Page 1

Martedì 26 Luglio 2011

Anno XIV - Numero 204

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

CRONACHE

REGIONE

Trovato cadavere a Caraffa: è di un 71enne forse sucida

CALCIO Battaglia legale fra Figc e Catanzaro Per la sentenza Tnas è rinvio

Riforma enti strumentali livelli occupazionali garantiti

a pag » 17

a pag » 23

a pag » 8

‘NDRANGHETA Il Café de Paris e il ristorante George’s sono stati tolti dal controllo della potente cosca Alvaro di Sinopoli

Maxi confisca a Roma: 200 milioni di euro Il colonnello Reda: abbiamo scoperto anche ingenti quantitativi di danaro contante su conti correnti e cassette di sicurezza L’INTERVENTO

Dialogo a distanza con la base della Lega

«Grazie ai contenuti normativi del pacchetto sicurezza è stato possibile raggiungere IL COMMENTO questo risultato. Il lavoro sinergico e gli incroci investigativi hanno fatto il resto» Lo ha detto il procuratore di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone a pag » 3

FONDI UE

di Carmelo Briguglio

Trematerra: misure Psr no a inutili allarmismi

vice presidente vicario deputati di Fli

Come accaduto a noi in passato, il premier ha finora rifilato al popolo padano solo patacche, dal federalismo impossibile di cui ormai nessuno parla più dopo la manovra del governo, ai ministeri al Nord che sono una pantomima senza effetti concreti in favore del mondo produtivo. La reazione ufficiale di Maroni alla proposta di Fini di guidare un esecutivo di transizione era scontata, l’accusa di tatticismo anche ma non vorremmo che si sottovalutasse la portata dell’iniziativa del presidente della Camera. Futuro e Libertà ha aperto un dialogo a distanza con la base della Lega, d’ora in avanti noi parleremo ai suoi elettori delusi che non capiscono questo restare avvinghiato di Umberto Bossi a un Silvio Berlusconi politicamente finito. Presto Bossi dovrà spiegare ai suoi la natura del patto che lo Lega per sempre a Berlusconi.

ROMA - In Afghanistan un militare, il caporalmaggiore David Tobini, è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco a nord-ovest di Bala Murghab, nella parte occidentale del Paese. Nato a Roma il 23 luglio 1983, Tobini era in forza al 183° reggimento paracadutisti "Nembo" di Pistoia. È la quarantunesima vittima italiana nel Paese asiatico dall’inizio della missione, nel 2004, ad oggi. Altri due soldati sono rimasti feriti.

CATANZARO - L’assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta invita a moderare i toni per non creare ingiustificati allarmismi, quando si toccano argomenti molto delicati, come la gestione di due importantissime misure del Psr Calabria, la "121" e la "123", la cui erogazione, come si ricorderà, è attesa sin dal 2008. L’attuale Amministrazione regionale, in virtù dei ritardi accumulati nella gestione precedente, com’è ben noto, ha gestito, in assoluta condivisione con le organizzazioni professionali tutte e con i principali attori del sistema agricolo calabrese, le fasi che hanno portato, in tempi estremamente rapidi, all’emanazione dei nuovi bandi ed alle prime graduatorie. a pag » 9

Dall’opposizione confusa strategia distruttiva di Osvaldo Napoli vice presidente dei deputati del PdL

Nel campo dell’opposizione regna lo smarrimento. Strette fra una questione morale dirompente, e fin qui occultata quando non rimossa, e la confusione strategica sulle prospettive politiche, le opposizioni rifiutano l’unica strada davvero praticabile per esse e utile all’Italia: un confronto parlamentare aperto e a tutto campo con il governo sulle questioni più spinose del momento. Dalla politica estera alla crisi economica, dalla riforma della giustizia ai temi della crescita, le opposizioni non hanno mai accettato di aprire in Parlamento un confronto serio e costruttivo. Ascoltino e riflettano sui richiami quotidiani del presidente della Repubblica che invoca uno spirito di coesione nazionale nell’interesse dell’Italia e non certo solo del governo. Consumare le giornate in miseri tatticismi nella speranza di affondare il governo denota uno spirito dimissionario nei confronti dei problemi del Paese. Ogni tentativo di dividere la maggioranza o di affondare il governo si risolve in un rafforzamento del bipolarismo e questo porta alla disperazione i picconatori. Per mesi dalle fila della maggioranza abbiamo accusato il presidente della Camera di usare la sua carica per fare politica. Devo ricredermi. Fini non fa politica nel senso comunemente inteso. Nulla di tutto questo. Fini ha un solo pensiero ossessivo: Berlusconi deve lasciare Palazzo Chigi. Se Berlusconi lascia Palazzo Chigi, Fini appoggia anche un governo del Diavolo.


2

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI IL PUNTO Emergenza nel comparto ortofrutta Un Tavolo di crisi con tutte le organizzazioni della filiera e le regioni interessate; un intervento immediato e straordinario da parte del governo al fine di organizzare un ritiro adeguato dei prodotti invenduti da destinare a canali non commerciali; un invito alla Grande distribuzione organizzata di rivedere la propria posizione e di aderire all’accordo interprofessionale su pesche e nettarine dello scorso 24 giugno. E’ quanto evidenzia un ordine del giorno approvato dalla Giunta nazionale della Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito alla grave emergenza che sta vivendo l’intero comparto dell’ortofrutta nel nostro Paese. Siamo davanti - afferma la Cia - ad una profonda crisi di mercato. Nessuna produzione è risparmiata: dalle ciliegie alle albicocche, dalle pesche nettarine alle susine, dai meloni ai cocomeri e, infine, alle produzioni orticole. Una crisi che colpisce uno dei comparti più dinamici della nostra agricoltura. A risentirne maggiormente sono le aziende più giovani e attive che hanno maggiori

esposizioni bancarie. La situazione è resa più grave dal parallelo aumento dei prezzi dei principali mezzi tecnici chimici ed energetici. Per la Cia risultano inefficaci gli strumenti pensati per situazioni ordinarie, mentre sono deboli le risposte delle istituzioni e sbagliati gli atteggiamenti di parte degli operatori della filiera. Allo stesso modo non sono sufficienti gli interventi di mercato previsti dai regolamenti dell’Unione europea. Sta di fatto che la stessa Commissione europea è consapevole di ciò, tant’è che, nelle proposte per il bilancio 2014-2020, prevede di attivare un fondo per le crisi di mercato con una disponibilità di 500 milioni di euro l’an-

no. La Cia chiede alla Commissione Ue di rivedere la sua opposizione alla proposta di aumentare le quantità e le indennità dei ritiri delle produzioni in crisi e sollecita un’ulteriore riflessione sulla necessità di destinare maggior attenzione e risorse alla prevenzione e alla soluzione delle crisi di mercato nella riforma Pac post 2013. Per quanto riguarda la richiesta al ministro delle Politiche agricole Saverio Romano di un Tavolo di crisi, la Cia chiede che in questa sede, per correggere una situazione drammatica e per salvare questo scorcio di campagna, vengano definite regole che impediscano comportamenti speculativi e "giochi" al ribasso. La Cia ribadisce che la decisione

Risultano inefficaci gli strumenti pensati per situazioni ordinarie, mentre sono deboli le risposte delle istituzioni e sbagliati gli atteggiamenti di parte degli operatori della filiera. Allo stesso modo non sono sufficienti gli interventi dell’Unione

della Grande distribuzione di non aderire all’accordo interprofessionale e di ricorrere a campagne promozionali basate sul sottocosto è grave e accentua le difficoltà del comparto. Per tale ragione viene chiesto al ministro Romano di dare seguito e concretezza agli impegni assunti in occasione dell’incontro con i rappresentanti della Gdo, in particolare per quanto riguarda il Tavolo tecnico ministeriale, dove affrontare, tra l’altro, i problemi dei termini di pagamento e del sottocosto. Viene, inoltre, rimarcata dalla Cia la necessità di attivarsi, oltre a quelle già in programma, con ulteriori iniziative territoriali di stimolo e rivendicazione sui gravi problemi che affliggono l’ortofrutta italiana. Nello stesso tempo la Confederazione si riserva, qualora non arrivino risposte sostanziali a brevissimo termine, l’opzione di farsi promotrice, con gli altri soggetti della rappresentanza, di una richiesta formale di incontro con il governo e di tutte le iniziative a supporto che saranno necessarie.

PUNTI DI VISTA di Roberto Calderoli*

Una missione che non comprendo Dolore e cordoglio, questi sono i primi sentimenti che provo di fronte a questa nuova tragedia in Afghanistan, di fronte a questonuovolutto.Doloreperquestosoldatocaduto,cordoglioperlasuafamiglia e apprensione per i suoi due colleghi feriti, cui auspico una pronta e totale guarigione. Ma in questo momento provo anche tanta rabbia verso una missione che non condivido e non comprendo. Sul tema delle missioni, come Lega Nord abbiamo ottenuto il rientro di almeno 2070 nostri militari già entro la fine di quest’anno, una riduzione degli stanziamenti per le missioni internazionali e la definizione della durata della missione in Libia e quindi, proprio per questo, e per senso di responsabilità, rivoterò il decreto di rifinanziamento delle missioni militari. Ma il ministro La Russa deve continuare ad operare per il completamento di una exit strategy che dovrà portare ad una sostanziale riduzione del numero dei nostri soldati impegnati in missioni internazionali già dal prossimo anno, partendo proprio dalla missione in Afghanistan. *coordinatore delle Segreterie nazionali della Lega Nord

Dopo tanti anni è arrivato il momento del sì per Paola Perego. A settembre la conduttrice sposerà Lucio Presta, manager televisivo, ma soprattutto compagno fedele da oltre 15 anni. Sarà il secondo matrimonio per la conduttrice, dopo quello a 21 anni con l’ex calciatore Andrea Carvevale. Una relazione da cui nacquero due figli

www dloi.matin.i

Rb:C T:eigra.6n1tzaon4971d-r.95e-l7::

li Domani

R:oO :ersgtC aidpleoalirm t uc5onai6zne.0r6::

Puàbtcibl

Eodteri T&PEdsotlrir

Derizoine

GdcuoTiarl Amoam ertsni

GdcuoTiarl O anldroRotndersao(prones)albi

Redazoine

GusieppG eanpgà(e)tuacblibl AeoD sliG earnPo(rduM ctanage)r CneasinM efrzao()laurl

FarncescoPucon(eatgrpoi)zisevir M oZzciua(ciproaierduoacetr)ul Calbari 0T9e.6l19.968F0a2|0x9613.098239

a@ bcialrdlom itian.i Roma 0T64e.5l42717F0/a1|0x64.5427172

orma@ dlom itian.i apa@ um ntintdeom il.iani @ iratdom riel.iani @ odnreazitdom il.iani

Satm bilienotTpiogarcoifDeRose coanrdtPaM an-loetainlri 8704M 0oU utgfnaC lfto(s)

ogeD treG nieadV:rnliali oD ernziaeimva:iam rtsni M avioneo29trs01a-,149M anloi

MedaiatgSpa FarncboAuaidnrzcseito() vapS eno(lrD satoineia)l

DerizoineRedazoineAmmnsiartzoine LS ocae.rmonZdM eo-anC (ldaIir.aczl)rel 09T.6el19.968F0ax29|619.03801 RomA Vacm irhied2e0R 1(m) 064T.e5l42717F0ax16|9/.9700312 ietrdiiaslutcbrdieLofuaitsenrit Laelgacglud7eaigo1st992n05,0

09.8etl49-34382

CoondraimenoAterC aabilr

m SoC isneaoiTrbclv(a)oleurnlti

Recetalopfitainf-cxie-mali

CenorStatmpa

Sloie2l4OerSpaSysetm

S ocale.rmonZdM eo-anC (ldaIir.aczl)rel 0T9e.6l19.96802

etandecro4mlpieor Fa0x9619.03421/903784 wo@ n|ftwitiwmai.gm tda.geitdei m affTo4aidro6um :l m 1x9mmh.

Commeaecluroi103O 0,0-coasneialuo1r1L4e0g,e0-al SenetnzA euo1pri2pta9C 0Flod,0m -riosiroanzieuor 129R 0PQ ,0-.euo7.r8N 0,0-eocergliuo7r70,0cad.

Econoem uo06cri,2paao.rl Supepm l enoC 4t0oer% :l

Secvreiespantresrhpi LumR s(aom A-TPae)rs GdcuoTEiaS ertdlipR(aoma) Lap-erseaTn(gocie-fta)rgnizrif nR Vo(ieolm M I-ab)neiaorl Mo-EeiaS rtdcievsr S dàC tesoalsi SpeaN kerewtokr FoaenuoidrapltnzeiI FondoanziFeaFeruotr FondoanziFeom rchie FondoanziR eoma


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani

3

PRIMO PIANO Il Café de Paris e il ristorante George’s tra gli immobili di pregio su cui è intervenuto il tribunale di Reggio Calabria, sezione misure di prevenzione, su richiesta del procuratore Giuseppe Pignatone

Roma, beni per 200 milioni di euro confiscati alla potente cosca Alvaro Il procuratore antimafia Pignatone

di Vincenzo Parisi REGGIO CALABRIA - Beni per 200 milioni di euro, tra cui il Café de Paris e il ristorante George’s di Roma, sono stati confiscati alla cosca Alvaro di Sinopoli. Il tribunale di Reggio Calabria, sezione misure di prevenzione, su richiesta del Procuratore Antimafia, Giuseppe Pignatone, ha disposto la confisca di 15 tra imprese e ditte individuali operanti principalmente nel settore dei servizi della ristorazione. Oltre ai due locali romani sono stati confiscati quattro immobili di pregio, tre

autovetture di lusso, oltre a rapporti bancari, postali, assicurativi e denaro contante. La Procura e la Guardia di Finanza, nell’arco degli ultimi 24 mesi, hanno sviluppato specifiche indagini tecniche, investigazioni finanziarie e bancarie, nonché informazioni tratte da segnalazioni di operazioni sospette, provenienti dagli intermediari finanziari. I particolari dell’operazione sono stati illustrati presso il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria alla presenza del Procuratore Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe

Pignatone. Il Café de Paris, il noto locale di via Veneto confiscato dalla Guardia di Finanza, insieme ad altri beni riconducibili alla cosca Alvaro, ha un valore commerciale, secondo gli investigatori, di 55 milioni di euro. Il bar-ristorante risulta di proprietà della società Café de Paris, con sede a Roma, in via Crescenzio 82, ma, in realtà, sarebbe stato nella disponibilità di affiliati alla cosca degli Alvaro di Cosoleto (Reggio Calabria) della ’ndrangheta. Il Café de Paris era stato sequestrato esattamente due anni fa nel corso di una operazione congiun-

Il provvedimento riguarda società e numerose quote di capitale REGGIO CALABRIA - Il provvedimento di confisca nei confronti di esponenti della cosca Alvaro emesso dal tribunale di Reggio Calabria, per un totale di 200 milioni di euro, riguarda società e quote di capitale: Capitale sociale e patrimonio aziendale della "Time out Café srl" con sede a Roma, in via Santa Maria del Buonconsiglio n. 49/55, avente come oggetto sociale "Bar e Caffé", recante l’insegna "Time Out Café"; Capitale sociale e patrimonio aziendale della società "Tourtuga srl", con sede a Roma, in piazza Card. A. Capecelatro n. 15/18, avente come oggetto sociale "Bar e Caffé", recante l’insegna "Gran Caffé Cellini"; - Capitale sociale e patrimonio aziendale della società "Mar.Gi.fe. srl", con sede a Roma, in via Gallia n. 152/154, avente come oggetto sociale "Bar e Caffé", recante l’insegna "Clementi"; - Capitale sociale e patrimonio aziendale della società "Astrofood srl", con sede a Roma, in via Tenuta del Casalotto n. 48/D, avente come oggetto

sociale "Ristorante"; - 80% del Capitale sociale e patrimonio aziendale della società "Café de Paris srl" - con sede a Roma, in via Crescenzio n. 82, avente come oggetto sociale "Bar e Caffé", recante l’insegna "Café de Paris"; - Capitale sociale della società "Partecipazioni immobiliare e finanziarie srl", con sede a Roma, in via San Nicola da Tolentino n. 5, avente come oggetto sociale "Compravendita di beni immobili"; - Prezzo della cessione delle quote sociali e del patrimonio aziendale della società "See Food srl" - con sede a Roma, in via Della Colonna Antonina n. 48, avente come oggetto sociale "Ristorante, pizzeria e trattoria", recante l’insegna "Federico I"; - Capitale sociale della società "Miss Clean Scarl" - Roma, via Giovanni Severano n. 33, avente come oggetto sociale "Pulizia di edifici"; - Capitale sociale della società "George’s immobiliare e di gestione srl", Roma, via Marche n. 7, recante l’insegna "George’s".

ta di Guardia di finanza e carabinieri del Ros. Un altro noto locale della capitale che è stato sequestrato, nell’ambito della stessa operazione, il ristorante George’s è di proprietà ufficialmente della "George’s Immobiliare e di gestione Srl", con sede a Roma in via Marche 7, ed ha un valore commerciale, sempre secondo gli investigatori, di 50 milioni di euro. I beni confiscati alla famiglia Alvaro sono riconducibili a Vincenzo Alvaro, di 47 anni, e Damiano Villari, esponenti si spicco della cosca che è egemone a Cosoleto (Reggio Calabria) e ha importanti ramificazioni a Roma. Vincenzo Alvaro, esponente di spicco della cosca omonima, denominata "Testazzi" o "Cudalonga", si è rivelato la mente "operativa" dell’omonima cosca nella capitale, sin da quando, nel 2001, trasferitosi a Roma per scontare la sorveglianza speciale, si fece assumere come "aiuto cuoco", investendo somme di provenienza illecita nell’acquisto di numerosi esercizi commerciali, operativi nel settore della ristorazione. A questo proposito il Tribunale ha evidenziato l’esistenza di «un vero e proprio sistema occulto di accaparramento e gestione di attività economiche nella città di Roma» riconducibileproprioallostessoAlvaro e di Damiano Villari, che dopo essere stato inizialmente solo prestanome degli Alvaro con il passare del tempo ha assunto un ruolo di maggiore rilievo nell’ambito delle strategie economiche della cosca. Villari, giunto a Roma da un piccolo comune dell’Aspromonte dove faceva il barbiere, ha creato un patrimonio pur essen-

do privo di qualsiasi ricchezza o mezzo di sostentamento. Vincenzo Alvaro, inoltre, attraverso la moglie, risulta strettamente legato al ramo di Sinopoli della famiglia anch’esso in forte difficoltà dopo la morte del capostipite DomenicoAlvaroDomenicoel’arresto, ad opera della polizia di Reggio Calabria, avvenuto proprio in questi giorni, di Cosimo Alvaro, di 47 anni. «Grazie ai contenuti normativi del pacchetto sicurezza, approvato unanimemente dal Parlamento nel 2008, è stato possibile raggiungere questo importante risultato. Il lavoro sinergico e gli incroci investigativi dei carabinieri del Ros e della Guardia di Finanza, hanno fatto il resto» ha detto il procuratore di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone incontrando i giornalisti per illustrare i risultati della maxi confisca nei confronti della cosca Alvaro di Cosoleto. «Vincenzo Alvaro e Damiano Villari, un rispettabile barbiere di Cosoleto - ha aggiunto Pignatone - avevano spostato il raggio dei loro interessi legali dal 2001 a Roma e nel Lazio, riuscendo lentamente ad acquisire, con sofisticate operazioni finanziarie, numerosi locali rinomati, come lo storico Café de Paris. La lente di ingrandimento degli investigatori, però, è riuscita a sezionare l’insieme delle attività di questo agguerrito gruppo della ndrangheta, smantellandone il sistema di riciclaggio». «E’ il coronamento di uno sforzo investigativo, che il Tribunale ha riconosciuto nella sua interezza» ha aggiunto il comandanteprovincialedellaGuardia di Finanza, colonnello Alberto Reda.


4

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

ITALIA Piazza Affari ha chiuso in calo di oltre il 2 per cento zavorrata dai titoli bancari

Il debito Usa fa tremare le Borse Milano la peggiore, banche a picco di Santino Linosa MILANO - Lunedì nero in Borsa. Piazza Affari ha chiuso in calo di oltre il 2%, zavorrata dai titoli bancari che risentono delle preoccupazioni sul piano elaborato la scorsa settimana per affrontare la crisi del debito greco e bloccare il contagio. Pesa sul mercato anche il downgrade di Moody’s sulla Grecia e lo stallo delle trattative sull’innalzamento del limite del debito Usa, che trascinano al ribasso anche Wall Street. «Pesano le preoccupazioni sul piano elaborato la scorsa settimana» spiega un operatore. Un altro trader sottolinea che «oggi la scusa è quella del debito Usa, ma di fatto l’Italia è di nuovo nel mirino, con un attacco violento sui titoli finanziari», mettendo in evidenza come il nostro indice sia tra i peggiori d’Europa e come, sul mercato obbligazionario, si sia ulteriormente ampliato lo spread tra i titoli italiani e quelli tedeschi. Seduta da dimenticare, dunque, per i titoli bancari italiani che, sul timore di un mancato accordo sull’innalzamento del

tetto del debito americano e dopo la nuova bocciatura di Moody’s alla Grecia, segnano cali sostenuti. Peggior performance per Banco Popolare in flessione del 7,43% a 1,433 euro, in asta di volatilità Intesa Sanpaolo a 1,637 (-6,51%) e Ubi Banca a 3,484 euro (-6,55%). Tonfo per Bpm a 1,561 euro (-7,25%), alla vigilia di un nuovo incontro per i vertici dell«istituto guidato da Massimo Ponzellini. In rosso anche Mps a 0,5225 euro (-5,26%) e Unicredit a 1,247 euro (-5,39%).P iazza Affari in caduta, in avvio di settimana, dopo lo stallo alle trattative per innalzare il tetto al debito Usa, con maggiori timori sulla tenuta del rating massimo (AAA) negli Stati Uniti e il nuovo taglio deciso da Moody’s sulla Grecia, a un passo dal default. Il debito Usa affossa, però, un po’ tutte le piazze del vecchio continente anche se è la Borsa italiana a vestire la casacca più nera tra le consorelle che, dopo un avvio in

netto calo, hanno limato i minimi della mattinata recuperando un po’ d’ossigeno. Al giro di boa di metà seduta Piazza Affari si presentava con l’indice Ftse Mib a -2,56% . Rallentano le principali borse europee dopo l’avvio degli scambi Usa, perdendo qualche posizione rispetto alla situazione pregressa. Londra lascia sul campo lo 0,4%, Parigi lo 0,6% e Francoforte lo 0,22%. Milano (-2,49%) si confer-

Pesa sul mercato anche il downgrade di Moody’s sulla Grecia e lo stallo delle trattative sull’innalzamento del limite del debito Usa che trascinano Wall Street

Negli Stati Uniti non c’è ancora un accordo tra repubblicani e democratici che avanzano piani diversi per ridurre il deficit e il debito

L’imprenditore arrestato dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma

Vittorio Cecchi Gori ai domiciliari per bancarotta di Claudio Piemonte ROMA - I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta disposta dal Tribunale capitolino nei confronti di Vittorio Cecchi Gori. L’imprenditore cinematografico è stato arrestato dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma nel contesto delle indagini riguardanti il fallimento della Fin.ma.vi Spa e di altre società del gruppo Cecchi Gori. Già nel 2008, Cecchi Gori - coinvolto in una lunga inchiesta sul fallimento di due delle sue società - era stato arrestato, quindi aveva trascorso 4 mesi tra carcere e arresti domiciliari. Con l’ intermezzo di un ricovero per motivi di salute e del successivo intervento in una clinica. Nell’ottobre dello stesso anno aveva riottenuto la libertà. Il precedente ordine di custodia cautelare in carcere per Vittorio Cecchi Gori era scattato il 3 giugno 2008 per il fallimento della Safin

Cinematografica: un crac da 24 milioni di euro che gli era costato una prima accusa di bancarotta. Poi, però, il gip Guicla Mulliri, su istanza degli avvocati Massimo Biffa e Antonio Fiorella, aveva deciso che non sussistevano più i presupposti della detenzione preventiva e aveva revocato i «domiciliari», l’ ultima misura a cui era stato sottoposto l’ imprenditore. Il processo per il fallimento della Safin, che gestiva le sale cinematografiche, tra cui il cinema Adriano a Roma, era poi iniziato il 5 dicembre 2008.Parallelamente, un altro procedimento coinvolgeva il produttore: quello per il fallimento della Fin.Ma.Vi, considerata la «cassaforte» del gruppo Cecchi Gori. Ed è in questo ambito che è maturato il nuovo arresto: lo ha disposto il Tribunale capitolino, su richiesta dei sostituti procuratori Stefano Fava e Lina Cusano, coordinati dal procuratore aggiunto Nello Rossi. L’imprenditore cinematografico è indagato per bancarotta nell’inchiesta riguardante il fallimento della Fin.Ma.Vi. e di altre società del gruppo Cecchi Gori. Nel cor-

so delle investigazioni era emerso che Cecchi Gori aveva distratto i beni del patrimonio sociale della Fin.Ma.Vi. spa, causando un passivo fallimentare di circa 600 milioni di euro «attraverso strumentali operazioni di finanziamento a favore di altre società a lui riconducibili, tra cui due società statunitensi» (la Cecchi Gori Pictures e la Cecchi Gori Usa). Proprio queste due società americane, nel marzo del 2011 hanno vinto una causa legale intentata negli Stati Uniti nei confronti della Hollywood Gang Production del produttore italo-americano Gianni Nunnari. Il giudice della California ha pertanto ordinato alla società di Nunnari di corrispondere alle due società americane di Cecchi Gori la somma di circa 14 milioni di dollari. Era il 29 ottobre del 2002 quando, per il fallimento della Fiorentina, di cui era presidente, a Cecchi Gori, classe 1942, figlio del produttore Mario, venne notificata un’ordinanza di custodia cautelare con una accusa analoga, quella di bancarotta fraudolenta. A novembre del 2006 fu condannato a tre anni.

ma la peggiore dietro a Madrid (-1,64%), mentre Amsterdam (-0,37%) e Zurigo (-0,38%) contengono il calo. Sempre più giù i bancari con gli istituti italiani sotto pressione a partire da Banco Popolare (-7,36%), Bpm (-7,01%), Intesa Sanpaolo (-6,56%) e Ubi (-6,44%). Tra i titoli a maggior capitalizzazione restano ben comprate Fiat Industrial (+2,62%) dopo i dati e Saipem (+1,32%) dopo contratti per 800 milioni di dollari. Bene anche Tod’s (+1,12%), Campari (+1,20%) e Pirelli (+0,69%). Lo spread tra Btp e Bund decennali sale sopra i 290 punti base (293,3), in un mercato preoccupato per gli effetti del nuovo piano di salvataggio Grecia, dopo che oggi Moody’s ha tagliato ancora una volta il rating del Paese ellenico portandolo a un passo dal default, e, soprattutto, per le incognite sul debito statunitense. Il prezzo del petrolio vola al nuovo livello record di 1616,89 dollari l’oncia. Negli Stati Uniti, intanto, non c’è ancora un accordo tra repubblicani e democratici, che avanzano piani diversi per ridurre il deficit e il debito. Le parti sono ancora distanti, con i repubblicani che spingono per un accordo in due fasi e i democratici che si oppongono a un piano a breve termine. Il segretario di Stato americano Hillary Clinton si è detta però «fiduciosa» circa il raggiungimento di un accordo a Washington sul debito Usa. Nel frattempo, l’oro vola a New York, sulla scia dell’impasse sull’aumento del tetto del debito che innesca la corsa degli investitori ai beni rifugio per ripararsi da una possibile crisi.


