Issuu on Google+

Gallo

il

Altro giro di... lite

Anno 16, numero 19 (463) - 3/16 settembre 2011 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Là dove la politica non funziona. Coalizioni costruite solo per vincere ed implose al momento di governare. Viaggio tra i Comuni commissariati Chiacchierare sotto l’ombrellone è I CASSINCAZZATI ADELCHI una pratica diffusa che serve a corroborare il corpo ma soprattutto la mente. Gli argomenti sono in genere molteplici e vanno dall’afa al calcio mercato. Quest’anno, però, sotto gli ombrelloni gli elettori di Casarano, Tricase, Gallipoli e Ruffano, quei paesi dove la politica ha proprio fallito, si parla soprattutto di candidati. E così, un po’ per gioco, cerchiamo di indovinare in anticipo le facce sorridenti che ci terranno compagnia nei prossimi mesi dai manifesti di tutte le dimensioni, cercando di convincerci a dare loro il nostro voto. E anche se quasi tutti si guardano bene dal confermare (ma anche smentire) le trattative in corso esse proseguono disegnando di volta in volta scenari diversi e non di rado vicini alla fantapolitica. DA PAG. 4

Miss, mia cara Miss

FORZA MARY

25

(Finalmente)

lllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll

La Serie

A

INSERTO DA PAG.

11

22

Nardò e il Salento in trepidazione per la bellissima Mary Falconieri, che a metà settembre punterà alla corona di “più bella d’Italia” nella nuova location di Montecatini Terme. Mary, numero 25, Miss Cinema Veribel Puglia, ha appena compiuto 18 anni e si appresta a frequentare l’ultimo anno del Liceo Scientifico. Come lo scorso anno, la Puglia, con cinque ragazze, sarà la regione con più finaliste

Lo scaricabarile Nuova Adelchi ed INPS si rimpallano le responsabilità, intanto l’estate è passata... senza soldi

7

Movida salentina!

L’estate continua Feste, sagre, musica, teatro, cultura: gratis tutti gli eventi di settembre nei nostri paesi giorno per giorno

16/17

TROVA I GALLETTI E VINCI i Galletti e 23 Trova telefona

lunedì 5, dalle 9. In palio 2 ingressi per la discoteca Guendalina, 4 ingressi per la mostra di Dalì a Otranto, una cena presso la Tenuta San Leonardo a Specchia, i biglietti del Cinema oltre a tanti altri premi


2 ilgallo.it

pubblicità

3/16 SETTEMBRE 2011

La prima automobile elettrica per spostarsi sempre e ovunque

O

pel sviluppa ulteriormente la mobilità e mantiene la sua promessa: la rivoluzionaria, slanciata e pratica Opel Ampera è il primo veicolo elettrico in Europa che consente di ‘andare ovunque in qualsiasi momento’ . Le prime automobili prodotte in serie verranno consegnate entro la fine dell’anno.La trazione di Ampera è sempre elettrica. Un unico gruppo di batterie agli ioni di litio da 16 kWh alimenta un motore elettrico da 111 kW/150 cv che, con la carica completa, garantisce tra 40 e 80 km di funzionamento puramente elettrico a emissioni zero (in funzione del percorso, dello stile di guida e della temperatura). L’Ampera consuma meno di 1,6 l/100 km con emissioni inferiori a 40 g/km CO2 (dati preliminari). Su strada, il sistema di propulsione elettrica Voltec di Ampera assicura prestazioni brillanti e promette una esperienza di guida impareggiabile. La coppia istantanea di 370 Nm consente di accelerare da 0 a 100 km/h in circa 9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 161 km/h. Ampera si caratterizza per una guida elettrica pressoché priva di rumori quando viene utilizzata la potenza della batteria. Grazie alla possibilità, intelligente e pratica, di estendere l’autonomia di Ampera, è possibile guidare tranquilli senza preoccuparsi di rimanere bloccati a causa di una batteria scarica. Ampera offre tutti i benefici ambientali e le brillanti prestazioni di guida di una automobile a batteria senza averne gli svantaggi. Secondo studi indipendenti, l’autonomia di guida di Ampera a emissioni zero con la sola batteria è sufficiente a soddisfare le necessità quotidiane dell’80 per cento degli automobilisti europei, ma la vettura garantisce un’ autonomia di guida totale superiore ai 500 chilometri grazie al motore a benzina di cui è dotata, che viene attivato per generare elettricità per esempio quando la carica della batteria raggiunge la soglia minima. Il design personale di Ampera è rivoluzionario quanto il suo originale sistema di propulsione elettrica Voltec. Slanciata e aerodinamica, è dotata di un abitacolo dove quadranti e strumenti tradizionali sono sostituiti da display a colori ad alta definizione e funzionalità touch-screen. In vendita entro la fine dell’anno, Ampera si inserisce nella tradizione di Opel di offrire tecnologie avanzate che assicurino vantaggi effettivi a prezzi realistici. Come tutti i prodotti Opel, Ampera è accompagnata da una garanzia illimitata/160.000 km sul veicolo (Germania/UK) e da una garanzia di otto anni/160.000 km sul sistema batteria. Opel Ampera viene accolta con entusiasmo ovunque. Ha già vinto numerosi premi, grazie alle preferenze espresse da media e dal pubblico. L’automobile elettrica di Opel sta elettrizzando migliaia di ePioneers in tutta Europa. Si tratta di clienti potenziali che dispongono di servizi e informazioni esclusive, oltre a una serie di altri vantaggi. Oltre 5.000 clienti potenziali sono già entrati a far parte della community di ePioneer su www.opel-ampera.com. Opel prevede che le vendite di Ampera nel 2012 raggiungeranno le 10.000 unità.

Continua il successo di Opel in Europa e in Italia Le vendite di Opel sono aumentate considerevolmente in tutta Europa nella prima metà del 2011 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nei primi sei mesi dell’anno, le vendite di automobili sono cresciute di oltre 50.000 unità, ossia l’8,2 per cento. Opel ha aumentato le quote di mercato in 19 paesi europei su 27. Meriva e Astra Sports Tourer, in particolare, stanno riscuotendo grande successo, e guidano i rispettivi segmenti. A causa della domanda sostenuta, Opel sta facendo turni aggiuntivi da mesi. Opel ha anche accorciato la chiusura estiva dello stabilimento di Rüsselsheim, dove si costruisce la Insignia. E grazie ai numerosi ordini giunti per Astra e Insignia, Opel ha aumentato la produzione di motori diesel a Kaiserslautern da 180.000 a 250.000 all’anno. Anche in Italia Opel si conferma come una delle poche marche che continua a crescere: nel primo semestre del 2011 la quota aumenta rispetto allo stesso periodo dell’ anno precedente registrando il 6,75% con un incremento di 0,56 punti. Meriva nei primi sei mesi dell’anno si aggiudica la posizione di leader assoluto del segmento con il 26.77%. Nel mese di Giugno 2011 la quota di mercato a privati è del 34,94% ovvero quasi il triplo rispetto all’ anno precedente confermandosi ancora come la monovolume più acquistata dagli italiani. Dopo il lancio, Astra ST continua a mantenere inalterata la posizione di leadership nel segmento con una quota del 37.04% nel primo semestre 2011, più che triplicata rispetto al Gennaio Giugno 2010. Anche Insignia auto dell’ anno 2009, cresce rispetto al primo semestre del 2010 di ben 2,4 punti raggiungendo una quota di mercato del 12,79%.


Tricase: ma quello è un frantoio o una discarica? 3/16 SETTEMBRE 2011

ora parlo io

ilgallo.it

3

Caprarica. Olezzi insopportabili condizionano in

G

maniera sensibilissima la giornaliera esistenza... ent.mo Direttore, Le scriviamo per denunciare una situazione di grave disagio relativa alla presenza di una vera e propria discarica a cielo aperto in via Aymone, nel rione Caprarica di Tricase. La discarica in questione è costituita da un antico frantoio ipogeo in totale disuso e abbandono. Dal luogo in oggetto esalano quotidianamente olezzi insopportabili che condizionano in maniera sensibilissima la giornaliera esistenza della popolazione ivi residente. L’insostenibile situazione si protrae ormai da mesi e raggiunge livelli impensabili in occasione di giornate in cui spira vento di libeccio (scirocco) che rende l’atmosfera nauseante ed invivibile. Va da sé il proliferare in zona di ratti dalle dimensioni inquietanti e la cui presenza desta ovvie e tutt’altro che paranoiche preoccupazioni circa eventuali malattie da essi derivanti. La questione fu oggetto, mesi fa, di una verifica da parte degli Enti preposti, che per risolvere il problema ebbero la geniale intuizione di abbattere alcune fila di mattoni preesistenti e sostituirli con delle assi di legno che, bontà loro, avrebbero dovuto se non altro attenuare il fenomeno… Indecenti provvedimenti terzomondisti (con il dovuto rispetto per le sfortunate popolazioni di quei luoghi dimenticati da Dio e dall’uomo), resi evidentemente accettabili ed accettati dalla particolare disloca-

zione di quella fogna a cielo aperto che è localizzata all’interno di alcune stradine del centro storico della remota Caprarica, rione periferico ben lontano dalle centralissime Piazza Pisanelli e dei Cappuccini, dove un’eventuale incresciosa e grottesca simile situazione sarebbe stata gestita (e risolta) nel giro di un batter d’occhio; non vorremmo noi dover attendere la venuta di un nocchiero biblico a condurci fuori da questo vomitevole effluvio… La questione ovviamente fu sottoposta all’attenzione dell’ultima Amministrazione comunale, che promise (verbo di rigore in tali casi…) una soluzione nel breve volgere di una settimana. Certo, campa cavallo… L’assoluto immobilismo nei confronti del problema ha scaturito, tra le altre iniziative, anche la proposta, da parte dell’Associazione Sant’Andrea (responsabile della tradizionale sagra estiva che si dipana lungo le stradine del centro storico, compreso il tratto in oggetto), di farsi carico della sistemazione e della pulizia definitiva dello stesso attraverso un’opera di volontariato che avrebbe coinvolto un gran numero di persone; ma il (presunto) proprietario, per l’occasione, pare abbia fatto orecchie da mercante, alla stregua degli enti su citati… Peraltro, vale la pena sottolinearlo, si tratta di una struttura antichissima, probabilmente tra le più antiche del genere presenti nel nostro centro, per cui si presuppone dovrebbe avere anche un occhio di riguardo da parte della stessa Soprintendenza; ma tant’è, non si muove foglia… Cotanta esasperazione maturata nel corso dei mesi ha così condotto alla redazione di questo esposto che noi tutti ci si augura possa suscitare interesse almeno in parte direttamente proporzionale allo sdegno ed al rincrescimento quotidiano che tale grottesca situazione provoca per noi tutti qui residenti. Vincenzo Cosi e un gruppo di cittadini di Caprarica

Turist’s Short

MESSAGE

Il “tuo” Salento: dillo con un Sms 342/1256810 e 342/1256809

G

Rubinetti asciutti a Lido Marini

entile Direttore, le scrivo da una delle località marittime più belle del Salento: Lido Marini. Qui, da circa tre anni, posseggo un piccolo appartamento acquistato con tanti sacrifici. E qui ogni anno mi reco per trascorrere i miei agognati 15 giorni di ferie. Lontano dallo stress e dalle fatiche fisiche: il mio, infatti, è un lavoro piuttosto invalidante. Ogni anno, però, il relax dura solo poche ore perché immediatamente cominciano i problemi dovuti all’acqua che manca e ai rubinetti perennemente strozzati. Fare una doccia diventa un vero e proprio incubo, è praticamente impossibile e si resta lì a boccheggiare, a rifiutare inviti a cena perché non si è sicuri di riuscire a togliersi la sabbia di dosso per un orario decente, con i piatti del pranzo che debordano dal lavandino in attesa di essere lavati. E poi mentre sei sul divano ad aspettare, ti passano tra le mani riviste, volantini che inneggiano al Salento, alla sua bellezza e pensi: oltre al danno anche la beffa! E dei servizi da terzo mondo non parla mai nessuno? Forse le nostre Amministrazioni, oltre a chiederci tasse sempre più elevate, dovrebbero preoccuparsi di offrire ai cittadini servizi adeguati. Invito tutti coloro che hanno avuto a che fare con questo problema, a manifestare il proprio disappunto. Forse unendo le nostre voci l’anno prossimo si riuscirà a passare un’estate decente! Antonio

llllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll


Casarano: un’estate da candidati

4

ilgallo.it

là dove la politica ha fallito

Si

3/16 SETTEMBRE 2011

Tutti i nomi. La previsione più facile sembra quella di Gianni Stefàno prescelto del PdL

