei tempi di vita di donne e uomini. Lo Sportello offre consulenza e orientamento, realizza spazi di incontro virtuali e reali sul territorio comunale e provinciale. Crea una rete tra gli enti locali, i sindacati, le associazioni femminili, le commissioni, i comitati e gli assessorati Pari Opportunità, le donne presenti nelle istituzioni locali, al fine di dare visibilità alle attività realizzate dai diversi soggetti per migliorare la qualità della vita di cittadini e cittadine. Lo Sportello contribuisce a diffondere una cultura della differenza di genere in tutti i campi del sapere e della vita quotidiana, sperimentando uno sguardo sulla società che tenga sempre conto della differenza e della relazione tra i sessi. Lo Sportello Donna della Commissione Pari Opportunità aiuta e sostiene le donne in percorsi di uscita da vissuti di violenza e sopraffazione, tutti i servizi forniti sono gratuiti. Lo Sportello mette a disposizione di tutte le donne una linea telefonica di ascolto (345/8560850), da utilizzare per informazioni legali, consulenze psicologiche, colloqui personali, gestione di gruppi di auto-aiuto.

21

I

naugurata a Taviano, in via Sant’Antonio da Padova, la nuova sede dei servizi sociosanitari territoriali: l’UTAP (Unità Territoriale di Assistenza Primaria). Presso la struttura saranno disponibili i servizi sociosanitari (riabilitativo, Consultorio familiare con ambulatorio di Ostetricia e Ginecologia, Ufficio Igiene); il Poliambulatorio con branche specialistiche (Gastroenterologia, Urologia, Ortopedia, Odontoiatria); la Guardia Medica (per garantire la continuità assistenziale); la Medicina di Gruppo; il CUP (Centro Unico di Prenotazione e Centro prelievi). Il sindaco Salvatore D’Argento sottolinea come “il servizio integrato che la città, grazie alla nuova UTAP, offre è di primaria rile-

vanza. Con le aggregazioni funzionali territoriali si realizzano, infatti, alcune fondamentali condizioni per l’integrazione professionale delle attività dei singoli medici di Medicina generale per il conseguimento degli obiettivi di assistenza. L’UTAP rappresenta una rete integrata di servizi finalizzati all’erogazione delle cure primarie al fine di garantire la continuità dell’assistenza, l’individuazione e l’intercettazione della domanda di salute, con la presa in carico dell’utente e del governo dei percorsi sanitari e sociali, in una rigorosa linea di appropriatezza degli interventi e di sostenibilità economica. Ciò consentirà al territorio di soddisfare, nella misura massima possibile, la domanda di salute a partire dal primo intervento perseguendo anche l’obiettivo di ricondurre le liste di attesa entro tempi accettabili”.


22 ilgallo.it

Miggiano: la Sacra Famiglia al... Quartiere Fieristico Nel segno della tradizione, a Miggiano si ripete la suggestiva “Tavolata di San Giuseppe”. Un vero e proprio evento culturale, che si sposa alla perfezione con i riti della festa religiosa nel tentativo di valorizzare quegli usi popolari radicati nel passato più remoto, ma anche per rivalutare una gastronomia legata alla civiltà contadina, le cui pietanze sono ormai il simbolo della tradizione. Il rito della cosiddetta “Massa e ciciri” giunge quest’anno alla quarta edizione, puntualmente organizzata con cura e passione dall’Associazione socio-culturale “Medianum”, in collaborazione con il Comune, la Parrocchia “San Vincenzo” ed il Comitato Feste. Così, nel piccolo centro miggianese, l’evento si ripeterà domenica 21 marzo presso il Quartiere Fieristico, dopo il buon successo registrato negli ultimi anni, abbinando il rispetto per le antiche origini e i consolidati canoni, alla simpatica attività della “Sacra Famiglia”, rappresentata da piccoli attori. Questi ultimi, nel caratteristico corteo delle 18, manderanno in scena i cosiddetti pensierini beneauguranti, formulati appositamente dai bambini in onore del protettore dei lavoratori ma anche dei papà. Dopodichè ci sarà spazio per l’evento clou, con la Benedizione della Tavolata e l’assaggio devozionale dei sette cibi rituali. Sul piano religioso, invece, venerdì 19 marzo si terranno due Messe, alle 7 e alle 17,30. Giorgio Coluccia

S. Cesarea: il Volontariato si impara attualità

Il Gruppo Amici dell’Unicef di Santa Cesarea Terme, in collaborazione con “Comunicando & Divertendo”, organizza un corso rivolto a tutti coloro, giovani ed adulti dai 16 in poi, che vogliano avvicinarsi alle attività

sociali, con una preparazione tecnica utile a massimizzare l’impegno. Queste le attività: Comunicazione interpersonale e gestione del gruppo; Organizzazione delle attività; Tecnica audio-lucivideo; Sport di squadra e giochi sportivi; Giochi per l’età adulta e anziana; Giochi per l’infanzia;

Tricase: in scena il TEATRO DEI SORDI

13/19 MARZO 2010

Danza e attività ricreative per il tempo libero; Organizzazione pratica di una manifestazione sportiva e una culturale. Il corso avrà inizio lunedì 15 marzo e si svolgerà nelle ore serali: per iscrizioni e informazioni, sede Unicef, Piazza V. Emanuele II, Cerfignano (Santa Cesarea Terme).

