Issuu on Google+

Mercoledì 27 Luglio 2011

Anno XIV - Numero 205

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

GIOIA TAURO

GIUSTIZIA

Per il Porto è stata approvata la risoluzione dei deputati Pd

CALCIO

Adesso spunta il nome di Nitto Palma Guardasigilli a pag » 5

a pag » 8

Atalanta e Chievo deferite mentre Doni rischia tre anni di squalifica a pag » 4 rischia 30 anni: per la difesa è folle

Lo dichiara il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta in un incontro con il governatore Giuseppe Scopelliti

Innovazione: c’è una Calabria virtuosa Insieme hanno illustrato lo stato di attuazione del Piano e-Gov 2012 in Calabria partito in dicembre L’INTERVENTO

Non costringeteci ad agire: ma siamo pronti di Roberto Castagna

La collaborazione tra il ministro Brunetta e la Regione ha preso avvio lo scorso 1 IL COMMENTO dicembre 2010 con la firma di un Protocollo d’intesa per favorire un programma di innovazione. L’accordo riguarda l’attuazione del Codice dell’amministrazione digitale a pag » 3

LAVORATORI

OMOFOBIA

Si insedia l’Osservatorio per la sicurezza sul lavoro

segretario della Uil Calabria

.La nostra Organizzazione, a livello nazionale, ha limitato i danni relativamente al capitolo delle pensioni, con particolare riferimento alla rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici ma i provvedimenti in materia previdenziale colpiscono sempre gli stessi. Restano irrisolti i capitoli relativi alla riforma fiscale e ai costi della politica. Ci siamo battuti per una riforma fiscale capace di riequilibrare il peso sui diversi redditi attraverso una congrua riduzione delle tasse sul lavoro. Ma la manovra, con il previsto taglio delle detrazioni, rischia di aumentare la pressione fiscale proprio sui lavoratori dipendenti e pensionati.Altrettanto inaccettabile è l’assenza di tagli veri ed effettivi ai costi della politica. (segue a pag 2 )

Cade la legge alla Camera per pregiudiziali La Camera ha approvato le pregiudiziali di costituzionalità sul testo della legge sull’omofobia presentate da Udc, Lega e Pdl. Le pregiudiziali sono passate con 293 sì, 250 no e 21 astenuti. Il ministro per le Pari opportunità, Mara Carfagna, si è astenuta mentre tutto il governo ha votato a favore. In base al regolamento di Montecitorio, come ha spiegato il presidente Gianfranco Fini, una volta approvate le pregiudiziali, «la proposta di legge si intende respinta».

CATANZARO - Alla presenza dell’assessore al Lavoro Francescantonio Stillitani si è insediato, promossodallostessoassessorato che, in questa direzione, ha recepito le direttive ministeriali, l’Osservatorio regionale sulla sicurezzasullavoronellepubbliche amministrazioni. «La costituzione dell’Osservatorio - ha detto Stillitani - rappresenta un’ulteriore passo verso la promozione della sicurezza sul lavoro nelle pubbliche amministrazioni. Il compito del mio assessorato, infatti, non è solo quello di promuovere azioni per favorire il mercato del lavoro, ma anche quello di tutelare tutte le persone che già un lavoro ce lo hanno e che hanno il diritto di lavorare in sicurezza.

segue a pag » 9

LAMEZIA TERME Nello scorso weekend si è registrato il record assoluto di passeggeri all’aeroporto a pag » 18

REGGIO CALABRIA Impegno del Comune e dell’Arpacal per assicurare la balneabilità del mare a pag » 22

COSENZA La Guardia di finanza accerta evasione fiscale per oltre 13 milioni di euro a pag » 19

L’imperativo di valorizzare il fare impresa femminile di Silvia Modesto Donne Imprese Confartigianato Crotone

Occorre valorizzare in maniera efficace ed incisiva il fare impresa al femminile, ed assumere come priorità economica e sociale in ambito nazionale questa figura, ponendola all’attenzione delle sedi istituzionali. Cosa manca ad una donna per entrare nei CdA aziendali ? Tenacia e idee decise non mancano di certo, eppure le donne rappresentano solo una sparuta minoranza, un piccolissimo avamposto all‘interno dei management societari, sia nel pubblico che nel privato. Partendo da questa analisi, si presentano come necessarie ed irrinunciabili per una politica di rilancio, nuove linee d’intervento per contribuire a contrastare un fenomeno estremamente negativo: il tasso di occupazione femminile, a livello nazionale, è inferiore di venti volte a quello maschile (46,9 % mentre la media europea supera il 58%); i dati rapportati alla dura realtà crotonese sono decisamente più allarmanti e richiedono un intervento immediato. Questa disparità interessa anche e soprattuttoilsettoredell’imprenditoria locale, infatti l’intera provincia di Crotone conta, ad oggi, circa 18.000 imprese di cui solo 4.237 di queste sono di impronta femminile. Confartigianato Donne Impresa si propone di sostenere la diretta partecipazione delle donne imprenditrici all’attività sindacale, economica e sociale nel settore dell’artigianato e del commercio.

segue a pag » 2


2

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI L’INTERVENTO di Roberto Castagna* Manovra: non costringeteci ad agire È assurdo chiedere pesanti sacrifici ai cittadini senza dare un segno di comparte -cipazione al progetto di risanamento del Paese. Se il Parlamento, e contestualmente i diversi livelli istituzionali, riducessero i propri costi del 30% si avrebbero considerevoli risparmi che inciderebbero positivamente sul bilancio dello Stato. In Calabria, dove insistono i consiglieri regionali più pagati d’Europa e d’Italia, basta ricordare che costano ottantacinque milioni di euro all’anno, dieci milioni di euro in più della stessa Lombardia che ha ottanta consiglieri rispetto ai cinquanta della Calabria. Il risparmio, solo del livello Regionale, sarebbe di venticinque milioni di euro e quellocomplessivo di oltre sessanta milioni di euro, una cifra ragguardevole che permetterebbe a oltre diecimila giovani o meno giovani di percepire una indennità di sostegno allo studio o al lavoro di seimila euro annue. Infine, sempre sul piano nazionale, il blocco della contrattazione nazionale dei lavoratori del pubblico impiego, in

assenza di una vera contrattazione integrativa, rischia di abbassare ulteriormente la qualità della vita degli stessi, di ridurre i consumi e provocare effetti negativi sul piano dello stesso rilancio della economia. Sul piano nazionale, la Uil ritiene necessario mettere in campo iniziative utili a modificare una tale condizione non escludendo una mobilitazione di tutti i lavoratori. Sul piano calabrese, oltre a seguire fedelmente le indicazioni nazionali, continueremo la nostra campagna di persuasione sui costi della politica, verso i quali, in queste ore, sembra aprirsi una timida volontà di affrontare il problema ma se non ci saranno segnali da

parte della casta, passeremo alla seconda fase: quella della raccolta delle firme nonescludendo una mobilitazione di carattere generale. Alla campagna sui costi della politica si legano, in modo prioritario, le questioni relative alla Sanità, al sociale, al superamento del precariato, alla questione del Piano per il lavoro e allo sviluppo, alle riforme e ad un impegno concreto nei confronti dei giovani. È passato più di un anno e la situazione non solo è immutata ma non si intravvede neanche un minimo di prospettiva. È indubbio che se le cose dovessero continuare in questo modo ci vedremo costretti a promuovere iniziative di lotta capaci di modificare una condizione che rischia di impoverire ulteriormente i cittadini calabresi.

È indubbio che se le cose dovessero continuare in questo modo ci vedremo costretti a promuovere iniziative di lotta capaci di modificare una condizione che . rischia di impoverire ulteriormente i cittadini calabresi

*segretario Uil Calabria

IL COMMENTO di Silvia Modesto* Favorendo in questo modo lo sviluppo della imprenditorialità femminile e delle pariopportunità,svolgendo azioni finalizzate alla formazione professionale e al miglioramento delle condizioni generali di lavoro. Considerando che le giovani donne vivono sulla propria pelle la doppia difficoltà - anagrafica e di genere -, fortemente penalizzante nel nostro Paese è ancora ampiamente discriminate dal mercato del lavoro, è opportuno puntare sull’alta formazione professionale. Bisogna fare squadra e Confartigianato Crotone, organizzerà un gruppo Donne Impresa per dare voce ad un movimento intraprendente e dinamico che punti allo sviluppo del territorio, portando realmente alla riduzione del gap di genere, sulla strada della parità. A tal proposito le iniziative portate avanti dalla nostra struttura provinciale vanno nella direzione giusta, basti pensare al microcredito per le nuove imprese, sopratutto al femminile, che sta riscuotendo un discreto successo, e alle provvidenze attivate dall’ente bilaterale calabrese che garantisce un sostegno al reddito delle donne imprenditrici, vedasi donne in stato di maternità e non solo. *Donne Imprese Confartigianato Crotone

Funerali in forma strettamente privata ieri per Amy Winehouse. Lo ha reso noto il portavoce della famiglia della 27enne cantante britannica trovata morta sabato nella sua abitazione londinese. Vi hanno partecipatoo solo familiari e amici non più di 200 persone. Amy è stata cremata. Qualche certezza sulle cause della morte solo fra 4 settimane. Forse...

www dloi.matin.i

Rb:C T:eigra.6n1tzaon4971d-r.95e-l7::

li Domani

R:oO :ersgtC aidpleoalirm t uc5onai6zne.0r6::

Puàbtcibl

Eodteri T&PEdsotlrir

Derizoine

GdcuoTiarl Amoam ertsni

GdcuoTiarl O anldroRotndersao(prones)albi

Redazoine

GusieppG eanpgà(e)tuacblibl AeoD sliG earnPo(rduM ctanage)r CneasinM efrzao()laurl

FarncescoPucon(eatgrpoi)zisevir M oZzciua(ciproaierduoacetr)ul Calbari 0T9e.6l19.968F0a2|0x9613.098239

a@ bcialrdlom itian.i Roma 0T64e.5l42717F0/a1|0x64.5427172

orma@ dlom itian.i apa@ um ntintdeom il.iani @ iratdom riel.iani @ odnreazitdom il.iani

Satm bilienotTpiogarcoifDeRose coanrdtPaM an-loetainlri 8704M 0oU utgfnaC lfto(s)

ogeD treG nieadV:rnliali oD ernziaeimva:iam rtsni M avioneo29trs01a-,149M anloi

MedaiatgSpa FarncboAuaidnrzcseito() vapS eno(lrD satoineia)l

DerizoineRedazoineAmmnsiartzoine LS ocae.rmonZdM eo-anC (ldaIir.aczl)rel 09T.6el19.968F0ax29|619.03801 RomA Vacm irhied2e0R 1(m) 064T.e5l42717F0ax16|9/.9700312 ietrdiiaslutcbrdieLofuaitsenrit Laelgacglud7eaigo1st992n05,0

09.8etl49-34382

CoondraimenoAterC aabilr

m SoC isneaoiTrbclv(a)oleurnlti

Recetalopfitainf-cxie-mali

CenorStatmpa

Sloie2l4OerSpaSysetm

S ocale.rmonZdM eo-anC (ldaIir.aczl)rel 0T9e.6l19.96802

etandecro4mlpieor Fa0x9619.03421/903784 wo@ n|ftwitiwmai.gm tda.geitdei m affTo4aidro6um :l m 1x9mmh.

Commeaecluroi103O 0,0-coasneialuo1r1L4e0g,e0-al SenetnzA euo1pri2pta9C 0Flod,0m -riosiroanzieuor 129R 0PQ ,0-.euo7.r8N 0,0-eocergliuo7r70,0cad.

Econoem uo06cri,2paao.rl Supepm l enoC 4t0oer% :l

Secvreiespantresrhpi LumR s(aom A-TPae)rs GdcuoTEiaS ertdlipR(aoma) Lap-erseaTn(gocie-fta)rgnizrif nR Vo(ieolm M I-ab)neiaorl Mo-EeiaS rtdcievsr S dàC tesoalsi SpeaN kerewtokr FoaenuoidrapltnzeiI FondoanziFeaFeruotr FondoanziFeom rchie FondoanziR eoma


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani

3

PRIMO PIANO Lunedì l’esponente del Governo ed il presidente della Regione Scopelliti hanno illustrato lo stato di attuazione del Piano e-Gov 2012. La collaborazione ha preso il via nel dicembre del 2010

Innovazione, ministro Brunetta: la Calabria sopra la media nazionale di Carmela Mirarchi ROMA - Nel corso di una conferenza stampa tenutasi lunedì pomeriggio a Palazzo Vidoni, il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti hanno illustrato lo stato di attuazione del Piano e-Gov 2012 in Calabria. La collaborazione tra il ministro Brunetta e la Regione ha preso avvio lo scorso 1 dicembre 2010 con la firma di un Protocollo d’intesa per favorire un programma di innovazione.

L’accordo riguarda l’attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale (CaD), la promozione della Posta elettronica certificata (PeC), l’utilizzo del Voip, la semplificazione e digitalizzazione dei servizi sanitari (certificati di malattia online, ricetta digitale, fascicolo sanitario elettronico) e il potenziamento dei progetti "Linea Amica", "Reti Amiche" e "Mettiamoci la faccia". Sull’attuazione del Piano e-Gov 2012, lanciato nel 2009 dal ministro Brunetta, la Regione Calabria - grazie anche a un investimento di circa 118 milioni di euro - è in prima fila tra le amministrazioni virtuose e si è impegnata fortemente per sollecitare progetti a sostegno della digitalizzazione e della semplificazione dell’Ente nei rapporti con i cittadini e il tessuto imprenditoriale. Per favorire l’attuazione del Piano, ai fini della realizzazione delle infrastrutture e Banda Larga, la Regione sottoscriverà un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico per completare la rete in fibra ottica e migliorare l’offerta di servizi di connettività a larga banda Scuola digitale. Sono 2.582 le scuole calabresi iscritte a Scuola Mia (la piattaforma digitale che mette in contatto istituti e famiglie, fornendo a queste ultime servizi come la pagella online e la comunicazione delle assenze via SmS). In collaborazione con il Mur, sono state inoltre distribuite nella regione più di 1.190 Lavagne Interattive Multimediali (Lim) mentre 237 scuole calabresi hanno aderito al progetto "Scuole in WiFi" (per la fornitura di una dotazione standard di tecnologie e servizi per la realizzazione di reti di connettività senza fili all’interno degli edifici scolastici). Sul fronte della didattica digitale, la Regione ha infine intrapreso un’iniziativa per dotare gli istituti di laboratori matematico-scientifici e linguistici di sistemi per la videoconferenza e Lim. Sanità digitale. Un primo avviso pubblico è stato pubblicato nel mese di giugno 2011 e risultano beneficiarie 193 scuole. Dall’avvio della nuova procedura di trasmissione online dei certificati medici, dalla Calabria sono stati inviati all’Inps oltre 453.000 documenti. Inoltre la Regione si sta impegnando per la diffusione del Fascicolo Sanitario Elettronico (FsE) e per sperimentare servizi di Telemedicina. A settembre di quest’anno sarà infine disponibile la connessione in rete di tutti i

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta del Servizio Sanitario Nazionale (SsN), la digitalizzazione del ciclo prescrittivo (ricetta e certificato di malattia digitali) attraverso il Sistema di Accoglienza Regionale (SaR) Giustizia digitale. Hanno aderito al Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia tutti i 32 Uffici giudiziari calabresi. Le previste azioni di adeguamento delle apparecchiature e delle tecnologie, la migrazione dai vecchi sistemi, l’accompagnamento del cambiamento organizzativo (change management) da svolgersi presso ogni ufficio interessato, il training on the job rivolto agli operatori degli uffici interessati e l’assistenza tecnica al dispiegamento delle nuove funzioni sono già state realizzate presso il Tribunale ordinario di Cosenza,

La Regione è in prima fila tra amministrazioni virtuose e si è impegnata fortemente per sollecitare progetti per la digitalizzazione la Procura della Repubblica di Reggio Calabria, la Procura della Repubblica di Palmi, il Tribunale ordinario di Vibo Valentia, la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, la Procura presso il Tribunale dei Minori di Catanzaro e il Tribunale dei Minori di Catanzaro. Nei prossimi giorni l’operazione riguarderà un terzo lotto di uffici giudiziari: il Tribunale ordinario di Castrovillari, la Procura della Repubblica di Castrovillari, il Tribunale ordinario di Cosenza e la Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Va inoltre sottolineato come la Regione - impegnando circa 2,43 milioni di euro - abbia avviato il "Progetto Tematico per la riorganizzazione dei processi lavorativi e per l’ottimizzazione degli Uffici giudiziari della Calabria". É in corso di definizione anche un Protocollo d’intesa tra il Tribunale di Milano e quello di Reggio Calabria, che consentirà di implementare presso il Tribunale calabrese il Processo Civile Telematico, già attivo nel capoluogo lombardo (per tale attività la Regione Calabria metterà a disposizione circa 3 milioni di euro). Si ricorda infine che a ottobre sarà realizzato in Calabria un "Forumdell’innovazione"-promosso dal ministro Brunetta - per diffondere il CaD tra le Pa calabresi e trasformare le regole del nuovo Codice in realtà concrete sul territorio. L’iniziativa prevede il coinvolgimento del governo centrale, dei diversi livelli istituzionali del territorio e dei soggetti privati.


4

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

ITALIA Oltre alle due società di serie A, Atalanta e Chievo, rischiano anche tre di serie B (Ascoli, Verona e Sassuolo)

Atalanta e Chievo deferite Doni rischia tre anni di Roberto Carli ROMA - Diciotto club e 26 tra giocatori, dirigenti ed ex campioni, ma anche due società di serie A e tre di B. Dopo venti giorni di audizioni e interrogatori Stefano Palazzi ha fatto scattare i suoi deferimenti per lo scandalo del calcioscommesse, e il calcio italiano rischia di essere messo a subbuglio. I capi di imputazione delle 32 pagine di Palazzi (dietro alle quali ce ne sono oltre mille di atti d’indagine) vanno dalla violazione della lealtà sportiva (art.1) fino all’associazione per illecito sportivo (art.9), il dato piu’ impressionante del lungo atto d’accusa del procuratore federale. Ma in attesa delle richieste di Palazzi, che avverranno di fronte alla Disciplinare nel processo sportivo imminente, codice di giustizia sportiva alla mano le pene possibili - in caso l’impianto accusatorio venga convalidato dai giudici - sono chiare e pesantissime: dai tre anni di squalifica minima rischiati da Cristiano Doni,capitanoesimbolodell’Atalanta, fino alla posizione del suo club. L’Atalanta è accusata di responsabilità oggettiva e presunta per i comportamenti dello stesso Doni e di Manfredini in due partite diverse (Atalanta-Piacenza e

Ascoli-Atalanta), e poiché ai due giocatori è imputato l’illecito sportivo la società rischia da un minimo di una penalizzazione al massimo dell’esclusione dal campionato di competenza. In serie A, più lieve appare la posizione del Chievo: il club veronese è stato deferito per responsabilità oggettiva di Stefano Bettarini, accusato di mancanza di lealtà sportiva per aver scommesso su due partite (Atalanta-Piacenza e Inter-Lecce) a risultato ’sicuro’. La particolarità è che Bettarini, ex oramai da sei anni, risulta a Palazzi tesserato per il Chievo. Tra i tre club di B, il Sassuolo affronta solo la responsabilità oggettiva dell’omessa denuncia di un suo giocatore, Quadrini, così come il Verona per quella del ds Gibellini. Più complicata la posi-

Sulla base delle richieste ci sono club che rischiano anche di giocare il prossimo campionato nazionale di serie A

zione dell’Ascoli. La sua è responsabilità oggettiva per i comportamenti di Sommese e Micolucci in quattro casi, due dei quali sono per ’associazione per illecito’ e ’illecito sportivo’: anche qui, il rischio di sanzione è alto. Ravenna e Alessandria sono invece gli unici club deferiti per responsabilità diretta. In questo caso, sempre se le accuse saranno confermate, il rischio di sanzione minima è l’esclusione dal campionato di appartenenza. A rischiare un minimo di tre anni di squalifica, oltre a Doni, sono anche Beppe Signori (ex calciatore e all’epoca tecnico di prima categoria), Marco Paoloni (portiere ex Cremonese) Vincenzo Sommese e Vittorio Micolucci (Ascoli), Thomas Manfredini (Atalanta), Antonio Bellavista (ex Bari). Due società di serie A, Atalanta e Chievo, tre di serie B (Ascoli, Verona e Sassuolo), undici di Lega Pro, Alessandria, Cremonese, Benevento, Ravenna, Virtus Entella, Piacenza, Esperia Viareggio, Portogruaro, Taranto, Spezia e Reggiana, due della Lega Dilettanti, Cus Chieti e Pino Di Matteo, sono tutte le squadre deferite alla Disciplinare dal Procuratore federale Stefano Palazzi nell’ambito del caso calcioscommesse.

Oggi i solenni funerali di David Tobini 41ma vittima italiana in Afghanistan ROMA - Rientrerà oggi dall’Afghanistan la salma del caporalmaggiore David Tobini caduto in un’imboscata nella valle di Bala Murghab. Dalle 15,30 alle 16,45 all’ospedale militare del Celio sarà allestita la camera ardente, mentre alle 18 avranno luogo le esequie solenni nella Basilica di S. Il primo caporalmaggiore, Maria degli Angeli. Tobini è il 41esimo soldato nato a Roma il 23 luglio del italiano ucciso in Afghadal 2004, anno di 1983, è morto in un scontro nistan inizio della missione. Il a fuoco nella valle di Bala primo caporalmaggiore, nato a Roma il 23 Murghab, nell’Afghanistan luglio del 1983, è morto in un scontro a fuoco occidentale nella valle di Bala Murghab, nell’Afghanistan occidentale. La dinamica degli scontri è stata ripercorsa dal ministro della Difes a Ignazio La Russa. Alle 4.15 di mattina, dopo aver effettuato assieme alle forze locali una verifica sulla presenza di esplosivi, il militare italiano è stato attaccato da un gruppo di insorti perdendo sul colpo la vita. nel prosieguo della sparatoria altri due militari italiani sono risultati feriti, di cui uno in modo grave. Il resto delle forze italiane impegnate nell’azione, e messe sotto

scacco dagli insorti, è stato riscattato dal villaggio grazie all’intervento della forza aerea alleata. Si tratta del terzo morto italiano in Afghanistan nel corso dell’ultimo mese: il 2 luglio era toccato a Gaetano Tuccillo e il 12 luglio a Roberto Marchini. Alla famiglia di Tobini è arrivato il cordoglio tra gli altri - del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: "Siamo vicini alla famiglia del paracadutista caduto in Afghanistan e a quelle dei due militari rimasti feriti nell’agguato - ha detto in una nota il premier - . A tutti i nostri soldati impegnati nelle operazioni di pace contro il terrorismo rinnoviamo la gratitudine del governo e del Paese" ha sottolineato.

Dopo il rogo in stazione Riaperti metro B e parte del servizio regionale a Tiburtina ROMA - Dalle nove di ieri mattina la stazione di Roma Tiburtina è stata riaperta al servizio viaggiatori della FR1, la Orte-Roma-Fiumicino. Il provvedimento è stato preso - informa un comunicato di Ferrovie dello Stato - in seguito all’agibilità data dai Vigili del Fuoco. I viaggiatori della FR1 potranno pertanto riutilizzare la Stazione Tiburtina come fermata. Le Fs ricordano che la frequenza di quel servizio è confermata in 2 treni a doppia composizione ogni ora e che è stato riaperta anche il relativo collegamento con la metropolitana. È stata anche riaperta ieri mattina, alle 6.25, la fermata Tiburtina Fs della linea B della metropolitana chiusa dopo il rogo della stazione domenica scorsa. L’Agenzia per la mobilità in una nota ha precisato che vengono effettuate tutte le fermate lungo la linea. L’accesso alla stazione è stata garantita dall’intervento della Protezione civile di Roma Capitale che ha predisposto l’illuminazione della galleria. Intanto a proposito della polemica sui fatti di Orte, la polizia ferroviaria ha escluso che lunedì mattina alcuni pendolari abbiano bloccato nella stazione di Orte (Viterbo) un treno Frecciarossa proveniente da Udine e diretto a Roma Termini. Il treno - è stato riferito è stato deviato e fatto transitare per Orte per una fermata straordinaria, proprio al servizio dei pendolari per alleviare i disagi legati al rogo di Roma Tiburtina. Un gruppo era in attesa sul marciapiedi, altri hanno attraversato i binari per raggiungere più rapidamente il convoglio rispetto al tragitto nel sottopassaggio. E vi è stata un po’ di ressa per salire a bordo. Il treno ad Alta velocità cha fatto far salire circa 200 pendolari diretti a Roma ha fatto questa fermata - spiega l’azienda in una nota - come era previsto dal programma straordinario predisposto nella serata di ieri dalle sale operative di FS. Si trattava del Frecciargento 9403 Udine Roma deviato appositamente.