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani

ESTERI Scontri a nord ovest di Bala Murghab, nella parte occidentale del Paese

Sangue in Afghanistan ucciso un militare italiano di Remo Salerno ROMA - Ancora morti in guerra, ancora sangue italiano in Afghanistan. Un militare, il caporalmaggiore David Tobini, è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco a nord-ovest di Bala Murghab, nella parte occidentale del Paese. Nato a Roma il 23 luglio 1983, Tobini era in forza al 183° reggimento paracadutisti "Nembo" di Pistoia. È la quarantunesima vittima italiana nel Paese asiatico dall’inizio della missione, nel 2004, ad oggi. Nell’attacco sono rimasti feriti altri due parà e uno di loro - secondo le ultime notizie - purtroppo è in pericolo di vita. Il ministro della Difesa Ignazio la Russa ha spiegato che i militari italiani sono stati colpiti da un doppio attacco. Alle 4.15 di mattina, i soldati, assieme a forze afghane, sono entrati in un villaggio dove erano stati segnalati materiale esplosivo e ordigni. Dopo aver compiuto «positivamente» la loro azione, all’uscita del villaggio sono stati attaccati da un gruppo di insorti che ha fatto fuoco su di loro, uccidendo il capo-

ralmaggiore Tobini e ferendo il caporal maggiore Simone D’Orazio, 28enne originario di Isernia. Dopo aver cercato riparo in alcune case, i militari sono stati attaccati nuovamente da altri insorti posizionati in altre abitazioni che non erano state precedentemente controllate e in questo secondo attacco è rimasto ferito il terzo militare italiano. A quel punto - ha spiegato La Russa - è intervenuta la forza aerea di reazione alleata con quattro elicotteri, un aereo francese e uno americano che hanno bombardato la zona, consentendo l’evacuazione, «dopo un periodo non breve», alle forze italiane presenti sul territorio. Tobini è la terza vittima in Afghanistan in appena un mese (Gaetano Tuccillo è deceduto il 2 luglio, Roberto Marchini il 12 luglio) e la sua morte funesta la vigilia della discussione dei rifinanziamento delle missioni all’estero, già molto contestata in Senato. A tal riguardo, il ministro leghista Rober-

to Calderoli ha confermato le sue perplessità sulla missione italiana in Afghanistan, ma ha anche annunciato che appoggerà il decreto di rifinanziamento delle missioni. «Dolore e cordoglio, questi sono i primi sentimenti che provo di fronte a questa nuova tragedia in Afghanistan, di fronte a questo nuovo lutto - ha detto l’esponente del Carroccio -. Ma in questo momento provo anche tanta rab-

Nato a Roma il 23 luglio 1983, Tobini era in forza al 183° reggimento paracadutisti di Pistoia. È la 41ma vittima italiana dall’inizio della missione

Nell’attacco sono rimasti feriti altri due parà e uno di loro è in pericolo di vita. I militari italiani sono stati colpiti da un doppio attacco simultaneo

bia verso una missione che non condivido e non comprendo». Non ha usato mezzi termini e ha chiesto il ritiro delle truppe il leader idv Antonio Di Pietro. «È ora di dire basta a una guerra che non ci appartiene e che sta producendo un dispendio inutile di vite e risorse economiche» ha detto l’ex pm. A Di Pietro ha replicato a stretto giro La Russa. «Non è il momento dei lutti quello per discutere sulle ragioni della nostra presenza in Afghanistan». ha voluto precisare. «Il decreto sul rifinanziamento delle missioni ha aggiunto - è l’occasione per affrontare tutti i temi possibili». Il capo dello Stato Giorgio Napolitano, dal canto suo, ha espresso «profonda commozione» per la morte del parà Tobini e attraverso un comunicato del Quirinale ha voluto farsi «interprete del profondo cordoglio del Paese, sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari». «Siamo vicini alla famiglia del paracadutista caduto in Afghanistan e a quelle dei due militari rimasti feriti nell’agguato - ha detto in una nota il premier Silvio Berlusconi . A tutti i nostri soldati impegnati nelle operazioni di pace contro il terrorismo rinnoviamo la gratitudine del governo e del Paese» ha aggiunto. «Queste missioni devono calibrare con molta saggezza il rapporto fra costi e benefici soprattutto quando, tra i primi, svettano, al di sopra di ogni altra valutazione, le vite di così tanti giovani» ha detto il vescovo di Pistoia Mansueto Bianchi, sulla morte in Afghanistan del caporalmaggiore David Tobini, il militare che era di stanza proprio a Pistoia.

Breivik ammette la strage ma dice di avere agito per difendere il suo Paese

Il mostro di Oslo in aula si dichiara non colpevole di Mario Totino OSLO - A Oslo si è celebrata la prima udienza del processo a carico di Anders Breivik . Il giudice Kim Heger ha confermato l’arresto e ha disposto fino a otto settimane di custodia preventiva. L’accusa nei suoi confronti è quella di atti terroristici. In aula il 32enne autore delle stragi ha ammesso le sue responsabilità ma si è dichiarato «non colpevole», in linea con le dichiarazioni rilasciate agli agenti subito dopo il suo arresto. Convinto di aver fatto la cosa migliore per fermare «l’alleanza marxista-islamica», ha ribadito anche al giudice le proprie convinzioni ideologiche. Ha ribadito che dal suo punto di vista la strage era «necessaria» e ha spiegato di voler salvare la Norvegia e l’Europa occidentale dal «marxismo culturale», come ha riferito lo stesso giudice Heger. Breivik ha dichiarato inoltre di voler mandare «un segnale forte», accusando il partito laburista al potere di fallimento e di aver permesso «una massiccia im-

portazione» di musulmani, che stanno colonizzando la Norvegia. Breivik aveva fatto sapere che avrebbe voluto un’udienza a porte aperte nella quale gli sarebbe piaciuto indossare un’uniforme, anche se non aveva saputo indicare quale. E avrebbe voluto che l’udienza non fosse a porte chiuse, così da poter spiegare pubblicamente le proprie «ragioni». Gli inquirenti hanno però ritenuto di non dovergli concedere un palco da cui lanciare, oltre che deliranti proclami, anche potenziali messaggi in codice ad eventuali complici. Nonostante in un primo tempo avesse sostenuto di avere agito da solo, sono infatti ancora in corso gli accertamenti per verificare se alle sue spalle ci sia qualche forma di organizzazione legata agli ambienti dell’estrema destra, non necessariamente solo norvegesi. Durante l’udienza preliminare lo stesso Breivik avrebbe fatto qualche ammissione sulla possibilepartecipazionedialtrepersone alla pianificazione degli attentai, parlando dell’esistenza di «due cellule» che avrebbero avuto un ruolo determinante.

Jens Breivik, il padre dell’autore delle stragi di Oslo e Utoya, non sa capacitarsi dell’accaduto. Ex diplomatico norvegese ora in pensione, vive a Cournanel, un paesino nel sud della Francia. La sua abitazione è stata perquisita dagli agenti che stanno indagando a livello internazionale su eventuali legami tra il killer e gruppi eversivi dell’estrema destra europea. Ma lui non ha nulla da nascondere e del resto da quel figlio ha preso le distanze ormai da anni: è dal 1995, ha detto, di non avere contatti con lui, dal giorno del 16esimo compleanno del ragazzo. A troncare i contatti è stato proprio Anders: «Non abbiamo mai vissuto insieme - ha precisato Jens Breivik -, abbiamo avuto solo qualche contatto quando era bambino. Da piccolo era un ragazzo normale, ma solitario. Non era affatto interessato alla politica». La notizia gli è arrivata come un fulmine a ciel sereno: «Leggevo i giornali online, all’improvviso ho visto il suo nome e una fotografia. È stato uno shock scoprirlo, non l’avevo ancora saputo».

5


6

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

L'APPROFONDIMENTO Il premio nazionale letterario promosso dall’Accademia degli Affaticati si conferma per qualità organizzativa e partecipazione

Di Pietrantonio conquista Tropea di Gerardo Aiello TROPEA - L’inattesa vittoria della esordiente "odontoiatra prestata alla letteratura" Donatella Di Pietrantonio (autrice di Mia Madre è un Fiume, Elliot) sul "magistrato-scrittore" Giancarlo De Cataldo (autore de I traditori, Einaudi) e sulla scrittrice Marta Morazzoni (autrice de La nota segreta, Longanesi) chiude la quinta edizione del Premio Letterario Nazionale Tropea. Donatella Di Pietrantonio si è aggiudicata il Premio, superando gli altri due finalisti con un netto distacco. Questi i voti ottenuti dai tre autori: Di Pietrantonio 167 voti (pari al 59,9 % dei suffragi totali), Giancarlo De Cataldo 57 preferenze (20,4% dei voti totali), Marta Morazzoni con 55 voti totali (pari al 19,7 % dei consensi). A decretare il verdetto finale sono stati i 409 sindaci di tutta la Calabria col voto combinato di una giuria popolare composta da 43 persone tra accademici (Accademia degli affaticati), studenti e cittadini della località turistica. La vittoria della scrittrice esordiente, che nell’albo d’oro del prestigioso premio segue a quella di Roberto Saviano (Gomorra), Gianrico Carofiglio (Ragionevoli dubbi), Carmine Abate (Gli anni veloci), Mattia Signorini (La Sinfonia del tempo breve) conferma due caratteristiche del Premio già evidenti nelle passate le edizioni: la capacità di scoprire e "lanciare" nuovi talenti letterari e quella d’intercettare e interpretare le principali tematiche di attualità, come in questa edizione le donne. Ha dedicato il premio, emozionatissima,

A decretare il verdetto finale sono stati i 409 sindaci di tutta la Calabria col voto combinato di una giuria popolare composta da 43 persone

ai suoi affetti e alla sua terra, l’Abruzzo. Il racconto di un amore tra madre e figlia "andato storto da subito" in un Abruzzo (dagli anni Quaranta ai giorni nostri) "luminoso e aspro", che affiora tra le pagine quasi fosse una terra mitologica e lontana, ha conquistato oltre la metà della giuria. Una storia personale tutta al femminile che si intreccia alla Storia (fatti di piccoli e grandi avvenimenti), la malattia che riavvicina la figlia alla madre, l’importanza della memoria storica e individuale e il racconto delle diverse sfaccettature della femminilità sono elementi ricorrenti nel romanzo e del dibattito di stretta attualità sul rapporto tra donne e letteratura, donne e impegno civile. I tre testi finalisti del "Premio Tropea" sono stati, infatti, scelti all’interno di una rosa di 21 libri selezionati dalla giuria. Il coinvolgimento dei sindaci calabresi è uno tra gli elementi più innovativi e "democratici" del Premio. Oltre ai finalisti, nella serata conclusiva condotta da Pasqualino Pandullo (Presidente dell’"Accademia degli Affaticati", promotrice del Premio) e Livia Blasi (giornalista della sede Rai di Cosenza), Gian Antonio Stella ha discusso di bellezza e tutela del territorio con l’antropologo Mauro Francesco Minevino, autore di

Gian Antonio Stella ha discusso di bellezza e tutela del territorio con l’antropologo Mauro Francesco Minevino e Fernando Miglietta "Statale 18", ed. Fandango e Fernando Miglietta responsabile del Padiglione Calabria alla Biennale di Venezia. Gian Antonio Stella ha mostrato, al numeroso pubblico affluito in questa ultima serata di premiazione, delle slide: un percorso fotografico da Nord a Sud che mostra il degrado dei nostri luoghi più belli e l’incuria che colpisce impunemente il nostro patrimonio architettonico. Basterebbe invece poco, ha rimarcato il giornalista-saggista, ma soprattutto basterebbe la buona volontà di chi è al governo (destra o sinistra che sia) per ridare lustro ai nostri luoghi, così come è stato fatto alla Venaria reale di Torino tornata agli antichi splendori. L’antropologo Mauro Francesco Minervino ha rincarato la dose toccando un altro tasto dolente che ferisce il nostro paese e la nostra regione in particolar modo: l’espansione selvaggia dell’edilizia che distrugge il paesaggio soffocandolo con colate di cemento. Posti brutti fanno persone brutte ha sottolineato, riprendiamoci la nostra bellezza. L’intensa voce di Marco Falaguasta, noto attore di diverse fiction tra cui "Paura d’amare" (Rai 1), ha guidato gli spettatori tra le pagine dei libri in concorso, con la lettura di alcuni brani, accompagnato al pianoforte dal direttore musicale del premio Sergio Coniglio. Il Premio è stato consegnato, nella serata conclusiva, dal vincitore dell’ultima edizione Mattia Signorini, rivelazione dello scorso anno con "La sinfonia del tempo breve" (Salani). La giuria del Premio è costituita, da autorevoli nomi del panorama editoriale italiano che hanno selezionato i tre testi finalisti. Oltre a Isabella Bossi Fedrigotti, firma autorevole del Corriere della Sera

e Presidente della Giuria, scrittrice (Premio Campiello 1991), e già Presidente, dal 2005, del "Bagutta" il più antico premio letterario italiano, si sottolinea la presenza di Giuliano Vigini, uno tra i maggiori esperti di editoria in Italia.Gli altri giurati sono: Corrado Calabrò, Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni; Pierfranco Bruni, scrittore e Vicepresidente del Sindacato Libero Scrittori Italiani; Francesco Saverio Costanzo, Magnifico Rettore dell’Università Magna Grecia di Catanzaro; Massimo Giovannini, Magnifico Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria; Giovanni Latorre, Magnifico Rettore dell’Università della Calabria di Arcavacata di Rende; Gilberto Floriani, Direttore del Sistema Bibliotecario Vibo-

L’intensa voce di Marco Falaguasta, noto attore di diverse fiction tra cui "Paura d’amare" (Rai 1), ha guidato gli spettatori tra le pagine dei libri in concorso nese; Michele Daniele, giornalista e Vicepresidente dell’Accademia degli Affaticati; Giuseppe Meligrana, editore e Segretario dell’Accademia degli Affaticati; Pasqualino Pandullo, giornalista Rai e Presidente dell’Accademia degli Affaticati. Uno degli aspetti più interessanti inoltre del Premio Tropea riguarda la modalità di selezione delle opere finaliste: ogni giurato infatti propone una sua selezione di opere, edite negli ultimi due anni, e nel corso di una manifestazione pubblica che si tiene ogni anno nel mese di marzo, - si sceglie la terna dei libri finalisti. La terna di opere selezionate è poi diffusa sull’intero territorio calabrese grazie al coinvolgimento dei 409 sindaci dei comuni calabresi invitati alla lettura delle opere e alla giuria popolare composta da giovani studenti tropeani e membri dell’"Accademia degli Affaticati". I loro voti congiunti decreteranno il libro vincitore dell’edizione 2011.


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani

L'APPROFONDIMENTO Giunta alla sesta edizione, la rassegna ospita quest’anno il maestro dell’arte ambientale italiana

Intersezioni: il Cerchio imperfetto di Staccioli “abbraccia” Scolacium di Oriana Tavano CATANZARO - Anello Catanzaro ’11 è l’opera che Mauro Staccioli ha voluto dedicare alla città che ospita la sesta edizione di Intersezioni, la consueta rassegna artistica promossa dalla Provincia di Catanzaro con la collaborazione della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Calabria che consacra ancora una volta il Parco archeologico di Scolacium quale luogo di contaminazione e di fusione tra linguaggio dell’arte, interpretato da grandi maestri contemporanei, e spazio, ambiente, natura che abbraccia qui a Scolacium i magnifici resti dello splendore della Magna Graecia. “Cerchio imperfetto” rappresenta un’indagine artistica e sociologica con cui l’artista Staccioli si impone già dai primi anni ’70 sul panorama internazionale per la sua percezione minimalista eppure aggressiva dell’arte ambientale, divenendo da quel momento protagonista ed esponente indiscusso della corrente italiana. Nello spazio espositivo del Museo Marca di Catanzaro, che attualmente ospita la mostra collettiva BerlinOttanta Pittura irruente, trovano collocazione una selezione delle opere in cemento realizzate dal maestro, mentre a Scolacium è la monumentalità delle installazioni in acciaio corten che esprime, nel connubio con l’ambiente circostante, la grandezza del lavoro di Mauro Staccioli. Artista fortemente provocatorio,

Artista fortemente provocatorio, Staccioli nella sua ricerca artistica tiene conto del valore utopico e dell’imperfezione propria dell’arte

"Anello Catanzaro '11", l'opera di Staccioli dedicata alla Città

Il taglio del nastro a cui ha presenziato anche l'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri

politicamente impegnato, testardamente indagatore e contestatore dei fenomeni sociali sviscerabili con il contributo dell’arte, Staccioli nella sua ricerca artistica tiene conto del valore utopico e dell’imperfezione propria dell’arte. Quest’ultima, come ha rimarcato in conferenza stampa il maestro, «non è mai una certezza ottenuta o ottenibile, perché non c’è una forma reale che può essere confermata con un metodo reale, ma solo approssimativo». La forza dell’arte per Mauro Staccioli è «realizzare l’intuibile», per questo l’artista interviene sull’ambiente per segnare un luogo, conferendogli una connotazione tangibile che estrinsechi l’immateriale. La carica rivoluzionaria del lavoro di Staccioli può essere letta nella ricerca di una relazione tra uomo e ambiente, individuo e società, che non manca di svelare luci ed ombre del contesto storico in cui le opere del maestro sono state realizzate. Di fronte alle sculture di Staccioli lo spazio esce allo scoperto e prende coscienza. La scelta delle forme e dei materiali esalta il senso di un minimalismo spinto fino all’esasperazione del principio geometrico, per cui forme fisse, statiche e perfette, assumono i connotati dell’instabilità rivelando una dimensione intima ed esistenziale che si

Al Museo Marca di Catanzaro trovano collocazione una selezione di opere in cemento realizzate dall’artista negli anni ’70

Staccioli, «appaiono come dadi lanciati sul tavolo in maniera casualea difinire una pluralità di orientamenti e di punti di vista in uno sconcertante assetto precario». Staccioli è l’artista del Muro realizzato appositamente per la Biennale di Venezia del 1978 che, in chiave provocatoria, focalizza lo sguardo e fissa il pensiero sul tema dell’incomunicabilità, creando una barriera d’accesso al luogo dell’arte. Dopo Mimmo Paladino, Jan Fabre, Tony Cragg, Antony Gormley, Stephan Balkenhol, Wim Delvoye, Marc Quinn, Dennis Oppenheim e Michelangelo Pistoletto, ecco che un altro grande della scultura italiana e internazionale suggella il tributo che la rassegna Intersezioni sin dalla sua prima edizione ha inteso rivolgere all’arte e alla cultura. Durante la conferenza stampa che ha preceduto il taglio del nastro con cui si è aperto il Parco Scolacium ai visitatori, la presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro ha voluto sottolineare «il grande successo di una rassegna diventata un appuntamento insostituibile che attira ogni anno oltre ventimila visitator, confermando la scelta vincente di una buona amministrazione che decide di investire in eventi culturali di qualità in grado di generare importanti ricadute in termini di sviluppo del territorio». Il curatore della mostra e del Museo Marca, Alberto Fiz, affiancato da Alberto Versace, presidente di Sensi Contemporanei, da Francesco Prosperetti, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e dall’archeologa Maria Grazia Aisa, direttrice del Parco Scolacium, sono intervenuti in conferenza stampa per salutare la sesta edizione

"Diagonale rossa", il plinto di 25 metri che attraversa la Basilica normanna

pone in stretta relazione con il luogo, inteso nella sua concezione sia fisica che sociale. Una delle opere in mostra a Scolacium, Diagonale rossa , un plinto di 25 metri in legno multistrato, è stata realizzato proprio con l’intento di entrare in relazione dialettica con un dei monumenti più antichi del Parco, la Basilica normanna. All’interno di quest’ultima, una forma ancestrale che rimanda alla linea dell’infinito attraversa lo spazio della navata sino a sfondare metaforicamente l’ogiva collocata sulla facciata anteriore. Poi, a ridisegnare i confini del Foro, un’immenso quadrato rosso, il Cerchio imperfetto che dà il titolo alla mostra, che materializza tutta l’essenza poetica di Staccioli, in quella tensione tra l’ideale della perfezione e l’impossibilità di fissarlo in una forma perfetta. E ancora, Da sinistra e destra , un’arco che incornicia i resti del Teatro romano e dialoga con i Prismoidi , 11 sculture che, come scrive

di una rassegna che, ha detto Fiz, «si arricchisce grazie alla collaborazione di enti e istituzioni finalizzata alla promozione dell’arte e della cultura». Fino al 9 ottobre 2011 l’esposizione dedicata a Mauro Staccioli sarà aperta al pubblico nelle sue location del Parco archeologico Scolacium e del Museo Marca di Catanzaro. Un tuffo in un luogo suggestivo dal quale provengono echi del nostro passato che rivivono, lanciati nel presente verso il futuro, attraverso contaminazioni artistiche sempre più innovative. Con Staccioli la sfida di Intersezioni prosegue, sperimentando nuovi spunti creativi capaci di sposarsi con la piacevolezza di un paesaggio intriso di storia. «Creare scultura - ha detto Staccioli - significa esistere in luogo». Così, l’artista risveglia la forza vitale della natura e a Scolacium il Cerchio imperfetto di Staccioli sembra "respirare" incorniciato dagli ulivi.

7


8

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

IN CALABRIA Riforma degli enti strumentali livelli occupazionali garantiti

Denunce pesanti quelle avanzate ieri dai consiglieri regionali Guccione, Censore, Aiello e De Gaetano in conferenza stampa

Edilizia sociale, è scontro «Soldi fermi, grave danno» COSENZA - Denunce pesanti quelle avanzate ieri mattina dai consiglieri regionali Carlo Guccione, Bruno Censore, Ferdinando Aiello e Antonino De Gaetano nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza. Tema dell’incontro con i giornalisti la Legge 36, riguardante l’edilizia sociale, alla luce delle sentenze del Tar Calabria che ha annullato la «revoca del bando precedente - è scritto in una nota emanato dalla Giunta Loiero ed ha ritenuto illegittimo il nuovo bando emanato dall’attuale Giunta-Scopelliti, dando così ragione alla battaglia che i consiglieri di opposizione hanno condotto per diversi mesi su questa delicata e importante questione». Senza sconti per nessuno gli interventi di Guccione, Censore, Aiello e De Gaetano. «Oltre 4000 alloggi - hanno detto i consiglieri regionali - da assegnare in proprietà o in affitto alle famiglie più svantaggiate della nostra regione da far costruire ad Aterp, Comuni, imprese e cooperative che, a fronte di 150 milioni di euro pubblici investiti avrebbero generato

oltre un miliardo di euro di fondi privati che avrebbero rappresentato una seria boccata d’ossigeno per l’economia calabrese, sono rimasti fermi, non spesi per responsabilità di chi attualmente governa la Regione Calabria. Tutto ciò ha provocato un danno enorme sia all’economia della nostra regione che alle famiglie più disagiate». «Stesso discorso - hanno aggiunto - vale per i contratti di quartiere di Cosenza, Reggio Calabria, Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Lamezia Terme, Corigliano che prevedevano interventi nei quartieri più altamente degradati di queste città e la riqualificazione di oltre 1000 alloggi». Carlo Guccione ha poi evidenziato che «questa giunta di

centrodestra, che governa la Calabria da un anno e mezzo deve smetterla di fare solo annunci e promesse e deve passare dalle parole ai fatti, sbloccando immediatamente i fondi dell’edilizia sociale per dare una risposta immediata al disagio abitativo ed immettere nel circuito economico calabrese oltre un miliardo di euro di risorse pubbliche e private. Non è tollerabile che si corra il rischio che i 150 milioni dell’edilizia sociale servano solo per pagare il risarcimento danni alle imprese senza che neanche un alloggio venga costruito grazie all’insipienza di questa giunta senza idee e capacità di rispondere ai bisogni veri delle popolazioni calabresi».

«Questa giunta di centrodestra, che governa la Calabria da un anno e mezzo deve smetterla di fare solo annunci e promesse e deve passare dalle parole ai fatti, sbloccando immediatamente i fondi dell’edilizia sociale per dare una risposta immediata al disagio abitativo»

REGGIO CALABRIA - Un forte segnale d’attenzione da parte della Regione Calabria è arrivato nel confronto con le sigle sindacali regionali sul progetto di riforma degli enti strumentali Afor, Arssa e Comunità Montane, rispetto al quale l’ente ha manifestato la massima attenzione al fine di garantire la rapida ed efficace conclusione dell’iter già avviato. All’incontro - informa una nota «Dal confronto con i dell’ufficio stampa della Giunta - tenutosi presso la se- sindacati ci aspettiamo de dell’Assessorato regionale anche le osservazioni all’Agricoltura e Forestazione, era presente lo stesso affinché il testo Presidente Giuseppe Scopelliti, che ha presieduto la riu- definitivo sia il più nione, alla quale hanno pre- condiviso possibile» so parte, inoltre, l’assessore al ramo Michele Trematerra, il Dirigente Generale del Dipartimento Giuseppe Zimbalatti e due rappresentanti del Sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alle Riforme, Alberto Sarra. «In questo processo di accompagnamento alla proposta di legge - ha dichiarato il Presidente Scopelliti - vogliamo dare massima rassicurazione sul mantenimento dei livelli occupazionali. Dal confronto costruttivo con i sindacati ci aspettiamo anche le loro osservazioni, affinché il testo definitivo sia il più condiviso possibile, anche per dare la necessaria svolta all’intero settore, in un’ottica di razionalizzazione della spesa, tesa ad offrire servizi sempre più efficienti». «Ci aspettiamo molto da questo confronto

diretto e propositivo con i sindacati - ha affermato l’Assessore Michele Trematerra - entro la prima decade di agosto contiamo di avere le loro osservazioni, proprio per proseguire, con i migliori propositi, una riforma che offrirà maggiori possibilità di rilancio all’intero comparto».

Tre decreti di pagamento della Regione Calabria CATANZARO - Liquidati tre importanti decreti di pagamento dalla ragioneria della Regione Calabria. È stato dato, infatti, il via libera al pagamento immediato di 1.562.000 euro emessi in favore dell’Afor e dei Consorzi di Bonifica. Contestualmente con un secondo decreto regionale - informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta - sono stati messi in liquidazione 16milioni di euro che andranno alle Ferrovie della Calabria. Si tratta, in particolare, della seconda trimestralità del 2011, in base a quanto stabilito dall’accordo di programma tra la Regione Calabria e il Ministero dei Trasporti. Infine, con il decreto sul Fondo per le non autosufficienze, sono stati destinati 367mila di euro al Comune di Castrovillari, 380mila al Comune di Praia a Mare e 813mila al Comune di Cosenza.Soddisfazione è

stata espressa, in proposito, dall’Assessore al Bilancio e alla Programmazione Comunitaria Giacomo Mancini. «Siamo riusciti a ottenere un altro buon risultato, grazie alla tenacia e al lavoro costante svolto dalla ragioneria della Regione. Il trasferimento di queste ingenti risorse - ha sottolineato Mancini - consentirà, da una parte, di pagare le mensilità ai lavoratori del comparto della forestazione e di quelle delle Ferrovie della Calabria e, dall’altra, di alleviare le sofferenze di cassa in cui versano i Comuni, in particolare quello di Cosenza che sta attraversando una fase difficile. Con l’erogazione di questi fondi - ha concluso l’Assessore al Bilancio e Programmazione Comunitaria Mancini - riusciremoad aggredire una serie di emergenze sociali presenti sul territorio calabrese».

