Page 1

Gallo

il

Anno 15, n. 9 - 3/16 aprile 2010 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Diritto violato? Voglio votare anch’io! Il papà di un diversamente abile: “Negato il certificato per un tutor in cabina elettorale”

Emma Show

3

Amici resta salentino

“Ha realizzato il suo sogno ora può cantare per tutta la vita”

5

I riti di Pasqua Turismo religioso Suggestive antiche Processioni per un progetto di promozione turistica 7

Con i galletti vinci il telefonino TELEFONA MARTEDÌ 6 DALLE ORE 9

solo ai numeri

328/1063910 348/7145839

regolamento a pagina 30

24

La

Fa bb

ri ca di

Ni

ch i

Vendola la spunta su Palese e destabilizza il PdL. Tante novità tra gli eletti

Nichi liti! an


2

ilgallo.it

pubblicitĂ

3/16 APRILE 2010


Perché non mi fanno votare? 3/16 APRILE 2010

diritto & rovescio

Diritto negato. Ad un ragazzo di Morciano di Leuca, affetto da sindrome di down, rifiutato il certificato per essere accompagnato da un tutor in cabina elettorare

anno impedito a mio figlio di votare”. La denuncia è di Luigi Siciliano, di Morciano di Leuca, infuriato perché a suo figlio “è stato negato un sacrosanto diritto”. Salvatore, 20 anni, affetto da sindrome di down, perfettamente integrato in tutti gli aspetti della vita sociale, aspettava con impazienza il giorno delle elezioni perché, come gli ha insegnato il papà, “è un momento importante, un diritto e un dovere per tutti i cittadini senza distinzioni di sorta”. Ma cos’è accaduto? “Come per le precedenti tornate elettorali”, racconta papà Luigi, “ci siamo recati dal medico messo a disposizione dall’Asl per i Comuni, per richiedere l’apposito certificato che consente a Salvatore di recarsi in cabina elettorale con un tutor, cioè il sottoscritto. Ma mentre per le Politiche del 2008 e per le Comunali e le Provinciali del 2009 non c’erano stati problemi, questa volta lo zelante medico ci ha negato il certificato. Ci ha detto”, prosegue inconsolabile il papà, “che per il rilascio di tale certificato la legge prevede che il beneficiario debba essere cieco o avere le mani amputate!”. Ha preso a cuore la situazione anche il dr Salvatore Cacciatore dell’Associazione Heidi di Tricase, che

“H

ha visto “crescere il ragazzo” e lo ha sostenuto in altre vicende che lo hanno interessato, come quella dell’eccessiva alternanza degli insegnanti di sostegno durante la scuola: “Salvatore ci teneva tanto: ha sempre vissuto volentieri e con grande intensità tutti gli aspetti della società di cui si sente, a diritto, facente pienamente parte. Ci teneva tanto a partecipare con il suo voto”, aggiunge il dr Cacciatore, “e si possono ben comprendere quali siano le difficoltà psicologiche a cui il ragazzo con questo diniego è stato sottoposto. Vorrei proprio capire quali siano le motivazioni che hanno spinto il medico dell’Asl a rifiutare quel benedetto certificato”. E Giovanni, papà deluso, incalza: “Spero che alle prossime elezioni mi si dica chiaramente cosa devo fare perché mio figlio possa votare”. Giuseppe Cerfeda

ilgallo.it

3

Strade colabrodo

Da tutti i Comuni del Salento è un “pianto greco” per le strade colabrodo che mettono sempre a rischio l’incolumità delle nostre auto (ma anche di moto e bici) e soprattutto quella dei cittadini. Abbiamo molto apprezzato in merito l’iniziativa del sindaco di Casarano Ivan De Masi, che ha deciso di porre fine alla cattiva abitudine di non ripristinare a regola d’arte il manto stradale dopo aver eseguito lavori di varia natura. A prescindere dalla larghezza degli scavi effettuati, il ripristino del manto stradale non sarà limitato alla buca materialmente scavata, ma dovrà comprendere l’intero tratto di carreggiata. Gli interventi di ripristino saranno a carico delle ditte, che, per poter lavorare a Casarano, dovranno garantire il rispetto delle disposizioni… Non sarebbe affatto male che anche altri Comuni prendessero ad esempio quanto voluto a Casarano e adottassero la stessa soluzione. Soluzione scontata, naturale, forse addirittura banale, per menti comuni non “viziate” dai farraginosi ragiona- menti della politica, ma che fino ad oggi nessuno aveva avuto il coraggio di adottare. Bravo De Masi! TELEFONA MARTEDÌ 6 APRILE DALLE ORE 9

Trova i galletti e vinci un telefonino 328/1063910 348/7145839


4

ilgallo.it

pubblicitĂ

3/16 APRILE 2010


nuovi talenti

3/16 APRILE 2010

Amici: domina il Salento!

ilgallo.it

5

D

opo la vittoria di Alessandra Amoroso l’anno scorso, è stato il turno di un’altra salentina doc, Emma Marrone, 25enne di Aradeo, uscita trionfante dal Talent Show “Amici” condotto da Maria De Filippi. Il percorso di Emma era iniziato a giugno, quando si era presentata per la prima volta al casting del programma. La sua voce è subito rimasta impressa a tutti, ma ad insistere a favore del suo ingresso era stato il discografico Charlie Rapino. Sin dall’inizio Emma si è contraddistinta per la sua voce rauca e graffiante, ma soprattutto per la sua personalità e presenza scenica. Infatti la giovane cantante salentina non è nuova in televisione: nel 2003 ha vinto “Super Star”, programma di Italia1 condotto da Daniele Bossari. Ma questa volta il successo di Emma sembra segnato nel cielo. Il suo disco “Oltre” ha raggiunto già la vetta dell’Oro e “Calore”, il suo singolo, sta scalando le top ten; senza contare gli altri due inediti, “Davvero” e “Meravigliosa”, i quali hanno avuto un consenso straordinario da parte del pubblico. Una vittoria meritata, che Emma ha dedicato in primis alla sua famiglia, al suo Salento ed al suo maestro Perris, il quale l’ha accompagnata in questo “viaggio” durato sei mesi. E che si prospetta lungo ed appagante: 250mila euro in gettoni d’oro ed un contratto con la Casa discografica Universal garantiscono alla cantante almeno un anno di successi. Ma saprà camminare da sola Emma, accompagnata soltanto dalla sua splendida voce che in questi mesi ha conquistato il pubblico che l’ha premiata. Serena Mendrano

Quel fenomeno di Emma La Marrone trionfa ad Amici. La 25enne di Aradeo ha già deciso: il Salento resterà la sua casa. Il fratello: “Ha relizzato il suo sogno, ora può cantare per tutta la vita”

P

asqua a casa, poi una grande festa in piazza nella sua Aradeo. È inimmaginabile il futuro lontano come vocalist che attende Emma Marrone ma il futuro prossimo ha queste due certezze. Dopo dieci mesi vissuti intensamente lontano, è lei a chiedere di riappropriarsi dei colori e del cielo pri-

maverile della sua terra. La star non ha ancora compreso il suo valore reale nel panorama della musica italiana oppure, ed è più facile che sia così, ha già deciso che il Salento resterà sempre e comunque la sua vera casa. Per capire meglio il rapporto di Emma con la sua gente e con i suoi affetti diventa illuminante quello che ci racconta la zia Annita, appena tornata dalla serata finale a Roma: “Il calore che ci canta Emma con la sua voce è il calore del Salento: vero, puro, contagioso, ammaliatore”. Poi aggiunge: “Le emozioni che ci ha regalato in finale possono solo essere vissute, impossibile descriverle”. Durante la finale un filo infinito ed invisibile congiungeva la Piazza di Aradeo con gli studi Mediaset. Gli umori viaggiavano via etere, immateriali e penetranti. Hanno colpito il cuore degli italiani, così il televoto l’ha premiata grazie anche al “gemellaggio” tra salentini con Pierdavide. E adesso che Emma sta ritornando a casa per Pasqua, zia Betty è ancora senza voce, tutta persa per sostenerla, mentre zio Emidio ride di gusto al pensiero di dover trovare un’altra voce per le sue serate tra locali e piazze: “E’ vero, ho perso la cantante del mio gruppo. Ma che orgoglio!”. Emma non canterà più con lui e col papà chitarrista, almeno non ufficialmente. Adesso, con un disco di platino già in tasca, l’album “Oltre” primo in classifica nazionale ed il contratto che la lega alla Universal, la 25enne aradeina canterà le sue perle “Calore” e “Meravigliosa” su altri palcoscenici. Il fratello Francesco svela i sogni fanciulleschi della sorella, uno in particolare: “Emma adesso è veramente felice, non per il successo in sé. Vincendo ad Amici sa che ora può realizzare il suo unico sogno di bambina, cantare per il resto della vita. A lei basta questo per toccare l’eternità”. Aldo Mea


6

ilgallo.it

pubblicitĂ

3/16 APRILE 2010


3/16 APRILE 2010

promozione turistica

ilgallo.it

7

A Pasqua il turismo diventa religioso

I Luoghi della Passione. L’Azienda di Promozione Turistica della provincia di Lecce sostiene il progetto promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione

A

nche quest’anno l’Azienda di Promozione Turistica della provincia di Lecce sostiene i riti della Settimana Santa, che animeranno i centri storici con suggestive e antiche Processioni, attraverso il progetto di promozione turistico-religioso “I Luoghi della Passione in Puglia”, promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia e coordinato da Gaetano Armenio, presidente dell’Associazione culturale “Opera” di Molfetta. “Con questa iniziativa”, ha spiegato la commissaria dell’Apt, Stefania Mandurino, “il Salento rafforza il suo contributo in favore di un progetto che ha finalità molteplice: contribuire allo sviluppo dell’identità culturale della Puglia; accrescere il senso di appartenenza e di identità con i luoghi; valorizzare il nostro patrimonio antropologico attraverso azioni promozionali che coniughino promozione e fruizione dei beni monumentali, naturalistici e storico-architettonici; sostenere i programmi di destagionalizzazione”. Di questa rete regionale pubblico-privata del sacro fanno parte Confraternite, Enti pubblici, Associazioni turistiche e Aziende private, fra cui due le realtà salentine radicate nella tradizione millenaria: Gallipoli, con la “Processione della Tomba di Cristo, detta de L’Urnia”, quella della “Desolata”, e l’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina con i “Canti di Passione”. Ma anche Maglie, Cerfignano (Santa Cesarea) e Botrugno, pur non aderendo al Progetto regionale di “Opera”, fanno parte della rete di promozione curata dall’Apt di Lecce, che per l’occasione ha organizzato un programma di accoglienza che comprende il trasporto gratuito in pullman da Lecce e pacchetti soggiorno per i turisti che vogliono assistere agli eventi e approfondirne la conoscenza. “Un’organizzazione che negli anni si fa sempre più mirata e attenta alle esigenze dei territori”, ha

