Issuu on Google+

Giovedì 28 Maggio 2009 Anno XII - Numero 145 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

COSENZA

CATANZARO

ROSARNO

VIBO VALENTIA

Scontro a viso aperto tra Oliverio e Gentile

Carime, duro documento del sindacato Cisl

Gutenberg, in viaggio per Vis Musicae

Natura deturpata una denuncia

Rifiuti speciali sequestrata discarica

Nuovo palazzo provinciale oggi l’inaugurazione

L’istituto ridimensiona ma continua a fare utili

L’ottava edizione della rassegna

L’uomo è stato beccato dalla polizia provinciale

Sigilli dei carabinieri trovato anche dell’eternit

di Domenico Martelli > Pag 26

di Oreste Parise > Pag 25

di Oriana Tavano > Pag 20

di Claudia Vellone > Pag 36

di Francesco Ciampa > Pag 37

Tragico fatto di sangue nel Catanzarese. Un uomo di 77 anni, Carmine Ursetta, è stato trovato morto nella sua abitazione di Sorbo San Basile

Anziano sgozzato per soldi L’omicida, Francesco Fratto di 34 anni, non voleva restituire un prestito CATANZARO — Tragico fatto di sangue nel Catanzarese dove un uomo di 77 anni, Carmine Ursetta, è stato trovato morto martedì sera nella sua abitazione di Sorbo San Basile. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dei fatti sarebbe stato un 34enne a sgozzare il pensionato, per questioni finanziarie. Il giovane, Francesco Fratto, secondo le prime indagini dei carabinieri, si sarebbe recato a casa di Ursetta per chiedere dei soldi, ma davanti al secco rifiuto del 77enne il 34enne lo avrebbe assassinato con un coltello da cucina. I carabinieri hanno immediatamente arrestato l'uomo con l'accusa di omicidio. Ieri mattina durante la conferenza stampa tenutasi presso il Comando della Compagnia dei carabinieri di Catanzaro sono stati resi noti tutti i dettagli del tragico fatto di mercoledì. Alla base del delitto nel centro della Presila catanzarese c'è con certezza un prestito non restituito. L'omicida Francesco Fratto, secondo la ricostruzione dei carabinieri, ha colpito il 77enne più volte alla gola con un piccolo coltello da cucina. Il 34enne, è stato chiarito durante la conferenza stampa di ieri mattina, dopo aver capito di essere stato scoperto, si sarebbe nascosto in un caminetto situato nel piano inferiore dello stabile. Qui è stato ritrovato dai carabinieri della stazione di Taverna poco dopo il tragico delitto. Ieri mattina al Comando provinciale è stata ricostruita l'intera serata del delitto. Alla conferenza stampa erano presenti: il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Claudio D'Angelo; il comandante della compagnia dei carabinieri di Catanzaro, Raimondo Nocito; il comandante della stazione di Taverna, maresciallo Cruccia.

di Carmela Mirarchi > Pag 16

SANITA’

Il peso delle scelte CATANZARO — Il metodo berlusconiano sarà anche sbagliato. Ma la maggioranza di centrosinistra è esente da colpe?

di Francesco Ciampa> Pag 15

LAMEZIA

Discarica, dietrofront! LAMEZIA TERME — La Giunta

comunale ha deliberato di revocare il progetto preliminare dell’allargamento della discarica. > Pag 22

CATANZARO

IL FATTO DEL GIORNO

Aggressione con un’ascia

Catanzaro, il sindaco fa il tifoso Olivo carica la squadra in vista dei play off CATANZARO — Nella giornata di ieri il sindaco di Catanzaro, Rosa-

rio Olivo, ha fatto visita ai calciatori dell’Fc, impegnati in una fase di allenamento. I ragazzi di mister Provenza stanno preparando la gara d’andata delle semifinali play off di Seconda Divisione. Olivo ha voluto dare il suo personale “in bocca al lupo” agli atleti.

CATANZARO — Un uomo di 70

anni, Giovanni Passafaro, di Catanzaro, è stato arrestato dalla Polizia per tentato omicidio. > Pag 17

SOVERATO

Politica, saltano gli schemi SOVERATO — I sogni son desi-

REGGIO CALABRIA — Oggi alle 18,30 alla Facoltà di Architettura la seconda parte di "Alterazioni processi sintatticamente simili”, progetto artistico curato dall'Associazione "eventoarea Onlus"; ci sarà la performance artisticomusicale di Walter Carnì, Gianfranco Scafidi, Carmine Torchia.

deri - recita un vecchio adagio nascosti in fondo al cuor... Ma quali sono in questo momento i sogni, neanche tanto nascosti, dei politici soveratesi? Quello del centrosinistra lo ha rivelato qualche tempo fa Nicola Salatino, segretario del Pd...

di Rita Macrì > Pag 42

di F. Pungitore > Pag 21

APPUNTAMENTI/REGGIO CALABRIA “Eventoarea Onlus”: al servizio della cultura

REGGIO CALABRIA

Pressioni sui magistrati indagati tutti assolti REGGIO CALABRIA — Sono stati tutti assolti i sei imputati accusati

di essere gli autori di un presunto comitato d’affari che avrebbe cercato di condizionare alcuni magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. La sentenza è stata emessa, nel primo pomeriggio di ieri, dal giudice per le udienze preliminari, Antonio Battaglia, alla fine dei giudizi abbreviati iniziati oltre un anno fa. Il 3 novembre scorso il pm di Catanzaro, Vincenzo Capomolla aveva chiesto che fosse inflitta una pena di quattro anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa e minacce aggravate dalle modalità mafiose a Paolo Romeo, ex deputato del Psdi, e a Francesco Gangemi, direttore del periodico “Il dibattito”. Mentre era stata richiesta l’assoluzione per non aver commesso il fatto per gli altri quattro imputati: Amedeo Matacena, ex deputato di Forza Italia, Riccardo Partinico, collaborato de “Il dibattito”, per l’avvocato Giorgio De Stefano, ritenuto referente dell’omonima cosca della ’ndrangheta, e per l’ormai defunto Francesco Gangemi. di Claudia Vellone > Pag 34

L’IDEA

Progressisti bacchettoni di Roberto Penna

I problemi seri, in Italia e nel mondo, non mancano mai, eppure in questo Paese amiamo distrarci ogni tanto con le stupidaggini da gossip, trasformandole addirittura in emergenze nazionali e casi politici. L'ultima distrazione che ci stiamo concedendo è senz'altro quella riguardante la vita privata e sentimentale di Silvio Berlusconi. Siamo partiti dalle lamentele pubbliche di Veronica Lario, abbiamo proseguito con la volontà, espressa anch'essa pubblicamente, della signora Berlusconi di divorziare dal marito e stiamo continuando con il caso della diciottenne napoletana Noemi Letizia che alcuni vorrebbero fosse l'amante ex-minorenne dell'attempato Premier, altri la figlia ed altri ancora la nipote. Una certa propaganda ben orchestrata sta facendo circolare sospetti terribili sulla figura del settantenne Berlusconi che sarebbe così focoso da non resistere nemmeno al richiamo delle minorenni. Gli avversari o meglio, nemici di Silvio, quindi le sinistre varie, certi giornali e taluni magistrati. > Pag 2


2 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI L’idea

Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

> prosegue dalla prima pagina

Ritorna Reggiocanestroday 2009

Microsoft rivoluziona l’idea Zune

in quindici anni le hanno provate tutte pur di affossare l’odiato nanetto di Arcore, ma nel fosso ci sono sempre finiti loro ed ecco quindi che ora si sta raschiando il fondo del barile e si cerca di cavalcare il malessere coniugale di Lady Veronica e il gossip. Certo, la signora Lario avrà anche le sue buone ragioni. Berlusconi, si sa, non è un santo e lui stesso, fra battute e battutine, non ha mai nascosto di essere assai intraprendente con il gentil sesso. Naturalmente un po’ di sobrietà non guasterebbe e non offrirebbe pane per i denti degli sciacalli, ma fra essere degli inguaribili latin lovers ed infastidire le minorenni, corre una bella differenza. In Italia Silvio Berlusconi non è neanche il primo e l’unico leader politico ad essere palesemente esuberante in fatto di belle donne. Prima di lui, Mussolini e Craxi non furono certo da meno e sappiamo tutti come non pochi parlamentari, anche di sinistra caro Franceschini, riescano a sconfiggere la nostalgia per le proprie mogli lontane da Roma. Come non ricordare il portavoce di Romano Prodi, tal Sircana, alla ricerca serale di transessuali per strada[..]. Anche se, a dirla tutta, oggi l’Italia avrebbe problemi più urgenti [..]. In ogni caso, pur vivendo nell’incertezza su chi sia veramente Noemi per papi Silvio, registriamo la strumentalizzazione politica del PD e dei signori di Repubblica che tentano di far passare l’immagine del Berlusconi bavoso con le ragazzine, al fine di compromettere la sintonia esistente fra Santa Sede, mondo cattolico in generale, Governo e PdL. La CEI, con tutte le voci e vocine che stanno uscendo circa il caso Noemi, ha invitato la politica e di fatto Berlusconi ad una maggiore sobrietà. La reazione dell’organismo dei vescovi italiani è di per sé comprensibile.[..] Ma la strumentalizzazione è evidente in tutta la sua volgarità, anche se a tratti appare più ridicola che ignobile e ben difficilmente sposterà voti a sfavore di Berlusconi. In effetti fa anche un po’ ridere il leggenDario Segretario del PD che, con piglio moralista e bacchettone, ordina al Presidente del Consiglio di dire tutta la verità su Noemi Letizia. Sembra quasi quei repubblicani che attaccavano Clinton ai tempi della Lewinsky, ma Dario Franceschini farebbe bene a tacere, visto che guida un partito che ha dato ospitalità a Pannella e soci, gli ultrà anticlericali di tutte le liberazioni sessuali e di tutti gli anticonformismi. Il leggenDario dimentica forse di aver fatto parte di una colorita coalizione di centrosinistra dove non mancavano relativisti, laicisti, allergici vari a qualsiasi messaggio del Santo Padre visto sempre come una minaccia per lo Stato laico [..]. Tratto da toqueville.it

Ritorna Reggioacanestroday e ritorna con una veste tutta nuova. Il più importante evento del basket di Calabria che, grazie alla sua spettacolarità, riesce ogni anno a raccogliere un grande pubblico e a fagocitare l’animo di tanti appassionati di questo sport ritorna rinnovato e pronto ad una nuova sfida. Promotore della manifestazione è come sempre Reggioacanestro.it, "Tutta la Calabria del Basket in un click", Testata Giornalistica giunta al suo settimo anno di attività. Le incandescenti pagine digitali del sito web "calabrese" raggiungono ogni giorno più di due mila accessi unici, aggiornando continuamente gli appassionati con servizi, approfondimenti,video e interviste su tutto il panorama del basket calabrese. La "Location" dell’evento sarà nuovamente la splendida cornice del Centro Viola di Modena per festeggiare "click dopo click" l’evoluzione di Reggioacanestro.it. tratto da strill.it

Stavolta Microsoft sembra voler fare davvero le cose sul serio con Zune. Dopo il primo prototipo bocciato dal mercato e tenuto in vita in attesa di chissà qual colpo di reni, nella notte è giunto l’annuncio che ufficializza quel che i rumor suggerivano da tempo: l’esistenza dello Zune HD. Non solo lo Zune HD esiste, ma sembra portare in seno anche molte novità in grado di rendere il dispositivo ben più appetibile rispetto alla versione precedente. Zune HD si presenta con scocca argentata e schermo touchscreen multitouch. Lo schermo OLED (organic light-emitting diode) assicura la miglior visibilità su di una estensione 16:9 a definizione 480x772. HD è lo schermo, HD è l’audio; HD è anche l’uscita video (con possibilità di collegamento verso lo schermo televisivo tramite HDMI). Inoltre Zune include un browser per la navigazione sul web e connettività Wifi per l’uso in mobilità e sotto rete casalinga, in evidente concorrenzialità con l’omologo iPod Touch di casa Apple. tratto da webnews.it

Convegno dell’Inu a Reggio Calabria

Google affida il marketing ai comici

Si e’ svolta nella sala della Provincia di Reggio Calabria il seI prossimi video virali di Google saranno realizzati dal quartetto di minario regionale organizzato dalla Commissione "Citta’ conattori The Vacationeers. La società di Mountain View ha da poco temporanea" e "Commissione ambiente" dell’Inu Calabria, stretto un accordo con il gruppo per diffondere online alcune camcoordinate da Maria Adele Teti e Concetta Fallanca. Dopo pagne promozionali legate al suo famoso motore di ricerca e ai suoi l’introduzione della prof. Teti l’assessonumerosi servizi online offerti agli re all’urbanistica del comune di Reggio utenti. Il primo filmato della serie Calabria, Demetrio Porcino, ha illuè da poco comparso su YouTube e strato gli obiettivi del comune in rapsegna ufficialmente la collaboraporto a questa nuova entita’ di goverzione tra le due parti. no, che apre nuove prospettive allo sviNel corso degli ultimi anni, Todd luppo della citta’. "Le relazioni della Berger, Blaise Miller, Jeff Grace e prof. Fallanca, del prof. Giuseppe Fera Kevin M. Brennan, i componenti e della prof Morace, - spiega una nota del gruppo The Vacationeers, hanhanno messo in evidenza le problemano realizzato online numerosi filtiche inerenti al rapporto tra la istimati umoristici per mettere alla tuendo citta’ metropolitana e il Quadro berlina le mode e le ossessioni Territoriale Regionale e il Piano Strutveicolate dal Web. Il loro corto su turale Comunale , ormai in avanzata Google Maps inserito circa un anfase di redazione. Sono emersi altresi’ no fa su YouTube ha raccolto circa importanti problematiche inerenti la 2,5 milioni di utenti, destando anperimetrazione dell’area metropolitache l’interesse di alcune importanna, i rapporti con la vecchia provincia ti emittenti televisive statunitensi e con i comuni dell’area". Alla tavola come la rete all news CNN. Sulla Tratto da Corrirere.it rotonda hanno infine partecipato Paoscia del successo raggiunto con il lo Malara, presindente dell’ordine defilmato sul servizio di informazioni Il veliero «Cuauhtémoc» nave scuola della Marina militare messigli architetti, Francesco Surace del geografiche offerto da Google, i cana giunge nel porto di Yokohama vicino a Tokyo per commeConsiglio dell’ordine degli ingegneri, Vacationeers hanno realizzato almorare il 400esimo anniversario dei primi contatti tra Messico e Giappone. «Cuauhtémoc», costruito a Bilbao nel 1982, uno dei Marilena Sica di Italia Nostra, Alberto cuni altri filmati legati al colosso velieri più belli al mondo, nel 1990 ha compiuto il giro del mondo. Giuffre’ di Kronos, Santino Foresta in delle ricerche online, destando inrappresentanza del Cerere. "Sono fine l’interesse della società, sememerse importanti problematiche - si pre attenta a nuove soluzioni per fa rilevare - , relative all’ambiente, beni culturali rischio sismipromuovere la propria immagine.I quattro attori lavoreranno ora co e in rapporto alle professioni. insieme agli esperti di marketing di Google per la realizzazione di tratto da asca.it nuovi filmati, sempre a sfondo umoristico, per pubblicizzare i servizi offerti da Mountain View. tratto da webnews.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da Corriere.it

Da Unità.it

Dicono che Agazio Loiero sia un gattopardo, che vuole cambiare tutto per non cambiare nulla. Dicono che è per questo che nel centrodestra stiano affannosamente cercando un canepardo..

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network


4 GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO

&TDBMBUJPO MVOHP JM USBDDJBUP EFM P QBSBMMFMP BOOVMMB MnBSNJTUJ[JP EFM  F NJOBDDJB VOn B[JPOF NJMJUBSF OFM DBTP 4FVM UFOUJ EnJOUFSDFUUBSF MF TVF OBWJ

4BMF MB TGJEB EFMMB $PSFB EFM /PSE 1BLJTUBO 3BQQSFTBHMJB QFS VOB PGGFOTJWB DPOUSP J UBMFCBOJ

5FS[P NJTTJMF EJ 1ZPOHZBOH "MUB UFOTJPOF DPO J DVHJOJ EFM 4VE TOKY - La Corea del Nord fa salire ancora la tensione in Estremo Oriente, lungo il tracciato del 38/o parallelo: annulla l’armistizio del 1953 del conflitto coreano e minaccia immediata azione militare nel caso la Corea del Sud tenti d’intercettare le sue navi, all’indomani dell’adesione di Seul alla Proliferation Security Initiative (Psi). E stavolta la Russia ha reagito duramente preannunciando misure preventive, anche di carattere militare contro Pyongyang. I militari dell’ultimo Paese stalinista, che hanno effettuato un altro test missilistico nella mattinata di ieri, hanno preso di mira la partecipazione di Seul (ufficializzata all’indomani del test nucleare del regime comunista) all’iniziativa a guida Usa che, lanciata nel 2003 dall’amministrazione Bush, punta a interdire il trasferimento di tecnologie e armi di distruzione di massa. Una dichiarazione di guerra, in base ai contenuti della nota redatta dalla Commissione permanente militare per la sicurezza del Nord e diffusa dall’agenzia ufficiale, Kcna: è una violazione dell’armistizio che vieta qualsiasi tentativo di blocco navale nella regione. A stretto giro, la Corea del Sud ha fatto sapere che risponderà severamente a qualsiasi provocazione della Corea del Nord lungo la linea delle acque territoriali del mar Giallo. In caso di provocazione, reagiremo in mo-

"VUPCPNCB F HSBOBUF  NPSUJ B -BIPSF &n TUBUB SBTB BM TVPMP MB DFOUSBMF EJ QPMJ[JB

4FOUJOFMMF EFMMB $PSFB 4VE BM DPOGJOF EFMMB $PSFB /PSE

do deciso, hanno messo in chiaro i capi di Stato maggiore delle forze armate di Seul. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si avvia ad adottare nuove sanzioni ma il gruppo di lavoro incaricato di formulare una nuova risoluzione ha spiegato che serve ancora del tempo per un pronunciamento definitivo. Il Tesoro Usa sta esaminando possibili sanzioni finanziarie contro la Corea del Nord, dove la popolazione è alle prese con un regime di isolamento assoluto: gli Stati Uniti, pur lasciando la porta aperta a una ripresa dei ’negoziati a Sei’ (un’ipotesi rilanciata anche dalla Cina), hanno ammonito che Pyongyang deve pagare un prezzo per l’atteggiamento di sfida alla comunità internazionale. La Corea del Nord ha ripreso le attività al suo impianto di Yongbyon, almeno secondo il quotidiano sudcoreano Chosun Ilbo, che cita un funzionario anonimo del governo: i satelliti spia ame-

%%BZ NP "MMF DFMFCSB[JPOJ JO /PSNBOEJB

-B SFHJOB OPO Ăƒ TUBUB JOWJUBUB EBM QSFTJEFOUF GSBODFTF 4BSLP[Z

LONDRA - La regina Elisabetta II non sarà presente il prossimo 6 giugno alla commemorazioni per il 65esimo anniversario dello sbarco in Normandia. Il presidente francese Sarkozy non l’ha invitata. La regina, in quanto capo di stato della Gran Bretagna e del Canada, avrebbe tutto il diritto di presenziare alla cerimonia: 17.556 soldati britannici e 5.316 canadesi hanno perso la loro vita sulle spiagge della Normandia per mettere fine alla Seconda guerra mondiale. Non è tutto. Sarkozy, Brown e Obama non erano neppure nati - scrive il Mail -. La regina è l’unico capo di stato vivente ad aver servito in guerra. La vicenda rischia di diventare di pesante imbarazzo per il presidente francese.

4J SJWFMB BMMn&YQSFTT VOP EFJ OBUJ EBJ OB[JTUJ OFM m JO 'SBODJB

1BSMB &SXJO FY CFCĂƒ BSJBOP o0SB WJ DIJFEP SJDPOPTDFUFNJp PARIGI - Ăˆ un ex ’bebè’ di quella razza superiore, ariana, che doveva costituire l’elite nazista. Ora Erwin, meccanico in pensione, ha 65 anni: biondo, alto, occhi azzurri, è nato il 21 maggio 1944, da una francese e un tedesco, nell’unica fabbrica di ’bambini perfetti’ in Francia. Al settimanale L’Express, Erwin racconta per la prima volta la sua storia, perchè si sente solo. Nell’agosto 1944, quando si ritirarono in tutta fretta, i nazisti portano con loro i bebè perfetti nati nella foresta di Chantilly e li misero insieme a quelli nati nelle maternitĂ  naziste della Germania e di altri paesi occupati. Ora rompe il silenzio: ÂŤPerchè lo faccio? perchè finalmente mi si riconosca per quello che sono e mi si accetti senza attribuirmi alcuna responsabilitĂ Âť.

ricani hanno registrato il vapore generato dalla struttura di lavorazione del plutonio, distante 80 chilometri da Pyongyang.

LAHORE - Uomini armati hanno attaccato il quartier generale della polizia nella città pakistana di Lahore, a colpi d’arma da fuoco e con un’auto-bomba che ha ucciso 30 persone e ferite almeno 300, in un’azione definita dal governo una rappresaglia per un’offensiva contro i talelbani. Al momento l’attentato, che provocato anche circa 300 feriti e molti danni, non stato ancora rivendicato. L’attacco di Lahore giunge in seguito a minacce di rappresaglie per l’attacco dell’esercito contro i militanti nella valle di Swat, nella zona nord-occidentale del Paese. L’esplosione arriva anche il giorno dopo la visita del generale David Petraeus, capo del Comando centrale americano, che martedÏ era a Islamabad per incontrare il governo i leader militari. Gli Usa hanno bisogno dell’intervento del Pakistan contro i militanti nell’ambito di una strategia che mira a sradicare al Qaeda e a far mancare il sostegno ai taleba-

6OP EFJ QJDDPMJ GFSJUJ B -BIPSF

ni in Afghanistan. La bomba è stata un attentato suicida, ha fatto crollare un edificio del servizio governativo di ambulanze e ha danneggiato un vicino ufficio della piÚ importante agenzia di intelligence.

*SSPNQF BMMB ,OFTTFU JM EJCBUUJUP TVM QSPDFTTP EJ QBDF F TVMMB TQBSUJ[JPOF EFMMB $JTHJPSEBOJB

*TSBFMF TnJOGJBNNB MB QPMFNJDB TVJ EVF 4UBUJ 1FSFT EJDF oOPp JM QSFNJFS /FUBOZBIV oRVBTJp 4PMV[JPOF BWWFSTBUB BQFSUBNFOUF EB VOB QBSUF EFMMB NBHHJPSBO[B EJ HPWFSOP "MFTTBOESP -PHSPTDJOP

TEL AVIV - S’infiamma e irrompe alla Knesset il dibattito in Israele sul processo di pace con i palestinesi e sulla soluzione dei ’due Stati per due popoli’. Soluzione avversata ormai apertamente da una parte della maggioranza di governo. E da qualcuno già sepolta con l’ipotesi alternativa d’una spartizione della Cisgiordania: a dispetto della netta presa di distanza del presidente, Shimon Peres, o di quella piÚ sfumata - del premier Benyamin Netanyahu. L’argomento e la polemica hanno preso quota proprio nelle ore in cui il presidente dell’Autorità nazionale palestinese (Anp), Abu Mazen (Mahmud Abbas), sbarcava negli Usa per chiedere a Barack Obama sostegno pieno (e pressioni piÚ decise verso Israele) sulla prospettiva d’un futuro Stato palestinese, oltre che sul congelamento di tutti gli insediamenti ebraici nei territori. Che non si tratti di una polemica marginale lo conferma l’intervento diretto del capo dello Stato. Sceso in campo attraverso i microfoni della Radio pubblica per ammonire che la soluzione del conflitto-israelo palestinese non può prescindere da un compromesso con i palestinesi medesimi. E soprattutto per bollare alla stregua di un’allucinazione priva di basi l’idea di un’annessione di un pezzo di Cisgiordania a Israele, con cessione del resto alla Giordania, volente o nolente Amman. Bersaglio delle parole sprezzanti di Peres, la proposta formalizzata in questi giorni alla Knesset (il parlamento di Gerusalemme) da Aryeh Eldad: chirurgo di fama e deputato dell’Unione Nazionale (partitino d’estrema destra emanazione del movimento dei coloni). Proposta che sostiene in modo esplicito

*M QSFNJFS #FOZBNJO /FUBOZBIV

l’obiettivo della spezzettamento definitivo del territorio palestinese e alla quale 53 deputati (tra cui lo zoccolo duro della destra tradizio-

nale del Likud, il partito di Netanyahu, e persino due ministri laburisti come Benyamin Ben Eliezer e Yitzhak Herzog) hanno concesso il

lasciapassare per una discussione plenaria in aula. Un punto di vista che non rappresenta la politica ufficiale del Paese, si è affrettato a far sapere il ministero degli Esteri dopo che il governo giordano aveva convocato l’ambasciatore israeliano ad Amman, Yaakov Rosen, per chiarimenti. E per ricordare come l’accordo di pace bilaterale firmato nel 1994 includa una clausola precisa sulla rinuncia del Regno hashemita a ogni interesse sulla Cisgiordania, in nome del sostegno alla creazione di uno Stato palestinese. Netanyahu, dal canto suo, non ha mancato ieri stesso di ribadire che il suo gabinetto non intende recedere dalle intese sottoscritte in passato dai governi israeliani precedenti con i palestinesi come con i Paesi arabi. E tuttavia non senza sorvolare ancora una volta sulle richieste di un impegno dichiarato rispetto ai ’due StatÏ. Una prospettiva che molti commentatori e analisti vicini alla destra rigettano del resto da tempo.

*M QSFTJEFOUF BNFSJDBOP JODPOUSFSÂť PHHJ BMMB $BTB #JBODB JM OVNFSP VOP EFMMn"OQ

"CV .B[FO DFSDB EFMMF HBSBO[JF EB 0CBNB .B QSFWBMF MP TDFUUJDJTNP EFJ QBMFTUJOFTJ WASHINGTON - Il presidente americano Barack Obama incontrerà oggi alla Casa Bianca il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmud Abbas (Abu Mazen) per un colloquio che sarà dominato dalla necessità per i palestinesi di ricevere rassicurazioni sull’impegno Usa per la formula dei due stati e sulle pressione esercitate su Israele perchè smetta di ampliare gli insediamenti in Cisgiordania. Un colloquio inevitabilmente segnato dall’esito negativo dell’incontro di pochi giorni fa alla Casa Bianca tra Obama ed il premier israeliano Benjamin Netanyahu che aveva messo in luce le divergenze tra i due leader sulla strada per giungere alla ripresa dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi. Il segretario di stato americano Hillary Clinton ha ribadito che la amministrazione Obama chiede agli israeliani di congelare i loro insediamenti in Cisgiordania senza eccezioni. Ma nella delegazione palestinese c’è molto scetticismo sulla capacità degli Usa di poter intervenire con efficacia sul nuovo governo israeliano, che sembra avere messo in soffitta per il momento l’impegno preso ad Annapolis (dai predecessori) di perseguire la politica dei due stati, israeliano e palestinese, come strada maestra verso la pace. Il duello a distanza tra il premier Netanyahu e il presidente palestinese è proseguito nelle ultime ore. Desideriamo por fine al conflitto e desideriamo reciprocità nelle richieste fatte da entrambe le parti - ha detto il premier israeliano -. Ci aspettiamo quindi che anche i palestinesi adottino iniziative concrete per quanto riguarda i loro impegni.

*M QSFTJEFOUF 6TB 0CBNB


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 5

PRIMO PIANO

.FEJB[JPOJ JO  NFTJ EB  B  NPEFMMJ EJ DPOUFO[JPTP NFOP DBSJDP QFS J USJCVOBMJ 7JB MJCFSB EFM 4FOBUP BMMB SJGPSNB WPMVUB EB "MGBOP DIF QSPNFUUF UFNQJ QJÔ WFMPDJ I numeri della giustizia lumaca Processi pendenti 1.500.000 Penali

5.400.000 Civili 6,6 mln

Tempo necessario per eliminare le pendenze Civili Penali

16 mesi 13 mesi

Nuovi procedimenti Civili Penali

per anno

4,5 mln 1,6 mln

I costi della legge Pinto

nel 2008

81 mln di euro I tagli del personale giudiziario 1998 2008 Fonte: Anm

53.000 43.982

-F CPNCF FTQMPTF FSBOP EVF 3JWFMB[JPOJ TV QJB[[B 'POUBOB ROMA - Settecento pagine per proporre una nuova lettura del più controverso tra i misteri d'Italia: l'inchiesta di un giornalista riapre la questione della strage di Piazza Fontana. Il quadro che ne esce è il seguente. Alla Bna, quel 12 dicembre 1969, non c'era una sola bomba, ma due. Una piazzata dagli anarchici, presumibilmente da Pietro Valpreda, con un timer tarato per farla esplodere dopo la chiusura della banca, perché l'obiettivo era quello di un'azione dimostrativa che non doveva fare vittime; ed è questa la bomba che conosciamo da quattro decenni. L'altra, molto più potente, era realizzata con esplosivo di diversa origine e fu occultata dentro una borsa sportiva nera dai neofascisti di Ordine Nuovo, che sapevano dell'azione degli anarchici e decisero di renderla mortale. Fu questa seconda bomba che, esplodendo anticipatamente, con un meccanismo a miccia, determinò la strage. Due borse, due bombe, dunque. E una regia che per anni ha occultato la realtà per coprire i veri responsabili della strage. E' questa la tesi di fondo dell'ampia inchiesta 'Il segreto di Piazza Fontana', scritta dal giornalista Paolo Cucchiarelli ed edita da Ponte alle Grazie, da oggi nelle librerie. Una vera e propria indagine che presenta una serie di novità in parte scartate, in parte mai prese in considerazione dalla magistratura, oppure non valutate nella luce in cui le pone il libro. Il progetto neofascista voleva far ricadere tutta la colpa della strage sugli anarchici e sull'editore di sinistra Giangiacomo Feltrinelli, a cui facevano capo diversi gruppi, tra cui quello neo anarchico dei coniugi milanesi Corradini e Vincileone.

ANSA-CENTIMETRI

6OBHJVTUJ[JBQJÔWFMPDF $JORVF NJMJPOJ MF DBVTF BODPSB EB TNBMUJSF .BHHJPSJ GBDPMU» BJ HJVEJDJ EJ QBDF

-F QBSUJ DIF VUJMJ[[BOP MB NFEJB[JPOF DIF OPO QPUS» EVSBSF QJÔ EJ RVBUUSP NFTJ

BWSBOOP BHFWPMB[JPOJ GJTDBMJ *O BMUP B TJOJTUSB JM NJOJTUSP EFMMB (JVTUJ[JB "MGBOP

(JPWBOOJ 'SBODP

PALERMO - Accelerare i tempi del processo civile, dare ai cittadini una maggiore chiarezza e trasparenza nei confronti dell’amministrazione della giustizia e smaltire cinque milioni di cause arretrate. Sono questi gli obiettivi della riforma varata martedì dal Senato. Per illustrarne i contenuti il Guardasigilli, Angelino Alfano, ha scelto Palermo. «Vogliamo lanciare una grande sfida al principale nemico della giustizia in Italia che è la lentezza dei processi», dice. Poi mette a fuoco i punti più rilevanti di «una riforma che consta di 14 capitoli - precisa approvata scegliendo la via del collegato alla legge finanziaria per accelerarne l’iter legislativo». Dopo il via libera del Parlamento la strada è però ancora in salita. «Noi dobbiamo aggredire il passato e smaltire le cause ancora pendenti», afferma il ministro. Per raggiungere questo traguardo «stiamo anche favorendo il processo telematico e le notifiche via mail - chiarisce - come strumento ordinario di comunicazione tra la parti del processo». Alfano elenca altri aspetti salienti della riforma, come ad esempio «l’aumento delle competenze per valore dei giudici di pace. E l’introduzione del filtro in Cassazione, affinchè la Suprema Corte possa concentrare la sua attività solo sulle questioni nuove e di maggiore rilievo e venga alleggerita dal contenzioso seriale e di minore importanza».

*M SJDPSTP BMMB 4VQSFNB $PSUF OFHBUP TF J QSFDFEFOUJ HSBEJ TPOP TUBUJ DPOEPUUJ JO NPEP DPOGPSNF

(JSP EJ WJUF TVJ QSPDFEJNFOUJ JO $BTTB[JPOF BSSJWB JM GJMUSP ROMA - Con l’approvazione della riforma del processo civile, è stato introdotto il cosiddetto filtro in Cassazione. Non tutti i procedimenti, dunque, saranno esaminati dalla Suprema Corte: il ricorso al giudizio di legittimità, infatti, sarà inammissibile quando «il provvedimento impugnato ha deciso le questioni di diritto in modo conforme alla giurisprudenza della Corte e l’esame dei motivi non offre elementi per confermare» o mutarne l’orientamento; e quando «è manifestamente infondata la censura relativa alla violazione dei principi regolatori del giusto processo». Ecco un esempio su quel che accadrà quando un procedimento civile approderà in Cas-

sazione. Un automobilista cita in giudizio la testa il fondamento della richiesta di restitupropria compagnia di assicurazione chieden- zione di una parte del premio. Il giudice dà do la restituzione di una parte del premio ragione all’automobilista, e la compagnia decorrisposto relativo ad una polizza per re- cide di ricorrere in Cassazione. In base alle sponsabilità civile, sostenendo che tale som- nuove norme del processo civile, il processo non supererebbe il filtro della ma gli è dovuta in quanto la Cassazione poichè la Suprepolizza stessa era stata stipula- *M DPOUFO[JPTP BOES» ma Corte ha ripetutamente rita secondo le condizioni deter- JO VMUJNB JTUBO[B minate da un cartello di com- TF J HJVEJ[J QSFDFEFOUJ tenuta legittima la pretesa risarcitoria di una parte di prepagnie il cui effetto era stato DPOUSBTUBOP USB MPSP mio assicurativo corrisposto quello di maggiorare i prezzi su tutto il mercato nazionale, in violazione in conseguenza di un cartello illegittimo tra della legge 287 del 1990 per la tutela della compagnie. Nel caso in cui i primi due gradi concorrenza. La Compagnia di assicurazio- del procedimento abbiano dato risposte dine, condannata in sede amministrativa per verse, il motivo del contendere merita di esseviolazione della legge antitrust, resiste e con- re trattato dai Supremi giudici.

«Possiamo fare correre la giustizia italiana e farla andare più velocemente sulla sua strada, e in questo senso vanno le norme approvate dal Parlamento», puntualizza il Guardasigilli. E poi annuncia: «Metterò subito i tecnici al lavoro per questa nuova sfida, ovvero l’abbattimento del debito che lo Stato ha nei confronti del cittadino». Per Alfano «non tutto e non sempre deve andare a processo. Abbiamo chiesto e ottenuto dal Parlamento una delega affinchè si possa ridurre il carico di lavoro dei tribunali». «Il nostro obiettivo è facilitare - dice - forme di composizione non conflittuale delle liti. E favorire la mediazione, che non potrà durare più di quattro mesi, che avverrà davanti a organismi professionali riconosciuti e anche attraverso procedure telematiche. Le parti che utilizzano la mediazione avranno agevolazioni fiscali». Inoltre «l’eventuale e ingiustificato rifiuto della proposta di conciliazione avrà delle conseguenze sulle spese di giudizio». Ma illustrati gli aspetti tecnici il ministro trova poi il tempo per ribattere ad alcune polemiche, e sbotta: «Questa riforma smentisce clamorosamente chi diceva che all’inizio della legislatura avremmo cambiato i processi penali in una sostanziale lite con la magistratura». E aggiunge: «Noi abbiamo cominciato da quella che ritenevamo la principale delle urgenze del nostro Paese e cioè la lentezza dei processi civili».


6 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

" 1BSNB 1JTB F #FOFWFOUP BMUSF WJUUJNF

4VMMB TUSBHF EFMMB 4BSBT JODIJFTUB F TDJPQFSJ

"ODPSB USF NPSUJ CJBODIF EB JOEVTUSJB FE FEJMJ[JB

-B SBGGJOFSJB TJ GFSNB QFS HMJ PQFSBJ EFDFEVUJ

PARMA - Anche ieri morti e feriti sul lavoro: tre operai sono deceduti. Una giornata ’media’, visto che ogni anno perdono la vita un migliaio di persone, non ultimi i tre operai alla Saras di Cagliari. Mario Uccello, 35 anni, è morto ieri mattina a Parma poco dopo le 7, schiacciato dal gancio di una gru in un cantiere edile in località Crocetta. In mattinata poi un uomo è morto in frazione di Santa Maria a Monte a Pisa caduto dal tetto di un’officina meccanica. Schiacciato da una gru il terzo operaio, a Benevento.

CAGLIARI - Sei rose, rosse e bianche, ai cancelli della Saras nel giorno del dolore per una strage che semina morti si va per sopravvivere. Fiori per ricordare Gigi, Daniele e Bruno, soffocati dentro una cisterna. Tutta l’area industriale si è fermata per uno sciopero di otto ore proclamato da Cgil, Cisl e Uil: un migliaio di lavoratori si è raccolto attorno allo stabilimento. Sarà sciopero anche il giorno dei funerali, forse sabato. I Moratti hanno incontrato i familiari delle vittime. L’inchiesta è alle prime battute, ma c’è già chi pensa al processo.

6OP EFHMJ PQFSBJ NPSUJ JFSJ Ã SJNBTUP TPUUP VOB HSV

* DPMMFHIJ TVM MVPHP EFMMnJODJEFOUF BMMB SBGGJOFSJB

-nBTTPDJB[JPOF JOUFSOB[JPOBMF DSJUJDB MF VMUJNF NJTVSF EFM HPWFSOP TVMMnJNNJHSB[JPOF -B QSFTJEFOUF QFS MB 1FOJTPMB QBSMB FTQMJDJUBNFOUF EJ oEJTQSF[[P EFJ EJSJUUJ VNBOJp

"NOFTUZ CPDDJB J SFTQJOHJNFOUJ JUBMJBOJ %JUP QVOUBUP QVSF TVHMJ THPNCSJ EFJ DBNQJ SPN OFMMB DBQJUBMF ROMA - È un bocciatura su tutti i fronti quella di Amnesty Italia del pacchetto sicurezza del governo italiano «che - denuncia l’organizzazione nel Rapporto 2009 - non fa altro che aumentare l’insicurezza delle persone che già sono in grandissime difficoltà ». Nel mirino dell’associazione leader nella difesa dei diritti umani e del neopresidente della sezione italiana Christine Weise sono finite soprattutto le ultime misure in materia di immigrazione varate dal governo che, una volta applicate, hanno dato prova di un «disprezzo dei diritti umani» a danno di chi, «fuggendo da situazioni molto criti-

1SFPDDVQB[JPOF QFS JM SJOWJP WFSTP MB -JCJB oEFMMF UPSUVSFp

&NFSHFO[B JNNJHSB[JPOF OFM .FEJUFSSBOFP JO FTUBUF

-B 6F JO BJVUP EFMMB 1FOJTPMB 5SBTGFSJNFOUJ JO BMUSJ 4UBUJ BRUXELLES - Agire in fretta, vista la drammaticità della situazione con il possibile aumento di sbarchi di immigrati nel Mediterraneo nella stagione estiva e far leva sulla solidarietà tra gli Stati: il commissario Ue alla Giustizia, libertà e sicurezza, Jacques Barrot, in vista della riunione del Consiglio del 4-5 giugno, ha preparato una lettera ai ministri degli Interni dei 27 in cui mette nero su bianco le azioni che Bruxelles intende portare avanti nei prossimi mesi per far fronte alla pressione migratoria e su cui chiede il contributo di tutti gli Stati membri. Per coloro che hanno bisogno di una protezioche cerca riparo nel nostro Paese». Ma Weise non si limita ad attaccare i respingimenti, ma parla più

6OB NPUPWFEFUUB EFMMB $BQJUBOFSJB BCCPSEB VOB oDBSSFUUBp EFM NBSF -B 6F QSPOUB B JOUFSWFOJSF

ne internazionale la Commissione ipotizza, una volta accolti in uno degli Stati Ue più esposti dalla pressione migratoria un trasferi-

apertamente di «un clima di razzismo crescente» in Italia verso le minoranze, come «dimostrano gli

mento all’interno dell’Unione. Per far questo è disposta a incrementare i fondi di 4.000 euro a rifugiato per il Paese ospitante.

sgomberi dei campi rom - ha detto - popolazioni in molte occasioni al centro del disprezzo e di una spira-

le di violazioni dei diritti umani». In occasione della presentazione dell’ultimo rapporto sulla situazio-

ne dei diritti umani nel mondo, l’attacco di Amnesty al governo è frontale: «La politica dell’immigrazione italiana e i respingimenti dei rifugiati che arrivano con le barche in alto mare - ha detto Weise è espressione di un disprezzo dei diritti umani e delle persone veramente disperate che qui cercano solo aiuto». «L’Italia sarà inoltre ritenuta responsabile di quanto accadrà ai migranti e richiedenti asilo riportati in Libia». Le preoccupazioni di Amnesty sono del resto supportate dai dati che arrivano dal paese guidato dal colonnello Gheddafi, dove si praticano «tortura e altri maltrattamenti».


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 7

ATTUALITĂ€

"SSFTUBUF OFM /BQPMFUBOP  QFSTPOF BGGJMJBUF BM DMBO 4BSOP 1FS J QN BTQJSBWBOP B EJWFOUBSF VO BOUJTUBUP TVM NPEFMMP EFJ $BTBMFTJ

4HPNJOBUB OVPWB DVQPMB EFMMB DBNPSSB -F WJUUJNF EFJ SFBUJ QFS BWFSF HJVTUJ[JB TJ SJWPMHFWBOP BJ CPTT MPDBMJ

6OB GBTF EFMMPQFSB[JPOF TWPMUB B DIF IB QPSUBUP FTFHVJUP  PSEJOBO[F EJ DVTUPEJB DBVUFMBSF JO DBSDFSF FNFTTF B DBSJDP EFM DMBO DBNPSSJTUJDP EFJ 4BSOP

NAPOLI - Il clan Sarno, l’organizzazione camorristica che con i suoi alleati nel vesuviano ha subito un duro colpo ieri in seguito al blitz dei carabinieri, mira a diventare un clan egemone nel napoletano, sul modello dei Casalesi in provincia di Caserta. Lo sottolinea il gip Antonella Terzi nell’ordinanza di custodia - nei confronti di 64 affiliati, tra cui 10 donne, ai clan - che ha coronato una complessa indagine dei carabinieri del gruppo di Torre Annunziata, della compagnia di Torre del Greco e della tenenza di Cercola. Il magistrato mette l’accento sulla capacita dei Sarno di attrarre nella propria orbita una serie di cosche attive in varie zone della provincia, soprattutto il vesuviano, e della cittĂ  di Napoli. “Si è al cospetto di cellule di un organismo unico - scrive il gip - in qualche misura riproducenti le esperienze della criminalitĂ  organizzata del casertano. L’impressione assai poco tranquillizzante è che i Sarno vogliano proporsi nel napoletano quale ’cupola egemone’, seguendo lo schema dei Casalesi, a loro volta ispirati dalle mafie calabresi e siciliane dei mandamenti e delle ’ndrineâ€?. L’inchiesta, diretta dal pm della Dda Vincenzo D’Onofrio e dal procuratore aggiunto Rosario Cantelmo, si è concentrata su una lunga serie di traffici illeciti - estorsioni a tappeto a commer-

Ferragosto, mentre agli imprenditori toccava consegnare il 5 per cento dell’importo dei lavori. L’inchiesta “raccontaâ€? anche di attivitĂ  meno tradizionali, come la gestione degli alloggi di edilizia popolare, la speculazione sulle frodi dei rivenditori clandestini di carburante, nonchĂŠ una sorta di illecita concorrenza con la quale gli imprenditori contigui all’organizzazione estromettevano i concorrenti (è il caso dell’istituto di vigilanza privata La Vedetta, di Portici, sequestrata oggi). L’indagine dei carabinieri ha svelato come nel corso degli anni il clan Sarno, capeggiato dai fratelli Vincenzo e Giuseppe Sarno, con base nel quartiere napoletano di Ponticelli, sia riuscito a federare una serie di cosche del vesuviano, alcune delle quali in passato anche rivali: Orefice e Arlistico-Terracciano di Pollena Trocchia e Somma Vesuviana, Mancuso (il capo Ciro è cognato di Vincenzo Sarno) a Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio e Terracciano di Cercola. I carabinieri hanno anche sequestrato la lettera, spedita dal carcere da Giuseppe Orefice al figlio, nella quale il boss impartisce ordini e direttive che appaiono come una vera e propria investitura camorristica; una sorta di manifesto della camorra. Il boss vuole che il figlio, si pieghi alla logica del malaffare.

cianti e imprenditori, traffico di droga, usura - indicativi di un “controllo del territorio assolutoâ€?. Un autentico Antistato, e la dimostrazione è nel fatto che tanti cittadini onesti vittime di piccoli reati - come scippi, rapine e furti d’auto - per ottenere “giustiziaâ€? si rivolgono ai boss e non alle forze dell’ordine. Un fenomeno grave che si accompagna a quello dell’omer-

tĂ  delle vittime, come evidenziato nel corso della conferenza stampa dal generale Gaetano Maruccia, comandante provinciale dei carabinieri di Napoli. Maruccia ha infatti sottolineato come nei 69 episodi di estorsione accertati solo in un caso la vittima ha collaborato. I clan imponevano ai commercianti un pizzo di tre rate da 7000 euro da versare a Natale, Pasqua e

Gli omicidi in famiglia LE ARMI UTILIZZATE

195 le vittime nel 2006 +12% rispetto al 2005

armi da taglio pari al 31,7% del totale delle vittime di omicidio

e sua madre) coinvolti nell’organizzazione erano spesso addetti a regolare la fila dei tossicodipendenti in attesa. Chi, come gli agenti del commissariato di polizia di Scampia, diretto da Michele Maria Spina, ha per mesi ripreso tutto con le telecamere, ha assistito ad ore e ore di attesa e a

file lunghissime di tossicodipedenti: cosÏ lunghe da dover essere regolate. Quando arrivava la polizia, scappavano come se fosse arrivato il terremoto, raccontano. Nelle riprese tv e nelle foto anche chi contava mazzette enormi di soldi, con l’abilità, dice la polizia, di un perfetto cassiere di banca. A finire in manette quasi tutti pluripregiudicati. In tutto sono state arrestate ventidue persone per spaccio di stupefacenti. Nessuno, al momento, risulta direttamente legato a clan, anche se quella è una zona dove l’attivi-

72,8% i delitti tra le mura domestiche

COSĂŒ PER AREA GEOGRAFICA Nord 48,4% Centro 20%

Sud 31,8% Fonte: Rapporto Eures-Ansa 2007

LA TOP FIVE (numero vittime) 30 Lombardia 22 Veneto 18 Campania 17 Sicilia 14 Lazio Toscana Emilia R. ANSA-CENTIMETRI

(JPWBOF DPQQJB EJ 5SJFTUF DPJOWPMUB JO VO EFMJUUP EJ GBNJHMJB

4QBSB BMMB NPHMJF VDDJEFOEPMB 1PJ DIJBNB JM  F DPOGFTTB TRIESTE - Un solo colpo di pistola, dritto alla gola, senza prendere la mira: Cristian Bovi, di 37 anni, ha ucciso cosĂŹ la moglie, Marianna Buchhammer, di 38 anni, durante un aspro litigio, nella loro casa, a Trieste. Subito dopo, Bovi, guardia giurata, italiano di origine argentina, ha chiamato il 113. “Ho ucciso mia moglie - ha detto - sono a casaâ€?. Pochi minuti dopo, nell’appartamento della coppia, è arrivata una pattuglia di Carabinieri. Bovi è stato arrestato mentre indossava ancora la sua divisa di guardia giurata. Non ha opposto resistenza e ha subito ammesso le proprie responsabilitĂ , sia ai Carabinieri del Comando Provinciale di Trieste, sia al sostituto Procuratore della Repubblica Giorgio Milillo. “E’ stato un momento di rabbia, ho perso la testaâ€?, ha detto negli interrogatori durante la notte. Con la moglie, anche lei italiana di origine argentina, i litigi erano diventati piuttosto frequenti negli ultimi tempi. La coppia aveva due figli, uno dei quali tuttora minorenne, e secondo le testimonianze dei vicini, avevano una vita tranquilla.

0NJDJEJP JO $BMBCSJB 3JQBHB JM DSFEJUPSF DPO VOB DPMUFMMBUB

.JOPSFOOJ VTBUJ DPNF WFEFUUF QFS UVSOJ EJ TFJ PSF

tà degli spacciatori è controllata dal gruppo camorristico degli ’Scissionisti’ uscito vincente dal-

la faida che negli anni scorsi lo ha contrapposto al clan Di Lauro.

.VPJPOP USBWPMUJ TVMMF TUSJTDF QFEPOBMJ

RIMINI - Due nonni sono stati travolti e uccisi mentre col loro nipotino, che è rimasto ferito, attraversavano le strisce pedonali sulla via Euterpe, a Rimini. Un uomo di 68 anni di San

16,4%

gli omicidi all'interno del rapporto di coppia

3JNJOJ EVF OPOOJ VDDJTJ NFOUSF BUUSBWFSTBOP MB TUSBEB 3JDPWFSBUP JO DPOEJ[JPOJ OPO HSBWJ JM OJQPUJOP

-B QPMJ[JB NVOJDJQBMF BGGFUUVB SJMJFWJ

armi da fuoco armi improprie

4DBNQJB MP TQBDDJP Ăƒ JO QJB[[B $nFSBOP USBGGJDBOUJ DIF SJDFWFWBOP CJCJUF F DJCP EBMMF NBNNF QSFTFOUJ TVM QPTUP

29,7%

58,8%

6OP TDFOBSJP TVSSFBMF QFSTJOP SBHB[[J B SFHPMBSF MF GJMF EFJ UPTTJDJ NAPOLI - C’era chi aveva il ruolo di vedetta per far scattare l’allarme nel caso di arrivo delle forze dell’ordine, e chi spacciava. C’era chi, come le mamme, distribuiva panini e bibite ai pusher e chi, addirittura, regolava la fila dei tossicodipendenti: anche un centinaio in attesa dell’acquisto della dose. File cosÏ lunghe da prevedere perfino la presenza di transenne. Uno scenario che non sembra reale. Accadeva in una delle tante piazze di spaccio di Scampia, quartiere della periferia di Napoli, dove oggi sono scattati 17 arresti, tra i quali un minorenne. Lo scenario, immortalato dalle telecamere della polizia, è tanto reale quanto singolare. Era tutto organizzato nei minimi dettagli, nell’Oasi del Buon Pastore, in via Ghisleri, al Lotto R. Una sorta di ’fortino’: staffe di ferro alle porte, alle finestre; il passaggio della droga attraverso feritoie. C’erano, poi, le vedette: cinque-sei, spesso minorenni, che ’lavoravano’ per turni di sei ore. Il guadagno? Anche 200 euro al giorno. Erano posizionate in ogni angolo per avvertire gli altri di eventuali blitz delle forze dell’ordine. E c’erano poi gli spacciatori ’assistiti’ in alcuni casi dalle mamme che portavano loro viveri di ogni genere. I minorenni (uno è riuscito a sfuggire ma sono stati arrestati suo padre

31,3%

Marino, A.C., alla guida di una Golf, li ha presi ma via di scorrimento: collega via della Fiera in pieno. La donna, E.C., 65 anni, che aveva in con viale della Repubblica, una strada a quatbraccio il piccolo, è morta sul colpo, facendo- tro corsie separate da uno spartitraffico che gli probabilmente da scudo. Suo marito, G.V., evidentemente mette voglia di correre a chi la di 74, è spirato poco dopo all’ospedale Infermi. percorre. Gli incidenti continui, e spesso anche mortali, avevano spinto il CoPer fortuna le condizioni del mune a rallentarla con rotatobambino, 3 anni, non sono gra- -B USBHFEJB rie e anche con un semaforo vi, cosÏ come ha riportato legge- TV VOB TUSBEB per l’attraversamento pedonare ferite anche l’investitore che UFBUSP EJ JODJEFOUJ le. Niente da fare. All’incidente per precauzione è stato trasporBODIF JO QBTTBUP ha assistito un pattuglia della tato anch’egli in ospedale. Non c’è rotatoria o semaforo che tenga. Sulla via Guardia di Finanza di Rimini che seguiva l’auEuterpe si continua a morire. Poche settimane to dell’investitore. Secondo gli uomini delle fa un uomo si è schiantato con la Maserati fiamme gialle, il sammarinese non viaggiava ad contro un albero: andava a 150 all’ora e l’auto una velocità particolarmente sostenuta, ma si è spezzata a metà. Eppure è una normalissi- l’impatto è stato comunque mortale.

SORBO SAN BASILE - Un prestito di 3.500 euro, presumibilmente utilizzato in parte per giocare ai videopoker, è il movente dell’omicidio di Carmine Ursetta, di 77 anni, ucciso a Sorbo San Basile nel corso di un litigio con Francesco Fratto, di 34 anni, arrestato dai carabinieri. Nei mesi scorsi Ursetta aveva prestato il denaro a Fratto e, nelle ultime settimane, chiedeva insistentemente che gli venisse restituito. Da alcune settimane l’anziano si era rivolto anche al padre di Fratto chiedendogli di convincere il figlio a restituirgli il denaro in breve tempo. MartedÏ sera il giovane ha suonato alla porta di Ursetta, a pochi metri dalla piazza del paese. Tra i due c’è stato subito un litigio e quanto Ursetta ha minacciato il giovane di denunciarlo, quest’ultimo ha afferrato un coltello da cucina ed ha colpito l’anziano alla gola. Le urla ed i rumori provenienti dalla casa hanno insospettito le persone residenti nelle vicinanze che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. Dopo pochi minuti i militari dell’arma hanno raggiunto l’abitazione, dove hanno trovato il cadavere del pensionato. Durante la perquisizione nello stabile, al piano seminterrato, i carabinieri hanno trovato Fratto nascosto in un camino ed a poca distanza il coltello utilizzato per l’omicidio. Sia i vestiti del giovane che l’arma erano insanguinati. Alla presenza del suo legale il giovane ha confessato l’omicidio.


8 GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

*M TFHSFUBSJP 1E BWFWB EFUUP GBSFTUF FEVDBSF J WPTUSJ SBHB[[J EB VOP DPNF JM QSFNJFS

'SBODFTDIJOJ WB BMMnBUUBDDP * GJHMJ EJGFOEPOP #FSMVTDPOJ 4BOESP .BSDIJ

ROMA - ÂŤUn pericolo per l’Italia. Un esempio cattivo per tuttiÂť, protagonista di una ÂŤinquietante escalation di impunitĂ  moraleÂť: la stampa estera fa irruzione sulla scena politica italiana e, a 10 giorni dalle europee, attacca Silvio Berlusconi. Un uomo ÂŤmolto potente e sempre piĂš spietatoÂť, scrive il Financial Times in un editoriale. Campagna d’odio, replica la maggioranza, che offende gli italiani; ÂŤcattiva stampa e disonestaÂť, aggiunge il ministro degli Esteri Franco Frattini. E, a cascata, la profonda lite tra il figlio del premier e vice presiente Mediaset, Pier Silvio, e il segretario del Pd Dario Franceschini: “Fareste educare i vostri figli a uno come Berlusconi?â€? dice Franceschini, provocando la risentita replica di Pier Silvio: “Come si permette? Io sono orgoglioso dell’educazione ricevutaâ€?. Sono tre gli articoli dei giornali stranieri che si occupano del presidente del Consiglio: oltre il quotidiano finanziario, dedica due pagine al caso Berlusconi-Noemi l’inglese Indipendent; mentre lo spagnolo El Pais lascia spazio a un editoriale e a una corrispondenza da Roma. Gli aggettivi rimbalzano da una pagina all’altra: il governo Berlusconi viene appunto considerato un pericolo per il Paese, anche se ÂŤl’EtĂ  di SilvioÂť non è e non diventerĂ  un nuovo fascismo perchè a essere arruolate ÂŤsono squadre di veline - scrive Ft - e non di camicie nereÂť. Il riferimento è al caso Noemi e alle polemiche legate alle candidature in vista delle elezioni europee. ÂŤDemonizzazione degli avversariÂť, rifiuto di ÂŤgarantire indipendenza alla concorrenzĂ , ÂŤcreazione di una immagine forte, fatta di rivendicazione di infiniti successiÂť: sono questi alcuni dei tratti con i quali viene descritto il quarto governo Berlusconi sui media stranieri. Lettura da capovolgere, contrattaccano gli uomini del premier: ÂŤL’editoriale del Financial Times - dice Niccolò Ghedini - è il riscontro che c’è uno stretto legame tra alcuni giornali italiani e alcuni giornali stranieri che cercano di delegittimare Berlusconi e fanno un pessimo servizio all’immagine dell’ItaliaÂť. Anche i figli del premier reagiscono. Marina, Pier Silvio, Luigi, "scendono in campo" compatti in difesa del padre, presidente del Consiglio. Tutto dopo le parole di Dario Franceschini: "Alle italiane e agli italiani vorrei rivolgere una semplice domanda: fareste educa-

-F QFTBOUJ DSJUJDIF EFJ NFEJB FTUFSJ BM DBQP EFM HPWFSOP BMMnPSJHJOF EFM DBTP 1JFS 4JMWJP #FSMVTDPOJ WJDF QSFTJEFOUF .FEJBTFU F GJHMJP EFM QSFNJFS IB EJGFTP JM QBESF EBMMnBUUBDDP QFSTPOBMF DIF FSB BSSJWBUP EBM TFHSFUBSJP EFM 1E 'SBODFTDIJOJ

Le dieci domande Sintesi del questionario inviato da 'Repubblica' a Palazzo Chigi, 6 Quante volte ha avuto modo di incontrare Noemi e dove?

1 Quando e come Berlusconi ha conosciuto il padre di Noemi Letizia, Elio?

2 Nel corso di questa amicizia, per il premier "lunga", quanti incontri, dove e in quali occasioni? 3 Ogni amicizia ha una sua ragione, che matura soprattutto nel tempo... Come la descriverebbe in questo caso?

9 7 Si occupa di istruzione, vita e futuro di Noemi; sostiene finanziariamente la sua famiglia?

Veronica Lario ha detto che il marito "frequenta minorenni". Oltre a Noemi, ce ne sono altre?

8 E' vero, come dice Noemi, che le ha lasciato credere di poter favorire la sua carriera nello spettacolo o in politica?

4 Perchè discutere di candidati con Letizia, che non è iscritto al Pdl, nÊ Ê cittadino influente?

10 Ha detto anche: "Ho cercato di autare mio marito... come si farebbe con chi non sta bene". Quali sono le condizioni di salute del presidente del consiglio?

5 Quando il presidente ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia? ANSA-CENTIMETRI

re i vostri figli da quest'uomo? Chi guida un Paese ha il dovere di dare il buon esempio, di trasmettere valori positivi". "Ma Franceschini come si permette? - chiede Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset -

forse sbaglio a prendere sul serio una battuta di cosÏ pessimo gusto, ma anche alla campagna elettorale c'è un limite. Io, proprio io, sono stato educato da Silvio Berlusconi. E i miei valori sono i suoi. Amore per il lavoro, generosità,

tenacia e rispetto per gli altri. Quel rispetto che Franceschini dimostra di non conoscere". "Franceschini dovrebbe vergognarsi aggiunge Marina Berlusconi, presidente Fininvest e Mondadori Chi gli dĂ  il diritto di giudicare

Silvio Berlusconi come padre? Con le sue parole offende anche me come figlia. Una figlia profondamente orgogliosa del padre che ha e dei valori che mi ha trasmesso". Intanto l’Idv non è riuscito a depo-

sitare la mozione di sfiducia nei confronti del premier a causa della mancanza delle 63 firme di deputati necessarie alla sua presentazione. Lo ha spiegato con rammarico a Radio Radicale il deputato dell’Idv Francesco Barbato.

.POJUP 1EM B -PNCBSEP OP B SJCBMUPOJ JO 4JDJMJB

*M 1BSMBNFOUP QPUSFCCF QFSEFSF PMUSF MB NFUÂť EFJ TVPJ BUUVBMJ  DPNQPOFOUJ

*OJ[JFSÂť JM TVP JUFS B 1BMB[[P .BEBNB JM QSPWWFEJNFOUP DIF SJGPSNFSÂť MF $BNFSF

"M 4FOBUP JM EEM UBHMJBQBSMBNFOUBSJ ROMA - I presidenti delle Camere, Gianfranco Fini e Renato Schifani, alla fine un accordo lo trovano: il provvedimento che punta a ridurre il numero dei parlamentari continuerà il suo iter al Senato. In un breve colloquio telefonico l’intesa è subito raggiunta anche perchè, precisano, la commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama aveva già da tempo avviato l’esame di testi in materia tra cui quello presentato dal vice-capogruppo del Pd Luigi Zanda. Del resto, spiegano Fini e Schifani, all’inizio della legislatura le cose erano state messe subito in chiaro: la Camera si occuperà in prima battuta della legge elettorale, mentre il Senato

esaminerĂ  per primo le riforme costituzionali. E non si vede perchè adesso la ’divisione’ dei compiti debba cambiare. Ăˆâ€™ vero che il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nei giorni scorsi aveva detto che il ’taglio dei seggĂŹ si sarebbe potuto realizzare sul serio solo con un ddl di iniziativa popolare, ma intanto Fini e Schifani, con la decisione di ieri, danno nuovo impulso all’iter parlamentare. Il Pd, comunque, non molla. E, visto che la maggioranza aveva bocciato la richiesta presentata nelle rispettive conferenze dei capigruppo di Camera e Senato di calendarizzare subito le riforme per ridurre deputati e senatori, ieri ha

*M WFTDPWP EJ $PNP NPOT%JFHP $PMFUUJ SJWPMHF VO BQQFMMP BJ QBSUJUJ

presentato a Palazzo Madama un nuovo disegno di legge che ricalca in buona parte quello messo a punto nella scorsa legislatura dall’allora presidente della commissione Affari Costituzionali Luciano Violante. Si tratta di un testo, che venne votato da tutte le forze politiche, e che prevede in buona sostanza la trasformazione del Senato in Camera delle Regioni e il ’tagliò dei deputati da 630 a 506. I ministri Renato Brunetta e Roberto Calderoli ricordano però che due legislature fa fu il centrosinistra a far bocciare con il referendum popolare la riforma costituzionale che prevedeva anche la riduzione del numero dei parlamentari.

