Page 1

Sabato 27 Settembre 2008 Euro 1,00 Anno XI - Numero 267

Calabria

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 31 a pag. 41) CATANZARO Entra nel vivo l’allestimento dell’opera lirica interamente prodotta dalla Fondazione Politeama

SANTA CATERINA Per le Giornate Europee del Patrimonio

Barbiere di Siviglia, cresce l’attesa Palmenti scavati nella roccia CATANZARO — Entra nel vivo l’allestimento del Barbiere di Siviglia, l’opera lirica interamente prodotta dalla Fondazione Politeama e affidata alla regia di Mimmo Calopresti. Il Barbiere aprirà ufficialmente la stagione artistica il 23 ottobre (replica il 25 ottobre).

CROTONE

Il “delirio” di Grillo A PAGINA 31

A PAGINA 33

SANTA CATERINA — Oggi il Comune di

Santa Caterina e il Gruppo Archeologico “Paolo Orsi” partecipano alle Giornate Europee del Patrimonio con la conferenza stampa: “I palmenti di Santa Caterina, scavati nella roccia, inseriti nel contesto calabrese e mediterraneo”. A PAGINA 31

REGGIO

Giocamare sullo Stretto A PAGINA 32

Il partito che oggi occupa i ruoli di maggiore responsabilità politica apre ragionamenti sui massimi sistemi e non sembra pensare alle cose da fare

Il Pd discute, la Calabria soffre Occorrerebbe, invece, concentrarsi al massimo su quest’ultimo anno e mezzo di governo della Regione TregiornididibattitoaCrotoneperivertici e la base del Partito Democratico calabrese. Tanti gli argomenti in discussione. Tutti, sicuramente, di enorme rilevanza politica. Ma quanto appaiono lontani i temi sul tappeto rispetto alle sofferenze di una regione che resta, drammaticamente, il fanalino di coda delle classifiche nazionali ed europee! Non v’è dubbio che anche dalla prestigiosa piazza pitagorica saranno numerosissimi ed autorevoli gli interventi in scaletta. Un cliché consolidato per l’assie veltroniana. Attorno ad essa, però, il vero nocciolo della questione emergerà solo alla fine. Basterà leggere le opinioni e le cronache del giorno dopo. C’è da scommetterci ad occhi chiusi: si farà a

gara per capire chi c’era e chi non c’era, per disegnare le correnti emergenti, per celebrare i vincitori del momento. Insomma, ancora una volta, resteranno fuori le questioni vere, quelle che investono la quotidianità della gente, in una terra condannata a sognare perennemente il proprio riscatto. Una sola domanda: dalle innumerevoli riunioni e convention che, nell’area del Pd, si sono svolte a decine solo negli ultimi due mesi, quali progetti, quali proposte sono emerse per combattere la nuova emigrazione, per sostenere il mondo dell’impresa privata, per ragionare sul federalismo seriamente e senza vaghe rivendicazioni sudiste? Nulla. Invece, abbiamo appurato tantissimo sulle alchi-

mie di palazzo, sugli equilibri tra città e province, tra segreterie e apparati, tra querce e cespugli. E’ davvero così ostico da affrontare lo scoglio dello sviluppo?Eppure,ilPresidentedellaRegione, AgazioLoiero,elasuaGiuntasisonoappena tuffati con grande intensità nell’ultimo scorcio di legislatura. Quello più importante. Decisivo per le sorti della Calabria, dei Calabresi e... dei destini elettorali della coalizione investita dell’onere di governare. Un consiglio al Pd, partito che alla Regione occupa i massimi ruoli di responsabilità. Occorrerebbe concentrarsi di più e meglio sulle cose da fare in quest’ultimo anno e mezzo. Il giudizio degli elettori può sempre riservare amare sorprese.

Gli elettori non giudicheranno solo Loiero, ma l’intero gruppo dirigente che ha governato la Calabria

COSENZA

Il centrosinistra ricordi la lezione del 2005 a“Costretto” candidarsi Il centrosinistra calabrese, e in particolare il partito di maggioranza relativa, il Pd, non devono perdere di vista che cosa accadde nel 2005, quando si votò per il rinnovo del Consiglio regionale. Tutti sapevano che i cinque anni di governo a guida centrodestra non avevano dato i risultati sperati. Tutti erano a conoscenza che l’opinione pubblica calabrese era intenzionata a voltare pagina, non tanto e non solo per aprire le porte alla coalizione avversaria, quanto per punire quella uscente. Qualcuno pensò, forse, che sarebbe bastato sostituire il candidato alla presidenza (Sergio Abramo al posto di Giuseppe Chiaravalloti) per tentare una rimonta. Gli elettori, però, furono fermi e non si fecero abbagliare, bocciando alle urne l’in-

tera coalizione di governo ritenuta responsabile, evidentemente, di non aver amministrato bene. Questo insegnamento, dato da una clamorosa sconfitta del centrodestra guidato dall’ex sindaco di Catanzaro, deve servire da monito a quanti nel Pd e nell’intero centrosinistra potrebbero non capire (o far finta di non capire) che gli elettori calabresi nel 2010 giudicheranno tutto un gruppo dirigente: segretari di partito, consiglieri di maggioranza, assessori, presidente e finanche gli stessi parlamentari. Sarebbe più sensato, quindi, che anziché organizzare convegni ci si concentrasse, a fondo e con impegno assoluto, sull’ultimo anno e mezzo di legislatura e di governo. I Calabresi attendono fatti concreti! Altrimenti...

A PAGINA 22

Mpa, Ruberto commissario ma è contestato dalla base CATANZARO — Il 25 settembre una nota del Comitato regionale dell’Mpa informava della nomina di Pasqualino Ruberto (nella foto) a Commissario del partito per la provincia di Catanzaro. Ieri, i consiglieri provinciali, gli assessori provinciali, i sindaci e i candidati nei vari collegi provinciali, appartenenti al Movimento per l’Autonomia hanno replicato: «Apprendiamo solo dalla stampa che Pasqualino Ruberto, recentemente espulso dal gruppo consiliare degli eletti Mpa per gravi scorrettezze e comportamenti censurabili, è stato nominato quale Commissario Provinciale del Movimento».

A PAGINA 30

IL PUNTO SULLE CALABRESI

Lupi-Aquile, duello già appassionante di Vittorio Ranieri

abato, vale a dire giorno di atteS sa, di speranze e di sogni ad occhi aperti. Il sabato calcistico, fatte le debite proporzioni, non richiama per caso alla mente la poesia del Leopardi? Nel “Sabato del villaggio”, infatti, l’ultimo giorno della settimana viene vissuto con felicità e gioia, perché si pensa alle ventiquattrore successive. La domenica, però, sempre nell’ottica del Leopardi, viene vissuta con noia e tristezza poiché già incombe il lunedì, la ripresa lavorativa. Il sabato calcistico è pura, spasmodica attesa in quella parte di Calabria calcistica che s’è regalata un inizio di stagione da protagonista. Ai piedi della Sila e sui tre colli c’è voglia di volare sempre più in alto. A Cosenza, come a Catanzaro, i tifosi e gli addetti ai lavori in generale chiedono conferme… solo conferme. Dalla capolista del girone meridionale di 2ª Divisione si pretende il pokerissimo (leggi la quinta vittoria di fila). Anche se l’avversario di turno non è dei più facili (la neopromossa Isola Liri è una brutta gatta da pelare) i rossoblù devono sfruttare al massimo un periodo nel quale tutto gira per il verso giusto. E veniamo all’Effeccì. Otto punti nelle prime quattro gare, ovvero un avvio di torneo importante. Neanche le Aquile di Piero Braglia, nella stagione di grazia 2003/2004, avevano fatto così bene. Come dire, sperare e sognare un Catanzaro (finalmente) all’altezza della situazione. L’ostacolo da superare si chiama Igea Virtus, da battere, possibilmente, in un “Ceravolo” pieno di passione. Cari tifosi, adesso, tocca a voi riempire gli spalti del vecchio “Militare”. Il presidente Bove ha ragione quando dice che ci vogliono i fatti e non le parole. E domani sarà domenica. Come nel “Sabato del villaggio” incomberà il pensiero del lunedì. Però, cari lettori, immaginate di iniziare la settimana, magari, con una classifica che parla ancora calabrese e col duello (a distanza) tra Lupi e Aquile che entra nel vivo. Ecco come il magone del lunedì lavorativo potrebbe, d’un tratto, essere metabolizzato e “accettato” col sorriso sulle labbra… in attesa della domenica calcistica che verrà.


2 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini In Birmania dopo la repressione ancora 2.100 prigionieri politici

Un amore così grande il gigante mondiale “sfoggia” la consorte

La repressione continua Una manciata di attivisti politici è stata liberata ma molti altri sono stati arrestati

L’uomo più alto del mondo a passeggio Cervantes seduce il Messico

Sancho Panza sulle “punte” Bao Xishun, l’uomo più grande del mondo, alto 2,36 metri, cammina insieme a sua moglie Xia Shujuan alta 1,68 metri nella città di Zunhua

Il Ballet de Monterrey mette in scena il "Don Quixote" al Teatro de la Ciudad

Un calo della domanda globale sta risucchiando la città Stato nella recessione. La crescita sbilanciata sull’export

Singapore annaspa nella crisi Crolla il settore manifatturiero L’ombra recessione incombe

In Birmania, a un anno dai moti del settembre 2007, la repressione è aumentata e nelle prigioni della giunta militare di Myanmar restano ancora almeno 2.100 prigionieri politici. Lo sostiene Human Rights Watch che rivolge severe critiche al regime

Minacce bomba contro studenti La polizia finlandese apre l’inchiesta

Altri messaggi intimidatori inviati a studenti e scuole in Finlandia. Aperta un’inchiedalla polizia locale

Martedì scorso un uomo armato ha aperto il fuoco in un liceo di Kauhajoki e ha ucciso dieci persone, prima di suicidarsi. Arrivate altre minacce bomba a studenti

“Borat” nel tempio della moda Lo show man viola le sfilate

Il mercato di Geylang a Singapore. Segnali preoccupanti anche in Asia sul fronte dell’economia, la produzione del settore manifatturiero continua a crollare

La bomba scoppiata ieri nella zona a sud

Esplode ordigno a Baghdad Tra le vittime tre bambini

Maometto chiama I fedeli rispondono ovunque essi siano

Un ordigno artigianale a Baghdad ha investito un gruppo di bambini

Musulmani sorpresi in preghiera davanti ad una stazione di benzina

L’ultimo giorno del mese di Ramadan

Sono intervenuti gli uomini della sicurezza che lo hanno accompagnato al commissariato

In settembre i proprietari delle fattorie e i loro familiari si riuniscono per contare le forme di formaggio preparato in estate

L’attore britannico Sacha Baron Cohen colpisce ancora. Il protagonista di “Borat” si è intrufolato nel backstage della settimana della moda di Milano e coperto da un telo nero, poco dopo l'inizio della sfilata si è lanciato in passerella dimendandosi

Un produttore di formaggi ne soppesa una forma nel corso del noto appuntamento annuale del "Chaesteilet" nella Justi valley in Svizzera

Il formaggio svizzero preparato in estate pronto ad espatriare


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 3

Primo piano

Partecipò al massacro di immigrati a Castel Volturno con Cesarano

Sfiorata la cattura per il sicario Spagnuolo Ma le manette scattano per quattro membri del clan dei Casalesi protagonisti di estorsioni

L’arresto di Cesarano La rabbia degli africani

CASERTA - Sfugge alla cattura il secondo killer della strage di Castel Volturno. Oreste Spagnuolo, insieme ad Alfonso Cesarano, 30 anni, fermato nei giorni scorsi mentre scontava gli arresti domiciliari, apparteneva al gruppo di fuoco che il 18 settembre ha ucciso sei africani e il titolare di una sala giochi. Spagnuolo era tra i 5 destinatari dei decreti di fermo della Dda di Napoli, contro pregiudicati ritenuti legati a una delle fazioni del clan dei Casalesi e già appartenenti al gruppo capeggiato da Francesco Bidognetti, detto ’Cicciotto è mezzanotte’. In manette sono finiti ieri Rodolfo Ruperti, Massimo Amatrudi,

Vennero massacrati sei africani e il titolare di una casa giochi

Carlo Raffaele e Pasquale Musciarella. Indagato anche un quarto pregiudicato, Giuseppe Gagliardi, di 45 anni, già detenuto per una tentata estorsione al padre del sindaco di Calvizzano.

La loro volante si è ribaltata durante un inseguimento ed è finita contro un albero Tentavano di fermare una Panda che non si era fermata a un posto di blocco nel Casertano

Schianto mortale per due agenti Ritrovata l’auto All’interno forse un killer della camorra NAPOLI - Inseguivano probabilmente un grosso pregiudicato, su una strada che conoscevano poco, i due agenti morti ieri nell’incidente stradale, dopo una corsa fatale, finita contro un albero. Non si esclude neppure, fra gli investigatori, che a bordo dell’auto sospetta - forse la Panda nera, nuova, abbandonata nelle ore successive da qualcuno - ci fosse uno dei killer della strage di camorra di Castel Volturno. Gli agenti deceduti erano parte del contingente di rinforzo mandato nel Casertano, a contrastare l’emergenza criminalità, riesplosa con sette morti ammazzati, la settimana scorsa, fra cui sei extracomunitari. La circostanza scatena i sindacati: la polizia non può essere mandata allo sbaraglio, inseguendo gli «slogan» sulla sicurezza, dicono senza mezzi termini. Ieri sono morti Francesco Alighieri, 41 anni, del reparto prevenzione crimine Piemonte aggregato a Caserta; e Gabriele Rossi, 32 anni, di Sassuolo, in provincia di Bologna. Un terzo agente, Davide Venerando Fiaschetti, è rimasto ferito: ma in serata, nell’ospedale di Caserta dove è stato ricoverato, le sue condizioni apparivano buone. Il poliziotto è stato anche ascoltato dai pm di Santa Maria Capua Vetere. Oggi il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano e il capo della Polizia, Antonio Manganelli saranno presenti alla camera ardente. Sulla superstrada del Nolano, nel tratto compreso tra Casapesenna e Villa Literno, parte l’inseguimento di un’auto che non si ferma all’alt intimato da un posto di blocco di tre auto della polizia. Inizia la corsa, l’auto degli agenti sbanda, e si arriva allo scontro fatale. La volante esce dalla carreggiata andando a sbattere contro una struttura in cemento per poi finire schiantata contro un albero giù dal ponte. La Panda è stata recuperata più tardi non lontano dal luogo dell'incidente. Sui poliziotti morti il cordoglio di tutta l’Italia: politica e istituzioni si stringono attorno ai familiari delle vittime di un ennesimo sacri-

I due episodi IERI - Casapesenna (CE) Francesco Alighieri, 41 anni, assistente del reparto prevenzione crimine Piemonte aggregato a Caserta, muore durante un inseguimento. La volante su cui viaggiava insieme a due colleghi è finita fuori strada e si è schiantata contro un albero

GIOVEDÌ 25 - Pontedecimo (GE) Daniele Macciantelli, 36 anni, assistente capo del reparto prevenzione crimine Liguria, sezione di Genova, muore dopo essere stato raggiunto all'addome da una coltellata sferrata da un giovane squilibrato

LE VTTIME IN SERVIZIO Dall'1 marzo 2007 all'1 aprile 2008 (numero poliziotti)

3 morti 1.860 feriti La volante che si è trasformata in una trappola mortale per due poliziotti

ficio umano. Vittime, stavolta, uomini che «adempivano al loro dovere per difendere i cittadini onesti», dicono da più parti. Fermati

durante una missione coraggiosa e necessaria al Paese. «Arrivano a Caserta centinaia di professionisti delle investigazioni

ANSA-CENTIMETRI

e poi si scopre dopo un tragico evento che in realtà vengono mandati in missione per far fronte agli slogan dei poliziotti dei reparti

prevenzione crimine da tutto l’Italia, che hanno soltanto l’incombenza del controllo del territorio». «Questi colleghi non conoscono

ovviamente il territorio - conclude - e vengono messi in strada per dimostrare solo visivamente che oggi lo Stato esiste».

In preda a crisi nervosa lo ha colpito con una coltellata mentre l’altro, 36 anni, tentava di calmarlo

Giovane psicotico uccide poliziotto La tragedia a Genova nell’abitazione dello squilibrato ora in carcere

GENOVA - Ucciso da una coltellata che gli ha perforato un polmone, arrivando al cuore. Così un agente di polizia di 36 anni, genovese, è morto giovedì notte all’ospedale San Martino di Genova, dopo essere stato sottoposto ad un disperato intervento chirurgico nel tentativo di suturare le gravi ferite inferte poco prima da un giovane squilibrato. La tragedia si è consumata in una abitazione di Pontedecimo, alla periferia nord-occidentale della città, dove abita Danilo Pace, 26 anni, piccoli precedenti per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione, infer-

Danilo Pace, 26 anni, lo squilibrato che ha ucciso il poliziotto. Accanto, l’ingresso dell’abitazione a Genova teatro della tragedia

mo di mente, e i suoi genitori. Giovedì sera il giovane psicotico è stato colto da una crisi ed ha cominciato a dare in escandescenze. A nulla sono valsi i tentativi di calmarlo da parte dei genitori, i quali si sono così rivolti al 118. I militi hanno

tentato a loro volta di riportare alla calma il giovane, ma inutilmente. Si è perciò reso necessario l’intervento dei poliziotti che con pazienza hanno cercato di indurre alla ragione Danilo. All’improvviso, però, il giovane ha afferrato un coltello e si è sca-

gliato contro uno degli agenti. La lama del coltello, lunga 26 centimetri, gli è entrata nell’addome, ha perforato un polmone ed ha toccato il cuore. L’assistente di polizia, subito soccorso dal personale medico sul posto, ha subito due arresti cardiaci e per due volte è stato rianimato. Poi la corsa al San Martino e l’intervento chirurgico come estremo tentativo per salvargli la vita. Tutto inutile. Oggi ci sarà l’autopsia e lunedì i funerali nella cattedrale di San Lorenzo. Il suo uccisore, il giovane psicotico, è ora nel carcere di Marassi. Ricorda tutto, ma non sa spiegare il motivo del gesto.


4 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Bollino nero ad aule e palestre. Crescono gli incidenti negli istituti

In sicurezza e igiene le scuole sono da bocciare Cittadinanzattiva stila la classifica delle strutture più fatiscenti ROMA - Una cantina umida per fare ginnastica, aule riscaldate con stufe elettriche alla faccia del risparmio energetico, termosifoni traballanti, porte scrostate, infiltrazioni d’acqua, tubi e fili a vista, pavimenti e sanitari vecchi e rotti, impianti elettrici risalenti obsoleti: è un campionario della insicurezza quello che si trova nelle scuole italiane monitorate dal VI Rapporto annuale su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici realizzato da Cittadinanzattiva. Delle 132 scuole monitorate in tutta Italia, 69 si trovano in zone a rischio sismico, il 38% ha l’ingresso sulla strada e il 35% ha registrato episodi di vandalismo. Nessuna ottiene il massimo punteggio, 56 si aggiudicano “appena sufficiente” e 7 (6 dell’infanzia) si aggiu-

Sicurezza tra i banchi Cittadinanzattiva denuncia in un dettagliato rapporto le troppe carenze strutturali della scuola

La sicurezza delle scuole Lo stato degli edifici scolastici italiani secondo il rapporto di Cittadinanzattiva

LA VALUTAZIONE (su 132 scuole monitorate) Buono

Pessimo

12

7

Discreto

Insufficiente

33

24

Nessun edificio ha ottenuto "ottimo"

Sufficiente

56

I PROBLEMI (% sul totale scuole)

dicano addirittura il giudizio “pessimo”. Aule e palestre ko Le aule presentano crolli di intonaco in un caso su 5 e altri segni di fatiscenza nel 29% dei casi. Il 20% ha pavimenti sconnessi, il 24% ha finestre rotte, il 15% banchi danneggiati, il 51% presenta armadi e librerie non ancorati alle pareti. E alle aule spetta anche il titolo di “ambiente più sporco” con polvere, sporcizia e imbrattamenti soprattutto sugli arredi,

nel 29% delle scuole. Non va meglio sul fronte delle palestre, assenti nel 39% delle scuole. Per il restante 61%, la palestra è collocata in un locale spesso fatiscente, sporco e inadeguato, il 50% ha un impianto elettrico arretrato e nessuna norma antincendio, il 42% non ha porte antipanico, il 30% presenta segni di fatiscenza, il 29% ha attrezzature sportive danneggiate e addirittura c’è un 9% che non ha alcuna attrezzatura.

Igiene nei bagni La pulizia dei bagni è una nota dolente: il 42% non ha gli scopini, nel 49% non c’è carta igienica e nel 70% manca il sapone. E i disagi non sono solo questi: i pavimenti presentanoirregolarità nel 12% delle scuole, mentre finestre non integre sono presenti nel 17% dei casi. Porte in cattive condizioni nel 31% delle scuole. E ben il 30% degli istituti è sprovvisto di bagni per studenti disabili. Certificazione Il certificato di agibilità statica è presente solo nel 34% delle scuole, quello di agibilità igienico-sanitaria è disponibile nel 39% dei casi, quello di prevenzione incendi nel 37%. Anche la segnaletica è messa male: una scuola su 4 non ha la piantina con i percorsi di evacuazione e le uscite di emergenza non sono segnalate

51

Armadi non ancorati alle pareti

29 24

Palestre con attrezzature danneggiate Finestre rotte Palestre senza attrezzature

9 ANSA-CENTIMETRI

nel 17% dei casi. Nelle scuole che hanno laboratori scientifici, solo il 63% ha cartelli informativi sulle precauzioni da seguire e l’84% possiede armadi chiusi per riporre sostanze pericolose. Assai scarsa è la formazione del personale: una scuola su 4 non attua corsi sulla sicurezza, il 17% non fa le prove di evacuazione, ben il 42% non fa corsi di primo soccorso nè di prevenzione incendi e addirittura l’83% non ha svolto alcun corso sulla sicurezza

elettrica. Incidenti Gli incidenti a scuola sono in costante aumento, come mostrano i dati Inail, che nel 2007 ha segnalato 12.912 incidenti al personale e 90.478 agli studenti. Nelle scuole monitorate da Cittadinanzattiva, i responsabili del servizio di prevenzione e protezione hanno segnalato 739 incidenti, con 90 richieste di intervento del 118 e 34 casi nei quali è stato disposto il trasferimento in ospedale.

Cresce la preoccupazione tra i genitori di Crotone La polizia postale ha scoperto un vasto giro di scambio di materiale pedopornografico

Rifiuti tossici come mattoni Si finge una potenziale vittima per smascherarli usati per costruire scuole e pizzica chattando trentadue “orchi” del web L’operazione “Sweetmoon” ha riguardato ben tredici regioni

La scuola elementare Maria Grazia Cutuli di Crotone

CROTONE - Circa 350mila tonnellate di arsenico, zinco, piombo, indio, germanio e mercurio - sostanze altamente tossiche - riciclate come materiale da costruzione, poi utilizzato per realizzare edifici e, soprattutto, scuole. Due delle quali a Crotone. La scoperta, fatta dalla Polizia, ha messo in allarme i genitori dei due istituti interessati. Hanno accompagnato regolarmente i loro figli a scuola ma hanno esternato agli insegnanti e ai dirigenti scolastici le loro preoccupazioni per quanto sta emergendo dall’indagine della Procura di Crotone. In tarda mattinata la gran parte dei genitori ha deciso di portare via i bambini dalla scuola. «Siamo preoccupati - hanno detto - e non vogliamo che i nostri figli siano esposti a rischi». Intanto la Regione Calabria ha intanto attivato una task force. Il Presidente della Regione, Agazio Loiero, ha definito «allucinante» la vicenda e ha invitato la magistratura ad andare «avanti con severità, faccia luce, accerti responsabilità personali e soprattutto individui una mappa dei luoghi da bonificare».

Già dalla prossima settimana scenderanno le temperature

Questo autunno sarà freddo come mai nell’ultimo decennio ROMA - Ancora qualche bella giornata di sole, con temperature miti e piacevoli, ma poi il freddo e la pioggia faranno la parte del leone in questo autunno che si annuncia come il più rigido degli ultimi dieci anni. Secondo le proiezioni dei modelli fisico-matematici a lunga scadenza del Centro Epson Meteo, nel corso della prossima settimana ci sarà l’ultimo colpo di coda dell’estate, con temperature che in qualche caso saranno anche al di sopra delle medie stagionali. Ma poi le temperature medie scenderanno

progressivamente e la seconda parte del mese sarà decisamente fresca. Le piogge non mostreranno grandi anomalie rispetto all’andamento medio dell’ultimo ventennio. Soprattutto nel Nord, cominceranno ad essere frequenti a partire dal 10-15 di ottobre e proseguiranno con lo stesso ritmo fino ai primi di novembre in gran parte d’Italia. Anche la neve sulle Alpi farà la sua comparsa con un certo anticipo. Sarà un autunno da record anche negli altri Paesi dell’emisfero settentrionale.

BOLOGNA - Si faceva chiamare “SweetMoon 92” e in rete diceva di avere 16 anni, ma in realtà era una talpa della polizia. Con questo nickname, gli investigatori della Polizia postale e delle comunicazioni dell’Emilia-Romagna si sono infiltrati in alcune chat, arrivando a smascherare un vasto giro di scambio di foto e filmati a carattere pedopornografico, con protagonisti ragazzini e anche bambini di meno di 5 anni. L’operazione “Sweetmoon” vede 32 indagati, fra i quali anche due donne. Gli indagati sono stati sottoposti a perquisizioni che hanno permesso di sequestrare migliaia di file illegali in 13 regioni: oltre all’Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. I pedofili avrebbero utilizzato la chat “C6”, sul portale Virgilio, per trovare complici o adescare potenziali vittime, ai quali proporre lo scambio di foto e filmati. Le immagini pornografiche oggetto dei sequestri, secondo gli investigatori, sarebbero state in gran parte reperite sulla rete internet. Ma non è escluso che gli indagati abbiano anche proposto a ragazzini (o a utenti che in chat si spacciavano per minori) lo scambio con foto e filmati personali, girati con il telefonino o con la webcam. L’indagine, coordinata dal Pm di Modena Mirco Miccolini, è cominciata due anni fa con l’arresto di un modenese di 23 anni che adescava minorenni su internet. Il giovane fu smascherato grazie a una segnalazione al numero “114”’ di Telefono Azzur-

Pedopornografia Una talpa della polizia si è infiltrata in alcune chat permettendo di scoprire un vasto giro di scambio di materiale tra pedofili

ro da parte di una madre palermitana, che in chat si era imbattuta nel pedofilo. L’associazione aveva poi denunciato la vicenda alla po-

lizia, facendo partire l’inchiesta. Seguendo i contatti virtuali del 23enne, con una lunga attività “sotto copertura”, durata quasi

due anni e autorizzata dalla Procura di Modena, gli agenti della Polposta si sono mescolati ai frequentatori delle chat, arrivando a individuare i 32 indagati. Foto e filmati sequestrati sono stati ora inseriti in una banca-dati internazionale delle forze dell’ordine che si occupano di pedopornografia on-line, per cercare di risalire ai luoghi di produzione. In questa direzione va anche il suggerimento di Don Fortunato Di Noto. «Identificare i bambini ritratti nel materiale pedopornografico sequestrato; solo così si può rompere il circuito e il business dello sfruttamento sessuale a danno dei bambini», ha commentato il presidente dell’Associazione Meter onlus e membro del Comitato Scientifico della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

La Finanza ha sequestrato capi per 20 milioni di euro e denunciato 28 imprenditori

Compravano in Cina scarpe “avvelenate” per poi rivenderle come prodotto italiano

FIRENZE - Circa 1.700.000 articoli in pelle - in particolare scarpe - con marchi contraffatti e in molti casi contenenti sostanze nocive sequestrati; 45 perquisizioni, 28 imprenditori denunciati - di cui 21 cinesi e 7 italiani - 4 regioni coinvolte - Toscana, Lazio, Lombardia e Puglia. È l’esito dell’operazione “Toxic shoes”, una delle più importanti in Italia, condotta dal Comando Provinciale di Firenze della Guardia di Finanza. Oltre 20 milioni di euro il valore della merce sequestrata, gran parte scarpe per bambini; il 95% era importata dalla Cina, il 5% di origine italiana. Tra i capi di imputazione, oltre alla frode nell’esercizio del commercio, la vendita di prodotti con marchi falsi e la ricettazione, anche quello di delitti colposi contro la salute pubblica. Le indagini sono partite nel maggio scorso con il sequestro, a Firenze, di oltre 200mila prodotti tra

calzature e borse, con marchi contraffatti “Vero Cuio” e “Vera Pelle”, scoperti in depositi di vendita all’ingrosso. Da successive analisi di laboratorio, effettuate in base ai criteri fissati dall’Unione Nazionale Industriali Conciaria, titolare dei due marchi, è stato riscontrata, nella maggior parte dei campioni, la presenza di “cromo esavalente”, una sostanza nociva per la salute dell’uomo, la cui assunzione provoca un eczema che può degenerare anche in forme tumorali. A questo punto le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Firenze, hanno portato a nuove perquisizioni in altri depositi in Toscana, nel Lazio e poi a Milano e Taranto. I pezzi sequestri sono stati questa volta 1.500.000. In 84 mila casi c’era il falso marchio “Made in Italy”. Sequestrati, infine, anche 97 punzoni e 2 macchine per l’applicazione dei falsi marchi.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 5

Attualità

Sconcerto tra i tifosi della Nocerina

Settantanove i reati tributari contestati

L’imprenditore De Marinis in cella per frode sulle accise

Fiume di denunce a Siena per scontrini non emessi

FIRENZE - L’imprenditore Giuseppe De Marinis, patron della Nocerina calcio, è stato arrestato dalla Gdf per frode fiscale relativa alle accise. Stesso provvedimento è stato eseguito nei confronti della sorella. I due commerciano in oli lubrificanti. L’indagine ha consentito di accertare che un milione di litri di olio lubrificante è stato consumato con frode causando una evasione delle imposte sui consumi di circa 640mila euro e sul valore aggiunto di circa 540mila euro.

SIENA - Settantanove persone denunciate per reati di natura tributaria, esercizio abusivo di attività finanziaria, truffa, falso e reati societari e fallimentari; tre arresti per calunnia e traffico di droga; recuperate a tassazione somme per oltre 28 milioni di euro. È il bilancio dell’attività estiva della Gdf di Siena. Intensa l’attività nei confronti di negozi: nel 20% dei 1.444 controlli è emersa la mancata emissione dello scontrino fiscale. Mentre dei 110 agriturismi controllati circa un terzo non emetteva alcun documento fiscale.

La Finanza ha arrestato De Marinis

Scontrino fiscale Accertamenti a Siena

La Finanza indaga su oltre 900 società immobiliari per vendite sottofatturate Manca all’appello complessivamente più di un miliardo e mezzo di tasse

Evasioni miliardarie nascoste sotto il mattone Per 188 imprenditori tra i “controllati” è scattata persino la denuncia penale ROMA - Novecentouno società costruttrici sono finite nel mirino della Guardia di Finanza per «decine di migliaia» di compravendite immobiliari con privati risultate sottofatturate: complessivamente, l’evasione scoperta supera i 1.500 milioni di euro. L’operazione, denominata “Domus”, si è svolta dall’ottobre 2007 al luglio 2008 in tutta Italia. In questo periodo gli uomini della Gdf hanno incrociato una quantità enorme di dati relativi alle transazioni immobiliari tra società e privati, setacciando anagrafe tributaria, uffici del registro, atti di compravendita, dati catastali dell’immobile, stime degli Osservatori dei

Anche il Comune di Viareggio è finito nel mirino delle Fiamme gialle

Protagonista un uomo pugliese di 42 anni

Si dichiara “nullatenente” ma possiede un megayacht TRIESTE - Al fisco ha dichiarato di essere nullatenente, ma la Guardia di Finanza di Trieste gli ha scoperto un megayacht da 1,4 milioni di euro in leasing per ben 9mila euro al mese: il singolare presunto evasore fiscale è un uomo di 42 anni, residente in Puglia,che da due anni non dichiara nulla al Fisco. La presunta evasione è stata scoperta nel corso di una serie di controlli fatti dalla Gdf su una novantina di barche da diporto in Friuli Venezia Giulia. Oltre al nullatenente pugliese, le Fiamme Gialle hanno scoperto un’insegnante romana proprietaria di una barca da oltre 300mila euro e due mercati immobiliari e contratti di mutuo. Tra le società costruttrici monitorate, 901 sono risultate re-

Ha uno yacht del valore di 1,4 miliardi in leasing ma si dichiara al Fisco un nullatenente

yacht intestati a una società immobiliare, uno, e a una società che ha come ragione sociale la commercializzazione di elettrodomestici, l’al-

sponsabili di operazioni irregolari e per 188 di queste è scattata anche la denuncia penale, a causa dell’ele-

tro. Il valore medio delle imbarcazioni controllate è intorno al mezzo milione di euro, per metà di proprietà e per l’altra metà in leasing.

vato importo dell’evasione. Complessivamente, le imposte dirette evase dai costruttori ammontano a

860 milioni di euro; a questi devono aggiungersi 81 milioni di Iva evasa dagli acquirenti e 590 milioni di

euro di Irap. Tra i costruttori finiti nel mirino della Gdf ci sarebbero anche «grossi nomi». Responsabile di sottofatturazioni anche una società partecipata dal Comune di Viareggio, che a sua volta è stato denunciato alla Corte dei conti per danno erariale. La maggior parte delle infrazioni sono state riscontrate al nord, in particolare in Lombardia. Nel nord Italia è stato scoperto il 56% delle imposte dirette complessivamente evase, il 62% dell’Iva e il 57% dell’Irap; nel centro Italia, rispettivamente, il 20%, il 24% e il 21%; nel sud e nelle isole il 24% di imposte dirette, il 14% di Iva e il 22% di Irap.


6 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Il Papa: “Non separate ciò che Dio ha unito”

L’identikit della coppia da fecondazione assistita

ROMA - Separazioni e divorzi rappresentano ai nostri giorni «un’emergenza molto sentita», ha osservato ieri il Papa, invitando le coppie in crisi a non perdere la speranza di trasformare le difficoltà in «passaggio di crescita» e criticando quanti propongono «con facilità il divorzio» anche ai coniugi sposati in Chiesa, dimenticando che «l’uomo non può separare ciò che Dio ha unito». Un appello accorato, dallo slancio quasi mistico, quello di papa Ratzinger,davanti a coppie di coniugi cattolici che hanno superato momenti di crisi.

MILANO - Cambia la società e cambia l’identikit della coppia che intraprende la strada della fecondazione assistita. Sempre più spesso si tratta di uomini maturi pressati da partner più giovani, in genere straniere. I ricercatori hanno preso in esame oltre 3.000 coppie tra il 2002 e il 2007. Secondo lo studio, l’uomo ha dieci anni in più della donna solo nel 5% delle coppie, mentre si sale al 30% in quelle miste (dove lui è in genere alla seconda unione). Nuove coppie che tra il 1999 e il 2004 sono aumentate del 300%.

Emergenza Ratzinger troppi divorzi in Italia

L’uomo maturo sceglie le giovani straniere

Contro le separazioni l’appello del Papa

I nuovi soggetti italiani della fecondazione

Accolta dal tribunale di Milano l’eccezione di incostituzionalità della legge Alfano Rinviato il dibattimento nei confronti di Silvio Berlusconi sui presunti fondi neri

Il lodo finisce all’esame della Consulta L’immunità parlamentare nel mirino della Corte MILANO - Nel processo sui presunti fondi neri di Mediaset ‘MS. MI’, in cui è imputato anche il premier Silvio Berlusconi, il Tribunale di Milano ha accolto l’eccezione di legittimità costituzionale presentata dalla pubblica accusa sul lodo Alfano, la legge che sancisce l’immunità delle quattro più alte cariche dello Stato. Lo ha annunciato in aula il presidente del collegio, Edoardo D’Avossa, al termine della camera di consiglio. "Il tribunale dichiara rilevante e non manifestatamente infondata la questione di illegittimità costituzionale del lodo Alfano e sospende il dibattimeno nei confronti di Silvio Berlusconi, disponendo l’in-

Bisognerà attendere qualche mese per conoscere la decisione

Secondo il leader Idv: un escamotage del Cavaliere

La conferma di Di Pietro “Una norma immorale”

ROMA - Antonio Di Pietro trova conferma nella decisione del tribunale di Milano della sua tesi sull’incostituzionalità del lodo Alfano. «Come volevasi dimostrare... Già a piazza Navona denunciammo l’incostituzionalità della legge e lo ribadiremo nello stesso luogo l’11 ottobre, raccogliendo le firme per il referendum, così i cittadini sapranno», annuncia il leader di Idv. «Specifichiamo sin d’ora che il referendum è necessario perchè il Lodo Alfano è immorale oltre ad essere incostituzionale. La grande scorrettezza di Berlusconi - conclude Di Pietro - è aver approfittato del suo ruolo e di aver una legge per non farsi processare». vio degli atti alla Corte costituzionale", ha detto il presidente. Il tribunale dunque invierà gli atti alla Corte costituzionale, che do-

Sospeso il processo sui presunti fondi neri di Mediaset in cui è imputato anche il premier

È «sbagliato» invece, secondo uno dei legali di Silvio Berlusconi, Nicolò Ghedini, il provvedimento dei giudici sulla legittimità del lodo Alfano. «È la dimostrazione come a Milano

vrà esprimersi al riguardo e fino a quel momento il processo a Berlusconi resterà sospeso. Gli avvocati difensori degli impu-

non si vogliano applicare certe normative anche in processi decotti - ha concluso Ghedini -. Evidentemente a Milano sono affezionati a Silvio Berlusconi».

tati, inclusi i legali del presidente del Consiglio, si erano opposti alla istanza del pubblico ministero Fabio De Pasquale. Il lodo Alfano,

diventato legge la scorsa estate, prevede che dalla sua entrata in vigore si sospendano tutti i processi penali in corso, in ogni fase o

Udienza preliminare silenziosa per i fidanzati dell’omicidio di Perugia

Amanda Knox accompagnata dalla polizia penitenziaria giunge nell'aula del Giudice per le udienze preliminari di ieri mattina

Solo uno sguardo tra Raffaele e Amanda Dopo dieci mesi l’incontro in tribunale Il testimone chiave albanese interrogato per quattro ore dai magistrati PERUGIA - Dopo oltre dieci mesi trascorsi in carcere Raffaele Sollecito e Amanda Knox, i fidanzati accusati dell’omicidio di Meredith Kercher, si sono incontrati di nuovo. Lo hanno fatto ieri nell’aula del gup di Perugia dove si svolge l’udienza preliminare a loro carico. Tra i due solo uno sguardo, forse un sorriso, ma nessuna parola. Per quasi nove ore sono rimasti accanto ai loro difensori, con la polizia penitenziaria a controllarli. Seduti dietro a tavoli collocati su file diverse, davanti Raffaele e alle spalle Amanda, ancora più indietro l’altro imputato, Rudy Guede. I tre - che hanno sempre respinto l’accusa di essere responsabili dell’omicidio Kercher - hanno seguito con attenzione le deposizioni dei testimoni citati nel processo con il rito abbreviato scelto dall’ivoriano. In particolare quella dell’albanese Hekuran Kokomani che ha sostenuto di averli visti insieme. Alla fine Raffaele, Amanda e Rudy hanno preso la parola per delle breve dichiarazioni spontanee nelle quali hanno sostenuto di avere ascoltato da lui solo falsi-

Raffaele Sollecito viene condotto in aula per l'udienza

tà. Il primo ad arrivare in aula è stato proprio Guede. Maglia nera, calzoni della tuta grigi e scarpe sportive rosse, è stato l’unico con le manette ai polsi. Poi è stata la volta di Amanda. Come l’altra volta la giovane di Seattle si è presentata davanti al gup con i capelli biondi sciolti e ben curati. Indos-

so jeans e maglione azzurro con scollo «a v» dal quale spuntava una camicetta bianca. L’ultimo ad arrivare è stato Sollecito. Anche lui capelli lunghi biondi a coprirgli in parte il viso, segnato dagli ormai caratteristici occhiali da vista. Elegante, con indosso una giacca color ghiaccio su una

grado, per capo dello Stato, presidenti di Camera e Senato e presidente del Consiglio. È stata dunque disposta la trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale e il processo è stato sospeso per tutti gli imputati. Dovrebbe passare qualche mese prima che la Consulta cominci l’esame della eccezione. Oltre che alla Consulta, i giudici di Milano dovranno comunicare anche ai Presidenti di Camera e Senato e al premier la loro ordinanza. Successivamente il provvedimento del Tribunale sarà sottoposto ad una prima verifica per stabilire la correttezza formale dell’atto. Superato questo passaggio, l’ordinanza sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

camicia azzurra con il colletto aperto. Anche lui con un paio di jeans. Sulla porta dell’aula l’ingegnere di Giovinazzo ha salutato uno dei suoi avvocati, Giulia Bongiorno. Una volta in aula ha rivolto un cenno di saluto ad Amanda, ma solo dopo avere chiesto e ottenuto

una sorta di assenso dai suoi legali. Durante l’udienza Raffaele ha preso appunti e ha guardato verso Amanda che gli sedeva davanti. In occasione delle pause gli sguardi dei due si sono incrociati. Al termine l’avvocato Bongiorno ha spiegato che il giovane «sta vivendo con grande sofferenza questa

parte della sua vita». Immobile accanto ai suoi avvocati è rimasto sempre Guede con lo sguardo concentrato su quanto accadeva in udienza. I tre non si sono potuti avvicinare nemmeno in occasione della sospensione per il pranzo. Hanno mangiato separati, controllati dalla polizia penitenziaria. Quindi, a fine serata, il ritorno in carcere in attesa di rivedersi domani davanti al gup. Nell’aula del palazzo di Giustizia di Perugia è durato quattro ore e mezzo l’interrogatorio di Hecuran Kokomani, il testimone ’chiave’ albanese che ha risposto a tutte le domande dei magistrati e anche dei pool difensivi dei tre imputati. Il testimone, all’uscita, ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Ha delegato al suo posto l’avvocato di fiducia, Antonio Aiello. «Non entro nei particolari, ma confermo spiega Aiello - che il mio assistito ha ribadito in toto le dichiarazioni rese spontaneamente al pm Giuliano Mignini. Ha ribadito di aver visto Amanda, Raffaele e Rudy nei pressi di via della Pergola. Ha visto e ribadito che Amanda Knox aveva in mano un coltello. Il mio assistito non è stato in grado di dire con certezza quando è avvenuto questo incontro fortuito con i tre indagati». Nel corso dell’interrogatorio gli avvocati della difesa hanno chiesto al testimone se ha percepito compensi nelle sue comparse nelle trasmissioni televisive, ipotesi che ha negato.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 7

Attualità

Funziona a raggi infrarossi e fotografa anche i dettagli più piccoli

La mini-telecamera che “naviga” nelle coronarie Lo strumento ottico possiede una risoluzione 40 volte superiore rispetto all’ecografia

Supporto per l’esito dell’angioplastica

ROMA - Si chiama Optical Coherence Tomography ed è una mini-telecamera ad altissimo potere di risoluzione che non utilizza raggi dannosi ma innocui infrarossi per «navigare» dentro le coronarie, riuscendo a fotografarne i più piccoli dettagli e a verificare l’esito dell’angioplastica. Una procedura che sembra uscita dalla penna di Isaac Asimov, che con il suo «Viaggio allucinante» faceva vagare nel corpo umano medici miniaturizzati: in questo caso però è il catetere delle coronarografie a trasportare la mini-telecamera fino alla zona da scrutare dall’interno. Per gli esperti italiani della nuova tecnica «si tratta di un test

Piccola video-sonda punta dritta al cuore e “immortala” le sue disfunzioni

con un potere di risoluzione 40 volte superiore rispetto a quello dell’ecografia endocoronarica». In Italia l’Optical Coherence Tomography viene sperimentata presso gli ospedali di Bergamo, Roma e Catania.

Scontro tra la Finocchiaro e Mantovano sulla vicenda della ragazza milanese in coma vegetativo Tesi a confronto sul respiratore: trattamento sanitario o forma naturale di sopravvivenza?

Eluana, vita o medicina? Un dibattito sui trattamenti sanitari obbligatori Michela Suglia PIACENZA - Tenere in vita una persona con un respiratore o un sondino da cui riceve cibo e acqua è una forma di terapia sanitaria, o è a tutti gli effetti un aspetto della vita umana pur se in condizioni difficili? Sulla risposta si sono divisi il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano e Anna Finocchiaro, presidente dei senatori del Pd, ospiti del Festival del diritto di Piacenza. Per il primo «cibo e acqua non sono una medicina». Per la Finocchiaro la vita con un respiratore «non è la naturalità ma un trattamento sanitario». Seduti l’uno accanto all’altro, unici politici al tavolo del dibattito intitolato ’I giudici padroni della vita?’, è stato inevitabile per entrambi sfiorare la storia di Eluana Englaro. Caso emblematico, e ancora aperto, su cui tutti e due hanno chiesto chiarezza e leggi.Partendo dall’articolo 32 della Costituzione, secondo la senatrice, per dare attuazione al divieto, previsto nel testo costituzionale, a qualsiasi trattamento sanitario a meno che non sia imposto per legge e sempre nel rispetto della persona umana. «Il diritto alla vita appartiene a ciascuno di noi - ha scandito la Finocchiaro - e dobbiamo avere la pretesa che sia tutelato perchè la vita sia vissuta dignitosamente, e perchè ci sia uno sforzo collettivo perchè sia vissuta nell’assoluta pienezza e naturalita». Da qui la necessità di uno strumento che metta in pratica l’articolo 32 , che faccia valere quel diritto che, per la capogruppo dei democratici al Senato, è un fatto soggettivo tarato sul «livello di sopportazione della sofferenza e del dolore di ciascuno». «Attiviamo o no l’articolo 32 della Costituzione, la domanda è questa e non altra», ha ribadito. Per Mantovano però il punto di partenza è un altro: «occorre stabilire quali siano i trattamenti sanitari obbligatori. A mio parere cibo e acqua non sono medicina», ha chiarito, specificando che la vita non viene meno se si dipende da una macchina nè ha un minor valore. Inoltre non si può guardare al consenso espresso in precedenza da un pa-

Ricco di proprietà antibatteriche

Il miele che combatte la sinusite

Eluana Englaro, la ragazza di Lecco in stato vegetativo permanente da oltre sedici anni

ziente come la panacea: «come si può pensare che quel consenso resti sempre uguale, valido e vincolante nel tempo?», ha chiesto il sottosegretario mettendo in guardia

dal rischio che diventi invece «uno strumento di pressione sul paziente e sui familiari». Poi tornando a Eluana, non ha nascosto i suoi dubbi sulla vicenda: «vorrei

ancora capire quando Eluana ha manifestato in maniera chiara la sua volontà». Poi ha chiamato in causa i giudici che, a suo avviso, nel caso della ragazza milanese

sembrano siano stati davvero i «padroni della sua vita», mentre potrebbero intervenire solo «in seconda battuta, dopo il Parlamento».

ROMA - Il miele contro la sinusite cronica. È stato presentato al Congresso annuale dell’American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery (conclusosi giovedì a Chicago) uno studio di ricercatori canadesi che dimostra l’attività battericida del miele su tre differenti tipi di batteri coinvolti responsabili della rinite cronica. I ricercatori dell’Università di Ottawa sotto la guida di Tala Alandejani, hanno testato due qualità di miele: il miele di Manuka, pianta spontanea neozelandese e il miele di Sidr, albero anticamente considerato sacro che cresce nello Yemen. Ambedue i tipi di miele hanno rivelato una capacità battericida, con percentuali superiori a quelle riportate dagli antibiotici, nei confronti dello Stafilococco Aureo Meticillino-sensibile (MSSA), dello Stafilococco Aureo Meticillino resistente (MRSA) e dello Pseudomonas Aeruginosa.

Il rischio patologie tenuto a bada da nuove micro strutture artificiali capaci di dilatare i vasi sanguigni

Trombi e infarto azzerati dalle nano-stent Un nanopolimero dalle dimensioni ridottissime in grado di ridurre gli “incidenti” cardiovascolari ROMA - Arrivano i nuovi nano-stent, capaci di azzerare il rischio di trombosi e infarto. La sperimentazione sui primi 55 pazienti di un nuovo stent (una struttura artificiale che tiene i vasi sanguigni dilatati) rivestito con un nanopolimero speciale 200 volte più sottile di quello che ricopre gli stent tradizionali, dimostra che a un anno di distanza dall’intervento si azzera il rischio di questi gravi incidenti cardiovascolari. Gli stent del futuro, in questo modo, si «mimetizzano» sempre di più: entro brevissimo tempo dall’intervento sono già completamente ri-

Sperimentato su 55 pazienti il nuovo stent rivestito con un nanopolimero speciale 200 volte più sottile di quello che ricopre gli stent tradizionali

vestiti di endotelio, indistinguibili dal resto del vaso e quindi meno sottoposti alla formazione di trombi e riocclusioni. A Bologna, in occasione del XXVIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia Invasiva (GISE) sono stati presentati ri-

sultati della prima sperimentazione sull’uomo di uno stent ricoperto da una speciale pellicola. I dati raccolti, ottenuti su 55 pazienti nell’Ospedale Universitario Ferrarotto di Catania, al San Giovanni di Roma e della Clinique Turin di Parigi, dimostrano

che a un anno di distanza il rischio di trombosi e infarto si azzera. «Il polimero con cui è rivestito lo stent nanotecnologico si ricopre subito di albumina diventando immediatamente biocompatibile e ha uno spessore inferiore ai 40 nanometri: è cioè 200 volte meno spesso rispetto a quello che ricopre i tradizionali stent medicati» - spiega Corrado Tamburino, coordinatore della ricerca e Presidente della Società Italiana di Cardiologia Invasiva - la probabilità di trombosi si riduce del 60 per cento e perciò anche questi dispositivi sono adatti per i pazienti a maggior rischio trombosi».


8 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Famiglie a rischio “fallimento”, è l’ allarme dell’agenzia Moody’s Anche i piccoli prestiti finiscono sotto il controllo della Banca d’Italia

Mutui sempre più pesanti La rata si paga in ritardo Si moltiplicano le insolvenze La crisi fa paura Il tasso interbancario e anche in Italia Andamento dell'Euribor a 3 mesi negli ultimi nove anni (in %) si stringe 2 novembre 2000 5,14 sul credito facile

La maggior parte degli italiani fa il mutuo per comprare casa, con gli interessi sempre più alti la rata si mangia la metà dello stipendio

IERI

5,14 5

4,5

ROMA - Anche i piccoli prestiti (al consumo, mutui casa, prestiti personali, ecc) passeranno sotto la lente della Banca d’Italia. Così gli intermediari potranno sapere in tempo reale a quale rischio andranno incontro nell’erogare denaro in prestito. Denaro che inoltre continua quotidianamente ad essere più a caro prezzo assorbendo sempre più risorse alle famiglie e mettendole quindi sempre più a rischio ’bancarottà. Ieri infatti, secondo le rilevazioni giornaliere della European Banking Federation il tasso Euribor a tre mesi, che misura il costo di un prestito trimestrale in euro sul mercato interbancario, è salito di altri due punti base al 5,14%, nuovo record dall’introduzione dell’euro. Alle stelle anche l’Euribor ad un mese, salito di tre punti base al 5,01% (era al 4,63% appena una settimana fa) segnando un nuovo massimo dal dicembre del 2000. Insomma i rischi di ’default familiare’ sono sempre più frequenti nell’epoca della ’grande crisi finanziaria’, la più grave dal 1929 come qualcuno l’ha definita. Per questo anche in Italia si stringe sul credito ’facile’, magari garantito da fon-

2,5

2 1999

2000

2001

PREZZO RIF 0,76

VAR % P. RIF +1,04

PREZZO ULT 0,76

1.594

1,81

-1,20

1,80

-1,96

1,80

10,26

-3,60

10,20

-4,16

10,27

15

5,10

+0,18

5,09

+0,36

5,10

ACOTEL GROUP

379

69,15

+0,79

70,18

+1,17

69,73

ACQUE POTABILI

35

1,80

-2,59

1,79

-2,72

6

1,26

-0,08

1,26

0,00

1,26

ACTELIOS

217

4,97

+1,55

5,12

+4,51

5,14

AEDES

485

0,70

-4,18

0,70

-1,98

0,70

AEFFE

69

1,20

-1,79

1,22

-0,98

1,21

AEGON

1

7,46

+0,07

7,46

+0,07

7,46

2

17,99

-0,05

17,99

0,00

17,99

AHOLD KON

0

8,85

0,00

8,85

0,00

0,00

0,61

-1,68

0,60

-4,36

0,61

14

2,94

-3,86

2,96

-3,56

2,96

ALERION

136

0,57

-1,99

0,57

-2,83

0,57

ALITALIA

0

0,45

0,00

0,45

0,00

0,00

ALCATEL-LUCENT

ALITALIA-10 CV 7,5% ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANIMA

0

65,00

0,00

1.371

6,65

-0,46

6,70

-0,37

6,70

24

103,62

+0,06

104,86

-0,18

105,09

392

65,00

2,17

0,00

-1,63

2,12

-4,45

0,00

1,43

-0,07

1,43

0,00

1,43

9,69

-0,40

9,64

-1,37

9,61

ARENA

75

0,05

-1,35

0,05

-1,90

0,05

ASCOPIAVE

67

1,44

+1,77

1,45

+2,62

1,43

ASTALDI

186

4,86

-1,74

4,85

-2,22

4,86

ATLANTIA

2.851

14,99

-1,54

15,03

-1,63

15,00

AUTOGRILL SPA

1.401

8,08

-1,13

8,14

-1,43

8,12

AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE

400

8,29

-1,26

8,27

-2,29

8,24

2

23,27

+1,62

23,28

+1,66

23,28

5,26

-6,07

5,26

-5,31

5,27

2

75,73

+3,71

76,00

+3,93

73,00

98

4,31

-2,02

4,32

-1,84

4,28

BOLZONI BONIFICHE FERRARESI

98

7,53

-0,46

7,46

-2,45

7,50

5

98,50

-0,05

98,50

0,00

98,50

3,80

+0,05

3,80

0,00

3,80

TITOLO BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO

BP-10 CV

4,75%

BREMBO BRIOSCHI

943

5,14

-0,06

5,16

-0,83

5,17

11,52

-1,23

11,56

-1,20

11,62

BULGARI

BANCO SANTANDER

2

10,81

+4,35

10,80

+4,25

10,80

BUONGIORNO

BASF

4

35,00

-0,46

34,98

-0,51

34,88

BUZZI UNICEM

BASICNET BASTOGI SPA

2008

in qualità di ’presidente’ del Comitato Interministeriale per il credito e il risparmio (Cicr) spiega nelle premesse che «la scelta di accentrare presso la Centrale rischi della Banca d’Italia tutte le informazioni utili alla stabilità del sistema finanziario nel suo complesso e alla sana e prudente gestione dei singoli intermediari assicura rilevanti vantaggi in termini di razionalizzazione ed efficienza del sistema di rilevazione delle informazioni sul credito». Questo inoltre «riducendo gli oneri gestionali a carico degli intermediari». Attualmente questo controllo sui

RNC

NR CONTR 371

PREZZO UFF 66,47

0

VAR % P. UFF -0,72

PREZZO RIF 68,73

VAR % P. RIF +1,30

PREZZO ULT 69,00

TITOLO CREDEM

22,90

0,00

22,90

0,00

0,00

CREDIT AGRICOLE

3

2,36

+0,26

2,36

+0,64

2,36

CREDITO ARTIGIANO

61

32,00

-1,78

31,94

-0,93

31,96

CREDITO VALTELLINESE

17

98,96

+0,18

98,99

+0,34

99,00

372

7,07

-1,53

7,08

-1,87

7,07

33

1,99

-1,63

1,97

-4,61

1,95

ERGO PREVIDENZA

59

4,36

+0,09

4,36

+0,02

4,36

ERGYCAPITAL

38

0,60

-0,35

0,58

-3,10

CRESPI

29

0,66

-1,16

0,67

-1,21

0,67

ESPRINET

162

3,18

-0,72

3,23

+0,40

3,23

CSP INT IND CALZE

52

1,08

+3,66

1,09

+3,22

1,09

EUROFLY

127

0,63

-3,53

0,62

-6,29

0,63

61

0,28

+1,55

0,28

+3,48

0,28

D’AMICO

167

2,03

-1,46

2,02

-1,90

2,03

EUROTECH

119

3,62

+0,17

3,71

+2,18

3,70

6,43

-1,17

6,45

-1,78

6,45

DADA

514

9,16

-2,63

9,01

-5,54

9,05

EUTELIA

54

0,54

-5,94

0,54

-2,58

0,53

89

0,73

-1,31

0,73

-1,02

0,73

DAIMLER

7

38,51

-2,75

38,71

-2,25

38,71

EVEREL GROUP

14

0,19

-2,21

0,19

+0,36

1.622

11,51

-3,23

11,37

-4,92

11,43

DAMIANI

45

1,65

-0,60

1,65

+1,04

1,64

EXPRIVIA

93

0,98

-1,74

1,00

-1,49

1,00

237

7,30

-1,76

7,27

-2,51

7,22

DANIELI & C

458

15,81

-3,40

15,73

-3,31

15,59

FASTWEB

650

18,10

-0,08

17,94

-1,54

17,95

356

10,16

-2,66

10,22

-0,76

10,18

FIAT

17.330

10,17

-2,48

10,13

-3,48

10,10

CAD IT

27

5,96

-0,80

5,98

-1,55

6,00

DANIELI & C RISP NC

9

53,61

-0,43

53,80

-0,98

53,80

CAIRO COMMUNICATION

67

2,33

-0,98

2,34

-1,81

2,33

DANONE

53,73

+0,43

53,96

+0,50

53,00

CALTAGIRONE

34

4,21

-3,80

4,18

-2,97

4,18

DATA SERVICE

BCA CARIGE

868

3,34

+0,66

+1,32

2,39

CALTAGIRONE EDIT

-0,98

2,45

CAMFIN

0,00

108,51

BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP INTRA BCA POP MILANO BCA PROFILO

CAMPARI

33

0,72

-0,06

0,71

-0,72

0,73

CAPE LIVE

2.808

1,84

-0,38

1,87

+0,11

1,85

CARRARO

10

6,00

CARREFOUR

5,99

+1,34

6,00

+0,50

197

6,04

-1,45

6,11

-0,70

6,17

39

14,50

-0,43

14,50

-0,07

14,50

2.281

6,03

-0,58

6,13

+0,05

6,10

CELL THERAPEUTICS

11

1,03

-1,99

1,02

-2,67

1,05

CEMBRE

CATTOLICA ASS CDC

3,30

DATALOGIC

83

0,55

-2,45

0,54

-4,33

0,55

DE’LONGHI

1.063

78

5,85

3,32

-1,66

-0,96

5,85

-3,81

5,93

DEA CAPITAL

0

0,63

0,00

0,63

0,00

0,00

DEUTSCHE BANK

81

4,23

-2,62

4,18

-3,46

4,18

DEUTSCHE TELEKOM

+0,98

0,26

7

10,80

+0,06

10,81

-0,46

10,81

FINMECCANICA

3.406

16,30

-1,16

16,31

-1,93

16,29

1.062

17,40

-0,30

17,32

-1,95

17,31

236

12,17

+0,49

12,28

+1,17

12,22

703

0,52

-8,95

0,52

-4,43

0,53

DMT

1.300

17,13

-2,69

17,43

+1,44

17,40

FORTIS

57

4,20

-1,55

4,18

-0,57

4,14

DUCATI MOTOR HOLD

145

1,68

-0,06

1,68

0,00

1,67

3

35,44

+0,03

35,40

0,00

E.ON EDISON EDISON R

8

13,73

-0,36

13,75

+0,07

13,75

209

0,25

+6,91

0,25

+4,14

0,25

EEMS

35

0,62

-0,22

0,62

-1,39

0,61

44

1,06

0,00

1,03

-0,39

1,03

EL.EN

1.256

7,05

-2,46

7,08

-2,60

7,04

1.075

1,35

+0,59

1,34

-1,98

1,34

14

87,80

-0,03

87,80

-0,21

87,80

48

0,83

+2,01

0,83

+1,85

0,83

3,21

-1,96

192

27

0,56

-1,16

0,56

-0,90

0,56

6

100,16

-0,11

100,10

3,17

+0,44

-3,12

100,10

3,18

35

24,53

-0,85

24,87

+0,28

24,95

FMR ART’E’