A cura: M ediatag Spa coord. area Calabria

Enti Pubblici e Istituzioni G li annunci sono presenti sul sito w w w.aste.eugenius.it

A .R .D ViaI.SAlberghi . - 8,CATA N ZARO 8 8100 C atanzaro Tel.0 9 61.70 9324 Fax 0 9 61.7976 92

AV V IS O D I G A R A - C .I.G . 2973 85 45F3 Si rende noto che per il 26.0 9.11 h.10 è stato indetto pubblico incanto, con procedura di gara aperta, per l'affidam ento, in econom ia, per l'a.a. 2011/2012, del servizio mensa e ristorazione degli studenti universitari, previa stipula di 8 convenzioni per altrettanti lotti. Im porto presunto a base d' asta: € 454 .400 (€ 22 7.20 0 annui), IVA inclusa, com presa l'opzione di rinnovo per ulteriori anni uno. La categoria del servizio è la 17 CP C 64. Il testo integrale del B ando di gara è pubblicato su w w w.ardis.cz.it. Il Responsabile del P rocedim ento D ott. Vincenzo D e G irolam o


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani

9

IN CALABRIA

Secondo la Regione si impone una doverosa puntualizzazione in quanto alcune dichiarazioni se non adeguatamente riprese potrebbero destare qualche preoccupazione

Trematerra: misure Psr Calabria non serve creare inutili allarmismi di Renato Esposito CATANZARO - L’assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta invita a moderare i toni per non creare ingiustificati allarmismi, quando si toccano argomenti molto delicati, come la gestione di due importantissime misure del Psr Calabria, la "121" e la "123", la cui erogazione, come si ricorderà, è attesa sin dal 2008. L’attuale Amministrazione regionale, in virtù dei ritardi accumulati nella gestione precedente, com’è ben noto, ha gestito, in assoluta condivisione con le organizzazioni professionali tutte (Cia inclusa) e con i principali attori del sistema agricolo calabrese, le fasi che hanno portato, in tempi estremamente rapidi, all’emanazione dei nuovi bandi ed alle prime graduatorie provvisorie: la misura "123" è già pubblicata (il suo iter è durato poco più di cineue mesi!), mentre la misura "121" è di prossima pubblicazione. «Il riferimento alla necessità di moderare i toni- ha detto l’assessore Trematerra - pren-

de spunto dalla recente nota diffusa dalla Cia di Reggio nella quale, però, fortunatamente, il tempo utilizzato è il "condizionale". Si impone, pertanto, una doverosa puntualizzazione in quanto le dichiarazioni rilasciate, se non adeguatamente riprese, potrebbero destare qualche preoccupazione non solo negli imprenditori agricoli del reggino, ma in tutta la Calabria, più in generale. Intanto va precisato che le graduatorie pubblicate sono "provvisorie" e quindi, come tali, suscettibili di

eventuali rettifiche che si dovessero rendere necessarie in presenza di possibili errori di valutazione. Le considerazioni che si fanno, pertanto, non possono che essere riferite alla loro interezza. Dalle analisi del caso, per venire al punto sollevato dalla Cia Reggio, emerge che le aziende agricole della provincia di Reggio ammesse a finanziamento, e qui non si sta più nel condizionale, sono ventisette a fronte delle trentacinque di Cosenza! A questo fa riscontro un importo finanziabile

«Probabilmente si tratta dell’ultima occasione per poter consentire alle imprese agricole di utilizzare queste risorse finanziarie, ed altre che eventualmente si rendessero disponibili»

di circa quattordici mln di euro per la provincia di Reggio ed un importo di ventitre mln di euro per quella di Cosenza. A questo punto non ci si può esimere dal puntualizzare che la provincia di Cosenza ha circa ventimila aziende agricole in più di Reggio, ed una Sau più che è doppia (229 mila ettari contro 109 mila). Per questo se disparità c’è, questa non può certamente essere addebitata ad una mancata o errata programmazione, ma, più semplicemente, ad una differente poten-

zialità economica e progettuale che, necessariamente, sfocia in un maggior numero di istanze ed in un maggior peso finanziario. Relativamente, invece, alla questione dell’indicatore n.1, sempre sollevata da Cia Reggio, è doveroso precisare che è stato chiaro, sin dall’iniziodellastesuradelbando, che la sua definizione sarebbe stata oggetto di successivo approfondimento e pubblicizzazione, comunqueprimadell’aperturadelle buste. Tant’è che il bando contiene specifica puntualizzazione al punto 1.3.3 delle Disposizioni Procedurali che "La specifica delle modalità di calcolo dei singoli punteggi, laddove già non puntualmente specificati nel bando o nelle disposizioni attuative, dovranno essere resi pubblici prima dell’avvio della fase di ammissibilità con apposito atto dell’Autorità di Gestione". Non si tratta, quindi, come asserisce la Cia reggina, di una "magica apparizione" avvenuta a ridosso della pubblicazione delle graduatorie, ma di una legittima e condivisa metodologia. Se poi il problema è che la metodologia attribuisce in maniera matematica i punteggi, sulla base di quanto dichiarato dalle aziende, non lasciando margini "interpretativi" al valutatore, allora il problema è diverso. Ma tutti ci hanno chiesto un bando oggettivo e, questo, lo è: esso può non piacere ma è un discorso diverso. In conclusione, appare a tutti abbastanza chiaro che il momento in cui ci si trova non può consentire ulteriori polemiche ed inevitabili ritardi. Si ritiene che l’Assessorato ed il Dipartimento "Agricoltura" siano le sedi più opportune (e non un gazebo della bellissima Via Marina di Reggio Calabria) per affrontare, così come ad oggi è stato, anche criticamente, tutte le delicate fasi operative legate a queste due misure. Probabilmente si tratta dell’ultima occasione per poter consentire alle imprese agricole di utilizzare queste risorse finanziarie, ed altre che eventualmente si rendessero disponibili. Sta a tutti noi ed al senso di responsabilità che ci deve animare, a prescindere da sigle e colori politici, fare in modo che ciò avvenga».

Centri diurni per anziani, bando regionale CATANZARO - L’assessore regionale al Lavoro e alle Politiche sociali Francescantonio Stillitani informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - ha incontrato i rappresentanti sindacali di categoria per concertare la proposta di bando, teso alla realizzazione ed all’ammodernamento dei Centri diurni per anziani. All’incontro hanno partecipato i segretari regionali-settore anziani Mimma Iannello della Cgil, Giuseppe Mercurio della Cisl, Gregorio Perri della Uil e Nicola Iovane dell’Ugl, Rosalba Minniti e Raffaele Blandino delle segreterie di Cgil e Cisl. «L’obiettivo ha detto l’assessore Stillitani - è quello di realizzare cento nuovi Centri diurni per anziani in altrettanti Comuni calabresi, soprattutto in quelle aree dell’entroterra dove persiste maggiore bisogno di socializzazione a causa dello spopolamento dei

paesi, abitati ormai prevalentemente da persone anziane in molti casi lasciate sole». Le risorse finanziarie messe a disposizione dal Dipartimento "Lavoro e Politiche della Famiglia" sono pari a cinque milioni di euro, rientranti nell’ambito dei fondi Fers. In realtà, in Calabria esiste un solo Centro diurno per anziani accreditato, quello di San Nicola da Crissa. «Le altre strutture operanti sul territorio - ha spiegato Stillitani - nonostante svolgano una funzione sociale di grande importanza non possiedono i requisiti per essere classificati centri diurni». Da parte loro i rappresentanti sindacali hanno espresso grande soddisfazione per l’iniziativa, giudicandola lodevole, soprattutto dal punto di vista di aggregazione del tessuto sociale dei Comuni più piccoli, dove il centro diurno potrebbe rappresentare l’unico punto di

ritrovo e di socializzazione per tante persone anziane sole. Gli stessi sindacalisti hanno anche fornito nuovi spunti migliorativi alla proposta di bando, che sono stati apprezzati e puntualmente recepiti dall’Assessore. La riunione è servita anche per fare una panoramica generale sulle politiche sociali, con particolare riferimento a quelle legate alla famiglia. In merito, l’assessore Stillitani ha reso noto che nell’ultimo assestamento di bilancio sono state stanziati tre milioni di euro per finanziare la legge sulla famiglia. Alla fine della riunione si è convenuto di convocare, nei primi giorni di settembre prossimo, una nuova riunione per fare il punto sulle azioni tese a favorire l’inclusione sociale, anche in relazione alle altre delibere già approvate in Giunta, aventi per oggetto le politiche della famiglia.


10

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

IN CALABRIA Ulteriore bando di oltre 350 mila euro destinato al settore cultura

La quinta Commissione consiliare Riforme e Decentramento ha approvato una proposta di provvedimento amministrativo

Modifiche al regolamento del consiglio regionale di Carlo Alessi REGGIO CALABRIA - La quinta Commissione consiliare Riforme e Decentramento, presieduta dal consigliere Mario Magno, ha approvato una proposta di provvedimento amministrativo, d’iniziativa dello stesso Presidente, che introduce modifiche, integrazioni e abrogazioni al Regolamento interno del Consiglio regionale. Si tratta di un articolo unico con il quale si adegua il Regolamento allo Statuto, così come modificato dalla legge regionale del 19 gennaio 2010 n. 3, che ha abrogato gli organismi della Consulta Statutaria e del Crel (Consiglio regionale dell’economia e del lavoro). Sono stati infatti stralciati gli articoli inerenti la costituzione ed il funzionamento della Consulta Statutaria nonché quello relativo al Crel. Accanto alle modifiche di ordine formale, altre, come è scritto nella relazione, sono state assunte per ragioni di sistematicità ed organicità e riguardano l’autonomia organizzativa

dell’Assemblea (art. 8); la costituzione dei gruppi (art. 13) per quanto attiene l’adeguamento formale della soglia di sbarramento per le liste; la Conferenza dei Presidenti di Gruppo (art. 15) ed ancora l’art. 21 con la previsione dei sottosegretari ai quali si applica il regime di incompatibilità previsto per gli assessori. La modifica all’art. 80 riduce il quorum strutturale per l’avvio dei lavori dopo il rinvio della seduta di un’ora per mancanza del numero legale (da 5 a 4 consiglieri), in quanto con deliberazione consiliare del 28 novembre 2007 n. 186, si era provveduto a rendere

Tutto questo permette di avere uno strumento aggiornato e funzionale alle attività delle Commissioni consiliari e del Consiglio regionale

le Commissioni numericamente più snelle (portando i componenti da 15 a 10), ma non si era adeguato il quorum strutturale prima di 5 su 15. Infine, è stato modificato l’art. 135 che recepisce le leggi in materia di struttura amministrativa adeguandola così alle vigenti norme. A margine dei lavori, il Presidente Mario Magno ha dichiarato: «E’ stato approvato un provvedimento di modifica del Regolamento interno del Consiglio regionale che consente di aggiornare lo stesso in riferimento alle modifiche statutarie e legislative intervenute negli anni. Tutto questo permette di avere uno strumento aggiornato e funzionale alle attività delle Commissioni consiliari e del Consiglio regionale. Quest’opera di riordino e di adeguamento nasce dell’esigenza, per come sta già procedendo la Commissione per la qualità e la fattibilità delle leggi, di rendere il Consiglio regionale maggiormente snello e rispondente ai processi di rinnovamento e semplificazione delle procedure».

CATANZARO - L’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri commenta la pubblicazione di un nuovo bando, che si aggiunge ai precedenti finanziamenti di 500, 600 e 350 mila euro, che hanno sovvenzionato - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - complessivamente 80 iniziative. «Su indicazione del Presidente Scopelliti - ha detto Caligiuri - la Giunta Il bando pubblicato Regionale ha individuato un programma di interventi per è rivolto a enti locali valorizzare settori culturali e associazioni che finora poco promossi. Con questo ulteriore bando di ol- operano senza scopo tre 350 mila euro vogliamo sviluppare l’offerta culturale di lucro: domande entro di qualità per creare sviluppo lunedì 8 agosto 2011 economico e sociale». Tali iniziative si sommano ai 63 eventi finanziati per con oltre 4 milioni di euro e ai 66 spettacoli del "Magna Grecia Teatro Festival" diretto da Giorgio Albertazzi e finanziato con 800 mila euro. In totale le risorse messe in circolazione nel sistema culturale in questo periodo estivo ammontano a quasi 7 milioni di euro per più di 200 eventi finanziati. Il bando appena pubblicato è rivolto a enti locali e associazioni che operano senza scopo di lucro. Sarà possibile presentare domanda entro lunedì 8 agosto 2011. Sono previste 17 linee di intervento che promuovono settori specifici come la diffusione della cultura della legalità nei comuni ad alto tasso di criminalità mafiosa, la valorizzazione del patri-

monio linguistico dialettale, la musica popolare, il teatro amatoriale, il graffitismo, il fumetto, l’astronomia. Inoltre, la Giunta ha deciso di valorizzare nelle politiche culturali regionali l’attore Pino Michienzi prematuramente scomparso nel febbraio del 2011.

Mare, Fedele critico con la giunta Loiero REGGIO CALABRIA - «E’ difficile interrompere qualcosa che non si è mai iniziato». Lo afferma in una nota il capogruppo del Pdl in consiglio regionale, Luigi Fedele. «Il piano operativo d’intervento - aggiunge - finalizzato al miglioramento qualitativo delle acque marine costiere, attraverso la rimozione delle criticità nel settore della depurazione, va a colmare un gap nella gestione del sistema che, nell’arco di tutto il quinquennio targato Loiero, ha registrato una pioggia di stanziamenti serviti soltanto per ingrassare alcuni ingranaggi senza produrre, nello specifico, quei risultati concreti necessari per venire a capo dei tanti punti di criticità sparsi su tutto il territorio calabrese. La condizione del nostro mare è uno tra gli aspetti che stanno più a cuore alla classe dirigente del Governo Scopelliti perché, in pri-

mis, strettamente connessa allo stato di salute dei cittadini non solo calabresi ma, soprattutto, perché costituisce la chiave attrattiva attraverso la quale promuovere il turismo nella nostra regione. L’assegnazione dei fondi che andranno a sostenere in modo cospicuo le azioni attuate dai comuni, per l’ottimizzazione e l’efficienza della rete fognaria e degli impianti di depurazione, diviene il segno tangibile di un’attenzione reale da parte dell’amministrazione regionale verso questo tipo di problematica che, di certo, subisce le scelte, trascinate di anno in anno, di una politica sbagliata. La questione - inquinamento, infatti, rientra in un discorso ad ampio raggio che comprende anche l’educazione ambientale, a volte carente, di ognuno di noi». «Comportamenti - prosegue - che, per incuria o

superficialità, hanno provocato nel tempo gli effetti che adesso stiamo a sottolineare e che potrebbero essere modificati proseguendo in quel percorso di prevenzione e sensibilizzazione necessario per imprimere nella mentalità dei cittadini le giuste considerazioni attraverso le quali sviluppare, poi, nuovi atteggiamenti in materia ambientale. Un modo di agire che deve riguardare , in questo senso, i comuni non solo rivieraschi: molte amministrazioni collinari e montane, infatti, attraverso i torrenti scaricano ancora le acque reflue a mare. Stessa considerazione va estesa anche per le costruzioni abusive che insistono sui nostri territori. Di certo quello dell’inquinamento ambientale non è un problema di facile risoluzione perché è generato da molti fattori indipendenti dalla gestione politica».


il Domani

|

AsteInfoappalti

11

Martedì 26 Luglio 2011

TRIBUNALE DI CROTONE Esecuzioni Imm. n. 11/04 R.G.E. G.E.: Dr.ssa Antonia Mussa Lotto Uno: Mangimificio con linea di produzione schiacciati e fioccati, linea di miscelazione schiacciati, fioccati e cubettato, completamente meccanizzato ed automatizzato, di capacit9 20 ton/h e 50.000 ton/anno (1 turno di 10 ore/giorno, 250 lavorative), con ottima distribuzione planimetrica interna ed esterna ed ottima dotazione di impianti. All'interno dell'opificio sono stati realizzati anche due piccoli uffici ed un laboratorio. Il commplesso 6 ubicato in Loc. Passovecchio di Crotone, Zona Industriale, nei pressi dell'incrocio tra le s.s. 106 (Taranto - Reggio Calabria) e 107 (Crotone - Cosenza). Superficie complessiva del sito: mq. 9,000. Il fabbricato si suddivide in un'area di stoccaggio e di lavorazione di superficie esterna mq.935, ed altezza media di mt. 30 suddivisa in sette piani, ed in un deposito di superficie esterna mq.1.992 ed altezza mt. 8, oltre corpi accessori ed opere accessorie. Prezzo base: euro 520.000,00 Rilancio: euro 2.000,00 Lotto Due: Complesso immobiliare sito in Comune di Buonconvento (SI), Via Strada Statale Cassia Sud, n.11. Il complesso insiste su un lotto di terrano principale di catastali mq.21.431, sul quale sono edificati 3 fabbricati fisicamente separati e preposti per lavorazione e trasformazione di mangimi animali, che si elevano di un piano fuori terra. Gli immobili comprendono tutte le tecnologie pertinenziali insistenti sul lotto. Prezzo base: euro 512.000,00 Rilancio: euro 2.000,00 Vendita con incanto: 27/09/2011 Vendita con incanto: 25/10/2011 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi al Custode Giudiziario Avv. Giovanna Pignolo, consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it.

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell'Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 40/2001, con ordinanza emessa all'udienza del 27.04.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto numero uno nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.09.2011; lotto uno - "terreno sito nel comune di Lamezia Terme, località Piane, riportato nel NCT al foglio 50, p.lla 511, di mq. 980, su cui insiste un fabbricato plurifamiliare composto da tre appartamenti, di cui due al piano terra ed uno al primo piano. Il fabbricato è dotato di una pertinenza adibita a parcheggio e spazio verde"; prezzo base d'asta euro 30.506,31 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 30.506,31 per il lotto n. 1; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d'asta; ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del

coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.09.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.09.2011, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 23 maggio 2011 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell'Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 33/2009, con ordinanza emessa all'udienza del 27.04.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.09.2011; lotto unico - "fabbricato per civile abitazione in Lamezia Terme, Via Beato Angelico, n. 25/F, distribuito su tre livelli: un piano seminterrato, garage; un piano sopraelevato adibito a zona giorno; un primo piano adibito a zona notte; un sottotetto non praticabile, per una superficie commerciale di mq. 189. L'immobile è riportato nel NCEU di detto comune al foglio 85, p.lla 1742, sub 7, cat. A/2, classe U, vani 8"; Prezzo base euro 150.000,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 150.000,00 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 9.000,00 per il lotto unico; ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.09.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.09.2011, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come

Info 0961 996802


il Domani

|

AsteInfoappalti

12

Martedì 26 Luglio 2011 identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 11 maggio 2011 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell'Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n° 68/1989, con ordinanza emessa all'udienza del 13.04.2011, ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 28.09.2011; lotto unico - "appartamento sito in Lamezia Terme, Via S. Miceli, piano 1, interno 2, scala B, esteso per mq. 103, riportato in catasto alla partita 10767, foglio di mappa 24, particella 1039, sub 9, categoria A/3; classe 3; vani 4,5."; prezzo base d'asta euro 61.587,75; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base, di euro 61.587,75 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d'asta; ognuno, ai sensi dell'art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all'incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell'art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l'ordinario mandato alle liti; nell'ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all'art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell'ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla

dichiarazione di quest'ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l'istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'istanza; all'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d'asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all'incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell'aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell'art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all'incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l'incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, ove l'offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l'aggiudicazione provvisoria; a norma dell'art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l'incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell'incanto; l'aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all'art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all'incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all'art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell'art. 584, comma 3, c.p.c., l'aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo "ABI" per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell'esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 27.09.2011, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 28.09.2011, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l'aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Poste Italiane s.p.a." (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all'assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall'aggiudicazione, a norma dell'art. 587 c.p.c.; soltanto all'esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest'ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 23 maggio 2011 Il funzionario giudiziario Leonilda Bonaddio

TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570 cpc) che il Giudice dell'esecuzione, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 107/87 promossa da CARICAL DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell'allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 27. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO n. 1: "Quota pari a 9/36 della piena proprietà di un terreno Comune di Siderno, riportato in catasto al foglio 9, p.lla 90, 9.510 mq." PREZZO BASE D'ASTA: Euro 4.500,00 Deposito per CAUZIONE: 10% del prezzo Deposito per SPESE: 15% del prezzo LOTTO n. 2: "Piena proprietà di un fondo sito alla C.da Pantaleo dei Comune di Siderno, riportata in catasto al fgl. 9 - Partt. 461-462-463" PREZZO BASE D'ASTA: Euro 36.465,00 Deposito per CAUZIONE: 10% del prezzo Deposito per SPESE: 15% del prezzo LOTTO n. 3: "Piena proprietà di un fondo sito alla C.da Pantaleo dei Comune di Siderno, riportata in catasto al fgl. 9 - Partt. 966-967" PREZZO BASE D'ASTA: Euro 35.746,00 Deposito per CAUZIONE: 10% del prezzo Deposito per SPESE: 15% del prezzo PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO (Per quanto non indicato vedere l'ordinanza di vendita riportata di seguito al presente avviso) La vendita senza incanto, in cui si procederà all'esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, avverrà all'udienza del 15.09.2011, con la RIDUZIONE DI 1/5, alle seguenti condizioni: - entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l'offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto; - l'offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; - l'offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte del prezzo offerto, da versare con assegni circolari "NON TRASFERIBILI" intestati all'offerente, che, a cura dell'offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; - le offerte in aumento, nel caso di cui all'art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base;

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

- l'offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall'aggiudicazione, depositare: - il residuo prezzo, detratto l'importo per cauzione già versato; - l'importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l'emanazione del decreto di trasferimento; - il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l'aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all'art. 587 co II cpc (richiamato dall'art. 574, III co, cpc); PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per quanto non indicato vedere l'ordinanza di vendita riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all'udienza del 03.11.2011, con la RIDUZIONE DI 1/5, alle seguenti condizioni: - ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino alle ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d'asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall'art. 580 cpc; - l'aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l'importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all'art. 587 cpc in caso di mancato deposito. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA'. Locri, 08 LUGLIO 2011 CONDIZIONI DI VENDITA IMMOBILIARE ALLEGATE AL VERBALE DI UDIENZA REG. ESEC. n. 107-1987 1) L'immobile pignorato sarà posto in vendita a corpo nella consistenza indicata nella perizia di stima da intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l'acquisto dell'immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579, ultimo comma cpc); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l'offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda corredata da marca da bollo e diritti di cancelleria come previsti per legge per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l'indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non può essere inferiore del prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l'indicazione della volontà di avvalersi, ove ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento o ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull'apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell'immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l'offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all'offerente in udienza nonché l'indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l'esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l'effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l'autorizzazione del giudice tutelare ove l'offerente sia un minore; 4) l'offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell'esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l'esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non

Info 0961 996802


il Domani

| AsteInfoappalti

13

Martedì 26 Luglio 2011

5)

6)

7)

8)

9)

10)

11) 12)

13)

14)

15) 16)

sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; l'offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente, che a cura dell'offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; l'offerta non sarà considerata efficace: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l'offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; l'offerta si considera irrevocabile ad eccezione delle ipotesi in cui: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l'incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l'offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all'esame delle offerte; l'udienza di vendita senza incanto è fissata per il giorno (VEDERE SOPRA NELL'ODIERNO VERBALE), e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all'esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l'ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all'art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. in caso di mancata aggiudicazione, l'importo versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; in caso di aggiudicazione, l'offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall'aggiudicazione, depositare il residuo prezzo, detratto l'importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all'ordine del Giudice dell'Esecuzione; in caso di aggiudicazione, inoltre, l'offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all'ordine del Giudice dell'esecuzione), e nello stesso termine, l'importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all'uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l'emanazione del decreto di trasferimento; il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l'aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all'art. 587 co II cpc (richiamato dall'art. 574, III co., cpc); maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri ; la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all'Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell'art. 555 cpc; B) il valore dell'immobile determinato a norma dell'art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l'avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelle-

ria del Tribunale o dal predetto custode; 17) la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, dovrà essere pubblicata, a cura del custode giudiziario con costo a carico del creditore procedente o degli altri creditori, ovvero a carico della Custodia, se in attivo - autorizzando il custode giudiziario al prelievo degli importi necessari per la pubblicità dal libretto della procedura - sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni indicati nell'ordinanza di vendita più recente in cui è contenuta la descrizione dei lotti (invitando ad allegare copia di n. 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonché mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + mensili Qu Economia e Asteinfoappalti + siti Internet, nei quali la pubblicazione dell'ordinanza avrà luogo unitamente alla relazione di stima, www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it www.aste.eugenius.it; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all'udienza di vendita; B) l'attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (Mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; 18) ove si debba procedere all'incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d'acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell'art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall'art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d'ora per l'udienza del (vedere sopra nell'ordierno verbale) il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; 19) in particolare, ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all'inizio effettivo dell'udienza di vendita, domanda di partecipazione all'incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell'offerta; all'esterno della busta il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell'esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l'esame delle offerte; C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito ; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d'asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente; 20) la domanda di partecipazione all'incanto dovrà riportare le complete generalità dell'offerente, l'indicazione del codice fiscale e, nell'ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all'offerente in udienza nonché l'indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l'offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l'acquisto della prima casa;

www.astepress.it | www.aste.eugenius.it | www.astecalabria.it www.asteinfoappalti.it | www.asteannunci.info

21) le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell'incanto; 22) se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell'intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; 23) l'aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l'importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all'art. 587 cpc in caso di mancato deposito; 24) ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, da presentarsi nelle forme di cui all'art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d'incanto (art. 584 cpc) e se l'offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all'incanto; 25) su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indìce la gara, cui possono partecipare, oltre gli offerenti in aumento e l'aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misuta di cui al punto 24); 26) se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l'aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell'esecuzione; 27) alla medesima udienza fissata per l'incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all'art. 591 cpc. LOCRI, 08 luglio 2011 IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE °°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell'Esecuzione letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 36/91 promossa da ITALFONDIARIO SpA DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili sotto indicati ed alle condizioni previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO n. 1: "Unità immobiliare costituita da un locale a piano terra ad uso commerciale ammezzato con piano soppalco adibito ad uffici e deposito e da un locale cantinato ad uso deposito, sita nel Comune di Siderno, in via Jonio, riportato nel NCEU alla partita 4855, foglio di mappa 37, particella 221, sub 2-3, di complessivi mq. 371, in ditta … comproprietario e … comproprietaria"; PREZZO BASE: Euro 168.519,89 Deposito per cauzione: Euro 16.851,99 Deposito per spese: Euro 25.277,98 LOTTO n. 2: "Fabbricato a tre piani fuori terra con copertura a terrazzo praticabile, sito nel Comune di Siderno, alla Via Jonio, riportato nel NCEU alla partita 1191, foglio di mappa 33, particelle 7 e 423, di complessivi mq. 302, PT-P1-P2, Cat. A/4, classe 3^, r. E. 120,00, in ditta …"; PREZZO BASE: Euro 94.950,60

AsteInfoappalti è un Progetto a cura della Mediatag Spa coordinamento area Calabria

Deposito per cauzione: Euro 9.495,06 Deposito per spese: Euro 14.242,59 PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO (Per le condizioni complete vedere l'ordinanza di vendita (punti da 1 a 28) La vendita senza incanto, in cui si procederà all'esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, avverrà all'udienza del 15.09.2011, alle seguenti condizioni, DA RIDURRE DI 1/5+1/5+1/5. - entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l'offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto; - l'offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; - l'offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte del prezzo offerto, da versare con assegni circolari "NON TRASFERIBILI" intestati all'offerente, che, a cura dell'offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; - le offerte in aumento, nel caso di cui all'art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - l'offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall'aggiudicazione, depositare: - il residuo prezzo, detratto l'importo per cauzione già versato; - l'importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l'emanazione del decreto di trasferimento; - il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l'aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all'art. 587 co II cpc (richiamato dall'art. 574, III co, cpc); PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete vedere l'ordinanza di vendita (punti da 1 a 28 Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all'udienza del 03.11.2011, con il prezzo riportato nell'ordinanza di vendita, alle seguenti condizion, DA RIDURRE DI 1/5+1/5+1/5; - ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino alle ore 12,00 del giorno antecedente l'incanto, unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d'asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall'art. 580 cpc; - l'aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l'importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all'art. 587 cpc in caso di mancato deposito. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Avv. EMMA MAIO (Tel. 0964.29073). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale.. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA'. LOCRI, 20 giugno 2011 IL CANCELLIERE

Info 0961 996802


14

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

CRONACHE Un’iniziativa dell’Associazione "Nova Catacium" alla scoperta del capoluogo

Tutto pronto per la sesta edizione di Catanzaro in tour di Anna Viscomi CATANZARO Trepida attesa per la nuova edizione della manifestazione "Catanzaro in tour" che anche quest’anno si propone di far conoscere la città capoluogo e i suoi più suggestivi angoli. L ’iniziativa dell’Associazione "Nova Catacium", nata nel 2004 e finalizzata, appunto, a far conoscere il centro storico di Catanzaro ai turisti che soggiornano lungo la costa ionica si riproporrà anche in questa stagione 2011."Grazie al supporto economico della Provincia di Catanzaro e della Camera di Commercio - ha spiegato il presidente Riccardo Di Nardo - possiamo riproporre un progetto di marketing territoriale che, nelle precedenti edizioni, ha consentito di movimentare il centro cittadino in un periodo in cui lo stesso risultato poco popolato. E’ chiaro che ciò significa offrire ai commercianti delle occasioni per vendere i loro prodotti e, nello stesso tempo, di mettere a disposizione delle strutture alberghiere la possibilità di una offerta più invitante per i loro clienti, regalandogli un’escursione a costo zero". Il tour prevede la visita guidata del centro storico: da villa Margherita al Teatro Politeama, dalle chiese all’Archivio storico, dalla terrazza del "San Giovanni" alla fontana del

Cavatore. L’escursione si conclude al Parco della Biodiversità con la visita del museo d’arte contemporanea all’aperto e del Musmi. Il tour è patrocinato gratuitamente dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro mentre un piccolo contributo è stato anche consesso da Confindustria. "Oltre al Presidente della Provincia Wanda Ferro e Paolo Abramo che ormai da tempo sposano questa nostra idea - ha proseguito Di Nardo - devo ringraziare il direttore di Confindustria Dario Lamanna per la sensibilità dimostrata. Inoltre, per la prima volta, si è avvi-

La manifestazione, di notevole importanza, è finalizzata a far conoscere il centro storico della città ai numerosi turisti che soggiornano lungo la costa

Il tour,supportata dalla Provincia di Catanzaro e dalla Camera di Commercio, farà il giro per le bellezze del cuore antico della città e finirà i primi di Settembre Alcuni turisti dell'escursione 2010

cinato a noi un sponsor privato, Caffè Guglielmo, tramite l’imprenditore Daniele Rossi che ha voluto fortemente essere partner dell’iniziativa". Entusiasta anche il neo assessore al Turismo Nicola Armignacca il quale ha apprezzato "Catanzaro in tour", ritenendolo un progetto serio per la promozione del territorio. Nel bel mezzo della passeggiata, prevista la degustazione di prodotti tipici: "Un elemento caratterizzante di "Catanzaro in tour" - ha spiegato Di Nardo - molto gradito dai turisti che uniscono l’aspetto culturale a quello enogastronomico". Insomma, una manifestazione durante la quale tutte le bellezze nascoste della città, le tradizioni e i sapori caratteristici, verranno, sotto una guida esperta, portati alla ribalta per farli conoscere a chi viene in visita nel capoluogo. Il tour è completamente gratuito e ne sono previsti due a settimana fino ai primi di settembre. Per prenotarsi, basta contattare la segreteria dell’associazione "Nova Catacium" al numero di cellulare 3662058817 o scrivendo all’e-mail catanzarointour@libero.it.

