Page 1

Gallo

il

1.000 Presepi Anno 15, n. 30 (444) - 18 dic 2010/7 gen 2011 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Appuntamenti di Natale Sotto l’albero

Dai nostri Comuni giorno per giorno tutti gli eventi delle feste da pag.

Buon Natale

Provincia, l’intervista

31

Biagio Ciardo e il Capo di Leuca

“Sinergia con gli Enti locali nostro punto di forza. Per i rifiuti la collaborazione ha dato frutti sui 2.200 km di nostre strade”

Il futuro dell’energia 18

Salento baciato dal sole

Nuovo conto energia: meno parchi a terra e più impianti integrati

Lo zodiaco

Dell’amore

L’anno che verrà

28

Trova i Galletti

e vinci un telefonino (e tanti altri premi). L’ultima vincitrice è stata Teresa De Donno di Scorrano 46

telefona lun. 20 dalle 16


2

ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Tricase: Piazza Pisanelli no? 18 DIC 2010/7 GEN 2011

S

pett.le Direttore, sono sicura che ha avuto modo di conoscere l’iniziativa “Le strade del Natale” organizzata lo scorso 12 dicembre a Tricase. Bella iniziativa, uno sforzo apprezzabile per valorizzare Tricase, un impegno per l’Amministrazione e per le attività coinvolte. Quelle “fortunate” per essere sul percorso e quelle “fortunate” per non essere state escluse. Sì, Direttore, perché ci si è chiesto e mi sono chiesta: come mai Piazza Pisanelli, dicono il “salotto” di Tricase, quella che viene chiusa spesso e volentieri, a volte forse anche a sproposito (come quando fa comodo chiudere per usarla come parcheggio e chi se ne importa del disagio), è stata esclusa dall’iniziativa? È stato come invitare gente a casa, una casa tutta bellissima tutta, ma invece di portarla in sala l’abbiamo tenuta forzatamente nell’ingresso. Eppure bastava spostare la transenna di trenta metri. mettere due vasi e due luci in più. Sembra strano il solo averla esclusa, addirittura direi irragionevole il solo pensare di escluderla. Ma tanto è stato. Se n’è parlato appena visto il percorso e qualcuno istintivamente lo ha anche fatto presente, almeno così si dice. Ma non se ne è tenuto conto. Voci dicono che sia stato un impegno personale dell’Assessore al ramo che pare, ripeto pare (con tutti i “se”, i “ma” e l’incertezza del vociare) che abbia voluto “punire” la piazza e i suoi fruitori per le

ora parlo io

critiche unanimi alle tonnellate di tufo del famoso “Palio dell’estate” (tonnellate in piazza e vari sacchetti raccolti nei giorni precedenti e successivi nelle case e nelle attività) ed alle relative conseguenze. Stare al pettegolezzo, però, porta a congetture ed a parlare a sproposito, per questo chiedo a Lei, la cui informazione è puntuale e per me attendibile al 100%. A Lei cosa risulta? Che informazioni ha? Può illuminarmi in proposito? on ne so nulla. Ho sicuramente apprezzato lo N sforzo dell’Assessore e, per una volta, dell’Associazione Commercianti. Dopo le sterili e

Lettera firmata

inutili polemiche che insaporiscono ogni manifestazione che si intraprende a Tricase, non credo sia importante per chi e come sia nata, l’importante è che sia stata realizzata e che abbia avuto successo! Anni di immobilismo forzato (dettato non so da chi), di lotte intestine, di stupide diatribe non fanno bene a chi si definisce “commerciante” e, soprattutto, a chi sta a cuore il futuro di questa città. Piuttosto si pensi alle tante altre manifestazioni importanti che la città ospita, si faccia fronte comune e, per una volta, si interri ogni egoismo e s’adoperi il gioco di squadra: solo così ne uscirete tutti vincitori! Luigi Zito

ilgallo.it

Il vero significato del Natale Chi non ricorda l'ansia e

3

l'impazienza che avevamo da piccoli all'avvicinarsi del Natale? Quanti di noi ricordano anche il significato profondo del Natale? Chi se lo ricorda... Mah, che importa, “l' importante è essere buoni almeno un giorno all'anno... manderò gli auguri anche a quel bastardo del capo ufficio”... Questa frase con poche varianti l’ho sentita in più di un’occasione. Per molti infatti il Natale è il giorno in cui dobbiamo fingere di essere persone diverse. Dobbiamo essere più buoni e pensare agli altri. E ci convinciamo pure di questo sentendoci diversi. Gesù con la sua vita voleva farci aprire il nostro cuore al bene, all'amore verso se stessi, verso gli altri e verso tutto il creato. Nella sua vita non esiste egoismo, non esiste ego, non esiste malizia, non esiste pensiero negativo. Esiste solo infinito amore verso tutto e tutti. Nel Natale festeggiamo l'avvento di chi ci ha mostrato i valori da seguire. Sono principi così profondi che per riuscire ad applicarli dobbiamo sforzarci quotidianamente. Ogni giorno dobbiamo cercare di migliorarci. Ogni giorno dobbiamo pensare ai vari valori della vita. Tutti i giorni dobbiamo ricordarci degli insegnamenti di Gesù, allora tutti i giorni saranno Natale. Pensare al Natale come occasione per sentirci più buoni senza sforzarci sempre di esserlo, non ha senso.


4

attualità

ilgallo.it

Miggiano: è tempo di Expo Saldi

orna per la sesta volta, da giovedì 13 a domenica 16 gennaio, nei padiglioni fieristici di Miggiano, “Expo Saldi…non solo moda”, alla quale parteciperanno circa 50 aziende, le quali esporranno articoli di abbigliamento, pelletteria e calzature, intima, biancheria per la casa, bigiotteria e cosmesi, piccoli complementi d’arredo, oggettistica artigianale ed etnica. Confortati dal positivo riscontro ottenuto negli scorsi anni, gli amministratori comunali ripropongono l’appuntamento anche nel 2011 mentre non si è ancora spenta l’eco del successo dell’evento fieristico autunnale di “Expo 2000 Industria Artigianato Agricoltura Del Salento“. Quattro giorni di saldi qualificati all’interno trasformeranno la struttura in un grande centro commerciale. Da parte degli operatori salentini e pugliesi, soprattutto, dei settori abbigliamento e calzature, c’è molta attesa per l’evento fieristico, in quanto l‘affluenza di potenziali acquirenti si prevede ancora più significativa, poiché si intende far confluire nel quartiere fieristico un buon numero d’attività commerciali nel periodo dei saldi, in modo da offrire al consumatore un’enorme vetrina, concentrando in un un’unica struttura, una grande quantità di prodotti dell’abbigliamento e non solo. Anche nell’edizione 2011 non mancherà la partecipazione di gruppi musicali, accompagnati da degustazioni di prodotti tipici (ingresso libero e vasto e adiacente parcheggio per le autovetture).

T

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Casarano il... Bilancio

Eredità pesante. “Eravamo sull’orlo di un dissesto finanziario” ormalmente a Casarano gli Assessori non ci sono. Dopo la restituzione della delega allo Sviluppo energetico da parte di Attilio De Marco e le polemiche che l’hanno seguita, il sindaco Ivan De Masi ha deciso di ritirarle tutte e di avviare una verifica nella maggioranza. L’attività amministrativa non può quindi non risentirne, eppure ci sono alcuni settori che sono quasi “costretti” a lavorare come se nulla fosse accaduto. Uno di questi è sicuramente quello del Bilancio. Oscura e sicuramente la più ingrata fra le deleghe che un Assessore possa ricevere, quella del Bilancio dà solo tante responsabilità, zero soldi da spendere e soprattutto… un mucchio di nemici. Se a livello nazionale si pensa subito a Giulio Tremonti, a Casarano l’ingrato compito è affidato a Massimo Toma: classe 1964, ovviamente dottore commercialista e primo fra gli eletti nella lista che porta il nome stesso del Sindaco, Toma si è guadagnato sul campo il simpatico appellativo di “Assessore braccino” grazie proprio alla sua parsimonia nel gestire il patrimonio (si fa per dire) di Casarano. La disturba questo appellativo? “E’ un qualcosa che non mi tocca più di tanto, in fondo identifica un mio atteggiamento che però è frutto di un’esigenza concreta la cui soluzione non può essere rimandata”. Ecco, appunto, parliamo un po’ dei conti che ha trovato. “Volendo condensare in un’unica frase, possiamo dire che eravamo letteralmente sull’orlo di un dissesto finanziario. La delicata e nota situazione dell’IPE, le anticipazioni di cassa alle stelle, i fornitori che attendevano il pagamento delle proprie fatture sin dal 2007 e soprattutto una mancanza di

F

liquidità che aveva addirittura messo a rischio gli stipendi del successivo mese di agosto, mi hanno subito dato la misura ed anticipato quella che sarebbe stata la mia condotta amministrativa conseguente”. Negli anni precedenti, però, Casarano ha quasi sempre rispettato il cosiddetto patto di stabilità (il pareggio cioè fra entrate ed uscite): com’è stato possibile avere quindi questo sfacelo? “I fattori sono molteplici ma potrei fare solo un esempio: nella formulazione del Bilancio si usava mettere in entrata il valore di un certo numero di immobili di cui era prevista la vendita; quel valore positivo, ancorché fittizio ed effettuato su una stima spesso unilaterale, consentiva agli Assessori di spendere importi pari a quella cifra, ma poi gli introiti potenziali non si concretizzavano, i soldi invece venivano spesi realmente e si creava il debito con un effetto mediato nel tempo che rinviava il problema all’Amministrazione successiva. Questa è una situazione che ad esempio mi ha portato ad andare presso la Corte dei Conti almeno due volte per chiarire alcuni punti di criticità proprio sui conti relativi al Bilancio 2007 e 2008”. Ci dica allora cosa ha fatto lei. “Anche qui, in una frase potrei dire: tutto il possibile! Volendo invece essere più dettagliato, posso dire di aver cominciato con una revisione straordinaria dei residui allo scopo di avere una situazione reale sia delle spese che, soprattutto, delle reali disponibilità e poi una manovra correttiva da


18 DIC 2010/7 GEN 2011

dai Comuni

ilgallo.it

dell’assessore Toma

L’obiettivo. “Diminuire la pressione fiscale sui cittadini” un milione e 425mila euro che, nei modi e nei contenuti, ha precorso i tempi a livello nazionale”. Esempi concreti? “Tanti. Dalla riduzione delle spese del personale, all’abbattimento dei costi relativi ai numerosi affitti passivi, dall’efficienza di tutti gli uffici, all’eliminazione dei cosiddetti SWAP che ha portato tutti e responsabilmente ad essere qui a lavorare ad agosto, il quasi azzeramento delle spese per consulenze legali esterne (“e parliamo di oltre 100mila euro”) sino ad arrivare alla creazione di una Società patrimoniale alla quale abbiamo conferito tutti gli immobili da alienare, dopo averne fatto fare una perizia da tecnici terzi e quindi certamente aderente alla realtà. Questo ci dà una liquidità certa e non virtuale, che ci consente di pagare i fornitori e proseguire nell’amministrazione della città”. Molto scalpore ha invece fatto la fideiussione solidale… “E’ solo frutto di una strumentalizzazione politica; se ne è tanto parlato e spesso anche a sproposito. Io vorrei solo segnalare un articolo della Gazzetta dello Sport che solo qualche giorno fa descriveva un’operazione analoga fatta dalla Juventus e senza che nessuno se ne scandalizzasse, ricevendo anzi apprezzamenti”. Pur intimamente convinti che quest’ultima domanda non avrebbe avuto risposta, abbiamo comunque chiesto all’assessore Toma di sapere l’importo dei cosiddetti debiti fuori bilancio. Il suo sorriso ricevuto come

risposta non ci ha lasciato speranze ed allora abbiamo modificato la domanda: avete almeno un’idea precisa su quanto ammontano questi “milionari” debiti fuori bilancio? Qui il sorriso ricevuto come risposta è stato meno preventivabile ma sicuramente altrettanto significativo. “Per ora posso dire che è in via di chiusura la vicenda Monteco, alla quale abbiamo riconosciuto importi pari a un milione e 600mila euro in luogo dei 3. Affronteremo poi la questione degli autotrasporti Tundo e poi…”. In questa sua azione così intensa, cosa non le è piaciuto sino ad ora? “Da quando ho ricevuto questa delega so di aver dato il massimo. Ogni giorno passo nel mio studio professionale solo alcune ore della giornata per poi fare l’Assessore per le restanti; questo è un lavoro concreto, forte ed ha portato sicuramente benefici alle casse. Ma questo la gente non lo sa ed è difficile farlo comprendere. L’unico dispiacere è quindi dovuto al fatto che sino ad ora ho operato solo come amministratore e molto poco come politico rinunciando, mio malgrado, al contatto con la gente che mi ha dato la sua fiducia”. Il suo obiettivo? “Riuscire a diminuire la pressione fiscale sui cittadini ma solo se… ci lasciano lavorare”. Se l’assessore Toma stia facendo bene o meno è una considerazione che lasciamo a voi lettori. Quel che ogni volta invece ci sorprende è che quando si parla del passato lo si fa sempre con un distacco tale da far apparire lontani ed eterei i responsabili di quel passato, quando invece sono ancora seduti sugli scranni della stessa maggioranza. Antonio Memmi

5

Tennis Tavolo a Miggiano: che spirito! piccolo torneo di ping pong disputato all’aperto ai “campetti di Pasquale”. Nessun professionista, nessun lucroso premio a chi, con un pizzico di abilità in più e un briciolo di fortuna, ha conquistato il podio, in una competizione organizzata al sol fine di trascorrere delle piacevoli serate d’estate in compagnia di amici. Finisce la gara, ma, per svago, si continua a giocare. Finisce la bella stagione, ma c’è chi, scoperta la passione per questo sport, di abbandonare la racchetta proprio non ne vuole sapere. E così dalla consolidata esperienza in ambito sportivo del prof. Pasquale Solda, unitamente all’entusiasmo di Vincenzo Surano, matura l’idea di dar vita ad un’Associazione, senza scopo di lucro, dedita alla pratica e alla diffusione di questo sport “minore”. L’iniziativa, per la sua indole ludico-dilettantistica, ha incontrato il sostegno dell’Amministrazione che, con il placet della Dirigente scolastica, ha risposto positivamente alla richiesta di messa a disposizione della palestra della Scuola Elementare quale locale da adibire a sede dell’Associazione. Dopo un anno di sereno allenamento e perfezionamento tecnico, il ping pong miggianese esce dal chiuso della palestra e si cimenta in un vero campionato. Pasquale Solda, Vincenzo Surano, Luigi Longo Marra, Edoardo Martire, Fulgenzio Cosi formano la rosa che milita in serie D2. L’inesperienza e il divario tecnico rispetto agli avversari si sono fatti sentire: 4 sconfitte consecutive. Ciò malgrado la squadra non si è persa d’animo e con grinta e determinazione, ha ottenuto il primo successo nella 5ª giornata. Segnali di crescita che lasciano ben sperare.