i quali la promozione è stata mirata e incisiva: “Tavole di San Giuseppe”, Natale e Pasqua. Nel 2008 gli arrivi sono stati 23.696, mentre le presenze hanno sfiorato quota 50mila, con una permanenza aggiunto la commissaria Mandurino, sottolineando media nelle strutture ricettive di 2 giorni. Nel 2009 l’importanza strategica della collaborazione con la domanda è stata di gran lunga più alta: basti dire Amministrazioni locali, Camera di Commercio e che in occasione delle Tavole di San Giuseppe e Associazioni di categoria (Federalberghi, Confin- della Pasqua il movimento turistico è cresciuto dustria, Confesercenti). “Gli eventi religiosi e fol- sensibilmente rispetto all’anno prima, passando da cloristici sono una componente decisiva per 14.517 a 20.780 arrivi, con una differenza percenaprire nuove finestre sul mercato delle vacanze e tuale pari a +43,14% di arrivi e +39,26% di presoddisfare la domanda”. Peraltro, anche nel Sa- senze. Insomma, le premesse per un altro exploit ci sono tutte. Le “Strade della Passione” nel Salento lento il segmento del turismo religioso è sono un viatico importante: l’Apt ha predispoin forte rilancio, come emerge sto un apposito servizio gratuito di bus, dai dati elaborati dell’Ossercon partenza da Lecce, e guide tuvatorio dell’Apt leccese ristiche. Per la “Processione dei sui flussi nelle città diLe “Strade Misteri” a Maglie, venerdì 2 rettamente interesdella Passione” nel aprile, la partenza è fissata sate da tre eventi per Salento sono un viatico alle 15 dal City Terminal di Lecce (info 0836/489203); importante: l’Apt ha per la “Processione dei Sacri predisposto un apposito Misteri” delle 20 a Cerfiservizio gratuito di bus gnano, la partenza è prevista alle 19 (info 0836/944043) e guide turistiche mentre per l’evento di Botrugno bisognerà alzarsi all’alba: la Processione è al mattino, il pullman partirà alle 6 (info 0836/944043). Riguardo a Gallipoli, per chi vuole partecipare alla “Processione della Tomba” la partenza è prevista il 2 aprile dal City Terminal di Lecce alle 15; mentre per chi sceglierà, sabato 3, la “Processione della Desolata”, la partenza sarà alle 8 (info 0833/262529). Sempre a Gallipoli i turisti che stanno già sul posto potranno contare anche su un servizio supplementare predisposto dall’Associazione Gallipoli Nostra (info 349/5743456), che ha curato le passeggiate in città in concomitanza con le visite ai “Sapurchi”, con le due Processioni e con gli eventi che domenica 4 accompagneranno il tradizionale rito della “Caremma” a Corte Gallo.


8

ilgallo.it

N

Import-Export Un’opportunità per le nostre aziende

lavoro

3/16 APRILE 2010

Lungo il Mediterraneo. Il Ministero degli Esteri ha accolto con favore il lavoro della Provincia di Lecce, trasmettendo alla Confindustria tunisina i dati di 49 aziende del Salento che hanno accettato di rimettersi in gioco e rilanciarsi sulla scena economica

un’opportunità reale, uove opportunità per il Ministero concreta, tanto che il le aziende salentine che degli Esteri ha Ministero degli potranno uscire dalla stabilito una linea di Esteri ha stabilito crisi economica credito record, per una linea di credito anche sfruttando l’inter200 milioni di Euro di record, addirittura nazionalizzazione e investimenti possibili per 200 milioni di l’export, con importanti e finanziabili Euro di investimenti rapporti commerciali con possibili e finanziabili. I la Tunisia. Il Ministero degli dati saranno inviati alla conEsteri italiano ha fatto sapere di troparte tunisina ed alle organizaver accolto con estremo favore il lavoro della Provincia di Lecce, trasmettendo zazioni di categoria del Paese nordafricano, alla Confindustria tunisina i dati di ben 49 con la richiesta di individuare le piccole e aziende del Salento che hanno accettato la pro- medie imprese tunisine interessate ad acquiposta della Provincia di rimettersi in gioco e stare beni strumentali e tecnologie dai fornirilanciarsi sulla scena economica internazio- tori italiani. Una volta reperiti i partner nale e mediterranea. Per le aziende salentine è tunisini, la Provincia potrà promuovere una

missione di imprenditori salentini in Tunisia, per prendere i primi accordi che poi saranno sanciti in occasione del prossimo Forum di Cartagine per gli Investimenti, che si terrà a Tunisi il 3 e 4 giugno ed ospiterà tutte le imprese italiane interessate a questo progetto di cooperazione internazionale. In vista di questi cruciali appuntamenti lo stesso Ministero degli Esteri si è fatto promotore di una serie di incontri tecnici di estrema rilevanza, presenti anche le stesse aziende, che il Ministero vuole organizzare a Lecce nei prossimi mesi, mettendo attorno allo stesso tavolo anche l’Agenzia Tunisina di Promozione degli Investimenti Esteri e l’Assafrica, importanti organismi nazionali e sovranazionali per le politiche economiche e lo sviluppo industriale.


Sommozzatori del litorale idruntino

la novità

3/16 APRILE 2010

ilgallo.it

9

Sono in forza alla Prociv di Palmariggi. Si occuperanno della sorveglianza delle aree interdette per prevenire incidenti; del controllo delle zone a tutela biologica; del primo soccorso degli incidenti nautici e subacquei...

S

ono 9 i sub che compongono il Nucleo Sommozzatori dell’Associa- un nucleo che si muove su tutto il territorio”. Mettere le proprie capacità zione Volontariato di Protezione Civile di Palmariggi, in forza presso tecniche e competenze acquisite con anni di preparazione, nel campo della il proprio Distaccamento di Uggiano La Chiesa. Tra i compiti che subacquea, a disposizione delle Autorità in occasione di disastri idrogeosvolgerà: la sorveglianza delle aree interdette del litorale idruntino, in par- logici è stato il motivo principale che ha spinto un gruppo di giovani speticolare la Baia di Badisco, al fine di prevenire possibili incidenti; il con- cializzati a creare all’interno della Protezione Civile Palmariggi, il Nucleo trollo delle zone a tutela biologica; il primo soccorso degli incidenti nautici Sommozzatori. Una delle prossime iniziative di sensibilizzazione del e subacquei nelle acque costiere del sud adriatico; la collaborazione con gruppo, in materia di ambiente e soccorso, è in fase di programmazione per altri Enti per attività legate alla salvaguardia dell’ambiente marino e per il prossimo 23 maggio a Porto Badisco, dove la Protezione Civile Palmaemergenze in genere. Il nucleo è costituito da esperti sub con brevetti di li- riggi e la Pro Loco di Uggiano La Chiesa, con il patrocinio della Provinvello superiore e tutti in grado di far fronte a necessità di intervento in mare cia di Lecce e dei Comuni di Otranto, Uggiano, Palmariggi, Bagnolo e e sott’acqua. “E’ una realtà che fornisce alla nostra Protezione Civile Cannole, e con la collaborazione della Capitaneria di Otranto, organizzeuna caratterizzazione completa”, afferma il presidente Pasquale Colizzi, ranno una giornata ecologica con pulizia dai rifiuti abbandonati sulla spiag“che rispecchia il territorio in cui viviamo. Siamo l’unica Associazione getta e sulla costa, nonché pulizia dei fondali prospicienti la baia delle di Protezione Civile della zona “Costa d’Otranto-S. Maria di Leuca” a “Tajate”. Seguirà una simulazione di salvataggio di naufrago a mare che possedere un nucleo sommozzatori e ad ofvedrà impegnati i volontari della Protezione frire un tale servizio”. Aggiunge Salvatore Civile di Palmariggi (Nucleo Sommozzatori e Caputo, responsabile del Gruppo SommozzaFornisce alla nostra Prote- Nucleo Soccorso Sanitario) con l’ausilio di tori: “Ora la prima cosa da fare è effettuare zione Civile una caratterizza- mezzi della Capitaneria di Otranto. Alla maun monitoraggio della costa per capire dove zione completa che rispec- nifestazione parteciperanno i bambini delle è necessario intervenire. Inoltre bisognerà inprimarie e secondarie di Uggiano, Palchia il territorio in cui viviamo scuole formare i Comuni della costa dell’attività di mariggi, Bagnolo e Cannole.

Motivo d’orgoglio


10 ilgallo.it

l’opinione

Lega Nord, Vendola Sud 3/16 APRILE 2010

La questione Poli Bortone. Bocciata sonoramente anche lei: il Sud visto con gli occhi del passato, l’arroccamento su posizioni ottocentesche, con l’appoggio degli iper-clericali, non ha pagato

P

roviamo a decodificare a caldo colo elettoralistico ha condiviso quequeste elezioni regionali, fuori sto tipo di federalismo, non intuendo dalle dichiarazioni di circo- il disastro annunciato. La Lega ci ristanza. Due considerazioni mi ven- porta indietro, ci allontana dall’Eugono in mente in queste prime ore: la ropa, ci butta in un vortice di Lega conquista il Nord e Vendola di- equivoci istituzionali di cui francafende il Sud. Una delle grandi colpe mente non si sentiva il bisogno. Berdel berlusconismo è quella di aver lusconi, che non ha a cuore le sorti di permesso alla Lega Nord di divenire questo Paese ma solo le sue personali forza di governo. Al di là dei singoli fortune, ha dato ampio spazio alatti amministrativi, questa forza poli- l’amico Bossi e ai suoi colonnelli, tica basa il suo consenso su logiche portandosi nella Storia questa grande razziste e qualunquiste, spingendo responsabilità. Ci dobbiamo solo ausulle paure di massa. Questo tipo di gurare che il vento cambi e che l’ecomovimento, tipico delle popolazioni nomia dia un po’ di respiro, ricche del pianeta, ha in molte na- altrimenti vedo all’orizzonte fatti inzioni europee un elettorato ultra con- quietanti e violenti. Vendola nella nostra Puglia è un appiglio a servatore pari a circa il 5%, ma questa deriva, la nonessun governante, responstra ultima difesa, sabilmente, ha pensato la nostra bandi portarlo al goIl PD, diera inverno. Cavalcare uscito doppiamente torno alla le onde della sconfitto da queste quale paura e della stringerci pancia è sempre elezioni pugliesi (alle sempre pericoloso. Primarie e poi dai voti Quello che veri), deve riflettere viene definito “federalismo fiseriamente sul scale” è in realtà proprio ruolo una voglia secessionista, mai gridata in tv, ma sempre presente negli umori della piazza. La Lega coltiva nei ceti ignoranti del Nord (anche operai e di sinistra, certo) il sogno di un mondo che non c’è più: frontiere chiuse, scambi commerciali a senso unico, imprenditori che sembrano un misto di Boldi/De Sica alle prese con la modernità. Le popolazioni del Sud non hanno recepito il reale valore, la micidiale portata disgregatrice della Lega Nord, soprattutto grazie ad un’informazione addomesticata e a commentatori sempre attenti a non scontentare nessuno. E grazie anche a una sinistra cieca che per mero cal-

più numerosi. Ha stravinto queste elezioni, dopo aver stracciato l’opposizione interna del PD, che chissà perché preferiva l’UdC di Casini. Questa è una vittoria simbolica che vale molto di più del semplice dato numerico. La contrapposizione di idee, comportamenti e germogli di speranze mai è stata così netta come fra il candidato del centrosinistra e il duo Palese/Fitto. Vendola aulico e pratico, coltivatore di un’idea di un Sud verde, di una società più solidale e più aperta al resto del mondo, specialmente alle popolazioni emergenti intorno al Mediterraneo: un progetto con al centro l’Uomo con le sue diversità, le sue imperfezioni, la sua poetica. Dall’altra parte due ragionieri della politica, grigi nel loro incedere, dove l’ambiente è una parola da sempre mal sopportata, dove è importante solo essere buoni servitori del Capo, dove il massimo delle idee si ferma all’antico “Patria/Chiesa/Famiglia”. Senza

voler dileggiare nessuno, specialmente lo sconfitto Rocco Palese, mi sembra che per una volta si possa essere orgogliosi di aver vinto insieme ad una persona per bene che ama la sua terra e la difende al di là dagli schemi di partito. La sua vittoria, al momento in cui scrivo, ha prodotto alcuni effetti importanti: Fitto si è dimesso da Ministro per gli Affari regionali dopo i rimproveri del Berlusca (qui ci si dimette solo se lo vuole Lui). Ora il leader della destra pugliese potrebbe dedicarsi un po’ agli studi, ma non ci credo, perché qualcuno si prodigherà per farlo rientrare quanto prima: in fondo non è colpa sua se i pugliesi, in maggioranza, lo hanno capito. Poi c’è la questione Poli Bortone, bocciata sonoramente anche lei. Il Sud visto con gli occhi del passato, l’arroccamento su posizioni ottocentesche, con l’appoggio degli iper-clericali, non ha pagato. In fondo lei avrebbe accettato tutto, Berlusconi, la Lega e quant’altro: bastava che la candidassero Presidente. Qual è la sua idea portante, se non la mera affermazione personale? Infine il PD: uscito doppiamente sconfitto da queste elezioni pugliesi (alle Primarie e poi dai voti veri) deve riflettere seriamente sul proprio ruolo, sui propri Frisullo, sui vizi del potere per il potere, sulle divisioni per bande, sulla cecità di alcune scelte. E’arrivato davvero il momento di creare una grande forza riformatrice in questo Paese, con idee e uomini nuovi, dove la Scuola e la Cultura in tutte le sue forme (anche televisive) diventino il centro di gravità permanente. Vendola può essere uno dei pochi simboli di cui essere orgogliosi, uno dei pochi che può iniziare un argine. Prima che sia troppo tardi. Alfredo De Giuseppe


L’apparecchio ai denti? Paga!