Con la Lilt di Catanzaro "Estate in salute" grazie alla diagnosi precoce di Luigi Petronà CATANZARO La Lega Italiana per la lotta contro i tumori (Lilt), sezione provinciale di Catanzaro, nell’ambito della terza edizione della kermesse estiva "Buone Vacanze Estate in salute", si è prefissata l’obiettivo di spingere la gente alla diagnosi precoce, cioè alla possibilità di individuare la malattia nelle sua fase iniziale, per contrastarla. L’evento promosso dalla sezione provinciale di Catanzaro della Lilt con il patrocinio del Comune di Cropani e il contributo dell’Amministrazione provinciale e nato al fine di promuovere la prevenzione al cancro si terrà il prossimo 4 agosto in piazza Duomo di Cropani. La terza edizione si arricchisce della presenza di personaggi noti del mondo dello spettacolo. Infatti, l’evento sarà presentato da Miss Italia 1999, Manila Nazzaro, ma sul palco saliranno anche Loredana Errore di Amici, il comico Pino Campagna e il cantante Davide De Marinis. Quindi, una serata di grande spettacolo, ma anche l’occasione per raccogliere fondi per la prevenzione oncologica, nonché un momento di importante riflessione in cui si parlerà di lotta ai tumori. La manifestazione vedrà la partecipazione e gli interventi di alcuni medici specialisti che collaborano quotidianamente con la sezione provinciale di Catanzaro della Lilt oltre che la testimonianza di alcune donne che grazie alla diagnosi precoce hanno intrapreso un percorso di guarigione. Per l’edizione 2011 di "Buone vacanze Estate in salute" la Lilt di Catanzaro intende parlare di diagnosi precoce, come arma di difesa a tutela della salute, attraverso controlliescreeningperiodici.


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 15

CRONACHE

Per l’assessore Armignacca tanta gente invaderà il lungomare

Presentato il Demofest l’estate entra nel vivo di Car.Mir. CATANZARO - E’ stato presentato questa mattina, dall’assessore alla Cultura Nicola Armignacca, dal presidente del Consiglio Ivan Cardamone e dal promoter Ruggero Pegna, il programma del "Demofest" che si terrà a Catanzaro Marina il 30 e 31 luglio. «Con questo evento - ha spiegato l’assessore - entra nel vivo l’estate catanzarese. Si tratta di una manifestazione d’eccellenza che ruota attorno alla musica giovanile e di qualità. Sulla storia di questa iniziativa c’è poco da dire visto che si è già alla VI edizione. Posso solo aggiungere che sia io che il sindaco Traversa l’abbiamo fortemente voluta dopo aver sa-

puto delle difficoltà organizzative nella sua sede d’origine, Lamezia Terme". Armignacca ha ringraziato il direttore generale dell’assessorato al Turismo della Regione Calabria, Raffaele Rio, e il presidente Giuseppe Scopelliti per le risorse destinate all’organizzazione delle due serate. L’evento, infatti, nasce dalla sinergia tra i due enti. "Rispetto alle altre manifestazioni tenutesi in passato - ha spiegato - questa ha un taglio diverso: è più "fresca", più giovanile e dà una grande opportunità ai tanti artisti emergenti di farsi conoscere dal grande pubblico, grazie anche alla copertura mediatica di Rai Radio 1». L’assessore ha anche sottolineato la presenza di ospiti importanti che, certamente, porte-

FITTAS I STANZE SINGOLE a mt.300 dall’Ospedale Pio X (Cz) - Appartamento ristrutturato - Termo autonomo con tutti i comfort - Per studentesse o lavoratrici Per informazioni chiama il

334/1875277

FITTAS I Catanzaro Centro Uso Foresteria Prestigioso immobile loft indipendente di mq70, elegantemente ristrutturato, finemente arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di Istituto di Credito.

Per informazioni chiama il

334/1875277

ranno sul lungomare di Catanzaro non soltanto i residenti e i turisti che soggiornano in provincia, ma anche quelli che trascorrono le ferie in altre zone del territorio regionale: fra i nomi più conosciuti, Giuliano Palma, Micaela, Naif, «Sarebbe utile che per Roy Paci e Aretuska. «L’occasione - ha prose- il Demofest gli esercenti guito Armignacca - è anche utile per valorizzare calmierassero i prezzi uno degli eventi più sentiper invogliare le ti nel quartiere marinaro: la festa della Madonna di tante persone che Porto Salvo". E, a tal proposito, l’assessore ha an- arriveranno a ritornare» nunciato che il 31, come consuetudine, alle ore 24 è previsto uno spettacolo di fuochi piromusicali a mare offerto dal suo assessorato. «Non posso che invitare tutti a partecipare a questo evento ha proseguito - e dalle prime indicazioni che abbiamo, sappiamo già che in quei giorni di fine luglio le strutture alberghiere di Lido sono tutte esaurite. Dopo la "Notte piccante" ho in mente di convocare gli operatori di settore per mettere a punto una serie di strategie che, in qualche modo, possano fidelizzare i turisti al nostro territorio. Proprio per questo - ha concluso Armignacca - sarebbe già utile che per il Demofest gli esercenti calmierassero i prezzi per invogliare le tante persone che arriveranno a ritornare». Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi, l’assessore ha spiegato che per le due serate sono state previste delle aree parcheggio e un servizio di navette. Dal canto suo il presidente del Consiglio, Ivan Cardamone, ha lodato l’iniziativa.

Nania: riparte la raccolta differenziata dei farmaci scaduti e delle pile esauste CATANZARO - Da domani, per volontà dell’assessore all’Igiene e all’Ambiente Franco Nania, riprenderà la raccolta dei farmaci scaduti e delle pile esauste. Nei giorni scorsi si è provveduto, infatti, a siglare una determinazione dirigenziale con la quale è stato affidato il servizio alla ditta "Ecologia Oggi srl". Per quattro mesi i contenitori sparsi sul territorio comunale, 25 per i farmaci scaduti e 20 per le pile esauste, saranno svuotati e il contenuto adeguatamente smaltito. «In accordo con il sindaco Traversa - ha dichiarato l’assessore Nania - abbiamo deciso di ripristinare un servizio indirizzato alla tutela dell’ambiente. Sappiamo, infatti, quali danni possono derivare dal non differenziare questo tipo di rifiuti. Farmaci e

pile possiedono sostanze chimiche molto nocive che incidono, in maniera negativa, sull’ambiente, il clima, gli equilibri biologici. Per smaltirli - ha proseguito l’assessore - è necessario un trattamento specifico, da eseguire con cautela. Ecco perché invito tutti i cittadini a utilizzare i cassonetti che si trovano nei pressi delle farmacie, delle rivendite di tabacchi e di materiale elettrico. Voler bene all’ambiente significa voler bene a noi stessi. Per questo, a ciascun cittadino, è chiesto un piccolo sforzo che però si tradurrà in un grande beneficio. Sono certo che questo tema riscontrerà la sensibilità dei catanzaresi e che molto presto riusciremo a raggiungere risultati soddisfacenti per il bene dell’intera collettività».

Polimeni: auspicabile il trasferimento di Giurisprudenza in pieno centro CATANZARO - «Le dichiarazioni programmatiche esposteci durante lo scorso consiglio comunale dal sindaco Michele Traversa sono, a mio avviso, apprezzabili per la gran parte dei punti enunciati» si legge in una nota del consigliere comunale di "Catanzaro da vivere" Marco Polimeni. «Vorrei, però, porre l’accento su una tematica da me auspicata a mezzo stampa già durante la campagna elettorale: la volontà di rivalorizzare il centro storico dal punto di vista economico, sociale e culturale attraverso il trasferimento della facoltà di Giurisprudenza, gli uffici della segreteria studenti e l’ufficio del rettorato nel cuore della capoluogo. Ottima sarebbe l’ipotesi di far diventare Palazzo Fazzari sede del rettorato, mentre

l’ex Ospedale Militare potrebbe ben ospitare l’intera facoltà di studi giuridici, consentendo all’Università Magna Graecia di accorpare al campus di Germaneto la facoltà di Farmacia, ospitata attualmente a Roccelletta di Borgia, in modo da poter sviluppare a pieno le attività di ricerca medico scientifiche in modo unitario. Le esperienze positive del resto d’Italia sono quelle alle quali dobbiamo guardare: città di grandezza analoga alla nostra come Padova o Perugia devono gran parte della loro prosperità alla presenza delle sedi universitarie nei rispettivi centri cittadini. Chiediamo dunque a Michele Traversa particolare attenzione e risolutezza circa questa fondamentale tematica».


16

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

CRONACHE Il Comitato rende noto che lo stato di agitazione continua sino alla risoluzione

Fondazione Campanella: i lavoratori attendono risposte CATANZARO - «Da alcuni giorni assistiamo ad un vivace ed interessantissimo dibattito inerente le vicende della Fondazione "Tommaso Campanella" di Catanzaro. E’ doveroso, da parte del Comitato di Coordinamento Lotta per il Polo Oncologico di Catanzaro, innanzitutto ringraziare tutti coloro che hanno voluto testimoniare vicinanza al Centro Oncologico ed ai suoi dipendenti» si legge in una nota. «Estremamente partecipata, sentita ed apprezzata è stata la presa di posizione di tanti pazienti e dei loro familiari che presso il Centro Oncologico ritengono di trovare le giuste risposte alle loro problematiche; a questi si sono spontaneamente unite associazioni e semplici cittadini calabresi che vogliono indirizzare alla politica un chiaro messaggio affinché la Fondazione "Tommaso Campanella" non debba essere dismessa; Oggi difatti le varie iniziative poste in essere dal Comitato, hanno determinato la raccolta di oltre 6000 firme a sostegno della

Fondazione e oltre 2.600 consensi sul web. Sentiamo forte e vicino l’impegno dei due soci fondatori: Università di Catanzaro e Regione Calabria e siamo certi che sapranno trovare le giuste soluzioni per consentire al Centro Oncologico di continuare, insieme alle altre realtà oncologiche calabresi, nel difficile percor-

so di ridurre i viaggi della speranza e la consequenziale spesa derivante dalla emigrazione sanitaria. Quasi unanime è stato il giudizio di tutte le forze politiche da destra a sinistra; ciò a dimostrazione che la politica vera nelle questioni di vitale importanza per la cittadinanza non si divide, anzi fa fronte comune con impegno e senso di responsabilità. Un passaggio che ci ha dato forza, e dal quale continueremo ad aspettarci tanto, è stato l’incontro con il sindaco di Catanzaro on. Traversa che in modo pragmatico, come suo costume, si è dichiarato vicino alla struttura ed ai suoi dipendenti; nella sua qualità di primo cittadino. Lo stato di agitazione si legge infine nella nota - dei lavoratori del Centro Oncologico è permanente e continuo, sin quando non si avranno risposte concrete e atti formali risolutivi alla problematica della Fondazione "T. Campanella"». Carmela Mirarchi

Una nuova imbarcazione per la Polizia Municipale CATANZARO - E’ stata varata ieri mattina la nuova imbarcazione della Polizia Municipale, che sarà utilizzata per servizi di polizia marittima. Si tratta di un natante di Categoria C, modello One Key Largo di 6 metri di lunghezza, con motore Yamaha da 40 cavalli, che già da oggi ha iniziato il servizio di pattugliamento lungo la costa di Catanzaro Lido. Il sindaco Michele Traversa ha preso parte alla consegna dell’imbarcazione,avvenutainpiazzaGaribaldi a Lido, alla presenza del Comandante dei Vigili Urbani, gen. Giuseppe Antonio Salerno, del vice comandante col. Amedeo Cardamone, del magg. Salvatore Tarantino, e del comandante dell’Ufficio circondariale marittimo - Guardia Costiera di Soverato, tenente di vascello Fabio Serafino. A benedire il natante è stato il parroco della parrocchia di S. Maria di Porto Salvo, don Alessandro Carioti. Sono tre le unità dei vigili urbani, appositamente formate, che effettueranno il servizio a bordo dell’imbarcazione: si tratta del vice sovrintendente

Saverio Rocca, del brigadiere Salvatore Mauro e dell’agente Gianfranco Rotundo. Il sindaco Traversa ha sottolineato l’importanza di dotare il corpo di Polizia Municipale di una imbarcazione, «che non soltanto sarà utilizzata per garantire la sicurezza della navigazione, dei bagnanti e degli utenti del mare in generale, con i servizi di controllo e le attività di soccorso svolte in sinergia con la Guardia Costiera, ma anche per effettuare controlli ambientali, con prelievi alle foci dei fiumi e ispezioni degli scarichi a mare, al fine di tutelare l’ecosistema marino e le coste». Il sindaco ha rimarcato come «questa iniziativa dell’Amministrazione comunale rientra nel più ampio piano di rilancio del quartiere marinaro che abbiamo avviato con diversi interventi strategici. Siamo convinti, infatti, che lo sviluppo di Catanzaro non può prescindere da quello della Marina e dalla risorsa-mare. Catanzaro Lido potrà essere il motore economico dell’intera città». rc


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 17

CRONACHE Il ritrovamento a Caraffa, la scomparsa dell’uomo era stata denunciata

Trovato cadavere in un pozzo: è di un 71enne, si è suicidato CARAFFA - Il cadavere di un uomo é stato trovato dai carabinieri a Caraffa, nel catanzarese. Il corpo è stato trovato in un pozzo nei pressi del campo sportivo. Il cadavere trovato in un dirupo a Caraffa è quello di C.B., di 71 anni. L’uomo si era allontanato dalla sua abitazione sabato scorso ed i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. Dagli accertamenti del medico legale l’anziano si è suicidato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ed i vigili del fuoco. I carabinieri hanno avviato le indagini. Sin dai primi accertamenti i militari hanno pensato che si potesse trattare di una persona, la cui scomparsa era stata denunciata nei giorni scorsi, che si è suicidata. Gli investigatori hanno però valutato anche altre ipotesi. I vigili del fuoco hanno recuperato il corpo.

Carmela Mirarchi

Successo di pubblico per il Magna Graecia Film Festival

Scoperta piantagione di marijuana, arrestato un giovane

SOVERATO -Successo per i "Magna Graecia Film Festival", giunto all’ottava edizione, nella Villa Comunale di Soverato. Ricchi di emozioni i film selezionati dal direttore artistico Gianvito Casadonte. «Casadonte - ha detto l’assessoe Caligiuri - è la dimostrazione che la Calabria produce eventi culturali di qualità internazionale». Il commento dal Comune, rappresentato da Leonardo Taverniti, e dalla Provincia, rappresentata da Wanda Ferro, è unanime: «Soverato è in questi giorni la capitale del cinema italiano con presenze prestigiose e qualificate». «Il presidente Scopelliti - ha concluso Caligiuri sta lavorando per un deciso rilancio della "Film Commission Regionale", affidata a Gianluca Curti, per costruire uno strumento utile al rilancio dell’immagine e alla crescita economica della regione basata sulla promozione dell’ingente patrimonio culturale attraversoilcinema».

CURINGA - Domenica sera i carabinieri di Curinga hanno tratto in arresto per coltivazione e produzione di stupefacenti, Massimo Catanzaro 33enne, commerciante, pregiudicato, residente in Amaroni. L’arresto è scaturito dopo una serie di servizi perlustrativi condotti nell’agro del comune di Curinga, frazione di Acconia, proprio al fine di individuare e contrastare tale coltivazione. Gli operatori, proprio durante uno di questi servizi hanno notato 6 piante di marijuana alte circa 1,40 mt., abilmente occultate, nei pressi di un fondo sito in località "Canneto", e dopo una serie di servizi di osservazione hanno sorpreso il Catanzaro mentre irrigava le piantine, e pertanto hanno proceduto all’arresto dello stesso. Il Catanzaro dopo le formalità di rito è stato accompagnato presso il carcere di Lamezia Terme, a disposizione del Pubblico Ministero.

rc

rc


18

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

CRONACHE LAMEZIA TERME - Da domani la viabilità cittadina potrà contare sul nuovo collegamento stradale tra via Po e via Indipendenza, un’opera nata nella prima metà degli anni ottanta e le cui procedure di realizzazione si erano fermate nell’agosto del 2002. Nell’ottobre 2005 l’AmministrazioneSperanzaavevadatoimpulso all’opera pubblica, procedendo con una nuova gara di appalto ed un nuovo affidamento, dopo una prima rescissione di contratto con l’originaria impresa affidataria. Ma nel 2008, a riprova dell’iter travagliato, si è dovuto procedere ad una seconda rescissione dei lavori di costruzione del ponte viadotto sul torrente Canne e solo a seguito dell’ultimo affida-

Nuovo collegamento stradale tra via Po e via Indipendenza mentoavvenutonelmaggio2010, si è potuto concludere l’opera, lungamente rappresentata per molti anni soltanto da piloni in cemento armato e nient’altro. Con l’ultima tranche di finanziamento, dell’importo di 600.000, decisa dall’Amministrazione Comunale, è stato possibile completare il ponte, prevedendo un beneficio importante in termini di alleggerimento dei collegamenti in direzione est-ovest, da e verso il centro urbano, con scarico

dell’attuale viabilità su viale I° Maggio, via XX Settembre e Corso G. Nicotera. Nelle prossime settimane verrà testata la capacità del ponte di dare maggiore fluidità al traffico urbano soprattutto nelle ore di punta e nelle giornate di maggiore concentrazione, soprattutto di mercoledì, quando nelle assolute prossimità si allestisce il Mercato nell’Area Mercatale G. Lucchino. Il ponte verrà inaugurato domani alle 10.30.

Anna Bolle

Lavori anche sulla rete idrica, per l’illuminazione e per la depurazione

Manutenzione stradale, l’impegno della Multiservizi LAMEZIA TERME - Prosegue l’attività della Lamezia Multiservizi nell’ambito della programmazione e degli interventi di manutenzione stradale. In particolare per quanto attiene alcune aree montane comunali sono stati completati i lavori di manutenzione con relativo rifacimento del manto stradale nella frazione di Crozzano e in un tratto della frazione di Acquafredda mentre analoghi interventi sono ancora in atto nella frazione di Vallericciarda superiore. Si tratta di lavori quanto mai necessari per assicurare le migliori condizioni di sicurezza in tratti stradali particolarmente delicati proprio per le loro caratteristiche di viabilità montana. Altri interventi di manutenzione la Multiservizi ha già avviato anche in altri ambiti. Così è, infatti, per i lavori che devono assicurare l’adeguamento funzionale delle vasche dei depuratori attivi in località Miglierina ed Acquafredda; per la sistemazione della segnaletica stradale orizzontale e verticale nella

nuova area mercatale di Sambiase, di recente inaugurazione; per la manutenzione straordinaria degli impianti di illuminazione pubblica in varie aree della città con contestuale sostituzione dei supporti e l’installazione di lampade a basso consumo. Infine, nei prossimi giorni - procedendo con i programmi e la tempistica prevista - saranno avviati i lavori per la realizzazione della nuova rete idrica nel tratto compreso tra via della Vittoria e via Pietro Nenni.

Si tratta di lavori quanto mai necessari per assicurare le migliori condizioni di sicurezza in tratti stradali particolarmente delicati proprio per le loro caratteristiche di viabilità montana

Carmelo Morise

A Falerna Lido l’iniziativa Rapiti dalla Calabria FALERNA - Oggi, con inizio alle ore 19, presso il Twiga di Falerna Lido, il Consiglio Regionale della Calabria e la casa editrice Rubbettino organizzano una iniziativa dal titolo "Rapiti dalla Calabria, viaggiatori, narratori e descrittori dinanzi al paesaggio calabrese". Interverranno: l’editore Florindo Rubbettino, della nota casa editrice che ha pubblicato diverse opere dedicate al viaggio in Calabria e ha una apposita collana diretta da Vittorio Cappelli, Domenico Nunnari, già caporedattore del Tg3 Calabria, giornalista colto ed appassionato, ora

portavoce del Presidente Talarico, Francesco Bevilacqua, ambientalista di lungo corso, trekker, scrittore e fotografo per passione, autore di diversi volumi sulle bellezze naturali della Calabria, Franco Talarico, president e del Consiglio Regionale della Calabria. Nell’occasione verranno proiettati audiovisivi con le foto e le immagini di Francesco Bevilacqua dedicati al rapporto tra il viaggio e la Calabria , e sarà anche presentata unaedizione speciale del volume di Francesco Bevilacqua "Viaggi e paesaggi" realizzata da Rubbetti-

no per la Presidenza del Consiglio Regionale con traduzione in Inglese. La Calabria conserva uno straordinario patrimonio naturale, ammirato e descritto nei secoli, sia da forestieri che giungevano in visita nella regione, tutti dotati di sano spirito d’avventura per superare disaggi e pericoli, sia da narratori locali che non potevano rimanere completamente sordi al richiamo di paesaggi straordinari, cangianti, a volte contrastanti, ma sempre grandiosi e di fortissimo impatto emotivo. b. l.

Sel: la Sacal non è una cosa privata di Speziali, annulli le ultime chiamate LAMEZIA TERME - « La vicenda delle ultime assunzioni a chiamata diretta alla Sacal merita alcune attente riflessioni e, in uno spirito costruttivo, anche proposte concrete tese a risolvere la questione» si legge in una nota del Circolo Sinistra Ecologia Libertà Lamezia Terme. «Innanzitutto riteniamo doveroso esprimere vicinanza e pieno sostegno al Segretario Provinciale della Cgil di Catanzaro Giuseppe Valentino, nell’azione di denuncia di pratiche di assunzione del personale e metodi che perpetuano una logica clientelare e discrezionale. E’ venuto il momento di dire basta - continua -. Non è tollerabile che sia il Presidente Speziali, sulla cui eleggibilità abbiamo già sollevato seri e concreti dubbi, sia l’assessore regionale Tallini invece di rispondere nel merito delle questioni attaccano anche sul piano personale il Segretario della CGIL. E’ evidente che il metodo Boffo,di berlusconiana memoria, ormai è sbarcato anche nella nostra Regione. Nel merito: non sfugge a nessuno che la compagine sociale della Sacal sia composta da una pluralità di Enti pubblici. E’ dunque inammissibile che nella gestione della società ci si comporti come se si trattasse di una cosa privata, in cui a decidere sono i potenti di turno. Ne vale anche del prestigio istituzionale di tutti gli Enti che hanno una partecipazione nella Sacal. E’ venuto il momento di finirla, una volta per tutte, con le chiamate dirette dei lavoratori con bassa qualifica che lasciano spazio ai raccomandati di turno. Per dire basta, noi proponiamo l’applicazione, anche all’interno della Sacal, del d. lgs. 181/2000 e delle successive delibere attuative regionali che regolano le assunzioni nelle pubbliche amministrazioni. La normativa citata disciplina infatti il rapporto di assunzioni valutando gli anni di iscrizione ai centri per l’impiego , il reddito percepito, il carico familiare ,eventuali esperienze pregresse nel settore di pertinenza. E’ solo così che si da un segnale di trasparenza ed un segno tangibile di attenzione agli innumerevoli disoccupati che, non avendo santi in paradiso, sono ormai rassegnati a non trovare un lavoro. Speziali faccia un passo serio in questa direzione. Annulli le ultime chiamate e si rivolga ai centri per l’impiego che utilizzano leggi e delibere regionali che ben dovrebbero conoscere sia il Sen. Speziali che l’On Tallini. E’ questo l’unico modo serio per rispondere alla Cgil e a Giuseppe Valentino oltre che ai tanti disoccupati. Se non si percorre questa strada - conclude - si abbia almeno il coraggio di assumersi le proprie responsabilità spiegando il perchè siano stati assunti proprio quei lavoratori e non altri». Anna Bolle


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 19

CRONACHE Incontro per l’avvio del progetto "Rete dei Medici"

Piano pulizia straordinaria per l’intero centro storico

COSENZA - Riunione tecnica nell’Azienda sanitaria di Cosenza per l’avvio del progetto "Rete dei Medici di Medicina Generale - Pediatri di Libera Scelta e Fascicolo Sanitario Elettronico". «Nello specifico - riporta una nota - si è discusso della rete Spc (Sistema pubblico di connettività - Sanità Calabria), ovvero la rete progettata da Telecom Italia, secondo le regole tecniche di Digit P.A per interconnettere i nodi del sistema Informativo sanitario regionale e l’Asp e l’Ao di Cosenza. Alla riunione erano presenti Salvatore Lopresti, per il Dipartimento Tutela della Salute Regione, Roberto Filice ed Eugenio Gagliardi, per l’Azienda sanitaria di Cosenza; Fausto Bartucci e Concetta Santelli per l’Azienda ospedaliera di Cosenza. Per le società Telecom Italia ed Engineering, fornitrici delle Aziende Sanitarie nonché della stessa Regione, erano presenti i referenti regionali. Scarpelli ha espresso il proprio compiacimento e plauso per l’importante iniziativa regionale che vede l’Asp di Cosenza capofila del progetto. .

