Issuu on Google+

Gallo

il Per motivi tecnici “il Gallo” per questa edizione presentaun formato diverso da quello tradizionale

Anno 17, numero 19 (492) - 8/21 settembre 2012 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

CHIESA PER VECCHI Non è una

A San Foca. Tanti ragazzi, pronti a ballare e divertirsi,

accolgono il parroco al grido “Don Mario! Don Mario!”

Noi siamo con don Mario

Spalle larghe e schiena dritta, passo spedito e andatura atletica: da circa tre settimane, camminando la sera a San Foca non c’è da stupirsi se si avvista un uomo in tuta e scarpe ginniche, con una grossa croce sul petto, che va avanti e indietro per il lungomare. Vi presentiamo don Mario Calogiuri, nativo di Lizzanello, nuovo sacerdote della Marina di Melendugno....

6/7

50 ANNI DI SACERDOZIO Tricase: intervista a don Eugenio Oggi 74enne ha preso i voti il 7 luglio 1962 nella chiesa di Santa Sofia di Corsano. È stato vice parroco di don Giuseppe Zocco dall’ottobre 1962 al marzo 1968 presso la Chiesa Madre di Tricase ee il 10 marzo 1968...

6

Maglie-Leuca: proprietari Ko

I Corsi dell’Associazione Amici Insieme

SCUOLA DI ESTETICA CAZZATO

il Consiglio di Stato respinge il ricorso

Corso di formazione per Assistente alla Comunicazione L.I.S. suddiviso in tre livelli di studio 4

A Tiggiano una Scuola di altissima formazione per preparare al top quanti la frequentano, mettendoli in condizione di superare qualsiasi colloquio di lavoro, per avere, domani, un’occupazione sicura.

I Giudici di appello hanno confermato la decisione del TAR di Lecce che aveva dichiarato la irricevibilità e la inammissibilità del ricorso. Ma il Comitatosos 275 non si arrende: “Difenderemo dignità e legalità”

8

Trova i Galletti e vinci Telefona lunedì 10 settembre, dalle ore 9. In palio i biglietti per il cinema e tanti altri premi. Regolamento pag. 23

23

4


2 ilgallo.it

pubblicitĂ 

8/21 SETTEMBRE 2012


8/21 SETTEMBRE 2012

pubblicitĂ 

ilgallo.it

3


4 ilgallo.it

l’anniversario

Un anno in bellezza Scuola di Formazione per un futuro sicuro

erché scegliere una scuola per Estetiste? Perché, oggi più che mai, la Scuola di formazione per Estetiste “Estetica Cazzato” ha come unico obiettivo quello di realizzare una Scuola di altissima formazione e preparare al top quanti la frequentano, mettendoli in condizione di superare qualsiasi colloquio di lavoro, per avere, domani, un’occupazione sicura. Oggi la figura dell’estetista è fra le più ambite e ricercate in diversi campi: beauty farm, spa, centri medici estetici, profumerie, make up artist, onicotecnica. Oggi più che mai l’estetista deve poter soddisfare un mercato sempre più esigente e avere una preparazione altamente qualificata. Una clientela sempre più attenta ed esigente esige professionalità e pretende qualità e tecnologia avanzata, ecco perché la figura dell’estetista è cambiata. Una volta l’estetista offriva trattamenti generici ed i servizi erano uguali e appaganti per tutti (pulizia del viso con vaporizzatore per ogni tipo di pelle, ceretta ustionante nel pentolone ecc.), ora si esige professionalità e competenza, armi che solo una Estetista che ha studiato, che si è aggiornata e che vuole distinguersi, può offrire. Perché la decisione di aprire una scuola di estetica, in grado di soddisfare le più alte esigenze di un mercato sempre più in crescita e che non conosce crisi? Le motivazioni sono tante e tutte valide. Per iniziare, perché si arriva così tanto ad amare questa professione che si sente il bisogno di condividere e trasferire la passione ad altri. Per farlo è richiesto un minimo di attitudine, occorre trasferire non solo nozioni, ma anche spinta emotiva e trasporto, saper comunicare la bellezza del mestiere in tutti gli ambiti specialistici. I risultati sono assicurati da un team di professionisti che lavorano per garantire un’eccellente formazione. La scuola si avvale di esperti che lavorano nelle migliori aziende presenti sul mercato,

P

Nozze d’oro

Casarano: Rocco e Sofia, 50 anni insieme

Il

18 agosto Rocco e Sofia Orsini hanno tagliato il prestigioso traguardo dei 50 anni di sacra unione. Nozze d’oro: è meraviglioso, dopo 50 anni vivere ancora insieme, d’amore e d’accordo; l’augurio è che possa essere così ancora per tanti anni. Nozze d’oro significa stare bene insieme ma anche tanti sacrifici, tante pene e ansie oltre alle gioie. Ma, sopratutto, vuol dire nervi eccezionali. I momenti della vostra vita insieme saranno stati belli e brutti; il nostro augurio è che d’ora in avanti esistano solo quelli belli. Non tutti hanno la fortuna di arrivare a questo traguardo; è un privilegio che la vita purtroppo non concede tanto facilmente. Che il vostro matrimonio e il vostro amore continuino negli anni così come ora. “ Cinquanta anni sono lunghi o forse anche non tanti, ma quei neri capelli diventati ormai bianchi han vissuto il fervore d’un antico splendore e amore. Tanti auguri a mamma e papà”. Tiziana

Le allieve dopo l’esame del primo anno

in grado di far conoscere tutte le diverse tecnologie. Per coloro che frequenteranno la scuola, già dal primo anno saranno in grado di effettuare tutti i trattamenti relativi all’estetica di base: depilazione con vari metodi,

8/21 SETTEMBRE 2012

manicure, pedicure, massaggio base, pulizia del viso, smalto permanente e ricostruzione delle unghie, trucco correttivo personalizzato. Man mano che il corso di studi avanzerà, si apprenderanno ben 5 tecniche di massaggio, tutti i trattamenti relativi al viso ed al corpo, sia a livello cosmetico che tecnologico, con le apparecchiature più all’avanguardia: radiofrequenza, mya, luce pulsata, ecc. Inoltre, le allieve saranno in grado di “affiancarsi” al medico estetico, grazie alla conoscenza di tutti i trattamenti pre e post intervento. La scuola Estetica Cazzato, garantisce una preparazione al top ed a regola d’arte. In questo lavoro l’improvvisazione non paga: per questo si è scelto di organizzare una Scuola seria e qualificante che possa avvalersi dei 25 anni di esperienza nel settore delle tre sorelle Cazzato (le cui conoscenze messa a disposizione di tutte le allieve) e della qualifica e preparazione di docenti medici, dermatologi, podologi, ingegneri, in grado di supportare, anche a livello teorico, una formazione che, in zona, non conosce eguali. Una spinta in più per quanti decideranno di intraprendere questo bellissimo mestiere e, frequentando la scuola, si assicureranno un lavoro sicuro per il futuro. Scuola di Formazione Professionale di Estetica Cazzato è a TIGGIANO, in via Santa Lucia, 9 Tel. 0833 533880 - 531413 e 392/2963987

Le allieve: “Consigliamo la scuola alle amiche”

Questo primo anno è stato per noi allieve intenso e formativo. Siamo più che soddisfatte dei risultati ottenuti, facile frutto di docenti di alto livello che ci hanno trasmesso una vasta conoscenza nelle varie discipline del campo estetico. Manicure, pedicure, ricostruzione unghia, trucco correttivo, massaggio, depilazione e pulizia viso sono stai i primi trattamenti studiati. Frequentando la Scuola Estetica Cazzato abbiamo riscoperto noi stesse: molte di noi hanno intrapreso questo corso certe di avere come obiettivo principale il make up, ma una volta conosciuti anche altri trattamenti si sono appassionate ad altro, come il massaggio o la ricostruzione unghia. Per chi vuole essere al passo coi tempi e ama il mondo della bellezza, la Scuola Estetica Cazzato è un toccasana, un’occasione da non perdere, un investimento per il futuro. Grazie per quanto ci è stato insegnato, ed in bocca al lupo a quante si iscriveranno ai nuovi corsi. Le allieve del I° anno

Corso per Assistente alla Comunicazione l.I.S. (Lingua Italiana dei Segni) e Corso di Braille

L’

Provincia di Lecce

I.S.I.S.S. “L. Scarambone” di Lecce

Associazione Amici Insieme

Associazione “Amici Insieme” di Nardò in collaborazione con l’I.S.I.S.S. “Luigi Scarambone” di Lecce e con il patrocinio della Provincia di Lecce, organizza un corso di formazione per “Assistente alla Comunicazione L.I.S.” suddiviso in tre livelli di studio. Tale corso di studi ha l’obiettivo di formare la figura dell’assistente alla comunicazione prevista della legge 104/92’, il cui ruolo è quello di “facilitare la comunicazione” tra la persona sorda, i docenti e i compagni di classe, cooperando affianco di due altri docenti: l’insegnante curricolare e di sostegno. Il corso è strutturato in moduli in cui è analizzato il linguaggio dei segni nella sintassi, nel lessico e nella grammatica. Nella parte teorica inoltre, sono previste ore dedicate allo studio della psicologia dell’handicap uditivo e nozioni di legislazione sociale per meglio identificare questa figura professionale e le leggi che tutelano i sordi. Oltre alla teoria, il corso prevede anche ore di pratica o di stage in cui i corsisti sono invitati a comunicare direttamente con i sordi ospiti, mettendo in pratica quanto imparato. Inoltre, come novità, l’Associazione “Amici Insieme” propone un Corso di Braille ovvero un corso per lo studio del sistema di scrittura e lettura a rilievo per non vedenti ed ipovedenti anch’esso strutturato in tre livelli, svolto da una docente esperta Tiflologa. Al termine dei corsi verrà rilasciato un Diploma formativo. Vi potrà accedere al corso chiunque è interessato al mondo del sociale e desidera sinceramente aiutare chi soffre per questo tipo di disabilità, ed è in possesso di diploma di scuola media inferiore e/o superiore. È obbligatoria la presenza per almeno il 75% delle ore del corso. Le domande di iscrizione verranno accolte lunedì 24 settembre 2012 alle ore 16 presso l’I.S.I.S.S. “Luigi Scarambone” di Lecce (Via Pozzuolo 85) che sarà anche la sede stessa dei corsi. Per ulteriori informazioni contattare: ASSOCIAZIONE “Amici Insieme” tel. 0833/561868 cell. 389/5858806 e-mail: amiciinsieme@libero.it


ora parlo io

8/21 SETTEMBRE 2012

ilgallo.it

Maglie-Otranto: parla il Difensore Civico

“Intollerabile contraddizione”

Il

Difensore Civico Provinciale, sen. Giorgio de Giuseppe, ha inviato un messaggio-appello all’Assessore regionale per la Qualità del Territorio, Angela Barbanente e, per conoscenza, al Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per “sollecitare adeguati e concreti interventi che rendano effettivamente compatibili gli ormai vecchi progetti, predisposti per l’ampliamento di strade di grande importanza in Provincia di Lecce, con il Piano Paesaggistico Territoriale della Puglia approvato con Legge regionale 7.10.2009 n. 20”. Si tratta, sostiene il Difensore Civico provinciale, di una “intollerabile contraddizione che va affrontata e sanata per la credibilità delle istituzioni”.

Nel messaggio, il sen. de Giuseppe scrive tra l’altro: “Tutte le proteste hanno origine dalla sproporzione tra interventi per mettere in sicurezza tratti stradali pericolosi ed i devastanti progetti, in fase di attuazione che comportano radicali distruzioni di paesaggi e di storie di cui è ricca questa Provincia. Mi rendo conto che, per opere in fase di attuazione, si è oltre “zona Cesarini”, soprattutto per la colpevole superficialità con la quale varie Amministrazioni hanno esaminato i progetti. Per altro, si tratta di vecchi e superati progetti, predisposti in assenza di una legislazione e di una cultura che finalmente oggi, invece, valorizza i luoghi e le testimonianze del passato. Lei, che ha il merito di dirigere con sag-

gezza ed intelligente comprensione delle esigenze un Assessorato decisivo e si è resa promotrice di piani per la salvaguardia dell’ambiente, quale il Piano Paesaggistico Territoriale (approvato con L.R. n. 20/2009), deve trovare il modo di scongiurare il danno macroscopico che tali opere arrecano al territorio compromettendo, sviluppo e benessere futuri. Correre a gran velocità sulla strada, infatti, è inconciliabile con la valorizzazione di un territorio che merita visite e scoperte appropriate. La mia preghiera è di fare tutto, ma dico tutto, il possibile per contrastare progetti faraonici. Non è facile, ma conosco bene la Sua passione civile, l’amore per la nostra terra, la consapevolezza del ruolo che è stata chiamata a svolgere”.

Tricase, piazza Pisanelli: questione di... volume

S

pett. Redazione, vorrei porre all’attenzione dei lettori del Gallo, e di rimando agli “addetti ai lavori”, una questione che, ritengo, sia di interesse dei cittadini di Tricase ma anche degli ospiti che arrivano da tante parti d'Italia. Nei giorni scorsi in Piazza Pisanelli ci sono stati diversi eventi musicali certamente interessanti ma che, a mio parere, sarebbe stato più opportuno localizzare in altra piazza della città, a motivo dell’uso veramente spropositato dei vari impianti di amplificazione di volta in volta utilizzati. In varie occasioni ho colto i commenti negativi dei presenti per l' audio portato a livelli oltre ogni fisiologica sopportazione; faccio inoltre notare che, grazie alla perizia degli urbanisti di qualche secolo fa, Piazza Pisanelli ha un'acustica naturale meravigliosa: uno starnuto fatto sulla scalinata del Convento, è udibile sotto Porta Terra, e così via. Un tempo si parlava di “salotto” a me pare che sempre più spesso stia diventando “discoteca”: non voglio togliere nulla alle esigenze dei più giovani, chiedo solo di delocalizzare quel tipo di

eventi in altri siti. Bisogna pur lasciare ai cittadini la possibilità di avere un sito tranquillo dove poter stare seduti tranquillamente a godersi la frescura serale; delle due piazze almeno una. Infine, credo che quel tipo di “onde d'urto” non facciano proprio bene alle strutture monumentali della Piazza. Alfredo Panarese Gentilissimo sig. Panarese, comprendiamo le ragioni del suo sfogo, ma pensiamo anche che non cascherà certamente Palazzo Gallone se per una, due volte all’anno si alza un po’ il volume... Bello, piuttosto, che Piazza Pisanelli almeno d’estate sia vissuta da tutti: giovani e meno giovani. Un po’ di pazienza e di tolleranza e godiamoci tutti assieme il nostro “salotto buono”. Giuseppe Cerfeda

D oppi a

5

Zeta

Quei genitori che rovinano i figli...

