Issuu on Google+

Giovedì 27 Novembre 2008 Euro 1,00 Anno XI - Numero 327

Calabria

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 33 a pag. 43) CATANZARO Il 12 e il 14 dicembre andrà in scena una delle opere più celebri di Giacomo Puccini

COSENZA Unica tappa calabrese per la signora della canzone italiana

Al Politeama torna la grande lirica Ornella Vanoni al Rendano CATANZARO — Torna la grande lirica, nella sua lettura classica, al Politeama. Il 12 e il 14 dicembre andrà il scena una delle opere più celebri di Giacomo Puccini, “Turandot”, nell’allestimento curato dal Teatro “Cilea” di Reggio Calabria. Al botteghino sono iniziate le prevendite.

COSENZA — L’11 marzo a Cosenza al

CATANZARO

Formazione e politica

Teatro Rendano l’unica tappa calabrese del nuovo tour di Ornella Vanoni. La celebre artista debutterà il 7 marzo a Cesena con il “Più di me tour 2009”. Terzo appuntamento in Italia per la città dei Bruzi.

A PAGINA 33

A PAGINA 33

ARTE

La personale di Albano A PAGINA 34

A PAGINA 34

CATANZARO Operazione condotta dagli agenti della squadra mobile del capoluogo. Sequestrato un ingente quantitativo di stupefacenti

Corrieri della droga arrestati in autostrada La donna fermata aveva nel reggiseno che indossava ulteriori 18 bustine di eroina CATANZARO — Gli Agenti della sezione antidroga della squadra Mobile di Catanzaro hanno eseguito un sequestro di droga lungo la tratta autostradale Salerno - Reggio Calabria, arrestato due persone. Si tratta di Francesco Squillace, 40 anni, e Cinzia De Leo, pure quarantenne. Ben occultato nella maniglia dello sportello lato guida dell'autovettura gli Agenti hanno trovato un borsellino a portachiavi con dentro eroina suddivisa in 242 involucri di cellophane termosaldati ed altri 5 involucri di polvere bianca. La donna aveva nel reggiseno che indossava ulteriori 18 bustine di eroina.

A PAGINA 17

REGIONE

L’assessore Maiolo in visita dal Papa ROMA — L’assessore Mario Maio-

lo ha consegnato nelle mani di Papa Benedetto XVI il Protocollo che darà al turismo della Calabria il volto della Bellezza del Sacro. Un gesto storico con il quale la Regione Calabria ha offerto al Santo Padre una testimonianza concreta.

di Valter Leone

CATANZARO — La Confederazione Italiana Agricoltori a tutti i livelli si è mobilitata in questi giorni sotto lo slogan “Ora i fatti” per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e lanciare un grido di allarme. L’intero settore è in crisi; è penalizzato anche dai tagli operati dal governo centrale; lo stato di salute, come si evince dalle stime sulla chiusura dell’annata agraria appena terminata, è pessimo; i bilanci, per il quarto anno consecutivo, registrano un crollo dei redditi. Abbiamo intervistato su questi temi Franco Lucia (nella foto), presidente della Cia di Catanzaro.

A PAGINA 14

CONTINUA A PAGINA 47

A PAGINA 12

Un momento della conferenza stampa di ieri a Catanzaro

Lamezia Terme sposa il progetto “Consuma e spendi calabrese” arriva anche a Lamezia Terme. L’Amministrazione Comunale guidata da Gianni Speranza, e l’Associazione di Giornalisti “Jonici” hanno siglato uno specifico Protocollo d’intesa, che verrà presentato oggi alle 11.30, presso la Sala Giunta del Comune. Importante sinergia avviata anche con l’Ente Fiera, presieduto da Vincenzo Sirianni, in vista del grande evento invernale.

SANITA’

L’odissea di un neonato PALERMO — Manca il catetere “a

pompa” per effettuare un delicato intervento al cuore, e i cardiochirurghi dell'ospedale “S. Vincenzo” di Taormina, nel messinese, rifiutano il ricovero d’urgenza di un neonato di due giorni. Il piccolo, originario della Calabria, viene così rimandato indietro dalla Sicilia e trasferito d'urgenza in un centro di cardiochirurgia a Bologna. Gianni Speranza

I meriti della “classe operaia” l freddo di questi giorni ci annuncia che il Natale è alle porte. Chi segue da vicino il campionato di Seconda divisione sa bene che è in arrivo la sosta, in concomitanza con la conclusione del girone d’andata. Ancora quattro partite prima del meritato riposo: 360 minuti che lasceranno spazio ai primi, veri, bilanci di metà stagione. Agli archivi, intanto, è già passata la giornata numero tredici, che, per quanto riguarda le prime tre della classe, ha regalato, cosa non consueta nel calcio, la copertina alla cosiddetta classe operaia. La capolista Cosenza ha raddrizzato la partita con il Monopoli grazie al gol del suo capitano Parisi. Già è raro che un difensore centrale vada in gol, poi se questo si verifica in situazioni come quella di domenica scorsa al San Vito, è chiaro che risalta ancora di più. Comunque, il capitano rossoblù non è nuovo a questi tipi di prodezze: lo scorso anno, in serie D, diede il via alla rotonda vittoria nell’ostica sfida con il Modica e sbloccò il big-match con il Siracusa, sempre al San Vito. Nello scontro diretto del Ceravolo, sono andati a segno due portatori d'acqua come Battisti per il Gela e Berardi per il Catanzaro, centrocampisti che fanno della corsa e del dinamismo le loro armi migliori. Nella sfida più attesa della giornata, ci si aspettava il guizzo di gente abituata a esaltare con l’estro e la fantasia le potenzialità della propria squadra, invece sono venuti fuori due marcatori inattesi, anche se Battisti si era già conquistato la copertina decidendo il big-match di qualche settimana addietro tra Gela e Cosenza.

CONSUMA E SPENDI CALABRESE Oggi la presentazione dei protocolli d’intesa con Comune ed Ente Fiera

A PAGINA 15

IL PUNTO SULLE CALABRESI

A PAGINA 20

Vincenzo Sirianni

AGRICOLTURA

La Cia critica il Governo «Pensa solo al Nord»

I


2 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini Come sarà Cipro? Incontro tra presidenti

La polizia di confine L’esperimento targato Olanda e Germania

Demetris Christofias, capo greco-cipriota ad Atene. In ballo il futuro dell’isola “a metà” con la Turchia

E’ la prima iniziativa del genere in Europa E le donne comprano il Kangir

Il Kashmir si prepara all’arrivo dell’inverno Nasce la polizia binazionale. Gli agenti tedeschi e olandesi pattuglieranno il confine tra le due nazioni. E’ la prima iniziativa del genere in Europa

Giovane donna impegnata a scegliere un “Kangir” tipica cesta per provviste

Anche il principale produttore nel mondo risente della crisi dei mercati internazionali

L’acciaio tira di meno L’Arcelor-Mittal manda a casa 2400 lavoratori

Il presidente greco Karolos Papoulias (secondo da sinistra) e quello greco-cipriota Demetris Christofias passano in rivista la guardia d’onore ad Atene. L’isola sta vivendo un momento delicato, visto che sono in corso negoziati con i rappresentanti turchi

Cadono razzi tra le case Panico a Peshawar

Cinque bombe hanno seminato il terrore nella capitale della provincia del Pakistan

Un abitante mostra i resti di un razzo che ha colpito una casa nella cittadina che si trova al confine con l’Afganistan Gli ordigni sono stati lanciati all’alba

Babbo Natale va “sui pattini” tra strenne e montagne russe

Arcelor-Mittal si accinge a licenziare entro gennaio 2.400 dipendenti dello stabilimento di Burns Harbor negli Stati Uniti a causa del calo degli ordini

Le meraviglie Torna alla luce un antico testo dell’America di aritmetica datato 1619 prima di Colombo La scoperta si deve allo svizzero Alain Schaerlig

I capolavori esposti nella mostra a Barcellona

Dedicata a Santa Claus l’apertura stagionale del parco divertimenti più grande della Corea

Schaerlig mostra il libro da lui scoperto al mercato delle pulci di Ginevra “Sciamani” in gonnella eseguono riti religiosi per aiutare gli individui “posseduti” da enti malvagi

Le giovanissime dipendenti del parco divertimenti Everland di Yongin, in Corea del Sud, ballano sui pattini vestite da Babbo Natale in occasione dell’attesissima apertura della stagione invernale della più grande attrazione di tutta la nazione

Lo sciamano donna Kim Jong-suk impegnata a Seoul nella invocazione di un medium per liberare dagli spiriti malvagi un’anima perduta

Una statua messicana del 600-800 a.C. è tra i capolavori di Barcellona

Alla ricerca di un “medium” per poter liberare le anime dagli spiriti maligni e funesti


4 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano Carlo Castagna: quanta fatica per avere giustizia

Il legale di Azouz “Troppo orgoglioso per piangere”

COMO - «Volevamo una pena giusta commisurata a quello che hanno fatto, non abbiamo mai cercato vendetta». Così Carlo Castagna, che nella strage dell’11 dicembre del 2006 ha perso la moglie, la figlia e il nipotino, commentando la sentenza contro i coniugi Rosa e Olindo Romano. «Con molta fatica siamo riusciti ad ottenere la giustizia che aspettavamo». «C’è molta commozione - ha continuato - ci aspettavamo che la relazione del pubblico ministero fosse accolta in toto dai giudizi. Sono veramente soddisfatto dal lavoro svolto dal pubblico ministero». Castagna ha poi aggiunto che il momento più duro dell’udienza è stato sentire Olindo che si proclamava innocnte e che è arrivato a fare le condoglianze.

COMO - Roberto Tropenscovino, legale di Azouz Marzouk, ha accolto con «estrema soddisfazione» la condanna all’ergastolo di Olindo Romano e Rosa Bazzi per la strage di Erba e ha detto che il suo assistito «ha trattenuto le lacrime perchè è orgoglioso, ma era commosso» subito dopo la sentenza. Il tunisino ha lasciato sul banco due rose bianche. «Continuerà a elaborare il lutto in carcere - ha continuato l’avvocato riferendosi a Marzouk - e lo sta già facendo nel tragitto verso il carcere» di Vigevano dove è detenuto per spaccio di droga. Il legale si è detto infine particolarmente soddisfatto dell’accoglimento delle proprie richieste risarcitorie.

Mario Frigerio il sopravvissuto: non escano più COMO - Manuel Gabrielli, legale dell’unico sopravvissuto alla stage di Erba, Mario Frigerio, ha accolto la sentenza di condanna all’ergastolo con tre anni di isolamento per Olindo Romano e Rosa Bazzi, dicendo di essere «assolutamente soddisfatto e ha riferito che il proprio assistito non appena la notizia gli è stata comunicata per telefono «è scoppiato a piangere. Da un lato è contento - ha continuato l’avvocato - dall’altro spera che non escano mai più dal carcere e di vederli divisi per sempre». «È stata fatta giustizia, ma la pace è ancora lontana». Così Andrea Frigerio (foto), figlio di Mario, ha commentato la sentenza dei giudici della Corte d’Assise di Como.

La Corte d’Assise di Como dispone anche l’isolamento diurno per 3 anni I due si sono detti innocenti ed hanno fatto le condoglianze, tensione in aula

Carcere a vita per Olindo e Rosa Applausi al verdetto sulla strage di Erba COMO - I giudici sono rimasti sette ore in camera di consiglio, poi il presidente della Corte d’assise di Como, Alessandro Bianchi, ha pronunciato «in nome del popolo italiano» quella parola che aleggiava da tempo e che, con tre anni di isolamento diurno, costituisce il massimo della pena previsto dal nostro ordinamento per fatti come la strage di Erba: «ergastolo». Olindo Romano, ex netturbino, 46 anni, e sua moglie Rosa Bazzi, 45, ex domestica a ore, sono colpevoli di tutti i reati di cui erano accusati: degli omicidi premeditati di Raffaella Castagna, di suo figlio Youssef, di poco più di due anni, della madre della donna, Paola Galli; di quello, non premeditato, della loro vicina di casa, Valeria Cherubini e del ferimento grave di suo marito, Mario Frigerio, che sopravvisse, nonostante una devastante ferita alla gola, diventando principale teste dell’accusa. Di più: Olindo e Rosa sono responsabili anche dell’incendio dell’appartamento di Raffaella, di tentata distruzione di cadavere e altri reati. Reati per i quali il pm Massimo Astori aveva chiesto quattro ergastoli e circa altri tre decenni di carcere, oltre a pene pecuniarie. Ma, per il vincolo della continuazione, le pene sono state unificate, nella ri-

Le parole del sindaco Tili

Massacrarono Raffaella Castagna, il figlio, la madre e una vicina

La città non può dimenticare

Il presidente della Corte Alessandro Bianchi legge la sentenza. Olindo Romano e Rosa Bazzi hanno lasciato l’aula prima

chiesta conclusiva, appunto nel carcere a vita e in tre anni di isolamento diurno. I coniugi Romano non erano in aula alla lettura della sentenza, avevano preferito tornare nel carcere del Bassone di Como, in cui si trovano da quasi due anni («sapevano che avrebbero preso l’ergastolo», ha

spiegato uno dei loro legali, Fabio Schembri). Olindo, in mattinata, aveva cercato di scagionarsi con delle dichiarazioni spontanee e, per la prima volta, aveva pronunciato la parola «innocenti», mentre nell’udienza preliminare, quando la coppia ritrattò le confessioni, si era limitato a scriverla in una stringata

lettera al giudice dell’udienza preliminare. «Ribadisco la nostra innocenza», aveva proseguito Olindo che si era rivolto ai famigliari delle vittime: «Vorrei esprimere, io e Rosa, il nostro più sincero dispiacere per le persone che sono morte...». Carlo Castagna e i suoi figli non c’è l’hanno più fatta: «Assassini, vergo-

Il capo del pool: “Me l’aspettavo, perciò ho detto ai miei colleghi di non venire”

La difesa grida alla sentenza già scritta “Faremo appello, ci sono spazi da chiarire”

“Ci hanno negato un nuovo accertamento Sono stati compressi i nostri diritti” COMO - Fabio Schembri, uno dei membri del collegio difensivo di Olindo Romano e Rosa Bazzi, ha accolto la condanna dei propri assistiti all’ergastolo con isolamento annunciando che faranno ricorso in appello. «Massimo rispetto per la sentenza, per tutte le sentenze - ha detto il legale - ma ci sono spazi che devono essere chiariti». «Di speranze ne avevamo - ha proseguito - perché questo è stato un processo sicuramente monco, l’istruttoria è stata incompleta e i diritti difensivi sono stati

L'avvocato Fabio Schembri, difensore dei coniugi: "Siamo stati offesi solo perché abbiamo provato a difenderli"

compressi come dimostra ciò che è successo in Aula stamani. Prima di dare un ergastolo doveva essere approfondita almeno questa tematica», ha concluso ri-

ferendosi all’istanza di nuovi accertamenti probatori, respinta dalla Corte, in seguito a un fax ricevuto dal Pm dal carcere di Vigevano. «Tutto secondo copio-

ne, tutto previsto e calcolato». È’ stato il primo commento dell’avv. Enzo Pacia, capo del pool difensivo dei coniugi Romano. «A Como, lo sapevo, non poteva che finire così: sono stati dipinti come dei mostri e mostri dovevano essere». L’avv.Pacia ha poi aggiunto che è stato lui a consigliare ai suoi assistiti di non essere presenti alla sentenza. «Prevedevo quello che sarebbe successo e ho voluto risparmiare loro questo momento - ha detto -, soprattutto per Rosa che è una persona molto sensibile».

gna, basta!». Momenti di forte tensione in un’ultima udienza, la ventitreesima nell’arco di dieci mesi, in cui non erano già mancati i colpi di scena. A cominciare da quello che ha visto subito protagonista Azouz Marzouk, marito di Raffaella e padre del piccolo Youssef. Il pm Astori ha depositato una relazione del carcere di Vigevano (Pavia), in cui era riportato che il tunisino aveva espresso dei dubbi con gli agenti di Polizia penitenziaria sulla responsabilità di Olindo e Rosa. Questo per via della visita di uno sconosciuto nella casa dei genitori di Azouz, a Zaghouan, in Tunisia: questo tizio avrebbe detto loro che la coppia non era colpevole. Azouz, sentito dalla Corte per chiarire «il tenore» di quelle sue dichiarazioni agli agenti, ha spiegato di non avere dubbi sulla colpevolezza di Olindo e Rosa, ma di aver voluto esprimere «preoccupazione» per l’incolumità dei suoi familiari in Tunisia. Nessuna possibilità per i difensori dei Romano di approfondire l’argomento, i giudici hanno escluso testi sull’argomento, ritenendo «evanescenti e prive di spunti investigativi�� le dichiarazioni di Azouz. Per Astori, si è trattato solo di un tentativo del tunisino di evitare l’espulsione, condizione posta per patteggiare una pena a 13 mesi per spaccio di droga. Un’espulsione, per il pm, «mai digerita» da Azouz. Nessuna nuova prova, quindi, e via alla camera di consiglio e alla attesa, neppur troppo lunga, fino al verdetto: «ergastolo».

ERBA (COMO) - «Erba non dimentica e non può dimenticare una vicenda del genere. E anche in questa occasione la città si stringe attorno ai parenti delle persone coinvolte». Il sindaco Marcella Tili commenta così la sentenza di primo grado per la strage dell’11 dicembre 2006, che ha profondamente colpito la cittadinanza. «Gente riservata, ma generosa e solidale» ribadisce il sindaco, farmacista, quindi sempre a contatto con quella gente che non riesce tuttavia a mettersi alle spalle la tragedia. «La giustizia ha fatto il suo corso, con la prima sentenza alla quale ne seguiranno altre - afferma Marcella Tili -. Oggi abbiamo rivissuto con orrore ancora una volta un fatto talmente tragico che non possiamo rimuovere. È accaduto qui, ma sarebbe potuto accadere in qualsiasi altro posto». Che il percorso per superare questo trauma sia ancora lungo, lo si coglie dalla riservatezza della città, dalla difficoltà di rivivere quei momenti, che hanno portato Erba alla ribalta della cronaca, in una maniera di cui avrebbe fatto volentieri a meno. «Se abbiamo intenzione di ricordare le vittime in qualche modo? No, per il momento no» ribadisce il sindaco, che si dice colpita dall’atteggiamento dei coniugi Romano. «Quello che mi ha lasciato sconvolta, e come me tanti altri qui in città, è che non c’è mai stato un momento in cui gli imputati hanno manifestato un senso di pietà nei confronti delle vittime e dei loro parenti. Una freddezza angosciante». «Gli erbesi auspicano ora che arrivi un po’ di silenzio», afferma Emilio Magni, erbese, giornalista, che conosceva personalmente vittime e imputati. «Capisco l’etichetta sulla città, è inevitabile, comprensibile, ma ora tutti qui sperano possa venire meno.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 5

Primo piano

E’ andato a sbattere contro un guard rail riportando qualche ferita

Ubriaco alla guida fugge dopo l’incidente

Denunciato dai militari un giovane colombiano Il suo tasso alcolico era sei volte sopra il limite

Carabinieri e a sinistra un alcol test

CARCARE (SAVONA) - Ubriaco al volante, un uomo di 28 anni, J.D., di origini colombiane ma residente a Carcare, ha perso il controllo dell’auto andando a sbattere contro un guardrail in prossimità di una scarpata sulla strada Provinciale a Carcare. L’uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, con conseguente ritiro della patente e sequestro dell’auto. Secondo quanto ricostruito dagli agenti intervenuti sul posto, nell’impatto il veicolo è andato distrutto, mentre l’automobilista è rimasto ferito. L’uomo ha tentato di fuggire dal luogo dell’incidente, ma è stato bloccato da una pattuglia dei carabinieri di Cairo

I carabinieri hanno disposto il sequestro del mezzo

Montenotte. Sottoposto all’esame dell’alcoltest, J.D. è risultato positivo, con un tasso alcolico nel sangue di 2,92 millilitri per litro, cioè sei volte quello consentito dalla legge.

Dovrà scontare dieci anni di reclusione Stefano Lucidi, il ragazzo che nel maggio scorso investì e uccise a Roma due fidanzatini che viaggiavano a bordo di uno scooter

Incarcereperomicidiovolontario Una sentenza senza precedenti Presto il ricorso in Appello ROMA - La laurea in economia, la vacanza a Porto Rotondo, il tifo per la Roma, l’amore per i bambini. Erano queste le passioni di Alessio Giuliani e Flaminia Giordani, i due fidanzati investiti e uccisi il 22 maggio scorso all’incrocio tra viale Regina Margherita e via Nomentana, a Roma. Ieri il gup Marina Finiti ha riconosciuto la colpevolezza di Stefano Lucidi, 34 anni, che era alla guida dell’auto che colpì lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi. La condanna a 10 anni di reclusione, per omicidio volontario con dolo eventuale, comprende l’interdizione dai pubblici uffici e i danni, a favore delle parti civili, da liquidarsi in separata sede. Il pm Carlo Lasperanza, che in sede di requisitoria aveva chiesto una pena a 14 anni, dopo la decisione del gup si dice comunque soddisfatto. «La sentenza è in linea con quello che la Procura ha sostenuto sin dall’inizio in questa vicenda. Sono sempre stato convinto che nel nostro ordinamento esiste il dolo eventuale, oggi anche un giudice ha concordato con questa mia convinzione. Anche in occasione del processo per la morte di Marta Russo avevo insistito per la configurazione dell’omicidio volontario sotto il profilo del dolo eventuale, benché in quel caso, alla fine, non sia stato riconosciuto». Dieci anni di carcere comminati a un cosiddetto «pirata della strada» è un precedente che fa storia. Meno di due mesi fa, il gup di Salerno ha condannato a otto anni e quattro mesi di reclusione, ma per omicidio colposo e lesioni colpose, guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso, Mihai Gica Bodac, un romeno, che la sera del 6 luglio scorso alla guida di una Bmw, investì una coppia di fidanzati, provocando la morte di Salvatore Alfano e ferendo gravemente la ragazza, Veronica Siniscalco. Sino ad allora la condanna più dura era stata per Marco Ahmetovic, un giovane rom di 22 anni che la notte del 23 aprile 2007 uccise quattro giovani di Appignano del Tronto, mentre era alla guida del suo furgone, ubriaco. Ahmetovic

Quattro persone morte ieri

L’asfalto fa ancora vittime

L’arresto di Stefano Lucidi che al volante della sua auto travolse e uccise due fidanzatini a bordo di uno scooter

prese 6 anni e mezzo in primo grado. L’avvocato dell’associazione italiana familiari e vittime della strada, Gianmarco Cesari, prima della decisione del gup di Ro-

ma, Finiti, aveva spiegato: «Lucidi rappresenta un grave pericolo sociale. Dal 2001 non aveva la patente eppure continuava a guidare impunito. Non vogliamo che altri co-

me lui possano continuare a fare vittime». Il difensore di Lucidi, l’avvocato Basilio Fiore, ha spiegato: «E’ stata una decisione in contraddizione con la giurisprudenza

di legittimità. Credo che ci sia qualche altra sentenza di merito in linea con questa, ma sono convinto che potrà resistere al vaglio del giudice d’appello.

ROCCASTRADA - Un 83 di Roccastrada (Grosseto) è morto, mentre stava tornando a casa a bordo della sua utilitaria, nel violento impatto con una Polo che viaggiava in senso opposto. Ad Alessandria, una giovane di 24 anni è morta in un incidente sull’autostrada A26 Voltri-Sempione. Secondo i primi rilievi della polstrada viaggiava sul sedile posteriore di un auto il cui conducente, per scansare un oggetto, ha sterzato finendo contro lo spartitraffico. Nell’urto, la ragazza è sbalzata fuori dall’abitacolo ed è morta sul colpo. A Mantova un insegnante di scuola media in pensione è morto in un incidente stradale accaduto a Porto Mantovano. La vittima al volante della sua utilitaria è stata centrata in pieno dalla vettura guidata da una donna. A Latina ha perso la vita un cittadino marocchino, di 38 anni, uscito fuori strada dopo aver perso il controllo del mezzo.

Una donna di Pavia e un anziano di Bergamo hanno perso la vita travolti sulle strisce pedonali

“Falciati” mentre attraversano la strada I soccorsi intervenuti sul luogo dell’incidente non hanno potuto far altro che constatare il decesso PAVIA - E’ stata travolta e uccisa da un camion mentre stava attraversando la strada. È successo ieri mattina a Pavia, poco dopo mezzogiorno. La vittima, Tonina Valè, di 56 anni, stava attraversando la strada vicino al supermercato Coop della zona. L’impatto con il camion è stato violentissimo. I medici del 118 non hanno potuto far altro che accertare l’avvenuto decesso. Sul fatto indagano ora i vigili urbani. Ad Albino (Bergamo) un uomo di circa 70 anni è morto dopo essere stato investito da un’auto lungo la strada provinciale

Una donna di 56 anni di Pavia e un anziano di Bergamo sono stati travolti e uccisi mentre attraversavano la strada da un camion e un’auto

della Valle Seriana. Il fatto è accaduto intorno alle 14 in località Comenduno, nei pressi del ponte vecchio di Cene (Bergamo). La vittima stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, quando è stata

travolta da una Fiat Panda che procedeva in direzione di Bergamo. Difficile l’identificazione, poichè l’uomo addosso non aveva documenti. Gli agenti della polizia stradale intervenuti sul posto hanno diramato la notizia

anche ai carabinieri, in attesa che qualcuno ne denunci la scomparsa. Il giovane alla guida dell’auto, un ventisettenne di Cortenuova (Bergamo), si è accorto tardi della presenza dell’uomo in mezzo alla carreggiata, perchè accecato dal sole, e lo ha investito. Le condizioni dell’anziano sono apparse da subito molto gravi: quando i medici del 118 sono arrivati sul posto, l’uomo aveva già perso conoscenza. Trasportato d’urgenza al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Bergamo, il pensionato è morto poco dopo.


6 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Dopo la richiesta della coppia a Firenze

I militari assediano l’aeroporto thailandese

FIRENZE - Il matrimonio religioso non è possibile quando il marito o la moglie siano divenuti tali in seguito ad una operazione chirurgica, cambiando quindi sesso. Lo sostiene padre Luigi Sabbarese, della Facoltà di diritto canonico della Pontificia Università Urbaniana in Roma, a proposito della coppia fiorentina, sposata civilmente da molti anni, con la moglie divenuta tale grazie ad un intervento chirurgico, che ha chiesto il matrimonio religioso a don Alessandro Santoro, della Comunità delle Piagge.

BANGKOK - Una settantina di italiani bloccati nell’aeroporto internazionale di Bangkok a causa della crisi in cui è precipitata la Thailandia dove, per la prima volta, sono scesi in campo i militari. Ieri si sono verificati i primi scontri nel Nord del paese con un morto. Dopo sei mesi di braccio di ferro fra governo e opposizione, il generale Anupong Poachinda, ha chiesto al premier Somchai Wongsawat di sciogliere il parlamento e di indire elezioni anticipate, precisando che «non si tratta di un colpo di stato».

Se i coniugi cambiano sesso niente nozze in chiesa

Settanta connazionali bloccati a Bangkok

Non si sposa in chiesa chi cambia sesso

L’aeroporto di Bangkok

Una madre con la figlioletta neonata sono in ostaggio con altre persone a Mumbai Scontri armati ed esplosioni già dal pomeriggio: molti hotel sotto attacco terroristico

In India 80 morti, angoscia per 2 italiane Il ministro Frattini ha mobilitato l’unità di crisi: ci sono altri 200 turisti dall’Italia ROMA - Angoscia per una madre italiana con la figlia neonata ostaggi di terroristi in un albergo a Mumbai (Bombay), il cuore finanziario dell’India e al centro di scontri che ieri sera avevano causato già 80 morti. Il ministro degli Esteri Franco Frattini segue da ieri con forte preoccupazione le drammatiche notizie che provengono dalla città indiana anche perchè in questo periodo nella località si trovano almeno 200 connazionali. Mumbai, la capitale finanziaria dell’India, è sotto attacco terroristico. Nel tardo pomeriggio di ieri nella megalopoli indiana si sono verificate esplosioni e sparatorie,

E’ caccia allo straniero, nel mirino cittadini americani e inglesi

Da oggi la perturbazione di origine africana

La Protezione Civile prevede venti fortissimi, neve e mari mossi ROMA - Una perturbazione africana porterà da oggi sull’Italia diffuse ed abbondanti precipitazioni, venti forti e mareggiate. E la neve è attesa per il fine settimana, soprattutto al Nord. E’ il bollettino della Protezione civile valido da oggi e per le successive 24 ore. Previsti quindi temporali, anche molto forti, sulle isole maggiori, con particolare intensità sulla Sardegna. Venti forti di scirocco colpiranno Sardegna e Sicilia, con l’ aumento del moto ondoso sui bacini interessati. Dalle prime ore di domani la perturbazione interesserà l’intera penisola: venti forti, dai quadranti occidentali e settentrionali, insisteranno su che hanno interessato soprattutto la zona dei grandi alberghi del lungomare.

Lo Stura in piena per le piogge di martedì nelle campagne vicino a Torino

gran parte delle regioni italiane, con raffiche anche violente e determinando il rischio di forti mareggiate sulle coste esposte. Sul fronte delle precipitazioni, si attendono

Ieri sera, dalle prime e confuse ricostruzioni, il bilancio - secondo i media indiani - dovrebbe aggirar-

diffuse e persistenti piogge, localmente intense, che potranno assumere carattere nevoso sui medi rilievi nelle regioni centro-meridionali.

si attorno alle 80 vittime, centinaia di feriti e a decine di ostaggi, tenuti prigionieri negli hotel Taj

Mahal, Oberoi e Trident. Ma attacchi si sono registrati anche nell’area della stazione ferroviaria e

del principale ospedale della città. Fonti diplomatiche italiane parlano della madre italiana con la figlia di pochi mesi che si trovano dentro l’hotel Oberoi. Fra le vittime - secondo fonti locali - ci sarebbe anche il capo dell’antiterrorismo indiano. Secondo alcuni testimoni - riferiscono le televisioni indiane - i terroristi sarebbero alla caccia di stranieri con passaporto britannico o statunitense. Due sarebbero i terroristi rimasti uccisi. Il ministero degli Interni indiano ha messo in stand by l’esercito e ha inviato 200 agenti dei reparti speciali a presidiare l’area dei grandi alberghi.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 7

Attualità

Sette persone in carcere o ai domiciliari: prescrivevano ricette false per avere il rimborso ed estraevano i princìpi attivi dai medicinali

Truffavano farmaci al Servizio sanitario Associazione per delinquere e ricettazione le altre accuse NAPOLI - Truffavano farmaci al Servizio sanitario nazionale per ottenere i relativi rimborsi ma estraevano anche i principi attivi di alcuni medicinali per confezionare altri prodotti da immettere sul mercato clandestino, tra cui stupefacenti, anabolizzanti o pillole dimagranti. È l’accusa che ha portato i carabinieri della stazione di Posillipo a Napoli ad eseguire un’ordinanza di custodia cautelare del gip presso il Tribunale di Napoli nei confronti di sette persone, due delle quali finite in carcere ed altre cinque ai domiciliari. Le accuse nei loro confronti sono di associazione per delinquere, traffico di stupefacenti, truffa aggravata, falso e ricettazione. Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, hanno consentito di accertare l’esistenza di un’organizzazione dedita alle truffe all’Asl Napoli 1. A reggere l’organizzazione, secondo l’accusa, Massimo Marone, medico farmacista a Posillipo, uno dei due finiti in galera, e il suo collaboratore Vitale Palmese che provvedevano a reperire dai medici, tra i quali Carlo Santullo ed altri ora indagati, le necessarie ricette per procedere alla richiesta di rimborso alla Asl Napoli 1, vittima della truffa che ha fruttato agli indagati ricavi per circa 3 milioni di euro. L’estrazio-

Il paziente, già pagato dall’assicurazione, chiede comunque che gli venga risarcito il danno Il paziente aveva ricevuto le scuse dell’Asl di Padova

La dottoressa accortasi dell’errore ha manomesso le cartella

Condanna di 9 mesi a chirurgo Aveva operato l’occhio sbagliato

Uno degli arrestati della mega truffa sanitaria in Campania

ne dei principi attivi avveniva presso il laboratorio del farmacista di Salerno, Giuseppe Pellegrino, il secondo dei due finito in carcere. L’indagine è stata svolta attraverso intercettazioni telefoniche e numerosi servizi di appostamento. I medici, fra cui Santullo, secondo la Procura, redigevano ricette a loro ignari pazienti e, se necessario, procuravano i relativi piani terapeutici delle strutture pubbliche. Marone chiedeva il rimborso alla Asl dei medicinali mai forniti ai pazienti, e lo stesso Marone,

con Pellegrino, estraeva dai farmaci la ’fendimetrazina’ e confezionava i nuovi preparati. Gli altri arrestati ed indagati svolgevano attività di supporto e collaborazione dei primi. Fra le ricette false alcune erano state compilate anche su moduli provento di furto a danno di medici. Il gip ha anche disposto il sequestro preventivo della farmacia di proprietà di Marone, in via Giovanni Pascoli, a Posillipo, e del laboratorio galenico di pertinenza della farmacia Sant’Anna di proprietà di Pellegrino a Bellizzi, in

provincia di Salerno. Dall’indagine è emerso che le prescrizioni apparivano del tutto autentiche, in quanto compilate su ricettari originali dal medico curante di pazienti effettivamente esistenti. Con il passare del tempo, però, forse per aumentare i profitti, si è reso necessario utilizzare anche ricette rubate e falsificate di medici ignari. Questa mossa falsa ha insospettito gli organi di controllo della Asl che hanno segnalato le anomalie ad alcuni medici che hanno denunciato l’accaduto.

PADOVA - Aveva compiuto 5 anni fa un trapianto di cornea sull’occhio sbagliato e poi avrebbe falsificato la cartella clinica del paziente. Per questo motivo la chirurga padovana è stata condannata a 9 mesi di carcere, pena sospesa. La chirurga nel corso dell’intervento nel gennaio 2003 si era accorta dell’errore troppo tardi per tornare indietro; mentre la vicenda relativa alla presunta falsificazione della cartella clinica si sarebbe limitata a un solo spostamento di una scheda priva di valore. La chirurga avrebbe informato, subito dopo l’intervento, il paziente che aveva ricevuto le scuse dell’Asl di Padova. Il paziente ha già ricevuto 45mila euro dall’assicurazione ma ha annunciato un procedimento in sede civile per il risarcimento del danno.

Da 12enne a scuola

Il cittadino originario del Bangladesh risiede nel Varesotto

Contro un immigrato raid razzista

Un 15 enne ferito con un temperino

Aggressione e insulti Quattro gli arresti

NAPOLI - Un ragazzo di 12 anni, ha ferito con un temperino un 15 enne nel corso di un diverbio a scuola. È accaduto ieri mattina nella scuola media «Bordiga» a Ponticelli, periferia orientale della città. Il 12enne ha litigato con il compagno più grande nei corridoi della scuola, mentre si recavano in bagno. Il 15 enne avrebbe dato uno schiaffo al compagno, che ha estratto un temperino e lo ha colpito alla coscia sinistra. Il ferito è stato medicato nella vicina clinica «Villa Betania». Le sue condizioni non destano preoccupazioni. Un gruppo di giovani teppisti si è reso protagonista inceve, sempre ieri mattina di un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze gravi. Il fatto è accaduto verso le 13 in Largo San Francesco a Modena, su un filobus in servizio sulla linea 6, a quell’ora affollato soprattutto da studenti. Un gruppo di ragazzi, alunni di un istituto professionale modenese e noti al personale viaggiante Atcm perchè già protagonisti di episodi di teppismo nelle scorse settimane sulla stessa linea, ha appiccato il fuoco ad alcuni fogli di carta e alla macchina obliteratrice.. Una volta fermato il mezzo, l’autista ha poi provveduto a spegnere il principio di incendio. Ma i ragazzi hanno risposto con arroganza e minacce, per poi dileguarsi forzando l’apertura d’ emergenza delle porte.

MILANO - Quattro giovani si trovano agli arresti domiciliari, nel Varesotto, con l’accusa di aver aggredito e insultato un immigrato per motivi razzistici. I fatti risalgono al mese scorso, e gli arresti, a conclusione delle indagini dei carabinieri di Marchirolo (Varese) e del Nucleo operativo di Luino (Varese), a venerdì scorso, ma la notizia e trapelata solo ieri. I quattro giovani, tutti disoccupati tra i 20 e i 25 anni, tre residenti a Cugliate Fabiasco (Varese), e uno a Marchirolo, sono accusati di violenza, lesioni e minacce in concorso, aggravate dai futili motivi e dai motivi razziali. Si trovavano in un esercizio pubblico di Ghirla, frazione del Comune di Valganna (Varese), quando hanno preso di mira un cittadino originario del Bangladesh, regolare sul territorio nazionale, di professione venditore ambulante di fiori e gadget, ’reo’ solo di essersi presentato nel locale per vendere la propria mercanzia. Dopo alcuni insulti razzisti, ai quali l’extracomunitario aveva reagito con indifferenza, i quattro lo hanno preso a pugni, sputandogli addosso, offendendolo e minacciandolo con frasi dal contenuto manifestamente razziale. Dei quattro nessuno risulta legato a movimenti di estrema destra, uno, però, è già noto per un altro episodio razziale avvenuto alcuni anni fa a Cadegliano Viconago (Va-

rese). «L’aggressione nei confronti di un cittadino bengalese, immigrato regolarmente in Italia, colpevole di aver tentato di vendere dei fiori ma soprattutto di avere un colore della pelle diverso, è l’ennesimo episodio di xenofobia e violenza. - ha dichiarato Gianluca Lioni, responsabile Terzo Settore del

Partito Democratico. E il pm veneziano Carlo Mastelloni ha comunicato ieri la chiusura delle indagini nei confronti del prosindaco di Treviso Giancarlo Gentilini (Lega), accusato di istigazione ad atti di discriminazione razziale per le parole pronunciate il 14 settembre scorso durante la festa nazionale della Lega Nord a Venezia. L’avviso di norma prelude alla richiesta di rinvio a giudizio. Gentilini non ha voluto commentare l’atto della magistratura lagunare. Nel mirino della Procura alcune frasi di Gentilini come «voglio la rivoluzione

Un cittadino originario del Bangladesh

contro gli extracomunitari clandestini», «voglio la pulizia dalle strade di tutte queste etnie che distrug-

gono il nostro paese, voglio la rivoluzione nei confronti dei nomadi, degli zingari».

Le indagini dei carabinieri di Acilia si dirigono su questa pista per l’omicidio di Francesco Lenzi

Gioielliere forse punito per uno sgarro

Il cadavere del gioelliere

ROMA - Un’aggressione brutale legata ad un fatto specifico, forse uno sgarro o un debito non saldato. Questa la strada imboccata dalle indagini dei carabinieri sull’omicidio di

Francesco Lenzi, il gioielliere ucciso martedì presente al momento dell’aggressione, che scorso nella sua abitazione di Acilia, estrema lavoravano come domestiche a casa del gioperiferia di Roma. Perde cosistenza l’ipotesi ielliere. I carabinieri vogliono ricostruire la di una rapina finita male: troppi gli elementi tempistica di quanto avvenuto, soprattutto che fanno vacillare questo movente, a comin- stabilire il momento preciso in cui la domeciare dalla metodica utilizzata stica presente in casa ha landagli aggressori, che prima di Per gli inquirenti ciato l’allarme alla cugina. finire Lenzi con un colpo al cade l’ipotesi Gli inquirenti però si stanno cranio lo hanno seviziato le- di un colpo concentrando anche sulla vigandogli mani e piedi e lata privata del gioielliere: due finito male sciandolo nudo. Forse matrimoni finiti in frantumi e un’azione punitiva degenerata in omicidio. negli ultimi tempi frequentazioni con tante Per tutta la giornata gli esperti del Racis han- ragazze dell’est. «Una vita movimentata» fatno proseguito il lavoro all’interno della villet- ta anche di fallimenti professionali con la ta di via Tespi. In nottata sono state riascolta- chiusura di alcuni negozi e debiti con vari te le due cugine romene, una delle quali era fornitori.


8 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Il lavoro ha fatto altre tre vittime e un ferito. Cresce l’allarme

Schiacciato dalla gru manovrata dal fratello

Un ragazzo di 18 anni perde la vita dopo una lunga agonia ROMA - Muore schiacciato sotto la gru scavatrice guidata dal fratello. Una tragedia nella tragedia quella accaduta ieri a Roseto degli Abruzzi dove nella mattina ha perso la vita Diego Malvone, 34 anni. E’ morto invece cadendo da un tetto a Raffadali (Palermo) un operaio di 59 anni, Stefano Tarallo. E un giovanissimo operaio, di 18 anni, non ce l’ha fatta dopo l’incidente di martedì a Prato: è spirato all’ospedale Careggi di Firenze e la famiglia ha concesso l’autorizzazione all’espianto degli organi. Il bollettino di guerra delle morti bianche anche ieri ha fatto registrare il suo triste bilancio. Tre vittime e un ferito, un giovane di 24 anni all’Argentario rimasto folgorato dopo aver tagliato dei cavi

In alto l’immagine di una gru al lavoro A lato la foto di un operaio che in segno di lutto tiene in mano il casco antinfortunistico Continua ad allungarsi la lista delle morti bianche Anche ieri in Italia tre persone sono morte

elettrici. Erano le 8.45 quando in un cantiere edile in via Mazzini a Roseto degli Abruzzi Diego Malvone, 34

L’ultimo saluto al giovane morto a scuola

In tanti ai funerali del giovane Vito

I genitori di Vito al funerale del figlio

TORINO - Due ali di una folla hanno applaudito l’arrivo del feretro ai funerali di Vito Scafidi, ucciso dal crollo nel liceo a Rivoli. Alle esequie, celebrate nella chiesa parrocchiale SS Pietro e Paolo di Pianezza, hanno partecipato migliaia di persone: molti abitanti della città, dove è stato proclamato il lutto, tantissimi studenti delle scuole di Rivoli, Torino e provincia. Dietro la bara i familiari, i genitori Fortunato e Cinzia, la sorella Paola, nonni zii e cugini. Poco più indietro i compagni di scuola e della squadra di calcio nella quale Vito giocava. Sulla bara è stesa una maglia della Juventus, di cui lo studente era molto tifoso, sul cuscino di fiori gialli e azzurri ci sono le sciarpe di due gruppi di tifosi juventini, gli Arditi e i Drughi. Il momento più toccante, la lettura della sorella Paola: «Pensavamo saresti diventato un medico o un ingegnere, che avresti comunque fatto grandi cose, invece sei diventato un martire, l’angelo custode di tutti noi studenti. Questo però non è un addio è un ciao».

E a Nettuno trovati pannelli pericolanti

Fuga di gas alle elementari Alunni evacuati dall’edificio TRENTO - Segnali di pericolo dalle scuole italiane. Allarme alla scuola elementare di Taio, in val di Non, per una fuga di gas . I vigili del fuoco sono intervenuti dopo che le maestre si sono accorte di un forte odore di gas nelle aule e nei corridoi e hanno individuato una rottura della conduttura avvenuta all’esterno dell’edificio, fra il contatore e la centrale termica. I 150 alunni e tutto il personale sono stati fatti uscire dall’edificio. A Nettuno invece sono stati rimossi dai Vigili del Fuoco alcuni pannelli da un controsoffit-

Una scuola elementare

to della scuola media statale Giuliano da Sangallo, pericolanti per infiltrazioni di acqua e mancata manutenzione.

anni, è morto schiacciato dalla parte posteriore di una scavatrice guidata proprio dal fratello Giovanni Carlo di 41 anni. Stavano

costruendo una recinzione, Diego si è spostato tra la macchina e un container utilizzato per contenere il terreno. Il fratello ha mosso

inavvertitamente i comandi, l’escavatrice si è mossa ed il fratello è finito sotto riportando uno schiacciamento toracico; è morto

prima che arrivasse l’ambulanza per arresto cardiaco. Ha riportato poi gravi ustioni a una mano e ferite in varie parti del corpo un operaio di 24 anni che ieri a Monte Argentario è stato attraversato da una violenta scossa elettrica dopo aver tagliato, alcuni cavi di corrente. Infine la morte del diciottenne. Il giovane che abitava a Montale (Pistoia) era stato colpito alla testa da un macchinario riportando un forte trauma cranico in un’azienda di proprietà dello zio.

La prognosi rimane riservata ma pare che risponda agli “ordini” dei medici

Migliorano le condizioni del piccolo Luca il bimbo caduto dalla finestra della sua classe Stabile la circolazione e il “paziente” sembra respirare meglio di ieri

La scuola elementare di via De Rossi a Milano dove martedì mattina è avvenuto l’incidente di Luca, caduto da una finestra del terzo piano

MILANO - Miglioramenti per Luca, il bimbo di sei anni caduto dal terzo piano della scuola elementare Cappellini di Milano, anche se la prognosi rimane riservata. Le sue condizioni neurologiche mostrano un «accenno ad esecuzione di ordini semplici». È quanto si è letto ieri nel bollettino siglato dal direttore medico di presidio dell’Ospedale Niguarda, Roberto Cosentina. Le condizioni circolatorie del bimbo, prosegue il bollettino sono «stabili» mentre gli scambi respiratori risultano «in miglioramento». Secondo la ricostruzione della polizia, l’incidente si è verificato poco prima delle dieci di martedì. Il bambino sarebbe rimasto solo nell’aula-laboratorio di inglese al termine della lezione mentre la classe si spostava per ritornare in aula. La maestra si è accorta che il piccolo non era con i suoi compagni, quando è tornata indietro ha capito che era caduto, guardando in cortile da una finestra aperta al terzo piano. Stando a quando si apprende il bimbo era rimasto da solo nella stanza dove si era svolta la lezione di inglese. Sarebbe caduto giù o perché preso dall’angoscia o solo perché si sarebbe sporto imprudentemente dal momento che una sedia è stata trovata sotto la finestra. La Procura della Repubblica di Milano ha aperto un’indagine per lesioni colpose a carico dell’insegnante, ora in stato di choc e ricoverata anche lei a Niguarda. E le reazioni dei piccoli? I bambini «sono tornati spaventati e abbia-

qualche genitore, ci sono. «Sono classi di 25 bambini scatenati - spiega Antonio, con un figlio di 7 anni - e poi, per quanto ne so, le maestre hanno un pò il vizio di lasciare aperte le finestre tra una lezione e l’altra per aerare». All’ingresso principale, che si affaccia su via Varesina, alle 8.20 aprono i cancelli e i genitori in capannelli commentano la tragedia di ieri. Tra chi si informa sulle condizioni del piccolo cinese e chi ricorda le domande fatte dal figlio ieri sera su quanto visto in tv, lo spavento e la preoccupazione, c’è Daniela, madre di un bimbo al secondo anno, che afferma: «Se c’è stata negligenza è nell’accessibilità alle finestre. La distrazione della maestra con così tanti bambini ci sta».

mo dovuto spiegare loro quanto accaduto», spiega Elisabetta Lo Iacono, madre di una bimba di 10 anni.

Nessuno accusa la maestra perchè «il corpo insegnante è splendido», dice un padre. I problemi comunque, a detta di

Finisce in cella uno dei più importanti produttori di plastica del Mezzogiorno

Estorceva denaro ai suoi dipendenti Industriale condannato a sette anni

NICOSIA (ENNA) - Vincenzo Saitta, 66 anni, fondatore del gruppo Francis Spa che riunisce aziende del settore della plastica specializzate nella produzione di materiale subacqueo, è stato condannato ieri dal tribunale di Nicosia a sette anni di reclusione. Secondo l’accusa avrebbe estorto parte degli stipendi ai suoi dipendenti. La sentenza è stata pronunciata ieri pomeriggio. Il processo scaturisce dall’inchiesta ’Tesoro sommerso’ che nel marzo del 2002 aveva portato all’arresto degli imputati. Con Vincenzo Saitta sono stati condan-

Un’aula di tribunale

nati, con l’accusa di estorsione continuata in concorso, anche i dipendenti amministrativi Carmelo Pellegrino a 5 anni e 5 mesi, Gaetano Saitta a 3 anni e 4 mesi e Vincenzo Virgillito a 3 anni e 4 mesi. Secondo l’accusa avrebbero costretto i dipendenti ad accettare somme inferiori a quelle risultanti dalle buste paga. A Vincenzo Saitta, considerato uno dei più grossi industriali del settore plastico del Sud, lo scorso giugno Confindustria di Enna, ha conferito il premio ’Imprenditore internazionale del 2007’.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 9

Cronache in breve Neonato in vendita Una russa nei guai MOSCA - Una donna di 40 anni è stata fermata a Stavropol, nella Russia meridionale, con l’accusa di aver tentato di far vendere un neonato di tre giorni per 100 mila rubli (circa 3000 euro). Lo riferisce l’agenzia Interfax. La donna, secondo gli inquirenti, avrebbe contattato una futura «ragazza madre» al nono mese di gravidanza disposta ad abbandonare il proprio figlio dopo il parto.

La Prati, a lungo “star” del Bagaglino e icona sexy negli anni Ottanta ha compiuto i suoi primi 50 anni. Ma a guardarla proprio non si direbbe

Vince un milione al Gratta e vinci MATERA - A Matera è stato vinto un milione di euro al ’Gratta e vinci’: l’ignoto vincitore aveva acquistato il 24 ottobre scorso un biglietto da dieci euro al bar-tabaccheria «Effepì dei fratelli Lisurici, in via Dante 101. I titolari del bar, che non ricordano chi possa aver acquistato il Gratta e vinci, ne hanno avuto la conferma ieri da Lottomatica. L’ignoto vincitore, che sembra aver già incassato l’importo, non si è ancora fatto vivo.

Barbara Bush ricoverata nella notte in ospedale NEW YORK - Si trova nell’ospedale metodista di Houston, in Texas, l’ex first lady Barbara Bush ricoverata nella notte per dolori allo stomaco. Secondo quanto riportato dalla Cnn la moglie dell’ex presidente George H.W. Bush accusava dolori da circa una settimana. In passato alla ex first lady americana era stata diagnosticata una grave disfunzione alla tiroide. Barbara Bush ha 83 anni ed è sposata all’ex presidente degli Stati Uniti dal 1945.

Voto in Groenlandia “Via dalla Danimarca” GROENLANDIA - Oltre il 75,5 per cento dei groenlandesi ha votato ieri a favore di un allargamento dell’autonomia, aprendo la strada all’indipendenza di questa isola strategica dell’Artico sotto amministrazione danese da circa trecento anni. I risultati sono definitivi.

Libera vermi in treno per spaventare le donne TOKYO - Un uomo di 35 anni è stato arrestato dopo essere stato scoperto a liberare centinaia di vermi su un treno per ’spaventare le donne’. Manabu Mizuta liberava i vermi - a centinaia, tenuti in contenitori trasportati in uno zaino - per vedere la reazione spaventata delle donne e il loro ’muovere freneticamente le gambe’.

TEHERAN - Dieci persone, fra le quali una donna, tutte accusate di omicidio, sono state impiccate ieri nella prigione di Evin a Teheran. «Dieci persone sono state impiccate per omicidio nella prigione di Evin», ha detto il magistrato incaricato dell’applicazione delle pene, idendificato come il giudice Saberi. Il giudice ha aggiunto che fra le persone giustiziate vi era una donna condannata a morte per «aver ucciso suo marito e aver tagliato il corpo in piccoli pezzi». Secondo alcune associazioni di difesa dei diritti umani la donna, Fatemeh Pajouh che aveva contratto con l’uomo un matrimonio provvisorio - aveva ucciso il marito poichè l’uomo aveva violentato la figlia di 14 anni. Il matrimonio provvisorio, autorizzato dall’islam sciita, è un contratto limitato nel tempo tra un uomo e una donna, le cui condizioni sono fissate dalle due parti.

Rintracciati in 3 anni 125 milioni di euro falsi ROMA - «Negli ultimi tre anni sono stati sequestrati 125 milioni di euro contraffatti, tra banconote, monete e altri titoli». È quanto sottolineato dal comandante generale della Guardia di Finanza, Cosimo D’Arrigo. Negli ultimi anni in particolare è stata realizzata una struttura di prevenzione e repressione articolata per contrastare la falsificazione della valuta, ha ricordato che dalla fine dal 2005 al 2008 sono state arrestate 150 persone.

Punta pistola giocattolo e lo deruba dell’orologio ROMA - Dopo aver rapinato un orologio ad un passante in via Anagni, sotto la minaccia di una pistola risultata poi giocattolo, è scappato a bordo della propria autovettura. La vittima, titolare di un’agenzia di viaggi della zona, è riuscita ad annotare il numero di targa dell’auto ed ha chiamato i carabinieri. I militari della Stazione Roma Centocellehanno rintracciato ed arrestato il rapinatore, un pregiudicato romano di 36 anni.

In Iran 10 impiccati C’è anche una donna

Anche i telefonini per spiare i koala Pamela Prati ha compiuto ieri 50 anni ma il suo fisico non è certo di mezza età

Pamela, splendida 50enne

Icona sexy degli Anni 80, Pamela Prati compie mezzo secolo, ma davvero non sembra. Per la show girl sarda, per anni star indiscussa del Bagaglino, il tempo non sembra passare. Super ospite della finale dell'Isola dei Famosi si è mostrata, come sempre, al top della forma. E anche se negli anni il look è cambiato da "sexy campagnolo" al raffinato abito da sera quello che resta senza tempo è la capacità di indossare qualunque modello. All'anagrafe Paola Pireddu, Pamela Prati è

nata a Ozieri il 26 novembre 1958, è showgirl e attrice. Tra i numerosi programmi televisivi ai quali ha partecipato, sono da ricordare alcune edizioni di La sai l'ultima? e di Scherzi a parte. In alcune recenti interviste, ha dichiarato di voler abbandonare gli spettacoli del Bagaglino, che non le sono più congeniali, per dedicarsi al cinema. Nel 2004 ha partecipato al reality show Il ristorante. Nel 2007 torna alla musica e incide il singolo Papelon.

SYDNEY - C’è un koala al telefono... Per studiare il linguaggio dell’orsetto marsupiale simbolo dell’Australia, spiare sulla sue abitudini amorose e sociali, e aiutare così la sopravvivenza della specie minacciata dalla distruzione dei suoi habitat, scienziati dell’università del Queensland hanno installato una rete di telefonini in un’isoletta al largo di Mackay, nel nordest del continente. I ricercatori hanno applicato ai koala congegni di tracking satellitare per seguirne i movimenti e piazzato negli eucalipti telefoni cellulari che si attivano ogni 30 minuti e registrano i suoni per due minuti. I risultati dello studio aiuteranno a gestire le popolazioni di koala.

Svaligiano una villa Alla ‘ndrangheta Riciclavano auto di lusso Sequestrato caviale Bottino 400mila euro il Cafè de Paris a Roma In carcere 11 persone scaduto da tempo SAVONA - Gioielli, orologi Rolex e denaro per un valore stimato di 400mila euro, sono stati rubati nella notte in una villa di via Loreto Vecchia a Savona. Secondo quanto ricostruito, il proprietario, al suo ritorno a casa, intorno alle 2, ha trovato la porta dell’abitazione scassinata. La cassaforte era stata aperta, probabilmente tagliata con una smerigliatrice, e all’ interno mancavano gioielli, orologi Rolex e denaro.

TRIESTE - Undici persone sono state arrestate dalla polizia stradale in varie regioni del Nord Italia con l’accusa di appropriazione indebita finalizzata al successivo riciclaggio nei Paesi dell’Est Europa di autovetture di grossa cilindrata. Oltre a otto italiani, sono stati arrestati un ungherese, un serbo ed un moldavo. L persone denunciate alla magistratura sono in tutto 21. Secondo gli investigatori, facevano parte di un’organizzazione che ha illegalmente esportato oltre 200 auto di lusso e di grossa cilindrata in vari Paesi dell’Est Europa.

Ripuliti nella notte due appartamenti FIRENZE - Due appartamenti sono stati visitati dai ladri l’altra notte a Firenze. Nel primo caso si è trattato di un’ abitazione in via Solferino. I ladri sono penetrati in casa forzando una finestra della camera da letto, mentre il proprietario dormiva, e hanno messo a soqquadro la casa rubando 500 euro in contanti e le chiavi di una Mercedes, in cui hanno rovistato senza portare via niente. Il secondo furto in un’abitazione in via Malpighi. I ladri, entrati da una porta-finestra che dà su una corte, hanno rubato 1.000 euro e il passaporto del derubato.

L’ingresso del Cafè de Paris

REGGIO CALABRIA - La Dda di Reggio Calabria sta conducendo un’inchiesta su investimenti della ’ndrangheta per l’acquisto di locali commerciali di prestigio in tutta Italia tra cui c’è anche il Cafè de Paris di via Veneto a Roma, cui fa riferimento oggi il quotidiano ’La Repubblica’. «C’è un’attività d’indagine - ha detto il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone - su investimenti della ’ndrangheta in altre regioni.

Pastificio cinese abusivo Sequestrati 20mila ravioli FIRENZE - Un pastificio abusivo realizzato da un cittadino cinese in un garage a Prato è stato scoperto dai carabinieri del nas di Firenze. L’operazione ha portato al sequestro di oltre 20.000 ravioli congelati e al rinvenimento anche di 3.000 confezioni di ali di pollo illecitamente importate dalla Cina. Il cinese è stato denunciato per illecita importazione di alimenti e per le mancate autorizzazioni per la preparazione degli alimenti.

GENOVA - Cinque confezioni di caviale, per complessivi 360 grammi, risultato scaduto, sono stati sequestrati dai Nuclei ispettivi pesca della Capitaneria di porto di Genova nel corso di controlli lungo la filiera commerciale a Milano. Le ispezioni nel capoluogo lombardo, che rientra sotto la giurisdizione ai ai fini marittimi della Guardia costiera genovese, ha riguardato 12 punti vendita e ristoranti, anche orientali.

“Mini” baraccopoli sgomberata in Mugello BORGO SAN LORENZO (FIRENZE) - È stato sgomberata a Borgo San Lorenzo una baraccopoli abusiva sorta sotto un viadotto ferroviario alle porte della cittadina. I tre romeni che vi vivevano si erano già allontanati. L’operazione è stata condotta da agenti della polizia municipale e dai carabinieri della stazione di Borgo San Lorenzo e da una squadra composta da operai comunali e addetti di Publiambiente che ha rimosso manufatti precari e una notevole quantità di rifiuti. Lo sgombero fa seguito a un’ordinanza del sindaco.


10 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Garantito l’anonimato, sarà come un qualsiasi bancomat ma a pagare il conto sarà lo Stato

La Social card Farsi bastare 40 euro al mese ROMA - È come un normale bancomat di color azzurro con la fondamentale differenza che le spese invece di essere addebitate al titolare della carta saranno saldate dallo Stato. È la ’social card’, la carta acquisti varata dal governo con la manovra triennale che consentirà a regime a 1,3 milioni di cittadini italiani di spendere 40 euro al mese per acquisti di beni di prima necessità. Per chi ritirerà la carta entro il 31 dicembre la ricarica sarà di 120 euro per i mesi di ottobre, novembre e dicembre. Poi a partire dal 2009 la carta sarà caricata dal ministero dell’Economia ogni due mesi con 80 euro (40 per ciascun mese). La carta potrà essere utilizzata per effettuare i propri acquisti in tutti i negozi alimentari abilitati. Con la carta si potranno anche avere sconti in alcune catene convenzionate (saranno identificate con uno specifico simbolo) e si potrà accedere direttamente alle tariffe elettriche agevolate. In futuro, ha spiegato il ministro dell’Eco-

nomia Giulio Tremonti, «si potranno ottenere anche altri benefici e agevolazioni che sono in corso di studio». La carta - ha spiegato il ministro dell’Economia Giulio Tremonti - sarà anonima: Chi ne avrà diritto Due le tipologie: gli anziani e le famiglie con bambini piccoli. Spetterà agli anziani, cittadini e residenti italiani, tra i 65-69 anni con redditi o pensione fino a 6.000 euro l’anni; oltre i 70 anni la soglia di reddito sale fino a 8.000 euro. Andrà poi alle famiglie con figli sotto i 3 anni, con un indicatore Isee di 6.000 euro. Il calcolo del reddito sarà infatti fatto con l’Indicatore di situazione economica equivalente (il cosiddetto Riccometro) già utilizzato per l’accesso ai servizi sociali. Attenti a casa, auto e conto in banca Per diventare possessori di social card bisognerà inoltre avere altri requisiti: possedere al massimo una casa, una autovettura (due in caso di una famiglia con figli

Non risparmia i più piccoli la difficile congiuntura di questi ultimi mesi

Giù gli investimenti Le microimprese a corto di credito

Dalle microimprese sempre meno investimenti

ROMA - Rallentano ancora i prestiti erogati ai piccoli operatori economici italiani (le microimprese con meno di 10 dipendenti e/o 2,5 milioni di fatturato). E in flessione risultano anche gli investimenti correnti dei piccoli operatori (-6,8% nel 2008) oltre che la loro propensione a investire, nettamente peggiorata. Sono gli aspetti principali che emergono dalla dodicesima edizione dell’Osservatorio sulla Finanza per i piccoli operatori economici stilata da Crif e Nomisma. Lo sfavorevole andamento congiunturale, verificatosi a partire dal 2007, spiegano gli istituti di ricerca, ha colpito anche il segmento del ’small business’ del

mercato, solito a reagire sempre con un lieve ritardo ai segnali dell’economia. La quota delle microimprese che hanno effettuato investimenti lo scorso anno è scesa dal 35,4 al 28,7%. E calerà ulteriormente, al 27,6%, nel 2009. Mai, precisa il rapporto, si era riscontrata una quota così bassa dall’inizio delle rilevazioni, nel 2002. La brusca frenata della crescita degli impieghi alle piccole imprese, si legge ancora, è attribuibile principalmente al rallentamento della domanda. Le imprese, dunque, fanno nuovi investimenti con maggior cautela e da parte delle banche si delinea maggiore attenzione alla selezione e alla qualità di credito erogato.

Sono già partite le lettere, servirà per beni di prima necessità minori) ed essere titolari di una sola utenza elettrica (una domestica e una non domestica per le famiglie con figli) o del gas (due per le famiglie). Inoltre non bisognerà avere più di 15.000 euro di risparmi in Banca alle Poste (da soli o insieme al coniuge). Quanto vale Sarà finanziata con 40 euro al mese. Per le domande che saranno fatte prima del 31 dicembre la Carta sarà caricata con l’arretrato di 3 mesi, quindi con 120 euro. Successivamente gli importi saranno caricati ogni due mesi.

A che serve Potrà essere utilizzata per effettuare i propri acquisti in tutti i negozi alimentari abilitati. Potrà servire anche per pagare usufruire della tariffa sociale dell’Enel. Ma il suo utilizzo a fini so-

ciali sarà esteso. Lo sconto I negozi convenzionati che sostengono il programma acquisti faranno sulla spesa effettuata con la Card uno sconto. Per ora è fissato al 5% ma non è detto che

possa aumentare. Ma speriamo che possa salire», ha sostenuto Tremonti. «Questo non impedisce - ha aggiunto Sacconi al singolo negozio e supermercato di fare di più».