COSENZA - Prosegue senza sosta l’attività di ricognizione e di interventi per una Cosenza più decorosa e più pulita, secondo le linee guida del sindaco Mario Occhiuto. Mentre va avanti, senza soluzione di continuità, il lavoro dei duecento forestali dell’Afor impegnati a eliminare sterpaglie e sporcizia lungo gli alvei dei fiumi, l’assessore alla Qualità degli spazi e alla Manutenzione, Carmine Vizza, ha predisposto, con decorrenza immediata, nuove azioni relative al centro storico. Proprio ieri mattina, il titolare della delega al Benessere, si è riunito con i presidenti delle Cooperative di tipo B e con un rappresentante della società Ecologia Oggi per predisporre un piano di programma straordinario per la bonifica ambientale della zona antica, molto popolata in questo periodo dell’anno, sia dai turisti sia dal numeroso pubblico che ogni sera accorre in piazza Duomo e in piazza XV Marzo per gli spettacoli della Festa delle Invasioni.

rc

rc

Il personale dirigenziale sarebbe passato da 33 a 20 posti per un riequilibrio

Concorsone, Occhiuto: sospeso anche per illegittimità tecnica COSENZA - «Amministrare una città, sempre ed esclusivamente in virtù di ciò che viene ritenuto il migliore indirizzo per i cittadini, implica, obbligatoriamente, mettere anche in conto delle scelte che non sempre riceveranno un unanime consenso». Il sindaco Mario Occhiuto replica così alle prolungate polemiche a mezzo stampa sul Concorso per undici dirigenti municipali bandito dalla precedente amministrazione a scadenza di consiliatura e sospeso ad avvio del suo mandato. «Le ragioni della mia scelta - precisa Occhiuto - sono di natura tecnica e di natura politica. Non è un fatto legato alle persone coinvolte, che nemmeno conosco, anzi, ne comprendo le motivazioni, sebbene consiglierei loro di non farsi strumentalizzare per fini che nulla hanno a che vedere con queste giustificate motivazioni. Al momento d’insediarmi, prendendo visione degli aspetti tecnici, mi è stato comunicato dalla struttura che il Concorso presentava dei punti illegittimi per i quali erano stati depositati dei ricorsi. La se-

conda ragione è di natura politica. Il Comune di Cosenza conta già una dotazione organica con un numero spropositato di dirigenti, causa di una demotivazione collettiva interna che ho potuto constatare appena eletto. In data odierna, pertanto, la Giunta ha approvato la rideterminazione della dotazione organica, riducendo la consistenza numerica anche del personale dirigenziale da 33 a 20 posti, nel rispetto degli obiettivi di riequilibrio della finanza pubblica che il Comune non può disattendere. I Sindacati sono stati preventivamente informati e ad oggi non hanno sollevato obiezioni. Di conseguenza, con quello che le nostre casse andranno a risparmiare sui posti dirigenziali soppressi, provvederemo a riorganizzare le posizioni intermedie per dare nuovi stimoli al personale interno. Occorreva infatti decidere se puntare a valorizzare il personale esistente o lasciarlo nello stato della demotivazione professionale. Mi rende alquanto perplesso - aggiunge Mario Occhiuto - dover risponde-

re di una patata bollente che ho ereditato e su cui, semmai, alcuni quesiti andavano posti prima. Trovo poi pretestuoso e fuori luogo legare il Concorso in questione, che è cosa a sé, agli incarichi esterni da me conferiti secondo gli strumenti che la Legge mette a disposizione. Si tratta di incarichi attribuiti secondo prassi al decadimento di quelli del mio predecessore. Una conto dunque sono questi ruoli, un altro invece sono quelli del mio staff che hanno ovviamente carattere fiduciario e restano sempre distinti dai dirigenti del Concorsone». Carmelo Morise

«Con quello che le casse andranno a risparmiare si riorganizzeranno le posizioni intermedie per dare nuovi stimoli»

L’Aquafans di Praia a Mare si conferma punto di eccellenza del divertimento PRAIA A MARE - L’Aquafans di Praia a Mare si conferma punto di eccellenza del divertimento dell’intero Meridione. Anche le aperture serali, che ormai si susseguono, hanno fatto registrare numerose presenze nel grande parco acquatico che si segnala non solo per il divertimento ma anche per l’organizzazione e i servizi offerti alla clientela. Tra questi spicca il servizio trenino/navetta che si preoccupa dell’andata e del ritorno dal parco per chi preferisce viaggiare in treno. Divertimento, ma anche tanto relax con il ricco ventaglio proposto dal percorso della salute. Cascate del Diavolo, Baia delle Onde, Lagune delle Sirene, Scivolandia, Kamikaze, Anaconda, Multiline, le tappe imperdibili per chi varca la soglia del famoso parco acquatico dotato di servizi che rendono la permanenza all’interno del parco piacevole e confortevole. Per la salute e il relax, segnaliamo, tra le tante offerte, la doccia scozzese, la sauna, la doccia diluvio, bagno turco, la doccia tropicale, Lance cervico-dorsali, percorso kneipp, cabina del ghiaccio, cabina del sale della Polonia, etc. etc. Diversi gli appuntamenti di animazione giornaliera. L’Aquafans continua ad illuminare la scena della bella stagione. Per chi vuole trascorrere una giornata diversa prima che finisca l’estate, condita da divertimento, relax, sport e amicizia, il posto migliore, dove ritornare rimane un piacere, è l’Aquafans di Praia a Mare che pensa sempre alla sua amabile clientela con fantastiche promozioni individuali e di gruppo e pacchetti studiati per gli Enti. E’ il posto giusto per famiglie, bambini, giovani ed anziani. L’Aquafans è, inoltre, un esempio aziendale importante che deve inorgoglire e fungere da modello per altre realtà che hanno voglia di lavorare e promuovere il territorio. Anna Bolle

Corbelli: salviamo la giovane nigeriana Kate condannata a morte nel suo Paese COSENZA - Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, denuncia il «drammatico caso di una giovane nigeriana, Kate Omoregbe., detenuta, per un piccolo reato, in un carcere della Calabria (attualmente in quello di Castrovillari dove sta scontando una condanna di quattro anni di carcere), fine pena tra un mese e mezzo, che chiede di poter restare in Italia (dove si trova da dieci anni, con regolare permesso di soggiorno) e non essere espulsa per evitare, nel suo Paese, il patibolo e la morte per il suo rifiuto (per questo è stata anche ripudiata dalla sua famiglia) di sposare una persona molto più grande di lei (che non ama) e di cambiare religione da cristiana a

musulmana». Corbelli preannuncia una «grande battaglia di giustizia e una campagna umanitaria per evitare che si consumi questa crudeltà, per scongiurare questo orrendo crimine, per salvare questa giovane nigeriana. Una storia - la definisce Corbelli - incredibile, allucinante e drammatica» che la ragazza descrive al leader di Diritti Civili al quale oggi ha fatto recapitare una lettera con una accorata richiesta di aiuto. «Salvami dal patibolo e dalla morte. Spero in un suo aiuto anche perché so che lei è vicino a noi carcerati e agli immigrati e lotta per difendere i nostri diritti. La mia colpa scrive la giovane detenuta nigeriana a Corbelli - è quella di essermi opposta ad

un matrimonio combinato dalla mia famiglia (che mi ha per questo ripudiata), sono fuggita dal mio paese e pago il rifiuto di sposare una persona molto più grande di me, e la mia contrarietà a cambiare religione, a diventare musulmana io che mi sento cristiana e voglio restare cristiana. Ma per le regole questo equivale ad un oltraggio che si paga con il patibolo e la morte. Sono infatti noti i casi di donne che si ribellano al matrimonio combinato e vengono sfregiate e tante altre uccise senza che l’assassino abbia conseguenze legali. Ho fatto un piccolo sbaglio che mi ha portato giustamente in carcere, sto pagando il mio debito e vorrei tanto ricominciare a vivere senza

paura, di essere uccisa, da donna libera in uno stato libero. Mi aiuti a restare in Italia. Salvi la mia vita». Corbelli dichiara: «Un paese civile non può consentire che questa giovane nigeriana venga espulsa e condannata a morte nel suo paese per regole assurde, incivili, disumane, per il suo desiderio di voler essere una donna libera, per difendere la sua cristianità e la sua libertà. Per questa importante battaglia di civiltà e libertà spero in una grande mobilitazione della Calabria e del resto del Paese. Dobbiamo salvare, abbiamo il dovere di farlo, la giovane nigeriana Kate». rc


20

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

CRONACHE ISOLA CAPO RIZZUTO - Nella splendida cornice di Le Castella, frazione di Isola di Capo Rizzuto, nel giardino dell’Hotel "Il Corsaro", il primo agosto, alle ore 20:30, alla presenza di numerosi rappresentanti del Distretto Leo 108 Ya e del Multi distretto 108 Italy, il Leo Club Crotone celebrerà la XXII Charter Night. Durante l’anno sociale appena trascorso, sotto la guida del Presidente uscente Claudio Di Maio, il Leo Club Crotone, composto da ragazzi fra i 12 e i 30 anni che dedicano il proprio tempo libero al servizio disinteressato per la comunità, ha posto in essere numerose e proficue attività a sostegno delle realtà più fragili nella nostra società . Per l’anno sociale 2011/2012 la campana e lo spilli-

Il primo agosto il Leo Club celebra la XXII Charter Night no di Presidente passeranno a Francesco Barbuto, dottore in giurisprudenza patrocinante nel Foro crotonese. Il motto scelto dal Presidente, "Insieme affinchè ogni idea divenga realtà", manifesta appieno la volontà di operare all’unisono, nell’alveo dei risultati ottenuti dal Club nei decenni passati, al fine di poter valorizzare ogni singolo contributo e trasformarlo in un apporto concreto e fattivo per la comunità cittadina. Le iniziative saranno volte a sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto dei più fragili e dei sani principi di cui il Leo Club si fa

portavoce. Anche quest’anno il Leo Club Crotone ha ottenuto importanti riconoscimenti: il Presidente uscente Claudio Di Maio è stato nominato Responsabile rapporti istituzionali e relazioni esterne del Multidistretto Leo 108 Italy, nonché Addetto formazione e rapporti istituzionali Ton del Distretto Leo 108 Ya, mentre i soci Danila Esposito, segretaria di Club, e Francesco Brugnano saranno, rispettivamente, componenti del Comitato Tesn e del Comitato Ton. rc

Soddisfazione del Presidente della Provincia per i notevoli finanziamenti

Ambiente, dalla Regione 7,5 milioni di euro per il Crotonese CROTONE - Il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo, in una nota, esprime «ampia soddisfazion ecirca i notevoli finanziamenti previsti per il territorio provinciale ed inseriti nel piano operativo straordinario di interventi per il miglioramento dello stato della qualità delle acque marine costiere voluto dal Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti. Degli oltre 38 milioni di euro - dichiara il presidente Zurlo - ben 7.500.000 di euro sono destinati proprio al crotonese. Il piano consentirà di intervenire per completare, adeguare, ottimizzare ed efficientare le reti fognarie esistenti ed il sistema di depurazione. Le opere pubbliche - aggiunge permetteranno di rimuovere tutte le situazioni di rischio di sversamento dei reflui non opportunamente collettati o trattati presso gli impianti di depurazione. Nello specifico - dice - saranno eseguiti interventi per 350.000 euro a Cutro; 700.000 a Strongoli; 370.000

Caridi: giusta la scelta della Gentile alla guida di Confindustria Giovani CROTONE - «Apprezzamento per la scelta, in un incarico di rilevanza e grande prestigio, di una dirigente da sempre attiva a favore della categoria che potrà costituire un vero e proprio punto di riferimento per l’Associazione dei giovani di Confindustria di Crotone». L’Assessore Regionale alle Attività Produttive Antonio Caridi esprime le sue felicitazioni ed il compiacimento per l’elezione di Sabrina Gentile quale nuova presidente di Confindustria giovani Crotone. «Una scelta - dice Caridi - effettuata all’unanimità che testimonia la fiducia e la stima dell’organizzazione nei confronti del nuovo presidente e della squadra che la affiancherà nel prossimo triennio». Caridi auspica un proficuo lavoro alla presidente Gentile ed al suo staff, nella certezza che, pur in un momento particolarmente difficile per l’imprenditoria calabrese, saprà svolgere il suo compito con passione, impegno e rigore morale. Nel contempo l’Assessore manifesta piena disponibilità ad ogni proficua forma di collaborazione per l’attivazione di iniziative. Anna Bolle

Rapine in casa di anziani tre arresti nel Crotonese

a Rocca di Neto; 2.500.000 a Crotone; 200.000 a Cirò Marina; 3.000.000 a Mesoraca; 100.000 a Crucoli; 180.000 a Roccabernarda; 100.000 a Torre Melissa». C’è dunque grande soddisfazione visto che degli oltre 38 milioni di euro che la Regione ha destinato

al miglioramento delle acque marine ben 7.500.000 di euro saranno utilizzate proprio dai paesi della provincia di Crotone.

CROTONE - Tre persone sono state arrestate dai carabinieri in provincia di Crotone perché ritenute responsabili di due distinte rapine ai danni di anziani. A Crucoli sono stati arrestati Adolfo Pugliese, di 30 anni, e Francesco Zito, di 34 anni, entrambi accusati di rapina e lesioni. I due sono accusati di aver compiuto una rapina nell’abitazione di una ottantenne. La vittima era stata immobilizzata da uno dei due rapinatori mentre l’altro riusciva a portare via alcuni oggetti in oro e denaro contante per un valore complessivo di 50.000 euro. A Mesoraca, invece, è stato arrestato Vincenzo Mirante, di 20 anni, ed un minorenne è stato denunciato. I due sono accusati di una tentata rapina ai danni di una anziana donna. Dopo avere legato ed imbavagliato la vittima ad una sedia con del nastro adesivo da imballaggio, hanno rovistato nell’appartamento senza trovare nulla. I due sono poi fuggiti. La donna è stata liberata da alcuni vicini e dai carabinieri. Al termine delle indagini gli investigatori hanno identificato Mirante ed il minorenne.

Carmela Mirarchi

Camera di Commercio informa sulla quarta edizione dell’evento 100 Finestre 2011 CROTONE - La Camera di Commercio di Crotone, nell’ambito delle missioni di sistema, informa che la Regione Marche, Marchet Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona, in collaborazione con il sistema camerale marchigiano e italiano organizzano la quarta edizione dell’evento "100 Finestre 2011". L’iniziativa si svolgerà nei giorni 25 e 26 ottobre presso i padiglioni fieristici di Ancona (Largo Fiera della Pesca, 11). L’edizione del 2011 si concentrerà esclusivamente sul mercato cinese, considerate le sue grandi prospettive di crescita. Il progetto intende promuovere il fashion italiano attraverso la ricerca esclusiva di committenti cinesi provenienti dalle aree

del Fujian, Zhejiang, Jiangsu, Guangdong (fashion, brand, private label, buyer) a cui presentare un sistema produttivo integrato di alto valore aggiunto. I committenti cinesi (almeno cinquanta) che si intende invitare sono imprese interessate ad acquistare prodotti finiti, servizi e lavorazioni in conto terzi dei settori:| abbigliamento uomo/donna elegante e casual;|maglieriauomo/donna;calzature e pelletterie uomo /donna e accessori in pelle e tessuto. In particolare, il potenziale interesse degli operatori cinesi che si intendono coinvolgere è operare con le imprese italiane secondo alcune modalità commerciali, quali: a) promuovere la fornitura di servizi alle imprese cinesi, consu-

lenze per stile, modellistica, prototipia, campionari, produzioni di nicchia per il settore abbigliamento, confezioni uomo/donna; b) agevolare l’inserimento di prodotti artigianali non famosi all’interno di gallerie commerciali cinesi di primaria importanza con negozi mono-brand di altissima fascia. Il costo di partecipazione richiesto alle aziende sarà pari a 500 euro + iva; i servizi compresi e tutte le ulteriori informazioni sono contenute nel programma reperibile sul sito istituzionale della Camera di commercio di Crotone www. kr. camcom. it alle sezione news. Le imprese interessate dovranno compilare la manifestazione d’interesse disponibile sul sito www.

kr.camcom.it, ed inviarla all’Ufficio Promozione della Camera di commercio di Crotone all’indirizzo promozione@kr. camcom.it o al fax n. 0962/6634200, entro e non oltre il 5 Agosto 2011.Si specifica che Marchet, verificata la compatibilità in seguito ad esamina dei profili aziendali raccolti,comunicheràalleimpreseiscritte una prefattibilità di partecipazione al progetto. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici di Marchet (ref. dott. Stefano Fiorini o la dott.ssa Silvia Berluti).

Rosa Voci


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 21

CRONACHE Dieta mediterranea con riferimento a Nicotera la Camera di Commercio promuove il marchio NICOTERA - Prosegue fitto alla Camera di Commercio di Vibo Valentia il calendario di appuntamenti predisposto dall’Ente -con esperti e con gli operatori vibonesi della ristorazione- per promuovere la Dieta Mediterranea secondo il modello alimentare originario di Nicotera e l’adesione al relativo marchio, a garanzia di un’offerta gastronomica di alta qualità e secondo parametri ben definiti di tipicità. Dopo le giornate di formazione attivate dall’Ente nei mesi scorsi con l’obiet-

tivo di diffondere le procedure per il rilascio della licenza d’uso del marchio "Dieta Mediterranea Italiana di riferimento Nicotera" e dopo la determinzione in via definitiva del Regolamento d’uso e del Disciplinare del Marchio collettivo geografico, l’Ente camerale si attiva per favorire il consenso e la partecipazione degli operatori economici allo stesso marchio e alla diffusione di un’offerta gastronomica salutare e secondo il modello originario di Nicotera, corente ad uno stile alimentare ricono-

sciuto dall’Unesco Patrimonio Immateriale dell’Umanità.Nei giorni scorsi sono state raccolte già le prime adesioni. L’incontro è stato, inoltre, occasione per aggiornare dettagliatamente i partecipanti sugli strumenti promozionali che la Camera di Commercio si appresta a rendere operativi per la migliore valorizzazione della Dieta Mediterranea di Nicotera e delle aziende aderenti al relativo marchio. rc

I militari hanno trovato la droga in un luogo praticamente inaccessibile

Avevano realizzato una piantagione di canapa, arrestati 2 piastrellisti CESSANITI - Avevano realizzato la loro piantagione in un luogo praticamente inaccessibile nei pressi della frazione S. Cono di Cessaniti.Per evitare di essere scoperti Pino Fusca, cl. ’76 ed avvisato orale di p.s., e Cristian Anile, dell’81, entrambi piastrellisti, avevano deciso di tirare su la propria personale coltivazione di canapa indiana sul fianco di un costone scosceso e ricoperto di vegetazione. Come se non bastasse i due coltivatori di marijuana avevano anche cosparso il terreno intorno alla propria illegale piantagione di piccoli segnali che consentissero loro di accorgersi se qualcuno, in loro assenza, si fosse avvicinato alla coltivazione. Un sistema ingegnoso e da veri professionisti del settore che, secondo loro, avrebbe impedito agli uomini dell’Arma della Compagnia di Vibo Valentia sia di ritrovare la piantagione sia, soprattutto, di poterli cogliere in flagrante. Ma domenica, quando i due illegali agricoltori si sono presentati presso la piantagione, proprio mentre cominciavano a raccogliere le foglie di canapa per av-

viare la fase di essiccazione a cui sarebbe seguita la vendita, dai rovi circostanti sono apparse le figure perfettamente mimetizzate degli uomini della Stazione Carabinieri di Cessaniti e dello Squadrone Eliportato Cacciatori che gli hanno intimato l’ alt. Anile e Fusca sono così stati presi con le mani nel sacco mentre accudivano ben 81 piante di canapa indiana. La coppia di piastrellisti ha così scoperto come la piazzola realizzata nella fitta boscaglia non fosse sfuggita agli occhi degli elicotteri dell’Arma dell’8° Nec di Vibo Valentia che, appena notato l’anomalo spazio nella vegetazione, avevano dato l’allarme ai propri colleghi dei Cacciatori e della Stazione di Cessaniti

che avevano cominciato una serie di battute nella zona e che hanno permesso l’identificazione degli autori della piantagione. I due sono così stati immediatamente dichiarati in arresto con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti e, dopo gli atti di rito, sono stati tradotti ai domiciliari, mentre tutto il loro lavoro è stato distrutto dagli uomini dell’Arma che hanno provveduto a bruciare le decine di kg di marijuana prodotti che, con la stagione estiva in pieno svolgimento e l’elevato afflusso turistico, avrebbero facilmente fruttato migliaia di euro se messi in commercio lungo la costa vibonese. Carmela Mirarchi

Militare nato a Vibo ferito in Afghanistan ma non è in pericolo VIBO VALENTIA - Non sono gravi le condizioni di un militare italiano ferito in Afghanistan, si tratta di Francesco Arena, nato a Vibo Valentia nel 1979, che é stato colpito al lato superiore destro e non è in pericolo di vita. E’ «in condizioni critiche" e "non è fuori pericolo di vita" invece Simone D’Orazio, il caporal maggiore scelto rimasto gravemente ferito nello scontro a fuoco in Afghanistan, che è costato la vita a un militare italiano. E’ quanto ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa, spiegando che D’Orazio, nato a Isernia nel 1983, «ha riportato una ferita da arma da fuoco sul lato sinistro del torace, ed attualmente è ricoverato in un ospedale americano». «Francesco ci ha chiamati e ci ha tranquillizzati per lui sta bene». E’ quanto ha detto Domenico Arena, fratello di Francesco. Anna Bolle

Ordigno fatto esplodere e Parghelia, danneggiato un bar PARGHELIA - Un ordigno di medio - alto potenziale è stato fatto esplodere la notte tra domenica e lunedì, a Parghelia, davanti alla porta d’ingresso di un bar. La deflagrazione, molto forte, ha provocato ingenti danni al locale e ha mandato in frantumi i vetri delle abitazioni vicine e degli edifici. Danneggiati anche i vetri del Municipio che si trova poco distante. Sul luogo dell’esplosione sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini. I proprietari del locale, uno degli esercizi storici della cittadina, non spiegarsi le ragioni dell’attentato.

rc

Si insedia il nuovo comandante provinciale della Guardia di Finanza VIBO VALENTIA - Ieri presso la Caserma "G. Vizzari" di Vibo Valentia Marina sede del Comando Provinciale, alla presenza del Comandante Regionale Calabria della Guardia di Finanza - Generale di Divisione Michele Calandro, ha avuto luogo la sobria cerimonia di avvicendamento al Comando delle Fiamme Gialle vibonesi, tra il Col. t. Issmi Giuseppe Licari, trasferito alla sede di Palermo, quale Capo di Stato Maggiore del Comando Interregionale dell’Italia Sud-Occidentale, ed il Col. Paolo Valle, proveniente dal Centro Reclutamento Roma. Alla cerimonia hanno presenziato i Comandanti dei Reparti dipendenti, il personale alla sede, nonché una rappresentanza dei militari dei

Reparti territoriali, del Roan. e dei Finanzieri in congedo della locale Sezione Anfi. Il Colonnello Giuseppe Licari, che ha ceduto il Comando dopo tre anni costellati da eccellenti risultati di servizio, nell’occasione, ha espresso sentite e commosse parole di commiato ai militari dei Reparti,

schierati per l’occasione. Anche il nuovo Comandante Provinciale, Col. Paolo Valle, ha espresso parole di plauso auspicandosi di poter continuare ad operare bene come il suo predecessore, mostrando soddisfazione per il nuovo incarico. Durante il triennio di Comando del Colonnello Licari le fiamme gialle vibonesi si sono contraddistinte per la sempre maggiore, mirata e qualificata presenza sul territorio a difesa degli interessi economico - finanziari dello Stato ed a tutela della collettività tutta; sono stati, infatti, conseguiti importanti e lusinghieri risultati di servizio in tutti i campi d’azione del Corpo, con particolare riferimento al settore tributario ed antimafia. Si ricordino inoltre le

Operazioni di servizio Golden House, Alluvione Bis., Tangenziale Est, Red Gate e da ultimo l’operazione Poison-Fornace Tranquilla che hanno riscosso, tra l’altro, vasta eco mediatica ed univoco apprezzamento Istituzionale da parte dell’Opinione Pubblica. Nel suo saluto di commiato, il Col. t. Issmi Giuseppe Licari ha inteso ringraziare oltre al Comandante Regionale, tutto il Personale dipendente per la preziosa e fattiva collaborazione assicurata ed i rappresentati degli organi d’informazione intervenuti per il puntuale risalto dato alle attività del Corpo. Rosa Voci


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 22

CRONACHE REGGIO CALABRIA - «Il successo fatto registrare dal progetto "Il Comune sotto casa", avviato circa un anno fa dalla Reges in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria e siglato dalla Fit (Federazione ItalianaTabaccai), ha portato la Reges ad effettuare un vero e proprio potenziamento del servizio relativo al pagamento dei tributi comunali. Da oggi, infatti, i cittadini potranno pagare la Tarsu, l’Acqua, le multe e i tributi relativi al patrimonio edilizio, in oltre settantacinque tabaccherie, sparse uniformemente sul territorio cittadino, comprese quelle che si trovano nelle periferie situate sia a nord che a sud della città come Gallico, Catona, Pellaro e Bo-

Avviato il pagamento tasse nelle tabaccherie cale. «Il nostro obiettivo - ha detto ilpresidentedellaReges,Serafino Nucera - è mirato arendere sempre più semplice ed agevole, al cittadino - contribuente, le procedure di pagamento dei tributi comunali. L’avere coinvolto nell’iniziativa le tabaccherie che si trovano in popolose periferie urbane dà la possibilità di poter pagare i tributi nelle tabaccherie vicino casa evitando così lunghi spostamenti. Nonostante la Reges - conclude Nucera - con questo proget-

to abbia voluto decentrare e spalmare sulterritorio importanti servizi con l’intenzione di alleviare i disagi ai cittadini, gli uffici di Via Sbarre Inferiori continueranno ad essere aperti ed operativi per tutto cio’ che concerne l’accertamento, la liquidazione e la riscossione delle entrate di natura tributaria e patrimoniale». Soddisfazione è stataespressa dal presidente provinciale della Federazione deitabaccai, Francesco De Carlo.

Scopo della riunione è rilanciare le attività di Gioia Tauro in forte crisi

Caridi incontra le aziende danneggiate dall’alluvione GIOIA TAURO - L’Assessore regionale alle Attività Produttive Antonio Caridi accogliendo la richiesta dei rappresentanti delle aziende di Gioia Tauro, danneggiate dalle alluvioni, ha promosso e presieduto un incontro al fine di poter individuare le possibili soluzioni, a breve termine, per il rilancio delle aziende colpite dagli eventi alluvionali dello scorso novembre, che hanno determinato una situazione di forte crisi economica e di disagio sociale. Alla riunione hanno preso parte il consigliere della Provincia di Reggio Raffaele D’Agostino, l’assessore comunale di Gioia Tauro Gaetano Condello, tra i fautori dell’incontro, ed il dirigente regionale Marco Aloise. Nel corso dell’incontro è stata ribadita la disponibilità dell’Assessore Caridi e del Dipartimento per ricercare ogni utile strumento per fare fronte alle esigenze degli imprenditori interessati. Alla fine della riunione si è stabilito che si verificherà la possibilità della creazione di uno strumento ad hoc, che punti a valorizzare le at-

tività garantendone la continuità e favorendone il rilancio. Saranno, quindi, predisposte, in breve tempo, le schede nominative delle aziende, sottolineando la situazione precedente e quella attuale del loro bilancio economico e giungere all’attivazione di uno strumento idoneo per corrispondere alle loro esigenze. Gli imprenditori presenti ed i rappresentanti politici hanno dato atto

della chiara volontà politica e dell’impegno dell’Assessore Caridi e dell’intera giunta regionale guidata dal Presidente Scopelliti, finalizzati a dare risposte concrete, rispetto alla situazione di grave crisi che sé venuta a determinare a Gioia Tauro.

Carmela Mirarchi

REGGIO CALABRIA - Un giullare ironico è giunto domenica a Reggio Calabria per la rassegna di Tabularasa - Lo scandalo . Con le sue scarpe di diverso colore, ha percorso luoghi che non gli sono affatto piaciuti. E dunque, appena atterrato all’aeroporto dello Stretto, Gianni Ippoliti ha tirato fuori dal cilindro uno dei suoi ironici sketch: che fanno sorridere, non ridere. Perché proprio dietro quel fare satirico, il presentatore Rai ha colto tutti di sorpresa; ieri mattina, automunitosi di guanti e sacchi per la spazzatura, offrendo una lezione di educazione civica a tutti i reggini, si é messo all’opera per sgomberare il piazzale del Tito Minniti dai rifiuti che viaggiatori poco civili avevano disseminato sul posto. Lo aveva detto domenica sera e lo ha fatto. Irriverente, brioso, travolgente, questo Cecco Angiolieri moderno ha avvolto nella satira temi serissimi, vedi la mancata raccolta rifiuti. Ed ha anticipato il tutto proprio dal palco di Tabularasa: «Appena arrivato in città, ho trovato subito una cosa da fare: pulire il vostro aeroporto. Salomone diceva: meno so e meglio mi sento. Ma, a mio parere, è ancora peggio quando si sa e non si fa nulla per cambiare». Il viso più irriverente della Rai ha coinvolto l’immensa platea del Circolo Polimeni attraverso indovinelli, interrogazioni, sberleffi ed ammiccamenti. Creando una scaletta scenica a braccio, per una serata il pubblico è diventato direttamente protagonista indiscusso, comunicando, rispondendo, salendo sul palco; insomma, attivandosi. A colloquio con la gente comune, Ippoliti ha definito scandalo il fatto che «vengano fabbricati ciclomotori i quali superano potenzialmente la soglia massima di 40 km/h consentita dalla legge». «E’ altresi scandalo - ha proseguito - la televisione contemporanea intesa come fabbrica di soldi piuttosto che di idee». Le critiche si sono poi spostate sullo strumento emblematico di sopravvivenza del piccolo schermo: la pubblicità. «Tre anni e mezzo fa, il Ministro delle comunicazioni annunciò un accordo tra tutte le emittenti televisive, in base a una normativa comunitaria, affinché non si mandassero più in onda pubblicità con un volume molto più alto rispetto a quello dei programmi standard. Sebbene ci siano due authority che vigilano, tale risultato non é stato raggiunto. La pubblicità non si distingue dai programmi in palinsesto, la chiarezza e la riconoscibilità, necessarie per legge, sono venute meno». La serata è scivolata via tra risate, critiche, interventi, battute sagaci, il tutto coadiuvato dalla spettacolare imponenza del conduttore Rai. Anna Bolle

’Ndrangheta, morto Michele Facchineri CITTANOVA - E’ morto per cause naturali dopo una lunga malattia Michele Facchineri detto "il Papa". Aveva 75 anni. Era stato uno dei protagonisti della faida quasi quarantennale che aveva visto contrapporsi i Facchineri da una parte, insieme agli alleati Marvaso e Monteleone, federati con gli Avignone ed i Raso, gli Albanese, i Gullace e i De Raco, federati con i Ligato, Pesce e Piromalli. Dopo essere stato scarcerato nel 2002 si fece male in un incidente domestico e da allora viveva quasi in stato vegetativo. Michele Facchineri era il padre padre di Luigi l’ex superlatitante dellàndrangheta arrestato a Cannes in Francia nella Costa Azzurra il 1 settembre del 1993 dove si nascondeva

Tabularasa, la lezione di educazione civica di Gianni Ippoliti: ripulisce l’aeroporto

in un lussuoso appartamento con vista sulla Croisette a poche centinaia di metri dal Salone del Cinema, di Domenico, Giuseppe, Vincenzo e Salvatore. Michele Facchineri è morto nella sua abitazione di Cittanova. I funerali sono previsti per oggi alle 17. La faida di Cittanova ebbe scalpore oltre che per i morti ammazzati che furono quasi cento anche per lo sceneggiato televisivo "Un bambino in fuga". Fu Pippo Baudo a Domenica In ad affermare che gli sceneggiatori si erano ispirati alla storia di Domenico Facchineri che allora aveva sedici anni. Rosa Voci

Trovata pistola nella fiumara Valanidi REGGIO CALABRIA - I carabinieri del Nucleo Radiomobile del comando provinciale di Reggio Calabria hanno rinvenuto, durante un servizio di controllo del territorio, nella fiumara Valanidi, una busta in plastica nera contenentesei pistole e munizioni. I militari stavano transitando sulla strada che costeggia la fiumara quando hanno notato in lontananza che all’interno del corso d’acqua un mezzo di colore bianco aveva effettuato una repentina manovra allontanandosi velocemente e lanciando dal finestrino un sacchetto in plastica nero. I militari hanno raggiunto la fiumara ed hanno trovato il sacchetto al cui interno c’erano sei pistole e munizioni di diverso calibro. Le ricerche effet-

tuate per rintracciare il mezzo non hanno dato esito positivo. Le armi, un revolver e cinque pistole semiautomatiche, sono tutte con matricola abrasa ad eccezione di una risultata rubata. Probabilmente gli occupanti dell’auto, vedendo la pattuglia in lontananza hanno deciso di disfarsi delle armi sperando di non essere notati per poi recuperarle in un secondo momento. Ieri nella zona si sono svolte delle perlustrazioni al fine di rinvenire altri elementi utiliall’identificazione dei fuggitivi. Sulle armi saranno effettuati accertamenti dagli specialisti del Ris al fine di comprendere se siano state utilizzate in azioni delittuose e ri costruirne le matricole.