M

amme che disquisiscono con pazienti “Mister” dai capelli grigi sul perché il proprio pargolo non è stato schierato sulla fascia sinistra ma nell’oscuro ruolo di centrale difensivo. Padri che cronometrano di nascosto i 25 metri delfino dell’erede, perchè dell’orologio appeso in piscina non si fidano. Genitori che nottetempo studiano su Internet il regolamento sui punteggi da attribuire ad una trave perfettamente eseguita dalle loro mini ginnaste, altri che disquisiscono sui criteri di valutazione del concorso rionale per bellezza di incolpevoli bambini che sicuramente preferirebbero giocare a nascondino, piuttosto che sfilare per la gioia degli adulti; altri ancora che pongono le barricate intorno al proprio pargolo che partecipa al concorso canoro del paesino perchè lui “è il più bravo” e “nessuno deve fregarlo”. Per non parlare dei genitori per i quali, se a scuola qualcosa al proprio figliolo non va alla perfezione, la colpa è sempre della maestra: “pretende troppo, non lo capisce e non sa spiegare”, insomma è un’incapace. E il tutto “gridato” davanti ai propri figli che così imparano che se le cose vanno bene è merito loro altrimenti è colpa degli altri! llllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll


6

in parrocchia

ilgallo.it

Tricase, Don Eugenio: 50 anni di sacerdozio Don Eugenio prende i voti il 7 luglio 1962

Con don Mario, la Chiesa A San Foca. Parroco dallo spirito libero e innovativo, che vuole fare dei giovani il punto di forza del cammino liturgico di Stefano Verri

D

on Eugenio Licchetta, “storico” parroco di Caprarica a Tricase taglia il prestigioso traguardo dei 50 anni al servizio della Chiesa. Oggi 74enne (è nato a Corsano il 30 dicembre 1937) ha preso i voti il 7 luglio 1962 nella chiesa di Santa Sofia del suo paese natio. È stato vice parroco di don Giuseppe Zocco dall’ottobre 1962 al marzo 1968 presso la Chiesa Madre di Tricase e il 10 marzo 1968, dopo la morte di don Tommaso Piri si è visto assegnare la titolarità della parrocchia di Sant’Andrea a Caprarica, da dove, in pratica non si sarebbe più spostato. “Mi sono avvicinato alla Chiesa e poi ho maturato la scelta di prendere i voti”, ricorda don Eugenio mal celando un pizzico di malinconia per gli anni che non torneranno più, “seguendo l’esempio del mio parroco di allora, don Ernesto Valiani. Ma su quella mia scelta non mai avuto il minimo dubbio. Mai, in tanti anni di sacerdozio”. Don Eugenio fa parte della storia recente di Caprarica avendoci trascorso da parroco gli ultimi 43 anni. Com’è cambiato il quartiere in tutto questo tempo? “Non è cambiato un granchè”, dice. E, anche se il tono della voce non parrebbe preludio ad alcuna vena polemica, l’accezione non sembra propriamente positiva. Anche perché poi aggiunge: “Io ho fatto tutto, ma davvero tutto quello che potevo ”. Dovesse dare un consiglio a chi oggi prende i voti ed inizia la propria missione di parroco cosa gli direbbe? “Di armarsi di coraggio e forza e confidare sempre nell’aiuto del signore”. Così parlò don Eugenio… Giuseppe Cerfeda

8/21 SETTEMBRE 2012

S

palle larghe e schiena dritta, passo spedito e andatura atletica: da circa tre settimane camminando la sera a San Foca non c’è da stupirsi se si avvista un uomo in tuta e scarpe ginniche con una grossa croce sul petto che va avanti e indietro per il lungomare. Vi presentiamo don Mario Calogiuri, nativo di Lizzanello, nuovo sacerdote della Marina di Melendugno. Ama confondersi tra la gente, stare a contatto con la massa, diventare parte di essa e coinvolgere il popolo nelle sue attività. Si è da subito capito che avrebbe dato un’impronta diversa alla vita parrocchiale del villaggio di San Foca, fin lì decisamente oscurata dal turismo e relegata ad un ruolo marginale, limitata alle messe serali all’aperto del sabato e della domenica, quasi riservate ad un “target” adulto-anziano. Invece no! Don Mario è uno spirito libero e innovativo, vuole fare dei giovani il punto di forza del cammino liturgico. Non è difficile vederlo la mattina al mare giocare a pallavolo in acqua con i ragazzini, venire accerchiato da una serie di quindicenni che lo salutano e gli chiedono una foto ricordo, scherzare con giovani e meno giovani. “Io faccio solo il mio dovere, ciò che un sacerdote che ama la sua gente dovrebbe fare”. Con

umiltà e disinvoltura, si definisce come un “semplice prete di campagna, benedetto dall’amore di Dio Padre che accompagna me e i giovani nella vita pastorale”. Eppure la sua esperienza a San Foca con i giovani è partita… con un’incomprensione grottesca! Tutto aveva inizio quando un gruppo di quattordicenni scapestrati e buontemponi sostituivano il cd di musica ecclesiastica che grazie a una cassa acustica cantava la Parola del Signore sul sagrato della chiesa (proprio sul lungomare, nel pieno della vivacità notturna) con uno di Shaggy, noto cantante reggae, genere sì orecchiabile e piacevole… ma decisamente lontano da un coro liturgico! Nasceva un piccolo diverbio, conclusosi con delle pacche sulla spalla e delle parole di riappacificazione, che portavano il sacerdote ad accettare inconsapevolmente la nascita di un nuovo movimento giovanile, un giusto connubio tra i giovanissimi e la parrocchia. E mentre la musica house rimbombava dall’ingresso della chiesa, un centinaio di adolescenti si avvicinavano e iniziavano a ballare, sobriamente e senza irriverenze, fra lo stupore generale di chi passava, sorrideva e immortalava un momento tanto divertente quanto raro (e da allora non più raro!). Anche chi storceva un po’ il naso infondo esclamava compiaciuto: “Hai visto questo don Mario?! E’ riuscito a riportare i ragazzi in Chiesa”.


in parrocchia

8/21 SETTEMBRE 2012

ilgallo.it

7

Salve: “Grazie don Gionatan”

è a misura di gioventù Un La vita va vissuta con gioia.

«

Le critiche a don Mario sono

infondate e controproducenti

S

ant’Agostino dice che chi canta prega due volte, Celentano in suo famoso film ripropone l’aforisma del santo filosofo, arricchendolo con “chi balla ne prega almeno tre”: potrebbe essere questo lo slogan della squadra di don Mario. Se ogni sera, una miriade di Certamente è un nuovo modo di intendere la preghiera, lontano da quelli bigotti e auragazzi, pronti a ballare e steri ancora utilizzati pedissequamente da aldivertirsi, accoglie il suo parroco cuni colleghi di don Mario; metodi severi e al grido “Don Mario! autoritari che obiettivamente non hanno più Don Mario!”, un motivo un asso da giocare. Il successo dell’opera di don ci sarà... Mario è invece riscontrabile non solo nella sua predisposizione al divertimento e al sorriso, ma anche al numero di bambini e ragazzi che prendono parte alle sue iniziative religiose e non. “Abbiamo organizzato in poco tempo un mini-torneo di beach-volley e uno di calcetto sulla spiaggia. Per ora è tutto “alla buona”, un buon inizio per migliorare successivamente. Ringrazio l’Amministrazione comunale e gli stabilimenti balneari che ci consentono persino di organizzare delle escursioni e delle gare con i pedalò. Vedere tutti questi ragazzi di ogni età che vi partecipano è un piacere immenso” commenta sorridente Don Mario, che ha il suo bel da fare nello schivare palloni su una spiaggia mai così popolata, in notturna! I buoni propositi lanciati dal nuovo parroco allettano i ragazzi, piacciono a quella fascia d’età che sarà il motore futuro della civiltà e che è in cerca di ideali a cui ispirarsi. Non soddisferanno magari quella fetta di cattolici casti e tradizionalisti, che non percepiscono questo nuovo e innovativo tentativo di pregare e avvicinarsi a Dio. Se è vero che “la vita va vissuta con gioia” (citazione biblica) è comprensibile quanto le critiche che qualcuno riserva all’attività di don Mario siano infondate e controproducenti, anzi deleterie per il matrimonio giovani-parrocchia. E se ormai ogni sera, una miriade di ragazzi, pronti a ballare e divertirsi, accoglie il suo parroco al grido “Don Mario! Don Mario!”… un motivo ci sarà!

grazie affettuoso e cordiale a te Don Gionatan, che con abnegazione e amore ci hai guidato in questi sei anni come vice parroco della nostra Comunità Parrocchiale di Salve. Sei anni fa sei venuto per vivere pienamente il tuo essere sacerdote “Per Cristo”. Ce lo hai dimostrato piedon Gionatan namente in questi anni: l’amore alla PaDe Marco rola di Dio che hai manifestato nelle tue omelie, nelle tue catechesi, nel tuo stile di vita; l’amore e il servizio a Dio nei fratelli, in tutti senza alcuna distinzione. La tua predilezione per i giovani ci ha fatto guardare a te con ammirazione. Hai trascinato a Cristo, attraverso diverse iniziative spirituali, ludiche, aggregative e di preghiera, tanti ragazzi e tanti giovani: la nostra parrocchia se n’è riempita. Hai colmato di attenzioni i bambini che ti vengono incontro e ti salutano spontaneamente con amore e gioia. Non hai tralasciato la cura delle famiglie che hai avvicinato a Dio e alla parrocchia. Ti sei avvicinato a tutti con affetto, rispetto e… quella sana ironia che ci fa tanto sorridere. Ti abbiamo apprezzato come evangelizzatore e guida di tutti noi. Potremo ancora aggiungere tanto, caro don Giò ma, per evitare ulteriori emozioni, vogliamo concludere dicendoti che la Comunità che tu hai fatto crescere nella fede, anche se rimpiangerà il suo vice parroco, andrà avanti accogliendo con affetto il tuo successore e continuando ad operare nel servizio a Dio e ai fratelli, forte del tuo insegnamento e della tua testimonianza per essere “sale della terra e luce del mondo”. Certi che le relazioni umane all’interno di una comunità parrocchiale devono essere centrate soltanto sull’amore vicendevole. Ringraziamo Dio per te, don Gionatan, Egli ti mantenga sempre così attento e generoso verso tutti e faccia risplendere in te, sempre più, il Suo amore “pazzo”, perché tu possa continuare a rifletterlo sugli uomini che ti affiderà lungo il tuo cammino e sulla tua Comunità religiosa dalla quale e per la quale vieni chiamato ad un compito di grande responsabilità. Ti vogliamo bene! La Comunità Parrocchiale di Salve

Il salvese Sammali ammesso tra i candidati all’Ordine Sacro del Diaconato e Presbiterato Venerdì 14 settembre, nella Cattedrale di Ugento, alle ore 19, durante la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo, Mons. Vito Angiuli, sarà ammesso tra i candidati all’Ordine Sacro del Diaconato e del Presbiterato il salvese Michele Sammali


8

ilgallo.it

“La SS 275 s’ha da fare” attualità

8/21 SETTEMBRE 2012

La Maglie - Leuca. Il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso degli interessati dalla procedura di espropri

E

nnesima decisione negativa per chi si oppone ai lavori della 275. Il Consiglio di Stato ha infatti respinto la richiesta di provvedimento d’urgenza avanzata da alcuni proprietari di terreni, per lo più ricadenti nel Comune di Tricase, interessati dalla procedura di esproprio. I Giudici di appello hanno così confermato la decisione del TAR di Lecce che, con sentenza n° 633 dell’aprile di quest’anno, aveva dichiarato la irricevibilità e la inammissibilità del ricorso.

Salento in festa per la Madonna delle Grazie

re giorni di festa a Collepasso in onore della Madonna delle Grazie. Venerdì 7 solenne Processione (dopo la messa delle 19) e T consegna delle chiavi del paese alla Madonna. Sabato 8, alle 11,

Santa Messa con il Coro “Le Voci del Cuore”. Alle 21,30, in Piazza Dante, gran concerto diretto dal Maestro Salvatore Tarantino, accompagnato dal Coro polifonico “Città della Musica”. Domenica 9, in piazza Dante, dalle 21,30, spettacolo piromusicale dal terrazzo del Palazzo Baronale e Parsifal in concerto Galatone proseguono i festeggiamenti in onore della Madonna Azionedella Grazia: sabato 8 settembre, solennità della festa, dopo l’unon l’olio benedetto, Processione con il Quadro della Ma-

Sanarica dopo la Sagra in Piazza Martini del giovedì, i festegAcompagnata giamenti continuano venerdì 7 con la Processione (ore 19) acdalla Banda Città di Taviano; alle 20,30 circa in donna. Alle 21,30, gara pirotecnica.

Piazza Mazzini, Santa Messa presieduta da Mons. Donato Negro. Sabato 8 Processione (10,30) e, per tutta la giornata, la musica della Disturband; a mezzanotte, spettacolo pirotecnico. Domenica 9, in piazza Martini, dalle 21, si balla al ritmo di pizzica con la musica degli Scazzicapieti e dei Vento del Sud.

A

Salve, nel piazzale delle Fogge, tra la strada che porta alla marina di Pescoluse e la statale 274, sorge una Chiesetta edificata nel 1667. Questa Chiesetta è dedicata alla Madonna di Loreto ed è stata costruita con le stesse dimensioni della Santa Casa di Loreto. All’interno c'è un piccolo altare come quello che si trova all’interno della Santa Casa della Madonna e in alto una nicchia con la statua della Madonna di Loreto. Sabato 8 settembre, giorno della festa, alle 8 del mattino verrà celebrata la santa Messa e, alle 18,30, ci sarà la solenne Celebrazione eucaristica sul piazzale delle Fogge.

re giorni di festa anche a Sannicola. Venerdì 7, Processione con la Statua della Madonna e quella di San Nicola e musica con il T Concerto bandistico Città di Racale e Filarmonica Città di Gal-

lipoli. Sabato 8, per tutta la giornata i Concerti Bandistici Città di Conversano e Città di Monteroni. Alle 10, la caratteristica Sfilata dei carrettieri; alle 19, Santa Messa in Piazza della Repubblica presieduta dal Vescovo, Mons. Domenico Caliandro; Domenica 9, chiusura col botto: in serata, Francesco Renga in concerto.

A

Torrepaduli (Ruffano) si celebra la Madonna delle Grazie e il SS. Sacramento. Sabato 8, la Processione, accompagnata dal Concerto Bandistico Città di Ruffano, si snoderà tra le vie della Frazione a partire dalle ore 18. Al rientro Santa Messa in Piazza dei Carmelitani. Alla fine della Messa, “Incendio della Chiesa” e fuochi pirotecnici. Allieterà la serata la Fantasy Band (liscio, balli di gruppo, musica leggera, folk). Nella serata estrazione dei premi della Lotteria.

Il Presidente della Provincia, Antonio Gabellone: “A tutti i livelli di giustizia è stata confermata la bontà e la puntualità dell’iter amministrativo della gestione dell’opera. È altrettanto evidente che il punto di equilibrio raggiunto tra Provincia, Enti locali, Regione e Governo tiene conto delle esigenze di rispetto e tutela del paesaggio e dell’esigenza di rendere la 275 finalmente più sicura”. Quando dovrebbero cominciare i lavori? “Il percorso è in discesa. Mi auguro che entro i primi giorni del prossimo anno i lavori possano essere cantierizzati”.