Un

Alessandra Surano


6

ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Tricase: il Presepe e il senso della vita

T

18 DIC 2010/7 GEN 2011

rentunesima edizione per il Presepe Vivente di Tricase sulla collina di “Monte Orco”, rappresentazione divenuta famosa in tutta Europa e che nel corso degli anni ha accumulato record su record, oltre a riconoscimenti di varia natura. “Anche quest’anno”, dichiara il presidente del Comitato Presepe Vivente Tricase Onlus, il noto regista cinematografico Edoardo Winspeare, “abbiamo cercato di migliorare le varie ambientazioni scenografiche che saranno rese ancora più suggestive. Alla fine del percorso, un nuovo spazio attrezzato permetterà ai visitatori di sostare con più tranquillità ed ammirare il panorama circostante”. Elemento di tradizione è divenuta invece la “Luce della Pace”, ancora una volta presente sulla Grotta della Natività, “mentre la novità assoluta per questa edizione”, aggiunge Winspeare, “sarà il coinvolgimento dei ragazzi dell’Istituto Scolastico 1° Polo di Tricase. A loro il delicato compito di animare le ambientazioni scenografiche del Presepe in occasione della serata inaugurale”. La “Luce della Pace”, proveniente da Betlemme, sarà accolta alle 9 di domenica 19 dicembre da una delegazione del Comitato Presepe Vivente Tricase e delle Associazioni e Scouts della provincia, sul piazzale antistante la stazione ferroviaria di Lecce. Seguirà una breve preghiera di ringraziamento e brevi interventi da parte delle Autorità presenti; alle 9,30 un corteo, formato da “soldati romani” del Comitato Presepe Vivente e cavalieri dell’Associazione Dilettantistica Palio di San Vito e dell’Associazione Ippica Sud Sa-

la Natività

La luce della Pace lento, sfilerà per alcune vie di Lecce, accompagnando la “Luce della Pace”, che successivamente sarà portata a Tricase, dove è previsto l’arrivo per le 11 circa; un quarto d’ora dopo ci sarà la collocazione presso la Casa di Betania della Pia Fondazione “Card. Panico” di Tricase, dove rimarrà fino a martedì 21 dicembre, giorno dell’inaugurazione del Presepe Vivente. Inaugurazione che avrà il seguente programma: alle 18 la celebrazione della Santa Messa presso la “Casa di Betania”, presieduta da mons. Vito Angiulli, neo Vescovo della Diocesi di UgentoS. Maria di Leuca; al termine, la “Luce della Pace”, scortata dai “soldati romani” e seguita in corteo da tutti i fedeli presenti, sarà portata sulla collinetta del Presepe. Alle 19,30 l’arrivo della “Luce della Pace” a “Monte Orco”, la benedizione del luogo, brevi interventi delle autorità presenti e la consegna simbolica delle

ilgallo.it

7

chiavi della Città di Betlemme al personaggio più anziano del Presepe. Le serate di apertura saranno il 25, 26, 28 e 30 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21,30. Il 6 gennaio, in occasione della serata conclusiva, si svolgerà la tradizionale sfilata dei personaggi del Presepe, in costume d’epoca, con partenza alle 16 dall’atrio del Castello Principesco di Tricase in Piazza Pisanelli. La sfilata percorrerà alcune vie cittadine e arriverà alla Grotta del Presepe con i Re Magi. “Per chi lo visita”, conclude il presidente Edoardo Winspeare, “il Presepe Vivente ha soprattutto un valore spirituale. Tutto il suo carisma, le sue scelte anticommerciali, come per esempio quella di non accettare la pubblicità, il percorso liturgico e di preghiera che precedono la Natività tricasina, diventano un monito di ricerca di un senso della vita. Per noi questo senso della vita è Cristo. Per chi invece non ci crede, ma ha un’altra idea della sacralità della nostra presenza su questo piccolo pianeta, magari laica, il Presepe Vivente diventa un luogo di meditazione esistenziale dove l’individuo si ritrova accomunato a dei suoi fratelli fra la terra e il cielo. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’intuizione, la costanza, la forza e sopra ogni cosa l’amore di un uomo che purtroppo non è più con noi e al quale rivolgiamo una preghiera come ad un angelo di guidarci anche quest’anno e per sempre nella realizzazione del suo e nostro Presepe: “Me raccumannu Cumpare Ndreuccio ca imu ffare na bella ficura puru sta fiata”. Federico Scarascia


8

ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Torrepaduli fa il Presepe a Palazzo... la Natività

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Si

rinnova anche quest’anno la magia del Presepe nello storico Palazzo Pasanisi di Torrepaduli (Ruffano), organizzato dall’Associazione Anziani “Ettore Pasanisi”, presieduta da Donato Viva, con 80 figuranti a rappresentare costumi e mestieri di secoli passati. La suggestiva rappresentazione, che potrà essere visitata il 25 e 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 20,30, riproporrà una scenografia relativa ai contesti della vecchia civiltà contadina del basso Salento. Fede e gesti antichi, compiuti da interpreti anche giovani, riproporranno la riscoperta della tradizione, intesa come attenzione ai valori del passato per meglio affrontare le difficoltà e le sfide del presente. Ci sarà tutta la comunità di Torrepaduli a ren-

N

ilgallo.it

9

dere plastica la riproposizione della nascita del Salvatore: chi da vigile curatore nella penombra delle stradine, chi da figurante, chi da semplice spettatore e fruitore d’uno spettacolo da godere nell’intimo della pace interiore. In tal modo, l’iniziativa della IX edizione del Presepe Vivente non rimane un’iniziativa sterile, sebbene evento di pura e sacra rappresentazione, ma valorizzando le tradizioni salentine, raccoglierà fondi per la ristrutturazione della vecchia Confraternita della Madonna delle Grazie, assegnata per recupero all’Associazione Anziani “Pasanisi”, allo scopo d’istituire a Torrepaduli un Museo d’arte sacra con un annesso centro studi.

... e Noha nella Masseria

el contesto architettonico rurale della secolare Masseria Colabaldi, che si trova a Noha (frazione di Galatina), sull’antica via Reale di Puglia, un gruppo numeroso di volontari nohani realizzano uno dei più bei Presepi Viventi del Salento. A partire dagli spazi aperti antistanti la Masseria, il Presepe si svilupperà in tutti gli ambienti della struttura ricca di camini, sale, stalle ed un salone alto più di 11 metri con volta unica a botte contenente all’interno le celle dei Monaci Basiliani ed una scala di accesso al terrazzo della torre, ricavata nello spessore delle mura larghe oltre due metri. L’evento straordinario nasce da una evidente volontà di rivalutare i beni culturali presenti a Noha, che sono numerosi e unici nella loro particolarità. Come le “casiceddrhre”, la casa rossa, la trozza, il frantoio ipogeo, la torre del XIV secolo, ecc. La Masseria Colabaldi venne costruita nel 1595, come

Ermanno Inguscio

si evince dalla incisione sul portale di ingresso. Nacque negli anni in cui in tutto il meridione ritornò la pace, dopo secoli di incursioni barbariche e guerre; in questo periodo si sviluppò l’economia agricola concentrata attorno alle masserie. Il merito di riaprire le porte delle sue antiche mura non è finalizzato soltanto a rafforzare la secolare tradizione religiosa del Natale, ma soprattutto a far conoscere a tutti la nostra storia attraverso la testimonianza di una struttura che narra almeno tre epoche storiche del nostro territorio: una torre militare di avvistamento e di difesa risalente ai primi anni di dominazione romana; Convento e Chiesa dei Monaci Basiliani dell’800 d.C.; ampliamento in masseria del 1595. Il Presepe Vivente di Noha sarà aperto ai visitatori il 25 e 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata. Marcello D’Acquarica


10 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


18 DIC 2010/7 GEN 2011

pubblicitĂ

ilgallo.it

11


12 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


18 DIC 2010/7 GEN 2011

Presepi salentini

Natale medievale melendugnese Seconda edizione del “Natale medievale melendugnese” a cura delle Associazioni OpenVillage e Oratorio Don Orione: il Presepe Vivente sarà visitabile il 25 e 26 dicembre e il 2 e 6 gennaio, a partire dalle 18. Una Natività ispirata al medioevo: un segnale di sensibilizzazione dei melendugnesi ai costumi, all’arte ed alla cultura che in qualche modo ci appartiene. La manifestazione si svolgerà nel centro storico del paese, inte-

ilgallo.it

13

ressando le vie Mazzini, Salvatore Potì e Laterano nonché le Piazze Monsignor Durante e Vittorio Emanuele. Lungo il percorso che dall’ingresso di via Mazzini porterà alla Natività ci saranno i mestieri del tempo e dei piccoli stand gastronomici realizzati dalle stesse Associazioni. Il 6 gennaio ci saranno i Cavalieri di Roca Nuova che durante il tragitto alla ricerca della Natività distribuiranno caramelle a tutti i bambini presenti.

Presepe e Profumi di Natale a Corigliano

N

el borgo antico di Corigliano d’Otranto, dal 25 al 27 dicembre, la 5a edizione di “Profumi di Natale - Il Presepe Vivente”, iniziativa che mira a promuovere il territorio, valorizzando aree suggestive come quella del centro storico, riproporre antiche tradizioni, memorie e testimonianze della storie e della cultura popolare salentina. L’evento, promosso dall’Assessorato al Marketing territoriale, trova nell’entusiasmo dell’associazionismo locale, nella grinta di giovani gruppi partecipanti e nella disponibilità di piccoli imprenditori locali, il segreto per la realizzazione di un così ambizioso progetto. In un’affascinante borgo antico, addobbato e reso suggestivo da colori ed effetti luminosi attentamente curati, si sviluppa il Presepe Vivente con un percorso svincolato da recinzioni e spazi chiusi, dove il pubblico intervenuto vede materializzarsi davanti a se le caratteristiche figure della natività. Le attività artigianali più antiche con gli utensili e gli attrezzi dell’epoca, si ripropongono nostalgicamente allestite nelle antiche e sempre affascinanti “case a corte”, un tempo nucleo esistenziale di questa comunità. Novità dell’edizione di “Profumi di Natale 2010” è l’inserimento nel percorso del magnifico Castello de’ Monti, monumento simbolo e rappresentativo di Corigliano. L’antica fortezza espressione di diverse epoche artistiche, ritornata a splendere grazie al recente restauro delle facciate, si offre alla visione del pubblico del Presepe con la sala “cavellerizza” e il suo fossato. Nella sala cavallerizza un videoproiettore trasmetterà video musicali sul tema del Natale. Alle magiche note musicali è affidato il compito di ricreare la meravigliosa atmosfera del Natale con la proposizione delle “strine” su esibizione di cantori locali

nell’Agorà, la piazza, punto centrale dell’intero percorso e punto di ritrovo. E poi la “cultura del cibo” locale con: “pittule”, “ciceri e tria”, pezzetti, “sagne ncannulate” con il tartufo di Corigliano e funghi porcini, proposte dall’Associazione “Amici del tartufo”. Daranno ristoro bevande calde, thè e gustosissimi dolci preparati per l’occasione. Da segnalare il salvadanaio di “Cuore Amico” e lo stand con le Pigotte dell’Unice. Anche quest’anno la promozione del territorio attraverso circuiti turistico-religiosi, con la partecipazione al progetto “Città dei Presepi”. Corigliano vi aspetta dalle 18 alle 22 di sabato 25, con la pizzica e la musica popolare del gruppo Argaliò; domenica 26 con le strine proposte da cantori della cultura grecanica; lunedì 27 dicembre. In caso di pioggia, si potrà visitare l’allestimento nei giorni di sabato 1 e domenica 2 gennaio, sempre dalle 18 alle 22.00. Ingresso gratuito con accesso al fossato da “Caporta” (porta a Sud) in Piazza Vittoria.

C.I.S.S.: Servizio di telefonia e soccorso

C.I.S.S. Cooperativa Interventi e Servizi Sociosanitari di Tricase, ha attivato il servizio gratuito di telesoccorso e teleassistenza, finanziato con un apposito bando dall’Assessorato alla Solidarietà della Regione Puglia nell’ambito del progetto denominato “Home Help 2008”. Il servizio si rivolge alle persone anziane residenti nei Comuni degli Ambiti Territoriali Sociali di Gagliano del Capo (Tricase, Ugento, Alessano, Corsano, Gagliano, Presicce, Castrignano del Capo, Specchia, Acquarica, Salve, Miggiano, Morciano, Tiggiano, Montesano e Patù) e di Maglie (Maglie, Scorrano, Corigliano, Otranto, Muro Leccese, Castrignano dei Greci, Cursi, Melpignano, Bagnolo, Giurdignano, Cannole, Palmariggi). Tale servizio viene gestito in partnership con l’Asl di Lecce, è completamente gratuito fino al 31 maggio 2011 ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno; a tutt’oggi usufruiscono del Servizio oltre 300 utenti ultrasessantacinquenni. Le richieste di “allarme”, inoltrate attraverso un’apposita apparecchiatura (consegnata ai beneficiari gratuitamente), attivano una chiamata telefonica verso la Centrale Operativa, installata presso la sede della Cooperativa Sociale C.I.S.S., alla quale risponde personale specializzato ed opportunamente formato. All’occorrenza vengono avviate immediatamente le ope-

La

razioni di soccorso mediante la chiamata del “118”. Gli operatori del telesoccorso, inoltre, mantengono il contatto con gli utenti del servizio attraverso “telefonate di cortesia” per assicurarsi sulle loro condizioni di salute ed alleviare il disagio determinato da situazioni di solitudine e di emarginazione sociale. Il servizio di Telefonia Sociale integra i Servizi Domiciliari Assistenziali svolti dalla Cooperativa C.I.S.S. nei 27 Comuni degli Ambienti Territoriali Sociali di Maglie e Gagliano del Capo, e cioè: S.A.D., Servizio di Assistenza Domiciliare in favore di anziani e disabili in genere; A.D.I., Assistenza Domiciliare Integrata con prestazioni sanitarie in favore di anziani e persone con problemi di disabilità psico-motorie e disturbi mentali. La Cooperativa Sociale C.I.S.S. garantisce una presenza capillare sul territorio dei Comuni summenzionati, potendo disporre di soci lavoratori e soci volontari qualificati e costantemente aggiornati, che sono in grado di intervenire tempestivamente anche in situazioni di emergenza socio-sanitaria e assistenziale. Per ulteriori informazioni i cittadini interessati possono rivolgersi direttamente alla Cooperativa Sociale C.I.S.S. di Tricase, in via G. Parini, n. 1 oppure chiamando al n. 0833/541875 - Fax 0833/776939 - E-mail: coopcis@libero.it.


14 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Il Presepe Vivente Geminiano 18 DIC 2010/7 GEN 2011

L’

la Natività

Associazione Culturale Gemini (Ugento) organizza anche quest’anno il “Presepe Vivente Geminiano”, giunto alla 5a edizione. Si svolgerà nelle vie del centro abitato di Gemini, partendo da via Fontana e sviluppandosi tra l’Arciprevitura (antico Palazzo del 1600) e la Chiesa incompiuta (iniziata nel 1800) che rappresenta la zona dei ricchi (vedi Re Erode e la sua corte, gli Scribi, ecc.); al suo interno ci saranno delle novità scenografiche. Particolare la presenza della stanza dei Re Magi tutte le sere. La Natività avrà una nuova collocazione e ci sarà un ricco mercato all’aperto. La rappresentazione si svolgerà nelle serate del 25 e 26 dicembre e 1, 2 e 6 gennaio con apertura alle 18 e chiusura alle 21,30. All’interno del Presepe degustazione di pucce, pittule e vino e quest’anno anche di castagne.

ilgallo.it

Alliste: “Sottofondo bianco… Stella in collina”

Q Specchia: Presepe nel Borgo

La

Parrocchia “Presentazione della Vergine Maria”, il Comune di Specchia, l’Associazione Culturale Sportiva “Eugenia Ravasco” e le Associazioni specchiesi (con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione dei Comuni Terra di Leuca Bis) presentano la terza edizione del Presepe Vivente nel Borgo Antico: dalle 17,30 alle 20,30 del 25 e 26 dicembre e dell’1, 2 e 6 gennaio, i vicoli, le stradine, le gradinate, le corti e le antiche case saranno la novella Betlemme. Il Comune, al fine di promuovere al meglio l’iniziativa, ha aderito all’Associazione Intercomunale “Città dei Presepi”, che si prefigge l’obiettivo di destagionalizzare il turismo, in particolare il turismo religioso che esalta le tradizioni culturali locali; l’antica tradizione presepistica salentina, infatti,

rappresenta una delle forme più raffinate dell’artigianato locale. Tra l’altro sarà istituito un servizio di pullman gratuito, denominato “Le Vie dei Presepi”, offerto dall’APT - Lecce e dall’Associazione, tra le cittadine che propongono i Presepi, con due appuntamenti a Specchia per il 2 e 6 gennaio. Il Presepe Vivente specchiese è ormai diventato un evento che catalizza l’attenzione di migliaia di visitatori (nell’ultima edizione ne sono stati registrati circa 10mila), che ogni anno accorrono per ammirare il suggestivo paesaggio dell’antico borgo, trasformato in un immenso teatro, dove gli abitanti diventano abilissimi attori perfettamente calati nel ruolo. Momento suggestivo e conclusivo del percorso sarà la Natività, allestita nell’atrio di un Palazzo nobiliare che si affaccia sulla scenografica Piazza del Popolo.