Da un sondaggio realizzato da Confesercenti-Swg emerge una preoccupazione crescente: il 58%

Sono oltre due milioni l che arrivano a fatica alla m

ROMA - Famiglie sempre più in difficoltà, con il portafoglio vuoto già alla seconda, terza settimana e la sola alternativa di tirare la cinghia di fronte ad una crisi che viene vista lunga, destinata a peggiorare e a ’mordere’ anche per i prossimi due anni. Oltre sei milioni di famiglie italiane, infatti, arrivano a fatica alla terza settimana del mese, più di due milioni addirittura non riescono ad andare oltre la metà del mese. A dirlo è un sondaggio realizzato da Confesercenti-Swg su un campione nazionale rappresentativo, dal quale emerge una diffusa disillusione ed una preoccupazione crescente, tanto che il 58% degli intervistati teme che la situazione economica peggiorerà nei prossimi 12 mesi. Di fronte a ciò, non resta che ridurre le spese e rinunciare a qualcosa, di indispensabile o meno: la pensa così l’82% degli italiani. «La netta percezione delle famiglie italiane sulla gravità della situazione richiama l’assoluta necessità di interventi immediati e forti», commenta Marco Venturi, presidente della Confesercenti, lanciando un appello: «Non sprechiamo l’occasione del Natale per sostenere i redditi bassi e la domanda interna. Proprio il Natale può essere invece il trampolino di lancio per restituire fiducia all’economia ed alle famiglie e per cominciare ad ac-

Molte di più, almeno 6 milioni fanno sacrifici per arrivare alla terza

corciare i tempi della crisi», partendo dal sostegno alle pmi, «anche per impedire migliaia di chiusure e l’aumento della disoccupazione». Per oltre 14 mln famiglie (60%) la crisi sarà lunga Per 8,3 milioni di famiglie (il 34% del campione) la fase recessiva durerà da un minimo di un anno fino a due anni. Per altri 6 milioni invece (il 26%) potrebbe

superare anche la soglia dei due anni. C’è poi un 12% che ritiene la crisi un problema di 6-12 mesi mentre i più ottimisti (9%) la giudicano superabile entro i sei mesi; mentre un 19% non risponde. A fronte del 58% che teme un peggioramento della crisi, c’è una piccola pattuglia di fiduciosi, il 14%, che al contrario scommette su un miglioramento;

per il 28% non cambierà nulla. Rispetto al 2007 raddoppia (dal 16 al 32%) la percentuale di chi guarda con preoccupazione alla situazione della sua famiglia. Arrivare a fine mese angoscia 35% famiglie Se il 62% delle famiglie dichiara di arrivare alla fine del mese con il proprio reddito, la terza settimana diventa, invece, l’ango-


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 11

Economia

Il ministro dell'Economia Giulio Tremoniti ha presentato ieri a Palazzo Chigi la social card: vale 40 euro al mese

Come ottenere la "Carta acquisti" La cosiddetta "Social card" può essere spesa nei negozi alimentari abilitati (con sconti del 5%) e per usufruire della tariffa sociale Enel ll Governo, che ha in cassa una dote iniziale di 1.070 milioni di euro, sta spedendo lettere di avviso a 1.300.000 potenziali beneficiari Occorre compilare il modello Isee indicando un reddito non superiore a 6.000 euro a persona (Poste, Caf e volontari possono essere d'aiuto) La Carta si ritira alle Poste, dietro presentazione del modello Isee: è utilizzabile dopo due giorni lavorativi dalla consegna

31 dicembre

Per chi la richiede entro il 31 dicembre verrà caricata con tre mensilità, cioè 120 euro; poi, 80 euro ogni due mesi ANSA-CENTIMETRI

Come ottenerla È già partito l’invio delle lettere alla platea di interessati. L’operazione sarà gestita dalle Poste alle quali ci si dovrà rivolgere per presentare il modello Isee compilato. Nella generalità

dei casi verrà consegnata subito la Carta Acquisti che sarà utilizzabile dal secondo giorno lavorativo. Nella fese 2 si prevede l’avvio di una campagna di comunicazione istituzionale su vari media che

% degli intervistati teme che la situazione peggiorerà

le famiglie metà del mese Oltre sei milioni di famiglie arrivano a fatica alla terza settimana del mese, più di due milioni non vanno oltre metà mese

scioso capolinea per 6,3 milioni di famiglie (il 26%). Mentre a metà mese il reddito è esaurito per altri 2,2 milioni di famiglie, vale a dire il 9% del campione. Il 3% non risponde. Sempre più tagli spesa, 8 italiani su 10 tirano cinghia Se nel 2007, evidenziano i risultati del sondaggio, erano più di due terzi gli

italiani che affermavano di aver ridotto le spese, nel 2008 si tocca la percentuale dell’82% degli intervistati. In testa alle rinunce, abbigliamento e calzature con un taglio rispetto al 2007 di quattro punti in più (dal 48% al 52%). Restano costanti i risparmi per beni domestici ed alimentari. Invece, si cerca di conservare l’opportunità di andare in vacanza, magari più breve ed economica: i rinunciatari che nel 2007 erano il 32%, scendono nel 2008 al 25%. Giudizio severo su politica Le preoccupazioni per la crisi finiscono per far attribuire responsabilità tanto al Governo che all’opposizione. Il 74% del campione giudica poco o per niente adeguati gli interventi del Governo per fronteggiare la congiuntura negativa. Si contrappone un 22% di giudizi positivi fra i quali quelli che promuovono l’esecutivo a pieni voti, che sono però solo il 2%. Altrettanto severi verso l’opposizione: il 76% non lo giudica positivamente, assoluzione invece dal 18%.

coinvolgerà il volontariato. Le risorse Il governo stima che saranno 1.300.000 i beneficiari della carta con una spesa a regime di 450 milioni di euro l’anno. Per ora sono state evidenziate risorse per 1.070 milioni di euro: 170 tramite la Robin Tax, ai quali si aggiungeranno 250 milioni di donazioni Eni-Enel, che serviranno per quest’anno. Altri 450 milioni arriveranno dallo sblocco dei fondi dei conti correnti dormienti previsto dal decreto ’salva banche’, altri 200 milioni sono previsti nel ddl sviluppo all’esame del Senato.

Barroso: piano senza precedenti per una crisi eccezionale

Dall’Ue 200 miliardi per rilanciare un’Europa sull’orlo della recessione BRUXELLES - Una «risposta senza precedenti» per affrontare una «crisi eccezionale»: così Josè Manuel Barroso ha presentato il piano da 200 miliardi di euro varato dalla Commissione europea, al fine di rilanciare l’economia del Vecchio continente sull’orlo della recessione e di una crisi sociale di cui si vogliono a tutti i costi limitare gli effetti, a partire dalla disoccupazione. Dei 200 miliardi, che rappresentano l’1,5% del Pil europeo, 170 dovranno arrivare dai bilanci dei singoli Stati membri, ognuno chiamato a contribuire secondo le proprie possibilità e la propria situazione economica. Gli altri 30 miliardi proverranno invece sia dal bilancio dell’Unione europea che attraverso i fondi strutturali e il fondo sociale europeo contribuirà a finanziare le misure a sostegno dell’occupazione - sia dalla Banca europea degli investimenti, che potenzierà i suoi prestiti soprattutto alle piccole e medie imprese che investiranno in tecnologie verdi. Il piano di Bruxelles è più robusto del previsto. Finora si era parlato di un pacchetto da 130 miliardi di euro, che già alcune capitali europee erano pronte a digerire con una certa riluttanza. Ma la Commissione Ue ha deciso di spingersi oltre. «Duecento miliardi è una cifra realistica», ha detto Barroso, che si è rivolto direttamente ai vari Stati membri: «Devono convincersi a fare uno sforzo maggiore di quello che avevano previsto». An-

che perchè - lo ha ricordato pure il commissario Ue agli affari economici e monetari, Joaquin Almunia - la situazione economica è molto incerta, e nessuno sa con precisione quello che succederà da qui ai prossimi mesi. Dunque, proporre un piano di dimensioni

Un punto e mezzo É l'entità del piano anticrisi varato dalla Ue: 1,5% del Pil, 1,2 punti a carico degli Stati e 0,3 a carico delle casse comunitarie Il punto italiano

1,5% del PIl totale dei 27 Paesi membri della Ue: equivale a

200

miliardi di euro

133,3 miliardi

15 miliardi

66,6 miliardi

Disegno ispirato alla grafica "Punt e mes"

più modeste per Barroso sarebbe stato «insufficiente e poco credibile». Col rischio di doverci rimettere le mani nel giro di poco tempo. Lo ’sforzo medio’ richiesto ai 27 Paesi dell’Ue in termini di «stimolo fiscale» per la ripresa economi-

Adusbef e Federconsumatori: detassare le tredicesime e per i redditi sotto i 25mila euro un bonus fiscale di 1.500

Consumatori all’attacco: “Questa è un’elemosina” “Il governo si faccia coraggio e vari misure straordinare” ROMA - I consumatori definiscono «poco credibile» fondare il rilancio dei consumi con 450milioni di euro l’anno «enfatizzato e propagandato da 4 mesi dal ministro dell’Economia e dall’intero Governo con lo stesso spirito missionario di miglior causa che anima le dame di San Vincenzo, la cui carità è al contrario basata sull’anonimato». Secondo i presidenti di Adusbef, Elio Lannutti, e di Federconsumatori, Rosario Trefiletti si tratta di «pura illusione». «Il bancomat anonimo e azzurro, di 40 euro mensili, con un credito di 120 euro per il trimestre ottobre-dicembre - osservano -sarà ricevuto da poco più di 1 milione di famiglie, e oltre a marcare un grave discrimine sociale non risolverà né i problemi gravi della perdita del potere di acquisto, né il rilancio dei consumi». Mentre, negli Usa, Bush e Obama varano un piano straordinario da 500 miliardi di dollari, Gordon Brown in Inghilterra abbatte l’Iva di 3,5 punti, Francia e Germania

Le associazioni dei consumatori bocciano la social card

adottano politiche economiche straordinarie «in Italia - osservano i consumatori - governo e ministro dell’economia, si ostinano a non riaprire la finanziaria ritenendo di fronteggiare la crisi con dell’elemosina». Per questo Adusbef e Federconsumatori «pur apprezzando il modesto aiuto offerto ad alcune famiglie più povere ed indigenti», invitano il

ca è dell’1,2%. È chiaro - hanno spiegato Barroso ed Almunia - che ci sono tre gruppi di Paesi, a seconda della situazione economica e di quella di deficit e debito. Ci sono quindi Stati che hanno «ampi margini di manovra», altri che hanno «margini più ristretti» e un

Governo ad avere il «coraggio di affrontare la gravissima crisi con provvedimenti economici straordinari». Tra questi, la detassazione delle tredicesime, un bonus fiscale di 1.500 euro sui redditi sotto i 25.000 euro, un abbattimento dell’Iva di 3,5 punti per un biennio, gli investimenti nelle infrastrutture e nella ricerca, il finanziamento di un piano casa .

Nel 2008 all'Italia basta spenderne mezzo in più (7,5 miliardi) per sforare il tetto del deficit consentito ANSA-CENTIMETRI

terzo gruppo di Paesi che potrà fare poco o nulla. In ogni caso per Almunia seppure sarà possibile allentare i cordoni del deficit per finanziare le misure anticrisi «il Patto di stabilità continua ad esistere».

Chi tira la cinghia e chi spreca

Per il cane una cuccia da 250 mila sterline

LONDRA - Concetto relativo, quello di crisi: nel Gloucestershire un facoltoso medico chirurgo ha appena dato il via ai lavori della sua nuova villa da 1,4 milioni di sterline. Che avrà come fiore all’occhiello una cuccia iper-tecnologica da oltre 250mila sterline costruita e pensata per i suoi due amatissimi alani. «La maggior parte delle case vengono costruite avendo in mente i bisogni degli umani e gli animali si devono adattare», ha detto Jeremy Paxton, padrone del Lower Mill Estate, l’esclusivo appezzamento di terreno sul quale sorgerà la villa, «ma in questo caso è esattamente il contrario». La super-cuccia - circa un quarto della superficie totale della casa avrà due stanze da letto, un grande soggiorno, accesso al giardino e un ingresso privato alla magione padronale. I due alani dormiranno su letti termoriscaldati dotati di lenzuola in sottile pelle di pecora, avranno a disposizione una piscina termale profonda mezzo metro, e potranno guardare programmi canini - tipo la Carica dei 101 - su un televisore al plasma da 52 pollici. Ma non è finita. L’accesso alla cuccia avverrà tramite la scansione della retina dei due animali, così da evitare altri ingressi indesiderati. E in ciotole hi-tech autopulenti gli alani troveranno sempre cibo fresco e acqua microfiltrata.


Pag. 12

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Giovedì 27 Novembre 2008

L’assessore Maiolo in visita dal Pontefice per consegnare su delega di Loiero l’immagine di una regione in positivo

Al Papa il dono di una “Calabria Excelsa” Si punta a rilanciare l’economia locale attraverso sinergie tra Stato e Chiesa ROMA — L'assessore Mario Maiolo ha consegnato nelle mani di Papa Benedetto XVI il Protocollo che darà al turismo della Calabria il volto della Bellezza del Sacro. Diecimila presenti, l'aula Paolo VI gremita di pellegrini e turisti giunti da ogni luogo del mondo. In questo clima si è compiuto ieri un gesto storico con il quale la Regione Calabria dalle mani dell'assessore Mario Maiolo, in rappresentanza del presidente Agazio Loiero, accompagnato dai dirigenti regionali Tommaso Loiero e Gabriella Rizzo, ha offerto al Santo Padre la testimonianza concreta, racchiusa in una delibera della Giunta regionale, di una Calabria che è cambiata e che da oggi si riconoscerà in “Calabria Excelsa” simbolo di eccellenza, unicità, lavoro. In una elegante cartella di pelle avorio, decorata in oro, una semplice delibera che però dà nuova energia e un futuro certo alle risorse turistiche della nostra regione che necessitano di ricevere il contributo del turismo inter-

www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

Il pontefice stringe la mano a Maiolo

nazionale. È la prima volta che al Sommo Pontefice giunge in dono un atto deliberativo, ma la Fondazione “Paolo di Tarso”, ideatrice di “Calabria Excelsa”, ha scritto alla Prefettura Pontificia che il miglior dono che la Calabria potesse fare al Santo Padre e alla Chiesa universale fosse la prova tangibile istituzionale e politica di una inversione culturale verso il positivo e il bello, certi di interpretare la volontà e l’esigenza di tutti i calabresi in Italia e nel mondo, rispetto alla nostra me-

Benedetto XVI porge i saluti ai dirigenti Tommaso Loiero e Gabriella Rizzo

ravigliosa terra e al suo futuro. Nonostante le numerosissime delegazioni, Mario Maiolo e Benedetto XVI si sono intrattenuti per circa dieci minuti a discorrere su “Calabria Excelsa”, anche in virtù della presenza della Città di Serra San Bruno guidata dal Sindaco Raffaele Lo Iacono e da tutta la Giunta. Duecentocinquanta i fedeli calabresi che hanno accompagnato le istituzioni politiche della Calabria. Grande soddisfazione è stata espressa dalla

Fondazione “Paolo di Tarso” per la concretezza e il senso profondo dell'obiettivo raggiunto. «C'è una Calabria Excelsa - ha affermato il presidente Luana Gallo - che volutamente insieme a tutta la Fondazione ha assistito le autorità perché tutto si realizzasse secondo il protocollo previsto, e noi abbiamo semplicemente inteso metterci o porci a suo servizio, per aiutare ad incrementare una politica del positivo ed una autentica fede cristiana». “Calabria Excelsa” è il progetto di ge-

stione della conoscenza che fruirà per il tramite della rete e dei sistemi di connettività della “Paolo di Tarso” un nuovo modo di vedere il turismo per la Calabria, favorendo quindi lo sviluppo dell’economia locale attraverso sinergie tra Stato e Chiesa. Il progetto, infatti, è stato sin dall’inizio presentato dai progettisti della “Paolo di Tarso” alla Conferenza episcopale calabra, la quale, proprio in virtù della qualità del progetto, ne ha condiviso scopi e modalità.

VIBO VALENTIA Più di tre milioni dalla Regione per la realizzazione di un impianto consortile

dazione del progetto e l'espletamento della successiva attività finalizzata all'appalto dei lavori della costruzione del depuratore consortile. La realizzazione dell'impianto consentirà ai tre Comuni della provincia di Vibo Valentia di risolvere il problema della depurazione delle acque reflue soprattutto per quanto riguarda il Comune di Pizzo, che è uno dei principali centri del turismo calabrese. Una volta costruito l’impianto, infatti, si potrà risolvere il problema dello smaltimento delle acque per quanto riguarda gli insediamenti nella zona della pineta Colamaio. Potrà, infatti, migliorare la qualità dei servizi erogati dal comune, ma soprattutto contribuirà a migliorare la qualità dell’ambiente, fattore importante per lo sviluppo turistico della zona, che vanta alcuni insediamenti tra i più grandi del territorio.

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione

loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Finanziamenti per un nuovo depuratore VIBO VALENTIA — Da anni ormai si

sottolinea come il vero problema che blocca il reale sviluppo del turismo in Calabria e nella provincia di Vibo Valentia in particolare, sia strettamente legato alle condizioni in cui versa il mare, utilizzato, senza alcun controllo reale e senza la possibilità di infrastrutture adeguate, quale ricettacolo di ogni rifiuto, con il conseguente pericolo di inquinamento o più semplicemente di sporcizia che, comunque, ottiene lo stesso risultato di danneggiarne l'immagine ed il conseguente flusso turistico. Poco, troppo poco quando niente del tutto, è stato fatto finora, se non demagogiche ed esibizionistiche scuse pubbliche a mezzo stampa che hanno finito per ridicolizzare ulterior-

mente la già danneggiata immagine della Calabria. Ora - e per fortuna! - si attivano direttamente i Comuni utilizzando le possibilità che sono offerte e che difficilmente vengono sfruttate. E così, è stata accolta con un sospiro di sollievo la notizia che un depuratore consortile presto sarà realizzato dai Comuni di Pizzo, Filadelfia e Francavilla Angitola, per migliorare la situazione a nord della Costa degli Dei, uno dei punti di maggiore flusso turistico nei mesi estivi, anche grazie alla presenza di importanti villaggi internazionali. In questa direzione è stata finanziata la somma di 3.115.886,74 euro destinata appunto alla costruzione del depuratore che servirà questi tre co-

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

Coldiretti al voto, domani il rinnovo delle cariche CATANZARO — Domani, alle 10.30,

nella cornice del “Castello Ruffo di Calabria” a Scilla (Rc), la Coldiretti Calabria terrà la propria assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche sociali. L’appuntamento ha, come previsto dallo statuto, cadenza quadriennale. Infatti gli attuali organi sono stati eletti a novembre 2004. L’assemblea, dopo la relazione del presidente uscente Pietro Molinaro, eleggerà direttamente il presidente regionale, i componenti il Consiglio direttivo, il collegio dei revisori dei conti e quello dei probiviri. «L'organizzazione si presenta a questo importante appuntamento - dichiara in una nota il presidente Molinaro con la consapevolezza di conti-

nuare a fare bene con la propria classe dirigente attraverso idee per attivare sempre di più il progetto Calabria, e far emergere il valore distintivo del made in Calabria, ricercando una nuova trasparenza di filiera, per creare aspettative efficaci per la tenuta dei prezzi». «Costantemente ed a ritmo incessante - conclude Molinaro - abbiamo potuto raccogliere indicazioni nel confronto con il mondo agricolo e sociale per indirizzare il nostro sistema produttivo verso traguardi di sempre maggior avanguardia sia sul piano produttivo che commerciale che sociale. L'assemblea elettiva rappresenta una tappa fondamentale nell'attività dell'organizzazione».

muni. L'impianto sarà realizzato nell'ambito del programma quadro “Tutela delle Acque e Gestione integrata delle risorse idriche”. La somma sarà erogata dalla Regione Calabria sulla base di un accordo stipulato con il governo nazionale. A dare notizia dell'avvenuto finanziamento è stato il dipartimento Infrastrutture - Lavori pubblici - Politica della casa - Risorse idriche - ciclo integrato delle acque della Regione Calabria, che curerà la gestione amministrativa dell'intervento; mentre ai Comuni di Pizzo, Filadelfia e Francavilla Angitola è demandata, nella more della predisposizione del decreto di concessione del finanziamento e del relativo disciplinare, nelle more previste dalla legge, la re-

Maurizio Bonanno


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 13

CALABRIA LOCRI La Corte d’Assise ha stabilito le date in cui la Pubblica Accusa terrà la propria requisitoria e quelle in cui interverranno i legali della difesa

Omicidio Fortugno, concluso il dibattimento La prossima udienza è stata fissata per lunedì primo dicembre e continuerà il tre, quattro e cinque LOCRI — Si è conclusa ieri davanti alla Corte d'Assise di Locri, presieduta da Olga Tarzia, l’istruttoria dibattimentale del processo a carico dei presunti mandanti ed esecutori dell'omicidio di Francesco Fortugno, il vice presidente del Consiglio regionale assassinato il sedici ottobre del 2005 mentre si stavano svolgendo le "Primarie" dell'Unione. La Corte d’Assise ha stabilito le date in cui la Pubblica Accusa, rappresentata dai Pm Mario Andrigo e Marco Colamonici, terrà la propria requisitoria e quelle in cui interverranno i legali della difesa. La prossima udienza è stata pertanto fissata per lunedi primo dicem-

bre. Si continuerà il 3, 4 e 5 dicembre. Per gli interventi delle parti civili è stata fissata la data di martedi 9 dicembre. Il collegio della difesa interverrà nei giorni 11, 15, 16,17, 18, 19, e 22 dicembre. La Corte si è poi riservata di decidere su altre, eventuali date qualora fossero richieste controdeduzioni da parte dell'accusa e, poi, della difesa. Esaurita questa la Corte si chiuderà in Camera di consiglio per decidere ed emettere così la sentenza. Il processo è iniziato, con la costituzione delle parti, il 30 maggio 2006. Circa un centinaio le udienze fin qui tenute. All'inizio dell'udienza di ieri il pm, Mario Andrigo, ha chiesto

l'acquisisizione della sentenza del processo scaturito dell'operazione antimafia Armonia, fatta alcuni anni fa dalla Dda di Reggio Calabria ad Africo su un'organizzazione criminale capeggiata da Giuseppe Morabito, soprannominato "'u tiradrittu'', arrestato dopo oltre vent'anni di latitanza. Per l'assassinio del vicepresidente del Consiglio regionale, sono imputati Salvatore Ritorto, Domenico Audino e Alessandro e Giuseppe Marcianò, padre e figlio. Di associazione per delinquere di tipo mafioso, nello stesso procedimento, sono accusati, invece, Vincenzo Cordì, Antonio e Carmelo Dessì e Alessio Scali.

REGGIO CALABRIAEra stato condannato a 9 anni in primo grado ma la corte d’Appello ha accolto le istanze degli avvocati

Spaccio di cocaina, assolto 42enne REGGIO CALABRIA — Si è con-

cluso ieri, presso la Corte d’Assise d’appello di Reggio Calabria il processo a carico di Giuseppe Oppedisano, classe 1966, con la piena assoluzione. Il 42enne era accusato di spaccio di sostanze stupefacenti, ed in particolare di aver fornito cocaina ed eroina tra il ’93 e il ’95 nelle cittadine di Reggio Calabria e Gioia Tauro e in alcune località del Nord d’Italia. OpCOSENZA — Il Comitato provin-

ciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, con la presidenza del prefetto Melchiorre Fallica, si è riunito ieri mattina a Rogliano, nella sala del Museo d'Arte sacra. L'iniziativa prefettizia è stata assunta a seguito degli attentati incendiari che il 6 e il 16 novembre scorsi hanno distrutto gran parte del parco automezzi della "Presila cosentina", societa' mista che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nell'area del Savuto. La scelta di riunire il Comitato a Rogliano si legge in una nota del Comune - esprime un segnale di massima attenzione verso una zona attac-

pedisano era stato accusato di aver commesso il reato da due pentiti di mafia B. A e G. A. Nel processo in primo grado, presso la corte d’assise di Palmi, Oppedisano era stato condannato a nove anni di reclusione. E quella stessa sentenza era stata confermata in secondo grado dal tribunale di Reggio Calabria. Ieri una nuova udienza, a seguito del ricorso presentato alla Cassazione dagli avvocati

CATANZARO — Stefano Longo, 19 anni, di Soverato, è stato condannato ieri ad un anno e quattro mesi di reclusione e 4.000 euro di multa per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sentenza del giudice dell'udienza preliminare di Catanzaro, Antonio Battaglia, è giunta al termine del giudizio abbreviato (che comporta lo sconto di pena di un terzo), in cui l'imputato è stato difeso dall'avvocato Salvato-

Maria Teresa Folino

VIBO VALENTIA — Si è presentato dai

Carabinieri con le lacrime agli occhi dicendo che qualcuno, poco prima, era entrato nella sua abitazione e, dopo aver forzato una finestra, l’aveva saccheggiata portando via soldi, gioielli ed una pistola con tanto di proiettili. I carabinieri della Stazione della città napitina non ci hanno pensato due volte e sono immediatamente corsi nell’appartamento del pensionato per verificare la situazione. Così gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto, in un angolo dell’appartamento messo a soqquadro, un telefono cellulare che non smetteva un attimo di suonare. Telefono che non era della vittima dell’efferato reato predatorio. Per gli uomini della Compagnia carabinieri di Vibo Valentia il collegamento è stato chiaro da subito. Il ladro aveva perso l’apparecchio nella fretta di fuggire dopo aver portato a termine il suo colpo. Per i carabinieri è così scattata una corsa contro il tempo per individuare a fermare il malvivente prima che potesse capire dove e quando aveva perso il suo telefonino. La ricerca è durata solo poche decine di minuti e gli uomini dell’Arma dei Carabinieri sono riusciti a risalire al numero di telefono ed all’indirizzo del mittente delle continue chiamate al-

COSENZA Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica si è riunito per discutere del problema

Atti incendiari nella Presila, le soluzioni cata dalla criminalità organizzata e sin qui diffusamente immune da fenomeni delinquenziali. Ma il segnale vuole essere anche una manifestazione di sostegno alla società, considerata un'isola di efficienza nel sistema dei rifiuti nella provincia cosentina e in Calabria, tuttora impegnata a garantire la continuità del servizio a costo di evidenti, notevoli sacrifici. Oltre ai membri del comitato (prefetto; questore; co-

Catanzaro, spaccio di droga giovane 19enne condannato

Il tribunale di Catanzaro

difensori Piero Chiodo, del foro di Catanzaro, e Corrado Politi, del foro di Reggio Calabria. La Cassazione ha accolto il ricorso e la sentenza è stata, così, rinviata alla Corte d’Assise d’appello di Reggio Calabria, dove il giudice ha pienamente assolto Giuseppe Oppedisano ritenendo le accuse dei due pentiti contraddittorie.

Vibo Valentia, ruba in un appartamento ma perde il cellulare: beccato dall’Arma

re Staiano. Longo finì in manette, con le odierne accuse, l'11 agosto del 2007 a Soverato, dopo che i carabinieri lo tenevano sotto osservazione da tempo. L'imputato, all'epoca diciottenne, a seguito di alcune indagini era stato infatti individuato dagli investigatori come presunto fornitore di droghe di vario tipo per gli avventori del lungomare e di alcuni locali di Soverato e dintorni. Finchè, una sera, i militari lo trovarono sul Lungomare Europa e, sottoposto a perquisizione personale, lo trovarono in possesso di circa 15 grammi di hashish e marijuana. Durante la successiva perquisizione dell'abitazione di Longo, poi, saltò fuori un notevole quantitativo di stupefacenti. Complessivamente l'operazione consenti' di rinvenire e sequestrare circa 270 grammi di marijuana, 370 grammi di hashish, semi di canapa indiana, alcune compresse di metadone, una bilancia di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. (Agi)

Carmelo Pastafiglia

l’utenza mobile. Pochi altri minuti e gli uomini della Stazione di Pizzo hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione di Carmelo Pastafiglia, operaio 37enne residente a Vibo Marina, trovandolo ancora con la cornetta in mano nel tentativo di capire la fine del proprio cellulare. Cellulare che, con suo immenso stupore, ha visto nelle mani dei militari dell’Arma appena entrati nel suo appartamento che lo hanno dichiarato in arresto con l’accusa di furto aggravato. disponibili. Sarà attivato un Pon per la sicurezza. E' stato manifestato un corale impegno di sostegno alla società, attraverso opportuni passi alla Regione per un'adeguata dotazione di automezzi, ma anche di apparati a garanzia delle strutture societarie. Dal fronte dei sindaci è scaturita la proposta di riunire, in seduta congiunta, tutti i consigli comunali per fronteggiare il fenomeno della insorgente criminalità. La riunione si è conclusa sull'affermazione dell'esigenza di un consolidamento delle sinergie istituzionali e del sostegno all'azienda così duramente colpita.

mandante provinciale dell'Arma dei carabinieri, accompagnato dal comandante della compagnia di Rogliano; comandante provinciale della Guardia di Finanza; comandante provinciale del Corpo forestale dello Stato), erano presenti: il presidente della Provincia Mario Oliverio; il presidente della Comunità montana del Savuito, Anna Aurora Colosimo; i diciassette sindaci del sottoambito; l'assessore Da-

miano Covelli, in rappresentanza del Comune di Cosenza; il presidente della "Presila", Luigi Michele Perri. Sul fronte delle indagini gli investigatori hanno comunicato di essere andati avanti e di avere in mano elementi utili alle indagini: nulla di più per la riservatezza delle attività. Nella zona saranno impiegati reparti di polizia per la prevenzione del crimine a rinforzo delle forze dell'ordine

Ardore, in manette 26enne del luogo per rapina in casa

Locri, ritrovate attrezzature scomparse di radio Forever

ARDORE — Finisce in manette il commerciante Antonio Napoli (classe ‘82), ritenuto responsabile della rapina pluriaggravata avvenuta nei giorni scorsi ad Ardore, nel Reggino. Tutto comincia il 4 novembre scorso, alle ore 14.30 circa, Olga Kossenko lettore universitario, denunciava presso la dipendente stazione che due ore prima circa, tre individui a volto coperto, di cui uno armato di pistola, riuscivano ad entrare all'interno della sua abitazione e, dopo averla imbavagliata con nastro adesivo da imballaggio, avevano iniziato a rovistare tutta la casa rubando diversi ogetti preziosi. I tre malviventi, che parlavano italiano, si allontanavano successivamente a piedi per le vie circostanti. Danno quantificabile in 2mila euro circa. Così, i Carabinieri della stazione di Ardore, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa ieri dal Gip traevano in arresto Antonio Napoli.

LOCRI — Non erano state rubate le

attrezzature di "Radio Quartiere 1 Forever" sparite da una stanza di Palazzo Nieddu-del Rio, a Locri. Il mistero sulla "strana" scomparsa delle attrezzature dell'emittente, nata per volontà del presidente del Consiglioro regionale, Giuseppe Bova, dopo l'omicidio del suo vice, Franco Fortugno, per dare voce ai giovani impegnati per il riscatto civile e morale della Locride, èstato chiarito. Le attrezzature erano state infatti rimosse alcuni mesi addietro, prima della sua morte improvvisa, dall'editore molto probabilmente per degli interventi di natura tecnica. Dalla provincia di Bergamo, dove si trova attualmente, è stato un fratello dello stesso editore deceduto lo scorso aprile a telefonare al vice sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, per chiarire l'equivoco. Intanto con una propria nota stampa proprio il vice sindaco della città, assessore alle Politiche Sociali, nel dare la notizia sulle attrezzature della radio "conferma la

tesi del fallimento totale del fantomatico movimento dei "Ragazzi di Locri". Un movimento nato in modo spontaneo ma strumentalizzato in modo errato dalla politica. «Dimostrazione del fatto che - dichiara Giovanni Calabrese - anche i giovani resisi conto di essere utilizzati per fini politici hanno preferito intraprendere altri percorsi e non continuare a tenere in vita questo movimento di riscatto e di rivoluzione giovanile nato dopo l'efferato omicidio dell'Onorevole Francesco Fortugno». Calabrese aggiunge che, «senza andare alla ricerca di colpevoli o di responsabilità circa il fallimento del progetto, per il futuro è auspicabile che la lotta alla criminalità organizzata venga portata avanti con azioni concrete che prevedano il coinvolgimento di tutta la società civile». Giovanni Calabrese conclude ribadendo come «Proprio con questa svolta sinergica si possono creare le condizioni di vita democratica e libera sul nostro territorio».


14 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA Continua la mobilitazione della Cia: subito aiuti per la crisi dell’olio, 10.000 agricoltori hanno partecipato al sit-in per la modifica della Finanziaria

«Il Governo guarda solo al Nord» Franco Lucia: «Il giudizio negativo sul Ministro Zaia nasce dai fatti: i suoi interventi sono stati parziali» CATANZARO — La Confederazio-

ne Italiana Agricoltori a tutti i livelli si è mobilitata in questi giorni sotto lo slogan “Ora i fatti” per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e lanciare un grido di allarme. L’intero settore è in crisi; è penalizzato anche dai tagli operati dal governo centrale; lo stato di salute, come si evince dalle stime fatte dalla Cia sulla chiusura dell’annata agraria appena terminata, l’undici novembre, è pessimo; i bilanci, per il quarto anno consecutivo, registrano un crollo dei redditi pari al due per cento, un aumento dei costi di produzione-trascinato dal caro petrolio- pari all’11% e un crollo notevole dei consumi. E’ una si-

Franco Lucia

tuazione di vero allarme rosso in quanto il settore agricolo si inserisce in un quadro economico generale caratterizzato da una profonda e pericolosa crisi economico-finanziaria e con uno scenario per il 2009 di forte recessione. Abbiamo intervistato su questo tema Franco Lucia che, in qualità di presidente della Cia di Catanzaro, è stato disponibile a rispondere alle nostre domande. Come è andato il sit-in degli agricoltori della Cia a piazza Montecitorio? «Bene, anzi benissimo. Al di là delle nostre aspettative. Quello del 20 novembre doveva essere un sit-in con qualche centinaio di agricoltori invece si sono presentati spontaneamente in 10.000, a dimostrazione che la nostra piattaforma di rivendicazione contro il Governo per la modifica della legge finanziaria e per una nuova politica agricola nazionale interpreta, non solo il disagio delle campagne, ma anche le aspettative degli agricoltori che sollecitano interventi urgenti per la categoria, per non affrontare a mani nude la crisi in atto». Sono state accolte le vostre proposte da parte del Ministro e del Governo? «Lo vedremo nei prossimi giorni. Al sit-in sono intervenuti decine di deputati e senatori di entrambi gli schieramenti. Tutti hanno sottolineato che le nostre propo-

ste non sono strumentali ma chiedono più attenzione e rispetto per il settore. Se non dovessero essere accolte continueremo la mobilitazione e in primavera proclameremo lo sciopero generale dell’agricoltura». Quali sono queste proposte? «Ripristinare lo stanziamento a favore del piano assicurativo nazionale, confermare la proroga degli sgravi contributivi per le imprese agricole che operano nelle zone svantaggiate, confermare le disponibilità finanziarie per il piano irriguo nazionale, predisporre un pacchetto di misure straordinarie sul versante dei costi di produzione, della liquidità delle imprese e del sostegno dell’imprenditoria giovanile e ridurre al 4% l’aliquota Iva sui carburanti utilizzati nelle attività agricole a tutto il 31/12/2009». Mi sembra di capire dalle cose che ci ha detto che il vostro giudizio nei confronti del Ministro non è lusinghiero… «Premetto che come Confederazione non abbiamo nei confronti di chi governa pregiudizi e retro pensieri; per noi non ci sono a priori governi amici o nemici, né colori politici a cui guardare con maggiore attenzione. I nostri amici sono tutti coloro i quali fanno gli interessi del settore e il nostro colore preferito è il verde, il colore della Confederazione e… dell’agricoltura. Il giudizio negativo sul Ministro Zaia nasce dai fatti. Dall’inizio del suo insediamento al ministero i suoi interventi sono stati parziali e riduttivi. Gli interventi governativi hanno riguardato il radicchio di Treviso, il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano, provvedimenti

«Gli interventi governativi hanno riguardato il radicchio di Treviso, il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano»

I rappresentanti della Cia regionale

tutti legittimi e condivisibili per fronteggiare le crisi di mercato, ma solo se accompagnati da provvedimenti analoghi che riguardino anche le colture mediterranee come l’olivicoltura, al momento dimenticate. Un tale atteggiamento delude le nostre aspettative e rafforza il convincimento che l’attuale ministro e il governo rivolgano la attenzione solo al Nord del Paese. Il Ministro dimostri che ciò non è vero, predisponga provvedimenti affinché gli olivicoltori calabresi e pugliesi possano fronteggiare la crisi del mercato. Il prezzo dell’olio extravergine è sceso da 3.50 a 2.20 euro al litro e molti produttori hanno ancora i depositi pieni di olio della scorsa stagione. A tale proposito abbiamo indetto, unitamente alle altre organizzazioni e alle associazioni olivicole, un sit-in dinnanzi al Parlamento e subito dopo saremo ricevuti dal Ministro Zaia». Ritorniamo alla crisi del settore. Il presidente Berlusconi di recente, durante la trasmissione televisiva di Bruno Vespa, ha invitato le massaie a fare la spesa presso i mercatini dei contadini. Lei che ne pensa? «Apprezziamo e sosteniamo le forme di vendita diretta, cosiddette vendita a Km 0, perché le massaie recandosi direttamente dai produttori trovano frutta, verdura, legumi, insaccati e formaggi, più freschi e salubri rispetto a quei prodotti che giun-

gono da territori lontani, in quanto, almeno i freschi, sono stati raccolti e prodotti nella stessa giornata. Ma queste indicazioni costituiscono risposte parziali per l’agricoltura, e non un modello generale per rendere il mercato dei prodotti agricoli più efficiente e remunerativo. La proposta dal presidente Berlusconi - i mercati dei contadini – non può essere la soluzione dei problemi del settore agricolo, perché, se così fosse, in Calabria, per esempio, dovremmo consumare a testa circa quasi cinque litri di olio al giorno (compresi i neonati) per far fronte all’attuale offerta calabrese di olio che è pari a 2.500.000 di quintali. E’ chiaro che questa ipotesi autarchica

«Il Ministro predisponga provvedimenti affinché gli olivicoltori calabresi e pugliesi possano fronteggiare la crisi del mercato»

I CONTI DELL’AGRICOLTURA, PRIME STIME 2008

PRODUZIONE

PREZZI ALL’ORIGINE VALORE AGGIUNTO

+0, 5% -3% +1, 2%

COSTI DELLE IMPRESE

+10, 6%

REDDITI DEI PRODUTTORI

-1,5/2%

INVESTIMENTI CONSUMI AGROALIMENTARI SUPERFICIE AGRICOLA PERSA NEGLI ULTIMI 10 ANNI

-2, 5% -3,5/4% -18,5 mila Kmq

avrebbe ripercussioni catastrofiche sul settore olivicolo». Il settore Agro-alimentare può essere un tesoro per la Calabria? «Sì. La nostra Regione potrà avere un futuro migliore solo quando la politica, le istituzioni e la società decideranno di compiere una scelta chiara e netta: puntare su un modello di sviluppo che abbia nell’agricoltura e nel turismo i settori centrali su cui orientare risorse e investimenti. Nonostante la crisi sono in migliaia i turisti tedeschi, olandesi, inglesi che guardano con interesse alla nostra regione per le sue bellezze ambientali, paesaggistiche, per la cultura, per l’enogastronomia. Questa domanda è destinata a crescere e quindi bisogna creare le condizioni per soddisfarla. Per esempio, attraverso la valorizzazione dei tesori enogastronomici che abbiamo a disposizione ed ancora non sufficientemente conosciuti dagli stessi calabresi. A tale proposito guardo con interesse e curiosità al lavoro dell’Associazione di giornalisti “Ionici” che con il progetto culturale “Consuma e spendi calabrese” punta i riflettori su un territorio spesso dimenticato, quello del versante ionico della nostra regione, e lo fa attraverso la valorizzazione delle nostre produzioni tipiche, di qualità, delle ricette, delle tradizioni locali, dei sentieri paesaggistici…». Cosa si sente di augurare agli imprenditori agricoli per il 2009? «Mi sento di augurare loro ogni bene, ma principalmente li incoraggerei, suggerendo di non mollare e di lottare insieme alla nostra confederazione affinché il 2009, rispetto all’anno precedente, sia meno drammatico e caratterizzato da un vero protagonismo. Ciò è possibile solo attraverso l’adesione e il sostegno alle organizzazioni agricole, Cia in primis, per incidere sulle istituzioni e sulla società affinché l’agricoltura sia nuovamente rimessa al centro delle loro scelte. Sarebbe un errore continuare a trattare il settore come marginale specialmente a fronte di una crisi planetaria in cui sempre di più produrre cibo, al pari dell’energia, sta diventando un fattore strategico e il nostro paese non può correre il rischio di perdere, anche nel settore agroalimentare, una posizione di leadership e di autonomia». Rita Macrì


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 15

CALABRIA LAMEZIA TERME — Nuova importante adesione ai princìpi ispiratori del progetto culturale ”Consuma e spendi calabrese”. L’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme e l’Associazione di Giornalisti “Jonici” hanno siglato, infatti, uno specifico Protocollo d’intesa, che verrà presentato oggi alle ore 11.30, presso la Sala Giunta del Comune di Lamezia, in Via Sen. A. Perugini. «L’Amministrazione di Lamezia Terme, guidata dal sindaco Gianni Speranza - spiega una nota ufficiale del Comune - ha siglato un Protocollo d’intesa con l’Associazione di Giornalisti “Jonici” di cui è portavoce Massimo Tigani Sava. L’Associazione “Jonici” sta portando avanti da oltre un anno e mezzo il progetto culturale denominato “Consuma e Spendi Calabrese”. Tale progetto, i cui princìpi ispiratori sono stati condivisi dall’Amministrazione comunale di Lamezia Terme, mira a valorizzare e promuovere i prodotti agricoli, alimentari e artigianali della regione, ritenendo che gli stessi possano tradursi in uno straordinario volàno di sviluppo economico e sociale. La stessa drammatica crisi finanziaria che stiamo vivendo a livello internazionale, rappresenta un’ulteriore prova della necessità di proporre modelli di crescita e di convivenza sostenibili oltre che capaci di assicurare benessere diffuso ed elevati standard di qualità

CONSUMA E SPENDI CALABRESE Oggi la presentazione dei protocolli d’intesa con Comune ed Ente Fiera

Lamezia sposa il progetto Speranza: uno straordinario volàno di sviluppo economico e sociale alle ipotesi di assetto istituzionale federalista. E’ sulla base di questi presupposti - si legge ancora nella nota - che l’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme e l’Associazione di Giornalisti “Jonici” hanno siglato un Protocollo d’intesa, nella convinzione che il vasto hinterland lametino comprenda tante realtà produttive agroalimentari e artigianali che meritano sempre maggiore sostegno e crescente attenzione. Tali realtà, peraltro, forti del convinto appoggio dei consumatori, potranno investire una fetta più consistente di risorse finanziarie e quindi creare le condizione per nuovi posti di lavoro proficui. In questo contesto è sembrato utile, altresì, estendere il rapporto di collaborazione tra Amministrazione comunale e “Jonici” alla Fiera Agricola di Lamezia Terme, tradizionale punto di riferimento per l’economia agroalimentare e artigianale. Il presidente del’Ente Fiera, Vincenzo Sirian-

ni, ha accolto con soddisfazione la proposta, per cui sin dalla prossima edizione del 2009 si attueranno positive sinergie. Presso la sede amministrativa avrà luogo quindi anche la presentazione del protocollo d'intesa tra l’Ente Fiera Lamezia e l’Associazione Jonici “Consuma e spendi calabrese”, al fine di promuovere i prodotti enogastronomici calabresi e porre in essere una “filiera corta” capace di soddisfare i produttori e i consumatori. Anche questa seconda iniziativa segue, in pratica, il medesimo progetto che sta riscuotendo consensi in territori più floridi della Calabria, alla luce, soprattutto, dell’incalzante crisi economica e, giocoforza, del contestuale impoverimento delle famiglie. Il tema conclude la nota - quantomai attuale, sarà discusso tra le parti in causa, alla presenza del Sindaco, degli Assessori, dei rappresentanti dell’Associazione “Jonici” e del mondo imprenditoriale».

TIRIOLO — "Dall'acqua.. per l'acqua. Facciamola bere anche in Tanzania", questo è il progetto promosso: dall'associazione culturale "Teura" di Tiriolo in collaborazione con la scuola primaria; dall'associazione femminile "I fili di Arianna" di Marcellinara; dal Centro mondiale sviluppo reciproco", organizzazione non governativa di Livorno. Si tratta di una iniziativa dall'alto valore sociale nata dal grande spirito di solidarietà di tutti i volontari e di tutti i cittadini che stanno contribuendo a dare sostegno ad una causa che ha un grande valore morale e sociale. Il progetto consiste nella raccolta di tappi di plastica tra i cittadini. Questi vengono poi spediti a Livorno dove sono riciclati. Il ricavato viene spedito in Tanzania per costruire pozzi grazie al quali i cittadini di questo lontano paese po-

TIRIOLO ”Teura“ e “I fili di Arianna“ raccolgono i tappi da riciclare per portare l’acqua in Africa

"Mondialità e sviluppo"di Livorno, abbiamo immediatamente aderito perché esso ben si inserisce nel programma della nostra associazione, tesa a promuovere i valori di solidarietà e civismo, il Calabria in Italia e nel mondo» ha dichiarato il presidente di "Teura" Antonio Montuoro. «Per dirla con un motto il nostro impegno - ha proseguito - è quello di agire localmente e pensare globalmente. Pertanto, chi è interessato alla raccolta tappi per costruire pozzi in Tanzania e aiutare così a risolvere i problemi idrici di quel paese può contattare la nostra associazione scrivendo all'associazione culturale "Teura", viale Pitagora. 16 88056 Tiriolo (Cz) oppure inviare una e-mail all'indirizzodmontuoro libero. it».

FALERNA — I Consiglieri Comunali dell’Udc di Falerna intervengono sull’ennesimo disastro provocato dalla mareggiata che nei giorni scorsi si è abbattuta sul litorale del Comune di Falerna. «Passato il momento di grave rischio e spavento per la stessa incolumità dei cittadini si contano ora gli ingenti danni provocati alle strutture e le drammatiche ricadute alle attività economiche e turistiche che insistono sulla costa tirrenica» si legge in una nota dei consiglieri comunali: Silvana Capriglione, Lina Aracri, Leonilda Cosentino e Tommaso Abiuso. «I consiglieri comunali - prosegue la nota - esprimono tutta la loro solidarietà e vicinanza, fattiva e collaborativa, agli operatori economici, ma-

FALERNA I consiglieri comunali dell’Udc chiedono una seduta dell’assise aperta per discutere sui danni della mareggiata

SAN MANGO D’AQUINO — Il Co-

SAN MANGO Un protocollo utile per informatizzare la richiesta di documenti matricolari da parte di cittadini

mune di San Mango d’Aquino ha aderito ad un protocollo d’intesa con il Comando Militare Esercito “Calabria” di Catanzaro, al fine di informatizzare la richiesta di documenti matricolari da parte di cittadini. L’iniziativa, non nuova nel suo genere, si ricordi analoghi protocolli con i Comuni di Praia a Mare, Rossano, Cittanova, Polistena, Sidereo, Dipingano, San Pietro in Guarano, Noverato, Cardato, Vallefiorita, Amaroni, Cutro, Petilia Policastro e con la direzioni dell’Inps di Catanzaro, parte dal pressuposto di avvicinare sempre più

della vita. La forte sollecitazione dei consumatori - prosegue la nota del Comune - attraverso adeguate campagne di comunicazione e di informazione, volte a far privilegiare i prodotti agricoli, alimentari e artigianali della propria terra va in questa direzione e apporta una serie di importanti benefici. “Consumare e spendere calabrese” significa assicurare un sostegno immediato e diretto ai produttori locali, spesso rappresentati da piccole aziende a conduzione familiare, cooperative o addirittura imprese individuali; significa puntare a un’alimentazione sana ed equilibrata, soprattutto in una terra come la Calabria che presenta ancora vaste zone incontaminate; significa ridurre le forme di inquinamento atmosferico in quanto accorcia la catena, spesso lunghissima, dei trasporti delle derrate; significa difendere identità territoriali e culture antichissime, in una logica di corretto approccio

Gianni Speranza

Vincenzo Sirianni

Insieme per aiutare la Tanzania tranno avere un giorno l'acqua nelle loro case. La situazione della Tanzania è molto difficile e sono veramente pochissimi coloro che riescono ad avere l'acqua in casa. Per noi è del tutto normale aprire il rubinetto e avere l'acqua, ma per i cittadini di questo povero paese africano l'acqua è un "bene di lusso". Per trovarla bisogna scavare nel sottosuolo e per fare ciò occorrono soldi ed attrezzature che in Tanzania non hanno. La Tanzania è tra i paesi più poveri del mondo con un'economia dipendente dall'agricoltura, che rappresenta la metà del Pil, l'85% degli introiti delle esportazioni e l'80% circa della forza lavoro

impiegata. Questo paese è inoltre poco conosciuto perché fuori dai tradizionali percorsi turistici ed economici e dagli interessi della comunità internazionale. Le associazioni culturale "Teura", "I fili di Arianna " e il "Centro mondiale sviluppo reciproco" hanno preso a cuore una causa fondamentale per la sopravvivenza di molti esseri umani nati in uno dei 10 paesi più poveri al mondo. Una povertà diffusa in tutti i settori e in tutti gli ambiti della vita quotidiana: dai servizi primari a quelli secondari, dall'alimentazione alla formazione, dalla nascita alla morte. I cittadini che hanno la possibilità di avere

l'acqua in casa pochi e coloro che vivono nella savana devono camminare per diverse ore al giorno con pesanti secchi d'acqua che è fondamentale per loro per bere, lavarsi e cucinare. Quello che le associazioni vogliono fare è facilitare l'accesso all'acqua pulita e potabile, prevenire le malattie dovute alla scarsità o al cattivo utilizzo di acqua (il colera, la bilarzia, l'epatite, etc.) attraverso la realizzazione di tubazioni, pozzi, fontanelle e serbatoi. Sensibilizzare la popolazione locale ad un corretto uso del patrimonio idrico disponibile. «Venuti a conoscenza del progetto "Acqua villaggi" promosso dall'ong

«Occorre creare una cultura della previsione» nifestando apprezzamento per tutte le iniziative dagli stessi promosse e finalizzate ad una sensibilizzazione degli organi istituzionali sulla drammaticità della situazione. E’ necessario che agli stessi operatori vengano in questo momento garantite risposte e ristori immediati per contenere i gravi danni subiti. Al contempo, si evidenzia che il continuo verificarsi di questi episodi deve produrre un cambio di rotta culturale: oltre alla riparazione dei danni ed all’erogazione di

sostegni, occorre creare una cultura di previsione e prevenzione, diffusa a vari livelli, imperniata sull’individuazione delle condizioni di rischio e sull’adozione di interventi finalizzati a minimizzare l’impatto degli eventi meteorologici. Purtroppo - continua questo non è avvenuto nel corso degli ultimi anni. L’amministrazione comunale, regionale e tutti gli organi preposti non sono stati in grado, nonostante gli ingenti finanziamenti stanziati, di sviluppare in modo orga-

nico interventi capaci di favorire un approccio più razionale e sistematico al problema. Da più parti ci si sta attivando perché venga riconosciuto lo stato di Calamità Naturale. Tale riconoscimento è auspicabile ma da solo non esaustivo se non accompagnato da opere di difesa durature e programmate non improntate alla sola logica del “pronto intervento”. Anche i Consiglieri dell’Udc rivolgono al sindaco di Falerna l’invito a voler indire un consiglio comunale aperto a tutte

Oggi il protocollo d’intesa con l’esercito il cittadino alle Istituzioni e rendere più agevole l’erogazione di servizi; con notevole abbattimento delle distanze per chi vive nelle periferie della regione Calabra. Oggi alle ore 11 presso il Comune di San Mango d’Aquino, alla cui guida il sindaco Dott. Vincenzo Buonocore e per il Comando Militare Esercito “Calabria”, il Comandante in sede vacante Colonnello Salvatore Rampulla, sot-

La convenzione è un modo di porsi, da parte della struttura militare all’attenzione del mondo civile

toscriveranno un protocollo d’intesa con il quale il Comune di San Mango d’Aquino, attraverso un sistema informatico on-line, potrà richiedere, per i propri cittadini, il foglio matricolare. La convenzione realizzata è un ulteriore modo di porsi, da parte della struttura militare, all’attenzione del mondo civile, abbattendo così quel muro di incomunicabilità, fino a poco tempo fa, esistente.

Carmela Mirarchi

le forze politiche locali ed alla cittadinanza esprimendo, peraltro, l’opportunità che venga garantita la partecipazione di amministratori regionali, rappresentanti dell’ autorità di bacino e dell’ anas e di ogni altra istituzione preposta. E’ necessario - conclude la nota -, infatti, in questa situazione far fronte comune in una nuova logica propositiva e collaborativa fra tutti i soggetti coinvolti, non per alimentare sterili polemiche o speculazioni politiche sull’accertamento delle responsabilità per quanto accaduto, bensì al solo fine di individuare e programmare modalità di intervento atte a scongiurare il ripetersi di simili eventi e a tutelare in maniera più efficace ed incisiva il nostro territorio».

Circolo Unione Domani alle ore 17 nelle sale di Palazzo Fazzari, il Circolo Unione, sempre impegnato su argomenti di carattere culturale e di palpitante attualità, organizzerà un incontro sulla crisi finanziaria ed internazionale che sta sconvolgendo le borse ed i mercati mondiali con imprevedibili conseguenze sulle famiglie e sul collettivo tenore di vita. La relazione introduttiva sarà svolta dal dott. prof. Emilio Contrasto, affiancato dal Presidente della Camera di Commercio Paolo Abramo e dott. Aldo Ferrara per Confindustria. Seguirà un dibattito che coinvolgerà il pubblico presente, introdurrà e coordinerà l'Avv. Fabio Blasco.


16 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA IL CASO Operazione dei Carabinieri della stazione jonica in un’operazione atta a smascherare gli esercizi commerciali che smerciano merce contraffatta

Tabaccaia di Botricello finisce nei guai Accertata la falsificazione di 467 marche da bollo vendute al dettaglio con un ricavo, illecito, complessivo di circa 8mila euro BOTRICELLO — Una nuova sfida vinta dai Carabinieri della Stazione di Botricello. Nelle settimane appena trascorse hanno lavorato alacremente per portare a termine un’attività di indagine indirizzata a smascherare gli esercizi commerciali che smerciavano marche da bollo contraffatte con profitti per migliaia di euro a discapito di ignari cittadini che acquistavano a prezzo pieno marche da bollo di infinitesimale valore. Nel corso dei preliminari accertamenti è emerso che alcune marche da bollo apposte su istanze rivolte alla Pubblica Amministrazione, pur recando la stampigliatura dell’importo di euro 14,62, in realtà risultavano emesse per un importo di gran lunga inferiore: 10 centesimi La falsificazione, molto ben congegnata, sfrutta il nuovo sistema di stampa diretta dei valori (on line), verosimilmente con la complicità o ad opera di alcuno degli intermediari convenzionati con l’Agenzia delle Entrate. Ai tabaccai vengono forniti dei moduli “in bianco” (tipo etichette adesive, pre-

Alcune copie delle pratiche sequestrate a Botricello

stampate con alcuni numeri identificativi), da caricare nell’apposita macchinetta e da utilizzare al momento della richiesta, per l’importo indicato dal cittadino, ovvero già contraffatte. Ad ogni numero identificativo deve corrispondere il valore della marca da bollo richiesta e annullata la stessa per l’importo in essa stampato. Nell’iter truffaldino però le marche da bollo annullate per

valori di pochi centesimi arrecavano la stampigliatura per svariati euro, in maggioranza quelle di valore pari a euro 14,62, in quanto più utilizzate dalle Amministrazioni per autenticare documentazioni varie. Nel corso delle complesse indagini tese a verificare l’autenticità delle stesse, si è accertata la falsificazione di 467 marche da bollo vendute al dettaglio con un ricavo, illeci-

to, complessivo di circa ottomila euro, a fronte di un guadagno effettivo che si sarebbe dovuto aggirare intorno alle poche centinaia di euro. Facili introiti fortunatamente smascherati dai Carabinieri di Botricello che sotto l’esperta guida del Maresciallo Malagrinò hanno provveduto a monitorare e bloccare questo malaffare. A farne le spese la Signora V. R. titolare della ricevitoria di ta-

bacchi e valori bollati, la quale si è vista notificare dagli stessi Carabinieri operanti un avviso di garanzia emesso dalla Procura della Repubblica di Catanzaro per i reati di “falsificazione di monete, spendita e introduzione nello stato, previo concerto, di monete falsificate” e di “falsificazione di valori di bollo, introduzione nello stato, acquisto, detenzione o messa in circolazione di valori di bollo falsificati” (artt. 453 e 459 del Codice Penale). I Carabinieri, poi, procedevano al sequestro presso il P. r. a. di Catanzaro di circa 400 pratiche relative a passaggi di proprietà di autovetture con sopra apposte marche da bollo contraffatte ed acquistate presso la rivendita della Signora V. R. Le indagini svolte hanno aperto una porta di un mondo sommerso che fino ad ora non era stato toccato, ma che porta guadagni copiosi truffando ignari cittadini e l’Amministrazione dello Stato, porta che però è stata ormai divelta dall’Arma dei Carabinieri che instancabilmente continuerà la sua opera di epurazione.

Reggio, sequestrati tre videopoker Immobili per oltre 540 mila euro affittati a clandestini e denunciato il titolare dell’esercizio La Guardia di Finanza di Reggio Calabria pone sotto sequestro sette fabbricati REGGIO CALABRIA — Il gioco d’azzardo e le scommesse clandestine sono sempre nel mirino delle Fiamme Gialle. Per questo la Guardia di Finanza ha intensificato i controlli di locali pubblici e circoli ricreativi dove, sempre più di frequente, giovani e meno giovani si lasciano narcotizzare dal gioco che, in molti casi, produce gravose conseguenze finanziarie per le famiglie. L’ultima attività dei finanzieri ha riguardato San Martino di Taurianova ed in particolare un locale pubblico dove vi erano tre congegni elettronici: due “slot machine” ed una “roulette virtuale”. Videogiochi vietati dalla legge. Essi, infatti, rientrano nelle categorie considerate ufficialmente proibite dell’amministrazione dei Monopoli dello Stato. Dette macchine – secondo la G. d. F. – erano predisposte per accettare puntate iniziali superiori al limite consentito ed in modo continuativo. E questo dava la possibilità ai gioca-

tori di vincita legata, in particolare, all’elemento aleatorio, dunque in modo azzardato, e per nulla vincolata all’abilità di quanti ne venivano a contatto. Le cronache degli ultimi anni riportano situazioni in cui accaniti giocatori hanno dilapidato i loro patrimoni colti da una sorta di febbre del gioco in grado di provocare un pericoloso stato di dipendenza. Un pericolo che diventa maggiore quando questi giochi elettronici non vengono vietati ai minorenni. Nel servizio in questione, che ha visto protagonisti i finanzieri delle tenenza di Taurianova, dipendenti dalla compagnia di Palmi, è stato riscontrato che il titolare del locale corrispondeva una somma pari a cinquecento euro per ogni cento punti realizzati. Al termine del controllo, oltre al sequestro della macchine, il proprietario del locale è stato deferito all’autorità giudiziaria di Palmi. Antonio Latella

REGGIO CALABRIA — Sette immobili sequestrati perché dati in locazione ad immigrati clandestini. I provvedimenti fanno parte dell’attività della Guardia di Finanza in uno dei tanti servizi, predisposti dal comando provinciale reggino, tesi al contrasto dell’immigrazione irregolare a Reggio Calabria e nella sua provincia. I protagonisti sono stati i militari della locale compagnia “Pronto impiego”, diretti dal capitano Sergio Povia, che, a seguito di articolate indagini, hanno individuato e, ai sensi della legislazione vigente, sequestrato sette alloggi ubicati in vari rioni della città dello Stretto e dati in affido a cittadini extracomunitari che vivono clandestinamente nel nostro Paese. L’occhio attento dei finanzieri ha messo a fuoco, fin del settembre di quest’anno, un sistema di affitti irregolari concessi ad indiani

presso alcuni stabili nella zona nord di Reggio. Nella circostanza alcuni clandestini furono visti introdursi in abitazioni apparentemente diroccate. Un primo intervento ha portato all’arresto in flagranza di reato, per violazione delle legge Bossi – Fini, di tre immigrati ed al conseguente sequestro di due immobili del valore di novantamila euro. E non solo il sequestro, perché i proprietari della case sono stati segnalati all’autorità giudiziaria ed i clandestini allontanati dal territorio nazionale. Questo primo intervento ha fatto da apripista per le fiamme gialle che, proseguendo in una minuziosa attività investigativa, hanno provveduto al sequestro di ulteriori cinque immobili, il cui valore si avvicina ai cinquecentomila euro. L’attività dei militari della Guardia di Finanza, anche in

questo caso, ha portato all’arresto di altri due extracomunitari, alla segnalazione a piede libero all’autorità giudiziaria di altri sette clandestini ed all’espulsione di ulteriori sette irregolari. Ma non è tutto. Perché c’è stata anche la segnalazione dei proprietari degli immobili all’Agenzia delle Entrate di Reggio per maggiori redditi derivanti da canoni di locazione per un importo che supera i diecimila euro. Come giustamente fa notare il comando provinciale, l’azione della G. d. F. «non si ferma con la scoperta di extracomunitari privi di permesso di soggiorno, ma è rivolta verso chi, approfittando delle condizioni di indigenza in cui versano questi malcapitati, trae profitto dall’agevolare la loro permanenza sul territorio italiano». Ant. Lat.

Confiscati beni per 5 milioni ’Ndrangheta, tra le proprietà Ritrovate le attrezzature a clan mafiosi italo-canadesi il “Café de Paris” di Roma di Radio Forever a Locri ROMA — Società, aziende, ville, appartamenti, terreni,

conti correnti e autovetture per complessivi 5 milioni di euro riconducibili ai clan mafiosi italo-canadesi sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Roma su richiesta della procura distrettuale antimafia della capitale. Nell'inchiesta risultano coinvolti esponenti di spicco del clan mafioso italo-canadese dei Rizzuto, ("organico alla storica famiglia di narcotrafficanti Cuntrera-Caruana", spiegano gli investigatori), attivi a Montreal, Roma, Milano, Bari, Reggio Calabria e Agrigento. L'indagine ha consentito di scoprire i beni riconducibili alle cellule operative italiane del clan Rizzuto che, «già nel 2005, aveva tentato di inserirsi nel mega appalto per la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina». Tra i colpiti dai provvedimenti di sequestro, quattro esponenti dell'organizzazione mafiosa già indagati o tratti in arresto nel corso dell'operazione "Orso Bruno" portata a termine il 22 ottobre dell'anno scorso dal Centro operativo della Dia di Roma.

REGGIO CALABRIA — La Dda di Reggio Calabria sta conducendo un'inchiesta su investimenti della 'ndrangheta per l'acquisto di locali commerciali di prestigio in tutta Italia tra cui c'é anche il Café de Paris di via Veneto a Roma, cui fa riferimento il quotidiano “La Repubblica”. «C'é un'attività d'indagine - ha detto il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone - su investimenti della 'ndrangheta in altre regioni. Un'inchiesta che stiamo svolgendo in collaborazione con le Procure interessate». La stessa indagine, che per quanto riguarda gli investimenti nella capitale viene condotta dallo Scico di Roma, aveva portato nelle settimane scorse alla scoperta dell'acquisto da parte della 'ndrangheta del ristorante ''Alla Rampa", di piazza di Spagna. Gli investimenti vengono attuati dalle cosche soprattutto allo scopo di riciclare i proventi del traffico di droga e delle estorsioni. Un'attività che riguarda anche città del nord Italia come Milano, dove la 'ndrangheta ha attuato da tempo importanti operazioni finanziarie.

LOCRI — Sono state ritrovate le attrezzature, sparite nei giorni scorsi, di Radio Forever, l'emittente dei ragazzi di Locri che trasmetteva da Palazzo Nieddu, teatro dell'omicidio del vice presidente del Consiglio regionale Francesco Fortugno. A riferirlo, in un comunicato, è il Comune di Locri. «Davide Condello, fratello del defunto Vincenzo Condello, già operatore radiotelevisivo - è detto nella nota del Comune - ha telefonato da Bergamo, dove si trova per motivi di lavoro, al vicesindaco Giovanni Calabrese, comunicando che, contrariamente a quanto detto in precedenza e dopo accurata verifica compiuta dai familiari di Vincenzo Condello nella propria abitazione, sono state ritrovate tutte le apparecchiature già utilizzate a Radio Forever. Attrezzature - conclude il comunicato - che, probabilmente, sono state a suo tempo prese da Vincenzo Condello prima della prematura scomparsa. Davide Condello si è scusato con il vicesindaco per il disguido che si è verificato». r. s


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 17

CALABRIA CATANZARO Lunedì scorso sulla Salerno - Reggio Calabria una operazione degli agenti della squadra mobile del capoluogo

Corrieri della droga in autostrada Beccati con 5 dosi di cocaina per 1,2 grammi e 260 dosi di eroina, che avevano un peso totale di 72,3 grammi LAMEZIA TERME — Nella tarda

serata di lunedì scorso, gli agenti della squadra mobile del capoluogo, sezione antidroga, diretti e coordinati dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato dottor Francesco Rattà e dal Comissario Capo Dottor Saverio Mercurio, hanno eseguito un ennesimo sequestro di droga lungo la tratta autostradale Salerno - Reggio Calabria. A seguito di intensi servizi infoinvestigastivi volti a contrastare e reprimeri i reati inerenti gli stupefacenti, così come disposto dal Questore di Catanzaro dottor Arturo De Felice, i poliziotti, dopo aver “intercettato” un’autovettura con a bordo due noti pregiudicati, hanno iniziato un lungo pedinamento, senza mai perdere di vista il veicolo ed in continuo contatto con le altre pattuglie operanti, fino al Km320 sud - svincolo per Lamezia Terme – dove, bloccando ogni possibile via di fuga, hanno fermato l’auto. Da accertamenti effettuati si è riscontrato che sia il conducente, il 40enne Squillace Francesco, che la donna che stava al suo fianco, De Leo Cinzia, anche lei 40enne, avevano numerosi precedenti di Polizia. Ben occultato nella maniglia dello sportello lato guida dell’autovettura gli Agenti hanno trovato un borsellino a portachiavi con dentro della sostanza stupefacente tipo eroina suddivisa in 242 involucri di cellophane termosaldati ed altri 5 involucri di polvere bianca. Inoltre la donna, di origini siciliane ma residente a Catanzaro, aveva nascosto nel reggiseno che indossava ulteriori 18 bustine di eroina. I due “corrieri” sono stati quindi tratti in arresto poiché responsabili in concorso tra loro del reato di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di soREGGIO CALABRIA — La preven-

zione del “crimine diffuso” registra un nuovo successo della sezione Volanti, diretta da Gerlando Costa, della Questura di Reggio Calabria. 400 autovetture, 650 persone controllate, 45 sanzioni comminate per violazioni al Codice della Strada con il ritiro di 7 documenti, tra patenti e libretti di circolazione, e il sequestro di 10 autovetture; 20 persone denunciate in stato di libertà per reati vari, ed altre quattro arrestate. I dati, infatti, si riferiscono all’attività istituzionale degli uomini del questore Santi Giuffrè, impegnati nell’attività di controllo del territorio. Per furto aggravato in un supermercato le manette sono state strette ai polsi di Ioan Aurel Manzat, 18 anni, rumeno. Il giovane dopo aver rubato dei cosmetici all’interno dell’esercizio commerciale, è stato bloccato dai dispositivi antitaccheggio. Per sfuggire ai controlli, il diciottenne nascondeva la refurtiva – 13 contenitori in metallo di deodorante e tre trucchi da donna tipo “mascara” – in una busta imballata con nastro da pacchi e cartone. Altro arresto ha riguardato un giovane di origine marocchina: Mohamed Rafiq, 29 anni, clandestino con precedenti di polizia. Nella giornata di domenica, un equipag-

Francesco Squillace

Cinzia De Leo

mentre le 260 dosi di eroina avevano un peso totale di 72,3 grammi. Tocca precisare che quello di martedì è l’ennesimo sequestro conseguito dal personale della Sezione Antidroga di Catanzaro che, negli ultimi 2 mesi, sempre nella stessa zona, ha tratto in arresto 5 persone nel corso di 3 distinte operazioni di Polizia nelle quali sono state sequestrate complessivamente circa 900 dosi di sostanza stupefacente (eroina, crack, cocaina) per un peso superiore ai 600 grammi. Dai risultati chimici eseguiti sui campioni di droga sequestrata nelle precedenti operazioni si è potuto stimare che dall’insieme

Due arresti delle Fiamme Gialle

Fermati a Lamezia pusher catanesi con un chilo di hashish I due siciliani provenivano da Milano ed erano diretti a Catania ma nella stazione lametina hanno incontrato sul loro cammino i cani antidroga della Guardia di Finanza che hanno subito scoperto l’illecito bagaglio LAMEZIA TERME — Operazio-

La droga sequestrata

In manette il 40enne Francesco Squillace e la donna che stava al suo fianco, Cinzia De Leo

La conferenza stampa di ieri in Questura

stanza stupefacente. L’uomo è stato accompagnato nel carcere di Lamezia Terme mentre la sua compagna in quello di Castrovillari, dove rimarrano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le 265 dosi di sostanza stupefacente sequestrate complessivamente sono state analizzate dalla Polizia Scientifica ed è risultato che le 5 dosi di cocaina avevano un peso di 1,2 grammi

dei campioni analizzati sarebbe stato possibile ricavare complessivamente circa 2.958 dosi singole di eroina e 986 di cocaina. Dalla vendita al dettaglio di tale ingente quantitativo di sostanza stupefacente nel mercato clandestino locale i “venditori di morte” arrestati dalla Squadra Mobile avrebbero avuto un ricavo economico di circa 200 mila euro.