A Lucugnano la prima Compagnia teatrale composta interamente da attori non udenti

D

ebutta a Lucugnano, domenica 14 marzo, presso il Teatro dell’Oratorio parrocchiale, su iniziativa dell’Assessorato alla Cultura della Città di Tricase, la prima Compagnia teatrale composta interamente da attori non udenti della provincia di Lecce. Si tratta di uno spettacolo comico-teatrale in quattro atti e rientra nella programmazione delle attività dell’Assessorato, che ha fortemente voluto questa iniziativa che va oltre i canoni classici del teatro, per entrare nella realtà del disagio visto come risorsa e non come difficoltà. Gli attori della Compagnia “Senza Parole” sono tutti non udenti e scrivono loro stessi le battute e le sceneggiature e soprattutto, come riferisce Donato Melcarne, referente dell’Associazione Insieme per i Disabili, partner dell’iniziativa, “lo fanno con passione e senza alcuna inibizione o pregiudizio, consci dei loro limiti ma convinti forte-

mente delle loro potenzialità. Gli amici sordi hanno sviluppato un linguaggio corporeo con molte sfumature e un modo di comunicare fra loro tutto basato sui gesti e sul tatto; con il loro spettacolo vogliono far sapere che l’impossibile è possibile e soprattutto vogliono dare coraggio ai portatori di handicap e ai loro familiari”. Le scene sono recitate in Lis (Lingua Italiana dei Segni) e raccontate da una voce fuori campo che guiderà gli udenti durante tutto lo spettacolo, così da far diventare il teatro uguale per tutti. Un teatro che, attraverso la pratica creativa dell’improvvisazione e dell’ascolto dell’altro, si propone come luogo di incontro tra esseri umani, valorizzando di ciascuno le diverse sensibilità e sensorialità. Gli attori sordi intendono far sentire la loro “voce” anche quando non c’è e denunciare i limiti che essi vivono ogni giorno quando entrano in un cinema o in un teatro dove non ci sono sottotitoli.

Proprio da questa “barriera” parte l’assessore alla Cultura Nunzio Dell’Abate: “Mi ha lasciato di sasso ascoltare che, quando vanno al cinema o al teatro, non chiedono mai se ci siano servizi a favore di persone sorde; da quando hanno intrapreso questa esperienza teatrale, tutti gli udenti che incontrano non esitano a chiedere come faranno a capirli sul palco… Il teatro può aiutare a superare molte di queste barriere che impediscono la vera integrazione sociale delle persone diversamente abili in un processo continuativo e virtuoso. La scelta del luogo è ricaduta su Lucugnano per “dare la parola” anche alle frazioni e ringrazio di cuore il parroco don Rocco D’Amico che ci ha concesso l’uso del teatro parrocchiale”.


dai Comuni

13/19 MARZO 2010

Lega Navale Otranto

Si apre una nuova stagione?

Un nuovo Direttivo per la Lega Navale di Otranto: dalle urne, dove si sono presentati ben 450 soci degli 821 aventi diritto, sono usciti i componenti degli organi di rappresentanza della realtà associativa locale, che si mette così alle spalle quattro anni di lungo commissariamento. Tra gli eletti nel Direttivo, Sergio D’Oria, Giovanni Sticchi, Uriele Urso, Paolo Forgione, Pasquale Rizzo, Giovanni Alessandrì, Camillo De Donno, Massimo Giannetta e Paolo Vantaggiato. Con loro, scelti anche tre per il Collegio dei Revisori dei Conti e tre per quello dei Probiviri: tra i primi, Emilio Grande, Giorgio Campa, Antonio Macrì; tra i secondi, Carlo De Iaco, Antonio

Pasca ed Antonio Maruccia. Quarti nelle due graduatorie e, quindi facenti funzione di sostituti, Gaspare Manniello e Francesco Nistri. Potrebbe, dunque, aprirsi con questa svolta, una nuova stagione per la realtà della Lega Navale, che in un momento strategico per la città, che pone l’attenzione al futuro del porto turistico, può recitare un ruolo privilegiato per Otranto, certamente tentando di uscire da un isolamento vissuto in questi ultimi anni. Sabato 13 marzo ci sarà l’esordio del nuovo Direttivo, che si riunirà nella prima seduta, da dove uscirà anche il nome del Presidente della Lega Navale.