15

uarta edizione del Presepe Vivente, il 25 e 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 22, a cura del Comitato “Insieme per il Presepe” e del Comune di Alliste. Il suggestivo percorso si articolerà tra salite, sentieri contorti e ponticelli sulla collina della serra, tra storici alberi di ulivo e muretti a secco. La presenza di statue bianche, a grandezza naturale, rievoca il vecchio e noto Presepe rupestre, detto dei “pupi bianchi”, corredato da un piccolo ruscello che partendo dal punto più altro della serra termina in un suggestivo laghetto. Tra le novità di questa edizione, un maestoso arco d’ingresso realizzato da un artista locale. Ad intrattenere i visitatori, piccoli chioschi in legno all’interno dei quali verranno rappresentati i mestieri propri del nostro territorio e tanti animali. Non mancherà l’assaggio di “pittule” ed altre prelibatezze tipiche. A conclusione del percorso, un momento di riflessione davanti ad una splendida Natività incastonata in una grotta naturale sormontata da una stella cometa allestita sul punto più alto della collina. Infine, per tutto il resto dell’anno si può ammirare l’installazione artistica con le statue dello scultore Luigi Sicuro, che la popolano da più di trent’anni.


16 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Presepi salentini

17

Sanarica: Natività a Sant’Angelo

Concorso di Presepi a Melissano

Più di 30 scene a Vignacastrisi

Tricase, il ricordo: “Ciao Luigi...”

18 DIC 2010/7 GEN 2011

P

er la 23a volta torna a Sanarica il Presepe Vivente, iniziativa dell’Associazione “Amici del Presepe”, nella meravigliosa dolina naturale denominata “Sant’Angelo”: oltre 15 le stazioni per riportare alla memoria gli antichi mestieri. Più di 250 le persone che si attivano per questo Presepe, tra cui un centinaio di comparse. Conosciutissimo in tutto il Salento e non solo, il Presepe Vivente di Sanarica è stato definito suggestivo, mistico, unico e meraviglioso nel suo genere e

L’

sicuramente fra i più belli d’Italia. L’anno passato sono state oltre 100mila le presenze da tutta Italia, un record. Un successo che nasce dalla fortuna di avere un fantastico paesaggio naturale che affascina e crea uno stato d’animo particolare, oltre alla ricostruzione scenica particolareggiata, con la presenza di animali (cavalli, pecore, galline, caprette, maiali, conigli, anatre, ecc.) che si integrano nella sacra rievocazione ed il bue e l’asinello che scaldano per davvero il bambin Gesù, rappresentato dai nuovi

atmosfera soffice del Natale rivive nel suggestivo borgo di Vignacastrisi (Ortelle) per la 6a edizione del Presepe Vivente. Oltre 300 volontari in vesti d’altri tempi animeranno più di 30 scene: i portoni di un antico Palazzo di fine Ottocento, presidiati dalle Guardie Romane, accoglieranno i visitatori in un percorso illuminato solo dalla luce delle fiaccole. Oltre 12mila visitatori ogni anno apprezzano la vivacità ed il carattere dinamico delle scene e dei personaggi che lavorano, interagiscono con i visitatori e si muovono nel borgo come

nati delle giovani coppie del paese. Tutta la Dolina sarà illuminata a giorno grazie a svariate migliaia di lampade installate per poter godere appieno della bellezza naturale della stessa. La novità di quest’anno sarà rappresentata nei giorni del 25 dicembre e 1° gennaio da una bellissima e colorata “neve”. Il Presepe, situato sulla strada provinciale per Botrugno (ampio parcheggio per pullman e auto), sarà visitabile il 25 e 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 20,30.

in una vera cittadina della terra di Giudea. L’unico Presepe in cui la ricostruzione degli avvenimenti comincia il 24 dicembre con Giuseppe e Maria in groppa all’asinello che cercano alloggio. Alla fine del percorso, distribuzione delle tradizionali “pittule” calde e vin brulé. Il programma: il 24 dicembre Maria e Giuseppe cercano alloggio; il 25 e 26 dicembre e l’1 e 6 gennaio apertura del Presepe Vivente dalle 17,30 alle 21 (ingresso gratuito da Piazza Umberto I); il 6 gennaio, alle 16,30, il corteo dei doni.

ilgallo.it

Il Centro Turistico Giovanile, in collaborazione con il Comune di Melissano e il patrocinio dell’Unione Jonica Salentina, organizza la XIX edizione del concorso “Presepe in famiglia”, riservato alle famiglie residenti nell’Unione dei Comuni. Una giuria qualificata visionerà e filmerà nelle abitazioni i Presepi. La premiazione dei primi tre classificati e la consegna dei diplomi di partecipazione si svolgerà il 6 gennaio, alle 18,30, presso il Centro Culturale “Q. Scozzi” di Melissano. Iscrizioni fino al 22 dicembre presso la sede del Ctg, in via Piazza Vecchia, 11, tutti i giorni dalle 18,30 alle 20. Info: 0833/588180 3331286740.

La famiglia Musarò, nel secondo anniversario dalla scomparsa di Luigi, che ricorre il prossimo 18 dicembre, ha voluto ricordarlo così. “Sono trascorsi due anni dalla tua scomparsa e a noi, che abbiamo avuto la fortuna di viverti, ancora non sembra vero. Ci mancano le tue grandi risate, il tuo essere presente e sempre e comunque per tutti. Ed è per questo che quando pensiamo a te immaginiamo un Angelo… il nostro Angelo che con le sue grandi ali ci abbraccia e ci protegge sempre. Ti Vogliamo Bene”.


“Provincia attenta e presente” 18 ilgallo.it

l’intervista

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Biagio Ciardo. “Nel presidente Gabellone ho avuto un

D

interlocutore attentissimo nel cercare di strappare il Capo di Leuca dall’annoso isolamento”

iciotto mesi di vita per l’Amministrazione provinciale di Lecce. Abbiamo cercato di stilare un primo bilancio con il presidente del Pdl alla Provincia, Biagio Ciardo: “Nonostante la pesantissima eredità ricevuta dal centrosinistra”, esordisce il politico salentino, “l’Amministrazione ha centrato importanti risultati. Senza stare qui ad elencare ogni singolo punto, mi piace segnalare la nostra costante presenza, a partire dal presidente Antonio Gabellone, su tutto il territorio; la capacità di ascolto e di dialogo e la qualità dell’azione amministrativa. Nel Salento abbiamo tre emergenze: emergenza lavoro, emergenza lavoro, emergenza lavoro! Per questo l’Amministrazione ha svolto un ruolo di primo piano ai “tavoli” Adelchi, Filanto, BAT, CoperSalento, “Salento Energia”, ecc. Non solo vi abbiamo partecipato, ma questi tavoli tecnici li abbiamo anche promossi e coordinati ed in qualche modo dato delle risposte. È chiaro che la Provincia non può da sè risolvere il problema, ma si è dimostrata il motore di tutta una serie di azioni di concertazione, coordinamento e stimolo. E, altro punto fondamentale, quest’Amministrazione provinciale, nonostante tutto, è riuscita ad impostare un ottimo programma delle opere pubbliche dimostrando capacità di reperire fondi e di coinvolgere i Comuni, che sono uno dei pilastri dell’azione correlativa”. A proposito di coinvolgimento degli Enti locali, siete intervenuti pure sulla questione rifiuti. “Andando lungo le strade provinciali, statali e comunali troviamo, ahinoi, nei 2.200 km. delle strade salentine una serie di piccole discariche abusive provocate sostanzialmente dallo scarso senso civico di tutti. Per questo la Provincia ha realizzato con i Comuni un protocollo d’intesa tra la Polizia provinciale e quelle Municipali in modo tale da individuare, segnalare e sanare tutte le questioni. Ovviamente non basta questo per risolvere la questione rifiuti, ma resta un segnale forte

alle Amministrazioni e all’opinione pubblica”. Spesso da queste colonne abbiamo evidenziato la necessità di una maggiore attenzione al Capo di Leuca a cui lei appartiene. “Sin dall’inizio ho fatto presente al presidente Gabellone la necessità di strappare dall’annoso isolamento questo lembo di Salento. Ho avuto un interlocutore attentissimo come dimostrano le opere pubbliche realizzate, realizzande o da realizzare: dagli Istituti scolastici delle superiori di Tricase ed Alessano agli interventi sulla viabilità con una serie di rondò che disciplinano il traffico a Corsano, Gagliano del Capo, Tricase, ecc. Dal punto di vista turistico contiamo di stringere un accordo con la MSC Crociere per far attraccare le loro navi a Leuca, in rada, e possibilmente sbarcare con le scialuppe i passeggeri”. Un suo vecchio pallino è la Scuola Alberghiera a Santa Maria di Leuca. “L’ho riproposto. Con le Amministrazioni passate non sono mai stato ascoltato, mi auguro che questa volta vada in modo diverso”. Quanto realizzato dalla Provincia di Lecce in questi diciotto mesi sarà messo a fuoco nel corso di un convegno in programma a gennaio a Corsano e al quale, ovviamente, sarà presente anche il presidente Gabellone. Nella duplice veste di Presidente del Comitato “4 Corsie per la Vita” e di consigliere provinciale le chiediamo: ma ‘sta “275” si fa o no? “Le 4 corsie saranno realizzate sino a San Dana (frazione di Gagliano, Ndr), invece per quanto riguarda l’ultimo tratto restiamo aperti a qualunque tipo di confronto con i veri, e sottolineo “veri”,

SS 275 MAGLIE-LEUCA

“Le 4 corsie saranno realizzate sino a San Dana. Per l’ultimo tratto, restiamo aperti a qualunque tipo di confronto con i veri, e sottolineo “veri”, ambientalisti”.

ambientalisti”. Questa “275” sembra non dover mai arrivare a compimento con le parti impegnate a tessere una sorta di “Tela di Penelope”. I lavori inizieranno davvero e quando? “Come detto, fino a San Dana la strada si farà. Sul quando, dalle informazioni in mio possesso entro sei mesi si dovrebbe partire”. Quanto sta succedendo a Palazzo Chigi può minare anche la stabilità politica a Palazzo dei Celestini? “In termini numerici la Provincia non ha risentito del fenomeno nazionale, anzi siamo aumentati di un’unità. Quel che ci preoccupa sono piuttosto i possibili riverberi che potrebbe avere un’azione di Governo più debole in termini numerici”. Se dovesse esprimere un desiderio per il 2011? “Vorrei che il Capo di Leuca trovasse finalmente la sua politica del riscatto”. Avesse l’opportunità di inviare un sms a Berlusconi, oltre agli auguri cosa scriverebbe? “Su aconomia, sicurezza e scuola, la sua azione è stata efficace. Gli chiederei, però, di guardare con maggiore attenzione agli aspetti sociali del Mezzogiorno”. Un sms per Fini? “Vorrei che pensasse per un attimo agli insegnamenti ricevuti da Almirante, probabilmente eviterebbe di commettere altri gravissimi errori”. E al suo presidente Gabellone? “Gli auguri glieli darò di persona e quello che penso lui già lo sa: non sarebbe male se l’Ente Provincia potesse disporre di maggiori risorse finanziarie”. Giuseppe Cerfeda


Luci a Cutrofiano

18 DIC 2010/7 GEN 2011

sotto l’albero

L’iniziativa. Predisposta una fitta rete d’illuminazione che copre

P

le principali vie del paese. E, a Natale, più spendi e più vinci

er il secondo anno il Libero Comitato “Artigiani e Commercianti di Cutrofiano” ha voluto riaccendere le luci del Natale a Cutrofiano. Si tratta di una iniziativa che vuole riportare un po’ di calore natalizio ad un paese che spesso si dice essere spento di iniziative. In un clima di crisi, le attività produttive di Cutrofiano si stanno impegnando per fornire occasioni e offerte per i regali di Natale e non solo; a tale progetto è abbinata l’iniziativa “Più spendi e più vinci”, attraverso la quale artigiani e commercianti aderenti regaleranno ricchi premi a coloro che effettueranno i propri acquisti presso il loro esercizio. La promozione ha avuto inizio l’8 dicembre e si concluderà il 4 gennaio ed avrà come premi finali un Buono Soggiorno a Disneyland a Parigi ed una nuova Lambretta Pato. Il Comitato, in collaborazione con l’Associazione “Don Giuseppe Villani onlus” e il patrocinio dell’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Cutrofiano, ha già predisposto una fitta rete d’illuminazione che copre le principali vie del paese, l’intento è quello di consentire ai cittadini di Cutrofiano, e non solo, di entrare nel clima natalizio che da alcuni anni stenta ad affermarsi a causa della pesante congiuntura economica in cui ci troviamo. Già lo scorso Natale l’iniziativa ha riscosso notevole entusiasmo, quindi quest’anno è stata ampliata con l’adesione di altri esercenti entusiasti nel realizzare qualcosa che possa portare una ventata nuova nel proprio paese. Il Comitato ha poi patrocinato l’iniziativa che la Ludoteca Favolandia di Cutrofiano ha organiz-

zato per i più piccoli. La mattina del 24 dicembre, presso il palazzetto dello sport di Cutrofiano, vi sarà un momento dedicato ai bambini, con giochi gonfiabili, animazione e un magico incontro con Babbo Natale. Tutto sarà gratuito ed aperto a tutti, in modo che anche i bambini del paese e non solo, possano vivere l’attesa del Natale con gioia e sano divertimento. Il 6 gennaio, invece, sarà ospitata, sempre nel palazzetto, la tombolata di beneficenza organizzata dall’Associazione Fratres di Cutrofiano all’interno della quale saranno consegnati i premi previsti dalla promozione “Più spendi più vinci”. La speranza è che questo progetto continui e sia da stimolo ad altri cittadini ed ai commercianti ed artigiani non aderenti affinchè apprezzino l’impegno profuso da parte di tutti e continuino a credere nel proprio paese. Roberto Donno

ilgallo.it

19

Corigliano ritrova la Pro Loco

S

arà inaugurata domenica 19 dicembre la Pro Loco di Corigliano d’Otranto, che riprende ad operare in paese dopo circa dieci anni di inattività. Per festeggiare l’evento, è stata organizzata una manifestazione presso il Castello De’ Monti, che avrà inizio alle 17,30, e durante la quale il sindaco Ada Fiore; l’assessore comunale al Turismo e alla Cultura, Dina Manti; l’assessore provinciale al Turismo, Francesco Pacella; la commissaria dell’APT Lecce, Stefania Mandurino; il presidente regionale UNPLI Puglia, Angelo Lazzari, e quello provinciale, Adelmo Carlà; il presidente uscente della Pro Loco Corigliano, Orlando D’Urso. La serata sarà allietata da musica tradizionale eseguita dall’Associazione musicale “Argalio” e da un concerto di musica Gospel e natalizia eseguito dal gruppo “Amici della Musica” di Aradeo. Non mancherà una degustazione di prodotti tipici del territorio. “L’obiettivo della “rinascente” Pro Loco”, spiega il presidente Enzo Giannachi, “è quello di valorizzare e potenziare le realtà naturalistiche, culturali, storiche e turistiche già presenti sul nostro territorio; un impegno arduo, una scommessa che, per poterla vincere, necessità della collaborazione, della condivisione e dell’impegno da parte di tutti i cittadini, delle Associazioni presenti e delle Istituzioni”.


