Issuu on Google+

Edizione Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Martedì 31 Gennaio 2012 > euro 1,00 > Anno XV Nr. 28

Juve capolista senza riposo: si torna subito in campo per difendere il primo posto

COSTRETTI A VINCERE SEMPRE

RUGBY L’ItaliaalSeiNazioni vogliadistupire primaconlaFrancia epoiall’Olimpico a pag. 10

FARMACIE Indetto uno sciopero per protestare contro i mancati pagamenti da parte dell’Asp di Catanzaro. Adesione compatta alla mobilitazione a pag. 11

NAUFRAGIO

REGIONE La replica di Gentile alle critiche di Guccione per avere destinato fondi regionali alla città di Reggio: «Abbiamo solo rispettato la legge» a pag. 12

Costa Concordia tempi lunghi per il recupero della nave e il turismo della zona potrebbe colare a picco a pag. 15


2 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

SPORT La Juventus di Conte si proietta sulla sfida infrasettimanale di oggi godendosi il primato

«Noi costretti a vincere sempre»

Eva Canta

:: già il Domani :: REDAZIONE Direttore GUIDOTALARICO Direttoreresponsabile ORLANDOROTONDARO Capiredattori FRANCESCOPUNGITORE(Nazionale) ANGELOROSSI(Napoli) MAURIZIOZUCCARI(Cultura) Garantedellettore FRANCOESPOSITO >RedazioneRoma Tel.06.45427170/71 ViaArchimede,201-00197ROMA roma@ildomani.it >RedazioneNapoli Tel.081.19103955 ViaAntiniana,59-80078POZZUOLI(NA) redazione@ildomanidinapoli.it >RedazioneCalabria Tel.0961.023922 Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&PEditoriSRL-Tel.0961.023922 Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) Testatareg.trib.Czn.64del15/7/1997 R.O.C.Numero5606 Latestatafruiscedeicontributistatalidirettidicuialla Legge7agosto1990n.250eseguentimodifiche PUBBLICITA’ Nazionale,localeegiudiziaria ILSOLE24ORESPASYSTEM DirettoreGeneraleGianniVallardi SedediNapoli CorsoUmbertoI,7-80138Napoli Tel.081.5471111 SedeCalabria Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) Tel.0961.023922 ClassificataeterritorialeNapoli SEATPAGINEGIALLE Tel.335.6505556 Tariffaamodulo46x19mmh.Commercialeeuro 103,00-Occasionaleeuro129,00-Corsidi formazioneeuro129,00-R.P.Q.euro78,00necrologioeuro77,00cad.Economicieuro0,62a parola.Supplementocolore:40% DISTRIBUZIONE:Sodip MediaServices(Calabria) CENTROSTAMPA:LITOSUDSRL ViaCarloPesenti,130-00156ROMATel.06.4121031 STABILIMENTOTIPOGRAFICODEROSE C/daPantoniMarinella-87040MONTALTOU. (Cs)-Tel.0984.934382 Responsabiledeltrattamentodati Dlgs96/2003-OrlandoRotondaro

TORINO - «Il Milan è il superfavorito. Noi dobbiamo dare tutto quello che abbiamo cercando di scavare il solco con le altre che sono dietro di noi. Essere costretti a vincere sempre non mette ansia, ma stimola». Antonio Conte non haancoraavutoiltempodigustarsi la vittoria con l’Udinese che già è costretto a proiettarsi all’impegno di oggi a Parma. «Di solito si dice squadra che vince non si cambia, ma non è il momento nostro. Nelle ultime partite abbiamo fatto ricorso a tutta la rosa e tutti hanno risposto positivamente». Da verificare le condizioni di Vucinic, ancora in dubbio per una infiammazione al ginocchio. «Il calcio è spettacolo e se ci sono condizioni proibitive per i giocatori e per i tifosi, mi auguro che si trovi la miglior soluzione possibile, al di là degli interessi economici». Antonio Conte si riferisce all’ondata di maltempo che sta attraversando l’Italiaeacausadellaqualesiteme una serata all’insegna del ghiaccio oggi a Parma. «Juventus - Udinese

- aggiunge Conte - non si sarebbe giocata se non fosse stata a casa nostra. Oggi ci sono strumenti meteorologici che permettono di capire in largo anticipo se il campo possa essere gelato. Ci auguriamo di essere messi in condizione di giocare a calcio. E poi, naturalmente, vinca il migliore». Il giudice sportivo ha multato la Juventus di 10.000 euro per cori razzisti indirizzati a due giocatori dell’Udinese nel match giocato sabato. Il lancio di un fumogeno è costato invece 2.000 euro alla Roma. Il giudice sportivo, dopo la prima giornata di ritorno del campionato di serie A, ha squalificato per una giornata cinque giocatori. Questo l’elenco: German Denis (Atalanta), Pablo Armero (Udinese), Juan Guillermo Cuadrado e Ruben Olivera (Lecce), Ezequiel Lavezzi(Napoli).LucaToni,intanto, va a giocare negli Emirati Arabi Uniti. La Juventus ha infatti raggiunto con l’Al Nasr, la squadra allenata da Walter Zenga, l’accordo per la cessione a titolo definitivo

dell’attaccante. L’annuncio è stato dato dal club bianconero con una nota sul sito societario. Toni, arrivato a Torino nel gennaio 2011, con la Juve ha collezionato 15 presenze e 2 gol tra campionato e Coppa Italia. «Non dobbiamo nasconderci, lotteremo sino alla fine per un traguardo prestigioso». Beppe Marotta lancia la Juve in orbita scudetto, parola che non pronuncia ma in cui tutti nel mondo bianconero ormai credono sempre più. «I numeri - rileva l’amministratore delegato juventino - sono dalla nostra parte, siamo imbattuti, abbiamo la miglior difesa del campionato, quindi evidentemente dobbiamo recitare un ruolo da protagonista. È nel Dna della società lottare per un traguardo importante». Il successo sull’Udinese è servito a confermare il cammino straordinario compiuto fin qui. Marotta riavvolge il nastro: «Un ciclo era ormai al termine, è arrivato un nuovo allenatore, c’è stato un cambiamento radicale anche nei giocatori, se consideriamo che solo 5 elementi sugli attuali 24 sono tesserati da più di due stagioni. Un cambiamento totale. E un grande merito va all’artefice principale che è Antonio Conte». Nelle prossime 48 ore verràtentatol’assalto decisivo a Radja Nainggolan.Affaredifficile, ma non impossibile, quello per arrivare al centrocampista del Cagliari. «È sicuramente un buon giocatore dice Marotta -, l’abbiamo seguito attentamente e ha una valutazione positiva da parte di tutta la società». Il pressing sul presidente Cellino continua.

IBRAHIMOVIC un asso stellare da 150 milioni MILANO - L’agente di Zlatan Ibrahimovic, Mino Raiola, esalta l’attaccante svedese: «Quando lo vedo giocare mi meraviglio ancora», ha detto. «Se chiuderà la carriera al Milan? È la sua vita, non vado contro la sua volontà. Ricevo ogni giorno chiamate per lui. Berlusconi mi ha detto che Zlatan vale 150 milioni», ha aggiunto Raiola. Palla a Ibrahimovic e passa la paura. Formula forse ingenerosa nei confronti di una squadra che mostra una potenza agonistica non indifferente, però è indubbio che lo svedese riesca sempre a essere decisivo, sia in fase realizzativa che con gli assist. L’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani non ha più parole da spendere per un campione del genere: «È inutile parlare di lui, è fantastico, ha fatto una prodezza balistica strepitosa, simile a una fatta da Van Basten». Insomma, con lui in attacco problemi non ce ne sono. L’arrivo di Maxi Lopez rinforza ulteriormente il settore ma chissà che non ci siano ulteriori sorprese: «Maxi credo proprio che sia l’ultimo acquisto di questo mercato. Sono praticamente sicuro di questo, però il futuro chi lo conosce?». E lascia intendere che, forse, la storia di Tevez qui non è ancora finita.

IN BREVE

> LECCE

> PALERMO

> NOVARA

«Cosmi ha rivitalizzato il Lecce. Il successo è una grandissima iniezione di fiducia per il gruppo, ne avevamo bisogno». Carlo Osti, direttore sportivo del Lecce, si gode il risultato prestigioso che la formazione pugliese ha ottenuto battendo l’Inter per 1-0. «Vittorie come quella ottenuta ieri danno grande carica e alimentano la fiducia. Con Cosmi avevamo già giocato due ottime partite in casa contro Lazio e Juventus senza raccogliere nulla. Il nuovo allenatore ha dato un’identità tattica alla squadra e ha trasmesso cattiveria agonistica. Cosmi ha avuto il grandissimo merito di capire in fretta la squadra, scegliendo l’assetto migliore. Ha capito le dinamiche dello spogliatoio, è intervenuto in maniera drastica ma costruttiva. Evidentemente, la rosa non era così male», aggiunge il dirigente ai microfoni di Radio Anch’io.

«È un anno di transizione. Sono contento se rimaniamo nel lato sinistro della classifica». Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, analizza così l’annata della formazione rosanero. La squadra, reduce da due vittorie, si è sistemata nelle zone medio-alte della classifica. «Venivamo da un ciclo di 5-6 anni, sono andati viacalciatoriimportantieabbiamodovutoricominciare con un’altra base. Non è facile ripartire», spiega il patron a Radio Anch’io Sport su RadioUno. Il Palermo ha ceduto in estate Antonio Nocerino al Milan per 500.000 euro e per metà del cartellino di un giovane calciatore: il centrocampista è uno dei protagonisti della stagione rossonera. «Io lo avevo pagato 8 milioni prendendolo dalla Juventus. Sicuramente Nocerino è stato svenduto, qualche rammarico c’è. Sta giocando benissimo».

Emiliano Mondonico è il nuovo allenatore del Novara. Subentra ad Attilio Tesser, esonerato nel pomeriggio dalla società. È lo stesso patron del Novara, Massimo De Salvo ad annunciarlo. «Non voglio avere rimpianti ha spiegato De Salvo - e voglio provarci fino alla fine. La squadra aveva bisogno di una scossa e dunque, pur con una grande e profonda amarezza nel cuore, ho dovuto prendere questa decisione». Mondonico, un tecnico che ha 915 panchine sulle spalle (di cui 435 in serie A) e una grande esperienza, è stato scelto - ha spiegato De Salvo - perché «ha dato il suo ok alla rosa, con la quale-haaggiunto-èconvinto di poter fare un buon lavoro. E se ha esigenze particolari - ha concluso vedremo di accontentarlo anche se manca un solo giorno alla fine del calcio mercato».


Martedì 31 Gennaio 2012 3

il Domani dello Sport

BMW attua un restyling sulla X6, senza cambiarne lo spirito

BMW X6, a metà tra off-road e coupè Pasquale Chirchiglia

Up Design Vittoria, una nuova supercar Presentata al Qatar Motor Show la Up Design Vittoria, concept car progettata da Umberto Palermo, tra l’altro già annunciata a dicembre al Motor Show di Bologna. Questa coupè granturismo, dalle linee futuristiche, non rimarrà per fortuna un semplice concept, ma verrà prodotta in serie, seppur limitatissima, ovviamente per pochi fortunati.

Fiat Strada, direttamente dal Brasile Arriva nel mercato italiano il nuovo modello di Fiat Strada, il pick up che nella precedente incarnazione tante soddisfazioni ha dato alla casa torinese, arrivando a vendere nel mercato sudamericano circa 128.000 unità. Dati di vendita inferiori solamente al Ducato. Resta da vedere se riuscirà a ripetersi anche in Italia a certi livelli.

BMW X6

Jeep affida al pubblico il nome del suo prototipo In BMW hanno deciso che anche per la X6 era giunto il momento di fare un’opera di restyling, per restare sempre sulla breccia e tenere il passo della concorrenza. Tra l’altro, con la X6, oltre ad entrare nel settore delle suv con anima sportiva, BMW aveva coniato il termine "Sav", ovvero Sport Activity Coupè. Ovviamente le modifiche non sono radicali, non avrebbe senso stravolgere un modello che ha venduto circa 150.000 unità in La nuova tre anni. Dunque, tenendo fede alla sua anima "sav" BMW X6 non presenta una parte infesi discosta riore piuttosto massiccia, con caratteristiche da troppo dalla off-road, e una parte superiore che rivela un sua precedente profilo da coupè. Anche il restyling della X6, come è versione, successo per il resto della unendo la gamma, è stato affidato al designer Adrian Van praticità Hooydonk. La differenza comunque si nota sopratdell’off-road tutto nel frontale, con all’eleganza nuove luci circolari antinebbia alle estremità della del coupè presa d’aria. In più, i fari anteriori, oltre ad avere il bi-xenon di serie, possono essere dotati di Led ad alta luminosità. La X6 inoltre offre diversi tipi di colorazione, di cui due pastello e otto metallizzati, e il cui più utilizzato nelle presentazioni, in questo periodo, è il Marrakech Brown. Tra le altre dotazioni di serie della X6, abbiamo cerchi in lega da 19" ( a richiesta,

anche da 20" ), finiture in pelle Vermillion Red ( a scelta, Nappa bianca o nera ), e c’è la possibilità di aggiungere un terzo posto al posteriore. Per il resto, lo spazio interno resta invariato, così come la capienza del bagagliaio, che va dai 570 ai 1450 litri. Disponibile anche il pacchetto M Sport Edition, anche se al momento solo in Germania, comprensivo di cerchi in lega da 20", luci Led e altre finiture interne ed esterne. Per quanto riguarda le motorizzazioni, la novità più grande è il 6 cilindri diesel da 381 CV. Continuando,

All’Auto Show di Houston, Jeep presenta un concept basato sul Grand Cherokee, con allestimenti lussuosi e completamente personalizzabili. Inoltre è stato indetto il concorso "Name my ride", tramite il quale trovare un nome al modello definitivo. Il vincitore, si vedrà recapitare a casa una Jeep Grand Cherokee 2012, davvero niente male come premio per cinque minuti di "lavoro".