“È la decima pronuncia negativa di un Giudice Amministrativo al quale, nel corso di questi anni, si sono rivolti dapprima la Regione Puglia e le Associazioni ambientaliste e quindi successivamente anche i singoli proprietari”, sottolinea l’avv. Pietro Quinto, legale difensore delle ragioni della Provincia di Lecce in giudizio avverso i ricorsi che vorrebbero bloccare il raddoppio della Maglie – Leuca. “Ancora una volta”, continua il legale, “l’Organo di Giustizia ha dato ragione alla Provincia che ha sempre sostenuto gli interessi dell’Ente territoriale fortemente favorevole alla realizzazione dell’opera strategica”. La prima battaglia contro la 275 venne proposta dalla Regione che contestò il progetto definitivo. In quella fase del contenzioso proposero ricorso anche alcune associazioni ambientaliste di livello nazionale e locale. Dopo la decisione negativa del TAR di Lecce e pendente l’appello, la Regione concluse un accordo con ANAS e con la Provincia di Lecce in forza del quale vennero ad essere conciliate le esigenze di chi era a favore della strada e di chi sosteneva che dovevano essere meglio tutelate alcune esigenze di ordine paesaggistico ed ambientale. Da qui l’accordo del marzo del 2011, promosso dall’allora Ministro Raffaele Fitto, che portò ad una riduzione dell’ultimo tratto a due corsie ed all’eliminazione del viadotto di San Dana. Per il resto tutto rimaneva immutato. Il Consiglio di Stato dichiarò quindi il venir meno del contenzioso tra la Regione Puglia e gli altri Enti e dichiarò inammissibile

il ricorso proposto dalle Associazioni ambientaliste. Si aprì poco dopo un nuovo contenzioso, questa volta promosso da alcuni proprietari, già aderenti al Comitato 275, con ricorso al TAR di Lecce e con la contestazione non solo del progetto preliminare e definitivo ma anche di tutti gli atti di affidamento dell’incarico di progettazione alla Pro.Sal. s.r.l. disposti a partire dal 1994 dal Consorzio SISRI di Lecce. Il Tribunale respinse quel ricorso ritenendolo tardivo per le delibere del CIPE che erano state pubblicate nel 2004 e nel 2009 ed inammissibile nella parte in cui investivano gli atti di affidamento della progettazione in favore della Pro.Sal. Il TAR salentino respinse anche la domanda di nullità avanzata dai ricorrenti; in definitiva l’opera viaria poteva essere realizzata. Il Consiglio di Stato, con la decisione del 28 agosto, ha confermato il pronunciamento di primo grado: dopo ampia discussione, i Giudici di Palazzo Spada hanno condiviso appieno le eccezioni dell’avv. Quinto, “pronunciandosi non solo sulla mancanza di un immediato pericolo avuto riguardo allo stato della procedura non ancora giunta alla fase ablatoria o realizzativa, ma hanno anche affermato che i motivi di gravame non paiono assistiti dal fumus di fondatezza così condividendo l’iter logico argomentativo compiuto dal Giudice di primo grado. È un’affermazione importante”, sostiene l’avv. Quinto, “perché entra nel merito del contenzioso; ancora una volta trova conferma il principio in ordine alla intangibilità delle determinazioni assunte dal CIPE e da tutti gli Enti che hanno partecipato al procedimento e che, a seguito di un’ampia istruttoria, hanno concordato sulla realizzazione dell’opera viaria che collega Maglie con S. Maria di Leuca, percorso che secondo l’Amministrazione provinciale guidata dal Presidente Gabellone necessita di essere adeguata alle sopravvenute esigenze del traffico ed è strategica per lo sviluppo”. Il Consiglio di Stato ha anche condannato i proprietari ricorrenti alle spese del giudizio, ponendo a loro carico l’importo di € 1.000 per ciascuna delle controparti che sono ben nove. Nel mese scorso erano intanto intervenute due altre importanti decisioni, tutte riguardanti la 275: il TAR di Lecce aveva respinto un ricorso proposto da altri proprietari e che aveva visto anche la costituzione in loro sostegno del Comune di Tricase, ed il Consiglio di Stato aveva confermato l’aggiudicazione dei lavori. Il contratto di appalto è stato sottoscritto nei primi giorni di questo mese così dando corso alla progettazione esecutiva e quindi al concreto inizio dei lavori previsto per i primi dell’anno prossimo. Giuseppe Cerfeda

Comitatosos275: “Non ci arrendiamo” Vito Lisi. “Difenderemo in ogni sede legalità e territorio”

trada Statale 275, la strada della discordia, anzi, della “illegalità”. Questo almeno è quanto lascia intendere il comunicato stampa rilasciato dal Comitatosos275 dopo il rigetto da parte del Consiglio di Stato dell’appello presentato da alcuni proprietari dei terreni interessati dal progetto. Il Comitatosos275 non ci sta, insorge, si indigna e parla nella persona del suo presidente Vito Lisi di “una questione non più solo di carattere ambientale. Al punto in cui siamo”, spiega, “i punti cardine della questione sono sempre più chiari. Il progetto del riammodernamento della 275 è sovradimensionato e deturpante. Serve una messa in sicurezza della Maglie-Leuca, non un ecomostro! Tutto l’iter amministrativo di approvazione del progetto è avvenuto nella più totale illegalità: una strada da 288milioni di euro progettata senza regolare bando di gara e senza Valutazione di Impatto Ambientale. Fino ad ora nessun Giudice della Repubblica Italiana, in ben 10 pronunce tra Tar e Consiglio di Stato, è mai entrato nel merito delle illegalità. Il muro di gomma che abbiamo incontrato nella nostra richiesta di buon senso per progettare una strada e di rispetto della legalità, si è di fatto rivelato una gallina dalla uova d’oro per la lobby degli avvocati leccesi, impegnati ora nei molteplici ricorsi da noi presentati, ora nella guerra tra gli imprenditori che vogliono accaparrarsi i 300milioni di euro per la costruzione della strada”. Di sicuro la questione è e rimarrà aperta; la guerra degli esposti e degli appelli non si è di certo conclusa, così come si evince nel su citato comunicato stampa. “Noi facciamo il nostro, in difesa del territorio che abitiamo e della legalità a cui ancora crediamo. Attendiamo con fiducia il responso del Gip Antonia Martalò sul nostro esposto in Procura, già respinto da Cataldo Motta. Attendiamo risposta dalla Corte Europea a cui abbiamo fatto appello e dalla Corte dei Conti” conclude Vito Lisi. Dunque la strada è ancora lunga. Forse. Donatella Valente


Siccità: “Stato di calamità naturale per la Puglia” attualità

8/21 SETTEMBRE 2012

ilgallo.it

La

9

La Confederazione Italiana Agricoltori. “Tanti i danni al comparto agricolo pugliese, in particolare alle coltivazioni di pomodoro da avviare alla trasformazione industriale” Cia Puglia ha inviato una nota urgente all’assessore alla Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stèfano per chiedere di intraprendere tutte le iniziative utili a chiedere al Governo la dichiarazione dello stato calamità per la siccità, che tanti danni sta creando al comparto agricolo pugliese, ed in particolare alle coltivazioni di pomodoro da avviare alla trasformazione industriale. I cambiamenti climatici stanno ulteriormente pregiudicando l’agricoltura pugliese. All’aumento esponenziale dei costi aziendali si aggiungono ora i cali produttivi provocati dalla siccità che in questa estate l’ha fatta da padrone in ogni angolo della Puglia. Nelle campagne pugliesi si sta vivendo una situazione davvero difficile. Le avverse condizioni climatiche stanno portando a una generalizzata contrazione dei volumi prodotti che supera il 25-30 %, con punte del 50 per cento per alcuni comparti. Insomma mentre la terra brucia, per l’agricoltura italiana “piove sul bagnato”: senza inter-

venti di sostegno si rischia il crack. E a complicare ancora di più la vita nei campi ora è il caldo asfissiante di questa estate di fuoco. Oltre alle riduzioni di produzione di uva e di olive, la forte siccità e il caldo hanno di fatto decretato la fine del pomodoro da industria mettendo in ginocchio la produzione di oro rosso, soprattutto nelle zone del foggiano,

dove si registra un calo di produzione rispetto allo scorso anno di oltre il 30 per cento. Oltre a ciò il rischio per gli agricoltori dauni è quello di pagare salate penalità per il mancato rispetto dei quantitativi contrattati, a causa proprio della scarsa produzione determinata dalla siccità. Oltre il danno, la beffa, dunque, per i produttori di pomodori foggiani che, senza l’inter-

Caprarica si dà alla Cultura

Il

La rassegna. Una serie di appuntamenti in cui unici protagonisti saranno gli spiriti artistici e la cultura

mese di settembre è quello del rientro dalle ferie, del ritorno tra i banchi di scuola e del recupero di tutte le attività che sono state abbandonate nell’immobilismo intellettuale dell’estate. È periodo di riprendere a fare cultura, che è capace di insegnare “nulla… se non il senso della vita”! La cultura è essenza di vita, è l’unico indumento che ci accompagnerà anche nella tomba, quando anche la nostra carne sparirà. Perché non esprimere la cultura attraverso l’arte? Con questo scopo il Comune di Caprarica di Lecce, nelle vesti della Consulta giovanile, è lieto di organizzare “CulturArte”, una serie di appuntamenti in cui gli unici protagonisti sarete voi, spiriti artistici, e la cultura. La rassegna si aprirà sabato 15 settembre, con la commedia teatrale “Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti. La rappresentazione, a cura della compagnia “Teatro di occasione”, avrà luogo presso Piazza Garibaldi alle 21. Dopo l’antipasto teatrale, da giovedì 20 a domenica 23 la manifestazione si scatenerà in un tripudio di panorami artistici, che spazieranno dalla fotografia alla street art, dai laboratori di fumetto a truccabimbi e giocoleria… e molto altro. Ogni sera si esibirà una band locale: come poteva mancare la nostra musica, vera espressione di un’arte che va a nozze perfettamente con la cultura di un popolo! Grande attesa, il giorno 20 alle 21:30 (Largo San Marco) per il cantante dei Sud Sound System Nandu Popu, che presenterà il suo nuovo libro “Salento Fuoco e Fumo”. Potrebbe essere un’ottima occasione per conoscere da vicino chi, partendo dal basso, ha raggiunto il suc-

cesso. Chi, senza mai dimenticare le sue radici salentine, ha dato vita a un sound inconfondibile; un reggae, quello degli SSS, che è ormai affermato e rappresenta una fonte di ispirazione per molti musicisti in tutta Italia. Il reggae salirà in cattedra anche sabato 22, con le esibizioni di Insintesi Dub + Papa Ricky, Treble e GGD. Domenica 23, il clou! Dalla mattina alla sera l’arte e la cultura domineranno la scena. È la “domenica dei writers”, che coloreranno il campo sportivo “A. Garrisi” a suon di murales. Nel pomeriggio torna il torneo dei rioni, con partite di calcetto e pallavolo. E la sera lo spettacolo continua: si balla con l’esibizione di Zumba, nuova divertente tendenza del fitness e del benessere, e la pizzica degli emergenti Ta Koràssia. CulturArte è un ottimo modo per allargare gli orizzonti, per farsi un’idea di cosa voglia dire “arte”, la fetta più gustosa di quella grande torta che ha il nome di cultura. Da provare necessariamente. (Info 3283646276). Stefano Verri

vento decisivo di Regione e Governo, rischiano ulteriori penalizzazioni. È assolutamente necessario provvedere, con la massima urgenza, ad attivare le misure finalizzate a dimostrare che, per motivi indipendenti dalla propria volontà, i produttori interessati non potranno rispettare le condizioni contrattuali sottoscritte con le industrie di trasformazione ad inizio stagione. Pertanto è necessario che le istituzioni competenti, sia a livello nazionale che regionale, attivino con urgenza la procedura volta alla dichiarazione dello stato di calamità naturale e a valutare ed ufficializzare le perdite subite dalle Organizzazioni di Produttori e permettere loro di acquisire gli elementi probanti per evitare situazioni di contenziosi con le industrie di trasformazione che potrebbero determinare situazioni penalizzanti per i produttori agricoli. La Cia Puglia, inoltre, chiede alla Regione che vengano rilasciati dei supplementi straordinari di assegnazione di carburante agricolo per far fronte alle irrigazioni di soccorso che in tutta la Puglia si stanno effettuando.

San Giuseppe da Copertino

Si

rinnova, dal 16 al 19 settembre, il tradizionale appuntamento con la festa patronale, che ricorda il Santo concittadino Giuseppe da Copertino. La ricorrenza è molto sentita dalla comunità locale, e non solo, in virtù della straordinaria fede e devozione nei confronti di questo Santo, al secolo Giuseppe Maria Desa, semplice monaco francescano dei Frati Minori Conventuali vissuto nel XVII secolo. Nonostante la sua vita fosse tormentata dai continui deferimenti e processi da parte del Tribunale dell’Inquisizione, egli ebbe un grande carisma e sconvolse le folle di fedeli che le sue numerose estasi e i suoi miracoli attiravano. Proprio per le sue lievitazioni mistiche è considerato il Santo dei voli ed è invocato come protettore dagli aviatori. Inoltre, è il patrono degli studenti e degli esaminandi in virtù delle fatiche e delle difficoltà che incontrò nello studio per diventare sacerdote, difficoltà che poi superò, come narrano le cronache del tempo, per intervento divino. In suo onore si svolge una delle più belle manifestazioni civili e religiose di tutto il Salento e dell’intera Puglia. Anche quest’anno il ricco programma civile e religioso, predisposto dal Comitato organizzatore “Società Operaia di Mutuo Soccorso”, ricorderà il Santo Patrono con il giusto risalto che merita. Presso il Convento Santuario comincia l’8 settembre la Novena di preparazione, animata ogni sera dalle comunità parrocchiali cittadine, che si concluderà venerdì 16 con il trasferimento della statua del Santo alla Chiesa Matrice. Sempre venerdì, per le vie del centro, suonerà il Gran Concerto Bandistico “Città di Copertino” mentre in Piazza Umberto I avrà luogo uno show di danza, musica classica e leggera a cura della compagnia teatrale “Scena Muta” diretta da Ivan Raganato. Sabato 17, in Piazza del Popolo, il Gran Concerto Bandistico “Città di Conversano” si alternerà con il Gran Concerto Bandistico “Città di Squinzano”; in Piazza Umberto I sarà la volta dello spettacolo musicale “Ciccio Riccio in tour” con la partecipazione di vari ospiti tra cui Antonio da Costa & Brasilian Show. Domenica 18, giorno della solennità, dopo la celebrazione eucaristica (Piazza del Popolo, alle 9,30) presieduta da mons. Domenico Caliandro, Vescovo della Diocesi di Nardò-Gallipoli, la tradizionale processione si dispiegherà per le vie della città. In serata si avvicenderanno i Gran Concerti Bandistici “Città di Lecce” e “Città di Racale”, poi avrà luogo la tradizionale e spettacolare gara pirotecnica e, ancora, lo spettacolo musicale “Ciccio Riccio in tour” con la partecipazione di Toro Meccanica, Incantevole Euforia, Manga Nairo, Evy Arnesano, Ventruto e Vama. Lunedì 19 il gran finale con l’esibizione della Salento Funk Orchestra in giro per la città e il concerto di un artista Rai in Piazza So Carlo, che chiuderà i festeggiamenti. Massimo Alligri


Acquarica: la Madonna del Ponte

Il Gal Capo di Leuca rilancia

Taurisano celebra la Madonna della Strada

Locale; agevolazioni finanziarie a favore dell’artigianato tipico e servizi per la popolazione locale

10

ilgallo.it

SALENTO IN FESTA

Sabato 8, alle Processione accompagnata dalla Filarmonica “Capo di Leuca” di Alessano; a seguire fuochi d’artificio e musica popolare in piazza con gli Agapò. Domenica 9, dalle 7 alle 13, tradizionale Fiera Mercato. Al Santuario, venerdì 7, alle 19, Mons. Vito Angiuli presiede la Santa Messa a cui fa seguito la Processione accompagnata dall’Associazione “Giuseppe Verdi” di Taurisano. Sabato 8, al mattino, ancora la “Giuseppe Verdi”, in serata si balla al ritmo della pizzica in piazza Fontana con il concerto dei Focu d’Amore.