20 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


attualità

Uildm Capo di Leuca per Telethon 2010 18 DIC 2010/7 GEN 2011

A

nche quest’anno l’appuntamento con la maratona Telethon torna nelle piazze del sud Salento. La Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione “Capo di Leuca” ha programmato diverse manifestazioni per la raccolta fondi contro le malattie genetiche, grazie anche alla collaborazione dei Comuni di Tiggiano e Specchia e dei loro relativi Assessorati, nonché le Associazioni “Circolo Tennis di Tricase”, Pro Loco Tiggiano, “Insieme per i disabili” di Montesardo e “Il Balletto” diretto da Elena De Donno, l’Ospedale Card. “G. Panico” e Radiovenere. Un grazie va anche all’iniziativa del progetto “Riesco”, che ha creato diversi laboratori in cui i diversamente abili hanno effettuato varie creazioni, in particolare un laboratorio teatrale. La maratona si concentrerà in quattro tappe che vedranno eventi quali concerti, spettacoli teatrali, musical, tornei di burraco. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare ad una causa nobile, qual è la solidarietà. Anche con un piccolo gesto si possono fare grandi cose, perché crediamo che nella ricerca ci possa essere la speranza! Sabato 18 dicembre, alle 18, nell’Atrio del Castello di Tiggiano, serata musicale “Celentarock” (tribute band Adriano Celentano; domenica 19, alle 19, nell’Auditorium comunale di Specchia, lo spettacolo teatrale “Non ci resta che ridere”; giovedì 30, alle 20,30, presso il Polo Didattico Universitario dell’Ospedale “Panico” di Tricase, il Musical “Chiara di Dio” di Carlo Tedeschi a cura della Compagnia “Giovani Orizzonti” (regia di Lucio Ianni e coreografie de “Il Balletto” di Elena De Donno).

ilgallo.it

21

Così nascono gli eventi nel Salento

La

Società “PreCon Group Communications” è un’azienda affermata nel settore pubblicitario, della comunicazione e nell’organizzazione di eventi. Ha sede ad Ugento ma opera in tutto il sud del Salento. Creata nel 2000 dal suo fondatore, Francesco Conversano, che con la sua trentennale esperienza nelle pubbliche relazioni (per molti anni agente di commercio per note aziende italiane sempre operanti nel mercato della comunicazione ed estese su tutto il territorio nazionale) l’ha portata ad essere azienda di prestigio nel territorio di operatività. Nel 2005 l’azienda si è avvalsa dell’affiancamento di un nuovo socio, Marcello Preite, ugentino, che con affermata esperienza nella comunicazione con numerosissime aziende del posto, ha creato un binomio vincente che ad oggi ne fa un’azienda apprezzata e consolidata. Dal 2007 ad oggi, la “PreCon Group Communications” vanta il posizionamento di numerosi cartelloni pubblicitari stradali che vengono di volta in volta concessi in gestione ad altrettante agenzie pubblicitarie con un progetto triennale del raggiungimento entro il 2013 ad un centinaio di cartelloni su tutto il territorio leccese. Un’ulteriore novità dal prossimo 2011 sarà la concessione e l’installazione di un megaschermo luminoso con vari passaggi di spot pubblicitari con corrispondenza nazionale avente un sistema di interscambio tra vari concessionari che permettono a clienti sparsi su tutto il territorio nazionale di esibire i propri marchi. Tutto ciò grazie all’avvio di una stretta collaborazione con due società tra le più importanti d’Italia aventi l’appalto di gestione di tutte le strade provinciali italiane. Dal 2010 si è avviata l’organizzazione di eventi musicali, inaugurata lo scorso 14 agosto con la “1a Notte Bianca della Pizzica Ugentina”, con oltre 10mila presenze di pubblico tra numerosi stand gastronomici ed un immenso palco dove si sono esibiti gruppi di musica etnica salentina. Per il prossimo anno sono già numerosi i progetti di realizzazione ed alcuni già confermati per l’organizzazione di altri eventi su tutto il territorio salentino. La “PreCon Group Communications” augura a tutti i lettori un Sereno Natale con la speranza che il Nuovo Anno sia di Buon Auspicio e Fortuna per tutti. Info: Conversano Francesco, 328/6812803 - info@precongroup.it.


22 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Franco Simone, Nato tra due mari 18 DIC 2010/7 GEN 2011

regalo di Natale

Il ritorno. Complesso e godibile, questo

cd segna il punto più alto della lunga carriera dell’artista salentino

Un

consiglio sicuro per il vostro regalo di Natale: “Nato tra due mari”, il box (cd+dvd) che rappresenta il ritorno di Franco Simone, uno dei pochissimi cantautori italiani apprezzati da un vasto pubblico internazionale. Nel cd, “La musica del mare”, ritroviamo tutte le qualità che fanno di lui un artista speciale: il timbro di voce inconfondibile, la maestria nello scrivere nuovi testi e musiche originali e al di fuori di qualunque moda, la capacità di far rinascere a nuova vita alcuni brani del passato, la scrittura di testi. Complesso e godibile, questo cd segna probabilmente il punto più alto di una carriera lunghissima, mai offuscata da alcun compromesso col successo facile. Il rumore del mare del Salento apre il nuovo lavoro di Franco Simone. Il primo brano (“La musica del mare”) rappresenta un omaggio affettuoso ai grandi della musica (Modugno, Mia Martini, Ray Charles, Mozart, Puccini e così via). Tra nuove canzoni e remake importanti, traspare tutto il calore di Simone, la sua classe di musicista/cantautore attento e sensibile. Intensi sono i brani di sua composizione: “Mani d’amore”, “Se una notte”, “Due come noi” e la conclusiva “Il tuo

sorriso”. Dalla migliore tradizione popolare provengono “Tango del mare” (brano del 1940) e “In cerca di te”, in questo caso per omaggiare il grande Nicola Arigliano. Con due eleganti testi, scritti da lui stesso in lingua spagnola (in Sudamerica il nostro è da sempre un numero uno), ripropone “Un amore così grande” di Guido Maria Ferilli, eseguita col soprano Rita Cammarano, col nuovo titolo “Grande”, e “Io amo”, il successo dell’amico Fausto Leali, col titolo “Solamente tu”. Classica e maestosa è “Magnificat”, eseguita con una grande prova vocale. Toccante è poi la nuova “Carezze”, a parlare delle persone che continuiamo ad amare anche se non ci sono più. Il dvd, dal titolo “Le parole del mare”, con la regia del tricasino Alfredo De Giuseppe, contiene due lunghe interviste all’artista salentino e tanti brani in versione unplugged, che disegnano il ritratto di un artista unico che, non dimentichiamolo, ha collezionato tanti dischi d’oro e di platino in giro per il mondo. Per una precisa scelta di Franco Simone e della Casa di distribuzione, lo splendido packaging viene offerto ad un prezzo popolare. Giuseppe Cerfeda

ilgallo.it

Presicce: è Presepe

T

23

utto pronto a Presicce per l’allestimento del Presepe Vivente da parte dell’Amministrazione con la fattiva collaborazione di molte Associazioni di volontariato. Dopo il successo dello scorso anno, teatro dell’evento sarà nuovamente l’ex Convento dei Padri Francescani Riformati. Il Convento, costruito dal 1600 al 1603, sorge in aperta campagna, dove una volta esisteva il Casale Medievale di Pozzomauro, di cui oggi sono visibili numerose tracce. Il paesaggio circostante il Convento, con i suoi trulli, paiare, un’antica Cripta del 1300, le masserie, fa da cornice all’antico edificio. “Pur non allontanandosi dalla forma classica delle rappresentaz ioni del Presepe, i l luo go do ve e sso si svilupperà”, dice il vice sindaco Anacleto Tamborrini, “darà ai v isitat ori emozioni nuo ve, per quella carica di spiritualità trasmessa dal fascino di un luogo dove, attraverso i secoli, schiere di Frati Francescani hanno vissuto la povertà evangelica simile a quella del Figlio di Dio nato in una grotta”. Il Convento di Santa Maria degli Angeli di Presicce fu il quindicesimo costruito dai Riformati nella Provincia Monastica di San Nicola di Puglia. Le Associazioni e i gruppi organizzati di volontariato che partecipano all’allestimento del Presepe Vivente sono: Pro Loco, Prospettive, Cacciatori, Arte e Sorriso, Commercianti, Scout, Schola Cantorum Parrocchiale Santa Maria degli Angeli, Dimora San Carlo RIA.SO.P, Ala di riserva, Commercianti, Comunità Sollievo di Sorgente s.r.l. Il Presepe sarà inaugurato il 25 dicembre alle 17 e resterà aperto fino alle 21. Le altre date saranno l’1, 2 e 6 gennaio, sempre dalle 17 alle 21. Nei giorni di apertura del Presepe si potrà accedere alla visita della Chiesa di Santa Maria degli Angeli e potranno essere ammirati gli affreschi scoperti e recentemente restaurati.


24 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


18 DIC 2010/7 GEN 2011

pubblicitĂ

ilgallo.it

25


Castro: Natale in Contea

26 ilgallo.it

Il

25 e 26 dicembre e 1, 2 e 6 gennaio Castro si calerà in una suggestiva atmosfera medievale con la manifestazione storica “Natale in Contea”, giunta alla terza edizione. Negli angoli più caratteristici del borgo antico si terranno rievocazioni di vita medievale con arti e mestieri, spettacoli itineranti, musici cantastorie, danzatrici, dame, sbandieratori, combattimenti con spade, nobili e cavalieri. Inoltre, taverne con degustazioni di cibi e bevande tradizionali con allestimento di stand di abbigliamento e cibi medievali. La manifestazione, organizzata dal Comune in collaborazione con la neonata Associazione Castro Medievale, composta da cittadini che, volontariamente e senza alcun fine di lucro, hanno prestato e prestano la propria opera al fine di realizzare eventi storico-medievali, ha ottenuto, anche quest’anno, il Patrocinio della Presidenza della Regione Puglia ed il Patrocinio della Provincia di Lecce, riconoscimenti che hanno portato maggiore lustro alla manifestazione. Grazie alla fedele ricostruzione, il pubblico potrà riscoprire come si svolgeva la vita quotidiana in una città dell’epoca, passeggiando attraverso l’accampamento dei soldati posti a difesa della città, osservando le botteghe degli artigiani e acquistando dagli stand allestiti con cura e dovizia di particolari spade in

l’evento... storico

legno, elmi, scudi, archi, coroncine di fiori e le tipiche bamboline in stoffa con le quali le figlie dei nobili e dei poveri giocavano. In pieno spirito medievale, nel corso della giornata, i visitatori potranno incontrare diversi personaggi. “Natale in Contea” intratterrà e coinvolgerà i presenti in balli medievali e condanne a morte. Tante le novità in questa terza edizione: cavalieri medievali si sfideranno a duello per la gloria del proprio nome e casato; il Conte affronterà il Sultano che ha osato infastidire la sua Dama; maghi, arcieri e concerti francescani. Tra le nuove scene, ci sarà un’area allestita per il tiro con l’arco, dove esperti tiratori

18 DIC 2010/7 GEN 2011

si esibiranno dando prova della propria bravura. Si potrà anche godere della rappresentazione di Ilda e Fabio, l’antica leggenda di Castro. Quest’anno “Natale in Contea” proporrà per la prima volta anche l’allestimento, nel Palazzo Vescovile, di un vero e proprio concerto francescano medievale all’interno del quale il visitatore si troverà ad assistere a quotidiane scene di vita monacale dell’epoca. Ad un tratto però, come d’incanto, apparirà un frate d’altri tempi, che senza dare spiegazioni si lascerà andare alle poetiche parole di un racconto avvincente che vedrà come protagonisti San Francesco e la sua piccola comunità di frati intenti ai preparativi della celebrazione del Santo Natale. In un’alternanza di recitazione e canti, questo piccolo musical permetterà di riappropriarsi del significato più autentico del Natale con il suo messaggio di pace, solidarietà e amore universale. Altra novità sarà rappresentata dal Processo intitolato “Ladri dei cervi nella foresta della Contea di Castro”. Il corteo, che avrà il suo inizio dallo splendido e ormai completamente recuperato castello aragonese, composto da araldi, maghi, prigionieri scortati dai soldati e corteo contadini, si dirigerà nella piazza principale dove si svolgerà una scena di magia che affascinerà tutti i visitatori. Alfonso Capraro


Tricase: ora il Natale si trasferisce in piazza 18 DIC 2010/7 GEN 2011

sotto l’albero

La Piazza e il Natale. Quattro serate di musica, intrattenimento,

L’

animazione per bambini, degustazioni ed artigianato locale

Assessorato alla Cultura del Comune di Tri- e alle necessità dei propri abitanti”. Dell’Abate case organizza per i fine settimana del 18 e commenta poi con soddisfazione l’esito della gior19 e 25 e 26 dicembre l’evento “La Piazza e nata inaugurale del calendario natalizio, “segno di il Natale”, sempre dalle 16,30 alle 22,30. Quattro un primo grande passo avanti verso una collaserate di musica, intrattenimento, animazione per borazione più proficua tra Amministrazione Cobambini, degustazione di prodotti tipici ed artigia- munale e Associazione Commercianti. Così ora nato locale nella splendida cornice di Piazza Cap- siamo pronti ad una nuova sfida, quella di quepuccini. Dopo il successo della manifestazione ste quattro magiche serate che mi auguro pos“Le Strade del Natale” dello scorso 12 dicembre, sano bissare il gradimento riscontrato per che ha registrato una considerevole presenza di vi- l’evento del 12 dicembre. L’ottimo risultato conseguito attesta che tutto si può fare, anche sitatori lungo le vie del centro, l’Amministrazione chiudere il centro di una città come Triintende ora movimentare Piazza Cappuccini. Mucase, come mai era successo. E’ un sica, luci, artisti di strada, giochi gonfiabili, degugran peccato che l’Associazione Comstazione di prodotti tipici, artigianato locale. mercianti abbia temuto il contraccolpo “Shopping e intrattenimento per grandi e piccini, della chiusura delle strade e non conper godere della città e farla divenire a misura di diviso il progetto originario propocittadino”, esordisce l’assessore alla Cultura, stole che prevedeva tre Nunzio Dell’Abate. “L’iniziativa, realizzata graMusica, appuntamenti per le strade del zie alla collaborazione dello Smile e dell’Assoartigianato paese, magari con il coinvolgiciazione Il Gabbiano, si inquadra nel più ampio tipico, mento di altre zone commerobiettivo di far degustazioni, ciali. Ora che si è accertati tornare Tricase intrattenimento della potenzialità dell’inicentro commerziativa, ci si potrà rifare in ciale di riferifuturo con una programmamento per tutti i zione per tempo ed una paesi del Capo di 18, 19, 25 e 26 dicembre condivisione più Leuca, capofila di dalle 16,30 alle 22,30 estesa e parteciun territorio atin Piazza Cappuccini pata”. tento alle esigenze

Natale a

È

ilgallo.it

27

Gallipoli

un cartellone natalizio composto da numerosissimi eventi e manifestazioni, quello approntato dagli Assessorati al Turismo e Cultura e Marketing Territoriale, con la fattiva e preziosa collaborazione, come hanno ricordato gli stessi assessori Francesco Errico (vice sindaco con delega al Turismo) ed Alessandra Bray (Marketing Territoriale), delle tante Associazioni locali. “Si tratta”, ha spiegato Errico, “di un cartellone in grado di andare a soddisfare i diversi gusti di vari target di pubblico. Credo sia stato svolto un lavoro egregio e sono certo che questo lavoro sinergico produrrà un ottimo risultato, che troverà l’approvazione di chi vorrà trascorrere le vacanze natalizie nella nostra città”. I tanti eventi messi a fuoco dall’esecutivo di Palazzo Balsamo, per i quali ha fattivamente collaborato l’Ufficio Turismo, hanno consentito all’assessore Bray di evidenziare la presenza di un cartellone in cui la regola aurea è l’armonia, sia tra i diversi sodalizi che andranno a presentare le manifestazioni, sia tra i diversi appuntamenti del programma natalizio. “Un cartellone”, commentato Bray, “che dà il giusto e necessario spazio alle nostre tradizioni, riscoprendo i colori, i sapori ed i suoni del Natale gallipolino. Un’armonia tra presente e passato che credo farà molto piacere ai nostri concittadini”.


