Page 1

il

Domani dello Sport Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

Sabato 25 Agosto 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 206

CRONACA

METEO

Sequestrata nel porto di Gioia Tauro cocaina per un valore sul mercato di 6 milioni a pag. 2

www.ildomanidellosport.it

TURISMO

Con la perturbazione Beatrice arriva finalmente l’agognato fresco e la pioggia che salverà i raccolti

Apprezzamento di Federalberghi per il lavoro della giunta Scopelliti sugli investimenti per il turismo

a pag. 3

a pag. 6

Ritorna il campionato con la Juventus campione che ospita il Parma

RICOMINCIAMO CAMPIONATO

Oggi gli anticipi dell’Udinese con la Fiorentina e dei campioni in carica a pag. 11

JUVENTUS-PARMA

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 25/8/2012

1

Consiglia

X

1.30

1.35

5.00

4.65

CROTONE

REGGINA

I rossoblù iniziano la nuova stagione cadetta e alla squadra di Drago giungono gli auguri del sindaco Vallone

La squadra amaranto rodata a dovere dalla brillante coppa Italia, si tuffa in campionato con buone speranze

a pag. 8

a pag. 8

2

10.00 8.50


2 il Domani dello Sport

Sabato 25 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

SEQUESTRATA COCAINA PER SEI MILIONI NEL PORTO DI GIOIA TAURO SEQUESTRO La droga viaggiava su un container proveniente dal Cile e diretto a Napoli

V

Andrea Splendore

entotto chili di cocaina purissima, per un valore di mercato al dettaglio di circa 6 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza nel porto di Gioia Tauro. La droga viaggiava su un container proveniente dal Cile e diretto a Napoli, sbarcato dalla nave mercantile Msc Bremen: e' stata individuata grazie al sofisticato scanner installato nel porto, le cui immagini ai raggi X non corrispondevano a quella della "polpa di legno" dichiarata nei documenti doganali. Dall'inizio dell'anno sono 1.550 i chili di cocaina sequestrati nel porto di Gioia Tauro: in tutto il 2011 ne erano stati sequestrati 1.082. L'operazione e' stata condotta dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Reggio Calabria, appartenenti al Gico-Sezione Goa e del Gruppo della Guardia di finanza di Gioia Tauro, unitamente ai funzionari dell'Agenzia delle dogane-Ufficio centrale antifrode di Roma e Svad di Gioia Tauro. Il blitz, condotto dalla Direzione distrettuale antimafia di

Il blitz è stato condotto insieme dalla DDA di Reggio Calabria in coordinamento con la Procura della Repubblica di Palmi

La pioggia di Beatrice manna per l’agricoltura

L’

Reggio Calabria (procuratore aggiunto Michele Prestipino Giarritta e sostituto procuratore Alessandra Cerreti), in coordinamento con la procura della Repubblica di Palmi, "s'inquadra nell'ambito di una piu' vasta attivita' di polizia giudiziaria che ha consentito, dopo una serie di incroci documentali e successivi meticolosi controlli eseguiti su numerosi container in transito presso il porto di Gioia Tauro, di individuare l'illecito carico di droga". I sospetti degli investigatori sono sorti dalla comparazione tra la documentazione doganale e le caratteristiche fisiche del carico, sulla carta "polpa di legno". A controlli ultimati, i finanzieri e i funzionari della Dogana di Gioia Tauro hanno contato, all'interno di un borsone occultato nel carico, 25 panetti di droga, per un peso

FITTASI

complessivo di 28 chili di cocaina di elevata qualita' e purezza. "L'operazione - spiegano gli investigatori - conferma come il porto di Gioia

Tauro continui a rivelarsi uno snodo centrale nelle rotte dei traffici illeciti di sostanze stupefacenti provenienti dal Sud America".

il Domani dello Sport Direttore GUIDO TALARICO

già il Domani

Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it

La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 Fax 0961.903421

EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606

Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40%

Direttore responsabile FRANCESCO ARCIDIACO

arrivo della pioggia di Beatrice è una manna per l'agricoltura italiana che ha dovuto affrontare la più grave siccità da quasi dieci anni che ha provocato danni per oltre un miliardo di euro e la richiesta della dichiarazione di stato di calamità nei territori di molte regioni. E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che le precipitazioni sono importanti per spegnere gli incendi e ripristinare le scorte idriche nei terreni, negli invasi, nei laghi e nei fiumi a secco in vista delle prossime semine e per salvare alcune colture in campo ma arrivano troppo tardi per coltivazioni come il mais per il quale è ormai andato perso quasi un terzo del raccolto nazionale.

Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 FRANCESCO ARCIDIACO


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

FINALMENTE ARRIVA IL FRESCO METEO La perturbazione Beatrice interesserà domenica anche la nostra regione

A

Carlo Liguori

Dopo Beatrice la temperatura sarà più mite anche se nel fine settimana è annunciato Cerbero, l’ultima ondata di caldo

ntonio Sano', direttore del portale web w w w. i l m e t e o . i t avverte che sabato sera e notte violenti temporali con grandine dalle Alpi scenderanno verso il Piemonte e la Lombardia; nella notte si formerà una “squall line”, letteralmente “linea di tempesta”, che si dividera' in due parti: la prima verso la Liguria e la seconda per il Triveneto. Nella notte possibili temporali forti su Milano, Novara, Alessandria e Genova. Domenica e' la volta del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, dove sussiste un

La perturbazione detta Beatrice arriverà sull’Italia del Nord tra sabato e domenica e nella tarda serata scenderà fino al Sud

rischio nubifragi attorno alle 14 su Gorizia e Trieste. Altre piogge e temporali dalla Liguria raggiungeranno la Toscana, l'Umbria e il Lazio con un acquazzone veloce

anche a Roma per le 14 circa. Temporali e grandine e sul nordest potranno poi portarsi sull'Emilia ferrarese e altri sulle Marche.

Il maestrale impetuoso fino a 90km/h irrompera' sulla Sardegna verso il Tirreno. Le temperature durante i temporali saranno fino a 10 gradi piu' basse dei giorni precedenti. Da lunedi' tornera' il sereno e il clima sara' piu' mite grazie ai venti di tramontana e di Bora da Trieste verso le Adriatiche, e le temperature caleranno ovunque riportandosi entro le medie. Tra martedi' e giovedi', poi, nuova fiammata di caldo di fine estate, mentre da venerdi' 31 e sabato primo settembre sono attese altre piogge e temporali con la prima perturbazione “autunnale”.

ANIMALI

Uccelli di città in spazi verdi

L

e aree incolte sono risultate piu' efficaci rispetto ai prati tradizionali e alle piantagioni non native. Lo studio condotto da Susannah Lerman, Paige Warren, Hilary Gan e Eyal Shochat e' uno dei primi a utilizzare un approccio di misurazione sistematica e quantitativa con ventiquattro ore di monitoraggio video per valutare e confrontare le abitudini di foraggiamento degli uccelli nei comuni cortili e nei terreni naturali abbandonati. Angoli 'green' nel caos delle metropoli che si sono rivelati una tana benefica per la sopravvivenza degli uccelli. La ricerca e' stata pubblicata su “PLoS One”.


4 il Domani dello Sport

Sabato 25 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

APPLICAVA TASSI DEL 20% ARRESTATO NEL CATANZARESE USURA Un imprenditore della provincia è finito in carcere su ordinanza del Gip

T

Maria Gallo

assi di interesse pari al 20 per cento mensile, approfittando dello stato di bisogno in cui versava un imprenditore della provincia di Catanzaro. Cosi', Giuseppe Altilia, 47 anni, imprenditore di Botricello, avrebbe messo sotto scacco la sua vittima, finendo pero' in carcere su ordinanza del gip di Catanzaro Assunta Maiore. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Sellia Marina a sviluppare le indagini che hanno permesso di ricostruire il prestito di denaro contante per 40 mila euro, con la richiesta di interessi pari al 20 per cento mensile. Passo dopo passo i militari dell'Arma guidati dal capitano Giovanni De Nuzzo sono riusciti prima a raccogliere elementi che dimostravano le difficolta' economiche di un imprenditore della zona, quindi i passaggi che avevano portato lo stesso a rivolgersi ad Altilia.

Quando i Carabinieri si sono presentati ieri mattina a casa di Altilia hanno rinvenuto migliaia di baconote

Infine, movimenti bancari, intercettazioni ed appostamenti hanno permesso di provare ogni passaggio di danaro con contanti ed assegni. Quando i carabinieri si sono presentati all'alba di ieri a casa di Altilia per notificare il provvedimento di custodia cautelare in carcere, hanno

anche rinvenuto migliaia di euro in contanti in banconote di grosso taglio, al punto da procedere direttamente al sequestro di 33.800 euro come somma degli interessi usurai percepiti. Ad Altilia, inoltre, sono stati sequestrati conti correnti bancari, in attesa delle successive verifiche.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Alessia Miele, hanno permesso di appurare che l'usuraio aveva chiesto anche la presenza di un garante sul prestito, dal quale avrebbe ricevuto alcune garanzie economiche. Ulteriori verifiche sono quindi in corso per ricostruire due aspetti legati all'opera-

Ulteriori verifiche sono in corso per accertare se esistono altre vittime di usura finite nella rete di Altilia tratto in arresto zione. Intanto, la vittima avrebbe subito nel corso del periodo delle indagini, un episodio di violenza verosimilmente per costringerlo a pagare. Nel secondo aspetto, occorrera' quindi valutare se possano esistere altre vittime di usura che potrebbero certamente essere finite la rete di Altilia.

