Page 1

Martedì 30 Dicembre 2008 Euro 1,00 Anno XI - Numero 358

Calabria

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 31 a pag. 40) ROSSANO Giovedì primo gennaio 2009 lo spettacolo si svolge in piazza Bernardino Lefosse

CATANZARO Tutto si svolgerà in piazza Prefettura con fuochi d’artificio

Il comico siciliano Giovanni Cacioppo Il veglione di Capodanno ROSSANO — Giovedì primo gennaio

2009, in piazza Bernardino Lefosse, alle ore 21 si esibirà il noto comico siciliano Giovanni Cacioppo conosciuto dal pubblico per la sua partecipazione a “Colorado Cafè” e “Zelig”. Cacioppo ha vinto nel 1995 il premio nazionale “Ugo Tognazzi”.

PETRONÀ

Il Galà della sposa A PAGINA 31

A PAGINA 31

CATANZARO — Definito, dall’Amministrazione di Palazzo de Nobili, il programma del veglione di Capodanno che si svolgerà in piazza Prefettura e che comprenderà, allo scoccare della mezzanotte, uno spettacolo di fuochi d’artificio al San Giovanni.

LAMEZIA

Caparezza e la sua band

A PAGINA 32

A PAGINA 32

Il fatto di sangue è avvenuto nella via principale del grosso centro del Crotonese. All’origine una lite iniziata nella nottata

Padre e figlio assassinati a Cutro L’omicida si è costituito ai carabinieri. Prima era stato ferito alla testa con un’ascia CUTRO — Una lite per motivi economici che si è conclusa nel sangue. Padre e figlio sono stati uccisi ieri mattina a Cutro, nel Crotonese: Carmine e Antonio Arcuri, 57 e 28 anni, titolari di una pompa di benzina, sono stati assassinati a colpi d’arma da fuoco in corso Umberto, la via principale del paese, intorno a mezzogiorno. L’omicida, Domenico Grande, 41 anni, si è costituito ai carabinieri e ora è ricoverato in gravi condizioni: durante il litigio è stato ferito alla testa da un colpo d’ascia. Portato in ospedale a Crotone, è stato trasferito a Catanzaro. Le sue condizioni sono gravi.

A PAGINA 17

WHY NOT La richiesta della Procura generale presso la Corte di Cassazione

«Trasferire il procuratore Apicella»

Gli inquirenti effettuano i rilievi sul luogo del duplice omicidio

COSENZA Quasi certa la corsa dell’esponente azzurro per la presidenza. Una adesione di servizio

Provincia, Gentile pronto a dire sì COSENZA — Quando si sta tra l’incudine e il martello uscirne del tutto indenni non è per niente facile e un uomo navigato come Pino Gentile (nella foto) sa bene quando si esagera con la melina a centrocampo. Chi lo conosce abbastanza e lo frequenta con una certa continuità non fa fatica a descriverlo compresso negli ultimi tempi e i motivi non mancano di certo. DOMENICO MARTELLI A PAG. 15

ROMA

E’ morto l’ex senatore Vitalone A PAGINA 15

VIBO VALENTIA

Stringere i tempi per l’ospedale VIBO VALENTIA — Stringere i tempi per iniziare i lavori del nuovo ospedale di Vibo Valentia ed arrivare alla conclusione in dodici mesi. Il prefetto Silvana Riccio, subentrata in corso ad Achille Serra nel delicato ruolo di seguire l’emergenza sanitaria in Calabria, ha assunto di conseguenza anche il ruolo di soggetto attuatore per la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero di Vibo Valentia, ed in questa veste ha scelto di non soprassedere e di essere opportunamente operativa convocando la “Conferenza dei servizi” degli enti locali e delle amministrazioni. MAURIZIO BONANNO A PAG. 19

Il procuratore della Repubblica di Salerno, Luigi Apicella ROMA — La Procura generale presso la Cassazione ha chiesto al Csm di tra-

sferire ad altra sede il procuratore della Repubblica di Salerno, Luigi Apicella, uno dei protagonisti dello scontro con la procura di Catanzaro legato alle inchieste dell’ex pm del capoluogo calabrese Luigi De Magistris. La Camera di Consiglio straordinaria è fissata il 10 gennaio prossimo. A PAGINA 17


2 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini Nell’era della globalizzazione in Cina è due volte capodanno

In Germania la vendemmia è “di ghiaccio”

In tanti festeggiano anche la ricorrenza “occidentale” espondendo le tipiche lanterne rosse in strada

Grappoli nei vigneti e un clima polare Per alleviare la sua malattia

Un regalo speciale per il piccolo Jesper Un uomo con i guanti taglia un grappolo nei vigneti 'Tuniberg' a Friburgo, in Germania. Le temperature raggiungono anche -20 gradi per il “vino di ghiaccio”

Jesper Sorensen soffre di progeria, ha 11 anni ma ha un corpo adulto

Dopo sette anni finalmente alle urne 81 milioni di persone che devono scegliere fra 38 formazioni politiche

Il Bangladesh chiamato a votare: grande partecipazione per il ritorno alla democrazia

Un commerciante espone lanterne rosse per la vendita in un mercato di Shenyang Anche se le lanterne sono tradizionalmente utilizzate per il nuovo anno lunare cinese molte persone le comprano anche per il capodanno occidentale e poi le conservano

A Vienna il nuovo anno arriva a ritmo di musica

Fervono i preparativi al teatro della filarmonica per il grande concerto diretto da Barenboim

Un momento delle prove per il concerto di capodanno al teatro della filarmonica di Vienna A dirigere l’orchestra il noto direttore argentino Daniel Barenboim

In Thailandia protesta a favore dell’ex premier

Una folla di votanti in Bangladesh davanti ai seggi. Sono oltre 81 milioni i cittadini alle urne. Dopo sette anni si tratta delle prime elezioni politiche

Le giovani ballerine provano da giorni

Il 2009 in Vietnam sarà accolto a passi di danza

Non è Natale senza la caccia al cinghiale

Le giovani ballerine ad Hanoi provano le danze per festeggiare il Capodanno

A Sudislav, in Repubblica Ceca, ogni Natale si tiene la caccia al cinghiale

Tradizione antica nella Repubblica Ceca

Monaci buddisti sfilano per Shinawatra e salta il discorso del nuovo presidente Vejjajiva

Ad Amburgo in Germania una splendida regina dei mari proveniente dall’Oceano Indiano

Simpatizzanti del premier deposto Thaksin Shinawatra, protestano davanti al Parlamento a Bangkok, in Thailandia. A causa di queste manifestazioni il neoletto Abhisit Vejjajiva ha dovuto rinviare il suo primo discorso davanti al parlamento

Un subacqueo cerca di misurare una cernia gigante proveniente dall’Oceano Indiano e ospite dell’acquario tropicale ad Amburgo in Germania

I mostri marini esistono Nell’acquario tropicale una cernia gigante


4 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Perso quasi un miliardo al giorno

La Borsa di Milano nel 2008 ha dimezzato il suo valore

Piazza Affari in rosso Dimezzato il valore MILANO - A un giorno dalla fine dell’anno borsistico è tempo di bilanci per i listini. E anche per la borsa italiana il 2008 che va in soffitta si profila come un anno amaro: se non il peggiore, sicuramente tra i peggiori della sua storia. il 2008 ha visto infatti Piazza Affari bruciare oltre 352 miliardi di euro di capitalizzazione. Quasi un miliardo al giorno. Il Mibtel, dall’ultima seduta del 2007 a questo momento, ha ceduto il 49,2% mentre lo S&P/Mib il 50,1%. Di fatto Piazza Affari ha dimezzato il suo valore. Attualmente la capitalizzazione di tutto il listino milanese ammonta a 378,8 miliardi. Alla chiusura del 2007 ne valeva 731. Intanto, «cala il livello di pessimismo dei risparmiatori italiani rispetto al futuro dell’economia», mentre traspare un «maggiore ottimismo sugli investimenti finanziari». È il quadro che emerge dai dai risultati della rilevazione trimestrale di dicembre 2008 dell’indice di Soldi Sette,

realizzata da Altroconsumo. L’indice, che oscilla tra un minimo di zero (lo scenario più cupo) a un massimo di 200, (sfrenata euforia), si è attestato nell’ultima rilevazione a quota 89,8. Si tratta, spiega una nota, ancora di un valore pessimista, ma che mostra un recupero della fiducia rispetto a settembre, quando l’indice si era attestato a quota 84,9. Per quanto riguarda il ritorno della «voglia» di investire, questa appare non solo nei confronti delle ’tranquillè obbligazioni (con l’indice che sale da 101,8 a 106), ma anche verso le più rischiose azioni (da 99,8 a 105,3). «Sembra che i risparmiatori credano che le Borse abbiano ormai toccato il fondo - commenta Vincenzo Somma, direttore di Soldi Sette -. In effetti il periodo dei crolli del 20-30% dovrebbe essere alle spalle ma, come il caso Madoff insegna, le sorprese negative potrebbero non essere finite: le Borse continueranno a oscillare ancora per un po’».

Per Confcommercio ogni famiglia spenderà circa 450 euro

L’affare in saldo Parte la corsa è guerra di cifre

Per le associazioni dei consumatori la spesa quest’anno calerà del 30% ROMA - Saldi invernali ai nastri di partenza: il 2 gennaio parte ufficialmente da Napoli, Potenza e Trieste la stagione degli sconti, che in molte città proseguirà fino ai primi di marzo. Ed è già guerra di cifre. Confcommercio sostiene che ogni famiglia spenderà in media poco meno di 450 euro e gli introiti saliranno a quasi 7 miliardi di euro. Ma i consumatori ricordano che la realtà è ben più amara: le famiglie saranno molto caute negli acquisti e la stagione si rivelerà un vero flop con un calo delle vendite del 30%. Si discute intanto dei maxi-saldi fino al 90% come in Inghilterra, ma per i consumatori la miglior ricetta per l’Italia resta la liberalizzazione. Saranno circa 16 milioni, secondo Confcommercio, le famiglie italiane che approfitteranno degli sconti di fine stagione: la spesa media sarà di 432 euro (173 euro pro-capite), per un valore complessivo dei saldi invernali 2009 di 6,8 miliardi di euro, con un’incidenza del 19,5% sul fatturato annuo del settore. «L’andamento fortemente negativo delle vendite autunno/inverno ha determinato elevate giacenze e quindi la disponibilità di

Le date dei saldi invernali AOSTA 10 gennaio

MILANO 3 gennaio

TRIESTE 2 gennaio

BOLZANO 7 gennaio TRENTO 7 gennaio

TORINO 3 gennaio

VENEZIA 3 gennaio

GENOVA 3 gennaio

BOLOGNA 3 gennaio

FIRENZE 7 gennaio

ANCONA 6 gennaio

PERUGIA 7 gennaio

L'AQUILA 10 gennaio

ROMA 3 gennaio

CAMPOBASSO 15 gennaio

CAGLIARI

POTENZA

8 gennaio

7 gennaio

NAPOLI 2 gennaio

PALERMO 3 gennaio

BARI 3 gennaio DI

SAL

CATANZARO 3 gennaio ANSA-CENTIMETRI

un’offerta molto ampia», spiega il presidente della Federazione Moda Italia (Confcommercio), Renato Borghi, che aggiunge: «Questo accompagnato a sconti che mediamente saranno attorno al 40% ci porta a delle previsioni abbastanza ottimistiche, pur tenendo conto di un contesto di consumi che restano, al di là del leggero recupero

delle vendite natalizie, piuttosto deboli». Un «ottimismo eccessivo» che si scontra con una situazione del paese e delle famiglie «drammatica», replicano i consumatori. Secondo Adusbef e Federconsumatori solo 10 milioni e 800mila famiglie (il 45%) andranno a caccia di saldi e spenderanno in media 317 euro

(122 euro pro capite): con il risultato che, come le spese natalizie sono crollate di oltre 2 miliardi, così la spesa per saldi calerà del 30% rispetto al 2008, attestandosi a circa 3 miliardi e 428 milioni di euro. Anche secondo il Codacons appena il 50% delle famiglie potrà approfittare dei saldi, perchè l’altra metà non avrà soldi per nuovi ac-

Per i Paesi dell’Unione il 2009 sarà tutto all’insegna della recessione e i suoi effetti non tarderanno a farsi sentire

Il barometro dell’economia segna tempesta

A giorni ricomincerà la pioggia di segnali negativi provenienti dai principali indicatori BRUXELLES - Per l’Unione europea il 2009 sarà un anno tutto all’insegna della recessione e i suoi effetti non tarderanno a farsi sentire anche sul fronte dei conti pubblici. Questo il clima che domina su Bruxelles alla vigilia dell’apertura del nuovo anno dopo un 2008 vissuto sulle montagne russe. Con una prima parte caratterizzata dall’impennata dei prezzi delle materie prime, petrolio in testa, dal conseguente record registrato dall’inflazione in Eurolandia (il 4%) e da una quotazione record (oltre 1,60) dell’euro contro i dollaro. E una seconda marcata dal controchoc innescato dalla crisi finanziaria, con il petrolio in caduta libera, un’inflazione in picchiata e un taglio record dei tassi d’interesse da parte della Bce. Ora, secondo gli addetti ai lavori, il barometro dell’economia europea continua a segnare tempesta e dopo la tregua delle festività ricomincerà la pioggia di segnali negativi provenienti dai principali indicatori. Il primo ad arrivare sarà, nel giorno della Befana, la stima flash sull’andamento dell’inflazione. Per

Nel 2004 ne bastavano 19. Diminuiti gli acquisti

Ci vogliono in media 23 anni per pagare il mutuo della casa ROMA - Nel 2007 si sono acquistate meno case rispetto all’anno prima e si è fatto minor ricorso ai mutui ipotecari. Le compravendite complessive sono calate del 4,3% e quelle per le quali si è chiesto un mutuo hanno subito una diminuzione di circa il 9,5%, passando da 408.969 del 2006 a 370.141 dell’anno scorso. È quanto emerge dal ’Rapporto sui mutui ipotecari destinati all’acquisto di abitazioni nel 2007’ realizzato dall’Agenzia del Territorio. L’ammontare complessivo del capitale erogato è sceso dai 51,2 miliardi nel 2006 ai 47,4 miliardi nel 2007, con un decremento del 9,2%. Il capitale erogato per unità immobiliare è passato mediamente dai 108.200 euro circa nel 2004, ai 128.200 nel 2007, con un incremento del 18,5% circa. Tale incremento è maggiore nel Sud, +27,6% circa ed inferiore nel Nord. I tassi praticati sono mediamente superiori nel Centro, 5,47% circa nel 2007, rispetto al Nord dove risultano mediamente pari al 5,24%. Dal 2004 sono cresciuti di 1,47 punti percentuali circa. Tale incremento risulta leggermente inferiore per il Sud, dove i tassi sono cresciuti 1,19. Il che ha portato ad un maggior livellamento dei tassi praticati che nel 2004 erano superiori nelle regioni del Sud. La durata dei mutui è passata da 19 anni medi del 2004 a 23 nel 2007. La durata del mutuo è leggermente superiore per le regioni del Centro, 24 anni, anche se è cresciuta di più nel Sud, +22% rispetto al 2004. avere un quadro completo e aggiornato della situazione basterà comunque aspettare solo fino al 19 gennaio, data per la quale la Commissione Europea ha fissato la diffusione, anticipata di un mese rispetto alla normale scadenza, delle sue previsioni economiche.

I dati resi noti lo scorso novembre, ha detto recentemente il commissario Ue per gli affari economici, Joaquin Almunia, sono ormai «obsoleti» perchè «i rischi al ribasso che avevamo allora ipotizzato si stanno materializzando». Ed è quindi più che probabile che quel timido se-

gno più scritto a novembre prima dello 0,2% previsto per la crescita dei 27 nel 2009 (lo 0,1 per Eurolandia) si trasformi in segno meno. Così come segnali di forte rallentamento giungono anche dal fronte dell’inflazione, sebbene nessuno voglia pronunciare la parola ’defla-

zione’. «Nel 2009, per la prima volta da quando è nato l’euro - ha annunciato Almunia - il tasso d’inflazione resterà al di sotto del 2%. E non è da escludere che a giugno e a luglio possa essere addirittura di segno negativo». L’esame della situazione sarà com-

Per il commissario Ue per gli affari economici, Joaquin Almunia, il tasso d’inflazione nel 2009 resterà al di sotto del 2%

piuto lo stesso 19 gennaio dalla prima riunione targata 2009 dei ministri delle Finanze dei 27, sui quali incombe la responsabilità di realizzare quel coordinamento delle misure anti-crisi nazionali necessario per affrontare la sfida della recessione globale. Ma anche quella di dare concretezza al piano anti-recessione Ue da 200 miliardi di euro adottato dal vertice europeo di dicembre. Ed al quale manca ancora un tassello molto importante: la strategia di intervento in favore delle industrie automobilistiche. Intanto, proprio piangere forse no ma, in tempo di crisi, anche i ricchi tirano, non troppo, la cinghia: lo racconta un’indagine del mensile dedicato al lusso «World & Pleasure». Al posto di champagne e accessori, in calo circa del 70%, il prossimo anno si punta su un bene rifugio, i gioielli, per i quali solo il 24,5% degli italiani ridurrà la spesa. Ma dalla rivista patinata assicurano: «Il lusso autentico tenderà a mantenersi», mentre spariranno le ostentazioni, giudicate politicamente scorrete in un periodo di crisi.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 5

Primo piano

Le cinque regole da tenere a mente per evitare di essere fregati

Un sito per informare dei vantaggi

Un popolo di contanti Gli italiani snobbano l’uso della carta di credito

Saranno circa 16 milioni, secondo Confcommercio, le famiglie italiane che approfitteranno degli sconti di fine stagione: la spesa media sarà di 432 euro (173 euro pro-capite), per un valore complessivo dei saldi invernali 2009 di 6,8 miliardi di euro Un sito informa sui vantaggi dell’uso di denaro elettronico

quisti: la spesa pro-capite sarà di 120 euro e le vendite in picchiata fino al 30%. Per la Fismo-Confesercenti questi saranno saldi «anti-crisi» sia per gli esercenti che per i consumatori. Ma se proprio le vendite dovessero andare male, qualche commerciante non esclude di poter applicare strada facendo maxi-sconti

all’inglese. I consumatori tuttavia restano cauti e insistono sulla priorità di liberalizzare i saldi. «Con la liberalizzazione sarà la concorrenza a determinare il prezzo», commenta Lannutti. «Il non aver anticipato i saldi - aggiunge Trefiletti ha permesso che ci sia stata una concorrenza sleale con saldi anticipati durante il periodo natalizio».

Episodi di «scarsa correttezza» peraltro vengono fotografati da un’indagine di Altroconsumo, realizzata durante i saldi della scorsa stagione a Milano, Torino, Roma, Napoli e Bari: il 20% dei commercianti ha truccato gli sconti e il 13% dei negozi, con le promozioni, di fatto li anticipa. Intanto proliferano i consigli su come difender-

si dalle «fregature»: Confesercenti invita a frequentare i negozi abituali e a diffidare dai super-sconti; i consumatori sollecitano a verificare i prezzi prima dell’inizio dei saldi, a non fermarsi mai davanti alla prima vetrina, a diffidare dagli sconti eccessivi, a conservare lo scontrino. Il Movimento Difesa del Cittadino ha aperto lo sportello ’Pronto Saldi 2009’ per orientare all’acquisto conveniente. Per il corretto acquisto degli articoli in saldo l’Mdc consiglia i consumatori di tener presente 5 punti fondamentali: il primo riguarda il cambio della merce e diritto di recesso. Il secondo è fare attenzione ai finti saldi. Il terzo è il controllo dell’etichetta e dei cartellini: la cosa da evitare, raccomanda l’Mdc, è l`acquisto di prodotti senza etichetta. Il quarto punto riguarda la pubblicità, le vetrine e i manifesti. Per l’Mdc è fondamentale diffidare dei negozi che coprono le vetrine con enormi manifesti e non permettono di vedere la merce esposta. Il quinto è relativo al pagamento con carta di credito e pos che può essere effettuato solo se è esposto nel punto vendita l`adesivo che attesta la convenzione.

ROMA - «Nasce il sito www.ilverovantaggio.com per dare consigli ed informare cittadini e clienti sui vantaggi delle carte di pagamento rispetto al denaro contante, e cioè comodità, sicurezza e migliore gestione della contabilità». Oggi in Italia ci siano oltre 67 milioni di carte bancarie - il 12% in più rispetto al 2006 e più del doppio rispetto al 1998 quando le «carte di plastica» erano 28 milioni. Di queste, le carte di debito sono 29 milioni, le carte di credito circa 30 milioni e le prepagate 3,3 milioni. Un italiano su due ha nel portafogli una o più carte di pagamento. I possessori di carte, infatti, sono oltre 23,5 milioni, pari al 48% della popolazione nazionale. In particolare, oltre 23 milioni di italiani hanno una carta di debito e quasi 9 milioni hanno almeno una carta di credito. Malgrado la diffusione e l’utilizzo sempre maggiore delle carte, sul fronte dei pagamenti elettronici l’Italia resta ancora indietro rispetto al resto d’Europa. Ogni italiano, infatti, fa mediamente 21,6 operazioni con carte di pagamento l’anno, meno della metà della media europea pari a 50,5. Ecco i consigli per usare le carte in sicurezza. Quando la ricevi: - firma subito (se

previsto) la carta sul retro per rendere più difficile eventuali falsificazioni, memorizza il tuo codice di sicurezza (Pin) e non conservarlo mai insieme alla carta; - se scegli o modifichi il tuo Pin, evita un codice facile da individuare (ad esempio la tua data di nascita); - nel digitare il Pin, accertati che non ci siano sguardi indiscreti di persone che potrebbero memorizzarlo. A casa: - conserva le ricevute e controlla l’estratto conto per rilevare eventuali spese non autorizzate; - se riscontri un importo non corretto o una transazione che non hai mai fatto, contatta la banca; - porta con te i numeri da chiamare in caso di furto o smarrimento della carta. Quando la usi: nel fare acquisti, controlla sempre l’importo prima di digitare il Pin o firmare la ricevuta della carta; - accertati che l’esercente ti restituisca la carta con la copia della ricevuta di pagamento; - non perdere mai di vista la tua carta al momento del pagamento. In caso di furto o smarrimento: - chiama subito il numero nazionale o internazionale per bloccare immediatamente la carta; sporgi denuncia alle autorità competenti e segnala il caso alla tua banca per avviare la pratica di rimborso.

Festa di compleanno da prima della classe per la valuta europea

Fra alti e bassi la divisa unica si presta a chiudere il suo primo decennio di vita sorpassando non solo il dollaro, ma pure la sterlina

ROMA - È un decimo complean- del Sud e quelli dei Bund tede- Bank of England, che dal 2% attuano da campione quello che si avvi- schi. La recessione colpisce duro le potrebbe presto seguire i passi cina per l’euro. Fra alti e bassi, anche in Eurolandia, è chiaro, ma della Fed. L’economia britannica, dopo aver superato con successo il la Banca centrale europea ha adot- del resto, è alle prese con una crisi test più difficile, tato un approccio immobiliare che non si vedeva alquello del ’credit Sorpasso fatto prudente, e dopo meno dal dopoguerra. E la sua forcrunch’, la divisa sul dollaro aver tagliato i tassi te dipendenza dai servizi, in partiunica si presta a di un punto e tre colare finanziari, ha comportato lachiudere il suo pri- e sulla sterlina quarti i tre mesi po- crime e sangue con la crisi. Il risulmo decennio di vi- se pure d’un soffio trebbe tenerli fer- tato è una discesa inesorabile della ta sorpassando non mi per un po’ al sterlina, con l’euro oggi volato a solo il dollaro, ma anche la sterli- 2,50%. Una bella differenza rispet- 0,97993, nuovo record che apre le valeva meno di 75 pence, e nei 41,7245, con le quotazioni svalutana, scivolata a un soffio dalla pari- to alla rotta presa dalla Federal Re- porte alla parità, scioccante per primi mesi di vita segno un mini- te dal governo per la dodicesima tà. Le cifre parlano chiaro: esordi- serve, che ha portato il costo del Londra e impensabile fino a qual- mo record sotto i 57 pence. Euro volta in meno di due mesi. Le cose ta il 1ø gennaio 1999 intorno alla denaro ormai a quota zero, e della che mese fa. Solo un anno fa l’euro record, ieri, anche sul rublo a sono andate diversamente con lo parità sul dollaro, la moneta del Vecchio Continente scivolò sui minimi storici nell’ottobre del 2000, Più 59% rispetto al 2007. Il governo rassicura: i fondi ci sono toccando 0,8230 dollari e spingendo Confindustria a parlare di «grande preoccupazione». Da allora l’euro ha imboccato la strada del rialzo con decisione, salvo una correzione nel 2004, fino a toccare Aumentato Unità per la tutela del- effetto di trascinamento della Cig». Comunil record assoluto sul dollaro lo l’occupazione, presiedu- que, puntualizza il ministero, sia per la Cig che in questi scorso 15 luglio, a 1,6038. Il camta dal sottosegretario al la- per la Cigs «le risorse disponibili sono tali da mesi il bio si è riequilibrato nei mesi sucricorso alla voro, Pasquale Viespoli. garantire gli interventi necessari; tanto che sacessivi scendendo sotto 1,25, ma Nel corso della riunione rà possibile riportare nell’ambito degli strucassa poi è tornato a correre e oggi in integrazio- l’Inps ha esposto le inizia- menti a regime tutte le situazioni di sofferenza chiusura oscilla intorno agli 1,43 ne rispetto tive assunte per assicura- occupazionale che ne hanno i requisiti e che, dollari. re il sistema di monito- fino ad ora, hanno utilizzato misure in deroga. al 2007 L’euro, di riavvicinarsi alla parità raggio sulle domande de- In tal modo, le risorse già previste dai provvedisul dollaro, non ne vuol sapere, ROMA - Ad oggi i dati riferiti a dicembre 2008 gli ammortizzatori sociali al fine di poter di- menti del Governo consentiranno di ampliare, nonostante il ’vulnus’ dell’assenza indicano, rispetto allo stesso periodo del 2007, sporre dei dati in tempo reale. «Per i dati riferi- rispetto al 2008, il bacino dei soggetti destinatadi unità politica fra i paesi memun incremento del ricorso alla Cassa integrazio- ti alla Cigs - dice l’Inps - è opportuno attendere ri delle tutele». In via di completamento il bri, reso evidente dalla crisi del ne guadagni ordinaria del 59% circa. Lo ha la fine del primo trimestre del 2009, anche se monitoraggio della spesa 2008 per tipologia di credito, e i differenziali record fra i reso noto l’Inps nel corso della riunione della fin da ora è presumibile che si determini un intervento e territorializzazione della stessa. rendimenti dei titoli dell’Europa

yen: dopo un debutto poco sopra i 100 yen nel 1999 e un minimo a 88,96 nell’ottobre del 2000, l’euro è volato negli anni della deflazione e dei tassi zero in Giappone, fino al massimo storico di 169,96 dello scorso 23 luglio. Da allora, però, lo yen ha riguadagnato terreno grazie al calo delle borse, e alla chiusura di ieri oscillava sui 128. La divisa unica, il 1ø gennaio 2009, festeggerà un decennale all’insegna del cambio forte. Su di essa hanno puntato con successo i mercati ma anche le banche centrali, scegliendola come principale riserva ufficiale accanto al biglietto verde. I cittadini europei, secondo il Ft, ritengono in maggioranza che l’euro diverrà globalmente più importante del dollaro nei prossimi cinque anni. E il valore delle banconote in euro in circolazione, a livello globale, è ormai superiore a quella della valuta americana. Non solo: la crisi del credito ha visto la Banca centrale europea in prima linea, costringendo paesi euroscettici come la Danimarca a dover chiedere prestiti proprio all’Eurotower per sfuggire alla tempesta. Persino in Gran Bretagna, del resto, si torna a parlare di referendum sull’euro, e l’Ungheria rimpiange di non potersi riparare subito sotto l’ombrello della moneta unica, come farà fra 4 giorni la Slovacchia.

L’euro moneta regina

Al galoppo le richieste di Cig


6 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Era la “punta” della Dc andreottiana

Il Codacons chiede risarcimento milionario

ROMA - È morto a Roma, al Policlinico Umberto I dove era ricoverato per un delicato intervento chirurgico, il magistrato Claudio Vitalone. Era alla guida della VII sezione penale della Cassazione, dal 1979 più volte senatore e sottosegretario per la Dc. Per molti anni fra i principali collaboratori di Andreotti. Vitalone sostenne la pubblica accusa al processo per il golpe Borghese. E’ stato coinvolto in diverse inchieste penali su indagini delicatissime e trame talvolta oscure. Assolto dalle accuse a suo carico per l’omicidio di Pecorelli.

NAPOLI - È stata rinviata al 2 gennaio la prossima udienza davanti al tribunale del Riesame che dovrà pronunciarsi sulla custodia cautelare di due ex assessori indagati nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti al Comune di Napoli. Il rinvio è stato deciso dopo che gli avvocati hanno chiesto i termini a difesa per poter esaminare i verbali di interrogatorio depositati ieri dalla Procura tra cui una richiesta di risarcimento per un totale di 500 milioni di euro fatta dal Codacons nell’ambito della stessa inchiesta.

Scomparso il magistrato Claudio Vitalone

Appalti Napoli Rinviata l’udienza

Processo Pecorelli: Vitalone e Pippo Calò

Il procuratore generale Lepore

Intercettazioni Cristiano, consigliere provinciale a Campobasso, scrive una lettera e la pubblica sul blog del padre Antonio

Il figlio di Di Pietro lascia l’Idv Tonino approva: “Ok ma forse è eccessivo Dopotutto non era nemmeno indagato” ROMA - Il figlio di Antonio Di Pietro ha deciso di lasciare l’Italia dei Valori in seguito alle polemiche che lo hanno travolto negli ultimi giorni. Lo ha annunciato lo stesso Cristiano Di Pietro, consigliere provinciale a Campobasso, in una lettera scritta ieri e pubblicata sul blog del padre. "Lascio l’Italia dei Valori e conseguentemente ogni incarico di partito ed anche il mio ruolo di Capogruppo al Consiglio provinciale di Campobasso, ove mi iscriverò al Gruppo misto", dice il figlio del leader dell’Idv, precisando ci non voler "creare imbarazzo alcuno al partito". Cristiano Di Pietro spiega

Orlando: “Ora tacciano i sepolcri imbiancati”

De Magistris Lo scontro con i colleghi di Catanzaro

Procura generale della Cassazione: “Mandate via il giudice di Salerno” ROMA - La Procura Generale preso la Corte di Cassazione ha chiesto al Csm di trasferire ad altra sede e al altre funzioni il procuratore della Repubblica di Salerno, Luigi Apicella, uno dei protagonisti dello scontro con la procura di Catanzaro legato alle inchieste dell’ ex pm del capoluogo calabrese Luigi De Magistris. La sezione disciplinare del Csm si occuperà della richiesta nella Camera di Consiglio straordinaria fissata il 10 gennaio prossimo. La «richiesta urgente» è stata inviata ieri al Csm per il trasferimento «ad altra sede e di destinazione ad altre funzioni del dott. Luigi di non aver mai "infranto la legge (ed infatti nessuna autorità giudiziaria mi ha mai mosso alcun rilie-

Luigi Apicella procuratore di Salerno al centro della richiesta che sarà dibattuta il 10 gennaio

Apicella, procuratore della Repubblica presso il tribunale di Salerno». In questo modo il Procuratore Generale della Cassazione, Vita-

vo). Eppure mi ritrovo tutti i giorni sbattuto in prima pagina come se fossi un ’appestato’. La mia unica

liano Esposito, ha esercitato l’ azione disciplinare, potere che condivide insieme con il ministro della Giustizia.

colpa è quella di essere ’figlio di mio padre’: per colpire lui stanno colpendo me, mia moglie ed i miei

tre figli". Nelle telefonate il figlio di Di Pietro segnalava alcuni professionisti di Bologna a Mario Mau-

tone, provveditore alle Opere pubbliche della Campania. Sul suo blog Di Pietro, commentando la lettera del figlio, parla di "un gesto corretto e per certi versi forse eccessivo visto che non è nemmeno indagato, ma lo rispetto e ne prendo atto". «Adesso è bene che tutti i sepolcri imbiancati tacciano, mentre noi dell’Italia dei Valori e Cristiano Di Pietro, che ne ha pieno titolo per la scelta che ha fatto, continueremo a denunciare senza guardare in faccia nessuno», così il portavoce dell’Italia dei Valori, Leoluca Orlando, commenta la scelta del figlio di Di Pietro di uscire dal partito.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 7

Attualità

Il conducente dell’auto volata giù da un ponte a Civitavecchia in cui sono morti 4 giovani è indagato per omicidio colposo: guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti

E’ stata la cocaina a provocare la strage Il ragazzo, 19 anni, è ricoverato in gravi condizioni in ospedale a Roma ROMA - Aveva assunto cocaina Juri Capparella, il ragazzo di 19 anni che guidava la Nissan Micran precipitata all’alba di domenica giù dal cavalcavia che collega Civitavecchia all’Aurelia, a bordo della quale hanno perso la vita i suoi quattro amici, tutti tra i 16 e i 21 anni. Il giovane, ancora ricoverato in coma farmacologico, è risultato positivo al narcotest. I cinque giovani tornavano a casa dopo una serata passata in discoteca. E ieri i loro familiari si sono chiusi in un dolore carico di rabbia, contestando alcuni organi di informazione che ha descritto i giovani come un gruppo di “drogati”. I loro amici, invece, hanno affidato a un tam-tam di sms il loro dolore: «Daniele, Indra, Giammarco e Gianni sarete sempre con noi, non vi dimenticheremo mai e preghiamo per voi». Il Comune di Civitavecchia ha proclamato per domani, giorno dei funerali, il lutto cittadino. Sul fronte delle indagini, la procura di Civitavecchia ha iscritto Capparella nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo. L’unico superstite della strage, ma anche l’unico ad indossare le cinture di sicurezza è ricoverato già da domenica al san Filippo Neri di Roma dove è stato trasferito in eliambulanza dopo un

Il luogo dell’incidente dove quattro giovani hanno trovato la morte a bordo di una Micra precipitata giù da un cavalcavia

primo intervento chirurgico effettuato dai medici dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Le sue condizioni rimangono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. In giornata il sostituto procuratore Mar-

Ventenne ridotto in fin di vita da coetanei

gherita Pinto, titolare dell’inchiesta a Civitavecchia, ha effettuato un nuovo sopralluogo sulla bretella e in via delle Vigne Nuove, la strada sottostante il cavalcavia, dove la Micra è finita dopo un volo di una

Malasanità in Francia

decina di metri, alla ricerca di eventuali concause, quali le condizioni dell’asfalto o il coinvolgimento di altri mezzi, che sembrano tuttavia da escludersi. Intanto si è svolto l’esame sui corpi dei quattro giovani morti a bordo della Micra, disposto dal pm che conduce l’inchiesta sull’incidente: un’ispezione esterna e prelievi di campioni di sangue. È probabile che attraverso le analisi sul sangue dei giovani deceduti il magistrato voglia verificare se anche le vittime avessero assunto cocaina come Juri Capparella. Da stamattina, nel campo di hockey a rotelle dei «Pirati», la squadra in cui militavano Daniele e Indra Mercuri, sarà allestita la camera ardente dei due cugini sedicenni. I corpi di Giovanni Siena e Gianmarco Coccioloni rimarranno invece nella camera mortuaria del San Paolo in attesa dei funerali. E a poche ore dalla tragedia di Civitavecchia, sempre vicino a Roma, altre due persone sono morte, e due sono in gravi condizioni in seguito a un incidente stradale avvenuto poco dopo le 8, tra Capena e Monterotondo. I quattro, tutti uomini sotto i 30 anni, viaggiavano a bordo di una Fiesta, quando il conducente ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro un albero.

Anzi due: padre e figlio uccisi per soldi

Litigano per due giorni Alla fine ci scappa il morto CUTRO (CROTONE) - Una lite per questioni d’interesse, cominciata domenica e ripresa ieri fino alle estreme conseguenze. È il motivo per il quale sono stati uccisi a Cutro Carmine e Antonio Arcuri, di 57 e 29 anni. Il duplice omicidio è accaduto lungo corso Umberto, la strada principale del paese. A compierlo, secondo quanto è emerso dalle indagini dei carabinieri, è stato Domenico Grande, di 41 anni, che nel corso della lite è rimasto anche ferito per un colpo d’ascia infertogli alla testa. Grande sarebbe stato ferito da Antonio Arcuri. La dinamica del duplice omicidio, del ferimento di Domenico Grande e della lite che li ha preceduti vengono ricostruiti in queste ore dai carabinieri di Crotone. Un lavoro difficile anche per la mancata collaborazione delle persone presenti. Alla lite e al duplice omicidio che ne è seguito sarebbe stato presente anche un fratello di Domenico Grande, Rocco, di 28 anni, per il quale, però, non sono emersi, al momento, elementi che facciano ipotizzare una sua corresponsabilità. Ciò che si sa per certo è che già domenica Carmine Arcuri e Domenico Grande avevano avuto una lite per questioni che non sono ancora ben chiare. Qualcuno parla di contrasti per la determinazione del confine di alcuni terreni. Altri, invece, di dissidi per debiti non pagati. Una lite che già domenica avrebbe avuto modalità violente, ma che si sarebbe conclusa senza gravi conseguenze. Ieri mattina Arcuri e Grande si sarebbero incontrati, pare casualmente, lungo corso Umberto e la discussione tra i due sarebbe ripresa in forma ancora più violenta. Nella discussione, a un certo punto, sarebbe intervenuto, armato di un’ascia, Antonio Arcuri, che avrebbe colpito alla testa con un’ascia Domenico Grande il quale, a questo punto, ha estratto una pistola e ha ucciso i due. L’uomo ha poi avuto la forza di raggiungere la caserma dei carabinieri e di costituirsi. Portato in ospedale a Crotone, è stato successivamente trasferito a Catanzaro. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Resta da chiarire il ruolo avuto nella vicenda da Rocco Grande. L’uomo è stato interrogato dai carabinieri, ma nei suoi confronti non è stato adottato alcun provvedimento.

Finisce in manette un ventunenne anni negli Usa

Lo massacrano di botte per aver pestato un piede

Ospedali pieni Muore aspettando

Ladro deruba una famiglia vivendo per 7 giorni nella soffitta

GELA (CALTANISSETTA) - Pesta involontariamente il piede a uno sconosciuto mentre balla in discoteca e, per tutta risposta, viene aggredito, picchiato e ridotto in fin di vita. È accaduto a un giovane di 25 anni, Saverio D., che ora si trova ricoverato in ospedale in coma farmacologico. Il primo diverbio era avvenuto all’interno del locale, il “Tanguera”, ma la lite era stata sedata dal personale di vigilanza. Fuori, il presunto offeso, anche lui poco più che ventenne, ha subito chiamato rinforzi, radunando gli amici che si trovavano sul posto. E quando il “branco” è stato al completo, è iniziato il pestaggio. La vittima è stata lasciata a terra esanime. Al pronto soccorso gli hanno riscontrato trauma cranico, contusioni, escoriazioni e diverse fratture. La prognosi è riservata. Secondo tre amici della vittima, che avrebbero identificato uno degli aggressori e ne avrebbero fatto il nome ai carabinieri che indagano sul caso, sarebbero stati una ventina di giovani tra i 18 e i 22 anni ad aggredire Saverio. Avrebbero circondato il giovane e i suoi amici che erano riusciti a salire in macchina, costringendolo ad uscire e lo hanno poi pestato colpendolo persino con una pietra alla testa.

PARIGI - Un uomo di 56 anni è morto l’altra mattina a Parigi dopo aver aspettato sei ore che si liberasse un posto in rianimazione in uno dei 27 ospedali abilitati della regione. L’uomo era stato soccorso a casa sua, a Massy, a sud della capitale, intorno alla mezzanotte di sabato scorso, dopo aver accusato un disturbo cardiaco. I medici avevano cercato invano un posto in un ospedale vicino in grado di effettuare una coronarografia. Ma solo verso le sei del mattino è arrivata la comunicazione che un posto adeguato per questo genere di interventi si era liberato all’ospedale Lariboisiere di Parigi. Troppo tardi: trasportato d’urgenza in ambulanza, l’uomo è morto arrivando sul posto. Ancora uno scandalo di malasanità in Francia dopo la morte, solo pochi giorni fa, sempre a Parigi, di un bimbo di tre anni deceduto dopo che gli era stato somministrato un farmaco sbagliato. «I malati non vanno in vacanza, solo i poteri pubblici non lo sanno», ha affermato il presidente dell’Amuf, l’Associazione dei medici d’urgenza, Patrick Pelloux, denunciando il «sovraffollamento» dei Pronto soccorso. Già il giorno di Natale, dopo la morte del piccolo Ileys, Pelloux aveva accusato la politica sanitaria del governo e chiesto le dimissioni del ministro Roselyne Bachelot. Intanto, la stessa Bachelot ha chiesto l’apertura di un’inchiesta per far luce sulle circostanze di quest’ultimo decesso.

NEW YORK - È stato arrestato in Pennsylvania un ragazzo di 21 anni che per sette giorni ha vissuto indisturbato nella soffitta di una famiglia a cui ha rubato cibo e diversi oggetti. Stacy Ferrance, la padrona di casa, credeva che i rumori provenienti dai piani superiori fossero causati dai suoi tre figli. Poi a Natale si è accorta che erano scomparsi soldi, un computer portatile, un iPod e notato delle impronte nell’armadio dove è collocata la botola per accedere alla mansarda. «Quando è sceso dalla soffitta indossava i pantaloni di mia figlia, una mia felpa e un mio paio di scarpe», ha raccontato la signora Ferrance. «Da quello che

E’ successo in provincia di Foggia. L’assassino ha confessato

Sospetta una tresca con la moglie e accoltella il cognato per gelosia ASCOLI SATRIANO (FOGGIA) Accoltella e uccide il cognato per gelosia. Una riunione di famiglia si è trasformata in tragedia l’altra sera ad Ascoli Satriano, un paese in provincia di Foggia, dove Michel Di Stefano, 38enne, ha ucciso il convivente della sorella della moglie, perchè convinto che la vittima, Michele Castelluccio, di 34 anni, facesse «il piedino» a sua moglie. I quattro si trovavano a casa Castelluccio e dopo aver pranzato assieme, si erano ritrovati attorno ad un tavolo per giocare a carte.

Fino a quando i due cognati non hanno iniziato a litigare per gelosia. Dopo le parole, i due sono passati alle mani, fino a che Michel Di Stefano non ha afferrato un coltello e ha pugnalato all’addome il 34enne. Michele Castelluccio è stato portato all’ospedale di Foggia, dove è stato operato, e ieri mattina intorno alle 8,30 è deceduto. L’arma del delitto non è stata ancora ritrovata. L’omicida, fermato dai carabinieri ha confessato e si trova in arresto nel carcere di Foggia.

Un ladro in una casa

ho potuto capire ha approfittato della nostra casa, ha mangiato il mio cibo e rubato i miei vestiti», ha precisato la donna descrivendo come «inquietante» la presenza di un ospi-

te estraneo che frugava in casa. Secondo la polizia il giovane, di nome Stanley Carter, era stato ospite fino al 19 dicembre di amici che condividono con i Ferrance una villetta bifamiliare nella periferia di una cittadina a circa 160 km da Philadelphia. Non più gradito dagli amici si sarebbe trasferito nella soffitta della signora Stacy passando per una botola in una camera da letto dei vicini. «Mentre facevamo l’inventario degli oggetti rubati - ha spiegato l’agente Michael Smith - abbiamo trovato un foglietto con su scritto “la lista di Natale di Stanley” con tutto ciò che aveva preso dalla casa e regalato a se stesso».

Il suo legale si dice fiducioso: il processo contro Olindo e Rosa andrà in appello

Dopo un anno di galera Azouz torna libero Ora dovrà lottare per non essere espulso

MILANO - È prevista per questa mattina alle 9 la scarcerazione del tunisino Azouz Marzouk, marito e padre di due delle quattro vittime della strage di Erba (Como) in cui furono uccise quattro persone e una quinta rimase gravemente ferita. Azouz ha, infatti, finito di scontare, in parte nel carcere di Vigevano e in parte ai domiciliari, una pena patteggiata a 13 mesi per spaccio di droga. Ad accoglierlo fuori dal carcere ci sarà il suo legale Roberto Tropenscovino, il quale cercherà di fare in modo che non sia dato corso all’espulsione in Tunisia, condizione che il pubblico ministero di Como Massimo Astori aveva posto come condizione per il patteggiamento. Il legale si dice fiducioso, anche perchè, tra le varie argomentazioni, è pressochè scontato che la difesa dei coniugi Romano ricorra in appello.

Olindo e Rosa, nei giorni scorsi, dopo essere stati condannati all’ergastolo con tre anni di isolamento diurno, sono stati trasferiti dal carcere del Bassone di Como rispettivamente in quello di Piacenza e di Vercelli. Solo per scambiarsi gli auguri di Natale i due si sono potuti incontrare per un paio d’ore. Rosa Bazzi, a detta di uno dei suoi legali, Luisa Bordeaux, è apparsa «confortata» dall’incontro in carcere con il marito Olindo Romano. «Forse - ipotizza l’avvocato, interpretando anche il pensiero di un altro legale, Enzo Pacia - anche l’amministrazione penitenziaria ha condiviso le nostre preoccupazioni per le condizioni della nostra assistita che era stata male nei giorni precedenti». Rosa, intanto, continua a chiedere: «Quando rivedrò il mio Olindo?» e confeziona collane di perline.


8 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità Parigi indice una riunione Ue “ad hoc” per il Medio Oriente

E Obama si ritrova la “patata bollente” lasciata in eredità da Bush

Sparatoria al confine tra palestinesi e guardie egiziane

BRUXELLES - La presidenza di turno francese dell’Ue ha indetto una riunione straordinaria dei ministri degli Esteri oggi a Parigi per discutere della crisi nella Striscia di Gaza.

WASHINGTON - La questione Medio Oriente rischia di diventare una delle più calde tra quelle che Bush lascerà in eredità a Obama nel passaggio del 20 gennaio.

IL CAIRO - Lo schieramento delle forze egiziane sul confine è stato lo sviluppo di una sparatoria accanita tra palestinesi e guardie di frontiera.

Dopo tre giorni di attacchi aerei da parte di Israele salgono a oltre 340 le vittime civili con circa un migliaio di feriti L’incitamento a Beirut di Sayyed Hasan Nasrallah

Hezbollah: “Uniti contro Israele”

BEIRUT - Mentre Israele è impegnata a sud nella sua guerra contro Hamas, dalle sue frontiere settentrionali con il Libano giungono minacciosi e insistenti i proclami del leader del movimento sciita filo-iraniano Hezbollah, Sayyed Hasan Nasrallah, che per il secondo giorno consecutivo ha arringato la piazza araba e musulmana in favore della «resistenza di Gaza». Nel sud del Libano, dalla missione Onu schierata a ridosso del confine provvisorio con Israele affermano che il livello d’allerta è rimasto invariato e che l’azione dei Caschi blu, tra cui figurano oltre 2.000 militari italiani, continua a essere concentrata per assicurare l’applicazione della risoluzione n.1701, che nell’estate 2006 ha interrotto le ostilità tra Hezbollah e lo Stato ebraico. Esprimendo soddisfazione per le manifestazioni in solidarietà dei palestinesi della Striscia ripetutesi al Cairo, Amman e Beirut, Nasrallah s’è rivolto «ai popoli arabi e musulmani», esortandoli a «a continuare la mobilitazione a tutti livelli, sottolineo a tutti i livellì, e ad esser pronti ad eseguire ogni tipo di decisione». Proprio domenica, il leader sciita aveva dichiarato che i combattenti del Partito di Dio nel sud del Libano sono stati allertati per fronteggiare una possibile «nuova aggressione israeliana».

