Issuu on Google+

Sabato 27 Febbraio 2010 Anno XIII - Numero 56

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

CASSAZIONE

SUD

TRUFFE

Polemiche a destra e sinistra per la sentenza di prescrizione

Tremonti ribadisce il divario con il Nord, ma non si muove niente

Sentenze di condanna per 12 milioni: truffe fondi pubblici

di Angie Rucola a pag » 24

di Carlo Bassi a pag » 25

di Carmela Mirarchi a pag » 18

INTERVISTA ESCLUSIVA al candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Calabri. È il lancio ufficiale della campagna elettorale

Scopelliti: «Governeremo dieci anni» «Voglio ripartire con la politica del fare» spiega al Domani anticipando il suo programma nelle linee essenziali e irrinunciabili IL COMMENTO

Trenitalia va fermata di Michelangelo Tripodi assessore regionale

Per la sanità: «Garantire la qualità e l’equità dei servizi sanitari, oltre alla sostenibilità economica del sistema: è quello che vogliamo ottenere». «La Calabria è stanca del "vecchio" sistema politico dei privilegi» di Alessandro Caruso a pag » 9

NUOVA CATANZARO

L’INTERVENTO

Uno strumento per aiutare le aziende di Luca Zaia ministro Politiche Agricole

Un fermo no alla decisione di Trenitalia di sopprimere ben dodici treni, a media e lunga percorrenza, che significa isolare la Calabria da resto d’Italia penalizzando come non mai l’intera fascia ionica e i collegamenti con la Sicilia. E’ grave la decisione della Divisione passeggerinazionale/internazionaledi Trenitalia che ha soppresso, a partire dal prossimo 1 marzo, sei coppie di treni considerati "Servizi di base" sulle tratte Milano e Torino per Reggio Calabria e Palermo e viceversa. Una decisione scandalosa che si traduce in una gravissima violazione del sacro diritto alla mobilità dei cittadini calabresi e siciliani sancito dalla Costituzione e che, secondo quanto riferito da fonti sindacali, metterebbe a rischio nella sola Calabria ben 70 posti di lavoro.

La "nuova Catanzaro" è più vicina. La Giunta comunale, con l’approvazione del programma di interventi che il Comune di Catanzaro dovrà realizzare per dare piena attuazione ai cosiddetti Pisu, Progetti integrati di sviluppo urbano, ha accelerato i tempi sulle nuove opere infrastrutturali, progettate con l’obiettivo di riqualificare la città.

segue a pag » 2

di Gaia Mutone a pag » 5

Approvato e diventa legge il «Milleproroghe»

Con i fondi Ue varato piano di interventi

Giovedì 25 è stato approvato in maniera definitiva il cosiddetto «Milleproroghe» (d.l. 194/2009). Il provvedimento riapre i termini dello scudo fiscale stabilendo che dal 30 dicembre 2009 al 30 aprile 2010 si possono effettuare le operazioni di emersione con la seguente imposta, del 6 per cento per le operazioni concluse entro il 28 febbraio e del 7 per cento per quelle effettuate dal 1° marzo al 30 aprile. Luana Rocca a pag » 20

Loiero: «Obiettivo primario Sanità normale e razionale», spiega al convegno sui tumori La buona sanità, una sanità normale e ordinaria è l’obiettivo più importante per la nostra regione». Lo ha detto il Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. intervenendo al convegno "Prevenzione e controllo dei tumori in Italia meridionale" che si è svolto ieri a Cosenza. «Ho voluto essere presente - ha spiegato Loiero ai convegnisti - perché queste tematiche hanno un’importanza capitale per la salute dei cittadini e debbono essere sempre al centro delle nostre attenzioni di governo. Gli screening - ha continuato Loiero - sono uno strumento fondamentale per la lotta a questa malattia terribile. L’elemento centrale nella cura dai tumori è proprio la prevenzione. a pag » 10

Grazie al decreto Milleproroghe convertito in legge al Senato, avremo a disposizione uno strumento in più per aiutare le piccole aziende agricole, sulle cui spalle poggia l’agricoltura identitaria dei nostri territori. Con questo provvedimento abbiamo garantito, in particolare, la copertura finanziaria di 40 milioni di euro per il 2010, che serviranno a consolidare le strutture aziendali agricole ampliandone la dimensione coltivabile. Tutto questo contribuirà a modernizzare il settore e ad attrarre nuovi posti di lavoro, favorendo al contempo quelricambio generazionale che è necessario per la sopravvivenza della nostra agricoltura. Anche in quest’occasione abbiamo mantenuto l’impegno che avevamo preso con gli agricoltori. Tassello dopo tasselo stiamo componendo quel piano straordinario per l’agricoltura che già in sede di finanziaria avevamo impostato. Particolare rilevanza per l’agricoltura, l’articolo 2, comma 4-bis del provvedimento, che ha come obiettivo, appunto, il consolidamento delle strutture aziendali agricole attraverso il miglioramento della dimensione delle superfici utilizzate, la cui entità media vede le imprese italiane collocarsi al di sotto della media delle imprese agricole europee, anche in conseguenza della contenuta estensione dei terreni destinati all’uso agricolo. La norma finalizza l’agevolazione a chi svolge l’attività agricola in via professionale in coerenza alle recenti normative. Rispetto alla norma previgente, la disposizione circoscrive le agevolazioni fiscali esclusivamente ai soggetti che dimostrano di svolgere attività agricole secondo requisiti di professionalità.


2

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI IL COMMENTO di Michelangelo Tripodi Trenitalia va fermata Una decisione frutto di una politica portata avanti da Trenitalia insieme al governo centrale che investe al Centro-nord, migliorando servizi e collegamenti, isolando invece sempre più il Sud dal resto di Italia e d’Europa. Come Comunisti Italiani appoggiamo quindi la protesta di passeggeri e lavoratori gravemente danneggiati dai tagli e dagli aggravi anche economici che conseguono dalle scelte della direzione aziendale di Trenitalia. Scelte illogiche che limitano le potenzialità del trasporto pubblico su ferro e che necessitano di un immediato ripensamento da parte delle Ferrovie dello Stato. Le prese di posizione pubbliche da parte dei diversi livelli istituzionali, dei sindacati dei consumatori e degli utenti evidenziano un disagio profondo che non può rimanere inascoltato. Calabria e Sicilia non possono accettare di essere declassate da Trenitalia e dal governo Berlusconi con pesanti penalizzazioni per i cittadini e per l’intera economia del territorio,

senza pensare poi a tutti quei cittadini calabresi e siciliani che sono stati costretti ad emigrare al nord per ragioni di studio e di lavoro e che si troverebbero dall’oggi al domani privati di un servizio essenziale. Serve quindi una mobilitazione forte e a tutti i livelli contro questo iniquo trattamento. Bisogna essere uniti nel condividere ogni iniziativa utile a scongiurare questi tagli vergognosi. La linea di Trenitalia e del governo centrale non deve assolutamente passare. Calabria e Sicilia non possono accettare un simile trat-

Scelte illogiche che limitano le potenzialità del trasporto pubblico su ferro e che necessitano di un immediato ripensamento da parte delle Ferrovie dello Stato. Le prese di posizione pubbliche da parte dei diversi livelli istituzionali, dei sindacati dei consumatori e degli utenti evidenziano un disagio profondo che non può rimanere inascoltato. Calabria e Sicilia non possono accettare di essere declassate da Trenitalia

DONNE CHE CONTANO

Carmela Mirarchi

Pasqualina Straface, una vita per la politica CORIGLIANO - Pasqualina Straface (Pdl) è dal giugno del 2009 il Sindaco di CoriglianoCalabro.PasqualinaStrafaceha quarant’annie ama definirsi una "donna politica a tempo pieno", "di professione" potremmo aggiungere. Eletta per la prima volta consigliere comunale a soli 24 anni nel 1993, ha all’attivo ben quattro esperienze consiliariconsecutive:laprimatralefiled’unalista civica, le altre tre sotto le insegne dell’ex partito di Alleanza Nazionale. Un sindaco forte e determinato che negli ultimi mesi si è trovata spesso spesso di fronte a scelte importanti, decisive, anche coraggiose, tutte affrontate con rispetto verso i cittadini ed in ossequio alla legalità. La Straface si definisce a voce dei tanti cittadini che credono in lei e nel suo modo di intendere la politica. L’obiettivo i Pasqualina Straface è quello di far diventare Corigliano un centro moderno, e questo è per lei una dovere morale nei confronti dei tanti cittadini che l’hanno eletta. La sua vita forse per questo è totalmente dedicata ala politica che la impegna per 12-14 ore al giorno. Dall’altronde la Straface è abituata a lottare e ha dimostrato di avere molta pazienza, pensate che la sua campagna elettorale per l’elezione a sindaco è durata ben due anni .

tamento da parte di chi mentre pensa alla realizzazione del Ponte sullo Stretto, opera inutile e dannosa, sperpero di ingenti risorse economiche pubbliche, azzera il diritto alla mobilità di migliaia e migliaia di utenti trattati come cittadini da terzo mondo. Siamo purtroppo consapevoli che al disastro che stanno compiendo le destre nei confronti del Mezzogiorno non c’è mai fine ma a tutto c’è un limite. In Calabria così come nelle altre regioni del Sud la situazione rischia di esplodere da un momento all’altro. C’è una tensione sociale ad ampio raggio che si tocca con mano perché quelli che vengono quotidianamente violati dalle scelte del governo Pdl-Lega Nord sono diritti fondamentali come il lavoro, l’istruzione e la mobilità. Diritti sanciti dalla Costituzione che non fa certo distinzione tra cittadini del Nord e del Sud. La risposta contro l’ennesimo affronto dei vertici filogovernativi di Trenitalia deve essere quindi immediata e deve coinvolgere tutti i livelli istituzionali, tutte le organizzazioni sindacali e la società civile. Noi come Comunisti Italiani come sempre saremo pronti a scendere in piazza e a fare la nostra parte. Michelangelo Tripodi

:: www.ildomani.it ::

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione

Francesco Pungitore (caposervizio) ::Reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997::

Recapiti telefonici-fax-email - Calabria Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801 - Roma Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.45427172

roma@ildomani.it redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it

Guido Talarico Amministratore

Giuseppe Gangale (pubblicità) Alessio De Grano (Product Manager) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione Loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801 Roma Via Archimede 201 (Rm) Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.99700312 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - AT Press Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Lapresse(agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Formiche Fondazione Roma


4

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

PRIMO PIANO

A poche settimane dalla scadenza della legislatura, il dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria si riunisce per fare il punto sullo stato di attuazione del Por Calabria 2000/2006

Orlando, la Regione è stata «risoluta» nel superare le criticità del Por di Ludovico Casaburi CATANZARO - Due giorni per capire se la Calabria può oppure no considerarsi virtuosa. Per capire, a poche settimane dalla fine della legislatura, a che punto sia lo stato di attuazione del Por Calabria 2000/2006, degli Accordi di programma quadro del periodo 2000-2006 e della Programmazione regionale unitaria 2007/2013. Per capire cosa la Giunta Loiero lascerà a quella che le succederà. Tutto questo è stato sul tavolo della "due giorni" di confronto con il partenariato

economico, sociale e istituzionale apertasi ieri l’altro al Centro Agroalimentare di Lamezia Terme. Il Por Calabria 2000/2006 si è chiuso al 30 giugno 2009: dei quattro Fondi che compongono il Programma nel suo complesso, il Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale), il Feoga (Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia) e lo Sfop (Strumento finanziario di orientamento della pesca) hanno già conseguito il target di spesa programmato; il Fse (Fondo sociale europeo), che attualmente registra un gap della spesa di circa 29 milioni di euro,

entro il termine previsto per la presentazione della domanda di pagamento finale (settembre 2010), certificherà la spesa per tutte le risorse programmate.

Salvatore Orlando dirigente generale del dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria

Oggi il "Tax day" della Cisl, Bonanni: «Dopo elezioni necessario confronto con Governo» ROMA - «Il Governo deve avviare il confronto sulla riforma fiscale subito dopo le elezioni regionali. Per questo è importante far crescere tra la gente l’attenzione e la necessaria coesione sociale su questo tema. Questo è l’obiettivo della mobilitazione della Cisl». Così il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni annuncia in una intervista sul sito del quotidiano "Conquiste del Lavoro", il Tax day in programma domani in tanti capoluoghi di regione per sollecitare meno tasse su «Sia chiaro: non chiediamo salari e pensioni e più assistenza sociale e borattoppi al sistema fiscale nus alle famiglie. «Sia o mancette elettorali chiaro: noi non chiediamo rattoppi al siste- sottolinea Bonanni - noi ma fiscale o mancette vogliamo costruire nella elettorali-sottolineaBosocietà le condizioni per una nanni che sarà presente a Torino - noi vogliamo riforma ampia e condivisa costruire nella società le condizioniperunarifordel sistema fiscale» ma ampia e condivisa del sistema fiscale. E pensiamo di farlo insieme alle istituzioni, alle forze politiche, di governo e di opposizione, agli enti locali, alle altre parti sociali, ai cittadini. L’Irpef va radicalmente smontata in quanto, nei fatti, con i profondi mutamenti intervenuti nel sistema produttivo, economico e sociale, grava esclusivamente su salari, pensioni, redditi con la trattenuta

Raffaele Bonanni, segretario Cisl

alla fonte ed è incapace di dare una risposta al problema centrale del sostegno alla famiglia con figli». Per Bonanni, «occorre un nuovo sistema tributario in grado di intercettare le nuove realtà di basi imponibili, una nuova strumentazione di anagrafi e tracciabilità per perseguire l’evasione, senza misure vessatorie, vincoli di continuità dell’impegno politico dei governi. Si tratta di ampliare la base imponibile delle diverse imposte, spostando il maggiore prelievo dalla tassazione dei redditi al loro uso. Non vuol dire solo i consumi, ma patrimoni, rendite immobiliari, rendite finanziarie soprattutto speculative, in grande ripresa in particolare da parte delle banche che si avvantaggiano del basso costo del denaro. Occorre anche un nuovo assegno familiare esteso a tutte le famiglie, sostitutivo delle attuali detrazioni fiscali e dell’assegno al nucleo, oggi riservato ai soli lavoratori dipendenti».

«A tal riguardo - ha precisato Marinella Marino, Autorità di gestione del Por Calabria 2000/2006, - anche sul Fse la Regione consegna un bilancio positivo. Basti pensare che un anno fa la Calabria aveva subìto una decertificazione di 196 milioni di euro. Nonostante ciò, sono stati raggiunti i target di impegno e di spesa grazie allo sforzo straordinario, riconosciuto anche dai Servizi della Commissione europea, dell’Autorità di gestione e del dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria». «I controlli e le verifiche continueranno - ha detto ancora la Marino - fino a quando non sarà presentata la domanda di pagamento finale». Il lavoro della Regione, infatti, non può dirsi finito: entro settembre 2010 dovranno essere trasmessi alla Commissione europea i "documenti di chiusura" e ancor prima dovranno essere portati a conclusione i controlli di I e di II livello atti a garantire la regolarità delle procedure e l’ammissibilità della spesa effettivamente sostenuta dai beneficiari finali. Sul versante dei controlli, la Regione Calabria

Il Por Calabria 2000/2006 si è chiuso al 30 giugno 2009: dei quattro Fondi che compongono il Programma nel suo complesso, il Fesr, il Feoga e lo Sfop, hanno già conseguito il target di spesa programmato si è dimostrata«risolutanel perseguire l’obiettivo di superare le criticità presenti nell’attuazione del Por Calabria 2000/2006». I miglioramenti nei sistemi di gestione e controllo si sono concretizzati in una riduzione del tasso di irregolarità della spesa che è passato dal 25% del 2006 al 10%

di oggi. Quando le diverse attività di controllo saranno completate sarà stata controllata una spesa pari a circa 1,5 miliardi effettuata sul Fesr. «Il Valutatore indipen-

Il Fondo sociale europeo, che registra un gap della spesa di 29 milioni di euro, entro il termine previsto per la presentazione della domanda di pagamento finale (settembre 2010), certificherà la spesa per tutte le risorse programmate dente - ha detto il dirigente generale del dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria Salvatore Orlando - ha registrato una maggiore efficienza del Por a partire dalla seconda metà del 2006. La Regione Calabria, inoltre, ha ricevuto apprezzamenti dalla Commissione europea anche per il Por Calabria Fesr 2007/2013 evidenziando "la buona prestazione della Calabria che al 31 dicembre 2009 aveva già impegnato più del 30% dei finanziamenti Fesr"». «A tal riguardo - ha aggiunto - sulla base dei dati al 31 dicembre 2009, elaborati dal ministero dello Sviluppo economico, il Por Calabria Fesr 2007/2013, rispetto agli altri programmi regionali cofinanziati dal Fesr, si colloca al primo posto, con il 30,68%, rispetto agli impegni e al secondo posto, con il 6,62%, con riferimento ai pagamenti, subito dietro al Por Basilicata con il 14,66%». «Il bilancio finale sulla programmazione - ha concluso Orlando in vista dell’imminente chiusura dell’attuale legislatura regionale, rappresenta un atto di trasparenza dovuto nello spirito di collaborazione che ha improntato il comune e importante lavoro di questi anni».


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani

5

PRIMO PIANO

La Giunta comunale ha approvato il programma Pisu finanziato con i fondi del Por 20072013. Il piano di sviluppo urbano di Catanzaro dovrà essere confermato dalla Regione

Un piano di interventi infrastrutturali per la "nuova Catanzaro" con i fondi Ue Grazie al programma di lavori previsti dal Pisu, il comune di Catanzaro avrà la possibilità di realizzare interventi strutturali e di potenziamento della rete di servizi urbani ristrutturando il centro storico e le periferie di Gaia Mutone CATANZARO — La "nuova Catanzaro" è più vicina. La Giunta comunale,conl’approvazionedel programma di interventi che il Comune di Catanzaro dovrà realizzare per dare piena attuazione ai cosiddetti Pisu, Progetti integrati di sviluppo urbano, ha acce-

Per l’attuazione del piano interventi del comune di Catanzaro la Giunta ha previsto uno stanziamento di 32,6 milioni di euro

Il tasso di irregolarità della spesa sui fondi è passato dal 25% del 2006 al 10% di oggi

lerato i tempi sulle nuove opere infrastrutturali, progettate con l’obiettivo di riqualificare la città migliorando la qualità della vita del centro storico e delle periferie degradatedelCapoluogocalabrese. Il piano di interventi, tuttavia, è in attesa di approvazione da parte della regione Calabria, che entro il mese di marzo dovrà ufficializzare la stipula di un’apposita convenzione. Il programma sarà inoltrepresentatoaldipartimento Urbanistica della Regione per il finanziamento a carico delle risorse del Fesr relativamente al Por Calabria 2007/2013. È, infatti, previsto un investimento complessivo di risorse, da qui al 2015, pari a 32,660 milioni di euro totalmente a carico dei fondi comu-

LAMEZIA TERME — A poche settimane dalla scadenza dal voto delle regionali si fa il punto sulla gestione dei fondi comunitari. Il Por Calabria 2000/2006 si è chiuso al 30 giugno 2009: in particolare, dei quattro Fondi che compongono il Programma nel suo complesso, il Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale), il Feoga (Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia) e lo Sfop (Strumento finanziario di orientamento della pesca) hanno già conseguito il target di spesa programmato; il Fse (Fondo sociale europeo), che attualmente registra un gap della spesa di circa 29 milioni di euro, entro il termine previsto per la presentazione della domanda di pagamento finale (settembre

nitari. Ma cosa è previsto nel Piano? A beneficiarne sarà innanzitutto la rete di servizi urbani, che verranno ulteriormentepotenziati:si realizzeranno impianti di supporto alla mobilità urbana (come la scala mobile dal parcheggio del Musufalo fino al centro città, e il recuperodellestazioniferroviarie dimesse di Catanzaro Sala), e un sistema organico di parcheggi, che dovrebbe risolvere definitivamente la grande carenza di posti auto della città e valorizzare il centro storico pedonalizzato (con l’apertura di una nuova area di sosta estesa in Via Milleli, e con il raddoppio dei posti auto nei parcheggi degli ospedali Pugliese-Ciaccio, di Via Milano, di Via Argento e di Bellavista).

2010), certificherà la spesa per tutte le risorse programmate. La situazione è comunque migliorata rispetto a un anno fa, quando la Calabria aveva subìto una decertificazione di 196 milioni di euro. Il recupero è stato possibile incrementando i controlli e le verifiche: la regione Calabria, secondo Bruxelles, si è dimostrata particolarmente attenta e risoluta nel perseguire l’obiettivo di superare

Coerentemente con le Linee guida della Regione e con le indicazioni del Piano strategico, gli sforzi si concentreranno sulla riqualificazione di tutte quelle aree che, sottratte al loro stato di abbandono o ad un utilizzo improprio, verrannoassegnatea progetticulturali, turistici e ambientali. Si punta ad esempio sulla valorizzazione turistico-commerciale del Porto di Catanzaro lido e sulla riqualificazione del "water-front" del lungomare attraverso la realizzazione del ponte di collegamento dei lungomari ed il completamento del percorso attrezzato del lungomare da Casciolino a Giovino. Nelle zone periferiche si punterà sulla costruzione di nuovi impianti sportivi, di centri sociali e di strutture che favori-

lecriticitàpresentinell’attuazione del Por Calabria 2000/2006, predisponendo un piano straordinario dei controlli di I livello che, ha previsto fra l’altro, la realizzazione di verifiche aggiuntive, visite in loco, corretta tenuta e archiviazionedeifascicolidiprogetto. I miglioramenti nei sistemi di gestione e controllo si sono concretizzati in una sensibile riduzione del tasso di irregolarità della spesa che è passato dal 25% del 2006 al 10% di oggi. Segni positivi anche per il Por Calabria Fesr 2007/2013: al 31 dicembre 2009 era stato impegnato più del 30% dei finanziamenti Fesr. A riportare i dati è il dirigente generale del dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria Salvatore Orlando: «sulla base dei dati al

scano l’aggregazione delle persone. Proprio a questo obiettivo risponderà anche il progetto "Rete delle Pinete", (comprendente Giovino e Siano), con la creazione di un parco urbano centrato sull’impiantistica sportiva e sulle aree ecologiche protette. Per dotare Catanzaro di tutte le funzioni proprie di un capoluogo di regione, verrà realizzato a Germaneto un Centro servizitecnologici innovativi e di marketing territoriale per le imprese e la per pubblica amministrazione, mentre sarà avviata un’opera di ristrutturazione degli edifici del centro storico (completamento Piazza Matteotti, ristrutturazione della galleria Mancuso, ristrutturazione dell’Ex-Stac in collaborazione con l’Università, completamento arredo per la riqualificazione di Villa Margherita). Sul fronte dell’offerta culturale, dovrebbero nascere il "Polo delle arti" e la "Fabbrica della creatività", quest’ultima ricavata dalla ristrutturazione del Gasometro. A completamento degli interventi, i lavori al palazzo dell’Educandato, già acquisito al patrimonio comunale, da destinare ad iniziative di tipo artistico,culturalee formativo di alto livello, e l’acquisto del Teatro Masciari, da recuperare come patrimonio storico della città, e da destinare a contenitore di attività artistiche e culturali per i ragazzie gli studentidell’Università

Tra i progetti previsti, la valorizzazione del porto di Catanzaro Lido e della fascia costiera in ottica turistica e commerciale, la nascita di un Parco urbano e la creazione di un "Polo delle arti"

31 dicembre 2009, elaborati dal ministero dello Sviluppo economico - dipartimento della RagioneriageneraledelloStato,il Por Calabria Fesr 2007/2013, rispetto agli altri programmi regionali cofinanziati dal Fesr, si colloca al primo posto, con il 30,68%, rispetto agli impegni e al secondo posto, con il 6,62%, con riferimento ai pagamenti, subito dietro al Por Basilicata con il 14,66%». G.M.


il Domani

Sabato 27 Febbraio 2010

Ferrovie della Calabria S.r.l. Via Milano, 28 - 88100 Catanzaro - P.I. 02355890795 Soggetto Attuatore

Regione Calabria

Provincia di Catanzaro

Città d Catanzaro

Prot. DG RUP/277 del 25/02/2010 OGGETTO: nuovo collegamento ferroviario metropolitano tra la nuova stazione FS di Catanzaro in località Germaneto e l’attuale Stazione di Catanzaro Sala e adeguamento a linea metropolitana della rete ferroviaria esistente nella valle della fiumarella tra Catanzaro Sala e Catanzaro Lido. Avviso di avvio del procedimento espropriativo ai sensi e per gli effetti dell’art. 11 del D.P.R. 327/2001 e degli articoli 7 e 8 della legge n. 241/1990 succ. modifiche ed integrazioni. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 11 comma 2 del D.P.R. 327/2001 nonché dell’art. 8 della legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, si comunica l’avvio del procedimento diretto all’apposizione da parte del Comune di Catanzaro del vincolo preordinato all’esproprio e dell’adozione della variante al piano regolatore per consentire la realizzazione dei lavori di cui all’oggetto. Entro venti giorni decorrenti dal 08 luglio 2009, giorno dell’ultima pubblicazione, coloro che vi abbiano interesse possono presentare in forma scritta le loro eventuali osservazioni presso: Ferrovie della Calabria – Direzione Generale – Attività Gare e Contratti – Via Milano, 28- 88100 Catanzaro. A tal fine si rende noto: - che la presente comunicazione sostituisce, avendone titolo, a tutti gli effetti la comunicazione personale agli interessati poiché nella fattispecie è superiore a 50 il numero dei destinatari della procedura; - che sono interessati alla procedura espropriativa gli immobili catastalmente intestati alle ditte e/o alle stesse riconducibili inserite nell’elenco allegato. Ai sensi dell’art. 8 della Legge 241/1990 si forniscono le seguenti precisazioni: - Ufficio competente per il procedimento amministrativo: Ferrovie della Calabria s.r.l. – Attività Gare e Contratti – Via Milano, 28- 88100 Catanzaro. - Oggetto del procedimento: Imposizione da parte del Comune di Catanzaro del vincolo preordinato all’esproprio e adozione della variante al piano regolatore per l’esecuzione dei lavori in oggetto. - Responsabile Unico del procedimento: Ing. Alessandro Marcelli – - Ufficio presso il quale si può prendere visione degli atti: Attività Gare e Contratti - Ferrovie della Calabria s.r.l. DITTA MANCUSO Benigno nato a Cicala il 07/04/1928 GAM S.r.l. con sede in Cosenza CIAMBRONE Lea nata a Castelfranco veneto il 29/10/1952 CIAMBRONE Michelina Iolanda nata a CATANZARO il 11/11/1950 CIAMBRONE Rocco nato a Milano il 01/04/1963 CIAMBRONE Rosetta nata a CATANZARO il 14/01/1946 CIAMBRONE Silva nata a Castelfranco veneto il 11/06/1955 COSCO Anna nata a CATANZARO il 17/06/1926 COSCO Antonio Sandro nato a CATANZARO il 26/12/1935 COSCO Bianca nata a CATANZARO il 13/04/1933 COSCO Francesco nato a CATANZARO il 29/03/1929 COSCO Giovanni nato a CATANZARO il 24/06/1943 COSCO Wanda nata a CATANZARO il 20/09/1930 TOLOMEO Ieso Fiore nato a CATANZARO il 21/05/1911 BELCAMINO Luigi nato a CATANZARO il 13/11/1960 DE GREGORIO Claudia nata a CATANZARO il 16/10/1964 TOLOMEO Anna;VED.NISTICO` nata a CATANZARO il 23/07/1897 GENESIS S.R.L. con sede in Cosenza ABRANO Printing & Logistics S.p.a. con sede in Roma SVICOM S.p.a. con sede in Cosenza PETRUCCI Emanuela; Ved Siciliani De cumis nata a CATANZARO il 23/10/1912 SICILIANI DE CUMIS Gaetana nata a CATANZARO il 30/11/1953 SICILIANI DE CUMIS Luigi nato a CATANZARO il 06/03/1949 SICILIANI DE CUMIS Massimo nato a CATANZARO il 09/05/1951 SICILIANI DE CUMIS Piernicola nato a CATANZARO il 08/04/1956 DEMANIO DELLO STATO AZIENDA AUTONOMA STRADALE DELLA STRADA MARSICO Matilde nata a Gasperina il 19/11/1926 VATRELLA Alessandro nato a CATANZARO il 14/06/1956 VATRELLA Cesare nato a Rieti il 05/11/1947 VATRELLA Franco nato a CATANZARO il 02/12/1952 LOMBARDI Annamaria nata a CATANZARO il 18/09/1924 LOMBARDI Vincenzo nato a CATANZARO il 02/01/1929 RUSSO Giampaolo nato a Pinerolo il 23/02/1979 FELICETTI Giuseppe nato a CATANZARO il 06/06/1913 FELICETTI Rosa nata a CATANZARO il 14/11/1952 FELICETTI Rosa nata a CATANZARO il 14/11/1952 GENOVESE Marcellina nata a CATANZARO il 11/10/1953 ROTUNDO Francesco nato a CATANZARO il 23/09/1952 DE FILIPPIS Elena nata a NAPOLI il 22/11/1954 VATRELLA Francesco Saverio nato a CATANZARO il 02/12/1952 VATRELLA Giuseppina nata a CATANZARO il 24/04/1950 PANE Francesco nato a CATANZARO il 18/04/1956 FOOD BALL S.R.L con sede in CATANZARO ITALCEMENTI SPA FABBRICHE RIUNITE CEMENTO con sede in BERGAMO CARDAMONE Maria nata a CATANZARO il 12/10/1932 MORACE Adriana nata a CATANZARO il 11/02/1966 MORACE Giada nata a CATANZARO il 30/07/1952 MORACE Sadia nata a CATANZARO il 27/11/1948 DE SOSSI Gianfranco nato a CATANZARO il 10/03/1945 BARBATO Antonio nato a CATANZARO il 10/06/1942 LARUSSA Franca nata a CATANZARO il 25/08/1951 CORIGLIANO Enrico nato a CATANZARO il 25/07/1931 CORIGLIANO Giuseppe nato a CATANZARO il 11/11/1938 CORIGLIANO Maria nata a CATANZARO il 11/03/1933 LAGONIA Antonio nato a CATANZARO il 01/02/1946 LAGONIA Francesco nato a CATANZARO il 07/07/1936 LAGONIA Giovanna nata a CATANZARO il 09/07/1939 LAGONIA Mario nato a CATANZARO il 07/11/1942 ANDREACCHIO Giuseppina nata a CATANZARO il 07/12/1956 LAGONIA Antonio nato a CATANZARO il 01/02/1946 PERROTTA Luigi nato a CATANZARO il 01/08/1944 PERROTTA Raffaele nato a CATANZARO il 12/07/1941 NISTICO` Nicola nato a CATANZARO il 08/12/1955 PROCOPIO Santina nata a Montauro il 30/10/1958 SQUILLACE Roberto nato a CATANZARO il 02/02/1957 FERA Teresa nata a CATANZARO il 15/01/1955 PLACIDO Mario nato a SETTINGIANO il 11/02/1939 FAZIO Gilda nata a SERRASTRETTA il 06/02/1948 OCCHIOVIVO Maria nata a CATANZARO il 16/06/1965 OCCHIOVIVO Sandra nata a CATANZARO il 12/07/1968 OCCHIOVIVO Silvia nata a CATANZARO il 14/04/1967 OCCHIOVIVO Simeone nato a CATANZARO il 28/04/1975 LOPRETE Vittoria nata a CATANZARO il 08/08/1939 Università degli Studi Magna Græcia di CATANZARO con sede in CATANZARO CHIARELLA Andrea nato a CATANZARO il 22/07/1976 CHIARELLA Gino nato a CATANZARO il 18/04/1943