Suzuki si preoccupa della salute dei piloti abbiamo un 3.0 benzina da 306, 408 e 555 CV e un 3.0 diesel da 235 e 306 CV. Tutti i motori sono abbinati con un cambio sequenziale automatico a 8 marce, meno la M che ne ha uno a 6 marce. Ovviamente su una vettura del genere non può mancare l’elettronica di un certo tipo, è per questo che sulla BMW X6 troviamo il sistema Dynamic Performance Control, che migliora assetto e motricità, l’Active Steering e l’Adaptive Drive, con tanto di ammortizzatori elettronici e controllo del rollio, il sistema di connessione Connected Drive, il visualizzatore sul parabrezza della velocità, il controllo del superamento della linea di mezzeria e telecamere laterali e posteriori.

Suzuki si rende protagonista di un’iniziativa interessante oltre che lodevole. Poiché è stato appurato che la maggior parte degli incidenti vengonocausatidaneo-patentati, la filiale italiana ha deciso di offrire, invece degli incentivi o di gadget che poi lasciano il tempo che trovano, uncorsodiguidasicura,della durata di due giorni, a chi immatricolerà una Suzuki entro il 15 marzo 2012. Il corso si svolgerà al MotorOasi di Susa ( TO ).


4 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE Southampton-Cardiff

Livorno-Varese

«1»

«1»

1,85

2,40

ITALIA Serie A

Turno infrasettimanale: apre la Juventus col «2» rimo infrasettimanale del 2012 in serie A e come sempre massima prudenza da raccomandare in queste circostanze: la percentuale d’errore si innalza e l’incidenza delle sorprese è più alta del solito. La giornata è spalmata su tre giorni, con un anticipo questa sera, ParmaJuventus, e un posticipo giovedì, Novara-Chievo. Analizziamo il turno in ordine di tempo, iniziando quindi con la partita del Tardini, dove il Parma segna alla Juventus consecutivamente da otto campionati, pur avendo sconfitto gli avversari soltanto l’anno scorso (1-0) dal 2002 a questa parte. E’ partita molto difficile da pronosticare, in cui alla fin fine piace più degli altri l’e-

P

sito «Under», in omaggio alla solidità della difesa bianconera. Il blocco di mercoledì sera è composto da 8 partite; a parte l’indecifrabile Bologna-Fiorentina, c’è la possibilità di tentare una multipla di doppie chances con discrete possibilità. Doppia “interna” «1X» in AtalantaGenoa e Siena-Catania, «X2» invece in CagliariRoma. Cagliari-Roma X2 Inter-Palermo No Goal Atalanta-Genoa Under Siena-Catania 1X Novara-Chievo Under 1,5 Parma-Juventus Under

Le possibili sorprese X X2

Lazio-Milan Udinese-Lecce

9 GARE 1208.53 Euro

Correzione di 0-1-2 errori sulle 9 partite 0 err.=8 cinquine; 1 err.=3/4 cinquine; 2 err.=1 cinquina

8 CINQUINE

Niger-Marocco 2 Swansea-Chelsea 2 Wolves-Liverpool 2 Leeds-Birmingham 1 Hull-Doncaster 1 Millwall-Watford 1 Manchester Utd-Stoke Goal Crystal Palace-Brighton 1 Coleraine-Linfiled 2 Niger-Marocco Swansea-Chelsea Wolves-Liverpool Leeds-Birmingham Hull-Doncaster

2 2 2 1 1

1.55 1.70 1.65 2.50 1.53

Niger-Marocco Swansea-Chelsea Wolves-Liverpool Millwall-Watford Coleraine-Linfiled

1.55 1.70 1.65 2.50 1.53 2.05 2.00 2.30 1.90 2 2 2 1 2

1.55 1.70 1.65 2.05 1.90

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

109.76 Euro

111.77 Euro

Niger-Marocco 2 Swansea-Chelsea 2 Millwall-Watford 1 Manchester Utd-Stoke Goal Crystal Palace-Brighton 1

1.55 1.70 2.05 2.00 2.30

Con 6 euro puntati la vincita è di

164.00 Euro Niger-Marocco Leeds-Birmingham Hull-Doncaster Millwall-Watford Coleraine-Linfiled

2 1 1 1 2

Con 6 euro puntati la vincita è di

152.41 Euro Swansea-Chelsea 2 Hull-Doncaster 1 Manchester Utd-Stoke Goal Crystal Palace-Brighton 1 Coleraine-Linfiled 2

Niger-Marocco 2 Wolves-Liverpool 2 Manchester Utd-Stoke Goal Crystal Palace-Brighton 1 Coleraine-Linfiled 2

1.55 1.65 2.00 2.30 1.90

Con 6 euro puntati la vincita è di

147.53 Euro 1.55 2.50 1.53 2.05 1.90

Swansea-Chelsea Wolves-Liverpool Leeds-Birmingham Crystal Palace-Brighton Coleraine-Linfiled

2 2 1 1 2

1.70 1.65 2.50 2.30 1.90

Con 6 euro puntati la vincita è di

202.25 Euro 1.70 1.53 2.00 2.30 1.90

PT G

PARTITE V N P

JUVENTUS MILAN UDINESE LAZIO INTER ROMA NAPOLI PALERMO GENOA FIORENTINA PARMA CHIEVO ATALANTA (-6) CAGLIARI CATANIA BOLOGNA SIENA LECCE CESENA NOVARA

44 43 38 36 35 31 29 27 27 25 24 24 23 23 23 21 19 16 15 12

12 13 11 10 11 9 7 8 8 6 6 6 7 5 5 5 4 4 4 2

20 20 20 20 20 19 20 20 20 20 20 20 20 20 19 20 20 20 20 20

RETI F S

IN CASA V N P

8 0 33 13 4 3 43 17 5 4 29 16 6 4 30 19 2 7 30 21 4 6 29 21 8 5 36 24 3 9 26 27 3 9 28 36 7 7 20 17 6 8 25 33 6 8 16 25 8 5 24 25 8 7 16 21 8 6 22 28 6 9 18 26 7 9 21 22 4 12 21 36 3 13 13 31 6 12 18 40

7 7 9 4 6 5 4 8 6 5 5 5 4 2 4 3 4 1 2 2

3 2 1 4 1 3 4 0 2 3 3 3 4 6 3 2 3 2 3 4

0 1 0 2 3 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 5 3 7 5 4

RETI F S 21 24 20 12 17 19 21 24 16 16 19 9 11 6 10 9 16 10 8 12

7 5 4 7 9 11 13 13 11 8 12 7 9 7 7 13 8 18 10 19

PARMA LECCE CATANIA INTER SIENA BOLOGNA CATANIA JUVENTUS CHIEVO FIORENTINA

V

FUORI N P

5 6 2 6 5 4 3 0 2 1 1 1 3 3 1 2 0 3 2 0

5 2 4 2 1 1 4 3 1 4 3 3 4 2 5 4 4 2 0 2

0 2 4 2 4 4 3 7 7 5 6 6 3 5 4 4 6 5 8 8

RETI F S 12 19 9 18 13 10 15 2 12 4 6 7 13 10 12 9 5 11 5 6

6 12 12 12 12 10 11 14 25 9 21 18 16 14 21 13 14 18 21 21

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa Italia. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

24 JUVENTUS 3-3 = 3-3 = 0-5 ▼ 3-1 ▲ 0-0 = 1-1 = . . .

NOVARA UDINESE LECCE CAGLIARI ATALANTA UDINESE PARMA SIENA BOLOGNA

44 2-0 ▲ 0-0 = 1-0 ▲ 1-1 = 2-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

Wolves-Liverpool 2 Leeds-Birmingham 1 Hull-Doncaster 1 Millwall-Watford 1 Manchester Utd-Stoke Goal

1.65 2.50 1.53 2.05 2.00

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

150.04 Euro

170.78 Euro

Fiorentina al comando degli esiti «No Goal» «UNDER» Bologna Cesena Cagliari Juventus Siena Fiorentina Palermo Udinese Atalanta Chievo Lecce Catania Inter Roma Milan Napoli Lazio Novara Parma Genoa

15 14 13 13 13 12 12 12 11 11 11 10 10 10 9 9 8 8 8 7

(7-8) (7-7) (7-6) (5-8) (6-7) (4-8) (5-7) (5-7) (8-3) (7-4) (6-5) (6-4) (4-6) (5-5) (4-5) (4-5) (6-2) (4-4) (4-4) (4-3)

«OVER»

Il pronostico di TS

I nostri consigli di gioco MISTA VINCITA GLOBALE:

Classifica

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(20ª GIORNATA) Catania Parma 1-1 PARTITE- DAL 28-01 AL 29-01 Juventus - Udinese 2-1 Cesena - Atalanta 0-1 Chievo - Lazio 0-3 Fiorentina - Siena 2-1 Genoa - Napoli 3-2 Lecce - Inter 1-0 Milan - Cagliari 3-0 Palermo - Novara 2-0 Roma - Bologna 1-1

(21ª GIORNATA) Parma - Juventus 31-01 Atalanta - Genoa 01-02 Bologna - Fiorentina “ “ Cagliari - Roma “ “ Inter - Palermo “ “ Lazio - Milan “ “ Napoli - Cesena “ “ Siena - Catania “ “ Udinese - Lecce “ “ Novara - Chievo 02-02

BOLOGNA GENOA ROMA CATANIA NAPOLI PARMA ROMA FIORENTINA LECCE JUVENTUS

INTER CESENA LECCE PARMA MILAN LAZIO LECCE PALERMO ROMA NOVARA

NAPOLI ROMA GENOA PALERMO BOLOGNA SIENA GENOA CESENA MILAN CHIEVO

UDINESE LAZIO JUVENTUS CESENA GENOA CATANIA JUVENTUS LECCE FIORENTINA MILAN

21 FIORENTINA 1-2 ▼ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 1-1 = 0-0 = 1-1 = . . .

ATALANTA SIENA NOVARA LECCE CAGLIARI SIENA BOLOGNA UDINESE PARMA

35 PALERMO 1-0 ▲ 4-1 ▲ 5-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-1 ▼ . . .

CATANIA NOVARA NAPOLI CHIEVO GENOA NOVARA INTER ATALANTA CAGLIARI

29 CESENA 1-3 ▼ 6-1 ▲ 3-1 ▲ 1-1 = 1-1 = 2-3 ▼ . . .

INTER ATALANTA UDINESE NOVARA ROMA ATALANTA NAPOLI CATANIA LAZIO

38 LECCE 2-2 = 0-0 = 4-1 ▲ 2-3 ▼ 2-1 ▲ 1-2 ▼ . . .

PARMA INTER JUVENTUS FIORENTINA CHIEVO INTER UDINESE BOLOGNA ATALANTA

ATALANTA FIORENTINA CESENA MILAN LAZIO JUVENTUS CESENA GENOA PALERMO LECCE

25

CAGLIARI

2-2 = 0-0 = 3-0 ▲ 0-1 ▼ 0-0 = 2-1 ▲ . . .

CHIEVO MILAN GENOA JUVENTUS FIORENTINA MILAN ROMA NOVARA PALERMO

27 0-2 ▼ 2-2 = 1-3 ▼ 0-1 ▼ 5-3 ▲ 2-0 ▲ . . .

15 0-1 ▼ 1-4 ▼ 1-4 ▼ 3-1 ▲ 1-5 ▼ 0-1 ▼ . . .

16 3-3 = 1-4 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 2-2 = 1-0 ▲ . . .

LAZIO UDINESE CHIEVO SIENA ATALANTA INTER CHIEVO MILAN GENOA CESENA

SIENA MILAN FIORENTINA LAZIO PARMA NAPOLI FIORENTINA CATANIA JUVENTUS ROMA

NOVARA JUVENTUS PALERMO FIORENTINA CESENA MILAN PALERMO CHIEVO CAGLIARI INTER

23 GENOA 2-2 = 4-1 ▲ 0-2 ▼ 0-2 ▼ 0-2 ▼ 1-0 ▲ . . .

BOLOGNA NAPOLI CAGLIARI UDINESE PALERMO NAPOLI ATALANTA LAZIO CATANIA

23 ROMA 0-2 ▼ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 1-1 = 0-0 = 0-3 ▼ . . .

NAPOLI BOLOGNA CHIEVO CATANIA CESENA BOLOGNA CAGLIARI INTER SIENA

36 MILAN 2-2 = 0-0 = 0-4 ▼ 2-0 ▲ 1-2 ▼ 3-0 ▲ . . .

SIENA CAGLIARI ATALANTA INTER NOVARA CAGLIARI LAZIO NAPOLI UDINESE

19 CATANIA 0-2 ▼ 0-0 = 4-0 ▲ 1-3 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ . . .

PALERMO PARMA BOLOGNA ROMA UDINESE PARMA SIENA CESENA GENOA

12 CHIEVO 0-2 ▼ 2-2 = 0-3 ▼ 1-3 ▼ 0-3 ▼ 0-2 ▼ . . .

CAGLIARI LAZIO ROMA PALERMO LECCE LAZIO NOVARA PARMA NAPOLI

27 2-1 ▲ 1-6 ▼ 0-3 ▼ 3-2 ▲ 3-5 ▼ 3-2 ▲ . . .