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani

ITALIA Bersani scrive al Corriere sulla questione morale nel Pd e Penati si dimette

Spunta il nome di Nitto Palma come Guardasigilli di Carlo Bassi ROMA - La questione morale, e in particolare i problemi di persone vicine al Partito democratico, e la nomina del nuovo Ministro della Giustizia, sono i due temi dominanti di questo momento politico a dire il vero un po’ stanco, alla vigilia delle vacanze. Approvata la manovra economica lacrime e sangue, la giustizia torna dunque al centro dell’agenda del governo. Spunta il nome di Nitto Palma come candidato più probabile alla successione di Angelino Alfano, segretario Pdl, al ministero della Giustizia. Secondo ambienti della maggioranza, in queste ultime ore si sarebbe rafforzato l’orientamento del premier Silvio Berlusconi verso questa soluzione. Domenica la rosa dei candidati si era ridotta a due: Palma e il ministro Renato Brunetta. Ma quest’ultima opzione sarebbe tramontata. Eppure nella maggioranza più di qualcuno ventilava l’ipotesi di un rinvio della decisione addirittura a settembre, nonostante Berlusconi

avesse risposto alle pressioni del Quirinale promettendo la nomina questa settimana. La questione si intreccia con la cosiddetta norma «blocca-Ruby» (il processo che vede il premier imputato a Milano): il nodo arriverà al vertice del Pdl che si potrebbe tenere stasera a palazzo Grazioli e dal quale dovrebbe uscire il nome del nuovo ministro della Giustizia. Berlusconi, Alfano, forse Gianni Letta e l’avvocato Ghedini, valuteranno l’ipotesi di presentare la «blocca-Ruby», una legge che punta all’allungamento dei processi, con la possibilità di portare nelle aule di tribunale da parte della difesa un gran numero di testimoni. Norma, però, che appare indigesta al Colle. Intanto a una settimana dall’ok all’arresto del deputato del Pdl Alfonso Papa da parte dell’Aula della Camera, la Giunta per le autorizzazioni di Montecitorio entra nel vivo dell’esame di un’altra domanda di custodia cautelare in carcere,

avanzata dai pm di Napoli, nei confronti di un altro deputato Pdl - Marco Milanese - fino a un mese fa consigliere politico del ministro dell’Economia, Tremonti: oggil’organoparlamentarepresiedutoda Castagnetti ascolterà la sua difesa ma poi, quasi sicuramente, ci sarà un rinvio a settembre. Ma non è tutto: Milanese, l’avvocato veneziano ed ex presidente della Sogei Sandro Trevisanato e il co-

D’Alema (anche lui con un amico indagato nell’affaire Pronzato): «Condivido la lettera di Bersani dalla prima all’ultima parola», ha detto ai giornalisti

Spunta il nome di Nitto Palma come candidato più probabile alla successione di Angelino Alfano, segretario Pdl, al ministero della Giustizia, tramonta Brunetta Nitto Palma

struttore romano Angelo Proietti, titolare della società Edil Ars, sono stati iscritti nel registro degli indagati della procura di Roma nell’ambito degli accertamenti sugli appalti Sogei. Corruzione e finanziamento illecito dei partiti i reati contestati, a seconda delle singole posizioni, agli indagati. Sull’altro fronte politico giudiziaro, a Milano Filippo Penati si è dimesso dalla carica di vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia con una lettera inviata al presidente dell’assemblea lombarda Davide Boni.Penati, che si è anche sospeso dagli incarichi nel Pd, ha ribadito la sua estraneità ai fatti che gli vengono contestati dalla Procura di Monza che lo ha indagato per corruzione, concussione e illecito finanziamento dei partiti per le presunte tangenti per le aree Fack di Sesto san Giovanni. Molti commenti ha suscitato in proposito la lettera aperta del segrtario del Pd Pierluigi Bersani al Corriere della Sera nella quale il leader democrat mena vanto dei "passi indietro" compiuti dagli uoni in odore di Pd quando sono indagati, e invita i magistrati a fare il loro dovere. In proposito è arrivato anche il commento di Massimo D’Alema (anche lui con un amico indagato nell’affaire Pronzato): «Condivido la lettera di Bersani dalla prima all’ultima parola». Alla domanda se condivida anche la richiesta del segretario Pd agli indagati, compresi Filippo Penati e il senatore Alberto Tedesco, di fare un passo indietro, il presidente del Copasir ribadisce: «Condivido tutto».

Ma devono abbandonare la pregiudiziale antiberlusconiana almeno fino al 2013

Alfano invita Casini e Fini a entrare nel Ppe Italia di Carlin ROMA - A settembre nascerà la Costituente popolare per riunire tutti i moderati italiani. E il segretario del Pdl Angelino Alfano lancia un appello a Pier Ferdinando Casini e Gianfranco Fini per arrivare a una riaggregazione. A patto che rimuavano la pregiudiziale antiberlusconiana, perché Silvio Berlusconi - chiarisce - ha vinto le elezioni e deve restare premier fino al 2013. Alfano parla al Residence Ripetta alla conferenza stampa di presentazione del progetto della Costituente del Ppe in Italia. Con lui ci sono gli ex finiani Adolfo Urso e Andrea Ronchi. Il primo sarà il coordinatore delle sei fondazioni riconosciute dal Partito popolare europeo. Il suo ruolo, spiega il Guardasigilli, sarà di "tessitore" per arrivare a dicembre al congresso del Ppe di Marsiglia con un unico documento. Le sei fondazioni sono: Fare Futuro, Sturzo, Popoli europei, Magna Charta, ResPublica e Liberal. Ronchi, invece, sarà il responsabile Or-

ganizzazione della Costituente, anche se lui stesso si definisce "segretario". Alfano guarda al leader Udc: «La storia di Casini è tutta dentro la tradizione del popolarismo europeo e anche Fini ha di recente aderito ai valori del Ppe, quindi è naturale che ciò che è unito dai valori in Europa non sia diviso dalla politica in Italia». Una prospettive che però - è la condizione di Alfano - non deve escludere Silvio Berlusconi. «È inaccettabile la pregiudiziale antiberlusconiana, l’invito è a rimuovere questa pregiudiziale». La «missione di Berlusconi è fare la casa dei moderati italiani: lui ha vinto le elezioni», governa e resta il leader del centrodestra. Questo, sottolinea ancora Alfano è «il tempo della semina: il raccolto arriverà, se arriverà, quando sarà maturo. Noi non abbiamo il vincolo di costruzione per le politiche del 2013 perché allora sarebbe strumentale tutto il percorso». Insomma, conclude Alfano, è "un progetto ambizioso e senza precedenti" al quale lavoreranno anche Antonio Tajani e Mario Mauro. Ad Andrea Ronchi, ex ministro Fli delle

Politiche Comunitarie Alfano, Alfano assegna «un posto nel board del Ppe a Bruxelles ed il ruolo di responsabile organizzativo del progetto costituente». Ad Adolfo Urso, anch’egli in uscita dal partito guidato da Fini, «il compito di coordinare le sei fondazioni già riconosciute dal Ppe elaborando le tesi fino ad un documento unitario». Il documento unitario è, per il neo segretario del Pdl, «un seme gettato nel campo moderato italiano, lavorando su valori ed idee e sperando che possa nascere un germoglio di unità» prima possibile ma senza il vincolo temporale delle elezioni 2013. Un progetto che non aspetta risposte immediate ma si rivolge ancora ai centristi di Casini e ai finiani. Alfano ha, infatti, ricordato che "la storia di Casini è tutta dentro la tradizione del popolarismo europeo" e che anche Fini ha di recente aderito ai valori del Ppe. E’ naturale che ciò che è unito dai valori in Europa non sia diviso dalla politica in Italia. Tuttavia, Alfano ha subito posto dei paletti ricordando che la prospettiva di un fronte comune non può prescinde-

re dal fatto che Silvio Berlusconi ha vinto nel 2008 e ha diritto di governare fino al 2013. D’altra parte, lo stesso Cavaliere si è posto come obiettivo politico quello di unire i moderati in Italia. Il neosegretario del Pdl ha, quindi, fatto presente che le pregiudiziali antiberlusconiane non solo sono "inaccettabili", ma non hanno nemmeno portato fortuna alla sinistra. La prima tappa sarà, dunque, il ventesimo congresso del Ppe a Marsiglia a dicembre, dove Alfano spera di arrivare con un documento unitario delle sei fondazioni già riconosciute dal Ppe in Italia, che già lavorano in accordo con tante altre ancora non riconosciute "in network con i moderati europei". La costituente italiana per il Ppe, di cui Ronchi sarà responsabile organizzativo, non era uno slogan lanciato da Alfano nel suo primo giorno da segretario. Oggi prende corpo e cammina, ma rischia di scontrarsi con i muri eretti in questi anni dalle frange antiberlusconiani presenti nel centrodestra.

5


6

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

ECONOMIA Borse molto nervose per il debito Usa e l’andamento degli spread Ue

Il Presidente si rivolge alla nazione per chiedere appoggio sulla questione del tetto sul debito pubblico

Obama al popolo sul default premete sui politici di Sofia Ricciardi WASHINGTON - Il tetto del debito va aumentato, ne dipendono milioni di americani. Non agire causerebbe gravi danni all’economia. Il presidente Barack Obama si è rivolto alla nazione e chiesto agli americani di fare pressione sul Congresso per raggiungere un compromesso sul piano di riduzione del deficit e del debito. L’impasse che si è creata è ’’pericolosa’’, a rischio ci sono posti di lavoro: senza una soluzione si «rischia una profonda crisi economica causata interamente da WashingAl 2 agosto - data nella ton». «Un default è un risultato avventaquale gli Stati Uniti to e irresponsabile potrebbero andare in del dibattito» evidenObama. «In pasdefault - mancano sette zia sato l’aumento del debito è stato di rougiorni e un accordo tine. sembra lontano Fin dal 1950 il Congresso l’ha sempre passatoeipresidenti lo hanno firmato. Reagan lo ha fatto 18 volte. George W. Bush lo ha fatto sette volte. Ora dobbiamo farlo noi entro il 2 agosto». Obama cita le parole di Ronald Reagan: «Tagliereste il deficit e manterreste i tassi bassi facendo pagare di più coloro che non pagano abbastanza o vi terreste un ampio deficit, alti tassi di interesse e

tasso di disoccupazione alto? Ritengo che la risposta la sappiate». L’atteggiamento dei repubblicani - spiega Obama - ha creato un’impasse pericolosa. «Abbiamo gli occhi del mondo addosso. Nessuno dei due partiti è irreprensibile per le decisioni che hanno portato a questo problema, e hanno la responsabilità di risolverlo. Negli ultimi mesi è quello che abbiamo cercare di fare», con un approccio bilanciato che avrebbe portato le spese ai livelli più bassi da Dwight Eisenhower. «L’approccio bilanciato chiedeva a tutti piccoli sacrifici e avrebbe ridotto il debito di 4mila miliardi di dollari senza rallentare l’economia. L’unica ragione per cui questo accordo non diventerà legge ora è che un significativo numero di Repubblicani in Congresso insiste su un approccio solo di tagli, un approccio che non chiede nulla ai ricchi americani e alle grandi aziende». Ciononostante, Obama è fiducioso: un compromesso si raggiungerà. Ma i repubblicani non cedono. E lo speaker della Camera, John Boehner, afferma: «Obama voleva un assegno in bianco sei mesi fa. Vuole un assegno in bianco sulle spese anche ora. Questo non accadrà». I partiti vanno ognuno per la propria strada e mettono in guardia: già oggi potrebbero presentare in Congresso per il voto le loro rispettive iniziative. Alla scadenza del 2 agosto - data nella quale gli Stati Uniti potrebbero andare teoricamente in default - mancano sette giorni e un accordo sembra lontano.

Protesta nazionale a colpi di clacson: verde a 1,641 ROMA - Un mezzogiorno a suon di clacson per dire no al caro benzina. Fioccano da tutta Italia le adesioni - soprattutto di autotrasportatori e tassisti, ormai con l’acqua alla gola per i rincari che ieri hanno fatto segnare il nuovo record assoluto con 1,641 euro per un litro di verde. La protesta nazionale è stata promossa da Cna Fita e Confartigianato contro l’aumento delle accise sui carburanti. Da aprile a oggi su ogni litro di benzina l’imposta è infatti aumentata da 0,564 a 0,571 mentre sul diesel è passata da 0,423 a 0,472 euro. In un anno, poi, il prezzo finale della benzina proposto dalle compagnie petrolifere è lievitato da 1,37176 a 1,641 euro al litro; il diesel, a sua volta, da 1,21531 a 1,507 euro a litro. Una ministangata, sotto forma di "tassa sull’accoglienza profughi", che insieme all’aumento verti-

ginoso delle assicurazioni e dei pedaggi autostradali (rispettivamente del 10 e 3,3 percento rapportato al 2010), ha infuocato gli animi della categoria, stanca di continuare a pagare, dal ’35 a oggi, per emergenze mai concluse, una per tutte la guerra d’Abissinia». È quanto si legge nel documento consegnato ieri mattina al prefetto da Maurizio Viaggi di Cna-Fita e dal responsabile sindacale di Confartigianato Nicola Carozza: «Nonostante l’accisa sia una tassa di scopo si continua a pagare oltre 19 miliardi di euro l’anno per nulla». E ancora: «nella manovra appena approvata il prelievo fiscale sui carburanti previsto per l’emergenza degli sbarchi dal nord Africa è stato stabilizzato fino al 2015»: insomma una misura da oltre 8 miliardi di euro.

MILANO - Chiusura contrastata per le Borse europee in una giornata segnata dall’incertezza sull’innalzamento del tetto del debito pubblico Usa (vedi articolo a fianco) e dall’andamento di nuovo in crescita degli spread dei debiti sovrani rispetto al bund tedresco. In particolare il differenziale sui tassi italiani rispetto a quelli tedeschi è tornato nuovamente oltre i 300 punti, penalizzando il nostro Tesoro con un tasso per i decennali di nuovo vicino al sei per cento. Il governo americano è stato nuovamente sollecitato dal Fondo monetario internazionale, con un intervento a New York del nuovo numero uno dell’organizzazione Christine Il differenziale fra i tassi Lagarde. «I trader sono fermamente convinti che un ac- dei Btp e il bund ancora cordo dell’ultimo minuto sia oltre i 300 punti prima di pressoché certo», dice Jonathan Sudaria, dealer di Capi- tornare a 290 mentre l’ tal Spreads, a proposito delle trattative sul debito Usa. euro si rafforza per i Un’altra giornata all’insegna guai del dollaro del nervosismo sui debiti sovrani provoca l’inevitabile rialzo dei tassi nelle aste dei titoli di Stato italiani e spagnoli. Lo spread dei BTp decennali nel pomeriggio è risalito verso quota 290 nei confronti dei Bund tedesco anche se «non c’é tendenza ben delineata» secondo quanto dice a Radiocor il Vicedirettore generale di Banca Finnat Alberto Alfiero. Il Tesoro ha collocato 7,5 miliardi di Bot semestrali 31 gennaio 2012. I titoli in scadenza erano pari a 8,8 miliardi. Il rendimento d’asta, salito a 2,269%, è in deciso rialzo rispetto all’1,988% dell’ultima asta del 27 giugno scorso. Il ministero dell’Economia ha inoltre assegnato 1,5 miliardi di Ctz aprile 2013 al rendimento di 4,038% contro il rispetto a 3,219% di fine giugno.


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani

7

ESTERI Così l’autore della strage di Oslo rischierebbe una pena massima di 30 anni, contro i 21 previsti per atti di terrorismo

Per Breivik si ipotizzano crimini contro l’umanità di C.Brangia ROMA-Potrebbeessereaccusato di crimini contro l’umanità Anders Behring Breivik, l’autore della strage di venerdì scorso in Norvegia. Introdotta nel codice penale norvegese nel 2008, la norma sui crimini contro l’umanità prevede una pena massima di 30 anni di reclusione. Ma, citato in forma indiretta dal giornale norvegese Aftenposten, il procuratore Christian Hatlo ha sottolineato che il ricorso a tale norma rimane al momento soltanto un’ipotesi. Breivik non è stato ancora formalmente incriminato: lunedì il giudice Kim Heger ha confermato l’arresto e ha disposto otto settimane di carcerazione preventiva, di cui quattro in isolamento, e finora la polizia ha fatto riferimento ad «atti di terrorismo», per i quali è prevista una pena massima di 21 anni. Pur ammettendo di essere l’autore del doppio attacco con cui ha ucciso 76 persone (otto piazzando un’autobomba ad Oslo, 68 sull’isola di Utoya, dove ha aperto il fuoco su un raduno di giovani laburisti), di fronte la Corte di Oslo il folle estremista si è dichiarato «non colpevole», sostenendo di aver agito per fermare «l’alleanza marxista islamica».

Più che i deliranti proclami, ad interessare la polizia norvegese è però la possibile partecipazione di altre persone alla pianificazione degli attentati: nel corso della prima udienza a porte chiuse Breivik aveva parlato dell’esistenza di «due cellule» che avrebbero avuto un ruolo determinante. La polizia rimane scettica: «Crediamo che l’accusato abbia scarsa credibilità in merito a queste dichiarazioni», ha rivelato ieri una fonte vicina alle indagini ha parlato alla Reuters, «ma nessuno di noi esclude completamente questa ipotesi». Anche gli investigatori hanno dei dubbi sul fatto che Breivik faccia sia parte di una crociata antiislam ed antimarxista, come da lui sostenuto nel manifesto di oltre 1.500 pagine, e ritengono piuttosto queste affermazioni le fantasie di un mitomane psicopatico. «Non c‘è alcun sospetto in particolare - ha

Il ministro della Giustizia norvegese ha definito «fantastico» il lavoro della polizia di Oslo, criticata per il ritardo con cui è intervenuta a Utoya

detto Sveinung Sponheim, vice capo della polizia di Oslo -ma stiamo svolgendo delle indagini per verificare chi possano essere queste persone. Per ora non sappiamo se esistano davvero». Il che allontanerebbe dalle menti dei norvegesi il timore che il loro Paese abbia incubato un mostro, quello dell’estrema destra xenofoba e contraria al multiculturalismo, senza essersene reso conto: «Pensare a Breivik come un’eccezione sarebbe sbrigativo e sbagliato: si qualifica per le azioni che ha fatto, certo, ma è importante notare quanto le sue preoccupazioni abbiano giocato un ruolo importante nella politica norvegese ed europea negli ultimi anni», scriveva lunedì Matthew Goodwin sul Guardian, che, come molti altri analisti, ritiene che sia stato sottovalutato il problema. Ieri è stato anche il giorno dell’incontro tra il ministro della Giustizia Knut Storberget e i responsabili della polizia, al centro delle critiche per essere intervenuta in ritardo sull’isola di Utoya, dove la sparatoria è andata avanti per più di un’ora. Ha fatto un lavoro «fantastico» ha detto il ministro dopo un colloquio con il capo della polizia: «È molto importante avere un atteggiamento aperto e critico, ma c’è un tempo per ogni cosa».

Disastro aereo in Marocco C-130 militare si schianta nel Sahara con 81 persone a bordo: solo tre superstiti ROMA - Almeno 78 persone sono morte ieri quando un aereo militare marocchino si è schiantato contro una montagna nel sud del Paese. Il velivolo, un C-130 Hercules, un modello molto diffuso prodotto dalla Lockheed e prevalentemente «utilizzato per il trasporto di truppe, ma anche delle loro famiglie», come hanno spiegato fonti militari «è ampiamente usato nel Sahara»: era appunto decollato dalla città di Dakhla, nel Sahara Occidentale e sarebbe dovuto atterrare nell’aeroporto militare di Kenitra, a 40 chilometri a nord di Rabat. Invece, quando ancora la capitale marocchina distava più di 800 chilometri l’aereo ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza all’aeroporto militare

Somalia, «la situazione è catastrofica». Ma il ponte aereo per gli aiuti umanitari è bloccato ROMA - Chiusa la conferenza della Fao a Roma sulla siccità e la carestia nel Corno d’Africa, la comunità internazionale continua nonostante le buone intenzioni ad avere difficoltà ad avviare il ponte aereo per gli aiuti alimentaridelPam(Programmaalimentare mondiale) per la Somalia. Un primo aereo dell’agenzia della Onu con 14 tonnellate di viveri ad alto valore nutrizionale sarebbe dovuto partire ieri da Nairobi, la capitale kenyota, ma, per non meglio precisati problemi di dogana, il volo è stato rinviato e, secondoquantoriferitodalportavoce dell’Agenzia David Orr, si spera possa decollare oggi. Altri aerei dovrebbero partire nei giorni successivi, e gran parte di essi saranno diretti a Mogadiscio. È verso la capitale del proprio Paese infatti che, solo nell’ultimo mese, almeno 40 mila somali stanno fuggendo dalla fame, percorrendo a piedi anche centinaia di chilometri. «Molti bambini sono morti nel viaggio, e abbiamo dovuti lasciarli sui bordi della

strada», ha raccontato una delle persone che hanno raggiunto Mogadiscio per mettersi al riparo da una carestia innescata dalla siccità, ma aggravata da una situazione di guerra endemica che da anni ha reso la Somalia un Paese senza Stato e senza governo, suddiviso in feudi controllati precariamente da bande armate in perenne conflitto. Tra queste ci sono anche le milizie degli Shabaab, un gruppo integralista legato ad al Qaeda. Una «situazione catastrofica» che richiede «un’azione urgente», come ha avvisato lunedì il direttore generale della Fao, Jacques Diouf, durante la riunione straordinaria voluta dalla Francia, presidente di turno del G20, per discutere dell’emergenza umanitaria: per evitare che almeno 12 milioni di persone muoiano d’inedia occorrono subito almeno 120 milioni di dollari di soccorsi. Una frazione degli 1,6 miliardi di dollari complessivi che secondo la Fao, l’organizzazione dell’Onu per l’alimentazione e l’agricoltu-

ra, servono per evitare il peggio nei prossimi 12 mesi. Ma per adesso, secondo alcune stime, all’appello mancano ben 900 milioni di dollari, quindi oltre la metà di quel che servirebbe. L’incontro di lunedì a Roma ha in realtà avuto un valore più che altro politico: determinante per capire se si passerà dalle parole ai fatti sarà il vertice di oggi a Nairobi dei Paesi donatori. Nella capitale del Kenya i vari Stati che si sono impegnati a fornire aiuti dovranno formalmente ufficializzare le risorse finanziarie che metteranno a disposizione: l’altro ieri la Banca Mondiale aveva annunciato uno stanziamento di 500 milioni di dollari, di cui una parte (8 milioni) servirà per gli interventi di emergenza mentre il resto dovrebbe essere investito in progetti di lungo termine per potenziare l’agricoltura. L’Unione europea ha pronti 100 milioni; l’Italia 13 milioni, più altri 4 mirati alle comunità agropastorali. B.To.

Un C-130 della Royal Air Force del Marocco

di Guelmin, ma durante la discesa ha urtato una montagna ad una decina di chilometri dalla pista, precipitando peraltro in una zona difficilmente raggiungibile dai soccorsi. A bordo vi si trovavano 60 soldati, 12 civili e nove membri dell’equipaggio, e soltanto tre dei passeggeri sono sopravvissuti all’incidente: sono stati nell’ospedale militare della città, ma le loro condizioni sono «gravi», secondo quanto fatto sapere le Forze armate reali con un comunicato. La causa dello schianto, ancora da accertare, sarebbe da ricercare nelle cattive condizioni meteorologiche: c’era una fitta nebbia sulla zona quando alle 10 di mattina è avvenuto l’incidente. Si tratta del peggiore disastro aereo degli ultimi decenni per il Marocco: l’ultimo episodio di questo genere risaliva al 1994. In quella occasione i 44 passeggeri di un aereo della compagnia Royal Air Maroc morirono nei pressi della città di Agadir, nel sudovest del Paese.


8

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

IN CALABRIA Il sì della Commissione trasporti della Camera, ora per i firmatari: il Governo deve intervenire sul core business del documento

Porto di Gioia, approvata la risoluzione dei deputati Pd di Camela Mirarchi GIOIA TAURO - «Promuovere la completa attuazione dell’accordo di programma quadro stipulato nel settembre 2010 dalla Regione Calabria con l’Autorità portuale e i ministeri dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture e dei trasporti che, se interpretato nella sua complessità, rende necessari urgenti interventi di riorganizzazione interna e di integrazione del core business del porto». E’ uno degli impegni per il Governo previsti nella risoluzione approvata oggi dalla commissione Trasporti della Camera. La risoluzione unitaria è a firma dei parlamentari Meta, Antonino Foti, Amici, Bonavitacola, Garofalo, Vincenzo Antonio Fontana, Laganà Fortugno, Lo Moro, Laratta, Cesare Marini, Minniti, Oliverio, Vico, Villecco Calipari, Zampa. Il provvedimento impegna poi il Governo «ad adottare ogni iniziativa utile realizzazione, magari con partner da reperire con una gara internazionale, di un’attrezzata piattaforma logistica, che possa fungere da volano per lo sviluppo dell’intero sistema portuale nazionale e di quello delle regioni meridionali coinvolte; a dare il massimo sostegno all’iniziativa legislativa in corso al Senato per dare autonomia finanziaria al porto di Gioia Tauro, in modo da poter varare un programma di potenziamento ed adeguamentoinfrastrutturalesulla base di un quadro certo di risorse attivabili, anche a titolo di cofinanziamento con risorse aggiuntive di operatori privati operanti presso lo scalo». Il Governo viene poi impegnato a «promuovere o comunque supportare provvedimenti di concre-

to sostegno normativo e finanziario alla rete dei porti transhipment ubicati nel Mezzogiorno (Gioia Tauro, Taranto, Cagliari) per fronteggiare la crescente concorrenza dei porti nordafricani, anche attraverso misure compensative del mancato introito di risorse venute a mancare per l’abbattimento delle tasse di ancoraggio, attraverso l’utilizzo delle risorse provenienti dalla revoca dei finanziamenti effettuata ai sensi del decreto-legge 29 dicembre 2010, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10; a valutare la possibilità di incardinare lo sviluppo del retroporto di Gioia nel quadro del Piano nazionale della logistica; a ridefinire la missione del porto di Gioia Tauro, assegnando ad esso funzioni di scalo industriale collegato ad una piattaforma logistica integrata con le reti di trasporto nazionali ed internazionali, funzioni da far interagire con quelle di transhipment rimesse in gioco, valutando la possibilità di ridimensionare l’area in concessione alla Mct, attraverso una manifestazione d’interesse da lanciare in ambito europeo; a promuovere o comunque sostenere l’emanazione di norme semplificate per

l’approvazione di varianti ai piani regolatori portuali nelle aree destinate a poli integrati della logistica, connessi agli scali di transhipment, quale il porto di Gioia Tauro». La risoluzione prosegue impegnando «a destinare, mediante apposito accordo di programma Stato - Regione Calabria autorità portuale di Gioia Tauro, una quota dei fondi Pon al potenziamento infrastrutturale e all’ammodernamento del porto di Gioia Tauro; a prevedere l’attivazione degli ammortizzatori sociali nei confronti dei lavoratori della Mct in presenza di un adeguato piano di salvataggio aziendale; a valutare se sia opportuno mantenere un trattamento di favore in favore della società per quanto attiene il regime dei canoni concessori; a valutare l’adozione di iniziative, anche a carattere normativo, compatibili con l’ordinamento comunitario per ridurre la contribuzione sociale e assistenziale nonché le accise sui prodotti energetici utilizzati nei porti, come quello di Gioia Tauro, che movimentano più del 75 per cento del traffico da nave a nave».