ilgallo.it

23

Venti anni fa moriva il PRESIDENTE PERTINI

Una serata per ricordare Sandro Pertini nel ventennale della sua morte (caduto lo scorso 24 febbraio). L’ex Presidente della Repubblica sarà celebrato sabato 13 marzo, a partire dalle 18, presso la sala convegni della Scuola Media di MELENDUGNO, attraverso proiezioni di filmati e documentari, nel corso dell’incontro dal titolo “Sempre caro ci fu il Presidente”, organizzato dalle Sezioni socialiste di Melendugno e Borgagne, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe di Vagno, il cui presidente Gianvito Mastroleo interverrà dalle 19,30. Un omaggio alla figura di quest’uomo che è rimasto nel ricordo di tutti gli italiani prima per la sua attività di combattente antifascista e poi come settimo Presidente della Repubblica dall’8 luglio 1978 (giorno della sua elezione) fino alla scadenza del mandato, nel 1985. Si spense da Senatore a vita il 24 febbraio 1990.

Volontari Prociv: Colizzi presidente

Al vertice pugliese eletto il presidente dell’Associazione di Protezione Civile di Palmariggi Pasquale Colizzi, presidente dell’Associazione di Protezione Civile di Palmariggi, già presidente del Consiglio Provinciale di Lecce, è stato eletto, con 27 voti, presidente del Consiglio Regionale di Puglia, nel corso dell’Assemblea Regionale della Federazione Nazionale Corpo Volontari di Protezione Civile, riunitasi lo scorso 7 marzo presso la sede della Protezione Civile a Maglie. Inoltre, nel Consiglio Direttivo Regionale è stato nominato nuovo vice presi-

dente per l’Area Lecce Leonello Coia, presidente della Protezione Civile “Fox” di Minervino; il ruolo di Responsabile della Segreteria Regionale è stato affidato a Maria Grazia Rainò, dell’A.V.P.C. Magliese di Maglie, e ad Anna Lisa Urso, della Protezione Civile “Fox” di Minervino. Nuovo presidente Provinciale di Lecce, in

Mauro Bortone

sostituzione di Colizzi, è Aldo Romano, presidente della Protezione Civile CB-COVER di Parabita, mentre la carica di vice è andata a Lucia Sergi, presidente dell’Associazione Subacquea di Volontariato “Paolo Pinto” di Gallipoli. Infine l’Assemblea, alla quale è intervenuto anche il presidente Nazionale FNCVCOV, Giuseppe D’Auria, ha nominato tesoriere e segretario provinciale di Lecce Luciano Nero, presidente dell’A.V.P.C. Magliese di Maglie. Occorre ricordare che la Federazione Nazionale ha sede proprio in Puglia, precisamente nel tarantino, a Crispiano, ed è la prima realtà del volontariato

meridionale con quasi 2800 tesserati all’attivo su tutto il territorio regionale e non solo, visto che sono numerosi i gruppi nati, ad esempio, anche in Lombardia, Campania, Calabria, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Molise, Liguria, Marche, Emilia Romagna, Umbria e Basilicata. La Federazione sta vivendo un momento di rapida espansione, continuando ad aggregare numerosissime associazioni no profit in tutta Italia. In provincia di Lecce la FNCV-COV è presente con le sedi di Palmariggi, Parabita (presso l’Associazione d Protezione Civile CB-COVER), Maglie, Minervino e Gallipoli (presso l’Associazione Subacquea di Volontariato “Paolo Pinto”).


24 ilgallo.it

Taviano: fondi per Haiti

L’Agenzia Maya Comunicazione di Matino organizza una serata per raccogliere fondi per le popolazioni di Haiti, in collaborazione con la sezione Unicef di Lecce. L’evento è in programma giovedì 18 marzo, a partire dalle 21, presso il Teatro Fasano a Taviano. Hanno già confermato la loro presenza ospiti del calibro di Valerio Combass (Apres la Classe), Donato Pisanello (Officina Zoè) & Giuseppe Cristaldi, Verseta rock band, Salvatore Cafiero, Nicco Verrienti, Fulvio Palese, I Kamafei, Paolo Marzo & Angela Persano, Raffaele Casarano, Vascolive, Celentano Rock, Nuvole e Lenzuola, Concetto Logico, I Malfattori cabaret con Gianpaolo Viva & Co., Mago Charlie, Aldo Natali, P 40, Simone Perrone. Tanti altri artisti si aggiungeranno. Con soli 3,00 euro (posto unico) si potrà assistere ad un grande spettacolo ma soprattutto si potrà contribuire ad un grosso incasso, che sarà consegnato (spese escluse) all’Unicef Lecce, che lo devolverà ai bambini di Haiti, vittime del terremoto.