31 3-1 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ Sos. . 5-1 ▲ 1-1 = . . .

43 2-0 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 3-0 ▲ 3-0 ▲ . . .

23 2-0 ▲ 3-3 = 0-2 ▼ Sos. . 1-2 ▼ 1-1 = . . .

24 2-0 ▲ 0-0 = 0-2 ▼ 1-0 ▲ 2-2 = 0-3 ▼ . . .

Genoa Lazio Novara Parma Milan Napoli Inter Atalanta Catania Chievo Lecce Roma Fiorentina Palermo Udinese Cagliari Juventus Siena Cesena Bologna

13 12 12 12 11 11 10 9 9 9 9 9 8 8 8 7 7 7 6 5

(6-7) (4-8) (6-6) (6-6) (6-5) (6-5) (6-4) (2-7) (3-6) (3-6) (4-5) (5-4) (6-2) (5-3) (5-3) (3-4) (5-2) (4-3) (3-3) (3-2)

«GOAL» Napoli Atalanta Catania Genoa Novara Parma Roma Juventus Bologna Inter Lazio Lecce Siena Udinese Cagliari Cesena Chievo Milan Palermo Fiorentina

14 12 11 11 11 11 11 10 9 9 9 9 8 8 7 7 7 7 6 5

(7-7) (5-7) (5-6) (5-6) (6-5) (6-5) (8-3) (6-4) (3-6) (4-5) (4-5) (5-4) (3-5) (4-4) (2-5) (4-3) (2-5) (3-4) (5-1) (4-1)

«NO GOAL» Fiorentina Palermo Cagliari Cesena Chievo Milan Siena Udinese Bologna Inter Lazio Lecce Juventus Genoa Novara Parma Atalanta Catania Roma Napoli

15 14 13 13 13 13 12 12 11 11 11 11 10 9 9 9 8 8 8 6

(6-9) (5-9) (8-5) (6-7) (8-5) (7-6) (7-5) (6-6) (7-4) (6-5) (6-5) (5-6) (4-6) (5-4) (4-5) (4-5) (5-3) (4-4) (2-6) (3-3)


Martedì 31 Gennaio 2012 il Domani dello Sport

5

TOTOGUIDA SCOMMESSE ITALIA Serie Bwin

Sassuolo, possibilità di allungo a Cittadella el turno infrasettimanale di stasera il Sassuolo punta a difendere il primato a Cittadella. Ha i mezzi per il fare il colpo: «2» da provare. Il Pescara cerca gloria a Crotone. Meglio orientarsi sul «Goal». Il Toro ha un match scorbutico con il Vicenza: si può tentare la «X». Stesso segno per il Padova che scende a Bari per difendere il 4° posto appena conquistato. Il Verona cerca il riscatto col

N

Grosseto. Non dovrebbe fallire: «1». Il Varese cerca punti a Livorno su un campo dove non ha mai vinto. Piacciono l’«Under» e l’«X2». Cittadella - Sassuolo 2 Crotone - Pescara Goal Livorno - Varese Under Sampdoria - Empoli 1 Verona - Grosseto 1

Le possibili sorprese X X

Torino - Vicenza Reggina - Gubbio

IL TURNO SUCCESSIVO

(24ª GIORNATA)

(25ª GIORNATA) Ascoli - Nocerina 31-01 Bari - Padova “ “ Brescia - Juve Stabia “ “ Cittadella - Sassuolo “ “ Crotone - Pescara “ “ Livorno - Varese “ “ Modena - Albinoleffe “ “ Reggina - Gubbio “ “ Sampdoria - Empoli “ “ Torino - Vicenza “ “ Verona - Grosseto “ “

BRESCIA BARI LIVORNO CROTONE VICENZA NOCERINA EMPOLI JUVE STABIA TORINO CITTADELLA

LIVORNO SASSUOLO BRESCIA GROSSETO CROTONE SAMPDORIA NOCERINA VARESE JUVE STABIA VICENZA

SAMPDORIA JUVE STABIA PESCARA VARESE PADOVA LIVORNO GUBBIO EMPOLI GROSSETO ALBINOLEFFE

34 JUVE STABIA 1-3 ▼ 2-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ . . .

SAMPDORIA CITTADELLA SASSUOLO EMPOLI VERONA CROTONE BRESCIA LIVORNO PESCARA

26 VARESE 1-2 ▼ 0-2 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 1-1 = 2-2 = . . .

ASCOLI VERONA SAMPDORIA BARI CROTONE TORINO LIVORNO ALBINOLEFFE GUBBIO

31 EMPOLI 1-1 = 0-1 ▼ 0-1 ▼ 2-1 ▲ 1-1 = 0-0 = . . .

PT G

PARTITE V N P

SASSUOLO PESCARA TORINO PADOVA VERONA VARESE BRESCIA REGGINA GROSSETO JUVE STABIA (-4) BARI (-2) SAMPDORIA CITTADELLA VICENZA LIVORNO CROTONE (-1) MODENA GUBBIO ALBINOLEFFE EMPOLI ASCOLI (-7) NOCERINA

49 48 47 44 44 35 34 33 33 32 32 31 30 27 26 25 24 23 23 22 19 17

14 7 3 34 17 8 15 3 6 53 35 10 13 8 3 28 15 7 13 5 6 37 25 8 13 5 6 32 25 7 9 8 7 28 23 3 9 7 8 27 26 5 8 9 7 38 31 5 8 9 7 26 31 5 10 6 8 35 32 7 9 7 8 27 26 2 6 13 5 29 21 2 8 6 10 28 33 6 6 9 9 28 32 4 6 8 10 25 26 3 6 8 10 24 31 3 5 9 10 25 40 3 5 8 11 23 34 5 5 8 11 26 38 3 6 4 14 28 40 4 7 5 12 27 34 2 3 8 13 32 45 1

24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24 24

RETI F S

IN CASA V N P 3 1 4 2 3 5 2 3 5 3 5 7 2 4 3 5 4 4 5 3 3 4

2 1 0 2 2 4 5 3 3 2 4 3 4 4 5 4 4 4 4 6 7 8

RETI F S 20 29 15 16 16 9 15 20 16 21 10 15 21 11 9 13 14 15 12 18 10 18

10 13 6 9 11 10 16 16 16 14 13 10 19 11 12 14 20 12 19 24 15 27

V

FUORI N P

6 5 6 5 6 6 4 3 3 3 7 4 2 2 3 3 2 0 2 2 5 2

4 2 4 3 2 3 5 6 4 3 2 6 4 5 5 3 5 4 3 1 2 4

1 5 3 4 4 3 3 4 4 6 4 2 6 5 5 6 6 7 7 8 5 5

RETI F S 14 24 13 21 16 19 12 18 10 14 17 14 7 17 16 11 11 8 14 10 17 14

7 22 9 16 14 13 10 15 15 18 13 11 14 21 14 17 20 22 19 16 19 18

REGOLAMENTO Le prime 2 in A. Dalla 3ª alla 6ª ai play-off, a meno che tra la 3ª e la 4ª non ci siano almeno 10 punti di distacco. Le ultime 3 retrocedono direttamente. La 18ª e la 19ª al play-out, a meno che non abbiano almeno 5 punti di distacco. A parità di punti valgono gli scontri diretti.

Il pronostico di TS

IL TURNO PRECEDENTE PARTITE DAL- Crotone 27-01 AL 28-01 Juve Stabia 2-2 Pescara - Modena 3-1 Albinoleffe - Bari 0-2 Empoli - Brescia 0-2 Grosseto - Reggina 0-0 Gubbio - Sampdoria 0-0 Nocerina - Livorno 2-2 Padova - Cittadella 1-0 Sassuolo - Verona 2-0 Varese - Torino 0-0 Vicenza - Ascoli 1-1

Classifica

VICENZA GROSSETO CITTADELLA JUVE STABIA PESCARA BRESCIA SAMPDORIA CROTONE REGGINA

32 1-1 = 3-1 ▲ 1-2 ▼ 3-1 ▲ 0-2 ▼ 2-2 = . . .

35 0-0 = 0-0 = 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 0-0 = . . .

22 0-1 ▼ 2-2 = 1-2 ▼ 1-3 ▼ 0-2 ▼ 0-2 ▼ . . .

ASCOLI VARESE CROTONE PADOVA TORINO GUBBIO VICENZA NOCERINA SASSUOLO VERONA

BARI BRESCIA VICENZA GUBBIO VARESE MODENA ALBINOLEFFE PADOVA NOCERINA SASSUOLO

19 NOCERINA 0-0 = 2-1 ▲ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-1 = . . .

CROTONE PADOVA PESCARA SASSUOLO BRESCIA LIVORNO ASCOLI BARI TORINO

TORINO NOCERINA ASCOLI SAMPDORIA REGGINA CITTADELLA BARI VERONA MODENA

= ▼ ▼ ▼ = . . .

32 PADOVA 3-1 ▲ 2-2 = 2-2 = 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-0 ▲ . . .

44 1-0 2-2 2-0 1-2 4-1 1-0

▲ = ▲ ▼

REGGINA JUVE STABIA EMPOLI ALBINOLEFFE TORINO PADOVA SASSUOLO VICENZA BRESCIA

MODENA GROSSETO TORINO VERONA REGGINA BARI PESCARA ALBINOLEFFE GUBBIO PADOVA

TORINO PADOVA MODENA ALBINOLEFFE ASCOLI CITTADELLA VARESE VICENZA BRESCIA NOCERINA

LIVORNO REGGINA JUVE STABIA NOCERINA VICENZA VERONA CITTADELLA ASCOLI BARI

. .

2-1 1-1 2-1 1-0 4-2 2-0

VERONA GUBBIO TORINO CITTADELLA GROSSETO BARI MODENA VARESE SAMPDORIA

EMPOLI BARI REGGINA BRESCIA SASSUOLO ASCOLI TORINO CITTADELLA LIVORNO

CROTONE

NOCERINA ASCOLI BRESCIA LIVORNO VARESE JUVE STABIA PESCARA EMPOLI GROSSETO

= ▲ ▲ ▲ ▲ . .

23

REGGINA

0-1 ▼ 0-0 = 0-0 = 1-1 = 0-1 ▼ 0-2 ▼ . . .

CITTADELLA SASSUOLO VICENZA MODENA PADOVA GROSSETO GUBBIO PESCARA EMPOLI

47 VICENZA 0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-0 = 2-1 ▲ 1-1 = 0-0 = . . .

49

.

24 ALBINOLEFFE 1-1 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ 3-3 = 1-0 ▲ 1-3 ▼ . . .

1-0 2-2 0-0 0-1 2-4 1-1

(8-8) (8-8) (8-6) (8-6) (6-7) (5-7) (7-5) (5-7) (7-5) (5-7) (5-6) (8-2) (5-5) (4-6) (3-7) (7-2) (4-5) (3-5) (3-5) (3-5) (3-5) (5-1)

«GOAL»

.

30 SASSUOLO 3-2 ▲ 1-3 ▼ 2-1 ▲ 1-1 = 1-1 = 0-1 ▼ . . .

16 16 14 14 13 12 12 12 12 12 11 10 10 10 10 9 9 8 8 8 8 6

▲ ▲

Dionisi attaccante del Livorno

CITTADELLA

18 (8-10) 16 (8-8) 16 (8-8) 16 (9-7) 16 (8-8) 15 (5-10) 15 (9-6) 14 (4-10) 14 (6-8) 14 (8-6) 14 (9-5) 13 (8-5) 12 (7-5) 12 (5-7) 12 (7-5) 12 (4-8) 12 (7-5) 11 (6-5) 10 (5-5) 10 (5-5) 8 (4-4) 8 (4-4)

«OVER» Juve Stabia Pescara Empoli Nocerina Albinoleffe Ascoli Crotone Padova Reggina Verona Gubbio Cittadella Modena Varese Vicenza Brescia Grosseto Bari Livorno Sampdoria Torino Sassuolo

17 0-2 2-2 2-4 0-1 0-2 2-2

«UNDER» Sassuolo Bari Livorno Sampdoria Torino Brescia Grosseto Cittadella Modena Varese Vicenza Gubbio Ascoli Crotone Padova Reggina Verona Albinoleffe Empoli Nocerina Juve Stabia Pescara

27

VERONA

ALBINOLEFFE VARESE MODENA PESCARA JUVE STABIA SASSUOLO GROSSETO PADOVA ASCOLI

= = ▼ ▼ = . . .

25 PESCARA 2-0 ▲ 1-2 ▼ 0-3 ▼ 1-2 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = . . .

TORINO SAMPDORIA NOCERINA VERONA EMPOLI MODENA CROTONE REGGINA JUVE STABIA

48 2-4 ▼ 1-0 ▲ 4-2 ▲ 3-1 ▲ 2-0 ▲ 3-1 ▲ . . .

23

33 GUBBIO 2-3 ▼ 1-1 = 0-0 = 3-3 = 1-4 ▼ 0-0 = . . .

PADOVA ALBINOLEFFE BARI GROSSETO ASCOLI SAMPDORIA REGGINA MODENA VARESE

1-0 0-0 2-2 4-0 1-2 0-0

MODENA EMPOLI LIVORNO GUBBIO ALBINOLEFFE REGGINA VERONA SAMPDORIA CROTONE

= = ▲ ▼ = . .

33 1-1 2-2 1-1 0-4 1-0 0-0

18 (10-8) 18 (9-9) 16 (9-7) 15 (7-8) 15 (9-6) 15 (8-7) 15 (7-8) 15 (7-8) 14 (7-7) 14 (9-5) 14 (6-8) 13 (9-4) 13 (6-7) 12 (5-7) 12 (5-7) 12 (7-5) 11 (5-6) 11 (6-5) 11 (5-6) 10 (3-7) 9 (4-5) 9 (3-6)

.