E poi tutti in gioco: Francesca Fersino, Paolo Zompì, Marcello Torsello, Gabriele Caputo… sa, oziare sotto l’ombrellone è una pratica diffusa che serve a corroborare il corpo ma soprattutto la mente. Gli argomenti sono in genere molteplici e vanno dall’afa al calcio mercato. Quest’anno, però, sotto gli ombrelloni del litorale jonico di origine casaranese, un altro argomento ha certamente fatto da padrone: chi saranno i candidati delle “prossime” (sigh) elezioni amministrative? E così, un po’ per gioco ed un po’ per cercare di bissare le previsioni di un paio di anni fa, cerchiamo di indovinare in anticipo le facce sorridenti che ci terranno compagnia nei prossimi mesi dai manifesti di tutte le dimensioni, cercando di convincerci a dare loro il nostro voto. La previsione onestamente più facile sembra essere quella del candidato del PdL, quel Gianni Stefàno, dottore commercialista, ora assessore provinciale, ben visto dalla Chiesa e che tanto si sta prodigando per far giungere a Casarano quanti più finanziamenti possibili, siano quelli per riammodernare le scuole o quelli per mettere in sicurezza alcune strade o quelli per finanziare l’ultimazione della tangenziale. Insomma, il candidato ideale che, supportato da una Sezione cittadina tutta nuova e più organizzata, salvo eventuali e non nuovi “azzardi” del Ministro (che però questa volta appaiono remoti), guiderà la campagna elettorale del centrodestra casaranese. L’unico dubbio che persiste è in realtà legato agli eventuali “alleati” che, insieme a Stefàno, potrebbero formare la squadra che correrà per Palazzo dei Domenicani. “Aria Nuova”, nata dalle ceneri del movimento “Io Sud” che negli ultimi due anni è stato alquanto irrequieto, passando da contro a pro l’ex sindaco Ivan De Masi, salvo poi tornare a schierarsi contro (tanto da determinarne la caduta), è il più papabile fra gli alleati di Stefàno che però, per raggiungere i numeri necessari per vincere, dovrà lavorare sodo per stringere altre alleanze. Certamente interessante la posizione

L’IDENTIKIT

Cerchiamo di indovinare in anticipo le facce sorridenti che ci terranno compagnia nei prossimi mesi dai manifesti di tutte le dimensioni di Francesca Fersino, la lady di ferro della politica casaranese, piuttosto allergica a rimanere a lungo in un preciso schieramento, che può contare su un certo numero di seguaci che vedrebbero di buon occhio una sua candidatura a prima cittadina, visti anche i lusinghieri risultati della passata consultazione (anche se, probabilmente, condizionata da un’onda emotiva difficilmente replicabile). Ago della bilancia, come sempre, Paolo Zompì, vecchia guardia della politica casaranese, che può contare su uno zoccolo duro di alcune centinaia di voti tutti suoi, che fanno sì gola a qualunque candidato Sindaco, ma che probabilmente non saranno sufficienti a farlo correre da solo. Alberto Chiriacò ed il “suo” UdC stanno lavorando sodo e lo stanno facendo da tempo, andando a comporre pian pianino una squadra di giovani promettenti che sono attivi su molti fronti (come imprenditoria e volontariato). Certo le sue posizioni sono piuttosto lontane dal centrode-

stra e quindi ci si aspetterebbe di vederlo appoggiare il candidato del centrosinistra e così potrebbe essere, ma ci sembra di capire che ciò potrebbe avvenire solo se gli “alleati” fossero disposti a rinunciare ai vecchi meccanismi pre e post elettorali che, di questi tempi, sarebbe come chiedere ai petrolieri di diminuire il prezzo della benzina. E arriviamo quindi a Sinistra dove il verde Marcello Torsello, dopo caccia ai aver lavorato tanto (e perchè no, candidati anche bene) per gli altri, ora potrebbe ambire ad un posto in prima fila. Ma per far ciò, ci vorrebbe il determinante apporto del PD, dove però i giochi sembrano ormai fatti. Anche qui l’uomo probabilmente designato siede in Provincia ed anche in questo caso si tratta di un commercialista (quasi a voler dire che per combattere con i debiti c’è giusto bisogno di un Sindaco-commercialista) ed anche lui è stato molto attivo in questa calda estate con l’organizzazione (a costo zero) di una rassegna di spettacoli di arte varia. Ovviamente stiamo parlando di Gabriele Caputo ed ovviamente il PD farà sapere subito che nulla è deciso prima delle Primarie ma si è anche capito che le Primarie (a meno che non siano di coalizione) hanno la stessa importanza di un arbitro di wrestling. SEL, quasi sicuramente, rimarrà fuori da queste logiche ed anche se IdV sembra strizzare l’occhio al PD, è forte la probabilità che si presenti con un candidato proprio che, se pur di difficile individuazione, più di qualcuno indica essere il professor Gabriele Bastianutti. Questo il panorama politico, ma sotto gli ombrelloni di questa estate c’è chi pensa (e sono molti) che l’era De Masi (o chi per esso) non sia del tutto terminata e che anzi, alleggerita da alcune zavorre e forte di un’esperienza maturata, potrebbe tornare più forte di prima. Che bello oziare sotto l’ombrellone... Antonio Memmi


Tricase: l’UdC va con il PD?

3/16 SETTEMBRE 2011

N

là dove la politica ha fallito

ilgallo.it

5

Gli sviluppi. Ci si incontra per un’alleanza tra l’Unione di Centro e il Partito Democratico

Il PdL deve ancora ripartire, Alleanza per Tricase corre da sola. E De Giuseppe dice basta onostante le temperature insolitamente africane di questa seconda metà d’agosto, non si è fermato il tran tran politico che ci condurrà alle urne di primavera. E anche se quasi tutti si guardano bene dal confermare (ma anche di smentire) le trattative in corso, esse proseguono disegnando di volta in volta scenari diversi e non di rado vicini alla fantapolitica. Ma quando i cosiddetti rumors diventano assordanti, l’esperienza ci insegna che in fondo qualcosa di vero c’è. A cosa ci riferiamo? Innanzitutto al divorzio ormai certo tra Alleanza per Tricase e UdC, che ha mosso la nostra curiosità. Ci chiediamo, infatti, come sia possibile una cosa del genere considerato che i due soggetti (o i loro rappresentanti) hanno lavorato a braccetto per tanti mesi, riuscendo alla fine a far cadere l’Amministrazione guidata da Antonio Musarò. L’arcano sarebbe svelato se fosse vero il patto di ferro stretto a livello di direzioni provinciali tra il partito di Casini ed il PD. Tale patto prevedrebbe un candidato Sindaco dell’UdC a Tricase (è circolato il nome del funzionario comunale Cosimo D’Aversa ma si penserebbe anche ad una donna di cui per ora l’identità è top secret) ed uno del PD a Casarano, ovviamente in entrambi i casi con i due partiti uniti in coalizione. Scenario reale o voce messa in giro ad arte? Secondo le nostre (attendibili) fonti, l’accordo esiste e per concretizzarlo sono già stati programmati incontri a livello locale. Sergio Fracasso, segretario cittadino del SEL, ci ha spiegato che “dopo una riunione a livello provinciale anche con Socialisti e La Puglia per Vendola, nella quale è stata ribadita la volontà di costruire insieme, ce n’è stata un’altra a Tricase con tutti i movimenti del centrosinistra, dal PD all’IdV, da La Puglia per Vendola ai Socialisti ed al PES”. Pare, però, che il PD stia flirtando con l’UdC: questo per il SEL sarebbe un problema? “È previsto un incontro istituzionale proprio con l’UdC e se questi ac-

cetteranno di far parte del nostro progetto di centrosinistra, non vedo difficoltà di sorta. Basta che la priorità non sia il nome del candidato Sindaco, ma un progetto serio per restituire il futuro a Tricase”. “L’Italia dei Valori”, ci fa sapere dal canto suo il segretario cittadino, Vito Sabato, “cosciente che per Tricase necessita una svolta seria, sta elaborando una propria proposta ma resta aperta ad ogni forma di dialogo con tutte le forze in gioco”. Fa molto rucaccia ai more, intanto, candidati la decisione di Alfredo De Giuseppe, nel 2008 candidato Sindaco con il PES, di chiamarsi fuori dalla scena politica: “Nel tempo che la mia professione mi concederà, farò… il regista e lo scrittore. Nello scenario politico attuale di Tricase, in particolare nel centrosinistra, non ci sono le condizioni per discussioni sane e consapevoli che conducano ad una concezione seria della politica. Mi voglio tirare fuori dai diktat provinciali, dalle imposizioni dei partiti che un attimo dopo le elezioni ridiventano delle essenze astratte. E voglio uscire da quel pensiero unico e deprimente che con le coalizioni si vince e fa niente se poi non si governa”. Dichiarazioni destinate a fare molto discutere anche se, probabilmente, dai più condivisibili. Nel frattempo, che fine ha fatto Alleanza per Tricase? L’avevamo lasciata a braccetto con l’UdC e con la certezza di Francesco Cito candidato sindaco. Ed ora? Pare solo un lontano ricordo l’alle-

anza con il senatore Totò Ruggeri ed il partito di Casini. Questi ultimi flirtano con il PD e Cito dichiara: “Alleanza per Tricase non ha un candidato Sindaco preconfezionato. Il nostro movimento ha voglia di costruire qualcosa di serio e duraturo per il paese e lo vuole fare con la gente”. Ecco perché per la prima metà di settembre è previsto “un incontro nella Biblioteca comunale, aperto a tutti e al quale saranno invitati i politici locali: in quell’occasione presenteremo ufficialmente il nostro movimento. Sarà il preludio ad un mese di ascolto dedicato ad associazioni, commercianti ed a tutte le componenti del paese. Il nostro è un movimento che nasce dal basso, senza imposizioni, e per questo alle prossime Amministrative correremo da soli, uscendo da tutte quelle logiche di partito che fino ad oggi hanno frenato ogni possibilità di crescita facendo prevalere la logica della coalizione adatta a vincere anche se inadeguata a governare. E basta a chi dall’alto ci dice cosa dobbiamo fare: vogliamo essere noi gli artefici del nostro destino, senza che Senatori e Ministri ci indichino la via”. Ci sarà invece da fare chiarezza in seno al PdL, forse il partito che più è uscito con le ossa rotte dalle vicende legate all’Amministrazione Musarò con una divisione tra gli iscritti (i famosi “dissidenti”) che non promette nulla di buono. Se vorranno essere competitivi, dovranno prima ricompattare la squadra: ecco perché, per il momento, sono solo ipotesi la ricandidatura di Antonio Musarò o la scelta di puntare sul vice sindaco uscente Claudio Pispero o sull’ex assessore alla Cultura, Nunzio Dell’Abate, altro nome che è ricorso spesso nelle chiacchierate a sfondo politico dell’estate. Giuseppe Cerfeda


6

Spade ancora affilate a Ruffano

ilgallo.it

là dove la politica ha fallito

3/16 SETTEMBRE 2011

La lite. Pasquale Gaetani: “Meglio a casa che cedere agli squallidi ricatti dei soliti noti”