Un fine settimana di intenso lavoro con controlli a tappeto per gli uomi della Polizia di Reggio Calabria

Quattro arresti e 20 denunce nel week end

Manzat

Singh Surinder

gio delle "volanti" ha notato uno scooter 250 con a bordo due individui che da via San Francesco da Paola svoltavano in via Cairoli. Gli agenti hanno intimato l'alt, ma i due si sono dati alla fu-

ga per le via adiacenti al Duomo, mettendo a repentaglio l'incolumità di quanti si apprestavano a prendere parte alla processione del Quadro di Maria della Consolazione, in predicato di rientrare alla basilica dell'Eremo. Dopo un breve inseguimento, reso difficoltoso dalla pioggia, i due sono finiti sull’asfalto nei pressi di piazza Carmine. L'inseguimento e' continuato a piedi sino a quando gli operatori della polizia di Stato sono riusciti a bloccarli e renderli inoffensivi. Portati in Questura sono stati identificati per Rafiq e per B. B. 36 anni, anch’egli marocchino, in attesa di permesso di soggiorno. Il primo è finito in manette per violazione della normativa sull'immigrazione e dopo la convalida del provvedimento è stato accompagnato presso il Centro di permanenza di Lamezia Terme in attesa del suo rimpatrio definitivo. Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà per resistenza e sono state loro contestate svariate infrazioni al Codice della Strada. Gli altri due arrestati sono cittadini indiani: Pal Surinder Singh, 33 anni, e Joga Singh, di 42. En-

Rafiq

Singh Yoga

trambi non hanno ottemperato all’ordine del questore di Reggio Calabria di lasciare l’Italia entro cinque giorni. Antonio Latella

ne antidroga della Guardia di Finanza. Arrestati due pusher catanesi con oltre un chilo di hashish. Continua incessante l’azione di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope dei reparti del comando provinciale di catanzaro della Guardia di Finanza. I “Baschi verdi” e le unità cinofile antidroga del nucleo operativo pronto impiego del gruppo di lamezia terme hanno arrestato due giovani catanesi, residenti ad Acireale, che occultavano sulla propria persona un notevole quantitativo di stupefacente. L’operazione di servizio ha permesso il sequestro di oltre un chilogrammo di hashish confezionato in due distinti panetti con estrema “professionalità”, due telefoni cellulari ed un coltello. Dalla droga sottoposta a sequestro, e considerate le dosi medie, si sarebbero potuti ottenere presumibilmente oltre mille “spinelli”. I due arrestati provenivano da Milano ed erano diretti a Catania, ma sono finiti nelle maglie della rete tesa dai Finanzieri lametini presso la stazione ferroviaria di Lamezia Terme centrale, dove sono stati subito segnalati dai super addestrati cani antidroga della Guardia di Finanza. Si tratta di Cosenza F., classe 1986, e di Zammitti E., classe 1984, entrambi di Acireale, il primo già noto alle forze dell’ordine per danneggiamento e furto aggravato. Lo stupefacente sequestrato era abilmente occultato in due panetti avvolti in un involucro ricoperto di una sostanza gialla con forte odore caratteristico di zolfo e a sua volta fasciati con il classico nastro adesivo da imballaggio. Lo stratagemma, al pari di altre tecniche artatamente poste in essere per dissimulare il trasporto di sostanze stupefacenti, non è tuttavia servito per ingannare i cani antidroga. I due arrestati, dopo le operazioni di rito, sono stati condotti presso la casa circondariale di Lamezia Terme, a disposizione della competente a. g.


18 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA Puntuale e dettagliata la fotografia scattata dal Rapporto sulla legislazione calabrese 2007. Produzione normativa in aumento

Regione bersaglio dei ricorsi governativi Chiarella: «Esiguo il numero di leggi sui servizi alla persona e alla comunità» REGGIO CALABRIA — Un significativo aumento della produzione legislativa, con l’approvazione di 12 leggi in più rispetto al 2006; una maggiore corposità degli interventi normativi rispetto a tutti gli indicatori di misura (articoli e commi); un più ponderato esame ed approfondimento dei provvedimenti, desumibile anche dalla maggiore durata dell'iter fino all'approvazione. Sono questi gli aspetti più salienti del Rapporto sulla legislazione calabrese 2007, reso noto dal presidente della Commissione per la qualità e fattibilità delle leggi, Egidio Chiarella, insieme ai componenti dello stesso organismo, Giulio Serra, Francescantonio Stillitani, Maurizio Feraudo e Gesuele Vilasi. Curato dal settore legislativo del Consiglio regionale e stampato in volumetto, il Rapporto 2007 spiega Chiarella - «è frutto di un’analisi rigorosa e puntuale. Chiaro, facilmente consultabile, il testo offre un quadro completo del lavoro compiuto lo scorso anno dalla massima Assise calabrese». Copia del dossier sulle leggi regionali dell'anno 2007, è stata trasmessa alla Deputazione calabrese, ai Sindaci, agli Enti locali, alle Associazioni che hanno una relazione diretta o indiretta con la Regione Calabria e, per la prima volta, anche alle maggiori biblioteche calabresi. «Pur riproducendo impostazioni di fondo e contenuti dei rapporti 2005 e 2006, quello

2007 - spiega Chiarella - presenta significativi elementi innovativi. Rispetto ai precedenti, infatti, il nuovo testo è più ricco sia sotto il profilo statistico-quantitativo, che sotto l'aspetto dell’approfondimento dei contenuti dell'intera produzione normativa. Tutto questo si è reso possibile attraverso l'introduzione di nuovi elementi d’analisi. Tra questi, ricordiamo, le tabelle recanti schede informative sintetiche delle leggi approvate con relativo iter legislativo (analogo lo schema per la produzione regolamentare); l’analisi dell’iniziativa legislativa; l’inserimento di un paragrafo sui rapporti interistituzionali e infine un capitolo dedicato alle leggi che hanno dato, fin qui, attuazione a previsioni statutarie. «Ma scendendo nel dettaglio, vediamo - dice Chiarella - quali sono i dati e le peculiarità riscontrati nel rapporto 2007. Operando un distinguo in funzione del soggetto proponente, risulta che le proposte della Giunta hanno avuto un iter pari a 135 giorni mentre quelle di origine consiliare, 153 giorni». Passando ad esaminare i contenuti della legislazione regionale 2007, «l’analisi - spiega il presidente della commissione consiliare - evidenzia come le leggi più numerose siano quelle riconducibili al macrosettore “Ordinamento istituzionale” che, con dieci leggi approvate pari al 34%, incrementa la percentuale, rispetto al

va". Altro elemento analizzato è quello della tecnica di redazione dei testi di legge. Secondo Chiarella, si è riscontrata la tendenza, da parte del legislatore regionale, ad utilizzare in misura quasi paritaria, sia la tecnica del testo misto che quella del testo nuovo (rispettivamente 14 e 11 leggi), mentre solo 5 provvedimenti sono riconducibili alla tipologia della tecnica della novella. Per quanto riguarda la produzione normativa di secondo grado, l'anno 2007 ha visto l'approvazione di 6 regolamenti: due in più rispetto al precedente anno. L’analisi dei progetti di legge presentati nell’ottava legislatura occupa tutta la seconda parte del Rapporto. Sono 266 i progetti di legge presentati in questi primi trentadue mesi, classificati per proponente, tipologia normativa, macrosettore e Commissione assegnataria. «Dall'analisi - secondo Chiarella emerge il diverso peso nel processo legislativo del Consiglio regionale rispetto alla Giunta: netta è la prevalenza delle leggi di iniziativa consiliare (208 leggi, pari al 79%) rispetto a quelle promosse dalla Giunta regionale (56 leggi, pari al 21%)». «Alla preponderanza consiliare nella fase dell'iniziativa non corrisponde però un adeguato tasso di successo. Si rileva, infatti, che le proposte di iniziativa della Giunta sono destinate ad un successo maggiore rispetto a

quelle del Consiglio (53% contro 11%)». La terza parte del Rapporto si occupa del contenzioso costituzionale tra Governo e Regione Calabria. «Pur in un quadro generale di sostanziale miglioramento del tasso di litigiosità, questo - sostiene Chiarella - rimane ancora elevato e la Regione Calabria continua a risultare fra quelle maggiormente colpite dai ricorsi governativi». Nell’anno preso in considerazione, su trenta leggi approvate ne sono state impugnate sette, con una percentuale pari al 23%. «I motivi - secondo il presidente dell'organismo - possono essere ricondotti soprattutto alla perdurante incertezza del quadro normativo costituzionale che ancora non è stato adeguato alla riforma del titolo V della Costituzione». Nella quarta ed ultima parte, infine, vengono illustrate, brevemente, quattro leggi che, fin qui, hanno dato attuazione a previsioni statutarie. Si tratta dei provvedimenti che hanno istituito il Consiglio regionale delle Autonomie locali, (art. 48 dello Statuto), il Consiglio regionale dell’Economia e del Lavoro (Crel) - Articolo 56 Statuto - la Consulta Statutaria e le Disposizioni sulla partecipazione della Regione Calabria al processo normativo e comunitario e sulle procedure relative all'attuazione delle politiche comunitarie. (Agi) .

CATANZARO — Si è svolta, ieri, all’as-

I sindacati contestano l’esito della vertenza venuto fuori dalla riunione di ieri in Assessorato

A Cgil Cisl e Uil pubblico impiego regionali «non è rimasto che prendere atto della ennesima scorrettezza della giunta regionale che ha deliberato senza informazione preventiva senza concertazione, senza rispettare i protocolli di relazioni sindacali regionali e le norme contrattuali e nel merito “incasinando” ancor più la vertenza che riguarda i cittadini calabresi disagiati e 600 lavoratori e sopprimendo un servizio essenziale per il sociale calabrese». Il sindacato unitario ha già avanzato richiesta di audizione alla commissione bilancio del consiglio regionale, «riservandosi ogni altra iniziativa legale per tutelare le proprie prerogative e i diritti dei lavoratori».

sessorato regionale alla Salute, una riunione convocata per approntare una soluzione ai problemi legati al trasferimento dei 600 lavoratori del servizio regionale di équipe socio-psicopedagogico. Ne danno notizia i sindacati che esprimono un giudizio negativo sull’esito del vertice. «L’incontro è scritto in una nota - si è rivelato utile solo a Cgil, Cisl e Uil per prendere atto che la Giunta regionale con un enne-

Egidio Chiarella

2006, di 18 punti, seguite da quelle del macrosettore “Territorio, ambiente ed infrastrutture” con 6 leggi pari al 20% delle leggi approvate. Mentre, con 5 leggi ciascuno, (pari al 16%) seguono i macrosettori della “Finanza regionale” e “Multisettore”. Esiguo risulta il numero di leggi del macrosettore “Servizi alla persona e alla comunità” e “Sviluppo economico e attività produttive”, rispettivamente con 3 e una legge (pari al 10 e 3 per cento del totale). Con riguardo alla “tipologia normativa” prevalgono nettamente le leggi di “Settore” e di “Bilancio”, in numero pari a nove leggi ciascuno, che coprono il 60% della produzione normativa totale. Per il resto, sono state approvate 7 leggi di "Manutenzione", 3 di tipo "Istituzionale" mentre con una sola legge ritroviamo quelle di tipo "Provvedimentale" ed "Abrogati-

«Soppresso il servizio psico-pedagogico» simo colpo di mano aveva già deciso e deliberato un provvedimento che, a parere del sindacato unitario, complica ancor più la annosa vicenda, mischiando le carte e aprendo ulteriori, possibili contenziosi con i lavoratori.

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA c.da Bitonto - 89900 Vibo Valentia - Tel: 0963/997111SETTORE I° AFFARI GENERALI

ESTRATTO BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA STAZIONE APPALTANTE: Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia - c.da Bitonto - tel. 0963/997111 - Fax 0963/997219 OGGETTO: Servizio di assicurazione responsabilità civile terzi RCT e Prestatori di lavori (RCO). PROCEDURA DI GARA: Aperta, ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs.163/06, da esperire ai sensi dell’art. 82 comma 2 lettera b) del citato Decreto prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara art. 86 commi 1-3 D.Lgs 163/06 s.m.i; Importo dei lavori a base di gara: € 900.000,00; TERMINE DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE: Termine presentazione offerte 12 gennaio 2009 alle ore 12,00; Apertura offerte ed esame documenti: seduta pubblica presso sede Amministrazione sita in loc. Bitonto alle ore 11,00 e seguenti del giorno 13 gennaio 2009; SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: Imprese di Assicurazione non commissariate autorizzate ad operare nel territorio italiano e nel ramo afferente la copertura sopraindicata. E’ inoltre consentita la partecipazione a concorrenti con sede in altri stati membri dell’Unione Europea alle condizioni di cui all’art. 47, del D.Lgs n. 163/2006 ovvero ai sensi dell’art. 38, comma 5, dello stesso decreto. DURATA DEL CONTRATTO: anni uno a decorrere dalla stipula del contratto ll bando e disciplinare di gara sono disponibili sul sito Internet www.provincia.vibovalentia.it e sul sito internet della regione Calabria; Vibo Valentia, li 21 novembre 2008 Il Dirigente Dott.ssa Edith Macrì

Nella delibera di Collegato alla legge finanziaria regionale 2009, art.18 comma 4, è previsto - continuano i sindacati - che i 600 lavoratori vengono, sì, trasferiti alle Aziende Sanitarie Provinciali, per come prevede il maxiemendamento legge 9/2007, ma non per svolgere le funzioni legate al servizio, bensì mere funzioni amministrative non collegate né alle funzioni precedentemente svolte e neanche al titolo di studio. Di fatto - si fa notare - viene definitivamente soppresso il servi-

zio Socio-psico-pedagogico regionale che, pur nelle difficoltà e nel caos organizzativo era stato l'unico a disposizione dei calabresi nel territorio da vent’anni a questa parte; non viene trovata soluzione alla situazione di precarietà giuridica di questi lavoratori che quotidianamente vedono messo in discussione da sentenze il loro rapporto di lavoro con la Regione; si aggrava il servizio sanitario regionale di oltre 19 milioni di euro (tale è il costo del personale)».

Secondo uno studio pubblicato sul Sole 24Ore è al femminile il 25% delle imprese calabresi

Lavori in rosa, al Sud imprese in diminuzione CATANZARO — Il 25,51% delle im-

prese calabresi è rappresentato da aziende femminili. E’ quanto emerge da una ricerca pubblicata ieri dall'inserto Sud de Il Sole 24 ore. Nel sud dell’Italia il primato per le aziende femminili spetta alla Basilicata con 29,52%. Seguono poi la Campania con il 28,57%, la Sicilia con il 25,87%, la Calabria con il 25,52% ed infine la Puglia con il 24,66%. Secondo l’ultima rilevazione Unioncamere, a giugno 2008 il Meridione è l’unica area del Paese in cui è diminuito anche il numero delle imprese femminili (1.142 in meno rispetto a un anno prima), ma in termini percentuali il calo è stato limitato a un - 0,25%,

contro il - 0,61% nel totale delle aziende operanti nelle sue regioni. Il Sud mantiene la più alta quota di imprese femminili sul totale: il 26,64%, contro il 25,23% del Centro, il 22,31% del Nord-Ovest e il 21,28% del Nord-Est. Altri dati. E’ Cosenza la provincia calabrese che fa registrare il maggior numero di protesti. E' quanto emerge sempre dall'inserto Sud de Il Sole 24 ore. Da gennaio ad ottobre di quest'an-

Va a Cosenza il record calabrese per numero di protesti

no il numero dei protesti in provincia di Cosenza è stato di 16.606 effetti per un importo complessivo di 41 milioni 744 mila euro. Rispetto all’anno scorso cè stata una riduzione del 21% del numero di protesti e del 21,8% dell'importo. In provincia di Reggio Calabria i protesti sono stati 14.761 per un importo pari a 34 milioni di euro. Rispetto all’anno scorso si è avuto una riduzione del 4,9% degli effetti e dell’1,8% delle somme. Seguono poi la provincia di Catanzaro con 10.487 protesti ed un importo di 29 milioni 577 mila euro; Crotone con 6.217 protesti (20 milioni di euro) ed infine Vibo Valentia con 3.530 protesti (9 milioni di euro). (Ansa) .


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 19

CALABRIA EUROPEE Il consigliere regionale Francesco Galati boccia l’ipotesi di una lista socialista autonoma e spinge nell’intesa con Berslusconi

«Il Nuovo Psi sarà alleato del Pdl» «La sfida più importante è chiudere l’esperienza fallimentare del centrosinistra alla Regione» CATANZARO — «L’ipotesi di presen-

tare alle Europee una lista socialista sganciata dai due schieramenti non trova concorde la stragrande maggioranza degli iscritti e dei militanti del Nuovo Psi calabrese. L’evoluzione del quadro politico nazionale, con la formazione di due grandi soggetti politici pluralisti, non ammette tentativi velleitari, incoerenti, senza alcuna prospettiva. Se il Nuovo Psi deciderà di misurarsi alle Europee col proprio simbolo, lo dovrà fare senza rinnegare la sua scelta di fondo, quella di schierarsi con l’alleanza liberale e riformista guidata da Silvio Berlusconi». E’ quanto dichiara in una nota Francesco Galati, capogruppo del Nuovo Psi in Consiglio regionale. CROTONE — Piantare un albero per

ogni neonato. E’ questa l’iniziativa che l’amministrazione comunale di Crotone ha messo in campo per dare un segno concreto che la qualità della vita è strettamente legata a quella della natura. «Si partirà annuncia un comunicato - con la messa a dimora di duecentocinquanta alberi in varie zone della città. L’amministrazione riprende in questo modo il dettato di una normativa dei primi anni Novanta che prevede che ogni comune piante per ogni neonato un albero nel territorio comunale». «Piantare un albero per ogni bambino nato - dichiara il sindaco Peppino Vallone - è una opportunità che ci viene offerta di arricchire di tanti spazi verdi la nostra città. Abbiamo deciso di cominciare da Tufolo - aggiunge il sindaco Vallone - con la messa a dimora degli alberi perché è una zona della città ad alta densità abitativa che necessità CATANZARO — «Dopo il grave epi-

sodio avvenuto nell'Istituto Darwin di Rivoli in provincia di Torino, è allarme sicurezza nelle scuole anche in Calabria. Da tempo il nostro Istituto ha considerato il problema ed a tale scopo ha stanziato nel corso del triennio 2007/2009 cento milioni di euro da destinare alle scuole in ambito nazionale». E’ quanto dichiara in una nota il direttore reCATANZARO — Un volume uni-

co per raccogliere le linee guida della pianificazione regionale, il protocollo d'intesa per il governo del territorio e la legge urbanistica della Calabria, «per consentire a tutti una consultazione agile di tutti gli strumenti urbanistici esistenti in Calabria». Il progetto è stato presentato ieri mattina dall’assessore regionale all’Urbanistica e Governo del territorio, Michelangelo Tripodi, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Catanzaro. Una raccolta che arriva, come ha evidenziato Tripodi, «in una nuova fase per redigere i piani urbanistici in tutta la regione, e questo vuole essere uno strumento per chi dovrà attuare le norme in materia di urbanistica». Alla presentazione del volume erano presenti anche il dirigente generale del dipartimento Urbanistica e Gestione del territorio, Rosaria Amantea, la responsabile della segreteria tecnica del Quadro territoriale regionale, Maria Grazia Buffon, oltre agli assessori provinciali all’Urbanistica

«Abbandonare la prospettiva di costruire all’interno del PdL un’area politico-culturale socialista e riformista - peraltro già presente massicciamente in Forza Italia - sarebbe - continua Galati - un clamoroso suicidio politico. Ancora più incomprensibile apparirebbe agli occhi degli iscritti e dei militanti del Nuovo Psi calabrese un accordo di vertice proprio con coloro che hanno sistematicamente, ma invano, perseguito l’annullamento del partito. Con i campioni del trasformismo e delle giravolte politiche, il corpo sano del Nuovo Psi calabrese non vuole avere nulla a che fare». «Sono certo - afferma l’esponente del Nuovo Psi - che Stefano Caldoro, che ha avuto il merito di difen-

dere il simbolo del partito proprio dalle disinvolte manovre di corridoio di chi conta ormai poco sul piano elettorale, non cadrà in questo tranello e garantirà la coerenza delle scelte. Il posto dei socialisti è nell’area moderata e riformatrice del Popolo delle Libertà. Collegare tra di loro le varie esperienze socialiste, creare una “rete riformista” tra club, associazioni, singole personalità, contribuire alla nascita del Pdl quale soggetto politico pluralista e democratico: ecco il compito che il Nuovo Psi dovrà sviluppare a livello nazionale e a livello regionale». «Alle prossime amministrative di primavera - afferma Galati -, presenteremo liste del Nuovo Psi alleate del Pdl, mentre per quanto ri-

guarda le europee bisognerà scegliere se presentare il simbolo di partito per affermarne la presenza sul territorio (e con l’obiettivo, ferma restando l’attuale legge elettorale, di eleggere almeno un deputato europeo) oppure se schierare candidati socialisti nelle liste del PdL. Ma la sfida più importante riguarda il futuro della Regione dove, tra poco più di un anno, il Pdl dovrà essere in grado di chiudere la fallimentare esperienza di Loiero e del centrosinistra e proporre ai calabresi una nuova prospettiva di sviluppo. In questa direzione, il Nuovo Psi spingerà gli alleati a definire, al più presto, una piattaforma programmatica e l'indicazione del candidato presidente».

Iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale della Città pitagorica

re al verde pubblico Antonella Rizzo - che quanto messo in atto del Comune trovi condivisione da parte cittadini anche con il rispetto e la tutela delle piante che “affidiamo” ai bambini. Quanto predisposto corrisponde ad un obbligo-necessità che è quello di raggiungere insieme normali livelli di vivibilità ambientale. Nella scelta - aggiunge Rizzo - che abbiamo effettuato abbiamo privilegiato qualità di alberi che, crescendo, daranno anche una uniformità visiva a chi percorre le strade. Abbiamo tenuto conto, inoltre, della tipologia di piante già esistente». Quella messa in campo dall’amministrazione comunale - si fa rileavre - non è la prima azione di tutela del verde pubblico. Recentemente sono state restituite all'originario stato di “servizio” tutte le palme che si trovano in città, in particolare su Via Falcone e sul lungomare cittadino. (Agi).

Francesco Galati

Un albero per ogni bimbo nato: Crotone fa pace con la natura sempre più di spazi verdi, ma altre strade e quartieri della città saranno interessati da questa iniziativa. Naturalmente - aggiunge il sindaco Vallone - questa azione non si pone l'ambizione di risolvere il problema del verde nella sua complessità, ma è un segnale che vogliamo lanciare circa l'importanza vitale che il verde ha nella nostre città». Ed a questo riguardo il Sindaco sottolinea la valenza di analoghe iniziative che «sono state intraprese da associa-

zioni ambientaliste che hanno sottolineato l'importanza del verde piantando alberi presso alcune scuole della città. Ogni neonato - assicura - avrà dunque il suo albero». L’amministrazione comunale per concretizzare l’evento rilascerà, nel corso di un momento pubblico che si terrà a conclusione della messa in opera delle prime duecentocinquanta piante, a tutti i genitori di bambini, che non hanno compiuto ancora il primo anno di

età e che ne faranno richiesta, una speciale carta di identità dove oltre ai dati anagrafici del bambino stesso, sarà indicato anche il luogo della messa a dimora e la tipologia dell’albero. I cittadini interessati potranno fare richiesta all'amministazione comunale per l'intitolazione dell'albero o inviando un fax al numero 0962/21601 o inviando una mail all'indirizzo comunicazione@comune. crotone. it. «Ci aspettiamo - dichiara ’'assesso-

SCUOLE SICURE L’Istituto ha stanziato un fondo nel corso del trennio 2007- 2009

Dall’Inail oltre 1 milione per la Calabria gionale Inail Calabria, Mario Lo Polito. «In Calabria - prosegue Lo Polito - diverse scuole, grazie ai finanziamenti Inail, potranno beneficiare di miglioramenti legati al-

l’adeguamento delle loro sedi alla normativa in materia di sicurezza. I progetti di adeguamento finanziati interessano molte scuole dislocate nelle diverse province della regione, per un to-

tale regionale in termini di budget di 1.655.419.00». «A breve, peraltro - prosegue il comunicato -, è previsto un ulteriore bando con le medesime finalità. Oltre ai casi di sicurezza

URBANISTICA Progetto dell’assessorato regionale al ramo per semplificare l’attività di consultazione

Volume unico con leggi e linee guida

Un momento della conferenza stampa indetta dall’assessore Tripodi

«Per la prima volta in relazione gli strumenti della programmazione con la programmazione finanziaria»

di Cosenza e Crotone, Mari e Liotti. Tripodi ha evidenziato come «più lavoriamo in questo quadro di collaborazione, più diamo un contributo allo sviluppo generale. D’altronde, l’arretratezza degli strumenti urbanistici è uno dei fattori dell’arretratezza della regione». Proprio rispetto alla concertazione tra gli enti, l’assessore regionale ha aggiunto come «a gennaio sarà aperto il confronto sul Qtr regionale con tutti i soggetti coinvolti in questo campo, mentre le Province hanno già avviato il loro lavoro e per quanto riguarda i Comuni, 162 hanno avviato piani associati con una innovazione straordinaria». Per la dirigente del dipartimento Urbanistica, Rosaria Amantea, è fondamentale il lavoro portato avanti in termini di concertazione, considerato anche che con il Qtr «per la pri-

legati agli edifici, va anche considerato che nelle scuole si verificano infortuni per altre cause. I dati per la Calabria anno 2007 sono i seguenti: insegnanti maschi 78, femmine 411 per un totale di 489; studenti maschi 1.161, femmine 763, per un totale di 1.924. La natura più frequente dell'infortunio si individua nella lussazione agli arti sia inferiori che superiori». ma volta lo sforzo è quello di mettere in relazione la pianificazione con la programmazione finanziaria». La responsabile della segreteria tecnica, Buffon, ha invece illustrato il lavoro portato avanti per la realizzazione del volume con la raccolta della normativa in materia, sottolineando che «sono stati raccolti tre strumenti in un unico volume, mentre siamo nella fase in cui i Comuni hanno avviato la redazione dei piani. Si tratta di uno strumento di lavoro - ha concluso Buffon - per affrontare una nuova attività, un volume agile e di facile consultazione». Gli assessori provinciali di Crotone e Cosenza, dal canto loro, hanno voluto richiamare lo spirito innovativo e di collaborazione che si sta registrando in materia di sviluppo del territorio, con la Provincia di Cosenza che già oggi, nella seduta del Consiglio provinciale, approverà il Piano territoriale di coordinamento provinciale. (Agi) .


20 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SANITA’ Un piccolo originario della Calabria viene rimandato indietro perché all’ospedale di Taormina manca il catetere

L’odissea di un neonato calabrese A Bologna il centro disponibile più vicino. Il primario grida allo scandalo PALERMO — Manca il catetere “a

pompa” per effettuare la procedura di Rashkind, un delicato intervento al cuore, e i cardiochirurghi dell'ospedale “S. Vincenzo” di Taormina, nel messinese, rifiutano il ricovero d’urgenza di un neonato di due giorni, affetto da “trasposizione dei grossi vasi”, una cardiopatia congenita incompatibile con la vita. Il piccolo, originario della Calabria, viene così rimandato indietro dalla Sicilia e trasferito d'urgenza in un centro di cardiochirurgia a Bologna. I fatti risalgono a circa un mese fa ma sono stati resi noti solo ora da Carmelo Mignosa, capo dipartimento della cardiologia medicoROMA — «Si chiede di saper dal Governo quali misure urgenti intenda adottare per scongiurare il blocco del servizio garantito finora dalle società (che gestiscono il mercato delle intercettazioni, ndr), che produrrebbe un danno gravissimo alle indagini più delicate di cui si stanno occupando diverse procure italiane e diverse Direzioni distrettuali antimafia». E’ quanto si chiede nella interpellanza urgente a risposta scritta indirizzata al Presidente del Consiglio e al Ministro di Giustizia dai parlamentari Francesco Laratta, Salvatore Vassallo, Chiara Braga, Enrico Farinone, Pierangelo CATANZARO — In relazione all’andamento dei mercati dei prodotti agricoli, il presidente della Copagri-Calabria, Carmelo Vazzana, in una nota parla di «seria preoccupazione, in tutte le filiere e in particolare in quella dell’olio di oliva» dettata dalla «caduta esponenziale dei prezzi che falcidia i redditi delle aziende e ne compromette la continuità produttiva ed eco-

chirurgica pediatrica del “S. Vincenzo", che ha inviato una lettera ai dirigenti dell’Asl di Messina, all’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo e al direttore dell'unità operativa di neonatologia degli Ospedali riuniti di Reggio Calabria, per «denunciare dice Mignosa - questo scandalo». «L’ospedale di Taormina - continua - è un centro di eccellenza della cardiochirurgia, l’unico in grado di ricoverare e trattare ogni tipo di urgenza-emergenza neonatale e pediatrica. Il nostro dipartimento “copre” tutta la Sicilia orientale e la Calabria. Per questo non è ammissibile rifiutare un ricovero d'urgenza di un neonato, con il rischio di vita,

perché manca un catetere: un vero salvavita necessario per il trattamento clinico del paziente». Per Mignosa «l’assurdità è stata che c’era la disponibilità di posti letto ma non abbiamo potuto fare altro che rimandarlo indietro. Non si poteva, infatti, aspettare che arrivasse la nuova fornitura di cateteri, richiesta da circa un mese, perché il piccolo stava diventando cianotico. Per questo è stato trasferito immediatamente a Bologna, il più vicino centro disponibile». La trasposizione dei “grossi vasi” è una patologia che interessa l’aorta e l’arteria polmonare che sono invertiti non permettendo una buona ossigenazione del san-

gue. «Con il catetere si crea - continua - un “canale” tra le due arterie in modo da fare circolare correttamente il sangue. Questo deve essere fatto al massimo entro 48 ore dalla nascita del bambino». Per Mignosa «la causa del mancato approvigionamento dei cateteri è la lentezza burocratica con cui si effettuano i rifornimenti: l’ospedale inoltra la richiesta all’Asl e da lì in “tempi brevi” dovrebbe arrivare il materiale. Il problema è che le richieste del nostro Centro dovrebbero seguire un iter più veloce, una corsia preferenziale: ma questo non accade con le conseguenze sotto gli occhi di tutti».

Interpellanza al Governo per chiedere misure urgenti a fronte dei debiti statali nei confronti delle società del settore

le ordinate dai magistrati calabresi sulla ‘ndrangheta del dopo-Duisburg; le inchieste siciliane sui grandi latitanti della mafia; quelle milanesi sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia lombarda; quelle volute dai magistrati di Firenze, Bologna, Torino, Milano sul terrorismo islamico». «Di fatto - si legge nella interpellanza - si bloccherebbero le indagini telefoniche, ambientali, gps, video, di tre quarti delle procure italiane e di quasi tutte le sedi di Direzione distrettuale antimafia. E per il momento niente fa pensare che la situazione potrebbe sbloccarsi».

Foto generica

«Intercettazioni a rischio paralisi» Ferrari, Salvatore Piccolo e Doris Lo Moro. «Da notizie diffuse dalla stampa nazionale , risulta agli interpellanti - è la premessa contenuta nella interpellanza - che esista un debito di 140 milioni di euro che lo Stato italiano deve pagare entro il 1˚ dicembre 2008; i creditori sono Research control systems, Area e Sio, le tre società lombarde che gestiscono in Italia oltre il 70% del mercato del-

le intercettazioni telefoniche e ambientali. Gli amministratori delegati delle tre aziende si sono recati nei giorni scorsi a Roma, al ministero della Giustizia, per consegnare una lettera che spiega il “gravissimo dissesto finanziario” delle loro aziende e che promette la paralisi delle inchieste nella maggior parte delle procure d’Italia. “Permanendo questa situazione del blocco dei pagamenti - c’è scritto nella

lettera - i nostri servizi non potranno più essere garantiti a partire dal 1° dicembre”. Questo - avvertono i parlamentari -, secondo le informazioni, comporterebbe il blocco delle intercettazioni per le indagini sul clan dei casalesi e quindi sugli uomini che hanno giurato vendetta contro lo scrittore Roberto Saviano. Ma sarà la fine delle intercettazioni per altre indagini relative a fatti molto gravi: quel-

FILIERA DELL’OLIO La Copagri plaude alla iniziativa dell’assessore Pirillo per il rilancio del comparto

«Bene gli acquisti di Stato» nomica». «Di fronte alla gravità di questa situazione, va dunque apprezzata - prosegue la nota - l’iniziativa assunta dall’assessore all’Agricoltura della Regione

Calabria, Mario Pirillo, di sostenere il mercato, nella fattispecie attraverso l’acquisto da parte dello Stato di un adeguato quantitativo di olio da destinare ad aiuti alimentari. Una

iniziativa - viene sottolineato da Copagri -, che pur dovendo ancora essere discussa nei suoi aspetti di merito (tipologia del prodotto suscettibile di ammasso, prezzo pagato per esso,

etc.), va valutata in linea di principio favorevolmente e a cui la Copagri, di concerto con le organizzazioni di produttori olivicoli aderenti darà sostegno, con la partecipazione di una sua nutrita delegazione di olivicoltori che, in pullman, convergerà nel sit-in unitario che si terrà domani (oggi per chi legge, ndr) davanti al ministero dell’Agricoltura».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 21

CALABRIA OPERAZIONE PERSEUS Grande fermento ieri negli uffici della Procura di Crotone dove si sono predisposti gli atti per la richiesta di convalida dei fermi

’Ndrangheta, rintracciato Guerino Megna Oltre alla Calabria l’inchiesta si sta allargando ai funzionari di Ministero e dell’Unione europea CROTONE — Grande fermento ieri mattina negli uffici della Procura di Crotone dove i magistrati della Dda di Catanzaro hanno chiesto la convalida dei fermi al Gip di Crotone. Ieri sera è stata rintracciata dalla Polizia a Bologna una delle persone che si erano sottratte alla cattura. Si tratta di Guerino Megna, crotonese di 39 anni, fratello di Luca Megna, il boss dell'omonima cosca della frazione Papanice assassinato alla vigilia di Pasqua in un sanguinoso agguato in cui è rimasta ferita anche la figlioletta di 5 anni. Guerino Megna era ricoverato in un ospedale di Bologna dove gli agenti dello Sezione criminalità organizzata della squadra Mobile lo hanno rintracciato e arrestato. L'uomo è accusato di associazione mafiosa e traffico di stupefacenti. Al momento delle 24 persone raggiunte dal fermo di polizia giudiziaria emesso dalla Dda di Catanzaro ne risultano irreperibili ancora tre, tutte di Papanici. L'indagine, intanto, sta proseguendo in modo incalzante. In modo particolare l'aspetto al quale è rivolto maggiore attenzione è quello relativo ai rapporti tra la criminalità organizzata ed esponenti politici di Crotone. Gli inquirenti stanno iniziando anche accertamenti e verifiche sui documenti, telefoni cellulari e computer sequestrati durante le undici perquisizioni nei confronti di politici, funzionari di Ministero e dell'Unione europea che sono indagati nell'inchiesta ed in modo particolare per la vicenda relativa alla mega struttura turistica Europaradiso. Gli investigatori hanno iniziato a controllare il materiale proveniente dalle perquisizioni compiute in Calabria e si è in attesa che arrivi quello sequestrato ad indagati che vivono in altre regioni. Per la realizzazione della mega struttura turistica Europaradiso, la cosca di Leo Russelli avrebbe imposto le imprese che dovevano eseguire i lavori. Il particolare emerge dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Domenico Bumbaca, riportate nel decreto di fermo per gli esponenti delle cosche del crotonese. In particolare il collaboratore ha riferito di alcune cene tra esponenti delle cosche ed il capogruppo del Pd in consiglio comunale di Crotone, Giuseppe Mercurio. Bumbaca ha raccontato ai magistrati della Dda che “nel corso di varie ce-

Crotone, Marina Sereni si difende Marilina Intrieri rincara la dose CROTONE — «Consigliai a Marilina

La conferenza stampa di martedì

ne svolta tra appartenenti alla cosca dei papaniciari e Giuseppe Mercurio si discuteva più volte del progetto di realizzazione di Europaradiso. Mercurio - prosegue Bumbaca - si era impegnato personalmente con Leo Russelli ad occuparsi, una volta eletto, del progetto. Russelli intendeva acquistare a prezzi modesti terreni agricoli che, una volta approvato il piano per la realizzazione di Europaradiso, diventavano edificabili, per cui il loro valore economico sarebbe lievitato enormemente. Inoltre, i lavori di costruzione dell'imponente complesso turistico sarebbero stati affidati a ditte imposte da Russelli". E sugli investimenti della ’ndrangheta, per l'acquisto di locali commerciali di prestigio in diverse città italiane al fine di riclare i suoi capitali, si stanno muovendo nuove indagini. Su questa ipotesi, a quanto si apprende, indaga la procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria in collaborazione con i magistrati di diverse città italiane del centro e del nord. Nel mirino dei clan sarebbe finito anche lo storico 'Cafè de Paris' di via Veneto, a Roma. La notizia è stata evidenziata ieri dal quotidiano "La Repubblica", ma già nei giorni scorsi l'attività investigativa condotta dalla Guardia di Finanza nella capitale aveva fatto emergere l'acquisto da parte di uomini legati ai principali clan della mafia calabrese del ristorante 'Alla Rampa', di piazza di Spagna, ai piedi della scalinata di piazza Mignanelli. Le indagini, a quanto si

apprende, sarebbero state estese a diverse città italiane con le quali la Dda di Reggio Calabria sta collaborando al fine di individuare i canali di riciclaggio del denaro incassato dai clan attravetrso le attività illecite, in particolare il traffico di droga. L'udienza davanti al tribunale di Roma (sezione delle misure di prevenzione) per l'esame della richiesta avanzata dal pm Salvatore Vitello di sequestrare il ristorante "Alla rampa", e vietare il soggiorno nella capitale ai titolari della società che gestisce il locale (Cesare Romano Pasquali e gli omonimi Domenico Giorgi, uno del '60, l'altro del '63) è fissata per il 9 dicembre. La procura ritiene che i tre siano in qualche modo legati al gruppo calabrese Pelle-Vottari e quindi "pericolosi socialmente". Dagli accertamenti eseguiti dagli investigatori risulta che il valore del ristorante sarebbe stato risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati da che ne avrebbe il controllo. Di diverso avviso la difesa che ha prodotto al tribunale ampia documentazione da cui emerge "la liceità e la legittimità dei flussi di denaro provenienti dalla Germania, in relazione ad attività da tempo avviate a Erfurt, tutti dichiarati fiscalmente in modo corretto e trasparente". Al vaglio degli inquirenti della Dda, che da tempo indaga sulle infiltrazioni mafiose nella capitale, ci sono altre posizioni e non è escluso che possano essere richieste misure di prevenzione per altri immobili appartenenti a persone sospettate di collegamenti con la criminalità organizzata.

CROTONE Dalla Regione l’intervento del presidente Loiero, dei consiglieri Adamo e Guccione e dell’assessore Tripodi

«Su Europaradiso avevamo visto bene» CROTONE — «Su Europaradiso abbiamo visto bene e, contro pressioni di ogni tipo, la giunta ha detto no. Un no deciso. Difficile anche da pronunciare davanti alla promessa di 10 mila posti di lavoro. Dopo l'indagine e gli arresti per il megavillaggio tanto a cuore alle cosche, siamo ancor più soddisfatti di quel no». Parla dopo aver letto passi dell'ordinanza che ha messo a nudo un sistema mafioso ruotante attorno all'affare del villaggio turistico ideato da un imprenditore israeliano, il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero: «Un lavoro egregio quello della magistratura che - commenta - grazie all'acume investigativo della polizia è riuscita a mettere a nudo la rapina e la violenza che si intendeva consumare ai danni della Calabria. L'imprenditore e tutto il contorno di persone che lo accompagnava non ci hanno mai convinto della bontà dell'iniziativa. Nè ci hanno mai impressionato, nel caso specifico, le ripetute manifestazioni, i pullman carichi di dimostranti sotto la sede della giunta, le tante pro-

teste che puntavano a farci cambiare idea. Quello che avevamo pronunciato era un no ragionato, convinto, senza se e senza ma come sottolineato all'epoca dai giornali. Oltretutto il progetto era palesemente incoerente, anzi contrastante con le linee di sviluppo turistico della regione. Per quell'area sarebbe stato un disastro, l'impatto ambientale stravolgente. Dire di no, come abbiamo fatto, era allora un dovere. C'è da complimentarsi ora con inquirenti e magistrati per l'importante lavoro portato a compimento». «L'iniziativa della magistratura a Crotone su Europaradiso conferma il quadro delineatosi a suo tempo e che ha motivato il netto diniego all'approvazione del progetto». Lo afferma il capogruppo alla Regione del Pd, Nicola Adamo. «Oggi - dice Adamo - comincia ad essere tutto più chiaro, ma a suo tempo abbiamo dovuto sostenere una intensa campagna di orientamento. A nessuno oggi può sfuggire lo sforzo, sostenuto con decisione e determinazione dall'on. Marco Minniti, teso a fronteggia-

re l'azione di chi a Crotone puntava su interessi diffusi e su suggestioni di massa per illudere che una svolta di benessere e di crescita economica fosse dietro l'angolo». Anche Carlo Guccione (Ds), ricorda come l'atteggiamento del suo partito su Europaradiso fu netto e chiaro. «Nel dicembre 2006 - dice Guccione - convocai io stesso una riunione della direzione provinciale del partito di Crotone e fu esplicito il no ad Europaradiso». «Quello che non deve sfuggire a nessuno è lo straordinario valore della decisione assunta a suo tempo dalla Giunta regionale che ha sonoramente bocciato il progetto di Europaradiso, nonostante le pesanti pressioni e le spinte populistiche. Senza quella importantissima decisione, infatti, ci troveremmo di fronte alla realizzazione di un’opera faraonica e inutile e a un intreccio inquietante tra mafia e politica che avrebbe creato un danno paesaggistico e ambientale di devastanti proporzioni». E’ il commento di Michelangelo Tripodi, assessore regionale all’Urbanistica».

Intrieri di rivolgersi alla magistratura»: così la vicepresidente dei deputati del Pd, Marina Sereni, in relazione alle recenti vicende giudiziarie che hanno portato all'incriminazione di esponenti politici e amministratori della provincia di Crotone. «L’on. Marilina Intrieri - dice Sereni - mi chiama in causa affermando di non essere stata creduta quando denunciò la situazione presente nel suo territorio. Voglio precisare che nella primavera 2006, quando l'onorevole Intrieri, come afferma, mi consegnò una nota con le sue valutazioni sui rapporti tra la criminalità organizzata ed esponenti politici calabresi, da vicepresidente del gruppo L'Ulivo della Camera dei deputati e vista la gravità di quanto denunciava, le consigliai di recarsi alla magistratura. Non so se l'onorevole Intrieri abbia seguito il mio consiglio». Ma l’on. Marilina Intrieri, a proposito di quel colloquio, dichiara: «In riferimento alla nota dell’on. Marina Sereni, con cui mi ricordava il suo suggerimento di andare dagli organi inquirenti per i gravi fatti relativi all’intreccio tra ‘ndrangheta, politica e imprenditoria a Crotone, voglio dire che dai magistrati ero già andata a tutela della mia persona e della mia famiglia. A Lei mi ero rivolta quale segretario organizzativo dei Ds e consegnai non una valutazione, ma una nota con i nomi ed i cognomi dei rappresentanti dei clan di Papanice, che stavano venendo candidati nelle nostre liste dai dirigenti locali. Quando Ella mi rispose di ricorrere alla magistratura, ebbi la chiara sensazione delle difficoltà che aveva nel ruolo affidatole. Avrebbe dovuto e potuto intervenire per impedire la candidatura dei Russelli e dei Carcea (Megna), poi eletti per “tutelare la vicenda di Europaradiso”, ma non lo fece. Da allora non posso nascondere che il mio giudizio su di Lei cambiò. D’altronde, -prosegue marilina Intrieri - quella nota la consegnai nello stesso momento in aula agli on. Lumia e Laganà della Commissione

Antimafia, che non avranno nessuna difficoltà per il loro alto profilo morale a confermare il contenuto della nota, e all’on. Minniti, che allora era seduto nel banco del Governo. Non era un dossier, erano i nomi ed i cognomi di uomini dei clan che si stavano infiltrando nelle istituzioni della mia città, attraverso il nostro partito. Copia di questa nota consegnai anche alla sen. Silvana Amati, responsabile degli enti locali dei Ds, con la quale collaboravo nel partito. Oggi, se l’on. Sereni mi avesse ascoltato ed avesse agito, il nostro partito avrebbe potuto vantare, nei confronti delle altre forze della destra, quella superiorità rispetto al principio di legalità che è stato sempre un caposaldo delle forze cattoliche e socialiste». Franco Brunoe Franco Laratta intervengono per difendere Minniti: «In tutta la vicenda ‘Europaradiso’ la posizione del Pd nella sua interezza e di Minniti più specificatamente è stata nettissima. Per cui appaiono assolutamente infondate le accuse a Minniti da parte della Intrieri con dichiarazioni pubbliche e interviste ad organi di informazione. L’on. Minniti ha stilato le liste dei candidati del Pd alle ultime elezioni politiche, con un rigore addirittura eccessivo».

Pino Commodari (Prc) «L’inchiesta della Magistratura di Crotone, sulla costruzione del villaggio turistico Europaradiso a Crotone, che ha portato agli arresti di uomini politici, tecnici, componenti della ‘ndrangheta da ragione a quanti, tra cui noi, si sono battuti in questi anni contro la realizzazione di un mostro edilizio, monumento allo scempio ambientale e alla devastazione paesaggistica, nettamente antitetica all’idea di sviluppo sostenibile che proponiamo. Ricordiamo che gli stessi soggetti che ci siamo battuti contro la sua costruzione, avevamo denunciato possibili infiltrazioni mafiose nel contesto della sua realizzazione. Avevamo visto giusto noi. Oggi la paternità delle lotte e della denuncia tentano di attribuirsela in molti senza avere avuto merito».

Pubblicità

Scoperto negli U.S.A. il preparato ad uso topico che favorisce l’erezione peniena

Erezione del Pene? Prova Gratis* l’Efficacia di «Stimoxina®» Trattamento prova gratuito* in Farmacia La pomata non può intervenire nella cura di patologie quali le disfunzioni erettili ma applicata localmente sui genitali di utilizzatori sani alimenta la stimolazione sensoriale coadiuvando le erezioni del pene NEW YORK - A New York sono stati resi noti i risultati dei test di autovalutazione, compiuti sull’ultimo ritrovato ad uso topico, che massaggiato direttamente sul corpo del pene di volontari sani, si è dimostrato efficace nel favorire l’erezione fisiologica del pene. L’innovativo preparato è arrivato anche nelle farmacie

italiane grazie alla società Lloyd Pharma di Londra. Il nome del trattamento è “Stimoxina”. Leggere attentamente le modalità d’uso. Non è un farmaco. Utilizzare con il consiglio del farmacista. Nei test effettuati dai ricercatori “Stimoxina” non ha provocato controindicazioni. LLOYD PHARMA

* Ritagli l’articolo e lo consegni in una delle Farmacie concessionarie Lloyd Pharma, riceverà una confezione prova gratuita di “Stimoxina” per favorire l’erezione peniena. Le Farmacie che sono sprovviste dei campioni gratuiti di Stimoxina, potranno richiederli alla Lloyd Pharma. Offerta valida sino ad esaurimento. Scadenza 31/12/2008 (DC)


22 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Lunedì al Politeama si è svolto l’importante incontro a cui hanno partecipato anche: il Governatore Loiero, il sindaco Olivo e l’on. Vincenzo Speziali

Il convegno dell’Anti sul federalismo fiscale Avremo un sistema tributario dello Stato più tanti per quante sono le Regioni, le Province ed i Comuni CATANZARO — L’Anti -Associa-

zione Italiana Tributaristi Italiani - Sezione Calabria e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Catanzaro lunedì 24 novembre ha organizzano a Catanzaro presso il Teatro Politeama un importante convegno sul Federalismo fiscale. L’Anti è un’associazione scientifica costituita da professionisti (dottori commercialisti ed avvocati) iscritti all’albo da almeno cinque anni o da cultori in materia di diritto tributario, che ha lo scopo di approfondire la materia tributaria promuovendo dei “cenacoli ” in cui ci si confronta e si esprimono pensieri su argomenti rilevanti di ausilio all’attività professionale e non solo. Appartengono a questa associazione alcuni fra i più alti esponenti in materia tributaria in Italia fra cui il ministro Tremonti, gli ex ministri delle finanze Gallo e Fantozzi, il Prof. Victor Uckmar, emerito professore di diritto tributario internazionale con incarichi di consulenza in diversi governi, attualmente consulente in materia economica del governo argentino. L’oggetto del convegno è stato il federalismo fi-

scale, con un taglio di natura specialistica e relatori d’eccezione, quali il prof. Salvatore Sammartino, ordinario di diritto tributario presso l’università di Palermo, il prof. Umberto Platì, presidente dell’Anti sezione Calabria, il dott. Francesco Muraca, presidente dell’Ordine dei dottori Commercialisti e degli esperti contabili, il dott. Claudio Siciliotti, presidente nazionale dei dottori Commercialisti e degli esperti contabili ed il prof. Salvatore Muleo, docente di diritto tributario presso l’Università della Calabria, che hanno affrontato l’aspetto del federalismo da un punto di vista tecnico in relazione alla normativa allo stato vigente che è ancora in fase di evoluzione. Al tavolo di discussione hanno partecipato anche l’On. le Agazio Loiero Presidente della Regione Calabria, il Procuratore Antimafia dott. Emilio Ledonne, l’On. le Rosario Olivo sindaco di Catanzaro, il Senatore della Repubblica ing. Vincenzo Speziali ed il dott. Eduardo Ursili, direttore regionale della Calabria Agenzia delle Entrate i quali hanno espresso il loro pensiero sul federalismo. Il tema del federali-

smo fiscale è strettamente legato al tema del federalismo istituzionale, le perplessità che sorgono su questo tema così delicato sono legate al fatto che si sta procedendo con il federalismo fiscale senza contemporaneamente affrontare il problema dal punto di vista istituzionale. Il federalismo sancisce il passaggio da un sistema regionale ad un sistema federale, con la modifica dell’art. 117 della Costituzione le Regioni diventano titolari di tutti i poteri tranne quelli individuati dallo stesso articolo, che spettano solo ed unicamente allo Stato. Visto che le modifiche investiranno l’attività finanziaria nel suo insieme (entrate e spese), viene da chiedersi quali spese gestiranno le Regioni e con quali mezzi potranno farvi fronte. Oggi lo Stato può intervenire in materia di Irap, Ici ed in tutte le materie che riguardano tributi con gettito a favore degli enti locali perché li ritiene tributi propri, può dunque intervenire sia in termini di incremento che di riduzione del gettito, come il caso della abolizione dell’Ici sulla prima casa, manovra con la quale ha ridotto le disponibilità finanziarie degli

enti destinatari del gettito. Nel testo attuale degli art. 117 e 119 della Costituzione, viene scomposta la nozione di diritto tributario, contenuta nell’art. 53 secondo comma; tale nozione si riferisce ad un sistema tributario unitario, che riguarda tutti i tributi del territorio nazionale. Alla luce della nuova potestà legislativa fra stato e regioni all’interno del nostro ordinamento avremo un sistema tributario dello stato e tanti sistemi tributari per quante sono le regioni, le province ed i comuni. I tributi istituiti con legge dello Stato, ossia i tributi derivati, sono quelli per i quali è prevista una compartecipazione, mentre per quelli locali, le regioni del mezzogiorno non avranno interesse ad introdurne di nuovi, in quanto andrebbero ad aggravare le difficoltà esistenti. Il pericolo è quello di ritrovarsi davanti ad una pluralità di sistemi tributari, ogni regione avrà le proprie aliquote ed i propri tributi ed il sistema non sarà più omogeneo nella disciplina. Un esempio tipico è quello dell’Irap, che per legge dal 1° gennaio 2009 diventerà tributo proprio delle regioni, queste ultime do-

vranno quindi approvare l’introduzione del tributo nel proprio territorio con possibilità di fissare detrazioni ed agevolazioni. Un tema così complicato va interpretato in modo corretto, perché potrebbe rivelarsi una arma a doppio taglio, se c’è una incapacità del popolo calabrese ad auto determinarsi, il federalismo potrà portare nel paese una frattura enorme, evidenziando ancora di piu’ le abissali differenze che esistono tra Nord e Sud. Questa visione negativa, è suffragata purtroppo dalla storia, perché è nella storia che abbiamo sempre dato risposte negative alle opportunità che ci venivano offerte. Il federalismo potrebbe essere però anche un’occasione positiva per il Mezzogiorno, se si trattasse di un federalismo su base solidale tendente a responsabilizzare tutte le Regioni rispetto alle proprie spese e se le forze sane di questo paese collaborassero nell’auto determinazione su basi diverse di quelle attuali, improntate purtroppo al clientelismo ed alla criminalità organizzata. Carmela Valente

Catanzaro, Nisticò: l’Anas ha riparato le botole esistenti su viale de Filippis

CATANZARO Il consigliere Costanzo scrive una lettera al sindaco per ricordare le sue segnalazioni

CATANZARO — «Alcuni giorni

CATANZARO — «Sono certo che il

addietro, su disposizione dell’Anas sono state riparate alcune botole esistenti su viale de Filippis e che da oramai tantissimo tempo versavano in pessime condizioni tanto da costituire un serio pericolo per la incolumità dei passanti e dei residenti» si legge in una nota del consigliere circoscrizionale lanfranco Nisticò. «Tali botole - prosegue -, infatti, assumono la funzione anche di passerelle pedonali che consentono ai passanti di poter raggiungere le proprie autovetture parcheggiate nelle vicinanze. Alla luce di tante lamentele che ho ricevuto da parte dei residenti ho ritenuto opportuno sollecitare più volte i competenti uffici affinchè provvedessero al ripristino della parte mancante con conseguente rimozione del pericolo. Alla luce dell’intervento portato avanti - conclude - ritengo di po-

sindaco condivida che le segnalazioni (esposti, suggerimenti, apprezzamenti e reclami) del cittadino e dei consiglieri comunali costituiscono un patrimonio di sollecitazione per il miglioramento organizzativo della macchina comunale e sono occasione perfetta per un rapporto diretto dell’Amministrazione con il cittadino stesso e, se gestite al meglio, rafforzano la fiducia che egli pone nella Pa» si legge in una nota del consigliere comunale, Sergio Costanzo. «Tutto ciò - prosegue sembra essere “mission impossibile” per quanto riguarda rapporti che il cittadino tenta d’instaurare con il settore tecnico del comune di Catanzaro. Se fortunati da tale settore si ricevono risposte “inadeguate” e nella quasi totalità dei casi neanche queste. Affermo ciò perché lo stesso trattamento non “esclude”nessuno, consigliere comunale nell’esercizio delle

Lanfranco Nisticò

ter affermare che la passerella in questione è stata rimessa in sicurezza e che le varie e ripetute segnalazioni avanzate dal sottoscritto abbiano raggiunto un risultato positivo».

«Nessuna risposta dal settore tecnico del Comune»

TI HANNO NEGATO UN PRESTITO PERCHÉ SEI

Scuola Elementare “Porto” di Catanzaro Lido (frequentata da disabile); la creazione di una nuova aula nel Plesso di Signorello (promessa dall’Ass. Gatto ai cittadini del luogo)».

Provincia e Camera di Commercio

Sergio Costanzo

sue funzioni compreso. Una per tutte - conclude - la non risposta alle ultime mie ultime segnalazione: il problema (grave) stante il cattivo funzionamento da più tempo dell’ascensore della

PROTESTATO

NO DA BANCHE E FINANZIARIE? MediaConsult AGENZIA D’AFFARI

SEI STANCO DI SENTIRTI DIRE

Via Italia, 51/53 - Info 0961.743398 - 334.6690330 - 334.6690331 88100 CATANZARO - mediaconsultcz@gmail.com

RIABILITAZIONE

TI FINANZIA LA TUA TELEFONA O INVIA UN SMS CON IL TUO NOME E I TUOI DATI ANAGRAFICI UNO STAFF DI ESPERTI E’ A TUA DISPOSIZIONE

GRATUITAMENTE

L’amministrazione provinciale di Catanzaro e la Camera di Commercio di Catanzaro presenteranno, nel corso della Conferenza stampa che si terrà oggi alle ore 10 presso la Sala Giunta della Camera di Commercio, Industria ed Artigianato di Catanzaro, il protocollo di intesa - che verrà sottoscritto in quella sede - per la realizzazione in comune di tutte le attività promozionali, quali partecipazioni collettive a manifestazioni fieristiche e promozioni commerciali che sono in diretta relazione con le politiche di sviluppo delle imprese ai mercati nazionali ed internazionali.

Finanziamenti e mutui • Cancellazione e riabilitazione • protesti (cambiali o assegni) Aggiornamento • Banche Dati Prestiti personali • Istruzioni pratiche • finanza agevolata Leasing • strumentale e immobiliare Cessione • del Quinto e Delega di Pagamento Visure • on line u.i.c. A 60164


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 23

CALABRIA CATANZARO I vertici della Fondazione Campanella hanno evidenziato i dati alla terza commissione del Consiglio regionale

In crescita l’attività del Centro oncologico Ora sono i pazienti di altre regioni italiane che vengono in Calabria per farsi curare al Coe CATANZARO — In costante crescita i volumi di attività delle Unità operative del Centro Oncologico di Eccellenza (Coe), gestito dalla Fondazione “Tommaso Campanella”. I ricoveri in regime ordinario sono passati dai 4.180 del 2006 ai 4.942 del 2007 per finire ai circa 6.000 previsti per il 2008, con un incremento di circa il 25 per cento rispetto all’anno precedente. I dati sono stati evidenziati dal presidente della Fondazione per la ricerca e la cura dei tumori, Avvocato Anselmo Torchia, e dal Dott. Antonio Belcastro, alla Terza commissione del Consiglio regionale. I volumi di attività delle prestazioni ambulatoriali sono passati da 87.398 del 2006 a 133.563 del 2007, fino ai 175.000 dell’anno in corso, con un incremento di circa il 30 per cento rispetto all’anno precedente. La prestigiosa attività del Centro Oncologico, che si svolge all’interno del Campus

universitario di Germaneto, non si limita all’assistenza e cura ma assicura un’importante attività di ricerca e sperimentazione anche in collegamento con autorevoli Istituti internazionali. Con un evidente risparmio economico in quanto l’integrazione dei saperi consente di avere tutto in un unico Centro ricerca, cura e assistenza senza ulteriore dispendio di risorse per le diverse prestazioni da parte di altre strutture e senza aggravi burocratici, logistici e finanziari per i pazienti. Il Centro Oncologico di Eccellenza di Germaneto - Catanzaro demarca un’inversione di tendenza nei “Viaggi della speranza”: in passato i pazienti calabresi erano costretti a recarsi fuori dalla Calabria per cure e assistenza sanitaria, ora invece sono i pazienti di altre regioni italiane che vengono in Calabria per farsi curare considerato l’alto livello raggiunto dal Coe. La Fondazione “T. Cam-

CATANZARO — La chirurgia antiaritmica e le prospettive future di tale trattamento sono state al centro del penultimo appuntamento per il 2008 con i Seminari di Medicina e Chirurgia Cardiovascolare, organizzati dall’Unità Operativa di Cardiochirurgia, diretta dal Professor Attilio Renzulli, e patrocinati dall’Ateneo catanzarese e dall’Azienda Ospedaliera Mater Domini. Gli argomenti che sono stati affrontati durante il seminario, che si è svolto lunedì scorso all’Università Magna Graecia, hanno riguardato l’elettrogenesi della fibrillazione atriale, la diagnosi elettrocardiografica di sede anatomica delle aritmie cardiache, la terapia endocavitaria, il trattamento chirurgico delle aritmie e le nuove prospettive della chirurgia antiaritimica. Sono intervenuti il dottor Antonio Curcio dell’Unità Operativa di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro, che ha illustrato i meccanismi elettrofisiologici e molecolari che determinano le aritmie cardiache, il Professor Giuseppe Oreto, direttore dell’Unità Operativa di Emodinamica e Cardiologia interventistica all’Università di Messina, che ha portato la sua esperienza nel campo dell’aritmologia, avendo sviluppato degli algoritmi sulle modalità di effettuazione della diagnosi di sede dell’aritmia attraverso l’esame elettrocardiografico, il dot-

CATANZARO Il 15 dicembre l’ultimo incontro organizzato dall’Unità diretta dal Professor Attilio Renzulli

panella” costituita nel 2004 ha iniziato la propria attività solo nel marzo del 2006. Nasce dall’accordo fra due Enti pubblici, la Regione Calabria e l’Università degli Studi “Magna Græcia” di Catanzaro, con l’obiettivo di diventare il primo Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico. «La Fondazione - ha spiegato il Presidente Avvocato Anselmo Torchia - mantiene le finalità di servizio pubblico ma è dotata di

personalità giuridica di diritto privato. Il tutto si estrinseca in una maggiore flessibilità e autonomia nell’organizzazione, assistenza e ricerca, nello spirito dell’innovazione che si rende ormai indispensabile in un sistema sanitario che deve affrontare sempre nuovi bisogni e deve garantire ai cittadini prestazioni di qualità. Il punto di forza è rappresentato dalle sinergie e complementarietà che tendono a innalzare il

Seminari di medicina e chirurgia cardiovascolare

Un momento del seminario

tor Antonio D’Onofrio dell’Unità Operativa di Cardiologia dell’Ospedale Monaldi di Napoli, che ha presentato l’esperienza di questo centro nell’ambito dell’ablazione transcatetere, il Dottor Francesco Onorati dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini, che ha concluso il seminario relazionando sul trattamento chirurgico della fibrillazione atriale. Ha moderato i lavori il Professor Ciro In-

dolfi, direttore della Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell’Università Magna Graecia. Coordinatore di questo penultimo appuntamento con i Seminari di Medicina e Chirurgia Cardiovascolare è stato il Professor Renzulli, che, venti anni fa, fu proprio tra i primi ad effettuare nell’Italia Meridionale la prima procedura di chirurgia antiaritimica. «La terapia non farmacologica delle aritmie cardiache - ha detto il Pro-

fessor Renzulli - rappresenta una delle ultime frontiere della medicina e della cardiologia. E’ particolarmente complessa perché richiede prima l’identificazione attraverso sofisticati sistemi dell’origine dell’aritmia e poi l’eventuale l’ablazione, sia essa con catetere oppure chirurgicamente, o, come testimoniato in recenti esperienze, in casi di fibrillazione atriale, attraverso un approccio mininvasivo grazie al quale si riesce ad aggredire questa lesione. Nel trattamento chirurgico delle aritmie cardiache - ha proseguito Renzulli - la nostra unità operativa ha svolto notevoli progressi al punto che il numero di pazienti trattati per queste aritmie è in continuo aumento, così come sempre più pazienti si rivolgono alla nostra equipe per l’ablazione di questa aritmia. La percentuale di successo sta aumentando notevolmente con l’esperienza ed i risultati sono estremamente gratificanti, testimoniati anche da importanti riconoscimenti e apprez-

livello, soprattutto qualitativo, delle attività. Il Centro si configura come una struttura dinamica caratterizzata dall’integrazione in tutte le sue forme: tra ricerca, assistenza e didattica, tra il Centro e gli altri ospedali regionali, nazionali ed internazionali, tra figure professionali diverse e tra personale e pazienti». Al Centro Oncologico afferiscono le seguenti unità operative di degenza: Anestesia e Terapia intensiva oncologica, Chirurgia oncologica, Chirurgia plastica, Chirurgia toracica, Dermatologia, Endocrinologia, Gastroenterologia Centro di riferimento regionale per le malattie infiammatorie e croniche, Ginecologia, Neurochirurgia Centro di riferimento regionale di stereotassica, Oncologia Centro di riferimento regionale per il Counselling e Terapie innovative, Oncoematologia, Otorinolaringoiatria, Pneumologia. zamenti sulla nostra attività di clinica e ricerca in questo campo, come, ad esempio, quelli ottenuti durante il ventiquattresimo congresso della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca che si è tenuto a Roma agli inizi di novembre, nel corso del quale sono stati presentati i nostri risultati sulla chirurgia della fibrillazione atriale e dove, a conclusione dello stesso, il Dottor Onorati è stato eletto nel Consiglio Direttivo della stessa Società per il biennio 2008/2010». L’ultimo appuntamento con i Seminario di Medicina e Chirurgia Cardiovascolare si svolgerà il 15 dicembre e sarà incentrato sul trattamento dell’ipertensione polmonare.