44 GROSSETO 1-0 ▲ 0-0 = 2-1 ▲ 1-3 ▼ 2-0 ▲ 0-2 ▼ . . .

Nocerina Pescara Reggina Ascoli Empoli Juve Stabia Modena Verona Albinoleffe Crotone Vicenza Cittadella Sampdoria Gubbio Padova Sassuolo Bari Grosseto Torino Livorno Brescia Varese

= = = ▼ ▲ = . . .

«NO GOAL» Brescia Varese Livorno Bari Grosseto Torino Gubbio Padova Sassuolo Cittadella Sampdoria Albinoleffe Crotone Vicenza Ascoli Empoli Juve Stabia Modena Verona Reggina Nocerina Pescara

15 15 14 13 13 13 12 12 12 11 11 10 10 10 9 9 9 9 9 8 6 6

(8-7) (9-6) (8-6) (6-7) (7-6) (6-7) (8-4) (7-5) (6-6) (3-8) (6-5) (5-5) (3-7) (6-4) (5-4) (4-5) (4-5) (4-5) (5-4) (2-6) (3-3) (3-3)


6 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE INGHILTERRA Premier League

City da «2» a Liverpool contro l’Everton opo la parentesi di FA Cup, torna la Premier League con un turno, sulla carta, ampiamente alla portata delle prime della classe. Il Manchester City fa visita a un Everton involuto e senza grossi stimoli. E’ un «2» assolutamente da provare, anche vista la buona quota di 1.90. Ferito dalla cocente eliminazione patita in zona Cesarini in Coppa dagli eterni rivali del Liverpool, il Manchester Utd cerca il riscatto in campionato andando all’assalto dello Stoke. E’ logico attendersi che non fallisca il colpo: «1». Tagliato fuori dalla corsa per il titolo, almeno per ora, dal City, il Tottenham ha l’occasione migliore per provare a non perdere ulteriore terreno dalle due battistrada. Il Wigan è squadra modesta, non si vede come possa portar via punti dal White Hart Lane: «1» senza indugi, anche con l’handicap. Il Chelsea fa visita in Galles

D

al solido Swansea. La gara nasconde non poche insidie per gli uomini di Villas Boas, meglio orientarsi sull’«Under». L’Arsenal, reduce da 3 ko di fila, chiede strada al Bolton per rientrare in corsa per la Champions: il «2» è assai probabile. Stesso discorso per il discontinuo Newcastle, ospite del Blackburn. Il «2» a 2.60 merita un tentativo. Tra le altre sfide, fiducia a un Liverpool col morale alle stelle, ospite dei Wolves, e all’Aston Villa che dovrebbe allontanare la minaccia rappresentata dal QPR: per entrambi c’è un’appetitosa quota di 1.75.

Il pronostico di TS Everton - Manchester C. 2 Manchester U. - Stoke 1 Wolves - Liverpool 2 Aston Villa - QPR 1 Bolton - Arsenal 2/Over

Le possibili sorprese Fulham - WBA Swansea - Chelsea

X 1X

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

MAN. CITY MAN. UTD TOTTENHAM CHELSEA ARSENAL NEWCASTLE LIVERPOOL STOKE NORWICH SUNDERLAND ASTON VILLA FULHAM SWANSEA EVERTON WEST BROM. QPR BOLTON BLACKBURN WOLVERHAMPTON WIGAN

54 51 46 41 36 36 35 30 29 27 27 26 26 26 25 20 19 18 18 15

17 16 14 12 11 10 9 8 7 7 6 6 6 7 7 5 6 4 4 3

60 54 41 40 39 32 25 23 32 29 26 28 23 22 22 22 28 33 25 19

IL TURNO PRECEDENTE GIORNATA) Bolton - Liverpool Everton - Blackburn Fulham - Newcastle Norwich - Chelsea QPR - Wigan Stoke - West Brom. Sunderland - Swansea Wolverhampton - Aston Villa Arsenal - Man. Utd Man. City - Tottenham

MAN. UTD FULHAM WIGAN BLACKBURN NEWCASTLE BOLTON ARSENAL STOKE CHELSEA LIVERPOOL

TOTTENHAM NORWICH SWANSEA WEST BROM. EVERTON WOLVERHAMPTON MAN. CITY WIGAN LIVERPOOL NEWCASTLE

ARSENAL STOKE CHELSEA SWANSEA EVERTON WOLVERHAMPTON QPR NEWCASTLE MAN. CITY

BLACKBURN NEWCASTLE WOLVERHAMPTON EVERTON MAN. UTD LIVERPOOL ARSENAL NORWICH WIGAN

19 ARSENAL 2-1 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 0-3 ▼ 3-1 ▲ . . .

ASTON VILLA WOLVERHAMPTON QPR FULHAM SWANSEA MAN. UTD BOLTON BLACKBURN SUNDERLAND

36 2-1 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 1-2 ▼ 2-3 ▼ 1-2 ▼ . . .

FULHAM MAN. UTD CHELSEA NORWICH ARSENAL BLACKBURN NEWCASTLE WEST BROM. MAN. CITY STOKE

3 3 4 5 3 6 8 6 8 6 9 8 8 5 4 5 1 6 6 6

2 3 4 5 8 6 5 8 7 9 7 8 8 10 11 12 15 12 12 13

18 11 21 8 24 8 25 7 33 7 30 6 21 4 33 4 36 4 24 4 29 3 31 5 27 5 26 3 31 2 37 2 47 2 45 3 40 3 45 1

IL TURNO SUCCESSIVO (23ª GIORNATA)

(22ª

ASTON VILLA

BOLTON

22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22

IN CASA V N P

3-1 1-1 5-2 0-0 3-1 1-2 2-0 2-3 1-2 3-2

Everton - Man. City 31-01 Man. Utd - Stoke “ “ Swansea - Chelsea “ “ Tottenham - Wigan “ “ Wolverhampton - Liverpool “ “ Aston Villa - QPR 01-02 Blackburn - Newcastle “ “ Bolton - Arsenal “ “ Fulham - West Brom. “ “ Sunderland - Norwich “ “

51 STOKE 5-0 ▲ 5-0 ▲ 2-3 ▼ 0-3 ▼ 3-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

MAN. CITY ASTON VILLA WIGAN BLACKBURN LIVERPOOL WEST BROM. MAN. UTD SUNDERLAND FULHAM

46 WIGAN 2-0 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 2-0 ▲ 1-1 = 2-3 ▼ . . .

LIVERPOOL MAN. UTD STOKE SUNDERLAND MAN. CITY QPR TOTTENHAM EVERTON BOLTON

27 QPR 1-2 ▼ 0-0 = 3-1 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ . . .

SUNDERLAND SWANSEA ARSENAL NORWICH NEWCASTLE WIGAN ASTON VILLA WOLVERHAMPTON BLACKBURN

26 WEST BROM. 0-5 ▼ 1-1 = 1-1 = 2-1 ▲ 1-3 ▼ 5-2 ▲ . . .

NEWCASTLE MAN. CITY EVERTON TOTTENHAM NORWICH STOKE FULHAM SWANSEA WOLVERHAMPTON

30 0-3 ▼ 0-0 = 2-2 = 2-1 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ . . .

15 0-0 = 0-5 ▼ 2-2 = 1-4 ▼ 0-1 ▼ 1-3 ▼ . . .

20 2-3 ▼ 1-1 = 0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ . . .

25 3-2 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 2-1 ▲ . . .

0 1 2 1 2 3 7 4 4 4 3 3 5 3 2 4 1 0 2 4

0 2 1 3 2 2 0 3 3 3 5 3 1 5 7 5 8 8 6 6

RETI F S 34 33 21 24 17 16 14 15 17 16 12 21 15 11 8 12 14 16 16 10

6 14 9 16 8 11 8 13 15 11 14 17 6 13 14 18 25 22 20 21

EVERTON SUNDERLAND WEST BROM. BOLTON TOTTENHAM ASTON VILLA BLACKBURN MAN. CITY WIGAN CHELSEA

SWANSEA EVERTON QPR TOTTENHAM ASTON VILLA ARSENAL SUNDERLAND CHELSEA WEST BROM. NORWICH

V

FUORI N P

6 8 6 5 4 4 5 4 3 3 3 1 1 4 5 3 4 1 1 2

3 2 2 4 1 3 1 2 4 2 6 5 3 2 2 1 0 6 4 2

2 1 3 2 6 4 5 5 4 6 2 5 7 5 4 7 7 4 6 7

RETI F S 26 21 20 16 22 16 11 8 15 13 14 7 8 11 14 10 14 17 9 9

12 7 15 9 25 19 13 20 21 13 15 14 21 13 17 19 22 23 20 24

REGOLAMENTO Le prime 4 in Champions League. La 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Inghilterra e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

26 MAN. CITY 1-1 = 1-0 ▲ 1-2 ▼ 0-2 ▼ 1-1 = 1-1 = . . .

STOKE WEST BROM. SUNDERLAND LIVERPOOL WIGAN TOTTENHAM EVERTON FULHAM ASTON VILLA

26 CHELSEA 0-1 ▼ 1-1 = 1-1 = 2-0 ▲ 3-2 ▲ 0-2 ▼ . . .

TOTTENHAM FULHAM ASTON VILLA WOLVERHAMPTON SUNDERLAND NORWICH SWANSEA MAN. UTD EVERTON

WOLVERHAMPTON 18 LIVERPOOL NORWICH ARSENAL BOLTON CHELSEA TOTTENHAM ASTON VILLA LIVERPOOL QPR WEST BROM.

BLACKBURN BOLTON LIVERPOOL MAN. UTD STOKE FULHAM EVERTON NEWCASTLE ARSENAL QPR

SUNDERLAND QPR EVERTON MAN. CITY WIGAN CHELSEA SWANSEA NORWICH STOKE ARSENAL

2-2 = 1-1 = 1-1 = 1-2 ▼ 1-1 = 2-3 ▼ . . .

WIGAN BLACKBURN NEWCASTLE MAN. CITY STOKE BOLTON WOLVERHAMPTON TOTTENHAM MAN. UTD

18 NEWCASTLE 1-2 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ 1-2 ▼ 3-1 ▲ 1-1 = . . .

WEST BROM. BOLTON LIVERPOOL MAN. UTD QPR FULHAM BLACKBURN ASTON VILLA TOTTENHAM

27 NORWICH 3-2 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 4-1 ▲ 0-1 ▼ 2-0 ▲ . . .

WOLVERHAMPTON TOTTENHAM FULHAM QPR WEST BROM. CHELSEA SUNDERLAND BOLTON SWANSEA

54 3-0 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 3-2 ▲ . . .

41 1-1 = 1-1 = 1-3 ▼ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-0 = . . .

35 0-0 = 1-1 = 3-1 ▲ 0-3 ▼ 0-0 = 1-3 ▼ . . .

36 2-3 ▼ 2-0 ▲ 1-3 ▼ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 2-5 ▼ . . .

29 2-2 = 0-2 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 2-1 ▲ 0-0 = . . .

«UNDER» Everton Liverpool Swansea Fulham Aston Villa QPR Sunderland Stoke Man. Utd Newcastle Norwich Tottenham West Brom. Wigan Arsenal Chelsea Wolverhampton Blackburn Man. City Bolton

15 15 14 13 12 12 11 10 9 9 9 9 9 9 8 8 7 6 6 5

(7-8) (8-7) (8-6) (4-9) (7-5) (6-6) (5-6) (5-5) (3-6) (4-5) (5-4) (6-3) (6-3) (6-3) (6-2) (2-6) (2-5) (2-4) (2-4) (4-1)

«OVER» Bolton Blackburn Man. City Wolverhampton Arsenal Chelsea Man. Utd Newcastle Norwich Tottenham West Brom. Wigan Stoke Sunderland Aston Villa QPR Fulham Swansea Everton Liverpool

17 (7-10) 16 (9-7) 16 (9-7) 15 (9-6) 14 (5-9) 14 (9-5) 13 (8-5) 13 (7-6) 13 (6-7) 13 (5-8) 13 (5-8) 13 (5-8) 12 (6-6) 11 (6-5) 10 (4-6) 10 (5-5) 9 (7-2) 8 (3-5) 7 (4-3) 7 (3-4)

«GOAL» Blackburn Norwich Wolverhampton Chelsea Arsenal Aston Villa Newcastle Tottenham Bolton Man. City Sunderland West Brom. Wigan Everton Fulham QPR Stoke Liverpool Man. Utd Swansea

19 (8-11) 18 (8-10) 16 (8-8) 15 (9-6) 13 (5-8) 13 (6-7) 13 (5-8) 13 (5-8) 12 (6-6) 12 (5-7) 12 (6-6) 12 (5-7) 12 (6-6) 11 (6-5) 11 (6-5) 11 (7-4) 11 (7-4) 10 (8-2) 10 (6-4) 8 (4-4)

«NO GOAL» Swansea Liverpool Man. Utd Everton Fulham QPR Stoke Bolton Man. City Sunderland West Brom. Wigan Arsenal Aston Villa Newcastle Tottenham Chelsea Wolverhampton Norwich Blackburn

14 12 12 11 11 11 11 10 10 10 10 10 9 9 9 9 7 6 4 3

(7-7) (3-9) (5-7) (5-6) (5-6) (4-7) (4-7) (5-5) (6-4) (5-5) (6-4) (5-5) (6-3) (5-4) (6-3) (6-3) (2-5) (3-3) (3-1) (3-0)


Martedì 31 Gennaio 2012 il Domani dello Sport

7

TOTOGUIDA SCOMMESSE INGHILTERRA League Championship

Rischiano forte le prime due della classifica ue partite giocate sabato scorso: tutte le altre, data la coincidenza con le partite di FA Cup, sono in calendario tra quest’oggi e domani, mercoledì, quando andrà in scena il posticipo tra Leicester e Middlesbrough. Senza grandi sorprese quanto visto sabato, con un ottimo Portsmouth dilagante sul campo del Peterborough grazie all’ex barese Erik Huseklepp (doppietta). Il Reading ha invece risolto la pratica del Bristol City quando gli ospiti sono rimasti in dieci per l’espulsione di Carey. Dicevamo delle gare di oggi, tutte piuttosto difficili. Le basi migliori sembrano tre, tutte coincidenti con segni «1»: ci riferia-

mo ai successi di Blackpool, Hull e Ipswich contro Coventry (buono anche l’«Over»), Doncaster (con l’alternativa dell’«Under») e West Ham, nonostante il clamoroso divario di classifica. Per gli amanti delle doppie chances, ecco l’«X2» della sfida tra Southampton e Cardiff e quello del match tra Leeds e Birmingham. Difficile orientarsi invece nel resto del palinsesto.