Tra i consumi h 24 e le stragi del sabato sera attualità

13/19 MARZO 2010

E’ necessario prendere di petto

la faccenda, ad ogni livello e in tutte le sedi, con rigore e senza alcun tentennamento di sorta

N

el 2009, secondo statistiche ufficiali, si sono verificati 110.476 incidenti stradali, con 2521 morti e 80085 feriti. E’ vero, rispetto ai precedenti dodici mesi c’è stato un calo, negli anzidetti dati, rispettivamente del 9,4%, del 15% e del 9%, si tratta sempre di cifre che sgomentano. L’ISTAT pone in evidenza che, in aggiunta al sacrificio di vite umane, l’incidentalità sulle arterie del nostro Paese si porta appresso anche una montagna di danni economici, stimati in una trentina di miliardi all’anno, percentuale non trascurabile del prodotto interno lordo. Dunque, una vera e propria ecatombe su più fronti. E però, è chiaro che, alla luce di quanto dianzi illustrato, nell’insieme delle sciagure stradali, attenzione e riflessione più marcate vanno rivolte a quelle che riguardano i nostri giovani e giovanissimi, i quali, di notte e ancora maggiormente nelle prime ore del mattino, si muovono in macchina per recarsi in luoghi di svago (discoteche, pub ecc. ecc.) e, successivamente, per fare rientro a casa. Corse nella notte avanzata, inevitabile stanchezza, riflessi meno pronti, abitualmente anche qualche bicchiere di bevande alcoliche e, in certi non pochi casi, micidiali effetti di droga.Il punto, il reale punto, sta proprio qui. V’è intanto da dire che nessun ragazzo riesce a spiegare come mai i divertimenti – cui ci si abbandona, ad esempio, dalle ore 24 alle ore 4 – non possano essere

coltivati fra le 20 e le 24. Anche svolgendo con sistematicità indagini in tal senso, niente risposte o chiarimenti congrui. E poi, i locali, altro grosso bastione di diatribe e resistenze: perché chiudere quando è già nuovo pieno giorno e non a mezzanotte? Molto tristemente, alla fine della fiera, tocca constatare come il nocciolo del problema sia costituito unicamente, o almeno prevalentemente, dalla difesa a denti stretti delle posizioni attualmente raggiunte e in vigore: in sintesi, tenere viva e accesa la macchina dei consumi 24 ore su 24. La qual cosa, appare profondamente assurda. Non servono le disquisizioni, i contrasti, i distinguo, i se e i ma, occorre prendere di petto la faccenda, ad ogni livello ed in tutte le sedi, con rigore e senza tentennamenti: altri paesi civili, vedi l’Inghilterra, hanno detto basta, conseguendo indicativi risultati. Perché dovremmo sentirci sminuiti imitando o copiando comportamenti, positivi e utili, altrui? Rocco Boccadamo


attualità

13/19 MARZO 2010

l’ufficio reclami

ilgallo.it

Bacheche elettorali o ricettacoli di rifiuti?

25

Accade a Lucugnano (Tricase), come potete constatare dalle foto a fianco, ma anche in tanti altri luoghi del Salento. Come ci hanno testimoniato in tanti con le loro segnalazioni, laddove c’è una bacheca con gli appositi spazi per i “faccioni” elettorali, qualcuno, non propriamente educato, ha la tentazione di lasciarci i suoi rifiuti. E non basta cavarsela con una fin troppo scontata battuta...

Lecce lega un Nardò raccoglie Cordone per la Vita l’alluminio stato un bel riscontro di pubblico, lo scorso 7 marzo a Lecce, per l’evento musicale “Tributo a Celine Dion” nel Teatro Politeama Greco di Lecce, ensemble di musica ed emozioni con un Vocal Tribute interpretato da Antonella Caramia, con coristi e ballerini, scenografie video interattive. Insomma, un concerto da non dimenticare, non solo per la spettacolarità dell’evento ma soprattutto per l’obiettivo che esso si era posto, come spiega la presidente del Comitato “Un Cordone per la Vita”, Alessia Ferreri: “Sensibilizzare ulteriormente e costantemente la nostra platea sulle tematiche della donazione del cordone ombelicale e promuovere le strut-

È

S

Alessia Ferreri

ture pubbliche di riferimento nel nostro territorio per consentire l’incremento di tale donazione da parte delle coppie pugliesi e salentine. In particolare è stata l’occasione giusta per rilanciare il progetto dell’istituzione e attivazione a Lecce di una seconda Banca Regionale di Conservazione del Cordone Ombelicale per l’Area Sud Puglia”.

iglato il protocollo di intesa tra Ecolu’shop e l’Associazione Culturambiente per l’estensione dell’iniziativa della Raccolta Solidale dell’alluminio anche al territorio di Nardò. L’iniziativa, promossa dal Consorzio per il recupero Imballaggi in Alluminio, alla quale ha già aderito l’Associazione Culturambiente a Lecce, si estende ora, con la collaborazione di Ecolu’shop, al territorio di Nardò con lo scopo di sensibilizzare cittadini ed

Poggiardo: libri per ragazzi

esercizi commerciali alle corrette pratiche della raccolta differenziata ed alla riduzione o al recupero degli imballaggi. Culturambiente ed Ecolu’shop si incontrano in questa iniziativa con un obiettivo comune, quello di mettere in atto metodologie innovative, ma soprattutto efficaci, di incentivo alla raccolta differenziata dei rifiuti, creando una nuova cultura del riciclo che riesca a coinvolgere il maggior numero di soggetti.