15

6,59

+1,40

6,62

+0,87

0,49

FONDIARIA-SAI

1,51

CR BERGAMASCO

0,26

FONDIARIA-SAI R

2,10

28,03

+1,95

5,65

3,45

-1,68

0,26

3,49

-0,26

28,03

12

13,57

-2,99

-1,75

FINARTE CASA D’ASTE

-0,49

-3,29

28,01

53,93

+1,02

1,51

2

-4,24

+1,44

2,08

BMW

53,93

5,63

3,47

COFIDE SPA

-3,31

3,48

-0,39

COBRA

53,96

13,56

-0,62

COMUNE MI-A2A 09 CV

23

-0,04

-3,33

0,49

5,92

-1,47

-1,63

1,51

0,69

5,06

-2,88

0,48

+0,98

2,10

6,72

-1,63

5,94

-0,70

5,57

3,52

-2,66

5,07

-2,57

0,49

3,50

18

-2,30

-1,42

5,95

6

13,49

13

-2,74

5,06

83

FILATURA DI POLLONE

49

311

0,49

39

FIERA MILANO

1,72

23

CERAMICHE RICCHETTI

0,68

FIDIA

2,54

-1,57

79

CENTRALE LATTE TO

6,71

6,15

-4,86

1,70

DMAIL GROUP

CEMENTIR HOLDING

-1,92

-0,53

2,54

-1,05

DIGITAL BROS

4,81

-1,15

6,15

-2,52

1,70

DIASORIN

4,87

-2,67

-0,34

2,55

1,67

11,59

0,49

6,15

33

33,48

-0,82

0,68

14 111

33,03

-0,61

6,74

5,75

-1,30

+4,84

57

5,80

-1,81

-3,36

4,86

453

-0,82

5,76

+3,05

4,87

256

5,80

-1,49

1,67

11,55

BENI STABILI

-0,46

5,76

33,48

-0,92

BIESSE

5,80

406

33,80

-0,45

BIALETTI INDUSTRIE

678

FIAT RISP

-0,69

+4,38

CIR-COMP IND RIUNITE

FIAT PRIV

1,80

+0,03

4,87

CLASS EDITORI

0,00

-0,94

+2,20

4,87

BENETTON GROUP

0,00

1,79

1,72

11,48

BENI STA 2011 CV2,5%

49,00

-2,10

33,48

1

CHL

0,00

1,77

32,92

3

CICCOLELLA

48,99

1

62

BEGHELLI

0 31

6

BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP

0,20

338

BCO DESIO BRIA RNC

BCO BILBAO VIZ ARG

0,58

1.578

0,06

2,41

PREZZO ULT 12,00

ERG RENEW

1,47

2,45

VAR % P. RIF -4,91

2,37

0,00

108,51

PREZZO RIF 11,98

6,01

-2,22

0,00

VAR % P. UFF -2,59

-2,31

0,06

-0,58

PREZZO UFF 12,13

-0,40

1,44

+0,38

14,38

NR CONTR 2.087

2,36

-3,37

2,40

-5,80

TITOLO ERG

6,02

-1,31

2,41

14,38

PREZZO ULT 6,07

-2,50

0,06

108,51

-3,13

VAR % P. RIF -1,45

-0,35

1,43

2

14,68

PREZZO RIF 6,11

2,38

49

6

26

VAR % P. UFF -1,15

6,04

106

BCA CARIGE-13CV 1,5%

PREZZO UFF 6,12

37

BUZZI UNICEM

BCA CARIGE R

NR CONTR 653

372

13

BCA FINNAT

le insolvenze, hanno continuato a peggiorare nel secondo trimestre», osserva Daron Kularatnam, tra gli autori del rapporto di Moody’s. «I ritardi superiori ai 90 giorni sono saliti all’1,42% del bacino totale, rispetto all’1,06% che si registrava nel secondo trimestre del 2007». I ritardi sono cresciuti in concomitanza con le insolvenze, prosegue

Giornata in costante andamento negativo quella di ieri per Piazza Affari, con scambi fiacchi per un controvalore di oltre 3,4 miliardi di euro. A pesare sugli indici lo stallo politico del piano di salvataggio del sistema finanziario messo a punto dal governo Usa. Il Mibtel e lo S&P Mib hanno segnato cali rispettivamente dell’1,5% a 20.598 punti e dell’1,52% a 27.154 punti. Tira, su tutti, Telecom Italia, mentre il settore del credito chiude a corrente alternata e cede terreno Fiat. Corrente di acquisti su Telecom Italia (+2,09 a 1,12 euro) sulle nuove

11 . 1 5 0 ( - 1 , 0 6 )

BB BIOTECH

BAYER

classici mutui. In Italia nel secondo trimestre risultavano 74 le transazioni Rmbs valutate da Moody’s con i suoi rating, per un ammontare complessivo di 52,1 miliardi di euro. «In termini di performance, i tassi di ritardo sui pagamenti delle rate, che sono di particolare interesse come indicatore anticipatorio del-

23.882 (-1,32)

27.154 (-1,52)

1.951

26

2007

20.598 (-1,5)

2.977

BANCO POPOLARE

2006

2,14

48 456

ANSALDO STS

2005

1,79

297

AICON

2004

MIDEX

VAR % P. UFF +1,22

1.589

AEROPORTO FIRENZE

2003

di a perdere dello Stato. Quello che ha portato al ’domino’ tra le banche americane e a molte ’vittime’ fra i civili. Anche il nostro paese corre così ai ripari e, dopo le istruzioni contro le vendite allo scoperto impartite nei giorni scorsi dalla Consob, anche la Banca d’Italia viene investita del compito di unificare tutte le informazioni sui prestiti, grandi o piccoli che siano. Sarà così Via Nazionale a vigilare direttamente, dal prossimo primo gennaio, sui finanziamenti, mutui inclusi quindi, anche di piccolo importo. Il decreto, firmato dal ministero del Tesoro,

A2A

ACSM

2002

ANSA-CENTIMETRI

ACEA ACEGAS-APS

3

ALL STARS

PREZZO UFF 0,77

1,96

MIBTEL

NR CONTR 62

3,5 29-31 marzo 2004

S&P/MIB

TITOLO A.S. ROMA

prestiti di piccoli importo è affidato ad un archivio (Cric) in gestione alla Società interbancaria per l’automazione (Sia-Sbb). Questa funzione passerà dunque a via Nazionale dall’anno prossimo mentre la Sia continuerà a raccogliere informazioni fino al 31 dicembre. Inoltre per un anno dall’entrata in vigore del decreto l’archivio accentrato continuerà a fornire il servizio di prima informazione e l’accesso ai dati registrati nell’archivio dai diretti interessati. Intanto, in Italia tra i titolari di mutui continuano a moltiplicarsi i ritardi sui pagamenti delle rate, rileva l’agenzia Moody’s, osservando che questo avviene in contemporanea a un aumento anche dei tassi di insolvenze vere e proprie. E in un paese che resta particolarmente esposto alle svolte in negativo del ciclo economico e alle variazioni dei tassi di interesse, questo spinge l’agenzia di rating a confermare prospettive tra «negativo e stabile» per il settore italiano dei residential mortgage-backed securities, o Rmbs. Sono questi titoli il cui rendimento è ricavato appunto da rate di restituzione di prestiti erogati per l’acquisto di immobili residenziali, i

4

6,55

210

5,70

-8,10

5,26

-15,59

5,17

FRANCE TELECOM

1

20,23

+2,26

20,23

+2,00

20,23

35,36

FULLSIX

4

2,25

-2,13

2,24

-1,62

2,24

1.113

1,20

+1,79

1,21

+2,37

1,21

GABETTI

5

1,47

+0,34

1,48

+1,30

1,48

50

1,37

+1,56

1,35

+1,74

1,35

GAS PLUS

8

6,81

-0,54

6,84

-1,18

6,81

102

1,71

+1,19

1,75

+3,25

1,72

GDF SUEZ

36,87

27

23,43

+0,13

23,45

+0,51

23,45

ELICA

46

1,94

-2,36

1,94

-2,61

EMAK

16

4,31

+0,37

4,30

+0,73

6.722

ENEL ENGINEERING ENI ENIA

2

36,65

+10,13

36,87

+10,79

GEFRAN

11

4,02

-0,02

4,02

-0,05

1,93

GEMINA

1.748

0,72

+1,11

0,72

+6,01

0,72

4,30

GEMINA RISP PORT NC

12

0,82

+4,42

0,81

+1,43

0,78

5.681

23,46

+0,13

23,63

+0,13

23,67

6,04

+0,37

6,04

-1,07

6,07

204

20,14

-3,08

19,80

-4,14

19,89

GEOX

12.411

19,30

-0,65

19,30

-1,48

19,35

GEWISS

GENERALI ASS

370

6,24

-0,92

6,28

-0,29

6,27

GR EDIT L’ESPRESSO

4,02

959

7,08

-1,50

7,07

-2,84

7,07

38

3,86

+0,31

3,89

-0,33

3,85

1.219

1,61

-3,07

1,59

-4,44

1,60


il Domani Sabato 27 Settembre 2008 9

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Le buste paga nella Pa Duello Air France-Lufthansa La Santa Sede ha fiutato per tempo Sono “ricchi” i magistrati Salvataggio alla stretta finale i rischi dei mercati finanziari

Si guadagna più Adesso c’è la fila nel pubblico per entrare che nel privato nella nuova Alitalia

Moody’s: sugli Rmbs italiani l’indice «net default trend» elaborato dall’agenzia è salito allo 0,69% nel secondo trimestre, a fronte dello 0,44% che si registrava nello stesso periodo di un anno prima. Queste evoluzioni si registrano in un contesto generale non positivo per l’economia italiana. «Anche se finora l’Italia è scampata alla reces-

ROMA - È passata dai 23.436 euro del 2001 ai 27.076 euro del 2007 la retribuzione media contrattuale annua di cassa per gli oltre tre milioni di dipendenti della pubblica amministrazione. Dal confronto dei livelli medi nel 2007 emerge una forbice ampia: i valori più contenuti - circa 21 mila euro annui - riguardano il comparto delle regioni e delle autonomie locali, i più alti quelli dei magistrati che percepiscono un importo medio di gran lunga superiore e pari a 110,1 mila euro. A dirlo è una pubblicazione dell’Istat dedicata alle retribuzioni contrattuali annue del pubblico impiego (2001-2007) che include anche i valori retributivi per i dirigenti. Lo studio evidenzia come in generale i livelli retributivi medi nella Pa sono più alti che nel privato. Le buste paga più e meno pesanti Oltre al comparto degli enti locali, il confronto relativo al livello delle retribuzioni medie di cassa nel 2007, sottolinea l’Istat, mostra valori di poco superiori per ministeri, vigili del fuoco, agenzie fiscali e scuola per i quali i valori sono compresi tra 24,0 mila (ministeri) e 24,7 mila euro (scuola). Per i comparti degli enti pubblici non economici e della presidenza del consiglio dei ministri i livelli sono pari, rispettivamente, a 26,2 e 29,4 mila euro, superati da quelli del servizio sanitario nazionale (30,5) mila e della ricerca (31,9 mila). Si va da 31,2 mila euro per forze di polizia ad ordinamento civile, a 32,2 mila euro per difesa-esercito e 33,3 mila euro per forze di polizia ad ordinamento militare. L’università presenta retribuzioni medie di 36,4 mila euro annue. Si arriva quindi ai magistrati (che per definizione includono solo posizioni dirigenziali) con un importo medio di 110,1 mila. Retribuzioni medie più alte del privato Confrontando per il 2005 la retribuzione media di competenza dell’insieme del personale nei livelli della Pa (pari a 23.659 euro) con quelle degli impiegati dei tre grandi aggregati del settore privato emergono differenziali negativi a sfavore dei secondi. Il divario maggiore, evidenzia l’Istat, caratterizza l’agricoltura (-18,2%); per l’industria e per i servizi di mercato le retribuzioni medie presentano uno svantaggio, rispettivamente, del 4,6% e 2,1% rispetto al livello della Pa.

sione economica, i rischi per il terzo trimestre sono saliti a livelli molto elevati sulla base degli indicatori anticipatori», afferma Nitesh Shah, economista dell’agenzia che ha sua volta collaborato al rapporto. L’Italia, ricorda, ha il più elevato rapporto debito-Pil dell’area euro e il più basso tasso di produttività.

In lingotti d’oro i “risparmi” del Vaticano

CITTÀ DEL VATICANO - Il Vaticano può permettersi in questi tempi di guardare con serenità e distacco alla crisi dei mutui e alla tempesta finanziaria che stanno scuotendo il resto del mondo: già nel 2007, e su consiglio di abili consulenti finanziari, aveva trasformato i suoi investimenti azionari in oro,obbligazioni e contanti. Il giornale cattolico britannico «Tablet» ha fatto esaminare ad analisti economici i dati contenuti nel rapporto annuale sulla gestione economica del Vaticano relativa allo scorso anno, preparato dalla Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede e reso pubblico già nel luglio 2008. Non si tratta di cifre nuove, ma dalla lettura degli esperti emerge ora che la Santa Sede, sapientemente consigliata, aveva fiutato in anticipo i pericoli del mercato e convertito i propri investimenti, come un «re Mida». La Santa Sede possiede attualmente una tonnellata di oro che può valere circa 19 milioni di euro.

Oggi contro la manovra del governo

Protesta della Cgil in 150 piazze d’Italia

Air France ha fatto la prima mossa su Alitalia, ma la risposta di Lufthansa non si è fatta attendere

ROMA - Alla stretta finale la trattativa per il salvataggio di Alitalia. Gli assistenti di volo dell' Anpav hanno firmato l'accordo, ha fatto passi avanti la trattativa a oltranza dei piloti. Invece le rappresentanze degli assistenti di volo Avia e Sdl torneranno a trattare lunedì. Intano, Air France ha fatto la prima mossa su Alitalia, ma la risposta di Lufthansa non si è fatta attendere. Si profila una duello serrato fra i due colossi aerei del Vecchio Continente, con i tedeschi che vogliono crescere ancora ma i francesi sembrano restare in pole position, pronti a sbarrare loro il passo. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, ha ricevuto il numero uno della compagnia tedesca, Wolfgang Mayrhuber, il quale ha confermato l’interesse di Lufthansa per una quota in Alitalia. Una partecipazione che potrebbe anche non essere solo di minoranza, ma puntare a percentuali maggiori. Dalla sua Lufthansa ha l’appoggio dei sindacati, ma al momento Parigi sembra ancora un passo avanti rispetto ai tedeschi.

ROMA - «Diritti in piazza»: oggi in tutte le città italiane, con oltre 150 iniziative in programma, si svolgerà la giornata di mobilitazione indetta dalla Cgil. Un momento di protesta, sottolinea la confederazione, «il primo se non dovessero arrivare adeguate risposte», al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori, delle pensionate e dei pensionati, e con i cittadini più deboli, contro «le scelte sbagliate» di politica economica, fiscale e sociale messe in atto dal governo. «Non si poteva e non si doveva stare fermi», ha detto il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, ed è per questo che la Cgil farà sentire la sua voce contro la politica di un governo che, sostiene, «con la sua manovra economica triennale, deprime la crescita e i consumi, riduce la domanda pubblica e colpisce i redditi dei lavoratori e dei pensionati». Per questi e altri motivi il sindacato sarà in oltre 150 piazze d’Italia, con 45 manifestazioni, 16 comizi, 59 presidi, 18 iniziative tra gazebo, volantinaggio e incontri e 7 sit-in. Epifani interverrà a Roma, a Piazza Farnese. TITOLO

RWE

MIN Dollaro US

0,38

-0,63

0,39

+1,07

0,38

17,99

+0,74

17,89

-0,66

18,00

58

1,21

-0,66

1,24

+1,64

1,17

193

13,18

-3,33

13,11

-5,31

13,23

67

11,46

-0,87

11,37

-2,13

11,25

SAES GETTERS RISP NC

Sterlina Inglese

0,7921

0,7965

SAIPEM RISP CV

Franco Svizzero

1,5859

1,5922

SANOFI

Dollaro Australiano

1,7500

1,7676

Dollaro Canadese

1,5074

1,5168

Dollaro Neozelandese

2,1242

2,1353

24,3430

24,4340

7,4591

7,4615

SAFILO GROUP SAIPEM

1 € = 1,4616 $

8,2798 9,6914

Dollaro HongKong

11,3260

11,4200

Dollaro Singapore

2,0795

2,0873

Fiorino Ungherese

238,9200

241,0300

11,8260

11,9310

3,3297

3,3683

Rand Sudafrica Zloty Polacco

GRUPPO COIN GUALA CLOSURES HERA I GRANDI VIAGGI I.M.A

NR CONTR 26

PREZZO UFF 6,23

101 47 1.232

VAR % P. UFF +0,24

PREZZO RIF 6,23

2,49

-3,86

4,29

+0,07

2,03

PREZZO ULT 6,23

2,47

-4,70

2,48

KAITECH

4,29

+0,05

4,29

KME GROUP

VAR % P. UFF +0,12

PREZZO RIF 0,97

VAR % P. RIF -0,65

PREZZO ULT 0,97

8

0,30

-1,27

0,29

+0,27

0,29

80

0,67

-2,15

0,67

-3,51

0,68

-1,22

3,04

-3,06

3,04

SAT

25

10,59

-1,52

10,75

-0,47

10,75

SAVE

20

6,81

+2,02

6,81

+0,25

6,80

43

0,04

+0,24

0,04

0,00

0,04

1.572

0,08

-1,88

0,08

-2,36

0,08

SCHIAPPARELLI SEAT PAGINE GIALLE SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F

PREZZO ULT 3,81

NAVIGAZ MONTANARI

41

3,08

+0,26

3,08

+0,39

3,08

STEFANEL

NEGRI BOSSI

34

0,59

+0,02

0,59

+0,05

0,59

STEFANEL RISP NC

0,08

-1,00

-2,40

5,41

-2,58

5,39

78,32

-1,56

78,42

-0,73

79,00

0,08

9

66,67

-1,11

66,89

-0,80

66,89

156

2,99

-0,30

3,01

-0,23

2.540

4,14

+0,31

4,17

+0,22

4,17

43

0,38

-3,45

0,37

-3,75

0,37

1

92,08

3,02

92,08

0,00

92,08

0,00

15

0,30

+0,57

0,30

+0,67

0,30

7

66,07

+0,66

65,57

-1,83

66,42

49

2,97

-0,17

2,99

+0,10

2,99

102

2,23

-0,22

2,24

-0,18

2,23

13

3,86

-0,64

3,83

-2,42

3,84

3

85,60

-0,37

86,00

0,00

86,00

93

0,77

-0,05

0,77

-0,25

335

0,59

-1,91

0,58

-3,85

0,58

0

3,60

0,00

3,60

0,00

0,00

0,77

2,05

KME GROUP RSP

9

1,02

-0,88

1,02

-0,97

1,02

NICE

70

3,04

+0,23

3,00

-2,19

3,03

4.728

7,32

-3,34

7,34

-3,57

7,34

0,99

-1,33

0,99

L’OREAL

0

71,90

0,00

71,90

0,00

0,00

NOKIA CORPORATION

34

13,36

-3,50

13,46

-2,97

13,50

TAS

4

18,28

-2,72

18,20

-3,14

18,20

13,72

-4,26

13,79

LA DORIA

12

1,28

-3,53

1,29

-2,94

1,33

OLIDATA

24

0,58

-1,80

0,58

-1,93

0,58

TELECOM IT MEDIA R

8

0,09

-4,31

0,09

-1,09

0,09

0,66

+0,05

0,65

TELECOM IT-10 CV1,5%

24

109,98

+0,13

110,10

8,45

LANDI RENZO

4,01

-1,48

3,95

OMNIA NETWORK

-1,47

3,68

-1,97

3,68

LAVORWASH

3

1,69

+0,89

1,68

-0,65

1,68

PANARIAGROUP

+1,99

2,56

-0,08

2,55

LOTTOMATICA

1.395

18,56

-1,44

18,51

-1,68

18,47

PARMALAT

260

1,78

-3,05

1,79

-2,51

1,79

LUXOTTICA GROUP

4.564

16,85

-2,26

16,79

-4,02

16,77

PERMASTEELISA

57

3,14

-3,02

3,13

-1,08

3,13

LVMH

0

66,17

0,00

65,35

0,00

0,00

INDESIT COMPANY

SORIN

-2,35

5,40

9

-1,44

3,69

IMPREGILO

SOPAF 2012 CV3,875%

0,08

472

-2,27

2,56

IMPREGILO RP

SOL

47

39,01

0,97

124

IMMSI

46,60

39,01

VAR % P. RIF -0,03

1.342

IMM LOMBARDA

+1,48

46,60

PREZZO RIF 3,81

1.516

IL SOLE 24 ORE

46,60

-1,22

VAR % P. UFF +0,47

IFI PRIV

IGD

1

-2,27

PREZZO UFF 3,85

IFIL IFIL RISP

0,00

+1,61

NR CONTR 9

TITOLO MUTUIONLINE

22,49

0,00

13,87

8,45

-1,60

PREZZO UFF 0,98

1,01

-3,02

22,91

3,06

SOCIETE GENERALE

NR CONTR 34

-1,84

22,49

0,00

7

-0,77

2,04

TITOLO JUVENTUS FC

1,02

-1,57

22,91

163

8,58

-1,69

VAR % P. RIF +0,19

-1,54

22,56

0

39,01

SOGEFI TITOLO

538

1

SARAS

SOCOTHERM

GRANITIFIANDRE

1,02

6.281

1.294

SAP

SEAT PAGINE GIALLE R 8,2584 9,6429

PREZZO ULT 0,00

77

1,4678

Corona Svedese

VAR % P. RIF 0,00

35

SAES GETTERS

Corona Norvegese

PREZZO RIF 66,71

SADI SERVIZI INDUSTR

155,6200

Corona Ceca

VAR % P. UFF 0,00

SABAF

1,4559

Corona Danese

PREZZO UFF 66,71

S.S. LAZIO

153,4800

Yen Giapponese

ipotesi di stampa che indicano un interesse a entrare nel capitale, oltre che di gruppi del mondo arabo, anche di investitori russi in un venerdì dai pochi sussulti. In scia guadagna anche Tiscali (+2,52% a 1,34 euro), mentre chiude in negativo Fastweb (-1,54% a 17,9% euro). Titoli del credito sottotono con Unicredit pesante (-3,18% a 3,31 euro). Viaggiano vicino alla parità Mps (+0,11% a 1,86 euro), Intesa SanPaolo (+0,35% a 4 euro) e Bmp (+0,05% a 6,13 euro). In frenata Fiat (-3,48% a 10,13 euro).

MAX

NR CONTR 0

-3,23

741

3,99

-3,06

PHILIPS

25

0,16

-2,50

0,16

-6,33

0,16

MAFFEI SPA

11

2,24

-0,18

2,29

-0,30

2,22

PIAGGIO

904

0,81

+7,01

0,81

+5,66

0,80

MAIRE TECNIMONT

688

2,80

+0,72

2,78

-1,56

2,78

PININFARINA SPA

1.802

2,87

-1,34

2,88

-2,00

2,89

MANAGEMENT E C

32

0,65

-1,75

0,65

-3,52

0,65

PIRELLI E C

0

8,37

0,00

8,20

0,00

0,00

MARCOLIN

6

1,53

-0,78

1,53

+2,20

1,55

PIRELLI E C RISP POR

1,13

+2,09

+3,06

0,11

+2,98

0,11

3.784

0,84

+2,22

0,86

+4,04

0,86

4

17,03

+8,86

17,50

+3,54

17,50

5.462

14,71

-2,28

14,57

-3,23

14,61

2,55

-0,58

2,56

-0,85

2.073

1,34

+2,37

1,34

+2,52

1,34

509

36,92

-1,23

37,13

-1,49

37,02

2,84

TELECOM ITALIA

1,63

TELECOM ITALIA MEDIA

400

13,23

-3,45

12,99

-6,06

13,02

0

20,14

0,00

20,14

0,00

0,00

668

1,72

+0,29

1,71

-2,57

1,69

TENARIS

26

6,55

-1,27

6,53

-1,39

6,55

TERNA

2.827

1.633

0,41

-2,19

0,41

-2,59

0,41

TISCALI

54

0,39

-0,82

0,39

+0,05

0,39

TOD’S

TELECOM ITALIA R TELEFONICA

1,13

2,55

8,21

MARIELLA BURANI F.G

267

14,28

-1,99

14,27

-1,59

14,27

1.145

9,92

-0,92

9,97

-0,83

9,96

5

43,82

+0,74

44,21

+0,05

44,21

-0,07

7,00

0,00

7,00

MARR

96

5,37

-1,83

5,36

-2,99

5,33

POLIGRAF. S. F

15

13,56

+0,91

13,50

-3,16

13,50

741

11,35

-1,42

11,32

-1,67

11,35

+1,09

17,88

+0,56

18,05

MEDIACONTECH

21

3,95

-0,43

3,99

-1,48

3,99

POLIGRAFICI EDIT

13

0,62

-1,72

0,62

-2,29

0,62

TREVISAN COMETAL

68

1,51

+0,27

1,53

+0,59

INTEK

23

0,52

-1,73

0,51

-2,11

0,54

MEDIASET S.P.A

3.598

4,52

+0,89

4,49

-2,12

4,50

POLTRONA FRAU

46

1,06

+0,48

1,05

+0,57

1,06

TXT E-SOLUTIONS

11

7,46

-1,97

7,48

-2,58

7,38

3

0,79

+0,04

0,79

+0,53

0,80

MEDIOBANCA

2.930

9,94

-1,09

9,98

-1,22

10,00

2

66,88

-3,69

67,19

-3,24

67,19

3.009

15,45

+1,05

15,54

-0,11

15,60

1,29

+9,07

1,29

+7,86

INVEST E SVILUPPO

364

PIRELLI&C REAL E

+1,92

0,11

-1,37 -1,45

6,99

INTERPUMP GROUP

-5,45

110,10

1,11

291

2,81 1,63

18,18

INTESA SANPAOLO

8,21

+0,01

9.043

-1,20 -2,04

4

INTESA SANPAOLO RSP

-3,38

-2,56

2,81 1,63

10

INTEK R

8,33

0,65

27 4.643

ING GROEP

INDESIT COMPANY RNC

775

16

STMICROELECTRONICS

PPR

4,99

-0,28

5,04

+0,56

5,04

MEDIOLANUM

972

3,26

-1,06

3,27

-1,77

3,29

PREMAFIN FIN HP

17.744

4,01

+1,26

4,00

+0,35

4,03

MEDITERRANEA ACQUE

24

3,05

+2,93

2,98

-0,63

2,96

PREMUDA

938

3,54

-0,17

3,55

-0,81

3,56

MELIORBANCA

61

3,00

-1,48

2,98

-1,62

2,99

PRIMA INDUSTRIE

30

0,12

+1,34

0,12

-3,20

0,12

0

17,50

0,00

17,50

0,00

0,00

PRYSMIAN

INVEST SVILUPPO MED

8

0,99

-0,80

0,99

-0,80

0,00

MILANO ASS ORD

645

3,22

-1,08

3,25

-0,25

3,25

RATTI

IPI

5

2,02

+1,91

2,00

+0,91

2,00

MILANO ASS RISP PORT

17

3,24

+1,12

3,24

-0,15

3,24

RCS MEDIAGROUP

IRCE

16

2,13

-2,07

2,15

-1,01

2,15

MIRATO

16

7,04

-0,65

7,02

-0,85

6,99

IRIDE

607

1,55

+0,52

1,56

-0,70

1,56

MITTEL

69

3,72

-3,43

3,73

-3,84

77

3,70

-0,11

3,68

-0,81

3,69

MOLMED

7

1,85

-0,05

1,85

166

0,37

-3,13

0,37

-3,55

0,37

MONDADORI EDIT

495

3,64

+0,77

12

4,61

+0,48

4,62

+0,41

4,63

MONDO TV

23

4,70

ISAGRO IT HOLDING IT WAY ITALCEMENTI

2.631

9,26

-5,51

9,23

-4,29

MID INDUSTRY CAPITAL

249

1,27

3

1,21

-5,10

1,21

-4,95

0,00

100

14,58

-2,74

14,52

-3,04

14,50

3.585

13,99

TOTAL TREVI FIN IND

UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP

14,08

-0,38

14,03

-2,93

15

0,37

+1,16

0,37

+0,38

0,37

UNIPOL

247

1,42

-0,56

1,43

-0,69

1,42

UNIPOL PRIV

RCS MEDIAGROUP RSP

13

1,15

+1,05

1,13

-0,35

1,13

3,71

RDB

14

2,79

-3,49

2,85

-0,21

-0,91

1,86

RECORDATI ORD

491

4,23

-0,35

4,23

3,63

-0,98

3,62

RENAULT

0

47,80

0,00

-1,03

4,76

-2,08

4,76

RENO DE MEDICI

58

0,22

UNILEVER

222

1,04

-4,06

1,04

-5,05

1,52

1,04

24.882

3,32

-0,36

3,31

-3,18

3,32

26

3,77

-1,46

3,79

-0,65

3,79

1

20,11

-0,40

20,11

-0,40

20,11

1.355

1,57

+0,19

1,60

+0,76

1,59

904

1,16

-0,68

1,18

0,00

1,19

VIAGGI DEL VENTAGLIO

18

0,32

-2,30

0,33

+0,06

0,33

2,80

VIANINI INDUSTRIA

10

2,54

+0,20

2,54

+0,20

-1,76

4,22

VIANINI LAVORI

20

7,14

-0,11

7,10

-0,41

7,15

48,42

0,00

0,00

VITTORIA ASS

27

10,84

-0,44

10,93

+0,28

10,93

+2,25

0,21

-4,83

0,21

VITTORIA-16 CV FIX/F

0

268,00

0,00

268,00

0,00

0,00

19,85

0

22,48

0,00

0,00

0,00

9,22

MONRIF

20

0,63

-1,13

0,64

-0,08

0,64

REPLY

24

20,22

-0,69

19,96

-1,77

22,48

0,00

ITALCEMENTI RISP

439

6,67

-4,29

6,63

-4,77

6,70

MONTEFIBRE

20

0,38

-1,28

0,38

-1,20

0,38

RETELIT

62

0,44

-1,51

0,44

-1,89

0,44

ZIGNAGO VETRO

28

3,94

+0,15

3,95

0,00

3,96

ITALMOBILIARE

350

38,58

-3,38

38,79

-3,19

38,55

MONTEFIBRE R

21

0,37

-0,59

0,37

-2,63

0,37

RICHARD-GINORI 1735

0

0,40

0,00

0,41

0,00

0,00

ZUCCHI SPA

2

1,70

0,00

1,70

0,00

0,00

ITALMOBILIARE RNC

194

32,08

-1,90

32,38

-0,92

32,20

MUNICH RE

1

112,06

-1,25

112,06

-1,58

112,06

179

0,90

+0,58

0,90

-2,06

0,90

ZUCCHI SPA RISP NC

0

2,50

0,00

2,50

0,00

0,00

RISANAMENTO

VIVENDI


10 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Cronache in breve Ruba un motorino e lo vende su Ebay NETTUNO - Vendeva su E-bay, a prezzi stracciati, un motorino rubato. Con l’accusa di riciclaggio i carabinieri della stazione di Tor dè Cenci hanno arrestato Andrea V., 26 anni, residente a Nettuno. Il proprietario ha riconosciuto il motorino e ha denunciato la cosa ai carabinieri che sono risaliti all’anonimo inserzionista. In casa . è stato trovato un altro motorino con le targhe contraffatte.

A Milano sfilano già le creazioni delle varie case di moda per il 2009 La griffe Love, Sex and Money punta sulle maliziose trasparenze del bianco

I pirati della Rete riuniti a Palermo PALERMO - Da ieri appassionati di pc e semplici curiosi possono dare un’occhiata al mondo dei pirati della Rete partecipando, a Palermo, al loro raduno nazionale, l’Hackmeeting, giunto all’undicesima edizione. Per discutere di informatica, ma non solo - al centro dell’iniziativa anche seminari su diritti digitali, software libero, politica ed ecologia - gli hacker italiani, hanno scelto un centro sociale: l’ Ask 191.

Il Centro è stracolmo Prostitute rilasciate ROMA - Sono già quattro le prostitute prima fermate e poi rilasciate a Roma dalla polizia di Stato perchè i posti all’interno del Centro immigrazione ed espulsione (Cei) di Ponte Galeria a Roma, sono esauriti. Si tratta di donne bosniache fermate negli ultimi due giorni nel corso dei controlli disposti sulla base dell’ordinanza del sindaco di Roma Gianni Alemanno. L’ordinanza sta comunque dando buoni risultati.

Dipendenti rumorosi? Risponde l’imprenditore ROMA - Un datore di lavoro è sempre responsabile dei comportamento dei dipendenti soprattutto se questi disturbano con rumori molesti o schiamazzi, specie notturni, la gente del quartiere.Lo si evince dalla sentenza n.36737 della Prima Sezione Penale della Cassazione.

Incassa la pensione del padre deceduto RIETI - Da tre anni l’anziano padre era morto, ma lui continuava a percepire la sua pensione da artigiano. Ma la truffa è stata scoperta dai carabinieri di Rieti che hanno scoperto che l’operaio reatino A.M., 47 anni, continuava a ritirare periodicamente le somme per un totale incassato che supera i 50mila euro.

BARI - Un uomo di 63 anni di origine salernitana è stato salvato dai medici del policlinico di Bari che lo hanno operato d’urgenza perchè lo stomaco era in necrosi dopo il «bendaggio gastrico» eseguito un paio di settimane fa nella clinica “La Madonnina”, nel capoluogo pugliese. Il paziente, affetto da una grave forma di obesità, ora sta meglio. È questo il secondo caso in pochi giorni: il 18 settembre una donna di Bitritto (Bari), di 34 anni, Maria Pia Liulitto, è morta nell’ospedale San Nicola Pellegrino di Trani. La donna si era rivolta ai sanitari del reparto di gastroenterologia dell’ospedale tranese dopo essere stata seguita dalla stessa clinica barese. In due anni il suo peso è sceso di un quintale e ha subito tre interventi chirurgici. È morta per una peritonite.

Il Colosseo l’attrazione più “cliccata” su internet ROMA - Il monumento più famoso e più visitato dai turisti, almeno quelli italiani, resta sempre il Colosseo, anche sul web. Lo rivela Trivago.it, che per le Giornate Europee del Patrimonio, pubblica una classifica dei monumenti più “cliccati” dai suoi utenti. Al secondo posto si scopre la Fontana di Trevi, seguita da San Pietro e poi dal Duomo di Milano e dal Foro Romano. In Europa, l’anfiteatro romano cede il passo alla Tour Eiffel.

Cinema per i pazienti all’ospedale di Bologna BOLOGNA - Pazienti ricoverati al cinema. Succede all’ospedale Maggiore di Bologna, dove è stata organizzata la prima rassegna di film. L’iniziativa è della Asl di Bologna. I film sono dieci e verranno trasmessi, al ritmo di uno alla settimana, nell’aula magna dell’ospedale capace di 135 posti a sedere. Si comincia il 30 settembre con ’Il diavolo veste Prada’.

Rischia di morire dopo un’operazione

Fermata baby gang terrore del Vomero Uno dei modelli proposti per la primavera-estate 2009

Sognando la prossima estate MILANO - «Tutto è nato dal desiderio di voltare pagina: cambiare radicalmente il guardaroba, perchè speriamo che l’estate prossima siano cambiati i tempi» così Lorella Signorino spiega perchè, per la sua nuova collezione firmata Love Sex Money, abbia scelto di puntare tutto sul bianco, usato per abitini scostati dal corpo in tessuti effetto carta. Perchè «quando si volta pagina, cosa si trova? Un foglio di carta bianca: una pagina tutta da scrivere e riscrivere - conclude la stilista - con

regole nuove». A parte Love, sex and money, a Milano è sfilata la collezione delle case più importanti per la primavera-estate 2009. Alla sfilata di Dolce e Gabbana c’era un parterre di star per ammirare i completi da notte barocchi e i sontuosi accessori. In prima fila Jennifer Lopez, Eva Herzigova, Monica Bellucci, Claudia Schiffer e Naomi Campbell. Ma da un’esperta di nutrizione arriva il monito: le modelle continuano ad essre anoressiche.

NAPOLI - Seminavano il panico nel quartiere Vomero, rapinando i loro coetanei, ma la baby gang (un gruppetto di tre ragazzini minorenni e un 18enne) è stata bloccata dalla polizia. Gli uomini della polizia sono intervenuti in via Belvedere - al Vomero, appunto dove da pochi minuti era stata compiuta una rapina ai danni di due minorenni. Le descrizioni dei rapinatorio fornite dalle due vittime, hanno consentito agli agenti di rintracciare pochi istanti dopo quattro giovanissimi poi arrestati. Erano in possesso di otto telefoni cellulari, un coltello a serramanico e 30 euro in contanti.

Sempre più uomini Sobrio, paga gli agenti Avvocato in manette Gli animali magri dal chirurgo estetico per non fare l’alcol test Spogliò padre Balducci ISCHIA - La chirurgia estetica è in cresciROMA - E’ stato arrestato l’avvocato Gior- sono i più longevi ta vertiginosa negli ultimi anni in Italia, soprattutto tra gli uomini. È quanto è emerso nella terza giornata del “Salone del Benessere” in corso a Ischia. Gli interventi più richiesti riguardano l’aumento del seno (mastoplastica additiva), la rinoplastica (uomini e donne), lifting, liposuzione e liposcultura; blefaroplastica, otoplastica e trapianto di capelli.

gio Bosio con l’accusa di aver circuito monsignor Corrado Balducci, il demonologo e teologo morto il 20 settembre scorso. L’arresto è stato eseguito all’alba di ieri dai carabinieri. Secondo l’accusa, l’avvocato avrebbe dilapidato il patrimonio dell’alto prelato del quale era curatore legale. Il decesso di monsignor Balducci, scomparso all’età di 85 anni, è stato reso noto solo giovedì dai suoi familiari, a esequie avvenute.

Clandestini espulsi tentano di tornare LAMPEDUSA - Tre migranti espulsi anni fa dall’Italia perchè clandestini sono tornati su un barcone, con altre 329 persone, fermato il 10 settembre scorso a largo di Lampedusa. I tre sono stati arrestati dopo le operazioni di riconoscimento al centro di prima accoglienza dell’isola. I clandestini erano stati costretti a lasciare l’Italia con degli ordini di espulsione ma hanno provato a rientravi tentando un nuovo viaggio della speranza su un barcone nel canale di Sicilia.

Ragazzo sottoposto all’etilometro

PRATO - Incappato nei controlli per la sicurezza stradale, ha offerto 2.000 euro in contanti ai carabinieri di Prato per non farsi sottoporre al test dell’etilometro, anche se poi il suo tasso alcolico è risultato rientrare nei parametri previsti dal codice della strada. Per questa ragione un cinese di 26 anni, residente a Prato, è stato denunciato per istigazione alla corruzione. Il denaro è stato sequestrato dai militari.

Si fingono poliziotti e sfilano portafogli FIRENZE - Si sono spacciati per agenti della digos e, fingendo di dover controllare i passanti, in una piazza fiorentina hanno perquisito una giovane coppia e un ragazzo, al quale hanno rubato il portafogli. Poi si sono allontanati su una vecchia Alfa 75, di proprietà del nonno di uno dei due. I due falsi agenti, italiani di 22 e 27 anni, sono stati denunciati per furto e usurpazione di funzioni pubbliche.

VENEZIA - I magri sono più sani e longevi: almeno gli animali. Lo dimostra uno studio illustrato oggi a Venezia, nel corso del congresso sul Futuro della Scienza, dal direttore del Dipartimento di oncologia sperimentale dell’Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano, Pier Giuseppe Pelicci. «Privati del gene p66Shc - ha detto lo studioso - gli animali vivono circa un terzo in più rispetto alla durata massima della vita e non sviluppano le malattie degenerative legate all’invecchiamento, grazie ad una minor produzione di radicali liberi». Il fenomeno, ha proseguito, si spiega con la circostanza che i radicali liberi regolano l’attività dell’insulina: meno ce ne sono, più bassa è l’insulina e minore l’accumulo di grasso. I geni che fanno aumentare il grasso del nostro corpo sono un retaggio della specie umana, quando ne aveva bisogno per difendersi dal freddo; ora, con le mutate condizioni di vita, il grasso in eccesso rappresenta un rischio e quindi sono allo studio farmaci che contrastino gli effetti dei geni la cui funzione è diventata superflua.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:10 TELEROMANZO Incantesimo 9 06:30 RUBRICA Sabato & domenica 09:35 RUBRICA Settegiorni 10:25 RUBRICA ApriRai 10:35 RUBRICA Appuntamento al cinema 10:40 EVENTO Fratello Sole, Madre Terra 11:30 RUBRICA Occhio alla spesa 12:00 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 RUBRICA Lineablu 15:40 RUBRICA Emozioni d'alta moda 16:15 RUBRICA Dreams Road 17:00 Tg 1 17:15 RUBRICA A sua immagine 17:40 Tg 1 L.I.S. 17:45 RUBRICA Passaggio a Nord Ovest 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 NEWS Rai Tg Sport 20:35 GIOCO Affari tuoi 21:30 SHOW Volami nel cuore 23:50 Tg 1 23:55 RUBRICA Applausi 00:25 Tg 1 Notte 00:35 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 00:40 Estrazioni del Lotto 00:45 RUBRICA Appuntamento al cinema 00:50 FILM In ascolto 02:35 ATTUALITÀ Pioggia sporca 03:10 FILM Fatti di gente perbene 05:00 RUBRICA Stella del Sud 05:30 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 05:55 RUBRICA Agenzia RiparaTorti

06:00 VIDEOFRAMMENTI Videocomic 06:10 Tg 2 Eat Parade 06:20 RUBRICA L'avvocato risponde 06:30 RUBRICA Inconscio e magia 06:45 VARIETÀ Mattina in famiglia 07:00 Tg 2 Mattina 08:00 Tg 2 Mattina 09:00 Tg 2 Mattina 09:30 Tg 2 Mattina L.I.S. 10:00 Tg 2 Mattina 10:15 RUBRICA Sulla via di Damasco 10:45 RUBRICA Quello che 11:25 RUBRICA ApriRai 11:35 VARIETÀ Mezzogiorno in famiglia 13:00 Tg 2 Giorno 13:25 RUBRICA Dribbling 14:00 MUSICALE Scalo 76 15:30 RUBRICA Pit Lane 16:00 SPORT Gran Premio di Singapore di Formula 1 Automobilismo 17:30 RUBRICA Sereno variabile 18:00 Tg 2 18:10 TELEFILM The District 18:50 REAL TV L'Isola dei famosi La settimana 20:00 CARTONI ANIMATI Warner Show 20:15 CARTONI ANIMATI Tom & Jerry Tales 20:25 Estrazioni del Lotto 20:30 Tg 2 20.30 21:05 TELEFILM Cold Case Delitti irrisolti 22:40 RUBRICA Sabato sprint 23:20 Tg 2 23:25 Tg 2 Dossier 00:20 Tg 2 Dossier Storie 01:05 Tg 2 Mizar 01:35 Tg 2 Motori 01:50 REAL TV L'isola dei famosi 02:00 DOCUMENTARIO Alaska, anchorage e in barca nella penisola di Valdez 02:15 Meteo 2 02:20 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:30 DOCUMENTARIO Terranova, nelle baie tra megattere e i vecchi villaggi 02:45 MINISERIE Delitti privati 03:25 VARIETÀ Cercando cercando 03:40 Tg 2 Mizar 04:00 DOCUMENTARIO La Giordania delle oasi di Petra 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

07:00 PUPAZZI ANIMATI Bear nella grande casa blu 08:00 RUBRICA Il videogiornale del Fantabosco 08:45 RUBRICA Accipicchia: Ci hanno rubato la lingua! 09:00 TALK SHOW Tv Talk 10:30 RUBRICA Magazzini Einstein 11:00 RUBRICA ApriRai 11:10 TELEFILM Giardini e misteri 12:00 Tg 3 12:25 ROTOCALCO TGR L'Italia de il settimanale 12:55 RUBRICA Correva l'anno 14:00 Tg Regione 14:20 Tg 3 14:50 RUBRICA Speciale Ambiente Italia 15:05 RUBRICA TGR Bell'Italia 15:35 Tg 2 Flash L.I.S. 15:40 RUBRICA Sabato Sport 15:45 SPORT Campionati Mondiali Ciclismo 17:25 RUBRICA Magazine Champions League 17:50 RUBRICA Speciale Formula 1 18:10 RUBRICA 90° minuto Serie B 18:55 Meteo 3 19:00 Tg 3 19:30 Tg Regione 20:00 ATTUALITÀ Blob 20:10 DOCUMENTI Ritratti 21:05 RUBRICA Ulisse: il piacere della scoperta 23:05 Tg 3 23:15 Tg Regione 23:25 ATTUALITÀ Un giorno in pretura 00:25 Tg 3 00:35 Tg 3 Agenda del mondo 00:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:00 RUBRICA Fuori orario. Cose (mai) viste 01:05 FILM Milestones

07:00 ATTUALITÀ Omnibus Weekend 09:20 RUBRICA L'intervista 09:50 DOCUMENTARIO Animal Treasure 10:35 FILM Il re delle corse

gra... ma non troppo 20:00 Tg La7 20:30 RUBRICA La valigia dei sogni 21:10 FILM Il medico della mutua

12:30 Tg La7

23:05 FILM Quién sabe?

12:55 NEWS Sport 7

01:15 Tg La7

13:00 TELEFILM In tribunale

01:40 RUBRICA M.O.D.A.

con Lynn 14:00 TELEFILM Jack Frost

02:15 RUBRICA 25ª ora Il cinema espanso

16:00 FILM Prigionieri dell'onore

04:15 ATTUALITÀ CNN News

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

08:00 Tg 5 Mattina

06:55 SPORT Grand Prix Motociclismo

06:00 Tg 4 Rassegna stampa

08:05 SPORT Grand Prix Motociclismo

06:15 SITUATION COMEDY Vita

09:05 CARTONI ANIMATI Mermaid 08:50 MUSICALE Loggione

Melody Principesse sirene

09:30 RUBRICA Superpartes

09:35 CARTONI ANIMATI Il laboratorio 09:50 CARTONI ANIMATI Transfor-

13:00 Tg 5

10:15 CARTONI ANIMATI Yu-gi-oh! 10:40 CARTONI ANIMATI Bernard

Commedia

10:45 SITUATION COMEDY Una pu-

15:30 ROTOCALCO Verissimo Tutti i

pa in libreria

18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario?

20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia

13:30 Tg 4 Telegiornale 14:00 RUBRICA Forum: Sessio-

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

ne pomeridiana del sabato

13:37 TELEVENDITA Tre minuti con

18:00 DOCUMENTARIO Una

16:05 FILM TV Primi baci Quando l'a18:05 SITUATION COMEDY La tata 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 TELEVENDITA Tre minuti con

02:30 TELEVENDITA Mediashopping 02:45 FILM Falso tracciato

19:05 FILM Agent Cody Banks 2: Destinazione Londra 21:10 FILM Agente Cody Banks

04:30 Tg 5 Notte

23:10 FILM Arac Attack Mostri a otto

to un tetto

zampe 01:25 TELEVENDITA Tre minuti con

Mediashopping 05:30 Tg 5

07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:00 MUSICALE Into the Music 12:30 MUSICALE Hitlist Italia 14:00 REALITY SHOW Pageant Place 14:30 SHOW Made 15:30 QUIZ Best Driver 16:00 TELEGIORNALE Flash 16:05 RUBRICA MTV Special 16:30 MUSICALE MTV Live 17:00 TELEGIORNALE Flash 17:05 REALITY SHOW Operazione Soundwave 17:30 MUSICALE Into the

18:55 Tg 4 Telegiornale 19:35 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:30 TELEFILM Criminal Intent pionato 00:00 TELEFILM L.A. Dragnet 00:45 ROTOCALCO Sipario del Tg 4 01:40 Tg 4 Rassegna stampa 01:55 SHOW Ieri e oggi in Tv spe-

01:00 NEWS Studio Sport Sport Mediashopping

05:25 TELEVENDITA Tre minuti con

settimana tra i leoni

23:15 RUBRICA Guida al cam-

Mediashopping

04:20 TELEVENDITA Mediashopping

05:00 SITUATION COMEDY Otto sot-

ga finale Giallo 17:00 SERIE TV Psych

secondo Jim 14:05 FILM Un amore perfetto more fa sognare Commedia

La voce della supplenza

di costume 15:00 FILM TV Perry Mason Arrin-

13:40 SITUATION COMEDY La vita

01:30 Tg 5 Notte 02:00 TG SATIRICO Striscia la notizia

11:30 Tg 4 Telegiornale

13:00 NEWS Studio Sport

21:10 SHOW C'è posta per te 00:40 RUBRICA Nonsolomoda

Bibbia

12:40 RUBRICA Pianeta mare

Mediashopping La voce della supplenza

donne 09:30 MINISERIE Le storie della

12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:35 NEWS Tgcom Attualità

20:00 Tg 5

con Mediashopping

11:40 RUBRICA Fornelli d'Italia

11:20 TELEFILM V.I.P.

colori della cronaca

ping

07:20 MINISERIE Quattro piccole

mers

13:40 FILM TV Il posto delle farfalle

da strega 06:45 TELEVENDITA Mediashop07:15 TELEVENDITA Tre minuti

di Dexter

10:10 FILM Tentazioni d'amore

cial 03:20 TELEVENDITA Mediashopping

01:35 FILM Radiofreccia

03:35 TELEFILM Blue Murder

03:50 SPORT Grand Prix Motociclismo

04:15 TELENOVELA Terra nostra

05:15 SPORT Grand Prix Motociclismo

MTV

17:55 FILM Una vedova alle-

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

06:00 Tg 5 Prima pagina

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

LA 7 06:00 Tg La7

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 11

Music 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 MUSICALE Into the Music 19:00 TELEGIORNALE Flash 19:05 MUSICALE Storytellers 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 REAL TV Two A Days 21:00 SHOW The Fabulous Life of 22:00 PUPAZZI ANIMATI Celebrity Deathmatch 22:30 TELEGIORNALE Flash 22:35 SHOW Neurovisione 23:00 CARTONI ANIMATI South Park

2 La speranza

OGGI IN TV Arac Attack Mostri a otto zampe Italia 1 ore 23,10 Regia: Ellory Elkayem Cast: David Arquette, Kari Wuhrer, Scarlett Johansson, Scott Terra, Doug. E. Doug, Matt Czuchry, Rick Overton, Jay Arlen Jones, Leon Rippy, Eileen Ryan, Jack Moore, Riley Smith, Jane Edith Wilson, David Earl Waterman, Roy Gaintner, Matt Holwick, Randi Klein, John Christopher Storey, Terey Summers, Don Champlin, John Ennis, Ryan C. Benson. Genere Fantascienza, colore Durata: 98 minuti Produzione USA 2002. In una cittadina dell'Arizona un fusto di scorie radioattive cade in un lago; a contatto con le sostanze inquinanti cinque ragnetti diventano giganti, ciascuno con un diverso comportamento aggressivo, e seminano morte e spavento. Dopo una gara di motocross dove i mostri si rivelano salterini, la battaglia finale avviene in un centro commerciale, come la civiltà dei consumi esige.

IL FILM In ascolto DI OGGI Rai 1 ore 0.50 Regia: Giacomo Martelli Cast: Michael Parks, Maya Sansa, Andrea Tidona, James Parks, Matt Patresi, Vincent Riotta. Genere Thriller, colore Produzione Italia, Gran Bretagna 2006. Il ritrovamento di una valigetta abbandonata cambia radicalmente la vita della giovane Francesca, studentessa e impiegata in una galleria d'arte. Da quel momento sarà implicata in un intricato gioco di spie. È un interessante tentativo di fare in Italia un thriller secondo i canoni del cinema americano, con un budget di tutto rispetto, un cast internazionale e il tema intrigante dello spionaggio satellitare, di grande attualità all'inizio del 2000. Dall'Italia, una spy story di ambizioni e

105’

respiro internazionale. Ma le notazioni positive non si fermano alla constatazione sul coraggio dell'esordiente 29enne Giacomo Martelli. Tra Inghilterra, Roma, l'Elba e il Monte Bianco, si sviluppa infatti una storia che possiede e mantiene una sua tensione, pur senza eccessiva action e nelle difficoltà di un contesto narrativo in cui è necessaria una buona conoscenza di base di computer e di telecomunicazioni per afferrarne in pieno gli snodi. Di scena c'è il temutissimo e famigerato Echelon, il sistema di intercettazione satellitare capace di ascoltare tutto il mondo. I bottegai della Wendell Cranshaw hanno sviluppato un programma (quasi) infallibile per origliare anche a telefono spento.


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

12 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani TRIBUNALE DI CATANZARO Prima sezione civile Fallimento n. 41/01 Il Giudice delegato, dott. Giuseppe Cava, Vista la richiesta di vendita del curatore e il parere del comitato dei creditori, Dispone la vendita senza incanto del compendio di seguito descritto: lotto I “locale in Catanzaro viale dei Normanni in catasto al fg. 57 part. 180 sub 97” al prezzo base di euro 336.350,00; lotto 2 “locale in Catanzaro viale dei Normanni in catasto al fg. 57 part. 180 sub 96” al prezzo base di euro 256.060,00; lotto 3 “locale in Catanzaro via Jannoni, piena proprietà per 1/2 e usufrutto per altro 1/2, in catasto al fg. 47 part. 628 sub 9” al prezzo base di euro 46.729,00; lotto 4 “appartamento in Catanzaro via Aracri n.5 in catasto al tg. 1 part. 140 sub 1 “ al prezzo base di euro 20.750,00; lotto 5 “proprietà per 1/2 di terreno in Catanzaro in catasto al fg. 1 part. 390” al prezzo base di euro 74.00 Fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine dell’ 11/11/2008 ore 12.00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 3.000.00, l’udienza del 12.11.2008 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura fallimentare n. 41/01” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; Le spese di trasferimento saranno a carico dell’aggiudicatario; Dispone che il curatore provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet “www.eugenius.it” e diffusione sul quotidiano “II Domani”. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli arti 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 7/8/2008 °°°°°°°°°° Prima sezione civile Il Giudice, dott.ssa Maria Carmela Andricciola, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nella procedura esecutiva n° 60/06 R.G.E. pendente tra Società Italia Turismo S.p.a. e omissis.. Visti gli atti; DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto 1: fabbricato con terreno adiacente nel Comune di Simeri Crichi, loc. Chiusa, sup. mq 915, oltre mq 4.895 di terreno in catasto al foglio 27; p.lla 654; sub 1; p.lla 1683 il terreno. Prezzo euro 666.562,50. Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato a Tribunale di Catanzaro proc. 60/06 RGE per un importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione entro le ore 12,00 del giorno 8.07.2008, restando a carico dell’aggiudicatario le spese di trasferimento. L’udienza per la delibazione sulle offerte, ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti, ex art. 573 c.p.c. è fissata in data 19.11.2008. Aumento minimo in caso di gara euro 3.000,00. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “il Domani”, nella rivista “Aste” e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza. Catanzaro li 16.01.2008 il Giudice TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell’esecuzione dott. Alessandro Brancaccio nella procedura esecutiva n. 75/2005 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto del seguente immobile: LOTTO unico) “villetta sita nel Comune di Pizzeria, contrada Maiolino- Villaggio Parco dei Principi, lotto B11, costruita su due piani e composta al piano terra, da soggiorno - pranzo, cucina e bagno, e, al primo piano, da due camere da letto, bagno e balcone, per complessivi mq. 81, oltre ad area di pertinenza suddivisa in portico coperto, corte e giardino per complessivi mq. 163, ingresso indipendente. Il bene è riportato nel NCEU di detto comune alla partita 1001996, al foglio 22, p.lla 489, sub 6, cat. A/2, classe 1^, consistenza vani 5. Prezzo base d’asta euro 76.000,00 L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato nella relazione di stima dell’esperto, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità. La relazione di stima è consultabile nella Cancelleria del Tribunale. L’udienza di vendita con incanto è fissata per il giorno 12 novembre 2008, ore 9,30. Ogni offerente dovrà prestare cauzione, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.”, entro le ore 13 del giorno precedente l’udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base. L’aggiudicatario dovrà: 1) versare la differenza del prezzo (detraendo dal prezzo di aggiudicazione la cauzione versata) entro un termine massimo e perentorio di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.”; in mancanza si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; 2) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipocatastale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle

PROGETTO

A CURA DELLA

spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 3.500,00. Ogni offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto, personalmente o a mezzo di procuratore legale. L’offerta è irrevocabile, salvo che siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. La pubblicazione dell’ ordinanza di vendita deve essere pubblicata almeno quaratacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto. Le spese di trasferimento saranno a carico dell’aggiudicatario, il quale dovrà provvedere entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche. Quanto alla pubblicità, infine, DISPONE che la presente ordinanza sia altresì pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto, mediante le seguenti inserzioni: “Il Domani”; www.eugenius.it.; mensile “Aste”. Il Giudice °°°°°°°°°° RE. n. 137/1997 Il Cancelliere Dott.ssa Bruna Bernardi AVVISA CHE il Giudice delle Esecuzioni Dott. Alessandro Brancaccio ha fissato la vendita senza incanto per il giorno 12 novembre 2008, ore 9,30 del seguente immobile: “fabbricato adibito a ristorante con terreno di pertinenza sito in Maida, c.da Vallini, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 58, p.lla 151, sub 2, cat C/1, classe 1”; Prezzo base di euro 377,979,73, - ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art.579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo di pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; - l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - l’ offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di rge, della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno. della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’ esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’ esame delle offerte, le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese de trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario,cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità, Nel caso in cui la vendita senza incanto andasse deserta, si procederà il giorno 26 novembre 2008, ore 9,30 e seguenti alla vendita con incanto con le seguenti modalità e condizioni: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 377.979,73; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 15.000,00; - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento,deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’ esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; HA FISSATO IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto ex art. 571 c.p.c., dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fino alle ore 13.00 del giorno 11 novembre 2008, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’ art. 572 c.p.c. ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 12 novembre 2008, ore 9.30 e seguenti HA FISSATO, NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA AVUTO LUOGO, - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine lino alle ore 13.00 del giorno 25 novembre 2008, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; per il giorno 26 novembre 2008, ore 9.30 e seguenti la

MEDIATAG

vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicalo e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi, HA STABILITO, ALTRESI’ CHE LA VENDITA AVVENGA ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACClA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cosi come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere, ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; in mancanza si provvederà a norma dell’ art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’ari. 586 c.p.c. HA DISPOSTO, QUANTO ALLA PUBBLICITÀ IN FUNZIONE DELLA VENDITA, CHE: - su impulso del procedente, sia predisposto l’avviso di vendita, da pubblicare all’albo dell’Ufficio; - a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art. 2770 cod. civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità: - In ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dellŒincanto; - In ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, sulla rivista periodica “Aste Info Appalti”, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della dato dell’incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, della relazione di stima dell’esperto sul sito Internet www.aste.eugenius.it, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dellŒincanto, - il creditore procedente possa, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabi1i ex art. 2770 cod civ), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quaranta- cinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’ incanto; - a sue spese (non rimborsabili neppure ex art. 2770 cod, civ.), ad un’ulteriore forma di pubblicità dal medesimo prescelta, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; - le pubblicità muraria e l’ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate. sin d’ora non necessarie ai fini dell’esperibilità della vendita; - della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite ˜ sia fatto carico al creditore procedente o surrogante; HA AVVERTITO le parti che, ove all’ udienza fissata per la celebrazione dell’incanto, questo non abbia luogo per qualunque motivo, si riserva di applicare immediatamente ˜ e cioè a quella stessa udienza - l’articolo 591 cod. proc. civ., senza alcun rinvio intermedio o ulteriore; in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell’amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di una nuova vendita, Lamezia Terme, IL CANCELLIERE DOTT.SSA BRUNA BERNARDI °°°°°°°°°° N.R.G.E. 2/2007 SEZ. ES. IMM.IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Letti gli atti del procedimento esecutivo e sciolta la riserva assunta all’udienza del 18 aprile 2008; preso atto dell’istanza di vendita formulata dal creditore procedente; rilevato che custode del bene pignorato è uno dei debitori; ritenuto di poter condividere e prendere a fondamento del prosieguo della procedura le conclusioni della relazione dell’esperto, in ordine sia all’individuazione del compendio immobiliare che della stima del relativo valore di mercato; ravvisate, pertanto, le condizioni per procedere, ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006; ORDINA per il giorno 12 novembre 2008, ore 9.30, la vendita senza incanto dei seguenti beni: lotto 1): “Quota pari ad 1/2 della proprietà di un terreno agricolo, coltivato ad uliveto, esteso per 3080 mq, sito nel Comune di Sorbo San Basile, riportato nel relativo Catasto al foglio n.42, p.lla 89”; lotto 3): “Piena proprietà di un terreno edificabile di mq 1344, sito nel Comune di Carlopoli, riportato nel relativo Catasto al foglio 4, p.lla 404”; Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente a quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi -, ad es. quelli urbanistici ovvero derivanti dall’eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Il prezzo base d’asta è di euro 30.800,00 per il lotto n.1 e di euro 100.800,00 per il lotto n.3. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve pre-