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(27ª GIORNATA)

(28ª GIORNATA) Peterborough - Portsmouth 0-3 Reading - Bristol City 1-0 Barnsley - Derby C. 31-01 Blackpool - Coventry “ “ Crystal P. - Brighton “ “ Hull - Doncaster “ “ Ipswich - West Ham “ “ Leeds - Birmingham “ “ Millwall - Watford “ “ Nottingham F. - Burnley “ “ Southampton - Cardiff “ “ Leicester - Middlesbro’ 01-02

D

Barnsley Millwall 1-3 PARTITE -DAL 21-01 AL 23-01 Birmingham - Watford 3-0 Blackpool - Crystal P. 2-1 Bristol City - Doncaster 2-1 Burnley - Derby C. 0-0 Cardiff - Portsmouth 3-2 Coventry - Middlesbro’ 3-1 Leeds - Ipswich 3-1 Peterborough - Brighton 1-2 Reading - Hull 0-1 West Ham - Nottingham F. 2-1 Southampton - Leicester 0-2

Classifica

PT G

PARTITE V N P

WEST HAM SOUTHAMPTON CARDIFF READING MIDDLESBRO’ HULL BIRMINGHAM BLACKPOOL LEEDS BRIGHTON DERBY C. BURNLEY LEICESTER CRYSTAL P. BARNSLEY PORTSMOUTH PETERBOROUGH WATFORD BRISTOL CITY MILLWALL IPSWICH NOTTINGHAM F. DONCASTER COVENTRY

53 50 49 45 45 45 43 42 42 41 41 40 38 37 36 34 33 30 30 29 28 24 23 22

16 5 6 43 24 8 15 5 7 50 30 11 13 10 4 44 29 9 13 6 9 35 27 7 12 9 6 31 28 5 14 3 10 28 25 8 12 7 7 42 26 9 11 9 7 43 34 8 12 6 9 43 38 7 12 5 10 30 29 7 12 5 10 31 33 8 12 4 11 39 33 5 10 8 9 36 30 6 10 7 10 26 27 4 10 6 11 38 42 6 9 7 11 32 29 7 9 6 13 45 47 6 7 9 11 28 39 5 8 6 14 25 38 4 7 8 12 27 35 5 8 4 15 38 54 5 7 3 17 22 44 3 6 5 16 23 45 4 5 7 15 23 36 5

27 27 27 28 27 27 26 27 27 27 27 27 27 27 27 27 28 27 28 27 27 27 27 27

RETI F S

PETERBOROUGH 33 PORTSMOUTH COVENTRY NOTTINGHAM F. MIDDLESBRO’ BIRMINGHAM HULL BRIGHTON PORTSMOUTH BURNLEY WEST HAM

1-0 1-0 1-1 1-1 0-1 1-2 0-3

▲ ▲ =

SOUTHAMPTON MILLWALL LEICESTER WATFORD WEST HAM CARDIFF PETERBOROUGH HULL BLACKPOOL

IN CASA V N P

34 1-1 = 0-1 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-3 ▼ 3-0 ▲ . .

ATA T U P IS GIÀ D =

▼ ▼

. .

2 1 2 4 7 0 4 3 2 3 2 4 3 7 2 3 2 4 3 5 1 2 5 4

3 2 2 4 2 5 0 2 4 3 4 5 5 2 6 3 6 5 6 4 7 9 4 5

RETI F S 22 30 27 21 15 16 22 22 20 20 20 22 20 12 23 19 28 19 12 17 20 11 10 17

V

13 11 16 14 12 13 6 9 17 12 14 15 15 9 22 10 25 20 15 16 22 24 12 15

FUORI N P

8 4 4 6 7 6 3 3 5 5 4 7 4 6 4 2 3 2 4 2 3 4 2 0

3 3 4 5 8 2 2 5 2 4 3 5 3 7 6 5 4 5 2 7 3 6 0 6 5 4 0 8 4 5 4 8 4 7 5 6 3 8 3 8 3 8 1 8 0 12 3 10

21 20 17 14 16 12 20 21 23 10 11 17 16 14 15 13 17 9 13 10 18 11 13 6

11 19 13 13 16 12 20 25 21 17 19 18 15 18 20 19 22 19 23 19 32 20 33 21

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 classificate. Dalla 3ª alla 6ª ammesse ai play-off per il terzo posto disponibile. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto, in primis, della differenza reti poi, eventualmente, del maggior numero di gol segnati.

45 BRISTOL CITY

READING LEEDS BRIGHTON IPSWICH CARDIFF WATFORD HULL BRISTOL CITY DONCASTER COVENTRY

RETI F S

1-0 3-0 1-0 1-3 2-1 0-1 1-0

▲ ▲ ▲

NOTTINGHAM F. COVENTRY SOUTHAMPTON MILLWALL BRIGHTON DONCASTER READING LEEDS HULL

30 0-0 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 0-1 ▼ . .

ATA T U P IS GIÀ D ▼ ▲

▼ ▲

. .

Il pronostico di TS Blackpool-Coventry Hull-Doncaster Ipswich-West Ham Leeds-Birmingham

1 1 1 X2

Le possibili sorprese Southampton-Cardiff

X2

BARNSLEY WEST HAM BLACKPOOL LEEDS DONCASTER LEICESTER MILLWALL DERBY C. WATFORD BIRMINGHAM

CRYSTAL P. BIRMINGHAM SOUTHAMPTON MILLWALL LEICESTER LEEDS BLACKPOOL BRIGHTON MIDDLESBRO’ DONCASTER

36 DERBY C. 0-1 ▼ 1-3 ▼ 4-1 ▲ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 1-3 ▼ . . .

IPSWICH LEEDS WEST HAM HULL COVENTRY BURNLEY BARNSLEY NOTTINGHAM F. MILLWALL

41

BLACKPOOL

0-1 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 0-0 = . . .

WATFORD BARNSLEY BIRMINGHAM MIDDLESBRO’ IPSWICH CRYSTAL P. COVENTRY CARDIFF PORTSMOUTH

37 BRIGHTON 1-0 ▲ 0-2 ▼ 1-0 ▲ 1-2 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ . . .

41

HULL

BURNLEY READING COVENTRY SOUTHAMPTON BRISTOL CITY PETERBOROUGH CRYSTAL P. LEICESTER LEEDS

0-1 ▼ 0-3 ▼ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 2-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

42 BIRMINGHAM

43

MILLWALL

= ▲

HULL PORTSMOUTH CRYSTAL P. BRISTOL CITY BIRMINGHAM BARNSLEY WATFORD WEST HAM DERBY C.

MILLWALL MIDDLESBRO’ BURNLEY DERBY C. PETERBOROUGH READING DONCASTER PORTSMOUTH BRISTOL CITY

42 COVENTRY 0-0 = 3-1 ▲ 0-3 ▼ 3-0 ▲ 2-2 = 2-1 ▲ . . .

PETERBOROUGH BRISTOL CITY BRIGHTON WEST HAM DERBY C. MIDDLESBRO’ BLACKPOOL IPSWICH READING

45 DONCASTER 2-0 ▲ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ . . .

LEICESTER BURNLEY WATFORD BARNSLEY CARDIFF BRISTOL CITY HULL READING CRYSTAL P.

22 0-1 ▼ 1-0 ▲ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ . . .

23 2-1 ▲ 0-3 ▼ 1-4 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ . . .

L’Ipswich regna negli esiti «Over» «UNDER» Hull Crystal P. Middlesbro’ Portsmouth Coventry Reading Brighton Bristol City Cardiff Leicester Millwall Watford Barnsley Derby C. Nottingham F. West Ham Doncaster Birmingham Burnley Southampton Leeds Peterborough Blackpool Ipswich

19 18 18 18 17 17 16 15 15 15 15 15 14 14 14 14 13 12 12 12 11 11 10 9

(8-11) (10-8) (11-7) (9-9) (9-8) (8-9) (7-9) (8-7) (5-10) (8-7) (8-7) (7-8) (6-8) (6-8) (7-7) (6-8) (10-3) (7-5) (7-5) (5-7) (6-5) (4-7) (6-4) (4-5)

«OVER» Ipswich Blackpool Peterborough Leeds Burnley Southampton Birmingham Doncaster Barnsley Bristol City Derby C. Nottingham F. West Ham Cardiff Leicester Millwall Watford Brighton Reading Coventry Crystal P. Middlesbro’ Portsmouth Hull

18 (9-9) 17 (7-10) 17 (10-7) 16 (7-9) 15 (7-8) 15 (9-6) 14 (6-8) 14 (3-11) 13 (8-5) 13 (5-8) 13 (8-5) 13 (7-6) 13 (7-6) 12 (8-4) 12 (6-6) 12 (6-6) 12 (7-5) 11 (6-5) 11 (7-4) 10 (5-5) 9 (3-6) 9 (3-6) 9 (4-5) 8 (5-3)

«GOAL»

IPSWICH LEICESTER READING NOTTINGHAM F. BIRMINGHAM BLACKPOOL LEEDS WEST HAM COVENTRY MIDDLESBRO’

28 WEST HAM 1-1 = 0-1 ▼ 1-3 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = 1-3 ▼ . . .

BARNSLEY BIRMINGHAM DERBY C. COVENTRY PORTSMOUTH NOTTINGHAM F. IPSWICH MILLWALL PETERBOROUGH

NOTTINGHAM F. 24 BURNLEY BRISTOL CITY PETERBOROUGH CARDIFF IPSWICH SOUTHAMPTON WEST HAM BURNLEY DERBY C. WATFORD

0-0 = 0-1 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-3 ▼ 1-2 ▼ . . .

BRIGHTON DONCASTER HULL LEEDS MIDDLESBRO’ DERBY C. NOTTINGHAM F. PETERBOROUGH SOUTHAMPTON

53 1-0 ▲ 1-1 = 1-2 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

40 1-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 1-2 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = . . .

LEEDS READING DERBY C. BARNSLEY BURNLEY CRYSTAL P. IPSWICH BIRMINGHAM BRISTOL CITY BRIGHTON

0-1 ▼ 0-1 ▼ 1-4 ▼ 2-1 ▲ 1-1 = 3-1 ▲ . . .

WEST HAM BLACKPOOL PETERBOROUGH IPSWICH MILLWALL WATFORD LEEDS SOUTHAMPTON BARNSLEY

SOUTHAMPTON 50 CARDIFF PORTSMOUTH CRYSTAL P. BRISTOL CITY BRIGHTON NOTTINGHAM F. LEICESTER CARDIFF BIRMINGHAM BURNLEY

1-1 = 2-0 ▲ 0-1 ▼ 0-3 ▼ 3-0 ▲ 0-2 ▼ . . .

MIDDLESBRO’ WATFORD NOTTINGHAM F. READING DONCASTER PORTSMOUTH SOUTHAMPTON BLACKPOOL LEICESTER

1-1 3-0 1-1 2-1 6-0 3-0

= ▲ ▲ ▲ . . .

49 2-3 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ 3-1 ▲ 0-0 = 3-2 ▲ . . .

LEICESTER DONCASTER IPSWICH PORTSMOUTH CRYSTAL P. BARNSLEY SOUTHAMPTON MIDDLESBRO’ BRIGHTON CARDIFF

29 WATFORD 0-2 ▼ 1-0 ▲ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-6 ▼ 3-1 ▲ . . .

BLACKPOOL CARDIFF DONCASTER PORTSMOUTH READING BIRMINGHAM MILLWALL BARNSLEY NOTTINGHAM F.

38 MIDDLESBRO’ 1-2 ▼ 1-1 = 1-1 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-0 ▲ . . .

CARDIFF HULL PETERBOROUGH BLACKPOOL BURNLEY COVENTRY LEICESTER CRYSTAL P. IPSWICH

30 0-0 = 1-1 = 4-1 ▲ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ . . .

45 3-2 ▲ 1-0 ▲ 1-1 = 0-3 ▼ 0-2 ▼ 1-3 ▼ . . .