24 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Le inequivocabili parole sono state pronunciate da Giuseppe De Gaetano al termine dell’incontro con il coordinatore provinciale Pietro Amato

«Io sono un consigliere comunale del Pd» Il 5 dicembre è prevista la riunione con l’intero gruppo del Partito democratico CATANZARO — «Io sono un con-

sigliere comunale del Partito Democratico». Parole inequivocabili quelle pronunciate dal consigliere Giuseppe De Gaetano al termine dell’incontro avuto con il Coordinatore Provinciale del Pd di Catanzaro Pietro Amato. Al centro del confronto c’è stata una valutazione complessiva degli ultimi fatti accaduti all’interno del gruppo dei democratici in seno al consiglio comunale del capoluogo. De Gaetano ha illustrato al Coordinatore Provinciale alcune perplessità personali riguardo ai rapporti interni al gruppo, rimarcando il proprio punto di

Piero Amato

vista critico rispetto alla situazione attuale. Amato ha tuttavia invitato il consigliere democratico a recedere dalla propria decisione assunta nell’ultimo periodo, invito che al termine dell’incontro è stato raccolto da De Gaetano. «Ho incontrato il sindaco Rosario Olivo - ha detto il Coordinatore Amato - ed abbiamo stabilito un incontro con l’intero gruppo, con gli assessori e con i rappresentanti delle partecipate aderenti al Pd, perché si sono resi urgenti una chiarificazione ed un approfondimento circa l’azione amministrativa. Tale riunione servirà a rilanciare l’amministrazione

CATANZARO L’iniziativa si terrà a Reggio ed è stata presentata qualche giorno fa nel capoluogo di regione

Il seminario della Task Force della Field CATANZARO — Le amministrazioni

pubbliche sono attrezzate per sostenere i processi di sviluppo locale? In che misura pesa la burocrazia nei processi di sviluppo e quali interventi sono auspicabili e necessari anche e soprattutto nella prospettiva della riforma federalista? Per rispondere a questi interrogativi la Task Force della Fondazione Field, ha promosso per venerdì e sabato prossimi a Reggio Calabria, un Seminario dal titolo “Pubblica Amministrazione per lo Sviluppo Locale”, in cui si confronteranno studiosi, direttori generali, istituzioni e mondo politico. L’iniziativa è la seconda di una serie di seminari che l’ente in house della Regione ha deliberato lo scorso anno e che è stata presentata in un’apposita conferenza stampa lunedì scorso a Catanzaro. La prima giornata si svolgerà presso la sala del consiglio regionale e avrà inizio alle ore 15. La seconda si terrà con inizio alle 9.30 presso la sala del consiglio della provincia di Reggio Calabria. Venerdì, dopo i saluti del presidente del consiglio regionale Giuseppe Bova e della consigliera di amministrazione di Field, Anna Nucera, interverranno Antonio Viscomi, presidente della Task-Torce di Field ed ordinario di Diritto del lavoro all’Università di Catanzaro; Francesco Manganaro, ordinario di Diritto amministrativo all’Università Mediterranea di Reggio; Enrico Caterini, docente di Diritto privato all’Università della Calabria; Fran-

La conferenza stampa di presentazione

cesco Timpano, ordinario di Politica economica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Vittorio Daniele ricercatore di Economica politica all’Università di Catanzaro. Sono previsti inoltre gli interventi dei direttori generali della Regione Calabria, Luigi Bulotta (Bilancio e Patrimonio), Annamaria Cardamone (Field), Domenico Carnevale (Lavoro e Formazione), Giuseppe Fragomeni (Presidenza), Andrea Guerzoni (Sanità), Antonio Izzo (Personale), Salvatore Orlando (Programmazione nazionale e comunitaria). Concluderà il dibattito l’assessore regionale al Bilancio Demetrio Naccari Carlizzi. Sabato, dopo i saluti del presidente della provincia

di Reggio, Giuseppe Morabito e del vicepresidente di Field, Francesco Cicione e dopo l’introduzione di Viscomi, a confrontarsi saranno gli assessori regionali Carmela Frascà (Personale) e Mario Maiolo (Programmazione e Lavoro); Parteciperanno il parlamentare dell’Udc, Roberto Occhiuto, già vice presidente del Consiglio regionale e il vicepresidente della Commissione Lavoro del Senato, on. Tiziano Treu. I lavori di questa giornata saranno coordinati dal presidente della Fondazione, Mario Muzzì. Al termine della sessione seguirà una intervista pubblica del presidente della Regione, on. Agazio Loiero sul tema “Federalismo e organizzazione burocratica”.

Giuseppe De Gaetano

Olivo da qui fino al termine della legislatura, per guadagnare la fiducia dei cittadini ed assicurare al capoluogo una crescita costante. Questa amministrazione ha fatto e farà ottime cose, perciò dobbiamo tutti sforzarci di comunicare i risultati positivi raggiunti e di proseguire su questa direzione». L’incontro si terrà il prossimo 5 dicembre alle 10 e sarà l’occasione giusta per dare al partito un’immagine consona al progetto condiviso dai democratici, vale a dire incidere positivamente sul territorio e contribuire allo sviluppo economico, sociale e culturale della città.

Catanzaro, bambini sordi il 29 seminario interattivo CATANZARO — Il Consiglio Regionale “Ente Nazionale Sordi” Calabria in collaborazione con la Mason Perkins Deafness Fund ha organizzato un seminario dal titolo “Seminario sulla Didattica Multimediale ed Interattiva nell’ambito di una piena integrazione del bambino sordo”. Il Seminario si terrà il giorno 29 novembre 2008 alle ore 9 presso la “Sala Consiliare” dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. Attraverso questo seminario, l’Ens vuole avvicinare a sé le forze che ruotano attorno all’educazione del bambino sordo in un contesto scientifico, didattico ed educativo, raggiungere gli operatori che lavorano con i bambini sordi e le loro famiglie, fare di queste persone un punto di forza per promuovere l’uso della Lingua dei Segni Italiana (Lis) non solo a casa e nelle scuole ma anche nei centri di intrattenimento per bambini e nei centri di consulenza, diagnosi e riabilitazione, ai fini di una reale e piena integrazione sociale. Al suddetto seminario, organizzato per la prima volta in Lombardia e per la seconda volta in Campania, non sarà presente la Comm. Ida Collu, Presidente Nazionale Ens, in quanto impegnata all’estero. La Collu ha, però, predisposto un video messaggio di saluto che verrà proiettato all’inizio della manifestazione e ha predisposto come suo delegato Giuseppe Petrucci membro del Consiglio Direttivo Ens che si occupa di Politiche Giovanili. Saranno, invece, presenti al seminario: Don Gesualdo De Luca Assistente Spirituale dei Sordi e delegato del Mons. Antonio Ciliberti Arcivesco-

Antonio Mirijello

vo di Catanzaro, dott. Domenico Cersosimo Vice Presidente della Giunta Regionale Calabria e Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione e Università, Dott. Francesco Mercurio Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, Deputata Ida D’Ippolito sostenitrice del progetto di legge del riconoscimento della Lis, On. le Rosario Olivo Sindaco della Città di Catanzaro, dr. ssa Wanda Ferro Presidente della Provincia di Catanzaro, On. le Agazio Loiero Presidente della Giunta Regionale Calabria, autorità Militari, Civili e Politiche, il moderatore Domenico Gareri e numerosi cittadini sordi della Calabria, adulti e loro figli sordi e udenti, docenti e studenti del corso Lis di 2° livello di Crotone.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 25

CALABRIA LAMEZIA TERME Il Comune replica ai dati di Cittadinanzattiva indicando una serie di lavori previsti ed eseguiti nelle strutture della città

«Tanti interventi per la sicurezza delle scuole» «Nei prossimi giorni è previsto un controllo generale e un sopralluogo di tutti gli istituti» LAMEZAI TERME — «L'Amministrazione comunale di Lamezia Terme preoccupata di fronte alle notizie sollevate sulla stampa e da Cittadinanzattiva, intende precisare che da tempo si sta intervenendo per garantire la sicurezza e la buona salute degli edifici scolastici di competenza comunale» si legge in una nota del Comune. «In particolare prosegue - sulla scuola Leopardi l'Amministrazione Speranza già da tempo ha riscontrato la necessità di provvedere con urgenza all'esecuzione dei lavori di manutenzione e al rifacimento della struttura deliberando una copertura finanziaria di ben 90 mila euro al fine di non effettuare un intervento superficiale o tampone ma di migliorarne le condizioni nel suo complesso. I bambini ospitati nell'edificio, nel frattempo, sono stati trasferiti nella vicina scuola Borrello di piazza Diaz e ritor-

neranno nelle classi della Leopardi al termine dei lavori. Altri interventi stanno riguardando la scuola Fiorentino, dove si stanno eseguendo dei lavori per rendere la struttura più funzionale mentre nella scuola di Bucolia, l'Amministrazione comunale informa che è la scuola è provvista di collaudo statico e che un ulteriore sopralluogo verrà realizzato nell'immediato per verificare lo stato attuale della struttura, così come nei prossimi giorni si provvederà ad effettuare un controllo generale di tutte le scuole cittadine. L'attenzione - prosegue - dell'Amministrazione comunale in materia di sicurezza degli edifici scolastici è sempre stata alta e continuerà ad essere tale al fine di riqualificare gli edifici esistenti, favorire una migliore vivibilità degli spazi e poter usufruire di strutture scolastiche sicure, accoglienti e idonee».

LAMEZIA TERME Cittadinanzattiva chiede la rettifica di quanto reso noto dalle agenzie

«La lista nera diffusa dalla stampa è falsa» LAMEZIA TERME — «Chiediamo formalmente, ex artt. 8 della legge 47/1948 sulla stampa e 1 (III comma) della legge 62/2001, che sia pubblicato sulla vostra testata, al fine di ridurre i danni alla nostra immagine, la rettifica alla notizia pubblicata in seguito alla diffusione da parte delle agenzie. Non abbiamo mai dato la classifica dei 15 istituti più pericolosi di Italia, come riportato erroneamente dai mezzi di informazione in queste ore», è quanto afferma oggi Cittadinanzattiva in merito alla diffusione di notizie non corrette su alcune scuole monitorate dalla stessa associazione con l’ultimo Rapporto Impararesi-

curi 2008 e in anni precedenti. Si tratta delle scuole: Fiorentino, Leopardi e Bucolia di Lamezia Terme, scuola primaria di Melara e Istituto comprensivo via San Rocco di La Spezia, Istituto comprensivo plesso di Prati di Vezzano ligure, scuola dell’Infanzia Andreani di Prati di Vezzano, Istituto Via provinciale di Bottagna (Sp), scuola di Via Sisto V di Ascoli Piceno, scuola Infanzia Contesse di Messina, Liceo classico Asproni di Nuoro, liceo classico di Matera, liceo scientifico Siciliani di Catanzaro. «Questi istituti - precisa Cittadinanzattiva - sono stati monitorati tramite l’osservazione di-

retta di cittadini, insegnanti e studenti e tramite questionati somministrati ai Responsabili dei servizi di protezione e prevenzione delle scuole suddette. E le stesse presentano problemi di insicurezza molto diversi fra loro e non accomunabili. In ogni caso il campione preso in esame da Cittadinanzattiva è composto da 132 scuole e dunque non si può parlare, a livello assoluto, di scuole più insicure di Italia. Siamo certi che esistono purtroppo altre situazioni ben più gravi di insicurezza assolutamente fuori controllo perché, a differenza delle scuole che si aprono al nostro monitoraggio, non ne danno conto a nessuno».

Gruppo Alice, l’importanza della prevenzione

Lamezia, Bevacqua: all’Asp c’è grave carenza di infermieri

LAMEZIA TERME — Riprende

LAMEZIA TERME — «Da più tempo

l’attività con una serie di incontri tesi a far maggiormente conoscere l’importanza della prevenzione del tumore al seno il Gruppo Alice di Lamezia Terme. Associato alla Komen Italia, struttura dedicata a questa patologia in netta crescita negli ultimi anni, il gruppo formato prevalentemente da donne “vittime” o meno di neoplasie, ma anche da tanti uomini che vogliono portare avanti il discorso dell’informazione corretta, si è riunito ieri l’altro presso la sala dell’Urp del Giovanni Paolo II, per un aggiornamento sulla delicata materia sanitaria. L’associazione lametina, operante in città sin dal 2000 allo scopo di prestare servizio informativo ed «essere vicino alle donne che hanno bisogno d’aiuto e per essere uno strumento di collegamento con le strutture sanitarie anche a livello nazionale». Così spiega il loro impegno la vicepresidente del gruppo Alice Komen Lamezia, Anna Maria Migale, occupata, tra l’altro, assieme alla presidente Braganò e le altre, a portare questo stesso messaggio tra gli studenti con interventi nelle scuole superiori con incontri dedicati, oltre che all’interno dello stesso nosocomio lametino dove, oltre ad essere riusciti, grazie anche alla disponibilità del dottore Rocca a rendere gratuita ed operante la macchina per il linfodrenaggio del braccio, collaborano attivamente sia con la dottoressa Montesi nel progetto dello screening dei tumori femminili, sia nel reparto di oncologia diretto di recente dal primario Ettore Greco. Fresco di nomina ma da tempo impegnato nello stesso settore ospedaliero sempre a Lamezia è stato proprio il primario Greco che assieme alle sue collaboratrici, Pina Molinaro e Caterina Aiello, ha incontrato le componenti del locale gruppo Alice per fare il punto sulla situazione e aggiornare le presenti sulle ultime novità della cura e della prevenzione del tumore al seno. Patologia purtroppo in netta crescita e che colpisce donne di ogni età senza

la Cisl sta denunciando la situazione dell’Asp di Lamezia Terme ma ad oggi dobbiamo registrare che nessuna azione sia stata intrapresa per porre rimedio a tale disastro che si sta consumando sulla sanità dell’Azienda Sanitaria Provinciale ed in particolare sul Po di Lamezia Terme» si legge in una nota del segretario generale Antonio Bevacqua. «Da una approfondita analisi si evince - prosegue -, che il numero di Infermieri e Oss ed ausiliario è fortemente inferiore rispetto alle reali necessità dei servizi, considerato il numero di posti letto e attività da svolgere. Tale carenza organica espone i pazienti e il personale ad incorrere nel rischio clinico, in barba a quanto viene enunciato nei convegni ed eventi formativi per la prevenzione dei rischi in ospedale. Pertanto nell’esprimere una ferma condanna per quanto sta avvenendo, si denuncia per l’ennesima volta la cattiva allocazione ed utilizzazione delle risorse umane (vedi i reparti di Chirurgia, ortopedia, medicina ecc. ecc.) che vedono il personale infermieristico, Operatore Socio Sanitario ed ausiliario ridotto ai minimi termini, e altri servizi con personale in esubero. E’ chiaro che vengono privilegiati reparti e servizi degli “amici”, senza tenere conto delle reali esigenze della attività assistenziale. Più volte abbiamo evidenziato la logica perversa dei trasferimenti “ad personam” di personale tra servizi, che nel territorio senza nessuna programmazione e senza concertazione sindacale, di fatto mortificando le aspettative di quei lavoratori che da anni aspettano in religioso silenzio la mobilità interna. Si chiede inoltre di sa-

pere quale provvedimento si intende assumere da parte di codesta Direzione nei confronti degli Infermieri precari ai quali, sembra, non verrà rinnovato l’Incarico. Che fine ha fatto l’avviso di selezione per incarico a tempo determinato per il reclutamento degli infermieri, quale azione intende intraprendere codesta Direzione per l’adeguamento del personale Ausiliario ed OSS ormai inesistenti nei reparti, e da pochi giorni sempre per una logica perversa devono sostituire anche il servizio esterno della navetta. Noi chiediamo - continua - a quale livello è la responsabilità in quanto è ben nota alle Ss. ll. la grave situazione che regna nei Ppoo per cui non è pensabile che si continui a gestire in modo allegro ed irresponsabile, una struttura che, già di per se rappresenta il luogo del rispetto alle persone, della efficienza, della solidarietà, della giustizia e del rispetto umano. Si coglie l’occasione per evidenziare che un notevole numero di infermieri, ausiliari ed OSS svolgono funzioni diverse da quelle per cui sono stati assunti, pertanto si chiede alla Direzione Generale un immediato intervento al fine di rimuovere tale situazione che sta diventando pericolosa per chi svolge il proprie dovere nei reparti e negli ambulatori e mette a repentaglio l’assistenza minima garantita. Alla luce di quanto sopra esposto - conclude - contestiamo duramente l’immobilismo dei dirigenti dei Presidi Ospedalieri, distretti Sanitari e dei Poli Sanitari incapaci di organizzare una politica di gestione corretta del personale, continuando a “proteggere” il personale infermieristico, ausiliario e gli OSS che non svolgono le proprie mansioni».

La prima guerra mondiale

Congresso Prc

ll Comandante in sede vacante del Comando Militare Esercito “Calabria” Colonnello Salvatore Rampulla, già Capo di Stato Maggiore del Presidio Militare Regionale, ha aderito con entusiasmo alla conferenza sul Primo Conflitto Mondiale che si terrà oggi alle 8.30, presso l’Istituto Commerciale “Einaudi” di Lamezia Terme.

Domani e sabato 29 novembre 2008, presso l’Hotel Lamezia a Lamezia Terme si svolgerà il VII° Congresso Regionale del Partito della Rifondazione Comunista della Calabria. Domani alle 16 l’apertura del VII° Congresso Regionale del Prc–se della Calabria con la relazione del Segretario Regionale comp. Pino Scarpelli. Sabato 29 novembre: prosieguo dei lavori e conclusioni.

LAMEZIA TERME L’associazione vuole essere vicina alle donne che hanno bisogno d’aiuto

Il Gruppo lametino, sotto il primario di oncologia

risparmiare neppure le trentenni che allo stato risultato essere anche le più colpite dalla malattia, ha però anche elemento importante da sottolineare. La maggiore consapevolezza delle donne a faresi controllare non appena si avverte la presenza di un nodulo al seno. Elemento questo, che consente agli specialistici di affrontare in tempo il problema ed intervenire opportunamente con pratiche meno demolitive rispetto al passato. E uno dei punti maggiormente trattati dal primario della divisione di Oncologia di Lamezia, Ettore Greco e dai suoi collaboratori, è stato proprio questo. Alla storia clinica della malattia, ai

chiarimenti sulla patologia neoplastica della mammella, al trattamento diagnostico che parte dall’esame principe della mammografia, alla diagnosi e alla terapia e finanche all’uso dei farmaci biologici, gli stessi, cercando di dare l’informazione più corretta possibile per migliorare il bagaglio culturale delle presenti circa le malattie neoplastiche, hanno fatto un excursus su come si operava in passato, asportando sia la mammella che i muscoli pettorali in alcuni casi, e su come invece, si sta intervenendo negli ultimi anni. Salvo casi gravissimi, i chirurghi, infatti, prediligono interventi conservativi che permettono alla donna colpita da tumore al seno, di vivere meglio la malattia sia sotto l’aspetto clinico che psicologico ed estetico. In tutto riferito all’età della paziente, ma soprattutto allo stato della patologia che se affrontata in tempo, può essere anche trattata in tempo. Di tutto ciò, scendendo ovviamente anche nei dettagli e rispondendo alle domande del gruppo, si è parlato nella prima seduta dell’anno dell’associazione Alice Komen di Lamezia Lamezia Terme che ha provveduto, a fine seduta, di ringraziare i professionisti del settore, consegnando loro fiori e una targa al neo-primario, Ettore Greco. Antonietta Bruno


26 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO La musica del “Matt Wilson’s Arts and Crafts”, protagonista il 18 novembre scorso presso l’Auditorium Casalinuovo

Catanzaro jazz fest, in scena un brillante quartetto Straordinarie le doti dei musicisti che hanno attraversato la scena musicale di New York CATANZARO — All’auditorium

Casalinuovo il 18 novembre è andato in scena la musica del "Matt Wilson's Arts and Crafts", una brillante sintesi di elementi della tradizione jazzistica, rivisitati attraverso le straordinarie doti dei componenti del quartetto, tutti musicisti di assoluto livello e grande esperienza. Continua dunque il successo del Catanzaro jazz fest. Una rassegna importante che nel 2008 ha vantato anche esibizioni all'interno del Politeama. La musica è tra le protagoniste della stagione 2008-09. Si tratta di un momento culturale importante per il capoluogo che da qualche anno sta crescendo culturalmente anche grazie alla creazione di spazi come il Centro di aggregazione giovanile in via Fontana vecchia e il Complesso monumentale del San Giovanni. Nella giornata di presentazione l’assessore Argiro aveva dichiarato: «Si tratta di una scommessa è anche un riconoscimento dell'impegno degli organizzatori delle rassegne. Ci siamo imposti di mettere insieme due operatori bravi che danno prestigio alla città. Portiamo avanti la rassegna a cui gli organizzatori lavorano da tempo dialogando tra loro. Si tratta di un punto di partenza. Per il futuro vorremmo comunque fare di più». Catanzaro jazz fest sembra que-

L’esibizione sul palco dell’Auditorium

st’anno aver davvero conquistato il pubblico anche grazie ai tanti spazi a disposizione. Tutti i musicisti della rassegna sono di livello incredibile e bisogna aiutare questo genere ancora forse di nicchia. Il 18 novembre è andato dunque in scena la musica del "Matt Wilson's Arts and Crafts" si caratterizza per una brillante e riuscita sintesi di numerosi elementi della tradizione jazzistica, rivisitati attraverso le straordinarie doti dei componenti del quartetto, tutti musicisti che hanno attraversato in lungo e in largo la scena jazzistica di New York, collaborando con diversi dei più importanti musicisti del panora-

Matt Wilson è stato definito un poliglotta del suo strumento in riferimento alla sua conoscenza e padronanza di stili

ma internazionale. Matt Wilson è stato definito un poliglotta del suo strumento, in riferimento alla sua conoscenza e padronanza di stili che gli consente di esprimersi con indubbia maestria in una varietà di linguaggi che spazia dal bop al free, passando per il dixieland e il latin jazz, a tratti con un gusto particolare per la spettacolarità e un equilibrato humour musicale, e può vantare una serie di collaborazioni comprendente tra gli altri Benny Golson, Michael Brecker, Wynton Marsalis, Joe Lovano, Kenny Barron, David Liebman, Joanne Brackeen e Tom Harrell. Anche questa edizione del

gruppo vede la partecipazioni di eccellenti musicisti: Ron Miles è un originale e apprezzato trombettista che ha collaborato a lungo con Bill Frisell, Gary Versace è uno dei più interessanti organisti e pianisti segnalatisi negli Usa negli ultimi anni, e ha collaborato tra gli altri con John Scofield, John Abercrombie, Maria Schneider, mentre il contrabbassista Martin Wind, che suona da molti anni insieme a Matt Wilson nel trio di Bill Mays, ha inoltre collaborato tra gli altri con Bill Goodwin, Monty Alexander, Jim McNeely e Larry Goldings. Car. Mir.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 27

CALABRIA CATANZARO Ieri mattina la conferenza di presentazione presso il Museo Storico Militare del Parco delle Biodiversità

Calendario dell’Esercito Italiano 2009 Lo scopo è quello di far conoscere ai cittadini la realtà dell’organizzazione militare CATANZARO — L’Esercito più vicino ai cittadini. Con questo spirito è nata l’idea di creare i calendari dell’Esercito Italiano e, anche quest’anno, si è svolta una conferenza per presentarlo. La manifestazione si è svolta ieri mattina presso la Sala Conferenze del Museo Storico Militare “Brigata Catanzaro” situato nel Parco delle Biodiversità, alla quale ha partecipato anche l’associazione “Calabria in Armi”. Il titolo scelto per l’edizione 2009 è “FormAzione”. La prefazione è stata curata dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Fabrizio Castagnetti ed è articolato da una serie di tavole che illustrano i vari percorsi formativi per Ufficiali, Sottufficiali e Volontari di truppa che hanno scelto per il loro futuro la “ProCATANZARO — Alla presenza del sindaco Rosario Olivo, dell’assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, dei consiglieri: Eugenio Riccio, Carlo Nisticò e Antonio Gigliotti, del presidente della circoscrizione Ennio Macrì e dell’ingegnere progettista, Giuseppe Cardamone, sono stati consegnati i lavori di riqualificazione che interessano una vasta area del quartiere Giovino. I lavori che ammontano ad una spesa complessiva di un milione e duecentomila euro, sono finalizzati a migliorare la sostenibilità ambientale del quartiere mediante la realizzazione di opere primarie di urbanizzazione: rete fognarie e marciapiedi. Tra le strade interessate dai lavori figurano: via Sant’Elena, via Carlo Pisacane, via Lacquaniti, via Moli Foranei, via Gagliardi, via Strongoli, via Normat.. Il sindaco Olivo ha voluto evidenziare come l’amministrazione «sta procedendo in modo concreto a dotare la

Un momento della presentazione del calendario

vuole proporsi sotto una nuova veste di vicinanza ai cittadini. «Il “Calendesercito”, ideato e realizzato con risorse interne alla Forza Armata, - dichiara il capo ufficio reclutamento e comunicazione Saverio Sinopoli - testimonia lo straordinario dinamismo, l’autentica passione e l’alta professionalità, con cui gli uomini e le donne dell’Esercito Italiano, vengono formati ogni giorno per servire al meglio la collettività e avvicinarsi sempre più alla gente». E, infatti, per rafforzare questa idea, nei mesi scorsi l’Esercito Italiano si è recato in diverse scuole della Calabria per far conoscere agli studenti il mondo militare e proporlo come un possibile sbocco lavorativo. Maria Teresa Folino

CATANZARO La consegna dei lavori è avvenuta alla presenza di Olivo, Tassoni e dei consiglieri Riccio, Nisticò e Gigliotti Catanzaro, a Natale

Parte la riqualificazione di Giovino zona marinara di infrastrutture primarie. Un impegno che ci siamo assunti e che stiamo realizzando con pieno convincimento consci delle potenzialità che questa zona possiede e che dovranno fungere da traino per lo sviluppo complessivo dell’intera Città». Anche Riccio, Nisticò e Gigliotti, hanno espresso soddisfazione per la consegna di questo consistente appalto «che testimonia l’impegno dell’amministrazione Olivo nei confronti di marina e Giovino. Azione che proseguirà mediante la realizzazione di una pista ciclabile, con l’attuazione del piano di recupero di Giovino - Bellino e con l’esecuzione di un moderno sistema fognario nella zona di Bellino».

La visita a Giovino

I lavori di riqualificazione di Giovino ammontano ad una spesa complessiva di un milione e duecentomila euro CATANZARO CENTRO

FITTASI PRESTIGIOSO IMMOBILE loft indipendente, arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. ANCHE USO FORESTERIA

INFO

fessione Soldato”. Il calendario dell’Esercito ha una lunga tradizione alle spalle: fu infatti per iniziativa di un Tamburino di Compagnia della Guardia Nazionale di Torino, nel 1850, che iniziò la consuetudine di inviare ad amici e colleghi, in occasione delle feste natalizie, un biglietto di auguri appositamente stampato. Da tali cartoncini della Guardia Nazionale si può ritenere che trassero origine i calendari in uso fra i reparti dell’Esercito. Infatti, verso il 1890 cominciarono le pubblicazioni di calendari a soggetto esclusivamente patriottico e storico-militare. Oggi lo scopo del calendario è quello di far conoscere la realtà dell’organizzazione militare: un mondo spesso ritenuto lontano dalla vita di tutti i giorni che, però,

334 1875277

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

VENDESI

ATTIVITA’ COMMERCIALE ADIBITA A BAR Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

“Polvere di stelle… dolci serate” CATANZARO — Si chiama “Polvere

di stelle…dolci serate” la manifestazione che animerà il rione Stadio durante le festività di Natale. La rassegna, organizzata da Roberto Voci e Andrea Critelli, sarà presentata oggi alle 12,30, nella sede della II Circoscrizione, in via Broussard. Saranno presenti gli organizzatori, il presidente della II Circoscrizione Massimo Lomonaco, l’assessore comunale Lorenzo Costa, una delegazione di commercianti del rione Stadio. Si tratta di una bella e allegra manifestazione che renderà più divertente il Natale della città capoluogo e soprattutto del rione Stadio.

CATANZARO I rappresentanti di Cgil Fp, CisL Fp e Uil Fpl si rivolgono al presidente Loiero sull’azienda ospedaliera

«Mater Domini, revoca delle due delibere» CATANZARO — I rappresentanti sindacali di Cgil Fp, CisL Fp e Uil Fpl, Tonino Meliti, Antonio Bevacqua e Francesco Caparello si rivolgono al presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero, per chiedere la «revoca delibere Azienda Ospedaliera Mater Domini Catanzaro n. 295/08 e n° 329/08. A fronte di innumerevoli e circostanziate denunce che le nostre organizzazioni hanno inviato agli organi competenti, in merito alla pessima amministrazione e gestione del denaro pubblico ad opera del management dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro, (l’ultima è stata acquisita al prot. del Dipartimento Regionale Tutela della Salute al n. 21979 dell’11-112008), alcun provvedimento da parte degli organi interessati è stato assunto. Ci duole constatare che l’atteggiamento d’impunità che, ad oggi, ha contraddistinto la Direzione dell’Azienda Mater Domini di Catanzaro è dovuto anche a questo silenzio istituzionale; infatti, su tutte le problematiche denunciate dalle OO. SS non sono mai state fornite risposte. Sono di questi ultimi giorni le delibere sfornate dai vertici aziendali, di Mater Domini, anch’esse, come le precedenti da queste OO. SS. segnalate, redatte ed approvate in pieno contrasto con la normativa nazionale e regionale. Più specificamente, ci si riferisce alla delibera n.

295 del 17-10-2008 con la quale, a distanza di 18 mesi dalla non approvazione dell’atto dell’Azienda integrata con l’università Magna Grecia, viene redatto ed approvato un nuovo atto aziendale assolutamente fuori tempo e fuori luogo considerato il fatto che la nostra regione sta attraversando uno dei più brutti periodi in fatto di emergenza sanitaria ed economica e che tutta la programmazione sanitaria è legata al piano di rientro regionale. Come al solito, la deliberazione di un cosi importante atto, è avvenuta nel mancato rispetto delle relazioni sindacali poiché per quel che riguarda le OO. SS. scriventi non sono state convocate preventivamente all’approvazione. Per quanto riguarda invece la delibera n. 329 del 7/11/2008 la sua stesura e la sua carenza totale di ogni riferimento legislativo dimostra in maniera lampante che per la Direzione dell’Azienda Mater Domini di Catanzaro nulla è impossibile: si promuovono sul campo dirigenti di struttura complessa dei semplici funzionari del comparto. Infatti la responsabilità delle Struttura complessa di acquisizione Beni e Servizi e la struttura semplice di Formazione, in barba ai Ccnl e alle procedure previste dalle leggi nazionali in merito all’accesso alla dirigenza o all’attribuzione di incarichi, vengono affidate a funzionari del

comparto sanità. Senza tenere conto del fatto che anche per tale delibera sono state violate le più elementari regole che stanno alla base delle relazioni sindacali, preventiva informativa, concertazione per i criteri per l’attribuzione degli incarichi e chiaramente tutte le norme regionali di autorizzazioni preventiva previste. Sono dunque due gli elementi su cui la denuncia intende far luce in tempi strettissimi. La prima è scoprire se la Presidenza Regionale ed il Direttore del Dipartimento Regionale Tutela alla Salute siano al corrente o meno di quanto sta avvenendo in violazione delle normative di legge che disciplinano l’affidamento degli incarichi dirigenziali e l’approvazione di obsoleti atti di organizzazione aziendali. Subito dopo, e qui sta il vero punto focale della questione, il documento mira a spronare il Presidente della Regione on. le Loiero ed il Dirigente Generale del Dipartimento Tutela della Salute dott. Guerzoni ad assumere provvedimenti per sospendere le deliberazioni, per verificarne la legittimità e individuare gli eventuali illeciti amministrativi, penali e contabili, nonché esprimersi in maniera definitiva sull’operato della Direzione Generale su tutta la vicenda Azienda Ospedaliera Mater Domini/ Fondazione Campanella da noi più volte richiamata».


28 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO La giunta ha approvato il progetto dell’adeguamento delle opere interne alla struttura di Casciolino

«Il porto verrà reso fruibile per il turismo» «L’importo ammonta a 100mila euro, frutto di un mutuo concesso dalla Cassa Depositi e prestiti» CATANZARO — Su proposta del-

l’assessore al turismo, Roberto Talarico, la giunta presieduta dal sindaco Rosario Olivo, ha approvato il progetto preliminare dell’adeguamento tecnico funzionale e di completamento delle opere interne al porto di Catanzaro - località Casciolino. Il progetto è stato redatto dall’Ufficio Opere Marittime per la Calabria a seguito della convenzione sottoscritta lo scorso 7 agosto dal sindaco ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Sicilia - Calabria. L’ammontare della spesa prevista è di 20.000.000 di euro e sarà formalmente richiesta alla Regione mediante l’accesso ai fondi Por Calabria 2007- 20013. «Progetto - ha sottolineato il Sindaco Olivo - che va in direzione del completamento delle opere necessarie per rendere compiuto e fruibile, soprattutto dal punto di vista turistico – ricettivo il porto di Catanzaro». L’assessore Talarico ha voluto ringraziare «l’Ufficio Opere Marittime per la celerità con la quale ha redatto il progetto. Finalmente - ha rilevato - abbiamo un progetto per il porto di Catanzaro che ne delinea il ruolo a sostegno della nostra economia e dello sviluppo turistico». Su proposta dell’assessore ai lavori pubblici, l’esecutivo, ha an-

che licenziato il progetto esecutivo per la sistemazione di un’area attrezzata in via Saul Greco, località Cava. «L’importo del progetto, redatto dai tecnici di palazzo De Nobili, ammonta a cento mila euro, frutto di un mutuo concesso dalla Cassa Depositi e prestiti. Il progetto - ha spiegato Tassoni - s’inserisce nel programma di un potenziamento del verde pubblico. Lavoro che ha avuto il riconoscimento a livello nazionale da indagini condotte da prestigiose associazioni ambientali, che hanno preso in esame i metri quadrati di verde pubblico rapportato al numero degli abitanti. Stiamo, quindi, profondendo grande spinta a quella che dovrebbe essere una nuova politica nella gestione e manutenzione del verde». Condivisione è stata espressa dall’assessore Domenico Iaconantonio, il quale, ha sottolineato come questo progetto di verde attrezzato «andrà a migliorare l’immagine ed il decoro del quartiere, ma rappresenta anche un segnale forte dell’attenzione che l’amministrazione Olivo sta rivolgendo alle aree decentrate».

Nascerà anche un’area attrezzata in via Saul Greco

CATANZARO Dopo i finanziamenti previsti dall’Accordo sui beni culturali Argirò sottolinea...

«Riconosciute le capacità progettuali» CATANZARO — «L’assegnazione

alle strutture museali e teatrali di Catanzaro di un finanziamento complessivo di un milione di euro all’interno dell’Accordo Quadro sui Beni Culturali rappresenta un riconoscimento alla capacità progettuale del Capoluogo nel settore delle politiche culturali. Le tre principali strutture del Capoluogo - il Teatro Politeama, il complesso monumentale del San Giovanni e il Marca -riceveranno un concreto sostegno per la loro insostituibile attività e rilanceranno il loro ruolo centrale nel sistema culturale della Calabria e del Meridione». Lo ha affermato l’assessore comunale alla cultura e ai beni culturali, Antonio Argirò, commentando la firma della convenzione tra Regione Calabria, Ministero delle Economia e Ministero dei Beni Culturali con cui sono stati destinati 630mila euro al San Giovanni (gestito dal Comune), 320mila euro al Teatro Politeama (gestito dall’omonima Fondazione), 40mila euro al Museo di arte contemporanea-Marca (gestito dalla Provincia). In particola-

re, il finanziamento do 630mila euro per il San Giovanni servirà per la realizzazione degli impianti di illuminazione, climatizzazione, deumidificazione, videosorveglianza interna ed esterna, sistemi di protezione e antincendio. Inoltre, saranno realizzati percorsi per disabili, un locale blindato per la custodia di opere in fase di allestimento/disallestimento, acquisto di arredi. Il Complesso monumentale del San Giovanni, grazie a questo finanziamento e alle opere che si stanno già realizzando sul piazzale, si candida ad essere l’area espositiva più importante e funzionale della Calabria ed una delle prime nel Mezzogiorno. Il finanziamento di 320mila euro per il Politeama consentirà di ammodernare e integrare i sistemi di sicurezza, gli arredi e le attrezzature di scena, nonché di intervenire sull’acustica del teatro che, come è noto, è straordinaria per la musica, ma presenta lacune per gli spettacoli di prosa. «Sento il dovere, anche a nome del sindaco Rosario Olivo, di ringraziare la Regione Calabria e per essa il

presidente Agazio Loiero, l’assessore alla cultura prof. Domenico Cersosimo, la struttura del Dipartimento 11, per l’attenzione dimostrata verso il Capoluogo e le sue politiche culturali. Posso affermare che si tratta di un’attenzione senza precedenti che rafforza il progetto di fare di Catanzaro l’autentico polo direzionale e culturale della Calabria. Il massiccio finanziamento per le strutture culturali si affianca infatti ai finanziamenti e ai progetti inseriti nel Por Calabria 20072013 (tra questi mi piace ricordare la città della cultura e della scienza). Comincia a delinearsi il progetto del sindaco Olivo, sposato dal presidente Loiero, di una Catanzaro che modernizza il suo volto e si candida a posizioni di assoluto prestigio nel sistema Calabria. La cittadella regionale a Germaneto, il potenziamento dell’Università, l’attivazione della sede decentrata del Conservatorio, il sistema di collegamenti metropolitani (pendolo e scale mobili) sono tutti tasselli di questo disegno che punta ad un forte rilancio del Capoluogo».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 29

CALABRIA CATANZARO Franco Laudadio di Ambiente & Servizi rende nota la collocazione di 4 distributori automatici di sacchetti biodegradabili e compostabili

Passi avanti nella raccolta differenziata «Gli obiettivi sono: l’aumento dell’efficienza; il passaggio ad un sistema orientato al recupero» CATANZARO — Il progetto promosso dal Comune di Catanzaro e gestito dalla Società Ambiente & Servizi Catanzaro Spa “Arriva la raccolta differenziata porta a porta” che prevede l’incentivazione della raccolta differenziata dei rifiuti umidi/organici, prosegue con un ulteriore passo avanti. Dopo la consegna per ogni utenza domestica della città di Catanzaro della bio-pattumiera areata di colore giallo e delle buste biodegradabili in mater-bi, si concretizza nella collocazione di 4 distributori automatici di sacchetti biodegradabili e compostabili per la raccolta della frazione umido-organica presso le quattro sedi circoscrizionali del Comune di Catanzaro che avverrà nei prossimi giorni. «I rifiuti raccolti in maniera differenziata - sostiene il Presidente della Società Ambiente & Servizi Catanzaro SpA On. Franco Laudadio - diventeranno nuova materia prima da impiegare nel ciclo produttivo. Pertanto, l’utenza domestica non dovrà raccogliere i rifiuti organici prodotti all’interno della propria abitazione nel sacco “nero “ dei rifiuti solidi urbani, ma nell’adeguata busta biodegradabile in mater-bi, da conferire negli appositi contenitori stradali di colore giallo, dislocati su tutto il territorio comunale di Catanzaro. L’Amministrazione Comunale della città di Catanzaro sta compiendo un ulteriore impegno per incrementare le percentuali di rifiuti raccolti separatamente ed avviati a recupero, al fine di ridurre le quantità di rifiuti da smaltire in discarica e di CATANZARO — «Domenica 23 novembre la Basilica dell’Immacolata era proprio gremita di gente per dare l’ultimo saluto al giovane Achille Talarico, scomparso al termine di una grave e lunga malattia degenerativa che fin da piccolissimo lo aveva costretto alla sedie a rotelle. La sua, soprattutto negli ultimi anni d’esistenza, è stata un’ininterrotta accettazione della sofferenza come offerta di lode al Signore, pure da parte della famiglia che lo ha sempre amorevolmente assistito. «Tu sei stato un’antenna protesa verso Dio perché la tua vita è stata una continua preghiera e un sacrificio gradito a Lui», ha detto Don Pino Silvestre, vicario per la pastorale della diocesi, rivolgendosi ad Achille nel celebrare le esequie alla Basilica dell’Immacolata, in rappresentanza dell’Arcivescovo Me-

COSENZA Oggi la quarta giornata presenta un fitto programma nella città bruzia e a Vibo

La settimana delle biblioteche COSENZA — Il programma previsto

Franco Laudadio

contenere gli aumenti futuri dei costi di smaltimento degli stessi. Inoltre gli obiettivi specifici che ci si propone di raggiungere sono: l’aumento dell’efficienza della raccolta differenziata; il passaggio da un sistema di raccolta orientato allo smaltimento, ad un sistema di raccolta orientato al recupero; il rispetto dei principi di efficienza ed efficacia richiamati dalla legislazione vigente. La Società Ambiente & Servizi Catanzaro spa -conclude il Presidente On. Franco Laudadio -, sottolinea l’importanza di differenziare i rifiuti: perché salvaguardare l’ambiente per le generazioni future è giusto; perché gli avanzi di cibo, gli scarti di frutta e verdura mediante l’utilizzo corretto dei sacchetti biodegradabili diventano nuova risorsa».

per la quarta giornata della “Settimana” si profila nuovamente oltremodo fitto. Fra i molti appuntamenti “in cartellone” molto importanti due eventi che si terranno a Cosenza e a Vibo Valentia. Nella città bruzia, presso la Biblioteca Civica di Cosenza, nella caratteristica “Sala Periodici”, l’agenzia di servizi editoriali e giornalistici, la Bottega editoriale apre al pubblico due lezioni speciali della Scuola di Redattore di casa editrice (ospite in questi mesi presso la prestigiosa struttura della Civica stessa). La prima lezione, alle 15.30, vedrà protagoniste due case editrici cosentine: Coccole&Caccole e Falco editore. La prima, con sede a Belvedere Marittimo, ha pochi anni di vita ma si è ben inserita nel settore specializzato della letteratura per l’infanzia. Ad esempio, un suo testo La Divina avventura, parafrasi per bambini de La Divina Commedia di Dante ha scalato in poco tempo le classifiche di vendita di Internetbookshop - una tra le più importanti librerie on line. La seconda casa editrice che interverrà al dibattito, Falco, ha sede nel cuore di Cosenza, a fianco il Duomo. È una “giovane” casa editrice, sia per gli anni di attività che per gli anni di chi l’ha fondata e la dirige. Precoce e dinamica, ha costruito un catalogo

I partecipanti agli incontri

che punta lo sguardo sull’attualità e sulla saggistica, ma si rivolge anche ai bambini. Entrambi i marchi hanno ottenuto buon successo di visibilità alla scorsa edizione della più importante fiera di settore, quella di Torino. Il dibattito con gli allievi della Scuola e con quanti vorranno partecipare verterà sul ruolo e sull’importanza dell’editoria per ragazzi. Attraverso le esperienze dei due editori dunque si discuterà su quanto le pubblicazioni per i più giovani rappresentino un investi-

mento a rischio o costituiscano invece una risorsa per lanciarsi sul mercato non solo nazionale, ma anche estero. Alle 17, sarà protagonista Stampa e società in Calabria, volume del 2008 targato Edizioni Memoria. Si tratta dell’ultima fatica di Pantaleone Sergi, uno dei più noti giornalisti calabresi, a lungo inviato speciale di la Repubblica e docente di Storia del giornalismo all’Università della Calabria (oltre che portavoce del Presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero).

CATANZARODomenica i funerali del giovane scomparso al termine di una grave e lunga malattia degenerativa

sull’altare della Croce insieme a Gesù per la Vita del mondo”. La lettera è stata resa nota e letta da don Pino. «Possiamo essere sicuri - ha scritto Mons. Cantisani - che la sua offerta fiorirà in copiosi frutti di consolazione, in particolar modo per voi e per quanto hanno avuto la grazia di conoscerlo». E’ certo che in un particolar momento storico, come questo, in cui in Italia si va perdendo la cultura della vita a favore di una cultura secolarizzata della “buona morte”, Mons. Cantisani si è rivolto alla famiglia di Achille perché da loro è arrivato l’esempio autentico«di un amore fatto di totale oblazione e di sconfinata tenerezza, dandoci così una lezione che ci provoca nella profondità della nostra coscienza».

L’ultimo saluto ad Achille Talarico tropolita di Catanzaro-Squillace, S. E. Mons. Antonio Ciliberti. «Grazie Achille - ha continuato il sacerdote -, perché nel tuo silenzio hai scritto con la tua vita un vangelo che non si cancella mai. Sei stato in mezzo a noi la presenza viva del Signore, ci hai riempito di gioia, ci hai fatto sperimentare la dolcezza e la tenerezza di Dio Padre. Hai cantato perennemente un inno alla vita, dono e ricchezza. Tu ci hai indicato la via che ci conduce alla comunione con il Signore: ‘beati coloro che soffrono perché saranno consolati’ (Mt 5,2), beati i piccoli, beati coloro che portano i pesi degli altri… Sì, Achille ci hai in-

Achille Talarico

segnato a guardare all’essenziale nell’esistenza terrena: all’amore incarnato e vissuto che tu trasmettevi con il sorriso e con la gioia che traspariva dai tuoi attenti e penetranti». Per Don Pino, Achille, con la sua testimonianza nel silenzio della sua vita, ha scritto un “Vangelo che non si cancella mai”: il Vangelo della sofferenza, o sarebbe meglio dire, il Vangelo dell’Amore. Mons. Antonio Cantisani, arcivescovo emerito di CatanzaroSquillace, impossibilitato ad essere presente alla funzione religiosa, ha inviato una lettera alla famiglia Talarico, definendo Achille “ostia immacolata

Luigi Mariano Guzzo


30 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME La senatrice del Pdl Ida D’Ippolito esprime la sua soddisfazione per la firma di un accordo importante per lo sviluppo

«Tante le opportunità di Tecne sud» «Una previsione di occupazione di almeno 300 unità che allontana la crisi economico-finanziaria» LAMEZIA TERME — La senatrice

Ida D’Ippolito (Pdl) era presente alla firma del ministro Scajola sull’accordo di programma tecne sud e italia turismo Catanzaro. «Sono soddisfatta - ha dichiarato la D’Ippolito - dello “start tap” che oggi il Ministro Scajola ha dato all’attuazione di importanti investimenti nella regione Calabria, nella città di Lamezia e nel comprensorio lametino in particolare. Parte il consorzio Tecne Sud che vede impegnati cinque investitori su Lamezia e il suo comprensorio, investitori locali e di fuori regioni, con una previsione di occupazione di almeno 300 unità, che assicureranno nuove opportunità di occupazione e sviluppo, allontanando anche lo spettro di una crisi economicofinanziaria che rischia più drammatici effetti in una regione con maggiori difficoltà come la nostra. Dopo l’Area Franca

LAMEZIA TERMEL’On. Giuseppe Galati dopo l’accordo con Tecne sud parla di successo per la regione intera

«Un Governo attento alla Calabria» LAMEZIA TERME — «Profondo e

Ida D’Ippolito

Urbana - ha concluso la senatrice della Commissione antimafia -, un’altra risposta concreta dal Ministro Scajola e dal governo Berlusconi alla nostra città e alla nostra terra».

Gli psicologi del distretto lametino: una delibera che smantella il servizio LAMEZIA TERME — Gli psicologi

del servizio socio-psico-pedagogico in servizio presso il Distretto territoriale del lametino e del Reventino, protestato e riaccendono i riflettori su un problema che, a distanza di qualche anno, la Giunta regionale ripropone. Gli 11 analisti lametini, infatti, in accordo anche con i colleghi che operano all’interno dell’Asp di Catanzaro, 22 unità in totale, lamentano la soluzione che la Giunta regionale calabrese ha adottato attraverso un’ulteriore disposizione collegata all’esercizio finanziario 2008. E rifacendosi a quanto predisposto al comma 4 dall’art. 18 delle disposizioni in materia di personale, della legge regionale dell’11 maggio del 2007 n.9 “s’interpreta nel senso che i lavoratori già appartenenti alla equipe socio-pasico-pedagogico di cui alla legge regionale 5 maggio 1990 n.57 ed alla legge regionale 24 gennaio 1997 n.2, sono trasferiti alle aziende sanitarie provinciali per lo svolgimento di mansioni compatibili con i livelli funzionali di inquadramento attribuiti loro dalla Giunta regionale, restando esclusa qualsivoglia rilevanza, ai fini del regime giuridico ed economico da attribuire, al pregresso svolgimento di mansioni superiori o al possesso di determinati titoli di studio e fatta salva la possibilità del comando presso enti diversi dalla aziende sanitarie” non intendono più stare in silenzio. Ed incontrando gli organi di stampa, in una nota polemica spiegano come «in tale disposizione, contrariamente a quanto si auspicava, ossia al definitivo chiarimento della qualifica “psicologo”, si intende furbescamente e vergognosamente smantellare definitivamente un servizio che per circa venti anni ha erogato prestazioni di alta professionalità in tutte le aziende della regione Calabria». E in tal senso, si ricorda infatti lo smistamento nelle 18 unità multidisciplinari che li ha da sempre visti impegnati, in tutti e 21 i comuni del circondario lametino, in questo caso, nelle scuole di ogni ordine e grado anche per quel che riguarda gli orientamenti lavorati-

vi, nei consultori, nei reparti di riabilitazione, in quelli di pediatria di comunità, di psichiatria e neurologia. «il trasferimento del personale delle Asp - continuano -con mansioni di istruttore direttivo, vanifica tutto il lavoro e le competenze maturate negli anni, privando l’utenza particolarmente debole di personale appositamente specializzato». Tutto ciò puntualizzato, gli psicologi della Regione Calabria, chiedono ora a gran voce alla Giunta Loiero, «il ritiro immediato di tale disposizione e, nel contempo, che la stessa si impegni a trovare una soluzione alternativa compatibile al profilo e al lavoro svolto per decenni». Allo stesso modo, sottolineano che «gli psicologi, non si fermeranno di fronte a tale scempio e coinvolgeranno nella loro battaglia, tutti gli organi di stampa locale, provinciale, regionale e nazionale oltre che il governo centrale, per puntualizzare come la Calabria trova soluzioni negative a situazioni complesse e delicate che necessitano di competenze e non certo di soluzioni approssimative». Antonietta Bruno

Incontro con scuole straniere L’Istituto Comprensivo di Sellia Marina, diretto dalla dott. ssa Antonia de Luca, ospiterà nei giorni 29- 30 e 1 dicembre una delegazione di docenti e alunni provenienti dalla Norvegia, Bulgaria, Svezia, Polonia, Spagna e Turchia, oltre che dalla Sicilia e dall’Abruzzo. L’evento si colloca all’interno del progetto “Education and Culture Lifelong Learning Programme - Azione Comenius e prevede incontri di lavoro sul tema “la Cultura: un’eredità permanente”. Gli alunni saranno ospiti presso famiglie di Sellia Marina e saranno condotte brevi escursioni sul territorio. Giorno 1 dicembre gli ospiti europei saranno salutati dall’Amministrazione Comunale nella sala consiliare, alle ore 10dagli alunni del Comprensivo in una performance teatrale presso la sala di Via Giardinello alle ore 11.30.

sincero compiacimento per l’importante sigla del contratto di programma sottoscritta a Roma tra il Ministero dello Sviluppo Economico, nella persona del Ministro Scajola, e il Consorzio Tecnesud» sono queste le dichiarazioni dell’On. Giuseppe Galati dopo la sottoscrizione del piano progettuale. «Mi preme ricordare con orgoglio come nel precedente Governo il Ministro Scajola mi diede l’opportunità di portare al Cipe, nella veste di Sottosegretario alle Attività Produttive, il contratto al fine della sua approvazione». «E’ proprio vero - aggiunge l’On. Galati - il tempo è galantuomo e fa piacere che dopo qualche anno ed un’accurata e utile attenzione delle autorità competenti, oggi ci sia questa fondamentale decisione per la città di Lamezia Terme e per la Calabria intera. Chi guarda la politica con lungimiranza e tenendo sempre ben dritta la barra degli interessi dei cittadini e delle classi più deboli per i quali siamo stati delegati a svolgere il nostro compito, non può

Giuseppe Galati

«Un traguardo che favorisace l’attività di sviluppo, degli insediamenti industriali»

che vedere quest’accordo come un vero e proprio successo. Si tratta dopo l’istituzione della Zona Franca Urbana - continua l’On. Giuseppe Galati - della seconda importante approvazione per la città di Lamezia Terme che il Governo Berlusconi, nel giro di pochi mesi e in un quadro di sapiente gestione di lungo periodo, ha promosso. Un’iniziativa che porta sviluppo e occupazione in un territorio svilito anche dalla crisi economica». «Concordo quindi - conclude l’On. Giuseppe Galati - con l’On. Ida D’Ippolito sulla bontà del raggiungimento di questo nuovo e importante traguardo, che ha il fine di favorire l’attività di sviluppo, programmazione e coordinamento degli insediamenti industriali nella regione Calabria nel settore della new economy e nelle altre tecnologie innovative». Soddisfazione dunque dell’on. Galati per l’importante sigla del contratto di programma sottoscritta a Roma tra il Ministero dello Sviluppo Economico, nella persona del Ministro Scajola, e il Consorzio Tecnesud.

A.S.D. CASCIOLINO 2007 CATANZARO LIDO CATANZARO – 1° Trofeo “Natale Insieme” Categoria Pulcini e Piccoli Amici 6 Vs 6 L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 organizza la 1^ Edizione del Trofeo “Natale Insieme” Categoria Pulcini e Piccoli Amici 6 Vs 6, che interesserà l’intera provincia di Catanzaro e si svolgerà la mattina dal 22 al 30 dicembre p.v. presso il palazzetto dello sport sito in località Corvo S. Maria di Catanzaro. Possono prendere parte al Torneo tutte le Società formate da bambini e ragazzi nati rispettivamente dall’ 1.1.1998 e che comunque abbiano compiuto l’ottavo anno di età (pulcini) e nati dall’ 1.1.2000 e che comunque abbiano compiuto il quinto anno di età (piccoli amici), con un massimo di nr. 14 (quattordici) calciatori, non obbligatorio. Verranno disputate nr. 04 gare giornaliere con inizio alle ore 09.00 e le stesse suddivise in due tempi rispettivamente di 20’ ciascuno per la categoria Pulcini e 15’ ciascuno per la categoria Piccoli Amici, durante i quali potranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi” utilizzando la procedura cosiddetta “volante” e nell’arco della stessa potrà essere richiesto, da parte di ogni squadra, un time-out della durata di un minuto (facoltativo). Saranno premiate le squadre 1^/2^/3^/4^ classificate, top 6, capocannoniere, miglior portiere, miglior difesa, miglior attacco e tutte le squadre partecipanti. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre 08 dicembre 2008. Per informazioni telefonare al nr. 338/3239850 oppure 345/4782044 L’ A.S.D. CASCIOLINO 2007


L’anniversario è il nostro, ma i regali sono tutti per voi.

SEAT New IBIZA 5P Benzina Reference 70cv 13.290,00€ 10,950.00€

JAGUAR X-TYPE 2.0 D LUXURY 32.301,00€ 26.375,00€

PEUGEOT 107 DESIR 1.0 Benzina 5P 11.200,00€ 7,990.00€*

SUZUKI SWIFT 1.3 DDIS GLS 5P 14.196,00€ 11,050.00€

!----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Prezzo Prezzo 40° Accessori ! Modello ! ! chiavi in mano ! anniversario ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Vern. Met. + Clima + ! 107 DESIR 1.0 BE 5P ! Pack Elet. + CD-MP3 ! 11.200,00 € ! 7.990,00 €* ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! 207 ENERGY 1.4 HDI 5P ! Vernice Metallizzata ! 16.690,00 € ! 12.490,00 €* ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! 207 SW ENERGY 1.6 HDI 90CV ! Vernice Metallizzata ! 18.200,00 € ! 13,990,00 €* ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! 308 TECNO 1.6 HDI 5P 110CV ! Vernice Metallizzata + ! 22.200,00 € ! 16,950,00 €* ! Clima Automatico Bi-Zona !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! (*) con rottamazione !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Prezzo Prezzo 40° ! Modello ! ! ! ! Accessori chiavi in mano anniversario !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Splash 1.3 DDIS GLS 5P ! Vernice Metallizzata ! 13.696,00 € ! 10.956,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Swift 1.3 DDIS GL 5P ! Vernice Metallizzata ! 14.196,00 € ! 11.050,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! SX4 1.6 DDIS 2WD OUT. L. ! Vernice Metallizzata ! 17.336,00 € ! 14.065,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Grand Vitara 1.9 DDIS con ESP ! ! 28,096,00 € ! 22,857,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Prezzo Prezzo 40° ! Modello ! ! ! ! Accessori chiavi in mano anniversario !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Vernice Metallizzata + ! New Ibiza 5P 1.2 (Bz.) Reference 70cv ! ! 13.290,00 € ! 10.950,00 € ! Condizionatore + MP3 !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Leon 1.9 TDI Stylance 105CV ! Vern. Met. + Climat. 2 ! 21.855,00 € ! 17.300,00 € ! Zone + Sport Pack* !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Altea 1.9 TDI Stylance 105CV ! Vernice Metallizzata ! 21.575,00 € ! 17.200,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! Altea XL 1.9 TDI Stylance 105CV ! Vernice Metallizzata + ! 22.450,00 € ! 17.800,00 € ! Sens. Parch. Posteriori !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Prezzo Prezzo 40° ! Modello ! ! ! ! Accessori chiavi in mano anniversario !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Vernice Metallizzata + ! X-TYPE 2.0 D LUXURY ! ! 32.301,00 € ! 26.375,00 € ! Tappetini !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! X-TYPE 2.0 D WAGON LUXURY ! Vernice Metallizzata + ! 34.151,00 € ! 27.974,00 € ! Tappetini !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! Vernice Metallizzata + ! ! XF 2.7 D LUXURY ! 54.331,00 € ! 46.644,00 € ! Tappetini + Navigatore !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------! ! XJ 2.7 D V6 EXECUTIVE ! Vernice Metallizata ! 72.926,00 € ! 62,717,00 € ! !----------------------------------------------------------------!--------------------------------------!-------------------------!---------------------!

Promozione valida fino al 30/11/2008

(*) Il pacchetto sport comprende cerchi in lega da 17” con bulloni antifurto e sedili, tappezzeria e sospensioni sportive.


32 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SOVERATO Una nota a firma di Franco Caruso e Ernesto Alecci del Partito democratico dopo l’intervento dell’onorevole Petronio

Nel Pd si apre il confronto con la società «Servono proposte comuni per delineare “rotte” animate da una autentica passione di riscossa e di ripresa» SOVERATO — «L’invito “nobile e forte”, ad un confronto più ampio possibile, mirato a ricercare innanzitutto proposte comuni, che servano a delineare “rotte” animate da una autentica passione di riscossa e di ripresa; necessarie, per fare rinnovamento e innovazioni; e radicare il Partito Democratico nel territorio, con un gruppo dirigente adeguato al momento straordinariamente importante, che l’on. le Petronio, presenta con chiarezza e determinazione, merita davvero di essere discussa e approfondita da tutti gli uomini e le donne che sentono di voler ricominciare a lavorare, per ridare senso alla politica, ricercando obiettivi di crescita e di avanzamento condivisi». Si legge in una nota a firma di Franco Caruso e Ernesto Alecci del Pd soveratese. «Il confronto - continua il documento - deve, però, ricominciare dalle cose di vita pratica e di interesse comune nel territorio nel quale viviamo, nel Paese intero, e, nel contesto mondiale. Il Pd deve dunque cominciare, a discutere, trattare, approfondire, e decidere cose di lavoro, di famiglia, di giustizia, di tasse, di sanità, di cultura, di funzionamento delle istituzioni locali e nazionali, ricercando e attuando significative forme di partecipazione alle decisioni da parte dei cittadini in ogni settore, innanzitutto

dalle necessità della nostra regione; mirando a una politica conveniente per attuare forme moderne di retribuzione nelle attività lavorative, con partecipazione di tutti agli utili delle attività svolte, dell’impresa nella quale si collabora, e del commercio nel quale si è presenti. Impegnandosi a riscoprire contestualmente, la necessità di controllare democraticamente il raggiungimento degli obiettivi decisi dalle istituzioni locali; con la determinazione in caso contrario, di richiederne il relativo conto, e, di invitare i responsabili a lasciare i mandati politi amministrativi ricevuti. Il Pd nel Paese, e, nel nostro territorio fatica tuttavia a decollare, perché proporre contro il berlusconismo, una partecipazione personale responsabile, da parte di uomini e donne, significa proporre una rivoluzione umana e culturale assai impegnativa, soprattutto nel contesto internazionale, così difficile, come quello venutosi a determinare di recente. Ci troviamo, dunque, ad un bivio rischiosissimo: continuare a vivere con l’illusione che il grande imbonitore può risolvere tutto per tutti, senza impegno e responsabilità di ognuno, nel proprio lavoro, nelle famiglie, nella società, nella scuola, nel dibattito culturale, nell’amministrazione della giustizia e nel servizio sanita-

rio. Oppure come è giusto, riscoprire che è necessario ricominciare daccapo dalla propria vita quotidiana personale e collettiva, con un impegno nobile e forte, e, con una visione solidale della società, e, delle comunità nelle quali siamo radicati. E’ evidente, ancora, che Petronio, tocca il cuore del problema anche quando richiama, a più impegnative responsabilità, gli uomini e le donne legittimati da biografie sicure, per reggere la sfida di un cambiamento tanto importante, che possa ridare fiducia ai cittadini e senso alla politica. Il Pd, per radicarsi nei territori, con la chiarezza e la coerenza del suo importante progetto politico generale, chiarissimo nelle idealità e nella visione della vita personale e sociale deve quindi, saper lavorare per realizzare le idealità territoriali, le vocazioni locali, attraverso gli uomini e le donne che vivono in ogni città, provincia e regione, uniti e impegnati agli uomini e le donne del proprio Paese e del mondo intero. E’ vero infatti - conclude la nota - ancora, che il Pd, è chiamato a riscoprire e superare, non tanto le difficoltà della globalizzazione, ma soprattutto a riscoprire le potenzialità dell’internazionalità sempre più significative e rilevanti, con tanto lavoro da fare, e opportunità per tutti, in casa propria».

SELLIA MARINADepurazione, nota di Candido e Callipo dei Radicali Italiani

«Servono metodi innovativi» SELLIA MARINA — «Da anni la pro-

blematica della depurazione dei liquami assieme a quello di una seria raccolta differenziata affliggono Sellia Marina, e in generale la costa ionica, e la politica locale, da decenni commissariata, non ha saputo svolgere il suo ruolo nel risolvere l'emergenza ambientale». Si legge in una nota a firma di Giuseppe Candido e Franco Callipo dei Radicali Italiani. «Questa estate - continua il documento - avevamo documentato, con un video pubblicato su internet, la situazione di degrado ambientale del Torrente Uria. E' di qualche giorno fa la notizia che l'impianto di depurazione in località Sena di Sellia Marina è stato messo sotto sequestro. Prosegue Franco Callipo, membro della direzione dell'associazione radicale calabrese per la resistenza non violenta di Sellia Marina, ci auguriamo che i finanziamenti previsti nell'accordo quadro del giugno 2006 tra Governo nazionale e Regione Calabria, e destinati all'emergenza ambientale per il nostro comune e che dovranno essere spesi entro il 30 giugno prossimo pena la decadenza, non vengano spesi come avvenuto in passato, preoccupandosi soltanto di chi e di come affidare l'incarico o l'appalto, ma senza risolvere il pro-

blema alla radice. Oggi è necessario cambiare radicalmente metodo e risolvere il problema una volta per tutte, conclude Giuseppe Candido, membro del direttivo del Comitato nazionale di Radicali Italiani: Piuttosto che lodare e sottolineare i nomi di quello o quell'altro politico che si sarebbe preoccupato di fare arrivare i soldi, ci si occupi di come spenderli bene e si affronti il problema della depurazione e delle altre emergenze ambientali con metodo scientifico, magari integrando l'attuale sistema di depurazione palesemente al collasso nei mesi estivi, con metodi innovativi e che stanno dando buoni risultati come per la fito depurazione, tecnica di depurazione naturale, utilizzata per il trattamento dei reflui che ormai rappresenta una scelta ampiamente diffusa in Italia e a livello mondiale. Una scelta ottimale proprio per i centri abitativi sparsi e in generale per piccole e medie utenze, in quanto, da un lato, consentono uno straordinario inserimento nell'ambiente e nel paesaggio e, dall'altro, possono sopportare carichi inquinanti discontinui, anche con punte di inquinamento non diversamente trattabili, che si verificano nei centri a forte sviluppo turistico come Sellia Marina».