Dipendenti Arssa: la Regione ci assorba CATANZARO - I dipendenti della funzione pubblica dell’Arssa hanno inviato un documento Giunta regionale, ai consiglieri regionali ed alle organizzazioni sindacali, per chiedere un incontro «al fine di conoscere e dibattere le prospettive dei servizi di sviluppo all’agricoltura, attualmente pubblici, e dei dipendenti che vi prestano servizio». Il documento è stato approvato al termine di un’assemblea nel corso della quale i lavoratori hanno discusso del loro futuro «legato alla proposta di legge di riforma dell’Arssa, posta in liquidazione con L.R. n. 9/2007, presentata dall’assessore all’agricoltura Trematerra». «Seppure convinti che la ristrutturazione dell’Arssa debba avere corso - è scritto nel documento - non si può in nessun caso accettare che i Servizi di sviluppo agricolo (Ssa) siano ricollocati nell’ambito di una

struttura che veda il rapporto di lavoro dei dipendenti del pubblico impiego disciplinato dai contratti dell’impiego privato, secondo le rispettive aree di competenzà, così come recita l’art. 17 della proposta di legge "Misure per l’ammodernamento e sviluppo dell’agricoltura". Si tratta di una grave aberrazione amministrativa, impossibile da praticare nel territorio nazionale, che presupporrebbe il funzionamento di un contratto collettivo nazionale Regioni e Autonomie locali in un ambito privato». Attualmente, è scritto in una nota, l’Arssa conta circa 270 dipendenti, afferenti alla funzione pubblica e tutti selezionati tramite concorso pubblico, su un totale di 850 unità che afferiscono a diversi contratti del privato. «La soluzione naturale è quella dell’assorbimento nei ruoli della Regione».

Idv: avviare discussione su riorganizzazione della sanità CATANZARO - «Gli interventi politici sulla sanità calabrese sono troppo spesso parcellari e restano circoscritti a singoli Presidi Ospedalieri o Territoriali. Sarebbe opportuno, invece, porre la questione sanità in modo più complessivo e avviare una discussione proficua sul come procedere alla riorganizzazione regionale del sistema ospedaliero, territoriale e dell’emergenza - urgenza che in Calab- «Il potenziamento ria non è più procrastinabile». Lo afferma in una nota dell’Ospedale Hub di l’On. Antonio Palagiano, resriferimento deve essere ponsabile nazionale sanità dell’Italia dei Valori. «L’org- almeno concomitante al anizzazioneospedalieraHub - Spoke, la progettazione - potenziamento aggiunge - della rete territo- degli Spoke» riale distrettuale e dipartimentale e della rete emergenza - urgenza per come previsti da specifiche delibere regionali sono, a mio avviso, un punto di partenza importante sul quale poter sviluppare un dibattito serio ed articolato. Occorre discutere, però, modi e tempi. Il potenziamento dell’Ospedale Hub di riferimento deve essere almeno concomitante al potenziamento degli Spoke e, sicuramente, antecedente alla chiusura o riconversione dei cosiddetti piccoli ospedali. E’ necessario un piano progettuale ed operativo reale e definito che tenga conto delle specifiche necessità sanitarie dei territori e delle condizioni oro geografiche della regione». «Una sanità calabrese - prosegue Palagiano - efficace, efficiente, equa e solidale deve essere il risultato di specifiche scelte di politica sanitaria che sappiano intervenire sugli assetti organizzativi dei servizi ospedalieri e territoriali in modo da creare le necessarie condizioni per una effettiva qualità dell’assistenza. Per affrontare questi temi sarebbe opportuno costituire, con sobrietà e competenza, un tavolo tematico tecnico - politico allargato a tutto il centrosinistra regionale per costituire un gruppo unitario, forte, autorevole, che possa confrontarsi in maniera trasparente e determinata con le istituzioni regionali di centrodestra. E’necessario - conclude il responsabile sanità di Idv - però, ottimizzare i tempi , poiché sono già pronte le prime linee guida per la stesura degli atti aziendali che di fatto sono gli strumenti con i quali si disegnerà la decisiva organizzazione e le articolazioni di governo delle Aziende sanitarie provinciali e delle Aziende ospedaliere». r.c.

RICHIESTA DI PRONUNCIA DI COM PATIBILITA’ AM BIENTALE La Ditta Eolica Sud S.r.l., con sede in Davoli (CZ), Viale Cassiodoro 112, P.I. 06946631006, in data 05 Aprile 2005 con Decreto Dirigente n. 5957 la Regione Calabria – Assessorato all’Ambiente – Nucleo VIA, ha rilasciato parere favorevole di Compatibilità Ambientale relativo al progetto del Parco Eolico “San Sostene” sito nel Comune di San Sostene (CZ). A seguito delle richieste pervenute da parte di Terna, la ditta Eolica Sud S.r.l. ha ritenuto necessario revisionare alcune tavole del progetto definitivo delle opere elettriche; la variante in corso d’opera prevede pertanto la revisione delle tavole inerenti la sola Stazione Elettrica di connessione Terna, il riposizionamento degli stalli e il nuovo orientamento della stessa. Il progetto ai sensi del predetto D.P.R. è stato contestualmente inviato al Comune di San Sostene (CZ) e alla Provincia di Catanzaro. Chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta istanze e osservazioni sul progetto in questione, indirizzandole all’Autorità Competente (Regione Calabria Assessorato Ambiente Nucleo VIA - Via Cosenza 1/G Catanzaro Lido) entro 60 giorni dalla data del presente annuncio. Il Consigliere Delegato Ing. Luciano Cavalli


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani

9

IN CALABRIA Il presidente Talarico con i giovani dei campi antimafia di Pentedattilo

È stato voluto dall’assessore al Lavoro Francescantonio Stillitani e riguraderà tutti i dipendenti delle pubbliche amministrazioni

Si insedia l’Osservatorio sulla sicurezza sul lavoro di Anna Bolle CATANZARO - Alla presenza dell’assessore al Lavoro Francescantonio Stillitani si è insediato, promossodallostessoassessorato che, in questa direzione, ha recepito le direttive ministeriali, l’Osservatorio regionale sulla sicurezzasullavoronellepubbliche amministrazioni. «La costituzione dell’Osservatorio - ha detto Stillitani - rappresenta un’ulteriore passo verso la promozione della sicurezza sul lavoro nelle pubbliche amministrazioni. Il compito del mio assessorato, infatti, non è solo quello di promuovere azioni per favorire il mercato del lavoro, ma anche quello di tutelare tutte le persone che già un lavoro ce lo hanno e che hanno il diritto di lavorare in sicurezza. L’obiettivo del nuovo organismo - ha aggiunto l’Assessore Stillitani - è quello di monitorare le condizioni di sicurezza sul lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni e nello stesso tempo indicare le buone prassi da seguire da parte degli Enti pubblici per aumentare

e garantire i livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro». L’Osservatorio, istituito grazie ad una convenzione con il ministero del Lavoro, è composto, inizialmente, oltre che dall’assessore Stillitani, anche dai rappresentanti dell’Inail Calabria, dell’Upi, dell’Anci, dell’assessorato regionale alla Sanità e del Pes, che è l’associazione imprenditoriale che raccoglie le più importanti aziende operanti nel settore della fornitura di servizi prevenzionistici, la quale è risultata vincitrice del bando Consip. La costituzione dell’Osservatorio si inse-

L’Osservatorio è composto da Stillitani, ma anche dai rappresentanti dell’Inail, dell’Upi, dell’Anci, dell’assessorato regionale alla Sanità e del Pes

risce in un progetto di più ampio respiro teso alla regolamentazione del mondo del lavoro, che trova la sua prima espressione nella proposta di legge, all’esame del Consiglio regionale, tesa al contrastodellavorosommersoed a favorire la qualità e la sicurezza sui posti di lavoro. All’Osservatorio sono invitati a partecipare tutti gli Enti pubblici. Nel mese di settembre si terrà una riunione per verificare le adesioni alla convenzione degli Enti pubblici calabresi, mentre a novembre è già stato previsto un evento informativo sul tema "Enti locali & Savin". Successivamente, si terrà una seconda riunione sull’analisi e sull’andamentodell’Osservatorio. Nel prossimo febbraio vi sarà un altro incontro dal tema "Evidenza degli investimenti, sulla prevenzione, negli strumenti di programmazione della pubblica amministrazione". «L’azione dell’Osservatorio - ha concluso Stillitani -,mirata al monitoraggio della sicurezza dei dipendenti pubblici, vuole porsi da esempio anche alle imprese private».

MELITO PORTO SALVO - Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Talarico, ha visitato questa mattina a Pentedattilo, i campi antimafia promossi dall’Arci, nelle terre confiscate alla criminalità organizzata, incontrando decine di giovani provenienti da varie regioni italiane e impegnati nel progetto "I luoghi dell’accoglienza solidale nei borghi dell’area grecanica". Nel borgo di «Attraverso di voi, con il vostro lavoro, gli scambi cultu- Pentedattilo, Talarico, rali e le vostre iniziative di ha incontrato anche il volontariato e solidarietà, ci auguriamo che parta dalla presidente della Calabria, verso tutto il Paese, un forte messaggio di spe- Provincia di Firenze ranza, perché si percepisca Andrea Barducci l’impegno corale delle istituzioni e della stragrande maggioranza dei calabresi per l’affermazione della legalità e nella lotta al fenomeno della ndrangheta, che frena ogni tentativo di sviluppo sociale ed economico nella nostra regione»». Nel borgo di Pentedattilo, il presidente Talarico, ha incontrato anche il presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci, ospite del campo antimafia dell’Arci, ed ha potuto conoscere da vicino il lavoro svolto in queste settimane da ragazze e ragazzi, giunti in Calabria da città del Centro e del Nord, e in particolare dalle regioni Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Toscana, impegnati, in un’esperienza formativa che valorizza i principi della legalità, della solidarietà e della

pace. Per la maggior parte di loro, conoscere la cultura e la tradizione dell’area grecanica ha avuto il significato di scoprire una realtà umana ai più sconosciuta. r.c.

Principe (Pd) propone la riduzione degli stipendi dei consiglieri regionali REGGIO CALABRIA - «A seguito del dibattito in corso sulla necessità di ridurre i costi della politica, dibattito al quale abbiamo dato un contributo con vari interventi sulla stampa, anche organici, e dopo varie consultazioni su come procedere, il presidente del Consiglio Talarico ci ha confermato che il prossimo lunedì 1 agosto, alle ore 11, convocherà una conferenza dei capigruppo, alla presenza del Presidente della Regione, on. Giuseppe Scopelliti». Lo afferma il presidente del gruppo del Pd alla regione, Sandro Principe. «La conferenza - aggiunge - dovrà individuare il contenuto ed il percorso istituzionale per pervenire, ci si augura con il contributo di tutti, al risultato di una sensibile riduzione dei costi di funzionamento dell’Ente Regione. Alla Conferenza il gruppo del Pd avanzerà le seguenti proposte: ri-

duzione dell’indennità del Consigliere regionale e regime dei vitalizi, in conformità alle decisioni che saranno assunte dai due rami del Parlamento; una sensibile riduzione delle risorse oggi assegnate ai Gruppi consiliari; valorizzazione dei dirigenti e funzionari interni del Consiglio e della Giunta regionale e ricorso limitato alle consulenze; riduzione degli emolumenti dei manager, dirigenti generali e di altro personale apicale; razionalizzazione delle sedi e del funzionamento istituzionale del Consiglio regionale e della Giunta regionale, riduzione del numero dei Consiglieri regionali, del numero delle Commissioni e degli Assessorati e conseguente riduzione delle strutture; adozione di idonei provvedimenti legislativi in virtù dei quali, per formare nuovi gruppi, è necessario avere iscritti almeno 5 Consi-

glieri Regionali. Naturalmente, potranno formare un gruppo i consiglieri eletti in liste che abbiano superato il 4%. Il gruppo del Pd - afferma Principe - ritiene che le determinazioni che non richiedono il ricorso a leggi debbano essere assunte entro la fine di settembre, mentre per la riduzione dei Consiglieri, degli Assessori e delle Commissioni, sarà necessario avviare, da subito alla ripresa, l’iter legislativo con idonee proposte di legge. A tal fine, il gruppo del Pd avvierà un ampio confronto per raggiungere il massimo di condivisioni possibile. Si da, intanto, atto al presidente Talarico - conclude - per la sensibilità dimostrata e per la maturità istituzionale che, rifuggendo da ogni tentazione populistica, lo ha visto adoperarsi per affrontare seriamente la problematica ricercando il più ampio consenso».


il Domani

|

AsteInfoappalti

10

Mercoledì 27 Luglio 2011

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME AVVISO DI VENDITA N. 64/01 Reg. Es. Imm. IL PROFESSIONISTA DELEGATO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA Presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica - Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva N.64/01 R.E. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell'Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 12/04/2007 ai sensi dell'art. 591 bis c.p.c. a seguito di istanza di vendita formulata dal creditore procedente "BANCO DI NAPOLI S.p.A."; Ritenuto che - nonostante siano andati deserti i precedenti esperimenti di vendita - non appare opportuno ridurre ulteriormente il prezzo base; Visto l'art. 569 c.p.c.; AVVISA che in data 22 settembre 2011 alle ore 12,00, nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell'Associazione Notarile, si terrà la vendita con incanto del seguente immobile: LOTTO UNICO - In territorio di Gizzeria, frazione Lido, unità immobiliare facente parte del fabbricato per civile abitazione, posto alla via del Porto, e precisamente l'appartamento posto al secondo piano (pari al terzo piano fuori terra), composto da tre vani e accessori; riportato nel Catasto Fabbricati di Gizzeria, con le indicazioni: - foglio di mappa 37, particella 288/sub.10, via del Porto, piano 2°, cat.A/4, cl. 2ª, vani 4,5, rendita catastale euro 134,80. Prezzo Base euro 32.721,70 (euro trentaduemilasettecentoventuno virgola settanta) Cauzione euro 3.272,17 (euro tremiladuecentosettantadue virgola diciassette) Aumento minimo euro 1.636,08 (euro milleseicentotrentasei virgola zerootto) L'immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell'edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). Il bene di cui sopra è meglio descritto nella relazione di stima a firma dell'esperto arch. Stefania Bilotta, che può essere consultata dall'offerente (ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l'esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sul bene) presso i locali dell'Associazione, mentre l'ordinanza integrale sarà pubblicata sul sito internet www.portaleaste.com e sul giornale "Il Domani" (Edizione Regionale). E' possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all'intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime S.p.A., San Paolo IMI-Banco di Napoli S.p.A., Banca Popolare di Crotone, Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Banca di Catanzaro S.p.A.. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. Custode giudiziario dei peni sottoposti a vendita è la dott.sa Luisa Puteri con studio alla via Madonna della Spina n.4 di Lamezia Terme, cui tutti gli interessati potranno rivolgersi per visitare i beni. Se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell'intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l'offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell'intera cauzione o respingerà la relativa domanda. A norma dell'art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l'aggiudicatario, qualora l'immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Sono a carico dell'aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E..

La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle 'Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate' allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 7 luglio 2011 il professionista delegato dottor Gianluca Perrella notaio CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa contenente domanda di partecipazione in carta legale, entro le ore 12,00 del giorno 19 settembre 2011. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l'offerta, che può anche essere persona diversa dall'offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura. Nessuna altra indicazione - né il bene per cui è stata fatta l'offerta o altro - deve essere apposta sulla busta. Il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall'aggiudicazione definitiva. L'offerta dovrà contenere: - Il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l'immobile, il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Non sarà possibile intestare l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'offerta. Se l'offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art.179, co. 1°, lett. f, codice civile, quella del coniuge non acquirente di cui al 2° co. della medesima disposizione normativa. In caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Se l'offerente è minorenne, l'offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare. Se l'offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l'atto di nomina che giustifichi i poteri. - I dati identificativi del bene per il quale l'offerta è proposta. - L'indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell'avviso di vendita, a pena di esclusione. - L'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. All'offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell'offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.64/01 R.E.", per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell'acquisto. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese. L'offerente è tenuto a presentarsi all'udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata che dovrà essere depositata contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art.583. co.1°, c.p.c.. I procuratori legali possono fare offerte per persona da nominare. In caso di aggiudicazione, l'offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dall'aggiudicazione definitiva mediante due distinti assegni circolari non trasferibili intestati a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.64/01 R.E.", uno quale differenza prezzo di aggiudicazione e uno pari al venti per cento del prezzo stesso quale presumibile importo per spese. In caso di inadempimento, l'aggiudicazione sarà revocata e l'aggiudicatario perderà tutte le somme versate. In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura, eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L'immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell'aggiudicatario. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell'aggiudicatario. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. Se l'immobile è occupato dal debitore o da terzi senza titolo, la liberazione sarà effettuata a cura del Custode Giudiziario. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza o domicilio nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme. OFFERTE IN AUMENTO DI UN QUINTO: A norma dell'art. 584 c.p.c., avvenuto l'incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell'incanto. Pertanto l'aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Divenuta definitiva l'aggiudicazione dovrà essere versata nei sessanta giorni successivi la differenza del prezzo di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.64/01 R.E." nonché il venti per cento del prezzo di aggiudicazione sempre mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.64/01 R.E." quale presumibile importo per spese. Tali offerte potranno essere depositate presso l'indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell'Esecuzione. °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA N. 59/2006 Reg. Es. Imm. IL PROFESSIONISTA DELEGATO NOTAIO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica - Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva proposta da "BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.p.A." Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell'Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 16 ottobre 2009 ai sensi dell'art. 591 bis c.p.c.; Considerato che - nonostante siano andati deserti i precedenti esperimenti di vendita - non appare opportuno, allo stato, ridurre ulteriormente il prezzo base; Visto l'art. 569 c.p.c.; AVVISA che in data 22 settembre 2011 alle ore 11,00, nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell'Associazione Notarile, si terrà la vendita con incanto dei seguenti beni: LOTTO UNICO: In territorio del Comune di Jacurso (CZ), alla località "Morici": fondo rustico denominato "Morici" con sovrastanti fabbricati colonici e rurali della superficie catastale totale di Ha.16.40.83 (ettari sedici, are quaranta e centiare ottantatre). Comprendente: terreno coltivato a frutteto (dotato di irrigazione); piccolo fabbricato rurale di mq.23 ad un piano f.t. riportato nel Catasto Terreni al foglio 7 particella 331; fabbricato rurale a due piani f.t. con semin-

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

terrato di circa mq. 140 a piano (non accatastato) insistente sul terreno riportato nel Catasto Terreni al foglio 13, particella 183; piccolo fabbricato rurale di circa mq.66 ad un piano f.t. con corte di circa mq. 546, in catasto al foglio 7, particella 646/sub.1-2 (graffate), insistente sul terreno riportato nel Catasto Terreni al foglio 7, particella 375. I beni oggetto di pignoramento sono stati elencati e distinti in quattro corpi e si identificano nel Catasto rustico del Comune di Jacurso come segue: CORPO 1 (Superficie totale = mq.69.580) foglio 12, part.lle: - 14 di mq. 2.300 - 27 di mq.55.820 - foglio 7, part.lla: - 443 di mq. 11.460 CORPO 2 (Superficie totale = mq. 66.230) foglio 13, part.lle: - 2 di mq. 1.740 - 4 di mq. 1.540 - 5 di mq. 4.460 - 6 di mq. 10.700 - 8 di mq. 670 - 9 di mq. 4.780 - 10 di mq. 4.520 - 15 di mq. 350 - 183 di mq. 17.770 - (di cui mq. 140 sup. fabbr. Rurale) - 184 di mq. 9.920 - 185 di mq. 9.780 CORPO 3 (Superficie totale = mq. 15.510) foglio 6, part.lle: - 35 di mq. 4.450 - 36 di mq. 4.030 foglio 7, part.lle: - 407 di mq. 2.910 - 412 di mq. 4.120 CORPO 4 (Superficie totale = mq. 12.763) foglio 7, part.lle: - 331 di mq. 23 (fabbricato rurale) - 345 di mq. 620 - 375 di mq. 8.230 - (di cui mq.612 sup. fabbr. rurale + corte, riportato nel Catasto Fabbricato con la particella 646/1-2, via Baracche, piano T., cat.A/4, cl.1°, vani 3,5) - 411 di mq. 1.160 - 512 di mq. 680 - 568 di mq. 730 - 570 di mq. 420 - 574 di mq. 530 - 583 di mq. 370 I fabbricati esistenti sul fondo sono in regola con la normativa edilizio-urbanistica. Il terreno sopra descritto ha la seguente destinazione urbanistica: "verde agricolo". Il terreno rappresentato in catasto al foglio di mappa 7, particelle 375, 512 e 574 risulta gravato da servitù di passaggio, che interessa la striscia lato sud-sud-ovest per una larghezza di almeno tre metri a favore delle particelle 392, 394 e 395 dello stesso foglio di mappa 7. PREZZO BASE: euro 871.312,50 (euro ottocentosettantunomilatrecentododici virgola cinquanta) CAUZIONE: euro 87.131,25 (euro ottantasettemilacentotrentuno virgola venticinque) Aumento minimo: euro 43.565,63 (euro quarantatremilacinque-centosessantacinque virgola sessantatre). I beni vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell'edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell'esperto arch. Sandra De Luca, che può essere consultata dall'offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l'esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni, sul sito internet www.portaleaste.com (regolarmente iscritta nell'elenco del Ministero della Giustizia - Provvedimento di autorizzazione D.G. 30.09.2009), su "Il Domani" (Edizione Regionale) e negli gli uffici dell'Associazione Notarile Procedure Esecutive di Lamezia Terme, siti presso gli Uffici Giudiziari del Tribunale di Lamezia Terme in piazza della Repubblica. E' possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all'intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore spe-

Info 0961 996802


il Domani

|

AsteInfoappalti

11

Mercoledì 27 Luglio 2011 ciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell'intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l'offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell'intera cauzione o respingerà la relativa domanda. A norma dell'art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l'aggiudicatario, qualora l'immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Sono a carico dell'aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E.. Custode giudiziario del bene è il dottor commercialista Giuseppe Notaro, con studio in Lamezia Terme alla via Po n.25, cui tutti gli interessati all'acquisto potranno rivolgersi per visitare il bene. La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle ´Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegateª allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 7 luglio 2011 il professionista delegato dottor Gianluca Perrella notaio CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa contenente domanda di partecipazione in carta legale, entro le ore 12,00 del giorno 19 settembre 2011. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l'offerta, che può anche essere persona diversa dall'offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura. Nessuna altra indicazione - né il bene per cui è stata fatta l'offerta o altro - deve essere apposta sulla busta. Il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall'aggiudicazione definitiva. L'offerta dovrà contenere: - Il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l'immobile (non sarà possibile intestare l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l'offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art.179, co. 1°, lett. f, codice civile, quella del coniuge non acquirente di cui al 2° co. della medesima disposizione normativa. In caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Se l'offerente è minorenne, l'offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare. Se l'offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l'atto di nomina che giustifichi i poteri. - I dati identificativi del bene per il quale l'offerta è proposta. - L'indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell'avviso di vendita, a pena di esclusione. - L'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. All'offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell'offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.59/2006 R.E.", per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell'acquisto. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese. L'offerente è tenuto a presentarsi all'udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata che dovrà essere depositata contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art.583. co.1°, c.p.c..