* EVF DPMPTTJ DFSDBOP MnBDDPSEP QFS J DBOBMJ HFOFSBMJTUJ EFMMnFNJUUFOUF EJ 4UBUP

-B $FJ OP BJ DBOEJEBUJ TDFMUJ QFS MB CFMMF[[B 1SJNJ DPOUBUUJ OFMMB USBUUBUJWB USB 3BJ F 4LZ CITTA’ DEL VATICANO - Ăˆ? un ÂŤguasto dei vescovi italiani in corso in questi giorni educativo e culturaleÂť che la bellezza venga in Vaticano - non può essere ridotta alle considerata ÂŤelemento unico o decisivoÂť emozioni. Non voglio escludere l’aspetto emotivo, che fa parte delnella societĂ  odierna: cosĂŹ l’umano. L’importante - ha monsignor Diego Coletti ha o*M HVBTUP TJ WFSJGJDB proseguito Coletti - è non ferrisposto ai giornalisti sulla RVBOEP MnBTQFUUP marsi lĂŹ. Che, come si dice, scelta di candidati alle ele- EJWFOUB MnVOJDP l’occhio vuole la sua parte e zioni in base non giĂ  alla DSJUFSJP TFHVJUPp che la bellezza intesa come competenza ma solo aspetto percezione immediata della forma abbia estetico o alla sola notorietĂ  pubblica. ÂŤLa bellezza - ha detto il vescovo di Como una sua importanza è buona cosa. Ciò che ad una conferenza stampa organizzata dalla crea un guasto educativo e culturale è che Cei in occasione dell’assemblea generale questo sia l’elemento unico o decisivoÂť.

ROMA - Ăˆâ€™ durato mezz’ora il primo incon- Sky (350 milioni di euro per sette anni per i tro, svoltosi ieri mattina a Viale Mazzini, tra la canali di Raisat, piĂš 75 milioni per le produRai e Sky: sul tavolo il rinnovo del contratto zioni di Rai Cinema). La Rai era rappresentata, oltre che dal Dg Mauro Maper i canali di Raisat ma ansi, dal vicedirettore generale che, piĂš in generale, la part- *M EH .BVSP .BTJ Giancarlo Leone e dall’amminership tra la tv pubblica e la SJGFSJSÂť PHHJ BM DEB nistratore delegato di Raisat, piattaforma satellitare di Ru- %FM /PDF TBMVUB Lorenzo Vecchione; dall’altra pert Murdoch. Si tratterĂ  di BSSJWB .BVSP .B[[B parte, l’amministratore delegaun documento articolato nel quale saranno definiti il perimetro dell’offerta to di Sky Italia, Tom Mockridge. Oggi si terrĂ  e la durata del contratto e forse anche la richie- il cda della rai al quale riferirĂ  Mauro Masi. sta economica della Rai, che sarebbe decisa- SarĂ  anche l’ultimo atto di Del Noce sostituito mente piĂš sostanziosa rispetto all’offerta di da Mauro Mazza quale direttore di Rai Uno.

PALERMO - Due giorni dopo l’azzeramento della giunta regionale, Raffaele Lombardo non ha presentato il nuovo governo, come aveva annunciato lunedÏ e ribadito martedÏ, ma ha preso altre 48 ore di tempo, come gli ha chiesto il Pdl, di cui si sente ancora alleato, ha detto durante la registrazione di Porta a Porta, avvenuta mentre in via dell’Umiltà i coordinatori nazionali e siciliani del partito di Berlusconi stilavano un elenco di condizioni per riaprire il dialogo. Il governatore conferma anche l’alleanza con l’altro partito della maggioranza, l’Udc, nonostante l’invito di Pierferdinando Casini a farsi da parte: Se non può governare torniamo al voto, ha detto il leader centrista. Il Pdl avanza a Lombardo un sereno ma fermo appello affinchè riparta da un confronto che coinvolga tutte le forze che hanno vinto le elezioni regionali. Il documento giudica inaccettabili modi e tempi prescelti dal governatore e chiede che Lombardo riunisca un tavolo. In mattinata, a Palermo, il ministro Angelino Alfano aveva messo in guardia da eventuali ribaltoni: Ogni distorsione del rapporto tra l’eletto e l’elettorato è sempre stato punito. Se il riferimento è alle ipotesi di un accordo con il Pd, sono gli stessi democratici a escludere questa eventualità: , il partito afferma di non avere alcuna intenzione di appoggiare Lombardo. Ma il Pd resta nei pensieri del governatore.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 9

ATTUALITĂ€

"QQSPWBUP JM SJOOPWP EFMMB DPOWFO[JPOF QFS NJMB DBNJDJ CJBODIJ .PMUF OPWJUÂť B JOJ[JBSF EBMMF JOEJDB[JPOJ QFS MnBDRVJTUP EFMMF NFEJDJOF

3JDFUUB EFM NFEJDP BEEJP 7JB BMMF QSFTDSJ[JPOJ POMJOF

*O DBUUFESB QFS J CBNCJOJ J TPNNFMJFS EFMMB GSVUUB

ROMA - A mangiar sano si comincia a scuola. Nasce da questa convinzione il Protocollo d’intesa siglato dal ministero dell’Istruzione e dalla Coldiretti e presentato in una conferenza stampa. Presentazione che è cominciata con un esempio concreto di collaborazione: la partecipazione di una scolaresca (una prima media dell’istituto paritario ’Santa Giovanna Elisabetta’) a una lezione, ospitata in una sala del dicastero di viale Trastevere, dei sommelier della frutta, che fanno parte dell’associazione Onafrut (Associazione nazionale assaggiatori della frutta) promossa dalla Coldiretti. Davanti a una tavola imbandita con cesti di fragole, ciliege e mele, i ragazzi hanno usato i cinque sensi per degustare, riconoscere e apprezzare profumi e sapori dei frutti. Presenti il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, e il ministro Mariastella Gelmini.

* EPUUPSJ DIJBNBUJ BE PQFSBSF JO VOJU DPNQMFTTF JTUJUVJUF EBMMF SFHJPOJ ROMA - Via libera al rinnovo della convenzione con il sistema sanitario nazionale per 90mila camici bianchi. Ieri mattinaa Roma, nella sede della Sisac, sono state rinnovate le convenzioni per la medicina generale (67mila medici), la pediatria di libera scelta (8mila) e la specialistica ambulatoriale (15 mila). Costo complessivo dell’operazione 279 milioni di euro. Riguardo ai contenuti della Convenzione, la scelta è stata quella di indicare linee di condotta non troppo rigide, cosÏ da rimandare l’approfondimento della parte normativa a quando si discuterà il rinnovo del biennio successivo. Ecco le principali novità. Una volta che le Regioni avranno messo a punto i progetti, i medici di famiglia saranno costretti a fare le ricette on line, pena sanzioni economiche o addirittura esclusione dalla convenzione. I medici saranno chiamati ad operare nell’ambito delle Unità complesse di

1SPUPDPMMP EnJOUFTB *TUSV[JPOF F $PMEJSFUUJ

-JUJHJ B 4BO (SFHPSJP EJWJTJ NFOTB F XD

/FMMF UFOEF EFM TJTNB DPNF JM DBOF F JM HBUUP 3JOOPWBUB MB DPOWFO[JPOF JFSJ B 3PNB QFS J  NJMB NFEJDJ EJ GBNJHMJB JUBMJBOJ

cura primarie, nelle regioni in cui saranno istituite e secondo forme di organizzazione proprie di ogni singola regione. Inoltre, ÂŤin quanto ruolo connesso alla loro funzioneÂť, aggiorne-

ranno e trasmetteranno un primo nucleo di informazioni definite dall’accordo. Un trattamento economico maggiore, per il loro ruolo fondamentale è sta-

to riservato ai medici di continuitĂ  assistenziale e di emergenza sanitaria territoriale. Nessuna novitĂ  infine sulle cooperative, che non hanno visto modificata la loro forma associativa.

"MMBSNF B 1BSNB FWBDVBUF  QFSTPOF 4FDPOEP VOB SJDFSDB TDJFOUJGJDB JOHMFTF J DPOTVNJ TPOP JO BVNFOUP

/VCF UPTTJDB B TDVPMB #PPN EFMMF ESPHIF oJOUFMMJHFOUJp 3JDPWFSBUJ  TUVEFOUJ OPO TPMUBOUP QSJNB EFHMJ FTBNJ

* QSJNJ TPDDPSTJ EFM  BMMF QFSTPOF JOUPTTJDBUF

PARMA - L’Istituto Tecnico Commerciale Melloni di Parma, in viale Maria Luigia, è stato evacuato verso mezzogiorno di ieri per una supposta fuga di gas. Una ventina di studenti sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore per accertamenti. La nube tossica si sarebbe sprigionata al quarto piano dell’istituto e alcuni studenti si sarebbero sentiti male con chiari sintomi di intossicazione: bruciore al naso, mal di gola, nausea e vomito. La preside dell’istituto, dopo i primi casi, ha subito ordinato l’evacuazione dell’istituto, compreso il vicino distaccamento del liceo scientifico Ulivi. Sono intervenuti Vigili del Fuoco, carabinieri, agenti della Polizia Municipale e sanitari del 118. Sono state complessivamente circa 1.500 tra studenti, docenti e personale non docente - le persone evacuate dall’istituto Melloni, e dal vicino distaccamento all’interno del liceo scientifico, dopo la fuga di una sostanza che ha provocato diverse intossicazioni. L’allarme è scattato quando alcuni ragazzi che si trovavano nell’ala est dell’istituto hanno cominciato ad avvertire problemi di respirazione e bruciore agli occhi, sintomi che poco dopo hanno colpito anche qualche collaboratore scolastico. In ospedale sono state trasportate 25 persone, in gran parte studenti, nessuno dei quali risulta in condizioni preoccupanti. Sono stati subito avviati accertamenti sugli impianti e sullo stabile, per individuare l’origine della dispersione gassosa.

1SPQPTUB EJ MFHHF EFMMB -FHB QFS Mn*TUSV[JPOF

-P TUVEJP EFJ EJBMFUUJ BSSJWB BODIF JO DMBTTF

* OFVSPQTJDIJBUSJ NFUUPOP JO HVBSEJB 1PTTJCJMJ EJQFOEFO[F F EBOOJ BMMB NFNPSJB ROMA - L’incremento di episodi di assunzione delle smart drugs, le pericolose sostanze farmacologiche in Italia meglio conosciute come ‘droghe intelligenti’, al fine di migliorare le prestazioni intellettive possono portare dipendenza e danni gravi alla memoria, non riguarderebbero solo gli studenti impegnati nelle prove d’esame: a dichiararlo è Anna Lisa Muntoni, dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Cagliari, secondo cui la crescente tendenza ad assumere queste pericolose sostanze coinvolgerebbe tutti coloro che sono chiamati a svolgere attivitĂ  intellettive di un certo livello. ÂŤL’uso delle ’smart drugs’ - ha spiegato la ricercatrice ad un mese esatto dall’avvio della maturitĂ  - migliora i processi cerebrali che sottendono l’attivitĂ  mentale: il problema è che stimolanti come metilfenidato, estroanfetamina e modafinil, normalmente prescritti per la terapia del disturbo da deficit di attenzione e iperattivitĂ , dell’autismo e di disturbi del sonno si possono acquistare anche on-line e vengono presi in dosi massicce dagli studenti, soprattutto alla vigilia degli esamiÂť. Ora la neuro-scienziata sotto-

L’AQUILA - Sale la tensione tra gli abitanti della frazione di San Gregorio, uno dei centri piÚ colpiti dal sisma del 6 aprile. Il paese non conta piÚ di 500 abitanti, ma registra una profonda divisione tra il nucleo storico e la zona delle case popolari. Una faida che va avanti da anni tra gli abitanti dell’una e dell’altra parte, ma ora che devono tutti condividere la stessa tendopoli, il nervosismo è alle stelle. I rappresentanti delle due fazioni hanno dovuto presentare ai volontari della Croce rossa, che gestiscono il campo, la richiesta di dividere i bagni pubblici e la mensa.

ROMA - Ăˆ stata incardinata ieri in commissione Cultura alla Camera una proposta di legge della Lega (prima firmataria la capogruppo del Carroccio, Paola Goisis) che propone l’ingresso nei programmi scolastici dell’insegnamento delle specificitĂ  culturali, geografico-storiche e linquistiche regionali. “L’Italia è un Paese fatto di tante regioni che sono state degli Stati è giusto tener conto di queste radiciâ€?.

"MMFSUB NFUFP EFMMB 1SPUF[JPOF DJWJMF

4JB OBUVSBMJ TJB EJ TJOUFTJ Ăƒ CPPN QFS MF ESPHIF oJOUFMMJHFOUJp

linea che però non solo gli studenti in procinto delle prove piÚ importanti ne farebbero uso. Nella categoria - aggiunge Muntoni - vengono comprese sostanze di origine diversa, naturali o di sintesi, appartenenti a diverse classi farmacologiche: dai farmaci colinergici, stimolanti psicomotori, stimolanti atipici, piÚ l’altrettanto, se non piÚ variegato mondo dei prodotti di derivazione naturale. Queste ultime sono però utilizzate non solo dagli studenti, liceali come universitari alla vigilia degli esami, ma

da chiunque in procinto di prestazioni cognitive importanti. L’aumento di utilizzo di questo tipo di sostanze, tese a migliorare le prestazioni e la capacità di attenzione, è emerso in maniera netta ed inequivocabile da alcune ricerche scientifiche: secondo la ricercatrice una delle indagini piÚ attendibili arriva dall’accademia inglese delle Scienze mediche, il prestigioso organismo scientifico britannico che ha redatto, nel maggio del 2008, un lungo documento dopo due anni di ricerche.

$BNCJB JM UFNQP 5FNQPSBMJ JO BSSJWP ROMA - Il meteo avverte che sono in arrivo temporali, anche di forte intensità, sulle regioni centro-settentrionali adriatiche. I fenomeni potranno essere accompagnati da raffiche di vento e frequente attività elettrica. Lo segnala un avviso di avverse condizioni meteo emesso dalla Protezione civile. A portare condizioni di spiccata instabilità è una perturbazione di origine nordeuropea già attiva sulle regioni settentrionali, che continuerà ad interessare il Nord per le prossime 24 ore e si approfondirà sulle regioni centrali del medio-alto versante adriatico.


10 GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ECONOMIA

.BS[P OFSP QFS MnPDDVQB[JPOF WPMB MB DBTTB JOUFHSB[JPOF  

I dati nelle grandi imprese Rilievi sulle aziende con oltre 500 dipendenti

Occupazione al lordo C.i.g. servizi industria Retribuzione lorda per dipendente servizi

-F SFUSJCV[JPOJ EJ BQSJMF GBOOP NFHMJP EFMMnJOGMB[JPOF

industria Costo del lavoro servizi industria *-3,4 al netto Cig **-3,1 al netto Cig

marzo 2009 / marzo 2008

gen-mar 2009 / gen-mar 2008

-1,2 *

-1,0 **

-0,7 -2,0

-0,4 -1,9

+1,1

-2,6

+1,0 +1,1

-3,8 -0,3

+0,6

-2,6

+0,6 +0,9

-3,7 -0,2

Fonte: Istat

ANSA-CENTIMETRI

-B HSBOEF JOEVTUSJB TJ NBOHJB JM MBWPSP

ROMA - Nuovo boom per la cassa integrazione a marzo per le grandi imprese mentre continua l’emorragia occupazionale: nelle aziende con oltre 500 dipendenti - secondo i dati Istat diffusi ieri - a marzo le grandi imprese hanno segnato un calo dell’1,2% dell’occupazione su base tendenziale (-0,1% su febbraio) ma la riduzione raggiunge il 3,4% se si considera il dato al netto della cassa integrazione, il dato peggiore dal 2001, anno di inizio della serie storica. Le ore di cig utilizzate dalle imprese nel mese (dato differente da quello dell’Inps che considera quelle autorizzate) sono state 35,3 ogni mille ore lavorate, con un aumento del 370,7% rispetto allo stesso mese del 2008. Ma se si considerano solo le grandi imprese dell’industria le ore usate di cassa sono state 95,5 ogni mille lavorate (+413,4%), quasi una ogni dieci. Nell’industria infatti se al lordo della cassa integrazione il calo tendenziale di occupazione a marzo è

stato del 2%, la riduzione diventa l’8,1% se si considera al netto della cassa integrazione. Nel primo trimestre dell’anno il calo occupazionale tendenziale nelle grandi imprese è stato pari all’1% al lordo e al 3,1% al netto della cassa integrazione. L’Istat ha diffuso anche i dati sulle retribuzioni contrattuali orarie in aprile (per l’intera economia) che segnano una crescita superiore a quella dei prezzi (il 3,5% tendenziale a fronte dell’1,2% del tasso di inflazione), un dato che risente dell’ampia copertura dei contratti in vigore. I contratti rinnovati infatti riguardano l’81,8% degli occupati dipendenti con una quota del 79,6% del monte retributivo osservato. Sono quindi circa il 20% del totale i lavoratori con un contratto scaduto e questo ha fatto sÏ che sia sceso il livello di conflittualità. Nei primi due mesi dell’anno infatti le ore di sciopero sono state appena 248.000, l’85% in meno rispetto a un anno prima.

/VPWB EJSFUUJWB EFM NJOJTUSP #SVOFUUB QFS SFHPMBNFOUBSF MnVTP QSJWBUP EFMMB 3FUF *O VGGJDJP OJFOUF QJĂ” HJPDIJ F TIPQQJOH BM DPNQVUFS SFHPMF QJĂ” SJHJEF QFS MF FNBJM

*OUFSOFU QSPJCJUP BHMJ TUBUBMJ .BOP EVSB MJTUB OFSB EFJ TJUJ F TBO[JPOJ QFS J USBTHSFTTPSJ -VDJB .BODB ROMA - Basta con l’uso privato di internet negli uffici pubblici: non si potrà piÚ giocare al computer, fare shopping on line o chattare con gli amici. Gli abusi saranno puniti. Nuova iniziativa del ministro, Renato Brunetta, per cambiare la pubblica amministrazione e le abitudini dei suoi dipendenti. Nulla di nuovo, tutto già previsto ma forse non sempre rispettato se il ministro ha deciso di farne oggetto di una circolare. La cui premessa è chiara: l’ampia distribuzione delle tecnologie informatiche tra i dipendenti ne favorisce il diffuso utilizzo anche per finalità diverse da quelle lavorative. Obiettivo: fornire indicazioni utili a facilitare il loro corretto utilizzo e il controllo da parte delle amministrazioni. Secondo Brunetta, comunque, potrebbe essere consentito ai dipendenti di sbrigare incombenze burocratiche on line (per esempio pagamento delle bollette o dell’assicurazione). Purchè nei tempi strettamente necessari alle transazioni. Stop ai giochi al computer No a un uso improprio di internet: non sarà piÚ possibile, quindi, caricare o scaricare file, giocare al computer o, comunque, usare servizi on line che abbiano finalità estranee al lavoro. E-mail regolamentate Brunetta richiama l’opportunità che le amministrazioni esplicitino regole e strumenti per l’uso della posta elettronica. Sanzionati gli abusi I lavoratori devono essere messi in grado di conoscere le attività consentite, i controlli a cui sono sottoposti e in quali sanzioni possono incorrere. Per questo si raccomanda alle amministrazioni di adottare un ’disciplinare interno’ . Nella direttiva si ricordano anche le sentenze della Corte dei Conti dove si sanziona l’indebito utilizzo della connessione ad internet da parte di un dipendente, responsabile per il danno patrimoniale arrecato all’amministrazione per il mancato svolgimento del lavoro. Controlli amministrazioni Spetta alle amministrazioni assicurare il corretto impiego degli strumenti Ict. Dei controlli saranno a cono-

4UVEJP EFMMn6HM

*M DBSPWJUB OPO SJTQBSNJB JM 4VE *UBMJB

4FDPOEP #SVOFUUB DPNVORVF QPUSFCCF FTTFSF DPOTFOUJUP BJ EJQFOEFOUJ EJ TCSJHBSF JODPNCFO[F CVSPDSBUJDIF PO MJOF

scenza sindacati e lavoratori. Essi non dovranno essere ÂŤprolungati, costanti e indiscriminatiÂť. Anche una black list dei siti Le amministrazioni dovranno dotarsi

di software idonei a impedire l’accesso a siti internet con contenuti illegali. Andranno individuati quelli correlati all’attività lavorativa, facendo anche una sorta di black list

dei siti non accessibili. Contratto enti locali Si stringono, intanto, i tempi per il rinnovo del contratto dei dipendenti degli enti locali 2008-2009. Forse giĂ  la

prossima settimana si potrebbe trovare un accordo per un contratto che riguarda circa 500mila lavoratori.

ROMA - Al Sud la vita non costa meno che al Nord: lo rilevano gli ultimi dati della Ugl che prende in esame non solo beni di largo consumo. Al carrello della spesa sono stati infatti aggiunti altri fattori essenziali, come le utenze domestiche, l’rc auto, il trasporto pubblico, voci che fanno diventare città come Napoli, Palermo, Caserta fra le piÚ care d’Italia, mentre all’opposto si trovano tutte città del nord, come Udine, Pordenone, Lodi. Il punto di partenza dello studio dell’Ugl è la graduatoria stilata il 4 maggio 2009 dal Sole 24 Ore sulla spesa delle famiglie in 57 capoluoghi di provincia. Il sindacato ha aggiunto al paniere di beni presi in esame dal quotidiano (20 di largo consumo) altri 5 fattori che hanno un impatto significativo sui bilanci familiari: utenze domestiche, automobile (rca e carburante), trasporto pubblico locale, nascita di un figlio, mutuo.

-n&VSPQB IB WBSBUP JM QSPHFUUP EJ SJGPSNB MB QSFTJEFO[B TBSÂť BGGJEBUB BM OVNFSP VOP EFMMB #DF

1SFWFOJSF JM SJTDIJP QFS CBODIF F NFSDBUJ 6O OVPWP PSHBOJTNP 6F BWSÂť JM DPNQJUP EJ WJHJMBSF BGGJODIĂƒ OPO TJ SJQFUBOP QJĂ” DSJTJ DPNF RVFMMB EFMMP TDPSTP BVUVOOP BRUXELLES - SarĂ  il presidente della Banca centrale europea (Bce) a guidare il nuovo organismo Ue che avrĂ  il compito di vigilare affinchè non si ripetano piĂš crisi come quella scoppiata lo scorso autunno. Ăˆ uno dei punti fermi del progetto di riforma del sistema di sorveglianza europeo su banche, assicurazioni e mercati finanziari varato ieri dalla Commissione europea. L’esecutivo Ue punta ad accelerare il cammino della riforma - l’obiettivo di Bruxelles è di riuscire ad applicarla entro il 2010 rispetto al 2012 inizialmente prospettato dal gruppo di esperti guidato da

ÂŁ VOB SJGPSNB SFBMJTUJDB NB BNCJ[JPTB– IB EFUUP JM QSFTJEFOUF EFMMB $PNNJTTJPOF 6F +PTĂƒ .BOVFM #BSSPTP B EY OFMMB GPUP DPO JM QSFTJEFOUF #DF 5SJDIFU

Jacques de Larosiere - raccogliendo già dal prossimo vertice Ue, in programma il 18 e 19 giugno, un importante e ’pesantè via libera politico. La nuova vigilanza poggerà su due pilastri. Il Consiglio per i rischi sistemici (Esrc), guidato dal presi-

dente della Bce, avrà il compito di monitorare e prevenire l’insorgere di rischi macro-economici nel sistema finanziario europeo lanciando allarmi e adottando raccomandazioni indirizzate ai Paesi che si trovino in situazioni di pericolo. Il Sistema

europeo dei supervisori finanziari (Esfs), sarĂ  invece guidato dai vertici delle tre autoritĂ  europee che vigileranno su banche, assicurazioni e Borse valori e dovrĂ  operare sul fronte micro-prudenziale. ÂŤĂˆ una riforma realistica ma ambiziosaÂť, ha detto il presidente della Commissione Ue, Josè Manuel Barroso, presentando il progetto. ÂŤĂˆ una svolta fondamentaleÂť, ha poi aggiunto il commissario responsabile degli affari economici e monetari, Joaquin Almunia, che insieme al titolare del mercato unico, Charlie McCreevy, ha proceduto alla stesura della riforma.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 11

CRONACHE IN BREVE 4NT JOHJVSJPTJ JOEBHBUP TJOEBDP

#BUUVUP EBMMB DBTB EnBTUF TDP[[FTF .D5FBSnT VO RVBESP EJQJOUP OFM  3JUSBF MB DBOUBOUF QPQ DPO MnFY NBSJUP FOUSBNCJ DPNQMFUBNFOUF OVEJ

LUCCA - Il sindaco di Capannori (Lucca) Giorgio Del Ghingaro e tre suoi assistenti sono indagati dalla procura della Repubblica di Lucca per l’invio di messaggi sms ingiuriosi nei confronti di un esponente locale della sinistra alternativa, che aveva espresso critiche nei confronti dell’amministrazione comunale. In particolare, Del Ghingaro è indagato per diffamazione, i suoi assistenti per ingiuria.

VINCI (FIRENZE) - La procura della Repubblica di Firenze ha aperto un’inchiesta sulla morte di una donna di 44 anni che aveva subìto un intervento chirurgico programmato all’ospedale di Careggi (Firenze). L’inchiesta è scaturita da un esposto presentato dai familiari. La donna, residente a Vinci, sordomuta e colpita da ictus alcuni anni fa, come scrive il quotidiano online gonews.it, è morta il 22 maggio scorso in ospedale. A Careggi era stata operata il 18 maggio per superare alcuni problemi legati a una precedente tracheotomia. Secondo il racconto dei familiari, però, la donna nelle ore immediatamente successive all’intervento ha avuto delle complicazioni respiratorie. Dopo qualche ora è andata in coma e, dopo due giorni, è stata dichiarata la morte cerebrale. La famiglia ha fatto subito un esposto.

1FS TFUUF JUBMJBOJ TV  JM OVDMFBSF Ã QFSJDPMPTP ROMA - Il 60% degli italiani è contrario al nucleare, per quasi sette cittadini su 10 è pericoloso. Mentre le fonti alternative piacciono a otto italiani su 10: il 75% vorrebbe che l’energia fosse prodotta da solare e fotovoltaico. Per avere energia pulita, il 57% degli italiani è disposto a pagare di più. Il nucleare, al contrario, è definita un’energia cara e pericolosa dalla stragrande maggioranza, e soltanto il 14% lo preferisce.

.JTTJPOF TQB[JBMF *TT 6O DBNCJP EJ NBSDJB ROMA - Un cambio di marcia per la Stazione Spaziale Internazionale: rappresenta questo, per la neo-astronauta italiana Samantha Cristoforetti, la missione OasIss partita ieri con l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) Frank De Winne, che in ottobre sarà il primo comandante europeo della stazione orbitale. «Assistere al lancio è stata un’emozione particolare», ha detto Cristoforetti.

#BSDB TFNJBGGPOEBUB OFM DBOBMF B 'JVNJDJOP FIUMICINO (ROMA) - Un peschereccio è semi affondato nel porto canale di Fiumicino. Avvisati da qualcuno, sono stati i titolari della stessa «Gabriella Madre», l’imbarcazione lunga circa 22 metri, che era all’ormeggio, a dare l’allarme, intorno alle 4, agli uomini della Capitaneria di Porto di Roma, intervenuti sul posto. L’imbarcazione affondata comunque non costituisce pericolo per la navigazione in transito.

"SBUSP B QBTTP EnVPNP 5SF NPSUJ TVMMB TUSBEB -B DBOUBOUF QPQ Ã TUBUB SJUSBUUB OVEB OFM  F OFM  JO DPNQBHOJB EFM NBSJUP

$BDDJB NPOUFOFHSJOP JOWBEF TQB[JP BFSFP JUBMJBOP ROMA - Alle 11:49 di ieri due caccia Eurofighter del 4 Stormo dell’Aeronautica militare sono decollati dalla base di Grosseto per intercettare un velivolo militare del Montenegro in volo da Cannes (Francia) a Vienna (Austria) che attraversava lo spazio aereo nazionale senza l’adeguata autorizzazione. I caccia Eurofighter hanno scortato poi il velivolo fino al confine dello spazio aereo nazionale, a circa 30 miglia a nord di Belluno.

4QJMMBOP TPMEJ B QBSSPDP QFS GJOUB CFOFGJDFO[B ROVERETO - Chiedono ed ottengono da un parroco trentino 240 mila euro per fantomatici progetti a sostegno di persone morte in Marocco per un terremoto, ma i soldi restano in Italia. Questa l’accusa di cui devono rispondere quattro marocchini, a processo a Rovereto.

5FDOJDJ JUBMJBOJ SFTUBVSBOP UPNCB EJ $JSP JM (SBOEF ROMA - Tecnici italiani e iraniani restaureranno insieme in Iran la Tomba di Ciro il Grande. Il monumento funerario del grande Sovrano fondatore nel VI secolo a.C. dell’Impero persiano si trova a Pasargadae, vicino a Persepoli. Fu visitato anche da Alessandro Magno ed è considerato il simbolo dell’identità nazionale iranica.

.VPSF B $BSFHHJ "QFSUB VOnJODIJFTUB

.BEPOOB WB BMMnBTUB LONDRA - Un nudo di Madonna e del suo ex marito Guy Ritchie sarà battuto all’asta sabato prossimo, come scrive sul suo sito la Bbc. Il dipinto è dell’artista scozzese Peter Howson. Il quadro fu dipinto nel 2005 da Howson e sabato, a meno di un anno dal divorzio tra Madonna e Guy Ritchie, sarà venduto da McTear’s, la casa d’aste di arte contemporanea scozzese di Glasgow. Nel quadro la cantante americana e il regista britannico sono ritratti nudi. Lei è sdraiata su un fianco e ha una mano

di lui sulla coscia. «Non ci sono dubbi che la recente separazione tra Madonna e Guy - ha commentato Brian Clements, banditore di McTear’s - abbia generato un maggiore interesse per il dipinto». La casa d’aste scozzese, infatti, spera di vendere il quadro, che ora appartiene a un collezionista privato, a più di 22mila sterline più di 25mila euro). Peter Howson, nel 2002, ha ritratto anche altre star come David Bowie e Mick Jagger, e ha esposto altri discussi dipinti che ritraevano Madonna nuda.

CANOSA DI PUGLIA - È di tre morti e quattro feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto nella tarda serata di ieri sulla statale 93. Un’auto tra Canosa di Puglia e Loconia ha tamponato un trattore con l’aratro, forse senza vederlo. Le vittime sono un agricoltore canosino di 43 anni, e due fratelli romeni, di 34 e 28 anni. I fratelli viaggiavano a bordo di un’auto, con altre tre persone, quando l’aratro, che era agganciato a un trattore, si è sganciato per un impatto contro un’altra vettura e ha travolto la loro auto. Le vittime sono Antonio Pizzuto, di 43 anni, agricoltore canosino, e due romeni, i fratelli Gheorghe Doru e Cosmin Constantin Toroiman, di 34 e 28 anni.

$POTFSWB JO TVSHFMBUPSF 5JGPTP VDDJTP BMMnBVUPHSJMM -JUF QFS VO WJEFPHJPDP 5FOUB EJ SBQJSF JM DBEBWFSF EFMMB NBESF "WBOUJ JM QSPDFTTP 4BOESJ "DDPMUFMMB JM GSBUFMMP VO CJNCP EJ  BOOJ LONDRA - Un’anziana britannica di 83 anni per 20 anni ha conservato il cadavere della madre, in un congelatore in garage. La donna sarebbe morta circa vent’anni fa. Non si ritiene che si sia trattato di omicidio, ma solo l’autopsia potrà chiarirlo. Secondo i vicini, l’anziana ha nascosto il corpo, perchè temeva che si scoprisse che la madre aveva vissuto illegalmente, con lei, nel Regno Unito.

"UUFSSBHHJP EnFNFSHFO[B QFS DPMQB EJ VOB TJHBSFUUB FIUMICINO - Scattato l’allarme per la presenza di fumo a bordo, un aereo di linea della compagnia israeliana El Al decollato ieri mattina dall’aeroporto di Fiumicino, diretto a Tel Aviv, è stato costretto a rientrare con la procedura d’emergenza poco dopo il decollo. L’aereo con 85 passeggeri a bordo e otto membri d’equipaggio è atterrato senza problemi. Una volta a terra l’aereo è stato ispezionato da parte degli artificieri, i quali hanno solo riscontrato che in uno dei bagni era stato lasciato un mozzicone di sigaretta.

6O NPNFOUP EFMMB TFOUFO[B EJ JFSJ

AREZZO - La Corte d’Assise di Arezzo ha stabilito la chiusura della fase istruttoria del processo per la morte del tifoso laziale Gabriele Sandri, che vede imputato di omicidio volontario il poliziotto Luigi Spaccarotella. La corte non ha ritenuto necessarie nuove consulenze tecniche sulla vicenda. Il processo è stato aggiornato al 9, 10 e 11 luglio, quando parleranno il pm Giuseppe Ledda, poi gli avvocati di parte civile e della difesa. Quindi le repliche e la sentenza.

CREMONA - Dopo un litigio per un videogioco ha ferito suo fratello con un coltello da cucina. Il fatto è accaduto l’altra mattina alla periferia di Crema (Cremona). Il ragazzo finito al pronto soccorso dell’ospedale maggiore ha diciott’anni ed è stato medicato per una lacerazione a una spalla, giudicata guaribile in trenta giorni. Il fratello maggiore, di 21 anni, è stato denunciato a piede libero per lesioni. Erano circa le 11 e in casa c’erano anche i genitori. Improvvisamente, è scoppiata la lite per l’utilizzo di un videogame.

ROMA - Ha tentato di portare via un bambino di tre anni che con il papà era in fila alle casse di un supermercato. È’ successo in piazza Santa Maria Maggiore, a Roma. L’uomo, un clandestino americano di 24 anni pluripregiudicato e senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato sequestro di persona. Il giovane ha desistito dal suo intento soltanto grazie alla pronta reazione del padre che, dopo aver riabbracciato il figlio, ha rincorso il giovane bloccandolo e chiedendo aiuto ai carabinieri.

%JTQVUB USB WJDJOJ 4QVOUB MB QJTUPMB

"CVTB EJ VO DPFUBOFP "SSFTUBUP EJDJPUUFOOF

ROMA - Una banalissima lite tra vicini per motivi di confine l’altra sera ha rischiato di finire in tragedia nel quartiere Torrenova, alla periferia di Roma, dove un uomo di 51 anni, ha imbracciato un fucile da sub caricato con una fiocina puntandolo contro il vicino di casa, un romano di 44 anni, che aveva nel marsupio, una pistola caricata con proiettili da guerra.

SIRACUSA - Avrebbe abusato sessualmente di un coetaneo e per questo motivo è stato arrestato. La squadra mobile di Siracusa ha arrestato un diciottenne con l’accusa di violenza sessuale continuata. La vicenda si è protratta per diversi mesi, ma è venuta alla luce solamente un mese fa con la denuncia dei genitori della vittima, un ragazzo descritto come emotivamente fragile.


Pag. 12

CALABRIA il Domani

Giovedì 28 Maggio 2009

www.ildomani.it

Il rapporto Istat del 2008 fotografa una situazione molto critica per alcune regioni meridionali

La crisi separa la Calabria dall’Italia Tripodi attacca il Governo: «Sono i responsabili di questo forte divario» di Alessandro Caruso CATANZARO - Se qualcuno aveva ancora dei dubbi adesso non ha più ragione di farlo. La crisi economica c’è e si sta facendo sentire. Soprattutto si stanno verificando le previsioni fatte dai più autorevoli economisti qualche tempo fa, secondo le quali il 2009 sarebbe stato l’epicentro del vortice economico finanziario che sta travolgendo il globo intero. Il rapporto Istat 2008 fa luce su questa realtà e soprattutto fa scattare l’allarme rosso per quanto riguarda le regioni del Sud: Calabria e Sicilia in particolare. Secondo quanto analizzato dall’Istituto di statistica il 22% circa delle famiglie italiane è vulnerabile mentre il 41,5% si può definire «agiato». L’Istat spiega che del 22% di chi ha problemi, circa 2 milioni e mezzo di famiglie (il 10,4%) segnalano difficoltà economiche più o meno gravi e la loro vulnerabilità è dettata dal fatto che si trovano a doversi confrontare con forti vincoli di bilancio. Spesso non riescono a effettuare risparmi e nella maggioranza dei casi non hanno risorse per affrontare una spesa imprevista di 700 euro. Sono la Sicilia (20,1%) e la Calabria col suo 17,1% le regioni dove è maggiore la frequenza di questo gruppo. Altro dato allarmante è quello relativo allo stato dell’occupazione. Per la prima volta dal 1995, infatti, la crescita degli occupati nel 2008 è risultata inferiore a quella dei disoccupati, saliti di 186 mila unità sempre rispetto all’anno

L’Istat indica la Sicilia e la Calabria come le due regioni in cui la crisi occupazionale e i bilanci delle famiglie sono particolarmente sentite. Molto più che in altre zone del Paese. E il divario cresce

Opposizione formalizzata al gip di Reggio Calabria

Zavettieri contro archiviazione delle indagini sul suo attentato

prima. Solito divario tra Nord e Sud e anche qui Calabria e Sicilia guidano la classifica delle regioni in cui la situazione è più critica. Ha commentato queste cifre l’assessore all’Urbanistica dei Comunisti italiani Michelangelo Tripodi: «Quello che emerge dal Rapporto dell’Istat – sottolinea Tripodi - è un mercato del lavoro che evidenzia, tranne qualche rarissima eccezione, un crescente divario tra il Nord e il Sud del Paese, dove le situazioni più critiche sono localizzate in Calabria e Sicilia. Un Mezzogiorno sempre più staccato dal resto d’Italia». Ma quando si tratta di ricercare responsabilità, se di responsabilità si può parlare, l’assessore non ha dubbi. La malapolitica che da tempo affligge la Calabria, che spende e spande senza alcun criterio di sorta, per un attimo non c’entra niente. La colpa è di Berlusconi e del suo governo che, dice Tripodi: «non fa altro che preoccuparsi di continuare a scippare fondi al Sud per dirottarli nelle zone più ricche dove la disoccupazione è meno sentita. Un antimeridionalismo mai visto da parte di un Governo che indica nel Mezzogiorno il vero ed unico male e che, proprio in questo pe-

riodo di grave crisi internazionale, elimina ogni impegno per il Sud». E per quanto riguarda il federalismo fiscale, indicato da molti come un’utile e avveduto rimedio alla correzione dei mali principali che ostacolano la crescita delle regioni del Sud, Tripodi ci mette una pezza: «Il federalismo così come è stato concepito non farà altro che ampliare gli squilibri interregionali, aumentando il dualismo che penalizzerà ancora più il Sud nelle sue scelte».

Tripodi: «La colpa è di Berlusconi e del suo Governo che non fa altro che preoccuparsi di continuare a scippare fondi al sud, per poi dirottarli in zone più ricche dove la disoccupazione è meno sentita»

Il candidato alle europee in visita a Rossano e Cassano a incontrare gli elettori

Pittella prosegue il tour elettorale CATANZARO - «Valorizzare l’importante patrimonio artistico, culturale e archeologico che possiede la Calabria sarebbe sicuramente un fattore determinante per lo sviluppo dell’economia regionale». Ad affermarlo è il capogruppo del Pd-Pse al Parlamento europeo e candidato alle prossime elezioni Gianni Pittella, che ha iniziato ieri mattina di buon’ora il tour elettorale nei territori dell’ alto Jonio. Accompagnato dall’ass. regionale Mario Maiolo, l’europarlamentare ha incontrato amministratori locali, operatori economici e sociali, sim-

patizzanti e sostenitori , nei comuni di Cariati, Mirto, per poi concludere la mattinata a Rossano e Cassano. Si è discusso, appunto, tra le altre cose di sviluppo proprio di queste zone, che sono zone archeologiche a vocazione turistica di una bellezza inaudita, e, infatti, Pittella riguardo questo, sostiene con determinazione che, lo sviluppo di una moderna e innovativa imprenditoria nel settore della valorizzazione e della fruizione del patrimonio culturale regionale coinvolgerebbe sicuramente le Università e i giovani, incidendo, dunque,

non poco sull’occupazione, e parlare di occupazione di questi tempi è particolarmente popolare: «Sembra, comunque - continua Pittella - che la Calabria si stia muovendo in questa direzione, rientra, infatti tra gli obiettivi della programmazione 2007-2013, la valorizzazione delle grandi Aree Archeologiche, come quella della Sibaritide, che, si candida ad essere un attrattore culturale garantendo effetti economici per l’intero contesto locale». C.G

REGGIO CALABRIA - L’ex assessore regionale della Calabria e attuale segretario nazionale de "I Socialisti", Saverio Zavettieri, si è opposto alla richiesta di archiviazione delle indagini sull’attentato subito nel febbraio del 2004 mentre era nella sua villa a Bova Marina. L’opposizione è stata formalizzata nel corso di una udienza dinanzi al Gip di Reggio Calabria, Filippo Leonardo. All’udienza ha partecipato il sostituto procuratore Marco Colamonici. La richiesta di archiviazione è stata sottoscritta dall’ex coordinatore della Dda, Franco Scuderi, e controfirmata dal Procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone. «Dalla lettura degli atti d’indagine - ha detto l’avvocato Giampaolo Catanzariti, legale di Zavettieri - abbiamo ritenuto di avanzare opposizione poiché emergono lacune investigative che vanno colmate. Fondamentalmente riteniamo che debba essere verificato fino in fondo quanto ha sempre dichiarato Zavettieri in ordine al movente ed al contesto in cui è maturato l’attentato ai suoi danni che non può non definirsi politico-mafioso». In questa vicenda invece nessun politico è stato sentito e la difesa dice di non poter accettare che un’indagine si chiuda senza una puntuale verifica del contesto dei fatti. «Il tentativo di farla finire ha aggiunto la difesa - come una faida tra gruppi contrap-

Saverio Zavettieri

posti è inaudito e inaccettabile. Il mio assistito ha sempre indicato una traccia politico-mafiosa dell’allora Casa delle libertà. Ma dalle indagini non si è arrivato a nessuna conclusione in merito». Le accuse mosse da Zavettieri sono pesanti anche se per adesso sono rimaste solamente delle pure ipotesi, non accertate nei fatti. Il fatto successe nel 2004, nel mese di febbraio. Due sicari tentarono di ucciderlo nella sua casa di Bova Marina e soltanto il vetro blindato della finestra impedì che il proiettile giungesse con traiettoria fatale. Lui dichiarò, in quella circostanza, che l’attentato fosse legato ad una commistione tra politica e ’ndrangheta e maturato all’interno della maggioranza di centrodestra di cui faceva parte, e per questo scattarono collegamenti anche all’omicidio di Francesco Fortugno, che si sarebbe verificato l’anno successivo. A.C

AGENZIA PARTNER TELECOM ITALIA (GESTIONE OFFERTA ICT A VALORE AGGIUNTO), ricerca AGENTI BUSINESS in CALABRIA. Si richiede: - preferibilmente esperienza nel settore ITC - Orientamento a lavorare per obiettivi Si offre: - Incentivi e premi al raggiungimento degli obiettivi - Formazione qualificata e aggiornamento continuo - Gestione clienti di sicuro interesse Si prega di inviare curriculum dettagliato, con autorizzazione al trattamento dati (Dlgs 196/03), a: info@terinet.it – fax 06.98380605


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 13

CALABRIA Il dato è stato fornito dal Blue Book, i cui dati fotografano una vera emergenza

Il deputato Mpa commenta i dati del rapporto Istat 2008

L’Italia senza fognature e in Calabria mancano depuratori

Belcastro: «Nel Mezzogiorno serve patto governo - regioni»

ROMA - Impianti di fognatura e depurazione ancora insufficienti in Italia. La Calabria non è tra le regioni messe peggio, ma di certo da un suo contributo alla conferma di questo dato. L’allarme arriva dal Blue Book 2009, i cui dati fotografano una vera e propria emergenza: il 15% degli italiani è senza fognature, il 30% senza depuratori. Il servizio di acquedotto, con una rete totale di 337.452 chilometri, copre infatti il 95,9% della popolazione, mentre il servizio fognature, con una rete totale di 164.473 chilometri, copre l’84,7% dei cittadini e per i depuratori si scende al 70,4%. Da un punto di vista territoriale, per quanto riguarda la copertura assicurata dagli impianti di depurazione, ben cinque regioni sono al di sotto del

La Calabria non è tra le regioni messe peggio, ma di certo dà un suo contributo alla conferma del dato. Sul territorio regionale calabrese solo il 74,5% è coperto da depuratori

REGGIO CALABRIA - «Al Mezvolta a favorire l’inserimento zogiorno guardiamo con una dei giovani del Mezzogiorno attenzione mai prima registranel mercato del lavoro. «I dati ta, avendo con il del Rapporto Istat Governo stretto un 2008 - prosegue patto programmaBelcastro - confertico che consentirà mano che in questa al Sud di recuperafase di congiuntura re in tempi accettaglobale è necessabili il gap infraria una attenzione strutturale e strutparticolare verso il turale di cui ancoSud». Per questo il ra soffre». A sosteMovimento per Elio Belcastro nerlo è il Parlal’Autonomia ha inmentare del Moviteso impegnare il mento per l’Autonomia (Mpa) Governo a ripristinare le risorElio Belcastro secondo il se per lo sviluppo, concertanquale in particolare la do un nuovo Piano per il Sud. mozione presentata alla «Naturalmente le Regioni facCamera anche dall’Mpa è riciano la loro parte».

Depuratore

dato medio nazionale in base ai calcoli effettuati da Utilitatis. Pecora nera la Sicilia, con una copertura del 53,9%. Seguono Toscana (62,7%), Campania (67%), Sardegna (68%) e Marche (69,9%). La copertura più alta spetta invece a Molise con l’84,5% e Piemonte, con l’82,5%. Per quanto riguarda la rete fognaria, le situazioni più critiche riguardano Sardegna e Liguria (entrambe 75%), Umbria (77,1%), il Veneto (78,1%) e la Sicilia (78,8%). Per intervenire su reti e impianti, il fabbisogno nazionale di investimenti, spalmato su 30 anni, sarebbe, segnala il Blue Book, di 60,52 miliardi di euro (in media 2,02 miliardi annui), di cui il 49,7% per gli acquedotti e il 48,3% per fo-

gnature e depuratori. Ma solo per l’11% ci sono finanziamenti pubblici. Studiando i dati forniti dalla tabella del Blue Book, il territorio calabrese per il 96,5% sarebbe servito da acquedotti. Questa cifra si attesta tra le migliori su scala nazionale. Il problema subentra quando ci si inerpica in altri numeri. L’88,3% del territorio è servito da un efficiente sistema di fognature, ma solo il 74,5% è fornito di depuratori. Questo dato se confrontato con altre regioni non fa sfigurare la Calabria, ma di certo suggerisce che un impegno maggiore in questo particolare aspetto infrastrutturale è possibile, se non doveroso. Alessio De Grano

Calabria e Campania le regioni più penalizzate

Trematerra: «Registriamo un calo di presenze turistiche» CATANZARO - «Nonostante Capri, reno - dice Trematerra - sono la conseIschia, Sorrento, Positano, Napoli, la vi- guenza di gestioni pubbliche sbagliate, cenda dei rifiuti e i disastri di Bassolino di uso distorto dei fondi comunitari e di sono costati almeno 15 incapacità di utilizzo delmila posti di lavoro al le misure comunitarie comparto turistico camper la depurazione». Anpano,mentrelaCalabria che gli investimenti sulla è all’ultimo posto come promozione sono stati presenzeturistiche»,una sbagliati ed i risultati sosituazione fotografata no evidenti: Calabria e dal senatore Gino TreCampania arrancano pematerra, candidato con ricolosamente. «Una Gino Trematerra l’Udc alle elezioni eurostrategia completamente pee nella circoscrizione sballata - conclude Tredel Sud. «L’immagine negativa della materra - che indebolisce i calabresi e i spazzatura e le contaminazioni del Tir- campani».

Provincia di Catanzaro

LA PROVINCIA DI CATANZARO NEL MONDO PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO MISSIONE ECONOMICA - ISTITUZIONALE IN CANADA Vancouver 20/26 ottobre 2009 Selezione di aziende dei settori AGROALIMENTARE - MODA - ORO - della provincia di Catanzaro La Camera di Commercio di Catanzaro, tramite la sua Azienda Speciale “Promo Catanzaro” ed in collaborazione con l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e la Camera di Commercio Italiana in Canada – Vancouver Edmonton Calgary, allo scopo di favorire e supportare le imprese della provincia di Catanzaro nel loro avvicinamento all’economia canadese, intende organizzare una Missione Economica – Istituzionale in Canada dal 20 al 26 ottobre 2009 a Vancouver. La missione imprenditoriale è rivolta a tutte le aziende interessate a sviluppare le proprie attività in Canada, con particolare attenzione ai settori: agroalimentare, moda, oro. Partecipando alla missione imprenditoriale si potranno realizzare incontri d’affari con partner locali appositamente selezionati e, conseguentemente, sviluppare relazioni stabili e durature legate all’internazionalizzazione delle imprese e all’implementazione della capacità di attrazione turistica della nostra provincia. La quota di partecipazione per ciascun rappresentante aziendale è di 1.500,00 + IVA e comprende i seguenti servizi: o Organizzazione seminario informativo prima della partenza o Ricerca e selezione di partner locali in Canada o Organizzazione di agende personalizzate di incontri d’affari b2b o Incontri One to one con operatori commerciali, tour operator o Sale e attrezzature per gli incontri o Servizio di interpretariato generale o Seminari sull’economia provinciale e sull’attrazione degli investimenti o Allestimento di Workshop o Pacchetto viaggio comprensivo di volo aereo A/R e pernottamento alberghiero o Trasferimenti di gruppo da e per l’aeroporto o Assistenza di personale qualificato nel corso della missione. La Camera di Commercio di Catanzaro, pertanto, emana la seguente

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE per individuare n° 20 aziende con particolare attenzione ai settori: agroalimentare, moda, oro, della provincia di Catanzaro che parteciperanno alla Missione economica-istituzionale in Canada. Per formalizzare l’iscrizione, bisogna inviare entro e non oltre il 15 giugno 2009 la scheda di adesione debitamente compilata, tramite fax (0961/721236) o consegna a mano, la quale potrà essere scaricata o dal sito della Camera di Commercio: www.cz.camcom.it o utilizzando i modelli predisposti e messi a disposizione da PROMOCATANZARO presso la sede della Camera di Commercio di Catanzaro sita in - Via Menniti Ippolito 16. Per informazioni Promocatanzaro - Azienda Speciale CCIAA di Catanzaro tel. 0961/888.238-234 fax 0961/721236 e-mail: promocatanzaro@cz.camcom.it.

IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dott. Maurizio Ferrara


14 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

CALABRIA E’ stata firmata ieri a Roma dai Presidenti Agazio Loiero e Luigi Giampaolino una intesa tra la Regione Calabria e l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici

Protocollo per il monitoraggio sugli appalti «Un’importante novità nel processo più generale di riforma e innovazione della pubblica amministrazione» ROMA — E’ stato firmato ieri a Roma, dai Presidenti Agazio Loiero e Luigi Giampaolino, il protocollo d’intesa tra la Regione Calabria e l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici e per dare vita, all’interno della Stazione Unica Appaltante (Sua), alla sezione regionale dell’Osservatorio dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. Così, dando seguito al protocollo generale, già siglato nel marzo 2008 con la Conferenza permanente Stato - Regioni, con il quale si ponevano le basi per avviare con le regioni stabili rapporti di cooperazione. I due organismi si impegnano, a rendere efficiente il raccordo tra centro e periferia, sul monitoraggio del mercato degli appalti pubblici, sull’acquisizione e la condivisione dei dati e delle informazioni, sulla costruzione di un sistema informatico integrato. «La condivisione di dati ed informazioni in tempo reale nel settore degli appalti e dei contratti pubblici - ha dichiarato Luigi Giampaolino, Presidente dell’Authority - è un’importante novità nel processo più generale di riforma e innovazione della pubblica amministrazione che favorirà l’interoperabilità e la cooperazione tra le strutture pubbliche. Tale accordo rende più agevole ed efficace il monitoraggio dell’intero mercato degli appalti pubblici». «Abbiamo puntato molto sulla Sua - ha precisato Loiero - perché ci rendiamo conto della situazione in Calabria ed ogni iniziativa che può correggere alcune evidenti distorsioni dell’apparato pubblico è essenziale. Ogni cambiamento ed innovazione trova resistenze spesso indicibili, ma in questo caso le abbiamo superate. Comunque, il problema non è soltanto del Mezzogiorno, ma anche del centronord. Le due Italie tendono a congiungersi sulla necessità di una reale trasparenza negli appalti pubblici». La sezione regionale, operativa presso la Sua, come prevede il D. lgs. 163/2006, coopererà con la Sezione centrale dell’Osservatorio dei Contratti Pubblici per la raccolta ed elaborazione dei dati su: bandi e avvisi di gara, aggiudicazioni ed affidamenti, imprese partecipanti, impiego della manodopera e relative norme di sicurezza, costi e scostamenti rispetto a quelli preventivati, tempi di esecuzione e modalità di attuazione degli interventi, ritardi e disfunzioni. La struttura decentrata presso la Sua, d’intesa con i competenti uffici della sezione centrale dell’Osservatorio, ha anche il compito di effettuare verifiche sistematiche sulla regolarità degli obblighi di comunica-

zione, per l’aggiornamento continuo dei dati sugli appalti, individuando i soggetti inadempienti. «Il sistema informativo integrato previsto nel protocollo d’intesa - ha aggiunto Giampaolino - consentirà una maggiore prevenzione, l’accertamento di fenomeni distorsivi e la diffusione di best practice, e contribuirà alla lotta contro l’evasione contributiva e contro le infiltrazioni della delinquenza organizzata, ma consentirà anche - conclude il Presidente dell’Autorità - il miglioramento dei servizi, della trasparenza, della correttezza e dell’economicità dell’azione amministrativa». «Con questi nuovi strumenti e con l’integrazione con la sezione centrale - ha continuato Loiero - forse non riusci-

remo a bloccare tutta l’illegalità, ma sicuramente scoraggeremo tanti illeciti ed inefficienze, portando la sfera pubblica a sicuri risparmi. Il ruolo di Boemi sarà propositivo e professionale anche per l’attuazione di questo protocollo di intesa, stimolando le forze vive della nostra società a trovare gli antidoti giusti e a testimoniare che stanno dalla parte della legalità e delle istituzioni». All’incontro ha partecipato anche Ivan Cicconi, presidente del “Comitato di sorveglianza della Sua”. Tutte le informazioni confluiranno nella banca dati nazionale sugli appalti e contribuiranno al suo costante aggiornamento. Il “Protocollo d’intesa è pubblicato sul sito dell’Autorità: www. avcp. it.

La firma del protocollo

L’iniziativa si è tenuta nell’ambito della Festa “A Scuola con la Cia” organizzata dalla Confederazione Agricoltori

Il libro di poesie di Domenico Mosca L’occasione è stata utile per mettere in rilievo ciò che si è fatto nell’interesse degli anziani

L’iniziativa della Cia

SIMERI CRICHI — Nella sala teatro del-

l’Istituto Comprensivo “Benedetto Citriniti” di Simeri Crichi si è svolta la presentazione del libro di poesie di Domenico Mosca, “Pensieri e Ricordi”. L’iniziativa si è tenuta nell’ambito della Festa “A Scuola con la Cia” organizzata dalla Confederazione Italiana Agricoltori della Calabria. L’incontro è stato introdotto dal presidente regionale della Cia, Giuseppe Mangone, che ha sottolineato l’importanza dell’anziano nella società e ha evidenzia-

to i ricordi e i pensieri, riferiti a luoghi, vicende storie del paese dell’autore che con grande semplicità descrive tutto ciò che ruota attorno alla comunità locale al centro anziani e a tutti coloro che si adoperano per farlo funzionare. L’occasione è stata utile anche per mettere in rilievo ciò che la Cia porta avanti nell’interesse degli anziani, attraverso la propria Associazione Nazionale Pensionati che in Italia conta 400.000 soci e in Calabria oltre 20.000 iscritti. Di tutto questo ha parlato il

presidente della Cia provinciale di Catanzaro, Franco Lucia, che ha messo l’accento su tutto quello che l’Associazione porta avanti per gli anziani e per i pensionati che avrebbero bisogno di pensioni più dignitose e di servizi socio-sanitari più efficienti soprattutto in una regione come la Calabria, dove vi sono difficoltà notevoli in questi settori e che registra un debito rilevante al punto che il Governo ha dovuto annunciare il commissariamento della sanità. Il vice presidente della Cia re-

gionale Michele Drosi, ha auspicato che la presentazione del libro di Mosca a Simeri Crichi può rappresentare un momento importante dal quale prendere le mosse per l’apertura di un circolo comunale dell’Anp. Drosi, inoltre, ha elencato tutti i risultati e le proposte portate avanti nel corso di questi anni dell’Anp, come l’aumento delle pensioni minime, il numero verde per l’assistenza agli anziani, la richiesta alla Regione di tenere la Conferenza regionale dello “Stato Sociale”.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 15

CALABRIA Dal Papa Giovanni alla Fondazione Campanella passando per l’ospedale di Rogliano: quando la politica non decide o quando lo fa con il fiato sul collo

Sanità, quale “maggioranza vitale”? Lo Moro: «Non pensavo che per un semplice ospedale potesse scatenarsi la gogna cui fui sottoposta» di Francesco Ciampa CATANZARO — Il metodo berlu-

sconiano sarà anche sbagliato, e non vi è dubbio che prima di commissariare la sanità c’è bisogno di restare nel circuito istituzionale in modo che il Governo coinvolga in ogni passo la Regione, con tutti i bisogni sociali che si porta appresso. E’ anche vero che il buco della sanità calabrese non è solo del centrosinistra (Loiero dice che l’80 per cento del deficit è ascrivibile ai governi regionali del centrodestra che hanno preceduto il suo avvento). C’è però un’altra considerazione da fare. Forse la maggioranza di centrosinistra calabrese non è stata proprio la “maggioranza vitale che ha il coraggio di affrontare di petto un problema serio e grave come quello della sanità”, come definisce la sua compagine il governatore della Calabria in una lettera indirizzata ad un quotidiano locale. Nessuna vitalità in relazione al Piano sanitario regionale: “Non posso esprimere soddisfazione per quel che succede in Consiglio regionale. Il Piano sanitario che porta la mia firma, nonostante sia stato varato nell’autunno del 2007, ancora non è stato né discusso né approvato», è la dichiarazione fatta ad aprile, ospite ad uno dei forum del “Domani”, da Doris Lo Moro, già assessore alla Sanità voluta da Loiero fino alla rottura tra i due. Dunque, se all’epoca della giunta Chiaravalloti il Piano sanitario viene partorito quasi a fine legislatura restando nei fatti lettera morta, sotto la stella di Loiero la legge regina della programmazione sanitaria regionale non c’è ancora e nella sostanza dovrà coincidere con il piano di rientro “di lacrime e sangue” o con i dettami di un molto probabile commissario, stavolta nello spirito frettoloso dell’emergenza e magari con tagli freddi e di ragioneria. La vitalità non si vede perché l’energia della politica viene “solleticata” sempre o quasi sempre dall’urgenza o dalla forza dei media nazionali. E’ bastata la forza di una telecamera capace di

Agazio Loiero

Loiero difende il centrosinistra: “Maggioranza vitale che ha il coraggio di affrontare di petto i problemi della sanità” diffondere immagini in tutto il Paese: la puntata chock che Report ha trasmesso sulla Rai poche settimane fa, per spingere la maggioranza vitale a fissare paletti temporali alla Fondazione Campanella. Già a marzo del 2008 le organizzazioni sindacali catanzaresi hanno scritto all’allora assessore alla Sanità Vincenzo Spaziante per sottolineare che: “A distanza di tre anni dalla formale costituzione della Fondazione Campanella (ente privato che gestisce con fondi del servizio sanitario il polo oncologico di Germaneto, ndr) si prende atto che non è stato raggiunto l’obiettivo del suo riconoscimento in Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico, ndr) ”. E ancora: “L’intero anno 2005 è trascorso inutilmente senza l’avvio di alcuna attività e tuttavia sarebbero stati destinati al Polo oncologico 5 milioni di euro”. E’ bastato Report a mettere dub-

bi (con le risposte non convincenti dei manager) sulla produttività scientifica del centro perché si scatenasse la reazione mediatica della politica. E perché la maggioranza in Consiglio regionale votasse a fine aprile un articolo della legge sul piano di rientro in cui si stabilisce che la Fondazione dovrà diventare Irccs entro fine dicembre, pena la liquidazione. Tra l’altro la normativa stabilisce che le unità valutate produttive e utili saranno integrate nella Azienda (pubblica) Mater Domini e il personale di quelle unità passerà in automatico, per il tocco magico di una politica “salvagente”, tutto in capo alla stessa Mater Domini. Altro capitolo: gli ospedali. In Calabria ci sono 36 ospedali per 2 milioni di abitanti. Molti di questi ospedali, spiega Loiero al giornalista di Report, sono “fatiscenti” e bisogna metterci mano. Eppure, quando l’ultimo Governo Berlusconi non era ancora nato e quando il fiato di Sacconi non soffiava sul collo della Calabria, non si è mostrata piena vitalità nell’affrontare la vicenda dell’ospedale di Rogliano. Ecco cosa dice a tal proposito Doris Lo Moro: «Il ministro Turco nel gennaio del 2007 lanciò l’allarme sicurezza negli ospedali pubblici e la Calabria si guadagnò la maglia nera, in particolare su strutture come quella di Rogliano. Sicuramente all’epoca commisi l’errore di non concordare queste cose (la chiusura del nosocomio, ndr) perché risposi immediatamente al ministro, non pensando che su un semplice ospedale potesse scatenarsi la gogna cui fui sottoposta», e che portò alla decisione di fare marcia indietro. Che dire dell’Istituto Papa Giovanni XXIII? Parla sempre Doris Lo Moro. Che, nel forum di aprile al “Domani”, definisce la vicenda come «una sconfitta della Giunta regionale». «Mi sono sempre vantata - afferma la parlamentare del Pd - del fatto che la magistratura è arrivata dopo di noi [... ]. Altra cosa è che poi il magistrato - dopo avere atteso per mesi la risposta pubblica e dopo avere avuto garanzie da me che stavamo prose-

Doris Lo Moro

Lo Moro sul Papa Giovanni: “Una sconfitta per la Giunta regionale. Il magistrato ha atteso per mesi la risposta pubblica” guendo (con il progetto di riconversione, ndr) -, si è trovato con un nuovo assessore e un nuovo direttore generale che non condividevano la mia ipotesi. Il magistrato è stato messo con le spalle al muro non avendo più finanziamenti per far sopravvivere quella struttura. Quindi si è deciso per lo sgombero, avvenuto del resto con modalità agghiaccianti». Anche il nodo dell’emergenza-urgenza rimane irrisolto. La delibera di Giunta regionale 919 del 9 dicembre 2008 detta i principi per la messa in rete delle strutture ospedaliere e per ottimizzare i tempi di soccorso e di intervento. Il provvedimento, ancora in buona parte da attuare nonostante la scadenza dei termini, stabilisce tra le altre cose che l’azienda ospedaliera-universitaria Mater Domini deve funzionare in rete con il Pugliese-Ciaccio. Ma ancora, eccetto che per la Cardiochirurgia, Germaneto non apre all’e-

mergenza e nel frattempo il Pronto soccorso del Pugliese si intasa. Per quanto riguarda l’acquisto di beni e servizi in sanità, «ci sono sprechi, ci sono cose enormi - dichiara Loiero a Report - ci sono per esempio fatture che pagano gli stessi prodotti a prezzi fortemente diversificati da un territorio all’altro». Il presidente della Regione però confida nella Stazione unica appaltante nata sotto la sua volontà politica. La Stazione unica, osserva il presidente della Regione, uniformerà i prezzi della sanità all’insegna della trasparenza e della legalità. Peccato però che la Corte dei conti abbia sottolineato, oltre che la bontà della iniziativa, anche i ritardi nei tempi di attuazione: l’ex magistrato Antimafia Salvatore Boemi chiamato alla guida dell’organismo aspetta con ansia il passaggio di personale dalla Regione per far partire la macchina. Fin qui qualche esempio sui ritardi di una politica non propriamente vitale e risoluta. E’ in tale contesto che si cala il commissariamento, “nelle prossimissime settimane”, annunciato da Berlusconi con modalità definite dal centrosinistra calabrese come di stampo elettoralistico. Le proposte di rientro presentate dalla Regione, finora sono sembrate generiche e non sufficienti: e Sacconi dice che la partita bisogna chiuderla prima dell’estate. Il tempo per correggere il tiro però non è mancato. Ricordiamo che la Calabria si trova già sotto lo stato di emergenza socio-economico-sanitaria in forza del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’11 dicembre 2007, emanato anche sulla base di una nota del presidente della Regione che evidenziava le condizioni di debolezza della sanità calabrese. La decretazione dello stato di emergenza fino al 31 dicembre 2009 (seguita dall’invio della commissione Serra-Riccio che mise in luce i guasti della sanità) ha aperto la strada “a mezzi e poteri straordinari per il superamento della situazione criticità”. Ma evidentemente un primo commissario non è stato sufficiente.