3/16 APRILE 2010

sanità

ilgallo.it

11

La delibera dell’Asl: “Si dichiara cessato ogni rapporto convenzionale con tutti i laboratori odontotecnici”

La

crisi è una brutta bestia anche perché, pur colpendo tutti, fa sentire i propri effetti solo sui più deboli; questo è anche uno dei motivi per i quali una buona Amministrazione deve capire che è il momento di intervenire in loro sostegno. Tra i tanti aspetti della sanità, oggi ne affronteremo uno in particolare; la sua applicazione o meno non mette a rischio la vita di nessuno, ma di sicuro interessa la stragrande maggioranza delle famiglie. Parliamo di ortodonzia o meglio degli apparecchietti per i denti dei ragazzini. Un apparecchio del genere ha dei costi per così dire molto fantasiosi che spaziano, a seconda del dentista a cui ci si rivolge e del suo tecnico di fiducia, da poco più di un centinaio a varie migliaia di euro, con una differenza che, ammettendo pure un diverso impiego dei materiali, appare quantomeno incomprensibile. Proprio per venire incontro a chi quelle migliaia di euro non può spenderle undici anni fa, l’allora Azienda Usl Lecce/2 di Maglie approvò un cosiddetto progetto di intervento con il quale si pensa e si stipula una convenzione, con laboratori e medici del territorio, per le prestazioni di ortodonzia e le cosiddette “protesi sociali” (gli odiosi ma utilissimi apparecchietti ad un prezzo contenuto). Da quel giorno pletore di ragazzini dai denti “ribelli” hanno gremito le sale di attesa dei dentisti convenzionati e so-

Caro Direttore Generale, la speranza è che al più presto si torni alla normalità: tutti i ragazzini hanno il diritto ad un sorriso… “sistemato”

prattutto hanno risolto i propri problemi dentari, facendo risparmiare alle tasche dei propri genitori un bel po’ di soldi. Dal canto suo l’Azienda non ha neanche avuto esborsi economici, in quanto il costo degli impianti è sempre stato a completo carico dei richiedenti che erano però ben felici di pagare un paio di centinaia di euro in luogo delle migliaia che costituiscono il prezzo medio di un… bel sorriso. Ovviamente, dietro questa encomiabile iniziativa, c’è un’intera macchina burocratica fatta di funzionari, gare di aggiudicazione, carte e bolli quanto basta. Capita così che, per ottimizzare le spese di funzionamento della sanità, si decide un giorno di accorpare le due aziende sanitarie leccesi, creandone una unica. Però, quando si unificano due Enti come quelli in questione, lo si può fare in mille modi, ma l’importante è non far pesare la cosa alla cosiddetta utenza. In poche parole: che si scelga questo o quel funzionario o questo o quel modo di fare le gare, poco im-

porta, a patto che i ragazzini possano continuare a correggere i propri denti ribelli. Invece il punto 5 della delibera del 16 marzo scorso del direttore generale dell’Asl di Lecce, Guido Scoditti, recita tra l’altro: “si dichiara cessato ogni rapporto convenzionale con tutti i laboratori odontotecnici”. Questo ha comprensibilmente creato scompiglio non solo tra i genitori che si vedono privati di un importantissimo servizio di prevenzione e cura, ma anche tra gli stessi addetti ai lavori che ora si trovano con un certo numero di cure “in itinere” e non sanno come comportarsi per venir fuori da questo impiccio. Caro Direttore Generale, la speranza ora è che al più presto si torni alla normalità: tutti i ragazzini hanno il diritto ad un sorriso… “sistemato”, e questo anche se la burocrazia ha le sue leggi ed i suoi tempi. D’altronde: se la Motorizzazione si dovesse fondere con un altro Ente… le sospenderebbero la patente di guida? Antonio Memmi


12 ilgallo.it

Casarano (tutta) porta a porta

È partito il “porta a porta” dalla zona compresa tra Contrada Pietra Bianca (dove il progetto era già iniziato negli scorsi anni in forma sperimentale) e via Matino. Il servizio si estenderà a macchia d’olio, sino a coprire, nel giro di un paio di settimane, l’intero territorio comunale. Gli operatori della Geotec stanno procedendo alla consegna dei contenitori marroni per la raccolta della frazione umida indifferenziata e dei calendari di raccolta. Contestualmente vengono rimossi i cassonetti dalle strade ed è in atto la campagna di informazione con distribuzione di brochure e cartoline e l’affissione di manifesti. L’assessore all’Ambiente, Attilio De Marco, ha incontrato gli amministratori di condominio chiamati ad optare per contenitori di grandi dimensioni per l’intero palazzo, o per contenitori molto più piccoli da collocare in ogni appartamento. La raccolta verrà effettuata secondo il seguente calendario: l’Umido il lunedì, il mercoledì, il venerdì ed il sabato; la Plastica tutti i martedì; la Carta tutti i giovedì; il Vetro e l’Alluminio il primo ed il terzo sabato di ogni mese.

Ugento Centro Socio Educativo dai Comuni

3/16 APRILE 2010

166 mila Euro. Finanziato il progetto di un centro rieducativo per persone sottoposte a provvedimenti privativi o limitativi della libertà”

G

rande soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale di Ugento per l’ammissione a finanziamento, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo, Obiettivo convergenza 2007-2013”, del progetto denominato “Centro sociale rieducativo per persone sottoposte a provvedimenti privativi o limitativi della libertà personale” per l’importo complessivo pari a 166mila euro. Il progetto consiste nella realizzazione di un centro socio-educativo, al fine di prevedere iniziative a beneficio di persone sottoposte a provvedimenti privativi o limitativi della libertà personale, attraverso la ristrutturazione di un immobile con area di pertinenza (rimasti in condizioni di abbandono e danneggiati), confiscati alla criminalità organizzata ed acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune di Ugento. Al termine dei lavori di ristrutturazione, verrà individuata una cooperativa sociale, il cui scopo sarà quello di gestire il suddetto centro per

sviluppare programmi rieducativi attraverso azioni che coinvolgano detenuti ed ex detenuti in attività di gestione e manutenzione del Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento”. Trattasi di uno straordinario risultato che si aggiunge agli altri tre conseguiti di recente ed aventi per oggetto, rispettivamente, la videosorveglianza urbana (importo riconosciuto pari a 700mila euro), la ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell’immobile, confiscato alla criminalità organizzata, ubicato in località fontanelle, e destinato ad ospitare minori in condizioni di disagio, per un importo pari a 150mila euro, ed il progetto “Mo.S.TE.L.S. - Monitoraggio satellitare del territorio per la Legalità e la Sicurezza” per un importo pari a 133.086,88 euro. “Per tutto quanto sopra”, ha dichiarato il vice sindaco Massimo Lecci, “esprimiamo un grazie profondo e sincero al Sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano per l’attenzione riservata alla nostra città attraverso il decisivo sostegno garantito alle suddette iniziative. Un grazie sentito occorre altresì riservare al Prefetto di Lecce, Mario Tafaro, ed alla sua vice Beatrice Mariano, per l’assistenza e l’ausilio prestate anche nell’occasione. Si significa altresì come, prossimamente, saranno organizzati degli incontri pubblici con lo scopo di illustrare alla cittadinanza i contenuti di ogni singolo progetto”.


3/16 APRILE 2010

pubblicitĂ

ilgallo.it

13


La Puglia resta con Vendola

14 ilgallo.it

Nichi Vendola 1.036.638 voti 48,69%

Rocco Palese 899.590 voti 42,25% Adriana Poli Bortone 185.370 voti 8,71%% Michele Rizzi 7.376 0,35%

dopo il voto

in tutta la Puglia

lista

voti

%

seggi

Partito Democratico

410.395

20,75

Sinistra Ecologia 192.604 e Libertà La Puglia per Vendola

109.382

3/16 APRILE 2010

in provincia di Lecce voti

%

seggi

23

80.284

18,90

4

9,74

11

32.138

7,56

11

5,53

6

31.736

7,47

1

Consiglieri eletti in provincia di Lecce candidato

lista

voti

Rocco * Palese

I Pugliesi per Rocco Palese

899.590

Sergio Blasi

Partito Democratico

15.102

Saverio Congedo

Popolo della Libertà

14.683

Roberto Marti

Popolo della Libertà

14.369

Loredana Capone

Partito Democratico

11.039

Dario Stefano

La Puglia per Vendola

10.965

Mario Vadrucci

Popolo della Libertà

9.615

Antonio Barba

Popolo della Libertà

9.021

Antonio Maniglio

Partito Democratico

8.757

Andrea Caroppo

La Puglia prima di tutto

7.561

Federazione di Sinistra

64.441

Italia dei Valori

127.865

Lista Bonino Pannella

6.005

Totale Coalizione

910.692

Popolo della Libertà

615.064

La Puglia prima di tutto

139.379

I Pugliesi per Rocco Palese

95.070

Alleanza di Centro

11.047

Udeur Popolari

9.125

0,46

0

817

0,19

0

Antonio Buccoliero

I Pugliesi

7.210

I Pensionati

4.777

0,24

0

1.426

0,34

0

Partito Democratico

7.025

Totale Coalizione

Enzo Russo

874.462

44,22

26

193.057

45,4

6

Salvatore Negro

UdC

6.557

UdC

128.542

6,50

4

26.697

6,28

1

Donato Pellegrino

Sin. Ecologia e Libertà

2.894

IoSud - MPA

57.901

2,93

0

20.847

4,91

0

Luigi Calò

Sin. Ecologia e Libertà

2.545

Totale Coalizione

186.443

9,43

4

47.544

11,2

1

Aurelio Gianfreda

Italia dei Valori

2.483

Alternativa Comunista

5.834

0,30

0

991

0,2

0

3,26 6,47 0,30 46,05 31,10 7,05 4,81 0,56

0 6 0 46 20 4 2 0

13.503 24.186 1.417 183.234 121.539 37.656 30.544 1.075

3,18 5,69 0,33 43,1 28,61 8,86 7,19 0,25

0 6 0 8 4 1 1 0

*: candidato Presidente sconfitto


Galatina al ballottaggio, sinistra out dopo il voto

3/16 APRILE 2010

ilgallo.it

15

Tempi supplementari. Dopo Pasqua duello tra Maurizio Fedele del centrodestra ed il “centrista” Giancarlo Coluccia

B

allottaggio si, ma centrosinistra comunque fuori. Almeno direttamente al primo turno (k.o. la candidata sindaco Daniela Vantaggiato), perché adesso si vedranno gli eventuali apparentamenti e qualche entrata “dalla finestra”. Dunque: previsioni della vigilia ampiamente rispettate e tutti di nuovo al voto, subito dopo le “riflessioni pasquali”, domenica 11 e lunedì 12 aprile, per decidere l’esito del duello che vedrà protagonisti Maurizio Fedele del centrodestra ed il centrista Giancarlo Coluccia, i quali si presenteranno dopo un risultato che li ha visti suppergiù alla pari. Infatti, nella tornata elettorale degli scorsi 28 e 29 marzo, Fedele, con le sue cinque liste (PdL, Lista Fedele, I Galatinesi, Galatina Tricolore La Destra e Democrazia Cristiana), ha totalizzato 6106 voti, ossia il 34,08%, mentre Coluccia e le sue quattro liste (“Io Sud”, UdC, Progetto per Giancarlo Coluccia e Socialisti”) hanno ottenuto 5651 preferenze (il 31,54%). A maggior ra-

gione, perciò, sarà fondamentale in queste ore seguire le strategie delle parti in causa e poi conoscere chi si alleerà con chi e quali schieramenti caratterizzeranno le urne fra pochi giorni.