Taviano: festa alla “Cappeddha”

Per la Fiera della Cappeddha, sabato 8, le strade saranno affollate come ogni anno da tanta gente, in particolare Corso Vittorio Emanuele II, dove si svolge la grande fiera. Sarà così possibile acquistare monili, vasi, fioriere, quadri tutto in terracotta o ceramica e i tradizionali fischetti vera manna per i bambini, questi ultimi opere degli artigiani locali che rappresentano gli spaccati più vari della società come il caratteristico carabiniere, gli animaletti, i cartoni, i fiori, tutto diventa uno rumoreggiare in onore della festa. Così Angelo Donno sociologo e storico, autore de “ Il meridiano delle stelle”: “Ogni anno, da 181 anni, si celebra questo rito popolare pieno di colori, odori, suoni e vite che si incrociano lungo le vie vicine alla vecchia chiesetta del ‘600, sconsacrata dopo il 1870 e che oggi ospita la biblioteca comunale. Tutto nacque intorno ad una piccola cappelluccia (da qui il nome) dedicata alla Madonna delle Grazie dove si celebrava la festa della “Perdonanza”. Si racconta di molti fedeli ad affollare il piccolo luogo sacro e di qualche miracolo, occasione imperdibile per i commercianti che si sistemavano nelle vicinanze per vendere i loro prodotti artigianali. Nel 1831 fu istituita la festa che, ancora oggi, continua a suscitare emozione e interesse per la presenza delle opere di terra cotta che colorano la via che parte dalla chiesa dell’Immacolata e che un tempo si chiamava strada nuova”.

La Madonna dell’Uragano a Diso

Solenni festeggiamenti per celebrare il miracolo del 1832 quando, si narra, la Vergine salvò il paese dal terribile uragano proveniente da sud. Lunedì 10, alle ore 10 la solenne Processione. Musica dal vivo, sabato 8 con la Cover band dei Dire Straits e domenica 9 con l’esibizione di gruppi locali.

attualità

8/21 SETTEMBRE 2012

Rinnovato l’organo amministrativo. Del Gruppo d’azione

Lo

scorso 30 luglio l’Assemblea dei soci del GAL “Capo S. Maria di Leuca”, a seguito della scadenza triennale prevista dallo Statuto, ha eletto a larga maggioranza il nuovo Consiglio di Amministrazione, nelle persone di Rinaldo Rizzo, Presidente e Giacomo Monsellato e Giulio Sparascio, come Consiglieri, componenti ricchi di esperienza, in quanto Rizzo è stato già Presidente dello stesso GAL dal 1991, anno di costituzione del sodalizio, sino al 1997, per poi ricoprire il ruolo di Vicepresidente sino all’anno in corso, mentre Monsellato è già stato Consigliere dal 1997 sino all’ultimo mandato del Consiglio uscente. Per la prima volta è stato eletto un rappresentante delle Associazioni del mondo agricolo, le quali, all’unanimità, hanno indicato Giulio Sparascio, Presidente Provinciale della CIA. L’Assemblea è stata largamente partecipata, con la presenza di circa l’85% della compagine sociale, espressione del mondo imprenditoriale, istituzionale, scolastico, finanziario, dell’associazionismo e della vita civile. Tra i primi adempimenti del nuovo organo amministrativo, nell’ambito del Programma Sviluppo Rurale della

Il nuovo presidente del Gal, Capo di Leuca, Rinaldo Rizzo

Regione Puglia 2007-2013, vi è stata la pubblicazione del Bando per le Domande di Aiuto della Misura 312 Sostegno allo sviluppo e alla creazione delle imprese che prevede l’Azione 1 (Artigianato tipico locale basato su processi di lavorazione tradizionali del mondo rurale), l’Azione 2 (Commercio esclusivamente relativo ai prodotti tradizionali e tipici del territorio di riferimento), l’Azione 3 (Servizi alla popolazione locale per la prima infanzia, gli anziani e attinenti il “tempo libero”). Dove si intende cofinanziare piccole realtà imprenditoriali (con non più di 10 dipendenti e che realizzano un fatturato annuo, o un totale di bilancio annuo, non superiori a 2 milioni di

euro), operanti nei settori: artigianato locale, servizi alla popolazione locale, soprattutto per la prima infanzia e gli anziani, servizi attinenti il “tempo libero”. Più specificatamente, il contributo del GAL sarà pari al 50% dell’investimento previsto dal progetto, fino ad un massimo di 20.000 euro per ogni singola Azione, per finanziare: attrezzature, macchinari e spese di ristrutturazione locali di attività svolte da microimprese esistenti o di nuova costituzione con sede operativa in uno dei seguenti 18 Comuni: Acquarica del Capo, Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Nociglia, Patù, Presicce, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Tiggiano, Tricase e Ugento. L’invio telematico della domanda dovrà avvenire attraverso i Tecnici o i CAA - Centri di Assistenza Agricola autorizzati e la trasmissione del cartaceo per posta al G.A.L. entro il prossimo 30 settembre.Il Bando integrale è pubblicato e scaricabile unitamente agli allegati sul sito: www.galcapodileuca.it. Per ogni informazione occorre rivolgersi al G.A.L. “Capo S. Maria di Leuca ” in Piazza Pisanelli (Palazzo Gallone) a Tricase - Email: gal@galcapodileuca.it - Tel 0833-545312 - Fax 0833-545313. Maurizio Antonazzo


Serie A

Tutti in fila per lo Scudetto allegato de “il Gallo� (492) - 8/21 settembre 2012 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

1

Pirlo

3

5

Cavani

Totti

7

Jovetic

9

Amauri

IlIl Calendario Calendario della della Serie Serie AA 12 12 -- 13 13

La La griglia griglia di di partenza partenza pag. pag. 14 14

2

Zanetti

4

Pato

6

Klose

8

Di Natale


12

Serie A 2012/13

ilgallo.it

8/21 SETTEMBRE 2012

380 partite per 26/8/2012

I GIORNATA

13/1/2012

2/9/2012

II GIORNATA

20/1/2013

16/9/2012

III GIORNATA

27/1/2013

0-1

ATALANTA-LAZIO

1-3

BOLOGNA-MILAN

CHIEVO-BOLOGNA

1-1

CAGLIARI-ATALANTA

2-1

FIORENTINA-UDINESE

3-2

CATANIA-GENOA

2-0

GENOA-CAGLIARI

1-3

INTER-ROMA

2-0

JUVENTUS-PARMA

3-0

LAZIO-PALERMO

0-1

MILAN-SAMPDORIA

2-1

NAPOLI-FIORENTINA

0-3

PALERMO-NAPOLI

2-0

PARMA-CHIEVO

0-3

PESCARA-INTER

2-1

SAMPDORIA-SIENA

2-2

ROMA-CATANIA

3-0

TORINO-PESCARA

0-0

SIENA-TORINO

1-4

UDINESE-JUVENTUS

-

-

CHIEVO-LAZIO

2-0

-

TORINO-INTER

-

FIORENTINA-CATANIA GENOA-JUVENTUS MILAN-ATALANTA NAPOLI-PARMA PALERMO-CAGLIARI PESCARA-SAMPDORIA ROMA-BOLOGNA SIENA-UDINESE

23/9/2012

IV GIORNATA

3/2/2013

26/9/2012

V GIORNATA

10/2/2013

30-9/2012

VI GIORNATA

17/2/2013

7/10/2012

VII GIORNATA

24/2/2013

-

ATALANTA-PALERMO

-

-

CATANIA-ATALANTA

-

ATALANTA-TORINO

-

-

CATANIA-PARMA

TORINO-UDINESE

-

TORINO-CAGLIARI

-

21/10/2012

VIII GIORNATA

3/3/2013

28/10/2012

IX GIORNATA

10/3/2013

-

ATALANTA-SIENA

-

BOLOGNA-INTER

UDINESE-PESCARA

-

TORINO-PARMA

-

31/10/2012

X GIORNATA

17/3/2013

4/11/2012

XI GIORNATA

31/3/2013

-

ATALANTA-NAPOLI

-

-

BOLOGNA-UDINESE

-

BOLOGNA-PESCARA CAGLIARI-ROMA CATANIA-NAPOLI INTER-SIENA JUVENTUS-CHIEVO LAZIO-GENOA PARMA-FIORENTINA SAMPDORIA-TORINO UDINESE-MILAN

CHIEVO-INTER FIORENTINA-JUVENTUS GENOA-PARMA MILAN-CAGLIARI NAPOLI-LAZIO PESCARA-PALERMO ROMA-SAMPDORIA SIENA-BOLOGNA

CAGLIARI-BOLOGNA CHIEVO-FIORENTINA GENOA-ROMA INTER-CATANIA JUVENTUS-NAPOLI LAZIO-MILAN PALERMO-TORINO PARMA-SAMPDORIA

CAGLIARI-SIENA CHIEVO-PESCARA GENOA-FIORENTINA INTER-SAMPDORIA JUVENTUS-BOLOGNA LAZIO-TORINO PALERMO-MILAN PARMA-ROMA UDINESE-CATANIA

BOLOGNA-CATANIA CAGLIARI-PESCARA INTER-FIORENTINA JUVENTUS-ROMA LAZIO-SIENA PALERMO-CHIEVO PARMA-MILAN SAMPDORIA-NAPOLI UDINESE-GENOA

CHIEVO-SAMPDORIA FIORENTINA-BOLOGNA GENOA-PALERMO MILAN-INTER NAPOLI-UDINESE PESCARA-LAZIO ROMA-ATALANTA SIENA-JUVENTUS

CATANIA-JUVENTUS FIORENTINA-LAZIO MILAN-GENOA NAPOLI-CHIEVO PESCARA-ATALANTA ROMA-UDINESE SAMPDORIA-CAGLIARI SIENA-PALERMO

CATANIA-LAZIO FIORENTINA-CAGLIARI JUVENTUS-INTER MILAN-CHIEVO NAPOLI-TORINO PESCARA-PARMA ROMA-PALERMO SAMPDORIA-ATALANTA SIENA-GENOA


il calendario

8/21 SETTEMBRE 2012

ilgallo.it

13

lo Scudetto 11/11/2012

XII GIORNATA

7/4/2013

18/11/2012

XIII GIORNATA

14/4/2013

-

ATALANTA-INTER

-

BOLOGNA-PALERMO

TORINO-BOLOGNA

-

UDINESE-PARMA

-

25/11/2012

XIV GIORNATA

21/4/2013

2/12/2012

XV GIORNATA

28/4/2013

9/12/2012

XVI GIORNATA

5/5/2013

-

ATALANTA-GENOA

-

BOLOGNA-ATALANTA

-

-

ATALANTA-PARMA

TORINO-FIORENTINA

-

TORINO-MILAN

-

16/12/2012

XVII GIORNATA

8/5/2013

23/12/2012

XVIII GIORNATA

12/5/2013

-

CATANIA-SAMPDORIA

-

ATALANTA-UDINESE

UDINESE-PALERMO

-

-

6/1/2013

XIX GIORNATA

19/6/2013

-

CATANIA-TORINO

-

CAGLIARI-CATANIA CHIEVO-UDINESE GENOA-NAPOLI LAZIO-ROMA MILAN-FIORENTINA PALERMO-SAMPDORIA PARMA-SIENA PESCARA-JUVENTUS

CAGLIARI-NAPOLI CHIEVO-SIENA LAZIO-UDINESE MILAN-JUVENTUS PALERMO-CATANIA PARMA-INTER PESCARA-ROMA SAMPDORIA-BOLOGNA

CHIEVO-ROMA FIORENTINA-SIENA GENOA-TORINO JUVENTUS-ATALANTA LAZIO-INTER MILAN-PESCARA NAPOLI-BOLOGNA PARMA-CAGLIARI

CHIEVO-ATALANTA FIORENTINA-PESCARA GENOA-BOLOGNA JUVENTUS-SAMPDORIA LAZIO-CAGLIARI MILAN-SIENA NAPOLI-ROMA PARMA-PALERMO UDINESE-INTER

CATANIA-CHIEVO FIORENTINA-ATALANTA INTER-CAGLIARI JUVENTUS-LAZIO NAPOLI-MILAN ROMA-TORINO SAMPDORIA-GENOA SIENA-PESCARA

CATANIA-MILAN FIORENTINA-SAMPDORIA GENOA-CHIEVO INTER-PALERMO JUVENTUS-TORINO LAZIO-PARMA NAPOLI-PESCARA SIENA-ROMA UDINESE-CAGLIARI

BOLOGNA-LAZIO CAGLIARI-CHIEVO INTER-NAPOLI PALERMO-JUVENTUS PESCARA-GENOA ROMA-FIORENTINA SAMPDORIA-UDINESE SIENA-CATANIA

BOLOGNA-PARMA CAGLIARI-JUVENTUS INTER-GENOA PALERMO-FIORENTINA PESCARA-CATANIA ROMA-MILAN SAMPDORIA-LAZIO SIENA-NAPOLI TORINO-CHIEVO


Juve in pole: riparte l’inseguimento 14

D

ilgallo.it

opo un’estate vissuta tra sentenze per il calcioscommesse e operazioni di mercato soprattutto in uscita (dall’Italia) finalmente è tornato il campionato. Dopo la sosta per nazionale prepariamoci ad una lunga stagione tra campionato e coppe europee. Il torneo a girone unico numero 81, il primo dopo sette anni con la Juventus col tricolore sul petto, si annuncia come uno dei più incerti della storia, ma anche dei più livellati verso il basso. Mai infatti tanti campioni avevano lasciato l’Italia contemporaneamente, seppur per motivi diversi: Lavezzi, Thiago Silva, Ibrahimovic, Seedorf, Nesta, Gattuso, Inzaghi, Del Piero, Di Vaio, Julio Cesar e Maicon. Una vera e propria diaspora: ed il guaio è che nessuna vera stella è arrivata le Belpaese non potendo considerare tali Alvaro Pereira o Castan, ma sperando che possa diventarlo Pabon mentre buoni giocatori sono Borja Valero, Mati Fernandez ed Ederson.

Nessun vero colpo in entrata: i grandissimi del panorama mondiale oggi preferiscono i petroldollari degli sceicchi o il gello dorato della Russia. Ma la difficoltà potrebbe finalmente aguzzare l’ingegno e si potrebbe approfittare della situazione per dare spazio ai tanti giovani italiani (Perin, Florenzi, Insigne, Marrone). E poi cercare soluzioni tattiche che attraverso il bel gioco che ormai appare imprescindibile diano la possibilità alle italiane di crescere e riprendersi un ruolo importante in Europa anche senza scialacquare patrimoni. Dopo appena due giornate di campionato proviamo, ben sapendo che si tratta solo di un gioco e che poi sarà il campo come sempre a dire l’ultima parola, a costruire una sorta di griglia di partenza. Per quanto riguarda la zona scudetto, dietro la Juventus sembrerebbe es-

dai Comuni

serci il vuoto. Pur non avendo acquistato il famoso “Top player” per l’attacco (il danese Bendtner è solo un buon attaccante che completa la rosa) e con il caso-Conte ancora aperto e destinato a creare ulteriori turbative, i bianconeri sembrerebbero inattaccabili. Nella prima parte del mercato la rosa è stata ampliata e puntellata in tutti i settori (Asamoah, vera forza della natura, e poi Isla, Caceres, Lucio, Pogba e, soprattutto, il ritorno di Giovinco,) e l’idea di gioco e la mentalità trasmessa dal tecnico leccese sono garanzie anche a livello europeo. Solo la naturale usura di Pirlo o le fatiche della Champions ritrovata potrebbero rimettere in corsa la concorrenza. In primis l’Inter che scommette sull’entusiasmo del suo giovane tecnico Stramaccioni e su quello dei nuovi innesti oltre al redivivo Snejder e al “colpo” Cassano. Terza fila per il Napoli che ha venduto Lavezzi ma ha tenuto Cavani e aggiunto nel motore Behrami e Insigne: sembra pronto a tagliare traguardi prestigiosi e fare impazzire

di gioia il San Paolo. Subito dietro il Milan (ridimensionato ed impossibilitato a rinforzarsi seriamente in ogni reparto) che resta un’incognita così come il suo uomo di maggior prestigio, quel Pato dai muscoli di cristallo. Non crediamo possano bastare Bojan Krkic e il “mastino” De Jong per rimpiazzare Ibrahimovic così come gli altri acquisti difficilmente potranno dare a quello spogliatoio la compattezza e la consapevolezza di forza che negli anni avevano conquistato i vari Nesta, Thiago Silva, Seedorf Gattuso ed Inzaghi andati via tutti in una volta. Crediamo che l’obiettivo massimo per i rossoneri possa essere il terzo posto e se Allegri dovesse riuscirci farebbe un autentico capolavoro. Piace la Roma protagonista di un mercato aggressivo e più che soddisfacente ma la sensazione è che rimanere in corsa fino alla fine sarebbe il traguardo più grande. E Zeman, anche dopo aver bastonato l’Inter, resta la solita incognita ad altissimi livelli.