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 23

SPORT Gli arbitri del tribunale dopo aver ascoltato le ragioni delle parti prendono tempo per decidere sull’ammissione al campionato

E’ battaglia legale fra Figc e Catanzaro Calcio Sentenza Tnas rinviata nei prossimi giorni di Mario Luciano CATANZARO - E’ stata una vera battaglia legale quella svolta ieri al Tnas fra i legali giallorossi e quelli della Figc, che di legali per l’occasione ne ha nominato ben tre per difendere le loro ragioni. Un accanimento che obiettivamente non riusciamo a spiegarci giacché il mondo del calcio da anni vive di situazioni che definirle strane è poco. Cancellare una società nuova come quella del presidente Cosentino che ha già versato cash più di un milione d’euro obiettivamente fa pensare che le ragioni del diniego siano d’altra natura.Comunque il Collegio arbitrale ha ascoltato le ragioni delle parti interessate e si è riservato di prendere una decisone che potrebbe arrivare nelle prossime ore come nei prossimi giorni ma comunque prima che si riunisca l’Alta Corte di Giustizia del Coni che nella mattinata ha fissato l’udienza al prossimo lunedì 1 agosto. E’ chiaro che nel caso di sentenza negativa per il Catanzaro Calcio 2011 sarà inutile l’assise dell’Alta Corte di Giustizia e per il Catanzaro rimarrà solo la strada della giustizia civile con il Tar del Lazio. L’attesa nel pomeriggio di ieri è stata stressante per i tifosi giallorossi, in città ognuno cercava informazioni e i telefonini erano caldi. Sui siti web che seguono le vicende giallorosse, c’è che stato un black out e le connessioni in contemporanea degli utenti hanno addirittura raggiunto quota 1200. L’altro ieri in un noto hotel del centro si è radunata la comitiva giallorossa che è già al lavoro in quel di Platania. Il presidente Cosentino e Cozza hanno tenuto una breve conferenza stampa rin-

Javier Pastore, il sogno proibito del calciomercato: andrà all’estero

viando l’esposizione del progetto definitivo dopo la sentenza del Tnas. Anche per quanto attiene alla nuova suddivisione delle quote societarie, dove Cosentino diventerà unico proprietario è stato riferito che a giorni si sapranno le motivazioni di questa importante svolta.Mister Cozza ha parlato di un piano A e di un piano B a secondo della categoria che si andrà a disputare. Sui calciatori nuovi ha garantito sui due argentini portati in ritiro mentre è rimasto soddisfatto dell’acquisto del centrocampista Alessandro Alessandrì, ex Vigor Lamezia,

E’ stato richiamato per il ruolo di segretario Nazario Sauro che da anni collabora con le società giallorosse succedutesi nel tempo

Gela e Cisco Roma. La rosa in ritiro, ha detto Cozza, sarà valutata giorno dopo giorno ma è chiaro chearriverannoanchetrequattro elementi esperti che dovranno fare da chioccia ai giovani. Si è detto rammaricato per il fatto che il non conoscere la categoria che il Catanzaro andrò a disputare, ha fatto si che alcuni calciatori bloccati si accasassero altrove.Dei vecchi calciatori dell’Fc Catanzaro, oltre a qualche giovane di belle speranze Cozza punta molto su Ciano, calciatore versatile per tutti i ruoli della difesa e Gigliotti, validocentrocampista.Asentenza Tnas avvenuta il presidente Cosentino ha dichiarato che terrà una conferenza stampa e illustreràl’organigrammasocietario. Ieri è stato presentato il collaboratore tecnico Angelo Sorace che potrebbe svolgere il ruolo di Ds e il Team Manager Marco Pecora. E’ stato richiamato per il ruolo di segretario Nazario Sauro che da anni collabora con le società giallorosse che si sono succedute nel tempo.

E’ proprio il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, a dare la conferma che il Paris Saint-Germain è interessato a Javier Pastore. Sul calciatore argentino, poco utilizzato in Coppa America da Batista, ci sarebbe anche un forte interessamento del Chelsea. Si prospetta il cambio di maglia, dunque, per Javier che, dopo aver incantato i tifosi palermitani nelle ultime La svolta nella sua due stagioni, sembra se- carriera potrebbe riamente intenzionato a cambiare aria. La svolta nel- portarlo in una la sua carriera potrebbe porgrandissima capitale tarlo in una grandissima capitale europea: Parigi o Lon- europea: Parigi dra. Il progetto del Paris Saint-Germain, soprattutto o Londra dopo l’arrivo di Leonardo, prende sempre più corpo e i petrol-dollari degli sceicchi potrebbero permettere l’immediato rilancio della squadra transalpina. Sul Flaco però ci sono anche altre grandissime squadre europee, tra cui il Chelsea di André Villas Boas, che sembra intenzionato a sferrare l’attacco per portare il giovane argentino a Londra. Una vera e propria asta: niente di meglio per il Palermo che, stando a quanto detto dal suo presidente, valuta il calciatore non meno di 45 milioni di euro. Sembrano ormai tramontate altre possibili destinazioni; squadre che fino a qualche giorno fa sembravano interessate al calciatore pare abbiano deciso di "mollare la presa". L’ipotesi Milan o Roma, parzialmente avallata da Pastore stesso, sembra ormai quasi del tutto naufragata stante il prezzo stellareraggiuntodalcalciatore.


24

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

TOTOGUIDA SCOMMESSE I nostri consigli di gioco

Champions League - 3° turno preliminare

Rangers-Malmoe «1»

MISTA VINCITA GLOBALE:

Correzione di 0-1-2 errori sulle 9 partite 0 err.=8 cinquine; 1 err.=3/4 cinquine; 2 err.=1 cinquina

Da «Over» è la sfida tra la Dinamo Kiev e il Rubin Kazan

8

9 GARE 2145,53 Euro

CINQUINE

Din. Kiev - Rubin K. Rangers - Malmoe

1 Un 2,5 Ov 2,5 Ekranas - Bate Borisov Goal Zestafoni - Sturm Graz X Litex - Wisla Cracovia X Turchia - Spagna U19 2 Bayern Monaco - Milan Un 2,5 Belgio - Serbia U19 X

1,75 1,83 1,80 1,85 3,20 3,10 1,45 1,90 3,25

Twente - Vaslui

C

i si avvicina alla fase calda con l’ingresso delle squadre più forti nel quarto preliminare, ma intanto si inizia a fare sul serio. Diversi i match molto equilibrati e anche di grido come ad esempio la sfida tra Dinamo Kiev e Rubin Kazan nel quale la squadrea ucraina è favorita sia nella partita di andata che per il passaggio del turno oppure Glasgow Rangers-Malmoe ancora più equilibrata e dal pronostico difficile per quanto riguarda il passaggio del turno. Per la gara di Ibrox pensiamo ad una vittoria degli scozzesi anche di misura, poi bisognerà aspettare il ritorno. Ovviamente favorito il fattore campo. Consigliamo, di conseguenza, i segni «1» per Maccabi Haifa, Copenaghen, Rosenborg, Standard Liegi, Twente e Benfica. Possibili tre pareggi dalle quote molto elevate come in Litex-Wisla Cracovia, Hjk Helsinki-Dinamo

Zagabria e Apoel Nicosia-Slovan Bratislava. Possibili anche diversi segni «2» come in ZestafoniSturm Graz, Genk-Partizan e Odense-Panathinaikos.

Il pronostico di TS Maccabi Haifa - Maribor Benfica - Trabzonspor Twente - Vaslui

Campione uscente: BARCELLONA (SPA) La finale dell’edizione del 2012 della Champions League si giocherà nello Stadio Allianz Arena di Monaco di Baviera sabato 12 maggio.

■ 3° turno preliminare

«1/Over »

Ekranas - Bate Borisov

Il calendario

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

«X» «1/No Goal» «1/Over»

Miller dei Glasgow Rangers

and.

rit.

Litex Lovech (BUL) - Wisla Cracovia (POL) 26-27/7 Maccabi Haifa (ISR) - Maribor (SVN) “ ” HJK Helsinki (FIN) - Dinamo Zagabria (CRO) “ ” APOEL Nicosia (CIP) - Slovan Bratislava (SVC) “ ” FC Copenhagen (DAN) - Shamrock Rovers (EIR) “ ” Genk (BEL) - Partizan Belgrado (SER) “ ” Rosenborg (NOR) - Viktoria Plzen (CEC) “ ” Zestafoni (GEO) - Sturm Graz (AUT) “ ” Ekranas (LIT) - BATE Borisov (BIE) “ ” Rangers Glasgow (SCO) - Malmö (SVE) “ ” Standard Liegi (BEL) - Zurigo (SVI) “ ” Twente (OLA) - Vaslui (ROM) “ ” Benfica (POR) - Trabzonspor (TUR) “ ” Dinamo Kiev (UCR) - Rubin Kazan (RUS) “ ” OB Odense (DAN) - Panathinaikos (GRE) “ ”

2-3/8 “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ” “ ”

Din. Kiev - Rubin K. 1 Rangers - Malmoe Un 2,5 Twente - Vaslui Ov 2,5 Ekranas - Bate Borisov Goal Zestafoni - Sturm Gra X Con 5 euro puntati la vincita

1,75 1,83 1,80 1,85 3,20 è di

Din. Kiev - Rubin K. 1 1,75 Rangers - Malmoe Un 2,5 1,83 Twente - Vaslui Ov 2,5 1,80 Litex - Wisla Cracovia X 3,10 Belgio - Serbia U19 X 3,25 Con 5 euro puntati la vincita è di

1,75 1,83 3,10 1,45 1,90 è di

Din. Kiev - Rubin K. 1 Twente - Vaslui Ov 2,5 Turchia - Spagna U19 2 Bayern Monaco - MilanUn 2,5 Belgio - Serbia U19 X Con 5 euro puntati la vincita

1,75 1,85 3,20 3,10 3,25 è di

Rangers - Malmoe Un 2,5 Twente - Vaslui Ov 2,5 Ekranas - Bate Borisov Goal Bayern Monaco - MilanUn 2,5 Belgio - Serbia U19 X Con 5 euro puntati la vincita

1,83 3,20 1,45 1,90 3,25 è di

Twente - Vaslui Ov 2,5 Ekranas - Bate Borisov Goal Zestafoni - Sturm Gra X Litex - Wisla Cracovia X Turchia - Spagna U19 2 Con 5 euro puntati la vincita

187,69 Euro

319,43 Euro

Din. Kiev - Rubin K. 1 Rangers - Malmoe Un 2,5 Litex - Wisla Cracovia X Turchia - Spagna U19 2 Bayern Monaco - MilanUn 2,5 Con 5 euro puntati la vincita

150,43 Euro

155,12 Euro

Din. Kiev - Rubin K. 1 Ekranas - Bate Borisov Goal Zestafoni - Sturm Gra X Litex - Wisla Cracovia X Belgio - Serbia U19 X Con 5 euro puntati la vincita

574,07 Euro

288,38 Euro

«UNDER»

28 INTERNACIONAL 18

CORINTHIANS

Botafogo e Gremio le garanzie di «1» Vasco da Gama, occhio al Bahia IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

Avai - Internacional 1-3 America Min. - Figueirense 0-0 Atletico Par. - Botafogo 2-1 Bahia - Coritiba 0-0 Sao Paulo - Atletico Goi. 2-2 Atletico Min. - Vasco da Gama 1-2 Corinthians - Cruzeiro 0-1 Flamengo - Ceara 1-1 Fluminense - Palmeiras 1-0 Gremio - Santos Rin.

Corinthians - Internacional 1-0 Atletico Goi. - Cruzeiro 27-07 Atletico Min. - Fluminense “ “ Botafogo - Avai “ “ Ceara - Atletico Par. “ “ Coritiba - Sao Paulo “ “ Figueirense - Palmeiras “ “ Gremio - America Min. “ “ Santos - Flamengo “ “ Vasco da Gama - Bahia “ “

G

CORINTHIANS SAO PAULO FLAMENGO VASCO DA GAMA PALMEIRAS CRUZEIRO INTERNACIONAL BOTAFOGO FIGUEIRENSE CEARA FLUMINENSE CORITIBA GREMIO SANTOS BAHIA ATLETICO MIN. ATLETICO GOI. AMERICA MIN. AVAI ATLETICO PAR.

28 22 21 20 19 18 18 16 16 15 15 14 12 11 11 11 9 7 7 5

11 11 11 11 11 11 12 11 11 11 10 11 10 8 11 11 11 11 11 11

REGOLAMENTO In Libertadores le prime 4 più la vincente della Coppa del Brasile. In Sudamericana le squadre dal 5° al 12° posto. Retrocedono le ultime 4. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto del numero di vittorie.

PARTITE V N 9 7 5 6 5 5 5 4 4 4 5 4 3 3 2 3 2 1 1 1

1,80 1,85 3,20 3,10 1,45 è di

263,44 Euro

Brasileiro

PT

1,83 1,80 1,85 1,90 3,25 è di

206,96 Euro

Rangers - Malmoe Un 2,5 Zestafoni - Sturm Gra X Turchia - Spagna U19 2 Bayern Monaco - MilanUn 2,5 Belgio - Serbia U19 X Con 5 euro puntati la vincita

BRASILE

Classifica

1,75 1,80 1,45 1,90 3,25 è di

1 1 6 2 4 3 3 4 4 3 0 2 3 2 5 2 3 4 4 2

P 1 3 0 3 2 3 4 3 3 4 5 5 4 3 4 6 6 6 6 8

RETI F S 19 16 19 17 16 15 20 13 10 17 9 18 11 9 12 14 10 10 10 5

5 12 9 15 7 10 15 11 11 16 11 14 12 10 14 20 14 22 25 17

Il pronostico di TS Botafogo - Avai 1/Over Ceara - Atletico Par. 1 Gremio - America Min. 1/No Goal Vasco da Gama - Bahia Goal

Le possibili sorprese Coritiba - Sao Paulo Santos - Flamengo

1/Under X/Goal

FLUMINENSE 2-0 ▲ SANTOS Rin. . SAO PAULO 5-0 ▲ BAHIA 1-0 ▲ VASCO DA GAMA 2-1 ▲ ATLETICO GOI. 1-0 ▲ INTERNACIONAL 1-0 ▲ BOTAFOGO 2-0 ▲ CRUZEIRO 0-1 ▼

Già

PALMEIRAS CORITIBA FIGUEIRENSE ATLETICO MIN. ATLETICO PAR. VASCO DA GAMA CORINTHIANS SAO PAULO AVAI

2-2 1-1 4-1 4-0 1-0 0-2 0-1 0-3 3-1

ta a t u disp

= = ▲ ▲ ▲ ▼ ▼ ▼ ▲

9 CRUZEIRO

ATLETICO GOI. CEARA ATLETICO MIN. VASCO DA GAMA PALMEIRAS BOTAFOGO CORINTHIANS AVAI SAO PAULO CRUZEIRO

4-1 2-2 0-1 0-2 1-1 0-1 0-1 2-2

▲ = ▼ ▼ = ▼ ▼ = .

SANTOS AMERICA MIN. CORITIBA VASCO DA GAMA GREMIO SAO PAULO BAHIA CORINTHIANS ATLETICO GOI.

18 1-1 1-1 2-1 3-0 2-0 1-2 2-1 1-0

= = ▲ ▲ ▲ ▼ ▲ ▲ .

Atletico Goi. Figueirense Palmeiras Atletico Par. Bahia Botafogo Corinthians Flamengo Fluminense Cruzeiro Gremio Internacional Sao Paulo America Min. Ceara Coritiba

8 8 8 7 7 7 7 7 7 6 6 6 6 5 5 4

(4-4) (5-3) (4-4) (4-3) (4-3) (3-4) (3-4) (4-3) (4-3) (3-3) (3-3) (2-4) (2-4) (3-2) (2-3) (2-2)

«OVER»

11 FLUMINENSE

ATLETICO MIN. BAHIA ATLETICO GOI. FLAMENGO INTERNACIONAL CEARA AMERICA MIN. SANTOS VASCO DA GAMA FLUMINENSE

1-1 2-2 1-4 0-4 0-3 2-0 1-2 1-2

1-4 0-2 2-0 1-3 3-0 1-1 4-0 1-1

SANTOS

▼ ▼ ▲ ▼ ▼ .

▼ ▼ ▲ ▼ ▲ = ▲ = .

0-2 0-1 1-0 3-1 0-1 1-3 1-0

▼ ▼ ▲ ▲ ▼ ▼ ▲ . .

FLAMENGO FIGUEIRENSE BAHIA FLUMINENSE INTERNACIONAL AVAI VASCO DA GAMA BOTAFOGO CEARA

5 1-1 0-2 0-2 1-3 0-1 0-0 1-2 2-1

1-1 2-0 1-4 2-1 0-3 1-1 0-0 0-0

= ▲ ▼ ▲ ▼ = = = .

INTERNACIONAL AVAI CEARA ATLETICO GOI. AMERICA MIN. SANTOS FLAMENGO FLUMINENSE FIGUEIRENSE

ATLETICO PAR. BOTAFOGO ATLETICO MIN. AMERICA MIN. SAO PAULO FLUMINENSE PALMEIRAS CEARA SANTOS

▼ ▼ ▼ ▼ = ▼ ▲

19 2-2 5-0 0-2 2-0 1-1 3-0 0-0 0-1

11 FLAMENGO

CRUZEIRO 1-1 = CORINTHIANS Rin. . FIGUEIRENSE 1-2 ▼ AMERICA MIN. 1-0 ▲ PALMEIRAS 0-3 ▼ ATLETICO MIN. 2-1 ▲ FLAMENGO . ATLETICO PAR. . VASCO DA GAMA .

=

.

16 PALMEIRAS

FIGUEIRENSE VASCO DA GAMA ATLETICO PAR. INTERNACIONAL SANTOS CORITIBA CEARA GREMIO AMERICA MIN. PALMEIRAS

= ▼

CORINTHIANS BAHIA AVAI ATLETICO PAR. FLAMENGO CORITIBA PALMEIRAS ATLETICO MIN. CEARA

15 ATLETICO PAR.

CEARA ATLETICO GOI. SAO PAULO PALMEIRAS CORITIBA ATLETICO MIN. FIGUEIRENSE AMERICA MIN. FLAMENGO ATLETICO PAR.

=

15

= ▲ ▼ ▲ = ▲ = ▼ .

21 1-1 0-0 4-1 3-2 1-0 1-0 0-0 1-1

= = ▲ ▲ ▲ ▲ = = .

16 AVAI

BOTAFOGO CORITIBA FLAMENGO GREMIO SAO PAULO ATLETICO GOI. BAHIA CORINTHIANS ATLETICO PAR. AVAI

3-1 0-0 2-1 2-0 1-1 1-1 0-2 1-2

▲ = = ▼ ▼

AMERICA MIN. PALMEIRAS FLUMINENSE GREMIO BAHIA ATLETICO PAR. ATLETICO GOI. INTERNACIONAL BOTAFOGO

2-2 0-5 0-1 2-2 2-2 0-0 1-0 1-3

▼ = ▼ ▲ ▲ ▼ ▲ = .

GREMIO CEARA CORINTHIANS BOTAFOGO FLAMENGO CRUZEIRO INTERNACIONAL ATLETICO GOI. CORITIBA

▼ ▼ = = = ▲ ▼

22 3-1 2-0 0-5 0-2 0-1 2-1 3-0 2-2

▲ ▼ ▼ ▼ ▲ ▲ =

12 AMERICA MIN. 1-3 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ 2-2 = 0-2 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = . .

AVAI CRUZEIRO FLAMENGO SANTOS PALMEIRAS ATLETICO MIN. CEARA FIGUEIRENSE GREMIO

7 2-2 1-1 2-3 0-1 1-1 0-2 0-4 0-0

1-1 1-1 1-0 0-3 1-2 2-0 2-1 2-1

= = ▲ ▼ ▼ ▲ ▲ ▲ .

ATLETICO MIN. FLUMINENSE ATLETICO PAR. CORINTHIANS AVAI BOTAFOGO CRUZEIRO CORITIBA VASCO DA GAMA

= = ▼ ▼ = ▼ ▼ = .

11 1-1 1-0 2-0 0-1 2-2 1-1 1-2 0-0

Atletico Min. Avai Coritiba Vasco da Gama America Min. Ceara Internacional Cruzeiro Sao Paulo Atletico Par. Bahia Botafogo Corinthians Flamengo Gremio Santos

8 8 7 7 6 6 6 5 5 4 4 4 4 4 4 4

(4-4) (4-4) (4-3) (3-4) (3-3) (4-2) (3-3) (2-3) (3-2) (1-3) (1-3) (2-2) (3-1) (2-2) (2-2) (2-2)

.

VASCO DA GAMA 20 BAHIA FIGUEIRENSE GREMIO ATLETICO GOI. CRUZEIRO CORINTHIANS INTERNACIONAL ATLETICO PAR. ATLETICO MIN. BAHIA

=

.

14 SAO PAULO 1-3 1-1 1-2 3-1 3-0 0-2 3-1 0-0

GREMIO SAO PAULO VASCO DA GAMA BOTAFOGO AVAI CRUZEIRO CORITIBA FIGUEIRENSE AMERICA MIN. FLAMENGO

= ▲

.

CORITIBA BOTAFOGO INTERNACIONAL CRUZEIRO CEARA FIGUEIRENSE GREMIO FLUMINENSE BAHIA SAO PAULO

7

= ▲ ▲ ▼ = = ▼ = .

«GOAL» Coritiba Cruzeiro Vasco da Gama America Min. Atletico Min. Avai Bahia Botafogo Ceara Flamengo Internacional Gremio Santos Atletico Goi. Atletico Par. Corinthians

7 7 7 6 6 6 6 6 6 6 6 5 5 4 4 4

(4-3) (4-3) (2-5) (5-1) (2-4) (4-2) (3-3) (3-3) (2-4) (3-3) (2-4) (3-2) (3-2) (1-3) (2-2) (2-2)

«NO GOAL» Palmeiras Sao Paulo Atletico Goi. Atletico Par. Corinthians Figueirense Fluminense Internacional America Min. Atletico Min. Avai Bahia Botafogo Ceara Flamengo Gremio

8 8 7 7 7 7 7 6 5 5 5 5 5 5 5 5

(6-2) (2-6) (4-3) (3-4) (4-3) (4-3) (4-3) (3-3) (1-4) (4-1) (1-4) (2-3) (2-3) (4-1) (3-2) (2-3)


il Domani 25

Martedì 26 Luglio 2011

TOTOGUIDA SCOMMESSE LOTTO

10eLOTTO

I 10 numeri più in ritardo BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

7 55 56 86

Rit. 85

83

83

56

2

I 10 numeri più frequenti

31 84 45

51

51

49

47

9 13

44

40

16 50 63 90 44 51 70 22 87 89

Rit. 98

82

56

53

47

24 15 88 18 63

Rit. 64

53

51

49

41

44

44

5

87 13 20 32

40

38

43

43

37

36

43 34

34 48 38 61 25 41 24 13 39 8

Rit. 78

66

63

64 53 89

Rit. 70

57

60 58

Rit. 92

89

63

6

51

43

3

15 33 51 63 9

56

50

6

88 14

43

33

2

34 67

29

26

1 53

63 29 46 25 79 58 27

8

9 15

90

51

49

5

55 50 80

66

58

47

46

30

35

44

31 20

49

36

46

Rit. 92

53

38

46

Rit. 102 83

67

47

39

43

37

35

9

51 84 38

34

35

41

34

34

35

42

37

33

5

62 27 80 72 38

71 6

57 55

52 3

46 62 79 54 44 41 11 25

Rit. 85 Rit. 73

79 47

66 45

62 43

55

54

43

40

22 52 79 84 41 46

Rit. 143 79

35

40

39

80

2

20 21

46 45 48 51 81

5

5

5

4

4

34

45

89 58 39

40

8

48

8

43

8

62

50

37

49

Rit. 12

75

53

3

3

32

36 3

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

5

Freq. 20

3

16

88 16

4

15

I 10 numeri più in ritardo

20 62 33 37 73 1 15

15

14

14

14

4 38 81 59 62 79 75 80

Freq. 18

18

17

15

15

15

14

13

6 13

14

13

13

67 2

19 72 12 69 14 17 43 49

71 6

20 49

Freq. 20 Freq. 17

16 15

16 15

16 15

15

15

3

33 43 56 76 78

14

14

14 14

14 24 37 62 36 78 79

Freq. 17

16

16

16

15

15

15

NUMERO RITARDO

14

14 14

5

43 83

14

14

NUMERO 69 FREQUENZA 15

14

17

16

14

14

14

14

14

14

13

41 55 30 70 56 74 45 47 54 59

Freq. 19

18

16

16

15

15

14

14

14

12 52 22 24 89 16 25 87

Freq. 17

17

16

16

16

15

15

14

15

15

15

15

37 76 53 58

6

7

50 71 73 40

Freq. 18

17 17

15 16

16

15

15

15

15

14

16

15

15

15

14

14

15

15

14

14

14 14

2 2 3 6 3 2 2 2 3 2 3 3 2 2 2 15 3 6 2 2 2 6 18 48

37 76 43 62 12 36 14 20 33 90

Freq.127 123 120 118

116 115 113 112 112 112

SUPERENALOTTO I 10 numeri più frequenti

I 10 numeri più in ritardo NELLA SESTINA 60 73 61 26 64 23 33 52 4 3 RITARDO 97 84 69 43 41 40 34 34 33 31

Il sistema 17 numeri Ridotto Garanzia di un “4” con 5 numeri e una fissa: 40

Combinazioni 35 € 17,50 Pronostico: 1, 7, 16, 23, 24, 26, 37, 39, 42, 44, 54, 61, 70, 77, 80, 89

NELLA SESTINA 49 54 90 45 74 32 69 67 38 35 FREQUENZA 37 36 34 31 30 30 29 28 28 27

1

7 16 23 40 89

1

7 26 40 44 61

16 23 37 39 40 54

1

7 24 26 40 89

1

7 39 40 44 54

16 23 40 44 61 70

16 23 24 26 40 89

1 16 23 40 77 80

16 24 26 37 40 44

37 39 40 70 80 89

1 16 24 40 42 54

16 24 39 40 61 77

37 40 44 54 80 89

1 23 37 40 42 61

23 24 26 39 40 42

37 39 40 61 77 89

1 24 37 40 70 80

23 26 37 40 54 80

40 42 44 70 77 89

1 26 39 40 70 77

24 40 42 54 61 80

40 54 61 77 80 89

7 16 26 40 42 80

24 40 44 54 77 80

37 39 40 42 80 89

7 23 24 40 44 77

26 40 54 61 70 77

40 42 54 61 70 89

7 23 24 40 54 70

37 40 42 44 54 77

39 40 44 54 61 89

7 37 39 40 61 80

39 40 42 44 70 80

1

7 16 40 54 70

9

9

9

9

37

8

8

43 49 54 20 30 74 13

13

13

12

12 12

3

11

11 18 11

11

Combinazioni 24 - € 24,00 Pronostico: 2, 3, 6, 14, 15, 16, 18, 20, 26, 46, 48, 49, 50, 52, 60, 61, 65, 70, 72, 89

14

34 57 21 71 89 17 25 29 39 53

Freq. 17

9

Garanzia di due "6" con 10 numeri

14

16 41 14 18 33 36 37 90 12 34

Freq. 17

10

20 numeri

14

6 13

15

12

Il sistema

14

76 90 64 12 22 43 55 71 83 10

Freq. 19

22 12

I 10 numeri più frequenti

14

14

46 47 51 81 19 24 48 62

7 37 40 42 70 77

6 3 14 15 14 14 3 14 16 3 6 6 14 6 6 16 14 14 3 3 3 14 20 49

14 6 15 18 26 15 6 15 18 6 16 14 16 15 15 26 15 20 6 15 16 15 26 50

16 15 18 26 46 16 14 20 20 20 18 16 18 18 16 46 18 26 14 20 46 16 46 52

18 16 20 46 48 20 15 46 26 46 26 20 26 46 18 48 46 48 18 26 49 52 60 60

20 48 48 49 50 50 26 48 49 49 50 46 48 48 20 50 49 49 52 48 50 61 61 61

26 49 49 52 52 60 46 49 50 52 60 48 49 50 49 52 50 50 60 61 65 65 65 65

46 50 52 60 61 61 60 52 52 61 61 60 61 65 60 60 61 65 70 70 70 70 70 70

50 52 60 61 65 65 65 70 70 65 65 70 70 70 72 72 72 72 72 72 72 72 72 72

52 61 65 70 70 70 72 72 72 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89 89

TRIS CAMPI PARTENTI E SISTEMI NAPOLI GALOPPO - PR. MEM. LUIGI SANNINO - M. 1500 MARTEDÌ 26 LUGLIO - ORE 22.00 n° gabbia 13 17 1 7 18 8 10 2 12 6 5 3 14 4 15 9 16 20 19 11

Probabili in terna

fantino Fiocchi C. Monteriso M. Temperini G. Demuro C. Bietolini Gabr. Arbau A. Corniani A. Cannarella G. Aragoni P. Diana S. Belli M. Vargiu M. Marcelli G. Ercegovic G. Polli A. Guerrieri S. Manuele G. Arbau P. Sirigu P. Fois G.P.