SuGazapioggiadimorte L’esercito attende l’ordine di entrare nel territorio della Striscia

L’ Onu ha detto che almeno 57 morti erano civili Lo spazio disponibile per nuove tombe nei cimiteri di Gaza sembra intanto esaurirsi

GAZA/TEL AVIV - Al terzo giorno dell’ operazione ’Piombo Fusò, Israele continua a martellare dal cielo ogni obiettivo che nella Striscia di Gaza sia in qualche modo legato a Hamas e alla Jihad Islamica - della quale è stato ucciso un alto ufficiale - mentre Hamas sembra dare segni di ripresa e ha ieri intensificato i tiri di razzi Qassam e Grad, oltre 60, sulle città israeliane nel sud. Israele intende muovere una «guerra serrata» contro Hamas. La operazione in corso «sarà estesa ed approfondita, secondo le necessità». Ma il suo obiettivo resta limitato: obbligare Hamas a non attaccare più nè i civili israeliani che vivono nel Neghev nè le forze militari che presidiano il confine. Lo detto il ministro israeliano della difesa Ehud Barak (laburista) in un dibattito alla Knesset (parlamento) sulla Operazione ’Piombo Fuso’ lanciata sabato a Gaza. Il bilancio dei morti a Gaza, in gran parte miliziani, ma ci sono anche civili e alcuni bambini, continua a salire e ieri sera è stato stimato in almeno 343 uccisi e in un migliaio di feriti. L’ Onu ha detto che almeno 57 morti erano civili. Lo spazio disponibile per nuove tombe nei cimiteri di Gaza sembra intanto esaurirsi. In Israele un razzo di tipo Grad ha colpito uno stabile in costruzione nella città di Ashkelon, ucci-

territorio a ridosso della Striscia zona militare chiusa interdetta ai civili, ad eccezione degli abitanti del posto. Nei raid aerei che si sono susseguiti nel corso della giornata è stato ucciso a Khan Yunes Ziad Abu Tir, un alto ufficiale della Jihad Islamica da tempo attivamente ricercato da Israele e assieme a lui tre miliziani e il figlio di 8 anni di uno di questi. Sono stati pure colpiti tra altri obiettivi l’ ufficio del premier di Hamas Ismail Haniyeh e la casa di un altro esponente del movimento islamico Maher Zaqut che al momento dell’ attacco, in cui 12 persone sono state uccise, non era nell’abitazione. Secondo Israele è stato pure distrutto un autocarro con decine di razzi Grad. Nelle aree minacciate dai razzi in Israele le sirene d’allarme hanno suonato con grande frequenza per tutta la giornata, costringendo gli abitanti a scendere nei rifugi. Hamas anche accusato «potenze regionali» di tacitamente sostenere le operazioni israeliane. Da Ramallah, il negoziatore palestinese Abu Ala ha annunciato che i negoziati di pace con Israele »sono sospesi fino a nuovo ordine« mentre il comitato esecutivo dell’ Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) ha chiesto l’invio di una forza internazionale a Gaza.

dendo un operaio beduino e ferendo altre 14 persone. Il ministro della difesa Ehud Barak, in un acceso dibattito alla Knesset, convocata in seduta straordinaria per discutere delle operazioni

a Gaza, ha affermato che Israele «ha lanciato una guerra a oltranza contro Hamas e i suoi similì. Il vice capo di stato maggiore Dan Harel ha detto che a conclusione dell’ offensiva a Gaza »non

resterà in piedi nemmeno un edificio di Hamas« e ha aggiunto che «la battaglia è solo all’ inizio». L’esercito sembra intanto solo in attesa dell’ ordine di entrare a Gaza. In un chiaro messag-

gio rivolto a Hamas, Israele ha permesso alle reti Tv di tutto il mondo di filmare concentramenti di carri armati e altri blindati sul confine con Gaza. In seguito però ha dichiarato l’area del suo

Nel campo profughi di Jabaliya la tragedia della famiglia Balusha: avevano dai 4 ai 17 anni

Un boato e 5 sorelline sono uccise dalle bombe

Una famiglia distrutta a Jabaliya

GAZA - «Ero immersa nel sonno. Il boato dell’esplosione non l’ho nemmeno sentito. A svegliarmi è stato il soffitto, che ci è piombato in testa. Mi sono trovata coperta di macerie. Con le braccia ho cercato di spostarle, per

respirare un po’ d’aria. Poi sono stata fulminata dal pensiero che dovevo salvare i miei figli». Sono passate 12 ore da quando la famiglia Balusha è stata orrendamente decimata: 5 sorelle, fra i 4 e i 17 anni uccise nella loro casa. Samira Balusha, la madre, ha il volto rigonfio e fasciato. Raggiungerla nel campo profughi di Jabaliya dove abita non è facile. Attorno ci sono decine di case distrutte o danneggiate dopo che domenica notte un aereo F-16 di Israele ha colpito la vicina moschea Imad Aqel. Se c’era un motivo che quel luogo di preghiera dovesse essere distrutto, a Jabaliya lo ignorano. «Immediatamente il mio pensiero è andato a Bara», la neonata di 13 giorni che dormiva nella culla accanto ai genitori. La cul-

la si era rovesciata e ribaltandosi aveva protetto la piccola creatura. «Ho consegnato Bara a mio marito Anwar, che era ferito, e sono andata alla ricerca degli altri figli». I Balusha avevano otto figlie e un maschietto, Muhammad. Davanti a lei tutto era distruzione. Ha fatto appena in tempo a vedere la figlia Iman, adolescente, che gemeva per terra, poi ha constatato che il resto della casa era un ammasso di macerie. Samira è svenuta e si è risvegliata solo dopo il ricovero in ospedale. Subito ha chiesto delle cinque figlie che mancavano all’appello. Qualcuno ha provato ad offrirle una bugia pietosa: «Sono ferite, ricoverate altrove...». Samira sapeva che non era possibile. Da quella distruzione, nessuno sarebbe uscito vivo.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 9

Attualità

Nuova luce sul rapimento Moro dagli archivi segreti britannici: gli Stati Uniti erano pronti ad azioni segrete per spaccare il Pci

L’onda lunga del Maccartismo L’ambasciatore a Roma Gardner “ne vedeva sotto ogni letto”

Gli Usa e la fobia dei comunisti

LONDRA - Richard Gardner, ambasciatore americano a Roma dal 1977 al 1981, vedeva «i comunisti sotto ogni letto». Non stupisce, quindi, che fosse uno degli uomini chiave del teorema della fermezza, ovvero la strategia adottata dall’amministrazione americana - guidata a quel tempo dal presidente Jimmy Carter - per tenere fuori il Parito Comunista italiano da palazzo Chigi. Gardner, insomma, era un falco. E vedeva di pessimo occhio la situazione politica italiana venutasi a creare con il crollo del terzo governo Andreotti - gennaio 1978. È ciò che emerge da una serie di documenti sino ad oggi custoditi negli archivi segreti del Foreign Office britannico. «Il cupo rapporto di Richard Gardner sui recenti avvenimenti politici in Italia ha causato un senso di depressione nell’amministrazione americana», scrive in un memorandum datato 23 gennaio 1978 l’ambasciatore britannico a Washington Peter Jay. «Pare

Il presidente Jimmy Carter

chiaro - aggiunge Jay - che i giudizi di Gardner fossero molto più allarmanti di quelli di Campbell». Ovvero l’ambasciatore britannico a Roma. Il tempo passa. Andreotti forma un nuovo governo, il presidente della Democrazia cristiana Aldo Moro viene rapito dalle Brigate rosse e l’Italia sprofonda nella gravissima crisi. Il 24 luglio del 1978 un informatore britannico

pranza con l’ambasciatore Gardner. E il suo rapporto finisce in uno dei faldoni desecretati. «Gardner - recita il rapporto ha detto che Scalfari è un comunista e che il giornale è determinato a portare il Pci al governo. Poi è passato a Piero Ottone: «un altro che serve la causa dei comunisti. È un camaleonte politico». Ma l’agente britannico non ci sta. «Conosco Ottone dice - e mi ha fatto tutt’altra impressione. [...]Gardner vede i rossi sotto ogni letto». Il 31 luglio successivo Hughes, dell’Atlantic Region Research Department, incorpora le informazioni ricevute in un rapporto. «Sino a che non ho visto la minuta scrive - credevo che le dichiarazioni americane di gennaio fossero un misto tra politica burocratica (Gardner desideroso di fare colpo sulla Casa Bianca) e politiche interne. Sembra invece che Gardner creda davvero alla linea ferma sulla partecipazione comunista al governo italiano».

Dallecarte emerge l’ossessione peril pericolo rosso

La crisi del governo diGiulioAndreotti gettònelpanico il presidente Carter

LONDRA - L’amministrazione americana guidata dal presidente Jimmy Carter prese in considerazione l’ipotesi di condurre «azioni segrete» sul suolo italiano pur di «spaccare» il Partito Comunista e stroncare definitivamente ogni possibilità di compromesso storico. È ciò che emerge da una serie di documenti datati 1978 e sino ad oggi custoditi negli archivi segreti del Foreign Office britannico. I faldoni sono stati resi pubblici attraverso il «National Archive», ovvero l’archivio centrale britannico, non appena sono scaduti i sigilli del segreto di Stato - 30 anni. E seguono con chirurgica precisione le vicende che hanno scandito l’anno «orribile» della democrazia italiana: la crisi del governo Andreotti III, le consultazioni per formare un nuovo esecutivo, il rapimento Moro e infine l’assestamento del panorama politico italiano che seguì il ritrovamento del corpo del presidente Dc in via Caetani. Soprattutto, i documenti desecretati raccontano le ansie e i retroscena sia dall’amministrazione americana che di quella britannica. Gli Usa, in particolare, furono gettati nel panico dal crollo del terzo governo Andreotti. E reagirono con una tale determinazione da sorprendere persino gli inglesi. Che, come dimostrano i carteggi tra l’ambasciata britannica a Roma e il quartier generale londinese dell’Fco, si rivelarono meno ossessionati dal pericolo rosso «made in Italy». In un primo momento, comunque, la tensione è alta su entrambe le sponde dell’Atlantico. In un comunicato cifrato datato 21

parlare con Brzezinski - consigliere per la sicurezza nazionale di Carter - prima di venire a Londra a febbraio. In particolare sulla situazione italiana e sulle sue implicazioni sull’Europa occidentale. Pare chiaro che i giudizi di Gardner - ambasciatore Usa a Roma - sull’Italia fossero molto più allarmanti di quelli di Campbell». E Jay rispone così. «L’amministrazione Usa si è decisa che una qualche azione era necessaria. Ecco il perchè delle dichiarazioni. L’idea di condurre operazioni segrete per spaccare il Pci è stata una delle possibilità prese in considerazione durante gli incontri di vertice che si sono tenuti [...]. Che cosa può fare l’amministrazione per aiutare Andreotti? Molto poco. Fare leva sul Fondo Monetario Internazionale potrebbe avere effetti contrari al desiderato. Anche le azioni segrete sembrano essere state accantonate, almeno in queste circostanze». A questo punto seguono due righe oscurate: il segreto di Stato, su quelle frasi, è stato prolungato per altri 30 anni. Sicurezza nazionale. Il rapporto di Jay, però, continua. Secondo l’ambasciatore «fonti affidabili» hanno confermato l’abbandono del piano «azioni segrete». «Non ci sono prove - continua Jay - che altre agenzie se ne stiano occupando. Dal punto di vista politico, le difficoltà connesse ad un’azione del genere non hanno bisogno di spiegazioni». «Nonostante le difficoltà», conclude l’ambasciatore, «l’amministrazione cercherà sicuramente nei prossimi mesi metodi per esprimere la sua influenza».

Amintore Fanfani

Giulio Andreotti

LONDRA - L’operato dei servizi di sicurezza italiani durante il rapimento di Aldo Moro fu fallimentare; il comportamento del partito comunista di Berlinguer encomiabile; l’amore per le istituzioni democratiche da parte del popolo italiano sufficienti a scacciare qualunque deriva autoritaria. Questi sono alcuni dei giudizi espressi da Sir Alan Campbell, ambasciatore del Regno Uni- L’allora leader del Pci Enrico Berlinguer to a Roma dal 1976 al 1979, in merito alla crisi che colpì l’Italia a partire dal gennaio 1978. È ciò che emerge da una serie di documenti sino ad oggi custoditi negli archivi segreti del Foreign Office britannico. Londra esercitò un regime di «sorvegliato speciale» sull’Italia di quegli anni. E Camp- te Rosse non siano abbastanza potenti da orgabell, dal canto suo, tenne informato il quartier nizzare un colpo di stato, potrebbero in ogni generale con dispacci a volte giornalieri. Il 26 momento causare una reazione dell’estrema maggio 1978, quando ormai il cadavere di destra sul modello, ad esempio, dell’ArgentiAldo Moro è stato ritrovato, Campbell scrive il na. Questa visione delle cose è, a mio giudisuo rapporto al ministro degli Esteri David zio, un errore. Io credo che dopo l’esperienza Owen. Nelle conclusioni l’ambasciatore af- fascista gli anticorpi contro una reazione di fronta subito il capitolo più controverso: l’effet- estrema destra restano straordinariamente forto che avrà la vicenda Moro sullo scacchiere ti in questo paese. Lo scontento nei confronti politico italiano. «Un osservatore poco esperto della classe politica è profondo, ma altrettanto - dice - potrebbe pensare che, sebbene le Briga- profondo è il senso di attaccamento a quello

stato democratico che le Brigate Rosse intendono distruggere». Nel concreto Campbell prevede, ovviamente, il tramonto del compromesso storico. «La perdita di Moro», scrive, «potrebbe aprire la via al ritorno ad una politica di attrito. Fanfani, il leader dell’ala di destra della Dc, potrebbe quindi cercare di ristabilire il potere sul partito alle spese di Zaccagnini». Dal punto di vista operativo, invece, Campbell segnala il fallimento dei servizi di sicurezza italiani. «Sono demoralizzati a causa del riordino subito di recente. I capi dei vari nuovi servizi segreti spendono più tempo a litigare tra di loro che a cercare i terroristi. Molto dell’expertise accumulato dai vecchi servizi è stato dissipato con la riforma». Ma Goodall, capo del dipartimento Europa occidentale (Fco), mette in dubbio l’ottimismo riguardo la tenuta democratica dell’Italia. «Campbell - dice il memorandum inviato ai ministri - esclude fermamente la possibilità di un “coup d’etat” neo fascista o d’estrema destra benchè la scomparsa di Moro possa aiutare la destra Dc. Ciò nondimeno, resta un grande punto interrogativo sul futuro dell’Italia».

Mai si è rischiata la deriva autoritaria

gennaio 1978 l’ambasciatore britannico a Roma, Sir Alan Campbell, chiede al primo ministro James Callaghan di scrivere un telegramma d’incoraggiamento ad Andreotti, «ora che ha ricevuto l’incarico di formare un nuovo governo». «Andreotti», scrive Campbell,

«è moderatamente ottimista ma ricordiamoci che, se fallisce, le cose qui si mettono male». Contemporaneamente, il presidente Carter pronuncia in conferenza stampa il famoso «editto» in cui avverte gli italiani che l’ingresso al governo dei comunisti avrebbe delle pesanti

conseguenze. Gli americani, consapevoli dell’impatto che avranno tali esternazioni in Italia, chiedono agli inglesi di sostenerli pubblicamente - con una dichiarazione congiunta. I britannici, però, si smarcano. Campbell, da Roma, consiglia prudenza. Il 23 gennaio Lon-

dra si mette in contatto con il suo ambasciatore a Washington, Peter Jay. «L’allarme suscitato nell’amministrazione Usa dai recenti avvenimenti politici in Italia - dice il rapporto - e l’evidente desiderio di fare qualcosa ci hanno presi di sorpresa. Sarebbe di aiuto se potessi


10 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Cronache in breve Calcinacci da un edificio Una donna all’ospedale NAPOLI - Una donna è rimasta ferita ieri mattina dalla caduta di alcuni calcinacci da un edificio in via Duomo a Napoli. La donna, che è stata trasportata nell’ospedale Incurabili dove è stata ricoverata, è stata colpita dalla caduta dei calcinacci mentre attraversava il marciapiede spingendo il carrozzino nel quale vi era il figlio di 5 mesi rimasto illeso. Sul posto personale dei vigili del fuoco e della polizia.

La star che ha appena divorziato da Guy Ritchie ora scopre che l’attuale compagno Jesus Luz ha recitato in film porno

Vandali devastano scuola nel Livornese LIVORNO - Raid vandalico la notte scorsa in un istituto professionale livornese. I vandali sono penetrati nella scuola e hanno rubato una mola da un laboratorio, ma soprattutto hanno devastato mobili e suppellettili e i distributori automatici di merendine e bevande, procurando molte migliaia di euro di danni all’istituto. La scoperta dell’atto di teppismo è avvenuta ieri da parte del personale della scuola.

Video porno: 700 euro per non farlo vedere LECCE - Hanno tentato di estorcere 700 euro ad un loro conoscente per non divulgare un video dal contenuto pornografico che lo vedeva protagonista. I due giovani, di 22 e di 27 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Maglie (Lecce). Sono ritenuti responsabili di tentativo di estorsione. Protagonista del video, un ragazzo di 22 anni. I due presunti estorsori hanno chiesto il denaro con un Sms sul cellulare del giovane che volevano ricattare.

Esce acido solforico: caos al porto di Barletta BARLETTA - Una fuoriuscita di acido solforico si è verificata nell’area portuale di Barletta da un silos della ditta Timac, azienda specializzata nella produzione di fertilizzanti. Non ci sarebbero feriti o conseguenze gravi per l’ambiente. Sul posto i vigili del fuoco con il Nucleo batteriologico.

L’hotel Marriott riapre dopo la strage NEW DELHI - Ha riaperto i battenti l’hotel Marriott di Islamabad, l’albergo teatro di un attentato terroristico che il 20 settembre scorso costò la vita ad almeno 80 persone tra le quali alcuni stranieri. Il proprietario della struttura, Sadruddin Hashwani, come aveva promesso all’indomani della tragedia, in 90 giorni ha riaperto.

RAVENNA - Oltre 250 cani pointer rinchiusi al freddo e in strutture fatiscenti, carcasse di animali, uccelli vivi usati come prede e alcuni gatti selvatici rinchiusi in gabbie luride tra escrementi e pezzi di carne putrida. È quanto hanno trovato gli uomini del Nucleo investigativo per i reati in danno agli animali (Nirda) del Corpo forestale dello Stato nel corso di accertamenti di polizia giudiziaria in un grande allevamento di cani da caccia, in località Osteria, nel Ravennate. I cani erano in condizioni igieniche precarie, in parte nell’allevamento vero e proprio e in parte in una struttura adiacente all’abitazione del proprietario. Nel giardino adiacente alla casa del titolare dell’allevamento, il personale della Forestale ha trovato, oltre ai cani, anche numerose carcasse di animali, uccelli usati illegalmente come prede per l’addestramento alla caccia.

Iraq, processo al regime Tocca ad Alì il chimico BAGHDAD - Un nuovo processo, il 7/mo, contro il deposto regime iracheno si è aperto a Baghdad a carico di 24 imputati, tra cui Ali il Chimico. Ali Hassan al-Majid è cugino del defunto presidente Saddam Hussein, già condannato a morte due volte. La tv ha dato le immagini dell’apertura del processo durante il quale sono comparsi di fronte all’Alta corte irachena 24 imputati accusati di aver partecipato alla persecuzione dei partiti religiosi.

Si uccide giocando alla roulette russa BERLINO - Voleva solo provare il brivido della roulette russa, ma il gioco si è trasformato in tragedia per un uomo di Colonia, di 52 anni, che il giorno di Natale si è sparato un colpo alla testa davanti alla famiglia e agli amici riuniti per le feste, seduto sulla poltrona del salotto di casa. Ulrich S., questo è il nome dell’uomo, è morto dopo due giorni di coma all’ospedale di Colonia.

Allevamento lager 250 cani al gelo

In due trovati morti Forse una overdose Per Madonna un’altra delusione nel travagliato rapporto con l’altro sesso

Madonna ma che sfortuna!

LONDRA - La nuova fiamma di Madonna ha recitato in un film porno. Jesus Luz, il modello brasiliano che del quale la regina del pop sarebbe completamente «infatuata» è apparso in una serie TV brasiliana trasmessa via cavo nella quale tre attrici danno vita sullo schermo alle fantasie sessuali spedite loro dai telespettatori. La rivelazione non farà di certo piacere a Madonna, per la quale il periodo natalizio è stato particolarmente stressante. La cantante è rientrata a Londra da New

York il giorno della vigilia di Natale per riportare i figli Rocco e David dal padre Guy Ritchie, dal quale ha appena divorziato. I due bimbi hanno trascorso il Natale con il padre nella tenuta del Witshire, mentre Madonna e la figlia Lourdes hanno festeggiato nella casa londinese della pop star. Il giorno di Santo Stefano, Ritchie ha portato in bambini a Londra dalla madre e si è fermato fino al giorno dopo. Per tutto il tempo i due sono sembrati molto freddi.

PALERMO - Due giovani sono stati trovati morti a Cefalù nelle loro case. Angelo Cavoli, 30 anni, operaio, e Francesco Aurilio, di 24, disoccupato, potrebbero essere deceduti per overdose o per droga tagliata male, ma sarà l’autopsia, ordinata dalla procura di Termini Imerese, a stabilire le cause. Cavoli è stato trovato senza vita dai suoi familiari intorno alle 9 di domenica. I carabinieri, dopo aver appreso delle frequentazioni del giovane, si sono recati a casa di Aurilio, trovato morto anche lui. I carabinieri di Cefalù quest’anno hanno arrestato per spaccio o detenzione a fini di spaccio 80 persone, sequestrato 25 kg di sostanze stupefacenti e segnalando 210 assuntori.

Rinchiusa per 11 giorni Sms : “Per Capodanno Anziano ucciso a colpi India, la marina cerca nel bagagliaio dell’auto niente fuochi, fai l’amore” di arma da fuoco 300 clandestini dispersi LONDRA - In Scozia un’infermiera è stata sequestrata e rinchiusa per undici giorni senza acqua e senza cibo dentro il bagagliaio della sua auto dove i vigili urbani l’hanno ritrovata per caso e liberata quando era già allo stremo delle forze, con gravi sintomi di ipotermia e disidratazione. Un uomo di 35 anni, Justice Ngema, di origine sudafricana al pari della vittima, Magdeline Makola, è stato arrestato.

VIBO VALENTIA - Trovato nelle campagne di San Calogero, nel Vibonese, il cadavere di un pensionato. L’uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. L’anziano era impegnato in una battuta di caccia e i familiari non vedendolo rientrare all’ora stabilita, si sono preoccupati e hanno dato l’allarme ai carabinieri. Trovato il corpo, si è pensato a un infarto. Ma il medico legale ha notato sul cadavere ferite all’addome provocate probabilmente da una pistola. L’omicida avrebbe sparato da distanza ravvicinata.

Nascondeva sotto il letto 120 kg di fuochi d’artificio TORRE DEL GRECO (NAPOLI) - I carabinieri del nucleo radiomobile di Torre del Greco hanno denunciato un pensionato di 67 anni per detenzione di materiale pirotecnico di genere proibito. L’uomo, incensurato e residente a Torre del Greco, aveva nascosto sotto il letto 120 chilogrammi di artifici pirotecnici di quinta categoria che, con ogni probabilità, sarebbero stati immessi sul mercato. Il materiale è stato sequestrato dalle forze dell’ordine che in queste ore hanno intensificato i controlli.

Appello della provincia di Napoli

NAPOLI - «A Capodanno non sparare fuochi illegali e pericolosi: fai l’amore!». È questo il testo di diecimila sms che la Provincia di Napoli sta inviando sui telefonini degli iscritti al servizio di allertamento della protezione civile. L’iniziativa riprende il messaggio lanciato da un comitato di donne, che ha avuto anche l’appoggio dell’assessorato alla protezione civile della Provincia di Napoli, da anni impegnato nella lotta ai fuochi illegali e pericolosi.

Forte scossa di terremoto nel nord dell’Afghanistan KABUL - Un terremoto di magnitudo 5,9 gradi Richter ha colpito una regione nel nord-est dell’ Afghanistan, con epicentro nella città di Faizabad, capoluogo della provincia di Badakhshan. «È stata una scossa forte ma finora non abbiamo sentito di vittime o di danni, ha detto il capo della polizia della provincia di Badakhshan, aggiungendo che le autorità stavano cercando di comunicare con le località più remote.

PORT BLAIR (INDIA) - Proseguono le ricerche dei 300 clandestini dispersi a largo delle remote isole Andamane, in India. Le autorità non hanno perso le speranze, sebbene abbiano trovato due cadaveri e col passare delle ore aumentino le probabilità che i clandestini siano morti annegati. Oggi due navi della marina militare indiana si sono aggiunte nella ricerca alla guardia costiera.

Latte contaminato in Cina Altre 4 persone a processo PECHINO - Altre quattro persone sono comparse ieri a giudizio nel nord della Cina in relazione al caso del latte contaminato con la melamina. Venerdì era già iniziato, nella provincia di Hebei, il processo contro le prime sei persone sospettate di coinvolgimento nello scandalo, nel quale centinaia di migliaia di bambini si sono ammalati e sei, purtroppo, hanno perso la vita, accusate di aver prodotto, venduto o aggiunto delle proteine con la melamina nel latte in polvere destinato proprio ai bambini.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 11

Attualità

Una fine anno tra gelo e neve poi miglioramento

Scambi di accuse tra Sgarbi e i fratelli di Borsellino

A Roma e Milano calano i reati Ma la coca va su

ROMA - Il 2008 lascia la Penisola nella morsa del freddo, sotto neve e pioggia e forse solo con i primi giorni del nuovo anno si affacceranno stabili sole e temperature più miti. Per Capodanno, infatti, a parte un iniziale miglioramento, si affaccia una nuova perturbazione al centronord. Secondo le previsioni dell’ufficio meteorologico della Protezione civile nazionale Oggi la pioggia resterà al sud con una moderata instabilità nella Calabria centro-merdionale e nei settori meridionali e orientali di Sardegna e Sicilia. Breve tregua della neve al nord, con precipitazioni solo a quote medio-alte nelle Alpi (Valle d’Aosta e Piemonte). Le temperature, però, restano gelide, soprattutto al Centro Nord.

PALERMO - Rita e Salvatore Borsellino (nella foto) prendono le distanze dalla cognata Agnese, vedova del magistrato ucciso dalla mafia, e la invitano a non accettare la cittadinanza onoraria offertale dal sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi, definendolo un personaggio “dai comportamenti non certamente limpidi nè eticamente corretti, condannato anche per aver definito assassini dei magistrati”. Immediata la reazione del critico d’arte che annuncia che querelerà i fratelli del magistrato ucciso per “le gravissime frasi diffamatorie”. Sgarbi smentisce di aver definito assassini i magistrati: «L’ho solo detto a Fabio De Pasquale, che ha lasciato morire in carcere Gabriele Cagliari».

ROMA - Calano i reati nella due metropoli italiane. A Milano nei primi undici mesi del 2008 i reati complessivi sono stati 59.659 a fronte degli 80.021 registrati nell’intero 2007. In aumento però quelli legati alla droga: sequestrati 660 kg di cocaina e 1.100 kg di hashish mentre l’anno passato erano 68 kg di cocaina e 550 kg di hashish. «Nel corso del 2008, i reati a Roma sono diminuiti quasi del 20%». Lo ha affermato il questore di Roma, Giuseppe Caruso (nella foto). Si è trattato di una diminuzione di oltre il 25% nei furti di auto e di ben il 43% nell’attività di borseggio». Per quanto concerne le rapine in banca, il questore ha spiegato che il decremento supera il 20%.

Il secondo trimestre del 2007 attraverso il sondaggio dell’Istat I rischi maggiori vengono percepiti nell’edilizia e nell’agricoltura

Quando il lavoro fa ammalare: oltre 10 milioni di italiani hanno paura ROMA - Sono i dati sulle morti bianche a dimostrare quanto sia alto il rischio sul lavoro, ma sono ben oltre 10 milioni i lavoratori italiani, il 44% del totale, che attraverso una indagine dell’Istat, svelano di considerare la propria salute in pericolo proprio per cause di lavoro. Secondo l’indagine dell’Istat riferita al secondo trimestre del 2007, fra questi lavoratori ben 8 milioni 706 mila avvertono la presenza di fattori di rischio che possono compromettere la salute fisica, mentre 4 milioni 58 mila ritengono di essere esposti a rischi che potrebbero pregiudicare l’equilibrio psicologico, un altro settore “delicato” e con campanelli d’allarme in continuo aumento. I settori a rischio. La maggiore concentrazione di persone esposte a rischi per la salute fisica si registra nei settori delle costruzioni (63,4% occupati dello stesso settore), dell’agricoltura (54,3%), dei trasporti (48,3%), della sanità (45,5%) e delle attività manifatturiere (44,7%). Anche nel più ampio settore della pubblica amministrazione si registra una quota cospicua pari al 35,7%, che si riduce al 26,6% se si escludono da questa i dipendenti dei settori «più esposti»: Sicurez-

Sequestri a Crotone

Tra i problemi di salute quelli legati al mal di schiena

Rifiuti tossici nelle mura degli edifici

I luoghi più a rischio sono considerati i cantieri edili. Stress e problemi psicologici negli uffici, le donne le più colpite

za Nazionale, Ordine Pubblico e Difesa Nazionale, Vigili del Fuoco e Protezione Civile. I pericoli psicologici. I fattori di rischio di tipo psicologico sono percepiti maggiormente fra le persone che lavorano nella sanità (26%), nei trasporti (24,6%) e nella pubblica amministrazione

(23,0%). In particolare nella sanità e nella pubblica amministrazione le donne risentono in misura maggiore rispetto agli uomini di questi problemi. Le donne, con il 5,4%, mostrano una maggiore esposizione degli uomini (4,1%) a fenomeni di pre-

potenza e discriminazione, particolarmente rilevante per le donne che lavorano nella Pubblica Amministrazione; ciò si verifica in particolare per le posizioni dirigenziali e quelle di più basso profilo (operaie e collaboratrici). Chi ha subìto un danno. Le persone che hanno dichiarato di

Lo annuncia il ministro dell’Interno Maroni. Reazioni immediate da parte dell’Arci

Chi sbarca a Lampedusa dovrà essere rimpatriato Entro gennaio le pattuglie da parte della Libia Filippo Miraglia: “Già una volta l’Italia condannata dalla corte europea di Strasburgo” MILANO - «Chi sbarca a Lampedusa sarà rimpatriato entro pochi giorni direttamente da Lampedusa»: ad annunciarlo è il ministro dell’Interno Maroni. Il quale aggiunge anche che entro gennaio partiranno i pattugliamenti delle coste libiche decisi con l’accordo dell’anno scorso fra il ministero dell’Interno di Tripoli e quello di Roma. Il ministro dell’Interno, intervistato a Radio Padania, spiega: ’In queste ore una delegazione del governo italiano sta discutendo con i libici e ho avuto assicurazio-

Circa 140 migranti di nazionalità africana, tra cui dieci donne incinte sono stati salvati ieri dalla marina maltese

ni dal ministro degli Esteri Franco Frattini che i pattugliamenti partiranno a gennaio». Intanto, chi arriva sull’isola non sarà poi trasferito in altri centri d’Italia

ma resterà lì per essere rimandato a casa nel giro di pochi giorni. Il ministro Maroni rispetti quanto prevede la legge. È’ quanto chiede Filippo Miraglia, respon-

sabile immigrazione dell’Arci, commentando quanto detto del ministro dell’Interno sui rimpatri da Lampedusa e ricordando che «l’Italia è stata già condannata dalla corte europea di Strasburgo per un’analoga iniziativa varata dell’ottobre 2005 dell’allora ministro Pisanu».Anche Laura Boldrini portavoce in Italia dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati,mette in guardia dal rischio di «espulsioni generalizzate» e ricorda che «devono essere tutelati i diritti dei richiedenti asilo».

aver subito un infortunio sul luogo di lavoro sono 672 mila (con una differenza di genere ancora più accentuata, con il 77,3% di uomini e il 22,7% di donne), di questi, 59 mila persone hanno subìto più di un incidente sul luogo di lavoro, pari all’8,7% del totale. Le persone che hanno sofferto di problemi di salute causati o aggravati dall’attività lavorativa nell’ultimo anno sono 2 milioni 797 mila. La quota complessiva del fenomeno si attesta al 6,9%. La schiena primo problema. Oltre la metà degli intervistati dichiara di soffrire di un problema osseo, articolare o muscolare, in particolare il 28,2% soffre di problemi alla schiena, mentre il 23,0% accusa problemi al collo, spalle, braccia o mani o agli arti inferiori. Anche lo stress, la depressione e l’ansietà, citati dal 16,2% dei rispondenti, rappresentano una fonte di disagio per chi pratica o ha svolto un’attività lavorativa. Il 9,9% ha segnalato problemi respiratori, il 5,6% cardiovascolari, il 4,2% di udito, il 3,7% alla vista. Il 9,2% dichiara di aver sofferto di un problema di salute diverso da quelli elencati tra i quali figurano mal di testa, infezioni da virus o batteri e problemi di tipo cutaneo. Le donne dichiarano più frequentemente rispetto agli uomini di essere sottoposte a stress o di soffrire di depressione o ansietà (il 18,1% contro il 14,9% degli uomini).

CROTONE - Rifiuti tossici e materiali di scarto utilizzati nelle fondamenta di opere pubbliche. E’ quanto si teme sia accaduto a Crotone. Per questo motivo, i carabinieri e la Guardia di finanza, su mandato della Procura di Crotone, hanno sequestrato ieri mattina lo stabilimento della Pertusola Sud, da mesi al centro della inchiesta sui rifiuti tossici disseminati in varie parti della città nel corso degli anni. La Pertusola Sud era una industria del gruppo Eni che produceva zinco ed è stata dismessa tra il 1993 e il 1994, al termine di una crisi che provocò, a causa dei licenziamenti, la cosiddetta «rivolta di Crotone». Nel decreto di sequestro della Procura è ribadita l’ipotesi investigativa secondo la quale gli scarti della lavorazione dello zinco, materiale altamente tossico, sarebbero stati utilizzati da diverse imprese edili per costruire sottofondi di opere pubbliche, tra cui strade, palestre scolastiche, case popolari e complessi residenziali. «Siamo in presenza di un disastro ambientale». Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Crotone, Raffaele Mazzotta, incontrando i giornalisti. «Non vogliamo lanciare - ha aggiunto Mazzotta messaggi devastanti all’opinione pubblica. Il problema è capire quali sono i rischi attuali e come evitare ulteriori conseguenze. Accerteremo tutte le responsabilità senza guardare in faccia a nessuno». Le analisi effettuate sul materiale di riempimento nei lavori edili effettuati nei 18 siti sequestrati il 25 settembre scorso, secondo i risultati della perizia redatta dal professor Giovanni Sindona, direttore del dipartimento di chimica dell’Università della Calabria, hanno evidenziato la presenza di materiale tossico sopra i parametri di legge.


12 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

LOTTO & SUPERENALOTTO

A CURA DI PASQUALE SANTILIO*

Ruota per ruota, le migliori previsioni per provare a vincere in due colpi

Venezia ricomincia da zero ROMA - In questa occasione, desideriamo proporvi per ogni ruota previsioni mirate e ristrette da seguire solo per due estrazioni, vale a dire quella di oggi martedì 30 dicembre e per venerdì 2

gennaio. Come potete osservare dal box che ospita questi pronostici, vi proponiamo per ogni compartimento un ambo ed una cinquina. I numeri che formano l’ambo sono da giocare anche per

ambata; gli stessi si ripetono anche nella cinquina che deve essere seguita per le sorti di ambo, terno, quaterna e cinquina sulla ruota di riferimento. A vostra discrezione, potete

Le previsioni valide per le prossime 2 estrazioni Bari

12-51 12-51-80-24-29

Napoli

74-78 1-11-19-74-78

Cagliari 8-88

8-10-79-88-90

Palermo 19-45 19-45-75-77-79

Firenze 1-7

1-7-8-44-49

Roma

76-85 5-50-59-76-85

Genova 21-31 21-31-84-87-89

Torino

58-78 4-40-58-78-85

Milano

Venezia 20-50 20-24-50-68-90

35-38 2-22-29-35-38

I numeri su fondo grigio ed in bianco sono da giocare per ambata e ambo secco. Ogni cinquina, invece, va giocata per ambo, terno, quaterna e cinquina.

giocare la cinquina di una ruota anche su Tutte solo per terno, quaterna e cinquina. Vi ricordiamo che l’ambo con cinque numeri paga un premio pari a circa 25 volte la cifra giocata, il terno rende 425 volte la somma puntata, la quaterna 16.000 volte e la cinquina poco meno di 6 milioni ciò che abbiamo scommesso. Ogni pronostico è stato elaborato su base statistica, poiché abbiamo raggruppato gli elementi di convergenza tra le serie più ritardate di ogni singola ruota. Il gioco va abbandonato al conseguimento della prima vincita realizzata nei tempi e con le modalità ora indicate.

ESTRAZIONE N. 156 DEL 27/12/2008 BARI 31 62 6 46 7 CAGLIARI 86 88 45 30 69 FIRENZE 65 73 89 74 45 GENOVA 79 81 67 12 74 MILANO 8 3 11 79 21 NAPOLI 25 58 10 24 84 PALERMO 90 29 20 88 77 ROMA 87 3 9 12 59 TORINO 2 19 24 17 86 VENEZIA 28 47 70 11 55 NAZIONALE

1

76

87

22 58

* Direttore responsabile SuperLotto

I dieci numeri più in ritardo BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE TUTTE

N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT.

I dieci numeri più frequenti

29

59

64

1

78

24

50

26

12

51

107

83

81

62

58

54

51

48

45

45

37

10

26

19

9

17

54

79

72

16

51

50

50

43

39

38

38

37

35

33

8

90

30

12

44

11

34

79

37

19

72

70

58

55

48

45

38

38

36

34

83

33

10

60

55

30

11

42

26

87

63

60

59

55

53

49

46

44

41

39

28

33

25

60

27

5

34

36

22

13

67

62

58

56

55

49

46

42

41

36

9

56

63

73

57

1

67

32

5

15

68

65

60

45

43

42

42

40

38

38

1

79

45

70

52

5

48

59

69

44

83

76

67

61

58

56

46

43

40

39

77

35

38

19

80

57

13

65

21

67

86

74

52

48

47

43

42

40

38

36

41

68

32

21

49

58

34

39

64

63

114

100

69

57

56

56

48

48

48

40

40

81

29

25

38

23

56

5

76

3

80

74

68

66

58

54

50

49

49

47

2

3

69

89

82

24

86

54

28

84

83

79

55

48

45

44

44

41

38

38

22

40

44

60

76

16

35

41

57

72

7

6

5

5

5

4

4

4

4

4

SUPERENALOTTO

N UM. FREQ. UM. CAGLIARI FNREQ . N UM. FIRENZE FREQ. N UM. GENOVA FREQ. N UM. MILANO FREQ. N UM. NAPOLI FREQ. UM. PALERMO FNREQ . N UM. ROMA FREQ. N UM. TORINO FREQ. N UM. VENEZIA FREQ. UM. NAZIONALE FNREQ . N UM. TUTTE FREQ.

BARI

ritardate ed altre fortemente scompensate. Per tanto, non sono molti gli spunti statistici a cui far riferi-

Il sistema è valido per il concorso odierno

40-72-68-84-89-60-4

40-72-68-84-89-60-77

40-72-68-84-89-60-5

40-72-68-84-89-60-18

40-72-68-84-89-60-6

40-72-68-84-89-60-88

40-72-68-84-89-60-64

40-72-68-84-89-60-37

40-72-68-84-89-60-78

40-72-68-84-89-60-44

Ogni combinazione è composta da sette numeri e costa euro 3,50. Sono giocate integrali anche dette matematiche.

mento per l’individuazione e la selezione di buoni numeri. In questa circostanza, come potete osservare dal box in questo spazio, abbiamo deciso di proporvi un piccolo sistema composta da 10 giocate di 7 numeri ciascuna per una spesa pari a euro 3,50. Sono combinazioni matematiche dove la sestina indicata nel titolo, vale a dire quella composta da 40-72-68-84-89-60 funge da base. Gli altri numeri ruotano nell’ambito del sistema e, come è facile immaginare, alla sortita di almeno tre numeri fissi potremo assicurarci vincite multiple. Per non parlare di esiti straordinari se dovessimo avere la fortuna di centrare quattro o tutte e cinque le fisse da noi previste. Buona fortuna a tutti voi.

IN SESTINA

31

65

Jackpot previsto di

78

50

70

85

3

14

16

16

15

15

15

14

14

14

47

33

15

22

42

58

81

1

11

41

17

16

15

15

15

15

15

14

14

14

32

9

14

57

63

10

20

25

35

40

16

15

15

15

15

14

14

14

14

14

14

68

79

12

64

73

13

15

63

67

33

16

16

16

15

15

15

14

14

14

14

17

16

65

81

8

44

56

66

78

82

23

17

16

16

15

14

14

14

14

14

13

16

2

80

20

39

64

19

23

50

22

19

16

16

15

15

15

14

14

14

62

39

61

88

42

47

21

30

35

40

17

16

16

16

15

15

14

14

14

14

20

34

23

72

18

55

84

28

53

63

20

19

18

17

16

16

16

15

15

15

14

26

9

48

19

51

75

7

28

42 14

18

17

16

16

15

15

15

14

14

84

8

55

73

34

51

83

17

18

9

20

17

16

16

15

15

15

14

14

13

25

39

27

17

18

59

74

76

19

20

18

18

17

16

15

15

15

15

14

14

88

42

46

72

84

20

39

63

90

14

118

117

114

113

113

112

112

112

112

111

87

Cadenze

Fig. R.A. R.S. F.A. F.S. 1 0 2 0 1 0 0 0 0

1 2 3 4 5 6 7 8 9

11 10 9 9 11 8 9 11 9

95 93 120 106 95 95 123 115 94

2283 2254 2302 2322 2241 2290 2331 2307 2298

I ritardi attuali e storici così come le frequenze, di un elemento di ciascuna delle 9 serie figurali, nella sestina.

Decine

90

28

N UM. RIT.

0 1 2 3 4 5 6 7 8

0 1 0 0 2 1 0 2 0

8 13 9 14 11 11 8 11 13

110 83 93 124 83 106 112 101 124

2305 2242 2141 2211 2235 2237 2343 2392 2522

I ritardi attuali e storici, così come le frequenze, di un numero di ciascuna delle 10 decine, nella sestina.

64

18

36 51 77 34

53 79 35

11

54

43

42

38

38

35

33

32

83 66 87 79

76

3

90

85

40

40

1

23.100.000,00 €

I dieci numeri più frequenti IN SESTINA

N UM. FREQ.

88

81

Cad. R.A. R.S. F.A. F.S. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0

0 1 1 3 0 2 0 0 2 0

12 13 11 13 9 12 10 10 12 12

116 103 82 84 82 95 88 98 77 111

2127 2081 2087 2037 2064 2075 2015 2061 2029 2052

I ritardi attuali e storici così come le frequenze, di un elemento di ciascuna delle 10 cadenze, nella sestina.

Dec. R.A. R.S. F.A. F.S.

I dieci numeri più in ritardo

Così l’ultimo concorso: 25

61

16

Figure

Ecco la sestina sincrona più ritardata del momento

8

8

19

Dieci giocate integrali dal costo di euro 3,50 ciascuna

40-72-68-84-89-60, sei fisse raccomandate dalla statistica ROMA - Gli ultimi concorsi hanno determinato lo sfaldamento di alcune tra le formazioni tradizionali più

22

275 265 262 261 260 258 254 254 254 252

Super

Lotto in edicola lunedì e venerdì


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 13

Speciale

9 marzo 2009

La “Giornata della lentezza” quest’anno tocca Tokyo Spopola un sito web di successo con le recensioni di un gourmet

Si chiama Andy ed è il “maratoneta dei ristoranti” LONDRA - Ha mangiato in tutti i ristoranti al mondo insigniti delle prestigiose tre stelle Michelin, e cena fuori, sempre in ottimi ristoranti, cinque giorni alla settimana: Andy Hayler, questo il nome dell’amante della buona cucina, è diventato ora una stella della rete con il suo sito web in cui offre gratuitamente ai visitatori le accuratissime recensioni dei ristoranti da lui visitati. Secondo lui dei 68 ristoranti con stelle Michelin una sorta di ’Oscar’ della cucina - sono solo 36 quelli che le meriterebbero. «Ma ce ne sarebbero altri con soltanto due stelle, che ne meriterebbero tre», assicura il ’guru dei ristoranti’ che per smaltire calorie si reca spessissimo in palestra. La classifica per l’Italia? Il ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, l’Al Sorriso di Soriso e l’Enoteca Pinchiorri di Firenze.

Due piatti della cucina orientale segnalati da Andy Hayler nel suo sito dedicato alla buona cucina dopo aver mangiato in tutti i ristoranti della guida Michelin

E’ quello che si scambieranno i big della politica: quasi tutti trascorreranno il Capodanno in patria, molti in famiglia

Un brindisi “italiano” Silvio Berlusconi sarà nella villa La Certosa in Sardegna, dove lo scorso anno ha ricevuto l’allora presidente russo Putin

Poche le eccezioni: Fini, Casini e La Russa saranno ai Tropici ROMA - Capodanno ’made in Italy’ per il mondo politico che, a parte qualche eccezione, torna ai tradizionali festeggiamenti in famiglia. La crisi si fa sentire anche psicologicamente e il passaggio al 2009 sarà quindi all’insegna della sobrietà anche per gli inquilini dei ’Palazzi’. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo il discorso di fine anno dal Quirinale, come da ’tradizione’, trascorrerà i primi giorni del nuovo anno nella sua Napoli. Il premier Silvio Berlusconi dirà addio al 2008 (un anno importante per lui, dato che l’ha riportato a palazzo Chigi) e brinderà al 2009 con un gruppo ristretto di amici e familiari nella sua villa La Certosa in Sardegna. Anche il presidente del Senato Renato Schifani sceglie un’isola, la sua Sicilia, per festeggiare il nuovo anno. In controtendenza il presidente della Camera, Gianfranco Fini, che volerà con la famiglia verso una località esotica. Puntata oltreoceano anche per il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini, che per salutare l’arrivo dell’anno nuovo ha prenotato una settimana in Florida, da trascorrere con moglie e figlie al seguito. Tra gli esponenti del governo, il ministro Renato Brunetta, dopo tante e faticose tirate d’orecchie ai ’lavativì, si concederà una notte da ’fannullonè nella dimora di Ravello, in Campania. Vacanze ’nordichè per i big della Lega. Come d’abitudine, Umberto Bossi, Roberto Maroni e Roberto Calderoli si ritroveranno nella roccaforte del Carroccio a Ponte

Lo assicura l’Aduc con un occhio ai prezzi più bassi. Ma in un locale c’è chi ne spende più di 80

Il cenone della crisi si può fare con 8 euro

Il cous cous alternativa economica

ROMA - Ottimisti o prudenti, ’cicale’ o ’formiche’, due modi di essere ma anche due modi di affrontare tanto la crisi economica come il cenone di San Silvestro. Le ottimiste ’cicalè sono convinte che spendendo l’eco-

nomia ripartirà e approfitteranno delle buone occasioni di sconto. Diversamente, le prudenti ’formichè risparmieranno per sentirsi al sicuro nei tempi duri giudicando inopportuno esagerare in festeggiamenti. A entrambi però non manca lo spirito della festa. Per le ’formiche’ l’associazione dei consumatori Aduc assicura che con meno di 8 euro a persona (7,9 per l’esattezza) si può preparare in casa un cenone dove non mancheranno le bollicine, lo zampone, le lenticchie, il panettone, i cappelletti al prosciutto, merito anche della riduzione del prezzo degli spumanti italiani che - assicura l’osservatorio consumatori di Telefono Blu - nella fascia medio bassa, nei supermercati, sono scesi a

2-4 euro a bottiglia. Chi vuole stupire gli amici con un pizzico di creatività potrà preparare il «caviale di cous cous» cioè cous cous con yogurt greco e nero di seppia, il segreto è servirlo nel portacaviale accompagnato dai blini sembrerà di avere in tavola il carissimo beluga (che costa 300 euro per 30 grammi). Più ristretto, ma molto attivo, il fronte delle ’cicalè che sceglieranno di festeggiare il capodanno al ristorante. La Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) ha calcolato che saranno 5,4 milioni le persone che ceneranno fuori casa (-0,6% rispetto al 2007) con una spesa media di 83,50 euro a testa e una spesa complessiva di 451,5 milioni di euro.

di Legno, per trascorrere insieme la notte di San Silvestro. Anche Giulio Tremonti rimane fedele alla tradizione: dopo il Natale passato a Pavia, il ministro dell’Economia tornerà nel suo ’rifugiò di Lorenzago per l’ultimo dell’anno. Capodanno in alta quota anche per Maurizio Sacconi. Il ministro del Welfare, infatti, già da ieri è a Cortina per presenziare alla manifestazione ’Cortina Incontrà e probabilmente si tratterrà nella nota località sciistica fino all’anno nuovo. Tenendo fede alla sua proposta di ’settimana cortà, Sacconi intanto si è ridotto la settimana bianca. In linea con governo e maggioranza sul principio del ’Capodanno in famiglià anche le donne dell’esecutivo: per loro cenone tra le mura domestiche. Il ministro per l’Istruzione, Maria Stella Gelmini, tornerà a Brescia dai suoi. Così come Giorgia Meloni, che pur essendo il ministro più giovane, ha optato per un Capodanno tranquillo a Roma, insieme con i famigliari a festeggiare anche la nascita della nipotina. Anche il ministro della Difesa La Russa è in vacanza ai Tropici e questo ha fornito al collega dell’Interno Maroni lo spunto per una polemica legata al problema dell’immigrazione: «Lui è più fortunato di me - ha sottolineato Maroni a Radio Padania - io non sono in qualche spiaggia nei mari tropicali, ma sono in Padania». Replica al ministro della Difesa che sull'attuazione dell'accordo con il governo di Tripoli, relativo al pattugliamento delle coste libiche in funzione anti-clandestini, ha detto no alla linea dura.