Possono puntare ad un posto in Europa (League) anche Lazio, Fiorentina e la “solita” Udinese (chiedere il terzo miracolo Champions consecutivo a Guidolin sarebbe ingeneroso). C’è curiosità per la Fiorentina: squadra tecnica

Le quote Scudetto: Juventus a 1,80, staccate le altre

Il Milan crolla: rossoneri bancati a 7 dai principali bookmaker italiani ed internazionali; aumenta il distacco dalla Juve data ad 1,80. Giù anche l’Inter, le cui quote sono “ballerine” (da 5,50 a 7,50) come quelle della Roma (da 6 a 9) e del Napoli (da 6,5 a 8).

8/21 SETTEMBRE 2012

ed ambiziosa, Montella punterà sul bel gioco ma soprattutto ora che Jovetic è rimasto finire tra le prime otto sarà un dovere. Tra le possibili outsider ci mettimao anche il Parma con Donadoni in panca dall’inizio: se riuscirà a trovare continuità di risultati potrà essere protagonista. Genoa, Atalanta e Palermo (che brutto inizio però per i rosanero!) sembrano invece destinate ad un campionato tranquillo, senza doversi preoccupare della salvezza ma senza grandi possibilità di agganciare le prime. Liguri e siciliani punterebbero a mettersi alle spalle l’ultima, negativa stagione ma il mercato le ha bocciate, tra acquisti saltati e rose solo ordinarie. Per le altre sei sarà lotta senza quartiere per meritarsi la permanenza. Bologna e Chievo partono un gradino sopra le altre in virtù di operazioni di mercato intelligenti, allenatori confermati e preparati ed un campionato alle spalle più che soddisfacente. E mentre il Catania, quasi immutato rispetto alla scorsa stagione, chiede un nuovo miracolo all’esordiente tecnico Maran nella speranza che la Wind Jet del presidente Pulvirenti torni a volare, a Cagliari si comincia con le solite turbolenze interne tra tecnico e tifosi, presidente e vecchia guardia e con l’incognita-stadio. Molta attesa per vedere come si comporteranno dopo il ritorno nella massima serie il Torino di Ventura e il Pescara con Stroppa in panca la posto di Zeman e reduce da un mercato movimentatissimo sia in entrata che in uscita. si chiede un miracolo a Serse Cosmi chiamato a salvare il Siena, zavorrato da sei punti di penalizzazione e con una rosa che non certo di prim’ordine. In chiusura un pizzico di malinconia per il Lecce retrocesso (in B) sul campo e rovinato (in Lega Pro) dai fattacci legati al calcioscommesse e a quel derby vergognoso di due anni fa. g.c.


Poggiardo: stop ai “miasmi” estate salentina

8/21 SETTEMBRE 2012

C

Mai più cattivi odori. Tavolo tecnico interistituzionale, sopralluoghi ispettivi per l’impianto di biostabilizzazione ome avviene ormai da anni, a Poggiardo il tema del trattamento dei rifiuti resta al centro del dibattito locale e influenza l’attività delle Amministrazioni che si succedono. Nelle ultime settimane i miasmi provenienti dal nuovo impianto di biostabilizzazione hanno ripreso a farsi sentire sia a causa dell’afa estiva che per il maggior numero, circa il doppio, di rifiuti che vengono prodotti (anche “grazie” alle presenze turistiche che di fatto aumentano la popolazione) e trasferiti nella sede di Poggiardo la quale, è bene ricordarlo, serve ben 46 comuni tra cui Gallipoli, Nardò, Otranto, Castro, S. Cesarea T… Ciò ha spinto l’Assessore con delega a Cultura, Sport, Turismo, Volontariato, Sanità e Igiene, Oronzo Borgia, a rassegnare le dimissioni a causa della “mancata priorità riservata al problema dei cattivi odori da parte dell’Amministrazione e nell’auspicio che questa mia sofferta ma ferma decisione possa stimolare momenti più profondi di riflessione rispetto al problema posto, tali da renderlo urgente e prioritario”. Nel frattempo, in Provincia, si è tenuto un tavolo tecnico sul tema assieme al Presidente della Provincia Antonio Gabellone, al Commissario dell’ATO Silvano Macculi ed al Sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati oltre che ai tecnici della Provincia di Lecce, dell’ARPA Puglia e del Comune di Poggiardo. Da tale incontro è scaturita la necessità di potenziare la rete di rilevatori (“campionatori passivi”) con l’installazione di nuove centraline, l’intensificazione dei controlli da parte della Polizia Provinciale ed è stata programmata una verifica tecnica congiunta con gli esperti della ASL su entrambi gli impianti di Poggiardo, con la necessaria analisi della corretta attività del bio-filtro. Nella mattinata del 3 settembre si sono ritrovati presso l’impianto di biostabilizzazione sito in località Pastorizze, una delegazione del Comune di Poggiardo composta da alcuni tecnici e guidata dal Sindaco Giuseppe Colafati e dall’Assessore all’Ambiente Alessandro De Santis e le delegazioni della Polizia Provinciale, del Dipartimento di Prevenzione della Asl e dell’ARPA Puglia per le opportune verifiche del caso. Riguardo il problema dei miasmi, l’Amministrazione, (che ha indotto l’ARPA Puglia ad installare campionatori passivi per la ricerca di VOC - composti organici volatili- e di H2S idrogeno solfarato- e la Polizia Provinciale ad elevare nel mese di agosto contestazioni agli auto compattatori in coda presso l’impianto), ha fatto sapere attraverso l’assessore all’Ambiente Alessandro De Santis come “il Sindaco per primo non ha mai abbassato la guardia un solo giorno ed il risultato di ciò è rappresentato proprio dalla presenza qualificata delle altre istituzioni al tavolo tecnico dal quale sono state assicurate ulteriori forme di controllo e di rilevazione anche con strumenti tecnologicamente più avanzati e al sopralluogo tenuto il 3 settembre e aggiornato per l’esame più approfondito delle criticità rilevate al prossimo 12 settembre. Rammento che tale tavolo è la diretta attuazione della delibera di Giunta comunale n. 116 del 22 giugno 2012 che costi-

Ga l l o PERIODICO

INFORMAZIONE DEL

Associati

via Aldo Moro, 7 Tel. 0833/545 777 fax 0833/545 800 328/1063910 www.ilgallo.it info@ilgallo.it

Unione Stampa Periodici Italiani TESSERA N. 14582

Caratteristica Processione in mare martedì 11: alle 17,30 il via al corteo dalla Chiesa Madre fino al Lungomare, località Fontanelle, dove il Peschereccio San Rocco, da tradizione, accoglierà la statua della Vergine e la condurrà con se in alto mare. La Processione di barche, dopo la Benedizione dell’Adriatico, farà ritorno al Lido Caicco e da lì la statua della Madonna sarà condotta al Piazzale delle Terme per la Santa Messa. Alle 23 spettacolo pirotecnico. Domenica 21, appuntamento con la buona musica in piazza del Comune (ore 21) con Alta Tensione e cabaret con i MalfAttori.

Lucugnano: festa con i Santo California

tuisce il passaggio preliminare verso la nascita della Commissione tecnico – civica prevista nel nostro programma elettorale. Resta il precipuo scopo di garantire la salubrità ambientale dei cittadini di Poggiardo e Vaste che da anni convivono con le criticità e le emergenze legate al sistema di smaltimento dei rifiuti”. A stretto giro di posta è giunta la replica dell’assessore dimissionario Oronzo Borgia, il quale, attraverso una lettera indirizzata al Sindaco, esprime compiacimento “nell’osservare che si sta realizzando l’auspicio, da me espresso nella lettera con cui comunicavo le dimissioni, che quella mia meditata e sofferta decisone potesse stimolare momenti profondi di riflessione, tali da rendere il problema dei cattivi odori urgente e prioritario a causa del disagio olfattivo e soprattutto per i possibili problemi igienico sanitari. Mi sia però consentito di esprimere il rammarico perché la decisione di agire è finalmente arrivata solo dopo le mie dimissioni, un atto quest’ultimo “estremo” e “sofferto”, ma coerente con la mia lotta contro i disagi provocati dagli impianti di trattamento rifiuti che dura sin dal 2007. (…) colgo l’occasione per ribadire, come già nel recente passato, la necessità della costituzione della Commissione Civica prevista nel nostro programma elettorale, perché rappresenta il modo per i Cittadini di partecipare direttamente al contesto sociale, potendo in questo caso offrire un contributo importante al monitoraggio della discarica dimessa e del funzionamento del biostabilizzatore (miasmi e anche rumorosità), oltre che rappresentare una garanzia di trasparenza amministrativa”. Intanto dalla Casa comunale, sempre l’assessore De Santis precisa che “i rilevatori presso l’impianto sono stati installati in tempi non sospetti, nello scorso mese di luglio, quando ancora i miasmi non erano percepiti con la stessa intensità e tra pochi giorni avremo i risultati dei rilievi effettuati”. Insomma, al netto della disputa sulle date e sulle priorità amministrative, resta il fatto che quello dei disagi olfattivi durante i mesi estivi rappresenta un terreno di confronto permanente per cittadini ed Amministrazioni, anche se questo problema lo hanno semplicemente ereditato. Carlo Quaranta Direttore Responsabile

CORRISPONDENTI

L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

Massimo Alligri Giuseppe Aquila Giorgio Coluccia Antonella Corvino Gianluca Eremita Vito Lecci Fiorella Mastria Antonio Memmi Carlo Quaranta Donatella Valente Stefano Verri Pierangelo Tempesta

G IUSEPPE C ERFEDA _ gicer@ilgallo.it In Redazione E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it

REDAZIONE TRICASE

Festa di Santa Cesarea

Tradizionale appuntamento con la Cuccagna in mare, martedì 11 alle 16. In serata, la Sagra dei Sapori in piazzetta Eventi. Mercoledì caratteristica Processione in mare, al ritorno fuochi d’artificio.

Coordinatore di Redazione

SALENTO

15

S. M. al Bagno celebra l’Assunta

INDIPENDENTE

DI CULTURA, SERVIZIO ED

SALENTO IN FESTA

Il Gallo su Facebook: “Redazione il Gallo” Il Gallo su Twitter: il Gallo @RedazilGallo

Dal 14 al 16 settembre a Lucugnano di Tricase i festeggiamenti in onore della Madonna Addolorata. Sabato 15, alle 18, S. Rosario e S. Messa presieduta dal Vescovo di Ugento - S.M. di Leuca, Mons. Vito Angiuli; alle 19, solenne Processione. Al termine e dopo i fuochi pirotecnici, presso il Calvario, panegirico in piazza Comi a lode della B.V. Addolorata a cura del Vescovo di Ugento - S.M. di Leuca. Domenica 16, Sante Messe nel Santuario alle 6, 7, 8, 9 e 10; in Chiesa Madre alle 11 e alle 17,30. Sabato 15, per tutta la giornata suonerà il Concerto Bandistico Città di Taviano. Alle 21, tutti in piazza Comi con i Ragazzi di “Ti lascio una canzone”. Seguirà il Concerto de I Santo California. Domenica 16, tradizionale Fiera; per l’intera giornata suoneranno il Gran Concerto Città di Squinzano e la Grande Orchestra di Fiati Città di Rutigliano.

Taviano: “La Madonna dal manto nero”

Si narra che nel XVII secolo salvò la città due volte, a distanza di 50 anni, da pericolosissime epidemie che seminarono morte e dolore, il colera e la meningite. Si racconta che i tavianesi disperati portarono la Santissima per le strade della città tutte colorate con dei ceri accesi. E al suo passaggio le due epidemie miracolosamente scomparvero. Dal ricco programma del Comitato feste segnaliamo: sabato 15 settembre, la solenne Processione alle 19,30; la commemorazione del 60° anniversario della fondazione della Parrocchia e del Santuario, e l’accensione del Campanile del Santuario della Beata Vergine alle 23. Domenica 16 il concerto di Luisa Corna presentato da Francesca Protopapa a partire dalle 21,30 sulla Piazzetta Don Luigi Antonazzo. “L’occasione mi è propizia”, dice il sindaco della città Carlo Portaccio, “per estendere i più sentiti auguri a tutti, ringraziare il parroco del Santuario don Fernando Vitali per l’egregio operato svolto e, contestualmente, dare il benvenuto a don Francesco Marulli quale nuovo pastore della nostra Parrocchia”. (Giuseppe Aquila)

San Niceta a Melendugno

Sabato 15, alle 19 la solenne Processione; alla fine, benedizione della reliquia e consegna delle chiavi in piazza Monsignor Durante. A mezzanotte, presso il campo sportivo, spettacolo pirotecnico. Domenica 16, musica con le bande Città di Conversano e Città di Francavilla Fontana e lancio di palloni aerostatici.

Tricase: la festa di Sant’Eufemia

Nel caratteristico rione tricasino, domenica 16, la Processione accompagnata dalla Banda Città di Mottola, prenderà il via alle 18,30. In serata, fuochi d’artificio e musica dal vivo con il gruppo Il Resto della Truppa

La collaborazione sotto qualsiasi forma è Gratuita. La Direzione si riserva di rifiutare insindacabilmente qualsiasi testo e qualsiasi inserzione. Foto e manoscritti, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Riproduzione vietata. Stampa: MASTER PRINTING Srl 080/5857439 via delle Margherite 22 70026 Zona Ind. Modugno - Bari Iscritto al N° 648 Registro Nazionale Stampa Autorizzazione Tribunale Lecce del 9.12.1996

D I S T R I B U Z I O N E G R A T U I T A P O R T A A P O R TA IN T U T TA LA P R O V I N C I A DI LE C C E

il

ilgallo.it

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515


Gallipoli: si può lavorare per il centro Ilma 16

attualità

ilgallo.it

8/21 SETTEMBRE 2012

Il Sindaco. Errico esprime la sua soddisfazione riguardo allo sblocco dei lavori per la realizzazione della cittadella sanitaria dell’oncologia: “Notizia che riempie di felicità”

“U

na notizia che riempie il cuore di felicità e che pone un tassello importante nelle politiche sociali del nostro territorio, anche per garantire risposte attese alla domanda di salute e di assistenza riabilitativa e per trovare nuove forme con cui contrastare e debellare malattie devastanti”. Il sindaco Francesco Errico interviene per esprimere la sua soddisfazione riguardo alla notizia di questi giorni, quella dello sblocco dei lavori per la realizzazione del centro Ilma, una vera e propria cittadella sanitaria dell’oncologia per portare a termine studi e ricerche con auditorium e biblioteca, un centro servizi di prevenzione e riabilitazione oncologica, un hospice di 15 letti per pazienti oncologici terminali. “Il centro Ilma, una volta realizzato”, ha continuato il primo cittadino, “sarà un motivo di vanto per il nostro territorio ed un punto di riferimento

non solo per studi e ricerche, ma anche e soprattutto per l’assistenza e il necessario supporto in favore dei degenti. Per questo non posso che accogliere con estrema soddisfazione la novità, a lungo attesa, relativa alla ripresa dei lavori per la realizzazione del centro Ilma”. Il sindaco ha evidenziato evidenzia anche un altro aspetto della vicenda. “La notizia”, ha infatti concluso il primo cittadino, “rende non solo il giusto merito agli sforzi della Lilt provinciale e locale ed alla caparbietà del professor Giuseppe Serravezza, che si è speso con passione e convinzione per realizzare questa struttura, ma anche alle tante associazioni ed ai tanti cittadini di Gallipoli che con il proprio cuore innanzitutto e quindi con il proprio contributo hanno dato una mano importante perché il centro Ilma da bellissimo sogno si trasformasse in una concreta realtà al servizio del nostro territorio”. d.t.