28 ilgallo.it

energia rinnovabile

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Fotovoltaico: le novità

Con la nuova normativa dal 2011 meno parchi a terra e più impianti integrati e di piccole dimensioni Puglia più impianti fotovoltaici integrati e meno a terra. Il nuovo conto energia, in vigore dal 2011 al 2013, premia infatti con incentivi maggiori i piccoli impianti, come quelli domestici e architettonicamente integrati, rispetto a quelli a terra e industriali. In particolare, rispetto al precedente, il nuovo conto energia è orientato a favorire gli impianti realizzati su edifici esistenti rispetto alle cosiddette ‘centrali fotovoltaiche’ che nell’ultimo quadrimestre del nuovo conto energia (settembre-dicembre 2011) vedono scendere la tariffa incentivante di quasi un quarto (-23%) rispetto alle tariffe del vecchio (rielaborazione dati a cura di Promem Sud Est). (Cfr Tab. 1). «L’approvazione del terzo conto energia e delle linee guida che disciplinano i processi autorizzativi – dichiara Massimo Leone, amministratore delegato Promem Sud Est, società della Camera di Commercio di Bari specializzata in valutazioni economico - finanziarie degli investimenti anche nel settore delle rinnovabili – consente agli operatori di pianificare gli investimenti in un contesto di maggiore stabilità normativa e contribuisce allo sviluppo del fotovoltaico quale volano per la crescita sia dal punto di vista economico che ambientale del Paese». Nella crescita di questo settore la Puglia, e in particolare il Salento, continueranno a ricoprire un ruolo predominante grazie alla particolare sensibilità dell’amministrazione regionale al tema della produzione energetica da fonti rinnova-

In

Il parco fotovoltaico realizzato a Scorrano - Botrugno

bili, alla predominanza di aree pianeggianti e all’elevata irradiazione solare; nello specifico, secondo i dati Enea, la provincia più ‘baciata dal sole’ in Puglia è quella di Lecce (1.575 kWh/m2) seguita da Brindisi (1.558 kwh/ m2) e Taranto (1.557 kWh/m2). Delle installazioni attualmente in esercizio in Puglia, la stragrande maggioranza è rappresentata da impianti di piccola taglia o domestici, tanto che gli impianti di potenza pari o inferiore a 20 kW rappresentano l’89% delle installazioni complessive. Gli impianti di potenza superiore ai 20 kW, sebbene numericamente inferiori rispetto a quelli domestici (l’11% degli impianti), producono circa il 90% dell’energia fotovoltaica regionale. (cfr. Tab. 2). «Il nuovo conto energia”, prosegue Leone, “favorisce inoltre l’installazione di impianti in siti che hanno vissuto problematiche ambientali come

I DATI ENEA La provincia più ‘baciata dal sole’ in Puglia è quella di Lecce (1.575 kWh/m2) seguita da Brindisi (1.558 kwh/ m2) e Taranto (1.557 kWh/m2) cave dismesse, zone industriali e aree con presenza di amianto, rendendo economicamente meno interessante l’installazione di impianti di grossa taglia su suoli agricoli, sebbene in Puglia, come nel Salento, il fenomeno delle installazioni su suoli agricoli abbia ancora un’incidenza minima. Infatti, considerando che a fine ottobre” chiarisce l’Ad di Promem Sud Est, “erano installati in Puglia impianti a terra per una potenza totale di circa 277 MW e che per ogni MW è necessaria una superficie di circa due ettari di terreno, la superficie agricola occupata è stimabile in circa 554 ettari cioè lo 0,034% del totale della superficie agricola

regionale, pari a 1.633.000 ettari; se si considerasse anche la superficie boscata e seminaturale della Puglia, altri 209.000 ettari, l’incidenza scenderebbe allo 0,030%” (fonti: GSE al 27 ottobre e Programma di Sviluppo Rurale Regione Puglia)». Cfr. Tab. 3 e 4. «Ma a prescindere da questi dati”, commenta Leone “è opportuno sottolineare l’esistenza di un problema oggettivo; in Puglia ci sono migliaia di richieste autorizzative per centrali fotovoltaiche e, anche se ci fosse superficie sufficiente per ospitare tali impianti, non sarebbe certo auspicabile sacrificare l’agricoltura, il turismo e i relativi indotti per un fotovoltaico “selvaggio”. È opportuno, dunque, che gli impianti di grossa taglia non sottraggano spazi al territorio destinati ad attività volte a uno sviluppo sostenibile. Al contrario sarebbero da favorire le installazioni di impianti


energia rinnovabile

18 DIC 2010/7 GEN 2011

ilgallo.it

del nuovo conto energia

29

Oggi i piccoli impianti in esercizio rappresentano già l’89% del numero totale Tab. 1 – Confronto nuovo conto energia vs precedente (elaborazione Promem Sud Est Spa)

Riduzione delle tariffe del “nuovo” conto energia rispetto al precedente (rif. III quadr. 2011) Intervallo di potenza (kW)

Impianti non integrati

Impianti parzialmente integrati

1≤P≤3

-13%

-10%

3≤P≤20

-17%

-15%

20≤P≤200

-18%

-16%

200≤P≤1000

-23%

-18%

Tab. 2 – Numero di impianti fotovol. in esercizio e produzione di energia in Puglia (fonte GSE)

fotovoltaici a terra su suoli agricoli in disuso; un esempio virtuoso di riutilizzo di suolo agricolo è rappresentato dai parchi fotovoltaici realizzati con tecnologie Schüco a Scorrano e Botrugno su terreni brulli adibiti da oltre 20 anni a pascolo: in questi parchi, peraltro dotati di tecnologie di ultimissima generazione, si continua a praticare la pastorizia, sono stati piantumati migliaia di arbusti per mitigare l’impatto ambientale ed è stata restaurata una masseria, oggi laboratorio didattico dedicato alle energie rinnovabili. Scorrano, grazie a questi impianti, è divenuto tra i primi Comuni italiani a impatto zero di CO2 riuscendo a soddisfare il fabbisogno energetico delle oltre 2.100 famiglie del territorio. E’ questo un esempio di progettualità sostenibile e in linea con le politiche nazionali e regionali che bisognerebbe prendere come modello».

Classi di potenza del nuovo conto energia (kW)

Numero d’impianti FV in esercizio (n.)

Numero d’impianti FV in esercizio (%)

Produzione di energia da impianti in esercizio (%)

1<P<3

2.681

36,67

2,1

3<P<20

3.845

52,59

8,3

20<P<200

476

6,51

7,8

200<P<1000

308

4,21

81,2

1000<P<5000

1

0,01

0,5

<5000

0

0

0

Tab. 3 – Impianti e potenza fotovoltaico in esercizio in Puglia e stima superficie impiegata (Fonte GSE; rielaborazione Promen Sud Est) Puglia: fotovoltaico in esercizio Fotovoltaico in esercizio in Puglia al 27/10 < 200 kW (tetti di residenze e industrie) Fotovoltaico in esercizio in Puglia al 27/10 > 200 kW (a terra) TOTALE Fotovoltaico in esercizio in Puglia al 27/10/2010

N° Impianti

N° MW

Ettari fotovoltaico a terra (1 MW = ca. 2,5 ha)

7.002

62

0

309

277

554

7.311

339

554

Tab. 4 – Superficie complessiva e agricola Puglia e stima superficie impiegata dal fotovoltaico (Fonti GSE, Censimento agricolo Istat 2000; rielaborazione Promem Sud Est) Puglia: Incidenza fotovoltaico a terra su superficie agricola e complessiva

Superficie (Ha)

Superficie complessiva Puglia 1.952.064,00 Superficie Agricola

1.633.692,93

Territori boscati e 209.985,48 ambienti semi naturali TOTALE Superficie (agricola utiliz1.843.678,41 zata, boschi, non utilizzata ecc.)

N° MW in esercizio a terra

Ettari occupati da FV a terra

Incidenza % FV a terra

277

544

0,028%

277

544

0,034%

277

544

0,030%


30 ilgallo.it

la magia del Natale

O Cristò jennimeno: Gesù che nasce a Sternatia

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Maria Gemma. “La suggestione del centro storico

R

contribuisce al successo del nostro bambinaci”

Neviano: Presepe al Parco Cazzanti

Il

Parco Cazzanti, superiore ed inferiore, si appresta ad ospitare il Presepe Vivente. Una rappresentazione che, con uno scenario diverso dal solito (gli scorsi anni si è infatti tenuto nel Castello del centro storico), sarà sicuramente, per suggestione del paesaggio e numero di figuranti, tra le più grandi e più belle del Salento. Ad organizzare il tutto è il Gruppo Animatori dell’Oratorio parrocchiale “Madonna delle Nevi” insieme al “Comitato Santa Croce”. Il progetto mira all’esaltazione dei più alti valori simbolici dell’esistenza attraverso la realizzazione di un “Presepe d’amore per l’umanità”. Si rappresenteranno le scene della nobiltà del periodo di Erode, per poi passare alla vita quotidiana con la riproduzione degli antichi mestieri e infine arrivare alla scena principale della Natività avvolta nella luce della stella. Il Presepe Vivente nevianese sarà aperto al pubblico il 25 e 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 21, offrendo ai visitatori un percorso di luci e profumi dedicato alla celebrazione della Natività. All’uscita del Presepe Vivente, nella Chiesa “Madonna delle Nevi”, saranno allestiti anche dei bellissimi Presepi Artistici realizzati da ragazzi di Neviano. Fiorella Mastria

itorna anche quest’anno a Sternatia il Presepe Vivente. “Sembra quasi una magia di Natale il rinnovarsi di questo evento”, dichiara la presidente dell’omonimo Comitato, Maria Gemma, “tutto è sempre bello come la ricorrenza che lo ripropone. La suggestione dei violetti del centro storico, il bel campanile che lo domina, le caratteristiche postazioni, la gentilezza dei figuranti, le leccornie delle varie pietanze, i profumi natalizi che impregnano l’aria, sono tutti componenti che contribuiscono al successo del nostro “bambinaci” (Bambinello). “O Cristò jennimeno” (Gesù che nasce) infonde nel cuore di tutti “un non so che” di favola, di sogno, che arricchisce e rende più buoni”. Quest’edizione si distinguerà dalle precedenti perché più corposa nelle postazioni: infatti alcuni artisti locali, nella semplicità della loro fede, hanno espresso visivamente alcuni episodi sacri. I figuranti che parlano il “griko”, con la musicalità caratteristica di questa parlata, permetteranno ai visitatori di andare indietro nel tempo e immergersi in una realtà quasi scomparsa. Ecco qualche esempio: il nome delle strade, “platea-larga”; “apano-sopra”;

“stennò-vicolo”. Il nome delle pietanze: “I pasta a’ tti’ kalì sorta-la pasta della buona fortuna”; “to krasì-il vino”; “to tirì-il formaggio”; “ta leuma so zzuccali-i legumi alla pignata”; “i pasta jenomesi iessu-la pasta fatta in casa”. Ed ancora i luoghi: “i acrisiala chiesa”; “i mesi-la piazza”. “Tutto ciò”, conclude Maria Gemma, “renderà la nostra “Chora” (la nostra Sternatia) più bella del solito ed accogliente e calda con tutti come sempre”. Il Presepe Vivente sarà visitabile il 26 dicembre e l’1, 2, 6 e 9 gennaio, dalle 16,45 alle 21.


Sotto l’albero

18 DIC 2010/7 GEN 2011

sabato 18

ARADEO: Teatro Modugno, ore 21, cabaret, Ciciri e tria GEMINI (Ugento): Centro storico, Natale in festa: piazza Regina Elena, dalle 17, inaugurazione e apertura stand gastronomici, artisti di strada e giocolieri; Chiesa San Francesco, ore 19, Amici di Mauro, concerto pop-gospel GIORGILORIO (Surbo): Auditorium Parrocchia, ore 19, concerto per giovanissimi talenti, Una magia per Natale PARABITA: Chiesa parrocchiale di San Giovanni, ore 19, I bambini in coro per i bambini, Incanto, prima rassegna regionale di cori di voci bianche SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina SPECCHIA: Consultorio familiare, via Pietro Micca, ore 16, inaugurazione sede LILT; Palazzo Risolo, ore 16,30, convegno, Il ruolo della prevenzione nella lotta contro i tumori SPONGANO: Area ex Mercato coperto, Piazza Della Repubblica, Menamenamò Festival SURBO: Presso l’Ipercoop, Stand dell’Associazione Nazionale Famiglie Adottive ed Affidatarie per raccogliere giocattoli da destinare ai bimbi ospiti delle casa famiglia salentine (dal 17 e fino al 19)

appuntamenti

domenica 19

ALEZIO: Piazza Vittorio Emanuele e sagrato Santuario Madonna della Lizza, dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30, Festa del dolce natalizio; Casa dell’Accoglienza, ore 19,30, Tombolata animata e figurata ARADEO: Teatro Modugno, ore 21, Scuola di danza Sinestesia, Sognare, danza e solidarietà CORIGLIANO D’OTRANTO: Castello de’ Monti, ore 17,30, inaugurazione Pro Loco, musica tradizionale, musica gospel e degustazione di prodotti tipici MAGLIE: Club A. Toma, Sagra delle pittule e melodie natalizie MATINO: Palazzo Marchesale, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21, Matino in Mostra 2010, esposizione dei manufatti di artigiani di Matino, Racale, Melissano, Taviano, Parabita, Casarano, ecc. POGGIARDO: Teatro Illiria, 20,30, teatro, Talianxa, Lettera di mammà ORTELLE: Istituto De Viti, ore 16, partenza corteo natalizio. In serata, il suono della zampogna farà da colonna sonora alla degustazione delle pittule SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina SPONGANO: Area ex Mercato coperto, Piazza Della Repubblica, Menamenamò Festival TREPUZZI: Centro polifunzionale di via Surbo, ore 20,30, Nord Salento Teatro, Taci tocca a me TRICASE: Piazza Cappuccini, dalle 16,30 alle 20,30, La piazza e il Natale, musica, intrattenimento, animazione per bambini, degustazione prodotti tipici VEGLIE: Palazzetto dello sport, dalle 8,30, Coppa di Natale Karate Kata ACSI

Lucugnano e “L’Albero”

A

ppena è stato acceso, mi è venuto spontaneo dire: che bello, Lucugnano sotto l’albero! Un paese di piccoli-grandi uomini, un paese con un parroco serio e perseverante, un coro di voci perfette, una storia di poesia... Girolamo Comi. Quest’anno una piazza addobbata a festa. Una piccola idea diventata realtà, patrocinata dal Comune di Tricase; l’assenso del nostro parroco e l’entusiasmo di chi ha voluto partecipare. Potremmo cercare di riprendere il nostro paese, arricchirlo, chiedendo supporto all’Amministrazione e con loro collaborare. Guardiamoci intorno e valutiamo ciò che abbiamo, non con insoddisfazione, disappunto e critica, ma con la giusta idea del costruire e mantenere. Il Palazzo Baronale, oggi Biblioteca Provinciale, già nel 1947-48 ospitò personaggi che hanno contributo a farci conoscere ed a scrivere di letteratura sin dal 1951 con “L’Albero”. “L’essenza della gioventù futura: fremito di un mattino che mi investe con l’alito di tutto il suo celeste” (G. Comi). Grazie a tutti e Buon Natale. Anna Rita Ferramosca

Alessano: in ricordo di Uccio Aloisi

ilgallo.it

31

M

artedì 28 dicembre, alle 19, presso Palazzo Legari ad Alessano, il Centro Culturale Alfonsina Bertelli proietterà il film-documentario “Craj” di Davide Marengo per ricordare Uccio Aloisi, amico sincero e affettuoso, che continua a tenerci in compagnia con i suoi canti e le sue parole penetranti nel cuore e nelle menti, per affrontare la vita con coraggio e dignità. Ci ha lasciati per sempre il 21 ottobre scorso, ma la sua presenza rimane viva nel cuore di milioni di persone in tutto il mondo che lo hanno visto cantare e scherzare.