Maurizio Fedele

Ci saranno apparentamenti?

Fanno gola le doti di chi è finito fuori strada al primo turno, soprattutto il bagaglio della Vantaggiato (PD, IdV, Sinistra Ecologia Libertà, Galatina Altra) con i suoi 4413 voti Ovvio che facciano gola le doti di chi è finito fuori strada al primo turno, soprattutto il bagaglio della già citata Vantaggiato (PD, IdV, Sinistra Ecologia Libertà, Galatina Altra) con i

Giancarlo Coluccia

suoi 4413 voti (il 24,63%), che ha segnato l’inatteso, e dunque clamoroso addio, del centrosinistra alla guida della città a distanza di soli tre anni dall’insediamento dell’Amministrazione guidata da Sandra Antonica. Ma c’è da non disperdere anche quanto accumulato da Daniela Sodo (Galatina in Movimento, 912 voti, 5,09%) e da Roberta Forte (Federazione della Sinistra - Comunisti italiani, 833 voti, 4,65%). Hanno votato in 18.661 dei 24.426 aventi diritto (il 76,39%); 317 sono state le schede bianche, 429 quelle nulle.

Maglie: Antonio Fitto al primo turno

P

er un manciata di voti Antonio Fitto si conferma sindaco di Maglie al primo turno. L’esponente del PdL ha totalizzato 5.329 preferenze, pari al 50,39%, mentre Raffaele Cesari, candidato del PD, ha ottenuto 3.123 voti (29,19%) e Mario Chirilli dell’Udc ha raggiunto il 20,42% con 2.185 voti. Le quattro liste collegate a Fitto hanno avuto il 69,87% delle prferenze (PdL 28,96%, “Giovane Maglie” 13,60%, “Maglie Prima di tutto” 11,20% e “Maglie la città che vogliamo” 7,11%); le tre liste collegate a Cesari il 24,31% (PD 13,94%, “Per cambiare Maglie” 6,24%, “Sinistra Maglie” 4,13%); le due liste di Chirilli il 14,82% (UdC 9,09%, “Città Libera” 5,73%). “Sono felice”, ha commentato Antonio Fitto, “per questa vittoria perché permetterà a me ed ai miei collaboratori di portare a termine quanto iniziato cinque anni fa. È stata una competizione corretta con avversari di tutto rispetto e per questo molto intensa e combattuta. Rin-

Ballottaggio evitato. Per una manciata di voti il candidato del centrodestra supera la soglia del 50% e si conferma Sindaco

grazio i magliesi che, con la riconferma, hanno premiato l’operato della mia Amministrazione. Adesso c’è da affrontare le priorità per la città. Procederemo con il completamento di opere e infrastrutture che Maglie attende da decenni come l’Area Mercatale e il Cinema Moderno. Vogliamo garantire lo sviluppo di una città che ha bisogno di attenzione e impegno. Avvieremo un percorso virtuoso basato sulla compattezza delle scelte e la condivisione degli obiettivi, che dovremo raggiungere in maniera efficace e tempestiva”. In assise

Competizione corretta

Avversari di tutto rispetto e campagna elettorale molto intensa e combattuta. Ora al lavoro per lo sviluppo della città

siederanno dodici Consiglieri della maggioranza: Antonio Lio, Rossano Rizzo, Franca Giannotti, Giorgio Tronci, Piero Biasco e Gigi Magagnano, eletti nella lista del PdL; Luca Primiceri e Roberta Iasella di “Maglie Prima di tutto”; Marco Sticchi, Alberto Corvaglia e Dario Vincenti di “Giovane Maglie”; Salvatore De Rubertis di “Maglie la città che vogliamo”. All’opposizione sono andati otto Consiglieri: Raffaele Cesari (candidato sindaco sconfitto), Sabrina Balena, Antonio Tau e Salvatore Moscaggiuri del PD; Roberta Culiersi della lista “Per Cambiare Maglie”; Mario Chirilli (candidato sindaco sconfitto) e Antonio Marotta dell’UdC; Antonio Giannuzzi per “Città Libera”. In casa PD si sta valutando l’ipotesi di presentare un ricorso all’Ufficio elettorale per consentire una verifica sul risultato finale. “Oggi a Maglie”, ha

dichiarato Raffaele Cesari, “è stato confermata la validità di un progetto politico nato dalla determinazione della gente che crede nel cambiamento. Per questo mi sembra doveroso accertare fino in fondo l’esatta volontà degli elettori che hanno il diritto di non avere neanche il minimo dubbio sulla possibilità di errori materiali e involontari”. Intanto il sindaco Fitto sta già lavorando alla nuova Giunta ed ha a assicurato che i cinque Assessori saranno scelti tra chi ha ottenuto il maggior numero di preferenze. Cristina Pacella


16 ilgallo.it

pubblicitĂ

3/16 APRILE 2010


Gagliano continua con Buccarello dopo il voto

3/16 APRILE 2010

ilgallo.it

Conferma per il Sindaco uscente. “Ha pagato il lavoro di questi cinque anni”

l’aspettavo, ma certamente non con queste proporzioni”. E’ stato il commento a caldo del riconfermato sindaco di Gagliano, Antonio Buccarello. “Evidentemente”, è stata l’analisi del riconfermato primo cittadino, “ha pagato il lavoro di questi cinque anni e la credibilità

“ Me

della nostra proposta politica, con la riunificazione del centrodestra locale”. Ed ora? “Dovremo rimboccarci le maniche e continuare a lavorare nel rispetto del programma premiato dagli elettori. La prima nostra mossa, però, sarà quella di sbloccare l’annoso problema di via Novaglie: il bando di gara è già pronto”. Buccarello

17

(“Uniti nella libertà”, civica di orientamento di centrodestra) è stato rieletto con 2.231 voti pari al 62,80%. 1.321 voti (37,19%) per lo sfidante di centrosinistra Davide Bisanti (“Gagliano futura”). Basso il dato dell’affluenza: 3.696 votanti su 5.580 aventi diritto, appena il 66,23%, meno 3% rispetto al 2005. Sono state 83 le schede bianche (2,24%), quelle nulle invece 61 (1,65%).

Uggiano cambia: Salvatore Piconese

U

ggiano La Chiesa questa volta cambia. Era l’auspicio della lista “Insieme per cambiare”, che ha unito diverse provenienze politiche attorno al nome di Salvatore Piconese, capogruppo uscente di opposizione, che si è assicurato, al secondo tentativo personale, la poltrona da primo cittadino, succedendo a Luigi Licci, dimessosi lo scorso novembre. Si è conclusa così con un successo cospicuo in termini numerici di Piconese questa lunga campagna elettorale, ricca di veleni e polemiche al vetriolo, con la sconfitta della lista “Progetto futuro”, facente riferimento allo storico gruppo “Arcobaleno”, che ha amministrato il Comune per circa dodici anni. Va dato merito all’impegno profuso da Tonino Risolo, già vice sindaco per nove anni, e sfidante di Piconese: sarà certamente per Piconese un capogruppo di opposizione competente, che saprà pungolarlo e spro-

La grande svolta. “Finisce un’epoca e se ne apre un’altra. Parte una gestione diversa”

narlo. “Finisce un’epoca e se ne apre un’altra”, dice felice Piconese, “parte adesso una gestione diversa da quella di questi anni, in cui l’amministrazione è stata intesa solo come attenzione alle opere pubbliche: noi vogliamo rilanciare l’attenzione al sociale, che rappresenta l’elemento mancante nella nostra comunità. E anche il bilancio sarà fatto col cuore e con l’anima, garantendo la massima partecipazione della cittadinanza”. La lista “Insieme per cambiare” ha raccolto 1849 voti (pari al 57,19%), mentre “Progetto futuro” con candidato Risolo ne ha avuti 1384 (42,8%). Mauro Bortone


18 ilgallo.it

A Martano fa festa Coricciati

dopo il voto

Centrodestra unito. Coricciati ha saputo risanare i contrasti Nel centrosinistra...

È

l’imprenditore Massimo Coricciati il nuovo sindaco di Martano: alla guida di “Insieme per Martano” si è imposto sui due suoi avversari avvocati. Il successo di Coricciati è importante perché espressione unitaria del centrodestra locale, che invece aveva rischiato di farsi risucchiare da lotte intestine fra le correnti dell’ex sindaco Pasquale Conte e del coordinatore provinciale del PdL, Cosimo Gallo. Coricciati ha saputo interpretare il ruolo della figura che ha ricucito i contrasti, mancata invece al centrosinistra, dove la doppia lista, alla resa dei conti, ha dimostrato inequivocabilmente che andare insieme avrebbe pagato. Inoltre Coricciati ha meglio saputo palesare la propria proposta innovativa dal punto di vista strettamente elettorale, presentandosi come il “nuovo”, avulso dalla poli-

tica. Non ha pagato per il centrosinistra nemmeno l’aver presentato con anticipo il proprio candidato, il tenace e stimato Marco Castelluzzo, per risollevare l’immagine della Giunta Micaglio, caduta anzitempo. Il risultato di Antonio Bovino, che con un civica ha raccolto solo 3 voti in meno di una lista di partiti ufficiali, è un altro dato che deve far riflettere, in quanto l’avvocato è riuscito ad avere un peso elettorale di cui il centrosinistra intero avrebbe dovuto avere maggiore considerazione. Ma resta chiaro che il vero dramma della sinistra martanese è stato quello di cadere nell’errore fatto proprio dal centrodestra nel 2007. Come dire che la storia politica non sempre insegna. Questi i dati del voto: Coricciati 2.898 voti (44,25%); Marco Castelluzzo 1.827 voti (27,89%); Antonio Bovino 1.824 (27.85%).