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

Mentre la sanità è nel caos, la parlamentare del Pdl e il capogruppo Pd discutono sul concetto di ascarismo

E’ botta e risposta tra la Napoli e Adamo CATANZARO — Mentre è in ballo il de-

stino della sanità, continuano i botta e risposta della politica. La “necessità del commissariamento” della sanità calabrese è stata «da tempo personalmente sollecitata al Governo nazionale attraverso puntuali interventi di iniziativa parlamentare», sostiene la parlamentare Pdl Angela Napoli che, in una nota, «respinge l'accusa rivoltami dal capogruppo regionale del Pd calabrese», Nicola Adamo che l’altroieri, riferendosi a lei e ai parlamentari calabresi del Pdl, aveva parlato di “ascarismo”. «Non credo di dover essere accusata di “ascarismo imperante” - aggiunge Angela Napoli - per il solo fatto di aver condiviso l'annuncio, a mio avviso persino tardivo, del prossimo commissariamento del settore sanità in Calabria. Né mi sento di condannare il fatto che tale annuncio sia stato dato in piena campagna elettorale. Sono stati messi in atto in Calabria dai rappresentanti del Pd comportamenti elettorali sicuramente gravi rispetto a quello

di una semplice comunicazione resa a garanzia dei cittadini». Pronta la controreplica di Nicola Adamo idirizzata sia alla Napoli che al parlamentare del Pdl Santo Versace. «E’ stupefacente - dichiara, in una nota, il capogruppo del Pd alla Regione - che loro considerino un atto di rispetto istituzionale e di senso dello Stato una improvvisata telefonata di propaganda elettorale alla convention di Barbara Matera per annunciare e promettere il commissariamento della sanità calabrese. Sarebbe il caso di dire che c’azzeca la sanità calabrese con Barbara Matera; e soprattutto, Berlusconi può governare attraverso la tecnica della comunicazione mediatica e non verificare in sede istituzionale la sostenibilità di un tale provvedimento?». «Siamo quindi, in questo senso - prosegue Adamo -, di fronte ad un esercizio di primarie funzioni democratiche fuori dai dettati costituzionali. E i parlamentari calabresi del Pdl? Hanno dato prova di ascarismo or-

mai da lungo tempo rinunciando alla rappresentanza degli interessi politici-istituzionali e territoriali per cui hanno avuto mandato dai calabresi, al solo scopo di ingraziarsi il Premier. Hanno votato a favore della legge di Bossi sul federalismo fiscale, non hanno proferito parola quando Berlusconi ha di fatto rapinato centinaia di milioni di risorse finanziarie già destinate allo sviluppo della Calabria. E ascarismo è anche quando, al fine di fare il coro dei cortigiani, si sostiene senza pudore tutto e il contrario di tutto, come ad esempio quando prima si critica il Centrosinistra che abolisce il ticket imposto dal Centrodestra e poi si critica allo stesso modo il Centrosinistra quando su imposizione di Berlusconi e Sacconi si ingiunge alla Calabria di ripristinare l’odioso balzello trascurando il fatto che il Centrosinistra e la Giunta Loiero, contro il volere del Ministero, ha esentato i pensionati, le famiglie povere, gli ammalati cronici o con particolari patologie».

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA SETTORE VII°- STAZIONE UNICA APPALTANTE tel. 0963-997378- fax 0963-997282 ESTRATTO BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA STAZIONE APPALTANTE: Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia - Stazione Unica Appaltante. Via C. Pavese - tel. 0963/997378 - Fax 0963/997282 OGGETTO: Lavori di realizzazione di una piattaforma depurativa in loc. “Potame” e dei collettori di avvicinamento nel comune di Zambrone. PROCEDURA DI GARA: Aperta, ai sensi dell’art. 3 comma 37, art 55 comma 5 e art. 11 del D.Lgs.163/06 e smi, da esperìre ai sensi dell’art. 82 comma 2 lettera b) del citato Decreto.; CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara ai sensi dell’art. 86 commi 1 - 3- 5 D.Lgs.163/06 e smi; Importo dei lavori a base di gara: € 1.666.664,00 oltre € 40.000,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso; Categoria prevalente: 0S22 - importo € 1.461.585,90 Categoria scorporabile OG6 - importo € 205.078,10 TERMINE DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE: Termine presentazione offerte 22 giugno 2009 alle ore 12.00; Apertura offerte ed esame documenti: seduta pubblica presso sede Amministrazione sita in via C.Pavese alle ore 10,00 e seguenti del giorno 23 giugno 2009; Requisiti di partecipazione Per partecipare alla gara; concorrenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti: attestazione di qualificazione, rilasciata da una SOA regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere, ai sensi del comma 2, dell’art.3 del medesimo DPR n.34/2000. Possono partecipare alla gara i soggetti di cui all’art. 34 del Dlgsvo 163/2006 costituiti da imprese singole o da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 35-3637-38 del Dlgsvo 163/2006 e s.m.i. Tempo utile per l’esecuzione dei lavori: giorni 240 (duecentoquaranta) Il bando e disciplinare di gara sono disponibili sul sito Internet www.provincia.vibovalentia.it, sul sito internet della regione Calabria e del Comune di Zambrone; Vibo Valentia, li 21 maggio 2009 Il dirigente Dott.ssa Edith Macrì


Pag. 16

il Domani

Giovedì 28 Maggio 2009

CATANZARO

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

Un giovane di 34 anni è accusato di omicidio volontario aggravato per aver ucciso con un coltello da cucina un 77enne. Non voleva pagare un debito di 3.500 euro

Anziano sgozzato per soldi Subito dopo il delitto Francesco Fratto si è nascosto in un camino, dove è stato trovato dai Carabinieri CATANZARO — Tragico fatto di sangue nel Catanzarese dove un uomo di 77 anni, Carmine Ursetta, è stato trovato morto martedì sera nella sua abitazione di Sorbo San Basile. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dei fatti sarebbe stato un 34enne a sgozzare il pensionato, per questioni finanziarie. Il giovane, Francesco Fratto, secondo le prime indagini dei carabinieri, si sarebbe recato a casa di Ursetta per chiedere dei soldi, ma davanti al secco rifiuto del 77enne il 34enne lo avrebbe assassinato con un coltello da cucina. I carabinieri hanno immediatamente arrestato l'uomo con l'accusa di omicidio. Ieri mattina durante la conferenza stampa tenutasi presso il Comando della Compagnia dei carabinieri di Catanzaro sono stati resi noti tutti i dettagli del tragico fatto di mercoledì. Alla base del delitto nel centro della Presila catanzarese c'è con certezza un prestito non restituito. L'omicida Francesco Fratto, secondo la ricostruzione dei carabinieri, ha colpito il 77enne più volte alla gola con un piccolo coltello da cucina. Il 34enne, è stato chiarito durante la conferenza stampa di ieri mattina, dopo aver capito di essere stato scoperto, si sarebbe nascosto in un caminetto situato nel piano inferiore dello stabile. Qui è stato ritrovato dai carabinieri della stazione di Taverna poco dopo il tragico delitto. Ursetta aveva già più volte prestato denaro a Francesco Fratto ed era stufo che questo non gli venisse restituito. Il 77enne si era per tale motivo rivolto al padre del giovane, invitandolo a fare in modo che il ragazzo restituisse la somma che aveva preso in presti-

La conferenza stampa di ieri. A lato la perquisizione dell’abitazione

to. Ma questa iniziativa aveva infastidito molto il 34enne che martedì sera si era recato dall'Ursetta per chiarire ogni questione. L'uomo sarebbe morto in pratica per 3.500 euro, questa è infatti la somma di cui il 77enne ha richiesto la restituzione al Fratto. Ma il giovane di Sorbo San Basile, secondo le prime ipotesi dei carabinieri, aveva già speso tutto il denaro ai videopoker, vizio che occupava gran parte delle giornate del ragazzo disoccupato. Ieri mattina al Comando provinciale è stata ricostruita l'intera serata del delitto. Alla conferenza stampa erano presenti: il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Claudio D'Angelo; il comandante della compagnia dei carabinieri di Catanzaro, Raimondo Nocito; il comandante della stazione di Taverna, maresciallo Cruccia. Questi i fatti. Martedì sera intorno alle 22 Fratto si è recato a casa di Ursetta, a Sorbo San Basile precisamente

Francesco Fratto

in via dell'Acqua a pochi metri della piazza centrale del piccolo centro della Presila Catanzarese. I due hanno subito discusso animatamente fino alla violenta reazione del giovane che, dopo la mi-

ESTORSIONE E USURA A tre anni dal rinvio a giudizio si dovrà ricominciare tutto il 25 novembre

Processo da rifare per due imputati CATANZARO — A distanza di oltre tre

anni dal rinvio a giudizio, è tutto da rifare nel processo a carico di Vittorio Gentile e Giuseppe Zaffino, catanzaresi di 35 e 31 anni, imputati per usura ed estorsione. Ieri, preso atto che è cambiata la composizione del collegio giudicante, i difensori non hanno dato il consenso a mantenere l'attività fin qui compiuta e, dunque, tutto dovrà ricominciare dal principio a partire dal prossimo 25 novembre. Saranno a quel punto trascorsi oltre cinque anni da quando i due uomini finirono in manette, il 19 ottobre del 2004 (furono poi mandati sotto processo il 6 marzo del 2006). Secondo le accuse i due imputati (difesi da Nicola Tavano, Gregorio Viscomi, Nicola Cantafora, Massimo Scuteri e Amedeo Bianco) avrebbero approfittato dello stato di bisogno di un uomo che aveva tentato di aprire una piccola impresa artigiana, ma che si era scontrato con la difficoltà di reperire fondi. Un imprenditore che, avendo assoluta necessità di denaro contante, ma non riuscendo ad accedere alle comuni forme di credito per via di un precedente protesto, non avrebbe avuto altra scelta, secondo la ricostruzione degli inquirenti, se non quella di rivolgersi a chi gli avrebbe fornito i soldi senza trop-

pe difficoltà. Gentile e Zaffino, sempre secondo le accuse, avrebbero accettato di dargli 4.800 euro in cambio di due assegni, a firma della vittima, per un importo complessivo pari a 10.000 euro. L'imprenditore, però, non sarebbe stato in grado di coprire il suo debito crescente a causa di tassi d'interesse che avrebbero superato anche il 20% mensile, e così alla scadenza delle cambiali, sarebbero cominciate le intimidazioni, telefonate di minaccia rivolte non

solo all'artigiano ma anche ai suoi familiari. Fino al blitz del marzo 2006 quando gli uomini della Squadra mobile di Catanzaro seguirono la vittima che aveva fissato davanti a un noto bar del centro un incontro con i presunti usurai. Uno scambio di buste. Da una parte i soldi, dall'altra cambiali e assegni, poi l'intervento dei poliziotti. Gentile fu fermato in compagnia dell'imprenditore; Zaffino, poco distante, con ancora assegni e cambiali in tasca che aveva immediatamente strappato. Due giorni dopo, all'udienza di convalida, dopo la quale il gip aveva disposto la custodia in carcere, i due imputati, avevano respinto ogni accusa, affermando di aver voluto solo ottenere il saldo di quell'unico debito contratto dalla presunta vittima. Il 4 novembre seguente, poi, il Riesame confermo' il carcere per gli indagati che, alla fine, lasciarono la cella dopo 4 mesi. A restituire ai due la libertà, il 21 aprile, fu il gip, Tiziana Macrì, che accolse in tal senso le istanze dei difensori, e del sostituto procuratore titolare delle indagini, Giovanna Mastroianni, dopo un lungo periodo nel corso del quale, evidentemente, le esigenze cautelari si erano affievolite.

naccia del pensionato di denunciare il prestito non restituito, ha afferrato di getto il coltello da tavolo colpendo più volte l'uomo alla gola. Le urla provenienti dall'abitazione della vittima hanno fatto scattare l'allarme alle 22 e 30 circa. Qualcuno, impressionato sicuramente dalle grida dei due uomini, ha avvisato la stazione dei carabinieri. La pattuglia dei militari dell'Arma è giunta sul posto in pochi minuti trovando però solo il cadavere del pensionato. L'uomo era purtroppo ormai senza vita. I militari hanno così cominciato a perquisire lo stabile e al piano seminterrato hanno trovato Francesco Fratto nascosto in un camino e sepolto nella cenere hanno rinve-

nuto anche il coltello. Il giovane e l'arma del delitto erano insanguinati. Il 34enne è stato portato in caserma e, davanti all'avvocato difensore e al sostituto procuratore Simona Rossi, ha confessato il delitto. Per Fratto sono scattate subito le manette con l'accusa di omicidio volontario aggravato. Francesco Fratto, hanno evidenziato i carabinieri, era un ragazzo normale con un unico vizio: i videopoker. Un giovane come tanti che però è stato capace di uccidere un indifeso anziano che gli aveva prestato una discreta somma di denaro, somma che però lui non aveva nessuna intenzione di restituire. Carmela Mirarchi


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 17

CATANZARO CITTÀ CRONACA La Polizia ha arrestato un 70enne per tentato omicidio. L’uomo avrebbe cercato di colpire più volte una straniera dell’Est sua ex affittuaria

Donna aggredita con un’accetta Il pm considerata l'età avanzata dell'indagato ha chiesto l'applicazione degli arresti domiciliari CATANZARO — Un uomo di 70

anni, Giovanni Passafaro, di Catanzaro, è stato arrestato dalla Polizia per tentato omicidio: secondo le accuse a suo carico, ha aggredito una donna straniera con un’accetta. I fatti sono avvenuti a Catanzaro Lido, in località Bellino, dove l'uomo abita. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, proprio all'abitazione di quest'ultimo si è recata la vittima dell'aggressione che, in passato, era stata sua affittuaria. La donna dell'Est era tornata a casa di Passafaro per prendere un armadio che aveva lasciato lì, ma l'uomo si sarebbe rifiutato di lasciarglielo portar via. Tra i due sarebbe dunque divampata una lite nel corso della quale, sempre secondo gli inquirenti, Passafaro avrebbe tentato per due volte di colpire la donna con l'accetta che stava utilizzando per ripulire degli alberi di ulivo.

BIMBA VIOLENTATA Hanno parlato anche la nonna e lo psicologo

Ascoltati nuovi testi dell’accusa CATANZARO — Ancora tre testi del-

Giunti sul posto gli agenti hanno arrestato il 70enne, difeso da Antonella Canino e Giuseppe Aiello, per il quale, ieri, si è tenuta l'udienza di convalida dinnanzi al giudiceTiziana Macrì.

Il pm Simona Rossi, considerata l'età avanzata dell'indagato incompatibile con il carcere, ha chiesto l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, concessi dal gip.

Ieri la sottoscrizione dell’accordo tra l’Unicef e il Centro per la Giustizia Minorile per Calabria e Basilicata

Un protocollo di intesa a tutela dei più piccoli CATANZARO — Ieri presso la Direzione del Centro per la Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata, rappresentata dal Dirigente, dott. Angelo Meli, è stato sottoscritto il Protocollo d’intesa con il Comitato Provinciale Unicef di Catanzaro, rappresentato dalla dott. ssa Annamaria Fonti Iembo. L’accordo, premesso il particolare riferimento all’attività di prevenzione e di formazione delle coscienze civili, prevede una collaborazione fra i due Enti per la realizzazione di importanti iniziative nell’ambito delle problematiche minorili, sugli aspetti della tutela nazionale e internazionale dei minori, porrà particolare attenzione ai minori del circuito penale, tramite manifestazioni ricreative e culturali, e promuoverà la realizzazione di progetti mirati alla salute psicofisica dei minori. La Iembo, in sede di conferenza stampa, ha evidenziato le finalità comuni dei due Enti sottoscrittori per la tutela dei diritti dei minori, in particolare quello della partecipazione ed ha preannunciato la realizzazione di importanti iniziative dopo l'estate in relazione

pm Simona Rossi, e dei difensori dell'imputato, gli avvocati Enzo De Caro e Antonio Rania, anche il perito informatico che ha esaminato il computer dell'imputato, il quale ha confermato come l'uomo avesse visitato numerosi siti pornografici, scaricando anche, in un caso, materiale pedopornografico. Anche del fatto di aver detenuto e, secondo le accuse, divulgato attraverso la rete internet materiale pedo-pornografico, risponde il professionista che fini' in manette a meta' dicembre del 2007. L'uomo lasciò il carcere di Siano tre giorni dopo per decisione del giudice per le indagini preliminari Camillo Falvo, che gli concesse i domiciliari, cui è ancora sottoposto (con permesso di recarsi a lavoro). Infine, il 18 settembre scorso, il rinvio a giudizio da parte del gup Antonio Battaglia, che ha portato il professionista sul banco degli imputati, per rispondere delle gravissime accuse. Accuse che egli respinse in ogni modo, già nel corso del lungo interrogatorio di garanzia, durante il quale si dilungò nel riferire i rapporti con la sua ex moglie la cui denuncia sarebbe a suo dire solo un cumulo di calunnie dette per vendetta nei suoi confronti dopo la separazione. Si tornerà in aula il 3 giugno per gli ultimi testi dell'accusa.

A Santa Maria un torneo di calcio per ricordare un giovane del quartiere

Memorial Daniele Sergi La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa

al 20° anniversario della Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo, recepita in Italia tramite la L.176/91, emanata proprio il 27 maggio, in coincidenza con la data odierna di sottoscrizione del protocollo, quasi a voler essere di buon auspicio alle attività che si intendono realizzare. Il dirigente Meli ha ringraziato in particolar modo la dott. ssa Iembo per l'opportunità fornita al Centro

Giustizia Minorile in quanto ciascun minore ha diritto ad avere una possibilità di riscatto e reinserimento nella società, così come attestato dalla stessa Convenzione di New York, ed ha altresì ringraziato Francesca Cappuccio, Marisa Bagnato, Gioconda Caccia e Antonella Loprete, componenti dello staff tecnico ed amministrativo-contabile, presenti alla conferenza, per la predisposizione degli atti.

Il consigliere comunale Costanzo: creare una nuova struttura dove ospitare le due aule che servono

«Plesso S.Anna, ecco le soluzioni» CATANZARO — «Sembrerebbe, finalmente, essere avviata a soluzione, la grave carenza di aule utili e necessarie ad ospitare gli alunni della scuola elementare e materna del quartiere Signorello» si legge inun nota del consigliere comunale, Sergio Costanzo. «La soluzione del problema continua -, posto dai genitori, dalla dirigente del IV circolo, dal consigliere circoscrizionale Levato e dal sottoscritto all’attenzione dell’assessore comunale alla pubblica istruzione, sarà contenuta nel progetto di ampliamento del Plesso di Sant’Anna. Soluzione discussa nel corso dell’incontro che la commissione Ll. pp. presieduta dal consigliere

l'accusa sono stati sentiti, ieri, nel processo a carico di un giovane professionista di Catanzaro accusato di aver abusato della figlia di pochi anni. La prima a prendere la parola è stata la nonna materna della bimba, che ha confermato di aver raccolto dichiarazioni della nipotina che descriverebbero le violenze del padre su di lei. La donna ha aggiunto anche nuovi dettagli al racconto già fatto agli investigatori in fase di indagini, spiegando, su sollecitazione della difesa dell'imputato, di averli saputi dopo essere stata sentita dalla Polizia, o di non averli prima ritenuti importanti. Poi è stata la volta del dottore Armando Lopez, lo psicologo nominato dalla Procura per raccogliere la versione della piccola presunta vittima, il quale però ha spiegato di averla incontrata due volte - alla presenza di mamma e nonna - senza riuscire a farsi raccontare alcunché, dato che la bimba, nervosa e spazientita, avrebbe categoricamente affermato di non voler più parlare di quello che era successo, facendo riferimento a bugie che avrebbe detto in precedenza. Da ultimo, davanti al collegio presieduto dal giudice Antonio Saraco (a latere Emanuela Folino ed Emma Sonni), ha risposto alle domande del

Gigliotti ha avuto con il dirigente del IV circolo didattico, Rizzo, con i rappresentanti dei genitori degli alunni, il corpo docente, i progettisti e il dirigente del settore pubblica istruzione, Giuseppina Casalinuovo. L’inizio dei lavori - prosegue -, dovrebbe essere nel prossimo mese di settembre. Gli interventi prevedono la costruzione di un nuovo “corpo” e quindi la creazione di due nuove aule che si prevede possano essere completati nel mese di dicembre. L’avvio a soluzione del problema mi vede sicuramente soddisfatto, ma non mi esime dal sottolineare il disappunto per i ritardi con i quali l’amministrazione ha provveduto a stilare la ca-

lendarizzazione degli interventi sugli edifici scolastici. Programmazione che ha evidenziato priorità di natura politica. L’auspicio - conclude Costanzo - è che il progetto tenga anche conto della forte espansione demografica che sta registrando il quartiere, e preveda spazi adeguati per far fronte ad un eventuale incremento di alunni. Nel corso dell’incontro, i genitori degli alunni frequentanti il plesso di Sant’Anna, hanno invocato la presenza di un vigile urbano o di una figura sostitutiva, per controllare l’entrata e la uscita degli alunni essendo la scuola ubicata a ridosso di una arteria stradale intensamente trafficata».

CATANZARO — Daniele c’è! E’ passato appena un anno da quando Daniele non c’è più. La sua triste fine ha sconvolto un’intera comunità, quella santamariota, infatti, è una comunità che nei momenti tragici si stringe attorno ai propri concittadini dando il senso ad un attaccamento ai propri luoghi, alle proprie vicende e, soprattutto, ai propri figli. Succede così che un gruppo di amici di Daniele si impegna da subito a fare in modo che il suo sacrifico e il suo esempio non cada nel dimenticatoio. Dapprima producendo un sito internet toccante e commovente. Sempre sul web, precisamente sul social network Facebook, si pubblicano pagine dedicate con commenti e riflessioni su Daniele da parte di amici, conoscenti e semplici cittadini. Ad un certo punto però qualcuno decide che tutto questo ancora non basta. «Facciamo un Memorial in suo ricordo», l’idea è quella di organizzare un torneo di Calcio a 5 che possa diventare nel tempo un appuntamento fisso fra il quartiere di S. Maria i suoi abitanti e Daniele per non dimenticare. In poche settimane il 1°Memorial Daniele Sergi prende forma, le squadre partecipanti sono tante e tutte iscritte in pochissimo tempo, gli organizzatori si dividono i compiti e il meccanismo procede fluidamente, è evidente che il ricordo di Daniele guida i suoi amici dall’alto. Il teatro del Memorial è ovviamente Piazzetta Procopio già scenario di altri importanti appuntamenti dell’estate Santamariota, il 31 maggio si parte. Alle 21 inizieranno le gare, prima però ci sarà l’inaugurazione del Memorial a cui hanno già garantito la presenza le Istituzioni, le associazioni e i tanti amici di Daniele sparsi per la città e la Provincia di Catanzaro.

Daniele Sergi

Scuola “G. Rodari” Divertirsi studiando Si è concluso il progetto “Laboratorio delle scienze e non solo” presentato dall'Associazione Santo Stefano e concretizzato presso la scuola “G. Rodari” del I° circolo di Catanzaro (Direttrice Chiara Scicchitano). L'associazione, supportata da un'equipe del “Gruppo studi di Pedagogia” si occupa da anni di ricerca nell'ambito dell'educazione, ed ha ideato, sperimentato ed ormai utilizza in modo permanente nella proprio centro per l’infanzia, “Il metodo per l'educazione integrale della persona”. «E' un metodo questo - afferma la Presidente dell'Associazione Elvira Ponterio-che trae spunto dalle più importanti teorie pedagogiche classiche».


18 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ E’ quanto emerso durante il sopralluogo di ieri di Tassoni, Cardamone e Iole. C’è sinergia con la Provincia e i Consorsi di Bonifica

«La foce del Corace sarà presto sistemata» «A giorni saranno avviati i lavori che consentiranno il montaggio degli stabilimenti balneari» CATANZARO — La sinergia tra Comu-

ne, Provincia e Consorzi di Bonifica porterà alla sistemazione della foce del fiume Corace alterata dalle pesanti inondazioni dell’inverno appena trascorso. Le abbondanti acque del fiume, infatti, hanno finito per variare lo sbocco a mare. E’ quanto è stato stabilito a seguito del sopralluogo effettuata ieri mattina dal vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, portatosi sul posto, accompagnato dal dirigente, ing. Giuseppe Cardamone, su invito del consigliere comunale Giuseppe Ioele. Quest’ultimo si era fatto carico del problema che ha finito per creare enormi disagi nella zona. Difficoltà aggravate dalla ormai avviata stagione estiva che richiamerà, anche que-

st’anno, sulla spiaggia di marina migliaia di turisti e villeggianti. L’assessore Tassoni, ha subito avviato, tramite il geometra Salvatore Montesano, una serie di contatti per prima con l’amministrazione provinciale, competente in materia di demanio e poi con i Consorzi di Bonifica che si sono dichiarati disponibili ad eseguire l’intervento di ripristino dello stato dei luoghi. Lo stesso assessore Tassoni ha voluto, quindi, sottolineare la grande sensibilità ed attenzione dell’amministrazione provinciale «ancora una volta attenta alle problematiche del territorio» e la disponibilità dei Consorzi di bonifica «che hanno subito messo a disposizione le loro professionalità». Nei prossimi giorni, quindi, saranno avviati i lavori che con-

Il sopraluogo di ieri al Corace

sentiranno il montaggio dei stabilimenti balneari più in prossimità della foce ed anche la ripresa della normale attività di ricovero e manutenzione delle barche che viene effettuata nella zona. Soddisfazione è stata, dunque, espressa dal consigliere Iolele che ha voluto rimarcare l’impegno dell’amministrazione Olivo e dell’ assessore Tassoni in direzione delle problematiche del quartiere marinaro. Una risposta “con i fatti” concreti, quindi, al collega Costanzo. Non intendiamo sottrarci al nostro ruolo ed alle nostre responsabilità - ha concluso Ioele - e nello stesso tempo non accettiamo “ ammonizioni” fuori luogo che “stridono” con il rapporto di collaborazione instaurato dall’amministrazione Olivo con gli altri enti».

COMUNE Passafaro replica alla critica dei membri dell’Esecutivo dopo aver reso nota la decisione della Corte dei Conti VIGILI URBANI Corsi: non sappiamo se verrà pubblicato un nuovo bando

«E’ obbligatorio leggere la delibera» «Bisogna fare chiarezza» CATANZARO — «Le scomposte rea-

Consiglio comunale era espressamente richiesta della Corte dei Conti nel suo deliberato, quando disponeva testualmente “in funzione del controllo collaborativo, al fine della verifica della sana gestione finanziaria degli enti locali, previsto dalla legge n.131/2003, di segnalare al Consiglio comunale di Catanzaro l’esistenza delle criticità siccome analiticamente rilevate sopra; la esigenza della tempestiva comunicazione a questa Sezione delle misure consequenziali eventualmente adottate, per come stabilito dall’art. 1, comma 168 della Legge 23 dicembre 2005, n. 266”. Tra l’altro, l’esigenza di una corretta e formale informativa al Consiglio - a maggior ragione nella seduta dedicata alla discussione del bilancio di

previsione, sede appropriata per fare tesoro delle indicazioni venute dalla Corte - è stata raccomandata, verbalmente, dallo stesso Presidente del Collegio dei Revisori. La Presidenza del Consiglio comunale riafferma la piena correttezza, legalità e trasparenza dei propri atti, compresa la lettera dello scorso 11 maggio con cui ha trasmesso al sindaco, agli assessori, ai consiglieri, al direttore generale, al dirigente del settore finanziario, ai dirigenti di settore e al collegio dei revisori la copia della deliberazione n. 267 della Corte dei Conti. La mancata lettura in aula della deliberazione avrebbe costituito, essa sì, un atto discrezionale, parziale e probabilmente illegittimo da parte del Presidente del Consiglio Comunale».

PALAZZO DE NOBILI Alla guida Piero Lamberto della Cisl

tato Lamberto - ha provveduto a presentare la nuova piattaforma contrattuale 2009 ed ha espresso solidarietà ai dirigenti sospesa dalla sentenza del Tar». Infine il neo Presidente ha manifestato il proposito «di un confronto costante e costruttivo con l’amministrazione ed in particolare con il settore personale, per affrontare e risolvere le problematiche che riguardano tutti i dipendenti dell’ente».

zioni di alcuni esponenti dell’Esecutivo, dopo la lettura in aula della deliberazione n.267/ della Corte dei Conti, denotano scarso rispetto delle Istituzioni e del loro ruolo, ma - cosa più grave per un amministratore pubblico - approssimativa conoscenza delle funzioni e dei meccanismi istituzionali» si legge in una nota del presidente del consiglio comunale Francesco Passafaro. «La lettura in aula della deliberazione della Corte dei Conti non è stata né un “capriccio” continua -, né una scelta discrezionale della Presidenza, né un tiro mancino alla maggioranza come imprudentemente qualcuno ha dichiarato ai giornali. La segnalazione ufficiale della deliberazione al plenum del

Cambio al vertice della Rsu CATANZARO — Cambio al vertice della Rsu di palazzo de Nobili. A guidare nel prossimo semestre la rappresentanza sindacale dei lavoratori sarà Piero Lamberto della Cisl, eletto presidente nel qua-

dro della prestabilita rotazione Vice presidente è stata eletta Carolina Bianco della Uil, mentre Salvatore Tarantino dell’Ugil svolgerà le funzioni di segretario. «Il nuovo organismo direttivo - ha commen-

CATANZARO — «Bisognerebbe fare chiarezza sulla procedura che si intende adottare per la selezione dei trenta nuovi vigili urbani che l’amministrazione ha intenzione di assumere. Un atto necessario alla luce della corrispondenza intercorsa tra nuovo dirigente del settore personale, assessore al ramo e direttore generale. Un giro di lettere che, ancora, non ha portato a determinare il percorso che si intende adottare per dare risposte concrete ad un settore come quello del Corpo di Polizia municipale che evidenzia una forte carenza d’organico, ma anche alle migliaia di giovani che hanno partecipato al primo bando con la speranza di trovare una sistemazione lavorativa». E’ quanto sostiene il consigliere comunale, Antonio Corsi

che aggiunge «ad oggi, infatti, non sappiamo se verrà pubblicato un nuovo bando o se verranno riaperti i termini del precedente. Una fase di empasse che certamente non può essere addebitata al nuovo Dirigente che soltanto da due mesi ha preso le redini del settore. Non vorrei che le incongruenze che hanno portato alla sospensione della procedura di selezione finiscono per bloccare definitivamente il concorso. Chiedo, quindi, all’amministrazione attiva - ha concluso Corsi - di definire al più presto il problema e, contestualmente di valutare, stante l’attestata carenza, la possibilità di un ampliamento della dotazione organica del Corpo di polizia municipale, portando la selezione dei nuovi Vigili, da trenta a sessanta unità».

Convegno sul Brigantaggio a Gagliano Far conoscere, soprattutto alle giovani generazioni, il fenomeno del brigantaggio e il segno che ha lasciato nella storia della Calabria. E’ questo l’obiettivo del convegno e della mostra sul “Brigantaggio” a cura dell’Associazione Culturale Oppidum Galliani, patrocinati dall’Assessorato alla Cultura del Comune con il contributo dell’Assessorato ai Servizi Sociali e I Circoscrizione, con la partecipazione delle associazioni Pro loco Platania, Due Mari Città di Catanzaro, e il Sindacato Libero Scrittori Italiani sezione Calabria. Ad aprire le manifestazioni, sabato 30 maggio, alle ore 18.30 nella sala della Confraternita del CarmineChiesa Matrice del quartiere di Gagliano, il convegno “Briganti in Calabria - Tra storia, leggende e realtà”. Il secondo momento della manifestazione è costituito dalla mostra, allestita al Centro Servizi sociali per anziani di Gagliano.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 19

CATANZARO CITTÀ SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE Ieri nell'Aula di Montecitorio l’on. Mario Tassone ha replicato alla risposta del Governo alla sua interpellanza

«Si penalizza la comunità calabrese» «Decisione inaccettabile perché assunta dal ministero senza una consultazione degli organi accademici» ROMA — «Lo svuotamento delle

scuole di specializzazione dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, deciso per decreto ministeriale, è un fatto grave, ma non finisce qui. Una comunità complessa come quella del capoluogo calabrese non può essere ridimensionata in questo modo, vedendosi scippare realtà accademiche e scientifiche ormai consolidate e riconosciute. Forse il Ministro dell’Istruzione non si rende conto delle conseguenze che una decisione simile causerà a danno innanzitutto degli studenti». Lo ha affermato ieri nell'Aula di Montecitorio il deputato dell’Unione di Centro Mario Tassone, vice segretario nazionale Udc, replicando alla risposta del Governo alla sua interpellanza urgente rivolta al Ministro Gelmini per dire no alla cancellazione di sedici scuole di specializzazione dell'Università Ma-

Mario Tassone

«Conseguenze dannose per gli studenti»

gna Grecia prevista in un decreto ministeriale. «Oggi - ha sottolineato il parlamentare centrista Tassone - l’ateneo catanzarese gode di autonomia e prestigio. Trasferire in blocco negli atenei di Bari e Napoli le più importanti e significative scuole di specializzazione, tra le quali neurochirurgia, cardiologia, chirurgia e microchirurgia, è una decisione inaccettabile anche perché assunta dal ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca senza una consultazione degli organi accademici, come richiede l'autonomia universitaria. Il risultato è che - conclude Tassone -, ancora una volta, la Calabria viene penalizzata nella formazione dei suoi studenti, che si troveranno costretti ad emigrare per completare il loro corso di studi». Il parlamentare ribadisce così il suo «no alla cancellazione di ben 16 scuole di specializzazione».

CORSO MAZZINI Calabria Oltre chiede al sindaco di rifettere

«Non si torni al passato» CATANZARO — Il Comitato Cittadino del Movimento Politico Culturale “Calabria Oltre” ha preso in esame la paventata intenzione dell’Amministrazione Comunale di Catanzaro di emettere una ordinanza sindacale, per riaprire al traffico automobilistico Corso Mazzini. Orrore e sdegno sono stati manifestati dai componenti del Movimento, che intravedono in una tale, «assurda decisione, il ritorno ad un triste passato fatto di smog, confusione, rumore e pericolo per i cittadini, che finalmente, dopo tanti anni, nonostante gli incivili di turno, erano riusciti a ritrovare una dimensione umana con la propria città». La discussione, è ruotata attorno al seguente interrogativo: «Come può una amministrazione

degna di questo nome, dare credito ad una esigua minoranza di bottegai incapaci di guardare al di là del proprio naso? Verrebbe voglia di organizzare dei tour forzati per questi signori, e far visitare loro città piccole e grandi, dove i centri storici sono stati pedonalizzati da tempo, con innegabili vantaggi per i cittadini e gli stessi commercianti. E’ il caso di sottolineare, infine, che la scriteriata ipotesi di riapertura al traffico della principale strada della città - conclude l’associazione -, cozzerebbe con le più elementari norme di sicurezza previste dalla vigente normativa. Riflettano bene su tutto ciò il sindaco e gli altri amministratori, ed agiscano nell’interesse generale e non, invece, per quello di pochi cittadini».

FONDAZIONE BETANIA Il Presidente don Biagio Amato spera di poter aprire presto «una nuova fase di dialogo» ASP La Cgil Fp e la Cisl Fp chiedono la revoca della delibera 669

«La Regione sta risolvendo i problemi» «No all’esternalizzazione» CATANZARO — «Sono trascorsi dieci

anni da quando la Regione ha avviato il percorso per trovare risposte adeguate ai gravi problemi della disabilità, della non autosufficienza, della riabilitazione e della inclusione sociale e lavorativa» scrive don Biagio Amato, Presidente della Fondazione Betania Onlus. «Finalmente, in questi ultimi mesi, il Consiglio Regionale, prima, e la Giunta Regionale, dopo, hanno inteso affrontare questi annosi problemi e portarli a soluzione - continua -. Si è inteso dare una risposta compiuta al un pregresso disordinato, con forti ritardi su aspetti decisivi per la stessa sopravvivenza delle strutture e, conseguentemente, per la continuità dei servizi a circa 5000 calabresi fragili e sofferenti e per la continuità lavorativa di circa 4000 operatori ed operatrici del settore. Una prima decisione è stata assunta dal Consiglio regionale che ha aggiornato le tariffe e di ripartire la spesa tra fondo sociale e fondo sanitari. Lo stesso Consiglio - prosegue - ha ritenuto, altresì, doveroso rinviare, ad un confronto tecnico tra i due assessorati regionali, Salute e Politiche sociali, e le Strutture private accreditate, alcune questioni ancora aperte, soprattutto sull'ammontare definitivo degli adeguamenti delle rette e sulla definizione ex no-

vo delle rette relative alla riabilitazione che attendono una decisione regionale dal lontano 1999. Gli accordi tecnici hanno definito che le tariffe per le Rsa, le Case Protette, i Servizi per disabili del Progetto Said, abbiano una maggiorazione di circa 20 per cento. Nonostante che il costo della vita, negli ultimi dieci anni, sia aumentato di circa il 30 per cento e nello stesso arco di tempo le strutture abbiano dovuto aggiornare ben tre contratti di lavoro. Restava il nodo della riabilitazione. La

Regione, però, è intervenuta con una delibera di riorganizzazione. Un lavoro trasparente, legittimo, dovuto. Un lavoro - conclude - che risponde a quella trasparenza e partecipazione responsabile a cui sono chiamate, secondo il presidente degli Industriali calabresi regionale dott. De Rose, anche le strutture private accreditate. Si potrà chiudere, finalmente, una fase critica e politicamente scorretta, per aprire la nuova fase di dialogo, confronto e partecipazione».

CATANZARO — La Cgil Fp e la Cisl Fp attraverso Tonino Meliti, Antonio Bevacqua e Marisa Palasciano hanno chiesto a Morabito e Guerzoni la revoca della delibera n. 669 del 28-42009 “Procedura aperta per l’affidamento a Cooperativa Sociale di tipo B di attività di Servizi Amministrativi per l’Asp di Catanzaro nell’ambito territoriale di Lamezia”. «Da tempo - scrivono -abbiamo chiesto all’Asp informazioni dettagliate in merito al numero di personale amministrati-

Il Regolamento del coordinamento delle associazioni femminili è stato proposto dal consigliere Nisticò

«Realizzare una rete fra le donne» CATANZARO — «Con la delibera del 22

maggio scorso, il consiglio della Prima circoscrizione, all'unanimità , ha espresso, su mia relazione, parere positivo in merito all'istituzione del "Regolamento del coordinamento delle associazioni femminili"» si legge in una nota del consigliere Lanfranco Nisticò. «La proposta di regolamento continua - è stata redatta dall'assessorato al decentramento ed alle pari opportunità diretto dalla dottoressa Lucchetti che ha dimostrato una rile-

Lanfranco Nisticò

vante sensibilità verso il mondo delle donne e femminile in genere. Il regolamento in questione si propone l'obiettivo di realizzare una rete di contatti stabili tra donne per lo sviluppo delle pari opportunità in genere tra cui la rimozione di comportamenti discriminatori a favore delle donne. Esprimo - conclude - la mia soddisfazione per l'approvazione della pratica in seno alla I circoscrizione ringraziando pubblicamente l'assessore alle pari opportunità Tommasina Lucchetti».

vo diviso per qualifica e per servizio, ufficio, unità operativa, nonché di personale infermieristico riconosciuto non idoneo alle proprie funzioni e quindi utilizzato in mansioni amministrative. La relazione della Commissione Serra/Riccio - prosegue -, ha evidenziato tra le anomalie della Azienda Sanitaria di Catanzaro l’eccessivo numero di personale amministrativo rispetto al numero complessivo di personale. Il ricorso all’esternalizzazione di servizi amministrativi sembra essere un modo per aggirare la normativa regionale». Per tali motivazioni CgilFp e Cisl Fp «chiedono l’immediata revoca dell’atto perché palesemente in contrasto con la normativa vigente e di mancata informativa preventiva prevista dai contratti collettivi di lavoro». «Invitiamo - si legge infine - il Direttore Generale del Dipartimento Regionale della Salute a verificare il rapporto di convenienza tra costo e qualità del servizio esternalizzato ed eventualmente valutare la progressiva reinternalizzazione delle attività. Tale procedura di verifica e valutazione è auspicabile, così come prevista nel Protocollo, che venga applicata a tutte le Asp della Regione avvisando le organizzazioni sindacali».


20 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ GUTENBERG Ieri mattina l’incontro con Alberto Banti dell’università di Pisa e con Guerraggio. In serata la manifestazione “Ragazzi in musica”

Giornata dedicata alla storia e alla matematica Di grande rilevanza la riflessione sulla scienza dei numeri al tempo del nazismo GUTENBERG A luglio l’ottava edizione della rassegna internazionale

In viaggio per Vis Musicae CATANZARO — Nuovi interessanti incontri ieri, nell’ambito del progetto Gutenberg edizione 2009, all’Auditorium Casalinuovo di Catanzaro. Dopo Alceste Santini, Salvatore Lupo, Beppe Sebaste e Dario Antiseri, ieri mattina è stata la volta di Alberto Banti, docente di Storia contemporanea all’Università di Pisa, che ha dialogato con i ragazzi delle scuole su ”Uomini, Società, Stati: l’Italia, il Risorgimento, L’Unità“, prendendo in esame la sua opera “Il Risorgimento d’Italia”, edito da Laterza nel 2008. Ad introdurre il dibattito era presente la professoressa Maria Perricelli, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico Galluppi, insieme ad alcuni studenti del Galluppi e del Liceo Scientifico Siciliani, che hanno rivolto al professore domande e curiosità sul periodo storico di riferimento e sulla sua personale analisi del Risorgimento d’Italia. Banti ha ripercorso le tappe che hanno portato alla nascita del Regno d’Italia nel 1861 dopo molto secoli di frammentazione, analizzando il processo di formazione del movimento nazionalista, dai primi slanci patriottici di fine Settecento, alle organizzazioni insurrezionali, ai tentativi rivoluzionari della prima

metà dell’Ottocento fino all’anno cruciale del regno. Ha inoltre illustrato le origini del patriottismo e la diffusione di società segrete, come la Carboneria, e la lettura di libri proibiti che aiutarono le donne e gli uomini del tempo a scoprire la propria appartenenza alla nazione, mettendo in risalto anche le forme di insurrezione politica e sociale da parte del brigantaggio, nato nel Mezzogiorno d’Italia, che ha avversato lo Stato unitario durante e dopo il processo di unificazione. Banti ha messo in luce il ruolo della propaganda durante il Risorgimento, ad opera del melodramma e di altre forme artistiche, mostrando una certa continuità con il regime fascista. Alle 11.00 il Casalinuovo ha ospitato Angelo Guerraggio, docente di Matematica generale ed esperto di storia della matematica presso l’Università Bocconi di Milano, che è già stato ospite del progetto l’anno scorso. Quest’anno al Gutenberg 7 si è discusso dei suoi libri “Matematica in camicia nera. Il regime e gli scienziati” e “Vito Volterra”, entrambi del 2008. Il dibattito è stato introdotto dalla professoressa Anna Maria Canepa, che insegna Matematica e Fisica presso il Liceo Classico Galluppi che ha

evidenziato la presenza nella mentalità comune di una visione astratta e totalmente fuorviante della matematica. Guerraggio ha voluto ribattere sul profondo valore sociale che questa scienza possiede e come essa sia influenzata dalla società e viceversa. Il professore ha ricordato l’esistenza, ai tempi del fascismo e del nazismo, di una matematica ariana, contrapposta a quella ebraica considerata più astratta e meno vicina alle esigenze del Paese e ha introdotto la figura di Volterra, sostituito alla guida del Cnr perchè anti-fascista. Guerraggio ha evidenziato il grande valore economico di questa scienza, prendendo come esempio il Circolo matematico di Palermo, la società matematica più importante del mondo agli inizi del Novecento, nata nel clima imprenditoriale della famiglia Florio. Ieri, in serata, sempre al Casalinuovo “Ragazzi di musica”, con riflessioni sul tema e le performance di giovani studenti catanzaresi, con la collaborazione del Conservatorio musicale “F. Torrefranca” e la partecipazione della pianista Chiara Giordano e del flautista Paolo Sergio Marra. Oriana Tavano

CATANZARO — Martedì sera all’Auditorium Casalinuovo di Catanzaro, nell’ambito del progetto Gutenberg 7, “In viaggio per Vis Musicae: il parco sonoro tra i due mari”, la presentazione dell’ottava edizione della rassegna internazionale del patrimonio ambientale e musicale del Mediterraneo. L’evento, che si svolgerà dal 23 al 26 luglio nella splendida cornice del Parco Nazionale della Sila a Villaggio Mancuso, è stato presentato al Casalinuovo dal musicologo e direttore artistico di “Vis Musicae” Paolo Scornecchia, che ha esposto il tema di quest’anno: le arti della parola e la poesia improvvisata e cantata, in altre parole comunicare, poetare, giocare, tra mondi e lingue diverse. La rassegna vedrà alternarsi concerti, spettacoli, proiezioni, escursioni e degustazioni all’insegna del dialogo interculturale tra popoli accomunati dal desiderio di pace. Ieri un assaggio delle performance di tre giovani artisti che si esibiranno nel corso della rassegna, a partire dal rietino Giampiero Giamogante, improvvisatore in ottava rima, Mirko Filice in arte Kiave, rapper e freestyler di Cosenza e Davide Di Paola, alias Alien Dee, catanese, tra i più conosciuti human

Comune, presentata la bozza del nuovo piano della mobilità CATANZARO — E’ stata presentata ieri

a Palazzo de Nobili, dopo un lungo e approfondito iter, la nuova bozza del Piano Urbano della Mobilità. Una bozza, appunto, perché il piano definitivo dovrà passare attraverso la discussione ed il consenso del consiglio comunale, delle associazioni di categoria e dei cittadini. Nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Rosario Olivo, l’assessore all’Urbanistica e programmi urbani complessi, l’assessore al Traffico e alla Mobilità e l’ingegne-

re Tito Berti Nulli, hanno illustrato le caratteristiche essenziali che compongono questo progetto ambizioso che cambierà il volto di Catanzaro e del comprensorio per i prossimi dieci anni e che regolerà la programmazione urbanistica in modo armonico e «finalmente - ha commentato il sindaco Olivo - senza improvvisazioni lasciate al caso». Insomma «uno strumento utile - ha aggiunto ed indispensabile per il buon governo di un territorio». (Domani ampio servizio)

La conferenza stampa di ieri a Palazzo De Nobili

beatboxer italiani. L’ottava rima rappresenta l’arte rara e raffinata di improvvisare un testo poetico di otto versi endecasillabi, i primi sei a rima alternata, gli ultimi due a rima baciata ma diversa da quelle dei versi precedenti e uguale a quella del primo verso dell’ottava successiva, da parte di due poeti che interpretano temi e personaggi diversi in un duello verbale in cui ci si può anche offendere nel nome dell’arte. Questa forma di arte, inizialmente sviluppatasi come accompagnamento ritmico nella pratica della musica a cappella americana, conosce la sua popolarità nel campo della cultura hip hop, dove viene usata per creare le basi delle improvvisazioni per i freestyle dei rapper di strada. Kiave e Giamogante si sono, poi, sfidati in rima, con il sottofondo musicale di Alien Dee, ognuno interpretando il proprio personale stile e dando prova di grande creatività, intuizione poetica e giocosità verbale. Qualità richieste per partecipare al concorso, bandito da “Vis Musicae 2009”, e riservato ai giovani tra i 14 e i 30 anni, che premierà, nel corso della manifestazione di luglio, il miglior testo in rima, eseguito in stile rap con l’accompagnamento di una base musicale, che verrà messo in scena sul palco della manifestazione in programma per luglio. Un’opportunità per i giovani artisti rapper calabresi di emergere sulla scena musicale. Inoltre la manifestazione di luglio vedrà coivolte anche le comunità dei sordomuti, con interpreti della Lis, la lingua italiana dei segni, e le esibizioni di artisti e poeti sordi. Era presente anche Caterina Falerno presidente di Vis Musicae. O. T.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 21

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO Centrodestra e centrosinistra attraversano momenti paralleli di transizione. La partita delle prossime Comunali è già aperta

I sogni nascosti dei politici soveratesi... Il Pd deve fare i conti con il proprio passato. Nel Pdl sarà determinante l’esito delle Europee di Francesco Pungitore SOVERATO — I sogni son desi-

deri - recita un vecchio adagio - nascosti in fondo al cuor... Ma quali sono in questo momento i sogni, neanche tanto nascosti, dei politici soveratesi? Quello del centrosinistra lo ha rivelato qualche tempo fa Nicola Salatino, segretario del ricostituito circolo del Pd: rompere con il passato. Un passato che resta, però, ben presente nella vita politica della città. Un passato che ha un nome ben preciso: Gianni Calabretta. L’ex sindaco, di uscire di scena, nonostante le “amichevoli” e indirette sollecitazioni di Salatino, non ci pensa proprio. Anzi, quando la lotta si fa dura, eccolo tornare in campo con maggiore veemenza. «Mancini si dimetta, ha fallito, non ha realizzato nulla di quanto promesso»... sono solo alcuni degli

Gianni Calabretta

strali lanciati, in questi giorni, all’indirizzo del primo cittadino e della maggioranza in carica. Calabretta, dunque, parla da capo dell’opposizione con la voce di chi si sente ancora tale.

Il responso delle urne, il 6 e 7 giugno, dovrà essere interpretato in chiave locale. Per capire i rapporti di forza e per preparare mosse e strategie Il Pd, evidentemente, ha altro tempo per sognare. Nel centrodestra le aspirazioni non mancano e sono legate all’intreccio (intricato) tra Comunali, Regionali ed Europee. E’ tutto un

SELLIA MARINA La struttura ha ospitato l’iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo diretto da De Luca

Raffaele Mancini

gioco ad incastro, che parte dalle imminenti consultazioni continentali. Il responso delle urne, il 6 e 7 giugno, dovrà essere necessariamente interpretato in chiave locale. Per ca-

pire i rapporti di forza e per preparare mosse e strategie. Un dato che merita una particolare lettura sarà quello dei candidati “portati” dal sindaco, Raffaele Mancini. Non è un mistero che il capo dell’esecutivo abbia espresso il proprio sostegno ad Enzo Rivellini, esponente politico del Pdl campano. Una scelta di coerenza che si richiama al “correntone” nazionale di Gianni Alemanno. Lo stesso “correntone” che spinge per una candidatura regionale di Mancini. Insomma, se Rivellini peserà tanto nel computo totale delle preferenze, il riflesso sarà positivo ed evidente per il sindaco e la sua squadra d’appoggio. E magari potrà condizionare anche future designazioni e leadership nella fase di strutturazione del coordinamento cittadino di coalizione. Vincenzo Cilurzo e i “galatiani” sono avvisati.

CROPANI Un concorso a premi di disegno e un musical

“Agriturismo Guido” esempio di rispetto ambientale Iniziative culturali a Cuturella SELLIA MARINA — “A come ambien-

te” il titolo dell’iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo diretto dalla professoressa Antonia De Luca, in uno dei luoghi più suggestivi della Calabria, immerso in un polmone verde naturale che, nonostante l’intervento dell’uomo, più rispecchia il concetto di ambiente sano e pulito, “l’Agriturismo Guido” di proprietà della signora Aurora Talarico, sempre disponibile a collaborare con le iniziative mirate ad educare al rispetto dell’ambiente. L’iniziativa che ricade nell’ambito dell’attuazione dei progetti Pon richiesti dal consiglio d’Istituto, ha coinvolto gli alunni delle quarte classi della scuola primaria di secondo grado di Sellia Marina che, guidati dai tutor Angela Napoli, Sara Vatrano, Graziella Lia e Fabio Familiari, con canti e balli, hanno rappresentato la creazione della terra secondo il libro della genesi, per far conoscere la differenza tra quello che ha creato Dio e quello che invece ha fatto e deturpato l’uomo, e l’inqui-

I ragazzi dell’Istituto Comprensivo

namento dell’aria, della terra e del mare, per far acquisire agli alunni stessi la cultura del rispetto dell’ambiente. Alla manifestazione, che si è conclusa con la serenata “Il canto degli uccelli“ e con la visita guidata nel-

l’agriturismo, hanno assistito anche i genitori dei ragazzi coinvolti nel progetto per un momento di riflessione, educazione e socializzazione. G. F.

CROPANI — Di scena a Cuturella la promozione della cultura con due iniziative che hanno coinvolto circa cento ragazzi. La prima iniziativa, denominata “Maestra Palma Guzzetti”, concorso a premi di disegno, poesie ed elaborati scritti, rivolta agli alunni cuturellesi della scuola dell’obbligo, voluta da Maria e Salvatore Levato, per onorare la memoria della madre, Palma Guzzetti, prima maestra della frazione Cuturella. Il concorso, che sarà riproposto negli anni successivi, si propone di stimolare la creatività e la cultura e di mantenere vivo il ricordo di una maestra che ha fatto della moralità, dell’amore per i figli e dell’autorevolezza nel suo lavoro, i principi fondamentali della sua esistenza. A valutare i lavori degli alunni, un’apposita commissione nominate di fratelli Levato, formata da don Vincenzo Moniaci, parroco di Cuturella, Giovanbattista Scalise, dirigente scolastico di Cropani, Pepè Fittante, assessore alla cultura di Cropani, Elsa Ferragina e

Fortunata Adele Milone dell’Ufficio regionale scolastico, Camillo Franceschi e Claudio Tinello dell’Itc Pacioli di Catanzaro Lido, i quali, hanno individuato negli elaborati di Marchio Irina, Carmen Greco e Sundy Verdiglione quelli meritevoli di conquistare il primo posto per livello scolastico di appartenenza. Tutti gli altri partecipanti hanno ricevuto una medaglia, un attestato di partecipazione mentre ai soli bambini della scuola dell’infanzia sono stati consegnati anche dei quaderni operativi realizzati dalla Professoressa Maria Levato, dirigente dell’Itc Pacioli di Catanzaro Lido. La seconda iniziativa, “Musical Madre Teresa di Calcutta” organizzata dai catechisti della parrocchia, Silvana Grano, Graziella Eulalio e Giuseppina Levato, ha coinvolto circa 50 bambini cuturellesi che hanno ripercorso, sotto forma di musical, la vita della missionaria. G. F.

PETRONA’ Messe insieme legalità e natura con il progetto educativo “Coloriamo il nostro futuro” SAN PIETRO A MAIDA La nota del commissario cittadino Varrese

Il IX Convegno dei minisindaci del Parco Mpa, nessun accordo elettorale ZAGARISE — Quando si dice che è necessario formare le nuove generazioni, che cosa si vuol dire? Una risposta l’ha data il IX convegno nazionale dei minisindaci dei parchi, mettendo insieme legalità e natura con il progetto educativo “Coloriamo il nostro futuro”. Due le finalità: conoscenza dei luoghi per comprendere che chi fa male alla terra fa male ai figli della terra ed fare un edificante esercizio di democrazia diretta. Alla manifestazione hanno preso parte 58 scuole, otto regioni, dieci parchi: quasi cinquecento persone arrivate dal Trentino, dalla Sicilia, dal Veneto, dalla Campania, dalle Marche, dalla Puglia alla nostra Calabria. Location del convegno la terra d’Abruzzo, un tempo regno di soli pastori, oggi regione vocata turisticamente per le sue biodiversità, perché cuore verde d’Europa. E’ nel parco della Majella che, dal 18 al 23 maggio, l’idioma calabrese si è confuso con i dialetti di tutta Italia. L’Istituto comprensivo di Zagarise, dirigente scolastico Albertina Pingitore e docente re-

SAN PIETRO A MAIDA — Il commissario cittadino dell'Mpa(Movimento per L'autonomia), di San Pietro a Maida in relazione alle elezioni amministrative del 6/7/giugno rede noto che: «L'Mpa, di San Pietro a Maida non avendo sottoscritto nessun accordo politico con le altre forze, lascia al proprio elettorato "Libertà di voto" per l'elezioni amministrative del 6/7 giugno 2009. Ricordando - continua France-

sco Varrese - a ciascuno degli iscritti che la nostra finalità è la libera circolazione delle idee, per potere conseguire insieme benessere e sviluppo per il nostro territorio. Il nostro progetto non condivide le ricette assistenzialistiche e losche, ma meritocrazia e talento. Si invita - conclude l'ettorato a dare una svolta già dall'Europee, prendendo in visione del progetto che l'Mpa si prefigge per il sud Italia».

TAVERNA Gli alunni al Senato

ferente Cettina Napoli, ha recitato un ruolo di assoluto protagonista anche perché tra i fondatori del convegno nel 2001. C’era anche Petronà, Magisano, il IV circolo di Catanzaro e gli Istituti 1 e 2 di Taverna. Educatori, ammini-

stratori e alunni insieme per conoscere da vicino le istituzioni: molto formativa la visita al Senato della Repubblica con la senatrice Silvana Amati. Vincenzo Bubbo

Giornata Universale dell’Infanzia Il 30 maggio alle 9 si svolgerà a Taverna Villaggio Mancuso la manifestazione “Gui ” (Giornata Universale dell’Infanzia) che ha per tema “Verso una Scuola Amica”. La manifestazione è stata organizzata dal Comitato Provinciale Unicef di Catanzaro con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro -Assessorato Parchi Naturali- Demanio-Forestazione e Caccia, del Comune di Taverna, della Comunità Montana della Presila Catanzarese di Taverna, della Banca di Credito Cooperativo di Taverna, dell’Ente Parco Sila Piccola-Catanzaro e del Corpo Forestale dello Stato.


Pag. 22

il Domani

Giovedì 28 Maggio 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

LA POLEMICA Dopo le accuse del sindaco Gianni Speranza, l’amarezza di Chiara Macrì, segreatria del Pd

«Colpita dall’attacco personale» “Le critiche costruttive possono portare miglioramento della situazione odierna” LAMEZIA TERME — Arriva puntuale

l’Amminiztrazione Speranza, non si esime dalla responsabilità di rilevare qualche elemento di criticità al fine di essere propositiva. Ritengo, infatti, sia democratico esprimere le proprie valutazioni sulle questioni basandosi sui fatti, senza necessariamente entrare in conflitto, soprattutto di carattere personale. Sono decisamente contro le polemiche - aggiunge Chiara Macrì - che non sono utili per la discussione e la risoluzione dei problemi, e che non interessano ai cittadini, ma sono per le critiche costruttive che possono portare al miglioramento della situazione odierna. Il sindaco ha infatti accettato i suggerimenti del partito nel rivedere l’iter e il bando per la privatizzazione della Multiservizi, in modo da renderla mag-

giormente competitiva sul mercato e ha anche aperto un confronto continuo su tutte le questioni che dovranno andare in Consiglio comunale dove la maggioranza si assumerà le proprie responsabilità e sarà protagonista delle scelte future della città. Il Partito democratico - conclude la segretaria - ha inoltre ribadito al Sindaco che non ha sollevato finora alcuna questione relativamente alle postazioni in Consigli d’amministrazione o modifiche dell’assetto di Giunta nè li chiederà nel corso di tutta la consiliatura, perché la politica che vogliamo portare avanti è quella del fare e non quella delle postazioni. La città non ha, quindi, bisogno di divisioni e scontri, ma di confronti seri sulle cose da fare».