14 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE Ospiti di “Inchiostro elettronico” gli imprenditori Antonio Veltri, Fiore Gagliardi e Giuseppe Ippolito, tutti impegnati nel settore agroalimentare

Le produzioni di eccellenza calabresi Erano presenti inoltre l’avvocato Silipo, il presidente Molinaro, Vittorio Ranieri, Rosalba Paletta CATANZARO — Ieri le produzioni di ec-

cellenza calabresi sono state al centro del dibattito in studio, dove erano presenti gli imprenditori Antonio Veltri e Fiore Gagliardi, produttori della cipolla rossa di Tropea; Giuseppe Ippolito, titolare dell’azienda Du Cropio, imprenditore vitivinicolo del cirotano; il presidente regionale Coldiretti, Pietro Molinaro; l’avvocato civilista Raffaele Silipo; Rosalba Paletta e Vittorio Ranieri, collaboratori de “Il Domani. Il conduttore Massimo Tigani Sava, direttore del quotidiano regionale “Il Domani della Calabria” nonché portavoce dell’Associazione di giornalisti “Jonici” ha dato anche in questa puntata di “Inchiostro elettronico” ampio spazio alla lettura di alcuni articoli apparsi sulle principali testate giornalistiche locali e nazionali. La Calabria dispone di un petrolio che ha i colori puliti della natura; un patrimonio sul quale occorre che i produttori delle specialità enogastronomiche calabresi investano maggiori risorse in campagne comunicative serie che informino i consumatori sulle qualità dei prodotti tipici regionali. Ne è un esempio “La Rossa di Tropea”, una cipolla così dolce che non fa piangere, che pur avendo caratteristiche organolettiche di ottima qualità, non trova una collocazione ben consolidata nel panorama produttivo italiano a causa della sua scarsa notorietà e spesso deve fare i conti con la contraffazione, così come sottolineato da Veltri: «Faccio parte del Consorzio di tutela della cipolla rossa di Tropea Calabria Igp, (Indicazone geografica protetta); stiamo lottando affinchè questo prodotto venga tutelato da tutti i tentativi di falsificazione attualmente in atto. Il nostro prodotto è interamente lavorato a mano: ciò incide sui costi di produzione!». Gagliardi ha ribadito: «L’utilizzo della denominazione Cipolla AMANTEA — Si conclude con un sentito applauso la quarta edizione di “Racconti e Desideri: storie di sogni e realtà”, l’evento culturale organizzato dalla Cp Produzioni tenutosi nei giorni scorsi all’interno della chiesa del complesso conventuale di San Bernardino, resa ancora più suggestiva da un gioco di luci che hanno messo in evidenza le volte tardo – gotiche e la natività posta al centro dell’altare maggiore. L’iniziativa, che nei prossimi giorni verrà veicolata in esclusiva nazionale sulla piattaforma satellitare attraverso l’emittente Play Tv 869 Sky, vuole rappresentare una fusione per cercare di unire conoscenza, cultura e territorio, in modo da diffondere la realtà positiva ed autentica di Amantea, quella che passa tra le mani della gente e che viene valorizzata grazie all’impegno ed al sacrificio quotidiano. La serata ha raccontato la vita di sette protagonisti di successo fortemente legati al centro tirrenico, i quali, con il loro agire, hanno raggiunto traguardi professionali di altissimo livello in diversi campi cognitivi come la poesia, la medicina, l’espressionismo artistico, lo sport, l’imprenditoria, le attività sociali e la ricerca, mantenendo sempre un contatto con le tradizioni, gli usi ed i costumi della città d’origine. Per la categoria “Attività Sportiva” è stato premiato il giovane Alfonso Caruso, attualmente impegnato nel campionato di Lega Pro; il premio “Immagini e Pittura” è stato attribuito ad Alessandro Lupi, amante dell’arte moderna la cui collezione è in esposizione presso la galleria “Gard” di Roma; il premio “Società e Cultura” è stato consegnato al diciannovenne Matteo Mazzuca, autore del volume “L’ultimo Pirata”, edito da Mondadori e detentore del record di precocità, visto che la Mondadori non ha mai pubblicato dal dopoguerra ad oggi un romanzo di uno scrittore così

Rossa di Tropea Calabria deve essere impiegata solo da quelle aziende che si adeguano a tutta una serie di regole dettate da un Piano di Controllo di cui si fa garante uno specifico Organismo accreditato dal Ministero. Spesso però il consumatore viene tratto in inganno perché acquista un prodotto che pur essendo etichettato con lo stesso nome, in realtà non è la rossa di Tropea. In sede di direttivo, per far fronte a questa problematica congiunturale, è stata costituita una task force, una cabina tecnica di regia con il compito di attuare verifiche ispettive». Di prodotti di eccellenza calabresi ha parlato anche Giuseppe Ippolito, ed in particolare ha focalizzato la sua attenzione sul vino di Cirò, vero testimonial della regione all’estero. «Produco esclusivamente vino rosso Cirò doc, un rosso classico superiore, ottenuto rigorosamente da vitigni autoctoni, disdegnando delle mode del momento: produrre vino escludendo nella maniera più assoluta vitigni internazionali (Merlot, Cabernet) che rendono i vini tutti uguali senza particolari tipicità. Il rispetto della materia prima è fondamentale per la produzione di vini che abbiano uno standard qualitativo elevato - aggiunto Ippolito -. Dobbiamo produrre un vino che parli del territorio; difatti non esiste un grande vino senza un grande territorio». La Calabria deve puntare sulla valorizzazione di queste risorse ha commentato Molinaro: «Dobbiamo uscire fuori dal pianto collettivo che ha caratterizzato la Calabria negli ultimi 30 anni. Dobbiamo valorizzare gli aspetti positivi e non piangerci addosso. Dobbiamo parlare meno di mafia e di ‘ndrangheta e di più di politiche di sviluppo. Questo è il vero antidoto per combattere e sconfiggere la malavita». Consumare il made in Calabria significa aiutare la nostra economia dando maggiore fi-

Nella foto da sinistra: Paletta, Ippolito, Ranieri, Molinaro, Marino, Silipo, Tigani Sava, Veltri, Gagliardi

ducia alle nostre aziende. Il giornalista Vittorio Ranieri ha posto alcune domande agli ospiti in studio soffermandosi sul rapporto tra recessione e mercato agroalimentare. L’avvocato Silipo ha posto l’accento sui problemi del settore turistico: «Il turismo è fatto di tanti settori a partire da quello dei servizi che devono essere garantiti ai nostri visitatori: devono essere più efficienti e professionali. Dobbiamo, per far crescere la Calabria, svecchiare la politica. Urge un cambio radicale della classe dirigente». Tigani Sava, prendendo spunto dall’articolo pubblicato ieri sul “Sole 24 Ore” relativo alla statistica delle migliori città d’Italia per qualità della vita, ha messo in evidenza che quelle meridionali sono agli ultimi posti. A tal

proposito la dottoressa Rosalba Paletta ha precisato: «E’ ovvio che nelle città d’Italia posizionate ai primi posti come Aosta, Trieste, Parma, Sondrio, ci sono servizi meglio funzionanti, e su questi dobbiamo decisamente fare ancora molta strada. Ma è anche vero che non si possono sottovalutare o sminuire aspetti determinanti per la qualità della vita, intatti in gran parte anche nella nostra regione: la bellezza dei contesti paesaggistici incontaminati, il valore dei rapporti umani e familiari, la concezione del tempo, la qualità dell’aria che respiriamo... Sono aspetti questi che caratterizzano fortemente il nostro vissuto e che, pur non comparendo espressamente nelle classifiche, meritano di essere inseriti nel ragionamento complessivo e

valorizzati, anche perchè nel mondo di oggi la tendenza è quella della fuga dalle grandi città, a tutto vantaggio di luoghi più tranquilli e a misura d’uomo». “Inchiostro elettronico” va in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, su Telespazio Tv, dalle 14 alle 16 in diretta anche grazie al contributo di tutti coloro che lavorano dietro le quinte per la buona riuscita del programma. Tra questi Vitaliano Marino. Chiunque abbia voglia di parlare di temi che meritano la giusta attenzione può essere il protagonista di questa trasmissione. Per informazioni contattate il 3484929505 o scrivere a: inchiostroelettronico@telespaziotv. com.

Si è chiusa la quarta edizione dell’evento culturale organizzato dalla Cp Produzioni

fica sviluppata da Maria Emanuela Sicoli, con le riprese effettuate da Diego Pistocchi, Francesco Varrese e Giannantonio Ruberto e con l’audio curato da Giuseppe Carino. La chiusura della serata è stata affidata alle parole di padre Francesco Celestino, il quale attraverso i racconti di vita vera esposti sul palco dai diversi protagonisti dell’evento, ha voluto porgere il più sentito augurio di buon anno, rinnovando l’appuntamento per la prossima edizione.

“Racconti e Desideri: storie di sogni e realtà” puntamento è stato presentato da Ernesto Pastore, Sonia Polimeni e Nicoletta Gattuso, con la complicità di Rossella Gambi e Fiorella Stoia, con l’ottimizzazione curata da Giuseppe Catalano e Giuseppe Amato, con la linea gra-

Rita Macrì

L’ultimo dell’anno si festeggia con la musica dei Beat&Love Alcuni momenti della serata

giovane; il premio “Imprenditoria Attiva” è andato al “Gruppo Alfano Spa”, per la profonda opera di sviluppo economico perpetrato sul territorio nel rispetto dell’unione familiare e delle risorse umane impegnate; il riconoscimento dedicati ai giovani laureati, denominato “Giovani e Ricerca”, è andato all’architetto Elena Guido per una particolare tesi premiata, unitamente ad altre tre, direttamente dal presidente della Camera dei Deputati; il premio “Ippocrate”, destinato ai medici, è stato attribuito a Giuseppe Bruni, cardiologo e consulente del settore per numerosi presidi ospedalieri della Capitale, mentre il premio “Poesia e Musica” è andato a Vincenzo Facchinieri, il cui libro “Finalmente l’alba” è stato presentato a Milano nella sala del Bramante.

«Ogni singolo premio – spiegano gli organizzatori della serata – è stato attribuito attraverso l’effettuazione di un sondaggio di opinione su un campione rappresentativo della popolazione di Amantea; tale sistema permette di ottenere risultati trasparenti e soprattutto di evitare giudizi personali che potrebbero inficiare la bontà dell’intero progetto». Nel corso della manifestazione, trasmessa in diretta sul web grazie all’apporto dello staff di “Amantearadio. it”, oltre ad un’affascinante sfilata di abiti da sposa presentati dall’atelier “L’Angolo della Sposa”, non sono mancati poi dei riconoscimenti particolari ai gestori dei siti internet locali, i quali supportano egregiamente il flusso informativo delle notizie, ed agli organizzatori della “Notte Bianca”. L’ap-

CATANZARO — La notte di capodanno “Le palme”, l’ex “Fattoria”, diventeranno il teatro del divertimento dove salutare il 2008 e brindare al nuovo anno ballando fino alle prime luci dell’alba in compagnia dei “BeatandLove” e di dj Martino. «Dopo l’esperiena al Blue70, all’Ophelia, al No Mas, al Tarantula, al Cantiere21, al Lido Village e al Rockcastle vorremmo cimitentarci con l’ultima notte dell’anno. Abiamo deciso di organizzare questa serata per

I Beat&Love

far divertire tutte quelle persone che amano il nostro genere musicale, che come noi hanno voglia di ricercare in questa serata l’armonia giusta da ricordare fino al prossimo anno». Il prezzo del biglietto è di 20,00 euro, inclusa consumazione. Per informazioni rivolgersi al 3280099920 oppure al 3283080841. In collaborazione con Royal Organization. R. M.


Pag. 15

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Martedì 30 Dicembre 2008

COSENZA Per l’esponente azzurro è quasi certa la corsa verso la presidenza. Dalla Capitale non ammettono ritrosie

Provincia, Gentile pronto a dire sì Una adesione di servizio suggerita ancora una volta dai piani alti di Forza Italia COSENZA — Quando si sta tra l’in-

cudine e il martello uscirne del tutto indenni non è per niente facile e un uomo navigato come Pino Gentile sa bene quando si esagera con la melina a centrocampo. Chi lo conosce abbastanza e lo frequenta con una certa continuità non fa fatica a descriverlo compresso negli ultimi tempi e i motivi non mancano di certo. Quasi certamente sarà della partita, questa la novità delle ultime ore. Ma non c’è champagne in frigo per l’occasione. Per solito chi sveste la tuta e scalda i muscoli per una gara lo fa per dimostrare la sua forza ma ci sono volte in cui il campione avrebbe preferito volentieri la panchina, se non proprio la tribuna. Si candiderà per la poltrona di presidente della Provincia di Cosenza, Pino Gentile. Ma quanta fatica e soprattutto quante incognite. Non più tardi di tre giorni fa l’ultimo dei minivertici nervosi alla cosentina, in una delle case che circondano il buon Pino di amicizia e www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

fedeltà. In collina, giusto per guardare la valle dall’alto e con un po’ di respiro in più. Appena il tempo di mettere a posto un paio di caselle, giusto per non lasciare nulla di intentato, e Pino Gentile convocherà la stampa per la nomination, magari nei pressi della befana. Non può proprio farne a meno, questa la sostanza e il tentativo di coinvolgere nell’arena l’Udc di Roberto Occhiuto e Michele Trematerra e l’Mpa di Orlandino Greco nonché buoni sponsor alle spalle vale solo come insalata di rinforzo, come si dice a Napoli. Tanto la decisione è ormai inevitabilmente presa. Certo non sono in pochi gli scettici ancora in giro, anche a ragione se vogliamo. Due anni fa per la corsa contro Perugini s’è tirata la corda più o meno con questo andazzo fino alla fine, giusto il tempo di lasciare senza Forza Italia il consiglio comunale di Cosenza. Ma oggi la musica è cambiata e la imminente candidatura di Pino Gentile va letta e saputa interpretare perché è storica, per la valle più intricata e perversa che ci sia in circolazione. Non si era mai visto prima un Pino Gentile assai vicino e allo stesso modo sia alla vittoria, quanto alla sconfitta. E per Cosenza e i cosenti-

Pino Gentile

ni è un fatto inedito questo perché l’unica griffe fatta in casa rimasta in piedi finora ha sempre vinto in qualche modo, anche quando non ha gareggiato. E così sarebbe andata pure stavolta, c’è da giurarci. Fosse dipeso dal mite e riflessivo Pino Gentile non l’avrebbe corsa questa staffetta fino all’ultimo paese della Presila. L’avrebbe lasciata volentieri a superMario, la Provincia che verrà e non per mancanza di ambizioni quanto perché è su altri

tavoli che voleva puntare una delle sue ultime fiches. Ma con il tempo e gli autunni cambiano le logiche e gli equilibri e chiamarsi fuori adesso non si può più. Sarebbe troppo. Non lo accetta il partito che ha di suo quanto quello che s’ha da fare, il Pdl. Non lo accettano le sale riscaldate della capitale che poche volte come negli ultimi tempi hanno puntato dritto alla conquista della Provincia più rossa del Mezzogiorno e vagli poi a spiegare che il pezzo da novanta che c’è in zona non vuole gareggiare. Non lo accetta il suo entourage, per certi aspetti umiliato dall’ipotesi Gianpaolo Chiappetta e Pino Galati come Iva. E non lo accetta suo fratello, l’altro ramo d’azienda della griffe. Il senatore dalla carriera ancora in divenire e che non fa mistero alcuno di puntare ad un ruolo di governo non appena Berlusconi aprirà la porta di servizio. E certi incarichi si “meritano” come cognome e sul campo e la fatica d’essere fratello maggiore non per niente è un classico della letteratura. Fin qui la gara che non si voleva ma va da sé che se partita dovrà essere ci sono anche dei vantaggi, in cassaforte. In tempi di fusione a freddo dei partiti vecchi e in previsione di

quelli nuovi una candidatura paradossale e inattesa può anche risultare meritevole nei prossimi mesi, sul tavolo del Pdl di Traversa e Scopelliti. Pino Gentile in altre parole, atteso che di nomination inevitabile si sta parlando, può anche voltarla a suo favore visto che è da una vita che si fa questo mestiere. Ma non sarà semplice perché anche dall’altra parte della barricata non sono più i tempi di una volta. Non molti anni fa di fronte ad una candidatura di Pino Gentile contro un esponente del centrosinistra avremmo già saputo come sarebbe andata e soprattutto quale canale sotto il tavolo avrebbe garantito il travaso di voti. Ma anche in questo caso non ci sono più le elezioni di una volta e quel Pd che vedi adesso non è detto che sarà quello stampato sui muri in campagna elettorale. È tutto in divenire e quando è così non ci puoi fare niente. Tutto può essere. Bisogna piantare un ramo per terra e vedere che aria tira, non c’è altra via d’uscita. Pino Gentile deve correre, questo è un dato e da qui bisogna partire. Poi che debba anche vincere è un altro discorso. Non ci sono più i seggi di una volta. Domenico Martelli

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione

loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

Si è spento a Roma il magistrato calabrese titolare dell’inchiesta sul cosiddetto Golpe Borghese

E’ morto Claudio Vitalone ROMA — E' morto ieri in un ospe-

dale di Roma il magistrato Claudio Vitalone. L’ex senatore democristiano, stando a quanto si apprende, era stato ricoverato per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Magistrato dal 1961, pubblico ministero a Roma, e poi senatore democristiano nel 1979, rieletto nell’83, nell’87 e nel ’92, Claudio Vitalone, nato a Reggio Calabria il 7 luglio del 1936, ha occupato costantemente le cronache politiche e giudiziarie negli ultimi 30 anni. Ha avuto ruoli di rilievo in politica (è stato vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia, sottosegretario agli Esteri nel VI e VII governo Andreotti, e, infine, ministro del Commercio Estero) ma è stato spesso coinvolto in delicate vicende giudiziarie. Una su tutte, il processo per l'omicidio del giornalista Mino Pecorelli, avvenuto nella Capitale nel marzo 1979: Vitalone è tra gli imputati assieme allo stesso Andreotti e viene assolto in tutti i gradi di giudizio. Per questo, dopo il rientro in magistratura, Vitalone aveva combattuto per ottenere l'applicazione della “Legge Carnevale”, che stabilisce il diritto al reintegro e alla ricostruzione di carriera per i pubblici dipendenti sospesi dal servizio in conseguenza di un procedimento penale, concluso poi con l'assoluzione definitiva. Nel 2005 il Csm gli aveva bocciato questa possibilità negandogli il diritto di presiedere una sezione della Suprema Corte. Diritto, invece, riconosciuto dal Tar e poi dal Consiglio di Stato tanto che Vitalone, dal gennaio 2007, era

Claudio Vitalone

alla guida della settima sezione penale della Cassazione con il concerto del ministro Mastella. Come magistrato, il nome di Vitalone è associato soprattutto all’inchiesta condotta sul cosiddetto “Golpe Borghese”, nome in codice Tora Tora, programmato per il 7 dicembre del 1970 con l'occupazione del ministero degli Interni, di quello della Difesa e della sede Rai. All'operazione, secondo le prime informazioni dell'epoca, avrebbero preso parte un gruppo di Avanguardia Nazionale, riunito nei cantieri di Montesacro di un costruttore romano, una colonna armata di guardie forestali proveniente da Cittaducale (Rieti), una unità di neofascisti con la supervisione di Junio Valerio Borghese, comandante della X Mas, e di alcuni ufficiali. Secondo una ricostruzione successiva, in questa vicenda avrebbe avuto un ruolo chiave anche Licio Gelli,

che sarebbe dovuto entrare nel Quirinale e arrestare il presidente Giuseppe Saragat. Il Golpe, però, fallisce all'ultimo momento per ragioni mai chiarite ma le notizie si diffondono nel giro di poco. Il 18 marzo del 1971, l’allora pm Vitalone firma i mandati di arresto per Borghese ed altre cinque persone, accusate di “aver preparato un programma di natura eversiva al fine di attentare alle istituzioni democratiche dello Stato”. Ma Borghese è già in Spagna (dove morirà nel '74) e, in assenza di prove, l’indagine finisce in archivio. Gli accertamenti riprendono tre anni dopo quando Giulio An-

dreotti, allora ministro della Difesa, consegna alla magistratura un rapporto del Sid, il servizio segreto militare dell’epoca, redatto dal successore di Vito Miceli, Gianadelio Maletti, in cui si conferma il tentativo di golpe. Nel ’78 comincia il processo a carico di 76 imputati per reati che vanno dall’insurrezione armata alla cospirazione politica mediante associazione, dal tentativo di sequestro di persona al furto, alla detenzione e al porto abusivo di armi ed esplosivi. L’ex capo dei Sid Vito Miceli, accusato di aver protetto i golpisti, viene assolto. Alla fine saranno 46 le condanne per cospirazione politica e 30 le assoluzioni. La Corte non crede all’insurrezione armata. La sentenza d’appello è del 29 novembre 1984: i 46 condannati vengano scagionati, perché il fatto non sussiste, dal reato di cospirazione. (Agi).


16 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA GIOIA TAURO Alcuni colpi di pistola sono stati esplosi, nei giorni scorsi, contro l’autovettura del capo del Servizio Antifrode della Dogana

Atto intimidatorio contro funzionario Del grave episodio si sta ora occupando la magistratura per trovare i responsabili GIOIA TAURO — Alcuni colpi di

arma da fuoco sono stati esplosi, la sera del ventitrè dicembre, contro l’autovettura del capo del Servizio Antifrode della Dogana del porto di Gioia Tauro che aveva appena terminato il suo turno di servizio. La notizia è stata resa nota dall'Agenzia delle dogane, attraverso un comunicato stampa nel quale si evidenzia che si tratta di una «vile aggressione, dalle classiche modalità mafiose, che non ha avuto, per fortuna, gravi conseguenze a parte i danni alla vettura». Secondo l’Agenzia, «si tratta dell'ennesimo tentativo di impedire alla Dogana di Gioia Tauro di svolgere la sua funzione di tutela del corretto svolgimento dei traffici internazionali e di salvaguardia della sicurezza dei cittadini. Già in precedenti occasioni l'Agenzia delle Dogane ha risposto a tali in-

timidazioni rafforzando l'attività di controllo con l'invio di squadre di funzionari esperti da altre regioni. Così è accaduto anche di recente e, probabilmente - è scritto nella nota -questa aggressione rappresenta la risposta di chi non riesce ad esercitare un controllo criminale sulle attività di import-export svolte nel porto e si trova ogni volta di fronte coraggiosi funzionari che, nonostante il pesante clima diintimidazione e le tante difficoltà incontrate, continuano a svolgere la loro attivita' di controllo al servizio dello Stato». Inoltre, secondo quanto sostiene l'Agenzia delle dogane, «il rinnovamento avve-

Secondo l’Agenzia è un tentativo di impedire alla Dogana di svolgere la sua funzione di tutela

nuto nell'organizzazione della Dogana ha reso sempre più efficace l'attività di contrasto dei traffici illeciti nel porto. Tale attività - aggiunge - ha portato a numerosi sequestri di merci in contrabbando, contraffatte, o in violazione della normativa sul traffico di stupefacenti. Il grave episodio accaduto, del quale si sta occupando la magistratura, non solo non farà diminuire l'impegno dell'Agenzia delle Dogane a tutela della legalità, ma solleciterà l'impegno dei funzionari di tutta la dogana italiana a dare il loro contributo per il contrasto delle attività criminali. Anche questo è un modo, concreto, per far arrivare ai funzionari vittime di intimidazioni e agli altri colleghi impegnati in realtà così difficili - conclude il comunicato la piena solidarietà di tutta l'Agenzia delle Dogane". (Agi)

REGGIO CALABRIA Intanto rimangono stazionarie le condizioni di Giuseppe Gioffrè e del figlio 17enne

Agguato nel Reggino, proseguono le indagini REGGIO CALABRIA — Sono sempre gravi, ma stazionarie, le condizioni di Giuseppe Gioffrè, 51 anni, e del figlio A., diciassette anni, feriti a colpi di pistola in un agguato avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi in via Aldo Moro, a Bovalino, nel Reggino. La famiglia Gioffrè, originaria di San Luca, vive danni a Torino, dove Giuseppe è titolare di una azienda di carpenteria, mentre

il figlio è uno studente. Da alcuni giorni padre e figlio, assieme ad altri familiari, si trovavano in Calabria per trascorrere le feste natalizie e di capodanno. Secondo gli inquirenti le persone che hanno sparato hanno compiuto un agguato di ’ndrangheta in piena regola, che comunque non ha alcun legame con la faida si San Luca. I due si trovano ricoverati nell'ospedale di Locri, dove sono stati sot-

toposti a delicati interventi chirurgici. Le loro condizioni sono gravi, ma dalla scorsa notte stazionarie. I carabinieri del gruppo di Locri seguono tutte le piste per cercare di fare luce sull'agguato. Giuseppe Gioffrè è noto alle forze dell'ordine per reati di associazione mafiosa, estorsioni e stupefacenti, mentre il figlio non ha alcun precedente. (Agi)

CROTONE/1 Il decreto è stato emesso dalla Procura della Repubblica nell’ambito dell’inchiesta sui rifiuti pericolosi

Sequestrato lo stabilimento della Pertusola CROTONE, — E’ stato sequestrato a Crotone lo stabilimento della Pertusola sud, l'industria, chiusa dalla fine degli anni novanta, in cui si produceva zinco. Ad eseguire il provedimento di sequestro sono stati i carabinieri, la guardia di finanza ed il Nucleo investigativo sanità ed ambiente della Procura della Repubblica di Crotone. Il decreto di sequestro è stato emesso dal procuratore della Repubblica, Raffaele Mazzotta, nell'ambito dell'inchiesta sull'utilizzo a Crotone, per l'esecuzione di lavori pubblici, di scorie tossiche derivanti dalla produzione della Pertusola sud. In particolare il materiale

sarebbe stato utilizzato per realizzare i sottofondi di alcune opere pubbliche, tra cui scuole, piazzali e complessi residenziali. Trecentocinquantamila tonnellate di scorie tossiche derivanti dalla produzione dell'ex fabbrica di zinco Pertusola sud riciclate come materiale da costruzione ed utilizzate per i lavori di realizzazione di costruzioni pubbliche e private, tra cui i piazzali di tre scuole. E' quanto era emerso dall'inchiesta, denominata Black Mountains, condotta dalla Procura della Repubblica di Crotone che il venticinque settembre scorso ha portato al sequestro di diciotto aree dislocate tra i

comuni di Crotone, Isola Capo Rizzuto e Cutro e che ieri ha registrato un altro passaggio significativo con il sequestro dello stabilimento dell'ex Pertusola sud. Le scuole per la costruzione delle quali sarebbero state utilizzate le scorie tossiche sono una scuola media ed una scuola superiore a Crotone ed un'elementare a Cutro (Crotone). Nell'ambito della stessa inchiesta Black Mountains, la Procura di Crotone ha indagato sette persone tra cui il legale rappresentante della Pertusola sud perchè coinvolto nell’utilizzo del riciclaggio del materiale tossico.

CROTONE/2 Le dichiarazioni del procuratore Raffaele Mazzotta a seguito del provvedimento

«Siamo davanti ad un disastro ambientale» CROTONE — «Siamo in presenza di un disastro ambientale». Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Crotone, Raffaele Mazzotta, incontrando i giornalisti in merito al sequestro dello stabilimento della Pertusola sud e di una discarica limitrofa. Il provvedimento di sequestro preventivo è stato emesso dal gip, Paolo De Luca, su richiesta dello stesso procuratore Mazzotta. Il decreto è stato notificato al direttore pro tempore di Pertusola Sud, Vincenzo Mano; al di-

rettore dei lavori per la messa in sicurezza del sito della Pertusola, Stefano Ciampicacigli, e al rappresentante legale della ditta Giovanni Ciampà che ha eseguito i lavori. I reati ipotizzati sono quelli di disastro ambientale, avvelenamento delle acque e violazioni in materia di smaltimento di rifiuti tossici. «Non vogliamo lanciare - ha aggiunto Mazzotta messaggi devastanti all'opinione pubblica. Il problema è capire quali sono i rischi attuali e come evitare ul-

teriori conseguenze. Accerteremo tutte le responsabilità senza guardare in faccia a nessuno». Le analisi effettuate sul materiale di riempimento nei lavori edili effettuati nei 18 siti sequestrati il 25 settembre scorso, secondo i risultati della perizia redatta dal professor Giovanni Sindona, direttore del dipartimento di chimica dell'Università della Calabria, hanno evidenziato la presenza di materiale tossico sopra i parametri di legge. (Ansa)

Vibo Valentia, uomo di 78 anni ucciso durante battuta di caccia VIBO VALENTIA — Un uomo di

settantotto anni Davide Caprino, è stato trovato ucciso con alcuni colpi d'arma da fuoco sparati all'addome. Il rinvenimento del cadavere è avvenuto intorno alle 19 di domenica da parte dei familiari, in una campagna nei pressi di Calimera, una frazione di San Calogero, nel vibonese, dove l'uomo era impegnato in una battuta di caccia. In un primo momento si

era pensato quindi ad un incidente di caccia, ma quando sul luogo sono intervenuti i carabinieri ed il medico legale Katiuscia Bisogni, le ipotesi hanno preso altre vie compreso quella di un tentativo di rapina, anche se il fucile è stato trovato accanto alla vittima. L’uomo, appassionato di caccia e di apicoltura, era conosciuto come un onesto lavoratore. (Agi)

CRONACA IN BEVE Reggio Calabria, sequestrata una tonnellata di botti Botti illegali per oltre una tonnellata sono stati sequestrati a Delianuova dalla Guardia di finanza che ha denunciato una persona. Il materiale esplodente, in tutto 1.190 chilogrammi di diversi tipi di artifizi pirici, era stato nascosto in un deposito di prodotti per la casa. Il titolare del magazzino all'interno del quale i fuochi pirotecnici erano stati nascosti è accusato di detenzione illegale di fuochi artificiali e di omessa denuncia.

Catanzaro, allerta maltempo in Calabria Temperature rigide in Calabria, con piogge sparse e poca neve se non in Sila e sul Pollino. Il maltempo sembra, dunque, avere dato una tregua, anche se le temperature restano basse. Pochi centimetri di neve sono segnalati solo nei centri più alti della Sila cosentina e del Pollino. Le condizioni generali sono comunque in netto miglioramento e non si registrano disagi alla circolazione stradale sulle principali arterie della regione e sull'autostrada A3, Salerno-Reggio Calabria.

Catanzaro, peculato continuato prosciolti ieri i sei vigili urbani CATANZARO — Sono stati pro-

sciolti i sei agenti di polizia municipale del capoluogo calabrese accusati di peculato continuato. La decisione è arrivata, ieri, dal giudice dell’udienza preliminare di Catanzaro Tiziana Macrì, chiamata a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio ribadita in aula, alla scorsa udienza, dal pubblico ministero Vincenzo Capomolla, ed avanzata, molto tempo prima, dalla collega Cristina Tettamanti, nell'ambito dell'inchiesta su telefonate effettuate a “sbafo” dal Comando di viale De Filippis, fra l'altro anche verso i costosi numeri a “luci rosse”. Sulle tesi degli avvocati dell'accusa hanno prevalso, però, quelle dei difensori Enzo De Caro, Antonio Chiarella, Domenico Pietragalla, Antonio Di Lieto, Giuseppe Vitale, Fabrizio e Nunzio Sigillò, Pierpaolo Greco, Chiara D'Amato, Giuseppe Magliaro, che sono riusciti a far scagionare i pubblici ufficiali coinvolti in questa inchiesta particolarmente datata. Le indagini partirono nel lontano 2001 ad opera dell'allora sostituto procuratore Ida Moretti, a seguito di una precisa segnalazione del comandante dei Vigili di Catanzaro, Giuseppe Antonio Salerno, il quale si era reso conto del fatto che le spese telefoniche relative agli uffici

del Comando della Polizia municipale di viale De Filippis risultavano in alcuni periodi più elevate del solito. Negli anni il fascicolo è passato di scrivania in scrivania, finchè il sostituto procuratore Tettamanti ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio, sulla scorta degli elementi raccolti dagli uomini della sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri, i quali, confrontando i tabulati telefonici che individuano giorni e ore delle chiamate incriminate con i vari turni di lavoro dei vigili urbani in servizio alle scrivanie del Comando di viale De Filippis, giunsero a mettere insieme sei nomi, di tre donne e tre uomini: Emilia Laureana, quarantasei anni; Maria Scumaci, trentanove; Maria Angotti, ventinove; Umberto Raimondo, cinquantatrè; Maurizio Lamanna, quarantaquattro; Luciano Calabrese, quarantadue. Agli agenti venivano contestate telefonate effettuate fra il settembre e l'ottobre 2001, durante i piantoni notturni, o domenicali, o del pomeriggio del sabato, in periodi insomma in cui gli inquirenti ritenevano di poter escludere che insieme a loro ci fosse qualcun altro sul luogo di lavoro. Qualcosa che invece il giudice ha ritenuto infondato, prosciogliendo tutti. (Agi)


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 17

CALABRIA CUTRO Il tragico episodio è avvenuto ieri mattina nella piazza principale della cittadina crotonese a seguito di una lite violenta con due fratelli

Padre e figlio uccisi in una sparatoria Ferito il responsabile del duplice omicidio, Domenico Grande: è ricoverato in ospedale CUTRO — E’ di due morti il bilan-

cio di una sparatoria avvenuta nella tarda mattinata di ieri a Cutro, grosso centro del Crotonese. La sparatoria è avvenuta nella piazza principale della cittadina. Le vittime erano padre e figlio. Si tratta di Carmine Arcuri, cinquantasette anni, e del figlio Antonio, ventotto anni, titolari di un distributore di carburanti. Secondo una prima ricostruzione effetuata dai carabinieri, intervenuti sul posto, padre e figlio avrebbero litigato con altre due persone, due fratelli, uno dei quali è stato colpito alla testa con un’ascia, e si trova ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni. A quel punto il fratello avrebbe estratto una pistola, sparando all'inidirizzo dei due Arcuri. L'uomo ieri pomeriggio si trovava nella caserma dei carabinieri di Cutro, dove è stato interrogato. Non è ancora chiaro il movente del delitto, che sarebbe stato originato da una discussione iniziata nella cittadina del Crotonese già nella serata di domenica. Alla fine dell’interrogatorio è stato incriminato dai carabinieri il responsabile del duplice omicidio: Domenico Grande, di 41 anni, che avrebbe già precedenti penali. Il duplice omicidio, secondo quanto riferito dai carabinieri, é avvenuto nel corso di una lite provocata da questioni d'interesse. Domenico Grande, l'uomo accusato del duplice omicidio di Carmine ed Antonio Arcuri, padre e figlio, è ricoverato nell’ospedale di Crotone per una ferita da arma da taglio alla testa. Secondo quanto riferito dai carabinieri, Grande sarebbe stato ferito con un'ascia da Antonio Arcuri, intervenuto in difesa del padre mentre era in corso la lite tra quest'ultimo e lo stesso Domenico Grande. I carabinieri stanno anche verificando il ruolo avuto nella vicenda da un fratello di Domenico Grande, che sarebbe stato presente alla lite con Carmine ed Antonio Arcuri. Il fratello di Grande è stato interrogato dai carabinieri nella caserma di Cutro. La ricostruzione della dinamica dell'assassinio di Carmine ed Antonio Arcuri e del ferimento di Grande, comunque, è ancora al vaglio dei carabinieri. Si sta verificando, in particolare, il ruolo avuto nella vicenda dal fratello di Domenico Grande, se cioé sia stato lui a sparare contro Carmine ed Antonio Arcuri o se l'uomo sia stato soltanto presente alla lite. Non è stato adottato alcun provvediROMA — La Procura Generale preso

la Corte di Cassazione ha chiesto al Consiglio Superiore della Magistratura di trasferire ad altra sede e al altre funzioni il procuratore della Repubblica di Salerno, Luigi Apicella, uno dei protagonisti dello scontro con la procura di Catanzaro legato alle inchieste dell’ex pm del capoluogo calabrese Luigi De Magistris. La sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura si occuperà della richiesta nella Camera di Consiglio straordinaria fissata il dieci gennaio prossimo. La “richiesta urgente” è stata inviata ieri al Consiglio Superiore della Magistratura per il trasferimento - dice una nota di Palazzo dei Marescialli - “ad altra sede e di destinazione ad altre funzioni del dott. Luigi Apicella, procuratore della Repubblica presso il tribunale di Salerno”. In questo modo il Procuratore Generale della Cassazione, Vitaliano Esposito, ha esercitato l’azione disciplinare, potere che condivide insieme con il ministro

Il luogo in cui è avvenuta la sparatoria

munque, è adesso al vaglio del pm della Procura della Repubblica di Crotone, Pier Paolo Bruni, titolare dell'inchiesta su duplice omicidio. I carabinieri hanno riferito che Domenico Grande, dopo avere commesso il duplice omicidio, è riuscito a raggiungere, malgrado la ferita alla testa provocatagli dal colpo d’ascia infertogli da Antonio Arcuri, la caserma dei carabinieri, dove si è costituito. Grande è stato portato nell'ospedale di Crotone e successivamente trasferito nel reparto di neurochirurgia di Catanzaro, dove è piantonato dai carabinieri. L'uomo è grave, ma non in imminente pericolo di vita. Secondo quanto è emerso dalle indagini, la lite per questioni d'interesse tra Carmine ed Antonio Arcuri ed i fratelli Grande era cominciata già domenica e ieri è ripresa in occasione dell'incontro che i quattro hanno avuto lungo la strada principale di Cutro. L’amministrazione comunale di

Cutro ha abolito i festeggiamenti previsti per la fine dell'anno a causa del duplice omicidio di cui sono rimasti vittime Carmine ed Antonio Arcuri, padre e figlio. La decisione, è detto in una nota del Comune, è stata presa in considerazione dei «fatti di sangue di inaudita gravità accaduti nella giornata di ieri», definiti un «episodio di vera barbarie che ha colpito tragicamente e sconvolto l'intera comunità cutrese». La Giunta comunale di Cutro ha deciso che abbia luogo la sola «fiaccolata della pace, alla quale tutti i cittadini sono invitati a partecipare», che si svolgerà il 31 dicembre alle 18. Un'iniziativa, riferisce ancora la nota del Comune, che «dovrà essere assunta, al di là di ogni steccato, come unanime e condivisa testimonianza contro ogni forma di violenza e atto criminale che non possono far ritornare indietro la nostra cittadina». (Ansa)

CASO DE MAGISTRIS Il Consiglio Superiore della magistratura dovrà pronunciarsi il prossimo 10 dicembre

carico di Apicella ne facciano seguito anche altre nei confronti di alcuni dei protagonisti della vicenda. A sollecitare iniziative disciplinari era stato d'altronde lo stesso Csm dopo aver ascoltato i magistrati protagonisti della inedita “guerra” tra procure. Ad attivarsi, chiedendo le trascrizioni delle audizioni, erano stati sia la procura generale della Cassazione che il ministro della Giustizia, Angelino Alfano. Le due istruttorie hanno proceduto parallelamente. Se il pg della Cassazione è già arrivato a una sua prima conclusione, gli ispettori del ministro Alfano - secondo quanto si è appreso - sono ancora al lavoro, pur avendo già rilevato alcuni profili sanzionabili dal punto di vista disciplinare, tra cui le modalità delle perquisizioni a carico dei magistrati di Catanzaro (uno di essi, Salvatore Curcio, sarebbe stato fatto denudare), e il sequestro di un intero fascicolo giudiziario (l’inchiesta Why not) considerato come corpo del reato. (Ansa)

Antonio Arcuri

Carmine Arcuri

mento restrittivo nei confronti di Rocco Grande, di 28 anni, fratello di Domenico, accusato dell'omicidio di Carmine ed Antonio Arcuri, accaduto nella tarda mattinata di ieri a Cutro. Dalle indagini dei ca-

rabinieri non è emersa una corresponsabilità da parte di Rocco Grande, che sarebbe stato presente alla lite tra il fratello e Carmine ed Antonio Arcuri ma non avrebbe sparato. La sua posizione, co-

La Cassazione chiede il trasferimento di Apicella della Giustizia, Angelino Alfano. La Sezione disciplinare del Csm esaminerà in una camera di consiglio a porte chiuse la richiesta di trasferimento del procuratore di Salerno Luigi Apicella solleticata con urgenza dal pg della Cassazione. E’ presumibile che la procura generale della Suprema Corte abbia avviato istruttorie, non ancora concluse, su altri magistrati coinvolti nello scontro tra le due procure culminato nel blitz negli uffici giudiziari di Catanzaro e il sequestro degli atti disposto dalla procura di Salerno, al quale i magistrati avevano risposto con un contro-sequestro e l'iscrizione nel registro degli indagati dei loro colleghi campani. Non è quindi da escludere che all'atto di incolpazione con richiesta di misura cautelare urgente a


18 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA L’INDAGINE Il Sole 24 Ore registra un miglioramento per le cinque province calabresi, che spariscono dagli ultimi dieci posti

Qualità della vita, timida ripresa Catanzaro ultima in regione per l’area servizi ambiente e salute. Tutti in coda per il tempo libero CATANZARO — Non ci sono provin-

ce calabresi nelle ultime dieci posizioni della classifica del 2008 sulla “Qualità della vita nelle province italiane” stilata dal Sole 24 Ore. Tutte le cinque province calabresi hanno migliorato la loro classifica rispetto allo scorso anno. Crotone è al 74/mo posto e ha guadagnato, rispetto al 2007, tre posizioni. Cosenza è all’85/esimo, seguita a ruota da Catanzaro e Vibo Valentia. La provincia di Cosenza ha migliorato la sua classifica di cinque posizioni, Catanzaro di 13 e Vibo di 8. La provincia di Reggio, che occupa l’ultimo posto tra le province calabresi, si è piazzata al 92/mo posto e ha guadagnato anch’essa cinque posizioni rispetto allo scorso anno. L’indagine prende in considerazione sei macro-aree: tenore di vita, affari e lavoro, servizi, ambiente e salute, ordine pubblico, popolazione e tempo libero. Crotone è al terzo posto nazionale nella graduatoria dell’ordine pub-

blico, Vibo Valentia al 24/mo, Cosenza al 27/mo, Catanzaro al 31/mo e Reggio Calabria al 35/mo. Le province calabresi sono molto più indietro nella graduatoria sul tenore di vita. Catanzaro è all’82/mo posto, Vibo all’85/mo, Crotone al 90/mo, Reggio al 92/mo e Cosenza al 95/mo. Crotone (85/ma) è la prima provincia calabrese anche nella classifica inerente gli affari e il lavoro. Seguono Cosenza (87/ma), Vibo Valentia (89/ma) e Catanzaro (95/ma). Reggio è la terz’ultima, in 101/ma posizione. Per quanto riguarda i servizi, l’ambiente e la salute, la prima provincia è Cosenza (38/ma), la seconda Vibo (53/ma). Reggio è 61/ma, Crotone 74/ma e Catanzaro 86/ma. La classifica reativa alla popolazione è guidata da Catanzaro (35/esima), seguita da Cosenza (42/ma), Crotone (46/ma) e Reggio (48/ma). Fanalino di coda tra le calabresi è la provincia di Vibo (86/ma).

Belcastro: «D’accordo con Fini Dare un ruolo ai parlamentari» CATANZARO — «Ha ragione il presi-

dente della Camera, Gianfranco Fini, quando afferma che non può esistere democrazia che non abbia rapporto equilibrato tra potere esecutivo e potere legislativo, tra governo e Parlamento». A sostenerlo è Elio Belcastro, del Movimento per l’autonomia, componente della commissione Giustizia della Camera. Belcastro, commentando le affermazioni fatte da Fini in una intervista trasmessa sul canale satellitare della Camera, aggiunge che «non vi è dubbio che il governo debba essere messo nelle condizioni di governare, ma anche il Parlamento deve svolgere con efficacia il suo ruolo». «Come Mpa, infatti - sostiene il parlamentare - invochiamo maggiori rapporti istituzionali per raggiungere una perfetta democra-

Elio Belcastro

zia dove all'interno del Parlamento i deputati siano messi nelle condizioni di svolgere il loro ruolo di controllore. Ciò vale ancora di più per l'Mpa in considerazione della politica del governo che troppo spesso guarda al nord». (Ansa).

Risorse per l’adeguamento strutturale delle scuole

Edilizia scolastica, l’Inail stanzia altri finanziamenti Più di tre milioni sono per la Calabria Panorama di Catanzaro

Le cinque province calabresi, infine, sono tutte agli ultimi posti nella graduatoria inerente il tempo libero: Catanzaro è 88/ma, Reggio 89/ma, Cosenza 95/ma, Crotone 98/ma e Vibo 99/ma. (Ansa)

Riace e gli sbarchi Gli sbarchi visti con gli occhi dei bambini e raccontati attraverso le loro parole e riflessioni. E’ il tema di una recita che i piccoli, figli delle famiglie di rifugiati accolte da settembre scorso nella zona della Locride, metteranno in scena il 2 gennaio nel borgo antico di Riace. La manifestazione farà da cornice alla presentazione del libro “Sale nero” della giornalista del Tg5 Valentina Loiero. A parlarne con l’autrice saranno l’ex sindaco di Cosenza Eva Catizone e Anna Maria Longo. Presenti anche i sindaci di Riace, Domenico Lucano; di Caulonia, Ilario Ammendolia e di Stignano, Pier Domenico Sasso. Contributi saranno offerti dai rappresentanti delle varie nazionalità eritrei, somali, nigeriani che hanno rivitalizzato i centri storici dei tre comuni della Locride. Ci sarà anche una degustazione di prodotti tipici delle loro terre. (Ansa).

ROMA — Cinquanta milioni di euro per il 2008 e 20 per il 2009 sono messi a disposizione dall’Inail per l'adeguamento degli edifici e l'abbattimento delle barriere architettoniche. Di queste risorse, alla Calabria vanno 2.646.532 euro per il 2008 e 1.058.613 euro per il 2009. Il Presidente - Commissario Straordinario dell'Inail, Marco Fabio Sartori, ha autorizzato la spesa, definendo anche i criteri generali per il finanziamento dei progetti e la ripartizione regionale delle risorse. A beneficiare del finanziamento in conto capitale, è detto in una nota, saranno gli Enti locali proprietari degli edifici scolastici, sede di istituti pubblici di istruzione secondaria di primo grado e superiore. Il bando, pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale, apre i termini per le richieste di finanziamento degli Enti locali, che dovranno presentare domanda entro il 20 marzo 2009 direttamente alle Regioni o alle Province autonome di Trento e Bolzano. I fondi sono ripartiti tra le Regioni e le Province autonome, tenendo conto di diversi fattori, quali il numero degli edifici, il totale di alunni e personale, la rilevanza delle situazioni di handicap e il numero di infortuni indennizzati dall’Inail. Per ciascuna sede scolastica l'erogazione potrà oscillare da un

massimo di 350.000 ad un minimo di 80.000 euro, ridotti a 30.000 nel caso in cui l'intervento riguardi esclusivamente l'abbattimento delle barriere architettoniche. I limiti minimi sono derogabili solo per la Valle d'Aosta. L’iniziativa si pone in continuità con il precedente bando 2007 (stanziamento di 30 milioni di euro) per il quale sono in esecuzione i progetti ammessi al finanziamento.