I procuratori legali possono fare offerte per persona da nominare. In caso di aggiudicazione, l'offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dall'aggiudicazione definitiva mediante due distinti assegni circolari non trasferibili intestati a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.59/2006 R.E.", uno quale differenza prezzo di aggiudicazione e uno pari al venti per cento del prezzo stesso quale presumibile importo per spese. In caso di inadempimento, l'aggiudicazione sarà revocata e l'aggiudicatario perderà tutte le somme versate. In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura, eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L'immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell'aggiudicatario; ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell'aggiudicatario. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. OFFERTE IN AUMENTO DI UN QUINTO: A norma dell'art. 584 c.p.c., avvenuto l'incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell'incanto. Pertanto l'aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Divenuta definitiva l'aggiudicazione dovrà essere versata nei sessanta giorni successivi la differenza del prezzo di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.59/2006 R.E." nonché il venti per cento del prezzo di aggiudicazione sempre mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.59/2006 R.E." quale presumibile importo per spese. Tali offerte potranno essere depositate presso l'indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell'Esecuzione. °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI R.E. n. 47/2010 Il GIUDICE DELL'ESECUZIONE letti gli atti del procedimento e sciolta la riserva assunta all'udienza del 24.02.2011; preso atto dell'istanza di vendita formulata dal creditore procedente; rilevato che custode del bene pignorato è il debitore; considerato che la natura e la destinazione del compendio, unitamente alla carenza di elementi probatori da cui poter evincere il concreto pericolo di un relativo deterioramento nelle more della definizione della procedura di vendita, inducono a ritenere che la sostituzione del debitore con un terzo, quale custode giudiziario, non abbia, allo stato utilità, ex art. 559,

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info comma 4, c.p.c., come novellato dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, fermo restando l'obbligo di rendere il conto di gestione, ex artt. 560 e 593 c.p.c.; ritenuto di poter condividere e prendere a fondamento del prosieguo della procedura le conclusioni della relazione dell'esperto, in ordine sia all'individuazione del compendio immobiliare che alla stima del relativo valore di mercato; ravvisate, pertanto, le condizioni per procedere, ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, al prezzo base di euro 83.752,25 in relazione al lotto 1 e al prezzo base di euro 41.091,37 in relazione al lotto 2, alla vendita coattiva dei seguenti immobili: lotto 1 - " alloggio per civile abitazione sito nel Comune di Gizzeria, località Lido, Piazzetta Michele Bianchi n. 15, piano terra int. 1, avente una superficie lorda di mq 87,55 e una superficie accessoria di mq. 165,20, composto da cinque vani, categoria A/2, classe 1, censito al NCEU al foglio 37, particella 559, sub. 1; foglio 37 particella 560 graffata"; lotto 2 - " alloggio per civile abitazione sito nel Comune di Gizzeria, località Lido, Piazzetta Michele Bianchi n. 15, piano terra int. 2, avente un superficie lorda di mq 44,41 e una superficie accessoria di mq. 75,23, composto da 3,5 vani, categoria A/2, classe 1, censito al NCEU al foglio 37, particella 559, sub 2; foglio 37 particella 563 graffata"; rilevato che occorre fissare i termini per la presentazione delle offerte di acquisto senza incanto, la successiva udienza per l'esame delle stesse e, per il caso in cui non abbia per qualsiasi motivo luogo la vendita senza incanto, fin d'ora la data per gli incanti; EVIDENZIATO, QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTO, CHE: - ciascun offerente, ai sensi dell'art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l'acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.), presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l'offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell'offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell'offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - l'offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'offerta; - L'OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l'incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L'OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell'articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane spa", in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all'offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l'assegno circolare per la cauzione,

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

come innanzi indicato; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per l'esame delle offerte; le buste saranno aperte all'udienza fissata per l'esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell'offerente o degli offerenti l'aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l'applicazione delle previsioni di cui all'art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull'offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l'applicazione dell'art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l'accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il "Monte dei Paschi di Siena S.p.A." - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d'acquisto; fin d'ora si prevede che, quando l'offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonchè per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; EVIDENZIATO, QUANTO ALL'EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI CHE: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 83.752,25 per il lotto n. 1 e al prezzo di euro 41.091,37 per il lotto n. 2; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 5% del prezzo base; - ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) - ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; - l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; - in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; - all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del con-

Info 0961 996802


il Domani

|

AsteInfoappalti

12

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

Mercoledì XX Febbraio 2009 corrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; - all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; - le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; - a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; - tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonchè per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; FISSA IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del giorno 20.09.2011, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - è fissata, per l'esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell'art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell'art. 573 c.p.c., l'udienza del _21.09.2011, ore 9,30 e segg.; FISSA NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del giorno 04.10.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 05.10.2011, ore 9,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; STABILISCE, ALTRESI', CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita1 nello stato

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; - soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonchè del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; DISPONE, QUANTO ALLA PUBBLICITÀ IN FUNZIONE DELLA VENDITA: - su impulso del procedente, sia predisposto l'avviso di vendita, da pubblicare all'albo dell'Ufficio; - a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art. 2770 cod. civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità: - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su una rivista periodica, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, e della relazione di stima dell'esperto su un sito Internet individuato ai sensi dell'art. 173 ter disp. att. c.p.c. e di cui è data notizia in Cancelleria, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto; - il creditore procedente può, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabili ex art. 2770 cod. civ.), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto; - a sue spese (rimborsabili ex art. 2770 cod. civ.), a ulteriori forme di pubblicità dal medesimo prescelte, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto; - la pubblicità muraria e l'ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate sin d'ora non necessarie ai fini dell'esperibilità della vendita; - della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa - da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite - sia fatto carico al creditore procedente o surrogante. AVVERTE fin d'ora le parti che, ove all'udienza per la celebrazione dell'incanto, questo non abbia luogo per qualunque motivo, si riserva di applicare immediatamente - e cioè a quella stessa udienza l'art. 591 cod. proc. Civ., senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell'amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di una nuova vendita;

A CURA DELLA

MEDIATAG SPA

ONERA il creditore procedente di notificare entro il 30.04.2011 la presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 che non sono comparsi; DA' ATTO di non disporre, allo stato, la sostituzione del custode per le motivazioni innanzi espresse; ORDINA al debitore di presentare il conto di gestione, ex artt. 560 e 593 c.p.c., a far data dal pignoramento, entro e non oltre il 30.04.2011, con espresso avviso che, in caso di inottemperanza, l'omissione sarà valutata ai fini dell'eventuale nomina di un custode esterno. Lamezia Terme, lì 28.02. 2011 Il Giudice dell'esecuzione dott.ssa Adele Foresta °°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell'Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 19/2005, con ordinanza emessa all'udienza del 27.04.2011, ha disposto la vendita senza incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per il 28.09.2011, ed ha fissato per il caso in cui la stessa non abbia luogo la vendita con incanto dei medesimi lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per l'udienza del 12.10.2011 lotto uno - "fondo rustico sito in Lamezia Terme, alla località Comuneria Vruga, Drogu e Pitizzanni, esteso per circa Ha 02.87.30, riportato nel NCT di tale comune al foglio 33,p.lla 23, seminativo irriguo" prezzo base d'asta euro 33.236,59; lotto due - "fondo rustico sito in Lamezia Terme, alla località Comuneria, esteso per circa Ha. 02.83.40, riportato nel NCT di tale comune ala foglio 333, p.lla 8, agrumeto" prezzo base d'asta euro 39.342,50; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA SENZA INCANTO Quanto alla vendita senza incanto, da effettuarsi al prezzo base di euro 33.236,59 per il lotto n.1 e di euro 39.342,50 per il lotto n.2; - ciascun offerente, ai sensi dell'art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l'acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.), presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l'offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell'offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell'offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - l'offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'offerta; - L'OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l'incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta;

COORDINAMENTO AREA

CALABRIA

- L'OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell'articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane spa", in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all'offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l'assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per l'esame delle offerte; le buste saranno aperte all'udienza fissata per l'esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell'offerente o degli offerenti l'aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l'applicazione delle previsioni di cui all'art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull'offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l'applicazione dell'art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l'accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il "Monte dei Paschi di Siena S.p.A." - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d'acquisto; fin d'ora si prevede che, quando l'offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonchè per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; QUANTO ALL'EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI: - essa deve aver luogo al prezzo base di euro 33.236,59 per il lotto n.1 e di euro 39.342,50 per il lotto n.2; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d'asta; - ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) - ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; - l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un

Info 0961 996802


il Domani

| AsteInfoappalti

13

Mercoledì 27 Luglio 2011 minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; - in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; - all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; - all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; - le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; - a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; - tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonchè per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO - è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.09.2011, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - è fissata, per l'esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell'art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell'art. 573 c.p.c., l'udienza del 28.09.2011, ore 09.30 e segg.; NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, - è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 11.10.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra;

- è fissata, per il giorno 12.10.2011, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; - soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonchè del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 23 maggio 2011 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell'Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 150/92, con ordinanza emessa all'udienza del 27.04.2011, ha disposto la vendita con incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per il 28.09.2011; lotto uno - "piena proprietà di una casa di vecchia costruzione, ubicata nel centro storico di Martirano, località Verdesca, riportata nel NCEU del Comune di Martirano Lombardo al foglio 9, p.lla 579, sub 2 e 3 "; prezzo base d'asta euro 3.480,46; lotto due - "quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un appezzamento di terreno sito in Martirano, esteso per complessivi mq. 11.340, riportato al NCT del Comune di Martirano Lombardo al foglio 16 p,lle 379, 382, 383, 384, 386, 432 e 447"; prezzo base d'asta euro 4.935,93 lotto tre - "quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un appezzamento di terreno sito in Martirano, esteso per complessivi mq. 6.380, riportato al NCT del Comune di Martirano Lombardo al foglio 22 p.lle 36, 48, 177, 178"; prezzo base d'asta euro 1.028.31; lotto quattro - "quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un appezzamento di terreno sito in Martirano, esteso per complessivi mq. 9.636, riportato al NCT del Comune di Martirano Lombardo al foglio 29 p.lle 68, 69, 70, 71"; prezzo base d'asta euro 1.676.94; lotto cinque - "quota pari ad 1/2 di un appezzamento di terreno sito in Conflenti, riportato al NCT di detto Comune al foglio 8 p.lle 122, 126, 103, 123, 128, 100, 125, 127, 101, 124, 129, 38, 60 e 139; quota indivisa pari ad 1/6 di un appezzamento di terreno sito in Conflenti, riportato nel NCT di detto Comune al foglio 8, p.lle 99, 121, 130 e 131, tutte

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

accorpate alle precedenti ed aventi una complessiva superficie di mq. 4.430; quota pari ad 1/24 di un appezzamento di terreno sito in Martirano, riportato nel NCT di detto comune al foglio 14 p.lla 66 della superficie complessiva di mq. 540; il bene è gravato da una servitù di metanodotto"; prezzo base d'asta euro 3.290,62; lotto sei - "quota pari ad 1/6 di una casa di abitazione popolare sita in Martirano, alla Via D'Agostino, n. 29, avente superficie complessiva di mq. 45 e riportata nel NCEU di detto comune al foglio 9, p.lla 277, sub 1"; prezzo base d'asta euro 2.214,84; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 3.480,46 per il lotto n.1, di euro 4.935,93 per il lotto n.2, di euro 1.028.31 per il lotto n.3, di euro 1.676,94 per il lotto n. 4, di euro 3.290,62 per il lotto n.5 e di euro 2.214,84 per il lotto n.6; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d'asta; - ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) - ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; - l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; - in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; - all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; - all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; - le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; - a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'in-

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

canto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; - tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonchè per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; - è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.09.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 28.09.2011, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; - soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonchè del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 23 maggio 2011 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio

Info 0961 996802


14

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CRONACHE La sesta edizione dell’evento si svolgerà dall’ 8 all’11 agosto nel cuore di Tiriolo

Presentato a Palazzo di Vetro «Radici Sonore Festival 2011» di Anna Viscomi CATANZARO E’ stata presentata nella sala del Consiglio di Palazzo di Vetro la kermesse estiva con location Tiriolo che si svolgerà dal 8 all’ 11 Agosto, "Radici Sonore Festival". La manifestazione, giunta alla sua sesta edizione e finanziata dal POR Calabria FESR 2007/2013 - Regione Calabria Assessorato alla Cultura con il contributo della Provincia di Catanzaro, si svolgerà nel suggestivo centro storico di Tiriolo. Illustrata alla stampa in tutti i suoi dettagli con la presenza del presidente della Provincia Wanda Ferro, visibilmente entusiasta di un’ evento così caratteristico, il Sindaco di Tiriolo, Giuseppe Lucente, il presidente dell’Associazione Culturale "E. De Martino", Antonio Critelli e il coordinatore della stessa Antonio Gariano guidati dal moderatore e giornalista Antonio Gagliardi. Anche questa edizione si presenta arricchita da eventi e perfezionata con suggestive novità. Concerti, animazioni, corsi, laboratori e mostre trasformeranno l’intero borgo di Tiriolo in un ’’suggestivo palcoscenico" in cui la musica etnica ’’contaminerà’ ogni cosa. «Le origini del Festival- è stato sottolineato in conferenza - risalgono agli ’90, quando Tiriolo ospitò l’ edizione di "Dan-

Concerti, animazioni e corsi trasformeranno l’intero borgo di Tiriolo in un suggestivo palcoscenico di musica etnica con la presenza di importanti ospiti d’eccezione

za Tradizionale in Calabria" . Per la prima volta nella Regione prendeva vita un movimento che aveva come finalità il rilancio e la divulgazione della cultura popolare musicale attraverso la formula del Festival. Da quell’esperienza, organizzata dalla Coop. L.R.S. di Catanzaro e dall’Associaizone E. De Martino di Tiriolo in collaborazione con l’Intergroup Floklores di Parigi, l’interesse per la musica e la danza tradizionale calabrese si allargò a macchia d’olio in tutta il territorio regionale tanto da far nascere molte manifestazioni in diverse zone della

L’ evento, finanziato dalla Regione Calabria con il contributo della Provincia di Catanzaro, è organizzato dal Comune di Tiriolo con l’Associazione "De Martino"

Calabria. Radici Sonore Festival, é la continuazione di quel progetto che dopo anni di silenzio riprende vita. Radici Sonore Festival è dedicato a tutti quei suonatori, cantori e danzatori che non hanno mai perso il contatto con le proprie radici culturali». Ricco il programma dell’evento: ad aprire le danze saranno l’8 agosto i Taranta Social Club, rinomato gruppo pugliese seguiti poi della musica etnica Calabrese con i gruppi Loukritia e Ventu Novu project, il 10 agosto i TerraSonora e, infine, l’11 agosto, serata conclusiva della kermesse, ad allietare sarà presente l’Orchestra Popolare Calabrese.Tutti i concerti sono gratuiti e dopo l’esibizione dei principali gruppi ogni sera si continuerà a ballare fino a tardi grazie ai suonatori tradizionali dell’Associazione Zampognari di Cardeto (RC).Nelle giornate del festival ogni pomeriggio, dalle 16:00 alle 20:00, nel centro storico di Tiriolo si svolgeranno comunque svariate e numerose attività che lasceranno il segno anche in questa edizione 2011 del "Radici Sonore Festival".

Si è concluso con successo il corso di Web Marketing di L.P. CATANZARO Accrescere la propria preparazione e affacciarsi al mondo del lavoro. E’ con queste finalità che alcuni studenti dell’Istituto Tecnico per le Attività Sociali "B Chimirri" di Catanzaro, nell’ambito del Progetto Alternanza Scuola Lavoro 2010/2011, hanno preso parte al corso "Commercio elettrico e Sistemi di Web-Marketing", finanziato dalla Regione Calabria. Il corso, grazie all’ampia offerta formativa proposta e in collaborazione con professionisti e aziende, ha consentito ad alcuni studenti appartenenti alle classi terza e quarta "C" (indirizzo aziendale) della scuola "Chimirri", di acquisire una serie di conoscenze e competenze nel campo del web marketing e commercio on-line. Il corso conclusosi con successo, ha permesso che gli studenti acquisissero competenze tecniche e informazioni di carattere progettuale e comunicativo per progettare, realizzare, gestire o supervisionare un sito di e-commerce nel settore B2C o B2B; ed è consistito non solo in lezioni teoriche presso lo stesso istituto, ma soprattutto, nella frequenza di uno stage presso un’azienda di Catanzaro. Attraverso esercitazioni pratiche, gli alunni si sono confrontati con le caratteristiche operative della professione, seppure rimanendo nel contesto della simulazione commerciale. Nell’ambito del software applicato al commercio elettronico, hanno realizzato, veri e propri attività commerciali online, completi di grafica e contenuti informativi. Attraverso tale corso gli studenti della "Chimirri" hanno raggiunto gli obiettivi didattici prefissati nelpianoformativo.


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 15

CRONACHE

Saranno selezionati i soggetti da coinvolgere direttamente

Notte piccante, pubblicato avviso per gli sponsor di Car.Mir. CATANZARO - Pubblicato sul sito del comune all’indirizzo: www. comunecatanzaro. it, a cura del l settore cultura e turismo di palazzo de Nobili diretto dall’avv Giuliano Siciliano, l’avviso pubblico di sollecitazione a manifestazioni di interesse alla sponsorizzazione per la selezione e la successiva definizione di soggetti da coinvolgere direttamente per le attività di realizzazione della "Notte piccante 2011". Lo ha reso noto l’assessore al ramo, Nicola Armignacca, il quale, ha spiegato come l’Amministrazione «intende ricercare soggetti privati con cui stabilire un rapporto di collaborazione in occasione

della manifestazione. La sponsorizzazione, quindi, viene indicata come strumento di comunicazione finalizzato a realizzare un’attività sinergica tra pubblico e privato, volta a reperire risorse economiche aggiuntive da destinare al miglioramento della qualità dei servizi prestati». L’evento è stato programmato per il prossimo 10 settembre. Gli sponsor potranno manifestazione o, eventualmente, finanziare iniziative aggiuntive. I rapporti tra il Comune , quale sponsèe, e gli sponsor, saranno disciplinati da un accordo di collaborazione, stipulato in base alla normativa vigente e finalizzato, per il Comune , ad ottenere risparmi di spesa indiretti, grazie all’acquisizione di qualificate risorse esterne, nonché per valorizzare l’immagine

FITTAS I STANZE SINGOLE a mt.300 dall’Ospedale Pio X (Cz) - Appartamento ristrutturato - Termo autonomo con tutti i comfort - Per studentesse o lavoratrici Per informazioni chiama il

334/1875277

FITTAS I Catanzaro Centro Uso Foresteria Prestigioso immobile loft indipendente di mq70, elegantemente ristrutturato, finemente arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di Istituto di Credito.

Per informazioni chiama il

334/1875277

della manifestazione oggetto della sponsorizzazione, ed in generale della città di Catanzaro. Le attività di sponsorizzazione saranno soggette a verifiche da parte del Settore Turismo, competente per materia, al fine di accertare la cor«La sponsorizzazione rettezza degli adempimenti.l’avvisoèrivoltoad è uno strumento di imprese, società e associazioni che intendono comunicazione promuovere la propria finalizzato a immagine attraverso il partenariato con l’Ammi- realizzare un’attività nistrazione Il Comune di Catanzaro sinergica tra pubblico si riserva la facoltà di e privato, volta a recepire anche proposte spontaneedisponsorizza- reperire risorse zione. Le manifestazioni di inte- economiche aggiuntive resse dovranno pervenire da destinare al in busta chiusa al Comune di Catanzaro Settore miglioramento della Cultura e Turismo Corso Mazzini 188 - Catanzaro qualità dei servizi» -. Farà fede l’apposizione sulla busta del numero di protocollo con la data e l’ora di ricevimento. Sulla busta deve essere apposta la scritta: "Selezione per ricerca sponsor "Nottepiccante 2011". Per informazioni contattare: Comune di Catanzaro, Settore Cultura e Turismodott. Filippo Cosentino tel. 0961 881865 0961 794388 fax 0961 881921e-mail: filippo. cosentino@comunecz. it oppure assessorato. cultura@comunecatanzaro. it.

Contributo alloggi, bocciato emendamento dell’opposizione: duro colpo per le famiglie CATANZARO - «La bocciatura dal parte del Consiglio Comunale dell’emendamento presentato dalla minoranza che prevedeva l’assistenza economica abitativa comunale è un duro colpo per tutte quelle famiglie disagiate della nostra città che non avranno quel sostentamento necessario per far fronte al costo dei fitti». Lo sostiene il consigliere comunale di "Svolta democratica" Amedea Rizzuto che nel corso dell’ultima seduta del civico consesso era intervenuta per sostenere la bontà della proposta arrivata dai banchi dell’opposizione. «Già lo scorso anno - ha affermato - lo stanziamento di centomila euro, intercettati dal bilancio comunale per implementare i fondi della legge regionale 431, ha impedito a

molti catanzaresi di poter usufruire del contributo alloggiativo comunale mentre quelli che già lo percepivano, lo hanno fatto grazie all’utilizzo dei dodicesimi ma soltanto fino allo scorso mese di marzo. Ora, non aver approvato il nostro emendamento, significa non poter erogare, da parte del Comune, quegli aiuti economici che diventavano indispensabili, soprattutto in questo periodo di crisi, per tante famiglie indigenti che vivono nella nostra città. Mi auguro - ha concluso Rizzuto - che in qualche modo si possano reperire i fondi necessari per ripristinare i contributi, dando un segno di vicinanza a quanti hanno necessità di un sostegno».

Ex cementificio di Sala, Costanzo: il sindaco Traversa vuole riqualificare l’intera area CATANZARO - «Ho letto con attenzione, per essere un residente di Catanzaro Sala, la lettera inviata su un quotidiano telematico dall’ingegner Claudio Ruga sul futuro dell’ex cementificio che copre una parte significativa del territorio del quartiere. Chiunque guarda quella struttura ormai dismessa, pensa a cosa si potrebbe realizzare lì una volta che sarà demolita e bonificata l’area. Un progetto sul quale sta lavorando il sindaco Traversa che lo ha inserito tra i punti delle sue linee programmatiche» scrive in una nota del consigliere comunale Sergio Costanzo. «Non è vero, infatti, così come ha scritto l’ingegnere, che manca all’interno del corposo documento letto in Aula dal sindaco lo scorso 22 luglio, un riferimen-

to al recupero dell’ex cementificio - continua -. C’è infatti proprio un paragrafo dedicato alla questione, in cui si spiega anche che "con l’Italcementi - scrivo testualmente - è stata avviata una trattativa legata alla demolizione dell’ex cementificio di Sala, un’area industriale molto vasta che al momento è solo fonte di preoccupazione ambientale. Le ipotesi sul tappeto sono due: demolizione e bonifica dell’area da parte dell’Italcementi che ne resta proprietaria; cessione al Comune di Catanzaro che si assumerebbe gli oneri della demolizione, trasformando l’area in Autostazione o in Parcheggio Polifunzionale in raccordo al Sistema Ferroviario Metropolitano oppure in un grande parco pubblico».


16

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CRONACHE CATANZARO -L’assessore Giuseppe Calabretta si è detto soddisfatto per l’approvazione, da parte del Consiglio Comunale, della variazione al piano triennale 2011/2013 dei lavori pubblici. «Grazie al voto positivo dell’Aula ha commentato l’assessore - procederemo alla realizzazione di alcuni interventi che erano attesi da tempo. In particolare - ha proseguito Calabretta - si potranno eseguire dei lavori di manutenzione e traslochi nel palazzo di Giustizia, si provvederà all’impermeabilizzazione del terrazzo del

Comune, variazione al piano triennale dei lavori pubblici Comando dei Vigili Urbani, all’illuminazione del campo di pallacanestro di Piazza Brindisi, alla manutenzione delle fontane del quartiere Lido". Ma non è tutto». Calabretta ha ringraziato i tecnici del settore per il lavoro che stanno portando avanti in queste prime settimane dal suo insediamento,anchenellarisoluzione

dei problemi di ordinaria manutenzione. «Sono tante le segnalazioni per interventi che arrivano agli uffici - ha spiegato l’assessore - che cerchiamo di soddisfare nel più breve tempo possibile. Sono certo che con la sinergia riusciremo a rispondere alle pressanti richieste della cittadinanza». rc

Per il sindaco: occorre che sia fatta chiarezza sui reali proponimenti

Traversa: il nuovo ospedale di Catanzaro è indispensabile CATANZARO - «Prima o poi i nodi devono venire al pettine. E così è stato anche per la complessa problematica della definizione dell’offerta ospedaliera pubblica nel territorio di Catanzaro» si legge in una nota del primo cittadino Michele Traversa. «Il comunicato stampa della Giunta regionale stilato all’esito dell’ultimo Tavolo Massicci non lascia spazio ad interpretazioni: tutti e tre i perni su cui si fonda l’ospedalità pubblica nel comprensorio di Catanzaro versano in una situazione di grave difficoltà. La Fondazione Campanella, che vive in uno stato di precarietà - andando avanti di proroga in proroga -, attende di conoscere i propri destini e, con essa, attende un gran numero di professionisti, la cui unica colpa è quella di essersi spesi con abnegazione in una scommessa che avrebbe dovuto segnare un’autentica conquista della sanità calabrese e che invece rischia di tramutarsi in un’atroce beffa - continua -. Il Policlinico universitario si trova bloccato nella sua crescita dall’attribuzione, nel Piano di rientro, di poco più di 100 posti letto "normalizzati", quando invece l’attuale struttura è stata progettata e realizzata per ospitarne

circa 450. Per ultimo, sul nuovo ospedale che dovrà sostituire l’attuale presidio del Pugliese è stata segnalata la criticità dovuta al possibile sforamento del rapporto ottimale tra posti letto e popolazione residente. Bisogna riflettere oggi su queste che rappresentano ben più che semplici avvisaglie, se non si vuole domani esserne travolti. E soprattutto occorre che sia fatta chiarezza, da parte dei soggetti istituzionali coinvolti, su quali siano i reali proponimenti rispetto al futuro di questi importanti poli sanitari. La città di Catanzaro non può permettersi il lusso di perdere l’opportunità di realizzare nel proprio territorio un nuovo ospedale altamente specializzato, che svolga le funzioni di hub per tutto il

Centro-Regione. Di questa infrastruttura si è fatto garante il presidente Scopelliti già in campagna elettorale. Attendiamo di conoscere le determinazioni del RuP, una volta che queste saranno assunte, al fine di consentire anche all’ospedale di Catanzaro di guadagnare il tempo perduto sotto la precedente gestione regionale e di mettersi al passo con gli altri tre interventi, per la realizzazione degli ospedali della Sibaritide, di Vibo Valentia e della Piana di Gioia Tauro, che si trovano ormai nella fase della gara.Attorno al nuovo ospedale, per il quale risultano disponibili e spendibili risorse statali e regionali per circa 140 milioni di euro, va dunque costruita la sanità cittadina e provinciale. Il nuovo ospedale - conclude Traversa - deve anzitutto porsi in posizione di integrazione strutturale, o quantomeno funzionale, nell’ottica di un rapporto di piena complementarietà con le due realtà esistenti nel panorama sanitario cittadino: il Policlinico universitario e la Fondazione Campanella».