DISCARICA Il primo cittadino: basta con il conferimento di altri rifiuti

lavorati. Tuttavia, l’ordinanza del Governo dà al prefetto il potere di continuare a far scaricare a Lamezia, nonostante le richieste della Giunta e del sindaco, e nonostante la prospettiva del rapido esaurimento. Infatti, con una nota del 25 maggio scorso, il commissario ha comunicato: “Le difficoltà nello smaltimento dei rifiuti, che hanno portato alla dichiarazione dello stato di emergenza, impongono di continuare a utilizzare la discarica pubblica di Lamezia Terme di proprietà di questo Ufficio”. Il problema, a questo punto, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa del sindaco «è che l’attuale vasca sarà esaurita a gennaio 2010 e che si apre un conflitto tra il sindaco e il commissario straordinario per l’emergenza ambientale».

la controreplica di Chiara Macrì, segretaria del Partito democratico dopo l’intervento di ieri del sindaco Gianni Speranza. «Le polemiche - esordisce - non appartengono al modo nuovo di fare politica del Partito democratico e né tanto meno alla mia persona. Sono rimasta per questo molto colpita dall’attacco personale del sindaco apparso sulla stampa. Ma nel corso dell’incontro tenutosi ieri tra il sindaco, il suo gruppo, assessori, consiglieri e segreterìa del Partito democratico, dove si è discusso dell’ultimo scorcio di lconsilatura, c’è stato un chiarimento relativo alle polemiche degli scorsi giorni. Il Partito democratico, che ha scelto la linea del sostegno al-

LAMEZIA TERME — La Giunta co-

munale di Lamezia ha deliberato di revocare la propria precedente delibera del maggio 2008, con la quale si approvava il progetto preliminare dell’allargamento della discarica in località Stretto. «Io avevo assicurato, nel corso dell’ultimo Consiglio comunale – ha dichiarato il sindaco, Gianni Speranza – che se ci fosse stata la possibilità di revoca, l’avremmo fatto. Così è stato, dopo pochi giorni dal Consiglio». Il progetto preliminare, come previsto dal Piano regionale dei rifiuti, approvato dai commissari governativi – sia quando governava Berlusconi che quando il primo ministro era Prodi – prevedeva una grande terza vasca, per la cui realizzazione sarebbero stati necessari dei nuovi espropri, sempre all'azienda Statti, che già in precedenza ave-

La segretaria del Partito democratico di Lamezia Chiara Macrì

La Giunta comunale revoca la delibera d’ampliamento va ceduto parte dei suoi terreni. Della situazione di emergenza rifiuti in Calabria non può essere la città di Lamezia a farne le spese. Nell’intendimento dell’Amministrazione comunale i territori devono garantire l’autosufficienza per lo smaltimento dei rifiuti; non è più accettabile che i Comuni ricadenti in altre province conferiscano della discarica di località Stretto. Il Comune di Lamezia Terme

prende atto con soddisfazione dell’andamento positivo della raccolta differenziata, e attiverà i propri uffici per aumentarne ancora di più la quota. La città e il comprensorio lametino sono in grado di scaricare i rifiuti anche senza nessun esproprio di aree agricole produttive, utilizzando il terreno già di proprietà pubblica, spostando il canile municipale in un’altra sede. Per quanto riguarda l’attuale va-

Dopo il vertice di martedì sera, clima disteso tra i due partiti della maggioranza

Incontro Pd-Sinistra democratica «Una riunione estremamente utile» LAMEZIA TERME — «Nel corso della riunione di martedì sera si sono confrontate con chiarezza le posizioni di Sinistra democratica, del sindaco e del Partito democratico su una serie di questioni riguardanti la fase politica e l’agire amministrativo». Così, in una nota, i dirigenti di Sinistra democratica dopo l’attesa riunione, finalizzata a fare chiarezza nei rapporti tra il partito del sindaco e il Partito democratico «L’incontro - prosegue la nota di Sinistra democratrica ha sortito alcune conclusioni sulle questioni più urgenti da affrontare che saranno presto oggetto di una iniziativa politica dei rispettivi partiti e dell’agenda amministrativa della Giunta. Fiera, Piano Api, Multiservizi, ex-zuccherificio e altro. Sinistra democratica ritiene

che questo incontro a più voci e alla presenza dei consiglieri comunali dei rispettivi partiti, per quanto discusso e per le posizioni emerse, sia stato estremamente utile per creare le condizioni per far proseguire meglio la marcia dell’amministrazione. Un’Amministrazione che ha segnato, è bene ribadirlo, indubbiamente alcuni importanti risultati nei primi 4 anni del suo mandato; tra le altre cose operando, ad esempio, una serie di interventi sul territorio il cui volume e la cui quantità non ha precedenti nella storia cittadina, intervenendo su alcune storiche arretratezze come il degrado e la pericolosità di via del Progresso, un’arteria ora finalmente degna dopo i lavori di una città civile. Come tutti possono vedere. Nel corso della riunione,

sempre stando a quanto riferito dal gruppo dirigente di Sinistra democratica - il sindaco ha spiegato agli intervenuti che il suo ultimo comunicato rivolto alla segretaria del Partito democratico non era un attacco personale alla Macrì, che di questo si era lamentata, ma solo una doverosa precisazione motivata dall’essersi sentito lui invece colpito dall’utilizzo di parole e di termini, come “gingillarsi”, “sordo“ e “responsabilità grave”, del tutto fuorvianti e fuori tono rispetto al confronto politico. Al riguardo - conclude la nota - Sinistra democratica sottolinea la volontà di proseguire un confronto franco, aperto e rispettoso delle persone, come si è fatto nell’incontro dell’altra sera». r. l.

sca, il sindaco Speranza e l’assessore all’Ambiente, Francesco Muraca, su mandato della Giunta, stanno chiedendo ripetutamente al Commissario straordinario per l’emergenza ambientale in Calabria, prefetto Goffredo Sottile, nominato dal Governo Berlusconi, di non continuare ad emettere ordinanze per il conferimento a Stretto di rifiuti provenienti da altre parti della regione, tra cui anche rifiuti non

r. l.

Rifiuti, l’Ufficio del Commissario replica «In merito a quanto apparso su questo giornale nelle pagine di cronaca di Lamezia, il Commissario delegato per il superamento della situazione di emergenza nel settore dei rifiuti urbani nel territorio della Regione Calabria, Goffredo Sottile, afferma che “la povertà di certe affermazioni, tenuto conto della provenienza, si commentano da sole”. La replica, sopra pubblicata, evidentemente, si riferisce all’intervento di Italo Reale del Partito democratico e che aveva criticato pesantemente l’Ufficio del commissario.

tel. 0961.996802 fax 0961.903421-903784 Sede legale: località Serramonda di Marcellinara


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 23

LAMEZIA CITTÀ IL CASO J’accuse del segretario aziendale della Federazione dei sindacati indipendenti dell’Azienda sanitaria provinciale, Vincenzo Ursini

«Revocare quella delibera scandalosa!» Nel “mirino” l’affidamento a una Cooperativa sociale di alcuni servizi dell’Asp LAMEZIA TERME — Con una lettera indirizzata al direttore generale, Pietro Morabito, il segretario aziendale della Federazione dei sindacati indipendenti, Vincenzo Ursini, dell’Azienda sanitaria provinciale, ha chiesto la immediata revoca della deliberazione n° 669 del 28 aprile 2009, con la quale è stata indetta “procedura aperta per l’affidamento a Cooperativa sociale di tipo B, di attività di Servizi smministrativi per l’Asp di Catanzaro, nell’ambito territoriale del Lametino”, per una spesa triennale complessiva di 1.050.000 euro oltre Iva. «E’ una delibera scandalosa - ha dichiarato Ursini - non solo per l’ammontare dell’importo, pari a 1.050.000 euro più Iva in tre anni, ma anche per la gravità di alcune affermazioni contenute nel Capitolato Speciale di Appalto che fanno riferimento ad una accertata carenza di personale amministrativo all’interno della ex

Asl 6 di Lamezia Terme. Ciò che non torna - aggiunge Ursini - è che con i Servizi oggetto di capitolato (ridurre le liste di attesa per la esecuzione delle prestazioni sanitarie, migliorare il controllo del doppio canale di pagamento delle prestazioni, monitorare le eventuali differenze qualiquantitive nella erogazione dei servizi appaltati, potenziare i servizi di archiviazione e documentazione clinica ed amministrativa, potenziare il servizio di riscossione delle quote di compartecipazione dei cittadini alla spesa sanitaria (tickets), realizzare servizi di accoglienza) sono tutti compiti amministrativi con risvolti sanitari che dovrebbero essere già assicurati dalle strutture aziendali esistenti. Ci chiediamo a questo punto se, anziché indire una gara, non era il caso di supportare, qualora ce ne fosse stato veramente bisogno, le Unità Operativa coinvolte nella gestione dei

riguarda la carenza di personale amministrativo - continua Vincenzo Ursini - c’è un altro aspetto che va preso in debita considerazione, e cioè che l’Azienda Sanitaria Provinciale ha espletato un apposito concorso, riservato alle categorie protette, (coadiutore amministrativo e assistente amministrativo), avviato nel mese di luglio 2008, concluso nel mese di marzo di quest’anno, la cui delibera di approvazione della graduatoria dei vincitori giace negli Uffici della direzione generale da più di due mesi. Mi chiedo se non sia il caso di sopperire alla dichiarata carenza di personale amministrativo con l’assunzione dei vincitori e, se, qualora le unità messe a concorso non siano sufficienti, non sia giusto procedere allo scorrimento delle due graduatorie. I costi che si andrebbero ad affrontare annualmente per assumere le unità necessarie sarebbero certamente inferiori a

quelli indicati nel capitolato speciale d’appalto. La carenza di personale, presa come pretesto per indire la gara, potrebbe quindi essere sanata immediatamente, se di carenza effettiva si tratta. A questo punto sorge spontanea una domanda: se tale carenza esiste perché non si è proceduto all’assunzione dei vincitori? Ricordiamo che stiamo parlando di categorie protette e, quindi, di persone iscritte all’Ufficio del lavoro (ora Centro per l’Impiego), che forse aspettano da diversi anni di entrare nel mondo del lavoro. La Fsi - conclude Vincenzo Ursini auspica quindi che il direttore generale riconsideri le decisioni assunte, deliberando l’annullamento della procedura di gara indetta con la deliberazione 669, nonché l’approvazione della graduatoria dei due concorsi, autorizzando il direttore del Dipartimento amministrativo ad effettuare le previste assunzioni».

LAMEZIA TERME — «La nascita di un Polo fieristico di rilevanza internazionale, dotato di strutture adeguate, non può che avvenire a Lamezia Terme». Anche il presidente dell’Ente Fiera Lamezia, Vincenzo Sirianni interviene nel dibattito sulla localiazzione del nuovo Polo fieristico. «Se ne parla da tanti anni e recentemente - osserva Sirianni - a cura dei consiglieri comunali Pino Cosentino e Giuseppe Petronio, sarà affrontato il problema per approfondirlo in uno dei prossimi Consigli comunali in tutti i suoi aspetti, in specie per quanto attiene la struttura societaria e la localizzazione. Lungi da me l’intento di portare avanti discorsi di

«Un Polo fieristico di rilevanza internazionale»

del Mediterraneo e dell’Europa, è il lametino il sito naturale più che idoneo. L’impegno della politica - prosegue Sirianni - è quello di dare supporto allo sviluppo e quindi alla creazione di infrastrutture, alle nuove tecnologie e ad un supporto concreto alle aziende. Il mio auspicio e che si pensi al bene comune, quindi dell’intera Calabria e non a difendere posizioni che portano alla realizzazione di doppioni, di strutture oggettivamente inadeguate agli obiettivi che si vogliono raggiungere, per rimanere ancora in corsa e non essere sempre fanalino di coda nel nostro Paese».

LAMEZIA TERME — «Grazie agli

ottimi risultati conseguiti fino ad oggi, “EasyJet” ha deciso di investire ancora una volta in Calabria, sui voli tra Lamezia Terme e Milano Malpensa». Così, in una nota, i vertici della Sacal soddisfatti per la collaborazione con la “EasyJet” Dal 6 ottobre prossimo verrà, infatti “raddoppiato” il collegamento giornaliero già attivo tra lo scalo lametino e quello varesino: dunque tra qualche mese si potrà disporre di due operativi al giorno, con comodi orari che consentiranno ai passeggeri una “andata e ritorno” in giornata, tale da poter soddisfare anche le esigenze di affari. «Dopo l’assorbimento di Volareweb in Alitalia-Cai - dichiara il presidente di Sacal, Eugenio Ripepe - EasyJet è di fatto l’unica Compagnia aerea ad offrire un volo di andata e ritorno in

Vincenzo Ursini

suddetti servizi, autorizzando specifici progetti obiettivi oppure un adeguato numero di ore di straordinario ai dipendenti, nell’ambito di quelli che sono le possibilità contrattuali. Per quanto

L’auspicio del presidente dell’Ente Fiera Lamezia Sirianni dopo i propositi della Provincia campanile che non appartengono alla mia cultura, ma le logiche ci cooperazione, d’incremento economico, di sviluppo occupazionale e di sostegno alle imprese locali, si. Per tale motivo ho spesso detto che nessuna area poteva dare eguali risposte alla Calabria quanto l’area lametina. Pertanto un tavolo di concertazione tra il sindaco di Lamezia e quello di Catanzaro, il presidente della Provincia, il presodente della Camera di commercio e la Regione Calabria

per discutere questa opportunità, è oramai indispensabile. Le dichiarazioni del presidente della Provincia, Wanda Ferro e dell’assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, Mario Pirillo, fatte nel corso della Fiera di questo anno, hanno evidenziato la volontà di comprendere quale ruolo ha il lamentino nel contesto dell’intero territorio calabrese. Entrambi hanno detto con forza che il lametino ha tutte le caratteristiche, per ospitare la sede dell’Ente Fiera.

AEROPORTO A partire dal prossimo autunno un nuovo volo Lamezia-Malpensa

EasyJet raddoppia i collegamenti con Milano giornata per Milano dal nostro scalo, a tariffe low cost. I nuovi orari messi a punto dalla Compagnia, tra l’altro, sono molto convenienti, e garantiscono ai passeggeri un prodotto adatto a tutte le esigenze. Nei primi sette mesi di attività, dallo scorso 13 ottobre 2008 quando è stato avviato il collegamento, gli Airbus 319 di EasyJet hanno viaggiato da e per Lamezia con coefficienti di riempimento vicini al 90%. Dunque, ampiamente soddisfacenti. Quasi 140 passeggeri di media per volo. Un indiscutibile successo - spiega Ripepe che era giusto e logico provare a “bissare” appena possibile, con appunto il raddoppio del volo.

Voglio poi sottolineare che con questo nuovo orario autunnale viene finalmente “ripristinato” un volo essenziale e fortemente richiesto, in mattinata, per Milano. E’ questo, un altro obiettivo per cui Sacal si è fortemente impegnata - prosegue Ripepe - e che adesso va a buon fine. Un obiettivo che rientra nella “strategia” messa in piedi dalla Società per “tamponare”, sopperire, portare a soluzione le carenze e le numerose defaillances del vettore di bandiera: che dopo tanto dire e tanto fare, si ritrova nella crisi da cui era partito, e che attua di fatto le medesime penalizzazioni verso i medesimi soggetti. Esprimo allora

ARTE Sabato l’inaugurazione. A presentare l’evento sarà il critico francese, Ghislain Mayaud

Due importanti ceramisti nella galleria Sukiya LAMEZIA TERME — Sabato alle ore 19,00 avrà luogo, nella galleria “Sukiya Dimora di Raffinatezza” di Lamezia Terme, la mostra dal titolo “Natura Ceramica”. Saranno esposte le creazioni ceramiche del gruppo "Elica", (Elisabetta Bovina e Carlo Pastore) due importanti artisti, ceramisti e designer del panorama creativo nazionale. Oltre a progettare e realizzare personalmente le proprie opere, utilizzando mnateriali diversi quali legno, ferro, ceramica, ve-

Le dichiarazioni che in questi giorni si susseguono, mettono in rilievo che il dibattito in corso è frutto della consapevolezza che la collaborazione tra le diverse aree della Calabria è ormai punto fondamentale, per dare strumenti ad una regione che ha bisogno di poter contare sulla proprie forze oggi più che mai. E’ un momento importante per il comparto agricolo e per tutto il suo indotto, la Fiera Agricola di Lamezia Terme. Per la necessaria apertura dell’area

tro, hanno collaborato e lavorano per alcune aziende per le quali realizzano grafica e design per il complemento d’arredo. Fra queste: Ceramiche Flavia di Montelupo Fiorentino: Fos ceramiche, Bottega Morigi, Bottega Gatti di Faenza: Ebenant - Dakar: Gruppo Editoriale Faenza Editrice. Hanno realizzato in passato tra l’altro performances con abiti in ceramica, oggi lavorano molto sull’oggetto d’uso, utilizzando come materie privileggiate il gres e la porcellana per le particolari

caratteristiche che in particolare ha la porcellana (alta temperatura, spessori sottili e quell'idea di fragilità apparente che la rende il più affascinante dei materiali ceramici. A presentare l’evento sarà il critico francese Ghislain Mayaud. La mostra rientra nella programmazione artistica 2008/09 che prevede ogni anno un appuntamento con la ceramica d’arte. La mostra resterà aperta sino al 20 giugno 2009 (dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.00).

sincero compiacimento per questo annuncio, perché il raddoppio del volo per Milano sta anche a significare il mantenimento del positivo trend di traffico sullo scalo, che ha attraversato e sta attraversando la crisi senza contraddire il suo oramai costante sviluppo. Sarà comunque nostro impegno cercare di ottimizzare ulteriormente il rapporto con EasyJet, per meglio sfruttare i transiti nello scalo di Malpensa. Con questa Compagnia giovane, ma dinamica, efficiente, e che di fatto, con 900 voli giornalieri e oltre 420 rotte in 27 Paesi, è la prima “business low cost d’Europa”, siamo certi di una collaborazio-

r. l.

ne sempre più fattiva, che aprirà nuove prospettive e genererà ulteriori soddisfazioni». «Il rafforzamento della nostra presenza sull’aeroporto di Lamezia Terme è la conferma del successo di EasyJet nel mercato domestico italiano» - dichiara invece François Bacchetta, Regional General Manager per il sud Europa di easyJet. «Nei primi otto mesi di operatività della rotta - spiega -abbiamo trasportato da e per Lamezia quasi 70.000 passeggeri, e prevediamo di trasportarne circa 100.000 in più nei primi 12 mesi di operatività del secondo volo giornaliero. Il traffico business di EasyJet è in costante aumento e col nuovo operativo voli, vogliamo dare una mano a chi necessita di viaggiare per lavoro, grazie alle tariffe vantaggiose che da sempre caratterizzano la nostra offerta».

“Legalità e politica”, convegno con De Magistris L’ex Pm interverrà in un convegno organizzato dal Movimento AmoLamezia in programma giovedi. In merito, il portavoce del Movimento, Nicolino Panedigrano si è soffermato su alcuni temi importanti come quello della dupurazione che saranno oggetto del dibattito. «Per come sono messe le cose, quest’estate il nostro mare si avvia ad essere la solita cloaca. Sembra che già adesso il depuratore non stia funzionando o quantomeno non stia funzionando al completo. Ma fra poco, all’inizio della stagione turistica, la Provincia si libererà della rogna passandola ai comuni (anche a quello di Lamezia) e ad una serie di altri soggetti che hanno competenza sui liquami (sono in tut to 7 o 8) e creando il caos nella gestione del depuratore. Altro che gestore unico previsto dalla legge! Eppure negli ultimi 15 anni sono stati investiti nell'emergenza depurazione oltre 200milioni di euro (per capirci oltre 400miliardi di lire), con i quali il problema non è stato minimamente scalfito. Dov’è andato a finire quel fiume di soldi? Ne sa certamente qualcosa il magistrato Luigi De Magistris, che il nostro movimento ha invitato a concludere un convegno che si terrà domani alle ore 10,30 presso il teatro Grandinetti».


24 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

LAMEZIA CITTÀ SCUOLA Lodevole manifestazione organizzata dal Comune, dall’Associazione “Lamezia Freedom” e dalla Guardia di finanza

Successo per l’iniziativa “Crescere insieme” Protagonisti i bambini di sei Istituti cittadini dopo l’esperienza all’interno dell’hangar LAMEZIA TERME — Il comandante della sezione aerea della Guardia di Finanza di Lamezia, Massimo Sampataro, il maresciallo aiutante Alessandro Agrò, il presidente della Lamezia Freedom Antonio Mastroianni e l’assessore comunale all’Istruzione Milena Liotta, hanno mantenuto la promessa e hanno fatto visita ai sei Istituti scolastici che qualche giorni prima hanno aderito alla manifestazione “Crescere insieme” promossa dalla stessa sezione militare in collaborazione con la locale Amministrazione comunale e l’associazione culturale “Lamezia Freedom”. Motivo della visita all’interno delle scuole medie di Sant’Eufemia Lamezia; della Pietro Ardito; della Francesco Fiorentino; della Pitagora; della Manzoni e della Saverio Gatti, quella di valutare i temi svolti dai ragazzi sull’esperienza vissuta durante la giornata all’hangar. Pensieri di poche righe diventati veri e propri temi svolti attraverso un esame scrupoloso del momento e l’insegnamento che ne è da esso derivato. Decine di racconti che hanno messo in LAMEZIA TERME — Continua e si rafforza nel tempo il progetto “Una scuola per cantare” avviato nel 2001 dal Liceo Campanella di Lamezia Terme e che sta proseguendo con tutta una serie di attività progettuali che la responsabile Michela Cimmino, assieme alla collega Saveria Sesto e la disponibilità del dirigente Giorgio Mercurio, stanno promuovendo al fine di attivare collaborazioni importanti non solo per la scuola da loro rappresentata, ma per l’intera città di Lamezia. Tra i tanti progetti importanti, dopo quello presentato pochi giorni fa con il conservatorio di Vibo Valentia, c’è quello messo in atto nella mattinata di ieri con la presenza presso l’auditorium Magistrale, del “Gruppo madrigalistico del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza” diretto dal maestro Michelangelo Gabbrielli. «Questo rapporto tra il nostro Liceo e i due Conservatori di Vibo e Cosenza – spiega la Cimmino - nasce da una convenzione che la nostra scuola ha siglato con i due enti musicali sempre nell’ambito del progetto “Una scuola per cantare”. Una grande collaborazione tra la città di Lamezia con l’Istituto Campanella e le città di Vibo e Cosenza con i rispettivi Con-

nostre attività quotidiane, si possa ripetere l’esperienza magari coinvolgendo ancora più istituti e più ragazzi». Orgogliosa della risposta didattica ottenuta, anche l’assessore comunale al Ramo che ha aggiunto: «La giornata alla sezione aerea della Guardia di Finanza, intendeva cogliere un vostro sentimento e su questo germoglio, continuare a lavorare. Visionando i temi, devo dire con grande soddisfazione che ci siamo riusciti perché voi avete colto appieno quella che spesso potremmo definire “l’invisibile attività” che le forze dell’ordine svolgono quotidianamente per la nostra sicurezza. Non solo i fatti eclatanti che spesso leggiamo sui giornali, ma tutte quelle che svolgono in sordina e che ci permettono di affrontare la vita con maggiore tranquillità. Attraverso questi elaborati, siete riusciti a cogliere anche il senso civico, il senso del dovere, il rispetto delle regole e questo è segno che la scuola e gli insegnanti stanno svolgendo bene il proprio ruolo e che a Lamezia, città molto difficile, ci sono giovani maturi,

responsabili e sensibili». Un saluto agli studenti, è venuto anche dal presidente della “Lamezia Freedom” Antonio Mastroianni che più degli altri, ha messo in messo il senso della manifestazione “Crescere insieme” partendo proprio dallo slogan utilizzato. Adulti e bambini che si prendono per mano e percorrono la stessa strada verso la legalità e la solidarietà. Da qui anche il suo accorato appello: «fatevi portavoce della vostra esperienza nelle famiglie – ha aggiunto Mastroianni – perché a volte si da per scontato che gli adulti già sanno. Spesso non è così ma voi potete fare tanto, parlate a casa e coinvolgete i vostri genitori in questi percorsi di crescita comune e sensibilizzateli a cogliere tutte quelle sfaccettature che aiutano la collettività ad andare avanti nel rispetto delle regole e del prossimo. Noi vi chiediamo – ha poi concluso – di diventare voi testa e gambe della volpe simbolo del Corpo, affinchè siate portavoce di grandi valori e senso civico».

Prosegue il progetto avviato dal Liceo classico Campanella in collaborazione con i Conservatori di Vibo e Cosenza

sità, anche se con grande orgoglio devo dire che molti di loro frequentano ancora il gruppo assieme a docenti in pensione, segretari e operatori scolastici. Una marcia in più per meglio capire ed apprezzare questo grande patrimonio culturale che ci sta proiettando in un qualcosa di molto più grande ed ambizioso. Mettere insieme come stiamo facendo, filosofia e musica è una cosa per noi molto importante e non a caso, anche oggi, per la presentazione del Conservatorio ai nostri alunni, si è scelta una musica molto impegnata e colta. La musica del rinascimento con riferimento Vincenzo Galilei, papà del grande Galileo Galilei, e al compositore Achille Falcone». A prendere parte all’iniziativa, oltre che il coro di “Una scuola per cantare” e una banda, i docenti e il dirigente scolastico, anche i ragazzi del Liceo “Campanella” fortemente motivati nel campo musicale, alcuni istituti superiori di Lamezia e del suo hinterland, nonché diverse scuole medie ad indirizzo musicale. «Tutti insieme per mostrare questa pagina bella del nostro operare e della nostra calabresità».

Foto di gruppo per i protagonisti dell’iniziativa “Crescere insieme”

seria difficoltà gli esaminatori che anziché premiare i migliori tre elaborati così come previsto, si sono trovati nel dovere di omaggiare tutti i partecipanti con il simpatico cappellino del Corpo. Non un semplice copricapo, ma il copricapo con visiera contraddistinto dal simbolo della sezione aerea della Guardia di Finanzia con tanto di volpe e grifone. Durante la mattinata di ieri, grande la soddisfa-

zione del comandante Sambataro, del presidente Mastroianni e dell’assessore Liotta che nel salutare i ragazzi, hanno rimarcato non tanto il valore educativo dell’iniziativa, quanto la grande risposta avuta dagli studenti. «Con questi elaborati abbiamo senz’altro raggiunto il nostro obiettivo – ha infatti detto Sambataro – e spero che il prossimo anno, compatibilmente con le

Le attività di “Una scuola per cantare”

A sinistra il pubblico intervenuto alla manifestazione “Un scuola per cantere”. Sopra, l’esibizione di un gruppo.

servatori uniti dal collante universale della musica». Quel linguaggio che accheta gli animi e che ha spinto docenti e allievi a convogliare le forze, le risorse, le ricchezze, le competenze e le professionalità in un unico

canale che è quello dell’alta formazione e della collaborazione per valorizzare le eccellenze di una Calabria spesso additata come “la regione del niente”. «Attraverso questo progetto – ha aggiunto ancora la

Cimmino – interdiamo dare più consistenza specialistica a questo nostro gruppo che, purtroppo, è soggetto di anno in anno a dei cambiamenti proprio perché i ragazzi che finiscono il ciclo di studi poi vanno all’univer-

Antonietta Bruno

A. B.


Pag. 25

il Domani

Giovedì 28 Maggio 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Secondo la Cisl è confermato il ridimensionamento del gruppo Ubi-Banca Carime che proprio in città e provincia prevede il maggior numero di chiusura sportelli

Alla cassa Cosenza pagherà di più Non indifferente neanche la prevista ricaduta negativa sul piano occupazionale. Il sindacato: è la solita storia, che conosciamo bene COSENZA — La Fiba Cisl di Banca Ca-

Il sistema del credito tiene ormai le imprese appese ad un filo

rime e le segreterie regionali Fiba di Basilicata, Calabria, Campania e Puglia denunciano la politica del Gruppo Ubi Banca, fortemente penalizzante per la realtà del Sud, definiti negli “interventi di affinamento e ridefinizione organizzativa” del piano industriale 2007/2010. In particolare, ritengono che detti interventi, ancora oggetto di confronto, si configurano come un'operazione tesa esclusivamente a ridurre i costi del personale, in forte contraddizione con quanto sottoscritto dalla stessa Ubi, in occasione dell'accordo sul piano industriale 2007/2010 - ancora vigente - che prevede, al contrario, l'apertura di 140 sportelli, l'assunzione di centinaia di giovani, la stabilizzazione dei lavoratori precari, il mantenimento occupazionale dei poli e l'attenzione allo sviluppo delle società del gruppo, con particolare riguardo a quelle dislocate nel Mezzogiorno. Né può dirsi che tale operazione si orienti al soddisfacimento dei bisogni del cliente, atteso che specie in alcuni territori in cui Carime è presente, la chiusura delle filiali significherà dirottare la clientela verso altri Istituti di credito ovvero in diversi casi “regalarli” agli sportelli postali. Il tutto, anche, in evidente contrasto con l'etica delle banche popolari, che dovrebbero invece mettere al centro della loro politica i temi della responsabilità sociale d'impresa e dello sviluppo sostenibile. È infatti prevista la chiusura di 36 filiali, il declassamento di 58 al ruolo di minisportello ed il ridimensionamento dei poli di Varese, Jesi e Cosenza: un'operazione, questa, che viene definita dallo stesso Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi, «un progetto aggressivo sul cost/income (rapporto costi/ricavi)», dove, tuttavia, l'asserita aggressione al mercato finalizzata ad una competitività “intelligente” si traduce di fatto in continue asfissianti pressioni commerciali sui lavoratori (!). Ancora una volta, dunque, i maggiori costi di questo “maquillage”pesano fortemente su Banca Carime, sul Sud, nonostante il citato piano industriale impegni il Gruppo Ubi «a riservare particolare attenzione allo sviluppo dei territori e dei tessuti economici del Mezzogiorno» attraverso un «efficace supporto alle iniziative imprenditoriali ed economiche delle diverse realtà, ma per quanto possibile anche per lo sviluppo delle rispettive componenti sociali. Le

strategie (…) si sostanziano nella messa a punto di un sistema improntato alla massima trasparenza e all'incremento degli impieghi rivolto in particolar modo al sostegno dei progetti di investimento delle famiglie, dei professionisti e delle imprese medio-piccole». E invece, oltre a perdurare la strategia degli impieghi al nord (perché è a questo che servono i soldi di Carime), 25 delle 36 filiali in chiusura sono collocate nei nostri territori, pur se in presenza di ottimi risultati conseguiti in questi ultimi anni (vedi, non ultimi, quello di bilancio 2008 e trimestrale 2009), con il sacrificio dei lavoratori, in realtà già sottodimensionate da precedenti piani industriali. Strategia che tende essenzialmente alla produzione di profitto a breve e a brevissimo periodo, alla remunerazione esclusiva dell'azionista di riferimento, alla raccolta del risparmio più che all'impiego che guarda più alla finanziarizzazione che a contribuire allo sviluppo e alla crescita del territorio. Tutto ciò si tradurrà inevitabilmente in mobilità, dequalificazione e demotivazione del personale e nell'abbassamento del livello occupazionale. Ma il sindacato sa molto bene che il capitalismo finanziario - prerogativa di questi ultimi due decenni - è matrice di una crisi di sistema dalla quale non se ne potrà certamente venir fuori se non modificando drasticamente le logiche di profitto che tengono saldi certi equilibri di potere. In questa operazione, analoga a molte altre del passato, manca infatti la volontà di essere vicini al territorio meridionale, né si intravedono, proprio in

Il programma del prefetto per il due giugno

Gaglioti: il tributo a De Rose di Marcegaglia mi inorgoglisce

COSENZA — Il prefetto di Cosenza,

COSENZA — Ha lasciato il segno nel si-

Melchiorre Fallica, ha reso noto il programma delle manifestazioni cittadine dedicate alla ricorrenza del 2 giugno, nella quale si celebreranno i 63 anni della Repubblica Italiana. Il primo appuntamento è per le ore 10,30 in piazza XI Settembre, con lo schieramento delle rappresentanze militari, lo schieramento del 1°Reggimento Bersaglieri, l'alzabandiera, la lettura del messaggio del presidente della Repubblica e della preghiera della Patria. A seguire, all'interno del cine-teatro Citrigno, cerimonia di consegna delle targhe ricordo alle scuole che hanno partecipato al progetto Legalità e Giovani e consegna dei diplomi di onorificenza dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana ai 20 insigniti.

sistema locale dell’imprenditoria il riconoscimento avuto da Umberto De Rose e da Confindustria Calabria da parte di Emma Marcegaglia, leader nazionale di Confindustria. Come è noto l’organizzazione nazionale ha riconosciuto alla strututra calabrese di aver organizzato il proprio lavoro come meglio non si è fatto fin qui nel resto del Paese. Sull’argomento è tornato il presidente della Camera di commercio di Cosenza Pino Gaglioti, a nome personale ovviamente ma anche del consiglio e della giunta. Gaglioti ha espresso «vivo compiacimento per il prestigioso riconoscimento tributato a Confindustria Calabria. L'associazione regionale calabrese, guidata da Umberto De Rose - ha

Circuito chiuso, aspettando la Banca di garanzia... Potrebbe essere questa l’unica grande novità per il futuro Il centro direzionale della Carime

questo delicato momento di crisi, tangibili segnali di sostegno alle famiglie, alla struttura produttiva meridionale e ai Lavoratori. Ci si chiede a quali logiche risponde la creazione di profitti nel breve, ben sapendo che, operando tagli delle risorse umane, non si potrà garantire in eterno utili agli azionisti o pensare di contrastare una crisi in atto. E, di contro, mentre sta per abbattersi sui lavoratori un uragano, i cui esiti devastanti emergeranno in autunno con un nuovo preannunciato piano industriale, dall'altro viene stabilito di pagare il dividendo agli azionisti attingendo alle riserve. Una grande banca meridionale come Carime non può essere solo una rete di vendita, ma ha tutte le potenzialità per diventare un volano nell'economia meridionale: bisogna volerlo e quindi mettere in atto strategie che rispondono a questo obiettivo, riavvicinando, ad esempio, i centri decisionali al territorio, visto che «la mission, in questo scenario segnato dalla crisi, è chiara: consolidare il rapporto sul territorio per le banche unite sotto il cappello Ubi», come sostiene il consigliere delegato. I lavoratori di Carime non chiedono assistenzialismo, «ma rivendicano i loro diritti e rifiutano il pervicace comportamento della capogruppo che mantiene e intende mantenere un ampio divario tra nord e sud, con palesi diseguaglianze normative ed economiche, attraverso un sistema federale con una pletora di consiglieri di amministrazione, in verità puri esecutori di ordini». Oreste Parise

detto ancora Gaglioti - è stata, infatti, riconosciuta, da Emma Marcegaglia, presidente dell'assemblea nazionale di Confindustria, quale organizzazione più virtuosa e moderna d'Italia». Gaglioti si dice «orgoglioso del riconoscimento tributato al sistema confindustriale calabrese» ed afferma «che è giusto premio per i meriti e l'impegno dell'organismo regionale e del suo presidente. Il riconoscimento - conclude il presidente della Camera di Commercio di Cosenza - consentirà di accrescere la rappresentanza della deputazione calabrese in seno agli organismi nazionali di Confindustria per incidere, in maniera ancora più rilevante, sulle scelte strategiche orientate verso la Calabria». r.c.

COSENZA — La Carical non riesce a trovare pace neanche da morta e trasfigurata nella Carime. Gli “interventi di affinamento e ridefinizione organizzativa” del piano industriale 2007/2010 prevedono una drastica politica di cost cutting, con la riduzione di tutte le spese ritenute non indispensabili ed in maniera particolare il costo del personale, ritenuta una inutile zavorra che ostacola la “giusta” remunerazione del capitale ed il pagamento degli incentivi ai megamanager. Si evidenzia in modo inequivocabile la finzione di una costruzione organizzativa che vuole "vendere" un modello federativo di banche autonome sul territorio di riferimento coordinate da una direzione unitaria per mettere offrire servizi bancari uniformi sul territorio e differenziati rispetto alla clientela di collocamento. La Carime fa parte del gruppo Ubi Banca, e si è sempre cercato di accreditare l'immagine di un istituto autonomo, integrato nel territorio che cerca di interpretarne i bisogni e rispondere alle attese dell'impreditoria meridionale. Nulla di tutto questo corrisponde al vero di fronte alla sfrontatezza di una drastica potatura della sua capacità operativa, con il taglio di sportelli e personale, nonostante le buone performance gestionali e il conclamato superamento della sua storica crisi. L'imprenditoria si trova ancora una volta penalizzato da un sistema bancario che privilegia la ricerca della massimizzazione del profitto rincorrendo le opportunità di investimento laddove si presentano più favorevoli senza alcuna considerazione per le peculiarità territoriali ed il rapporto con la raccolta locale. Per dimostrare il contrario si sbandierano i dati sul tasso di attività che lascerebbero trasparire che i fondi destinati alle imprese sono quasi pari alla raccolta. Si dimentica però che il peso della raccolta diretta è sempre minore, poiché le banche si sono trasformate in su-

La Camera di commercio

permarket finanziari che vendono prodotti realizzando utili sulle commissioni e trasferendo a terzi la gestione dei rapporti. Di fatto questa politica si è tradotta in una vera e propria spoliazione degli utenti che si sono visti rifilare ottimi titoli come Cirio, Parmalat e consimili. Il comportamento della Ubi Banca dimostra senza ombra di dubbio che la logica prevalente è quella di gruppo, e poco importa del reale andamento della gestione della Carime o delle altre banche locali federate. La logica di gruppo pone le imprese calabresi in una posizione di debolezza nel rapporto con le istituzioni creditizie. Risulta evidente l'esigenza di costituire un soggetto unico in rappresentanza delle imprese che abbia la capacità di confrontarsi ad armi pari con le istituzioni creditizie, superando la frantumazione dei confidi. La costituenda Banca di Garanzia potrebbe rappresentare il soggetto adatto a condizione che si privilegi la professionalità e la competenza nella nomina della governance. o.p.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


26 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — Le giornate sono come prendono e non puoi farci niente se iniziano calme e si innervosiscono cammin facendo o non piuttosto il contrario. Del resto siamo in “aperta” campagna elettorale per la corsa alla presidenza della Provincia e quello che sfugge al mattino presto (il mancato duello televisivo tra Oliverio e Gentile è saltato su Rai 3 per assenza del candidato Pdl) lo ritrovi verso sera. Più appuntito che mai. Oggetto del contendere, manco a dirlo, la presentazone del nuovo Palazzo della Provincia, un tempo architrave degli affanni e delle speranze della ex Cassa di Risparmio. Un’operazione immobiliare, quella di Oliverio, ampiamente spiegata nell’ultimo anno di governo e chiamata peraltro a risultare doppiamente conveniente sul piano economico e organizzativo. Risparmiare rispetto ai canoni di fitto da una parte e centralizzare la “macchina” Provincia dall’altra in un unico grande ufficio. Oggi insomma il grande giorno ma è polemica e come potrebbe essere diversamente. Secondo Pino Gentile «l'acquisto è stato un grande errore strategico per Cosenza e uno spreco di risorse che potevano essere destinate alle famiglie. L'operazione è costata circa dieci milioni di euro mentre sarebbe bastato impegnare un solo milione per effettuare un'altra scelta che non avrebbe penalizzato il centro della città e avrebbe consentito ai dipendenti di vivere nel centro cittadino, con benefici enormi per i commercianti e per la vita produttiva. Il mio avversario dice che con questa operazione risparmierà 1,3 mln di fitto annui ma avrebbe dovuto evitare di fare un regalo all'ex Carime ed a Tronchetti Provera: bastava impegnare un milione di euro per rimettere a nuovo l'attuale sede del cor-

Oggi l’attesa inaugurazione della nuova sede dell’amministrazione provinciale, il vecchio manufatto Carime

Il fuoco attorno al Palazzo Gentile: uno spreco inutile. Oliverio: agli sfarzi era abituato lui. Laratta: Berlusconi lo ha abbandonato Occhiuto: ho un modo diverso di intendere il sistema agricolo COSENZA — «Un nuovo modo di

intendere l'agricoltura moderna, non più quantità ma tipicità e specificità legata fortemente al territorio». Ad affermarlo, a margine di una manifestazione tenutasi alla Coldiretti di Cosenza, è il candidato alla presidenza della Provincia di Cosenza per l’Udc Roberto Occhiuto. «L'agricoltura è un fattore di sviluppo economico fondamenMario Oliverio

Pino Gentile

po dei vigili del fuoco per cui l'amministrazione riceve l'irrisoria cifra di duemila euro mensili. La Provincia avrebbe douto dare in comodato gratuito il terreno di sua proprietà sulla ss 19 bis ai vigili e risparmiare ben nove milioni, che potevano e dovevano esser eutilizzati come anticipazione del fondo sollievo per le famiglie povere per il quale, ancora oggi, la giunta Loiero non ha provveduto al finanziamento». Pochi minuti ed ecco la legnata di riflesso di Mario Oliverio. «Vedo che più passano i giorni più il candidato del centrodestra alla presidenza della Provincia appare estremamente nervoso e preoccupato, tanto da essere co-

stretto a ricorrere sempre più spesso alla maschera di Berlusconi per chiedere il consenso agli elettori. Evidentemente la sua faccia non è credibile ed egli ne è pienamente consapevole. Abbiamo utilizzato le risorse solo ed esclusivamente per incrementare il patrimonio della Provincia. L'ente avrà, oltre alla sede direzionale nel centro storico della città, un suo Palazzo degli Uffici nel quale saranno ubicati tutti gli uffici attualmente sparsi nella città-capoluogo, che è costato sette e non dieci milioni di euro e consentirà alla Provincia di risparmiare un milione e 300 mila euro all'anno sui fitti. Il mio avversario del centrodestra, evi-

dentemente abituato agli sprechi e alle spese sfarzose effettuate nel periodo in cui egli ricopriva la carica di vicepresidente della giunta regionale e di assessore al Turismo -incalza e conclude Oliverio- evidentemente vede negli altri l'immagine speculare di se stesso». Il fioretto ormai è rimasto nel cassetto e s’illude chi pensa che sia solo una questione personale tra i due. Leggete Franco Laratta, a proposito dei Gentile... «I fratelli Gentile sono stati abbandonati da Berlusconi. Segno di una sconfitta annunciata alla Provincia. La data annullata della manifestazione elettorale a Cosenza del primo ministro, è il

tale per il territorio, ma sconta problemi come: il sottodimensionamento delle imprese; la logistica che fa lievitare enormemente i costi di produzione; una politica di sostegno polverizzata. La mia Provincia, ha continuato Occhiuto, attuerà azioni mirate a favorire la tracciabilità delle produzioni, la riduzione della catena del valore aggiunto dal produttore al distributore». chiaro segnale che a destra qualcosa non va più. I fratelli non tirano! Soffiano venti di sconfitta e così il supremo e vincente leader non vuole più metterci la faccia. E la sconfitta a Cosenza aprirà una terribile faida all'interno del centrodestra calabrese. La vedo male anche per Scopelliti. Sarà ancora lui dopo l'8 giugno il candidato alla Presidenza della Regione?». «Si fa fatica a rispondere a Laratta - replica il Pdl -. «Berlusocni non sta facendo campagna elettorale e forse non andrà nemmeno a Bologna e Firenze. Questa è l'unica risposta seria che si deve a un personaggio a metà tra Fracchia e Luxuria». d.m.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 27

COSENZA COSENZA — Considerato il clima

della politica cittadina, ormai avvelenato da anni, c'era da aspettarsi qualche episodio sgradevole. Che puntualmente è arrivato. Questa volta è toccato a Mario Bafaro, un giovane candidato della lista Diritti civili capitanata da Franco Corbelli che, com'è noto, fiancheggia Mario Oliverio alle elezioni provinciali. Ecco, in estrema sintesi, l'episodio: nella tarda serata di martedì alcuni ignoti hanno imbrattato dei manifesti elettorali di Bafaro. Affissi non su pareti pubbliche. Bensì sui muri e sul portone dello stabile che ospita la piccola azienda (falegnameria, in via Popilia) della sua famiglia. E non si tratta di insulti o offese -che, per quanto incivili, rientrano in un malcostume elettorale a cui, purtroppo, siamo abituati- ma di minacce vere e proprie, rivolte a lui e ai suoi familiari: "ti faremo saltare in aria a te e alla tua famiglia". Con il classico "corredo grafico" di croci. E, ovviamente, con l'invito a ritirarsi dalla competizione. Bafaro è candidato al secondo collegio di Cosenza, del quale fa parte via Popilia. E, sempre a via Popilia, lo stesso Bafaro è consigliere circoscrizionale. Appreso l'episodio, Franco Corbelli ha espresso la propria solidarietà "al giovane consigliere di circoscrizione" lo ha incoraggiato "a continuare il suo impegno a favore della collettività e del suo quartiere" e ha invitato "la magistratura e le forze dell'ordine a scoprire e assicurare alla Giustizia i responsabili di questo grave atto intimidatorio, che rischia di avvelenare gli ultimi giorni della campagna elettorale". Nel frattempo, Bafaro ha sporto denuncia ai carabinieri. Sempre Corbelli, su di lui ha dichiarato: "Mario Bafaro, candidato della Lista Diritti Civili nel collegio n.2 di Cosenza, è un bravo giovane consigliere di circoscrizione, animato da una forte passione civile e da un amore profondo per la sua gente e il suo quartiere, a favore dei quali si spende quotidianamente

Il candidato della lista di Franco Corbelli, Mario Bafaro, ha subito lunedì notte alcune intimidazioni

Minacce da diritti “incivili”... Scritte dal contenuto minatorio ad opera di ignoti su alcuni manifesti affissi in città Ieri incontro politico con Donadi e Feraudo “oltre il Campagnano”

Italia dei valori alza il tiro

Via Popilia e, nel riquadro Franco Corbelli

con grande impegno e dedizione. È un giovane che vive e affronta giornalmente i problemi della sua gente. Oggi tenta questa avventura alle Elezioni Provinciali. Non sarà certo questo episodio criminale a fermare la sua corsa e a scalfire il suo entusiasmo. Resta la gravità di quanto accaduto che spetta alla magistratura accertare, per scoprire e assicurare alla giustizia gli autori di questo gesto. Mi auguro che simili episodi delinquenziali non si ripetano e non turbino il clima elettorale. La campagna elettore non può essere avvelenata da questi gravi atti intimidatori. Ci deve essere un confronto civile e sereno tra i tutti i candidati e lasciare che siano poi gli elettori a scegliere chi deve andare a rappre-

sentarli in Consiglio provinciale". Era andata troppo bene, finora, la competizione elettorale. Toni accesi e pose gladiatorie non sono state risparmiate, su questo non ci piove. Ma il massimo a cui si è assistito finora sono state le "battaglie" tra attacchini. Cioè la gara a tappezzare con i manifesti del proprio candidato tutti gli spazi disponibili. Ricoprendo anche, alla bisogna, gli spazi altrui. Questo episodio è un pericoloso sintomo di come alcune "tendenze", che finora hanno colpito la politica comunale, tendano a riversarsi su altri tipi di competizione. C'è da augurarsi che non ci siano strascichi, per non compromettere oltre la reputazione della città. s.p.

RENDE — È la volta di Italia dei valori di andare all'attacco nella città d'oltre Campagnano. Lo ha fatto, ieri pomeriggio, con un incontro politico svoltosi nei locali dell'hotel Europa. E lo ha fatto partendo dalla peculiarità di una situazione locale ben precisa. Alleato, più o meno fedele e comunque leale del Pd in molte amministrazioni, il partito di Antonio di Pietro a Rende è all'opposizione. Quindi, c'è da aspettarsi una competizione elettorale interna alla coalizione che sostiene Oliverio alle provinciali se possibile ancora più accesa di quella a cui abbiamo finora assistito. Le premesse, su scala provinciale, ci sono tutte. Come ha dimostrato la recente polemica tra Idv e il Pd. A livello locale, il dibattito è stato sostenuto da Rocco Infusino, consigliere comunale rendese di Idv e da Giovanni Falanga, coordinatore del partito a Rende e candidato al collegio di Rende 2. Per capirci, in diretta concorrenza al sindaco Umberto Bernaudo. Come a dire che gli ingredienti per un cocktail esplosivo ci sono tutti. Ma che i motivi polemici abbiano soprattutto una matrice culturale che va oltre la Calabria, lo ha ribadito l'intervento di Massimo Donadi, capogruppo alla Camera dei deputati di Italia dei valori. In cui la critica al Pd e l'antiberlusconismo si sposano alla perfezione: «Il Partito Democratico non ha sostenuto

la nostra mozione di sfiducia al premier per un unico motivo: perché l'abbiamo presentata noi e non loro. Un piccolo atto di egoismo che indebolisce le opposizioni e avvantaggia Berlusconi». Non basta: «Berlusconi ha detto di voler dimezzare i parlamentari -prosegue Donadi-, ma poi quando il centrosinistra ha presentato un'analoga iniziativa normativa, e ha chiesto di calendarizzare in parlamento il provvedimento, proprio il centrodestra si è tirato indietro. Cercano solo di distrarre l'opinione pubblica dai grossi problemi del premier». Ciliegina sulla torta l'intervento di Maurizio Feraudo, consigliere regionale di Idv, che esprime un'opinione quantomeno non in linea con la maggioranza di cui fa parte sulla sanità calabrese: «Noi siamo per il commissariamento ha detto Feraudo- ma un commissariamento che sia tecnico e non una speculazione politico-elettorale. Con la premessa, che i calabresi devono sapere, che il deficit è riconducibile per l'80% al governo regionale 2001-2005, esperienza di governo del centrodestra». Insomma, commissariamento si, ma non per avvantaggiare il centrodestra. Alleanza sì, ma con ben precisi cippi di confine. Che passano pure per il Campagnano. Saverio Paletta

Ieri nella sala del consiglio il bilancio sociale. Dai dati ne esce fuori un ente che ha «gestito le risorse in maniera trasparente» Presentata alla Provincia la manifestazione “da spiaggia” che si terrà a luglio

Provincia, il rendiconto finale di cinque anni di giunta Oliverio

Il mare non c’è ma è l’ora lo stesso del “beach volley”

COSENZA — Un ente sano, che ha gestito le proprie risorse in maniera oculata, rigorosa, trasparente, che oltre a svolgere ruolo e funzioni attribuite dal legislatore ha programmato fuori dagli steccati per garantire alla collettività le risposte necessarie a sostenere un corretto sviluppo. Una amministrazione che ha operato con efficacia ed efficienza senza mai fare ricorso ad anticipazioni di cassa, unica in Calabria a non aver registrato debiti fuori bilancio, come ha messo in rilievo la Corte dei Conti nella sua ultima relazione. Sono questi alcuni tra i dati salienti contenuti nel Bilancio Sociale di Mandato 2004-2009 della Provincia di Cosenza, presentato questa mattina nell'affollata Sala del Consiglio dal Presidente Mario Oliverio, presenti Rachele Ciponte, l'assessore al Bilancio, Antonio Molinari, il dirigente del Settore bilancio e programmazione economicofinanziaria e Stefano Pozzoli, coordinatore del gruppo di lavoro esterno che ha redatto il documento che sintetizza l'operato dell'ente sotto i profili istituzionale e gestionale, per gli ultimi cinque anni di amministrazione, tramite una comparazione, gli obiettivi perseguiti, le azioni intraprese per realizzarli, le risorse impiegate, i risultati raggiunti. Primo fra gli obiettivi del bilancio sociale di mandato, il terzo redatto secondo le indicazioni del ministero dell'Interno, rendere leggibile alla cittadinanza

COSENZA — Lunedì scorso nel Sa-

Il Palazzo conteso, la Provincia di Cosenza

il valore che l'attività provinciale ha prodotto dal 2004 al 2009. Una attività densa di rilievo e di risultati ragguardevoli, come messo in evidenza dal presidente Oliverio. «Oltre 400 milioni di euro di risorse proprie dell'ente- ha detto il presidente della Provincia di Cosenzapiù di 100 milioni di euro di risorse aggiuntive impegnati, spiegano l'importante scelta compiuta di spostare le risorse stesse sugli investimenti. Una scelta che oggi porta il territorio ad essere dotato di edifici scolastici nuovi, adeguati alle norme di sicurezza, di impianti sportivi moderni e messi a norma; all'apertura di cantieri per infrastrutture attese da decenni dalle

comunità, capaci di spezzare secolari isolamenti». «In un contesto difficilissimo- ha aggiunto il presidente Oliverio- contrassegnato da una crisi grave e da una politica nazionale che ha tagliato i bilanci degli enti locali e cancellato risorse per essi, non ci siamo trincerati in una prospettiva "giustificazionista"; siamo andati avanti con determinazione nel fare, anche oltre le strette competenze per rispondere ai bisogni della nostra provincia e della sua gente, nel realizzare opere, nel programmare azioni pienamente inserite in prospettive concrete di sviluppo e di sostegno alla vasta collettività così come alle imprese». r.c.

Piazza Bilotta ospiterà gare vere, il torneo è nel master nazionale lone degli Stemmi dell'Amministrazione provinciale è stato presentato il "Beach Volley Cosenza '09", il torneo che si terrà in Piazza Enzo Bilotta dall'8 al 12 luglio prossimo. "Dopo il successo delle precedenti edizioni, il torneo è stato incluso nel Circuito Nazionale Master", ha dichiarato Giuseppe Naccarato che ha organizzato l'evento. Moltissime le novità rispetto all'edizione dello scorso anno, con sei tornei spettacolari, tappa nazionale del circuito Open, e concerti di musica la sera. Ha altresì preannunciato che saranno presenti importanti campioni nazionali; a partire dal prossimo anno sarà uno dei più importanti eventi di beach volley a livello nazionale. Tra gli ospiti istituzionali, importante la presenza dell'Assessore Regionale Mario Maiolo e del Presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio. Entrambi gli enti sosterranno l'iniziativa e la Regione Calabria sarà sponsor ufficiale, a testimonianza del buon lavoro fatto negli anni scorsi dalla nostra associazione e delle novità apportate al progetto di quest'anno. Presenti in sala anche i due assessori dell'amministrazione comunale, Francesca Bozzo e Mariarosa Vuono. Il Prof. Sergio Busni ha rappresentato il Comitato Provinciale Fipav di Cosenza, portando i saluti del Presidente Mario Calabrese e confer-

mando l'appoggio organizzativo dell'intero comitato all'evento. Con l'occasione è stata anche presentata la nuova società Asd Volley Cos.Mo.S Bvc, con presidente Sergio Leonetti, che nasce dalla fusione delle tre società di Donnici, Montalto e Sila che si prefigge lo scopo di valorizzare i giovani più promettenti dell'area urbana ed offrire loro una vetrina nazionale. Mario Oliverio ha ricordato che nei cinque anni del suo mandato la Provincia ha fatto un grande sforzo per valorizzare lo sport e ha portato avanti un piano di investimenti di 83 milioni di euro, privilegiando l'impiantistica per dare al maggior numero possibile di cittadini di poter praticare le attività sportive. Ha altresì annunciato l'intenzione di realizzare un Palasport Provincia, un impianto polivalente con una capacità di 10.000 posti per eventi di particolare interesse. L'assessore Vuono intervenuta in rappresenta del comune ha manifestato grande interesse e soddisfazione per un evento che valorizza le potenzialità turistiche della città, che consente ai numerosi ospiti provenienti da tutta Italia di poter conoscere il Mav. Ha altresì rilevato con soddisfazione che è la città capoluogo ad organizzare una manifestazione di beach volley in una delle sue piazze più belle impreziosita dai paracarri di Pietro Consagra, nonostante gli oltre settecento chilometri di coste.


30 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CETRARO Ad anni 1 e mesi 4. Confermata in parte la sentenza di primo grado. Dichiarata inammissibile la costituzione di parte civile della Filtea -Cgil

Per Marani pena ridotta in appello L’ex titolare dell’Emiliana Tessile era stato accusato di malversazione ai danni dello Stato. Una vicenda ancora oscura CETRARO – La Corte di Appello

di Catanzaro (Presidente: Chiaravalloti – Procuratore Generale: Grisolia) nel processo penale a carico di Angelo Marani, stilista di Correggio (RE) ha ridotto la pena ad anni 1 e mesi 4 di reclusione, confermando nel resto la sentenza di primo grado. Dichiarata inammissibile la costituzione di parte civile della Filtea-Cigl di Cetraro e condanna alle spese per quest’ultima per 2000,00 euro. In primo grado il Tribunale di Paola lo aveva condannato ad anni 2 di reclusione; dichiarato incapace di contrattare con la pubblica amministrazione per anni 2; condannato al risarcimento del danno nei confronti delle parti civili costituite Operai della Emiliana Tessile di Cetraro, per una somma pari ad 25.000,00 euro ciascuno oltre 5000,00 euro per spese di costituzione; condannato al risarcimento del danno nei confronti del Comune di Cetraro per 120.000,00 euro oltre 4000,00 euro per spese di costituzione; condannato al risarcimento del danno nei confronti di Sviluppo Italia ed Investire e Partecipazioni per 100.000,00 euro per ciascuna oltre 4000,00 euro per spese di costituzione. Marani era accusato di Malversazione a danno dello Stato (art. 316 bis c.p.) “perché, estraneo alla publica amminiTORTORA – Martedì scorso, presso un noto locale di Tortora, si è tenuto un dibattito politico nel quale sono intervenuti il candidato al consiglio provinciale della lista Gentile Presidente, Daniele Dito e il candidato al parlamento europeo della lista Le Autonomie: Mpa – Alleanza di Centro – La Destra, Vincenzo Cesareo. Nel suo intervento il Dito ha voluto ribadire la propria posizione di uomo lontano dalla politica. «Ho accolto volentieri la proposta dell'onorevole Gentile che ha voluto convogliare nel suo progetto anche uomini che provengono dal mondo del lavoro e non solo politici navigati. Proprio grazie a questa mia posizione privilegiata – chiosa il Dito – riesco a capire più di altri l'insoddisfazione e la disillusione che vi attanaglia. Per questo c'è bisogno di persone che sappiano stare con la gente. Ci vogliono persone che facciano politica 365 giorni all'anno e non solo in campagna elettorale ecco perché ho voluto la presenza del

La sede dell’Emiliana Tessile

strazione e nella qualità di amministratore unico della società Emiliana Tessile a r.l. di Catraro, avendo ottenuto dalla società “Italia Investimenti S.r.l.” (interamente partecipata dal Ministero del Tesoro) finanziamenti sotto forma di partecipazione al capitale di rischio, non li destinava alle finalità dell’accordo mirato alla riqualificazione e sviluppo del-

l’azienda meridionale. L’imputato era difeso dal Prof. Avv. Tullio Padovani (del Foro di Pisa) e Paolo Pacciani (del Foro di Torino); le parti civili 34 operai della Emiliana Tessile erano difesi dall’avv. Alessandro Gaeta; il comune di Cetraro dall’avv. Franz Caruso; Italia Investimenti s.r.l.: Avv. Francesco Foti (del Foro di Roma). “In udienza – ha detto l’avvocato Gaeta - vi

era la presenza di quasi tutti i 33 operai da me assistiti i quali, sia in primo che in secondo grado, hanno voluto seguire personalmente l’esito di una vicenda che ha fortemente condizionato la loro esistenza e che, sotto molti aspetti, li ha mortificati, prima come uomini e poi come lavoratori. Hanno ulteriormente ribadito la loro fiducia nella giustizia anche se so-

TORTORA Interventi politici nel fine settimana del candidato alle provinciali e dell’esponente dell’Mpa

Dal locale all’Europa con Dito e Cesareo dott. Cesareo, perché anche lui è un uomo che fa politica tutti i giorni, stando vicino alla gente e accogliendo ogni loro problema. Io non vi chiedo un voto ma un aiuto concreto per poter progettare insieme una strada nuova». L'intervento di Cesareo, conosciuto soprattutto come direttore sanitario del nosocomio di Praia a Mare, ha posto subito al centro dell'attenzione lo stato dell'azienda sanitaria. «Nel recente passato alcuni esponenti hanno voluto dipingere il nostro ospedale come una struttura in crisi, ma non è così, anzi eroga ancora ottime prestazioni e non è in pericolo di vita». Ma le parole più forti sono state lanciate all'indirizzo del sindaco di Scalea che più di tutti, secondo il Cesareo, ha alimentato con

no amareggiati per altra vicenda che riguarda sempre il Polo Tessile Cetrarese. Mi riferisco alla vendita dell’intera struttura dell’Emiliana Tessile intervenuta tra il sig. Marani Angiolino (venditore) ed una società denominata “Vela Latina” con sede in Cosenza. Ebbene, con atto pubblico a rogito notaio Calvelli da Rende, rep. 47174 e racc. n. 7213 del 06.04.05, l’intero immobile, del valore stimato in circa 8 milioni di euro, è stato trasferito per poco più del 10%, cioè per soli 850.000,00 euro. Per tali fatti, denunciati dai 33 operai della Emiliana Tessile il 18 luglio 2006 (prot. N. 6943 Proc. Rep.), inizialmente la Procura di Paola esprimeva con un certo orgoglio il buon esito delle indagini sino ad allora svolte, tant’è che, almeno fino all’anno scorso, una frase più volte ripetuta nei corridoi era quella che “ci si deve turare il naso per quello che sta emergendo dalle indagini”. Da allora, e sino ad oggi, improvvisamente è piombato il silenzio più assoluto e nessuno sa cosa sia accaduto. Una cosa è certa: a quegli operai che, come tanti, credono nella giustizia, bisognerebbe dare risposte su una vicenda che, anche agli occhi dell’uomo di strada, appare quantomeno “singolare”. Antonello Troya

notizie infondate lo spauracchio dell'imminente smantellamento del nosocomio praiese. «Se la Calabria è ultima è solo colpa nostra perché abbiamo sempre votato in base alla parentela o all'amicizia. Ma il sonno della ragione genera mostri ed uno di questi è a Scalea e ha distrutto il suo paese e il comprensorio. Con quale titolo il dott. Mario Russo viene qui a chiedere voti. Qual è il suo bilancio? Cosa ha prodotto in questi anni di presenza inutile? Ha abusato dei cittadini abbindolandoli con promesse facili. Non penso che le nostre speranze possano essere riversate su persone del genere. Ci vogliono persone nuove che chiedono il vostro consenso per altro e non per i propri affari. Perciò vi chiedo d'essere onesti prima di tutto con voi stessi e di votarci solo se ci ritenete capaci, se invece pensate il contrario allora non votateci».