N

Franco De Vitis: “Solo un neofita poteva pensare di poter governare tra tanti galli...” eanche l’insopportabile afa agostana, che solitamente copre tutto, è riuscita a far placare l’ira, addirittura l’astio, che ha caratterizzato gli ultimi mesi della vita politica ruffanese. Dal 28 luglio scorso, Carlo Russo non è più sindaco (nel frattempo è stato nominato il commissario prefettizio, Valeria Pastorelli) perché sfiduciato, dopo poco più di un anno dall’elezione, da 5 dei “suoi” passati dall’altra parte e che lo hanno costretto ad abbandonare la poltrona di primo cittadino. E Pasquale Gaetani, assessore sia comunale che provinciale, allora tuonò: “Meglio a casa che cedere agli squallidi ricatti dei soliti noti”. A distanza di oltre un mese, Gaetani non cambia opinione: “Abbiamo fatto bene a non cedere ad alcuna pressione e ringrazio personalmente l’ex sindaco Russo per la fermezza dimostrata. Dopo quello che ha passato Ruffano negli ultimi anni, pensavamo si potesse finalmente voltare pagina ma questo, evidentemente, ad alcuni personaggi non stava bene. E l’obiettivo di costoro, mossi da invidie politiche e ferrea volontà di mettersi in mostra, era quello di mandare a casa Pasquale Gaetani, perché col sottoscritto non erano liberi di fare come meglio credevano. Ci hanno fatto cadere con un pretesto e questo i cittadini di Ruffano lo sanno bene e sapranno ben distinguere chi racconta la verità quando saranno chiamati nuovamente alle urne”. Cosa ne sarà di “Alleanza Ruffano Torrepaduli”, la lista che ha vinto nel 2010? “Non siamo noi ad avere problemi, la squadra c’è ed è di valore”, si dice convinto Gaetani. “Abbiamo esautorato coloro che hanno tradito il patto elettorale (chiaro il riferimento ai 5 che hanno abbandonato la maggioranza: Salvatore Frisullo, Adriano Gravante, Antonio Morello, Claudio Sparascio e Simone Viva, Ndr) e ci ripresenteremo agli elettori compatti e con le idee chiare”.

stata la dimostrazione lampante di come la vittoria si possa trasformare in sconfitta per l’assenza di programmi condivisi. Ed oggi assistiamo all’ennesima raffica di manifesti con accuse reciproche: tutti accusano tutti. Ma noi chiediamo a quei veterani esperti politici: “Quando vi siete candidati, non avete pensato al dopo? Oppure la foga di vincere ha appannato i vostri occhi e le vostre menti?”. Solo un neofita poteva pensare di poter governare tra tanti galli, tra tante teste divise e diverse, unite solo dall’unico scopo di vincere. Comunque è ora di dare un taglio al passato e continuare sul discorso innovatore che vede il nostro gruppo pronto, anzi prontissimo, a contribuire fattivamente alla rinascita del paese. Abbiamo già ripreso il calencaccia ai dario programmatico che ci vedrà concandidati frontarci con quanti hanno a cuore le sorti di Ruffano. Tutti insieme sposeremo L’ACCUSA il progetto portato avanti dal “Cantiere delle che oggi si trasforma in “Cantiere aperto” Un fallimento a 360° aidee”, tutti coloro che vogliono contribuire a farle diche abbraccia tutti i settori ventare realtà. Parliamo già di governo del paese perché siamo pronti a farlo, oggi più che mai alla mettendo in ginocchio anche luce del fallimento di tutti i faccendieri della polile poche attività produttive tica ruffanese. Crediamo infatti che solo gli occhi di spauriti cittadini miopi potranno dar retta alle rimaste sul territorio rinnovate promesse di chi oggi ha la responsabilità morale e politica del fallimento politico e amDi tutt’altro tenore, ovviamente, le dichiarazioni del ministrativo di Ruffano. Ed è un fallimento a 360°, consigliere di opposizione (“Per il popolo di Rufche abbraccia tutti i settori mettendo in ginocchio fano e Torrepaduli”) Franco De Vitis. “All’indoanche le poche attività produttive rimaste sul termani dell’ingloriosa fine dell’Amministrazione ritorio. In questo periodo di crisi mondiale”, conRusso, nel mentre Ruffano vive il suo momento più clude De Vitis, “hanno pensato bene di sperperare buio, costretto ad un altro anno di Commissariaun grosso quantitativo di soldi in feste e festini, in mento, vi è ancora la conta dei feriti. Per noi è famarciapiedi di 20 centimetri e… basta così, perché cile dire “ve l’avevamo detto”, anzi “gridato” in altro non hanno saputo fare se non litigare!”. campagna elettorale, allorquando proposero una g.c. lista corazzata costruita solo per vincere. Questa è


La rovente estate dei cassincazzati 3/16 SETTEMBRE 2011

“P

ronto, Pinuccio? Cosa mi sai dire in proposito? È finito ormai anche agosto e dei soldi della cassa integrazione ancora non si sa nulla; mi sento disperato, non ho neanche 100 euro per la spesa e non so davvero come fare”. Dietro un’estate fatta di feste sulla spiaggia e di mojito, caratterizzata dai capricci dei calciatori e dalle condizioni di salute di Vasco, c’è l’altra faccia, quella che si riassume nella telefonata di Mario, nome inventato di una persona vera come maledettamente vera è l’emergenza che Mario, insieme a tutti i “cassincazzati” del tessile salentino, vive purtroppo non solo in estate. A ricevere la telefonata, Pinuccio Montedoro, cassintegrato come loro ma che di fatto, per essere una persona colta ed informata, è nella sostanza eletto sindacalista dai suoi compagni di sventura mentre i sindacalisti, quelli veri, sono impegnati nelle loro vacanze a riposare prima di ricominciare, a settembre, la campagna adesioni. “Ammortizzatori sociali”, così li chiamano alla televisione: cassa integrazione, mobilità, prepensionamento, tante formule diverse che hanno però un unico scopo: consentire alle famiglie degli operai di avere quanto basta per sopravvivere (perché, non giriamoci intorno, con 700 euro si riesce forse a sopravvivere). Anche quest’anno, però, la faraonica macchina burocratica fatta di dirigenti, funzionari ed impiegati di concetto si è inceppata sul più bello a ridosso delle vacanze, quando ognuno di noi spezza la routine degli altri giorni dell’anno per vivere le proprie meritate ferie. O forse lo hanno fatto di proposito per far vivere l’esperienza di qualcosa di diverso anche ai cassintegrati, esperienze tipo “l’isola dei famosi”: vivere l’estate senza soldi. Era già accaduto lo scorso anno in maniera più generalizzata, mentre quest’anno solo per i “fortunati” della “Nuova Adelchi”. E, secondo lo stesso copione dello scorso anno, mentre l’Azienda assicura di aver assolto a tutte le proprie incombenze, gli impegnatissimi impiegati dell’Inps (pochi in verità) spergiurano

lo scaricabarile

Ancora problemi con l’Inps.

La “Nuova Adelchi” assicura di aver assolto a tutte le proprie incombenze, mentre gli impegnatissimi impiegati dell’Ente Previdenziale (pochi in verità) spergiurano che i documenti necessari non siano mai arrivati

Bellanova: “Pagateli!”

“Abbiamo superato agosto e non solo non si hanno notizie del pagamento dell’indennizzo spettante ai lavoratori dell’Adelchi per aver frequentato i corsi di formazione “Welfare to Work”, ma dal mese di giugno queste persone non percepiscono neanche il sostegno della cassa integrazione regionale”. Nuovo, duro intervento dell’On. salentina Teresa Bellanova, deputato del Partito Democratico facente parte della Commissione Lavoro. “Sono profondamente amareggiata dalla scandalosa pratica dello “scaricabarile” e dall’indifferenza istituzionale mostrata nei confronti delle legittime esigenze di questi lavoratori. Lavoratori che nel pieno delle vacanze estive hanno dovuto fare i conti con la mancanza di denaro, lavoratori costretti a dire no alle esigenze, anche primarie, delle proprie famiglie perché la tasca del pantalone è vuota da mesi. Persone che oltre ad aver perso un posto di lavoro, sentono a ragione, purtroppo, di aver perso anche la dignità elemosinando, tra un ufficio regionale ed un altro, ciò che gli spetta di diritto. Torno a chiedere pubblicamente che a questa vergogna umana la Regione Puglia metta la parola fine”.

ilgallo.it

7

che i documenti necessari non siano mai arrivati. Il risultato? La telefonata di Mario. “La gente è veramente disperata”, dice appunto Pinuccio Montedoro, “e per la maggior parte di noi bisogna ringraziare quei santi genitori che, nonostante tutto, riescono a venire incontro alle necessità primarie dei propri figli, ormai padri e madri di famiglia a loro volta. Ma questo però non basta: ci sono situazioni di rischio di pignoramento della propria abitazione per 2 o 3 rate di mutuo non pagate, per non parlare poi di quanta gente è costretta a non uscire da casa perché non ha i soldi per pagare l’assicurazione della propria auto da tempo ormai scaduta”. E pensare che con Pinuccio ci eravamo incontrati “soltanto” per parlare di quei corsi di formazione (per lo più utili solo a fregare soldi all’Europa) organizzati in fretta e furia entro il 31 dicembre dello scorso anno (per non perdere appunto i soldi di “Pantalone”), che sono stati resi obbligatori pena la perdita della cassa integrazione, con la promessa di un’indennità di poche centinaia di euro che ovviamente la Regione (troppo impegnata nei problemi della taranta) ancora deve erogare. Caro Mario, nome inventato di tante persone vere, abbi pazienza; tu adesso ti senti frustrato ed addirittura quasi ingombrante se ti dovessi fermare a riflettere come vieni trattato, ma siamo ormai a settembre, stringi i denti; i dirigenti, i funzionari e gli impiegati di concetto hanno terminato le loro ferie e quindi, vedrai, tra un po’ i soldi ti arriveranno per farti sopravvivere sino a Natale. In quel momento verrai di nuovo trattato come un uomo dal tuo sindacalista, che sarà alla ricerca della tua tessera di adesione al sindacato, ma soprattutto saremo in piena campagna elettorale e lì tutti i politici, di ogni ordine e grado, ti tratteranno molto più che come un uomo perché tu sarai importantissimo: sarai un voto! Per il dopo, però, organizzati: non possono mica pensare a tutto loro… Antonio Memmi


Sempre più giovani Fotovoltaico a Galatina: salentini disoccupati la storia infinita 8

il lavoro che non c’è

ilgallo.it

3/16 SETTEMBRE 2011

Contrada Duca. Nonostante la pronuncia

del Tar di Lecce, la Apulia Renewable Energy S.r.l. ha iniziato a notificare una serie di avvisi di immissioni in possesso sulla stessa strada

N

Dall’Ufficio Studi di Confartigianato.

Senza lavoro il 47,3 per cento di quelli di età compresa tra 15 e 24 anni. Lecce all’ottavo posto in Italia

C

resce la disoccupazione giovanile in provincia di Lecce. Il rapporto dell’Ufficio Studi di Confartigianato, diffuso dall’Osservatorio Economico di Lecce, colloca il Salento all’ottavo posto in Italia. Il tasso di disoccupazione dei giovani under 35 è salito al 29,6 per cento. Impressiona ancor più il dato riferito ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni. La percentuale, infatti, raggiunge quasi la metà: il 47,3 per cento è senza lavoro. Si ferma al 23,7 per cento, invece, la percentuale dei giovani disoccupati tra i 25 e i 34 anni. La provincia di Lecce, purtroppo, ha il “triste” primato in Puglia. Precede Foggia che ha un tasso di disoccupazione al 25,2 (17° posto in Italia). Seguono Brindisi al 23,8 per cento (22°), Taranto con il 23,3 per cento (23°) e, in ultimo, Bari con il 18,6 per cento (34°). Il tasso medio in Puglia si attesta al 23 per cento. Meglio, comunque, rispetto alle altre regioni del Mezzogiorno dove il tasso è del 25 per cento, pari a 538mila giovani senza lavoro su un totale, in Italia, di un milione e 138mila disoccupati fino a 35 anni. A livello nazionale, la disoccupazione giovanile si attesta al 15,9 per cento. Ancor peggio i ragazzi fino a 24 anni: il tasso di disoccupazione, in questa fascia d’età, è del 29,6 per cento rispetto al 21 della

Ga l l o

PERIODICO

INDIPENDENTE

DI CULTURA, SERVIZIO ED INFORMAZIONE DEL

REDAZIONE TRICASE

SALENTO Associati

via Aldo Moro, 7

Direttore Responsabile

CORRISPONDENTI

L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

Massimo Alligri

Coordinatore di Redazione G IUSEPPE C ERFEDA _ gicer@ilgallo.it

F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it In Redazione M ARIA C ONSIGLIA P ODO

fax 0833/545 800

FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it

328/1063910 www.ilgallo.it info@ilgallo.it

TESSERA N. 14582

Giorgio Coluccia Antonella Corvino

Redazione & Internet:

Tel. 0833/545 777 Unione Stampa Periodici Italiani

Giuseppe Aquila

E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it Responsabile Distribuzione PASQUALE Z ITO

Vito Lecci Ilaria Marinaci Fiorella Mastria Antonio Memmi Carlo Quaranta Stefano Tanisi Pierangelo Tempesta

La collaborazione sotto qualsiasi forma è Gratuita. La Direzione si riserva di rifiutare insindacabilmente qualsiasi testo e qualsiasi inserzione. Foto e manoscritti, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Riproduzione vietata. Stampa: MASTER PRINTING Srl 080/5857439 via delle Margherite 22 70026 Zona Ind. Modugno - Bari Iscritto al N° 648 Registro Nazionale Stampa Autorizzazione Tribunale Lecce del 9.12.1996

D I S T R I B U Z I O N E G R AT U I T A P O R T A A P O R T A I N T U T TA L A P R O V I N C I A DI L E C C E

il

media europea. Tra il 2008 e il 2011, gli occupati sono diminuiti di ben 926mila unità. Un contraccolpo micidiale per il mercato del lavoro. “La crisi non è ancora passata”, commenta il vice presidente di Confartigianato Imprese Lecce, Maurizio Botrugno, “ancora oggi ne paghiamo le conseguenze. Ma occorre analizzare bene questi dati, perché se da un lato cresce la disoccupazione, dall’altro è incomprensibile la difficoltà a reperire manodopera nei settori dell’artigianato”. La “ricetta” del vice presidente per contrastare il fenomeno della disoccupazione è quella di “creare un rapporto più stretto tra la scuola e le aziende per avvicinare i giovani alle attività artigiane”. A suo parere “occorre valorizzare la formazione professionale, rilanciando l’apprendistato quale strumento formativo fondamentale per trasmettere il “saper fare” e per inserire i giovani nel mondo del lavoro. La recente riforma dell’apprendistato”, spiega Botrugno, “potrà contribuire a ridurre la distanza tra i giovani e il mondo del lavoro. Da un lato, i ragazzi potranno trovare nuove strade per imparare una professione, dall’altro le imprese potranno formare la manodopera qualificata di cui necessitano”.

onostante la pronuncia del Tar Lecce del dicembre scorso che annullava le autorizzazioni del Comune di Galatina in merito all’interramento del cavidotto dell’impianto fotovoltaico di proprietà dell’allora Italgest Photovoltaic S.r.l., sulla strada privata in Contrada Duca, e conseguentemente bloccava i relativi lavori, Apulia Renewable Energy S.r.l., attuale proprietaria, ha iniziato a notificare una serie di avvisi di immissioni in possesso sulla stessa strada. Tale contegno ha indotto i cittadini a doversi rivolgere nuovamente al Giudice Amministrativo, ma anche in pendenza di ricorso la Società ha continuato ad esercitare pressioni sugli abitanti (presenza sul luogo di operatori della Società che cercavano consensi volti alla cessione volontaria della strada), sottoposti ad uno stress costante anche in questo periodo di ferie, per una battaglia senza fine per difendere le proprie posizioni. L’ultimo atto si è svolto il 12 agosto scorso: gli abitanti infatti sono stati costretti a prendere parte, insieme al loro avv. Elvira Macretti, ad un’immissione in possesso che, poi, non ha neppure avuto luogo - per giunta è la terza della serie, conseguentemente ad una dello scorso 1° luglio ed una ulteriore del 15 luglio, sempre con lo stesso esito. “Questo atteggiamento risulta essere oltremodo equivoco ed ingenera confusione”, ha dichiarato l’avv. Macretti, “ma ora è solo il caso di attendere la pronuncia del Tar Lecce in modo da mettere un punto definitivo su una vicenda dai molteplici risvolti e restituire la serenità agli abitanti che, nonostante una prima vittoria, si trovano a dover continuare la strenua battaglia per la difesa dei loro diritti”.

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 0833/545 777


3/16 SETTEMBRE 2011

salute & benessere

ilgallo.it

9

Cleopatra, conservare l’estate nel cuore

“E’

Avete trascorso una stagione da incorniciare? Bene, ci pensiamo noi a farvela “incartare” e conservare fra i ricordi più belli della vita: veniteci a trovare...

stata una stagione straordinaria, di quelle da incorniciare? Da conservare tra i migliori ricordi? Un’estate di mare, relax, una bella abbronzatura e tanto benessere? Bene, ora noi possiamo farvela “incartare” e portare a casa! Come? Non vi preoccupate, chiamateci, veniteci a trovare, penseremo noi a coccolarvi e farvi ritrovare la serenità e la voglia di tornare alla bellezze della stagione appena passata. Tutti i nostri trattamenti sono volti a mantenere, conservare o recuperare la forma fisica, la bellezza. La nostra professionalità poi completa il tutto e vi dà quella garanzia di cui parliamo ad ogni occasione, garanzia cementata dal motto “soddisfatti o rimborsati” e arricchita dalle continue promozioni che mettiamo in atto per tutti i nostri clienti”. Questa che avete imparato a conoscere, attraverso le sue dichiarazioni, la sua verve, le sue disponibilità e professionalità, è la prof.ssa Antonella Greco, direttrice degli Istituti di Bellezza Cleopatra (sede a Lecce in via Lequile, 11; a Maglie in via Ospedale, 30; a Casarano in via Roma, fronte Calvario; a Corsano mentare la tonicità della pelle, grazie all’ossigeno apportato in via Don Minzoni, 51), che ci incanta con il suo al viso, succede subito. Questo è uno dei trattamenti che modo di fare garbato e che ci consiglia, mentre ci fa acstanno avendo tanto successo. Unito all’effetto liporiducente comodare, quali sono i trattamenti più importanti e più del caviale, potenzia l’efficacia e grazie alla tecnologia B-Shape convenienti da praticare per il dopo estate. “Iniziamo Chiamaci! LemiTech, modella il corpo attraverso gli ultrasuoni ed il mascon i trattamenti adeguati per il dimagrimento. Adatto saggio endodermico, snellisce e bonifica le parti trattate. La per chi vuole dimagrire tanto e subito! Parlo di ReOxy e forza dei principi attivi si fonde con l’azione anti cellulite del B-Shape ReAge. Ha un’azione battericida, funghicida e viruscida, ideale che ne permette una penetrazione maggiore, attiva la dissoluzione dei per trattamenti antiacne e antisebo, ed un’azione cicatrizzante e disingrassi ed elimina l’effetto “buccia d’arancia”. Qual è invece una cura anfiammante. Cellutrim, poi, è un ritrovato unico, rende l’impresa non tistress che ci consiglia? “Tutti i nostri prodotti sono anti-stress, purifisolo possibile, ma anche rapida e duratura. L’azione che permette quecanti, drenanti, tonificanti, idratanti. Partiamo con DESERT HEAT. sto risultato va attribuita alla stimolazione della circolazione sanguigna E’ un trattamento drenante grazie all’alta percentuale di rame provee linfatica, la quale rimette in moto il metabolismo dei tessuti e stimola niente dall’Arizona ed ad una polvere ricca di alghe rosse ed elementi l’organismo al corretto funzionamento dei meccanismi naturali (automineralizzanti quali Rame, Magnesio e Zinco. RASSOUL, invece, è un guarigione). C’è poi Body Age Evo, un ritrovato straordinario per ditrattamento tonificante effettuato con fango micronizzato estratto dalle magrire e ritrovare la forma in poco tempo senza effetti collaterali: Anti valli del Marocco, che contiene Silicio, Ferro, Potassio, Magnesio, CalCellulite; Dimagrimento; Rassodamento; Sviluppo Addome; Rimodelcio e Sodio. La pelle assorbe i minerali ed il corpo viene idratato e rilamento; Drenaggio Avanzato; Tonificazione. Per ritrovarsi con un admineralizzato in profondità: una completa sensazione di rinascita. dome super scolpito, la famosa “tartaruga” per gli uomini, ed una pancia MOOR NATURAL è il fango nero, aromatico, ricco di vitamine, mipiatta e creste iliache in evidenza per le donne, Body Age Evo è il trattanerali ed enzimi, che dona al corpo un’immediata sensazione di bemento adatto: triplica i risultati, “legge” il grasso e i liquidi adiposi, abnessere: è rimineralizzante, nutriente e anti-stress. WATER LILY batte la microcellula del grasso ed ha incorporati alcuni trattamenti come riequilibra le pelli sensibili e stressate dall’esposizione al sole, svolge i raggi infrarossi e l’ultracavitazione. Con noi dimagrite e conservate la un’azione anti-ialuronidasi (responsabile della disidratazione) e antigiovinezza: Cleopatra vi dà garanzie di risultati e certezze nei trattaelastasi (responsabile della perdita d’elasticità). Una sensazione di profondo benessere per la pelle del corpo: questa è la filosofia del nostro menti!”. Ci stava accennando anche alla bellezza ed al mantenersi giovani. “Certo. Sembrare 10 anni più giovani è facile: con l’estratto di caviale Istituto Cleopatra. Metteteci alla prova, chiamate l’ISTITUTO PER REGINE, puro, estratto di Perla ed Escutox, che serve a levigare le rughe, ad auPRINCIPESSE E FATE”.

Tante promozioni su misura!


10

ilgallo.it

pubblicitĂ 

3/16 SETTEMBRE 2011


Serie A il calendario 2011/2112

Start: tutti in fila per lo scudetto

il Gallo (462) - 3/16 settembre 2011 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

5 Cissè e Klose faranno

7 Svanito il sogno Champions

LAZIO

NAPOLI

l’ambiente dovrà recuperare serenità e riproporre bel calcio

tanti gol. E se lasciano lavorare in pace Reja...

Innesti importanti in una squadra già forte. Se non si farà distrarre dalla Champions...

UDINESE

Proprietà, tecnico e squadra: tante (troppe?) novità

Se Jovetic tiene fisicamente la “Viola” può puntare all’Europa

6

8 FIORENTINA outsider

per l’Europa

Julio Sergio

Oddo

Carrozzieri

Tomovic

Bertolacci

Obodo

Giacomazzi

Di Michele

Corvia

Pasquato

Brivio

ROMA

3

MILAN

È campione in carica e le rivali di sempre non sembrano poi tanto migliorate...

Tanti acquisti e Conte in panca. Sarà l’anno della riscossa?

4

JUVENTUS

1

VIA ETO’O cosa resta? Gasperini vuole farne una squadra: ci riuscirà?

2 in prima fila

INTER

Lecce, sarà dura salvarsi per la Champions

In

attesa di un nuovo proprietario, il Lecce resta aggrappato alla massima serie nella speranza che il periodo di amministrazione controllata non si prolunghi troppo. Viste le condizioni, il dg Renato Cipollini e il ds Carlo Osti, con la partecipazione del nuovo tecnico Eusebio Di Francesco, hanno messo su una squadra competitiva. Chiaro che con i prestiti non si costruisce il futuro, altrettanto evidente però che la prima necessità è conservare per il secondo anno consecutivo la Serie A. Per questo sono arrivati Julio Sergio, caduto in disgrazia a Roma ma pur sempre discreto portiere, e

2 01 1 -2 01 2

tanti giovani dalle belle speranze da affiaccare alle “certezze” Giacomazzi, Olivera (sulla via del recupero dopo il serio infortunio dell’anno scorso) e Di Michele. Per il resto si scommette sul recupero di Obodo, sulla voglia di riscatto dell’ex milanista Oddo e sulla valorizzazione dei prestiti: dal milanista Strasser al romanista Bertolacci, dagli juventini Giandonato e Pasquato, agli udinesi Muriel e Cuadrado. E proprio l’attacco, con Di Michele, Corvia e Pasquato, ci pare il settore meglio assortito, ricordando che a disposizione c’è pure il promettente Ofere che garantisce muscoli e sostanza in avanti.


calcio

12 ilgallo.it

3/16 SETTEMBRE 2011

Serie A

La grande 1a giornata

29/01/12

11/09/11

2a giornata

01/02/12

18/09/11

3a giornata

05/02/12

21/09/11

4a giornata

12/02/12

-

Atalanta - Cesena Bologna - Roma Cagliari - Milan Inter - LECCE Lazio - Chievo Napoli - Genoa Novara - Palermo Parma - Catania Siena - Fiorentina Udinese - Juventus