Concerto natalizio per beneficenza a Monteroni

L

unedì 20 dicembre, alle 20, presso il Salone delle Feste del Palazzo Ducale di Monteroni, recentemente inaugurato dopo la ristrutturazione, si terrà il tradizionale Concerto Natalizio con la partecipazione del Coro Polifonico “Voci in… Canto”, formato da ben 40 cantori diretti dal Maestro Francesco Faiulo. Il repertorio del Coro Polifonico privilegia i brani classici della bella tradizione napoletana e comprende anche rivisitazioni di opera e operetta, senza trascurare alcuni grandi successi della musica leggera. Per l’occasione, una parte del Concerto sarà riservata al repertorio delle più famose canzoni natalizie. L’evento è organizzato dalla locale Sezione dell’Arma Aeronautica nell’ambito di un articolato programma di iniziative che durante l’anno hanno visto l’Associazione protagonista in una lunga serie di attività aventi a fattor comune l’impegno a favore della collettività locale (dagli spettacoli cinematografici di “Azzurro sotto le stellette” organizzati in estate, al presidio delle Scuole cittadine con il “Vigile Azzurro” durante tutto il periodo scolastico). L’Associazione Arma Aeronautica, la cui sede nazionale è a Roma, è un sodalizio aperto a tutte le genti dell’aria, militari e civili, di ogni grado, ruolo ed età, in congedo ed in servizio, simpatizzanti dello sport aeronautico e del progresso del volo, al di fuori e al di sopra di ogni ideologia politica e nel rispetto di ogni concezione religiosa. “La nostra Sezione”, dice il presidente, Cap. Antonio Madaro, “nasce da un incontro tra un gruppo di amici aviatori con il presidente regionale A.A.A., Gen. Giuseppe Genghi, tenutosi proprio nel Salone Parrocchiale della Chiesa Madre, gentilmente messo a disposizione dal nostro parroco don Adolfo Putignano. Oltre ai compiti prettamente statutari, si prefigge l’obiettivo di costituire un luogo sano di aggregazione ma anche e soprattutto uno strumento di impegno sociale particolarmente rivolto verso i giovani ed aperto ad ogni tipo di collaborazione con le Istituzioni locali, le Parrocchie e tutte le altre Associazioni esistenti sul territorio, al fine di costruire una Monteroni sempre migliore. Con quest’ultima iniziativa del Concerto Natalizio”, prosegue Madaro, “si cercherà di offrire alla collettività uno spettacolo di qualità. Pensiamo possa essere una manifestazione di alto livello culturale, anche perché sarà associata ad un concorso letterario riservato agli alunni delle scuole medie, per la riuscita della quale è doveroso ringraziare gli Enti locali, Provincia e Comune, che hanno patrocinato l’iniziativa, e tutte le Istituzioni pubbliche e private che hanno collaborato”. La serata sarà anche l’occasione per vedere i frutti del progetto “Sorriso Azzurro”, avviato dal sodalizio da circa un anno, mediante la promozione di una serie di iniziative benefiche che permetteranno di donare al Reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce uno strumento sanitario di ultima generazione, utile al primo intervento sui nati prematuri, Inoltre, saranno consegnati nelle mani del prof. Giuseppe Serravezza, presidente provinciale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, i fondi raccolti con la vendita delle “Stelle per la Vita”. Massimo Alligri


32 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


appuntamenti

Vacanze di Natale

18 DIC 2010/7 GEN 2011

lunedì 20

CALIMERA: Cinema Elio, ore 19,30, Vincenzo Tommasi (chitarrista e compositore) e Antonio Greco (pianista), Concerto per la vita MONTERONI: Salone delle Feste Palazzo Ducale, ore 20, Coro Polifonico, Concerto di Natale OTRANTO: Salone Istituto Maestre Pi Filippini, Piazza Castello, ore 19, gruppo teatrale La Palombara, Ditegli sempre di si SPONGANO: Area ex Mercato coperto, Piazza Della Repubblica, Menamenamò Festival

martedì 21

MATINO: Palazzo Marchesale, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21, Matino in Mostra 2010, esposizione dei manufatti di artigiani di Matino, Racale, Melissano, Taviano, Parabita, Casarano, ecc. SPONGANO: Area ex Mercato coperto, Piazza Della Repubblica, Menamenamò Festival

mercoledì 22

LEVERANO: Associazione Mujmunè, via Roma, ore 21, proiezione film, Tutte le barche a terra SPONGANO: Piazza Santa Vittoria, Festa Santa Vittoria dicembrina: dalle 15, Corteo delle panare; ore 20, Piazza Municipio, falò; dalle 21 concerto di Antonio Castrignanò TREPUZZI: Casa della musica, ore 22, Nobraino in concerto

giovedì 23

CORIGLIANO: Castello de’ Monti e Galleria d’Arte Caravaggio, 19, Collettiva pittura, fotografia, poesia (fino al 7 gennaio) MATINO: Palazzo Marchesale, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21, Matino in Mostra 2010, esposizione dei manufatti di artigiani di Matino, Racale, Melissano, Taviano, Parabita, Casarano, ecc. SAN CASSIANO: Ex Municipio, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina SPONGANO: Piazza Santa Vittoria, Festa San Giorgio, ore 15,30, Processione e fuochi d’artificio SQUINZANO: Chiesa Maria Regina, via Crispi, ore 21, Note di Natale SURANO: Piazza Municipio, ore 19, Sagra della Pittula

venerdì 24

SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina SPECCHIA: Piazza del Popolo, Focaredda e Sagra delle pittule

sabato 25

CORIGLIANO: Borgo Antico, dalle 18 alle 22, Profumi di Natale – Il Presepe Vivente, Argaliò, pizzica e musica popolare SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina TRICASE: Piazza Cappuccini, dalle 16,30 alle 20,30, La piazza e il Natale, musica, intrattenimento, animazione per bambini, degustazione prodotti tipici

ilgallo.it

33


34 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


La festa continua

appuntamenti

18 DIC 2010/7 GEN 2011

domenica 26

CORIGLIANO: Borgo Antico, Profumi di Natale – Il Presepe Vivente, le strine dei cantori della cultura greganica LEVERANO: Piazza Tellini, dalle 18 alle 21, Associazione teatrale Gli Armonauti, Favole gallipoline; Chiesa di San Gabriele, ora 18,30, Concerto di Natale NOVOLI: Convento Padri Passionisti, ore 19, rassegna canti natalizi OTRANTO: Villa Comunale, Gustando il Natale. Suoni e sapori di Otranto; concorso enologico, Terra d’Otranto (fino al 29) SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina TAURISANO: Festa Piccinna per Santo Stefano, in mattinata Fiera Mercato, nel pomeriggio Processione e bengalata pirotecnica TRICASE: Piazza Cappuccini, dalle 16,30 alle 20,30, La piazza e il Natale, musica, intrattenimento, animazione per bambini, degustazione prodotti tipici

lunedì 27

SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina

martedì 28

ALESSANO: Palazzo Legari, ore 19, Centro Culturale A. Bertelli, proiezione film documentario, Craj, in ricordo di Uccio Aloisi CALIMERA: Cinema Elio, ore 19, presentazione Calendario della Grecìa Salentina CAMPI: Chiostro Chiesa San Francesco, dalle 9 alle 20, mostra artisti locali (fino al 6 gennaio) MATINO: Palazzo Marchesale, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21, Matino in Mostra 2010, esposizione dei manufatti di artigiani di Matino, Racale, Melissano, Taviano, Parabita, Casarano, ecc. PARABITA: Chiesa San Pasquale, ore 19, Scuola Harmoniorum, Concerto di Natale SAN CASSIANO: Teatro La Busacca, Tutti pazzi per i soldi ZOLLINO: Dalle 19, Frate Focu, musica, balli, tamburelli, giocolieri, vino e sapori; Alla Bua in concerto

mercoledì 29

NOVOLI: Saletta della cultura, ore 21,30, spettacolo Piccola Compagnia Instabile OTRANTO: Cattedrale, ore 19, Il Natale nella storia, concerto musiche sacre

giovedì 30

UGENTO: PalaOzan Tiziano Manni, ore 20, Galà Pugilistico, Città di Ugento

venerdì 31

GALLIPOLI: Dalle 17, Capodanno nel Centro Storico LECCE: Spazi Lecce Fiere, dalle 23, Sud Sound System e Après La Classe in concerto OTRANTO: Lungomare degli Eroi, dalle 22, L’Alba dei Popoli, selezioni di dj Klaus, dj Sergio Petio, dj Adriano Belmonte & live percussion Romualdo Nisi; da mezzanotte, Nina Zilli in concerto

sabato 1° gennaio

CALIMERA: Nei pressi della Chiesa Madre, subito dopo la Messa del pomeriggio, Capodanno con la Strina SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina

domenica 2

CASARANO: Centro storico, Teatro Parrocchiale Chiesa Madre, Pro Art e gli Spasulati, Lu can can cu le ‘nvitate – una serata spasulata tra teatro, musica e divertimento SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale per incontrare il vero Babbo Natale e lasciare la propria letterina

giovedì 6

CAMPI: Chiostro Chiesa San Francesco, dalle 9 alle 20, ultimo giorno mostra artisti locali e asta di beneficenza per il restauro della Chiesa di San Francesco d’Assisi MELISSANO: Centro culturale Quintino Scozzi, ore 18,30, premiazione XIX edizione concorso Presepe in famiglia SAN CASSIANO: Ex Municipio, Villa comunale, dalle 17 alle 22,30, Officina dei Teatranti, La Casa di Babbo Natale lettura dei desideri e delle speranze

ilgallo.it

35


36 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


In giro per Presepi

18 DIC 2010/7 GEN 2011

Scene dal Presepe Vivente di Vignacastrisi

ACQUARICA DEL CAPO - Cappella di San Donato, Presepe Artistico: dal 19 dicembre al 9 gennaio, dalle 17,30 alle 20; festivi dalle 16 alle 22. ALEZIO - Sagrato del Santuario Madonna della Lizza, Presepe Artigianale: dal 19 dicembre al 9 gennaio. ALLISTE - Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 22. Calimera - Museo di storia naturale, Presepe Artistico: fino al 6 gennaio, dalle 9 alle 12,30 e dalle 17 alle 20,30; domenica e festivi dalle 16 alle 20,30 (lunedì chiuso). CAMPI SALENTINA - boschetto Parrocchia S. M. delle Grazie, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 19 alle 22,30. CASARANO - Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 3 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21,30. “Presepe in Vetrina” del sig. Roberto Scorrano, via D’Azeglio 17: fino al 9 gennaio, dalle 16 alle 20 (festivi fino alle 20,30). Info: 349/4950503. CASTRO - “Natale in Contea”: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio. COLLEPASSO - Masseria Quagliasiero, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21. COPERTINO - Chiesa di S. M. di Costantinopoli, Presepe in movimento: fino a fine dicembre, dalle 18 alle 21. CORIGLIANO - Presepe Vivente: dal 25 al 27 dicembre, dalle 18 alle 22 (in caso di pioggia, 1° e 2 gennaio). CUTROFIANO - Piazza Cavallotti, Mostra “dei Presepi di Mario”: 25 e 26 dicembre, dalle 18 alle 22. DISO - via Filippo Bottazzi 118, Presepe Artistico: tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 22. GAGLIANO - Padri Trinitari, Presepe Artistico stile orientale: dal 23 dicembre al 9 gennaio dalle 15 alle 20 (festivi fino alle 22). GALATINA - Palazzo Galluccio, Presepe Artistico: dal 18 dicembre al 6 gennaio.

appuntamenti

GALATINA - Via V. Emanuele, concorso “Il Presepe più bello” degli alunni della Scuola Elementare (premiazione il 6 gennaio). Palazzo Micheli, via Umberto I, Mercatino di Natale: dal 18 al 24 dicembre. GALATONE - centro storico, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21. GEMINI (Ugento) - Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 21,30. GALLIPOLI - Istituto Santa Chiara, via Antonietta De Pace, Presepe Vivente “Noel”: 25, 26, 29 e 30 dicembre e 1°, 2, 5 e 6 gennaio, dalle 18 alle 21 nei festivi e dalle 10 alle 21 nei prefestivi. Chiostro Chiesa S. Francesco, Presepe Vivente: 25, 26 e 27 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 22. GIORGILORIO (Surbo) - Presepe Vivente “in giro per il paese”: 24 dicembre (dalle 11), 5 e 6 gennaio (dalle 17,30). GUAGNANO - Museo del Negroamaro, Presepe Tradizionale: dal 21 dicembre al 6 gennaio, dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13; venerdì, sabato e festivi dalle 17 alle 19,30. LECCE - ex Magazzini Upim, Fiera di Santa Lucia: fino al 6 gennaio, dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 21 (il sabato fino alle 22); festivi dalle 9,30 alle 22; venerdì 24 e venerdì 31 orario continuato fino alle 17; il 25 e 26 dicembre e 1° gennaio chiusura. Castello Carlo V, Mostra del Presepio: dal 22 dicembre al 9 gennaio, dalle 16,30 alle 20,30; festivi dalle 10 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 21. Bottega del Mondo, via Palmieri n.6, Presepi del Mondo equo e solidale: dal 13 al 24 dicembre, Presepi dalmondo in bottega, da Perù, Venezuela, Ecuador, Nepal, Palestina, ecc. Ex Convitto Palmieri, “Riscattiamo il Natale”, il Presepe dall’amaro sapore della denuncia: scatti fotografici nelle tante zone degradate. Dal 20 al 23 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. Anfiteatro: “Muretti e pagghiare” accanto alla capanna.

ilgallo.it

37


38 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


Viviamo la Natività

18 DIC 2010/7 GEN 2011

LIZZANELLO - Palazzo Baronale, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21. MAGLIE - Casa della Provvidenza “Stella Orientis”, via Orfanotrofio 34, Presepe Vivente: 25 (inaugurazione alle 18) e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21,30. MARTANO - Convento Monaci Cistercensi, Presepe Artistico: tutti i giorni dalle 15 alle 18. Chiesa Santi Medici, Piazza Caduti, “lu Presepe”: dal 25 dicembre al 6 gennaio (tranne il 31 dicembre), dalle 17,30 alle 21,30. MINERVINO - Frantoio Ipogeo (sulla provinciale per Palmariggi), Presepe Vivente Ipogeo: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21. MONTERONI - Oratorio Don Bosco, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 2 e 6 gennaio, dalle 18 fino a sera. NARDÒ - Chiostro dei Carmelitani, Mostra “Il Presepe tra tradizione e attualità”: dal 20 dicembre al 15 gennaio, dalle 16 alle 19,30. NOHA (Galatina) - Masseria Colabaldi, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio. NOVOLI - Chiesa di S. Biagio, Presepe Artistico: fino al 20 gennaio, dalle 17 alle 21; domenica e festivi dalle 9 alle 21. ORTELLE - Istituto De Viti, Presepi Artistici e Mostra: dal 20 dicembre al 6 gennaio, dalle 17 alle 20 (festivi anche dalle 10 alle 12). OTRANTO - Castello Aragonese, “L’arte del Presepe nelle ceramiche di Grottaglie”: fino al 9 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17 (ingresso euro 4,00, ridotto 3,00). PARABITA - Parco archeologico, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21. PRESICCE - ex Convento Padre Francescani, Presepe Vivente “L’Angelo del ciel”: 25 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21. SALICE - via Giovanni XXIII, Presepe Artistico del sig. Francesco Spagnolo: fino al 2 febbraio, dalle 17,30 alle 20; il sabato dalle 16,30 alle 20; festivi dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30. Info: 340/8207374. SANARICA - “valle” Carsica di Sant’Angelo, Presepe Vivente (sulla provinciale per Botrugno): 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 16,30 alle 20.