Per informazioni 0961 996802

sentare, entro le ore 13.00 del giorno 11 novembre 2008, nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. All’esterno della busta vanno annotati, a cura del Cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, ci chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 1.200,00 per il lotto n.1 e ad euro 4.500,00 per il lotto n.3. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall’aggiudicatario nella Cancelleria delle esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato alle “Poste Italiane s.p.a.” Soltanto all’esito dell’adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.. Nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo FISSA per la presentazione dell’istanza di partecipazione agli incanti, da effettuarsi presso la competente Cancelleria, termine sino alle ore 13.00 del giorno 25 novembre 2008, con le modalità e per i prezzo minimi sopra indicati; per il giorno 26 novembre 2008, ore 9.30, la vendita ai pubblici incanti degli immobili sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell’esperto in atti, con le modalità e per i prezzi base su indicati La pubblicità della presente ordinanza di vendita deve essere effettuata nel termine di quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto mediante: - affissione, su impulso del creditore procedente, da parte della predetta Cancelleria, nell’albo di questo Tribunale, di un avviso contenente tutti i dati riportati nella presente ordinanza; - inserzione, a cura del creditore procedente, per almeno una volta, sul quotidiano di informazione locale “Il Domani”; - inserzione, a cura del creditore procedente, sulla rivista periodica “Aste Info Appalti” e sul sito Internet www.aste.eugenius.it. Lamezia Terme, 31 ottobre 2007. Il Cancelliere Il Giudice dell’Esecuzione °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare n° 47/1987 RGE, creditore procedente la ex Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, con ordinanza emessa il 19.6.2008, ha disposto la vendita senza incanto di N. 2 lotti, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, per l’udienza del 12.11.2008 ed ha fissato, per il caso in cui la stessa non abbia luogo, la vendita con incanto dei medesimi lotti per l’udienza del 26.11.2008 Primo Lotto - “Appartamento ubicato al primo piano, con annessa corte esclusiva di mq. 315,92 complessivi, riportato nel NCEU del Comune di Lamezia Terme al foglio 29, p.lla 394, sub 4, cat. A/3, classe U, sei vani, nonché sub 5 “; Prezzo base euro 55.000,00 Secondo Lotto - “Unità immobiliare utilizzata come garage e locale di deposito, con annessa corte esterna in comune con altro proprietario. Il cespite è riportato nel NCEU del Comune di Lamezia Terme al foglio 29, p.lla 394, sub 2, cat. C/6, classe I, consistenza 19 mq”. Prezzo base euro 5.000,00 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL G.E. HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVENGA ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1. VENDITA SENZA INCANTO - ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; - l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito: 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’articolo 568 e più sopra ricordato: e) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.,”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto - l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’esame delle offerte; le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 13 costi per la cancellazione delle formalità; - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., degli immobili sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fine alle ore 13.00 del giorno 11.11.2008 con le modalità e per i prezzi base dì cui sopra; - per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 12.11.2008, ore 9.30 e segg.; 2. VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo minimo sopra indicato di euro 55.000,00 per il lotto N. 1 e di euro 5.000,00 per il lotto N. 2 - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 2.500,00 per il lotto N. 1 e di euro 250,00 per il lotto n. 2. - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari dell’ istanza di partecipazione agli incanti termine fino alle ore 13.00 del giorno 25.11.2008, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra: - per il giorno 26.11.2008, ore 9.30 e segg. la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; SI AVVISA, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediate assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi °°°°°°°°°° R.E. N. 74/2006 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, ha disposto la vendita al prezzo base di euro 268.200,00 per il lotto n. 1 e di euro 49.000,00 per il lotto n. 2, alla vendita coattiva dei seguenti beni: lotto uno - “fabbricato sito in Curinga, località Feghetto, costituito da un seminterrato più due piani fuori terra, oltre 1/2 di corte comune. Il piano terra è composto da 5 vani, 2 servizi, 1 ripostiglio, veranda e 2 balconcini. Il primo piano è composto da 4 vani, 2 servizi, 1 ripostiglio, 2 balconcini. L’immobile è riportato nel NCEU di detto comune al foglio 1, p.lla 247, sub. 2, cat. A/10, 7 vani, e p.lla 247, sub. 3, cat A710, 6 vani”; lotto due - “capannone sito in Curinga, località Feghetto, con superficie di mq 132, oltre 1/2 di corte comune. L’immobile è riportato nel NCEU di detto comune al foglio 1, p.lla 248, cat C/2; Ha disposto quanto alla vendita senza incanto ed a norma del vigente testo dell’art. 571 c.p.c. che: - ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma, presentando presso la cancelleria delle esecuzioni immobiliari dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; - l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’art. 568 e più sopra ricordato; c) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste italiane s.p.a., in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa;

PROGETTO

A CURA DELLA

- detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale tra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’esame delle offerte; le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. Ha disposto, quanto all’eventuale successiva vendita agli incanti che: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 268.200,00 per il lotto n. 1 e di euro 49.000,00 per il lotto n. 2; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 12.000,00 per il lotto n. 1 ed euro 2.400,00 per il lotto n. 2; - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale tra i coniugi); - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle Poste italiane s.p.a., tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione) in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; Ha fissato, in relazione alla vendita senza incanto - per la presentazione presso la cancelleria delle esecuzioni immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fino alle ore 13.00 del giorno 11 novembre 2008, con le modalità ed il prezzo base di cui sopra, - per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 12 novembre 2008, ore 9.30 e segg.. Ha disposto nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo - per la presentazione presso la cancelleria delle esecuzioni immobiliari dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del giorno 25 novembre 2008, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - per il giorno 26 novembre 2008, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi. Ha stabilito che la vendita avviene alle seguenti condizioni,sia qualora vi si faccia luogo senza incanto,sia qualora vi si faccia luogo con incanto - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative, - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste italiane s.p.a.; in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.. °°°°°°°°°° N. 108/93 Reg. Es. Imm. AVVISO DI VENDITA Il professionista delegato NOTAIO DOTTOR MARIO BILANGIONE Presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica - Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva proposta da BANCO DI NAPOLI S.p.A. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 27/06/2008 ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c.; Ritenuto necessario pertanto fissare la vendita dei beni pignorati; Visto l’art. 569 e segg. c.p.c. AVVISA che in data 12 novembre 2008 alle ore 11,00 nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile, si terrà la vendita

MEDIATAG

senza incanto dei seguenti immobili: LOTTO N. 1: In territorio del Comune di Gizzeria, frazione “Mortilla”, località “Pernicella”, porzione immobiliare facente parte dell’edificio a due piani fuori terra, e precisamente l’unità immobiliare censita come “laboratorio artigianale”, ma di fatto utilizzata come magazzino- deposito al servizio degli alloggi, ubicata al piano terra lato Sud-Est con ingresso carrabile dalla corte comune e altro ingresso pedonale sul lato posteriore; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Gizzeria con le indicazioni: foglio di mappa 37, particella: 646/sub 1, Contrada Mortilla, P.T., categoria C/3, classe 2, consistenza catastale mq.148, rendita catastale euro 129,94. Non provvista di autorizzazione edilizia; il relativo costo è stato già detratto dal prezzo base d’asta unitamente al costo di demolizione, smontaggio e smaltimento del capannone abusivo ubicato sulla corte. Prezzo base: euro 28.000,00 (Euro Ventottomila virgola zero zero). LOTTO N.2: In territorio del Comune di Gizzeria, frazione “Mortilla”, località “Pernicella”, porzione immobiliare facente parte dell’edificio a due piani fuori terra, e precisamente l’appartamento ad uso abitativo, ubicato al piano terra; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Gizzeria con le indicazioni: foglio di mappa 37, particella: 646/sub 2, Contrada Mortilla, P.T., categoria A/3, classe 2°, vani 5,5, rendita catastale euro 221,56 Al descritto appartamento è aggregato (al solo fine della continuità storica), il terreno destinato a strada, riportato nel Catasto Terreni del comune di Gizzeria al foglio 37, Particella 573, seminativo irriguo, di classe 2, superficie 70 mq R.D. euro 0,25, R.A. euro 0,13 Non provvista di autorizzazione edilizia; il relativo costo è stato già detratto dal prezzo base d’asta unitamente al costo di demolizione, smontaggio e smaltimento del capannone abusivo ubicato sulla corte. Prezzo base: euro 29.000,00 (Euro Ventinovemila virgola zero zero). LOTTO N.3: In territorio del Comune di Gizzeria, frazione “Mortilla”, località “Pernicella”, porzione immobiliare facente parte dell’edificio a due piani fuori terra, e precisamente l’appartamento ad uso abitativo, ubicato al piano primo; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Gizzeria con le indicazioni: foglio di mappa 37, particella: 646/sub 3, Contrada Mortilla, Piano 1°, categoria A/3, classe 1°, vani 6, rend. cat. euro 201,42 Non provvista di autorizzazione edilizia; il relativo costo è stato già detratto dal prezzo base d’asta unitamente al costo di demolizione, smontaggio e smaltimento del capannone abusivo ubicato sulla corte. Prezzo base: euro 31.000,00 (Euro Trentunomila virgola zero zero). LOTTO N.4: In territorio del Comune di Gizzeria, frazione “Mortilla”, località “Pernicella”, porzione immobiliare facente parte dell’edificio a due piani fuori terra, e precisamente l’appartamento ad uso abitativo, ubicato al piano primo; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Gizzeria, con le indicazioni: foglio di mappa 37, particella: 646/sub 4, Contrada Mortilla, piano 1°, categoria A/3, classe 1°, vani 6, rend. cat. euro 201,42 Non provvista di autorizzazione edilizia; il relativo costo è stato già detratto dal prezzo base d’asta unitamente al costo di demolizione, smontaggio e smaltimento del capannone abusivo ubicato sulla corte. Prezzo base: euro 31.000,00 (Euro Trentunomila virgola zero zero). LOTTO N.5: In territorio del Comune di Lamezia Terme, sezione S.Eufemia Lamezia, località “Maruca”, porzione di laboratorio artigianale ad un piano fuori terra, occupante la parte del livello lato Nord, rifinito a rustico, composta da un unico vasto ambiente al quale è collegato un vano scala edificato sul lato est; riportato nel corrispondente Catasto Fabbricati con le indicazioni: foglio di mappa 4, particella: 541/sub.3, Contrada Maruca snc, piano T, zc.1°, cat.C/3, cl.u., consistenza mq.235, superficie catastale mq.241, rend. cat. euro 388,38. Sono annessi alla unità immobiliare sopra descritti quanto segue: - la piena proprietà dell’annesso terreno della superficie di circa mq.1.073; riportato nel corrispondente Catasto Terreni con le indicazioni: foglio di mappa 4, particelle: 533 (già 263/parte), sem. irriguo classe 2°, are 6.52, redd. dom. euro 2,53, redd. agr. euro 0,84; 537 (già 265/parte), sem. irriguo, classe 2°, are 4.21, redd. dom. euro 1,57, redd.agr. euro 0.54 - la quota di comproprietà, pari a una metà della striscia di terra (destinata a strada di accesso), nel suo intero della superficie di circa mq.140 riportata nel corrispondente Catasto Terreni con le indicazioni: foglio di mappa 4, particella: 266, semin. irrig. classe 2°, are 1.40, redd. dom. euro 0.52, redd.agr. euro 0.18. L’acquirente sub-asta dovrà provvedere a sue spese (tecniche e lavori edili) alla realizzazione del muro di divisione tra le proprietà limitrofe, il cui costo è stato già detratto dal prezzo base d’asta. Prezzo base: euro 56.000,00 (Euro Cinquantaseimila virgola zero zero). Per quanto riguarda l’aspetto urbanistico di tutte le descritte unità immobiliari si fa riferimento a quanto dichiarato nella relazione di stima a firma dell’esperto arch. Carla Isabella a dirsi. AVVISA ALTRESÌ Che nelle ipotesi in cui: 1 non siano proposte offerte di acquisto entro il termine stabilito; 2 le offerte non siano efficaci ai sensi dell’art. 571 c.p.c.; 3 si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, comma 3, c.p.c.; 4 la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione; avrà luogo la vendita con incanto dei medesimi beni nelle seguenti date e luoghi: 05 dicembre 2008 ore 10,00, Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile. LOTTO N. 1: Prezzo base euro 28.000,00 (Euro Ventottomila virgola zero zero) Cauzione euro 2.800,00 (Euro Duemila Ottocento virgola zero zero) Aumento minimo euro 1.400,00 (Euro Mille Quattrocento virgola zero zero) LOTTO N. 2: Prezzo base euro 29.000,00 (Euro Ventinovemila virgola zero zero). Cauzione euro 2.900,00 (Euro Duemila Novecento virgola zero zero Aumento minimo euro 1.450,00 (Euro Mille Quattrocentocinquanta virgola zero zero) LOTTO N. 3: Prezzo base euro 31.000,00 (Euro Trentunomila virgola zero zero). Cauzione euro 3.100,00 (Euro Tremila Cento virgola zero zero) Aumento minimo euro 1.550,00 (Euro Mille Cinquecentocinquanta virgola zero zero) LOTTO N. 4: Prezzo base euro 31.000,00 (Euro Trentunomila virgola zero zero).

Per informazioni 0961 996802

Cauzione euro 3.100,00 (Euro Tremila Cento virgola zero zero) Aumento minimo euro 1.550,00 (Euro Mille Cinquecentocinquanta virgola zero zero) LOTTO N. 5: Prezzo base euro 56.000,00 (Euro Cinquantaseimila virgola zero zero). Cauzione euro 5.600,00 (Euro Cinquemila Seicento virgola zero zero) Aumento minimo euro 2.800,00 (Euro Duemila Ottocento virgola zero zero) - In tale udienza, a differenza della prima, per aggiudicarsi i beni sarà necessario effettuare almeno un rilancio del prezzo. - Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell’edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto dott. arch.Carla Isabella in data 17/04/2008, che può essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni e consultabile sul sito internet www.aste.eugenius.it, sul mensile “Aste Infoappalti” del mese antecedente la vendita e su “Il Domani” della Calabria. E’ possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all’intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. - La misura dell’aumento da apportare alle offerte non potrà essere inferiore al 5% del prezzo base. - Se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l’offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell’intera cauzione o respingerà la relativa domanda. - A norma dell’art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l’aggiudicatario, qualora l’immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. - Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E.. La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle «Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate» allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 22 settembre 2008 Il notaio delegato dottor Mario Bilangione CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTO: 1 le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 12:00 del giorno 05 novembre 2008. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l’offerta, che può anche essere persona diversa dall’offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura esecutiva. Nessuna altra indicazione né il bene per cui è stata fatta l’offerta o altro - deve essere apposta sulla busta; 2 il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dalla aggiudicazione, mediante assegni circolari non trasferibili intestati al sottoscritto Notaio, uno quale saldo prezzo e uno di importo pari al 20% del prezzo di aggiudicazione. 3 l’offerta dovrà contenere: - il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare; se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri; - i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; - l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di esclusione; - l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. - All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi dell’articolo precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese; 4 L’offerta presentata è irrevocabile. L’offerente è tenuto a presentarsi all’udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale. I procuratori legali possono fare offerte per persone da nominare. 5 In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dalla aggiudicazione. In caso di inadempimento, la aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. 6 L’aggiudicatario potrà versare il prezzo tramite mutuo ipotecario con garanzia sul medesimo immobile oggetto della vendita, rivolgendosi alle banche il cui elenco sarà reperibile presso il professionista delegato e presso il sito del Tribunale; 7 In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. 8 La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

14 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. 9 Gli immobili vengono venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell’aggiudicatario; che se occupato dal debitore o da terzi senza titolo, la liberazione degli immobili sarà effettuata a cura del custode giudiziario. 10 Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. 11 Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. 12 Quanto alla vendita con incanto, ferme le disposizioni sopra indicate, se compatibili, valgono le norme di cui agli artt. 576, 580, 584 e 585 c.p.c. L’aggiudicazione in sede di gara sarà di regola definitiva non essendo ammesso l’aumento di quinto nelle vendite senza incanto. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. QUANTO ALLA VENDITA CON INCANTO: Ogni offerente dovrà depositare presso l’Associazione Notarile Procedure Esecutive presso il Tribunale di Lamezia Terme entro le ore 12,00 del giorno 28 novembre 2008, busta chiusa contenente domanda di partecipazione in carta legale. La domanda dovrà contenere: a)- se persona fisica: - cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio e residenza, stato civile, recapito telefonico del richiedente; in caso lo stesso sia coniugato, il suo regime patrimoniale, con indicazione - qualora coniugato in regime di comunione legale - delle generalità del coniuge. Alla domanda dovranno essere allegate copie fotostatiche di un valido documento di identità e del codice fiscale (anche del coniuge se in regime di comunione legale). Qualora detta persona fisica dovesse partecipare in qualità di titolare di omonima ditta individuale, dovrà essere indicata la partita IVA e all’offerta dovrà essere altresì allegata una recente visura camerale della ditta stessa. b)- se società o ente: dati identificativi, inclusa la partita IVA e/o codice fiscale, recapito telefonico, nonché nome, cognome, luogo e data di nascita del legale rappresentante. Alla domanda dovranno essere allegati sia una recente visura camerale (dalla quale risulti lo stato della società o ente ed i poteri conferiti all’offerente in udienza) sia copia fotostatica di un valido documento di identità di detto offerente. c)- assegno circolare non trasferibile pari al 10% (dieci percento) del prezzo base d’asta, a titolo di cauzione, intestato al sottoscritto professionista delegato Si precisa che in caso di mancata aggiudicazione, detto assegno sarà restituito immediatamente. OFFERTE IN AUMENTO DI UN QUINTO: A norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Tali offerte potranno essere depositate presso l’indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell’Esecuzione. °°°°°°°°°° UFFICIO FALLIMENTI FALLIMENTO N. 326/90 SI RENDE NOTO che il Giudice Delegato ha disposto la vendita con incanto del seguente immobile: “fabbricato per civile abitazione con annessa area di pertinenza, della superficie complessiva di mq. 413,37, di cui coperta mq. 213,88 sito in Lamezia Terme, contrada GabellaNicotera, in catasto al folio 45 particella 378, in testa (omissis), composto da tre vani, ripostiglio e bagno al piano seminterrato; ingresso, quattro vani, cucina, bagno e ripostiglio al piano rialzato e sei vani e tre bagni al piano sottotetto, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova” La vendita avrà luogo nella sala delle udienze pubbliche del Tribunale giorno 11 NOVEMBRE 2008. Prezzo base euro 50.346,70. Offerta in aumento pari al 5% da presentarsi nella cancelleria fallimentare entro il 10 novembre 2008 ore 12,00. Cauzione euro 5.500,00 da versarsi all’atto dell’offerta con assegni circolari non trasferibili intestati alla Curatela del fallimento. Residuo prezzo + 20% per spese entro 90 giorni.Informazioni presso la cancelleria o presso il Curatore avv. Angelo Grandinetti (0968/21425). °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENE IMMOBILE Della proc. n. 151/1995 R.E. Richiesta da Banca Nazionale del Lavoro SI RENDE NOTO che il giorno 29/10/2008 ore 12,00 nella sala della pubbliche udienze di questo Tribunale avanti al giudice delle esecuzioni si procederà alla vendita all’incanto del bene immobile elencato in calce alle seguenti condizioni: Prezzo base euro 40.894,72 Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto dovrà depositare nelle forme dei depositi giudiziari assegni circolari non trasferibili intestati a Poste Italiane S.p.a. nella cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto per la somma di euro 4.089,47 per cauzione e per la somma di euro 8.178,94 per spese. L’aumento minimo da apportarsi alle offerte è di euro 516,46. L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Entro il termine di sessanta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva (settanta giorni dalla vendita) l’aggiudicatario dovrà versare, nelle forme dei depositi giudiziari, il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione. Maggiori informazioni in cancelleria. ELENCO BENE IMMOBILE Fabbricato da cielo a terra sito nel Comune di San Mango d’Aquino alla via Mazzini (ora F.lli

PROGETTO

A CURA DELLA

Bandiera), composto da due locali magazzini al piano seminterrato, di w.c. e vano al piano terra, di cucina soggiorno e bagno e vano letto al primo piano e di due vani al secondo piano, in catasto identificato con foglio 7 particelle graffate 465/5 e 466. Con tutte le accessioni e pertinenze del bene immobile sopra descritto. Lamezia Terme, 25/6/2008 IL CANCELLIERE F.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°° 35/2006 Giudice dell’Esecuzione: Dr. Alessandro BRANCACCIO Custode Giudiziario: Dr. Fabio Massimiliano CANZONIERE Delegato alla vendita: Dr. Fabio Massimiliano CANZONIERE AVVISO DI VENDITA presso lo studio in via dei Mille n. 150 - 88046 Lamezia Terme avanti al professionista delegato alle operazioni di vendita Dr. Fabio Massimiliano CANZONIERE è stata fissata Il giorno 12/11/2008 alle ore 12,00 la vendita senza incanto ai sensi dell’articolo 573 c.p.c. e per il caso in cui la vendita senza incanto non abbia esito positivo per qualsiasi ragione o causa il giorno 20/11/2008 alle ore 12,00 la vendita con incanto dei seguenti beni immobili analiticamente descritti nella perizia redatta dal Ing. Giuseppe Cefalà, ed allegata al fascicolo della esecuzione che dovrà essere consultata dall’eventuale offerente ed alla quale si fa espresso rinvio per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali pesi e oneri a qualsiasi titolo gravanti sui beni: LOTTO UNICO prezzo di Euro 2.524.800,00 (valore decurtato del 25% come da autorizzazione G.E. del 01/08/2008) Rilancio minimo di Euro 126.240,00. Immobile (Capannone Industriale /commerciale) sito in Maida - SS 280 DUE MARI Complanare Sud - CATASTO TERRENI.: - foglio di mappa n°4, particella n°92, - qualità Ente Urbano, - superficie 6842 mq (Vedi allegato n°2); N.C.U.: - foglio di mappa n°4, - particella n°92, - categoria D/1, -. Attualmente sono occupati da uffici e impianti/laboratori industriali con contratto di locazione transitoria con esplicita clausola di risoluzione in caso di aggiudicazione. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE 1) Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa indirizzata al professionista Delegato alla vendita presso il suo studio sito in Lamezia Terme - Via dei Mille n. 150 - entro le ore 12 del giorno precedente la data della vendita. Sulla busta deve essere indicato il nome di chi deposita materialmente l’offerta (che può anche essere persona diversa dall’offerente) e la data della vendita. 2) L’offerta dovrà contenere: - il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare; - i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; - l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo sotto indicato, a pena di esclusione; - il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari, non superiore a 60 giorni; - l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. Nel caso di istanza di partecipazione per la vendita con incanto la richiesta dovrà essere presentata in busta chiusa: se presentata in busta chiusa ed in ogni caso occorre che l’istante-offerente precisi se la propria istanza riguardi la vendita con o senza incanto. La istanza di partecipazione alla vendita con incanto non deve contenere alcuna indicazione del prezzo offerto, ma solo la dichiarazione di volere partecipare all’incanto asseverata dal versamento di una cauzione. 3) All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a “Proc. esecutiva N. 35/2006”, seguito dal numero della procedura, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi dell’articolo precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo. 4) L’offerta presentata nella vendita senza incanto è irrevocabile. Essa, peraltro, non dà diritto all’acquisto del bene, restando piena facoltà del Giudice di valutare se dar luogo o meno alla vendita, e ciò anche in caso di unico offerente. La persona indicata nella offerta come futura intestataria del bene è tenuta a presentarsi all’udienza sopra indicata; in mancanza, il bene potrà essere aggiudicato anche ad altro offerente per minore importo.Se invece la offerta dell’assente fosse l’unica, l’aggiudicazione avverrà a favore dell’unico offerente, anche se assente all’udienza. Nella vendita con incanto, pur dopo aver presentato la domanda, è possibile non partecipare all’incanto, ma verrà trattenuto il 10 per cento della cauzione versata. 5) L’importo degli oneri tributari sarà indicato all’aggiudicatario dopo la aggiudicazione ed essi dovranno essere versati nello stesso termine del prezzo. In caso di inadempimento, la aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. 6) In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. Nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione. L’offerte in aumento nella vendita con incanto potranno essere formulate nei termini di legge. Nella vendita con incanto l’offerente, anche se è unico, deve fare almeno un rilancio per avere aggiudicato il bene. 7) Il pagamento del residuo prezzo dovrà avvenire entro e non oltre 60 giorni dalla data della aggiudicazione, pena la decadenza dalla aggiudicazione con perdita del 10% versato a titolo di cauzione. Il versamento dovrà essere effettuato a mani del Delegato alla vendita sul libretto postale o bancario aperto dal Delegato alla vendita medesimo CONDIZIONI DELLA VENDITA La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere -ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore-, per

MEDIATAG

qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se l’immobile risulta occupato dal debitore o da terzi senza titolo, la sua liberazione sarà effettuata a cura del Custode Giudiziario. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. Maggiori informazioni, modalita’ di presentazione delle offerte e alle condizioni della vendita, possono essere fornite dal Custode e Delegato alla vendita Dr. Fabio Massimiliano Canzoniere (tel. n. 0968.21885) e - mail: mcanzoniere@yahoo.it nei giorni Lunedì, Martedì e Giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e sul sito internet www.aste.eugenius.it. Lamezia terme, lì Il Custode e Delegato alla vendita Dr. Fabio Massimiliano Canzoniere °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 5/1993 R.E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell’esecuzione nella procedura n. 5/1993 R.E., promossa da: con ordinanza del 26/01/2007 ha disposto la vendita senza incanto, in unico lotto del seguente immobile nello stato di fatto e di diritto in cui di trova: LOTTO UNICO “Appartamento di tipo economico utilizzato come residenza estiva, sito nel Comune di Lamezia Terme, località Marinella, riportato nel relativo catasto al foglio 9, p.lla 774 categoria A/3. L’unità immobiliare è composta da soggiorno con angolo cottura, una camera, un bagno, una piccola veranda e una terrazza” prezzo base d’asta euro 28.125,00 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati nel combinato disposto ex artt. 519 e 147 cpc. L’immobile sopra indicato e meglio descritto nelle relazioni dell’esperto in atti, cui si fa espressa riferimento FISSA La vendita senza incanto per il 12/11/2008 ore 9:30 presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e, per il caso che la predetta vendita non abbia eventualmente esito, in via sussidiaria, la vendita con l’incanto per il 26/11/2008 ore 9:30 al prezzo base d’asta così come determinato, ai sensi dell’art. 568 cpc, in data 12/11/2008 all’esito della vendita senza incanto. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome,, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato l’assegno circolare non trasferibile, intestato a “Poste Italiane S.p.A.” tramite cui effettuare il versamento della cauzione in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L’offerta di acquisto è irrevocabile,salvo che: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 11/11/2008 per la vendita senza incanto; e termine fino alle ore 13:00 del 18/11/2008 per la vendita con incanto; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a 3% del prezzo base d’asta. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione con un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.” °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 103/99 R. E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell’esecuzione nella procedura n. 103/99 R.E., con ordinanza del 29/03/2007 ha disposto la vendita senza incanto, in più lotti dei seguenti beni immobili nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano: LOTTO n. 2 “Terreno agricolo coltivato a vigneto sito in Lamezia Terme, località Carré Leone, censito in catasto al foglio 53 p.lla 152, con superficie pari a mq. 2720”; Valore del bene euro 16.320,00 LOTTO n. 3 Terreno agricolo coltivato a seminativo sito in Lamezia Terme, località Varricella, censito in catasto al foglio 26 p.lla 153, con superficie pari a mq. 1400 partita 423”; Valore del bene euro 4.200,00 LOTTO N. 4 Terreno agricolo coltivato a seminativo sito in Lamezia Terme, località Varricella, censito in catasto al foglio 26 p.lla 151, con superfìcie pari a mq. 530 partita 423”; Valore del bene euro 1.590,00 LOTTO N. 5 Terreno agricolo coltivato a seminativo sito in Lamezia Terme, località Varricella, censito in catasto al foglio 26 p.lla 308, con superficie pari a mq. 210; valore del bene euro 630.00 LOTTO N. 6 Terreno agricolo coltivato a seminativo sito in Lamezia Terme, località Varricella, censito in catasto al foglio 26 p.lla 309, con superficie pari a mq. 90; valore del bene euro 270,00 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 cpc. FISSA La vendita all’incanto per il 12/11/2008 ore 9:30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme al prezzo base d’asta così come sopra. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere alle-

Per informazioni 0961 996802

gata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso(ad. es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato l’assegno circolare non trasferibile, intestato a “poste italiane S.p.a “ tramite cui effettuare il versamento della cauzione in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 11/11/2008; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a: euro 800,00 per il 2° lotto euro 200,00 per il 3° lotto euro 80,00 per il 4° lotto euro 30,00 per il 5° lotto euro 15,00 per il 6° lotto L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato dall’esperto nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.a.” b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipocatastale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario,per come liquidate dalla cancelleria. L’aggiudicatario dovrà provvedere a proprie spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme,li 10/09/2008 TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME E’ COPIA CONFORME ALL’ORIGINALE CHE SI RILASCIA D’UFFICIO PER USO PUBBLICITA’ IL CANCELLIERE C1 BRUNA BERNARDI °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare n° 80/1995 RE, con ordinanza emessa il 16.07.2008 ha disposto la vendita senza incanto, in più lotti, nonché e nel caso in cui la stessa non abbia luogo, ha disposto la vendita con incanto dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano lotto uno: “piccolo agrumeto sito in agro di Acconcia di Curinga, pianeggiante, esteso per 2000 mq., riportato nel relativo catasto terreni al foglio 8, p.lla 77” Valore euro 6.750,00; lotto due: “piccolo appezzamento di terreno sito in agro di Acconcia di Curinga, esteso per 290 mq., riportato nel relativo catasto terreni al foglio 38, p.lla 81” Valore euro 469,12; lotto tre: “piccolo appezzamento di terreno sito in agro di Acconcia di Curinga, esteso per 780 mq., riportato nel relativo catasto terreni al foglio 38, p.lla 200” Valore euro 1.316,25. Gli interessati a presentare offerte di acquisto possono esaminare il bene in vendita, chiedendo di accedere al bene immobile, previa comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 c.p.c.; FISSA La vendita senza incanto per il 12.11.2008 ore 9:30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e, per il caso in cui la predetta vendita non abbia eventualmente esito, in via sussidiaria, la vendita con l’incanto per il 26.11.2008 ore 9,30 e segg. al prezzo base d’asta così come sarà determinato, ai sensi dell’art. 568 cpc, in data 12.11.2008 all’esito della vendita senza incanto. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; L’offerta di acquisto è irrevocabile, salvo che: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 11.11.2008 per la vendita senza incanto e termine fino alle ore 13.00 del 25.11.2008 per la vendita con incanto; Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 400,00 per il lotto n. 1, ad euro 14,00 per il lotto n. 2 e ad euro 60,00 per il lotto n. 3 L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato dall’esperto nella relazione; L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediate assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipocatstale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. L’aggiudicatario dovrà provvedere a propria cura e spese alla voltura dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, lì 24.09.2008 IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 15 °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr. 70/93 R.G.E., SI RENDE NOTO che il giorno 12.11.2008 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto n.1: euro 90.000,00 prezzo base lotto n.2: euro 700,00 ELENCO BENI IMMOBILI lotto n.1: immobile allo stato rustico, sito in Feroleto Antico, alla località Ficonera, costituito da ampio seminterrato, da due piani fuori terra e da una superficie esterna destinata a corte. Il bene è riportato in catasto nel NCEU di detto comune al foglio 18 part.lla 624, sub 1,2,3, e 4; Lotto n.2: quota parte pari ad 1/4 della proprietà di un terreno agricolo esteso per circa 1.900 mq sito nel comune di Falerna, alla località Saracena, riportato in NCT al foglio 14 part.lle 118 e 224. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 11.11.2008 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta è irrevocabile salvo che a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data del 26.11.2008 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene su descritto al prezzo base di euro 90.000,00 per il lotto n.1 e euro 700,00 per il lotto n.2.. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 25.11.2008; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 86/97 promossa da COMIT FACTORING SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1^ LOTTO Diritti vantati, in ragione di 2/3, su unità immobiliare per civile abitazione posta al piano terra di un fabbricato a due piani fuori terra sito nel Comune di Siderno alla Via San Michele n. 71 riportato nel NCEU alla partita 3965, foglio di mappa 30 particella 355 sub 1 cat. A/1 classe 3^ vani 3,5, in ditta ... proprietario per 1/2 e ... proprietaria per 1/2. Prezzo Base del lotto Euro 10.500,00 Deposito per cauzione Euro 1.050,00 Deposito per spese Euro 1.575,00 2^ LOTTO Diritti vantati, in ragione di 2/3, su unità immobiliare per civile abitazione posta al primo piano, in corso di costruzione, di un fabbricato a due piani fuori terra sito nel Comune di Siderno alla Via San Michele n. 71 riportato nel NCEU alla partita 3965 foglio di mappa 30 particella 355 sub 2, in ditta ... proprietario per 1/2 e ... proprietaria per 1/2. Prezzo Base del lotto Euro 12.522,00 Deposito per cauzione Euro 1.252,20 Deposito per spese Euro 1.878,00 3^ LOTTO Diritti vantati, in ragione di 1/3, su un terreno sito nel Comune di Siderno riportato nel NCT alla partita 262, foglio di mappa 30 particella 1.287 seminativo arborato classe 1^ di are 00.03.40 in ditta ... Prezzo Base del lotto Euro 2.927,00 Deposito per cauzione Euro 292,70 Deposito per spese Euro 439,00 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5+1/5+1/5+1/5, all’udienza del 24.10.2008 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data… alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 500,00 per il 1° lotto; Euro 600,00 per il 2°; Euro 140,00 per il 3°. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 24.10.2008. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 17.09.2008 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 6,20 per diritti. Il Cancelliere °°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 36/97 promossa da MONTE DEI PASCHI DI SIENA. ORDINA

PROGETTO

A CURA DELLA

LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1^ LOTTO - Diritti vantati, in ragione di 1/2, sul terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCT alla partita 2695 foglio di mappa 6 particella 82 seminativo arborato classe 3^ di are 00.02.70, in ditta ....... proprietario per 3/6, ........ proprietario per 3/6 Prezzo Base del lotto Euro 1.755,00 Deposito per cauzione Euro 175,50 Deposito per spese Euro 263,00 2^ LOTTO - Diritti vantati, in ragione di 1/2, sul terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCT alla partita 2695 foglio di mappa 6 particella 83 uliveto classe 2^ di are 00.17.60, in ditta … proprietario per 3/6, proprietario per 3/6 Prezzo Base del lotto Euro 9.240,00 Deposito per cauzione Euro 924,00 Deposito per spese Euro 1.386,00 3^ LOTTO - Terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCT alla partita 2093 foglio di mappa 6 particella 170 uliveto classe 1^ di are 00.06.30, in ditta .... Prezzo Base del lotto Euro 10.080,00 Deposito per cauzione Euro 1.008,00 Deposito per spese Euro 1.512,00 4^ LOTTO - Diritti vantati, in ragione di 1/2, sul terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCT alla partita 2695 foglio di mappa 7 particella 11 uliveto classe 3^ di are 00.08.80, in ditta ..... proprietario per 3/6, .... proprietario per 3/6 Prezzo base del lotto Euro 4.400,00 Deposito per cauzione Euro 440,00 Deposito per spese Euro 660,00 5^ LOTTO - Diritti vantati in ragione di 1/2, sul terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportata nel NCT alla partita 2571 foglio di mappa 9 particella 50 seminativo classe 1^ di are 00.24.20, in ditta ..... proprietario per 1/4.. proprietario per 1/4.... proprietario per 1/4 ... proprietaria per 1/4 Prezzo base del lotto: Euro 12.100,00 Deposito per cauzione: Euro 1.210,00 Deposito per spese: Euro 1.815,00 6^ LOTTO - Terreno sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCT alla partita 2093 foglio di mappa 6 particella 175 uliveto classe 1^ di are 00.03.30, in ditta .... Prezzo base del lotto Euro 3.300,00 Deposito per cauzione Euro 330,00 Deposito per spese Euro 495,00 7^ LOTTO - Unità immobiliare per civile abitazione posta al piano terra di un fabbricato sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCEU alla partita 663 foglio di mappa 6 particella 175 sub 2 cat.. A/3 classe 2^ vani 5,5 in ditta ..... Prezzo base del lotto Euro 59.085,00 Deposito per cauzione Euro 5.908,50 Deposito per spese Euro 8.863,00 8^ LOTTO - Unità immobiliare per civile abitazione posta al primo piano, allo stato rustico, di un fabbricato sito nel Comune di Agnana Calabra località Morabito riportato nel NCEU alla partita 663 foglio di mappa 6 particella 175 sub 3 mq. 118,60 in ditta .. Prezzo base del lotto: Euro 18.383,00 Deposito per cauzione: Euro 1.838,30 Deposito per spese: Euro 2.757,00 9^ LOTTO - Unità immobiliare per civile abitazione posta al secondo piano, di un fabbricato sito nel Comune di Siderno alla Via Circonvallazione interno 7 riportato nel NCEU alla partita 4216 foglio di mappa 29 particella 459 sub 9 in ditta .... proprietaria per 55/1000 ..... proprietario per 111/1000, ...... proprietario per 167/1000, ..... proprietaria per 84/1000, ...... proprietario per 55/1000, proprietario per 55/1000, ...... proprietario per 167/1000, proprietaria per 55/1000; ..... proprietaria per 167/1000, ..... proprietaria per 84/1000 Prezzo base del lotto Euro 64.680,00 Deposito per cauzione Euro 6.468,00 Deposito per spese Euro 9.702,00 10^ LOTTO - Unità immobiliare destinata a deposito posta al piano sotterraneo di un fabbricato sito nel Comune di Siderno alla Via Circonvallazione riportato nel NCEU alla partita 4216 foglio di mappa 29 particella 459 sub 12 in ditta .... proprietaria per 55/1000, ..... proprietaria per 111/1000, .... proprietaria per 167/1000, .... proprietaria per 84/1000, .... proprietaria per 55/1000, ..... proprietaria per 55/1000, ..... proprietaria per 167/1000, .... proprietaria per 55/1000, .... proprietaria per 167/1000, .... proprietario per 84/1000 Prezzo base del lotto Euro1.906,00 Deposito per cauzione Euro 190,60 Deposito per spese Euro 286,00 L’incanto avverrà, con il prezzo sopra indicato, all’udienza del 24.10.2008 ore 9.00, davanti a sè nella presente sede, ed in secondo esperimento in data ——- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 80,00 per il 1^ lotto; a Euro 400,00 per il 2^ lotto; a Euro 450,00 per il 3^ lotto; a Euro 200,00 per il 4^ lotto, a Euro 500,00 per il 5^ lotto, a Euro 150,00 per il 6^ lotto, a Euro 2.800,00 per il 7^ lotto, a Euro 800,00 per l’ 8^ lotto, a Euro 3.000,00 per il 9^ lotto e a Euro 80,00 per il 10^ lotto. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 24.10.2008. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 17.09.2008 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 6,20 per diritti. Il Cancelliere °°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 49/2004 promossa da INTESA GESTIONE CREDITI SpA, DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell’allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “Piena proprietà dell’unità immobiliare sita nel Comune di Siderno (RC), composta da un fabbricato a due piani fuori terra oltre seminterrato, riportato nel catasto al foglio 30, particella 301; sub 1: scala comune; sub 2: appartamento al piano terra rialzato (mq. 91 circa); sub 3: lastrico solare al piano primo (mq. 117 circa); sub 4: appartamento al piano seminterrato (mq. 110 circa); sub 5: corte comune (mq. 186 circa)” PREZZO BASE: Euro 230.580,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO

MEDIATAG

PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete vedere l’ordinanza di vendita del 28.07.2007 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all’udienza del 28.11.2008, con il prezzo riportato nell’ordinanza di vendita alle seguenti condizioni: ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; - l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E’ PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Avv. Luisa SORRENTI (Tel. 0964.235009). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. TRIBUNALE DI LOCRI Sezione Civile - Esecuzioni R.Es. Imm.: 49/2004 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE, ..... OMISSIS ...., ORDINA ai debitori di fornire al nuovo custode il rendiconto dell’attività svolta fino ad oggi, nonché ogni documento necessario al fine di adempiere compiutamente l’incarico affidatogli; - DISPONE PROCEDERSI ALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI SU DESCRITTI; - STABILISCE per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell’art. 569 cpc, con il metodo dell’incanto, alle seguenti condizioni: 1) L’immobile pignorato sarà posto in vendita, a corpo, nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell’Arch. N. A. Mazzone) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579 cpc, ultimo comma); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di efficacia, non può essere inferiore al prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ove ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l’autorizzazione del giudice tutelare ove l’offerente sia un minore; 4) l’offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; 5) l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente, che a cura dell’offerente stesso, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6) l’offerta non sarà considerata efficace: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l’offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7) l’offerta si considera irrevocabile ad eccezione delle ipotesi in cui: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l’incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8) l’offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all’esame delle offerte; 9) l’udienza di vendita è fissata per il giorno 23.11.2007, e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all’esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l’ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); 10) in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all’art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. 11) in caso di mancata aggiudicazione, l’importo versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; 12) in caso di aggiudicazione, l’offerente: potrà avvalersi della facoltà di subingresso nel mutuo, assumendosene gli obblighi relativi, secondo quanto indicato nell’art. 41 comma V, T.U.B. (versamento alla,banca di quanto dovuto per rate scadute, accessori e spese entro 15 gg. dall’aggiudicazione); - nel termine perentorio di gg. 50 dall’aggiudicazione dovrà versare direttamente alla banca mutuante IGC SPA (ora Italfondiario quale procuratore di Castello Finance srl) la parte del prezzo corrispondente al credito della medesima vanto per capitale, accessori e spese (salva la facoltà di subingresso nel mutuo di cui infra); a tal fine sarà l’Istituto mutuante a comunicare tempestivamente l’importo del credito; - nel termine di gg. 60 dall’aggiudicazione dovrà versare l’eventuale differenza tra il prezzo di aggiudicazione e le somme già versate alla banca,

Per informazioni 0961 996802

detratto l’importo della cauzione, in un libretto di deposito bancario intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione; 13) in caso di aggiudicazione, inoltre, l’offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’esecuzione), e nello stesso termine, l’importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all’uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; 14) il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dall’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co., cpc); 15) maggiri informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri; 16) la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all’Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell’art. 555 cpc; B) il valore dell’immobile determinato a norma dell’art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l’avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelleria del Tribunale o dal predetto custode; 17) la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, dovrà essere pubblicata sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni di Siderno, Locri e Mar. di Gioiosa Jonica (invitanto all’uopo il creditore ad allegare copia di n. 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonché mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + periodico Aste + Internet Eugenius), a cura di uno dei creditori, del debitore o del custode se diverso; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all’udienza di vendita; B) l’attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (Mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; 18) ove si debba procedere all’incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d’acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell’art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d’ora per l’udienza del 03.04.2008 il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; 19) ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria Ufficio Esecuzioni Immobliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; 20) la domanda di partecipazione all’incanto dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l’offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa; 21) le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell’incanto; 22) se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; 23) l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito; 24) ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d’incanto (art. 584 cpc) e se l’offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al 10% del maggior prezzo nella stessa indicato, da imputarsi a cauzione; 25) le offerte in aumento andranno effettuate in Cancelleria con le firme di cui all’art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all’incanto; 26) su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indìce la gara, cui possono partecipare, oltre gli offerenti in aumento e l’aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misura di cui al punto 24); 27) se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l’aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione; 28) alla medesima udienza fissata per l’incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all’art. 591 cpc (amministrazione giudiziaria o nuovo esperimento di vendita); FISSA Entro 45 giorni dalla data fissata per il deposito delle offerte di acquisto il termine entro il quale la presente ordinanza deve essere notificata, a cura del creditore che ha chiesto la vendita, ai creditori iscritti e non comparsi, ove presenti. Si comunichi, anche al custode. LOCRI, 28 luglio 2007 F.to IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Il Giudice Dott. Davide Lauro

Il

TRIBUNALE DI VIBO VALENTIA Ufficio esecuzioni immobiliari Procedura Esecutiva Immobiliare N. 97/94 sottoscritto Cancelliere responsabile dell’Ufficio Esecuzione Immobiliare dell’intestato Tribunale comunica che il G.E. ha disposto di procedersi alla vendita con incanto dei beni pignorati alle condizioni richieste


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

16 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani dei seguenti beni così individuati Lotto 1: terreno sito in Pizzo località Calamaio, in catasto al foglio 6 p.lla 18 classe 1 di mq 3090, p.lla 19 classe 2 di mq 8820, partita 450, p.lla 78 partita 760. Fabbricato rurale adibito ad abitazione in catasto al foglio 6 p.lla 137. Fabbricato adibito a magazzino e deposito, in catasto al foglio 6 p.lla 191 Prezzo base d’asta: euro 186.016,67 Lotto 2: terreno sito in Pizzo località Calamaio, in catasto al foglio 6 p.lla 62 classe 2 di mq 6520. Prezzo base d’asta: euro 29.800,60 Lotto 3: terreno sito in Pizzo località Calamaio, in catasto al foglio 5 p.lla 28 classe 1 di mq 310, p.lla 27 classe 1 di mq 3510. Prezzo base d’asta: euro 17.459,86. La vendita avrà luogo all’incanto, in un unico lotto, il giorno 18/11/2008 ore 11,00 con seguito davanti al G.E. dell’intestata procedura in sala delle pubbliche udienze del Tribunale di Vibo Valentia. - Entro le ore 11,00 del giorno precedente la vendita, ciascun offerente dovrà presentare domanda e versare in Cancelleria il 22% del prezzo base (10% per cauzione e 12 % in conto spese, mediante deposito su libretto bancario intestato alla procedura). - Le spese di trasferimento e di cancellazione delle ipoteche saranno a carico dell’aggiudicatario. - L’aggiudicatario dovrà, entro trenta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva, versare il prezzo dell’aggiudicazione, detratto l’importo della cauzione su libretto ordinario di risparmio, vincolato al giudice dell’esecuzione, presso la Banca di Roma - Capitalia Filiale di Vibo Valentia - Maggiori informazioni potranno essere richieste presso la cancelleria del Tribunale, Ufficio Esecuzione Immobiliare di Vibo Valentia. Vibo Valentia lì, Il cancelliere C1 dott.sa Liliana Addesi °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Procedura di espropriazione immobiliare n. 20/91 SI RENDE NOTO che il G.E. con ordinanza ha disposto la vendita in un unico lotto per l’udienza del giorno 11/11/2008 ore di rito dei seguenti beni pignorati Lotto 1: Fabbricato adibito ad uso civile abitazione sito inMaierato via Provinciale per Filogaso, località Piturrom composto da un piano seminterrato adibito a cantina garage e vano caldaia e da un piano primo costituito da quattro vani utili oltre cucina doppi servizi e ripostiglio e dispensa confinante con detta via provinciale strada. Riportato in catasto di detto comune al foglio di mappa n. 32 p.lla 487 sub 1) e 2) partita catasto 1390. Il bene pignorato sarà offerto in unico lotto al prezzo base di euro 84.595,64. Le offerte non potranno essere inferiori a euro 516,46 L’ammissione all’incanto è subordinata al deposito di apposita domanda entro il giorno precedente a quello fissato per la vendita, e al deposito della somma che fissa nella misura del 10% a titolo di cauzione e il 20% a titolo di spese salvo conguaglio, su libretto di deposito giudiziario intestato alla procedura con vincolo d’indisponibilità del G.E. Ulteriori informazioni presso la cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Vibo Valentia. Vibo Valentia lì, Il cancelliere C1 dott.sa Liliana Addesi °°°°°°°°°° UFFICIO FALLIMENTI Ordinanza di vendita con incanto Il Giudice Delegato al fallimento, Dott.ssa Vincenzina Andricciola, - vista l’istanza del Curatore fallimentare, Avv. Sofia Greco; - letti gli atti relativi alla procedura fallimentare n. 621/1992 Reg. Fall., Fallimento “Omissis”; - pronunciando sull’istanza di vendita di beni immobili in un unico lotto; - ritenuto che sussistono le condizioni di legge per l’accoglimento dell’istanza di vendita; - visti gli artt. 106 - 108 L. Fallimentare; dispone procedersi alla vendita con incanto, dei beni indicati in calce alla presente ordinanza con il relativo prezzo base, in lotto unico ed offerta minima in aumento. CONDIZIONI DELLA VENDITA La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano. I beni vengono posti in vendita sulla base dei dati emergenti dalla relazione di stima del C.T.U., Ing. Massimo Mazzeo, depositata nel fascicolo d’ufficio della procedura fallimentare. I beni vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita eventuali iscrizioni ipotecarie e trascrizioni di pignoramenti, esse saranno cancellate a cura e spese della procedura. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. La vendita è soggetta ad I.V.A. (20%). La proprietà dei beni ed i conseguenti oneri saranno a favore ed a carico dell’aggiudicatario dalla data di efficacia del decreto di trasferimento e, in ogni caso, non prima del versamento dell’intero prezzo e dell’importo delle spese, diritti ed oneri conseguenti al trasferimento. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti disposizioni di legge. MODALITÀ DELLA VENDITA. La vendita avrà luogo all’incanto il giorno 19.11.2008 alle ore 10,00 con seguito davanti al Giudice Delegato dell’intestata procedura nella Sala delle pubbliche udienze del Tribunale di Vibo Valentia. Si stabiliscono per la vendita le seguenti condizioni: - i beni saranno posti all’incanto per unico lotto, al prezzo base ed alle offerte minime di rialzo come in calce indicati. - L’ammissione all’incanto è subordinata al deposito sul libretto intestato alla procedura delle seguenti somme: 10% del prezzo, a titolo di cauzione; 15% del prezzo, quale somma corrispondente all’ammontare approssimativo delle spese della procedura, salvo conguaglio, entro le ore 12 dell’ultimo giorno feriale precedente la vendita, mediante deposito in cancelleria fallimentare di dette somme su apposito libretto giudiziario con vincolo al giudice delegato, unitamente alla domanda di partecipazione all’incanto, che dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto. In caso di offerta presentata da una società, dovrà essere prodotto certificato del Registro delle Imprese dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza. L’aggiudicatario dovrà dichiarare la propria residenza ed eleggere domicilio in Vibo Valentia ai sensi dell’art. 582 c.p.c.. In mancanza le notificazioni e le comunicazioni saranno fatte in Cancelleria. L’aggiudicatario, entro il termine di giorni trenta (30) dall’aggiudicazione, dovrà depositare il prezzo, dedotta la cauzione già prestata, in un libretto di deposito giudiziario vincolato al giudice delegato. Agli offerenti che non siano divenuti aggiudicatari verrà restituito il deposito per cauzione e spese subito dopo la chiusura dell’incanto.

PROGETTO

A CURA DELLA

tutte le spese necessarie per le operazioni di trascrizione nei Registri Immobiliari e di mutazione catastale sono a carico dell’acquirente, unitamente agli esborsi dovuti per IVA, imposta di registro, imposta di Bollo e quant’altro necessario per il trasferimento dei beni. Ferme restando le altre condizioni di legge. DESCRIZIONE DEI BENI POSTI IN VENDITA LOTTO UNICO: 1. fabbricato in corso di costruzione al solo piano terra, con destinazione originaria commerciale, di mq. 983,00 circa, censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno, al foglio 27, p.lla 281; 2. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 8, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 108, sub. 4, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; 3. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 11, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 111, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 4. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 12, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 112, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3,0; 5. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 12, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 112, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 6. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 12, int. “N”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 112, sub. 12, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 7. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 14, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 114, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 8. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 14, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 114, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 9. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “A”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; 10. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 4, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; 11. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “E”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 5, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; 12. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 13. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 14. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 16, int. “M”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 116, sub. 11, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 15. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 17, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 117, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 16. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 17, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 117, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 17. appartamento per civile abitazione ubicato nel

MEDIATAG

18.

19.

20.

21.

22.

23.

24.

25.

26.

27.

28.

29.

30.

31.

32.

Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 18, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 118, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 18, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 118, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 18, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 118, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 20, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 120, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 20, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 120, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 21, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 121, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 22, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 24,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 138, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 22, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 138, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 22, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 138, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 23, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 58,31, oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 126, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 24, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 40,70, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 137, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 24, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 58,31, oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 137, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 25, int. “A-B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 57,25, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 127, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 25, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 127, sub. 4, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 25, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 127, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 25, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e

Per informazioni 0961 996802

33.

34.

35.

36.

37.

38.

39.

40.

41.

42.

43.

44.

45.

46.

47.

spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 127, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 25, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 127, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 4, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “M”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 11, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 26, int. “N”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 136, sub. 12, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 27, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 128, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 27, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 128, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 27, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 128, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 27, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 128, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “A”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5;


Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 17 48. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 49. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 44,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 4, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; 50. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 51. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 52. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 53. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 54. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 55. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 28, int. “M”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 135, sub. 11, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 56. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 29, int. “A-B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 57,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 129, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 5; 57. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 29, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 129, sub. 3, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 58. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 29, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 129, sub. 4, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 59. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 29, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 129, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 60. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 29, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40, oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 129, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 61. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “A”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 44,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; 62. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 44,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; 63. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq.

PROGETTO

A CURA DELLA

64.

65.

66.

67.

68.

69.

70.

71.

72.

73.

74.

75.

76.

77.

78.

79.

MEDIATAG

44,50, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 62,00, oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 56,80, oltre mq. 7,20 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 56,80, oltre mq. 7,20 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 30, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 56,80, oltre mq. 3,60 balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 134, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 4,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 40,70 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “D”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre 3,60 mq. balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 4, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 31, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 130, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “A”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 3 piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 4 piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “E”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 5 piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “F”, posto al

80.

81.

82.

83.

84.

85.

86.

87.

88.

89.

90.

91.

92.

93.

94.

piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 6 piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “M”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 11, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 32, int. “N”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 133, sub. 12, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “A”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 44,50 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 1, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “B”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 44,70 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 2, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “D”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 4, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “E”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 5, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “F”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 33, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre 3,60 mq. balconi e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 131, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 34, int. “C”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 40,70 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 132, sub. 3, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 4; appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 34, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 44,30 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 132, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5;

Per informazioni 0961 996802

95. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 34, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 44,30 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 132, sub. 8, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 96. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 34, int. “I”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 44,30 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 132, sub. 9, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 97. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 34, int. “L”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 44,30 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 132, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 98. intera palazzina per civile abitazione ubicata nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, ancora in corso di costruzione, distinta come “villino n. 35”, della superficie commerciale di mq. 193,00 per il piano terra, mq. 100 per il piano primo e mq. 100 per il sottotetto, oltre spazi pertinenziali. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 282, in corso di costruzione, piano terra, primo e secondo; 99. intera palazzina per civile abitazione ubicata nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, ancora in corso di costruzione, distinta come “villino n. 36”, della superficie commerciale di mq. 193,00 per il piano terra, mq. 100 per il piano primo e mq. 100 per il sottotetto, oltre spazi pertinenziali. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 139, in corso di costruzione, piano terra, primo e secondo; 100. intera palazzina per civile abitazione ubicata nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, ancora in corso di costruzione, distinta come “villino n. 37”, della superficie commerciale di mq. 193,00 per il piano terra, mq. 100 per il piano primo e mq. 100 per il sottotetto, oltre spazi pertinenziali. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 140, in corso di costruzione, piano terra, primo e secondo; 101. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 38, int. “D”, posto al piano terra, della superficie commerciale di mq. 28,10 oltre spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 122, sub. 4, piano terra, cat. A/3, consistenza vani 3; 102. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 38, int. “G”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 122, sub. 6, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 103. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 38, int. “H”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 122, sub. 7, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 104. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 38, int. “M”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 122, sub. 10, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 105. appartamento per civile abitazione ubicato nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, distinto con il n. 38, int. “N”, posto al piano primo e mansarda, della superficie commerciale di mq. 43,40 oltre mq. 3,60 balcone e spazio pertinenziale. L’immobile risulta censito al N.C.E.U. del Comune di Serra San Bruno al foglio 27, p.lla 122, sub. 11, piano primo e mansarda, cat. A/3, consistenza vani 2,5; 106. due appezzamenti di terreno, oggi di natura agricola, ubicati nel Comune di Serra San Bruno, complesso “Abete Bianco”, Via Provinciale Serra San Bruno Mongiana, interni al villaggio “Abete Bianco” e di pertinenza di quest’ultimo, censiti rispettivamente nel N.C.T. del Comune di Serra San Bruno - al fgl. 27, p.lla 72, qualità pascolo, superficie catastale Ha 1.41.28, reddito dominicale euro 7,30, reddito agrario euro 6,57; - al fgl. 27, p.lla 90, qualità seminativo erborato, superficie catastale Ha 0.21.40, reddito dominicale euro 4,42, reddito agrario euro 2,10. Prezzo base: euro 450.000,00 (euro quattrocentocinquantamila/00). Offerta minima in aumento: euro 5.000,00. Pubblicità La presente ordinanza sarà pubblicata dal Cancelliere mediante affissione all’albo del Tribunale di Vibo Valentia per 3 giorni continui. Si fa onere al Curatore di provvedere a pubblicare la presente ordinanza e la relazione di stima del C.T.U. almeno 45 giorni prima della data fissata per l’incanto su “Il Domani - Progetto Aste” e sul sito internet www.aste.eugenius.it. (il cancelliere ed il Curatore dovranno omettere l’indicazione del nome del debitore, nell’effettuare tale pubblicità, a norma dell’ultimo comma dell’art. 490 c.p.c.). Il Curatore provvederà altresì alla affissione di 10 manifesti murali per ciascuno dei seguenti Comuni: Vibo Valentia, Pizzo e Serra San Bruno. Manda, infine, al Curatore per la notifica della presente ordinanza a ciascuno dei creditori ammessi al passivo con diritto di prelazione sull’immobile, nonché ai creditori ipotecari iscritti, ai sensi dell’art. 108 ultimo comma L. Fallimentare e per la convocazione del Comitato dei Creditori per lo stesso giorno ed ora della vendita. Manda alla cancelleria per gli ulteriori adempimenti di competenza. Vibo Valentia, Il Giudice Delegato Dott.ssa Vincenzina Andricciola.


Pag. 18

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Concessionaria esclusiva di pubblicità telefono 0961996802 fax 0961903421

Sabato 27 Settembre 2008

Concessionaria esclusiva di pubblicità telefono 0961996802 fax 0961903421

COSENZA La Città dei Bruzi potrà contare sull’aiuto di alcuni comuni dell’hinterland per tamponare le criticità nel breve periodo

Rifiuti, Castrolibero dà una mano Loiero rilancia sul termovalorizzatore: tra un mese sapremo dove farlo CATANZARO — Dal piccolo comune di Castrolibero, Orlandino Greco offre una sana lezione di pragmatismo «perché in politica conta lo spirtito di servizio» al di là dei colori e delle ideologie. Il sindaco è il primo firmario dell’intesa con il governatore Loiero e il presidente della Provincia Oliverio sulla gestione dell’emergenza dei rifiuti a Cosenza. La città dei Bruzi potrà mandare parte della sua immondizia a Castrolibero, che conta già su un progetto per la produzione di energia pulita e per la realizzazione di un campo da golf a discarica esaurita, senza contare i vantaggi in termini premialità che la Regione - parola di Loiero - intende garantire «per compensare la solidarietà» mostrata. Sul piano della disponibilità - da concretizzare con intese analoghe a quella siglata ieri a Palazzo Alemanni - si collocano San Giovanni in Fiore con l’ampliamento della discarica già esistente, Mangone che dovrebbe assicurare una sua discarica e il Comune di Paterno, dove dovrebbe sorgere

www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Un momento della firma del protocollo d’intesa sui rifiuti

una “stazione di trasparenza”, una sorta di area di frazionamento del materiale da portare in discarica. Il piano di rientro illustrato ieri ai giornalisti alla presenza dei sindaci interessati, si inserisce nell’ambito delle soluzioni tampone: che servono a fronteggiare le criticità che qualche

giorno addietro hanno fatto di Cosenza una città pattumiera, anche se, sostiene il sindaco Perugini, «non si è trattato di una emergenza come quella di Napoli». Restando sul piano del qui e ora, bisogna fare in fretta a tamponare. Per due motivi: 1) la società addetta alla rac-

colta dei rifiuti - la Vallecrati - è invasa dai debiti complice anche la morosità dei comuni, tant’è che il ritorno alla normalità è stato possibile - avverte il sindaco - anche grazie al «grande sforzo del Comune» coi versamenti alla spa e con l’ausilio operativo della Multiservizi; 2) c’è il blocco della discarica di Crotone, che, in esaurimento, non sarà più in funzione dal 15 ottobre e che già ha ridotto la sua capacità di accogliere l’immondizia altrui. Guardando invece al lungo periodo, si torna a parlare di termovalorizzatore per lo smaltimento dei rifiuti. «Era logico avere il secondo termovalorizzatore a Cosenza» piuttosto che a Gioia Tauro sottolinea il presidente della Regione. Che rilancia l’idea: «Entro un mese sapremo dove si dovrà fare», e si può stare tranquilli perché «la capacità di inquiamento è come quella di un motorino, lo dice Veronesi, non io». Anche in presidente della Provincia Mario Oliverio spinge sulla necessità che la vasta area del Cosentino abbia il suo termovalorizzatore: il messag-

gio è rivolto agli «smemorati attenti alle strumentalizzazioni politiche» a sfondo elettorale ai quali ricorda che la scelta di sacrificare Cosenza per Gioia Tauro fu della Giunta Chiaravalloti nel 2004, dunque del centrodestra. Orlandino Greco in alternativa pensa alla centrale a biogas che realizzerà nel suo territorio, «un impianto non impattante su cui puntare insieme alla differenziata», un metodo di raccolta che - osserva il sindaco di San Giovanni in Fiore - «è costoso per Comuni e cittadini». Ribatte l’assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco: «I sindaci devono assumersi le proprie responsabilità, la Regione ha a disposizione fondi per la differenziata che i Comuni non utilizzano». «E’ un problema di educazione - si accoda Loiero - ci sono Comuni virtuosi come Castrolibero e Comuni reticenti dove le informazioni non passano». Francesco Ciampa

Fondi europei, la Regione Federalismo, Loiero chiede querelerà “Der Spiegel” una Commissione bicamerale CATANZARO — «Spero che abbiano un

legale, perché noi non resteremo indifferenti». Agazio Loiero è lapidario. Poche parole che poi a margine di una conferenza stampa il suo portavoce traduce a chiare lettere: «La Regione querelerà “Der Spiegel”», e «non per le accuse sull’uso dei finanziamenti europei, ma per le frasi offensive e razziste che costituiscono un danno all’immagine della Calabria». Come appreso ieri da fonti di agenzia, il settimanale di Amburgo scrive che «la Calabria è piccola, povera, mafiosa e sponsor ufficiale della nazionale di calcio. Per attirare i turisti - accusa - la Calabria offre milioni alle star del calcio italiano, finanziate con i fondi di sviluppo dell'Ue». Lo “Spiegel” arriva pure a calcolare che «1,8 milioni di euro sono assorbiti dalla sponsorizzazione triennale della Squadra Azzurra, a cui vanno aggiunti altri 500mila euro come testimonial per lo zotico centrocampista della nazionale e del Milan, Gennaro Gattuso. Altri 5 milioni di euro sono destinati alle inserzio-

ni sui giornali e agli spot televisivi». La replica di Loiero è sintetica: «Abbiamo usato fondi che dovevano servire per la comunicazione perché così ci imponeva l’Europa». Mentre in riferimento a Gattuso, «abbiamo pensato a ciò che poteva sprigionare, all’impegno, alla rabbia alla generosità, tutte caratteristiche della nostra terra» racchiuse nello sponsor della nazionale, caratteristiche - fa notare il governatore - apprezzate anche dalla Vodafone e dalla Coca Cola, che hanno voluto il calciatore del Milan quale testimonial. Più colorata la replica lanciata ieri dal portavoce, Pantaleone Sergi: «Quello di Der Spiegel è solo un livoroso attacco più che alla Calabria al nostro Paese e alla sua Nazionale di calcio, zeppo com'è di luoghi comuni che sanno di razzismo strisciante, immagini forti e falsità». E «Rino Gattuso per tale incarico non percepisce neppure un euro». f. c.

