Page 10

12

il Domani

Sabato 27 Marzo 2010

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' Idv, Messina scrive al prefetto di Catanzaro: grave situazione a Lamezia LAMEZIA TERME - Ignazio Messina, commissario dell’Italia dei Valori della regione Calabria ha scritto al prefetto De Rose di Catanzaro per rappresentarle la difficile situazione della provincia di Catanzaro, ed in particolare della città di Lamezia Terme, dove si vota per l’elezione del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale e dive si susseguono continue intimidazioni nei

confronti dei candidati, che lasciano presagire ulteriori azioni criminose dirette al condizionamento del voto. «In considerazione di ciò -ha scritto Ignazio Messina - le chiedo di intervenire con ogni mezzo a sua disposizione al fine di assicurare il regolare svolgimento delle operazioni elettorali, assicurando una significativa presenza delle forze dell´ordine presso i seggi per

garantire ai cittadini il libero esercizio del proprio diritto di voto senza timore di dover subire condizionamenti e azioni illegittime di alcun genere». A Lamezia Terme come è noto sono stati diversi gli atti intimidatori sia contro alcuni candidati a sindaco e sia nei confronti di alcuni candidati al Consiglio comunale. r.c.

Severo j’accuse del segretario della “lista Scopelliti presidente” all’indirizzo del governatore uscente. Critiche anche al presidente dell’Ordine dei giornalisti

Elezioni regionali, Caligiuri: per Loiero la Calabria è il Ruanda CATANZARO - «I cinque anni di buongoverno di Loiero li hanno visti solo i pochi che hanno potuto godere delle sue clientele, peraltro pagate interamente dai calabresi anche per i prossimi decenni. Basta questo per bocciare senza appello questo indecente modo di governare». Così Mario Caligiuri, segretario regionale della Lista "Scopelliti presidente". «Evidentemente - sostiene Caligiuri - il presidente Loiero ritiene che i calabresi abbiano l’anello al naso. I disastri nella sanita’, nell’ambiente e

«Con il piano per Sud voluto dal Governo Berlusconi arriveranno 250 miliardi di euro tra infrastrutture e sostegno alle imprese, sgravi fiscali e un fondo unico che eviterà le dispersioni. Per il Mezzogiorno si annuncia una primavera che si candida ad essere decisiva nel sovvertire il divario storico con il resto del Paese. Il governatore Scopelliti sarà uno dei protagonisti di questa stagione chedovrà proiettare il Sud in una dimensione di crescita e di lievitazionesocioeconomica.Sitratterà di recuperare realmente le

deniaunanotadell’ufficiostampa del Pdl - ha realizzato una portentosa intervista con il presidente Loiero trasmessa nella versione on line. L’intervista, acritica e surreale , è stata realizzata con il contributo fattivo del direttore della web tv regionale, che si chiama sempre Giuseppe Soluri .Un pezzo di cronaca nel quale Loiero viene definito "testardo e pervica-

ce, capace di evitare il commissariamento della sanità". Probabilmente non è il massimo dell’etica professionale. Ma se una forza politica volesse protestare per il doppio incarico dovrebbe rivolgersi al presidente dell’Ordine dei giornalisti, che è sempre Giuseppe Soluri .Non c’è che dire: il Loiero che mette i tacchi al suo senso etico parlando di Rai occupata

L'Aula del Consiglio regionale calabrese

vocazioni naturali delle Regioni e dimensionarli in un’ottica mediterranea per come anticipato dal governatore Scopelliti». Strali pesanti, infine, contro l’informazione e il rapporto tra essa e Loiero, in particolare con il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri. «Il direttore de "Il Giornale di Calabria", Giuseppe Soluri - evi-

e poco libera è lo stesso che non ha pudore nell’utilizzare questa triade di opportunità tutte racchiuse in un solo soggetto, peraltro l’unico giornalista d’Italia ad essere direttore di due testate. Come direbbe Trilussa, un’intervista "cor programma politico a colori, pe sbaraglià la vista agli elettori"».

Agazio Loiero sui cantieri della Cittadella regionale a Germaneto

dall’inizio dei lavori, dopo un lungo iter burocratico e molte resistenze, la Casa dei Calabresi diventa realtà. Qui troveranno posto circa 2000 persone, ma non solo. Ci saranno anche bar, caffetterie, uffici di relazione con il pubblico, persino un asilo nido. Una città di uffici e servizi, che si estenderà su una superficie di 65 mila metri quadri. Grande come dieci campi di calcio». Loiero ieri ha fatto il giro del cantiere A fargli strada il capocantiere assieme al responsabile unico del procedimento, Michele Lanzo. Un operaio col tipico elmetto giallo di protezione porta una bottiglia di spumante: «bisogna festeggiare». dice. Spetta al presidente stapparla. Si brinda con un lungo applauso e un incitamento a continuare su questa strada. L’investimento complessivo per la realizzazione dell’opera è di oltre 126 milioni di euro. «Una grande opera che tutti i calabresi potranno seguire durante le fasi del suo completamento grazie ad una web cam puntata sul cantiere 24 ore su 24. Basta collegarsi al sito www.cittadellaregionale.it».

Pd, appello di Puccio: tutte le buone ragioni per votare Agazio! LAMEZIA TERME - Appello al voto di Giovanni Puccio dirigente regionale del Pd. «Un voto al Pd per dare più forza ad un partito che difende gli interessi del Mezzogiorno e i principi democratici e costituzionali. Un voto a Loiero per continuare l’opera di ricostruzione e di modernizzazione della Calabria mettendo al centro nuove politiche di sviluppo sulla valorizzazione delle nostre

r.c

Loiero ai cantieri della Cittadella: «Avevamo promesso di farla prima della fine della legislatura. Ed eccola!» CATANZARO - «Avevamo promesso di farla vedere ai cittadini prima della fine della legislatura. Ed eccola! Potete vederne quasi l’intera struttura». E’ soddisfatto il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, in visita ai cantieri della Cittadella mostrando ai giornalisti lo stato di avanzamento della sede dalla Regione. «In poco tempo si è riusciti là dove, in tanti anni, le amministrazioni che si sono succedute, non sono riuscite. Oggi, a pochi mesi

nell’occupazione vengono ogni giorno toccati con mano da tutti. Gli atti conclusivi del suo fallimentare mandato hanno riguardato concorsi, assunzioni, consulenze e altre offensive pratiche clientelari dell’ultimo minuto per tentare di condizionare il libero voto della gente. Non avviene questo neanche in Ruanda». In casa Pdl c’è la convinzione che

Mario Caligiuri

risorse umane e naturali. Più forza al Pd anche dalla Calabria per contribuire - a livello nazionale - a mandare a casa il Governo più antimeridionale della storia d’Italia, che non solo non ha nessun progetto di sviluppo, ma rapina anche i fondi destinati al Mezzogiorno per utilizzarli nelle regioni del Nordest. Un voto a Loiero -conclude Giovanni Puccio - per rafforzare e mi-

gliorare le politiche dell’integrazione e della solidarietà, dell’ambiente, dell’Università e della ricerca, della scuola, del lavoro, delle attività produttive, per la famiglia, per l’utilizzo dei Fondi europei per le infrastrutture, per la cultura della legalità per perseguire - con determinazione un’efficace azione di contrasto alla criminalità organizzata».

il domani  

Edizione del 27 Marzo 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you