Una mostra con Giovanni Galli e Suor Paola venerdì 12 e sabato 13 al Palazzo della Cultura

D

ue giornate dedicate alla lettura per ragazzi a Poggiardo, venerdì 12 e sabato 13 marzo, presso il Palazzo della Cultura. L’evento, denominato “Libromania 2010. Crescere leggendo”, è organizzato dal Consorzio per i Servizi Sociali dell’Ambito di Poggiardo ed ha visto l’adesione degli Istituti Comprensivi di Andrano, Nociglia, Poggiardo e Spongano, che saranno presenti con i rispettivi dirigenti scolastici, docenti ed alunni delle terze classi

delle scuole secondarie di primo grado. Nel corso dei due incontri che animeranno le giornate a partire dalle 10 interverranno due personaggi noti al grande pubblico e soprattutto agli sportivi: venerdì l’ex portiere della Nazionale di calcio (ed attualmente opinionista Mediaset) Giovanni Galli, il quale presenterà il suo libro “La vita ai supplementari”; sabato suor Paola D’Auria, ambasciatrice della Lazio, divenuta famosa qualche anno fa per la partecipa-

zione al programma di Rai Due “Quelli che il calcio…”. Il progetto avrà una spiccata valenza sociale dal momento che i due ospiti contribuiranno con le loro testimonianze ad educare al valore della vita (nel caso di Galli segnata dalla morte in un incidente stradale del figlio cui è dedicato il libro) e della solidarietà. Il filo conduttore sarà naturalmente la funzione formativa della lettura, considerata un momento importante di crescita e di arricchimento

oltre che di evasione, tanto che nelle sale del Palazzo sarà allestito un percorso culturale dalle Case Editrici Lupo, Manni, Edizioni Paoline e dalle Librerie Mondadori di Lecce, Europa di Maglie e Verba Vo-

lant di Poggiardo. Le due giornate saranno allietate dallo spettacolo di “clownterapia” dell’associazione S.O.S. Clown di Squinzano. Info: 339/8522569; mail: giuseppesemerar@yahoo.it


26 ilgallo.it

19 marzo

13/19 MARZO 2010

Tutti i riti di San Giuseppe Le tradizioni legate ai festeggiamenti per il Papà di Gesù sono molto sentite nel Salento Trepuzzi: “Taulata” in centro A Trepuzzi, festeggiamenti in pieno centro intorno alla chiesetta di San Giuseppe. Con tanto di “Taulata” che da un decennio è curata dalla locale Pro Loco. E accanto alla rappresentazione che ha radici sin nel Medioevo, c’è la raccolta di alimenti per le famiglie bisognose. Venerdì 19 anche la cuccagna, musica con gruppi locali, degustazione di prodotti tipici e fuochi d’artificio.

Giorgilorio: concerto dei bimbi A Giorgilorio (Surbo) significativa iniziativa della parrocchia della Madonna della Fiducia: venerdì 19, alle 19,30, i bambini dedicheranno un concerto ai loro genitori proprio nel giorno della festa del Papà di Gesù. Dopo il concerto la benedizione del Pane di San Giuseppe che sarà distribuito insieme alle caratteristiche “cupete”.

Guagnano intorno alla “matthra” A Guagnano l’appuntamento di venerdì 19 è intorno alla “matthra”. E l’occasione sarà sfruttata dagli abitanti del posto per andare oltre al rito in se stesso e donare generi alimentari (il Carro della Sacra Famiglia passerà dalle abitazioni per raccoglierli) da destinare a bisognosi. Tutto il raccolto sarà benedetto ed esposto nella Sala

consiliare del Comune. Poi festa in piazza con la distribuzione dei panini di San Giuseppe, la musica e i fuochi d’artifici.

A Nardò la storica Fiera Nardò ripropone per la ricorrenza la storica Fiera di San Giuseppe che si terrà giovedì 18 e venerdì 19 nella zona intorno al Castello dei Duchi d’Acquaviva. La Processione giovedì 18 con partenza prevista per le 17. Al termine della processione, “bengalata” sulla terrazza del Municipio e, subito dopo, lo start alla sagra della Zeppola in Piazza San Giuseppe. Venerdì 19, alle 19,30, da Piazza Cesare Battisti, il lancio dei palloni aerostatici artistici; alle 21 lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Cutrofiano a ritmo di pizzica A Cutrofiano, bancarelle in via Siracusa venerdì 19, sin dalle 7,30 del mattino. Alle 18 la tradizionale Processione per le vie del paese. In serata pizzica con i Cardisanti.