Scalzo su Fondazione Campanella: si salvaguardino 270 famiglie CATANZARO - «La vicenda relativa alla Fondazione "T.Campanella" a cui stiamo assistendo in questi giorni rappresenta certamente una pagina nera nella storia della sanità in Calabria. Forse un ennesimo fallimento della politica. 270 famiglie in ansia per la gestione scellerata di una Fondazione che non meritava un epilogo di questo genere» si legge in una nota di Salvatore Scalzo, capogruppo dell’opposizione in consiglio comunale. «270 famiglie alle quali esprimere profonda vicinanza e soprattutto l’auspicio che la politica intervenga con tempestività nel rispetto della salvaguardia del futuro e delle prospettive della fondazione e, naturalmente, delle professionalità e delle vite legate all’operare della stessa fondazione - continua Salvatore Scalzo del Partito Democratico -. Una Fondazione che, con tutti i suoi limiti, ha prodotto in questi anni eccellenti risultati nonché un servizio di ottima fattura, ma che paga forse la prematura scomparsa del compianto Rettore Salvatore Venuta ed anche l’inefficacia di alcuni personaggi, che forse hanno risposto ad un solo obiettivo: speculazione clientelare. Mi sento davvero vicino alle migliaia di persone in mobilitazione, prime vere vittime assieme ai cittadini di questa brutta storia. Dagli anni passati fino ad oggi la Fondazione "Campanella" si è trasformata in uno strumento clientelare pericoloso ed incontrollato, che oggi sembra implodere. Era ambiziosa e legittima l’idea originaria di fare della Fondazione un IRCCS (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) per divenire polo d’eccellenza e di riferimento in campo Oncologico per l’intero Mezzogiorno. Qualcosa non ha funzionato per il verso giusto. L’auspicio è che possa essere definito e tracciato, nel pieno e costruttivo dialogo tra maggioranza e opposizione a livello regionale (l’invito del consigliere regionale Antonio Scalzo mi sembra quanto mai adeguato in tal senso), un nuovo percorso all’insegna delle competenze, del merito e della dignità professionale a tutti i livelli il più possibile scevro da logiche di Palazzo e che la Fondazione possa davvero consolidarsi, magari anche con il supporto di strutture sanitarie già presenti in città, quale vero riferimento in campo Oncologico per l’intera regione e non solo» conclude il consigliere comunale.

Anna Bolle Carmela Mirarchi


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 17

CRONACHE I controlli hanno coinvolto quattro locali, elevate contravvenzioni. Sono 173 gli identificati

Controlli della polizia sulla costa jonica: sette persone denunciate STALETTI’ - Controlli congiunti tra personale dell’Ufficio prevenzione generale, della squadra mobile, dell’ufficio polizia amministrativa della Questura insieme con personale dell’Asp di Catanzaro, sono stati eseguiti, su disposizione del Questore, nella zona che va da Catanzaro Lido a Stalettì. I controlli hanno coinvolto quattro locali e tutti gli avventori presenti al momento dell’attività di polizia. In tale ambito - rende noto la Questura - sono state elevate contestazioni afferenti all’utilizzo di strumenti di amplificazione non autorizzati, alla conserva-

zione degli alimenti, all’apertura di punti di ristoro non regolarizzati. All’esterno dei locali sono stati denunciati due giovani per guida senza patente e sequestrati due motocicli privi di regolare assicurazione. I controlli della fine settimana hanno coinvolto anche la circolazione stradale nonchè la verifica del rispetto delle prescrizioni imposte a persone sottopo-

ste a restrizione della libertà personale. Il bilancio è di una moto rubata recuperata dagli operatori e riconsegnata al legittimo proprietario; 14 perquisizioni personali effettuate per condotte sospette; 7 persone denunciate per reati contro il patrimonio e reati afferenti al Codice della Strada; 8 infrazioni al Codice della Strada contestate; 92 automobili sottoposte a controllo; 173 persone identificate e controllate ai terminali; 65 arrestati domiciliari sottoposti a controllo.

Rosa Voci

Oggi la firma del protocollo Provinci Commissario dissesto idrogeologico CATANZARO - {-AKZ-BOLDOggi, nel corso di una conferenza stampa che avrà inizio alle ore 11 presso la sala consiliare della Provincia di Catanzaro, sarà firmato tra il Commissario straordinario delegato dal Governo per la mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, dott. Domenico Percolla, e il presidente dell’Amministrazione Provinciale, Wanda Ferro, il disciplinare che affida alla Provincia l’espletamento delle funzioni tecniche relativamente alla realizzazione degli interventi di sistemazione idraulica sui corsi d’acqua che ricadono nel territorio provinciale, inseriti nell’accordo di programma quadro tra Regione Calabria e Ministero dell’Ambiente. Sarà presente anche il dirigente del Settore Edilizia Residenziale Pubblica e funzioni Genio Civile della Provincia, ing. Francesco Augruso.

rc

Partirà domani l’ottava edizione di Parole Erranti - Festivaletteratura CROPANI - Partirà domani l’ottava edizione di Parole Erranti - Festivaletteratura di Calabria. Protagonista della prima serata David Riondino, personalità dalle molteplici capacità espressive. L’artista toscano, capace di miscelare poesia, umorismo, teatro e musica, sarà di scena alle ore 22 in Piazza Duomo nel borgo storico di Cropani col suo spettacolo Fermata provvisoria. Lo stesso Riondino sarà fra i protagonisti della Conferenza stampa di presentazione dell’evento che si terrà alle ore 15 presso la Libreria Ubik di Catanzaro; insieme a lui l’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, il sindaco di Cropani Bruno Colosimo e la direzione artistica del Festival. Alle 15 duneu alla Libreria Ubik ci sarà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione. Alle 22 a Cropani borgo, Piazza Duomo andrà in scena "Fermata Provvisoria", recital di e con David Riondino. Poliedrico artista, David Riondino spazia dal teatro alla musica, dalla satira al cinema alla televisione. Anna Bolle


18

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CRONACHE La punta massima di circa 12mila persone si è registrata domenica 24 luglio

Nel weekend record assoluto di passeggeri all’aeroporto LAMEZIA TERME - Prosegue a ritmo incalzante, seppur in un contesto di generale crisi economica a livello internazionale, la crescita dell’Aeroporto di Lamezia Terme. L’ultimo weekend (22-24 luglio 2011) è stato contrassegnato da risultati record. I passeggeri in arrivo e in partenza sono stati circa 30.000, con una punta massima di circa 12.000 registrata domenica 24 luglio. Si tratta, in quest’ultimo caso, di un vero e proprio record assoluto, a testimonianza di un trend positivo che non si arresta. Le previsioni del traffico di luglio 2011, confrontate con il dato consolidato dello stesso periodo 2010, segnalano una crescita, in termini di voli, pari al 21,09%: più 186 in valori assoluti. L’impennata dei voli va di pari passo con l’incremento notevole dei passeggeri: più 20,49%. In totale, tra arrivi e partenze, l’aumento di passeggeri è, in valori assoluti, pari a 47.149 unità: 277.226 a luglio 2011 rispetto alle 230.077 di luglio 2010. «Sono davvero orgoglioso - ha commentato il presidente della Sacal, ing. Vincenzo Speziali - per questi nuovi importanti risultati conseguiti dall’aeroscalo lametino. Gli incrementi, di

Speziali: sono davvero orgoglioso per questi nuovi importanti risultati conseguiti dall’aeroscalo lametino. Gli incrementi vanno al di là delle più rosee aspettative

voli e passeggeri, maturati in questo mese di luglio, vanno al di là delle più rosee aspettative e sono la risposta più seria e diretta alla notevole mole di lavoro, sul piano della programmazione, dell’organizzazione e degli investimenti, che abbiamo portato avanti quest’anno. Voglio ringraziare - ha aggiunto il presidente Speziali - tutto il gruppo dirigente e il personale dell’aeroscalo per avercontribuitoalraggiungimento di questi traguardi prestigiosi che ci aiutano a pretendere sempre maggiore attenzione, da parte delle Istituzioni, nei confronti dell’aeroporto di Lamezia Terme. Dirigenti e personale della Sacal hanno saputo affrontare con straordinario senso del dovere e professionalità un aumento tanto consistente di traffico, riuscendo a garantire sempre servizi con standard elevati. I numeri e i fatti - ha concluso l’ing. Speziali - contano più delle sterili polemiche. Sarei contento se anche la dialettica politica si concentrasse su risultati, obbiettivi e questioni legate allo sviluppo dell’aeroporto, con proposte concrete e manifestandoinmanieraunanime soste-

gno fattivo a una realtà produttiva che, in una Calabria ancora carica di emergenze irrisolte, cresce a due cifre. Non è con lamenti o con atteggiamenti strumentali che si costruiscono successi e posti di lavoro. Mentre registriamo con grande soddisfazione i record di luglio, stiamo lavorando con estrema attenzione per un mese di agosto tradizionalmente caratterizzato da traffico intenso».

Carmela Mirarchi

«Dirigenti e personale della Sacal hanno saputo affrontare con straordinario senso del dovere e professionalità un aumento tanto consistente di traffico»

lavoro, ha ricordato i prossimi adempimentichelacommissione dovrà affrontare. «Credo molto ha commentato - nel contributo che le donne possono dare in ogni settore. Mi auguro - ha continuato l’assessore - che questo si dimostri uno strumento attraverso cui dare maggiore possibilità alle donne e attraverso di loro una migliore qualità della vita per tutti e un migliore funzionamento di tutte le nostre istituzioni democratiche». Insieme all’assessore Crimi, la presidente uscente, Rosa Andricciola, e la vice presidente uscente, Vincenza Pascucci, han-

LAMEZIA TERME - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lamezia Terme hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanza stupefacente (V.A. classe 1982) di Lamezia Terme. Quando i militari hanno fatto irruzione nella sua abitazione e raggiunto la mansarda, non poca è stata la sorpresa per l’ingegnosa trovata alla quale si sono trovati di fronte. Appena fatto ingresso nell’appartamento nel quartiere Bella di Lamezia Terme non c’è stato alcun bisogno di effettuare troppe ricerche: ai Carabinieri, infatti, è bastato seguire il forte odore, tipico della marijuana, che proveniva dai piani alti dell’abitazione per giungere nella stanza dove vi era lo stupefacente. Ma la sorpresa è stata grande quando, aperta la parta di accesso alla mansarda, si sono trovati di fronte ad una vera e propria serra adibita alla coltivazione dello stupefacente. Vasi, lampade alogene per la luce ed il calore, misuratori dell’umidità e della temperatura, manuali per la coltivazione, sacchetti di cellophane per il confezionamento, forbici da giardiniere e bilancini di varia grandezza, è quanto i militari hanno trovato nel locale. Tutto perfettamente e scientificamente organizzato per giungere ad una produzione ottimale e qualitativamente buona della droga. La raccolta, comunque, era stata già fatta, perché le piante erano già state tagliate e lo stupefacente già essiccato e confezionato. I Carabinieri, infatti, nell’approfondire la perquisizione, hanno rinvenuto vari panetti di sostanza stupefacente già sigillati per un peso complessivo di 2 kg. Il giovane coltivatore, con un precedente specifico, è stato così dichiarato in arresto e l’intero immobile sottoposto a sequestro. Lo stupefacente era destinato al mercato locale e soprattutto ai giovani che con l’arrivo della stagione estiva fanno registrare un aumento nel consumo di questo tipo di sostanza stupefacente. Dall’inizio del mese di luglio, nel corso delle varie operazioni di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme, 25 sono state le persone, tutte giovani e giovanissime, trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale. Un mercato che non risente della crisi economica.

Anna Bolle

Si è insediata la Commissione pari opportunità LAMEZIA TERME - Su iniziativa dell’assessore con delega alle Pari opportunità, Giusi Crimi, si è insediata ieri nella sala riunioni del Comune di via Perugini, la nuova Commissione pari opportunità. Alla riunione erano presenti tutte le componenti la commissione (le donne elette in Consiglio comunale, quelle nominate dal Consiglio in base al regolamento e quelle designate dai gruppi consiliari privi di rappresentanza femminile) che hanno avuto l’occasione di conoscersi e di presentarsi. L’assessore, nel salutare le componenti e nell’augurare loro buon

Aveva in casa una coltivazione di marijuana, arrestato un giovane

no informato le componenti della commissione dei lavori condotti nella precedente consiliatura e dei progetti ancora in corso tra cui il progetto "Demetra" (centro anti violenza per le donne) e la mediazione familiare attivata nel tribunale di Lamezia Terme per l’assistenza alle famiglie durante le procedure di separazione. Alla prossima seduta della commissione prevista dopo la pausa estiva si procederà all’elezione della presidente e dell’ufficio di presidenza. b. l.


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 19

CRONACHE COSENZA - E’ di due milioni di euro il valore commerciale dell’unita’immobiliaresottoposta a sequestro dalle fiamme gialle di Sibari, a conclusione di una complessa attività investigativa condottanel settore dell’abusivismo edilizio, su disposizione della procura della repubblica presso il tribunale di Castrovillari. I finanzieri hanno sottoposto a sequestro una struttura commerciale, realizzata abusivamente in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico - ambientale, oltre che, a destinazione agricola. L’immobile, realizzato per essere adibito a "ricovero di mezzi agricoli", è stato di fatto destinato prettamente all’esercizio di attività commerciale per la vendita di arredi e

Abusivismo edilizio, sequestrato immobile dal valore di 2 milioni immobiliare interessata, oggetto di sequestro, figurano anche progettisti, direttori dei lavori, nonchè funzionari e dipendenti pubblici che avrebbero dovuto vigilare sulla regolarità dell’attività urbanistico - edilizia nel territorio di competenza, che, nel caso specifico, presenta stringenti vincoli paesaggistici - ambientali, oltrechè archeologici.

mobili vari. Gravi - secondo gli inquirenti - le irregolarita’ riscontrate nel corso delle indagini, circa l’iter burocratico seguito per ottenere il rilascio delle varie autorizzazioniamministrativenecessarie per la realizzazione dell’immobile in argomento. Al termine delle indagini sono state denunciate sette persone per i reati di falso, abuso d’ufficio, abuso edilizio e truffa. Tra loro, oltre al titolare dell’area e dell’unità

rc

L’indagine è stata condotta nei confronti di un gruppo di imprese della provincia

La Gdf accerta evasione fiscale per oltre 13 milioni di euro COSENZA - Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza ha individuato un’ evasione fiscale per oltre 13 milioni di euro. E’ il risultato di un’indagine condotta nei confronti di un gruppo di imprese della provincia cosentina, operanti nel settore della trasformazione, conservazione e commercio di prodotti agricoli ed alimentari, le quali, attraverso operazioni che hanno visto interessate società formalmente distinte ma di fatto riconducibili ad un "unico centro decisionale", hanno evaso ed eluso il fisco. I finanzieri hanno rilevato un’irregolare contabilizzazione ed omessa dichiarazione ai fini fiscali di cospicui contributi pubblici, scoprendo anche una sequenza di atti giuridici, formalmente corretti se presi singolarmente, ma finalizzati all’aggiramento degli obblighi tributari. Le imprese in questione, infatti, per poter ridurre il carico tributario su ingenti proventi straordinari derivanti da una ristrutturazione di debiti bancari concessa

dagli istituti di credito, con un’operazione societaria straordinaria di "conferimento di ramo aziendale" hanno trasferito anche i debiti oggetto di stralcio, facendo così apparire che ci fosse un attivo, e per rilevanti importi, su una società del gruppo a tassazione agevolata. Gli investigatori della Guardia di Finanza hanno segnalato ai competenti uffici finanziari complessivamente oltre dieci milioni di euro di base imponibile ai fini Ires e oltre tre milioni di euro di base imponibile ai fini Irap, oltre a circa 200.000 euro di maggiore im-

posta Irap dovuta. Carmelo Morise

Le imprese operavano nel settore della trasformazione, conservazione e commercio di prodotti agricoli ed alimentari

Pdl: sì all’inchiesta sugli accreditamenti dati dall’Asp proposta dall’opposizione COSENZA - «Riprendiamo e condividiamo la proposta dei tre consiglieri regionali di centrosinistra circa l’istituzione di una commissione d’inchiesta sugli accreditamenti dati dall’Asp di Cosenza: si tratta di una proposta onesta e coraggiosa, atteso che gli accreditamenticoncessi risalgono esclusivamente al periodo 2008-2010, durante il governo di centrosinistra e che nè il commissario precedente, De Rose, nè quello nuovo, Scarpelli, hanno mai adottato delibere di accreditamento verso strutture private». Lo afferma, in una nota, del Pdl Calabria. «Relativamente alla Rsa di Marano Principato - si legge ancora nella nota - il commissario Scarpelli sta adempiendo a una sentenza del Consiglio di Stato che sarà, comunque, subordinata all’approvazione da parte degli organismi competenti. Fare chiarezza sulle procedure, sulla regolarità delle posizioni e sulla trasparenza è nostro interesse - conclude la nota del Pdl Calabria- e aderiamo, pertanto, alla proposta dei tre esponenti del consiglio regionale, nella consapevolezza che potranno emergere tantissimi elementi interessanti , che confermeranno la buona politica della giunta Scopelliti e di chi dirige le strutture sanitarie».

Anna Bolle

«Aeroporto Sibari, opera indispensabile. Chi ostacola il progetto è nemico della Calabria» COSENZA - «L’aeroporto di Sibari è una opera assolutamente indispensabile, chi si oppone alla sua realizzazione è un nemico non solo della Sibaritide ma della Calabria! L’importanza di questa infrastruttura è dimostrata anche dall’eccezionale record di passeggeri fatto registrare nell’ultimo weekend dall’aeroporto di Lamezia, 30mila viaggiatori in tre giorni, 12 mila in un solo giorno» si legge in una nota di Corbelli, leader del Movimento per i Diritti Civili. «Questo eccezionale flusso di passeggeri dimostra come Sibari con l’aeroporto può diventare l’Eldorado d’Italia, con benefici non solo per il turismo, ma per l’agricoltura (basti pensare alla immensa ricchezza delle

clementine, delle arance), il mercato ittico. Chi ostacola il progetto dell’aeroporto di Sibari lo fa solo per salvaguardare interessi particolari per volontà dei poteri forti regionali (politici e istituzionali) e di un Governo nemico della Calabria» sostiene ancora l’ex consigliere provinciale, Franco Corbelli, che ha sollevato in Consiglio provinciale, negli anni scorsi, più volte il problema dell’Aeroporto della Sibaritide, con la presentazione e discussione in aula di diversi ordine del giorno. Corbelli parla «di una volontà politica discriminatoria nei confronti di un territorio straordinariamente ricco di storia, di civiltà, di bellezze e di tante potenzialità e risorse, che

con la realizzazione dell’importante opera sarebbe destinato a cambiare radicalmente il suo futuro» ed addebita «la responsabilità del fallimento del progetto al Governo Centrale che, ricorda, attraverso il Ministro per le Infrastrutture, Altero Matteoli, ha negli anni scorsi bocciato il progetto dell’aeroporto della Sibaritide. Per tutelare il monopolio dell’aeroporto di Lamezia e salvaguardare quello di Crotone boicottano il progetto dell’aeroporto della Sibaritide. Questo disegno dei cosiddetti poteri forti regionali è oramai noto a tutti. L’aeroporto della Sibaritide - continua Corbelli- è una infrastruttura fondamentale per il decollo di questo importante territorio. Ci sono tutti i

numeri e i requisiti territoriali, sociali, storici perché la città e la provincia di Cosenza, la Sibaritide, il Pollino, l’Alto e Basso Ionio cosentino, la Media Valle del Crati, rivendichino e ottengano l’aeroporto. Occorre per questo, a sostegno dell’iniziativa del presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, e di quanti insieme a lui sono impegnati in questa importante battaglia, una grande mobilitazione popolare e istituzionale».

rc


20

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CRONACHE CROTONE - La Vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi ha espresso vivo compiacimento per l’elezione di Sabrina Gentile alla guida dei giovani di Confindustria della provincia di Crotone. «Ancora una volta una donna ed una professionalità crotonese - ha detto la Vicepresidente Stasi inaugura una nuova fase dell’associazione degli industriali crotonesi, contraddistinta da attenzione e competenza. E’ un chiaro segnale affinché il merito possa tornare ad essere un gancio per il successo. La nomina di Sabrina fa ben sperare che, anche in Calabria, il criterio di valutazione per raggiungere i posti apicali debba derivare dalle capacità dimostrate sul campo e testimo-

Stasi: soddisfatta della nomina di Sabrina Gentile nianza ne è la sua azienda. Il binomio merito-successo anche in Calabria è realizzabile, e questa è una sfida da vincere per dare speranza alle giovani generazioni. Gentile ha, oggi, una responsabilità importante: rappresentare i giovani imprenditori

di Crotone in un momento di grande crisi economica ma, allo stesso tempo, in un momento cruciale di grandi opportunità di sviluppo per questo territorio. Le Istituzioni regionali che rappresento sono disponibili ad avviare, da subito, un lavoro sinergico da mettere al servizio della collettività e del sistema imprenditoriale locale che ha tanto bisogno di politiche di sviluppo vicine alle piccole e piccolissime aziende che caratterizzano il tessuto economico calabrese». rc

Le casalinghe sono finite in manette in 2 diverse operazioni dei carabinieri

Coltivazione e detenzione di droga, arrestate due donne CROTONE - Due donne sono state arrestate dai Carabinieri della stazione di Cirò Superiore durante la notte, in due distinte operazioni, per coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. Si tratta di L.S., 52anni, e di F.C., 48, entrambe casalinghe residenti a Cirò. I militari operanti, durante una prima operazione, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione di L.S. rinvenendo all’interno del giardino 16 piante di cannabisindica, dell’altezza compresa tra 1.20 a 2.40 metri,opportunamente innaffiate e ben idratate tramite un sistema diirrigazione collegato all’impianto idrico dell’abitazione. In una seconda e successiva operazione i Carabinieri hanno eseguito la perquisizione dell’abitazione di F.C. rinvenendo una busta in plastica contenente 200 grammi circa di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo "marijuana", essiccata e pronta per essere divisa in dosi, nonche’ due piante di medie dimensioni, estirpate di recente da due grossi vasi.

Inoltre, all’interno del giardino della stessa casa c’erano 4 piante di "cannabis indica", dell’altezza compresa tra 1.20 a 2.40 metri circa, idratate con un rudimentale impianto di irrigazione. Tutte le piante sono state estirpate e sottoposte a sequestro unitamente alla sostanza essicata. Le donne hanno trascorso la notte in camera di sicurezza e ieri mattina sono comparse davanti al tribunale di

Crotone, dove il giudice dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei confronti di F.C. la misura cautelare degli arresti domiciliari in quanto titolare di precedenti penali mentre nei confronti di L.S. la misura della presentazione alla polizia giudiziaria.