CATANZARO — «Ho indicato la Com-

missione parlamentare bicamerale per le questioni regionali integrata con i rappresentanti delle Regioni e del sistema delle Autonomie». Lo afferma il presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero, in un intervento sui temi del federalismo pubblicato ieri dal Sole 24 Ore. «L'integrazione di questa Commissione - scrive Loiero - a me sembra anche una maniera per mitigare e rendere plausibili questi ritmi forsennati imposti dalla Lega al calendario parlamentare. E' prevalentemente tale accelerazione a provocare crescenti dubbi e diffidenze nell'opinione pubblica meridionale preoccupata dei riflessi che una legge come questa riverbera sui vari territori della Penisola. E' bene non dimenticare che nei fatti si sta ridisegnando, attraverso il fisco, un nuovo assetto statuale della Repubblica. Io stesso confesso di provare un po’ di paura rispetto a quello che può avvenire con l'adozione del provvedimento legislativo. Ho paura perché stiamo pro-

Agazio Loero

cedendo da un grande disegno dell'Italia privi di un'analisi economico-finanziaria credibile gestita non dai vari centri studi disseminati nella Penisola ma da un soggetto possibilmente neutro, magari dallo Stato stesso». (Ansa).

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

Scalea, dal Comune Costa CrocIere, appello al commissario la prima nave per l’emergenza rifiuti dalla Calabria SCALEA — Il presidente del consiglio comunale di Scalea, Gennaro Licursi, ha inviato una nota al Commissario per l'emergenza rifiuti, Goffredo Sottile, nella quale segnala «la grave situazione che si sta determinando nel sito della discarica di Piano Dell’Acqua soggetto al continuo conferimento di altri comuni con la relativa accelerazione della saturazione». «Ancora una volta - scrive Licursi - siamo costretti a subire il conferimento dei rifiuti degli altri comuni in un sito che abbiamo realizzato con grande sacrificio per garantire ai nostri cittadini un servizio migliore e meno costoso».

CORIGLIANO — E’ salpata ieri dal porto di Corigliano Calabro, la prima nave da crociera in partenza dalla Calabria. Lo rende noto, in un comunicato, Costa Crociere. «Un risultato - è scritto nella nota - conseguito grazie alla disponibilità e alla lungimiranza del management Costa che ha proposto un itinerario in arrivo e in partenza dal porto di Corigliano, su sollecitazione di un'imprenditrice calabrese, Eleonora Ascione, titolare di un'agenzia viaggi di Rossano». In futuro, aggiunge Costa Crociere, «sarà possibile raggiungere un nuovo traguardo, grazie al passaggio dalla Calabria di una nuova grande nave che, nel suo itinerario, toccherà ancora il porto di Corigliano».

Concessionaria esclusiva di pubblicità tel. 0961.996802 fax 0961.903421-903784 Sede legale: località Serramonda di Marcellinara


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 19

CALABRIA BLACKMOUNTAIN L’Arpacal lancia un programma di monitoraggio su terreni e aria per valutare la pericolosità dei rifiuti tossici sotto case e scuole

Crotone, “raggi x” sul disastro ambientale Istituita una task force Regione-Ministeri. Greco: «Ma cosa c’è in mare?» CATANZARO — Passa al vaglio dei tec-

una conferenza stampa a Palazzo Alemanni -spiega ai giornalisti l’esigenza di un rapido monitoraggio. «E’ necessario avere una misura precisa sui contaminanti e delle possibilità che sversino in atmosfera perché si parla di case popolari, di scuole... c’è un problema di allarme sociale importante». Greco si sofferma poi su un’altra priorità: «E’ necessario valutare lo stato di migrazione degli inquinanti»: in soldoni valutare se il materiale inquinante (dell’ex Pertusola e dei siti sequestrati) dalle falde acquifere è via via “scivolato” a mare. «Cosa c’è nel mare? L’Eni non ha mai risposto. Esiste un problema di catena alimentare», spiega l’assessore (scienziato della materia). Andando sul pratico, si deve mettere

in conto la possibilità che i pesci si siano imbottiti di sostanze tossiche. Ma «non è il caso di fare allarmismo, perché la questione riguarda gli animali a ciclo vitale lungo (10-12 anni di vita): ad esempio i tonni superiori ai 200 chili e i grossi pescespada... non certo le triglie e le seppie». Per misurare le “migrazioni” delle sostanze tossiche, spiega Greco, si potrà contare su risorse regionali. Ma andando alla radice del rpoblema si deve puntare al bersaglio numero uno: il sito dell’ex Pertusola, da bonificare. «E’ evidente che dopo cento anni di chimica non si può più attendere»: così come «è ora che vengano fuori i numeri sui tumori». Nella commissione che chiama a raccolta gli assessori all’Ambiente di tut-

Un pool di magistrati seguirà la vicenda sui rifiuti tossici

Timore alla scuola di San Francesco Preside fiduciosa

Festa del Pd, il motto: Voucher formativi non abbiamo paura per giovani laureati: dell’immigrazione c’è la graduatoria

CROTONE — Il procuratore della Repubblica di Crotone, Raffaele Mazzotta, istituirà un gruppo di lavoro di magistrati che seguirà la vicenda dei rifiuti tossici. I magistrati seguiranno tutti i filoni investigativi che potranno emergere dalle indagini che giovedì scorso ha portato al sequestro di 18 aree nei comuni di Crotone, Cutro e Isola Capo Rizzuto all'interno delle quali sono state stoccate 350 mila tonnellate di scorie altamente tossiche. Attualmente l'indagine è affidata al sostituto procuratore Pierpaolo Bruni. L'attività investigativa, che ha portato anche a sette indagati, prosegue per individuare altre persone coinvolte nella vicenda. Negli anni le scorie tossiche sono state utilizzare per costruire tre scuole, di cui due a Crotone ed una Cutro che poi è diventata una residenza per anziani, e la banchina di riva del porto commerciale. Lo scopo del sequestro preventivo emesso dal Gip, Paolo De Luca, è principalmente quello di evitare che venissero movimentati ulterior-

CROTONE — C'è paura tra i genitori

CROTONE — La Calabria non ha

REGGIO CALABRIA — L'ufficio

della scuola elementare del rione San Francesco di Crotone, una delle strutture interessata dall'indagine sui rifiuti delle scorie tossiche. Ieri mattina i genitori hanno accompagnato regolarmente i loro figli a scuola ed hanno mostrato agli insegnanti ed alla preside le loro preoccupazioni per quanto sta emergendo dall'indagine della Procura di Crotone. E’ un messaggio di tranquillità quello rivolto dalla preside, Eugenia Garritani: «Mi sento di dire che bisogna stare tranquilli perché non ci sono pericoli immediati per i loro figli. Il sequestro riguarda solamente il sottosuolo ed è finalizzato, secondo quanto scrive il giudice, ad evitare che il terreno venga movimentato». «La scuola è aperta - ha aggiunto Garritani - e noi abbiamo chiesto all’Azienda sanitaria e a tutte le autorità interessate ad effettuare rapidamente tutti gli accertamenti necessari per verificare eventuali problemi. Noi alla salute dei nostri bambini ci teniamo». (Ansa).

paura dell'immigrazione, anzi è sinonimo d'accoglienza. Il messaggio arriva forte e chiaro dalla festa del Partito democratico calabrese che ha voluto aprire i lavori giovedì sera non a caso a Crotone. La cittadina che ospita il più grande centro d’accoglienza d'Europa, il Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto che da Crotone dista appena una decina di chilometri. E ad aprire i lavori è stato proprio il sindaco di Isola, Carla Girasole, rivendicando con orgoglio la presenza degli stranieri nel suo comune e non solo nel centro d'accoglienza, che comunque attualmente ospita più di 35 nazionalità diverse. Un messaggio al quale ha fatto eco quello di un altro sindaco calabrese, Mimmo Lucano, primo cittadino di Riace, ormai non più solo paese del Bronzi ma soprattutto paese d'accoglienza (Ansa).

di Presidenza del Consiglio regionale ha approvato la graduatoria dei 500 voucher formativi per giovani laureati ed ha approvato un'altra delibera per il secondo bando per l'assegnazione di ulteriori 250 voucher. La notizia è stata diffusa nel corso di una conferenza stampa tenuta ieri mattina dal presidente Giuseppe Bova. «Siccome - ha detto il presidente del Consiglio regionale - il risparmio di 3 mln di euro non era “una-tantum” ma strutturale invece di restituire questi soldi alla Giunta, abbiamo pensato che questo risparmio dovesse essere utilizzato ancora a favore dei giovani laureati più meritevoli della nostra regione. Una decisione - continua Bova - che conclude la quarta fase, la penultima, del più complessivo lavoro di riassetto del Consiglio». (Ansa)

nici e della politica il disastro ambientale contestato dalla procura di Crotone in relazione alle trecentocinquantamila tonnellate di rifiuti tossici dell’ex Pertusola sotterrati sotto case e scuole e usati come materiale edile. Dopo “Blackmountain” - questo il nome dell’operazione - partirà subito un piano di monitoraggio dell’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente. Saranno campionati i terreni e l’aria, valutando anche gli effetti degli inquinanti nelle falde acquifere. L’azione dell’Arpacal sarà fondamentale per la task force costituita d’urgenza dalla Regione. L’organismo è composto da esperti degli assessorati regionali di Sanità e Ambiente, dei ministeri della Salute e dell'Ambiente,

dell'Istituto superiore di sanità e dagli enti locali interessati. Alla task force, in sintesi, sono stati affidati i compiti di avviare un'indagine epidemiologica sulla popolazione interessata a cominciare da bambini (valutando eventuali relazioni tra patologie e fattori ambientali); di individuare le misure urgenti per ridurre qualsiasi rischio per la popolazione; di mettere in atto iniziative immediate per la messa in sicurezza dei materiali inquinati. Già ieri la prima riunione, in cui si è deciso di avviare una capillare informazione ai cittadini con l’impegno di avviare «nel breve e medio periodo» iniziative a tutela della collettività. L’assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco - ieri prima dell’inizio di

mente i materiali seppelliti. Le indagini della Procura di Crotone sono iniziate nove anni fa. L'inchiesta ha avuto inizio dopo la denuncia di un imprenditore, Emilio Iuticone, titolare di una impresa di movimento terra e calcestruzzi. Al materiale di indagine si è aggiunto anche un esposto anonimo ed alcune fonti confidenziali. Dalle indagini è emerso che le società Crotonscavi e Ciampà Paolo, che lavoravano nello stesso settore dell'azienda di Iuticone, avevano dall'ex Pertusola Sud l'esclusivo approvvigionamento del conglomerato idraulico catalizzato, utilizzato per la realizzazione di rilevati e sottofondi stradali. Questo consentiva alle due aziende, penalizzando quella di Iuticone, di poter offrire prezzi concorrenziali per aggiudicarsi gli appalti pubblici. In realtà dalle indagini è poi emerso che il prodotto utilizzato era una miscela di scorie prodotte dal forno cubilot di Pertusola Sud e loppa d'altoforno realizzata dalla società Ilva di Taranto. (Ansa).

RICERCAPERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

SPA

RICERCA PER LA ZONA DI CATANZARO E PROVINCIA

NR. 3 AGENTI PUBBLICITARI/AMBOSESSO PER LA VENDITA DI SPAZI PUBBLICITARI SUI MEZZI IN CONCESSIONE: IL DOMANI DELLA CALABRIA, QUIECONOMIA, ASTEINFOAPPALTI, PROGETTO CALABRIACITY SI RICHIEDE: DISPONIBILITÀ IMMEDIATA PROVENIENZA DAL SETTORE TITOLO DI STUDIO SUPERIORE. ETÀ MAX 35 ANNI

OFFRESI:

ZONA E PORTAFOGLIO CONSOLIDATO ALIQUOTE PROVVIGIONALI DI SICURO INTERESSE INQUADRAMENTO DI LEGGE ( ENASARCO) ANTICIPI PROVVIGIONALI MENSILI COMMISURATI ALLE EFFETTIVE CAPACITA‚ DEL CANDIDATO

SOLO SE INTERESSATI INVIARE CURRICULUM VITAE AL NR. 0961/903421 E TELEFONARE AL NUMERO 0961.996802 ATTENDERE E COMPORRE IL 4 DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00, CHIEDERE DELLA SIGNORA GIULIA, PER FISSARE L’APPUNTAMENTO SELETTIVO. ASTENERSI PERDITEMPO. LE SELEZIONI SARANNO GESTITE DIRETTAMENTE DALL’AZIENDA.

REGIONE I numeri del presidente Peppe Bova

«Il Consiglio regionale costa meno dell’1% del bilancio» «Una somma di 75 milioni di euro» REGGIO CALABRIA — I costi com-

plessivi del Consiglio regionale sono «attestati ormai, fin dal 2004 a 75 milioni di euro; meno dell’1% del bilancio regionale». Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Bova. «Una cifra stabile - ha aggiunto Bova - rispetto al passaggio da 43 a 50 consiglieri di questa assemblea, rispetto alla introduzione delle figure dei sottosegretari, i cosidetti Uoa. Un periodo nel quale è aumentato il numero degli ex consiglieri che hanno diritto ad un vitalizio, passati da 118 a 131». «Nella passata legislatura - ha detto ancora Bova - è stato deciso l'adeguamento automatico dello stesso vitalizio, che ha incrementato la spesa di circa tre milioni di euro, nonostante l’abbattimento del 10% deciso all'inizio di questa legislatura. Inoltre, nei 75 milioni di euro, devono essere considerati due milioni di euro l'anno che abbiamo messo da parte per i concorsi; il milione di euro per anno che viene erogato alla società di calcio Reg-

gina, che abbiamo ritenuto un buon testimonial della Regione. Insomma se qualcuno mi dice che questo non è un risultato notevole, quel qualcuno è un cialtrone e un imbroglione». «Non avete ragione di vergognarvi ha sostenuto il presidente del Consiglio regionale - per quello che abbiamo tentato di fare». Infine Bova è tornato sull'argomento concorso, e sulle rigide regole che lo disciplinano, rilanciando l'appello alla verifica, al controllo, ma con la prova dei fatti. «La sua riuscita - ha detto - sarà un patrimonio di tutti, e se va bene sarà merito di tutti. Anche di una stampa libera, consapevole, onesta". Il presidente del Consiglio regionale ha parlato anche della situazione italiana. «Attenzione - ha detto - tutti abbiamo gli stessi diritti, in Italia, sanciti dalla Costituzione e dalle leggi. La mia impressione, però, è che siamo dentro ad una deriva per cui non è così. Su alcuni di noi pesa, come debito pubblico, una sorta di pregiudizio». (Ansa)

te le Regioni c’è un preciso accordo. Crotone rientra nell’elenco dei siti da bonificare in via prioritaria: un sito per regione. E la prossima settimana, «tornerò all’attacco» col pressing per una azione del Ministero in applicazione a una legge nazionale sulle bonifiche. Il parlamentare del Pd Nicodemo Oliverio, dal canto suo, ha presentato una interrogazione orale al ministro Prestigiacomo: ricordando che “esiste il programma di recupero e bonifica del territorio previsto per legge”; e che “sono state stanziate dal governo Prodi rilevanti risorse per proseguire nell'attività di bonifica e recupero ambientale dei siti crotonesi”. Francesco Ciampa

La protesta della Cgil «Oggi in centinaia di piazze italiane, in sette piazze nella nostra regione, ritornano i lavoratori, ritorna la Cgil a protestare contro le politiche del Governo Berlusconi. Le scelte che vanno contrastate - scrive in una nota l’onorevole Fernando Pignataro, dell’associazione Sinistra in movimento - hanno tutte lo stesso indirizzo, la stessa base ideologica, la stessa idea di società che i governanti hanno in testa, in agenda dal precedente loro governo e che ripropongono oggi con forza. Non c'è dubbio - prosegue Pignataro - che l'azione del Governo si svolge in una congiuntura economica sfavorevole per tutta l'Europa e mondiale, che siamo in presenza di una crisi fortissima che aumenta la disoccupazione, la povertà, una crisi del sistema produttivo che risente del calo dei consumi e dell'inflazione alta; ma le scelte di politica economica del Governo sono inadeguate, sbagliate, tutte rivolte ai tagli alla spesa e agli investimenti, che penalizzano il Sud, i redditi fissi dei lavoratori e dei pensionati». «L'aumento esponenziale dei prezzi continua la nota - colpisce soprattutto le categorie più deboli e aumenta l'esposizione verso l'indigenza. Si sta registrando una riduzione ulteriore del potere d'acquisto di salari e pensioni, rendendo drammatica l'emergenza salariale, che aveva bisogno di un intervento redistributivo, completamente cancellato dal Governo di destra».


20 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Alle prime luci dell’alba di ieri, un’altra perquisizione da parte del personale della Questura volta a contrastare il fenomeno droga

Nuovo blitz al campo Rom, 2 arresti Sequestrate 148 fiale in plastica contenenti eroina per un peso complessivo di 172,4 grammi concorso fra loro ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: il 24enne pluripregiudicato Salvatore Mancuso e la 25enne Marilena Cupiraggi, entrambi lametini. Altre quattro persone, tre uomini ed una donna tutti residenti in città, ai quali sono state sequestrate dodici dosi di hashish aventi un peso complessivo di quattro grammi, sono state denunciate a piede libero dai

Vibo Valentia, casa di appuntamenti 23enne dominicana finisce in manette

Carolina Feliz

La casa d’appuntamenti con la bandiera

VIBO VALENTIA — Come segno di ri-

conoscimento avevano una bandiera italiana appesa fuori dalla finestra. Se la bandiera sventolava allora i clienti sapevano che la casa a luci rosse era in esercizio e l’accesso era libero, se invece la bandiera non c’era, l’anonimo appartamento nel centro di Tropea ospitava solo tre delle tante turiste che ogni anno affollano la “perla del tirreno”. I Carabinieri delle Compagnie di Vibo Valentia e Tropea sono arriva-

ti alla casa di appuntamenti, situata nel pieno centro della città, dopo giorni di appiattimenti e pedinamenti. Gli uomini dell’Arma infatti, che già da alcune settimane stanno passando al setaccio tutto il litorale per contrastare il dilagante fenomeno della prostituzione soprattutto da parte di cittadine straniere. I Carabinieri, con un meticoloso lavoro di appostamento e pedinamento, sono così riusciti ad arrivare fino alla porta a vetri con affissa, in bella mostra, la bandiera italiana che garriva al vento autunnale. Da lì per gli uomini della Stazione Carabinieri di Vibo Marina, supportati dai loro colleghi di Tropea, si è trattato solo di aspettare il momento opportuno. I Carabinieri hanno così atteso l’arrivo dell’ennesimo cliente, l’ultimo di una serie cominciata più di 10 giorni fa, ed, approfittando del suo ingresso, hanno fatto irruzione nell’appartamento. Al loro ingresso gli uomini della Benemerita hanno sorpreso tre donne Carolina Feliz, dominicana appena 23enne affittuaria dell’immobile, e due sue connazionali, S. S. classe ’86 e G. N. classe ’68, ancora intente a riscuotere il pagamento per le loro prestazioni dell’ultimo cliente ed a riassettare l’appartamento per i successivi. Alla vista dei militari le sudamericane hanno immediatamente capito di essere state scoperte e non hanno tentato di reagire. Una volta in possesso di tutti gli atti e verificate le responsabilità della donna la dominicana è stata dichiarata in arresto dagli uomini della Benemerita con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione e trattenuta presso le celle della Compagnia Carabinieri di Tropea in attesa del giudizio per direttissima.

Marilena Cupiraggi

Salvatore Mancuso

Un momento delle perquesizioni al campo nomadi. Sopra a lato, la droga sequestrata

CATANZARO — E’ iniziata alle

prime luci dell’alba di ieri un’intensa attività di controllo del territorio del capoluogo, da parte di personale della Questura il quale ha effettuato una trentina di perquisizioni all’interno del campo nomadi di via Lucrezia della Valle ed identificato oltre 200 rom. L’attività di Polizia, che negli ultimi giorni ha portato al sequestro di considerevoli quantita-

tivi di sostanza stupefacente, di armi e munizioni oltre che ad arresti di pregiudicati, si è conclusa con l’ennesimo rinvenimento di droga. Gli Agenti della Squadra Mobile, Sezione Antidroga, hanno difatti sequestrato centoquarantotto fiale in plastica contenente eroina per un peso complessivo di 172,4 grammi. Due le persone arrestate per trasporto e detenzione illegale in

poliziotti della Squadra Volante per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente. Il personale dell’Ufficio Misure di Prevenzione ha inoltre notificato nove Avvisi Orali di P. S., emessi dal Questore di Catanzaro, nei confronti di altrettanti pregiudicati, fra i quali una ragazza, dell'hinterland catanzarese. Gli stessi operatori hanno anche inoltrato al locale Tribunale una richiesta di applicazione della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P. S., con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, nei confronti di un giovane che aveva già dei precedenti penali.

Lamezia Terme, fermo convalidato a pluripregiudicato per tentato furto

VIBO VALENTIA Operazioni portate a termine dal personale del Corpo forestale dello Stato

LAMEZIA TERME — Ad opera del Commissariato P. S. di Lamezia Terme e dell’ U. P. G. di Catanzaro, la sera del 24 settembre è stato arrestato di Armando Bevilacqua, pluripregiudicato cinquantaseienne, colto mentre era intento ad asportare materiale ed attrezzature edili in un locale adibito a deposito di attrezzi sito in via del Progresso. Aveva già scardinato la saracinesca e si accingeva a produrre un danno di circa 4.000 euro ad un

VIBO VALENTIA — Negli ultimi giorni il

noto imprenditore edile lametino. Giovedì pomeriggio l’udienza di convalida dell’arresto, presieduta dalla D. ssa Angelina Silvestri. La flagranza di reato è stata subito rilevata solo grazie alla tempestiva segnalazione sulla linea di soccorso pubblico 113 di cittadini della zona che, non solo hanno notiziato la Polizia, ma hanno anche impedito la fuga del malvivente fino all’arrivo, assolutamente tempestivo, degli uomini del Questore De Felice.

Sequestri e 7 denunce a tutela della fauna personale del Corpo forestale dello Stato, impegnato in diverse operazioni a tutela del patrimonio faunistico e delle aree protette presenti in provincia di Vibo Valentia, ha deferito all’Autorità Giudiziaria sette soggetti, ritenuti responsabili di illeciti penali per violazioni di varia natura, ed ha posto sotto sequestro un fucile da caccia, con il relativo munizionamento, alcuni strumenti impiegati per l’uccisione illegale e diversi capi di fauna selvatica

illecitamente uccisa. Ma andiamo con ordine. Il personale del Comando Stazione di Vallelonga, nel corso di un servizio notturno di controllo del territorio, ha sorpreso due soggetti, P. M. di 48 anni e A. M. di 31 anni entrambi di nazionalità straniera e residenti in provincia di Catanzaro, ad esercitare la pesca all’interno del bacino del Lago Angitola, area protetta inserita nel Parco Naturale Regionale delle Serre. Ai due, ai quali sono stati posti sotto sequestro penale gli

attrezzi utilizzati per la pesca e l’intero pescato, sono state contestate violazioni in materia di tutela della fauna nelle aree protette. Ben più gravi sono state, invece, le contestazioni mosse ad un cacciatore, tale A. F. di 36 anni, sorpreso dal personale del Comando Stazione di Vibo Valentia mentre, in località “Piani Scrisi” nel comune di Maierato, abbatteva a colpi di fucile un esemplare di balestruccio. Individuati, infine, i responsabili della cattura e dell'uccisione di due cinghiali.

Vibo Valentia, bastona la moglie arrestato in flagranza dai carabinieri

IONADI La bomba, risalente alla seconda guerra mondiale, è stata trovata da un contadino

VIBO VALENTIA — Un uomo di 45 anni Cosmo Ciancio, boscaiolo, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. L’arresto è avvenuto intorno nella serata di giovedì ad Acquaro, centro del vibonese. A quell’ora i militari della caserma di Arena, hanno ricevuto una telefonata di una donna che in lacrime chiedeva aiuto. Quando sono arrivati sul posto i militari hanno trovato l’uomo con un bastone in mano che cercava di colpire la moglie dinnanzi ai propri figli.

IONADI — Un ordigno della seconda guerra mondiale è stato rinvenuto nelle campagne di Ionadi, precisamente in località Marino. La bomba è stata rinvenuta da un agricoltore, che l’ha notata mentre arava il proprio campo. L’ordigno che spuntava da sotto un ciuffo d’erba, probabilmente riportato alla luce dalle violente piogge di questi giorni, appariva in pessimo stato di conservazione, segno del lungo periodo in cui è rimasto esposto agli

Dopo averlo disarmato, evitando il peggio, lo hanno arrestato, mentre la donna è stata medicata dai sanitari e dichiarata guaribile in pochi giorni. Secondo quanto si è appreso, non era la prima volta che la donna subiva analogo trattamento, sopportando in silenzio. Ma stavolta di fronte alle bastonate non ha resistito e ha chiamato i carabinieri. Processato per direttissima, il magistrato ha convalidato l’arresto e lo ha scarcerato con l’obbligo di allentamento dalla famiglia. (Agi)

Rinvenuto ordigno bellico in località Marino agenti atmosferici. Appena ha notato l’oggetto l’uomo ha provveduto a chiamare i militari della vicina Stazione Carabinieri di Filandari che, giunti sul posto, hanno immediatamente messo in sicurezza la zona delimitando un perimetro di inaccessibilità e richiedendo l’intervento degli artificieri dell'Arma. I Carabinieri, dopo aver delimitato l’area hanno quindi provveduto a far brillare l’esplosivo ed a bonificare la zona per evitare futuri incidenti.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 21

CALABRIA GUARDAVALLE Operazione dei carabinieri volta al controllo del territorio e alla prevenzione dei reati nelle aree boschive

Rubavano legna, padre e figlio arrestati I militari hanno sorpreso i due mentre caricavano 40 tronchi di castagni che avevano appena abbattuto

Ilario Ierace

Valentino Ierace

GUARDAVALLE — Nel pomeriggio di giovedì, i militari della Stazione Carabinieri di Guardavalle, guidati dal Mar. Giuseppe Zappalà, in collaborazione con personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Vibo Valentia, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio volto a prevenire la commissione dei reati in zona impervia, hanno arrestato in flagranza di reato per

furto e danneggiamento aggravato due persone di Guardavalle, Ilario Ierace e Valentino Ierace, rispettivamente padre e figlio, sorpresi a tagliare ed asportare diversi alberi di castagno in un bosco di proprietà comunale in località “Bobbolo”, agro montano del comune di Santa Caterina. I due, insieme ad un altro componente del nucleo familiare, denunciato invece in stato di libertà, sono

stati sorpresi mentre caricavano sul loro motocarro 40 tronchi di castagni, che avevano abbattuto poco prima con la propria motosega, sprovvisti di qualsiasi autorizzazione da parte del Comune di Santa Caterina, ente proprietario del bosco, e del Corpo Forestale. Dopo essere stati trattenuti in camera di sicurezza nel corso della notte, i due sono stati portati a Catanzaro presso il Tribunale della Repubblica, dove il giudice, nel corso del giudizio per direttissima, avvenuto nella tarda mattinata di oggi, ha convalidato gli arresti e ha condannato, a seguito di patteggiamento, Ierace Ilario a quattro mesi di reclusione, mentre il figlio Valentino a due mesi e venti giorni, entrambi con pena sospesa. Il giudice ha, inoltre, disposto la restituzione di tutto il legname e la confisca del materiale sequestrato.

GIOIA TAURO Gli affiliati al clan Bellocco riciclavano il danaro nella costruzione di fabbricati

Sequestrati beni per un valore di 500mila euro GIOIA TAURO — Due fabbricati di cir-

ca 300 m. q. complessivi per un valore complessivo di oltre 500 mila euro riconducibili alla criminalità organizzata in particolare al clan Bellocco, operante nei comuni di Rosarno e San Ferdinando, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Gioia Tauro su disposizione della procura della repubblica di Palmi. Il provvedimento è maturato nell’ambito di pregresse indagini condotte dalla direzione distrettuale antimafia di Reg-

gio Calabria che alla fine dell’anno 2005 emetteva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giulio Bellocco (cl. 51), la moglie Aurora Spanò (cl. 47), Francesco Antonio Rao (cl. 65) (figlio di primo letto di Aurora Spanò), Vincenzo D’Agostino (cl. 65) e antonio Loiacono (cl. 74) di Nicotera (vv) tutti accusati di usura ed estorsione aggravata e continuata. Il sequestro ha riguardato due fabbricati di fatto nella disponibilità dei Bellocco. Gli ac-

certamenti, così come prevede l’art. 2 della legge 575/75 sono stati eseguiti, oltre che nei confronti dei destinatari del provvedimento di sequestro, anche nei confronti dei rispettivi figli e coniugi che con gli indagati hanno convissuto negli ultimi cinque anni. L’attività investigativa ha consentito di accertare come gli affiliati al clan Bellocco provvedevano, nel corso del tempo, a reimpiegare i proventi derivanti dai delitti di usura ed estorsione nell’acquisto di beni immobili.

CONFINDUSTRIA Il presidente calabrese commenta con amarezza le ultime vicende passate sui media

De Rose: Regione, un cambio di marcia CATANZARO — «Gli accadimenti di

questi ultimi giorni e l’essere ritornati all’attenzione dei media nazionali su una serie di argomenti estremamente negativi, fa ripiombare la Calabria in quell’angolo di isolamento dal quale faticosamente stava cercando di uscire». E’ questo l’amaro commento del presidente degli industriali calabresi, Umberto De Rose, che ha anche evidenziato di essere estremamente preoccupato per il futuro della regione. «Non vi è settore della società che può chiamarsi fuori dal difficile compito di difendere oltre che di rilanciare l’immagine della nostra Calabria. Per questo motivo la politica, la società civile e l’imprenditoria sono chiamati in ugual modo a dare risposte e a darle in un rinnovato spirito di collabora-

Umberto De Rose

zione istituzionale. E’ però necessario fare chiarezza e farla in fretta per il bene della nostra regione e dei calabresi. Una regione sotto la lente di ingrandimento come è la Calabria non può premettersi errori né tentennamenti,

semmai ha la necessità di essere più trasparente, più efficiente e più concreta. Le notizie che giungono sull’utilizzo delle risorse pubbliche, non ultima quella sull’esercito dei consulenti, impongono un’assunzione di responsabilità alla quale come imprenditori, da più tempo, stiamo invitando. Bisogna però che si diano risposte chiare ed inequivocabili e che le si diano in fretta. Per questo è necessario, - ha concluso De Rose, - che vi sia un cambio di marcia ed un rigoroso rispetto delle regole anche alla luce dell’avvio della nuova programmazione comunitaria. In questa ottica di costruzione del futuro come imprenditori siamo pronti a fare la nostra parte, come del resto abbiamo iniziato a farla sul versante più complessivo della legalità».

SPEZZANO SILA Gli agenti del Nucleo Ambientale hanno trovato una gran quantità di rifiuti speciali

Scoperte due discariche abusive SPEZZANO SILA — Gli Agenti del

Nucleo Ambientale e del distaccamento di Camigliatello Silano della Polizia Provinciale durante un servizio mirato alla prevenzione e repressione dei reati ambientali hanno scoperto e posto sotto sequestro due aree di discariche abusive di rifiuti in località Popini nel territorio di Spezzano Sila. Dal sopralluogo effettuato dagli uomini della Polizia Provinciale è emerso che nelle due aree, della

superficie complessiva di circa 2.000 mq., situate in una zona densamente boscata, erano stati abbandonati sul suolo una notevole quantità di rifiuti speciali e pericolosi consistenti in materiali ingombranti- rottami di elettrodomestici-pneumatici usurati- batterie esauste -vasche di cemento amianto barattoli di vernice, materiale ferroso, vetro e plastica. Gli Agenti data la natura e la pericolosità dei rifiuti procedevano al se-

questro dell'area per impedire la prosecuzione dell'illecità attività posta in essere da chi intende smaltire i rifiuti in difformità alla legge. Dalle indagini eseguite dal personale della Polizia Provinciale è risultato che l’area interessata dall'abbandono dei rifiuti appartiene a privati cittadini a cui è stata data in custodia. Del sequestro è stata data immediata comunicazione alla Procura della Repubblica di Cosenza che dirige le indagini.

Roghudi, rumeno in manette per violenza sessuale ed estorsione

Buza Vasilica

ROGHUDI — I militari della Sta-

zione Carabinieri di CondofuriSan Carlo hanno arresto il cittadino rumeno Buza Vasilica, classe 1974, residente in Roghudi, nei confronti del quale è

stata data esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Reggio Calabria. Le accuse a carico del soggetto sono di violenza sessuale continuata e tentata estorsione ai danni di una giovane rumena 20enne, sempre abitante in Roghudi, della quale aveva ripetutamente abusato sessualmente per un lungo periodo di tempo, dal novembre 2007 al marzo 2008. La ragazza, stanca delle continue violenze, si è rivolta al comandante te della Stazione dei carabinieri di Condofuri, Maresciallo Carlo Livia, che ha avviato immediatamente le indagini.

Botricello, tredicenne venduta la madre va ai domiciliari BOTRICELLO — Il giudice del Tribunale di Catanzaro ha concesso gli arresti domiciliari a L. S., la madre della tredicenne di Botricello che sarebbe stata venduta in cambio di rapporti sessuali. Il giudice ha così accolto l’istanza presentata dall’avvocato difensore Luigi Falcone. Nell’inchiesta, condotta dai carabinieri della stazione di Botricello, finirono un uomo di ottantanni (che sarà giudicato con il rito abbreviato, prima udienza il 2 ottobre), sorpreso nel letto con la ragazzina, e

un sessantacinquenne, già condannato con il rito abbreviato a quattro anni di reclusione. In manette era finita anche la zia della ragazzina, R. S., che aveva potuto usufruire, però, sin da subito degli arresti domicliari perchè in stato di gravidanza. Un terzo uomo risulta, invece, indagato a piede libero. Le due donne compariranno davanti al Tribunale collegiale il prossimo 25 novembre per l’inizio del processo, dopo il decreto per il giudizio immediato emesso dal pubblico ministero. (Agi)

NOTIZIE IN BREVE Reggio Calabria, auto in fiamme La Polizia di Reggio Calabria indaga su due episodi avvenuti in città. Nella tarda serata di ieri, in via Boschicello, per cause in corso di accertamento, un incendio ha interessato l'autovettura Fiat Uno di proprietà di Q. P., 58 anni. Nelle prime ore di stamane, in via Reggio Modena, ignoti hanno incendiato l’autovettura Fiat Punto di proprietà di C. E., 47 anni, radiotecnico. Botricello, pensionato in cerca di lumache muore per un infarto Un uomo è morto, ieri mattina, mentre stava raccogliendo lumache su una collina di Botricello, un centro del Catanzarese. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della locale stazione, S. T., 67 anni, pensionato, è stato colto da un infarto mentre si trovava su una collina nei pressi di Botricello Superiore. L’allarme è stato lanciato da alcune persone che si trovavano sul posto per raccogliere lumache e hanno visto il pensionato accasciarsi. Il pensionato è morto sul colpo; i funerali sono stati fissati per oggi nella chiesa della cittadina ionica. Pedofilia, 32 perquisizioni e sequestri in 10 regioni Decine di perquisizioni domiciliari in diverse regioni italiane nei confronti di 32 persone responsabili di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico; copioso il materiale sequestrato e tutt’ora al vaglio degli inquirenti. Le operazioni sono state condotte dalla polizia delle comunicazioni di Bologna. I pedofili sono stati intercettati, grazie ad una delicata attività sottocopertura operata dagli investigatori, mentre si scambiavano il materiale all'interno di alcune chat su internet. Le regioni italiane interessate, oltre l’Emilia Romagna, sono in tutto 12: Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Si chiamava C6 (Ci sei) la chat usata sul portale Virgilio per gli scambi di materiale pedopornografico. La novità, inattesa dagli stessi inquirenti, sta nel materiale sequestrato: numerosi i filmati amatoriali, girati con web cam o con il telefonino, di bambini o ragazzini intenti a masturbarsi, che si ipotizza possano essere stati girati da loro stessi, in cambio magari di una ricarica telefonica. Una realtà sconcertante, venuta fuori da alcuni computer sequestrati giovedì e già perquisiti dagli inquirenti, che credevano invece di trovare normali scambi di materiale videoprodotto e circolante su internet.


22 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA COSENZA Il coordinatore nazionale di Forza Italia Verdini lancia richieste puntando alle Provinciali di primavera

Gentile ormai “costretto” a candidarsi Ma se dovesse rifiutare, largo alle signore con l’offerta a Iole Santelli COSENZA — Verdini è stato chiaro

come difficilmente può esserlo uno che di mestiere fa il coordinatore nazionale di Forza Italia. Cari amici calabresi, di deputazione nazionale e regionale, su con la vita. Sorridere fa bene all'umore e se proprio c'è da imbronciare il viso ci penso io con argomenti seri. Le prossime elezioni amministrative di primavera le dobbiamo vincere in ogni angolo d'Italia, Cosenza compresa, questo il succo del discorso. Pochi scherzi e se proprio non le vinciamo la sconfitta deve arrivare senza rimpianti. Chi c’era al tavolo giura che lo sguardo del coordinatore è andato dritto su Pino Gentile. Nei suoi confronti è in atto un pressing “local” per incoraggiarlo a sfidare Mario Oliverio (?) per la presidenza della Provincia di Cosenza ma Verdini, se è possibile, è andato ben oltre. Come tutte le offerte che si rispettino c'è il lato “a” con il logo dell'etichetta e poi c'è quello “b”, di buoCOSENZA — Oggi alle 10 Minniti incontra nella sede regionale del Pd di Catanzaro i quattro consiglieri regionali dei socialisti più il segretario Nucera. Si tratta di mettere sul banco offerte fresche di giornata per non lasciare che Mancini porti tutta la dote nel Pdl di Silvio Berlusconi. Del resto c'era da aspettarselo che sarebbe accaduto, prima o poi. Altre occasioni l'elegantissi-

nuscita. Ma Verdini non ha parlato di offerte. Non ha previsto uscite di sicurezza per Pino Gentile. Gli ha molto più semplicemente “chiesto” di caricarsi la provincia più rossa d'Italia sulle spalle e c'è una sottile ma imponente differenza su quei “tavoli” quando una cosa viene “chiesta”, o viene “offerta”. È senza dubbio questa la traduzione più significativa, in termini conterranei e immediati, del vertice azzurro dedicato al partito in Calabria. Il nuovo coordinatore, come accennato ieri, ha ormai le ore contate prima di svestire i panni dell'anonimato ma non è più, e forse non lo è mai stata, una faccenda calabrese. Sono bastati infatti pochi minuti a Verdini e agli altri per capire che ognuno in valigia s'era portato nomi e ambizioni differenti e soprattutto opinioni troppo diverse in materia. Del resto la sparizione politica di Giancarlo Pittelli, ex coordinatore regionale peraltro neanche presente al tavolo, qualcosa la

deve pur dire sul grado di coesione che circola dal Pollino allo Stretto. Ma non s'è sfiorato nessun incidente diplomatico e tutto sommato il vertice è andato liscio e coeso lo stesso perché Verdini è stato abile a non forzare nessuna conta, dirottando ben presto la “parlata” sui metodi e i contenuti che dovranno caratterizzare Forza Italia alla calabrese di qui in avanti. In termini tecnici si chiama commissariamento e su questo dubbi non ne ha nessuno. Ma è avvenuto in modo indolore e con il consenso di tutti perché sfidare la gestione ordinaria avrebbe provocato solo feriti e di questi tempi non è consigliabile darsele in pubblico. Ci sono le urne all'orizzonte, i posizionamenti, il partito da fondere nel Pdl con dolcezza. E c'è soprattutto il richiamo all'ordine del grande capo che manda a dire che da Bolzano a Caltanissetta bisogna vincere o provarci con tutte le forze e in ogni competizione possibile.

Tradotto alla calabrese e prima ancora alla cosentina vuol dire che Pino Gentile, indiscusso uomo forte del partito da che mondo e mondo, stavolta non può sfuggire al richiamo. Certo lui avrebbe preferito prolungare i vertici romani e il palleggio a centrocampo per un altro annetto, rinviando il riscaldamento alla corsa per Palazzo Alemanni. Ma è furbo assai, peculiarità che tutti gli riconoscono. E se di capelli bianchi non ne ha neanche uno ancora è solo perché non vive di illusioni. Sa bene che s'è fatta dura assai per la corsa alla presidenza della Regione e che la conquista della Provincia da sempre amministrata dal centrosinistra, la sua provincia peraltro, stavolta la deve tentare. Con tutte le forze e con tutte e due le mani sul tavolo. Brucia ancora troppo sotto la bandiera tricolore di Forza Italia la recente competizione per il Comune di Cosenza. Quello di Berlusconi non è un partito che può permettere al segretario comu-

nale di chiudere la porta al momento della presentazione delle liste. Gli azzurri sono rimasti senza candidati dopo aver aspettato al freddo e di notte che Pino Gentile sciogliesse la riserva se sfidare Perugini o meno. Un'attesa che ha finito per penalizzare l'intera coalizione ma è opinione diffusa che questa ormai è storia vecchia. Non più ripetibile. Oggi, per Pino Gentile, c'è sul tavolo una “richiesta” vera e propria. E senza lato “b” per giunta. Un minuto dopo, al posto della domanda di riserva per Gentile se ovviamente dovesse rifiutare, potrebbe arrivare “l'offerta”, questa sì, per Iole Santelli. Altra punta di diamante del partito con tutor romani che le vogliono assai bene. La poltrona è quella, la Provincia di Cosenza. Ma non è un incrocio. La precedenza è di “Pino”, lo sanno tutti questo. Se lui non vuol passare però, poi tocca alle signore.

Minniti convoca i socialisti: dietro la “chiamata” Loiero

“vecchio leone” di senior a puntare gli occhi sulla figura diessina che meglio delle altre consentiva di baipassare le rogne locali. Ma è storia vecchia, questa. Oggi Minniti preferisce al bar Adamo e Loiero. Già, Loiero. C'è lui dietro la “chiamata” di stamattina. E non potrebbe essere diversamente. Per interposta persona vuole sapere se i consiglieri regionali socialisti da domattina si mette-

ranno assenti in aula o peggio ancora di traverso. C'è pure un assessore se è per questo, meglio stare attenti alle scosse d'assestamento. Solo che ha scelto di non andare direttamente a chiederlo ai “garofani”. Ci manda il collega Minniti, il segretario è lui. Del resto se non serve a questo il Pd a cosa servirà mai…

mo leader calabrese del partito di Veltroni ne ha avute per trattenere a sé la giovinezza e il buon cognome del giovane Giacomo ma ha preferito latitare e tutto sommato si capisce bene il perché.

Minniti ha sempre rappresentato per Mancini la sponda più romana possibile per uscire dai cazzotti tutti cosentini con Nicola Adamo. C’era un buon feeling tra i due e prima ancora era stato il

Domenico Martelli

D. Martelli


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 23

CALABRIA CATANZARO — Paolo Naccarato è

stato nominato responsabile dell’unità autonoma Riforme Istituzionali. La nomina è arrivata, nei giorni scorsi, dal presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero che, con un proprio decreto in corso di pubblicazione sul Bur, ha assegnato a Naccarato l’importante incarico. Il suo compito sarà quello di attuare gli indirizzi politici in materia di riforme in stretto raccordo con il Consiglio regionale. Del resto fu proprio il con-

CATANZARO E’ stato nominato con un decreto del presidente della Regione, Agazio Loiero

Paolo Naccarato alle Riforme Istituzionali siglio regionale, attraverso un ordine del giorno che fu approvato senza voti contrari, a chiedere al presidente Loiero di individuare “un esclusivo punto di riferimento politico ed operativo di diretta emanazione del

presidente della Regione, nominando una personalità con competenze professionali adeguate”. Dunque, la scelta è andata su Naccarato, esperto in strategie e comunicazione istituzionale e uomo di grande espe-

rienza nel campo delle riforme che, per anni ha ricoperto la carica di presidente della commissione riforme in consiglio regionale. Maria Teresa Folino

Paolo Naccarato

VIBO VALENTIA L’ex assessore provinciale, Vito Teti, già tornato ad insegnare all’Università di Cosenza, parla della sua esperienza politica

«Ho lasciato l’incarico a testa alta» «Certe pressioni possono prestare il fianco ad equivoci ed ambiguità che non mi appartengono» VIBO VALENTIA — Non ha perso tem-

po il professore. Appena rassegnate polemicamente le dimissioni da assessore provinciale alla cultura, Vito Teti, ieri mattina era già ritornato nel suo “ambiente naturale”: a Cosenza, all’università dove ha sempre insegnato e dove ritorna ad insegnare dopo la breve pausa politico-amministrativa. La giunta tecnica voluta dal nuovo e giovane presidente della Provincia, Francesco De Nisi, con una decisione che aveva spiazzato tutti - ancor più che la politica, talmente sorpresa da questa scelta da restare attonita e muta, l’opinione pubblica che un simile gesto non se lo aspettava ed aveva molto apprezzato - con dentro i “professori” sembra sciogliersi alle prime piogge autunnali, perché sono stati proprio i “professori” a mollare subito giunta e presidente. Infatti, a rassegnare le dimissioni sono stati Vito Teti e Damiano Silipo, i due docenti VIBO VALENTIA — La vita e le esperienze di tre importanti scrittori francesi di grande personalità, che hanno segnato il profilo culturale e politico del loro paese in un’epoca di grande trasformazione come quello fra le due guerre, si intersecano tra letteratura, arte e impegno politico attraverso un accurata analisi nel libro “Fratelli Separati” di Maurizio Serra, Diplomatico di carriera, Ministro Plenipotenziario (Segreteria Generale Ministero degli Affari

universitari, vibonesi doc, ad Arcavacata, che dovevano rappresentare quel valore aggiunto che scompare all’improvviso e senza preavviso. È vero, già all’indomani dell’insediamento della giunta tecnica, la politica aveva iniziato il suo pressing, ma De Nisi aveva mostrato piglio e con a fianco i suoi tecnici aveva iniziato ad amministrare. E proprio i due professori avevano dato segnali precisi di grande attività e voglia di fare. Ma, passata l’estate, l’entusiasmo si è affievolito e proprio i due docenti universitari hanno sdegnosamente restituito la poltrona con la chiara e dichiarata intenzione di restituire alla politica quello che la politica recriminava senza però il coraggio di compiere le azioni conseguenti. No. Non può essere stato un caso che i primi ad andarsene sono stati proprio loro due. E proprio loro fino all’ultimo istante si sono distinti per presenze, iniziative e progetti.

re. Ma la politica è bene che sia della politica. Io non mi chiamo fuori, non mi tiro indietro. Solo, davanti alle rivendicazioni della politica, lascio lo spazio. Forse, per essere utili al proprio territorio può essere sufficiente fare il proprio dovere, fare bene quel che si sa fare. Sono convinto di aver fatto la mia parte. Ora… che prevalga la politica. È giusto!». «Certe pressioni - prosegue Vito Teti, che questi concetti li ha chiaramente espressi nella lettera con cui ha rassegnato le dimissioni da assessore provinciale - possono prestare il fianco ad equivoci ad ambiguità che non mi appartengono. Tutti dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, ma è bene che le scelte fatte siano coerenti, di qualità e che mai, mai si perda il valore della verità». Si coglie nella voce un certo disappunto, rammarico, ma il professore si sforza di nasconderlo: all’amico dà appuntamento per una chiacchiera-

ta più approfondita a “dopo, quando torno da Cosenza: chiamami ché ne parliamo”… ma come d’incanto, il telefono suona a vuoto, poi è occupato, poi non è raggiungibile: col passare delle ore, si raffredda il clima caldo delle dimissioni consegnate con orgoglio ed amor proprio, subentra la riflessione più attenta che evidentemente suggerisce di non aggiungere altro, almeno per il momento. Perché, poi - a ben pensarci - Vito Teti è certamente un “professore”, docente tra i più preparati, apprezzati, ammirati e richiesti per la sua competenza, e dunque è un tecnico, però… a ben pensarci, è anche un politico, e attivo. Il Pd lo ha candidato alla Camera proprio alle ultime elezioni, al punto che ancora oggi è il primo dei non eletti, insomma lì lì ad un passo da Montecitorio. Vuoi vedere che…

VIBO VALENTIALa presentazione, organizzata dall’associazione Settecolori, si terrà oggi in piazza Ercole

di questi autori è ormai ben definita, mentre siamo ancora lontani - molto lontani - da una loro compiuta interpretazione sul piano storico, politico e ideologico”. Il lavoro di Maurizio Serra, particolarmente efficace, confluisce in un viaggio fatto di incontri e scontri, diretti o a distanza, che culminano nel suicidio di Drieu, simbolo del fallimento aulico dell'esteta armato. Ancora dal libro di Serra leggiamo: “Impulsi ed eventi che paiono datati, chiusi nel contesto che li ha prodotti: il Novecento della lunga guerra civile europea, racchiudono invece molti interrogativi profetici sul rapporto tra cultura e società”.

Fratelli Separati, libro di Maurizio Serra Esteri) e Docente di Relazioni internazionali alla Luiss. La presentazione del libro è organizzata dall'Associazione Culturale Settecolori in collaborazione con l’Accademia degli Affaticati ed in programma questo pomeriggio alle 18 nella sede dell’Antico se-

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

VENDESI ATTIVITA’ COMMERCIALE ADIBITA A BAR Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

FITTASI STANZE SINGOLE IN APPARTAMENTO RISTRUTTURATO TERMO AUTONOMO • TUTTI I CONFORT

PER STUDENTESSE O LAVORATRICI A MT.300 DALL’UNIVERSITA’ DI CZ E DALL’OSPEDALE DI PIO X INFO

Non nasconde la sua rabbia il professore Teti, che accetta la solidarietà dell’amico con un’esclamazione: “Peccato! Si poteva fare tanto ed invece…”. Un’occasione persa?! «Sì, lo dici tu e lo penso anch’io. Ma questo territorio vive di occasioni perse, di speranze tradite, di iniziative pensate e non realizzate». Come se il territorio vibonese fosse avvinto da una maledizione! «No. È un alibi, questo. Il territorio è quello che noi vogliamo che sia, con le nostre azioni; meglio, con le nostre non azioni. Io non so se c’è speranza nel Vibonese. Ho provato: ho accettato l’incarico con voglia di fare ed entusiasmo, ma anche consapevole di com’è fatto questo territorio e la sua gente, eppure…». Rimpianti? «No, perché? Ho fatto quello che ho potuto, quello che mi è stato possibile… quello che mi hanno lasciato fa-

334 1875277

dile dei Nobili in piazza Ercole a Tropea. Oltre all’autore del libro, relatori saranno: Maria Cecilia Tagliabue, critico letterario, Manuel Grillo, presidente dell’associazione Settecolori (casa editrice Settecolori) e Pasqualino Pandullo, presidente dell’Accademia degli Affaticati. Quello di Maurizio Serra è un testo di grande intensità che copre tutto l’arco ideologico della Francia del Novecento. Si legge, infatti nel libro “Fratelli Separati”: “Drieu La Rochelle: il letterato

borghese che l'odio per la borghesia trasformò in fascista romantico e autodistruttivo. Luis Aragon: l'avanguardista approdato al comunismo e tornato in tarda età all'ispirazione libertaria. Andrè Malraux: il rivoluzionario divenuto campione e ministro dell'ordine conservatore, ma rimasto fino all'ultimo avventuriero e mitomane. Tutti e tre hanno rappresentato l'ideologia e la cultura del Novecento francese ed europeo, avendo un ruolo di primissimo piano. L'immagine letteraria

Maurizio Bonanno

Ma. Bo.

VIBO VALENTIA Il premio assegnato al giovane musicista conferma l’importanza del conservatorio Torrefranca

Prestigioso riconoscimento a Daniele Paolillo VIBO VALENTIA — Arriva al momento giusto un significativo riconoscimento a livello nazionale per il Conservatorio di musica Torrefranca di Vibo Valentia. Arriva al momento giusto, perché ancora non si è spenta l’eco delle polemiche sorte dal sospetto che vi sia qualcuno (lo stesso direttore?) che voglia combinare le cose in modo che sia possibile il trasferimento dell’istituto a Catanzaro. La notizia è quella dello straordinario successo ottenuto dal giovane pianista vibonese, Daniele Paolillo, allievo del Conservatorio Torrefranca e già vincitore dell’edizione 2007 del Premio nazionale delle Arti, che ha preso parte, proprio in rappresentanza dell’istituto vibonese alla manifestazione a carattere nazionale “Antichi cortili - Giovani talenti” tenutasi a Genova. La rassegna concertistica, organizzata dal Comune di Genova in

collaborazione con il Conservatorio di musica Paganini, si è svolta presso alcune tra le sedi più suggestive e prestigiose della città ligure e puntava alla valorizzazione di giovani musicisti provenienti dai Conservatori italiani. Dunque, ancora un riconoscimento per il Torrefranca, invitato a partecipare - in virtù dei risultati artistici conseguiti e grazie al particolare apprezzamento riscosso dal giovane Daniele Paolillo in questo concerto genovese - a queste manifestazioni nazionali, occasione per veicolare l’immagine positiva e produttiva della città di Vibo Valentia in particolare, ma della Calabria tutta. Un motivo ulteriore per ribadire che il Conservatorio Torrefranca è intoccabile, perché bene prezioso e motivo d’orgoglio per l’intera comunità. Certo, spetterà a quanti sono chiamati a compiti di responsabilità, primi fra tutti gli

amministratori locali, agire concretamente perché tutto ciò non sia vanificato disperdendo così un patrimonio importantissimo. Ma. Bo.

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

COMUNE DI VIBO VALENTIA ESTRATTO BANDO DI GARA

Il Comune di Vibo Valentia indice bando di gara a procedura aperta per l’aggiudicazione del servizio di raccolta integrata dei rifiuti solidi urbani nel comune di Vibo Valentia CIG 02054148FC. L’importo complessivo dell’appalto è di euro 6.958.426,76 oltre IVA 10% per anni 2. La gara sarà espletata mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il termine per la ricezione delle offerte è alle ore 12,00 del 06.11.2008. L’apertura delle offerte è il giorno 07.11.08 alle ore 10,00. Il Dir.te del settore 7: Arch. R. Di Renzo


24 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Ieri un focus group e un incontro allargato presso il Centro polivalente per presentare i numeri della prima fase del progetto

I risultati de “La citta non dorme” Gatto: «E' importante lavorare sul disagio per migliorare la qualità della vita» CATANZARO — Si è svolto ieri presso il

Centro polivalente per i giovani di via Fontana vecchia un incontro - dibattito volto a rendere pubblici i primi risultati del progetto "La città che non dorme". L'iniziativa viene portata avanti, dal mese di dicembre dell'anno scorso dal settore prevenzione del Centro calabrese di solidarietà in partneriato con l'Istituto di Sociologia dell'Università Ponteficia Salesiana di Roma e l'ufficio scolastico provinciale. L'attività è finanziata dal Fondo regionale d'intervento per la lotta alla droga. Al fine di fornire una lettura esaustiva del contesto giovanile ieri si è tenuto anche un focus - group sul tema "Giovani a Catanzaro: tra protezione e rischio", a cui hanno preso parte 10 professionisti individuati tra i maggiori esponenti delle realtà istituzionali e non, che a vario titolo conoscono il mondo giovanile e le problematiche specifiche del nostro territorio. Moderatore degli incontri sono stati Vittorio Pieroni e Giuliano Vettorato, dell'Università Ponteficia Salesiana di Roma. Tra i presenti anche: Amoriello della Questura, sezione anticrimine, A. Pulvierenti della Prefettura, Gianfranco De Santis della Cooperativa Zarapoti, frate Franco Lio della Pastorale giovanile, Franco Megna delle Politiche giovanili del Comune di Catanzaro, l'assessore provinciale Polisichhio, Giudice Caruso del Tribunale per i minorenni, Danilo Gatto assessore alla pubblica istruzione del Comune di Ctanzaro, Giuseppe Morelli, Kissussenti Crew e Claudio Flamo del Ccs. Tra i presenti alla incontro anche il consigliere Fran-

CATANZARO Tanti i dati spiegati dagli specialisti ai presenti. Tra i valori principali l’amicizia

Alla scoperta dei giovani CATANZARO — “Il Centro Calabrese

Un momento dell’incontro

co Cimino. "La città che non dorme" si pone la finalità di attivare interventi di prevenzione primaria delle tossicodipendenze e dell'alcol. Dipendenza riferita a i luoghi del tempo libero, attraverso azioni di tipo preventivo e promozionale ideate e realizzate dai giovani per i giovani. Al fine di raggiungere la finalità si realizzerà con i giovani catanzaresi una ricerca - intervento attraverso la quale analizzare la qualità del loro tempo libero, i fattori di rischio e di protezione presenti e individuare gli interventi. Il progetto durerà 3 anni. «E' importante lavorare sull' ampio disagio - ha dichiarato l'assessore Danilo Gatto -, progetti come "La città che non dorme" sono occasioni per migliorare la qualità della vita. Il punto è che quando si creano situazioni di di-

sagio il primo ad essere chiamato in causa è il Comune. Il problema è che noi dobbiamo fare i conti con i fondi statali che colpiscono settori dove maggiore è la debolezza. Le prospettive che si prefigurano relative alla chiusura di molti istituti è terribile. Aumenteranno i numeri di alunni per classe e questo porterà ad una minore attenzione per la singola persona. Abbiamo già vista la situazione dei quartieri dove le scuole sono state chiuse, come Aranceto, Pistoia e Germaneto». Il punto del progetto è cercare di capire i giovani che spesso dicono che "a Catanzaro non c'è niente". «Abbiamo deciso di agire per rendere i ragazzi protagonisti dei quartieri». Carmela Mirarchi

di solidarietà” ha presentato ieri i primi risultati del progetto “La città non dorme”. Tanti i presenti in rappresentanza di istituzioni e volontari. L’obiettivo è: individuare i bisogni degli adolescenti e agire per avviare questi ad un processo di emancipazione. Nel corso di questo primo anno dell’iniziativa è stata condotta una ricerca quali - quantitativa attraverso la somministrazione di questionari ad un campione di giovani. Questi i primi risultati. Più della metà riscontrano nella scuola grossi problemi, più del 55% vuole proseguire gli studi e frequentare l'università, la critica alla scuola è legata all'isolamento di questa dal territorio. Tra i problemi fondamentali: insoddisfazione generale, difficoltà di scelta fra lavoro e studio e poco amore per la città o per il quartiere. Dato particolare è quello riguardante gli amici, che per molti contano più della famiglia, sono occasione di evasione, hanno un ruolo fondamentale per la costruzione della propria personalità. Il campo dove i valori hanno dimostrato di essere in ascesa negli ultimi trenta anni è quello dei rapporti affettivi. Intorno a questo elemento gravitano gli altri. I giovani non riuscirebbero a rinunciare ai valori positivi. Fra le fi-

gure di riferimento oltre a genitori e amici anche gli insegnanti e le persone capaci di ascolto. Fra le aspirazioni più importanti lo stare con gli altri. Bisogno che viene soddisfatto in prevalenza dal gruppo di coetanei. Alla base dell'insoddisfazione ci sono per molti: l'aspetto fisico, il carattere e il non avere ideali o progetti futuri. Indicativi molto anche i dati sui fattori di disagio. Ciò che preoccupa i giovani intervistati è: sentirsi senza prospettive future e non sapere come realizzare i propri sogni, le paure sociali quali violenza, droghe e disonestà, la paura della morte e le difficoltà personali nello studio e nelle relazioni sociali. Fra i fattori che aiutano a non entrare in zone di rischio c'è soprattutto la fiducia in se stessi. "La città non dorme" proseguirà per altri due anni durante i quali verranno realizzati gli interventi. Questa fase sarà programmata in base ai dati della ricerca i cui risultati sono stati resi pubblici stamattina. Questi due anni saranno dedicati al tempo libero e vedranno il coinvolgimento di giovani volontari nella realizzazione di attività di educativa di strada ed animazione territoriale soprattutto nei luoghi di aggregazione informale. Car. Mir.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 25

CALABRIA CATANZARO Costanzo interviene in merito alle discussioni degli ultimi giorni ed invita tutti a lavorare per risolvere i problemi dei cittadini

«Caos nell’uso delle strutture scolastiche» «Strano che ad una associazione venga prima negato e poi concesso l’utilizzo di uno spazio inadeguato» CATANZARO — «La confusione conti-

nua a “regnar sovrana” nella nostra città anche per quanto riguarda l’utilizzo, da parte delle Associazioni, delle strutture e degli spazi di pertinenza degli Istituti Scolastici», scrive il consigliere Sergio Costanzo. «Ad avvalorare ciò - prosegue - anche le “vicissitudini”e le continue “diatribe” che nascono, rispetto a questa tematica, e che puntualmente il vostro quotidiano riporta. A tal riguardo e per “fatto personale”, rispondo al commento dei signori componenti del Consiglio d’Istituto del IV Circolo di Catanzaro. Risulta che l’Associazione Culturale “Sala 365”, così come in ogni estate e da circa un ventennio, organizza per gli abitanti del luogo una serie di manifestazioni ricreative, utilizzando per cause di “forza maggiore”, stante la totale assenza sul territorio di Sala di altri spazi idonei, il piazzale adiacente le Scuole Elementari di Campagnella. Per lo svolgimento delle “attività” previste per l’estate (Sala in Festa2008) l’Associazione indirizza richiesta a: Direzione Didattica IV Circolo, Assessore allo Sport del Comune di Cz e Presidente della III Circoscrizione in data 19 maggio 2008 intesa ad ottenere l’utilizzo dello spazio antistante le Scuole Elementari di Campagnella. Questa prima richiesta, rimasta “lettera morta” per oltre 50 giorni, riceve risposta negativa dalla Direzione Didattica del IV Circolo. A giustifica del No “motivi di sicurezza” che risultano avere “ragione di esistere” solo per le attività dell’Associazione e che improvvisamente “spari-

scono” (ecco la stonatura) e all’Associazione (costretta dal diniego a disdire molteplici degli impegni presi) si concede l’uso degli spazi richiesti e solo per una parte delle attività programmate, dopo una mio “interessamento” presso il Sindaco e l’Assessore Gatto. La riportata e citata “stonatura” che ribadisco e confermo, è proprio questa: Come si può concedere l’utilizzo di uno spazio pubblico “inadeguato”? Chi ha certificato tale “inadeguatezza”? Come può continuare ad essere utilizzato tale spazio “quotidianamente” dagli alunni? Esiste una “regolamentazione” scolastica inerente l’utilizzo di tale struttura? Rinnovando la mia disponibilità quale amministratore della Città di Catanzaro per la soluzione delle diverse problematiche, cosi com’è sempre stato negli anni precedenti, in materia di sicurezza, pulizia, manutenzione dei plessi scolastici della città, e soprattutto nel Plesso di Campagnella, invio alla Direttrice ed al Consiglio del IV Circolo un augurio per un proficuo lavoro. Ricordo - prosegue - a me stesso ed alla gentilissima direttrice del IV Circolo che, pur se da “postazioni” e con “vedute” divergenti, le nostre quotidiane azioni devono essere sempre ed esclusivamente improntate alla soluzione dei problemi dei cittadini, che hanno individuato anche nella mia persona il loro rappresentante. Spero - conclude -, infine, che da subito possa essere finalmente “disciplinato” il quotidiano uso dello spazio in “questione” unica area pubblica esistente a Campagnella».