FOGLIO

PARTICELLA

66 69

779 38

780

69

42

263

69

114

82

801

802

69 69 69

749 179 464

608

69

750

73 73

723 14

14

73

536

543

73

87

111

73

59

73

77

73

853

73

714

73 73 69 69

714 913 853 43

69

63

69

157

69

294

69

180

86

141

86

195

73

622

623

93 73 73 73 73

899 903 56 356 261

358 262

73

761

77 77 77 77

28 396 425 425

FOGLIO

PARTICELLA

FOGLIO

PARTICELLA

262

752

465

40

169

305

295

308

536

543

40

398 397 426

399 299

69

266

81

456

82

535

169

535

458

511

79

89

FOGLIO

PARTICELLA

FOGLIO

PARTICELLA


il Domani

Sabato 27 Febbraio 2010

Ferrovie della Calabria S.r.l. CHIARELLA Giuseppe nato a CATANZARO il 08/10/1966 CRISCUOLO Aldo nato a catanzaro l'11/02/1929 CRISCUOLO Nicola; minore nato a Catanzaro il 5/06/1959 CRISCUOLO Rita nata a Catanzaro il 22/05/1961 LA CROCE Antonio nato a CATANZARO il 19/07/1950 LACROCE Giacinto nato a CATANZARO il 14/05/1955 BELCAMINO Vincenzo nato a CATANZARO il 15/12/1935 PARISE Rosa nata a SELLIA il 10/10/1940 LEVATO Antonio nato a CATANZARO il 15/08/1966 PARISE Elisa nata a CATANZARO il 06/11/1971 MOTTOLA DI AMATO Angelica nata a CATANZARO il 06/01/1941 MOTTOLA DI AMATO Rita nata a CATANZARO il 28/04/1942 COSCO Giovanni nato a Catanzaro il 21/01/1947 SERGI Carlo nato a Isca sullo Ionio il 07/08/1952 SERGI Giulia nata a Isca sullo Ionio il 30/07/1950 SERGI Grazio nato a Isca sullo Ionio il 30/10/1954 BIANCO Giuseppe nato a Sersale il 17/04/1938

77

426

77

17

77 77

72 36

77

41

78 78

AS Calabria Vacanze S.r.l. con sede a Roma Comune di CATANZARO Istituto educativo assistenziale femminile della Stella con sede in CATANZARO GIORLA Goffredo nato a CATANZARO il 08/11/1950 GIORLA Antonino nato a CATANZARO il 25/01/1966 CARABETTA Michele nato a Cicala il 02/09/1943 VONO Antonietta nata a CATANZARO il 01/02/1948 PRINCIPE Alberto nato a CATANZARO il 13/09/1956 FERROVIE DELLO STATO SOCIETA` DI TRASPORTI E SERVIZI PER AZIONI - IN SIGLA FS SPA con sede in ROMA U.S. SANTA MARIA con sede in CATANZARO COSTANTINO Saverio nato a CATANZARO il 28/10/1942 GEMINI Maria Grazia Silvana nata a ROMBIOLO il 21/09/1952 Folino Mario nato a Gimigliano il 05/08/1943 NOCITA Enzo nato a CATANZARO il 02/09/1956 NOCITA Nicolina nata a CATANZARO il 06/12/1950 ZERILLI Giuseppe nato a Marsala il 07/07/1936

78 78 78 78 78

ZERILLI Carburanti S.r.l. con sede in CATANZARO BASSANO Amalia nata a NAPOLI il 02/03/1940 BASSANO Antonia nata a NAPOLI il 18/01/1944 BASSANO DI TUFILLO Antonia nata a NAPOLI il 13/06/1965 BASSANO DI TUFILLO Carlo nato a NAPOLI il 19/02/1973 BASSANO DI TUFILLO Enrica nata a NAPOLI il 07/12/1961 BASSANO DI TUFILLO Francesca nata a NAPOLI il 25/02/1963 BASSANO DI TUFILLO Gennaro nato a NAPOLI il 26/09/1966 BASSANO DI TUFILLO Gennaro nato a NAPOLI il 26/09/1966 BASSANO DI TUFILLO Simona nata a NAPOLI il 10/11/1968 ROMANO Anna nata a NAPOLI il 10/03/1931 SAVARESE Patrizia nata a VICO EQUENSE il 04/10/1962 TURCHETTI Annunziata nata a NAPOLI il 15/07/1972 FACOS-S.R.L. con sede in CATANZARO CAMINITI Maria nata a Soverato il 12/05/1931 CREDITO COOPERATIVO CENTRO CALABRIA con sede in Cropani DE LUCA BITONTI Adriana nata a CATANZARO il 15/04/1971 DE LUCA BITONTI Mariapia nata a CATANZARO il 06/09/1963 PUCCI Cesare nato a CATANZARO il 16/12/1956 ZOCCALI Rocco nato a Vibo Valentia il 17/11/1935 AGAP SERVICE S.r.l. con sede in Sellia Marina MARTINO Pasquale nato a CATANZARO il 21/10/1947 MARTINO Vitaliano nato a CATANZARO il 24/10/1949 CAMINITI Maria nata a Soverato il 12/05/1931 PUCCI Cesare nato a CATANZARO il 16/12/1956 PUCCI Ernesto nato a CHIARAVALLE CENTRALE il 08/04/1917 SQUILLACE Antonio nato a CATANZARO il 04/11/1943 SQUILLACE Francesco nato a CATANZARO il 08/08/1941 TARANTINO Anna Assunta nata a CATANZARO il 14/07/1951 CALABRESE Adele nata a Soverato il 28/05/1998 CHIRICO Caterina nata a Napoli il 20/01/1953 MAZZITELLI Lina;MAR LA PERA nata a ACQUAVIVA DELLE FONTI il 26/10/1916 SINOPOLI Antonio nato a CATANZARO il 19/12/1964 SINOPOLI Vitaliano nato a CATANZARO il 21/04/1966 AZIENDA AGRICOLA TIRIOLELLO S.r.l. con sede in CATANZARO cod. fisc. 00492370796 MANTELLA VEICOLI INDUSTRIALI S.P.A. con sede in CATANZARO FAZIO Adriana nata a CATANZARO il 09/05/1943 FAZIO Annetta nata a CATANZARO il 01/03/1929 FAZIO Antonietta nata a CATANZARO il 19/08/1931 FAZIO Franca nata a CATANZARO il 11/11/1937 FAZIO Giuseppina nata a CATANZARO il 18/03/1930 FAZIO Sebastiano nato a CATANZARO il 31/07/1933 FAZIO Vittoria nata a CATANZARO il 08/10/1940 FAZIO Aurelio nato a CATANZARO il 11/12/1935 FAZIO Ugo nato a CATANZARO il 01/03/1948 FERRAGINA Maria Rita nata a CATANZARO il 18/12/1963 FERRAGINA Maurizio nato a CATANZARO il 28/09/1962 FERRAGINA Tiziana nata a CATANZARO il 03/12/1969 FERRAGINA Giuseppina nata a Caraffa di CATANZARO il 06/04/1950 MAESTRALE Roberto nato a CATANZARO il 17/04/1965 TRAPASSO Marianna Rita nata a CATANZARO il 27/10/1969 ESPOSITO Paolo nato a CATANZARO il 07/11/1932 SINOPOLI Maria Teresa nata a CARDINALE il 19/02/1932 ARCIDIACONO Iris Maria Agrippina nata a Gela il 20/02/1934 ASSENNATO Rosario nato a Pachino il 15/11/1924 COSCO Gilda nata a CATANZARO il 28/09/1919 DE GREGORIO Raffaele nato a CATANZARO il 21/11/1930 BOCCUTO Vitaliano nato a CATANZARO il 09/01/1942 ROSATI Alberto nato a CATANZARO il 09/11/1964 ROSATI Daniela nata a CATANZARO il 23/09/1963 ROSATI Ivana nata a CATANZARO il 30/11/1966 PROCOPIO Adele nata a CATANZARO il 24/09/1928 PROCOPIO Agostino Marco nato a MAGIONE il 22/04/1966 PROCOPIO Anna Rita nata a MAGIONE il 20/09/1963 PROCOPIO Domenico nato a CATANZARO il 16/02/1935 PROCOPIO Maria nata a CATANZARO il 11/11/1924 PROCOPIO Pietro nato a CATANZARO il 22/02/1943

SEGUE Avviso di procedimento espropriativo per il nuovo collegamento ferroviario metropolitano tra la nuova stazione FS di Catanzaro in località Germaneto e l’attuale Stazione di Catanzaro Sala e adeguamento a linea metropolitana della rete ferroviaria esistente nella valle della fiumarella tra Catanzaro Sala e Catanzaro Lido. (2)

19

65

2 42

42 455

455

78

59

60

78

116

117

115

189 387 4 41 41 188 458

193

381

78

382

383

78

194

78

341

78

83

78

65

78

105

78

197

230

78

81

197 527 535 528

529 386 531

530 474 533

93

167

454

553 2733 2734

79

905

1152

81

474

475

81 79 79

472 1174 1162

474

475

81

126

87

298

395

416

81

127

81

459

473

476

351

491

81

82

139

82

634

82

629

677

82

807

808

82

821

82

74

821

82

107

793

794

82

321

82

657

658

783

82

334

349

82

322

82 86 86

323 227 161

86

169

86

1244

162

812

163

532 475

478

477

813

534

389

86

94

82

2

77

447

1265

82

1

70

344

87

68

90

141

142

93

692

549

552

693


il Domani

Sabato 27 Febbraio 2010

Ferrovie della Calabria S.r.l. PROCOPIO Santo nato a CATANZARO il 13/07/1931 PROCOPIO Francesco nato a CATANZARO il 09/02/1938 FRATTO Tiziana nata a CATANZARO il 14/09/1976 TASSONE Saverio nato a CATANZARO il 02/10/19778280 PROGEST - S.R.L. con sede in CATANZARO PROCOPIO Anna;FU DOMENICO ALFIERI Santa; DI SAVERIO ALFIERI Saverio; DI VITALIANO MAURO Maria; Vedova Procopio fu Antonio NISTICO Aldo ; Di Antonio NISTICO Angelo ; Di Antonio NISTICO Antonio ; Di Antonio NISTICO Antonio ; Di Francesco NISTICO Francesco ; Di Antonio NISTICO Giuseppe ; Di Antonio NISTICO Luigi ; Di Antonio NISTICO Mariai ; Di Antonio PROCOPIO Giovanni; Fu Domenico PROCOPIO Marianna; Fu Domenico PROCOPIO Rosa; Fu Domenico PROCOPIO Teresa; Fu Domenico RANIERI Vitaliano nato a CATANZARO il 27/01/1931 RANIERI Iolanda nata a CATANZARO il 08/02/1926 RANIERI Ambrogio nato a CATANZARO il 18/04/1975 RANIERI Antonio nato a CATANZARO il 28/05/1971 RANIERI Gino nato a CATANZARO il 12/02/1932 CERULLO Annarita nata a CATANZARO il 18/05/1976 CERULLO Antonia nata a CATANZARO il 03/11/1958 CERULLO Concetta nata a CATANZARO il 02/09/1957 CERULLO Domenico nato a CATANZARO il 29/03/1963 CERULLO Francesca nata a CATANZARO il 06/05/1970 CERULLO Salvatore nato a CATANZARO il 04/01/1962 CERULLO Silvana nata a CATANZARO il 01/02/1960 PIRILLI Anna nata a CATANZARO il 18/10/1931 D`ANDREA Bruno;DI GIOVANNI COSTANTINO Isabella nata a CATANZARO il 21/04/1937 DE VITO Alfonso nato a CATANZARO il 14/11/1932 CARUSO Nicola nato a GASPERINA il 27/08/1934 CAFASI Luigi nato a CATANZARO il 26/03/1941 CAFASI Vittorio nato a CATANZARO il 24/11/1939 VERIM VERSACE IMMOBILIARE con sede in REGGIO CALABRIA CAUNTRY CLUB SOCIETA' PER AZIONI SEDENTE IN CATANZARO CORAPI Irene nata a Chiaravalle Centrale il 11/01/1940 MONTEROSSO Alberto nato a CATANZARO il 08/11/1935 MONTEROSSO Assunta nata a CATANZARO il 01/01/1933 MONTEROSSO Caterina nta a CATANZARO il 05/06/1927 MONTEROSSO Giuseppe nato a CATANZARO il 31/08/1965 ASSISI Cesare Gesualdo nato a CATANZARO il 30/05/1951 ASSISI Francesco Antonio nato a CATANZARO il 20/09/1974 ASSISI Gianluca nato a CATANZARO il 07/11/1978 BIANCO Edda nata a CATANZARO il 05/02/1955 EDENGI`S.R.L. con sede in CATANZARO ROTUNDO Benedetto nato a CATANZARO il 23/03/1959 ROTUNDO Benedetto nato a CATANZARO il 22/03/1959 ROTUNDO Palmino nato a CATANZARO il 22/03/1959 ROTUNDO Palmino nato a CATANZARO il 22/03/1959 ROTUNDO Paolo nato a CATANZARO il 12/08/1960 ROTUNDO Paolo nato a CATANZARO il 12/08/1960 ROTUNDO Salvatore nato a CATANZARO il 30/06/1954 ROTUNDO Salvatore nato a CATANZARO il 30/06/1954 ROTUNDO Umberto nato a CATANZARO il 01/02/1930 FABIANO Rosa nata a CATANZARO il 04/08/1934 VARCASIA Giuseppe nato a CATANZARO il 26/10/1970 VARCASIA Michele nato a CATANZARO il 19/12/1967 VARCASIA Francesco nato a CATANZARO il 08/01/1909 PROCOPIO Fioramante PROCOPIO Giuseppe; DI ANTONIO PROCOPIO Domenico; DI ANTONIO PROCOPIO Domenico nato a CATANZARO il 24/10/1921 PROCOPIO Rosa;DI ANTONIO SINOPOLI Maria nata a CATANZARO il 17/11/1967 SINOPOLI Rosa nata a CATANZARO il 07/07/1966 PROCOPIO Antonio nato a CATANZARO il 02/01/1951 PROCOPIO Marianna nata a CATANZARO il 31/07/1957 NISTICO Francesca nata a CATANZARO il 26/01/1926 PROCOPIO Antonia nata a CATANZARO il 19/02/1944 SCOZZAFAVA Antonio nato a CATANZARO il 10/02/1955 SCOZZAFAVA Raffaele nato a CATANZARO il 19/11/1947 SCOZZAFAVA Luigi nato a CATANZARO il 20/05/1949 SCOZZAFAVA Francesca nata a CATANZARO il 27/08/1980 BIANCO Alfonso nato a CATANZARO il 18/03/1923 BIANCO Egidio nato a CATANZARO il 05/02/1940 CAMERINO Giuseppe nato a NICASTRO il 16/03/1933 CASEIFICIO SILA S.R.L. con sede in CATANZARO CORAPI Rosa nata a CATANZARO il 30/08/1935 ARTESE Giuseppe nato a BORGIA il 16/08/1943 CITRINITI Silvana nata a CATANZARO il 29/07/1946 AUTO STAR S.P.A. con sede in NAPOLI IONICATUR S.R.L con sede in CATANZARO DE VITO Alfonso nato a CATANZARO il 14/11/1932 CORREALE Maria nata a CATANZARO il 07/11/1915 LEO Giuseppe nato a CATANZARO il 18/11/1947 LEO Teodoro nato a CATANZARO il 02/07/1939 GIGLIOTTI Natale Antonio nato a CATANZARO il 15/06/1978 CRASA` Domenica nata a LA SPEZIA il 24/07/1942 LOIERO Pietro nato a GIOIOSA IONICA il 01/01/1941 D`ALTA Giuseppe Tommaso nato a TIRIOLO il 16/10/1929 D`ALTA Maria nata a TIRIOLO il 27/01/1934 NISTICO` Rosa nata a CATANZARO il 21/10/1951 SCARCELLA Giuseppe nato a CATANZARO il 19/02/1943 NISTICO` Maria Teresa nata a CATANZARO il 24/02/1958 NISTICO` Caterina nata a CATANZARO il 04/12/1930 FALBO Pietro Alfredo nato a CATANZARO il 20/07/1961 PULEGA Valerio nato a CATANZARO il 31/10/1958

86

SEGUE Avviso di procedimento espropriativo per il nuovo collegamento ferroviario metropolitano tra la nuova stazione FS di Catanzaro in località Germaneto e l’attuale Stazione di Catanzaro Sala e adeguamento a linea metropolitana della rete ferroviaria esistente nella valle della fiumarella tra Catanzaro Sala e Catanzaro Lido. (Fine)

1244

1250 2664

86 86

677 96

768 1355 212 225

86

225

86 86

338 340

86

341

86

993

86

339

87

7

35

90

73

261 765

90

75

90

54

90 90

181 851

93

242

243

93

704

705

93

204

205

93

937

93

2821

93 93 93 93 93

183 747 667 1110 1112

93

907

93 93

745 746

93

1108

93 93 93 93

881 850 869 870

93

701

93

703

93

203

93 93 93

2754 2732 40

93

313

93 93

314 591

93

916

93 93

1093 1096

93

1102

93 93 93

1099 1099 139 2735

73

90

35

90

913

36

769

80

2829

753 1124 754

883 852

687

2880 2881

1102

916


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani

9

PRIMO PIANO ministrare il territorio. La politica deve tagliare i rami secchi e affidarsi al protagonismo e al dinamismo delle nuove generazioni. L’esperienza reggina è stata caratterizzata dalla politica del fare. Scelte, in alcuni casi difficili, che a distanza di tempo si sono rivelate efficaci e sono state apprezzate dalla popolazione».

Il candidato del centrodestra lancia le sue proposte per la Calabria. Al via la campagna elettorale

Giuseppe Scopelliti: «Voglio ripartire con la politica del fare» di Alessandro Caruso ROMA - La campagna elettorale entra nel vivo e Giuseppe Scopelliti non teme rivali in questa competizione. La sua esperienza di amministratore, le sue priorità nel programma elettorale e probabilmente anche i sondaggi favorevoli di questo momento gli fanno sentire l’obiettivo alla sua portata. Nei panni di governatore Scopellitisembrerebbesaperegià "dove sono i barattoli della marmellata", ovvero dove cominciare a mettere le mani. Sanità, porto di Gioia Tauro e accesso al credito sono capisaldi del suo programma. E la mission la ripete più volte: «Voglio lanciare la politica del fare». Dopo le primarie del Pd il quadro delle candidature è pronto: la spaventano i suoi avversari? «Grande rispetto per tutti ma nessuna paura. Portiamo avanti la politica del fare, quella che ci ha contraddistinto quando abbiamo avuto ruoli di governo. La fiducia si conquista giorno dopo giorno, atto dopo atto: senza illudere nessuno, ma impegnandosi in opere per il bene comune. Questo è un modo di gestire la cosa pubblica che il cittadino apprezza. E in Calabria, nei ultimi cinque anni si è fatto ben poco».

«Il provvedimento costituisce la base per consentire al porto di Gioia Tauro di poter operare in condizioni ottimali» Su quali temi forti ha deciso di puntare per convincere i calabresi a votare per lei? «Il centrosinistra non è riuscito neanche ad affrontare le tante emergenze presenti su questa terra. Anzi, l’immobilismo provocato dalle vecchie logiche ne ha aggiunte altre. In un’Europa in movimento, in cui si cerca di por-

re rimedio agli effetti perversi della globalizzazione, la Calabria è ferma, ripiegata su se stessa. Qui viviamo in una situazionedi grande precarietà socio-economica e in uno stato di emarginazione infrastrutturale che il governo di centrosinistra non è stato in gradodiaffrontare,nonostanteabbia avuto l’occasione di gestire i fondi Por. Alla luce di queste considerazioni, nel mio programma ci sarà posto per infrastrutture, occupa-

zione e sviluppo socio economico, rilancio del turismo, ma soprattutto un serio riordino della sanità». A proposito di sanità, molti calabresi ritengono che la prossima legislatura regionale debba ricominciare da questo settore.. «Garantire la qualità, la copertura universale e l’equità dei servizi sanitari, oltre alla sostenibilità economica del sistema, è una delle sfide più difficili per le amministrazioni regionali ed è quello che vogliamo ottenere. Sugli sprechi, sulla cattiva gestione ci sarebbe tanto da dire. Inizieremo mandando a casa i manager che hanno fallito, quelli che non hanno dato risposte al territorio. La sanità occupa gran parte del bilancio regionale e il rapporto somme investite qualità del servizio è pessimo». Che idea si è fatto della passata gestione? «Ritengo che la passata stagione sia stata affrontata con l’idea dell’emergenza, senza alcuna programmazione. Un esempio su tutti: i tanti bandi a sostegno delle

imprese o per la creazione di nuove. Cose che potevano essere fatte anni fa e invece sono sotto scadenza elettorale. In Calabria tutto è emergenza e spesso si decide per non decidere. Abbiamo intenzione di governare per almeno dieci anni. Investendo anche nella ricerca, programmando azioni concrete, valorizzando le nostre risorse umane e soprattutto eliminando gli sprechi. In pratica facendo l’opposto della passata gestione». Non ritiene che sia necessario dotarsi di un piano sanitario regionale anche in Calabria? «Certamente.È necessariosegnare un momento che rappresenti una forte discontinuità con i piani precedenti sia in termini di progettualità sia di applicazione. Consideratocheleproblematiche dell’ospedale sono differenti da quelle del territorio sotto ogni profilo, da quello dell’analisi a quellodellaprogrammazione/organizzazione/gestione, è necessario scorporare e rendere autonome le une dalle altre». Chi la critica le rimprovera anche di essere un politico troppo

reggio-centrico. Come risponde? «È una domanda che mi veniva fatta spesso fino a qualche settimanafa.Evidentementeirisultati ottenuti da Reggio sono sotto gli occhi di tutti. Tornando alla domanda aggiungo che adesso, dopo aver incontrati i calabresi, dopo aver esposto loro i miei programmi, questa frase la sento dire solo dai miei oppositori, con il tentativo, vano, di creare difficoltà. Così come da Sindaco ho dimostrato con i fatti attaccamento alla mia città e spirito di servizio, da Governatore avrò come unico interesse la ripresa della Calabria e il miglioramento della qualità della vita dei calabresi». Tuttavia l’esperienza reggina l’ha catapultata ai vertici delle classifiche dei migliori amministratori italiani. Cosa vorrebbe

«Garantire la qualità e l’equità dei servizi sanitari, oltre alla sostenibilità economica del sistema, è quello che vogliamo ottenere» portare di quell’esperienza al governo della Regione se dovessero andare bene le elezioni? « La Calabria è stanca del "vecchio" sistema politico che fino a oggi ha gestito il potere rafforzando privilegi, alimentando le storiche clientele da cui trae linfa una classe dirigente incapace di am-

Ultimamente si è parlato molto, e noi del Domani in particolare, del porto di Gioia Tauro. Ha studiato un piano di rilancio in caso di vittoria? «Intanto voglio dare atto al Domani di tenere alta l’attenzione sul porto di Gioia Tauro. Mi preme inoltre sottolineare l’iniziativa del ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Altero Matteoli, relativa alla riduzione delle tasse portuali di ancoraggio. Il porto di Gioia, oggi, è in concorrenza con quelli della costa Sud del Mediterraneo. In un periodo di crisi e di eccessiva offerta di ancoraggio, il provvedimentocostituisce la base da cui ripartire per consentire al porto di Gioia Tauro di poter operare in condizioni ottimali. Di concerto con l’Authority ritengo indispensabilepuntareallarealizzazione dell’Interporto e della zona franca». Molte imprese denunciano gravi difficoltà per l’accesso al credito in Calabria. Secondo lei come si esce da questa "impasse"? «Mesi fa inviammo, come coordinamento regionale del Pdl, assieme ai nostri parlamentari, un documento al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi con delle specifiche richieste per la Calabria da inserire all’interno del Piano per il Sud. Il gap infrastrutturale che la Calabria paga rispetto al resto delle regioni del Sud è devastante. Basti pensare al successo che potrebbe riscuotere il settore turistico, legato ai tantissimi siti archeologici, alle bellezze paesaggistiche e naturali, se solo le infrastrutture, le reti, esistessero e fossero razionali. Nel documento abbiamo elencato una serie di priorità: tra questi anche la presenza di un sistema bancario che non favorisce l’accesso al credito da parte delle imprese locali. Il piano per il Sud e la concretezza del Governo Berlusconi possono mettere in moto quei meccanismi utili a superare questa difficoltà». Ci dica tre buoni motivi per votare per lei. «Intanto perché dove siamo stati chiamati a governare abbiamo dato risposte. Poi perché in questa regione sono maturi i tempi per una rivoluzione culturale, una ribellione delle coscienze civili in grado di rompere con il passato per far posto a una nuova classe politica e di governo. Infine perché abbiamo avuto il coraggio di dotarci di un codice etico, rinunciando oggi a qualche voto ma sapendodiincontrareilgradimento dei calabresi onesti».


10

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' Ricorso Corbelli a ufficio elettorale: «Non accettare liste dei candidati»

Presidente della Regione ha partecipato a convegno sui tumori «Veniamo spesso demonizzati come se tutti i mali fossero qui»

Loiero: «Obiettivo primario Sanità normale e razionale» di Car.Mir. COSENZA - «La buona sanità, una sanità normale e ordinaria è l’obiettivo più importante per la nostra regione». Lo ha detto il Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. intervenendo al convegno "Prevenzione e controllo dei tumori in Italia meridionale" che si è svolto ieri a Cosenza. «Ho voluto essere presente - ha spiegatoLoieroai convegnisti - perché queste tematiche hanno un’importanza capitale per la salute dei cittadini e debbono essere sempre al centro delle nostre attenzioni di governo. Gli screening - ha continuato Loiero - sono uno strumento fondamentale per la lotta a questa malattia terribile. L’elemento centrale nella cura dai tumori è proprio la prevenzione che più di tutte le raffinate e moderne tecniche è in grado di proteggerci dal cancro. E sono lieto che questo convegno nazionale sia stato organizzato in Calabria perché spesso sulla sanità veniamo demonizzati, quasi come se tutti i mali del mondo fossero qui». Loiero ha quindi ag-

giunto. «A Roma giorni fa ho ascoltato Nichi Vendola dire una cosa molto condivisibile e paradigmatica del pregiudizio che la nostra regione subisce sistematicamente: se in Calabria un medico negligente dimentica uno strumento chirurgico nella pancia di un paziente in prima pagina finisce la faccia di Agazio Loiero; se invece nella clinica Santa Rita un medico pecca di negligenza e imperizia o addirittura dolosamente procura danni ai suoi pazienti, in prima pagina finisce la faccia del medico negligente e non quella del Presidente della Regione Lombardia. Si tratta di stereotipi. Se una brutta notizia viene dalla Calabria ha un percorso molto

più veloce e automatico verso la ribaltamediaticae questodevasta l’idea di verità. Perché la Calabria non è solo la n egatività che viene rappresentata. Noi puntiamo - ha concluso il Presidente - a costruire in Calabria una sanità ordinaria e per questo stiamo lavorando molto, per esempio, sulle Case della Salute, perché noi non dobbiamo spingere il cittadino in ospedale ma dobbiamo fare in modo che abbia un’assistenza adeguata anche al di fuori dell’ospedale. Per questo motivo noi non cancelliamo i presidi dal territorio, non chiudiamo i piccoli ospedali, ma li convertiamo in Case della Salute, per porre un freno all’ospedalizzazione».

Catizone con Vendola

Nomina per Giordano

CATANZARO - Eva Catizone, già assessore nella giunta comunale di Giacomo Mancini e già sindaco di Cosenza, sarà candidata alle prossime elezioni regionali «nella lista - spiega in un comunicato la stessa Catizone - che unisce le identità politiche del Partito Socialista Italiano e della Sinistra con Vendola, sotto il segno della "bella politica" di Nichi Vendolà. Orgogliosa e consapevole - afferma Catizone - di portare con me, in questa campagna elettorale, l’esperienza di buongoverno a Cosenza, la tradizione riformista e la linea d’una politica differente: la Puglia migliore di Nichi Vendola». La campagna elettorale che si annuncia sotto il segno del colore viola e dello slogan "Eva Catizone. Voto d’Opinione". «La mia candidatura - aggiunge - vuole essere un contributo a sostegno della vittoria del Centrosinistra».

REGGIO CALABRIA - Peppe Giordano (Idv), Presidente del Consiglio Provinciale di Reggio Calabria già componente del Coordinamento dei Presidenti di Consiglio Nazionale è stato nominato nel corso della XXXII Assemblea Congressuale dell’Upi, Presidente del Coordinamento Nazionale dei Presidenti di Consiglio, e sarà anche membro di diritto in seno al Consiglio Direttivo Nazionale, che si è insediato ufficialmente a Roma, unitamente ai Dipartimenti ed i Coordinamenti dell’Upi .Nomina fortemente voluta e sostenuta dal Responsabile Nazionale degli Enti locali di Italia dei Valori e Commissario Regionale in Calabria, on. Ignazio Messina. «Un giovane su cui puntare - dice Messina - e premiare per l’impegno che già da due anni ha mostrato».

CATANZARO - Il delegato della Lista Diritti Civili, Franco Corbelli, ha presentato un ricorso - esposto all’Ufficio elettorale centrale regionale di Catanzaro per chiedere di «non accettare le liste regionali dei candidati alla presidenza della Regione». La richiesta è motivato, secondo Corbelli, dal «mancato chiarimento del meccanismo di riparto dei nove seggi del premio di maggioranza e cioé l’ex listino regionale bloccato. La richiesta di non accettare le liste - afferma Corbelli - é finalizzato ad attendere l’intervento del Ministro dell’Interno che dovrà chiarire il sistema elettorale e il meccanismo per la ripartizione dei nove seggi del premio di maggioranza. In modo particolare attendiamo di conoscere se dovranno essere assegnati con il sistema proporzionale, nelle diverse circoscrizioni provinciali, con i primi non eletti, o con il sistema maggioritario come è scritto in modo incompleto nella modifica della legge elettorale, con l’elezione dei candidati in base alla collacazione nelle liste. All’ufficio elettorale centrale regionale - prosegue Corbelli - chiediamo di non accettare le liste dei candidati presidenti e di conseguenza di provocare, in questo modo, con il rigetto di queste candidature, il rinvio delle elezioni del 28 e 29 marzo. La nostra è una battaglia di legalità per evitare che le elezioni vengano annullate dopo il voto perché c’é la possibilità che i primi dei non eletti possano fare ricorso perché non hanno nessuna possibilità di essere ripescati».