“Guido con Prudenza”: successo nel Salento

N

ei 5 weekend dell’iniziativa 3.597 persone sottoposte a test alcolemico dalla Polizia stradale: 766 biglietti omaggio regalati dalla Polizia ai guidatori sobri, 1.101 i punti complessivamente decurtati, 6 i veicoli confiscati. La pratica del guidatore designato si afferma anche in Italia grazie a “Guido con Prudenza”, il progetto promosso dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, in collaborazione con la Polizia Stradale e con il Silb-Fipe. Nato nel 2004, Guido con Prudenza punta a sensibilizzare i giovani verso i rischi della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La manifestazione si è svolta dal 20 luglio al 18 agosto nelle discoteche e nei ristoranti più frequentati della penisola, sul litorale pugliese, sulla riviera romagnola, in Versilia e sul litorale laziale, durante il periodo estivo che è particolarmente critico dal punto di vista dell’incidentalità stradale. Le statistiche evidenziano, infatti, che nel 2010 i mesi di luglio e hanno fatto registrare rispettivamente 450 e 372 morti. Secondo i dati raccolti dalla Fondazione ANIA nel 2012 sul litorale pugliese, una delle zone interessate da “Guido con Prudenza”, è aumentato il numero dei giovani che ha scelto la pratica del guidatore designato. All’ingresso

dei locali che hanno aderito all’iniziativa a Lecce (Albatros, Bahia, Blu Bay, Praja, Le Cave, Panda, Quattro Colonne, Zen) i ragazzi sono stati invitati a individuare il proprio “Bob”, ovvero colui che si impegna a non bere per riportare a casa gli amici senza rischi: 4 giovani su 5 hanno rispettato l’impegno preso e sono risultati sobri all’uscita dalla discoteca, quando si sono sottoposti volontariamente all’alcol test per accertare il proprio stato d’ebbrezza. Rispetto al 2011, in tutte le aree coinvolte da “Guido con Prudenza” sono diminuiti del 30% i giovani che, pur avendo scelto per una sera il ruolo di guidatore designato, non hanno mantenuto l’impegno. Sul litorale pugliese l’83,5% dei Bob (1.349 persone su 1.616 che si sono sottoposte all’alcol test monouso) è risultato sobrio. Durante i cinque fine settimana di “Guido con Prudenza”, sono stati intensificati anche i controlli della polizia che ha verificato lo stato alcolemico di 3.597 conducenti decurtando complessivamente 1.101 punti e confiscando 6 veicoli a guidatori in stato di ebbrezza, evitando così molti probabili incidenti. 766 ragazzi, risultati negativi alla prova dell’etilometro delle pattuglie sono stati invece premiati dagli stessi poliziotti con un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo.

Maglie: la scuola allarga all’Europa

Al Centro Territoriale Permanente. Learning to learn by teaching, imparare ad apprendere insegnando: studio sul processo di apprendimento attraverso l’inglese e le nuove tecnologie

“D

urante un consiglio di classe del CTP si discuteva sulla possibilità di viaggiare e fare cultura. E’ da questo momento in poi che scatta l’idea di coniugare la mia voglia di imparare qualcosa in più sul mondo dell’educazione degli adulti (mondo a me finora sconosciuto, provenendo da una carriera coi ragazzi di ogni età), e la conoscenza delle lingue all’estero. E il dirigente Donato Malerba ha accolto subito l’iniziativa”-dice la professoressa d’inglese Antonella Marrocco del Centro Territoriale Permanente di Maglie sito c/o la Scuola secondaria di 1° di Via Manzoni a Maglie. A questo ci aiutano e supportano i programmi dell’Agenzia Nazionale Life Long Learning, in particolare il Grundtvig. Questo programma di partenariato consente a docenti che si occupano di istruzione ed educazione degli adulti di scambiare esperienze nell’ambito dei paesi della Comunità Europea, e di far partecipare a quest’esperienza anche corsisti adulti. È partita così la ricerca dei partner europei, lunga e difficile, senza i quali questo tipo di esperienza sarebbe stata impossibile. Finalmente nel gennaio 2012 si ottiene una visita preparatoria che ha visto il CTP di Maglie e la Limburg Catholic University riunirsi a Viterbo, al Centro Linguistico di Ateneo della Tuscia, con tutti gli altri partner online,

I PARTNER

- Università degli studi di Viterbo - Centro Linguistico di Ateneo della Tuscia - Centro Territoriale Permanente di Maglie - Limburg Catholic University College (Belgio) - The Gilfillan Partnership LTD (Gran Bretagna) - Praxis Community Projects (GB) - Colegiul Tehnic Energetic (Romania) - Colegiul Economic Ion Ghica (Romania) - Tomaz Pelayo School (Portogallo) - Rigas Uznemejdarbibas Koledza (Lettonia)

per scrivere 60 pagine di progetto che , se finanziato, avrebbero messo in atto tra il 2012 e il 2014.E questo momento è arrivato. Tra il 23 e il 28 settembre Maglie, e il suo CTP, ospiteranno delegazioni dei paesi partner per dare inizio ai lavori di questo progetto. Lo spirito è quello di allargare la visione europea della cultura scambiando materiale autentico su tradizioni, usi, musiche di tutti i paesi partner, in lingua inglese e su supporto multimediale. Si vogliono esplorare metodi innovativi di insegnamento, scoprire punti di forza e di debolezza sull’approccio agli adulti durante l’insegnamento di una lingua straniera. Allo stesso tempo internet fornirà nuove opportunità tecnologiche di apprendimento, sia per i docenti che per gli studenti coinvolti. Si lavorerà attraverso una piattaforma Moodle sviluppata in tutti i siti web dei partner. Tutto il materiale sarà prodotto in inglese. Un progetto ambizioso, ma fortemente motivante, unico nel suo genere tra le scuole per adulti del Salento, se non della Puglia. Educare e istruire adulti è possibile, è un dovere, è una risorsa. Di qui il titolo del progetto Learning to learn by teaching, imparare ad apprendere insegnando. Uno studio sul processo di apprendimento attraverso la lingua inglese e le nuove tecnologie, le due competenze trasversali del futuro dell’istruzione e dell’educazione permanente.


Tricase, Segretario part-time: a chi giova? 8/21 SETTEMBRE 2012

riceviamo & pubblichiamo

G

ilgallo.it

17

La lettera. “Il Segretario garantisce per legge il controllo della legalità dell’attività amministrativa del Comune, purchè sia dotato di tempo adeguato, di autonomia e indipendenza sufficienti...”

entile Direttore, il Consiglio Comunale di Tricase il 4 Agosto scorso ha approvato la Convenzione per l’esercizio associato del Servizio di Segreteria Comunale, la quale prevede che il Segretario svolga le proprie funzioni per sole 12 ore settimanali. La decisione di ricorrere a un Segretario “part-time” è stata motivata sul piano del risparmio sui costi e sostenendo che “l’onere di Segretario Generale” del comune per 4 giorni a settimana potesse essere affidato alla Vicesegretaria e che i Capisettore sono talmente competenti da non avere bisogno di un Segretario a tempo pieno. Entrambi gli argomenti sono tuttavia facilmente contestabili in quanto le funzioni del Segretario del Comune non sono sostituibili da quelle del Vicesegretario, il quale svolge un ruolo solo eventuale, di sostituzione temporanea del Segretario. Quando questi non è presente è un Responsabile come tutti gli altri. In secondo luogo, in ogni organizzazione complessa esiste chi svolge un ruolo di coordinamento. Nei Comuni la legge ha riservato questo incarico al Segretario Comunale, funzionario pubblico vincitore di concorso a livello nazionale, con un percorso di reclutamento, di formazione e di collegamento con il Ministero dell’Interno. Ma per il Sindaco Coppola tutto questo non serve… Il Segretario garantisce per legge il “controllo della legalità” dell’ attività amministrativa del Comune, purchè sia dotato di tempo adeguato, di autonomia e indipendenza sufficienti a svolgere efficacemente questa funzione. Questo“controllo di legalità” è tanto più importante da quando sono stati aboliti i CORECO (comitati regionali di controllo) e il Segretario è rimasto l’unico soggetto a presidiare la legittimità dell’attività amministrativa, unitamente all’Organo di Revisione per gli aspetti finanziari e contabili. Tutti i Sindaci del territorio, e la stessa Associazione dei Comuni, valorizzano l’apporto del Segretario, riconoscendo allo stesso il ruolo e le funzioni che gli sono propri. Tutti, ad eccezione del Sindaco Ing. Coppola, naturalmente. L’astio nei confronti della categoria dei Segretari dimostrato in più occasioni dal Sindaco tradisce un livore incomprensibile e incompatibile con la serenità che dovrebbe contraddistinguere chi persegue il pubblico interesse. Affermare che

»

Segretario precario...

Questo stato di continua precarietà si traduce, di fatto, nello svuotamento della incisività del ruolo del Segretario. Ed è proprio lo spettro di questa precarietà, forse, che lo indurrebbe ad assecondare la volontà politica di chi lo ha voluto per quell’incarico

“i Segretari Generali hanno molti diritti e nessuna responsabilità”,le quali sarebbero esclusive dei Capisettore, e che “hanno anche molte tutele…” è poco consono allo stile dell’uomo e non dovrebbe appartenere alla cultura e alla storia personale di nessun amministratore pubblico. Decine di sentenze della Corte dei Conti testimoniano della responsabilità di Segretari, derivanti dal loro ruolo di doverosa collaborazione nell’accertamento della conformità alla legge dell’attività amministrativa. E’ vero che il Segretario generale è nominato dal Sindaco (sistema che riteniamo debba essere cambiato per rafforzare le garanzie di autonomia dei Segretari a garanzia del pubblico interesse), ma anche i Funzionari o i Dirigenti Comunali hanno un rapporto fiduciario con lui e sono in teoria influenzabili dalla politica,come l’Ingegnere Coppola, nella sua esperienza prima da Caposettore e poi da Sindaco sa benissimo. La Convenzione,(Tricase tra l’altro, non sarà neanche il Comune capo con-

venzione, ruolo che è stato riconosciuto al Comune di Corsano) oltre a concedere poco tempo al lavoro del Segretario, produce inoltre il risultato di avere un funzionario licenziabile su due piedi, senza neanche preavviso e “giusta causa”. E’ sufficiente non rinnovarla per motivi pretestuosi. Questo stato di continua precarietà si traduce, di fatto, nello svuotamento della incisività del ruolo del Segretario. Ed è proprio lo spettro di questa precarietà, forse, che lo indurrebbe ad assecondare la volontà politica di chi lo ha voluto per quell’incarico. Riguardo ai costi, il Sindaco, che nella versione social-network spara molteplici e contrastanti cifre sui costi dei Segretari e alla fine dice che gli aspetti economici non c’entrano, avrebbe potuto nominare un Segretario con i requisiti minimi per ricoprire l’incarico, senza essere obbligato a nominare un Segretario di fascia prima con costo obbligatorio aggiuntivo. La differenza economica è di circa 45.000 € e si potrebbe garantire riducendo del 30 % le indennità del Sindaco stesso e degli Assessori, (come hanno fatto moltissimi Comuni vicini) ammontanti a 90.000 € annui e sopprimendo almeno una posizione dirigenziale (costo circa 20.000 €). E comunque investire nel controllo di legalità conviene sempre e dimostra attenzione per i principi di trasparenza e correttezza, spesso solo declamati. In conclusione, siamo dell’opinione che depotenziare e marginalizzare il ruolo del Segretario sia funzionale solo a chi è refrattario alla presenza di un soggetto sufficientemente autonomo e con poteri adeguati a valutare la conformità alla legge delle scelte amministrative. Tutto ciò non costituisce un “costo inutile”, di cui vantarsi sopprimendolo. Ridimensionarlo danneggia i Funzionari comunali, che spesso fruiscono di un supporto utile nella loro complessa attività, i Consiglieri e gli Assessori Comunali (anche quelli che con finta ingenuità immaginano una scelta di natura sperimentale e reversibile) che possono essere più efficacemente garantiti nella loro pubblica funzione, i singoli cittadini e le Associazioni, i quali hanno interesse affinchè l’attività amministrativa si svolga con maggiori garanzie di legittimità. E lo stesso Sindaco, purchè dotato di meno pretese di autosufficienza. Graziana Aprile, Francesco Arena, Marcella De Carlo, Nunzio Fornaro e Roberto Orlando (Segretari Comunali)


ritorno a scuola

18 ilgallo.it

8/21 SETTEMBRE 2012

Immissioni in ruolo in provincia di Lecce 192

21.011 Nuovi assunti in tutta Italia

Totale nuovi assunti (previsti) a Lecce e provincia Scuola dell’Infanzia

19

Scuola Primaria

21

Scuola Sec. di I grado

82

Scuola Sec. di II grado

54

Sostegno

16

personale educativo

-309

posti per gli ATA (amministrativi, tecnici ed ausiliari) nella dotazione organica della Puglia

0

1.380

Totale assunti Puglia

Scuola, L’appello. “La Provincia

nella sostanza altrimenti

Q

uando ormai manca poco dal suono della campanella del primo giorno di scuola abbiamo tastato il polso della salute dell’istituzione scolastica salentina parlandone con l’assessore provinciale alla Cultura, Simona Manca, la cui premessa spiega qual è il ruolo dell’ente provinciale in merito: “Oltre al continuo lavoro per il miglioramento delle strutture per quel che riguarda l’edilizia scolastica c’è un continuo contatto con i dirigenti scolastici perché, soprattutto all’inizio dell’anno scolastici, si possono presentare di problemi di lo-