Vasto incendio nel centro di Catanzaro

F

iamme in pieno centro a Catanzaro. Un incendio di vaste proporzioni si e' sviluppato nella zona della rotatoria "Gualtieri" che si trova nell'abitato del capoluogo di regione. Il rogo ha interessato la zona al di sotto della rete stradale e un costone sopra il quale sono situate diverse abitazioni. Sul posto hanno lavorato due elicotteri antincendio e le squadre di terra che stanno operando per evitare che le fiamme possano interessare le case.


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport

5

CRONACA CALABRIA

DE MAGISTRIS: NUOVO PATTO CON I SINDACI CALABRESI POLITICA Incontro storico per creare in futuro una linea comune

L’

Carlo Liguori

arancione è un colore che al laboratorio politico Azimut, nato dell’esperienza della campagna elettorale per le amministrative di Catanzaro che nel 2011 portò una ventata di ottimismo e rinnovamento con la candidatura a sindaco di Salvatore Scalzo, è sempre piaciuto. Il colore delle rivoluzioni civili che hanno dato speranza a popoli sottomessi, il colore della rivoluzione mancata che anche alle amministrative del maggio 2012 sfiora Catanzaro, lasciando in bocca l’agrodolce di una possibilità sfuggita che diventa un seme di crescita democratica. E la “Seconda notte dei desideri”, organizzata ieri sera nella piazza di Montepaone, dedicata al tema “Mezzogiorno d’Italia: una terra di opportunismi in un mare di opportunità”, ti tinge di arancione grazie alla presenza del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris che lancia anche in Calabria quel Movimento Arancione fatto di «tante donne e uomini che vogliono fare politica con le mani pulite. Sono convinto, e lo dico da sindaco di Napoli che crede nell'unità ma che guida una città del Mezzogiorno, che il Sud sarà protagonista». A moderare il dibattito, come riporta il sito di informazione Catanzaroinforma.it, alla presenza dei sindaci di Lamezia Giannetto Speranza, di Rosarno Elisabetta Tripodi, di Riace Domenico Lucano e di Torre Ruggiero, Pino Pitaro, e del

capogruppo del Pd al Comune di Catanzaro Salvatore Scalzo, il giornalista Gregorio Corigliano (tra i presenti l’ex sindaco del capoluogo di regione, Rosario Olivo). «Il Sud si vuole liberare dalla malapolitica e da quei bloc chi sociali, culturali, politici ed economici che l’hanno visto protagonista per troppo tempo – ha affermato De Magistris -. Il Sud ha tanti margini per liberarsi da tutto questo perché ha una grande dignità ed ha la passione, che in questi momenti fa la differenza. Puntiamo molto sul capitale umano, che è più importante di quello economico. Anche in Calabria ci sono sindaci che rischiano la vita ogni giorno

per dimostrare che si può amministrare questo territorio con coraggio e con passione». De Magistris risponde su questioni politiche E i sindaci, ha sottolineato De Magistris, saranno protagonisti del Movimento Arancione. Il sindaco di Napoli, si è poi soffermato, sollecitato da Corigliano, su questioni prettamente politiche come la sua presenza alla festa nazionale del Pd, senza il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, rimarcando nei fatti una distanza che esiste da tempo. «Non c’é un valore politico per l’Idv» nella partecipazione di Luigi De Magistris alla Festa del Pd, alla quale non ci sarà Antonio Di Pietro, perché «credo di essere stato invitato

come sindaco di Napoli e non come rappresentante del mio partito». «Non so se Di Pietro non è stato invitato dal Pd o se è stato invitato e non ci va. Io sono sindaco - ha detto ancora - di una delle città più importanti del mondo, la terza d'Italia per numero di abitanti. Trovo giusto che un sindaco si confronti. Vado alla festa del Pd così come vado a quella del Fatto quotidiano, di Sel e della Federazione della Sinistra, dove vado a parlare di politica. Tra l’altro, da sindaco, io ho lasciato la tessera del partito. Mi auguro che facciano una buona legge elettorale, anche se di questo non sono certo», ha detto ancora De Magistris, commentando l’annuncio di Enrico Letta sul raggiungimento di un accordo per la nuova legge elettorale. «Non conosco i termini dell'accordo - ha aggiunto - perché non sto nella stanza dei bottoni. Speriamo che sia una legge che innanzitutto restituisca al popolo il potere di scegliere i propri rappresentanti e finirla così con i nominati in Parlamento. E soprattutto che consenta di scegliere in campagna elettorale la coalizione, sul modello di quanto avviene per l’elezione dei sindaci». RIAPPROPRIARSI DEI BENI COMUNI De Magistris, nel secondo giro di interventi è tornato sulle