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 11

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA'

«Gestione spesa pubblica Loiero parli dei risultati» di cm VIBO VALENTIA - «Facciamo attenzione a non cadere, ingenerando equivoci immorali e accreditando pessime abitudini civiche, nell’illusione della spesa come panacea per i mali della Calabria. Purtroppo la spesa pubblica in Calabria non ha quasi mai aiutato lo sviluppo produttivo, anzi ha spesso agevolato business fallimentari con cui una parte della politica è andata a braccetto».E’ qaunto ha dichiarato ieri il candidato a Governatore della Calabria Pippo Callipo. «E’ stata una spesa pubblica male utilizzata che ha arricchito pochi e lasciato la Calabria al punto di partenza: la regione più povera d’Italia e d’Europa. Questo - ha continuato - della spesa per la spesa è l’errore macroscopico contestato per decenni dai sindacati, dalla Confindustriae dall’opposizione, alla partitocrazia della prima Repubblica che costruiva le sue fortune manipolando a suo piacimento i soldi dei cittadini. Possibile che ora all’improvviso non ce lo ricordiamo più? E non sarà per queste smemoratezze che i vizi della prima Repubblica riemergono nuovamente? Compiacersi oggi, come fa il presidente Loiero, per il fatto che la Regione Calabria abbia migliorato la capacità di utilizzare i fondi

europei, nonostante i ritardi e le inefficienze che hanno caratterizzato la gestione dei fondi stessi negli ultimi anni, è nella migliore delle ipotesi un errore politico. Noi dobbiamo cambiare radicalmente approccio nella gestione della spesa pubblica! Altrimenti avrebberagionela Lega a definire il Sud sprecone, corrotto e privo di una forte reazione civica. Io sono del parere che una spesa pubblica non produttiva generi soltanto diseconomie, demotivi l’iniziativa privata e i talenti, induca all’assistenzialismo come modello di vita che non aiuta la Calabria a mettere al centro del suo riscatto l’etica pubblica, il rispetto delle leggi. Non ci si può esimere, inoltre, dal ricordare al presidente Loiero che il regolare utilizzo dei fondi strutturali rientra tra i compiti delle Regioni e che, quindi, non costituisce un titolo di merito particolare. Più che sugli impegni di spesa, infatti, sarebbe opportuno che Loiero, ma anche quanti hanno amministrato prima di lui, rendessero conto ai calabresi dei risultati ottenuti finora in termini di occupazione, di sviluppo economico e qualità della vita. Negli ultimi sei anni, la Regione Calabria ha gestito fondi europei per oltre quattro miliardi di euro. Non sembra che questi ingenti risorse abbiano prodotto i risultati che i cittadini si attendevano e che lo stesso Por, tanto decantato dal

«Sicurezza e legalità Candidati li rafforzino» di Carm.Mira.

presidente Loiero, prevedeva. La situazione delle infrastrutture è sotto gli occhi di tutti, così come sono evidenti gli sprechi e lo sperpero di denaro pubblico che hanno caratterizzato le politiche di incentivo alle imprese. Piuttosto che creare occupazione stabile e opportunità per i giovani, molto spesso i fondi hanno, invece, sostenuto la crescita del precariato e delle clientele che danno fiato e sostegno alla peggiore politica. Dunque - ha concluso Pippo Callipo - più che degli impegni, il presidente Loiero parli dei risultati prodotti, non dicendo quanto si è speso, ma quanto la Regione ha saputo realizzare con i fondi concessi dall’Europa. Soltanto su questo terreno il confronto delle idee ha senso, il resto è mera propaganda».

CATANZARO - «Ci sembra importante come Sindacato di Polizia ribadire, soprattutto alla luce di alcuni avvenimenti capitati nel nostro Paese e nella nostra regione in particolare, l’importanza della legalità intesa come fiducia in una società retta da regole e da valori». E’ quanto scrive la segreteria regionale del Coisp della Calabria rivolgendosi ai candidati presidenti della Regione. «Alle problematiche aggiunge - afferenti la sicurezza, difatti, si è tentato di porre rimedio troppo spesso attraverso soluzioni tampone che hanno sì aumentato il numero delle divise, ma non hanno contribuito ad accrescere neanche il senso di sicurezza di cui i cittadini hanno pur bisogno. Un senso di sicurezza che le stesse Forze dell’Ordine stentano a garantire vista la scarsità di mezzi e di uomini con cui ci si trova a dover fare i conti. Accade dunque che esistano zone ad altissima concentrazione malavitosa, come Lamezia Terme, dove è in servizio, e neanche costante, una sola Volante che può fare il turno di notte. Accade che le auto a volte debbano restare in garage perché non ci sono risorse sufficienti per acquistare il carburante». La segreteria regionale del Coisp evidenzia inoltre che «é necessario diffondere e, dove già

presenti, rafforzare i Patti per la sicurezza e la legalità, come strumento di collaborazione, responsabilizzazione e partecipazione attiva di istituzioni, parti sociali, cittadini. E’ necessario che gli Enti pubblici preposti, innanzitutto, acquistino autorevolezza ed una effettiva capacità operativa per assicurare l’indispensabile funzione di garanzia per l’opinione pubblica e di supporto informativo alle politiche attive per la legalità ed alle azioni di bonifica e riqualificazione dell’intera società. Ci sembra sia il caso- conclude - di valutare la realizzazione effettiva della sicurezza partecipata, dove partecipazione istituzionale, in questo caso quella del futuro Capo dell’Esecutivo, divenga una volta per tutte assunzione di responsabilità e di impegno nei confronti di coloro che si sobbarcano l’onere del mantenimento della convivenza civile ogni giorno e che lo fanno sul serio».

Coisp: nuovo Presidente ponga al suo primo odg il rifacimento strutturale e logistico dei nevralgici Uffici di polizia e delle stazioni dell’Arma»


12

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' I particolari sono stati illustrati dal procuratore Giuseppe Pignatone, durante una conferenza Tra i beni: villa residenziale, attività commerciale Max moda donna e la concessionaria “M2 car”

‘Ndrangheta, sequestro per 2 milioni I proprietari indagati per omicidio di Antonio Latella LOCRI - ‘Ndrangheta più povera dopo un nuovo sequestro di beni per due milioni di euro. Il provvedimento ha riguardato Michele Curciarello, 48 anni, e Antonio Martino, di 34, entrambi di Siderno. I due erano finiti in carcere nel dicembre del 2008 nell’ambito dell’operazione "Pioggia di novembre", perché sospettati dell’organizzazione e dell’esecuzione del delitto di Salvatore Cordì, alias "u cinesi", esponente dell’omonima consorteria in lotta con il clan rivale dei Cataldo di

Erano finiti in carcere perché sospettati dell’organizzazione e dell’esecuzione dell’ assassinio di Cordì, alias “u cinesi”

Locri. Un delitto avvenuto nel maggiodel 2005. Nell’ambitodello stesso procedimento, Curciarello e Martino erano stati indagati per detenzione e porto illegale di armi. «Lo Stato non si arrende né torna indietro», ha detto ieri il procuratore Giuseppe Pignatone, nel corso di una conferenza stampa, svoltasi in Questura a Reggio per illustrare i particolari del sequestro disposto dalla sezione "Misure di Prevenzione del tribunale di Reggio Calabria", a conclusione dell’attività investigativa della Divisione di polizia criminale della Questura e del

ciarello; l’attività commerciale "Max moda donna", di proprietà della moglie del Curciarello, ubicata a Siderno; la concessionaria auto "M2 car" di proprietà di un fratello di Antonio Martino, con sede a Siderno; numerose polizze assicurative intestate a Martino. Ed ancora: conti correnti, libretti di risparmio ed altri valori mobiliari rientranti nel patrimonio delle attività sequestrate o comunque riconducibiliai proprietaried ai loro familiari. «I terreni, la villa, un negozio prestigioso - ha detto ancora Pignatone - hanno non soltantounvaloreeconomico,ma

Michele Curciarello,

Antonio Martino

Commissariato di Siderno, e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Un provvedimento, quello del sequestro - secondo il questore Carmelo Casabona - «frutto dell’efficace lavoro svolto dalla polizia di stato nell’aggressione ai patrimoni della cosche della ‘ndrangheta e riconducibili alle attività criminose». Il patrimonio sequestrato è costituito da un terreno con villa residenziale, ubicati a Siderno nelladisponibilitàdiMicheleCur-

sono segni, dal punto di vista del dominio del territorio e della lotta mafiosa, altamente simbolici».Alla conferenza stampa ha preso parte anche il dirigente del commissariato di Siderno, Luigi Silipo, il quale ha sottolineato «la pericolosità dei titolari dei beni sequestrati, indagati per omicidio nel contesto dalla faida tra i clan Cordì e Cataldo di Locri. Uno scontro che in tutto il comprensorio ha fatto registrare decine di omicidi».

Romano, scongiurato pignoramento Il 16 marzo la decisione definitiva CATANZARO - Scongiurato, per il momento, il pignoramento che le autolinee Romano SpA aveva eseguito per l’ammontare di circa 66 milioni di euro in seguito alla sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro. Lo ha deciso il Presidente della stessa Corte accogliendo l’istanza della Regione Calabria e disponendo l’immediata sospensione della sentenza in La Regione ha chiesto viaprovvisoria,in attesa dell’udienla sospensione za del 16 marzo prossimo nella dell’esecuzione della quale la Corte desentenza, evidenziando ciderà collegialmente in via defile conseguenze nitiva. In quella sede la Corte gravi di un eventuale d’Appello dovrà pignoramento valutare le questioni relative alle gravi e irrepara-

bili conseguenze che si determinerebbero sugli equilibri del bilancio regionale nel caso in cui l’esecuzione della sentenza venisse portata a compimento, mentre le questioni relative alla fondatezza nel merito del ricorso della Regione saranno valutate dalla Corte di Cassazione. La Regione, infatti, dopo avere proposto ricorso per Cassazione contro la sentenza della Corte d’Appello che la condannava a pagare circa 45 milioni di euro alla Società Romano per contributi di esercizio relativi ad anni pregressi (mentre in primo grado il Tribunale civile, dichiarando competente il Tar, non aveva accolto la richiesta di condanna della Regione), ha anche chiesto la sospensione dell’esecuzione della sentenza, evidenziando il grave ed imminente pericolo che l’esecuzione arrechi danni irreparabili al bilancio dell’Ente.Allo stato, comunque, e almeno fino all’udienza del 16 marzo, il pignoramento rimane sospeso.


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 13

AGRICOLTURA

nistica, finalmente, impone di guardare all’uso e governo del territorio con approcci innovativi di tutela e di salvaguardia, finalizzati a valorizzareal massimotutte le potenzialità produttive, materiali e immateriali, con sostenibili programmi di interventi, soprattutto nelle aree agricole e forestali, i parametri funzionali di edificabilità finalizzati alla valorizzazione dell’ambiente rurale, del paesaggio, delle risorse naturali e della produzione vegetale agraria. Questi ultimi aspetti rivestono notevole importanza, poiché nel passato con la gestione dei vecchi e tramontati Prg, l’edificabilità nelle aree agricole veniva

Giovanni Perri

operare successive scelte di politica di pianificazione urbanistica e territoriale. La zonizzazione delle aree agricole in cinque differenti zone viene effettuata per fornire agli amministratori degli Enti Locali dati ed elementi strutturali per attuare interventi programmatori che si armonizzino con la salvaguardie delle aziende agricole e forestali, con gli assetti organizzativi, produttivi e sociali che la popolazione ha instaurato con il territorio, in sintonia con lo sfruttamento razionale delle risorse naturali, paesaggistiche e ambientali. Nell’ambito delle cinque differenti zone rurali classificate, soprattutto per le zone di

no e necessario, nell’ambito delle scelte di pianificazione, trasferire ad altre eventuali destinazioni d’uso (nuovi insediamenti ed in generale altro consumo di suolo) le superfici meno produttive e quelledoveleinterazioninegative sulla produttività dei fattori impiegati sono minime. Tutto ciò è molto importante poiché spesso allo spreco di territorio si innescano processi di degrado ambientalee paesaggistico.L’obiettivo generale dello studio è quindi quello di individuare e classificare il territorio in sottozone produttive agricole nel pieno rispetto dell’ambiente e della sostenibilità degli interventi progettuali, al fine

Il dirigente del dipartimento Agricoltura della Regione Calabria parla dei due strumenti che reputa «utili e innovativi riferimenti per la programmazione territoriale regionale»

Perri presenta carta dei suoli e classificazione zone agricole di Giovanni Perri* CATANZARO - Il quadro normativo della legge urbanistica regionale della Calabria n.19/02, definita anche “Governo ed uso del territorio”, impone tre livelli di pianificazione: regionale con il Qtr (Quadro territoriale regionale), provinciale con il Pctp (Piano di coordinamento territoriale provinciale), comunali o intercomunali Psc (Piani strutturali comunale) e Psa (Piani strutturali associati). Tutto ciò al fine di evitare quella serie di guasti e interventi non sostenibili che nel passato hanno devastato vaste aree del territorio calabrese, soprattutto in quelle costiere, agro-forestali, tali da richiedere, oggi, interventi di riqualificazione paesaggistica, di impatto estetico ed ambientale. La nuova filosofia urba-

Riduzione dei prezzi agricoli, Coldiretti: «Situazione che mette a rischio il futuro delle aziende»

regolamentata da indici e possibilità edificatorie di tipo sostanzialmente quantitativo e non sempre in sintonia con la funzionalità dell’azienda agricola. La legislazione regionale in vigore, finalmente ha rivoluzionato detta impostazione, per cui i parametri edificatori devono necessariamentetener conto delle esigenze produttive, abitative ed ambientali della conduzione del fondo e non assecondare più, come nel passato, le forti pressioni insediative. La classificazione del territorio agro-forestale, quale momento di sintesi dei vari aspetti della realtà territoriale, richiede molta attenzione e studi specifici per la raccolta dei dati e delle informazioni finalizzate ad avere un chiaro quadro di insieme conoscitivo, quindi utili informazioni necessarie per compiere ed

ROMA - I prezzi dei prodotti agricoli in campagna si sono ridotti del 6,1 per cento con cali record per i vini che perdono il 13,9 per cento, seguiti dalla frutta fresca e secca (-12,5), dagli ortaggi e legumi (-9,1), dai cereali (-3,9). È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei prezzi alla produzione agricola di gennaio dell’Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare. «Nello stesso arco di tempo i prodotti vegetali - sottolinea la Coldiretti - hanno registrato una flessione del 9,6 per cento nelle quotazioni mentre per le attività di allevamento la riduzione è stata del 2,2 per cento. Contrazione del 20,3 per cento per i volatili, se-

maggiore sensibilità agronomica eproduttiva,gliammodernamenti delle aziende agricole sono sempre volti e finalizzati a evitare l’ulteriore frammentazione o spezzettamento della struttura fondiaria aziendale e parimenti favorire una politica indirizzata verso il riordino fondiario. Per raggiungeretaliobiettivièpertanto necessario minimizzare in futuro effetti negativi dell’attività agricola, per cui diventa opportu-

«La nuova filosofia urbanistica impone di guardare all’uso e governo del territorio con approcci innovativi di salvaguardia»

di assicurare la permanenza dei coltivatori e produttori al presidio delle aree rurali, di favorire altresì il recupero funzionale ed abitativo del patrimonio rurale e soprattutto l’integrità dell’azienda agricola e del territorio rurale in genere. La classificazione del territorio agro-forestale evidenzia le diversità fisiche, agronomiche ed ambientali dello stato dei luoghi e dei fatti, degli indicatori fisici quali gli aspetti chimico, fisico, biologico, fertilità, natura e giacitura dei terreni, clima. L’intero territorioagro-forestale,pertanto, viene suddiviso in cinque sottozone, per come previsto dall’art. 50 comma 3 della legge urbanistica regionale n. 19/02, coincidenti con la carta dell’uso dei suoli, con l’obiettivodi valorizzare i prodotti agricoli locali, attraverso la conoscenza delle caratteristiche pedo-

logiche del territorio. La carta dell’uso dei suoli e la classificazione delle aree agro-forestali diventa così un importante strumento innovativo di programmazione territoriale destinato a fornire utili elementi conoscitivi riguardanti analisi approfondite sulle diverse tipologie di terreno e più specificatamente: argilloso calcareo- sabbioso- ghiaiosoecc., per capire come queste caratteristiche influiscano sulle varie qualità organolettiche dei prodotti agricoli, rafforzando così ancora di più il loro legame con il territorio. La carta della classificazione delle zone agricole evidenzia altresì le "vocazioni" dei vari suoli a scala comunale, provinciale e regionale, consentendo una migliore gestione e difesa dell’ambiente, in riferimento anche alle specificità delle aree per regolare il loro utilizzo ai fini agricoli, forestali, ambientali ed urbanistici. L’ elaborato, per i dati e le informazioni acquisite, è uno strumento importante anche per l’attuazione degli interventi finanziari che saranno erogati dall’Ue ed anche per la riforma della Pac (Politica agricola comunitaria), per la quale politica il paesaggio ed il suolo rappresentano fattori decisivi per la tutela dell’ambiente, per la salvaguardia della salute dei consumatori e del reddito degli addetti al settore agro-forestale. Utili vantaggi ne ricava, altresì, il territorio la cui presenza dell’uomo assicura quotidianamente l’azione di difesa attiva per le opere di bonifica e di assetto del territorio, per l’attività di prevenzionedeirischiriguardanti le frane, gli eventi alluvionali ed il dissesto idrogeologico e gli incendi che ogni anno flagellano la Calabria. I dati specifici nella cartadellaclassificazionedelleaziende agricole e di quella dell’uso dei suoli evidenziano le caratteristiche della produzione vegetale agraria di determinati territori con le specifiche caratteristiche delle produzioni tipiche e delle eccellenze produttive calabresi.

guita dai ribassi delle quotazioni dei bovini (-2,5 ) mentre risultano stazionarie le quotazioni dei suini ed in leggero aumento i prezzi di ovini e caprini (+1,9). Una situazione che - conclude la Coldiretti - sta mettendo a rischio il futuro delle aziende agricole e con esso quello delle coltivazioni ed allevamenti made in Italy senza alcun beneficio per i consumatori che hanno invece dovuto affrontare un aumento medio dei prezzi di vendita. La Coldiretti sta promuovendo un progetto per una filiera agricola tutta italiana con l’obiettivo di tagliare le intermediazioni e arrivare ad offrire prodotti alimentari firmati dagli agricoltori al giusto prezzo».


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 15

UNIVERSITA' E SCUOLA

Scuola pubblica, Pantaleo: «Sarà macelleria sociale»

di Oriana Tavano ROMA - Accanto all’ iniziativa del ricorso al Tar contro la circolare sulle iscrizioni, continua la protesta frontale della Flc-Cgil contro la riforma, che raggiungerà l’apice nello sciopero generale del prossimo 12 marzo. Per il segretario generale Domenico Pantaleo, nell’istruzione pubblica « si prospetta una ulteriore macelleria sociale» , sottolineando che

«nel prossimo anno ci saranno 25.000 insegnantie 15.000 Ata in meno». «Un vero e proprio disastro, mentre la ministra Gelmini intende dare soldi alle scuole private». Con toni aspri il segretario generale della Cgil Federazione lavoratori della conoscenza commenta la cospicua riduzione di organico comunicata dal ministero dell’Istruzione nell’incontro con i sindacati. «Quelle che la ministra Gelmini definisce riforme ha sottolineato il leader Flc-Cgil -

si traducono in tagli pesantissimi senza alcuna logica di cambiamentoorganizzativo,didattico e di programmi. Si peggiora la qualità dell’apprendimento, negando alle nuove generazioni il diritto allo studio». Pantaleo entra nello specifico di quelli che reputa i grandi limiti della “razionalizzazione” delle spese del comparto scuola: «I regolamenti sulla secondaria superiore - sostiene non ancora pubblicati e quindi privi di qualsiasi efficacia, hanno

Il segretario Flc-Cgil annuncia lo sciopero generale per il prossimo 12 marzo contro i tagli nella scuola: 25 mila prof e 15 mila Ata in meno come unica logica quella di ridurre le ore e il numero delle materie, nonché la cancellazione di tutte le sperimentazioni. Nella primaria, dopo avere demolito l’esperienza del modulo innovativo dei tre insegnanti, il prossimo anno - continua il sindacalista - ci sarà meno tempo pieno e l’impossibilità di garantire il modulo delle 30 ore. Si svuota di ogni contenuto culturale e didattico l’obbligo scolastico, le scuole sono senza soldi e molti edifici scolastici cadono a pezzi o sono insicuri». Il segretario ha confermato che è giunto il momento «di ribellarsi al massacro della scuola pubblica» e ha dichiarato che verranno attivate «assemblee permanenti aperte a studenti, genitori, associazioni e precari». Lo sciopero per Pantaleo è «solo la prima tappa di una mobilitazione sempre più ampia con forme di lotta sempre più clamorose».

IN BREVE

Decreto Milleproroghe è legge Sbloccato turn over università ROMA - Il Milleproroghe è diventato legge e, di conseguenza, è stato sbloccato il turn over per le università. Dai fondi per l’editoria alla riapertura dei termini per lo scudo fiscale, dallo sblocco delle assunzioni per le università con i conti in ordine alla proroga della sospensione degli sfratti. È legge il cosiddetto decreto Milleproroghe, il provvedimento che affronta queste tematiche. Infatti l’aula del Senato ha approvato in terza lettura e in via definitiva la conversione del decreto legge, nel testo modificato, giunto dalla Camera. I “si” sono stati 134, i “no” 99 e gli astenuti 4. A favore hanno votato Pdl e Lega, contrari invece Pd, Idv e Udc. Conl’approvazionedeldecretoentra una correzione alla finanziaria 2010: la modifica permetterà alle università con bilancio in regola di non superare la “soglia critica” del 90% nel rapporto tra spese di personale e il fondo di funzionamento ordinario. In questo modo, gli atenei potranno quindi procedere a bandire concorsi e fare assunzioni. Per il “salva precari”: le norme del decreto per la scuola, varate lo scorso anno, saranno così valide anche per l’anno scolastico 2010-2011.

La cultura del ricordo In occasione del trigesimo della morte della Signora NATALINA CONFORTE sarà celebrata una messa in suffragio sabato 27 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa di S. Antono a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora MARIA SESTITO sarà celebrata una messa in suffragio sabato 27 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa di S. Pio X a Catanzaro. E’ venuto a mancare all’affetto dei suoi cari il Signor CARLO SCUTERI Le esequie avranno luogo sabato 27 febbraio alle ore 15.30 nella Chiesa Nuova di Mater Domini a Catanzaro. E’ venuta a mancare all’affetto dei suoi cariil Signor VITALIANO LEONE I funerali si svolgeranno sabato 27 febbraio alle ore 15.30 nella Chiesa SS. Salvatore in rione De Filippis a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte della Signora IDA RAFELE sarà celebrata una messa in suffragio domenica 28 febbraio alle ore 11.00 nella Chiesa parrocchiale Maria Madre della Chiesa in S. Janni a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte della Signora BICE MAURO sarà celebrata una messa in suf-

fragio lunedì 1 marzo alle ore 18.00 nel Conventino della Chiesa di Sant’Antonio in rione San Leonardo a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte del Signor ANTONIO FULCINITI sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 marzo alle ore 17.30 nella Chiesa di Santa Croce in Pontepiccolo a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte del Signor SAVERIO ALOI sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 marzo alle ore 18.00 nella Chiesa di San Pio X a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della Signora MARIA TERESA ANGOTTI sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 marzo alle ore 17.00 nella Chiesa di San Giuseppe in Pianocasa a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte della Signora CARMELA MOLE’ sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 marzo alle ore 17.30 nella Chiesetta Piccola di Mater Domini a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte del Signor PIETRO BENITO ROTUNDO sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 marzo alle ore 17.00 nella Chiesa di S. Maria Assunta a Sant’Elia di Catanzaro.

In occasione del trigesimo della morte della Signora MARIA SESTITO sarà celebrata una messa in suffragio sabato 27 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa di S. Pio X a Catanzaro.

Nel Trigesimo del ritorno alla Casa di Dio della Signora EMILIA SPINA GEMELLI sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa della Maddalena a Catanzaro. In occasione del Trigesimo della morte della Signora CONCETTA BATTAGLIA sarà celebrata una messa in suffragio lunedì 1 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa Sacra Famiglia in località Corvo a Catanzaro. In occasione del 1° anniversario della morte della Signora GIUSEPPINA FREGOLA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.00 nella Chiesa del Carmine a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora ASSUNTA CERMINARA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.00 nellaChiesadiPontegrandeaCatanzaro. In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora CONCETTA SPAGNOLO sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa di S. Maria Assunta a Gagliano (Catanzaro).

In occasione del trigesimo della morte del Signor ELIO BILOTTA sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa della Maddalena a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora ELENA BELLINI sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa Nuova di Mater Domini a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte del Signor ANTONINO ROMEO sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 16.00 nella Chiesa Madonna dei Cieli a Catanzaro. In occasione del 1° Anniversario della morte della Signora MARIA ALFIERI sarà celebrata una messa in suffragio martedì 2 febbraio alle ore 17.30 nella Chiesa di S. Teresa dell’Osservanza a Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte del Signor ANTONIO GULLI’ sarà celebrata una messa in suffragio mercoledì 3 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa Madonna di Pompei a Catanzaro.

Accettazione telefono

0961 996.802 ORARIO: 9,00-13,00 | 15,00-18,00


18

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

LAVORO E SINDACATI «Amc, Olivo ha dato lavoro dignitoso a 62 persone» CATANZARO - «L’Amministrazione di centrosinistra, guidata da Olivo, fin dall’inizio del suo mandato si è caratterizzata per l’attenzione rivolta alla problematica lavoro in città. Da subito ha affrontato e risolto vicende annose legate al precariato. Con notevoli sforzi finanziari ha stabilizzato novanta Lpu e Lsu , precari da oltre 10 anni; ha dato certezza a 11 verificatori dell’Amc, dando quelle risposte che il centrodestra non aveva dato». Lo hanno dichiarato consiglieri comunali di Catanzaro Benedetto Cassala e Vincenzo Febbe. «Questa Amministrazione di centrosinistra è riuscita ha bandire tutti i concorsi al Comune che si attendevano da oltre 20 anni - hanno aggiunto -: vigili urbani, geometri, tecnici, maestre e amministrativi. Per quanto concerne gli autisti dell’Amc, l’Amministrazione Olivo ha dato la

possibilità a 62 persone di essere assunti part time dopo regolare selezione, espletando un servizio essenziale per l’intera città. Invece di questo numero, si sarebbe potuto assumere, full time, la metà di loro. Sarebbe stato meglio lasciare senza nemmeno uno stipendio part time 30 persone? Dunque, questa Amministrazione ha dato dignità al lavoratore e non creato, come qualcuno ha affermato, una vicenda umiliante. Il Presidente dell’Amc e l’intero cda stanno cercando di risollevare le sorti di una azienda che era sull’orlo del fallimento e certamente non per loro colpe. Possono stare sereni, i lavoratori dell’Amc, che fino a quando ci sarà il sindaco Olivo e l’Amministrazione di centrosinistra, le loro aspettative saranno prese sempre in considerazione con la dovuta attenzione e celerità».

I dati sono stati resi noti nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario De Zorzi: nell’ambito della spesa sanitaria continuano ad esserci troppi sperperi

«Sentenze di condanna per 12 milioni Grave danno da truffe sui fondi pubblici» di Carmela Mirarchi CATANZARO - Sentenze di condanna per 12 milioni di euro sono state emesse dalla Corte dei Conti della Calabria. Il dato è stato reso noto dal presidente facente funzione della sezione giurisdizionale per la Calabria, Rossella Scerbo, nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. «Premesso - ha detto la Scherbo - che sono state pronunciate sentenze di condanna per l’importo di 12 milioni di euro, da un punto di vista statistico va detto che la maggior parte delle fattispecie sottoposte al giudizio di questa Corte riguarda danni subiti da enti locali. Le amministrazioni centrali figurano come soggetti danneggiati essenzialmente in relazione ad illeciti correlati alla percezione di contributi pubblici erogatidal MinisterodelleAttività produttive o da quello delle politiche agricole». «Nell’ambito della spesa sanitaria continuano ad esserci sperperi e sprechi di denaro pubblico ai quali non corrispondono adeguati servizi per la comunità calabrese». E’ quanto ha sostenuto invece il procuratore regionale della Corte dei Conti, Cristina Astraldi De Zorzi. «Uno dei settori largamente oggetto di attenzione della Procura contabile - ha detto - è stato quello della sanità. Le indagini più rilevanti hanno riguardato l’irregolare utilizzazione dei medici in servizio di guardia medica, la corresponsione degli emolumenti ai medici di base anche per pazienti deceduti o emigrati, nonché quelle relative alla violazione del rapporto di esclusività da parte di medici che hanno optato per lo svolgimento di attività libero pro-

Inps aderisce a Mettiamoci la faccia Per ora sono 4 le sedi coinvolte

fessionale intramuraria». Il procuratore regionale della Corte dei Conti ha poi evidenziato che «alla fine del 2009 ha avuto particolare risonanza il caso della Fondazione Tommaso Campanella, che, in cinque anni, in difetto del prescritto accreditamento, è stata destinataria di circa 90 milioni di euro da parte della Regione Calabria per effettuare prestazioni oncologiche,senza, tuttavia, conseguire i risultati previsti. A ciò si aggiungono - ha concluso anche i casi di malasanità». Le truffe per l’indebita percezione dei fondi pubblicihanno provoca-

«Nel 2009 sono state 34 le citazioni in materia di fondi comunitari ed i danni richiesti ammontano a 45 milioni di euro»

to un «grave danno alla collettività calabrese che non ha potuto usufruire di risorse pubbliche per effettive e concrete esigenze», ha detto il procuratore regionale della Corte dei Conti, Cristina Astraldi De Zorzi. Nel 2009 sono state 34 le citazioni in materia di fondi comunitari ed i danni richiesti sono ammontati a 45 milioni di euro. Sono state inoltre pronunciate 20 condanne nei confronti di allevatori che hanno reso false dichiarazioniper ottenerei contributi comunitari. Altra attività di indagine che ha occupato la Procura della Corte dei Conti ha riguardato il mancato completamento o la mancata utilizzazione di beni di proprietà pubblica. Nel 2009 la Procura ha depositato sette atti di citazione. «Questi casi - ha concluso - rappresentanoun esempio di sprechi di pubbliche risorse e di danno alla pubblica finanza. Ma soprattutto evidenziano un palese danno sociale a tutta la comunità amministrata che si è vista privare della possibilità di fruire di strutture ospedaliere».

CATANZARO - Nei prossimi giorni anche i cittadini che si reCffilO negli uffici Inps di Vibo Valentia e Reggio Calabria potrann() esprimere la propria opinion sulla qualità del servizio ricevuto.Anche queste due sedì della regione, infatti, entrano a far parte del progetto "Mertiamoci la faccia", iniziativa partìta lo scorso anno per pennettere alle pubbliche amministra- Le persone potranno zioni di conoscere ilgiudizio esprimere la propria dei cittadini sui servizi da loro offerti. Le persone potranno opinione toccando uno esprimere la. propria opischermo su cui nione in maniera molto semplice, toccando uno schermo appaiono gli emoticon su cui appaiono tre faccine colorate (gli emoticon): verde e potranno motivare in caso di soddisfazione: gialla. incaso di giudizio neutro, rossa in caso di insoddisfazione, ipotesi in cui si viene invitati anche adesprimere le ragioni del giudizio negadvo. L’Inps ha aderito fin dall’inizio al progeno, promosso dal Ministero della Pubblica. Amministrazione, installando in 8 sedi, in via sperimentale, tra Clli Catanzaro e Lamezia Tenne, i dispositivi per manifestare il gradimento, consentendoinoltrediesprimere il proprio parere anche per via telematica, per i servizi disponibili sul sito internet dell’Istituto, e attraverso il ContactCenter.Adesso,ilnumero delle sedi Inps coinvolte sale a 76 , di cui 4 nella nostra regione e precisamente: Catanzaro, Lamezia Tenne, Vibo Valentia e Reggio Calabria.