8/21 SETTEMBRE 2012

ritorno a scuola

ilgallo.it

19

Manca: “Stop ai tagli” di Lecce deve continuare ad esistere non solo nella forma ma anche il tutto diventa un mero spreco di risorse pubbliche”

gistica, con necessità di aule, palestre, ecc. Un continuo rapporto per risolvere questo tipo di problemi. In ambito più ampio, riferendosi alla programmazione culturale e alle politiche giovanili, proprio poco prima dell’estate abbiamo saputo che il Dipartimento delle Politiche giovanili ha finanziato due nostri progetti. Il primo sulla green economy (La Provincia di Lecce è capofila e coopera con la Provincia di Agrigento), con lo scopo di sensibilizzare sulla sostenibilità e sulle energie alternative. Per questo progetto verranno selezionati circa 300 allievi

di diverse scuole tra Medie e Superiori. Il secondo progetto, i collaborazione con la Provincia di Pescara, è fondato sul dialogo intergenerazionale. Selezioneremo degli artigiani, delle figure importanti nell’ambito dei saperi e dell’artigianato salentino che verranno a contatto con i giovani delle scuole, dando vita ad un vero e proprio scambio di conoscenze. Questo secondo progetto prenderà il via già con l’inizio dell’anno scolastico. Altro progetto per il quale siamo stati selezionati dal Ministero dei Beni culturali, dal centro per il Libro, è “In Vitro”, in base al quale saranno coinvolti i bambini più piccoli, quelli delle scuole dell’infanzia e delle primarie per l’educazione alla lettura. Ci sarà poi un concorso letterario al quale faremo partecipare i ragazzi soprattutto delle scuole superiori. È prevista da parte dei ragazzi la realizzazione di alcuni racconti che saranno poi pubblicati in un libro curato dalla Provincia. Tutto ciò”, spiega l’assessore Manca, “va ad integrare l’attività curricolare, come ritengo sia necessario in questo periodo storico nel quale la scuola, fisiologicamente, non può esaudire tutte le necessità di educazione e formazione dei nostri ragazzi”. Spending review e novità quasi quotidiane che nel corso dell’estate hanno promesso di rivoluzionare anche il mondo della scuola. Cosa cambierà realmente qui da noi? “Per quel che riguarda l’Istituzione provinciale, i tagli stanno mettendo a rischio molti servizi. In questi ultimi anni ne abbiamo subiti moltissimi e solo per quest’anno dovremo tagliare ad altri sei milioni

di Euro sul Bilancio già approvato. Tutto ciò significa che dovremo inventarci delle soluzioni per mantenere tutti quei servizi che fanno capo

SEI MILIONI IN MENO NEL 2012 In queste condizioni, dovremo inventarci delle soluzioni per mantenere tutti quei servizi che fanno capo alla Provincia: dal riscaldamento delle scuole, ai problemi logistici, alla manutenzione ordinaria e straordinaria

»

alla Provincia: dal riscaldamento delle scuole, ai problemi logistici, alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Rischiano di essere seriamente penalizzati proprio i nostri ragazzi. Noi non ci siamo certo arresi, i provvedimenti non sono ancora definitivi e continueremo la nostra battaglia. Abbiamo vinto quella della sopravvivenza perché il nostro Ente è scampato al rioschio accorpamento, ora puntiamo a vincere anche quella delle risorse e delle competenze che danno un senso all’esistenza dell’Ente Provincia. Hanno deciso che la Provincia di Lecce deve continuare ad esistere? Bene, allora deve poter continuare ad esistere non solo nella forma ma anche nella sostanza, altrimenti diventa un mero spreco di risorse pubbliche”. La Manca poi si dice “soddisfatta del numero di assunzioni a ruolo nelle scuole dato alla nostra Regione. In un periodo così difficile per la nostra economia è importante dare linfa vitale alla scuola con nuovi insegnati giovani e un riscontro concreto ai precari storici”. Simona Manca poi vuole rivolgere un saluto, un augurio, ai nostri ragazzi che tra qualche giorno torneranno a sedersi dietro i banchi di scuola: “Cercate di vivere serenamente questi anni, forse i più belli in assoluto, e apprendete, studiate quanto più possibile con consapevolezza e responsabilità perché, anche in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, resto convinta che i ragazzi che studiano ed escono da scuola con una formazione importante, solida, riusciranno ad avere meno problemi degli altri” Giuseppe Cerfeda


20

L’istruzione... a caro prezzo conti in tasca

ilgallo.it

8/21 SETTEMBRE 2012

Ma quanto mi costa?. In barba al limite di spesa fissato dal Ministero, per il bilancio delle famiglie una delle voci più impattanti di settembre sarà proprio la scuola, libri soprattutto

U

na famiglia quest’anno spenderà mediamente 100 euro in più rispetto al 2011 per mandare i figli a scuola. È la stima fornita dal Codacons secondo cui la stangata è dovuta soprattutto ai libri, che graveranno sui bilanci familiari almeno per 80 euro in più rispetto allo scorso anno. Più contenuto l’aumento del corredo scolastico, 20 euro, anche se più che doppio rispetto all’inflazione media italiana.

1.233 € fino a

per uno studente di Primo Liceo

»

La gente è con l’acqua alla gola, la sensazione è che i beni di prima necessità costino troppo in rapporto allo stipendio, eppure tutto continua ad aumentare

Ritorno dalle ferie con sorpresa per le famiglie italiane: quest’anno la spesa per l’acquisto del materiale scolastico per i propri figli aumenterà. Per più di 8 famiglie su 10 (84%) è scattato l’allarme caro libri. Nuove edizioni di libri da acquistare, figli che esigono nuovi zaini e astucci, tetto di spesa alzato dal ministero dell’Istruzione. La gente è con l’acqua alla gola, la sensazione è che i beni di prima necessità costino troppo in rapporto allo stipendio, eppure tutto continua ad aumentare. Per il bilancio di molte famiglie una delle voci più impattanti di settembre sarà l’istruzione: materiale, accessori ma, soprattutto, libri. Secondo le ultime stime in media un quinto del reddito sarà accantonato per acquistare i testi scolastici. La spesa più onerosa spetta ai genitori che devono iscrivere il figlio al primo anno delle superiori e in particolare al Liceo Classico.

Una possibilità di risparmiare può essere quella, laddove è possibile, di acquistare libri usati... Le associazioni dei consumatori denunciano che per i testi scolastici il costo è superiore al tetto massimo fissato dal Ministero. Non solo. Troppe volte nel programma vengono inserite le nuove edizioni, che impediscono allo studente di inseguire il risparmio con lo scambio di libri usati. Circa il 20% del reddito netto mensile dovrà essere impegnato per comprare i libri. Venti euro per il libro di latino, 15 per quello di fisica, poi c’è italiano, storia, inglese.... Totale: 300-350 euro. Se poi ci aggiungi i pezzi da novanta (euro, minimo) dei vocabolari ecco che il pacchetto di libri per il primo anno del ginnasio al Classico vale quanto una vacanza e neanche tanto

low cost. 500 e rotti euro, 50 euro più, 50 meno che mettono il liceo classico in testa alle scuole più dispendiose in quanto a libri di testo. Quello che gioca infatti sono i vocabolari che fanno la sostanziale differenza. Un badget che andrà a sfondare inevitabilmente, come d’altronde succede ogni anno, il limite fissato dal Ministero per l’acquisto dei libri scolastici. Per il liceo classico al massimo non deve superare i 330 euro, per lo scientifico 315. Quindici euro che dovrebbero servire a coprire forse il vocabolario di greco ma che in realtà non coprono neanche la metà delle pagine del vecchio ma sempre verde “Rocci” sul quale i ragazzi dovranno cominciare a sudare. Lui, da solo costa 94,50 euro che diventano ben 112 se si sceglie la versione col Cd allegato. Oltretutto quest’anno più dell’anno scorso: il 5 per cento è l’aumento registrato da Federconsumatori. L’associazione ha fatto due conti e tirando le somme ha calcolato che quest’anno, crisi o non crisi, per zaini, astucci e quaderni i genitori saranno costretti a spendere in media il 3,2 per cento in più. Per un totale di “cartoleria” di 488 euro contro i 461 dello scorso anno (6 per cento in più) che, sommato a libri e dizionari, fa totalizzare una cifra da capogiro: per uno studente di prima media sarà di 940 euro! Sale invece a 1.233 euro (dentro ci mettono 4 dizionari) la spesa complessiva per uno studente di prima liceo. Scuola che vai, libri che cambiano, prezzi che variano. Ma senza scostarsi poi troppo dalla media.

“il Gallo” a portata di iPhone Al

lavoro, in spiaggia, in viaggio, ovunque tu sia “il Gallo” e “ilgallo.it” sono sempre con te: basta scaricare gratuitamente la app “il Gallo” dall’App Store del tuo i-Phone o del tuo i-Pad. Come sempre al passo coi tempi, il nostro è il primo giornale freepress del Salento che ha la sua applicazione in tutto il mondo. Con “il Gallo” su i-Phone o su i-Pad tutta l’informazione del Salento sempre con te: veloce, personalizzata, utile ovunque ti trovi.

Sempre a portata di mano - tutta l’informazione de il gallo.it: sfoglia le news del Salento, la gallery e le notizie da tutti e 97 i Comuni della provincia di Lecce; - tutte le notizie de il Gallo in versione cartacea: sfoglia le pagine del giornale cartaceo in distribuzione


Tricase: si accendono le luci sul Siff 8/21 SETTEMBRE 2012

D

l’evento

ilgallo.it

21

Salento International Film Festival. La grande festa del cinema indipendente

opo 2 anni di assenza torna a Tricase il Salento International Film Festival (SIFF) che giunge quest’anno alla sua nona edizione. E’ un festival internazionale di Cinema, consacrato alla produzione indipendente: una formula innovativa che si caratterizza per l’alta qualità dei contenuti e un attento lavoro di ricerca sulle espressioni culturali contemporanee. In pochissimi anni, il SIFF, è riuscito a farsi spazio nel panorama dei festival dedicati alla “decima musa”, e non solo per la sua attenzione all’opera di giovani artisti provenienti da ogni parte del mondo, ma per la capacità di esportare un Festival che nasce in Salento, ma diviene sempre più internazionale. L’intento principale dell’organizzazione è infatti quello di offrire ad un pubblico sempre più vasto e internazionale una programmazione di cinema indipendente che merita di essere riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo. È con grande passione e dedizione che il SIFF organizza ogni anno un tour mondiale, che presenta in destinazioni quali Zurigo, Londra, Hong Kong, New York (e dal 2013 anche Mosca) una selezione del suo “Best”. L’evento ha già raccolto, negli ultimi anni, l’entusiasmo di pubblico e stampa internazionale e continua a crescere anche grazie alla collaborazione con gli Istituti di Cultura Italiana nel mondo. Ma il SIFF nel mondo non è solo cinema: a viaggiare con il SIFF è infatti il Salento stesso, che trova in questi eventi una occasione importantissima di promozione territoriale attraverso manifestazioni enogastronomiche, artistiche e culturali che si associano alla programmazione cinematografica: ad Hong Kong, lo scorso Maggio, il SIFF ha onorato la grande attrice Diane Ip (vincitrice della Coppa Volpi al Festival del Cinema di Venezia 2011), consegnandole il Salento Award alla carriera, alla presenza, tra gli altri, del Console Generale d’Italia ad Hong Kong. Grandissima la presenza della stampa e dei telegiornali locali e straordinaria l’attenzione concentratasi sul Salento in questa occasione è di enorme valenza per l’immagine della nostra terra.

Per l’edizione 2012 del SIFF, ancora una volta, le proiezioni si terranno presso la Sala del Trono e l’Atrio del Palazzo dei Principi Gallone a Tricase. In programma bellissimi film provenienti da tutto il mondo da gustare assolutamente gratis, confermando la ferma volontà dell’Associazione Salento Cinema di consentire a tutti la libera fruizione di un’occasione di incontro con il cinema e la cultura. La nona edizione prenderà il via sabato 8 settembre, con la Pre-Opening Night e la proiezione del film, fuori concorso, “Maternity Blues” di Fabrizio Cattani, interpretato da Andrea Osvart. Un film sulle madri assassine. Fabrizio Cattani, presente alla proiezione, tratta un tema delicato e di cui, spesso, poco si parla, come quello della depressione post partum, esplorando la mente delle protagoniste ed evidenziando come ognuna di loro reagisca in modo diverso a quello che dovrebbe essere l’evento più lieto. Maternity Blues è già vincitore di numerosi premi, tra cui due Globi D’Oro 2012. La serata d’apertura della “Kermesse”, domenica 9, è dedicata all’ Anteprima Mondiale “Five Hours South”, titolo italiano “Stregato da un Sogno”, del regista italo-americano Mark Bacci. Il film girato in Puglia con un cast di attori americani, racconta la storia vera dell’appuntato Francesco Ciccone, carabiniere di un piccolo paese della Calabria, che dopo essere rimasto ferito in Aspromonte durante un conflitto a fuoco, decide pur non lasciando la divisa, di lottare per realizzare anche un altro sogno: lavorare come ballerino nel mondo dello spettacolo. Lotterà con la famiglia e con la fidanzata per andare a Los Angeles dove imparerà che il successo ha anche i suoi risvolti negativi. Azione, intrigo, emozioni, passione sono gli ingredienti di questo film.

una commedia esistenzialista diretta dall’inglese Daniel Mitelpunkt. Alla sua seconda paternità un uomo immaturo cerca di fare ammenda degli errori del passato.

A chiudere la nona edizione del Salento International Film Festival, sabato 15, alle 20,30, in Anteprima Europea, l’opera prima della regista Giordana, Deema Amr, “A 7 Hours Difference” (“ 7 Ore di Differenza”). In questa commedia romantica, Deema Amr, prima donna a dirigere un film in Giordania, racconta di cosa accade quando l’Oriente incontra l’Occidente al crocevia dell’amore, della cultura e della famiglia. Non è facile spiegare le differenze culturali tra l’Occidente e un paese arabo apparentemente moderno come la Giordania. Tornata dagli Stati Uniti per l’imminente matrimonio della sorella, Dalia, viene sorpresa dall’amore della sua vita che arriva ad Amman per chiederle di sposarlo. Il problema è, che lei non l’ha ancora detto alla sua famiglia. Il programma del SIFF comprende, nella categoria dei lungometraggi, 10 film in concorso e 3 fuori concorso. I film fuori concorso, oltre a Maternity Blues di Fabrizio Cattani in programma l’8 Settembre, sono: “Anche se è Amore non si Vede” ultimo successo di Ficarra & Picone, (mercoledì 12 alle 21,15), e il film di Maddalena De Panfilis, “Sleepless”, commedia noir e surreale che racconta, seguendo una coralità di personaggi, come nella vita si viene scelti o si sceglie, e di come una decisione può cambiare la vita(mercoledì 12 alle 23). I 10 film in concorso, provenienti da Stati Uniti, Jamaica, Bangladesh, Inghilterra, Francia, Indonesia, Taiwan e Giordania si contenderanno il premio per il Miglior Film, Miglior Attore e Miglior Attrice. Lunedì 10 , alle 21, si entra nel vivo del concorso con l’Anteprima Italiana del film diretto dall’inglese Christopher Brown “Gett’a a Life”, in Italiano “Vita da ghetto”. E’ il primo film giamaicano ad essere integralmente finanziato ed interpretato da un cast locale. Ambientato a Kingston, all’interno della città, nei quartieri più difficili, dove sopravvivere è una quotidiana battaglia. Racconta la storia di Derrik, un ragazzo del ghetto che sogna di raggiungere la gloria non con la musica ma con il pugilato, nonostante le divisioni politiche che minacciano di distruggere la sua comunità. Lo stile di vita del suo ghetto lo condurrà ad un percorso che lo costringerà a sfidare la sua famiglia e tutta la sua comunità. O si cambia o si muore! Sempre lunedì 10, alle 23, dal Bangladesh, in anteprima europea: “Runaway”,opera prima di Amit Ashraf. Uomini che fuggono dal proprio passato. L’affollata città di Dhakka diventa il nascondiglio perfetto per i codardi che vogliono scomparire. Martedì 11, alle 21, direttamente dagli Stati Uniti, un talento tutto italiano: Christian Filippella, 35 anni, nato a Benevento, proviene dal Centro sperimentale di cinematografia e primo italiano diplomato in regia a Los Angeles, all’AFI, l’American Film Institute. Christian porta al SIFF il suo primo lungometraggio: “Silver Case”, che vede tra i protagonisti due nominati all’Oscar: Eric Roberts e Seymour Cassel. In una Los Angeles degradata, uno spietato produttore hollywoodiano, conosciuto come “il Senatore”, vuole distruggere il suo diretto concorrente, e per farlo è disposto a tutto. La mancata consegna di una valigetta argentata dal contenuto misterioso sarà la molla scatenante di una serie di eventi imprevedibili. La serata prosegue (22,45) con un’altra opera prima in anteprima italiana: “Women and Children” (“Donne & Bambini”),