Peterborough Barnsley Cardiff Leeds Ipswich Burnley Birmingham Blackpool Doncaster Leicester Southampton Bristol City Coventry Derby C. Watford Crystal P. Middlesbro’ Portsmouth Reading West Ham Hull Nottingham F. Brighton Millwall

21 (11-10) 17 (10-7) 17 (8-9) 17 (8-9) 16 (8-8) 15 (7-8) 14 (6-8) 14 (6-8) 14 (5-9) 14 (6-8) 14 (6-8) 13 (5-8) 13 (7-6) 12 (7-5) 12 (8-4) 11 (6-5) 11 (6-5) 11 (6-5) 11 (6-5) 11 (6-5) 10 (5-5) 10 (5-5) 9 (5-4) 9 (5-4)

«NO GOAL» Brighton Millwall Hull Nottingham F. Reading Crystal P. Middlesbro’ Portsmouth West Ham Bristol City Derby C. Watford Coventry Blackpool Doncaster Leicester Southampton Birmingham Burnley Ipswich Barnsley Cardiff Leeds Peterborough

18 (8-10) 18 (9-9) 17 (8-9) 17 (9-8) 17 (9-8) 16 (7-9) 16 (8-8) 16 (7-9) 16 (7-9) 15 (8-7) 15 (7-8) 15 (6-9) 14 (7-7) 13 (7-6) 13 (8-5) 13 (8-5) 13 (8-5) 12 (7-5) 12 (7-5) 11 (5-6) 10 (4-6) 10 (5-5) 10 (5-5) 7 (3-4)


8

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°.33/2009, con ordinanza emessa all’udienza del 23.11.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.03.2012; lotto unico - "fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Via Beato Angelico, n. 25/F, distribuito su tre livelli: un piano seminterrato, garage; un piano sopraelevato adibito a zona giorno; un primo piano adibito a zona notte; un sottotetto non praticabile, per una superficie commerciale di mq. 189. L’immobile è riportato nel NCEU di detto comune al foglio 85, p.lla 1742, sub 7, cat. A/2, classe U, vani 8"; Prezzo base euro. 150.000,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 150.000,00 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 9.000,00 per il lotto unico; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, devepresentareistanzadipartecipazione,inregola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusuradell’incanto,ovel’offerente,regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto

Martedì 31 Gennaio 2012

entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma3,c.p.c.,l’aggiudicazionediventadefinitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.03.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.03.2012, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 13.01.2012 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART. 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO CHE Che il Giudice dell’ Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°. 101/1992 R.G.E. con ordinanza emessa all’udienza del 23.11.2011, ha disposto la vendita con incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per l’udienza del 28.03.2012;

Lotto uno - "intero fabbricato a due piani fuori terra con circostante corte in Jacurso, via Nazionale, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 849, cat. A/2, vani 8,5. Sulla corte sussiste una servitù di passaggio in favore del lotto n. 3, costituito da un appartamento a piano terra rialzato, oltre che di parte di terreno (lato ovest) occupata da strada comunale"; Prezzo base: euro. 35.000,00; Lotto due - "seminterrato sito in Jacurso, con quattro accessi carrabili dalla via Nazionale n. 3, n. 5, n. 7 e n. 9, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 850, sub 1, cat. C/2, mq. 103"; Prezzo base: euro. 15.000,00; Lotto tre - "appartamento a piano terra rialzato sito in Jacurso, con accesso dalla corte del lotto n. 1, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 850, sub 2, cat. A/3, vani 6,5; Prezzo base: euro. 25.000,00; Lotto quattro - "appezzamento di terreno agricolo di mq. 2500 sito in Jacurso , località Basile, riportato nel NCT di detto comune al foglio 1, p.lla 588"; Prezzo base: euro. 7.932,00 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: VENDITA CON INCANTO: essa deve aver luogo al prezzo base di euro 35.000,00 per il lotto n. 1, di euro 15.000,00 per il lotto n. 2, di euro 25.000,00 per il lotto n. 3, di euro 7.932,00 per il lotto n. 4; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 1.500,00 per il lotto n. 1, ad euro 700,00 per il lotto n. 2, ad euro 1.000,00 per il lotto n. 3, ad euro 350,00 per il lotto n. 4; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, devepresentareistanzadipartecipazione,inregola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/6 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate of-

AsteInfoappalti e' un Progetto a cura della Mediatag coordinamento area Calabria

ferte in aumento; tali offerte si fanno a norma dell’art. 571 e, prima di procedere alla gara di cui all’art. 573, il Cancelliere da pubblico avviso dell’offerta più alta a norma dell’art. 570 c.p.c.; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.03.2012, con le modalit�� e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.03.2012, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 13.01.2012 Il Funzionario Giudiziario Leonilda Bonaddio ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART. 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO CHE Che il Giudice dell’ Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°. 71/89 R.G.E. con ordinanza emessa all’udienza del 23.11.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto uno nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l’udienza del 28.03.2012; LOTTO UNO: fondo agricolo ubicato in località "Margi" agro di Lamezia Terme-Nicastro catastalmente censito al NCT alla partita 14232 - foglio 64, particella 173, vigneto di 1^, superficie complessiva di Ha.1.23.90. Interamente coltivato a vigneto allevato a tendone. Prezzo base: euro.16.923,25 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: VENDITA CON INCANTO: essa deve aver luogo al prezzo base di euro 16.923,25 per il lotto uno; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità,

info 0961. 023931


9 non devono essere inferiori a euro 2.065,83 per il lotto uno; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/6 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte si fanno a norma dell’art. 571 e, prima di procedere alla gara di cui all’art. 573, il Cancelliere da pubblico avviso dell’offerta più alta a norma dell’art. 570 c.p.c.; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco

Martedì 31 Gennaio 2012

delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.03.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.03.2012, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 13 gennaio 2012 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°.94/2007, con ordinanza emessa all’udienza del 23.11.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.03.2012; lotto unico - "quota pari ad ½ della piena proprietà di un immobile sviluppato su due livelli sito nel centro urbano del comune di Jacurso, riportato nel NCEU al foglio 3, p.lla 207, sub.1, cat. C/2, classe U e sub. 2 cat. A/4 classe 2"; Prezzo base euro 7.701,33; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE

ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro per il lotto unico, di euro 7.701,33 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusuradell’incanto,ovel’offerente,regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la

AsteInfoappalti e' un Progetto a cura della Mediatag coordinamento area Calabria

Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma3, c.p.c.,l’aggiudicazionediventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.03.2012, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.03.2012, ore 09.30 e segg. la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 13.01.2012 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio

info 0961. 023931


10 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

SPORT Esordio allo Stade de France in programma il 4 febbraio. Loro sembrano imbattibili

L’Italia del rugby vuole stupire RECORD Victoria Azarenka è ufficialmente la nuova n.1 del tennis femminile

Rocco Tassone ROMA - «Non andiamo in campo per evitare il cucchiaio di legno. Andiamo sempre in campo per vincere, siamo in grande crescita e lo vogliamo dimostrare». Giancarlo Dondi, presidente della federugby, lancia la Nazionale verso il 6 Nazioni 2012. Il torneo comincia nel weekend e il XV azzurro, affidato al nuovo ct Jacques Brunel, esordisce facendo visita alla Francia. «Andiamo a sfidare una grande squadra, che è la grande favorita con il Galles. Ma la filosofia di questo sport prevede che si vada in campopervincere,perattaccare», dice Dondi a Radio Anch’io Sport su RadioUno. Gli azzurri, con una rosa rinnovata, sembrano destinati a lottare con la Scozia per evitare il cucchiaio di legno, il riconoscimento che va al fanalino di coda incapace di vincere un solo match. «Quante partite vogliamo vincere? Tutte!», sorride il presi-

dente federale. Il torneo 2012 è il primo passo di una nuova avventura. In panchina il francese Brunel ha raccolto l’eredità del sudafricano Nick Mallett, che ha chiuso ilsuociclocon lapartecipazioneai Mondiali dello scorso anno in Nuova Zelanda. «Abbiamo ancora bisogno di una guida straniera, che dà anche una certa credibilità. I tecnici italiani stanno crescendo, come l’intero movimento. Gli assistenti, in Nazionale, sono tutti italiani. Ma forse è ancora presto per un ’nostrò ct», dice il presidente. «Stiamo lavorando per la formazione dei giocatori, dobbiamo aspettare ancora qualche anno e poi saremo al livello degli altri. A livello di club, ci confrontiamo con società che hanno bilanci paragonabili a quello della nostra federazione: è normale incontrare difficoltàcontroquestegrandisquadre», afferma Dondi rispondendo alledomandesulrendimentodelle formazioni italiane in ambito in-

«Andiamo a sfidare una grande squadra, che è la grande favorita con il Galles. Ma la filosofia di questo sport prevede di attaccare» ternazionale. La Nazionale giocherà le due partite casalinghe allo stadio Olimpico. «Il rugby piace tanto alle famiglie e di questo siamoorgogliosi.Lapartitasiinserisce in una giornata di divertimento: allo stadio si arriva diverse ore prima dell’incontro, si partecipa ad una grande festa con gli avversari. In passato, quando andavo negli Stati Uniti non capivo fino in fondo l’atmosfera e l’ambiente che caratterizzavano le partite di baseball e di football. Ora, questo clima si sta spostando anche da

noi», osserva il numero 1 della federugby. Il pubblico italiano si preparaagremirel’Olimpico:«Il6 Nazioni riempie grandi stadi da 129 anni. Quest’anno abbiamo avuto il coraggio di andare a giocare in un grande impianto come l’Olimpico. Speriamo di avere successo in campo e a livello di immagine». «Una festa per tutta la famiglia con la possibilità di accedere ad alcuni settori dell’Olimpico pagando un biglietto solo 9 euro. Mancapocoallacentoventinovesima edizione del Sei Nazioni, il grande evento internazionale di Rugby che quest’anno avrà come teatro di due partite anche il tempio calcistico della Capitale». Lo ha dichiarato il Delegato allo sport di Roma Capitale, Alessandro Cochi, che ha partecipato, alla Galleria Alberto Sordi, all’incontro della nazionale italiana di Rugby con itifosi.«Partecipareadincontridel genere sarà una bella opportunità per vivere una emozione».

Victoria Azarenka è ufficialmente la nuova n.1 del tennis femminile. La bielorussa, regina dell’Australian Open, grazie al trionfo di Melbourne ha guadagnato tre posizioni ed è la nuova leader del ranking Wta davantiallacecaPetraKvitovaealla russa Maria Sharapova, sconfitta in finale nel primo major della nuova stagione. La Azarenka è la primagiocatricebielorussariuscita aconquistareuntitolodelloSlame il n.1 della classifica mondiale. La danese Caroline Wozniacki, numero 1 del mondo la scorsa settimana, scivola ai piedi del podio e ora occupa la quarta piazza. Invariata la posizione di Francesca Schiavonealn.11delmondo,mentre perde due posti Flavia Pennetta che scende al n.22 seguita da Roberta Vinci al n.23 (+2). Il balzo piùsignificativoèquellocheriguar-

da Sara Errani che, grazie al quarto di finale colto a Melbourne, guadagna ben 14 posti e sale al n.34. La quinta azzurra tra le top 100 è Alberta Brianti, stabile al n.71. Questa la top ten del ranking Wta, tra parentesi la posizione precedentemente occupata: 1. (3) Victoria Azarenka (Blr) 8585 punti; 2. (2) Petra Kvitova (Cze) 7690; 3. (4) Maria Sharapova (Rus) 7560; 4. (1) Caroline Wozniacki (Dan) 7085; 5. (5) Samantha Stosur (Aus) 5430; 6. (8) Agnieszka Radwanska (Pol) 5330; 7. (9) Marion Bartoli (Fra) 4770; 8. (7) Vera Zvonareva (Rus) 4695; 9. (6) Na Li (Chn) 4450; 10. (10) Andrea Petkovic (Ger) 4000. Primo titolo in uno Slam e primo posto nel ranking Wta. Victoria Azarenka esplode nella finale dell’Australian Open e fa il pieno. La 22enne bielorussa trionfa a Melbourne Park demolendo la russa Maria Sharapova per 6-3, 6-0 in 82’ di lezione. «Un sogno che diventa realtà», dice la ragazza di Minsk, nuova regina del circuito rosa.


Martedì 31 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 11

IN CALABRIA Monta la protesta dei farmacisti del capoluogo. De Filippo «Chiediamo il pregresso da agosto a ottobre 2011»

Debiti dell’Asp di Catanzaro. Le farmacie scioperano in blocco. Adesione del 100% di Andrea Morrone CATANZARO - E’ del 100% l’adesione dei farmacisti della provincia di Catanzaro allo sciopero proclamato per ieri per sollecitare il pagamento, da parte dell’Azienda sanitaria provinciale, dei debiti maturati. Lo riferisce, in una nota, Federfarma Catanzaro. "La protesta dei titolari degli esercizi in città e provincia - afferma ancora Federfarma - ha creato non pochi disagi. Nelle poche strutture rimaste aperte per turno, come prevede la normativa, si sono registrate per tutta la giornata file enormi, soprattutto anziani costretti a sobbarcarsi attese di ore". "Chiediamo - afferma il presidente di Federfarma Catanzaro, Vincenzo Defilippo, che è anche presidente regionale dell’associazione - il pagamento dei debiti relativi da agosto 2011 a ottobre 2011 a frontedellecinquemensilitàscadute.Il Consiglio direttivo, convocato in seduta permanente, in mancanza di ciò ha deliberato un ulteriore sciopero per il 20 e 21 febbraio. Ci

Maltempo e scosse sismiche, la Calabria si prepara a una settimana molto rigida

sono farmacie a rischio di fallimento ed è qualcosa che noi non possiamo permettere. Alle numerose richieste di ottenere un colloquioconlaDirezionegeneraledella Regione e con il direttore generale dell’Asp di Catanzaro, finalizzatoadiscuteredelgraveproblema del ritardo nei pagamenti delledistintecontabilimensili,non vi è stato alcun cenno di collaborazione da parte dei vertici regionali.