Possibili

63.5 62.5 59.0 58.5 57.5 56.5 55.0 55.0 54.5 54.0 53.0 53.0 53.5 51.5 51.0 51.0 50.0 50.0 50.0 50.0

AMERICAN BOY HENDERLIK BITTERSWEET FAST KODIAC PSYCHOLOGY BLACKWHITE KESHINTHEFOOT TODDLER COOL RIVIERA MOUNTAIN SAND GOLDEN GENERAL GOLDEN TIMMY SAN BAIRON NOTTE DI STELLE STRAIGHT FORCE HIT ACERRA IL GRANDE LORENZO ROBDREAM ROYAL BUBU

Per la quota

peso

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Da escludere

N. cavallo

clas. 4 5 1 2 10 7 12 18 3 15 11 13 6 14 9 16 19 20 8 17

Tris - Sistema per 11 cavalli Sistema sviluppato con 2 biglietti T3 (cavalli nell’esatto ordine di arrivo) Un vincente e 0-1 piazzato 4-5 1-2 piazzati 1-2-10-7 12-18-3-15-11 0-1 piazzato (max 3° posto)

F P S

Quarté - Sistema per 9 cavalli Sistema sviluppato con 6 schede T4 (cavalli nell’esatto ordine di arrivo) 4-5-1 2-10-7 12-18-3

1 vincente e 1-2 piazzati 1-2 piazzati 0-1 piazzato

€ 76.50

€ 40.00 1° Arr. 4-5 2° Arr. 1-2-10-7 3° Arr. 12-18-3-15-11

1° Arr. 4-5 2° Arr. 4-5-1-2-10-7 3° Arr. 4-5-1-2-10-7

€ 20.00

€ 20.00

Quinté - Sistema per 10 cavalli € 150.00 Sistema sviluppato con 2 schede T5 (cavalli nell’esatto ordine di arrivo) 4 5-1-2-10-7 12-18-3-15

F P S

Vincente F 3-4 piazzati P 0-1 piazzato (max 4° posto) S

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 4-5-1 4-5-1-2-10-7 2-10-7

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 2-10-7 4-5-1 2-10-7 € 9.00

€ 13.50

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 4-5-1 2-10-7 12-18-3

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 2-10-7 4-5-1 12-18-3

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 4-5-1 12-18-3 2-10-7

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr.

4-5-1 12-18-3 4-5-1 2-10-7

€ 13.50

€ 13.50

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr. 5° Arr.

4 5-1-2-10-7 5-1-2-10-7 5-1-2-10-7 5-1-2-10-7-12-18-3-15 € 90.00

1° Arr. 2° Arr. 3° Arr. 4° Arr. 5° Arr.

4 5-1-2-10-7 5-1-2-10-7 12-18-3-15 5-1-2-10-7 € 60.00

€ 13.50

€ 13.50


26

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

CARTELLONE Terza edizione del Festival “Tarantarsia 2011” Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari CATANZARO Presentazione della VI edizione di "Radici Sonore Festival" Si terrà oggi , alle ore 12.00, nella sala del consiglio presso il Palazzo della Provincia di Catanzaro la conferenza stampa di presentazione della VI edizione di "Radici Sonore Festival". Interverranno l’assessore Regionale alla cultura Mario Caligiuri, il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, il Sindaco di Tiriolo, Giuseppe Lucente e il presidente dell’associazione cultura "E, De Martino", Antonio Critelli. Convocazione conferenza stampa Trasporti in Calabria Giorno 29 luglio , alle ore 18.00, presso i locali del Dopolavoro Ferroviario di Catanzaro Lido (adiacenze passaggio a livello), il sindacato autonomo dei trasporti Fast Confsal incontrerà i giornalisti, gli iscritti e i simpatizzanti della provincia di Catanzaro. I temi dell’incontro/dibattito saranno: Trasporto ferroviario in Calabria e in provincia di Catanzaro: situazione attuale e prospettivefuture;Livellioccupazionali; La Commissione Europea propone di eliminare Calabria e Sicilia dal corridoio numero 1 Alta Velocità. Parteciperanno all’incontro: Enzo Rogolino;DomenicoSemina;Martino Vergata; Antonio Alfieri; Pasquale Loprete. Caligiuri convoca i dirigenti scolastici che hanno ottenuto il contributo All’apprendimentodellelingueviene riconosciuto un ruolo fondamentale dall’Europa e dalla Calabria. Su indicazione del presidente Scopelliti è stato destinato a tale scopo una parte rilevante delle risorse del Fondo Sociale Europeo. NellaprovinciadiCosenzasonostati approvati 18 progetti, in quella di Catanzaro 5, a Crotone 9, nella provincia di Reggio Calabria 2 e 6 in quella di Vibo Valentia. L’assessore Caligiuri ha convocato i dirigenti scolastici che hanno ottenuto il contributo presso la sede dell’Assessorato in via Molè a Catanzaro per venerdì 29 luglio 2011 , alle ore 11.00. VI edizione del DemoFest Si svolgerà il 30 e 31 luglio , sul lungomare di Catanzaro Lido, a partire dalle ore 21.30, la sesta edizione del DemoFest, la manifestazione diretta da Michael Pergolani e Renato Marengo, che propone una selezione dei migliori talenti musicali scoperti nell’ultima stagione 2010/2011 dal popolare show Demo di Rai Radio1 di cui Pergolani e Marengo sono autori. Si comincia il 30 luglio , con la prima serata eliminatoria che vede in competizione per il DemoAward i Marvanza Reggae Sound, le Black Roses, i The Softone, Marta G and The G Monkeys, gli Zede i Moseek. La sera successiva, 31 luglio , invece, saranno assegnati tutti i premi, tra cui il Best Live Act ai The Sleeping Cell di Napoli, il Best Songwriter Award alla cantautrice Katres di

Saranno i Sabatum Quartet e I briganti di terra d’Otranto ad animare la terza edizione del Festival Tarantarsia 2011. Sabato 30 luglio 2011 , dalle ore 20.30 nella piazza Francesco Vivacqua, a Tarsia si balla. Grazie all’impegno dell’amministrazione comunale di Tarsia e del sindaco Antonio Scaglione che anche quest’anno ha patrocinato l’evento organizzato dall’asso-

ciazione Musikart, con la direzione artistica di Katia&Roberto Cannizzaro. Si rinnova così, anche nella terza edizione del Festival, l’unione tra la pizzica salentina e la tarantella calabrese che darà vita ad uno spettacolo veramente esplosivo dove a farla da padrone saranno i ritmi tradizionali del Sud: la pizzica e la tarantella, la tammuriata, la musica grecanica e il folk.

Roma e il DemoEtno Award 2011 al cantautore di Cariati Marina Cosenza Cataldo Perri. Sabato 30 luglio, saliranno sul palcoscenico del Demofest la giovane reggina Micaela e Giuliano Palma con i suoi Bluebeaters. Domenica 31, prima dell’assegnazionedelDemoAwardedituttiglialtri premi in palio, toccherà alla successo di “Onda Calabra” e, quindi a Roy Paci e Aretuska. Presidente di giuria sarà Giancarlo Passarella.

do il via anche alla prima edizione della rassegna nazionale di musica popolare per nuovi artisti, il “Kaulonia Tarantella Future”. Il Kaulonia Tarantella Festival, divenuto punto di riferimento culturale per l’intera regione, si avvale da tempo della prestigiosa direzione artistica del cantautore Eugenio Bennato.

Corso in Europrogettazione Il seminario in euro progettazione dà le competenze di Europrogettista e l’opportunità di utilizzare le risorse dell’Unione Europea che l’Italia impiega solo parzialmente Manca la figura dell’Europrogettista che abbia la competenza per fare progetti europeiepossafornirelaconsulenzaai ComuniedagliEntilocaliperl’avvio dei bandi e dei finanziamenti comunitari. Chi vuole utilizzare questa opportunità di lavoro e di sviluppo professionale può iscriversi a: www.eurotalenti.it - 330/266500. CAULONIA XIII Edizione Kaulonia Tarantella Festival Giunto alla sua 13° edizione, fino al 27 agosto , torna il Kaulonia Tarantella Festival, entra nello Human Rights Tour 50° di Amnesty International, e quest’anno raddoppia dan-

CHIARAVALLE Concorso “L‘Officina: Idee per la Cultura” Prende il via la 3^ edizione del concorso letterario di poesia a cura dell’associazione “L‘Officina: Idee per la Cultura”, con il patrocinio del Comune di Chiaravalle Centrale e dell’Associazione Internazionale Calabresi nel Mondo. La partecipazione al concorso è aperta a tutti e gratuita. Il plico, così completato, deve essere inviato tramite posta, al seguente indirizzo: Associazione “L’Officina: Idee per la Cultura”, c/o “Bar del Corso – Via Gregorio Staglianò Chiaravalle Centrale (Cz), o consegnato a mano allo stesso indirizzo. Gli elaborati possono, essere inviati: officinacultura@hotmail.it. Al messaggio dovranno essere allegati due files, uno con il solo testo della poesia, l’altro con testo e i dati anagrafici su indicati. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 30 luglio 2011 . La proclamazione ufficiale dei vincitori e la consegna dei premi avverrà

Ma un’importanza particolare sarà rivolta anche alle immagini. Il Festival Tarantarsia mira, infatti, oltre che alla riscoperta delle tradizioni etnico-musicali del Meriodione anche alla promozione del territorio. E grazie alla supervisione dell’assessore alla Cultura di Tarsia Roberto Ameruso anche quest’anno nel corso della serata saranno proiettate immagini e video del comprensorio. Ma le sorprese a Tarsia non finiscono qui. Prima dei concerti si aprirà infatti la fiera enogastronomica “Sapori e profumi della nostra terra”. Un’esperienza tutta da gustare nell’attesa del grande e coinvolgente spettacolo finale. In contemporanea sarà proiettato il video-documentariosull’edizione 2010 del Festival. La serata sarà interamente seguita dalle emittenti nazionali Radio Jukeboxe e Calabria Tv e diventerà un format televisivo che andrà in onda in autunno sulle reti regionali e su specifici canali mediatici online. Inoltre, nel corso della serata sarà assegnato il premio TarantaCalabra al gruppo calabrese che più si è distinto nella ricerca e rimodulazione della musica etnico-popolare. Alle ore 18, nella sala consiliare del comune di Tarsia, si svolgerà invece la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

a Chiaravalle Centrale il 14 agosto 2011, nell’ambito del Caffè letterario “Bar del Corso”, durante il quale sarà presentato il libro di Don Giacomo Panizza “Qui ho conosciuto Purgatorio Inferno e Paradiso”. CROTONE “Crotone science fest” le giornate pitagoriche Oggi , alle ore 18.30, presso il Museo e Giardini di Pitagora Parco Pignera, si terrà la presentazione “Crotone sciencefest”legiornatepitagorichee lezione magistrale prof. Carmine Mazzei. Introduce: Santo Vazzano. Intervengono: Peppino Vallone; S.e. Vincenzo Panico; S.e. Monsignor Domenico Graziani; Piero Cotronei. Lezione magistrale prof. Carmine Mazzei LAMEZIA TERME “Green Day” Si svolgerà sabato 30 luglio , presso il Parco Mitoio in località Caronte a Lamezia Terme la “Green Day”, una giornata ecologica all’insegna della tutela dell’ambiente e della socializzazione. L’evento è organizzato dall’associazione Tutela Ambientale, guidata dal presidente Filippo Rocca, con il patrocinio del Comune di Lamezia Terme, della Provincia di Catanzaro e della Regione Calabria. L’evento si concluderà con una selezione regionale di Miss Italia, che prenderà il via alle ore 21.00, nello splendido e suggestivo scenario del

Parco Mitoio per decretare chi accederà alla finale calabrese. Nel corso della serata si procederà per la prima volta, alla elezione di Miss Lamezia. A guidare la giuria, composta da quindici professionisti, sarà il presidente del Consiglio provinciale di Catanzaro Peppino Ruberto. Tra i giurati figurano esponenti della politica lametina quali Mario Magno, Francesco Cicione, Francesco Muraca, Raffaele Mazzei, Carolina Caruso e Tommaso Mastroianni. REGGIO CALABRIA Rassegna "Le Lune del Cinema" Manifestazione organizzata dal Circolo Charlie Chaplin ed il Museo dello Strumento Musicale, Reggio Calabria, in collaborazione con l’associazione Artemed. Incontro nella serata del 28 luglio , presso la sede del Museo dello Strumento Musicale, Reggio Calabria. Programma: alle ore 20.30, buffet "a tema"; alle ore 21.15, proiezione cinematografica. TIRIOLO VI Edizione Radici Sonore Festival Procede l’organizzazione della sesta edizione di Radici Sonore Festival. La kermesse, si svolgerà nel suggestivo centro storico di Tiriolo. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale e dall’associazione “Ernesto De Martino”, si terrà dall’8 all’11 agosto . Ogni giorno al calar del sole i suoni e le suggestioni di importanti gruppi musicali italiani invaderanno le piazze, gli slarghi e i vicoli dell’antica Teura. Piazza “Gioacchino Da Fiore” dalle 22.30, diventerà il luogo delle contaminazioni. Ad aprire le danze sarannol’8agosto,iTarantaSocialClub, rinomatogruppopugliese.Il9agosto , sarà la volta della musica etnica Calabrese con i gruppi Loukritia e Ventu Novu project. Il 10 agosto , saranno protagoniste le sonorità Campane di TerraSonora. Il festival si concluderà l’ 11 agosto , con l’Orchestra Popolare Calabrese. Tutti i concerti sono gratuiti e dopo l’esibizione dei principali gruppi ogni sera si continuerà a ballare fino a tardi grazie ai suonatori tradizionali dell’Associazione Zampognari di Cardeto (Rc). Nelle giornate del festival ogni pomeriggio, dalle 16.00 alle 20.00, nel centro storico di Tiriolo si svolgeranno svariate attività. Per maggiori informazioni: www.radicisonore.it VIBO VALENTIA Inaugurazione delle installazioni multimediali Giovedì 28 luglio , alle ore 18.00, presso la stazione creativa, complesso monumentale di Santa Chiara, si terrà l’inaugurazione delle istallazioni multimediali "Il racconto degli orizzonti e La scatola di montaggio" a cura di Studio Azzurro, avvio del progettoculturaleValentinaSensibile. Intervengono: Nicola D’Agostino; Marcello De Vita; Mario Caligiuri; Alberto Versace; Marta Ragozzino; Gilberto Floriani; Leonardo Sangiorgi.


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 27

CARTELLONE Terza edizione del Premio “Il Faro” Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari Paolo II sarà realizzato dal Maestro Michele Affidato.

ALTOMONTE Corrado Augias in "Leopardi e l’Italia" Oggi , alle ore 21.00, sarà la volta del teatro.AdAltomontearrivailcelebre giornalista Corrado Augias, con un nuovo spettacolo: “Leopardi e l’Italia”. BOVALINO Riconoscimento a Eugenio Fizzotti Il circolo “Ellade“ ha istituito, nell’ambito delle manifestazioni del “Premio Pericle D’Oro” la sezione “Premio Gino Gullace Al Libro dell’anno”. La giuria disposta alla selezione ha conferito il Premio per l’anno 2011 a Eugenio Fizzotti. La premiazioneèfissataperil30luglio, alle ore 21.00, a Piazza Camillo Costanzo - Bovalino. La sera di venerdì 29, alle ore 21.00, avrà luogo una presentazione dettagliata del libro, seguita da un filmato su Viktor E. Frankl. CATANZARO Premio “Vivarium” Con la selezione dei finalisti, il Premio di Poesia “Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II”, promosso e organizzatodall’associazione“AccademiadeiBronzi”fondataepresieduta da Vincenzo Ursini, è entrato ormai nella fase finale. La premiazione dei vincitori si terrà il 28 luglio , alle ore 17.30, nel salone del Benny Hotel. 2° Randonnèe Provincia di Catanzaro 2011 Secondo evento annuale, 130 Kilometri nella Provincia di Catanzaro, giorno 7 agosto 2011 , Giardini San Leonardo. Partenza alla Francese dalle ore 7.30 alle 8.30. Programma: partenza: Giardini San Leonardo; controllo e rifornimento: Semaforo. Arrivo: 16.00\17.00, Giardini San Leonardo con premiazione squadre. Info: 338/3683675 COSENZA Zucchero in concerto Giovedì 28 luglio 2011 , alle ore 21.30, presso lo Stadio S.Vito, a Cosenza si terrà il concero di Zucchero, Chocabeck World Tour 2011 CROPANI Presentazione "Parole Erranti. Festivaletteratura di Calabria" Si svolgerà dal 28 al 31 luglio 2011 , nella suggestiva cornice del borgo storico di Cropani, la rassegna Parole Erranti – Festivaletteratura di Calabria, ideata dall’associazione di volontariato La Masnada, con la codirezione artistica di Gianluca Pitari ed Andrea Giannasi. Giovedì 28 luglio 2011, ore 15.00, presso la Libreria Ubik Catanzaro Lido, si terrà la conferenza stampa. Intervengono: Mario Caligiuri; Bruno Colosimo; Andrea Giannasi; Gianluca Pitari; David Riondino. FALERNA Umberto Smaila Oggi , Umberto Smaila al Twiga Falerna. Info e prenotazioni tavoli: 335/7887599

Confermato anche quest’anno, per la stagione estiva, un evento prestigioso, di successo e di efficace promozione del territorio. Giunto alla sua terza edizione, il Premio “Il Faro – uomini che lasciano il segno” sarà di scena sabato prossimo 30 luglio 2011 nella suggestiva e accogliente location del Porto di Vibo Marina, per proporre e celebrare, appunto, gli “uomini faro”, ovvero, quelle personalità che, nella società, più si sono distinte per impegno e capacità e che possono costituire esempio di eccellenza e

competitività. Quest’anno, tra le novità del Premio, la sezione speciale “Premio Gente di Mare” e il Convegno “Portualità e Marineria. Una risorsa per il Paese”. Il Premio Il Faro è compartecipato dalla Camera di Commercio e dal Comune di Vibo Valentia, e, da quest’anno, Presidente onorario e guida del Comitato scientifico, preposto alla selezione di uomini e storie, è la principessa Liliana De Curtis, figlia del grande e indimenticato Totò.

L’evento verrà ufficialmente e dettagliatamente presentato nel corso di una Conferenza Stampa che avrà luogo oggi , alle ore 11,00 nella Sala Consiglio della Camera di Commercio di Vibo Valentia. L’incontro sarà presenziato dal Direttore Artistico del Premio Piero Muscari, dal Commissario della Camera di Commercio Michele Lico, dal Sindaco della Città Nicola D’Agostino, dall’Assessore Comunale al Turismo Pasquale La Gamba. Non mancate.

LAMEZIA TERME Tour estivo di “Italian Swing & Rares Morarescu” Prenderà avvio giovedì 28 luglio presso il ristorante Villa Donna Mazza, nell’incantevole cornice del “Frantoio”, il tour estivo dell’ “Italian Swing”, felicissimo terzetto di musicisti lametini uniti da un inedito quantostravaganteprogrammaartistico e dalla comune predilezione per lo swing anni ’30. La formazione musicale “Italian Swing”, si giova del contributo esecutivo delle chitarre gipsy di Ciccio Vescio e Ciccio Luca Laganà, che saranno accompagnate dal contrabbasso di Ciccio Leone. Ad impreziosire l’evento e la gran parte delle date del tour, sarà l’appassionata partecipazione di Rares Morarescu. Le prossime tappe degli “Italian Swing”, previste per venerdi 29 luglio presso il Music Pub “La Baracca” a Decollatura e in Sicilia.

mondoinunsecondo”diAlessandra Amoroso. La cantante di Galatina si esibirà in concerto il 2 agosto , nell’anfiteatro del Parco Mitoio a Lamezia Terme. I biglietti per assistere al concerto del 2 agosto possono essere acquistati nelle prevendite abituali: poltronissime numerate 19,00 euro; gradinate non numerate 16,00 euro. I prezzi sono da considerarsi comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione è possibile telefonare alla Esse Emme Musica ai numeri 0961. 872883-761471 e 327.7705335. E’possibile inoltre visitare il sito www.essemmemusica.it. Per l’acquisto dei biglietti allo 0961/748016.

alle ore 11.30 presso il Palazzo Storico della Provincia nella Sala Biblioteca. A fare gli onori di casa Giuseppe Raffa, presidente della Provincia.

I edizione del Tarantabella etnico festival Il 30 luglio 2011 , nel quartiere Bella di Lamezia Terme Nicastro sarà di scena la grande musica etnica con la primaedizionedelTarantabellaetnico festival. Ospiti della serata saranno i Luna Nova , Zona Briganti e Ciccio Nucera. L’evento avrà nell’amministrazione provinciale di Catanzaro e nel Consiglio regionale della Calabria due partner che hannosposatoquestoprogettoculturale. La direzione artistica è affidata al M° VescioOrlandoeall’associazioneartistica Terra di Sol. La presentazione del I° Tarantabella etnico festival a Lamezia Terme si terrà oggi, alle ore 11.00, presso il I° circolo didattico Maggiore Perri. Presiederanno alla conferenzastampa:RobertoCostanzo; M° Vescio Orlando; Nicola Mazzocca. Alessandra Amoroso in concerto Lamezia Terme sarà la prima delle tappe calabresi del nuovo tour “Il

Attesa per Giovanni Allevi a Lamezia Terme E’ grande attesa a Lamezia Terme per il concerto diGiovanni Alleviche siterràil16agosto,pressol’Anfiteatro di Parco Mitoio di Lamezia Terme, a ridosso della zona termale di Caronte. L´evento, inserito nel calendario di “Fatti di Musica Radio Juke Box”, la venticinquesima edizione della rassegnadelmiglior lived’autore ideata e diretta da Ruggero Pegna, ha il Patrocinio e la collaborazione del Comune di Lamezia Terme e della Provincia di Catanzaro. PRAIA A MARE Apertura serale dell’Aquafans L’apertura serale dell’Aquafans è ormai vicina. Il 30 luglio , e dal 6 al 27 agosto , il clou con apertura serale a partire dalle ore 21.30. REGGIO CALABRIA Presentazione “Scilla Teatro Festival” La Provincia di Reggio Calabria ospiterà la conferenza stampa di presentazione della terza rassegna teatrale “Scilla Teatro Festival” che si terrà a Scilla dal 28 luglio al 13 agosto . L’appuntamento con i giornalisti è previsto per lunedì 25 luglio

SIDERNO “Poeti in Piazza” "Poeti in Piazza” arriva nella Città di Locri. Mercoledì 27 luglio , la Pro Loco della Città di Siderno organizzaquestamanifestazione.Protagonisti della serata i poeti dialettali: FrancoBlefari,VincenzoCordì,Pasquale Favasuli, Caterina Mammola, Luciano Nocera, Mimmo Massara, Bruno Lucisano e Totò Mediati. La manifestazione avrà luogo nella splendida cornice di Piazza Vittorio Veneto di Siderno alle ore 21.30. Concorso “Acqua, natura e paesaggio” Il concorso di pittura estemporanea 2011 “Acqua, natura e paesaggio” si svolgerà a Siderno presso la Diga sul Lordo, venerdì 29 luglio 2011 ; la tecnica di esecuzione è libera. Nei giorni 30 e 31 luglio 2011, dalle ore 19.00 alle ore 24.00, si si svolgerà la mostra-mercato di opere d’arte i cui autori cureranno personalmente l’esposizione in Piazza V. Veneto. Info: 0964/383222; 0964/342689; info@prolocosiderno.it SQUILLACE VII edizione di “Nella Memoria di Giovanni Paolo II” Il rispetto dell’ambiente, della natura, della vita, saranno il tema dominante della VII edizione di “Nella Memoria di Giovanni Paolo II”, l’appuntamentooramaitradizionale che, in Calabria, ricorda la figura e l’opera del grande pontefice scomparso, rilanciandone il messaggio e gli insegnamenti. La VII edizione dell’evento dedicato al "Beato Giovanni Paolo II" avrà luogomercoledì3agosto2011,con inizio alle ore 21,30 a Squillace. Il premio nella Memoria di Giovanni

STALETTI’ Programma Estate a Stalettì Il 28 luglio 2011 , a Stalettì, Viale san Gregorio, ore 21.30, rappresentazione teatrale “ L’Opera di padre Pio: Frammenti di vita e miracoli” a curadiSalvatoreRomeo.Il29luglio 2011 , a Caminia, Lungomare, ore 22.00, I Parafonè in concerto, Falò di preghiera. Il 30 luglio 2011 , a Stalettì, Viale san Gregorio, ore 22.00, Mimmo Cavallaro in concerto. Il 31 luglio 2011 , Stalettì, Viale san Gregorio, ore 22.00, Franco Simone in concerto. Il 3-4 agosto 2011 , Stalettì, Piazza Roma, dalle ore 18.00, VII Rassegna Gastronomica e fiera dell’artigianato a cura dell’Amministrazione Comunale. Il 6 agosto 2011 , ore 21.30, spettacolo dei bambini dell’Oratorio “Cuori gioiosi” a conclusione dell’ottava edizione dell’estateragazzi.L’8agosto2011, Caminia, ore 21.30, Lungomare, Miss Caminia a cura della Cooperativa Arcobaleno. Trofeo Interregionale di Pugilato Venerdi 29 luglio , con inizio alle ore 20.30, si svolgerà presso i locali della discoteca “La Rotonda” presso il villaggio Guglielmo di Copanello, una manifestazione di pugilato a livello interregionale denominata “I Trofeo Interregionale di Pugilato - Guglielmo Papaleo“. Il miglior pugile della serata si aggiudicherà il trofeo “Guglielmo Papaleo”; l’organizzazione dell’evento si sviluppa su idea di Daniele Rossi, e sarà curata dalla associazione Pugilistica Eagles. Torneo di Burraco L’Asd Burraco Club Catanzaro ha organizzato il torneo di burraco a coppie “Vediamoci in riva al mare” presso il “Villaggio Blanca Cruz” di Caminia di Stalettì il 7 agosto , con inizio alle ore 18.30 (accreditamento 17.30 - 18.15). Info: 368/651346. Le prenotazioni dovranno pervenire entro il 1° agosto 2011. TROPEA VI edizione Medel Fashion 2011 L’eleganza della moda e il fascino della bellezza tornano ad essere grandiprotagonistiinCalabriaconil Medel Fashion 2011. La VI edizione della manifestazione, organizzata e curata dall’agenzia di spettacolo Service Data Bank, quest’anno si svolgerà il 31 luglio , nella splendida cornice del porto di Tropea. A presentare la serata sarà Pasqualina Sanna. Le ragazze sfileranno esibendo i monili dell’orafo Michele Affidato. CALABRIA Il Parto delle Nuvole Pesanti in Calabria Il Parto delle Nuvole Pesanti in Calabria,saràinconcertoil14agosto alle ore 21.30, in Piazza Gianfranco Scalise di Castelsilano (Kr), il 20 agosto alle ore 21.30 su Corso Umberto di Verbicaro (Cs).


28

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

IL DOMANI DELLA CULTURA

Rosa Barba, particolare dell'installazione

Fino al 28 agosto Trento ospita la grande installazione dell’artista, una ruota che simboleggia lo scorrere del tempo

“Stage archive“, tempi fluidi e mescolati nella personale al Mart di Rosa Barba Andrea Rodi La prima mostra museale di Rosa Barba (nata ad Agrigento nel 1972), giovane artista italiana di nascita e tedesca di adozione, si presenta come un’intrigante riflessione sui concetti di tempo, archiviazione ed esposizione. Una procedura metamuseale, se così la si può definire, che prende forma grazie a un allestimento di opere d’arte che si fa archivio e museo al tempo stesso, custodendo tra le sue fila delle altre opere di inizio Novecento. "Stage archive" - questo il titolo della principale installazione realizzata dall’artista appositamente per la mostra al Mart di Rovereto, in collaborazione con la fondazione Galleria civica centro di ricerca sulla contemporaneità di Trento - si presenta come una grande ruota; un orologio senza ore né minuti poggiato a terra e suddiviso in dodici spicchi che so-

no altrettante teche trasparenti illuminate da fredde luci al neon. In esse scorre una pellicola filmica su cui non è stato impresso nulla, a richiamare la passione cinematografica della Barba, conosciuta, oltre che per le sue installazioni, per le pellicole in 16 mm dal fascino herzoghiano. Il richiamo alla dimensione temporale è palese fin dal primo sguardo. La suggestiva opera è inoltre in grado di veicolarne la fluidità dello scorrere che mescola passato, presenteefuturosovrapponendoli e mescolandoli in un solo attimo che richiama l’eternità. Il quadrante di un orologio, si era detto, ma, forse, l’installazione ricorda ancor di più una bobina di celluloide che nei suoi spicchi trasparenti svela il suo contenuto - la mancanza di contenuto, in questo caso - di cui si sente il rumoroso scorrere senza che vengano proiettate alcune immagini.