Calimera: Rosato fa il bis 3/16 APRILE 2010

Il giusto premio. “Nel voto la stima della maggioranza dei cittadini”

B

is per Giuseppe Rosato, che si è confermato sindaco di Calimera nonostante il centrosinistra locale si fosse presentato ai nastri di partenza ricompattato intorno alla figura di Raffaele Tommasi. Rosato ha ottenuto un risultato certamente molto ricco di significati, soprattutto dal punto di vista dei temi in campo nella competizione elettorale: Calimera rappresenta un fulcro soprattutto per la questione delle energie alternative, con tutta la nota polemica sulla Centrale a biomasse. Probabilmente è stata determinante ai fini della vittoria di Rosato anche l’alleanza in extremis con l’UdC, che usciva da cinque anni di opposizione. Tommasi rappresenta comunque per il centrosinistra un punto di unità da cui ripartire. Lo scarto elettorale, del resto, non è stato eccessivo: Ro-

sato, infatti, con la lista “Libertà e Democrazia”, ha battuto Tommasi (“Calimera che vorrei”) 2715 voti (51,5%) a 2.553 (48,46%). “Credo che mi sia stata riversata nel voto una stima che la maggioranza dei cittadini mi attribuisce”, ha dichiarato Rosato, “anche perché penso di essermi speso amministrativamente in questi cinque anni con tutto me stesso. Siamo riusciti ad eliminare tutti i debiti fuori bilancio, per una cifra di circa 1milione e 700mila euro. Per questo ero fiducioso per l’esito elettorale, convinto che i cittadini non potessero non tener conto di questo dato”. Importante per Rosato anche il “significato politico” di questa conferma, in una comunità di tradizione politica di altro colore e nel quadro di una Grecìa salentina tendenzialmente amministrata dal centrosinistra.


dopo il voto

Melpignano: Stomeo come previsto 3/16 APRILE 2010

L’erede designato. Assessore uscente prende il posto di Sergio Blasi

N

essuna novità a Melpignano: come previsto, il nuovo sindaco (ed erede di Sergio Blasi) è Ivan Stomeo, assessore uscente nell’ultima Giunta retta dall’attuale Segretario regionale del PD, nel frattempo volato tra i banchi del Consiglio Regionale. Il giovane neo primo cittadino si è imposto con percentuali altissime su Giuseppe Palma, a capo di una lista PdL, e Luigi Montinaro, con “Melpignano al centro”, civica vicina all’UdC. Un risultato, dunque, figlio di una tradizione di circa quindici anni di Amministrazione del centrosinistra locale, che continua a raccogliere consensi: il centrodestra e le opposizioni, in genere, non hanno avuto la forza di presentarsi unite, per cercare di riaprire la partita o comunque riequilibrarla. Stomeo, con la civica “Progetto Democra-

Percentuali altissime

19

Corigliano sempre con Fiore ilgallo.it

Lontano dai partiti. Ha puntato tutto solo sull’impegno civico

Risultato inequivocabile

Avversari stracciati. Un risultato figlio di una tradizione di circa quindici anni di Amministrazione del centrosinistra locale

Trionfo alle urne: 2.385 voti (58,68%) contro i 1.679 (41,31%) dello sfidante, l’ingegnere Angelo Campa

tico”, ha raccolto 958 voti, pari al 58,23%, portandosi nel prossimo Consiglio Comunale ben otto dei suoi dodici candidati in lista; a seguire, “Il Popolo della Libertà per Palma sindaco” con 391 voti e una percentuale del 23,76%; terzo posto per “Melpignano al centro” di Montinaro, che ha raccolto 296 voti (17,99%). Le due civiche di opposizione hanno incassato ciascuna due Consiglieri.

da Fiore ce l’ha fatta: il sindaco uscente e dimissionario di Corigliano d’Otranto, professoressa di Filosofia di professione, si è ripresa la guida del Comune amministrato per circa un triennio e con un disegno politico fuori dai partiti tradizionali, ossia basando la propria forza principalmente sull’impegno civico e su un gruppo di persone che hanno sposato questa idea di

A

partecipazione. La gente di Corigliano, dunque, le ha riconosciuto le doti da buona prima cittadina, regalandole un risultato chiaro ed inequivocabile, nonostante le note vicissitudini dello scorso anno, quando i tumulti politici provinciali, che avevano coinvolto il marito Lorenzo Ria, si erano riflessi in una crisi amministrativa difficile, che però la stessa Fiore aveva saputo ben governare, portando a termine alcuni impegni strategici del suo programma. La riprova dell’affetto nei suoi confronti è arrivata dalle urne, raccogliendo con la sua lista “Corigliano Città di Tutti” 2.385 voti (58,68%) contro i 1.679 (41,31%) dello sfidante, l’ingegnere Angelo Campa, che pure aveva riunito attorno a sé, nella lista “Progetto comune” le componenti del centrosinistra locale.


20 ilgallo.it

pubblicitĂ

3/16 APRILE 2010


Parabita: Cacciapaglia per distacco dopo il voto

3/16 APRILE 2010

Vince il centrodestra. Ha dato i suoi frutti il patto con UdC e Alleanza Puglia Sud

lfredo Cacciapaglia è il nuovo sindaco di Parabita. Ha ottenuto 2.257 voti pari al 36,93%. Piuttosto netto il distacco del neo sindaco, sorretto da una civica di chiari connotati di centrodestra e composta da esponenti del Popolo della Libertà, UdC e Alleanza Puglia Sud, dai suoi ri-

A

vali: Gaetano Panese (“Bene Comune”) ha ottenuto 1.685 preferenze pari al 27,57%; Guido Pisanello (“Parabita Domani”) 1.446 voti per il 23,66%; Tommaso Fracasso (“Parabita Partecipazione e Libertà”) 369 preferenze pari al 6,03%; Elisa Seclì (Rifondazione comunista) 353 voti e il 2,77%

ilgallo.it

delle preferenze. Ai vincitori toccheranno 11 Consiglieri comunali, 3 seggi per la lista “Bene Comune”, 2 seggi per “Parabita Domani”. In linea con i dati che riguardano l’intera Penisola, significativo l’astensionismo: 6.390 su 9.095, appena il 69,92% degli aventi diritto, quasi il 4% in meno rispetto alla tornata elettorale del 2005. Sono state invece 96 le schede bianche (1,50%) e 154 (2,42%) quelle nulle.

Ruffano: Russo per ricominciare

C

on 3064 preferenze e la percentuale del 49,73, il medico Carlo Russo, molto vicino al consigliere provinciale Pasquale Gaetani, è il nuovo sindaco di Ruffano. Sconfitta, quindi, l’altra parte del centrodestra, scesa in campo con il “fittiano” Franco De Vitis (per lui 1436 voti, 23,30%), e la coalizione del centrosinistra, presentatasi con Marcello Falco, il quale ha totalizzato 1661 preferenze (26,95%). L’affluenza ai seggi è stata del 72,13%: hanno votato 6.444 elettori su 8.933 aventi diritto. 130 sono state le liste bianche (2,01%), 153 quelle nulle (2,37%). Comincia, dunque, l’era del dopo Fiorito con il nuovo Consiglio Comunale che sarà così composto: Claudio Sparascio, Pasquale

Il Consigliere più votato. È Claudio Sparascio della lista in appoggio al nuovo sindaco, con 406 preferenze

Gaetani, Luigi Bardoscia, Salvatore Frisullo, Antonio Damiano Morello, Simone Viva, Gianfranco Gravante, Massimo Cantoro, Carmelo Rillo, Lucio Vincenti, Antonio Vergaro (tutti in maggioranza); Marcello Falco, Antonio Cavallo, Luigi Casarano, Franco De Vitis e Amedeo Falcone (opposizione). Il candidato consigliere più suffragato è stato Claudio Sparascio della lista vincente in appoggio a Russo, con 406 voti.

21


Neviano: Silvana Cafaro a sorpresa

22 ilgallo.it

dopo il voto

il nuovo sindaco

Il risultato elettorale conferma la voglia di rinnovamento

TELEFONA MARTEDÌ

6

APRILE

DALLE ORE

9

Trova i galletti e vinci un telefonino 328/1063910 348/7145839

Consiglio Comunale ha approvato l’istituzione sperimentale del mercato settimanale domenicale, da tenersi presso la nuova struttura di via Alfieri. Il periodo sarà quello compreso tra giugno a settembre, in orario serale, con eccezione del 25 luglio, data in cui è stata già programmata, nello stesso spazio, la “Fiera di S. Cristina”. Per l’estate, dunque, il mercato avrà una cadenza bisettimanale, garantendo un ulteriore servizio per l’utenza, come spiega l’assessore alle Attività produttive, Rosario Spada: “Si tratta di una scelta che abbiamo preso nella piena consapevolezza di offrire un servizio aggiuntivo a cittadini e turisti, in un orario che ben si sposa con le esigenze balneari dell’utenza. Siamo certi che il mercato bisettimanale raccoglierà consensi ed apprezzamenti diffusi”. Il mercato domenicale porterà ulteriori vantaggi, come dice l’Assessore: “Innanzitutto si avrà una ra-

Il

Un

po’ a sorpresa rispetto alle previsioni della vigilia, Silvana Cafaro è il nuovo sindaco di Neviano. La candidata della civica di centrodestra “Per il mio paese” sembrava destinata ad essere schiacciata dai colossi Giorgio Cuppone (“Per Neviano”), sindaco uscente, e Adriano Napoli (“Neviano per tutti”). Invece, seppure per soli 45 voti, la Cafaro si è aggiudicata la poltrona di primo cittadino. “Dedico la vittoria alla squadra che mi ha supportata in tutta la campagna elettorale”, ha dichiarato la Cafaro, “e ringrazio tutti gli elettori che ci hanno sostenuto moralmente, con la loro fiducia ed il loro voto. Ora cominciamo a lavorare. Questo ri-

sultato elettorale dimostra la voglia di rinnovamento che Neviano vuole intraprendere. Ci impegniamo fermamente alla realizzazione del programma elettorale presentato ai cittadini di Neviano”. 1.743 le preferenze per il neo Sindaco (46,35%); Giorgio Cuppone ha ottenuto 1.698 voti (45,15%); 319, infine, le preferenze per Adriano Napoli (8,48%). Riguardo all’affluenza, si è recato alle urne il 71,02% degli elettori: 3.897 su 5.487 aventi diritto. 65 sono state le schede bianche (1,66%), 71 (1,82%) quelle nulle. Curiosità finale: una sola scheda è stata contestata e non assegnata.

3/16 APRILE 2010

Gallipoli D’estate il mercato anche la domenica sera

zionalizzazione del commercio ambulante, se è vero che nel periodo e nella giornata di massima densità, a livello di traffico e di presenze in città, gli stessi operatori commerciali saranno convogliati nella nuova struttura. Inoltre abbiamo previsto di destinare una quota del 5% del canone pagato dagli ambulanti per migliorare i servizi del mercato, che dunque avrà modo di auto finanziarsi. Il tutto senza dimenticare che in questo modo il Comune avrà modo di creare un’entrata strutturale per le sue casse, la via maestra seguita dall’Amministrazione per garantire gli equilibri contabili senza metter mani nelle tasche dei cittadini con aumenti di tasse, e che lo stesso Consiglio Comunale ha approvato nel piano triennale delle opere pubbliche un investimento da 300mila euro per implementare gli attuali parcheggi in dotazione all’area mercatale”.


3/16 APRILE 2010

dai Comuni

ilgallo.it

Casarano: De Masi chiude le buche

Presicce

Sotto la Piazza.... niente?