«Romanò parla male delle Giunte Vallone ma ne è stato assessore» CROTONE - «Negli ultimi tempi la politica non gode di una grande credibilità. A mio parere c’è un corrompimento della politica che è quasi un nuovo, diffuso tratto distintivo della casta. Parlo della sempre più frequente pratica del cambio di casacca che porta tanti politici non solo a cambiare partito, ma persino schieramento nel sistema bipolare, sposando le tesi opposte a quelle per le quali avevano chiesto il voto ed erano stati eletti». E quanto si legge in una nota di Giancotti del Pd. «E tutto questo senza spiegazioni continua - senza rispetto per la coerenza, per la volontà dell’elettore, per le cose dette prima della migrazione, per la stessa personale dignità intellettuale e politica. Solo che se ci si sposta da sinistra a destra si è responsabili, da destra a sinistra, invece, traditori. L’elenco sarebbe lungo, ma alcuni nomi sono diventati ormai il simbolo dello scadimento della politica a carrierismo. E’ ora di dire basta. C’è gente che in tutti questi anni ha mantenuto la schiena diritta, ha continuato a dire no, non si è omologata, ha conservato coerenza e fedeltà ai valori, anche sacrificando aspirazioni personali. Non siamo stati e non siamo tutti uguali. Se c’è chi, come la senatrice Bianchi, è stata eletta per opporsi a Berlusconi e ora canta "meno male che Silvio c’è", sono numerosi anche quelli che le loro opinioni le mantengono con fermezza e non sono di sinistra a primavera, di centro in estate, di destra in autunno e magari d’inverno si prendono una pausa di riflessione. Ritengo che la politica, quella vera, quella nobile, sia fatta di convinzioni ideali che non possono essere esposte alla tramontana, di una visione della società che non può essere oggi una e domani il suo contrario. Chi lo fa, ha scelto la politica come mestiere, e il mestiere si fa dove conviene di più. Ho letto con un certo sgomento la lunga dichiarazione di Antonio Romanò (oggi Lista Scopelliti, oggi) contro la Giunta Vallone, anzi contro le Giunte Vallone, quella in carica e quelle precedenti. Ho pensato a un caso di omonimia. Ricordavo un certo Antonio Romanò assessore proprio in una delle Giunte di Peppino Vallone e pensavo che non potesse trattarsi della stessa persona. Possibile che un ex assessore, di cui non si rammenta in quel tempo tanta veemenza critica e tanta voglia di cambiare le cose, oggi dimentichi il ruolo che ha avuto e non avverta almeno la decenza di farsi una piccola, piccola, piccola autocritica? Attendiamo di leggere conclude - che nella critica rivolta alle precedenti amministrazioni comunali compaia anche qualcosa sulla sua presenza». Anna Bolle

Carmela Mirarchi

Sindacati: la Abramo si è aggiudicata una commessa Vodafone, ma delocalizza CROTONE Le segretrie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil intervengono in merito ad una gara vinta dalla "Abramo Customer Care"per una commessa della Vodafone.«In questi giorni - riporta la nota - Vodafone ha assegnato la gara per nuovi volumi di servizi customer del Top Client Business alla società Datel Telic. Nulla di male se la commessa fosse stata assegnata con una logica di premialità della qualità, ma così non è stato: Vodafone ha assegnato la commessa ricorrendo di fatto al massimo ribasso, con un prezzo di riferimento di circa 19 euro l’ora. Una cifra molto inferiore al costo del lavoro medio del settore e ancor più risibile visto il tipo di servizio». Così denun-

ciano i sindacati. «Come è possibile - si chiedono i sindacati - vincere una gara per un servizio che gira mediamente tra i 22 e i 25 euro l’ora, a tale cifra? Come è possibile visto il costo del lavoro contrattuale per un 3° e un 4° livello? Come fa Datel Telic, che da sempre nei convegni si scaglia contro le gare al massimo ribasso, ad accettare di farsi protagonista di una nuova stagione di dumping? Forse perché Datel Telic per prima usa i finanziamenti regionali, che servirebbero per lo sviluppo, al fine di fare sconti sul costo del lavoro. Forse perché Datel Telic è tra i maggiori imprenditori che portano il lavoro italiano in Albania, potendo così scaricare una parte dei costi complessivi.

Forse perché, alla fine, dietro alle belle parole "responsabilità e qualità" si nasconde in realtà, da parte di Vodafone, una semplice strategia di riduzione dei costi. Preferendo risparmiare qualche centinaio di migliaio di euro piuttosto che curarsi della qualità da riservare ai propri clienti maggiormente spendenti. E tali comportamenti irresponsabili dei committenti trovano atteggiamenti complici da un soggetto imprenditoriale di primo piano come Datel Telic. Come Segreterie Nazionali - concludono i sindacati - invitiamo tutti i soggetti a essere coerenti con quanto dichiarano, consapevoli che, se si continuerà così, si distruggerà occupazione e valore per tutti. Alla fine rischiamo

solo di tornare indietro. Riteniamo che il nostro settore abbia bisogno di più qualità, maggiori tutele per i lavoratori, salari più dignitosi, regole contro episodi come questi, con l’introduzione di clausole sociali e di nuove norme più stringenti sugli appalti. Chiediamo per tanto a Vodafone di interrompere tale politica, di dimostrare concretamente di non voler incoraggiare gare al massimo ribasso. In caso contrario valuteremo, insieme al Coordinamento Nazionale delle RsU di Vodafone, tutte le iniziative necessarie a sostegno di una vertenza per la buona occupazione». Rosa Voci


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 21

CRONACHE Il Comune di Spilinga consegna una targa ricordo al maresciallo Vincenzo Boerio SPILINGA - Sentita e commossa cerimonia lunedì sera nella Sala consiliare del Comune di Spilinga , nel vibonese. Il sindaco Franco Barbalace, a nome della cittadinatutta, ha consegnato un targa ricordo al maresciallo Vincenzo Boerio che a giorni lascerà il Comando di quella stazione pertraferirsi altrove. Al maresciallo Boerio, 33 anni, sono andati i ringraziamenti di tutta la comunita’ Spilingese per il servizi resi alla popolazione sia sul piano della

sicurezza sia per il suo alto senso civico. Un sottufficiale insomma - è stato detto - che fa onore alla divisa, senza nessunaretorica,sempredisponibile nel prevenire e nello stesso reprimere i reati. Il sindaco, nel corso della cerimonia, ha ricordato alcune delle azioni e interrenti, ci vorrebbe un libro, che hanno lasciato il segno come, la scoperta e l’arresto a tamburo battente di due pirati che hanno provocato un incidente mortale riscuoten-

do il plauso della popolazione e dell’allora pm Fabrizio Garofalo. La scoperta e l’arresto di una banda di reggini che rubavano trattori via internet. Notevole l’attività contro il fenomeno dell’abusivismo edilizio con sequestri di intere aree e fabbricati soprattutto nel comprensorio di Capo Vaticano, la costa tirrenica più incantevole.

rc

Un servizio di trasporto per le località turistiche della Costa degli Dei

Al via il Tourist Shuttle per collegare l’aeroporto di Lamezia con Vibo VIBO VALENTIA - Parte, anche quest’anno, il Tourist Shuttle, il servizio di trasporto pubblico istituito dall’assessorato al Turismo della Provincia di Vibo Valentia per collegare tutti i giorni, fino al 12 settembre, l’aeroporto di Lamezia Terme con le principali località turistiche della Costa degli Dei. «La mancanza di collegamenti in autobus tra l’aeroporto e le località della costa vibonese rappresenta da sempre un grave handicap per il turismo locale - ha affermato l’assessore al Turismo della Provincia di Vibo Valentia Gianluca Callipo - crediamo, quindi, che il Tourist shuttle sarà accolto con favore da turisti e operatori del settore. Così, come del resto, è avvenuto in passato quando lo abbiamo proposto in via sperimentale». Attraverso il Tourist Schuttle si intende dare anche la possibilità ai turisti di spostarsi dalle strutture alberghiere e di raggiungere i vari centri del litorale vibonese. «Riteniamo questo aspetto strategico e importante in quanto l’indotto del settore ricettivo - ha ag-

giunto l’assessore Callipo - non riesce a beneficiare appieno delle presenze turistiche, proprio a causa di un servizio di trasporto pubblicoinsufficienterispettoalle esigenze di mobilità. Gli effetti positivi del Tourist Shuttle, dunque, speriamo si riflettano anche sugli esercizi commerciali, sul settore della ristorazione e su quelli dell’intrattenimento». Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, Pino Macrì presidente della sezione Turismo di Confindustria Vibo e Totò Loiacono presidente dell’associazione alberghiera Congetour, è stato sottolineato il disinteressamento, a riguardo, da parte della Regione Calabria che, nei mesi scorsi, era stata più volte invitata ad aderire attivamente all’iniziativa promossa dalla Provincia di Vibo Valentia. «Apprendiamo sorpresi che la Regione, pur essendo stata informata per tempo della nostra iniziativa, - affermano concordi Callipo, Macrì e Loicano - abbia pre-

ferito agire in solitudine, senza raccordarsi con la Provincia e le associazioni di categoria del territorio vibonese, istituendo un servizio di corse che collega solo il sabato e la domenica l’aeroporto di Lamezia Terme con parte della Costa degli Dei. L’iniziativa Turist Shuttle è, dunque, più che mai necessaria per completare il servizio di trasporto organizzato dalla Regione e garantire, quindi, il collegamento tra l’aeroporto di Lamezia con tutti i centri della nostra costa e assicurare, inoltre, le corse in tutti i giorni della settimana». Il servizio offerto dal Tourist Shuttle si autofinanzierà in parte con il costo del biglietto: la corsa semplice costerà, infatti, 2 euro mentre 7 euro sarà l’importo che si dovrà pagare per la tratta da e per l’aeroporto di Lamezia Terme. Il Tourist Shuttle colleghrà tutti i giorni, fino al 12 settembre, l’aeroporto di Lamezia Terme con le principali località turistiche della Costa degli Dei.

Tropea Film Festival, pronte iniziative d’impegno sociale TROPEA - E’ stato sempre nelle intenzioni degli organizzatori quello di includere nel programma del Tropea Film Festival attività, magari collaterali, di pubblica utilità. «Questo festival deve essere identificato come una manifestazione culturale di impegno sociale» ripete spesso il suo presidente e direttore artistico Bruno Cimino. E sottolinea: «Altrimenti che senso avrebbe realizzare un qualunque evento artistico?». Difatti, l’arte, in qualunque modo essa si manifesti, non è un mero passatempo, ma uno strumento di crescita sociale. Pertanto, esprimere fattiva solidarietà a fenomeni o situazioni che ci coinvolgono in un modo o nell’altro è la risposta migliore che si possa dare. Comunque, la quinta edizione del Tropea Film Festival include, già il giorno dell’inaugurazione, tre bellissime proiezioni dai contenuti altamente coinvolgenti e di grande rilevanza quali la lotta contro la violenza alle donne, contro la criminalità e a difesa del mare. Sarebbe bello includere anche una serie di iniziative contro la politica del malaffare che frena lo sviluppo economico e sociale quanto la criminalità. Per l’attività contro la violenza alle donne, oltre alla proiezione del corto "Te la ricordi Francesca Lupo?" e premiazione ai registi Jessica Cavallo e Giacomo Rebuzzi, saranno presenti sul palcoscenico del festival i funzionari della Provincia di Roma, dell’Assessorato alle Politiche sociali della regione Calabria, delle Associazioni Attivamente Coinvolte e Differenza Donna. Grati della presenza dei registi Maria Tarzia e Maurizio Marzolla, ampio spazio anche alla salute del mare con il film "Mare senza riva", una produzione Y Cassiopea, ambientato nello Stretto di Messina versante calabrese. Inoltre, un attestato particolare anche ai filmmaker Alessandro Leone ed Emanuele Bonaventura di Vibo Valentia i quali hanno realizzato il videoclip "N", una denuncia contro la piaga della criminalità. La nota più interessante, probabilmente, è che questi particolari contributi, inseriti all’interno del programma del Tropea Film Festival, sono un’espressione spontanea sia degli autori sia degli organizzatori della manifestazione. Tant’è che il regolamento del festival non prevede sezioni speciali o argomenti a tema, tantomeno documentari. Ma davanti a simili progetti anche i regolamenti più ferrei cedono all’importanza della proposta.

Anna Bolle Carmela Mirarchi

Calafati eletto Presidente della Piccola industria di Confindustria Vibo VIBO VALENTIA - Domenico Calafati (Racal) è il nuovo Presidente della Piccola Industria di Confindustria Vibo Valentia, subentra ad Antonio Mazzoleni e sarà coadiuvato nel suo mandato, da Michela Tulino (Assicurazioni Generali) nominata Vice Presidente. Imprenditore giovane e dinamico con una laurea in economia e commercio, Domenico Calafati proviene da una delle famiglie più "antiche" della piccola industria vibonese, il padre Raffaele infatti, esercita la professione di imprenditore da più di trenta anni ed oggi, nella guida delle sue tre aziende, è affiancato nel suo operato dai figli, tra i quali spicca proprio l’impegno e la determinazione del neo eletto

Presidente Domenico. «Vi ringrazio - dichiara il Presidente della PiccolaIndustriaDomenicoCalafatidopo l’acclamazione rivolgendosi ai colleghi per il consenso manifestatomi, che rappresenta per me un grande impegno ed una grande scommessa, che cercherò di portare avanti con dedizione e responsabilità, cercando di promuovere tutte quelle azioni necessarie a garantire la crescita e lo sviluppo delle piccole imprese. Il contesto competitivo - continua - nel quale oggi le imprese sono chiamate ad operare, è caratterizzato da profondi mutamenti dell’economia e della politica del territorio, abbiamo di fronte grandi opportunità di sviluppo, ma anche nuovi ri-

schi e sfide alle quali dobbiamo rispondere, mai come ora siamo chiamati a rappresentare e tutelare le specificità della Pmi. Bisogna essere vicini - conclude - quindi al territorio, percepirne in tempo reale le richieste e le necessità, diventare punto di riferimento anche culturale, nel modo di gestire tali importanti processi, al fine di rendere quel salto di qualità da tutti tanto auspicato, una certezza ormai irrimandabile».

Rosa Voci


22

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CRONACHE Lo scopo è quello di assicurare la balneabilità delle acque costiere

Impegno del Comune e dell’Arpacal per il mare REGGIO CALABRIA - Il Comune di Reggio Calabria interviene sul problema della balneabilità delle acque costiere. L’Amministrazione Comunale, in testa il Sindaco Demetrio Arena e l’Assessore all’Ambiente Tilde Minasi, lavorano - spiega una nota - incessantemente per garantire ai cittadini ed ai turisti un mare pulito, per trascorrere le proprie ferie nella massima serenità, e lo fanno a stretto contatto con la Regione Calabria e con l’Arpacal. «Per prima cosa è doveroso fare il nostro plauso al Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti che, proprio nei giorni scorsi, ha annunciato un importantissimo finanziamento che ci porterà ben presto alla risoluzione dell’annoso problema - ha affermato l’assessore Tilde Minasi -. Ancora una volta il Presidente della Giunta regionale dimostra la sua attenzione nei confronti dei cittadini e dei problemi che li affliggono, mettendo prontamente in campo azioni ed interventi concreti, in questo caso a tutela della salute, non solo dei calabresi ma anche dei turisti che trascorrono le proprie vacanze sulle nostre coste. Un’attenzione importantissima verso un tema che si può definire vitale per una città dalla naturale vocazione turistica qual è Reggio. Così, dopo anni di disinteresse, che hanno generato la situazione attuale, dal massimo Ente locale parte il Piano Operativo di Intervento a difesa dei nostri splendidi mari». Anche il Comune, dal cantosuo, si è attivato prontamente mettendo in moto tutte azioni necessarie alla risoluzione del problema secondo le proprie competenze. Si è svolta proprio in questi giorni, infatti, una riunione operativa tra l’Assessore Minasi ed i rappresentanti dell’Arpacal,

l’agenzia regionale che si occupa dell’ambiente.I l Commissario Sabrina Santagati, il direttore del dipartimento di Reggio Calabria, Angela Diano, ed il Dirigente del Centro Funzionale, Sandro Dattilo, sono intervenuti subito, su richiesta del Comune, ed hanno incontrato l’Assessore, nella sede istituzionale di Palazzo San Giorgio, per stilare un accurato programma di monitoraggio sulle acque. Una riunione fruttuosa dalla quale è scaturita la decisione di non abbassare la guardia per tutto il mese di agosto. Il Dipartimento Provinciale di Reggio Calabria ha concordato con il Comune un monitoraggio aggiuntivo, ad integrazione della rete di monitoraggio ordinaria, nella zona prospiciente il Lido Comunale, dove ricadono cinque punti di controllo che, per la presenza di apporti torrentizi e scarichi, responsabili di inquinamento occasionale, sono stati classificati con qualità scarsa. Il monitoraggio prevede un controllo bisettimanale dei punti, con ampia diffusione dei risultati, consultabili sui siti internet del comune e su quello dell’Arpacal. Tempi ristretti, dunque, benoltre quelli previsti

dalla legge proprio per garantire ai cittadini un’informazione continua e precisa sulla bontà delle nostre acque. La tabella seguente individua le zone di qualità "scarsa" per le quali devono essere previste delle attività di gestione per l’eliminazione delle cause dell’inquinamento che, come prevede la legge, entro il 2015, devono portare ad un giudizio di qualita’ almeno "sufficiente". «Un plauso va ancheaglioperatoridell’Arpacalha proseguito Minasi - che su richiesta del Comune agiscono prontamente per monitorare le acque e consentirci, così, di intervenire nei luoghi più critici in base alle necessità, attraverso un Piano Operativo di Intervento finalizzato all’individuazione delle azioni prioritarie e necessarie al miglioramento dello stato qualitativo delle acque marine costiere classificate come "sufficienti" o "scarse". Quello che ci sta più a cuore è la salute dei cittadini e stiamo lavorando perchè questa venga tutelata con ogni mezzo».

REGGIO CALABRIA - Un frate bergamasco di 58 anni è stato soccorso dagli uomini del quinto Reparto Volo dellaPolizia di Stato di Reggio Calabria dopo che era precipitato da un costone roccioso durante un’escursione in località Campolidi Caulonia, ai confini della provincia di reggina. Il frate del convento della Certosa durante, l’ escursione in una zona impervia con fitta vegetazione, era precipitato giù dal costone roccioso procurandosi numerose ferite. Da qui la necessità di trasportarlo nel più vicino ospedale. Un elicottero del 118 aveva già provato ad effettuare il soccorso ma a causa della fitta vegetazione e del luogo inaccessibile non era riuscito a concludere la missione di recupero. Approssimandosi la notte ed essendo stati vani tutti i tentativi di recupero è stato interpellato il quinto Reparto Volodella Polizia di Stato, altamente specializzato per tale tipologia d’intervento, che ha inviato a Campoli di Caulonia un elicottero il cui equipaggio ha procededuto al recupero dell’infortunato e di un primo soccorritore rimasto a sua volta bloccato.

Anna Bolle

Il Comune di Reggio rilascia la carta d’identità ai minori di 15 anni REGGIO CALABRIA - Il decreto legge n. 70 del maggio scorso ha introdotto l’obbligo della carta d’identità anche per i ragazzi sotto i quindici anni. L’Assessore all’anagrafe e decentramento del comune di Reggio, Giuseppe Martorano, a tal proposito, comunica ai cittadini che «i documenti di riconoscimento verranno rilasciati a vista presso la sede centrale del Municipio e presso gli uffici delle zone del Gebbione, di Sbarre, di Gallina ed Arghilla’. I documenti saranno comunque prenotabili in tutti gli altri uffici comunali. L’Assessore - si legge in una nota - ha sottolineato, ancora, che i genitori che vorranno recarsi all’estero con i propri figli dovranno dotarsi di carta d’identità anche se questi siano minori di quindici anni. E’previsto, inoltre, un primo documento fino ai 3 anni (valido per tre anni) e poi uno successivo, dai tre ai 18 anni, che avrà validità quinquennale».

Carmela Mirarchi

Operai "Melfer" annunciano una protesta PALMI - Questa mattina dalle ore 9, si svogerà una manifestazione di protesta deidipendenti "Melfer" di Palmi, nel Reggino, dinanzi agli uffici della Sa - Rc e Anas, mentre domani con inizio alle 8.30 una carovana di auto percorrerà più volte iltratto Gioia Tauro - Villa San Giovann attenendosi ai limiti di velocità previsti per tali tratte. La Melfer è un’azienda ch e fornisce materiale edile alle ditte subappaltatrici impegnate nei lavori di ammodernamento della Salerno - Reggio Calabria. Attraverso i suoi legale, l’amministratore unico della Srl, informa che da oggi i lavoratori della società inizieranno uno sciopero contro i subappaltatori che da due mesi non avrebbero onorato i con-

Frate bergamasco precipita in un burrone a Reggio, la Polizia lo salva

tratti, non pagando il materiale acquistato. Secondo quanto appreso, la prefettura aveva promosso una interdizione antimafia per l’azienda palmese, ma il 22 luglio scorso il Tar aveva neutralizzato quell’atto non riscontrando nella documentazione fornita motivi validi per bloccare il lavoro della Melfer. Le reiterate richieste avanzare dall’azienda di Palmi sarebbero state disattese dalle ditte che operano sull’A3. Le manifestazioni inevitabilmente porterebbero a forti rallentamenti nei tratti interessati nel periodo più "caldo" della stagione estiva. Rosa Voci

Riunione della Giunta guidata da Arena REGGIO CALABRIA - Si è riunita lunedì la Giunta Municipale, presieduta dal Sindaco Demetrio Arena, che ha deliberato numerosi atti. Tra gli altri, è stato approvato il progetto esecutivo per il completamento edilistico ed impiantistico nell’Arena Lido, e la realizzazione dell’Impianto di pubblica illuminazione nel quartiere Archi Cep. L’esecutivo, guidato da Arena ha anche aderito alla proposta di sperimentazione formulata dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed affidata alla società Promuovi Italia Spa, al fine di supportare la destagionalizzazione della domanda turistica in città attraverso l’at-

tuazione di azioni che favoriscano lo sviluppo del turismo sociale, utile per l’attrazione dei flussi turistici nei periodo di "bassa stagione". Ecco perché l’amministrazione comune ha elaborato e approvato ieri in Giunta "Welcome European Senior: Discover Reggio Calabria and Neighboring Territor", progetto attraverso il quale l’Ente di Palazzo San Giorgio partecipa alla fase sperimentale che consiste nell’offerta di soggiorni "all inclusive" della durata di 7, 14 e 21 giorni nella città di Reggio Calabria rivolta a gruppi di cittadini europei over 55, per il periodo dal 1 ottobre 2011 al 30 aprile 2012. Le spese del finanziamento del progetto sono sostenute dalla Società Promuovi Italia spa.


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 23

SPORT Cambia la sede del ritiro, Platania ritenuta non idonea Squadra a Cittanova, allenamenti a Polistena

La sentenza del Tnas sul Catanzaro potrebbe uscire oggi Sarà 2a Divisione o baratro, tifosi e società in ansia Mario Luciano CATANZARO - La stressante giornata dell’altro ieri per attendere la sentenza del TNAS si è risolta con un nulla di fatto che vale ancora adesso, momento in cui stiamo per scrivere questo pezzo. Nella tarda serata di lunedì scorso il tribunale del Coni ha comunicato ufficialmente che si riserva la decisione sul caso Catanzaro. Potrebbe pertanto essere oggi la giornata decisiva giacché i tre arbitri da più di un giorno sono in possesso delle memorie difensive delle parti interessate al procedimento. Infatti, da Roma trapelano alcune voci che nella giornata odierna si saprà se il Catanzaro otterrà la Licenza Nazionale che aprirebbe le porte alla 2° Divisione. Come scrivevamo ieri è stata una vera battaglia fra i legali contendenti. La Figc si è presentata in udienza con tre avvocati che hanno sostenuto la tesi del presidente Abete secondo la quale la società di Cosentino non ha rispettato i tempi dell’iscrizione e non ha presentato la fideiussione entro il 28 giugno, data obbligatoria per le società nuove che ne rilevano una fallita. Dall’altra parte l’Avv. Ulisse Corea e il commercialista Maurizio De Filippo a sostegno delle motivazione di parte catanzarese hanno ribattuto colpo su colpo alla teorie dei togati federali. Se il TNAS che di solito decide immediatamente si è preso giorni di riflessione, è auspicabile che tale rinvio possa essere un segnale di speranzautileallacausaCatanzaro. Ieri Ravenna e Atletico Roma si sono viste respingere i loro ricorsi dell’Alta Corte di Giustizia del Coni. Rimangono quindi 75 le

L’accanimento contro il Catanzaro un atteggiamento meritato?

squadre in gioco e se il format sarà di 76 compagini per la Lega Pro rimarrà un solo posto che rincorre anche il Rimini vincitore dei play off di serie D. Altro filone aperto rimane invece quello del calcio scommesse con parecchie squadre dalla A alla Seconda Divisione che ieri sono state deferite e rischiano forti penalizzazioni e come pena massima la retrocessione. Nella tarda serata di ieri si è appreso che la squadra del Catanzaro ha abbandonato il ritiro di Platania ritenuto non idoneo alle esigenze della società giallorossa. Dopo l’allenamento

pomeridiano svoltosi sul manto erboso della Giurranda e basato sull’atletica nella serata la comitiva, si è trasferita presso il complesso dell’Uliveto Park Hotel di Cittanova dove alloggerà. Per il campo di allenamento è stato scelto l’impianto dello stadio di Polistena. Giovedì prossimo mister Cozza farà disputare una sgambatura proprio contro la compagine locale mentre oggi i calciatori guidati da Cozza e dai suoi collaboratori hanno disputato due sedute basate sul fondo e sul potenziamento atletico.