Giovedì 13, alle 21, è la volta del film diretto da Jerome Lescure: “A.L.F. Animal Liberation Front” in anteprima europea. Un gruppo di attivisti dell’Alf che lotta per liberare dei cani destinati alla vivisezione. Il regista Jérôme Lescure parlando a proposito del film ha detto: “...questa storia non ha confini infatti il luogo potrebbe essere Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Italia ... l’angoscia e la sofferenza degli animali è sistematicamente celata e lo scopo principale di questo film è quello di consentire ad un pubblico più vasto possibile d’essere informato”. Alle 23, un film indonesiano ricco di straordinarie sequenze di azione, esplosioni, inseguimenti, scontri tra gangs, che si intrecciano alla storia di un amore fraterno e di un tradimento. In anteprima europea “The Pirate Brothers “, opera prima di Asun Mawardi, racconta la storia di Sunny, orfano che perde il fratello in giovane età, e “adotta” un nuovo fratellino, Verdy, per guidarlo nella vita all’interno dell’orfanotrofio prima di essere separati. Venerdì 14, alle 21 da Taiwan in anteprima europea: “Father’s Lullaby”, diretto da Simon Shi Hao Chang, architetto e compositore al suo debutto cinematografico. Un tremendo terremoto in Giappone scuote le vite di due medici residenti a Taipei, che devono affrontare l’assenza di contatto e notizie dai familiari e amici nel corso di un weekend. Un’altra opera alle 22,45: “The Silent Thief” di Jennifer Clary, laureata al Vassar College, premiata regista di cortometraggi e animazioni. Jennifer ci presenta la storia agghiacciante di Brennan Marley: un adolescente emarginato che minaccia di distruggere l’unità di una famiglia, rimpiazzando in modo sistematico il loro figlio assente, Mike Henderson. Affamato di accettazione ed eccezionalmente astuto, Brennan affitta una stanza della famiglia Henderson sotto falsi pretesti. Durante il soggiorno usa la sua abilità di manipolazione per ingraziarsi ogni singolo membro della famiglia prima che Mike ritorni dal college. Mentre le tattiche di Brennan diventano sempre più perniciose, gli equilibri mentali arrivano al punto di rottura e la violenza ne fa seguito. La giuria tecnica del Siff 2012 è composta da Elizabeth Missland,(Presidente, per 10 anni ha collaborato nel Comitato Artistico al Montecarlo Film Festival della Commedia di Ezio Greggio. Da 25 anni è direttore artistico dei Globi d’Oro della Stampa Estera in Italia), Marco Leonardi (attore, ha interpretato Diego Armando Maradona nel film “La mano di Dio”) ed Emanuela Piovano (regista, fondatrice del movimento Camera Woman).

Jean-Michel Byron, ex voce dei “Toto”

Serata di chiusura con l’ex Toto

Il concerto di Jean-Michel Byron, sabato 15, chiude la 9° edizione del Siff. Jean Michel Byron detto Jean è un cantante sudafricano, ed è noto per essere stato il cantante del gruppo rock Toto, durante i primi anni novanta. Info: SALENTO CINEMA Ass. Culturale. Tel. 0833.771821 cell 3273844320. Email: salento.cinema@thinkitalian.org. Web: www.salentofilmfestival.com


il

Ga l l o m e rc a t o

annunci gratuiti - supplemento de “il Gallo” - 8/ 21 settembre 2012 - info@ilgallo.it - 0833/545777 referenziati luminosa abitazione di mq. 85 al primo piano, arredata, indipendente, 2 ampie stanze, bagno, cucina, balcone e terrazzino coperto. Metano, climatizzatore, lavatrice, TV. No spese condominiali. € 390 mensili. TEL. 333/7042033 - 0833/505152

TRICASE. Affittasi appartamento, 7 posti letto, 2 cucine, 3 bagni, garage (2 auto), giardino, ampio terrazzo. 348/5658228 Lecce. Traversa Via Birago (Zona Università) – Affitto soltanto a coppia o a single/studenti

Lecce: affittasi appartamento con stanze singole e doppie. Zona “Ecotekne”. Doppi servizi. Info: 329 7816487 Privato vende terreno agricolo di mq. 18500 seminativo sito nel Comune di Vernole. Si trova tra i centri abitati di Strudà, Acquarica di Lecce, Vanze ed Acaya, a 9 Km da Lecce centro, a 5 Km dal Mare Adriatico (Torre Spec-

chia). Possibilità di associare diritti di reimpianto per vigneto. Recintato da muretti a secco. Forma rettangolare. € 17000 Tel. 329/7519021 Casarano/Taviano – vendo fertile terreno fronte strada mq 41.000 a 12 km dal mare di Gallipoli, ottimo per costruzione stazioni a gas metano per autotrazione (condotta immediatamente limitrofa), costruzione ville/agriturismo, installazione fotovoltaiche, fattoria didattica, usi agricoli. Il terreno dispone di pozzi artesiani, stradone interno, recinzione, cancello ed allaccio rete elettrica. Linea telefonica limitrofa. Non ci sono vincoli. 329/ 7519021

Laureata in Lingue e Letterature Straniere (5 anni), impartisce lezioni private, di Inglese e Francese, e doposcuola, a ragazzi/e di scuola Elementare, Medie e Superiori. 349/1545775.

Gagliano del Capo, vendo olio d’oliva ad € 4,5 al litro. 320/1128401 Vendo Caldaia Gavina – Roca 28 GT a Gasolio, kl 24.000, come nuova. 348/7392804 Vendo modem più accessori per ADSL a € 20; una macchina da scrivere del 1988; quattro carica batterie per i seguenti modelli di cellulare: Sagem, Siemens e Astec, a € 6,50 ciascuno; un lettore di schede SD/HC e micro per pc a € 5 ; arriccia capelli elettrico a € 10 in buono stato oppure scambio con oggetti d’epoca. 340 9174713 Giurdignano: vendo a prezzo regalo caldaia per termosifoni a gasolio. /3475026512 Vendesi saracinesca con motorino elettrico larga 2,20m e alta 2,50m. 347 5026512

Tricase: si impartiscono lezioni di dopo-scuola ad alunni di scuole elementari e medie. Serietà ed esperienze garantite. Per info 320 1619416 Offro doposcuola per alunni di elementari. Offro baby-sitting. massima serietà rispondo solo a donne. info 346/3268911

32enne non automunito, con minima esperienza lavorativa, diplomato all’alberghiero in cucina, valuta proposte in Lecce e provincia presso strutture ristorative, ma anche in aziende, negozi, volantinaggio, supermercati, uffici, assistente per anzianidisabili per compagnia e altro. Tel. 340 9174713

Melissano / Ugento – Vendo terreni di grande e media dimensione (vigneti pregiati e seminativi irrigui). Per informazioni telefonare al 333 5064834 Sp Tricase-Alessano/Lucugnano, in Zona Matine, si affitta per brevi epriodi, anniversari, compleanni. 328/1515216 Cerco a Tricase casa indipendente con giardino. Affitto per lunghi periodi. 335/6463305 Santa Maria di Leuca, affitto appartamento per vacanze a 400 mt dal mare, 2 stanze, 6 posti letto. 320/1128401

Signora 50enne (infermiera professionale) si offre come badante, località Tricase o limitrofi. Laureata in lingue impartisce lezioni di inglese e francese a Tricase e dintorni. Per info 329 7129605 Cerco lavoro come assistente ad anziani o per la notte o il giorno, per case private o per ospedale. Per info tel. 3405212667 Cerco lavoro come autista personale con disponibilità h24. Per info 320 3114048

Esclusivamente causa scarso utilizzo, vendo Triumph Street Triple, 675 cc, del 2008, bianca, perfetta, 6.000 km, tagliandata, sempre tenuta in garage, no permute no scambi. € 5.000. 329/3538253

Uomo cinquanteseienne serio, educato e onesto offresi per accompagnamento, disbrigo servizi quotidiani o compagnia a persone anziane. Per info tel. 331 9513273 Cercasi commessa con esperienza per negozio sito in Tricase, partime ore pomeridiane. Per info tel. 327 3647829 Offresi tuttofare a Lecce e provincia: autista, accompagnatore, guardiano. 320/7662802

INCONTRI Trentatreenne, lavoratore, serio, sincero, sportivo, capelli castani, cerco ragazza dai 20 anni in su per amicizia. 328/3698765 (se impossibilitato a rispondere richiamo io)

Vendo Ape 50 a due fari, perfetto, come nuovo, ultimo modello, anno 2002. 349/4034263

Casarano: vendo 60 boccioni, tutti di plastica rigida come da tenuta stagno da litri 20. Ottimi per alimenti vari ed altro. Prezzo modico. Tel.338 9466535

Tricase. Causa scarso utilizzo vendo Fiat Brava, 1998, blu notte, impianto Gpl nuovo, full optional, cerchi in lega, km 158.000, ottime condizioni. € 900 trattabili. 333/1483420

Privato vende Ape a quattro ruote modello Poker Diesel. Tel. 349 4034263

Ortelle: Vendo Smartphone Samsung Galaxy Next GT-S5570 a prezzo conveniente! Per info 328 1471321

Vendesi camion 3 assi ribaltabile, 3 lati. Ottime condizioni. € 8.300 trattabili. 320/3058354

Vendo stupenda Fiat Croma 2007. Ottime condizioni, con satellitare. Per info 328 2691570

Bel 40enne, single, simpatico e romantico, onesto e sincero, generoso e motivato, cerca donna ogni età, dolce e carina per amicizia ed eventuale fidanzamento e convivenza. Posso ospitare a Maglie. 328/2772953 Imprenditore 33enne di bella presenzaconoscerebbe ragazza/signora max 45 anni per bella ed intensa amicizia. No uomini chiama fiduciosa. 327/9588430


tempo libero

8/21 SETTEMBRE 2012

mazione m a r g o r p in mbre da 7 sette

Ariete

L’entrata di urano nella prima decade vi rivoluzionerà un po’ la vita ma attenzione alla quadratura di plutone. Saturno picchia contro gli altri arieti.

Cancro

La prima decade procede a gonfie vele con lo straordinario trigono di plutone e il sestile di nettuno. Gli altri meno favoriti per ora.

Leone

Urano, sempre in trigono alla prima decade, è un ottimo transito per l’amore e per il lavoro. Giove e saturno favoriscono invece tutti gli altri leoni.

Bilancia

Scorpione

Sala 2

Sala 2

Prima decade sempre bloccata da plutone in quadratura e urano in opposizione: rimandate i progetti importanti. Gli altri sono liberi di muoversi.

Continuano il bei sestili di plutone e nettuno per la 1a decade: momento di cui vale la pena approfittare. Gli altri sono esenti da transiti importanti.

Capricorno

Acquario

Urano e saturno in quadratura bloccano ancora i progetti di molti capricorno. Evitate le decisioni importanti e aspettate tempi migliori.

Saturno, urano e giove sono favorevoli al vostro segno: continuate a portare avanti i vostri progetti con astuzia e non resterete delusi.

18,25 - 20,25 - 22,25

ribelle - the brave (3D) Sala 3

Sala 3

18,45 - 20,30 - 22,35

Sala 4

Sala 4

Sala 5

Sala 5

Shark (3D)

Un sorriso on line:

Sala 6

come non detto

the brave - ribelle (3D)

the brave - ribelle (3D) 16,50 - 19,25 - 22

the brave - ribelle Sala 9

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/545855 17,45 - 19,30 - 21,30

17,25 - 20 - 22,35

Sala 8

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653

i mercenari 2

16,30 - 18,50

Sala 7

18,15 - 21,15

18,30 - 20,45 - 22,45

17,30 - 20 - 22,30

the bourne legacy

TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/545855 19,30 - 21,45

16,30 - 19,30 - 22,30

la bella addormentata

the bourne legacy GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653

TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/545386

17,45 - 19,30 - 21,30

Madagascar 3 - ricercati in...

17,45 - 19,30: Madagascar 3 (3D) 21,45: il cavaliere oscuro

- settegiorni

sabato 8 domenica 9 lunedì 10 martedì 11 mercoledì 12 giovedì 13 venerdì 14

Vergine

1a decade sempre la più favorita grazie a nettuno congiunto e plutone in sestile. Gli altri subiscono la quadratura di giove, pertanto limitate le spese.

16,45 - 20,30

il cavaliere oscuro - il ritorno

18,30 - 21

Sala 3

il cavaliere oscuro

la bella addormentata

Urano (pianeta dei cambiamenti) è ancora in sestile alla prima decade, quindi è il momento di agire. Saturno in trigono favorisce ancora la 3a decade.

Pesci

18,05 - 20,30

Madagascar 3 (3D)

18,25 - 20,30 - 22,35

18,15 - 20,30 - 22,45

the borune legacy

Madagascar 3 (3D)

Gemelli

Urano sempre in trigono alla prima decade, è una garanzia per i cambiamenti. Gli altri subiscono l’opposizione di giove, quindi controllate le spese.

16,45 - 18,35 - 21,45

Madagascar 3

1 dall’8 al 2 2012 re b m e tt se

Sagittario

18,45 - 20,45 - 22,45

Sala 2

la vignetta

Prosegue senza sosta il potente trigono di plutone alla prima decade: fate concorsi, colloqui, ecc..Gli altri devono prestare più attenzione alle spese.

Sala 1

the brave - ribelle (3D)

sera

La prima e la terza decade sono ancora bloccate da plutone, saturno e urano. La seconda decade, invece, è più libera di muoversi.

Toro

18,15 - 22

il cavaliere oscuro - il ritorno

mattina

di Eugenio Musarò (www.eugeniomusa.com)

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653

il cavaliere oscuro - il ritorno

pomeriggio

lo dic ono l e ste l le

Sala 1

18,20 - 21,15

23

Al cinema

SURBO - THE SPACE CINEMA TEL. 0832/812111

LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

ilgallo.it

22°

21°

21°

21°

22°

22°

23°

30°

31°

31°

31°

30°

30°

30°

22°

22°

22°

21°

23°

22°

22°

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

partecipa lunedì 10 settembre (ore 9) e vinci i biglietti del cinema e tanti altri premi Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”, telefona venerdì 10 settembre dalle ore 18 potrai vincere: i BIGLIETTI per i CINEMA di GALLIPOLI e TRICASE; PUCCIA E BIBITA offerti da PANINOTECA PANDIVIA a TRICASE, una CONFEZIONE DI VINI offerta da ENOTECA VANTAGGIATO a TRICASE; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; un PANINO + BIRRA A SCELTA da COTTA E MANGIATA in via

Alto Adige a CASARANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLOON SHOP a RUFFANO; DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO di TRICASE, ANDRANO, TIGGIANO e CASTRO; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; CORNETTO E CAPPUCCIO al BAR LEVANTE di TRICASE.

NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA

TELEFONA

LUNEDÌ

10

SETTEMBRE DALLE ORE

9: 0833/545 777


24 ilgallo.it

ultima

8/21 SETTEMBRE 2012


ilGalloNumero12_2012NordSalento