Martedì convegno di Confindustria sulla semplificazione amministrativa CATANZARO — Il prossimo 30 settembre 2008, alle ore 15,30, presso la Sala Convegni di Confindustria Catanzaro, avrà luogo un importante convegno avente ad oggetto “Semplificazione amministrativa - Una nuova strategia nei rapporti con la Pubblica Amministrazione”. «L’appuntamento, organizzato dal Comitato Pi per espressa volontà del Presidente Provinciale Adriano Marani - dichiara il Presidente di Confindustria Catanzaro, Giuseppe Speziali - nasce dall’esigenza di ribadire con forza l’importanza, la determinazione e l’attualità della semplicità, nonché l’ efficienza della macchina burocratica quali fattori di competitività e

Nelle ultime due legislature, la semplificazione è tornata al centro dell’agenda e del dibattito politico

crescita economica di un territorio». «Ancora oggi - continua Speziali - il numero di adempimenti e di interlocutori con cui le aziende sono tenute ad interagire, i tempi di risposta, l’incertezza e la diversificazione interpretativa dei singoli procedimenti costituiscono un costo eccessivamente elevato per chi vuole fare impresa. Nelle ultime due legislature, la semplificazione è tornata al centro dell’agenda e del dibattito politico e nuovi coraggiosi tentativi vengono perseguiti con notevoli sforzi ed energie per cercare di superare retaggi culturali non più ragionevoli ed accettabili; tuttavia, rimane ancora troppo incerta e tortuosa la loro applicazione pratica per raggiungere gli obiettivi finali». «L’incontro sarà l’occasione, pertanto - dichiara Adriano Marani - per fare il punto della situazione e per identificare le possibili soluzioni alle criticità che caratterizzano i rapporti tra imprese e pubblica amministrazione, grazie anche alla competenza ed alla professionalità dei prestigiosi ed insigni ospiti, tra cui il Presidente Piccola Industria di Confindustria, Giuseppe Morandini».

in breve Iacona al Casalinuovo Il giornalista Rai ospite degli universitari di Ulixes presso l’auditorium “Casalinuovo” alle ore 10,30. Incontro d’eccezione quello che si svolgerà a Catanzaro oggi alle ore 10,30 presso l’auditorium “Casalinuovo”. Senz’altro d’eccezione. Riccardo Iacona, giornalista Rai di grande e riconosciuto talento, in Calabria e a Catanzaro, non è propriamente uno sconosciuto. E’, infatti, il giornalista della celebre inchiesta “Pane e politica”, una delle pagine più critiche e severe sulla nostra regione che sia andata in onda sul piccolo schermo negli ultimi anni. Ha urtato le coscienze, generato numerose e accorate indignazioni anche se quel dibattito si è poi gradualmente sopito, nell’indifferenza o rassegnazione che spesso segna la nostra regione e gli animi di chi la abita. Sarà sicuramente importante ricordare quelle immagini e interpretarle, come segno di una memoria civica sempre attenta e critica. Tuttavia la prospettiva dell’incontro è ben più ampia. Il titolo della giornata “Il valore del giornalismo d’inchiesta” vuole concentrare l’attenzione sugli aspetti tecnici e umani di questa particolare e socialmente rilevante forma di giornalismo, cui Riccardo Iacona ha offerto la propria personale e brillante impronta.


26 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Si è svolta a palazzo De Nobili la riunione tra i sindaci della provincia e il direttore generale Pietro Morabito

Asp, eletto il Comitato di rappresentanza Il gruppo di lavoro proviene dall’intero territorio ed elaborerà proposte per il Piano sanitario CATANZARO — La conferenza dei Sindaci dei comuni compresi nell’ambito territoriale dell’Asp (Azienda sanitaria provinciale), convocata dal sindaco On. Le Rosario Olivo, presidente facente funzioni, ha eletto all’unanimità, sulla base dell’articolo 2 del regolamento approvato dalla Giunta regionale, il Comitato di rappresentanza. L’assemblea, introdotta e coordinata dal sindaco Rosario Olivo, prima di procedere alla nomina del Comitato ha discusso la proposta di Piano sanitario prendendo spunto dalle riflessioni e dalle considerazioni contenute in una relazione illustrata dall’assessore alle Politiche sociali di palazzo de Nobili, Sabatino Ventura. Presenti ai lavori il direttore generale dell’Asp, Pietro Morabito, il direttore sanitario Maurizio Rocca, la funzionaria dell’Asp, Antonietta Farendi ed il vice direttore generale del Comune, Pasquale Costantino. Al dibattito sono intervenuti: il sindaco di Squillaci, Rhodio, di Lamezia, Speranza, di

Il sindaco Rosario Olivo

La riunione

Sorbo, Riccelli, di Sellia Superiore, Folino, l’assessore di Soverato, Barone, il sindaco di Serrastretta, Mascaro, di Satriano, Drosi, il presidente della commissione consiliare alla sanità, Valerio D’Andrea, il con-

sigliere comunale Bernardo Cirillo, il sindaco di Sellia Marina, Amelio, di Soveria Mannelli, Sirianni, di Chiaravalle, Bruno ed i sindaci di Montauro, Davoli, Girifalco ed Albi. Il Comitato eletto risulta composto

dal sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo, di Lamezia, Speranza, di Soveria Mannelli, Sirianni, in rappresentanza della pre Sila, dal sindaco Bruno di Chiaravalle che oltre al suo comune rappresenterà il comprensorio Soverato - Girifalco - Borgia e dal sindaco di Belcastro, Ciacci, in rappresentanza dei Comuni dell’alto Jonio. L’assemblea, su proposta del sindaco Olivo, ha eletto anche un gruppo di lavoro, rappresentativo dell’intero territorio provinciale che

avrà il compito di approfondire la bozza del Piano sanitario licenziato dalla giunta regionale e di elaborare una proposta di documento da inviare alla terza commissione del Consiglio regionale. Al termine dei lavori il direttore Morabito si è detto «soddisfatto dei contributi venuti dal dibattito e per la concretezza degli interventi ringraziando tutti i presenti ed in particolare il sindaco Olivo per aver egregiamente e proficuamente condotto i lavori della conferenza.

CATANZARO Lo studio promosso dall’Aiac, coinvolge le 40 migliori strutture sanitarie italiane

Il S. Anna Hospital scelto per il Sitaf CATANZARO — Sarà condotto anche

presso il S. Anna Hospital lo Studio Italiano della Fibrillazione Atriale (Sitaf), promosso dall’Aiac, Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione, che coinvolge una quarantina di strutture sanitarie, distribuite su tutto il territorio nazionale e ritenute dalla stessa Aiac tra le più rilevanti per volumi e qualità delle prestazioni erogate. «Lo studio - spiega il dottor Saverio Iacopino, responsabile dell’Unità di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione del S. Anna - è di tipo osservazionale; serve cioè a valutare le indicazioni al trattamento della fibrillazione atriale in base alle linee guida in materia redatte dall’Aiac. In altre parole, si tratta di fotografare come le diverse strutCATANZARO — La Commissione Re-

gionale per le Pari opportunità tra uomini e donne, ricevuta dalla Direzione Aziendale: La Presidente Antonia Lanucara e la Vice Presidente Concetta Carrozza, sono state ricevute dai Direttori Sanitario ed Amministrativo, Dr. Perri e Dr. Cozza, per avere notizie sullo stato di salute delle due donne Vibonesi (madre e figlia tredicenne aggredite brutalmente) e per testimoniare con la loro presenza la solidarietà personale ed istituzionale. La Presidente Lanucara, come Ella stessa ha precisato, «non è certo stata voluta per sostenere l'azione medico professionale, che a giudizio della Commissione è certamente pronta ed adeguata, ma per sensibilizzare le forS. PIETRO A MAIDA — «Sono stato fin

dall’inizio contrario all’accorpamento delle Asl e ho partecipato con convinzione alle varie forme di protesta contro quello che fu definito un “ bliz notturno” contro l’Asl di Lamezia, perciò voglio esprimere, con lo spirito di chi si sente la coscienza pulita, il mio più vivo compiacimento e sostegno alla coraggiosa posizione assunta dall’onorevole Chiarella, che, alla luce dei risultati negativi prodotti dall’accorpamento delle Asl, chiede il conto ed investe sulla delicata materia l’intero Pd lametino», scrive in una nota il sindaco Giuseppe Arena. «Altrettanta soddisfazione - prosegue - voglio esprimere per il fatto che il Partito Democra-

ture sanitarie seguono e applicano quelle stesse linee guida in rapporto alle indicazioni e alla terapia utilizzata. Inoltre - aggiunge Iacopino - lo studio si pone anche l’obiettivo di valutare eventuali differenze nella indicazione ai vari trattamenti tra centri che effettuano o non effettuano terapia non farmacologica. L’avvio di questa ulteriore attività di ricerca, che va ad aggiungersi a quelle, nazionali e internazionali già in corso, conferma l’autorevolezza sempre maggiore di cui godono il centro di alta specialità del cuore e la sua Unità di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione. Un’attività di ricerca cui si affianca da tempo anche quella didattica. A metà di ottobre prossimo, infatti, partirà un secondo corso (il primo si è già tenu-

to a luglio) di elettrofisiologia di base con il duplice obiettivo di fornire a giovani cardiologi provenienti da diverse regioni d’Italia gli strumenti per cominciare ad essere indipendenti nello svolgimento delle procedure di elettrofisiologia, con particolare riferimento all’ablazione delle aritmie sopraventricolari e di mettere a loro disposizione gli strumenti e le conoscenze per gestire al meglio casi particolarmente difficili e complicanze. A fianco alla ricerca e alla didattica, prosegue naturalmente l’attività clinica. Continua, infatti, il programma di trattamento della fibrillazione atriale mediante ablazione trans catetere nell’ambito dell’attività più complessiva della cosiddetta “FA Unit”, l’Unità per il Trattamen-

Il laboratorio

to della Fibrillazione Atriale, che rappresenta un po’ il fiore all’occhiello dell’Unità di chirurgia cardio-vascolare. L’ambizioso progetto - conclude -, che ha preso il via nel corso del 2008, vede attualmente impegnati all’inter-

CATANZARO La Commissione regionale per le pari opportunità ha testimoniato la vicinanza alle donne di Vibo

Lanucara in visita al Pugliese ze sociali ed istituzionali, a prendersi carico di ogni donna che subisce violenza, senza sminuire o peggio sottacere i gravi risvolti psicologici che sopratutto in una ragazzina, è facile prevedere». «Bisogna, pertanto intraprendere - delinea la Presidente - un cammino comune senza più differenziazione tra corpo e psiche, in una visione olistica, perciò occorrerà favorire, una sinergia tra istituzioni, tra strutture e territorio per far sì che tale brutto episodio divenga, a partire dal-

le vittime, riscatto e forza per le battaglie di tutte le donne. La scuola dovrà giocare un ruolo importante assieme ai servizi del territorio di origine, per sostenere in modo adeguato e personalizzato, ogni azione per contribuire al superamento di ogni strascico che il brutto episodio potrà lasciare nel corpo e nella mente della giovane madre e della figlia». La Lanucara dichiara la disponibilità dell'intera Commissione verso le due donne, «senza nessuna invadenza ed

interferenza nelle attività di servizi e strutture che se stanno occupando, una disponibilità - ha precisato "amicale"». Le linee attuative di tale percorso sono riportate in un Documento che la Commissione Regionale ha proprio in questi giorni elaborato, dopo un intenso e sentito confronto. L'occasione è servita per far conoscere alle rappresentanti della Commissione, alcune iniziative che l'Azienda ha già in cantiere: Il Punto Donna che verrà realizzato a breve nel diparti-

SAN PIETRO A MAIDA Il sindaco Arena scrive una nota in cui dichiara di sostenere l’operato di Egidio Chiarella

«Accorpamenti, urge un cambiamento» tico di Lamezia abbia deciso, senza tatticismi, ma consapevole della grave crisi che sta attraversando la Sanità lametina e l’ospedale di Lamezia in particolare, di costituire una commissione tecnico-politica per elaborare possibili ipotesi di rimodulazione degli accorpamenti. E’ giunta l’ora di prendere atto da parte di tutti, con coraggio e determinazione che, nonostante le premesse che portarono all’accorpamento fossero dettate da esigenze di razio-

nalizzazione e riduzione della spesa in parte condivisibili, i risultati sono talmente disastrosi che urge una inversione di marcia che ci porti a capire non chi e cosa ostacolano il processo di accorpamento ma come e in che modo può essere superato l’accorpamento per andare verso nuove ipotesi che ridiano più dignità e rappresentanza ad un territorio troppo spesso sacrificato a logiche che i cittadini da noi rappresentati non capiscono e non intendono più tollerare.

Per questo - conclude -, prendendo atto dell’attenzione dimostrata in questa direzione anche dall’onorevole Amendola, auspico che su questa battaglia vengano al più presto coinvolti tutti i vari livelli e i diversi soggetti politici ed istituzionali in modo da raggiungere una proposta, da portare in Consiglio Regionale, non più calata dall’alto, ma la più condivisa, ragionevole e rispettosa possibile delle varie istanze che vengono al territorio».

no del S. Anna cardiologi clinici, cardiochirurghi, elettrofisiologi, cardioanestesisti. Uno specifico gruppo di esperti, dunque, che si occupa di istituire il percorso diagnostico e terapeutico “su misura” per i pazienti». mento Oncoematologia del Po De Lellis con l'acquisto di tecnologie avanzata per la diagnosi dei tumori femminili, e che potrà contare su una logistica adeguata alla riservatezza e al massimo confort. L'Azienda ha, inoltre, già aderito al Progetto del Comune di Catanzaro per la realizzazione di una rete contro la Violenza alle donne, che vedrà l'ospedale attore di una serie di azioni a sostegno di donne che oggetto di violenza, arrivano al Pronto Soccorso. La Direzione Aziendale e la Presidenza della Commissione hanno programmato nuovi incontri, in occasione di avvenimenti positivi e non solo come quelli drammaticamente d'attualità, per testimoniare da subito una rinnovata sinergie tra istituzioni.

Giornata per il cuore L’Università Magna Græcia aderisce alla “Giornata mondiale per il cuore” che si terrà domenica 28 settembre. Il tema scelto per la giornata di quest’anno è “Conosci il tuo rischio” ed ha l’obiettivo di sottolineare l’importanza della responsabilità individuale ed invitare l’individuo a conoscere e difendere il proprio patrimonio di salute. L’educazione alla prevenzione delle malattie cardiovascolari e l’adozione di un corretto stile di vita costituiscono, infatti, gli strumenti portanti per ridurre queste malattie. La Giornata Mondiale per il Cuore è promossa dalla Federazione Mondiale del Cuore ed ha lo scopo di aumentare la consapevolezza riguardo la salute in ambito cardiologico e la prevenzione delle patologie cardiovascolari.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 27

CALABRIA CATANZARO Tallini riflette sull’eliminazione del vano ascensore. «Un costo aggiuntivo sul progetto già approvato»

I dubbi sul nuovo parcheggio di Bellavista «Si rischia di commettere gli stessi errori e di creare ancora contrasti paesaggistico-ambientali» — «Recentemente, l’Amministrazione comunale retta dal sindaco Rosario Olivo ha comunicato che «l’orribile vano ascensore di Bellavista sarà presto eliminato» e, al suo posto, a detta dell’Amministrazione stessa, «sarà realizzata una terrazza belvedere assolutamente compatibile con lo scenario architettonico» scrive in una nota il Consigliere Comunale Domenico Tallini. «Nel mentre - prosegue Tallini - si prende atto della volontà dell’Esecutivo dell’Ente di discernere tra orribile e accettabile (ci si augura che la stessa sensibilità venga dimostrata ed attuata con la rimozione dell’arredo urbano realizzato a Piazza Roma con elementi di risulta), la comunicazione appena citata offre lo spunto per svolgere le considerazioni che seguono. Se non ricordo male, il predetto vano ascensore, giustamente definito orribile, è parte integrante del sottostante sistema parcheggio il cui progetto esecutivo, a suo tempo, è stato regolarmente approvato non solo dall’Ente Comune ma anche dagli altri Organi competenti, ivi compresa la locale Soprintendenza ai Bb. Aa. Aa. Pp. La realizzazione di dette opere, si ricorda, ha comportato un notevole impegno finanziario per le casse dell’Amministrazione ed il relativo esborso di danaro pubblico, comunque, ha avuto luogo anche se oggi le previsioni del medesimo progetto approvato, finanziato e realizzato, vengono definiti “orribili”. La volontà dell’Ese-

CATANZARO

GRUPPO

RUGA

cutivo dell’Ente di discernere tra orribile e accettabile, ripeto, pur costituendo un inconsueto positivo segnale di buoni proponimenti, è priva, della necessaria analisi politicoamministrativa mirata ad individuare le cause che hanno prodotto l’orribile manufatto (l’attuale vano ascensore) e, soprattutto, le responsabilità anche patrimoniali, conseguenti a detto superficiale modo di operare. Detta analisi - prosegue ancora il consigliere - avrebbe dovuto essere propedeutica ad una qualunque successiva decisione della Giunta Comunale, per tentare di evitare nel futuro il ripetersi di simili brutture, anche attraverso la più diretta responsabilizzazione di coloro che, a vario titolo, con il loro operare decidono sulla qualità dell’ambiente costruito (Soprintendenza, progettisti, direttori dei lavori, imprese ecc.). Già, le responsabilità, anche quelle tecniche e patrimoniali perché, senza dubbio alcuno, la demolizione dell’orribile vano ascensore e la realizzazione della “riparatoria” sovrastruttura già superficialmente approvata dall’Ente, avranno un costo aggiuntivo sul progetto già approvato e realizzato, configurando un danno patrimoniale che non può gravare sul Comune. Il danno patrimoniale prodotto all’Ente dovrà essere risarcito da chi lo ha causato e, pertanto, non può essere accollato alla comunità catanzarese. A chi ha buona memoria ricordo che fu proprio il timore di produrre un danno patrimoniale

Domenico Tallini

all’Ente ad impedire la rimozione dell’altrettanto “orribile” scala di Piazza Matteotti: timore oggi ignorato, pur se in analoga fattispecie, a sostegno di uno pseudo efficientismo politico -amministrativo, vuoto nei contenuti e basato sulle inconsistenti enunciazioni. La mancanza della predetta propedeutica analisi da parte dell’Esecutivo dell’Ente, a mio parere, non rende convincente ma banalizza la recente decisione del “Palazzo” che, a parere di coloro che lo gestiscono, dovrebbe mirare ad “….. eliminare il vano ascensore al livello Bellavista, elemento di evidente ostruzione visuale che penalizza la gradevole immagine del paesaggio marino colta da Corso Mazzini ….. ” e “….. risarcire

ERRE EMME AUTO

SRL

la città di una scelta operata nel passato che rischiava di rovinare irrimediabilmente il luogo strategico per ammirare il panorama della valle della fiumarella verso il mare Jonio…”. Non condivido il predetto modo di procedere perché l’autocompiacersi dell’adottata soluzione progettuale, sostitutiva di quella precedente, rischia di reiterare gli stessi errori e contrasti paesaggistico-ambientali che oggi ci si lusinga di avere in tal modo rimediato. La materia è particolarmente delicata ed appare semplicistico, oltre che dannoso, illudersi che la precedente soluzione progettuale possa essere migliorata attraverso la “sovrapposizione formale” di un ulteriore progetto su quello originario! Infatti, se è vero che con l’abbattimento dell’emergente vano ascensore verrà ripristinata la preesistente libera visuale da Corso Mazzini sulla stupenda vallata della Fiumarella, è pur inevitabile rilevare che la soluzione progettuale appena approvata dall’Esecutivo dell’Ente peggiorerà la visuale della città, e del suo contesto paesaggistico, nella direzione Lido-Catanzaro: le previste nuove rampe attrezzate e pianerottoli belvedere, infatti, si dilatano ulteriormente sul prospetto della storica cinta muraria, interrompendo il ritmico percorso geometrico delle storicizzate arcate in tufo. A tale proposito sarebbe interessante sapere cosa ne pensa la locale Soprintendenza ai Bb. Aa. Aa. Pp. Probabilmente, la predetta Sovrintenden-

za avrebbe dovuto eseguire un maggiore e più rigoroso controllo sugli atti esaminati perché, non dobbiamo dimenticarlo, già l’originario contenuto progettuale che oggi viene definito ”orribile”, è corredato di un equivoco parere favorevole della stessa Soprintendenza che, di converso, avrebbe dovuto tutelare il patrimonio architettonico ed ambientale del territorio. La consegna dei lavori relativi al nuovo progetto che andrà a sovrapporsi a quello originario, certamente, è stata effettuata dopo avere ottenuto un secondo parere favorevole espresso dal medesimo Organo preposto alla tutela dei contesti. Sulla scorta - conclude Tallini - della negativa esperienza acquisita nel merito, chiedo a me stesso: il nuovi lavori saranno realizzati in conformità alle indicazioni ed agli indirizzi procedurali stabiliti nel Protocollo di intesa, fra la Soprintendenza per i Beni architettonici e per il Paesaggio a suo tempo sottoscritto dal Sovrintendente Cecati e dall’attuale Presidente dell’Ordine degli Architetti di Catanzaro, arch. Biagio Cantisani? A cosa servono i pareri favorevoli espressi dalle Soprintendenze ai Beni Architettonici, Ambientali e Paesaggistici se a valutare i requisiti di bellezza, di compatibilità ambientale e paesaggistica delle opere pubbliche che il Comune realizza, deve essere lo stesso Comune (ovvero il sindaco Olivo e la sua Giunta) che, in piena autonomia valuta il bello e l’orribile, decide e anche demolisce?».

via Conti Falluc snc - Catanzaro tel. 0961.751188 - e-mail: erreemme@tataitalia.it

in collaborazione con

Arilli Motors via Acquabona - (KR) tel. 0962.905486

Brogna Auto 4x4 viale Affaccio, 171 - Vibo V. tel. 0963.991838

Autochiara by Lamezia Gomme via del Progresso - Lamezia T. (CZ) tel. 0968.456686

Autocentro di Cariati Antonio piazza Municipio - Cirò Marina (KR) tel. 0962.35910

Grandinetti Aldo Automobili via Maigret - Soveria Mannelli (CZ) tel. 0968.662348


28 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME Il comitato Difendiamo il lametino torna sulla vicenda Asl ricordando di essere stato tra i primi a denunciare le conseguenze negative

«Accorpamenti, catastrofe annunciata» «Da soli i ripensamenti dei politici non servono. Attendiamo fatti concreti per il bene della città» LAMEZIA TERME — «Non c’è da ri-

manere orgogliosi ad essere stati i primi nel denunciare che l’accorpamento dell’Asl di Lamezia con quella di Catanzaro portava in dote il fallimento della sanità nel territorio lametino». Ad affermarlo, in una nota a nome del comitato Difendiamo il lametino, Eugenio Lupia Palmieri. Il comitato, all’indomani del tanto discusso accorpamento, era nato per lanciare un grido d’allarme ed esporre le proprie preoccupazioni circa le conseguenze che l’accorpamento avrebbe avuto sulla città della Piana. Additato quasi come una Cassandra, che prevede un futuro non certo roseo, il movimento spontaneo, nato dall’unione di cittadini comuni che avevano come unica preoccupazione il bene della città, ora ha visto le sue preoccupazioni, purtroppo, avverarsi. Ma, per fortuna i ripensamenti, e la presa di coscienza della grave situazione sanitaria, sono arrivati. Meglio tardi che mai, si dice in questi casi. «I servizi

e la qualità dell’offerta sanitaria - lamenta il comitato - sono stati ridotti. I cittadini particolarmente danneggiati sono, in particolar modo, le fasce più deboli. Il tempo che è gentiluomo - proseguono - non poteva fare altro che darci ragione. Infatti oggi tutti i politici del territorio, rendendosi conto del danno arrecato, si affannano nel ritrattare le loro posizioni». Ma riportare l’Asl a Lamezia servirebbe a rimettere le cose al loro posto? Secondo il comitato non è così semplice. «C’è persino - aggiungono - chi vuole il trauma center facendo finta che ci sono le risorse necessarie per poterlo fare, omettendo volutamente che oltre alle citate risorse manca la volontà politica di chi governa e di chi ha governato in passato la regione Calabria». «Non vogliamo esprimere aggiungono ancora - valutazioni sull’operato del direttore generale dell’Asp, dott. Morabito, ma gli ricordiamo che i lavoratori dell’ex Asl numero 6 sono in attesa ormai da

troppo tempo delle definizione di alcuni istituti contrattuali». Il comitato, perciò, chiede «fatti concreti. Le parole - concludono - si devono tramutare in atti di difesa e di sviluppo del territorio, iniziando dal ripristino dell’Asl». E, infine, il comitato, che è nato non solo per difendere gli interessi del lametino per quanto riguarda la sanità ma anche gli altri problemi, parla della necessità di «istituire la zona franca urbana, creare un moderno sistema di smaltimento rifiuti (raccolta differenziate e termovalorizzatore), aprire una facoltà universitaria nel centro storico della città che porterebbe un beneficio socio-economico e culturale per tutta la Piana». E, infine, «ma non meno importante - la metropolitana di superficie, che impedirebbe il tentativo - spiegano - della classe politica catanzarese di ridurre Lamezia Terme e il suo circondario in una periferia-dormitorio». Maria Teresa Folino

Crotone, possesso di droga 38enne arrestato dalla polizia CROTONE — Nella mattinata di ieri, a seguito di ininterrotte e serrate indagini personale della II Sezione Contrasto Criminalità Diffusa, Straniera e Prostituzione della locale Squadra Mobile ha tratto in arresto Fabio Iannice, del 1970, con precedenti di polizia, in quanto ritenuto responsabile di detenzione e trasporto ai fini di spaccio di kg 4,2 di sostanza stupefacente del tipo hashish confezionata in 4 panetti avvolti da un sottile cartoncino e da svariati strati di

Bambina venduta: il Pm chiede la riqualificazione del reato CATANZARO — «La compravendita

LAMEZIA TERME Tante le argomentazioni delicate come l’approvazione del rendiconto della gestione 2007

Il consiglio comunale rinviato a martedì LAMEZIA TERME — Le voci di strada

hanno fatto centro e ieri, secondo previsione, il Consiglio comunale programmato per discutere, ed eventualmente approvare, tutti e quarantasei i punti all’ordine del giorno. Un Consiglio comunale ricchissimo di argomentazioni anche delicate tra le quali l’approvazione del rendiconto della gestione 2007, la discussione dei debiti fuori bilancio e la verifica dello stato dei programmi ed equilibri generali di bilancio 2008. E forse è stato proprio quest’ultimo punto a determinare l’assenza in aula dei consiglieri, quasi tutti del centrosinistra, ed il conseguente rinvio della seduta in seconda convocazione, per assenza del numero legale (10 presenti al primo appello e 12 al secondo) a lunedì prossi-

mo. Tutto rinviato dunque, a poco meno di due giorni quanto per la discussione potrà essere possibile con un numero minore di presenze in aula e quindi maggiore sarà la probabilità che almeno il punto più importante della discussione, e quindi l’equilibrio di bilancio, venga approvato nei termini di legge. Una “prova del fuoco” anche per “testare” se la Giunta Speranza ha o non ha come, d’altronde è ben noto sin dalla sua elezione, una maggioranza di centrosinistra. E questo, alla luce dei fatti, farebbe pensare anche ad una “soluzione tattica” del centrosinistra a non presentarsi ieri in aula. «Una scelta responsabile di fronte ad una irresponsabilità del centrodestra» che continua a spingere nella direzione di fare cadere l’attuale

Giunta. Una strategia, probabilmente, che se così è, verrà alla luce proprio lunedì prossimo. Intanto, sulla seduta deserta del primo Consiglio d’autunno, il sindaco Gianni Speranza non si è dimostrato affatto preoccupato. Anzi, da parte sua si è detto «fiducioso per quanto potrà accadere nella seconda convocazione del civico consesso». Fiducioso nell’approvazione dei programmi e degli equilibri di bilancio per l’anno 2007, fiducioso dell’avanzo di amministrazione con la possibilità di spendere più soldi per la città, e per la verifica del bilancio 2008 che anche quest’anno, verrà presentato, come legge prescrive, entro il 30 settembre. Antonietta Bruno

LAMEZIA TERME E’ stato presentato ieri il programma della manifestazione che vuole sistemi di buon governo

Oggi la prima festa di Sinistra democratica LAMEZIA TERME — Organizzata

dal Circolo di Sant’Eufemia Lamezia, si terrà oggi e domani nella piazza principale dell’omonimo quartiere cittadino, la prima festa di Sinistra Democratica. Un’occasione, sviluppata a livello nazionale e che mira a promuovere, un unico movimento politico. Una costituente della Sinistra democratica nel Paese. A presentare il programma dell’evento che avrà inizio questa sera a partire dalle ore 16 con un primo momento dedicato ai bambini per proseguire poi in serata con la presenza del sindaco Gianni Speranza che incontrerà i cittadini e risponderà in piazza alle domande dei giornalisti delle principali testate locali e regionali sui maggiori temi della vita amministrativa locale e del momento politico nazionale gli esponenti del partito Giandomenico Crapis, Gennarino Masi e Fernando Miletta. E proprio quest’ultimo, nell’annunciare il programma della celebrazione che si concluderà domani con altri momenti di svago per bambini, intrattenimenti musicali, ristorazione dei prodotti tipici locali e mostre sulle opere pubbliche, ha provveduto a fare un excursus sull’operato di Gianni Speranza in questi suoi

primi tre anni da sindaco della città. «Tre anni di risultati positivi che sono sotto gli occhi di tutti» ha sottolineato Miletta. «Avevamo ereditato una città allo sfascio e per un intero anno non è stato possibile spendere neppure un euro in quanto Lamezia era fuori dal patto di stabilità. A distanza di tre anni, invece, questa stessa città particolare e poco credibile istituzionalmente per via di due Consigli comunali sciolti per infiltrazioni mafiose, a ripreso ad acquistare dignità. Tante le opere pubbliche realizzate ed in via di ultimazione. Oltre sessanta i cantieri aperti e numerose le opere attivate per il recupero ed il decoro urbano, riguardanti l’ambiente, la viabilità, e l’igiene pubblica. Tre anni di intenso lavoro - ha aggiunto ancora - che ha portato alla riaffermazione di una città che, accompagnata dal buon governo, ha fatto della trasparenza e della legalità il suo cavallo di battaglia. Non a caso, il sindaco Speranza, rappresentante della commissione europea, è continuamente invitato in ogni parte dell’Italia come testimone di una città da sempre recriminata e che ha ora ripreso a vivere. Un sindaco a capo di un Comune che si è costituito parte civile e che ha ottenuto

un risarcimento di cinque milioni di euro come risarcimento danni dalle cosche mafiose per danno all’immagine». Un excursus sull’operato dei tre anni della Giunta Speranza, ai quali si aggiungono la questione del lungomare, l’approvazione del piano Api e le battute finali verso la conferma del Piano strategico. Strumento quest’ultimo, fondamentale per Lamezia poiché solo attraverso lo stesso potrà essere possibile accedere a fondi consistenti ed organici. Altro elemento messo in risalto, l’assegnazione di pochi giorni fa, dei primi lotti per l’avvio dei lavori di contrada Rotoli e la rivalutazione di beni storici quali l’abbazia benedettina ed il castello Normanno-Svevo. Tutte cose reali e visibili che, secondo gli esponenti di Sinistra democratica, devono essere tenuti in considerazione dai cittadini, soprattutto in un momento in cui, tanta è la “chiacchiera politica” avanzata dal centrodestra, dove tante e significative «sono le spaccature, i cambi di casacca e le divisioni interne» per cui, “se a Sinistra piove, a destra sicuramente il sole non splende”. Ant. Bruno

nastro adesivo di colore marrone per evitare la propagazione del caratteristico odore della sostanza. Lo stesso era sfuggito alla cattura il 6 settembre quando per evitare di essere scoperto in flagranza di reato, incaricava Calabretta Enrico di prelevare uno zaino ed un borsone da un autobus di linea proveniente da Torino, che conteneva l’ingente quantitativo di stupefacente sequestrato. La Polizia di Stato ha raccolto numerosi indizi di reità a carico dell’arrestato.

della bambina c'è stata, ma non è configurabile la riduzione in schiavitù bensì, piuttosto, una adozione illegale». Ha chiesto la riqualificazione dell'odioso reato contestato - pene complessive per 9 anni di reclusione, e tre assoluzioni - il pubblico ministero Capomolla, nel corso del processo a carico di nove persone coinvolte nell'operazione battezzata "Balkan gate". Ieri nell'aula bunker, hanno concluso tanto il pm quanto i numerosi

avvocati presenti nel collegio difensivo. Al termine della propria requisitoria Capomolla, ritenendo che l'acquisto della neonata non fosse finalizzato a far lei alcun male, bensì solo ad adottarla, ha chiesto due anni di reclusione ciascuno per i genitori della piccola, Mariana Hristova Dilova e Todorov Dilo Dilov, e per la presunta acquirente, Maria Paola Sarpi; un anno ciascuno per gli altri imputati che a vario titolo avrebbero preso parte al progetto criminoso.

Girifalco, tentato furto Sandro Ielapi in manette GIRIFALCO — Nella mattinata del

21 gennaio 2008, personale della aliquota operativa coaudiavato da personale della locale stazione dei carabinieri di Girifalco, interveniva presso il polo sanitario della localita Serre dove accertavano che ignoti dopo aver forzato una finestra erano penetrati all'interno e mediante l'utilizzo di fiamma ossidrica avevano tentato di asportarne dall'interno della stanza adibita a pagamento ticket la cassaforte a

muro dove vi erano custoditi circa 5 - 6 mila euro. Le successive indagini permettevano di identificare uno dei presunti autori di tale atto che veniva deferito all'autorità giudiziaria di Catanzaro nella persona di Alessia Miele che ieri ha disposto l’applicazione della misura cautelare per Ielapi Sandro nato a Catanzaro e residentea Girifalco. Alle ore 15 di ieri questo veniva tratto in arresto per tentato furto e danneggiamento a mezzo incendio.

CATANZARO Wanda Ferro riflette sulle stragi degli ultimi giorni

Il centro aiuto donne CATANZARO — «Drammi quotidiani che spesso si consumano nel silenzio delle pareti domestiche, e che a volte si trasformano in episodi di cronaca che devono far riflettere», scrive in una nota il presidente delle Provincia Wanda Ferro. «La brutale aggressione di Vibo Valentia ai danni di una ragazza di soli 13 anni e della madre, nasconde in sé storie di disagio e di emarginazione sociale. Questa volta a far scattare la molla della violenza sembrerebbe ci sia una “storia” di denunce, minacce e torture psicologiche; Come il disagio aumenta, così aumenta il pericolo di cadere in comportamenti devianti e violenti. In questo contesto l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro - prosegue la Ferro - stigmatizzando l’episodio, manifesta piena ed assoluta solidarietà alla madre ed alla ragazza ed evidenzia che è compito delle Istituzioni – oltre che di altri organismi pubblici –

mettere in campo tutte le iniziative ed azioni necessarie per eliminare il fenomeno. In tale ottica l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro ha raggiunto un accordo -attraverso un protocollo di intesa - con l’associazione Fondazione Città Solidale sia per la presentazione di un progetto specifico denominato “Centro Aiuto Donna” e sia per una strategia più ampia per affrontare la tematica in oggetto. Il tutto quale“tentativo” di porre rimedio al fenomeno sempre più diffuso della violenza…per fronteggiare soprusi e abusi ed attuare praticamente le possibili strategie d’uscita dal tunnel della “violenza”. Tale protocollo - conclude - è stato fortemente voluto dalla Presidenzadella Provincia di Catanzaro e dall’Assessore alle Politiche Sociali Sergio Polisicchio insieme a tutta l’equipe della Fondazione Città Solidale onlus e del suo Presidente Sacerdote Pietro Puglisi».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 29

CALABRIA CATANZARO Presentata ieri presso la Camera del Lavoro la manifestazione che si terrà domani in molte piazze della Provincia

Finanziaria, barricate della Cgil La mobilitazione riprende alcuni punti della piattaforma unitaria siglata con Cisl e Uil CATANZARO — Si è svolto presso la Ca-

mera del lavoro Cgil di Catanzaro la presentazione delle iniziative che il sindacato ha promosso per domani. A spiegare ai presenti il cuore delle manifestazioni che si volgeranno in tutta la provincia e in tutta la nazione è stato Alfredo Iorno, Segretario generale della Camera del Lavoro di Catanzaro - Lamezia. Accanto a Iorno erano presenti anche: Arnaldo Maruca, responsabile Flc scuola, Giuseppe Sala, coordinatore lavoro e società, Claudio Chiarella, segretario Cgil pensionati, Antonio Meleti, segretario funzione pubblica e Daniele Carchidi della Nidil. Tema principale è stata la giornata di mobilitazione nazionale contro la finanziaria denominata "Diritti in piazza... per cambiare le scelte del Governo". La Cgil scende in piazza da sola ma la mobilitazione riprende comunque alcuni punti della piattaforma unitaria siglata con Cisl e Uil nell'assemblea unitaria di Milano e per la quale si era minacciato uno sciopero generale al governo Prodi. «Contestiamo - dichiaCATANZARO — Alfredo Iorno ha presentato nei giorni scorsi presso la Camera del lavoro Cgil di Catanzaro l'iniziativa nazionale contro la finanziaria del Governo Berlusconi denominata: "Diritti in piazza... per cambiare le scelte del governo". Quale l'elemento principale della protesta contro il Governo? «Noi ci poniamo contro la legge finanziaria che è già stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Questa non va bene perché distruggerà il paese». I cittadini conoscono bene la manovra finanziaria del Governo? «Il problema è che c'è uno sbilanciamento mediatico. Ma la verità è che Il Mezzogiorno rischia di essere penalizzato anche dal Federalismo. Ci so-

La conferenza stampa

ra Iorno - l'insieme della manovra finanziaria del Governo Berlusconi, che parte dall'impostazione del Documento economico di programmazione finanziaria, dalla legge 112, fino alla delega del Governo finalizzata all'otti-

mizzazione del lavoro pubblico, che al di là del nobile intento, di fato smantella molti diritti dei lavoratori e li penalizza contrattualmente e il disegno di Legge sul federalismo fiscale». Questi dati che Iorno ha portato ad esem-

pio per indicare la situazione del nostro paese: «La crescita del paese è 0,1% gli aumenti contrattuali subiscono flessione contrattuale, il mancato rispetto del Protocollo sul Welfare, lo smantellamento del testo unico sulla sicurezza». «Puntiamo - prosegue Iorno - ad informare i cittadini sulla reale consistenza della manovra che dopo le ottimistiche intenzione pre - elettorali ha fatto si che il Ministro Tremonti abbia già dovuto prendere atto della mancata crescita del Pil. Una tiepida ammissione della crescita zero del Paese. L'informazione si è concentrata su temi come Alitalia eliminando totalmente la questione del costo della vita e della lievitazione dei prezzi. Si sta avviando - ribadisce Iorno - un processo malcelato di smantellamento dello Stato sociale attraverso al riduzione della spesa pubblica. Questo Governo sta attuando una manovra che taglia più di 8 miliardi alla spesa pubblica che si traducono in 150 mila posti di lavoro in meno. Una manovra - sottolinea ancora il segretario generale della Ca-

Carmela Mirarchi

CATANZARO L’intervista ad Alfredo Iorno sulla situazione del paese e sulla mobilitazione di domani

«Il Mezzogiorno rischia di essere penalizzato» no già atti concreti ad esempio i fondi del quadro strategico destinati alla statale 106 e alla Salerno - Reggio Calabria sono stati bloccati e dirottati altrove. Poi c'è il Federalismo». I cittadini hanno capito fino in fondo le vostre intenzioni e i punti per cui voi vi battete? «Mi auguro di si. Ma lo stanno già vivendo. Noi parliamo di calo della diminuzione del potere d'acquisto e di precariato e disoccupazione in aumento. Sono temi che tutti i cittadini

del sud affrontano ogni giorno». C'è una certa reticenza da parte dei cittadini a scendere in piazza o a voler combattere per i propri diritti. Forse si tratta di rassegnazione? «Se cedessimo alla rassegnazione sarebbe il frutto della massificazione delle opinioni. Bisognerebbe a quel punto ragionare su informazione e democrazia». Da chi vi attendete risposte forti nei mesi che verranno? «Dai giovani e dalle scuole. Sono que-

sti infatti che subiranno i maggiori danni da questo Governo». In cosa consiste la manifestazione "I diritti in piazza.. per cambiare le scelte del Governo"? «Si tratta di una iniziativa nazionale che noi attueremo in molte piazze e centri storici della provincia di Catanzaro. Distribuiremo volantini e poi a Chiaravalle ci sarà una vera e propria assemblea». Car. Mir.

LAMEZIA TERME — E’ iniziata a Lamezia Terme, presso il Teatro Grandinetti, la fase costituente di un nuovo soggetto politico il “Comitato per la Calabria”, nato da un progetto dell’onorevole Beniamino Donnici. Insieme all’avvocato Giacomo Saccomanno, a Lanfranco Calderazzo e a Nando Barillaro, ha dato il via ad un vero e proprio “tour” politico, che lo vedrà impegnato in tutto l’entroterra calabrese, con l’ausilio di un pullman di veltroniana memoria. Chiari gli intenti del Comitato. Il recupero dei rapporti personali e del contatto con la gente, che nell’era di internet è sempre più dimenticato. Ma sono soprattutto chiari gli intenti politici: «Constatata l’inefficienza dell’azio-

REGIONE E’ iniziata a Lamezia la fase costituente di un nuovo soggetto politico: il “Comitato per la Calabria”

SOVERATO — Rinnovamento. E’

SOVERATO Centrodestra e centrosinistra si confrontano anche con toni accesi ma alla fine lamentano gli stessi ritardi

quasi un ritornello nel confronto politico soveratese. Lo utilizza il centrodestra per spiegare i processi di ricambio attuati in seno alla Giunta comunale. Ne parla spesso, però, anche il centrosinistra. Tutti, insomma, sono concordi sulla necessità di cambiare, aprire le porte ai giovani e respirare una ventata di aria fresca nelle stanze del Palazzo di Città. Peccato che, poi, queste belle aspirazioni si debbano scontrare con una quotidianità che dice tutt’altra cosa. Nel neonato Popolo delle Libertà, mentre si celebra l’ingresso di un giovane nel novero degli assessori, c’è subito chi interviene per rimarcare, in stretto linguaggio politichese, la necessità di assegnare determinate deleghe ad un partito piuttosto che ad un altro. Quasi che le competenze derivassero dalla tessere e non dalle capacità amministrative e professionali. Un brusco ritorno alla realtà per una coalizione che, a livello di immagine, si era

mera del Lavoro - che non aiuta la crescita e non risolve i problemi dei cittadini e dei pensionati per i quali chiediamo risposte. Il Governo ha inoltre rivisto anche il quadro strategico nazionale sottraendo le risorse destinate al sud. La Cgil di Catanzaro ha organizzato nell'intera provincia dei sit - in, che in contemporanea si svolgeranno in tutta Italia. Saremo - spiega Iorno in: Piazza Matteotti a Catanzaro, in Piazza Maria Ausiliatrice a Soverato, in Corso Numistrano a Lamezia Terme, al mercatino di Borgia e nel centro di Sellia Marina e di Vallefiorita. Qui distribuiremo dei volantini. Infine a Chiaravalle si terrà un assemblea cittadina dove sarà presente il segretario generale della Cgil Calabria, Sergio Genco. Le richieste al Governo sono importanti e riguardano anche le pensione - conclude Iorno -. Per questi vogliamo anche meno tasse e la 14° mensilità. Domani dunque tutti in piazza per cambiare le scelte del Governo».

Pesanti bordate di Donnici a Loiero ne politica della Regione Calabria sostiene Donnici, - occorre reagire, risvegliare le coscienze intorpidite dei calabresi». Sono parole dure quelle che rivolge al Presidente Loiero ed alla sua Giunta che, «ha fallito la possibilità di cambiare questa Regione, non mantenendo le aspettative e le speranze che molti, io per primo, avevano riposto». Sul lavoro svolto da questa amministrazione, Donnici divide in due fasi la gestione Loiero. La prima, quella degli inizi,

molto efficace e intraprendente, che aveva fatto ben sperare. La fine di questa fase produttiva, verso una fase discendente, ha una data ben precisa ed è quella del delitto Fortugno. Da li l’azione politica ritiene si sia totalmente bloccata. Perciò ha auspicato a chiara lettere la caduta del Governo Loiero. Ancor più dure sono state le parole dell’ex dirigente Nando Barillaro che ha paragonato metaforicamente questa gestione regionale ad «un cadavere che ammorba

l’area che respiriamo». Nasce allora l’esigenza da parte del Comitato di dare un segnale di discontinuità, di rottura con questo tipo di politica, per avviare un processo di rinnovamento, che li vedrà impegnati alla ricerca sul territorio di capacità, di nuove leve, pronte a mettersi al servizio di questa Regione. Tanto è la convinzione di poter stimolare e svegliare le coscienze dei calabresi, per contrastare una politica auto referenziata e poco meritocratica, grazie alla formazio-

Rinnovamento sì, ma solo a parole

La sala consiliare

presentata positivamente e con il volto sorridente della new entry Maurizio Gioviale alla fine di una lunga e tormentata verifica. Di certo, chi ha avuto l’idea originale di rispolverare logiche lottizzatorie, volgendo lo sguardo al sempiterno Manuale Cencelli, non ha dato una mano d’aiuto al sindaco, Raffaele Mancini. E pare che questo “boomerang” - mediatico e non solo - gli sia arrivato addosso proprio dal suo stesso partito, ovvero An. Un consiglio? Metterci una toppa e subito. Così non si va da nessuna parte tra valzer di poltrone e segreterie di partito che vestono i panni vecchi e logori della Prima Repubblica. Se il secondo mandato dell’era Mancini ha necessità di caratterizzarsi in maniera simbolica e qualificante, si

Alfredo Iorno

ne vera e non proclamata di una nuova classe dirigente: «Abbiamo poco tempo ed è ormai chiaro che i fondi europei per la nostra regione saranno sempre minori, e non possiamo certo più permetterci di sbagliare. L’unico modo è circondarsi di persone capaci che sappiano lavorare per riformare la Calabria. Abbiamo trovato in vari dirigenti del centro-destra la disponibilità al dialogo e sono convinto, che riusciremo a contaminarli con le idee ed i programmi e non, al contrario, ad essere fagocitati senza riuscire ad incontrare quelle che noi riteniamo le linee politiche necessarie per rialzarsi». Luca Giovannone

metta definitivamente da parte lo schema, tanto odiato dagli elettori, della lotta di potere fine a se stessa. Il sindaco, insomma, intervenga. Su un piano diverso, anche il centrosinistra deve riflettere sul concetto di rinnovamento. Che senso ha parlarne così tanto se, poi, da un decennio, gli interpreti sono sempre gli stessi? Possibile credere che nessun “under” abbia varcato la soglia di circoli, sezioni, querce, cespugli e movimenti dall’anno 2000 in poi? Evidentemente, anche qui c’è qualcosa che non va. Qualche spiegazione, tra le righe, l’ha data una settimana fa il consigliere comunale del Pd Francesco Severino. Il suo riferimento alle correnti intestine che dilaniano l’area progressista è apparso più che chiarificatore. Ma nessuno ha inteso raccogliere il guanto della sfida. Insomma, meglio far finta di niente. Come nel centrodestra. Che differenza c’è? Francesco Pungitore


30 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Giovedì la nota di sostegno del Comitato Mpa regionale e ieri quella di molti esponenti provinciali che parlano di «nomina forzata»

«Lombardo non vuole Ruberto commissario» «Siamo fiduciosi che l’anomalia verrà nel più breve tempo rimossa dal nostro leader nazionale» CATANZARO — Il 25 settembre

una nota del Comitato regionale dell’Mpa informava della nomina di Pasqualino Ruberto a Commissario del partito per la provincia di Catanzaro. Ieri, in risposta alle affermazioni del Comitato regionale, è stata diffusa una nota dei consiglieri provinciali, degli assessori provinciali, dei sindaci e dei candidati nei vari collegi provinciali, appartenenti al Movimento per l’Autonomia. «Apprendiamo - scrivono - solo dalla stampa che Pasqualino Ruberto, recentemente espulso dal gruppo consiliare degli eletti Mpa per gravi scorrettezze e comportamenti censurabili, è stato nominato quale Commissario Provinciale del Movimento per le Autonomie. La notizia è giunta su indicazione del Comitato paritetico che, per la verità, dalla sua nomina ad oggi, si è distinto nella provincia di Catanzaro soltanto per varie incursioni, sempre cadute nel vuoto, finalizzate a demolire l’unica vera realtà Calabrese del Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo. Realtà politica, scaturita a seguito delle ultime elezioni amministrative provinciali in cui i consensi massicci dell’Mpa sono risultati determinati per la vittoria di Wanda Ferro, e che a seguito di ciò ha eletto tre consiglieri e indicato due Assessori nell’esecutivo provinciale. Siamo stati tempestivamente informati dei numerosi e maldestri tentativi di componenti il comitato paritetico che, invece di pensare di mettere in atto, se mai ne avessero avuto le capacità, comportamenti e strategie per rafforzare il partito, si sono invece impegnati esclusivamente nel compito, risultato vano, di indebolire il partito nella Provincia di Catanzaro. A conferma di quanto detto, basta ricordare che è stato proprio Pasqualino Ruberto a riferirci che, sin dai tempi in cui militava ancora nella Pdl, fu proprio un il “più autorevole” esponente del Comitato Regionale paritetico a contattarlo e a proporgli la carica di Commissario Provinciale di Catanzaro per l’Mpa. Questa idea non si è potuta concretizzata prima, in quanto non avallata dal Presidente Lombardo proprio in occasione della sua visita a Catanzaro e a Lamezia. Oggi - proseguono -, di fronte a tale “innaturale” forzatura, quale riteniamo essere la nomina a Commissario Provinciale di Pasqualino Ruberto, rimaniamo assolutamente sereni e composti, forti perché consapevoli della nostra “forza”, confidando che la politica faccia il proprio corso e renda giustizia nei fatti così come la storia ci ha insegnato. Siamo fiduciosi che l’anomalia che qualcuno ha voluto creare nella Provincia di Catanzaro, verrà nel più breve tempo rimossa in quanto è stato lo stesso leader Nazionale Raffaele Lombardo, da noi tempestivamente informato, a confortarci con la sua idea in merito e cioè, che la scelta poi adottata, sarebbe stata a suo parere un errore. Il Presidente Lombardo, a cui va sempre la nostra incondizionata stima per la grande intuizione politica che incarna, e per il rispetto che dimostra nei confronti delle realtà locali, presto si accorgerà che in Calabria l’Mpa stenta a decollare perché

rappresentato da personaggi privi di immagine, di “affidabilità politica”, senza idee e incapaci di trasferire sul territorio le sue grandi intuizioni e dediti, con cinismo, solo alla tutela dei propri “orticelli personali”, facendo perdere al partito ed alla Calabria un’opportunità eccezionale. Tra questi infatti, in particolare, c’è qualcuno che forse perché consapevole della propria “mediocrità politica”, pur ricoprendo attualmente cariche e ruoli istituzionali di prestigio, si muove solo in tale ottica. Metodi questi, ormai riscontrabili solo nei personaggi dei vecchi partiti e ormai privi di consenso nelle coscienze della pubblica opinione. Questa è stata l’unica logica spiegabile seguita nell’indicazione del Commissario Provinciale dell’Mpa di Catanzaro, indicato alla guida di un partito preesistente che lui non conosce e che oggi gli è totalmente ostile. Questi - concludono -, sono i veri disegni personalistici da scongiurare e da rimuovere con celerità se si vuole veramente pensare un partito nuovo e in grado di rappresentare le istanze future dei territori meridionali».

CATANZARO Proseguono i lavori della Giunta Comunale

Olliana direttore generale CATANZARO — Paolo Olliana è il nuovo direttore generale di Palazzo De Nobili. La nomina è stata riferita in giunta dal sindaco On. Le Rosario Olivo contestualmente all’atto deliberativo con il quale l’esecutivo ha autorizzato il primo cittadino a procedere all’incarico. La proposta è stata relazionata dall’assessore alle risorse umane e professionali, Francesco Granato, il quale, ha spiegato come «stante le complessità delle funzioni e dei relativi adempimenti propri del Direttore Generale, avuto riguardo anche al ruolo svolto da questa Amministrazione quale Capoluogo di regione, si rende necessario ed opportuno avvalersi di un Direttore Generale quale figura manageriale distinta da quella del Segretario Generale». Olliana prende, quindi, il posto del dott Antonio Pescatore, già segretario Generale con funzioni aggiuntive di Direttore Generale che è cessato dal servizio lo scorso mese di agosto. Il sindaco Olivo ha riferito che la scelta diretta e fiduciaria è stata basata «pre-

via valutazione del curriculum dal quale si desume che il dottor Olliana è in possesso di elevata professionalità corrispondente alle prestazioni richieste e proprie del Direttore Generale». Il nuovo Direttore, Paolo Olliana, è nato a Roma, dove risiede. Laureato in Scienze Politiche all’università “ La Sapianza” di Roma. Iscritto all’Albo dei giornalisti, è stato docente di organizzazione aziendale presso la Scuola Superiore della Pubblica amministrazione. Assunto con la qualifica di funzionario direttivo all’Inps, nel 1967, nel 1979 consegue la qualifica di Dirigente e nel 1992 quella di Direttore Generale dell’Istituto dirigendola sede regionale Calabria fino al 1993 e la direzione centrale fino al 2006. Tra il 1995 ed il 1996 è stato Direttore generale dell’Agenzia Ospedaliera “Pugliese - Ciaccio”. L’esecutivo ha, inoltre, deciso di mettere in mora la società “Lele Mora Entertainmet“ per non aver rispettato il contratto sottoscritto in occasione della seconda edizione della “Notte Piccante”.

Catanzaro Notte piccante «L’aspettavano tutti la notte piccante appena passata», scrive Fabio La Grotteria, imprenditore. «Sono titolare - spiega - di un esercizio commerciale posizionato in una della piazze più trafficate e con più utenza della città, Piazza Matteotti e come gli altri esercenti autorizzati avevo allestito un punto ristoro, con tutti i tipi di servizi potenziati per l’occasione, sia quelli di ristoro che quelli igienici, perché animato dalla voglia, certamente, di poter usufruire il meglio possibile dell’intera notte. Purtroppo tutto ciò deve essere sfuggito a qualcuno che ha consentito il parcheggio di un tir di circa 12 metri (in pratica quello che ha fornito l’immenso palco di Piazza Prefettura) di sostare, o meglio parcheggiare, proprio di fronte al mio locale. Un errore - conclude - ho pensato appena visto invece no il tir è rimasto lì, isolando, di fatto, il principale punto di accesso al mio esercizio con evidenti disagi per tutti. Ho dunque denunciato il fatto. Nessuno ha preso provvedimenti».

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

SPA

è la concessionaria di pubblicità esclusiva dei mezzi : AsteInfoappalti QuiEconomia il Domani della Calabria QuiSardegna Nord e di un qualificato sistema internet come www.aste.eugenius.it | www.calabriacity.com | www.ildomani.it Inoltre rappresenta, per la Calabria, importanti gruppi editoriali nazionali . Nel quadro di un programma di sviluppo della Divisione Pubblicità locale

ricerca

nr. 5 SALES ACCOUNT/ambosessi per le province di

Catanzaro | Vibo Valentia | Crotone | Cosenza | Reggio Calabria ai quali verrà affidato un importante elenco clienti da sviluppare, per prodotto di vendita, nella provincia di competenza. Ricerchiamo diplomati o neolaureati, brillanti e responsabili con spiccate capacità relazionali che dimostrino costanza e tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Offriamo:  la possibilità di entrare in un’azienda innovativa e che da sempre forma i migliori venditori del settore attraverso formazione e supporto costante sul campo;  un importante compenso provvigionale con erogazione di anticipi mensili commisurato alle effettive capacità.  incentivi al raggiungimento degli obiettivi;  mandato Agente Enasarco  sede di lavoro: Calabria Si richiede:  disponibilità all’iscrizione all’Albo Agenti e auto propria.  SEDE DI LAVORO: province di Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Reggio Calabria  DIVISIONE AZIENDALE: Vendite Pubblicità Locale  TIPOLOGIA CONTRATTO: Agente di Commercio Inviare dettagliato curriculum vitae a : Mediatag Spa - Selezione Fax : 0961.903421 | Email: info@mediatag.it Località Serramonda- Zona Ind.le , 88040 Marcellinara (Cz) Ai sensi degli articoli n°1 L.903/77 e n°4 L.125/91 questo annuncio è diretto a candidati dell’uno e dell’altro sesso. Informativa ai sensi del D. Lgs 196/2003. La gestione dei dati avviene nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003 ed in qualsiasi momento l´Interessato potrà esercitare i diritti di cui all´articolo 7.

ENTRA ANCHE TU NELLA SQUADRA McDONALD‚S! Cerchiamo giovani diplomati o laureati, vitali ed entusiasti - fortemente motivati a lavorare in team. Persone da inserire a tempo indeterminato, in un ambiente di lavoro Full-Time, dinamico ed appassionante, nella posizione di allievo manager, con prospettive di crescita professionale. La sede di lavoro è Catanzaro Lido, Montepaone Lido o Siderno, i curriculum corredati da foto-tessera andranno indirizzati o consegnati, specificando la zona d‚interesse, presso: McDonald‚s Centro Commerciale Le Vele Montepaone Lido fax 0967/578863 email mcdsoverato@tiscalinet.it .

Call Service Srl Agenzia partner ufficiale

Telecom Italia spa

RICERCA OPERATRICI/OPERATORI PER L’ATTIVITÀ DI CALL CENTER OUTBOUND Richiediamo:

Offriamo:

- massima serietà - disponibilità oraria dalle 12.30 in poi - alta capacità comunicativa - intraprendenza - massima serietà e puntualità nei pagamenti - provvigioni ai più elevati livelli di mercato - premi produzione ed incentivi costanti

GRADITE CANDIDATURE CON ESPERIENZA E AUTOMUNITE Inviare curriculum con recapiti a: selezioni@callservicesrl.it oppure al fax: 0961 787623

No perditempo.