in giro per Presepi

SAN CESARIO - Masseria Cervola, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 16 alle 22. S. M. AL BAGNO (Nardò) - Chiesa dell’Assunta, Presepe Artistico: dal 25 dicembre al 6 gennaio, dalle 16 alle 21. SCORRANO - Convento di S. Francesco (degli Agostiniani), Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1° e 6 gennaio, dalle 18 alle 20,30. SOLETO - Convento dei Frati Minori, “Con San Francesco davanti al Presepio”: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 21. SPECCHIA - “Presepe Vivente nel Borgo”: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 20,30. STERNATIA - centro storico, Presepe Vivente: 26 dicembre e 1°, 2, 6 e 9 gennaio, dalle 16,45 alle 21. STRUDÀ (Vernole) - in campagna sulla provinciale per Acquarica di Lecce, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, di pomeriggio. TAURISANO - centro storico, Presepe Vivente: 25 dicembre e 1, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21; 26 dicembre dalle 18,30 alle 21. TAVIANO - vie del centro, Mostra di Presepi “Le strade della stella”: 25 e 26 dicembre e 1°, 2, 5 e 6 gennaio, dalle 18. TORREPADULI (Ruffano) - Palazzo Pasanisi, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 20,30. TREPUZZI - centro storico, Presepe Vivente: 26 dicembre e 2 e 6 gennaio, dalle 17. Antico Monastero sulla Serra di Sant’Elia, Mostra di Minipresepi: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 5 gennaio, dalle 18. TRICASE - Collina Monte Orco, Presepe Vivente: 25, 26, 28 e 30 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21,30. VEGLIE - centro storico, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1°, 2 e 6 gennaio, dalle 17 alle 20,30. VIGNACASTRISI (Ortelle) - borgo antico, Presepe Vivente: 25 e 26 dicembre e 1° e 6 gennaio, dalle 17,30 alle 21 (ingresso gratuito da Piazza Umberto I).

ilgallo.it

39


40 ilgallo.it

l’Oroscopo

18 DIC 2010/7 GEN 2011

DEDICATO ALL’UNIVERSO FEMMINILE

Il 2011, lo Zodia Ariete

Toro

donne della prima decade dovranno affrontare la quaprospetta un bellissimo 2011 per le donne nate nella Le dratura negativa di plutone al proprio sole di nascita: Si prima decade, grazie allo splendido e potente trigono un transito che influenza negativamente i rapporti con il di plutone al sole di nascita che durerà tutto l’anno. Le sinmondo maschile. Difficilmente trovare stabilità sentimentale, le single si dovranno accontentare... di storie passeggere. Solo per le nate nei primi 5 giorni dell’Ariete si potrebbe presentare qualche novità grazie alla congiunzione di urano e giove. Per le nate nella 2a decade, se da un lato giove in congiunzione favorisce gli affari di cuore, dall’altro saturno in opposizione rappresenta un freno considerevole: può anche nascere una storia, ma probabilmente non sarà per sempre. Solo le donne della terza decade saranno favorite dal bel trigono di nettuno al sole e negli ultimi mesi dell’anno anche dalla congiunzione di giove. Se siete single datevi da fare, fate la vostra parte e non resterete deluse.

gle avranno l’opportunità di incontrare la persona giusta purchè si diano da fare. Le nate nella 2a decade, invece, sono esenti da transiti planetari dei pianeti lenti e semilenti, che sono i più incisivi. Senza transiti positivi né negativi, dipenderà tutto da voi, dalla volontà e dall’impegno. La strada è libera, non ci sono ostacoli. Le donne della terza decade, infine, saranno favorite dal sestile potente di urano al sole solo fino alla primavera. Se ancora non avete concluso nulla in amore, approfittatene in questi primi mesi del 2011. Per tutto il resto dell’anno, poi, sarete meno favorite dai transiti, ma non bloccate perché non ci sarà nessun pianeta negativo ad ostacolare il vostro cammino.

Leone

Vergine

prima decade potrà usufruire per tutto il 2011 di transiti planetari magnifici. Da gennaio sarà attivo già il bel trigono di giove al sole e poco dopo entrerà in azione uno dei transiti più belli e potenti che si possano avere nel corso della vita: il rivoluzionario trigono di urano al sole. La donne single pertanto avranno la possibilità di incontrare la persona giusta. La 2a decade potrà usufruire oltre del bel trigono di giove per mesi, anche del concreto sestile di saturno. Non vi resta che uscire, incontrare gente, fare più vita sociale e se lo desiderate sarà proprio difficile restare single! Le donne della 3a decade dovranno pazientare perché sarà ancora attiva la negativa l’opposizione di nettuno al sole di nascita. Solo negli ultimi tre mesi dell’anno giove in trigono potrebbe sbloccare qualcosa, ma ricordate che resta sempre il freno di nettuno. La ruota gira per tutti.

randi le prospettive sentimentali per le donne della prima decade, che potranno godere del potente e benefico trigono di plutone al sole per tutto il 2011. A chi ha già una storia in corso, questo transito potrebbe portare un consolidamento del rapporto, ma se questo è ormai alla frutta e non ci sono le basi per poter continuare, plutone provocherà la rottura... per il vostro bene. Le donne della 2a e 3a decade, infine, sono esenti da transiti importanti dei pianeti lenti e semilenti, pertanto il timone della vita sentimentale resta nelle loro mani. La strada è libera, cercate semmai di moderare un pochino il vostro carattere ipercritico per non snervare il vostro partner e compromettere il rapporto perché molte donne della Vergine, quando ci si mettono, sanno essere insopportabili, si appellano a tutto, come se loro fossero la perfezione assoluta. Figuriamoci!

Sagittario

Capricorno

La

G

trepitosi transiti planetari aspettano le donne della ransiti planetari contrastanti per voi donne della prima Slissimo prima decade. Da gennaio in poi giove regalerà un bel- T decade. Se siete già in coppia, cercate di non ingigantire trigono e dalla primavera in poi arriverà anche il ri- eventuali dissapori col partner per non arrivare alla rottura voluzionario e potente trigono di urano, capace di rivoluzionare positivamente la vostra situazione sentimentale. Difficile restare single con questi ottimi transiti. Ben messa anche la 2a decade che potrà usufruire del prolungato sestile benefico di saturno per quasi tutto il 2011. Le donne della terza decade, infine, fino alla primavera subiranno ancora l’azione negativa di urano. Ad ogni modo dalla primavera in poi non ci sarà più urano a disturbare e sarete più libere di muovervi anche se non potrete usufruire di grandi transiti positivi per l’amore. In compenso però sarete anche libere da transiti negativi, pertanto dipenderà tutto da voi.

definitiva. Le donne single saranno libere di muoversi solo fino alla primavera, dopo escludo che possiate fare incontri d’amore importanti per tutto il 2011 e se li farete, non sarà certo la storia della vostra vita. Anche la seconda decade sarà alle prese per gran parte dell’anno con la negativa quadratura di saturno che blocca ogni possibilità sentimentale seria per le single e potrebbe anche provocare qualche rottura nelle coppie già traballanti. La terza decade, infine, è ben messa solo fino a marzo, grazie al potente e benefico sestile di urano che, però, sta per finire. Dalla primavera in poi non potrete più usufruire dei favori di urano, ma sulla vostra strada non ci sono transiti negativi.


le donne e le stelle

18 DIC 2010/7 GEN 2011

L’OROSCOPO DI EUGENIO MUSARÒ

co e le donne Gemelli

Cancro

molto favorevole anche per le donne della prima deuadro negativo per le donne della prima decade che doAGiànno cade soprattutto per le nate nei primi 5 giorni del segno. Q vranno subire per tutto il 2011 la pesante opposizione da gennaio giove vi regalerà un bel sestile e dalla pri- di plutone, alla quale dalla primavera si aggiungerà la nemavera in poi si aggiungerà anche il potente e rivoluzionario sestile di urano al sole. Urano è il pianeta dei cambiamenti, capace di portare alle single belle novità. Le donne della 2a decade sono meno favorite, ma potranno sempre usufruire del bel sestile di giove per mesi. Le donne della 3a decade, infine, sono le meno favorite dai transiti fino alla primavera perchè dovranno subire la quadratura negativa di urano. Contemporaneamente sarà attivo il bel trigono di nettuno al sole, anche se sarà più incisivo, dalla primavera in poi, dopo che urano avrà finito di disturbare. Per concludere, da aprile in poi ci saranno ottime possibilità in amore anche per voi.

gativa quadratura di urano e quella di giove già a partire da gennaio. Non ci sono possibilità di trovare la persona giusta ma dovranno accontentarsi di... storielle passeggere. Si tratta di transiti pesanti che possono infastidire molto anche chi ha già una relazione in corso. Cercate di essere pazienti. Anche la 2a decade sarà alle prese con due transiti paralizzanti, la quadratura di saturno e quella di giove, che attive per buona parte dell’anno. Anche voi pertanto dovrete accontentarvi di quello che passa il convento e attendere tempi migliori. Le donne della terza decade, infine, sono molto favorite in amore fino alla primavera grazie al potente trigono di urano.

Bilancia

Scorpione

donne della prima decade e soprattutto le nate nei prime 6 giorni del segno, dovranno subire per tutto il 2011 la negativa quadratura di plutone al sole, l’opposizione di urano dalla primavera in poi e quella di giove a partire da gennaio. Transiti che rendono difficile la caccia all’uomo giusto, oppure portano a innamorarsi della persona sbagliata. La 2a decade sarà messa con le spalle al muro dalla lunga congiunzione di saturno, che taglia i rami secchi di un rapporto: possibili anche drastiche decisioni di rottura. Le single avranno l’opportunità di incontrare un uomo, forse più grande di loro. Le donne della 3a decade, infine, potranno usufruire ancora del rigenerante trigono di nettuno al sole, capace di portare serenità sentimentale, facendovi incontrare uomini interessanti per una eventuale storia d’amore e nel caso dei rapporti già esistenti, consolidare la storia.

donne della prima decade saranno favoritissime in amore grazie al potente sestile di plutone: sfruttate al massimo questo meraviglioso transito che consoliderà ancora di più legami forti. Le donne della 2a decade sono esenti da transiti importanti. Pertanto sarete libere di muovervi e dipenderà tutto da voi. La 3a decade, infine, fino alla primavera potrà godere dello strepitoso trigono di urano, transito questo che purtroppo viene un po’ disturbato dalla negativa quadratura di nettuno al sole. Perciò è probabile che gli effetti positivi non saranno grandiosi. Dalla primavera in poi resterà solo l’azione negativa di nettuno, quindi escludo che possiate incontrare l’uomo giusto in quei mesi. Se volete tentare qualche cambiamento positivo nella vostra vita sentimentale, approfittatene quindi nei primi trequattro mesi del 2011.

Le

Acquario

Le

Pesci

donne della prima decade usufruranno, a partire dalla cco uno dei segni più romantici, sensibili e affettuosi e Le primavera, del potente transito in sestile di urano (il E intuitivi dello zodiaco. Le donne della prima decade savostro pianeta guida che vi metterà di fronte delle bellis- ranno favorite dal transito potente e duraturo di plutone in sime occasioni sentimentali) e di giove in trigono benefico già da gennaio. Per chi è già in coppia, urano può consolidare il rapporto, ma se la vostra storia fa acqua da tutte le parti, provvederà per il bene di entrambi alla rottura definitiva. Anche le donne della 2a decade saranno sostenute per quasi tutto il 2011 dal solido trigono di saturno e dal fortunato sestile di giove. Ottimi transiti per programmare un bel matrimonio se siete già in coppia o per trovare l’anima gemella se siete single. Le donne della 3a decade saranno stimolate, invece, dalla congiunzione di nettuno. Transito che agisce in misura minore per le questioni sentimentali rispetto agli altri, però una mano può sempre darvela...

sestile che durerà per tutto il 2011. Pertanto avrete molte opportunità di trovare l’anima gemella e magari anche la possibilità di scegliere tra più corteggiatori. Le donne della 2a decade non saranno alle prese con transiti importanti dei pianeti lenti e semilenti per tutto il 2011. Pertanto il timone della vostra barca è esclusivamente in mano loro e dipenderà tutto dalle loro volontà e determinazione. Le donne della 3a decade, infine, saranno favorite dalla congiunzione di urano fino all’inizio della primavera, dopo di che anche loro dovranno prendere in mano il timone della loro barca a vela e guidarla nella direzione voluta anche se soffia un vento leggero.

ilgallo.it

41


42 ilgallo.it

150 anni di storia: convegno con tutte le scuole a Tricase

L’Istituto Comprensivo Polo 2 di Tricase punta sui giovani, cuore pulsante del futuro Paese. Gli alunni quest’anno si preparano ad un grande evento: il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Si tratta di un momento storico importante, un’occasione di celebrazione ma anche di riflessione collettiva, che raccoglie 150 anni di crescita, di consapevolezza e di cambiamento, intrecciando una grande rete di tradizioni e di relazioni tra i territori della nostra penisola. Il 17 marzo del 1861 fu proclamata l’Unità Nazionale e il nostro Istituto organizzerà per l’occasione un convegno per sottolineare, soprattutto, il ruolo di noi ragazzi, veri protagonisti dell’Italia di domani. Per arricchire e dare la giusta dimensione a questo importante appuntamento, noi alunni, insieme ai docenti, abbiamo intrapreso già dal 2008 varie iniziative didattiche: 60° Anniversario della Costituzione; 20° Anniversario della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, con l’obiettivo di raccontare e condividere il meglio delle esperienze educative e formative italiane. Lunedì 20 dicembre, pertanto, la Sala del Trono di Palazzo Gallone raccoglierà, dalle 18, il mondo dell’educazione e dell’istruzione dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di I Grado. Esperienza che vuole essere il racconto di ciò che siamo stati ed eravamo e di ciò che siamo oggi e saremo domani. Un’esperienza che vorrà testimoniare il lungo e faticoso cammino per l’acquisizione dell’identità nazionale.

Gli alunni

Casarano: innovazione a scuola 18 DIC 2010/7 GEN 2011

“La

Tecnico Commerciale. Lo studente al centro della formazione

ricchezza dell’Europa risiede nella conoscenza e nelle competenze dei suoi cittadini”. Questa affermazione, contenuta nel documento “Dichiarazione di Berlino” approvata dal Consiglio Europeo in occasione delle celebrazioni del 50° anniversario del Trattato di Roma, sintetizza in modo chiaro il senso e il valore del “Sapere”. In tutte le scuole europee si enfatizza sempre più l’accento sull’innovazione che significa selezionare, organizzare, impiegare in modo creativo le risorse umane e i materiali, secondo metodi inediti, attraverso i quali raggiungere gli obiettivi stabiliti con un maggiore livello di efficacia. L’Istituto Tecnico “A. De Viti De Marco” di Casarano è una delle poche scuole della Secondaria Superiore del distretto scolastico di Casarano che sta per attuare il progetto “Diritti a scuola”, approvato dalla Regione Puglia, con un finanziamento complessivo di Euro 75.465,00. L’intervento, che riveste un carat-

Bruno Contini

tere sperimentale ed innovativo, mira a potenziare e a sostenere gli studenti, a motivarli allo studio, a metterli nelle condizioni ottimali per superare le loro difficoltà nel processo di apprendimento e, attraverso nuove metodologie, favorire il loro successo scolastico e contrastare la dispersione scolastica. Siamo destinatari di un progetto A (per il recupero delle competenze di base e trasversali in lingua italiana) e di un progetto B (per il recupero delle competenze di base e trasversali in matematica). I progetti, che dovranno svolgersi nel periodo dicembre 2010 - maggio 2011, prevedono l’impiego di personale docente già destinatario di contratto a

Tricase: Nozze d’oro

Santa Bello e Corrado Morciano domenica 26 dicembre taglieranno il prestigioso traguardo dei 50 anni insieme. Tanti auguri!

tempo determinato annuale. Ogni progetto avrà una durata complessiva di 700 ore distinte in due moduli da 350 ore e precisamente 320 ore di docenza e 30 ore di attività funzionali al progetto, finalizzate a promuovere l’integrazione fra i docenti assegnati per le attività progettuali e quelli in organico. Condizione essenziale per il conseguimento di risultati positivi per gli allievi. L’idea chiave, su cui ruotano tutte le attività che vogliamo proporre ai nostri studenti in difficoltà, consiste nella consapevolezza che occorre riattraversare il sapere da strade diverse e che occorre, quindi, differenziare i processi di insegnamento per rispondere meglio ai bisogni diversi e agli stili di apprendimento differenti degli studenti. La scuola deve essere un luogo in cui si sperimenta, quotidianamente, la gioia della conoscenza e il successo scolastico, che deve diventare successo formativo per tutti.