P

iazza del Popolo a Presicce è stata transennata per oltre metà della sua superficie per consentire lavori di messa in sicurezza del suo basolato. Nelle precedenti occasioni i lavori di ripristino avevano interessato soltanto pochi metri quadri, invece in quest’ultimo intervento i danni da riparare sono maggiori. La causa dello sfascio continuo del basolato si potrebbe addebitare alla parte sottostante della Piazza, cava a causa dei “Frantoi Ipogei”, ristrutturati negli ultimi anni. Tale tesi potrebbe essere avvalorata dal fatto che i problemi al basolato non ci sono stati invece in questi anni su Corso Italia, anch’essa strada di passaggio di veicoli pesanti. Prima del transennamento i veicoli procedevano sul lato sinistro della Piazza, invece attualmente la circolazione è stata spostata sul lato destro più piccolo. L’intervento dell’Amministrazione Comunale è stato immediato, ma i lavori della Ditta appaltatrice potrebbero rivelarsi inefficaci. Nel progetto di costruzione l’intera Piazza del

23

Popolo viene definita “area pedonale”, impedendo di fatto all’Amministrazione locale di procedere per vie legali contro la Ditta appaltatrice, che è esente da ogni responsabilità. E’ notizia degli ultimi giorni infatti che il Tribunale di Tricase ha assolto la Ditta esecutrice dei lavori per lo sfascio del basolato della Piazza a Patù, che si trova in una situazione analoga a quella di Presicce. Il sindaco Leonardo La Puma è consapevole della temporaneità dei lavori di ripristino e sta cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica per rendere la Piazza “area pedonale”. L’intento primo è quello di impedire il passaggio ai mezzi pesanti, come i veicoli della Nettezza Urbana. Ovviamente dovranno essere tutelati i titolari dei locali commerciali che si trovano in Piazza del Popolo, trovando le soluzioni più adeguate. Per il momento saranno effettuate le riparazioni dovute, ma tuttsi augurano una soluzione definitiva. Luca Faiulo

Il ripristino del manto stradale non sarà limitato alla buca scavata, ma dovrà comprendere l’intero tratto di carreggiata

Niente più strade dissestate a causa dei lavori pubblici. La Giunta comunale ha approvato una delibera che pone fine alla cattiva abitudine di non ripristinare a regola d’arte il manto stradale dopo aver eseguito lavori di varia natura. L’idea è stata avanzata dal sindaco Ivan De Masi, dall’assessore ai Lavori pubblici, Marcello Torsello, e dall’assessore all’Urbanistica, Attilio De Marco. Nello specifico, la Giunta ha stabilito che la ripresa del manto bituminoso o di altro tipo venga effettuata “a carreggiata intera”. Ultimati gli interventi, le ditte autorizzate alla posa dovranno comunicare la fine dei lavori all’Ufficio Tecnico Comunale, che provvederà ad accertare la regolarità dei ripristini effettuati o ad attivare il loro concreto rifacimento, salvi i maggiori danni. In altri termini, a prescindere dalla larghezza degli scavi effettuati, il ripristino del manto stradale non sarà limitato alla buca materialmente scavata, ma dovrà comprendere l’intero tratto di carreggiata. Gli interventi di ripristino saranno a carico delle ditte, che, per poter lavorare a Casarano, dovranno garantire il rispetto delle disposizioni contenute nella delibera di Giunta.


24 ilgallo.it

salute & benessere

3/16 APRILE 2010

Cleopatra e il regalo di Pasqua Un’idea originale per fare (o farsi) una gradita sorpresa. Tornare giovani in poche mosse? Da Cleopatra a Maglie tutto è possibile

“Q

Re-Age

uale occasione migliore per farvi o fare un bel regalo di Pasqua?Il trattamento che sta riscuotendo tanto successo presso il nostro Istituto è quello della ricerca Re-Age e Re Oxy”. Attacca così Antonella Greco, direttrice dell’Istituto di Bellezza Cleopatra (con sede a Maglie, in via Ospedale, 30), e non perde occasione per descrivere minuziosamente quelli che sono i trattamenti di cura effettuati presso il suo Centro. “Spiego in poche parole povere cos’è Re-Oxy: è un potente sistema che, grazie all’ossigeno puro concentrato, combinato con l’ozono, dà una risposta risolutiva ad ogni tipologia di trattameno della pelle. L’ossigeno è fondamentale per il corpo umano, perchè è in grado di rallentare i processi di invecchiamento cutaneo, di combattere lo stress e la stanchezza, di aumentare i livelli di energia e rafforzare il sistema immunitario. E’ un’alternativa estetica ai trattamenti medici con utilizzo di aghi (botox e mesoterapia). Con questi trattamenti il viso diventa più luminoso, il derma più forte, più tonificato e rimodellato. Se utilizzato sul corpo, svolge un’azione anticellulite e modellante: elimina le tossine, stimola la circolazione venosa e linfatica e riduce le smagliature; dà vitalità alle cellule re-

sponsabili della produzione degli elementi plastici della pelle: fibrina, elastina, collagene, glicosaminoglicani. Grazie all’ozono, poi, si attiva la circolazione sanguigna e si prepara la pelle a ricevere qualsiasi trattamento cosmetico. Scioglie i grassi presenti nelle cellule adipose e le riduce. Ha un’azione battericida, funghicida e viruscida, ideale per trattamenti antiacne e antisebo; infine ha un’azione disinfiammante e cicatrizzante”.

Body Age

Ci parli di Body Age Evo, di questo ritrovato straordinario per dimagrire e ritrovare la forma. “Body Age Evo in poco tempo ti fa raggiungere dei risultati sensazionali, senza effetti collaterali: Anti Cellulite; Dimagrimento; Rassodamento; Sviluppo Addome; Rimodellamento; Drenaggio Avanzato; Tonificazione. Vuoi avere un addome super scolpito, la famosa “tartaruga”? Una pancia piatta e creste

iliache in evidenza per le donne? Con Body Age Evo in pochi passaggi ben organizzati si replicano i risultati; durante la seduta “legge” il grasso e i liquidi adiposi, abbatte la microcellula del grasso ed ha incorporati alcuni trattamenti come i raggi infrarossi, l’ultracavitazione”. Cos’è questa storia dell’autoguarigione? “La bellezza esteriore è il frutto del benessere interno. Con l’Omeoenergetica è possibile riattivare il metabolismo delle cellule: Omeoenergetica, la novità da Cleopatra, studia come intervenire sulla cellulite senza fermarsi sulla superficie. Nel corso di piacevoli sedute si stimolano i meccanismi che generano ritenzione di liquidi, gambe pesanti e cellulite fibro-edematosa. Cellutrim, altro ritrovato unico nel suo genere, rende questa impresa non solo possibile, ma rapida e duratura. La stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica rimette in moto il metabolismo dei tessuti e stimola l’organismo a ripristinare il corretto funzionamento dei meccanismi naturali (autoguarigione). Non c’è Istituto migliore per dimagrire e restare giovani, per farsi o fare un regalo per Pasqua. Cleopatra vi dà garanzie di risultati e certezze nei trattamanenti! Metteteci alla prova, basta una telefonata. Solo noi siamo l’Istituto per Regine, Principesse e Fate”.

La magia del lettino benessere

V

oglia di vivere, serenità e relax? Facile con il lettino ad acqua e cromoterapia: dimagrimento e forma perfetta senza sforzo alcuno. Il lettino è composto da un materassino trasparente ad acqua riscaldata, è illuminato a led per un effetto cromorelax: questa combinazione di colori dona armonia, energia, vitalità e... relax. Si utilizza in estate con un ciclo di acqua fresca e in inverno con acqua calda. Si scelgono tre temperature che con un avvolgente tepore rigenerano il corpo e lo spirito. Possono variare in base al trattamento che si sceglie: tonificante, con temperatura a 26°, ideale per tonificare i muscoli del corpo; rilassante, con temperatura a 32°, per farsi coccolare dal piacere dell’acqua; snellente, con temperatura a 36°, ideale per armonizzare e snellire il corpo. L’acqua, nelle sue mille forme, vi regala emozioni e benessere con la sua gioiosa danza. L’acqua è vita, purezza e bellezza. Istituto Cleopatra, Maglie - 0836.484740


riti & folklore

Si brucia la Caremma allistina

3/16 APRILE 2010

Nella piccola comunità di Alliste vive ancora assai forte il tradizionale rito della “Caremma”, grazie alla dedizione e alla passione dimostrate da lungo tempo, sin dal marzo del 1999, da Fabrizio Casto. E’ lui, infatti, che tiene viva tra le nuove generazioni questa usanza tipica del Salento, che rappresenta l’importante e denso periodo religioso quaresimale. Su balconi e terrazze di molti nostri paesi viene ancora esposta la Quaremma o Caremma. Sabato 3 aprile, in via 1° Maggio (angolo via “Curmuncedru”), alle 19,30, si potrà assistere al falò che immortalerà la vecchietta. All’appuntamento non mancheranno, come sempre, tantissimi bambini. Si dice pure che quando la vecchietta brucia e le campane suonano per annunciare la Risurrezione, nelle case tutti davano un colpo forte sul tavolo gridando “Esci fuori Diavolo che deve entrare Gesù Risorto”.

La Processione dei Sacri Misteri a Cerfignano

F

ra i riti pasquali più attesi ci sono senza dubbio quelli della Settimana Santa di Cerfignano: la comunità parrocchiale della piccola frazione di Santa Cesarea, e nello specifico la Confraternita dell’Immacolata Concezione, li ha preparati ancora una volta con dovizia di particolari, soprattutto in merito all’evento della Processione dei Misteri. Sarà venerdì 2 aprile, alle 20,30, che il Confratello “trozzulante”, affacciandosi al portone della Chiesa della Confraternita dell’Immacolata Concezione, darà ufficialmente inizio all’appuntamento tanto atteso non solo dalla città, ma anche da numerosi turisti che si riversano nel Salento anche alla ricerca del gusto genuino della tradizione popolare e delle suggestive ritualità folcloristiche e religiose collegate appunto ai riti della Settimana Santa. Ap-

puntamento che sarà ripreso, e poi mandato in onda nel pomeriggio di sabato 3 aprile, dalle emittenti Telerama - Telerama 1 e da Puglia Channel (canale 844 della piattaforma Sky, dunque in tutto il mondo). Le manifestazioni collegate alla Settimana Santa hanno il patrocinio del Comune di Santa Cesarea, della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e dell’Azienda di Promozione Turistica di Lecce.

ilgallo.it

25

È MORTO ARIGLIANO

Addio Nicola, Re del jazz

Ci ha lasciati Nicola Arigliano. Lo piange il Salento e l’intero mondo del Jazz. Il famoso cantante di origini squinzanesi è deceduto lo scorso 30 marzo, a 86 anni, colpito da infarto, presso il Centro per anziani “Gino Cucurachi” di Calimera, dove risiedeva da alcuni anni. Noto nel mondo, sin dal secondo Dopoguerra, per le sue canzoni, aveva portato il Jazz nelle case di tutti attraverso la Tv in bianco e nero. Ad 81 anni, nel 2005, aveva tenuto la sua ultima apparizione al Festival di Sanremo (concorrente più anziano nella storia della kermesse canora) con il brano “Colpevole”, riuscendo a vincere il premio della critica. Tra i suoi maggiori successi, “Un giorno ti dirò”, “Amorevole”, “I sing ammore”, “My wonderful bambina”, “I love you forestiera”, “Arrivederci Roma”. TELEFONA MARTEDÌ 6 APRILE DALLE ORE 9

Trova i galletti e vinci un telefonino 328/1063910 348/7145839


A Tutino la festa continua

26 ilgallo.it

dopo Pasqua

Nel segno della tradizione. La domenica dopo Pasqua a Tutino di Tricase si rende onore alla Madonna delle Grazie

Nel segno della tradizione, la domenica dopo Pasqua a Tutino di Tricase si rende onore alla Madonna delle Grazie, con l’organizzazione dell’omonimo Comitato Festa. Il programma religioso si avvierà mercoledì 7 aprile con l’inizio del Solenne Triduo: alle 18,30 il Rosario e canto delle Litanie; alle 19 la concelebrazione eucaristica e pensiero religioso tenuto da don Tommaso Semola. Seguirà un omaggio musicale alla Madonna, a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo Polo IV di Tricase, ad indirizzo musicale. La ricorrenza entrerà nel vivo sabato 10: in mattinata, alle 10, la visita dei bambini delle Scuole di Tutino alla Madonna delle Grazie; nel pomeriggio, alle 18, la Messa presieduta da don Carmine Peluso, a cui seguirà alle 19 la Processione, al rientro della quale don Adelino Martella terrà una relazione sulla Gloria di Maria; al termine il canto del “Te Deum”. Domenica 11 le Messe alle 7, alle 8 ed alle 9 nella Chiesa Madre; alle 11 quella cantata in Piazza Castello; alle 19 ancora in Chiesa Madre.