ragioni che animano l’impegno nel Movimento Arancione. «La gente non crede più nei partiti, tanto che nella coalizione che mi sosteneva i partiti hanno preso il 4,9 per cento, mentre la seconda formazione più rappresentata in consiglio comunale, dopo Idv, è la lista civica “Napoli è tua” – ha spiegato ancora -. Il primo assessorato che ho inteso creare è quello ai beni comuni e alla democrazia partecipata. I beni pubblici, a partire dell’acqua hanno un valore rivoluzionario, rappresentano un grande processo rivoluzionario. Se ci riappropriamo dei beni comuni ci possiamo liberare dal ricatto della clientela, dai municipi si possono contrastare le logiche privatistiche di un capitalismo in declino. Il liberismo – ha detto infine il sindaco di Napoli – accentua le disuguaglianze sociali, facendo rete ed evitando l’isolamento dei sindaci che devono stare insieme al di là delle ideologie, perché l’unico credo sta nei principi rappresentati dai beni comuni, dalla costituzione e dall’interesse del territorio». Per cambiare, insomma, i sindaci non vogliono essere contro i partiti ma sono lontano: il vero cambiamento parte, o dovrebbe partire, semplicemente dal basso, è la spinta popolare che può di fatto certamente cambiare in meglio la politica.


6 il Domani dello Sport

Sabato 25 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

IL TURISMO È ORMAI AD UN BIVIO

TURISMO Apprezzamento della Federalberghi sull’operato del Governatore Scopelliti

«L’

Carlo Liguori

idea salvagente, per salvare il salvabile, è stata quella di incontrarsi periodicamente per confrontarsi, monitorare ed agire e, naturalmente, a guida dell’iniziativa non poteva esserci altro che il governatore Scopelliti, l’unico che ha conoscenza e provata esperienza sul di cosa bisogna fare per il turismo e per fare turismo serio e produttivo. Una idea maturata, unitamente ad altre iniziative di più largo respiro, nel corso di una riunione che, stimolata e voluta fortemente da Federalberghi Calabria, si è tenuta a Palazzo Alemanni presente il Governatore accompagnato dal Direttore Generale dott. Sergio Rio e dal Dirigente alla promozione Turistica, dott. Pasquale Anastasi e presenti le rappresentanze regionali delle organizzazioni settoriali maggiormente rappresentative. Preso atto della crisi complessiva del comparto turistico registrato nella stagione che volge al termine, aggravata da un andamento negativo nazionale, durante l’incontro, per la prima volta in questa legislatura, finalmente sono stati colti i problemi e i pareri dei rappresentati di categoria. Per la prima volta, i rappresentanti degli albergatori, e del turismo calabrese, sono stati tenuti nella giusta considerazione, come solo il governatore Scopelliti sa fare, in particolar modo, quando si parla di turismo. Non sbagliavamo, ormai da ben due anni e ripetutamente, a sollecitare il diretto interessamento di chi ha la delega e ne ha ormai per esperienza la competenza. Nonostante gli imprenditori siano arrivati al tavolo con idee belligeranti, perché stremati dalla crisi e dall’immobilismo della direzione generale del comporto turismo e delle istituzioni, ad ogni livello e grado, dobbiamo dire che solo il governatore Scopelliti ha saputo ricondurre la dialettica sul giusto binario e con l’adeguato clima. Per la prima volta, anche se da anni richiesto dagli imprenditori, il tavolo è stato ricco di proposte, di buoni propositi e di nuove azioni, tutte atte a far uscire la Calabria e gli imprenditori da questo guado, che ne sta risucchiando giornalmente uomini, imprese ed imprenditori. Finalmente, dopo anni al grido di FEDERALBERGHI di fare squadra, ecco che si è avviata una fase di spogliatoio, da quai a poco, per promessa del governatore, si scenderà in campo, per