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 19

LAVORO E SINDACATI IN BREVE

«Stop ai tagli di Trenitalia Rinnovare rete ferroviaria»

di Car.Mir. CATANZARO - Il ministro Matteoli continua a togliere risorse alla Calabria. Dal primo di marzo l’azienda ferroviaria ha intenzione di razionalizzare le cosiddette antenne ossia quei treni a lunga percorrenza che si sovrappongono e si biforcano a Lamezia Terme. I treni sono originati da Torino e Milano e nella cittadina in provincia di Catanzaro questi

treni a lunga percorrenza prendono due direzioni opposte sulle coste dello Jonio e del Tirreno. Ci sarà dunque una razionalizzazione nel traffico e i tagli dovrebbero riguardare 4 tratte, ossia due coppie di treni originati da Torino e Milano. Intanto sindacati di categoria hanno reso noto che il 6 marzo daranno vita a due sit in d protesta: uno a Reggio Calabria e l’altro in un paese della fascia Ionica. Sulla questione è intervenuto anche Franco Critelli, candidato alle prossime elezioni

regionali per l’Italia dei Valori. «Saremo come sempre al fianco dei cittadini. Da tempo sostengo che i tagli previsti da Trenitalia causerebbero gravi danni all’economia di una regione che già sta subendoin manieraaccentuatala crisi. Due le principali conseguenze negative i che inciderebbero sulla vita dei calabresi. Prima di tutto i pendolari sarebbero penalizzati in quanto i parte dei tortuosi e pericolosi collegamenti verrebbero soppressi causando l’impossibilitàdi molti di raggiungere il loro luogo di lavoro. Inoltre la regione verrebbe penalizzata da un punto di vista turistico. Ad esempio la fascia Ionica della quale conosco bene le esigenze e le caratteristiche subisce già i danni della mancanza di collegamenti adeguati. I turisti impiegano troppo tempo per arrivare dal centrale aeroporto di Lamezia Terme sino alle bellissime zone sullo Jonio. La situazione è insomma già gravissima e quello che servirebbe per la ripresa del turismo della regione non sono certo ulteriori tagli. Inoltre c’è da sottolineare l’im-

Sindacati convocati il due Confermati tutti i sit in

possibilità di sopperire ai tagli nei collegamenti ferroviari con le autostrade o con le strade provinciali o statali, le cui condizioni sono ben note a tutti. Forse su tutto questo il Ministro Matteoli non si è ben informato prima di decidere di diminuire l’erogazione di fondi nel contratto di servizio che lega Trenitalia al ministero di Roma, che nel concreto è la causa principale del taglio». Il candidato alle prossime elezioni regionali per l’Italia dei valori aggiunge: «Basta ai tagli continui in Calabria. Il Governo Berlusconi continua a penalizzare una regione già in grave difficoltà. La scusa è quella dei pochi passeggeri che spesso percorrono il tratto Lamezia- - fascia Ionica. Ma il punto in realtà dovrebbe essere un altro. I mezzi e la rete ferroviaria calabrese dovrebbero essere rinnovate per migliorare il servizio ed incentivarne l’uso».

Trenitalia divisione passeggeri ha convocato per il 2 marzo prossimo le segreterie regionali dei sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl, Orsa e Fastferrovie che hanno indetto, proprio per quella data, a Locri, una manifestazione di protesta per la soppressione di alcuni treni di lunga percorrenza in Calabria. A darne notizia sono le stesse segreterie sindacali che confermano l’iniziativa di Locri e quella del 6 marzo in programma a Reggio. Le segreterie regionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl, Orsa e Fastferrovie rendono noto di aver «reiteratamente sollecitato la dirigenza di Trenitalia a fornire nei tempi e nei modi dovuti, gli elementi ufficiali circa possibili tagli ai servizi. Considerato che la questione investe i vari livelli istituzionali e pertanto, non può essere affrontata e sostenuta chiamando alla lotta la sola categoriadei ferrovieri hanno ritenuto di promuovere, fermo restando le iniziative sindacali, una prima mobilitazione dell’interapopolazionecalabresee della classe politico-istituzionale interessata». Le iniziative sono in programma a Locri il 2 marzo e il 6 marzo a Reggio, il 6 marzo, in piazza Garibaldi antistante la stazione ferroviaria.


20

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

APPUNTAMENTI CON IL FISCO Approvato e diventa legge il «Milleproroghe» Approvato giovedì 25 in via definitiva con la riapertura dei termini dello scudo fiscale Giovedì 25 febbraio è stato approvato in maniera definitiva il cosiddetto «Milleproroghe» (d.l. 194/2009). Il provvedimento riapre i termini dello scudo fiscale stabilendo che dal 30 dicembre 2009 al 30 aprile 2010 si possono effettuare le operazioni di emersione con la seguente imposta, del 6 per cento per le operazioni concluse entro il 28 febbraio e del 7 per cento per quelle effettuate dal 1° marzo al 30 aprile. Il decreto prevede anche che il ministero dell’Economia e delle Finanze presenti entro il 15 giugno una relazione sul numero delle operazioni di rimpatrio e regolarizzazione perfezionate al 15 dicembre 2009, al 28 febbraio e al 30 aprile 2010. Sono stati raddoppiati i termini sull’accertamento per le imposte sui redditi e dell’Iva che scatta sulla base della presunzione

di legge in base alla quale gli investimenti e le attività finanziarie detenuti in paradisi fiscali si considerano costituiti mediante redditi sottratti a tassazione in Italia, salvo prova contraria del contribuente. Inoltre altro raddoppio anche per i termini relativi alla notifica dell’atto di contestazione o di irrogazione delle sanzioni riguardanti le violazioni degli obblighi sul monitoraggio fiscale sugli investimenti e le attività finanziarie detenuti in Stati o territori a regime fiscale privilegiato. Entro il 31 marzo 2010 e il 31 marzo 2011 avverrà la pubblicazione degli studi di settore sulla Gazzetta Ufficiale per gli anni di imposta 2009 e 2010. In questo modo l’ Amministrazione finanziaria potrà aggiornare gli strumenti di accertamento tenendo conto anche della crisi finanziaria. E al 30 aprile è stato prorogato il termine entro cui le associazioni no

profit possono consegnare l’integrazione documentale o le autocertificazioni per l’assegnazione dei fondi degli anni 2006, 2007 e 2008. E slitta al 2011 l’obbligo dell’invio mensile delle dichiarazioni dei sostituti d’imposta, introdotto dall’articolo 44-bis del dl 269/2003. Altra conferma per il 2010 sulle agevolazioni per la piccola proprietà contadina con imposte di registro e ipotecaria di 168 euro ciascuna , imposta catastale al’1 per cento e onorari ai notai ridotti al 50 per cento, sull’acquisto di terreni da parte di coltivatori diretti e imprenditori agricoliprofessionali. Altra agevolazione fiscale per le piccole e microimprese che operano nelle aree individuate dal Cipe come zone franche urbane.

Società di capitali

nel corso dell’anno di riferimento. Per le cooperative edilizie e i loro consorzi la tassa di concessione governativa è ridotta a 1/4. Riguardo alle modalità di versamento della Le società di capitali devono versare la tassa, se la società si trova al primo anno di tassa annuale di concessione governatiattività, deve essere corrisposta prima della va per la numerazione e bollatura di libri dichiarazione di inizio attività, nella quale e registri contabili entro il 16 marzo devono essere riportati anche gli estremi 2010.Si individua come soggetti interesdell’attestazione di pagamento.Mentre se è sati al versamento del tributo "le sole soin attività da più di un anno, la tassa deve escietà di capitale" e come parametro di sere corrisposta entro il termine di versacommisurazione della tassa "il capitale o mento dell’Iva dovuta per l’anno precedenil fondo di dotazione". Ai fini dell’applicate. La suddetta tassa può essere inoltre comzione della tassa annuale di concessione pensata con eventuali crediti a disposizione governativa,devonoindel contribuente. In caso di tendersi le società per omesso o ritardato versaazioni, le società in acmento, si applica la regola comandita per azioni e Versamento della tassa generale in materia di le società a responsabi- annuale di concessione omesso versamento dei trilità limitata, escludenbuti contenuta nel D.Lgs. do quindi, le società governativa per la n. 471/97 in base alla quale cooperative e le società agli omessi/tardivi versadi mutua assicura- numerazione dei registri mentisiapplicalasanzione zione. Si ricorda che la e dei libri contabili entro pari al 30 per cento dell’imtassa di concessione portodovuto.Perregolarizgovernativa è dovuta il 16 marzo 2010 zare l’omesso versamento, annualmente e in miè necessario versare la tassura forfettaria, cioè sa maggioratadegliinteresfissa, a prescindere dal numero dei libri si (1 per cento a decorrere dall’1 gennaio o registri sociali e dal numero delle rela2010). Per il versamento della sanzione va tive pagine. Essa riguarda tutte le formautilizzato il modello F23. lità di numerazione e bollatura eseguite

Dichiarazione Iva Il contribuente che al 31 dicembre 2009 presenta un credito Iva e lo vuole chiedere a rimborso, può alternativamente presentare la dichiarazione Iva in forma autonoma o allegarla al modello Unico. Quindi coloro che presentano tale dichiarazione, per utilizzare il credito in compensazione o chiedere il rimborso dell’imposta spettante, non sono più obbligati alla presentazione anche della dichiarazione unificata. In particolare l’utilizzo in compensazione orizzontale dei crediti Iva di importo superiorea 10mila euro, può avvenire solo dopo la presentazione della dichiarazione e dell’istanza da cui gli stessi risultano. L’articolo 10, comma 1, prevede che i contribuenti che intendono utilizzare in compensazione, ovvero chiedere a rimborso il credito Iva emergente dalla dichiarazione annuale Iva possono anticipare questa dichiarazione presentandola in forma autonoma anziché unificata (all’interno del modello Unico), dal 1° febbraio al 30 settembre di ciascun anno. La dichiarazione Iva può avvenire alternativamente in due modi, ossia, o allegata al modello Unico o in forma autonoma. La decisione di come presentare la Dichiarazione è una scelta a discrezione del contribuente sulla base di quale procedura trova più vantaggiosa e conveniente.

Luana Rocca


il Domani Sabato 27 Febbraio 2010 21

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

21.583,24 21.068,32 23.438,61 22.963,49 23.122,59 10.893,07

1,10 1,08 1,51 0,53 0,28 0,70

Euro

METALLI

US $

UK £

USD/on

EURO/gr

1120,50

26,39

16,67

0,395

PLATINO

1552,00

36,9

PALLADIO

441,50

10,68

¥en

1 Euro

1.0

1.3615

0.89230 121.10

ORO

1 US $

0.73410

1.0

0.65520 88.920

ARGENTO

1 UK £

1.1200

1.5254

1.0 135.64

1 ¥en

0.0082538 0.011240 0.00736650

1.0

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

A.S. Roma 0,7595 A2A 1,269 Acea 7,465 Acegas-Aps 3,80 Acotel Group 62,70 Acque Potabili 1,673 Acsm-Agam 0,84 Actelios 3,45 Aedes 0,2348 Aeffe 0,434 Aegon 4,6075 Aeroporto Firenze 13,70 Ahold Kon 8,99 0,27 Aicon Alcatel-Lucent 2,1925 Alerion 0,585 Allianz 84,47 3,67 Amplifon Ansaldo Sts 14,15 0,6745 Antichi Pellettieri Apulia Prontop 0,385 Arena 0,0284 Arkimedica 0,632 Arkimedica 2012 Cv5% 100,45 Ascopiave 1,548 Astaldi 5,01 Atlantia 16,94 Autogrill Spa 9,12 8,99 Autostrada To-Mi 18,70 Autostrade Merid Axa 14,70 Azimut 8,465 89,09 B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers 2,68 Banca Carige Axocv 0,0145 Banca Carige Cvxcv 0,0165 Banca Generali 6,855 Banca Ifis 6,95 Banca Intermobiliare 3,92 Banca Italease 0,7605 Banca Pop Emilia Romagna Axobcv 0,08 4,675 Banco Popolare Banco Santander 9,415 Basf 41,33 Basicnet 1,965 Bastogi Spa 2,06 Bayer 48,70 Bb Biotech 50,28 Bca Carige 1,868 2,84 Bca Carige R 114,65 Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat 0,5635 Bca Mps 1,088 Bca Pop Di Spoleto 4,345 9,38 Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio 3,955 Bca Pop Milano 4,325 Bca Pop Sondrio 6,97 0,586 Bca Profilo 4,05 Bco Desio Bria Rnc 3,98 Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp 10,79 0,449 Bee Team 0,679 Beghelli Benetton Group 5,83 Beni Sta 2011 Cv2,5% 99,05 Beni Stabili 0,67 Best Union Company Bialetti Industrie 0,50 1,355 Biancamano Biesse 6,445 1,03 Bioera 29,75 Bmw Bnp Paribas 52,92 Boero Bartolomeo Bolzoni 1,469 Bonifiche Ferraresi 31,79 Borgosesia 1,279 Borgosesia R Bp-10 Cv 4,75% 101,18 103,15 Bper 12 Cv Sub 3,7% Brembo 4,4625 0,22 Brioschi Bulgari 5,68 1,038 Buongiorno Buzzi Unicem 9,13 Buzzi Unicem Rnc 5,79 5,22 Cad It Cairo Communication 2,8425 0,986 Caleffi Caltagirone 2,185 Caltagirone Edit 1,858 Camfin 0,2465 Campari 7,555 0,3855 Cape Live 90,50 Cape Live Cv 5% 2009-2014 Carraro 2,38

Ora

Min

Max

Apertura

AZIONI

0,793 1,257 7,335 3,90

Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt

-4,22 +1,76 +2,05 -2,31 +0,64 +1,52 -1,23 +1,25 +1,78 -0,69 +2,39 -1,23 +0,67 -2,35 -0,57 -0,85 +2,64 +2,59 +1,65 -2,17 -2,41 -0,70 +0,16 +0,45 +0,19 +1,73 +1,44 -0,71 -0,11 +1,19 +2,15 +2,61 +0,55 +0,00 +0,00 -53,52 -0,22 +1,02 +1,10 +0,07 +0,63 +2,86 +3,18 -1,05 +1,29 +0,24 -2,87 +1,17 +0,43 +1,61 +0,00 -1,66 +0,56 +0,00 +1,41 +3,53 +1,23 +4,03 +4,64 +0,75 +0,00 +2,28 +0,90 +0,59 +3,55 +0,09 +3,00

16.30.57 17.30.01 17.30.45 16.30.26 17.30.38 16.30.23 16.30.32 17.30.24 16.30.19 16.12.41 16.38.01 15.58.40 12.25.42 16.24.18 16.05.31 16.30.53 17.30.17 17.30.19 17.30.47 16.30.47 16.30.31 16.30.48 16.30.56 15.50.15 17.30.16 17.30.28 17.30.29 17.30.47 17.30.29 16.18.55 17.09.58 17.30.35 15.49.16 11.13.42 17.30.01 17.30.36 17.30.30 17.03.52 16.30.46 17.30.01 17.30.27 17.30.29 17.17.04 16.50.19 16.30.03 16.30.30 17.16.51 17.09.30 17.30.33 10.13.14 15.38.46 17.30.18 17.30.24 11.50.52 17.30.27 17.30.41 17.30.59 17.30.53 16.30.29 12.43.10 16.30.48 15.40.42 16.30.57 16.13.29 17.30.40 16.50.00 17.30.41

0,7595 1,247 7,30 3,75 62,55 1,633 0,84 3,4375 0,2299 0,425 4,495 13,69 8,99 0,2645 2,1925 0,572 82,83 3,58 13,88 0,67 0,3845 0,0283 0,632 100,45 1,519 4,945 16,72 8,925 8,96 18,10 14,40 8,27 88,50 2,68 0,0114 0,0152 6,70 6,88 3,89 0,7595 0,0685 4,58 9,39 41,30 1,95 2,0525 47,70 49,74 1,835 2,8375 114,65 0,55 1,073 4,2775 9,295 3,8025 4,245 6,72 0,56 4,02 3,9525 10,43 0,437 0,6705 5,66 98,70 0,6495

0,80 1,269 7,465 3,90 63,20 1,694 0,855 3,505 0,237 0,4395 4,6075 13,96 8,99 0,275 2,2275 0,585 84,85 3,67 14,15 0,6995 0,3915 0,0296 0,655 100,47 1,552 5,05 17,00 9,355 9,265 18,83 14,70 8,48 89,09 2,68 0,0149 0,02 7,005 7,01 3,9475 0,7615 0,0824 4,695 9,45 41,58 1,969 2,07 48,76 50,29 1,876 2,84 114,66 0,573 1,095 4,45 9,40 3,955 4,335 6,98 0,586 4,05 4,04 10,79 0,45 0,68 5,845 99,09 0,675

+0,00 +0,74 +2,63 -1,90 +0,92 +2,76

16.30.48 0,50 16.13.10 1,34 17.30.49 6,30 16.30.08 1,00 13.06.17 29,75 17.30.57 51,89

0,507 1,355 6,73 1,03 29,82 53,15

-0,20 16.17.42 1,413 +3,58 16.30.11 30,46 -0,16 14.25.50 1,26

1,479 31,79 1,28

+0,33 +1,73 +0,06 +1,62 +1,52 +1,07 +0,28 +1,85 +3,37 +7,26 +1,13 +1,16 +0,98 -2,38 +0,47 +4,76 +0,56 +0,21

17.24.55 17.30.37 17.30.50 16.30.24 17.30.13 17.30.21 17.30.07 17.30.48 16.50.17 17.30.09 16.15.00 13.39.53 16.30.03 16.30.09 17.30.00 16.30.24 15.47.01 16.30.45

100,83 101,00 4,4225 0,214 5,54 0,993 9,01 5,675 5,02 2,6325 0,943 2,14 1,823 0,245 7,43 0,3555 89,75 2,33

1,645 0,2337 0,4395

0,266 0,58 3,58 14,00 0,3895 0,0291 0,635 100,47 1,552 4,985 16,84 9,315 9,085 18,50 8,365 88,50 2,68 0,0138 0,0163 6,92 3,91 0,07 4,6225 1,956 2,06 1,87

1,091 4,2775 9,30 3,84 4,335 6,80 0,566 3,98 10,65 0,675 5,66 0,6545 0,50 6,30 52,23

101,34 103,23 101,00 4,5475 4,50 0,22 0,2154 5,68 5,635 1,05 9,265 9,175 5,81 5,71 5,22 5,02 2,8425 2,65 0,99 2,2425 2,14 1,87 1,823 0,255 0,253 7,60 7,56 0,386 0,386 90,50 2,38 2,3725

E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fmr Art'E' Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

21,46 1,945 0,4935 4,42 2,845 2,355 0,43 0,1452 0,2845 0,815 1,49 0,5355 1,74 0,6235 0,7695 104,85 0,938 23,19 4,70 10,77 1,767 4,7175 0,1904 102,84 0,762 1,15 4,7425

Max

Apertura

21,97 2,06 0,5115 4,47 2,975 2,43 0,4595 0,1486 0,2845 0,8285 1,553 0,559 1,828 0,648 0,78 104,94 0,969 23,29 4,805 10,90 1,828 4,8025 0,1999 103,13 0,80 1,219 4,935

21,72 2,06 0,5045

21,89 1,945 0,497 4,47 2,975 2,43 0,446 0,1452 0,2845 0,8265 1,533 0,5545 1,77 0,648 0,78 104,93 0,96 23,20 4,805 10,90 1,828 4,775 0,1969 103,00 0,80 1,179 4,85

+2,29 -4,19 -0,90 +0,34 +3,03 +1,67 -0,89 -2,29 +1,61 +0,92 +0,00 +1,37 +0,80 +0,54 +0,00 +0,41 -0,62 -0,30 +2,56 +4,51 +2,52 +1,65 -0,50 +0,00 +0,63 -3,36 +0,00

17.30.25 16.30.08 16.30.53 17.30.35 17.30.05 15.43.58 16.30.11 16.30.20 16.30.05 13.07.05 17.30.01 16.30.33 17.17.30 16.30.31 16.30.40 15.04.41 16.30.26 16.33.10 17.30.30 17.03.33 16.30.13 17.30.29 16.16.03 15.42.26 15.08.20 17.30.39 17.30.00

0,917 16,85 9,005 44,61 3,99 3,03 1,175 46,60 9,435 24,58 2,1525 5,52 17,58

+0,00 -2,03 -1,69 +1,53 -0,37 +0,08 +1,29 +2,19 +0,48 +0,90 -4,76 -0,36 +1,03

17.30.16 16.30.43 16.30.26 9.06.49 17.30.55 16.30.19 17.30.32 17.15.59 16.41.19 17.30.50 17.30.51 17.14.00 17.30.00

0,90 0,919 16,73 17,30 8,93 9,17 44,61 44,61 3,83 3,99 2,95 3,03 1,144 1,175 45,86 46,60 9,39 9,475 24,02 24,68 2,15 2,4075 5,54 5,52 17,21 17,88

25,85 1,02 1,39 1,136 11,39 1,826 3,865 3,9825

+0,00 +3,71 -0,07 +0,98 +1,16 -0,22 +0,39 +2,12

16.05.34 17.30.12 16.04.32 17.30.12 17.30.20 17.30.32 15.47.01 17.30.58

25,85 26,34 0,99 1,023 1,357 1,391 1,124 1,142 11,39 11,51 1,795 1,83 3,7575 3,9125 3,99 3,9125

25,00 16,57 5,375 9,245 0,829 1,001 7,54 0,1505 2,465 0,23

+0,32 +0,98 +0,84 +0,71 +0,24 -3,19 -8,05 +4,37 -1,40 -1,71

17.30.12 17.30.58 17.30.55 17.30.38 16.30.00 16.30.42 17.30.53 16.24.08 17.30.41 16.20.44

24,96 25,46 16,34 16,63 16,55 5,255 5,38 5,38 9,10 9,27 9,19 0,817 0,8535 0,997 1,044 1,044 8,24 8,25 7,42 0,1492 0,1549 0,154 2,41 2,50 2,495 0,23 0,239 0,2301

11,19 6,17 8,50 1,08 13,67 7,73 4,7825 5,03 4,1375 4,145

+1,82 +1,15 +2,72 +0,47 -1,01 +0,00 +1,00 +0,00 -2,30 +0,42

17.30.02 17.30.13 17.30.12 17.30.08 17.30.28 17.30.47 17.30.00 17.30.38 16.37.24 17.30.56

10,95 6,085 8,02 1,06 13,05 7,58 4,66 4,95 4,07 4,0575

0,1737 9,495 4,0425 0,5195 10,68 7,465 2,51 17,20 1,172 0,429 6,14

-0,06 +2,10 -2,59 -0,10 +0,66 +0,34 +1,93 +0,59 +1,91 -1,38 +0,82

14.42.28 17.30.53 16.30.07 16.05.13 17.30.59 17.30.02 17.23.30 16.56.13 13.57.09 16.30.16 16.30.59

0,164 0,1738 0,1662 9,345 9,56 9,35 3,9175 4,15 4,1375 0,5005 0,5195 10,56 10,75 10,68 7,435 7,56 7,47 2,4675 2,52 17,05 17,20 1,13 1,172 1,13 0,422 0,436 0,432 6,02 6,14 6,02

2,065 0,6345 1,558 16,66 5,02 2,74 2,135 3,4075 6,00 4,80 4,75

+1,72 +0,79 -0,57 +1,65 +9,43 +1,48 +6,35 +1,19 +1,52 -1,79 +6,74

17.30.29 17.30.40 12.03.37 17.30.49 17.30.03 16.16.23 17.30.09 16.02.51 16.09.59 11.56.04 16.30.46

2,01 2,065 0,618 0,6345 0,632 1,50 1,61 1,513 16,41 16,66 16,53 4,59 5,03 4,6275 2,665 2,7425 2,665 2,04 2,15 2,0575 3,295 3,43 3,40 5,935 6,215 6,215 4,75 4,80 4,4475 4,75 4,47

11,20 6,195 8,50 1,10 14,03 7,84 4,81 5,105 4,20 4,15

2,91 0,437 0,1486 0,816 1,543 0,549 0,64 0,77 104,94 4,7875 1,799 4,7375 0,1973 1,219 4,85 17,30 9,16 2,99

24,57 17,67 0,99 1,391 1,13

3,93

11,08 6,18 14,00 7,83 4,81 5,085 4,08 4,13

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

Hera House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iride Isagro It Holding It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank

1,663 +2,91 17.30.05 1,62 1,663 1,623 2,8125 +11,61 17.30.47 2,6575 2,875 2,79 0,95 +2,26 16.30.02 0,92 0,9675 0,92 13,19 +0,30 17.30.38 13,03 13,19 1,539 +1,25 17.30.55 1,487 1,545 0,9495 +0,16 9.35.44 0,947 0,9495 1,69 -0,70 16.30.27 1,69 1,765 1,749 0,838 +3,46 16.30.00 0,8055 0,8435 0,8055 2,195 +1,50 17.30.17 2,155 2,20 2,18 8,10 +0,06 9.50.50 7,90 8,10 8,64 -0,75 17.30.08 8,55 8,925 8,83 8,29 +1,72 14.20.26 8,055 8,34 8,30 6,54 +2,19 17.16.51 6,39 6,54 0,366 -0,41 16.30.29 0,356 0,3735 0,3565 0,6175 +1,40 11.22.15 0,6135 0,6175 3,69 -1,40 17.30.10 3,62 3,7375 3,7275 2,5825 -0,19 17.30.25 2,545 2,6275 2,6125 1,981 +0,76 17.30.19 1,966 2,015 2,0025 0,0703 +1,15 16.30.24 0,0682 0,0703 1,408 +0,07 17.08.44 1,354 1,435 1,296 +0,16 17.30.29 1,277 1,308 1,298 3,26 -0,53 17.30.24 3,22 3,2775 3,50 8,01 4,52 27,12 19,51 1,922

+0,00 +1,20 +1,35 -1,88 +0,10 +4,74

17.23.34 17.30.57 17.30.27 17.30.13 17.30.51 16.30.05

3,32 3,5175 7,925 8,06 7,95 4,47 4,5375 4,5175 26,85 27,99 27,78 19,16 19,69 19,56 1,805 1,922 1,805

Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp

0,8635 0,0992 7,32 2,7325 0,3595 0,599

+0,47 -3,60 +0,14 -0,27 +0,14 +3,28

16.28.33 16.30.21 17.30.42 16.30.08 16.30.07 16.30.15

0,846 0,864 0,8595 0,099 0,1044 0,1039 7,215 7,50 7,50 2,64 2,7325 2,6525 0,3515 0,3595 0,575 0,599 0,58

2,2325 3,42 13,22 19,20 78,05 2,28 0,1313 1,43

+1,48 +2,94 -0,38 +0,58 +1,36 +0,55 +0,08 +2,88

15.51.45 17.30.59 17.30.38 17.30.49 16.16.13 17.30.24 16.11.30 15.42.47

2,1525 3,33 13,13 19,04 76,35 2,2775 0,1306 1,381

6,025 3,16 5,56 7,75 4,16 2,48 0,4995

+1,60 +0,96 +1,65 +0,58 +3,61 +1,74 -3,01

17.30.57 16.30.37 17.30.39 17.30.04 17.30.00 16.30.24 16.30.08

5,94 6,025 3,015 3,16 3,015 5,47 5,60 5,50 7,645 7,79 7,775 4,0325 4,1675 4,05 2,4475 2,485 0,49 0,5225 0,4985

1,955 2,215 3,35 1,697 2,77 0,163 7,29 0,4545 0,1217 0,273 1,339 113,57 5,695 2,03 2,54 5,755 9,855

+0,05 +3,99 +0,15 +1,62 +1,47 +1,88 +1,32 +1,00 +0,17 +2,25 +3,80 +0,50 -0,09 -3,33 -0,97 +2,77 +1,91

17.30.41 17.30.36 15.47.27 16.30.08 17.30.55 16.30.32 17.30.52 16.30.27 15.59.34 16.30.52 15.47.13 13.52.53 12.16.26 13.09.54 15.44.48 16.30.13 17.20.36

1,951 1,989 1,968 2,1075 2,215 2,175 3,35 3,38 1,67 1,656 1,697 2,7125 2,775 2,7475 0,16 0,165 0,1602 7,175 7,29 7,28 0,434 0,4545 0,434 0,1166 0,126 0,12 0,263 0,273 1,22 1,339 1,296 113,57 113,57 5,615 5,695 1,95 2,0325 2,525 2,54 5,755 5,755 9,72 9,86

0,4735

+0,85 16.21.52 0,455 0,4775

0,461

1,883 1,886

1,84

L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group

1,86 1,853

+0,00 17.30.40 1,825 +3,29 17.30.36 1,817

2,2325 3,4275 3,33 13,35 13,32 19,34 19,18 78,05 2,3025 2,3025 0,1335 0,131 1,433

2,16 4,40 2,705 1,095 0,3675 0,432 0,386 10,12 0,435 0,723

+6,93 +1,44 -1,64 -0,90 -1,61 -0,23 +0,78 -0,98 +1,87 +3,36

16.30.09 16.30.43 14.01.08 16.30.07 17.30.12 16.46.18 17.30.58 16.30.17 14.51.42 17.30.38

2,00 2,18 2,00 4,345 4,40 2,70 2,83 2,7025 1,072 1,105 1,089 0,3595 0,3785 0,377 0,425 0,443 0,443 0,3805 0,3905 0,3835 10,12 10,40 0,427 0,437 0,71 0,723 0,71

1,79 1,00 0,9695 7,20 12,65 0,3285 0,92

-1,65 +0,00 +3,14 +0,00 +1,04 -0,30 +0,00

1,88 16.30.07 1,77 16.30.09 0,98 1,029 16.22.51 0,9325 0,9695 17.23.26 7,11 7,30 17.30.34 12,51 12,77 16.00.30 0,3235 0,3325 16.30.22 0,92 0,92

1,854 1,029 0,937 12,69 0,33


22 Sabato 27 Febbraio 2010 il Domani

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Snia 3% Cv 2010

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

1,164 0,76 2,0425 2,26 5,51 30,86 0,21 15,45 0,414 0,0827 0,372 0,968 61,60 0,3365 16,03 0,4265 5,87 5,19 0,3045 24,29 24,20 53,52 32,57 1,686

+5,24 +3,83 -2,16 +0,22 +3,09 +4,61 +0,00 +0,98 +2,73 +1,35 +0,68 +0,00 -0,96 -1,89 +0,82 -1,95 +1,21 +1,07 -1,30 +0,83 -3,16 +0,89 +0,40 -6,38

17.30.21 16.43.42 17.30.40 13.18.22 17.30.04 16.59.01 17.30.04 17.30.42 16.24.55 16.30.59 16.30.14 15.07.24 15.41.51 15.14.57 17.30.59 16.24.07 17.30.25 13.28.04 16.30.54 17.30.37 17.30.08 16.38.23 12.53.24 17.30.08

1,115 0,735 2,04 2,255 5,345 30,00 0,2065 15,25 0,3955 0,0805 0,371 0,968 61,60 0,3365 15,76 0,4155 5,73 5,16 0,3035 23,83 24,20 53,07 32,57 1,66

Max

Apertura

6,35 0,695 0,1582 1,10 5,10 6,30 93,29 62,99 2,235 3,475 0,08 48,10

+3,76 +0,73 +0,76 +0,00 +0,00 +1,04 +0,28 +1,37 +1,13 +0,87 -5,99 -19,70

16.30.43 16.30.18 17.30.45 17.30.22 17.30.50 17.30.47 14.50.40 16.38.39 16.30.39 17.30.00 16.30.54 16.30.48

6,025 6,35 6,20 0,691 0,6955 0,6955 0,1581 0,1615 0,1585 1,10 1,10 5,01 5,10 6,18 6,35 93,00 93,29 62,30 63,24 2,145 2,24 2,2275 3,44 3,475 3,4525 0,075 0,0869 0,0835 48,10 50,00 50,00

1,164 1,134 0,7645 2,0975 2,36 2,255 5,51 5,355 30,94 0,2131 15,45 0,414 0,3955 0,0831 0,0805 0,3765 0,3765 0,999 0,999 61,80 0,3485 0,34 16,03 0,435 0,435 5,89 5,85 5,22 0,3095 0,307 24,34 24,34 24,20 53,52 32,58 1,788 1,777

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics

0,1191 40,42

+2,06 16.30.42 0,1189 0,1257 0,1194 +0,80 17.15.57 39,81 40,42

Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv

1,352 14,00 2,2725 0,0865 1,046 0,0801 0,78 17,17 15,25 3,0175 4,0625 0,1527 47,95 1,234 40,68 11,50

+0,90 +0,00 -2,05 +0,58 -0,95 +2,04 -0,89 +2,20 +1,26 +0,67 -1,75 +0,86 +2,52 -0,88 +0,72 +2,31