Unical, attesa per Napolitano «A nome dell’intera comunità universitaria desidero esprimere al Presidente della Repubblica la gratitudine più sincera per una visita che onora profondamente l’Ateneo di Arcavacata e attribuisce alla cerimonia di intitolazione dell’Aula Magna all’indimenticato professor Andreatta un significato e un valore ancora più particolari e rilevanti». Lo ha affermato, in un comunicato, il rettore dell’Università della Calabria, Giovanni Latorre. Il rettore, venerdì prossimo, terrà una conferenza stampa per illustrare il programma dell'inaugurazione dell'anno accademico 2008/09, che avverrà il 15 gennaio alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. In quell'occasione sarà intitolata l’aula magna dell'Università a Beniamino Andreatta, fondatore e primo Rettore dell'Università della Calabria. (Ansa).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 19

CALABRIA VIBO VALENTIA Spiragli di ottimismo dalla Conferenza dei servizi indetta dal prefetto Silvana Riccio. Curia: «Sarà una struttura all’avanguardia»

«Tempi stretti sul nuovo ospedale» «Si spera di avere entro il 2009 lavori di realizzazione in fase avanzata» VIBO VALENTIA — Stringere i tempi per iniziare i lavori del nuovo ospedale di Vibo Valentia ed arrivare alla conclusione in dodici mesi. Il prefetto Silvana Riccio, subentrata in corso ad Achille Serra (che ha scelto il ritorno alla politica attiva facendosi eleggere in Parlamento dal Pd, dopo essere stato parlamentare per il centrodestra) nel delicato ruolo di seguire l’emergenza sanitaria in Calabria, ha assunto di conseguenza anche il ruolo di soggetto attuatore per la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero di Vibo Valentia, ed in questa veste ha scelto di non soprassedere, approfittando del periodo festivo, e di essere opportunamente operativa convocando negli uffici della Direzione generale dell’Azienda sanitaria, la “Conferenza dei servizi” degli enti locali e delle amministrazioni statali interessate. Al tavolo operativo anche il sindaco di Vibo Valentia Franco Sammarco, accompagnato dal dirigente Giacomo Consoli, il presidente della Provincia Francesco De Nisi, accompagnato dal suo tecnico De Fina, i consiglieri regionali Pietro Giamborino e Brunello Censore, gli altri rappresentanti delle diverse istituzioni, mentre in rappresentanza della Regione Calabria, vi era il dirigente Bonura. Obiettivo dei lavori acquisire il parere favorevole sul progetto preliminare per la costruzione del nuovo ospedale elaborato dall’ing. Paolo D’Aprile, nuovo responsabile unico per il procedimento e dall’arch. Luigi Matarese. A rendere agevole il lavoro del tavolo tecnico convocato dal prefetto Riccio, la relazione sanitaria stilata dallo stesso commissario straordinario dell’Asp di Vibo Valentia, Rubens Curia. Oltre un’ora di discussioni, durante la quale si è colto il piglio e l’attivismo del prefetto Silvana Riccio, poi porte aperte ai rappresentanti della stampa per un veloce

scambio di battute, utili a far comprendere il senso ed il valore della riunione, partendo da una premessa rassicurante: «Credo molto nella funzione dell’informazione afferma in un informale scambio di battute il prefetto Riccio - perché credo nell’importanza di tenere informata costantemente l’opinione pubblica. Come credo al lavoro serio e responsabile di ciascuno, in ogni ambito e settore, nel nostro ovviamente come nel mondo dell’informazione». Cordiale e disponibile, Silvana Riccio risponde, quindi alle domande dei cronisti. «È emerso innanzitutto - racconta rassicurante - un obiettivo comune, che è quello di realizzare nel minor tempo possibile questa struttura e noi ci auguriamo che i lavori possano iniziare con il nuovo anno. C’è una condivisione piena». Quindi, spiega: «Ci sono stati dei piccoli dettagli tecnici che abbiamo esaminato e già risolto ed io quindi sono pienamente soddisfatta di questo lavoro, anche perché c’è una forte attenzione ed una grande volontà di portare avanti la costruzione di questa nuova struttura». C’è grande attesa nell’opinione pubblica, cosa possiamo dire ai vibonesi? «Che questa nuova struttura tiene conto delle esigenze che sono state riscontrate su questo territorio. Il nuovo ospedale avrà 350 posti letto, avrà una serie di discipline, sarà il punto di riferimento di questo territorio, mentre sulle altre realtà ospedaliere che sono nei dintorni deciderà eventualmente il piano sanitario regionale. Però è chiaro che questa sarà la struttura di riferimento di questo territorio». I tempi? «Io spero che si rispetti quanto sancito nell’accordo di programma: che entro la fine del 2009 si possano avere dei lavori in avan-

CATANZARO CENTRO

FITTASI PRESTIGIOSO IMMOBILE loft indipendente, arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. ANCHE USO FORESTERIA

INFO

334 1875277

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

VENDESI

ATTIVITA’ COMMERCIALE ADIBITA A BAR Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

Rubens Curia

Il nuovo presidio avrà 350 posti e sarà dotato di 6 sale operatorie chirurgiche e di elisuperficie zato stato di realizzazione». Anche perché - e questo è stato confermato senza ombra di dubbio - la costruzione del nuovo ospedale di Vibo Valentia si avvarrà, come già detto e ripetuto, della corsia privilegiata dell’opera realizzata con procedura d’urgenza, in deroga dalla Protezione civile. Soddisfatto, anzi rassicurato, il commissario straordinario dell’azienda sanitaria vibonese, Rubens Curia: «Vibo Valentia, che - afferma -oggi da qualcuno è considerata una retroguardia, tra pochi anni sarà l’avanguardia, nel senso che noi avremo un nuovo e moderno ospedale dotato di elisuperficie, dotato di sei sale operatorie COSENZA — E’ stata convocata per il 15 gennaio prossimo, nella sede dell’ex Azienda sanitaria di Rossano, la conferenza dei servizi per l’esame del progetto preliminare del nuovo ospedale della Sibaritide. Il progetto preliminare, redatto dall’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, è stato consegnato nei termini dal di-

chirurgiche, dotato di una sala parto, dotato di una sala operatoria per l’ostetricia e ginecologia ed altro ancora». Curia si è pure fatto un’idea di cosa sarà la vecchia struttura dello Jazzolino: «Nel contempo - spiega, infatti - avremo la vecchia struttura, messa in sicurezza, dove si potranno fare molte altre cose che servono per i buoni servizi in sanità: casa della salute, poliambulatori, uffici e quant’altro possa servire e rendere efficiente, in senso operativo, tecnico, burocratico, la sanità vibonese». Nella sua relazione sanitaria, presentata alla “Conferenza dei servizi” presieduta dal prefetto Silvana Riccio, Rubens Curia, ha tracciato alcune linee guida riguardo il nuovo ospedale. «Il nuovo Ospedale di Vibo Valentia - ha infatti spiegato - si inserisce nel programma assistenziale della Regione Calabria con una missione che può articolarsi in precisi punti: porsi quale presidio di riferimento del territorio provinciale in grado di garantire tutte le funzioni operative indicate dal piano sanitario regionale (al riguardo si specifica che le funzioni operative relative alla pneumologia e fisiopatologia respiratoria, alla endocrinologia e diabetologia e alla dermatologia saranno funzionalmente espletate nell’ambito del dipartimento di medicina generale); realizzare spazi dedicati e modelli organizzativi finalizzati a massimalizzare risposte nell’ambito delle cerebro lesioni acute, vascolari e traumatiche (Stroke Unit di 2° livello, struttura semplice di Neurochirurgia dipendente dall’HUB neurochirurgico di riferimento con letti contemplati nell’ambito della dotazione di neurologia e della terapia sub intensiva chirurgica, Neuroradiologia diagnostica ed interventistica); garantire l’adeguamento della rete assistenziale ospedaliera, con l’accreditamento e l’umanizza-

zione delle strutture per il conseguimento di adeguati standards alberghieri; rinnovare e potenziare la dotazione tecnologica; elevare il livello di complessità e qualità delle prestazioni sanitarie con conseguente incremento dell’efficienza, dell’efficacia e dell’economicità delle cure; ottemperare alle esigenze di adeguamento alla normativa vigente in materia di requisiti minimi strutturali, tecnologici e organizzativi e in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Dpr 14.01.1997 e alla delibera di Giunta della Regione Calabria n. 133 del 15 febbraio 1999; razionalizzare i percorsi ed i processi di lavoro, favorendo l’accessibilità all’area». Inoltre, per come assicurato dal commissario Curia, nella sua relazione: «Il nuovo ospedale di Vibo Valentia manterrà le funzioni che già sono proprie, implementandole con quelle di ospedale di riferimento per l’Azienda sanitaria di Vibo Valentia avente, come caratteristiche fondamentali, l’organizzazione di tipo dipartimentale e l’assistenza attraverso la diversificazione dell’intensità di cura». In particolare, i dipartimenti previsti per il nuovo ospedale sono: Dipartimento di Medicina e Specialità Mediche; Dipartimento di Chirurgia e Specialità Chirurgiche; Dipartimento dei Servizi Sanitari; Dipartimento di Emergenza-Urgenza e Accettazione; Dipartimento Materno Infantile; Dipartimento di Salute Mentale. Sarà, come già riferito, un ospedale dotato di 350 posti letto, oltre a 14 posti letto tecnici di dialisi e 16 culle neonati. A questo punto, non resta che attendere, non mancando mai di perdere di vista il compito di vigilare che tutto quanto previsto e deciso sia realizzato nei tempi stabiliti. Maurizio Bonanno

Sibaritide, conferenza dei servizi sulla costruzione del nosocomio rettore generale dell'Azienda, Franco Petramala, al commissario delegato per l’emergenza sanitaria, Vincenzo Spaziante. L’elaborato, consegnato lo

scorso 23 dicembre, è stato redatto dall’ufficio tecnico dell’Asp, utilizzando risorse interne alla struttura. (Agi)

VIBO VALENTIA Dal primo gennaio corsi per i lavoratori da impiegare nei cantieri

L’Ance punta su formazione e sicurezza VIBO VALENTIA — A partire dal prossimo 1° gennaio, tutte le imprese edili potranno usufruire del vantaggio di inserire in cantiere lavoratori dotati di una formazione di base. In base, infatti, a quanto concordato dalle parti sociali nei Contratti Collettivi di Lavoro sottoscritti nel periodo giugno-luglio 2008 (Edili Industria, Edili Artigiani, Edili Pmi, Edili Cooperative), dal prossimo anno, ciascun lavoratore al primo ingresso nel settore riceverà, prima dell’assunzione in impresa, una formazione professionale e sulla sicurezza in cantiere di 16 ore organizzata dalle Scuole Edili territoriali.

«Le 16 ore - spiega una nota diramata dall’Ance di Confindustria di Vibo Valentia - serviranno per “accogliere” il futuro lavoratore nel settore, attraverso la conoscenza e l’addestramento su alcuni elementi di base legati all’uso delle attrezzature di lavoro, dei dispositivi di protezione collettivi ed individuali, nonché alcuni elementi di conoscenza del contesto di cantiere con la sua complessità, che necessita della massima attenzione e competenza per contribuire a ridurre gli infortuni sul lavoro». In tale contesto e con l’intento di approfondire il funzionamento e gli adempimenti della

suddetta innovazione contrattuale, l’Ance Vibo Valentia in collaborazione con l’Ente Scuola Edile di Vibo Valentia, ha organizzato nei giorni scorsi presso la sede provinciale di Confindustria, un apposito seminario sul tema rivolto sia alle imprese che ai consulenti del lavoro. Ai lavori hanno partecipato tra gli altri Carlo Carnei, direttore Ente Scuola Edile delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, e Rosario Rubino, presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Vibo Valentia. Ma. Bo.


20 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CONSIGLIO REGIONALE Le materie finanziarie al centro della seduta di ieri. Gli operatori delle carceri passano al Servizio sanitario

Bilancio, passa l’esercizio provvisorio Approvate le linee guida sul dimensionamento scolastico. Nel mirino i dirigenti REGGIO CALABRIA — Via libera al-

l’esercizio provvisorio del bilancio della Regione Calabria. Il provvedimento è stato approvato dal Consiglio regionale nella seduta di ieri e, com’è prassi, consentirà di affrontare la fase di transizione, dal punto di vista finanziario, che si verrà a creare dal primo gennaio prossimo fino al varo del bilancio di previsione per il 2009. Oltre all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione, l’assemblea ha autorizzato anche quello del Consiglio regionale. La previsione di spesa per il 2009 è di 79 milioni di euro. Una somma che resta dunque invariata rispetto allo scorso anno ma che comprende anche i fondi riservati al concorso (in fase di espletamento) per l’assunzione di 170 dipendenti dell’assemblea. Una circostanza, questa, che evidenzia il forte contenimento della spesa che anche quest'anno è stato attuato dai vertici del Consiglio regionale calabrese, già in passato promotore di iniziative inedite nel campo del taglio ai costi di funzionamento degli apparati burocratici e politici. Sanità Le assise di palazzo Campanella, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente Giuseppe Bova, hanno rinviato alla prossima seduta (già convocata per il 9 gennaio) l’esame di un articolato progetto di legge recante misure in materia saniCATANZARO — «E’ diventata defi-

nitiva la condanna per diffamazione del parlamentare europeo Umberto Pirilli di An ai danni del giornalista della Rai Franco Bruno». E’ quanto si afferma in una nota diffusa dallo stesso giornalista. «La quinta sezione penale della Cassazione - è scritto nel comunicato - ha respinto il ricorso presentato dai legali di Pirilli, avvocati Traclò e Cucinotta, contro la sentenza con cui la Corte d’Appello di Messina il 29 febbraio 2008 condannava per diffamazione l’esponente di An ad una multa di 700 euro e al risarcimento del danno, da quantificare in sede civile, subito dal giornalista Bruno. La vicenda risale all’estate del 2000, qualche mese dopo l’insediamento del Governo di centrodestra alla Regione, presieduto da Giuseppe Chiaravalloti».

taria. Tuttavia, dal provvedimento sono state stralciate e già approvate alcune norme. Si tratta della proroga per l’attività di elisoccorso e del passaggio al servizio sanitario regionale del personale di questo comparto impegnato negli istituti penitenziari.

linee guida servono proprio a dare le giusti indicazioni alle Province per l'elaborazione dei rispettivi piani di ridimensionamento. Il vicepresidente del Consiglio, Antonio Borrello, ha invece posto l'accento sul fatto che la preoccupazione dell'Assemblea regionale dovrebbe essere quella di garantire il processo formativo ai ragazzi e non quello di “evitare la riduzione di qualche dirigenza”, precisando che «il piano non rappresenta una minaccia, e pertanto le preoccupazioni sull'applicazione delle linee guida sono infondate stante anche le rassicurazioni date dal vice presidente Cersosimo sul successivo passaggio in commissione del Piano». In difesa del provvedimento è intervenuto anche Egidio Chiarella, che ha parlato di confusione tra “linee guida” e successivo “piano”. «Stasera - ha detto Chiarella dobbiamo assolutamente approvare le linee guida e poi raccogliere le indicazioni che sono venute, qui oggi, dai colleghi. Quindi, guardare nel piano, per vedere se gli indirizzi sono stati effettivamente applicati». Cersosimo ha quindi precisato che quest’anno il ridimensionamento riguarda soltanto il numero dei dirigenti scolastici. «La questione vera - ha detto - sarà nel prossimo anno, quando a giugno, nell’ambito dell’intesa istituzionale nella Conferenza Stato-Regioni, sarà deciso il dimensionamento dei

plessi. Non è un problema solo calabrese», ha detto ancora Cersosimo, aggiungendo che «bisogna essere contenti della politica scolastica che sta portando avanti la Calabria, basata soprattutto su competenza e l'innovazione».

La Cassazione conferma per l’ex consigliere regionale la diffamazione a danno del giornalista Franco Bruno

prevalenti attenuanti generiche, in considerazione di un precedente per oltraggio a carico del Pirilli, riportato dal Casellario Giudiziale. Nei giorni scorsi la Suprema Corte, ha respinto il ricorso dei legali dell'esponente di Alleanza Nazionale, divenuto nel frattempo parlamentare europeo». «La sentenza - afferma, in una dichiarazione, Franco Bruno - sanziona l'idea di una politica autoreferenziale che prova a condizionare l'informazione, utilizzando, come in questo caso, anche metodi illegali. Sono questi espedienti che hanno trasformato la classe politica in una casta». «Nei vari gradi del giudizio, l'imputato non ha neppure provato a difendere il suo operato - continua Bruno - ma ha fatto ricorso a giustificazioni fantasiose e puerili per tentare di sfuggire alla condanna». (Ansa).

Scuola Il Consiglio regionale ha anche approvato, a maggioranza, il provvedimento amministrativo di iniziativa della Giunta regionale (riunitasi ieri mattina per discutere della materia) relativo agli “Indirizzi regionali per la programmazione territoriale dell’offerta formativa ed educativa e per l’organizzazione della rete scolastica”. Sul punto si è svolto un ampio dibattito, aperto da una breve relazione del vicepresidente della Giunta, Domenico Cersosimo, il quale ha spiegato che il termine del 31 dicembre per l'approvazione delle linee guida è stato fissato dall'articolo 3 della legge nazionale 189 del 2008. Nel corso della discussione sono intervenuti i consiglieri Franco Amendola, Sandro Principe, Franco Talarico, Giulio Serra e Gianpaolo Chiappetta, i quali hanno sottolineato l'importanza che, dopo la presentazione dei piani di ridimensionamento da parte delle Province, il Piano di ridimensionamento scolastico regionale sia esaminato dalla competente commissione regionale.

La sede del Consiglio regionale

Nino De Gaetano e Gianni Nucera, che si è astenuto nella votazione finale, hanno chiesto il rinvio del provvedimento per un ulteriore approfondimento ed hanno definito il piano «deficitario perché hanno spiegato - non tiene conto della peculiarità del territorio regionale». Il rinvio è stato chiesto anche dal consigliere Cosimo Cherubino «allo scopo di saggiare le eventuali difficoltà di adesione alle linee guide da parte delle Province». Nel corso della discussione l’assessore Cersosimo ha informato che solo la Provincia di Reggio non ha provveduto ad inviare il proprio piano di ridimensionamento. In aula è stato però chiarito che le

Definitiva la condanna per Pirilli «Pirilli, allora capo gruppo di An in Consiglio regionale - riporta la nota - mosse una raffica di accuse a Bruno, in aula e attraverso un comunicato stampa, ritenendo il giornalista responsabile di aver travisato in un servizio Rai, il contenuto di una lettera che lo stesso Pirilli aveva inviato al presidente Chiaravalloti. Fra l’altro, a più riprese Pirilli chiese all’Ufficio di Presidenza del Consiglio di ritirare l’accredito al giornalista Bruno per impedirgli di seguire per la Rai i lavori dell’aula consiliare». «L’Ufficio di Presidenza - riporta ancora la nota - non assunse alcuna iniziativa formale, mentre il responsabile della redazione

calabrese della Rai, d’accordo con il direttore della testata, fu costretto, per evidenti motivi di incompatibilità, ad affidare ad altri giornalisti le cronache del Consiglio regionale. Penalizzato sul piano dell’attività lavorativa dall’iniziativa di Pirilli, Franco Bruno, ritenendo che le accuse del rappresentante di An fossero lesive della sua dignità personale e professionale, incaricò l’avvocato Salvatore Chindemi di presentare querela per diffamazione contro il consigliere regionale». «Dal Gup di Reggio il processo fu trasferito a Messina - prosegue la nota - dove ha sede la Gazzetta del Sud, che fu il primo quotidiano a dare conto delle accuse di Pi-

rilli a Bruno, con un articolo a firma Paolo Pollichieni. Al termine del processo, dopo quattro anni, il Tribunale di Messina, Giovanni De Marco giudice, condannava Umberto Pirilli per diffamazione ad una multa di 700 euro ed al risarcimento dei danni subiti dal giornalista Bruno, costituitosi parte civile con gli avvocati Chindemi e Sara Lombardo. Su ricorso dei legali di Pirilli, la Corte d'Appello di Messina, Gianclaudio Mango, presidente; Cucurullo e Scanu, consiglieri; Antonio Cassata, Pm; a febbraio 2008, ha confermato la sentenza di primo grado. La Corte, è scritto fra l'altro nella sentenza, respinge anche la richiesta delle

Teatri, manca il numero legale La seduta del Consiglio si è conclusa per mancanza del numero legale. Mentre l’Assemblea era impegnata nell’esame delle “Norme per la programmazione e lo sviluppo regionale dell’attività teatrale” e del Piano triennale 2008/2010, il consigliere Pasquale Maria Tripodi ha avanzato formale richiesta di verifica del numero legale. Alla conta sono risultati presenti solo 18 consiglieri. La seduta è stata quindi chiusa, con l’annuncio da parte del Presidente del Consiglio, Giuseppe Bova, della riconvocazione del Consiglio per il 9 gennaio alle ore 15. Sul punto in discussione era intervenuto il consigliere Francesco Principe, che aveva sollecitato «maggiore attenzione nella gestione dei fondi europei, ma anche l'eliminazione di ogni possibile rigidità nei cofinanziamenti ai comuni». E' stato a questo punto che Pasquale Maria Tripodi ha chiesto la verifica del numero legale sottolineando «l'inopportunità che il Consiglio trattasse argomenti di tale rilevanza con una presenza esigua di consiglieri in aula».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 21

CALABRIA CATANZARO Due importanti provvedimenti sono stati approvati dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore Talarico e del consigliere Cassala

Mobilità urbana, al via i progetti Si tratta del regolamento del servizio taxi e della riqualificazione della piazzetta Pianicello CATANZARO — Due importanti provvedimenti che riguardano il settore mobilità, sono stati adottati dalla giunta presieduta dal sindaco Rosario Olivo su proposta dell’assessore al ramo, Roberto Talarico. Si tratta della proposta di regolamento per la disciplina del servizio Taxi e di noleggio con conducente e della modifica della tariffa per l’abbonamento ai servizi della Amc da parte degli studenti. «Per quanto attiene il regolamento del servizio Taxi e di noleggio con conducente – ha spiegato l’assessore Roberto Talarico - bisogna sottolineare che si trattato di mettere mano ad un ordinamento vigente dal 1980 e che quindi, andava adeguato alle vigenti norme ed al nuovo Codice della strada. Il regolamento ha già ricevuto l’okay della commissione attività economiche e passerà ora al vaglio del Consiglio comunale. Il secondo provvedimento predisposto dal settore mobilità diretto dall’ingegnere Aldo Mauro, è stato redatto in collaborazione con l’Università e si riferisce alla tariffe praticate dall’Amc in favore degli studenti. Abbiamo ritenuto opportuno - ha proseguito l’assessore Talarico - che per agevolare ed incentivare l’uso del mezzo pubblico, ma anche per contribuire al contenimento della spesa che gli studenti affronta-

no mensilmente, sia per spostarsi al luogo di studio che per seguire le attività ad esso connesse, stabilire una tariffa mensile di quindici euro per l’utilizzo illimitato nell’arco delle ventiquattro ore giornaliere di qualsiasi mezzo della Amc. Un provvedimento che, quindi, si spera scoraggerà l’utilizzo del mezzo privato a tutto vantaggio della mobilità urbana considerata la distribuzione sul territorio degli edifici scolastici e quelli universitari ubicati nel Campus di viale Europa. Si tratta, dunque - ha concluso l’assessore alla mobilità - di tasselli che rientrano nel più complessivo piano di mobilità che si sta attuando gradatamente e che presto risolverà una dei problemi atavici della Città». La giunta Olivo ha, inoltre, deciso di procedere con l’incarico per la redazione del progetto di riqualificazione urbana della piazzetta Pianicello. «Una decisione - spiega una nota - che nasce dal fatto che la piazza riveste un ruolo fondamentale e decisivo nel quadro della mobilità urbana, considerato che risulta zona di transito e di snodo del traffico pedonale da e per corso Mazzini e per tutto il cento storico. Inoltre, la piazzetta, è anche luogo di incontro e di socializzazione degli abitanti del quartiere. Per tali ragioni, la commissione lavori pubblici,

su proposta del consigliere Benedetto Cassala, aveva espresso parere favorevole al progetto di ristrutturazione supportata da una petizione da parte di numerosi cittadini residenti che avevano espresso anche la proposta di rimuovere la fontana installata a seguito dei lavori di recupero Urban eseguiti circa dieci anni addietro». «Oggi - ha sottolineato il consigliere di maggioranza Benedetto Cassala - la piazzetta Pianicello si presenta in condizioni di notevole degrado e costituisce un potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumità a causa del gran numero di caditoie divelte, realizzate in pietra di travertino. Per tali motivi è stata opportuna la decisione della giunta guidata dal sindaco Rosario Olivo di far redigere un progetto di manutenzione straordinaria per consentirne una fruibilità sicura ed ottimale». La giunta ha, quindi, deciso di affidare la progettazione esecutiva dell’intervento a tecnici esterni a palazzo De Nobili da reperire attraverso un concorso pubblico di idee. A tal fine ha delegato il dirigente del settore progettazione ed infrastrutture, ingegnere Giuseppe Cardamone, a compiere tutti gli atti consequenziali per raggiungere l’obiettivo di una appropriata riqualificazione della piazza.

Il sindaco Rosario Olivo ha commentato positivamente i risultati dell’indagine sulla qualità della vita nelle province italiane

«Un grande merito va a Catanzaro» CATANZARO — Il sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo, ha commentato positivamente i risultati dell’indagine sulla qualità della vita nelle province italiane che ha registrato un incremento di ben tredici posizioni della provincia di Catanzaro, il più consistente tra le cinque province calabresi. «Pur mantenendo un atteggiamento prudente rispetto a queste indagini, - ha commentato il primo cittadino - a prescindere se registrino tendenze positive o negative, non posso che commentare con soddisfazione la crescita del territorio provinciale che guadagna posizioni in termini di vivibilità. All’interno

Il sindaco Rosario Olivo

di questo risultato apprezzabile, - prosegue - ritengo che il contributo della città capoluogo sia innegabile, così come quello delle altre città grandi o medie come Lamezia Terme, Soverato e Chiaravalle. Un indicatore credo sia facilmente riconducibile alla città di Catanzaro: quello della cultura che vede il primato della provincia catanzarese rispetto alle consorelle calabresi. Un risultato - conclude il sindaco Rosario Olivo - che, ovviamente, appartiene a tutti i soggetti pubblici e istituzionali che operano in città, attraverso la qualificata rete di teatri, musei, biblioteche».

TI HANNO NEGATO UN PRESTITO PERCHÉ SEI

Catanzaro, Palazzo di Giustizia Tassoni: «Importante ampliamento»

Antonio Tassoni

CATANZARO — La giunta comunale, presieduta dal sindaco Rosario Olivo, ha approvato, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, il progetto preliminare dell’ampliamento del nuovo Palazzo di Giustizia. Nel darne notizia, l’assessore Tassoni ha sottolineato come l’avvenuta approvazione del progetto costituisce «un passo importante per giungere alla conclusione di un procedimento che purtroppo in passato ha registrato inspiegabili ritardi. Procedura che può adesso procedere speditamente verso il concreto appalto dei lavori. Bisogna sottolineare - ha proseguito l’assessore Tassoni - che grazie alla diligenza mostrata dagli attuali responsabili del procedimento è stata ottenuta una proroga di tre anni, per dare inizio ai lavori, dell’ingente finanziamento, pari a quasi undici milioni di euro, concesso dal Ministero di Grazia e Giustizia. Siamo però convinti che con l’approvazione del progetto preliminare e la procedura prescelta per l’appalto dei lavori, saremo in grado, tra sei mesi, a procedere con l’aggiudicazione e la successiva consegna dei lavori. Quindi con notevole anticipo rispetto alla proroga concessa.. Tempi molto ristretti dunque grazie all’impegno del settore Grandi Opere di palazzo de Nobili che ha la responsabilità del procedimento ed in particolare dell’ingegnere Giovanni Ciampa che lo di-

PROTESTATO

NO DA BANCHE E FINANZIARIE? MediaConsult AGENZIA D’AFFARI

SEI STANCO DI SENTIRTI DIRE

Via Italia, 51/53 - Info 0961.743398 - 334.6690330 - 334.6690331 88100 CATANZARO - mediaconsultcz@gmail.com

RIABILITAZIONE

TI FINANZIA LA TUA TELEFONA O INVIA UN SMS CON IL TUO NOME E I TUOI DATI ANAGRAFICI UNO STAFF DI ESPERTI E’ A TUA DISPOSIZIONE

GRATUITAMENTE

rige, dell’arch. Giuseppe Lonetti progettista e dell’architetto. Giuseppe Nicotera, esperto in strutture giudiziarie, che è stato nominato consulente per l’intero processo, dalla progettazione all’esecuzione dell’opera. Il progetto approvato si compone di un preliminare complessivo riferito ai corpi D ed E. Per il corpo “D”, già finanziato, quindi, si procederà celermente all’indizione della gara di appalto col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per come previsto dagli artt. cinquantatrè e diciassette del D. lgs 163/06 e cioè dell’appalto concorso. La Commissione Manutenzione del Tribunale, organo preposto a dare parere in merito, ha già espresso parere favorevole, ritenendo l’elaborato tecnico, coerente al quadro delle esigenze logistiche e funzionali. Si tratta di un intervento vitale per garantire quei livelli minimi di efficienza delle strutture logistiche del Palazzo di Giustizia spesso causa di disservizi anche nelle ordinarie attività giudiziarie. Per il corpo “E”, consistente in sette livelli destinati ad Uffici e servizi, bisognerà inoltrare richiesta di finanziamento ai soggetti istituzionali competenti. Sia io che il sindaco Rosario Olivo - ha concluso l’assessore Tassoni continueremo ad essere vigili sul procedimento di appalto senza mai abbassare la guardia, visto gli incredibili ritardi che si sono registrati in passato. Vogliamo fare in modo che a breve si potrà avviare il cantiere di questa importante struttura che riveste, certamente una funzione essenziale nella qualità dei servizi del Palazzo di Giustizia».

Catanzaro, conferenza Oggi il presidente della Provincia, Wanda Ferro, insieme all’assessore al bilancio, Giovanni Merante, nel corso di una conferenza stampa prevista per le ore 11,00, nella sala giunta della Provincia, presenteranno la manifestazione degli artisti Antonio e Michele da oltre un decennio sulla “cresta dell’onda” avendo partecipato a tutte le maggiori trasmissioni caberettistiche principali (Pippo Chennedy Scioo! e Convenscion in programmazione sulla Rai).

Finanziamenti e mutui • Cancellazione e riabilitazione • protesti (cambiali o assegni) Aggiornamento • Banche Dati Prestiti personali • Istruzioni pratiche • finanza agevolata Leasing • strumentale e immobiliare Cessione • del Quinto e Delega di Pagamento Visure • on line u.i.c. A 60164


22 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZAROIl sindacato ha chiesto al Dipartimento Tutela della Salute della Regione di avviare un approfondito esame sulle procedure utilizzate

Sanità, la Fp Cgil vuole rivedere le assunzioni «L’autorizzazione per 12 autisti soccorritori è stata disposta dalla Giunta in contrasto con le norme nazionali» CATANZARO — «E’ stata già segnalata,

nella scorsa settimana, al Direttore Generale del Dipartimento della Salute della Regione Calabria l’illegittimità prodotta con la delibera di Giunta n. 849 del 19-11-2008 richiedendo un apposito incontro per la rivisitazione della delibera in esame, ma ad oggi non abbiamo ricevuto risposta». Si legge in una nota diramata da Marisa Palasciano - Segretaria Provinciale Fp Cgil Sanità, Tonino Meliti - Segretario Generale Fp Cgil Catanzaro Lamezia, Gigi Veraldi - Segretario Generale Fp Cgil Calabria. «L’autorizzazione all’assunzione di n. 12 posti di autisti soccorritori presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro continua il documento - è stata disposta, dalla Giunta Regionale, in contrasto con le norme nazionali in materia concorsuale e di scorrimento delle graduatorie. Le delibere in esame (Dgr n. 849-08 n. 2659-208 Asp Cz) non tengono conto delle sopravvenute modifiche dell’assetto territoriale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di

Catanzaro che prevede l’accorpamento delle due vecchie Aziende Sanitarie n. 6 di Lamezia Terme e la n. 7 di Catanzaro, avvenuto con legge regionale del 2007. Infatti, risulta tuttora valida la graduatoria approvata dalla ex Azienda Sanitaria n. 6 di Lamezia Terme con delibera n. 371 del 18-04-2005 e la stessa scadrà il prossimo 31.12.2008. Mentre, l’Azienda Sanitaria di Catanzaro, in spregio alle più elementari regole di buona amministrazione e disattendendo le aspettative dei lavoratori utilmente collocati nella graduatoria dell’ex Azienda Sanitaria n. 6 ha già inviato i telegrammi di assunzione solo agli autisti collocati nella graduatoria dell’ex Azienda n.7 di Catanzaro n. 1377 del 23.4.2002. Ritenendo che i comportamenti adottati dall’Asp di Catanzaro in merito alle assunzioni - prove selettive e scorrimento di graduatorie, più volte richiamati nelle nostre denunce debbano essere sottoposti ad apposita verifica di legittimità, la Fp Cgil ha chiesto al Dipartimento Tutela della

Salute della Regione Calabria, di avviare in brevissimo tempo un approfondito esame sulle procedure utilizzate dalla stessa e, quindi, disporre i consequenziali provvedimenti. Considerato che il comportamento dell’Azienda Sanitaria Provinciale appare assolutamente arbitrario ed irrispettoso di qualsivoglia normativa vigente in materia di assunzione e di corretta utilizzazione del denaro pubblico, la Fp Cgil ha già richiesto alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, al Prefetto, al Direttore Generale dell’ Azienda Sanitaria nonché al Direttore Generale del Dipartimento Regionale Tutela della Salute, ciascuno per la propria parte, di verificare gli elementi denunciati, nonché, di verificare se tale comportamento non produca danno all’erario. La Fp Cgil - infine conclude la nota - insiste affinché venga iniziata un’azione di responsabilità contabile nei confronti degli amministratori e funzionari compartecipi degli atti finora segnalati e prodotti dall’Amministrazione».

CATANZARO Anche per queste festività natalizie al Quartiere Fortuna la tradizionale Sagra delle Zeppole

A Lido un momento di aggregazione

I presenti alla sagra delle zeppole

CATANZARO — «Anche per queste

festività natalizie il Quartiere Fortuna a Catanzaro Lido ha avuto il suo momento di aggregazione, con la tradizionale Sagra delle Zeppole svoltasi, come ogni anno, nei locali della Parrocchia Sant’Anna del parroco Sac. Rocco Schicchitano». Si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Catanzaro. «La tradizionale serata - continua il documento -, organizzata dal consi-

gliere del Partito Democratico Amedea Rizzuto con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura guidato da Antonio Argirò, ha visto la presenza non solo dei residente nel quartiere ma anche di tanti e tanti visitatori venuti da ogni parte della città per gustare le tradizionali crespelle calde che un gruppo di valenti cuoche preparano ogni anno. Momenti di grande allegria hanno caratterizzato la serata, con l’animazio-

ne contraddistinta da un mix di tradizione, con la presenza di due zampognari, il duo di musica popolare “Sinfonia Mediterranea” composto da Andrea Bressi e Daniele Mazza, che proponendo antiche melodie hanno allietato la festa permettendo ai presenti di fare un tuffo nel passato e di rispolverare le vecchie tradizioni natalizie catanzaresi, e modernità con la presenza di Vania e Lorenzo, che con il loro karaoke hanno fatto divertire giovani e meno giovani con canzoni e balli sociali. La manifestazione ha visto la presenza anche di Miss Calabrisella 2008, Ilaria Saverino, insieme alla quale il consigliere Rizzuto, l’onorevole Mario Tassone e il Capogruppo Pd Alcide Lodari, intervenuti anche loro all’evento, hanno premiato con una targa ricordo le cuoche, le sig. re Anna Fratto, Marianna Urzino, Marisa Musarella, Grazia Carchidi, Antonella Falbo, Rubino Luigina, Maria Peta, Franca Tirinato, Maria Doria, Sara Froio, che per un intera serata infine conclude la nota - hanno preparato le “zeppole” calde che tutti i presenti hanno dimostrato di avere molto gradito».

Donato Veraldi propone un’azione di restyling del made in Calabria

Donato Veraldi

CATANZARO — «Nel corso di un convegno avente per oggetto la riforma della Politica agricola Comune (Pac), l’Eurodeputato Donato Veraldi, ha parlato di una profonda azione di restyling del made in Calabria su scala Europea, attraverso la promozione e il rilancio di due settori chiave, indubbiamente strategici per la nostra economia, quali l’agricoltura e l’artigianato». Si legge in una nota diramata dal parlamentare del Pd Donato Veraldi. «In un’Europa sempre più competitiva e complessa - ha dichiarato - è importante riproporre sotto una nuova veste il meglio del nostro made in Calabria, che vede nelle botteghe e nel primario degli assoluti punti di forza, da rivalutare ed incentivare con convinzione. In questa direzione ho lavorato nei mesi scorsi, come dimostrano i consensi ottenuti in seno al mio gruppo parlamentare, l’Alleanza dei Democratici e Liberali per l’Europa, in Commissione Agricoltura e nello stesso Europarlamento che ha approvato a maggioranza la mia proposta di riforma dell’imprenditoria agricola giovanile, elaborata in seno allo stesso Adle ed alla medesima Commissione. I principali elementi della relazione oggetto del dibattito, esaminati nel dettaglio durante il meeting (dinnanzi ai giovani artigiani ed alla presenza - tra l’altro - di molti esponenti delle categorie imprenditoriali regionali, di rappresentanti di molte associazioni Onlus e di sindacalisti) hanno vertito su almeno sei punti essenziali, quali la semplificazione burocratica delle pratiche per l’avvio di nuove attività imprenditoriali che coinvolgano i giovani, il rialzo dei massimali re-

lativi al premio di start-up, l’accesso a forme di credito agevolato, la creazione di una banca delle terre e di un fondo di riserva quale paracadute verso i danni da calamità naturali, il riconoscimento di un marchio europeo di qualità e la realizzazione di forme di prepensionamento che favoriscano l’ingresso nel settore dei più giovani, anche non direttamente appartenenti alla famiglia dell’ imprenditore intestatario dell’azienda interessata. Tra le novità più interessanti del dibattito sul nuovo volto della Pac, in chiave regionale, oltre alle nuove e più incisive misure economiche volte a fronteggiare le crisi, sicuramente i fenomeni della modulazione obbligatoria per scaglioni progressivi - ovvero il progressivo trasferimento delle risorse degli aiuti diretti allo sviluppo delle comunità rurali, provvidenziale panacea per la nostra regione, la cui economia poggia da sempre fortemente sulle aziende agricole a conduzione familiare - la regionalizzazione contributiva dei finanziamenti e il disaccoppiamento degli aiuti comunitari - incentrati sul percepimento di un unico importo di riferimento e non singoli premi per tipologia di prodotto coltivato - e il fenomeno della regressività: In pratica - ha spiegato l’Eurodeputato - è stata prevista dall’Ue la riduzione in percentuale del tetto massimo degli aiuti percepibili da ogni singola impresa agricola, al fine di permettere interventi più mirati ed evitare il ben noto finanziamento a pioggia che per esperienza si è sempre rivelato poco efficace ed altamente antieconomico, perché spesso e volentieri causa di enormi sprechi di risorse. L’incontro prenatalizio infine conclude il documento - si è concluso con il tradizione scambio di auguri, e con la speranza comune di trovare sotto l’albero concreti progetti di lavoro per la rinascita dell’economia calabrese, vista l’ampia diffusione di notizie rassicuranti su futuro delle neonate aziende agricole di casa nostra, ciò al fine di smuovere un nocivo ristagno economico, deleterio e mortificante per le coraggiose famiglie calabresi».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 23

CALABRIA CATANZARO Iniziativa organizzata dalla Commissione Pari Opportunità del Comune che ha visitato alcuni reparti dell’Azienda Santaria Pugliese-Ciaccio

A Natale è di scena la solidarietà Un segno di gioia ai bambini e ai loro genitori con doni che i piccoli pazienti degli ospedali hanno apprezzato CATANZARO — “Un Natale di Soli-

darietà” è l’iniziativa organizzata dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Catanzaro che per queste festività ha visitato i Reparti di Ematologia, Oncologia e Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Ciacci - De Lellis, e i reparti Pediatria, Pediatria universitaria e Chirurgia pediatrica del Presidio Pugliese. Promossa assieme all’Associazione Sacro Cuore, presieduta dalla Sig. ra Anna Costantino, la visita ha dato l’opportunità al Presidente Amedea Rizzuto e alle sue componenti di dare un segno di gioia ai bambini e ai loro genitori, portando doni che i piccoli pazienti hanno apprezzato e facendo ricevere dal Vescovo della città, Mons. Antonio Ciliberti, una benedizione particolare per questo Natale appena trascorso. Il presidente Rizzuto ringrazia l’intero staff medico e paramedico dei reparti di cui sono stati ospiti per questa gior-

CATANZARO Lettera aperta ad Agazio Loiero della dott. ssa Lia Pallone

«Siamo in attesa del contratto» CATANZARO — Riceviamo e pub-

Un momento della manifestazione al Pugliese

nata di solidarietà trascorsa a portare sollievo ai piccoli pazienti e ai loro genitori, con la speranza di aver donato loro con un piccolo gesto un momento di serenità. L’augurio che l’intera com-

missione si propone è che questi luoghi di sofferenza possano essere sempre più vuoti e che i bambini che vi sono ospiti possano tornare a casa per gioire delle piccole conquiste quotidiane della vita.

LAMEZIA TERME Tanti gli eventi di animazione territoriale, culturale e commerciale

Il Mercato del Borgo, un successo LAMEZIA TERME — Nell’ambito degli

eventi di animazione territoriale, culturale e commerciale e di intrattenimento di carattere sociale previsti e sponsorizzati dall’amministrazione del Comune di Lamezia Terme per effondere, lungo tutto il perimetro della città della piana, l’aura festante tipica del periodo natalizio, domenica 28 dicembre anche la frazione di Contrada Magolà ha assaporato il giubilante clima che rievoca le più belle e veraci tradizioni natalizie dei piccoli borghi. Non a caso è stato titolato “Il Mercato del Borgo” il progetto promosso dall’ Associazione Aspilos Magolà, che ha saputo dosare e miscelare gli ingredienti più adatti ad un evento di successo. Le parole chiave della serata sono state tradizioni e allegria: nel vasto piazzale adiacente alla Chiesa-Santuario Maria Santissima del Soccorso, sono stati allestiti diversi stand nei quali sono stati esposti prodotti tipici e di alto artigianato. In particolare, tra gli altri, i presenti hanno potuto deliziare il palato con la degustazione offerta dall’azienda Luna Funghi, azienda di antiche tradizioni specializzata nella lavorazione di alta qualità dei funghi e presente da anni sui mercati nazionali ed esteri; altrettanto grato al palato è stato l’assaggio proposto dalla giovane azienda apistica di Pagnot-

ta Josephine, con sede a Galli, frazione del Comune di Feroleto Antico; proporzionalmente lusinghevole per la vista lo stand di Scillia Rosetta che ha esposto al pubblico i propri lavori realizzati artigianalmente su vetro, su ceramica e con la tecnica del decoupage; o i particolari ricami a macchina di Antonella Giardino; o, ancora, le altamente artistiche e creative torte foggiate nel laboratorio di Eleonora Volpe, grazie ad una pregevole abilità manuale; pregiati, infine, i lavori realiz-

zati a mano da Nicoletta Morello, la quale, depositaria delle più antiche e particolari tecniche di ricamo, ha saziato gli occhi di tutti i presenti con manufatti di rara bellezza! Un evento dal sapore antico, dunque, durante il quale la recuperata bellezza dell’artigianato, espressione delle più vetuste tradizioni calabresi, è stata adeguatamente accompagnata dalla gioiosa atmosfera creata dai canti popolari proposti, con la consueta e ammiccante verve, dai Calabruzi.

Lotterie, per il Sole 24 ore Catanzaro è la più fortunata CATANZARO — E’ quella di Catanzaro la provincia calabrese più fortunata in materia di concorsi a premi della Lotteria Italia. A rivelarlo è una classifica, stilata dal Sole 24 ore, e relativa alle vincite distribuite dal concorso nazionale nell'ultimo mezzo secolo. La provincia di Catanzaro, secondo quanto riporta la classifica del quotidiano economico, si posiziona al 45/mo posto, con poco più di cinque milio-

ni di euro incassati. La provincia di Reggio, con circa due milioni e 700 mila euro vinti, ottiene la 64/ma piazza in graduatoria, mentre quella di Cosenza, con due milioni e 166 mila euro, è 72/ma. Agli ultimi due posti della classifica ci sono la provincia Crotone (102/ma), con 52 mila euro di vincite, e quella Vibo Valentia (103/ma), dove sono stati vinti poco più di 31 mila euro. (Ansa)

blichiamo una lettera aperta ad Agazio Loiero della dott. ssa Lia Pallone, Psicologa e Psicoterapeuta Asp Catanzaro. «Il mio ulteriore intervento a sostegno della mia e della generale faccenda “servizio socio-psico-pedagogico” è necessario ed imprescindibile. Siamo a fine anno e gli Psicologi trasferiti alle Asp da aprile del c. a. ed ancora in attesa del contratto con la Sanità, hanno dovuto “glissare” letteralmente un altro colpo di mano della sua amministrazione (ringraziamo in particolare lei e il suo braccio sinistro “il bilanciere Naccari”) che dopo 20 anni di servizio svolto da Psicologi altamente qualificati (lo dico a testa alta) stavano, a loro insaputa, per finire tra le scartoffie di un ruolo amministrativo che mai ci è appartenuto. Ci siamo chieste (parlo al femminile perché siamo quasi tutte donne) se questo fosse un nuovo piano per la “valorizzazione delle Risorse Umane” elucubrato da Lei e dai suoi collaboratori! Ma la risposta è stata più semplice: risparmiare ancora una volta a nostre spese! La ringraziamo, quindi, del non averci ricevute per darci almeno la possibilità di spiegare i termini esatti della questione che solo noi conosciamo in quanto vissuta sulla nostra pelle, da 20 anni ormai. La ringraziamo anche di non aver approfondito cosa voglia dire “prendere in carico” situazioni individuali e familiari dove lo spettro del disagio ed ancor peggio della disabilità sconforta ed avvilisce intere famiglie in una regione che troppo poco fa per queste condizioni. Noi no, noi ci facciamo carico di sostenerle e di tappare i buchi della vostra inefficienza, ogni giorno! In più la ringrazio per lo sbandieramento quotidiano mediatico della questione morale da risolvere…perché le sembra morale l’art. 18 comma 4 dell’assestamento di bilancio che, faticosamente, siamo riuscite a far congelare tra i nostri seri impegni di lavoro, di famiglia ed altro, recandoci sempre faticosamente a Reggio Calabria per bloccarne l’approvazione prima alla Commissione Bilancio e poi assicurandoci, ritornando lì almeno altre due volte,

che non continuaste a perpetrare questo misero errore di valutazione? E’ proprio sulla questione morale che mi voglio soffermare, sottolineandola, come nel mio stile senza ipocrisie. Sa perché? Perché mi sento libera da legami partitici e politici; perché voglio essere libera di enunciare il mio pensiero senza le ipocrisie che stanno sotterrando questa regione. Parlarne della questione morale è assolutamente un ulteriore beffa a danno dei cittadini, sa in cosa deve consistere la questione morale? Nei fatti e in null’altro che nei fatti…quelli che ancora non vediamo fare e chissà se avremo la fortuna di vederne agire qualcuno ma seriamente! Per tornare alla nostra faccenda…aver congelato il problema Psicologi ed averlo rinviato ha il sapore di un “non agito” (ancora dopo 20 anni!!!) … strategia tipica Regionale che recita “come stancare il nemico”… e credo che non debba aggiungere altro. Ed allora Lei che fa addirittura parte della Commissione per la determinazione delle “nomination” al Premio Nobel per la pace…non deluda le legittime aspettative di chi profonde impegno nel quotidiano con modestia ed in posizione di assoluta “non visibilità mediatica”. E Moralmente Parlando…faccia che queste Madri e Professioniste non debbano più sobbarcarsi l’ulteriore peso di lotte politiche perché è già troppo e troppo a basso costo quello che fanno quotidianamente. Continuiamo a vedere risolte situazioni parallele di cui gioiamo (ultimamente i lavoratori dell’Arssa o i dirigenti medici che verranno stabilizzati da qui a qualche giorno!!) …crediamo di avere il diritto di gioire anche noi per la risoluzione definitiva della nostra condizione lavorativa e comunque, sappia, che non ci arrenderemo facilmente, che non consentiremo di calpestare un’identità professionale costruita nel tempo con tutta la passione di cui siamo state capaci! L’augurio di fine anno che le faccio? Che la sua politica sappia assicurare ogni forma di garanzia a queste professionalità anche in nome del sacrosanto principio delle “pari opportunità” che le rammento esistere».


26 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME Oltre 40 partecipanti alla performance urbana promossa dall’Associazione culturale 400KC

Successo per Biciclette in Libertà Una simpatica manifestazione simbolica per parlare di “nuova mobilità urbana” LAMEZIA TERME — Oltre 40 partecipanti alla performance urbana biciclette in libertà promossa dall’Associazione culturale 400KC. Una manifestazione simbolica - per parlare di “nuova mobilità urbana” - che ha visto la partecipazione di ciclisti professionisti dei diversi club cittadini (Sporting Lamezia - Sportissimo - Ciclo Star Pianopoli Bike e Team Sambiase) inoltre numerosi artisti e professionisti di ogni età. Un giro nel centro storico da piazza Stocco a corso Numistrano, corso Nicotera, via Venti Settembre, piazza Mercato, piazza San Giovanni e conclusione nuovamente su corso Numistrano. Una straordinaria performance ripresa da video e fotografie per parlare di una nuova mobilità urbana, ovvero il tema della prossima mostra organizzata da 400K- Moti Urbani StazionImpossibili. Dopo il grande successo di Pontile Lamezia Nuove Ipotesi ancora una tematica di urbanistica affrontata attraverso arte e architettura (il bando è consultabile al sito www.400kc. eu). Biciclette in libertà sarà una performance urbana ripresa da video e fotografie che entrerà a far parte dell’allestimento della prossima mostra di giugno 2009. Nel corso dell’evento percorrendo le strade di Lamezia la gente ha osservato incredula il passaggio di 40 ciclisti targati “senza benzina” e dai cappelli goliardici. L’occasione è stata importante per mettere in luce diverse problematiche: assenza di piste ciclabili, assenza di cultura della bicicletta. BiciLAMEZIA TERME — «Esprimiamo tiepida approvazione per il cartellone di iniziative promosso dal Comune per il periodo delle feste, in particolare ci è gradito come sia cambiata, rispetto allo scorso anno, l’organizzazione del concerto di fine anno». Così in una nota il Cerchio e la Croce di Lamezia Terme. «Nulla da spartire con il flop della scorsa stagione - continua il documento -, saranno state le polemiche sollevate da “il cerchio e la croce” prima e dopo il concerto? Poco importa, resta il fatto che quest’anno a Lamezia si tornerà a festeggiare il capodanno quasi in modo dignitoso, senza accogliere gli avanzi delle feste di fine anno di al-

Alcuni momenti dell’iniziativa

clette in libertà ha destabilizzato per circa un’ora le abitudini di una città che avrebbe tutte le caratteristiche per essere percorsa in bici ma che in realtà è carente di questo tipo di cultu-

ra. Biciclette in libertà è stato un elogio alla bici, ad uno sport sano che rispetta l’ambiente e soprattutto fa riscoprire la città in un aspetto molto più civile del solito traffico selvaggio.