Pag. 31

APPUNTAMENTI il Domani

Sabato 27 Settembre 2008

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

ARCHEOLOGIA Il Comune e il Gruppo Archeologico “Paolo Orsi” partecipano alle Giornate Europee del Patrimonio con una conferenza stampa

I palmenti nella roccia di Santa Caterina Saranno presentate le attuali ricerche sui luoghi risalenti all’alto medioevo SANTA CATERINA — Oggi anche il Co-

mune di Santa Caterina dello Ionio e il Gruppo Archeologico “Paolo Orsi” partecipano alle Giornate Europee del Patrimonio con una conferenza stampa dal titolo “I palmenti di Santa Caterina, scavati nella roccia, inseriti nel contesto calabrese e mediterraneo”. L'incontro si terrà nella sala consiliare del Municipio e tutti coloro che sono interessati sono invitati a partecipare; saranno presenti all'evento, inoltre, le scuole del comprensorio. Uno spunto di riflesione importante in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio “Le grandi strade della cultura: viaggio tra i tesori d'Italia”. Per due giorni l’Italia si trasformerà in un grande teatro aperto gratuitamente a tutti, dove centinaia di palcoscenici, sparsi in ogni re-

Programma: ore 9,15 - saluti del Sindaco di Santa Caterina, dott. Domenico Criniti ore 9,30 - saluti del Dott. F. Amodei, Pres. per l’Ist. per l’Arte e il Restauro “Palazzo Spinelli”, Firenze ore 9,45 - presentazione del Gruppo archeologico "Paolo Orsi" ore 10,00 - relazione del Prof. Orlando Sculli, studioso dei palmenti in Calabria e nel Mediterraneo ore 10,30 - visita a uno dei palmenti di Santa Caterina Il palmento scavato nella roccia a Santa Caterina

ore 11,00 - conclusioni del Prof. Ulderico Nisticò

gione, metteranno in scena, la bellezza, la storia e la cultura del nostro paese. Una festa che si traduce in molteplici modi: aperture di luoghi d’arte, presentazione di restauri e lavori in corso, percorsi naturalistici e storici, convegni di approfondimento, concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, itinerari gastronomici e soprattutto iniziative nell’ambito della didattica. In seguito alla recente scoperta di un palmento scavato nella roccia, da parte dei volontari del gruppo "Paolo Orsi", nel territorio di Santa Caterina, probabilmente risalente all'alto medioevo e nell'ottica della ricerca di tali manufatti, legati alla storia locale, avvalendosi degli studi e della collaborazione del professor Sculli, saranno presentate le attuali ricerche sui palmenti del luogo.

ROSSANO Per Pippo Callipo l’Ecole d’Eté è stata una esperienza entusiasmante

Ai giovani del Meeting Euromed «Siete il patrimonio più prezioso» ROSSANO — «Sono i giovani il

patrimonio più prezioso, sul quale investire ed ai quali dare esempi positivi e vincenti. Agli studenti del Meeting Euromed 2008 spero di aver trasmesso un messaggio: anche in una terra difficile come la Calabria si può fare impresa di qualità e successo». Parola di Pippo Callipo, per il quale l’Ecole d’Eté è stata una esperienza entusiasmante. Dalla California, giungono per lo staff di Otto Torri sullo Jonio anche le congratulazioni di David Diaz: «Ai partecipanti - dice - è stata fatta apprezzare la bellezza della cultura mediterranea, che è qualità competitiva del Sud Globale». «Incontrare a Cassano allo Ionio, il 13 agosto scorso, i tanti ragazzi provenienti da tutta Italia e dal Mondo è stato per me - dichiara Pippo Callipo una entusiasmante esperienza; come sempre del resto quando CROTONE — Partita a gran rit-

mo, malgrado il largo anticipo, la vendita dei biglietti per l' unica tappa calabrese del "Delirio Tour", il nuovo esilarante spettacolo di Beppe Grillo confermatoper il 10 dicembre alle ore 21.15 al Palamilone di Crotone. Messi in vendita i 2800 biglietti disponibili fino ad esaurimento, tutti di posto a sedere (platea: euro 30.00; tribuna: euro 25.00, compreso diritti di prevendita). «Beppe Grillo rimane un fenomeno che definirei comicorock, per i numeri fatti registrare dai suoi spettacoli - dice il promoter Ruggero Pegna - Delirio si preannuncia come uno dei suoi show più divertenti. Ce ne sarà per tutti! Il palasport di Crotone vivrà una serata davvero indimenticabile!». Lo spettacolo ha il Patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Crotone. Come al so-

«Anche in una terra difficile come la Calabria si può fare impresa di qualità e successo»

loro ne abbiano percepito il messaggio di fondo: cioè che anche in una terra difficile come la Calabria si può fare impresa di qualità e di successo. Ritengo poi che iniziative di queste tipo danno a noi Calabresi - conclude Callipo - la possibilità di promuovere il nostro territorio attraverso una presentazione semplice e autentica; facendogli conoscere la nostra storia, la gastronomia, la bellezza paesaggistica e anche le nostre attività imprenditoriali». «Rientrato in California, ho finalmente la possibilità di riflettere, seduto e con calma, sul lavoro monumentale messo in piedi con la 7° Edizione del Meeting Euromediterraneo in Calabria - afferma David Diaz Negotiation, Conflict Resolution & Peacebuilding Program California State University-Dominguez Hills -. Nel ringrazia-

Una foto delle autorità intervenute

re il Presidente Montesanto e tutto lo staff di “Otto Torri sullo Jonio”, per la professionalità e disponibilità dimostrate in più di una occasione, da persona che è stata a capo di una Ong internazionale posso e voglio complimentarmi sinceramente per l’ottima riuscita della Scuola Estiva di Cariati. Coordinare un gruppo di volontari, senza scopo di lucro, come lo staff del Meeting Euromed 2008, non è affatto impresa facile. Anzi. E lo so benissimo. La “macchina da guerra” di 8Tj è riuscita prima a riunire quasi 100 studenti, provenienti da 35 nazioni diffe-

renti e, poi, a portare a termine, sul territorio, e con evidente successo, un evento di notevole portata per la regione ospitante. Ma non voglio essere troppo formale e tengo a dire, col cuore, che uno degli aspetti che di più ho apprezzato è l’aver assaporato la bellezza della cultura mediterranea. Questa è la vera qualità, competitiva, del Sud globale; qualità assente nel Nord Globale. Qualità e caratteristiche che l’Ecole d’Eté in Management dell’Identità è riuscita a farci percepire nel profondo. Davvero bravi. Grazie a tutti e la Pace sia con Voi».

Partita bene la prevendita per la kermesse che si terrà il prossimo 10 dicembre al Palamilone

Non abbiamo alternative alla democrazia fai da te, all’autogoverno, al presidio del territorio, alla partecipazione a ogni decisione che riguarda la collettività. Fuori dal delirio, dentro la realtà». Questo l’elenco delle Prevendite autorizzate. Crotone: Boutique Top Teen 0962.21889; Botricello: Bar Royal, 0961.967173; Catanzaro: Bar Mignon, 0961.741000, Catanzaro Lido: Bar Cremino, 0961.34370; Cosenza: In Prima Fila, 0984.795699, Bar Tosti, 0984.24989; Cropani: Bar Mac Fly, 0961.1916277; Lamezia T.: Crash & Clap, 0968.27538, Uffici Pegna, 0968.441888; Reggio C.: Boutique Taxi, 0965.332383; Roccella: Remix, 0964.863421; Rossano: Ottica Pugliese, 0983.513516; Soverato: Quelli del toto, 0967.521189; Vibo V.: Discomania, 0963.42250.

ho l’opportunità di dialogare e confrontarmi con i giovani. Ritengo, infatti, che essi siano il nostro patrimonio più prezioso, sui quali investire di continuo ed ai quali dare esempi positivi e vincenti. Sono, quindi, contento di aver raccontato, ad una platea multiculturale come quella dei ragazzi del “Meeting Euromediterraneo” la mia storia imprenditoriale e spero di cuore - continua - che

A Crotone “Delirio”, lo spettacolo di Beppe Grillo lito il comico genovese si avvarrà di ben tre grandi schermi e di collegamenti internet in diretta. Non mancheranno sorprese e le incursioni nella realtà locale. Beppe Grillo spiega così il suo nuovo spettacolo in attesa del debutto di sabato al Palasport di Fabriano. «Il Paese è in pieno delirio. I nostri dipendenti in Parlamento sono dentro un manicomio. Tra di loro si capiscono, ma non sanno più cos’è la realtà. La confondono con i loro interessi privati o di partito. Il futuro sono le centrali nucleari, gli inceneritori, i parcheggi, i ponti sugli stretti, il tunnel in Val di Susa, il digitale terrestre e la

Beppe Grillo

magistratura al guinzaglio. Sono deliri alla veltrusconi. Le chiamano posizioni dialoganti. Dipendiamo dall’estero per l’energia e non sfruttiamo le rinnovabili. Dipendiamo dall’estero per i beni alimentari e asfaltiamo i campi di grano. Abbiamo uno dei più grandi debiti pubblici del mondo e regaliamo cinque miliardi di euro alla Libia. L’Egitto importa dall’Ucraina il pane e noi Chernobyl. La Russia minaccia ritorsioni nucleari per la Georgia e le basi atomiche americane con 90 testate nucleari le abbiamo noi, a Ghedi Torre e ad Aviano. I pazzi non sanno di esserlo e credono che i veri pazzi siano i sani di mente.


32 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA REGGIO CALABRIA Giunge alla quinta edizione il progetto ideato dall’A.ge.di. onlus mirato a scoprire l’importanza della condivisione

Il V Giocamare in riva allo Stretto Appuntamento domani all’Area dancing del lido comunale per un evento ricco di sorprese e divertimento REGGIO CALABRIA — Giunge alla

quinta edizione il Progetto Giocamare, un evento ideato dall’A. ge. di. onlus mirato a scoprire attraverso momenti comuni di gioia, allegria, libertà di espressione nell’arte, nella musica, nello sport, nel gioco, l’importanza della condivisione e dell’inclusione. “Il gioco” diventa quindi un’importante canale comunicativo di quei principi di uguaglianza, inclusione e aggregazione all’insegna dello slogan “Tutti possono essere attori e nessuno spettatore permanente” «Uno degli obiettivi che ci ha stimolato a organizzare momenti comuni per tutti i bambini e ra-

gazzi del territorio reggino - affermano gli organizzatori - è “imparare a conoscersi” per sconfiggere, all’insegna della gioia, la paura di affrontare situazioni nuove e sconosciute; paure che causano appunto l’emarginazione. L’esperienza degli anni precedenti ha dimostrato che accostandosi senza pregiudizi al mondo della disabilità ci si rende conto che la diversità è in ognuno di noi ed è quella che ci rende unici ed irripetibili». Domani dalle ore 9.30 alle ore 19.00, appuntamento dunque all’Area dancing del lido comunale di Reggio Calabria per un evento ricco di sorprese e divertimento. Durante la giornata le attività

sportive saranno assicurate dalla partecipazione della Associazione Ss Lu. ma. ka mini e basket e dalla Scuola Arcobaleno che si esibirà nel ballo; uno spazio d’arte sarà riservato alla Mostra dei lavori compiuti dai ragazzi, disabili e non, che hanno partecipato al Laboratorio Artistico-Pittorico “PasqualeCampolo” diretto dalla pittrice Tina Nicolò. L’area musicale sarà curata dal Dj Antonio Venanzi e dal Dj Niko Maltese con la collaborazione di Carmelo Maiolo; i Volontari dell’Associazione, inoltre, si occuperanno di organizzare momenti di gioco per tutti i bambini e li supporteranno nella pittura creativa.

CETRAROIl 27 e il 28 ottobre al festival diretto da Matilde Tortora il regista francese Hoel Caouissin e l’attrice Virginia Barrett

La rassegna “Il fiore di ogni dove” CETRARO — Uno dei festival cinematografici più prestigiosi d'Italia in un paesino della provincia di Cosenza. E’ la rassegna “Il fiore di ogni dove”, che si svolgerà a Cetraro il 27 e il 28 ottobre prossimi. Il festival, giunto alla quarta edizione, è diretto dalla scrittrice Matilde Tortora. La prestigiosa rivista cinematografica Quaderni di Cinemasud ha dedicato all’evento 14 pagine, accostandolo alle iniziative analoghe che si svol-

gono nelle grandi città del Bel Paese. La seconda edizione ha riscosso un grande successo grazie soprattutto alla promozione del disegno animato, un prodotto dedicato ai piccoli che oggi è diventata ormai una nuova forma di espressione artistica. Nel 2007 fu Robert Kalman, membro del comitato esecutivo dell'Unesco, a presidere la giuri internazionale del concorso. Quest'anno l'organizzazione ha preannunciato la

presenza del regista francese Hoel Caouissin e dell'attrice di cinema e teatro Virginia Barrett. La giuria internazionale sarà presieduta dal documentarista e regista cinematografico e televisivo Luigi Di Gianni. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Cetraro, dalla Provincia di Cosenza, dalla presidenza del Consiglio regionale, dal Ctc Unesco di Parigi e dall'Associazione italiana film d'animazione. (Ansa)

RUGA Supermotori di Santoro I. via Cutro, 600 - (KR) tel. 0962.964568

Punto Auto di Lico Giorgio via Longobardi - Vibo Marina (VV) tel. 0963.573820

A Bivona il concerto di Franco Simone il poeta con la chitarra torna in Calabria BIVONA — A grande richiesta torna in

Calabria il poeta con la chitarra: oggi è infatti atteso a Bivona in provincia di Vibo Valentia per un concerto in Piazza alle ore 21.30. Dopo i vari concerti estivi tenuti in questa splendida regione nei mesi scorsi, il cantante proporrà al pubblico presente una scaletta ricca di successi. Non mancheranno certo le canzoni più amate del cantautore salentino da "Tu... e così sia" (con cui vinse la Gondola d'Oro nel 1977), "sogno della galleria", "Cara droga", "La casa in via del campo", "L'infinito tra le dita", a "Notte di san lorenzo" e tanti altri splendidi brani del suo ricco repertorio, ma presenterà anche qualche inedito come "Se una notte" che grazie al web, è già diventato l'inno dei padri separati. Ricordiamo che, in più di 35 anni di vita artistica (soprattutto grazie a brani come Respiro, Tentazione, Paesaggio, Fiume grande... oltre a quelli già citati) Franco Simone ha collezionato 12 dischi tra platino e oro, 2 telegatti di Tv Sorrisi e Canzoni, 2 Gondole d'oro a Venezia, il Premio del Paroliere, il Premio alla carriera tributatogli a Santiago del Cile da 130 giornalisti di tutto il mondo, il Leone d'oro, una Laurea honoris causa in Economia e Tecnica della Comunicazione.

Inoltre, il mese scorso ha ricevuto il premio "Alba di Venere" per l'alto contenuto poetico nei testi delle sue canzoni, e poco prima al cantautore salentino è stato offerto il titolo di Ambasciatore delle Pro Loco del Salento reduce da una trionfale tourneè in Sud America da cui è tornato con un doppio disco di platino ottenuto per il successo di vendita del cd "Grandes exitos en castellano". A testimoniare il grande consenso raccolto all'estero da Franco Simone è anche giunta una notizia curiosa da Los Angeles: da qualche giorno per le strade della California circola una Bmw targata "Paisaje- Franco Simone". L'originale targa, visto che la legge statunitense lo permette, è stata voluta come omaggio al cantautore italiano (ed in particolare a "Paesaggio", "Paisaje" in spagnolo, uno dei suoi maggiori successi internazionali) dalla signora Nancy M. Silvia, fedelissima di Franco, che ha dichiarato: «Mi piace pensare che, grazie alla mia automobile, un granello dell'enorme talento di Franco Simone venga in giro con me per le strade di Hollywood e dintorni». Oltre a questo concerto che inaugura la nuova stagione autunnale, l'artista si appresta anche ad entrare in sala di registrazione per preparare un nuovo album di inediti.

Catanzaro - tel. 0961.759659 / 367062 r.a. - e-mail: ruga.hyundai@tin.it in collaborazione con

Autochiara by Lamezia Gomme via del Progresso - Lamezia T. (CZ) tel. 0968.456686

Autocentro di Cariati Antonio piazza Municipio - Cirò Marina (KR) tel. 0962.35910

Grandinetti Aldo Automobili via Maigret - Soveria Mannelli (CZ) tel. 0968.662348


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 33

APPUNTAMENTI CALABRIA CATANZARO L’opera lirica prodotta dalla Fondazione Politeama è stata affidata alla regia di Mimmo Calopresti e aprirà la stagione artistica il 23 ottobre

Il Barbiere di Siviglia al Politeama Per interpretare il Conte di Almaviva è stato scelto il tenore macedone Blagoj Nacoski CATANZARO — Entra nel vivo l’allestimento del Barbiere di Siviglia, l’opera lirica interamente prodotta dalla Fondazione Politeama e affidata alla regia di Mimmo Calopresti, fresco reduce del successo al festival del cinema di Venezia. Il Barbiere, come è noto, aprirà ufficialmente la stagione artistica il 23 ottobre (replica il 25 ottobre). Tra qualche giorno, il Politeama si trasformerà in un grande laboratorio dove prenderà vita un allestimento lirico che si annuncia carico di sorprese e che certamente farà molto discutere per la sua originalità e per l’evidente aggancio alla cultura cinematografica. Al Barbiere “targato Politeama” sta lavorando un team artistico e tecnico di prim’ordine, formato dal regista Mimmo Calopresti, dal direttore dell’orchestra Marcello Rota, dallo scenografo Alessandro Marrazzo, dall’estroso grafico Sergio Gazzo e dal light designer Salvatore Manganaro. Tutto sotto la supervisione del direttore generale della Fondazione, Marcello Furriolo (che proprio l’altro ieri ha presieduto a Roma una riunione tecnico-organizzativa) e del Sovrintendente Mario Foglietti. E, intanto, giungono le prime conferme sul cast artistico che si preannuncia veramente di pri-

missimo livello. Per uno dei ruoli-chiave dell’opera buffa di Rossini, quello del Conte di Almaviva, la scelta è caduta su un’autentica star emergente, il tenore macedone Blagoj Nacoski che, nemmeno trentenne, si è ormai affermato a livello internazionale. Blagoj Nacoski è nato nel 1979 in una famiglia di musicisti, dove comincia gli studi musicali. Successivamente si trasferisce a Roma dove studia con Mirella Parutto e Antonio Boyer. Nel 2003 si diploma al Conservatorio di musica “Licinio Refice” di Frosinone con il massimo dei voti. Ha cantato Il “Te deum” di M. A. Charpentier con l'Orchestra e coro “Josquin des Prèz” a Frosinone. Nel 2000 ha preso parte della prima esecuzione mondiale dell’oratorio “Trittico Dantesco” di Bernardino Rizzi nelle Basiliche di Aquileia e Padova, cantando cinque ruoli da protagonista con l’Orchestra del Teatro Giglio di Lucca e il Coro “Guido Monaco” di Prato. Nel 2001 ha preso parte delle celebrazioni verdiane organizzate dall’Ambasciata d’Italia in Macedonia, esibendosi con due recital: al “Interfest” di Bitola e al Salon 19’19 di Skopje. Nel 2002 ha eseguito varie volte lo Stabat Mater” di Rossini nelle Basiliche del Lazio. Nel febbraio 2003, ha fatto il

Blagoj Nacoski

Il teatro catanzarese si trasformerà in un grande laboratorio dove prenderà vita un allestimento lirico che si annuncia carico di sorprese

suo debutto con il ruolo di Arturo in “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti al Teatro dell’Opera di Roma, sotto la direzione del Maestro Daniel Oren e con la regia di Graham Vick. Da quel momento la sua carriera è cresciuta rapidamente. Successivamente, ha cantato il ruolo di Don Ottavio nel "Don Giovanni (opera) " Don Giovanni” di Mozart a Miskolc (Ungheria) a fianco di Renato Bruson nel ruolo del protagonista. Ha cantato il ruolo di Alfredo ne “La Traviata” al Teatro Bunka Kaikan di Tokyo. Nell’ottobre 2004 ha debuttato nel ruolo di Ferrando nel “Così fan tutte” di Mozart allo Stadttheater di Klagenfurt. Nel febbraio 2005 è Don Ottavio al Teatro Lirico di Cagliari. Successivamente ha debuttato nel ruolo di Ernesto (Don Pasquale) al Festival di Miskolc, e nel ruolo del Conte d’Almaviva (Il barbiere di Siviglia) al Teatro Carlo Felice di Genova. Nella stagione 2005/2006 ha interpretato i ruoli di Don Ottavio e Ferrando al Teatro Carlo Felice di Genova, Ferrando alla Opernhaus di Zurigo, Scipione (Il sogno di Scipione) allo Stadttheater Klagenfurt e Ferrando allo Staatstheater di Stoccarda. Quest’anno ha debuttato al Festival di Salisburgo ne “Il sogno

di Scipione” nel ruolo del titolo. L’esecuzione di quest’opera uscirà in Dvd per la Deutsche Grammophon. Recentemente ha debuttato il ruolo di Belmonte ne “Il ratto dal Serraglio” di Mozart al Théatre Royal de la Monnaie di Bruxelles. Blagoj Nacoski ha collaborato con direttori quali Daniel Oren, Paul Daniel, Julia Jones, Gerard Korsten, Nicola Luisotti, Robin Ticciati e registi come Graham Vick, Marco Gandini, Christof Loy, Giorgio Gallione, Michael Sturminger, Klaus Zehelein, Denis Krief, Davide Livermore, Marina Bianchi. Oltre alla produzione opestica il giovane tenore si dedica anche alla esecuzione della musica da camera italiana e tedesca. Nel febbraio del 2005 ha eseguito i Liebeslieder Walzer e i Neueliebeslieder Walzer di Brahms presso il Quirinale. Il concerto è stato trasmesso in diretta radiofonica da Radio Rai e Euroradio. Quest’anno nell’ambito della Stagione Concertistica dell’Orchestra da Camera di Mantova ha eseguito gli Spanische Liebeslieder di Schumann. Blagoj Nacoski ha effettuato diverse incisioni sia per la Radio che per la Televisione Nazionale Macedone (Mrtv). r. s.


34 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Realizzazione della seconda edizione del calendario promossa dalla Cp Produzioni ad Amantea

“Corvo in festa” a Catanzaro IL CARTELLONE

“Italiani... che commedia”, rassegna cinematografica a Castrovillari

AMANTEA (Cs) - “Cp Produzioni”, 2° calendario Verrà realizzato, tra oggi ed il 29 settembre 2008, la II edizione del calendario promossa dall’associazione culturale “CP Produzioni”. Il calendario verrà creato tramite l’apporto di tre giovani stiliste operanti sul territorio nazionale, appositamente selezionate da una giuria tecnica presieduta da Anton Giulio Grande e da Sante Orrico, ideatore del progetto “Moda Movie”; tale selezione è avvenuta nel corso della quarta edizione de “La Grotta dei Desideri”, l’evento di arte, moda e cultura tenutosi presso il suggestivo Parco della Grotta ad Amantea (Cs) lo scorso 26 agosto. Il calendario vivrà dell’abbinamento tra l’arte sartoriale ed il fascino dei luoghi, intersecandosi con la tematica della musica, in considerazione del fatto che questo è stato l’argomento scelto dagli ideatori dell’intero progetto. Le stiliste selezionate sono Ermanna Serpe di Rende (Cs), ma trapiantata oramai a Milano, Manuela Esculapio di Torino ed Elisa De Bonis anch’essa di Rende (Cs), mentre le modelle, rigorosamente calabresi, sono Sonia Polimeni (conduttrice televisiva, modella e finalista a Miss Italia nel 2007), Rossella Gambi (conduttrice televisiva, modella e semifinalista nell’edizione 2008 di Veline), Nicoletta Gattuso (conduttrice televisiva, modella e finalista a Miss Italia 2007) e Fiorella Stoia (modella e finalista regionale a Miss Italia 2008). Oltre ai dodici scatti verrà prodotto anche un video redazionale dedicato al backstage del progetto, il quale, verrà poi presentato nel corso di una conferenza prevista per i primi giorni di novembre a Cosenza. La base organizzativa per la realizzazione del Calendario verrà posizionata all’interno dell’”Hotel Village La Principessa” di Campora San Giovanni (Cs), ed i set fotografici verranno allocati nei siti più suggestivi del comune di Amantea e del Basso Tirreno Cosentino. AMARONI (Cz) - Miss acconciatura estate 2008 Il 28 settembre, presso l'anfiteatro comunale alle ore 21.00, sfilata di acconciature con l'elezione di miss acconciatura estate 2008 Amaroni.L’iscrizione è gratuita e le prime tre classificate vinceranno ricchissimi premi. BADOLATO M. (Cz) - Festa dei Santi Angeli custodi Oggi/28 settembre, festa dei Santi Angeli custodi protettori della parrocchia di Badolato Marina. Programma religioso: oggi: ore 17.30, triduo solenne; fino a oggi, esposizione del Santissimo Sacramento e recita della preghiera dei Vespri con riflessione; 28, celebrazione della Santa Messa con riflessione; domenica 28 settembre, ore 8.00, S. Messa; ore 10.30, S. Messa; ore 17.00, S. Messa cantata con panegirico di Don Eugenio Aiello; subito dopo processione con fiaccolata. Programma civile: oggi, ore 18.30, giochi popolari; ore 21.00, tributo live "in concerto" omaggio a Rino Gaetano; domenica 28 settembre, ore 20.00, giochi popolari; ore 21.00, orchestra "T. Campanella" dell'istituto comprensivo Badolato. Durante l'esibizione verrà effettuata l'estrazione dei biglietti vincenti; ore 22.30, spettacolo pirotecnico a cura della ditta Argirò. Durante le serate funzioneranno stand gastronomici. BAGNARA C. (Rc) - “Premio Mia Martini”, finale Scelti i 34 giovani per la fase conclusiva del Premio Mia Martini Nuove Proposte per l’Europa 2008. Tra questi Enzo Gragnaniello, Mimmo Cavallo,Gianni Belleno, componente dello storico gruppo dei New Trolls; Francesco Boccia e Piero Romitelli (dei PQuadro), Stefania e Carmelo Labate, Domenico Severino ecc. La scelta è toccata alla commissione artistica presieduta dal musicista Mario Rosini affiancato da Iskra Menarini (vocalist di Lucio Dalla) e Andrea Direnzo (giornalista, critico ed esperto musicale). I giovani prescelti arrivano da 12 regioni: Calabria 5, Campania 5, Umbria 5, Lazio 4, Puglia 3, Piemonte 3, Marche 3, Sicilia 2, Lombardia 1, Toscana 1, Valle D’Aosta 1, Veneto 1. Le trentaquattro nuove proposte si contenderanno la vittoria finale a Bagnara C. dal 9 all’11 ottobre. BORGIA (Cz) - Atmosfera discoteca, overture Oggi “Torniamo a casa”, overture Atmosfera discoteca.

BRATTIRO’ (Vv) - Raduno fan club Nomadi Oggi, dalle ore 20.30 in poi, festa raduno "Fans club-Solo Nomadi" presso la piazza centrale. CARLOPOLI (Cz) - “Speriment-Ari”, campo scuola Fino a oggi si terrà a Carlopoli il campo scuola: progetto “Speriment-Ari” metodo integrato psicologia e arteterapia per la salutogenesi, dell’associazione artistico culturale “La città del Sole” di Locri finanziato dalla Regione Calabria con i fondi del Por Calabria 2000/2006, Por Fse Calabria 2007/2013 Campi scuola Calabria. L’iniziativa è stata realizzata tramite la firma di un protocollo d’intesa tra l’associzazione “La città del Sole”, il Comune di Carlopoli e l’Istituto

comprensivo “G. da Fiore” di Carlopoli. CASTROVILLARI (Cs) - “Italiani... che commedia” Cinema in città nel segno della Commedia all’italiana. La rassegna cinematografica “Italiani… che commedia!” , con ingresso gratuito, è a cura della Mediateca e della Biblioteca “Umberto Caldora” e andrà avantisino al 6 di ottobre con sei films, grazie al patrocinio dell’Amministrazione comunale - assessorato alla Cultura. Nel Cortile di Palazzo Cappelli, il 29 settembre sarà proposto “Divorzio all’italiana” di Pietro Germi e lunedì 6 ottobre “C’eravamo tanto amati” di Ettore Scola chiuderà la rassegna che si prefigge di rivisitare la cosiddetta “commedia all’italiana”, genere cinematografico sorto negli anni ’50 del Novecento e sviluppatosi nei successivi anni '60 e '70, mietendo tanto successo ed interesse che si incontra ancora oggi. CATANZARO - Ministero della difesa, concorso Il Ministero della difesa, con Gu 4° serie speciale n° 70 del 9 settembre, ha indetto un concorso pubblico, per titoli, mirato all'arruolamento di numero 12.000 (dodicimila) volontari in Ferma Prefissata di 1 anno nell’Esercito Italiano. Possono partecipare al concorso i giovani sia di sesso femminile sia di sesso maschile di età compresa tra i 18 e i 25 anni, ed in possesso del diploma d’istruzione secondaria di primo grado. Inoltre i candidati devono avere un’altezza di 1,61 m per le donne e 1,65 m per gli uomini. La domanda di arruolamento (su apposito modulo) potrà essere presentata ad un qualunque distretto militare ovvero il più vicino alla propria città. Per ulteriori informazioni, rivolgersi al distretto militare di Catanzaro (via Luigi Pascali n° 40 tel 0961/744661743691) o ai nuclei informazioni per il pubblico (Nip) di Reggio Calabria (via Filippini n° 50 tel. 0965/362607- 362322) e di Cosenza (via Bendicendi tel. 0984/25092), oppure consultare il sito internet www.esercito.difesa.it. CATANZARO - Concorso pubblico Il Ministero della difesa, con Gu 4° serie speciale n° 70 del 9 settembre, ha indetto un concorso pubblico, per titoli, mirato all'arruolamento di numero 3.570 (tremilacinquecentosettanta) Volontari in Ferma Prefissata di 4 anni nell’Esercito Italiano. Possono partecipare al concorso i vfp1 incorporati con il 1° e 2° blocco 2008 nonché i vfp1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fine ferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fine ferma, incorporati con il 1° e 2° blocco 2007, nonché con il 1°,2° e 3° blocco 2006, e con il 1°, 2° e 3° blocco 2005, entro il termine perentorio di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando di concorso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, 4ª serie speciale. La domanda di arruolamento (su apposito modulo) potrà essere presentata ad un qualunque distretto militare ovvero il più vicino alla propria città. Per ulteriori informazioni, rivolgersi al distretto militare di Catanzaro (via Luigi Pascali n° 40 tel. 0961/744661- 743691) o ai nuclei informazioni per il pubblico (Nip) di Reggio Calabria (via Filippini n° 50 tel. 0965/362607- 362322) e di Cosenza (via Bendicendi tel. 0984/25092), oppure consultare il sito internt www.esercito.difesa.it.

CATANZARO - Esposizione di Mimmo Rotella Fino a domenica 28 settembre, presso il museo Marca, esposizione delle opere di Mimmo Rotella su lamiera. L'esposizione è curata da Alberto Fiz ed è organizzata in collaborazione con la fondazione Mimmo Rotella.

Immunologia sperimentale e sviluppo di terapie innovative”, della durata ciascuno di 4 anni, “Ingegneria Biomedica e Informatica”, “Scienze farmaceutiche”, “Economia e management in sanità”, “Teoria del Diritto e Ordine giuridico europeo”, della durata ciascuno di 3 anni. Sono 39 in totale i posti disponibili per l’ammissione. I posti messi a concorso sono 5 per “Biotecnologie mediche”, 10 per “Oncologia molecolare, Immunologia sperimentale e sviluppo di terapie innovative”, 8 per “Ingegneria Biomedica e Informatica, 5 per “Scienze farmaceutiche”, 6 per “Economia e management in sanità” e 5 per “Teoria del Diritto e Ordine giuridico europeo”. Le domande di ammissione dovranno essere consegnate o inviate, entro il 29 settembre, all'Ufficio Protocollo dell'Ateneo con sede in Viale Europa, presso l’Edificio Direzionale del Campus universitario di Germaneto. L’Ufficio Protocollo è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12; il lunedì e il martedì anche dalle 15 alle 16. Sono previste anche borse di studio, da assegnare previa valutazione comparativa del merito e, in caso di parità di merito, anche della situazione economica. Il Corso di Dottorato di Ricerca in “Oncologia molecolare, Immunologia sperimentale e sviluppo di terapie innovative” avrà carattere internazionale, essendo svolto in collaborazione con l'Università "Albert Ludwigs" di Freiburg, in Germania, "Roswell Park Cancer Institute" di Buffalo, negli Stati Uniti, e "Karolinska Institutet" di Stoccolma. La domanda di ammissione al corso di Dottorato di Ricerca in “Oncologia molecolare, Immunologia sperimentale e sviluppo di terapie innovative” può essere presentata anche mediante compilazione dell’apposita scheda on-line, reperibile nella sezione “Dottorati di ricerca” del sito internet dell’Ateneo. L'esame di ammissione a tale corso pertanto consisterà nella valutazione del curriculum e dei titoli presentati dai candidati e potrà essere integrato da un colloquio. È indispensabile quindi un'ottima conoscenza della lingua inglese. L'esame di ammissione per gli altri Corsi di Dottorato, invece, consisterà in una prova scritta e in una prova orale. Le prove, volte ad accertare l’attitudine del candidato alla ricerca scientifica, verteranno su tematiche identificate dal Coordinatore del corso di dottorato, elaborate in base alle linee di ricerca che il Collegio dei docenti intende potenziare nel corso del ciclo dottorale. Il corso di Dottorato di Ricerca, una volta compiuto l'intero percorso degli studi e discussa una tesi, permette di ottenere il titolo di dottore di Ricerca, che è il titolo accademico in grado di fornire le competenze necessarie per esercitare, presso università, enti pubblici o soggetti privati, attività di qualificata ricerca scientifica. Per ulteriori informazioni e per scaricare la modulistica occorrente è possibile consultare il sito internet dell’Ateneo, all’indirizzo www.unicz.it, nella sezione “Dottorati di ricerca” della home page. CATANZARO - “Nella speranza siamo stati salvati” Terzo convegno ecclesiale del Movimento apostolico “Nella speranza siamo stati salvati”, al Teatro Politeama di Catanzaro, oggi, alle ore 17.00. Programma: oggi, “I movimenti ecclesiali e il servizio della speranza”. Moderatore, sac. Gesualdo De Luca; saluti, Cettina Marraffa; introduzione, mons. Costantino Di Bruno; relazione, S. e. mons. Mauro Piacenza; conclusioni, S. . mons. Antonio Ciliberti. CATANZARO - “Corvo in festa 2008” L'Amministrazione provinciale di Catanzaro, il vice presidente del Consiglio Emilio Verrengia, la Pro loco Catanzaro, la parrocchia Santa famiglia località Corvo, il max B club Via Brigata Catanzaro, presentano Corvo in festa 2008. Programma: oggi, ore 17.00, apertura stands prodotti artigianali ed alimentari con esibizione gruppo folkloristico “I Strinari”; ore 18.00, coloriamo al Parco – gara di disegno per i più piccini presso il Parco giochi; ore 21.30, commedia in vernacolo a cura dell’associazione “Vecchi giovani” dal titolo “Non ti Pago”; domenica 28 settembre, ore 9.15, Ss. Messa animata dai ragazzi del quartiere; ore 10.00, giochi vari animati dal gruppo scout; ore 10.30, torneo di calcio a cinque per i ragazzi presso il “Pala Gallo”; ore 12.00, Ss Messa; ore 16.30, giochi popolari presso il Piazzale del “Pala Gallo”; ore 17.30, spaghettata presso il piazzale del “Pala Gallo”; ore 18.00, gare delle torte presso il piazzale del “Palagallo”; ore 18.30, Ss Messa; ore 21.30, spettacolo musicale a cura di Amici di Maria De Filippi si esibiranno nel piazzale del “Pala Gallo”: Gennaro Siciliano, Marta Rossi, Maria Luigia La Rocca; ore 23.30, fuochi pirotecnici. Le iscrizioni per le varie gare si effettueranno presso il Max B club di di Romeo Giuseppe – Via Brigata Catanzaro.

CATANZARO - Abbonamenti Politeama Il calendario della campagna abbonamenti del Teatro Politeama di Catanzaro per la stagione 2008-2009 è stato definito nel dettaglio. Programma: fino al 20 ottobre campagna nuovi abbonamenti “generali”; fino al 28 novembre campagna nuovi abbonamenti “prosa”; dal 20 ottobre al 7 novembre campagna abbonamenti “jazz”; dal 20 ottobre al 7 gennaio 2008 campagna abbonamenti “danza/balletto”; dal 20 ottobre al 7 novembre 2008, campagna abbonamenti Ateneo (riservato agli iscritti delle Università, dell’Accademia Belle Arti e del Conservatorio musicale); dal 20 ottobre al 20 novembre 2008 campagna abbonamenti stagione Teatro Masciari. Il botteghino del Politeama è aperto dalle 10.00 alle 13.00 e alle 16.30 alle 19.00. Sono già disponibili le brochure dei programmi del Politeama e del “Politeama al Masciari”. CATANZARO - “Mi ritorni in mente” CATANZARO - Corsi di dottorato di ricerca Fino al 29 settembre prossimo è ancora possibile presentare domanda di ammissione ad uno dei corsi di dottorato di ricerca istituiti dall’Università Magna Graecia di Catanzaro per l’anno accademico 2008/2009. Si tratta dei corsi di dottorato in “Biotecnologie mediche”, “Oncologia molecolare,

Tonino Trapasso presenta: “Mi ritorni in mente”, spettacolo dedicato alle canzoni ed ai video di Lucio Battisti,oggi presso il Piazzale della Stazione, all’interno della rassegna “Samà in festa”. Inizio spettacolo ore 21.30. La band è formata da: Tonino Trapasso voce, Lucio Ranieri pianaforte e tastiere, Piero Dardano basso, Nicola Durante batteria, Luciano Calabrese chitarre, Rosalba Monterossi-Francesca Piccirillo e Serena Cristofaro vocalist. Info: 340/6729524.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 35

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“L’infezione da Hbv: nuova era?”, seminario scientifico oggi all’Università Magna Graecia

“Settembre al parco” a Catanzaro IL CARTELLONE

“Bambinello Gesù in festa”, domani nella Città dei Tre Colli

CATANZARO - “Bambinello Gesù in festa” Nell' ambito delle feste rionali, il prossimo fine settimana sarà la volta del quartiere Bambinello Gesù situato nella parte nord della città. Promosso ed organizzato dall' omonima associazione del presidente Massimo Conforti il week end di festa prevede, tra le altre cose la presenza di Enzo Colacino che si esibirà sabato sera e di Marco Ferrandini che, nella serata di domenica darà un concerto dopo la celebrazione della Santa messa. Mentre per entrambe le giornate sarà possibile prendere visione delle opere pittoresche dell' associazione La Mimosa. Programma festeggiamenti nel quartiere Bambinello Gesù di Catanzaro: oggi, ore 19.00, sagra delle penne all’arrabbiata; ore 20.30, esibizione centro danza Asd “Un Paso Adelante” di Giorgia Orlando; ore 22.00, Enzo Colacino “Parradu parrandu”; domenica 28 settembre, ore 18.30, momento di preghiera presso chiesetta Bambinello Gesù; ore 19.00, uscita del Bambinello Gesù con processione; ore 19.30, celebrazione Santa Messa sul palco; ore 19.30, salsiccia e morsello; ore 21.00, Marco Ferradini in concerto (patrocinato dalla Regione Calabria - assessorato al Turismo). Durante la manifestazione sarà presente una esposizione d’arte a cura dell'associazione “La Mimosa” di Catanzaro. CATANZARO - Nick Celentano e Gdl in concerto Nick Celentano & Gdl in concertooggi, in piazza Stadio "Catanzaro". Tastiere: Antonio Gallelli; basso: Pino Gulino; chitarra: Fabio Sessa; batteria: Gianfranco Caroleo; voce e cori: Annalaura Badolato; corpo di ballo: Alessandra Badolato e Federica Borromeo. Per info: www.calabriasulweb.it 333/2044575. CATANZARO - “Settembre al parco” L'Amministrazione provinciale di Catanzaro, nell'ambito della terza edizione di “Settembre al parco”, presenta: oggi alle ore 20.30, Percy Sledge e domenica 28, alle ore 20.30, Brian Auger in concerto. CATANZARO - Incontro con il giornalista Iacona Incontro d’eccezione quello che si svolgerà a Catanzaro oggi ore 10.30 presso l’auditorium “Casalinuovo”. Riccardo Iacona, giornalista Rai di grande e riconosciuto talento, sarà in Calabria e a Catanzaro. Il titolo della giornata “Il valore del giornalismo d’inchiesta” vuole concentrare l’attenzione sugli aspetti tecnici e umani di questa particolare e socialmente rilevante forma di giornalismo, cui Riccardo Iacona ha offerto la propria personale e brillante impronta. Il suo ultimo lavoro, in onda su Rai Tre nelle prime serate del 19 e del 26 settembre, regala una prospettiva originalissima, ancora una volta, all’inchiesta sui teatri internazionali di guerra. Ulixes, l’associazione universitaria calabrese, regala alla regione questa importante giornata di riflessione e dibattito, ove temi internazionali e locali si intrecceranno nel segno di un filo conduttore preciso: le opportunità e responsabilità di un giornalismo alto. Riccardo Iacona riceverà ufficialmente anche il Premio Itaca al giornalismo 2007 che a gennaio scorso, causa impegni, non aveva potuto ritirare. Saranno presenti: il sindaco di Catanzaro, on. Rosario Olivo; il Presidente dell’ordine dei giornalisti calabresi, Giuseppe Soluri; il segretario del Nidil Cgil Calabria, Antonio Cimino; il dirigente scolastico Armando Vitale. L’appuntamento è alle ore 10.30 all’auditorium “Casalinuovo” giorno 27 settembre. CATANZARO - Atmosfera disco tour 2008 Atmosfera disco tour 2008 con Kan dj, Piero Costa, Valentina, Fabiola, Matteo saranno: oggi, sabato, tornano a casa overture Atmosfera discoteca.

CATANZARO - Non ti pago, la commedia La Compagnia teatrale "Vecchi Giovani" di Catanzaro presenta lo spettacolo dal titolo “Non ti pago!”. Si tratta di una commedia di Eduardo De Filippo. Una commedia in tre atti modernizzata nel testo con la regia di Maurizio Chiefalo. Programma: oggi loc. Corvo Catanzaro. Inizio spettacolo ore 21.30. CATANZARO - Giornata del diabete nel bambino Oggi, si svolgerà in tutta Italia la I giornata nazionale del diabete nel bambino, la prima sotto l'egida della società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica. Programma: relatori e moderatori: M. Bruzzese, responsabile ambulatorio di diabetologia pediatrica Uo di Pediatria ospedale di Locri; E. Citriniti, responsabile ambulatorio di diabetologia pediatrica Uo pediatria azienda ospedaliera "Pugliese-Ciaccio" Catanzaro; S. Grotteria, pediatra di famiglia, segretario regionale Fimp; N. Lazzaro, responsabile ambulatorio di

diabetologia pediatrica Uo pediatria ospedale "S. Giovanni di Dio", Crotone; F. Mammì, presidente regionale società italiana di pediatria coordinatore diopartimento materno-infantile-Locri; R. Panetta, vicepresidente società italiana di allergologia ed immunologia pediatrica direttore Uo di pediatria ospedale "S. Giovanni di Dio" Crotone; C. Scarpello, genitore; L. Stilo, dirigente medico pediatra di comunità Locri; partecipano i responsabili dei centri di diabetologia della rete diabetologica pediatrica calabrese, V. Spaziante, assessore alla sanità della regione Calabria. Ore 9.00, saluto delle autorità; ore 9.30, introduzione: N. Lazzaro; sessione scientifica "Il diabete mellito nel bambino" moderatore: E. Paravati; ore 9.45, "predizione, prevenzione, diagnosi precoce" a cura di F. Citriniti; ore 10.15, "Nuove prospettive terapeutiche" a cura di N. Lazzaro; ore 10.45, "Ruolo del pediatra di famiglia", a cura di S. Grotteria; ore 11.00, "Ruolo della famiglia" a cura di C. Scarpello; ore 11.15, "Ruolo della scuola" a cura di L. Stilo; ore 11.30, "Ruolo delle associazioni", a cura di R. Panetta; ore 11.45, "I dati epidemiologici calabresi" a cura di M. Bruzzese; ore 12.00, "Presentazione della rete assistenziale diabetologica pediatrica calabrese", coordinatore: F. Mammì; ore 12.30, conclusioni, assessore regionale alla Sanità V. Spaziante. CATANZARO - Seminario di formazione politica L’Area culturale “La ragione e il tempo", associazione di aderenti e simpatizzanti del partito Democratico Catanzaro, organizza un seminario di formazione culturale e politica che si protrarrà fino a maggio 2009. Coordinatore: Carlo Scalfaro. Primo ciclo: Stato e diritto. Dal “Principe” di Machiavelli allo “Stato assoluto” di Hegel. Docente: Alberto Scerbo, prof. di filosofia del diritto dell’Università “Magna Graecia”, oggi, alle ore 17.00, presso la sala dei concerti, Comune di Catanzaro. Il liberalismo. Docente: Maria Luisa Sarpi, prof.ssa di storia e filosofia, sabato 11 ottobre. Il socialismo tra utopia e scienza. Docente: Armando Vitale, preside del liceo classico “P.Galluppi”, sabato 25 ottobre 2008. La dottrina sociale cristiana. Docente: Rosario Chiriano, avvocato, già presidente del consiglio regionale della Calabria, sabato 8 novembre 2008. La moderna sociologia politica. Docente: in attesa di conferma, sabato 22 novembre 2008. Secondo ciclo: Stato e mercato. Scuola, stato e società alle origini dell’Unità d’Italia. Docente: Antonio Gioia, professore di storia, sabato 6 dicembre. Giovanni Giolitti e lo Stato moderno. Docente: Carlo Scalfaro, coordinatore del seminario, già segretario regionale Cgil, sabato 20 dicembre 2008. L’idea di Stato in Antonio Gramsci. Docente: Armando Vitale, preside del liceo classico “P. Galluppi”, sabato 10 gennaio 2009. Luigi Sturzo e la concezione dello Stato nel pensiero cattolico. Docente: Rosario Chiriano, avvocato, già presidente del consiglio regionale della Calabria, sabato 24 gennaio 2009. I Costituenti. La genesi della Costituzione della Repubblica Italiana. Docente: Luigi Ciambrone, avvocato e esperto di diritto costituzionale, sabato 7 febbraio 2009. Dal Mec alla Ue. L’Europa nel mercato globale. Docente: Vincenzo Falcone, sottosegretario della presidenza della giunta regionale, già segretario generale del comitato delle Regioni della Unione Europea, sabato 21 febbraio 2009. Terzo ciclo: Il governo del territorio. L’intervento straordinario nel Mezzogiorno. Docente: Carlo Scalfaro, coordinatore del seminario, già segretario regionale Cgil, sabato 7 marzo 2009. Il regionalismo in Calabria, tra speranze e realtà. Docente: Tommaso Rossi, già consigliere regionale e parlamentare europeo, sabato 21 marzo 2009. Paese e paesaggio in Calabria. Docente: Vito Teti, professore ordinario di etnologia all'Università della Calabria, sabato 4 aprile 2009. I Patti Territoriali. Il pensiero e le problematiche dello sviluppo autogestito. Docente: Paolo Abramo, presidente Unioncamere della Calabria, sabato 18 aprile 2009. Autonomia e federalismo fiscale. Docente: Agazio Loiero, presidente della giunta regionale della Calabria, sabato 9 maggio 2009.Il governo della comunità locale tra realtà e progetto. L’esperienza di Catanzaro. Docente: Rosario Olivo, sindaco di Catanzaro, sabato 23 maggio 2009.A conclusione dei cicli, lezione di “Teoria della Comunicazione”. CATANZARO - Presentazione Festival d’Autunno Oggi alle ore 12, nella cornice del S.Giovanni, presentazione della sesta edizione del Festival d'autunno. CATANZARO - “L’infezione da Hbv: una nuova era?” “L’infezione da Hbv: una nuova era?”: è il tema di un convegno scientifico a carattere nazionale, promosso dalla sezione calabrese della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit), presieduta dal professor Vincenzo Guadagnino, direttore della cattedra di Malattie Infettive dell’Università Magna Graecia, che si terràoggi, a partire dalle ore 9.30, presso il Campus di Germaneto. Aperto ad infettivologi, gastroenterologi, biologi, medici di medicina interna e di medicina generale, il convegno si avvale del patrocinio dell’U-

niversità, cattedra di Medicina Sperimentale e clinica “Gaetano Salvatore”, dell’Azienda ospedaliera Mater Domini, dell’Ordine dei Medici della Provincia di Catanzaro, del Gruppo Epatologico Calabro-Siciliano e del contributo educazionale di Novartis. Porgeranno il saluto alle autorità e ai partecipanti il professor Vincenzo Guadagnino e il rettore, professor Francesco Saverio Costanzo. CATANZARO - Fc Catanzaro, comunicazione Tutti coloro che intendono sottoscrivere solo ora l’abbonamento oppure acquistare il biglietto d’ingresso per la partita di domenica 28 settembre contro l’Igea Virtus potranno comunica l’Fc Catanzaro -, recarsi ai botteghini dello stadio “Ceravolo”. Gli orari di apertura dei botteghini sono i seguenti: oggi dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30; domenica 28 dalle ore 9.30 fino alle 15.00, orario di inizio della partita. CATANZARO - “U cortila da pacia”, commedia Continua il successo della commedia in vernacolo “U Cortila da pacia” e della compagnia teatrale catanzarese “A Trambia” che è ora impegnata a mettere in scena lo spettacolo nei quartieri del catanzarese. Nel mese di settembre, il 28, a Samà e il 4 ottobre, a Cavita. CATANZARO - “Donne, politica e istituzioni” Fornire un insieme di conoscenze sia teoriche che pratiche, attinenti al funzionamento dei meccanismi istituzionali e politici, al fine di diffondere la cultura di genere e promuovere l’affermazione e la partecipazione della donna nella vita politica e sociale: con questo obiettivo si ripresenta all’Università Magna Graecia di Catanzaro, per la sua quarta ed ultima edizione, il corso “Donne politica e istituzioni – Percorsi formativi per la promozione delle pari opportunità nei centri decisionali della politica”. Il percorso formativo, attivato presso l’Ateneo del capoluogo calabrese, è promosso dal Ministero per le Pari Opportunità, in collaborazione con la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, ed è organizzato dal Dipartimento di Diritto dell’Organizzazione Pubblica, Economia e Società dell’Università Magna Graecia. Il corso è destinato a tutte le donne in possesso del diploma di scuola media superiore. I posti disponibili sono 100; quelli riservati alle studentesse universitarie sono 35. Le pari opportunità e gli studi di genere - dimensioni strettamente intrecciate - sono diventate, infatti, nel corso dell’ultimo decennio un pilastro portante dello sviluppo della cittadinanza europea. E il percorso “Donne Politica e Istituzioni” vuole rappresentare proprio un’occasione importante di formazione e di studio per tante donne che vogliono avvicinarsi alla vita politica locale e nazionale. Le domande di ammissione alla selezione devono pervenire, entro il 30 settembre 2008, presso il Dipartimento di Diritto dell’Organizzazione Pubblica, Economia e Società, con sede nell’Edificio dell’Area giuridica, economica e delle scienze sociali del Campus Universitario “Salvatore Venuta”. Qualora il numero delle domande sia superiore a quello dei posti disponibili, la selezione avverrà, per quanto riguarda le studentesse universitarie, sulla base del numero di esami superati rispetto alle annualità previste dal proprio piano di studi, per quanto riguarda invece le candidate che non siano studentesse universitarie sulla base del voto di diploma di scuola media superiore; in caso di parità di punteggio prevarrà la minore età anagrafica. Il corso inizierà nel mese di ottobre 2008 ed avrà una durata di 90 ore formative in aula, ripartite in moduli giornalieri di otto ore ciascuno. Sono previste valutazioni in itinere e finali che permetteranno il rilascio di un attestato di frequenza. Il corso sarà strutturato in seminari a tema sugli aspetti e gli argomenti più interessanti forniti dall'agenda politica in materia di assetti costituzionali, sistemi amministrativi, ordinamento comunitario, problematiche del lavoro e organizzazione, comunicazione istituzionale. Tutte le informazioni relative alla didattica, al tutoraggio ed allo svolgimento delle lezioni del corso sono disponibili presso il Dipartimento di Diritto dell’Organizzazione Pubblica, Economia e Società dell’Università Magna Græcia (0961/3694918-19-5027 - dopes@unicz.it. CATANZARO - Confindustria Catanzaro, convegno “Semplificazione amministrativa. Una nuova strategia nei rapporti con la Pubblica amministrazione”, il convegno, organizzato da Confindustria Catanzaro, si terrà il 30 settembre, alle ore 15.30, presso la sala convegni di Confindustria in via Eroi 1799, n. 23. Saluti, Giuseppe Speziali, presidente Confindustria Catanzaro; introduce e coordina, Fausto Aquino; ne parlano: Maria Giulia Cosentino, Valerio Donato, Carlo Cascella; interviene, Giuseppe Morandini; dibattito e poi conclusioni a cura di Adriano Marani, presidente Comitato piccola industria Catanzaro. Per info e adesioni: 0961/507827 - 0961/726895 (fax) - r.zavaglia@confindustria.cz.it.


36 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Due giornate dedicate alla figura dello scrittura Mario La Cava nella Città dei Tre Colli

“The best family”, commedia a Catanzaro IL CARTELLONE

Concerto di Vinicio Capossela lunedì 22 novembre al Teatro Politeama

CATANZARO - Fiamma, nuovo segretario di sezione Il 2 ottobre 2008, svolgimento del congresso della sezione cittadina del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore. Il congresso, che è convocato alle ore 16.00 in prima convocazione ed alle ore 17.00 in seconda, avrà il compito di eleggere il nuovo segretario di sezione. CATANZARO - Aperitivo al Red Pub Cafè Il Red Pub Cafè, nuovo locale aperto da pochissimo tempo in località Giovino a Catanzaro Lido, comunica di aver organizzato, a partire dal 5 ottobre e per tutte le domeniche, l’aperitivo più cool della movida catanzarese. La domenica sera, dalle 19.00 in poi, è possibile gustare dei coktails buonissimi unitamente ad un ricchissimo bouffet organizzato da Fabio, titolare del pub, unitamente a tutto il suo staff. La colonna sonora di questo particolare aperitivo domenicale è affidata a Claudio Giordano che per l’occasione, visto la particolarità della location che si presenta agli occhi dei suoi ospiti in una veste molto etnica, suonerà la musica che predilige nell’ultimo decennio, ovvero il Buddha Style. La musica di Claudio Giordano e le percussioni di Davide Tribal saranno dunque la miscela giusta per far esplodere alla grande l’aperitivo dell’autunno/inverno 2008-2009 al Red Pub Cafè di Catanzaro Lido a partire da domenica 5 ottobre. CATANZARO - In omaggio allo scrittore La Cava Due intensi pomeriggi saranno dedicati all’opera e alla figura di Mario La Cava, di cui ricorre in questi giorni il centenario della nascita. Il 6 e il 7 ottobre, alle ore 17.30, all’auditorium “Casalinuovo” al grande scrittore calabrese sarà dedicato infatti un omaggio, organizzato dall’assessorato Cultura e Politiche giovanili del Comune di Catanzaro e dalla Biblioteca “De Nobili”. Curatore dell’iniziativa è il prof. Luigi Tassoni, dell’Università di Pécs, che fu anche grande amico di La Cava. CATANZARO - “Oral cancer day” Manifestazione “Oral cancer day” a Catanzaro il 10 ottobre 2008. In tale occasione è previsto l’allestimento di un gazebo in Piazza Prefettura ove saranno presenti volontari esperti nel settore che cercheranno di sensibilizzare la popolazione su argomenti quali i fattori di rischio, gli stili di vita e quanto può concorrere alla prevenzione del cancro orale. L' “oral cancer day” gode del patrocinio del ministero della Salute, si svolgerà in contemporanea in 84 piazze italiane e si avvale di un testimonial d'eccezione: Max Laudadio di Striscia la Notizia. La conferenza stampa di presentazione dell'evento si svolgerà venerdì 3 ottobre 2008 alle ore 12.00 presso la sala convegni dell'Ordine dei Medici di Catanzaro. Presenteranno l'evento : Domenico Meddis - Presidente Andi Regione Calabria, Antonino De Masi - Presidente Andi Catanzaro, Mario Giudice - Cattedra e direttore Uu.Oo di Chirurgia Maxillo facciale e Odontostomatologia Università Magna Graecia di Catanzaro, Salvatore De Filippo - Presidente commissione Albo Odontoiatri Ordine dei Medici Catanzaro. CATANZARO - Corse club 2 Mari, assemblea soci Il Consiglio direttivo del Catanzaro Corse Club 2 Mari rende noto che il 22 ottobre alle ore 14.00 in prima convocazione e alle ore 15.00 in seconda, presso la sedel del Club in Via

dei Normanni 99 (Palazzo Aci) è convocata l’assemblea dei soci, l’ordine del giorno è l’elezione del consiglio direttivo. CATANZARO - “The best family”, commedia Il 23 e il 24 ottobre 2008, presso l'auditorium "A.Casalinuovo" di Catanzaro, il teatro Incanto metterà in scena "The best family ('A famigghia d'e besti)", una commedia brillante in 2 atti e un quadro scritta da Francesco Passafaro.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Politeama 2008/2009: 23/25 ottobre, Il Barbiere di Siviglia. Nuovo allestimento fondazione Politeama Catanzaro, regia Mimmo Calopresti con la partecipazione di Nino Frassica; 7 novembre, Cristina Zavelloni Quartet - Idea. Una proposta musicale carica di energia incentrata sul jazz; 8 novembre, Danilo Perez Trio - special guest Lee Konitz al sax; 15 novembre, Messa da Requiem per soli cori e orchestra. Roma Sinfonietta Orchetsra diretta da Francesco Lanzillotta e nuovo coro lirico sinfonico romano diretto da Stefano Cucci; 29/30 novembre, Il letto ovale di Ray Cooney - John Chapman. Con Maurizio Micheli, Maria Laura Baccarini e Pierluigi Misasi; 5 dicembre, Tu mi fai girar. Tour 2008 di Patty Pravo; 12 e 14 dicembre, Turandot, produzione del teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria; 22/23 dicembre, Massimo Ranieri, Canto perché non so nuotare.... da 40 anni. Los how è accompagnato da un orchetsra tutta al femminile; 1 gennaio, concerto di Capodanno - Moscow State Radio and Tv Symphony orchestra; 5/6 gennaio 2009, Il giorno della Tartaruga commedia musicale di Garinei e Giovannini. Con Chiara Noschese e Christian Ginepro; 9/10 gennaio 2009, Miguel Angel Zotto, Il ritorno di Buenos Aires Tango. Partner di Zotto Daiana Guspero e 13 ballerini; 14/15 gennaio 2009, Portami tante rose. it il Musical, di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime. Con Valeria Valeri e i ragazzi di Amici; 27/28 gennaio 2009, Madre coraggio di Bertold Brecht. Con Isa Danieli; 3/4 febbraio 2009, Poveri ma belli, un’idea di Pietro Garinei e Guido Lombardo, con Bianca Guaccero, Antonello Angiolillo e Michele Canfora; 12 febbraio 2009 - Giselle di Jules - Henri Vernoy de Saint - Georges e Thèophile Gautier - corpo di ballo del maggio musicale fiornentino; 18/19 febbraio 2009- La strada di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; 22 febbraio 2009 - Lo Schiaccianoci di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; 6 marzo 2009 - Puppin Sisters live. See the fabulous; 10/11 marzo 2009 - Faust di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; 15 marzo 2009 - Mare notrum. Concerto del trio Poaolo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; 19 marzo 2009 - Recital di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; 26/27 marzo 2009, Due dozzine di rose scarlatte di Aldo de Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; 3/4 aprile 2009, Momix Bothanica. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; 9 aprile 2009, Ludovico Einaudi, piano solo; 17 aprile 2009, La Serena, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; 23 aprile 2009, Domenico Codispoti in concerto; 4 maggio 2009, serata d’onore. Tributo ad Armando Trovajoli. Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; 8/10 maggio 2009, High School Musical. Il Politeama al Masciari: 21 novembre 2009, Tutto quello che

le donne (non) dicono, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre 2009, Completamente spettinato con Paolo Migone; 22 gennaio 2009, Outlet, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio 2009, Per tutti Revolution di Alessandro Siani e Francesco Albanese. Con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo 2009, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Magna Graecia, bando di concorso E’ stato pubblicato il bando di concorso per l’ ammissione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università Magna Graecia di Catanzaro per l’anno accademico 2008/2009. I posti disponibili sono 180. Il concorso si svolgerà, come su tutto il territorio nazionale,il 29 ottobre 2008. A Catanzaro la prova concorsuale si terrà presso la sede della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Magna Graecia. Al concorso sono ammessi coloro i quali hanno conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza secondo il vecchio ordinamento e coloro che hanno conseguito la laurea specialistica o magistrale in Giurisprudenza secondo il nuovo ordinamento in data anteriore al 29 ottobre 2008. I candidati non ancora in possesso del prescritto titolo accademico alla data di scadenza della presentazione della domanda di ammissione potranno presentare istanza di partecipazione con riserva, purché conseguano la Laurea in Giurisprudenza in data anteriore a quella della prova di ammissione. La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali ha una durata biennale ed è articolata in un anno comune ed in un anno specialistico ripartito in due indirizzi: giudiziario-forense e notarile. La domanda di partecipazione per l’ammissione, scaricabile dal sito dell'Ateneo all'indirizzo www.unicz.it, dovrà essere consegnata o inviata, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento o con corriere, entro e non oltre il 6 ottobre 2008, al seguente indirizzo: Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro – Ufficio Protocollo – Viale Europa – Campus Universitario di Germaneto – 88100 Catanzaro. Sulla busta dovrà inoltre essere indicato: Domanda di partecipazione al Concorso di ammissione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali - a.a. 2008/09.