-

-

Catania - Siena Cesena - Napoli Chievo - Novara Fiorentina - Bologna Genoa - Atalanta Juventus - Parma LECCE - Udinese Milan - Lazio Palermo - Inter Roma - Cagliari

-

-

Atalanta - Palermo Bologna - LECCE Cagliari - Novara Catania - Cesena Inter - Roma Lazio - Genoa Napoli - Milan Parma - Chievo Siena - Juventus Udinese - Fiorentina

-

-

Cesena - Lazio Chievo - Napoli Fiorentina - Parma Genoa - Catania Juventus - Bologna LECCE - Atalanta Milan - Udinese Novara - Inter Palermo - Cagliari Roma - Siena

-

26/10/11

9a giornata

18/03/12

30/10/11

10a giornata

25/03/12

-

Atalanta - Inter Cesena - Cagliari Chievo - Bologna Genoa - Roma Juventus - Fiorentina Lazio - Catania Milan - Parma Napoli - Udinese Novara - Siena Palermo - LECCE

-

-

Bologna - Atalanta Cagliari - Lazio Catania - Napoli Fiorentina - Genoa Inter - Juventus LECCE - Novara Parma - Cesena Roma - Milan Siena - Chievo Udinese - Palermo

-

27/11/11

13a giornata

11/04/12

04/12/11

14a giornata

15/04/12

11/12/11

15a giornata

22/04/12

18/12/11

16a giornata

29/04/12

-

Atalanta - Napoli Cagliari - Bologna Cesena - Genoa Lazio - Juventus LECCE - Catania Milan - Chievo Novara - Parma Palermo - Fiorentina Siena - Inter Udinese - Roma

-

-

Bologna - Siena Catania - Cagliari Chievo - Atalanta Fiorentina - Roma Genoa - Milan Inter - Udinese Juventus - Cesena Lazio - Novara Napoli - LECCE Parma - Palermo

-

-

Atalanta - Catania Bologna - Milan Cagliari - Parma Inter - Fiorentina LECCE - Lazio Novara - Napoli Palermo - Cesena Roma - Juventus Siena - Genoa Udinese - Chievo

-

-

Catania - Palermo Cesena - Inter Chievo - Cagliari Fiorentina - Atalanta Genoa - Bologna Juventus - Novara Lazio - Udinese Milan - Siena Napoli - Roma Parma - LECCE

-


il calendario

3/16 SETTEMBRE 2011

ilgallo.it

2011/12

13

corsa 25/09/11

5a giornata

19/02/12

02/10/11

6a giornata

26/02/12

16/10/11

7a giornata

04/03/12

23/10/11

8a giornata

11/03/12

-

Atalanta - Novara Bologna - Inter Cagliari - Udinese Catania - Juventus Chievo - Genoa Lazio - Palermo Milan - Cesena Napoli - Fiorentina Parma - Roma Siena - LECCE

-

-

Cesena - Chievo Fiorentina - Lazio Inter - Napoli Juventus - Milan LECCE - Cagliari Novara - Catania Palermo - Siena Parma - Genoa Roma - Atalanta Udinese - Bologna

-

-

Atalanta - Udinese Cagliari - Siena Catania - Inter Cesena - Fiorentina Chievo - Juventus Genoa - LECCE Lazio - Roma Milan - Palermo Napoli - Parma Novara - Bologna

-

-

Bologna - Lazio Cagliari - Napoli Fiorentina - Catania Inter - Chievo Juventus - Genoa LECCE - Milan Parma - Atalanta Roma - Palermo Siena - Cesena Udinese - Novara

-

06/11/11

11a giornata

01/04/12

20/11/11

12a giornata

07/04/12

-

Atalanta - Cagliari Cesena - LECCE Chievo - Fiorentina Genoa - Inter Lazio - Parma Milan - Catania Napoli - Juventus Novara - Roma Palermo - Bologna Udinese - Siena

-

-

Bologna - Cesena Catania - Chievo Fiorentina - Milan Genoa - Novara Inter - Cagliari Juventus - Palermo Napoli - Lazio Parma - Udinese Roma - LECCE Siena - Atalanta

-

08/01/12

17a giornata

02/05/12

15/01/12

18a giornata

06/05/12

22/01/12

19a giornata

13/05/12

5 turni infrasettimanali

-

Atalanta - Milan Bologna - Catania Cagliari - Genoa Inter - Parma LECCE - Juventus Novara - Fiorentina Palermo - Napoli Roma - Chievo Siena - Lazio Udinese - Cesena

-

-

Catania - Roma Cesena - Novara Chievo - Palermo Fiorentina - LECCE Genoa - Udinese Juventus - Cagliari Lazio - Atalanta Milan - Inter Napoli - Bologna Parma - Siena

-

-

Atalanta - Juventus Bologna - Parma Cagliari - Fiorentina Inter - Lazio LECCE - Chievo Novara - Milan Palermo - Genoa Roma - Cesena Siena - Napoli Udinese - Catania

-

Erano 5 i turni infrasettimanali previsti, tutti di mercoledì: 21 settembre, 26 ottobre, 1° febbraio, 11 aprile, 2 maggio. Rischiano ora di diventare 6 perchè la prima giornata, saltata per il tanto discusso sciopero dei calciatori, dovrebbe essere recuperata mercoledì 21 dicembre. Cinque in tutto anche le domeniche di sosta: 4 settembre, 9 ottobre, 13 novembre, Natale e Capodanno. I turni infrasettimanali non potevano contemplare incontri tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, né il derby di Roma.


Atalanta Bologna Cagliari Catania Cesena Chievo Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Lecce Milan Napoli Novara Palermo Parma Roma Siena Udinese

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99

Punto a punto fino a maggio 14 ilgallo.it

la classifica

3/16 SETTEMBRE 2011


attualità

Borghi in Padula: ecco gli Euro 3/16 SETTEMBRE 2011

Il

Terra di Leuca Bis. Per il progetto di rigenerazione territoriale

progetto “Borghi in Padula”, proposto dall’Unione dei Comuni “Terra di Leuca Bis” nell’ambito dei Piani Integrati di Sviluppo Territoriale dell’Asse VII e azione 7.2.1, ha ottenuto un finanziamento di 2.400.000,00 euro, collocandosi al secondo posto nell’apposita graduatoria regionale. La proposta progettuale altamente innovativa prevede per i Comuni di Miggiano, Montesano Salentino, Ruffano e Specchia degli ambiti d’azione tra loro affini, il recupero dei centri storici e nello specifico il recupero dei palazzi pubblici che potranno diventare contenitori di laboratori urbani strumentali alla nascita e sviluppo di idee. Nel caso specifico di Specchia, si è voluto uniformare l’intero centro storico prevedendo la ripavimentazione con basoli di via G. A. Santoro, via Plebiscito e via Principe Orsini sino all’intersezione con via Nicola Giannuzzi. Il progetto prevede, ancora, la pavimentazione con basoli di Piazza Libertà, il rifacimento del marciapiede di via Plebiscito, creando così un miglioramento della fruibilità e accessibilità degli spazi del borgo antico. La rigenerazione urbana comporta un insieme coordinato d’interventi in grado di affrontare in modo integrato problemi di degrado fisico e disagio

socio-economico, ed intreccia processi di pianificazione con processi di comunicazione e partecipazione, allo scopo di attivare trasformazioni della città sollecitate dai bisogni che emergono dalla vita reale degli abitanti. L’idea di base è che sia la cittadina a “ripensare se stessa”. “Il Comune di Specchia, attraverso l’Unione dei Comuni”, ha detto Antonio Biasco, sindaco di Specchia e presidente dell’Unione “Terra di Leuca Bis”, “ha intrapreso il percorso di Rigenerazione Urbana attivando il processo di partecipazione civica e di coinvolgimento di tutti gli Enti e forze sociali, economiche e culturali, concentrando l’attenzione sul Borgo Antico della cittadina, in questi giorni così apprezzato ed ammirato dalle migliaia di turisti che hanno affollato Specchia. Si tratta di un percorso complesso che si lega al precedente progetto di Rigenerazione Urbana, già finanziato, riguardante il rifacimento di Piazza Falcone e Borsellino, la costruzione di un chiosco bar e interventi strutturali per migliorare la vivibilità e la sicurezza dell’abitato storico e degli spazi pubblici, ma anche per migliorare l’illuminazione con sistemi a basso impatto ambientale”.

ilgallo.it

15

Tricase è Bicicity

Torna a Tricase, domenica 4 settembre, l’appuntamento con lo sport in piazza. Tante novità per una giornata di benessere e salute all’insegna del divertimento con l’evento “Sport in Danza” organizzato dall’Associazione sportiva Cuban Puglia Dance di Rocco Martella in collaborazione con un gruppo di ragazzi del progetto “Parco in Festa 2011”. Nuovo appuntamento con il “Trofeo Bicity”, quest’anno intitolato alla memoria di Rosario De Marco, con la mega biciclettata, a partire da Piazza Cappuccini alle 8, per le strade del paese dando sfogo alla fantasia dei partecipanti. Saranno premiate la famiglia più numerosa, la bici più lunga e quella più bizzarra. Nel pomeriggio esposizione di auto d’epoca e tanti momenti di sport con Taekwondo D’Amico, Tricase Calcio e Virtus Volley Tricase: quest’ultima presenterà la squadra che si appresta a militare in serie C maschile. In serata saggio di danza e l’esibizione del batterista Vadrum, prima del gran finale affidato al concerto dei Seventy Level. a.n.

L’Unione Europea contro il fumo

Quando toccherà all’Italia? Oltre al nostro, solo sei Paesi non hanno inserito

O

l’obbligo di foto sui pacchetti

gni anno nell’Unione Europea ben seicentocinquantamila persone muoiono per le conseguenze connesse al fumo. Secondo i più, è la prima causa di morte che può essere combattuta in maniera più efficace. Da anni l’Unione Europea, seguita da gran parte dei Paesi membri, ha avviato una battaglia contro questo terribile vizio introducendo alcune misure in quasi tutti gli Stati. In particolare, è noto che su tutti i pacchetti commercializzati in Italia vi siano dei messaggi dal forte contenuto dissuasivo in ottemperanza della direttiva europea che vuole che ci sia almeno il 40% della superficie destinata a questo tipo di testi, anche se v’è da dire che l’Italia è inclusa nella lista degli ultimi sette - che scenderanno a sei visto che la Fran-

oltre ai messaggi dissuasivi

cia si sta già adeguando - che non hanno aderito all’invito, non obbligatorio, ad apporre immagini shock su tutti i pacchetti. Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, si chiede, quindi, “quando il nostro Paese si adeguerà a questa proposta, che non pesa per nulla sulle tasche dei contribuenti, che sì risulta non essere vincolante da un punto di vista legislativo, ma che comunque siamo certi potrà contribuire a portare un’ulteriore riduzione su scala globale del consumo di tabacco? O i nostri governi sono complici delle multinazionali del tabacco?”.