Vincenzo Cesareo

Martino Ciano

PRAIA A MARE Il corso è stato tenuto da Bruno Mammì, esperto velista, riferimento nazionale

Gli amanti della vela nel golfo di Policastro PRAIA A MARE – In questi giorni di maggio, nella splendida baia antistante l’isola Dino a Praia a Mare, vi è potuto capitare di scorgere un nugolo di barchette veleggiare leggero. Erano le Optimist 2.30 della Lega Navale Italiana, condotte da alunni delle scuole elementari e medie del territorio, che con grande entusiasmo hanno preso parte a un corso intensivo di vela. Il corso, tenuto da Bruno Mammì, esperto velista, che da oltre venti anni è punto di riferimento nazionale e internazionale per gli sport acquatici, si è avvalso di una parte iniziale teorica, durante la quale i ragazzi hanno appreso come è

fatta una barca a vela, come è spinta dal vento, ogni norma di prudenza, le varie andature. Immediatamente, termini quali “scuffiare”, “abbattuta”, strambare”, sono diventati confidenziali e messi in pratica sul mare, muniti naturalmente di salvagente e giacche d’acqua. Vedere ragazzini, che fino al giorno prima non avevano idea di cosa fosse una barca a vela, adesso sicuri al largo, ognuno con la propria Optimist, ha fatto capire di come lo sport sia un importante mezzo di educazione e socializzazione. Avere, poi, da guida esperti capaci, come Bruno Mammì e i suoi giovani assistenti, è garan-

zia di un apprendimento veloce e sicuro. Il dirigente dell’Ist. comprensivo “P. Borsellino” di S. Maria del Cedro, Maria Grazia Cianciulli, è stata personalmente al fianco ai suoi allievi; dalla riva assisteva alla loro performance, sempre più convinta che “questa e simili attività vadano favorite in una scuola aperta al territorio, fresca, capace di orientare i suoi alunni anche verso futuri studi e lavori certamente interessanti, perché coniugano vita all’aperto, benessere fisico e mentale, rispetto dell’ambiente naturale”. Tania Paolino

Un momento del passaggio delle Optimist della Lega Navale


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 31

PROVINCIA DI COSENZA TIRRENO Un numero davvero esorbitante che prova l’incapacità di trovare una sintesi nell’ambiente politico locale

Troppi candidati alle Provinciali Persone scaraventate alla corsa al voto senza alcuna preparazione ed impegno militante in alcun partito IN BREVE

TIRRENO – Sei candidati alla

Presidenza della Provincia di Cosenza; 35 liste che li sostengono. Un numero davvero esorbitante, che la dice lunga sull’incapacità di trovare una sintesi soddisfacente e sulla logica spartitoria, ancora pressante in Italia e, in particolare, al Sud. “Tra tanti può essere che qualcosa c’è pure per me”. Insomma, uno dei soliti pasticciacci nostrani, che disorientano l’elettorato e danno un’immagine della politica ai minimi storici in termini di credibilità. Ricordate il trasformismo inaugurato da Depretis e fatto proprio da molti altri politici dell’Italia postunitaria? Niente, rispetto a quello cui si è assistito durante la formazione delle liste per le provinciali e le europee a Cosenza e provincia. Nei collegi del Tirreno, sono in lizza tre, quattro candidati per paese, e i paesi spesso non superano i 5000 abitanti. Ci sono candidati che hanno la residenza in paesi appartenenti a un collegio diverso da quello in cui dovrebbero essere eletti. Ce ne sono altri, invece, che due mesi prima avevano iniziato a chiedere la preferenza in un partito, successivamente in un altro partito, perché nel frattempo le cose erano cambiate. Quando si dice la coerenza! A chi non è capitato, infine, di meravigliarsi di fronte ad alcuni manifesti, che ritraggono

SANGINETO - Giornata ecologica con la scuola primaria Una giornata ecologica si è svolta nel fine settimana presso la scuola primaria “Le Crete” di Sangineto. Le scuole primarie del comune di Sangineto hanno aderito al programma internazionale Ecoschools promosso da Foundation for Environmental Education in collaborazione con il Centro di Educazione e Documentazione Ambientale - Dipartimento di Scienze della Educazione dell’ Unical. Il programma è volto alla diminuzione dell’impatto ambientale della comunità scolastica e alla diffusione delle buone pratiche ambientali tra i giovani, le famiglie, le autorità locali e i diversi rappresentanti della società civile. Per la realizzazione del progetto si è resa necessaria la costituzione dell’Eco-comitato, costituito da rappresentanti di genitori, alunni, docenti, personale Ata e membri esterni quali Francesco Cataldo assessore all’ambiente del comune di Sangineto, Patrizia Cinelli responsabile della “Casa Protetta S. Camillo” di Sangineto, Rosalba Palermo presidente “Associazione turistica Pro loco” Sangineto, Franca Santelli, responsabile della comunità socio- educativa “Lo scoiattolo” Sangineto. Emilia Manco Un’urna elettorale

volti noti e che con la politica sono lontani davvero anni luce! Uomini e donne “scaraventati” alle provinciali e alle europee chissà da quale logica, senza una storia di militanza o di impegno sociale alle spalle, dediti da sempre solo alla rispettabile cura della propria famiglia e al lavoro. Non vogliamo mancare loro di rispetto, naturalmente, ma davvero sembrano essere “prestati alla politica” solo perché occorreva completare una certa lista in un certo collegio. Non c’è

pericolo, stiano tranquilli se non si sentono in grado di sedere a Bruxelles o sugli scranni del consiglio provinciale: sistemati così in fondo alle liste, sono al riparo da ogni possibile elezione. Mentre la legge di gattopardiana memoria sarà sempre più viva e vegeta, perché non si rinnova la politica non si guadagna la fiducia degli elettori, se si perpetuano vecchi metodi e vecchi sistemi. Tania Paolino

TORTORA - Oggi, al Comune, convegno Artigiancassa Oggi alle ore 17, presso la sala consiliare del comune di Tortora, si terrà il “Convegno Artigiancassa” che tratterà di finanziamenti agevolati alle imprese e dell'apertura di uno sportello bancario Artigiancassa Point. Nel corso del convegno interverranno: il dott. Carlo Vavalà, direttore Artigiancassa Calabria; il dott. Domenico Brignome, direttore BNL Ag. Scalea; dott. Vincenzo Cicione, funzinario Artigiancassa; dott. Giulio Valente, segretario provinciale CNA; dott. Mauro Zumpano, presidente CNA Cosenza; Rag. Antonio Lacava, responsabile Artigiancassa Point dell'Alto Tirreno Cosentino. La cittadinanza è invitata a partecipare. Martino Ciano


32 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CORIGLIANO - Apollinara riscopre il

candidato Geraci. Ad Apollinara, martedì scorso si è svolta una manifestazione elettorale, nella Piazza antistante la Chiesa, alla presenza di un numeroso pubblico che ha ascoltato con attenzione il dott. Giuseppe Geraci, candidato a sindaco della città, sostenuto dalle liste civiche Movimento Ami.co, Nuovi Orizzonti, Puntiamo al futuro Corigliano nel cuore e dal Movimento Centro Storico per Corigliano. L’incontro è avvenuto in un clima di simpatia ed è stato introdotto dall’ intervento del prof. Tonino Fino,che ha sottolineato la volontà di ridare dignità alle frazioni,migliorando i servizi e facendo sentire la vicinanza dell’istituzione comune e ha poi insistito sulla necessità di prestare ascolto ai cittadini per stabilire un contatto diretto che faccia emergere i bisogni della gente. E’ poi intervenuto il candidato consigliere Franco Le pera,che ha volu-

CORIGLIANO Manifestazione elettorale del rappresentante delle liste civiche. Grossa affluenza di pubblico

Apollinara riscopre il candidato Geraci «Bisogna ridare dignità alle frazioni migliorando i servizi e facendo sentire la vicinanza delle istituzioni

Corigliano

to mettere l’accento sulle battaglie portate avanti per lo sviluppo dell’agricoltura e soprattutto sulla necessità di creare un marchio,anche locale, che dia visibilità alle clementine di Corigliano. Infine ha preso la parola il dott. Geraci,che ha saputo appassionare l’animo degli ascoltatori,non facendo promesse ma trasmettendo fiducia e certezza di impegnarsi a fondo con dedizione per potere risolvere i problemi della città e quelli particolari di Apollinara. Il dott. Geraci ha ribadito di voler ridare centralità alle zone periferiche anche riprendendo la consuetudine dei consigli comunali itineranti,portando gli amministratori nelle frazioni,a diretto contatto con i problemi della gente. La manifestazione si è conclusa fra l’impressione generale di una profonda simpatia e di un positivo interesse nei confronti del dott. Geraci.

CORIGLIANO Secondo il candidato alle europee della sinistra il ridimensionamento potrebbe comportare ricadute negative a tutti i livelli

Pistoia: «Giù le mani dal museo di Sibari» E’ bene ricordare che la città di Cassano ha proposto Sibari come sito patrimonio dell’Unesco CORIGLIANO - “Giu’ le mani dal

museo di Sibari. Il ridimensionamento comporta ricadute negative a tutti i livelli”. Così il candidato alle europee, Giovanni Pistoia sul museo dello Ionio. ““Rimescoliamo le carte”: questo il titolo di un articolo apparso due settimane fa su una testata giornalistica. Con tale espressione, si palesava la volontà di ridurre le competenze dell’area che dipende dal Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide, suddividendole in Alto Jonio e Basso Jonio, portandole in parte, così, in quel di Cosenza. Qualche mese fa, anche una inopinata decisione di declassare le influenze del Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide, unitamente all’Ufficio degli Scavi di Sibari, aveva trovato grosse resistenze nell’opinione pubblica, nei politici della zona e in una decina di sindaci, ma poi tutto è andato nel dimenticatoio. È bene ricordare, a questo punto, che la città di Cassano allo Ionio ha avviato da tempo una pratica per fare di Sibari un sito dell’Unesco come “Patrimonio dell’Umanità”. Ed è appena il caso di ricordare che Sibari è stata una delle colonie più importanti della Magna Grecia ed il suo nome tradotto in ben 40 lingue. Il Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide – dice ancora Pistoia - va, invece, fortePOLLINO – E' stata presentata, all'Università della Calabria, a Rende, la piattaforma di Learning Management Environment uno strumento realizzato nell'ambito del progetto "Sensibilizzazione in favore della salvaguardia ambientale attraverso formazione e informazione (learning management)" finanziato nell'ambito del Programma PON Sicurezza 2000-2006 dal Ministero dell\'Interno e promosso dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La piattaforma, ha spiegato il dott. Paolo Gonzales del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, consente di creare le premesse tecniche per sensibilizzare i cittadini sulle tematiche relative alla salvaguardia dell’ambiente e in particolare alla prevenzione del rischio idrogeologico, in realtà sensibili come quella del Pollino, in quanto la presenza di comportamenti illegali determinano situa-

Sibari e in basso Giovanni Pistoia

La struttura va fortemente potenziata nell’interesse dell’intera Calabria e del meridione

mente potenziato nell’interesse dell’intera Calabria e di tutto il Meridione. Solo una politica fortemente miope può pensare, con la scusante della razionalizzazione, a penalizzare storia, economia e cultura. Ogni eventuale piano di ridimensionamento di tale importante presidio di arte e di cultura deve essere fermamente contrastato. Occorre procedere in direzione esattamente opposta, ossia perseguendo il potenziamento del Museo e delle strutture affini al-

POLLINO Presentata la nuova piattaforma multimediale che riguarderà l’area del Parco del Pollino

Sicurezza ambientale, nuova tecnologia zioni dannose per l’ambiente stesso. Inoltre, la tecnologia consente ai dipendenti degli Enti Locali di acquisire in tempo reale tutti gli elementi necessari per migliorare la loro professionalità in modo tale da poter offrire ai cittadini una risposta esaustiva in tempi rapidi". La Pubblica Amministrazione diventa così partner del cittadino e degli addetti ai lavori con i quali, implementando la loro partecipazione, instaura un rapporto di scambio "per difendere le buone prassi e ottenere maggiori risultati positivi", specie nell'ambito della legalità diffusa. "Il Parco del Pollino - ha poi aggiunto Gonzales - con questo progetto ritengo abbia dimostrato grande intuizione e sensibilizzare il

cittadino, significa diffondere le conoscenze, i programmi e tutti gli elementi utili per far si che quest’ultimo diventi protagonista di un processo e assuma con convinzione i comportamenti virtuosi necessari per l’affermazione della legalità ambientale. D’altra parte l’Ente Locale attraverso la professionalità dei suoi operatori è in grado di applicare un metodo di buona prassi sugli iter tecnico amministrativi in modo da ridurre la distanza dal cittadino e applicare il principio di piena trasparenza della Pa". La novita' del progetto è rappresentata dall'utilizzo delle nuove tecnologie messe a disposizione della tutela ambientale. Per Lina Pierri, della Fondazione Formit, "la piattaforma con-

sente d'instaurare una dimensione diretta con il cittadino e con le persone che in ogni amministrazione, come l'Ente Parco. Attraverso questa piattaforma il dipendente diventa un professionista della Pa capace di utilizzare diverse fonti per garantire al cittadino un servizio e una consulenza specialistica nel settore della prevenzione ambientale. L’operatore contattato direttamente dal cittadino attraverso il web, inizia un percorso di supporto qualitativo e di comunicazione e sensibilizzazione finalizzato ad esprirere un parere su problematiche specifiche che vengono poste direttamente all'Ente Parco. Una tecnologia anche molto semplice che si avvale di un collegamento ad un portale

lo stesso. Si rende necessario rilanciare l’idea di Sibari quale “Sito Mondiale della Cultura” e procedere quindi alla realizzazione di un disegno integrato per Sibari che comprenda aree archeologiche e percorsi guidati, al cui interno l’attuale Museo diventi punto di riferimento qualificante, un vero e proprio centro culturale per la città antica. Da qui l’appello a tutte le istituzioni, alle forze politiche e sindacali, al mondo della cultura e dell’Università, a tutti i cittadini, perché si riprenda un discorso di riappropriazione di quella che è un’identità storicoculturale che appartiene non solo alla Sibaritide ma all’Italia tutta e che ha comunque ricadute, nient’affatto secondarie, sul piano occupazionale”. Insomma una decisa posizione quella assunta dal candidato della sinistra alle europee, che potrebbe comportare forti ripercussioni in ambito sociale e certamente culturale. Portare avanti il nome di SIbari e del museo vuol dire dare un impulso a tutto il comprensorio che si ritroverebbe così proiettato in un’ottica di rivisitazione per quanto concerne i suoi beni così tanto apprezzati in ambito nazionale e internazionale. E’ da sostenere ogni forma di proposta che porti nella giusta direzione della rivalutazione del territorio. con cui si può accedere ad un sistema dove si possono scaricare dei contenuti riguardanti le tematiche ambientali e attraverso le informazioni dirette generare virtuosi percorsi di sensibilizzazione e di comunicazione istituzionale in tema di ambiente. Inoltre dove vi è un quesito tecnico (decreto, provvedimento o procedura) il Comune può direttamente chiamare l'esperto per risolvere l'argomento. Un modo, dunque, per accelerare le procedure attraverso una tecnologia ormai abbastanza diffusa". Stefania Spadafora, per conto dell'Ente Parco del Pollino, ha evidenziato che si tratta di "un progetto multimediale molto importante per la sensibilizzazione dei cittadini e degli enti locali e degli Enti Parco. Importante anche perché punta ad incentivare l'educazione ambientale attraverso un contatto diverso, più rapido e più coinvolgente per la salvaguardia del territorio".


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 33

CROTONE BLACK MOUNTAINS La senatrice del Pd: «Il governo metta in atto misure efficaci per la salute dei cittadini»

Bianchi: «Urgente la bonifica» «Nessun chiarimento dopo l’interrogazione rivolta al Ministro per i rapporti con il parlamento» CROTONE — «I cittadini dell'ex zona industriale di Crotone hanno il diritto di sapere, una volta per tutte, quali insidie minacciano la loro salute e l'ambiente in cui vivono con particolare riferimento al materiale altamente nocivo rilevato nel sottosuolo e sulle superfici delle aree interessate». E’ quanto chiede in un'interrogazione ai Ministri dell'Ambiente e del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, la senatrice Dorina Bianchi, capogruppo Pd in Commissione igiene e Sanità di Palazzo madama. «Come è noto - spiega la senatrice nell'interrogazione - il 25 settembre 2008, la Procura della Repubblica di Crotone, nel corso di un’operazione denominata “Black Mountains”, ha disposto il sequestro di 18 aree ubicate nei comuni di Crotone, Isola Capo Rizzuto e Cutro, sulle quali, a partire dal 1999, sono state realizzate importanti opere edili, sia pubbliche che private, utilizzando materiali con-

siderati altamente pericolosi per la pubblica incolumità e, secondo i primi accertamenti, provenienti dal processo produttivo della Pertusola Sud, una fabbrica che ha operato nella lavorazione dello zinco». «La grave situazione di inquinamento ambientale - ricorda la senatrice - era già stata sottoposta all’attenzione del governo con un'interrogazione rivolta al Ministro per i rapporti con il Parlamento che però non ha corrisposto alle richieste di chiarimento e alla preoccupazione per la salute dei cittadini sollevata dall’interrogazione». «Ora - ribadisce la senatrice Bianchi - chiediamo ai ministri competenti di procedere ad un'eventuale bonifica delle intere aree poste sotto sequestro e ad una indagine sistematica dell'intero territorio crotonese, anche alla luce di un nuovo intervento, lo scorso 18 maggio 2009 del Procuratore del-

la Repubblica di Crotone che ha chiesto e ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari il sequestro preventivo di altri 6 siti sulla scorta dei risultati delle analisi disposte dalla stessa Procura nell’ambito dell'inchiesta “Black Mountains”». «E’ urgente - ribadisce la senatrice - che il governo metta in atto misure efficaci per la tutela della salute dei cittadini considerando che tra i siti sequestrati figurano il campetto giochi di Lampanaro e il parcheggio adiacente alla scuola elementare “San Francesco”, dove, tra l'altro, in due campioni di acque di falda, sono state ritrovate tracce di arsenico. Così come è necessario - conclude Dorina Bianchi - procedere al più presto alla bonifica dell'intera zona ex industriale della città e avviare una indagine sistematica dell'intero territorio crotonese per scongiurare altri ed eventuali disastri ambientali».

Ventidue extracomunitari trasferiti al Sant’Anna CROTONE — Un gruppo di cittadini ex-

tracomunitari, quasi certamente sbarcato clandestinamente durante la notte di martedì, è stato rintracciato all'alba di ieridaicarabinierimentrepercorrevano a piedi la strada statale 106 ionica all'altezzadilocalitàSovereto,interritoriodel comunediIsolaCapoRizzuto(Crotone), dove negli anni passati sono già avvenuti numerosi sbarchi clandestini. Le persone fermate dai carabinieri, tutte sprovviste di documenti di identificazione, sono in tutto 22; secondo quanto accertato dai militari sulla base delle loro dichiarazioni, 5 sono di nazionalità irachena (un uomo, una donna incinta e tre minori); gli altri 17 (12 uomini, 2 donne e 3 minori) sono turchi di etnia curda. Sempre nella mattinata di ieri, altri 3 extracomunitari sono stati rintracciati lungo la sta-

Il centro S. Anna

tale ionica dai militari della Guardia di finanza. I clandestini sono stati trasferiti al centro di prima accoglienza Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.

Le ditte possono partire con la realizzazione delle opere ambientali a Isola, Le Castella, Cutro e Roccabernarda

Isole ecologiche, consegnati i lavori CROTONE — Martedì sono stati con-

segnati i lavori alle ditte che si sono aggiudicate la realizzazione delle “Isola ecologiche” nel Comune di Isola Capo Rizzuto, nella frazione Le Castella e nei centri di Cutro e Roccabernarda. Il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Iritale, insieme agli assessori provinciali Claudio Liotti e Antonio Barberio, e con l’ausilio del dirigente del settore Ambiente, Antonio Leone, si è recato personalmente sui luoghi in cui saranno realizzate le

CROTONE — Con la decisione del 15 maggio 2009, il comitato per la Cultura della Commissione Europea ha approvato l’itinerario culturale “Iter Vitis” di cui fa parte anche il territorio della provincia di Crotone. L’iniziativa di quattro Gal, due italiani (Terre del Gattopardo in Sicilia e Gal Kroton della provincia di Crotone) e

Crotone, Russo nuovo presidente della II Commissione CROTONE — Alfonso Russo è

il nuovo presidente della II Commissione Consiliare, Politiche per lo sviluppo economico e produttivo, pianificazione territoriale, trasporti, lavori pubblici, bilancio - finanze e tributi - programmazione. «Il neo presidente - si legge in un comunicato -, nel ringraziare il suo predecessore per il lavoro svolto ed i componenti della commissione per la fiducia accordata, nel rinnovare il proprio impegno personale anche nella nuova veste, si è detto sicuro che la commissione continuerà, grazie all’apporto di tutti i suoi componenti, a fornire il necessario e fattivo contributo in settori importanti e strategici per lo sviluppo del territorio cittadino».

opere ambientali che l’ente intermedio ha inteso finanziare. La prima tappa è stato l’ex mattatoio di Isola Capo Rizzuto, nei pressi del cimitero cittadino, dove sarà realizzata l’Isola ecologica. Alla cerimonia di consegna dei lavori alla ditta Impresa edile Stillitano G., che si è aggiudicata l’appalto per un importo pari a 57.896,37 euro, ha preso parte anche il sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole. Subito dopo ci si è spostati a Le Castella. Anche in

questo caso la ditta appaltatrice è l’Impresa edile Stillitato G. che si è aggiudicata i lavori per un importo pari a 60.049,08 euro. A Cutro i lavori sono andati alla ditta Battigaglia Costruzioni per un importo di 55.121,46 euro; a Roccabernarda la stessa impresa si è aggiudicata l’appalto per 61.880,28 euro. La realizzazione delle “Isole ecologiche” riguarderà anche i comuni di Casabona, Cirò, Cirò Marina, Cotronei, Pallagorio e Strongoli.

Un momento della consegna dei lavori

La Commissione europea ha approvato l’itinerario culturale dedicato ai vigneti del Vecchio continente

Iter Vitis, via libera dall’Europa due francesi (Pays Vignoble e Midi Pyrenées) ha portato alla nascita nel 2007 dell’associazione Internazionale Iter Vitis, finalizzata alla gestione dell’itinerario cultu-

rale dedicato ai vigneti storici e ai vigneti più belli del Vecchio continente. In breve tempo l’associazione ha riunito ben 13 Paesi Europei ed ha presentato il progetto di

itinerario a Strasburgo dove il 15 maggio ha ricevuto il riconoscimento ufficiale. Dopo l’istituzione del Distretto Agroalimentare della Provincia di Crotone da par-

te della Giunta Regionale Calabrese, un altro importante traguardo è stato raggiunto dal Gal Kroton nell’ambito della promozione e valorizzazione del territorio della provincia di Crotone che entra cosi a far parte di un circuito turistico internazionale importantissimo e che potrà creare nuova attrattiva.

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

AZIENDA CHE OPERA A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE SETTORE SERVIZI ALLE MPRESE

SELEZIONA PER LE ZONE DI CATANZARO-COSENZA-REGGIO C.

VENDITORI: ASSUNZIONE + INCENTIVI AGENTI: FISSO + PROVVIGIONI

azienda leader nel settore alimentare,

• saranno preferite candidature con esperienze e competenze nel settore MARKETING E VENDITE

ricerca per CATANZARO e provincia

Gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:

per attività di vendita con furgone

info@globaltradingbureau.it citando nell’oggetto di riferimento

venditori/agenti ed evidenziando il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003 I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77.

Ica Foods SpA

VENDITORI Garantiamo: provvigioni mensili, premi ed incentivi, automezzo (Ducato), formazione retribuita. Requisiti: patente di guida B, disponibilità ad operare con p. iva. Per info. e colloqui 0968. 727809 (ore ufficio) oppure 335.7274580

www.icafoods.it


Pag. 34

REGGIO

Giovedì 28 Maggio 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

CASO REGGIO La sentenza è stata emessa, nel primo pomeriggio di ieri, dal giudice per le udienze preliminari, Antonio Battaglia

Pressioni su magistrati, tutti assolti I sei erano accusati di aver costituito un comitato d’affari per condizionare i magistrati della Dda reggina REGGIO CALABRIA — Sono stati tutti assolti i sei imputati accusati di essere gli autori di un presunto comitato d’affari che avrebbe cercato di condizionare alcuni magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. La sentenza è stata emessa, nel primo pomeriggio di ieri, dal giudice per le udienze preliminari, Antonio Battaglia, alla fine dei giudizi abbreviati iniziati oltre un anno fa. Il 3 novembre scorso il pm di Catanzaro, Vincenzo Capomolla, nell’epilogo della requisitoria, aveva chiesto che fosse inflitta una pena di quattro anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa e minacce aggravate dalle modalità mafiose a Paolo Romeo, ex deputato del Psdi, e a Francesco Gangemi, direttore del periodico “Il Dibattito”. Mentre era stata richiesta l’assoluzione per non aver commesso il fatto per gli altri quattro imputati: Amedeo Matacena, ex deputato di Forza Italia, Riccardo Partinico, collaboratore de

“Il Dibattito”, l’avvocato Giorgio De Stefano, ritenuto referente dell’omonima cosca della ’ndrangheta, e l’ormai defunto Francesco Gangemi, legale e cugino dell’omonimo giornalista. Per l’accusa, nel corso del processo, il periodico “Il Dibattito” sarebbe stato utilizzato per pubblicare notizie riservate relative a indagini delicate, ed anche per denigrare i magistrati della Dda, in modo da fare indebite pressioni su di loro al fine di condizionarne alcune inchieste sui rapporti tra mafia e politica. I magistrati parte offesa nel processo sono Salvatore Boemi, Franco Mollace,

Enzo Macrì e Roberto Pennisi. Agli accusati era contestato il concorso nell’associazione mafiosa “inizialmente diretta dalla cosca De Stefano-Tegano, e poi dalla struttura unitaria di vertice della ’ndran-

gheta insediatasi dopo la pax mafiosa”. Il sodalizio, sempre secondo le accuse, grazie anche alla campagna di aggressione e delegittimazione operata col periodico diretto da Gangemi, diffuso anche in carcere, avrebbe tentato di intimidire e condizionare l’attività dei magistrati, in modo da garantirsi vantaggi quali la conoscenza di notizie segrete, l’aggiustamento dei processi, il trasferimento di toghe scomode o di detenuti, la conquista di posti di lavoro e il controllo di attività economiche e di appalti pubblici, come dell’attività politico-amministrativa, con precisi collegamenti con vari livelli istituzionali e politici. Le indagini, avviate dall’ex pm di Catanzaro, Luigi De Magistris, avevano portato anche all’arresto di alcuni degli imputati. L’accusa ha sostenuto che la ’ndrangheta, a seguito dell’operazione Olimpia della metà degli anni Novanta, aveva attuato una sorta di strategia per deligittimare i magistrati che avevano

condotto quella inchiesta e quella dei collaboratori di giustizia. Dall’altra parte l’avvocato Giuseppe Fonte, difensore di Paolo Romeo, è soddisfatto della sentenza in quanto «l’assoluzione del mio assistito da tutte le imputazioni - afferma - oltre ad essere un atto di giustizia rappresenta la conclusione di un periodo, non soltanto investigativo, molto triste della nostra storia giudiziaria». «La costruzione - prosegue - di teoremi accusatori giuridicamente alquanto improbabili è stata la peggiore testimonianza di una crisi del sistema giustizia, negli ultimi anni, molto forte sia nel distretto di Corte d’Appello di Catanzaro che di Reggio Calabria. Il “caso Reggio” si conclude con l’assoluzione di tutti gli imputati e del mio assistito nei cui confronti, non deve essere sottaciuto, all’epoca, venne, addirittura, applicata la custodia cautelare in carcere». Claudia Vellone

Il ministro Vito: «Per lo scalo “Tito Minniti” L’European Junior Cup “punta” sulla riva dello Stretto più di 30 milioni di euro per 11 interventi» Gara valida per la qualificazione degli arcieri europei ai giochi olimpici giovanili di Singapore

REGGIO CALABRIA — «Il 10

maggio scorso per la ridotta visibilità nell’area aeroportuale si è determinata la chiusura dello scalo “Tito Minniti” di Reggio Calabria, decisione assunta in relazione alle particolari caratteristiche morfologiche dell’aeroporto, al fine di assicurare, comunque, le ottimali condizioni operative, secondo quanto disposto dall’Enac (Ente Nazionale dell’Aviazione Civile)». E’ quanto ha dichiarato il ministro per i rapporti con il Parlamento, on. Elio Vito, rispondendo in question time alla Camera dei Deputati all’interrogazione dell’on. Francesco Nucara. «Per le operazioni di atterraggio e decollo, infatti- ha proseguito Vito - sono previsti alcuni minimi di visibilità, al disotto dei quali non è consentito procedere ulteriormente. Gli standard internazionali, prevedono che in caso di bassa visibilità devono essere in ogni caso sospesi decolli e atterraggi». «Il 13 maggio scorso - ha spiegato il ministro - è stato sottoscritto un protocollo di intesa tra Ministro delle Infrastrutture, Enac e Regione Calabria, per un miglior utilizzo dello scalo stesso». «La destinazione dei fondi per lo sviluppo delle infrastrutture

aeroportuali della Calabria, prevista dal protocollo di intesa, siglato da Enac, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Regione Calabria, Sacal (che gestisce l’aeroporto di Lamezia Terme), Aeroporto Sant’Anna (Crotone) e Sogas (che gestisce l'aeroporto di Reggio Calabria), ha assegnato a quest’ultimo aeroporto una somma pari a euro 30.100.000, finanziata attraverso i Pon (Programmi Operativi Nazionali-Trasporti), i Por (Programmi Operativi Regionali Calabria), Fondi Fas e fondi privati, per complessivi 11 interventi. Fra questi in particolare, l’ammodernamento delle apparecchiature elettriche, il miglioramento del controllo operativo, la realizzazione del nuovo piazzale, il potenziamento complessivo delle infrastrutture di volo con lo spostamento degli hangar». «Il Governo - ha concluso Vito si augura che il protocollo possa consentire di superare le criticità fin qui evidenziate, anche in considerazione della prevista chiusura dell’aeroporto di Catania, delle difficoltà, di carattere generale, delle infrastrutture calabresi, quali le reti viarie, stradali e ferroviarie, e dell’imminente stagione estiva».

REGGIO CALABRIA — Reggio, città dei grandi eventi. La più grande polis della Calabria, dal 18 al 23 maggio 2010, infatti, sarà la location della “European Junior Cup”, ultima gara valida per la qualificazione degli arcieri europei e del bacino del Mediterraneo in vista della prima edizione dei giochi olimpici giovanili che si terranno a Singapore dal 14 al 26 agosto 2010. L’evento, per il quale in riva allo Stretto si ritroveranno oltre trenta rappresentative nazionali, è stato presentato a Palazzo San Giorgio dai vertici del Comune; da Mario Scarzella, presidente federale Fitarco e presidente Emau (Unione Europea e del Mediterraneo di tiro con l’arco); da Giovanni Giarmoleo ed Alvaro Carboni, presidente regionale e segretario generale della federazione tiro con l’arco. All’incontro con la stampa hanno preso parte anche i presidenti regionale e provinciale del Coni, Demetrio Praticò e Giovanni Filocamo. Sono stati proprio questi ultimi a sottolineare l’importanza dell’iniziativa internazionale. In particolare Praticò, il quale ha evidenziato come «Reggio Calabria sia stata preferita a Mosca in qualità di location della qualificazione», sostenendo che «determinate manifestazioni contribuiscono alla conoscenza di certe discipline, oltre a favorire il confronto tra migliaia di giovani: ai ragazzi, infatti, è necessario impartire, tramite lo sport, valori quali l’etica, il fair play, il rispetto delle regole per una crescita sana». «Con questo appuntamento daremo vita ad un altro momento di sviluppo per l’intera Città», ha detto il vice sindaco Giuseppe Raffa per il quale «Reggio si sta proiettando, anche attraverso il turismo sportivo, verso orizzonti più ampi, dimostrando la sua ospitalità e la capacità ad intercettare eventi di un certo livello che vedano il territorio protagonista». «E’ stata scelta Reggio Calabria - ha poi precisato Scarzella - nonostante la candidatura russa, a fronte della già constatata valenza organizzativa in occasione della fase nazionale dei

Il tavolo della conferenza stampa

Giochi della Gioventù organizzati sullo Stretto nel 2006. Nonostante il tiro con l’arco sia inserito nell’elenco degli sport minori, significativi i successi ottenuti a livello olimpico, ed importanti i numeri che registrano una crescita, soprattutto nel settore giovanile». A concludere la carrellata di interventi il sindaco Giuseppe Scopelliti, il quale ha espresso il suo

compiacimento «per la possibilità di ospitare un evento del genere, che costituisce un ulteriore tassello per la crescita della Città e che si sposa perfettamente con le strategie e le azioni amministrative messe in campo negli ultimi anni. Questo appuntamento sportivo - ha concluso Scopelliti - così come quelli già realizzati e quelli che prenderanno vita nel territorio, i quali si configurano sempre per il loro respiro internazionale, contribuisce a dare ai nostri concittadini e non, un’immagine nuova e positiva della realtà reggina». a. l.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 35

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA COMUNE L’Assise elettiva di palazzo san Giorgio, riunitasi nella giornata di ieri, ha discusso i nove punti inseriti all’ordine del giorno

PdL, ufficializzato il gruppo unico Approvati i progetti per la strada tra via Tre Mulini e ponte di Agraria e per due campi di calcetto in località Benfatto REGGIO CALABRIA — E’ durata poco più di un paio d’ore la riunione di ieri del Consiglio Comunale di Reggio Calabria. Convocato dal presidente Aurelio Chizzoniti, il Civico Consesso, al quale erano presenti 25 consiglieri, si è confrontato, precisamente, su nove punti inseriti all’ordine del giorno, gran parte dei quali riferiti a riconoscimenti di debiti fuori bilancio. Molto strutturata la fase dedicata ai preliminari: in particolare, l’inizio dei lavori è stato dedicato all’ufficializzazione, da parte del presidente dell’assemblea, della costituzione del nuovo gruppo del Popolo delle Libertà, presentato proprio a palazzo San Giorgio nei giorni scorsi. Costituito da ventiquattro consiglieri, il gruppo è guidato da Antonino Nicolò, il quale ha messo in evidenza come la composizione del gruppo unico «rappresenti una felice esperienza politica capace di unire non solo due grandi partiti quali Alleanza Nazionale e Forza Italia, ma anche le liste civiche che avevano supportato la coalizione di centrodestra». L’avvio del dibattito, quindi, è stato preceduto dagli interventi di Paolo Gatto, Giovanni Minniti, Demetrio Berna, Demetrio Delfino, Bruno Ferraro e Massimo Canale. La discussione si è aperta, secondo calendario, con la breve relazione dell’assessore all’Urbanistica Demetrio Porcino riguardo la “Strada di collegamento via Tre Mulini – ponte di Agraria località Feo di Vi-

Organizzata la raccolta delle adesioni in tutta la provincia

Il Pd lancia una sfida ai fautori del “porcellum” Franceschini in città nel pomeriggio del 5 giugno

to”, sulla quale l’aula, a maggioranza, si è espressa favorevolmente. Subito dopo è toccato all’assessore Rocco Lascala soffermarsi sulla serie dei riconoscimenti di debiti fuori bilancio. Una relazione generale quella del titolare dell’assessorato alle Finanze, il quale, essendo unico l’argomento, pur comprendendo cinque dei punti previsti, ha spiegato come quest’ultimi, poi approvati, si riferissero «ad alcune sentenze del Tribunale del Lavoro relative a compensi di dipendenti comunali». L’Assise elettiva di palazzo san Giorgio ha, dunque, avviato il confronto sul “Progetto per la realizzazione di due campi di calcetto in località Benfatto di Villa San Giuseppe”. Sull’argomento l’Assemblea muni-

cipale ha ascoltato il consigliere Pasquale Molisani, tra l’altro presidente della Commissione “Assetto del territorio”: «Si tratta - ha detto della realizzazione di una struttura sportiva, il cui progetto è munito di tutti i pareri di conformità tecnica e sul quale la Commissione consiliare preposta si è espressa favorevolmente». La votazione favorevole, preceduta dagli interventi dei consiglieri Demetrio Berna e Giuseppe Plutino, ha poi condotto alla discussione sulla realizzazione di un Centro Benessere all’interno dell’area sportiva di Parco Caserta, in merito alla quale si è registrato nuovamente il contributo del consigliere Morisani: questo punto così come l’ultimo (riguardante la rimodulazione del Psu) ha ottenuto l’approvazione.

GERACE A Cinque Martiri, nei pressi della Cittadella, un sopralluogo dell’ufficio tecnico del Comune

Continuano gli smottamenti e i crolli

mocratico reggino lancia la sfida ai fautori del “porcellum”. Un progetto di legge d’iniziativa popolare, finalizzato al ripristino delle preferenze per l’elezione della Camera dei Deputati, è stato presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa dei vertici provinciali del Pd. Serviranno 50 mila firme per modificare la normativa introdotta alla vigilia delle politiche del 2006, che prevede le cosiddette “liste bloccate”. La raccolta delle adesioni è già partita e, nelle prossime settimane, si moltiplicheranno i gazebo in tutti i quartieri di Reggio e in ogni centro della provincia. Ad illustrare l’iniziativa sono stati il segretario provinciale Giuseppe Strangio e la delegata del partito a questa tematica, Alessia Zappia. L’occasione è servita anche per presentare la prossima visita in riva allo Stretto del leader del Pd Dario Franceschini. Quest’ultimo ha scelto Reggio Calabria per chiudere la campagna elettorale e, dal palco che verrà allestito sul lungomare, sarà collegato in diretta via satellite con Trieste, per una simbolica unione dei due estremi della penisola. L’appuntamento con il segretario nazionale è fissato per il pomeriggio di venerdì 5 giugno, nel tratto della via marina prospiciente piazza Indipendenza. Sul ripristino delle preferenze, Giuseppe Strangio ha evidenziato come «si tratti di una battaglia di vitale importanza per la democrazia, al fine di restituire piena libertà di scelta ai cittadini». Da parte sua, Alessia Zappia

GERACE — E’ ancora emergenza crolli. Continuano gli smottamenti ed i crolli a danno della rupe di Gerace. Proprio nei giorni scorsi in conseguenza del grande ed inatteso caldo un sopralluogo dell’ufficio tecnico del Comune in località Cinque Martiri nei pressi della Cittadella (storico insediamento di numerosi laboratori artigianali di lavorazione della terracotta e dove tuttora vi sono gli antichi forni di cottura) ha messo in evidenza un movimento di massa che rientra nella classificazione di Crudens- Varnes nell’ambito dei crolli. Un movimento che ha determinato il distacco di un grosso masso facente parte della rupe sulla quale è ubicata la Cittadella. Tale masso, cadendo, si è posizionato in maniera tale da costituire grave pericolo per l’incolumità dei cittadini proprietari di orti che vi si recano per lavorare. È evidente che la frana costituisce l’aggravamento di una situazione già in passato oggetto di sopralluogo, an-

che da parte della Commissione grandi rischi, nominata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’area segnalata era già stata inserita nel Pai da parte dell’Autorità di bacino regionale, come area ad alto rischio e classificata come R4. «La situazione - specifica il tecnico Domenico Romeo - è ulteriormente aggravata dal fatto che sulle aree oggetto dell’attuale sopralluogo, insistono dei fabbricati realizzati in epoca remota e ricadenti nel Centro Storico. Fabbricati che sono ubicati quasi sul ciglio del fronte di frana, e la cui tipologia strutturale è poco consistente essendo costituita dal tipo misto di pietrame e muratura di mattoni, con abitazioni per lo più a due piani fuori terra». «La natura del terreno è di tipo argilloso - sottolineano il sindaco Salvatore Galluzzo con il tecnico Romeo e sebbene al momento le abitazioni vicine non appaiano direttamente interessate dall’accertato distacco, tenuto conto che un eventuale ed im-

REGGIO CALABRIA — Il “Reggio Ca-

CULTURA Dal 3 al 7 giugno, al teatro Cilea, una grande settimana di musica che riunirà in concerto tanti artisti

labria Top Jazz Festival”, dal 3 al 7 giugno, al teatro Cilea di Reggio Calabria, promosso dal Comune di Reggio Calabria con la collaborazione dell’Associazione Culturale Jonica e della rivista Musica Jazz. Per la ventiseiesima volta Musica Jazz, il mensile specializzato della Hachette Rusconi, ha rinnovato la sua iniziativa chiamata “Top Jazz”, il grande referendum, ormai diventato una sorta di istituzione, tra i critici specializzati italiani e che dall'anno scorso si è trasformata in un esame esclusivamente del jazz nazionale, per adeguarsi alla sua grande, generale crescita artistica. Giunto alla seconda edizione edizione, il Reggio Calabria Top Jazz Fe-

provviso ulteriore cedimento del fronte di frana, anche per la tipica caratteristica del terreno, non darebbe nessun segno premonitore. Pertanto su segnalazione dell’ufficio tecnico stesso il Sindaco, nella qualità di organo locale di Protezione Civile, ha avviato un monitoraggio constante dei siti di frana». L’ufficio tecnico ha ancora invitato il Sindaco, qualora lo ritenesse opportuno, ad intraprendere ogni altra ulteriore iniziativa di propria competenza, attivando anche tutte quelle misure preventive previste dalla direttiva Nazionale di Protezione Civile, ai fini della salvaguardia della pubblica e privata incolumità. Il verbale di perizia tecnica è stato già inoltrato all’Utg di Reggio Calabria, all’Ex Genio Civile, al Presidente dell’Amm. ne Provinciale, all’Assessorato Regionale ll. pp., all’Assessorato Regionale alla Protezione Civile, all’Autorità di bacino regionale, per i successivi adempimenti di relativa competenza.

Il tavolo di presentazione dell’iniziativa

REGGIO CALABRIA — Il Partito De-

Il “Reggio Calabria Top Jazz Festival” stival anche quest’anno ripropone la formula che ne ha decretato il successo lo scorso anno: una grande settimana di musica che riunirà in concerto gran parte dei musicisti vincitori del “Top Jazz”. Inoltre il programma sarà arricchito ulteriormente dalla presenza di due grandi ospiti internazionali provenienti entrambi dall’area mediterranea, a testimoniare una grande attenzione verso questa area geografica, già portata avanti con grande successo dal Festival “Ru-

mori Mediterranei” di Roccella Jonica: la grande cantante israeliana Noa e il libanese Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo. Ad aprire il “Reggio Calabria Top Jazz Festival”, mercoledi 3 giugno, un super quintetto guidato dal pianista Franco D’Andrea e composto anche da Gianluca Petrella al trombone, Daniele D’Agaro al sassofono, Fabrizio Bosso, alla tromba e Zeno De Rossi alla batteria. Seguirà la Lydian Sound Orchestra diretta dal vicentino Riccardo Braz-

zale. La seconda giornata del “Reggio Calabria Top Jazz Festival”, giovedì 4 giugno si apre con il duo composto dal pianista inglese Huw Warren e dalla cantante Maria Pia De Vito. A seguire il quartetto di Gabriele Mirabassi. Venerdi 5 giugno aprirannno la serata i Quintorigo con le originali interpretazioni della musica dell'indimenticabile Charles Mingus. Seguirà “Apogeo” uno straordinario quintetto guidato da un indiscutibile maestro come il contrabbassista Giovanni Tom-

ha sostenuto che «con le liste bloccate viene leso un principio essenziale, quello della rappresentatività. Non c’è da sorprendersi, dunque, se i parlamentari che vengono nominati dai vertici di partito si disinteressano dei problemi del territorio». Per il Pd, è stato ribadito nel corso dell’incontro, è un percorso coerente con l’azione politica condotta finora: «Il Partito Democratico calabrese ha posto come architrave del suo statuto il principio in base al quale sono i cittadini a dover scegliere i loro rappresentanti nelle assemblee elettive, e non le segreterie romane. Per questo sosteniamo sempre e comunque la linea del voto di preferenza e delle primarie». Strangio ha inoltre riservato parole d’elogio a Franceschini: «Abbiamo apprezzato la netta discontinuità con il passato che ha dimostrato non solo nell’organizzazione del partito, ma anche nel merito di delicati temi politici. Va ricordata la battaglia a sostegno dei giovani talenti, che ha confermato, ove ce ne fosse stato bisogno, la bontà dei voucher formativi banditi dal Consiglio regionale, prendendo le distanze dall’incomprensibile polemica del senatore Ichino. Ma di Franceschini – ha concluso il segretario provinciale - abbiamo gradito anche il modo discreto ed efficace con cui ha sostenuto l’area metropolitana e l’attenzione verso i problemi del Mezzogiorno, completamente scomparso dall’agenda politica nazionale». Angela Latella

maso. Ad aprire la serata di sabato 6 giugno, lo straordinario duo composto da: Michel Godard alla tuba e Antonello Salis, al pianoforte e fisarmonica. Subito dopo il “Fado Project” di Rabih Abou-Khalil, suonatore di oud, il liuto arabo, che ha creato, dalla fusione del jazz con le musiche del Medio Oriente, un proprio linguaggio musicale ed un particolare stile ritmico, guadagnandosi un'alta reputazione come compositore e strumentista presso gli ambienti d'avanguardia della musica araba. Reggio Calabria Top Jazz Festival chiuderà domenica 7 maggio con il pianista pugliese Livio Minafra e chiusa dal “Genes & Jeans Tour” dalla grande cantante israeliana Noa con la sua band.


36 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA ROSARNO Beccato dalla Polizia Provinciale un settantenne che effettuava lavori di riempimento sull’argine dell’alveo del fiume Mesima

Natura deturpata, una denuncia L’uomo aveva cercato di ricavare una maggiore porzione di terreno in prossimità di una sua proprietà ROSARNO — A Rosarno la polizia provinciale denuncia una persona per deturpamento di bellezze naturali. Un risultato raggiunto grazie all’intensificazione dei controlli in tutti i settori, dovuti anche al protocollo d’intesa sottoscritto tra la Commissione Straordinaria del Comune di Rosarno (Bagnato - Campolo - Fusaro) e la Polizia Provinciale di Reggio Calabria diretta da Domenico Crupi. Nell’ambito di queste attività e a seguito di mirate indagini, gli agenti della Polizia Provinciale di Reggio Calabria hanno denunciato F. C. di anni 70 di Rosarno, lo stesso al fine di ricavare una maggiore porzione di terreno in prossimità di un fondo di sua proprietà, effettuava lavori di riempimento sull’argine dell’alveo del fiume Mesima, in area demaniale, deturpando e/o alterando le bellezze naturali del luogo. Tutta l’area è stata posta sotto sequestro giudiziario e messa a diREGGIO CALABRIA — «E’ assoluta-

mente inaccettabile, e da respingere con forza, la disposizione di servizio della direzione sanitaria aziendale dell’Asp di Reggio Calabria con la quale, dal prossimo 1 giugno, i pronti soccorsi di Palmi, Oppido e Taurianova saranno al servizio dei cittadini solo nelle ore notturne». Lo afferma in una nota Enzo Infantino, segretario provinciale del partito dei comunisti italiani, per il quale il provvedimento in questione firmato, gli dal direttore sanitario aziendale Enzo Rupeni, «è l’ennesimo atto contro il centrosinistra, che di fatto lo danneggia, e soprattutto va a svantaggio della popolazione che è stanca di vedersi scippare servizi essenziali da parte di un commissario che bada soltanto a far quadrare i conti senza tenere in debita considerazione quelli che sono le legittime esigenze di avere finalmente una sanità efficiente». Intantino, sposta poi le sue considerazioni sull’Azienda sanitaria provinciale di

Mileto, rubate per la terza volta le plafoniere della stazione Fs

sposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. «Tale intervento - afferma il comandante della Polizia Provinciale, Dott. Domenico Crupi - rientra nel piano dei controlli in materia

ambientale su tutto il territorio della Provincia mirati alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio e delle sue bellezze naturali». c. v.

Infantino: «Inaccettabile solo il servizio notturno nei pronti soccorsi di Palmi, Oppido e Taurianova» Reggio ed afferma: «A questo punto è evidente che il generale Cetola e il suo gruppo di collaboratori stanno facendo di tutto per esacerbare gli animi della popolazione la quale, in questi anni di commissariamento dell’Asp - avvenuto ricordiamo per disposizione del Governo centrale in quanto si erano rilevati delle pesanti infiltrazioni mafiose - aveva nutrito legittime speranze per vedere migliorare il servizio sanitario nella nostra provincia. Cetola nelle sue funzioni di commissario del governo invece di ascoltare il territorio e di tenere in considerazione le proposte suggerite dai Sindaci della città degli ulivi, dalla Cgil, Cisl Uil e dai sindacati dei medici (proposte che tengono in debito conto da un lato la necessaria razio-

nalizzazione e dall’altro la garanzia delle prestazioni sanitarie a tutta la popolazione della Piana senza perciò chiudere i presidi ospedalieri) ha seguito imperterrito una strada che è quella della chiusura dei pronti soccorsi». Una decisione, fa notare Infantino, che non può essere accettata dai comunisti italiani e dalla quale il partito prende le distanze. «Anzi - sottolinea -, riteniamo opportuno a questo punto, visti i fallimenti fin qui registrati dal commissariamento, che il Presidente Loiero, anche se in questo caso non abbia nessuna responsabilità, intervenga autorevolmente nei confronti di Cetola per far ritirare la disposizione di servizio che, di fatto, è il preludio della chiusura dei nosocomi di Palmi, Oppido e Taurianova».

Questo pomeriggio presso il lotto Quistelli della Facoltà di Architettura la seconda fase del progetto “Alterazioni”

MILETO — Atti vandalici nella stazione di Mileto. Per la terza volta in appena un mese sono state asportate le nuove plafoniere. Prosegue l’azione di alcuni vandali scatenati che hanno preso di mira la stazione di Mileto. Ancora una volta le nuove plafoniere situate lungo il sottopasso sono state rubate. Le stesse erano già state asportate una prima volta ad aprile e, una seconda volta, solo quindici giorni fa. Tempestiva, ma anche inutile, è stata quindi la sostituzione delle plafoniere rubate, dal momento che appena qualche giorno dopo sono sparite per la

terza volta. Da segnalare, inoltre, che nella stazione di Mileto, nel corso dello scorso anno, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs) ha investito circa diecimila euro per interventi di restyling (che hanno interessato facciata, atrio e sottopasso) e per attività di manutenzione ordinaria, a fronte dei continui atti vandalici. Le Ferrovie dello Stato stigmatizzano questi episodi che, oltre a causare un danno economico all’Azienda, provocano il degrado di un bene comune e disagi alla collettività. c. v.

In breve....

Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. La prossima data in programma è il 9 giugno.

Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G. Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: mercoledì 10 giugno 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott. ssa A. Rossi; mercoledì 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò.

“Performance”, azione artistica collettiva

Camera di Commercio, solidarietà concreta alle imprese abruzzesi

REGGIO CALABRIA — Al via la seconda fase del progetto “Alterazioni: processi sintatticamente simili” organizzato dall’associazione Eventoarea Onlus. La sessione, denominata “performance”, che si svolgerà alle 18,30 di questo pomeriggio presso il lotto Quistelli della Facoltà di Architettura di Reggio, è la prosecuzione della prima fase che ha visto gente comune elaborare - in un’azione artistica collettiva - un autoritratto nel confrontarsi col proprio volto. Una sorta di consegna simbolica di un’immagine che rappresenta ciò che si vede di sé e, di conseguenza, si mostra agli altri. I quasi quattrocento autoritratti raccolti costituiscono la materia con la quale oggi pomeriggio gli artisti calabresi Walter Carni, Gianfranco Scafidi e Carmine Torchia elaboreranno dei processi sintattici e da questi «ordineranno l’opera utilizzando linguaggi differenti (musica, installazione, performance). Il lavoro degli artisti - è scritto in un comunicato - apportando alterazioni successive, apre a relazioni diverse da quelle consolidate, per generare così la necessità di ripensare i dati acquisiti, modificandoli e ristrutturandoli, come avviene in ogni processo cognitivo». Il progetto, organizzato da Eventoarea Onlus - as-

REGGIO CALABRIA — La Camera di Commercio di Reggio Calabria manifesta la propria solidarietà alle imprese abruzzesi colpite dal terremoto destinando ingenti risorse per la ripresa delle attività economiche. L’ente reggino, nel corso dell’ultima riunione della Giunta Camerale, ha deliberato lo stanziamento di 250 mila euro al fine di supportare finanziariamente il sistema imprenditoriale abruzzese piegato dal sisma. «La Giunta della Camera di Commercio di Reggio Calabria - dichiara il presidente dott. Lucio Dattola - ha voluto offrire un aiuto alle imprese abruzzesi colpite dal terremoto, manifestando un impegno concreto ed una generosità straordinaria in occasione di un evento – quello del sisma - che accumuna tragicamente Reggio e L’Aquila». Le risorse del fondo verranno interamente investite nelle attività produttive delle imprese abruzzesi danneggiate attraverso la gestione coordinata delle Camere di Commercio, alle quali spetterà di identificare le aree e i settori di intervento prioritari in questa fase di emergenza, al fine di assicurare anche la tenuta occupazionale.

A breve una fase successiva “installazione”, in cui gli artisti allestiranno una sala della facoltà

sociazione che collabora con enti pubblici e privati, in particolare con la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, con la quale è stato sviluppato in collaborazione “Alterazioni- vedrà una fase successiva denominata “installazione”, in cui gli artisti allestiranno, con sottofondo musicale, una sala della facoltà reggina con tutti gli autoritratti raccolti. Ang. Lat.

Lucio Dattola, presidente Camera di Commercio

«Il sistema camerale non è nuovo all’attuazione di politiche perequative e di solidarietà - prosegue il presidente Dattola - di solito però è la Calabria, quale regione svantaggiata, a beneficiare di tali interventi. In questo caso è avvenuto incredibilmente il contrario e, una volta tanto, siamo noi a fare la parte dei finanziatori aiutando un sistema imprenditoriale più avanzato che ha subito una dura battuta di arresto a causa del terremoto»


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 37

VIBO VALENTIA E PROVINCIA I carabinieri hanno apposto i sigilli ad un’area in cui erano ammassati oltre 10 quintali di materiale altamente inquinante

Sequestrata discarica di rifiuti speciali Dall’eternit a residui di lavorazioni industriali. Finanche mobili ed elettrodomestici VIBO VALENTIA — Una discarica abusiva è stata scoperta e sequestrata dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia con il supporto dei loro colleghi dell’ottavo elinucleo. Il fatto è avvenuto a San Gregorio, un comune alle porte di Vibo, dove, grazie anche alle indicazioni fornite dai velivoli di stanza in località Aeroporto ed a quelle di alcuni cittadini della zona, i militari hanno rinvenuto in località Cucullia una vasta area adibita illegalmente a discarica di ogni tipo di rifiuti speciali ed inquinanti. Gli inquirenti hanno anche riscontrato come un fosso a pochi metri da una strada provinciale fosse stato trasformato in una vera e propria fogna a cielo aperto. Al suo in-

terno erano stati infatti ammassati oltre 10 quintali di rifiuti speciali altamente inquinanti tra cui pannelli di eternit, residui plastici e ferrosi di lavorazioni industriali, carcasse di mobili ed elettrodomestici ed, addirittura, scarti e frattaglie di animali. L’area, dell’estensione di oltre 600 metri quadrati è stata delimitata e posta sotto sicurezza. Sono inoltre state informate la competenti autorità per la bonifica ed il ripristino delle indispensabili condizioni igieniche, dato che i resti di macellazione già avevano attirato nella zona numerosi cani randagi ed insetti senza contare il terribile fetore che poteva essere avvertito già a decine di metri di distanza.

VIBO VALENTIA — Salgono a due le vit-

te agricolo. Mentre il conducente Michel Salimbeni, 24 anni, operaio, è in prognosi riservata. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri della stazione di Mileto diretti dal luogotenente Rosario Di Lorenzo che hanno lavorato tutta la notte per le incombenze del caso, il conducente del mezzo, una moto di grossa cilindrata, che viaggiava senza casco, dopo aver travolto la donna, ha proseguito la corsa per una trentina di metri, rompendo un cancello per poi schiantarsi contro un muro.

VIBO VALENTIA — L’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta -, ha incontrato i rappresentanti della Società Eni e “Basalti Energia” «al fine di esaminare le possibili soluzioni al problema della delocalizzazione dei depositi costieri colpiti da apposita ordinanza emanata dal Commissario Delegato all’Emergenza-Vibo del luglio passato». Presente all’incontro anche Francesco De Grano, in rappresentanza dello stesso Ufficio del Commissario. «La riunione - prosegue il comunicato ha sostituito la Conferenza dei Servizi che avrebbe dovuto svolgersi nei giorni scorsi al Comune di Vibo

Delocalizzazione Eni, confronto con la Regione

avranno, inoltre, l’obiettivo di verificare, in maniera concreta, la comune volontà di procedere verso un percorso di soluzione condiviso delle delocalizzazione dei depositi costieri, della bonifica dei terreni e della successiva destinazione dei terreni bonificati ad altre finalità, fermo restando la facoltà delle parti di tutelare i propri diritti in sede giuridica. L’esito di tali riunioni tecniche - è detto a margine della nota - verrà ufficializzato in una Conferenza dei Servizi, che sarà tenuta il prossimo dieci giugno. In sede di conferenza dei servizi si concorderà l’eventuale proroga dell'obbligo di delocalizzazione con l’emissione di una nuova ordinanza».

VIBO VALENTIA — «Un investimento

considerevole, pari a 600mila euro, per ristrutturare e ammodernare l’Istituto nautico di Pizzo. È quanto sta realizzando l’Amministrazione provinciale attraverso un articolato piano d’azione già avviato e suddiviso in quattro diversi interventi. A tirare le fila dell’iniziativa - si legge in una nota dell’ente - sono gli assessori Giuseppe Barbuto (Edilizia scolastica) e Gianluca Callipo (Impiantistica sportiva). Quest’ultimo, in particolare, ha effettuato ieri (martedì per chi legge, ndr) un sopralluogo per verificare l’andamento dei lavori e confrontarsi con la dirigenza scolastica sulle priorità da affrontare. Al momento, infatti, si sta provvedendo

VIBO VALENTIA — Con una lezione magistrale del direttore dell’Unità operativa di Neurologia di Modena, Norina Marcello, medaglia d’oro del Ministero della Sanità, sul “Day Tia”, il progetto nazionale di prevenzione secondaria dell’ictus ischemico, il Rotary Club di Vibo Valentia ha concluso la stagione convegnistica per il 2008/2009. L’evento si è caratterizzato anche per la cerimonia di consegna del Paul Harris, il massimo riconoscimento del Rotary International, alla neurologa vibonese trapiantata in Emilia Romagna e al cavaliere del lavoro Filippo Callipo e la donazione di tre defibrillatori alVIBO VALENTIA — Gli alunni dell’Isti-

tuto professionale “De Filippis” a contatto diretto col mondo del volontariato, attraverso uno stage formativo, che si è svolto presso il Csv (Centro Servizi al Volontariato) di Vibo Valentia, guidato dal Presidente Roberto Garzulli. Lo stage ha coinvolto 16 ragazzi frequentanti la IV e la V classe sezione A dell’Ipssctspg cittadino diretto da Michele Piraino. Vari i temi che gli alunni, accompa-

Centauro travolge una donna: muore anche il passeggero time dell’incidente avvenuto intorno alle 22 di martedì a Comparni, frazione del comune di Mileto, costato la vita ad una donna di 58 anni, Barbara G. Gromol, insegnante in pensione, di origine tedesca, travolta e uccisa da un centauro. All’ospedale di Vibo Valentia, dove era stato trasportato assieme al conducente della moto è morto anche il giovane seduto sul sedile posteriore del mezzo, Fortunato Perrotta, 29 anni, braccian-

L’assessore Greco ha incontrato i vertici della società. Domani riunione a Roma Valentia. L’assessore Greco ha, però, voluto incontrare i rappresentanti delle due società coinvolte nei processi di delocalizzazione così da continuare il percorso tecnico ed istituzionale già avviato nei precedenti mesi». «Nel corso della riunione - si apprende ancora - è emersa la comune volontà di continuare a collaborare per verificare le condizioni tecniche, finanziarie e procedurali alla delocalizzazione dei depositi e, a

tale fine, si è delegato De Grano ad aggiornare il documento presentato nell’aprile scorso al Comune di Vibo Valentia ai partecipanti alla Conferenza dei servizi, in particolare nella parte relativa al potenziale inserimento dell'Area di Vibo marina nei Siti di Interesse nazionale (Pss Bonifiche) considerato inattuabile, sia dall’assessore Greco che dai rappresentanti delle società coinvolte. Si è, quindi, deciso di indire una riunione tecnica con l’Eni

per il prossimo ventinove maggio, nella sede della delegazione romana della Regione, al fine di quantificare i costi di delocalizzazione e di bonifica dei terreni di proprietà. Alla riunione parteciperanno anche rappresentanti del Consorzio Industriale di Vibo Valentia, già precedentemente coinvolti in tali riunioni tecniche. Eguale proposta di convocazione con lo stesso oggetto si attende da parte della “Basalti Energia”. Le riunioni tecniche

Dalla Provincia un piano di azione per l’ammodernamento e la ristrutturazione della scuola

Pizzo, 600mila euro per l’Istituto nautico alla sostituzione degli infissi maggiormente usurati e all’impermeabilizzazione del corridoio che dal corpo principale dell’immobile conduce ai laboratori. Questa prima tranche di lavori (importo 150mila euro), ormai agli sgoccioli, sarà completata prosegue la nota - entro la fine di giugno. Sempre entro il prossimo mese, inoltre, sarà bandita la gara d’appalto per la ristrutturazione delle aule e dei laboratori, per un importo di 200mila euro. In particolare, i lavori

relativi ai locali che ospitano l’attività didattica prevedono la sostituzione degli infissi e delle porte, la tinteggiatura, l’ammodernamento dei bagni con la sostituzione di alcuni servizi igienici, nonché piccoli interventi di manutenzione dell’impianto elettrico. È in fase di redazione, invece, il progetto per la ristrutturazione (importo 100mila euro) del grande laboratorio centrale, al momento inutilizzato. Nel corso del sopralluogo di ieri, i rappresentanti dell’Istituto

hanno fortemente caldeggiato la riconversione di questo spazio in palestra, una proposta immediatamente condivisa dall’assessore Callipo, che ha assicurato il proprio impegno in questa direzione. Infine, su iniziativa diretta di Callipo, altri 150mila euro saranno utilizzati per l’ampliamento e il completamento della piscina coperta, affinché la struttura rispetti gli standard previsti per questo tipo di impianti e possa essere affidata in gestione esterna per un utilizzo pubbli-

Consegnato il Paul Harris alla neurologa vibonese medaglia d’oro del ministero della Sanità

Il Rotary premia Norina Marcello l’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia. Presenti, tra gli altri, il vescovo emerito mons. Vincenzo Rimedio, l’assistente del governatore Miriamo Costa, il dirigente distrettuale della Rotary Foundation Giuseppe Sarlo. Il presidente Giuseppe Francese ha avviato i lavori sostenendo, tra l’altro, che «il servizio in favore del prossimo si attua in vari modi o direttamente o collaborando con le istituzioni pubbli-

che di qualunque settore esse siano nel tentativo di risolvere alcuni tra i problemi più scottanti che attanagliano la società attuale e tra questi certamente la mancanza di pace, la povertà, la fame, la sanità, la giustizia, l’istruzione». Dopo una breve presentazione di Michelangelo Miceli, direttore del distretto sanitario di Vibo Valentia, del progetto nazionale di prevenzione secondaria dell’ictus ischemico, la parola è passata a

Norina Marcello, direttore del servizio di neuorologia dell’Azienda ospedaliera Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, che ha riferito sulla sua più che positiva esperienza nel territorio emiliano. «La continua evoluzione delle scoperte tecnico-scientifiche e l’ingresso del pensiero bioetico circa l’autonomia del paziente in quanto “persona”, hannocambiato il rapporto paternalistico binomiale medico-paziente - ha osservato

Gli studenti del professionale “De Filippis” di Vibo hanno partecipato ad uno stage presso il Csv

La scuola apre al volontariato gnati dalle docenti, Stefania D’Amato e Carmela Fornaciari, hanno affrontato con il direttore della struttura, Domenico Antonio Maida il quale ha illustrato in maniera esaustiva le funzioni e i servizi erogati dal CSV, i particolari

della legge 266/91 (legge quadro sul volontariato), il registro provinciale del Volontariato. Agli alunni il direttore Maida ha fornito altresì un panorama delle organizzazioni di volontariato attive nella provincia, soffermandosi su

vari altri argomenti inerenti il mondo del volontariato e della solidarietà. Lo stage nasce dalla collaborazione avviata tra il Csv e l’Ufficio scolastico provinciale di Vibo Valentia, guidato da Vito Primerano, al fine di avvicina-

co aperto a tutta la cittadinanza, compatibilmente con le attività scolastiche». «Stiamo prestando molta attenzione agli interventi programmati per l’Istituto nautico di Pizzo - afferma, nella dichiarazione, l’assessore Callipo nella consapevolezza dell’importanza di questa scuola. L’obiettivo è duplice, perché se da una parte la Provincia sta operando per ristrutturare l’immobile, dall’altra punta a valorizzare le strutture sportive dell’istituto, a cominciare dalla piscina coperta, affinché possa essere utilizzata non soltanto in ambito scolastico. Un progetto, questo, nel quale credo molto e che intendo portare a compimento entro la al fine del 2010». Norina Marcello - per cui il paziente ha assunto una completa centralità e l’infermiere è divenuto il suo principale interlocutore nella degenza». Per la relatrice, è dunque l’infermiere, che ha analizzato il processo di cura nei dettagli, la persona adatta a fornire “specificità” di cura, “appropriatezza” e “rapidità” negli interventi. Sottolineato anche l’aspetto secondo cui è il modello toscano il riferimento per la prevenzione secondaria dell’ictus ischemico che vede nella la fibrinolisi un trattamento d’urgenza indicato nell’ictus ischemico. m. b.

re gli studenti di ogni ordine e grado al mondo del volontariato, alla sua cultura, con l’obiettivo, anche, di promuovere il dialogo e l’impegno interistituzionale sui temi afferenti l’educazione ad una cittadinanza responsabile e solidale nonché la prevenzione del disagio minorile e giovanile, sollecitando al riguardo percorsi e modalità di collaborazione tra scuola e volontariato. Ma. Bo.