disputare la partita a favore del turismo Calabrese. Finalmente, sono stati attivati gli uomini competenti, che da sempre conoscono e ne hanno dato dimostrazione, di saper operare, portare risultati a casa, ma in particolar modo saper da sempre fare squadra, uno per tutti il dott. Pasquale Anastasi, che subito si è attivato, senza alcuna riserva! Federalberghi Calabria ha presentato al Governatore Scopelliti, condividendo intanto quanto emergeva e maturava nel confronto, un preciso e puntuale documento richiedendo si sviluppino ed attuino misure di intervento tali da consentire: 1. la permanenza sul mercato e nell’offerta dell’attuale sistema turistico/ricettivo, ammortizzando effetti negativi occupazionali e riposizionando il comparto nel mercato e nella competizione propria dello stesso; Il rilancio sul mercato dell’offerta turistico-ricettiva calabrese anche in termini di competitività salvaguardando sia le imprese del settore che i risvolti occupazionali diretti e di indotto 1. completare, armonizzandola con territorio e reale esigenza strategica, il tessuto di imprese indispensabili a migliorare e perfezionare l’offerta giungendo alla determinazione di ammissibilità o meno all’intervento attraverso lo sviluppo del parametro tra numero posti letto/numero presenze rilevate da Istat attraverso modello E59 e numero di strutture ricettive già in essere nell’area oggetto della richiesta di intervento. Completare, previa armonizzazione con il territorio interessato dal parametro domanda/offerta, la realizzazione o l’ampliamento di strutture ricettive al fine di disporre di un adeguato numero di posti letto sia in funzione della domanda già accertata e sia in funzione della nuova domanda nella prospettiva di aumento del flusso turistico. Va innanzi tutto premesso che per perseguire una innovativa politica di sviluppo turistico è necessario che a livello regionale intervengano in forma integrativa più iniziative da parte di più Dipartimenti che in uno a quello del Turismo mettano in atto un serio programma di interventi al fine di dotare il territorio di quegli indispensabili servizi assolutamente necessari per qualunque progetto di rilancio del turismo in Calabria. Più precisamente appare necessario l’intervento del Dipartimento LLPP per la viabilità primaria ed anche secondaria di accesso alle strutture alberghiere, il Diparti-

mento dell’Ambiente per gli impianti di depurazione e lo smaltimento dei rifiuti, il Dipartimento dei Trasporti per la mobilità ed i vari collegamenti aereiferroviari e su gomma, il Dipartimento della P.I. per le escursioni e i beni artistici, i Dipartimenti dell’Agricoltura e delle Attività produttive per le componenti collegate al turismo in materia di agriturismi-enograstronomia-artigianato, il Dipartimento del Lavoro e Formazione professionale per la formazione degli addetti alle attività turistiche, il Dipartimento della Forestazione per la cura e sistemazione delle zone paesaggistiche collinari e montane. Ovviamente il Dipartimento del Turismo deve operare innanzi tutto attraverso la promozione dell’offerta turistica calabrese, arricchita con le varie componenti storico-artistica-paesaggistica-escursionistica-gastronomica ecc., avendo come indispensabile presupposto una ricettività alberghiera di qualità in grado di sostenere la competitività sia a livello di qualità che a livello di servizi e di costi. Federalberghi Calabria, pertanto, richiede al Governo Regionale della Calabria: 1. l’assunzione di misure strategico/programmatiche/normative coerenti con un nuovo progetto di sviluppo e di rilancio del turismo in Calabria in uno con le esigenze dell’impresa turistica di muoversi, operare, svilupparsi in un tessuto imprenditorialmente omogeneo indispensabile alla completezza dell’offerta divenendo valore aggiunto della stessa; 2. un intervento a sostegno del comparto turistico che si rappresenti snello e coerente per il rag-

giungimento di quanto in premessa e di quanto al precedente punto 1. Per il raggiungimento degli obiettivi sopra rappresentati si richiede al Governo Regionale della Calabria, coerentemente con gli indirizzi più volte espressi, la costituzione di un tavolo che non sia consultivo o di presa d’atto ma fortemente operativo che affronti tutta la problematica connessa allo sviluppo del turismo con risvolti per l’economia turistica, mentre relativamente al sostegno del comparto, di cui al sopra citato punto “2”, si richiede l’attuazione di una misura specifica ed esclusiva (per il comparto) con una dotazione reale non inferiore a .150 milioni da destinare sia per la creazione di nuove strutture ricettive nei territori carenti e per le strutture già presenti che necessitano di seri interventi di ammodernamento. (di cui, .90 milioni da destinare ad interventi relativi a quanto alla precedente lettera “a” della premessa e, . 60 milioni, da destinare agli interventi di cui alla lettera “b” della stessa.) Va evidenziato a tale ultimo aspetto che gli interventi programmati con il POR Calabria 2007-2013, a parte la esiguità degli stanziamenti e delle basse percentuali di intervento pubblico rispetto all’investimento, non ha avuto significativa attuazione a fronte, invece dell’intervento regionale molto concreto programmato con i fondi del POR Calabria 20002006 che ha consentito la realizzazione di investimenti per circa 240 milioni di sostenuti da un contributo in conto capitale di circa 150 milioni di con una percentuale di intervento fino al 50%.