Uncomportamentochenonlascia spazioadinterpretazionialternative rispetto alla solita: la sanità calabrese sicuramente vive un momentotalmentedifficile danon consentire commenti né lamenti, ma quando il ritardo raggiunge livelli ingestibili, quando una manovra finanziaria rischia di mettere seriamente in ginocchio alcune farmacie, il minimo che si possa fare è parlarne".

CATANZARO - Torna la neve in Calabria dopoalcune settimane di tregua. Sui rilievi della Sila ha infatti ripreso a nevicare, mentre su tutta la regione sta piovendo. Al momento non sono segnalati particolari problemi se non sulle strade della Sila dove sono in azione spazzaneve e spargisale per liberarle dalla neve. Le temperature si mantengono basse. Sui rilievi, di notte, sono scese anche di 3-4 gradi sotto zero, mentre nel resto della Calabria sono di poco superiori. La situazione peggiorerà oggi con piogge e neve nella notte a 500 metri. Domani il freddo si farà ancora più intenso e ci saranno nevicate nelle zone interne tra i 300 ed i 500 metri. Giovedì ancora precipitazioni e neve su tutta la Calabria. Venerdì si registreranno nevicate nella zona nord a 300 metri. Sabato e domenica alla neve si aggiungeranno forti raffiche di vento. E a peggiorare la situazione è

arrivato anche il terremoto. Una scossa di magnitudo2.3 è stata registrata alle 3:50 di lunedì mattina nel nord della Calabria alconfine con la Basilicata, tra le province di Cosenza e Potenza. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica evulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 8,8 km diprofondità ed epicentro in prossimità dei comuni cosentini diLaino Borgo e Mormanno, e quelli potentini diRotonda e Viggianello. A.C


12 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

IN CALABRIA La replica dell’assessore regionale ai Lavori pubblici alle critiche di Carlo Guccione espresse due giorni fa

Gentile: «I soldi a Reggio? Abbiamo semplicemente applicato la normativa» di Cesare Giraldi REGGIO CALABRIA - "Alla domanda posta dal consigliere Guccione, che chiede in base a quali norme è stato autorizzato dalla Giunta regionale il trasferimento di circa 4 milioni di euro alla città di Reggio Calabria, la risposta è semplice: in base alla Legge regionale19del2009".Lohaaffermato ieri l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Pino Gentile, in risposta alla nota diffusa ieri dal consigliere regionale del Pd Carlo Guccione. "I Comuni beneficiari aggiunge - sono stati infatti individuati in base all’art. 14 della stessa legge, che individuava anche le modalità di ripartizione delle risorse (comma 5 - proporzionalmente alla popolazione residente). La Giunta Regionale con deliberazione n. 788 del 27 novembre 2009 ha approvato il Programma regionale di cui alla citata L.R. 19/09 con il quale venivano introdotte (punti 5.3, 5.4 e 5.5 del bando) la modalità e la tempistica secondo cui le amministrazioni comunali dovevano procedere all’emanazionedeibandicomunali". "Con la Deliberazione n. 580/2011, richiamata da Guc-

Caso don Stamile, l’appello del consigliere regionale Mirabelli: «Non restare indifferenti»

Pino Gentile

cione - dice ancora Gentile - la Giunta regionale, a seguito di una richiesta da parte del Comune, e nel rispetto di quanto disposto con Legge regionale, concede, di fatto, solo una proroga allo stesso (in realtà ai cittadini) di Reggio Calabria per l’emanazione del bando (il

Carlo Guccione

terzo punto della citata DGR riporta: di stabilire che il comune di Reggio Calabria dovrà avviare gli adempimenti previsti dal bando di cui al DGR 788/09 entro sei mesi dalla data di notifica del presente atto). Nella stessa delibera non vi è traccia, inoltre, di deroghe a quanto stabilito dal bando. Per ciò che attiene al trasferimento dei fondi, formalmente autorizzato con la Deliberazione di che trattasi, questo non potrà che avvenire secondo le modalità previste per norma. E’ opportunoricordarechelafinalità dichiarata all’art. 14 della L.R. 19/09 è quella di recuperare ’alloggi di proprieta’ privata ubicati nei centri storici dei Comuni ad alta tensione abitativà. Pertantola con-

Macef, gran successo della Calabria CATANZARO - Molteplici sono stati gli eventiche hanno caratterizzato la presenza della Regione alla Manifestazione Macef primavera 2012 - Milano 26-29 gennaio 2012 in cui ampia visibilità è stata data alle produzioni artigianali di eccellenza delle imprese artigiane dell’intero territorio calabrese. La delegazione calabrese, nell’ambito delle attività realizzate, ha avuto - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - un primo momento di incontro con un nutrito gruppo di operatori economici tra cui numerosi buyer internazionali. Scopo di questo primo meeting è stato quello di pre-

sentare le eccellenze calabresi collegate tra loro da un concetto di arte, tradizione e innovazione. Nelle parole dell’assessore regionale alle Attività produttive Antonio Caridi "la volontà di continuare su un impegno di anno in anno sempre più incisivo, lungo un percorso condiviso che va nella direzione auspicata dagli operatori economici calabresi". L’incontro, tenutosi nell’area buyers all’interno del padiglione 4, ha evidenziato l’interesse con cui sono accolte le proposte delle aziende calabresi a questo evento fieristico, dimostrando ancora una volta che eventi ben organizzati aprono effettive e tangibili pos-

sibilità di internazionalizzazione dei nostri prodotti, delle nostre eccellenze, delle nostre aziende. Nell’ambito dell’incontro, l’Amministratore delegato del Coser Calabria Stefano Zirilli ha illustrato i risultati raggiunti dal programma APQ Marocco, progetto di cooperazione, coordinato dall’assessorato regionale ai Programmi speciali Ue, Politiche Euro-mediterranee e Internazionalizzazione che rappresenta un modello di percorso che parte tendo dalla tradizione e dalle tipicità dei due Paesi ha fatto dell’innovazione un cavallo di battaglia. S.M

cessione della proroga per l’emanazione del bando di che trattasi alla città di Reggio Calabria (che conta circa 200 mila abitanti in un contesto dove è molto alto il fabbisogno abitativo) diventa un atto dovuto non tanto nei confronti dell’Amministrazione quanto dei cittadini". "E’ del tutto evidente conclude Gentile - che nessuna ’particolare’ concessione è stata disposta nei confronti di Reggio Calabria, se non quella di permettere una proroga su un programma, i cui unici beneficiari sono i cittadini, e con la stessa disponibilità e le medesime modalità già dimostrate da questa Giunta regionaleneiconfrontidituttiiComuni e cittadini della Calabria".

CETRARO (CS) - "Non si può e non si deve restare indifferenti di fronte ad un grave atto vigliacco nei confronti di don Ennio Stamile. Una persona che ha dimostrato coraggio e un grande senso civico, denunziando una situazione di difficoltà oggettiva". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale Rosario Mirabelli. "Un prete che durante le omelie fa opera pastorale - prosegue Mirabelli che domenicaha preso parte alla messa celebrataa Cetraro dal sacerdote nella parrocchia di San Benedetto -attaccando con determinazione la delinquenza. E’ un doveremorale della politica essere vicini in un momento come questo alparroco che si adopera per il territorio, cercando diripristinare i canoni della più seria legalità. Il suo operato sino ad oggi avrà dato fastidio a qualcuno. Come politici dovremmo prendere esempio da questo uomo ed essere a disposizione, assieme alla società civile, a sostenere le battaglie di civiltà ed educazione civica, ma soprattutto di legalità che un parroco come don Ennio sta portando avanti da solo in un territorio difficile come quello cetrarese". Per Mirabelli "la ’ndrangheta e’ un male, ma non è un male incurabile. Un male che va combattuto e che va preso per quello che è, solo così si potrà rilanciare l’immagine della Calabria".


Martedì 31 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 13

IN CALABRIA Nella segreteria generale sono stati confermati, inoltre, altri due calabresi: Antonio Nicoletti e Nunzio Cirino Groccia

Legambiente, Nuccio Barillà è stato eletto nella direzione nazionale di Cesare Giraldi CATANZARO - Nuccio Barillà è stato eletto ieri nella segreteria nazionale di Legambiente. L’elezione di Barillà è avvenuta nel corso della prima riunione dell’assemblea dei delegati, l’organo di direzione politica dell’associazione. "Nel corso dell’assemblea - riferisce una nota dell’associazione ambientalista - sono stati affrontati, a partire dalla relazionedel presidente nazionale Vittorio Cogliati Dezza e fino alleconclusioni della direttrice generale Rossella Muroni, i temidelle politiche del governo Monti e delle risposte ambientalinecessarie per uscire dalla crisi, nonché il programma delleiniziative che dovrà caratterizzare l’impegno dell’associazionenei prossimi mesi, con uno sguardo particolare al sud. E proprioin relazione alle strategie messe in campo è maturatal’elezione dei membri dell’esecutivo nazionale e l’indicazionedi Barillà, in prima fila nelle battaglie ambientaliste, nellevertenze territoriali, sui temi delle ecomafie e del ’rilancioverde’ del sud". Nella segreteria nazionale sono stati confermati, inoltre,altri due calabresi, Antonio Nicoletti e Nunzio Cirino Groccia,che da anni lavorano nella struttura nazionale,ilprimoqualeresponsabile delle aree protette ed il secondo come responsabileeconomico. "Nel congratularci con Nuccio Barillà - ha detto ilpresidente regionale di Legambiente, Franco Falcone - esprimiamo la nostra convinzione che questo incarico, ampiamente meritato in anni di

Perrelli: «Sarà intitolato all’ex presidente Oscar Luigi Scalfaro il centro studi "Nuova Calabria"

Nuccio Barillà

impegno per l’ambiente e per la legalità, rafforzerà il suo ruolo di dirigente nazionale e rappresen-

terà un contributo alto per dare più forza ai temi del sud, di cui si occuperà più specificamente, e al-

la nostra visione di un ambientalismo radicale nelle idee, ma credibile e praticabile, capace, quindi, di cambiare la realtà". "La presenza nell’esecutivo nazionale di Nuccio Barillà, leader riconosciuto ed apprezzato del movimento ambientalista - dichiara Peppe Toscano, direttore di Legambiente Calabria - rappresenta una gratificazione, un formidabile punto di riferimento e uno stimolo per tutti coloro che, anche oltre Legambiente, sono impegnati in Calabria ad affermare un ambientalismo che non si limiti alla protesta, ma sia capace di praticare proposte credibili per affermare una via ambientalista al futuro del sud".

Ben tre miliardi sottratti alle mafie nel 2011 dalla Gdf CATANZARO - Nel 2011 la Guardia di Finanza hasequestrato alla criminalità organizzata beni per un valore ditre miliardi, quasi la metà dei quali recuperati all’estero o nel nord Italia. Sono i dati della lotta alle mafie condotta dalle Fiamme Gialle nello scorso anno, che ha portato al controllo di oltre 8.500 soggetti, di cui 1.400 società. I più alti tassi di criminalità economica, quasi sempre legata all’attività mafiosa, si sono registrati al sud anche se, dice il comandante generale Nino di Paolo, "partendo dal sud, spesso le Fiamme Gialle approdano in luoghi che stanno in altre parti d’italia, al centro come al nord

o addirittura all’estero". In particolare, dei 3 miliardi sequestrati, oltre mezzo miliardo è stato recuperato al centro-nord (tra questi c’é il teatro Ghione di Roma e beni appartenenti al clan Mallardo per oltre 600 milioni tra la Campania, l’Abruzzo e il Friuli) e 700 milioni all’estero. Ammonta invece ad un miliardo il valore dei beni confiscati. Quanto alle operazioni antiriciclaggio, la Gdf ha denunciato nel 2011 1.540 soggetti e ha sequestrato importi o valori per circa 1,5 miliardi, mentre sono state oltre 9.000 le segnalazioni per operazioni finanziarie sospette. Le indagini a contrasto dei reati bancari, fi-

nanziari, societari e fallimentari hanno portato invece alla denuncia di 4.453 persone (di cui 510 arrestate), con il sequestro di oltre 413 milioni. Rientra in questo filone l’indagine che ha portato alla scoperta del cosiddetto ’Madoff dei Parioli’, sotto processo a Roma, che aveva truffato centinaia di persone per circa 170 milioni. Nel 2011, infine, i finanzieri hanno intercettato e sequestrato alle dogane italiane titoli e denaro per un totale di 38 milioni di valuta non dichiarata, mentre sono stati sequestrati 25 milioni di banconote false. S.M

CATANZARO - "Il centro studi Nuova Calabriasarà intitolato a Oscar Luigi Scalfaro, una vita per la fede, per la DC e per il Paese: un modello per una nuova generazione politica". Lo riferisce, in una nota, il segretario nazionale del Patto per il sud e per le riforme, Tonino Perrelli. "Se n’é andato afferma Perrelli - anche l’ultimo pezzo della mia storia e della mia vita politica. L’avevo conosciuto nel 1964 all’Assemblea nazionale organizzativa della DC a Sorrento, assieme a Mario Scelba quando si fondò la corrente Sturziana di centrismo popolare che aveva la sede in via Tomacelli a Roma. In quella occasione rimase proverbiale la frase che disse rivolgendosi a Piccoli, segretario politico della Dc, sulla festa del socio che si doveva celebrare il 2 novembre perché la maggioranza delle adesioni era presa dagli elenchi telefonici e dai morti". "Un commosso ricordo delle sue profondi doti di cultura e di impegno politico a servizio della DC e del Paese - conclude Perrelli - si terrà in occasione del convegno sugli studi Alariciani con la venuta del Presidente Carlo Scognamiglio Pasini". B.U