38 GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

5&-&'0/"5" " 40313&4"

-" 5&3/" " 4"/ 1*&530

(VBSEJPMB JOWJUB .B[[POF BMMB GJOBMF -nFY UFDOJDP o1FOTBWP GPTTF VOP TDIFS[Pp

*M 1BQB TBMVUB MnBSCJUSP TWJ[[FSP .BTTJNP #VTBDDB F J EVF DPMMFHIJ

$IBNQJPOT 5SJPOGP DBUBMBOP DPO &UPnP F JM DBQPMBWPSP EJ .FTTJ  6O .BODIFTUFS 6OJUFE JODFSUP TDPNQBSF EPQP J QSJNJ EJFDJ NJOVUJ /POPTUBOUF JM EJWJFUP BMDPMJDJ EFOVODJBUF WFOUVOP WJPMB[JPOJ

8JMMJBN BDDPMUP EB (JBOGSBODP 'JOJ #FSMVTDPOJ USB +VBO $BSMP F 1MBUJOÇ

* UJGPTJ JO QJB[[B 'POUBOB EJ 5SFWJ

.JDIFM 1MBUJOJ +VBO $BSMPT F JM QSJODJQF

%FMJSJP EB GJOBMF %VF BDDPMUFMMBUJ F VOEJDJ BSSFTUJ

1BSBUB EJ TUFMMF *O USJCVOB TQVOUB BODIF JM QSJODJQF

ROMA - Due accoltellati e 11 arrestati ieri a poche ore dalla finale di Champions. Colpiti dalle aggressioni un inglese ed un americano, quest’ultimo scambiato per un supporter dei Red Devils. A finire in cella 4 giovani romani che hanno picchiato e accoltellato un americano all’uscita da un pub ad Ostia, sul litorale di Roma. Sempre la notte di martedÏ un tifoso dello United è stato accoltellato. Tre spagnoli sono stati arrestati e tre denunciati perchè avevano manganelli e un giavellotto nella loro auto. Manette anche per quattro tifosi inglesi, due per aver pagato con banconote false e due per avere aggredito dei poliziotti. Deviate 16 linee bus. Nonostante il divieto di vendere alcolici sono state 21 le denunce elevate per la violazione dell’ordinanza.

ROMA - La passerella di big all’Olimpico si apre con il primo ministro spagnolo, Josè Luis Rodriguez Zapatero. Il suo aereo proveniente dalla penisola iberica è atterrato all’aeroporto militare di Ciampino intorno alle 14:30 di ieri. In tribuna anche il presidente georgiano, Mikhail Saakashvili, dal palese tifo per il Barcellona. La passione per il Barca l’aveva ammessa durante la sua visita alla città catalana un mese fa. Anche il Principe William per la finale Champions accolto dal presidente della Camera Fini, dal sottosegretario alla Presidendenza del Consiglio con delega allo sport Rocco Crimi e dal presidente del Comitato olimpico italiano Giovanni Petrucci.Berlusconi in tribuna d’onore accanto a Re Juan Carlos di Spagna e Michel Platini.

* CMBVHSBOB GFTUFHHJBOP EPQP JM HPM EJ &UPnP

4JOGPOJB #BSDFMMPOB %VSB MF[JPOF TQBHOPMB 3POBMEP F 3PPOFZ OFSWPTJ Manchester United (4-2-3-1): Van der Sar 6; ÒShea 5,5, Ferdinand 5, Vidic 5, Evra 5,5; Anderson 6 (1’ st Tevez 5), Carrick 5; Park 5,5 (21’ st Berbatov 5), Giggs 5 (30’ st Scholes sv), Rooney 5; Cristiano Ronaldo 5,5. A disp. Kuszczak, Rafael, Evans, Nani. All. Ferguson 5,5 Barcellona (4-3-3): Valdes 6; Puyol 6,5, Y. Tourè 6, Piquè 6, Sylvinho 6; Xavi 7, Busquets 6, Iniesta 6,5 (48’ st Pedro sv); Messi 7, Etòo 7, Henry 6 (27’ st Keita 6). A disp. Pinto, Caceres, Muniesa, Gudjohnsen, Bojan. All. Guardiola 7 Arbitro: Busacca (Svi) 6,5 Reti: 10’ pt Etòo, 25’ st Messi Note: ammoniti Piquè, Cristiano Ronaldo, Scholes, Vidic. ROMA - All'ombra del Colosseo si è scritta la storia del Barcellona che corona con la vittoria Champions la sua stagione perfetta. Al primo minuto l’arbitro fischia la punizione per un dribbling di An-

L'albo d'oro 1955-56 56-57 57-58 58-59 59-60 60-61 61-62 62-63 63-64 64-65 65-66 66-67 67-68 68-69 69-70 70-71 71-72 72-73 73-74 74-75 75-76 76-77 77-78 78-79 79-80 80-81 81-82

Real Madrid (Spa) Real Madrid (Spa) Real Madrid (Spa) Real Madrid (Spa) Real Madrid (Spa) Benfica (Por) Benfica (Por) Milan (Ita) Inter (Ita) Inter (Ita) Real Madrid (Spa) Celtic Glasgow (Sco) Manchester Utd (Ing) Milan (Ita) Feyenoord (Ola) Ajax (Ola) Ajax (Ola) Ajax (Ola) Bayern Monaco (Ger) Bayern Monaco (Ger) Bayern Monaco (Ger) Liverpool (Ing) Liverpool (Ing) Nottingham F. (Ing) Nottingham F. (Ing) Liverpool (Ing) Aston Villa (Ing)

82-83 83-84 84-85 85-86 86-87 87-88 88-89 89-90 90-91 91-92 92-93 93-94 94-95 95-96 96-97 97-98 98-99 99-00 00-01 01-02 02-03 03-04 04-05 05-06 06-07 07-08 08-09

Amburgo (Ger) Liverpool (Ing) Juventus (Ita) Steaua B. (Rom) Porto (Por) Psv Eindhoven (Ola) Milan (Ita) Milan (Ita) Stella Rossa (Jug) Barcellona (Spa) Ol. Marsiglia (Fra) Milan (Ita) Ajax (Ola) Juventus (Ita) B. Dortmund (Ger) Real Madrid (Spa) Manchester Utd (Ing) Real Madrid (Spa) Bayern Monaco (Ger) Real Madrid (Spa) Milan (Ita) Porto (Por) Liverpool (Ing) Barcellona (Spa) Milan (Ita) Manchester Utd (Ing) BARCELLONA (SPA) ANSA-CENTIMETRI

derson fermato ruvidamente da Tourè, la punizione è battuta da Cristiano Ronaldo, un tiro a mezza altezza insidioso che il portiere spagnolo ribatte sugli accorrenti

attaccanti del Manchester. La palla è spinta in angolo. La tensione sale all'ottavo con Ronaldo che si conferma insidioso tentando la rete. Al 10’ a sorpresa il Barcellona

con Iniesta. L'esterno fa tre passi attirando a se i difensori e poi serve Eto'o sulla destra. Il giocatore camerunense entra in area, evita Vidic e sull’approssimarsi di

Carrick riesce a cogliere l'angolino basso sulla sinistra. Van der Sar in difficoltĂ  non salva. Esplode l'entusiasmo nella torcida catalana. Il Manchester sbanda e rega-

-nBUUBDDBOUF EFM .BODIFTUFS 6OJUFE +J4VOH 1BSL MPUUB QFS JM DPOUSPMMP EFMMB QBMMB DPO "OESFT *OJFTUB OFM DPSTP EFMMB GJOBMF $IBNQJPOT

la pochi minuti dopo un angolo agli spagnoli e altre incredibili distrazioni difensive acuite dal pressing alto che Pep Guardiola ordina ai suoi. Il primo giallo è per Piquè che ferma Ronaldo in una discesa sulla destra. Il primo tempo si chiude ancora con la prevalenza territoriale dei catalani che potrebbero essere piÚ pericolosi allo scadere quando Iniesta serve troppo alto Henry all'ingresso in area. Bello e fortunato il Barcellona nel primo tempo. Contratto e nervoso il Manchester che si affida alle sole idee di Ronaldo. Il Barça raddoppia nella ripresa. Eto'o conquista il gioco sulla destra e spedisce al centro. I difensori respingono e la palla è preda di Xavi che serve Messi. Il fuoriclasse argentino non sbaglia e colpisce di testa superando Van der San con una parabola morbida. Rabbiosa la reazione inglese, ma non c’è nulla da fare.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 39

SPORT

#BTLFU -n BHPTUP JM OVPWP QSFTJEFOUF

(JSP En*UBMJB *M GSJVMBOP TUSJOHF J EFOUJ TJ NBOHJB J  LN EFMMB TBMJUB EFM #MPDLIBVT F DPORVJTUB MB B UBQQB

4DJPQFSP TDPOHJVSBUP "SCJUSJ WFSTP MnFMF[JPOF

Le classifiche ORDINE D’ARRIVO

Tempo/Abbuono

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

in 2h21’06� a 42� a 43� a 48� a 57� a 1’54� a 1’55� a 1’59� s.t. s.t.

FRANCO PELLIZOTTI (ITA) Stefano Garzelli (Ita) Danilo Di Luca (Ita) Denis Menchov (Rus) Ivan Basso (Ita) Marzio Bruseghin (Ita) Sylvester Szmyd (Pol) Michael Rogers (Aus) Carlos Sastre Candil (Spa) Lance Armstrong (Usa)

CLASSIFICA GENERALE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

DENIS MENCHOV (RUS) Danilo Di Luca Franco Pellizotti (Ita) Ivan Basso (Ita) Carlos Sastre Candil (Spa) Levi Leipheimer (Usa) Michael Rogers (Aus) Stefano Garzelli (Ita) Tadej Valjavec (Slo) Marzio Bruseghin (Ita)

20� 12� 8�

Tempo 72h28’24� a 26� a 2’00� a 3’28� a 3’30� a 4’32� a 7’05� a 8’03� a 9’58� a 10’33� ANSA-CENTIMETRI

1FMMJ[PUUJ WPMB TVM USBHVBSEP %J -VDB BWWJDJOB .FODIPW " MBUP %BOJMP %J -VDB F 4UFGBOP (BS[FMMJ BM UFSNJOF EFMMB FTJNB UBQQB EB $IJFUJ B #MPDLIBVT *O BMUP MFTVMUBO[B EJ 'SBODP 1FMMJ[PUUJ EFM UFBN -JRVJHBT QFS MB WJUUPSJB

-nVMUJNP TVDDFTTP QFS JM DPSSJEPSF SJTBMF B VO BOOP GB TFNQSF JO TBMJUB BLOCKHAUS (CHIETI) - Con un violento attacco sferrato ai piedi del Blockhaus, Franco Pellizotti ha staccato tutti e vinto la 17/a tappa, spodestando virtualmente lo spagnolo Carlos Sastre dal podio del 92/ Giro d’Italia di ciclismo. Il corridore della Liquigas, che ha 31 anni, è volato verso i 1.674 metri del traguardo, coronando un’impresa magnifica e regalandosi il primo successo stagionale, il 12/o in carriera. L’acuto di Pellizotti ha permesso al suo team di conquistare anche la prima vittoria in questo Giro del centenario. Il friulano ha stretto i denti e si è mangiato i 14 km della salita del Blockhaus, accorciata di 5,5 km a causa di problemi legati alla viabilità, in 37’20�, alla media di 24,100 km/h. L’ultimo successo, Pellizotti lo aveva conquistato, sempre in una mitica salita del Giro d’Italia, il 26 maggio dell’anno scorso, dopo avere avuto ragione dello sterrato di Plan de Corones, e dell’indomabile maglia verde Emanuele Sella, in una cronoscata d’altri tempi. Pellizotti ieri ha resistito anche al contrattacco di Danilo Di Luca che, sulle rampe del Blockhaus, spinto dall’entusiasmo dei propri conterranei abruzzesi, è partito in quarta e si è trascinato dietro la maglia rosa Denis Menchov, ma anche quella verde, Stefano Garzelli. L’azione di Di Luca (De Luca, come lo chiamano da queste parti), che avrebbe fatto carte false per presentarsi per primo sotto lo striscione d’arrivo davanti ai propri tifosi, è risultata devastante per Carlos Sastre, che non è riuscito a resistere e si è staccato a metà salita. Si è staccato anche Garzelli, una, due, tre volte, ma alla fine il varesino è riuscito sempre a riportarsi sulla maglia ciclamino e su quella rosa di

Menchov. Anzi, Garzelli ha fatto di piÚ: si è aggiudicato la volata per il secondo posto, togliendo secondi preziosi proprio a Di Luca, che comunque ha accor-

ciato le distanze dalla vetta della classifica, grazie al gioco degli abbuoni. Per una decina di km la gara appare perfino noiosa, ma il bello deve ancora veni-

re. Il primo a provarci è Voeckler. Di Luca mette davanti i propri uomini che, a 25 km dall’arrivo, danno il cambio a quelli della Cervelo, la squadra di Sastre. Poi, parte il polacco Szmyd, gregario di Pellizotti, che prepara l’azione decisiva. Ad un certo punto parte anche Armstrong, ma Pellizotti lo prende in contropiede e crea il vuoto alle proprie spalle. A 13 km dall’arrivo, il corridore della Liquigas ha un vantaggio di 8� su Armstrong e di 30� sul gruppo della maglia rosa. A 9 km dall’arrivo, Armstrong perde contatto. Il finale è tutto di Pellizotti, che vola letteralmente sulle ultime rampe e resiste all’ennesimo, encomiabile contrattacco di Di Luca, che ce la mette proprio tutta per riprenderlo e riesce a rosicchiare qualcosa a Menchov.

'PSNVMB  -nBTTPDJB[JPOF EFJ UFBN DPOUSP MB TDVEFSJB CSJUBOOJDB

ROMA - Scongiurato lo sciopero degli arbitri di basket, che proprio ieri avevano annunciato di non voler piÚ dirigere dalle semifinali dei playoff scudetto di venerdÏ. Dopo una trattativa tra il presidente dell’Aiap Luciano Tola, e il vicepresidente della Fip, Gaetano Laguardia, i direttori di gara hanno avuto le risposte che cercavano sulle procedure elettorali. La Fip fisserà le date delle elezioni degli arbitri per il 26 e 27 giugno a livello regionale e per l’1 agosto per il presidente del Cia, il Comitato italiano arbitri: sarà la prima elezione da parte della base. Lo stato di agitazione era stato infatti causato dal problema del presidente del Cia: i direttori di gara, con un’altra agitazione nel febbraio scorso, avevano ottenuto che fosse eletto dalla base e non nominato dalla Fip. Dino Meneghin, allora appena eletto presidente federale, aveva accettato di modificare le norme in modo tale che ci fossero elezioni.

#PYF -B GJHMJB EFM DBNQJPOF Ăƒ EFDFEVUB

5ZTPO EJDF BEEJP BMMB QJDDPMB &YPEVT WASHINGTON - Exodus Tyson, la figlia di quattro anni dell’ex pugile Mike Tyson, è morta martedÏ in un ospedale dell’Arizona dopo essere rimasta strangolata con una fune il giorno prima, in un incidente avvenuto nella sua abitazione a Phoenix. L’ex campione del mondo si trovava in Nevada quando è avvenuto l’incidente. La piccola è stata trovata dal fratellino piÚ grande ancora in vita e la madre di Exodus ha chiamato i servizi di emergenza. La bimba aveva infilato la testa in una corda che si trovava nella stanza dei giochi, restando impigliata nel nodo scorsoio.

/VPUP /BMFTTP EB (VJOOFTT BHMJ "TTPMVUJ

1JPHHJB EJ QSJNBUJ 3BOJTUF TDBUFOBUF ROMA - Nuova pioggia di record italiani nella seconda giornata degli assoluti di nuoto di Pescara. Tra le donne scatenate le raniste con Ilaria Scarcella che ha stabilito il limite nazionale sui 100 con il tempo di 1’06�99, con il quale ha migliorato il primato ottenuto da Roberta Panara di 1’08�01. Niente finale dei 200 stile libero per Filippo Magnini al nono posto.Titolo e record italiano per Mattia Nalesso nei 100 farfalla.

4DIFSNB 'JPSFUUP NBTDIJMF B TRVBESF

4PTQFTB MB 8JMMJBNT o/PO DnĂƒ QJĂ” VOJUÂťp

5SJPOGP EFHMJ B[[VSSJ DPOUSP MB 3VTTJB

LONDRA - La Fota ha deciso di sospendere la Williams. La decisione dell’Associazione dei team è arrivata dopo che la Williams ha presentato nei giorni scorsi la domanda di iscrizione al Mondiale 2010 di F1, rompendo l’unità della Fota nel braccio di ferro con la Fia sulle regole del prossimo Mondiale, a cominciare dal tetto al budget. Per Frank Williams la decisione della Fota, sebbene discutibile, è comprensibile. Comunque, come team che vive solo per le corse, e come compagnia il cui unico business è la Formula 1 la nostra iscrizione per il Mondiale del prossimo anno era inevitabile. In aggiunta, siamo legalmente obbligati da un contratto con la Fom e la Fia a partecipare al Campionato mondiale fino alla fine del 2012. A Faenza Sebastian Vettel è stato il vincitore del 16/o Trofeo Lorenzo Bandini, grazie ai risultati del 2008 ottenuti con la Toro Rosso. Il pilota tedesco, ora alla Red Bull, ha concluso il campionato 2008 con 35 punti.

SAN PIETROBURGO - L’Italia ha vinto la prova a squadre della tappa di San Pietroburgo della Coppa del Mondo di fioretto maschile, battendo in finale la Russia per 45-34. Gli azzurri Andrea Cassarà, Andrea Baldini, Simone Vanni e Stefano Barrera, in precedenza hanno superato nell’ordine la Romania per 45-20, la Germania 45-43 e in semifinale la Francia per 45-34. Terzo posto alla Francia per 44-28 sulla Cina. Si tratta del terzo successo per i fiorettisti azzurri nella Coppa del Mondo a squadre del 2009, dopo Shanghai e Tokyo.


40 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

SPORT L’attuale tecnico del Piacenza nuovo allenatore?

S E R I E

A

REGGINA

REGGIO CALABRIA — «Non trovo corretto parlarne in questo momento, considerato che i campionati non sono ancora terminati. Ma non escludo qualche sviluppo la prossima settimana». Stefano Pioli non conferma le voci che lo vedono alla guida della Reggina nell’immediato futuro, ma non le smentisce neanche. «Sono in scadenza di contratto - riferisce ancora l’attuale tecnico del Piacenza – ed è normale che in questo momento le voci circolino. Ma ripeto, se ne riparlerà la prossima settimana a tornei conclusi». Pioli è in difficoltà a parlare dell’argomento, segno questo che c’è un fondo di verità nella notizia e quando gli si chiede se ha avuto richieste da parte della Reggina risponde: «Non sono stato chiamato dai vertici della società, ma mi è stato riferito di contatti». L’atteggiamento di difficoltà palesato da Pioli fa intuire come il tecnico possa aver avuto un primo abboccamento, può darsi un semplice sondaggio, con la dirigenza amaranto, probabilmente con il presidente Lillo Foti che non ha mai nascosto la stima nei confronti del tecnico emiliano. La stagione che Pioli sta per concludere alla guida del Piacenza è da considerarsi soddisfacente. Al trainer la società guidata dal pre-

2ª D I V I S I O N E

Mister Pioli: ancora presto per decidere Contatti? Possibili...

Stefano Pioli

sidnete Garilli aveva chiesto di perseguire determinati obiettivi, che sono stati tutti centrati: la riconferma della categoria, con una salvezza raggiunta in maniera tranquilla, a qualche

giornata dalla fine del torneo, e la valorizzazione dei giovani dell’organico. Pioli dunque pensa a chiudere in bellezza il campionato con il Piacenza – che sabato giocherà in casa del Vicenza – poi si concentrerà sul suo futuro. La società amaranto è attiva oltre che sul fronte dell’allenatore anche su quello della campagna trasferimenti. A questa fase si dedicherà ampiamente però solo dopo aver assunto un nuovo trainer, in modo da concertare con lui anche qualche giocatore da portare in riva allo Stretto. La squadra intanto prosegue la preparazione al match di domenica col Siena. Notiziario. Ieri il gruppo ha lavorato agli ordini di mister Nevio Orlandi. Alla seduta, oltre agli infortunati Sestu, Santos, Di Gennaro e Cirillo, mancava anche Francesco Cozza per un problema al piede, operato la scorsa estate a seguito di un infortunio rimediato durante un’amichevole precampionato.

A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

FOTI E LA SCALA A PIOLI essaggi incerti che lasciano dubbi ed alimentano speranze. Questa tecnica di comunicazione adottata da Lillo Foti assomiglia alla consuetudine papale delle nomine in pectore. Radio tifo, per la verità non molto ascoltata negli ultimi tempi, è certa che il presidente abbia già scelto il trainer che nel prossimo campionato di B dovrà guidare gli amaranto. In città la lotteria dell’allenatore tiene banco, al punto che nella lista, “esposta” nei bar, negli uffici o nei circoli sportivi, si leggono i nomi di mister di esperienza, giovani di belle speranze, sconosciuti e, finanche, studenti dell’università di Coverciano. E sui nomi si accettano scommesse. Tutto questo, ovviamente, fa passare in secondo piano l’ultimo atto del torneo di A dell’ormai retrocessa Reggina. Discutere di allenatore è come salire su una scala a Pioli. Un mezzo, questo, incerto e antico, ma sempre valido ed efficace per raggiungere alcuni obiettivi. Gli esempi più classici ci vengono forniti dai contadini. Torniamo però al calcio e, in particolare, della strategia di Foti che si prepara a varare il progetto per allestire

M

una squadra in grado di tornare nella massime serie. In questo momento al Patron non dobbiamo chiedere nulla di più di un’attenta analisi della situazione prima di intervenire sul mercato. Non avere fretta è un comportamento saggio. Una virtù che a Foti non manca certo anche se la debacle fa ipotizzare il contrario. Lo abbiamo scritto nei giorni scorsi e lo ripetiamo quest’oggi: il presidente fa bene a liberarsi delle zavorre per ricominciare con elementi in grado di giovare alla causa. Il ritorno della massima serie. Qualsiasi altro dirigente sportivo, dopo l’amara delusione, avrebbe preso a calci nel sedere i veri responsabili della retrocessione o farsi prendere dalla paranoia. Lui, invece, ha dimostrato un controllo da fare invidia, oltre, naturalmente, ad una grande dote di stratega. Torniamo alla scala a Pioli, per dire che se Foti dovesse affidarsi a questo sistema per tentare la scalata alla cima dall’albero del prossimo campionato, non commetterebbe certo un’idiozia. Avremmo voluto incontrare il presidente per salutarlo, ma si dice che si trovi fuori sede. Dove? Chissà, forse a Piacenza.

Angela Latella

Contro la Val di Sangro Galfano non scopre le carte ma confida nel collaudato 4-4-3

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Angelo Galfano

preferisce aspettare qualche giorno ancora prima di stabilire l’undici titolare che scenderà in campo nella prima delle due difficili sfide play-out contro Val di Sangro. E’ una scelta – come dire? – strategica per un verso, ma per un altro inevitabile, considerate le numerose vicissitudini che hanno caratterizzato questa stagione durante la quale si è ritrovato spesso dinanzi a scelte obbligate provocate da una lunga serie di infortuni. Questa volta, dovrebbe avere a disposizione tutti gli effettivi, ma bisognerà collaudare con i più alti livelli di certezza le condizioni di ciascuno. Ovviamente, considerate le caratteristiche delle sue squadre, potendolo fare, Galfano punterebbe ad uno

Vibonese, Oudira-Taua-Melis Questo il tridente offensivo? schema legato al 4-3-3. E’ il suo modello, anche se in moltissime situazioni è stato costretto a fare di necessità virtù optando per soluzioni diverse, ma in questo caso l’idea è proprio questa, anche perché la Vibonese ha un’unica possibilità in questa partita: vincere. Non si può derogare alla vittoria, e non solo perché è un obbligo giocando la prima sfida in casa, ma soprattutto perché Val di Sangro sul proprio terreno è stata un rullo compressore avendo racimolato i punti della riscossa, che l’ha portato a questo appuntamento, praticamente quasi tutte nelle sfide casalinghe. L’ideale sarebbe poter schierare sin dall’inizio il tridente composto da Oudira, Taua e Melis, ma è su quest’ultimo che ancora permangono

non pochi dubbi: la condizione è stata recuperata, ma c’è il problema della forma, che non è semplice recuperare in fretta quando si è rimasti assenti dai campi di gioco per troppo tempo. Rimane in allerta il giovane Polito, che proprio nella gara d’andata contro Val di Sangro, al Luigi Razza, è stato protagonista di un gol straordinario (il suo exploit migliore dell’intera stagione) e chissà che questo non gli dia quella carica in più che nelle ultime gare di campionato è sembrata essersi smarrita. Intanto, con a centrocampo il terzetto di esperti formato da Pirrone, Ruscio e Di Mauro, rimane da capire se in difesa l’altro esperto su cui fare affidamento, Orefice, abbia recuperato rispetto alle ultime prestazione che

non sono state all’altezza delle sue qualità. Per il resto, Bianciardi deve confermare di essere il baluardo di una difesa che ha ceduto proprio nelle ultime partite, Ranellucci dovrebbe aver recuperato in sicurezza ed i giovani Bica Baden, Sgambato, Genesio, Santonocito appaiono pronti a rispondere alla chiamata. Su tutti, ovviamente, il portiere Amabile, punto fermo non solo tra i pali, ma soprattutto nel dare certezze al reparto difensivo ed a tutta la squadra. Insomma, pochi giorni alla sfida che vale un’intera stagione. Pochi giorni, ma intensi, perché nulla sia lasciato al caso e la favola rossoblu non si conclude con un dramma sportivo.

Nelle prossime ore la società dovrebbe definire l’accordo

di dirigenti che - di volta in volta - si sono soffermati ai tavoli per parlare con sponsor e giornalisti. Nulla di ufficiale, dunque. Solo accenni all’immediato futuro. Intanto, si attende in queste ore la disponiblità di Danilo Pagni a “prendere per mano” la nuova Vigor attraverso una consulenza esterna che, in sede locale, sarà veicolata dal ds in pectore, Fabrizio Maglia. Tuttavia, «Pagni non è l’unica scelta», ha mormorato qualche dirigente. Se non dovesse andare in porto “l’operazione Pagni”, non è per nulla esclusa la riconferma di Carmine Donnarumma. Eventualità questa, in verità, non emersa dalla cena di mercoledì ma che potrebbe verificarsi nel ca-

Vigor Lamezia in attesa della risposta di Pagni... VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Una cena tra dirigenti e sponsor, alla presenza della stampa. Mercoledì sera all’interno della tenuta Statti, in una serata piacevole e conviviale, si è consumato un passaggio fondamentale

L’“alternativa” al dg potrebbe essere Donnarumma? per la rinascita della Vigor Lamezia. Ovvero, gli sponsor hanno ridato fiducia ai vertici societari della comapagine biancoverdi accompagnati da molti volti “nuovi” pronti a entrare direttamente in società

o, comunque, contribuire positivamente alle sorti della squadra. Nessuna domanda ufficiale dei giornalisti presenti, anche per il clima assolutamente informale che ha caratterizzato la serata. Capannelli

Maurizio Bonanno

Mister, Angelo Galfano

so in cui via Marconi optasse per una soluzione cosiddetta “interna”. Fermo restando, naturalmente, il consenso del diretto interessato. Ad oggi, pertanto, in prima fila rimane il duo Pagni-Maglia con il tecnico Pino Rigoli. Certo, se dovesse “saltere” l’accordo più probabile, come scritto in altre circostanze (nonostante la smentita), sulla panchina biancoverde potrebbe prendere posto l’attuale tecnico della Vibonese, Angelo Galfano vicino - per così dire - alle idee donnarummiane. Ma sono solo ipotesi del cronista che, come tali, per il momento lasciano il tempo che trovano. Antonio Cannone


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 41

SPORT 2ª D I V I S I O N E

I PERSONAGGI A tu per tu con i massaggiatori dei giallorossi: maghi dello spogliatoio

I “tocchi” di Amato e Arena CATANZARO

CATANZARO — Sembrano il nonno e il nipotino. Sono Masino Amato e Saverio Arena, massaggiatore mitico dei giallorossi, il primo, laurea in fisioterapia e audiometria oltre che specializzazione nella tecnica del massaggio, il secondo. Fa caldo, molto caldo qui a Giovino dove nel complesso sportivo costruito dalla Provincia di Catanzaro, i giallorossi hanno costituito la base per gli allenamenti. I locali sono accoglienti, luminosi, l’unica pecca è il terreno di gioco che necessiterebbe di una buona “ritoccata” per renderlo più consono alle necessità di una squadra di calcio che qui costruisce quello che poi va a mettere in atto sui rettangoli di gioco. Ma in mancanza di meglio ben venga questa attrezzatura sportiva che in un certo qual modo compensa, sia pure in parte, la mancanza cronica d’impianti sportivi nella città capoluogo della Calabria. A poche centinaia di metri da questa struttura il mar Jonio del golfo di Squillace, più azzurro che mai, si prepara ad accogliere i primi bagnanti. L’atmosfera attorno al lungomare è frenetica, una sorta di corsa contro il tempo, visto che il caldo è arrivato, per costruire gli stabilimenti balneari mentre i lavori per la costruzione del porto che non c’è, languono. Chissà quanto bisognerà aspettare ancora per il porto! Intanto nella quiete di Giovino, un quartiere giovane in cui i

I ricordi dell’intramontabile Masino, ovvero mezzo secolo di attività con le Aquile

I massaggiatori del Catanzaro, Masino Amato e Saverio Arena

lavori vanno a rilento, la troupe del Catanzaro si sta preparando per la prima disfida col Pescina. Il clima è disteso e tranquillo. Non sembra nemmeno che si sta andando verso una partita che potrebbe dare un segno decisivo alla ottima stagione dei giallorossi. Berardi scherza con Diarrà (il giovane calciatore di colore) “ma guarda come ti sei abbronzato in questa breve pausa”. Loro, i due tecnici del massaggio dalle cui

mani scaturisce tanta energia che poi trasmettono nei muscoli degli atleti, sono seduti accanto a noi. In un certo senso fanno tanta tenerezza perchè lui, il mitico, l’intramontabile Masino Amato con mezzo secolo di attività quale massaggiatore del Catanzaro, è una parte della storia di questa Società, l’altro, il giovane, Saverio Arena, è il futuro. Non c’è stata via di mezzo tra queste due generazioni. Amato, 70 anni, nonno

con 4 nipoti, 3 femminucce ed un maschio tifoso della Juve - ci tiene a dire Masino - quella Juve che abbiamo battuto in Coppa Italia nel 1975 a Torino. In quell’occasione Ceravolo propose a Boniperti di invertire i campi di gioco promettendo addirittura il 60% dell’incasso. Ci teneva tanto- ha chiarito Masino- a portare la Juve a Catanzaro, ma il presidente della Juve rifiutò e la partita fu disputata a Torino col Catanzaro che si prese la bella soddisfazione di battere i blasonati avversari per 2 a 1 con doppietta di Tribuzio. E’ soltanto una parte della storia di Ceravolo da noi scritta e filmata in “C’era una volta il grande Catanzaro”. Nel presente c’è Saverio Arena, col padre ex arbitro ed ora scopritore, assieme alla bella moglie, di belle ragazze calabresi da lanciare nel firmamento nazionale. Un giovane, Saverio, arrivato nel clan giallorosso col primo lodo Petrucci, presidente Pittelli, medico sociale, De Santis. L’allenatore Domenicali aveva, però, preferito il massaggiatore di sua fiducia, Ventura del Gela. Ma l’anno successivo Arena tornò nello staff tecnico giallorosso. Oltre alla preparazione acquisita tramite lo studio nell’Istituto “Millennio” di Cosenza riconosciuto dal Coni, Saverio frequenta i corsi di aggiornamento. L’ultimo quello tenuto di recente a Messina. Un convegno che ha visto la partecipazione di uno dei preparatori atle-

tici dell’Inter, Bisciotti. «E’ stata una grande soddisfazione - ha detto Saverio - assistere alla relazione di Bisciotti sulle fratture». Soffermandosi sul lavoro che sta svolgendo con la squadra giallorossa Saverio ha dimostrato grande entusiasmo «ho la fortuna - ha infatti detto- di lavorare in uno staff dove c’è un allenatore che è anche medico, Provenza, due ottimi clinici come De Santis e Gualtieri, un massaggiatore tanto esperto come Masino che mi sta insegnando tante cose ed a cui debbo molto. E poi i preparatori atletici Ferragine e Raione, e quello dei portieri, Raione, veri professionisti, senza contare Improta e Gigliotti e infine Costa e Nisticò i magazzinieri. Insomma un bel gruppo nel quale vige la stima reciproca e la fiducia. Lo strumento di lavoro? Le mani». I giallorossi stanno arrivando alla spicciolata per riprendere il lavoro che li dovrà portare alla disputa di Avezzano. Loro i massaggiatori ed il dottor Gualtieri li attendono per seguirli con tecnica e amore. E’ certamente un bell’ambiente. Masino, però, si riserva l’ultima battuta «sono nato a Chiaravalle e poi cresciuto a Catanzaro, e lui, Saverio, è pure di Chiaravalle». Come dire che i muscoli e quant’altro dei giallorossi sono nelle mani dei chiaravallesi che agili si muovono sui muscoli dei calciatori. Orlando Rotondaro


Pag. 42

APPUNTAMENTI il Domani

Giovedì 28 Maggio 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

REGGIO CALABRIA Al via oggi la seconda parte del progetto “Alterazioni processi sintatticamente simili”. Appuntamento alle ore 18.30 presso la Facoltà di Architettura

“Eventoarea Onlus”: al servizio della cultura Sarà possibile assistere alle performance artistico-musicali di Walter Carni, Gianfranco Scafidi e Carmine Torchia REGGIO CALABRIA — Oggi alle ore 18:30 presso la sala del lotto Quistelli della Facoltà di Architettura di Reggio Calabria si svolgerà la seconda parte di "Alterazioni processi sintatticamente simili”, un progetto artistico curato "eventoarea dall'Associazione Onlus" dove sarà possibile assistere alla performance artisticomusicale di Walter Carnì, Gianfranco Scafidi, Carmine Torchia. Loriana Ambusto, presidente dell’’Associazione di promozione sociale, della cultura e dell’arte contemporanea "eventoarea Onlus", costituita nel 2006 grazie alle diverse esperienze dei soci maturate anche in altri ambiti associativi, ha spiegato: «Per noi, sostenere la cultura ha prima di tutto un valore sociale, di servizio al cittadino, nel fornire strumenti di conoscenza e di competenza necessari a sviluppare uno spirito critico autonomo. Infatti, la nostra finalità principale è elaborare strategie di sensibilizzazione e promozione culturale per diffondere, anche in contesti “periferici”, la mentalità dell’importanza dell’arte contemporanea nello sviluppo sociale del territorio. Questo richiede uno sforzo in diverse direzioni. Anzitutto, un'attenzione rivolta ad un pubblico vasto ed eterogeneo, attraverso la progettazione di eventi a prevalente carattere divulgativo, prevedendo modalità di interazione con i fruitori tali da stimolarne il diretto coinvolgimento. In secondo luogo, promuovere e favorire la collaborazione tra i soggetti operanti nel territorio e anche fra questi e coloro che lavorano in ambito nazionale ed internazionale; instaurare sinergie signifi-

I ragazzi leggono la locandina dell’evento

cative ed efficaci consente anche di tradurre gli sforzi comuni in risultati concreti, incisivi e duraturi. Vogliamo sostenere la creatività artistica, creando opportunità di espressione, studio ed approfondimento, favorendo la visibilità e l'inserimento nei circuiti dell'arte. Infine, creare occasioni di incontro tra gli artisti e le comunità locali perché l'opportunità di avvicinare i protagonisti, di dialogare ed interagire con loro, diventa occasione per “incontrare personalmente” l'arte contemporanea, per sentirla più vicina e, quindi, meno ostica nelle forme espressive e nei contenuti. Sin dalla costituzione, la nostra Associazione collabora proficuamente con enti pubblici e privati, in particolare con la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio

Calabria, in collaborazione con la quale è stato sviluppato questo progetto». Il presidente si è anche soffermato a commentare il concetto di opera d’arte: «L’opera d’arte, oggi, si configura come un processo il cui esito non è né prevedibile né definito e in cui la libertà dell’interprete gioca un ruolo fondamentale. Il carattere “aperto” dell’opera promuove il ruolo del fruitore che contribuisce direttamente alla creazione: l’artista ed il fruitore intervengono in egual misura, compiendo due azioni opposte e configurando l’opera come centro dinamico di relazioni continuamente modificabili. Nel momento in cui si apre ad essere formata, l’opera d’arte diviene strumento formativo: la partecipazione al processo creativo non solo stimola la sensibilità e l’immaginazione ma so-

REGGIO CALABRIA Il Comune ha acquisito una tela realizzata dall’artista nel 1960, custodita nella Pinacoteca

“Paesaggio”: un’opera di Francesco D’Ascola REGGIO CALABRIA — In occasione dell'acquisizione da parte del Comune di Reggio Calabria dell'opera “Paesaggio” dell'artista reggino Francesco D'Ascola, nato nella città della Fata Morgana il 14 gennaio del 1913 e morto a Messina nell'agosto 1977, l'Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Reggio Calabria e la Pinacoteca Civica, in collaborazione con l'Associazione Culturale Anassilaos e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, hanno reso omaggio all'artista nel

L’opera di Francesco D’Ascola

corso di un incontro che si è svolto presso la sala della Pinacoteca al quale sono intervenuti la Dr.ssa Giovanna Brigandì, responsabile della Pinacoteca, il Dr. Stefano Iorfida, Presidente dell'Associazione Anassilaos, la Dr.ssa Loreley Rosita Borruto, Presidente Cis Calabria e il Dr. Rocco Romeo, nipote del pittore e donatore dell'opera. La relazione critica sull'opera di D'Ascola è stata invece tenuta dalla Prof.ssa Maria Antonietta Mamone, docente di Storia dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria che ha inserito l'artista nel contesto storico-culturale della area dello stretto e di Messina, in particolare. Nella città peloritana, infatti, egli partecipò al risveglio culturale che aveva come punto di incontro la libreria dell' "O.s.p.e." (Organizzazione siciliana di propaganda editoriale) diretta da Antonio Saitta, libraio-poeta, che ospitava anche la Galleria d'Arte "Il Fondaco", fucina di iniziative culturali che videro in Pugliatti, al tempo Rettore dell'Università, con Saitta e Vann'Antò, una delle figure di spicco. Fu parte dell"Accademia della

Scocca, creata dallo stesso Saitta che ne ideò il nome, appunto Scocca, dove il termine indica quel mazzetto di pomodori che si legano insieme e si appendono all'aria aperta per farli seccare. Artista sensibile e colto, D'Ascola, ha attraversato la pittura del Novecento rielaborando in maniera originale e con risultati di grande livello, nella pittura ad olio, le idee dell'arte contemporanea, da un figurativo attento alla prospettiva fino alla sapiente raffigurazione di elementi geometrici. Nel corso

Francesco D’Ascola

prattutto sollecita la riflessione e la consapevolizzazione. L’arte si configura, quindi, come una risorsa “esplorativa”, che consente di conoscere meglio noi stessi e il mondo in cui viviamo, sperimentando la nostra capacità critica». Infine il presidente Loriana Ambusto si è soffermato su "Alterazioni processi sintatticamente simili”: «In questo progetto, l’opera si snoda in una sorta di moto circolare che, partendo dal fruitore, vi ritorna nuovamente dopo l’elaborazione dell’artista, in una stratificazione di modificazioni che si succedono temporalmente. La prima fase del progetto è stata ideata come un’azione artistica collettiva, in cui ciascuno è stato chiamato a confrontarsi con il proprio volto (e, di conseguenza, con la proiezione esterna del “sé”) elaborando un autoritratto: si tratta simbolicamente di “consegnare” un’immagine che rappresenta ciò che vediamo di noi stessi e ciò che, di conseguenza, mostriamo agli altri. I più di 350 autoritratti raccolti costituiranno la materia con la quale gli artisti, nella seconda fase, elaboreranno processi sintattici, ovvero, a partire dalle stesse “parti segniche” (gli autoritratti), ordineranno un “tutto” (l’opera) utilizzando linguaggi differenti (musica, installazione, performance) ma basati su regole compositive simili. Il lavoro degli artisti, apportando alterazioni successive, apre a relazioni diverse da quelle consolidate, per generare così la necessità di ripensare i dati acquisiti, modificandoli e ristrutturandoli, come avviene in ogni processo cognitivo». Rita Macrì

della sua esistenza egli ha allestito e realizzato numerose mostre personali, conseguendo premi e riconoscimenti a livello nazionale. Ha inoltre partecipato a mostre con il maestro futurista Carrà. D'Ascola: una figura di rilievo nell'arte meridionale, da riscoprire attraverso l'opera donata alla Pinacoteca, una tela realizzata nel 1960, particolarmente significativa della sua maniera pittorica.

A Catanzaro

Biotecnologie: la ricerca arriva in azienda

CATANZARO — Si svolgerà oggi a partire dalle ore 9.00 presso la sede di Confindustria il primo Convegno Regionale sulle Biotecnologie rivolto alle imprese. L’obiettivo di tale incontro è quello di informare gli imprenditori sulle opportunità di crescita delle loro aziende. La biotecnologia si è rivelata uno strumento preziosissimo in diversi settori produttivi: dalla medicina all’ecologia, dalla farmaceutica all’agricoltura. Permette, infatti, di migliorare le coltivazioni più diffuse, riduce l’inquinamneto ed è fondamentale per le nuove metodologie diagnostiche, senza sottovalutare che grazie ad essa si possono produrre una notevole quantità di farmaci di natura proteica. Ri. Ma.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 43

APPUNTAMENTI CALABRIA In vista della “Giornata mondiale senza tabacco” si svolgerà a Catanzaro un importante convegno che ospiterà specialisti della tabaccologia

“Liberi dal fumo” in sei lettere secondo l’Oms La dottoressa Antonella Nesticò, psicologa e psiconcologa, ci spiega perchè smettere di fumare è un fatto non solo psicologico, ma anche fisiologico ed è opportuno avere accanto uno specialista CATANZARO — Il 2009 è l’ “Anno

del Respiro”, mentre il mese di Maggio è stato dichiarato “Mese contro il Fumo” da Lega Tumori, Istituto Superiore di Sanità e diverse società scientifiche, e si chiude il prossimo 31 con la celebrazione della “Giornata Mondiale senza Tabacco”, indetta dall’OMS. In vista delle importanti iniziative di carattere scientifico e divulgativo che, in occasione di questi appuntamenti internazionali, sono state organizzate anche nella Città capoluogo, abbiamo intervistato la dottoressa Antonella Nesticò, psiconcologa di Catanzaro, esperta in tabaccologia, impegnata nella prevenzione e nella disassuefazione del tabagismo. Dai vostri studi, dottoressa, quale risulta essere l’età in cui si inizia a fumare e perchè lo si fa? L’adolescenza è il periodo della vita in cui la maggior parte dei fumatori inizia, sviluppa e stabilizza la propria abitudine. Infatti i ragazzi cominciano già a fumare intorno a 14 anni, quando nella fase adolescenziale, per avere conferme al senso della loro identità, cercano l’approvazione dei coetanei imitando i comportamenti a rischio, per dimostrare di essere forti e vincenti, per far parte dell’olimpo dei soggetti già cresciuti. Per questo è importante agire precocemente nelle campagne di prevenzione, con programmi informativi ed educazionali volti a costruire una consapevolezza sui rischi per la salute, ma ancor più basati sulla libertà dal fumo, sulla promozione della salute. I giovani dovrebbero essere accompagnati nella loro crescita da un percorso psicologico di educazione socio affettiva per la formazione di una sana identità basata sull’autostima, sul senso di autoefficacia e sulla scelta di un sano stile di vita. Sempre secondo le vostre ricerche sono di più le donne o gli uomini a fumare? Diminuisce il numero di fumatori tra gli uomini adulti e i giovani, ma resta ancora elevato tra le donne adulte, attirate dalla falsa immagine della fumatrice come donna emancipata e con più charme. Il numero delle fumatrici è cresciuto del 60% negli ultimi 20 anni e la quota delle grandi fumatrici, che consumano più di 20 sigarette al giorno, è addirittura triplicata. Alcuni studiosi vedono il fumo femminile come una sorta di ripiego, un’azione compensativa per le donne non appagate sessualmente che facilmente diventano fumatrici accanite. Con il fumo questi desideri sono in qualche modo appagati, anche perchè la nicotina in piccole dosi è eccitante, mentre in alta concentrazione deprime anche le necessità sessuali. La verità è che il fumo, anzichè aumentare il fascino della donna, provoca seri danni non soltanto alla salute, ma anche alla bellezza. Le rughe compaiono più velocemente, le dita e i denti ingialliscono, i capelli perdono vitalità e lucentezza. Il fumo è nemico anche della gravidanza, perchè oltre ad esporre la donna direttamente ai rischi della sigaretta mette a repentaglio anche la salute del nascituro, vittima del fumo passivo. La sigaretta può essere considerata a tutti gli effetti come una droga che induce dipendenza? Qual è la componente della sigaretta che induce dipendenza? Fino ad ora si è sempre detto e pensato che il fumo di sigaretta

fosse un vizio. E infatti che cosa affermano molti fumatori sul fumo? “E un vizio che in qualsiasi momento posso abbandonare”. Niente di più falso. Il fumo di sigaretta non è un vizio, non è un’abitudine, ma una vera e propria tossicodipendenza. Il tabagismo è una malattia (lo afferma anche l’O.m.s. nella decima revisione della classificazione internazionale delle malattie: Icd X -International Classification Disease: include la dipendenza da tabacco nella lista dei disturbi legati all’uso di sostanze farmacologiche) e come tale deve essere trattata. Il fumo di tabacco è un aerosol micidiale di oltre 4000 sostanze nocive, cancerogene ed irritanti, tra cui la nicotina, che conduce alla dipendenza, producendo effetti di piacere e benessere. E’ la sostanza che determina la continua e compulsiva ricerca della sigaretta, rappresentando quindi una droga al pari dell’eroina e della cocaina. In Italia circa un 40% dei fumatori attivi vorrebbe smettere di fumare ma non ci riesce, a causa di arbitrari e improvvisati tentativi personali, che portano ad insuccessi o a ricadute. E’ importante, invece, affidarsi a specialisti in tabaccologia, per effettuare un serio ed efficace percorso di disassuefazione. Chi non riesce a smettere di fumare, quindi, è ostacolato da una componente che è sì psicologica, ma anche fisiologica della dipendenza? Sì. Entrambe le dipendenze costituiscono un serio ostacolo da superare, anche se i sintomi dell’astinenza fisica durano per pochi giorni, mentre la dipendenza psicologica, gli automatismi comportamentali, se non elaborati e trasformati, lasciano un vuoto che la persona, senza l’aiuto di uno psicologo specialista nel campo, non riesce ad affrontare con esito positivo. Infatti la relazione d’aiuto facilita il cambiamento: l’ex fumatore deve interamente costruire la nuova identità, i nuovi comportamenti e le nuove strategie sostitutive per fronteggiare le piccole o grandi frustrazioni della vita quotidiana senza il ricorso compulsivo al fumo. La liberazione dal fumo corrisponde ad un processo di liberazione globale della persona che attiva nuove risorse e costruisce nuove soluzioni per migliorare la sua vita. Pertanto, l’aiuto dello psicologo E’ di fondamentale importanza. Veniamo al convegno: in vista della “Giornata Mondiale Senza il Fumo” proporrete un importante appuntamento per sensibilizzare la popolazione. Sì. E’ importante informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema fumo, che ancora oggi è negato o sottovalutato, e promuovere come in tutti i paesi dell’O.m.s. (Organizzazione Mondiale della Sanità) la campagna di informazione relativa alle “Tobacco Health Warnings” (Avvertenze Sanitarie sul Tabacco). Opero da diversi anni nel trattamento psicologico dei fumatori e conosco tutte le loro problematiche e difficoltà, nonchè la non conoscenza della comunità locale, dei trattamenti specialistici in materia di tabaccologia. Per questo ho coinvolto il Lions Club Rupe Ventosa di Catanzaro, Distretto 108 Ya XIV circoscrizione, presieduto da Raffaele Miceli, di cui sono membro, che ha accolto e promosso tale iniziativa, in accordo con gli scopi e i valori lionistici basati sul

La dottoressa Antonella Nesticò

bene civico e sociale della comunità. Quando e come si svolgerà il convegno dal significativo titolo “Liberi dal fumo”? Il convegno “Free from smoking” avrà luogo domani alle ore 16,30 presso la sala “Il Cenacolo” dell’Istituto Tecnico Industriale Scalfaro di Catanzaro. Alla vigilia della “Giornata Mondiale Senza Tabacco” che si terrà il prossimo 31 maggio, il convegno intende promuovere l’importanza di un sano stile di vita libero dal fumo, in linea con i programmi sociosanitari raccomandati dall’O.m.s., nelle strategie di prevenzione per la salute. Il convegno si articolerà in due sessioni: la prima riguarderà “Il tabagismo, le dimensioni del problema”, a cura di Antonio Costantino, Pneumologo, Medicina Interna Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Catanzaro e di Bonaventura Lazzaro Oncologo, U.o. Cure Palliative Paziente Oncologico Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio Catanzaro”. La seconda sessione “La disassuefazione dal tabagismo”, sarà illustrata dalla sottoscritta, in qualità di psicologa e psiconcologa di Catanzaro, e da Luca Gallelli Specialista in Farmacologia Clinica, Cattedra di Farmacologia, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Catanzaro. Com’è stata accolta questa iniziativa in Città? Bene, ha ottenuto importanti patrocini: della Sitab (Società Italiana di Tabaccologia), dell’Aimar (Associazione Scientifica Interdisciplinare per lo studio delle malattie respiratorie), dell’Ordine degli Psicologi della Regione Calabria. Oltre al patrocinio, l’Amministrazione Comunale e l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, hanno concesso un contributo per la realizzazione dell’evento. E’ molto importante questo clima favorevole, che ci ha permesso di realizzare un incontro dall’approccio interdisciplinare al problema tabagismo, medico, farmacologico e psicologico , permettendoci di delineere la dimensione del problema, e affrontare il tema della disassuefazione. Il messaggio più importante che deve giungere ai fumatori è che è possibile libe-

rarsi dal fumo, ma perchè questo possa realizzarsi, bisogna intraprendere un serio percorso terapeutico integrato, perchè il fumo è una malattia da curare. Quali sono i principali strumenti che come specialisti avete a disposizione per chi intende smettere di fumare? Uno strumento efficace è l’approccio integrato, medico, farmacologico e psicologico, poichè il tabagismo è una patologia che investe le diverse aree di vita della persona. I percorsi per la disassuefazione che verranno illustrati sono: il trattamento psicologico, individuale o di gruppo, che sono delle terapie focali brevi di tipo cognitivo comportamentale e la terapia farmacologica per affrontare e ridurre i sintomi dell’astinenza. I farmaci consentono al fumatore di prevenire o alleviare i disturbi fisici, per far sì che possa concentrarsi sugli aspetti psicologici e comportamentali del fumo. Nel corso del convegno verrà illustrato dettagliatamente il percorso di disassuefazione. Esistono anche dei metodi per sensibilizzare i più giovani a non iniziare proprio a fumare? La prevenzione primaria deve impedire ai giovani di iniziare a fumare. Per essere efficace deve realizzarsi sul terreno di vita dei ragazzi: in famiglia, nella scuola, con campagne informative sui rischi per la salute, ma soprattutto con messaggi positivi su uno stile di vita libero dal fumo, sul messaggio che essere forti e vincenti equivale a dire di no ai coetanei e alle influenze dei media che cercano di influenzare i giovani nella prova a fumare e nellíinstaurarsi dellíabitudine tabagica. Questi messaggi sulla prevenzione, sono molto efficaci se espressi da personaggi che hanno una valenza positiva sui giovani, magari appartenenti al mondo dello sport e dello spettacolo. Nel campo della prevenzione si potrebbe fare di più? Sicuramente, si deve fare di più. La nuova strategia antifumo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è contenuta in sei lettere, ognuna delle quali descrive un punto chiave. Mpower è la

parola scelta per illustrare al mondo il piano per mettere Ko la diffusione del tabagismo. “M” per “monitoraggio” del consumo di tabacco e per mettere in campo le politiche di prevenzione; “P” per “proteggere” la popolazione dal fumo; “O” per “offrire” aiuto a chi vuole smettere di fumare; “W” per “Warn”, cioè avvisare tutti sui danni causati dal tabacco; “E” per “Enforce”, quindi rafforzare il divieto di pubblicizzare, promuovere o sponsorizzare il fumo; e “R” come “Raise”, dunque aumentare le tasse sul tabacco. La nuova campagna è stata presentata a New York dal direttore generale dell’Oms, Margaret Chan, assieme al sindaco della Grande Mela Michael Bloomberg, che recentemente ha rafforzato i divieti di fumo nella metropoli Usa e la cui fondazione ha aiutato economicamente l’Oms a stilare il rapporto. “Seppure molti Paesi hanno fatto tanto negli ultimi tempi nella lotta al fumo - ha detto Chan - è necessario fare molto di più. La strategia delle sei lettere - aggiunge - è alla portata di ciascuna nazione, ricca o povera. E tutta insieme rappresenta la migliore occasione che abbiamo per invertire l’epidemia del consumo di tabacco che continua a crescere”. L’analisi dell’Agenzia Onu si basa sui dati raccolti nelle 179 nazioni aderenti all’Oms, e nelle intenzioni deve fornire una sorta di piano strategico scadenzato per contrastare e ridurre il consumo di tabacco. Fa un certo effetto sentire parlare di epidemia a proposito della sigaretta: alla luce di questo approccio, quale messaggio vorrebbe lanciare grazie a questa importante giornata di studio e sensibilizzazione che vi apprestate a promuovere? Il fumo è una droga. L’essere umano, senza rimanere imbrigliato nel ricorso a sostanze esterne che anzichè dare benessere, come erroneamente pensano i fumatori, portano invece a malattia e morte, può attivare le sue risorse energetiche interne per vivere e affrontare positivamente la propria vita, coltivando maggiormente la sua dimensione creativa e affettiva. Rosalba Paletta

In programma per questo pomeriggio a Carlopoli l’importante appuntamento

Presentazione nuove linee programmatiche CARLOPOLI — E’ in programma

per il pomeriggio di oggi, alle 16.30, il convegno “Sviluppo locale e strumenti di sostegno alla creazione di impresa in forma di lavoro autonomo”, presso la Sala consiliare del Comune di Carlopoli. Interverranno Bruno Arcuri, Sindaco del centro pre-silano, Mario Muzzì, Presidente della Fondazione F.i.e.l.d, Caterina Nano, Fondazione F.i.e.l.d., insieme ad altri esperti del Dipartimento lavoro della Regione Calabria. I tre soggetti hanno collaborato nella promozione di questa giornata, che per il sindaco Arcuri è di grande importanza, e precisa: «Vorrei sottolineare l’importanza di questo incontro, che è il primo in assoluto in merito agli strumenti di sostegno al lavoro autonomo e che vedrà la presentazione di nuove ed ancora sconosciute linee programmatiche. Mi auguro che i giovani e la cittadinanza partecipino numerosi». Ro. Pa.