L’intervento, dovrebbe perseguire i seguenti parametri espressi in percentuale: per favorire la permanenza sul mercato l’offerta dell’attuale sistema turistico/ricettivo, ammortizzando effetti negativi occupazionali e riposizionando il comparto nel mercato e nella competizione propria dello stesso; - per la nuova ricettività (completare), armonizzandola con territorio e reale esigenza strategica, (il tessuto di imprese indispensabili a migliorare e perfezionare l’offerta): v max 50% dell’intervento richiesto da destinare ad opere murarie e di nuova costruzione; v max 20% dell’intervento richiesto da destinare all’acquisto arredi; v max 10% dell’intervento richiesto da destinare da destinare a progettazione e consulenze; v max 5 % dell’intervento richiesto da destinare all’abbattimento costi energetici; v max 15 % dell’intervento richiesto da destinare ammortamento oneri sociali nuove assunzioni, formazione, qualificazione e riqualificazione personale, promozione. Per interventi a favore della ricettività esistente: v max 30% dell’intervento richiesto da destinare all’acquisto e rinnovo di arredi; v max 40% dell’intervento richiesto da destinare ad opere d’ampliamento delle strutture; v max 15% dell’intervento richiesto da destinare alla creazione ed attivazione di nuovi servizi; v max 15% dell’intervento richiesto da destinare all’innovazione e ad ammortizzare oneri sociali per il mantenimento degli standard occupazionali; Emerge da quanto sopra rappresentato che una politica a sostegno o di promozione del turismo in Calabria non può prescindere dal coinvolgimento delle istituzioni e loro apparati ma anche e soprattutto dagli operatori addetti ai lavori quali portatori di esperienze e di suggerimenti per una causa comune a beneficio della economia e dello sviluppo della regione. Non è in discussione il potere decisionale che certamente spetta a chi ne ha istituzionalmente la competenza, ma nei ruoli a cui ciascuno è chiamato sia a livello imprenditoriale che a livello organizzativo di categoria non può essere negato l’apporto fattivo e collaborativo per la rappresentazione di utili quanto opportuni suggerimenti ai fini di finali determinazioni che diano i risultati auspicati.


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT CALABRIA

RIZZATO: «SIAMO PRONTI»

REGGINA La stagione è alle porte: grandi aspettative dopo il lavoro con Dionigi

C

Maria Gallo

i siamo. La Reggina è pronta per la prima di campionato. Subito un avversario tosto, l’Empoli, ma gli amaranto arriveranno carichi a questo appuntamento. La conferma arriva da Rizzzato, che in conferenza stampa ha fatto il punto della situazione. L’ottimismo non manca, anche perché il lavoro svolto insieme al nuovo mister lascia ben sperare Come è andata la preparazione con Dionigi? «In questi giorni, il mister è stato un martello a livello tattico e mentale. Una stagione importante, può cambiarti la vita e la carriera, come è capitato ad Acerbi, che due anni fa era qui con noi. Il mister le gare le prepara bene, perché le segue molto attentamente. Sensazioni positive, ma a parlare principalmente sarà il campo. Ogni allenatore ha una sua storia. Novellino pretendeva tanto, lo scorso anno dovevamo confermare i playoff dell'anno prima, mentre quest'anno partiamo con il vantaggio di dover fare meglio». Cosa pensa delle avversari? «Verona, Spezia, anche il Brescia stesso, il Padova, il Sassuolo che vuole confermarsi, anche Novara e Cesena sono attrezzate. La Reggina vuol dire la sua, la società ci ha messo a disposizione tutto per fare bene e poi ci sono giovani che vogliono fare bene».