LAMEZIA TERME Nota del Cerchio e la Croce sul programma dell’amministrazione comunale per le festività

«Concerti a Capodanno o servizi per la città?» tre città italiane (come accadde lo scorso anno). Infatti, mentre lo scorso anno ci siamo sorbiti un “concerto per pochi”, costoso, anonimo e svoltosi l’uno gennaio, il giorno dopo della vigilia di capodanno, mentre tutte le altre città d’Italia si risvegliavano dai fumi della festa, quest’anno avremo un primo dell’anno quasi tradizionale, il 31 dicembre con un artista almeno conosciuto e che nel bene o nel male porterà la città alla ribalta del-

Caparezza

le cronache regionali. Insomma ci è voluta la crisi, la recessione e magari l’occhio critico del Cerchio e la Croce, per portare a Lamezia un artista “conosciuto” che alla modica cifra di 44.000 euro per qualche ora ci farà evadere dalla triste realtà politica e sociale in cui Lamezia Terme versa ormai da qualche anno. Magie di fine anno potremmo chiamarle, peccato però che il presente offertoci dopo la festa è fatto di mare sporco, tonnellate di spazzatura,

disoccupazione, lavoro in nero e politici apatici in grado solo di non decidere su tutto. Al sindaco, che in occasione dei festeggiamenti del primo dell’anno ha auspicato per il 2009: “la costruzione di una città migliore”, dimenticando di essere in carica da quasi 4 anni, diciamo che per rendere ciò possibile si deve partire da una sua profonda autocritica e da quella del suo team, con cui ha reso questa città antidemocratica, assoggettata completamente alle logiche di parte e sempre più divisa nel suo territorio fisico e sociale, siamo convinti - conclude la nota - che un atto simile oltre ad essere un gesto responsabile sarebbe il vero regalo per noi Lametini».

CROPANI Il lavoro musicale svolto dal 12enne Rosario Tavano che comprende l’interpretazione di dieci brani

“Il mio sogno è cantare”, il cd CROPANI — Cantare per comu-

nicare la voglia di amare. Cantare per sentire intorno a sé il calore dell’amicizia. Cantare per sentirsi libero di manifestare i sentimenti attraverso le parole e la musica. Cantare per la voglia di guardare alla vita con ottimismo e fiducia, nonostante le amare privazioni che la vita stessa a volte riserva. Cantare per sognare un mondo migliore. Questo il senso del lavoro musicale dal titolo “Il mio sogno è cantare” svolto dal dodicenne Rosario Tavano, raccolto in un Cd che comprende l’interpretazione di dieci brani e che è stato dato in omaggio a tutte le per-

sone presenti nella serata di presentazione all’auditorium “A. Dolce” di Cropani. Un regalo di Natale alla comunità cropanese da parte di un ragazzo intraprendente, creativo e pieno di speranze per il futuro che in soli tre mesi ha svolto da solo il lavoro di preparazione del Cd. Una ventata di ottimismo che viene proprio da un ragazzo a cui la vita ha tolto prematuramente e tragicamente fin dal 1996, in occasione del disastroso alluvione di Crotone, la figura di riferimento del padre. Una vita di sofferenza, quella di Rosario, caratterizzata da continui e repentini cambiamenti

nella vita emozionale, ma che gli sono serviti per meglio strutturare la sua personalità. I familiari che si sono presi cura di lui, sanno di avere a che fare con un ragazzo che ha le idee chiare e che nutre un grande senso di altruismo e di umiltà, valori che gli sono stati trasmessi dalla sua guida spirituale, Padre Francesco Critelli, parroco di Cropani, il quale, durante la serata di presentazione del Cd, ha invitato Rosario a non lasciarsi entusiasmare dalle false illusioni e di continuare a seguire, con responsabilità e spirito di sacrificio, la via della formazione culturale e spirituale.

Rosario Tavano

Il giovane talento ha dedicato il suo lavoro musicale al padre, non a caso il primo brano della raccolta è “A te” di Jovanotti ma, attraverso il canto, Rosario spera di dare un senso pieno di

significati alla sua vita, ecco perché chiude la raccolta con il brano di Vasco Rossi “Un senso”. Giuseppe Fittante


28 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SETTINGIANO La replica del consigliere comunale Luigi Criniti al primo cittadino Alfeo Tallarico, sui finanziamenti

«L’Amministrazione non è esaustiva» «Quello che non ho sentito pronunciare durante l’ultima seduta del consiglio è chi sono i beneficiari» SETTINGIANO — Il consigliere

Comunale di Settingiano Luigi Criniti replica al sindaco Alfeo Tallarico. «Il sindaco di Settingiano Alfeo Tallarico, - scrive in una nota il consigliere - in risposta ad un mio articolo pubblicato in data 28-11-2008 sul vostro quotidiano, dove chiedevo maggiori ragguaglia circa alcuni Finanziamenti destinati al Comune di Settingiano, continua ad omettere di indicare i soggetti che in maniera determinante si sono prodigati ed interessati per far sì che detti finanziamenti giungessero nelle casse del nostro comune. La mia era una pura provocazione, poiché era chiaro che il soggetto erogatore fosse la Regione Calabria. Quello che non ho sentito pronunciare durante l’ultima seduta del consiglio comunale, né da parte Tua né da parte di alcun esponente di maggioranza, è a chi dovessimo essere grati, o meglio

quali fossero i soggetti che si erano fattivamente interessati per far accreditare i finanziamenti. Mi riferisco, ovviamente, ai Signori Bevacqua e Jozzo e al l’ex Consigliere Comunale di maggioranza Rhao che, grazie all’interessamento del loro interlocutore on. Pino Guerriero, che con lettera nominativa visionata dal sottoscritto, assicurava il suo personale interessamento per fare in modo che i finanziamenti previsti dalla legge 24 venissero riconosciuti anche per il Comune di Settingiano. Chiarito questo aspetto, ovvero la vera paternità e l’opportunità di realizzare alcune infrastrutture sul nostro territorio, vorrei continuare a soffermarmi su alcune risposte non date. Nella Sua replica, il sindaco di Settingiano, non è per niente esaustivo circa i quesiti posti dai cittadini di Martelletto in materia di Viabilità, manutenzione delle

strade, assenza di strisce pedonali, mancanza di illuminazione pubblica, cassonetti per la raccolta dei rifiuti maleodoranti, assenza di spazi idonei dove i giovani, gli anziani, le mamme e i loro figli possano trascorrere con serenità e spensieratezza qualche ora della giornata. Relativamente poi, alla costruzione di una nuova Chiesa a Martelletto, vorrei ricordare che l’esproprio dell’area su cui dovrà essere edificata la nuova Chiesa è stato effettuato dalla precedente amministrazione, e oggi, a distanza di quasi cinque, la Chiesa non esiste ancora. Le condizioni igienico-sanitarie dell’intero comprensorio, concepito come zona mista a industriale, continuano a peggiorare quotidianamente anche per via della mancanza di un depuratore e la zona, oggi, si è trasformata in una vera pattumiera a cielo aperto. A tal proposito, inviterei

tutta la popolazione di Martelletto, a consultarsi con il Codacons per verificare se sussistono le condizioni per evitare il pagamento della quota relativa alla depurazione inserita nel ruolo per il consumo dell’acqua. Il tempo passa e nonostante le nostre sollecitazioni, continuiamo a registrare un atteggiamento ostruzionistico e di scarsa attenzione nei confronti del territorio di Martelletto. Al contrario, assistiamo alle sollecitazioni pressanti da parte del nostro sindaco, presso l’Amministrazione Provinciale, affinché venga bitumata la sola strada di via Galati nel territorio di Settingiano. La mia impressione, vivendo il territorio in maniera assai diversa da chi vi è nato e si è radicato, è che il campanilismo si avverte anche dietro alcune determinazioni dell’amministrazione comunale. Campanilismo che, non solo non giovi a nessu-

no, ma rischia di compromettere definitivamente uno sviluppo sinergico e complessivo del nostro comprensorio. Nulla di personale dunque nei confronti dei cittadini di Settingiano, ma continuo a ritenere ritengo discriminate l’atteggiamento che non considera alla stessa stregua cittadini che allo stesso modo pagano i tributi. L’occasione è gradita per ringraziare personalmente l’ass. Russo che, alla mia presenza, si è attivato presso la Catanzaro Servizi per far rimuovere parte dell’immondizia accumulata accanto i cassonetti e, sostituendosi tra l’altro all’Ass. ai Lavori Pubblici, ha fatto riparare col bitume alcune grosse buche presenti sulle strade di Martelletto. Auguro a tutta la comunità di Settingiano-Martelletto i mie più sinceri auguri di un sereno e felice 2009 all’insegna dell’unità e nella comunione di intenti».

STALETTI’ Una collezione di oggetti unici ed eleganti che si rifanno all’antica tradizione calabrese

La magia dei monili di Claudio Gioielli STALETTI’ — Mistero, seduzione, fascino, bellezza, giochi di luce. La magia dei monili di Claudio Gioielli sa adattarsi a stili e personalità diverse. La gioielleria di Claudio Pisano, a Stalettì, anche in questo periodo natalizio si sta caratterizzando come punto elegante, originale e tradizionale per fare un regalo di un certo valore e che duri per sempre. Claudio, infatti, è stato capace di donare una nuova immagine alla gioielleria moder-

na, mettendo a disposizione della clientela modelli sempre nuovi e ricercati, non disdegnando la collaborazione con l’artigianato artistico calabrese: dai maestri orafi Luigi e Raffaella Mungo di Squillace agli artisti del “Tesoro di Hera” di Crotone. Una pregiata collezione di oggetti unici ed eleganti che si rifanno all’antica tradizione calabrese. Claudio Pisano è un giovane di 25 anni che ha deciso di investire in Calabria, tuffandosi in

un’attività per nulla facile, ma che lo rende felice ogni volta che riesce a soddisfare i desideri di coloro che amano i preziosi e che vanno alla ricerca di scoprire i “suoi” tesori. L’azienda Claudio Gioielli, ubicata nella centralissima via Fazzari di Stalettì, ha ottenuto anche diversi premi per la sua attenzione e puntualità nello splendido settore dell’oreficeria. Salvatore Taverniti

Claudio Pisano

GASPERINA Gli alteti sono stati premiati per i successi ottenuti nel corso di quest’anno

Il Gran Prix nazionale si prepara al 2009 GASPERINA — Il Gran Prix nazio-

nale di Gasperina chiude gli appuntamenti 2008 della C. S. E. N., federazione nazionale riconosciuta dal C. O. N. I. che raggruppa fra le tante discipline anche la “bench press” (ritenuta molto spettacolare poiché consiste nel sollevare su una panca, un bilanciere carico e fare più ripetizioni possibili), e proprio in questa specialità che a Davoli Marina, alla Flex Gym, si allena il più forte atleta nazionale

di categoria, Giuseppe Lomanno, detto “U Biondu”, che ha sbalordito giudici e spettattori sollevando ben 190 kg. Nella stessa giornata, Alfredo Carella, maestro della Flex Gym, che allena il campione Giuseppe Lomanno, faceva gareggiare un atleta emergente, Rocco Colubriale, oggi più che una promessa, poiché alla sua prima uscita ha conseguito la medaglia d’argento nella categoria juniores con un’alzata di 100 kg. Vista la sua

giovane età è destinato in primavera a sbalordire tutti in quanto i miglioramenti conseguiti alla palestra Flex Gym, sotto la guida del coach Alfredo, sono notevoli. Un 2008 senz’altro positivo per Lomanno e compagni e un 2009 ricco di appuntamenti, a cominciare con le selezioni in primavera per i campionati italiani che si svolgeranno a Giugno a Roma! Sarà pronta la città eterna a contenere lo Tsunami calabrese?...

SELLIA MARINA Continua l’azione di socializzazione voluta dai parroci don Cosentino e don Rimotti

Oggi in piazza la sagra della crespella SELLIA MARINA — Continua l’azione di socializzazione voluta dai parroci don Giuseppe Cosentino e don Raffaele Rimotti nella comunità selliese. Oggi, a partire dalle ore 18,30, in piazza Giardinello, la parrocchia SS. Rosario con il patrocinio della Amm. Comunale, il contributo della Amministrazione provinciale e la collaborazioni delle associazioni, Zefir, L’Aurora e Ass. culturale Sellia Marina, organizzano la sagra della “Crespella” e una tombolata con ricchi premi per i bambini del catechismo, che sarà caratterizzata da due distinti momenti, uno dedicato ai bambini e l’altro agli adulti. Parte del ricavato della tombolata sarà devoluto all’Ass. Don Raffaele e don Giuseppe

Giuseppe Fittante

Lomanno, Carella, Colubriale

Torre di Ruggiero, l’appello del sindaco No alla soppressione degli psicologi TORRE DI RUGGIERO — «Sento la necessità di intervenire ancora una volta, nella mia qualità di sindaco di Torre di Ruggiero, non avendo mai avuto risposta alcuna dai competenti Organi regionali, in ordine al trasferimento nei ruoli delle Asp disposto dagli Assessorati Regionali al Personale e ai Servizi Sociali dei componenti l’equipe socio-psico-pedagogico già in servizio presso i Comuni. E’ davvero curioso ciò che accade in Calabria: scrve il sindaco - quando vi è qualcosa che funziona, si sente la necessità di dovere comunque intervenire e così facendo si trasforma una positività in nullità. Ora, al di là dell’aspetto circa la legittimità giuridica del disposto trasferimento, ciò che appare singolare è che la Regione Calabria da una

parte con proprie disposizioni normative affida ed assegna i compiti dei servizi sociali ai singoli Comuni, e dall’altra, in modo contraddittorio e irragionevole e bizzarro, sottrae agli stessi Comuni ex abrupto e senza nemmeno preavviso alcuno il personale specializzato già in servizio operoso e che tanti frutti ha apportato alle singole comunità. Si pensi, ad esempio, all’importante azione di sollievo per numerosi nuclei familiari messa in campo dagli operatori e dalle Assistenti Sociali nelle aree dell’entroterra calabrese in cui, purtroppo, le situazioni di solitudine e di emarginazione sociale raggiungono livelli altissimi e di allarme. Occorre, allora, che la Regione Calabria ripensi in nuce l’intera questione».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 29

CALABRIA LAMEZIA TERME Per le 115 manifestazioni natalizie il Comune ha speso circa 82 mila euro. Soddisfatto il sindaco per il grande sacrificio

Proseguono gli eventi fino al 6 gennaio Il concerto di punta è quello di capodanno con il grande artista Caparezza LAMEZIA TERME — Natale e Capodanno feste e concerti, spettacoli e presepi. Per 115 eventi il Comune ha speso circa 82 mila euro, cifra questa che dovrà essere aggiunta ai 44 mila euro del concerto di Caparezza e ai 15 mila del concerto di capodanno. «Nell’arco di un mese - afferma il sindaco Gianni Speranza a giustificazione delle cifre - abbiamo fatto una spesa sacrificante, che probabilmente non saremo in grado di ripetere il prossimo anno, ma che oggi ci permette di poter scegliere tra diversi spettacoli e intrattenimenti». Nonostante gli sforzi per non farne sentire la mancanza, resta forte il cruccio del Teatro Grandinetti, che di sicuro nessun lametino può dimenticare, soprattutto in certi periodi dell’anno, allora il sindaco si esprime così anche per giustificare i soldi spesi: «Questa somma, non avremmo potuto investirla per acquistare il Teatro Grandinetti, perché avremmo avuto bisogno di molti più soldi e ancora non è iniziata l’asta». Nella mattinata di domenica, il sindaco Gianni Speranza, accompagnato da due funzionari del comune, Ferraiolo e Nicotera e dal-

l’assessore ai Lavori Pubblici, Zaffina, ha illustrato le tappe sin qui percorse dal progetto natalizio e quelle ancora da raggiungere. L’ultima settimana del 2008 si apre con il concerto Sper Elastic Buble Plastic “Ass. Note al Margine”, alle ore 21 del 29 dicembre presso il Teatro Umberto; martedì 30 dicembre scenario degli spettacoli sarà Caronte, dove alle ore 17 avrà inizio l’animazione organizzata dalla Pro Loco, a seguire si esibirà il gruppo folkloristico “I Nuovi Zampognari”, alle ora 19,30 invece l’AssoFormac di Prestia presenterà presso la Chiesa S. Antonio il recital di poesie e musica “Facimu Natala”; si chiuderà l’anno in musica con la passeggiata in città della Blu Band di Babbo Natale che dalle ore 10 percorrerà via san Giovanni, via Crocefisso, viale I Maggio, via T. Fusco e Piazza Mercato vecchio, sempre a Piazza Mercato alle ore 19 l’associazione “Domus Bethanie” proporrà “Capodanno senza pistole”. Il giorno di Capodanno, in attesa del concerto serale, alle ore 19 l’associazione “P. Ardito” ha invitato i lametini ad unirsi alla strina a Gesù, a San Teodoro nel

Il sindaco Gianni Speranza

Castello Normanno-Svevo. «Quest’anno, per il concerto, abbiamo una novità - evidenzia Speranza - Si è deciso, dietro richiesta dei cittadini, di venir meno alla tradizione anticipandolo alla notte tra il 31 dicembre e l’1 gennaio. Facendoci carico delle varie richieste, a partire dalle 12.30 la città di riempirà delle note di Caparezza, artista amato soprattutto dalla fascia giovanile. Si presenta come un fatto molto

gradito. Contemporaneamente manteniamo il tradizionale concerto di capodanno. Si è discusso molto sul fatto che le problematiche del Teatro Grandinetti avrebbero impedito di fare il concerto. Fortunatamente - ha detto ancora il sindaco - si è risolto tutto e il concerto, organizzato ancora una volta da A. M. A. Calabria, inizierà alle 18.30 e si terrà nell’Auditorium del Magistrale. Purtroppo abbiamo dovuto posticiparlo al 2 perché la Filarmonica di Donetsk il primo gennaio è impegnata a Palermo». Le attività riprenderanno poi nel tardo pomeriggio del 3 gennaio, quando dalle ore 18 alle 21 su corso Numistrano e corso Nicotera si alterneranno il gruppo folk “Nicastro c’Abballa” e la Blu Band di Babbo Natale, mentre alle 19 presso la sala consiliare di sambiase l’associazione Controtempo presenterà un concerto jazz e, contemporaneamente, nella Chiesa san Giovanni Battista si terrà il concerto di Natale organizzato dall’associazione musicale “Santa Cecilia”. Le attività di punta del 4 gennaio sono l’arrivo della Befana per i bambini, che avverrà in mattinata presso lo

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Societa’ finanziaria leader del mercato

CERCA in Calabria

per completamento organico

n. 2 figure professionali cosi delineate:

a) Professionista esperto di mutui b) Figura commerciale prestiti personali. I candidati interessati dovranno far pervenire curriculum vitae ed espressa autorizzazione al trattamento dati al seguente indirizzo:

Silf ubi><banca, via Leopoldo Muzii 22, 65123 Pescara indicando sul retro della busta:

selezione area Calabria.

Ica Foods SpA

azienda leader nel settore alimentare, ricerca per le provincie di CATANZARO e CROTONE

VENDITORI per attività di vendita con furgone Garantiamo: provvigioni mensili, premi ed incentivi, automezzo (Ducato), formazione retribuita. Requisiti: patente di guida B, disponibilità ad operare con p. iva. Per info. e colloqui 0968. 727809 (ore ufficio) oppure 335.7274580

www.icafoods.it

SPA

è la concessionaria di pubblicità esclusiva dei mezzi : AsteInfoappalti QuiEconomia il Domani della Calabria QuiSardegna Nord e di un qualificato sistema internet come www.aste.eugenius.it | www.calabriacity.com | www.ildomani.it Inoltre rappresenta, per la Calabria, importanti gruppi editoriali nazionali . Nel quadro di un programma di sviluppo della Divisione Pubblicità locale

ricerca

nr. 5 SALES ACCOUNT/ambosessi per le province di

Catanzaro | Vibo Valentia | Crotone | Cosenza | Reggio Calabria ai quali verrà affidato un importante elenco clienti da sviluppare, per prodotto di vendita, nella provincia di competenza. Ricerchiamo diplomati o neolaureati, brillanti e responsabili con spiccate capacità relazionali che dimostrino costanza e tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Offriamo: la possibilità di entrare in un’azienda innovativa e che da sempre forma i migliori venditori del settore attraverso formazione e supporto costante sul campo; un importante compenso provvigionale con erogazione di anticipi mensili commisurato alle effettive capacità. incentivi al raggiungimento degli obiettivi; mandato Agente Enasarco sede di lavoro: Calabria Si richiede: disponibilità all’iscrizione all’Albo Agenti e auto propria. SEDE DI LAVORO: province di Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Reggio Calabria DIVISIONE AZIENDALE: Vendite Pubblicità Locale TIPOLOGIA CONTRATTO: Agente di Commercio Inviare dettagliato curriculum vitae a : Mediatag Spa - Selezione Fax : 0961.903421 | Email: info@mediatag.it Località Serramonda- Zona Ind.le , 88040 Marcellinara (Cz) Ai sensi degli articoli n°1 L.903/77 e n°4 L.125/91 questo annuncio è diretto a candidati dell’uno e dell’altro sesso. Informativa ai sensi del D. Lgs 196/2003. La gestione dei dati avviene nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003 ed in qualsiasi momento l´Interessato potrà esercitare i diritti di cui all´articolo 7.

stadio d’Ippolito con l’ausilio di un elicottero della Guardi di Finanza, la commedia teatrale “L’amico del diavolo” di P. De Filippo nella sala teatro S. Francesco di Paola e la Messa Solenne in memoria di coniugi Aversa, alle ore 18 in Cattedrale. Gli appuntamenti proseguiranno martedì 6, con la favola della Befana narrata dal Teatro P alle ore 11 a piazza Mercato, con i vari Presepi viventi, cori e concerti in piazza. A conclusione delle attività, l’associazione Terremobili proporrà lo spettacolo “La poesia canta l’amore” sabato 10 alle ore 18 presso la sala consiliare di Sambiase. L’impegno per le festività natalizie però è partito dal 6 dicembre scorso, infatti, la città ha visto un susseguirsi continuo di attività che hanno coinvolto l’intero territorio proponendo diversi contenuti; si è spaziato dai Presepi viventi nei centri storici di Sambiase e Nicastro, ai concerti di Natale per i più piccoli, passando per i Presepi a rete eseguiti nelle Parrocchie e nelle varie Comunità lametine, gli incontri teatrali e gli oltre trenta cori che hanno intrattenuto, e continueranno a intrattenere fino al 10 gennaio, il numeroso pubblico cittadino. Per come ha spioegato il primo cittadino questo mese di manifestazioni si è “innestato” nei festeggiamenti in occasione del 40° anniversario della fondazione della città, che troveranno il giusto coronamento il 4 gennaio, giorno in cui quarant’anni fa nasceva Lamezia Terme. «Questo programma, nel suo complesso ha spiegato il sindaco - ricopre un arco temporale di più di un mese. Si tratta di un piano molto articolato e differenziato, sia dal punto di vista della presenza in tutto il territorio cittadino, sia dal punto di vista delle attività effettivamente svolte. Spettacoli e cori molto suggestivi, e non solo. C’è stata anche la musica rock proposta da vari gruppi che si sono esibiti il 23 scorso al Palazzetto dello sport, coniugando il tema natalizio con il sound metal. Poi i Presepi viventi, che ho percorso con vivo interesse. E’ci tengo a dire che è stata molto interessante l’idea delle bande nelle piazze, che ha coinvolto soprattutto i bambini». E’ intervenuto anche il dottore Ferraiouolo che ha evidenziato: «Quest’anno abbiamo invitato le associazioni ad intervenire nelle varie iniziative. Sono stati presentati diversi progetti che l’Amministrazione Comunale ha approvato, ciò significa che c’è un forte interesse da parte del territorio, in particolare dalle frazioni. Un’attenzione maggiore è stata prestata all’Ospedale e al carcere, proprio a testimonianza della coscienza solidale della città. Infatti, per lunedì 5 gennaio è previsto uno spettacolo de “I Calabruzi” proprio nella Casa Circondariale lametina». Infine, ha specificato alcune cose anche l’assessore ai LLPP, Zaffina: «Il programma è vasto e copre l’intero territorio. Si indirizza ad un pubblico con gusti differenti. L’amministrazione si attende un numero imprecisato, ma “sostanzioso”, di partecipanti per il concerto di Caparezza, in particolare giovani. Soprattutto perché non ci sono manifestazioni simili nei territori vicini, ancora neanche per il capoluogo è stato deciso nulla». Settimio News


30 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA Protagonisti dello spettacolo i tenerissimi bambini della scuola dell’Infanzia del VII circolo didattico di Catanzaro, plesso Janò

Ecco a voi il “Concerto di Natale” Guidati da Elena Losito, Angela Donato e Lina Sergi, i piccoli si sono cimentati in un recital natalizio CATANZARO — I bambini della scuola dell’Infanzia del VII circolo didattico di Catanzaro, plesso Janò, il 19 dicembre sono stati i tenerissimi protagonisti del “Concerto di Natale”. Guidati dalle insegnanti Elena Losito, Angela Donato, Lina Sergi, i piccoli si sono cimentati nella drammatizzazione del recital natalizio. «Nel simpatico e divertente spettacolo i bambini hanno avuto modo di riflettere sul vero significato del Natale» - ha sottolineato Elena Losito che ha aggiunto: «Abbiamo affrontato con i nostri alunni, con piccole osservazioni e piccoli pensieri, l’importante concetto del consumismo, senza fargli pesare la grandezza di questo argomento. La loro sincerità e la loro ingenuità è esplosa in un insegnamento: “si deve vivere per essere e non per avere” in un mondo, però, che soppianta l’essere con l’avere. I bambini coinvolti hanno provveduto alla realizzazione dello scenario suggestivo e magico, nonché di tutte le decorazioni natalizie necessarie. Inoltre, per la realizzazione del recital, è stato proposto ai piccoli l’ascolto di racconti, poesie e canti natalizi da drammatizzare consentendo loro di vivere esperienze stimolanti e necessarie per lo sviluppo delle competenze relazionali e comunicative, arricchendo il repertorio linguistico, per rafforzare l’autostima e la sicurezza e per lo sviluppo della creatività e dell’immaginazione, oltre che della fantasia». I protagonisti sono gli angioletti che, come ogni anno, sono pronti a festeggiare il Natale con il tradizionale concerto, ma… vengono contagiati CATANZARO — E’ stato disponi-

bile a rispondere alle nostre domande sul tema “cucina e specialità gastronomiche” Antonio Romeo, cuoco dell’anno 2007, attualmente docente di cucina presso l'istituto professionale alberghiero di Soverato, esponente dell'associazione provinciale cuochi catanzaresi, oltre che rappresentante per la Calabria dell'istituto superiore di gastronomia “scuola delle cucine regionali d’Italia” (Italcook) Jesi. Un calabrese doc, nato a Botricello, in provincia di Catanzaro, che fin da giovane ha dato prova di una spiccata sensibilità gastronomica. Ha frequentato l’istituto alberghiero di Stato a Locri sotto la guida del grande maestro di gastronomia Gennaro Pisani; finiti gli studi si è trasferito a Milano, dove ha frequentato molti stage nei più grandi ristoranti del capoluogo lombardo. Si è appassionato alla cucina regionale italiana, realizzando ricerche sulla gastronomia delle varie regioni della Penisola. Negli Anni Novanta ha deciso di tornare a vivere in Calabria, dove ha costituito insieme ad un gruppo di colleghi l’Associazione Provinciale Cuochi ed, in un secondo momento, l’Unione Cuochi Calabria. Per descriversi, utilizza queste parole: «Sono una persona che ama degustare, mangiare e conoscere tutto ciò che riguarda la “gastronomia”. Un conoscitore delle ricette tradizionali alle quali attingo, per il mio lavoro, creando piatti attuali senza mai stravolgere la tipicità dei sapori, perchè in questo sta tutta la nostra storia. Credo che il percorso gastronomico di una regione racchiuda tutta la sua cultura e l'evolversi del tempo. La cucina è un luogo dove condividere i piaceri del palato e della conoscenza dei prodotti del territorio; sono contro l’o-

Nelle foto alcuni momenti della serata ed i protagonisti che hanno fatto tesoro di un grande e profondo insegnamento: “Si deve vivere per essere e non per avere” in un mondo che purtroppo soppianta l'essere e con l'avere.

da una epidemia d’influenza, che suscita il panico in Paradiso. Solo il pensiero affettuoso dei bambini del mondo potrebbe guarire gli angeli ammalati, i quali, consapevoli che ogni bambino prima della mezzanotte pensa so-

lo ai doni da scartare, non credono a questa terapia del “pensiero positivo”. L’ingenuità e l’ottimismo dei piccini, però, vincono, in quanto, la forza del pensiero buono guarisce gli angeli che finalmente possono cantare senza

problemi. Chiuso il sipario la festa non è finita; sono seguiti i ringraziamenti delle insegnanti del plesso che hanno partecipato alla realizzazione della manifestazione di Natale ed il ricco buffet organizzato ed offerto dai geni-

tori dei bambini. Inoltre, non poteva mancare il buon vecchio Babbo Natale che, in chiusura di serata, ha distribuito tanti doni agli angioletti buoni.

A tu per tu con Antonio Romeo, docente di cucina presso l’Istituto professionale alberghiero di Soverato

gente oggi va al ristorante più spesso che nel passato; qui ha imparato a presentare il cibo in modo piacevole, ad usare il colore dei cibi in un modo armonico, a servire le portate secondo i codici del buon gusto e a considerare l’alimentazione come uno degli aspetti della cultura di una civiltà». Che ne sarà del patrimonio gastronomico regionale nell’era tecnologica? «Credo che la tecnologia abbia migliorato la nostra vita in tutti i settori, anche in cucina. Ma la gastronomia nasce dall’esperienza di un essere pensante che unisce al sapere, la passione, la ricerca dei sapori e l’amore per la vita. Basta pensare ad una madre che allatta il suo bambino; in quel gesto non vediamo solo una trasmissione di cibo, ma ne percepiamo il calore e il benessere. Una combinazione che difficilmente possiamo sostituire. Per questa ragione nessun cuoco può elaborare grandi piatti se non ha ingredienti di qualità; le innovazioni tecnologiche da sole non bastano: un cuoco non riesce a realizzare un ottimo piatto, se non riesce ad emozionarsi!». Quale è il ruolo di voi docenti? «Noi docenti seguiamo con molta attenzione questi cambiamenti. Le varie associazioni di categoria nascono per difendere il patrimonio gastronomico italiano nel mondo e il nostro insegnamento ha radici profonde in ciò che si produce localmente, nelle diverse regioni. Ai giovani che desiderano lavorare in cucina nei prossimi decenni cerchiamo di dare due indicazioni fondamentali: un occhio alla tecnologia che sempre muta e soprattutto grande attenzione alla materia prima, agli ingredienti buoni e naturali».

Il cuoco dell’anno 2007 Antonio Romeo

mologazione della cucina perchè ci toglie la nostra identificazione. Credo che ogni regione debba conservare i suoi profumi e suoi sapori. Facciamo un esempio: non saprei immaginare altrove il profumo del basilico che caratterizza la regione ligure per la preparazione del pesto; cosi è per tutte le altre regioni». Che cosa è la cucina regionale italiana? «Quel bouquet di profumi che caratterizza una determinata regione in quanto posta in una determinata area geografica. Proprio per questo basta spostarsi di pochi chilometri per sperimentare nello stesso piatto, impercettibili variazioni, un ingrediente in meno o un sapore in più, provocano alla fine un’armonia diversa». Che rapporto ha con la cucina del territorio? Sono calabrese. Ho girato l’Italia in lungo ed in largo. Nella mia

Credo che il percorso gastronomico di una regione racchiuda tutta la sua cultura e l’evolversi del tempo. La cucina è un luogo dove condividere i piaceri del palato e della conoscenza dei prodotti del territorio

parentesi lavorativa milanese mi sono bruciacchiato le dita nei migliori ristoranti del capoluogo lombardo. Ho appreso i segreti della cucina regionale italiana. Tutte queste esperienze e ricordi costituiscono il filo conduttore della mia cucina». Gli italiani, secondo lei, amano la buona tavola? «Sì, lo dimostrano il fiorire di trasmissioni televisive, il proliferare di giornali di settore e di riviste in genere che parlano di cucina. L’interesse per la gastronomia c’è sempre stato; si pensi agli scritti che ci arrivano dall' antica Grecia. Credo che comunque sia cambiato il rapporto con il cibo». In che modo è cambiato il rapporto con il cibo? «Il cibo non è visto più solo come un mezzo per sopravvivere, ma come un modo per sfamarsi con piacere. È anche se la pubblicità influenza un po' tutti, il consumatore che si vuole bene, che ama regalarsi delle ore piacevoli a tavola, va alla ricerca dei prodotti genuini». A chi va il merito di tutto questo? «I media in questo ci hanno aiutati; ma il merito va al lavoro dei tanti cuochi che hanno elaborato, studiato e reso la cucina quella che è adesso, idonea allo stile di vita attuale. Un tempo la gente conosceva solo i piatti della sua regione. In Italia fra gli anni ’60 e oggi la cucina si è de-regionalizzata. I milanesi hanno imparato a fare la pasta con le melanzane mentre i napoletani il risotto alla milanese come spiegava il prestigioso cuoco Gualtiero Marchese nel suo libro “Oltre i fornelli”. La maggior parte della

Rita Macrì

R. M.


Pag. 31

APPUNTAMENTI il Domani

Martedì 30 Dicembre 2008

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

ROSSANO Alle ore 21 si esibirà il noto comico siciliano conosciuto dal pubblico per la sua partecipazione a “Colorado Cafè” e “Zelig”

Spettacolo con Giovanni Cacioppo Un momento di allegria e di cabaret di grande livello offerto dal Comune ROSSANO — Giovedì primo gennaio 2009, in piazza Bernardino Lefosse, alle ore 21 si esibirà il noto comico siciliano Giovanni Cacioppo conosciuto dal pubblico per la sua partecipazione a “Colorado Cafè” e “Zelig”. Cacioppo, comico e umorista siciliano, di fama nazionale, ha vinto nel 1995 il premio nazionale “Ugo Tognazzi” a Cremona e il concorso “Cabaret Amore mio” di Grottammare (Ap), inoltre ha partecipato a numerosi programmi televisivi come “Solletico” (Raiuno), “Va Ora in Onda” (Raiuno), Scatafascio (Italia 1), Zelig e Zelig Circus (Canale 5). L’artista ha partecipato anche ad alcuni film, fra cui “La leggenda di Al

John e Jack” e “Così è la vita” di Aldo Giovanni e Giacomo, “Lucignolo” di Massimo Ceccherini e “Al momento giusto” di Giorgio Panariello. L’Amministrazione Comunale ha inteso offrire ai cittadini un esilarante spettacolo gratuito diventato ormai un appuntamento atteso dai cittadini e dai visitatori, puntando su un umorismo sano e intelligente che ha fatto di Giovanni Cacioppo uno dei più conosciuti ed apprezzati comici italiani. Il sindaco e l’Amministrazione Comunale intendono, all’interno di una programmazione natalizia ricca e variegata, offrire un momento di allegria e di cabaret di grande livello.

Giovanni Cacioppo

PETRONA’ L’elegante istantanea che arriva dal paese presilano

Il primo Galà della sposa

L’ultimo atto della kermesse musicale, organizzata dalla Consulta giovanile

Con il Roccella Folk Fest il coraggio di sperimentare ROCCELLA JONICA — Il coraggio artistico di osare

e sperimentare. Si è chiuso con questo spirito la seconda edizione del Roccella FolkFest. L’ultimo atto della kermesse musicale, organizzata dalla Consulta giovanile di Roccella Jonica con il patrocinio dell’assessorato provinciale alle Politiche giovanili di Reggio Calabria, ha chiuso i battenti con un livello di qualità altissimo grazie all’esibizione del Folk SoundLab curato dal maestro Carlo Frascà. Dopo i concerti serali dei Rione Junno e dei Marasà, accompagnati da una vasta cornice di pubblico, quello del 28 dicembre all’ex Convento dei Minimi è stato un pomeriggio d’avanguardia, che ha visto strumenti diversi combinati insieme per dare spazio a nuove ed originali espressioni musicali. Il lavoro di Frascà e del suo gruppo, infatti, si è proposto lo scopo di studiare la tradizione al fine di scoprirne i margini di innovazione. Ciò non vuol dire accantonare il passato, bensì tenerlo presente in maniera critica per andare oltre, ricombinando in modo alternativo tutte le coordinate musicali del folk calabrese. Non è una impresa facile, ma, al tempo stesso, si tratta di polo di ricerca artistica molto attraente, che durante la tre giorni del FolkFest ha raggruppato a Roccella alcuni dei migliori musicisti della locride e non solo. L’impegno della Consulta giovanile, in accordo

con i direttori artistici Andrea Simonetta e Fabio Macagnino, è di continuare sulla strada del Folk SoundLab, poiché può davvero rappresentare una soluzione fuori dal coro nel panorama solito dei festival folk. Puntare sul laboratorio, pensato alla stregua di una officina musicale, non significa solo suonare ed esibirsi, ma soprattutto sperimentare, ricercare. Va da sé che occorre anche il lato della performance, ma questa, secondo quanto dice il Maestro Frascà «non deve trasformarsi in spettacolo commerciale, ma deve servire ai musicisti per consegnare all’uditorio l’indagine teorica e musicale che essi stanno eseguendo». Per sua natura il Folk SoundLab necessità di una continuità di ricerca e di studio che non ci permette di affermare che l’esibizione del 28 dicembre sia stata la sua conclusione. Al contrario: è stata indicata una via su cui lavorare e su cui esplorare. Esempio: invertire il rapporto fra musica e danza, non è la prima che da il la alla seconda, ma è il ballo che fa suonare. La Consulta di Roccella pensa già alla prossima edizione, con lo scopo di far diventare il laboratorio l’anima del Folk Fest, così da realizzare uno spazio di confronto artistico di qualità, in un paese che non nasconde, ma stenta a far esplodere, le potenzialità culturali di cui gode. (Agi)

LOCRI Una piccola mostra fotografico documentale curata da Assunta Barillaro e Stefania Pittelli

Il Cda della Fondazione Scannapieco LOCRI — Il 22 dicembre, in un clima

ormai prenatalizio, presso la sede nuovamente operativa della presidenza dell’Istituto Scannapieco si è svolto, voluto dal Cda della Fondazione medesima, un incontro con il sindaco e l’assessore alle Politiche Sociali. Nella sede, oltre al presepe realizzato con i pastori ritrovati è stata allestita, e rimarrà aperta per tutto il mese di gennaio 2009 per coloro che volessero visitarla, una piccola mostra fotografico documentale curata dalle dottoresse Assunta Barillaro e Stefania Pittelli, con la collaborazione dei borsisti Vincenzina Cattolico e Paolo Modafferi. Dopo aver esaminato la documentazione, visionato le foto che testimoniano lo stato degli immobili di pro-

prietà della Fondazione, la dott. ssa Larosa, dopo aver ringraziato anche le dott. sse Silvana Stalteri e Donatella Longo per il coordinamento tra Fondazione, volontariato e scuola, il dott. Claudio Belcastro e quanti hanno collaborato in quest’ultimo anno, ha informato il sindaco sulle attività svolte, sulle criticità anche finanziarie ma soprattutto si è soffermata sulle necessità di andare avanti con scelte coraggiose senza le quali l’esistenza della Fondazione non solo sarebbe ormai inutile ma rappresenterebbe un ulteriore sperpero di risorse pubbliche. L’assessore G. Calabrese si è complimentato per il lavoro svolto ed ha iniziato il Cda della Fondazione ad illustrare l’esperienza in consiglio comunale.

Il sindaco, nel concludere l’incontro, ha incitato il Cda a continuare sulla strada intrapresa e da lui condivisa fin dall’inizio. Egli stesso ha detto: «Solo attraverso la sburocratizzazione e la volontà di nuove progettualità potrà rivivere una Istituzione prestigiosa come la Fondazione Scannapieco». Il sindaco ha concordato inoltre con la decisione già intrapresa dal presidente nel novembre scorso di informare anche il sig. prefetto di Reggio Calabria sullo stato dell’Ente e si è fatto promotore di un ulteriore incontro congiunto ai fini di accelerare l’opera di risanamento e di riattivazione di questa storica istituzione locrese confermando la solidarietà di tutta l’amministrazione comunale per il complesso lavoro svolto.

Due modelli che hanno sfilato nel corso della manifestazione di Petronà

PETRONÀ — Il vestir bene è un’ambizione di molti, uno status simbol,

tanto più che si pensa comunemente che il vestito molto contribuisce alla dignità di chi lo porta. Se quel vestito è poi un abito da sposi o un abito da cerimonia allora è un oggetto su cui l’arte posa la sua carezza. E’ l’elegante istantanea che arriva dal paese presilano dove, nella capiente palestra comunale, c’è stato domenica scorsa il primo Galà della sposa accompagnato a un defilè di moda. Moda sì, ma anche storia per ricordare a tutti che gli italiani anche nelle fogge del vestire superano gli altri popoli. La manifestazione è stata promossa dall’associazione Insieme onlus in collaborazione con la “Sara regali Gs” di Rosaria Milano. I vestiti li ha messi il rinomato negozio di Cropani, al resto ci ha pensato il sodalizio tutto al femminile che a Petronà da cinque anni ha scritto belle pagine di socializzazione e inclusione sociale. Anche stavolta tanti consensi e tantissima gente, complici le musiche selezionate dal cantautore Carmine Scavo. Le spose erano bellissime con l’abito più importante di una vita. Ogni modello è stato spiegato nei particolari dalla competente presentatrice Vera Rizzuti, una ragazza che, non lo si scopre oggi, si trova molto a suo agio dietro un microfono. Le modelle rubavano lo sguardo anche perché ricche di ornamenti. Molto frequenti le collane, i gioielli d’arte, gli anelli, gli orecchini, i braccialetti. Accuratissime anche le capigliature curate dai parrucchieri del luogo Enza Rizzuti, Francesca Bolotta, Valeria Caligiuri, Luigi Sirianni. Hanno sfilato anche abiti da sposo e abiti da cerimonia. Un inno all’eleganza, alla finezza e anche un modo per regalare un sogno a ragazzi che non avevano mai calcato una passerella, ma hanno dimostrato di saperci fare, di piacere, nonostante la malcelata emozione da novizi. Ecco i nomi di modelli e modelle del primo Galà della sposa e del defilè di moda di Petronà: Vincenzo Perri; Pietro Scavo; Ciambrone Carmine; Giuseppe Bianco; Andrea Cortese; Antonella Rizzuti; Antonella Talarico; Antonella Bubbo; Francesca Esposito; Monica Talarico; Rosi Cortese; Jessica Scalise; Sandra Greco; Laura Bolotta. Se c’era un dubbio, è stato fugato dai fragorosi applausi: l’iniziativa è da ripetere. Vincenzo Bubbo


32 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CATANZARO Definito dall’amministrazione di Palazzo de Nobili il programma del veglione che comprenderà anche i fuochi d’artificio

La notte di Capodanno in piazza Concerto con Fabrizio Moro, divertimento con il cabaret e tanta buona musica CATANZARO — Definito, dall’Am-

ministrazione di Palazzo de Nobili, il programma del veglione di Capodanno che si svolgerà in piazza Prefettura e che comprenderà, allo scoccare della mezzanotte, anche uno spettacolo di fuochi d’artificio che sarà effettuato dal piazzale del complesso del San Giovanni. Iniziativa per la prima volta realizzata in città. Per lo spettacolo “Notte di Capodanno” è previsto il seguente cast artistico: concerto con Fabrizio Moro, l’artista che nel 2007 ha partecipato alla 57ª edizione del Festival di Sanremo con il brano Pensa, un brano dedicato alle vittime della mafia, riuscendo a vincere la competizione nella cate-

goria Giovani ed aggiudicandosi anche il Premio Mia Martini della Critica, e che nel 2008 ha partecipato alla 58ª edizione del Festival di Sanremo con la canzone Eppure mi hai cambiato la vita, classificandosi al 3° posto nella sezione Campioni; spettacolo con i Dj di M20 Provenzano e Prezioso; i comici Battaglia e Miseferi che condurranno l’intera manifestazione, accompagnati dal corpo di ballo “Le Peperoncine”; spettacolo musicale “tributo a Rino Gaetano” con il Gruppo “Operai della Fiat 1100”, formazione assai apprezzata dal pubblico giovanile. La band si forma in Calabria, terra piena di profumi e tradizioni che ha visto nascere il

suo illustre figlio, Rino Gaetano. Il gruppo nasce quindi come omaggio a Rino Gaetano e non come cover band, lo spettacolo viene presentato con un discreto successo sia in Italia che all’estero. Spettacolo pirotecnico terra aria a cura della Ditta Spettacoli Fuochi Artificiali del Cav. Romagnino. «L’intento principale della giunta Olivo - ha evidenziato l’assessore alla cultura Antonio Argirò - è quello di soddisfare, pur nella ristrettezze economica dei fondi destinate a tale iniziativa, le aspettative di un pubblico variegato ed, in particolare, dei tanti giovani che desiderano festeggiare nel Centro storico della Città la notte di Capodanno».

Mostra al S. Giovanni Caparezza e la band un grande successo arrivano a Lamezia CATANZARO — «Oltre 3000 i visitatori della mo-

LAMEZIA TERME — Oggi alle 13 in Piazza della Catte-

stra “Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti. Dalla Calabria a Roma” presso il Complesso Monumentale San Giovanni». Lo sottolinea una nota degli organizzatori. «E’ questa - continua il documento - la prima risposta della città di Catanzaro a soli 15 giorni dalla data di inaugurazione dell'ennesimo grande evento espositivo fortemente voluto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro. Boom di visite soprattutto nei giorni festivi di Natale e S. Stefano; notevole anche la presenza di visitatori provenienti da tutta Italia, che, evidentemente in vacanza nella città che ospita la mostra, non hanno voluto perdere l’occasione di ammirare i capolavori dei tre artisti calabresi». La mostra sarà visitabile anche il 31 dicembre, dalle 9.30 alle 13 e il primo gennaio 2009 dalle 16 alle 20; apertura anche il giorno dell’Epifania, secondo i consueti orari. Inoltre, in occasione del’importante evento-spettacolo promosso all’Amministrazione Provinciale “Pazza Piazza 2009. Viene, viene la Befana”, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, nella persona dell’assessore Argirò, predisporrà l’apertura della mostra in via straordinaria lunedì 5 gennaio 2009 nelle ore pomeridiane (a cui seguirà la chiusura straordinaria della mattina di mercoledì 7 gennaio). Fino al 15 marzo 2009, data conclusiva dell'esposizione, l’apertura è prevista tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 20. Per qualunque informazione o chiarimento, contattare Soc. Coop. AreaCultura.

drale di Lamezia Terme, in fondo a Corso Numistrano, inizierà l’allestimento dell'imponente palcoscenico che ospiterà il concerto di fine anno più atteso dai giovani calabresi con Caparezza e la sua band di musicisti, voluto dal sindaco Gianni Speranza. Il concerto di Caparezza, che inizierà mezz’ora dopo la mezzanotte del 31 dicembre e durerà circa due ore, aprirà musicalmente il nuovo anno con la terza edizione del “Buon Anno Calabria. Capodanno Giovani”, nello stesso punto della città che nel mese di luglio ospita il villaggio musicale del “Demofest”, il più prestigioso festival-fiera italiano della musica giovane. Imponente l’allestimento. L’ingresso è libero. L’evento è organizzato in esclusiva nazionale da “Ruggero Pegna Show Net” per il Comune di Lamezia Terme. Aprirà il concerto la band locale dei “Maieutica”, vincitrice della terza edizione di “Music Against ’Ndrangheta”, altra iniziativa della città che in settembre vede il gemellaggio tra le giovani band regionali ed il sociale. Giorno 2 gennaio, invece, inizierà l’allestimento in Piazza della Repubblica per “Pazza Piazza 2009, Viene la Befana”, il grande evento voluto da Wanda Ferro, Presidente della Provincia di Catanzaro, che si svolgerà il 6 gennaio a partire dalle ore 19, parziale replica dello spettacolo che si svolgerà il 5 gennaio a Catanzaro. Anche in Piazza della Repubblica di Lamezia è previsto il Falò della gigantesca Befana di Guerrino Lovato, alta oltre dieci metri, l'arrivo degli uomini volanti di Les Elastonautes nei panni delle Befane buone, i trampolieri del Teatro dell'Aleph ed i percussionisti italosloveni di Les Tambours de Topolò. Anche questo evento è curato dalla Show Net di Ruggero Pegna ed è ad ingresso libero. Per ulteriori informazioni www. ruggeropegna. it.