Il Sindaco di Carlopoli Bruno Arcuri


44 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“La difficile transizione della Calabria. Primo rapporto Svimez sull’economia della Calabria” a Catanzaro

“Primavera dei teatri” a Castrovillari IL CARTELLONE

Il progetto “Il mio mare lo voglio pulito” a Capocolonna

BAGNARA C. (Rc) - Sagra dell’Alalunga La Città Bagnara si prepara per la seconda Sagra dell’Alalunga – Festa del Mediterraneo. Proprio in questi giorni sono state aperte le iscrizioni al “Trofeo del Mediterraneo”, tornei sportivi di Pallavolo e Calcio che caratterizzeranno il mese di giugno e culmineranno con le finali serali dell’1 luglio 2009. Il torneo di Pallavolo sarà 4x4 con ragazza obbligatoria, e le gare saranno svolte di sera. Il torneo di Calcio Under 11 e Calcio Femminile sarà organizzato negli appositi impianti sportivi, mentre le finali probabilmente saranno disputate in Piazza. Molte le iscrizioni attestate al trofeo, si tratta di giovani bagnaresi, dai paesi limitrofi, dalla città di Reggio Calabria e dalle città del litorale ionico reggino. Per ciò che concerne l’evento in sé, è riconfermata la partecipazione e la preziosa collaborazione dei Pescatori bagnaresi della Cooperativa Maria di Porto Salvo, i quali saranno protagonisti indiscussi della serata finale del 5 luglio. Si prevedono altre collaborazioni da parte di cooperative e associazioni calabresi. L’evento prevederà oltre agli appuntamenti sportivi, anche altri di natura culturale, sociale e d’intrattenimento che presto saranno rese note su www.sagradellalalunga.it. Alla riunione del gruppo “Le Bagnarote”, si è discusso soprattutto sul metodo dell’ospitalità nella nostra città, ed inoltre scelta comune è stata quella di far assaporare al visitatore tutte le tradizioni, culinarie e non, tipiche della città del basso tirreno. BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino Giorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° memorial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. Consegna di borse di studio e computers a studenti delle scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due computers supplementari donati personalmente dal presidente dell'associazione. Si ricorda che il 30 giugno, è la data limite per l'invio online, a cura degli insegnanti e dirigenti scolastici, della domanda di partecipazione al bando per le borse di studio ed i computers riservati a studenti delle scuole elementari e medie dei 42 comuni della locride. BOTRICELLO (Cz) - Aspiranti miss, selezioni La Roma Touirng di Francesco Corea esclusivista per la provincia di Catanzaro 2009, comunica che sono aperte le iscrizioni per tutte le eventuali partecipanti al gran galà di selezione per le aspiranti miss. Tale evento si svolgerà il 7 giugno presso il Copacabana di Botricello. Per info ed iscrizioni contattare il 338-7699009 oppure scrivere a maria.ciambrone@libero.it. L' iscrizione è gratuita. CAPOCOLONNA (Kr) - “Il mio mare lo voglio pultito” Prenderà il via il prossimo 1 giugno, nel tratto compreso tra Casarossa e Capocolonna, il progetto “Il mio mare lo voglio pulito” per la pulizia dei fondali e delle spiagge dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”. All’iniziativa prendono parte, oltre alla Provincia e all’Amp, la Capitaneria di Porto, le imbarcazioni della piccola pesca di Crotone, i Diving e il Wwf provinciale di Crotone. Le altre date sono: seconda giornata il 2 giugno nel tratto che va da Capocolonna a Capo Cimiti; la terza giornata il prossimo13 giugno nel tratto che va da Capo Cimiti a Capo Rizzuto e la quarta e ultima giornata il 14 giugno nel tratto che va da Capo Rizzuto a Praialonga. Il

progetto prevede la pulizia delle spiagge e dei fondali dell’Area marina protetta con utilizzo delle imbarcazioni della piccola pesca mediante raccolta e trasporto di materiale di risulta nei centri di raccolta differenziata. I rifiuti lasciati sulle spiagge e specialmente quelli gettati in mare costituiscono un problema per l'ambiente oltre che un messaggio di incuria e inciviltà. Obiettivo di questa campagna è quello di ripulire i litorali e i fondali marini dell’Area Marina Protetta affiancando all'attività di raccolta dei rifiuti marini e dei litorali quella della prevenzione e della sensibilizzazione dei cittadini. Il lavoro di ricerca e individuazione da eseguire esula dai normali interventi di bonifica e riguarda grandi quantità di rifiuti scaricati in mare da imbarcazioni, la cui consistenza sarà accertata solo in fase di raccolta. CASSANO ALLO J. (Cs) - Consegna premi Marilena Cavallo, pugliese, per il volume “Sulle rive della Magna Graecia” (ed. Nepapress) (sezione saggistica); il gesuita cardinal Bruno Navarrete, già rettore della Pontificia Università Gregoriana (sezione Targa Toscano) per gli studi di diritto matrimoniale canonico; Rino Labate, giornalista e docente a contratto all’Università di Messina (Giornalismo) e Carmela Maurella (sezione Ricerca) per la tesi sperimentale di antropologia culturale sono i vincitori del 23° Premio nazionale Troccoli Magna Graecia. La consegna dei riconoscimenti avrà luogo nel teatro comunale di Cassano sabato 30 maggio alle 17.30, presenti autorità istituzionali comunali, provinciali, regionali e nazionali. CASTROVILLARI (Cs) - “Stalking”, convegno A lezione di contrasto alla violenza. “Stalking” è un termine inglese (che significa letteralmente: perseguitare) che indica una serie di atteggiamenti tenuti da un individuo che affligge un'altra persona. Su questa problematica e sulle nuove prospettive in tema di contrasto alla violenza s’incentrerà il convegno, dell’Associazione Donne Avvocato di Castrovillari, organizzato per venerdì 29 maggio, a partire dalle ore 16, nella sala delle Arti del Protoconvento francescano, con il patrocinio del Comune. I lavori verranno introdotti dall’avvocato Paola Loredana Ferraina, presidente dell’associazione, mentre gli interventi sono a cura della dottoressa Carmen Ciarcia, magistrato, che li concluderà anche, della dottoressa Enza Maierà, psichiatra, dalla dottoressa Patrizia Maierà del Centro interdipartimentale “Women’s studies Milly Villa” dell’università della Calabria e del Capitano Rocco Taurasi del Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza. CASTROVILLARI (Cs) - “Primavera dei Teatri 2009” Primavera dei Teatri 2009, che si svolgerà a Castrovillari dal 29 maggio al 6 giugno, ha aperto i battenti con l’incontro Teatro e letteratura a cura di Daniele Vianello. Il 30 maggio sarà la volta di Enrico Groppali con l’incontro Il dramma del Novecento: teatro della poesia e scena del romanzo. Il 4 giugno invece, in un incontro dal titolo Riflessi della nuova drammaturgia, saranno presentati i libri Senza corpo. Voci dalla nuova scena italiana a cura di Debora Pietrobono e Teatri del Tempo Presente a cura di Andrea Nanni.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Di seguito il programma al completo della stagione teatrale 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”,

di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Marca, attività per le scuole Fino a maggio 2009 all’interno del nuovo museo cittadino si svolgerà un inedito progetto di didattica museale denominato “La porta magica”, pensato per le scuole del territorio. Si vuole proporre il Marca come centro educativo permanente attraverso laboratori creativi. Per ulteriori informazioni scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica di seguito riportato: lab.mediterreaneo@gmail.com; oppurecontattare i seguenti numeri telefonici 338/4216232, 347/5025375. CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form Service: 0961/792770. CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, dalle ore 16:00, 0961.752545. CATANZARO - Progetto Bionetwork Oggi, si terrà presso la sala convegni di Confindustria di Catanzaro, il primo convegno regionale finalizzato alla presentazione del Nodo Calabria di Biosistema, Progetto “Bionetwork” realizzato con il cofinanziamento dell’Unione Europea e dello Stato Italiano (decreto n.1765/rlc. Del 19/11/2007). CATANZARO - Rapporto Svimez Svimez associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno e le Regione Calabria presentano “La difficile transizione della Calabria. Primo rapporto Svimez sull'economia e sulla società della Calabria” a Catanzaro, oggi, presso la Sala Palazzo De Nobili, via Giovanni Jannoni. Ore 15.45, registrazione; ore 16.00, saluto Rosario Olivo, Sindaco di Catanzaro; ore 16.15, apertura e coordinamento Giuseppe Soriero, consigliere Svimez; ore 16.30, relazione Demetrio Naccari Carlizzi, assessore al bilancio della Regione Calabria; linee del rapporto con Riccardo Padovani, direttore Svimez; Luca Bianchi, vice direttore Svimez; partecipa Antonio Ciliberti, Arcivescovo Metropolita di Catanzaro Squillace; ore 17.15, dibattito; interventi programmati: Vera Lamonica, segretario Nazionale Cgil; Umberto De Rose, presidente Confindustria Calabria; Wanda Ferro, presidente Upi Calabria; Giovanni Latorre, rettore Università della Calabria; Pietro Santo Molinaro, presidente Coldiretti Calabria; altri interventi; ore 18.30, conclusioni Nino Novacco, presidente Svimez; Agazio Loiero, presidente della Regione Calabria.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Memorial Luca Zerilli - Le Ferrari sui Tre Colli” in programma dal 30 maggio al 2 giugno

Baglioni a Catanzaro, al via le prevendite IL CARTELLONE

Quarta edizione del “Trofeo Pineta di Siano” domenica 31 maggio

co" che si terrà il prossimo 31 maggio, il presente convegno intende promuovere l’importanza di un sano stile di vita libero dal fumo, in linea con i programmi sociosanitari raccomandati dall’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), nelle strategie di prevenzione per la salute. Il convegno si articolerà in due sessioni, la prima riguarderà “Il tabagismo, le dimensioni del problema”, a cura di Antonio Costantino, Pneumologo, Medicina Interna Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Catanzaro e di Bonaventura Lazzaro Oncologo , U.O.Cure Palliative Paziente Oncologico Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Catanzaro. La seconda sessione “La disassuefazione dal tabagismo”, sarà illustrata da Antonella Nesticò psicologa, psiconcologa di Catanzaro, e da Luca Gallelli specialista in Farmacologia Clinica, Cattedra di Farmacologia, dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Catanzaro. L’incontro sarà moderato da Nicola Provenza, specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Asl 2 Salerno, Allenatore F.C. Catanzaro Calcio. Comitato Scientifico ed organizzativo: Raffaele Miceli, Antonella Nesticò ed Ernesto Tronca, giornalista sportivo. Sarà affrontato il problema della dipendenza dal tabacco nell’ambito della prevenzione primaria: come non iniziare a fumare; della prevenzione secondaria: come liberarsi dal fumo, grazie all’illustrazione dei perCATANZARO - Riabilitazione della spalla corsi terapeutici per la disassuefazione, intesa come conquiOttanta terapisti e settanta medici parteciperanno al Corso sta della libertà personale e come atto d’amore verso sé stessi di formazione su “La spalla, incontro tra chirurgia e riabili- nella cura della proprio benessere psicofisico, risultato di un tazione” che si terrà venerdì 29 e sabato 30 maggio 2009, a sano stile di vita. Catanzaro, nella “Sala delle Culture” della Provincia, piazza Prefettura. L’iniziativa è accreditata dal Ministero della Salute attraverso il Sistema di formazione continua (Ecm) CATANZARO - San Francesco di Paola, festa con sette crediti per la figura di medico e sette per i fisiote- Partecipare in spirito di preghiera e solidarietà in nome di San rapisti. Il corso è totalmente gratuito. L’organizzazione del- Francesco di Paola patrono della Calabria. L’iniziativa, nasce, l’evento è curata dal dott. Roberto Colao e dal Centro Aqua- a conclusione del loro cammino formativo dai giovani del V salus di Sellia Marina, con il patrocinio della Società Italia- anno del Pontificio Seminario Regionale San Pio X unitana e Medicina Fisica e Riabilitativa (Simfer), della Società mente all’equipe educativa ed alle comunità delle Parrocchie Italiana di Chirurgia della Spalla e del Gomito (Sicseg), del- di Santa Croce, Madonna dei Cieli e San Pio X di Catanzaro. la Presidenza della Giunta Regionale, Provincia, Comune, Il programma dei festeggiamenti che avrà come tema “la deConfindustria di Catanzaro, Facoltà di Medicina dell’Uni- vozione mariana nella spiritualità di San Francesco di Paola e versità Magna Grecia. Fra i trenta relatori, oltre a prestigio- dell’ordine dei Minimi” è iniziato giovedì 21 maggio con la cesi specialisti provenienti da tutta la regione, porteranno il lo- lebrazione delle lodi nella cappella del seminario presiedute ro prezioso contributo di conoscenze autorevoli studiosi di da mons. Eugenio Aiello. Sabato 30 maggio, si concluderandiverse città italiane. I lavori apriranno alle ore 14.30 di ve- no i festeggiamenti con il concerto polifonico “sulle note della nerdì prossimo con un breve saluto delle massime autorità, Carità” della Corale San Francesco di Paola. Durante il triduo, seguiranno fino alle 19 le relazioni su inquadramento dia- sarà esposta al culto del popolo, la reliquia del S.Rosario con gnostico, fisiopatologia e lesioni della cuffia dei muscoli ro- la quale San Francesco pregava la Madonna. tatori della spalla. Sabato mattina, alle ore 9, verranno trattate le instabilità, patologie degenerative, impianti di protesi articolari. Il Corso ha carattere di interdisciplinarietà, tut- CATANZARO - Memorial Luca Zerilli ti i temi verranno approfonditi sia sotto il profilo chirurgico Dal 30 maggio al 2 giugno, si terrà il Memorial Luca Zerilli- Le che riabilitativo. ferrari sui Tre Colli, con il patrocinio di Ferrari club italia delegazione Puglia-Calabria – Basilicata - Molise. Programma: sabato 30,14.30 arrivo in Piazza Prefettura - Catanzaro; 15.00 CATANZARO - Giro Calabrie per autostoriche / 18.00, iscrizioni equipaggi, saluti del Presidente della ProIn occasione del Giro delle Calabrie per autostoriche che sta vincia Wanda Ferro; 18.30, trasferimento presso il Villaggio per tenersi a partire dal 29 maggio prossimo, le Poste Italia- Porto Rhoca. Domenica 31, ore 10.30 Montauro: prove di rene hanno predisposto un annullo filatelico speciale a ricor- golarità su strada; 12.00, sosta sul Belvedere;15.00, tappa al do dell'evento. Sarà apposto su una cartolina che riproduce Parco Commerciale Le Fontane; 16.30 Spin Event Catanzaro esattamente la locandina del Giro delle Calabrie e sarà di- 200 bici da spinning al Parco Commerciale Le Fontane; 18.15, stribuito in oltre 15000 esemplari. Uno stand delle Poste Ita- tappa sul Lungomare di Catanzaro; 18.30, convegno Piazza liane sarà predisposto dalle 16:00 del 29 maggio in piazza Brindisi; 19.00, esibizione libera Ex Area Teti Lungomare di Prefettura a Catanzaro (sede della partenza del Giro) per di- Catanzaro. Lunedì 1 giugno, 10.30, tappa presso Squillace stribuire tale annullo. con visita al Castello e ai mastri vasai; 13.30, partenza per la Sila, 14.30, prova di regolarità su strada - Lago Passante, 21.00, premiazioni e ringraziamento presso Albergo della PoCATANZARO - Consiglio provinciale Il 29 maggio, alle ore 10.00, convocazione del Consiglio pro- sta. Martedì 2 giugno, 10.30 visita Villaggio Mancuso, 13.00 vinciale con il seguente ordine del giorno: approvazione ver- saluti. CATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite Partirà oggi la prevendita ufficiale dei biglietti per il “Gran Concerto – Qpga” che Claudio Baglioni terrà all’Area Magna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, rientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ultimo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni presenterà una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biglietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (posti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

bale seduta precedente; esame progetto preliminare piano territoriale di coordinamento provinciale. CATANZARO - Gutenberg 7 E’ stata presentata la Fiera del libro Gutenberg 7a edizione (25/29 maggio) e nell’occasione è stata sottoposta alla stampa CATANZARO - “Verso le Europee”, incontro Venerdì 29 maggio ore 18 presso il Club Operatori Econo- l’iniziativa di Forum Nazionale del libro, Ministero Beni Culmici di Catanzaro, il Circolo del Centro del Partito Demo- turali, Centro per il libro, Anci Nazionale, Regione Calabria cratico organizza un incontro "Verso le Europee" al quale Ass. P.I. e Cultura. Questi Enti e Istituzioni, con il contributo prenderanno parte i candidati calabresi alle prossime ele- del Liceo “Galluppi”, realizzano a Catanzaro il 30 maggio, la zioni Europee, gli assessori regionali Liliana Frascà e Mario I edizione del Premio Nazionale “Città del libro”. Per la 7a ediPirillo. Concluderà il presidente della Giunta Regionale zione del Progetto Gutenberg si è avviato un più accentuato processo di regionalizzazione del Progetto e si è realizzato un Agazio Loiero. più alto coinvolgimento di scuole elementari e medie. Oltre 30 Istituti hanno partecipato infatti ai Laboratori di lettura, alle CATANZARO - Convegno sul tabagismo Anteprime di presentazione dei libri, e si alterneranno nelle Il 29 maggio 2009 alle ore 16,30, avrà luogo il convegno sul giornate della Fiera e negli incontri con gli Autori. Sono state Tabagismo “Free rom smoking” che si terrà presso la sala “Il inoltre previste, per la prima volta, iniziative del programma Cenacolo” dell’Istituto Tecnico Industriale di Catanzaro. L’e- gutenberghiano a Cosenza, Reggio Calabria, Lamezia Terme, vento è organizzato dal Lions Club Rupe Ventosa di Catan- Santa Severina. Nella manifestazione del 30 maggio si alterzaro, Distretto 108 Ya XIV circoscrizione, presieduto da Raf- neranno al Teatro Politeama i Comuni (premiati da una comfaele Miceli, Direttore S.O.C. di Chirurgia Generale, Ospe- missione nazionale) che più e meglio hanno promosso la letdale di Lamezia Terme. Alla vigilia della Giornata Mondiale tura, e tavole rotonde con esponenti delle Istituzioni, editori, Senza Tabacco "Tobacco-Free Youth Gioventù senza tabac- studiosi, scrittori, tutte personalità di alto profilo ed assai no-

te. Introdurrà la conferenza stampa il preside Armando Vitale del Liceo Classico “Galluppi”, scuola capofila del Progetto Gutenberg. Parteciperanno: il vicepresidente della Giunta Regionale prof. Domenico Cersosimo; il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale dott. Francesco Mercurio; l’Assessore alla Cultura del Comune Antonio Argirò; la dirigente del IV Circolo di Catanzaro (Coordinatrice Gutenberg Ragazzi dott.ssa Rizzo); la prof.ssa Francesca Viscone, saggista e giornalista, docente di Istituto Superiore a Lamezia Terme. Nella conferenza sarà illustrato l’impegno straordinario di tutti gli interlocutori per l’arricchimento della Fiera Gutenberg con i dettagli del programma, e poi le ragioni e il profilo della I edizione catanzarese del Premio Città del Libro. CATANZARO - Giornata mondiale senza tabacco La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori da sempre impegnata nella lotta al fumo accanto alle istituzioni, torna nelle principali piazze italiane fino al 31 maggio con la distribuzione di un’utile guida su come smettere di fumare e con la proposta di esclusivi foulard firmati dai più noti stilisti e realizzati grazie al patrocinio della Camera Nazionale della Moda. I fondi raccolti andranno a sostenere le numerose attività che la Lilt mette in campo per la prevenzione dei tumori. Come ogni anno il 31 maggio si celebrerà la Giornata Mondiale senza Tabacco e che avrà per tema le avvertenze sanitarie sul tabacco. La Sezione provinciale Lilt di Catanzaro, nell’ambito della “Giornata Mondiale senza Tabacco” sarà presente il 31 Maggio presso il Centro Commerciale “Le Fontane” dalle ore 9.00 alle ore 12.30. Per informazioni su come smettere di fumare è attivo un numero verde nazionale: 800998877. CATANZARO - Trofeo Pineta di Siano Domenica 31 maggio 2009, visto il successo degli anni precedenti, l’associazione “Trecentosessantunogradi”, rappresentata dal presidente Antonio Astorino, ripropone, nella Pineta di Siano, il “IV trofeo Pineta di Siano”, manifestazione di corsa campestre. Iscrizione: gratuita; orari: raduno dei partecipanti alle ore 9.00 presso l’ingresso del “Giardino Botanico”. CATANZARO - Programma Pro loco Programma 2009 della Pro loco Catanzaro: 31 maggio: inaugurazione Proloco point Catanzaro lido; 31 maggio: festa dello sport Lungomare Catanzaro lido;13 giugno: festa del pane nei pressi della chiesa del Monte dei morti dove tradizionalmente si celebra la festa di S. Antonio; 25 giugno 2009: Ragazzi Erasmus in città; 25 giugno 2009: partecipazione al concorso ippico; 16 luglio 2009: Festa di S. Vitaliano. CATANZARO - “Legàmi”, rassegna Proseguono gli appuntamenti con il cinema al femminile della rassegna “Legàmi” promossa dal Comitato Provinciale Pari Opportunità con la collaborazione della Biblioteca delle Donne di Soverato. L’ultimo spettacolio è previsto per mercoledì 3 giugno con la proiezione del film “4 minuti”. La conclusione della rassegna vedrà la partecipazione, tra gli altri, dell’esperta del Laboratorio Immagine Donna di Firenze, Maria Rita Monaco. Gli ultimi due film faranno il punto sul precariato del mondo del lavoro. CATANZARO - Torneo dell’Amicizia L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’assessore allo Sport Danilo Gatto, organizza per l’anno 2009 la II Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido dal 3 al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Le iscrizioni che sono aperte a tutte le società che intendono aderire, dovranno pervenire entro e non oltre il 28 maggio 2009, su apposito modello rilasciato dalla società organizzatrice. Da evidenziare che nella precedente edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di società professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia Ottobre (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide Perri (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 di Maurizio Caglioti ed il secondo in prestito in occasione della manifestazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. Torino Alcio e Parma Calcio dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. Info: 338-3239850 oppure 345-4782044.


46 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra florovivaistica a partire dal 30 maggio e fino al 2 giugno in programma a Cittanova

Marco Carta canta a Catanzaro IL CARTELLONE

Concerto di Enrico Ruggeri in programma il 22 agosto a Chiaravalle

CATANZARO - Appuntamenti Ra. Gi. Tre gli appuntamenti che attendono l’Associazione Ra.Gi. Onlus di Catanzaro nel prossimo mese di giugno. Tre date molto importanti per l’Associazione che dal 2002 è impegnata nel settore socio-sanitario e non solo. Venerdì 5 giugno 2009 ore 16:00 presso il PalaGiovino di Catanzaro Lido, Laboratorio psico/corporeo/terapico “Insieme - Senza limiti e senza tempo“ in collaborazione con Fondazione Betania Onlus. L’Associazione Ra.Gi in collaborazione con Fondazione Betania Onlus presenterà per la prima volta in Calabria un laboratorio psico/corporeo/terapico di Danza Movimento Terapia Espressivo Relazionale. I protagonisti saranno un gruppo di 20 utenti di Fondazione Betania inseriti in un percorso di Dmt-ER dal mese di luglio e ragazzi, adolescenti e bambini di Catanzaro, Decollatura, Chiaravalle, Caraffa che nel corso di quest’anno hanno preso parte ai vari atelier attivati dalla Ra.Gi. Il laboratorio è aperto a tutti. Venerdì 12 giugno 2009 ore 17,00 presso l’Auditorium “G. Pellicanò”, Fondazione Betania Onlus Catanzaro, seminario di studi e presentazione del volume “Se la cura è una danza” a cura del prof. Vincenzo Bellia. L’Associazione Ra.Gi Onlus avrà il piacere e l’onore di ospitare per la prima volta in Calabria il professor Vincenzo Bellia autore, tra gli altri, anche del libro “Se la cura è una danza”. Sabato 13 giugno 2009 dalle ore 09:30 alle 17:30, reparto di Radioterapia dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, laboratorio introduttivo alla danzaterapia espressivo-relazionale “Corpo tra corpi” condotto dal Prof. Vincenzo Bellia. Il laboratorio è aperto a un massimo di 20 persone. La quota di partecipazione è di euro 50,00. Si rilascia alla fine attestato di partecipazione. Per informazioni rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: 333-4893092 – 338-9155521- 0961-752158 oppure all’indirizzo mail : info@ra-gi.org" info@ra-gi.org. CATANZARO - “Ogni uomo è un educatore” L’Associazione culturale Isa Calabria, la Fondazione Patrizio Paoletti ed il Rotary Club di Catanzaro, con il sostegno della Provincia, del Comune e della Confindustria di Catanzaro ed il patrocinio del Comune, della Regione Calabria e dell’Ufficio Scolastico Regionale, daranno vita - il 6 giugno 2009 - al primo Meeting “Ogni Uomo è un Educatore”, un momento d’incontro tra istituzioni, università e mondo non profit per discutere sul ruolo e la responsabilità dell’uomo oggi. Gli illustri ospiti del Convegno sono la dott.ssa Wanda Ferro - Presidente della Provincia di Catanzaro, prof. Emilio Rocca - Presindente Rotary Catanzaro, dott. Danilo Gatto - Assessore all’Istruzione del Comune di Catanzaro, Maurizio Montesano - Direttore generale di Fondazione L’Albero della Vita Onlus, Dott.ssa Serenella Pesarin - Direttore Dipartimento Giustizia Minorile, direzione generale per gli interventi di Giustizia Minorile e l'attuazione dei provvedimenti giudiziari, Prof. Domenico Cersosimo - Vice Presidente Regione Calabria e Assessore all’Istruzione e Ricerca Scientifica, Dott.ssa Antonella Selvaggio - Psicoterapeuta, Fondazione Patrizio Paoletti, Giuseppe Spadafora - Ordinario di Filosofia dell'educazione dell'Università della Calabria Delegato ai rapporti con la Scuola dell'Università della Calabria, Patrizio Paoletti - Presidente Fondazione Patrizio Paoletti. Moderatore dell’incontro è il Dott. Pino Nano, redattore capo sede Rai della Calabria. Il Meeting vuole coinvolgere vari protagonisti del mondo educativo, dell’istruzione, della politica del settore per indagare il successo di metodologie e processi educativi in aree tematiche ben definite come la famiglia, la Scuola e l’Università, l’agorà pubblica, l’adolescenza. Info: isacalabria@gmail.com.

CATANZARO - Accademia Fryderyk Chopin L’Accademia musicale “Fryderyk Chopin” di Sellia Marina diretta dal M° Elvira Mirabelli organizza presso l’Auditorium dell’Accademia nei giorni 12 e 13 giugno 2009 il master class “Viaggio nella vocalità dalla tecnica all’interpretazione secondo il metodo Voicecraft tenuto dal M° Grazia Di Michele e dal M° Gabriella Scalise (docenti di canto della trasmissione Amici di Maria De Filippi). Venerdi 12 giugno 2009, auditorium Accademia Musicale Fryderyk Chopin , ore 15:00 - seminario sul rivoluzionario metodo di tecnica vocale Voicecraft e sull’interpretazione; ore 16:30/20:00, lezioni di canto; ore 21:30 Santa Fè Beach – Catanzaro Lido, concerto dei partecipanti. Sabato 13 giugno 2009, ore 9:00/13:30 e 15:00/20:00, lezioni di canto e suggerimenti sulla performance artistica effettuata. Sono previsti allievi effettivi ed uditori. Scadenza iscrizioni per il master a numero chiuso mercoledì 10 giugno 2009 (farà fede la data di registrazione). Info: tele/fax 09611916239 cell. 348 0980689 - amfc@libero.it web - www.accademiachopin.it. CATANZARO - Approfondimenti penalistici Partito il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Penale di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Approfondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua, così come stabilito dal Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 13 luglio 2007. Il corso, anche quest’anno, potrà contare sull’apporto di illustri relatori che tratteranno argomenti di grande attualità e di sicuro interesse per gli addetti ai lavori. Sarà strutturato in sei incontri che si terranno presso l’aula magna del Seminario San Pio X di Catanzaro: il ciclo di incontri si concluderà il 13 giugno, con l’intervento dell’avv. Ettore Randazzo (responsabile Scuole Unione delle Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del penalista nell’esame incrociato”. CATANZARO - Rassegna di giovani concertisti L’Accademia Musicale “Fryderyk Chopin” presieduta dal M° Elvira Mirabelli, organizza la XVIII Rassegna internazionale di giovani concertisti che si terrà il 20 e 21 giugno 2009 presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili in Catanzaro. Agli artisti che si saranno particolarmente distinti sarà offerta la possibilità di accedere direttamente alla Serata Finale della XII selezione internazionale Fryderyk Chopin che si terrà nel maggio 2010 e che metterà in palio borse di studio, premi speciali, trofei, inserimento nel sito internet www.accademiachopin.it . Termine scadenza iscrizioni 18 giugno 2009. Info: amfc@libero.it - www.accademiachopin.it - Tele/fax 09611916239 - 348 0980689. CATANZARO - Marco Carta in tour La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’estate prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il suo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il Centro Polifunzionale “ Magna Graecia “. Per info: Maurizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it. CASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto Domenica 16 agosto, alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gratuito.

CHIARAVALLE (Cz) - Concerto di Enrico Ruggeri Concerto di Enrico Ruggeriil 22 agostoa Chiaravalle, in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30, presso il centro storico con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. CIRO’ (Kr) - Inaugurazione sede L'associazione musicale e culturale di volontariato "Euterpe" corpo bandistico città di Cirò invita all'inaugurazione martedì 2 giugno, ore 18.30. Programma: ore 18.30, concerto tenuto dalla Banda Musicale nella Chiesa Madre "Santa Maria de Plateis"; ore 19.30, inaugurazione della sede in viale S. Pugliese. Segue buffet. CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad inizio manifestazione si può visitare il sito www.minimaratona.it. CITTANOVA (Rc) - Mostra florovivaistica Nell'ottica di valorizzare gli spazi verdi all'interno dei centri abitati e di promuovere l'interesse e il rispetto per la natura e le varietà botaniche, l'"Associazione Pro-Fondazione Carlo Ruggiero" ha organizzato una mostra florovivaistica all'interno della Villa Comunale di Cittanova dal 30 maggio al 2 giugno. Collegati alla manifestazione, sono previsti incontri e seminari con vari esperti. Fra i vari seminari, sabato 30 maggio, si terrà il convegno sulle aree protette e le biodiversità, cui è stata invitata a partecipare anche la sezione con alcuni relatori. Per ulteriori informazioni: www.carloruggiero.altervista.org. COPANELLO (Cz) - Congresso medico-pediatrico Arriveranno da ogni parte d’Italia i professionisti di pediatria che parteciperanno al V Congresso medico-infermieristico dal tema “Il bambino del Mediterraneo, ospedale e territorio: nuova frontiera della pediatria”. Da oggi al 2 giugno si ritroveranno nella sale del Villaggio Guglielmo di Stalettì, partecipando all’evento organizzato dal dirigente medico Pediatra dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Stefania Zampogna, in collaborazione con il dottore Giovanni Capocasale. L’evento è patrocinato dalla Simeup (Società Italiana medicina emergenza e urgenza pediatrica) e dalla Sip (Società Italiana di Pediatria). Un incontro che, negli anni, è diventato un punto fermo nel panorama congressuale italiano e questo grazie all’alto valore scientifico delle sessioni previste, che anche quest’anno sono arricchite dalla realizzazione di corsi teorico –pratici rivolti alla gestione delle urgenze pediatriche con la novita’ di un corso su “laboratorio in Pediatria” accreditato per biologi e tecnici di laboratorio.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Omaggio a John Milton e al suo Paradiso perduto”, manifestazione al Teatro Alfonso Rendano

Trofeo Guglielmo a Copanello IL CARTELLONE

“Regine d’Africa”, mostra di pittura fino al 13 giugno a Cosenza

COPANELLO (Cz) - Trofeo Guglielmo Il Club Nausicaa Veteran Car di Soverato, con il patrocinio della Camera di Commercio di Catanzaro e la collaborazione dei cronometristi Fci di Catanzaro, organizza il “6° Trofeo Guglielmo – motori e sapori di Calabria”, raduno nazionale turistico non competitivo riservato ad auto certificate Asi costruite fino al 1969 e ad auto di grande interesse storico-collezionistico di qualsiasi epoca. La manifestazione itinerante in memoria di un grande figlio della nostra regione, Guglielmo Papaleo, si svolgerà dal 30 maggio al 2 giugno e, novità del 2009, all’aspetto tecnico e sportivo aggiunge quello turistico con un programma che prevede quattro giorni da trascorrere in alcuni dei posti più affascinanti della Calabria a stretto contatto con le tradizioni culturali ed eno-gastronomiche dei luoghi attraversati. La giornata inaugurale del 30 maggio sarà dedicata alle iscrizioni e verifiche tecniche che si svolgeranno presso il “Villaggio Guglielmo” di Copanello Lido, punto di partenza e arrivo di tutte le tappe del raduno. Il giorno successivo, dopo una prima prova di abilità presso la Torrefazione Guglielmo, la carovana viaggerà alla volta delle splendide montagne della Sila dove gli equipaggi avranno la possibilità di visitare il Parco Forestale. La seconda tappa del 1 giugnosarà invece occasione di turismo storico-culturale con la visita al borgo antico di Gerace, alla Cattedrale e ai tradizionali ceramisti. Il raduno si chiuderà con la cena di gala e la consegna delle targhe ricordo sempre presso il Villaggio Guglielmo. Per ulteriori informazioni e contatti scrivera a info@clubnausicaa.it – o telefonare al numero 0967-528553. COPANELLO (Cz) - Convegno “Qualificare l’acquisizione di beni e servizi per migliorare l’assistenza e razionalizzare la spesa”. E’ il tema di un convegno organizzato dall’Associazione Provveditori Economi della Calabria, con il patrocinio della presidenza della Regione Calabria, dell’assessorato alla Salute, della Provincia di Catanzaro, del Comune di Catanzaro, dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria , dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro, dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, dell’Università Magna Graecia di Catanzaro e della Camera di Commercio di Catanzaro. Per tre giorni, dall’11 al 13 giugno prossimi, esperti, studiosi, provveditori economi della Calabria e di altre regioni d’Italia si ritroveranno nell’Hotel Villaggio Guglielmo di Copanello, di alcuni aspetti legati, appunto, alla gestione del sistema sanitario. Anche perché spiega Aldo Corea, presidente Apec, già dirigente dell’Azienda Ospedaliera Pugliese – Ciacco. CORTALE (Cz) - Iniziative Un intero villaggio ospiterà i freestyler di ogni tipo,dal calcio alle moto, dai quad ai ballerini di hip hop...in più artisti da strada, musica, animazione, primo torneo di Soccer 2Vs2 con commento tecnico-ironico del gatto e la volpe.E ancora stand e gadgets per tutti,raduno moto, auto tuning e fiumi di birra. A Cortale(Cz), presso il verde pubblico attrezzato, il 2 giugnodalle ore 14:30. Per info diamonds management 3283774807.

COSENZA - “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura” “Il talento, la qualità creativa e lo spirito artistico legati alle radici del Mediterraneo, che si esprimono in modo diffuso e variegato, devono poter trovare, anche attraverso iniziative come quella che inauguriamo questa sera, l’energia per proiettare nel mondo l’immagine reale e veritiera della nostra terra. La tempra che esprimiamo deve diventare ambizione per liberarci dai falsi e negativi stereotipi, restituendo l’identità culturale che ci ha caratterizzato per secoli”. Così il Presidente della Provincia Mario Oliverio ha salutato l’inaugurazione della Mostra “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura”, questo pomeriggio, al taglio del nastro presso la Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara sita nella città di Cosenza, in Salita Liceo, che rimarrà aperta al pubblico fino a lunedì 15 giugno prossimo. COSENZA - “Sul terrazzo con filosofia” Terrazzi Pellegrini e Sfi società filosofica italiana sezione Calabria, organizzano fino al 29 maggio, “Sul terrazzo con filosofia”. 29 maggio 2009, ore 18.00, Filosofia e magia: riflessioni indotte dal volume La ragione e l'occulto di F. Pastore, intervengono: Marcello Zanatta, ordinario di storia

della filosofia antica - Unical; Annabella D'Altri, docente di sto- regione e all’estero, con iniziative di colore dedicate alla promozione del Cosenza Calcio in serie C1:striscioni; addobbi; ria della filosofia contemporanea - Unical. balconi, quartieri, strade imbandierati; scritte; altro. Una giuria composta da giornalisti delle redazioni sportive delCOSENZA - “Di catrame e di anima” le maggiori testate locali, regionali e nazionali sceglierà le Salvatore Anelli in “di catrame e di anima”, fino al 9 giugno proposte più originali da premiare. Le scelte di ogni gior2009. Ritorna a Vertigo Salvatore Anelli, con una personale nalista giurato saranno segnalate da parte degli stessi il giorche, come la precedente di due anni fa, propone ancora una no della premiazione al Comitato organizzatore del Concommistione questa volta non con altri artisti, ma con sedici corso, presieduto dal Presidente Mario Oliverio e del quale poeti sul tema del teschio. Una cinquantina di opere in cui il te- fanno parte il Capo di Gabinetto della Provincia di Cosenza schio, icona dell’arte di tutti i tempi, anche letteraria eviden- ed il Presidente del Cosenza Calcio Damiano Paletta. L’esitemente, viene declinato in singolarissime e svariate forme, to del Concorso sarà reso noto nel corso di una manifestadal disegno a carboncino, catrame e pigmenti vari, a materia- zione pubblica, fissata per il pomeriggio di venerdì 29 magli dipinti, incisi che danno vita a vere e proprie sculture e in- gio, in Piazza XV Marzo, alla presenza del presidente Mario stallazioni, a tecniche digitali, dove i versi dei poeti non sono Oliverio, del consigliere Franco Corbelli, del Presidente del semplici corollari, ma parte integrante e funzionale, che Anel- Cosenza Calcio Damiano Paletta, della dirigenza della soli, come sempre nelle sue operazioni di coinvolgimento, riesce cietà Cosenza Calcio e di tutti i giornalisti sportivi compoa rispettare e rappresentare il lavoro altrui senza tradirne l’es- nenti la Giuria. Saranno premiati i primi cinque classificasenza, e nello stesso tempo creare la sua opera originale, sicu- ti, singoli o Club, che avranno ottenuto più indicazioni, e ra e nella fattispecie conturbante. E’ infatti con prepotente vi- quindi più voti, dai giornalisti giurati. Al primo classificato gore che le opere s’impossessano dell‘ampio spazio candido andranno 3 abbonamenti di tribuna A o B (da poter nel cadi Vertigo avvolgendolo oltre che nel fascino delle sapienti so cambiare, per l’equivalente importo, con abbonamenti composizioni in una pervasiva speculazione concettuale sul per la Curva o altri settori dello stadio) per la stagione calcicontributo di arte e poesia nell’attuale disagio della nostra ci- stica 2009-2010 del Cosenza in Serie C1. In caso di club il viltà. La mostra è corredata da un dvd dell’artista a cura di Ora- premio consisterà in 15 abbonamenti. Al secondo classifizio Garofalo e lettura delle poesie di Alessandra Romeo, alle- cato: 2 abbonamenti di tribuna A o B; se Club, 10 abbonagato alle prime cento copie del catalogo in libreria.In catalo- menti. Al terzo classificato: 1 abbonamento di tribuna A; se go: testi di P. Aita, A. Basile, R. Granafei, L. M. Patella e P. Ruf- Club, 7 abbonamenti. Al quarto classificato: 1 abbonamenfilli. Presentazione in pieghevole di Franco Gordano. La mo- to di tribuna A; se Club, 5 abbonamenti. Al quinto classifistra sarà prossimamente presentata alla galleria la nube cato: 1 abbonamento; se Club, 3 abbonamenti. In caso di d’OOrt via Principe Eugenio Roma. Info: Vertigo Centro In- classificazione di tifosi o Club fuori regione o all’estero, il ternazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contem- premio consisterà in un viaggio per una persona sino a CoporaneeVia Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 senza in occasione di una partita del prossimo campionato. e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org. Il regolamento di partecipazione è pubblicato sul portale Internet della Provincia di Cosenza, www.provincia.cs.it. Al concorso e alla festa rossoblù sarà anche abbinata una iniCOSENZA - InPrimaFila, eventi ziativa di solidarietà a favore dei bambini dell’Abruzzo riNuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: lunedì masti senza casa a seguito dal terremoto e che vivono oggi - venerdì, 9.30-13.00/16.30 - 19.30; sabato ore 9.30-13.00. U2, nelle tende. disponibilità di biglietti per la seconda data; lunedì 1 giugno, ore 20.00, presso Teatro A.Rendano (Sala Quintieri) - Cosenza, "To play and to play: Heidrich e Schumann", Lorenzo Pari- COSENZA - Associazione Jonica, stagione si - violino; Eugenio Prete - violino; Giuseppe Pisciotta - viola; Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella orCostanza Persichella - violoncello; Rodolfo Rubino - pia- ganizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaboranoforte; posticipato al giovedì 18 giugno, ore 21.15, presso Ci- zione con il Comune di Cosenza. Programma: il 3 giugno al neteatro Garden - Rende Cs, Cristiano De Andrè, De Andrè Teatro “A. Rendano” ancora un appuntamento con la musicanta De Andrè, poltronissima euro 33,50; poltrona euro ca classica: il Trio “CESAR CUI” formato da Iride Varani al 27,50; distinti euro 27,50; galleria euro 19,50; mercoledì 3 giu- flauto, Mariella Veltri al violino e Francesca Infante al piagno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Trio Cesar Cui noforte. Il 15 giugno al Teatro “A. Rendano, LELLO AREcon Iride Varani flauto; Mariella Veltri violino; Francesca In- NA incanterà il pubblico con ‘O CUNTO D’O SUDATO”, trafante pianoforte, prossimamente in vendita; lunedì 15 giugno, duzione in chiave partenopea dell’ Histoire du Soldat di Raore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Lello Arena pros- muz su musica di Igor Stravinskij con: Lello Arena, Yari Gusimamente in vendita; lunedì 29 giugno, ore 21.30, Piazza XV gliucci, Biancamaria D’amato, Barbara Giordano e l’ orMarzo (Piazza Prefettura) - Cosenza, Claudio Baglioni in gran chestra dal vivo “Officina Musicale” composta da otto eleconcerto - Qpga, I settore numerato euro 58,50; II settore nu- menti diretta da Orazio Tuccella. Mercoledì 15 ottobre al merato euro 48,50; III settore non numerato euro 38,50; tri- Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de buna non numerato euro 38,50; martedì 7 luglio, ore 20.00, Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale demercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, dicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno braU2 disponibilità di biglietti per la seconda data. ni di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "retziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro COSENZA - Omaggio a John Milton Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, Si terrà oggi, alle ore 17.30, presso il Teatro A. Rendano - Sa- baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, la “M.Quintieri” di Cosenza, la manifestazione “Omaggio a tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. John Milton e al suo Paradiso Perduto”, promosso dalla Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da deCe.P.a.Cu.D (Centro di Promozione Attività Culturali e Docu- finire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musimentazione) della Fondazione Carical. cal del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro COSENZA - “Coloriamo la città”, concorso Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più imporE’ una iniziativa che corona un lungo percorso di sinergia sta- tanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009arriverà sul bilita tra il Cosenza Calcio e la Provincia di Cosenza, sponsor palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato duistituzionale unico per la stagione agonistica che oggi si con- rante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su muclude: il concorso “Coloriamo la città e la provincia di rosso- siche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Balblu” che premierà striscioni, addobbi, altre iniziative simili, let Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. appositamente preparati per la festa per la promozione della Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 eusquadra in C1, presentato nel corso di una Conferenza Stam- ro. pa tenutasi nel Palazzo della Provincia alla presenza del Presidente Mario Oliverio, del consigliere Franco Corbelli, del presidente e dell’amministratore delegato del Cosenza Calcio, COSENZA - “Regine d’Africa”, mostra di pittura Damiano Paletta e Pino Chianello. Istituito dalla Provincia, il e’ stata inaugurata, nella splendida sala della galleria d’Arconcorso mira a premiare il talento e la creatività della tifose- te Artequadri, Piazza XXV luglio, Cosenza , la mostra di diria, dei tanti appassionati, che sempre ne hanno dato prova nel pinti dell’artista cosentino Massimo Melicchio, dal titolo “ corso del campionato, ed anche a esaltare la passione che con- Regine d’Africa”. In mostra, in anteprima nazionale, 25 ditraddistingue quanti seguono la squadra che è stata impegna- pinti ( oli su tela , di varie dimensioni) , realizzati per l’occata negli ultimi due anni in un duro quanto straordinario per- sione. La mostra, terminerà sabato 13 giugno. Orari : da lucorso sportivo. Possono partecipare al concorso cittadini sin- nedì a sabato dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 16,30 alle goli o Club di Cosenza e provincia, i cosentini ed i Club fuori 20,00. Ingresso libero. Info: www.massimomelicchio.it.


48 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Seminario di aggiornamento Aiac in programma il 2 giugno a Guardavalle Marina

“Mi ritorni in mente” a Crotone IL CARTELLONE

“Baz”, spettacolo di cabaret domenica 31 maggio a Isca sullo Jonio

COSENZA - Claudio Baglioni in concerto Dopo i Negramaro e Roberto Benigni, Piazza XV Marzo (piazza Prefettura), il 29 giugno ospiterà un big della canzone italiana, Claudio Baglioni con il nuovo spettacolo live “Gran Concerto – QPGA”che anticipa i contenuti musicali del suo nuovo doppio cd con brani inediti che si ascolteranno per la prima volta dal vivo. Non è un semplice tour, ma una vera e propria opera moderna, il racconto in musica di un grande amore, cui seguirà un viaggio tra i pezzi storici del repertorio dell’artista. La Iacobino Team, organizzatrice dell'evento informa che i punti di prevendita autorizzate sono: IacobinoTeam, Bar Tosti, Su di giri, Bar Time Out. Per info, prenotazioni ed acquisto biglietti rivolgersi ai seguenti recapiti: Tel 0984/71048 - info@iacobinoteam.it - www.iacobinoteam.it. CROTONE - Centro Studi Dentalia Il 29 maggio, si terrà la giornata informativa Centro Studi Dentalia presso l'aula Magna Grecia località Passovecchio Zona ind.le Crotone. Ore 9.00 - 9.30, registrazione dei partecipanti; ore 9.30 - 9.45, saluti da parte della struttura ospitante; ore 9.45 - 10.30, Il programma operativo nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013; ore 10.30 - 11.30, Il Reach e le sostanze estremamente preoccupanti (Svhc): quali implicazioni per le imprese; ore 11.30 - 12.30, apertura mirata dello sportello Fit - Legge 46/82: interventi per la sostituzione delle sostanze chimiche definite dall'Unione Europea "estremamente preoccupanti" per la salute e per l'ambiente; ore 12.30, dibattito. CROTONE - “Mi ritorni in mente” Tonino Trapasso presenta: “Mi ritorni in mente”, spettacolo dedicato alle canzoni ed ai video di Lucio Battisti.Sabato 30 maggio a Crotone sul Molo della Leganavale, inizio spettacolo, ore 22.00. La band è formata da : Tonino Trapasso voce, Lucio Ranieri pianaforte e tastiere, Ciccio Vescio basso, Nicola Durante batteria, Luciano Calabrese chitarre, Francesca Piccirillo - Serena Cristofaro – Annarita Ippolito vocalist. Per ulteriori informazioni 3406729524. CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una tshirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: Ciro’Marina per il 31 maggio, con la collaborazione della Pro Loco di Nicodemo Martino; con Cotronei per il 2 giugno, Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Dal 5 giugno al 30 agosto, la Fondazione Odysea, presso il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Artista nato in Calabria, risiede da tempo a Chieri, dove vive e lavora, è noto a livello internazionale per le sue opere. Nel 2008 è stato nominato testimonial dell’Università della Calabria. Conferenza stampa: mercoledì 3 giugno 2009 ore 12,00 – Sala Giunta. CROTONE - “Quiz & Go” Si svolgerà dal 14 giugno al 5 luglio “Quiz & Go”, la più grande caccia al tesoro in automobile che si sia mai svolta sulle strade italiane. La manifestazione, promossa dall’Aci in collaborazione con la Rai e l’Automobile Club di Crotone, si articola in una serie di prove provinciali che daranno accesso a selezioni regionali e alla finale nazionale nel Centro di Guida Sicura Aci di Vallelunga, alle porte di Roma. L’evento, organizzato da “In Lucina Associati” ripropone in chiave moderna l’Autoradioraduno degli anni ’60 e unisce alle emozioni di una gara di regolarità il fascino della riscoperta turistica del territorio crotonese, all’insegna di una nuova cultura della mobilità più sicura e responsabile. “Quiz and Go” è una gara sportiva a punteggio, il cui regolamento è stato scritto da Aci-Csai Commissione Sportiva Automobilistica Italiana. Partecipare è facile. Tutti possono prendere parte all’evento a bordo della propria auto in qualità di piloti, copiloti o accompagnatori. E’ sufficiente formare un equipaggio di almeno due persone dotate di un telefono cellulare. Il giorno della gara arriverà per sms un indovinello con gli indizi della prima delle quattro tappe da completare durante la giornata. Raggiunta la prima tappa, si riceve un nuovo indizio sul cellulare per la destinazione successiva, e così via. Ogni messaggio rappresenta un enigma da risolvere, un territorio da esplorare e una meta da conquistare. Chi rispon-

derà correttamente al maggior numero di quesiti proseguirà nel gioco. Non ci sono limiti di tempo per lo svolgimento della prova: non è una corsa. L’evento si svolge su strade aperte al traffico, nel rispetto delle norme di circolazione e dei limiti di velocità. Le domande del gioco riguardano anche il Codice della Strada e le tecniche di guida sicura. Le iscrizioni dovranno avvenire entro il 13 giugno 2009 presso la sede dell’Automobile Club di Crotone, viale Leonardo Gallucci 31-33 in Crotone e nelle sue delegazioni, nelle agenzie.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. FEROLETO A. (Cz) - “EsSensum” Ritorna l’appuntamento con “EsSensum”, il progetto ideato da VIVApop - costola creata all’interno dell’Associazione Culturale Vivarium U.P.C. di Catanzaro - presso “Il Casale Art Espace” di Feroleto Antico che si è felicemente contraddistinto nel corso degli ultimi mesi quale unica e singolare occasione di confronto tra le istanze creative del territorio calabrese. “EsSensum” in poco tempo si è sviluppato lungo un percorso di ricerca e di sperimentazione progressiva volto alla creazione di un contenitore denso di incognite e di sorprese: un luogo aperto alla libera espressione, alla riscoperta e alla esaltazione dei sensi corporei su una piattaforma artistica in grado di coniugare sapere e conoscenza, piacere e gusto. Con la presentazione di “Archaos”, ha preso il via presso “Il Casale art espace” di Feroleto Antico l’ottavo atto del progetto “EsSensum”, per l’occasione caratterizzato dall’opera in ambito di grafica ed illustrazione dell’artista Legenda. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino a venerdì 29 maggio. Il progetto “EsSensum”, che deve la sua unicità all’assoluta completezza ed originalità della proposta, chiuderà i battenti con l’eventofesta “Archaos” in programmavenerdì 29 maggioa partire dalle ore 21.00. In occasione del finissage della mostra di Legenda, “Il Casale” si trasformerà in un contenitore estatico di esperienze disparate per soddisfare le esigenze di intrattenimento estremamente differenti del popolo della notte ed, al contempo, i palati fini dei cultural consumers. Cibo, Arte Visiva, Dj e Vj set, Piattaforma Olfattiva e di Massaggio: questi gli ambiti d’intervento e gli elementi compositivi che si fonderanno in maniera armonica per una notte nella quale tutti potranno trovare l’opportunità giusta per abbandonarsi al piacere. Per ulteriori informazioni: 0968/455023 – 339/8100575. GIOIOSA M. (Rc) - Grignani in concerto Concerto di Gian Luca Grignani a “Gioiosa Marina”il 12 agosto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale di Gioiosa Marina, si svolgerà presso il centro storico, avrà inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. GUARDAVALLE (Cz) - Aiac, seminario aggiornamento Il 2 giugno, presso l’agriturismo "Donna Stella" Guardavalle M.na (Cz), seminario di aggiornamento Aiac/Settore Tecnico 2009 con credito formativo di 1 (un) punto per i Corsi Allenatori Professionisti. Entro il 30 maggio la prenotazione. ISCA SULLO J. (Cz) - Rassegna di cabaret La 1ª edizione di una rassegna di cabaret all’ Open Space Studios di Isca sullo Jonio. Saranno presenti: domenica 31 maggio 2009, “Baz” che concluderà la rassegna comica. I biglietti sono disponibili nelle prevendite abituali. I posti saranno rigorosamente numerati e si divideranno in due ordini di prezzi, quali euro 20,00 per poltronissima ed euro 15,00 per poltrona e galleria. I prezzi sono compresi di prevendita. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare ai numeri: 0967/45165 - 3334121670; oppure consultare i siti internet di seguito riportati www.essemmemusica.it - www.openspacestudio.it. LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Giovedì 4 giugno al Samart, cabaret con Pino e gli Anticorpi. Info: 0968/53459. LAMEZIA T. (Cz) - Raduno sordi “Poste Italiane” Oggi, secondo raduno dei sordi "Poste Italiane". L'iniziativa estesa a tutti i colleghi e pensionati di “Poste in Italia” si svolgerà presso la struttura del "Grand Hotel Lamezia".

LAMEZIA T. (Cz) - Informazioni turistiche, incontro Gli Uffici Iat dell'Aeroporto e della Stazione Ferroviaria di Lamezia Terme confermano che la tavola rotonda sul tema "Il valore delle informazioni turistiche nei sistemi turistici locali. Il ruolo di Lamezia Terme città dell'accoglienza", si svolgerà oggialle ore 11.00 presso la Sala Consiliare della delegazione municipale di Nicastro- Lamezia Terme. LAMEZIA T. (Cz) - Appuntamenti Uniter L'Uniter, Università della terza età e del tempo libero, presenta XX Anno Accademico 2008/2009 III Bimestre. Maggio, ore 17.00, venerdì 29, assemblea dei soci. LAMEZIA T. (Cz) - Concerti Ama Calabria Ancora una volta Lamezia Terme, per oltre una settimana fino al 29 maggio, sarà città della musica grazie ai concorsi nazionali ed internazionali organizzati da Ama Calabria. La manifestazione giunta alla sua 31ma edizione si realizza con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Dipartimento dello Spettacolo, della Città di Lamezia Terme e dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. I concorsi Ama Calabria, considerati una delle più importanti e qualificate vetrine promozionali di giovani talenti, registrano anche quest’anno un’ampia partecipazione di concorrenti provenienti oltre che da tutta Italia da diversi paesi d’Europa e dell’Asia. Sono previste una lunga serie di manifestazioni pubbliche: oggi e venerdì 29 maggio saranno dedicata alla prova finale del concorso internazionale pianistico al Teatro Umberto e la manifestazione si concluderà venerdì 29 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Umberto con il Concerto dei vincitori dei concorsi. In questa occasione saranno assegnate le borse di studio messe a disposizione dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro in ricordo di Alida Nucifero nostra concittadina tragicamente scomparsa qualche anno fa. Per ulteriori informazioni sul calendario del concorso s’invitano gli interessati a consultare il sito www.amacalabria .org o a rivolgersi alla segreteria del concorso al numero 0968/24580. LAMEZIA T. (Cz) - “Educazione alla legalità” Il Centro Studi “G. Lazzati” di Lamezia Terme si prepara ad una intensa due giorni in provincia di Catanzaro sulla legalità declinata in diverse accezioni e con ospiti di caratura nazionale. Si inizia il 29 maggio mattina alle ore 9.30 presso l’Auditorium dell’Istituto magistrale di Lamezia Terme con l’incontro “Educazione alla legalità – Misure di prevenzione, normativa antiriciclaggio, disegno di legge Lazzati”. L’incontro coinvolgerà gli istituti superiori della cittadina della piana con un programma di qualità e numerosi esperti del settore. La tavola rotonda sarà introdotta e presieduta da Romano De Grazia, Presidente Onorario Aggiunto Suprema Corte di Cassazione. Interverranno: Marco Angelini, titolare della cattedra di legislazione antimafia all’università di Perugia; Alberto Scerbo, docente di filosofia del diritto all’università Magna Graecia di Catanzaro; Giovanna De Sensi, professoressa dell’Università della Calabria; Domenico Cersosimo, vice Presidente della Giunta Regionale della Calabria; il senatore Nuccio Iovene; l’on. Angela Napoli; l’on. Franco Talarico; l’on. Franco Laratta; Vincenzo Capellupo, vice presidente nazionale associazione universitaria calabrese Ulixes. Il pomeriggio del 29, alle ore 16.00, il centro studi “G. Lazzati”, presieduto dalla dottoressa Rosa Nero Provenzano, insieme alla Camera Penale di Lamezia Terme organizzeranno un incontro per la cittadinanza tutta presso l’Auditorium dell’Istituto magistrale di Lamezia Terme dal titolo “Sviluppo e legalità - Misure di prevenzione, normativa antiriciclaggio, disegno di legge Lazzati”. L’incontro sarà introdotto e presieduto dall’avvocato Pino Zofrea, Presidente Camera Penale di Lamezia Terme. Interverranno: Romano De Grazia, Presidente Onorario Aggiunto Sprema Corte di Cassazione; Marco Angelini, titolare della cattedra di legislazione antimafia all’università di Perugia; Alberto Scerbo, docente di filosofia del diritto all’università Magna Graecia di Catanzaro. La due giorni proseguirà sabato 30 mattina alle ore 9.30 nel capoluogo di regione all’Auditorium “Casalinuovo” con gli studenti della città per un evento “Salute e legalità nello sport” organizzato dall’istituto secondario di primo grado “Pasquale Lampasi” di Catanzaro e dal Centro studi “G. Lazzati”. L’incontro sarà presieduto da Romano De Grazia, presidente onorario Aggiunto Suprema Corte di Cassazione. Interverranno: Raffaele Guariniello, Procuratore aggiunto tribunale di Torino; Pietro Mennea, campione olimpionico e mondiale dei 200 metri; Alberto Scerbo, Delegato del Rettore per le attività sportive dell'Ateneo Magna Graecia di Catanzaro; Giuseppe Morero, avvocato esperto in diritto sportivo; Mimmo Praticò, Presidente del Comitato regionale Calabria del Coni; Loredana Cannistrà, preside dall’istituto secondario di primo grado “Pasquale Lampasi” di Catanzaro; Vincenzo Capellupo, vice presidente nazionale associazione universitaria calabrese Ulixes. All'incontro del 30 maggio mattina a Catanzaro "Salute e legalità nello sport" sarà presente anche Pippo Callipo, presidente tonno callipo volley.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Incontro con Gherardo Colombo mercoledì 3 giugno in programma a Olivadi

“Sentieri del Suono” a Palizzi IL CARTELLONE

Concerto dei “Sud Sound System” il 3 agosto a Polistena

LAMEZIA T. (Cz) - “Incontro con l’Arte” Giuliana Mirabella presenta la sua personale di pittura dal titolo “Incontro con l’Arte”. Serata inaugurale sabato 30 maggio ore 18.30 presso la Sala Consiliare della delegazione di Sambiase a Lamezia Terme. La mostra rimarrà aperta fino al 5 giugno 2009 nei seguenti orari: 9:30-12:30 – 17:0021:00. LAMEZIA T. (Cz) - Premiazione concorso di poesia Sabato 30 maggio alle ore 18.30 presso il Teatro Umberto di Lamezia si svolgerà la premiazione del XXVI Concorso Nazionale Poesia Mons.”F. Maiolo” ideato da Don Peppino Ferraro. Condurrà la premiazione la presentatrice Patrizia Anania, declamerà le poesie vincitrici Giancarlo Davoli. Ospiti della serata le artiste lametine soprano Enza Mirabelli e M° Elena Calipari al pianoforte. L’ingresso è gratuito. LAMEZIA T. (Cz) - Festa patronale In occasione della festività patronale di San Francesco di Paola in Lamezia Terme domenica 31 maggio 2009 in Piazza Diaz di Sambiase alle ore 21.00 si esibiranno il coro Do Mi Sol dell'Associazione Musicale " Musica è" e il Gruppo Folkloristico "I Calabruzi", l'impianto audio-luci sarà curato dalla "Music Art " di Tonino Sirianni.

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, mostra-evento “Oggettinstabili II edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Per ulteriori informazioni: 338/3985193 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu carlo@400kc.eu. LAMEZIA T. (Cz) - Etnica Lamezia Festival Si svolgerà domenica 28 giugno, lungo corso Numistrano, a Lamezia Terme, la prima edizione dell’Etnica Lamezia Festival. La manifestazione, fortemente voluta dal primo cittadino Gianni Speranza, organizzata dunque dall’Amministrazione comunale, sarà una vera e propria festa di musica popolare: a partire dalle ore 19.00 la via principale del Comune della Piana ospitera’ le note di alcuni fra i piu’ famosi e applauditi gruppi musicali calabresi. Sul palco si succederanno i Marasa’, gli Hantura, i Terra di Calabria, i QuartAumentata e Mimmo Cavallaro con il suo Taran Project. Ma l’Etnica Lamezia Festival non finisce qui: a chiudere la kermesse di musica popolare ci sara’ il concerto di Eugenio Bennato. La serata, ad ingresso rigorosamente gratuito, sarà presentata dall’inedito duo formato da Antonio Tavella e Piero Procopio, in questa occasione nell’insolita veste di conduttore. Tutti i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico dell’Etnica Lamezia Festival, riceveranno l’omaggio di un’opera del maestro orafo Michele Affidato. I riconoscimenti verranno consegnati dal sindaco Speranza insieme all’on. Francesco Talarico. Il programma dettagliato della manifestazione sarà illustrato nei prossimi giorni in una conferenza stampa di presentazione dell’evento. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. LAMEZIA T. (Cz) - Marco Carta in concerto Concerto di Marco Carta a Lamezia il 12 settembre. L'evento, organizzato dall'associazione “Le Ali Della Musica”, si svolgerà in Piazza Diaz alle ore 21.30 con ingresso libero. Per

qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di ne, produzione ricotta, tessitura al telaio a mano, intaglio Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefona- grecanico del legno; a banda Pilusa, passeggiate musicali nelle vie del Borgo - i Catoi saranno aperti; serate dedicate re al 327.7705335. al canto tradizionale e Sonu a Ballu con i suonatori e cantori dell'area. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Il numero massimo dei partecipanti è 15 persone. Il costo Domenica 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a totale è di 180 euro e comprende tre pernottamenti nelle caLimbadi (Vv). Lo spettacolo si terrà in piazza e l’ingresso sarà se ristrutturate del Borgo di Palizzi tre pranzi e tre cene tigratuito. piche, spostamenti in pulmino/auto. Informazioni e prenotazioni: sentieridelsuono@gmail.com - www.leradicidelsuono.blogspot.com. LOCRI (Rc) - Inaugurazione allevamento Venerdì 29 maggioore 13,00 inaugurazione allevamento “Suino Nero di Calabria” C.da Carbone -Locri. Il punto di incon- PALMI (Rc) - Grignani in concerto tro è alle ore 12,00 presso la sede della Valle del Bonamico in Gian Luca Grignani in concerto a Palmi il 22 agosto. L'evia Duca della Vittoria - Locri. Interverranno: Mons. Cornelio vento è organizzato in occasione della sagra del pesce StocFemia- Vicario Diocesi Locri-Gerace; Mario Pirillo – Asses- co, organizzata da Stocco & Stocco presso il centro storico sore regionale Agricoltura e Foreste; Giuseppe Priolo – Vice con inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi Prefetto; Giuseppe Altomare–Dir. Settore Politiche Sociali- informazione, contattare la Esse Emme Musica di MauriRegione Calabria; Francesco Macrì - Sindaco di Locri; Anto- zio Senese vosotando il sito internet www.essemmemusinio Aversa – Presidente GAL Locride; Vincenzo Linarello- Pre- ca.it oppure telefonare al numero di seguito riportato sidente Consorzio Sociale Goel; Antonio Morelli – Presidente 327.7705335. Conferenza regionale volontari Giustizia; Carmela Zavattieri – Caritas Locri; Don Giuseppe Giovinazzo – Presidente AsPAOLA (Cs) - Concorso per giovani musicisti sociazione Nuova Evangelizzazione. VIII concorso nazionale Giovani musicisti “Città di Paola” – Premio San Francesco di Paola 2009. Luogo e date di svolLOCRI (Rc) - “Giugno locrese” gimento: Paola (Cs), dal 30 maggio al 6 giugno 2009. RiserAl via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi vato a : pianoforte – pianoforte a 4 mani – archi – fiati – chigiorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il con- tarra – arpa – percussioni – fisarmonica – canto lirico - mus. corso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edi- da camera in qualsiasi formazione - cori polifonici e di voci zione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di bianche – solisti, ensemble e orchestre Scuole Medie ad Inpoesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estempora- dirizzo Musicale –- Progetti speciali Scuole - Musica e teanea di pittura”; la categoria del concorso fotografico. Confer- tro – Musica leggera: cantanti - strumentisti (tastiera, chimato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezio- tarra el., basso, batteria) solisti e gruppi. Senza limiti di età. ni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. Montepremi: euro 5.000 - oltre ai premi di categoria Premi La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La speciali per pianisti, chitarristi, clarinettisti – Concerti presRosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una so diverse Associazioni Musicali – Selezione ruoli “Nozze di serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. Figaro” per la rappresentazione in forma di concerto – Frequenza gratuita Stage presso il I Corso Biennale di Canto Moderno con il M°Antonio Fratto in collaborazione con LuMIGLIERINA (Cz) - Concerto dei Moda ca Jurman. Per ulteriori informazioni: tel. e fax: In occasione dell’inaugurazione dell’Anfiteatro di Miglierina, 0982/585567 – 585655 - oppuer visitare il sito internet venerdì 29 maggio “I Moda’” in concerto, l’evento organizza- www.associazionestillo.it/concorso.html - o scrivere a l.stilto dall’Amministrazione comunale avrà inizio alle ore 21.30, lo@associazionestillo.it. con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemuPENTONE (Cz) - Luca Carboni in concerto sica.it oppure telefonare al 327.7705335. Luca Carboni in concerto il 12 agosto a Pentone. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del MONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto patrono, si svolgerà presso il centro storico,con inizio alle Sabato 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Mon- ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contalto Uffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione tattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.esdel concerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "So- semmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. lo Nomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua". OLIVADI (Cz) - Incontro con Gherardo Colombo Incontro con Gherardo Colombo, mercoledì 3 giugno 2009, ore 18.00 - Olivadi, “ex chiesetta dell’Addolorata”. L’Associazione Culturale Olivadese ha organizzato un importante incontro con il dott. Gherardo Colombo, già magistrato e attuale vicepresidente della Garzanti Libri, che presenterà la sua opera Sulle regole. Colombo è stato uno dei protagonisti della storia italiana degli ultimi trent’anni occupandosi nelle sue inchieste della Loggia massonica P2 e delle sue ramificazioni, del delitto di Giorgio Ambrosoli e, più notoriamente, facendo parte del pool di magistrati che ha dato vita all’inchiesta “Mani pulite”, svolgendo contestualmente la funzione di pubblico ministero nei processi “Imi-Sir/Lodo Mondadori/Sme” (a questa parte della sua vita egli ha dedicato il libro autobiografico Il vizio della memoria edito da Feltrinelli nel 1996 e nel 2003). PALIZZI (Rc) - “Sentieri del Suono” Il 26, il 27 e il 28 giugno 2009, “Sentieri del Suono”. Con questa iniziativa si vuole valorizzare il nostro territorio. Non esportare, ma portare le persone nei luoghi stessi della musica e della tradizione, rendere il visitatore protagonista in momenti di pratiche di vita quotidiana, nel pieno rispetto di un mondo che sta scomparendo. Si vuole offrire attraverso itinerari legati alla cultura, all’enogastronomia, all’artigianato, oltre che alla danza e alla musica, l’occasione di ripercorrere la vita dei nostri paesi ormai quasi abbandonati. Programma: incontri con i suonatori locali sulla danza e sugli strumenti tradizionali; pranzi e cene con prodotti tipici e suono d’accompagnamento; interventi storico–culturali sull’area grecanica e visione film; visite nelle contrade per la lavorazione del pa-

POLISTENA (Rc) - Sud Sound System A Polistena il 3 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale, assessorato al Turismo, in occasione dell’Estate a Polistena con ingresso libero e inizio alle ore 21.30. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. REGGIO C. - “Alterazioni”, progetto artistico Progetto artistico "Alterazioni - Processi sintatticamente simili" curato dall'Associazione "Eventoarea Onlus". Oggi alle ore 18:30 presso la scala del lotto Quistelli della Facoltà di Architettura di Rc si svolgerà la seconda parte del progetto con la performance artistico-musicale di Walter Carnì, Gianfranco Scafidi, Carmine Torchia. REGGIO C. - Anassilaos giovani sport Oggi ore 18,00 Sala Giuditta Levato, Consiglio Regionale della Calabria. Congiuntamente con il CIS Calabria presentazione del saggio di Francesco Cardone Atomi Elementi Molecole - Storia della Chimica da Dalton alle nanostrutture (Laruffa Editore) con l’intervento del Prof. Angelo Liguori, Università della Calabria, e della Prof.ssa Francesca Neri, Docente Liceo Classico “T.Campanella” di Reggio Calabria. Venerdì 29 maggioore 21,00 Sala San Giorgio al Corso, alla scoperta del dialetto. Incontro sul tema “ Spunti per una corretta grafia di alcuni termini dialettali” Interviene il Prof. Domenico Antonio Sgrò, poeta dialettale e studioso del dialetto.