CROPANI Il Comitato Civico per il trasferimento del Centro Accoglienza Richiedenti Asilo CROPANI Nella frazione Cuturella un giorno senza energia elettrica

Continua la protesta contro il Cara Disagi per molte aziende CROPANI — Non ha ancora sortito

gli effetti sperati la manifestazione organizzata dal Comitato Civico, costituitosi a Cropani per chiedere il trasferimento del Cara (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) allocato con modalità e metodi coattivi, brutali ed antidemocratici, e solo per avvantaggiare un solo soggetto economico, proprietario del residence ove è stato allocato, a danno di tutti gli altri operatori ed a rischio elevato per tutti i cittadini ma, nel contempo, raccoglie manifestazioni di solidarietà da parte di enti sovra comunali. È quanto emerge da una nota del Comitato Civico che intende esprimere il più vivo ringraziamento per la posizione assunta dalla ConAMARONI — Consiglio comunale

aperto alla partecipazione del pubblico, ad Amaroni, per la discussione sulle proposte di accorpamento avanzate dalla Provincia di Catanzaro, secondo i criteri disposti dalla Regione Calabria sulla base della legge di riforma scolastica. Per quanto riguarda le scuole di Amaroni, la bozza stilata dalla Provincia, nella conferenza d’ambito del 10 novembre scorso, prevede l’accorpamento con l’istituto comprensivo di Girifalco, mentre prima le scuole dell’infanzia e primaria facevano parte della direzione didattica di Squillace e la scuola media dell’istituto comprensivo “Vivariense” della stessa città. Dopo un’ampia e approfondita discussione, consiglio e comunità di Amaroni hanno decretato la volontà di rimanere scolasticamente aggregati a Squillace. Hanno aperto i lavori il sindaco Luigi Foderaro e l’assessore all’Istruzione Barbara Olivadoti. La consigliera Angela Cristofaro ha evidenziato che il piano

fartigianato Turismo Provinciale di Catanzaro, che, con nota apparsa su tutta la stampa locale in data 25 novembre, ha espresso solidarietà al comitato, condividendone tutte le motivazioni in ordine al rischio economico che l’allocazione del centro immigrati nella zona turistica di Cropani Marina determinerà. La Confartigianato, continua la nota, si è dimostrata degna del ruolo che si propone di svolgere, cioè di difesa, di sostegno e di partecipazione a tutti i problemi reali delle categorie commerciali, artigianali e turistiche che rappresenta. Il Comitato manifesta invece rammarico per le altre Confederazioni, rappresentanti di esercenti che, non solo risultano as-

senti in tutte le situazioni di emergenza e di difficoltà per le attività produttive, ma hanno assunto, tramite dichiarazioni avventate di qualche illustre rappresentante, posizioni del tutto contrapposte agli interessi delle categorie che invece dovrebbero tutelare, difendendo così, chi sotto le mentite spoglie della solidarietà e dell’emergenza immigrati, fa profitti sulla pelle degli tessi immigrati, dei cittadini, dei commercianti ed artigiani di Cropani. I commercianti e le categorie produttive di Cropani, conclude la nota, sapranno certamente giudicare nei momenti e nei luoghi opportuni. Giuseppe Fittante

CROPANI — Nell’epoca in cui la grande tecnologia ha preso il sopravvento sulla manualità, immaginare un giorno senza energia elettrica, sembra irreale. Succede invece nella frazione Cuturella, piccolo centro agricolo che vanta il più alto tasso percentuale in rapporto alla popolazione, di aziende agricole e frantoi della provincia di Catanzaro, dove, inspiegabilmente, senza che il cattivo tempo abbia potuto determinare guasti e senza informare la popolazione, è mancata l’energia elettrica o meglio è arrivata a bassa potenza, ma talmente bassa che non è stato possibile nemmeno accendere una lampadina. Frantoi oleari fermi, con conseguente ritardo della molitura delle olive che compromette a sua volta la qualità del prodotto, in quanto po-

trebbe aumentare l’acidità dell’olio, termo camini e termosifoni spenti, per la preoccupazione degli anziani che non possono nemmeno riscaldarsi o utilizzare acqua calda, attività commerciali, alimentari e bar, che rischiano di vedere andare a male i congelati e gli alimenti che necessitano di conservazione nei banchi-frigo e così via. Un giorno di vero disagio gratuito regalato dell’Enel ai suoi clienti, che però non fa altrettanto, quando, per ritardato pagamento della fattura, invia in modo celere l’aggravio di spesa o addirittura la riduzione e talvolta la sospensione della fornitura elettrica. La cittadinanza, fatti salvi i propri diritti, in caso di danni subiti, chiede l’intervento immediato dei tecnici per risolvere al più presto il problema.

AMARONI Un consiglio comunale dedicato alla scuola e alla proposte di accorpamento della Provincia Processo a Padre Fedele

«Il Comprensivo rimane legato a Squillace»

Una donna: ci appartammo e ci fu un rapporto orale

di razionalizzazione della rete scolastica è stato fatto sulla base di criteri numerici, determinando il venir meno di progettazioni didattiche portate avanti da decenni. «Le vicende scolastiche - ha affermato, dal canto suo, l’assessore comunale Rocco Devito sono diventate ormai una telenovela ad Amaroni. Prima eravamo autonomi, poi siamo passati con Squillace; per un anno siamo stati accorpati a Girifalco, successivamente a Borgia, quindi nuovamente a Squillace, cui ci sentiamo storicamente e culturalmente più legati». Pietro Bongarzone, dirigente dell’istituto omnicomprensivo di Squillace, ha reso noto che il collegio dei docenti ha già deliberato all’unanimità il mantenimento dell’attuale status organizzativo, aggiun-

COSENZA — Una serie di sguardi indiscreti ed un presunto rapporto orale sono stati raccontati da una ragazza romena di 28 anni sentita nel processo a Padre Fedele Bisceglia, ed al suo segretario Antonio Gaudio, accusati di violenza sessuale ad una suora. La romena fu ospite per due settimane nell'Oasi Francescana che era gestita da padre Fedele. La ragazza, nel corso della sua deposizione, ha riferito che «padre Fedele mi lanciava degli sguardi strani e spesso mi guardava il seno. Un giorno l'accompagnai negli uffici della vecchia oasi e così finimmo per appartarci in un casolare dove ci fu del sesso orale». Nel corso dell'udienza sono stati sentiti anche altri ospiti dell'Oasi francescana ed una assistente sociale.

gendo che ciò permette di consolidare un percorso formativo di integrazione tra gli studenti di Squillace, Amarfoni, Vallefiorita e Stalettì. Il direttore didattico di Squillace Salvatore Bruno ha rimarcato che esistono i requisiti necessari al mantenimento delle due istituzioni scolastiche di Squillace così come sono. Il docente Mario Truglia ha evidenziato la necessità che il territorio sia tutelato. La consigliera comunale Teresa Lagrotteria ha messo in evidenza la vicinanza e l’identità culturale esistente tra Amaroni e Squillace; mentre il consigliere Luigi Ruggiero ha precisato che non possono essere apportati tagli a servizi essenziali come la scuola. Il vicesindaco Antonio Lagrotteria ha ritenuto errato commisurare la scuola

a costi e profitti, mentre è necessario investire in istruzione. Il consigliere Arturo Bova ha ribadito la positività dell’azione condivisa tra la scuola di Amaroni e quella di Squillace, perché tra i due Comuni c’è sempre stata assonanza e vicinanza anche sul piano delle cultura e delle tradizioni. Forte legame storico-culturale sottolineato anche dall’assessore comunale di Squillace, Domenico Facciolo. Nel dibattito sono poi intervenuti alcuni genitori di alunni e la coordinatrice del plesso della scuola dell’infanzia amaronese, la quale ha evidenziato che il bambino viene considerato ora come un numero invece che come soggetto attivo. Salvatore Taverniti


Pag. 33

APPUNTAMENTI il Domani

Giovedì 27 Novembre 2008

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

CATANZARO Il 12 e il 14 dicembre andrà il scena una delle opere più celebri di Giacomo Puccini, “Turandot”

Torna la grande lirica al Politeama Un allestimento curato dal Teatro “Cilea” di Reggio Calabria per la regia di Mario De Carlo CATANZARO — Torna la grande lirica, nella sua lettura classica, al Politeama, dopo “Il Barbiere di Siviglia” rivisitato da Mimmo Calopresti. Il 12 e il 14 dicembre andrà il scena una delle opere più celebri di Giacomo Puccini, “Turandot”, nell’allestimento curato dal Teatro “Cilea” di Reggio Calabria. Lo spettacolo, per la regia di Mario De Carlo (che ne cura anche le scene e i costumi), potrà contare su due interpreti di assoluto prestigio, molto noti a tutti gli appassionati della lirica: il tenore Nicola Martinucci (sarà il Principe Ignoto, Calaf) e il soprano Giovanna Casolla (sarà la Principessa Turandot). C’è da ricordare che Martinucci – considerato l’erede di Mario Del Monaco - ha partecipato, assieme a Stefania Carosi, al gran gala di inaugurazione del Politeama il 29 dicembre del 2002. Al botteghino del Politeama sono iniziate da qualche giorno le prevendite per questa opera molto attesa dai fans della lirica. I riflettori sono puntati, come detto, sue due interpreti che il “Cilea” è riuscito ad assicurarsi (l’opera debutterà a Reggio Calabria il 5 dicembre prossimo). Nicola Martinucci è nato a Taranto, è considerato da anni uno dei maggiori interpreti del suo repertorio. Depositario della scuola di Mario del Monaco, avendo intrapreso lo studio del canto col fratello di questi Marcello, si è perfezionato poi in teatro con i maggiori direttori e registi, proseguendo oggi gli studi con la Signora Gianfranca Ostini. Nel 1966 risultò vincitore del concorso As. Li. Co. a seguito del quale avvenne il suo debutto operistico con Il Trovatore. La sua brillante carriera lo ha portato a cantare nei maggiori teatri del mondo quali il Teatro alla Scala, il Metropolitan, l'Arena di Verona, la Royal Opera House Covent Garden di Londra, il Teatro dell'Opera di Roma, il Teatro Comunale di Firenze, la Staatsoper di Vienna, la Opernhaus di Zurigo, la Deutsche Oper di Berlino e la San Francisco Opera. Del suo repertorio ricordiamo Aida, Turandot, Andrea Chenier, Tosca, Pagliacci, Norma, Fanciulla del West, Manon Lescaut, Madama Butterfly, Trovatore. E' stato inoltre apprezzato interprete di opere quali: I Lombardi, Francesca da Rimini, Gioconda, Lorely, Iris. Ha collaborato con munerosi direttori d'orchestra, tra i quali ricordiamo: Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Sir Colin Davis, Gianandrea Gavazzeni, Gian Luigi Gelmetti, Lorin Maazel, Lovro Von Matacic, Riccardo Muti, Daniel Oren, Giuseppe Patanè, Georges Pretre, Nello Santi, Giuseppe Sinopoli e Antonino Votto. Nel 1998 è salito sul palcoscenico de La Maestranza di Siviglia e del Regio di Torino interpretando il Principe Calaf in Turandot. Questo ruolo lo ha visto impegnato anche nella stagione estiva dell'Arena Sferisterio di Macerata, dove ha ottenuto un personale successo di pubblico e critica. In seguito ha interpretato il ruolo di Canio in Pagliacci al Ravenna Festival con la direzione di Riccardo Muti, si è esibito in un concerto di tenori ad Ankara in Turchia ed ha

Giovanna Casolla

partecipato alla tournèe in Cina del Comunale di Firenze, interpretando Radames in Aida, ruolo che ha riproposto recentemente con grande successo alla Staatsoper Unten den Linden di Berlino. Nicola Martinucci ha anche cantato in Iris di Mascagni al Regio di Torino, Pagliacci alla Maestranza di Siviglia, in Andrea Chenier al Regio di Parma, a Piacenza e a Reggio Emilia e in Turandot a Cagliari. Successivamente ricordiamo gli impegni più importanti quali Turandot ad Amsterdam, Aida a Luxor in Egitto, e all'Arena di Verona dove ha interpretato il ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca. Nel 2000 debutta nell'attesissimo Otello al Teatro Comunale di Modena riscuotendo apprezzamenti di pubblico e critica. Partecipa con successo nel 2001 a Pagliacci a Torino, Norma a Tel Aviv, Chenier a Genova e ricevendo unanimi consensi di pubblico e critica presso il Teatro alla Scala di Milano con Turandot per la direzione di G. Pretre da cui viene tratto un video dvd e viene trasmessa a cura di RAI 2, oltre a riprendere l'allestimento di Aida presso l'Arena Sferisterio di Macerata per la regia di De Hana. Tra i suoi impegni anche l'inaugurazione del Teatro San Carlo di Napoli per la stagione 2001-2002 con Turandot, l'inaugurazione del Teatro dell'Opera di Roma con Tabarro, Andrea Chenier a Tel Aviv e Pagliacci nuovamente all'Opera di Roma oltre a mantenere un rap-

porto privilegiato con il Teatro alla Scala dove canta nuovamente Turandot nella stagione 2004. Ha cantato il ruolo di Canio ne I Pagliacci all'Arena Sferisterio di Macerata e Cavaradossi in Tosca a Cipro con la Fondazione Arena e al Teatro degli Arcimboldi di Milano. Da segnalare il grande successo ottenuto al Carlo Felice di Genova con Calaf in Turandot. Ricordiamo gli impegni più importanti, nel 2005 al Teatro Carlo Felice è Ramerrez ne La Fanciulla del West e nel 2006 al Teatro Regio di Torino è Radames nell'Inaugurazione con Aida con la regia di William Friedkin, successivamente Des Grieux in Manon Lescaut con la regia di Jean Reno ed è Calaf in Turandot con la regia di Luca Ronconi. Al Teatro alla Scala nel 2007 per le Celebrazioni Pucciniane è in concerto diretto dal Maestro Riccardo Chailly. Da quest'anno Nicola Martinucci ha affiancato alla sua carriera operistica una nuova attività, che sempre più lo entusiasma: l'insegnamento nei Masterclass. Giovanna Casolla si è diplomata in canto e pianforte presso il Conservatorio di San Pietro in Majella, a Napoli. In seguito ha continuato a studiare canto con Michele Lauro e Walter Ferrari. Il suo debutto è avvenuto a Spoleto per il “Festival dei Due Mondi”, dove ha preso parte alla rappresentazione dell’opera “Napoli Milionaria” di Nino Rota (con la regia di Eduardo De Filippo). Ha poi debuttato al Teatro Verdi di Trieste nell’opera “La Campana Sommersa” di Respighi e al Teatro Regio di Torino nel “Castello del Principe Barbablù” di Bartók. Negli anni seguenti si è esibita regolarmente al Teatro Comunale di Bologna nell’opera “Fedora” di Giordano, al Teatro Filarmonico di Verona nella “Turandot” di Busoni, e al Teatro S. Carlo di Napoli in “Tosca” di Puccini, con Placido Domingo nel ruolo di Cavaradossi. Nel 1982 ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano, nel “Il Tabarro” di Puccini e nella Fedora di Giordano, diretto da Gavazzeni. Nel 1983 ha fatto il suo debutto a Firenze al festival del “Maggio Mu-

Catanzaro, prosegue il seminario di formazione culturale e politica CATANZARO — Proseguono le lezioni del “Seminario di formazione culturale e politica” organizzato dall’Associazione culturale. Con il primo Ciclo, articolato in sei Lezioni, è stato percorso lo sviluppo del pensiero politico occidentale dalla nascita del concetto di democrazia sino al pensiero sociologico contemporaneo. Con la prossima lezione inizia il secondo ciclo, anch’esso articolato in sei Lezioni, dedicato all’evoluzione del concetto di “Stato” in Italia e alle interrelazioni con le problematiche dell’affermazione del “Mercato”. Le Lezioni sono

aperte a tutti coloro che, anche a Catanzaro, avvertono il bisogno di confrontarsi con le espressione alte del sapere, e che hanno ancora la capacità di porre e di porsi “domande” sulla società e sul mondo. La prima lezione del secondo ciclo, la 7° dall’inizio del seminario, sarà dunque tenuta sabato 29 novembre, alle ore 17, nella Sala Concerti del Palazzo Municipale di Catanzaro, da Antonio Gioia, professore di Storia sul tema: “Scuola, Stato e società alle origini dell’Unità d’Italia”. r. s.

Nicola Martinucci

sicale Fiorentino”, per la direzione di Gavazzeni, e ci è tornata 2 anni dopo per cantare Eboli nel “Don Carlo”. Negli anni seguenti, nel medesimo festival, ha cantato in “Manon Lescaut”, “Cavalleria Rusticana” e “Andrea Chénier”. Un altro importante debutto è stato quello alla San Diego Opera con “Giulietta e Romeo” di Zandonai e “Tosca” con la Philadelphia Orchestra, diretta da Un altro importante debutto è stato quello alla San Riccardo Muti. Nel 1986 ha fatto il suo debutto al Metropolitan di New York, cantando il ruolo di Eboli nel “Don Carlo” di Verdi, e vi è tornata nel 1991 per cantare Tosca accanto a Placido Domingo. Nel 1987 è tornata alla Scala di Milano nuovamente con “Il Tabarro”, e con la Minnie de “La Fanciulla del West” (diretta in alcune recite da Maazel e in altre da Sinopoli). Giovanna Casolla è ospite regolare di importanti teatri italiani come il Teatro Regio di Torino (“La Gioconda”, “La Forza del Destino”, “La Fanciulla del West”), l’Arena di Verona (“Andrea Chénier”, “La Gioconda”, “Tosca”, “Don Carlo”, “Carmen”, “Cavalleria Rusticana”), il Teatro Massimo di Palermo (“Adriana Lecouvreur”, “La Wally”, “La Fanciulla del West”, “Cavalleria Rusticana”, “Tosca”). E’ inoltre ospite regolare in teatri esteri quali la Staatsoper di Vienna, la Bayerische Staatsoper di Monaco, il Théâtre Royal de la

Monnaie di Bruxelles, il Teatro Colòn di Buenos Aires, il Teatro Municipal di Rio de Janeiro e l’Opera di Tokyo. Fra i premi prestigiosi che ha ricevuto nella sua carriera, dobbiamo citare il Premio “Luigi Illica” del 1991 per il suo ruolo nell’interpretazione del repertorio “verista”. Nel 1996 ha vinto il Premio “Cilea”. Negli anni più recenti, si è esibita al Teatro Comunale di Firenze, al Teatro Regio di Parma, al Teatro Carlo Felice di Genova, alla Staatsoper di Amburgo, all’Opera di Rio de Janeiro e al Teatro Bellini di Catania. Nel 1996 è avvenuto il suo trionfante debutto al Grande Théâtre di Ginevra, dopodichè ha potuto debuttare anche al Festival di Orange nel 1997, e l’anno successivo anche al Festival d’Avenches e al Festival Puccini di Torre del Lago. Ha preso parte in prima compagnia alla produzione di “Turandot” andata in scena nella Città Proibita di Pechino con il Teatro Comunale di Firenze (diretta da Zubin Metha, per la regia di Zhang Yimou). Nel 1999 ha preso parte alla produzione inaugurale del riaperto Liceu di Barcellona con Turandot. Nello stesso anno ha cantato Manon Lescaut di Puccini al New National Theater di Tokyo e al Teatro Municipal di Valencia. Nel 2000 ha cantato Tosca a Pekino. Nel 2001 ha inaugurato la stagione del Festival Puccini di Torre del Lago con Turandot, ruolo che ha ripreso nel 2002 al Teatro S. Carlo di Napoli. Recentemente è stata Santuzza in “Cavalleria Rusticana” al Teatro Verdi di Trieste e Eboli in “Don Carlo” al Teatro Massimo di Palermo. Nel gennaio 2004 ha intepretato Minnie nella “Fanciulla del West” al Teatro Regio di Torino (diretta da Steven Mercurio), “Tosca” a Wiesbaden, “Cavalleria Rusticana” al Teatro dell’Opera di Roma (diretta da Marcello Panni). Fra gli impegni futuri, sarà Santuzza in “Cavalleria Rusticana” ad Atene, “Turandot” in Corea, “La Gioconda” in Spagna.


34 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA COSENZA Unica tappa calabrese per la “signora della canzone italiana” che sarà protagonista il prossimo 11 marzo con “Più di me tour 2009”

Ornella Vanoni in scena al Rendano Una tournèe teatrale che festeggia i suoi 50 anni di carriera e la cui anteprima andrà in onda il 20 dicembre su Rai Uno COSENZA — L’11 marzo a Cosenza

A Legnano mostra del calabrese Francesco Albano LEGNANO — Nel Castello “San Giorgio” di Legnano (MI), si è aperto lo spazio espositivo “Dovevaccadere” che ospita la prima personale dell’artista calabrese, Francesco Albano, vincitore nel 2005 del Premio Nazionale delle Arti-Miur del Ministero dell’istruzione. Lo spazio Dovevaccadere, riservato dalla città di Legnano alle mostre dei giovani artisti, accoglie l’iniziativa inserendola nella nuova edizione di S. A. Le. (Spazi d’Arte a Legnano), il progetto di riqualificazione degli spazi espositivi cittadini attraverso eventi di qualità. La personale di Albano si affiancherà a quella di Ipoustéguy a Palazzo Leone da Perego e di Carol Rama, anch’essa al Castello di San Giorgio. Francesco Albano è calabrese di Oppido Mamertina (Rc) dove è nato il 19 novembre 1976, ma vive e lavora a Carrara (Ms). Si è diplomato in scultura nel 2000 all’Accademia di Belle Arti di Carrara e nel 2005 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti-Miur per la scultura. Nel corso di questi anni ha partecipato a diverse collettive e nel 2008 il suo lavoro “Tra/Fra” ha ispirato un cortometraggio della regista turca Cansin Sagesen. Anche l’artista Pierantonio Tanzola, in occasione della mostra di Legnano, dedicherà una serie di ritratti fotografici, sul lavoro del giovane scultore calabrese. L’Amministrazione della città di Legnano con quest’iniziativa consolida l’impegno di riservare un apposito spazio a giovani artisti emergenti all’interno del Castello “San Giorgio”, affiancando le consuete esposizioni dedicate ai grandi maestri. Lo spazio “Dovevaccadere” ospita quindici sculture, due istallazioni e sedici disegni di Francesco Albano. La mostra, curata da Flavio Arensi e Stefano Castelli è collazionata e pubblicata su un catalogo (edizioni Allemandi), i cui testi sono stati redatti dagli stesi curatori dell’esposizione. Albano attraverso una figurazione ricca di tensioni cerca di raccontare il proprio mondo esistenziale. “Bestiario quotidiano” (titolo della mostra) è dunque un diario intimo in cui l’artista riporta le proprie considerazioni su ciò che lo circonda, traducendo in immagine le esperienze di ogni giorno. L’Amministrazione comunale di Legnano ha deciso anche di commissionare ad Albano due tondi da apporre sulla facciata di Palazzo Leone da Perego. «Sicuramente –ha affermato l’assessore alla cultura di Legnano, - la sua figurazione non è semplice, perché legata a un’estetica dell’esistenza e dell’introspezione, ma siamo convinti che si debba sempre rischiare e scegliere un’arte che faccia pensare e discutere, piuttosto di quella impegnata a scandalizzare o lasciare inerti». La vena artistica e l’estro di Francesco Albano permetteranno sicuramente altri e più ambiti riconoscimenti all’artista di Oppido Mamertina che con le sue opere terrà alto anche il nome della Calabria. L’auspicio è che a valorizzare i giovani talenti calabresi non siano solo le anministrazioni e le istituzioni di altre regioni ma, anche e soprattutto la propria terra d’origine. La mostra al Castello di San Giorgio (viale Toselli) a Legnano, il cui ingresso sarà libero, rimartrà aperta fino all’1 febbraio 2009, da martedì a venerdì, dalle 16.30 alle 19, il sabato dalle 16 alle19,30, la domenica e i giorni festivi dalle10 alle 13 e dalle 15 alle19.30; rimane chiusa di lunedì.

al Teatro Rendano l’unica tappa calabrese del nuovo tour di Ornella Vanoni. La celebre artista debutterà il 7 marzo a Cesena con il “Più di me tour 2009”, la tournèe teatrale (organizzata da F&P Group) che festeggia i suoi 50 anni di carriera. Terzo appuntamento in Italia per la città dei Bruzi con il tour, che porta la Signora della canzone italiana nei principali teatri della penisola, segue l’uscita dell’album di duetti “Più di me”, pubblicato il 17 ottobre su etichetta Sony Bmg, che mantiene l’ottavo posto nella classifica Fimi/Nielsen. “Più di me” è un album pieno di imperdibili duetti, un concerto-tributo per festeggiare cinquanta anni di attività, uno show televisivo a dicembre che andrà in onda il 20 dicembre su Rai Uno con una prima serata televisiva che vedrà Ornella Vanoni assoluta protagonista.. Ornella Vanoni è tornata per ammaliarci con la sua voce unica e nasale. L’ultimo disco contiene due brani inediti “Solo un volo” con Eros Ramazzotti e “Amiche mai”con Mina, mentre gli altri duetti, realizzati sulle canzoni più significative del repertorio della Vanoni, sono “Eternità” con i Pooh, “Una ragio-

Ornella Vanoni

Una star che non è nuova alla carriera d’attrice. L’appuntamento nella città dei Bruzi è il terzo in Italia

ne in più” con Giusy Ferreri, “Più” e “Io so che ti amerò” con Jovanotti, “Domani è un altro giorno” con Claudio Baglioni, “La musica è finita” con Gianni Morandi, “Senza fine” con Lucio Dalla, “Senza paura” con Fiorella Mannoia e “L’appuntamento” con Carmen Consoli. Ma Ornella Vanoni, famosa per la sua voce, non è nuova alla carriera d’attrice teatrale. Dopo aver studiato in un collegio all’estero, Ornella Vanoni si iscrive all’Accade-

mia d’Arte drammatica del Piccolo Teatro diretta da Giorgio Strehler, dove si diploma nel 1956. Nella stagione 1956-1957 è tra gli interpreti di “Questa sera si recita a soggetto” di Luigi Pirandello con la regia di Strehler e di “I giacobini” di Federico Zardi sempre con la regia di Strehler. Nel 1961 la sua recitazione ne “L’idiota” di Marcel Achard le vale il Premio San Genesio come migliore attrice mentre l’anno seguente è al fianco di Paolo Ferrari ne “La fidanzata del brigadiere” di Edoardo Anton. Dal 1962 al 1965 ottiene grande successo con il ruolo di Rosetta nel musical scritto da Pietro Garinei, Sandro Giovannini, Pasquale Festa Campanile e Massimo Franciosa “Rugantino”. Ornella Vanoni condivide la scena con due grandi del cinema italiano, Aldo Fabrizi e Nino Manfredi, e lo spettacolo giunge fino a Broadway. Nel 1985 recita in “Commedia d’amore” di Bernard Slade con la regia e l’interpretazione di Giorgio Albertazzi. Nel 2007 partecipa al Festival Magna Grecia Teatro 2007 recitando in “Femmina e fuoco – voci dal mito” di Roberto Mussapi con la regia di Giancarlo Cauteruccio. Michela Vellone

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

AZIENDA LEADER NEL SETTORE DI VENDITA ORGANIZZAZIONE E RAPPRESENTANZE DI MACCHINE EDILI INDUSTRIALI E STRADALI

RICERCA DUE FIGURE -

1 FIGURA (AMMINISTRATIVO PART-TIME)

DIPLOMA SUPERIORE - MAX 25 ANNI

1 FIGURA (VENDITE ESTERNE FULL- TIME)

DIPLOMA SUPERIORE- MAX 25 ANNI

PER INFORMAZIONI TELEFONARE AL CELL. 338 8455646 ZONA INDUSTRIALE MARCELLINARA - CZ QUESTO AVVISO È DEDICATO ALLE AZIENDE

Gli annunci di

Ricerca Personale Qualificato Alle aziende costano poco Questo spazio ha un costo di euro 250,00 + iva per 10 giorni consecutivi. Telefona subito per prenotare l’inserzione al numero 0961/996802 ed invia il testo per fax al numero 0961/903421 o tramite posta elettronica e-mail:info@mediatag.it

Mediatag pubblicità una grande area di comunicazione al servizio delle aziende

SPA

è la concessionaria di pubblicità esclusiva dei mezzi : AsteInfoappalti QuiEconomia il Domani della Calabria QuiSardegna Nord e di un qualificato sistema internet come www.aste.eugenius.it | www.calabriacity.com | www.ildomani.it Inoltre rappresenta, per la Calabria, importanti gruppi editoriali nazionali . Nel quadro di un programma di sviluppo della Divisione Pubblicità locale

ricerca

nr. 5 SALES ACCOUNT/ambosessi per le province di

Catanzaro | Vibo Valentia | Crotone | Cosenza | Reggio Calabria ai quali verrà affidato un importante elenco clienti da sviluppare, per prodotto di vendita, nella provincia di competenza. Ricerchiamo diplomati o neolaureati, brillanti e responsabili con spiccate capacità relazionali che dimostrino costanza e tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Offriamo: la possibilità di entrare in un’azienda innovativa e che da sempre forma i migliori venditori del settore attraverso formazione e supporto costante sul campo; un importante compenso provvigionale con erogazione di anticipi mensili commisurato alle effettive capacità. incentivi al raggiungimento degli obiettivi; mandato Agente Enasarco sede di lavoro: Calabria Si richiede: disponibilità all’iscrizione all’Albo Agenti e auto propria. SEDE DI LAVORO: province di Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Reggio Calabria DIVISIONE AZIENDALE: Vendite Pubblicità Locale TIPOLOGIA CONTRATTO: Agente di Commercio Inviare dettagliato curriculum vitae a : Mediatag Spa - Selezione Fax : 0961.903421 | Email: info@mediatag.it Località Serramonda- Zona Ind.le , 88040 Marcellinara (Cz) Ai sensi degli articoli n°1 L.903/77 e n°4 L.125/91 questo annuncio è diretto a candidati dell’uno e dell’altro sesso. Informativa ai sensi del D. Lgs 196/2003. La gestione dei dati avviene nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003 ed in qualsiasi momento l´Interessato potrà esercitare i diritti di cui all´articolo 7.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 35

APPUNTAMENTI CALABRIA LAMEZIA TERMEIl sindaco Speranza ha ricevuto l’Associazione reduce dal Concorso del Teatro in vernacolo calabrese, che si è tenuto a San Costantino di Ionadi

“I Vacantusi”, teatro e cultura delle tradizioni Grande successo per il lavoro teatrale “na jurnata ‘ntra ruga”, tratto da una poesia della poetessa Filomena Stancati LAMEZIA TERME — Il sindaco Gianni Speranza ha ricevuto l’Associazione teatrale “I Vacantusi” – teatro e cultura delle tradizioni di Lamezia Terme, reduci dal prestigioso Concorso del Teatro in vernacolo calabrese, che si è tenuto a San Costantino di Ionadi. Per la Compagnia erano presenti, il presidente Alfonso Morelli, Nico Morelli, Sabrina Pugliese, Angela Gaetano e Daniela Muraca. L’incontro, cordiale e affettuoso, è stata l’occasione per conoscere meglio la storia e i componenti stessi della compagnia teatrale, con particolare attenzione incentrata sul lavoro teatrale “na jurnata ‘ntra ruga”, tratto da una poesia della poetessa Filomena Stancati, che ha riscosso

ovunque notevole successo e conquistato riconoscimenti importanti, tra i quali, è bene ricordare, il premio per la migliore scenografia alla XXII rassegna teatrale San Costantinese. L’Associazione, così come racconta il presidente, grazie all’entusiasmo di alcuni docenti, nasce in un’aula della scuola per l’infanzia “G. Rodari” del IX Circolo di Lamezia Terme, quasi per gioco. Da quel lontano 2004, l’idea si è via via concretata, diventando nel giro di pochi anni un’apprezzata compagnia, capace di rivisitare e proporre attraverso l’espressione dialettale, usi, tradizioni, cultura e linguaggio del popolo lametino e di tutto il suo comprensorio. L’Associazione teatrale ha sempre

“I Vacantusi” insieme al sindaco Speranza

Le sonorità heavy dei Deville domani al Partyzan dell’Unical

Tante le attività culturali in programma nel borgo antico: dalle performance musicali alla mostra dei presepi

Morano Calabro si prepara al Natale MORANO C. — La municipalità

Deville

RENDE — Dopo la poesia rock di Paolo Benvegnù domani sera alle 22 ritorna il Partyzan con le sonorità heavy dei Deville. Dalla Scandinavia la new sensation dello stoner mondiale con un sound a metà strada tra Kyuss, Queens of the stone age e Fu Manchu. Chitarre fragorose, fuzzy, fat and loud alla Josh Homme, groove spessi e cupi, sono gli ingredienti utilizzati dalla scena di Palm desert, l'area geografica che ha consacrato questo genere. Ottimi consensi e decine di live infuocati in tutta Europa è l'ottimo curriculum di una

Pensieri, parole, stati d’animo un nuovo volume scritto dal professor Claudio Maffei VIBO VALENTIA — Conferenza stam-

pa presentazione libro “Pensieri, parole, stati d’animo” domani alle ore 16:30 Confindustria Vibo Valentia la presentazione in anteprima del libro “Pensieri, parole, stati d’animo” che si terrà presso la sede di Confindustria Vibo Valentia, sita in Viale Affaccio IV Trav. n. 6, il prossimo venerdì 28 novembre alle ore 16:30. L’iniziativa si inserisce in un più ampio progetto culturale che il Gruppo G. I. di Confindustria sta portando avanti da tempo. A presentare il volume ci saranno: l’autore, il profesor Claudio Maffei, grande esperto di comunicazione a livello nazionale, il Presidente del Gruppo G. I. Sebastiano Caffo e l’editore del libro Paolo Falzea.

band che ha tutte le prerogative per proporre un concerto di grande impatto. I Deville hanno firmato nel 2007 con Buzzville records e "Come Heavy Sleep" è il titolo dell'album realizzato dalla componente svedese del nu stoner rock che sorprende anche per alcuni pezzi dall'approccio più catchy. Un gruppo composto da Andreas Bengtsson, guitar/vocals; Martin Hambitzer, guitar, backing vocals; Markus Åkesson, bassguitar; Markus Nilsson: drums, backing vocals. r. s.

SOVERIA MANNELLI — La Rosa nel bicchiere propone un percorso di degustazione, riscoperta e rivalutazione dei prodotti e della cucina tradizionali attraverso un calendario di appuntamenti gastronomici tematici legati allo scorrere delle stagioni. Sabato 29 e domenica 30 la castagna sarà nuovamente la protagonista della tavola de La rosa nel bicchiere, un week-end tra i sapori e i colori di un nuovo mese. Cena a tema, con un alla scoperta e alla degustazione di piatti realizzati con questo prodotto tipico della zona, passeggiata domenicale con raccolta delle castagne, caldarroste e tartufo alle castagne, caminetto scoppiettante, pranzo della domenica. Il castagno, è pianta antichissima, presente allo stato selvaggio nella zona mediterranea fin dai tempi preistorici. I castagneti secolari sono parte integrante di questo territorio. Grande e antichissimo è il consumo che l'uomo ha fatto delle

rappresentato i suoi lavori con scopi non lucrativi, sempre rivolti alla solidarietà e alla condivisone, e, in questo senso, vanno ricordati gli spettacoli allestiti per contribuire alla Missione di Padre Paolino Tomaino in Uganda e in favore dell’Associazione Mago Merlino onlus di Lamezia Terme. Nel momento del commiato, c’è stato uno scambio di doni tra il sindaco Gianni Speranza e il presidente Alfonso Morelli, che, per l’occasione, ha fatto incidere una splendida targa per il primo cittadino, ringraziandolo per la disponibilità sempre dimostrata e la continua e puntuale sollecitazione ad andare avanti e divulgare, tramite l’Associazione, il nostro idioma.

di Morano Calabro, retta dal Commissariato straordinario Giuseppe Di Martino, adusa all’interazione con gruppi e sodalizi di promozione, anche quest’anno sovrintende e coordina, seppur in misura ridotta rispetto alla varietà di appuntamenti che innervano il tessuto sociale in condizione di normale gestione amministrativa, il programma delle attività natalizie. Il borgo, insignito d’importanti riconoscimenti (marchio di qualità Bandiera Arancione, Borghi più belli d’Italia, doppia dichiarazione di Destinazione Rurale emergente anno 2007 Destinazione turistica d’Eccellenza per il Patrimonio immateriale, anno 2008), vivrà le ricorrenze legate alla natività di Cristo con una serie di eventi, alcuni dei quali istituzionalizzati, pensati per allietare i cittadini residenti e i turisti che visiteranno il paese in quei giorni. Si inizia sabato 6 dicembre con la presentazione del volume di liriche del poeta Mario De Rosa. Si prosegue con la Mostra di presepi organizzata dal Club artisti riuniti in collaborazione con la Pro Loco dal 10 dicembre al 10 gennaio 2009 nel chiostro di San Bernardino; quindi con un appuntamento al quale la popolazione è particolarmente affezionata: Il Concerto di Natale (23 e 26 dicembre ore 20.30 Au-

ditorium comunale), progettato e realizzato dal Complesso bandistico città di Morano, diretto dal maestro Massimo Celiberto. Si tratta di un’avvincente performance musicale che coinvolge un centinaio di artisti non professionisti alle prese con le classiche melodie del tempo sapientemente rivisitate e arrangiate con fantasie afferenti al linguaggio pop. A partire dal 7 dicembre, ancora in San Bernardino, curata da Angelo Magnelli, l’interessantissima mostra sulla vita e le opere di Gio Leonardo Tufarello, tra gli uomini più illustri che la storia locale enumera. Medico erudito, divenuto chierico e forse sacerdote negli ultimi anni della sua esistenza terrena, Tufarello viene degnamente celebrato con un ricchissimo florilegio documentale che trova spazio nel chiostro monastico di San Bernardino da Siena. Dopo il successo delle precedenti edizioni ritorna all’auditorium la Rassegna teatrale predisposta dal sodalizio L’allegra ribalta per il 13, 14 e 21 dicembre. Due date per l’associazione Viva, 25 e 28 dicembre, con la Tombolissima (ore 20, convento bernardiniano). Il 27 dicembre, auditorium, Francesca Di Mare regala agli appassionati dell’aerofono contrappunti in chiave natalizia per fisarmonica e pianoforte.

Il 29 dicembre, alle 20.30, nell’auditorium Marco Francomano e il suo clan in "Non solo politica - Salviamo 'sto paese - La parola agli avvocati". Una nota squisitamente medica è offerta dall’associazione sportiva Geppino Netti, che in un convegno predisposto per il 29 dicembre sviscera le problematiche connesse all’Uso e abuso dei farmaci. A fare da cornice alla pianificazione, l’incantevole contesto paesaggistico e architettonico agghindato con le Luminarie policromatiche e la gigantesca Stella Cometa che domina l’abitato dalla cima di località Ariella, da dove incrocia gradevolmente le capanne stilizzate in bella vita sulle facciate delle vetuste chiese parrocchiali. Dai centri di spiritualità le note delle pastorali e le funzioni liturgiche richiamano ai valori etici della natività. Come dire, non solo panettoni e balocchi… Per ultimo, e non certo per rilevanza, piace segnalare agli antropologi e ai cultori del costume gli effluvi intensi della cucina popolare che pervadono le stradine del centro storico fra Natale e l’Epifania inebriando con antichi effluvi l’olfatto di chi le attraversa ormai avvezzo agli asfissianti gusti di una forzata modernità ipocritamente gabellata come segno improbabile di progresso.

SOVERIA MANNELLI La Rosa nel bicchiere propone un percorso di degustazione dei prodotti e della cucina tradizionali

Week end d'autunno tra castagne e vino novello castagne: Marziale (40 a. C.) afferma che nessuna città poteva gareggiare con Napoli nell'arrostire le castagne, mentre Virgilio nel secondo libro delle Georgiche consiglia d'innestare il castagno sul faggio e nelle Egloghe ricorda le castagne cucinate con il latte e mangiate con il formaggio. Nel 1700 ecco i marrons glacé, serviti allora solo nei banchetti dei nobili, mentre più tardi si diffuse l'usanza di offrirli la notte di Capodanno come augurio di felicità e di abbondanza. La produzione di castagne èmolto abbondante in questa zona anche se il loro uso ha subito nel tempo una notevole trasformazione. Da alimento quasi esclusivo per il bestiame, la castagna sta diventando sempre più una

specialità gastronomica. La castagna è diventata uno dei più richiesti frutti autunnali, estremamente versatile poiché si adatta a preparazioni sia salate sia dolci. Lo chef Antonio Torchia proporrà ai suoi commensali dei gustosi piatti a base di questo squisito prodotto tipico del Reventino. Dalla zuppetta di porcini e castagne con nuvola di kataifi alla millefoglie con pane croccante alle castagne, pomodoro, mozzarella di bufala e pesto alle mandorle; dalla crêpes di farina di castagne ripiena di melanzane e crema di pomodoro al risotto con castagne e tartufo nero ai tagliolini di farina di castagne con salsa di faraona e mini asparagi verdi; dallo stracotto di fesa di vitello al vino novello con

chiodini e castagne glassate con contorno di purè alle castagne all'arista alle erbette aromatizzate con porcini e castagne e per finire delle dolci fantasie di castagne e delle scoppiettanti caldarroste. Il tutto innaffiato da due deliziosi novelli uno delle Cantine Lento; e l'altro delle Cantine Statti che il maitresommelier Giuseppe Sinigalia farà degustare. I prossimi appuntamenti: sabato 13 dicembre, Il baccalà. È possibile prenotare l’intero week end o solo la domenica ed ancora... IL Wine Bar La Rosa nel Bicchiere i sabato sera e per tutto il periodo natalizio nella tavernetta del La Rosa nel bicchiere Wine bar, degustazione taglieri di salumi e formaggi, musica e crêpes flambées.


36 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

A Cariati, l’Amministrazione comunale ricorda Saverio Liguori, il compianto artista del ‘900 italiano

Mimmo Rotella espone al Marca IL CARTELLONE

Il Comitato Difesa della Fascia Ionica promuove a Badolato un incontro sulla scuola

ALTOMONTE (Cs) - Telethon Calabria Per il secondo anno consecutivo partirà da Altomonte la Maratona di Telethon Calabria. La manifestazione si svolgerà il 29 novembre presso il convento dei Domenicani e avrà inizio alle ore 15.00 con un convegno-dibattito organizzato da Telethon, dal gruppo Bnl con il patrocinio del Comune di Altomonte e che vedrà la partecipazione straordinaria del direttore generale di Telethon, Pietro Spirito e di Antonio Brunetti il cui nome è legato allo studio sulla ricerca delle cellule staminali e sulle sindromi genetiche di insulino-resistenza e diabete mellito. AMANTEA (Cs) - “Seniores” Da venerdì 12 a domenica 14 dicembre 2008, ad Amantea, si svolgerà "Senories", la prima Borsa nazionale del turismo della terza età. Vi parteciperanno oltre 100 buyers (cral, associazioni, compagnie di navigazione e compagnie aeree), di cui una parte provenienti dal Centro Europa e il resto dall'Italia, selezionati nelle aree che hanno le migliori facilitazioni d'accesso in Calabria. L'evento è stato organizzato dal Comune di Amantea, in collaborazione con Cralnetwork, il Consorzio Isca Hotel e l'Associazione Altracalabria ed ha il patrocinio della Regione Calabria, Dipartimenti del Turismo e Agricoltura, della Provincia di Cosenza, della Camera di Commercio, di Confindustria, della Coldiretti e dell'Ada. Sono in itinere l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica e del Ministero del Turismo. L'iniziativa si svolgerà nel "Palazzo di Vetro", ubicato nel centro di Amantea, e vi parteciperanno molti operatori dell'accoglienza turistica della Calabria, ma anche operatori da altre parti dell'Italia. Gli scambi e le relazioni commerciali avverranno nelle giornate di sabato 13 dicembre e domenica 14,mentre venerdì 12 dicembre i Tour operator andranno in escursione a visitare i paesi della riviera dei Borghi antichi. Venerdì 12 dicembre 2008, alle ore 11.00, presso la sala consiliare del Comune di Amantea, si svolgerà il Convegno "Nuove Strategie Per Il Turismo". AMARONI (Cz) - “Presepi aperti 2008/2009” Si protrarrà fino al 6 gennaio 2009 la VIII edizione di "Presepi aperti" 2008/2009 che vede tra i patrocinanti la curia di Catanzaro metropolitana Catanzaro-Squillace, il Comune di Amaroni, la Regione Calabria, la Provincia di Catanzaro, consorzio di bonifica Alli-punta Copanello catanzaro, la I Circoscrizione di Catanzaro, la Comunità montana Fossa del Lupo Chiaravalle Centrale, il Comune di Chiaravalle Centrale, il Comune di Vallefiorita, il Comune di Girifalco, il Comune di Risch gemellato con il Comune di Amaroni (Svizzera), la chiesa di Santa Barbara VeM Amaroni, la chiesa San Sergio e soci Vallefiorita, la stazione carabinieri di Squillace, l'ufficio postale di Amaroni, la direzione didattica statale di Squillace, l'Istituto comprensivo statale di Squillace, il Comune di Squillace, l'associazione culturale Castellense di Squillace, radio Squillace, il Coe sede operativa di Olivadi, l'associazione Amici del favo di Caltagirone, le officine musicali amaronesi, l'ass.ne pro loco di Amaroni, l'archeoclubs di Amaroni, il centro ricreativo di Amaroni degli anziani, l'ass.ne naz.le Angeli Blu di Borgia, il wwf di Amaroni, l'on. Mario Tassone comm.ne par.re antimafia, la Camera di commercio di Catanzaro, la rivista nazionale delle nazioni di Roma 100 presepi, www.calabriawebtv.it Soverato, la Scuola media statale di Amaroni, Scuola elementare di Amaroni, Scuola materna statale di Amaroni, la direzione provinciale delle poste di Catanzaro per annullo filatelico e circa 40 privati di Amaroni. BADOLATO - Incontro sulla qualità della scuola Il Comitato a Difesa della Fascia Ionica, coordinato da Franco Nisticò ha programmato per lunedì 1 dicembre presso l’aula Magna della Scuola Media Statale di Badolato Marina con inizio alle ore 17.00, un un importante incontro-dibattito dal titolo “La qualità della Scuola nella politica della Regione”. Alla conferenza interverranno: Anna Maria Longo, Presidente Associazione “Il Luogo della Politica”; Anna Maria Cardamone, dirigente Field; Laura Mancuso, dirigente regionale del Dipartimento Istruzione, Cultura e Ricerca. I lavori si concluderanno con intervento di Domenico Cersosimo, vicepresidente della Giunta Regionale della Calabria. Saranno presenti, inoltre, dirigenti scolastici e sindaci del comprensorio, insegnanti, genitori, studenti, istituzioni e associazioni locali.’ CARIATI (Cs) - Omaggio a Saverio Liguori Sabato 29 novembre, alle ore 17.30, presso la Sala Consiliare del palazzo municipale, amministratori, uomini di cultura, colleghi ma soprattutto amici, contribuiranno a delinearne la figura storica, il tratto personale e il lascito ideale dell’artista del ’900, Saverio Liguori. Nel corso dell’iniziativa, la Famiglia Liguori farà omaggio all’Amministrazione Comunale di una copia di un noto dipinto fortemen-

te identitario della storia di Cariati: l’assalto dei turchi alla cinta muraria, capeggiata dal corsaro Barbarossa nell’anno 1544. CASTROVILLARI (CS) - Omaggio a padre Russo “Castrovillari ricorda padre Francesco Russo: l’uomo, il religioso, lo storico nel centenario della nascita”. Domenica 30 novembre, l’Amministrazione comunale celebrerà alle ore 11 presso il Santuario di Santa Maria del Castello, il centenario della nascita di padre Francesco Russo. Alle ore 19.30, nella sala delle Arti del Protoconvento francescano, verrà invece inaugurata la mostra delle opere di Padre Russo, che resterà aperta dal 30 novembre all’8 dicembre ogni giorno dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle ore 20.00. CATANZARO - Concorso di pittura e di scultura L’associazione di volontariato “Angologiro”, presieduta da Bianca Maria De Angelis, ha indetto un concorso di pittura e scultura per i ragazzi frequentanti l’ultimo anno all’Istituto d’Arte di Squillace ed al liceo artistico di Catanzaro. I ragazzi avranno tempo fino al 15 gennaio per aderire al concorso con le loro opere, che saranno visionate da un’apposita giuria. Per fine maggio si conosceranno, poi, i nomi dei sei vincitori che riceveranno premi in denaro, dell’importo di 750 euro (per i primi due classificati delle categorie “pittura” e “scultura”), di 500 (per i secondi classificati) e di 250 euro (per i terzi classificati). Le opere resteranno esposte nella bellissima “Villa Linda” di Sant’Elia, a cui fa capo l’associazione. CATANZARO - Esposizione di Mimmo Rotella Rinnovata al Marca l’esposizione delle lamiere di Mimmo Rotella. Dopo cinque mesi di successi ed il grande consenso popolare che ha caratterizzato l’apertura del museo e lo spazio dedicato al maestro catanzarese, è tempo di cambiamenti. Così la mostra delle lamiere si completa con una integrazione che aiuta a comprendere fino in fondo una delle fasi creative più feconde del grande artista catanzarese. Grazie alla collaborazione tra Provincia di Catanzaro e Fondazione Rotella sono infatti giunte a Catanzaro, prevalentemente da importanti collezioni private milanesi, altre 16 opere. La rinnovata esposizione, curata ancora da Alberto Fiz, si protrarrà fino a marzo. CATANZARO - Settimana delle biblioteche Quinta settimana regionale delle biblioteche. Il programma: Oggi alle ore 10.45, Shakespeariana - Macrocosmi di Amleto – I Microcosmi della Bisbetica domata - I libri : Amleto – La Bisbetica domata di W. Shakespeare interventi di : Cinzia Merante - Maria Teresa Carvetta – Caterina Zaffina (docenti Liceo “P. Galluppi”) Romina Mazza (regista – attrice) Performance teatrale di allievi Liceo Classico “P.Galluppi”. Giovedì, 27 novembre ore 16,30 Auditorium Aldo Casalinuovo - Il progetto, organizzato in collaborazione con il Circolo Culturale A.Placanica e l’Associazione Amici del Politeama, si articola in 14 incontri quindicinali durante i quali saranno trattati 30 canti scelti all’interno delle tre cantiche della Divina Commedia di Dante. - Incontro con l’Autore Carmine Abate. Venerdì 28 novembre ore 10.45 Salone “A. Ameduri” - Microcosmi femminili e Macrocosmi del dolore in Le Troiane di Euripide - Il libro: Le Troiane di Euripide, Interventi di: Maria Teresa Iiuliano (docente Liceo “P. Galluppi”), proiezione di sequenze dal film “Le troiane” di M. Cacoyannis - Gli alunni Liceo Classico “P.Galluppi”, recitano passi da “Le Troiane”. Venerdì, 28 novembre ore 16,30 Complesso Monumentale San Giovanni. All’interno della Biblioteca De Nobili opera il Circolo di Lettura con lo specifico obiettivo di stimolare e promuovere una lettura condivisa all’interno del territorio. In occasione della V Settimana Regionale delle Biblioteche il Circolo ha scelto di incontrare lo scrittore calabrese Carmine Abate per la presentazione, affidata ai componenti più giovani del Circolo di lettura, del suo ultimo romanzo, Gli anni veloci edito da Mondatori. Sabato 29 novembre ore 10.45 Aula Magna I Piano, i ragazzi della III F, in competizione a “Per un pugno di libri” (Tv Rai 3- domenica 7 dicembre ore 18,00) discutono, giocando, il romanzo che verrà sorteggiato per la gara televisiva. Coordina Margherita Toraldo (docente Liceo “P. Galluppi”) ore 16.30 Salone “A. Ameduri” I Microcosmi della vita - Il libro : Il giardino delle certezze di Kino Kalisti Interventi di : L’Autore, Maria Brutto, Tiziana Larussa ( docenti Liceo “Galluppi”) CATANZARO - “Approccio ai censimenti” La Prefettura di Catanzaro e l'Istat, in collaborazione con le associazioni professionali degli ufficiali di anagrafe e stato civile, hanno organizzato un incontro con i responsabili degli uffici di statistica e degli uffici di anagrafe dei comuni, denominato "Approccio ai censimenti", che si svolgerà presso la prefettura di Catanzaro - Salone "Liberty" oggi dalla ore

9.00 alle ore 17.00. CATANZARO - Ristorante Abbruzzino, serate Il ristorante “AntonioAbruzzinoaltacucinalocale”, località S. Janni (Cz), presenta il programma degli eventi che si realizzeranno durante l’arco dell’anno composto da serate a tema quali: gastronomie regionali con la presenza di uno chef proveniente dalla regione stessa; al fine di valorizzare i prodotti regionali lo chef proporrà dei piatti abbinati ai vini di un’azienda vinicola calabrese; saranno inoltre proposte in base alla stagionalità degli ingredienti serate a tema come per esempio funghi, castagne, cacciagione, cioccolato e altri prodotti. Programma: Oggi, Ebbrezza di mare; giovedì 4 dicembre, La cantina; giovedì 11 dicembre, Regionale (Valle d’Aosta); giovedì 18 dicembre, Bontà riconosciuta “la cacciagione”. CATANZARO - Circolo Placanica, iniziative A cura del Circolo di cultura ”Augusto Placanica” presentazione del calendario delle prossime attività del circolo: Oggi, ore 17.30, presso l'auditorium Casalinuovo I giovani leggono Dante; 6 dicembre, ore 17.30, presso la sala conferenze istituto tecnico industriale "La riforma protestante", relatore dott. Ricca. CATANZARO - Firma protocollo d’intesa L’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e la Camera di Commercio di Catanzaro presenteranno, nel corso della conferenza stampa che si terrà oggi alle ore 10,00 presso la Sala Giunta della Camera di Commercio, Industria ed Artigianato di Catanzaro, il protocollo di intesa che verrà sottoscritto per la realizzazione in comune di tutte le attività promozionali, quali partecipazioni collettive a manifestazioni fieristiche e promozioni commerciali che sono in diretta relazione con le politiche di sviluppo delle imprese ai mercati nazionali ed internazionali. CATANZARO - Consiglio comunale Venerdì 28 novembre alle ore 10, in Consiglio comunale andato deserto nei giorni scorsi, si riunirà in seconda convocazione. CATANZARO - Incontro su crisi finanziaria Il prossimo 28 novembre 2008 alle ore 17,00 nelle sale di Palazzo Fazzari, il Circolo Unione, organizzerà un incontro sulla crisi finanziaria ed internazionale che sta sconvolgendo le borse ed i mercati mondiali con inprevedibili conseguenze sulle famiglie e sul collettivo tenore di vita. La relazione introduttiva sarà svolta dal dott. prof. Emilio Contrasto, affiancato dal Presidente della Camera di Commercio Paolo Abramo e dott. Aldo Ferrara per Confindustria. Seguirà un dibattito che coinvolgerà il pubblico presente, introdurrà e coordinerà l'Avv. Fabio Blasco. CATANZARO- Amici della musica, stagione 2009 L'associazione Amici della musica di Catanzaro presenta la stagione concertistica 2009. Programma: venerdì 28 novembre, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Francesco Manara, violino; Claudio Voghera, pianoforte. Dicembre: domenica 14, ore 20.30, presso auditorium A. Casalinuovo, concerto di natale, Dion dion and "Happy days gospel singers" (Dallas); venerdì 19, ore 18.00, presso Palazzo de Nobili, Emanuele Arciuli, pianista. Gennaio 2009: giovedì 1, ore 19.00, presso Teatro Politeama, concerto di capodanno Moscow state radio and tv synphony orchestra, Nicola Giuliani, direttore; Giuseppe Albanese, pianista; sabato 17, ore 18.00, presso Palazzo de Nobili, Daniela Ramacher, violino; Mario Cavaceppi, pianoforte; venerdì 30, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Claudia Antonelli, arpa; Lidia Osha Vkova, flauto. Febbraio: venerdì 6, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, musica e immagini concerto per grandi e piccoli, Maria Vacca, compositrice e interprete al pianoforte; venerdì 13, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Mattia Zappa, violoncello; Massimiliano Mainolfi, pianoforte; venerdì 27, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Vladimir Ovcinnikov, pianista. Marzo: venerdì 6, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, sestetto d'archi di Amburgo, Alina Komissarova, violino; Joanna Rundberg, violino; Sonia Reuter, viola; Antje Dampel, viola; Roberto Trainini, violoncello; Joannes Krebs, violoncello; venerdì 20, ore 20.00, presso Basilica Immacolata, orchestra da camera I solisti di Sofia, Plamen Djurov, direttore. Aprile: venerdì 16, ore 21.00, presso auditorium A. Casalinuovo, "Voce e notte" il tenore nella grande tradizione musicale napoletana, Giuseppe Talamo, tenore; Francesco Stillitano, pianoforte; venerdì 24, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Giuseppe Maiorca, pianista. Maggio: venerdì 8, ore 18.00, palazzo de Nobili, musica e poesia, Antonella Attili, attrice; Francesco Stillitano, pianista; Giusy Verbaro Cipollina, poeta; mercoledì 13,ore 21.00, presso il teatro Masciari, concerto di chiusura balletto "Etnika" compagnia mvula sungani.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Nel Capoluogo di provincia il Rotary Club affronterà il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro

“Portami tante rose” a Catanzaro IL CARTELLONE

Nella città dei Tre Colli la consegna del calendario del Wwf anno del clima

CATANZARO - “Sicurezza nei luoghi di lavoro” Il Rotary club Catanzaro Tre Colli, l'Unae Calabria, Aias networkaias sede provinciale di Catanzaro, con il patrocinio di Aeit sezione calabra, ordine degli ingegneri della provincia di Catanzaro, Cpt comitato paritetico territoriale di Catanzaro Crotone e Vibo Valentia, l'ente scuola per le industrie edilizia ed affini di Catanzaro Crotone e Vibo Valentia, organizzano la conferenza "Sicurezza nei luoghi di lavoro" (D.Lgs 81/2008 - T.u. su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro), venerdì 28 novembre 2008, alle ore 16.30, presso l'Istituto tecnico industriale "E. Scalfaro" in piazza Matteotti, 1 a Catanzaro. Di seguito l’intero programma: ore 16.30, registrazione dei partecipanti; ore 16.45, saluti: Quintino Jirillo, presidente Rc Catanzaro Tre Colli; Roberto Giampà, Unae Calabria; Daniele Menniti, presidente Aeit sez. Calabra; Riccardo Ambrosio, coordinatore sede provinciale Aias di Catanzaro; Salvatore Saccà, presidente ordine degli ingegneri della Provincia di Catanzaro; ore 17.00, interventi: Roberto Giampà, Unae Calabria su Principali novità in tema di sicurezza sul lavoro introdotte dal D.Lgs 81/08. Sintesi dei diversi titoli; Roberto Longo, Ispesl dipartimento di Catanzaro su "Aspetti innovativi del Titolo I del D.Lgs. 81/2008"; Rosella Di Benedetto, Inail direzione regionale Calabria coordinatore Con.Tarp su "Titolo I - Capo II - Sistema istituzionale: ruolo dell’Inail"; Francesco Purpura, direzione provinciale del lavoro di Catanzaro su "La vigilanza nel T.u"; Riccardo Ambrosio, Aias sede provinciale di Catanzaro su "Cantieri temporanei o mobili: la sicurezza dei luoghi di lavoro in base al titolo IV del D.Lgs. 81/2008"; Maurizio Arabia, studio legale Arabia su "Il sistema delle responsabilità"; Quintino Jirillo, dibattito e conclusioni; ore 19.30, aperitivo; coordinatore: Quintino Jirillo, presidente Rotary Club Catanzaro Tre Colli. CATANZARO - “Verso l’Italia bipolare” "Verso l'Italia bipolare" è il tema di un convegno che si terrà il 28 novembre a Catanzaro alle ore 17.30 presso la Casa delle Culture. L'incontro, organizzato dalle associazioni "Notus" di Catanzaro e "Settecolori" di Lamezia Terme, con il patrocinio dell'Amministrazione provinciale di Catanzaro, vedrà gli interventi del sindaco di Catanzaro Rosario Olivo, del presidente della Provincia Wanda Ferro, del consigliere regionale Piero Aiello. Si discuterà, tra l'altro, dell'attuale sistema politico italiano orientato verso un modello bipolare che, però, in questa oramai lunga fase di transizione stenta ancora ad individuare concrete forme di partecipazione popolare all'interno dei nuovi partiti che stanno nascendo. Sul tema si confronteranno il prof. Alessandro Campi, dell' Università di Perugia, il prof. Alberto Scerbo ed il prof. Valerio Donato dell'Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro. L'evento rappresenta pure un'occasione per il ritorno in città del prof. Campi, nato a Catanzaro nel 1961, che è anche direttore scientifico di uno dei più importanti think thank politici operanti nel nostro Paese, la Fondazione "Fare Futuro" che di recente ha organizzato con la Fondazione "Italianieuropei" l'incontro tra Massimo D'Alema e Gianfranco Fini sulle inderogabili riforme costituzionali. Nel corso dell'incontro sarà presentato l'ultimo libro di Alessandro Campi " La destra in cammino", alla presenza di Florindo Rubbettino, Presidente dell'omonima casa editrice che ha pubblicato il volume, e di Manuel Grillo, Presidente dell'associazione "Settecolori". I lavori del convegno saranno introdotti e coordinati dall' avv. Aldo Costa, già vice sindaco della Città, che è tra i promotori dell'iniziativa.

CATANZARO - Abbonamenti Politeama Il calendario della campagna abbonamenti del Teatro Politeama per la stagione 2008-2009 è stato definito. Programma: fino al 28 novembre campagna nuovi abbonamenti “prosa”; fino al 7 gennaio 2008 campagna abbonamenti “danza/balletto”; fino a lunedì 20 novembre campagna abbonamenti stagione Teatro Masciari. Il botteghino del Politeama è aperto dalle 10.00 alle 13.00 e alle 16.30 alle 19.00. Sono già disponibili le brochure dei programmi del Politeama e del “Politeama al Masciari”. La richiesta che arriva al botteghino del Politeama un po’ da tutta la regione ha indotto la direzione del teatro ad anticipare a lunedì 17 novembre l’inizio della prevendita per la commedia “Il letto ovale” (29 e 30 novembre), per il concerto di Patty Pravo (5 dicembre), per il doppio show di Massimo Ranieri (22 e 23 dicembre). Il botteghino del Politeama è aperto da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30. CATANZARO - Presentazione sito internet Oggi alle ore 12, presso la sede del Pd di via San Nicola (c/o galleria Mancuso), l'associazione politico culturale La Ragione e il tempo presenterà alla stampa il nuovo sito internet. Interverranno il presidente, Carlo Scalfaro e il responsabile web, Fausto Piane CATANZARO - Anteprima nazionale al Masciari Venerdì 28 novembre, il cinema Masciari proietterà, in occasione dell'anteprima nazionale, il film La banda Baader Meinhof (Der Baader Meinhof Komplex): la storia di Andreas Baader (Moritz Bleibtreu), Ulrike Meinhof (Martina Gedeck) e Gudrun Ensslin (Johanna Wokalek), dalla contestazione contro tutto ciò che percepivano come la nuova faccia del fascismo (l'imperialismo americano sostenuto dalle istituzioni tedesche nelle quali ancora agivano uomini dal passato nazista) al terrorismo e alla costituzione della Raf (Rote Armee Fraktion), fino agli anni della prigionia. Inizio spettacolo ore 20.00 CATANZARO - Consiglio circoscrizionale Venerdi 28 novembre alle ore 11.00 si riunisce il Consiglio della IIª Circoscrizione del Comune di Catanzaro con un solo punto all’ordine del giorno: Istituzione del Conservatorio a Catanzaro. CATANZARO - Consegna calendario Wwf Venerdì 28 e sabato 29 novembre sono previste due giornate dedicate al Calendario Wwf Anno del Clima. La consegna ufficiale dell’annuario si terrà sabato 29 novembre alle ore 11,00 presso la sala Concerti di Palazzo De Nobili a Catanzaro dove il comitato cittadino del Wwf incontrerà il sindaco di Catanzaro Rosario Olivo. CATANZARO - Incontro culturale A cura dell’associazione culturale “La ragione e il tempo”, si terrà sabato 29 novembre alle ore 17,00 presso la sala Concerti del Palazzo Municipale di Catanzaro, un un seminario dal titolo tema “Scuola, Stato e società alle origini dell’Unità d’Italia”. La giornata, che aprirà ufficialmente anche il secondo ciclo di lezioni dedicate all’evoluzione del concetto di “Stato” in Italia e alle interrelazioni con le problematiche dell’affermazione del “Mercato”, sarà curata dal professore di Storia, Antonio Gioia

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Politeama, programma 2008/2009: 29/30 novembre, “Il letto ovale” di Ray Cooney - John Chapman. Con Maurizio Micheli, Maria Laura Baccarini e Pierluigi Misasi; 5 dicembre, Tu mi fai girar. Tour 2008 di Patty Pravo; 12 e 14 dicembre, Turandot, produzione del teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria; 22/23 dicembre 2008, Massimo Ranieri, Canto perché non so nuotare.... da 40 anni. Lo show è accompagnato da un orchestra tutta al femminile; 1 gennaio 2009, concerto di Capodanno - Moscow State Radio and Tv Symphony orchestra; 5/6 gennaio 2009, Il giorno della Tartaruga - con Garinei e Giovannini. Con Chiara Noschese e Christian Ginepro; 9/10 gennaio 2009, Miguel Angel Zotto, Il ritorno di Buenos Aires Tango. Partner di Zotto Daiana Guspero e 13 ballerini; 14/15 gennaio 2009, Portami tante rose. it il Musical, di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime. Con Valeria Valeri e i ragazzi di Amici; 27/28 gennaio 2009, Madre coraggio di Bertold Brecht. Con Isa Danieli; 3/4 febbraio 2009, Poveri ma belli, un’idea di Pietro Garinei e Guido Lombardo, con Bianca Guaccero, Antonello Angiolillo e Michele Canfora; 12 febbraio 2009 - Giselle di Jules - Henri Vernoy de Saint - Georges e Thèophile Gautier - corpo di ballo del maggio musicale fiornentino; 18/19 febbraio 2009 - La strada di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; 22 febbraio 2009 - Lo Schiaccianoci di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; 6 marzo 2009 - Puppin Sisters live. See the fabulous; 10/11 marzo 2009 - Faust di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; 15 marzo 2009 - Mare notrum. Concerto del trio Poalo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; 19 marzo 2009 Recital di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; 26/27 marzo 2009, Due dozzine di rose scarlatte di Aldo de Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; 3/4 aprile 2009, Momix - Bothanica. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; 9 aprile 2009, Ludovico Einaudi, piano solo; 17 aprile 2009, La Serena, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; 23 aprile 2009, Domenico Codispoti in concerto; 4 maggio 2009, serata d’onore. Tributo ad Armando Trovajoli. Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; 8/10 maggio 2009, High School Musical. Il Politeama al Masciari: 21 novembre 2009, Tutto quello che le donne (non) dicono, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre 2009, Completamente spettinato con Paolo Migone; 22 gennaio 2009, Outlet, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio 2009, Per tutti Revolution di Alessandro Siani e Francesco Albanese. Con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo 2009, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile 2009, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO -Ens, seminario Il Consiglio regionale Ens Calabria annuncia che sabato 29 novembre 2008 alle ore 9.00 presso la “Sala Consiliare” dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro si terrà il seminario dal titolo: “Seminario sulla didattica multimediale ed interattiva nell’ambito di una piena integrazione del bambino sordo”. CATANZARO - Ens, incontro Cgsi Calabria Il Consiglio regionale Ens Calabria annuncia che sabato 29 novembre con inizio alle ore 16.00, presso l’Ex Enel “Arca” sito in Piazza Matteotti a Catanzaro, si svolgerà il “I incontro regionale Cgsi Calabria”.