Di

il programma civile

3/16 APRILE 2010

La Processione durante la festa del 1983 con il compianto don Tonino Bello

pari passo con lo svolgimento religioso, si svilupperà il programma civile, che inizierà giovedì 8, alle 20, nell’Atrio del Castello con l’apertura della “Puteca”: musica, vino e tanto altro (anche venerdì 9). Inoltre, spettacolo e divertimento per i bambini e non solo, con la partecipazione del Clown La Coste. Ed ancora, in Piazza Castello, per i bambini e i genitori che desiderano improvvisarsi “turisti occasionali”, ci sarà a disposizione il trenino del Comitato per un tour serale tricasino. Sempre Piazza Castello ospiterà venerdì 9, dalle 20,30, la pizzica di Uccio Aloisi e il gruppo “Robadesmuiu”, serata organizzata dall’Associazione Il Gabbiano con il patrocinio del Comune di Tricase. Per quanto riguarda il Concerto Bandistico, sabato 10 si esibirà il

“Città di Conversano” (Ba): dalle 9 sfilerà per le vie del paese e dalle 22 suonerà in Piazza. La mattinata di domenica 11 sarà caratterizzata dall’attesissima Fiera, mentre dalle 9 sfileranno le Majorettes insieme al Gruppo Bandistico “Città di Veglie”. Ricco anche il calendario del pomeriggio e della serata: alle 15,30 il Corteo Storico organizzato dall’Associazione Ippica “Sud Salento”; alle 16,30 la 2^ Giostra “Madonna delle Grazie” nei pressi di Via Credaro; alle 21 lo spettacolo “Le Stracomiche” con Joselito; alle 22 il concerto di Antonino e Roberta, il primo vincitore e la seconda finalista, negli anni scorsi, del noto programma “Amici”. Gran finale dei festeggiamenti lunedì 12, alle 20, con la Sagra dei prodotti tipici locali e la musica del gruppo “Scianari” (folk, pizzica e tanto altro!).


3/16 APRILE 2010

Surano: altro momento di... verso attualità

D

opo un anno di pausa e dopo i successi ottenuti nelle passate edizioni, la Pro Loco di Surano bandisce l’ottava edizione del Concorso di poesia “Un momento di…verso”, che prevede una se-

zione per alunni dell’Istituto Comprensivo di Nociglia e Surano e una sezione per Giovani e Adulti in italiano e in vernacolo. Possono partecipare autori da ogni parte d’Italia. Sarà comunque estrapolata una gra-

ilgallo.it

27

duatoria a parte per premiare i Giovani Autori fino a 22 anni e una graduatoria per gli Autori locali. Si prevedono premi in denaro, targhe e coppe. Le opere vanno presentate entro il 15 maggio 2010.

Tricase, Polo 2: solidarietà... riuscita

Sportello immigrati

24mila rifugiati solo nell’ultimo anno

Secondo quanto riportato dal Ministero dell’Interno relativamente alle domande di protezione internazionale relative all’anno 2009, sarebbero state 23.944 quelle esaminate dalle commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale. Protezione che viene concessa a colui che temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del paese di cui è cittadino e non può, o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo paese (status di rifugiato), oppure a chi non possiede i requisiti per essere riconosciuto rifugiato, ma nei cui confronti sussistono fondati motivi di ritenere che, se ritornasse nel Paese di origine, correrebbe un rischio effettivo (protezione sussidiaria). Delle domande esaminate, 7.424 hanno avuto il riconoscimento di una forma di protezione, di cui il 9.3% lo status di rifugiato, mentre il 21,6% dei richiedenti si è vista riconosciuta la protezione sussidiaria. Tra i cittadini eritrei, somali e afghani vi sono i più alti numeri di persone riconosciute rifugiate o che hanno ottenuto la protezione sussidiaria. In particolare in Puglia le Commissioni hanno esaminato 4.109 istanze riconoscendo la protezione internazionale a 1.135 migranti (205 status di rifugiato e 930 protezione sussidiaria). Per informazioni sulla procedura di riconoscimento della protezione internazionale e sul diritto dell’immigrazione in generale ci si può rivolgere allo sportello immigrati della Caritas Diocesana di Otranto. Sportello aperto il lunedì a Maglie, in via C. Battisti n. 7, dalle 17 alle 20, e il martedì a Poggiardo, in via De Angelis n. 23, dalle 17 alle 20. Tommaso Salvatore TELEFONA MARTEDÌ 6 APRILE DALLE ORE 9

Ga l l o

328/1063910

348/7145839

sivo Polo 2 di Tricase per l’attenzione dimostrata da parte di alunni, famiglie, cittadinanza, Amministrazione comunale, stampa locale, dal M° Luigi Nicolardi per i concerti di musica e canti, dal M° Tamborrini per il Coro Gospel e dal Coro Spirito d’Armonia, nei confronti del Progetto “Il Natale dei diritti: la solidarietà si fa in 3”. La poliedricità degli eventi dedicati quest’anno ai Diritti dell’Infanzia ha permesso la straordinaria attivazione delle nostre conoscenze per favorire la cultura della solidarietà e la radicazione dei Diritti per i quali ci siamo indirizzati a partire dalla Mostra dei disegni, canti e lettura dei messaggi da parte di tutti gli alunni che hanno lavorato su il diritto alla vita (art. 6), nonché il diritto alla salute e alla possibilità di beneficiare del servizio sanitario, il diritto di avere un’istruzione (art. 28) e ad essere informati (art. 13), generosità continuata ancora attraverso il gioco e la merenda solidale. I fondi raccolti da donazioni, dalla vendita delle cartelline della tombola e dalla lotteria sono serviti alla partecipazione del Progetto di una Biblioteca in un Comune dell’Abruzzo terremotato, con il contributo in 400 euro per l’acquisto di libri andati perduti in collaborazione con l’Associazione Heidi, progetto per il quale sin dall’aprile 2009 si è attivato il presidente, dr Salvatore Cacciatore, a seguito delle in-

dicazioni ricevute da Protezione Civile e Dirigenti Scolastici della sfortunata regione. E ancora, al sostegno per l’acquisto di strumenti in 600 euro per il reparto di Oncologia Pediatrica della Pia Fondazione Ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, ricevendo per l’occasione una garbata attestazione di stima da parte della Dirigente Suor Margherita Bramato. Complimenti anche a Luca Vantaggiato, vincitore del 1° Premio della Lotteria che ha portato a casa un televisore LCD da 24 pollici! Vogliamo pensare che questo sia solo l’inizio, poiché l’impegno che passa attraverso le azioni integrate del Volontariato della nostra Associazione possa costruire un tessuto territoriale sensibile alla formazione di soggetti attivi e partecipativi e di promuovere e diffondere una cultura della responsabilità sociale, del dono e della solidarietà, cardine di tutte le iniziative da qui ai prossimi anni, perché solo grazie alla formazione di una cittadinanza attiva si raggiungono risultati ancora più efficaci.

CORRISPONDENTI

La collaborazione sotto qualsiasi forma Mauro Bortone è Gratuita. La Direzione si riserva di Antonella Corvino rifiutare insindacabilmente qualsiasi Vito Lecci testo e qualsiasi inserzione. PERIODICO Coordinatore di Redazione Vincenzo Longo Foto e manoscritti, anche se non pubbliINDIPENDENTE DI gicer@ilgallo.it Unione Stampa G IUSEPPE C ERFEDA _ CULTURA, SERVIZIO Ilaria Marinaci cati, non si restituiscono. Periodici Italiani ED INFORMAZIONE Fiorella Mastria TESSERA N. 14582 DEL SALENTO Redazione & Internet: Riproduzione vietata. Antonio Memmi F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it Serena Mendrano REDAZIONE TRICASE Stampa: MASTER PRINTING Srl Tonio Monastero In Redazione 080/5857439 via Aldo Moro, 7 Cristina Pacella via delle Margherite 22 Tel. 0833/545 777 M ARIA C ONSIGLIA P ODO Vito Palanga fax 0833/545 800 FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it Attilio Palma 70026 Zona Industriale Modugno - Bari REDAZIONE LECCE Iscritto al N° 648 E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it Sandra Papa via Fazzi Registro Nazionale Stampa Carlo Quaranta Responsabile Distribuzione Andrea Tafuro Tel. 0832/307 369 Autorizzazione Tribunale Lecce PASQUALE Z ITO Stefano Tanisi del 9.12.1996 www.ilgallo.it/info@ilgallo.it Associati

Direttore Responsabile L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

Comitato Genitori Polo 2 Tricase

DISTRIBUZIONE GRATUITA PORTA A PORTA IN TUTTA LA PROVINCIA DI LECCE

il

Trova i galletti e vinci un telefonino

grazie di vero cuore dall’AsUn sociazione Comitato Genitori “R. Caputo” e dall’Istituto Compren-

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 348/1044753 Antonio Scarcella 0833/545777 AGENZIA DI LECCE Marco Rollo 393/9280318


28 ilgallo.it

Da Specchia il caffè Campione d’Italia salentini vincenti

3/16 APRILE 2010

Francesco Sanapo. Avrà l’onore di rappresentare l’Italia alla finale mondiale che si svolgerà a Londra a giugno, dove saranno presenti 52 Paesi

partecipato al Campionato. “Ho voluto fortemente questa vittoria”, racconta Francesco, “l’ho cercata, ho dato il meglio di me stesso per raggiungere questo grande obiettivo che mi ero prefissato, che va a coronare i miei 13 anni di questa Francesco bellissima professione. E’ ha vinto a pieni voti stata un’esperienza indimenticabile e, finita la anche per le categorie gara, sono stato travolto miglior cappuccino e da una miriade di pensieri miglior drink a base di nona edipositivi che mi hanno fatto caffè con un inedito zione del rivivere fin dagl’inizi la Campionato mia carriera professionale: cocktail Italiano Baristi Caffetteria, dal bar di Specchia fino ad arsvoltasi dal 7 all’11 marzo rivare all’attività di formatore che sto scorsi a Carrara, ha designato il barista svolgendo all’interno di “Master Bar”, più bravo 2010: è Francesco Sanapo, originario progetto fatto nascere dall’incontro con la Cordi Specchia, di Caffè Corsini (Corsino Corsini sini Caffè”. Qual è il segreto per la preparazione S.p.A., Badia al Pino, Arezzo), che con questa di un buon espresso? “Vorrei scoprire tutto vittoria avrà l’onore di rappresentare l’Italia alla quello che c’è dietro la tazza del nostro amatisfinale mondiale che si svolgerà a Londra a giu- simo espresso e forse penso che sia proprio gno, dove saranno presenti 52 Paesi. Francesco questo il mio segreto: la ricerca quotidiana per Sanapo ha vinto a pieni voti anche per le cate- un buon miglioramento. Passando alle cose gorie Miglior Cappuccino e miglior drink a base tecniche, invece, posso dire che per fare un di caffè con un inedito cocktail alla crema di pi- buon espresso bisogna che la miscela contenga noli, sbaragliando così i 24 finalisti (selezionati del buon caffè, poi che si sappia tostare per da circa 300 professionisti in gara) che hanno esaltarne le rispettive qualità ed infine che ci