CATANZARO - Certo, bisogna ammettere che il Catanzaro ha fatto di tutto, negli ultimi anni, per meritarsi l’antipatia di tutto l’ambiente calcistico. Da società e piazza ambita « sono entusiasta di venire a Catanzaro, una piazza prestigiosa dove tutti vorrebbero giocare » era il commento frequente dei nuovi arrivati, a destinazione da evitare « lì non pagano nessuno, sempre problemi ». E come dare torto? Negli ultimi anni sempre iscrizioni in extremis e poi, nonostante una Da piazza ambita a formazione sempre da prime destinazione da evitare. posizioni (escluso l’ultimo umiliante campionato) cal- Compito della nuova ciatori mal pagati, addirittusocietà recuperare ra episodi mortificanti come l’allontanamento degli stessi prestigio e stima andate dai ristoranti e trasferte affrontate in macchina e con purtroppo perdute un panino, come lo scorso anno. Ed allora è giusto dire che se la Figc non vuole il Catanzaro e si accanisce cercando cavilli giuridici, è da giustificare? Nel tentativo di mediazione esperito dal Tnas, la stessa non ha voluto infatti sentire ragioni, pare, addirittura, minacciando il ricorso alla giustizia ordinaria in caso di pronunciamento favorevole al club giallorosso. Chi è causa del suo male pianga se stesso, dice un vecchio adagio, e lo stesso sembra davvero appropriato al caso Catanzaro. Ma la stessa Federazione dovrebbe comunque valutare che l’attuale nuova società non ha nessuna responsabilità del passato, che è forte economicamente ed ambiziosa. E quest’ultima ha da parte sua un compito davvero arduo, più di quello di vincere i campionati: ridare dignità alla piazza catanzarese,fareinmodocheritorniadessereunapiazzaambita. clap


24

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

TOTOGUIDA SCOMMESSE


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 25

TOTOGUIDA SCOMMESSE


26

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

CARTELLONE A Vibo Valentia le installazioni di Studio Azzurro Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari CATANZARO 3 dimensional party della Calabria Il 28 luglio presso il Privilege di Pietragrande, in provincia di Catanzaro, si terra l’unico 3 dimensional party della calabria.Una nuova concezione di festa tutta in 3d, che approda in calabria con un unica imperdibile data, il dj della serata sarà Tommy Vee. Convocazione conferenza stampa Trasporti in Calabria Giorno 29 luglio , alle ore 18.00, presso i locali del Dopolavoro Ferroviario di Catanzaro Lido (adiacenze passaggio a livello), il sindacato autonomo dei trasporti Fast Confsal incontrerà i giornalisti, gli iscritti e i simpatizzanti della provincia di Catanzaro. I temi dell’incontro/dibattito saranno: Trasporto ferroviario in Calabria e in provincia di Catanzaro: situazione attuale e prospettivefuture;Livellioccupazionali; La Commissione Europea propone di eliminare Calabria e Sicilia dal corridoio numero 1 Alta Velocità. Parteciperanno all’incontro: Enzo Rogolino;DomenicoSemina;Martino Vergata; Antonio Alfieri; Pasquale Loprete. Caligiuri convoca i dirigenti scolastici che hanno ottenuto il contributo All’apprendimentodellelingueviene riconosciuto un ruolo fondamentale dall’Europa e dalla Calabria. Su indicazione del presidente Scopelliti è stato destinato a tale scopo una parte rilevante delle risorse del Fondo Sociale Europeo. NellaprovinciadiCosenzasonostati approvati 18 progetti, in quella di Catanzaro 5, a Crotone 9, nella provincia di Reggio Calabria 2 e 6 in quella di Vibo Valentia. L’assessore Caligiuri ha convocato i dirigenti scolastici che hanno ottenuto il contributo presso la sede dell’Assessorato in via Molè a Catanzaro per venerdì 29 luglio 2011 , alle ore 11.00. VI edizione del DemoFest Si svolgerà il 30 e 31 luglio , sul lungomare di Catanzaro Lido, a partire dalle ore 21.30, la sesta edizione del DemoFest, la manifestazione diretta da Michael Pergolani e Renato Marengo, che propone una selezione dei migliori talenti musicali scoperti nell’ultima stagione 2010/2011 dal popolare show Demo di Rai Radio1 di cui Pergolani e Marengo sono autori. Si comincia il 30 luglio , con la prima serata eliminatoria che vede in competizione per il DemoAward i Marvanza Reggae Sound, le Black Roses, i The Softone, Marta G and The G Monkeys, gli Zede i Moseek. La sera successiva, 31 luglio , invece, saranno assegnati tutti i premi, tra cui il Best Live Act ai The Sleeping Cell di Napoli, il Best Songwriter Award alla cantautrice Katres di Roma e il DemoEtno Award 2011 al cantautore di Cariati Marina Cosenza Cataldo Perri. Sabato 30 luglio, saliranno sul palcoscenico del Demofest la giovane reggina Micaela e

Verranno inaugurate giovedì 28 luglio 2011 alle ore 18.00, nel Complesso Monumentale di Santa Chiara di Vibo Valentia I Racconti degli Orizzonti e La Scatola di Montaggio, due installazioni multimediali permanenti che Studio Azzurro ha ideato e realizzato per Valentia Sensibile, progetto nell’ambito di Sensi Contemporanei per valorizzare e promuovere il patrimonio ambientale e culturale del territorio vibonese, attraverso il linguaggio espressivo dell’arte contemporanea. Valentia Sensibile ha avviato il suo percorso definendo la mappa culturale del territorio vibonese per comporre la trama dei suoi segni identitari, agendo sull’elemento della contemporaneità come strumento per valorizzare l’identità culturale e la memoria dei luoghi, connettendo scienza, tecnologia e arte. Le videoinstal-

lazioni rappresentano l’avvio di Valentia Sensibile, che ha l’ambizione di attuare nel Complesso di Santa Chiara di Vibo Valentia la prima stazione creativa - luogo dove coniugare cultura, sperimentazione e tradizione - in Calabria. I Racconti degli Orizzonti, è una videoambientazione interattiva con una grande valenza coinvolgente ed emozionale, che raccoglie testimonianze di persone e di luoghi, quali la stessa Vibo, San Nicola da Crissa, Serra San Bruno, Soriano Calabro, Limbadi, Mandaradoni, Calimera, Vibo Marina, Rombiolo. Ne I Racconti degli Orizzonti testimonianze e paesaggi giocano tra di loro mettendo in scena un orizzonte inframmezzato da particolari e dettagli, facendo contemporaneamente conoscere la “materia” con cui sono composte e realizzate le opere di Studio Azzurro.

La seconda opera, La Scatola di Montaggio,èun’installazionecon unafortecomponentedivulgativa e didattica, ideata per presentare le linee guida del progetto e proporre scenario e modalità con le quali si intende proporre l’intervento definitivo. Valentia Sensibile rientra tra le attività di Sensi Contemporanei, programma di investimenti pubblici che sostiene, attraverso le forme espressive delle arti, interventi volti a promuovere la crescita sociale ed economica nel Sud Italia, sperimentando modelli inediti di sviluppo e valorizzando le identità culturali dei territori. Nato nel 2004, è attuato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, d’intesa con sette Regioni del Mezzogiorno d’Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Giuliano Palma con i suoi Bluebeaters. Domenica 31, prima dell’assegnazione del DemoAward e di tutti gli altri premi in palio, toccherà alla successodi“OndaCalabra”e,quindi a Roy Paci e Aretuska. Presidente di giuria sarà Giancarlo Passarella.

divenuto punto di riferimento culturale per l’intera regione, si avvale da tempo della prestigiosa direzione artistica del cantautore Eugenio Bennato.

Giacomo Panizza “Qui ho conosciuto Purgatorio Inferno e Paradiso”.

Corso in Europrogettazione Il seminario in euro progettazione dà le competenze di Europrogettista e l’opportunità di utilizzare le risorse dell’Unione Europea che l’Italia impiega solo parzialmente Manca la figura dell’Europrogettista che abbia la competenza per fare progetti europeiepossafornirelaconsulenzaai ComuniedagliEntilocaliperl’avvio dei bandi e dei finanziamenti comunitari. Chi vuole utilizzare questa opportunità di lavoro e di sviluppo professionale può iscriversi a: www.eurotalenti.it - 330/266500. CAULONIA XIII Edizione Kaulonia Tarantella Festival Giunto alla sua 13° edizione, fino al 27 agosto , torna il Kaulonia Tarantella Festival, entra nello Human Rights Tour 50° di Amnesty International, e quest’anno raddoppia dando il via anche alla prima edizione della rassegna nazionale di musica popolare per nuovi artisti, il “Kaulonia Tarantella Future”. Il Kaulonia Tarantella Festival,

CHIARAVALLE Concorso “L‘Officina: Idee per la Cultura” Prende il via la 3^ edizione del concorso letterario di poesia a cura dell’associazione “L‘Officina: Idee per la Cultura”, con il patrocinio del Comune di Chiaravalle Centrale e dell’Associazione Internazionale Calabresi nel Mondo. La partecipazione al concorso è aperta a tutti e gratuita. Il plico, così completato, deve essere inviato tramite posta, al seguente indirizzo: Associazione “L’Officina: Idee per la Cultura”, c/o “Bar del Corso – Via Gregorio Staglianò Chiaravalle Centrale (Cz), o consegnato a mano allo stesso indirizzo. Gli elaborati possono, essere inviati: officinacultura@hotmail.it. Al messaggio dovranno essere allegati due files, uno con il solo testo della poesia, l’altro con testo e i dati anagrafici su indicati. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 30 luglio 2011 . La proclamazione ufficiale dei vincitori e la consegna dei premi avverrà a Chiaravalle Centrale il 14 agosto 2011, nell’ambito del Caffè letterario “Bar del Corso”, durante il quale sarà presentato il libro di Don

ISOLA DI CAPO RIZZUTO XXII Charter Night Nella splendida cornice di Le Castella, frazione di Isola di Capo Rizzuto, nel giardino dell’Hotel “Il Corsaro”, giorno 1 agosto , alle ore 20.30, alla presenza di numerosi rappresentanti del Distretto Leo 108 Ya e del Multi-distretto 108 Italy, il Leo Club Crotone celebrerà la XXII Charter Night. La cerimonia verrà officiata da Enrica Cinque e sarà presente Giuseppe D’Anna unitamente ai componenti del Consiglio Direttivo Distrettuale. LAMEZIA TERME Inaugurazione ponte Da oggi, la viabilità cittadina potrà contare sul nuovo collegamento stradale tra via Po e via Indipendenza. Il ponte verrà inaugurato oggi , alle 10.30. “Green Day” Si svolgerà sabato 30 luglio , presso il Parco Mitoio in località Caronte a Lamezia Terme la “Green Day”, una giornata ecologica all’insegna della tutela dell’ambiente e della socializzazione. L’evento è organizzato dall’associazione Tutela Ambientale, guidata dal presidente Filippo Rocca, con il patrocinio del Comune di Lamezia Terme, della Provincia di

Catanzaro e della Regione Calabria. L’evento si concluderà con una selezione regionale di Miss Italia, che prenderà il via alle ore 21.00, nello splendido e suggestivo scenario del Parco Mitoio per decretare chi accederà alla finale calabrese. Nel corso della serata si procederà per la prima volta, alla elezione di Miss Lamezia. A guidare la giuria, composta da quindici professionisti, sarà il presidente del Consiglio provinciale di Catanzaro Peppino Ruberto. Tra i giurati figurano esponenti della politica lametina quali Mario Magno, Francesco Cicione, Francesco Muraca, Raffaele Mazzei, Carolina Caruso e Tommaso Mastroianni. REGGIO CALABRIA Rassegna "Le Lune del Cinema" Manifestazione organizzata dal Circolo Charlie Chaplin ed il Museo dello Strumento Musicale, Reggio Calabria, in collaborazione con l’associazione Artemed. Incontro nella serata del 28 luglio , presso la sede del Museo dello Strumento Musicale, Reggio Calabria. Programma: alle ore 20.30, buffet "a tema"; alle ore 21.15, proiezione cinematografica. "Donne in Calabria: ferita o benedizione?" Il Movimento Reggio non Tace invita tutti, martedì 2 agosto 2011 , alle ore 20.30 a Piazza Castello, per l’abituale iniziativa mensile di risveglio della coscienza civile. Rifletteremo insieme, con l’aiuto di testi e di brani musicali, sul tema: "Donne in Calabria: ferita o benedizione?" TIRIOLO VI Edizione Radici Sonore Festival Procede l’organizzazione della sesta edizione di Radici Sonore Festival. La kermesse, si svolgerà nel suggestivo centro storico di Tiriolo. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale e dall’associazione “Ernesto De Martino”, si terrà dall’8 all’11 agosto . Ogni giorno al calar del sole i suoni e le suggestioni di importanti gruppi musicali italiani invaderanno le piazze, gli slarghi e i vicoli dell’antica Teura. Piazza “Gioacchino Da Fiore” dalle 22.30, diventerà il luogo delle contaminazioni. Ad aprire le danze sarannol’8agosto,iTarantaSocialClub, rinomatogruppopugliese.Il9agosto , sarà la volta della musica etnica Calabrese con i gruppi Loukritia e Ventu Novu project. Il 10 agosto , saranno protagoniste le sonorità Campane di TerraSonora. Il festival si concluderà l’ 11 agosto , con l’Orchestra Popolare Calabrese. Tutti i concerti sono gratuiti e dopo l’esibizione dei principali gruppi ogni sera si continuerà a ballare fino a tardi grazie ai suonatori tradizionali dell’Associazione Zampognari di Cardeto (Rc). Nelle giornate del festival ogni pomeriggio, dalle 16.00 alle 20.00, nel centro storico di Tiriolo si svolgeranno svariate attività. Per maggiori informazioni: www.radicisonore.it


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 27

CARTELLONE X edizione “Corribianco” ritorna Ezekiel Kemboi Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari BOVALINO Riconoscimento a Eugenio Fizzotti Il circolo “Ellade“ ha istituito, nell’ambito delle manifestazioni del “Premio Pericle D’Oro” la sezione “Premio Gino Gullace Al Libro dell’anno”. La giuria disposta alla selezione ha conferito il Premio per l’anno 2011 a Eugenio Fizzotti. La premiazione è fissata per il 30 luglio , alle ore 21.00, a Piazza Camillo Costanzo - Bovalino. La sera di venerdì 29 , alle ore 21.00, avrà luogo una presentazione dettagliata del libro, seguita da un filmato su Viktor E. Frankl. CATANZARO Premio “Vivarium” Con la selezione dei finalisti, il Premio di Poesia “Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II”, promosso e organizzatodall’associazione“AccademiadeiBronzi”fondataepresieduta da Vincenzo Ursini, è entrato ormai nella fase finale. La premiazione dei vincitori si terrà il 28 luglio , alle ore 17.30, nel salone del Benny Hotel. 2° Randonnèe Provincia di Catanzaro 2011 Secondo evento annuale, 130 Kilometri nella Provincia di Catanzaro, giorno 7 agosto 2011 , Giardini San Leonardo. Partenza alla Francese dalle ore 7.30 alle 8.30. Programma: partenza: Giardini San Leonardo; controllo e rifornimento: Semaforo. Arrivo: 16.00\17.00, Giardini San Leonardo con premiazione squadre. Info: 338/3683675 COSENZA Zucchero in concerto Giovedì 28 luglio 2011 , alle ore 21.30, presso lo Stadio S.Vito, a Cosenza si terrà il concero di Zucchero, Chocabeck World Tour 2011 CROPANI Presentazione "Parole Erranti. Festivaletteratura di Calabria" Si svolgerà dal 28 al 31 luglio 2011 , nella suggestiva cornice del borgo storico di Cropani, la rassegna Parole Erranti – Festivaletteratura di Calabria, ideata dall’associazione di volontariato La Masnada, con la codirezione artistica di Gianluca Pitari ed Andrea Giannasi. Giovedì 28 luglio 2011, ore 15.00, presso la Libreria Ubik Catanzaro Lido, si terrà la conferenza stampa. Intervengono: Mario Caligiuri; Bruno Colosimo; Andrea Giannasi; Gianluca Pitari; David Riondino. LAMEZIA TERME Conferenza stampa Vetrina della giovane danza d’autore Oggi , alle ore 18.30, presso il bar Blue Moon, Isola Pedonale di Corso G.Nicotera, si terrà la conferenza stampa della seconda edizione della Vetrinadellagiovanedanzad’autore 2011 in Calabria. Tour estivo di “Italian Swing & Rares Morarescu” Prenderà avvio giovedì 28 luglio

Bianco e la terra di Calabria hanno colpito ancora nel segno tanto che, per la decima edizione della Corribianco, che si terrà il 6 agosto , dopo l’esperienza vissuta lo scorso anno, ha deciso di ritornare – e lo aveva promesso – Ezekiel Kemboi. L’atleta keniano, specialista dei 3000 siepi, ha conquistato in questa specialità l’alloro olimpico ad Atene nel 2004 e il titolo mondiale a Berlino nel 2009. Kemboy,che stapreparando iMondiali che si terranno in agosto a Degau, ha scelto la Corribianco insenrendola nel suo percorso di preparazione in vista dell’importante rasseggna continentale dove difenderà il titolo conquistato a Berlino. Kemboi il 22 luglio scorso al meeting di Monaco è stato protagonista di una gara strepitosa, stabilendo il nuovo primato personale, 7’55’76, sbriciolando quello precedente (7’58’’85), e facendo segnare la quarta prestazione di tutti i tempi. Alla fine nella gara di Monaco si è piazzato secondo dietro a Kipruto, che ha sfiorato di un centisimo di secondo il record mondiale. Alla luce di questa strepitosa prestazione sarà veramente un onore rivedere sul tracciato di Bianco questo

presso il ristorante Villa Donna Mazza, nell’incantevole cornice del “Frantoio”, il tour estivo dell’ “Italian Swing”, felicissimo terzetto di musicisti lametini uniti da un inedito quantostravaganteprogrammaartistico e dalla comune predilezione per lo swing anni ’30. La formazione musicale “Italian Swing”, si giova del contributo esecutivo delle chitarre gipsy di Ciccio Vescio e Ciccio Luca Laganà, che saranno accompagnate dal contrabbasso di Ciccio Leone. Ad impreziosire l’evento e la gran parte delle date del tour, sarà l’appassionata partecipazione di Rares Morarescu. Le prossime tappe degli “Italian Swing”, previste per venerdi 29 luglio presso il Music Pub “La Baracca” a Decollatura e in Sicilia. I edizione del Tarantabella etnico festival Il 30 luglio 2011 , nel quartiere Bella di Lamezia Terme Nicastro sarà di scena la grande musica etnica con la primaedizionedelTarantabellaetnico festival. Ospiti della serata saranno i Luna Nova , Zona Briganti e Ciccio Nucera. L’evento avrà nell’amministrazione provincialediCatanzaroenelConsiglio regionale della Calabria due partner che hanno sposato questo progetto culturale. La direzione artistica è affidata al M° VescioOrlandoeall’associazioneartistica Terra di Sol. La presentazione del I° Tarantabella etnico festival a Lamezia Terme si terrà oggi, alle ore 11.00, presso il I° circolo didattico Maggiore Perri. Presiederanno alla conferenzastampa:RobertoCostanzo; M° Vescio Orlando; Nicola Mazzocca. Alessandra Amoroso in concerto Lamezia Terme sarà la prima delle tappe calabresi del nuovo tour “Il mondoinunsecondo”diAlessandra

atleta dalla classe eccelsa. L’ufficializzazione dell’ingaggio di Kemboi è stata resa nota in una affollatissima conferenza stampa tenutasi nel comune di Bianco (R.C.), alla presenza del sindaco, prof. Antonio Scordino e delle massime autorità sportive della regione. Il presidente del comitato organizzativo, Franco Mollica e direttore tecnico, Mario Carone, non hanno nascosto la loro soddisfazione dopo diversi mesi di trattative col manager dell’atleta.

Il prossimo 6 agosto, sullo straordinario scenario del lungomare di Bianco non si potrà che essere presenti, per poter ammirare dal vivo l’eleganza di una delle grandi stelle mondiali del mezzofondo veloce. Attenzione perchè, Mario Carone lascia intuire che per Kemboi ci vorrà un avversario di pari valore, quindi, dichiara “potrebbe esserci una ulteriore sorpresa”. Per tutti gli aggiornamenti sull’evento visitate il sito ufficiale www.corribianco.it.

Amoroso. La cantante di Galatina si esibirà in concerto il 2 agosto , nell’anfiteatro del Parco Mitoio a Lamezia Terme. I biglietti per assistere al concerto del 2 agosto possono essere acquistati nelle prevendite abituali: poltronissime numerate 19,00 euro; gradinate non numerate 16,00 euro. I prezzi sono da considerarsi comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione è possibile telefonare alla Esse Emme Musica ai numeri 0961. 872883-761471 e 327.7705335. E’possibile inoltre visitare il sito www.essemmemusica.it. Per l’acquisto dei biglietti allo 0961/748016.

SIDERNO “Poeti in Piazza” "Poeti in Piazza” arriva nella Città di Locri. Oggi , la Pro Loco della Città di Siderno organizza questa manifestazione. Protagonisti della serata i poeti dialettali: Franco Blefari, Vincenzo Cordì, Pasquale Favasuli, Caterina Mammola, Luciano Nocera, Mimmo Massara, Bruno Lucisano e Totò Mediati. La manifestazione avrà luogo nella splendida cornice di Piazza Vittorio Veneto di Siderno alle ore 21.30.

Attesa per Giovanni Allevi a Lamezia Terme E’ grande attesa a Lamezia Terme per il concerto diGiovanni Alleviche siterràil16agosto,pressol’Anfiteatro di Parco Mitoio di Lamezia Terme, a ridosso della zona termale di Caronte. L´evento, inserito nel calendario di “Fatti di Musica Radio Juke Box”, la venticinquesima edizione della rassegnadelmiglior lived’autore ideata e diretta da Ruggero Pegna, ha il Patrocinio e la collaborazione del Comune di Lamezia Terme e della Provincia di Catanzaro. PRAIA A MARE Apertura serale dell’Aquafans L’apertura serale dell’Aquafans è ormai vicina. Il 30 luglio , e dal 6 al 27 agosto , il clou con apertura serale a partire dalle ore 21.30. REGGIO CALABRIA Presentazione “Scilla Teatro Festival” La Provincia di Reggio Calabria ospiterà la conferenza stampa di presentazione della terza rassegna teatrale “Scilla Teatro Festival” che si terrà a Scilla dal 28 luglio al 13 agosto .

Concorso “Acqua, natura e paesaggio” Il concorso di pittura estemporanea 2011 “Acqua, natura e paesaggio” si svolgerà a Siderno presso la Diga sul Lordo, venerdì 29 luglio 2011 ; la tecnica di esecuzione è libera. Nei giorni 30 e 31 luglio 2011, dalle ore 19.00 alle ore 24.00, si si svolgerà la mostra-mercato di opere d’arte i cui autori cureranno personalmente l’esposizione in Piazza V. Veneto. Info: telefono 0964/383222; 0964/342689; info@prolocosiderno.it SQUILLACE VII edizione di “Nella Memoria di Giovanni Paolo II” Il rispetto dell’ambiente, della natura, della vita, saranno il tema dominante della VII edizione di “Nella Memoria di Giovanni Paolo II”, l’appuntamentooramaitradizionale che, in Calabria, ricorda la figura e l’opera del grande pontefice scomparso, rilanciandone il messaggio e gli insegnamenti. La VII edizione dell’evento dedicato al "Beato Giovanni Paolo II" avrà luogomercoledì3agosto2011,con inizio alle ore 21,30 a Squillace. Il premio nella Memoria di Giovanni Paolo II sarà realizzato dal Maestro Michele Affidato.

STALETTI’ Programma Estate a Stalettì Il 28 luglio 2011 , a Stalettì, Viale san Gregorio, ore 21.30, rappresentazione teatrale “ L’Opera di padre Pio: Frammenti di vita e miracoli” a cura di Salvatore Romeo. Il 29 luglio 2011 , a Caminia, Lungomare, ore 22.00, I Parafonè in concerto, Falò di preghiera. Il 30 luglio 2011 , a Stalettì, Viale san Gregorio, ore 22.00, Mimmo Cavallaro in concerto. Il 31 luglio 2011 , Stalettì, Viale san Gregorio, ore 22.00, Franco Simone in concerto. Il 3-4 agosto 2011 , Stalettì, Piazza Roma, dalle ore 18.00, VII Rassegna Gastronomica e fiera dell’artigianato a cura dell’Amministrazione Comunale. Il 6 agosto 2011 , ore 21.30, spettacolo dei bambini dell’Oratorio “Cuori gioiosi” a conclusione dell’ottava edizione dell’estate ragazzi. L’ 8 agosto 2011 , Caminia, ore 21.30, Lungomare, Miss Caminia a cura della Cooperativa Arcobaleno. Trofeo Interregionale di Pugilato Venerdi 29 luglio , con inizio alle ore 20.30, si svolgerà presso i locali della discoteca “La Rotonda” presso il villaggio Guglielmo di Copanello, una manifestazione di pugilato a livello interregionale denominata “I Trofeo Interregionale di Pugilato - Guglielmo Papaleo“. Il miglior pugile della serata si aggiudicherà il trofeo “Guglielmo Papaleo”; l’organizzazione dell’evento si sviluppa su idea di Daniele Rossi, e sarà curata dalla associazione Pugilistica Eagles. Torneo di Burraco L’Asd Burraco Club Catanzaro ha organizzato il torneo di burraco a coppie “Vediamoci in riva al mare” presso il “Villaggio Blanca Cruz” di Caminia di Stalettì il 7 agosto , con inizio alle ore 18.30 (accreditamento 17.30 - 18.15). Info: 368/651346. Le prenotazioni dovranno pervenire entro il 1° agosto 2011. TROPEA VI edizione Medel Fashion 2011 L’eleganza della moda e il fascino della bellezza tornano ad essere grandiprotagonistiinCalabriaconil Medel Fashion 2011. La VI edizione della manifestazione, organizzata e curata dall’agenzia di spettacolo Service Data Bank, quest’anno si svolgerà il 31 luglio , nella splendida cornice del porto di Tropea. A presentare la serata sarà Pasqualina Sanna. Le ragazze sfileranno esibendo i monili dell’orafo Michele Affidato. CALABRIA Il Parto delle Nuvole Pesanti in Calabria Il Parto delle Nuvole Pesanti in Calabria,saràinconcertoil14agosto alle ore 21.30, in Piazza Gianfranco Scalise di Castelsilano (Kr), il 20 agosto alle ore 21.30 su Corso Umberto di Verbicaro (Cs).