38 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Aree protette della Calabria e racconti da vedere alla II edizione del Film Festival di Catanzaro

Omaggio alla Bergman a Cosenza IL CARTELLONE

“La cena dei cretini” arricchisce la stagione teatrale di Chiaravalle

CATANZARO - Calabria film festival La fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito della II edizione del Calabria Film Festival, bandisce tre concorsi per reclutare talenti nei campi narrativo ed audiovisivo: “Un racconto da vedere”; “Aree protette della Calabria”;” Cinema, ambiente, paesaggio”. Giurie di esperti, dal 2 al 6 dicembre, a Catanzaro, premieranno le opere migliori. Per ulteriori informazioni consultare i siti internet di seguito riportati: www.calabriafilmcommission.eu - www.cometafilm.com. CATANZARO - “Catanzaro Jazz Fest” Ha preso il via la XII edizione del “Catanzaro Jazz Fest”. L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 20.45. Programma: 3 dicembre, presso il museo Marca, Erin Bode Quartet. CATANZARO - Calabria Anima Mundi Sabato 6 dicembre, presso la Casa della Cultura – Amministrazione Provinciale di Catanzaro – si terrà un convegno di studi dal titolo: “Calabria Anima Mundi (Crocivia tra Oriente ed Occidente – Ponte tra Meridione e Settentrione) : I Templari”, organizzato dal Lions Club Catanzaro Mediterraneo. Programma dei lavori, dopo i saluti del dr. Vincenzo Calcaterra, presidente Club Lions Catanzaro Mediterraneo. Relatori: prof. Lino Mungari (Da Gerusalemme a Rennes le Chateau, passando dalle terre dei Breti); prof. Scoto di Tella (Storia, società e religioni nelle terre del Mediterraneo); prof. Giorgio Baietti (Et in arcadia ego: i misteri di Rennes le Chateau; prof. Luciano Sciandra (Dai misteri del tempio, all’ordine dei poveri cavalieri di Cristo: i Templari); S.E. Mons. Gianfranco Cruccco, vescovo della Chiesa Ortodossa (Cristianesimo: da rivoluzione spirituale a sistema sociale). Moderatore del convegno l’avv. Vincenzo Fulvio Attisani. CATANZARO - Adol, presentazione stagione L'Adol, amici dell’opera lirica “Jussi Bjorling” Catanzaro, presenta il programma 2008/2009: 6 dicembre, introduzione all’opera “Turandot” ore 17.30, presso il Circolo Unione; 20 dicembre, ricordo di G.Puccini nel 150°della nascita ore 17.30, presso il Circolo Unione; gennaio (data da definire), concerto augurale nuovo anno ore 17.30, presso il Comune; 14 febbraio,sul Don Giovanni di Mozart ore 17.30, presso San Giovanni; 14 marzo, grandi scene da opere Verdiane ore 17.30, presso il Circolo Unione; 11 aprile, sulla direzione e concertazione d’orchestra nell’opera lirica ore 17.30, presso il Cir.Unione; maggio(data e ora da definire), messa in scena de “La Serva Padrona” di Pergolesi, presso l'Auditorium Casalinuovo. CATANZARO - Festa dello sport Tradizionalmente il Coni, Comitato Provinciale di Catanzaro, organizza nel mese di dicembre una festa dedicata allo sport. Quest’anno la celebrazione avverrà il 12 dicembre presso la sede della Federazione Italiana Giuoco Calcio alla presenza di tutti i protagonisti della passata stagione sportiva! L’incontro oltre ad essere un occasione per celebrare insieme il clima natalizio, offre l’opportunità di ricordare coloro, atleti e società sportive, che in questi 365 giorni hanno primeggiato riportando prestigiosi successi in ambito nazionale ed internazionale in ciascuna disciplina di appartenenza. Verranno inoltre insigniti con le Alte Onorificenze e le Stelle al Merito Sportivo, i dirigenti sportivi e gli atleti che si sono profusi per la crescita dello sport nella nostra provincia. Mentre con le medaglie al Valore atletico saranno fregiati gli sportivi che in Italia e nel mondo hanno raggiunto particolari obiettivi. Senza dimenticare il “Premio Ceravolo”, istituito da soli due anni dallo stesso Presidente del Coni Provinciale di Catanzaro, Antonio Sgromo, che verrà assegnato a dirigenti e tecnici che si sono particolarmente distinti per la loro attività a favore dello sport nel territorio provinciale. CATANZARO - Serata di beneficanza Venerdì 12 dicembre alle ore 21.00 presso l’auditorum Casalinuovo di Catanzaro si terrà un concerto di beneficenza in favore del “Centro Calabrese di solidarietà”, la storica comunità terapeutica di don Mimmo Battaglia. All’evento, organizzato dal Comune di Catanzaro, dalla provincia di Catanzaro, dalla Camera di Commercio sempre di Catanzaro e da Confindustria, oltre alla partecipazione straordinaria di Joe Amoruso, è prevista la performance canora della giovane cantante Claudia Cantisani. CATANZARO - Corso di formazione in Oncologia Prosegue, nella sede dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, in

via Settembrini, il corso di formazione in Oncologia. Coordinato dal dr Stefano Molica, direttore della Soc di Oncologia medica dell’A.O. Pugliese-Ciaccio, il corso è articolato in quattro moduli (sabato 13 dicembre 2008) per un totale di 30 ore di formazione ed è accreditato presso il ministero del Welfare secondo il programma di educazione continua in medicina (Ecm) del ministero della Salute. Il progetto formativo è patrocinato dall’ordine dei medici chirurghi di Catanzaro e dall’Ipasvi di Catanzaro. CATANZARO - Gran galà di beneficenza La Cagliostro Comunication Srl, annuncia il II Gran galà di beneficenza che si svolgerà a Catanzaro presso l’Auditorium “Casalinuovo”, sabato 13 dicembre 2008. L’organizzazione è curata anche da “Una Curva di Solidarietà” insieme all’Associazione Internazionale Supporters Catanzaro del Presidente Andrea Amendola. All’interno dello spettacolo, in esclusiva per La Cagliostro Comunication, ci saranno Francesca Chillemi, attrice, Miss Italia 2003 e Anna Safroncik, attrice, prossimamente al cinema con “La Matassa” di Ficarra e Picone e tra poco su Canale 5 con la fiction “Un veterinario per caso”. Testimonial della Beneficenza sarà Roberta Morise (L’Eredità – Rai), in esclusiva per la Cagliostro Comunication s.r.l. Presente da Volami nel Cuore Rai 1 Rosalia Misseri. La serata vedrà poi, oltre al cabaret di Enzo Colacino, le performaces canore di Avril (Vincitrice Mtv 2007) di Ania (Sanremo, in uscita con il suo nuovo Album “Nuda”) e Manuela Zanier (Cantante attrice anche Lei in uscita con il suo nuovo Album). A sorpresa la serata offrirà anche un altro ospite canoro Top Secret. Verrà poi premiata la vincitrice di questo mini festival canoro. La serata sarà allietata dalla Compagnia di Danza “Luisa Squillacioti”, che si esibirà in una serie di balletti.Il tutto sarà ripreso dalle telecamere, regionali e nazionali, della Rai. Gli abiti della serata saranno curati dallo stilista Ettore Matera. Il trucco e le acconciature saranno curati da Antonella Hair Diffusion. Lo spettacolo continuerà anche il giorno dopo, domenica 14 dicembre, presso lo stadio “Nicola Ceravolo”, in occasione della gara interna dell’Fc Catanzaro, dove verranno raccolti altri fondi da destinare alla beneficenza. CERVA (Cz) - Festa della cucuzza Il 7 dicembre 2008, Festa della cucuzza (zucca) a partire dalle ore 16.00. Prevista la degustazione di varie pietanze a base di zucca. Serata allietata da musica e giochi. CHIARAVALLE (Cz) - Stagione teatrale 2009 Venerdi 16 gennaio 2009 “Lascio alle mie donne” di Diego Fabbri con Lello Arena, A.Baggi,S.Tringali, regia di Nanni Fabbri. Domenica 15 febbraio “Edipo a Colono” di Sofocle premio olimpico 2008 con Roberto Herlitzka, regia di Ruggero Cappuccio. Sabato 28 febbraio “Lisetta” di T. Falvo con P. Cristiano,Sabina Ermio, T.Falvo, regia di Tonino Falvo. Sabato 14 marzo“Marlene” di Guseppe Manfridi con Pamela Villoresi, David Sebasti, Orso Maria Guerrini, regia di Maurizio Panici. Sabato 21 marzo “L‘amore mio non può”di Lia Levi con Manuela Kustermann regia di Manuela Kustermann. Sabato 4 aprile “La Cena Dei Cretini” di Francis Veber con S. Douani, F. Calderoni,R. Graziosi, regia di F.Calderoni e S. Douani . Sabato 18 aprile “Goodnight Italia” di N. Leonzio,G.Giugliarelli, S.Marino con S. Marino, Federica Innocenzi regia di Lamberto Dorigo. Ssabato 9 maggio “I due gemelli veneziani”di Carlo Goldoni, Compagnia teatrale Tempo Nuovo. Abbonamenti: Poltrona 140,00 - ridotto 100,00. CIVITA (Cs) - Giaku arberesh, convegno Il 29 novembre, alle ore 17.00, presso l'associazione culturale "G. Placco", si terrà un convegno organizzato dall'associazione culturale "Gjaku arberesh" con il contributo dell'Uen "Percorsi turistico-culturali attraverso l'arberia dalla Calabria verso l'Europa". Saluto delle autorità: Vittorio Blois, sindaco di Civita;: Stefania Emmanuele, assessore alla cultura del Comune di Civita; Franco Morelli, consigliere regionale; relazioneranno: Francesco Bruno, senior consultant di ernst & young, area business advisory services, su "Le opportunità di sviluppo del territorio legate alla valorizzazione del patrimonio culturale"; Vincenzo Bruno, codirettore della rivista "KatundiYne", su "Riflessioni e note sul testo"; interverrà: Gianpiero Gamaleri, ordinario di sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la facoltà di lettere e filosofia dell'università degli studi di Roma Tre, giornalista professionista, membro del consiglio di amministrazione del centro televisivo vaticano; concluderà i lavori: Domenico Antonio Basile, europarlamentare membro del gruppo "Unione per l'Europa delle nazioni"; sarà presente l'autrice: Mergherita Celestino; moderatore: Agostino Giordano, direttore della rivista "Jeta Arbereshe".

CORTALE (Cz) - “Nutella party” Presso lo Stendhal club di Cortale, contrada Malittoro, il 7 dicembre alle ore 22.30, "Nutella party" con giochi, divertimento, animazione, gadgets e soprattutto la musica di Radio Juke box, oramai ospite fisso dello Sthendal club. Info: 349/3264804. COSENZA - “Ci facciamo in 4 per il Natale” Le circoscrizioni saranno protagoniste delle festività dei cosentini. Cambiano le temperature, cambiano i ritmi quotidiani ma Giovanna Tartoni, Giovanni Cipparrone, Antonio Farina ed Emanuele Sacchetti in sinergia con l’assessorato allo spettacolo del Comune di Cosenza retto da Francesca Bozzo hanno allestito un programma zeppo di appuntamenti che non solo saranno di preludio al Santo Natale ma permetteranno di viverlo e goderselo intensamente senza annoiarsi. “Ci facciamo in 4 per il Natale”, in linea con l’edizione estiva che prevedeva iniziative per non lasciare i quartieri cittadini privi di manifestazioni, e che proseguirà con un’edizione carnevalesca. La kermesse fino al 6 gennaioprossimo, proporrà concertistica, drammaturgia, mostre, momenti di riflessione su temi attuali, che riempiranno le ferie dei cittadini che scelgono il Natale in famiglia ma che non vogliono perdersi momenti d’intrattenimento e di partecipazione attiva dei luoghi vissuti. COSENZA - “Proiezioni d’autunno” Le“Proiezioni d’autunno” andranno avanti fino al 19 dicembre. A chiudere sarà un omaggio ad Ingmar Bergman che ha anche aperto il ciclo con “Sussurri e grida”. COSENZA - Mostra di Alfredo Granata La Galleria d'arte “Gradiva”, sita in via Minzoni n.29, Cosenza, presenta la mostra di Alfredo Granata dal titolo “Obbedire, credere, combattere,comprendere…”. Opere recenti saranno in esposizione fino al 5 dicembre. Dopo dieci anni dalla sua ultima mostra personale Alfredo Granata torna ad esporre a Cosenza nella galleria “La Gradiva” di Luciana Labrosciano. La mostra si avvale di un catalogo, edito da Pubblisfera, che documenta la genesi dei lavori esposti con contributi di : Claudio Angione (Artista), Simonetta Costanzo (Psicoanalista), Gianfranco Labrosciano (critico e storico dell’arte) ed inoltre dello stesso Alfredo Granata. Info: lucianalabrosciano@libero.it. COSENZA - Pd e sfide della modernizzazione Oggi, alle ore 17.30 presso Palazzo Arnone di Cosenza - museo nazionale - si terrà un incontro-dibattito sul tema: “Il Popolo della libertà per vincere le sfide. Modernizzare l’Italia, rilanciare la Calabria”. Introdurrà i lavori il consigliere provinciale del Pdl Mimmo Barile. Parteciperanno l’on. Alberto Sarra, l’on. Giacomo Mancini, l’on. Giovanni Dima e l’on. Antonio Gentile.Nel corso della serata sarà presentato il libro del politologo Alessandro Campi, dal titolo La Destra in cammino, da Alleanza Nazionale al Popolo della Libertà. COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: 12 - 13 dicembre, Vittoria Belvedere "L'altro lato del letto"; 21 - 22 gennaio, Tognazzi, "La panne"; 5 - 6 febbraio, Bianca Guaccero "Poveri ma belli"; 2 - 3 marzo, Amanda Sandrelli "Col piede giusto"; 23 - 24 marzo, Andrea Giordana "L'Otello"; 5 aprile, Tosca D'Aquino "Ogni anno punto e a capo"; 17 - 18 aprile, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; 16 - 17 maggio,Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica:6 novembre, Lucio Dalla; 3 dicembre, Gianluca Grignani; 21 dicembre,opp.22 opp. 23 Harlem gospel; 7 - 8 gennaio, Hair spray. COSENZA - Iniziativa sull’olio d’oliva Presso la Camera di Commercio di Cosenza, si terrà una iniziativa dedicata all’olio extra vergine di oliva. L’evento, che con il logo Olio d’Autore gode del sostegno del Mipaaf e dell’UE e vedrà la partecipazione dei frantoiani cosentini aderenti alla manifestazione prevista per il 29 e 30 novembre prossimi in coincidenza ad altri 200 frantoi in tutta Italia. COSENZA - Rendano, anteprima stagione di prosa Teatro comunale Alfonso Rendano, anteprima stagione di prosa. 29 novembre, Sergio Staino, Disegnare una canzone; 12 dicembre, Teatro Italia - Aroldo Tieri, Ascanio Celestini, Pecora nera; 13 dicembre, Teatro P, Uccelli - Spettacolo di Piazza. Opera 2008: novembre, Il Barbiere di Siviglia, libretto Cesare Sterbini, musiche di Gioachino Rossini; dicembre, Tosca, Libretto di V. Sardou, L. Illica, G. Giacosa, musica di Giacomo Puccini. Concerti: 2 gennaio 2009, gran concerto di Capodanno; 11 marzo, Ornella Vanoni; 1 aprile, Franco Battiato.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Confindustria Cosenza al Cinema Teatro Citrigno per la XV giornata nazionale Orientagiovani

Ornella Vanoni al Rendano IL CARTELLONE

“Le più belle arie” di Satie all’evento canoro organizzato nella città di Pitagora

COSENZA - Settimana delle Biblioteche La Quinta Settimana delle Biblioteche vista da Cosenza, anzi vista dalla Piazza XV Marzo (ex Prefettura). La quinta è basata sul refrain "Vx5=V Settimana regionale delle Biblioteche dedicata ai bambini dai 5 anni in su...". Diversi gli appuntamenti fino al 28 novembre. Nella prima giornata sarà inaugurata la mostra tematica sulla letteratura per bambini e ragazzi. Seguiranno poi, durante il corso della settimana, spettacoli di animazione con la partecipazione interattiva degli studenti, proiezioni di film d’animazione e la lettura recitata di alcune tra le fiabe più famose di Esopo e di Oscar Wilde. Accanto a tali appuntamenti si segnalano anche le visite guidate in Biblioteca e in Mediateca. Programma dettagliato: oggi, Mediateca, ore 10.00, letture ad alta voce: Il principe felice, La cicala e la formica, Il topo di campagna e il topo di città (voci recitanti: Ernesto Orrico e Paolo Mauro); a seguire, visita guidata della Biblioteca, della Mediateca e della Mostra; Oggi, Mediateca, ore 10.00, letture ad alta voce: Il principe felice, La cicala e la formica, Il topo di campagna e il topo di città (voce recitante: Dario De Luca; musica recitante: Gianfranco De Franco); a seguire, visita guidata della Biblioteca, della Mediateca e della Mostra; Biblioteca ore 15.30, lezioni speciali aperte al pubblico: la scuola di redattore di casa editrice de la Bottega editoriale incontra il mondo dell’editoria per ragazzi attraverso le esperienze delle case editrici Coccole&Caccole e Falco editore; la scuola di redattore di casa editrice de la Bottega editoriale incontra Pantaleone Sergi e la sua ultima fatica stampa e società in Calabria (Edizioni Memoria); Mediateca, ore 17.00, Mediathè; venerdì 28 novembre, Biblioteca, ore 9.30, spettacolo di animazione dell’artista Giovanni Turco con la partecipazione interattiva degli alunni della scuola del 2° Circolo “Spirito Santo”; a seguire, visita guidata della Biblioteca, della Mediateca e della mostra; Mediateca, ore 16.00, proiezione del film d’animazione Kirikù e gli animali selvaggi di Michel Ocelot e Benedicte Galup; ore 17.00, Mediathè. COSENZA - “La scuola dei classici” Ritorna “La scuola dei classici”, stagione teatrale specificamente indirizzata alle giovani generazioni, con precipuo intento didattico e formativo. Per il secondo anno consecutivo l'associazione “Porta Cenere”, diretta da Mario Massaro e Natale Filice, in stretta collaborazione con il Comune di Cosenza, assessorato alle Politiche dell'educazione, offre ai dirigenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori la possibilità di arricchire l'offerta formativa curriculare con l'indispensabile apporto dei classici teatrali. Gli spettacoli avranno luogo presso il Teatro Comunale Italia "A. Tieri", sito in piazza Amendola a Cosenza e coinvolgeranno solo attori e tecnici professionisti. Per la stagione 2008/2009 i periodi programmati sono i seguenti: fino al 28 novembre “L'uomo dal fiore in bocca – La carriola” di L. Pirandello; dal 23 al 28 febbraio "Anfitrione" di Plauto; ad aprile 2009 "Cavalleria Rusticana" di Giovanni Verga. COSENZA - “Gli anni veloci” L’associazione Mediterranei d’Europa, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Cosenza, organizza per oggi alle ore 18.30 presso la Casa delle Culture, un incontro con lo scrittore Carmine Abate per la presentazione del suo libro “Gli anni veloci” COSENZA - XV giornata orientagiovani Confindustria Cosenza presenta oggi, alle ore 9,30 press oil cinema teatro Citrigno, la XV giornata nazionale dell’Orientagiovani. tema dell’evento “Quali studi valgono un lavoro ?”. Prenderanno parte al meeting, il presidente di Confindustria Cosenza, Renato Pastore, il questore Raffaele Salerno, il presidente Gruppo giovani imprenditori di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli, il delegato Rettore Unical al trasferimento tecnologico Riccardo Barbieri, l’amministratore delegato Methodos SpA Giorgio Del Mare. La conclusione dei lavori, che saranno moderati dal direttore di Confindustria Cosenza, Rosario Branda, sarà affidata a Fausto Aquino, vicepresidente nazionale Piccola industria Confindustria e a Domenico Cersosimo, vicepresidente della Giunta regionale calabrese. COSENZA - Ass.ne Jonica, stagione 2008 Riprende la stagione concertistica 2008 organizzata dall’Associazione Culturale Jonica il 29 novembre al Teatro Rendano di Cosenza con il concerto di Ambrogio Sparagna & Orchestra Pizzicata in “Tarantella d’amore”, concerto di balli popolari & serenate. E’ uno spettacolo dedicato al repertorio di serenate e, in particolare, ai balli popolari dell’Italia centro-meridionale. Lunedì 1 dicembre al teatro Morelli, appuntamento con il pianista Franco D’Andrea, uno dei più grandi pianisti di jazz di oggi. Mer-

coledì 16 dicembre al teatro Rendano di Cosenza è il momento danza con la compagnia Bucarest National Opera Ballet che presenterà “Cenerentola”. Lunedì 22 dicembre Sarah Jane Morris, vera e propria stella della musica leggera internazionale, sensuale cantautrice che si muove agilmente fra rock, blues, jazz e soul accompagnata al pianoforte dal grande Danilo Rea per un recital dal titolo “Angels at Christmas”. Ultimo appuntamento della stagione, sabato 27 dicembre al teatro Rendano di Cosenza con un coro di grande bravura per la prima volta in Italia:il concerto gospel di Earnest Pugh & The Assembly per rinnovare la tradizione natalizia che coniuga musica e preghiera. Tutti i concerti inizieranno alle ore 20.30. Per ulteriori informazioni: 0984/21412 info@profserv.it. COSENZA - Teatro Rendano, stagione di prosa Stagione di prosa 2008 presso il teatro comunale "A. Rendano" . Sabato 17 gennaio, ore 21.00, domenica 18 gennaio, ore 18.00, Teatro Stabile della Sardegna "Pensaci Giacomino" di Luigi Pirandello, con Enzo Vetrano e Stefano Randisi; sabato 24 gennaio, ore 21.00, domenica 25 gennaio, ore 18.00, Compagnia Gli Ipocriti "Madre coraggio" di Bertolt Brecht, con Isa Danieli; sabato 14 febbraio, ore 21.00, domenica 15 febbraio, ore 18.00, Artisti associati "La variante di Lunenburg" dal romanzo di Paolo Maurensig, con Milva; sabato 21 febbraio, ore 21.00, domenica 22 febbraio, ore 18.00, Area teatromusica "Gloriosa" di Peter Quilter, con Katia Ricciarelli; sabato 28 febbraio, ore 21.00, domenica 1 marzo, ore 18.00, Il Teatro del Carretto "Pinocchio" da Carlo Collodi, regia di Maria Grazia Cipriani; giovedì 5 marzo, ore 21.00, venerdì 6 marzo, ore 21.00, Placet musical "Cenerentola" con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo, regia di Massimo Romeo Piparo; sabato 14 marzo, ore 21.00, domenica 15 marzo, ore 18.00, Gershwin spettacoli "Un Paese di gente per bene" con Gian Antonio Stella e Bebo Storti; sabato 21 marzo, ore 21.00, domenica 22 marzo, ore 18.00, Teatro Stabile delle Marche "Casa di bambola - L'altra Nora" da Henrik Ibsen con Lunetta Savino. COSENZA - Più di me tour 2009 Per i 50 anni di Carriera, la signora della canzone italiana, Ornella Vanoni, si esibirà nei principali teatri della penisola. Il suo debutto con il “Più di me tour 2009” il 7 marzo a Cesena. Il Calabria, sarà al Teatro Rendano di Cosenza l’ 11 marzo 2009. CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione2008/2009 del teatro Apollo di Crotone. Oggi , Emilia romagna teatro fondazione, Nuova scena arena del sole teatro stabile di Bologna in "Così è (Se vi pare)" di Luigi Pirandello regia di Massimo castri; 1112 dicembre, DiElleI grandi eventi in "900 napoletano" scritto e diretto da Bruno Garofalo; 8, 9 gennaio 2009, gli ipocriti, A. Casagrande, G. Esposito, T. Taiuti in "La scampagnata dei tre disperati" "Francesca Da Rimini" due atti unici tratti da Antonio Petito, regia di Antonio Casagrande; 14 - 15 gennaio, teatro stabile del Veneto, teatro biondo stabile di Palermo, teatro stabile di Verona Gat Gaia aprea "Peccato che sia una sgualdrina" di John Ford, traduzione Enrico Groppati adattamento e regia di Luca De Fusco; 27 - 28 gennaio 2009, Nautilus pictures Remo Girone, Eleonora Giorgi "Fiore di cactus" di Pierre Barillet & Jean-Pierre Gredy traduzione Gerardo Guerrieri, regia di Guglielmo Ferro; 11 - 12 febbraio, La contrada - teatro stabile di Trieste Gianfranco Jannuzzo, Daniela Poggi "Il divo Garry" di Noel Coward traduzione Masolino D'Amico regia di Francesco Macedonio; 19 - 20 febbraio, teatro Bellini, Tato Russo "Il paese degli idioti" di Tato Russo - da Fedor Dostoevskij regia di Alvaro Piccardi; 17 - 18 marzo, teatro stabile di Calabria Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo, Lorenzo Gleijeses e la partecipaziopne di Gigi De Luca "Ditegli sempre di si" di Eduardo De Filippo regia di Geppy Gleijeses; 2 - 3 aprile, Tunnel produzioni, Alessandro Siani "Per tutti revolution" regia di Mimmo Esposito; 18-19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: 26 - 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di Osvaldo Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. Inizio spettacoli ore 20.30. CROTONE - Convegno su infortuni domestici Venerdì 28 Novembre 2008 - ore 9,30 presso il Bastione Toledo di via Messinetti, il coordinamento Donne Fnp-Cisl terrà un convegno sugli infortuni domestici. CROTONE - Beethoven Acam, il concerto Domenica 30 novembre 2008, dalle ore 09,00 -13, 00 /

17,00 -21, 00 presso la Sala Margherita di Crotone, l’associazione Kalafrica, per un commercio equo e solidale, con il patrocinio dell’assessorato ai beni Culturali, Università ed Attività Teatrali del Comune di Crotone, presenterà la Festa del cioccolato. CROTONE - Beethoven Acam, il concerto La società Beethoven Acam presenta la stagione concertistica 2008. Domenica 30 novembre, concerto del duo Ginevra Schiassi - soprano, Stefano Malferrari - pianoforte, "Le più belle arie" di E.Satie - F.Poulenc J.Brahms - R.Strauss - W.A.Mozart - G.Verdi - G.Puccini, presso l'auditorium istituto Ipstcp “S.Pertini”, inizio ore 19.00. CROTONE - Inaugurazione Farmers market Su iniziativa dell’Adoc di Crotone, domenica 30 novembre, verrà inaugurato il 1° Farmers market della Calabria e il sesto nell’Italia Meridionale. L’iniziativa, attesa dai cittadini- consumatori dell’intera provincia, sarà ospitata entro un’area centrale della città, di circa 1000 metri quadrati -Via Giovanni Verga-e all’interno saranno allestiti una ventina di stands dotati di illuminazione e servizi essenziali. CROTONE - Concerto del duo Malferrari-Schiassi La Società Beethoven Acam presenta per domenica 30 novembre alle ore 18.00 il concerto del duo Stefano Malferrari (pianoforte) Ginevra Schiassi (soprano). L’evento canoro, previsto presso l’Auditorium dell’Istituto “Sandro Pertini” di Crotone, si terrà presso l’Auditorium del Liceo Musicale “Orfeo Stillo” di Crotone CROTONE - “Delirio tour” con Beppe Grillo L' unica tappa calabrese del "Delirio Tour", il nuovo spettacolo di Beppe Grillo, in un primo momento in programma per giorno 10 dicembre, alle ore 21.15, al Palacorvo di Catanzaro, sarà invece effettuata al Palamilone di Crotone, il 10 dicembre. Ulteriori informazioni: 0968/441888 www.ruggeropegna.it. Messi in vendita i biglietti soltanto di posto a sedere (platea: euro 30.00; tribuna: euro 25.00, compreso diritti di prevendita), per un totale di 2800 biglietti disponibili fino ad esaurimento. Informazioni: www.ruggeropegna.it - 0968/441888. (Prevendite autorizzate - Crotone: Boutique Top Teen 0962/21889; Botricello: Bar Royal, 0961/967173; Catanzaro: Bar Mignon, 0961/741000, Catanzaro Lido: Bar Cremino, 0961/34370; Cosenza: In Prima Fila, 0984/795699; Lamezia T.: Crash & Clap, 0968/27538, Uffici Pegna, 0968/441888; Reggio C.: Boutique Taxi, 0965/332383; Roccella: Remix, 0964/863421; Rossano: Ottica Pugliese, 0983/513516; Soverato: Quelli del toto, 0967/521189; Vibo V.: Discomania, 0963/42250). FEROLETO A. (Cz) - EsSensum Venerdì 28 novembre, presso il ristorante Il Casale di Feroleto Antico (Cz) va nuovamente in scena l’appuntamento a cadenza mensile con EsSensum. GASPERINA (Cz) - Concerto del tenore Marino La Roma Touring di Francesco Corea,con il patrocinio del Comune di Gasperina; presenta per giorno 20 dicembre alle ore 21.30 presso la Chiesa Matrice di San Nicola Vescovo a Gasperina (Cz) il concerto Natalizio del Tenore Amerigo Marino,il quale per l'occasione sarà accompagnato da una pianista. Ingresso gratuito. GUARDIA P. (Cs) - Festa patronale Tutto pronto per i festeggiamenti di S. Andrea Apostolo, patrono del paese. Il programma religioso curato dal parroco prevede alle ore 15.30, da oggi e fino al 29 novembre, il Rosario, la Confessione e la S. Messa presso la Parrocchia S. Andrea Apostolo di Guardia Paese. Domenica 30 alle 15.30, assisteremo alla processione lungo le vie del centro storico nelle quali la statua raffigurante S. Andrea verrà venerata da tutti i fedeli, molti dei quali esporranno dai propri balconi coperte ricamate. Alla fine della processione, accompagnata dalla banda musicale, verrà celebrata la Santa Messa. I festeggiamenti civili organizzati dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro-loco Comunità Occitana, in collaborazione con le associazioni locali, con i commercianti e i cittadini, si svolgeranno sabato 29 e domenica 30 novembre. Il 29 novembre alle 14.30 aspettiamo tutti per i tradizionali giochi popolari. Sabato 29 e domenica 30 saranno caratterizzati dai “Carruggi del gusto”, stand gastronomici con specialità guardiole e calabresi, spezzatino, porchetta, frittura di pesce, polpette di melanzane, salumi e formaggi, caldarroste, prodotti a base di castagna, tante varietà di dolci e molte altre gustose pietanze. I festeggiamenti si concluderanno con la riffa e con i fuochi pirotecnici.


40 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Sinistra nuova per la Calabria”, se ne discuterà a Lamezia Terme nel corso di una assemblea regionale

Vini & giornali in mostra a Morano IL CARTELLONE

A palazzo “Nieddu” di Locri una tavola rotonda sull’esecuzione penale

ISCA SULLO J. (Cz) - Competizione sportiva Competizione sportiva ad Isca, presso la piscina Athlon si è provveduto alla selezione calabrese degli atleti affiliati alla Uisp e che andranno a formare la rappresentativa calabrese che prenderà parte, a livello nazionale, al "26° Trofeo delle regioni" che si terrà il 6 e 7 dicembre 2008 a Ravenna. LAMEZIA T. (Cz) - Personale di Antonio Pugliese Il centro A. Savelli-Arte Contemporanea e l'ass. culturale Sukiya, nell'ambito della programmazione 2008/09, hanno presentato la personale del maestro Antonio Pugliese. La mostra del maestro ha per titolo "Svuotare, sottrarre, pregare" e resterà aperta nella elegante galleria Sukiya, sita in via Ticino 11 di Lamezia Terme, fino al 30 novembre dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 18.00 alle 20.00. LAMEZIA T. (Cz) - Con Letizia nel cuore Oggi alle ore 10.00 presso il Teatro del Centro Agroalimentare di Lamezia Terme si terrà la seconda edizione del concorso “Con Letizia nel cuore”, che interesserà le scuole di primo e secondo grado della regione, organizzato dalla Proitalia, dipartimento Cultura e Donazione degli organi il cui responsabile è Sebastiano Senese, papà di Letizia, ragazza a cui è intitolato il concorso medesimo. Il convegno è patrocinato dall’assessorato alla Sanità della Regione Calabria, dall’Aido, dalla Fondazione Terina di Lamezia Terme, dall’Asl di Lamezia Terme e dal Comune di Lamezia Terme. All’incontro interverranno: Giuseppe Petronio-presidente Consorzio Asl di Lamezia Terme, Leopoldo Chieffallo-presidente Fondazione “Terina” di Lamezia Terme, Giovanni Speranza-sindaco di Lamezia Terme, Carmelo Cortellaro-presidente nazionale Proitalia e Membro Consulta Nazionale Unsc, Elisabetta Macrina-resp. Prelievi e Trapianti Organi U.O. Pugliese-Ciaccio Catanzaro, Giuseppe Mazzitello- Presidente Provinciale Aido di Catanzaro e Pellegrino Mancini-coordinatore regionale Trapianti. I lavori del convegno saranno coordinati dal giornalista Ugo Floro. Vi saranno le testimonianze di Sebastiano Senese e di Luigi Ionà, e durante il convegno oltre alla proiezione di un filmato, vi sarà la premiazione dei vincitori della II edizione del concorso. Si assisterà, inoltre, all’esibizione delle majorettes della Scuola primaria di San Pietro a Maida, coordinate dall’istruttrice Francesca De Nisi. LAMEZIA T. (CZ) -La clessidra del potere Oggi, alle ore 10,30 presso la scuola media Manzoni di Lamezia Terme, si terrà la presentazione del libro di Matto Mazzuca “La classidra del potere”, primo volume del ciclo “L’ultimo pirata”. A moderare l’incontro ci sarà il giornalista Antonello Torchia. LAMEZIA T. (CZ) - Incontri Uniter Proseguono gli incontri dell’Uniter, Università della terza età e del tempo libero di Lamezia Terme, che nel corso della programmazione del XX anno accademico dedicato al tema “dare vita agli anni” sta tenendo presso la Casa del sacerdote di via Misiani, una serie di interessanti appuntamenti. Il Programma: Venerdì 28 novembre ore 17,00 Serena Mastroianni presenterà, Il libraio di Selinunte: fascino della lettura e potenza comunicativa della parola. Mercoledì 3 dicembre ore 17.00, Antonio Milano curerà il tema Letture di classici: Lucrezio, De rerum natura (Proemio, I vv. 1-43). Inno a Venere. Venerdì 5 dicembre, Maria Josè De Santis con La necessità di equilibrio nell’uomo nell’opera di Montaigne. Mercoledì 10 dicembre, Lucio Leone con, Un cambiamento climatico all’origine dell’umanità. Venerdì 12 dicembre, Daniele Macris, Luciano con il sorriso della grecità imperiale. Mercoledì 17 dicembre, Maria Grazia Roperto con La Basilica di S. Pietro dall’età di Costantino al Seicento. Il programma continuerà anche per il 2009. sempre alle ore 17.00, Venerdì 9 gennaio, Giuseppe Masi e Antonio Serra con un economista calabrese del ‘600. Mercoledì 14 gennaioItalo Leone, Dal “vero” secondo il mito al nuovo “vero” della filosofia nella cultura greca del VI sec. a. C. . Venerdì 16 gennaio, Filomena Stancati con Il dialetto nicastrese nella sua origine storica, con lettura di composizioni poetiche in vernacolo. Mercoledì 21 gennaio, Cesare Perri con Anoressia e bulimia: il cibo come metafora della relazione. Venerdì 23 gennaio, Monica Sdanganelli e prof.ssa Maria Antonietta Torchia, La romanza e il melodramma (rinviata a febbraio-marzo). Mercoledì 28 gennaio, Vincenzo Villella con Il vero viaggio di Ulisse di Armin Wolf (con proiezione LAMEZIA T. (CZ) - Mostra pop art 2008 L’agenda espositiva di Pramantha Arte voluta e diretta da Maria Rosaria Gallo e Antonio Bruno Umberto Colosimo, prosegue con la personale pre-antologica di Pasquale Ma-

ria Cerra, intenso e originale interprete di una tra le più rappresentative espressioni dell’arte contemporanea. Pop Art Lamezia è una mostra che mette in scena il tratto saliente del nostro tempo: il trionfo del culto dell’immagine e del consumo, cogliendone gli effetti là dove questi risultano più stridenti e lamentando il pericolo di una perdita delle differenze e delle singolarità personali, territoriali, del pensare e del sentire. La mostra inaugura il 29 novembre alle ore 18:30 presso la Galleria Pramantha Arte (via Pirandello 9, Sambiase - Lamezia Terme – Cz) e permane fino al 13 dicembre2008, visitabile da martedì a sabato, dalle ore 16.30 alle 19.30. L’appuntamento conferma la scelta che ispira l’azione promozionale di Pramantha Arte: presentare al pubblico l'importante realtà artistica vivente e operante sul territorio calabrese e farsi veicolo della creatività contemporanea, nel senso più immediato della parola, quella più prossima e presente, con l’intento di restituire alla “galleria d'arte” il ruolo che le è proprio, ossia promuovere l'arte là dove l'arte vive, contamina e racconta il suo tempo, per recuperare un senso dell’investimento nell’arte e ri-capovolgere il senso dell'investimento nell’arte. LAMEZIA T. (Cz) - “Sinistra nuova per la Calabria” Sabato 29 novembre, alle ore 10.00, presso il teatro Umberto, su Corso Numistrano, si terrà l'assemblea congressuale regionale di Sinistra Democratica "Una Sinistra nuova per la Calabria, legalità, lavoro, qualità della politica". Conclude: Fabio Mussi. LAMEZIA T. (Cz) - Intitolazione strada L'Amministrazione comunale di Lamezia Terme comunica che la cerimonia di intitolazione di una strada cittadina alla dott.ssa Alida Nucifero si terrà presso l'area parcheggio del cimitero di Sant'Eufemia Lamezia, giorno 30 novembre, ore 10.30. LAMEZIA T. (Cz) - “Il ’68 ieri. Un nuovo ’68 oggi?” Organizzato dal Centro “ Riforme – Democrazia – Diritti “ di Lamezia Terme, si terrà lunedì 1 dicembre alle ore 17 presso il Teatro Umberto, un dibattito sul tema: “1968 – 2008. Il ’68 ieri. Un nuovo ’68 oggi ? Analisi – Testimonianze – Analogie”. Interverranno: Carlo Scaramuzzino – già dirigente Regione Toscana, Nino Potenza, già dirigente scolastico, Tonino Levato, sindacalista, Francesco Scoppetta, dirigente scolastico e Rosa Tavella, medico, Mario Alcaro, docente Università della Calabria. Conducono Filippo Veltri, giornalista direttore Ansa Calabria e Gioacchino Tavella, imprenditore librario LAMEZIA T. (Cz) - Madonna di Fatima Madonna di Fatima 3-8 dicembre. Programma: mercoledì 3 dicembre, ore 16.00, raduno all'aeroporto di Lamezia Terme per accogliere la statua della Madonna; ore 16.30, corteo in automobile fino a via C. Colombo (altezza ex magistrale); dal 4 all'8 dicembre, la chiesa della Bv del Rosario resterà aperta dalle ore 7.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 22.00. Sarà presente P. Clemente Dotti del santuario di Fatima. Orario Ss messe: giorni feriali, ore 7.50 e 18.00; domenica e festa, ore 8.30-10.30-18.00. Il S. Rosario sarà recitato prima delle Ss messe ed in vari momenti della giornata. Saranno disponibili sacerdoti per le confessioni. Le parrocchie e i gruppi organizzati potranno prenotare la celebrazione della S. messa, la recita del S. Rosario o un momento di preghiera comunitario telefonando al 334/3099178. LAMEZIA T. (Cz) - Lamezia Jazz Festival Attesa in tutta la regione per l’avvio del Lamezia Jazz Festival, evento organizzato dall’associazione musicale Bequadro di Lamezia Terme con il contributo del Comune di Lamezia Terme e della presidenza della Regione Calabria e di importanti sponsor privati. Quest’anno infatti in pole position c’è “Fiat-Lancia”, c’è il centro commerciale “I due Mari” ed il Grand Hotel Lamezia. La settima edizione del jazz festival lametino, si svolgerà nell’arco di quattro mesi (partirà il 20 dicembre 2008 e chiuderà nel marzo 2009). Torna quale coordinatore artistico della rassegna Lamezia Jazz Tommaso Colloca. Info: 0968/442864 - 339/8309044 - bequadro@bequadro.it. LAMEZIA T. (Cz) - VII sagra grispelli e vinu La Pro Loco di Lamezia Terme in collaborazione con la Parrocchia di Maria Ss del Soccorso, presenta la “VII Sagra Grispelli e Vinu”. La sagra si svolgerà sabato 20 dicembre in Contrada Magolà ed avrà inizio alle ore 18.30. Per l’occasione potranno essere degustategrispelle. La serata sarà inoltre allietate da uno spettacolo musicale.

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra-evento “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, si terrà la mostra-evento “Oggettinstabili seconda edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostraevento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Il versamento di euro 25,00 dovrà essere effettuato con bonifico bancario intestato ad: associazione culturale 400Kc, via dei mille 79, 88046 Lamezia Terme; coordinate bancarie: Iban it 78 y O1030 42841 000003790008 monte dei paschi di Siena filiale di Sambiase; causale del versamento: contributo realizzazione mostra moti urbani stazionimpossibili; termine perentorio fissato per le iscrizioni (incluso versamento): 4 febbraio 2009. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia Terme - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Il luogo della mostra sarà reso noto entro il 4 marzo 2009. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu - carlo@400kc.eu. LOCRI (Rc) - Tavola rotonda sull’esecuzione penale Oggi, alle ore 10,00 si terrà presso il salone del Palazzo “Nieddu” di Locri, a cura del Ministero della Giustizia, del Progetto Aurora e della cooperativa Promidea, una tavola rotonda sul tema “L’inclusione lavorativa e sociale di soggetti in esecuzione penale”. I lavori saranno coordinati dall’avvocato criminologo, Patrizia Surace. LOCRI (Rc) - Costituzione Consulta della città L’Amministrazione comunale di Locri fissa per venerdì 28 novembre e venerdì 5 dicembre, alle ore 17.00 presso il Palazzo di Città le date per la costituzione degli organi direttivi della Consulta della Città. In queste date il sindaco della, Francesco Macrì,o un suo delegato, formalizzeranno l’adesione delle associazioni partecipanti, comprese quelle che aderiscono in questi giorni. Sempre in questa riunione saranno eletti, dagli iscritti alle rispettive commissioni, i rappresentanti ed i vicerappresentanti delle stesse che andranno a comporre il Direttivo della Consulta della Città. MAIDA (Cz) - 6ª edizione Calabria sposi Dal 5 all’8 dicembre, Calabria Sposi la Fiera e FierArredo 2008 presenteranno la sesta edizione fieristica prenatalizia sul mondo del matrimonio. Organizzato dal team della nota rivista Calabria Sposi, l’evento sarà ospitato presso il piazzale antistante il Centro Commerciale “Due Mari”. MORANO C. (Cs) - “Vino & giornali”, mostra Fisar, federazione italiana sommelier albergatori ristoratori delegazione provincia di Cosenza, e il Parco nazionale del Pollino presentano l'evento d'autunno "Vino & giornali". La mostra si svolgerà a Morano Calabro il 13 e 14 dicembre, presso il centro naturalistico il Nibbio. Programma della manifestazione: sabato 13 dicembre, ore 17.30, presentazione e inaugurazione della mostra "Vino & giornali" 43 testate giornalistiche e 42 autori dedicata all'ideatore e creatore Gualtiero Schiaffino;il 14 dicembre, talk show - incontro dibattito "il vino risorsa turistica?. Enogastronomia fra comunicazione e marketing. Le officine dei sapori”. Viaggio guidato nell'arte degli abbinamenti tra vini del parco nazionale del Pollino e la gastronomia a cura dei sommelier Fisar. PALMI (Rc) - Concerto Sabato 29 novembre, alle ore 21.00, presso l’Auditorium della Casa della Cultura "L.Repaci" di Palmi, si terrà il concerto del Duo Francesco Manara (violino) - Claudio Voghera (pianoforte). Nel programma musicale è inserito, in prima esecuzione assoluta, il brano "Elegia" del compositore calabrese Domenico Giannetta. Lo stesso evento verrà proposto anche venerdì 28 novembre alle ore 18.00 a Catanzaro (Palazzo Santa Chiara - Stagione degli Amici della Musica) e domenica 30 novembre alle ore 18,30 a Lamezia Terme (Teatro Umberto - Stagione Ama Calabria).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 41

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Latino Vino” ritmo e sonorità raffinate con il meglio della scena italiana a Pizzo Calabro con Egidio Ventura

Seminari Field a Reggio Calabria IL CARTELLONE

A Parghelia la presentazione del volume “La Calabria e i terremoti”

PAOLA (Cs) - “Paola in scena”, programma Programma stagione teatrale "Paola in scena" 2008/2008. 22 dicembre,"Romantic commedy" con Marco Columbro e Mariangela D’Abbraccio; 17 gennaio, "Sognando il mare" con Dario D’Ambrosi e Lorenzo Alessandri; 29 gennaio,"Miseria e nobiltà" con Francesco Paolantoni e Nando Paone; 6 febbraio, "Sunshine" con Sebastiano Somma e Benedicta Boccoli; 28 febbraio, "Da giovedì a giovidì" con Marco Marzocco; 14 marzo, "Come uno scandalo al sole" con Isabella Russinova e Pietro Longhi; 30 marzo, "L’appartamento è occupato" con Paola Gassman; 6 aprile, "Quaranta ma non li dimostra" con Luigi De Filippo. La stagione teatrale, a decorrere dal 22 dicembre, prevede due spettacoli al mese, per un totale di otto rappresentazioni. Il costo dell’abbonamento è pari ad euro 120,00 in platea, e ad euro 100,00 in galleria. La prevendita si effettua, tutti i giorni esclusi il mercoledì e il giovedì, al botteghino del teatro Odeon dalle 16.30 alle 21.30 (info 333/494394 – 331/3887161 - www.paolainscena.it). PARGHELIA (Vv) - Presentazione volume Venerdì 28 novembre, alle ore 18.30, presso la Sala Convegni del Centro di Studi Storici e Sociali del Comune di Parghelia, in Via Trento, sarà presentato il volume “La Calabria e i terremoti”, a cura di Luciano Meligrana e Vito Teti, Reggio Calabria, Falzea Editore, 2008. Interverranno Graziano Ferrari, dirigente di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Sezione di Bologna e Gianluca Valensise, dirigente di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Sezione di Roma. Saranno presenti, tra gli autori, Antonio Bagnato, Giuseppe Fonseca, Emanuela Guidoboni, Maggiorino Iusi, Luigi M. Lombardi Satriani, Luciano Meligrana, Giovanni Sole, Vito Teti e Antonio Tripodi. L’evento è organizzato dal Comune di Parghelia, dal Centro di Antropologie e Letterature del Mediterraneo, Dipartimento di Filologia dell’Università della Calabria e dal Centro di Studi Storici e Sociali del Comune di Parghelia. PLATANIA (Cz) - Vista al Santuario di Pompei La Comunità di Platania domenica 30 novembre vivrà intense emozioni nel corso di una visita al Santuario di Pompei e nel primo pomeriggio ai presepi di Napoli nella famosissima via San Gregorio Armeno. Dopo la celebrazione della Santa Messa, trasmessa in diretta da Rete quattro su tutto il territorio nazionale, presieduta dal presule di Pompei e coadiuvato dal parroco di Platania, i cittadini partiranno alla volta di Napoli e raggiungeranno verso le 13.00 San Gregorio Armeno. PIZZO (Vv) - “Latino Vivo” con Egidio Ventura Venerdì 28 novembre alle ore 22.00, prende il via la nuova programmazione musicale al Fairy Well di Pizzo Calabro presso Riviera Prangi - C.da Marinella, 52 (a 1 km. svincolo autostradale) - Pizzo Calabro. Ogni settimana saranno protagonisti ritmi e sonorità raffinate con il meglio della scena italiana. Il primo appuntamento è con Egidio Ventura che presenterà un progetto titolato “Latino Vivo!” prodotto da Lamezia Jazz. Tutti gli arrangiamenti sono stati da lui stesso curati sullo stile del geniale pianista dominicano Michel Camilo. Nella serata del 28 il gruppo si esibirà nel suo repertorio prettamente composto da brani cubani e latini. L’ingresso al concerto è gratuito ma è gradita la prenotazione. Info: 333/5326722. REGGIO C. - Incontro su inceneritori e discariche Oggi alle ore 10.00 presso l'Aula Magna "Italo Falcomatà" della Facoltà d'Ingegneria, Università "Mediterranea" di Reggio Calabria e alle ore 17.30 presso l'Auditorium Comunale di Rosarno, si parlerà di “inceneritori e discariche - quali danni causano? Quali sono le alternative? Alle due iniziative, promosse da TerritoRioT, associazione che fa parte della rete "DifendiamoLaCalabria" della rete nazionale "Rifuti Zero", e dal Collettivo UniRC. è prevista la partecipazione del Prof. Paul Connett, docente di chimica ambientale presso la St.Lawrence University di New York e candidato Nobel per la chimica 2008, la dott.ssa Ornella Manferoce, del Coordinamento dei medici della Piana, e il prof. Osvaldo Pieroni, ordinario di Sociologia dell'Ambiente presso l'Università della Calabria. REGGIO C. - Festa della matricola Oggi dalle 23.45 in poi al Maharaja di Gallico, l’associazione Musa organizza la festa della matricola all’Università Mediterranea. Per la 19ª edizione si prevede una sfilata con conseguente premiazione di miss e mister matricola, la partecipazione dei comici Battaglia e Miseferi, nonchè di personalità poltiche e del mondo universitario regionale e provinciale. REGGIO C. - Il cast di Turandot incontra gli studenti Oggi, alle ore 11, il cast della Turandot, spettacolo previsto per il 5 ed il 7 dicembre al teatro Francesco Cilea di Reggio

Calabria, incontrerà presso la stessa sede gli allievi del Conservatorio Cilea. REGGIO C. - Economia nell’area dello Stretto La Confesercenti Messina-Reggio Calabria, ha organizzato per venerdì 28 novembre l’incontro dal tema “l’economia nell’area vasta dello Stretto - evoluzione e prospettive”. La manifestazione partirà da Reggio Calabria alle ore 10.00 presso la sala convegni dell’hotel Excelsior con la presentazione della ricerca, e si concluderà a Messina presso Palazzo dei Leoni, con una tavola rotonda. REGGIO C. - Conclusione del Premio Nosside Venerdì 28 novembre a Reggio Calabria giungeranno poeti da tutto il mondo per la premiazione del Premio Nosside 2008 che si terrà alle 17.30 nel Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria. Sabato 29 novembre i poeti premiati del Nosside si sposteranno a Messin. Gli eventi del Nosside 2008 si chiuderanno lunedì 1 dicembre a Roma. Nel sito www.nosside.com si potranno trovare informazioni più dettagliate REGGIO C. - 5º Forum Europeo Sabato 29 novembre con inizio alle ore 9.30, presso la Sala Nicholas Green del Consiglio Regionale della Calabria in via Cardinale Portanova, si svolgerà la 5°edizione del Forum Europeo - L'innovazione per la competitività. Il Forum organizzato dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria e dall'Azienda Speciale In.Form.A., con il supporto di Ce.r.t.a. Centro di competenza tecnologica e di Dintec - Consorzio per l'innovazione tecnologica ed il patrocinio della Regione Calabria e di Unioncamere Italiana, trae spunto dalle priorità indicate nel POR Calabria 2007-2013, con particolare riferimento alla necessità di sostenere le potenzialità competitive del tessuto imprenditoriale calabrese. REGGIO C. - La V settimana delle biblioteche Anche la Biblioteca “Pietro de Nava” e la Mediateca Comunale di Reggio Calabria, in collaborazione con la cooperativa Med2000Rc, partecipa alla “V Settimana delle Biblioteche”, iniziativa di rilievo regionale. I progetti che prenderanno vita all’interno della struttura culturale, promossi sul territorio comunale dall’assessorato ai Grandi Eventi e Beni Culturali, retto da Antonella Freno, animeranno l’intera settimana fino al 30 novembre e sono particolarmente indirizzati alle giovani generazioni, affinché queste ultime, sin dall’infanzia possano avvicinarsi alla lettura, comprendendone l’importanza. Un calendario ricco di appuntamenti tra i quali spicca la “Mostra della Pimpa”, un vero e proprio viaggio tra le illustrazioni del famoso artista Altan. L’esposizione si potrà visitare il lunedì ed il mercoledì dalle 8 e 30 alle 18 e 30, il martedì, venerdì e sabato dalle 8.30 e 12. 30, il giovedì dalle 8.30 alle 17.30 e di domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 e 30 alle 18 e 30. L’intensa settimana, inoltre, avrà il suo momento clou, nel pomeriggio di domenica con la “Festa dell’albero”: dalle 15.30 si alterneranno letture di fiabe, racconti e poesie in italiano, spagnolo e vernacolo; canti, musiche e balli tradizionali. Insomma un paio d’ore in Biblioteca all’insegna dell’animazione e del divertimento che si concluderanno con l’iniziativa “Se leggi, l’albero diventa dolce”, durante la quale i bambini ed i ragazzi riceveranno libri in omaggio e parteciperanno ad una degustazione di dolci. Appuntamenti, poi, sono previsti durante la settimana anche alla biblioteca decentrata di Sbarre: oggi si terrà, di mattina, uno spettacolo di burattini della compagnia La Formica;giovedì 27, sempre dalle 9.30 alle 12.30, si potrà assistere ad una proiezione sulla Pimpa di Altan a cura della Mediateca e venerdì 28 la presentazione del libro “Il viaggio di Tari Bari”. REGGIO C. - “Comunicare sicurezza”, corso Si terrà fino al 5 dicembre il IImodulo del corso “Comunicare sicurezza”, destinato al personale della Polizia Provinciale. Dopo la prima parte che ha trattato le tecniche di relazione e comunicazione personale, utile a un miglioramento organizzativo e relazionale delle attività del Corpo della Polizia provinciale di Reggio Calabria, la formazione continua ora affrontando più specificamente l’approccio sociologico e giuridico della criminologia, trattando devianza e crimine in generale e nel contesto della provincia di Reggio Calabria. Il corso, decisamente voluto dal presidente della Provincia avv. Giuseppe Morabito e dal comandante del Corpo della Polizia Provinciale dr. Domenico Crupi sarà modulato con lezioni teoriche e analisi di casi specifici attinenti alla realtà locale. Dopo la presentazione a cura del dr. Giuseppe Rotta, coordinatore regionale Conscom Calabria (Registro Nazionale Sociologi e Consulenti della Comunicazione) docente di Sociologia, autore di numerose pubblicazioni a carattere sociologico ed antropologico, nonché direttore della rivista di Scienze Sociali “Helios Magazine”, che relazionerà anche sul tema “La devianza e la criminalità minorile in Provincia di Reggio Calabria”, seguirà la parte relativa alla sociologia giuridica con tema “Introduzione alla devianza e concetti di

criminologia” trattata dal prof. Rosario Lombardo, docente e giornalista, mentre la criminologia e nell’ambito del sistema giuridico italiano sarà materia trattata dall’avv. Mario Plutino, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati reggino e coordinatore regionale dell’Aiga che affronterà “Reati ambientali e contro il patrimonio ed il sistema di pene e sanzioni”. Il dr. Salvatore Romeo, psicoterapeuta, componente del comitato scientifico della rivista di scienze sociali Helios Magazine affronterà il tema: “Devianza e comportamenti criminosi” e la dr.ssa Antonella Giglietto, psicologa, aderente a Conscom, già coordinatrice di progetti sviluppati in diverse scuole della provincia e per contro dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria, autrice di pubblicazioni a carattere psicologico tratterà il tema delle “Forme di devianza: prevenzione e controllo”. La Dr.ssa Giulia Serranò consigliere Cisme, aderente a Conscom (Registro Nazionale Sociologi e Consulenti della Comunicazione) tratterà il tema: “Immigrazione e criminalità”. REGGIO C. - Rassegna del circolo Zavattini Con l’anteprima costituita dal film sul cambiamento delle donne italiane tra anni ’60 e ’70 “Vogliamo anche le rose” di Alina Marazzi ha preso il via la rassegna annuale del circolo del cinema “Cesare Zavattini”. Particolare importanza riveste però la manifestazione collegata al film della regista milanese. La serata è infatti organizzata con gli uffici delle consigliere di Parità della Regione Calabria Stella Ciarletta e della Provincia di Reggio Calabria Daniela De Blasio. Sarà ospite la giornalista reggina Adele Cambria e il vice presidente della Giunta regionale Domenico Cersosimo. La rassegna, che accompagnerà i soci dello “Zavattini” prosegue lunedì 1 dicembre, Jimmy della collina di Enrico Pau. Il costo della tessera per tutte le proiezioni è di 15 euro. Le proiezioni avranno luogo presso il Cineteatro Aurora e i tesserati avranno l’opportunità di scegliere tra due proiezioni che si svolgeranno presso il Cinema Aurora in Via S. Caterina alle ore 18.00 e alle ore 21.00, ad eccezione della serata d’apertura del 29 settembre, che inizierà alle 20.00, e per la quale l'ingresso è libero. REGGIO C. - Seminari della Fondazione Field Nel pomeriggio di giorno 28 novembre e nella mattinata del 29 novembre, a Reggio Calabria nelle sedi del Consiglio regionale e provinciale, si terranno i seminari di studi annuali della fondazione Field, organizzati unitamente alla Regione Calabria. L'appuntamento di quest'anno avrà come tema: "Pubbliche amministrazioni per lo sviluppo locale", e vedrà la partecipazione di autorevoli studiosi e testimonial. Programma: 28 novembre, alle ore 15.00, presso la sala consiglio regionale della Calabria, saluti: Giuseppe Bova, presidente del consiglio regionale della Calabria; Anna Nucera, consigliera di amministrazione Field; relazioni: Antonio Viscomi, ordinario diritto del lavoro Università degli studi Magna Graecia; Francesco Manganaro, ordinario di diritto amministrativo univesità degli studi "Mediterranea" Reggio Calabria; Enrico Caterini, ordinario di diritto privato università della Calabria, Cosenza; Francesco Timpano, ordinario di politica economica università cattolica del Sacro Cuore Piacenza; Vittorio Daniele, ricercatore di economia politica università degli studi "Magna Graecia" Catanzaro; interventi: Luigi Bulotta, dirigente generale bilancio e patrimonio Regione Calabria; Anna Maria Cardamone, dirigente generale fondazione Field; Domenico Carnevale, dirigente generale dipartimento lavoro, politiche famiglia, formazione professionale, cooperazione e volontariato Regione Calabria; Giuseppe Fragomeni, dirigente generale presidenza giunta Regione Calabria; Andrea Guerzoni, dirigente generale dipartimento tutele della salute e politiche sanitarie Regione Calabria; Antonio Izzo, dirigente generale personale Regione Calabria; Salvatore Orlando, dirigente generale dipartimento programmazione nazionale e comunitaria Regione Calabria; conclusione: Demetrio Naccari Carlizzi, assessore bilancio e patrimonio della Regione Calabria. Giorno 29 novembre, alle 9.30, presso la sala consiglio provincia di Reggio Calabria, saluti: Giuseppe Morabito, presidente della provincia di Reggio Calabria; Francesco Cicione, consigliere di amministrazione Field; introduce: Antonio Viscomi, università degli studi "Magna Graecia" Catanzaro; intervengono: Carmela Frascà, assessore al Personale Regione Calabria; Mario Maiolo, assessore al Lavoro Regione Calabria; Roberto Occhiuto, segretario del Comitato per la Legislazione e componente della VI Commissione (Finanze) - Camera dei Deputati; Tiziano Treu, vice presidente della XI commissione permanente lavoro e previdenza sociale - senato della Repubblica; coordina: Mario Muzzì, presidente fondazione Field; intervista al presidente della Giunta regionale della Calabria Agazio Loiero dal tema: "Federalismo e organizzazione burocratica. Opportunità e vincoli per la Regione Calabria”, con i giornalisti: Domenico Nunnari, Paolo Pollicheni, Tonino Licordari, Massimo Tigani Sava.