16.30.14 16.23.52 17.30.06 16.19.27 17.30.43 16.30.11 17.30.58 16.04.21 17.30.53 17.30.05 16.30.43 17.30.54 17.30.14 16.30.24 16.35.53 16.30.43

1,352 14,00 2,27 0,0847 1,032 0,0781 0,7735 17,15 14,86 2,9925 4,025 0,1506 46,60 1,232 40,40 11,26

6,55 9,145 109,90 0,748 1,857 2,56

-0,46 +0,61 +0,09 -2,09 +1,48 -0,19

15.21.27 17.30.27 17.24.58 17.12.25 17.30.56 17.30.31

6,405 6,55 8,99 9,20 109,53 109,90 0,738 0,7725 1,842 1,872 2,5525 2,6125

0,8185 0,549

+0,93 17.30.56 0,812 0,8245 +2,43 17.30.01 0,539 0,5495

2,06 4,00 65,03 1,381 0,298

+0,49 -0,50 -1,47 +2,30 +4,75

17.30.54 2,00 16.15.43 3,9525 16.30.28 65,01 16.30.04 1,36 16.30.28 0,286

2,06 4,02 65,99 1,398 0,30

2,05 1,369 0,29

6,375

+1,59 17.30.10 6,265

6,385

6,345

1,40 14,47 14,47 2,3125 0,0869 0,0851 1,064 1,06 0,0819 0,0788 0,7945 0,791 17,41 15,52 15,41 3,0175 3,005 4,19 4,16 0,1539 0,1532 48,46 46,68 1,234 40,75 11,50 11,37 9,15 1,859 0,82 0,545

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2010 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Ora

Min

Max

4,40

+1,15 16.30.26 4,255

4,40

1,305 4,23 3,60

-1,88 16.30.40 1,305 -0,76 16.30.48 4,22 -1,10 17.30.12 3,60

1,36 4,23 3,66

Apertura

3,66

9,15 +1,72 17.21.47 9,15 9,195 0,0699 +1,45 16.24.00 0,0683 0,0709 0,0691 0,0487 -2,60 17.02.16 0,0475 0,0512 0,049 3,8225 -2,17 16.47.56 3,7025 4,04 0,0353 -0,84 16.24.16 0,0339 0,0355 0,298 +2,41 17.30.20 0,2915 0,2985 0,2985 0,398 +1,27 16.54.09 0,395 0,4045 0,191 -0,78 16.18.49 0,187 0,198 0,198 0,1211 -5,32 16.22.54 0,1211 0,1285 0,1211 0,0785 +20,58 17.30.44 0,065 0,0789 0,07 0,0301 -5,64 11.00.30 0,0301 0,0301 0,0301 0,249 +0,44 17.30.47 0,2203 0,2491 0,227 0,0119 -0,83 12.26.07 0,0119 0,0126 0,0119 0,06 +0,00 16.06.38 0,056 0,06 0,06 0,0275 -3,51 16.30.03 0,0272 0,0275 0,0272 0,089 -2,41 17.30.58 0,089 0,0955 0,0923 0,824 2,5775 5,24 0,15 3,86

+3,26 17.30.28 0,8075 +3,00 -0,19 -2,60 -0,51

0,855

17.23.26 2,5775 2,70 2,70 17.30.08 5,23 5,40 5,27 16.30.49 0,15 0,1747 0,16 17.30.48 3,86 3,95 3,9275

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Imi-Italy Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Mediolanum Risparmio Italia Crescita Nextam P. Az. Italia Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Sai Italia Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Vegagest Az. Italia A Vegagest Az. Italia B Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Caam Azioni Qeuro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa

-0,30 -0,09 -0,40 +0,30 +0,30 +0,34 +0,24 -0,39 +0,34 -0,55 +0,32 +0,16 +0,14 +0,44 +0,51 +0,34 +0,29 +0,33 +0,24 +0,08 -0,28 +0,20 +0,20 +0,36 +0,36 +0,26 +0,22 +0,18 +0,26 -0,01 +0,23 +0,38 +0,36 -0,32 +0,32 +0,33 +0,34 +0,39 +0,00 -0,43 +0,28 +0,19 -0,45 +0,31 +0,22 +0,23 +0,18 +0,18 +0,21 -0,15 -0,46 -0,33 -0,32 +0,43 +0,50 -0,19 +0,11 +0,00 +0,29 +0,29 +0,09 +0,06 +0,11 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06

14,843 5,825 4,027 19,887 19,566 19,007 6,724 6,724 16,891 5,038 4,635 5,108 5,169 3,621 3,324 16,461 4,557 11,72 19,248 18,249 14,672 10,669 10,754 12,376 12,662 9,994 21,16 8,337 14,998 8,552 15,894 4,538 5,369 5,375 12,604 13,334 13,662 16,777 5,00 3,506 10,636 5,796 5,476 4,817 6,035 6,06 9,018 8,914

4,348 3,896 13,935 12,097 4,334 24,842 12,945 4,228 5,442 5,175 5,98 6,146 5,435 4,802 5,326 7,055 7,055 4,672 4,648

-0,36 5,329 +0,05 15,301 +0,05 15,104 -0,53 6,78

VARIAZ. QUOT.

+0,03 Anima Europa +0,26 Arca Azioni Europa Bancoposta Azionario Euro +0,10 Bim Azionario Europa +0,32 Bnl Azioni Europa Crescita +0,23 Bnl Azioni Europa Dividendo -3,53 Bpvi Azionario Europa +0,32 Caam Europe Equity +0,37 Carige Azionario Europa A +0,25 +0,24 Carige Azionario Europa B +0,19 Carismi Dynamic Europe A Carismi Dynamic Europe B +0,43 Consultinvest Azione +0,06 Epsilon Qvalue -0,18 +0,34 Eurizon Az. Europa Multimanager Eurizon Az. Pmi Europa +0,00 Eurizon Focus Az. Europa +0,43 Euromobiliare Europe Eq. +0,27 Europa +0,21 Fideuram Master Sel.Equity Europe -0,31 Fondaco Eu Sri Equity Beta +0,22 +0,21 Fondersel Europa +0,28 Fonditalia Eq. Europe R +0,28 Fonditalia Eq. Europe T Gestielle Europa A +0,17 Gestielle Europa B +0,16 Gestnord Azioni Europa +0,07 Imieurope +0,28 -0,11 Iniziativa Europa Interfund Eq. Europe +0,20 Investitori Europa +0,23 Laurin Eurostock +0,22 -0,32 Mc G.Fdf Europa A Mc G.Fdf Europa B -0,31 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,11 +0,03 Mediolanum Europa 2000 +0,44 Nextam P. Az. Europa +0,25 Optima Azionario Europa Pioneer Azionario Europa A +0,34 Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A +0,30 Prima Geo Europa A +0,31 Prima Geo Europa Pmi A +0,23 Prima Geo Europa Pmi Y +0,23 +0,31 Prima Geo Europa Y +0,27 Ras Lux Equity Europe +0,23 Sai Europa +0,14 Soprarno Azioni Euro 50 Symphonia Europa -0,45 Synergia Az. Europa +0,19 -0,58 Talento Comp. Europa +0,04 Ubi Pramerica Azioni Europa Unibanca Azionario Europa +0,38 Vegagest Az. Europa A +0,25 Vegagest Az. Europa B +0,26 AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime +0,37 AZ. SALUTE +0,59 Eurizon Az. Salute E Ambiente AZ. FINANZA +0,43 Eurizon Az. Finanza Fonditalia Euro Financials R +0,22 +0,22 Fonditalia Euro Financials T AZ. INFORMATICA Eurizon Az. Tecnologie Avanzate +0,21 AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali -0,21 +0,21 Ducato Immobiliare A Ducato Immobiliare Y +0,22 Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources -1,50 Fonditalia Euro Cyclicals R -0,16 -0,16 Fonditalia Euro Cyclicals T Fonditalia Euro Defensive R +0,13 Fonditalia Euro Defensive T +0,12 Fonditalia Euro T.M.T. R +0,27

3,697 8,935 4,196 9,44 11,044 2,736 3,708 4,049 5,265 5,487 4,189 3,96 8,304 5,037 5,371 7,576 7,903 13,225 12,237 8,448 83,585 12,459 8,667 8,735 6,632 6,772 8,096 17,44 6,271 5,52 4,785 3,604 6,178 3,504 5,508 14,192 4,742 2,794 14,003 6,431 10,348 18,658 19,167 10,642 38,186 9,925 3,704 5,137 5,886 113,693 5,352 5,791 4,497 4,541 8,924

14,885

17,009 5,515 5,546 3,823

5,751 8,432 8,662 10,411 9,957 10,048 11,171 11,272 5,279

VARIAZ. QUOT.

Fonditalia Euro Tmt T Fonditalia Flex. Emerging Mkts R Fonditalia Flex. Emerging Mkts T Interfund Int.Sec.New Economy Optima Tecnologia Vegagest Mobiliare Re A Vegagest Mobiliare Re B AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Ff 1classe Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Imindustria Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Ff 1classe Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Global Asset 2 Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Prima Forza 4 A Prima Forza 4 Y Sai Bilanciato Sai Multi Fund Linea Dinamica Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato Vegagest Sintesi Dinamico BIL. OBBLIGAZIONARI

+0,26 -0,12 -0,08 +0,26 +0,31 -0,17 -0,17

5,311 2,441 2,462 31,577 2,561 4,033 4,033

-0,41 +0,23 +0,23 +0,23 -0,06 -0,06 -0,02 -0,02 +0,16 -0,02 +0,27 +0,27 +0,14 -0,64

3,654 3,907 3,961 31,423 9,707 9,788 4,365 4,409 12,064 4,282 3,715 3,773 5,064 4,983

+0,14 2,849 +0,14 2,917 +0,18 5,59 +0,10 5,101 -1,77 8,196

-0,03 -0,25 -0,26 +0,08 +0,13 -0,31 +0,04 +0,12 +0,25 +0,14 +0,16 -0,08 +0,16 +0,16 -0,07 +0,07 +0,08 +0,19 +0,19 +0,05 -0,35 -0,13 -0,13 +0,05 +0,07 +0,11 +0,13 +0,02 -0,33 -0,31 -0,40 -0,39 +0,20 +0,17 +0,19 +0,60 -0,18 -0,16 +0,32 +0,16 +0,09 -0,40 -0,16 -0,27

17,594 4,718 15,546 30,399 4,474 3,895 23,131 5,901 21,756 5,694 5,789 5,024 4,273 4,329 6,111 34,49 6,043 23,646 26,028 11,646 44,771 9,837 9,905 12,166 14,509 29,886 12,013 4,871 6,014 4,467 4,996 9,547 5,995 4,174 4,242 3,527 4,366 5,472 5,067 5,562 5,392 5,253 6,436 5,559

VARIAZ. QUOT.

Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Arca Te Arcacinquestelle Comp.A/B 25 Aureo Ff 1classe Valore Azimut Scudo Bancoposta Investimento Protetto 90 Bnl Protezione Caam Qbalanced Capitale Pià Comparto Bilanciato 30 Carige Bilanciato 30 Carismi Dynamic Mix 15 Carismi Dynamic Mix 30 Euromobiliare Moderato Fonditalia Core 1 R Fonditalia Core 1 T Gestielle Global Asset 1 Managers & Co. Comparto 30 Mediolanum Elite 30 L Mediolanum Elite 30 S Mix Prima Forza 2 A Prima Forza 2 Y Prima Forza 3 A Prima Forza 3 Y Symphonia Adagio Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia Synergia Bilanciato 30 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. Ubi Pra. Portafoglio Moderato Ubi Pramerica Privilege 1 Ubi Pramerica Privilege 2 Vegagest Sintesi Audace Visconteo OB. EURO GOVERNATIVI BT Allianz Monetario Alto Monetario Arca Mm Bancoposta Monetario Bg Focus Monetario Bim Obb.Breve Termine Bnl Obbligazioni Euro Bt Bpvi Breve Termine Caam Breve Termine Carige Monetario Euro A Carige Monetario Euro B Cividale Forum Iulii Prudenza A Cividale Forum Iulii Prudenza B Consultinvest Breve Termine Cr Cento Monetario Plus Cs Monetario Italia B Cs Monetario Italia I Ducato Fix Euro Bt A Ducato Fix Euro Bt Y Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine Euromobiliare Prudente Fideuram Security Fondersel Reddito Fonditalia Euro Bond Sh.Term R Fonditalia Euro Bond Sh.Term T Fonditalia Euro Currency R Fonditalia Euro Currency T Gestielle Bt Euro A Gestielle Bt Euro B Gestielle Cedola Imi 2000 Interfund Euro Currency Intra Obb. Euro Bt Laurin Money Leonardo Monetario Mediolanum Risparmio Corrente Monetario Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine Optima Reddito B.T.

-0,04 +0,05 +0,00 +0,11 -0,16 -0,05 +0,02 -0,05 -0,04 +0,12 +0,10 +0,08 +0,15 +0,09 -0,03 -0,04 +0,00 +0,00 -0,12 -0,13 -0,02 -0,04 -0,04 +0,06 +0,08 +0,03 +0,15 +0,11 +0,03 +0,05 +0,00 -0,20 -0,18 +0,10

+0,01 +0,01 -0,03 +0,00 +0,01 +0,02 +0,00 +0,02 +0,05 +0,02 +0,02 +0,00 +0,02 +0,00 -0,02 -0,01 +0,00 -0,05 -0,05 -0,01 +0,00 +0,00 -0,06 +0,03 +0,03 +0,00 +0,00 -0,04 -0,03 -0,03 +0,00 +0,00 +0,02 +0,00 +0,03 +0,01 +0,02 -0,01 -0,03

9,36 5,735 16,072 5,351 4,909 7,521 5,44 22,461 8,537 4,958 5,109 3,976 3,98 6,398 10,282 10,347 8,788 5,173 5,102 9,80 5,676 4,548 4,592 4,85 4,924 5,765 5,333 5,393 5,786 5,789 5,487 5,42 5,466 33,719

15,84 7,071 14,76 6,192 16,34 6,531 7,478 6,29 7,45 11,578 11,339 5,477 5,525 4,995 5,765 7,76 7,815 6,285 6,327 15,256 8,468 9,558 14,163 7,893 7,927 7,86 7,888 7,568 7,618 6,60 16,875 6,678 5,651 6,925 6,069 13,814 12,144 8,978 6,664

VARIAZ. QUOT.

+0,02 Optima Riserva Euro -0,01 Passadore Monetario Pioneer Monetario Euro A +0,00 Prima Fix Obbligazionario Bt A -0,02 Soprarno Pronti Termine +0,02 Synergia Obb Euro B.T. +0,02 Teodorico Monetario +0,00 Tesoreria Fondo Per Le Imprese +0,00 Ubi Pramerica Euro B.T. +0,01 -0,02 Unibanca Monetario +0,03 Valori Responsabili Monetario Vegagest Obb. Euro Breve Termine A +0,02 Vegagest Obb. Euro Breve Termine B +0,00 Zenit Monetario I +0,03 +0,03 Zenit Monetario R OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM Allianz Reddito Euro L +0,12 Allianz Reddito Euro T +0,12 Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Anima Obb. Euro +0,03 Arca Rr +0,04 -0,03 Azimut Reddito Euro +0,07 Bancoposta Obbligazionario Euro +0,07 Bim Obb. Euro Bnl Obbligazioni Euro M/Lt +0,12 Bpvi Obblig. Euro +0,06 Capitale Pià Comparto Obbligazionario +0,06 Carige Obbligazionario Euro A +0,07 +0,07 Carige Obbligazionario Euro B Carige Obbligazionario Euro L.Termine A +0,18 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B +0,18 Carismi Bond Euro A -0,14 -0,13 Carismi Bond Euro B Ducato Fix Euro Mt A -0,13 Ducato Fix Euro Mt Y -0,14 +0,09 Epsilon Qincome -0,09 Eurizon Focus Obb. Euro +0,09 Euromobiliare Reddito Europe Bond +0,11 Fondaco Euro Gov. Beta +0,09 Fondersel Euro +0,13 Fonditalia Euro Bond Long Term R +0,25 Fonditalia Euro Bond Long Term T +0,23 Fonditalia Euro Bond Medium Term R +0,11 Fonditalia Euro Bond Medium Term T +0,10 +0,04 Gestielle Lt Euro A +0,04 Gestielle Lt Euro B Gestielle Mt Euro A -0,04 Gestielle Mt Euro B -0,04 -1,67 Imirend +0,26 Interfund Euro Bond Long Term Interfund Euro Bond Medium Term +0,11 Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 +0,01 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 +0,02 Intra Obb. Euro +0,07 Italfortune Euro Bonds +0,00 +0,07 Leonardo Obbligazionario +0,17 Mediolanum Euromoney Mediolanum Italmoney +0,11 Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine +0,05 Optima Obbligazionario Euro +0,01 -0,07 Prima Fix Obbligazionario Mlt A Ras Lux Bond Europe +0,18 Sai Eurobbligazionario +0,04 Synergia Obb Euro M.T. +0,08 Ubi Pra. Euro M/L Termine +0,07 -0,05 Unibanca Obbligazionario Euro Vegagest Obb. Euro A +0,06 +0,06 Vegagest Obb. Euro B Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 -0,10 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B Vrg Coro Reddito +0,14 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Arca Bond Corporate +0,07

5,29 7,139 13,153 10,152 5,172 5,059 7,476 6,899 6,733 5,742 5,859 5,839 5,876 7,546 7,508

32,332 31,699 4,983 7,114 8,976 15,657 6,856 6,852 6,773 6,666 5,435 10,736 10,846 5,55 5,637 5,527 5,584 7,594 7,676 7,41 13,983 15,382 7,457 119,651 7,993 7,228 7,28 10,853 10,912 8,218 8,295 15,046 15,175 9,32 8,178 8,169 6,95 11,496 5,928 8,42 7,545 6,441 6,572 17,281 6,963 5,806 56,627 12,814 5,155 6,883 5,796 6,491 6,557 6,252 6,252 5,622 6,977

VARIAZ. QUOT.

+0,00 102,249 Caam Corporate 3 Anni +0,00 5,089 Caam Corporate Giugno 2012 Carige Corporate Euro A +0,06 6,44 Carige Corporate Euro B +0,08 6,497 Corporate Bond +0,03 7,302 Ducato Etico Fix Y -0,08 5,313 Ducato Etico Fix A -0,06 5,26 Eurizon Focus Obb. Euro Corporate -0,04 5,553 Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine-0,01 7,468 +0,07 8,339 Fonditalia Euro Corporate Bond R +0,06 8,377 Fonditalia Euro Corporate Bond T Interfund Euro Corporate Bond +0,06 4,957 Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate +0,04 7,561 Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A +0,06 4,718 -0,05 6,407 Prima Fix Imprese A Prima Fix Imprese Y -0,05 6,479 Sai Obbligazionario Corporate +0,06 6,528 Synergia Obb Corporate +0,06 5,369 Ubi Pramerica Euro Corporate +0,06 7,72 OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield +0,17 6,988 +0,05 13,648 Fonditalia Bond Euro High Yield R +0,06 13,70 Fonditalia Bond Euro High Yield T +0,07 7,518 Interfund Bond Euro High Yield Prima Fix High Yield A +0,24 7,604 Prima Fix High Yield Y +0,25 7,733 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari -0,22 8,684 -0,19 5,809 Azimut Reddito Usa Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt -0,20 5,998 Ducato Fix Dollaro A +0,29 7,016 Ducato Fix Dollaro Y +0,28 7,085 -0,26 8,143 Fonditalia Bond Usa R Fonditalia Bond Usa T -0,26 8,195 Gestielle Bond Dollars A -0,24 8,732 -0,23 8,839 Gestielle Bond Dollars B -0,25 7,075 Interfund Bond Usa -0,25 13,729 Nordfondo Obbligazioni Dollari OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Allianz Reddito Globale L +0,01 15,50 Allianz Reddito Globale T +0,01 15,211 Alpi Obbligazionario Internazionale +0,04 7,233 Alto Internazionale Obb. -0,15 6,112 -0,06 12,40 Arca Bond +0,09 7,992 Aureo Obbligazioni Globale +0,16 5,768 Bim Obb. Globale +0,24 5,80 Bpvi Obblig. Internazionale Carige Obbligazionario Internazionale A +0,37 5,746 Carige Obbligazionario Internazionale B +0,36 5,848 -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. A -0,23 5,694 Carismi Bond Internaz. B Ducato Fix Globale A +0,00 8,147 Ducato Fix Globale Y +0,01 8,218 Eurizon Obb. Internazionali +0,06 8,345 Euromobiliare Intern. Bond +0,20 8,566 Fondersel Internazionale +0,06 13,87 +0,03 6,331 Gestielle Obbligazionario Intern. A +0,03 6,416 Gestielle Obbligazionario Intern. B Imibond -0,01 15,71 +0,23 5,281 Mc G.Fdf Global Bond A Mc G.Fdf Global Bond B +0,23 5,23 -0,05 6,375 Mediolanum Intermoney Ml Master Series Bonds +0,00 5,338 Optima Obb. Euro Global +0,03 6,902 Pianeta +0,01 9,432 Prima Fix Obbligazionario Globale A +0,05 8,777 -0,04 5,038 Prima Forza 1 A Prima Forza 1 Y -0,02 5,069 +0,15 7,907 Sai Obb.Internazionale Ubi Pra. Obbligazioni Globali +0,02 5,644 +0,35 5,709 Vegagest Obb. Internazionale A Vegagest Obb. Internazionale B +0,35 5,765 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Anfiteatro Global Bond +0,05 5,663


il Domani Sabato 27 Febbraio 2010 23

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate +0,09 OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Ubi Pra. Obbl. Globali Alto Rendimento +0,04 OB. YEN Ducato Fix Yen A -0,04 Ducato Fix Yen Y -0,04 Fonditalia Bond Japan R +0,06 Fonditalia Bond Japan T +0,07 Interfund Bond Japan +0,05 OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emergenti +0,12 Bnl Obbligazioni Emergenti -0,10 Emerging Markets Bond +0,00 Eurizon Focus Obb. Emergenti +0,05 Euromobiliare Emerging Markets Bond -0,19 Fonditalia Bond Global Emerging Markets R+0,21 Fonditalia Bond Global Emerging Markets T+0,22 Gestielle Emerging Mkt Bond A +0,14 Gestielle Emerging Mkt Bond B +0,14 Interfund Bond Global Emerging Markets +0,21 Mc G.Fdf High Yield A -0,11 Mc G.Fdf High Yield B -0,10 Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti -0,02 Optima Obb. Emergent Market -0,08 -0,09 Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A Prima Fix Emergenti A -0,02 Prima Fix Emergenti Y -0,02 Vegagest Obb. Paesi Emergenti A +0,11 Vegagest Obb. Paesi Emergenti B +0,13 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Anima Convertible +0,12 Azimut Trend Tassi -0,03 Caam Obbligazionario Euro +0,13 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine +0,02 Consultinvest Obbligazionario +0,02 Ducato Fix Convertibili A -0,08 Ducato Fix Convertibili Y -0,07 Eurizon Focus Obb. Cedola +0,02 Eurizon Obb. Etico -0,07 Fonditalia Inflation Linked R +0,19 Fonditalia Inflation Linked T +0,19 Gestielle Obbligazionario Corporate A +0,04 Gestielle Obbligazionario Corporate B +0,06 Groupama It. Bond Sel. Fund +0,17 Interfund Inflation Linked +0,18 +0,08 Mediolanum Risparmio Reddito Mediolanum Vasco De Gama +0,10 Nordfondo Obbligazioni Convertibili +0,06 Pioneer Cim Euro Convertible Bonds -0,38 Pioneer Cim Euro Fixed Income +0,15 +0,11 Pioneer Obb. Euro Dis. A Ras Lux Short Term $ -0,01 +0,01 Ras Lux Short Term Euro Symphonia Comp.Obb. Area Europa +0,10 Ubi Pra. Obbligazioni Dollari -0,23 OB. MISTI Alleanza Obbligazionario +0,05 Alto Obbligazionario -0,05 Anima Fondimpiego +0,00 Arca Obb.Europa +0,08 Azimut Contofondo -0,15 -0,08 Azimut Solidity Bancoposta Mix 1 +0,09 +0,04 Bim Corporate Mix Bnl Telethon +0,10 Ca Multimanager Difensiva +0,00 +0,10 Capitale Pià Comparto Bilanciato 15 Carige Bilanciato 10 +0,13 +0,02 Cividale Forum Iulii Rendita A Cividale Forum Iulii Rendita B +0,00 Cr Cento Misto Best -0,15 Eurizon Diversificato Etico +0,03 +0,10 Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 +0,01 Fucino Dynamic +0,26 Gestielle Etico Per Ail A -0,02 Gestielle Etico Per Ail B -0,03 Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica +0,09 Leonardo 80/20 +0,02 +0,02 Nextam P. Obbligazionario Misto Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni+0,11 Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A -0,01 +0,06 Sai Multi Fund Linea Prudente Sai Performance +0,10 +0,07 Sforzesco Symphonia Patr.Globale Reddito +0,01 Synergia Bilanciato 15 +0,08 Total Return Obbligazionario -0,16 +0,05 Ubi Pra. Portafoglio Prudente +0,08 Valori Responsabili Obbligaz. Misto -0,05 Vegagest Sintesi Moderato Zenit Obb. I +0,05 Zenit Obb. R +0,06 OB. FLESSIBILI Arca Cedola Corp. Bond +0,04 +0,04 Arca Cedola Corp. Bond Ii Arca Cedola Gov. Euro Bond -0,06 -0,08 Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii Aureo Cash Dynamic +0,00 -0,09 Bg Focus Obbligazionario Bnl Target Return Liquidita' +0,01 Caam Soluzioni Tassi -0,04 +0,02 Cividale Forum Iulii Strategia A Cividale Forum Iulii Strategia B +0,02 -0,15 Consultinvest High Yield Consultinvest Monetario +0,00 Consultinvest Reddito -0,05 -0,02 Ducato Fix Rendita A Ducato Fix Rendita Y -0,01 Euromobiliare Tr Flex 2 +0,06 +0,05 Premium Risparmio +0,04 Ritorni Reali +0,10 Symphonia Bond Flessibile -0,02 +0,05 Ubi Pra. Active Duration Ubi Pramerica Total Return Prudente +0,03 Vegagest Obbligazionario Flessibile +0,02 Volterra Tr Obblig. +0,02

6,651 LIQUIDITA' AREA EURO Agora Cash 8,315 Allianz Liquidita' A Allianz Liquidita' At 4,54 Allianz Liquidita' B 4,576 Anfiteatro Tesoreria 9,368 Anima Liquidita' 9,423 Arca Bt 5,644 Arca Bt Tesoreria Aureo Liquidita' 12,92 Azimut Garanzia 21,344 Bnl Cash 5,905 Caam Eonia 10,918 Caam Liquidita' 6,731 Carige Liquidita' Euro A 9,988 Carige Liquidita' Euro B 10,025 Carismi Liquidita' B 9,858 Epsilon Cash 10,011 Eurizon Focus Tesoreria Euro A 10,298 Eurizon Focus Tesoreria Euro B 6,993 Eurizon Liquidita' A 5,06 eurizon Liquidita' B 8,402 Euromobiliare Conservativo 7,131 Euromobiliare Contovivo 9,387 Fideuram Moneta 12,53 Fondaco Euro Cash 12,767 Fondo Liquidita' 7,116 Gestielle Cash Euro A 7,206 Gestielle Cash Euro B Mediolanum Risparmio Monetario 6,054 Nextam P. Liquidita' 8,938 Nordfondo Liquidita' 5,451 Optima Money 5,102 Pensplan Invest Cash Fund 5,19 Pioneer Liquidita' Euro A 8,702 Prima Fix Monetario A 8,819 Prima Fix Monetario I 6,099 Prima Fix Monetario Y 5,353 Sai Liquidita' 13,453 Symphonia Comp.Monetario 13,52 Synergia Monetario 7,017 Synergia Tesoreria 7,111 Ubi Pramerica Euro Cash 5,753 Vegagest Monetario A 13,31 Vegagest Monetario B 10,872 Vrg Coro Tesoreria 9,961 LIQUIDITA' AREA DOLLARO 5,312 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro 5,837 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ 15,669 FLESSIBILI 6,505 8a+ Gran Paradiso 144,57 8a+ Latemar 65,936 8a+ Monviso 9,388 Abis Flessibile 4,873 Abn Amro Expert A-Rt400 Adb Globale Quantitativo 5,54 Agora Flex 8,705 Agora Selection 19,422 Agora Valore Protetto 8,27 Alarico Re 5,208 Allianz F100 L 7,853 Allianz F100 T 5,818 Allianz F15 L 5,468 Allianz F15 T 5,83 Allianz F30 L 5,00 Allianz F30 T 5,22 Allianz F70 L 5,444 Allianz F70 T 5,471 Anfiteatro Bond Plus 5,585 Anfiteatro Conservative Flex 5,844 Anfiteatro Corporate Absolute Return 7,908 Anfiteatro Corporate Bt 5,975 Anfiteatro Total Return 6,882 Anima Fondattivo 4,555 Aqqua 6,325 Arca Capitale Garantito Dic 2013 6,369 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 5,676 Arca Corporate Bt 6,053 Arca Rendimento Assoluto T3 5,984 Arca Rendimento Assoluto T5 6,604 Aureo Defensive 8,078 Aureo Ff 1classe Flessibile 4,857 Aureo Finanza Etica 17,06 Aureo Flex Euro 9,815 Aureo Flex Italia 7,045 Aureo Flex Opportunity 5,245 Aureo Plus 4,313 Aureo Rendimento Assoluto 6,024 Azimut Strategic Trend 6,023 Azimut Trend 5,465 Azimut Trend America 8,185 Azimut Trend Europa 8,145 Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico 5,298 Bancoposta Centopiu' 4,991 Bancoposta Centopiu' 2007 5,111 Bancoposta Extra 4,984 Bg Focus Azionario 5,227 Bim Flessibile 6,671 Bnl Target Return Conservativo 9,962 Bnl Target Return Dinamico 4,957 Bnpp 100% E Pià Grande Asia 5,58 Bnpp 100% E Pià Grande Europa 5,684 Bnpp Equipe Attacco 5,497 Bnpp Equipe Centrocampo 5,456 Bnpp Equipe Difesa 7,341 Caam Absolute 18,313 Caam Dynamic Allocation 18,583 Caam Equipe 1 6,551 Caam Equipe 2 6,493 Caam Equipe 3 7,891 Caam Equipe 4 5,959 Caam Eureka China Double Wine 5,095 Caam Eureka Double Call 5,672 Caam Eureka Double Win 10,514 Caam Eureka Double Win 2013 5,268 Caam Eureka Dragon 5,153 Caam Eureka Ripresa 2014

VARIAZ. QUOT.