ANNUNCI

Associati

Direttore Responsabile L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

& ANNUNCI

Primaria compagnia assicurativa cerca per Tricase, Miggiano, Montesano e Tiggiano collaboratori uomini e donne tra i 25 ed i 35 anni con diploma o laurea, in campo umanistico, socio – economico o scientifico, propensione alle relazioni personali e preferibilmente, esperienza lavorativa di carattere commerciale, da inserire come consulenti assicurativo – previdenziali con regolare iscrizione all’albo ISVAP. 0833/542574

35enne, benestante, molto attraente e passionale, dolce, conoscerebbe ragazza o signora molto attraente e passionale per rapporto di bella amicizia nella massima riservatezza. No uomini. Chiama fiduciosa. 327/9588430

CORRISPONDENTI

La collaborazione sotto qualsiasi forma Massimo Alligri è Gratuita. La Direzione si riserva di Giuseppe Aquila rifiutare insindacabilmente qualsiasi PERIODICO Giorgio Coluccia testo e qualsiasi inserzione. Coordinatore di Redazione INDIPENDENTE DI Foto e manoscritti, anche se non Unione Stampa G IUSEPPE C ERFEDA _ gicer@ilgallo.it Antonella Corvino CULTURA, SERVIZIO Vito Lecci pubblicati, non si restituiscono. Periodici Italiani ED INFORMAZIONE TESSERA N. 14582 Vincenzo Longo Redazione & Internet: Riproduzione vietata. DEL SALENTO F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it Ilaria Marinaci Stampa: MASTER PRINTING Srl Fiorella Mastria REDAZIONE TRICASE In Redazione 080/5857439 Antonio Memmi via Aldo Moro, 7 via delle Margherite 22 M ARIA C ONSIGLIA P ODO Cristina Pacella Tel. 0833/545 777 FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it Vito Palanga 70026 Zona Industriale Modugno - Bari fax 0833/545 800 Sandra Papa Iscritto al N° 648 E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it REDAZIONE LECCE Carlo Quaranta Registro Nazionale Stampa Responsabile Distribuzione www.ilgallo.it Stefano Tanisi Autorizzazione Tribunale Lecce PASQUALE Z ITO Pierangelo Tempesta info@ilgallo.it del 9.12.1996

Ga l l o

Bruno Contini Dirigente Scolastico

DISTRIBUZIONE GRATUITA PORTA A PORTA IN TUTTA LA PROVINCIA DI LECCE

il

scuola

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 348/1044753


18 DIC 2010/7 GEN 2011

pubblicità

Racconto Popolare

ilgallo.it

43

di Piero D’Errico

Quella prima parte dell’estate era stata di una monotonia senza fine. Quasi spenta. Forse per questo decidemmo di passare FERRAGOSTO al mare di una vicina provincia. Volevamo cambiare aria. Partimmo che era mattina appena, non volevamo incontrare traffico e in silenzio percorremmo i primo 100 chilometri. Tranne io che dovevo guidare in macchina era un dormiveglia generale. Ma si sa dopo un po’ ti assalgono le esigenze più varie, un caffè, un bagno, una sigaretta, e fu così che seguimmo l’indicazione che portava ad un CENTRO COMMERCIALE. Prima di scendere dalla macchina, un’ultima raccomandazione: “facciamo presto!”. Eravamo un po’ sudati , ma quando mettemmo piede nel centro commerciale, un’aria fresca e frizzante ci venne addosso facendoci riprendere i sensi, e dandoci quella sensazione di fresco e di asciutto che non sentivamo da un po’. Dimenticavo di dirvi che il Centro Commerciale era immenso e malgrado fosse FERRAGOSTO, c’era un sacco di gente. Dentro si stava bene, ma che dico ? benissimo. Ci immergemmo pian piano nel Centro sempre più incuriositi dalle offerte, dalle promozioni e dalle tantissime cose. Pantaloni, maglie, scarpe, camicie, di tutti i colori e misure ed i prezzi erano veramente buoni. Era in esposizione la mia macchina preferita, ultimo modello, luccicante, ed io a lasciare gli occhi, a controllare i dettagli, chiedere prezzi, modelli e tempi di consegna. Ma forse non era il momento. C’era la dimostrazione sulla potenza di un nuovo modello di aspirapolvere, ultima generazione. Dovevamo informarci perché da li a poco ci sarebbe potuto servire. Non uscivamo da casa da più di dieci anni e però entrammo a chiedere anche in una AGENZIA Di VIAGGI. Un’occasione prima o poi poteva capitarci. Lavatrici, frigoriferi, TV con decoder incorporato, a prezzi convenienti e con ottima garanzia. Le solite mille e più domande alle gentilissime commesse. Ci immergemmo dopo un po’ nel settore ALIMENTARE e lì a sbizzarrirci tra prodotti e carrelli. I prezzi erano buoni e di carrelli ne riempimmo quasi due. Erano tutte cose che ci servivano. Ci venne fame e per questo ci fermammo in un ristorante sempre all’interno del CENTRO, che aveva esposto un MENU’ TURISTICO. Sarà stata la fame o altro ma a noi parve tutto buono. Poi un bel gelato e poi ancora un caffè. Riprendemmo a girare, non volevamo perdere altro tempo. Comprammo regali ad amici e parenti, per onomastici, compleanni e anniversari per i successivi dieci anni. Furono tutti un affare. Era ancora FERRAGOSTO ma io comprai anche un cappotto per il prossimo inverno col 50% di sconto. E anche qualche maglione di pura lana, di quelli che quando li lavi non si infeltriscono o almeno così diceva il cartello. Non avevamo ancora finito quando una voce all’improvviso ci fece sobbalzare: AVVERTIAMO LA GENTILE CLIENTELA CHE IL CENTRO COMMERCIALE CHIUDE ALLE 21.00. AFFRETTARSI A FARE GLI AULTIMI ACQUISTI ED AVVICINARSI ALLA CASSA. Mancavano appena venti minuti alla chiusura. Il tempo era volato via in un secondo tra spese e desideri vari, tra un impazzimento di colori, musica e occasioni. Prendemmo, già che ci trovavamo, anche piatti e bicchieri di cui non avevamo il minimo bisogno, e anche qualche addobbo natalizio. C’era convenienza. Sistemai il tutto alla meglio nella macchina già piena di asciugamani, braccioli, ombrellone e protezioni varie. Sarei andato piano per non sentire pacchi, pacchettini e buste, sparsi anche sui sedili, andare e sbattere da una parte dall’altra. Prendemmo la strada del ritorno e per fare in modo che quel clima di allegria e di buonumore che ci aveva contagiato e aveva contagiato soprattutto il mio portafoglio, non si disperdesse, accesi la radio e tutti insieme ci mettemmo a cantare a squarciagola. Non sembrava cantassimo la stessa canzone, ognuno cantava a modo suo, confondendo toni e parole, qualcuno era all’inizio mentre qualche altro alla fine della canzone. Era, come si dice, il bello della diretta. Fortunatamente per le continue insistenze di qualcuno, avevo fatto il pieno all’andata altrimenti non erano rimasti neanche i soldi per la benzina. Arrivammo che era tardi, stanchi e sudati, era stata una bella gita “fuori porta”. Di fronte c’erano ancora persone sedute fuori a cerchio a chiacchierare, ed io dopo aver salutato avvicinai la macchina quanto più possibile a casa e cominciammo a scaricare. - Com’era il mare? – ci domandò la più anziana. Ed io : calmo, quasi piatto. Però stasera cominciava ad agitarsi un pochino. Ci siamo un po’ scottati ma grazie a Dio, tutto bene, è stata una giornata bellissima. Mentre rispondevo, mi scivolavano dal cartone un paio di piatti e altrettanti bicchieri. Si frantumarono in mille pezzi per terra tra lo spavento generale e gli sguardi incuriositi dei vicini. Ci sedemmo fuori insieme a loro, ed io mi misi a raccontare la giornata al mare, di quel polipo che m’era sfuggito per un pelo e di tutta quella bella gente che passeggiava col “carrello”, pardon : “col pareo”. Francamente mi vergognavo a raccontare d’aver passato un FERRAGOSTO in un CENTRO COMERCIALE per cui misi in moto tutta la fantasia, continuai a raccontare di un mare azzurro e cristallino, d’una spiaggia pulita e dorata e di un cielo limpido e senza nuvole. E tutti ad ascoltare con un po’ d’ invidia, tanto che dopo un po’ cominciarono i primi BUONANOTTE ed io mi ritrovai a parlare da solo. Prima di mettere piede in un Centro Commerciale, ne passò di tempo. M’era venuta di colpo voglia e desiderio di fare la spesa in quei vecchi ALIMENTARI non più grandi di 100 metri quadri. Passammo davanti a quel CENTRO COMMERCIALE tante altre volte, lo degnammo appena di uno sguardo, andammo dritti al mare con io che quasi acceleravo, sino a quando non lo vedevo sparire del tutto, mentre davanti a noi dopo alcuni chilometri si apriva il solito spicchio di spiaggia. Cantavamo ancora, ed ormai eravamo affiatati. Un coro quasi perfetto nel tono e nelle parole. Cantavamo sempre una canzone, sempre la stessa, cantavamo: VAMOS A LA PLAYA. Anche la risposta fu corale e intonata quella sola volta che passando davanti al CENTRO, non ricordo più chi, timidamente disse: Ci FERMIAMO? E noi tutti insieme: NOOOOOOOOOO !!!!!!


44 ilgallo.it

pubblicitĂ

18 DIC 2010/7 GEN 2011


18 DIC 2010/7 GEN 2011

pubblicitĂ

ilgallo.it

45


tempo libero

18 DIC 2010/7 GEN 2011

e mmazion in progra mbre e dal 17 dic LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

18,45 - 20,45 - 22,35

Al cinema

SURBO - THE SPACE CINEMA TEL. 0832/254411 Sala 1

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653

17,50 - 20,20 - 22,50

Sala 1

16,30-18,30-20,30-22,30

la banda dei Babbi Natale

Natale in Sud Africa

Natale in Sud Africa

Sala 2

Sala 2

Sala 2

18,45 - 20,45 - 22,35

16,20 - 19,15 - 22

16,30-18,30-20,30-22,30

the tourist

la banda dei Babbi Natale

megamind

Sala 3

Sala 3

Sala 3 16,30-18,30-20,30-22,30

18,10 - 20,15 - 22,35

la bellezza del somaro Sala 4

20,30 - 22,30

Sala 5

16,20 - 19,15 - 22

le cronache di Narnia (3D)

incontrerai l’uomo dei tuoi sogni

Sala 4

17,55 - 20,15 - 22,35

la banda dei Babbi Natale

18,30 - 21

le cronache di Narnia in 3D

Sala 5

16,30 - 19 - 21,30

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653 16,30-18,30-20,30-22,30

la banda dei Babbi Natale

Sala 6

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/568653

Sala 7

18,05 - 20,25 - 22,45

15,30-17,50-20,10-22,30

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479

megamind (3D)

Sala 1

the tourist

6,20-18,20-20,20-22,20

the tourist

Natale in Sud Africa Rapunzel

Sala 8 15,25-17,45-20,05-22,25

17 - 19,30 - 22

Natale in Sud Africa TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/568653

Natale in Sud Africa Sala 2

16 - 18,05 - 20,15 -22,20

il mio nome Khan Sala 3 Sala 4

a Natale mi sposo

la banda dei Babbi Natale

GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653

17,15 - 19,15 - 21,15

17 - 19,30 - 22

Natale in Sud Africa

17 - 19,30 - 22

Sala 9 15,40 - 18 - 20,25 - 22,50

16,15 - 18 - 20 - 22

megamind

TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/568653 17,30 - 19,30 - 21,30

megamind (3D)

Natale in Sud Africa

- settegiorni sabato 18 domenica 19 lunedì 20 martedì 21 mercoledì 22 giovedì 23 venerdì 24 sera pomeriggio mattina

46 ilgallo.it

14°

15°

15°

13°

15°

15°

14°

17°

16°

16°

15°

16°

16°

11°

13°

15°

14°

14°

15°

15°

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

T ra i primi 50 che prenderanno la linea saranno sorteggiati: un TELEFONINO NOKIA 1280; DUE BIGLIETTI per il CONCERTO JAZZ DI ANDREA SABATINO QUARTET (Rosario Giuliani Guest) al TEATRO ILLIRIA di POGGIARDO; UNA CENA PER UNA PERSONA presso Ristorante WISH a POGGIARDO ed una CENA PER UNA PERSONA presso la TRATTORIA VARDACELI di CASTIGLIONE. Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona lunedì 20 dicembre dalle ore 16. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA di GALLIPOLI e TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; 5 CONI GELATO da DOLCE ARTE a CUTROFIANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLOON SHOP a RUFFANO; un paio di occhiali per presbite offerti da Ottica Moderna di Tricase; DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO TRICASE, TIGGIANO E CASTRO; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; una PIZZA presso RISTORANTE PIZZERIA LA BELLA VITA di CARMIANO. NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA

LUNEDÌ

20

DICEMBRE DALLE ORE

16: 328/1063910 e 348/7145839


tempo libero

18 DIC 2010/7 GEN 2011

sù la cresta - il personaggio NOME E COGNOME: Francesco Rizzo NATO A: Scorrano VIVI A: Tricase SEGNO ZOD.: Gemelli la prima cosa che ti salta in mente se parliamo di... MATRIMONIO: “Meglio convivere al mondo d’oggi” DIO: “Che ci ascolti e ci aiuti” ALCOL: “Non bevo da tempo” SIGARETTA: “Fumo regolarmente” IL LAVORO: “Spero di trovare regolare sistemazione”

LA POLITICA: “Diamo spazio ai giovani” LA DONNA: “Per fortuna esiste...” A LETTO: “Cerco di dare tutto me stesso” LA PRIMA VOLTA: “Giocando, da adolescenti ” IN CUCINA: “Adoro i gamberi...” ALLO STADIO: “Non seguo il calcio” IN UN INCUBO: “Ritrovarmi solo” IN UN SOGNO: “ Vivere decentemente con la mia famiglia...”

VUOI ESSERE IL PROSSIMO PERSONAGGIO? CHIAMACI:

lo dicono le stelle di Eugenio Musarò (www.eugeniomusa.it) Ariete Marte in quadratura può rendervi più impazienti e nervosetti del solito. Se aggiungiamo anche l’opposizione di saturno...: calma e pazienza.

Cancro

Toro Occhio ai malanni stagionali (influenza, raffreddore), perché venere, pianeta della salute generale, sarà in opposizione per tutto il mese.

Leone

0833/545777

dal 18 dicembre

Gemelli Il vostro pianeta guida, mercurio, è in opposizione. Probabile che vi sentiate un po’ confusi. Saturno, però, vi aiuta molto sul piano pratico.

Vergine

Non bastavano plutone e saturno negativi al vostro segno, ci si mette anche marte a rendere le vostre giornate meno gradevoli e nervosette.

Il trigono di mercurio può rendere le vostre giornate natalizie gradevoli sul piano della comunicazione e dell’ironia. Saturno vi aiuta sul piano pratico.

Fare polemica è una vostra caratteristica innata. Cercate di non esagerare per non crearvi antipatie e rovinarvi le feste.

Bilancia

Scorpione

Sagittario

Marte in posizione negativa può mettere alla prova la vostra pazienza. Cercate di godervi questi giorni festivi e fregatevene di tutto.

Marte in sestile dona buona forma fisica. Venere in congiunzione renderà le vostre giornate natalizie gradevoli e piene di sentimento.

Mercurio in congiunzione vi rendere più socievoli e ironici del solito. Solo la terza decade sarà ancora alle prese con giove e urano negativi.

Capricorno

Acquario

Marte congiunto vi aiuterà a riscattare un po’ di energia fisica tolta dalla quadratura di saturno, alzando il livello delle vostre giornate natalizie.

Il trigono grandioso di saturno continua ininterrottamente regalandovi una buona forma fisica e qualche risvolto anche sul piano pratico.

Pesci Venere in trigono non farà altro che incrementare il vostro proverbiale romanticismo, rendendo le vostre giornate natalizie serene e gradevoli.

ilgallo.it

47


48 ilgallo.it

ultima

18 DIC 2010/7 GEN 2011

ilGalloNumero30NordSalento  

magazine,freepress