50 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Proseguono mercoledì 10 giugno gli incontri di storia, letteratura e psicologia nella Città dello Stretto

“Maggio Musicale”, premiazione a Rossano IL CARTELLONE

Concerto di Morgan a Roccella Jonica, partono domani le prevendite

REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Maggio: oggi, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, riepilogo attività Pscs e incontro con stranieri; oggi, ore 18.00, presso il tipico, riunione accademia Kronos; domenica 31, ore 8.00, escursione culturale naturalistica (Pscs), San Giorgio Morgeto, Castello, borgo, itinerario articolato, incontro con amministrazione comunale e gruppi di volontariato; giugno 2009: domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica culturale (Pscs), Scilla, traversata dello Stretto con barche di pescatori, Ganzirri, Capo Peloro. Visita guidata parco letterario “Horcynus Orca” e centri urbani interni (Club Unesco);mercoledì 17, ore 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, convegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs). REGGIO C. - Interpretazione musicale, concorso E’ pronta a partire la seconda edizione del concorso nazionale di interpretazione musicale “Città di Reggio Calabria”, bandito dall’“Accademia del tempo libero” col patrocinio del Comune. Il concorso si svolgerà dall’1 al 7 giugno 2009presso l’Auditorium “Il Cipresseto”, sede dell’“Accademia”. REGGIO C. - Giornata nazionale dei sentieri L'escursione, organizzata in occasione della 9ª Giornata nazionale dei Sentieri che, partendo da Serra San Bruno, percorrerà buona parte del sentiero Frassati per concludersi a Mongiana, nella splendida cornice del Parco di Villa Vittoria, in programma il 31 maggio, è stata posticipata al 7 giugno.E' prevista la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni e della sede centrale del Cai.

REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: 9 giugno 2009. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: mercoledì10 giugno 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; mercoledì 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò. REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro.

REGGIO C. - Pallavolo: Italia-Stati Uniti Il 19 giugno sarà una data importante per la città di Reg gio Calabria, che proprio a due giorni dall’inizio dell’estate tornerà sotto i riflettori della pallavolo mondiale ospitando il big match tra l’Italia e la nazionale degli Stati Uniti campione olimpica in carica, valido per l’edizione 2009 della World League. Ventidue gli azzurri convocati per la manifestazione da coach Anastasi, che intende aprire un nuovo ciclo dopo il quarto posto conquistato nell’ultima Olimpiade. Solo quattro sono infatti gli atleti reduci dall’esperienza di Pechino, vale a dire Vermiglio, Birarelli, Gavotto e Martino. A questi vanno aggiunti i rientranti Cernic, Sintini, Lasko, Savani, Manià e Sala. L’elenco dei convocati è completato da Saitta, Travica, Cazzanica, Buti, De Togni, Fortunato, Piscopo, Della Lunga, Maruotti, Parodi, Zaytsev e Bari. Tanti volti nuovi dunque, che proprio nella World League muoveranno i primi passi in nazionale. E la città dello Stretto sarà sicuramente pronta ad accogliere i loro beniamini nella sfida al sestetto statunitense, che si disputerà al PalaPentimele. REGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione Poesia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre liriche e nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate nel quadriennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazione a più sezioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria, entro e non oltre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partecipazione. La Giuria, allargata agli Amici dell’Associazione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e studiosi di poesia. I premi consistono, per ambedue le sezioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica per i primi classificati e in targhe per gli altri. L’Associazione si riserva di segnalare liriche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Per informazioni inviare una e.mail (ass.anassilaos@libero.it) o telefonare alla Segreteria organizzativa e pubbliche relazioni (333.3998510). RENDE (Cs) - Incontri Oggi il capogruppo al Senato di “Italia dei Valori” Sen. Felice Belisario che, accompagnato sempre dal Consigliere Regionale Maurizio Feraudo, toccherà le seguenti località: in mattinata sarà a Cosenza, alle 13,00 a Praia a Mare - Bar Scalzipena Piazza Italia, alle15,30 a Bonifati - Bar De Brasi Cittadella del Capo, alle 17,30 a Fagnano Castello – Pub Black Wolf, Piazza Alfonso Splendore, alle 19,00 a Marano Marchesato – Piazza Giovanni Conforti e alle 20,30 a Luzzi - Piazza della Repubblica. RENDE (Cs) - Musica elettroacustica Il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza propone, per oggi alle ore 21, un concerto di musica elettroacustica in cui saranno eseguiti brani di James Dashow. Il compositore nato a Chicago, una delle figure più rappresentative del panorama internazionale della musica elettroacustica e della computer music, sarà a Cosenza oltre che per il concerto, per il seminario che terrà tra l’Università della Calabria e il Conservatorio il 29 maggio. Per entrambe le manifestazioni l’ingresso è libero. La serata di oggisi svolgerà all’aperto, nel Chiostro del Convento di S. Maria delle Grazie, sede del “Giacomantonio”. Il programma comprende tre lavori della recente produzione di Dashow, di cui uno in particolare merita grande interesse.

ROCCELLA J. (Rc) - Morgan in concerto Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglionel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. I biglietti saranno disponibili da venerdì 29 maggio in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. ROCCELLA J. (Rc) - Spettacolo dei Fichi D’India Ritorna il cabaret dei Fichi D’India, dopo il successo della loro tournèe teatrale. I due comici si esibiranno, lunedì 10 agosto, presso l’Anfiteatro di Roccella, lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30. Tre saranno gli ordini dei posti, “Settore Vip” (posti numerati) euro 25.00, “Settore Parter” (posti non numerati) euro 20.00, Settore “Gradinate” (posti non numerato) euro 15.00, i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335 . ROSSANO (Cs) - Master Ecopolis Partirà ufficialmente lunedì 1 giugno il master internazionale Ecopolis organizzato dalle Università della Calabria e di Ferrara e dal Comune di Rossano. Il master sarà aperto da un convegno sui centri storici e l’area urbana che si terrà a palazzo San Bernardino a partire dalle ore 10:00. Dopo i saluti del Sindaco di Rossano Franco Filareto, del Commissario Prefettizio del Comune di Corigliano Paola Galeone e del Professor Franco Rossi dell’Unical, sarà inaugurata la mostra Yesterday/Tomorrow 50 anni di conservazione e innovazione in Italia. La mostra è stata progettata per far conoscere nel mondo le esperienze di recupero urbane compiute in Italia dagli anni ’50 al secolo scorso. Il percorso espositivo si rivolge ad amministratori locali, professionisti e studenti, ma anche ad un più vasto pubblico di persone interessate alla difesa del patrimonio culturale. La tesi che la mostra porta avanti è quella secondo la quale la conservazione e il recupero del patrimonio costituiscono un elemento fondamentale per una strategia di innovazione e sviluppo delle città e dei territori. Dopo l’inaugurazione della mostra, alle ore 12:30, partirà la tavola rotonda presieduta dall’Avvocato Giovanni Zagarese, Assessore all’Area Urbana del Comune di Rossano e moderata da Giuseppe Passavanti Dirigente del Settore Informazione. ROSSANO (Cs) - “Maggio Musicale”, premiazione La Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), con il patrocinio del Comune di Rossano, ha organizzato la nona edizione del Concorso nazionale “Maggio Musicale”. L’evento, indetto dalla locale sezione Fidapa presieduta da Gina Naccarato Trento, è stato curato dalla “Commissione Musica” sotto la direzione della presidente Antonietta Perna Ferrari. La premiazione del concorso avverrà il 2 giugno alle 19 sempre a Palazzo San Bernardino.

SAN MARCO A. (Cs) - Concerto di Luca Carboni Concerto di Luca Carboni a San Marco Argentanoil 14 agosto. Il concerto si terrà in occasione della festa del patrono presso il centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme RENDE (Cs) - Incontri con Cicchitto e Sacconi Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppuIl capogruppo alla Camera del Pdl, Fabrizio Cicchitto, sarà a re telefonare al 327.7705335. Rende oggi, mentre il Ministro del lavoro e della salute Maurizio Sacconi sarà a Cosenza il 1 giugno. Entrambi verranno SAN PIETRO A M. (Cz) - “Il teatro è vita” a sostenere la candidatura di Pino Gentile a Presidente della E’ al via la II stagione teatrale “Il teatro è vita”. La manifeProvincia di Cosenza. stazione è organizzata dall’associazione “Pier Giorgio Frassati” di San Pietro a Maida in collaborazione con: l’Aido (AsROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato sociazione Italiana Donazione Organi); l’Atec (AssociazioFranco Battiatoin concerto il 16 luglio a Roccella Jonica. Si ne Trapiantati Epatici Calabresi); la Proitalia (Dipartimentratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Em- to Cultura e Donazione Organi), con il patrocinio dell’Amme Musica di Maurizio Senese – del tour estivo del cantauto- ministrazione provinciale di Catanzaro e sostenuta dalla re siciliano, che ritorna nella nostra regione dopo i successi re- Mediabet. Questi gli appuntamenti previsti: sabato 30 maggistrati lo scorso inverno nell’ambito del lungo tour Live in gio 2009 “Concerto del Complesso bandistico Giovanni Paolo II” di San Pietro a Maida”. L’Ingresso è gratuito. Theatre 2009.


il Domani Giovedì 28 Maggio 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“CortoVisione”, concorso internazionale per cortometraggi in programma a Tiriolo

“Vini calabresi in vetrina” a Soverato IL CARTELLONE

“Aspromonte 2”, esercitazione di Protezione civile a Sinopoli

SATRIANO M. (Cz) - Sud Sound System A Satriano Marina il 4 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall’Amministrazione Comunale, assessorato al turismo, in occasione dell’estate Satriano con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. SATRIANO S. (Cz) - Francesco Baccini in concerto Francesco Baccini in concerto il 27 agosto. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del Patrono si svolgerà a Satriano Superiore nel centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., serata al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae. SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it. SETTINGIANO (Cz) - Booling Center Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e mercoledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso". SIBARI - Settimana della Cultura

Il Ministero per i beni e le attività culturali, in collaborazione con tutti i suoi istituti, promuove la Settimana della Cultura, quest’anno giunta all’XI edizione con lo slogan "la cultura è di tutti, partecipa anche tu". In questo contesto Silvio Vigliaturo - che da anni ha una solida collaborazione con l’Unical ed è, insieme a Gerardo Sacco e Santo Versace, testimonial nel mondo dell’ateneo calabrese - espone una collezione di sculture in terracotta e una serie di installazioni e opere in vetro presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, che raccoglie tutte le testimonianze materiali della Sibaritide dall’età protostorica all’età romana, ed in particolare il ricco e glorioso passato di quella che fu una delle più importanti poleis della Magna Grecia: Sybaris. Mostra: Kleombrotos - Vigliaturo, una lettera dal passato, presso il museo nazionale archeologico della Sibaritide, località Casa Bianca, a Sibari (CS); vernissage: fino al 31 maggio 2009. Info: 0981/79391-2 - www.museovigliaturo.it. SIMERI CRICHI (Cz) - Maratonina Stracrichi L'associazione volontari italiani sangue Avis comunale di Simeri Crichi organizza la 2ª maratonina Stracrichi il 13 giugno, ore 16.00, presso la piazza Martiri a Simeri Crichi. Per ulteriori informazioni contattare i seguenti recapiti telefonici: 368/560945 - 333/9725089. SINOPOLI (Rc) - “Aspromonte 2”, iniziativa Si svolgerà a Gambarie, nel Comune di Santo Stefano d’Aspromonte(Rc), nei giorni 13 e 14 giugno, un’ esercitazione di Protezione Civile, che coinvolgerà tutte le associazioni operanti nel settore nella Provincia di Reggio Calabria. L’iniziativa,denominata “Aspromonte 2” , sarà organizzata dal Csv di Reggio Calabria,sarà gestita dall’associazione Asproverde di Sinopoli, ed avrà il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Reggio Calabria, della Comunità Montana Versante Tirrenico - Meridionale, del Comune di Sinopoli e del Comune di Santo Stefano d’Aspromonte. L’esercitazione, che ha lo scopo di testare l’addestramento di tutti i volontari reggini, prevede la simulazione di un intervento di soccorso per le strade di Gambarie, a seguito di una violenta tromba d’aria. L’attività, alla seconda edizione, si può scindere in due fasi principali. In un primo momento si realizzerà un campo base nei boschi aspromontani (in località Piani di Petronà, nel Comune di Sinopoli),costituito da una tendopoli che fungerà da alloggio e ristoro per oltre 100 volontari, nonché da punto medico avanzato. Il secondo momento, punto centrale dell’iniziativa, sarà riservato invece all’esercitazione vera e propria: a partire dalle 9.30 di domenica 14 giugno, si simulerà per le strade di Gambarie l’arrivo della tromba d’aria. L’evento calamitoso causerà

la caduta di numerosi alberi ed oggetti sulla sede stradale, portando così numerosi feriti. Una vettura, inoltre, colpita da un tronco, precipiterà in una scarpata, con due passeggeri a bordo. Sarà compito dei volontari soccorrere le vittime della tromba d’aria per le strade, recuperare e mettere in salvo i passeggeri della vettura caduti nel burrone e ristabilire il normale flusso della viabilità. SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke. SOVERATO - Palco scenico 2009 In ambito delle attività culturali programmate per l’anno accademico 2008/2009 dall’Ardis (Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario) di Catanzaro si inserisce l’iniziativa Palco scenico 2009 promossa dall'Associazione culturale Senza Sosta. Si tratta di due serate dedicate al teatro di tradizione con la rappresentazione della commedia brillante T’aiu ‘e maritara. Novanta minuti di spettacolo nel corso del quale affiorano credenze, tradizioni e modi di dire calabresi quasi completamente caduti in disuso. T’aiu ‘e maritara è un testo straordinario, caratterizzato da piacevoli intrighi e da implicazioni comiche ed esistenziali, motivo di divertimento e di pensosa riflessione. La prima serata di Palco scenico 2009, avrà luogo a Taverna il prossimo 22 maggio nella palestra comunale, mentre la seconda il 4 giugno a Soverato presso il Teatro Comunale. L’iniziativa fortemente voluta dal dott. Costantino Mustari direttore dell’Ardis, rientra nella programmazione teatrale destinate agli studenti iscritti all’Università Magna Graecia, all’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro, al Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, al Seminario Teologico S. Pio X di Catanzaro e al Politecnico Scientia et Ars di Vibo Valentia. SOVERATO (Cz) - Vini calabresi in vetrina Il 28 giugno, Slow Food Soverato con il patrocinio ed il contributo di Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Comune di Soverato, organizza Vini Calabresi in vetrina ed in degustazione, VI edizione 2009. 50 aziende vitivinicole invitate tra cui quelle incluse nella "Guida al vino quotidiano" Slow Food editore. Info: 0967/22010 - 329/1930011 - www.slowfoodsoverato.it.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 333-8002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 368/7376942 - 347/1094691 - 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 - 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con i seguenti orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00.

TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2°festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Termine ultimo per aderire alla manifestazione concorso è il 30 giugno 2009 ( fa fede la data del timbro postale). Tutte le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti. Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Titiolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e direttore tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia registi italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" dei paesi Baschi. TORRE DI R. (Cz) - LegAutonomie, incontro Come cambierà la vita dell’area direttamente coinvolta, quando la Trasversale delle Serre sarà terminata? E’ a questa domanda che risponde l’accurato studio, il primo in assoluto nel suo genere, dell’architetto Domenico Mannella di Serra San Bruno, attraverso suggestive tavole grafiche, disegni originali e illustrazioni che, partendo dalla realtà condizionata da forti indici economici di segno meno, tentano di offrire proiezioni scientifiche sulle possibili evoluzioni turistiche. Insomma: si tratta della prima mostra sulla Trasversale delle Serre - messa in simbiosi col territorio e da cui si possono iniziare a ricavare le prime ipotesi di sviluppo economico - che potrà essere visitata venerdì 29 maggio presso la Sala Teatro del Santuario di Torre di Ruggiero nel corso dell’incontro/dibattito organizzato da LegAutonomie Calabria e Comune di Torre di Ruggiero per discutere dell’Infrastruttura di cui si parla da 43 anni. TORTORA - Enrico Ruggeri in concerto Enrico Ruggeri in Concerto a Tortora il 13 agosto, il concerto si terrà presso il centro storico in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30 ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.


52 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Meglio di una Favola: la mia vita”, presentazione del libro di Kledi Kadiu a Villa San Giovanni

Premio Enzo Barbuto a Vibo IL CARTELLONE

Tropea Film Festival a partire dal 18 agosto al Teatro del Porto

TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezioni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedicati al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si contenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e della Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nonostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono abbattute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, soprattutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live. La presentazione del Festival si terrà a Tropea il 20 giugno 2009. VIBO V. - “Spiagge pulite con Spi” Spiagge pulite con Spi. L’organico della Spi S.p.a. dedica una giornata di lavoro alla cura delle spiagge più rappresentative della Calabria, il 29 maggio 2009 a Vibo Valentia, Pizzo Calabro e Tropea. Venerdì 29 maggio, l’intero l’organico della azienda vibonese leader in Italia nella produzione di finestre isolanti, sarà impegnato nella cura delle spiag-

ge di ben tre comuni della provincia vibonese, quelle che inci- conseguito il diploma di laurea di 2° livello negli anni dono maggiormente sull’immagine della regione intera, Vibo 2007/2008 e prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di 2.500 euro, ovvero il sostenimento dei costi Valentia, Pizzo Calabro e Tropea. per un periodo di stage presso una delle aziende associate Ance e Confindustria Vibo Valentia, della durata di sei meVIBO V. - Associazione musicale Beat, iniziativa si. Il bando è consultabile sul sito dell’Associazione all’indiIniziativa dell’Associazione Musicale Beat. Il batterista Virgil rizzo: www.confindustriavv.it e la domanda di partecipaDonati sarà in città giorno 29 maggio per un seminario di per- zione al concorso dovrà essere inviata entro il 19 giugno alfezionamento. L’arte della batteria sarà al centro del semina- la Segreteria organizzativa del Premio c/o Confindustria Virio che il batterista australiano Virgil Donati terrà presso la bi- bo – Viale Affaccio IV trav.n. 6 – 89900 Vibo Valentia. blioteca comunale. L’iniziativa diretta ad aspiranti batteristi calabresi e non, è stata promossa dal presidente dell’Associazione Musicale Beat Massimo Russo, patrocinata dall’Ammi- VILLA SAN GIOVANNI (Rc) - Presentazione libro nistrazione Comunale di Vibo, in collaborazione con il Penta- L’Associazione Danza Asd Divina, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Villa San Giovanni (Rc), gramma di Matteo Puzzello. nell’intento di proporre alla cittadinanza ed ai giovani, in modo particolare, la storia e le origini del noto ballerino alVIBO V. - Concerto di Roberto Carlotto banese Kledi Kadiu, ha programmato in esclusiva a Villa Domenica 31 maggio alle ore 21.30 concerto di Roberto Car- San Giovanni la presentazione del libro ”Meglio di una Falotto già tastierista e voce dei dik-dik a porto salvo vv in onore vola: la mia vita”, sarà lo stesso Kedi a presentare il suo lidei festeggiamenti patronali in una rivisitazione dei migliori bro. L’appuntamento è per giorno 4 giugno. brani anni 60-70 dei dik-dik e lucio battisti nell'occasione Roberto Carlotto sarà accompagnato dalla sua band composta da Walter Costantino, alla batteria da Pietro Aldieri, alla chi- CALABRIA - Francesco Storace in Calabria tarra da Filippo Scicchitano, al basso e dalle coriste mMary Bi- In vista delle elezioni europee del 6 e 7 giugno, il Segretario Nazionale de la Destra Francesco Storace sarà in Calabria fulco e Carmen Guarino. per la campagna elettorale a sostegno della lista che vede insieme i movimenti de la Destra, dell’Mpa di Lombardo, i VIBO V. - Premio di laurea “Enzo Barbuto” Pensionati di Fatuzzo e Alleanza di Centro di Pionati. Tutti È trascorso quasi un anno, da quando nell’agosto del 2008 ve- uniti sotto il nome dell’Autonomia. Domenica 31 maggio niva a mancare il Geom. Enzo Barbuto. Con l’intento dunque concluderà il suo tour in Calabria nella città di Crotone. di ricordarlo, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili e Confindustria Vibo Valentia, organizzano la prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto”, destinato a valorizzare la tesi CALABRIA - Incontri con Antonio Di Pietro che meglio sviluppa le tematiche dell’impegno etico e della re- Antonio Di Pietro sarà in Calabria il 3 giugno, con il seguente sponsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa intende infatti programma: Paola, ore 10,00 - Manifestazione elettorale premiare l’elaborato capace di far emergere il valore di un presso l'Aula consiliare - Complesso S. Agostino - Via C. Conuovo modello di impresa che sappia coniugare risultati lombo; Vibo Valentia, ore 12,30 - Conferenza stampa presaziendali con benefici sociali, buone pratiche in materia di im- so la Biblioteca comunale - Via J. Palach; Reggio Calabria, pegno etico e responsabilità dell’impresa. Il concorso è rivol- ore 16.30 - Incontro pubblico presso l'Auditorium Luciato ai laureati degli Atenei della Regione Calabria che abbiano num di via Monsignor De Lorenzo 30.

AsteInfoappalti www.aste.eugenius.it :: TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME - UFFICIO FALLIMENTI BANDO DI VENDITA ALL’INCANTO DI BENE IMMOBILE NELLA PROCEDURA FALLIMENTARE N. 612/2003 R.F. SI RENDE NOTO CHE Il Giudice Delegato al fallimento N. 612/2003 R.F. con ordinanza del 12/05/2009 ha disposto la vendita all’incanto del seguente bene immobile, nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova, quale risulta dalla perizia agli atti del fascicolo fallimentare, anche con riferimento ad eventuali irregolarità urbanistiche che potranno essere sanate o condonate dall’aggiudicatario entro il termine di 120 giorni dalla notificazione del decreto di trasferimento ai sensi degli artt. 17 e 40 L. n° 47/1985: “Locale interrato, sito in Lamezia Terme (CZ) facente parte di un locale di maggiore consistenza, realizzato su via Cristoforo Colombo di Nicastro, avente una superficie complessiva di mq. 100; censito in N.C.E.U del predetto comune censuario al foglio 24, par. 790, sub 9, zona cens. 1, cat. C/2, classe 1, consistenza mq. 80”. PREZZO BASE EURO 23.000,00 AUMENTO MINIMO DA APPORTARSI ALLE OFFERTE E’ PARI Al 5% DEL PREZZO BASE Le offerte devono recare la seguente intestazione: “Procedura Fallimentare n. 612/2003 R.F. Offerta di partecipazione alla vendita all’incanto-Giudice Delegato Dott. Alessandro Brancaccio - Curatore rag. Eugenio Travaglio. L’ammissione alla vendita è subordinata al versamento, mediante deposito su assegno circolare intestato alla curatela fallimentare, della somma pari al 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione. Le offerte di acquisto devono essere presentate nella Cancelleria Fallimentare entro le ore 12,00 del 13/07/2009. L’udienza per la valutazione delle offerte è fissata per il giorno 14/07/2009 ore 12,00; in caso di pluralità di offerte il Giudice procederà ad una gara tra gli offerenti, partendo dall’offerta più alta; se la vendita non può avere luogo per mancanza di adesione da parte degli offerenti, la vendita sarà effettuata a favore del maggiore offerente. Il termine per il versamento del residuo prezzo non potrà essere superiore ai 90 gg. dall’aggiudicazione. Entro il medesimo termine a pena di decadenza l’aggiudicatario dovrà versare, mediante assegno circolare intestato alla procedura, il 20% del prezzo di aggiudicazione a titolo deposito per le presumibili spese

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

di trasferimento. Le spese relative alla vendita ed al passaggio di proprietà saranno poste a carico dell’aggiudicatario, unitamente alle spese per eventuali sanatorie e condoni ed alle spese di cancellazione di pignoramenti, ipoteche e della sentenza dichiarativa di fallimento. Gli offerenti devono indicare il proprio codice fiscale, dichiarare la propria residenza ed eleggere il proprio domicilio nel Comune di Lamezia Terme. Ulteriori informazioni potranno essere chieste al Curatore. Lamezia Terme, lì 19/05/2009 (Il Cancelliere dott.ssa Leonilde Bonaddio) TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 18/1989 promossa da CARICAL SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: Ordinanza del 09.12.2008 LOTTO UNICO: “piena proprietà di un appartamento, facente parte - piano primo - di un più ampio fabbricato in Marina di Gioiosa Jonica, via Lepanto 5, in catasto alla partita 1168, foglio 17, particella 352 sub 2, cat. A/3, cl. 2.a, vani 4,5, di circa 75 mq, oltre balconi” Prezzo base d’asta: euro 28.400,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo L’incanto avverrà, con il prezzo SOPRA INDICATO, all’udienza del 02.07.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data ——- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria SINO ALLE ORE 12.00 DEL GIORNO ANTERIORE ALL’UDIENZA DI VENDITA, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: 3% DEL PREZZO BASE, EVENTUALMENTE RIBASSATO. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detrat-

A CURA DELLA

MEDIATAG

ta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: —- (Tel.: —-). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 02.07.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 19.05.2009 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 7,10 per diritti Il Cancelliere C1 Antico Albertina °°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 103/1989 promossa da CARICAL ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “Terreno sito in Bovalino, C.da San Nicola, individuato nel NCT del medesimo Comune al foglio 23, Part. 694, Are 11,40, con sovrastante fabbricato, adibito a civile abitazione, a doppia elevazione, con annesso cortile e giardino, nel NCEU al foglio 23 Part. 11” Prezzo base d’asta: Euro 82.500,00 Deposito per cauzione: Euro 8.250,00 Deposito per spese: Euro 12,375,00 L’incanto avverrà con il prezzo sopra indicato, all’udienza del 02.07.2009, ore 9,00. STABILISCE PER LA VENDITA LE SEGUENTI CONDIZIONI: a) l’immobile pignorato sarà posto all’incanto nella consistenza indicata nella perizia di stima (del Geom. A. Maio) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, specie in riguardo alla descrizione ed alla condizione urbanistica; b) le offerte in aumento non possono essere inferiori al 3% del prezzo base, eventualmente ribassato; c) ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base d’asta sopraindicato, da imputarsi per il 10% a titolo di cauzione e per il 15% a titolo di spese presuntive di vendita, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati

Per informazioni 0961 996802

all’offerente; la domanda di partecipazione all’incanto dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere essere prodotto certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà anche essere indicato se l’offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa; e) l’aggiudicatario dovrà dichiarare la propria residenza ed eleggere domicilio in Locri ai sensi dell’art. 582 c.p.c. posto che in mancanza le notificazioni e e le comunicazioni saranno eseguite presso la Cancelleria; f) ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/6 rispetto a quello raggiunto in sede d’incanto (art. 584 c.p.c.) e se l’offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al 25% del maggior prezzo nella stessa indicato, da imputarsi per il 10% a cauzione e per il 15% a spese di vendita. g) l’aggiudicatario, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, dovrà depositare il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione. h) il mancato versamento del prezzo residuo comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587, comma II, c.p.c.; i) agli offerenti non aggiudicatari verranno restituite le somme depositate per cauzione subito dopo la chiusura dell’incanto. MAGGIORI INFORMAZIONI POTRANNO ESSERE ACQUISITE PRESSO LA CANCELLERIA ESECUZIONE IMMOBILIARI DI QUESTO TRIBUNALE. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 02.07.2009. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. LOCRI, 23 maggio 2009 IL CANCELLIERE d)


il Domani GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 53

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE

" -JOHPUUP F .BHOB TBSFCCF DPODFTTP MP TUBUVT EJ BDRVJSFOUF QSFGFSFO[JBMF

'JBU0QFM TQVOUB JM EFCJUP #FSMJOP HVBEBHOB UFNQP 1SFTUJUP QPOUF EJ   NJMJBSEJ EJ FVSP B DBSJDP EJ DIJ DPNQSB BERLINO - Il super-vertice sul futuro della Opel non si concluderĂ , molto probabilmente, con il nome di un vincitore, ma con un sĂŹ all’amministrazione fiduciaria per la controllata Gm, che riceverebbe cosĂŹ da Berlino un prestito ponte di 1,5 miliardi di euro. In questo caso, potrebbe passare del tempo - forse anche mesi - prima di una scelta definitiva. Ăˆ questo, secondo fonti del ministero dell’Economia, uno degli scenari che si profila in queste ore nella capitale, ma all’interno del governo

*M QSFTJEFOUF 'JBU -VDB $PSEFSP EJ .POUF[FNPMP

c’è sempre chi preme per una scelta in tempi brevi del potenziale acquirente, con cui avviare la fase finale delle trattative. Intanto, scrive il quotidiano Die Welt che cita fonti vicine al dossier, a Fiat e Magna è stato consentito di poter esaminare i libri contabili di Opel. La Rhj International (Rip-

plewood) e il costruttore d’auto cinese Beijing Automotive Industry Holding Co (Baic), invece, secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg, potranno ripresentare proposte di acquisto piÚ concrete. Sembra quindi che, almeno per il momento, la Fiat e la Magna siano nella ’short list’ di Berlino. Quando

mancavano poche ore all’atteso appuntamento in cancelleria, il ministro dell’ Economia Karl-Theodor zu Guttenber (Csu) ha annunciato che tutte le offerte per lo storico marchio vanno migliorate. Non è chiaro se le parti abbiano già promesso i necessari miglioramenti, ma sembra che Berlino voglia prendere tempo: sia per non decidere in modo affrettato, sia per tenere la porta aperta a eventuali ulteriori potenziali acquirenti, come la cinese Baic. Guttenberg ha sottolineato nel pomeriggio che restano ancora aperte tante questioni. Questioni a cui anche l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, ed i vertici della Magna, hanno cercato di dare una risposta nel corso della presentazione dei rispettivi piani agli esperti del governo. La Fiat, da parte sua, è in contatto con il gover-

General Motors Europe I marchi Sedi principali assemblaggi auto

studi e parti meccaniche

quartier generale

Posti a rischio 10.000 su 55.000

Dipendenti Austria Belgio Francia Germania Ungheria Italia* Olanda Polonia Russia Spagna Svezia Svizzera R. Unito Altri Totale ANSA-CENTIMETRI

no svedese nell’ambito dei negoziati per l’acquisto della Saab. In questo quadro, secondo il ministro delle Finanze, Peer Steinbrueck (Spd) - potrebbe arrivare il sÏ del governo a un’amministrazione fiduciaria temporanea e ai relativi finanziamenti ponte, per 1,5 miliardi di euro, che permetterebbero alla

1.640 2.584 1.483 25.103 640 1.763 204 3.582 986 7.001 3.982 306 4.729 794 54.797

*con VM motori (diesel)

Opel di rimanere in vita in attesa di una soluzione definitiva. Fondi, questi, che dovranno poi essere ripagati da chi si aggiudicherà lo storico marchio tedesco. Ed è anche su questo aspetto che i tre contendenti dovranno riflettere, poichè - almeno all’inizio - si aspettavano di acquisire una società priva di debiti.

1BSMB JM QSFTJEFOUF .POUF[FNPMP

3JTVMUBOP JOGFSJPSJ BM UFUUP GJTTBUP EFM  TJ Ăƒ TQFOUB BODIF MnVMUJNB TQFSBO[B

o1BSUJUB JO NBOP BJ HPWFSOJ "CCJBNP GBUUP JM QPTTJCJMFp

* DSFEJUPSJ CPDDJBOP MF BEFTJPOJ BMMP TXBQ (FOFSBM .PUPST TVMMnPSMP EFMMB CBODBSPUUB

TORINO - L’Europa scende in campo sul futuro della Opel, nelle stesse ore in cui Berlino sembra prendere tempo sulla scelta dell’offerta per la casa tedesca. ÂŤĂˆ un problema europeoÂť, afferma il presidente della Commissione, Josè Manuel Barroso, mentre il commissario Guenter Verheugen annuncia la convocazione di una nuova riunione dei ministri dell’Industria dei Paesi Ue sul futuro delle attivitĂ  europee di General Motors. A Torino sono ore di attesa sull’esito della complessa vicenda Opel. Il presidente della Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, è d’accordo con il ministro dell’Economia Giulio Tremonti sul fatto che la partita la stiano giocando i governi ma, come Marchionne, parla anche di lotteria. ÂŤQualunque cosa uno possa dire ora - spiega - potrebbe sbagliare: quando ci sono delle lotterie è meglio aspettare i risultatiÂť. Poi sottolinea: ÂŤMarchionne ha fatto tutto quello che si poteva e si doveva I due gruppi nel mercato europeo Immatricolazioni di auto nel primo quadrimestre fare. C’è la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile. Adesso entra in campo tutta una se- Fiat Group Automobiles General Motors rie di componengennaio-aprile ti decisionaliÂť. 433.269 502.076 2008 Aspetta anche il sindacato. ÂŤDogennaio-aprile 409.657 397.756 po adesso - affer2009 ma il leader delvariazione -5,4% -20,8% la Cgil, Gugliel2009/08 mo Epifani - la quota 9,0% 9,3% Fiat non avrĂ  (+0,9 sul 2008) (-0,7 sul 2008) di mercato piĂš alibi per rimandare l’incontro con i sindacati. Ora i lavoratori si aspettano parole di certezza FIAT Opel Vauxhall sul futuro e sulgennaio-aprile l’occupazione e 355.990 420.083 2008 di sapere quali sono i piani delgennaio-aprile 332.725 333.804 la Fiat a questo 2009 punto. Non si variazione -6,5% -20,5% possono fare trat2009/08 tative lunghe quota 7,6% 7,6% con tutti e poi (+0,7 sul 2008) (-0,5 sul 2008) di mercato non dire nulla ANSA-CENTIMETRI agli italianiÂť. Per il segretario generale della Cgil, ÂŤsi è aperta un’opportunitĂ  e Fiat ha giocato la partitaÂť, ma non si sa ancora ÂŤcon quali modalitĂ  e quali conseguenze sull’azienda che nasce e sul lavoro in ItaliaÂť. Sono sempre forti i timori a Pomigliano, lo stabilimento campano che teme ripercussioni dall’eventuale accordo con Opel. Dalla fabbrica parte la carovana di operai metalmeccanici in bici contro la crisi, mentre il sindaco di Pomigliano, Antonio Della Ratta invita a non fermarsi e sottolinea che la prioritĂ  è ÂŤl’assegnazione di nuovi modelli da produrre al Gianbattista VicoÂť. La Fiat ha discusso con tutti tranne che con il governo italiano, che dal canto suo ÂŤnon si è fatto sentireÂť, insiste il segretario di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero.

/B[JPOBMJ[[B[JPOF QFS MB DBTB BVUPNPCJMJTUJDB BNFSJDBOB NEW YORK - I creditori di General Motors bocciano l’offerta per la conversione del debito, spingendo la casa automobilistica americana sull’orlo della bancarotta, che ormai è inevitabile. Le adesioni allo swap sono risultate inferiori al tetto del 90% fissato per il successo del piano: l’ultima speranza di Gm per una ristrutturazione fuori dal tribunale è stata cosÏ spenta. Nei prossimi giorni il consiglio di amministrazione di Gm si riunirà per decidere le future mosse e fissare, probabilmente, la data per il ricorso al Chapter 11 che potrebbe cadere, secondo indiscrezioni, prima della scadenza fissata dall’amministrazione Obama, cioè l’1 giugno, quando verrà a scadenza anche un bond da 1 miliardo che Gm ha già detto non onorerà. La task force continua a lavorare al raggiungimento del miglior risultato possibile, afferma la Casa Bianca, ricordando che tutti i protagonisti della partita Gm devono fare sacrifici. Le adesioni allo swap del debito sono risultate essere sostanzialmente inferiori all’ammontare richiesto per soddisfare gli impegni di riduzione del debito di Gm, spiega la casa automobilistica in una nota, senza indicare in quanti hanno aderito all’offerta, che si riprometteva di ristrutturare almeno 24 dei 27 miliardi di debito non garantito in cambio di un 10% della società. L’esito della conversione del debito era abbastanza scontato, con gli obbligazionisti che avevano da subito bocciato l’offerta valutandola non equa, tentando fino all’ultimo di strappare concessioni. I creditori respingono comunque le accuse di essere i responsabili della bancarotta di Gm: un terzo degli obbligazionisti non garantiti è rappresentato

La bancarotta americana

/FJ QSPTTJNJ HJPSOJ JM DEB EJ (N TJ SJVOJSÂť QFS EFDJEFSF MF GVUVSF NPTTF F GJTTBSF QSPCBCJMNFOUF MB EBUB QFS JM SJDPSTP BM $IBQUFS 

equivalente procedura italiana

Ăˆ il fallimento vero e proprio: l'impresa cessa la sua attivitĂ  e un fiduciario (trustee) vende i suoi beni, distribuendo il ricavato ai creditori normale procedura fallimentare

Regola i dissesti finanziari di privati, fino a un limite di indebitamento di circa 1 milione e mezzo di dollari non è prevista

Tende a soddisfare i creditori, ma soprattutto a salvare l'impresa o il privato che si trova in crisi economica

amministrazione controllata di societĂ 

Occorre eleborare un piano di riorganizzazione, che può avere il contenuto piÚ vario; per esempio, può prevedere il soddisfacimento integrale di alcuni creditori e parziale di altri.

concordato preventivo

Il piano deve essere omologato dal tribunale. In caso di opposizione dei creditori, il tribunale può omologarlo lo stesso, se ritiene sia piÚ utile per gli stessi creditori rispetto a un semplice fallimento (chapter 7)

GM, come Chrysler, ricorrerĂ  al Tribunale di New York ANSA-CENTIMETRI

da americani medi che hanno investito nella blue chip Gm i risparmi per la pensione o per mandare i figli al college. ÂŤIl governo invita a investire in societĂ  americane e

poi ci tratta cosĂŹÂť, scrive un piccolo creditore sul Wall Street Journal. Con il no dei creditori la bancarotta appare ormai inevitabile. Il piano allo studio per il Chapter

11 di Gm - secondo indiscrezioni concede al Governo il 70% della Gm ristrutturata, quella che cioè uscirà dalla bancarotta: si tratterebbe quindi di una nazionalizzazione vera e propria. Al sindacato United Auto Worker andrà il 17,5% con l’opzione a salire di un ulteriore 2,5%: gli iscritti al Uaw voteranno oggi l’accordo preliminare siglato fra il sindacato e la casa automobilistica. L’intesa comunque ha già incassato l’appoggio di tutti i leader sindacali locali. Una piccola quota dovrebbe finire anche al governo canadese, che sembrerebbe disposto a concedere un finanziamento di 9 miliardi di dollari. L’elevata quota del governo americano, che Washington accetta con riluttanza, è a fronte di un nuovo maxi prestito a Gm: per facilitare la ristrutturazione il Tesoro dovrebbe fornire un finanziamento debtor-in-possession di circa 50 miliardi di dollari. Gm dovrebbe fare ricorso alla bancarotta prima dell’1 giugno, quasi in contemporanea con l’emersione dal Chpater 11 di Chrysler.

%PQP MP TUPQ QFS MB QSPUFTUB EJ EVF B[JFOEF EFMMnJOEPUUP

.FMGJ SJQSFOEF MB QSPEV[JPOF POTENZA - Lo stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat, dopo due giorni di senza lavoro, ha ripreso con il turno delle ore 22 la produzione della Grande Punto, bloccata per lo sciopero di due aziende dell’indotto: la protesta, cominciata lunedÏ sera per il mancato rinnovo di una cinquantina di contratti a termine, è stata sospesa ieri sera, quando la Fiat ha accettato di partecipare, oggi a Melfi, a un vertice con i sindacati. Il primo sciopero è stato indetto lunedÏ sera nella Plastic components (ex Ergom, in cui lavorano 600 persone), con una serie di reazioni a catena nelle ultime 48 ore. L’ipotesi della Fiat di sostituire 25 interinali con operai dello stabilimento di Pomigliano d’Arco (Napoli) ha generato una protesta che ha bloccato la produzione dei componenti in plastica, fer-

mando di conseguenza le linee della Sata di Melfi per tutta la giornata di ieri e per i primi due turni di oggi. A cui si è poi aggiunto lo sciopero in un’altra azienda dell’indotto, la Magneti Marelli, dal secondo turno di ieri, anche in questo caso per 32 contratti in scadenza. MartedÏ Fiom, Fim, Uilm, Fismic e Ugl hanno chiesto un incontro con la Fiat, che si è svolto a Roma ieri pomeriggio. Le Rsu dei tre stabilimenti lucani hanno però preteso che un vertice si svolgesse anche a Melfi, come garanzia per i lavoratori. In attesa di una risposta dell’azienda torinese, davanti ai cancelli delle fabbriche sono stati organizzati i presidi degli operai. Nel pomeriggio, inoltre, c’è stato anche spazio per un corteo che dalla sede della Plastic ha raggiunto il cancello B della Sata.


54 Giovedì 28 Maggio 2009 il Domani

SPETTACOLI - TV - COSTUME L’INTERVISTA Nicola Procopio, proprietario dell’Open Space Studios di Isca Marina, é stato ospite della redazione centrale del Domani

«La mia esperienza per la Calabria» «Il mio sogno é organizzare degli eventi che abbiano un ritorno economico per tutta la regione» MARCELLINARA — «Sono torna-

to a lavorare in Calabria per l’amore che nutro verso i miei figli. Vorrei che imparassero dai loro nonni il rispetto e l’orgoglio di essere calabresi e i valori dell’ospitalità e della cordialità che si sono persi quasi totalmente, fino al punto che anche fare turismo diventata un’impresa difficile perché non si guarda al ritorno pubblicitario ed economico per la regione ma si investono le risorse a fondo perduto». Ha le idee chiare, Nicola Procopio, proprietario dell’Open Space Studios di Isca sullo Jonio: un locale di 1200 metri quadri, nato nel dicembre del 2008 nella frazione Marina e capace di ospitare mille e duecento persone con posti a sedere. Procopio, sin dal 1997, organizzatore di eventi, é stato ospite della nostra redazione centrale per parlare dei progetti e delle prospettive del suo locale. Come le é venuta in mente l’idea di realizzare questa struttura polivalente? «Essendo stato in giro per tutta l’Italia e anche all’estero ed avendo lavorato con nomi noti della musica italiana ed internazionale, ho imparato come si lavora seriamente per organizzare un evento. Sono stato nei Paesi dell’Est con i Ricchi e Poveri e lì ho potuto vedere come, pur non essendo Paesi partico-

«L’Open Spece Studios, nato nella frazione Marina di Isca sullo Jonio nel dicembre del 2008, é capace di ospitare mille e duecento persone»

Nicola Procopio insieme al figlio

larmente ricchi, cercano di punare molto sul turismo. Per questo ho pensato ad una struttura del genere. Il mio lavoro é rivolto principalmente al noleggio e montaggio dell’audio e delle luci per organizzare concerti e spettacoli. Questa attività si é svolta sempre fuori, ma poi ho deciso di investire le mie risorse e, soprattutto, la mia esperienza nella mia terra». Procopio si é sempre occupato

Il comico di Colorado Café “Baz”

di musica e sin dall’82 ha fatto anche il dj in una radio privata in Calabria. Poi ha iniziato i primi service spostandosi per l’Italia, con gruppi come i Litfiba, o cantanti come Fiordaliso e Pupo. E’ stato uno degli organizzatori del Pistoia Blues e dell’Arezzo Wave, ha lavorato, inoltre, con personaggi famosi a livello internazionale come Santana. Insomma un’esperienza ricca e vissuta a pieno

che ora vuole far fruttare in Calabria, «anche se con enormi difficoltà - commenta Procopio - dovute alla chiusura netta da parte delle Banche che qui in Calabria impediscono le iniziative dei privati». Però, dall’altra parte, nella sua cittadina ha trovato motivazioni valide per andare avanti: «Il sindaco di Isca sta dando una grande mano alla crescita del nostro territorio cercando di accelerare i lunghissimi iter burocratici. Vedere che la realizzazione della piscina semiolimpionica sta portando a dei buoni risultati, vedere partire i lavori del lungomare e quelli del sottovia, mi ha dato fiducia e voglia di investire in questa realtà. Isca Marina a livello turistico, ha grandi potenzialità, insomma questo territorio ha tutte le carte in regola per attirare turismo». La sua idea di turismo? «Penso che il turismo così come é pensato in Calabria non funziona. Non si può pensare di ridurlo alla sola stagione estiva e senza grandi eventi capaci di attirare le persone. La Calabria ha enormi potenzialità che, se valorizzate, potrebbero attirare un turismo variegato e non ristretto ai soli due mesi estivi. Quando mi é venuta in mente l’idea dell’Open Space, avevo provato a chiedere alla Regione, nel 2003, se questa struttura poteva rientrare in una legge

I biglietti per l’ultimo appuntamento della rassegna di cabaret, con il comico Baz, sono disponibili nelle prevendite abituali

sul turismo, ma questo non é avvenuto. Secondo me bisognerebbe andare al di là della destra e della sinistra, ma mettersi a lavorare concretamente per il bene della nostra terra. Avere il coraggio di rimanere qui e di fare qualcosa che veramente può cercare di migliorare le cose, dovrebbe essere un obiettivo che tutti dovrebbero porsi. A volte ci sono delle realtà importanti in Calabria che vengono sottovalutate. Penso alla musica classica, di solito snobbata, o anche alla danza: queste discipline sono tenute quasi nascoste. Con l’Open Space dò la possibilità di far conoscere questi segmenti e di riunirli in modo da poter organizzare dei laboratori». Oltre ad avere l’intenzione di portare un ritorno economico e sociale con gli eventi organizzati, Procopio pensa all’organizzazione di «eventi seri, nel senso - spiega - di far parlare della Calabria nel resto del Paese. Penso ad un concerto come quello del calibro degli U2, la Regione potrebbe fare uno sconto sul biglietto a quei turisti che decidono di fare le vacanze in Calabria e poi fermarsi al concerto». Tornando all’Open Space e alla sua versatilità... «In questo momento l’Open Space sta ospitando la prima edizione di una rassegna di cabaret. Domenica 31 maggio la rassegna si concluderà con Baz, un ospite che arriva direttamente dalla nota trasmissione di Italia Uno, Colorado Café. Poi il centro polivalente ospiterà le scuole per i loro saggi di fine anno. E, ad ottobre, ci sarà una novità: l’Open Space partirà anche come discoteca. A lato dell’Open Space ci saranno anche una pista di go cart e un pub inglese. Per quanto riguarda, invece, gli altri utilizzi dell’impianto, si può pensare alla possibilità di fare i live, avendo molti posti a sedere, si possono organizzare feste aziendali, incontri sportivi e qualsiasi altro tipo di evento». Maria Teresa Folino


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani GiovedĂŹ 28 Maggio 2009 55

SPETTACOLI E TV GJMNJOUW -B 08.00 08.20 09.00 09.30 09.35 10.50 11.00 11.25 11.30 12.00 13.30 14.00 14.10 15.10

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (AttualitĂ ) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA APPUNTAMENTO AL CINEMA OCCHIO ALLA SPESA (AttualitĂ ) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) TG1 (Ultime notizie) LA PROVA DEL CUOCO (Gastronomia) TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE FESTA ITALIANA

0SF   o#VUUB MB MVOB p .JOJTFSJF /FMMB GPUP JM DBTU 16.50 17.00 17.10 17.15 18.50 20.00 20.30 21.10 23.25 23.30 01.05 01.35 01.40 01.45 01.50 02.20 02.50 03.20 05.25 05.45 06.05 06.10 06.30 06.45 07.00 07.30 07.35

TG PARLAMENTO (Attualità) TG1 (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LA VITA IN DIRETTA L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) AFFARI TUOI (Spettacolo con giochi) BUTTA LA LUNA 2 TG1 (Ultime notizie) PORTA A PORTA (Attualità) TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) ESTRAZIONI DEL LOTTO APPUNTAMENTO AL CINEMA SOTTOVOCE (Talk show) FUORICLASSE - CANALE SCUOLALAVORO (Cultura) RAINOTTE IL NOME DELLA ROSA (Poliziesco) HOMO RIDENS EURONEWS (Ultime notizie) ANIMA GOOD NEWS (Cultura) INCANTESIMO 10 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) UNOMATTINA TG1 (Ultime notizie) TG1 L.I.S. (Ultime notizie) TG PARLAMENTO (Attualità)

08.00 L’ALBERO AZZURRO 08.15 LA LEGGENDA DI TARZAN (Animazione) 08.40 LE AUDACI INCHIESTE DI MISS PRUDENZA (Animazione) 09.15 IL CERCASAPORI (Gastronomia) 09.45 RAI EDUCATIONAL (Cultura) 10.00 TG2PUNTO.IT 10.50 ELEZIONI EUROPEE 2009 - MESSAGGI AUTOGESTITI (Attualità) 11.05 INSIEME SUL DUE (Attualità) 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ (Attualità) 13.55 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 ITALIAN ACADEMY 2 15.00 ITALIA ALLO SPECCHIO (Attualità) 16.15 RICOMINCIO DA QUI 17.20 PRESA DIRETTA 18.00 METEO 2 (Ultime notizie) 18.05 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 18.10 RAI TG SPORT 18.30 TG2 (Ultime notizie) 19.00 7 VITE (Sitcoms) 19.25 PILOTI (Sitcoms) 19.35 SQUADRA SPECIALE LIPSIA (Poliziesco) 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO 20.30 TG2 - 20.30 (Ultime notizie) 21.05 VOYAGER STORIA 22.50 ELEZIONI EUROPEE 2009 - INTERVISTE (Attualità) 23.30 TG2 (Ultime notizie) 23.45 RAIDUE PALCO E RETROPALCO PRESENTA (Teatro) 01.10 IL CARTELLONE DI PALCO E RETROPALCO 01.15 TG PARLAMENTO (Attualità) 01.25 ITALIAN ACADEMY 2 01.55 ALMANACCO

0SF   o7PZBHFS TUPSJBp 3VCSJDB $POEVDF 3PCFSUP (JBDPCCP 02.00 METEO 2 (Ultime notizie) 02.05 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.15 TG2 COSTUME E SOCIETĂ€. REPLICA (AttualitĂ ) 02.35 SECRETS 03.15 INCONSCIO E MAGIA (Cultura)

08.00 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.00 ELEZIONI EUROPEE 2009 - MESSAGGI AUTOGESTITI (AttualitĂ ) 09.15 VERBA VOLANT (Tempo libero) 09.20 SPECIALE COMINCIAMO BENE PRIMA

10.00 IL MEGLIO DI COMINCIAMO BENE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE - TG3 METEO 12.25 RAI SPORT (Cricket) 12.45 LE STORIE - DIARIO ITALIANO (AttualitĂ ) 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 (Ultime notizie) 14.50 TGR LEONARDO (AttualitĂ ) 15.00 TGR NEAPOLIS (AttualitĂ ) 15.10 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.15 RAI SPORT (Cricket) 18.55 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (AttualitĂ ) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 ELEZIONI EUROPEE 2009 - CONFERENZA STAMPA (AttualitĂ ) 22.35 TG3 (Ultime notizie) 22.40 PARLA CON ME (Talk show) 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI SPORT (Cricket) 01.40 RAI EDUCATIONAL - CULT BOOK (Cultura) 02.10 LA MUSICA DI RAITRE 02.45 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 02.50 RAINEWS 24 (Ultime notizie) 03.10 NEXT - 2 PARTE (AttualitĂ ) 03.30 RAINEWS 24 (Ultime notizie) 03.40 RIFLETTENDO CON... (AttualitĂ ) 03.45 USA 24 H

CANALE

ITALIA

RETE

TG5 MATTINA (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) TG5 (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) FORUM TG5 (Ultime notizie) BEAUTIFUL (Telenovela) CENTOVETRINE (Telenovela) UOMINI E DONNE (Talk show) POMERIGGIO CINQUE TG5 (Ultime notizie) POMERIGGIO CINQUE CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) 20.00 TG5 (Ultime notizie)

08.15 BENTORNATO TOPO GIGIO (Animazione) 08.30 GADGET E GADGETTINI (Animazione) 09.00 WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIR (Sitcoms) 09.25 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA (Fantasia) 10.20 BAYWATCH 11.15 SUPERCAR (Azione) 12.15 SECONDO VOI (Attualità) 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 14.05 DETECTIVE CONAN (Animazione) 14.30 I SIMPSON (Animazione) 15.00 POPSTAR (Commedia) 15.57 TGCOM (Ultime notizie) 16.03 POPSTAR (Commedia) 16.55 HANNAH MONTANA 17.30 BAKUGAN BATTLE BRAWLERS (Animazione) 17.45 GORMITI - IL RITORNO DEI SIGNORI DELLA NATURA (Animazione) 18.05 SPONGEBOB (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.30 I SIMPSON (Animazione) 19.50 CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) 20.05 CAMERA CAFÉ (Sitcoms) 20.30 LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) 21.10 C.S.I.: SCENA DEL CRIMINE (Poliziesco) 23.55 REAL C.S.I - LA VERA SCENA DEL CRIMINE - A SANGUE FREDDO 00.50 STUDIO SPORT 01.15 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 01.30 TALENT 1 - PLAYER 01.50 MEDIA SHOPPING (Acquisti)

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

08.00 08.40 10.00 10.05 11.00 13.00 13.41 14.10 14.45 16.15 18.00 18.05 18.50

0SF   o-P TIPX EFJ SFDPSEp 4FSBUB EJ HVJOOFTT *O GPUP #BSCBSB %nVSTP 20.31 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (AttualitĂ ) 21.10 LO SHOW DEI RECORD 23.50 TERRA! (AttualitĂ ) 00.50 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 01.20 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (AttualitĂ ) 01.52 MEDIA SHOPPING (Acquisti) 02.05 THE GUARDIAN 03.30 MEDIASHOPPING (Acquisti) 03.42 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 04.13 SQUADRA EMERGENZA (Azione) 05.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

11.40 12.25 13.25 13.30 14.01 15.45 16.45 16.55 17.32 17.39 18.24 18.31 18.45 18.55 19.35 20.30 21.10

22.52 22.59

02.10 SIX FEET UNDER 03.45 MEDIASHOPPING (Acquisti) 04.00 CHERRY FALLS - IL PAESE DEL MALE (Orrore)

23.30 23.35 00.05 00.12 00.38 00.45 01.50 02.15 02.20

PSF 

o#FMMP POFTUP FNJHSBUP TQPTFSFCCFp

UN DETECTIVE IN CORSIA DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM WOLFF - UN POLIZIOTTO A BERLINO (Poliziesco) SENTIERI (Telenovela) L’ORFANA SENZA SORRISO (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) L’ORFANA SENZA SORRISO (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) L’ORFANA SENZA SORRISO (Dramma) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) TEMPESTA D’AMORE WALKER, TEXAS RANGER THE UNTOUCHABLES - GLI INTOCCABILI (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) THE UNTOUCHABLES - GLI INTOCCABILI (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) THE UNTOUCHABLES - GLI INTOCCABILI (Poliziesco) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) AMERICAN HISTORY X (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) AMERICAN HISTORY X (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) AMERICAN HISTORY X (Dramma) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) STASERA A TEATRO GANGSTER N. 1 (Poliziesco)

17.05 NON DIRE SI’ (SkyCinemaFamily) 17.20 IL MIO RAGAZZO E’ UN BASTARDO (SkyCinemaPiu24) 17.25 NON C’E’ PIU’ NIENTE DA FARE (SkyCinemaMania) 17.40 SOUL PLANE - PAZZI IN AEROPLANO (SkyCinemaHits) 17.55 OPEN WATER (SkyCinemaMax) 18.05 IL PETROLIERE (SkyCinema1) 18.50 CHOCOLAT (SkyCinemaFamily) 18.55 RENDITION - DETENZIONE ILLEGALE (SkyCinemaPiu24) 19.00 PICCOLE DONNE (SkyCinemaClassics) 19.05 GHOST WORLD (SkyCinemaMania) 19.15 CHARLIE’S ANGELS (SkyCinemaHits) 19.25 IL TESORO PERDUTO (SkyCinemaMax) 21.00 VISIONI DAL FUTURO (SkyCinemaMax)

Impaurito dall’eccessiva spigliatezza delle donne locali, un emigrato italiano in Australia decide di far venire dalla madre patria una ragazza da sposare. La crede illibata, anche se lei invece è un ex prostituta. %QOOGFKC

3FUF PSF 

o"NFSJDBO )JTUPSZ 9p $PO &EXBSE /PSUPO Los Angeles, il giovane Derek riacquista la libertĂ  dopo tre anni di carcere per l'omicidio di due balordi neri che stavano per rubargli l'auto. Il fratello e gli amici, aderenti a un movimento neonazista, lo accolgono come un eroe. &TCOOCVKEQ

1SFTUP BM DJOFNB MB DPNNFEJB )BSEZ NBO

#FO 4UJMMFS TBSÂť JM GSBUFMMP EJ $SVJTF

HUNTER (Poliziesco) NASH BRIDGES FEBBRE D’AMORE (Telenovela) ULTIME DAL CIELO (Fantasia) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

0SF   o5IF VOUPVDIBCMFTp 3FHJB EJ #SJBO %F 1BMNB *O GPUP 3PCFSU EF /JSP

22.02 22.09

0SF   o-B SVPUB EFMMB GPSUVOBp (BNF TIPX $POEVDF &OSJDP 1BQJ

Un pilota americano in servizio in una base inglese durante la Seconda Guerra Mondiale si rende piuttosto impopolare per le idee balzane che ha sul conflitto ma anche perchĂŠ non si trattiene dal sedurre la donna del suo secondo. )WGTTC

-B 0SF   o6O QPTUP BM TPMFp 4PBQ JUBMJBOB *O GPUP 4FSFOB 3PTTJ

PSF 

o"NBOUF EJ HVFSSBp $PO 4UFWF .D2VFFO

0SF   o.PVMJO 3PVHFp 'JMN NVTJDBMF DPO /JDPMF ,JENBO 4LZ $JOFNB '".*-:

21.15 22.35 22.40 22.55 23.05 23.15 23.20 23.40 00.10

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.05

ROMA - Ben Stiller annuncia a sorpresa ai microfoni di Sky Cine News che sarà il fratello di Tom Cruise nella commedia Hardy man diretta da Shawn Levy. Stiller parla per la prima volta in maniera piÚ approfondita del progetto cinematografico che lo vede impegnato con Cruise: vestiranno i panni dei due giovani investigatori, Frank e Joey Hardy, celebri oltreoceano per la serie a strip The Hardy Boys pubblicata per la prima volta nel 1927. E infine in relazione alla grande tradizione di comici ebrei che hanno fatto la storia del cinema e di cui anche adesso lui fa parte Stiller dice: Mel Brooks è il migliore. Mi ha insegnato tutto.

DVSJPTJUÂť EBMMB SFUF "SSJWB ;VOF TV 9CPY -JWF

&VSPQFF WPUFSÂť JM  EFHMJ JOUFSOBVUJ

Arriva in Europa Zune, il lettore musicale integrato di Microsoft, rivale dell’iPod. Il servizio di musica e intrattenimento Zune arriverà sulla piattaforma Xbox Live, approdando in nuovi mercati internazionali.

ROMA - Il 62% degli internauti italiani voterà per le elezioni europee e amministrative: lo dice l’Osservatorio Internet.

4BO 1JFUSP TVM XFC GB SFDPSE EJ WJTJUF La Basilica San Pietro in Vaticano è la piÚ visitata e recensita in rete, seguita da San Giovanni in Laterano a Roma e il Duomo di Milano.

/VPWP TPDJBM OFUXPSL TVM TJTNB JO "CSV[[P Un social network come il noto Facebook, ma che si occupa esclusivamente del sisma che ha sconvolto L’Aquila. Si chiama TerremotoAquila. Ăˆâ€™ stato realizzato tramite Ning.

19.00 20.00 20.30 21.10 23.35 00.50 01.10 01.15 01.55 02.55 03.00

09.00 10.00 12.00 13.00 14.00 14.30 15.00 16.00 16.05 16.30 17.00 17.05 18.00 18.05 19.00 19.05 19.30 20.00 20.05 21.00 22.00 23.00 23.05 00.00 00.30 01.00

UN’ESTATE AL MARE (SkyCinemaPiu24) L’UOMO DELLA PIOGGIA (SkyCinemaMania) TOTO’ STORY (SkyCinemaClassics) ICON - SFIDA AL POTERE (SkyCinema1) MOULIN ROUGE! (SkyCinemaFamily) GIOVANI AQUILE (SkyCinemaHits) SOGNI E DELITTI (SkyCinema1) LA MALEDIZIONE DI TUTANKAMON (SkyCinemaMax) GIU’ LA TESTA (SkyCinemaClassics) SUPERHERO-IL PIU’ DOTATO FRA I SUPEREROI (SkyCinemaPiu24) PROVA A VOLARE (SkyCinemaFamily) LA PRIMA VOLTA DI NICKY (SkyCinemaMania) THE TRUMAN SHOW (SkyCinemaHits) MR. BROOKS (SkyCinema1) BLIND INJUSTICE - VERITA’ VIOLATE (SkyCinemaMax)

OMNIBUS LIFE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH IL TOCCO DI UN ANGELO (Fantasia) MOVIE FLASH MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS AMANTE DI GUERRA (Guerra) MOVIE FLASH RELIC HUNTER ATLANTIDE - STORIE DI UOMINI E DI MONDI THE DISTRICT (Poliziesco) TG LA7 (Ultime notizie) OTTO E MEZZO (Attualità) BELLO, ONESTO EMIGRATO AUSTRALIA SPOSEREBBE COMPAESANA ILLIBATA (Commedia) VICTOR VICTORIA TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH OTTO E MEZZO (Attualità) ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

THE FABULOUS LIFE OF... INTO THE MUSIC CHART BLAST MTV THE MOST SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) NEXT (Reality-TV) TRL TOUR FLASH (Ultime notizie) LOST IN LISBONA INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) CHART BLAST FLASH (Ultime notizie) SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) PARENTAL CONTROL (Reality-TV) FLASH (Ultime notizie) LOLLE GREEK THE HILLS FLASH (Ultime notizie) SKINS SOUTH PARK (Animazione) HIP HOP CANDY (Pop & Rock) JACKASS - RESCORED



l Domani