+0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,02 +0,00 +0,01 +0,02 +0,00 +0,00 +0,01 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,02 +0,02 -0,01 -0,01 -0,01 +0,00 +0,01 +0,01 +0,00 +0,00 +0,00 -0,01 +0,00 +0,00 +0,03 +0,00 +0,02 +0,00 +0,00 -0,01 -0,01 -0,01 +0,01 -0,01 -0,02 -0,02 +0,00 +0,00 +0,00 +0,02

5,557 5,593 5,069 5,712 5,676 6,609 8,75 5,767 5,716 12,319 22,181 101,967 8,958 6,305 6,361 5,297 6,267 7,658 7,694 7,301 7,472 11,095 11,84 14,614 116,096 7,594 7,047 7,081 5,478 5,825 6,199 6,151 5,927 5,061 8,518 8,61 8,593 11,516 7,421 5,019 5,042 7,284 5,86 5,895 5,637

+0,06 +0,00 -0,18 +0,00 +0,02 -0,12 -0,10 -0,10 -0,05 -0,07 +0,23 +0,20 +0,11 +0,09 +0,14 +0,14 +0,15 +0,16 +0,00 -0,02 +0,00 +0,00 +0,00 -0,09 +0,00 -0,02 -0,14 -0,02 -0,08 +0,00 +0,02 -0,19 +0,02 +0,01 +0,15 +0,04 +0,02 -0,11 +0,28 +0,31 +0,56 +0,14 +0,44 -0,90 +0,02 +0,02 +0,04 -0,30 -0,05 +0,06 +0,02 -0,11 -0,02 +0,09 +0,04 +0,02 +0,00 -0,10 +0,04 +0,08 +0,08 +0,08 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00

5,202 5,011 5,03 5,608 4,655 4,035 6,845 4,811 6,333 4,383 3,996 3,926 5,363 5,29 5,145 5,074 26,938 26,406 7,413 5,286 5,625 5,153 3,316 13,234 4,986 5,162 5,068 5,519 5,133 4,848 5,065 5,369 6,074 9,454 16,856 4,802 5,968 5,566 4,978 18,735 8,634 11,861 14,712 6,154 5,275 5,247 5,213 22,273 3,842 5,005 12,428 5,398 5,079 4,453 4,777 5,429 5,199 5,149 5,239 5,168 5,113 4,727 5,459 5,321 5,499 4,888 6,043 5,141

+0,74 12,344 -0,10 16,679

VARIAZ. QUOT.

Caam For. Gar. Em Eq. Recall 2013 +0,00 Caam For.Gar.Eq. Recall 2013 +0,00 Caam For.Gar.Eq. Recall 2014 +0,00 Caam For.Gar.Eq. Recall Due 2013 +0,00 Caam Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014 +0,00 Caam Form. Gar. Merc. Emerg. +0,00 Caam Form. Private Div. Opp. +0,00 Caam Formula Euro Eq. Option 2013 +0,00 Caam Formula Euro Eq. Option Due 2013 +0,00 Caam Formula Garantita 2012 +0,00 Caam Formula Garantita 2013 +0,00 Caam Formula Garantita Due - 2013 +0,00 Caam Formula Garantita High Diver. 2014 +0,00 Caam Piu +0,04 Caam Premium Power +0,08 Caam Private Alpha +0,00 Caam Qreturn -0,23 Caam Soluzione Azioni -0,06 Caam Strategia 95 -0,02 Carige Flessibile +0,04 Carige Flessibile B +0,04 Carige Flessibile Piu' A +0,02 Carige Flessibile Piu' B +0,02 Carismi Absolute Perf. A -0,02 -0,02 Carismi Absolute Perf. B Carismi Pratico A +0,00 Carismi Pratico B +0,00 Consultinvest Alto Dividendo -0,12 Consultinvest Mercati Emerg. -0,02 Consultinvest Multi Flex +0,19 Consultinvest Plus +0,00 Cr Cento Premium +0,00 Ducato Etico Flex Civita A -0,07 Ducato Etico Flex Civita Y -0,05 Ducato Multimanager Cash Premium A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Y +0,00 Edr Multigestion Trend Global -0,14 Epsilon Qreturn -0,19 Eurizon Focus Garantito 03/13 -0,04 Eurizon Focus Garantito 06/12 -0,04 Eurizon Focus Garantito 09/12 -0,02 Eurizon Focus Garantito 12/12 -0,04 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 -0,02 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 +0,02 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 -0,02 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 +0,02 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 +0,04 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 -0,02 +0,18 Eurizon Focus Profilo Dinamico Eurizon Focus Profilo Moderato +0,04 +0,02 Eurizon Focus Profilo Prudente Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni +0,04 Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni +0,00 Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni +0,00 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 Eurizon Team 1 A +0,02 Eurizon Team 1 G +0,02 Eurizon Team 2 A +0,02 Eurizon Team 2 G +0,02 +0,04 Eurizon Team 3 A Eurizon Team 3 G +0,04 +0,10 Eurizon Team 4 A Eurizon Team 4 G +0,13 Eurizon Team 5 A +0,27 +0,27 Eurizon Team 5 G Euromobiliare Real Assets -0,12 +0,03 Euromobiliare Strategic Euromobiliare Strategic Flex -0,14 Euromobiliare Tr Flex 3 -0,11 Euromobiliare Tr Flex 4 +0,01 +0,02 Federico Re Fideuram Master Sel.Absolute Return -0,13 Flessibile +0,22 Fondaco Global Opportunities +0,00 Fondersel Duemila +0,21 +0,44 Fonditalia Flexible Dynamic R Fonditalia Flexible Dynamic T +0,43 -0,29 Fonditalia Flexible Growth R Fonditalia Flexible Growth T -0,30 Fonditalia Flexible Income R +0,00 +0,00 Fonditalia Flexible Income T Fonditalia Flexible Multimanager R -0,19 -0,19 Fonditalia Flexible Multimanager T Fonditalia Flexible Opportunity R +0,01 Fonditalia Flexible Opportunity T +0,03 Formula 1 Alpha Plus 20 +0,02 +0,03 Formula 1 Conservative +0,06 Formula 1 High Risk +0,01 Formula 1 Low Risk Formula 1 Risk +0,05 Gestielle Global Asset Plus +0,00 Gestielle Harmonia Dinamico -0,04 Gestielle Harmonia Moderato +0,00 -0,04 Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Total Return +0,13 +0,21 Gestnord Asset Allocation Igm Flessibile A -0,02 +0,00 Igm Flessibile B Interfund System 100 +0,00 Interfund System 40 +0,01 +0,05 Interfund System Flex Intra Assoluto +0,02 -0,23 Intra Flessibile Investitori Flessibile +0,02 Kairos Partners Fund +0,05 +0,00 Kairos Partners Income Kairos Partners Small Cap +0,12 Mc G.Fdf Flx Low A +0,19 +0,19 Mc G.Fdf Flx Low B Mc G.Fdf Flx.High B +0,03 Mc G.Fdf Flx.Med. A -0,20 Mc G.Fdf Flx.Med. B -0,21 +0,15 Nextam P. Flessibile Nordest Sicav -1,23 Ob. Rendimento +0,07 Open Fund Ritorno Assoluto Var2 +0,13

4,952 4,831 5,143 4,836 4,946 5,667 4,954 4,414 4,425 5,042 4,871 4,883 4,834 5,588 5,079 4,764 5,532 4,738 4,944 5,182 5,18 4,514 4,556 4,819 4,897 6,075 6,122 3,24 4,86 4,867 5,211 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,84 6,28 5,149 5,127 5,101 5,111 5,269 5,161 5,243 5,123 5,005 5,184 5,12 5,246 5,435 5,465 5,214 4,848 8,035 5,963 5,963 5,621 5,621 4,668 4,681 3,883 3,898 3,726 3,741 4,106 3,206 13,195 4,568 6,877 5,19 9,134 2,789 94,067 93,393 6,095 6,099 8,837 8,904 8,491 8,522 9,403 9,472 7,798 7,834 6,499 6,507 6,868 6,693 6,512 5,247 5,316 5,269 5,374 13,964 4,688 4,014 4,048 9,449 11,114 10,251 5,747 6,207 6,303 5,581 6,689 9,257 5,198 5,189 3,681 5,613 3,721 4,668 4,01 5,792 4,50

VARIAZ. QUOT.

Open Fund Ritorno Assoluto Var4 +0,51 3,758 Paritalia Orchestra C +0,00 72,595 Pioneer Target Controllo A +0,02 5,299 Pioneer Target Equilibrio A +0,00 5,262 Pioneer Target Sviluppo A +0,00 21,997 Prima Strategia A-Rt 100 A +0,10 5,149 Prima Strategia A-Rt 200 A +0,14 4,927 Prima Strategia A-Rt 50 A -0,06 16,361 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A -0,18 2,177 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y -0,14 2,19 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A+0,05 13,551 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y+0,05 13,576 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A +0,02 4,669 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y +0,02 4,708 Profilo Best Funds -0,05 5,845 Profilo Elite Flessibile +0,00 5,504 Sofia Flex +0,15 0,688 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A +0,00 5,157 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B 18/05/09 -0,08 5,092 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A +0,08 5,202 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B +0,08 5,215 Soprarno Contrarian A -0,08 3,625 Soprarno Contrarian B -0,06 3,63 +0,02 4,896 Soprarno Global Macro A Soprarno Global Macro B +0,04 4,947 Soprarno Inflazione +1,5% A +0,27 5,486 Soprarno Inflazione +1,5% B +0,27 5,512 Soprarno Relative Value A +0,04 5,347 Soprarno Relative Value B +0,06 5,396 Symphonia Asia Flessibile -0,23 5,733 Symphonia Comp.Fortissimo +0,32 2,534 Symphonia Italia Flessibile -0,12 4,942 Synergia Total Return +0,06 5,194 Total Return -0,09 2,301 Ubi Pra. Active Beta -0,02 4,713 Ubi Pra. Alpha Equity -0,08 5,092 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A +0,04 5,214 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B +0,02 5,23 Ubi Pra. Total Return Dinamico -0,06 4,967 Unibanca Plus +0,06 5,229 Vegagest Flessibile A +0,00 7,376 Vegagest Mb Absolut -0,10 3,04 Vegagest Mb Strategic -0,07 2,996 Vegagest Rendimento A -0,02 5,379 -0,04 5,28 Volterra Dinamico Volterra Tr Glob. +0,09 5,417 Vrg Coro Rendimento +0,02 5,318 Zenit Absolute Return I -0,05 5,54 Zenit Absolute Return R -0,05 5,474 +0,00 1,245 Zenit High Trend 0-100 Fdf Zenit Zero 100 +0,11 4,549 ASSICURATIVI Antonveneta Vita Antonveneta Vita Armonico -0,30 11,239 -0,31 9,705 Antonveneta Vita Armonico 2007 Antonveneta Vita Attivo -0,40 11,989 Antonveneta Vita Attivo 2007 -0,21 9,313 Antonveneta Vita Azionario -0,63 14,074 Antonveneta Vita Azionario Globale +0,72 8,007 Antonveneta Vita Azionario Specializzato -0,10 9,392 +0,05 11,064 Antonveneta Vita Bilanciato Euro Antonveneta Vita Bilanciato Globale +0,66 10,636 -0,26 13,29 Antonveneta Vita Dinamico Antonveneta Vita Equilibrato +0,10 14,551 Antonveneta Vita Euromoneta +0,01 11,41 -0,01 11,851 Antonveneta Vita Monetario Antonveneta Vita Obbligazionario +0,17 11,812 Antonveneta Vita Obbligazionario Euro +0,14 13,345 Antonveneta Vita Obbligazionario Misto +0,00 12,242 Antonveneta Vita Protetto +0,01 12,547 Antonveneta Vita Protetto 2007 -0,07 10,612 +0,02 12,851 Antonveneta Vita Sicuro Antonveneta Vita Trend +0,56 11,571 Antonveneta Vita Trend Dinamico -0,26 8,433 Antonveneta Vita Trend Equilibrato +0,09 10,065 Antonveneta Vita Trend Plus +0,56 7,153 +0,05 10,543 Antonveneta Vita Trend Protetto AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. +0,63 10,228 Aurora New Balanced Aurora New Bond +0,18 10,048 Aurora New Share +1,27 10,856 -0,01 10,537 Aurora Unietic Aurora Unit Balanced +0,95 9,925 +0,24 8,77 Aurora Unit Bond Aurora Unit Share +1,34 8,777 Aurora Winvest Bilanciata +1,05 11,287 Aurora Winvest Dinamica +1,65 9,904 +0,42 12,321 Aurora Winvest Prudente AXA MPS FINANCIAL +0,62 9,638 Axa Mps Aggressivo Axa Mps Carattere Forte +0,18 8,999 Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 8,15 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,07 7,205 Axa Mps Fin. Az. Pacifico -0,08 15,86 +0,41 6,603 Axa Mps Fin. Az. Sector Axa Mps Fin. Az. Top Ten -1,18 10,268 -0,01 10,754 Axa Mps Fin. Carattere Attento Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 10,40 +0,07 10,755 Axa Mps Fin. Carattere Sereno Axa Mps Fin. Conservativo +0,07 11,785 Axa Mps Fin. Dinamico +0,18 10,168 -0,63 10,989 Axa Mps Fin. Dinamico A Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A -1,09 19,459 -0,89 10,998 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo -0,33 9,112 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield +0,03 11,172 +0,03 10,737 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,10 11,825 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,04 10,053 +0,03 10,013 Axa Mps Fin. Mplife 100/2 Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,13 9,558 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10 9,975 Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa -0,08 11,938 +0,12 12,813 Axa Mps Fin. Secure A Axa Mps Fin. Usa Equity A -1,37 5,32 BCC VITA Bcc Vita Equity America +2,34 4,379

VARIAZ. QUOT.

Bcc Vita Equity Asia +0,75 4,858 Bcc Vita Equity Europa +3,34 4,49 Bcc Vita World Global Bond -0,09 5,326 Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 +0,52 5,85 Bpm Az 50 +0,90 5,58 Bpm Az 80 +1,77 5,18 Bpm Az Flex +1,39 4,39 Bpm Financial Audace +1,88 3,79 Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 +0,18 5,48 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,18 5,55 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 +0,18 5,49 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 +0,18 5,47 Bpm Financial Equilibrato +1,35 4,49 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 +0,00 5,55 Bpm Financial Geographic Areas +2,28 3,14 Bpm Financial Global Bond -0,49 6,06 Bpm Financial Industrial Sector +2,55 3,22 Bpm Financial Prudente +0,59 5,11 Bpm Financial Riserva Euro +0,00 6,46 Bpm Financial Vita Azionario +2,27 4,50 Bpm Financial Vita Bilanciato +1,48 5,47 Bpm Financial Vita Obbligazionario -0,14 6,94 BNL VITA -0,18 10,444 Bnl Vita Capital Unit 30 Bnl Vita Capital Unit 60 -0,55 8,336 Bnl Vita Capital Unit 90 -1,05 6,326 CARDIF Assicurazioni Spa Cardif Azionario A -1,62 86,135 Cardif Azionario B +2,83 135,966 Cardif Azionario Rimini 2 -1,58 63,297 Cardif Bds Valore Azionario -2,26 96,924 Cardif Bds Valore Bilanciato -0,84 136,368 Cardif Bds Valore Obbligazionario -0,05 179,282 Cardif Bilanciato A -0,89 123,124 Cardif Bilanciato B +1,44 190,382 Cardif Flexible Profilo A -1,59 75,203 Cardif Obbligazionario A +0,07 165,472 Cardif Obbligazionario B -0,29 217,24 Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 107,912 Cardif Pargest Globale 60 A +0,75 181,552 Cardif Spazio Effervescente -2,27 108,962 Cardif Spazio Naturale +0,29 173,009 CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G -0,02 5,185 +0,00 5,17 Carige Dinamicamente Protetta Carige Gestilink Arancione Dinamica +1,66 3,619 Carige Gestilink Blu Moderata +0,94 5,054 Carige Gestilink Verde Prudente +0,18 6,603 Carige Protezione Attiva +0,31 102,20 Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario +1,28 4,02 +0,94 4,306 Cattolica Bilanciato Cattolica Bpbari Freeway Country -0,47 3,421 Cattolica Bpbari Freeway Desert +0,40 3,505 -3,63 0,186 Cattolica Bpbari Freeway Jungle Cattolica Cividale Percorso Azionario +1,24 11,073 Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario +0,21 11,319 Cattolica Ferrara Investire Azionario +0,58 3,309 Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario +0,07 5,546 Cattolica Fondo Protetto +0,12 5,218 +1,80 4,352 Cattolica Formula Life Azionaria Cattolica Formula Life Bilanciata +1,33 4,741 +1,78 4,508 Cattolica Fuoriclasse Balanced Cattolica Fuoriclasse Bond -0,42 5,469 Cattolica Fuoriclasse Equity +3,77 3,141 +3,74 1,387 Cattolica Fuoriclasse High Tech Cattolica Nuove Rotte +0,13 5,532 +0,38 4,818 Cattolica Obbligazionario Cattolica Progetto Attivo Bond +0,35 4,556 Cattolica Progetto Attivo Equity +1,29 3,694 Cattolica Progetto Attivo Mix +0,91 4,319 +0,85 5,101 Cattolica Soluzione Dinamica Cattolica Soluzione Prudente +0,15 6,18 Cattolica Soluzione Vivace +1,91 3,575 CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra +0,12 72,595 -0,09 105,47 Centrovita 6protetto Regina Centrovita Anni 40 -0,01 150,649 +0,09 164,693 Centrovita Anni 50 Centrovita Anni 60 +0,51 117,213 Centrovita Anni 70 +0,97 116,984 +1,31 92,883 Centrovita Anni 80 Centrovita Azionario +1,03 104,574 +0,69 55,566 Centrovita Azionario Blue Centrovita Azionario Green +1,07 55,756 Centrovita Azionario Plus +1,05 127,65 Centrovita Bilanciato +0,64 145,902 +0,64 171,997 Centrovita Bilanciato Plus +0,00 1.038,80 Centrovita Eag 2005 +0,00 1.049,92 Centrovita Eag 2006 Centrovita Obbligazionario +0,15 188,797 Centrovita Obbligazionario Blue +0,03 123,847 Centrovita Obbligazionario Plus +0,15 210,059 DUOMO PREVIDENZA S.P.A. +0,40 2,029 Duomo Unit Dynamic Unit Moderate +0,08 4,857 GENERTELLIFE S.P.A. Adria Equilibrio +0,61 5,967 +0,75 4,973 Genertellife Aptus 1 Genertellife Aptus 2 +1,40 4,575 Genertellife Aptus 3 +1,92 3,821 +0,30 10,289 Genertellife Bg 2005-2015 Genertellife Bg 2005-2020 +0,35 9,587 +0,43 8,715 Genertellife Bg 2005-2025 Genertellife Bg 2005-2030 +0,36 8,297 Genertellife Bg Azionario 1 +1,91 2,185 +1,74 2,508 Genertellife Bg Azionario 2 Genertellife Bg Bilanciato 1 +1,01 3,906 Genertellife Bg Bilanciato 2 +0,57 5,11 +2,16 7,989 Genertellife Bg Dinamico Genertellife Espansione +1,84 2,828 Genertellife Espansione2000 +1,54 2,841 Genertellife Sviluppo +1,00 4,237 +1,10 3,771 Genertellife Sviluppo2000 Genertellife Tirreno Unit Equilibrio +0,92 5,799 Genertellife Tirreno Unit Protezione +0,35 5,798 Genertellife Tirreno Unit Sviluppo +1,73 5,052

VARIAZ. QUOT.

Genertellife Valore -0,06 6,174 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo +0,02 4,098 Ina Fondo Valute Estere +0,44 1,132 +0,24 7,825 Ina Nuovo Fondo Ina Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione +0,27 5,149 Intesa Vita Azionario America Growth +2,69 8,32 Intesa Vita Azionario America Value +2,32 9,05 Intesa Vita Azionario Cina +3,64 20,381 Intesa Vita Azionario Europa Growth +1,10 9,63 Intesa Vita Azionario Europa Value +0,89 10,51 Intesa Vita Crescita +0,18 5,97 Intesa Vita Dinamica +0,26 4,554 Intesa Vita Eurounit Azionario +0,17 3,024 Intesa Vita Eurounit Dinamico -0,04 4,914 Intesa Vita Eurounit Equilibrato -0,05 5,479 Intesa Vita Eurounit Prudente -0,08 6,34 Intesa Vita Gpa Accordo +0,09 680,11 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,09 653,84 Intesa Vita Gpa Acuto +2,88 387,27 Intesa Vita Gpa Acuto 2 +2,78 329,28 Intesa Vita Gpa Armonia +1,72 503,70 Intesa Vita Gpa Armonia 2 +1,72 443,04 Intesa Vita Gpa Motivo +0,58 622,76 +0,57 585,17 Intesa Vita Gpa Motivo 2 Intesa Vita Monetario Dollaro +0,80 9,10 Intesa Vita Monetario Euro +0,00 10,857 Intesa Vita Obbligazionario Euro +0,00 11,198 Intesavita Gpa Private Bond +0,17 717,31 Intesavita Gpa Private Global Guar. +0,23 580,60 Intesavita Gpa Private Global High +0,51 325,45 Intesavita Gpa Private Global Low +0,25 660,21 Intesavita Gpa Private Global Medium +0,23 532,43 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo -0,78 3,413 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis -0,76 3,921 Mediolanum Azionario Fedeltà +0,00 2,128 Mediolanum Azionario Lntraprendenza -0,79 3,147 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis -0,77 3,867 Mediolanum Azionario Protezione -0,09 5,843 Mediolanum Balanced -0,26 4,603 Mediolanum Balanced Bis -0,23 4,68 Mediolanum Country -0,84 3,303 Mediolanum Country Bis -0,87 3,856 -0,42 4,026 Mediolanum Dynamic Mediolanum Dynamic Bis -0,38 4,422 Mediolanum Eurobond Breve Termine +0,06 6,747 +0,24 6,793 Mediolanum Eurobond Opportunita' Mediolanum Eurobond Sviluppo +0,16 6,694 Mediolanum Euroequity Opportunita' -0,80 4,094 -0,11 6,443 Mediolanum Euroequity Protezione -0,79 4,384 Mediolanum Euroequity Sviluppo Mediolanum Moderate -0,06 5,053 Mediolanum Moderate Bis +0,00 5,065 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis +0,05 5,532 +0,28 5,366 Mediolanum Obb. Crescita Bis Mediolanum Obb. Evoluzione Bis -0,10 5,196 Mediolanum Obb. Moderazione Bis +0,20 5,461 Mediolanum Obbligazionario Crescita +0,27 6,679 Mediolanum Obbligazionario Liquidita' +0,06 6,657 Mediolanum Obbligazionario Moderazione+0,20 6,598 Mediolanum Opportunity -0,76 3,663 Mediolanum Opportunity Bis -0,77 4,01 +0,08 6,204 Mediolanum Prudent Mediolanum Prudent Bis +0,07 5,503 Mediolanum Sector -0,85 3,261 Mediolanum Sector Bis -0,83 4,059 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario +0,00 2,934 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato +0,07 4,281 Milano Assicurazioni Previlink Monetario +0,00 6,176 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario+0,16 5,544 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. +3,93 3,381 Risparmio Crfc Gentile Dinamica Risparmio Crfc Gentile Equilibrata +2,17 5,793 +1,63 12,88 Risparmio Eurolink Cv Dinamico +0,87 12,94 Risparmio Eurolink Cv Equilibrato +0,11 11,916 Risparmio Eurolink Cv Risparmio Risparmio Formula Link In Prima +0,52 10,795 Risparmio Formula Link In Seconda +0,98 9,418 +1,51 7,725 Risparmio Formula Link In Terza +1,19 8,505 Risparmio Gestivita Azionario Risparmio Gestivita Bilanciato +0,82 10,214 Risparmio Gestivita Obbligazionario +0,13 11,875 +1,78 7,656 Risparmio Patavium Ul Dinamico +0,41 9,01 Risparmio Patavium Ul Equilibrato SARA VITA S.P.A. Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A +2,27 7,93 7,61 Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale +2,20 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo -0,22 9,161 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +0,13 9,579 Sara Vita Profilo Guardian +0,20 9,88 Unipol Assicurazioni Unipol Uninvest Arcosereno +0,30 119,59 Unipol Uninvest Azioni Piu' +0,50 106,573 Unipol Uninvest Crescita +0,45 13,303 +0,89 12,276 Unipol Uninvest Equilibrio +1,09 6,671 Unipol Uninvest Flessibile Unipol Uninvest Grande7 +0,49 106,724 +0,49 102,283 Unipol Uninvest Grandevita Unipol Uninvest Mach 7 +0,39 110,685 Unipol Uninvest Otto&Mezzo +0,34 103,093 Unipol Uninvest Performance Europa +1,28 7,20 +0,10 13,409 Unipol Uninvest Risparmio Unipol Uninvest Valore +1,39 11,997 ZURICH LIFE AND PENSION Zlap Controllo +0,09 5,322 Zlap Crescita -0,55 6,273 -0,08 7,411 Zlap Equilibrio Zlap Evoluzione -0,17 4,701 Zlap Protezione +0,20 7,834 Zlap Prudenza +0,05 5,654 Zlap Sicurezza +0,20 5,46 -0,69 3,577 Zlap Sviluppo


24

il Domani Sabato 27 Febbraio 2010

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE

Dopo la sentenza della Cassazione atteso il processo al premier

Mills, le dure reazioni politiche Attacco di Belisario ad Alfano di Angie Rucola ROMA La Cassazione ha stabilito la prescrizione del reato: David Mills è salvo dalla condanna di quattro anni e sei mesi per corruzione in atti giudiziari. La notizia in poche ore ha fatto il giro del Paese e non poche le polemiche scatenatisi. In prima linea il segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani che ha dichiarato: «La gente perbene confida nelle assoluzioni, non nelle prescrizioni. Voglio credere che il nostro presidente del Consiglio possa confidarein una assoluzione.E possa andare a cercarsela là dove le assoluzioni vengono date, nella sede giusta. Io spero questo». «Questa sentenza non cambia nulla», ha invece sottolineato il ministro della Giustizia, Angelino Alfano: «Il programma del governo sarà portato avanti e dovrà essere realizzato, dalle intercettazioni, alla ragionevole durata dei processi, al legittimo impedimen-

Il presidente dell’Italia dei valori: «Evidentemente Alfano si è dimesso da ministro della Giustizia per diventare praticante dell’avvocato Ghedini visto che ritiene legittima la richiesta di sospensione dell’udienza al premier nei prossimi giorni»

dell’avvocato Ghedini . Non si spiegherebbe, altrimenti, con quale ruolo Alfano possa affermare che è legittima la richiesta di sospensione delle udienze in attesa del deposito della sentenza Mills in Cassazione che gli avvocati del premier faranno al tribunale di Milano». Senza provocazioni invece il commento del pre-

glio 250mila euro per danno di immagine) ma la condanna non può essere comminata. L’avvocato inglese era stato condannato a 4 anni dal tribunale di Milano in un processo in cui è stata stralciata la posizione di Silvio Berlusconi che, secondo l’accusa avrebbe corrotto il legale inglese per fargli dire il falso. Ieri infatti si è

sidente del senato Renato Schifani: «Le sezioni unite sono il massimo della giurisprudenza,dell’autorevolezza giurisprudenziale, vanno quindi rispettate al massimo». La tanto discussa decisione della Corte di Cassazione è giunta giovedì sera dopo circa quattro ore di camera di consiglio e dopo che lo stesso procuratore generale aveva chiesto l’estinzione del reato: reato che è stato consumato (tanto che Mills deve risarcire la presidenza del Consi-

riaperto il processo in cui Silvio Berlusconi è accusato di aver corrotto il testimone David Mills anche se i legali attendono che la Cassazione depositi le motivazioni della sentenza Mills. La suprema Corte dovrebbe impiegare 30 giorni per preparare il provedimento, che servirà a conoscere la data in cui la corruzione in atti giudiziaria si consumò. Questo per definire anche la posizione del presidente del Consiglio in relazione alla prescrizione.

Bersani: «Tutta la gente perbene confida nelle assoluzioni, non nelle prescrizioni. Voglio credere che Berlusconi la cerchi in giusta sede» to. Sulle intercettazioni ricordo come il governo abbia avviato la legge già nell’estate del 2008. Ora abbiamo la legittima aspettativa che il Senato approvi al più presto tale provvedimento che tutela il diritto alla riservatezza e alla privacy, un diritto costituzionalmente inviolabile». Come riporta il quotidiano La Repubblica , Alfano avrebbe giudicato "legittima" anche la richiesta del parlamentare del Pdl e avvocato del Premier, Niccolò Ghedini, di sospendere le udienze del processo Berlusconi in attesa che vengano depositate le motivazioni della sentenza della Cassazione sul caso Mills: «È una legittima richiesta che sarà sottoposta al tribunale di Milano che deciderà». Felice Belisario, presidente dei senatori Idv, dopo le dichiarazioni di Alfano con moltaironiaha risposto:«Evidentemente Angelino Alfano si è dimesso da ministro della Giustizia per diventare praticante

Voto all’estero, Schifani polemizza «Legge da cambiare e rivedere» MILANO - «Il voto per corrispondenza è uno scandalo da eliminare. Va cambiata la legge» è la dichiarazione del presidente del Senato, Renato Schifani, dopo lo scandalo del senatore Di Girolamo coinvolto nell’inchiesta su corruzione e riciclaggio che vede indagati i vertici di Fastweb e TelecomSparlak. Neanche il tempo Il presidente del Senato: di aprire un dossier di «Continuare a votare per indagati che subito in Italia si arriva a simili corrispondenza è uno richieste, dando gia scandalo da eliminare» tutto per scontato, senza che ci sia stato nean- Tocca all’Aula scegliere che un processo. Schifani infatti accelera e non più alla Giunta sulla questione della decadenza di Di Girolamo, convocando l’Aula ancora prima che la Giunta per le autorizzazioni decida sull’arresto o meno del senatore Pdl. Maggioranzaeopposizione hanno infatti iniziato a interrogarsi proprio sui meccanismi del voto all’estero. «Il voto per corrispondenza è uno scandalo da eliminare. Va cambiata la legge» replica l’esponente più alto del Senato. Il presidente della giunta delle elezioni e immunità di Palazzo Madama, Marco Follini (Pd), come riporta il Corriere della Sera , tiene a precisare che «la soluzione da parte della giunta sulla decadenza di Di Girolamo era già stata presa nel gennaio 2009». Secondo Follini tocca ora all’Aula scegliere e non più alla Giunta.