16 ilgallo.it

estate salentina

3/16 SETTEMBRE 2011

Settembre: la 3 ACAYA (Vernole): Festa di Sant’Oronzo CARPIGNANO SALENTINO: Festa te lu mieru (dal 2 e fino al 4) CAVALLINO: Festa di San Domenico CORSANO: Pro Loco, Mostra di pittura di Biagio Bello (dal 1° e fino al 10) CUTROFIANO: Notte bianca dei bambini DISO: Chiesa SS Filippo e Giacomo, ore 20,30, presentazione libro Beato Giovanni Paolo II il Grande del sac. Adelino Martella GUAGNANO: Sagra del maiale (fino al 5) OTRANTO: Festa Madonna dell’Altomare (anche il 4). Terza edizione Rassegna cinematografica OFFF – Otranto Film Fund Festival (dal 2 e fino al 4) SANNICOLA: Via Sferracavalli, ore 19, inaugurazione campo sportivo comunale SANTA CESAREA: Museo del Mare, Sagrato della Chiesa, ore 19, L’emozione del mare, Collettiva artisti contemporanei (fino al 7) SPECCHIA: Piazza del Popolo, ore 8,30, Motoraduno Salentino, raduno di vespe, lambrette e moto d’epoca TUARISANO: Centro storico, Rassegna d’arte e cultura itinerante, Eros & Thanatos VASTE (Poggiardo): Località SS. Stefani, Storie di fumo e sogni bugiardi con Salvatore Della Villa VILLA BALDASSARRI (Guagnano): Festa Madonna del Carmelo

5 GALATINA: Piazza San Pietro, ore 20,45, I concerti del Chiostro con cinque ottoni dell’Orchestra Filarmonica di Roma MARITTIMA (Diso): Corte B&B Palazzo Vecchio, ore 21, Cineforum, Little Miss Sunshine SANTA CESAREA: Terrazze del Municipio, ore 21, Convegno tematico, Stalking, pedofilia, abuso minoril

6 4 CUTROFIANO: Officina del Teatro, Napoli milionaria GAGLIANO DEL CAPO: Piazza Falcone e Borsellino, ore 8,30, Giornata dello sport GALATINA: Piazza San Pietro, ore 21, Premio Battisti NARDÒ: Piazza C. Battisti, Serenata a Concettina, Commedia in vernacolo di Paolo Zacchino SAN CASSIANO: Piazza Cito, ore 22, Teatro della Busacca, La mandragola SANNICOLA: Piazza della Repubblica, ore 10, partenza gara podistica provinciale, Il Centenario – km 10 SANTA CESAREA: Piazzale delle Terme, ore 21, teatro, Compagnia Oratorio Cerfignano, Sutta sti chiari de luna VASTE (Poggiardo): Piazza Dante, Visita di condoglianze, spettacolo teatrale di Achille Campanile, regia di Antonio De Carlo

COLLEPASSO: Festa Madonna delle Grazie (fino all’8) GALATONE: Festa Madonna delle Grazie (fino all’8) MAGLIANO (Carmiano): Sagra della friseddhra ‘ncapunata, musica popolare con gli Alema VASTE (Poggiardo): Località SS. Stefani, Baxta Festival, Rassegna di teatro antico, Aulularia

7 GALATONE: Sagra della pagnotta e del vino SANARICA: Festa della Madonna delle Grazie (anche l’8) e Sagra te lu lacciu SANNICOLA: Festa Madonna delle Grazie e Sagra della pagnotta (fino al 9) TAURISANO: Festa Madonna della Strada (anche l’8) TAVIANO: Corso Vittorio Emanuele II, Fiera della Cappeddha (anche l’8)

INVITIAMO Enti, Pro Loco ed Associazioni ad inviarci gli APPUNTAMENTI DELL’ESTATE da pubblicare su “il Gallo” info@ilgallo.it - tel. 0833/545777


appuntamenti

3/16 SETTEMBRE 2011

festa continua 11

8 CORIGLIANO: Castello, Terrazze del Maniero, ore 2,30, Giovedì letterario, La Endigsarehard, L’eterna Notte, Edizioni del Grifo, di Valeria Benincasa GAGLIANO DEL CAPO: Piazza Caduti di Nassiriya, Festa Madonna di Costantinopoli GALATINA: Piazza San Pietro, ore 20,45, I concerti del Chiostro Figaro e il barbiere con Elio, leader delle Storie Tese NOHA (Galatina): Festa Madonna delle Grazie (anche il 9) SALVE: Festa Madonna delle Fogge SPECCHIA: Festa e Fiera Madonna del Passo (anche il 9) TRICASE: Festa Madonna del Loreto VASTE (Poggiardo): Piazza Dante, Kilix d’argento, Premio miglior barman del Salento VEGLIE: Festa dell’Iconella

9 DISO: Festa Madonna dell’Uragano (anche il 10) SANNICOLA: Festa Madonna delle Grazie, Piazza della Repubblica, Raf in concerto

10 ACAYA (Vernole): Festa della trippa (fino al 12) COCUMOLA (Minervino): Sagra della Puccia CUTROFIANO: Teatro La Busacca, Il giardino dei ciliegi DISO: Festa Madonna dell’Uragano (anche l’11) SANTA CESAREA: Festa Santa Cesarea (anche il 12) SECLÌ: Festa del Donatore e musica popolare con Li Sichigghiati e non solo

CUTROFIANO: Figuli in corsa LEQUILE: Sagra te la fucazza (anche il 12) MARITTIMA (Diso): Oratorio Don Bosco, ore 19,30, Festa del Donatore SANTA CESAREA: Festa Santa Cesarea, ore 18, Processione a mare (anche il 12) SPECCHIA: Piazza del Popolo, Festa del donatore, Estemporanea di pittura e Straspecchiese UGGIANO: Festa del Pane e dell’olio

12 GALATINA: Piazza San Pietro, ore 20,45, I concerti del Chiostro Felix Parra al violino e Robert Andres al pianoforte NOHA (Galatina): Nei pressi del campo sportivo, Fiera dei Cavalli SANTA MARIA AL BAGNO (Nardò): Festa Maria SS. Assunta

14 TAVIANO: Festa Maria Addolorata e Sagra della Mennula bbrustulita (fino al 16), musica popolare con La Coppula

15 CORIGLIANO: Castello, Terrazze del Maniero, ore 2,30, Giovedì letterario, L’anello inutile, Besa Editrice, di Maria Pia Romano

16 GALATINA: Centro Storico, ore 20,45, Ergo Sum, Le notti della letteratura (anche il 18 e il 19) TAVIANO: Festa Maria Addolorata e Sagra della Mennula bbrustulita (fino al 16), Riccardo Fogli in concerto

ilgallo.it

17


il

Gallomercato annunci gratuiti - 3/16 settembre 2011 - info@ilgallo.it

Tricase. Si impartiscono ripetizioni di tutte le materie a bambini e ragazzi di scuola elementare e media. Esperienza e risultati garantiti. 328/0261098 Laureata in Ottica e Optometria cerca lavoro presso negozi, anche come tirocinio. 329/3033723

Ragioniera con mansioni di responsabilità, esperienza decennale nel settore, ottima gestione rapporti aziendabanca, ottima conoscenza della navigazione internet e gestione posta elettronica, cerca lavoro. 331/3977350 Grafica pubblicitaria con ottima conoscenza sistemi Windows e MAC OS, ottima conoscenza software (Corel Draw, Freehand, Photoshop), ottima dimestichezza nella navigazione internet e gestione posta elettronica, cerca lavoro. Automunita. 338/4569170

Tricase. Cercasi in zona, sarta specializzata per aiuto in atelier (no perditempo). 333/1030064 (dalle ore 8.00 alle 9.00) Supermercato a Specchia cerca addetto a banco salumi. 0833/758103 – 320/7996994

31enne non automunito, diplomato alberghiero, valuta proposte in Lecce e provincia presso strutture ristorative, anche in aziende, negozi, volantinaggio, supermercati, uffici, assistente per anziani/disabili solo per compagnia e altro. No anonimi. 340/9174713 32enne bella presenza ed ottima dialettica, serio e preciso, cerca lavoro in campeggi estivi. Disponibilità immediata. 366/2665038 no anonimi. Si eseguono lavori di rasatura, taglio erbe spinose, taglio alberi o legna. 339/3644723

Marina di Salve, località Torre Pali, affittasi appartamento a pochi mt. dal mare, anche a settimana, settembre € 250 a settimana. 347/3406341

TRICASE. Posizione centrale vendo appartamento indipendente 1° piano, mq 220, con box auto, area solare esclusiva con terrazza e giardino. 348/565 822 8

Lecce (zona università), affitto a coppia o a studenti referenziati luminosa abitazione mq. 85 al 1° piano arredata, indipendente, balcone e terrazzino coperto, metano, clima, lavatrice, tv. No spese condominiali. € 430. 0833/505152 – 333/7042033

Torre Vado, a 8 Km da Santa Maria di Leuca, affitto appartamento e monolocale, per tutto il periodo estivo, anche a settimana. 389/9850371 Castelsardo – Sardegna, affittasi appartamento vicino mare, 250 settimanali, mesi di settembre e ottobre. 079280630 Tricase, Via Palmieri, 33 affittasi appartamento completamente arredato per brevi o lunghi periodi. 320/7887366 Tricase, via Ugo Foscolo, 22, zona centrale, 2 appartamenti da ristrutturare € 75.000 totali mq. 179. 338/8256081 (no agenzie)

Statistica descrittiva e differenziale, economia politica e matematica, accurate lezioni da dottore in economia, lunghissima esperienza e preparazione esami universitari. 347/5904787 Fisioterapista effettua riabilitazione, terapia fisica, massoterapia e terapia domiciliare. Maglie e paesi limitrofi. 347/4956626 Azienda di pulizie, cerca collaboratrice, da Casarano, disponibilità istantanea, orari flessibili, inquadratura con contratto sindacale nazionale. Per colloqui: 330/986187 35enne disabile, cerca assistente 25/50enne zona Tricase, responsabile, buona forza fisica e patente auto per attività non continuativa di trasporto, assistenza e supporto per 3-4 giorni/chiamate settimanali. L’attività è flessibile e compatibile con altri lavori part-time. 327/5303442

Tricase, Via Toma, 28 affittasi appartamento 3° piano cucina, 2 saloni, 2 ingressi, 3 letto, 2 bagni + balconi. 0833/541427 Otranto, affittasi per tutto l’anno appartamento arredato 2° piano con annesso posto auto, vicinissimo spiaggia. 329/7816487 Leuca, affittasi per settembre mono e bilocale a 30 mt dal mare. A partire da 10 € a l giorno per ogni persona. 389/9850371 Tricase, vendesi abitazione (Sant’Eufemia), via Gubelli, 2 angolo via Gentile. 0832/393755 Tricase, vendesi licenza bar/tabacchi con ampio parcheggio, in zona ad alta intensitàdi traffico, adiacente importanti strutture pubbliche e commerciali. 328/4957989 Galatina vendesi contrada spina oliveto mq. 10.500 con 2 trulli. 368/581352

Vendesi circa 75 are di azioni per reimpianto vigneto. 349/7130527 Vendo Modem e accessori per ADSL 20, macchina da scrivere manuale del 1998, 4 caricabatterie per Sagem, Siemens e Astec a € 6,50 cad. 340/9174713 Aradeo vendo mountain bike buone condizioni 25 trattabili. 338/1612310 Vendo quantità grandi e piccole di uve pregiate da vino (sangiovese grosso, syrah, negroamaro, malvasia) per vini di qualita’ eccellente. Prezzo € 30/45 al quintale. 335/8155013 Cerco Fiat Multipla (da acquistare) 2005/2008 diesel Multijet/GPL/Metano (natural power) con comandi radio sul volante. 335/8155013

INCONTRI Bel 45enne single, simpatico e romantico, onesto e sincero, generoso e motivato, cerca donna ogni età dolce e carina per amicizia ed eventuale fidanzamento e convivenza. Posso ospitare a Maglie. 328/2772953

Tricase vendo luminoso appartamento indipendente al 1 piano su corso Roma, pressi piazza Cappuccini. 392/2614621 Tricase – Sant’Eufemia, vendesi abitazione disabitata mt. 600 coperti, sopra e sotto + mt. 300 di giardino. 0832/393755 Santa Maria al Bagno, vendesi villetta mq. 120, con grande veranda in legno e tegole mq. 100, grande giardino piantumato mq. 600, fronte strada. 368/581352 Rivabella di Gallipoli, vendesi attico fronte mare 2 letto, 2 bagni, grande soggiorno, grande balcone, arredato, climatizzato + posto auto. 0836/565174 Lecce Affittasi stanze singole e doppie nei pressi della caserma dei Vigili del Fuoco. solo per lavoratrici. 347/9041019


3/16 SETTEMBRE 2011

pubblicitĂ 

ilgallo.it

19


Diocesi di Ugento: il cambio della guardia 20 ilgallo.it

attualità

3/16 SETTEMBRE 2011

La nuova geografia. Alla Chiesa Madre di Tricase don Flavio Ferraro al posto di

S

don Andrea Carbone, cha va a Depressa. Tutte le nomine decise dal Vescovo Angiuli

ono giorni di “cambio della guardia” in molte parrocchie della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca. A Tricase l’intera comunità, ma in particolare quella della Chiesa Madre, ha salutato dopo nove anni don Andrea Carbone dando il benvenuto a don Flavio Ferraro. I due praticamente si sono scambiati di posto: don Andrea, infatti, è andato nella frazione Depressa (si è insediato il 1° settembre) e don Flavio lo ha sostituito alla “Natività Beata Maria Vergine” (ha celebrato la sua prima Messa il 31 agosto). Don Andrea ha guidato la principale parrocchia tricasina dal 22 settembre 2002: “Sono stati anni bellissimi”, ricorda in poche parole il parroco originario di Miggiano, “e sono davvero contento di aver fatto parte di una comunità molto attiva, intellettualmente “viva”, che mi ha sempre stimolato ed anche gratificato. Sono fiero di quanto fatto, in modo particolare nell’ambito delle attività formative e ricreative con le famiglie e con i ragazzi. E con altrettanto entusiasmo mi appresto a dare il via a questa nuova esperienza a Depressa”. Dal canto suo don Flavio (nativo di Salignano), dopo 11 anni trascorsi a Depressa (vi arrivò il 2 luglio 2000), confessa di provare “tanta trepidazione ma allo stesso tempo anche preoccupazione per un incarico così importante, ed esprimo gratitudine al mio Vescovo per avermi ritenuto degno di una parrocchia che annovera illustri predecessori come mons. Giuseppe Zocco e don Tonino Bello. Con l’aiuto del Signore, spero di esserne all’altezza”. Poi il commosso saluto a Depressa “dove tanto è stato realizzato insieme sia a livello di opere che per creare comunità”.