«Il mister è stato un martello a livello tattico e mentale: senza dubbio siamo al top per una stagione importante» Si sente un titolare inamovibile? «Deve guadagnarmi il posto, allenamento dopo allenamento. Non mi sento di avere il posto fisso». Pensiamo al prossimo avver-

sario... La Reggina è più forti dell’Empoli? «È tutto da vedere. Non dobbiamo sottovalutare la squadra Toscana, dobbiamo avere l'atteggiamento giusto. Noi vogliamo imporre il nostro gioco, ma avremo di fronte una squadra certamente molto giovane, con giocatori importanti, tipo Valdifiori. Poi con l'Empoli, da quando sono a Reggio, abbiamo avuto una tradizione negativa, magari è la volta buona che riusciamo a fare bene». E’ arrivata il momento di portare entusiasmo nella

Con l’Empoli arbitra Nasca: La tradizione non è positiva L

uigi Nasca, sezione arbitrale di Bari, dirigerà la prima gara del campionato della Reggina, al cospetto dell’Empoli di Maurizio Sarri. Gli Assistenti del fischietto pugliese saranno i signori Vicinanza e Alassio, quarto ufficiale ufficiale il signor Ghersini. Fu Nasca l’arbitro dell’ultima gara della Reggina nella scorsa stagione, il nefasto 0-3 casalingo subito dal Vicenza. In totale, sarà l’ottavo incrocio tra gli amaranto e Nasca. Alcune di esse, gare con

polemiche e strascichi extra-campo. Nella scorsa annata, oltre al già citato precedente, c’è anche l'1-1 casalingo contro il Grosseto, con il presidente Foti irato per la mancata concessione di un penalty che sembrava abbastanza evidente. Risale alla stagione 20102011, la vittoria in casa del Grosseto, che in pratica alla Reggina è costata i tre punti di penalizzazione che dovrà scontare nel campionato in corso: infatti, gli amaranto hanno subito il deferimento da parte della

Procura Federale, per il comportamento dell'ex ds Rosati, interessatosi, secondo la giustizia sportiva (manca il terzo e ultimo grado di giudizio) a “combinare” la gara. Sempre alla stagione della gestione Atzori, risalgono i successi contro il Piacenza al Granillo e l’1-2 in casa del Cittadella, con una doppietta su rigore di Nicolas Viola. Polemiche anche nel precedente dell’annata 20092010, con il ko interno degli amaranto contro l’Ascoli.

piazza, così come due anni fa... «Quel meno 3 in classifica pesa, ma ho fiducia nel lavoro società per un eventuale annullamento, visto che non è stato accettato il patteggiamento». Quindi cosa si aspetta da questa stagione... «Voglio meritarmi la fascia di capitano e onorarla in ogni circostanza. Dopo quattro anni, tengo tantissimo alla piazza e ai tifosi. È un onore e spero di farlo fino alla fine. C’è tanto entusiasmo. Dopo un mese e mezzo di lavoro, sentiamo l’aria delle partite. I

«La penalizzazione pesa, ma ho fiducia nel lavoro della società visto che non ha accettato il patteggiamento» punti iniziano a pesare e partire con il piede giusto significa tanto. È una squadra molto diversa dall’anno scorso e vogliamo vedere come va. I tifosi si esalteranno con la nuova squadra».


8 il Domani dello Sport

Sabato 25 Agosto 2012

SPORT CALABRIA

L’ORGOGLIO DELLA CITTÀ CROTONE Il sindaco Vallone fa i personali auguri alla squadra rossoblù

I

Luca Ogrilio

l sindaco di Crotone, Peppino Vallone, attraverso una nota stampa inviata all’ufficio stampa rossoblù, augura un “in bocca al lupo” alla squadra e una “menzione speciale” per Galardo. Ecco il comunicato integrale dell’Amministrazione Comunale: «Alla vigilia della nuova stagione desidero formulare il mio personale in bocca al lupo e della comunità cittadina al Crotone Calcio che sta per intraprendere una nuova avventura nel campionato nazionale di serie B», ha dichiarato il sindaco Peppino Vallone alla vigilia di una stagione ricca di grandi attese e speranze. «Questa squadra, questi ragazzi, nel corso degli anni mi hanno regalato le più belle soddisfazioni da quando sono sindaco della città. Ricordo come giornate indimenticabili la storica promozione in serie “B” e l’aver sfiorato i play off quando sulla gloriosa maglia rossoblù campeggiava la scritta “Città di Crotone”. E siccome il proverbio dice che non c’è due senza tre chissà che anche questa stagione non possa riservare grandi soddisfazioni non solo al sottoscritto ma a tutta la comunità di Crotone che come sempre seguirà e sosterrà anche quest’anno i nostri ragazzi” aggiunge ilsindaco Vallone Il Crotone Calcio è un esempio