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 25

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE In una "lectio magistralis" Tremonti denuncia ma un lettore commenta: hai avuto otto anni

Il Sud: tutti vogliono colmare il divario: ma in pratica che si fa? di Carlo Bassi Quando la nave affonda, «non si salva solo la prima classe». Il ministro dell’economia Giulio Tremonti, al quale non mancano le metafore gustose e intelligenti, ha spiegato così in una sua "lectio Magistralis" sul tema Ricchezza e Stato ieri a Roma che l’Italia è ancora un grande Paese e ha ancora molto spazio per crescere soprattutto se, grazie anche al federalismo fiscale, saprà colmare il grande divario che c’è ancora fra il Nord e il Sud. Tremonti ha ricordato che la crisi non è italiana, è di tutti e «ci ha danneggiato in un momento in cui la nostra economia era in una fase di grande espansione dell’export e ci ha colpito perché è venuta a mancare la domanda». Tremonti, che parlava in occasione della presentazione della "Fondazione della libertà per il bene comune" presieduta dal ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Altero Matteoli, ha aggiunto che spetta ora all’Europa trovare e coordinare una soluzione «per uscire dalla crisi», senza spiazzare i governi nazionali: «Una forma politica diversa che non è la somma algebrica dei governi nazionali». Così come le statistiche forniscono dati che sono medi ma non mediani, come risulta evidente proprio studiando il divario fra Nord e Sud. Riconosce, il Ministro, che «c’è una crescente suddivisione della ricchezza tra Nord, Centro e Sud, con un Nord abitato da 40 milioni di persone che è un’area che può competere per produttività, ricerca e università con le regioni più ricche in Europa come l’Ile de France e la Baviera. Il problema del nostro Paese - ha evidenziato - è il progressivo spiazzamento del Sud». Ora tutto questo ci dice almeno che il Ministro ricorda sempre quale sia il vero problema del Sud. Ma la cosa che ci ha colpito nel servizio online del Sole 24 Ore , che riporta anche i commenti dei lettori, è una innocente domanda di uno dei visitatori del sito. Bene, diceva più o meno (ripor-

Saccomanni (Bankitalia): crisi greca senza impatti per noi. Papandreou a Berlino e Washington

tiamo a memofria): ma, signor ministro ormai sono otto anni che il suo governo, sia pure con una pausa, è al potere: Se si fosse voluto sarebbe stato possibile fare già qualcosa per colmare quel divario. E un altro commentatore interessante incalza: festeggiamo 150 anni di unità d’Italia ma anche 150 anni di questione meridionale irrisolta... La stessa tesi che portiamo avanti da tempo su queste pagine. Un’altra tesi che sosteniamo da tempo è che dovremmo prestare maggiore attenzione al nostro naturale sbocco economico, il Mediterraneo. Ma se sei così debole da non brillare nelle esportazioni (il caso della Calabria), come sfruttarlo? Per questo ci fa un po’ rabbia leggere le belle parole pronunciate al Forum economico del Mediterraneo che si è aperto ieri mattina a Roma con la firma di tre intese. La prima è stata sottoscritta tra l’Unione industriali di Roma, Unicredit e l’Agenzia per la promozione degli investimenti in Turchia per stimolare le opportunità di sviluppo delle aziende romane in Turchia. Un secondo accordo è stato firmato tra l’Istituto per il commercio estero (Ice) e il suo omologo tunisino. Il terzo ha visto ancora protagonista il comune di Roma, stavolta con il ministero dello Sviluppo

VERONA - La crisi finanziaria della Grecia non ha un impatto immediato sull’economia italiana. Lo ha detto il direttore generale della Banca d’Italia Fabrizio Saccomanni conversando con i giornalisti a margine di un convegno dell’istituto centrale delle banche popolari italiane. «Bisogna dare più attenzione allo sviluppo della congiuntura economica italiana che purtroppo è ancora lontana dall’aver ripreso dei ritmi sostenuti. Le questioni più di contesto generale non hanno un impatto immediato sull’economia italiana. C’è un forte impegno europeo a mantenere la stabilità nella zona dell’euro che verrà senz’altro rispettato», ha detto Saccomanni rispondendo ad una domanda su quali rischi ci possono essere per l’Italia in relazione alla crisi greca.Il primo ministro greco ha chiesto oggi una maggiore solidarietà all’Unione europea sulla crisi economica del suo Paese e ha annunciato che si recherà la settimana prossima in Germania, il cui appoggio è vitale per qualsiasi tipo di aiuto economico della Ue. Il 9 marzo, poi, sarà negli Stati Uniti. George Papandreou ha detto che i peggiori timori sulla situazione finanziaria greca sono stati confermati, dopo che la missione Ue ha

Tremonti: C’è una crescente suddivisione della ricchezza tra Nord, Centro e Sud, con un Nord abitato da 40 milioni di persone che può battersi con le regioni Ue più ricche economico, con l’obiettivo specifico dell’internazionalizzazione nell’area Mediterranea. Si sono svolti incontri istituzionali tra Italia e 13 Paesi dell’area Med, domani sono previsti incontri tra imprese (ce ne sono 400 italiane e altrettante straniere)e forum settoriali su energia, infrastrutture, acque, tecnologia. «Bisogna implementare gli scambi in questa area», ha detto la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ricordando che nei primi dieci mesi del 2009 gli scambi tra Italia e sponda Sud del Mediterraneo sono stati equivalenti a quelli di India, Brasile e Cina messi insieme. Stessa esigenza ricordata dal presidente degli industriali di Roma, Aurelio Regina.E noi che facciamo?

Il fisco indaga: portati fuori 2 miliardi ROMA - Nuova offensiva dell’Agenzia delle entrate e della Guardia di finanza per recuperare grosse somme di denaro nascostenei «paradisi fiscali» e sottratte alle tasche degli italiani. L’operazione degli investigatori del Fisco sta interessando oltre 2.000 contribuenti italiani che hanno trasferito tra il 2007 ed il 2008 oltre due miliardi di euro. Quasi tutti gli accertati sono residenti in Lombardia, Lazio, Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte. Unica regione virtuosa è la Val D’Aosta. In Italia il livello dell’evasione fiscale è da sempre considerevolmente alto. Tra i Paesi dove sono stati esportati i soldi ci sono anche paradisi fiscali come Svizzera, Liechtenstein, Singapore Panama e le Isole del canale. Fonti dell’Agenzia delle entrate aggiungono che le indagini coinvolgono "imprenditori, liberi professionisti ed esponenti del mondo dello spettacolo" che avrebbero esportato più di 500 mila euro ciascuno con intermediari finanziari. Ma le banche intermediarie hanno comunicato all’Anagrafe tributaria l’esportazione di capitale. I contribuenti, tuttavia, non hanno denunciato gli importi nel quadro RW della dichiarazione dei redditi. Gli italiani sotto indagine rischiano di vedersi contestati diversi reati: dall’omessa dichiarazione alla dichiarazione fraudolenta o infedele. Per la sola violazione delle norme sul monitoraggio fiscale le sanzioni possono arrivare fino al 50% delle somme detenute all’estero e non dichiarate.

reso noto che Atene non riuscirà a raggiungere gli obiettivi di riduzione del deficit a meno di ulteriori tagli alla spesa pubblica, che già hanno creato malcontento e manifestazioni di protesta. La Grecia mira a ridare fiducia agli investitori e a rassicurare i risparmiatori, dopo aver rivelato però che il precedente governo aveva minimizzatoil deficit pubblico, sottostimandolo della metà. L’Unione europea, dal canto suo, ha offerto solidarietà, ma non assistenza finanziaria. «Dobbiamo fare tutto il possibile per rispondere subito alle attuali emergenze. Domani sarà troppo tardi, e le conseguenze sarebbero molto più tremende», ha detto Papandreou in Parlamento. «Noi abbiamo chiesto solidarietà all’Unione Europea e loro ci hanno chiesto di rispettare i nostri obblighi. Noi li rispetteremo...Chiederemo alla comunità Europea solidarietà e credo che la otterremo».L’ufficio del primo ministro ha fatto sapere che Papandreou sarà a Berlino il prossimo 5 marzo, dopo l’invito del cancelliere tedesco Angela Merkel, e sarà in visita ufficiale negli Usa, per incontrare il presidente Barack Obama, il 9 marzo.

M.T. Squillaci


AsteInfoappalti

26 Sabato 27 Febbraio 2010 TRIBUNALE DI CATANZARO Esecuzioni Immobiliari IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dottor Cava Nella procedura esecutiva n. 229/97 r.g.e. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto, con riduzione di 1/4 del prezzo a base d’asta, dei seguenti beni: Lotto 1: quota di 1/24 di proprietà indivisa di abitazione ultrapopolare in Catanzaro, Via Vittorio Puglese 1/a. In Catasto al fg. 39, p.lla 309; Prezzo base d’asta Euro 286,00 Lotto 2: quota di 1/24 di proprietà indivisa di terreno in Catanzaro, Via Vittorio Puglese 1/a, con sopra ubicato locale non abitabile ma praticabile di 25 mq. In Catasto al fg. 39, p.lla 310; Prezzo base d’asta Euro 110,00 Lotto n. 3: quota di 1/3 di abitazione in Davoli Superiore Traversa S. Francesco. In Catasto al F. 11 p.lla 261 sub 1; Prezzo base d’asta Euro 867,90 Lotto n. 4: quota di 1/3 di proprietà indivisa di abitazione, sita al vico I S. Vittore di Davoli Superiore. In Catasto al F. 11 p.lla 261 sub 3; Prezzo Base d’asta: Euro 1.601,80 Lotto n. 5: quota di 1/3 di proprietà indivisa di locale di sgombero, sito al vicolo traversa S. Francesco di Davoli Superiore. In Catasto al F. 11 p.lla 265 sub 1; Prezzo Base d’asta: Euro 13,32 Lotto n. 6: Terreno destinato a zona verde privato sito in agro di Davoli Superiore adiacente Chiesa di S. Caterina e Fiume Peramo. In Catasto al F. 11 p.lla 43 superficie ha13 ca10; - terreno agricolo sito in Davoli Superiore adiacente Chiesa di S. Caterina e Fiume Peramo. In Catasto al F. 11 p.lla 1008 ha00 ca80; Prezzo Base d’asta: Euro 623,49 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. é fissata per il giorno 21 aprile 2010. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 c.p.c., in caso di mancanza di offerte di acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenete domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo; fotocopia del documento d’identità nonché un Assegno Circolare “Non trasferibile” intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. N 229/97 di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In casa di gara tra più offerenti, l’aumento minimo è fissato in euro 200,00. L’aggiudicatario dovrà versare in cancelleria il prezzo di acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico dell’aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art. 498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto. Si dispone, altresì, che l’ordinanza venga pubblicata entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it; - Quotidiano “Il Domani” Catanzaro, li 27 gennaio 2010 Il Giudice °°°°°°°°°° Prima sezione civile Procedura fallimentare n. 8/93, fall. OMISSIS. Il Giudice, vista la richiesta del curatore in data 28.10.2009; Dispone la vendita senza incanto dei seguenti beni: lotto 1) quota pari a 1/2 di terreno sito in Amato (CZ) loc. Massaro-Umbro-Stanizzi. Sup. q 31150, in catasto al foglio 18 p.lle 226, 227, 228, 281, 291, 109, 229, 270, 283, 287, 219, 269, 274, 278, 282, 288, 271, 273, 275, 277, 279, 284, 286, 289, 292 al prezzo base di euro 1.787,24; lotto 2) quota pari a 3/10 di terreno sito in Amato (CZ) loc. Massaro-Umbro-Stanizzi, sup. mq 20440 in catasto al foglio 18 p.lle 143, 231, 245, 135, 190, 244, 246, 137, 247, quota pari a Ω di terreno sito in Amato (CZ) loc. Massaro-Umbro-Stanizzi, sup. mq 3040, in catasto al foglio 18 p.lla 141 e terreno sito in Amato (CZ) loc. Massaro-Umbro - Statizzi, sup. mq 1480 in catasto al foglio 18 p.lle 145 e 253 al prezzo base di euro 1.047,90 lotto 3) terreno sito in Amato (CZ) loc. Massaro-UmbroStanizzi, sup. mq 14900, in catasto al foglio 16 p.lla 226 al prezzo base di euro 1.710,00; lotto 4) appartamento adibito ad uffici in Amato (CZ) loc. Massaro-Umbro-Stanizzi, composto da un ingresso, due vani, un bagno e un ripostiglio, piano terra, sup. mq 73 in catasto al foglio 18 p.lle 356 sub. 1 al prezzo base di euro 22.644,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 1.000,00 per il lotto 4, e euro 500,00, per i lotti 1, 2 e 3 l’udienza del 20/04/2010; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura fall. n. 8/93” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione entro le ore 12,00 del giorno …; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; Le spese di trasferimento saranno a carico dell’acquirente; Dispone che il curatore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.com e diffusione sul quotidiano “Il Domani”.

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nella pubblicità sia omessa l’indicazione del debitore. Il Giudice °°°°°°°°°° Prima sezione civile Procedura esecutiva n. 64/95 R.G. Espr. Il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, all’udienza del 27.01.2010; visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita. Dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato descritto nell’allegato prospetto; fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 20.04.2010 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 3.000,00, l’udienza del 21.04.2010 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 64/95 “ portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet “ www.aste.eugenius.it” e diffusione sul quotidiano “ Il Domani “, con avvertimento che in ipotesi di mancato espletamento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interessi ad agire. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nella pubblicità sia omessa l’indicazione del debitore. Catanzaro lì 27 Gennaio 2010 Il Giudice Dott. Giuseppe Cava Procedura di Espropriazione Immobiliare n. 64/95 del R.G.E. PROSPETTO RIASSUNTIVO DEI BENI LOTTO n. 1 - valore complessivo euro 77.086,69 a) Qualità dell’immobile: Bar - ristorante ed annessi; b) Pertinenza: quota di proprietà pari ad 1/1, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi “Loc. Querce”; d) Composizione: Superficie totale edificata mq. 329,20, annessi mq. 200. e) Descrizione catastale: Foglio n. 4, part.lla n. 10 sub. 1, 2, 3, 4, 5 e 6. f) Provenienza del bene: Atto di compravendita del 13.07.1988 per notaio Paola Gualtieri. g) Valore: euro 77.086,69. Vi è servitù di passaggio sulla corte comune in favore dei proprietari limitrofi; la ditta benché lo occupi, non è n possesso del titolo di proprietà relativo al sub 1; il tipo di frazionamento n. 2388 del 18.12.1987 che prevede la divisione dell’immobile in sei subalterni non è reperibile presso il Catasto. LOTTO N. 2 - VALORE COMPLESSIVO euro 22.772,82 a) Qualità dell’immobile: Oliveto - querceto; b) Pertinenza: quota di proprietà pari ad 1/1, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Banda di Pietro”; d) Composizione: mq. 2.580; e) Descrizione catastale: foglio n. 1, part.lle n. 270, 348; f) Provenienza del bene: Atto di compravendita del 10.09.1964, registrato a Catanzaro il 24.09.1964 al n. 1170, per Notaio Salvatore Le Pera; a) Qualità dell’immobile: Bosco seminativo; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/6, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Gonìa”; d) Composizione: ha 3,34; e) Descrizione catastale: foglio n. 2, part.lla n. 169; f) Provenienza del bene: Successione ereditaria, trascrizione dell’8.10.1988, R.G. n. 19569; a) Qualità dell’immobile: Oliveto; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/1 “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Fosso Umbro”; d) Composizione: mq. 1.630 e) Descrizione catastale: foglio n. 4, part.lla n. 170; f) Provenienza del bene: Atto notarile pubblico n. 18826, del 10.09.1971 per notaio Cosco; a) Qualità dell’immobile: Pascolo; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/24, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Umbro”; d) Composizione: mq. 5.350; e) Descrizione catastale: foglio n. 9, part.lle nn. 103, 104 e 156; f) Provenienza del bene: Successione ereditaria, trascrizione del 4.06.1991 R.G. n. 11172; a) Qualità dell’immobile: Oliveto; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/12, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Graziano”; d) Composizione: mq. 3.180; e) Descrizione catastale: foglio n. 14, part.lla 243; f) Provenienza del bene: Successione ereditaria, trascrizione dell’8.10.1988 R.G. n. 19569; a) Qualità dell’immobile: Terreno edificabile; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/1, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Salita Domenica”; d) Composizione: mq. 560; e) Descrizione catastale: foglio n. 4, part.lla 350; f) Provenienza del bene: Atto di divisione del 13.09.1963, registrato a Catanzaro l’1.10.1963 al n. 1250, per notaio Salvatore Le Pera; a) Qualità dell’immobile: Terreno edificabile; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/1, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Loc. “Querce”; d) Composizione: mq. 1248; e) Descrizione catastale: foglio n. 4, part.lla 396; f) Provenienza del bene: Atto notarile pubblico n. 18826 del 10.09.1971 per notaio Cosco; a) Qualità dell’immobile: Magazzino; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 3/32, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Via Firenze; d) Composizione: superficie mq. 8,00; e) Descrizione catastale: foglio n. 3, part.lla 54; f) Provenienza del bene: Successione ereditaria, trascri-

A CURA DELLA

MEDIATAG

zione del 4.06.1991, R.G. n. 11172; Dal sopralluogo eseguito sulla base del tipo di frazionamento disponibile (prot. n. 43188 del 27.6.1990) tale immobile risulta compreso in un fabbricato in possesso ad altra Ditta. a) Qualità dell’immobile: Appartamento e magazzini; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 3/32, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Via Firenze; d) Composizione: superficie mq. 152,00; mq. 66,70; e) Descrizione catastale: foglio n. 3, part.lla 56; f) Provenienza del bene: Successione ereditaria, trascrizione del 4.06.1991, R.G. n. 11172; Fabbricato oggetto di concessione edilizia in sanatoria n. 106 del 27.04.1994, rilasciata dal sindaco di Simeri Crichi ai sensi della L. 47/85 e succ., che non riguarda, perÚ, una porzione di detto fabbricato edificata successivamente su un terrazzo e oggetto di provvedimento di demolizione da parte dell’Amministrazione comunale. a) Qualità dell’immobile: Magazzino; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/1, “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Via Margherita n. 39; d) Composizione: superficie mq. 36,00; e) Descrizione catastale: foglio n. 3, part.lla 395 sub. 1 ; f) Provenienza del bene: Atto di compravendita del 29.12.1958, registrato a Catanzaro il 19.01.1959 al n. 2108, per notaio Antonio Teti; a) Qualità dell’immobile: Magazzino; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/2, “omissis”ed 1/2 “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Via Margherita n. 41; d) Composizione: superficie mq. 42,00; e) Descrizione catastale: foglio n. 3, part.lla 387; f) Provenienza del bene: Atto di compravendita del 21.04.1988, per notaio Paola Gualtieri; a) Qualità dell’immobile: Magazzino; b) Pertinenza: Quota di proprietà pari ad 1/2, “omissis”ed 1/2 “omissis”; c) Ubicazione: Comune di Simeri Crichi, Via Margherita n. 45; d) Composizione: superficie mq. 22,00; e) Descrizione catastale: foglio n. 3, part.lla 390 sub. 2; f) Provenienza del bene: Atto di compravendita del 9.05.1988, per notaio Paola Gualtieri; Le visure presso la Conservatoria dei RR.II. di Catanzaro, allegati in appendice, riportano per i beni considerati le seguenti formalità: verbale di pignoramento immobiliare del Tribunale di Catanzaro, rep. n. 2247/99 del 24.12.1999; atto di compravendita del 13.02.2002 n. rep. 126696, per notaio Gualtieri, relativo al magazzino di cui al foglio 3, part.lla 395/2; certificazione di denunciata successione, rep. n. 455/2000 del 9.05.2000, relativo ai beni di proprietà di “omissis”. QUADRO DI SINTESI Valore lotto n. 1) euro 77.086,69 Valore lotto n. 2) euro 22.772,82 °°°°°°°°°° Ufficio esecuzioni immobiliari Procedura esecutiva n. 73/2008 promossa da “B.N.L. S.p.A.” Avviso di vendita senza incanto Con provvedimento, reso all’udienza del 13.01.2010, il Giudice delle esecuzioni del Tribunale di Catanzaro ha disposto la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: LOTTO UNICO: “unità abitativa in Catanzaro Via C. Colombo in catasto al fg. 98 part. 204 sub. 12”. Prezzo base: euro 149.317,00; La presentazione delle offerte d’acquisto entro il termine del 06.04.2010 ore 12.00; fissando per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 5.000,00, l’udienza del 07.04.2010 ore 9.30. Disponendo che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - procedura n. 73/08” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Maggiori informazioni presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Catanzaro. TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 20/95, con ordinanza emessa all’udienza del 16.12.2009, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 14.04.2010; lotto unico - “nuda proprietà di un appartamento sito in Lamezia Terme, via F. Ferlaino, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 16, p.lla 667, sub 2, cat. A/4, vani 5,5, nonché piena proprietà di un annesso terreno riportato nel NCT al foglio 16, p.lla 945, classe 1, are 00.04.50, su cui insiste un corpo di fabbrica non condonato e non accatastato”; prezzo base d’asta euro 66.700,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro per il lotto unico, di euro 66.700,00 per il lotto unico; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; - ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura pri-

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

vata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; - l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; - in caso di istanza presentata congiuntamente da pi˘ soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita all’incanto; - le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; - a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; - tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; - è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; - è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 13 aprile 2010, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 14 aprile 2010, ore 12.00 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servit˘ attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno cir-


AsteInfoappalti

27 Sabato 27 Febbraio 2010 colare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 12 gennaio 2010 IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi °°°°°°°°°° ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 107/99 R. G. Es. Imm. PROMOSSA DALLA BANCA POPOLARE DI NOVARA IL CANCELLIERE DELL’UFFICIO ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione, Dott. Alessandro Brancaccio, con ordinanza in data 2/12/2009, ha disposto procedersi alla vendita con incanto dei seguenti beni: lotto n. 1 - “immobile sito in Feroleto Antico, in via Edificio Scolastico, n. 38, consistente in un’unità abitativa che si sviluppa su due piani fuori terra. Il bene è riportato nel NCEU di detto comune al foglio 5, p.lla 221, cat. A/4, classe 1, vani 4” PREZZO BASE euro 21.780,00 - Offerte minime in aumento in caso di incanto 3%; lotto n. 2 - “immobile sito in Feroleto Antico, in via Edificio Scolastico, n. 44, consistente in un locale di mq. 17, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 5, p.lla 504, sub 1, cat. C/2, classe 1”; PREZZO BASE euro 3.825,00 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 7 - “appezzamento di terreno sito in Feroleto Antico, esteso per mq. 1870, riportato nel NCT di detto comune al foglio 13, p.lla 89, classe 1”; PREZZO BASE euro 1.325,37 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 9 - “appezzamento di terreno sito in Feroleto Antico, esteso per mq. 12190, riportato nel NCT di detto comune al foglio 13, p.lla 214, classe 1”; PREZZO BASE euro 8.639,67 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 23 - “appezzamento di terreno sito in Pianopoli, esteso per mq. 1390, riportato nel NCT di detto comune al foglio 2, p.lle 224, 225 e 226, classe 1”; PREZZO BASE euro 1.577,97 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 25 - “appezzamento di terreno sito in Pianopoli, esteso per mq. 1360, riportato nel NCT di detto comune al foglio 2, p.lle 227 e 228, classe 2”; PREZZO BASE euro 2.483,64 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 26 - “appezzamento di terreno sito in Pianopoli, esteso per mq. 5840, riportato nel NCT di detto comune al foglio 2, p.lle 229, 230, 231, classe 2”; PREZZO BASE euro 13.052,52 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; lotto n. 27 - “appezzamento di terreno sito in Pianopoli, esteso per mq. 730, riportato nel NCT di detto comune al foglio 2, p.lle 222 e 223, classe 1”; PREZZO BASE euro 1.152,87 - Offerte minime in aumento in caso di incanto: 3% prezzo base; Gli immobili sono meglio descritti nella relazione di consulenza tecnica consultabile presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. La vendita ai pubblici incanti avrà luogo davanti al Giudice dell’Esecuzione alle ore 9,30 del giorno 21 APRILE 2010 nell’aula di udienza del Tribunale di Lamezia Terme. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare presso la Cancelleria delle espropriazioni immobiliari istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi), entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 20 APRILE 2010; All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; All’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; In ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. Lamezia Terme, 14/1/2010 Il Cancelliere TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 28/1992 promossa da CARICAL spa, ordina la vendita con incanto dei seguenti beni immobili: LOTTO UNICO: Piena proprietà dell’immobile costituito da un fabbricato destinato a civile abitazione, realizzato in c.a. a due piani fuori terra oltre lastrico solare, sito nel Comune di Bovalino, strada vicina-

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

le Imperatore 5, riportato nel NCEU al foglio di mappa 13, particella 350, sub 4, Cat. A/3, Cl. 1^, consistenza 10,5, sup, cat. mq. 284, rendita Euro 368,75, in ditta 1/1, il valore dell’immobile” PREZZO BASE DEL LOTTO: Euro 142.000,00 DEPOSITO PER CAUZIONE: Euro 14.200,00 DEPOSITO PER SPESE: Euro 21.300,00 L’incanto avverrà con il prezzo SOPRA INDICATO, all’udienza del 23.04.2010, ore 9,00, davanti a sè nella presente sede. STABILISCE PER LA VENDITA LE SEGUENTI CONDIZIONI: Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria, sino alle ore 12,00 del giorno anteriore alla vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di n. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. Le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base eventualmente ribassato. L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Avv. Barbara DI FABIO (Tel. 0964.20397). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 23.04.2010 ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Addì, 10 febbraio 2010 IL CANCELLIERE °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della procedura Esecutiva n. 34/2007 promossa da MITTIGA V. DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell’allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. (PER LA DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI VEDERE PARTE DESCRITTIVA DELLA SOTTO RIPORTATA ORDINANZA DI VENDITA) PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO (Per le condizioni complete vedere l’ordinanza di vendita del 15.07.2008 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) La vendita senza incanto, in cui procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 573 e 573 cpc, avverrà all’udienza del 23.04.2010 alle seguenti condizioni: entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto; l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, che, a cura dell’offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, depositare: - il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato; - l’importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); l’offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, depositare: - il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato; - l’importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete vedere l’ordinanza di vendita del 15.07.2008 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all’udienza del 25.06.2010, con il prezzo riportato nell’ordinanza di vendita alls seguenti condizioni: ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 680 cpc; l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E’ PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it “ Custode Giudiziario: dr.ssa FAUSTA APRIGLIANO (Tel. 0964.20643) Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 08 gennaio 2010 - ORDINANZA DI VENDITA TRIBUNALE DI LOCRI Sezione Civile - Esecuzioni R.E. Imm.: 34/2007 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE, ..... OMISSIS...., “ DISPONE PROCEDERSI ALLA VENDITA DEI SEGUENTI IMMOBILI:

A CURA DELLA

MEDIATAG

DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “Diritto di piena proprietà su di un immobile sito in Bovalino, strada statale n. 106, riportato in Catasto Fabbricato al foglio di mappa n. 14, particella n. 1239 sub 1 (area di accesso), 2 (ristorante-bar) e 3 (albergo-locanda), Categoria D/8 rendita complessiva Euro 10.390,00 (Euro 5.152,00 per il piano terra + Euro 5.238,00 per il primo piano” PREZZO BASE: Euro 603.000,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO STABILISCE: per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell’art. 569 cpc, con il metodo dell’incanto, alle seguenti condizioni: 1) L’immobile pignorato sarà posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell’Ing. G. Frammartino) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579, ultimo comma c.p.c.); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di efficacia, non può essere inferiore del prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ve ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento o ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazioe di aver letto la relazione di stim (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria del Tribunale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonchè l’indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l’autorizzazione del giudice tutelare ove l’offerente sia un minore; 4) l’offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; 5) l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente, che a cura dell’offerente stesso, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6) L’OFFERTA NON SARÀ CONSIDERATA EFFICACE: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l’offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7) L’OFFERTA SI CONSIDERA IRREVOCABILE AD ECCEZIONE DELLE IPOTESI IN CUI: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l’incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8) l’offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all’esame delle offerte; 9) l’udienza di vendita è fissata per il giorno 23.01.2009, e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; si procederà all’esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l’ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); 10) in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all’art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. 11) in caso di mancata aggiudicazione, l’importo versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; 12) in caso di aggiudicazione, l’offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, depositare il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito bancario intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione acceso presso un qualsiasi Istituto bancario; 13) in caso di aggiudicazione, inoltre, l’offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’esecuzione), e nello stesso termine, l’importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all’uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; 14) il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co., cpc); 15) maggiri informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri; 16) la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all’Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell’art. 555 cpc; B) il valore dell’immobile determinato a norma dell’art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l’avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelleria del Tribunale o dal predetto custode; 17) la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, dovrà essere pubblicata sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni di Bovalino (invitanto all’uopo il creditore ad allegare copia di. 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonchè mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + periodico Aste + Internet Eugenius), a cura del creditore procedente; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all’udienza di vendita; B) l’attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; 18) ove si debba procedere all’incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d’acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell’art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo a qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d’ora per l’udienza del 05.03.2009 il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; 19) ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; 20) la domanda di partecipazione all’incanto dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonchè l’indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l’offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa; 21) le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell’incanto; 22) se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; 23) l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito; 24) ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d’incanto (art. 584 cpc) e se l’offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al 10% del maggior prezzo nella stessa indicato, da imputarsi a cauzione; 25) le offerte in aumento andranno effettuate in Cancelleria con le firme di cui all’art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all’incanto; 26) su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indìce la gara, cui possono partecipare, oltre gli offerenti in aumento e l’aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misuta di cui al punto 24); 27) se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l’aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione; 28) alla medesima udienza fissata per l’incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all’art. 591 cpc (ammissione giudiziaria o nuovo esperimento di vendita); FISSA Entro 45 giorni dalla data fissata per il deposito delle offerte di acquisto il termine entro il quale la presente ordinanza deve essere notificata, a cura del creditore che ha chiesto la vendita, ai creditori iscritti e non comparsi, ove presenti. Si comunichi. LOCRI, 15 luglio 2008 F.to IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dott. DAVIDE LAURO °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570 cpc) che il Giudice dell’Esecuzione Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 34/1994 promossa da ITALFONDIARIO SpA DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell’allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO n. 1: “Piena proprietà dell’unità immobiliare censita nel Comune di Caulonia località Marina sita in via Allaro e riportata in Catasto Fabbricati al foglio di mappa n. 111, Part. n. 350 e distinta al sub n. 14, Piano 1° Cat. A/3, Classe 3°, di vani 5,5 mq. 92,86 + 15 mq. di balcone” PREZZO BASE: Euro 63.226,00 “ CAUZIONE:


AsteInfoappalti

28 Sabato 27 Febbraio 2010 10% DEL PREZZO LOTTO n. 2: “Piena proprietà dell’unità immobiliare censita nel Comune di Caulonia località Marina sita in via Allaro e riportata in Catasto Fabbricati al foglio di mappa n. 111, Part. n. 350 e distinta al sub n. 15, Piano 1° Cat. A/3, Classe 3°, di vani 5 mq. 85,40 + 46,5 mq. di balcone” PREZZO BASE: Euro 73.883,00 “ CAUZIONE: 10% DEL PREZZO PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete, TRANNE QUANTO SOTTO RIPORTATO, vedere l’ordinanza di vendita del 23.05.2008 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all’udienza del 23.04.2010, con il prezzo riportato nell’ordinanza di vendita alle seguenti condizioni: ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E’ PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it “ Custode Giudiziario: dr. Vincenzo SACCA’ (Tel. 0964.381064). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 10 febbraio 2010 ORDINANZA DI VENDITA TRIBUNALE DI LOCRI - Sezione Civile - Esecuzioni R.Es. Imm.: 34/1994 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE, ..... OMISSIS...., ORDINA ai debitori di fornire al nuovo custode il rendiconto dell’attività svolta fino ad oggi, nonchè ogni documento necessario al fine di adempiere compiutamente l’incarico affidatogli; DISPONE PROCEDERSI ALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI SU DESCRITTI; STABILISCE per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell’art. 569 cpc, con il metodo dell’incanto, alle seguenti condizioni: 1) L’immobile pignorato sarà posto in vendita, a corpo, nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell’Arch. F. ZURZOLO) da intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579 cpc, ultimo comma); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di efficacia, non può essere inferiore al prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ove ne susssistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonchè l’indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l’autorizzazione del giudice tutelare ove l’offerente sia un minore; 4) l’offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; 5) l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente, che a cura dell’offerente stesso, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6) L’OFFERTA NON SARÀ CONSIDERATA EFFICACE: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l’offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7) L’OFFERTA SI CONSIDERA IRREVOCABILE AD ECCEZIONE DELLE IPOTESI IN CUI: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l’incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8) l’offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all’esame delle offerte; 9) l’udienza di vendita è fissata per il giorno

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

10)

11) 12)

13)

14)

15) 16)

17)

18)

19)

20)

21)

22)

23)