D

Le scelte del Vescovo

icevamo di numerose novità, che il Vescovo mons. Vito Angiuli ha così annunciato attraverso le pagine del sito internet della Diocesi: “Quando sono venuto ad Ugento, mi è stata riferita la volontà del mio venerato predecessore, mons. Vito De Grisantis, di dare corso a un tale provvedimento. Mi è stato anche presentato un piano da lui predisposto che, ovviamente, egli non ha potuto attuare per il sopraggiungere della malattia e della morte. Tenendo conto anche della sua volontà e valutando il bene della nostra Chiesa locale, ho chiesto ad alcuni sacerdoti la disponibilità ad assumere un nuovo incarico pastorale. In linea generale, devo confessare di aver riscontrato nei sacerdoti un grande senso di responsabilità e di generosità. Ci siamo confrontati e insieme abbiamo condiviso le scelte. D’altra parte, ho sempre consultato e fatto tesoro dei consigli del Vicario Generale con il quale ho mantenuto un dialogo

alberi dell’Eden. Facci comprendere (Maria) che Dio, se ci guasta i progetti, non ci rovina la festa; se disturba i nostri sonni, non ci toglie la pace. E una volta che l’avremo ascoltato nel cuore, anche il nostro corpo brillerà della sua luce”. Per cui, nello spirito di questa esortazione di don Tonino, sono avvenuti questi cambiamenti. Ringrazio ancora una volta i sacerdoti per la loro disponibilità. In particolare, desidero esprimere la stima e la riconoscenza di tutta la Diocesi e mia personale a don Giuseppe Martella, don Rosario Stasi e don Pompilio Cazzato per l’impegno profuso con generosità, intelligenza ed abnegazione nella guida delle comunità loro affidate. Esorto tutti voi, carissimi fedeli, a continuare ad amare, a pregare e ad accogliere i sacerdoti come ministri di Dio, nutrendo per essi stima e affetto, senza distinzioni e preferenze, consapevoli che il vero ed unico pastore è Cristo”.

O

constante. Mi sono anche premurato di ascoltare il Collegio dei Consultori il quale ha espresso il suo parere favorevole. Ho anche ritenuto opportuno ascoltare i membri del Consiglio Pastorale Diocesano e del Consiglio Presbiterale allargato a tutti i sacerdoti. Anche in questo caso vi è stata una condivisione del metodo con il quale ho proceduto. In sintesi, mi sembra che, agendo in questo modo, la nostra Chiesa locale abbia compiuto un vero discernimento comunitario!”. Il Vescovo ha un pensiero anche per i fedeli: “Carissimi, conosco il bene e l’affetto che nutrite per i sacerdoti. Ho avuto modo di constatarlo di persona. Sono anche consapevole che i cambiamenti possano creare qualche dispiacere. Sono, però, sicuro che comprenderete che tutto è stato fatto per il bene della Chiesa, per l’efficacia della missione, per la gloria di Dio. In questa circostanza, mi sembra opportuno richiamare le parole di don Tonino Bello: “I cambiamenti ci danno fastidio. E siccome lui (il Signore) scombina sempre i nostri pensieri, mette in discussione i nostri programmi e manda in crisi le nostre certezza, ogni volta che sentiamo i suoi passi, evitiamo di incontrarlo, nascondendoci dietro la siepe, come Adamo tra gli

Le nuove nomine

ltre a quelli di Tricase (“Natività”) e Depressa, ecco gli altri cambiamenti: a Supersano, don Oronzo Cosi al posto di don Giuseppe Indino; a Montesano, don Quintino Pecoraro per don Pompilio Cazzato; alla Parrocchia S. Francesco di Ruffano, don Beniamino Nuzzo al posto di don Rocco Maglie (questo cambio ha creato moltissimi malumori in seno ai parrocchiani, contrariati per l’allontanamento di don Rocco dopo ben 31 anni!); a Torrepaduli (Ruffano), don Mario Ciullo per don Rocco Zocco; a Specchia, don Antonio De Giorgi prende il posto di don Stefano Ancora; nella Cattedrale di Ugento il parroco è don Rocco Zocco al posto di don Pietro Carluccio mentre alla parrocchia “S. G. Bosco” don Stefano Ancora sostituisce don Beniamino Nuzzo (che aveva provvisoriamente sostituito don Stefano Rocca) ed al “Sacro Cuore” don Antonio Turi prende il posto di don Mario Ciullo; ad Acquarica del Capo, don Rocco Maglie per don Beniamino Nuzzo; a Presicce, don Francesco Cazzato per don Gerardo Antonazzo; a Montesardo (Alessano), don Pietro Carluccio per don Rosario Stasi; a Giuliano (Castrignano del Capo), don Pasquale Carletta per don Quintino Pecoraro; a Morciano di Leuca, don Antonio Caccetta per don Antonio De Giorgi; a Barbarano (Morciano di Leuca), don Giuseppe Stendardo per don Francesco Cazzato; a Salignano (Castrignano del Capo), don Luca De Santis per don Giuseppe Martella; a Leuca Marina, don Giuseppe Indino per don Giuseppe Martella; nella Basilica Santuario di Leuca, don Gerardo Antonazzo per don Giuseppe Stendardo. Federico Scarascia

Quando il matrimonio è solidale

Il

“Matrimonio Solidale” può essere un’alternativa intelligente oltre che un’opportunità di condivisione di un momento di gioia importante. E’ quanto accaduto lo scorso 25 agosto a Poggiardo con protagonisti gli sposi Ludovica Guglielmo e Francesco Carluccio. Per rendere il significato del matrimonio ancora più profondo e dargli un valore ulteriore, gli sposi hanno scelto di dividere e condividere l’importanza delle loro nozze con il progetto “Sposi nella gioia” per raccogliere denaro utile alla realizzazione di opere presso le Case Famiglia dell’Associazione Papa Gio-

vanni XXIII in Albania, fondata da don Oreste Benzi nel 1968, che agisce concretamente e con continuità nell’ambiente dell’emarginazione e della povertà, garantendo mense per poveri, comunità terapeutiche, centri di pronta accoglienza, sostegno a ragazze madri, a donne con problemi di personalità che cercano aiuto per tutelare la propria dignità e ricostruire la propria vita. I giovani sposi Ludovica e Francesco, aprendo il proprio cuore nel giorno più bello della loro vita, hanno deciso di destinarlo a sostegno di opere di carità e condividere così un sorriso e una speranza.


I fiori di Taviano tornano in giro per il mondo 3/16 SETTEMBRE 2011

attualità

ilgallo.it

Specchia in festa per la Madonna del Passo

La ripresa. Riconquistate posizioni importanti sui

S

mercati per le straordinarie produzioni florovivaistiche

ono bastate poche iniziative, fatte oculatamente con la sinergia di più soggetti, dal mondo della politica a quello dell’imprenditoria locale, a quello dell’economia, e soprattutto l’intervento determinante dei soggetti privati. “Salento Flower Happening”, il grande evento dell’estate organizzato dall’Assessorato a Mercaflor, il Mercato Floricolo di Taviano, nella cornice della Galleria Grimaldi, è stato la vivente dimostrazione di come le variopinte composizioni con rose, gerbere, orchidee, lilium, dei tanti produttori che non sono voluti mancare alla manifestazione, siano tornate ad essere le protagoniste dell’economia della città. Moltissimi i presenti, venuti appositamente da molti centri della provincia; numerosi i turisti, sbigottiti dalla capacità dei florovivaisti del posto di rendere la galleria un giardino dei sogni. E tutto con il contorno della musica lungo l’intero tragitto e della gustosa enogastronomia locale. Nell’occasione, Taviano ha sancito anche importanti rapporti con imprenditori del settore e politici di città dei Paesi Bassi per uno scambio economico e nel tentativo di rilanciare sul mercato non solo pugliese, ma italiano in generale, il tipico tulipano olandese. Non bisogna dimenticare che Taviano da sempre è il primo produttore al mondo della rosa in tutti i suoi colori: molto richiesta, in particolare, è quella blu, che spesso si trova nelle composizioni e sui mercati europei e di oltreoceano. Commenta l’assessore delegato Eliano Olive: “Premesso che occorre ancora fare tanto, devo dire che già dai primi nostri eventi promozionali abbiamo ottenuto risul-

tati lusinghieri. Devo ringraziare in particolar modo tutti i produttori del settore, i florovivaisti, che ci hanno consentito di dimostrare quanto per la nostra città sia importante il rilancio dell’economia del fiore. La manifestazione “Salent Flower Happening” è solo il volano per consolidare le nostre posizioni nei mercati di tutto il mondo. Sono contento perché molti turisti si sono complimentati per la qualità delle nostre colorate composizioni, che hanno fatto da scenografia all’evento. Abbiamo anche creato nuovi contatti con altri Paesi europei, come l’Olanda. Vedremo cosa succederà in seguito”. In merito sono voluti intervenire anche i diretti interessati grossisti, produttori del fiore. Dichiara Franco Cacciatore: “E’ stato un evento all’altezza della situazione. Taviano è sempre stata la città dei fiori ricercati da tutti gli esercenti d’Italia. Posso affermare questo perchè con il mio lavoro esporto il fiore della mia città in molte regioni italiane e le richieste non mancano. Dobbiamo essere più uniti e fare filiera come si faceva un tempo”. Giuseppe Aquila

21

Si

Appuntamento l’8 e 9 settembre

rinnova a Specchia, dall’8 al 10 settembre, l’appuntamento con la festa in onore della Madonna del Passo, probabilmente chiamata così perché la Cripta (o Laura Basiliana) a lei dedicata si trova sulla strada che tange Specchia e porta da sud a nord. Si ipotizza che quel punto fosse un passo di notevole importanza strategica, militare e commerciale del Capo di Leuca. Nella mattinata di giovedì 8 il programma religioso prevede le Messe nella Cripta; nel pomeriggio, alle 18,30, la processione con partenza dalla Cripta e rientro in Chiesa Madre; durante il percorso suonerà il Concerto Bandistico “Rocco Zippo Città di Specchia” (che si esibirà per tutta la giornata) e ci sarà il lancio di palloni aerostatici. Venerdì 9, alle 18,30, sarà celebrata in Chiesa Madre la Messa solenne. Il programma civile si aprirà giovedì 8, intorno alla Cripta, con la tradizionale “Fiera della Madonna del Passo”, di istituzione secolare, con bestiame, abbigliamento e merci varie. In serata, dalle 21, in Piazza del Popolo, spazio al gruppo musicale “Agorà canti antichi in tour”. Venerdì 9 ad allietare i residenti ed i turisti sarà il Gran Concerto Bandistico “Città di Racale”. Alle 23 sarà possibile assistere allo spettacolo dei fuochi pirotecnici. I festeggiamenti si chiuderanno sabato 10 con la grande kermesse dedicata ai giovani: dalle 21, in Piazza del Popolo, “Ciccio Riccio in tour”, con i simpatici dj di una delle emittenti radiofoniche più ascoltate in Puglia.