42 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Gianni Morandi alla XXIII edizione della rassegna del miglior live d’autore italiano nel Reggino

Rende e le visioni di Fata Morgana IL CARTELLONE

Il parco natalizio Baden Powell apre i battenti a Reggio Calabria

REGGIO C. - Attivazione parco Baden Powel Dal 29 novembre al 6 gennaio 2009 con un ricco programma di iniziative che si terranno presso San Paolo alla Rotonda, si attiverà ufficialmente a Reggio il Parco natalizio Baden Powell. REGGIO C. - Teatro Cilea, stagione 2008/2009 “Pensa ad un grande spettacolo. Vieni al Teatro Cilea”. Questo lo slogan che accompagnerà la nuova stagione del teatro comunale di Reggio, presentata dal sindaco Giuseppe Scopelliti, da Serenella Fraschini, consulente per la lirica, da Geppy Gleijeses, per la prosa e dalla dirigente Luisa Spanò. Nel dettaglio il programma prevede: dicembre: 5-7, Turandot (opera lirica); 13-14, Politeama Genovese - Teatro Colosseo - Teatro ventaglio smeraldo - “Hair”; 16-17, Russian state ballet - Mosca (danza); 22-23, concerto lirico di Natale - M° C. Montanaro; gennaio: 10-11, compagnia opera Italia (danza) - Carmen..una storia mediterranea; 16-17-18, Teatro stabile del Veneto (prosa) - Peccato che sia una sgualdrina; 24-25, concerti sinfonici - M° J. Kovatchev; 30-31, Komiko procduction - Miseria e nobiltà; febbraio: 7-8, compagnia del balletto Mimma Testa - Capricci e bisticci ovvero la Principessa sul pisello; 13-14-15, Teatro stabile La contrada di Trieste (prosa) - Il divo Garry; 22-24, Il pipistrello (lirica); 25-26, Nautilus pictures - Fiore di cactus; marzo: 12, concerti sinfonici - M° Veronesi; 21-22, Ballet de 2Les parentes terribles” (danza) - produzione in collaborazione con il Teatro dell’opera di Roma; 27-28-29, Teatro Bellini di Napoli Masaniello; aprile: 3-4-5, I due della Città del sole (prosa) “Quaranta ma non li dimostra”; 9-10, concerti sinfonici - M° Moranti; 15-16, Candoco dance company London (danza) Double bill; 18-20, Werther (lirica); 26-27-28, Teatro stabile di Calabria - (prosa) - Ditegli di sì; maggio: 9, serata d’onore: “I più grandi interpreti della danza e della moda”. Per quanto riguarda l’acquisto dei titoli d’ingresso fino al 7 novembre, verranno messi in vendita i nuovi abbonamenti; nei giorni 8 e 9 novembre, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sezione danza e lirica; dal 10 novembre, infine, saranno in vendita i biglietti per i singoli spettacoli di tutta la stagione. La biglietteria resterà aperta dalle 9.30 alle 12.30, al mattino, e dalle 16.30 alle 19.00, al pomeriggio. REGGIO C. - Incontri di filosofia Riprendono presso la saletta parrocchiale di San Giorgio al Corso (ingresso Lungomare) gli incontri di filosofia e gli Inviti alla Lettura dei Classici della Letteratura, della Filosofia, della Scienza promossi dall’Associazione Culturale Anassilaos che si alterneranno nei giorni di venerdì con inizio alle ore 21.00. Di seguito i primi incontri. Venerdì 5 dicembre ore 21.00, prof. Caterina Di Leo; venerdì 19 dicembre, ore 21.00, dott. Giuseppe D’Agostino; venerdì 9 gennaio 2009, ore 21.00, dott. Gianfranco Cordì. Supervisione scientifica: dott. Gianfranco Cordì.Gli incontri si terranno presso la saletta della chiesa san Giorgio al Corso. REGGIO C. - “Expo dello Stretto” Calabria eventi associazione promozionale, presenta la 1ª Expo dello Stretto. La nuova mostra mercato con spettacoli, convegni, degustazioni, intrattenimento, luna park, artigianato, antiquariato, edilizia, che si terrà il 5-6-7-8 dicembre, a Reggio Calabria presso il parco Pentimele. Ingresso gratuito. Info: 348/2774698 - calabriaeventi.rc@libero.it. REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: martedì 9 dicembre, martedì 16 dicembre, martedì 13 gennaio 2009, martedì 10 febbraio, martedì 10 marzo, martedì 21 aprile, martedì 9 giugno 2009. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 17 dicembre, ore 17.00-19.00, autore Hawthorne, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psi-

cologica dr. G. Quattrone; 21 gennaio 2009, ore 17.0019.00, autore Kafka, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa S. Cordiani; 18 febbraio, ore 17.00-19.00, autore D'Annunzio, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dott.ssa D. Belmondo, dott.ssa R. Nucera; 18 marzo, ore 17.00-19.00, autore Faulkner, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa F. Farano; 15 aprile, ore 17.00-19.00, autore Dostojevskji, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 13 maggio, ore 17.00-19.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 10 giugno, ore 17.00-19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 15 luglio, ore 17.00-19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dr. Paolo Praticò. REGGIO C. - Gianni Morandi con “Grazie a tutti” Confermati i due concerti reggini del tour "Grazie a tutti" del cantante Gianni Morandi per l’ 8 e il 9 aprile 2009. I concerti inizieranno alle ore 21.00. La tendostruttura sarà installata in località Pentimele, nei pressi del Palasport. Previsti due tipi di biglietto: poltronissima euro 40.00 e tribuna euro 30, compreso diritti di prevendita. I due concerti di Gianni Morandi a Reggio Calabria fanno parte di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d'autore italiano e godono del patrocinio e della collaborazione dell' assessorato comunale alla Cultura. RENDE (Cs) - Partyzan all’Unical Partyzan Produzioni presenta per oggi, alle ore 22,00 presso lo spazio Zenith (fine Ponte Bucci) dell’Unical, il live “Deville”. RENDE (Cs) - De natuta iuxta propria... Venerdì 28 novembre, con inizio alle ore 17.30, presso la sala degli Stemmi nella sede dell’Amministrazione Provinciale, si terrà la presentazione del “De Natura iuxta propria principia di Bernardino Telesio”. RENDE (Cs) - “Visioni di Fata Morgana” Dal 28 novembre al 6 dicembre presso il Campus di Arcavacata si terrà iIl Festival Visioni di Fata Morgana. L’evento che rientra nell’iniziativa più ampia FestivArt è presieduto da Roberto De Gaetano e diretto da Bruno Roberti, uno dei massimi esperti e critici italiani di cinema. Il Festival ha come obiettivo quello di promuovere e sviluppare una cultura cinematografica che sappia unire sperimentazione e spettacolo, ricerca e formazionei. L’evento, che prenderà il via il 28 novembre alla presenza di Mimmo Calopresti, prevede anteprime di film nazionali e internazionali, notti bianche, lezioni di cinema, seminari, presentazioni di libri e riviste specializzate, in un calendario di proiezioni e iniziative che inizieranno la mattina e finiranno a notte fonda coinvolgendo anche i cinema di Cosenza, giornate a tema, omaggi a grandi registi. RENDE (Cs) - Mostra Hemingway Una mostra di Franco Azzinnari dedicata ad Ernest Hemingway si terrà presso l’Università della Calabria dal 4 dicembre 2008 all’8 gennaio 2009. La mostra dedicata al grande scrittore americano, del quale il prossimo anno ricorre il 110 anniversario della nascita, che sarà inaugurata il prossimo 4 dicembre, alle 17,30, negli spazi espositivi antistanti l’Aula Magna dell’Università della Calabria. L’iniziativa è stata promossa dall’Ateneo di Arcavacata in collaborazione con il pittore calabrese Franco Azzinari, che ha vissuto a lungo nei luoghi più amati da Hemingway durante la sua vita, Cuba e l’Africa, e che in splendide tele ha dipinto i momenti, i personaggi, gli ambienti e le peculiarità più significativi di quelle realtà. S. GIOVANNI F. (Cs) - Settimana delle Biblioteche L’assessorato alla Cultura della Regione Calabria, dipartimento 11, annuncia che fino al 30 novembre l’intero territorio sarà percorso da un fremito di lettura grazie a “Vx5=Quinta Settimana regionale delle Biblioteche dedicata ai bambini dai 5 anni in su…”. Un evento giunto alla quinta edizione e che sta diventando un appuntamento consolidato nel cartellone regionale. Quest’anno le iniziative sono tutte volte a mettere in “contact” le biblioteche e i bambini con l’obiettivo di far crescere gli indici di lettura e di “allevare” i lettori e i fruitori delle biblioteche. Si parte da San

Giovanni in Fiore. S. MARCO ARGENTANO (Cs) - La città delle donne Venerdì 28 novembre 2008 ore 17.00 presso la sala consiliare del Comune di San Marco Argentano, sotto l’egida dell’assessorato alle Pari opportunità, al Mercato del lavoro e alle Politiche giovanili della provincia di Cosenza, in collaborazione con Pietre Vive, società cooperativa sociale e il Centro italiano femminile di San Marco Argentano, si terrà una tavola rotonda dal titolo “La città delle donne”. S. MARCO ARGENTANO (Cs) - Settimana Acr L’Azione cattolica diocesana presenta fino al prossimo 30 novembre sarà impegnata nella settimana della Carità, che ha come slogan "E' sempre tempo di salvezza". Nell’ambito dell’iniziativa, oggi si provvederà alla visita alle persone sole. Oggi, incontro con Immigrati presenti sul nostro territorio. Venerdì 28 novembre, incontro su "testimone forte" capace di trasmettere il vero senso della carità. Sabato 29 novembrei giovani di tutta la Diocesi saranno chiamati a vivere nella Cripta della Cattedrale a San Marco Argentano alle ore 16.00, il lucernario e la consegna del Vangelo. Domenica 30 novembre durante la Santa Messa, presentazione all'Altare dell’offertorio per i bisognosi della Comunità. SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza su www.movidacommunity.it. SETTINGIANO (Cz) - Booling Center, promozioni Il Booling Center di località Campo, Settingiano, sempre aperto tranne il lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e mercoledì"Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso". SIDERNO (Rc) - Settimana delle biblioteche Nuove attività per il mese di novembre in biblioteca e in mediateca a Siderno. Anche quest'anno l'Assessorato alla Cultura della Regione Calabria ha promosso la 5ª edizione della"settimana delle biblioteche" che si svolgerà fino al 30 novembre 2008 .Oggi alle ore 17.00 la rappresentazione teatrale:Medea! Medea e le altre,libero adattamento da Corrado Alvaro con riferimeto ad Euripide e Seneca e la presentazione del cd "Corrado Alvaro, uomo mediterraneo, scrittore europeo" a cura del teatro giovani e dell'Associazione Culturale Futurantiqua di Siderno Superiore. La Coop. Med2000rc che gestisce la mediateca di Siderno, nella persona del Presidente Francesco Giuseppe Cavalea e le operatrici Costa Gisella Maria e Iacopetta Francesca vogliono espressamente ringraziare l'Amministrazione Comunale, le istituzioni, le Associazione del territorio e l'opinione pubblica che si dimostrano sempre più interessate e sensibili alle iniziative socio-culturali promosse negli ultimi tempi dalla mediateca . Non resta altro che darci appuntamento tutti i giorni fino al 30 novembre in biblio-mediateca alla scoperta del magico mondo della lettura. SOVERATO (Cz) - Cineforum, seconda stagione E’ iniziata, presso la sala conferenze dell'Istituto tecnico statale per Geometri, via Trento e Trieste, Soverato, la seconda stagione di Cineforum. Il tema affrontato quest'anno sarà: emigrazione e integrazione razziale nel cinema. Il calendario del Cineforum sarà il seguente: Oggi, ore 9.00, proiezione del film "Saimir"; ore 10.30 pausa; ore 11.00, incontro con l'avv. Eugenio Attanasio e con il prof. Giovanni Scarfò. Dibattito con gli studenti. L’11 dicembre, ore 9.00, proiezione del film "Lettere dal Sahara"; ore 11.00 pausa; ore 11.15 incontro con il regista Vittorio De Seta, Cissokho Soungoutouba, con l'avv. E. Attanasio ed il prof. Giovanni Scarfò.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 43

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La VII edizione di “Pane e olio in frantoio &...” in programma in cinque comuni del Cosentino

A Soverato “risate al 23º piano” IL CARTELLONE

Due nuovi capolavori di Mattia Preti esposti al Museo di Taverna

SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Al Bar Mario di Soverato: sabato 29 novembre, tarantareggae in concert; domenica 7 dicembre global movement in festa anni 60. Info: www.bar-mario.com 328/0715176. SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale 2008/2009 Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: 28 – 29 novembre “Peter Pan il musical” regia Maurizio Colombi; 19 dicembre Compagnia Donati Olesen Comedy Show regia G. Donati e J. Olesen; 3 gennaio Caprioglio Scaccia La Dodicesima Notte di William Shakespeare; 6 gennaio Concerto Lirico Vocale “Una voce poco fa” a cura del Maestro Vito Cristofaro; 10-11 gennaio Tullio Solenghi L’Ultima Radio regia di Marcello Cotugno; 6-7 febbraio Hair The tribal love rock Musical direzione musicale Elisa; 28 febbraio Dr Jekill e Mr Hyde The strange show di e con Fabrizio Paladin; 7 marzo Claudio Insegno Risate al 23° piano di Neil Simon; 21 marzo Gaia De Laurentis Sottobanco regia Claudio Beccaccini; 4 aprile Tosca D’Aquino Ogni anno punto e a capo di Eduardo De Filippo; 16 aprile Sorelle Marinetti Non ce ne importa niente regia Max Croci; 25 aprile Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; 3 maggio Giorgio Albertazzi lezioni americane di Italo Calvino. SOVERATO (Cz) - Visita guidata al Museo Il Gruppo archeologico “Paolo Orsi” di Soverato ha organizzato per domenica 14 dicembre, una visita guidata presso il Museo Archeologico di Reggio Calabria. “l’avventura” denominata “Natale 2008” avrà inizio alle 8,30 del 14 dicembre con partenza dal parcheggio di via Trento e Trieste. all’arrivo, previsto intorno alle ore 11.00, seguirà la visita della città e passeggiata sul lungomare più bello d’Italia. Dopo la pausa pranzo, alle ore 15.00ci si sposterà presso il museo archeologico assieme all’esperta Maria Teresa Iannelli. SOVERIA M. (Cz) - A “La Rosa nel bicchiere” La Rosa nel bicchiere propone un percorso di degustazione, riscoperta e rivalutazione dei prodotti e della cucina tradizionali attraverso un calendario di serate a tema legate allo scorrere delle stagioni. I prossimi appuntamenti: sabato 29 e domenica 30 novembre, Week end castagne. Programma: sabato 13 dicembre, “Il baccalà”. Un week-end tra i sapori e i colori di un nuovo mese. Cena a tema, passeggiata domenicale con raccolta delle castagne, caldarroste e tartufo alle castagne, caminetto scoppiettante, pranzo della domenica. Vini: Novello Cantine Lento; Novello Cantine Statti. E’ possibile prenotare l’intero week end o solo la domenica. Tutti i sabato sera e per tutto il periodo natalizio nella tavernetta de La Rosa nel bicchiere Wine bar, degustazione taglieri di salumi e formaggi, musica e crêpes flambées. Per ulteriori e più dettagliate informazioni è possile contattare i numeri di telefono di seguito riportati: 0968/666668 – 349/6886589; o ancora consultare il seguente sito internet www.larosanelbicchiere.it. SQUILLACE (Cz) - Visite al centro storico L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - www.calabriaguide.it. STALETTI’ (Cz) - Spedizione scientifica La conferenza stampa sulla spedizione scientifica di Libero Gatti “Fakarava – Polinesia Francese” si terrà presso il Museo naturalistico Libero Gatti oggi alle ore 11:30. STALETTI’ (Cz) - Conoscenza del vino Venerdì 28 novembre a partire dalle ore 20.00, presso il Blanca Cruz nella cornice del Golfo di Stalettì, si terrà un percorso di avvicinamento e conoscenza del vino nonchè dell'abbinamento con il cibo; tale percorso si articolerà in più incontri dove verranno esposti i principi dell'enologia, la valutazione visiva olfattiva e gustativa del vino e le basi dell'abbinamento enogastronomico. A condurre tale percorso sarà il sommelier Ais Iuliano che presterà le proprie conoscenze scientifiche. Non solo vino di qualità ma anche alta cucina diretta dallo chef Massimo Fratto. Info: 333/5736483.

STALETTI’ (Cz) - “ManGiando e Parlando diVino” La Tavernella wine a restaurant organizza “ManGiando e Parlando diVino... percorso di avvicinamento al vino”. Si tratta di 5 incontri con il sommelier Roberto Iuliano che avranno inizio il 28 novembre, alle ore 20.30. Per la partecipazione è necessaria l'iscrizione. Info: 333/5736483. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 - 347/8871177 - www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00. TROPEA (Vv) - Convegno protezione civile Il Comune di Tropea in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile presenterà all'intera Cittadinanza il Gruppo Comunale dei Volontari della Protezione Civile, con una manifestazione che avrà luogo il 30 novembre presso la Sala del Museo Diocesano della stessa Tropea, alle ore 10.00 Centro dell'evento sarà il Convegno dal titolo "Protezione Civile: Enti Locali e Volontariato". I relatori saranno: Dr. Giovanni Barone - Dipartimento Nazionale della Protezione Civile; Protezione Civile e Volontariato; Ing. Francesco Fausto -- Regione Calabria Protezione Civile Centro Funzionale Multi Rischi Sistema di allertamento della Protezione Civile della Regione Calabria; Arch. Cristoforo Scordo -- Responsabile Utc Comune di Tropea; Presentazione Progetto di massima Nuova Sede Com del Comune di Tropea Interverranno, il Presidente della Provincia di Vibo Valentia Ing Francesco De Nisi, i sindaci del Comprensorio, associazioni di protezione civile. Seguirà inaugurazione della sede del Gruppo Comunale. La manifestazione è patrocinata da: Provincia di Vibo Valentia; I.s.p.r.o. (Istituto di Studi e Ricerche sulla Protezione Civile e Difesa Civile); A.n.c.i. Calabria. VIBO V. - Presentazione libro Venerdì 28 novembre ore 16,30 presso la sede di Confindustria di Vibo Valentia, sita in Viale Affaccio IV Trav. n. 6, si terrà una conferenza stampa di presentazione del libro “Pensieri, parole, stati d’animo”. L’iniziativa si inserisce in un più ampio progetto culturale che il Gruppo Giovani imprenditori di Confindustria sta portando avanti da tempo. A presentare il volume ci saranno: l’autore Claudio Maffei, il presidente del Gruppo G.i. Sebastiano Caffo e l’editore del libro Paolo Falzea. VIBO V. - Mostra/concorso “Vibo Presepi 2008” La Pro Loco di Vibo organizza la IV edizione della mostra-concorso “Vibo-Presepi 2008” che si terrà nella Chiesa rinascimentale di San Michele. La partecipazione è gratuita e suddivisa in due sezioni: privati; scuole, associazioni, enti, ecc.. Ogni partecipante può presentare più presepi per la mostra, ma solo due per il concorso. Ogni partecipante dovrà far pervenire i presepi, presso la Chiesa di San Michele con mezzi propri entro e non oltre il 10 dicembre, e ritirarli entro e non oltre il 12 gennaio 2009. I presepi non ritirati entro tale data resteranno in proprietà alla Pro Loco. Giorno ed ora della consegna e del ritiro, vanno preventivamente concordati con la Pro Loco. I presepi verranno giudicati da una giuria competente ed il giudizio sarà insindacabile. L'iscrizione dovrà pervenire, su apposito modello (uno per ogni presepe presentato), entro e non oltre il

29 novembre, presso la Pro Loco e potrà avvenire anche via fax (0963 45300) o tramite e-mail : info@prolocovibovalentia.it. Le domande pervenute oltre i termini fissati non saranno prese in considerazione, o comunque, esaminate dopo quelle prodotte nei tempi utili. La mostra, la cui inaugurazione avverrà il 13 dicembre, alle ore 18.00, resterà aperta fino al 5 gennaio 2009, nei seguenti orari: tutti i giorni: ore 10.00 - 12.00/ 17.00 - 20.00. A mezzanotte del 24 dicembre, la Chiesa accoglierà la suggestiva “ Processione del Bambinello” con personaggi in costume ed accompagnata dalla dolce musica degli zampognari e dal “Gran Falò di Natale”. CALABRIA - Calendario adesioni Pd La Commissione provinciale per le Adesioni del Partito Democratico di Catanzaro, convocata e presieduta da Beniamino Capicotto, ha completato i lavori propedeutici all’avvio della fase delle adesioni al partito ed ha approvato un calendario di riunioni circondariali nel corso delle quali saranno consegnate le tessere ai coordinatori di ogni circolo territoriale, i quali daranno ampia pubblicità del giorno, dell’ora e del luogo ove si potrà ritirare la tessera sottoscrivendo un apposito modulo di accettazione dei principi a cui si ispira il nuovo Partito Democratico. Il calendario degli incontri circondariali è stato definito individuando come comprensori i territori comunali degli ex collegi utilizzati per l’elezione della Camera dei Deputati. Oggi alle ore 18 presso la sede del PD di Botricello-Botricello e comuni limitrofi. oggi ore 18 presso i locali del Pd di Soverato-città di Soverato e comuni limitrofi. CALABRIA - Rinnovo Consigli direttivi Fino a oggi in Calabria come in tutte le regioni d’Italia si svolgeranno a Reggio Calabria, Cosenza, Catanzaro e Villa San Giovanni le “Elezioni per il rinnovo dei Consigli Direttivi” delle Associazioni Territoriali del “Dopolavoro Ferroviario”. Un appuntament importante per dare il giusto risalto anche alle politiche associative che la lista “Futuro, Idee, Tradizioni”, sostenuta dalla Fit-Cisl Calabria, si propone di attuare attraverso le “Associazioni Territoriali del Dlf in Calabria”. CALABRIA - Prim’olio IX edizione L’associazione “Saperi e sapori” presenta la IX edizione di Prim’Olio (giornate internazionali per la valorizzazione dell'olivicoltura Mediterranea). Eventi previsti: 28 novembre, ore 19.30, presso Hotel President - Siderno, serata a tema sull’olio d'oliva oro giallo di Calabria....prezioso alimento, organizzato in collaborazione con il Rotary Club Locri; giovedì 11 dicembre, presso l'università di Bologna - facoltà di agraria, presentazione gli oli extravergini Calabresi ed altre specialità regionali peculiarità organolettiche e tipicità. CALABRIA - Pane e olio in frantoio & ... Anche le Città dell’Olio della Calabria si preparano a festeggiare l’oro liquido della tradizione gastronomica mediterranea, insieme a tutta l’Italia dell’extravergine. Domenica 30 novembre saranno infatti centinaia le città italiane che contemporaneamente apriranno ai visitatori vie, piazze e frantoi per la VII edizione di “Pane e Olio in Frantoio &…”, la manifestazione organizzata dall’ Associazione Nazionale Città dell’Olio. Anche in Calabria si rinnova, dopo il grande successo dello scorso anno, il gustoso connubio di qualità con i prodotti Dop e Igp locali. Grande appuntamento nei cinque comuni in provincia di Cosenza, con i Pupazzi Cruschi , i cannaricoli e un liquore estratto dalle foglie di olivo a Saracena, mentre a Frascineto sarà di scena la Dop Bruzio con la focaccia tradizionale, le bruschette e le tradizionali fritture di natale. Festa anche S.Nicola dell’Alto a Zagarise e a Cerenzia, sempre in provincia di Cosenza, il tutto sarà animato anche dai frantoi antichi e moderni che saranno aperti al pubblico, oltre al mercatino dei prodotti cosmetici a base di olio d’oliva.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


44 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

LOTTO & SUPERENALOTTO

A CURA DI PASQUALE SANTILIO*

La cinquina 5-23-41-59-77 manca per ambo su Tutte da 20 estrazioni

Milano e Roma nel pentagono ROMA - Il nostro primo servizio, pubblicato su queste pagine, è stato dedicato alla cinquina pentagonale 13-31-49-67-85 che, all’indomani dell’estrazione del 3 novembre, aveva maturato un’assenza su Tutte per ambo, pari a 12 concorsi. Ebbene, le indicazioni di gioco fornite in quella occasione si sono rivelate super vincenti grazie alla sortita dell’ambo secco 13-85, nell’estrazione dell’11 novembre proprio sulla ruota consigliata di Napoli. Abbiamo voluto celebrare questo eccellente esito positivo, seppur a distanza di qualche settimana, non solo per un certo narcisismo professionale ma, anche e soprattutto, per introdurre l’analisi di questo nuovo appuntamento che riguarda un’altra formazione pentagonale come quella risultata vincente. La cinquina che oggi trattiamo è composta dai numeri 5-23-41-59-77 e, dopo l’estrazione di martedì 25 novembre, ha maturato su Tutte un ritardo per ambo di 20 concorsi. Questo ritardo, non solo giustifica l’interesse e il gioco, ma ci autorizza a confidare in uno sfaldamento repentino di tale formazione sia su Tutte che su alcuni compartimenti in par-

ticolare. Le ruote che, sulla base delle nostre valutazioni statistiche, potrebbero ospitare almeno una coppia di tale serie sono Milano, Roma, Venezia e la Nazionale dove giocheremo la cinquina 5-23-41-59-77 per le sorti di ambo e terno per cinque estrazioni. Una soluzione di gioco più redditizia può essere rappresentata dall’ambo 23-77 i cui elementi, oltre ad essere considerati per il gioco dell’estratto semplice, sono validi per quello dell’estratto determinato in seconda e quinta posizione.I cinque numeri in oggetto, devono essere puntati anche su Tutte le ruote solo per le sorti di terno e quaterna, tralasciando l’ambo che, in caso di vittoria, pagherebbe un premio molto modesto e tale da non garantire neanche il recupero delle spese. Nei prossimi appuntamenti, proveremo a sensibilizzarvi sul tema del recupero delle spese, poiché riteniamo sia imprescindibile per il giocatore che vuole seguire il Lotto in modo razionale.

CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE TUTTE

N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT. N UM. RIT.

7 15 27 11 16 4 8 19 7 20 39

62

4

59

64

1

47

58

78

9

93

93

72

69

67

48

44

44

44

43

3

88

25

13

86

61

44

85

37

69

82

64

56

51

49

46

41

38

37

37

68

8

90

54

45

17

30

27

12

60

67

58

56

52

49

45

44

42

41

41

23

54

83

33

10

32

53

60

61

55

83

55

49

46

45

44

42

41

40

39

11

28

84

33

19

25

60

27

6

10

73

53

52

48

44

44

42

41

36

36

9

59

56

63

69

26

14

33

23

35

54

54

51

46

45

40

39

37

35

35

49

1

79

8

51

45

14

77

32

70

94

69

62

58

54

53

51

51

47

47

77

59

35

23

12

32

85

17

38

48

72

68

60

55

49

45

41

39

38

35

41

68

24

90

72

32

16

15

21

49

100

86

68

61

59

55

54

52

43

42

43

14

40

81

87

29

25

24

88

38

107

95

66

60

57

54

52

48

45

44

2

3

69

61

55

89

13

31

43

82

69

65

41

37

34

34

32

31

31

31

1

72

87

49

28

64

76

12

41

44

13

6

6

5

4

4

4

3

3

3

N UM. FREQ. UM. CAGLIARI FNREQ . N UM. FIRENZE FREQ. N UM. GENOVA FREQ. N UM. MILANO FREQ. N UM. NAPOLI FREQ. UM. PALERMO FNREQ . N UM. ROMA FREQ. N UM. TORINO FREQ. N UM. VENEZIA FREQ. UM. NAZIONALE FNREQ . N UM. TUTTE FREQ.

BARI

combinazione del Superenalotto. Invece, per quanto riguarda le formazioni tradizionali, è opportuno seguire la cadenza 2 e le figure 6 e 8 che, al momento, sono deficitarie di sortite. I numeri 42 e 62 rappresentano le convergenze tra queste serie e, pertanto, possono essere eletti a fisse o fattori di riduzione e/o condizionamento del sistema. Discorso di segno opposto è quello che concerne le serie più fre-

Jackpot previsto di

73

50

78

3

8

30

70

87

90

2

19

17

16

15

15

15

15

15

15

14

33

47

42

15

81

41

64

73

78

84

17

17

16

15

15

14

14

14

14

14

10

32

63

70

89

6

20

35

40

57

15

15

15

15

15

14

14

14

14

14

79

12

68

73

14

2

7

9

64

13

18

16

16

16

15

14

14

14

14

13

17

16

24

44

65

81

7

78

82

36

20

16

16

16

16

16

15

15

15

14

16

13

20

2

37

39

50

72

19

52

21

20

16

15

15

15

15

15

14

14

62

71

88

21

42

47

86

89

30

35

17

16

16

15

15

15

15

15

14

14

20

34

18

23

72

84

11

28

55

54

22

19

17

17

17

17

16

16

16

15

9

14

26

75

7

19

48

84

85

20

16

16

16

15

14

14

14

14

14

13

84

8

34

18

51

73

82

83

27

55

19

18

18

16

16

15

15

15

14

14

17

25

27

15

39

18

20

59

11

33

19

18

17

16

16

15

15

15

14

14

88

20

78

84

42

39

72

81

90

63

118

117

117

116

114

113

112

112

112

111

0 0 0 2 1 5 0 3 0

1 2 3 4 5 6 7 8 9

11 10 9 9 11 8 9 11 9

88 84 109 95 87 89 116 102 82

2276 2245 2291 2311 2233 2284 2324 2294 2286

I ritardi attuali e storici così come le frequenze, di un elemento di ciascuna delle 9 serie figurali, nella sestina.

Decine 0 1 2 3 4 5 6 7 8

1 0 2 1 0 1 0 0 0

8 13 9 14 11 11 8 11 13

101 77 84 115 70 99 99 95 112

2296 2236 2132 2202 2222 2230 2330 2386 2510

I ritardi attuali e storici, così come le frequenze, di un numero di ciascuna delle 10 decine, nella sestina.

I dieci numeri più in ritardo 83

22

N UM. RIT.

56

69

62 64 87 29

27 38 18

12

54

45

41

36

32

31

29

28

87 66 79

76

3

90

51

40

39

73

40.800.000,00 €

I dieci numeri più frequenti IN SESTINA

N UM. FREQ.

88

81

Cad. R.A. R.S. F.A. F.S. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0

0 3 0 1 1 2 1 0 0 1

12 13 11 13 9 12 10 10 12 12

109 93 78 80 74 85 81 87 69 96

2120 2071 2083 2033 2056 2065 2008 2050 2021 2037

I ritardi attuali e storici così come le frequenze, di un elemento di ciascuna delle 10 cadenze, nella sestina.

Dec. R.A. R.S. F.A. F.S.

56-1-42-62-90-69-17-18-60 27-57-2-87-8-49-35-77

81

Cadenze

Fig. R.A. R.S. F.A. F.S.

quenti che, dall’inizio dell’anno ad oggi , sono la decina 30-39 e la figura 7 molto generose, rispettivamente con 115 e 116 sortite. Anch’esse, quindi, sono chiamate a recitare un ruolo da protagoniste nelle prossime combinazioni vincenti. Buona fortuna a tutti.

IN SESTINA

61

4

22

Figure

Pronostico della settimana

Così l’ultimo concorso: 48

NAZIONALE 73 30 35 37

Cambio al vertice della hit parade dei numeri più ritardati

La cadenza 2 e le figure 6 e 8 potrebbero recitare un ruolo da protagoniste nelle prossime combinazioni vincenti

19

87 85 77 31 86 34 78 69 87 70 89

Le previsioni sono valide per ambata, ambo e terno

Il 56 è il nuovo leader L’1, giocarlo è d’obbligo! ROMA - E’ durata appena un concorso la leadership dell’83, sortito nella sestina di martedì 25 novembre dopo un’assenza di 90 estrazioni. Il sistema che vi abbiamo consigliato, ha centrato i numeri 83-73 e 48; speriamo di poter vantare, a breve, un risultato di maggior prestigio. Ora, il nuovo leader della classifica dei numeri più ritardati in sestina è il 56 che ha maturato un’assenza pari a 54 turni. Certamente, il ritardo non è dei più elevati ma, vale la pena considerarlo poiché alcune valutazioni statistiche ne consigliano il gioco. Un altro elemento degno di attenzione è l’1 che, dopo l’ultimo concorso, fa registrare un ritardo di 13 estrazioni su Tutte le ruote del Lotto e di 17 concorsi nella

17 55 47 21 36 24 58 59 77 60 79

I dieci numeri più frequenti

29

SUPERENALOTTO

Bari Cagliari Firenze Genova Milano Napoli Palermo Roma Torino Venezia Nazionale

ESTRAZIONE N. 142 DEL 25/11/2008 BARI 48 74 11 38 89 CAGLIARI 90 75 71 47 66 FIRENZE 83 85 84 31 69 GENOVA 62 14 88 48 8 MILANO 61 55 77 15 81 NAPOLI 81 54 17 74 31 PALERMO 19 35 71 56 3 ROMA 73 43 29 36 9 TORINO 31 62 35 10 29 VENEZIA 22 13 16 18 57

* Direttore responsabile SuperLotto

I dieci numeri più in ritardo BARI

Previsioni

83

275 264 262 259 259 258 253 253 252 251

Super

Lotto in edicola lunedì e venerdì


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 45

Sport

IL CASMS

IL MATCH DI DOMENICA

Cagliari vietata ai tifosi del Palermo La gara è ritenuta ad alto rischio

Napoli a San Siro contro i nerazzurri con il ballottaggio tra Denis e Zalayeta

I giallorossi completano la risurrezione e vincono 3-1 sul campo del Cluj Prestazione da applausi, arriva anche il primo posto nel raggruppamento

La Roma avanti a forza tre La bella prova di coppa nel gelo russo aumenta la consapevolezza della Juve

Doppietta di Brighi e pure Totti mette la firma Cluj (4-2-3-1): Stancioiu 6, Cadu 5.5, Panin 6, De Sousa 6, Pereira 6, Dani 5.5 (27’ st Peralta sv), Muresan 6, Dubarbier 6.5 (25’ st E. Konè sv), Trica 6.5 (40’ st Deac sv), Juan Culio 6, Y. Konè 7.5. (1 Nuno Claro, 15 Alcantara, 99 Diego Ruiz). All. Trombetta 5.5 Roma (4-3-1-2): Doni 6, Tonetto 6 (42’ st Riise sv), Juan 6, Mexes 6, Cassetti 5.5, De Rossi 6, Brighi 8, Taddei 6.5, Perrotta 6.5 (45’ st Pizarro), Baptista 6, Totti 7 (35’ st Vucinic sv). (25 Artur, 15 Loria, 23 Montella, 24 Menez). All. Spalletti 6.5 Arbitro: Lucilio Cardoso Cortez Batista (Por) 6.5 Reti: nel pt 10’ Brighi, 22’ Totti, 30’ Y.Konè; nel st 19’ Brighi Ammoniti: De Rossi, Trica e Panin per gioco falloso, Totti per comportamento non regolamentare Spettatori: 20.000 CLUJ - Il cerchio si è chiuso, la crisi è finita. La Roma può gridarlo dopo la terza vittoria consecutiva (tra campionato e Champions), arrivata contro la squadra che a settembre aveva aperto la parentesi più nera dell’era Spalletti. I giallorossi sono tornati ai loro livelli e hanno così vendicato con un netto 3-1 l’1-2 con cui il Cluj li punì all’Olimpico nella prima giornata del gruppo A. Quello che adesso vede i romeni ultimi e la Roma incredibilmente prima, con un punto di vantaggio sul Chelsea fermato sul pari dal Bordeaux. Un’altra vittoria sui francesi (già battuti 3-1 all’andata) il 9 dicembre all’Olimpico e per la prima volta la Roma passerebbe agli ottavi di Champions da capolista. Nel frattempo, i giallorossi possono godersi la definitiva rinascita e un super Brighi. C’è il suo marchio nella vittoria in Transilvania. Una doppietta (la sua prima in Europa), inframezzata dal 2-0 di Totti (se-

Iaquinta a muso duro: “Non temiamo nessuno” TORINO - Non abbiamo paura di nessuno e lo abbiamo dimostrato. La paternità del concetto è di Vincenzo Iaquinta, e non è una spacconata: rende bene l’idea che la Juventus formato europeo ha dato nelle cinque partite finora disputate, compresa quella di San Pietroburgo, più significativa di quanto si possa pensare. Nemmeno a qualificazione avvenuta i bianconeri hanno abbassato la guardia e hanno impostato la partita con lo Zenit per vincere. Una questione di mentalità, come sottolinea anche Iaquinta. Adesso lo spirito-Juve non solo non si affievolirà, secondo Iaquinta, ma «con gli avversari dal grande nome, dagli ottavi in poi, sarà ancor più presente». Ranieri spera di ritrovare, almeno per la panchina, Zanetti, che ieri ha

La squadra di Prandelli è attesa da tre trasferte di fila

Francesco Totti protagonista nella vittoria della Roma a Cluj

L’agente del centrocampista: “Basta parlare di rinnovo”

Aquilani al centro del mercato Si parla sempre dei bianconeri ROMA - Basta parole. «Ho già visto e letto troppe cose in giro». Così Franco Zavaglia, agente di Alberto Aquilani, a Radio Kiss Kiss. Il rinnovo del contratto con la Roma del centrocampista tarda ad arrivare e intanto si inseguono le voci di mercato, Juve in testa. «Non mi va di parlarne perchè si spendono troppe parole sulla vicenda di Alberto. Meglio non dir nulla, preconda rete consecutiva per il capitano) e dal gol della speranza di Konè, che è anche il giusto premio

ferisco glissare». Di Juve si parla anche per un altro assistito di Zavaglia: Gaetano D’Agostino. «D’Agostino ha ormai raggiunto la maturità calcistica e in molti se ne sono accorti. A Udine, poi, ha aumentato le sue qualità e trovato il ruolo giusto in mezzo al campo. La Juve su di lui? Non mi risulta - ha concluso il procuratore - Non c’è stato alcun contatto con il club bianconero». per un professionista impeccabile diventato di colpo indispensabile per Spalletti, dopo un anno passa-

disputato la partitella con la Primavera. Ma il centrocampo è, tanto per cambiare, in emergenza: mancano Tiago, Poulsen, Salihamidzic, anche se c’è di nuovo Camoranesi.

to in cerca di un suo spazio. La Champions gli ha regalato una notte da protagonista, speravano di fare lo stesso i romeni ma hanno finito per tradire il loro tecnico, che sognava un bis dell’andata. Il miracolo non si è ripetuto ma il Cluj ha fatto soffrire la Roma. Nemmeno l’uno-due Brighi-Totti nei primi 23’ è bastato per piegare la squadra di Trombetta, pronta ad approfittare delle incertezze della catena di destra giallorossa e di una difesa troppo bassa, ma non impeccabile nella finalizzazione. La Roma ha chiuso la pratica nella ripresa. I gol. All’11’ Perrotta, dimenticato dalla difesa, arriva prima di Stancioiu su un lancio di Cassetti e serve l’indisturbato Brighi che deve solo spingere il pallone in rete. Totti raddoppia con una perfetta punizione sotto l’incrocio dei pali, ma alla mezzora Konè di testa dimezza lo svantaggio. Brighi al 19’ della ripresa fa tris con un preciso diagonale.

Fiorentina delusa dopo l’eliminazione Ai viola restano il campionato e l’Uefa FIRENZE - La delusione è forte ma lo è altrettanto la voglia di difendere il terzo posto nel proprio girone che vale la partecipazione alla Coppa Uefa. All’indomani del ko interno con il Lione costato

l’uscita dalla Champions League con un turno d’anticipo nella Fiorentina si punta già a dirottare le energie su campionato e permanenza sul palcoscenico europeo. Già da ieri la squadra viola si è radunata al Franchi per riprendere la preparazione in vista della partita all’Olimpico con la Roma dove mancherà Dainelli, out per almeno due settimane per una lesione muscolare di primo grado. Quella coi giallorossi sarà la prima di tre trasferte di fila: dopo domenica la Fiorentina giocherà a Torino contro i granata quindi volerà a Bucarest per affrontare, il 10 dicembre, la Steaua nell’ultima gara di Champions della fase a gironi. Anche Jorgensen è pronto: la forte forma virale che l’ha costretto anche al ricovero in ospedale è alle spalle.

I milanesi superati a sorpresa per 1-0 al Meazza si qualificano ugualmente agli ottavi

Quattro grandi ex alleneranno i campioni del domani

Inter (4-3-1-2): J. Cesar 6; Maicon 6, Cordoba 6, Materazzi 6, Maxwell 6 (30’ st Cruz 6,5); J. Zanetti 6, Cambiasso 6, Muntari 5 (1’ st Quaresma 6); Figo 5,5 (28’ st Balotelli 6); Ibrahimovic 6, Adriano 5,5. A disp. Toldo, Burdisso, Stankovic, Mancini. All. Mourinho 5 Panathinaikos (5-4-1): Galinovic 6; Nilsson 6, Vintra 6, Goumas 6,5, Sarriegi 6,5, Spyropoulos 5,5; Gabriel 6 (39’ st Tziolis sv), Simao 6, Gilberto Silva 6, Karagounis 6 (18’ st Salpigidis 6); Mantzios 5,5 (49’ st Rukavina sv).

ROMA - Sotto gli occhi di quattro esperti del calibro di Bordon, Peruzzi, Castellini e Pazzagli, la Figc ha deciso di convocare dall’1 al 4 dicembre a Coverciano 23 tra i giovani portieri italiani più promettenti, dalla serie A all’Interregionale. Obiettivo dello stage, rilanciare la scuola italiana che negli ultimi anni sembra soffrire di una crisi di «vocazioni», a giudicare dal crescente numero di portieri stranieri nei nostri campionati. Li ha selezionati Antonio Rocca raccogliendo i pareri di tutti i tecnici federali alla guida delle Nazionali giovanili e fem-

L’Inter arrossisce col Panathinaikos A disp. Tzorvas, Mattos, Ninis, Ivanschitz. All. Ten Cate 6,5 Arbitro: Ovrebo (Nor) 6 Marcatore: 24’ st Sarriegi Note: recupero 1’ pt, 5’ st. Ammoniti: Galinovic e Goumas. Spettatori 30.000 circa MILANO - Alla fine le paure di Mourinho si sono rivelate fondate. L’allenatore dell’Inter temeva cali di concentrazione contro il Panathinaikos e così è stato: i greci hanno violato 1-0 San Siro con una di Sarriegi al 24’ della ripresa. Ma il brutto scivolone interno regala ai nerazzurri la qualificazio-

Un contrasto di Materazzi

ne agli ottavi di Champions League. Anorthosis e Werder Brema hanno pareggiato 2-2 nell’altra

partita del gruppo B della Champions League: in forza di questo risultato, l’Inter è matematicamente qualificata agli ottavi nonostante la sconfitta. I nerazzurri sono a 8 punti, con un turno da giocare: il Panathinaikos (7) e l’Anorthosis (6) si affronteranno nell’ultimo turno e non potranno dunque scavalcare tutte e due l’Inter che gioca in casa del Werder Brema ultimo con 4 punti. Josè Mourinho amaro a fine partita: «Il Panathinaikos ha meritato, mi assumo la responsabilità di questa sconfitta».

Piccoli Buffon crescono E la Figc li raduna in uno stage

minili. Nei primi due giorni di raduno saranno valutati i giovani nati negli anni 1990 e 91; poi toccherà ai ragazzi del biennio 1992-93.


46 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Scolari: “Mica controllo i calciatori”

L’olandese nel ‘96 rifiutò Arsenal e Manchester

LONDRA - «E’ Natale e dicembre è il mese dei procuratori...». E’ il sarcasmo di Luiz Felipe Scolari alle voci di mercato che indicano Didier Drogba sul piede di partenza, destinazione Inter. Secondo le indiscrezione degli ultimi giorni l’attaccante ivoriano avrebbe cenato con Jorge Mendes, l’agente di Josè Mourinho, in un ristorante di Londra. Top-secret il contenuto della chiacchierata, anche se il tecnico portoghese non ha mai nascosto la sua ammirazione per l’attaccante ivoriano. Stima ricambiata dallo stesso Drogba. «Non sono il poliziotto dei miei giocatori, nè vado a letto con Drogba - le parole ironiche del tecnico brasiliano -. Penso quello che già ho detto un mese fa, ovvero che dicembre è il mese dei procuratori». Secondo la stampa britannica Drogba potrebbe arrivare a San Siro in scambio di Adriano.

MILANO - Alla vigilia della trasferta di Coppa Uefa contro il Portsmouth, Clarence Seedorf non esclude un futuro in Premier League, anche se si affretta a ribadire di trovarsi molto bene al Milan. Con una vittoria a Fratton Park i rossoneri si garantirebbero il passaggio ai sedicesimi di finale, un risultato nient’affatto scontato assicura l’olandese - considerato il valore degli avversari. Nonostante il contratto coi rossoneri scadrà solo nel 2011, Seedorf non rinuncia a guardare al futuro, non escludendo un approdo in extremis in Premiership. «Sono un uomo di avventure e nuove sfide e lascio sempre aperta la porta a nuove opportunità anche se mi trovo molto bene al Milan, quando ero alla Sampdoria nel 1996 sono stato contattato dall’Arsenal e dal Manchester United, ma non è successo nulla. Chissà in futuro, non lo escludo» ha detto il 32enne olandese.

Il contatto Drogba-Inter innervosisce il Chelsea

Seedorf si vede inglese “Adoro le nuove sfide”

La stampa inglese lancia l’ipotesi scambio Drogba-Adriano tra Chelsea e Inter

Al milanista Seedorf piacerebbe giocare nel campionato inglese

Ancelotti vuole ipotecare il passaggio del turno già questa sera A Portsmouth bagno di folla per i rossoneri: stadio esaurito

Il Milan europeo ha fretta Shevchenko, Inzaghi e Kakà per dare scacco agli inglesi PORTSMOUTH - Sarà esaurito questa sera il piccolo e vecchio stadio di Portsmouth, ma sono andati a ruba anche i pass che la società inglese ha dato via internet per seguire gli allenamenti. La seconda trasferta di coppa Uefa è diventata per il Milan un’altra tappa di un tour che certifica la popolarità della società rossonera in Europa e, dopo il bagno di folla di Heerenveen, anche in Inghilterra Ronaldinho e compagni sono stati accolti con grande curiosità e affetto. «E’ probabilmente la partita più prestigiosa giocata dal Portsmouth», ha spiegato l’allenatore Tony Adams. Carlo Ancelotti pensa soprattutto a ottenere in fretta la qualificazione in una competizione al momento con un bassissimo livello di tensione, e oggi potrebbe bastare anche un pareggio per garantirsi lo scontato passag-

Galliani parla di mercato: “Gallas non ci interessa”

Solo panchina all’inizio per Ronaldinho questa sera in Uefa. Sopra Gallas: Galliani nega la trattativa con il difensore dell’Arsenal

gio ai sedicesimi di finale, già ipotecato con le due vittorie ottenute contro Heerenveen e Braga. Contro gli inglesi, ci sarà il solito ampio turn-over di Uefa. E se per giocatori come Dida e Antonini, l’Uefa è comunque un’occasione

Rugby Assegnata ieri l’edizione del 2011

I Mondiali Under 20 li organizza l’Italia

I mondiali Under 20 di rugby del 2011 si disputeranno in Italia

DUBLINO - In attesa della Coppa del Mondo 2015, o 2019, l’Italia centra un primo risultato con l’organizzazione dell’edizione 2011 del Junior World Championship, i Mondiali riservati alle nazionali Under 20. Lo ha annunciato ieri a Dublino il Consiglio dell’International rugby board, la federazione internazionale. «E’ una grande soddisfazione, l’ennesimo attestato di stima del rugby internazionale nei confronti del nostro movimento, ci auguriamo che aver ottenuto il Junior World Championship rappresenti un primo passo verso l’organizzazione dei Mondiali assoluti» ha detto il presidente della Federazione italiana rugby Giancarlo Dondi.

importante per giocare, la retrocessione di Andriy Shevchenko a bomber di coppa non può certo essere considerata particolarmente appagante dall’ucraino. Ma così è, e oggi lui e Inzaghi potranno continuare la loro sfida ravvicina-

ta al trono di capocannoniere d’Europa al momento detenuto da Superpippo. Saranno loro gli attaccanti titolari, con Kakà alle loro spalle, visto che il brasiliano salterà per squalifica la sfida di campionato contro il Palermo. «Kakà è

insostituibile anche quando non gioca sui suoi massimi livelli - spiega Ancelotti -. Del resto non si può pretendere da un giocatore che sia al top in tutte le partite di tutta la stagione». Le trasferte di Uefa lasciano spazio ad Adriano Galliani

Qualificazione vicina e Mazzarri può superare il mito Boskov

La Samp vuol vincere due volte GENOVA - Sampdoria-Stoccarda Lo Stoccarda di Coppa Uefa è anche una sfida a schiera Gomez distanza tra Walter Mazzarri e... Vujadin Boskov. L’allenatore di ogNei blucerchiati gi e quello dello storico scudetto c’è l’estro di Cassano sono insieme a quota nove risultati utili consecutivi in Europa e oggi Mazzarri, vincendo o pareggiando, potrebbe addirittura superare il suo illustre predecessore sulla panchina blucerchiata. «Non fatemi dire nulla su questo, speravo che non me lo avreste chiesto», scherza scaramanticamente il tecnico della Samp. Ma al di là del prima- La Samp affronta lo Stoccarda to personale, Mazzarri vuole i tre punti per lanciare i torno di Sammarco a centrocampo blucerchiati verso la qualificazione al posto di Dessena. Unica eccezioai sedicesimi di finale della Coppa ne, il turn over tra Bellucci, destinaUefa e proprio per questo schiere- to alla panchina, e Bonazzoli. Tra i rà la formazione titolare, con il ri- convocati non figurano il convale-

scente Padalino e Palombo. Le probabili formazioni in campo alle 20,45. Sampdoria (3-5-2): 1 Castellazzi, 6 Lucchini, 28 Gastaldello, 5 Accardi, 23 Stankevicius, 40 Delvecchio, 20 Sammarco, 19 Franceschini, 46 Pieri, 99 Cassano, 18 Bonazzoli. (83 Mirante, 16 Campagnaro, 14 Bottinelli, 3 Ziegler, 88 Dessena, 9 11 Bellucci, 9 Fornaroli). All. Mazzarri Stoccarda (4-4-2): 1 Lehman, 4 Boularhouz, 5 Tasci, 17 Delpierre, 21 Magnin, 7 Lanig, 8 Simak, 11 Hitzlsperger, 25 Elson, 33 Gomez, 18 Cacau. (12 Stotz, 15 Boka, 3 Osorio, 13 Pardo, 9 Marica, 38 Ljuboja, 19 Hilbert). All. Babel-Widmayer Arbitro: Damir Skomina (Slo)

anche per parlare di mercato, con la smentita dell’arrivo di William Gallas («Al momento pensiamo di non fare alcuna acquisizione per il mese di gennaio»). Le probabili formazioni in campo alle 21,05. Portsmouth (4-4-2): 1 James, 5 Johnson, 3 Kaboul, 15 Distint, 16 Pamarot, 8 Diop, 28 Davis, 22 Hughes, 39 Belhadj, 9 Crouch, 27 Kanu. (21 Ashdown, 7 Hrejdarsson, 30 Traorè, 35 Wilson, 18 Mvuemba, 25 Little, 14 Defoe). All. Adams Milan (4-3-1-2): 1 Dida, 77 Antonini, 19 Favalli, 24 Senderos, 15 Zambrotta, 84 Flamini, 5 Emerson, 23 Ambrosini, 22 Kakà, 76 Shevchenko, 9 Inzaghi. (12 Abbiati, 4 Kaladze, 25 Bonera, 8 Gattuso, 21 Pirlo, 80 Ronaldinho, 7 Pato). All. Ancelotti Arbitro: Peter Gumienny (Belgio)

Formula 1 Manca il sì della Federazione

Motori a medaglie già dall’anno prossimo

Medaglie in Formula 1 per incentivare lo spettacolo e i sorpassi

LONDRA - Lo aveva annunciato circa dieci giorni fa, e il suo progetto sembra che andrà in porto: nel 2009 in F1 sarà introdotto il sistema di assegnazione di medaglie al posto dei punti. Lo ha confermato ieri a Londra Bernie Ecclestone, patron della Formula One Administration. La proposta, già accettata dai team, dovrà passare al vaglio del Consiglio Mondiale della Fia che si riunirà a dicembre per ratificarla, eventualmente. «Credo che la cosa si farà - ha detto Ecclestone - Tutti i team sono contenti. La ragione di questo cambio è che sono stanco di sentire la gente parlare del fatto che in F1 non si sorpassa».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 47

SPORT Il difensore amaranto, Bruno Cirillo, parla della sfida proibitiva con la Juve e pensa positivo

S E R I E

A

«Nel calcio tutto è possibile» REGGINA

REGGIO CALABRIA — Quello di ieri è stato l’ultimo allenamento al Sant’Agata. Gli altri due, quelli che perfezioneranno la preparazione alla sfida con la Juventus, si effettueranno a Torino. E’ fissato per questa mattina infatti il trasferimento nel ritiro piemontese. Si parte, dunque, con un giorno d’anticipo, come d’abitudine ormai. L’aggregazione per qualche giorno in più - lo ha dimostrato il lungo ritiro che ha preceduto il match con l’Udinese - agevola innanzitutto la concentrazione, condizione necessaria per affrontare un incontro difficilissimo come quello dell’Olimpico. Questa mattina, poco prima della partenza per Torino, il tecnico Nevio Orlandi e il medico sociale Pasquale Favasuli valuteranno definitivamente le condizioni di Carlos Valdez, che, uscito malconcio dal match con l’Atalanta, questa settimana non ha svolto la preparazione insieme al gruppo. Il mister, in previsione di una possibile assenza del difensore sudamericano, ha studiato tutte le soluzioni possibili, che ha poi provato nel corso della partitella in famiglia che si è svolta nel pomeriggio di ieri a porte chiuse. In preallarme sono sia Alvarez che Cosenza. Se c’è ancora qualche dubbio per Valdez, appare praticamente certo che non partiranno col gruppo Puggioni, Lanzaro, Giosa, Cascione e Vigiani, tutti alle prese con lavoro differenziato a causa dei rispettivi infortuni. Del proibitivo match con la Juventus che si giocherà alle 20,30 di sabato sera, ieri ha parlato il difensore Bruno Cirillo. «Ci troveremo di fronte una squadra importantissima, di alto livello - ha spiegato -, ma credo che nel calcio tutto sia possibile. Veniamo da due risultati importanti e per noi la gara con la Juventus sarà un banco di prova. Vogliamo far bene e continuare su questa

2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Doppia seduta ieri per la Vigor Lamezia allo stadio provinciale “Carlei”. Lezioni tecnico-tattiche e partitella in famiglia a ranghi ridotti come accade ogni mercoledì. Ancora incerta la presenza per domenica del difensore centrale Filippi e dell’attaccante Ragatzu. Intanto, si attende con una certa apprensione la gara di domenica prossima contro l’Aversa Normanna. Un’altra trasferta insidiosa dopo quella di Barcellona Pozzo di Gotto contro una diretta concorrente per la salvezza. La squadra campana indicata alla vigilia come una delle protagoniste assolute del torneo, sta invece faticando e non poco per trovare la giusta “quadratura” e allontanarsi dalle zone a rischio. Per i biancoverdi di Fofò Ammirata, dunque, ancora una battaglia per cercare di uscire indenni. La Vigor come è noto dovrà fare a meno del centrocampista

“Vogliamo continuare sulla strada intrapresa. Andare a Torino e fare una grande prestazione” A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

TERRONI DI TORINO UNITEVI arrivo della Reggina a Torino (a proposito la partenza da Reggio è in programma questa mattina) spalancherà le porte alla nostalgia di quanti - ancorché vivono all’ombra della Mole ormai da tempo - sono di origini calabresi e reggine in particolare. La Juventus, nonostante le vicissitudini degli ultimi anni, rimane la squadra più amata dagli italiani. Un seguito che trova nel Mezzogiorno, dunque anche in Calabria, il punto di maggiore partecipazione. I bianconeri, però, sono la squadra della città dove intere generazioni calabresi del dopoguerra e dei decenni successivi hanno trovato, non senza amarezze e mortificazioni, un posto di lavoro. Non ricordare quelle scritte - “non si affittano appartamenti ai meridionali”- sui portoni dei complessi edilizi del capoluogo piemontese, è come negare la nostra stessa esistenza di terroni. Torino ha dato lavoro a tanti nostri concittadini e corregionali, ma dalle braccia del sud ha ricevuto un contributo determinante allo sviluppo di questa città industriale. In riva al Po, molti reggini di seconda e terza generazione hanno avuto anche la possibilità di mettersi in luce nel mondo delle professioni, salendo i vari gradini della borghesia fino a quel tempo di esclusiva pre-

L’

Il difensore amaranto, Bruno Cirillo.

Ieri l’ultimo allenamento al Sant’Agata. Oggi trasferimento nel capoluogo piemontese strada positiva intrapresa e - perché no - andare a Torino, fare una grande prestazione e rientrare a casa con qualche punto». Il merito di questo ottimismo in casa Reggina è dovuto alle pre-

stazioni offerte nell’ultimo mese, oltre che ovviamente ai sei punti conquistati in due gare. «Aspettavamo queste vittorie da tanto tempo - ha proseguito Cirillo -. Sono stati due successi meritatissimi ottenuti su due squadre che, secondo me, hanno valori importanti. Credo che abbiamo dimostrato il nostro valore, la nostra concretezza non solo in queste due partite che abbiamo vinto ma in precedenza, anche se purtroppo i risultati non ci davano ragione. Vincere queste due partite ci ha dato tanto morale, tanta grinta in più per affrontare il prosieguo del campionato». Angela Latella

Ancora incerto il recupero del difensore centrale, Giacomo Filippi

Prove anti-Aversa Normanna nel test di oggi con la Mediabet Nella foto il difensore centrale della Vigor Lamezia Giacomo Filippi

Ciotti, uno degli elementi più in forma della squadra, appiedato per un turno dal giudice sportivo dopo l’ammonizione rimediata al “D’Alcontres”. Intanto oggi pomeriggio test infrasettimana-

rogativa degli indigeni. La maggior parte del popolo di emigranti, una volta ambientatosi, ha deciso di tifare Juventus. La maggior parte ha fatto questa scelta, anche se molti altri si sono convertiti alla fede del Toro. La Calabria calcistica ha sempre fatto di tutto pur di riscattare, grazie allo sport, questo stato di subalternità nei confronti della capitale europea dell’auto. Prima il Catanzaro - chi non ricorda la rete di Mammì, in una domenica in cui l’ex “Militare” era allagato al limite della praticabilità -, poi la Reggina che da nove anni interpreta il riscatto della Calabria operaia nei confronti del capitale e della classe padronale piemontese. L’unica arma di riscatto, considerato che il divario tra queste due zone d’Italia è incolmabile, è rappresentata dal calcio. Ecco perché la Reggina, oggi, come il Catanzaro ieri, viene guardata con simpatia da quanti in un lontano passato hanno lasciato la propria terra per ricominciare altrove. La squadra di Lillo Foti, probabilmente, vuole fare risultato a Torino anche per questo. E allora non ci resta che trasmettere ai nostri calciatori l’orgoglio dell’appartenenza e sperare che sabato sera in metà dello stadio sventolino i colori amaranto.

le al “D’Ippolito” contro la compagine cittadina della Mediabet Fronti. Ammirata, presumibilmente, farà le prove generali in vista della trasferta campana. Intanto, sarà l’occasione anche

per vagliare le condizioni fisiche di Filippi e Ragatzu e, naturalmente, di capire chi sostituirà lo squalificato Ciotti. Nella consapevolezza che nella disponibilità di Ammirata i nomi sono quelli ormai conosciuti. La rosa della Vigor, infatti, non sarà allargata prima di gennaio con l’apertura del mercato. Già detto nei giorni scorsi del mancato accordo con Marasco, la società come scritto da queste colonne un paio di settimane fa - starebbe vagliando l’opportunità di aprire un canale “privilegiato” con il Catanzaro per il passaggio in maglia biancoverde dell’attaccante Marchano. Come è risaputo, l’ingaggio dell’attaccante argentino è molto oneroso e Vigor Lamezia e Catanzaro dovrebbero trovare una soluzione che consenta la “fattibilità” dell’operazione. r. s.