La

Fitness: una salentina mondiale

salentina doc l’unica italiana presente al Salone Mondiale del Fitness, tenutosi a Parigi dal 12 al 14 marzo scorsi: si tratta di Stefania Nicolì, istruttrice di fitness di Corsano, che insieme alla sua collaboratrice Lucy Biasco ha preso parte ad una delle più grandi convention di Fitness del mondo. “Esperienza entusiasmante, di livello altissimo”, ha dichiarato Stefania (intervistata anche da Tg1 e Tg2 ed i cui servizi sono andati in onda il 15 ed il 17 marzo). Formatrice regionale e docente msp, Stefania opera ormai da dodici anni nel settore del Fitness e non è nuova a comparse in tv (“Studio Aperto” su Italia 1 nell’agosto 2009 per aver

È

sia un buon “barista” capace di estrarre tutti gli aromi presenti in quella miscela. E per far sì che ciò avvenga, bisogna conoscere tutte le varianti che possono incidere nella riuscita di un buon espresso. Purtroppo a volte, per non dire sempre, proprio quest’ultima parte viene a mancare, questa professione è sempre di più lasciata all’improvvisazione, cosa che vi posso garantire all’estero non succede”. Progetti per il futuro? “Ora non riesco a vedere più in là di giugno: il Mondiale è alle porte ed io ho la responsabilità di tutta una nazione. Dobbiamo cercare di fare bene e garantisco al tutto il popolo del caffè italiano che darò e farò il massimo per riuscire in questa impresa”. Un sogno? “Fare un corso di formazione a tutti i baristi del Salento, magari in dialetto salentino… Sono molto legato alla mia terra e mi dispiace che a volte le possibilità di crescita professionale giù da noi arrivino con un po’ di ritardo: basti pensare che quest’anno nessuna tappa del Campionato Italiano Baristi Caffetteria è stata organizzata in Puglia e che quasi nessuna azienda pugliese si è mai interessata di diffondere cultura tra i baristi. Intendo dire un vero programma di formazione che preveda teoria e tanta pratica in aule attrezzate e strutturate per questo tipo di corsi”.

Stefania Nicolì di Corsano. L’istruttrice di fitness ha preso parte a Parigi ad una delle più grandi convention del mondo

partecipato a “Blue Fitness”, aggiornamento per addetti al settore). Sempre attenta alle novità, nel 2008 Stefania ha ricevuto

anche la targa di bronzo dal Coni di Lecce per l’impegno e gli ottimi risultati ottenuti (tra l’altro la più giovane ad aver ricevuto un premio del genere). “Sono andata a Parigi perché il livello delle lezioni di Fitness musicale lì è più alto rispetto agli standard italiani, ed io ho la fortuna di avere degli allievi che hanno tanta voglia di lavorare, quindi posso mettere subito in pratica le ultime novità”. Tanti complimenti dunque alla giovane istruttrice corsanese e naturalmente un grosso “in bocca al lupo” per il lavoro successivo.

annunci & annunci

Tricase. Vendesi zona Ospedale, via per Depressa, abitazione indipendente, mq 116, cortile antistante, area solare edificabile. Prezzo interessante. 328/2329515

Vendo Metrcedes Classe A Coupè Avantgard, 180 CDI, nero, 2006, km 95.000, € 12mila. 328/2329515 65enne vedovo, educato e riservato, cerca donna 50/65 anni, anche divorziata o vedova, per trascorrere piacevole e spensierati incontri. 347/6682843

31enne, bella presenza, attraente e passionale, benestante, conoscerebbe ragazza o signora attraente e passionale per bella amicizia. Max riservatezza. 327/9588430 Bel maschio 45enne con impiego statale e casa propria cerca ragazza per amicizia, eventuale fidanzamento. La vita è bella bisogna viverla... 328/2772953


3/16 APRILE 2010

pubblicitĂ

ilgallo.it

29


30 ilgallo.it

tempo libero

3/16 APRILE 2010

e mmazion a r g o r p in ile dal 2 apr

SURBO - MULTICINEMA MEDUSA TEL. 0832/254411

LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

Al cinema

Sala 1

18,20- 20,30- 22,35

15,25-17,50-20,15-22,40

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653 Sala 1

18,30 - 20,30 - 22,30

la vita è una cosa meravigliosa

la vita è una cosa meravigliosa

la vita è una cosa meravigliosa

Sala 2

Sala 2

Sala 2

17,15 - 19 - 20,45 - 22,30

17,05 - 19,40 - 22,15

il piccolo Nicholas e i suoi figli

remember me

Sala 3

Sala 3

17,15 - 19 - 20,45 - 22,30

15,35 - 22,25

happy family

Alice in wonderland (3D)

Sala 4

Sala 4

18,20 - 20,30 - 22,35

15,40-17,55-20,10-22,30

mine vagati

colpo di fulmine

Sala 5 - 17,15: dragon trainer (3D) 19,15-21,15: Alice in wonderland (3D)

Sala 5

15,30-17,45-20-22,20

17,20 - 19,45 - 22,10

sul mare Sala 7

Sala 1

15,30-17,50-20,10-22,35

mine vaganti

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479

Sala 8

15,50 - 18 - 20,05 - 22,15

il piccolo Nicholas e i suoi figli

18,15 - 20,15 - 22,15

Sala 3

18 - 20,15 - 22,30

remember me GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653 18,30 - 20,30 - 22,30

il piccolo Nicholas e i suoi figli

happy family Sala 6

18,30 - 20,30 - 22,30

happy family

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/568653 17,15-19,30: dragon trainer (3D) 22: remember me

TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/568653

remember me Sala 9 Sala 2

18 - 20,15 - 22,20

io sono l’amore Sala 3

18 (sab. e dom.) - 20 - 22

18,20 - 20,20 - 22,20

happy family

mine vaganti

o Il libr il Gallo consiglia “ Orchidee del Salento” di Roberto Gennaio, Piero Medagli e Livio Ruggero Editore Grifo Lecce pagg. 180

18 (sab. e dom.) - 20 - 22

la vita è una cosa meravigliosa

GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653

18,20 - 20,20 - 22,20

colpo di fulmine Sala 4

15,45-18,10-20,25-22,45

gamer

TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/568653 18 (sab. e dom.) - 20 - 22

happy family

Una lacuna botanica finalmente colmata, una ricerca più che ventennale svolta sul territorio salentino dai tre studiosi naturalisti che hanno censito più di quaranta specie di orchidee spontanee oltre a scoprire e descrivere decine di nuovi ibridi naturali nuovi per la scienza. Il volume è corredato da circa 400 foto a colori che illustrano con gran dovizia il mondo segreto ed enigmatico di questi gioielli botanici. Orchidee nel Salento? Ebbene si! In primavera il Salento, oltre ad essere allietato dalla fioritura di centinaia di specie vegetali, è arricchito anche dalla presenza di diverse specie appartenenti alla famiglia delle Orchidacee, che crescono in diversi habitat non ancora contaminati costituiti da vegetazione di macchia mediterranea, zone umide, aree prative e pseudo steppe e da sottoboschi.

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

T ra i primi 50 che prenderanno la linea sarà sorteggiata una CENA presso Ristorante LA TERRAZZA a SAN CATALDO. Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona martedì 6 aprile dalle ore 9. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA di LECCE, GALATINA, GALLIPOLI e TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; una MANICURE, una PEDICURE ed una SEDUTA TRUCCO presso l’ISTITUTO DI BELLEZZA CLEOPATRA a MAGLIE; una CREMA CORPO IDRATANTE ALL’ALOE VERA offerta da ACCOTO COSMESI ad Andrano; 5 CONI DI GELATO ARTIGIANALE da DOLCE ARTE a CUTROFIANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLON SHOP a RUFFANO; un contenitore TUPPERWARE offerto da CONCESSIONARIA IVANA GRECUCCIO (0833/524018); DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO TRICASE, TIGGIANO E CASTRO; 2 PIZZE offerte da CROC a Tricase; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; un KG DI MIGNON presso PASTICCERIA PIAZZA VITTORIA a SQUINZANO; una PIZZA presso RISTORANTE PIZZERIA LA BELLA VITA di CARMIANO; UNA CAFFETTIERA OFFERTA DA VECCHI MAGAZZINI DEL COCO A LECCE

NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA

MARTEDÌ

6

APRILE DALLE ORE

9: 328/1063910 e 348/7145839


tempo libero

3/16 APRILE 2010

sù la cresta - il personaggio NOME E COGNOME: Ramona Palamà L’UOMO: “IL MIO” NATA A: Tricase LA PRIMA VOLTA: “Non si dice...” VIVI A: Racale SEGNO ZOD.: GeA LETTO: “... melli dormo!” la prima cosa che ti LA POLITICA: “non salta in mente se parseguo” liamo di... IN CUCINA: “Mangio” La sognatrice MATRIMONIO: “AnALLO STADIO: “Non cora non ci penso” vado” LA VACANZA: “Ibiza DIO: “Esiste” ALCOL: “Solo con gli amici” o Haway” SIGARETTA: “Non fumo” IN UN INCUBO: “Rimanere sola” IN UN SOGNO: “Tanti sogni...” IL LAVORO: “È stimolante” VUOI ESSERE IL PERSONAGGIO DEL PROSSIMO NUMERO? CHIAMACI:

lo dicono le stelle di Eugenio Musarò (www.myspace.com/eugeniomusaro)

ETE

Saturno continua a picchiare contro la prima decade bloccandola su vari fronti, mentre Nettuno aiuta la terza decade in ottima forma mentale. CRO

CAN

Prosegue la fase di stallo per la prima decade: Plutone e Saturno li avete contro. Per molti altri, invece, è ancora attivo il bel trigono di Urano. A

NCI

BILA

La prima decade messa alle corde ancora da Saturno e Plutone, soprattutto in questioni legali. Molti altri, invece, sono favoriti ancora da Nettuno. O ORN C I R CAP

Continua la negativa quadratura di Saturno alla prima decade, che può bloccare su vari fronti. Tutti gli altri, invece, non hanno transiti negativi.

dal 2 al 16 aprile ELLI

O

TOR

ARI

0833/545777

GEM

Prosegue ininterrotta la quadratura negativa di Nettuno e Marte. Ben messa, invece, la terza decade grazie al potente sestile di Urano. NE

Ottimi transiti per la prima decade con il solido trigono di Saturno, che favorisce i progetti e regala lucidità. Occhio alle spese per tutti gli altri. E

GIN

LEO

VER

Marte (energia fisica e sessuale) è sempre in congiunzione: ottimo! Solo la terza decade è bloccata dall’opposizione di Nettuno.

Plutone rivoluziona positivamente la prima decade con un potente trigono: sotto con i progetti. Molti altri, invece, sono ancora bloccati da Urano.

NE PIO R O SC

RIO TTA I G SA

Il trigono di Giove vi proteggerà da perdite di denaro o incrementerà le entrate per molti mesi oltre a mantenere alto il buon umore.

Saturno, Nettuno e Marte sono tutti favorevoli al vostro segno, che ha cominciato a rinascere. Solo la terza decade è ancora bloccata da Urano.

O

ARI

U ACQ

Ancora buoni transiti: Saturno lancia la prima decade, Nettuno rivoluziona la terza. Solo Marte è in opposizione gravando sulla forma fisica.

CI

PES

Giove in congiunzione attraversa i gradi del vostro segno regalandovi buon umore e buone possibilità in amore. Urano rivoluziona ancora la terza decade.

ilgallo.it

31


32 ilgallo.it

ultima

3/16 APRILE 2010

il Gallo Numero 09 Sud Salento  

magazine,frepress