CATANZARO - Concerto di Vinicio Capossela Concerto esclusivo di Vinicio Capossela al Teatro Politeama di Catanzaro lunedì 22 novembre 2008, per la sua unica data fra Calabria e Sicilia confermata al momento. L’evento rientra fra gli spettacoli fuori abbonamento e le prevendite inizieranno alla fine del mese di settembre.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Serata conclusiva dell’estate 2008 con la “Notte magica delle Sirene” oggi in programma Catona

Sagra dell’uva e del vino a Cosenza IL CARTELLONE

“Pedalata della salute”, la seconda edizione domani nella Città dei Bruzi

CATANZARO - Calabria film festival La fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito della seconda edizione del Calabria Film Festival, bandisce tre concorsi per reclutare talenti nel campo narrativo ed audiovisivo: “Un racconto da vedere”; “Aree protette della Calabria”;” Cinema, ambiente, paesaggio”. Giurie di esperti, dal 2 al 6 dicembre, a Catanzaro, premieranno le opere migliori. Racconti, cortometraggi e documentari dovranno essere consegnati a Cometa Film, in busta chiusa, non oltre il 30 ottobre. Il concorso “Un racconto da vedere” (soggetti per il cinema e la televisione) accoglie testi narrativi che, oltre ad avere un alto valore letterario, siano trasferibili in linguaggio cinematografico o televisivo. I racconti, senza limiti di genere, devono narrare storie strettamente legate alla realtà del nostro tempo ambientate nel Sud d’Italia. La giuria sarà composta da importanti personalità del mondo cinematografico, letterario, televisivo e giornalistico ed esaminerà le 30 migliori opere. Le opere partecipano in forma rigorosamente anonima. Aree protette della calabria, riservato ad opere audiovisive che abbiano come soggetto le aree protette della Calabria, è suddiviso in due sezioni dedicate rispettivamente a documentari e cortometraggi. La giuria sarà composta da cinque membri designati dal consiglio di amministrazione della fondazione Calabria Film Commission, uno dei quali in rappresentanza dell’assessorato regionale all’ambiente. Verranno assegnati il premio miglior corto, il premio miglior documentario ed il premio speciale della giuria. Cinema, Ambiente, Paesaggio è un concorso internazionale aperto a lungometraggi basati su tematiche ambientali e paesaggistiche. La giuria composta da autori, produttori, attori e critici cinematografici esaminerà i migliori 10 film. Anche in questo caso verranno assegnati tre premi: premio miglior lungometraggio, premio miglior regia e premio miglior location. Per consultare i bandi dei concorsi è possibile visitare i siti www.calabriafilmcommission.eu www.cometafilm.com. CATONA (Rc) - Notte magica delle Sirene Oggia Catona, serata conclusiva dell’estate 2008 con la Notte magica delle Sirene.Si inizia alle 21.30 e sfileranno le modelle Cagliostro comunication: Francesca Chillemi miss Italia 2004(esclusiva Cagliostro) e madrina dell evento,Agnieska Sochocha (esclusiva Cagliostro da la 7 Markette),Jessica Tinelli (esclusiva cagliostro) miss padania e lato b 2008,Marita Colandrea ( Buona domenica esclusiva Cagliostro),Maddalena Ferraro(modella Lucana 2008),ed il top made in Calabria da Linda Suriano miss Calabria 2006(esclusiva Cagliostro), Sonia Polimeni, Sara Grandini,Lidia Gardi,Anna Greco,Vanessa Cantarelli.Modelle Exclusive per il top style e la new Collection Guest star 2009 Antongiulio Grande del quale la Cagliostro cura l immagine e organizza gli eventi mediatici in Italia.Si proseguirà con il momento Hit Shop in passerella ed il concorso Premio passerella assegnato alla miglior modella che sfilerà in modo impeccabile da una giuria che sarà composta da amministratori locali ed assessori,produttori cinematografici della Filmaker Italia e Palomar Endemol e presieduta da Antongiulio Grande.A seguire, sfilata dedicata alle sirene brillanti con le creazioni Dierreuno del maestro Orafo Domenico Raione e per concludere surprise intimo moda. La serata sarà condotta dalla splendida e bellissima Daniela Fazzolari( attrice Mediaset fiction Cento Vetrine e conduttrice voluta fortissimamente dagli organizzatori) e con due ospiti reti nazionali Gaia(esclusiva Cagliostro) da Uomini e Donne finalista Sanremo Off che ci delizierà con la sua splendida voce e la

comicità esilarante del duo cabarettistico Vai e Vieni. CELICO (Cs) - In ricordo di Gustavo Valente L’Amministrazione comunale di Celico, per ricordare lo stimato concittadino Gustavo Valente, scomparso il 30 marzo 2007, organizza insieme con l’Associazione Culturale Gustavo Valente e con la Provincia di Cosenza una giornata di studio che si terrà oggi presso la sala convegni Sant’Antonio a Celico. L’iniziativa nasce dalla volontà di questa Amministrazione ed in particolare dell’assessorato alla Cultura del Comune di Celico, di mantenere vivo il ricordo di un personaggio illustre come Gustavo Valente che con il suo impegno e la sua passione per l’ indagine storica ci ha permesso di conoscere più a fondo le radici della nostra Calabria. Hanno collaborato alla realizzazione dell’evento: la Fondazione Carical, la Banca Popolare di Crotone, l’ Università della Terza Età di Crotone, l’ Istituto Comprensivo “Abate Gioacchino” di Celico, inoltre l’evento è stato patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Presidenza del Consiglio della Regione Calabria,dalla Provincia di Cosenza, dalla Società Dante Alighieri, dall’ Istituto di Storia del Risorgimento Italiano,dall’ Istituto Italiano dei Castelli, dalla Fondazione Antonio Guarisci,dalla Fondazione Napolinovantanove, dalla Deputazione di Storia Patria per la Calabria, dall’ Accademia Cosentina, dal Comune di Crotone,dal Comune di Altomonte, dal Comune di Isola di Capo Rizzato, dal Comune di San Fili, dal Comune di Laino Borgo. CINQUEFRONDI (Rc) - Motoraduno nazionale Oggi e il 28 settembre, 1°Motoraduno nazionale "Città di Cinquefrondi", una manifestazione che è giunta al 5° anno con un crescendo di pubblico e di motociclisti provenienti da tutta la Regione e dalle regioni limitrofe. Ciò che caratterizza il M.R. è lo spettacolo del sabato con la presenza del cabarettista Claudio Batta (Zelig e Belli Dentro), la presenza delle Miss Motors dell'Agenzia Royal Communications, la cena a base di salsiccia e fagioli offerta a tutti i motociclisti iscritti, la musica dal vivo dei "Mercedes-Band" e il pranzo della Domenica strettamente casereccio cucinato dalle sapienti mani delle donne dell'Associazione "Pro Busale".

COSENZA - “Fattoria aperte in Sila” Torna l’iniziativa patrocinata dalla Provincia di Cosenza, “Fattorie aperte in Sila”, giunta alla sua terza edizione. Quest’anno le fattorie rimarranno aperte ogni sabato e domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00 fino al 28 settembre e, su prenotazione, dal lunedì al venerdì, dall'alba al tramonto. COSENZA - “Pedalata della salute” Avrà inizio il prossimo 28 settembre 2008 la seconda edizione della manifestazione denominata “Pedalata della salute”, organizzata dall’Associazione Giovani Diabetici di Cosenza, presieduta da Elvira Maddaloni. L’iniziativa, che nello scorso anno ha riscosso notevole successo, è completamente gratuita, aperta a tutti e gode del patrocinio dall’Amministrazione provinciale e comunale di Cosenza e del Coni guidato da Pino Abate, partner dell’Associazione Giovani Diabetici di Cosenza. L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione di cittadini ed istituzioni sulla prevenzione e la cura del diabete. La pedalata prenderà il via dalla sede del Coni di Piazza Matteotti, dove sono previste le iscrizioni a par-

tire dalle 8.30, e si snoderà lungo il seguente percorso: Piazza Mancini, Viale Mancini, Viale Falcone, Viale Cosmai, Via Negroni, Via Panebianco, Piscina Comunale, Viale Marconi, Via degli Stadi, Via Pomponio Leto, Via Pasquale Rossi, Viale della Repubblica, Via Migliori, Via del Sempione, Piazza Riforma, Corso Umberto, Piazza Matteotti. La manifestazione è promossa in collaborazione con la Società ciclistica Gruppo Sportivo Rusoli (affiliata alla Federazione Ciclistica Italiana) e con il contributo della Lega Tumori, dell’Associazione donne medico, del Centro Servizi per il Volontariato e la sponsorizzazione della Bcc Mediocrati e di Cosenza Caffè. COSENZA - Sagra dell’uva e del vino Partirà con un convegno, martedì 2 ottobre al Teatro Rendano, realizzato in collaborazione con la rete delle Città del Vino, l'edizione 2008 della Sagra dell'Uva e del Vino Donnici Doc. COSENZA - Gran prix open “The best” Sabato 22 novembre, a Cosenza presso il Cineteatro Italia, si terrà il Grand prix open "The best" XI edizione. Programma: ore 15.00 – 17.00, iscrizione e pesatura atleti, presso Cineteatro Italia (Cosenza); ore 18.00, gara. Info: 333/3989908 - www.bodybuilding.jimdo.com. COSENZA - Presentazione del Bcc Il portale di e-procurement per le negoziazioni on line tra le oltre 126.000 aziende associate al sistema Confindustria, la Business Community Confindustria (Bcc), verrà presentato nel corso di un seminario tecnico che Confindustria Cosenza ha organizzato per il prossimo mercoledì 1 ottobre alle ore 16.00 presso la propria sede. L’incontro prevede l'introduzione della responsabile dell'Area Comunicazione e Marketing Monica Perri, l'illustrazione del portale da parte di Marco Carvisiglia del Nucleo Marketing di Confindustria e di due tecnici di Bravosolution (partner della Bcc). Le conclusioni saranno tratte dal vice presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore. COSENZA - “Contro il tumore al seno”, convegno Conferenza stampa "Breast friends for life: a Cosenza contro il tumore al seno", venerdì 3 ottobre, alle 11.30, presso il Palazzo di Città, salone di rappresentanza, in piazza Bruzi. CROTONE - Festa regionale del Pd Festa regionale del Pd a Crotone fino al 28 settembre prossimi. CROTONE - Iniziative del Partito Democratico Il Pd partito democratico di Calabria organizza alcune giornate di incontri e dibattiti per la Calabria, a Crotone, oggi. Programma: ore 10.00, "Un'agricoltura moderna per lo sviluppo ecocompatibile dell'area crotonese", intervengono: Mario Pirillo; Nicodemo Oliverio; Silvio Greco; Diego Tommasi; partecipano: rappresentanti regionali delle organizzazioni professionali agricole; 17.45, saluto del presidente della provincia di Crotone, Sergio Iritale; ore 18.00, "Un progetto autonomista e riformista per la Calabria", Giuseppe Baldessarro; Gregorio Corigliano; Paolo Pollichieni; Virgilio Squillace; intervistano: Agazio Loiero; Marco Minniti.


38 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Celebrazione della festa patronale in onore di San Michele Arcangelo a Platania

Stage di arrampicata a Frascineto IL CARTELLONE

“La geologia nella Presila catanzarese”, convegno a Petronà

CROTONE - Masci, assemblea regionale Il Masci (Movimento adulti scout cattolici italiani) Calabria terrà la sua prossima assemblea regionale domenica 28 settembre, alle ore 10.00, presso il "Convivio di Hera" a Capo Colonna (Kr). Nel corso dell'assemblea verranno discusse e votate le "Linee programmatiche regionali". La S.Messa verrà celebrata dal vescovo di Crotone mons. Domenico Graziani. CROTONE - Conferenza dell’on. Salvatore Lucà Giovedì 2 ottobre, alle ore 10.30, presso la sala convegni di Confartigianato, sita a Crotone in piazza Umberto I, 58, si terrà una conferenza stampa dell'on. Salvatore Lucà. CROTONE - “Delirio tour” con Beppe Grillo L' unica tappa calabrese del "Delirio Tour", il nuovo spettacolo di Beppe Grillo, in un primo momento in programma per giorno 10 dicembre, alle ore 21.15, al Palacorvo di Catanzaro, sarà invece effettuata al Palamilone di Crotone,il 10 dicembre. Come al solito il comico genovese si avvarrà di ben tre grandi schermi e di collegamenti internet in diretta. Non mancheranno sorprese e le incursioni nella realtà locale. Ulteriori informazioni: 0968/441888 - www.ruggeropegna.it. Messi in vendita i biglietti soltanto di posto a sedere (platea: euro 30.00; tribuna: euro 25.00, compreso diritti di prevendita), per un totale di 2800 biglietti disponibili fino ad esaurimento. Informazioni ed elenco completo delle prevendite autorizzate si possono acquisire al sito internet www.ruggeropegna.it oppure telefonando allo 0968/441888. (Prevendite autorizzate - Crotone: Boutique Top Teen 0962/21889; Botricello: Bar Royal, 0961/967173; Catanzaro: Bar Mignon, 0961/741000, Catanzaro Lido: Bar Cremino, 0961/34370; Cosenza: In Prima Fila, 0984/795699; Lamezia T.: Crash & Clap, 0968/27538, Uffici Pegna, 0968/441888; Reggio C.: Boutique Taxi, 0965/332383; Roccella: Remix, 0964/863421; Rossano: Ottica Pugliese, 0983/513516; Soverato: Quelli del toto, 0967/521189; Vibo V.: Discomania, 0963/42250). FRASCINETO (Cs) - Stage di arrampicata Il club alpino Italiano–sezione di Castrovillari e l’associazione Gaia arrampicata di Lamezia Terme con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Frascineto invitano al 2° stage di arrampicata sulle falesie di Frascineto domenica 28 settembre. Programma della manifestazione: ore 10.00/13.00: arrampicata libera sulle Falesie di Frascineto; ore 13.00/14.30: pausa colazione; ore 15.00/17.00: arrampicata libera sulle Falesie di Frascineto. Info e prenotazioni: 334/1005054.

tolici Italiani) il 29 settembre, quartiere Craparizza, centro storico di Sambiase. LAMEZIA T. (Cz) - “Giornata dedicata all’arte” Il 4 ottobre a Lamezia l’associazione 400KC e Aleph Arte inserite nell’importante cartellone nazionale consultabile al sito www.amaci.org - promuovono una giornata dedicata all’arte contemporanea nel cuore del centro storico della città. LAMEZIA T. (Cz) - Music against ’ndrangheta Torna a Lamezia sabato 25 ottobre il Music Against ‘Ndrangheta (Man), la manifestazione musicale giunta ormai alla terza edizione che quest’anno si arricchisce estendendosi anche ad altre forme d’arte e comunicazione come la fotografia, la letteratura e l’arte. Quattro sezioni strutturate tutte sotto forma di concorso. Le band musicali amatoriali che spediranno la domanda di partecipazione suoneranno sul palco e quella vincitrice si aggiudicherà come premio il sostegno delle spese per la realizzazione di un demo in sala di registrazione. Il concorso fotografico, invece, avrà come tema “E’ questa la mia città”. I partecipanti dovranno riuscire a far risaltare le caratteristiche positive di Lamezia Terme e del suo circondario. In premio una macchina fotografica e la possibilità di esporre le proprie opere. La stessa possibilità sarà data a chi si aggiudicherà il premio per la migliore opera d’arte e per chi rappresenterà meglio graficamente il tema della manifestazione, che come tutti gli anni è la lotta alla ‘ndrangheta. In aggiunta ci saranno anche un lettore mp3 e la possibilità di realizzare la scenografia dietro il palco. La competizione letteraria è rivolta a tutti gli studenti delle scuole medie superiori della città. I ragazzi dovranno elaborare uno scritto sul tema ‘La ‘Ndrangheta un ostacolo tra i giovani, il sud e il loro sviluppo. L’illegalità si combatte con semplici gesti di ogni giorno”. Il vincitore verrà premiato con un buono libri da cento euro e la pubblicazione del proprio scritto su un quotidiano regionale. Per conoscere nel dettaglio le modalità di partecipazione e le relative scadenze basta scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica music_against_ndrangheta@yahoo.it. Aderiscono e promuovono il progetto: Casa della Legalità, Collettivo Macondo, Comitato Giovanile Lametino, New Castro Sound Calabro Saund Iunaited, Lameziaweb, lamezia.tv e Meet up amici di Beppe Grillo di Cz. I regolamenti sono scaricabili su forumdellalegalita.forumup.it.

LAMEZIA T. (Cz) - Premi Anthurium d’argento E’ stata fissata per il prossimo 8 novembre la cerimonia di consegna dei premi Anthurium d’argento 2008; la manifestazione si terrà al Teatro Grandinetti a partire dalle 20.30. GIOIA T. (Rc) - Sanità, manifestazione pubblica Un’edizione autunnale quella di quest’anno dovuta a diverIl Partito dei Comunisti Italiani organizza per oggi, alle ore si problemi logistico – organizzativi che hanno fatto slittare 18.00, a Polistena una manifestazione pubblica sulla Sanità la data della cerimonia dal periodo estivo fino ad autunno nella Piana di Gioia Tauro. L'iniziativa è organizzata dal coorinoltrato. Intanto il Centro studi presieduto da Francesco dinamento del partito della Piana e dalla locale sezione di Polistena. Il tema della manifestazione è: "Rilanciare la sanità Ruberto fa sapere che la macchina organizzativa non si è pubblica della Piana. Potenziare l'ospedale di Polistena". I re- fermata: è di questi giorni, infatti, l’assegnazione del premio latori saranno il segretario della sezione dei Comunisti Ita- Anthurium – sezione letteraria Rubbettino – alla scrittrice liani di Polistena ed assessore provinciale Michele Tripodi Antonia Arslan per il suo libro “La masseria delle allodole”. che presiederà i lavori, il coordinatore del PdCI della Piana L’opera che ha vinto il premio Stresa di narrativa e il premio Anselmo La Delfa, il segretario provinciale Enzo Infantino, Campiello 2004 ripropone la storia di un gruppo di cittadiil responsabile provinciale della sanità del PdCI Rubens Cu- ni armeni vissuti in Anatolia e rimasti vittime dei rastrellaria. Concluderà i lavori il segretario regionale del PdCI ed as- menti voluti dal governo turco. Prendendo spunto dal libro della Arslan la tragedia del popolo armeno è diventata ansessore regionale Michelangelo Tripodi. che un film diretto dai fratelli Taviani e uscito nelle sale nel maggio del 2007. Antonia Arslan che è di origine armena è LAMEZIA T. (Cz) - Partito socialista, iniziativa nata a Padova nel 1938. Per "La Masseria delle Allodole" che Iniziativa del partito socialista per oggi pomeriggio e dome- è il suo primo romanzo, Antonia Arslan ha ottenuto anche il nica 28 mattina su corso G. Nicotera. La dirigenza del parti- premio letterario per la “Poesia religiosa” in Campania e il to lametino, guidata dal segretario Vincenzo Visciglia, Vitto- “Premio del libraio, città di Padova 2005”. L’edizione 2008 rio Paola, Pasquale Palazzo, Maurizio Moriconi,Tommaso del premio avrà il patrocinio della presidenza del Consiglio Lucia, Vittorio Mazzei, affiancati da compagni e simpatiz- provinciale di Catanzaro e dell’amministrazione comunazanti; chiederanno ai cittadini un contributo “per la demo- le lametina. Tra gli altri premiati, per la sezione Calabria il crazia del Paese firmando in favore della preferenza eletto- professor Saverio Di Bella storico e docente all’Università di Messina, l’Anthurium sezione Lamezia è stato assegnato re, dicendo no al tentativo delle liste bloccate”. a Raffaele Gaetano docente universitario, scrittore e giornalista. Per il riconoscimento la Calabria nel cuore è stata LAMEZIA T. (Cz) - “Settore nutrizione e salute” scelta Renate Siebert, la sociologa di origine tedesca che inDomenica 28 settembre 2008, alle ore 16.00, presso l’asso- segna all’Unical di Cosenza e che ha compiuto numerosi stuciazione Tensegrita, arte ed armonia della salute naturale, ci di sulla realtà socio-politica del Meridione e su quella calasarà l'inaugurazione "Settore nutrizione e salute" inerente il brese in particolare. "Percorso Shiatsu Tensegrita" nutrirvi rieducandovi ai cibi sani. Informazioni: 338/6415105 - Via G. Pinna, 17 Lamezia.

OLIVADI (Cz) - Incontro con Marco Travaglio L'associazione culturale Olivadese presenta il proLAMEZIA T. (Cz) - Simulazione emergenza terremoto gramma Estate 2008. Rinviato all’1ottobre a MonteSimulazione di emergenza da terremoto, voluta dal Comu- poane Lido l’incontro con Marco Travaglio previsto ne su proposta dall'Agesci (Associazione Guide e Scout Cat- inizialmente per il 24 settembre.

PETRONA’ (Cz) - “La geologia nella Presila” Il Gal Valle del Crocchio, insieme alla Cooperativa Segreti mediterranei e al Comune di Petronà, presenta, oggi ore 18 centro visite Palazzo Colosimo, il seminario “La geologia nella Presila catanzarese”. Saluti: Franco Colosimo, presidente Gal Valle del Crocchio; Santino Bubbo, sindaco di Petronà e presidente Comunità montana presila catanzarese; Carmine Lupia, presidente Cooperativa segreti mediterranei. Interviene: Pasqualino Cerminara, geologo. PLATANIA (Cz) - Festa patronale Entusiasmo a Platania, piccolo centro posto ai piedi del monte Reventino, per la celebrazione della Festa patronale in onore di San Michele Arcangelo. Il comitato organizzatore per questa lieta ricorrenza annuale ha stilato un ampio e articolato programma. Per quanto riguarda l’aspetto religioso è in fase di svolgimento nella chiesa parrocchiale un solenne novenario officiato da alcuni sacerdoti della diocesi lametina: padre Filipe Cimbungu, don Pasqualino Gualtieri, monsignor Natale Colafati, don Fabio Stanizzi, don Isidoro Di Cello e don Mimmo Baldo. I nove giorni di preparazione alla festa si concluderanno Domenica 28 con la celebrazione della Santa Messa presieduta da monsignor Pasquale Luzzo, vicario generale della diocesi di Lamezia Terme. Lunedì 29 settembre si svolgeranno in modo solenne i festeggiamenti in onore del patrono di Platania San Michele Arcangelo. Al mattino, alle ore 10.30, la Messa Solenne sarà officiata da m onsignor Luigi Cantafora, vescovo di Lamezia Terme e, nel corso del sacro rito, il sindaco di Platania Carlo Conte, in nome dell’intera cittadinanza offrirà il Cero Votivo al Santo Patrono. Nel pomeriggio il momento più suggestivo ed emozionante è rappresentato alle ore 16.30 dalla tradizionale processione con la Statua di San Michele Arcangelo per le vie principali del paese e al termine la Messa Solenne presieduta dal parroco di Platania Don Pino Latelli che parlerà sul tema: “San Michele rileva l’agire salvifico di Dio nella storia dell’uomo”. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili, per giorno 28 settembre, oltre alla sfilata per le vie del centro storico del paese del complesso bandistico di Decollatura, è prevista alle 21.30 l’attesa esibizione del noto Gruppo musicale “Sempre noi”, una band rock formata da alcuni componenti del celebre gruppo musicale de “I Nomadi”. Per il giorno lunedì 29, festa liturgica di San Michele Arcangelo, al termine della processione e della Santa Messa, nella piazza antistante la Chiesa è prevista la degustazione di una torta gigantesca preparata e offerta in modo gratuito a tutta la cittadinanza dalla Pasticceria “La Dolce vita” di Platania di Ferdinando Cimino. Alle ore 21.30 la serata sarà animata del noto cantante don Giosy Cento, prete cantautore particolarmente seguito dai giovani di tutto il mondo, apprezzato per la sua capacità di comunicare la parola di Dio attraverso il canto. I solenni festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo saranno chiusi in bellezza con lo spettacolo dei pittoreschi fuochi pirotecnici. REGGIO C. - Raduno dei marinai d’Italia E’ tutto pronto a Reggio Calabria che si prepara ad ospitare il “XVII Raduno dei marinai d’Italia”. L’ iniziativa che si svolgerà fino al 28 settembre è promossa da Confcommercio, Cna, Coldiretti e dal Comune di Reggio Calabria. Per la prima volta nella sua storia l’Anmi, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, ha voluto inserire il suo tradizionale Raduno Nazionale nel contesto di una più ampia manifestazione di attualità e cultura marinara, denominata “Settimana del Mare”. Una settimana ricca di appuntamenti che spazierà in mostre, concorsi di pittura e fotografia, conferenze didattiche, attività sportive e dimostrative convegni e spettacoli, tra i quali gare di nuoto e remiera ed una regata velica nelle acque dell’Arena Ciccio Franco, la presentazione in anteprima di un filmato sul terremoto al Cedir, simulazioni in mare, una mostra sulla cultura marinara ospitata a Villa Genovese Zerbi, due concerti della Banda Musicale della Marina Militare, una in divisa storica a Piazza Castello il 27 settembre alle 20, l’altra all’Arena dello Stretto giorno 28 settembre alle 19 e l’arrivo in porto della nave San Giorgio e della storica Amerigo Vespucci. REGGIO C. - Iscrizioni al laboratorio dell’attore L'Associazione Culturale SpazioTeatro comunica che sono aperte le iscrizioni al laboratorio dell'attore 2008/2009 giunto quest'anno alla sua VIII edizione. Il laboratorio (aperto ad allievi e allieve dai 16 a 28 anni) si snoderà da ottobre 2008 a giugno 2009 concludendosi con la tradizionale rappresentazione di fine anno. La frequenza è di 2 giorni la settimana presso la Sala SpazioTeatro in via S.Paolo 19/a a Reggio Calabria. Per ulteriori informazioni si invita a contattare il 339/3223262 o scrivere a info@spazioteatro.net. Altre informazioni sui contenuti e le precedenti edizioni del laboratorio su www.spazioteatro.net.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Fiera delle autoproduzioni naturali in programma domani nella Città dello Stretto

“Wedding show” a Roccella Jonica IL CARTELLONE

“Dal restauro alla conservazione”, mostra internazionale a Reggio

REGGIO C. - Mostra internazionale del restauro Si svolgerà in riva allo Stretto, nell’elegante cornice del Teatro comunale “Francesco Cilea”, fino al 26 ottobre 2008, la terza mostra internazionale del restauro monumentale sul tema “Dal restauro alla conservazione”, organizzata dall’assessorato ai Beni Culturali e Grandi Eventi retto da Antonella Freno. Promossa dal ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il patrocinio dell’Icomos (International Council of Monuments and Sites) braccio operativo dell’Unesco nel campo della salvaguardia e della valorizzazione dei siti e delle risorse architettoniche e ambientali, e dalla Fondazione Politecnico di Milano, l’iniziativa si ricollega alla Seconda Mostra sul Restauro tenutasi a Venezia nel 1964 nell’ambito del Congresso Internazionale dei Restauratori, ed alla Prima Mostra di Parigi nel 1957. La cerimonia di inaugurazione si terrà venerdì 26 settembre alle 18 al Cilea, alla presenza del sindaco Giuseppe Scopelliti, del direttore generale per i beni architettonici, storico-artistici ed etnoantropologici del ministero per i Beni e le Attività Culturali, Roberto Cecchi, del curatore della mostra, Marco Dezzi Bardeschi, del Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria, Stefano Gizzi, e del Soprintendente per i beni archeologici per la Calabria Caterina Greco. REGGIO C. - “Accademia del tempo libero” E’ tutto pronto per l’inaugurazione del nuovo anno sociale dell’“Accademia del tempo libero” di Reggio Calabria. Riparte una nuova entusiasmante stagione, quella targata 2008/2009, fatta di incontri, manifestazioni, feste, concerti, corsi, conferenze, dibattiti, gite e concorsi che riempirà le giornate degli oltre quattrocento soci del sodalizio. La manifestazione di inizio attività è prevista per oggi, alle ore 19, presso la sede “Il Cipresseto” di via Melacrino, 34. Il programma della serata prevede un breve intervento di saluto da parte della presidente Silvana Velonà e del direttivo, a tutti gli associati ed ai simpatizzanti che interverranno. Al “benvenuto” seguirà un momento dedicato alla musica, con un recital del tenore reggino Aldo Iacopino. La serata terminerà con un rinfresco. Per l’occasione, al fine di facilitare il raggiungimento della sede, che si trova in pieno centro cittadino e, considerato il notevole afflusso di persone e le difficoltà che potrebbero conseguirne per ciò che riguarda la disponibilità dei posteggi, sono stati organizzati due bus navetta: uno con partenza alle ore 18 e 15 dal Ponte della Libertà e l’altro, per il rientro, alle ore 21, con partenza dalla sede sociale. Gli autobus dell’Atam osserveranno le normali soste. L’appuntamento, dunque, è fissato per sabato 27, per dare inizio alle numerose attività che sono già nel programma dell’associazione. REGGIO C. - Il gruppo Amatruda al raduno dei marinai Oggi e il 28 settembre il Gruppo “Eugenio Corradino Amatruda” dell’Associazione nazionale marinai d’Italia (Anmi) parteciperà al 17° raduno nazionale dell’Associazione in programma a Reggio Calabria. La delegazione crotonese troverà la città dello Stretto animata da una serie di manifestazioni inserite nella “Settimana del mare”. REGGIO C. - “Giornate europee del patrimonio” In occasione delle "Giornate europee per il patrimonio", che si terranno oggi e domenica 28 settembre, tutti i musei e le aree archeologiche saranno aperte gratuitamente al pubblico. REGGIO C. - Fiera delle Autoproduzioni naturali Prossimi appuntamenti al Csoa Cartella: domenica 28, fiera delle autoproduzioni naturali. Il consueto appuntamento mensile con i produttori "naturali" e gli artigiani. Questo mese il Laboratorio delle Autoproduzioni, che si terrà alle ore 11.00, tratterà la preparazione della "pasta fresca". Alle 17.00, invece, l'apertura degli stands dei vari espositori. REGGIO C. - Rassegna del circolo Zavattini Con l’anteprima del 29 settembre, costituita dal film al femminile sul cambiamento delle donne italiane tra anni ’60 e ’70 “Vogliamo anche le rose” di Alina Marazzi prende il via la rassegna annuale del circolo del cinema “Cesare Zavattini”. Particolare importanza riveste però la manifestazione collegata al film della regista milanese. La serata è infatti organizzata con gli uffici delle consigliere di Parità della Regione Calabria Stella Ciarletta e della Provincia di Reggio Calabria Daniela De Blasio. Sarà ospite la giornalista reggina Adele Cambria e il vice presidente della Giunta regionale Domenico Cersosimo. Dal successivo lunedì 6 ottobre, prenderà il via l’altra parte della rassegna cinematografica sul tema “Terremoti dell’anima”. La rassegna, che accompagnerà i soci dello “Zavattini” prosegue lunedì 6 ottobre, con Persepolis di Marjane Satrapi;lunedì 13 ottobre, con Irina Palm di Sam Garbarski; lunedì 20 ottobre, con In questo

mondo libero di Ken Loach; lunedì 27 ottobre, con La zona di Rodrigo Plà; lunedì 3 novembre, con Xxy di Lucia Puenzo; lunedì 10 novembre, con Soffio di Kim Ki-duk; lunedì 17 novembre, con Sfiorarsi di Angelo Orlando; lunedì 24 novembre, con Coverboy di Carmine Amoroso, e infine lunedì 1 dicembre, Jimmy della collina di Enrico Pau. Il costo della tessera per tutte le proiezioni è di 15 euro. Le proiezioni avranno luogo presso il Cineteatro Aurora e i tesserati avranno l’opportunità di scegliere tra due proiezioni che si svolgeranno presso il Cinema Aurora in Via S. Caterina alle ore 18.00 e alle ore 21.00, ad eccezione della serata d’apertura del 29 settembre, che inizierà alle ore 20.00, e per la quale l'ingresso è libero. REGGIO C. - “La Destra”, congresso provinciale Avrà luogodomenica 12 ottobre, a Reggio Calabria, il 1°Congresso provinciale de “La Destra”, il partito nuovo fondato da Francesco Storace. Il Congresso provinciale de “La Destra” sarà presieduto dal coordinatore regionale, Gabriele Limido e provvederà alla elezione del segretario provinciale e dei delegati al Congresso nazionale che avrà luogo a Roma dal 7 al 9 novembre. REGGIO C. - “Reggio in pixel” Si chiama “Reggio in pixel“, il concorso fotografico promosso dall’assessorato comunale ai Beni Culturali e Grandi Eventi, retto da Antonella Freno e dall’associazione culturale “Ater Raster”. Un’iniziativa che rientra nel cartellone allestito per la prima edizione del “Reggio Photo Fest”, in altre parole il festival del fotogiornalismo italiano e internazionale che si svolgerà in riva allo Stretto dal 18 al 31 ottobre. Un’occasione che il comune di Reggio Calabria, insieme a Francesco Cufari ed Adriana Sapone, i due fotoreporter che ricoprono il ruolo di direttori artistici della manifestazione, desiderano offrire ai tanti appassionati di fotografia, ai professionisti, ai fotoamatori, agli studenti affinché possano raccontare, tramite immagini, le emozioni del loro mondo. I vincitori del contest “Reggio in pixel” che, nel contempo, garantisce una vetrina d’eccezione, saranno premiati da un noto fotografo di livello nazionale. Le immagini vincitrici, inoltre, saranno utilizzate dall’Amministrazione reggina al fine della produzione di materiale promozionale delle proprie iniziative istituzionali, sempre con indicazione dell’autore. Il concorso, insomma, vuole liberare nuovi microcosmi, scoprire ulteriormente la città, raccontarne le emozioni ed i colori, mettendo in evidenza aspetti urbani ed anche angoli inediti, così da presentare immagini capaci di destare curiosità ed attirare l’attenzione del pubblico, immortalando i cambiamenti avvenuti in riva allo Stretto nel corso degli ultimi anni. Nel dettaglio, il concorso è diviso in sette categorie che si riferiscono al “Patrimonio artistico”, al “Patrimonio architettonico”, alla “Street Photography”, ai “Personaggi”, alla “Fotostoria”, cioè una sequenza di tre immagini legate da un racconto, ai “4 elementi” (aria – terra – acqua - fuoco) ed agli “Eventi e tradizioni folkloriche”. Per quanto riguarda la partecipazione, libera a e gratuita, “Reggio in Pixel” è aperto a tutti gli appassionati di fotografia, i quali potranno inviare sino ad un massimo di cinque foto, stampate nel formato 40x50, unitamente all’allegata scheda di adesione reperibile sul sito www.ateraster.it. Al contesto fotografico sono ammesse realizzazioni sia a colori che in bianco e nero, ma prive di qualsiasi elaborazione in fase di post produzione. La selezione delle immagini sarà a cura dei direttori artistici, mentre la scelta degli scatti vincitori della kermesse sarà, invece, affidata ad una giuria esterna, composta da professionisti del settore e dell’editoria nazionale. Le immagini che occuperanno il podio del photo contest “Reggio in Pixel” saranno tre, alla prima andrà un premio del valore di mille euro, alla seconda di cinquecento ed alla terza di trecento euro, mentre a tutti verrà consegnato un attestato di partecipazione. Le fotografie dovranno pervenire entro e non oltre il 10 ottobre al “Concorso fotografico Reggio in pixel, Associazione Culturale Ateraster Via Bonelli, 3 89129 Reggio Calabria”. REGGIO C. - Ciclo di seminari sulle imprese La Camera di Commericio Reggio organizza il ciclo di seminari “Internazionalizzazione delle imprese: strategie e strumenti” che si svolgeranno presso la sede camerale (Via T. Campanella 12); la mattina sarà dedicata all'attività d'aula, nel pomeriggio il relatore sarà disponibile per incontri one-to-one dietro prenotazione, per approfondire quesiti specifici e tradurre direttamente in chiave pratica le tematiche affrontate in aula. Calendario: 28 ottobre: Incassare senza rischi nelle vendite internazionali; 12 e 13 novembre: Indagini di mercato e strategie di marketing internazionale. REGGIO C. - Accompagnatori di escursionismo Il Cai Reggio offre ai soci la possibilità di partecipare al III corso propedeutico alla formazione degli accompagnatori di escursionismo (Ae) in Aspromonte dal 21 al 23 novembre.

Il corso propedeutico é requisito indispensabile per la successiva frequenza al corso di formazione per accompagnatore di escursionismo. Per info: giuseppe.romeo@gruppogdm.it - 339/4628019 o in segreteria dove è consultabile la relativa modulistica da inviare entro il 18 settembre. REGGIO C. - Gianni Morandi con “Grazie a tutti” Confermati i due concerti reggini del tour "Grazie a tutti" di Gianni Morandi, slittati però ad aprile. Le date definitive dei due concerti di Gianni Morandi previsti a Reggio Calabria sono confermate per i giorni 8 e 9 aprile 2009. I concerti inizieranno alle 21.00. La vendita dei biglietti partirà il 26 settembre in tutti i punti autorizzati. La tendostruttura sarà installata in località Pentimele, nei pressi del Palasport. Previsti due tipi di biglietto: poltronissima euro 40.00 e tribuna euro 30, compreso diritti di prevendita. I due concerti di Gianni Morandi a Reggio Calabria fanno parte di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d'autore italiano ed hanno il patrocinio e la collaborazione dell' assessorato comunale alla Cultura. RENDE (Cs) - Forum di Medicina interna L’Unical ospiterà il 3° Forum Nazionale di Medicina Interna “Viaggio intorno all’uomo” che si articolerà in tre giornate fino a oggi, sotto l’egida del Fomi (forum Medicina interna). La I sessione dei lavori in programma oggi alle 9.30, incentrata sui danni causati dal diabete, sarà coordinata dal prof. Marco Comaschi, specializzato in endocrinologia e diabetologia e direttore del dipartimento di Medicina Interna del presidio ospedaliero di Genova Ponente. Nel pomeriggio il prof. Ettore Ambrosioni, già presidente della Società italiana Ipertensione Arteriosa e professore ordinario di medicina interna all’Università di Bologna, coordinerà la seconda sessione di lavori, focalizzata sulle patologie da scompenso cardiaco. E’ prevista anche una sessione di aggiornamento per infermieri professionali che vedrà impegnati vari relatori locali e regionali. Il congresso continua oggi con relazioni riguardanti il metabolismo del ferro e Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva). Il forum, rivolto a medici chirurghi, farmacisti, infermieri, dietisti, è accreditato presso la sezione Ecm del Ministero della Salute. RENDE (Cs) - Hlc, conferenza all’Unical Il 9 ottobre, il rettore dell’Università, prof. Giovanni Latorre, il prof. Giancarlo Susinno, e il preside della facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, prof. Gino Mirocle Crisci, illustreranno il contributo che l’Ateneo di Arcavacata ha dato alla realizzazione del superacceleratore Hlc. RENDE (Cs) - “J&B”, prossimi corsi J&B servizi organizzazione e metodo, presenta i prossimi corsi. "Recenti acquisizioni scientifiche nel controllo dell'obesità" presso l'aula magna Unical, 18, 19 e 26 ottobre, ore 9.00 - 18.00, crediti 19, destinatari: farmacisti; "Testo unico legge 81/2008: nuovi obblighi e responsabilità nella sicurezza sul lavoro", presso l'aula magna università della Calabria, 22 e 23 novembre, ore 9.00 - 18.00, crediti 13 destinatari: tutte le professioni sanitarie; "Buone pratiche di relazione, comunicazione ed assistenza” (II edizione), presso l'aula magna Università della Calabria, 6 e 7 - 13 e 14 dicembre, ore 9.00 - 17.00, crediti 36, destinatari: tutte le professioni sanitarie. Per info e iscrizioni rivolgersi alla segreteria da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00, allo 0984/837852. ROCCELLA J. (Rc) - “Wedding show” Lino Valeri presentadomenica 5 ottobre, alle ore 18.30, al ristorante "La cascina" a Roccella Jonica “Wedding show”, presentazione collezioni sposa/sposo/ cerimonia. Presenterà Beppe Convertini. Durante la serata verrà estratto un viaggio per 2 persone offerto dall'agenzia Costa dei Gelsomini. Info: 0964/411570 - 329/6546620 - www.weddingshow.it. ROSSANO (Cs) - “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro” L’Ufficio Europa del Comune di Rossano rende noto che, per celebrare il 10° anniversario dell’Euro, la Commissione Europa lancia Eurocompetition, un concorso on line rivolto ai giovani europei. Eurocompetition invita gli studenti - di età compresa tra i 10 e i 14 anni - della “zona Euro” e della Slovacchia a prendere parte alle celebrazioni realizzando un poster sul tema “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro”. I poster dovranno esprimere i pensieri dei partecipanti su ciò che l’Euro ha fatto per i cittadini europei, quali benefici ha portato l’unione monetaria e come vedono il futuro della moneta unica. Il bando di concorso è aperto fino al 31 dicembre 2008. Una giuria di esperti selezionerà 16 vincitori nazionali, ciascuno dei quali si aggiudicherà una fotocamera digitale e la possibilità di vedere il proprio poster stampato ed esposto alla mostra della Commissione Europea di Bruxelles. Fra questi 16 sarà scelto un vincitore assoluto che riceverà un premio speciale, per ora coperto dal segreto.


40 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Cosa è l’happy hour? Quali opportunità per i giovani e per nuove occasioni di guadagno?”, incontro a Soverato

L’arte di preparare il pane a Scalea IL CARTELLONE

Convegno diocesano oggi in programma a Marina di Sibari

ROSSANO (Cs) - Ac Rossano, comunicazione Il Comune di Rossano, assessorato allo Sport e Tempo Libero, comunica, di concerto con la società sportiva Ac Rossano, che tutti i cittadini diversamente abili e coloro che hanno superato i 70 anni di età, potranno seguire gratuitamente gli incontri casalinghi della squadra rossoblu che disputa il campionato di Eccellenza calabrese. La tessera gratuita si può ritirare presso la sede dell’Ac Rossano sita in viale S. Angelo presso lo Stadio “S. Rizzo”, dal lunedì al venerdì dalle ore 19.00 alle ore 20.00, presentando un documento di riconoscimento e una foto tessera. ROSSANO (Cs) - Festività in onore di San Nilo Programma completo delle festività in onore di San Nilo, compatrono di Rossano. Domenica 28 settembre, con raduno alle ore 9.00, in viale S. Antonio, “Maratonina – Trofeo San Nilo” a cura della Proloco Rossano e del centro sportivo italiano. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, in piazza B. Le Fosse allo Scalo, “Pomeriggio sportivo” organizzato dalle associazioni sportive cittadine. ROSSANO (Cs) - I edizione della maratonina Il 28 settembre, si terrà nel Centro Storico di Rossano, la I edizione della Maratonina “Trofeo San Nilo”. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Am. Cas affiliato al Centro Sportivo Italiano, con la collaborazione della Pro Loco Rossano ed è patrocinata dal Comune di Rossano, assessorato allo Sport e Tempo Libero e dall’Arcidiocesi Rossano-Cariati. Alla “maratonina” possono partecipare tutti, atleti e non atleti, di entrambi i sessi, purché in regola con le norme in vigore sulla tutela sanitaria. Chi vuole gareggiare per concorrere all’assegnazione dei premi dovrà iscriversi, compilando gli appositi moduli, presso l’Ufficio Iat Pro Loco o gli Uffici dell’Informagiovani entro il 26 settembre. I partecipanti saranno suddivisi in 4 categorie: Giovanissimi, nati dal 1995 al 1999, che percorreranno una distanze di circa 2.000 metri; Juniores, nati dal 1990 al 1994; Seniores, nati dal 1974 al 1989 e Veterani, nati prima del 1973. Per queste ultime tre categorie la distanza da percorrere sarà di circa 4.000 metri. Il programma prevede il raduno in viale S. Antonio alle ore 9.00. Questo il percorso completo: corso Garibaldi, via San Nilo, Monumento ai Caduti, Porta dell’Acqua, Corso Garibaldi, piazza Matteotti, piazza SS. Anargiri, piazza Steri, piazza de Rosis, via Borghesia, via Amandola, via XX Settembre, piazza del Popolo, via Luigi Minnicelli. ROSSANO (Cs) - Alla memoria di A. Gradilone Parteciperà anche l’on. prof. Stefano Rodotà all’evento di intitolazione, alla memoria di Alfredo Gradilone, dell’Istituto tecnico commerciale statale di Rossano. La cerimonia si terrà domenica 5 ottobre, alle ore 10.00, presso l’Aula magna dell’Itc a Rossano Scalo. Prima del prof. Rodotà, al quale sono affidate le conclusioni, si alterneranno gli interventi del prof. Mario Sapia, dirigente scolastico dell’Itc; del dott. Francesco Mercurio, direttore generale Usr; del dott. Nicola Penta, coordinator Usp; del prof. Francesco Filareto, sindaco di Rossano; dell’Arcivescovo di Rossano-Cariati Se Mons. Santo Marcianò; di Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza; di Agazio Loiero, presidente della giunta regionale; del deputato Giovanni Dima; dell’Eurodeputato Beniamino Donnici e del prof. Giovanni Sapia, direttore dell’Università Popolare di Rossano al quale è stato affidato il discorso celebrativo su Alfredo Gradilone. Oltre al prof. Rodotà parteciperanno altri familiari di Gradilone. S. PIETRO APOSTOLO (Cz) - Festa religiosa La Pro loco di San Pietro Apostolo presenta ed organizza i festeggiamenti in onore di Maria Ss. della Lettera che si svolgeranno oggi e il 28 settembre 2008 a San Pietro Apostolo. Il programma prevede per oggi lo spettacolo musicale di Gianni Caputo show, l'esibizione di alcune ballerine e poi un famoso cabarettista. A fine serata i fuochi d'artificio. Domenica 28, alle ore 18.30, processione con fiaccolata che accompagnerà la statua della Madonna nella Cappella di contrada Colla. Sempre in contrada Colla, chiusura dei festeggiamenti con " A Pulicinella". S. CATERINA I. (Cz) - Giornata del Patrimonio Oggi il Comune di Santa Caterina dello Ionio e il Gruppo Archeologico “Paolo Orsi” partecipano alle Giornate Europee del Patrimonio con una conferenza:"I palmenti di Santa Caterina, scavati nella roccia, inseriti nel contesto calabrese e mediterraneo".Tutti coloro che sono interessati possono partecipare; saranno presenti, all'evento, le scuole del comprensorio. L'incontro si terrà nella sala consiliare del Municipio. Programma: Ore 9.15 - saluti del Sindaco di Santa Caterina, dott. Domenico Criniti; ore 9.30 - presentazione del Gruppo archeologico "Paolo Orsi" sulle ricerche del territo-

rio; ore 9.45 - relazione del Prof. Orlando Sculli, studioso dei palmenti in Calabria e nel Mediterraneo; ore 10.30 - visita a uno dei palmenti di Santa Caterina con conclusioni del prof. Ulderico Nisticò. SANT’ILARIO (Rc) - Violenza sulle donne, convegno “I volti oscuri della violenza sulle donne: emersione, prevenzione e contrasto”, questo il tema del convegno che si svolgerà oggi, alle ore 17.30, presso la sala dell’oratorio “Sacro Cuore” di Sant’Ilario Marina. L’incontro, centrato su una tematica difficile quanto attuale, è stato organizzato dalla commissione Pari Opportunità del comune di Sant’Ilario dello Ionio, con il patrocinio del ministero per le Pari Opportunità, della regione Calabria e della provincia di Reggio Calabria. La violenza fisica, sessuale e psicologica, la violenza dentro e fuori dalle mura domestiche, la sopraffazione fisica e morale ed economica: i molteplici “volti” degli abusi sulle donne saranno analizzati da Maria Stella Ciarletta, consigliera regionale di parità, che traccerà il quadro d’insieme seguendo i dati diffusi dall’Istat sull’argomento, con particolare riferimento a una delle più gravi forme di violenza psicologica, lo stalking (ossia la persecuzione reiterata, tesa ad intimidire e ingenerare paura); Angela Napoli, deputato e componente commissione giustizia, approfondirà poi la tematica in relazione alla specifica situazione del sud; Vincenzo Giglio, presidente della sezione penale del tribunale di Palmi, delineerà il quadro normativo nazionale e regionale sulla materia; e, infine, Wanda Montanelli, responsabile Onerpo (osservatorio nazionale ed europeo sul rispetto delle pari opportunità), tratterà del ruolo dei media nella percezione del pericolo violenza sulle donne. Interverranno, inoltre, il viceprefetto di Reggio Calabria, Giuseppe Priolo, l’assessore regionale Demetrio Naccari Carlizzi, i consiglieri regionali Giovanni Nucera e Pasquale Tripodi, l’assessore provinciale Attilio Tucci, il capogruppo provinciale di Fi Nino Foti, la psicologa e psicoterapeuta dell’Asl 9, Maria Alessandra Polimeno, ed Emanuela Ientile, referente consulta nazionale per le donne. Coordinerà il dibattito Maria Teresa D’Agostino. SATRIANO (Cz) - Festa Ss. Cosma e Damiano Oggi, festa Ss. Cosma e Damiano, programma civile: oggi, ore 21.30, Luca Barbarossa in concerto; ore 24.00, estrazione biglietti lotteria. Gli eventi sono organizzati dalla parrocchia Santa Maria di Altavilla.

SATRIANO (Cz) - Luca Barbarossa in concerto Luca Barbarossa in concerto, oggi,presso il centro storico. Alle ore 20.30, sempre di oggi, l’artista incontrerà la stampa. L’appuntamento è organizzato dal Comitato Feste. L’ingresso è libero. Info: 335/5244393 o visitare il sito internet www.essemmemusica.it. SCALEA (Cs) - Corso sul pane In occasione del campionato nazionale pizzaioli d’Italia, il corso teorico - pratico per professionisti, amanti e/o semplici appassionati su “Il pane: tecniche di produzione e cottura nel forno a legna”, a cura della Dott.ssa Simona Lauri. Programma: giovedì 2 ottobre (ore 9.00 – 15.00) presso Hotel Parco dei Principi a Scalea (Cs), Programma: metodi di panificazione: diretto corto, indiretto con biga, indiretto con poolish, indiretto con madre, metodica corretta di produzione della biga, Vantaggi/Svantaggi dell’utilizzo della biga, difficoltà operative e gestionali, confronto tra diverse metodiche di produzione; impasto diretto, biga, poolish, madre, realizzazione pratica di alcuni pani con l’utilizzo della metodica indiretta con biga e cottura nel forno a legna. Quota di partecipazione 50,00 euro. Info: www.elvissantaromita.it; o telefonare ai numeri: 334/3866703 - 329/ 5797312 - 339/2758084. SELLIA M. (Cz) - “Reggae summer 2008” Kaya bar, a Sellia Marina loc. Riva Chiara presenta la rassegna "Reggae Summer 2008", dj resident DoctaP in collaborazione con Kissusenti Reggae Movement, ingresso libero. Programma: tutte le domeniche pomeriggio "Simmer down" roots ska rub & dub Robbie e DoctaP ai controlli. SETTINGIANO (Cz) - Promozioni “Bowling Center” Durante i mesi estivi il “Bowling Center” pratica le seguenti promozioni estive: tutte le sere più giochi meno paghi; giovedì e domenica promozione coppia. SIBARI (Cs) - Convegno diocesano “Riscoprire l’identità di Cristo, verità, via e vita per l’uomo

moderno”. Questo l’obiettivo del convegno diocesano che si concluderà oggi nei saloni del “Marlusa residence”, a M. di Sibari. SOVERATO (Cz) - “Cosa è l’happy hour?” “Cosa è l’happy hour? Quali opportunità per i giovani e per nuove occasioni di guadagno? Come coniugare l’aperitivo con i prodotti locali”. Su questo tema si terrà un incontro promosso da Slow Food. Il 29 settembre 2008 dalle ore 16 alle ore 18 presso l’Ipssar di Soverato. L’incontro è curato da Sandro Laugelli, fiduciario Aibes( associazione Italiana barman e sostenitori), barman dello “Z-One” di Catanzaro. Ai barman di Soverato ed ai giovani allievi dell’Alberghiero invitati, verrà presentato il “Momò”, l’aperitivo inventato da Sandro Laugelli , a base di bitter Campari e Amaro del Capo, preparato con frutta e peperoncino. L’incontro è ad invito, per un numero massimo di 25 partecipanti ed è rivolto agli operatori e titolari dei bar di Soverato e comprensorio. SOVERATO (Cz) - Consiglio comunale Convocazione del consiglio comunale "sessione ordinaria", nella sala adunanze in piazza Maria Ausiliatrice, in seduta di prima convocazione per il giorno 29 settembre, alle ore 15.00, ed in mancanza del numero legale in seconda convocazione per il giorno 30 settembre, alle ore 16.00. SOVERATO (Cz) - “Officina teatrale” L’Accademia internazionale dello Spettacolo “Officina teatrale” inaugurerà il prossimo 6 ottobre il secondo anno accademico con la presenza di oltre 20 aspiranti allievi attori. Sono più di 20 i giovani che cominceranno la loro avventura in Accademia con un seminario introduttivo che si concluderà il 27 ottobre con un esame di ammissione aperto al pubblico, presso il Teatro Comunale di Soverato. Il seminario prevede varie attività come interpretazione e dizione; espressione corporale; improvvisazione e canto. Oltre ai 20 allievi, già 8 sono gli aspiranti allievi registi che vogliono frequentare la scuola di regia. Il seminario è aperto a tutti coloro che siano interessati a frequentare l’Ais Officina teatrale per l’anno accademico 2008 – 2009, le iscrizioni rimarranno aperte fino al 6 novembre per quanti, in ritardo, volessero sostenere l’esame d’ammissione da privatisti. SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale 2008/2009 Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: 31 ottobre, Insinna Flavio Senza Swing regia di Giampiero Solari; 7 novembre C.C.R. Umbria Oplas Danza direzione Luca Bruni; 8 – 9 novembre C.C.R. Umbria Oplas Dnza love direzione Luca Bruni, 15 novembre Lella Costa – Amleto di William Shakespeare; 28 – 29 novembre Peter Pan il Musical regia Maurizio Colombi; 19 dicembre Compagnia Donati Olesen Comedy Show regia G. Donati e J. Olesen;3 gennaio Caprioglio Scaccia La Dodicesima Notte di William Shakespeare; 6 gennaio Concerto Lirico Vocale “Una voce poco fa” a cura del Maestro Vito Cristofaro; 10-11 gennaio Tullio Solenghi L’Ultima Radio regia di Marcello Cotugno; 6-7 febbraioHair The tribal love rock Musical direzione musicale Elisa; 28 febbraio Dr Jekill e Mr Hyde The strange show di e con Fabrizio Paladin; 7 marzo Claudio Insegno Risate al 23° piano di Neil Simon; 21 marzo Gaia De Laurentis Sottobanco regia Claudio Beccaccini; 4 aprile Tosca D’Aquino Ogni anno punto e a capo di Eduardo De Filippo; 16 aprile Sorelle Marinetti Non ce ne importa niente regia Max Croci; 25 aprile Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; 3 maggio Giorgio Albertazzi lezioni americane di Italo Calvino.

SQUILLACE (Cz) - Visite al centro storico L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria mette tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico di Scolacium Borgia. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - www.calabriaguide.it.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 41

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Colloquio internazionale di Mariologia in programma da domani a Torre di Ruggiero

Concorso fotografico a Tiriolo IL CARTELLONE

Due nuove opere di Mattia Preti nel Museo civico di Taverna

STALETTI’ (Cz) - “Progetto Calabria-Lazio e cultura” Oggi presso sala polivalente, nel Comune di Stalettì, si svolgerà la serata inaugurali del “Progetto Calabria Lazio e cultura”, con i patrocini della Regione Calabria, Provincia di Catanzaro e il Comune di Stalettì. Il progetto prevede uno scambio artistico culturale ed emotivo fra il territorio calabrese e quello laziale. Nelle giornate di oggi e di sabato, si alterneranno circa trenta artisti di chiara fama, in un recital di immagini - musica e poesia organizzato dalle edizioni Terre Sommerse con la partecipazione dell'attore Roberto Manzi. Con l'occasione il maestro d'arte Riccardo Cancellieri e i presidenti delle Associazioni romane presenti, consegneranno alla regione Calabria, al presidente Agazio Loiero, un'opera d'arte, simbolo concreto di un'unica terra della Cultura. Il recital verrà dedicato al celebre critico e poeta Italo Evangelisti, da poco scomparso, che avrebbe presentato in questa occasione il suo ultimo lavoro poetico: “La luna storta”. Grande attesa in conferenza stampa (sabato mattina a palazzo Aracri) per l'anteprima assoluta del libro: “Un Santo chiamato Padre” di Niccolò Carosi con le foto di Gianni D'Aco che ritraggono un inedito Padre Pio del 1963. Grande soddisfazione per il sindaco di Stalettì Narciso Pantaleone e dell'assessore alla Cultura Silvio Tassone, che per il secondo anno accolgono nel loro Comune artisti laziali e importanti iniziative. Fra gli ospiti la psicologa Veronica Peluso che inaugurerà una serie di conferenze mettendo in relazione la psicologia e il vino. Alla presenza degli assessori provinciali Giacomo Matacera (Pubblica Istruzione) e Salvatore Garito (Turismo) verranno mandati in onda i video multimediali di Auronda e le performance dei giovani artisti Giuppy d'Aura con “Aphanisis” e Marco della Porta con “Verginità” e il cortometraggio firmato dallo scrittore Massimiliano Coccia. Fra i poeti presenti che daranno lustro all'iniziativa: Alberto Averini, Nella Bruneri Giacone, Maria Vittoria Catapano, Iole Chessa Olivares, Paola Cipolla, Annamaria Doria, Roberto Piazzini, Angelo Sagnelli, Gioele Sandrucci, Maria Pia Sozzi,Giada Melia Spinella, Raimondo Venturiello. Ospiti delle serate fra gli altri: la pittrici Stefania Camilleri (fondatrice del movimento artistico il Sinestesismo), Lidia Salierno e Mimma Ciotoli; l'editore di Terre Sommerse, Fabio Furnari e la curatrice della rivista Corus Cafè, Valeria Faillaci. Il comitato scientifico di “è Tempo di Cultura”: Nadia Angelini e Magda Rispoli; la presidente della Fondazione Nuovo Risorgimento Giordana Canti; Michele Vitiello e Raffaella Nitoglia di “Romarestyle”, Riccardo Aquilanti, avvocato. Le serate saranno arricchite dalle canzoni del cantautore Federico D'Alessandris e dalla mostra di pittura del giovane Domenico Barbalace. L'iniziativa nasce dall'idea del giornalista Salvatore Condito che ha permesso questo ponte di comunicazione fra Stalettì e Roma. STALETTI’ (Cz) - Congresso medico V Congresso nazionale Associazione Geriatri Extraospedalieri “Il geriatra territoriale e la gestione delle comorbidità: tra specificità di competenze e complessità” a Copanello, presso il Villaggio Guglielmo, dal 2 al 5 ottobre 2008. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato esclusivamente su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 - 347/8871177 - www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un pregevole bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabiletutti i giorni tranne il lunedì con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00. TIRIOLO (Cz) - Concorso fotografico nazionale L'associazione VideoFotografica "l'Obiettivo" Onlus di Tiriolo, ha indetto l'11° concorso fotografico nazionale Città di Tiriolo, edizione digitale dal titolo "Madre natura", in collaborazione e sotto l'alto patrocinio del Wwf, e dell'Uif unione ita-

liana fotoamatori. L’iscrizione al concorso è aperta a tutti; la quota di partecipazione è stabilita in euro 9,00, da inviare tramite Ccp 68811181 intestato all'associazione videofotografica "l'Obiettivo" Onlus di Tiriolo. Ogni partecipante può presentare un massimo di quattro (4) opere (file aventi lato maggiore 1200 px. estensione Jpg) sia in bianco e nero che a colori, da trasmettere all'indirizzo di posta elettronica concorsi@asobiettivo.it. T. DI RUGGIERO (Cz) - Costruzione santuario Nella ricorrenza del 150° anniversario della costruzione del santuario “Santa Maria delle Grazie” di Torre di Ruggiero una mostra sarà dedicata all’arte Mariana fino al 30 settembre. Molti gli artisti che partecipano con le loro opere all’evento promosso dall’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace e numerosi saranno i lavori che si potranno ammirare per dieci giorni. La mostra è stata curata dal Comitato composto da Don Pino Silvestre, Cesare Mulè, Antonio Soluri e Rosa Amerato, che ha profuso grande impegno finalizzato alla realizzazione di una rassegna di alta qualità, organizzata con la preziosa collaborazione dell’architetto Nicola De Luca. Gli artisti, pertanto, rappresenteranno l’arte Mariana per celebrare l’apparizione della Vergine avvenuta a Torre nel 1858. Da Crotone sono giunte le opere realizzate da alcuni allievi dell’Accademia di Belle Arti coordinati da Isabella Alba, mentre altri artisti provengono da Catanzaro, Serra S. Bruno e Soverato. Dal 20 settembre, dalle 18.30, sarà possibile dunque ammirare quello che si preannuncia un evento culturale importante per il territorio provinciale, durante il quale sarà possibile apprezzare sulle tele quello che la spiritualità dell’uomo percepisce venerando la più bella creazione che l’arte di ogni tempo, in tutte le espressioni conosciute, ha celebrato come Madre dei figli di Dio. TORRE DI RUGGIERO (Cz) - Colloquio di Mariologia Nell’ambito del 150° Anniversario della ricostruzione del santuario diocesano di S. Maria delle Grazie si svolgerà il XXIV colloquio internazionale di Mariologia “Maria segno e modello della nuova umanità riconciliata in Cristo” dal 28 al 30 settembre 2008. I lavori inizieranno domenica 28 settembrealle ore 10.00 con la concelebrazione eucaristica presieduta da mons. Mauro Piacenza, segretario della Congregazione per il Clero. Il moderatore della prima giornata sarà Stefano De Fiore, direttore editoriale Associazione mariologica interdisciplinare italiana. Ore 11.15, iter colloquio mons. Raffaele Facciolo, vicario generale Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace e la prof. Clara Aiosa, docente di Teologia alla Facoltà teologica della Sicilia, Palermo. Alle ore 12.15 Dialogo “Maria tipo della persona nuova in Cristo secondo Benedetto XVI” del prof Antonio Staglianò, ordinario di teologia sistematica all'Istituto Teologico Calabro S. Pio X, Catanzaro. Presiederà la sessione pomeridiana mons. Vittorio Mondello, Arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, presidente della conferenza episcopale Calabra. Il prof. Stefano De Fiore, docente di mariologia alla Pontificia Università Gregoriana e alla Pontificia Facoltà teologica Marianum, interverrà sul tema “Maria modello antropologico di una società che si rinnova”. Alle ore 18.00 “S. Maria delle grazie: dall'acqua del battesimo alla fonte miracolosa” interverrà il prof. Pino Silvestre, docente di teologia sacramentaria sistematica all’Istituto Teologico Calabro S. Pio X, Catanzaro. Ore 21.00, “La Madonna Odighitria nell'iconografia orientale e occidentale” (con diapositive) interverrà il prof. Costantino Charalampidis, ordinario di archeologia bizantina alla Facoltà di Teologia dell'Università Aristoteleion di Tessaloniki, Grecia. Lunedì 29 settembre presiederà la sessione pomeridiana mons. Antonio Ciliberti, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace e il moderatore sarà il prof. Pino Silvestre, docente di teologia sacramentaria sistematica all’Istituto Teologico Calabro S. Pio X, Catanzaro. Ore 15.30 “Il culto di Maria tra gli emigrati calabresi” con mons. Antonio Cantisani, arcivescovo emerito Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace e già Presidente della Fondazione “Migrantes” della Cei. Alle ore 16.30, tavola rotonda: “Maria via per il dialogo ecumenico e interreligioso”. La sessione pomeridiana di martedì 30 settembre si aprirà con il saluto di mons. Antonio Ciliberti e a seguire alle ore 15.30 con la tavola rotonda: “La strage della colonia valdese del 1561” con vari relatori tra cui mons. Raffaele Facciolo, e prof. Stefano De Fiores. Ore 17.45, conclusione del colloquio. Ore 19.00, celebrazione ecumenica di conciliazione con la Comunità valdese con la partecipazione di mons. Cono Araugio, vicario episcopale per la pastorale della diocesi di San Marco Argentano - Scalea (Cs). VIBO V. - Appuntamento con Radio Azzurra Non si è ancora spento l’eco della stagione estiva in cui Radio Azzurra è stata protagonista indiscussa seguendo appuntamenti prestigiosi delle vacanze 2008, tant’è che oggi, ad avviare il periodo autunnale, ci sarà la diretta in occasione del concerto di Max Pezzali 883 che si inserisce nell’am-

bito dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, patrono di Piscopio, frazione della città capoluogo di provincia Vibo Valentia. Per l’occasione ci sarà lo staff al completo da Pippo Bardari a fare da speaker della diretta a Dj Aladin al mixer per le selezioni musicali. Gadgets, tanti giochi, intrattenimento ed il racconto dell’evento in una diretta che si preannuncia interessante con un parterre di ospiti che commenteranno la serata e la possibilità di vivere in diretta alcune fasi del concerto ed intervistare, laddove l’artista darà il suo consenso, proprio Max Pezzali in tour con lo spettacolo “Tredici anni in una notte sola” per ripercorrere i più importanti successi del cantante amatissimo dai teenager e non soltanto che da oltre un decennio calca i palcoscenici collezionando successi.