Da Nardò a Miss Italia: il sogno di Mary attualità

22 ilgallo.it

3/16 SETTEMBRE 2011

Il concorso di Montecatini. La neretina Falconieri in lizza per

N

la corona di ragazza più bella. Con lei altre quattro pugliesi

Vernole, Handbike: Grazia d’Italia

Si è concluso con la tappa di Alba (Cuneo) il Giro d’Italia Handbike (categoria H3); ad aggiudicarsi la prima storica maglia rosa è stata Grazia Turco, di Vernole, che accompagnata dal team sportivo, costituito da allenatore e meccanici, ha affermato sin dalla prime tappe la sua supremazia rispetto agli altri concorrenti. Dopo tante tappe in giro per l’Italia, con la sua handbike è riuscita a sbaragliare gli altri concorrenti e conservare il primato nella classifica generale, appartenutole sin dalla prima tappa. L’atleta vernolese è stata seguita nella sua impresa sportiva Gruppo di Utopia Sport di Vernole e dalla Mtb Group di Matino e costantemente supportata dalla famiglia. A Grazia anche i complimenti del sindaco di Vernole, Mario Mangione: “Ha dimostrato che con determinazione e forza di carattere si possono affrontare le avversità che la vita riserva”.

ardò e il Salento in trepidazione per la bellissima Mary, che a metà settembre punterà alla corona di “più bella d’Italia” nella nuova location di Montecatini Terme. Tutti con il fiato sospeso, dunque, e pronti a digitare i tasti del telefono fisso o del cellulare per trascinare la nostra rappresentate verso il prestigioso titolo in palio il 18 e 19 settembre prossimi, con la conduzione di Fabrizio Frizzi e la diretta su Rai Uno. Mary Falconieri, n. 25, Miss Cinema Veribel Puglia, ha appena compiuto 18 anni e si appresta a frequentare l’ultimo anno del Liceo Scientifico; dopo il diploma è intenzionata a trasferirsi a Roma presso una scuola di recitazione in modo da realizzare il suo sogno, quello di avere successo nell’affascinante mondo del cinema.

Di sé di ce di essere “una ragazza semplice, che ama divertirsi”. Dovrà vedersela con altre 59 ragazze, fra cui le pugliesi Sara Teodoro, 18enne di San Giorgio Jonico (Ta), n. 17, Miss Puglia; Mayra Pietrocola, n. 46, Miss Miluna Puglia, 21enne di Sannicandro di Bari; Maria Selena Filippo, n. 51, Miss Rocchetta Bellezza Puglia, 19enne di Acquaviva delle Fonti (Ba); Fabrizia Santarelli, n. 56, Miss Curve d’Italia Elena Mirò Puglia, 18enne di Bari. E come lo scorso anno, la Puglia, con queste cinque ragazze, sarà la regione con il più alto numero di finaliste. Non sono invece riuscite a passare il turno le altre due concorrenti leccesi che erano riuscite nell’impresa di accedere alle prefinali nazionali: Federica Cappello, 22enne di Monteroni, e Micaela Giannone, 25enne di Lecce.

Doping e frode sportiva: temi sempre attuali

“Il

vrebbe soffermare il pensiero sulle tante persone calcio deve uscire dalle farmacie”. Questa frase comuni che perdono la vita improvvisamente o di Zdenek Zeman è probabilmente la goccia dopo lunghe malattie causate dall’aver fatto che ha fatto traboccare il vaso nella lotta uso di sostanze stupefacenti per fini sportivi. contro l’uso di sostanze illecite nel calcio italiano, se “La diffusione del doping tra i più giovani e la non nel panorama sportivo mondiale. Se ne sente presenza costante di pochi uomini che agiparlare sempre più spesso, anche a causa della scono in modo fraudolento rendendo lo grande attrattiva che lo sport riscuote negli ulsport malsano sono il simbolo della timi tempi, ma doping e frode sportiva, la socorruzione morale che inonda stanza illegale e l’inganno per l’odierna società”: così si è espresso l’ottenimento di risultati migliori, sono Giovanni Seme raro, patron dell’U.S. nati con l’agonismo stesso. Già in antica Lecce, intervenuto alla Settimana Grecia, durante le Olimpiadi, i lottatori usadella Cultura Unesco, ad Otranto. vano piante che a lungo andare sarebbero Zeman, il grande accusatore Dallo stesso palco, il magistrato badiventate nocive per la salute, al fine di rese Pietro Errede ha dichiarato che “doping e frode sporavere più resistenza allo sport e al dolore. È però dagli anni tiva, pur facendo parte di due rami diversi, hanno la stessa Settanta-Ottanta del secolo scorso che sono state istituite radice malata. È come se entrambi vivano in simbiosi, l’uno leggi ad hoc per punire repressivamente chi adoperasse si ser va dell’altro”. Anche l’ex arbitro e ora moviolista Gianmezzi impropri, tra cui i farmaci dopanti, per una più effiluca Paparesta si è augurato che “il problema sia risolto cace resa nello sport. Perché il doping è droga, debilita il dall’intern o, perché lo sport va vissuto con se re nit à. fisico, distrugge il corpo e la mente, uccide e… fa uccidere. Ognuno deve rendersi conto delle proprie capacità e acCerto, la gente è rimasta esterrefatta dalla morte di Marco Pantani, del calciatore Gianluca Signorini, del wrestler Eddy cettarle, senza rancori e soprattutto senza rovinarsi la vita Guerrero (per citarne alcuni, l’elenco sarebbe chilomecon sostanze nocive!”. trico), per via della fama mediatica che avevano, ma doStefano Verri


3/16 SETTEMBRE 2011

sù la cresta - il personaggio

tempo libero

SIGARETTA: “Ho smesso e auguro a tutti di fare altrettanto” IL LAVORO: “Senza non puoi portare avanti la baracca” LA POLITICA: “Sono a-politica” L’ UOMO: “Il padre dei la ferrarista miei figli” A LETTO: “Si dorme” la prima cosa che LA PRIMA VOLTA: “ehhhhhh...” ti salta in mente IN CUCINA: “Amo fare dolci” se parliamo di... ALLO STADIO: “Una sola volta per vedere il Lecce” MATRIMONIO: “La felicità per IN UN INCUBO: “Perdere le persone l’amore di una coppia” care” DIO: “Grande” IN UN SOGNO: “Realizzare la mia ALCOL: “No, non ci azzecco” famiglia” NOME: Elisa COGNOME: Giannelli NATA A: Gallipoli VIVI: Parabita SEGNO ZOD.: Cancro

VUOI ESSERE IL PROSSIMO PERSONAGGIO? CHIAMACI:

Ariete

Mercurio in trigono vi aiuta ad essere più razionali, ironici e a prendere le cose più alla leggera. I transiti pesanti, però, continuano e non ci saranno miracoli per ora.

Cancro

Venere in trigono vi rende più romantici, affettuosi e goderecci, ma i “tori” più favoriti sono sempre gli appartenenti alla prima decade.

Leone

Mercurio in congiunzione vi rende più socievoli e ironici facendo diventare le vostre giornate estive piene di leggerezza e voglia di divertirsi.

Bilancia

Scorpione

Saturno prosegue, con la sua congiunzione, a dare la sveglia a molti “bilancia”. Urano e Plutone, però, continuano a bloccare la prima decade.

Mercurio in quadratura potrebbe frenare la vostra ben nota razionalità e rendere i rapporti con gli altri un po’ difficoltosi.

Capricorno

Acquario

Il trigono di Venere vi rende in questi giorni meno freddi del solito, più affettuosi e benevoli, ma i transiti negativi di Urano e Saturno persistono. Pazientate.

Sempre ottimi transiti per voi, baciati dal cielo da molto tempo. Continuate a portare avanti i vostri progetti con impegno e razionalità.

SURBO - THE SPACE CINEMA TEL. 0832/812111 Sala 1

17,30 - 19,45 - 22

Sala 1

Sala 3

18,30 - 20,30 - 22,30

come ammazzare il capo e... Sala 4

Sala 2 18,20 - 20,30 - 22,40

Sala 3

Sala 3

17,05 - 19,40 - 22,15

Sala 5

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653

17,55 - 20,25

i pinguini di mister popper

18,45 - 21,10 Sala 5

lanterna verde (3D)

18,45 - 20,45 - 22,45

17,20 -20

professione assassino

Conan il barbaro Sala 6

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/545855

17 - 19,15 - 21,30

kung fu panda 2 Sala 7

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479 18,20 - 20,20 - 22,20

17,40: Kung Fu Panda 2 19,30-21,30: Kung Fu Panda 2 (3D)

18 - 20,15 - 22,30

kung fu panda 2 Sala 8

Sala 1

18,45 - 20,45 - 22,45

Kung Fu Panda 2

lanterna verde (3D) Sala 4

18,45 - 20,45 - 22,45

una cattiva maestra

19 - 20,45 - 22,30

cose dell’altro mondo

18,15 - 20,30 - 22,45

lanterna verde (3D)

una cattiva maestra

0833/545777

dal 3 al 16 1 1 embre 20 tt e s

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653

20,15 - 22,30 Sala 2

23

Al cinema

kung fu panda 2

le amiche della sposa

TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/544113

17,45 - 20,05 - 22

come aammazzare il capo...

una cattiva maestra

Gemelli

Mercurio in sestile non fa altro che accentuare la vostra innata razionalità (per chi non ha Mercurio leso nel tema) e ironia, mentre Saturno e Urano vi sostengono.

Sala 9 Sala 2

Sala 3

Sagittario

Oltre ai grandi transiti che avete da tempo, ora ci si mette anche Mercurio in trigono a rendervi più lucidi e ironici del solito.

Pesci

La super favorita è sempre la prima decade, che potrà contare sull’apporto di Plutone, Giove e Nettuno. Gli altri, per ora, sono meno favoriti.

18,20 - 20,20 - 22,20

I segreti della mente Sala 4

sabato 3

19,30 - 21,30

17,50 - 20,20 - 22,35

horror movie

le regole della truffa

TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/545386

GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653

18,20 - 20,20 - 22,20

solo per vendetta

Vergine

Venere congiunta può frenare il vostro esagerato senso critico (che a volte può davvero esasperare chi vi sta attorno) e rendervi più malleabili ed affettuosi.

20,15 - 22,20

il vampiro della porta accanto

sera

Continuano i transiti difficili per molti “cancro”. Non è il momento adatto per prendere iniziative importanti, ma vi conviene rimandarle a tempi migliori.

Toro

Sala 2

mattina

di Eugenio Musarò (www.eugeniomusa.com)

18,30 - 20,30 - 22,30

Kung Fu Panda 2 (3D)

pomeriggio

lo dic ono l e ste l le

mazione m a r g o i n pr ttembre dal 2 se

LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

ilgallo.it

lanterna verde (3D)

Kung Fu Panda 2

domenica 4

19,30 - 21,45

18 - 20 - 21,45

lunedì 5

- settegiorni

martedì 6

mercoledì 7

giovedì 8

venerdì 9

23°

23°

26°

26°

26°

26°

25°

33°

33°

29°

29°

29°

29°

27°

25°

25°

26°

26°

26°

26°

25°

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona lunedì 5 settembre dalle ore 9. Tra i primi 50 che prenderanno la linea saranno sorteggiati DUE INGRESSI OMAGGIO per la discoteca GUENDALINA di S. CESAREA, 4 INGRESSI per la mostra “SALVADOR DALÌ IL GENIO” presso il Castello Aragonese di OTRANTO E UNA CENA PER DUE presso TENUTA SAN LEONARDO a SPECCHIA. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA; una CONFEZIONE DI VINI offerta da ENOTECA VANTAGGIATO a TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; PIZZA E BIRRA presso il MAGNA MAGNA di ALESSANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLOON SHOP a RUFFANO; due un paio di occhiali per presbite offerti da OTTICA MODERNA di TRICASE e PRESICCE; DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO di TRICASE, ANDRANO, TIGGIANO e CASTRO; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; UNA PIZZA presso LA BELLA VITA di CARMIANO; DUE LAMPADE ABBRONZANTI al CENTRO BIOS di TRICASE; 2 PIZZETTE presso LA PIZZETTERIA di Piazza Pisanelli a TRICASE. NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA LUNEDÌ 5 SETTEMBRE DALLE ORE 9: 0833/545 777


24 ilgallo.it

ultima

3/16 SETTEMBRE 2011


Il Gallo Nr. 19 del 03/09/2011