Giurdignano: ricorrenza a tema A Giurdignano si celebra l’accoglienza attorno alla “Tavola”. Oltre a quelle, numerose, allestite nelle case dei devoti, ce ne sarà una in Piazza

Municipio imbandita dalla Pro Loco Sant’Arcangelo De Casulis. Il tema della ricorrenza di quest’anno è “2010 anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale”. Il programma prevede per giovedì 18, alle 16,45 circa, la Processione che farà tappa nelle singole abitazioni per la benedizione della tavole fino a giungere


13/19 MARZO 2010

San Giuseppe

ilgallo.it

27

: le Tavolate nel Salento Casamassella e Uggiano arrivano a 40

Supersano: ogni rione una focareddha

Le Tavole di Cerfignano

Ad Uggiano la Chiesa e nella frazione di Casamassella, le tavole allestite dai devoti potranno essere ammirate già dalla serata di giovedì 18. Il rito della rappresentazione si terrà venerdì 19. Si prevedono circa 40 Tavole allestite tra paese e frazione.

A Supersano una focareddha in ogni rione per salutare il Santo e dare il benvenuto alla primavera. Venerdì 19, alle 20, si accendono i fuochi e si gustano le prelibatezze tipiche del periodo.

A Cerfignano (Santa Cesarea Terme) le Tavole possono essere ammirate sin dalla serata di giovedì 18. Le stesse, venerdì 19, godranno della benedizione del parroco.

Per San Giuseppe dai Balcani a Minervino

in Piazza Municipio dov’è sita quella della Pro Loco. Sarà anche il momento in cui inizierà la Sagra de li vermiceddhi. Venerdì 19, per tutta la mattinata, si potranno visitare le Tavole nelle singole abitazioni.

A Minervino quest’anno San Giuseppe si festeggia con dei graditi ospiti in arrivo dai Balcani (Bulgaria e Croazia) che, con i loro abiti tradizionali, prenderanno parte al banchetto. La locale Pro Loco allestirà in piazza la sua Tavola con i 13 Santi, impersonati da personaggi illustri del Salento. Le Tavole allestite in casa potranno essere visitate dalle 18 di giovedì 18 fino a tutta la mattinata di venerdì 19. La Tavola in Piazza avrà inizio alle 16,30 e come par condicio impone sarà esclusa la categoria dei politici.

Le 13 pietanze a Surano A Surano, grazie alla locale Pro Loco, da qualche anno è stata ripristinata la tradizione delle 13 pietanze che imbandiscono la Taula di San Giuseppe. La rappresentazione venerdì 19, in piazza, alle 19 circa, subito dopo la Processione.

Nociglia festeggia il compatrono Di Nociglia, San Giuseppe è il compatrono insieme a Sant’Antonio. E venerdì 19 i festeggiamenti, organizzati dalla Pro Loco Farnese, prevedono la Processione (ore 10) e la benedizione delle Tavole. Dalle 18, prima la rappresentazione poi la tradizionale sagra.

Salignano: una Fiera lunga fino a Castrignano A Salignano (Castrignano del Capo), giovedì 18, si snoderà la Processione (ore 15) dalla Chiesa Madre fino alla Cappella dove si celebrerà la Santa Messa. Venerdì 19 si terrà la Fiera che unirà idealmente, con la sua estensione, la frazione a Castrignano del Capo.

“Focareddhra alle Mennule” ad Ugento Sabato 20 si terrà la quarta edizione della “Focareddhra alle Mennule”. Dalle 20,30, in via Indipendenza (contrada Mandorle), falò e tradizionali piatti salentini. La manifestazione, organizzata dal “Comitato Focareddhra alle Mennule”, sarà allietata dal gruppo di musica popolare “I Calanti” e si concluderà con la Sagra della Zeppola.