VIBO V. - “Venerdì della Dante Alighieri” Con la presentazione dei "Venerdì della Dante Alighieri", ha preso il via l'attività di un antico comitato provinciale culturale. Programma: il 24 ottobre, Alfredo D'Agostino parlerà di "Messianismo: storia, religione, letteratura"; quindi, il 21 novembre, Lorenzo Meligrana tratterà il tema "Tra lingua e dialetti", il ritorno del dialetto nell'opera di Mario Roperto "Addoccussì va 'u mundu". CALABRIA - “Autunno ecologista” "Autunno ecologista", programma delle giornate di dibattiti e approfondimenti politici promossi dalla federazione regionale dei Verdi Calabria. Programma:"Verso gli appuntamenti elettorali del 2009" a Rossano, oggi; "La montagna: una risorsa" a San Giovanni in Fiore,venerdì 3 ottobre;"Fondi europei 2007-2013", a Isola Capo Rizzuto, sabato 4 ottobre; "Parchi, turismo e territorio" a Civita, domenica 5 ottobre; "Federalismo fiscale. Quali ripercussioni per la Calabria" ad Acri, venerdì 10 ottobre; "Ambiente e sviluppo", a Vibo Valentia, sabato 11 ottobre; "Ambiente e infrastrutture" a Reggio Calabria, domenica 12 ottobre; "Mare nostrum", a Soverato, il 18 ottobre; "Le emergenze in Calabria" a Cosenza, sabato 18 ottobre; "La riforma della giustizia", a Lamezia Terme, sabato 25 ottobre; "Parco Marino riviera dei cedri", a Scalea l'8 novembre; "Educazione ambientale" a Crotone sabato 15 novembre;"Controlli ambientali e qualità della vita", a Sibari,domenica 16 novembre; "Protocollo di Kyoto: Energia rinnovabile", a Montalto Uffugo, sabato 22 novembre; "Il ruolo della Sinistra nel nostro paese", a Paola, sabato 29 novembre. CALABRIA - Cgil, “Diritti in piazza” A cura della Cgil "Diritti in piazza", oggi. I Comuni interessati sono: Crotone, manifestazione pubblica con comizio, Corso V. Veneto e piazza della Resistenza allestimento gazebo e volantinaggio; Castrovillari Corso Garibaldi, angolo via Roma; Cassano allo Ionio, via Garibaldi; Corigliano, piazza Giovanni Paolo II; Rossano, piazza Berardino Le Fosse; Scalea, Via Lido - portici; Cetraro, piazza Municipio; Cosenza, sit-in piazza 11 settembre; Vibo Valentia, sit-in piazza Mercato; Reggio Calabria, ore 17.30, manifestazione piazza Campagna; Locri, ore 10.00, aula magna ist. magistrale Mazzini, via Giacomo Matteotti; Polistena, ore 17.00, manifestazione piazza Municipio; Catanzaro, piazza Matteotti; Soverato, piazza S. Maria Ausiliatrice; Lamezia Terme, Corso Numistrano; Borgia, Piazza Municipio; Chiaravalle centrale, piazza municipio; Sellia Marina, via Acqua delle Mandrie; Vallefiorita, piazza Municipio.

Ogni lunedì sul Domani

LA PIAZZA Settimanale di economia locale con servizi sulle imprese e annunci gratuiti Per chi compra e vende, chi è a caccia di occasioni, chi cerca e offre lavoro. Case, ville, terreni, negozi, garage, auto, moto, accessori, bricolage, dischi, computer, attrezzi, software, mobili, audio-video Per contatti con la Redazione via mail: lapiazza@ildomani.it via fax: 0961-903801


42 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

L’EX PRESIDENTE

DAL 2009

Dopo il Real voleva il Parma Lorenzo Sanz in manette per truffa

Cambia tutto La coppa Uefa si chiamerà Europa League

Bianconeri in campo alle 18 a Marassi nel primo anticipo Ranieri non si fida: “Guai a sottovalutare la Sampdoria”

Per la Juve è già l’ora di rifarsi Amauri-Iaquinta guideranno l’attacco che stenta ad andare in gol

Cobolli Gigli frena su Cassano: “Siamo coperti nel suo ruolo”

TORINO - Appena quattro gol in altrettante partite e un pareggio casalingo, quello contro il Catania, che le ha fatto perdere il primato in classifica. Claudio Ranieri, però, non si preoccupa: «La Juve sta attraversando un buon momento dice - dobbiamo giocare come sappiamo». Tanto più che, nell’anticipo di questo pomeriggio alle 18 a Marassi, i bianconeri si troveranno di fronte una Sampdoria assetata di punti. «Risposte no, mi aspetto delle conferme», dice Ranieri, che minimizza la frenata di mercoledì contro il Catania e le difficoltà ad andare a rete. «Le occasioni ci sono - sostiene sicuro - prima o poi arriveranno anche i gol». La Sampdoria è avvisata: «Scenderemo in campo con la nostra solita determinazione - sottolinea - cercando come sempre di vincere». E, magari, senza le zolle accidentate dell’Olimpico di Torino, arriverà anche qualche gol in più. «Non voglio dare le colpe di tutto al campo da gioco - osserva - sarebbe riduttivo. Speriamo però che si provveda al più presto a rimetterlo a posto, perchè non possiamo continuare a giocare in quelle condizioni. Contro il Catania avevamo di fronte un centrocampo a cinque e in questi casi o giochi in rapidità, palla a terra, oppure è finita. Avete visto com’era il campo, i ragazzi facevano fatica a giocare rasoterra e, alla lunga, questo ci ha penalizzato. Abbiamo chiesto formalmente che venga rimesso a posto, aspettiamo una risposta». A Marassi sarà tutta un’altra musica, ma le difficoltà non mancheranno. «La Samp in crisi? Lo dicevate anche del Milan - risponde ai giornalisti - ma quando ha iniziato a segnare avete cambiato opinione. Dobbiamo scendere in campo con il massimo rispetto dell’avversario, una squadra che sa giocare a calcio e sa come fermarci».

Ranieri, che poi scherza: «Non fatemi arrabbiare, se no vi mando Pellizzaro (il preparatore dei portieri)». Un chiaro riferimento alla decisione del collega interista Mourinho di disertare gli impegni con la stampa in occasione dell’ultima gara di campionato. «Non voglio fare nessuna polemica - assicura ma penso che presentarsi davanti ai microfoni sia una questione di rispetto nei confronti dei proprio tifosi e di milioni di sportivi italiana». E la rivalità tra Juve e Inter, anche a distanza, continua. L’avversario più pericoloso di questo pomeriggio per i bianconeri è Cassano. E quando c’è lui di mezzo, si parla sempre di mercato. «Cassano? Non ci sono spazi per lui» dice il presidente della Juventus, Cobolli Gigli, che stima il fantasista della Sampdoria. «E’ un ottimo giocatore - spiega - ma abbiamo dei giovani che possono diventare grandi campioni e dobbiamo concentrarci su di loro». Uno di questi è Giovinco, al quale sarà proposto il rinnovo fino al 2013. Due novità rispetto a mercoledì nella Sampdoria: tornano Gastaldello e Pieri, con Bottinelli e Ziegler che vanno in panchina. Le probabili formazioni: Sampdoria (3-5-1-1): 83 Mirante; 6 Lucchini, 28 Gastaldello, 5 Accardi; 23 Stankevicius, 21 Sammarco, 17 Palombo, 19 D. Franceschini, 46 Pieri; 99 Cassano; 18 Bonazzoli. A disp. 1 Castellazzi, 14 Bottinelli, 3 Ziegler, 88 Dessena, 20 Padalino, 40 Delvecchio, 9 Fornaroli. All. Mazzarri Juventus (4-4-2): 13 Manninger; 21 Grygera, 4 Mellberg, 3 Chiellini, 28 Molinaro; 16 Camoranesi, 22 Sissoko, 19 Marchisio, 11 Nedved; 9 Iaquinta, 8 Amauri. A disp. 12 Chimenti, 29 De Ceglie, 7 Salihamidzic, 18 Poulsen, 30 Tiago, 20 Giovinco, 10 Del Piero. All. Ranieri

La delusione juventina dopo il pari con il Catania

Programma e arbitri della quinta giornata in A

Farina “fischia” a Palermo Il derby è tutto di Morganti

ROMA - Questi gli arbitri della quinta giornata di serie A. Gli anticipi di oggi: Sampdoria-Juventus (ore 18): Rizzoli di Bologna; Fiorentina-Genoa (ore 20.30): Rosetti di Torino. Questo il programma di domani: Bologna-Napoli: N. Ayroldi di Molfetta; Catania-Chievo: Russo di Nola; Lecce-Cagliari: Pinzani di Empoli; Milan-Inter (ore 20.30): Morganti di Ascoli Piceno; PalermoContro queste qualità, Ranieri opporrà una formazione con il rientrante Camoranesi: «Avverte ancora un po’ di fastidio - dice di lui il tecnico bianconero - ma è a disposizione. Fa parte del gruppo storico dei nostri campioni ed è un giocatore importantissimo perchè offre assist impensabili». Una freccia in più nell’arco della Juve, che in vista degli impegni di Cham-

Reggina: Farina di Novi Ligure; Roma-Atalanta: Tagliavento di Terni; Torino-Lazio: Gava di Conegliano; UdineseSiena: Marelli di Como. Questa la classifica: Inter 10; Lazio e Atalanta 9; Napoli e Juventus 8; Udinese e Catania 7; Genoa, Milan e Palermo 6; Torino, Siena e Chievo 5; Roma, Lecce e Fiorentina 4; Sampdoria e Bologna 3; Reggina 1; Cagliari 0. pions dovrebbe ancora una volta ricorrere al turn over. In attacco, accanto all’ormai inamovibile Amauri potrebbe essere la volta di Iaquinta, con Giovinco pronto a entrare a partita in corso. Ancora assente Buffon - «sta meglio - rivela Ranieri - spero di averlo per la Champions» - lo sostituirà Manninger. «Può darsi, sapete che certe cose non le dico», ribatte

Il tecnico della Fiorentina striglia i giocatori: “Chi è scontento può andarsene”

Prandelli pronto a fare piazza pulita I viola alle 20,30 giocano in casa contro il Genoa E’ l’occasione per cancellare la recente umiliazione

Il primo dei tre gol con cui la Lazio ha steso la Fiorentina nel turno infrasettimanale. Prandelli vuole un pronto riscatto

FIRENZE - Contro il Genoa per dimostrare che questa Fiorentina non è in crisi: con questo obiettivo la squadra viola scenderà in campo alle 20,30, decisa a riscattare la sconfitta e la figuraccia rimediate mercoledì sera all’Olimpico con la Lazio. «Il tempo delle chiacchiere è finito - ha dichiarato l’allenatore Cesare Prandelli - adesso bisogna tira-

rari, 21 Comotto, 3 Dainelli, 22 Kuzmanovic, 7 Semioli, 18 Jovetic, 29 Pazzini). All. Prandelli Genoa (3-4-3): 83 Rubinho, 15 Sokratis, 13 Ferrari, 26 Bocchetti, 7 Rossi, 77 Milanetto, 68 Vanden Borre, 23 Modesto, 14 Sculli, 22 Milito, 10 Palladino. (73 Scarpi, 25 Biava, 4 Criscito, 20 Mesto, 28 Juric, 11 Olivera, 17 Jankovic). All. Gasperini.

re fuori gli attributi. Chi è scontento abbia la forza di dirlo e a gennaio può andar via». Queste le probabili formazioni. Fiorentina (4-3-3): 1

Frey, 20 Jorgensen, 5 Gamberini, 2 Kroldrup, 19 Gobbi, 4 Donadel, 88 Felipe Melo, 18 Montolivo, 24 Santana, 11 Gilardino, 10 Mutu. (13 Sto-

I due sudamericani si stuzzicano in vista del match più atteso dell’anno

Kakà e Cambiasso “scaldano” Milan-Inter MILANO - «Il derby lo vinciamo noi con un mio gol». «No, spero che sarò io a fare la rete decisiva». Un anticipo della stracittadina milanese di domani sera (20.30) è andato in scena nella Sala Montanelli del Corriere della Sera, dove si sono incrociati l’interista Esteban Cambiasso e il milanista Ricardo Kakà, assieme ai massimi dirigenti dei due club, Massimo Moratti e Adriano Galliani. Mentre nei discorsi di Moratti e Galliani sono prevalse diplomazia, cautela e scaramanzia, in quelli dei giocatori no. Così è stato Cambiasso, già autore di una rete decisiva nel derby di andata l’anno scorso, ad esporsi per primo. «Spero che l’Inter faccia una grande partita e spero di poterla decidere con un gol». «Beh, mi auguro che possa

segnare anche Cambiasso - è stata la replica di Kakà - ma soprattutto di andare in gol io e che alla fine vinca il Milan». Una cosa è certa: Milano vive ore frenetiche.

Domani trasferta delicata in casa del Toro a tre punte

La Lazio già guarda lontano Pandev: “Voglio la Champions” ROMA - Il leader del nuovo ciclo della Lazio ha il volto e le giocate di Goran Pandev. L’attaccante macedone sembra avere ormai raggiunto la piena maturità ed è pronto per togliersi qualche bella sod-

disfazione in maglia biancoceleste. «Siamo partiti bene è vero - ha dichiarato a Formello durante la conferenza stampa - ma dobbiamo fare la corsa solo su noi stessi e poi a fine campionato fare i conti vedendo dove saremo arrivati. Dovremo credere sempre nei nostri mezzi. Il mio obiettivo è la Champions League ma credo che già il ritorno della Lazio in Europa sarebbe molto importante». Di certo, la Lazio è tornata già a far divertire i propri tifosi con un calcio molto offensivo (10 gol segnati nei primi 4 turni). Ma quella di domani sul campo del Toro, è una gara destinata a mettere alla prova la lazio. Il mister De Biasi sembra orientato a confermare il tridente in attacco: ci sono tutte le premesse per un’altra partita ricca di emozioni.

Gli arbitri delle partite del sesto turno della serie B

Il Modena ceduto agli inglesi vuole una vittoria scacciacrisi ROMA - Questi gli arbitri della sesta giornata di B che si gioca alle 16: Albinoleffe-Piacenza: Velotto di Grosseto; Ascoli-Bari: Orsato di Schio; Brescia-Parma (lunedì, ore 21): Rocchi di Firenze; CittadellaEmpoli: Romeo di Verona; Frosinone-Ancona (lunedì, ore 19): Calvarese di Teramo; Livorno-Grosseto: Gervasoni di Mantova; Modena-Treviso: Baracani di Firenze; RiminiSassuolo: Giannoccaro di Lecce; Salernitana-Pisa: Celi di Campobasso; Triestina-Mantova: Banti di Livorno; Vicenza-Avellino: Damato di Barletta. Intanto il Modena parla in-

glese: la britannica Finance & Mortgages Limited ha rilevato da Immerfin Spa il pacchetto di maggioranza del capitale della società emiliana.


il Domani Sabato 27 Settembre 2008 43

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Stoner davanti a tutti nelle libere

L’ex campione di F1 in sella a una Honda

MOTEGI - Non ha mai nascosto la sua idiosincrasia per la terra del sushi e per un tracciato che, a suo dire, non è il più divertente del mondo. Eppure Valentino Rossi è riuscito a centrare il terzo miglior tempo in assoluto nella prima giornata di prove del gp del Giappone classe MotoGp. In una giornata grigia, su un asfalto reso infido dalla pioggia della mattinata e poi mai completamente asciutto in un pomeriggio insolitamente scuro. Alla vigilia del primo match-point che potrebbe valergli l’ottavo sigillo iridato, il re folletto s’è fatto battere solamente da Casey Stoner e Daniel Pedrosa. Valentino ha lamentato qualche problema di trazione, una carenza di ’coppia’ in uscita dalle curve più lente, nei caratteristici tornantini dell’odiata Motegi. Ma, al di là di tutto, Rossi è lì, pronto a sferrare il colpo decisivo.

MAGNY-COURS - Michael Schumacher ha effettuato un test con la Honda Superbike del team Ten Kate a Magny-Cours. Accanto al tedesco sette volte campione del Mondo di F1 c’era anche il pilota Carlos Checa che gli ha mostrato i segreti della Cbr1000rr Fireblade. Schumi aveva già corso con una Honda quest’anno in una prova del campionato Idm Superbike. «E’ stato interessante vedere come lavora un team professionale della Superbike - ha detto Schumacher - E’ stato difficile capire a fondo come funziona la moto con così poco tempo a disposizione, ma è stata una grande esperienza. E’ stato buono avere come compagno di squadra Carlos Checa che conosco da tanti anni». Anche alla Honda sono rimasti contenti dello Schumi motociclista: «Ha gestito bene la potenza della moto, è davvero un buon pilota».

Valentino prepara l’ultima stoccata

Auto o moto fa lo stesso Schumi va sempre forte

Casey Stoner il più veloce nelle libere, ma per Valentino Rossi il titolo è a un passo

Michael Schumacher continua ad andare forte anche sulle moto

Il cavallino subito dietro Hamilton e Alonso nelle prime prove La corsa in notturna a Singapore affascina piloti e tifosi

La Ferrari prende le misure Massa perplesso: “Entrata e uscita dei box sono poco illuminate”

Briatore promuove a pieni voti la pista: “Sembra di essere a Montecarlo”

SINGAPORE - Nella prima delle tre notti della Formula 1 a Singapore trionfa la luce, frutto dell’ingegno di una ditta italiana, ma delude un po’ la pista ritenuta pericolosa soprattutto all’ingresso e all’uscita dai box e caratterizzata da un asfalto molto ondulato che non piace ai piloti. Nelle due prove libere di ieri trionfano dapprima Lewis Hamilton e poi Fernando Alonso, ma le Ferrari non sono da meno. Felipe Massa ha tenuto il fiato sul collo a entrambi gli avversari, mentre Raikkonen, più attivo nella prima sessione, ha avuto qualche problema nella seconda. Lo spettacolo scenografico di grattacieli che abbagliano il cielo insieme ai 1.700 proiettori dell’impianto di illuminazione e di piloti che sfrecciano sotto le stelle è comunque assicurato, almeno per chi assisterà alla gara in tv, ma c’è il dubbio che

mio di Montecarlo dell’Asia». Sulla notturna tutti i team sono d’accordo, a partire da quelli che si contendono il mondiale. «E’ stato sicuramente un venerdì differente dal solito - ha commentato Stefano Domenicali, responsabile della gestione sportiva della Ferrari - l’orario di lavoro e l’attività in pista svoltasi con la luce artificiale hanno reso l’atmosfera del tutto particolare». «L’atmosfera che si respira qua è probabilmente la migliore mai vista in Formula 1» ha ribattuto Norbert Haugh, numero uno della Mercedes Motorsport. «A mio avviso - ha aggiunto - è un grosso passo avanti per i tifosi». E di tifosi ieri, nonostante fosse un venerdì, ne sono arrivati tanti intorno alle strade della zona di Marina Bay dove è stato allestito il circuito. Per domani notte sono attese poco meno di 100 mila persone.

Due momenti delle prime prove libere del Gp di Singapore, il primo in assoluto che si corre in notturna

non altrettanto possa accadere sotto il profilo sportivo. Quello di Singapore è un circuito cittadino, a metà tra Valencia e Montecarlo, che non permette di fare grandi sorpassi e dove, in caso di pioggia, il vincitore potrebbe essere colui che è riuscito

Il volley maschile riparte questo pomeriggio

I campioni d’Italia aprono la stagione

La serie A di pallavolo maschile riparte dall’anticipo di questo pomeriggio

ROMA - Si riparte dai campioni. Oggi prende il via il 64esimo campionato di serie A di pallavolo maschile: nel primo anticipo della stagione saranno proprio i campioni d’Italia dell’Itas Diatec Trentino a scendere in campo, ospitando Forlì. Domani alle 18 le altre partite: Prisma Martina Franca-Rpa LuigiBacchi.it Perugia; Antonveneta Padova-Copra Nordmeccanica Piacenza; Sisley Treviso-Marmi Lanza Verona; Pallavolo Pineto-Lube Banca Marche Macerata; Tonno Callipo Vibo Valentia-Bre Banca Lannutti Cuneo. Lunedì alle 20,30 il primo posticipo tra Acqua Paradiso Gabeca Montichiari e Trenkwalder Modena.

a evitare meglio le barriere di protezione. Ne sanno qualcosa Mark Webber (Red Bull), Rubens Barrichello (Honda) e Timo Glock (Toyota) che hanno ’assaggiato’ i muretti. Ma anche tanti altri piloti hanno fatto dei ’dritti’ o comunque rasen-

tato le barriere di protezione. Massa giudica così la pista: «la visibilità è buona - dice il brasiliano - il problema è l’entrata e l’uscita dai box. Sono pericolose. E poi ci sono anche molte ondulazioni sul terreno». Flavio Briatore è uno dei più entu-

siasti del gran premio in notturna che si correrà domani. «Che tutti ne parlino - ha commentato - è già un successo per la Formula 1. Vediamo cosa succederà. A livello di comunicazione è un fatto formidabile. Diventa un po’ come il gran pre-

Ciclismo Ponzi secondo solo a un colombiano nell’Under 23

L’Italia del pedale è d’argento VARESE - Fin da bambino, SimoOggi è il turno ne Ponzi sognava la maglia iridata delle ragazze di campione del mondo. Ieri il corridore azzurro l’ha toccata con maZabel annuncia: no, forse ha pure sognato di indos“Smetto dopo Varese” sarla negli ultimi, frenetici km della prova su strada riservata agli Under 23, alla fine se l’è vista sfilare dal colombiano Fabio Andres Duarte Arevalo, che è partito a testa bassa, digrignando i denti, ha salutato e si è presentato solo sul traguardo. Ponzi si consolerà con il professionismo (vi approderà nella prossima stagione, come egli Il colombiano Arevalo in testa al gruppo stesso ha ammesso). Oggi tocca alle ragazze. Le azzurre fendere. E nonostante l’assenza delarrivano all’appuntamento del la campionessa sospesa dall’Uci mondiale col titolo iridato nella pensano di essere attrezzate per prova in linea, conquistato a Stoc- tentare di conservarlo. Tatiana Gucarda da Marta Bastianelli, da di- derzo, terza alle Olimpiadi di Pe-

chino, ha la condizione per approfittare di situazioni favorevoli, mentre la varesina Noemi Cantele sarà la leader per soluzioni alternative. E cresce l’attesa per la prova di domani. Il clan azzurro ha l’intenzione di portare nella storia Paolo Bettini facendogli indossare per la terza volta consecutiva la maglia iridata, dopo Salisburgo nel 2006 e Stoccarda nel 2007. Anche domani si prospetta un testa a testa tra Italia e Spagna. C’è chi fa sogni di gloria e chi smetterà dopo i Mondiali di Varese. Lo sprinter tedesco Erik Zabel ha annunciato che lascerà il ciclismo professionistico a 38 anni. Anche il campione olimpico di Atene nel 2004, Bradley McGee ha annunciato il ritiro.

Il campionato partirà il 12 ottobre

Il basket rinvia decisioni e serie A

Slittano l’inizio della A di basket e le decisioni su Napoli e Capo d’Orlando

ROMA - La serie A maschile di basket scatterà il 12 ottobre prossimo, con una settimana di ritardo sul previsto, ma per ora non c’è un calendario definitivo e c’è sempre un punto interrogativo sul numero di squadre che parteciperanno. Se saranno 16 o 18 i club iscritti lo si saprà solo a metà della prossima settimana. L’unica cosa certa, per il momento, è che il campionato 2008/2009 sarà presentato domani a Venezia. Napoli e Capo D’Orlando, dopo l’esclusione e i ricorsi, sono ancora insicure sul proprio futuro. Ieri la Camera di Conciliazione e Arbitrato del Coni ha rinviato tutto a mercoledì 1 ottobre.


44 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT Dopo la sconfitta subìta ad opera del Milan gli amaranto si preparano per la trasferta siciliana. Parla il difensore Santos

S E R I E

A

«E ora pensiamo al Palermo» REGGINA

“Abbiamo dimostrato sul campo di saper lottare per ottenere la salvezza”

REGGIO CALABRIA — Nel blinda-

tissimo centro sportivo sant’Agata, la Reggina prosegue i suoi allenamenti. Si prepara già la gara col Palermo di domani, senza neanche tirare il fiato dopo la bella ma sfortunata prova offerta mercoledì sera al Granillo contro il Milan. Il due a uno subìto davanti al pubblico amico non ha scalfito più di tanto l’umore degli amaranto, che per la terza tarasferta di questo campionato si prefiggono di invertire la marcia negativa di questo torneo che finora ha consentito di conquistare un unico punto. E’ vero, la classifica dopo quattro giornate di campionato non è delle migliori, ma la buona prestazione offerta al cospetto dei rossoneri di Ancelotti fa ben sperare per il futuro. La Reggina contro il più blasonato avversario ha dimostrato di non arrendersi, di non mollare mai di fronte alle difficoltà, sfoderando quell’atteggiamento mentale giusto che all’Olimpico contro la Roma era venuto meno. I presupposti per poter conquistare un risultato positivo a Palermo ci sono. Nevio Orlandi tuttavia spera di non fare troppo i conti con il dispendio di energie avuto contro il Milan. Per questo motivo il trainer sta meditando di apportare qualche modifica alla formazione. Ma le risposte ai suoi dubbi il mister se le darà non solo dopo la rifinitura di questa

2ª D I V I S I O N E

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Si prepara la Vibonese ad affrontare la trasferta di Noicattaro ben sapendo che il cammino in campionato dipende molto da quanto riuscirà ad ottenere in terra pugliese. L’infermeria si svuota e gli uomini tornano a disposizione di Angelo Galfano, che ora può ragionare meglio su chi può far scendere in campo. Si fa molto affidamento alla linea d’attacco studiata secondo un preciso schema che vede il centrale Mastrolilli fungere da boa ai due compagni (possibilmente Melis e Taua), uno chiamato a dare concretezza (Melis), l’altro a dare fantasia e profondità (Taua). E proprio sul franco-algerino si puntano gli occhi nella speranza che, dopo la mezz’ora giocata contro il Catanzaro, domenica possa essere della partita sin dal primo minuto Innanzitutto, come stai? «Meglio. Molto meglio di come mi sentivo la settimana scorsa: penso di essere pronto per domenica, almeno al 90%. D’altronde, la gara di domenica è molto importante e dobbiamo fare punti, dobbiamo essere tutti pronti, come il mister vuole». Domenica scorsa, anche se solo nel secondo tempo, sei tornato in campo, ma ancora sei lontano da una buona condizione di forma. «E’ vero. Ho avuto un problema che mi ha costretto a stare fermo

Nella foto a sinistra, il difensore amaranto Santos, uno dei migliori della compagine di Nevio Orlandi nel match di sabato sera al “Granillo” contro il blasonato Milan. Sopra, una fase dell’incontro con il rossonero Pato in azione.

la sua squadra avrebbe affrontato nella prime cinque giornate del torneo. Chi non ha deluso le aspettative e si candida nuovamente per una maglia da titolare domenica prossima contro il Palermo è Santos. Il difensore impiegato al posto di Valdez che è rimasto ai box per un infortunio si è detto soddisfatto per la sua prestazione personale. «Sarebbe stato meglio però se la Reggina avesse vinto o se avesse conquistato almeno un punto. Abbiamo fatto un partita intensa, di carattere. Ab-

biamo cercato di agguantare il risultato fino alla fine. Ma non ci siamo riusciti - ha spiegato il giocatore - anche perché avevamo di fronte una squadra di campioni, che ha conquistato la vittoria con soli due tiri in porta. Credo che abbiamo dimostrato sul campo che la squadra lotterà fino alla fine per ottenere la salvezza, che è l’obiettivo principale. Lasciamoci alle spalle la gara col Milan e pensiamo alla gara di domani col Palermo».

Domani trasferta a Noicattaro. L’ottimismo dell’attaccante franco-algerino

ni di valore, e questo è importante per tutta la squadra. Dobbiamo lavorare per migliorarci e per migliorare il nostro livello di intesa: soprattutto dobbiamo lavorare molto perché è nostra intenzione fare un risultato positivo domenica contro il Noicattaro. Però, ancora non so se sarò della partita. Purtroppo il problema è stato forte, dopo la botta presa due settimane fa; ora sto recuperando e sono fiducioso, ma dobbiamo ancora aspettare le decisioni del mister». Dopo la sconfitta, come vi sentite? Cosa vi siete detti nello spogliatoio? «Purtroppo succede. Succede di perdere, anche se dispiace, dispiace molto soprattutto quando succede come domenica scorsa. Però, è passata questa fase iniziale difficile con quattro partite dure che ci sono costate due sconfitte in casa, ma noi dobbiamo guardare avanti: lavorare, guardare avanti anche perché questa classifica non è giusta per noi. Non meritavamo di essere così sotto, anche se accettiamo il responso del campo ma sapendo bene di dover lavorare e guardare avanti per riscattarci. Domani per noi è una partita molto importante – conclude Vincent Taua – perché è un passo che ci deve portare verso posizioni di classifica più vicine al nostro valore. Sappiamo che piano piano ce la faremo, domenica dopo domenica. Il nostro compito è cercare di fare risultato. Andiamo lì e ce la giochiamo sapendo che abbiamo la possibilità di fare qualcosa di buono». Si sente sicuro Vincent: «Sappiamo come giocare sia fuori casa che in casa, quindi andremo in Puglia con tranquillità, consapevoli della nostra forza… e ce la giochiamo!».

mattina, ma o forse addirittura nella mattinata di domani a qualche ora dal match. Inutile dire che il mister in questo momento è contrariato per il momento no che la sua squadra sta vivendo,

ma è senza dubbio fiducioso che presto la sua squadra ingranerà la marcia giusta verso la salvezza. In fondo, qualche battuta d’arresto era stata forse preventivata in virtù degli avversari che

Vincent Taua: andremo in Puglia consapevoli della nostra forza...

A sinistra, l’attaccante franco-algerino della Vibonese, Vincent Taua. Sopra, un’azione di gioco durante il derby tra rossoblù e Catanzaro. La formazione di mister Galfano prepara con molta fiducia la difficile trasferta di domenica in terra pugliese contro l’ostico Noicattaro.

per due settimane intere e non è facile recuperare subito la forma. Entrando nel secondo tempo ho cercato di risolvere la partita ma abbiamo subito due gol uno dietro l’altro e recuperare è

stata dura». C’è molta attesa per il tuo ritorno in campo perché si sa che il tuo ruolo è importante, con Mastrolilli a fare da sponda e tu chiamato a dare profondità e

fantasia alla manovra. «Sì, certo, con Mastrolilli ci troviamo bene e così la squadra che grazie a questo tipo di lavoro può girare come si deve, ma lì davanti siamo in tanti con molti giova-

Angela Latella

Maurizio Bonanno


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 45

SPORT 2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA

L’INTERVISTA Parla il jolly, Massimo Ciotti che rilancia le quotazioni della squadra biancoverde

«Vedrete, saremo una mina vagante» “La delusione dei tifosi adesso è comprensibile. Ma col rientro degli infortunati sarà tutto diverso” time partite, anche se abbiamo raccolto meno punti rispetto alla prestazione che abbiamo fatto». Domenica scorsa ti abbiamo visto nel ruolo di terzino. In verità, forse, potresti essere il perno del centrocampo, sia per le tue caratteristiche fisiche che per l’impostazione che sai dare al gioco. Adesso come è noto si fa di necessità virtù ma, a pieno regime, in questa Vigor probabilmente potresti dare di più alla guida del centrocampo. Cosa ne pensi? «Sì è vero. Però sai, io comunque cerco di mettermi a disposizione della squadra in qualsiasi ruolo, anche perché ho questa grossa dote per la quale bene o male posso adattarmi in vari ruoli. In questo momento il mister mi ha disposto in questo ruolo proprio perché sappiamo tutti che c’è un’emergenza. Però, effettivamente, io nasco come centrocampista esterno... mezz’ala. Tuttavia, se devo dire quale posizione preferisco è a centrocampo come dici tu». Un messaggio ai tifosi, ovviamente un po’ scontenti anche se la società è stata chiara all’inizio del torneo: “questa squadra dovrà fare un campionato tranquillo e salvarsi”. Sei ottimista? Riuscirete a centrare questo traguardo? «L’ottimismo ci deve essere per forza, in primis da parte nostra perché ogni giorno siamo nel

di Antonio Cannone LAMEZIA TERME — Con Massimo Ciotti, uno dei pilastri della nuova Vigor Lamezia, esperto jolly con trascorsi importanti tra i quali, Vasto e Cisco Roma, ci siamo intrattenuti per analizzare queste prime gare di campionato e per capire meglio qual è il clima che si respira nella compagine di mister Fofò Ammirata. Partiamo dal pareggio di domenica scorsa e di quella che - a parere dei più - poteva essere una vittoria. Che aria si respira nello spogliatoio biancoverde in vista della gara di Melfi dove vi troverete di fronte una squadra appaiata con voi in classifica? «Sicuramente troveremo una squadra alla nostra portata, come dice appunto la classifica. Io però non mi fido perché sappiamo tutti che il Melfi è una società che ha fatto sempre buoni campionati. Per quanto riguarda la gara di domenica scorsa con la Val di Sangro, c’è rammarico perché potevamo fare qualcosina di più. Tuttavia, siamo sulla strada giusta. Certo, facciamo passi piccoli ma è importante farli: io dico che è importante guardare in positivo e mai in negativo aspettando altri compagni di squadra che sicuramente ci potranno dare una mano in più. Bisogna andare ad affrontare questo Melfi come abbiamo fatto in queste ulLAMEZIA TERME — E oggi seduta di

rifinitura per la formazione di Fofò Ammirata. Purtroppo l’attaccante Manca e il centrocampista Carraro non faranno parte dei convocati per la trasferta in terra lucana. L’attaccante biancoverde risente di una fastidiosissima tendinite che lo ha costretto a saltare il test di giovedì, e a non allenarsi per quasi tutta la settimana. Carraro è alle prese con uno stiramento alla coscia de-

2ª D I V I S I O N E

Il jolly della Vigor Lamezia, Massimo Ciotti

NOTIZIARIO L’attaccante fermo nei giorni scorsi per una tendinite. Stiramento per il centrocampista. Oggi la rifinitura

A Melfi senza Manca e Carraro stra e anche lui sarà costretto a dare forfait. Tanto che Ammirata, già giovedì scorso, contro l’Ansel Acconia, aveva schierato un modulo diverso dal solito e collaudato 4-4-2. Con Panìco tra i pali. Linea difensi-

va con Di Donato a destra, centrali Ciminari e Filippi, De Pasquale a sinistra. Quindi, un folto centrocampo composto da Ciotti, Clasadonte, Sanso, Carraro (poi sostituito con Ianni) e Rondinelli. Unica punta,

Ragatzu. Tuttavia, nel corso del match, Ammirata oltre all’inedito 4-5-1 aveva provato un altrettanto inedito, 4-3-2-1, con Ciotti, Clasadonte e Sanso, alle spalle del duo Carraro-Rondinelli. Naturalmen-

Toscano dovrà fare a meno di Zangaro e Chianello. In forse anche Danti

COSENZA

Isola Liri? Una trasferta da prendere con le “pinze”

COSENZA — Se a qualcuno è sfug-

gito glielo ricordiamo noi. Lo scorso anno, per la prima volta, Cosenza e Isola Liri hanno incrociato le loro strade. In occasione del girone a tre che vedeva coinvolti anche l’Aversa Normanna, i rossoblù di Mimmo Toscano si sono recati al “Nazareth” (si chiama così lo stadio dell’Isola Liri) per affrontare la prima delle due sfide che decretarono il passaggio alle semifinali della poule scudetto di serie D. In quell’occasione finì 1 a 1 con il Cosenza in vantaggio con un gol di Alessandro Ambrosi e raggiunto nel finale anche per via di un infortunio di Stefano Ambrosi. Da allora molto è cambiato e, mentre il Cosenza ha costruito una squadra per vincere il secondo campionato consecutivo, la compagine laziale ha cambiato molto con lo scopo però di rafforzare e consolidare la presenza nella categoria. E così son arrivati tanti giovani di belle speranze e al contempo alcuni vec-

Un’immagine dei tifosi del Cosenza

chi volponi della categoria. In difesa sono stati acquistati Alessandro Cagnale classe 1974 dalla Sangiuseppese e Michele Pagano (1977 Montevarchi). A centrocampo, confermato La Cava, sono arrivati

Galluppi e Giacalone rispettivamente dal Celano e dal Val Di Sangro. In attacco una vera e propria rivoluzione: tutti volti nuovi a disposizione di mister Ferrazzoli con Pignalosa e Ranalli, rispettivamente

prelevati da Sangiuseppese e Giulianova, a formare un duo d’attacco molto ben assortito. Una squadra dunque che può dare del filo da torcere a molti, al contrario di quanto si è detto nelle giornate passate. Ci permettiamo di sottolineare che non sarà una passeggiata quella che il Cosenza dovrà fare al “Nazareth” e certo non sarà una gara meno impegnativa dell’incontro che i lupi hanno giocato sul sintetico di Manfredonia. Ma non lo diciamo certo a Mimmo Toscano e al dg Massimo Mirabelli, da che mondo e mondo attenti ad ogni particolare. Lo “suggeriamo” semmai ad una parte della tifoseria rossoblù che, ovviamente incoraggiata dai risultati, spinge sull’acceleratore senza tregua. Come è giusto che sia del resto. Questa trasferta in terra laziale, però, va presa con le pinze. Una tifoseria calda aspetta gli uomini del presidente Paletta. Tanto entusiasmo sta ruotando infatti intorno alla squadra della provincia

campo e, come si dice, sputiamo sangue ogni giorno... Io dico solo una cosa che comunque questa Vigor Lamezia, secondo me, sarà una mina vagante del campionato. Aspettando, anche se non deve essere una scusante, il rientro degli altri infortunati. Però, ripeto, se devo accettare delle “critiche” le voglio accettare quando siamo al completo. Adesso è giusto che il tifoso sia un po’ deluso rispetto alla squadra dello scorso anno, perché siamo partiti un po’ a rilento. Però, sicuramente, possiamo far bene. Anzi, di questo ne sono convinto e lo posso garantire». A Melfi per riprendersi i due punti persi in casa con la Val di Sangro? «Andremo lì per fare la nostra partita come abbiamo sempre fatto. Come abbiamo fatto a Cosenza, come abbiamo fatto domenica scorsa anche se il primo quarto d’ora abbiamo un po’ sofferto. Penso che se continuiamo su questa strada possiamo fare buoni risultati anche fuori casa. Però, giustamente, la salvezza viene prima in casa». Prevendita per Melfi. E intanto, proprio in vista della trasferta in terra lucana, ricordiamo che la prevendita dei biglietti relativi all’incontro con il Melfi, si chiude questa sera alle ore 19,00. I tagliandi sono in vendita presso il bar Falvo in via Aldo Moro al costo di 7 euro. te, da vagliare inoltre le condizioni di Stroffolino, Amita e Scalese, con quest’ultimo che dovrebbe recuperare e partire insieme ai compagni nel primo pomeriggio di oggi. La Vigor, dunque si presenterà a Melfi sicuramente con un robusto 4-5-1 per cercare di sfruttare l’arma del contropiede. Infine, per quanto riguarda Riccobono, Lopetrone e Pascuccio, il loro rientro è previsto per la prossima settimana. (Ant. Can.) di Frosinone e i tifosi aspettano con ansia l’arrivo del Cosenza e dei suoi “Sconvolti”. Preparazione. Prosegue la preparazione della trasferta in Ciociaria. Mister Toscano dovrà fare a meno di Zangaro (ancora non al meglio per una botta) e di Chianello (contrattura). molto difficile vederli in campo: il jolly rossoblù si è visto addirittura in stampelle a bordo campo. Nel frattempo si è svolta la solita partitella in famiglia del giovedì dove il mister ha provato lo stato di forma degli uomini che con ogni probabilità sfideranno i laziali. Carte mischiate ma squadra che comincia a carburare. La probabile è un mistero dato che si è rivisto Danti sul terreno di gioco e il mister lo ha provato dietro le punte Cantoro e Galantucci con un centrocampo a tre a sostegno. Dall’altra parte invece si è visto il solo Polani in avanti supportato da Catania. Nel secondo tempo addirittura la squadra riserve si è schierata con un 4-3-3 schema che sarà probabilmente adottato dalla squadra di Mister Ferrazzoli. Non c’è che dire l’idea del trequartista stuzzica molto il mister rossoblù ma anche i tifosi avrebbero voglia di vedere all’opera un giocatore in quel ruolo. Per la cronaca si sono viste tre marcature con Parisi e Catania sugli scudi e con un Polani che sembra essere finalmente al 100%. Carmelo Grandinetti


46 Sabato 27 Settembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

Il presidente delle Aquile, Pasquale Bove commenta così la decisione del Casms in vista del derby con la Vigor Lamezia

«Senza tifosi è una sconfitta per il calcio» CATANZARO

“E’ incredibile dopo che la società biancoverde e il Comune hanno fatto di tutto per l’agibilità dello stadio”

CATANZARO — Il derby nella città

della Piana senza la presenza e il calore del pubblico di fede giallorossa? Un’eventualità che il numero dell’Effeccì bolla come una sconfitta per il calcio. «Non potrei esprimermi in altro modo – spiega infatti Pasquale Bove - il calcio è composto dai calciatori e dagli spettatori. Se manca una di queste componenti vorrà questo sport risulta, inevitabilmente, monco. Ecco perché dico che un derby sena tifosi ospiti è una sconfitta per il calcio». Dalla serie, più chiari di così si muore. Tuttavia, Bove non si dà per vinto. «C’è ancora una piccola speranza. Vediamo quel che succede…». Riepilogando. Mercoledì pomeriggio, puntale e (forse) non inaspettata, la decisione del Casms (Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive) che ha adottato i seguenti provvedimenti per il prossimo derby del 5 ottobre: 1) eliminazione del “settore ospiti” e possibile riutilizzazione dello stesso per favorire la presenza allo stadio di particolari categorie di spettatori (famiglie, ragazzi delle scuole, associazioni di anziani, etc.); 2) vendita dei biglietti esclusivamente nel comune di Lamezia Terme ai soli residenti, con conseguente divieto di diffusione, vendita e cessione al di fuori dello stesso;

Pasquale Bove

3) ove ritenuto necessario, cessazione della vendita di tutti i biglietti entro le ore 19.00 del giorno precedente la gara e contestuale distruzione di quelli rimasti invenduti. C’è un “però”. La commissione provinciale di Vigilanza per gli spettacoli potrebbe, invece, dare parere favorevole anche perché i lavori allo stadio “D’Ippolito” procedono a ritmo serrato. «Siamo dinanzi a una sorta di controsenso – commenta Bove - il Casms vieta la trasferta ai tifosi del Catanzaro mentre la commissione di Vigilanza si appresta a dare parere favorevole sull’intera agibilità dello stadio lametino. E’ un vero peccato, anche perché, nella città della Pia-

na, si sono mobilitati tutti, a partire da società e Comune. Sono stati investiti parecchi soldi e poi ci si è trovati al cospetto di una decisione del Casms che precede il parere della commissione di Vigilanza. Incredibile!. Tra l’altro – sottolinea – quello tra Vigor e Catanzaro non è un derby proprio a rischio. Le due tifoserie, almeno sugli spalti, si sono sempre limitate a qualche sfottò. Insomma, lo si può gestire, prestando attenzione a quel che accade fuori dallo stadio… nel tragitto che collega le due città». Pasquale Bove, in questo momento, ci si può “consolare” con una buona notizia, ovvero il “Ceravolo” finalmente aperto a tutti… «E’ senza dubbio una notizia molto positiva. Ci siamo impegnati tanto per raggiungere quest’obiettivo e alla fine ce l’abbiamo fatta. Mi auguro, semmai, di vedere allo stadio una bella cornice di pubblico. La gente di Catanzaro deve dimostrare il proprio attaccamento ai colori giallorossi… non solo a parole ma anche coi fatti». In tema di “fatti e non parole” si registra qualche malumore sul fronte-abbonamenti tra i club organizzati. Lei cosa ci può dire? «Il malumore è della società, ma solo perché, per via dello stadio, siamo stati costretti a lanciare e poi sospendere la campagna abbonamenti. Ai club organizzati,

tra l’altro, abbiamo dato la possibilità di prenotare e pagare anche a rate gli stessi abbonamenti. Mi rivolgo adesso ai semplici tifosi. Se vogliono abbonarsi, dico loro di rivolgersi ai club organizzati perché c’è anche la possibilità di un pagamento a rate». In vista del match di domani, si prospettano lunghe file per entrare? «Al riguardo, lancio una sorta di appello ai nostri supporter. Fate

il biglietto il prima possibile, magari in prevendita, e ciò per evitare lunghe attese. Col nuovo sistema, inevitabilmente, ci saranno file. E’ accaduto a Milano e Torino, per esempio, e potrebbe verificarsi anche qui. Sappiamo cos’è successo altrove e, pertanto, dobbiamo sfruttare questo piccolo vantaggio contando sull’esperienza altrui». Vittorio Ranieri

Fc Catanzaro, biglietti e accesso allo stadio Per l’ingresso allo stadio occorre esibire un valido documento d’identità, che consentirà il rilascio del proprio biglietto nominativo. Ai varchi d’accesso lo stesso tagliando sarà poi “letto” dall’apposito palmare che garantisce l’ingresso nel settore di riferimento. Secondo normativa possono essere acquistati al massimo 4 biglietti a persona, dietro consegna della copia dei documenti d’identità di tutti gli interessati. Accesso minori. La normativa prevede che ogni spettatore sia in possesso di un biglietto nominativo legato ad uno specifico posto a sedere. Nello specifico è previsto l’ingresso gratuito fino a 12 anni, mentre si pagherà il biglietto ridotto per la fascia d’età da 13 a 16 anni. Per l’emissione del biglietto è necessario esibire un documento d’identità anche per i minori: fino a 14 anni di età sono accettati anche il codice fiscale, la tessera sanitaria, il documento di riconoscimento rilasciato dal Comune. Accrediti, accesso arbitri, tessere federali, altro. L’ingresso delle sopracitate categorie avverrà ritirando un titolo di accesso direttamente allo stadio nei limiti dei posti disponibili, presentando la tessera e documento d’identità valido. Diversamente abili. L’ingresso dei diversamente abili avverrà recandosi direttamente alla porta appositamente creata, scorrendo il nominativo sulla lista consegnata agli addetti. Modalità consegna abbonamenti. Sono già in distribuzione gli abbonamenti 08/09, che possono essere ritirati dietro esibizione della ricevuta, con aggiunta della fotocopia del documento d’identità dell’interessato, con pagamento dell’eventuale saldo residuo. Gli abbonamenti e i biglietti sono in consegna presso il botteghino dello stadio Ceravolo, con apertura venerdì 26 dalle ore 16,30 alle 19,30; sabato 27 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30; domenica 28 dalle ore 9,30 a inizio gara.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 27 Settembre 2008 47

SPORT SERIE B/M Dopo l’“ics” con i lucani, il quintetto di Tuoto tenterà il riscatto in terra messinese

Il Catanzaro nella tana del Peloro CALCIO A CINQUE CATANZARO — Dopo il pari conseguito sabato scorso al “Palagallo” nella giornata inaugurale del torneo contro il Deportivo Matera, il Catanzaro Calcio/5 si appresta oggi ad affrontare la prima trasferta sul campo messinese della Peloro con tanta rabbia in corpo. Il quattro a quattro della settimana scorsa non è stato, infatti, tanto digerito dal tecnico Leo Tuoto che, a distanza di una settimana, ha ancora da dire la sua. «Non mi rassegno al fatto che contro i materani siamo riusciti a rendere le cose più facili, difficili e viceversa» ha spiegato. «Mi riferisco, in particolare, al possesso palla ed alla difesa, per ricordare anche che la tripletta realizzata dai lucani è frutto di altrettante azioni, concretizzate dagli stessi, comunque causate da nostre distrazioni. Proprio con queste ultime disattenzione abbiamo rischiato di perdere la gara. Meno male che la rete di Ammirabile, nel finale di gara, ha reso meno amaro il debutto in campionato. Bisogna ora rimboccarsi le maniche e recuperare comunque i due punti persi». Questo significa che oggi in riva allo Stretto la vittoria è d’obbligo? «Premesso che si scende in campo sempre per vincere, come del resto si addice al calcio a cinque, poi si può anche pareggiare come successo a noi sabato scorso, è invece indispensabile, per centrare l’obiettivo, una grande concentrazione e una buona dose di determinazione senza abbassare mai la guardia. Bastano pochi attimi di disattenzione per annullare quanto di buono espresso in campo. Partendo proprio da quanto accaduto contro il Deportivo Matera, dobbiamo affrontare i siciliani con la giusta mentalità, aggredendo gli stessi al momento giusto. Il che significa trarre il massimo vantaggio proprio dagli

Formalizzato il contratto con De Assis. L’universale paraguaiano esordirà in Coppa INCONTRI IN PROGRAMMA (II d’andata)

Città di Cosenza - Pagani Acerra - Team Matera Deportivo Matera - Gragnano Siracusa - Altamura Licogest Vibo Val. - Real Reggio Scafati - Mazarese Peloro Messina - Catanzaro Calcio/5

Ammirabile

Tuoto: «Contro i siciliani una difesa attenta ed una squadra pronta a salire ed a sfruttare le veloci ripartenze...» errori dell’avversario». Quali insidie potrebbe nascondere il match odierno? «Volendo fare una analisi attenta dei messinesi, è necessario innanzitutto partire dal parquet del palazzo dello sport messinese. Davvero grande, quindi molto largo, con le conseguenze che bisognerà prestare la massima attenzione ai loro contropiedi, evitando di perdere palle importanti. Non dimentichiamo inoltre che quella che andremo oggi ad af-

La classifica Pagani, Gragnano, Altamura, Real Reggio, Mazarese, Licogest Vibo Val. 3, Catanzaro Calcio/5, Deportivo Matera 1, Peloro Messina, Acerra, Scafati, Siracusa, Città di Cosenza, Team Matera 0. frontare oltre lo stretto sarà una formazione ben diversa da quella schierata sabato scorso a Pagani, considerato che, nel corso della settimana, sono arrivati i transfert dei nuovi innesti. Si tratta di elementi esperti, oltre che tecnicamente validi, che vorranno subito mettersi in luce al cospetto del pubblico amico. Aggiungiamo infine la rabbia dei siciliani per avere perso malamente l’incontro inaugurale ed il quadro è fatto. E’ chiaro che noi non staremo a guardare, anzi mi aspetto dalla squadra un immediato riscatto, alla luce che la stessa, nel corso della preparazione settimanale, ha lavorato molto bene, rispondendo in pieno alle mie aspettative». Con quali armi controbattere allora i siciliani? «Sicuramente con una difesa attenta. Una squadra sotto la linea del centro campo, pronta a salire ed a sfruttare le veloci ripartenze. Il tutto con la lucidità dovuta, cercando di sfruttare al meglio, ripeto, gli errori degli avver-

Almir

«... La parola d’ordine è prestare la massima attenzione ai loro contropiedi, evitando di perdere palle importanti» sari. Insomma mai mollare sino al suono della sirena». Ritornando ancora per un attimo alla gara contro i materani, la squadra è apparsa non al meglio della forma fisica? «Assolutamente sì! Lo sapevamo, avendo iniziato la preparazione con notevole ritardo e per giunta con alcuni giocatori ai quali manca tuttora il ritmo partita. Mi riferisco, in particolare, ad Ammirabile, fermo da quasi dieci mesi, per via della pubalgia,

Partiranno ufficialmente il 5 ottobre i campionati per i giallorossi della palla ovale

RUGBY

Cas Catanzaro pronto allo start con i team under 19 e serie C

CATANZARO — Partiranno ufficial-

mente il 5 ottobre i campionati che vedranno coinvolto il Cas Catanzaro Rugby formazioni Under 19 e serie C, lo rende noto la F. i. r. (Federazione Italiana Rugby) che ha definito i calendari stabilendo per la formazione Under 19 un girone CalabroPugliese e per la serie C un girone tutto calabrese. «Due campionati - ha dichiarato il presidente del Cas, Luca Giglio - sicuramente alla portata dei nostri ragazzi che come ogni anno metteranno cuore e tanta passione per portare avanti questo nobile sport a Catanzaro. Siamo sicuri che miglioreremo le prestazioni dell’anno scorso e ci toglieremo delle belle soddisfazioni». Tante le novità per la formazione seniores allenata da mister Francesco Celi che, dopo aver affrontato in questi anni gli estenuanti gironi campani e pugliesi, disputerà nella stagione 2008/2009 una sorta di mini campionato tutto calabrese con Rugby Cosenza, Dioscuri Lamezia e Scuola Rugby Cosenza. Le prime due classificate di questo girone calabrese parteciperanno alla poule promozione insieme alle prime due classificate degli altri due mini gironi pugliesi. Le formazioni Calabro-Pugliesi che non si classificheranno per

sputerà il 16 novembre contro il Rugby Trepuzzi 1997. Tra le novità sicure per la formazione Under19 la partenza, definita nelle ultime ore, del pilone Giuseppe Datola in direzione Rugby Rovigo Junior. Il giocatore lascerà i colori giallorossi con la formula del prestito gratuito dopo un incontro amichevole che ha visto coinvolti il presidente del Cas Catanzaro Rugby, Gianluca Giglio, la famiglia del giovane pilone giallorosso e la dirigenza della società del

la poule promozione disputeranno la Coppa Interregionale. Il Cas Catanzaro Rugby giocherà le prime due partite, il 5 ed il 12 ottobre, fuori casa sul campo del Rugby Cosenza e su quello della Scuola Rugby Cosenza mentre per l’esordio casalingo, anche questo anno si giocherà sul campo sportivo di “Simeri Crichi”, bisognerà aspettare il match con i Dioscuri Lamezia previsto per il 26 ottobre. La formazione Under19 calcherà i campi del girone Calabro-Pugliese,

che hanno già visto i giovani talenti allenati da mister Marco Campana distinguersi con straordinarie prestazioni nello scorso campionato Calabro-Campano-Pugliese. Le concorrenti per la vittoria del campionato saranno: Rugby Bari, Sport & Solidarietà Lecce, Rugby Trepuzzi 1997, Amatori Rugby Monopoli, Nafta Brindisi e Taranto Football. Anche per l’Unde19 il campionato partirà il 5 ottobre, fuori casa contro lo Sport & Solidarietà Lecce mentre la prima tra le mura amiche si di-

per la quale è stato operato in Brasile, ad Almir, anche lui da un anno lontano dai campi di gioco per una operazione ad entrambi i polsi, non ultimo a De Souza Paioti, da appena quindici giorni unito al gruppo. Sappiamo di dovere ancora lavorare e molto per metterci in linea con le altre squadre, ma sappiamo anche che dobbiamo mettere più punti possibile nel nostro carniere, per non lasciare scappare gli avversari per ciò che riguarda la classifica. Insomma per il momento dovremo fare di necessità virtù, ma questo non significa che andremo in campo come vittime predestinate, mostreremo anzi gli artigli, perché vogliamo recuperare i punti persi sabato scorso e lo potremmo fare soltanto con un successo pieno». Quanto alla formazione che scenderà in campo al Palazzo dello Sport di Messina, l’unico dubbio è legato alla presenza in meno di Carrozza, che in settimana, causa un risentimento all’adduttore sinistro, ha svolto una preparazione differenziata sotto la guida del preparatore atletico Andrea Parentela. Il tecnico Tuoto dovrebbe allora optare per un quintetto iniziale composto da Rodrigo Magnani, Almir, De Souza Paioti, Almir e Celia. A disposizione, oltre al secondo portiere Carella, Marullo, Pastori, Brandonisio, Iozzino, La Salvia. Perquanto riguarda la campagna acquisti, la società ha perfezionato ieri il contratto Bruno (nel Prato, allenato all’epoca da Valasco, nel Pisa e nello Scicli) ed in serie B la passata stagione con il Termoli Calcio/5. Il forte giocatore, quasi certamente, sarà utilizzato dal tecnico Tuoto nella gara di andata del primo turno di Coppa di serie B, in programma martedì prossimo sul campo del Città di Cosenza. Mario Mirabello

Rugby Rovigo Junior guidata dal presidente Antonio Aretusini. Un sincero augurio è stato espresso dalla dirigenza catanzarese a Giuseppe Dattola che, nato rugbysticamente nella formazione giallorossa, avrà sicuramente l’opportunità di arrivare, con tanto impegno e grazie agli importanti mezzi del Rovigo Rugby, ai vertici di questo sport. L’incontro svoltosi a Rovigo ha, inoltre, aperto la strada alla possibilità di una collaborazione a più ampio raggio tra le due società, nelle prossime settimane le due dirigenze si incontreranno nuovamente per gettare le basi per un futuro accordo di cooperazione. L’invito che la società giallorossa rivolge a tutti gli sportivi catanzaresi è di seguire le due formazioni nelle partire casalinghe in modo da far crescere questo movimento sportivo-culturale che tante soddisfazioni ha dato in questi anni al capoluogo di regione.

A lato il Cas Catanzaro e, sopra, la formazione under 19


il domani  

Edizione del 27 Settembre 2008

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you