BOTRICELLO Tra le opportunità da cogliere per festeggiare

La casa del buon gusto

Gli interni della Casa di Botro

BOTRICELLO — Si avvicina il 2008, è tempo di pensare a come organizzare il capodanno. Un modo originale, ma anche già collaudato con soddisfazione da molti, è quello di trascorrere la serata di fine anno in agriturismo una soluzione è sicuramente quella di trascorrerla alla “Casa di Botro” godendosi le bontà offerte dal ristorante della struttura. La Casa di Botro è un’antica dimora padronale recuperata con gusto. Dispone di ambienti dotati di charme adatti a vivere una ricorrenza in pieno confort. La dimora dispone di camere doppie, triple, suite e appartamenti tutti con soluzioni personalizzate secondo le esigenze degli ospiti. Dotati di aria climatizzata, frigo bar, tv satellitare, punto internet. Le sale interne e il ristorante esterno con barbecue lasciano gustare i piatti tipici della cucina tradizionale calabrese e mediterranea, riproponendo volentieri i piatti regionali divenuti ormai introvabili. La tradizione e l’innovazione hanno trovato una perfetta armonia tra sapori e intense sensazioni, coniugando con equilibrio profumi e sapori di piatti antichi attraverso metodi di cottura moderna.

Menù Capodanno 2008 Open bar Aperitivo Prosecco con crema di pesca Sfogliatine tipiche e salumi al coltello Antipasto Polipetto grigliato con insalatina di sedano (il polipo bollito e poi grigliato accompagnato con una insalata di sedano bianco)

Insalatina di calamaretti e cernia olio e limone (I calamaretti e la cernia vengono bolliti e conditi olio e limone)

Gamberetti in salsa aurora (Gamberetti bolliti e conditi con la salsa rosa)

Salmone norvegese con sitronette di i agrumi (Fette di salmone adagiate su un crostone con dei riccioli di burro)

pizzette di melanzane ( fette di melanzane pastellate fritte e ripiene di prosciutto e formaggio origano e pomodoro)

Zucchine grigliate con il lardo maturo (zucchine grigliate avvolte con fette di lardo maturo)

torta rustica (pasta sfoglia con ripieno di verdure)

primi piatti Risotto ai crostacei (riso mantecato e accompagnata da una salsa di crostacei e pomodorini corallino)

Raviolo di magro al salmone (triangoli di pasta ripieni con una salsa al salmone)

Secondi piatti Spigola imperiale (la spigola viene sfilettata e accompagnata con uno spiedo di gamberoni sgusciati )

verdure stufate Carrello Di Formaggi Con Il Miele (varietà di formaggi tipici accompagnati con il miele di acacie)

Dessert Sorbetto agli agrumi e per finire ………….. la tradizione Lenticchie e cotechino mezzanotte con spumante e buffet di dolci tipici e trionfo di frutta esotica


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 33

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Oggi ad Amaroni, esibizione dal vivo dell’orchestra sinfonica delle Officine Musicali Amaronesi

Festa dell’Epifania a Cardinale IL CARTELLONE

Seconda edizione del presepe vivente a Calopezzati a cura del Circolo Acli “L’isola che non c’è”

ALBI (Cz) - Nera Luce in tour Per le festività natalizie, i Nera Luce presentano le serate “Christmas in rock tour”. Oggi, spettacolo presso il Circolo Auser di Albi. Martedì 30 dicembre, spettacolo presso la sede UnPluggEd @ Simon Pub, nelle adiacenze del teatro Politeama di Catazaro. ALTOMONTE (Cs) - Mostra d’arte Inaugurata presso il Salone Campanella del complesso dei Domenicani di Altomonte, la mostra collettiva d’arte e d’artigiano con opere di artisti del trecento toscano. La collettiva rimarrà aperta fino a giovedì 8 gennaio e sarà visitabile da lunedì a domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Per info, 0981-948216 ALTOMONTE (Cs) - Iniziative di Carnevale Pronto il cartellone del 1° Carnevale delle Tradizioni che si terrà ad Altomonte fino al 24 febbraio 2009. Un’iniziativa, patrocinata dal Comune di Altomonte, ideata e promossa dai giovani dell’associazione culturale “Altomonte in Movimento”. AMARONI (Cz) - Eventi Offma A cura delle Officine Musicali Amaronesi, si terrà la festa di Natale con l’esibizione dell'orchestra sinfonica delle Offma e il mega-party natalizio. Oggi, ancora concerto musicale dal vivo e mercoledì 31 dicembre, “Veglionissimo di fine anno” con il palatenda che si trasformerà in una mega-discoteca che proporrà le magiche musiche della disco dagli anni ’70 ad oggi. Giovedì 1 gennaio, la rassegna si concluderà con la grande tombolata e l’estrazione dei biglietti della lotteria. AMARONI (Cz) - Concorso “Il Natale” Venerdì 2 gennaio alle ore 18.00, a cura dell’associazione Archeoclub d’Italia Onlus, presso la sala consiliare del Comune di Amaroni, si terrà la cerimonia di premiazione dei bambini partecipanti al primo concorso annuale provinciale di disegno e poesia sul tema “Il Natale”. Domenica 4 gennaio, alle ore 21,00 la manifestazione che partirà da piazza Matteotti alle 20.30, si svolgerà per le vie del paese con la lettura di alcune frasi sulla pace scritte dai ragazzi. BOVA (Rc) - Capodanno della Chora Al via la 7ª Edizione del “Presepe vivente” tra i vicoli suggestivi di Bova. Mercoledì 31 dicembre, alle ore 22.00 in piazza Roma, “Capodanno della Chora” - Kalò Cinurio Chrono, aspettando il nuovo anno in piazza con falò, musica etnica popolare e le sonate a ballu dei musicisti grecanici. Martedì 6 gennaio alle ore 15.00, presso le scuole elementari cittadine, l’evento “la befana dei bambini”. CALOPEZZATI (Cs) - Presepe vivente Il Circolo Acli “L’isola che non c’è“, promuove la “II edizione del Presepe Vivente a Calopezzati”. La manifestazione è inserita nell’ambito delle festività natalizia indetto dalla pro-loco con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e con la collaborazione della parrocchia S. Ma-

ria Assunta. Lunedì 5 gennaio alle 18.30 con l’arrivo dei Re Magi. CARDINALE (Cz) - Festa dell’Epifania Martedì 6 gennaio arriva la Befana a Cardinale con l’evento “Cardinale e Novalba befana show”. Giocoleria, folklore, sputafuoco e magia per gioire con la festa promossa dall'Amministrazione provinciale, assessorato al Turismo. Dalle ore 16.00 circa, un corteo di befane accompagnate da maschere disney e giocolieri gireranno per le vie del paese donando caramelline e torroncini a tutti i bambini per proseguire verso Novalba dove si terrà lo spettacolo dedicato a grandi e piccini con la danza delle Befane e presentato da Emilio Barone. Il tutto, a cura di Christian Napoli CASTROVILLARI (Cs) - Spettacoli Primafila Riparte la 7° edizione di Primafila. Gli abbonamenti per la rassegna che si terrà a Castrovillari presso il Teatro Sybaris-Protoconvento Francescano fino al 7 marzo (ore 21.30) e che prevede sette spettacoli ha il costo di 70,00, sono già in vendita presso la Dany Music di via Mazzini 57/A e la sede Dell’associazione Culturale Novecento in Via G. Boccaccio n.14 mentre, tra le novità di quest’anno, per tutti coloro che saranno presenti sul territorio cosentino, solo nel periodo Natalizio, è in vendita l’ abbonamento Festività che prevede tre spettacoli al costo di 37,00. Il programma degli spettacoli: Oggi, Dario Cassini in “In caso d’amore scappa”. Venerdì 2 gennaio, Antonio e Michele in “Non è chiaro”. Sabato 24 gennaio, Compagnia teatrale Tisette gruppo del Pierrot in “L’arte della commedia”di E. De Filippo. Sabato 7 febbraio, Compagnia BWay in “Grease” il Musical. 28 Febbraio, Gianluca Belardi in “danni di piombo”. 7 Marzo, Compagnia Cavea in “Non ti pago”di E. De Filippo. CASTROVILLARI (Cs) - Carnevale e festival folk Dal 15 al 24 febbraio, prenderà il via il “51° carnevale di Castrovillari & festival internazionale del folklore”. L’evento, organizzato dalla Pro Loco del Pollino di Castrovillari – presieduta da Giovanni Amato - in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Castrovillari e con il contributo degli Assessorati al Turismo e Spettacolo di Provincia di Cosenza e Regione Calabria e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, sarà diretto artisticamente da Gerardo Bonifati. CATANZARO - Il cosmo sul comò Programmazione cinema comunale Catanzaro: fino a mercoledì 31 dicembre "Il cosmo sul comò" con Aldo Baglio, Giacomo Poretti, Giovanni Storti, Angela Finocchiaro eIsabella Ragonese". Orari Spettacoli: 16.00 -18.00 20.10 - 22.15. Chiusura settimanale, giovedì. Prezzo biglietto: Intero 6,00 - Ridotto 5,00 . CATANZARO - Pensieri di libertà Il Circolo unione-università permanente ufficializza il suo programma: fino al 31 dicembre, rimarrà aperta la mostra pittorica dell’artista Luciano Blanc, visitabile dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

CATANZARO - Programmazione Polvere di stelle Fino a mercoledì 31 dicembre, nella zona adiacente allo stadio comunale, ed in particolare da via Pio x fino a piazza F.lli Bandiera per poi risalire per via Paglia, si svolgeranno una serie di iniziative con eposizioni varie, sagre e spettacolo di magia. Il Programma: oggi, musica, Insieme a Piero Procopio Atto II e mercoledì 31 dicembre, brindisi fine anno offerto dal Rocks Bar dalle ore 18.00 in poi. CATANZARO - Foto in bianco e nero L'Associazione fotografica “La Fototeca” a Catanzaro Marina, espone fino amartedì 6 gennaio, sulle vetrine degli esercenti di corso Progresso e via T. Gulli, foto in bianco e nero. CATANZARO - Eventi natalizi L’Associazione Culturale “Sala365” con il contributo dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, organizza nell’ambito della manifestazione “Natale Insieme 2008”, una serie di eventi. Fino al 7 gennaio prossimo, presso i locali Bivio Sala, mostra di presepi artigianali del “maestro” Antonio Mancuso. La Tombolatissima è prevista per lunedì 29 dicembre. Domenica 11 gennaio, torneo individuale di Burraco presso i locali Bocciofila Sala. Serata a teatro lunedì 12 gennaio con la commedia in vernacolo presso il Teatro Hercules. Martedì 13 gennaio, premiazione dei vincitori del primo concorso di poesia “Natale Insieme” e del primo concorso di fotografia “Il Natale in un clik”. CATANZARO - Mostra In-Out quattro Rimarrà aperta fino al 12 gennaio prossimo, presso il Centro per l’Arte Contemporanea “Open Space” di Catanzarola quarta edizione della rassegna “In-Out quattro”, un ciclo di mostre, eventi, incontri, promossi ed organizzati, per la stagione artistica 2008/09. Tra questi, anche la personale di Max Marra artista calabrese e lombardo di adozione, che presenta la sua più recente produzione artistica intitolata Humana Res (segni e disegni, inchiostri, acrilici su carta e tela). Inoltre, per l’occasione è stato edito un catalogo per le Edizioni “Rubbettino”, contenente testo critico del curatore, apparato iconografico e nota bio-bibliografica sull'artista. La mostra resterà aperta fino al 12 gennaio 2009 (lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 17.00 alle 21.00).

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


34 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Oggi, presso la Galleria Mancuso della città dei Tre Colli, presentazione dell’iniziativa sui gruppi di acquisto popolare

Le opere di Mimmo Rotella al Marca IL CARTELLONE

Al Politeama, Capodanno in musica con la Moscow State Radio and Tv Symphony Orchestra

CATANZARO - Concorso di pittura e di scultura L’associazione di volontariato “Angologiro”, presieduta da Bianca Maria De Angelis, ha indetto un concorso di pittura e scultura per i ragazzi frequentanti l’ultimo anno all’Istituto d’Arte di Squillace ed al liceo artistico di Catanzaro. I ragazzi avranno tempo fino al 15 gennaio per aderire al concorso con le loro opere, che saranno visionate da un’apposita giuria. Per fine maggio si conosceranno, poi, i nomi dei sei vincitori che riceveranno premi in denaro, dell’importo di 750 euro (per i primi due classificati delle categorie “pittura” e “scultura”), di 500 (per i secondi classificati) e di 250 euro (per i terzi classificati). Le opere resteranno esposte nella bellissima “Villa Linda” di Sant’Elia, a cui fa capo l’associazione. CATANZARO - Mostra europea del presepe Fino al 18 gennaio 2009, presso il Complesso San Giovanni - Basilica dell'Immacolata a Catanzaro, dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, si terrà la VI mostra europea del presepe. La stessa sarò ospitata nei locali del Parlamento Europeo a Bruxelles dal 28 al 30 gennaio e presso l’Istituto italiano di cultura dal 28 Gennaio al 9 Febbraio prossimo. CATANZARO - Mostra di Mimmo Rotella Fino al 20 gennaio, presso la F.lli Verduci Arte di via Duomo al n.18, si terrà la mostra dell’artista Mimmo Rotella. Orario galleria: feriali 9.00 - 13.00, 16.00 - 20.00 Festivi 10.00 - 13.00, 17.00 - 20.00. CATANZARO - Esposizione di Mimmo Rotella Rinnovata al Marca l’esposizione delle lamiere di Mimmo Rotella. Dopo cinque mesi di successi ed il grande consenso popolare che ha caratterizzato l’apertura del museo e lo spazio dedicato al maestro catanzarese, è tempo di cambiamenti. Così la mostra delle lamiere si completa con una integrazione che aiuta a comprendere fino in fondo una delle fasi creative più feconde del grande artista catanzarese. Grazie alla collaborazione tra Provincia di Catanzaro e Fondazione Rotella sono infatti giunte a Catanzaro, prevalentemente da importanti collezioni private milanesi, altre 16 opere. La rinnovata esposizione, curata ancora da Alberto Fiz, si protrarrà fino a marzo. CATANZARO - Rassegna espositiva Inaugurata presso il Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro, un’ampia rassegna espositiva dedicata ai più grandi pittori calabresi del Seicento, attivi a Roma: Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti, a cura di Rossella Vodret e Giorgio Leone. L’esposizione, voluta dalla Regione Calabria e dalla città di Catanzaro, con il contributo del Comitato Nazionale per le celebrazioni del III centenario della morte di Mattia Preti, presieduto dall’On. Vittorio Sgarbi, è stata organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici del Lazio, diretta da Rossella Vodret. La mostra, visitabile fino al 15 marzo 2009, resterà aperta tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle ore 19.00. CATANZARO - Regaliamoci un sorriso In piazza Procopio che ospiterà per la prima volta il suo teatro tenda sarà interessata da una sei giorni di eventi dal titolo “Regaliamoci un sorriso”, mercoledì 31 dicembre, per festeggiare insieme l’arrivo del nuovo anno, gran finela della manifestazione “Regaliamoci un sorriso”.. CATANZARO - Nera Luce in tour Per le festività natalizie, i Nera Luce presentano le serate “Christmas in rock tour”. Oggi, spettacolo presso la sede UnPluggEd @ Simon Pub, nelle adiacenze del teatro Politeama di Catazaro. CATANZARO - Torneo di calcio balilla Oggi,in piazza Procopio di S. Maria di Catanzaro, si conccluderà il torneo di calcio balilla organizzato dall’”Associazione sportivo Asd Azzurro Bonifacio” in collaborazione con i ragazzi dell’Associazione “L’altra metà del mondo” e inserito all’intterno della manifestazione “Regaliamoci un Sorriso”.

CATANZARO - Presentazione gruppi d’acquisto Oggi, alle ore 12.00 presso il Comune di Catanzaro, si terrà una conferenza stampa per la presentazione dell’iniziativa sui gruppi di acquisto popolare che si terrà lunedì 5 gennaio presso la Galleria mancuso alle ore 10.30. CATANZARO - Seminario Uici L’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, sezione provinciale di Catanzaro, organizza con il patrocinio del Comune di Catanzaro IV Circoscrizioneper oggi, alle ore 18.30 presso la sala “Dopolavoro Ferroviario” in Viale Crotone N°41 a Catanzaro Lido, il seminario “Accessibilità, barriere e lavoro”. Tra i presenti, il presidente Uici di Catanzaro Luciana Loprete, Ioele Giuseppe consigliere comunale di Catanzaro, Iaconantonio Domenico assessore comunale all’Urbanistica, Pasquale Chiodo responsabile del Centro esperienza ambientale Villa Daino Kr e Giuseppe Bilotti, direttore nazionale dell’Ufficio mobilità ed autonomia dell’Uici. CATANZARO - Udc, auguri di fine anno Oggi, alle ore 10.30 presso la sede del Partito di Catanzaro, sita in via San Nicola n.6, il vicesegretario nazionale dell’Udc, Mario Tassone, incontrerà gli amici per lo scambio degli auguri. CATANZARO - Sonic Crash Oggi, 5 Bands+ dj set:" Funny Folk, Freedom Fighters, UlterioreSecondo, Vinsent, Miss Fraulein, Robert Eno & Fabio Nirta (Partyzan), Indiesponenti, esposizione artistica di Angelo NIfosì e installazioni Audio/Video di Arco Parentela". Stands con: Emergency, Ass. Walking Together, Associazione Clemens - presso Hemingway Rock Pub (nuova gestione) Loc. Giovino - Ex Tibi Dabo - Catanzaro Lido - Ingresso 5 euro. Ore 22.00. Per Info: www.myspace.com/catanzaroconcerti. CATANZARO - Il Cabaret di Antonio e Michele Oggi, alle ore 11.00, presso la sala Giunta della Provincia di Catanzaro, il presidente Wanda Ferro, insieme all’assessore al Bilancio, Giovanni Merante, nel corso di una conferenza stampa presenterà la manifestazione degli artisti Antonio e Michele da oltre un decennio sulla cresta dell' onda avendo partecipato a tutte le maggiori trasmissioni caberettistiche italiane. CATANZARO - Karaoke e sagra crespella Oggi, presso il larghetto Pio X di Catanzaro, Karaoke con Antonello e sagra della crespella piccante. CATANZARO - Capodanno “Le Palme” Mercoledì 31 dicembre, presso l’ex “Fattoria” di località Aranceto, si svolgerà la grande notte di Capodanno “Le Palme”. Il locale di trasformerà per l’occasione in un teatro di divertimento dove salutare il 2008 e brindare al nuovo anno ballando fino alle prime luci dell’alba in compagnia dei “BeatandLove” e di dj Martino. Ingresso 20 euro inclusa consumazione. Per informazioni 328/0099920; 328/3080841. La serata è organizzata in collaborazione con Royal Organization. CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Politeama, programma 2008/2009: 1 gennaio 2009, concerto di Capodanno - Moscow State Radio and Tv Symphony orchestra; 5/6 gennaio 2009, Il giorno della Tartaruga - con Garinei e Giovannini. Con Chiara Noschese e Christian Ginepro; 9/10 gennaio 2009, Miguel Angel Zotto, Il ritorno di Buenos Aires Tango. Partner di Zotto Daiana Guspero e 13 ballerini; 14/15 gennaio 2009, Portami tante rose. it il Musical, di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime. Con Valeria Valeri e i ragazzi di Amici; 27/28 gennaio 2009, Madre coraggio di Bertold Brecht. Con Isa Danieli; 3/4 febbraio 2009, Poveri ma belli, un’idea di Pietro Garinei e Guido Lombardo, con Bianca Guaccero, Antonello Angiolillo e Michele Canfora; 12 febbraio 2009 - Giselle di Jules - Henri Vernoy de Saint Georges e Thèophile Gautier - corpo di ballo del maggio musicale fiornentino; 18/19 febbraio 2009 - La strada di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; 22 febbraio 2009 - Lo Schiaccianoci di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; 6 marzo 2009 -

Puppin Sisters live. See the fabulous; 10/11 marzo 2009 Faust di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; 15 marzo 2009 - Mare notrum. Concerto del trio Poalo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; 19 marzo 2009 - Recital di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; 26/27 marzo 2009, Due dozzine di rose scarlatte di Aldo de Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; 3/4 aprile 2009, Momix - Bothanica. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; 9 aprile 2009, Ludovico Einaudi, piano solo; 17 aprile 2009, La Serena, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; 23 aprile 2009, Domenico Codispoti in concerto; 4 maggio 2009, serata d’onore. Tributo ad Armando Trovajoli. Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; 8/10 maggio 2009, High School Musical. Il Politeama al Masciari: 21 novembre 2009, Tutto quello che le donne (non) dicono, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre 2009, Completamente spettinato con Paolo Migone; 22 gennaio 2009, Outlet, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio 2009, Per tutti Revolution di Alessandro Siani e Francesco Albanese. Con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo 2009, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile 2009, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Prevendita biglietti Politeama La direzione del Politeama, in considerazione delle numerose richieste che stanno arrivando da tutta la regione, ha deciso di anticipare l’inizio delle prevendite per i cinque spettacoli in programma nel mese di gennaio. I cinque spettacoli sono: Concerto di Capodanno (1 Gennaio); Il giorno della tartaruga (5-6 Gennaio); Miguel Angel Zotto (9-10 Gennaio); Portami tante rose (14-15 Gennaio); Madre Coraggio (27-28 Gennaio). Il botteghino del Politeama, come è noto, è aperto tutti i giorni, tranne la domenica, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. CATANZARO - Iniziative Lilt La sezione provinciale di Catanzaro della Lilt (Lega Italiana per la lotta contro i tumori), ha in programma per il mese di dicembre, una serie di iniziative denominate “Decora il Natale...dai cuore alla vita”, al fine di avvicinare tutti a un corretto stile di vita. Per chiunque fosse interessato a compiere un gesto di solidarietà, presso la sede della sezione provinciale di Catanzaro, è iniziata la distribuzione delle palline per addobbare l’albero di Natale, tutte realizzate in vetro soffiato e decorate a mano. Con un piccolo contributo, acquistando una pallina natalizia, si può aderire al sostegno delle attività di prevenzione oncologica e di diagnosi precoce. Per i dettagli sulle iniziative e per maggiori informazioni telefonare allo 0961-725026, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. CATANZARO - Calendoscopio natalizio Sabato 3 gennaio alle ore 18.30, presso la chiesa del Sacro Cuore di Catanzaro Lido, si terrà il Concerto “Caleidoscopio Natalizio” a cura dell’Accademia musicale Fryderyk Chopin di Sellia Marina diretta dal M°Elvira Mirabelli. L’evento sarà riproposto domenica 4 gennaio alle ore 19.00 presso la Chiesa Stella Maris di Sellia Marina.

Ogni lunedì sul Domani

LA PIAZZA Settimanale di economia locale con servizi sulle imprese e annunci gratuiti Per chi compra e vende, chi è a caccia di occasioni, chi cerca e offre lavoro. Case, ville, terreni, negozi, garage, auto, moto, accessori, bricolage, dischi, computer, attrezzi, software, mobili, audio-video Per contatti con la Redazione via mail: lapiazza@ildomani.it via fax: 0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 35

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Nella città capoluogo di regione, la “Prima giornata nazionale dedicata ai testimoni di giustizia”

Natale nel gusto a Caulonia IL CARTELLONE

Il 5 gennaio a Chiaravalle, curioso corteo di befane accompagnate dalle maschere disney

CATANZARO - Il Natale dell’Alveare L'associazione l'Alveare di Catanzaro Lido organizza, in collaborazione con la parrocchia Santa Teresa: sabato 3 gennaio, cena sociale con i meno abbienti. Le iniziative si svolgeranno presso la sede di via L. Anania a Giovino.

musica e poesia, Antonella Attili, attrice; Francesco Stillitano, pianista; Giusy Verbaro Cipollina, poeta; mercoledì 13, ore 21.00, presso il teatro Masciari, concerto di chiusura balletto "Etnika" compagnia mvula sungani.stribuiranno le tradizionali ed intramontabili crespelle.

CATANZARO - Concerto al Circolo Unione L’iniziativa, a cura dell’Accademia dei Bronzi e della Casa editrice Ursini, sarà ripetuta sabato 3 gennaio alle ore 18.00 con ingresso gratuito, a cura dell’Accademia dei Bronzi e della Casa editrice Ursini, si terrà nei locali del Circolo Unione di Catanzaro, il concerto di Fabio Parrottino, giovane cantante di Fossato Serralta.

CATANZARO - Mostra Molè Da lunedì 19 gennaio a mercoledì 28 gennaio, presso la chiesetta di San Omobono di Catanzaro, il maestro Francesco Molè esporrà una serie di disegni e pitture ispirati alla maternità.

CATANZARO - Pazza piazza 2009 Lunedì 5 gennaio, alle ore 19.00 in piazza Prefettura a Catanzaro, si terrà l’evento “Pazza piazza 2009: viene, viene la befana”. Uno spettacolo originale progettato ed organizzato su richiesta del presidente della Provincia Wanda Ferro dalla Show Net di Ruggero Pegna con la regiadel veronese Ivano Massignan. Il grande show si concluderà con il falò della Befana e sarà replicato martedì 6 gennaio dalle ore 19.00 presso piazza della Repubblica di Lamezia Terme

i a o a i a a a

CATANZARO - Testimoni di giustizia Sabato10 gennaio a Catanzaro, attraverso una serie di manifestazioni itineranti, a cura della Fondazione Don Francesco Caporale Onlus, si terrà la “1ª giornata nazionale per i testimoni di giustizia” . CATANZARO - Amici della musica L’associazione Amici della musica di Catanzaro presenta la stagione concertistica 2009. Programma: nel mese di gennaio 2009: giovedì 15, ore 19.00, presso Teatro Politeama, concerto di capodanno Moscow state radio and tv synphony orchestra, Nicola Giuliani, direttore; Giuseppe Albanese, pianista;sabato 17, ore 18.00, presso Palazzo de Nobili, Daniela Ramacher, violino; Mario Cavaceppi, pianoforte; venerdì 30, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Claudia Antonelli, arpa; Lidia Osha Vkova, flauto. Febbraio: venerdì 6, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, musica e immagini concerto per grandi e piccoli, Maria Vacca, compositrice e interprete al pianoforte; venerdì 13, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Mattia Zappa, violoncello; Massimiliano Mainolfi, pianoforte; venerdì 27, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Vladimir Ovcinnikov, pianista. Marzo: venerdì 6, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, sestetto d'archi di Amburgo, Alina Komissarova, violino; Joanna Rundberg, violino; Sonia Reuter, viola; Antje Dampel, viola; Roberto Trainini, violoncello; Joannes Krebs, violoncello; venerdì 20, ore 20.00, presso Basilica Immacolata, orchestra da camera I solisti di Sofia, Plamen Djurov, direttore. Aprile: venerdì 16, ore 21.00, presso auditorium A. Casalinuovo, "Voce e notte" il tenore nella grande tradizione musicale napoletana, Giuseppe Talamo, tenore; Francesco Stillitano, pianoforte;venerdì 24, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Giuseppe Maiorca, pianista. Maggio: venerdì 8, ore 18.00, palazzo de Nobili,

CATANZARO - Concorso Unicef In occasione della ricorrenza del 60° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani, il Comitato provinciale dell’Unicef di Catanzaro ha bandito un concorso a premi sul tema “Ti racconto i miei Diritti” per gli alunni delle scuole elementari, medie e del biennio degli istituti superiori della provincia. I termini per l’adesione al concorso da parte delle scuole avverrà attraverso una scheda di adesione che dovrà essere trasmessa al Comitato Provinciale Unicef (c/o Direzione Didattica del 5° circolo- Viale Tommaso Campanella 125-Catanzaro) entro il 20 gennaio; I lavori degli alunni, raccolti a cura dei Dirigenti Scolastici dovranno essere trasmessi dagli stessi, in plico sigillato e allo stesso indirizzo su esteso, entro il 20 aprile 2009. CATANZARO - Assemblea provinciale Pd Giovedì 25 gennaio 2009, il Partito Democratico calabrese terrà una serie di congressi provinciali per l’elezione degli organismi dirigenti. CATANZARO - Adol, la stagione L'Adol “Jussi Bjorling”, presenta il programma 2008/2009: 14 febbraio, sul Don Giovanni di Mozart ore 17.30, presso San Giovanni; 14 marzo, grandi scene da opere Verdiane ore 17.30, presso il Circolo Unione; 11 aprile, sulla direzione e concertazione d’orchestra nell’opera lirica ore 17.30, presso il Cir.Unione; maggio(data e ora da definire), messa in scena de “La Serva Padrona” di Pergolesi, presso l'Auditorium Casalinuovo. CATANZARO - Reclutamento Luiss La Luiss, - Libera università internazionale degli studi sociaali “Guido Carli”, sta reclutando i migliori talenti su tutto il territorio nazionale, valorizzando l’eccellenza di un modello che, per la qualità della didattica e dell’ambiente studentesco e il forte collegamento con il mondo del lavoro, forma con cultura d’impresa e vocazione internazionale “classe dirigente” per il Paese. L’evento, organizzato in collaborazione con Confindustria Catanzaro, avrà come oggetto le opportunità di studio e gli sbocchi professionali offerti dalla Luiss: uno dei più importanti atenei italiani, il cui presidente è Luca di Montezemolo. La prova di ammissione ai Corsi della Luiss si terrà il 6 aprile 2009 a Roma e, contemporaneamente, in altre città italiane, tra cui Catanzaro per agevolare gli studen-

ti a svolgere la prova stessa nella propria regione di residenza. CAULONIA (Rc) - Eventi Natale a Caulonia Natale a Caulonia, il programma: fino a mercoledì 6 gennaio, con la prima edizione di “Natale nel gusto” nell’area espositiva del mercato coperto di Caulonia Marina, mostra mercato con esposizione e degustazione di prodotti tipici calabresi. Mercoledì 31 dicembre alle ore 22.00 in Piazza Bottari, Veglionissimo della Tarantella con Mimmo Cavallaro e Cosimo Papandrea, Mimmo Epifani & Epifani Barbers, la mandola da barbiere e il ballo di San Vito. Per il 2009, la programmazione prosegue giovedì 1 gennaio alle ore 20.30 presso la chiesa matrice con il Concerto di Capodanno del complesso bandistico Città Di Caulonia, domenica 5 gennaio, nella chiesa di San Zaccaria, concerto dell’Epifania “Feminae” dell’Associazione culturale Arlesiana – diretto dal Carlo Frascà e martedì 6 gennaio a partire dalle ore 15.00, presso l’area espositiva del mercato coperto di Caulonia Marina, “e’ arrivata la befana” con giochi e animazione per i bambini. CHIARAVALLE (Cz) - Festa dell’Epifania Lunedì 5 gennaio, a cura dell'Amministrazione provinciale, assessorato al Turismo, “arriva la befana...giocoleria,magia ed epifania”. A partire dalle ore 16.00 circa un corteo di befane accomapagnate da maschere disney e giocolieri gireranno per il paese donando caramelline e cioccolatini ai più piccoli, per proseguire poi verso la piazza di Chiaravalle dove si terrà lo spettacolo presentato da Emilio Barone e curato da Christian Napoli CHIARAVALLE (Cz) - Stagione teatrale 2009 Venerdi 16 gennaio 2009 “Lascio alle mie donne” di Diego Fabbri con Lello Arena, A.Baggi,S.Tringali, regia di Nanni Fabbri. Domenica 15 febbraio “Edipo a Colono” di Sofocle premio olimpico 2008 con Roberto Herlitzka, regia di Ruggero Cappuccio. Sabato 28 febbraio “Lisetta” di T. Falvo con P. Cristiano,Sabina Ermio, T.Falvo, regia di Tonino Falvo. Sabato 14 marzo “Marlene” di Guseppe Manfridi con Pamela Villoresi, David Sebasti, Orso Maria Guerrini, regia di Maurizio Panici. Sabato 21 marzo “L‘amore mio non può”di Lia Levi con Manuela Kustermann regia di Manuela Kustermann. Sabato 4 aprile“La Cena Dei Cretini” di Francis Veber con S. Douani, F. Calderoni,R. Graziosi, regia di F.Calderoni e S. Douani . Sabato 18 aprile “Goodnight Italia” di N. Leonzio,G.Giugliarelli, S.Marino con S. Marino, Federica Innocenzi regia di Lamberto Dorigo. Ssabato 9 maggio “I due gemelli veneziani”di Carlo Goldoni, Compagnia teatrale Tempo Nuovo. Abbonamenti: Poltrona 140,00 - ridotto 100,00. CORIGLIANO C. (Cs) - Albanesi d’Italia Sabato 3 gennaio, presso le sale del Castello di Corigliano Calabro si terrà la presentazione del supplemento «Arbèreshè - Albanesi d’Italia – Storia, cultura, musica».


36 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra d’arte sul Settecento illustrato nelle opere di De Matteis, De Mura, Liguoro, Conca e Giaquinto nella città Bruzia

Natale itinerante & Mab a Cosenza IL CARTELLONE

Concerto dell’Harmonia Chamber Orchestra per il Capodanno di Guardia Piemontese

COSENZA - Mostra d’arte sul ‘600 Presso la Galleria nazionale di Cosenza, sede della Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici della Calabria, si terrà fino al prossimo giovedì 1 gennaio, una mostra d’arte sul Settecento illustrato da opere di Paolo De Matteis, Francesco De Mura, Stefano Liguoro, Sebastiano Conca e Corrado Giaquinto. La mostra sarà visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 COSENZA - Natale itinerante & Mab Natale Itinerante&Mab, “Spettacolo e arte a spasso nel corso”. Questo la denominazione scelta dall’Assessorato allo Spettacolo del Comune di Cosenza per il programma degli artisti di strada che animeranno Corso Mazzini fino a martedì 6 gennaio. COSENZA - Mostra d’arte Rimarrà aperta fino a sabato 10 gennaio presso la sede di piazza Bilotti, la mostra d’arte dei maestri contemporanei promossa dal Centro d’arte “La Bussola” di Cosenza. COSENZA - Mostra d’arte contemporanea Organizzata dal Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti visive contemporanee, presenta, a sei anni di attività a Vertico, la mostra ”Rivocati 63“.La vetrina artistica, rimarrà aperta fino al 15 gennaio prossimo. COSENZA - Jazz festival & musica in provincia Fino al 16 febbraio 2009 si svolgerà la 4ª edizione del Cosenza Jazz Festival & Musica in Provincia 2008/2009. Oltre al capoluogo di regione, ccoinvolgerà altri 10 Paesi del territorio provinciale quali Belvedere, Cassano allo Ionio, Castrovillari, Civita, Frascineto, Rossano, San Nicola Arcella, Scalea, Spezzano Albanese e Trebisacce. COSENZA - Servizio intrattenimento ragazzi Sono aperte le iscrizioni al servizio di intrattenimento che si terrà presso la Città dei Ragazzi del Comune di Cosenza durante il periodo delle vacanze natalizie. Oggi, venerdì 2 gennaio e lunedì 5 gennaio, la struttura varierà i propri orari prevedendo un’apertura antimeridiana dalle ore 8.00 alle ore 14.00. Come di consuetudine verranno proposte, ai bambini e alle bambine che aderiranno all’iniziativa, interessanti e creative mattinate attraverso l'offerta di itinerari ludici e laboratoriali che coniugano l'impegno costruttivo con il divertimento, valorizzando le potenzialità del gioco e della socialità. Le iscrizioni al servizio potranno essere effettuate presso gli uffici amministrativi di Città dei Ragazzi entro e non oltre venerdì 19 dicembre, tempo utile per consentire alla struttura di programmare, modulare e attivare i percorsi ludico-creativi secondo le diverse fasce di età degli iscritti. COSENZA - Evento Cinema in festa Oggi, alle ore 21.00, con ingresso gratuito presso il Teatro Rendano di Cosenza, si terrà la manifestazione “Cinema in festa - effetto domino”. Alla serata dedicata ai giovani “contaminati-infestati”, prenderà parte anche la catanzarese Rossana Cosco, autrice del volume “Il mondo al femminile nelle Variae di Cassiodoro”. L’evento proseguirà con l’esibizione di musicisti, ballerini, attori e scrittori. COSENZA - Spettacolo teatrale Oggi e mercoledì 31 dicembre, alle ore 16.30 presso il Teatro d’Acquario, si terrà a cura della Compagnia di Teatro La Barraca, lo spettacolo “Il circo invisibile”. COSENZA - Concerto di Capodanno Mercoledì 31 dicembre, la città di Cosenza saluta il 2009 con il grande concerto di Pino Daniele che si terrà in Piazza dei Bruzi COSENZA - Programmazione cinematografica Programmazione cinema di Cosenza: Citrigno Sala1: “Il cosmo sul comò”, regia di Marcello Cesena con: Aldo, Giovanni e Giacomo. Orari spettacolo: 16.00 - 18.10 - 20.20 22.30. Citrigno Sala 2 : “The Spirit”, Regia di Frank Miller con: Gabriel Macht e Eva Mendes. Orari spettacolo: 18.00 - 20.15 - 22.30. Supercinema Modernissimo: “Come un uragano”, regia di George C. Wolfe con: Richard Gere e Diane Lane. Orari spettacoli 16.30 - 18.30 - 20.30 -

22.30. (Lunedì aperto) San Nicola: “Ember - il mistero della citta’ di luce”, regia di Gil Kenan con Bill Murray e Tim Robbins. Unico Spettacolo ore 16.00. A seguire “La Duchessa”,regia di Saul Dibb con: Keira Knightley, orari spettacoli, 18.00 - 20.15 - 22.30. Mercoledì 31 dicembre tutti i cinema effettueranno il giorno di riposo settinamale. COSENZA - Anteprima stagione di prosa Teatro comunale Alfonso Rendano, anteprima stagione di prosa. Concerti: 2 gennaio 2009, gran concerto di Capodanno; 11 marzo, Ornella Vanoni; 1 aprile, Franco Battiato. COSENZA - Teatro Rendano, stagione di prosa Stagione di prosa 2008 presso il teatro comunale "A. Rendano". Sabato 17 gennaio, ore 21.00, domenica 18 gennaio, ore 18.00, Teatro Stabile della Sardegna "Pensaci Giacomino" di Luigi Pirandello, con Enzo Vetrano e Stefano Randisi; sabato 24 gennaio, ore 21.00, domenica 25 gennaio, ore 18.00, Compagnia Gli Ipocriti "Madre coraggio" di Bertolt Brecht, con Isa Danieli; sabato 14 febbraio, ore 21.00, domenica 15 febbraio, ore 18.00, Artisti associati "La variante di Lunenburg" dal romanzo di Paolo Maurensig, con Milva; sabato 21 febbraio, ore 21.00, domenica 22 febbraio, ore 18.00, Area teatromusica "Gloriosa" di Peter Quilter, con Katia Ricciarelli; sabato 28 febbraio, ore 21.00, domenica 1 marzo, ore 18.00, Il Teatro del Carretto "Pinocchio" da Carlo Collodi, regia di Maria Grazia Cipriani; giovedì 5 marzo, ore 21.00, venerdì 6 marzo, ore 21.00, Placet musical "Cenerentola" con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo, regia di Massimo Romeo Piparo; sabato 14 marzo, ore 21.00, domenica 15 marzo, ore 18.00, Gershwin spettacoli "Un Paese di gente per bene" con Gian Antonio Stella e Bebo Storti; sabato 21 marzo, ore 21.00, domenica 22 marzo, ore 18.00, Teatro Stabile delle Marche "Casa di bambola - L'altra Nora" da Henrik Ibsen con Lunetta Savino. COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: mercoledì 21 e giovedì 22 gennaio, Tognazzi, "La panne"; 5 - 6 febbraio, Bianca Guaccero "Poveri ma belli";2 - 3 marzo, Amanda Sandrelli "Col piede giusto"; 23 - 24 marzo, Andrea Giordana "L'Otello"; 5 aprile, Tosca D'Aquino "Ogni anno punto e a capo"; 17 - 18 aprile, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; 16 - 17 maggio, Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica: 6 novembre, Lucio Dalla; 3 dicembre, Gianluca Grignani; 21 dicembre,opp.22 opp. 23 Harlem gospel; 7 - 8 gennaio, Hair spray.

tito, regia di Antonio Casagrande; 14 - 15 gennaio, teatro stabile del Veneto, teatro biondo stabile di Palermo, teatro stabile di Verona Gat Gaia aprea "Peccato che sia una sgualdrina" di John Ford, traduzione Enrico Groppati adattamento e regia di Luca De Fusco; 27 - 28 gennaio 2009, Nautilus pictures Remo Girone, Eleonora Giorgi "Fiore di cactus" di Pierre Barillet & Jean-Pierre Gredy traduzione Gerardo Guerrieri, regia di Guglielmo Ferro; 11 - 12 febbraio, La contrada - teatro stabile di Trieste Gianfranco Jannuzzo, Daniela Poggi "Il divo Garry" di Noel Coward traduzione Masolino D'Amico regia di Francesco Macedonio; 19 - 20 febbraio, teatro Bellini, Tato Russo "Il paese degli idioti" di Tato Russo - da Fedor Dostoevskij regia di Alvaro Piccardi; 17 - 18 marzo, teatro stabile di Calabria Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo, Lorenzo Gleijeses e la partecipaziopne di Gigi De Luca "Ditegli sempre di si" di Eduardo De Filippo regia di Geppy Gleijeses; 2 - 3 aprile, Tunnel produzioni, Alessandro Siani "Per tutti revolution" regia di Mimmo Esposito; 18-19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: 26 - 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di O. Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. Inizio spettacoli ore 20.30. CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre 2009. FALERNA (Cz) - Concerto e tributo a Mina Mercoledì 31 dicembre, alle ore 21.00 presso l’Hotel Eurolido di Falerna Lido, concerto di Anna Laura & Gdl e la sua band conposta da Fabio Sessa, Pino Gulino, Antonio Gallelli e Gianfranco Caroleo giovedì 1 gennaio alle ore 13.00, tributo a Mina con “Mina vagante”. GASPERINA (Cz) - Presepe vivente L’associazione per la cultura, il folclore e le tradizioni popolari “Il Sotterraneo” di Gasperina, presenta per giovedì 25 gennaio alle ore 18.00, la presentazione de “L’umile tema del presepe”, rappresentazione del presepe vivente in via Tresnto e Trieste. Per martedì 6 gennaio alle ore 17.00, nelle scuole materne “Arriva la Befana”.

COSENZA - Congresso Fnp-Cisl Su decisione del Consiglio generale, il 13 febbraio prossimo si svolgerà a Cosenza, l’ottavo congresso territoriale della Federazione pensionati Fnp-Cisl.

GUARDIA P. (Cs) - Concerto 2009 Sabato 3 gennaio alle ore 17.00 presso la Chiesa Sant’Andrea di Guardia Piemontese, concerto della Harmonia Chamber Orchestra (Ucraina)

COSENZA - “La scuola dei classici” Ritorna “La scuola dei classici”, stagione teatrale specificamente indirizzata alle giovani generazioni, con precipuo intento didattico e formativo. Per il secondo anno consecutivo l'associazione “Porta Cenere”, diretta da Mario Massaro e Natale Filice, in stretta collaborazione con il Comune di Cosenza, assessorato alle Politiche dell'educazione, offre ai dirigenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori la possibilità di arricchire l'offerta formativa curriculare con l'indispensabile apporto dei classici teatrali. Gli spettacoli avranno luogo presso il Teatro Comunale Italia "A. Tieri", sito in piazza Amendola a Cosenza e coinvolgeranno solo attori e tecnici professionisti. Per la stagione 2008/2009 i periodi programmati sono i seguenti: dal 23 al 28 febbraio "Anfitrione" di Plauto; ad aprile 2009 "Cavalleria Rusticana" di Giovanni Verga.

LAINO BORGO (Cs) - Natività nel “paese fantasma” Martedì 6 gennaio, con inizio alle ore 16.00, nell’antico borgo abbandonato negli anni ’80, la locale Pro Loco insieme con il Comune, la Comunità montana italo-albanese del Pollino, la provincia di Cosenza e l'Ente Parco Nazionale del Pollino, ripropone nei suggestivi luoghi del "paese fantasma" le scene più tradizionali della Natività.

COSENZA - Più di me tour 2009 Per i 50 anni di Carriera, la signora della canzone italiana, Ornella Vanoni, si esibirà nei principali teatri della penisola. Il suo debutto con il “Più di me tour 2009” il 7 marzo a Cesena. Il Calabria, sarà al Teatro Rendano di Cosenza l’ 11 marzo 2009. CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione2008/2009 del teatro Apollo di Crotone. 8, 9 gennaio 2009, gli ipocriti, A. Casagrande, G. Esposito, T. Taiuti in "La scampagnata dei tre disperati" "Francesca Da Rimini" due atti unici tratti da Antonio Pe-

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra biblica Esposta presso la Casa del Giovane della parrocchia del Redentore di Lamezia Terme, la Mostra Biblica curata dal padre Michele Perruggini. L’importante iniziativa culturale intitolata La Bibbia, libro di vita e di cultura è articolata in tre itinerari: quello storico che comprendente un itinerario storico-didattico sulle vicende del popolo d’Israele; quello bibliografico con esposizione di numerose edizioni di pregio di Bibbie e altri testi e quello iconografico con una ricca rassegna di illustrazioni d'arte dei grandi maestri su soggetto biblico. La mostra sarà visitabile tutti i giorni fino al 7 gennaio prossimo dalle ore 10.00 alle ore 11.30 e dalle 17.00 alle 18.30. LAMEZIA T. (Cz) - Nevicata nella dimora Fino al 15 gennaio, presso il Centro per l’arte contemporanea “Angelo Savelli-Sukiya dimora di raffinatezza” di Lamezia Terme, si terrà la rassegna “Nevica nella dimora, ventiquattro presenze nell'arte contemporanea”. La vetrina sarà visitabile dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 20.00.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Capodanno senza pistole” nella città della Piana per salutare senza armi il 2008 e accogliere con gioia il nuovo anno

Pazza Piazza 2009 a Lamezia IL CARTELLONE

I Presepi ecologici di Villa Arzilla in scena nella terza città della Calabria

LAMEZIA T. (Cz) - Biennale d’arte Ha preso il via, e proseguirà fino al 19 febbraio prossimo, presso il Complesso Monumentale di San Domenico e con l’apertura della Sezione storica, la seconda edizione del concorso nazionale biennale d’arte di Lamezia. La rassegna verrà quest’anno dedicata a due pittori calabresi recentemente scomparsi, il lametino Nicolino Romeo e il tropeano Albino Lorenzo. Inoltre, da giovedì 22 gennaio la rassegna si arricchirà con la mostra di tutte le opere in concorso e fuori concorso, con chiusura e premiazione giovedì 19 febbraio alle ore 11.30 nel parterre del Teatro Umberto. Le iscrizioni al concorso si chiuderanno oggi.

si di Lamezia Terme nella Chiesa Santa Maria Goretti alle 18; il concerto e il coro della banda S.Guzzi nella cattedrale alle 21.00. Sabato 10 gennaio alle 18.00 l’associazione Terremobili presenta “La Poesia canta l'Amore” nella sala consiliare di Sambiase alle ore 18.00.

LAMEZIA T. (Cz) - Conferenza Multiservizi Oggi, alle 11.00 presso la sede della Lamezia Multiservizi in via della Vittoria si terrà la conferenza stampa di consegna del nuovo mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili relativo al servizio di mobilità richiesta espletato dalla Multiservizi per conto del Comune di Lamezia Terme.

LAMEZIA T. (Cz) - Concerto Caparezza La notte tra il 31 dicembre e l'1 gennaio, gran concerto con Caparezza e la sua band. Primo evento musicale del nuovo anno in Calabria e che avrà inizio alle 0.30 di mercoledì 31 dicembre. La durata del concerto, che aprirà ufficialmente il nuovo anno con la terza edizione del "Buon Anno Calabria. Capodanno Giovani", avrà la durata di due ore e si svolgerà su Corso Numistrano.