13/19 MARZO 2010

La carica dei 101 Forme: 28

Gli atleti della scuola Taekwondo D’Amico di Tricase fanno incetta di medaglie

Taekwondo D’Amico

Accompagnati da una calorosa tifoseria, 101 atleti della Scuola Taekwondo D’Amico di Tricase hanno sbancato il Campionato Regionale Forme 2010, organizzata dalla TKD Martella di Alessano presso il nuovissimo palazzetto dello sport di Tricase e svoltosi lo scorso 7 marzo. La gara ha visto la partecipazione di 425 atleti provenienti da molte Società sportive pugliesi. Una sola Società, però, ha dominato la scena: la Taekwondo D’Amico. Nelle quattro categorie in cui si è articolata la competizione, la Società guidata dal Maestro Luca D’Amico ha conquistato tre primi posti e un secondo (dietro al Massafra). A conti fatti la Scuola tricasina, già protagonista in numerose manifestazioni nazionali ed internazionali, dopo aver fatto bottino di numerosi successi in lungo e largo per l’Italia e di due secondi posti internazionali in Germania, si è aggiudicata anche quest’ultima competizione con una vittoria schiacciante. Ma non solo Forme. In precedenza, infatti, precisamente lo scorso 28 febbraio, a Campi Salentina, nel corso del Campionato Regionale Combattimento, gli atleti della Taekwondo D’Amico hanno conquistato 5 medaglie d’oro, una d’argento e 3 bronzi. In particolare, protagonisti di entrambe le competizioni sono stati due atleti storici del Maestro D’Amico: Francesca Mariosa e Giuseppe Ruberto, entrambi 12enni, otto anni di Taekwondo nelle gambe, che hanno conquistato il titolo di Campioni Regionali in entrambe le specialità, la Forma ed il Combattimento. Orgoglio e gioia negli occhi degli atleti del Maestro D’Amico quando per ben tre volte è stata annunciata la vittoria della Società. Ed orgoglio e gioia anche negli occhi dei genitori, nel vedere i propri figli allenarsi e gareggiare con la sana carica agonistica del Taekwondo. Orgoglio e gioia, infine, sul volto del Maestro Luca D’Amico nel vedere crescere i suoi ragazzi, medaglia dopo medaglia, e nell’ammirare il grande omaggio offerto dalla platea dei genitori, armati di striscioni, bandierine e applausi a non finire, per dare il giusto supporto alla “carica dei 101”.


13/19 MARZO 2010

pubblicitĂ elettorale

ilgallo.it

29


30 ilgallo.it

tempo libero

13/19 MARZO 2010

e mmazion a r g o r p in rzo dal 5 ma LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,30-22,35

Al cinema

SURBO - MULTICINEMA MEDUSA TEL. 0832/254411 Sala 1

15,25 - 17,50 - 20,15 - 22,40

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653 Sala 1

16 (dom.)- 18-20,15-22,30

mine vaganti

mine vaganti

Sala 2 15,45 (sab. e dom.)-18-20,15-22,30

Sala 2

appuntamento con l’amore

Percy Jackson e gli dei...

shutter island

Sala 3 15,45 (sab. e dom.)-18-20,10-22,20

Sala 3 15,30 - 17,55 - 20,20 - 22,40

Sala 3

Percy Jackson e gli dei...

Alice in wonderland (3D)

appuntamento con l’amore

Sala 4

18,30 - 21

shutter island

Sala 4

mine vaganti 16,40 - 19,20 - 22

16,30 - 19,10 - 21,55

appuntamento con l’amore

Sala 5 16 (sab. e dom.)-18,10-20,20-22,30

Alice in wonderland in 3D LECCE - dB D’ESSAI/CIRCUITO D’AUTORE TEL. 0832/390557 19 - 21

revanche - io ti ucciderò

Sala 5

16,20 - 22

codice genesi Sala 6 15,25 - 17,50 - 20,15 - 22,45

la valigia sul letto Sala 7

16,35 - 19,15 - 21,55

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479

Alice in wonderland

Sala 1 16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,20-22,20

genitori e figli, agitare...

Sala 8 15,40 - 18 - 20,20 - 22,40

Sala 2

17,30 - 20 - 22,30

16 (dom.)- 18-20,15-22,30

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653 16 (dom.) - 18 - 20,15 - 22,30

Alice in wonderland (3D) TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/568653 17 - 19,30 - 22

Alice in wonderland TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/568653

mine vaganti Sala 2 16,15 (sab. e dom.)-18,25-20,25-22,25

Chloe Sala 3

18,15 - 20,15 - 22,15

legion Sala 4 16,15 (sab. e dom.)-18,20-20,20-22,20

genitori e figli, agitare...

o Il libr il Gallo consiglia “ Prigioniero numero 50860” di Maria Acierno Manni Editore Pagine: 64 - € 15,00

Sala 9

15,35 - 18,40 - 21,45

shutter island GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653 17,30 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

mine vaganti

17,30 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

mine vaganti TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/568653 17,15 (sab. e dom.) - 19,30 - 21,45

Percy Jackson e gli dei...

In queste pagine troviamo la testimonianza di un sopravvissuto al lager di Dortmund raccolta con rispetto e amore da un’autrice molto coinvolta, per restituire alla Storia verità e senso di partecipazione. E anche per comunicare il significato del dolore e la consapevolezza della fine durante la deportazione e la segregazione, in cui resta sempre forte il bisogno di vita e libertà interiore. Maria Acierno è nata a Trieste, ha vissuto in Molise, poi a Roma dove si è laureata in Lettere, ha insegnato e condotto attività di formazione e ricerca nel campo metodologico-progettuale. Dal matrimonio, vive ed opera a Lecce.