24)

il Domani

28.11.2008, e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all’esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l’ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all’art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. in caso di mancata aggiudicazione, l’importo versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; in caso di aggiudicazione, l’offerente: potrà avvalersi dell facoltà di subingresso nel mutuo, assumendosene gli obblighi relativi, secondo quanto indicato nell’art. 41, comma V TUB (versamento alla banca di quanto dovuto per rate scadute, accessori e spese entro 15 gg. dall’aggiudicazione); - nel termine perentorio di gg. 50 dall’aggiudicazione, dovrà versare direttamente alla banca mutuante ITALFONDIARIO la parte di prezzo corrispondente al credito della medesima vanto per capitale, accessori e spese (salva la facoltà di subingresso nel mutuo, di cui infra); a tal fine, sarà l’Istituto mutuante a comunicare tempestivamente l’importo del credito; - nel termine di gg. 60 dall’aggiudicazione docrà versare l’eventuale differenza tra il prezzo di aggiudicazione e le somme già versate alla banca, detratto l’importo della cauzione, in un libretto di deposito postale intestato alla procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione; in caso di aggiudicazione, inoltre, l’offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’esecuzione), e nello stesso termine, l’importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all’uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dall’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co., cpc); maggiri informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri; la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all’Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell’art. 555 cpc; B) il valore dell’immobile determinato a norma dell’art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l’avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelleria del Tribunale o dal predetto custode; la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, dovrà essere pubblicata sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni di ROCCELLA JONICA E CAULONIA (invitanto all’uopo il creditore ad allegare copia di n. 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonchè mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + periodico Aste + Internet Eugenius), a cura di uno dei creditori, del debitore o del custode se diverso; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all’udienza di vendita; B) l’attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (Mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; ove si debba procedere all’incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d’acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell’art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d’ora per l’udienza del 23.01.2009 il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria Ufficio Esecuzioni Immobliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; la domanda di partecipazione all’incanto dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonchè l’indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l’offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa; le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell’incanto; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito; ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d’incanto (art. 584 cpc) e se l’offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al 10% del maggior prezzo nella stessa indicato, da imputarsi a cauzione;

A CURA DELLA

MEDIATAG

25) le offerte in aumento andranno effettuate in Cancelleria con le firme di cui all’art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all’incanto; 26) su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indìce la gara, cui possono partecipare, oltre gli offerenti in aumento e l’aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misura di cui al punto 24); 27) se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l’aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione; 28) alla medesima udienza fissata per l’incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all’art. 591 cpc (amministrazione giudiziaria o nuovo esperimento di vendita); FISSA Entro 45 giorni dalla data fissata per il deposito delle offerte di acquisto il termine entro il quale la presente ordinanza deve essere notificata, a cura del creditore che ha chiesto la vendita, ai creditori iscritti e non comparsi, ove presenti....... OMISSIS....... Si comunichi, anche al custode. LOCRI, 23 MAGGIO 2008 F.to IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dott. DAVIDE LAURO °°°°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 114/1989 promossa da BANCA NAZIONALE DEL LAVORO SpA, ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: Ordinanza del 03.10.2007 LOTTO 1: “Quota di 3/5 sul diritto di piena proprietà relativo ad un terreno agricolo con annessi ruderi di fabbricato rurale, sito nel Comune di Bovalino, in località Lacchi, in catasto al foglio di mappa n. 23, p.lle 60,62,63,64 e 66, per una superficie complessiva di 21.024 mq. “ PREZZO BASE D’ASTA: Euro 27.435,00 - Deposito per cauzione 10% del prezzo - Deposito per spese 15% del prezzo LOTTO 2: “Quota di 3/5 sul diritto di piena proprietà relativo ad un fabbricato per civile abitazione, sito nel Comune di Bovalino, in località Lacchi, in catasto al foglio di mappa n. 23, p.lla 679, della superficie di mq. 200 PREZZO BASE D’ASTA: Euro 28.615,00 - Deposito per cauzione 10% del prezzo - Deposito per spese 15% del prezzo LOTTO 3: “Quota di 3/5 sul diritto di piena proprietà relativo ad un fabbricato per civile abitazione, sito nel Comune di Bovalino, in località Lacchi, in catasto al foglio di mappa n. 23, p.lla 681, della superficie di mq. 80 PREZZO BASE D’ASTA: Euro 13.592,00 - Deposito per cauzione 10% del prezzo - Deposito per spese 15% del prezzo LOTTO 4: “Quota di 1/1 sul diritto di piena proprietà relativo ad un fabbricato, sito nel Comune di Bovalino, in località Bricà, in catasto al foglio di mappa n. 17 p.lla 551 sub 2, appartamento della superficie di mq. 116, sub 3 e 5 officina meccanica della superficie di mq. 99, p.lla 302 superficie cortiliva di mq. 628 PREZZO BASE D’ASTA: Euro 54.370,00 - Deposito per cauzione 10% del prezzo - Deposito per spese 15% del prezzo LOTTO 5: “Quota di 3/5 sul diritto di piena proprietà relativo ad un terreno industriale sito nel Comune di Bovalino, in località Mastromassaro, in catasto al foglio di mappa n. 12, p.lla 272, della superficie di mq. 7.210 PREZZO BASE D’ASTA: Euro 145.000,00 Deposito per cauzione 10% del prezzo - Deposito per spese 15% del prezzo L’incanto avverrà, con il prezzo SOPRA INDICATO DA RIDURRE DI 1/5, all’udienza del 23.04.2010, ore 9,00, davanti a sè nella presente sede. STABILISCE PER LA VENDITA LE SEGUENTI CONDIZIONI: b) Le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base, eventualmente ribassato. c) ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino alle ore 12,00 del giorno anteriore all’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base d’asta sopraindicato da imputarsi per il 10% a titolo di cauzione e 15% a titolo di spese presuntive di vendita mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. g) l’aggiudicatario, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, dovrà depositare il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione; Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Avv. ANTONIO RICCIO (Tel. 0964.342030). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il Custode Giudiziario. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 23.04.2010. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Addì, 26 gennaio 2010 IL CANCELLIERE °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 99/1993 promossa da MPS FONDIARIO ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: Ordinanza del 03.10.2007 LOTTO UNICO: “Piena proprietà sull’immobile adibito a civile abitazione, posto al terzo piano fuori terra di un fabbricato a 6 piani f.t., oltre cantinato, sito in Bovalino, vico 2° Garibaldi n. 21, trav. di via XXIV

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

Maggio, riportato nel NCEU del medesimo Comune al foglio di mappa 18, particella n. 550 sub 10, vani 6,5” Prezzo base d’asta: Euro 106.000,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo “ Deposito per spese: 15% del prezzo L’incanto avverrà, con il prezzo DA RIBASSARE DI 1/5, all’udienza del 23.04.2010, ore 9,00, davanti a sè nella presente sede. STABILISCE PER LA VENDITA LE SEGUENTI CONDIZIONI: b) le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base eventualmente ribassato; c) ogni offerente, dovrà depositare in Cancelleria, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base d’asta indicato da imputarsi per il 10% a titolo di cauzione e 15% a titolo di spese presuntive di vendita, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di n. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. L’aggiudicatario, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, dovrà depositare il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: dr.ssa Fausta APRIGLIANO - (Tel. 0964.20643). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il Custode Giudiziario. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 23.04.2010. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Addì, 08 gennaio 2010 IL CANCELLIERE TRIBUNALE DI VIBO VALENTIA Ufficio esecuzioni immobiliari Procedura Esecutiva Immobiliare N. 49/98 Il sottoscritto Cancelliere responsabile dell’Ufficio Esecuzione Immobiliare dell’intestato Tribunale comunica che il G.E. ha disposto di precedersi alla vendita con incanto dei beni pignorati alle condizioni richieste dei seguenti beni così individuati - LOTTO IN VENDITA: Piena proprietà del fabbricato ad uso residenziale sito in Località” Fondo rustico” del comune di Sant’Onofrio, alla Via Matteotti n° 14-16, composto da tre elevazioni fuori terra, di mq. 540 circa di superficie abitativa, porticato, mq. 189,68 di terrazze, garage e 243 mq di accessori circa, censito nel NCEU del Comune di Sant’Onofrio al foglio 2 particella 366,classe unica vani 275, rendita catastale euro 2343,42, costruito dai debitori su suolo acquistato dai medesimi in data 18/02/1978, confinante con proprietà xxx, stradetta di accesso di proprietà xxx. Il tutto nello stato di fatto e di diritto in cui l’immobile si trova e come meglio specificato nella consulenza in atti cui si rimanda integralmente anche con riferimento alla situazione urbanistica La vendita avrà luogo all’incanto, in un unico lotto, il giorno 20/04/2010 ore 11,30 con seguito davanti al G.E. dell’intestata procedura in sala delle pubbliche udienze del Tribunale di Vibo Valentia. L’immobile verrà posto in vendita in unico lotto sopra descritto al prezzo d’asta: euro 361.960,88 per il lotto n°1 - Le offerte in aumento non potranno essere infondati ad euro 2.000,00 - Entro le ore 13,00 del giorno precedente la vendita, ciascun offerente dovrà presentare domanda e versare in Cancelleria la somma che fissa nella misura del 10% a titolo di cauzione e 10 % a titolo di spese salvo conguaglio, mediante assegno circolare non trasferibile, intestato al Cassiere Provinciale delle Poste di Vibo Valentia col concorso del controllore. - Entro 60 giorni dall’aggiudicazione definitiva, l’aggiudicatario dovrà depositare presso la Banca di Roma il prezzo dell’aggiudicazione, dedotta la prestata cauzione, in un libretto bancario intestato al debitore all’ordine del Giudice dell’ Esecuzione. - Saranno a carico dell’aggiudicatario le spese di cancellazione delle iscrizioni e delle trascrizioni pregiudizievoli gravanti sull’immobile nonchè quelle relative al decreto di trasferimento. - Maggiori informazioni potranno essere richieste presso la cancelleria del Tribunale, Ufficio Esecuzione Immobiliare di Vibo Valentia. Vibo Valentia lì, Il cancelliere C1 dott.ssa Liliana Addesi °°°°°°°°°° Ufficio esecuzioni immobiliari Procedura esecutiva n. 50/1994 promossa da “Pirelli RE Credit Servicing S.p.A.” quale mandataria di “Cairoli Finance S.r.l.” c/omissis Avviso di vendita immobiliare con incanto Con provvedimento reso all’udienza del 30.06.2009, il Giudice delle esecuzioni del Tribunale di Vibo Valentia ha disposto la vendita con incanto del diritto di proprietà del seguente bene immobile pignorato: LOTTO N. 1: immobile costituito da piano terra adibito a bottega, piano primo a civile abitazione e piano sottotetto, ubicato in Comune di Mileto frazione Calabrò. L’immobile è individuato al N.C.E.U. del Comune di Mileto alla partita n. 2163, foglio 2, particella sub.1, via P. Umberto, piano terra cat. A/1 classe 2 consistenza 63 nonché particella 493 sub. 2 Via aldo Moro piano primo e secondo categoria A/4 classe 2 consistenza 3. L’immobile confina con Via Principe Umberto, via Aldo Moro, omissis… salvo altri. Superficie complessiva mq. 240 circa. Quota 1000/1000. Prezzo base d’asta (già ridotto): euro 8.192,00. Il tutto come meglio descritto nella C.T.U. in atti cui si rimanda e nello stato di fatto e di diritto in cui si trova. La vendita all’incanto, avrà luogo il giorno 23 marzo 2010, ore 9.00 con seguito, dinanzi al Giudice delle Esecuzioni del Tribunale di Vibo Valentia. Offerte in aumento non inferiori ad euro 774,69 (non oltre euro 2.582,28). Ammissione all’incanto subordinata al versamento, mediante deposito sul libretto intestato alla procedura, delle seguenti somme: 10% del prezzo minimo a titolo di cauzione, 12% del prezzo minimo quale somma corrispondente all’ammontare approssimativo delle spese della procedura. Maggiori informazioni presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Vibo Valentia.


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 29

CULTURA E ASSOCIAZIONI

Week end di prosa con lo spettacolo curato dal regista Lavia

“Molto rumore per nulla” al Politeama di Catanzaro

Un'immagine della città di Catanzaro

CATANZARO - Uno degli spettacoli più osannati nel 2009 arriva al Politeama per un grande week end di prosa."Molto rumore per nulla" , per la regia di Gabriele Lavia, verrà rappresentato a Catanzaro oggi e domenica 28. In questa commedia, come sostiene Gabriele Lavia, sono contenuti alcuni temi chiave del teatro shakespeariano, in primo luogo il dilemma esistenzialetra l’essere e l’apparire, il tema del doppio, dello specchio, della maschera. Dov’è la verità? In ciò che è, in ciò che si deve o in ciò che appare? Nella solare città di Messina, il ricco Leonato accoglie nella sua magione il principe d’Aragona don Pedro di ritorno dalla guerra insieme ai suoi più stretti compagni. L’atmosfera gaia e leggera dell’estate mediterranea fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i litigiosi Beatrice e Benedetto. Nell’imminenza delle nozze di Claudio ed Ero, don Juan, geloso del favore che Claudio gode presso don Pedro, fa di tutto per screditare Ero e impedirle così di sposare il suo amato. Nulla però potrà impedire all’amore di trion-

L’atmosfera gaia e leggera dell’estate mediterranea fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i litigiosi Beatrice e Benedetto. Nell’imminenza delle nozze di Claudio ed Ero, don Juan...

Il Teatro Politeama

Pedro, lo scambio di persona tra Ero e Margherita, la finta morte di Ero, la finta figlia di Antonio, le maschere... le maschere... le maschere... tutto questo... tutto questo "rumore"finirà nel nulla come era nato dal nulla e allora... ha ragione Benedetto... Balliamo!" Ci saranno tanta musica e tante

In questa commedia sono contenuti alcuni temi chiave del teatro shakespeariano. In primo luogo, il dilemma esistenziale tra essere e apparire

«Il nulla evocato nel titolo della pièce: lo scandalo, il delirio, la rabbia, la rissa, la finzione, la guerra, l’amore... Sono l’esito del nulla. La vita allora non è che un’ombra che cammina per davvero»

fare sui cattivi sentimenti che saranno giustamente puniti. Questa, in breve, la trama di un’opera che condensa in sé tutto il meglio delle commedie shakespeariane: finte morti, sospetti, intrighi, schermaglie amorose, scambi di persona, congiure. Un molto - per fare una sintesi estrema di questa divertentissima opera - che attraverso lo specchio del rumore si riflette e diventa, o ritorna, nulla. Il nulla evocato nel titolo della pièce: "lo scandalo, il delirio, la rabbia, la rissa, la finzione, la guerra, l’amore... sono l’esito del nulla, certo arriveranno al nulla. La vita allora non è che un’ombra che cammina per davvero, un povero attore che si agita nella scena, per la sua ora, tutto sudore, furia, temperamento...La congiura, la guerra civile che ha visto soccombere il "bastardo" Juan e vincere il "legittimo" Don

canzoni, due pianoforti, un flauto e delle chitarre in scena. Sarà tutta musica dal vivo. I ragazzi canteranno e suoneranno molto. Sono motivi nati apposta per lo spettacolo, che di per sé già contiene tante canzoni. I costumi saranno a volte indossati, a volte solo appoggiati e a volte trascinati da attori in abiti di tutti i giorni, a seconda degli stati d’animo, a seconda della "maschera", del ruolo, dell’apparenza. "Sarà uno spettacolo molto allegro, leggero, fresco e divertente" così come auspica il regista. E’ solo rinviato l’atteso appuntamento con Roberto Bolle, l’Etoile di fama internazionale, protagonista nel ruolo di Albrecht dell’annunciato allestimento di "Giselle" che doveva essere rappresentato nei giorni 6 e 7 marzo. L’infortunio del grande artista ha costretto il Teatro San Carlo di Napoli a ri-

modulare le date della tournée . Bolle sarà a Catanzarocon "Giselle" nei giorni 26 e 27 ottobre e l’evento sarà inserito nel cartellone della rassegna internazionale "La grande musica per il cinema". "Sto bene - sottolinea Roberto Bolle - ma era necessario avere più tempo per preparare al meg-

za." La necessità di rispettare il tempo di preparazione necessario ad una creazione artistica, con la delicatezza e la discrezione imposta dalla circostanza, ha prospettato la possibilità, ora divenuta concreta realtà, di ricostruire il calendario delle recite di "Giselle".Un provvedimento in-

Agli abbonati e ai numerosi spettatori che hanno acquistato, anche on line, i biglietti per la doppia rappresentazione del 6 e del 7 marzo, sono state offerte tre opzioni: la prima, che sembra incontrare il maggiore gradimento, è la conferma del posto per lo spettacolo di ottobre; la seconda,

consueto per il mondo del balletto e della lirica quello deciso dal Teatro di San Carlo di Napoli che, in luogo di una sgradevole seppur motivabile sostituzione, ha deciso invece di ricambiare all’artista il profondo affetto più volte dimostratogli. La Fondazione Politeama ha deciso di non perdere l’opportunità di avere Roberto Bolle come ospite speciale di "Giselle".

il cambio con il biglietto per uno straordinario evento che il Politeama ospiterà nei primi giorni di maggio con uno dei più grandi artisti italiani; la terza, il rimborso del costo del biglietto. Per informazioni, tutti gli interessati potranno rivolgersi, anche telefonicamente, nei consueti orari di apertura, al botteghino del Politeama.

Una scena dello spettacolo

lio questo debutto per me importante. Ho sempre desiderato interpretare questo Albrecht moderno e confrontarmi con lo stile " Mats Ek", che ancora manca del tutto nel mio repertorio. Considero la sua versione di Giselle geniale. Questo grande coreografo svedese ha saputo far rinascere il capolavoro del balletto classico-romantico per eccellen-


Sabato 27 Febbraio 2010

il Domani 31

APPUNTAMENTI Prosegue la stagione teatrale curata dall’associazione culturale "Tempo Nuovo" a Chiaravalle

“Prova d’attore” A Bagnara Calabra la XVI edizione del premio dedicato a Mia Martini • BAGNARA C. (Cs) "PremioMia Martini" Nei prossimi giorni a Parigi conferenza stampa di presentazione della 16 edizione del Premio Mia Martini. Da Bagnara Calabra, quartier generale del prestigioso Premio, in questi giorni stanno giungendo notizie di grande fermento e di incessanteattività. Tutto in funzione dell’organizzazione della prossima edizione del rinomato evento, che anno dopo anno acquista una rilevanza sempre più importante per il pubblico e gli addetti ai lavori. Ad ascoltare le aspiranti “Nuove Proposte per l’Europa” nei prossimi mesi, sarà una commissione artistica nominata direttamente dal patron Nino Romeo, composta dall’eccellente musicista Mario Rosini (presidente della commissione),dall’ormaistoricogiornalistamusicaleAndreaDirenzo(coordinatoredella commissione), da Giovanna Gilda Severino e dalla già preannunciata vocalist deiMatiaBazar,RobertaFaccani,dasubito entusiasta di far parte della grande famigliadel Premio Mia Martini. Infatti, sia il patron che la responsabile organizzativa Silvana Bonadonna sono sicuri che la preziosa esperienza di un’artista del calibro della Faccani apporterà un grandissimo valore alla nuova edizione e a tutti i giovani artisti. La responsabile organizzativa Silvana Bonadonna, come nel suo stile, non svela nulla di ciò che saranno le sorprese della prossima edizione; preannuncia, però, che nel corso della conferenza stampa di Parigi saranno rese note le novitàchevedrannoprotagonistile“Nuove Proposte per l’Europa”. Il Premio Mia Martini è patrocinato dalla Regione Calabria,dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra. Adesso tocca a te! in palio il tuo sogno. • CATANZARO Laboratoriodi musica E’attivo,ognimartedìdalleore16,00alle ore 18,00, nell’Oratorio del Carmine, in via Fiorentino, il Laboratorio sperimentale di musica moderna . Gli appuntamenti rientrano nelle attività culturali 2009/10 dell’Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario Ardis di Catanzaro e sono indirizzati agli allievi iscritti all’Accademia de Belle Arti di Catanzaro, dell’Università della Magna Grecia e del Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, promossi e organizzati dall’Associazione "Promocultura" presieduta dal M° Tommaso Rotella. I laboratori prevedono una serie di incontri di formazione musicale di canto moderno tenuti dalla Prof. ssa Velia Ricciardi e di chitarra e basso elettrico tenuti dal M° Vittorio Accorinti. • CATANZARO Premio Vivarium L’Associazioneculturale“Accademiadei Bronzi”, in collaborazione con le Edizioni Ursini di Catanzaro e Radio Squillace, promuove e organizza la 2ª edizione del premio “Vivarium”di poesia, saggisticae narrativa. La partecipazione è gratuita e il monte-

premi totale è di 6.000 euro. Alla sezione A, dedicata a S.S. Giovanni Paolo II, si partecipa inviando tre poesie inedite in lingua italiana, contenute nei 35 versi, di cuialmenounaatemareligiosooispirata ad argomenti di carattere sociale.Alla sezione B, dedicata a Flavio Magno Aurelio Cassiodoro (Squillace, 490 circa – Monastero di Vivarium 583 circa), si partecipa con un saggio inedito di argomento religioso, storico o sociale, oppure con un testo inedito di narrativa (romanzo o racconti).Ilavorinondovrannosuperare le 200 cartelledattiloscritteformato A4. Gli elaborati dovranno essere spediti in duplice copia, con firma ed indirizzo dell’autore,entroil31marzo2010,unitamente alla scheda di partecipazione che potrà essere scaricata dal sito www.ursiniedizioni.it o richiesta via fax al n. 0961.782980. L’invio dei testi dovrà avvenire solo con posta prioritaria, intestando il plico a “Nuova Accademia dei Bronzi”, Via Sicilia 26 – 88100 Catanzaro. Per eventuali informazioni scrivere a premiovivarium@gmail.com. • CATANZARO Mostra di Antoni Tàpies A una settimana dall’inaugurazione, al Museo Marca è stata inaugurata nella giornata la mostra di Antoni Tàpies, figura centrale nella storiadell’arte contemporanea internazionale, che potrà essere visitatefinoal15marzo. Cinquantaleopereesposteneglispazidel Marca, un gruppo di lavori monumentali, in gran partemai visti in Italia, focalizzati sull’indagine degli ultimi tredecenni: dipinti, sculture, muri, disegni, composizioni grafiche e libri illustrati provenienti da importanti collezioni pubbliche e private italiane e straniere, a testimoniare la straordinaria vitalità dell’artista e l’attualità di una ricerca che ha attraversato tutta l’arte del dopoguerra ponendosi come elemento di costanteautocoscienza. All’inaugurazione ha partecipato, tra gli altri, Juan Manuel Bonet uno dei maggiori esperti internazionali di Antoni Tàpies,storicoe criticod’artecheharicoperto importanti incarichi come la direzionedell’Ivam di Valencia e del Reina Sofia di Madrid. Numerosi sono statii segnalidi un interessamentoe di un forte consenso a questa nuova iniziativa del Marca. Dagli articoli già apparsi su diverse riviste nazionali come Dove e Inside ai ripetuti contatti già avviati dalle maggioritestate italiane. • CATANZARO Adol, stagione2009/2010 Adol,AmiciDell’OperaLirica"JussiBjorling" presenta il programma 2009/2010: 27 febbraio2010 , concerto in ricordo del Maestro Florida Cilurzo, presso Circolo Unione, ore 17.30; 27 marzo 2010, da definire; 24 aprile 2010, Grandi scene d’Opera "La pazzia" presso Circolo Unione ore 17.30; 22 maggio 2010, 2° incontro su Mozart-Da Ponte "Le Nozze di Figaro" presso Circolo Unione ore 17.30.

• CATANZARO Festival di Pontegrande L’Emmeti associazione comunica che si terrà giorno 17 aprile 2010, la VIII edizione del festival canoro di Pontegrande. Quest’annolamanifestazionesisvolgerà presso l’auditorium "Casalinuovo". La quotadi iscrizioneè di euro40,00.Come ogni anno, ad ogni partecipantesarà fornito un dvd del festival e n. 2 fotografie (a scelta). Leiscrizionidovrannopervenire,improrogabilmente, entro e non oltre, il 31 marzo 2010. Al vincitore verrà consegnato il trofeo del festival di Pontegrande. Inoltre, i primi tre classificati parteciperanno di diritto alle semifinali nazionalidelfestivalestivo2010organizzato dall’Asi di Piombino. Per il modulo d’iscrizione, il regolamento ed ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti numeri: 333/3926440 - 328/8103948 334/5825185. • CHIARAVALLE Stagione teatrale L’associazione culturale Tempo Nuovo presenta la stagione teatrale 2010. sabato 27 febbraio, "Prova d’attore" da Cechov e Pirandello; regia di Remo Girone conRemoGirone;sabato13marzo,"La guerra spiegata ai poveri" di Ennio Flaiano; regia di Francesco Frangipane con Massimiliano Benvenuto, Vanessa Scalera; venerdì 19 marzo, "Vogliamoci tanto bene" testo e regia di Carlo Buccirosso, con Carlo Buccirosso, Maria del Monte;domenica28 marzo , "Roma ore 11" di Elio Petri; regia di Anna Damiani conManuelaMandracchia,Mariàngeles Torres; sabato 17aprile, "Il rompiballe", di Francis Veber; regia di Franco Procopio con la Compagnia Tempo Nuovo.

• LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa ProgrammaTeatrocomunalePoliteama di Lamezia Terme, stagione di prosa 2009/2010, direzione artistica Angela Dal Piaz: giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, il teatro Eliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attività culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comunedi San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con Giuliana Lojodice, e con Massimo Salvianti, GiulianaColzi,Lucia Socci,DimitriFrosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini, scene Daniele Spisa, costumi Giuliana Colzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento Vanni Cassori e Jonathan Chiti, testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica 28 febbraio , nuovo allestimento, produzione teatroe società, La strana coppia, di Neil Simon, con mariangela D’Abbraccio,Elisabetta Pozzi,econSilvanaDeSantisealtri4attori, scene Alessandro Chiti, musiche DanieleD’Angelo,luciLuigiAscione,costumi Maria Rosaria Donadio, regia FrancescoTavassi.

• LOCRI (Rc) "Locri Fest Jazz" Sei spettacoli, sei serate di grande jazz.La città di Locri ospita, presso la Tenuta Il Palazzo , il primo "Locri Fest Jazz", un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Francesco Macrì . Programma: Joey Calderazzo & Quartet il 28febbraio,inizioore20.30.Il5marzo, sempre alle 20.30, sarà la volta di Greg Osby & Quartet.Il quarto spettacolo vedrà, il 25 marzo alle 20.30, l’esibizione di Gary Thomas & Quartet. Gli appuntamenti si concluderanno con l’esibizione diMariaNeckam&Quintetil3aprilealle ore 20.30 ed infine, l’11 aprile sarà la volta di Eddie Gomez Trio". Tra le novità del festivall’abbinamentotra la musica e la gastronomia come ha sottolineato l’avvocato Nicola Capogreco, il quale ha precisato che ad ogni spettacolo è previsto, all’interno del costo del biglietto, la degustazione di un piatto importante di alta cucina accompagnato da un ottimo vino, tranne che per la prima serata che, iniziando alle ore 18.30, si prevede l’accompagnamento con un aperitivo originale.Ilcostopersingolospettacoloè dieuro20,00,mentrel’abbonamentocosta 90,00 euro.I biglietti e gli abbonamenti di possono prenotare ed acquistarepressol’ufficiostaffdelsindacodiLocri, posto al primo piano del Palazzo di Città. E’ gradita la prenotazionein quanto è previsto un limite ai posti a sedere, comprensivi dei tavoli dove gustare le raffinatezze gastronomiche.Per gli organi di stampa è gradita la richiesta di accredito sempre presso l’ufficio staff del sindaco di Locri. • SOVERATO (Cz) "Incontriamocia teatro" “IncontriAmOci a teatro” è il titolo della rassegna 2009/2010 del “Teatro comunale di Soverato”, diretta da Gregorio Calabretta. Di seguito il programmacompleto delle due rassegne: 22 febbraio, “Vogliamocitantobene”conCarlo Buccirosso, ore21.00; 3 marzo , “Dal Derby al Nuovo” con TeoTeocoli, ore 21.00;12marzo,“LeNozzediFigaro”di Gregorio Calabretta, ore 21.00; 19 marzo , “Ciak si suona” del Classic Movies Quartet con KatiaRicciarelli , ore 21.00. Primi passi a teatro: 23 gennaio , Don Chisciotte, ore 18.30; 13 febbraio , Odissea, ore 18.30; 13marzo , La favola dell’amore, ore 18.30; 17 aprile, Il magodi OZ, ore 18.30.

• VIBO VALENTIA Seminario sul cinema Il Sistema Bibliotecario Vibonese presentaL’Itala,ilCinematografoAutobiografiadiunanazione:1861-2010,seminario di storia e critica del cinema. Il seminario, che prevede la proiezione di 10 film, oltre a 11 sedute, avrà la durata di 4 mesi, fino a giugno . Gli altri film proiettati saranno: La grande guerra di Mario Monicelli, Roma città aperta di Roberto Rossellini, Ladri di biciclette di Vittorio

De Sica, Un maledetto imbroglio di Pietro Germi, I pugni in tasca di Marco Bellocchio, Todo modo di Elio Petri, Bianca diNanniMoretti,L’uomoin piùdiPaolo Sorrentino, Biutiful cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggiero. Le proiezioni avranno luogo nei seguenti giorni e ai seguenti orari: il 13 febbraio, alle ore 15.00; il 15 febbraio, alle ore 21.00; il 26 marzo, alle ore 21.00; il 27 marzo, alle 18.00; il 29 marzo, alle 21.00; il 29 aprile, alle ore 21.00; il 30 aprile, alle ore 21.00; il 3 maggio, alle 21.00; il 14 maggio, alle ore 21.00. Gli altri incontri sono invece previsti nei seguenti giorni e ai seguenti orari: il 15 febbraio, alle ore 16.00; il 16 febbraio, alle ore 16.00; il 26 marzo, alle ore 16.00; il 29 marzo, alle ore 16.00; il 30 marzo,alleore18.00;il30aprile,alleore 16.00; il 3 maggio, alle ore 16.00; il 4 maggio, alle ore 18.00; il 15 maggio, alle ore 21.00; il 17 maggio alle ore 17.00. Tutte le sedute avranno come relatore Antonio Tricomi,fatta eccezioneper l’ultima,chevedràl’interventodellosceneggiatore cinematografico e televisivo LeonardoMarini.Ilseminarioèapertoatutti. Le domande di ammissione al seminario dovranno pervenire entro il 31 gennaio 2010 alla segreteria del seminario di storia e critica del cinema, Sistema BibliotecarioVibonese,ViaAbatePignatari - 89900, Vibo Valentia. La partecipazione al seminario è gratuita. Al termine del seminario, a chi avrà assistito alla proiezione di almeno 6 film e abbia preso parte ad almeno 6 incontri, verrà rilasciato un attestato di frequenza comprensivo delle firme dei relatori.

• CALABRIA Premio giornalistico Fino al 15 maggio sono aperte le iscrizioni alla Terza Edizione del Premio Giornalistico Gaspare Barbiellini Amidei,rivoltoaigiovanigiornalistisottoi35 anni che abbiano saputo raccontare l’Italiael’Europacontemporaneecongli occhi di chi si affaccia alla professione. Per il 2010 il Premio è rivolto ai servizi giornalistici pubblicati o trasmessi su testate italiane e della Svizzera italiana tra il 1° gennaio 2009 e il 15 maggio 2010, che abbiano riguardato: "Quando la natura si rivolta: la forza degli elementi, l’ambiente violato, le scelte per un pianeta migliore". La Giuria valuterà: il migliorarticolopubblicatosuquotidiani, periodici e web; il miglior servizio radio-televisivo trasmesso da emittenti locali e nazionali. Nella giuria figurano nomi prestigiosi del giornalismo e della cultura, tra i quali Claudio Magris (scrittore), Arrigo Benedetti (regista), FerrucciodeBortoli(CorrieredellaSera),Arturo Colombo (professore universitario), Michele Fazioli (RTSI), Attilio Giordano (La Repubblica), Alfredo Macchi (TG4), Giuseppe Mascambruno (La Nazione), MassimoNava(CorrieredellaSera),Antonio Patuelli (Libro Aperto), Gianni Riotta (Il Sole 24 Ore), Carlo Verdelli (Condé Nast), Andrea Vianello (RAI Tre), e Fulco Pratesi (giornalista e ambientalista, WWF) come Giurato speciale per l’Edizione2010.



il domani