Nata in Armenia nel 1985, nel 2007 Arpi Vardanyan si è diplomata all’accademia nazionale delle Belle arti e iscritta all’unione degli artisti armeni. Attualmente vive e lavora nel paese natale, anche insegnando a bambini che hanno particolari disabilità. I suoi lavori sono esposti in Armenia, Svizzera, Canada, Georgia, Libano e molti altri paesi. Provenendo da una famiglia di artisti (il nonno, Ara Bekaryan, fu uno dei più significativi artisti armeni del periodo sovietico, e sua madre, Seda Bekaryan, occupa un posto d’onore nella scena armena contemporanea) sulla Vardanyan

Intime espressioni imprevedibili alla Quadrupede di Roma la fantasia di Arpi Vardanyan tra magia, natura e creatività Benedetta Rossi

Rosa Barba, ''They Shine'', 2007

Il resto della mostra si snoda come un "percorso futuristico" suddiviso nelle due sedi del museo trentino e della fondazione Galleria civica

Il resto della mostra si snoda labirinticamente come un "percorso futuristico", frammentato e suddiviso nelle due sedi del Mart e della fondazione Galleria civica di Trento, che mette in comunicazione tra di loro i media più disparati: sculture, opere sonore, videoarte e testi su feltro, oltre che una serie di testimonianze artistiche, estrapolate dagli archivi storici del Mart, appartenenti al pe-

riodo futurista, tra cui anche alcune sceneggiature e trattamenti cinematografici mai realizzati di Fortunato Depero (Fondo, 30 marzo 1892 – Rovereto, 29 novembre 1960 ). Fino al 28 agosto. Mart, corso Angelo Bettini 43, Rovereto (Tn) Fondazione Galleria civica, via Rodolfo Belenziani 46, Trento. Info: www.mart.trento.it.

è quindi cresciuta in un ambiente estremamente stimolante. La linea di pensiero basilare di questa artista è che l’arte dovrebbe essere magia e fantasia e portare leggerezza. Soprattutto reputa l’espressione creativa la migliore maniera per esprimersi: come il lavoro dell’artista è la vera essenza della sua natura, nell’arte non si può nascondere nulla. Proprio considerando l’arte il proprio miglior veicolo espressivo, la Vardanyan cerca di trovare un equilibrio fra le sue intime emozioni e l’imprevedibile, a volte ostile, spazio esterno. Se all’inizio della sua carriera artistica si faceva interprete delle tradizioni locali, col tempo l’artista è stata capace di trovare un suo specifico stile, concentrandosi su paesaggi e scene urbani. Una profonda ispirazione la conduce a una sintesi pittorica

molto espressiva e laconica: i suoi paesaggi urbani sono costruiti partendo proprio dalla loro scomposizione. Fino al 24 agosto. Galleria Quadrupede, via di S. Giovanni in Laterano 45, Roma. Info: www.quadrupede.it.

Fino al 24 agosto è possibile ammirare i suoi paesaggi urbani costruiti partendo proprio dalla loro scomposizione

Un paesaggio di Arpi Vardanyan


Martedì 26 Luglio 2011

il Domani 29

IL DOMANI DELLA CULTURA Trent’anni di immagini del “camminatore”, membro della prestigiosa agenzia Magnum, raccolte nel libro della Contrasto. La pubblicazione è impreziosita dall’introduzione dello scrittore e giornalista Geoff Dyer

La sofferenza della luce, le narrazioni luminose di Alex Webb in un volume Alessandra Vitale È stato un talento precoce Alex Webb: divenuto membro dell’agenzia Magnum photos nel 1976,appenaventiquattrennedopo due anni di carriera come fotoreporter, la sua abilità di raccontare il mondo non si è ancora esaurita. Come ricorda il libro appena pubblicato da Contrasto, intitolato La sofferenza della luce (204 pag, 49 euro), che prova a riassumere in poco più di duecento pagine trent’anni di attività del maestro. Selezionando le immagini da innumerevoli lavori di Webb, il volume denuncia fin dal titolo il proprio intento: sottolineare la potente capacità dell’artista di narrare la sofferenza attraverso la luce, vale a dire attraverso la fotografia. Il fotoreporter californiano infatti ha sempre dimostrato un’inclinazione speciale per cogliere il cuore dolente che pulsa sotto le più disparate esistenze senza però mai indulgere a immagini raccapriccianti. Non è la vista del sangue, l’ostentazione della mutilazione o la spettacolarizzazione della sciagura che interessa a Webb, il suo sguardo si insinua più in profondità, a cogliere sotto l’apparenza di un’immagine quotidiana al limite del banale tutto il senso di precarietà della vita con il disagio che ne consegue. Non studiate a tavolino né frutto di una qualsiasi forma di pregiudizio, le fotografie di Webb nascono dalla sua attività di "camminatore" del mondo, di esploratore che con occhi sgombri cerca l’an-

Il libro denuncia fin dal titolo il proprio intento: sottolineare la capacità dell’artista di narrare il dolore attraverso i chiaroscuri

golo più significativo per raccontare la storia che ha in mente, di cercatore infaticabile che non smette mai di sorprendersi ed entusiasmarsi davanti al reale. Il volume è impreziosito dall’introduzione di Geoff Dyer, originalissimo autore che ha osato scrivere una storia del jazz e una della fotografia (nella quale peraltro Webb trova ampio spazio) senza essere specialista in una delle due materie, né un musicista o tantomeno un fotografo. Geoff Dyer è nato a Cheltenham, Inghilterra, nel 1958. Esordisce con "Brixton pop”, romanzo di carattereautobiografico,ambientato negli anni ottanta a Brixton, e raggiunge la notorietà con Natura morta con custodia di sax, storie di jazz (1993), con il quale ha vinto il Somerset Maugham award. Scrive regolarmente per quotidiani e riviste britanniche.

Uno scatto di Alex Webb

Non studiate a tavolino né frutto di una qualsiasi forma di pregiudizio le sue fotografie nascono dall’attività di curioso esploratore

Pier Paolo Calzolari, a Venezia i suoi dialoghi tra pittura e video Valentina Cavera

Pier Paolo Calzolari, Lago del cuore, 1968

Un altro scatto in mostra

Pier Paolo Calzolari (Bologna, 1943) mostra la sua poliedricità artistica aprendo un dialogo a più lingue all’interno degli spazi di Ca’ Pesaro, galleria internazionale d’arte moderna: opere create tra il 1968 e il 2011 e collocate lungo due piani del palazzo. Sono presenti lavori che risalgono agli anni ’60 fino a giungere alla contemporaneità. Stimolante osservare il suo continuo ricrearsi nel susseguirsi del tempo e la vivacità con la quale cambia i materiali. L’artista si serve di foglie di tabacco, margarina, muschio, piombo, ghiaccio, neon, petali d’albero di Giuda; studia il processo di mutazione che investe la materia e nel farlo si ispira ai suoi viaggi, ai suoi continui spostamenti che denotano continue trasformazioni esistenti. Calzolari passa dalle installazioni ai video, dalla pittura alla scultu-

ra, dalle performance alla danza. Il progetto ha preso vita anche grazie alla collaborazione di Silvio Fuso, Daniela Ferretti oltre che dalla fondazione Musei civici di Venezia e la fondazione Calzolari. Attualmente Pier Paolo Calzolari vive nel Montefeltro: sono venticinque anni che si è trasferito in quella terra nella quale continuamente pratica le sue ricerche. Contemporaneamente a questa mostra le opere dell’artista sono visibili anche in alcune collettive: CollezionealleStellineCollezione Alessandro Grassi, a Milano aperta fino al 12 gennaio 2012; Paolo Mussat Sartor, ad Asti, visibile fino al 29 ottobre; Ileana Sonna Bend. Un ritratto italiano, a Venezia, fino al 20 ottobre. Fino al 30 ottobre. Venezia - Ca’ Pesaro. Sestiere Santa Croce, Venezia. Info: 041721127.


30

il Domani

Martedì 26 Luglio 2011

ilD motori

Servizi a cura della Mediatag Spa pubblicità

A 4 anni dalla sua uscita, la A5 viene riproposta al pubblico

Audi decide di fare un restyling sulla A5 Pasquale Chirchiglia

A Francoforte debutterà la muova Mercedes Al prossimo Salone dell’auto di Francoforte debutterà la Mercedes Slk55 AMG. La vettura, grazie al V8 aspirato, sarà in grado di sprigionare una la ragguardevole potenza di 422 CV. Nonostante ciò, il consumo di C02 è diminuito del 30% rispetto alla versione precedente, così come i consumi, ora nell’ordine di 8,5 km/l, grazie al dispositivo start/stop.

Maserati Gran Turismo, eleganza e potenza Arriverà a fine estate la Maserati Gran Cabrio Sport, l’ultima novità della casa di Modena. Le linee grintose ed eleganti, segno distintivo di Pininfarina,masoprattuttoun v8 da 450 CV ( dieci in più rispetto alla versione precedente ) ne fanno un "must" per gli appassionati, ovviamente per quelli che possono permettersi questo lusso. Audi A5

Due Lotus Evora S per i Carabinieri Son già passati quattro anni da quando la A5 è stata immessa sul mercato, e considerato che oramai, con i ritmi di produzione odierni, ci vuole poco a diventare obsoleti, l’Audi ha pensato bene di attuare un restyling che la rilanci prepotentemente nelle vendite. Per quanto riguarda gli aggiornamenti esterni, le modifiche maggiori riguardano i gruppi ottici, sia anteriori che posteriori, che possono vantare luci Led continue e fari L’Audi opta allo xenon plus. Le prese d’aria sono aumentate e il per una nuova cofano è ancora più scolpiversione della to e dettagliato, e la nuova forma del paraurti aumensua A5, ta la lunghezza della vettura di 1 mm. Inoltre, il fondo che adesso è della vettura è carenato. In più, nella versione sport più grintosa l’assetto è ribassato di 10 pur riuscendo ad mm e i cerchi sono da 18". la versione cabriolet essere contenuta Per sono disponibili 4 tipi di colore diverso per la capote nei consumi in tela. All’interno, abe rispettosa biamo sedili rivestiti in nappa e gli inserti sulla dell’ambiente plancia sono disponibili in trigon, radica di noce o frassino. Il volante ha poi una nuova forma e c’è anche una diversa leva del cambio automatico. Le novità maggiori le riservano i motori, infatti dispongono tutti di compressore e iniezione diretta, start/stop e recupero dell’energia della frenata. Sono disponibili tre propulsori a benzina e 4 a gasolio. Quella che

più di tutti mostra modifiche è il 1.8TFSI, che mediante un nuovo controllo delle valvole, dell’iniezione, del compressore e dell’impianto di scarico porta a 5,7 km/l il consumo, e a 132 g/km l’emissione di anidride carbonica. Ci sono poi il 2.0 TFSI da 211 CV e il 3.0 TFSI da 272 CV, questo per quanto concerne i motori a benzina, di cui è prevista anche una versione 3.0 TFSI da 333 CV. Per quel che riguarda i diesel, abbiamo un 2.0 TDI da 177 CV, un 3.0 TDI da 204 CV, disponibile anche nell’incarnazione più

Anche i carabinieri adesso possono disporre della loro supercar nella lotta contro il crimine, così come la polizia. Gli agenti dell’Arma avranno a disposizione due Lotus Evora S, da utilizzare soprattutto in caso di trasporto organi. Il propulsore è un V6 in grado di erogare ben 350 CV, per una velocità massima di 270 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi netti.

Renault punta forte sull’auto elettrica potente da 245 CV e, in futuro, una versione "clean diesel" conforme agli standard Euro 6. Le modifiche però non riguardano solo i motori. I modelli a trazione anteriore montano il cambio manuale a 6 marce o il multitronic, mentre i modelli a trazione integrale possono disporre sia del cambio manuale che di quello a doppia frizione 7 marce S tronic. Le ruote vanno dai 17" ai 20", a seconda di quanto sportivo si desideri l’assetto. Inoltre, il sistema Audi Drive Select permette al conducente di selezionare il tipo di guida che si preferisce, tra comfort, auto, dynamic ed efficiency. Quasi scontato dire che la A5 è ricca di optional di ogni tipo, sia tra quelli preposti allo svago che a quelli più importanti per la sicurezza.

Renault è sicuramente una delle Case più attive nello sviluppo delle auto elettriche. Ora più che mai, lo dimostra stringendo un accordo con la Vinci Autoroutes, società che gestisce le autostrade francesi. L’idea è quella di installare colonnine per la ricarica veloce e piazzole di sosta dedicate, con l’obiettivo, certamente molto ambizioso, di crearne almeno 738 entro il 2013. Speriamo che prendano queste iniziative anche in Italia.


il Domani Martedì 26 Luglio 2011 31

SPETTACOLI-TV CANALE

06:40 - TELEFILM Baywatch 07:25 - TELEFILM Baywatch 08:20 - CARTONI ANIMATI Il laboratorio di Dexter 08:35 - CARTONI ANIMATI L'ape Maia 09:00 - CARTONI ANIMATI Dolce piccola Remi' 09:30 - CARTONI ANIMATI Spank tenero rubacuori 10:00 - CARTONI ANIMATI Tom & Jerry 10:10 - CARTONI ANIMATI Zig & Sharko 10:25 - TELEFILM Nini' 11:25 - MINISERIE Una mamma per amica 12:25 - TELEGIORNALE Studio aperto 12:58 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 13:00 - NEWS Studio sport - anticipazioni 13:02 - NEWS Studio sport 13:40 - CARTONI ANIMATI Detective Conan 14:10 - TELEFILM I Simpson 14:35 - TELEFILM I Simpson 15:00 - How i met your mother 15:30 - TELEFILM Gossip girl 16:20 - MINISERIE O.C. 17:10 - SITUATION COMEDY Hannah Montana 17:35 - SITUATION COMEDY Hannah Montana 18:05 - SITUATION COMEDY Love bugs 18:28 - Studio aperto - Anticipazioni 18:30 - TELEGIORNALE Studio aperto 18:58 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 19:00 - NEWS Studio sport 19:35 - TELEFILM Mr. Bean 19:45 - TELEFILM C.S.I. Miami 20:30 - SPORT Audi cup Bayern Monaco-Milan 22:50 - Lucignolo con Massimo Ceccherini, Claudia Gerini, Alessandro Paci - regia di Massimo Ceccherini (Italia) - 1999 00:50 - SHOW Poker1mania 01:35 - TELEFILM V.I.P. 01:40 - Studio aperto - La giornata 01:55 - TELEFILM V.I.P. 02:40 - TELEFILM V.I.P. 03:25 - TELEVENDITA Media shopping 03:40 - Top line con Franco Nero, Deborah Barrymore, Mary Stavin - regia di Nello Rossati 05:10 - TELEVENDITA Media shopping 05:25 - TELEFILM Malcolm 05:55 - TELEVENDITA Media shopping

06:00 - NEWS Rai News Morning News 06:10 - NEWS News Rassegna stampa 06:30 - RUBRICA Il caffè di Corradino Mineo 08:00 - Rai 150 anni La storia siamo noi 09:00 - Chi era quella signora con Janet Leigh, Tony Curtis, Dean Martin - regia di George Sidney (USA) - 1960 10:50 - RUBRICA Cominciamo Bene 11:10 - TELEGIORNALE TG3 Minuti 12:00 - TELEGIORNALE TG3 12:15 - RUBRICA Cominciamo bene 12:55 - Nuoto: Campionati Mondiali 2011 14:00 - TELEGIORNALE TG Regione 14:20 - TELEGIORNALE TG3 14:45 - RUBRICA Figu 14:55 - TELEGIORNALE TG3 LIS 15:00 - TELEFILM Wind at my Back 15:40 - FILM A cavallo della tigre con Fabrizio Bentivoglio, Paola Cortellesi, Tuncel Kurtiz - regia di Carlo Mazzacurati (Italia) - 2001 17:20 - RUBRICA GEOMagazine 2011 18:55 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 3 19:00 - TELEGIORNALE TG3 19:30 - TELEGIORNALE TG Regione 20:00 - RUBRICA Blob 20:15 - Sabrina vita da strega 20:35 - SOAP OPERA Un posto al sole 21:05 - SHOW Estate al Circo 23:15 - TELEGIORNALE TG Regione 23:20 - TG3 Linea notte estate 23:55 - RUBRICA Correva l'anno 00:45 - RUBRICA Appuntamento al cinema 00:55 - RUBRICA Rai Educational Gap 01:25 - RUBRICA Prima della Prima 01:55 - RUBRICA Fuori Orario. Cose (mai) viste 02:00 - NEWS RAInews 03:40 - RUBRICA Riflettendo con 03:45 - RUBRICA USA 24 H 04:00 - News Meteo Approfondimento 04:10 - RUBRICA Dentro la Notizia 04:15 - Magazine Tematico di Rainews 04:30 - News Meteo Approfondimento 04:40 - RUBRICA Dentro la Notizia

06:00 - TELEGIORNALE Prima pagina 07:55 - NEWS Traffico 07:57 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 07:58 - NEWS Borse e monete 08:00 - TELEGIORNALE Tg5 - Mattina 08:36 - La banda Olsen al circo - Commedia con Thor Michael Aamodt, Marit Andreassen, Trond Braenne - regia di Arne Lindtner Naess (Norvegia) - 2006 11:00 - RUBRICA Forum 13:00 - TELEGIORNALE Tg5 13:39 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 13:41 - SOAP OPERA Beautiful 14:10 - SOAP OPERA Centovetrine 14:46 - Inga Lindstrom - I cavalli di Monte Caterina con Susanne Gartner, Stephan Luca, Gila Von Weitershausen - regia di Michael Steinke (Germania) - 2007 16:45 - FILM TV La Vita che sognavo Commedia con Lucas Bryant, Arlene Duncan, Rosemary Dunsmore - regia di Kelly Makin (Canada) - 2005 18:50 - GIOCO Chi vuol essere milionario 19:44 - TELEGIORNALE Tg5 - Anticipazione 19:45 - GIOCO Chi Vuol essere milionario 20:00 - TELEGIORNALE Tg5 20:39 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 20:40 - SHOW Paperissima sprint 21:20 - Gli ostacoli del cuore con Carey Mulligan, Pierce Brosnan, Susan Sarandon regia di Shana Feste (USA) - 2009 23:30 - TELEFILM Parenthood 01:30 - TELEGIORNALE Tg5 - Notte 02:01 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 5 02:02 - SHOW Paperissima sprint 02:42 - TELEFILM Joan of Arcadia 03:47 - TELEVENDITA Media shopping 03:58 - TELEFILM Joan Arcadia 05:15 - TELEGIORNALE Tg5-notte-replica 05:44 - Meteo 5 notte 05:45 - TELEVENDITA Media shopping

RETE 06:25 - TELEVENDITA Media shopping 06:40 - TELEVENDITA Media shopping 07:00 - SITUATION COMEDY Vita da strega 07:30 - TELEFILM Miami Vice 08:30 - TELEFILM Nikita 09:55 - GIOCO Parole crociate 10:20 - TELEFILM Piu' forte ragazzi 11:20 - Benessere - Il ritratto della salute 11:25 - TELEGIORNALE Anteprima Tg4 11:30 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 11:54 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 11:58 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 12:00 - NEWS Vie d'italia - Notizie sul traffico 12:02 - TELEFILM Monk 13:00 - TELEFILM Distretto di polizia 13:50 - Il tribunale di forum - Anteprima 14:05 - RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di forum 15:10 - TELEFILM GSG9 - Squadra d'assalto 16:15 - SOAP OPERA Sentieri 16:50 - Torna a casa, Lassie! con D. Crisp, D. May Whitty regia di F. Mac Leod Wilcox 18:50 - TELEGIORNALE Anteprima Tg4 18:55 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 19:19 - PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 19:23 - TELEGIORNALE Tg4 - Telegiornale 19:35 - TELEFILM Tempesta d'amore 20:30 - TELEFILM Renegade 21:10 - Due nel mirino con M. Gibson, G. Hawn, D. Carradine regia di J. Badham 23:35 - SHOW Cinema d'estate 23:37 - Il giocatore-rounders con M. Damon, J. Turturro, J. Malkovich - regia di J. Dahl ( 01:55 - TELEGIORNALE Tg4 night news 02:20 - L'arcangelo con Vittorio Gassman, Pamela Tiffin, Adolfo Celi - regia di Giorgio Capitani (Italia) - 1969 04:05 - TELEVENDITA Media shopping 04:20 - SITUATION COMEDY Casa Vianello 04:45 - SITUATION COMEDY Casa Vianello 05:05 - SHOW Ieri e oggi in Tv 05:20 - TELEGIORNALE Tg4 night news 05:40 - TELEFILM Andy e Norman

06:00 - TELEGIORNALE Tg La7/meteo/oroscopo/traffico - Informazione 06:55 - RUBRICA Movie Flash 07:00 - ATTUALITÀ Omnibus 07:30 - TELEGIORNALE Tg La7 09:45 - RUBRICA Coffee Break 10:30 - ATTUALITÀ (ah)iPiroso 11:25 - TELEFILM Chicago Hope 12:30 - TELEFILM Due South 13:30 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 13:55 - MINISERIE Iron Road I 16:00 - RUBRICA Movie Flash 16:05 - DOCUMENTARIO La7 Doc 17:50 - TELEFILM Chiamata d'emergenza 18:25 - RUBRICA Cuochi e fiamme - di gastronomia 19:35 - ATTUALITÀ G Day 20:00 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 20:30 - RUBRICA In Onda 21:10 - TELEFILM Crossing Jordan 23:40 - TELEFILM In Plain Sight - Protezione testimone 00:35 - TELEGIORNALE Tg La7 - Informazione 00:45 - RUBRICA Movie Flash 00:50 - TELEFILM N.Y.P.D. Blue 01:55 - RUBRICA In Onda 02:35 - RUBRICA La7 Colors

1

ITALIA

06:00 - SHOW Indietro Tutta 06:45 - SITUATION COMEDY Tracy & Polpetta 07:00 - RUBRICA Cartoon Flakes - per bambini 07:01 - CARTONI Le incredibili avventure di Zorori 07:25 - CARTONI House Of Mouse - Il Topoclub 07:45 - CARTONI ANIMATI Little Einsteins 08:05 - CARTONI ANIMATI Uffa che pazienza! 08:20 - CARTONI A scuola con l'Imperatore 08:45 - CARTONI ANIMATI Battle Spirits 09:10 - CARTONI ANIMATI La casa di Topolino 09:35 - TELEFILM Chiamatemi Giò 09:45 - TELEFILM American Dreams 10:30 - CONTENITORE TG2punto.it estate 10:31 - TELEGIORNALE TG 2 10:40 - RUBRICA Medicina 33 10:50 - RUBRICA TG 2 Sì, Viaggiare 10:55 - RUBRICA TG 2 Eat Parade 11:00 - RUBRICA TG 2 E...state con Costume 11:15 - TELEFILM Il nostro amico Charly 12:00 - SPORT Rai Sport - Mondiali di Nuoto 13:00 - TELEGIORNALE TG 2- GIORNO 13:30 - RUBRICA TG 2 E...state con Costume 13:50 - RUBRICA Medicina 33 - di medicina 14:00 - TELEFILM Ghost Whisperer 14:50 - TELEFILM Army Wives 15:35 - TELEFILM Squadra Speciale Colonia 16:20 - TELEFILM Las Vegas 17:05 - TELEFILM 90210 17:45 - TELEGIORNALE TG 2 Flash L.I.S 17:50 - RUBRICA Rai TG Sport 18:15 - TELEGIORNALE TG 2 18:45 - TELEFILM Cold Case 19:30 - TELEFILM Senza Traccia 20:25 - GIOCO Estrazioni del lotto 20:30 - TELEGIORNALE TG2 - 20.30 21:05 - TELEFILM La spada della verità 23:25 - TELEGIORNALE TG 2 23:40 - TELEFILM Brothers & Sisters 01:10 - RUBRICA TG Parlamento 01:20 - TELEFILM Las Vegas 02:10 - TELEFILM Close To Home 02:50 - RUBRICA Secondo canale

CINEMA

06:00 - NEWS Euronews 06:10 - RUBRICA Aspettando Unomattina Estate 06:30 - TELEGIORNALE TG 1 06:45 - RUBRICA Unomattina Estate 07:00 - TELEGIORNALE TG 1 07:30 - TELEGIORNALE TG 1 L.I.S. 07:35 - RUBRICA TG Parlamento - di politica 08:00 - TELEGIORNALE TG 1 09:00 - TELEGIORNALE TG 1 09:30 - TELEGIORNALE TG 1 - FLASH 09:55 - RUBRICA Appuntamento al cinema 10:00 - TELEGIORNALE TG 1 10:40 - TELEFILM Un ciclone in convento 11:25 - TELEFILM Don Matteo 7 13:30 - TELEGIORNALE TELEGIORNALE 14:00 - RUBRICA TG1 Economia - di economia 14:10 - TELEFILM Verdetto Finale 15:00 - FILM TV Papà per due - Sentimentale con David James Elliott, Sharon Case, Madison Davenport - regia di Bradford May 16:50 - RUBRICA TG Parlamento - di politica 17:00 - TELEGIORNALE TG 1 17:10 - PREVISIONI DEL TEMPO Che Tempo fa 17:15 - RUBRICA Estate in diretta 18:50 - GIOCO Reazione a catena 20:00 - TELEGIORNALE Telegiornale 20:30 - VIDEOFRAMMENTI DA DA DA 21:10 - TELEFILM Rex 23:00 - RUBRICA Passaggio a Nord-Ovest 23:50 - FILM Prima della felicita' con Enzo Iacchetti, Federica Andreoli, Monica Scattini - regia di Bruno Gaburro 01:00 - TELEGIORNALE TG 1 - NOTTE 01:30 - PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:35 - RUBRICA Appuntamento al cinema 01:40 - RUBRICA Sottovoce 02:10 - RUBRICA Rai Educational Scrittori per un anno - di cultura 02:40 - RUBRICA Mille e una notte - Memoria 05:05 - VIDEOFRAMMENTI DA DA DA 05:45 - NEWS Euronews

06:00 Summer Superheroes - Speciale 06:15 Please Give 07:50 Sharm El Sheikh - Un'estate... 09:25 Master & Commander - Sfida ai confini... 11:45 Puzzole alla riscossa 13:20 A-Team - Speciale 13:35 Mangia, prega, ama 16:00 Ticking clock 17:45 Serious Moonlight 19:15 La vita e' una cosa meravigliosa 21:00 Sky Cine News - Ficarra e Picone 21:10 Shrek 2 22:35 Aldo, Giovanni e Giacomo - Extra 22:50 Master & Commander - Sfida ai confini... 01:15 Brooklyn's Finest

07:00 - TELEGIORNALE News 07:05 - MUSICA Only Hits 10:00 - TELEFILM Ninas Mal 11:45 - MUSICA Coca-Cola Lip Dup At MTV 12:00 - TELEGIORNALE MTV News 12:05 - SHOW Paris Hilton Dubai BFF 13:00 - TELEGIORNALE MTV News 13:05 - SHOW Disaster date 14:00 - TELEGIORNALE MTV News 14:05 - TELEFILM Kebab for breackfast 15:00 - TELEGIORNALE MTV News 15:05 - TELEFILM Jersey Shore 16:00 - SHOW Pimp my ride 17:00 - MUSICA Coca-Cola Lip Dub At MTV 17:15 - SHOW Made 18:00 - MUSICA MTV Mobile Chat 19:00 - TELEGIORNALE MTV News 19:05 - Full Metal Alchemist Brotherhood 19:30 - Full Metal Alchemist Brotherhood 20:00 - TELEFILM Jersey Shore 21:00 - TELEFILM My Life As Liz 22:00 - TELEFILM Skins 23:00 - TELEGIORNALE Speciale MTV News 23:30 - TELEFILM True Blood 00:30 - TELEFILM Jersey Shore 01:30 - TALK SHOW Loveline 02:30 - MUSICA Only Hits 05:45 - TELEGIORNALE News

03:30 Please Give 05:05 A-Team - Speciale 05:20 Puzzole alla riscossa Shrek 2 Un film di Andrew Adamson, Kelly Asbury, Conrad Vernon. Con Mike Myers, Eddie Murphy, Cameron Diaz, Antonio Banderas, Julie Andrews. Genere: Animazione Durata: 105 min. USA 2004. Shrek e la principessa Fiona sono tornati dal viaggio di nozze e tutto potrebbe andare bene se non si dovesse andare nel Paese Lontano Lontano a trovare i genitori di lei che certamente non si aspettano una figlia tanto trasformata. A questo va aggiunto un principe azzurro irritato per essere stato superato.


il domani  

Edizione del 26 Luglio 2011