LAMEZIA T. (Cz) - Cartellone eventi nalalizi Ricco e variegato il cartellone degli eventi natalizi del Comune di Lamezia Terme. Oggi, iniziative di animazione a Caronte (Pro Loco) alle 17.00; il Gruppo folkorico “I Nuovi Zampognari” a Caronte alle 18.00; il recital Poesie e Musica “Facimu Natala” AssoFormac di Francesca Prestia nella chiesa di Sant’Antonio alle 19.30. Mercoledì 31 dicembre, l’esibizione di Caparezza e il concerto di Capodanno curato dall’associazione Ama Calabria. Inoltre, sempre mercoledì 31 dicembre, tocca di nuovo alla Blu Band di Babbo Natale in via San Giovanni, via Crocifisso, viale I° Maggio, via T. Fusco, piazza Mercato Vecchio alle 10.00; la manifestazione “Capodanno senza pistole” dell’associazione Domus Bethaniae a piazza Mercato Vecchio alle 19.00; “Capodanno Insieme” dell’associazione Comunità San Pietro Lametino alle 20.00. Giovedì 1 gennaio, Strina a Gesù dell’associazione P.Ardito al castello Normanno Svevo di San Teodoro alle 19.00; animazione nella Parrocchia di S. Francesco ore 19.00. Venerdì 2 gennaio, all’auditorium Magistrale, l’artista di Molfetta, alle 00.30 in piazza Ardito, festeggerà l’arrivo del 2009 presentando il suo ultimo lavoro “Le dimensioni del mio caos”, che include il singolo “Vieni a ballare in Puglia”, ma prima ancora, i Canti natalizi tradizionali (I Calabruzi) nella casa circondariale ore 15.30. Sabato 3 gennaio è il turno di “Tarantellando per la città” (gruppo folk “Nicastro c’abballa”) al teatro Umberto ore 18.00; Jazz di Capodanno con l’associazione “Controtempo” nella sala consiliare Sambiase ore 19.00; il concerto di Natale dell’associazione musicale “Santa Cecilia” nella chiesa di San Giovanni Battista alle 19.00; la Blu Band di Babbo Natale in Corso Numistrano, Corso Giovanni Nicotera alle 21.00. Domenica 4 gennaio, ritorna “Nicastro c'Abballa” al presepe vivente di San Teodoro; animazione ad Acquadauzano (Pro Loco) alle 10.00; il gruppo I Nuovi Zampognari ad Acquadauzano alle 11.00; la commedia teatrale “L’amico del diavolo” di P. De Filippo nella sala teatro S. Francesco di Paola alle 18.00; il Concerto dell’associazione “Nuove Armonie” nella chiesa di San Giovanni Battista S.Eufemia alle 18.00; Jazz a cura dell’associazione Safarà nella sala consiliare Sambiase alle 18.30; la rassegna corale In Natività Domini dell’associazione Symphonia nella Chiesa di San Giuseppe a Fronti alle 18.30. Lunedì 5 gennaio, la Befana arriva in Pediatria alle 11.00 a cura dell’associazione “Rinascita del Mediterraneo”; tombolata di beneficenza nella sala teatro di S. Francesco di Paola alle 18.00; il concerto dell’associazione “Nuove Armonie” nella chiesa della Natività di Bella alle 18.00. Martedì 6 gennaio, Nicastro c'Abbala e “Gruppo Folk Città di Lamezia Terme” si esibiranno al presepe vivente di San Teodoro; poi la sfilata della banda “F. Cilea” (Far Musica Insieme) itinerante a Sambiase alle 10.00. “La favola della Befana” a cura di Teatrop sarà di scena a piazza Mercato Vecchio alle 11.00; la sfilata della banda F. Cilea (Far Musica Insieme) itinerante a Sant'Eufemia Lamezia alle 11.30; “Befana al Parco” a cura dell’associazione “Comunità San Pietro Lamentino” alle 16.00; il gruppo folkorico “I Nuovi Zampognari” a San Pietro Lametino alle 16.00; la sfilata della banda S. Guzzi itinerante alle 17.00; il presepe vivente sarà presente ancora nel quartiere Miraglia alle 18.00; Concerto dell’associazione “Nuove Armonie” nella chiesa di Santa Lucia alle 18.00; il gruppo folk Città di Lamezia Terme e I Nuovi Zampognari al Presepe Vivente Nicastro alle 18.00; “Cantiamo Insieme”, coro polifonico della Dioce-

LAMEZIA T. (Cz) - Capodanno senza pistole Mercoledì 31 dicembre, si svolgerà la diciannovesima edizione di "Capodanno senza pistole", un modo diverso di attendere il nuovo anno dicendo no all'uso dei botti e delle armi., L’evento si terrà in Piazza Mercato Vecchio e avrà inizio alle ore 18.30.

LAMEZIA T. - Concerto di Capodanno Venerdì 2 gennaio, presso l’Auditorium dell’istituto magistrale con inizio alle ore18.30, Concerto di Capodanno a Lamezia con l’Orchestra Filarmonica di Donetsk diretta dal maestro Alexander Dolinsky. LAMEZIA T. (Cz) - Presepe vivente Anche quest’anno ritorna, a cura dell’associazione “P.Ardito” di San Teodoro, la tradizionale rappresentazione del Presepe Vivente per le vie del rione più antico e suggestivo della città di Lamezia Terme. L’iniziativa, che oltre all’associazione organizzatrice vede impegnati anche i ragazzi e il corpo insegnante, nonché della direttrice, della scuola elementare del III Circolo di Lamezia, il Gruppo Scout “Lamezia Terme 3” di S. Teodoro, il Gruppo Folk “Nicastri c’abballa” che curerà l’accoglienza in L.go Pedichiusa, la Cri Comitato di Lamezia Terme, il Nucleo Protezione Civile “Rocca Nucifera” di S. Pietro Maida e il Radio Club Cb di Lamezia Terme e la Coop. Sociale “Villa Arzilla” di Lamezia Terme, iniziato il giorno di Natale, sarà replicato nei giorni 4 e 6 gennaio 2009, con inizio sempre alla stessa ora. Da segnalare che per la festa dedicata alla Befana, il 6 gennaio, è previsto l’arrivo dei Re Magi a cavallo, il cui corteo partirà da P.za Mercato Vecchio alle ore 19,00 circa. Nell’ambito della manifestazione del “Presepe Vivente”, giorno 1 gennaio 2009, dalle ore 19.00 verrà organizzata la “Strenna a Gesù Bambino”alla quale prenderanno parte, oltre al già citato Gruppo Folk “Nicastru c’abballa” anche i Gruppi Folk de “Gli amici del Villaggio” e della Scuola Media “A. Manzoni” sempre di Lamezia Terme. Dopo una beve esibizione in tre punti diversi del Rione dei tre gruppi folkloristici, si andrà in corteo, cantando e ballando, sino alla capanna della Natività, per cantare la “strina” a Gesù Bambino. La sera del 3 gennaio, in L.go Mercurio alle ore 18.00 si effettuerà una Tombolata aperta a tutti, per trascorrere un pomeriggio insieme divertendosi e giocando. LAMEZIA T. - I presepi di Villarzilla Domenica 4 e martedì 6 gennaio, presso i saloni della cooperativa sociale Villa Arzilla Onlus sita in Via G.Fortunato (trav. via del Progresso) si terrà la 1ª mostra del presepe artigianale inserita nell'ambito delle manifestazioni natalizie volute dall'Amministrazione comunale. Una rassegna artigianale volutamente ambientata in una discarica, tra pneumatici usati e vecchi materassi e computer dismessi, da dove però escono fuori vere e proprie forme d’arte. Il presepe di pasta del pizzaiolo Carlo Grillo, i presepi del noto maestro presepaio Nicola Nicolazzo, quello della Croce Rossa con le pecorelle in cotone idrofilo, i presepi artigianali dei giovani della casa di riposo Tamburrelli, quello di Maurizio Jossa, quello in polistirolo di Valeria, Raffaella e i giovani dell'Oratorio di S. Giuseppe artigiano, quelli de "Giovani è bello" dell'oratorio S. Antonio, il presepe bianco-verde in onore della Vigor Lamezia, e infine il presepe del robottino Wall-E. LAMEZIA T. - Musica Live al Cavallino Lunedì 5 gennaio, alle ore 22.00, presso il pub “Il cavallino bianco” di Lamezia Terme serata di musica live dance

anni 70 con il gruppo dosi cromatiche composto da Pietro Aldieri (chitarra), Filippo Scicchitano (basso), Walter Costantino (batteria) e Mary Bifulco (voce solista). L’ingresso è libero. LAMEZIA T. - Pazza piazza 2009 Martedì 6 gennaio, dalle ore 19.00 presso piazza della Repubblica, si replicherà l’evento “Pazza piazza 2009: viene, viene la befana”. Uno spettacolo originale progettato ed organizzato su richiesta del presidente della Provincia Wanda Ferro dalla Show Net di Ruggero Pegna con la regiadel veronese Ivano Massignan. LAMEZIA T. (Cz) - Orchestra di Fiati Nell'ambito degli avvenimenti natalizi che si terranno a Lamezia Terme, i concerti dell'Orchestra di Fiati "Tommaso Colloca" si terrà martedì 6 gennaio alle ore 20.30 presso la Cattedrale di Lamezia Terme un concerto di coro e orchestradiretto dal maestro Francesco Rotella. LAMEZIA T. (Cz) - Incontri Uniter Proseguono gli incontri dell’Uniter, Università della terza età e del tempo libero di Lamezia Terme, che nel corso della programmazione del XX anno accademico dedicato al tema “dare vita agli anni” sta tenendo presso la Casa del sacerdote di via Misiani, una serie di interessanti appuntamenti. Il Programma: Alle ore 17.00, di venerdì 9 gennaio, Giuseppe Masi e Antonio Serra con un economista calabrese del ‘600. Mercoledì 14 gennaio Italo Leone, Dal “vero” secondo il mito al nuovo “vero” della filosofia nella cultura greca del VI sec. a. C. . Venerdì 16 gennaio, Filomena Stancati con Il dialetto nicastrese nella sua origine storica, con lettura di composizioni poetiche in vernacolo. Mercoledì 21 gennaio, Cesare Perri con Anoressia e bulimia: il cibo come metafora della relazione. Venerdì 23 gennaio, Monica Sdanganelli e prof.ssa Maria Antonietta Torchia, La romanza e il melodramma (rinviata a febbraio-marzo). Mercoledì 28 gennaio, Vincenzo Villella con Il vero viaggio di Ulisse di Armin Wolf (con proiezione). LAMEZIA T. (Cz) - Lamezia Jazz Festival Attesa in tutta la regione per l’avvio del Lamezia Jazz Festival, evento organizzato dall’associazione musicale Bequadro di Lamezia Terme con il contributo del Comune di Lamezia Terme e della presidenza della Regione Calabria e di importanti sponsor privati. Quest’anno infatti in pole position c’è “Fiat-Lancia”, c’è il centro commerciale “I due Mari” ed il Grand Hotel Lamezia. La settima edizione del jazz festival lametino, si svolgerà nell’arco di quattro mesi. I dettagli del programma: Sabato 17 gennaio 2009, presso la concessionaria Fiat-Lancia di G.Tripodi alle ore 20.30, concerto dedicato al tango argentino con musiche di Astor Piazzolla, il gruppo che suonerà Soscia/Iodice Italian Tango 4tet. Sabato 31 gennaio, si ritorna si ritorna al Teatro Umberto e Lamezia Jazz ospiterà una formazione con un organico particolare due bassi e batteria. Progetto titolato Bassproject nato dall'incontro di due artisti "fuoriclasse". Pippo Matino e Dario Deidda. Sabato 7 febbraio 2009, presso la concessionaria Fiat-Lancia di G.Tripodi, esibizione del Quartetto Tenor Legacy. Il 21 marzo 2009, al teatro Umberto, in scena il chitarrista Scott Henderson alla guida della sua Blues Band Henderson. Sabato28 marzo 2009sempre all’Umberto, Buster Williams 4tet presenterà “Something More”. Coordinatore artistico dell’evento, Tommaso Colloca. Attività parallele alla rassegna. Sabato 17 gennaio 2009 alle ore18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi”, ascolto guidato: “Il Tango e Piazzolla”. Sabato 07 febbraio 2009, alle ore 18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi” ascolto guidato: " Be bop: anche per il sax è ora di spiccare il volo”. Domenica 1 febbraio 2009 ore 10.00, Yara Records – Catanzaro, Workshop di Basso elettrico – Docente Pippo Matino. Venerdì 13 febbraio 2009 ore 22.00 Jazz Club Rua Sao Joao, Egidio Ventura Trio “Latino Vivo!”. Info: 0968/442864 - 339/8309044 - bequadro@bequadro.it.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


38 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festa a Petronà con gli amici del teatro e lo spettacolo “U daveranu e mbecchiare mancu e rrobbe”

Ricchi eventi Anassilaos a Reggio IL CARTELLONE

Panettieri ripropone fino all’Epifania il tradizionale presepe vivente tra le vie cittadine

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, si terrà la mostra-evento “Oggettinstabili seconda edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Il versamento di euro 25,00 dovrà essere effettuato con bonifico bancario intestato ad: associazione culturale 400Kc, via dei mille 79, 88046 Lamezia Terme; coordinate bancarie: Iban it 78 y O1030 42841 000003790008 monte dei paschi di Siena filiale di Sambiase; causale del versamento: contributo realizzazione mostra moti urbani stazionimpossibili; termine perentorio fissato per le iscrizioni (incluso versamento): 4 febbraio 2009. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia Terme - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Il luogo della mostra sarà reso noto entro il 4 marzo 2009. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu carlo@400kc.eu. LOCRI (Rc) - Calendario Palcoscenico 2008 L’Amministrazione comunale di Locri ha stilato il calendario delle manifestazioni che si svolgeranno nel mese di dicembre 2008 e nella prima settimana del mese di gennaio 2009. Un ricco e completo calendario di eventi in programma per festeggiare il Natale e il nuovo anno, tra conferme e novità importanti. Il programma: Sabato 3 gennaio 2009 presso Palazzo Nieddu a partire dalle ore 19.00 il premio di poesia “Trofeo del Mare” a cura dell’associazione Nazionale Marinai d’Italia. Martedì 6 gennaio altro importante avvenimento di solidarietà presso il reparto pediatria dell’ospedale di Locri si terrà la “Festa dell’Epifania”. Pomeriggio del 6 gennaio alle ore 16.30 a Palazzo Nieddu “Festa della Befana” a cura delle associazioni Portale Giovani e Fiadda Labor. Ancora il 6 gennaio, alle ore 18.00 presso l’auditorium “Sant’Antonio” del centro giovanile Salesiani si terrà “Flussi del mare ed echi di montagna”, a cura del Campo Scuola “Speriment –Arti”. Infine da mercoledì 7 gennaio a mercoledì 14 gennaio si rinnova l’appuntamento con l’arte a Palazzo Nieddu, con la mostra “La Donna in Arte” a cura della “Fondazione Nosside”. LOCRI (Rc) - Emozion-Arti Martedì 6 gennaio, alle ore 18.00 presso il teatro dei Salesiani, i ragazzi del campo scuola "Speriment-Arti" : Poesia Visiva - Flussi dal mare ed echi di montagna d'arte Improvvisata, immediata, interattiva, terranno lo spettacolo “Emozion-Arti”, giullari e musicanti, girandole danzanti, fuochi ammaliatrici di magare affascinanti, bianco fluttuante e trasparenza scolpita, dalla terra, dal fuoco e dall’acqua, dal sole e dalla luna, dalla notte e dal giorno, dalle quattro stagioni. PAOLA (Cs) - “Paola in scena”, programma Programma stagione teatrale "Paola in scena" 2008/2008. Sabato 17 gennaio, "Sognando il mare" con Dario D’Ambrosi e Lorenzo Alessandri; 29 gennaio, "Miseria e nobiltà" con Francesco Paolantoni e Nando Paone; 6 febbraio, "Sunshine" con Sebastiano Somma e Benedicta Boccoli; 28 febbraio, "Da giovedì a giovidì" con Marco Marzocco; 14 marzo, "Come uno scandalo al sole" con Isabella Russinova e Pietro Longhi; 30 marzo, "L’appartamento è occupato" con Paola Gassman; 6 aprile, "Quaranta ma non li dimostra" con Luigi De Filippo. La stagione teatrale, a decorrere dal 22 dicembre, prevede due spettacoli al mese, per un totale di otto rappresentazioni. Il costo dell’abbonamento è pari ad euro 120,00 in platea, e ad euro 100,00 in galleria. La prevendita si effettua, tutti i giorni esclusi il mercoledì e il gio-

Giullari e musicanti a Locri

Martedì 6 gennaio, alle ore 18.00 presso il teatro dei Salesiani, i ragazzi del campo scuola "Speriment-Arti" : Poesia Visiva - Flussi dal mare ed echi di montagna d'arte Improvvisata, immediata, interattiva, terranno lo spettacolo “Emozion-Arti”, giullari e musicanti, girandole danzanti, fuochi ammaliatrici di magare affascinanti, bianco fluttuante e trasparenza scolpita, dalla terra, dal fuoco e dall’acqua, dal sole e dalla luna, dalla notte e dal giorno, dalle quattro stagioni. vedì, al botteghino del teatro Odeon dalle 16.30 alle 21.30 (info 333/494394 – 331/3887161 - www.paolainscena.it). PANETTIERI (Cs) - Presepe vivente “Panettieri e il suo Presepe Vivente”. La VIII edizione, proseguirà giovedì 1 gennaio, domenica 4 gennaio e martedì 6 gennaio dalle ore 17.00 alle ore 20.00. PETRONA’ (Cz) - Manifestazioni di fine anno L’Amministrazione comunale di Petronà, ha stilato il programma delle manifestazioni per salutare insieme il 2009. Domenica 4 gennaio, spettacolo degli sbandieratori “Trischine” che percorreranno le vie del paese per creare suggestive atmosfere di festa. Lunedì 5 gennaio, ore 18.00, a Palazzo Colosimo i consueti doni dalla Befana. Martedì 6 gennaio, ore 16.00, presso la palestra comunale, festa dedicata agli anziani con lo spettacolo teatrale in vernacolo, offerto in collaborazione con il centro anziani di Petronà e interpretato dal gruppo “Gli amici del teatro”, “U daveranu e imbecchiare mancu e rrobbe.” REGGIO C. - Mostra “Estrusioni” La Galleria Technè Contemporary Art ospiterà fino a oggi, la personale “Estrusioni”, sculture in ceramica marmo e alluminio di Maria Teresa Oliva. L’inaugurazione della mostra è prevista per oggi alle ore 18.00 in via dei Correttori n°6 di Reggio Calabria. REGGIO C. - Aspettando il Natale Aspettando il Natale, la Biblioteca e la Mediateca comunale di Siderno e la Med2000rc, hanno organizzato alcune attività culturali per augurare buone feste all'Aministrazione Comunale, alle Istituzioni, alle associazioni del territorio e ai ittadini. La mostra sarà aperta fino al 31 gennaio.

REGGIO C. - Programma natalizio L’Accademia del tempo libero di Reggio Calabria presenta il suo ricco calendario del mese di dicembre. Trascorso il Natale gli amici del sodalizio si incontreranno il giorno di San Silvestro (31 dicembre) con “Aspettando il 2009…”, cenone, musica e animazione. Il nuovo anno si aprirà domenica 4 gennaio con la visita alla mostra dei Presepi. REGGIO C. - Eventi Anassilaos Manifestazioni associazione Anassilaos. Il programma: Lunedì 5 gennaio ore 18.00, saletta San Giorgio al Corso International, incontro sul tema "The Menorah - from Jerusalem to Rome, from Rome to Tel Aviv" e conferenza del Prof. Yishai Mishor. Introdurrà il Prof. Giovanni Cogliandro. Venerdì 9 gennaio alle ore 21.00, saletta San Giorgio al Corso, Serate Filosofiche con Giuseppe D’Agostino. Martedì 13 gennaio ore 18.00, Saletta San Giorgio al Corso, presentazione di “Gianoâ” scultura del maestro Antonio Pepe. Interverranno il Prof. Antonino Monorchio e Arturo Occhiuto. Venerdì 16 gennaio, ore 18.00, saletta San Giorgio al Corso, musica a cura dell’associazione “Anassilaos Giovani”. Omaggio a Fabrizio De Andrè nel 10º anniversario della scomparsa con l’intervento di Tito Tropea, Giacomo Marcianò e Antonio Cormaci. Domenica 18 gennaio alle ore 19.30, chiesa San Giorgio al Corso-Acli Calabria con Omaggio a Mons. Giovanni Ferrò. Interverrà l’On. Giuseppe Reale. Martedì 20 gennaio ore 18.00, saletta San Giorgio al Corso, oomaggio a Pierre-Auguste Renoir nel 90º anniversario della morte a cura dell’Anassilaos. Introduce la Prof.ssa Gloria Oliveti. Giovedì 22 gennaio, ore 17.30 Sala Giuditta Levato Consiglio Regionale della Calabria, Poesia e omaggio a Giuseppe Tympani.Interverrà Francesca Neri. Introduce Daniela Pericone. Proiezione di un documentario. Letture a cura del Laboratorio di Lettura dell’ Anassilaos. Venerdì 23 gennaio ore 21.00, Saletta San Giorgio al Corso, serate filosofiche con Alessandro Degli Espositi. Martedì 27 gennaio, ore 18.00, Saletta San Giorgio al Corso, Anniversari a cura dell’Anassilaos Giovani. “Giorno della Memoria 2009” con letture di testimonianze, proiezione di documentari e immagini. Presentazione della cartolina commemorativa delle vittime della shoah, realizzata dall’Associazione. Venerdì 30 gennaio, ore 21.00 saletta San Giorgio al Corso, invito alla lettura dei classici della letteratura universale con il prof. Pino Papasergio. REGGIO C. - Incontri di filosofia Riprendono presso la saletta parrocchiale di San Giorgio al Corso (ingresso Lungomare) gli incontri di filosofia e gli Inviti alla Lettura dei Classici della Letteratura, della Filosofia, della Scienza promossi dall’Associazione Culturale Anassilaos che si alterneranno nei giorni di venerdì con inizio alle ore 21.00. Venerdì 9 gennaio 2009, ore 21.00, dott. Gianfranco Cordì. Supervisione scientifica: dott. Gianfranco Cordì.Gli incontri si terranno presso la saletta della chiesa san Giorgio al Corso. REGGIO C. - Conferenza internazionale Venerdì 9 e sabato 10 gennaio, presso la sala conferenze del Dipartimento di Scienze storiche, giuridiche, economiche e sociali sito in via Tommaso Campanella n. 38, si terrà la conferenza internazionale su Dinamiche innovative e culturali. l’incontro, promosso dall’Università Commerciale “L. Bocconi” sarà aperta dai saluti del magnifico rettore Massimo Giovannini e dall’intervento del Prof. Corrado Trombetta, delegato del rettore per il trasferimento tecnologico. La giornata proseguirà con una tavola rotonda moderata dal presidente del corso di Laurea di Scienze economiche - Prof. Massimiliano Ferrara.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Nella città di Rende la mostra di Azzinnari dedicata al grande scrittore americano Ernest Hamingway

Balli e canti dei rifugiati a Riace IL CARTELLONE

Per gli eventi “Rossano città Bizantina”, oggi il concerto di Capodanno della Fidapa

REGGIO C. - Teatro Cilea, stagione 2008/2009 “Pensa ad un grande spettacolo. Vieni al Teatro Cilea”. Questo lo slogan che accompagnerà la nuova stagione del teatro comunale di Reggio, presentata dal sindaco Giuseppe Scopelliti, da Serenella Fraschini, consulente per la lirica, da Geppy Gleijeses, per la prosa e dalla dirigente Luisa Spanò. Nel dettaglio il programma prevede: gennaio: 10-11, compagnia opera Italia (danza) Carmen..una storia mediterranea; 16-17-18, Teatro stabile del Veneto (prosa) - Peccato che sia una sgualdrina; 24-25, concerti sinfonici - M° J. Kovatchev; 30-31, Komiko procduction - Miseria e nobiltà; febbraio: 7-8, compagnia del balletto Mimma Testa - Capricci e bisticci ovvero la Principessa sul pisello; 13-14-15, Teatro stabile La contrada di Trieste (prosa) - Il divo Garry; 22-24, Il pipistrello (lirica); 25-26, Nautilus pictures - Fiore di cactus; marzo: 12, concerti sinfonici - M° Veronesi; 21-22, Ballet de 2Les parentes terribles” (danza) - produzione in collaborazione con il Teatro dell’opera di Roma; 2728-29, Teatro Bellini di Napoli - Masaniello; aprile: 3-45, I due della Città del sole (prosa) - “Quaranta ma non li dimostra”; 9-10, concerti sinfonici - M° Moranti; 15-16, Candoco dance company London (danza) - Double bill; 18-20, Werther (lirica); 26-27-28, Teatro stabile di Calabria - (prosa) - Ditegli di sì; maggio: 9, serata d’onore: “I più grandi interpreti della danza e della moda”. Per quanto riguarda l’acquisto dei titoli d’ingresso fino al 7 novembre, verranno messi in vendita i nuovi abbonamenti; nei giorni 8 e 9 novembre, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sezione danza e lirica; dal 10 novembre, infine, saranno in vendita i biglietti per i singoli spettacoli di tutta la stagione. La biglietteria resterà aperta dalle 9.30 alle 12.30, al mattino, e dalle 16.30 alle 19.00, al pomeriggio. REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: martedì 13 gennaio 2009, martedì 10 febbraio, martedì 10 marzo, martedì 21 aprile, martedì 9 giugno 2009. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 21 gennaio 2009, ore 17.00-19.00, autore Kafka, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa S. Cordiani; 18 febbraio, ore 17.00-19.00, autore D'Annunzio, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dott.ssa D. Belmondo, dott.ssa R. Nucera; 18 marzo, ore 17.00-19.00, autore Faulkner, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa F. Farano; 15 aprile, ore 17.00-19.00, autore Dostojevskji, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 13 maggio, ore 17.0019.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 10 giugno, ore 17.00-19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 15 luglio, ore 17.00-19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dr. Paolo Praticò. REGGIO C. - Gianni Morandi con “Grazie a tutti” Confermati i due concerti reggini del tour "Grazie a tutti" del cantante Gianni Morandi per l’ 8 e il 9 aprile 2009. I concerti inizieranno alle ore 21.00. La tendostruttura sarà installata in località Pentimele, nei pressi del Palasport. Previsti due tipi di biglietto: poltronissima euro 40.00 e tribuna euro 30, compreso diritti di prevendita. I due concerti di Gianni Morandi a Reggio Calabria fanno parte di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d'autore italiano e godono del patrocinio e della collaborazione dell' assessorato comunale alla Cultura.

RENDE (Cs) - Mostra Hemingway Una mostra di Franco Azzinnari dedicata ad Ernest Hemingway si terrà presso l’Università della Calabria fino all’8 gennaio 2009. La mostra dedicata al grande scrittore americano, del quale il prossimo anno ricorre il 110 anniversario della nascita. L’iniziativa è stata promossa dall’Ateneo di Arcavacata in collaborazione con il pittore calabrese Franco Azzinari, che ha vissuto a lungo nei luoghi più amati da Hemingway durante la sua vita, Cuba e l’Africa, e che in splendide tele ha dipinto i momenti, i personaggi, gli ambienti e le peculiarità più significativi di quelle realtà. RENDE (Cs) - Fiorella Mannoia in tour Fiorella Mannoia con il suo nuovo tour teatrale, aprirà il 12 marzo 2009 al teatro Garden di Rende ed il 13 marzo al Teatro Cilea di Reggio Calabria, la XXIII edizione della rassegna “Fatti di musica Radio Juke Box 2009” ideata e diretta dal promoter Ruggero Pegna. L’evento sarà abbinato alla “lotta alle leucemie e linfomi dell’amena”. La vendita dei biglietti dei concerti di Fiorella Mannoia a Rende e Reggio Calabria sarà possibile in tutte le prevendite autorizzate elencate al sito www.ruggeropegna.it (Cosenza: Inprimafila e Bar Tosti; Rende: Teatro Garden; Reggio Calabria: Boutique Taxi. Quattro i prezzi dei biglietti: euro 44.50 poltronissima, euro 38,50 poltrona, euro 33,50 ed euro 27,50 per palchi e galleria. Per informazioni 0968.441888).

vanni Azzinnari (violino), Alessio Vilardo (viola) e Stefano Amato (violoncello). Tutti gli eventi si terranno presso Palazzo San Bernardino di Rossano Centro e avranno inizio alle ore 18.30. SCALEA (Cs) - Appuntamenti “Vivi il Natale” Diffuso il programma del “Vivi il Natale a Scalea”: Sabato 3 gennaio, dalle ore 14.00 alle16.00, La natività; rappresentazione artistica del presepio con la mostra antropologica. Nella saletta Cimalonga, a cura del Comitato Cimalonga. Fino al 6 gennaio, Presepe sulla Torre Talao. Orario: 15.00 -19.30 (Giorni feriali). 9.30 -13.00 e 15.00 19.30 (Giorni festivi). A cura dell’associazione Sporting club La valle. Fino a oggi, torneo interparrocchiale, Allo Sporting club La Valle, a cura dell’associazione La Valle. Oggi, ore 20.00, concerto di Natale presso sala polifunzionale, a cura della banda musicale Città di Scalea. Mercoledì 31 dicembreore 24.00, Fuochi d’artificio di fine anno dalla Torre Talao, a cura dell’Associazione sporting club La Valle. Sabato 3 gennaio ore 17.00. Rappresentazione teatrale: ‘A vrascera d’u mis(i) i Natal(i). Nella sala polifunzionale. A cura del Comitato Cimalonga. Domenica 4 gennaio ore 21.30, Gospel, concert con Wendy Lewis Duet. Nella sala polifunzionale, a cura dell’associazione culturale Picanto. Lunedì 5 gennaio dalle ore 15.00, il rito del ceppo, con l’assaggio delle gaimelle. In piaza Cimalonga, a cura del ComitatoCimalonga. Alle ore 20.30, concerto del coro polifonico Harmonia di Santa Maria del Cedro, diretto dalla maestra Caria. Nella sala polifunzionale a cura del Coro polifonico Harmonia. Martedì 6 gennaio ore 20.30, concorso regionale “Miss Mondo Italia 2009”.Sabato 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia Maria, serata al Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae.

RIACE (Rc) - Spettacolo e presentazione libro Venerdì 2 gennaio a Riace, pomeriggio di balli e canti dei rifugiati e non solo, con recita dei bimbi profughi che metteranno in scena uno sbarco, ovvero quello stesso viaggio che li ha portati in italia via mare. Nell’occasione sarà presentato il libro di Valentina Loiero, “Sale nero” alla presenza di Eva Catizone e Anna Maria Longo. SERSALE (Cz) - Natale a Sersale 2008 L’assessorato alla Cultura e allo Spettacolo, retto dal vicesindaco Salvatore Torchia, in collaborazione con le asROSSANO (Cs) - Contemporanea ‘08 sociazioni Pro Loco, Teatrarci, Avis, Amici del Teatro e i Fino al 24 gennaio 2009, presso le sale delle esposizioni Sempre Verdi, presenta l’evento “Natale a Sersale 2008. di Palazzo San Bernardino a Rossano Centro, si terrà la Il programma: Fino a sabato 3 gennaio, a cura della pro rassegna nazionale di arti visive “Contemporanea ’08” loco, mostra di arte varia Casa della Cultura - Via Roma. Apertura, fino al 3 gennaio dalle 16.00 alle 19.00. Sabato 27 dicembre III edizione “premio sersale” sala consiROSSANO (Cs) - Conferenza Giunta comunale liare ore 17.30. Oggi, a cura dell’Avis, tombolata in alleOggi, alle ore 11.00 presso la sala del Consiglio comu- gria presso la palestra della scuola elementare ore 17.00. nale di Rossano, si terrà la conferenza stampa di fine an- Venerdì 2 gennaio a cura della pro loco, “Elvi’s tribute no della Giunta Filareto. Saranno presenti il sindaco e rock’n roll band” alla Palestra Scuola Elementare ore tutti gli assessori comunali. 21.00. Sabato 3 gennaio a cura del circolo “I sempre verdi” pittefritte in allegria Locali Circolo Via Marconi dalle ore 18.00. Domenica 4 gennaioa cura della compagnia ROSSANO (Cs) - Presentazione romanzo “amici del teatro”, “u daverranu e mbecchiare mancu e Sarà presentato oggi, alle ore 17.30 presso l’aula magna rrobbe” commedia in vernacolo in due atti di Tommaso dell’Istituto Tecnico per Geometri “Falcone-Borsellino”, Buccafurri, Palestra Scuola Elementare ore 18.00. Marin contrada Donnanna allo scalo di Rossano, il nuovo ro- tedì 6 gennaio a cura della compagnia “teatrarci”, “haju manzo di Natale Vulcano, edito da Ferrari Editore, “La nu figliu avvocatu” commedia in vernacolo in tre atti di finestra sul verde”. giuseppe spadafora con la partecipazione straordinaria di manuela lupia e del corpo di ballo del gruppo folkarci, Palestra Scuola Elementare dalle ore 17.00. ROSSANO (Cs) - Città bizantina...a Natale La città di Rossano, assessorato al Turismo, spettacolo e manifestazioni culturali, presenta la terza edizione di SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo “Rossano la bizantina...a Natale”. Per l’occasione, oltre Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Setagli eventi musicali inseriti nel cartellone “Rossano città tingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per lodella musica”, il programma natalizio prevede: Dome- cali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto nica 4 gennaio ore 18.30 “Scanderbeg Jazz Trio in stan- and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: saldarede extra”. Lunedì 5 gennaio, ore 18.30 “Mi ritorni in sa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 eumente...” “Ricordando Battisti” a cura dell’Accademia ro (solo 5 euro se segnali la tua presenza su www.movimusicale Rossanese e Grafosud. Martedì 6 gennaio ore dacommunity.it. 15.30, Palazzetto sportivo dei padri Giuseppini di Rossano Scalo, “Festa della Befana 2009 per i diversamente abili” a cura dell’associazione Lions Club Rossano Sy- SETTINGIANO (Cz) - Booling Center, promozioni baris e 1ª edizione della Befana interforze“ a cura di Ge- Il Booling Center di località Campo, sempre aperto trannius management Sas. Alle ore 17.00, piazza Steri “Arri- ne il lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e vano i Re Magi” realizzati nel laboratorio di cartapesta mercoledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica del prof. Isidoro Esposito. Domenica 11 gennaio, ore "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso". 18.30, premiazione della “vetrina più bella”. ROSSANO (Cs) - La città della Musica Al via la terza edizione de “La città della Musica”. Il ricco cartellone degli eventi, allestito dall’assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Rossano, prevede le esibizioni di artisti e formazioni da camera di levatura nazionale, provenienti dalla Calabria e da Bologna, Venezia, Torino e Firenze. Il programma: Sabato 3 gennaio, Quartetto Telesio: Fabio Falsetta (pianoforte), Gio-

SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Eventi natalizi Al Bar Mario: Oggi,da Reggio Calabria cover band Deep Purple; giovedì 1 gennaio Isa e il suo karaoke; venerdì 2 gennaio, Baboomba band cover band ufficiale di Zucchero; sabato 3 gennaio le rivoltelle; domenica 4 gennaio, Mimmo Cavallaro; lunedì 5 gennaio, Mister muscolo e i suoi estrogeni; martedì 6 gennaio ancora Isa e il suo karaoke con befanaparty e sabato10 gennaio, Brillant Disguise in concerto.


40 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

A Soverato “La dodicesima notte” di William Shakespeare e il concerto lirico vocale “Una voce poco fa”

Presepi in mostra a Vibo Valentia IL CARTELLONE

A Spezzano Albanese il concerto dello Smaf Quartet con il chitarrista Condorelli

SOVERATO (Cz) - Eventi musicali alla Braxator Eventi musicali alla birreria “Braxator” di via Maria a Soverato: Oggi, alle ore 23.00, i Parafonè con “Il ritorno dei suoni”. SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale 2008/2009 Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: Sabato 3 gennaioCaprioglio Scaccia La Dodicesima Notte di William Shakespeare; 6 gennaio Concerto Lirico Vocale “Una voce poco fa” a cura del Maestro Vito Cristofaro; 1011 gennaio Tullio Solenghi L’Ultima Radio regia di Marcello Cotugno; 6-7 febbraio Hair The tribal love rock Musical direzione musicale Elisa; 28 febbraio Dr Jekill e Mr Hyde The strange show di e con Fabrizio Paladin; 7 marzo Claudio Insegno Risate al 23°piano di Neil Simon;21 marzo Gaia De Laurentis Sottobanco regia Claudio Beccaccini; 4 aprile Tosca D’Aquino Ogni anno punto e a capo di Eduardo De Filippo; 16 aprile Sorelle Marinetti Non ce ne importa niente regia Max Croci; 25 aprile Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; 3 maggio Giorgio Albertazzi lezioni americane di Italo Calvino.

Opere di Mattia Preti a Taverna

VIBO V. - “Vibo Presepi 2008” La Pro Loco di Vibo organizza la IV edizione della mostraconcorso “Vibo-Presepi 2008” che si terrà nella Chiesa rinascimentale di San Michele. La partecipazione è gratuita e suddivisa in due sezioni: privati; scuole, associazioni, enti, ecc.. Ogni partecipante può presentare più presepi per la mostra, ma solo due per il concorso. Ogni partecipante che avrà fatto pervenire nei termini stabiliti, i presepi presso la Chiesa di San Michele, potrà ritirarli entro e non oltre lunedì 12 gennaio 2009. I presepi non ritirati entro tale data resteranno in proprietà alla Pro Loco. Giorno ed ora della consegna e del ritiro, vanno preventivamente concordati con la Pro Loco. I presepi verranno giudicati da una giuria competente ed il giudizio sarà insindacabile. La mostra resterà aperta fino al 5 gennaio 2009, nei seguenti orari: tutti i giorni: ore 10.00 - 12.00/ 17.00 - 20.00.

SOVERATO (Cz) - Evento Teatro/Canzone Domenca 4 gennaio ore 21.00 presso il Teatro Comunale di Soverato, evento teatro/canzone con Carlo Lucarelli, Simona Vinci e gli Arangara. SOVERIA M. (Cz) - “La Rosa nel bicchiere” La Rosa nel bicchiere propone un percorso di degustazione, riscoperta e rivalutazione dei prodotti e della cucina tradizionali attraverso un calendario di serate a tema legate allo scorrere delle stagioni. Programma: Tutti i sabato sera e per tutto il periodo natalizio nella tavernetta de La Rosa nel bicchiere Wine bar, degustazione taglieri di salumi e formaggi, musica e crêpes flambées. Per ulteriori e più dettagliate informazioni è possile contattare i numeri di telefono di seguito riportati: 0968/666668 – 349/6886589; o ancora consultare il seguente sito internet www.larosanelbicchiere.it. SPEZZANO A. (Cs) - Concerto Smaf Quartet Venerdì 2 gennaio, alle ore 22.00, presso il Piper di Spezzano Albanese, si terrà il concerto dello Smaf Quartet inserito nel cartellone del 4° Cosenza Jazz Festival & Musica in Provincia. Per l’occasione, sarà presente come ospite, anche il grande chitarrista Pietro Condorelli. SQUILLACE (Cz) - Veglionissimo di Capodanno Mercoledì 31 dicembre veglionissimo di Capodanno 2009 Music Village presso il Sun Beach Resort Calabria di Squillace Lido. Per info 393/9164836 SQUILLACE (Cz) - Visite al centro storico L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Info: 0961/34618 368/7376942 - 347/1094691 - 320/0473698 - www.calabriaguide.it. STALETTI’ (Cz) - Eventi “cuori gioiosi” Oggi, “A scorpacciata” di torroni e dolci presso la saletta parrocchiale. Mercoledì 31 dicembre, giornata di ringraziamento al Signore con la celebrazione del “Te Deum”. Giovedì 1 gennaio, giornata della pace. Venerdì 2 gennaio, visita agli ammalati. Sabato 3 gennaio, visita ai bambini del reparto di ematologia dell’ospedale Puglise-Ciaccio di Catanzaro e consegna di dolci e giocattoli. Martedì 6 gennaio, processione di Gesù Bambino per le vie del paese, celebrazione eucaristica e premiazione del concorso di poesia e del concorso dei presepi. STALETTI’ (Cz) - Veglione alla Baia dell’Est Alla "Baia dell’Est" sarà possibile divertirsi aspettando il 2009 mangiando piatti prelibati all’insegna del divertimento. Costo serata 70,00 “Cenone e veglione”; con pernottamento, 100,00. Informazioni: 368-7029360; 0961911352.

mo Martino (Mattanza), Mario Lo Cascio (Discanto), Carlo Grillo (Calabria Logos), Marcello Piccioni, Roberta Parravano, Gianfranco Riccelli (Arangara). Letteratura, musiche e canti. la stessa iniziativa si ripeterà sabato 3 gennaio alle ore 21.00 all’auditorium Casalinuovo di Catanzaro e domenica 4 gennaio al teatro comunale di Soverato.

Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00.

STALETTI’ (Cz) - Veglione al Blanca Cruz Al Blanca Cruz si apetta il 2009 all’insegna del divertimento; per il cenone e veglione il prezzo e di 70,00. E’ possibile pernottare presso L'Hotel Baia dell'Est. Cenone,veglione,pernottamento e pranzo del primo dell’anno costano 130,00. Per informazioni contattare Maurizio allo 0961911707 oppure al 333-5736483. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 329/9149079 - 347/8871177 - www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.3012.30 e 16.00-19.00. TORRE DI RUGGIERO (Cz) - Teatro/canzone Venerdì 2 gennaio alle ore 20.30 presso la sala Conferenze del Comune di Torre di Ruggiero si terrà l’evento Teatro/canzone con Carlo Lucarelli, Simona Vinci, Mim-

CALABRIA - Notti di Natale Ha ufficialmente preso il via presso la stazione Vaglio Lise di Cosenza, la manifestazione “Notti di Natale 2008/2009”: “In carrozza tra stelle e presepi”. La rassegna itinerante su rotaie che promuove il percorso tra arte, cultura, ambiente, storia e territorio, e che coinvolge i Comuni della provincia di Cosenza e Catanzaro fino al prossimo 18 gennaio. Le tappe programmate della mostra itinerante, nelle stazioni ferroviarie della Calabria sono: da oggi al 30 dicembre, Catanzaro; 2-3 gennaio 2009, Serrastretta; dal 4 al 6 gennaio,Camigliatello Silano; dal 7 al 10 gennaio,San Giovanni in Fiore; 11-12 gennaio, Serra Pedace e dal 13 al 18 gennaio ,Cosenza centro. CALABRIA - Cunta Calabria L’Associazione Culturale “Compagnia Teatrale Vibonese” di Vibo Valentia, fino al 20 marzo 2009 presso il nuovissimo Auditorium della Chiesa “Gesù Salvatore” in Vena di Jonadi, presenta la seconda edizione di “Cunta Calabria”. La Calabria si racconta attraverso il teatro popolare e non solo. Il programma: Venerdì 9 gennaio, Compagnia Teatrale “Hercules” di Catanzaro “A scacammi n’atra”. Venerdì 23 gennaio Associazione Teatrale “Roccella Jonica”. “ Nta casa i Don Rafeli”. Il 6 febbraio, Piero Procopio & Band Cabaret e Musica Popolare. Il 20 febbraio, Associazione Culturale “Nuovo Teatro Aquila” di Pellaro “L’eredità e a jettatura”. Il 6 marzo, “Gruppo Teatrale Anoiano”. Il 20 marzo, Gruppo Teatrale “Giangurgolo” di Gioia Tauro“U muru”. Ingresso pubblico ore 20.30 – Sipario ore 21.00. CALABRIA - Eventi natalizi in Calabria Eventi in Calabria: Oggi, a Cosenza, alle ore 20.30 presso il teatro Rendano, manifestazione "Il cinema in festa: nuove generazioni e pari opportunità", promossa dall'associazione San Carlo Borromeo in collaborazione con l'assessorato comunale alla Cultura. Oggi, a Torre di Ruggiero, alle ore 21.00 presso la chiesa matrice, spettacolo teatrale "Jesus, il sussurro dell'Angelo" della compagnia Teatro del Carro. Oggi, a Belvedere Marittimo, alle ore 22.00 presso Le Sirene Music Club, Concerto nell'ambito del Cosenza Jazz Festival & Musica in provincia, con Grezzi/Napolitano Duet. Mercoledì 31 dicembre, a Lamezia Terme alle ore 23.45 su Corso Numistrano, Concerto di Caparezza organizzato in occasione del Capodanno. Giovedì 1 gennaio a Catanzaro, alle ore 19.00 presso il Teatro Politeama, concerto di Capodanno con la Moscow State Radio and Tv Symphony Orchestra. Venerdì 2 gennaio, alle ore 21.00 presso il teatro Rendano di Cosenza, gran Concerto di Capodanno, nell'ambito della stagione del Teatro Rendano. Venerdì 2 gennaio a Spezzano Albanese, alle ore 22.00 presso il Piper Jazz Club, concerto nell'ambito del Cosenza Jazz Festival & Musica in provincia, dello Smaf Quartet meets Pietro Condorelli. CALABRIA - Prim’olio IX edizione L’associazione “Saperi e sapori” presenta la IX edizione di Prim’Olio (giornate internazionali per la valorizzazione dell'olivicoltura Mediterranea). Giovedì 29 gennaio, presso la Facoltà di Agraria di Bologna si terrà la presentazione nazionale della “Guida agli extravergini Calabresi”, a conclusione della nona edizione di “Primolio”.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 41

Sport

SICILIANI DEFERITI

L’EX INTERISTA

Catania-Roma sfida “bollente” Le ultime due nel mirino Figc

Il futuro di Suazo è in Inghilterra Ma fino a giugno resta al Benfica

La strategia dei nerazzurri ruota attorno alla decisione su Adriano Galliani alla ricerca di un difensore; la Juve “studia” il mercato Il Genoa si tiene il “principe” Preziosi rassicura i tifosi

Il presidente dell’Uefa applaude la rete segnata al Real Madrid

Diego Milito non è sul mercato

Il gol di Alex Del Piero al Real Madrid

Milito non si muove Nemmeno se arrivano offerte da 30 milioni

Platini stregato da Del Piero: “Il gol più bello”

GENOVA - «Nel calcio si dice ’Mai dire mai’ ma vi posso assicurare che Milito non si muoverà da Genova». Enrico Preziosi è categorico. Le voci di mercato che vorrebbero l’attaccante argentino alla Juve o all’Inter vengono smentite in un attimo dal presidente del Genoa: «Resterà - dice - Ci mancherebbe altro che ce ne priviamo dopo tutti gli sforzi fatti. Non c’è alcun progetto con la Juve, non abbiamo alcun accordo che riguardi Milito, figuriamoci poi con l’Inter in prestito, ma neanche se ci dessero dei soldi». Non c’è cifra che possa fare traballare Preziosi: «Milito è costato 12 milioni e mi fa ridere che oggi si dica che ne vale 14. Se ci fosse una società che mi offrisse 30 milioni risponderei che non c’è possibilità».

TORINO - Michel Platini incorona Del Piero. Per il presidente dell’Uefa, il gol più bello del 2008 porta la firma del capitano della Juventus, a cui sogna di consegnare la Champions League. «Ero all’Olimpico di Torino quando Del Piero fulminò il portiere del Real, Casillas - racconta il francese - mi alzai in piedi, e non solo per la mia juventinità». L’ex fuoriclasse bianconero non ha mai nascosto di fare il tifo per la Vecchia Signora. E di sognare una grande finale di Champions League, a Roma, con la Juve protagonista. Una battuta anche per l’ingaggio di David Beckham. «Lui mi piace - conclude Platini - l’operazione del Milan no. Che senso ha un prestito di due-tre mesi?».