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

T ra i primi 50 che prenderanno la linea sarà sorteggiata una CENA presso Ristorante LA TERRAZZA a SAN CATALDO. Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona lunedì 15 marzo dalle ore 9. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA di LECCE, GALATINA, GALLIPOLI e TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; una MANICURE, una PEDICURE ed una SEDUTA TRUCCO presso l’ISTITUTO DI BELLEZZA CLEOPATRA a MAGLIE; una CREMA CORPO IDRATANTE ALL’ALOE VERA offerta da ACCOTO COSMESI ad Andrano; 5 CONI DI GELATO ARTIGIANALE da DOLCE ARTE a CUTROFIANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLON SHOP a RUFFANO; un contenitore TUPPERWARE offerto da CONCESSIONARIA IVANA GRECUCCIO (0833/524018); DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO TRICASE, TIGGIANO E CASTRO; CORNETTO e CAPPUCCINO offerti da CROC a Tricase; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; un KG DI MIGNON presso PASTICCERIA PIAZZA VITTORIA a SQUINZANO; una PIZZA presso RISTORANTE PIZZERIA LA BELLA VITA di CARMIANO, UN SET DA 6 BICCHIERI DI CRISTALLO, UN SET PER CUCINA ED UNA CAFFETTIERA OFFERTI DA VECCHI MGAZZINI DEL COCO A LECCE

NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA LUNEDÌ 15 MARZO DALLE ORE 9 ALLO 0833/545777


tempo libero

13/19 MARZO 2010

sù la cresta - il personaggio NOME E COGNOME: Valeria De Nuzzo NATA A: Casarano VIVI A: Taurisano SEGNO ZOD.: Scorpione la prima cosa che ti salta in mente se parliamo di... MATRIMONIO: “È una parola molto grossa” DIO: “Esiste” ALCOL: “Ogni tanto...” SIGARETTA: “... sempre” IL LAVORO: “Al momento disoccupata... purtroppo” L’UOMO: “Tutto da rifare!”

LA PRIMA VOLTA: “Un po’ di tempo fa” A LETTO: “Dipende... dall’uomo” LA POLITICA: “Me la faccio da me” IN CUCINA: “Me la cavo abbastanza” ALLO STADIO: “Al mare in “Solo Juve!” vacanza...” LA VACANZA: “Mare e serate da sballo con gli amici” IN UN INCUBO: “Perdere la famiglia e l’amore” IN UN SOGNO: “Conquistare definitivamente l’amore della mia vita!”

VUOI ESSERE IL PERSONAGGIO DEL PROSSIMO NUMERO? CHIAMACI:

lo dicono le stelle di Eugenio Musarò (www.myspace.com/eugeniomusaro)

ETE

Ancora transiti contrastanti per molti di voi: Marte vi regala energia fisica, ma Saturno e Plutone contrari vi bloccano sul piano pratico. CRO

CAN

Giove favorevole alla prima decade vi aiuterà ad alleviare i dolori causati da Saturno e Plutone contrari. Molti altri sono rivoluzionati positivamente da Urano. A

NCI

BILA

Il trigono di Mercurio in questi giorni vi aiuterà a fare il punto di alcune situazioni bloccate, rendendovi più lucidi nei ragionamenti. O ORN C I R CAP

Molto favoriti anche voi, dato che anche Giove si è messo in angolazione positiva. I transiti sono contrastanti solo per la prima decade.

dal 13 al 19 marzo 2010 ELLI

O

TOR

ARI

0833/545777

GEM

Solo la terza decade è un po’ frenata dalla quadratura di Nettuno, mentre Plutone e Giove vi aiutano su vari fronti. NE

La terza decade difficilmente riuscirà a concludere qualcosa sul piano pratico con Urano in quadratura, ma molti altri possono appoggiarsi a Saturno favorevole. E

GIN

LEO

VER

Da molte settimane ormai Marte è in congiunzione, regalandovi una buona dose di energia fisica, determinazione e coraggio nell’affrontare le cose.

La prima decade subisce l’opposizione di Giove: occhio al denaro e ai cattivi umori. La seconda è libera di muoversi e la terza è ancora bloccata da Urano.

NE PIO R O SC

RIO TTA I G SA

Mercurio in quadratura potrebbe favorire qualche litigio: nulla di grave, tanto Giove, Plutone e Urano favorevoli sono quasi una garanzia su vari fronti.

Solo la terza decade è ancora bloccata su vari fronti da Urano in quadratura, mentre Saturno e Mercurio favoriscono tutti gli altri.

O

ARI

U ACQ

A parte Marte opposto alla prima decade, che potrebbe privarvi un po’ dell’energia fisica, siete da tempo uno dei segni più invidiabili dello Zodiaco.

CI

PES

Giove, Plutone, Urano, Venere sono tutti favorevoli al vostro segno e sono transiti che possono aiutarvi sia in amore che sul piano pratico o sul lavoro.

ilgallo.it

31


32 ilgallo.it

ultima

13/19 MARZO 2010

il Gallo n_6 Nord Salento  

magazine,freepress