14 il Domani dello Sport Martedì 31 Gennaio 2012

DALL'ITALIA E DAL MONDO Al Consiglio europeo dei capi di Stato e di governo si aprono spiragli positivi

Speranze di una soluzione Bruxelles va verso il patto Elisa Rossellini BRUXELLES - Angela Merkel, Mario Monti e Nicolas Sarkozy sono arrivati al Consiglio europeo, al termine della trilaterale (durata circa mezz’ora) svoltasi prima che iniziassero i lavori del vertice Ue, dal quale sembrano arrivare segnali positivi per la realizzazione del Fiscal pact, l’unione fiscale. La misura sulla quale si punta per arginare la crisi del debito sovrano nell’eurozona. I tre leader di Germania, Francia e Italia - come hanno mostrato le immagini del circuito interno - sono arrivati insieme nella grande sala del Consiglio europeo, quasi un messaggio nel giorno in cui Moody’s ha inferto un altro colpo a modo suo dichiarando che il decreto Salva-Italia «ridurrà il red di to di sponibile delle famiglie» e l’economia italiana segnerà un calo dell’1% nel 2012. L’agenzia Usa stima anche che il tasso di di soccupazione in Italia segnerà in me di a un aumento all’8,8% nel 2012 dalla me di a dell’8,2% del 2011. E, prosegue Moody’s, il rialzo della di soccupazione porterà ad un aumento dei tassi di morosità nel mercato immobiliare. IIntanto, ieri, i ministero dell’Economia ha collocato 7,5 miliardi di euro di titoli del debito pubblico conscadenzenelmedioperiodo.Il rendimento dei titoli a 10 anni è calato al 6,08% dal 7% della precedente asta di dicembre e quello dei quinquennali è sceso al 5,39% dal 6,6% precedente. Le richieste hanno raggiunto complessivamente i 10,5 miliardi di euro a

Peperoncino sulla bara di Scalfaro

Va bene l’asta del Tesoro, con tassi di rendimento bel al di sotto di quelli dei giorni più neri ma adesso Moody’s prevede giorni neri fronte dei quasi 7,5 miliardi di euro piazzati sul mercato. Nel dettaglio, il Tesoro ha collocato 3,57 a miliardi di euro di titoli a scadenza 2017 contro una richiesta di 4,63 miliardi di euro. Bene anche l’asta di BTp a 10 anni in cui sono stati collocati titoli per 2 miliardi di euro a fronte di una domanda di 2,85 miliardi. Sono stati infine collocati 1,85 miliardi di eu-

ro di BTp a scadenza 2016 e 2021: obiettivo massimo a 2 miliardi di euro.articoli correlati. Le aste italiane di BTp hanno sofferto delle tensioni odierne sul mercato obbligazionario europeo, che hanno «un epicentro sul Portogallo e sulla Grecia». Lo spiega Sergio Capaldi, fixed-income strategist di Intesa Sanpaolo, aggiungendochel’Italiaharegistratouna «domanda decente», anche se «non ha collocato il massimo». «Ci si aspettava un rendimento sul decennalealdisottodel6%»,osserva Capaldi, aggiungendo che «questo non dovrebbe comunque marcare un peggioramento del sentiment» sull’Italia. Asta non brillantissima ma che comunque consente al Tesoro di portare a casa un ulteriore calo dei costi di finanziamento sui

mercati sul medio e lungo termine. Non eccezionale, dicono gli operatori, è stato soprattutto il collocamento del nuovo benchmark quinquennale, penalizzato sia dall’ingenteammontareoffertosia dal difficile contesto di mercato legato al declassamento dell’Italia deciso venerdì scorso da Fitch. «Il BTp a 5 anni - dice un trader - ha concesso molto sul mercato prima dell’asta e questo ha spinto il Tesoro a non collocare il massimo importo offerto e a fermarsi a 3,5 miliardi. Ma comunque un miglioramento rispetto ai giorni neri della crisi. Ma solo decisioni convincenti dal Consiglio europeo in corso a Bruxelles possono davvero portare schiarite in una situazione drammatica anche per la situazione di stal-

ROMA - Un lungo applauso ha accompagnato l’uscita del feretro di Oscar Luigi Scalfaro dalla basilica di Santa Maria in Trastevere, dove si sono tenuti ieri i funerali in forma privata del presidente emerito della Repubblica, morto domenica nel sonno all’età di 93 anni. Nella cerimonia in chiesa seguita da decine di personalità della politica e del Parlamento, sul feretro spiccava una sola corona, uno splendido mazzo di peperoncini rossi, un omaggio della figlia Marianna al padre piemontese ma di solide radici calabresi. I corazzieri della Presidenza della Repubblica hanno poi preceduto la bara fuori dalla Chiesa, con in mano la corona di fiori inviata dal Quirinale.Subito dietro la bara, la figlia Marianna, visibilmente commossa. Una piccola folla che si era intanto radunata nella piazza antistante la Chiesa ha applaudito a lungo il feretro del Presidente. Poi ha assistito in silenzio alla partenza del corteo funebre, diretto a Novara, la città natale del Presidente emerico, per la sepoltura. Cab

Napolitano: crisi del sistema E intanto i giovani tirano uova BOLOGNA -È iniziata nel ricordo di Oscar Luigi Scalfaro, con un minuto di silenzio osservato per il presidenteemeritodellaRepubblica mortodomenica, la cerimonia per il conferimento a Giorgio Napolitano della laurea ad honorem in Scienze Internazionali dell’Università di Bologna. Una giornata turabata dalle rumorose contestazioni dei giovani con lancio di uova e carta igienica, conclusesi con scontri con le forze dell’ordine. Napolitano è arrivato, nell’aula magna dell’Ateneo bolognese, vestito con i paramenti accademici dell’Università, bordati di viola, colore distintivo della fa-

coltà di Scienze Politiche. E’ stato accompagnato dal Rettore Ivano Dionigi che, prima del suo intervento, che coincide con l’inaugurazione del 942/o anno accademico, ha proposto il minuto di raccoglimento in memoria di Scalfaro. "Un contributo fondamentale allo sviluppo della cultura europea e al superamento degli steccati ideologici".È questa una delle motivazioni che ha portato l’Università di Bologna a conferire al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la laurea ad honorem in relazioni internazionali. "Presidente Napolitano, la laurea te la diamo noi oggi": con

questo slogan i primi studenti si sono raccolti in piazza Verdi, zona universitaria di Bologna, pronti a contestare il presidente della Repubblica. "Profumo d’austerity. Napolitano la laurea te la consegniamo noì" un altro cartello che faceva riferimento alla presenza delministrodell’IstruzioneaBologna. La polizia ha caricato gli studenti di Occupy Bologna: l’intervento dopo un lancio di uova contro gli agenti. Rotoli di carta igienica e alcuni sacchi della spazzatura, sono stati buttati verso la Gdf. Nelsuointervento,inAulaMagna, Napolitano ha condannato la violenza.


Martedì 31 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 15

DALL'ITALIA E DAL MONDO Le previsioni di Franco Gabrielli provocano assemblee di protesta: sarebbe disastro economico

Il relitto resterà lì per un anno Insorgono gli isolani del Giglio Roberto Carli ISOLA DEL GIGLIO - Assemblea infuocata degli abitanti dell’Isola del Giglio ieri sera, con tanto di striscione: «Gabrielli tolga il disturbo, cazzo!!!», rispondendo alle previsioni del Commissario straordinatio Franco Gabrielli che hadettodiprevederechepotrebbe anche volerci un anno per rimuovere la Costa Concordia. Per gli isolani sarebbe il totale disastro economico, con la perdita della loro principale risorsa, il turismo. C’è anche attesa per la riunione in cui verrà presentato il piano per il recupero degli oggetti e dei materiali della nave Costa Concordia, elaborato da Costa e consegnato al Comitato tecnico-scientifico che affianca il commissario delegato, Franco Gabrielli, che ieri ha incontrato il soggetto attuatore di recente nomina, Giampiero Sammuri. All’incontro ha partecipato anche il contrammiraglio Dell’Anna che sta già operando da giorni alfiancodelCommissario.Intanto i sommozzatori sono tornati al lavoro per consentire la ripresa delle operazioni di ricerca delle vittime (il conto è salito a 17 dopo il recupero, sabato, del corpo di una donna dell’equipaggio, mentre risultano ancora 16 i dispersi), sospese a causa del mare grosso e delle condizioni meteo, che però dovrebbero migliorare solo a partire da martedì. Per lo stesso motivo sono state sospese le operazioni sulla nave Concordia delle società Smit Salvage e Neri per svuotamento del carburante. Non appena saranno mutate le condi-

Milano non ama gli scontrini

Intanto le azioni di ricerca e di bonifica procedono a rilento per le condizioni del tempo aumentando l’ansia di tutti zioni meteo, si partirà dai sei serbatoi che contengono circa il 67 per cento del combustibile, per poi passare alla seconda fase che prevede il prelievo nei restanti nove serbatoi. Queste operazioni consentiranno di prelevare circa l’84 per cento del carburante. La parte rimanente è prevalentemente nella sale macchine. L’intervento in quest’area, particolarmente com-

plesso, sarà realizzato da Smit e Neri in una fase successiva. Per quel che riguarda i tempi per la rimozione del relitto sono stimati in circa dieci mesi. Quanto al monitoraggio della nave, a causa delventofortedasud-esteincorrispondenza della bassa marea, le strumentazioni hanno registrato ieri uno spostamento a prua della navecheèarrivato adunmassimo di un centimetro l’ora, per un totale di circa quattro centimetri, valoresuccessivamenterientratoa pochi millimetri di spostamento all’ora. Novità anche sul fronte dei risarcimenti. Mentre venerdì si è trovato l’accordo in base al quale la compagnia verserà a ciascuno dei 3.209 passeggeri che vorrà aderire, 14 mila euro, dagli Usa arriva la notizia di un maxi-risarci-

mento chiesto da sei turisti americani presenti a bordo. Questi hanno presentato a Miami una denuncia contro la Carnival e Costa Crociere con la richiesta di 460 milioni di dollari. L’accusa rivolta dal legale dei sei riguarda la negligenza del marittimo, in seguito alla quale sarebbe avvenuto il naufragio. Il presidente e ad di Costa Crociere Pierluigi Foschi tornerà in Parlamento martedì per svolgere la seconda parte dell’audizione, in commissione Lavori pubblici del Senato, sulla tragedia avvenuta all’isola del Giglio. Per questa al momento risultano indagati il comandante della nave Francesco Schettino e il suo vice Ciro Ambrosio. La nave Costa Concordia potreb-

MILANO - È stato in media del 44% in piu’ rispetto al sabato precedente l’incasso nei 115 locali della Movida milanese controllati nella notte tra sabato e domenica scorsi. È quanto riferiscono l’Agenzia delle entrate e il comune di Milano precisando che in un caso i ricavi sono lievitati di oltre il 200% per il miracoloso effetto della presenza dei controlli. Il doppio blitz ’anti-evasione’ in stile Cortina effettuato a Milano ha messo in evidenza che almeno il 33 per cento degli esercenti non era perfettamente in regola, a giudicare dai primi risultati. Il primo blitz è scattato la notte di sabato nei locali della movida mentre l’altro è avvenuto domenica a opera delle Fiamme gialle, che hanno passato al setaccio 230, tra negozi in gran parte di abbigliamento, bar e ristoranti, in centro città. Significativo il risultato dei controlli: 75 locali, cioè il 30 per cento, non hanno emesso lo scontrino o la ricevuta fiscale, facendo registrare una percentuale gran lunga superiore alla media che, secondo le statistiche della Gdf, si aggira tra il 10 e il 13 per cento.

Siria: tensione sempre più alta Forse in fuga i parenti di Assad ROMA - In Siria la situazione si fa di ora in ora più tesa, specie a Damasco. Continua a salire inesorabile il bilancio dei morti, gli scontri si fanno sempre più violenti e i familiari del presidente Bashar Assad avrebbero tentato di lasciare il Paese. Le truppe del regime dopo due giorni di combattimenti hanno ripreso il controllo delle zone alla periferia nella capitale in mano ai ribelli. A riferirlo Al Arabiya, citando come fonte un attivista del Libero esercito siriano che ha spiegato che si è trattato di una "ritirata tattica" e che le forze governative hanno condotto "arresti casa per casa". Solo nella giorIeri in Siria

nata di ieri secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani nei combattimenti sarebbero morte 66 persone inclusi 26 civili. Intanto il quotidiano egiziano al-Masri al-Youm ha riferito che ieri sera un convoglio con a bordo alcuni parenti del presidente Assad avrebbe tentatodidirigersiversol’aeroporto internazionale di Damasco per lasciare il paese, ma i disertori dell’esercito hanno impedito la fuga bloccando il passaggio con uno scontro a fuoco. Presumibilmente - si legge - nel convoglio c’erano la moglie del presidente, i suoi figli, sua madre Anisa Makhlouf, il nipote, il magnate Rami Makhlouf e

i figli di quest’ultimo. Le autorità siriane non hanno rilasciato commenti sull’incidente. L’agenzia ufficiale Sana oggi ha invece denunciatocheungruppoditerroristiha sabotato un oleodotto che va da Homs a Banias, nei presssi di Tall Kalakh, cittadina a ridosso della frontiera libanese. L’attacco - scrive l’agenzia - ha causato una perdita di circa 460 mila metri cubi di gas. Sempre Sana riferisce che il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha affermato che alcuni membri del Consigliodi Sicurezza dell’Onu stanno cercando di dissuadere l’opposizione siriana ad aprire un dialogo con le autorità.



il domani