L’Intervende,ilMilancompra Giampaolo Pazzini, sull’attaccante della Fiorentina c’è anche la Roma

Tante richieste per Miguel Veloso, il portoghese dello Sporting MILANO - L’Inter alle prese con la telenovela Adriano, il Milan invece alla ricerca di un terzino sinistro, possibilmente che sappia fare anche il centrale di difesa. Insomma, tra le big, saranno soprattutto le milanesi a movimentare la finestra di mercato di gennaio, che si aprirà il 7. I campioni d’Italia e di inverno in questo campionato dovranno decidere cosa fare dell’Imperatore. Lui dal Brasile, tramite il suo agente, continua a far sapere che non si muoverà da Milano, ma il quadro della situazione sembra meno chiaro di quello che l’entourage del giocatore vuole dipingere. Se, alla fine, il brasiliano dovesse restare, gli interrogativi di mercato si sposterebbero su Cruz e Crespo. Uno dei due, a quel punto, potrebbe lasciare Milano e il secondo più del primo sarebbe candidato alla cessione. «Vedremo se qualche giocatore vorrà andare via oppure se noi penseremo sia giusto si esprimano me-

Beckham con la squadra a Dubai. Nesta non ci sarà

Rossoneri cercano gloria al caldo

Ronaldinho in ritiro con i compagni a Dubai

glio da un’altra parte», ha detto il presidente nerazzurro. Rivas, ad esempio, è nel mirino del Bologna di Mihajlovic, che lo ha allenato (da vice) all’Inter. Non dovrà vendere ma comprare il Milan per risolvere i problemi in difesa legati all’assenza di Nesta. Quella di Gattuso, inve-

ce, dovrebbe essere colmata dall’avanzamento di Jankulovski a centrocampo. Si aprirebbe così un buco sulla corsia sinistra di difesa ed è qui che la società ha intenzione di operare. La Juve resterà a guardare, al massimo comincerà a lavorare per il mercato estivo (piacciono Sil-

MILANO - Campionato e Coppa Uefa. L’ordine viene direttamente dall’alto. Promulgato dall’ad e vicepresidente del Milan, Adriano Galliani, e prontamente sottoscritto dal tecnico, Carlo Ancelotti. Perchè l’attuale terzo posto in classifica non basta, così come i sedicesimi di Uefa rappresentano solo un piccolo antipasto in vista della grande abbuffata. Questo, almeno nelle intenzioni, il 2009 del Milan, volato a Dubai per un mini ritiro di dieci giorni (fino al 7 gennaio). Per mettere benzina nel motore e preparare una volata lunga 150 giorni. Cinque mesi intensi, dove i rossoneri tenteranno di contendere lo scudetto all’Inter, ma anche di centrare la finale di Coppa Uefa, in programma il 20 maggio a Istanbul. Con la vecchia guardia più qualche apparizione di David Beckham, ma probabilmente anche con l’innesto di un jolly difensivo, che possa essere impiegato al centro come a sinistra, e di un lottatore di centrocampo che renda meno dolorosa l’assenza di Gattuso. Il Milan è partito per gli Emirati Arabi con soli otto giocatori (Gattuso, Pirlo, Bonera, Antonini, Flamini, Borriello, Favalli e Darmian). Il resto della squadra raggiungerà i compagni alla spicciolata, ognuno dai rispettivi luoghi di villeggiatura. Nel Golfo Persico mancherà sicuramente Nesta, che rimarrà a Miami e tornerà direttamente in Italia verso la metà di gennaio. va e Joaquin del Valencia), mentre qualche sorpresa potrebbe riservarla la Roma. I giallorossi proveranno a liberarsi di qualche pezzo (Montella, Okaka e Virga), cercheranno un secondo portiere (Fontana è in pole position per prendere il posto del deludente Artur) e potrebbero

tentare l’assalto a Pazzini, anche perchè Totti resterà fuori per almeno un mese e mezzo. L’attaccante della Fiorentina interessa (e molto) anche alla Sampdoria, che nel frattempo segue pure il difensore del Palermo, Raggi. La Lazio sogna Elano e vedrà partire Makinwa, quasi

Alla Roma interessa Pazzini La Fiorentina sfoltisce l’organico sicuramente alla volta di Chievo. La Fiorentina, invece, penserà soprattutto al mercato in uscita: oltre alla posizione di Pazzini (a inizio 2009 è fissato un incontro con il giocatore) andranno sistemate pure quelle di Semioli, Papa Waigo e Da Costa (tutti e tre già sul mercato). Comprerà il Bologna, Mihajlovic ha chiesto alla società un difensore centrale (praticamente fatta per Rivas), un terzino e un attaccante (piace Corradi). La Reggina ha un nuovo ds, Gabriele Martino (per lui è un ritorno), che potrebbe riportare in riva allo stretto Bonazzoli. Uno dei nomi che maggiormente scatena le fantasie di tifosi e dirigenti è quello di Miguel Veloso. Il portoghese dello Sporting Lisbona è un giovane difensore centrale capace di giocare anche come centrocampista. Fiorentina, Juventus e Inter sono sulle sue tracce. Il Lione smentisce l’offerta da 25 milioni per Gilardino.


42 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Calcio Notte al fresco per il capitano del Liverpool Coinvolto in una rissa assieme ad altre cinque persone

Dalla gloria alle stalle Gerrard finisce in cella

Follis regina a Praga Ora comanda lei

PRAGA - Non è difficile ipotizzare la capitale preferita da Arianna Follis, capace in due anni consecutivi di vincere lo sprint di fine anno nella splendida Praga. La regina della ex capitale asburgica stavolta è stata protagonista di un’impresa storica che richiama alla mente quelle ormai datate del trio delle meraviglie azzurre: Manuela Di Centa, Stefania Belmondo e Gabriella Paruzzi. Vittoria e primo posto in classifica generale. Tanto più che stavolta la Follis si è guadagnata la finale a sei per il rotto della cuffia, cioè grazie al ripescaggio in semifinale dove aveva concluso al terzo posto, dopo aver dominato le qualifiche. Un pizzico di fortuna premiata alla grande con la vittoria e il primo posto nella classiffica general del Tour de Ski. Ieri al secondo posto si è piazzatata la finlandese Aino Kaisa Saarinen, mentre la favorita Petra Majdic si è dovuta accontentare del terzo posto.

Il centrocampista stava festeggiando la doppietta segnata al Newcastle LONDRA - Dai gol al gaol (carcere), una notte dietro le sbarre dopo una doppietta che ha consolidato il primato del Liverpool in Premier League: in poche ore Steve Gerrard è passato dall’euforia per il primo posto dei Reds in campionato allo sconforto per la reclusione in carcere. Nelle stesse ore, si e appreso che Paul Gascoigne, di cui si erano perse le tracce alcuni giorni fa, aveva telefonato ai familiari per rivelare loro che aveva trascorso il Natale in albergo, da solo, a ubriacarsi. Quanto alla notte brava di Gerrard, è stata la stessa polizia di Merseyside a confermare l’arresto di uno dei figli prediletti di Liverpool, coinvolto, assieme ad altri cinque uomini, in una rissa nelle prime ore di ieri. Ne ha fatto le spese un uomo di 34 anni, ricoverato d’urgenza in ospedale con ferite al volto. Ancora da ricostruire la dinamica dell’incidente, così come la miccia che ha scatenato la violenza del gruppo che stava trascorrendo la serata in un ristorante, il Lounge Bar, a Southport, quartiere della zona nord della città. Gli altri cinque sono stati fermati poco dopo Gerrard, in una strada vicino al locale. La polizia è intervenuta verso le

Sci nordico L’azzurra è prima in classifica

Sci Il gigantista si è rotto una gamba

Frattura in allenamento Eisath sarà operato oggi Il capitano del Liverpool Steve Gerrard è stato arrestato dopo una rissa

2,30, chiamata da un testimone. Mentre sono ancora in corso le indagini - e proseguono gli interrogatori delle persone coinvolte - il Liverpool, così come l’interessato, hanno preferito declinare ogni commento. Capitano e capocannoniere del Liverpool (otto reti, dopo le due di domenica per il 5-1 contro il Newcastle), Gerrard, 28 anni, non aveva mai avuto problemi con la giusti-

zia prima d’ora. Al contrario, in due circostanze, è stato vittima di reati: 12 mesi fa ha subito un furto nella sua villa a Formby; lo scorso aprile è stato minacciato da un malavitoso locale con l’intenzione di estorcergli denaro. Sposato con la modella Alex Curran, il capitano dei Reds, che conta 70 presenze con la Nazionale inglese, è padre di due bambine, Lilly-Ella e Lexie. Tra i

più forti calciatori inglesi della sua generazione, Gerrard è titolare del Liverpool dall’età di 19 anni; 12 mesi più tardi il debutto in Nazionale, convocato da Kevin Keegan per gli Europei 2000. Nel 2005 il trionfo a Istanbul nella finale di Champions League contro il Milan, che gli è valso l’onorificenza di Mbe (baronetto, come, tra gli altri, i Beatles e lo stesso Keegan).

E Fuller prende 3 turni per uno schiaffo Calcio Da Evans a Barton, tutte le sbandate “made in England”

BOLZANO - La squadra azzurra di sci perde un atleta. Grave infortunio per il gigantista azzurro Florian Eisath mentre si trovava con la squadra di sulle piste di Limone Piemonte. Il 24enne finanziere di Obereggen è caduto nel corso di un allenamento procurandosi la frattura biossea di una gamba con esposizione puntiforme. Florian Eisath è stato immediatamente trasportato alla clinica «La Madonnina» di Milano dove verrà operato oggi da medici della Fisi, come fa sapere la stessa federazione.

Nba Warriors battuti dai Lakers Espulsione record Pallone e follie vanno spesso di pari passo Basket Belinelli ne segna 14 dopo tre secondi E Gascoigne ricompare: era a ubriacarsi ma non evita la sconfitta LOS ANGELES - Marco Belinelli mette a segno 14 punti, ma non bastano per evitare ai Warriors il ko con i Lakers. La squadra di Los Angeles si è imposta in casa 130-117 su Golden State. Il giocatore azzurro, partito nel quintetto titolare, ha giocato per oltre 28 minuti, con due rimbalzi all’attivo. Nelle altre gare in programma, successo a Sacramento dei campioni di Boston; vittoria anche dei Cleveland su Miami.

Il re degli eccessi è stato George Best Anche lo scozzese Law amava alzare il gomito

Ricardo Fuller squalificato per tre giornate

LONDRA - L’attaccante giamaicano dello Stoke City Ricardo Fuller, espulso domenica durante il match di Premier League contro il West Ham per aver preso a schiaffi un compagno, è stato squalificato per tre partite ma non sarà perseguito dalla Federcalcio inglese (Fa). Il giamaicano si era scagliato, prendendolo a schiaffi, contro il suo capitano, il difensore Andy Griffin, perchè lo riteneva responsabile del gol dell’1-1 subito dallo Stoke City. L’arbitro lo aveva subito espulso. In Inghilterra c’è spazio anche per un altro record. Un calciatore di una lega minore inglese, la Southern Premier Division, ha stabilito un record da Guinnes dei primati facendosi cacciare dopo appena tre secondi dall’inizio della partita in cui era impegnato. Il nuovo primatista in fatto di espulsioni si chiama David Pratt, ha 21 anni e gioca nel Chippenham Town. E’ stato punito per un tackle ritenuto troppo duro sull’avversario Chris Knowles. Il precedente primato per l’espulsione più veloce di cui si ha notizia appartiene a Giuseppe Lorenzo, attaccante di origini calabresi che si fece cacciare dopo dieci secondi quando giocava con il Bologna nel 1990 in un match contro il Parma.

ROMA - Una buona e una brutta notizia arrivano dal calcio inglese. Quella positiva è che Paul Gascoigne, sparito dal giorno di Natale, è ricomparso: è vivo, anche se ha passato la festa ubriaco in un albergo. La brutta arriva con l’arresto di un insospettabile: il capitano del Liverpool, Steven Gerrard, è finito in manette per aver preso parte a una rissa scoppiata in un pub della città inglese. Un altro simbolo del calcio d’Oltremanica ha deciso così di far parlare di sè non solo per le prodezze in campo, aggiungendo il suo nome nella lunga lista di campioni che, complice spesso l’alcool, sono finiti dietro le sbarre. Prima di lui, nel febbraio scorso, anche il vicecapitano dei Reds, Jamie Carragher, era stato fermato dopo una lite con un uomo davanti alla sua abitazione. Nell’ultimo anno, in Inghilterra, sono finiti in galera e poi rilasciati su cauzione, anche il difensore del Manchester United Jonny Evans, arrestato con l’accusa di violenza sessuale; e Joey Barton, del Newcastle, arrestato

Calcio Gli ultrà del Frosinone a Livorno

Marcia fascista in curva Daspo per dieci tifosi Paul Gascoigne ha passato il Natale a bere

per aggressione e definito «persona pericolosa per la sicurezza pubblica». Fuori dal campo, insomma, agli inglesi piace esagerare. Il padre di tutte le ’sbandate’ è sicuramente George Best, calciatore ’maledetto’, da sempre sinonimo di eccesso, protagonista di liti furibonde e più volte sorpreso al volante in stato d’ebbrezza. Best re-

stò, negli anni ’80, quattro mesi in prigione per resistenza a pubblico ufficiale. Poi la lotta contro l’alcool: i ricoveri e il trapianto di fegato, senza, però, mai staccarsi definitivamente dalla bottiglia. Assieme a lui anche lo scozzese, suo compagno di squadra del Manchester, Denis Law, dimostrò che amava alzare il gomito.

LIVORNO - Avevano improvvisato una marcetta nel settore ospiti intonando l’inno nazionale accompagnato da qualche braccio teso nel saluto romano: ora una decina dei circa 150 ultrà del Frosinone che il 12 ottobre seguirono la loro squadra a Livorno per l’ottava giornata del campionato di B, sono stati riconosciuti dalle forze dell’ordine e subiranno il Daspo, l’interdizione dagli stadi da uno a tre anni. L’episodio si verificò nella ripresa, quando un gruppo di tifosi laziali si mise a marciare lungo le tribunette del settore ospiti esibendo i saluti romani.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 43

SPORT Alla corte di patron Foti il ds storico della Reggina: felicissimo di essere qui. Adesso bisogna rimboccarsi le maniche

S E R I E

A

Il ritorno di Gabriele Martino REGGINA

REGGIO CALABRIA — Il primo importante acquisto operato dalla Reggina è il direttivo sportivo. Attenzione: non parliamo di un ds qualunque, ma di Gabriele Martino, il ds storico della società amaranto. Il suo è un graditissimo quanto sorprendente ritorno, sebbene già da mesi le voci di un suo possibile rientro in seno alla dirigenza calabrese si rincorressero. Voci, che insistenti negli ultimi giorni, sono state confermate ieri mattina attraverso il sito ufficiale della società. «Sono felicissimo di essere tornato. Adesso bisogna rimboccarsi le maniche». Sono state queste le prime parole al telefono di Martino, emozionato per i tanti attestati di stima ed affetto ricevuti da addetti ai lavori e tifosi. Un ritorno, il suo, voluto fortemente dal presidente Lillo Foti, soprattutto alla luce degli avvenimenti che si sono succeduti nelle ultime stagioni in cui la figura del direttore sportivo è mancata. La proposta di rientrare in seno alla società amaranto Martino probabilmente l’ha desiderata, aspettata, ponderata ed accettata con grande entusiasmo. In fondo il ds è sempre stato legato alla Reggina. Anche quando, cinque anni fa, decise di interromperne il rapporto per tentare altre avventure e nuovi stimoli in giro per l’Italia, in seno a club come il Catanzaro, la Lazio e il Perugia. Il neo direttore sportivo, appena arrivato, si è messo già a lavoro. Avendo seguito con attenzione le vicende della squadra degli ultimi tempi, Martino sa come operare. Un primo importante incontro col Presidente Foti è avvenuto, durante il quale c'è stato un confronto sulle prossime mosse di mercato da effettuare in questa fase invernale di campagna trasferimenti che aprirà i battenti a giorni. Non si esclude che il ds abbia già discusso sul da farsi col tecnico Bepi Pillon (che sia proprio di

2ª D I V I S I O N E

Mercato: i nomi per la difesa si restringono a Mandelli e Scurto. Corradi al Bologna? A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

Nella foto il presidente della Reggina Lillo Foti. In basso il ds amaranto Gabriele Martino.

Martino il suggerimento a Foti di affidare la squadra al trainer veneto?). Intanto, oggi il neo dirigente amaranto incontrerà la squadra al rientro al Sant’Agata dopo le festività natalizie. Mercato. Le prime operazioni che il direttore sportivo ha in mente di effettuare - oltre naturalmente che scremare l’attuale organico - saranno probabilmente quelle relative alla difesa. Il pacchetto arretrato infatti, in queste prime

diciassette giornate di torneo, ha evidenziato gravi lacune. I numeri parlano chiaro: 33 gol incassati sono davvero troppi in un reparto che ha perso qualità con la partenza di Salvatore Aronica la scorsa estate. Servono dunque rinforzi. I nomi per la difesa si restringono a Mandelli del Chievo e a Scurto del Treviso, entrambi vecchie conoscenze di mister Pillon. Per l’attacco, come detto nei giorni scorsi, tutto dipende dalla sorti di Bernardo Corradi, che avrebbe espresso il desiderio di lasciare Reggio per questioni familiari. Foti lo lascerà andar via solo nel caso di una proposta allettante. Intanto il presidente chiede per il cartellino del giocatore tre milioni di euro. Una cifra che il Bologna, club che corteggia con insistenza il bomber senese, sta pensando di sborsare pur di aggiudicarsi le prestazioni del giocatore.

LILLO & GABRIELE, DI NUOVO SOTTO LO STESSO TETTO C

ome una strenna di Natale l’abbiamo trovata sotto l’albero.Magariconqualchegiorno di ritardo rispetto alla notte magica. Ma si sa: Lillo Foti è anticonformista anche nei regali. E così con due giorni d’anticipo rispetto al 2009, il Patron ha omaggiatoilpopoloamarantodi un direttore sportivo. Anzi, del direttore sportivo per antonomasia: Gabriele Martino. Un ritorno che non assomiglia affatto a quello del “figliol prodigo”, ma ad una rentree alla grande. Il diesse è il primo colpo di mercato della Reggina che si appresta a significativi aggiustamenti per consentire a Pillon di centrare l’obiettivo della salvezza. Dalla scelta del nuovo tecnico, chiamato a sostituire Nevio Orlandi, si era capito che dietro quella decisione ci fosse la mano di Martino. Bentornato Gabriele. In questi quattro anni e mezzo di lontananza dal Sant’Agata non ci siamo mai persi di vista e le poche occasioni che il tempo, come sempre tiranno, ci ha concesso d'incontrarci sono state una sorta di rimpatriata. Il ricordo del nostro primo impiego da ventenni, con quello stipendio di 32mila e 4001ire, ha cementato un’amicizia che va al di là della Reggina e dei ruoli di dirigente sportivo e di cronista. Oggi, doppiamente, gioiamo per il tuo ritorno. La Reggina ne ha bisogno,

Angela Latella

Grazie agli ottimi rapporti di Galfano con i dirigenti della Primavera del Palermo

VIBONESE

Dopo Sgambato potrebbe arrivare il rosanero Romeo

VIBO VALENTIA — Alla ripresa degli al-

lenamenti, si ripropone il solito problemi: come allenarsi? Dove allenarsi? E’ una situazione assurda, paradossale, denunciata con forza da Angelo Galfano, detta e ripetuta dalla dirigenza rossoblu con il presidente in testa. E’ sconfortante. Così come lo è assistere casualmente ad una telefonata che giunge al presidente Gurzillo: è Galfano che chiede dove ci si può allenare per oggi ed il presidente prende tempo. E sì, in queste condizioni ci sarebbe davvero da mandare al diavolo tutto e tutti, ma poi subentra la passione: il calcio è come quegli amori romantici: analizzandolo freddamente, ti accorgi che devi troncare un rapporto che ti consuma, ma poi, nel rivedere l’amata, il cuore batte forte, l’entusiasmo ritorna, la passione si riaccende e basta un sorriso per cancellare tutte le amarezze. Il calcio è una passione. E così, ci si aggrappa ad ogni cosa per riprendere voglia, entusiasmo, carica: come l’impegno del sindaco Sammarco che uffi-

Il tecnico della Vibonese, Angelo Galfano

perché in questo momento, usando una metafora, la consideriamo, sia come squadra che come società, un piroscafo che viaggia in un mare agitato da un moto ondoso sempre più in aumento. E un capitano dalle mille traversate transoceaniche, che conosce a menadito le correnti marine ed i rischi della tempesta, appare una buona garanzia per l’annuale viaggio nel mare della serie A. Lillo Foti, con questa decisione, si conferma un ottimo armatore. Aver scelto Pillon e te alla guidata dello staff tecnico appare - al di là di qualche incomprensione passata - una buona soluzione non solo per salvarelastagione,maancheper programmarne altre. Il ritorno di Martino in seno alla Reggina, come è logico che sia, comporterà qualche aggiustamento degli schemi tecnico - dirigenziali della società di via delle Industrie. Al momento, però, non sappiamo quali conseguenze provocherà il ritorno di un direttore sportivo e, in particolare, di Martino. Una logica ben precisa accompagnerebbe la decisione del presidente. E siccome Foti, in questi nove anni di serie A, alla fine, ha sempre dimostrato di avere ragione, anche nella circostanza non si può non aver fiducia in lui. Non solo per il suo carisma, ma anche per la professionalità di Martino.

cialmente ha garantito il suo personale interessamento a trovare un terreno adatto ai ragazzi in rossoblu; o come la promessa solenne del presidente della Provincia De Nisi, che ha annunciato che presto inizieranno i lavori per un campo in erba sintetica. «Se le istituzioni rispondono, noi non ci tireremo indietro – sospira Gurzillo – questi ragazzi meritano il nostro apprezzamento per quanto stanno facendo e noi ci adopereremo perché i colori rossoblu rimangano nel calcio che conta». Cos’altro chiedere a una società che ha prima regalato e poi mantenuto e garantito il professionismo a Vibo Valentia? La “Banda Galfano” è un piacere vederla all’opera: per l’armonia di squadra, per l’impegno da professionisti seri, per la qualità del gioco che mostrano in campo, per i risultati e la posizione in classifica. Ed allora, si può sognare. Ecco perché la dirigenza rossoblù è decisa ad utilizzare il mercato di gennaio per una serie di operazioni tutte im-

prontate alla valorizzazione di giovani talenti. Ormai, l’arrivo di Vincenzo Sgambato, classe ’88, difensore tra i più interessanti nella sua categoria, sembra cosa fatta. Arriva da Benevento, dove il ds, Massimo Mariotto non ha ancora smaltito l’amore per la Vibonese e dunque si ha la sicurezza che la sua azione possa favorire un’operazione che farà di certo scalpore per qualità e potenzialità. Accade così che, galvanizzati da questo primo successo di mercato, Gurzillo & soci, folli innamorato del calcio e della Vibonese in particolare, puntano in alto e cercano il colpo da far sobbalzare il più esperto degli addetti ai lavori. Approfittando degli ottimi rapporti che Angelo Galfano ha mantenuto con i dirigenti del Palermo, la Vibonese ha chiesto ai rosanero il capitano della Primavera, la squadra che fino allo scorso anno allenava proprio Galfano: Samuele Romeo, classe 1989, jolly difensivo di 184 centimetri. E’ una richiesta forte, con un impegno preciso: fargli giocare le restanti 17 partite del girone di ritorno. Riuscisse questo colpo, sarebbero fuochi d’artificio, ma l’alternativa che viene da Palermo eventualmente è pronta ed è altrettanto di grande valore: il centrale difensivo, sempre della formazione Primavera, Rosario Costantino, vent’anni. Già queste operazioni potrebbero bastare per fare sognare chi ama davvero la Vibonese, ma qualche altra sorpresa potrebbe essere nascosta dietro l’angolo. Maurizio Bonanno


44 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

L’INTERVISTA A colloquio con Claudio Zaminga, perno del centrocampo giallorosso

«Ci prepariamo con lo spirito giusto» CATANZARO

“Le dichiarazioni di Battisti? Lo stimo, ma sono rimasto letteralmente esterrefatto”

CATANZARO — L’arrivo di Batti-

sti nella città bruzia? Una sorta di svantaggio per il Catanzaro. Questo, in sintesi, il pensiero di Claudio Zaminga per quanto concerne il Battisti-giocatore. Meno morbido è invece il giudizio sull’uomo alla luce delle dichiarazioni rilasciate dal neo acquisto del Cosenza: «Sono rimasto letteralmente esterrefatto – è il commento del mediano giallorosso -. Conosco Battisti e lo stimo tanto. Tuttavia, con quelle dichiarazioni ha sbagliato di grosso. Non so se quelle cose le pensasse veramente. Indirettamente, comuqne, è come se mi avesse tirato in ballo. Tuttavia, nessuno gli ha mai detto determinate cose. A Catanzaro, per giunta, mi trovo benissimo e penso di essermi conquistato la stima dell’ambiente col lavoro e l’impegno che ho sempre messo in campo. Battisti è stato poco elegante e inopportuno». Ventinove anni da compiere il prossimo 2 gennaio, ha già superato la soglia delle 250 presenze sui campi di C1 e C2. Ha iniziato da professionista molto giovane. A sedici anni, infatti, nel Casarano si era già ritagliato un po’ di spazio. Tanta Puglia nei suoi inizi, tra Casarano e Andria, sino all’approdo nella città della Piana. Come dire, l’ennesima intuizione di Carmine Donnarumma. Tre stagioni in biancoverde prima dell’arrivo, a sorpresa, in quel di Melfi. Infine, Catanzaro e il Catanzaro dove sta disputando un grande torneo. Per la cronaca, a Lamezia Terme, sotto la gestione-Provenza, la coppia di centrocampo ZamingaBattisti fece faville. Claudio Zaminga, entriamo subito nella stretta attualità. Dopo aver commentato le esternazioni di Battisti, cosa ne pensa, invece, della notizia del passaggio del suo ex compagno di squadra dal Gela al Cosenza?

Sopra e destra, due immagini del “guerriero” Claudio Zaminga, perno del centrocampo giallorosso. Sotto, a destra Gimmelli durante una seduta d’allenamento. In basso un gruppo di calciatori del Catanzaro alle prese con esercizi tattici.

«Quello messo a segno dalla compagine rossoblù è, senza dubbio, un gran colpo. Il Cosenza si è rafforzato in questo modo. Son contento per Battisti che approda così in una grossa “piazza” ma, allo stesso, non è una buona notizia per il mio Catanzaro…». Con che spirito la squadra ha ripreso la preparazione dopo qualche giorno di sosta? «Senza dubbio, col giusto spiri-

to. Ci vogliamo allenare e preparare nel modo migliore per quello che si preannuncia come un altro campionato…». Si spieghi meglio… «Si sa, il girone di ritorno è sempre più difficile. Del resto, anche le squadre di bassa classifica finiscono per rafforzarsi notevolmente. Ecco perché, solitamente, vien sempre fuori un altro tipo di campionato, decisamente ben più livellato ed

NOTIZIARIO Ieri doppia razione sul rettangolo verde di Giovino

Clima sereno durante le sedute d’allenamento CATANZARO — Clima sereno

e condito da un discreto entusiasmo. Non sembra quasi di essere nel mezzo della sosta natalizia, allorché è dura riprendere a lavorare sul campo lasciando a casa famiglie e amici. Nel Catanzaro di Nicola Provenza, tuttavia, capita anche questo. Chiaro segno dell’armonia che regna nel gruppo giallorosso. Ieri, una doppia seduta per Gimmelli e compagni, sul rettangolo verde del PoliGiovino. Tanta parte atletica nella mattinata, il tutto tra campo e palestra, mentre nel pomeriggio è comparsa la palla per una seduta tecnico-tattica. Mancinelli, diventato padre da due giorni, s’è aggregato alla squadra nel pomeriggio. Benincasa, dal canto suo, già dalla mattina si era mes-

so a disposizione del tecnico. Unico assente (giustificato) è Mauro Marchano che rientrerà dall’Argentina il 5 gennaio. Doppia razione di lavoro anche oggi, poi due

giorni di pausa per il Capodanno. La ripresa degli allenamenti è fissata per il 2 gennaio. Vit. Ran.

equilibrato. Di certo, sarà un po’ più dura mantenere la nostra imbattibilità. Ma noi ci proveremo sino alle fine». Con le dirette antagoniste nella lotta per la promozione che si rafforzano, a suo avviso, come dovrebbe agire il Catanzaro? «Questa è una domanda che andrebbe fatta alla società. I dirigenti sanno bene quel che c’è da fare e non spetta di certo al sottoscritto esprimere pareri in

merito. In ogni caso, ritengo che ci sia ben poco da fare. Questo Catanzaro è già abbastanza forte. Lo dicono i “numeri”. E poi, in alcuni casi, i nuovi arrivi, soprattutto a gennaio, possono pure intaccare gli equilibri di uno spogliatoio. Certo, se arrivano elementi in grado di far la differenza, allora, sono i benvenuti». Vittorio Ranieri


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 45

SPORT 2ª D I V I S I O N E

Dopo Battisti la società rossoblù acquista il difensore esterno proveniente dal Portogruaro

Cosenza, arriva Mortelliti COSENZA

COSENZA — Anche ieri doppia seduta di allenamento per il Cosenza. Palestra e lavoro atletico al mattino, tecnica e tattica al pomeriggio. Stamattina il gruppo si ritroverà al San Vito per un’altra intensa seduta atletica mentre nel pomeriggio trasferimento a San Lucio dov’è in programma un’amichevole con la locale formazione che milita nel campionato di Prima categoria. L’incasso della partita verrà devoluto in beneficenza alla sezione di Cosenza dell’Associazione Italiana Persone Down. Verrà assegnato anche il Trofeo “Guerino Villani”, ex arbitro paolano scomparso tragicamente quindici anni fa. Capitolo Danti. Nel corso del girone d’andata, si è messo in mostra uno dei giovani più interessanti dell’intero campionato di Seconda divisione. Si tratta di Domenico Danti, classe ’89. “Il mio bilancio è più che positivo. E’ stato un 2008 fantastico: indimenticabile la partita con il Bacoli che ci ha regalato la promozione in C2; fantastico questo inizio di stagione nel corso della quale siamo stati in testa alla classifica sin dalla prima giornata. Contento anche per i due gol segnati, anche se potevo dare di più. Purtroppo ho pagato alcuni problemi fisici nella fase iniziale del campionato, adesso mi sento molto bene”. Primi giorni di lavoro con il gruppo per l’ultimo arrivato in casa rossoblu, Raffaele Battisti. «Un grande giocatore – sottolinea Danti – che non ha certamente bisogno di presentazioni. Lo avevo visto a Gela, adesso ne sto avendo ulteriori conferme giorno dopo giorno. Sicuramente un giocatore che ci darà una mano per centrare la promozione in Prima divisione. Altri

2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Anche ieri doppia seduta d’allenamento per la Vigor Lamezia allo stadio provinciale “Carlei”. La squadra lavora a ritmi intensi in vista della ripresa del campionato in programma per domenica 11 gennaio quando, al “D’Ippolito”, i biancoverdi ospiteranno l’Isola Liria per quello che si annuncia già come un ennesino scontro diretto. Ovvero, bisogna aprire l’anno con una vittoria obbligata. Intanto, questa mattina con inizio previsto per le ore 10, 00 test al “D’Ippolito” contro la Fortitudo Lamezia, compagine di Seconda categoria allenata da mister, Antonello Coclite. Il tecnico, Fofò Ammirata avrà l’opportunità di provare uno schieramento diverso rispetto alle ultime uscite. Intanto, dovrebbe tornare al modulo 4-4-2 con la coppia d’attacco formata da Sergi e Ragatzu. Da vagliare poi le condizioni di Angotti che ormai sembra sulla strada del completo recupero. Così come il difensore Pascuccio e il centrocampista Lopetrone che, in verità, si era già visto in campo nell’ultimo match casalingo disputato contro il Monopoli. Mercato. Dopo l’acquisto di Sergi, come già ricordato ieri, i tifosi bian-

E il botto di Capodanno potrebbe essere l’ingaggio di Galardo dal Crotone

Sopra, Antonio Galardo attualmente al Crotone. Potrebbe essere lui un altro degli acquisti del Cosenza. A sinistra, Galantucci in azione. Al centro, Raffaele Battisti.

acquisti? Non tocca a me parlare di questo, c’è la società sempre brava e attenta. Mi auguro soltanto che le persone che verranno a indossare la maglia rossoblu ci diano un grande contributo». E veniamo al Mercato. Sono giorni frenetici per il direttore generale Massimiliano Mirabelli. Il “regalo” di Natale è stato l’ingaggio del centrocampista Raffaele Battisti, che aveva rescisso il contratto con il Gela dove, da capitano, aveva giocato 16 partite e segnato due gol (uno proprio al Cosenza e un altro al Catanzaro). E’ ormai definito l’ingaggio biennale di Francesco Mortelliti, classe ’76, esterno offensivo del Portogruaro (15 presenze e 4 gol in Prima divisione) do-

Mentre prosegue la preparazione si pensa al rafforzamento dell’organico

Calciomercato, molti i nomi sul taccuino di Donnarumma

A sinistra l’attaccante Roberto Pasca del Gela. Su di lui sono puntati gli occhi della Vigor per un eventuale ritorno in maglia biancoverde. Sopra, il tecnico Fofò Ammirata.

ve ha vinto lo scorso anno il campionato di C2. Tre stagioni anche con il Crotone e due promozioni dalla C2 alla C1 con Acireale e Ancona. Il botto di Capodanno, comunque, dovrebbe essere l’ingaggio di Antonio Galardo dal Crotone. Le prossime ore saranno decisive per il trasferimento del centrocampista al Cosenza. Da ieri ha lasciato il gruppo Alena Carli che è tornato all’Itala San Marco dove ha firmato un triennale. Risoluzione del contratto anche con l’esterno sinistro difensivo De Miglio. Da definire, infine, il futuro degli argentini Cantoro e Spinelli, anche loro sul piede di partenza. Ediratio

E stamattina al “D’Ippolito” amichevole contro la Fortitudo Lamezia coverdi aspettano di conoscere gli altri “nuovi” della Vigor. Radiomercato parla di un interessamento per il centrocampista Marfia, con trascorsi tra la C1 e la C2. E poi ancora di Amenta ex Lanciano. In quel reparto altre indiscrezioni portano sulla pista di Capece, ex Gallipoli. Per l’attacco si “vocifera” di una trattativa in corso per l’attaccante argentino, Di Cosmo. E sempre nel reparto avanzato, altri contatti sembrerebbero avviati con i vari Falconieri, Tedesco, De Luca. In difesa si parla di Gambuzza e Palma. Il dg, Carmine Donnarumma ovviamente non si sbottona ma continua a lavorare per cercare di rafforzare l’organico e tesserare nuovi calciatori prima del 7 gennaio. Notiziario. Oggi, dunque, è prevista alle ore 10,00 l’amichevole contro la Fortitudo. Seguirà una pausa di due giorni per festeggiare il Capodanno. La ripresa è prevista per venerdì 2 gennaio alle ore 14,30 allo stadio “Carlei” dove si terrà una sola seduta. Sabato 3, invece, doppia seduta d’allenamento alle ore 10,30 e alle ore 14,30, sempre allo stadio “Carlei”. r. s.


46 Martedì 30 Dicembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT PRIMO TORNEO

DELLA COMUNICAZIONE LAMEZIA TERME — Come già pub-

blicato ieri, il Domani della Calabria si è aggiudicato il Primo Torneo della Comunicazione di calcio a cinque che si è svolto per l’intera giornata di domenica al palazzetto dello Sport di Lamezia Terme. Una manifestazione interessante sotto il profilo dell’agonismo per il gioco espresso da tutte le squadre partecipanti, nonostante l’assenza del grande pubblico dovuta, probabilmente, alle pessime condizioni metereologiche che hanno caratterizzato la giornata di domenica. Alla manifestazione, organizzata dalla “Component Sas” di Marcello Le Piane, hanno partecipato, oltre al Domani, anche il Quotidiano, Calabria Ora, Rk Tv; Rtc tv, Ten, Lameziaweb, Rai Tre Calabria. Ospite della manifestazione, l’attore comico Gianni Pellegrino che durante lo svolgimento del torneo ha commentato a modo suo quanto accadeva in campo. Vi è da dire che l’intero torneo sarà trasmesso dalla rete televisiva, Viva Voce. Per tornare agli aspetti agonistici, dunque, il Domani ha battuto in finale il Quotidiano per 3-2. Brillante è stato anche il cammino della nostra rappresentativa prima di giungere alla finale. Il primo incontro si è concluso con la sonante affermazione del Domani su Calabria Ora per 5-1. Nel secondo match, il Domani si è imposto su Ten per 4-3. Quindi, in semifinale, un’altra bella vittoria contro Rk Tv sconfitta per 4-2. Il Domani è sceso in campo con Antonio Cannone, Maurizio Bonanno, Giampiero De Filippis, Antonio Fazio, Nicola Leuzzi e Danilo Stanizzi, quest’ultimo capocannoniere del torneo con sette reti e premiato alla fine della manifestazione, dall’assessore allo Sport del Comune di Lamezia, Francesco Carnovale Scalzo. Così come alla fine, è stato il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza a consegnare la coppa nelle mani del capitano del Domani, Antonio Cannone per poi festeggiare la vittoria del “Primo Torneo della Comunicazione” con i compagni di squadra. Presenti alla premiazione anche il presidente della Provincia, Wanda Ferro e il consigliere Giampaolo Bevilacqua. r. s.

L a vittoria del Domani

A sinistra la rappresentativa del Domani mentre riceve la coppa dopo la vittoria del Primo Torneo della Comunicazione. Sopra, il capitano Antonio Cannone alza la coppa consegnata dal sindaco Gianni Speranza. (Foto Stranieri Europa1)

Le squadre del “Domani” e del “Quotidiano” prima del fischio d’inizio della finale, insieme all’arbitro D’Agostino di Lamezia Terme.

L’attore Gianni Pellegrino con Antonio Cannone e il telecronista Ugo Floro.

Il capocannoniere Stanizzi riceve il premio dall’assessore allo Sport Carnovale Scalzo


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:05 RUBRICA Anima Good News 06:10 TELEROMANZO Incantesimo 9 06:30 Tg 1 06:45 ATTUALITÀ Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 08:00 Tg 1 08:20 Tg 1 Le idee 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 10:00 RUBRICA Verdetto Finale 10:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 11:00 RUBRICA Occhio alla spesa 11:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 11:30 Tg 1 12:00 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 Tg 1 Economia 14:10 RUBRICA Festa italiana 17:00 Tg 1 17:10 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 17:15 FILM TV Un desiderio è un desiderio Commedia 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 GIOCO Affari tuoi 21:10 RUBRICA Speciale Superquark 23:30 Tg 1 23:35 MUSICA Te Deum op. 22 Classica 00:30 Tg 1 Notte 01:00 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:05 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:10 RUBRICA Sottovoce 01:40 RUBRICA Scrittori per un anno 02:15 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 02:45 FILM Django 04:10 FILM Il mondo di Yor 05:05 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 05:45 ATTUALITÀ Euronews

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

06:00 VARIETÀ Scanzonatissima 06:15 DOCUMENTARIO Cebu la perla delle Filippine 06:40 Tg 2 Eat Parade 06:50 RUBRICA Agenzia RiparaTorti 06:55 RUBRICA Quasi le sette 07:00 RUBRICA Cartoon Flakes 09:45 RUBRICA Tracy & Polpetta 10:00 Tg 2 Notizie 11:00 RUBRICA Ragazzi c'è Voyager Feste di Natale 11:30 FILM La mia migliore amica 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg 2 Costume e società 13:55 Tg 2 Medicina 33 14:00 MUSICALE Scalo 76 Cargo 14:45 RUBRICA Italia allo specchio 16:15 TALK SHOW Ricomincio da qui 17:20 TELEROMANZO Julia Sulle strade della felicità 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 NEWS Rai Tg Sport 18:30 Tg 2 19:00 SITUATION COMEDY Piloti 19:35 TELEFILM Squadra speciale Cobra 11 20:25 Estrazioni del Lotto 20:30 Tg 2 20.30 21:05 TELEFILM Private Practice 21:50 TELEFILM Desperate Housewives 23:25 Tg 2 23:40 FILM La foresta dei pugnali volanti 01:30 TELEFILM Weeds 02:00 RUBRICA Almanacco 02:05 Estrazioni del Lotto 02:10 Meteo 2 02:15 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:20 Tg 2 Costume e società 02:40 RUBRICA Medicina per voi 03:10 VARIETÀ Cercando cercando 03:35 Tg 2 Medicina 33 03:40 SHOW Festival delle Stelle Emergenti 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O 05:45 Tg 2 Costume e società

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

06:00 Tg 5 Prima pagina

08:15 RUBRICA La storia siamo noi

08:00 Tg 5 Mattina

09:15 RUBRICA Verba volant Prima

mente soli 09:10 FILM Che fine ha fatto il cavallo

09:55 RUBRICA Cominciamo bene 12:00 Tg 3

di Winky? 11:00 RUBRICA Forum

12:25 Tg 3 Punto donna 12:45 ATTUALITÀ Le storie Diario ita-

13:00 Tg 5 13:40 SOAP OPERA Beautiful

liano

14:10 FILM TV Un sogno sotto l'albero

13:05 TELENOVELA Terra nostra

Commedia

14:00 Tg Regione 14:20 Tg 3

16:15 REAL TV Amici

14:50 RUBRICA TGR Leonardo

17:00 Tg5 minuti

15:00 RUBRICA TGR Neapolis

17:05 FILM TV Miracolo di Natale

15:10 Tg 3 Flash LIS

Drammatico

15:15 RUBRICA Trebisonda

18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario?

17:00 GIOCO Cose dell'altro Geo 17:50 RUBRICA Geo & Geo

20:00 Tg 5 20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia

18:15 Meteo 3

La voce della supplenza

19:00 Tg 3

21:10 MINISERIE Il capo dei capi

19:30 Tg Regione 20:00 ATTUALITÀ Blob

23:30 FILM A letto con il nemico

20:10 TELEROMANZO Agrodolce

01:30 Tg 5 Notte

20:35 TELEROMANZO Un posto al

02:00 TG SATIRICO Striscia la notizia

sole

La voce della supplenza

21:05 Tg 3

02:30 TELEVENDITA Mediashopping

21:10 FILM Gli incredibili

02:45 REAL TV Amici

23:05 Tg 3

03:30 TELEVENDITA Mediashopping

23:15 Tg Regione

03:40 Tg 5 Notte

23:20 FILM The Ladykillers

04:15 SITUATION COMEDY Otto sot-

01:00 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:10 RUBRICA Un mondo a colori 01:40 MUSICALE Prima della Prima 02:10 ATTUALITÀ Fuori orario. Cose 02:15 ATTUALITÀ Rai News 24

to un tetto 05:00 SITUATION COMEDY Otto sotto un tetto 05:25 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 05:30 Tg 5 Notte

LA 7 06:00 Tg La7 07:30 ATTUALITÀ Omnibus Live 08:00 ATTUALITÀ Omnibus Rewind 09:25 TELEGIORNALE Punto Tg 09:30 RUBRICA Due minuti un libro 09:40 TELEFILM Il tocco di un angelo 10:50 TELEFILM Matlock 11:50 RUBRICA Senti chi viaggia 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 13:00 TELEFILM Cuore e batticuore 14:00 FILM Il principe e il povero 16:05 TELEFILM MacGyver

17:05 TELEFILM Il commissario Scali 19:05 TELEFILM Stargate SG-1 20:00 Tg La7 20:30 TALK SHOW Le interviste barbariche 21:10 MINISERIE Jack Hunter 23:15 TELEFILM Sex and the City 23:50 TELEFILM Dirt 00:50 Tg La7 01:15 TELEFILM Star Trek: Deep Space Nine 02:15 TELEFILM Alla corte di Alice 03:15 RUBRICA Due minuti un libro 03:20 ATTUALITÀ CNN News

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

08:40 SITUATION COMEDY Final-

09:20 RUBRICA Cominciamo bene

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

06:45 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 06:50 TELEFILM Due gemelle e una tata 07:20 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 07:25 CARTONI ANIMATI Doraemon 07:40 CARTONI ANIMATI Le avventure di Piggley Winks 08:10 CARTONI ANIMATI Alla ricerca della valle incantata 08:35 CARTONI ANIMATI Braccobaldo 08:45 FILM TV Le avventure di Pollicino e Pollicina Animazione 10:15 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 10:20 FILM Gremlins 2 La nuova stirpe 12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:00 NEWS Studio Sport 13:40 CARTONI ANIMATI What's My Destiny Dragon Ball 14:05 CARTONI ANIMATI Naruto Shippuden 14:30 CARTONI ANIMATI I Simpson 15:05 TELEFILM Paso Adelante 15:55 SITUATION COMEDY Zack & Cody al Grand Hotel 16:50 CARTONI ANIMATI Gormiti 17:05 CARTONI ANIMATI Spiders riders 17:30 CARTONI ANIMATI Cattivik 17:50 CARTONI ANIMATI My Melody sogni di magia 18:05 CARTONI ANIMATI Holly e Benji due fuoriclasse Che campioni Holly e Benji!!! 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 19:05 SITUATION COMEDY Don Luca c'è 19:35 SITUATION COMEDY Medici miei 20:05 SITUATION COMEDY Camera Café Ristretto 20:15 SITUATION COMEDY Camera Café 20:30 GIOCO La ruota della fortuna 21:10 SERIE TV Merlin 23:00 TELEFILM Journeyman 23:55 MINISERIE Taken 02:20 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 02:35 MUSICALE Talent 1 Player 02:55 TELEVENDITA Shopping By Night 03:10 FILM TV Fantaghirò 2 Fantastico 05:25 TELEVENDITA Shopping By Night 05:40 SERIE TV Rescue Me

MTV 07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:30 RUBRICA Lovetest 12:30 MUSICALE Top 100 of 2008 13:30 SHOW From G's to Gents 14:30 REAL TV Pimp My Ride 15:00 MUSICALE Trl Best of Tour 16:00 TELEGIORNALE Flash 16:05 MUSICALE My Video 17:00 TELEGIORNALE Flash 17:05 MUSICALE Into the Music 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 MUSICALE Mtv Ul-

trasound 18:30 RUBRICA MTV Special 19:00 TELEGIORNALE Flash 19:05 MUSICALE Mtv The Most 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 RUBRICA Making the Video 20:30 CARTONI ANIMATI Fullmetal Alchemist the movie 23:00 TELEGIORNALE Flash 23:05 MUSICALE 46664 Hyde Park 01:30 MUSICALE Into the Music 03:00 MUSICALE Insomnia 05:40 TELEGIORNALE News

IL FILM DI OGGI

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24

(mai) viste Eveline

il Domani Martedì 30 Dicembre 2008 47

06:00 RUBRICA Peste e corna e gocce di storia 06:05 TELEFILM Chips 06:55 TELEVENDITA Mediashopping 07:30 TELEFILM Quincy 08:30 TELEFILM Hunter 09:35 SOAP OPERA Febbre d'amore 10:30 TELENOVELA Bianca 11:30 Tg 4 Telegiornale 11:40 SOAP OPERA My Life 12:40 TELEFILM Un detective in corsia 13:30 Tg 4 Telegiornale 14:00 RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum 15:00 TELEFILM Wolff Un poliziotto a Berlino 15:55 SOAP OPERA Sentieri 16:10 FILM Il ritorno di Ringo 18:40 SOAP OPERA Tempesta d'amore 18:55 Tg 4 Telegiornale 19:35 SOAP OPERA Tempesta d'amore 20:20 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 MUSICALE Partiti di testa Dovi Show 23:10 DOCUMENTI Vite straordinarie 00:35 DOCUMENTARIO Storie di confine 01:05 Tg 4 Rassegna stampa 01:30 FILM Nudo di donna 03:20 FILM Il pasto delle belve 05:00 RUBRICA Peste e corna e gocce di storia 05:05 SOAP OPERA Febbre d'amore

OGGI IN T La foresta dei pugnali volanti Rai 2 ore 23,40 Regia: Zhang Yimou Cast: Zhang Ziyi, Takeshi Kaneshiro, Andy Lau, Dandan Song Genere: Avventura Durata 119 min. Produzione: Hong Kong, Cina 2004 Cina, 859 d.C. La dinastia Tang è in declino. Imperatore imbelle, governo corrotto. Il crescente scontento popolare alimenta la nascita di gruppi ribelli riuniti in sette segrete. La più temibile è la Casa dei Pugnali Volanti, da poco guidata da un capo misterioso. Leo (A. Lau) e Jin (K. Takeshi), capitani della contea di Feng Tian, che hanno l'incarico di catturarlo, sospettano che Mei (Z. Zhang), ballerina cieca in una casa di piacere, sia un'affiliata. Il loro piano di farsi portare da lei al covo dei ribelli si complica perché entrambi s'innamorano della donna. Il finale non è lieto perché il desiderio d'amore è “attaccato da dieci lati”, come dice il titolo cinese.

Gli incredibili Rai 3 ore 21.10

Regia: Brad Bird. Titolo originale The Incredibles Genere: Animazione Produzione: USA 2004 Padre, madre e tre figlioletti vivono nell'anonimato della provincia USA. L'apparenza inganna: la famigliola è in realtà formata da supereroi che lo Stato obbliga a vivere sotto copertura da quindici anni, per proteggerli da querele e azioni di cittadini irriconoscenti in cerca di risarcimento. L'occasione e la noia di un lavoro da assicuratore fanno anche di un supereroe un ladro, portando il capofamiglia a combattere robot su di un'isola sperduta nei Caraibi, e tutta la famiglia riunita a fronteggiare il vilain di turno per salvare casa, famiglia e metropoli d'appartenenza. B. Bird,

121’ appena 40enne, regala un nuovo successo alla Pixar Animation Studios al suo 5° lungometraggio. Saccheggia a piene mani la storia del fumetto americano – lampante la citazione dei Fantastici Quattro – ripesca ambientazioni da 007 e immerge il tutto in un inconfondibile stile anni '50, ma in versione ultramoderna e figlia del computer: sotto una veste familiare e divertente, azione e sequenze avvincenti (lo spettacolare incidente aereo), ma anche denuncia della mediocrità e malinconico desiderio di un ritorno a tempi da Eroi. Tra le voci italiane Laura Morante per Mrs. Incredible e Amanda Lear per Edna Mode, doppiata nella versione originale dallo stesso B. Bird. 2 Oscar (miglior film d'animazione, miglior montaggio del suono).


il domani  

Edizione del 30 Dicembre 2008

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you