LEONE dalla prima Non solo classe operaia. La domenica calcistica delle calabresi ha regalato la copertina anche a un giovane di grande talento quale Polito. Il trequartista della Vibonese ha seguito il suo “maestro” Galfano che lo aveva avuto nella Primavera del Palermo, e la perla regalata agli spettatori del “Luigi Razza” dà il giusto riconoscimento alle qualità di questo ragazzo. E ribadisce, ancora una volta, che il progetto del presidente Gurzillo si conferma lungimirante: i giovani rappresentano da sempre una scommessa, ma a Vibo sono abituati, puntualmente, a vincerle. Intanto i risultati della tredicesima giornata hanno determinato altri due cambi di panchina: all'Isola Liri, dopo il pareggio interno con il Melfi, è stato chiamato Zecchini al posto di Ferazzoli; alla Val di Sangro, battuta a Vibo, esonerato Perri e chiamato Petrelli. E per il giro di boa mancano ancora altre quattro gare: siamo certi che non ci saranno altri avvicendamenti? Vedremo. Valter Leone


48 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

VERSO IL DERBY DEL SAN VITO La decisione è stata presa dal Comitato di analisi sulla sicurezza delle manifestazioni sportive

Trasferta vietata ai tifosi giallorossi CATANZARO

CATANZARO — Niente derby di Cosenza per i tifosi giallorossi. Proprio così. Nonostante la buona volontà delle due società, delle tifoserie e, va riconosciuto, anche delle forze dell’ordine, il tutto per garantire uno svolgimento normale (ovvero con la presenza anche dei supporter giallorossi) di quella che è la partitissima in programma l’8 dicembre al “San Vito”, alla fine, il Casms ha preso la decisione da tutti temuta. Decisione che è arrivata puntuale nel tardo pomeriggio di ieri, ma che era già nell’aria da 48 ore. Il Comitato di analisi sulla sicurezza delle manifestazioni sportive, sulla scorta delle indicazioni ricevute dall’Osservatorio, ha giudicato infatti ad “alto rischio” l’incontro di calcio Cagliari-Palermo in programma il 7 dicembre, optando così per la chiusura del settore ospiti. Le altre gare ritenute ad alto rischio e che saranno giocate senza tifoserie ospiti sono: Venezia-Verona Hellas, Paganese-–Sorrento, Cosenza–Catanzaro e Cremonese Padova (coppa Italia Lega Pro, in programma il 10 dicembre). E veniamo al derby del “San Vito”. Troppo pericolose le due tifoserie oppure eccessiva voglia di prevenCATANZARO — Lasciata alle spal-

le la gara con il Gela, riflettori puntati sull’impegno di domenica prossima, con la formazione catanzarese che ospiterà al “Ceravolo” il Barletta, compagine che dopo tre sconfitte consecutive, nell’ultimo turno di campionato è ritornata alla vittoria, battendo fra le mura amiche il Pescina. Per un giocatore che cerca la conferma nell’undici iniziale, un altro che invece la gara dovrà vederla dalla tribuna. Stiamo parlando, rispettivamente, di Cristian Criniti e Claudio Zaminga. Per l’argentino Criniti, quella contro il Gela è stata la seconda presenza nell’undici iniziale, dopo quella con la Val di Sangro. «Giocare sul quel terreno mozzagambe è stato davvero duro – ha sottolineato -. Nel primo tempo ho cercato di mettere al centro diversi palloni, anche se poi, nella seconda parte della gara, dopo un buon inizio, la fatica si è fatta sentire, tanto da essere giustamente sostituito negli ultimi quindici minuti». Come giudichi il risultato? «Visto l’andamento della gara, senza dubbio meritavamo la vittoria. Considerato poi che siamo stati costretti a recuperare lo svantaggio e che di fronte avevamo un avversario di primo ordine, il pareggio può anche starci, magari con qualche recriminazione, legata al fatto che siamo stati un po’ spreconi sotto porta avversaria. In ogni caso la gara contro i siciliani appartiene al passato. Ora c’è da pensare al Barletta ed è su questo impegno che tutti noi ci stiamo concentrando». Intanto c’è da guadagnarsi la conferma del posto in squadra. «Sono oramai vaccinato, visto che il mio destino, ad inizio di campionato, era quello di lasciare la maglia giallorossa. Sono stati momenti davvero brutti, costretto ad allenarmi da solo con il preparatore atletico. Ora posso dire, con immensa gioia, di essere riuscito a convincere società e tecnico che potevo tornarte utile alla squadra, per cui ce la metterò

Intanto per la gara col Barletta è arrivata una richiesta di 300 biglietti

Un’immagine dei tifosi del Catanzaro assiepati in curva ovest allo stadio “Ceravolo”.

zione da parte degli organi competenti? Tutte e due le ipotesi sono valide. Il calcio del dopo-Raciti è quasi un’altra tipologia di evento agonistico e sociale. I tempi sono mutati. prefetti e questori, per esem-

pio, ora, possono decidere di non mettere a repentaglio l’ordine pubblico o l’incolumità di spettatori e agenti. Adesso sì che possono farlo, avendo a disposizione quei mezzi che negli scorsi anni mancava-

no. C’è poi l’Osservatorio per le manifestazioni sportive del Viminale che ha fatto dell’inflessibilità la sua norma di comportamento, senza contare il Casms che ha poteri decisionali e non solo consulti-

vi. Tutto vero, anche giusto. Ma vallo a spiegare ai tifosi! In questo caso, però, le componenti locali (a partire dalle due società per finire ai rappresentanti delle forze dell’ordine) si erano attivate per fare in modo che il derby fosse aperto a tutti. L’altolà è arrivato da Roma, dal Casms per l’esattezza. Una sorta di sconfitta per le componenti buone del mondo del calcio che arriva direttamente dalla capitale. Si sa, il derby sugli spalti è spettacolo nello spettacolo, ovvero sfottò e cori tra supporter. Un derby con una sola tifoseria è proprio monco… Diario di bordo. Nel frattempo, ieri, doppia seduta di allenamento per la truppa giallorossa. In mattinata, per Gimmelli e compagni un robusto lavoro atletico di resistenza alla velocità, svolto tra campo e palestra. Nel pomeriggio, invece, consueta razione tecnico-tattica. L’organico s’è allenato al gran completo. Francesco Corapi ha proseguito il lavoro di recupero, facendo piscina. In vista della gara di domenica col Barletta, dalla Puglia è arrivata una richiesta all’Fc per 300 tagliandi. Oggi test infrasettimanale con la Berretti. Vittorio Ranieri

LE INTERVISTE Domenica arriva il Barletta: parlano Cristian Criniti e Claudio Zaminga

«Pronti per conquistare i tre punti» L’ex lametino: anche senza di me sono sicuro che la squadra farà bene

Il centrocampista giallorosso, Claudio Zaminga

tutta per rimanere nel gruppo. E’ chiaro che il posto in formazione va conquistato, alla luce soprattutto che fra di noi giocatori esiste, come giusto che sia, una grande competitività. Ciò non può che essere da stimolo per lavorare con grande scrupolo, in modo tale da essere sempre pronto alla chiamata del tecnico. Cosa che mi auguro capiti a me domenica». Nulla da fare, invece, per Claudio Zaminga, che domenica scorsa ha sciorinato un’altra prestazione sia in fase di impostazione, che in quella di interdizione. Un vero gladiatore del centrocampo, come è stato definito, giustamente, da qualcuno. Il giudice sportivo gli ha infatti comminato la giornata di squalifica per somma di ammonizioni. «Il direttore di gara – ha evidenziato Za (così lo chiamano amici e compagni di squadra) - è stato troppo fiscale nei miei confronti. In ogni caso una squalifica nell’arco di un campionato ci può anche stare; mi dispiace solo dovere saltare questa gara. E’ la seconda volta che mi capita in questa stagione agonistica, dopo l’assenza, per infortunio, nell’incontro casalingo con l’Igea Virtus. Pazienza! Vorrà dire che farò il tifo dalla tribuna. Sono comunque certo che, anche senza Zaminga, se la squadra riuscirà a ripetere la prestazione di domenica scorsa contro il Gela, certamente centrerà l’obiettivo dei tre punti. Un successo, oltre a prolungare la nostra inbattibilità, ci consentirebbe di affrontare, nel successivo turno di campionato, il Cosenza nelle migliori condizioni, soprattutto dal punto di vista del morale. Non nascondo che il mio pensiero è ri-

voltò già all’impegno sul campo silano, ben sapendo quanto la tifoseria tutta, all’unisono, tenga a questa gara. Da parte mia, ma anche da parte dei miei compagni, vogliamo regalare loro qualcosa di importante». Poi, quasi scusandosi: «Mi sono lasciato andare dall’entusiasmo, quando invece è più opportuno pensare alla gara di domenica contro il Barletta, che non è certamente facile, per cui bisognerà mettercela tutta per centrare l’obiettivo della vittoria». Un Catanzaro comunque in salute, che lascia intravedere traguardi ambiziosi. «La vera forza della squadra è il gruppo, che, compatto, lavora quotidianamente, cercando di raccogliere la domenica quanto seminato nel corso della settimana. Del resto se la squadra gira, girano anche i singoli elementi. La dimostrazione è che chi gioca di meno, quando viene chiamato dal tecnico in campo, riesce sempre a dare il proprio contributo. In una rosa così ampia, come la nostra, ognuno può dare una grossa mano al Catanzaro». A proposito del quale, dove può arrivare? «Innanzitutto rimanere sempre nell’alta zona della graduatoria. Trattandosi di un campionato abbastanza equilibrato, almeno così sembra, sono del parere che il tutto verrà deciso proprio sul filo di lana, ovvero nelle ultime gare. Nel rush finale chi avrà più benzina riuscirà a spuntarla. E il Catanzaro arriverà sulla linea del traguardo con un bel pieno. Parola di Claudio Zaminga». Mario Mirabello


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 49

SPORT 2ª D I V I S I O N E

Anche nel capoluogo silano la decisione di vietare la trasfera ai tifosi giallorossi ha lasciato l’amaro in bocca

Se lo stadio a norma non serve COSENZA

COSENZA — Forse un po’ tutti abbiamo immaginato una bella giornata di calcio con tutti i crismi che questa possa avere. Forse abbiamo immaginato che i vessilli rossoblù e giallorossi potessero fronteggiarsi in modo sportivo. Ma forse il mondo del calcio non è più dei sognatori e mentre la prevendita per la gara del lunedì dell’Immacolata procede a gonfie vele, oggi è arrivata la notizia che tutti aspettavano e che, obbiettivamente, era nell’aria da un po’. Nella sola giornata di martedì venticinque, sono stati staccati ben ottocento tagliandi che fanno presagire una platea molto ampia pronta a sostenere i lupi. Ricordiamo ai supporter silani che hanno sottoscritto un abbonamento per qualunque settore, che la prelazione per l’acquisto dei tagliandi per la gara dell’anno è prolungata fino a giorno 28 novembre. Sarebbe stato bello che gli appelli di tutto il mondo politico oltre che dei massimi dirigenti delle due squadre non fossero caduti nel vuoto ma l’astio (chiamiamolo con il suo nome) che esiste fra le due tifoserie è stato certamente il primo motivo per cui il Casms ha dato parere negativo alla presenza della tifoseria ospite. La decisione di questo organismo non è certo definitiva in quanto i com-

2ª D I V I S I O N E

Intanto la squadra di Toscano prepara al meglio la trasferta di domenica a Cassino

A sinistra la curva sud dello stadio San Vito “sede” del tifo organizzato rossoblù. Qui, a fianco, il tecnico del Cosenza Mimmo Toscano.

petenti organi locali possono anche disattendere le indicazioni arrivate da Roma. Certo non è una da aspettarsi per questa partita una scelta differente del prefetto. Chi si prenderebbe la responsabilità di far arrivare un numero elevato di ultras da Catanzaro con la possibilità che ci siano dei problemi di ordine pubblico. La decisione in città ha lasciato un po’ d’amaro in bocca. I tifo-

si rossoblù avrebbero preferito potersi fronteggiare con cori e altro con i tifosi della squadra del capoluogo di Regione. E poi una domanda sorge in molti che il calcio cosentino lo seguono: a cosa serve uno stadio a norma, con aree di prefiltraggio e tornelli, telecamere, misure di sicurezza mirabolanti, se poi non si ha la possibilità di ospitare una gara di calcio con tutto il suo contor-

no (tifosi ospiti e quant’altro)? Giriamo questa domanda a chi può darci una risposta ma certo il derby non è solo una sfida di calcio ma anche un incontro fra due città che cercano una supremazia sportiva. Per quanto riguarda il dato più puramente tecnico il Cosenza si avvicina alla sfida in terra laziale con buona lena. Il gruppo è compatto e in buona forma. A parte alcuni pic-

coli acciacchi che hanno colpito chi ha preso parte alla dura prova di domenica, l’unica situazione che desta preoccupazione è quella di Galantucci che soffre di un affaticamento. Se non ci fossero sorprese per il bomber rossoblù (migliore realizzatore della squadra) si profila una domenica da spettatore. Carmelo Grandinetti

Allenamento differenziato per Orefice e Melis Festa negli spogliatoi per “papà Di Mauro”

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Si è aspettato il mercoledì per riprendere a pieno regime il lavoro con tutti gli effettivi, mentre ai titolari di domenica è stata concessa una giornata da dedicare quasi esclusivamente allo smaltimento delle tossine accumulate su di un terreno allentato dalla pioggia com’è stato quello della gara contro la Val di Sangro. Ancora allenamento differenziato, ma con motivazioni diverse, per Orefice e Melis. Al primo è stato disposto un carico di lavoro separato per via del turno di forzato riposo al quale è stato costretto a causa della squalifica rimediata; per Melis, invece, il discorso era tutto legato alle sue reali condizioni dopo che domenica aveva chiesto il cambio dopo appena nove minuti di gioco. La visita di controllo per il trequartista rossoblù, ha scongiurato situazioni di pericolo, sebbene abbia confermato la persistenza di una contrattura muscolare al quadricipite sinistro che col passare delle ore fa assorbendosi. Dunque, il danno muscolare, per fortuna, è risultato di piccola entità e ciò – è stato sottolineato con particolare soddisfazione dallo staff rossoblù – grazie all’intelligenza del giocatore che appena ha sentito il

Ieri ripresa del lavoro nel segno dell’ottimismo in casa della Vibonese

Nella foto, Gaetano Di Mauro. In basso un’azione di gioco della Vibonese.

muscolo tirare ha chiamato il cambio senza aspettare e forzare inutilmente con il rischio di provocare danni peggiori; proprio questa circostanza tranquillizza non poco lo staff

medico della Vibonese che sembra ormai convinto di riuscire a recuperarlo per la prossima gara in casa del Pescina. L’inizio della giornata di lavoro ha avuto un momento pia-

cevole di distrazione. Nel chiuso dello spogliatoio del “Luigi Razza”, infatti, i giocatori hanno preparato una simpatica festa per il neo papà Gaetano Di Mauro. Il cervello della Vibonese da due giorni è padre della bellissima Giada, nata a Catania. Ovviamente agli auguri a Gaetano Di Mauro ed alla neo mamma Giovanna, ci associamo anche noi. Un momento davvero bello per il gruppo rossoblù che da poco aveva festeggiato il primogenito di capitano Ruscio (Ruben): adesso ha salutato l’arrivo di Giada Di Mauro, mentre si prepara ad un’altra

bella occasione proprio nel periodo natalizio, quando sarà il turno di Nino Orefice festeggiare anche lui quale neo papà. Un modo piacevole, e benaugurante, per cementare lo spirito di gruppo che si fa sempre più forte e sentito in quella che ormai per tutti si sta trasformando nella “Banda Galfano”. Ma si è trattato giusto di un attimo di doverosa distrazione, poi subito al lavoro per preparare una trasferta che si preannuncia particolarmente impegnativa. Maurizio Bonanno


50 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª DIVISIONE Un tridente ideale con il genio di Caputo (Catanzaro), il veloce Pignalosa (Isola Liri) e il potente Alessandrì (Barletta)

Difesa in mano alla coppia Di Maio-Parisi Spicca il mediano della Vibonese, Polito, autore di una gran gol contro la Val di Sangro La T

p 11

di Vittorio Ranieri

I TOP 11 DELLE CALABRESI All. Galfano (Vibonese)

(Vibonese)

PARISI

TOMI

DI MAIO

(Cosenza)

(Catanzaro)

BICA

(Catanzaro)

(Vibonese)

POLITO

BERARDI

RICCOBONO

(Catanzaro)

(Vibonese)

MASTROLILLI

CAPUTO

(Vigor Lamezia)

POLANI (Cosenza)

MODULO 4-3-3

AMABILE

(Catanzaro)

(Vibonese)

I TOP 11 DEL CAMPIONATO All. Di Leo (Andria)

SPITONI (Andria)

MODULO 4-3-3

Nella top 11 delle calabresi, come in quella del campionato, le chiavi della difesa sono saldamente nelle mani della coppia Di Maio-Parisi. Il primo, contro il Gela, ha offerto l'ennesima buona prova, mettendo il bavaglio a gente del calibro di Franciel ed Espinal. Il secondo, poi, con uno spinto degno di un capitano coraggioso ha regalato al Cosenza il gol del pareggio contro il Monopoli, prendendosi anche una bella soddisfazione quale difensore col vizietto del gol. Per la prima volta dall'inizio della stagione, balza prepotentemente agli onori della cronaca il mediano della Vibonese, Polito, autore di una gran gol contro la Val di Sangro. In attacco, poi, tridente inedito affidato al genio di Caputo, alla velocità di Pignalosa (Isola Liri) e alla potenza dell'ex bomber della Vibonese, Emanuele Alessandrì.

CHI SALE PANARELLO

DI MAIO

(Igea Virtus)

PARISI

(Catanzaro)

POLITO (Vibonese)

PIGNALOSA (Isola Liri)

GOISIS

(Cosenza)

BERARDI (Catanzaro)

ALESSANDRÌ (Barletta)

(Andria)

SANTARELLI (Monopoli)

CAPUTO (Catanzaro)

Sanderra (all. Barletta)

Il neo tecnico del club pugliese ha ripetuto quanto fatto, la scorsa settimana, da un suo collega: Patania approdato a Cassino. Come quest'ultimo, ha preso contezza della situazione e con tre giorni di allenamenti ha ridato smalto e vigore ad una squadra che sembrava in crisi. La partita di Catanzaro è la classica prova del nove per capire se il trainer romano ha davvero la bacchetta magica.

Andria

Prosegue senza sosta la risalita in classifica dei ragazzi di mister Di Leo. Dopo aver messo paura alla capolista Cosenza, l'Andria è andata a vincere sul campo del Noicattaro in un derby molto sentito da quelle parti. E adesso la classifica si fa davvero interessante. Nella provincia pugliese, sognare i play off non è proibito.

CHI SCENDE Pescina

Onestamente, in pochi avrebbero scommesso su una vittoria del Barletta ai danni della compagine di Chiappini. Invece, il Pescina, contro una formazione che era data in crisi ma che evidentemente non lo era, ha rimediato una brutta figura, perdendo l'occasione per rosicchiare qualche punticino alle battistrada.

Isola Liri

E' proprio un campionato all'insegna della sofferenza per i laziali. L'approdo in seconda divisione, salutato con grande entusiasmo dalla tifoseria e da una dirigenza che ha investito parecchio sul mercato, si sta rivelando più duro del previsto. La classifica piange e, tanto per cambiare, a farne le spese è stato il tecnico Ferazzoli che ha ricevuto il benservito.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 51

SPORT SERIE C1 Il quintetto di mister Rotundo strappa un pareggio, sostanzialmente giusto, nel finale di gara al San Giuseppe Rosarno

Atletico, poker che vale “ics” CALCIO A CINQUE ATLETICO S. GIUSEPPE R.

4 4

Marcatori: I tempo: 6’, 14’ Cannizzaro A., 7’ Zurlo, 11’ Cacia, 18’ Bisignano C. (aut); II tempo: 14’ Megna, 24’ De Santis G., 30’ Cacia. Atletico Panarea Sant’Elia: De Santis A., Sportelli, Zurlo, De Santis G., Scoazzafava, Barbuto, Cipolla Fr., Bisignano C., Trapasso, Cacia, Critelli, Scerbo. All. Rotundo San Giuseppe Rosarno: Pileio, Fiumara, Fazzari, Cannizzaro D., Saretti, Astorino, Oliveri, Cannizzaro A., Porretta, D’Agostino, Megna. All. Cannizzaro A. Arbitri: Guzzo di Cosenza e Suriano di Paola. CATANZARO — L’Atletico Panarea S’Elia non riesce ad ottenere la quinta vittoria consecutiva, ma Cipolla Fr. e compagni possono ritenersi ugualmente soddisfatti di un pareggio, sostanzialmente giusto, strappato nel finale di gara ad un San Giuseppe Rosarno dimostratosi, come sempre, difficile da affrontare per chiunque. Una squadra, quella reggina, dal temperamento molto forte, che ha dovuto fare i conti con i ragazzi di mister Rotundo, capaci, nel finale di gara, di riacciuffare un pareggio, che sembrava oramai non raggiungibile, visto che a soli cinque minuti dal termine li vedeva sotto per quattro reti a due. Per quanto concerne la cronaca, la partita è stata molto combattuta e fin dai primi minuti di gara le due squadre si sono affrontate a viso aperto.

Cipolla e compagni a soli cinque minuti dal termine erano sotto per quattro reti a due Ospiti in vantaggio al 6’: calcio d’angolo battuto da Megna, palla tesa che attraversa tutta la difesa avversaria, con Cannizzaro A., che, ben appostato sul secondo palo, infila comodamente la palla in rete. Sulla ripresa del gioco, la formazione di mister Rotundo, con un perfetto schema su calcio d’inizio, trova la rete del pareggio: Barbuto porge in profondità Cipolla, che di prima intenzione impegna il compagno Zurlo. Il giocatore catanzarese da due passi non si lascia sfuggire l’occasione per portare in parità la propria squadra. L’Atletico Panarea prende forza e coraggio riuscendo in più occasioni, con Barbuto e Cipolla Fr., a mettere in difficoltà la retroguardia amaranto. Al 10’ Cacia, dopo un bellissimo fraseggio con Cipolla Fr., spedisce la palla sul palo esterno. Ma poco dopo è lo stesso pivot giallorosso a raddoppiare per l’Atletico al 11’: perfetto assist di Cipolla Fr., dall’out di destra, che raggiunge il compagno quasi sulla linea di porta. Al bravo attaccante non rimane altro da fare che accompagnare la palla in rete per il vantaggio dei padroni di casa. Il Rosarno non stà certo a guardare e cerca la via del gol più volte con Cannizzaro A., trovando innanzi a sé un De Santis A. veramente impeccabile. Al 14’ Cannizzaro A. riporta il risultato in parità: Megna è bravo ad eludere la sorveglianza di Cacia scattando lungo la linea laterale destra, raccoglie un perfetto passaggio di Cannizzaro D. e serve con grande precisione Can-

Francesco Cipolla

nizzaro A. ben appostato sul palo più lontano; la successiva correzione in rete elude qualsiasi possibilità d’intervento del bravo De Santis A. La formazione di mister Rotundo prova in tutti i modi la via del gol, ma Pileio si fa trovare sempre pronto sulle conclusioni ravvicinate di Zurlo prima e Bisignano C. dopo. Proprio nel momento migliore per l’ Atletico, arriva la terza rete del San Giuseppe Rosarno, su una sfortunata autorete di Bisignano C. che, nel tentativo di liberare la propria area di rigore, colpisce male la sfera infilandola nella propria porta, alla sinistra dell’incolpevole De Santis A. La ripresa si apre con la squadra di casa che assedia la difesa ospite, non riuscendo però a trovare il pareggio,

favorendo nel contempo numerose azioni di contropiede degli avversari, che in parecchie occasioni sciupano, vuoi per imprecisione, vuoi per ottimi recuperi della difesa di casa. Al 14’ arriva il quarto gol per il San Giuseppe Rosarno, complice nell’occasione una grave indecisione del duo arbitrale: il secondo direttore di gara, Suriano, è per un calcio d’angolo alla squadra di casa, ma, al momento della battuta, il primo arbitro, Guzzo, cambia decisione, assegnando lo stesso alla formazione ospite. Il pronto rinvio con le mani del portiere Pileio raggiunge in profondità Megna, che con fulminea rapidità sigla la rete del doppio vantaggio. Quando oramai i giochi sembrano fatti, mister Rotundo cerca di mischiare le carte, tentando di schierare in campo una squadra abbastanza pregiudicata, che le permette di creare tantissime occasioni da rete, comunque sempre sventate da un attentissimo Pileio. Negli ultimi otto minuti il tecnico catanzarese decide di giocare con il portiere di movimento. La mossa si rileva azzeccata. Infatti, al 24’, De Santis G. (il migliore dei suoi) accorcia le distanze per i locali, mentre, proprio allo scadere, arriva, tra l’entusiasmo generale, il pareggio di Cacia, bravo a sfruttare un ottimo passaggio filtrante di Bisignano C. Un pareggio che, nel complesso, soddisfa entrambe le compagini e dà loro morale in vista dei prossimi impegni. Mario Mirabello

VIII giornata Atletico P. -S. Giuseppe R. Maestrelli-Gallinese Fata Morgana-Zona 2002 M. Polistena-Kroton Carpe Diem Cs-Mirto Catanzarese-Oratorio S. F. Siderno-Rende

4-4 rinv. 2-2 2-3 3-0 5-3 3-1

Classifica Catanzarese Fata Morgana Zona 2002 Atletico Panarea San Giuseppe Rosarno Gallinese* Maestrelli* Siderno Oratorio San Francesco* Carpe Diem Cs Kroton Mirto Mimmo Polistena* Rende

21 20 16 13 13 11 10 10 9 7 7 7 6 6

* una partita in meno

IX giornata Carpe Diem C-Fata Morgana Gallinese-Siderno Kroton-Atletico Panarea Mirto-Catanzarese Oratorio San Fr. - Rende San Giuseppe Ros. -Maestrelli Zona 2002-Mimmo Polistena

SERIE C1/M Quinta vittoria consecutiva per la Stefano Gallo che centrano anche il primato in classifica SERIE C1 Al Botteghelle di Reggio Calabria contro il Fata Morgana

La Catanzarese “gela” l’Oratorio S. Francesco Zona 2002, pari il big match CATANZARESE ORATORIO S. F.

5 3

Marcatori: I tempo: 5’ Cipparrone, 15’ Lanciano; II tempo: 5’ Cipparrone, 7’ Mardente, 14’ D’Elia, 20’ Oliverio S., 25’ Cordua, 28’ Serra. Catanzarese: Patruno, Mardente, Lanciano, Cipparrone, Corea, D’Elia, Virgolino, La Cava, Bruni, Cundò, Voci, Sperlì. All. Fregola. Oratorio San Francesco: Lopez, Atteritano, Simari, Serra, Cordua, Oliverio N., Straface, Rugiero, Romano, Oliverio S., Oliverio M. All. Federico. Arbitri: Zerilli e Morello di Reggio Cal. CATANZARO — Quinta vittoria

consecutiva per la Catanzarese Stefano Gallo, che, all’Agrario, “gela” l’Oratorio San Francesco, al termine di una gara dominata in lungo ed in largo per cinquanta minuti. Poi dopo avere realizzato la cinquina, il quintetto di Fregola ha accusato un calo di concentrazione, che ha consentito agli ospiti una rimonta, servita soltanto a rendere meno pesante la sconfitta subita. Per i “giallorossi” catanzaresi anche il primato in classifica, grazie anche al risultato ottenuto dai “cugini” della Zona 2002, impattati a Reggio Calabria contro l’ex capolista Fata Morgana. Per la formazione ospite di San Giovanni in Fiore, continua invece la fascia negativa di risultati in trasferta (quattro sconfitte su altrettanti incontri disputati). Al di là del risultato, una gara veloce, giocata dai padroni di casa a ritmi elevati, con il portiere Patruno autore, nel finale, di ottimi interventi, il capitano Lanciano, solito trascinatore e Cip-

Filippo Cipparrone

Dopo avere realizzato la cinquina, il team di Fregola ha accusato un calo di concentrazione parrone che continua a segnare (quattro reti in tre gare). Ma quello che ha impressionato è stata la facilità di gioco e di automatismi dei ragazzi in maglia giallorossa, che per cinquanta minuti hanno dato davvero spettacolo, bravi ad entrare con imbucate e movimenti in banda. Insomma una Catanzarese in gran forma e vogliosa del riscatto dopo la sconfitta di Coppa. La cronaca si apre al 2’ con un

passaggio di Lanciano per Corea, lesto a girarsi ed a calciare con il sinistro, con la palla che batte sul palo. Due minuti dopo Mardente scende sulla destra, salta un uomo e serve Corea che non stoppa la palla a tu per tu con il portiere. Al 5’ il vantaggio dei catanzaresi: angolo di Lanciano, palla che giunge a Cipparrone sull’out di destra. Il giocatore finta, salta un uomo e con il destro insacca sotto l’incrocio. All’8’ palo di Mardente, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 15’ il raddoppio dei locali realizzato su tiro libero da Lanciano, dopo il sesto fallo commesso da Serra ai danni di D’Elia. Con la Catanzarese padrona del campo anche nella ripresa, arriva al 5’ il terzo gol, siglato da Cipparrone che, dribbla un avversario sulla sinistra e poi infila di sinistro nell’angolino destro del portiere. Due minuti più tardi, i catanzaresi calano la quaterna. A realizzarla uno spigoloso Mardente, che batte il portiere ospite, dopo un veloce contropiede condotto da Lanciano. La quinta ed ultima segnatura da parte dei locali porta la firma di D’Elia, con una gran botta di destro sotto la traversa, dopo l’angolo battuto da Cipparrone. Finisce qui la gara della Catanzarese ed inizia quella dell’Oratorio San Francesco, che prima del fischio di chiusura realizza tre reti. Autori, nell’ordine, Oliverio, (sfera che tocca il palo prima di infilarsi alle spalle di Patruno), Cordua (su passaggio di Romano) e Serra, (tiro dalla distanza che trova sulla strada la spalla di Virgolino). Finisce 5-3 e per la Catanzarese è primato. Mar. Mir.

FATA MORGANA ZONA 2002

2 2

Marcatori: II tempo: 1’ Alampi, 10’ Rodà, 18’, 24’ Caliò. Fata Morgana: Zema, Furfari, Rodà, Romeo, Diano, Polimeni, Catanzaro, Santisi, Alampi, Tripodi. All. Tripepi. Zona 2002: Rotundo, Caroleo G., Caroleo D., Laudadio M., Carnuccio, Esposito, Galera, Spagnolo, Caliò, Amerato, Galeota, Brescia. All. Laudadio M. Arbitri: Barone di Crotone e Polistena di Vibo Valentia REGGIO CALABRIA — Il big-

match della gironata finisce in parità. Al Botteghelle di Reggio Calabria una partita davvero emozionante, oltre che tecnicamente valida. Una gara dai ritmi incandescenti, con la Fata Morgana che pressa a tutto campo e la Zona 2002 che risponde con diverse occasioni da goal non sfruttate, vuoi per troppa precipitazione, vuoi anche per gli ottimi interventi dell’estremo difensore locale Zema, imitato da un Rotundo, protagonista di alcuni ottimi interventi. Nonostante il gioco espresso dalle due formazioni, il primo tempo termina sullo zero a zero. Tutte nei secondi trenta minuti le emozioni, con la formazione ospite comunque rimasta stranamente negli spogliatoi, tanto che, dopo solo cinque secondi dal fischio d’inizio, i padroni di casa si portano in vantaggio con un gran diagonale di Alampi che si insacca nell'angolo, alla sinistra della porta difesa da Rotundo.

Non reagisce la Zona 2002 che al 10’ subisce la seconda rete, direttamente su calcio piazzato dal limite dell’area di rigore. Il tiro di Rodà non dà scampo all’estremo difensore catanzarese. Si sveglia la formazione ospite e nel giro di soli sei minuti rimette in partià le sori della gara, grazie ad una doppietta di Caliò, che al minuto 18 si fa trovare pronto su una respinta della difesa locale. Lo stesso attaccante catanzarese al 24’ scambia la sfera con il compagno di squadra Spagnolo e da posizione defilata mette in rete alle spalle del portiere reggino Zema. Negli ultimi sei minuti i due quintetti cercano di superarsi a vicenda, ma non succede nulla di importante ai fini del risultato, perché i due portieri, Zema e Rotundo si oppongono alle conclusione dei vari Alampi e Rodà da un alto e il già citato Caliò dall’altra. Giusto quindi il risultato di parità, che premia entrambe le squadre per lo spettacolo offerto. Se è infatti vero che la Fata Morgana ha confermato le proprie potenzialità con la sua grande organizzazione di gioco e compattezza di squadra, è altrettanto vero che la Zona 2002 non è stata di meno. La squadra di Ivan Laudadio ha confermato grande carattere e forte personalità, al cospetto di un avversario tecnicamente valido, con tutte le carte in regola per puntare decisamente al salto di categoria. M. M.


52 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE CASE bile di mq 3.200, terreno agricolo di mq. 2.500. Ottima vista panoramica. Tel. 338-3369782 - MONTEPAONE LIDO - vendesi appartamento in località Pilinga (zona Calaghena), mq utili 120 + balconi, immobiliato, vista mare. Info tel 333-2095358 - SIMERI MARE - vendesi appartamento in via lungomare (accanto hotel Palace) composto da ingresso, salone doppio, ampia cucina, due camere da letto, bagno, ampi balconi e giardino condominiale. Tel. 3207626396 - SIMERI MARE -vendesi appartamento in via Lungomare (accanto Hotel Palace) composto da ingresso, salone doppio, ampia cucina, due camere da letto, bagno, ampi balconi e giardino condominiale. Tel.320-7626396 - SQUILLACE - lido, vendesi appartamento 2 camere, cucina abitabile, soggiorno-salotto, bagno lavanderia, posto macchina, mq 80. Prezzo 100.000 euro Tel. 329-1720932 - SOVERIA MANNELLI -vendesi in pieno centro urbano, mini appartamento di mq 60 su due piani.piano terra composto da ingresso, cucina, pranzo, wc, magazzino con autoclave in comodato. Primo piano con accesso interno ed esterno composto da due camere letto piccole e wc. Tel. 3926167207

Case e Attività Commerciali Vendita e affitti - uso abitazione e uso commerciale

TRATTATIVA PRIVATA APPARTAMENTI IN VENDITA -ALBI- vendesi appartamento ristrutturato 2° piano, 5 vani, doppi servizi, garage, 2 magazzini, giardino, terrazza, termocamino. Prezzo affare. Tel. 0961-727342 - BORGIA - vendesi a 10 km dal mare appartamento di 110 mq: 3 locali, cucina, bagno, ripostiglio, ingresso, ottime rifiniture. Euro 60.000,00 tratt. chiedere di Massimo. Tel. 349-4977644 - BOTRICELLO - vendesi in terreno edificabile fronte mare con destinazione tirrenica ampia estensione confinante con zona edificata già infrastrutturata. Tel. 3473584705 - CATANZARO - zona ospedale civile vendesi appartamento composto da tre stanze letto, cucina, soggiorno, doppi servizi, doppia entrata, ripostiglio Tel. 334-6987160 - CATANZARO- lido: centralissimo con vista a mare, vendesi appartamento mq 160 in contesto d'epoca, euro 280.000,00 Tel. 0961-34991 O 329-4912685 -CATANZARO - vendesi loc. Piterà, casa indipendente di 115 mq con terrazza a livello di mq 100 magazzini sottostanti di mq 85 con antistante corte di mq 75 e terreno di 1200 mq p.a. Tel. 338-1173134 -CATANZARO - lido, via Stretto Antico, difronte il Polifunzionale del Comune, fittasi e/o vendesi locale su strada uso negozio commerciale di mq 140 Tel. 0961-722707 / 338-2389544 -CATANZARO - lido, vendesi terreno edificabile Cat. B1, 1500 mq indice 0,80 mc, recintato, acqua potabile, compreso di magazzino 50 mq e magazzino 12 mq, zona residenziale, via Trapani Tel. 348-0018069 -CATANZARO- Corvo appartamento di 100 mq completamente ristrutturato, con ingresso su ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 vani, bagno, ripostiglio, 2 balconi verandati, cantina di 10 mq. Tel. 333-8701280 - CATANZARO - Pontegrande, appartamento panoramico, termoautonomo, composto da: ingresso, salone, 2 letto, cucina abitabilissima, lavanderia, bagno, terrazzo. Tel. 328-0879996 -CATANZARO - appartamento ristrutturato, tre stanze ampie luminose e accessori, posizione fronte Complesso San Giovanni Catanzaro. Trattative riservate Tel. 3384688877

-CATANZARO -lido, viale Crotone trav.7 nr 19 composto da: 2 stanze da letto, cucina-soggiorno, bagno, corridoio, due balconi grandi. Riscaldamento autonomo. Prezzo 155 mila euro. Tel. 0961-722684 (fino alle 16) cell. 339-4587804] -CATANZARO - vendesi o fittasi via Madonna dei Cieli a piano terra ampi locali mq400+ 120 ammezzato, categoria C2 Tel. 096725648 o 339-3653737 -CATANZARO - locali in via P. Orsi traversa viale De Filippis, varie metrature, uso ufficio o residenziale. Indipendente ampi parcheggi. Tel. 329-9286449 o 0961-774030 - CATANZARO - discesa Jannoni, vendesi locale di 100 mq da adibire ad attività commerciale o a civile abitazione. Interno ristrutturato, esterno in ristrutturazione. Tel. 333-6327759 - CATANZARO - lido, via Crotone, vendesi appartamento costruzione recente mq 85, arredato più terrazzo mq 5. Box per tre posti auto e parcheggio condominiale. Trattative riservate, no perditempo, no agenzie. Tel. 335-8772859 - CATANZARO - vendesi appartamento, Catanzaro zona Cavita, cucina -soggiornosalone-tre camere-doppi servizi-balconiposto auto, mq 145 circa. Tel. 3338094508 / 333-8927584. -CATANZARO - Germaneto. Affittasi villetta arredata di mq 70, con rifiniture di lusso. Tel. 338-9406226 -CATANZARO - lido, affittasi a studenti alloggio di nuova costruzione, in via Trapani. Prezzo interessante. Tel. 3392868119

glio, bagno , mtq 40 giardino, arredato. Per info: 339-6815575 - CROPANI - marina via Catanzaro affittasi appartamento composto da tre vani letto, 2 bagni,soggiorno,cucina, ampio ripostiglio,5 balconi Per info: 339-6815575 -DAVOLI MARINA - a due km dal mare e da Soverato (Calabria Jonica): in attrezzatissimo e verde villaggio con piscina, campi tennis e calcetto, giochi bimbi, teatro e discoteca all'aperto, bar, guardiana e animazione, vendesi luminoso e panoramico bilocale arredato, con balcone e posto macchina. Libero per la stagione 2008. Prezzo interessante. Telefonare ore pasti. Per info:0961-771231 - 3293017009 - DECOLLATURA - vendesi casa ristrutturata di recente composta da: piano seminterrato: due grandi magazzini; piano rialzato: cucina abitabile e grande salone, pranzo wc; primo piano: due grandi camere da letto, wc, balcone con vista panoramica; mansarda: camera letto, bagno, vista panoramica. Terreno attiguo di mq 200. Tel. 392-6167207 -DECOLLATURA - vendesi in Adami di Decollatura due mini appartamenti con accessi indipendenti e volendo anche unificabili previo opportuna scala interna. Ogni mini appartamento è composto da: ampio ingresso, cucina, pranzo, soggiorno, wc, camera letto, ripostiglio e ampio garage. Il prezzo è di euro 50.000 trattabili Tel. 3926167207 - DECOLLATURA - località “Guercio”, vendesi casa su due livelli composta da piano terra: reparto giorno con cucina , soggiorno, pranzo, porticato coperto, bagno, garage, magazzino, terreno attiguo esteso 20.000 metri; primo piano:tre camere letto, bagno, ripostiglio. La casa è riscaldata con termocamino e autoclave riserva acqua. Euro 230.000,00. Tel. 3926167207

-CATANZARO - in loc. Siano, via Regina Madre, appart. autonomo, ristrutturato anno ‘01, con ottime rifiniture di 105 mq calpestabili, composto da: 3 bagni (di cui 1 attiguo a camera da letto), due camere da letto, soggiorno con caminetto, cucina. Tavernetta rustica esterna con terrazzino attiguo all’appartamento, e giardino ben rifinito. Trattativa privata. Tel 3284026872

- FRANCAVILLA MARITTIMA -offro locali per deposito merci o altro su strada largo traffico. Tel 329-1873014

-CATANZARO - vendesi zona Germaneto vic. nuova stazione ferroviaria, terreno mq 9000, destinazione Dc (artigianale e piccolo commercio), prezzo interessante. Tel. 329-1646400

- LAMEZIA TERME - via del Progresso, camera singola in appartamento arredato da condividere. Insegnanti , professionisti in genere,lavoratori, studenti. Massima serietà Per info 0968-28591

-CROPANI - marina. Vendesi basso fabbrcato uso commerciale, di mq 350 circa. Tel.0961-961182

-MARCELLINARA - vendesi appartamento di 135 mq. composto da: soggiorno -angolo cottura, 3 stanze, 2 servizi e garage. Tel. 342-8722389

-CROPANI - marina via Catanzaro affittasi appartamento composto di due stanze da letto, cucina/soggiorno, ampio riposti-

-MARCELLINARA - vendesi casa singola su due livelli di mq. 220 con terreno edifica-

- SOVERIA MANNELLI - Vendo a Soveria Mannelli, in zona tranquilla palazzina di due piani, con accesso autonomo carrabile e pedonale, con annesso piccolo terreno ad uso orto e area arredata per il tempo libero. La palazzina è composta da: piano terra (parzialmente ultimato di mq 140); primo piano (3 camere letto + grande soggiorno-pranzo + cucina abitabile + due bagni + ripostiglio + ampi balconi). Il prezzo trattabile è di euro 150.000. Tel. 392-6167207 - SOVERIA MANNELLI - Vendesi appartamento mq. 80, camera letto, soggiorno, cucina, bagno, cortile, giardino, euro 60.000 trattabili. Tel. (o.p.) 0961-727342 - SOVERATO - La Cittadella vendesi appartamento in villa composto: salone ingresso triplo con cucina a vista, tre camere, studio, due bagni, giardino, patio, da vedere. Tel. 360853898 -SOVERATO - zona Cittadella, appartamento in villa composto da salone ingresso triplo con cucina a vista, tre camere , studio, due bagni, giardino. Tel. 0961-903801/360-853898 - SOVERIA MANNELLI - vendesi mini appartamento di mq 70 posto al piano terra con accesso autonomo. Composto da 2 camere da letto, bagno, anticamera con soggiorno, pranzo, cucina. Euro 70.000 trattabili Tel. 392-6167207 - SOVERIA MANNELLI - vendesi casa di recente costruzione composta da piano terra e da primo piano. La casa è già abitabile e libera subito. Adiacente area per il tempo libero e orto per usi agricoli e garage. Il prezzo è di euro 150.00, 00 non trattabili. Tel. 392-6167207 - STALETTÌ -Copanello, vendesi villa a schiera 150 metri dal mare, due livelli arredata 143 mq, giardino di 162 mq, salone, caminetto, tre vani doppo servizi euro 240.000 Tel. 339-8883818 (h 11-14) o 339-1129765 -TORRETTA DI CRUCOLI - vendesi o fittasi appartamento . Tutto arredato, circa 100 mq. Vicino al mare Tel. 338-3848762

VENDESI IN SILA Villetta a schiera, a Villaggio Mancuso, Residence Stella Alpina 2, composta da: ampia cucina soggiorno, due camere da letto, servizi, stanzino deposito, legnaia, piccolo giardino. Con caminetto e arredamento completo. Garage adiacente di 25 mq con ingresso coperto autonomo. [Telefonare ore pasti al: 0961-32459]

Trattativa privata


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 53

SPECIALE CASE APPARTAMENTI IN FITTO

- BASSO IONIO -

- CATANZARO - Fittasi in Via Bambinello Gesù Catanzaro appartamento nuovo, arredato, termo autonomo, 2 stanze + cucina-soggiorno, ben collegato con autobus Amac, anche per Germaneto. Tel. 339-7803596 o 333-5236521

- ISCA MARINA- fittasi villa al mare indipendente, su due piani e composta da ampio salone, 3 camere letto, cucina, doppi servizi, 4 balconate e immenso giardino con alberi da frutto. [Per info: 320-3672584 o 334-8282473]

- CATANZARO - vicino ospedale Civile, affittasi ad impiegata o studentessa camera singola in appartamento signorile - Arredo nuovo. Tel. 334-8282473 - CATANZARO- via E. de Riso, eventualmente arredato, appartamento termoautonomo mq. 130 più terrazzo (cucina abitabile, dispensa, due vani, ampio salone, posto auto). Prezzo da concordare. Tel.3388646549 - CATANZARO- E. de Riso, a studenti o uso ufficio appartamento arredato e termoautonomo e/o singole stanze. Prezzo da concordare. Tel. 338-8646549

- SOVERATO - fittasi loc. Cittadella appartamento nuovo non arredato: tre stanze cucina salone doppi servizi ripostiglio terrazzo panoramico. euro: 450.00. [Per info: 340-6127541]

- SQUILLACE - affittasi appartamento ammobiliato tutto l'anno Squillace Lido n. 2 camere da letto - cucina abitabile - soggiorno - salotto - bagno - lavanderia - posto macchina. [Per info: 329-1720932]

- CATANZARO- affittasi magazzino in via Teti Pontepiccolo solo uso deposito e a privati mq. 20 eventualmente soppalcabile già disponibile euro 220 mensili Tel. 3355804234

- SANTA CATERINA SULLO IONIO - fittasi appartamento con giardino. Climatizzato 6-8 posti letto. [Per info: 339-6007772]

- CATANZARO- fittasi appartamento ristrutturato, tre stanze ampie luminose con accessori, fronte Complesso San Giovanni. Uso studio professionale o medico. Tel. 3384688877

Trattativa privata

- CATANZARO- floc. Germaneto nei pressi dell'università e del policlinico Mater Domini fittasi stanze singole–doppie o intero appartamento di nuova costruzione con posto auto composto da: entrata soggiorno - due camere – cucina – bagno . Tel. 333-6298565 - CATANZARO - fittasi a Germaneto vicino policlinico e università 2 stanze o intero appartamento arredato di nuova costruzione e con posto auto. composto da 2 stanze bagno - cucina - entrata - soggiorno. Tel. 3336298565 - CATANZARO - fittasi magazzino 60 mq. pluriaccessoriato (tv, risc.aut., citofofo, bagno e antibagno-soppalco. Uso (no strumenti rumorosi): deposito,ufficio-laboratorio, altro. Via Cagliari 15/c-adiacenze chiesa Padre Pio. Tel. 340-9304526 -CATANZARO - lido Casciolino, fittasi locale p.t. entrata indipendente per uso ufficiostudio, finemente rifinito. Condizionamento e riscaldamento autonomo. Predisposto Adsl. Tel. 0961-33732 / 340-6782253 -CATANZARO - affittasi appartamento ottime condizioni, zona Lido centro, vista mare, da settembre a giugno. Tel. 0961-738151 oppure 335-320997 - CATANZARO - affittasi via Fontana Vecchia (pressi Tribunale), monolocale con bagno,

- LAMETINO - FALERNA- lido e Tropea fitto settimanalmente appartamento in residence - piscina - tennis - animazione: offerte speciali per il mese di luglio. [Per info: 0968-453095] -LAMEZIA TERME - fittasi garage di mq. 40 circa completamente autonomo con ingresso privato in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme. Ideale per 2 autovetture. [Per info: 338-7311650] -LAMEZIA TERME- fittasi locale di mq. 140 circa adibito ad uffici aperti al pubblico in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme (di fronte Tribunale). Ideale per attività di finanziaria. [Per info: 338-7311650] -LAMEZIA TERME - fittasi seminterrato di mq. 400 circa da adibire ad uso archivio e/o autorimessa in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme (di fronte Tribunale). Munito di impianto antincendio certificato. [Per info: 338-7311650]

- CATANZARO - via Schipani: prestigioso mini appartamento composto da soggiorno, cucina, camera da letto, bagno, termoautonomo, climatizzato. Entrata indipendente, posto macchina in strada privata. (no studenti). Tel (o.p.) 0961-722413/ 340-5978020 - CATANZARO - via Bianco adiacente Regione Calabria appartamento 4 vani doppi servizi termo autonomo euro 550,00. Nuovo, posto macchina. Per info: 335-487387 - CATANZARO - affittasi locale commerciale in centro storico, via Spasari mq. 50 con servizi ed arredato o non, con licenza o senza, richiesta euro1200,00 mensil Per info: 392-1311913 / 349-3737911 - CATANZARO - lido affittasi, zona Casciolino, mini appartamento mansardato arredato per max 2 persone, euro 400,00 Per info: 333-4292879 o.p. - CATANZARO - Siano fittasi appartamento arredato 2-3 posti letto, cucina/soggiorno, vano letto, bagno, capiente ripostiglio con finestra. Termoautonomo, climatizzato. [Per info: 347-7032078] -CATANZARO- lido viale Magna Grecia affitto camere per studentesse o impiegate singole e posti letto. Appartamento nuovo luminoso riscaldamento. Per info: 333-4695385

termoautonomo, al primo piano, uso ufficio o abitazione. Tel. 338-6260206

-CATANZARO - zona Pontepiccolo, fittasi appartamento signorile e arredato composto da due camere, accessori e due terrazzini. Per info: 320-3672584 / 0961-726027

-CATANZARO - affitasi appartamento arredato, nuova costruzione, presso la nuova stazione ferroviariadi Germaneto. Solo studenti Tel. 349-1448769

-CATANZARO - A Cavita in via Barlaam da Seminara affitto appartamento di mq. 110 con posti auto. Anche a studenti. Per info: 3388160349

- CATANZARO - centro, fittasi uso foresteria prestigioso immobile, loft indipendente arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. Tel. 334-1875277

-CATANZARO - fittasi appartamento Via Z. Bianco nr.13 - 2° piano adiacente Regione Calabria , 4 vani doppi accessori, sgabuzzino e posto auto- termoautonomo. Per info: 335-487387

- CATANZARO - Fittasi, in via Madonna dei Cieli , vicino università San Brunone, a studentessa o impiegata camera singola in appartamento signorile e con arredo nuovo. Tel. 334-8282473/347-6817553

-CATANZARO - centro, zona San Leonardo, fittasi appartamento mq 170, doppio ingresso, posto auto, anche ammobiliato - oppure uso ufficio. Per info: 368-3948807 / 333-2127961

CATANZARO - affittasi zona Materdomini di Catanzaro (pressi scuola Einaudi), in condominio privato, appartamentomansarda mq 70 arredato, ad impiegate o studentesse, 2 stanze, cucina, bagno e 2 posti auto. Per info: 338-6260206

-CATANZARO - centro, zona Duomo, fittasi appartamento 3 vani indipendente, ristrutturato, arredato, doppi servizi, termoautonomo, posto auto e cortiletto. Per info: 0961774532 / 339-863070

-CATANZARO - fittasi camere singole o doppie a studenti o impiegati, in via Schipani, palazzo Petrucci. Per info 3397285207

- CATANZARO- via De Riso, 4 posti letto in appartamento arredato di 150 mq. composto da 4 camere letto, cucina, soggiorno-pranzo, salone, 2 bagni, termoautonomo. Uso abitazione ad impiegate o studentesse. Tel. 333-2414272

-CATANZARO - lido, a studenti due camere singole in appartamento ben arredato con doppi servizi, riscaldamentoo autonomo ben arredato con posto auto. Da ottobre a giugno. Per info 0961-33085 / 347-35599054

- CATANZARO - San Leonardo, fittasi locale seminterrato, 3 vani con bagno, ristrutturato per uso studio o ufficio. Per info tel. 3349506955

-CATANZARO - fittasi appartamento arredato, nuova costruzione, presso la nuova stazione ferroviaria di Germaneto a due passi dal campus universitario. Solo studenti. Per info 349-1448769 -CATANZARO - fittasi in Via Madonna dei Cieli, di fronte Università “San Brunone” camera singola in appartamento signorile e ben arredato. Per info 320-3672584 / 0961-726027 - CATANZARO - lido, centro. Fittasi da ottobre a giugno appartamento. Per info: 3207917831 / 329-8753604. -CATANZARO - lido, lungomare (vicino Hotel Palace), fittasi mini appartamento. Tel. 338-4223740 -CATANZARO - Sala, affittasi, presso funicolare, appartamento composto da ingresso, soggiorno, pranzo, angolo cottura, camera matrimoniale, ripostiglio, bagno, balconi. Termoautononmo, lavatrice e posto auto in cortile. Tel. 0967-21841 - CATANZARO - lido, via Trapani. Affittasi a studentesse appartamento arredato di nuova costruzione. Prezzo interessantissimo. Tel. 339-2868119.

- RENDE - fittasi a studentesse universitarie a Commenda di Rende (Cs) via Ciro Menotti ,26 n. 2 posti letto in camera doppia appartamento di n. 4 posti letto soggiorno,due

- ALTO IONIO -BOTRICELLO - fittasi mensilmente annualmente prestigiosi appartamenti sul mare ammobiliati e climatizzati composti da due stanze da letto due bagni un ampio soggiorno cucina. te: [Per info 328-2067606]

Trattativa privata camere letto, cucina,bagno, balcone. Palazzo di recente costruzione [Per info 3393134105 / 329-3725793] - SOVERATO - zona Cittadella, appartamento in villa , composto da triplo salone, tre camere due bagni, posti letto sei, arredato di tutto. Tel. 0961-903801/360853898 - SOVERATO - di fronte Lido Don Pedro fittasi per tutto l’anno mini appartamenti autonomi piano terra, arredati, provvisti di aria climatizzata, lavabiancheria, giardino, parcheggio interno per motocicli. Euro 300. Tel. 0967-23690 /3207680316 CESSIONI D’AZIENDA -CATANZARO - vendesi avviata edicola cartoleria. Tel. 389-1983286 -CATANZARO - vendesi attività avviata: bar, rosticceria, tavola calda, tabacchi volendo anche impianto benzina a S. Maria di Catanzaro Tel. 328-0021229 -SAN MANGO D’AQUINO - cedesi attività commerciale: bar - pizzeria - trattoria pensione. Tratt. riservata esclusi perditempo. Posto molto conosciuto. Per info: 340-4051067 TERRENI IN VENDITA - CERCHIARA DI CALABRIA - vendesi terreno ulivetato ha 2.24 con casa buono stato. a circa 5 km dal mare.prezzo interessante. Tel. 329-1873014. - CIRÒ MARINA - vendesi a Cirò Marina, a breve distanza dal mare, struttura alberghiera composta, al secondo piano, da 16 camere con bagno; al piano terra e primo ampi saloni per la ristorazione e servizi + ampia cucina; la superficie totale è di mq 650,00; attiguo piccolo terreno; il prezzo, trattabile, e' di euro 250.000,00; libera subito. Per info 392-6167207 - STALETTÌ - via Provinciale per Copanello. Terreno edificabile c.a. 2000 mq, panoramico, possibilità di 2 lotti, prezzo trattabile. Info: 0961-918215 - TIRIOLO - vendesi terreno agricolo metriquadrati ventiduemila con annessa fabbrica fuochi artificiali metriquadratiottanta attrezzature automezzo trasporto tutto regolarmente autorizzato. Tel: 0961991402 / 339-5713837 /0961-992153


54 Giovedì 27 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI - TV - COSTUME - TURISMO

Buon compleanno

Pamela!

Auguri a Pamela Prati, all’anagrafe Paola Pireddu, che ieri ha spento 50 candeline. La showgirl sarda, storica soubrette del “Bagaglino” è nata a Ozieri in provincia di Sassari, il 26 novembre 1958. Si dice che a una donna non si debba mai chiedere l’età: eppure la bellissima Pamela non ne ha fatto mai mistero, anzi l’ha sempre dichiarata senza reticenze e con orgoglio ha anticipato in più occasioni questo prezioso traguardo: «Ho più corteggiatori oggi di quando avevo 20 anni. E dire che, fisicamente, allora ero esattamente come sono adesso. Sarà la luce dello sguardo, la consapevolezza delle parole, il timbro di voce fiero. L'età anagrafica è un conto, ma è quella biologica che pesa di più: io, per esempio, me ne sento 25», ha detto commentando il suo compleanno, sottolineando che conta lo spirito con cui ogni giorno si affronta il nostro percorso di vita e non l'età biologica. Sarà per la serenità con cui lei lo affronta, sarà perché il suo fisico è rimasto tonico e attraente come quello di una ventenne, fatto sta che oggi questa affascinante lady rappresenta alla perfezione l’immagine della donna di mezza età che vive con consapevolezza e maturità questa fase della sua vita che non è stata sempre rose e fiori; Pamela, infatti, non ha fatto mai mistero nelle confessioni alla stampa della sua infanzia non troppo spensierata: sono stati lunghi i suoi sette anni di collegio trascorsi insieme ai fratelli dopo che il padre se ne era andato via da casa. Un dolore forte, un’esperienza

che è difficile da capire se non lo si prova direttamente sulla pelle, che pare l’abbia segnata profondamente, ma che l’ha resa anche molto forte, sebbene l’amore negato dal genitore resti il suo rimpianto più grande. A compensare questa mancanza però la Prati dice di aver goduto dell’immenso affetto della madre con la quale aveva un legame molto intenso. La sua maternità mancata rappresenta il suo unico rimpianto. Oggi la soubrette, “ felicemente single”, colma il vuoto di un figlio e soddisfa il suo istinto materno riversando il suo amore verso i nipoti. Di soddisfazioni professionali ne ha avute davvero tante già a partire dagli esordi, negli anni ’70 quando faceva la fotomodella. Da modella ad opinionista di reality di strada ne ha fatta!... Sempre in quegli anni la showgirl ha sfoderato il suo essere sexy in alcune commedie ottenendo alcune parti cinematografiche. La notorietà però arrivò nel 1980 quando apparve sulla copertina di un album di Adriano Cementano ”Un po’ artista, un po’ no“. Poi la sua carriera prosegue... Spesso posò per foto osé e nel frattempo si impegnò per studiare ballo, canto e dizione. Solo successivamente incontrò l’uomo che la trasformerà in “prima donna”, nella soubrette tra le più conosciute, desiderate e amate dagli uomini oltre che nell’artista simpatica anche alle donne: Pier Francesco Pingitore che la volle con sè come prima donna, appunto, al “Bagaglino”. Per ciò che riguarda il suo grande amore, il cine-

«Ho più corteggiatori oggi di quando avevo 20 anni. E dire che, fisicamente, allora ero esattamente come sono adesso»

La bellissima Pamela in compagnia dei protagonisti del “Bagaglino”

ma, partecipò in vari film. Tra questi: la commedia di Natale “E’ arrivato mio fratello” nel 1985, per la regia di Castellano & Pipolo assieme con Renato Pozzetto; nel 1986, “Provare per credere” di Sergio Martino; nel 1988, “Riflessi di luce di Mario Bianchi”. Numerose le sue partecipazioni a trasmissioni e reality. L'ultimo impegno televisivo è stato il ruolo di opinionista a “L'Isola dei famosi”. «La tv mi manca, ma non ne faccio una malattia. Ora voglio dedicarmi completamente al mio primo amore, il cinema» - ha detto Pamela Prati di recente in una intervista parlando della sua carriera, dopo aver rifiutato di partecipare a “La Talpa“ - «Non vorrei essere un personaggio televisivo. In tv ho già ottenuto la mia popolarità». Sexy, procace, sottolinea che la bellezza è un dono di natura, e a chi le chiede quale sia il segreto del suo fisico da urlo, che si mantiene “senza alcun aiuto... chirurgico”, nonostante l’età avanzi, lei candidamente risponde che ricette magiche non ne

ha, e che deve tutto ai suoi geni: «Il mio corpo, la mia pelle quasi creola, i miei capelli lunghi, lucidi, sono davvero un dono di natura. Che, però, io ho aiutato a mantenere intatto. Come? Soprattutto con la ragione. La bellezza è un biglietto da visita ma può anche diventare un'arma a doppio taglio se pensi solo a coltivarlo, tralasciando il resto. Un buon equilibrio interiore, l'accettazione di sé, la voglia di lavorare con passione, un'alimentazione bilanciata, senza stravizi, e una vita disciplinata dovrebbero essere alla base di ogni donna». Poi aggiunge: «Ma anche l’amore, quello vero e totale per un uomo è un’indispensabile marcia in più. L'amore è fondamentale perché una donna si senta bene nella propria pelle. Avere accanto un uomo che ti stima, che apprezza quello che sei, quello che fai, riempie d'energia. E fare bene l'amore, attenzione: sottolineo bene, è una sferzata di sensazioni straordinaria». Rita Macrì


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:05 RUBRICA Anima Good News 06:10 TELEROMANZO Incantesimo 9 06:30 Tg 1 06:45 ATTUALITÀ Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 07:35 Tg Parlamento 08:00 Tg 1 08:20 Tg 1 Le idee 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 10:00 RUBRICA Verdetto Finale 10:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 11:00 RUBRICA Occhio alla spesa 11:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 11:30 Tg 1 12:00 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 Tg 1 Economia 14:10 RUBRICA Festa italiana 16:35 Tg Parlamento 16:45 Tg 1 16:55 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 17:00 MUSICALE 51° Zecchino d'oro 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 GIOCO Affari tuoi 21:10 SERIE TV Raccontami Capitolo II 23:15 Tg 1 23:20 ATTUALITÀ Porta a Porta 00:55 Tg 1 Notte 01:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:30 Estrazioni del Lotto 01:35 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:40 RUBRICA Sottovoce 02:10 RUBRICA FuoriClasse Canale scuola lavoro 02:40 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:10 FILM I soliti sospetti 04:50 DOCUMENTARIO Misteri notte 05:20 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 05:45 ATTUALITÀ Euronews

06:00 VARIETÀ Scanzonatissima 06:20 Tg 2 Medicina 33 06:25 REAL TV X Factor I casting 06:55 RUBRICA Quasi le sette 07:00 RUBRICA Cartoon Flakes 09:45 RUBRICA Un mondo a colori 10:00 Tg2punto.it 11:00 TALK SHOW Insieme sul Due 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg 2 Costume e società 13:55 Tg 2 Medicina 33 14:00 MUSICALE Scalo 76 Cargo 14:45 RUBRICA Italia allo specchio 16:15 TALK SHOW Ricomincio da qui 17:20 TELEROMANZO Julia Sulle strade della felicità 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 NEWS Rai Tg Sport 18:30 Tg 2 19:00 REAL TV X Factor I casting 19:35 TELEFILM Squadra speciale Cobra 11 20:25 Estrazioni del Lotto 20:30 Tg 2 20.30 21:05 ATTUALITÀ Annozero 23:20 Tg 2 23:35 RUBRICA Stracult Show 01:15 RUBRICA Tg Parlamento 01:25 RUBRICA Magazine sul 2 Galleria 01:55 RUBRICA Almanacco 02:00 Meteo 2 02:05 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:15 Tg 2 Costume e società 02:30 MINISERIE L'ombra nera del Vesuvio 03:15 RUBRICA Inconscio e magia 03:25 VARIETÀ Cercando cercando 03:50 DOCUMENTARIO Napoli sotterranea 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O 05:45 Tg 2 Costume e società

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

06:00 Tg 5 Prima pagina

08:15 RUBRICA La storia siamo noi

08:00 Tg 5 Mattina

09:15 RUBRICA Verba volant 09:20 RUBRICA Cominciamo bene

10:00 Tg 5

Prima 09:55 RUBRICA Cominciamo bene

11:00 RUBRICA Forum

12:00 Tg 3

13:00 Tg 5

12:25 Tg 3 Chièdiscena

13:40 SOAP OPERA Beautiful

12:45 ATTUALITÀ Le storie Diario ita-

14:10 TELEROMANZO CentoVetrine

liano 14:45 TALK SHOW Uomini e donne

13:05 TELENOVELA Terra nostra 14:00 Tg Regione

16:15 REAL TV Amici

14:20 Tg 3

16:55 ROTOCALCO Pomeriggio Cin-

14:50 RUBRICA TGR Leonardo

que

15:00 RUBRICA TGR Neapolis

17:55 Tg5 minuti

15:10 Tg 3 Flash LIS

18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario?

15:15 RUBRICA Trebisonda 17:00 GIOCO Cose dell'altro Geo

20:00 Tg 5

17:50 RUBRICA Geo & Geo

20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia

18:15 Meteo 3

La voce della supplenza

19:00 Tg 3

21:10 FILM Troy

19:30 Tg Regione

00:15 REPORTAGE Terra!

20:00 ATTUALITÀ Blob 20:10 TELEROMANZO Agrodolce 20:35 TELEROMANZO Un posto al sole

01:15 Tg 5 01:45 TG SATIRICO Striscia la notizia La voce della supplenza

21:05 Tg 3

02:20 TELEVENDITA Mediashopping

21:10 SHOW Non perdiamoci di vista

02:30 REAL TV Amici

23:10 TALK SHOW Parla con me 03:10 Tg 5 Notte

00:00 Tg 3 Linea notte 00:10 Tg Regione

03:15 TELEVENDITA Mediashopping

01:00 RUBRICA Appuntamento al ci-

03:30 Tg 5 Notte

nema

04:00 SITUATION COMEDY Otto sot-

01:10 RUBRICA Cult Book

to un tetto

01:40 MUSICALE La musica di Raitre 02:20 RUBRICA Fuori orario. Cose 02:25 ATTUALITÀ Rai News 24

05:25 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 05:30 Tg 5 Notte

LA 7 06:00 Tg La7 07:00 ATTUALITÀ Omnibus 09:15 ATTUALITÀ Omnibus Life 10:10 TELEGIORNALE Punto Tg 10:15 RUBRICA Due minuti un libro 10:25 TELEFILM Il tocco di un angelo 11:30 TELEFILM Matlock 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 13:00 TELEFILM Cuore e batticuore 14:00 FILM Lord Brummel 16:05 TELEFILM MacGyver 17:05 DOCUMENTARIO

ni e di mondi 19:00 TELEFILM Stargate SG-1 20:00 Tg La7 20:30 Coppa Uefa Calcio 23:05 FILM Miranda 00:55 Tg La7 01:20 TELEFILM Star Trek: Deep Space Nine 02:20 TELEFILM Alla corte di Alice 03:20 RUBRICA Due minuti un libro 03:25 ATTUALITÀ CNN News

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:30 RUBRICA Love test 12:30 MUSICALE MTV 10 of the best 13:30 REAL TV My Super Sweet Sixteen 14:00 SHOW Mtv Exiled 14:30 REAL TV Pimp My Ride 15:00 MUSICALE TRL Total Request Live 16:00 TELEGIORNALE Flash 16:05 MUSICALE Into the Music 17:00 TELEGIORNALE Flash 17:05 MUSICALE Into the Music 18:00 TELEGIORNALE

Flash 18:05 SHOW Made 19:00 TELEGIORNALE Flash 19:05 SHOW Mtv Confidential 19:30 GIOCO Next 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 SITUATION COMEDY Clueless 21:00 TELEFILM Reaper 22:00 SHOW Neurovisione 22:30 TELEGIORNALE Flash 22:35 TALK SHOW Very Victoria 00:00 SHOW Italo Americano 01:00 ATTUALITÀ Mtv Base Backstage at the Eams 2008

IL FILM DI OGGI

06:30 TELEVENDITA Mediashop-

06:30 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 06:35 CARTONI ANIMATI Maggie e l'incredibile Birba 06:50 CARTONI ANIMATI Draghi e draghetti 07:05 CARTONI ANIMATI Doraemon 07:15 CARTONI ANIMATI Vipo 07:25 CARTONI ANIMATI Le avventure di Piggley Winks 07:50 CARTONI ANIMATI Alla ricerca della valle incantata 08:15 CARTONI ANIMATI Casper 08:30 CARTONI ANIMATI Scooby Doo 09:05 TELEFILM Starsky & Hutch 10:05 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 10:10 TELEFILM Supercar 12:15 RUBRICA Secondo voi 12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:00 NEWS Studio Sport 13:40 CARTONI ANIMATI What's My Destiny Dragon Ball 14:05 CARTONI ANIMATI Naruto Shippuden 14:30 CARTONI ANIMATI I Simpson 15:00 TELEFILM Paso Adelante 15:55 TELEFILM Wildfire 16:50 FILM TV Scooby-Doo e il mostro di Lochness Animazione 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 19:05 SITUATION COMEDY Tutto in famiglia 19:35 REAL TV La talpa 20:30 GIOCO La ruota della fortuna 21:10 REALITY SHOW La talpa 01:00 NEWS Studio Sport 01:25 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 01:30 TELEGIORNALE Studio Aperto La giornata 01:45 MUSICALE Talent 1 Player 02:10 TELEVENDITA Shopping By Night 02:30 TELEFILM A-Team 03:30 FILM A cena con il vampiro 04:55 TELEVENDITA Shopping By Night 05:15 NEWS Studio Sport 05:40 TELEGIORNALE Studio Aperto La giornata 05:50 SITUATION COMEDY Prima o poi divorzio!

MTV Atlantide Storie di uomi-

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

08:40 ATTUALITÀ Mattino Cinque

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24

(mai) viste

il Domani Giovedì 27 Novembre 2008 55

ping 07:05 SITUATION COMEDY Vita da strega 07:30 TELEFILM Charlie's Angels 08:30 TELEFILM Hunter 09:30 SOAP OPERA Febbre d'amore 10:30 TELENOVELA Bianca 11:30 Tg 4 Telegiornale 11:40 SOAP OPERA My Life 12:40 TELEFILM Un detective in corsia 13:30 Tg 4 Telegiornale 14:00 RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum 15:00 TELEFILM Wolff Un poliziotto a Berlino 15:55 SOAP OPERA Sentieri 16:05 FILM Il solitario di Rio Grande 18:40 SOAP OPERA Tempesta d'amore 18:55 Tg 4 Telegiornale 19:35 SOAP OPERA Tempesta d'amore 20:20 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 FILM Il compagno Don Camillo 23:40 RUBRICA I bellissimi di Rete 4 23:45 FILM One Hour Photo 01:35 Tg 4 Rassegna stampa 02:00 MUSICALE Clip Parade 03:00 FILM Tre ragazze viennesi 04:25 RUBRICA Peste e corna e gocce di storia 04:30 TELENOVELA Terra nostra 2 La speranza

OGGI IN TV Troy Canale 5 ore 21,10 Regia: Wolfgang Petersen Cast: Brad Pitt, Orlando Bloom, Diane Kruger, Eric Bana, Sean Bean, Peter O'Toole, Brendan Gleeson, Brian Cox, Saffron Burrows, Julie Christie Genere: Mitologico Durata 163 min Produzione: USA 2004. Girato a Malta e in Messico, interni negli Shepperton Studios di Londra. Controllata dal regista, anche uno dei 3 produttori, la sceneggiatura del giovane David Benioff è assai liberamente ispirata all'Iliade di Omero. Oltre alla sorte di alcuni eroi – muoiono l'antipoetico Menelao (B. Gleeson), il malvagio e prepotente Agamennone (B. Cox) e lo stesso Achille (B. Pitt) – e alla scontata assenza degli dei dell'Olimpo, soltanto citati, il principale mutamento è il tempo dell'azione. Tra lo sbarco delle mille navi achee e il sacco di Troia (o Ilio) quanto tempo passa? Non si sa bene, ma non più di due mesi. Il che permette una più efficace concentrazione drammatica.

One Hour Photo Rete 4 ore 23.45

188’

Regia: Mark Romanek. Cast: Robin Williams, Connie Nielsen, Michael Vartan, Eriq La Salle, Connie Nielsen, Michael Vartan, Lee Garlington, Gary Cole Genere: Drammatico Durata 98 min Produzione: USA 2002.

video musicali, è il ritratto del solitario e maniacalmente metodico Sy (Seymour) Parrish, addetto allo sviluppo e stampa veloce di rullini fotografici in un grande centro commerciale, che si è ridotto a vivere attraverso la vita degli altri, in particolare quella degli Yorkin, famiglia in apparenza felice, esemplare nella sua normalità di cui fantastica di essere il caro zio scapolo. Quando scopre che felice non è, emerge la sua latente perversione violenta. Nella sua asettica asciuttezza la scrittura registica è superiore alla sceneggiatura, ma è infallibile l'interpretazione di R. Williams.

Film d'autore al servizio di un famoso, brillante attore di commedia che a cinquant'anni ha deciso di cimentarsi sul registro drammatico in personaggi negativi (anche Insomnia ed Eliminate Smoochy). Scritto e diretto dal quasi esordiente M. Romanek, specialista in



il domani