28

il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011

IL DOMANI DELLA CULTURA

Uno scatto di Anna Positano

Anna Positano e il rigore del territorio In mostra alla galleria Chan di Genova, gli scatti della fotografa genovese raccontano di una lotta silenziosa Ilaria Mele Immagini rigorose, territori muti segnati dal contrasto fra l’abbandono architettonico e la lenta riconquista della natura. Una pianta si fa spazio tra le crepe dell’asfalto, sullo sfondo l’immobilità di un cantiere. Questo è il manifesto di "Growth-Botanizzare l’asfalto", il racconto per immagini che la fotografa Anna Positano fa del territorio urbano. In mostra alla galleria Chan di Genova, fino al primo settembre, gli scatti della fotografa genovese raccontano di una lotta silenziosa, soffermandosi a riflettere su un paesaggio terzo, per dirla con Gilles Clément, che non è né industria né natura: un paesaggio interstiziale. "Growth" è un progetto a cui la Positano lavora dal 2009 per la sua tesi in fotografia al London college of communication, University of the arts di Londra, ma è Genova il teatro naturale di questa indagine, «per via del suo sottotesto affettivo». Le sue immagini sono pulite e laconiche, frutto di scelte che partono dallo stomaco ma anche di un eccezionale labor limae, fatto di selezione e razionalità. La fotografa usa il banco ottico Sinar F (eredità del corso con il professor Frederick Clarke, all’Accademia ligustica) e la pellicola oppure una vecchia 6x6 (Rollei SL66). «Quando metto il banco ottico sul cavalletto - racconta l’artista - non è che posso scattare a raffica come con il digitale; devo aspettare la luce giusta, fare una buona inquadratura, mettere a fuoco tutti gli elementi». Insomma si deve rispettare un vero e proprio rito che ha un tempo molto più lungo dell’istinto e che si combina con una certa quiete degli spazi aperti che la fotografa sceglie: «Sì, l’istinto è solo nella scelta, poi una volta sotto il telo, come nell’800, si fa tutto solo di testa, perché se sbagli sprechi un sacco di materiale, tempo e finisci per fare errori grossi. Eppure -

prosegue - io mi stanco meno che con il digitale, anche perché se lo scatto è buono poi non c’è praticamente nulla da fare in post-produzione perché la qualità è altissima». E se esiste una storia naturale della distruzione, le fotografie della giovane genovese potrebbero forse essere una storia naturale della riconquista? Sì, «il mio lavoro spiega la Positano - si propone di svelare la compresenza tra attività umana e cicli naturali in questi spazi temporaneamente dimenticati dalle attività umane, moderni territori di confine in cui la natura riprende il suo ciclo vitale, segnando un’ideale riaffermazione del suo ritmo contro la conclusione dell’intervento dell’uomo. Inoltre, se guardiamo la storia secondo il tempo degli esseri umani possiamo parlare di sconfitta dell’uomo - il fallimento della produzione industriale e la distruzione dell’ambiente, per citarne alcuni. Se la vediamo secondo il tempo della natura, un ciclo continuo, credo che si possa parlare di una rivincita costante di essa sull’uomo». La galleria Chan si propone anche come archivio di opere video e multimediali liberamente consultabile, offrendo un’attività parallela a quella espositiva. Via Sant’Agnese 19 r, Genova. Info: www. www.chanarte.com .

Fino al primo settembre le immagini dell’artista sono racchiuse nel progetto "Growth-Botanizzare l’asfalto", un racconto visuale che ha come protagonista il territorio urbano e architettonico

Un'altra immagine in mostra


Mercoledì 27 Luglio 2011

il Domani 29

IL DOMANI DELLA CULTURA La pellicola racconta un tema caro alla filmografia: quello dell’uomo di mezz’età in crisi d’identità e intenti. Il registro è una narrazione morbida e discreta, capace di strappare anche molti sorrisi

Paul Giamatti protagonista di "Win win" la nuova commedia di Tom Mc Carthy Francesco Molica La chiave del successo che ha abbracciato il cinema indipendente statunitense di questi anni, con tanto di regolari incursioni nel palmares degli Oscar, risiede in parte nell’aver acceso un faro su un paese affatto diverso da quello di norma squadernato dagli studios di Hollywood. Cosicché, grazie alla proliferazione di pellicole transitate per i palinsesti di festival ormai blasonati come il Sundance, Deauville o Toronto, abbiamo imparato a conoscere l’atmosfera ordinaria, anche un po’ mediocre dei sobborghi statunitensi e dei dimessi antieroi piccolo borghesi che vi dimorano. Contraltarealsensazionalismo,le esuberanze drammatiche, "le vite da film" delle produzioni a grande budget. "Win Win” di Tom Mc Carthy che gli italici circuiti di distribuzione hanno avuto la scelleratezza di sacrificare sull’altare delle trascurate programmazioni estive (è uscito in Italia il 22 luglio), non fa eccezione al citato registro da cui attinge questa "nouvelle vague" indipendente. Piuttosto ne rappresenta uno dei suoi articoli più riusciti. Non per mero accidente come protagonista principale viene schierata un’icona del filone: Paul Giamatti, qui nelle vesti di Mike Flaherty, un avvocato di provincia, diligente padre di famiglia e altrettanto solerte allenatore di wrestling. Minacciato dall’onda lunga della crisi, che nella sua situazione significa meno entrate a fronte di un bilancio familiare che, per converso, non cessa di appesantirsi di nuove voci di spese. Mike decide allora di farsi assegnare la

Paul Giamatti in una scena dl film

Il protagonista è un avvocato di provincia diligente padre di famiglia e altrettanto solerte allenatore di "wrestling" tutela di Leo, un suo anziano cliente (Burt Young) al primo stadio di demenza, per intascare una parte dell’indennità da 1.500 dollari chiudendo il poveretto in una casa di riposo. Con qualche rimorso, s’intende. Il piano è perfetto, tuttavia, scompaginato dall’arrivo improvviso di Kyle, nipote adolescente di Leo abbandonato dalla madre e in fuga dal di lei compagno, un tipo a quanto pare cinico e violento. Mike è costretto, suo malgrado, a ospitare il ragazzo dietro pressioni della moglie, anche lei scettica in un primo momento. Non se ne pentirà, una volta scoperta non solo la straordinaria umanità del nuovo arrivato ma soprattutto che si tratta di un’ex giovane promessa della lotta sportiva. Un’opportunità unica per risollevare le sorti dello sgangherato team di wrestling che allena. Giamatti ricalca uno stereotipo già visto nei primi due film di Tom Mc Carthy (The station agent, L’ospite inatteso): quello dell’uomo di mezz’età in crisi d’identità e intenti.

La locandina del film

Un tema aggredito senza eccessi, con una narrazione morbida e discreta. Capace di strappare molti sorrisi di fronte a uno spaccato che, pur dovizioso di trovate originali, resta con i piedi ben piantati sulla realtà, tentando una volta di più di smarcarsi dalla stucchevole megalomania di Hollywood. Paul Giamatti nasce il 06 giugno 1967 a New Haven nel Connecticut. Nel 2009 è tra i protagonisti del film "The last station”, per la regia di Michael Hoffman. Nel 2011 è sul set del film Una notte da leoni 2.

Il regista Tom Mc Carthy già autore dell’Ospite inatteso, racconta con leggerezza l’atmosfera ordinaria dei sobborghi statunitensi

Moby, a Roma una serata per l’uscita di ”Destroyed” Giorgia Bernoni

Moby durante il live all'Open Colonna (foto Nordine Sajot)

Esile, un po’ intimidito, in "total black". E con una vaga somiglianza con il piccolo pupazzo con cui ama firmare autografi e rendere protagonista dei sui video. Si è presentata così lunedì a Roma la star statunitense Moby, reduce da un concerto il giorno prima, in occasione della serata a lui dedicata nell’elegante cornice del’open Colonna, ilristorante del palazzo delle Esposizioni. Occasione del curioso incontro tra il musicista e lo chef Antonello Colonna,l’uscitadelvolumefotografico "Destroyed": una raccolta d’immagini scattate dallo stesso Moby che si sviluppa come un intimo diario di viaggio e che racconta quegli aspetti a volte anche surreali della vita di un animale da palcoscenico. «Fare un tour è un’esperienzadisorientanteeuno degli scopi delle mie foto è quello di rendere strano il normale e

normale l’insolito», ha dichiarato il newyorkese, pronipote dello scrittore Herman Melville autore del volume Moby Dick, prima di precipitarsi a gustare i piatti preparati dal celebre cuoco. La serata, organizzata e promossa dall’associazione Obiettivo 2013, è stata introdotta dalla presentazione di Massimo Cotto a cui è seguita la proiezione di un video, una sorta di documento sulla nascita del volume fotografico, edito da Damiani, che accompagna il nuovo album omonimo . In chiusura chiaramente spazio alla musica, con un live acustico di Moby che, accompagnato dalle travolgenti musiciste che lo hanno supportato durante il concerto di domenica, ha regalato una sferzata di energia ai pochi fortunati che hanno potuto seguito l’evento. Info: www.obiettivo2013.it.


il Domani Mercoledì 27 Luglio 2011 31

SPETTACOLI-TV CANALE

06:10 - TELEFILM Malcolm 06:40 - TELEFILM Baywatch 07:25 - TELEFILM Baywatch 08:20 - CARTONI ANIMATI Picchiarello 08:35 - CARTONI ANIMATI L'ape Maia 09:00 - CARTONI ANIMATI Dolce piccola Remi' 09:30 - CARTONI ANIMATI Spank tenero rubacuori 10:00 - CARTONI ANIMATI Tom & Jerry 10:10 - CARTONI ANIMATI Zig & Sharko 10:25 - TELEFILM Nini' 11:25 - MINISERIE Una mamma per amica 12:25 - TELEGIORNALE Studio aperto 12:58 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 13:00 - NEWS Studio sport - anticipazioni 13:02 - NEWS Studio sport 13:40 - CARTONI ANIMATI Detective Conan 14:10 - TELEFILM I Simpson 14:35 - TELEFILM I Simpson 15:00 - How i met your mother 15:30 - TELEFILM Gossip girl 16:20 - MINISERIE O.C. 17:10 - SITUATION COMEDY Hannah Montana 17:35 - SITUATION COMEDY Hannah Montana 18:05 - SITUATION COMEDY Love bugs 18:28 - Studio aperto - Anticipazioni 18:30 - TELEGIORNALE Studio aperto 18:58 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 19:00 - NEWS Studio sport 19:35 - TELEFILM C.S.I. Miami 20:30 - SPORT Audi Cup - Milan/ 22:50 - Faccia di picasso con Massimo Ceccherini, Alessandro Paci, Marco Giallini - regia di Massimo Ceccherini (Italia) - 2000 00:50 - SHOW Poker1mania 01:40 - Studio aperto - La giornata 01:55 - TELEFILM V.I.P. 02:45 - TELEFILM V.I.P. 03:25 - TELEVENDITA Media shopping 03:40 - FILM Una magica notte d'estate - regia di Angel De La Cruz (P) - 2006 04:55 - TELEVENDITA Media shopping 05:10 - TELEFILM Malcolm 05:40 - TELEVENDITA Media shopping 05:55 - TELEFILM Malcolm

06:00 - NEWS Rai News 24 Morning News 06:10 - NEWS News Rassegna stampa 06:30 - RUBRICA Il caffè di Corradino Mineo 06:30 - Rai 150 anni. La storia siamo noi 08:10 - Rai 150 anni. La storia siamo noi 09:00 - Maciste nelle miniere di Re Salomone con R. Park, W. Guida, D. Harrison - regia di Martin Andrews (Piero Regnoli) (Italia) 10:30 - RUBRICA Cominciamo Bene 11:10 - TELEGIORNALE TG3 Minuti 12:00 - TELEGIORNALE TG3 12:55 - Nuoto: Campionati Mondiali 2011 14:00 - TELEGIORNALE TG Regione 14:20 - TELEGIORNALE TG3 14:45 - RUBRICA Figu 14:55 - TELEGIORNALE TG3 LIS 15:00 - TELEFILM Wind at my Back 15:40 - FILM Voglia di tenerezza con Shirley MacLaine, Debra Winger, Jack Nicholson regia di James L. Brooks (USA) - 1983 17:45 - RUBRICA GEOMagazine 2011 18:55 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 3 19:00 - TELEGIORNALE TG3 19:30 - TELEGIORNALE TG Regione 20:00 - RUBRICA Blob 20:15 - Sabrina vita da strega 20:35 - SOAP OPERA Un posto al sole 21:05 - Pappa e Ciccia con L. Banfi, M. Carlucci, P. Villaggio regia di Neri Parenti (I) 1982 22:55 - TELEGIORNALE TG Regione 23:00 - TG3 Linea notte estate 23:35 - RUBRICA DOC 3 00:25 - RUBRICA Appuntamento al cinema 00:35 - RUBRICA Rai Educational - Gate C 01:05 - RUBRICA Fuori Orario. Cose (mai) viste 02:00 - NEWS RAInews 02:15 - PREVISIONI DEL TEMPO News Meteo 03:00 - PREVISIONI DEL TEMPO News Meteo 03:30 - PREVISIONI DEL TEMPO News Meteo 03:40 - RUBRICA Riflettendo con 03:45 - RUBRICA USA 24 H 04:00 - PREVISIONI DEL TEMPO News Meteo 04:10 - RUBRICA Dentro la Notizia

06:00 - TELEGIORNALE Prima pagina 07:55 - NEWS Traffico 07:57 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 07:58 - NEWS Borse e monete 08:00 - TELEGIORNALE Tg5 - Mattina 08:35 - SITUATION COMEDY Finalmente soli I 09:05 - FILM Misa dei lupi con Kim Jansson, Lena Granhagen, Magnus Krepper regia di Linus Torell (S) - 2003 11:00 - RUBRICA Forum 13:00 - TELEGIORNALE Tg5 13:39 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 13:41 - SOAP OPERA Beautiful 14:10 - SOAP OPERA Centovetrine 14:46 - Dolce confusione - Commedia con Stefanie Stappenbeck, Benjamin Sadler, Yvonne Johna - regia di Ute Wieland (Germania) - 2004 16:45 - FILM TV Gli angeli di Lisa - Commedia con Ralf Bartuschek, Mira Bartuschek, Britta Horn - regia di Sophie Allet Coche 18:50 - GIOCO Chi vuol essere milionario 19:44 - TELEGIORNALE Tg5 - Anticipazione 19:45 - GIOCO Chi Vuol essere milionario 20:00 - TELEGIORNALE Tg5 20:39 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 20:40 - SHOW Paperissima sprint 21:20 - MINISERIE L'amore non basta (quasi mai...) - 2a puntata 23:30 - RUBRICA Storie di donne - 4a puntata 00:10 - TELEGIORNALE Tg5 - Notte 00:41 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 00:42 - SHOW Paperissima sprint 01:21 - TELEFILM Joan of Arcadia 02:42 - TELEFILM Joan of Arcadia 03:47 - TELEVENDITA Media shopping 03:58 - TELEFILM Joan of Arcadia 05:15 - TELEGIORNALE Tg5-notte-replica 05:44 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 notte 05:45 - TELEVENDITA Media shopping

RETE 06:25 - TELEVENDITA Media shopping 06:40 - TELEVENDITA Media shopping 07:00 - SITUATION COMEDY Vita da strega 07:30 - TELEFILM Miami Vice 08:30 - TELEFILM Nikita 09:55 - GIOCO Parole crociate 10:20 - TELEFILM Piu' forte ragazzi 11:20 - Benessere - Il ritratto della salute 11:25 - TELEGIORNALE Anteprima Tg4 11:30 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 11:54 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 11:58 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 12:00 - NEWS Vie d'italia - Notizie sul traffico 12:02 - TELEFILM Monk 13:00 - TELEFILM Distretto di polizia 13:50 - Il tribunale di forum - Anteprima 14:05 - RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di forum 15:10 - TELEFILM GSG9 - Squadra d'assalto 16:15 - SOAP OPERA Sentieri 16:35 - Appassionatamente con Amedeo Nazzari, Isa Barzizza, Andrea Checchi regia di Giacomo Gentilomo (I) - 1954 18:50 - TELEGIORNALE Anteprima Tg4 18:55 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 19:19 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 19:23 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 19:35 - TELEFILM Tempesta d'amore 20:30 - TELEFILM Renegade 21:10 - RUBRICA Lo spettacolo della natura 23:16 - SHOW Cinema d'estate 23:18 - Son de mar con Jordi Molla, Leonor Watling, Eduard Fernandez - regia di Juan Jose' Bigas Luna (Spagna) - 2001 01:18 - TELEGIORNALE Tg4 night news 01:41 - EVENTO Le canzoni di Anna Oxa 02:23 - FILM Aspetta primavera, Bandini / Le ragioni del cuore con Ornella Muti, Joe Mantegna, Faye Dunaway - regia di Dominique Deruddere (Belgio) - 1989 03:58 - TELEVENDITA Media shopping 04:15 - SHOW Ieri e oggi in Tv 05:20 - TELEGIORNALE Tg4 night news

06:00 - TELEGIORNALE Tg La7/meteo/oroscopo/traffico - Informazione 06:55 - CORTOMETRAGGIO Movie Flash 07:00 - ATTUALITÀ Omnibus - 10a edizione. 07:30 - TELEGIORNALE Tg La7 09:45 - RUBRICA Coffee Break 10:30 - ATTUALITÀ (ah)iPiroso 11:25 - TELEFILM Chicago Hope 12:30 - TELEFILM Due South 13:30 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 13:55 - FILM Gli avventurieri della città perduta con Richard Chamberlain, Sharon Stone, James Earl Jones - regia di Gary Nelson (USA) - 1987 16:00 - RUBRICA Movie Flash - di cinema 16:05 - DOCUMENTARIO La7 Doc 17:50 - TELEFILM Chiamata d'emergenza 18:25 - RUBRICA Cuochi e fiamme 19:35 - ATTUALITÀ G Day 20:00 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 20:30 - RUBRICA In Onda 21:10 - RUBRICA S.O.S. Tata 00:10 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 00:20 - RUBRICA Movie Flash 00:25 - TELEFILM N.Y.P.D. Blue 02:25 - RUBRICA In Onda 03:05 - RUBRICA La7 Colors

1

ITALIA

06:00 - SHOW Indietro Tutta 06:45 - SITUATION COMEDY Tracy & Polpetta 07:00 - RUBRICA Cartoon Flakes - per bambini 07:01 - CARTONI Le incredibili avventure di Zorori 07:25 - CARTONI House Of Mouse - Il Topoclub 07:45 - CARTONI ANIMATI Little Einsteins 08:05 - CARTONI ANIMATI Uffa che pazienza! 08:20 - CARTONI A scuola con l'Imperatore 08:45 - CARTONI ANIMATI Battle Spirits 09:10 - CARTONI ANIMATI La casa di Topolino 09:35 - TELEFILM Chiamatemi Giò 09:45 - TELEFILM American Dreams 10:30 - CONTENITORE TG2punto.it estate 10:31 - TELEGIORNALE TG 2 10:40 - RUBRICA Medicina 33 10:50 - RUBRICA TG 2 Sì, Viaggiare 10:55 - RUBRICA TG 2 Eat Parade 11:00 - RUBRICA TG2 E...state con Costume 11:15 - TELEFILM Il nostro amico Charly 12:00 - SPORT Rai Sport - Shanghai (Cina) - Nuoto 13:00 - TELEGIORNALE TG 2- GIORNO 13:30 - RUBRICA TG 2 E...state con Costume 13:50 - RUBRICA Medicina 33 - di medicina 14:00 - TELEFILM Ghost Whisperer 14:50 - TELEFILM Army Wives 15:35 - TELEFILM Squadra Speciale Colonia 16:20 - TELEFILM Las Vegas 17:05 - TELEFILM 90210 17:45 - TELEGIORNALE TG 2 Flash L.I.S 17:50 - RUBRICA Rai TG Sport 17:55 - Roma: Basilica di Santa Maria degli Angeli 19:15 - RUBRICA Secondo Canale 19:35 - TELEFILM Senza Traccia 20:30 - TELEGIORNALE TG2 - 20.30 21:05 - TELEFILM Squadra Speciale Cobra 11 22:50 - TELEGIORNALE TG 2 23:05 - RUBRICA Seconda Serata Estate 00:10 - RUBRICA Rai 150 anni. La storia siamo noi 01:00 - RUBRICA TG Parlamento 01:10 - TELEFILM Una donna alla Casa Bianca 02:05 - RUBRICA Rai Sport 02:35 - RUBRICA Secondo canale

CINEMA

06:00 - RUBRICA Euronews 06:10 - Aspettando Unomattina Estate 06:30 - TELEGIORNALE TG 1 06:45 - RUBRICA Unomattina Estate 07:00 - TELEGIORNALE TG 1 07:30 - TELEGIORNALE TG 1 L.I.S. 07:35 - RUBRICA TG Parlamento - di politica 08:00 - TELEGIORNALE TG 1 09:00 - TELEGIORNALE TG 1 09:05 - PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo che fa 09:30 - TELEGIORNALE TG 1 - FLASH 09:35 - RUBRICA Linea Verde Meteo Verde 09:55 - RUBRICA Appuntamento al cinema 10:00 - TELEGIORNALE TG 1 10:40 - TELEFILM Un ciclone in convento 11:25 - TELEFILM Don Matteo 7 13:30 - TELEGIORNALE TELEGIORNALE 14:00 - RUBRICA TG1 Economia 14:10 - TELEFILM Verdetto Finale 15:00 - FILM TV Tutte le strade portano a casa - Drammatico con Peter Coyote, Jason London, Peter Boyle - regia di Dennis Fallon 16:50 - RUBRICA TG Parlamento - di politica 17:00 - TELEGIORNALE TG 1 17:10 - Che Tempo fa 17:15 - RUBRICA Estate in diretta 18:50 - GIOCO Reazione a catena 20:00 - TELEGIORNALE TELEGIORNALE 20:30 - VIDEOFRAMMENTI DA DA DA 21:20 - FILM TV Katie Fforde: Senza passato...non c'é futuro - Sentimentalecon Felicitas Woll, Tobias Oertel, Petra Kelling - regia di Felix Herzogenrath 23:10 - RUBRICA Testimoni e Protagonisti 00:30 - TELEGIORNALE TG1 - NOTTE 01:00 - PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:05 - RUBRICA Appuntamento al cinema 01:10 - RUBRICA Sottovoce 01:40 - Rai Educational - Vuoti di memoria 02:00 - RUBRICA Mille e una notte -Musica 04:20 - Italia mia, esercizi di memoria 05:00 - VIDEOFRAMMENTI DA DA DA 05:45 - RUBRICA Euronews

06:55 Avatar 09:35 Serious Moonlight 10:55 Aldo, Giovanni e Giacomo - Extra 11:05 Summer Superheroes - Speciale 11:20 La vita e' una cosa meravigliosa 13:05 Manolete 14:40 Shrek 2 16:15 L'amore infedele - Unfaithful 18:20 Avatar 21:00 Sky Cine News - Boldi e Siffredi 21:10 Il mio grosso grasso matrimonio greco 22:55 Le mie grosse grasse vacanze greche 00:35 Apocalypto 02:55 Manolete 04:30 The Twilight Saga: Eclipse - Speciale

07:00 - TELEGIORNALE News 07:05 - MUSICA Only Hits 10:00 - TELEFILM Ninas Mal 11:45 - MUSICA Coca-Cola Lip Dub At MTV 12:00 - TELEGIORNALE MTV News 12:05 - SHOW Paris Hilton Dubai BFF 13:00 - TELEGIORNALE MTV News 13:05 - SHOW Disaster date 14:00 - TELEGIORNALE MTV News 14:05 - TELEFILM Kebab for breakfast 15:00 - TELEGIORNALE MTV News 15:05 - TELEFILM Jersey Shore 16:00 - SHOW Pimp my ride 17:00 - MUSICA Coca-Cola Lop Dub At MTV 17:15 - SHOW Made 18:00 - MUSICA MTV Mobile Chat 19:00 - TELEGIORNALE MTV News 19:05 - Full Metal Alchemist Brotherhood 19:30 - Full Metal Alchemist Brotherhood 20:00 - TELEFILM Jersey Shore 21:00 - SHOW Tee Mom 2 22:00 - SHOW Teen Mom 23:00 - NEWS Speciale MTV News 23:30 - TELEFILM True Blood 00:30 - TELEFILM Jersey Shore 01:30 - TALK SHOW Loveline 02:30 - MUSICA Only Hits 05:45 - TELEGIORNALE News

04:50 Il Concerto Il mio grosso grasso matrimonio greco Un film di Joel Zwick. Con Joey Fatone, Nia Vardalos, John Corbett, Michael Constantine. Genere: Commedia Durata: 130 min. USA 2002. Si tratta “della commedia romantica che ha incassato di più nella storia del cinema USA, più di Pretty Woman, più di Notting Hill. Sai che tutto finirà bene, che tutti i nodi saranno sciolti. Sei sempre rassicurato. Sai come si comporteranno tutti i personaggi, sai che i genitori del ragazzo, perplessi, schizzinosi all’inizio, saranno conquistati dalla pittoresca famiglia greca. Toula è bruttina, prigioniera della “grecità” della sua famiglia: il padre teorizza che “esistono solo due categorie di persone: i greci e tutti quelli che vorrebbero esserlo”. Quando Toula, incredibilmente attira le attenzioni di Ian, bello, alto, intelligente, benestante, non crede ai suoi occhi. Invece “lo straniero” si innamora davvero. E qui cominciano i “riti”. Per farsi accettare Ian subisce tutto, a cominciare dal battesimo con rito ortodosso. Nonostante i pregiudizi iniziali di tutti, alla fine l’amor trionfa. La Vardalos (Toula) è anche sceneggiatrice. Dice di aver semplicemente raccontato la propria famiglia.



il domani