non solo dal punto di vista sportivo. Una squadra interamente“made” in Crotone con una dirigenza, un allenatore ed un capitano nati a Crotone», prosegue Peppino Vallone. E proprio al capitano Antonio Galardo, alla vigilia della sua decima stagione in maglia rossoblù, l’amministrazione comunale ha deciso di fare una sorpresa. La sua città ha deciso di conferirgli la menzione speciale, l’istituto con il quale l’amministrazione comunale intende segnalare alla pubblica estimazione l’impegno di quei cittadini che concorrono a valorizzare il nome di Crotone” annuncia il

sindaco Vallone che ne traccia anche le motivazioni. «Antonio non la merita solo perché è una bandiera, in un tempo in cui le bandiere non esistono più e non solo perché ha portato il nome di Crotone con grande orgoglio sui campi sportivi di tutto il paese ma soprattutto per quello che fa nel campo del sociale». Una voce che non è rimasta sola. «Un ragazzo che non ha dimenticato le sue origini, che ne è fiero e che si preoccupa anche di chi è meno fortunato» si associa al sindaco l’assessore allo sport Claudio Perri.

Un pensiero particolare va al capitano Galardo: «Non ha mai dimenticato le proprie origini» «Quando gli sarà possibile lo aspettiamo nella casa comunale per consegnarli ufficialmente il riconoscimento. Nel frattempo ad Antonio ed ai suoi compagni, all’allenatore Massimo Drago, a tutto lo

staff e alla dirigenza il più sentito “in bocca al lupo” per un campionato che sicuramente vedrà il Crotone protagonista non solo dal punto di vista sportivo» aggiunge l’assessore allo sport. «Come amministrazione saremo, come sempre, vicini alla squadra. Lo stadio comunale “Ezio Scida” lo abbiamo, ancora una volta, messo a disposizione della nostra squadra pronto per fare da cornice agli incontri del campionato nazionale di serie B», conclude l’assessore allo sport. Tutti carichi per una nuova stagione.

Reggina: sirene spagnole per l’attaccante Stuani

L’Hinterreggio scalda i motori in attesa della trasferta siciliana

l presidente del Deportivo La Coruna esce allo scoperto e annuncia di voler prendere dalla Reggina, l'attaccante Christian Stuani. «Lui è una delle opzioni dichiara al quotidiano sportivo As, il presidente Lendoiro - ed è importante, ma non si può allungare troppo la corda, perché ci sono anche altre opzioni». Stuani - come riporta Tuttoreggina.com - ha il contratto in scadenza nel 2013 e a lui ci sono parecchie squadre spagnole interessate. L’accordo è tuttavia ancora da definire nei suoi dettagli.

Hinterreggio di mister Di Maria, ha sostenuto una sgmabata amichevole al cospetto della formazione Berretti, guidata da Fabio Di Sole. La prima squadra ha vinto per 3-1, grazie alla doppietta di Jonis Khoris e la marcatura di Antonio Broso. A due giorni dall'esordio stagionale in Coppa in quel di Milazzo, i biancoazzurri proseguono positivamente la preparazione. Ancora una volta, si è messo in luce l'ex centrocampista della Reggina Khoris, che ha messo a

I

L'

segno una doppietta. C'è da dire che, in questo precampionato, Khoris si sta mettendo particolarmente in luce sotto porta, con tante reti e ottimi segnali per il tecnico siciliano. A MILAZZO ARBITRA ABISSO DI PALERMO Sarà il signor Rosario Abisso di Palermo a dirigere la gara di Coppa Italia Lega Pro tra il Milazzo e l'Hinterreggio, in programma domanialle ore 17 allo stadio Grotta Polifemo. Vittorio Emanuele Saia di Palermo e Alessandro Vigo di Acireale gli assistenti del fischetto palermitano.


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport

9

SPORT CALABRIA

RIECCO LA STELLA AZZURRA VOLLEY Torchio: «Come presidente mi aspetto una stagione ad alti livelli»

L

Peppe Cirinnà

unedì inizierà la decima stagione ufficiale della Pallavolo Stella Azzurra. Un primo periodo di preparazione fisica verrà svolto in spiaggia e in acqua per rimettere in attività i muscoli, intorpiditi dalla non troppo lunga pausa estiva, calcolando che la squadra si è allenata fino al 10 luglio. Questa prima parte di attività vedrà le ragazze del Presidente Torchio ancora a ranghi ridotti, per il protrarsi di alcune problematiche relative ai trasferimenti dei volti nuovi della società. IL PROGRAMMA PER LA PREPARAZIONE DELLE RAGAZZE Dalla prima settimana di settembre, la squadra al completo si riunirà presso l’impianto della Polizia di Stato di Catanzaro per iniziare l’attività in vista della prima giornata di Coppa Calabria prevista per giorno 22 settembre. Al gruppo risulta momentaneamente aggregata la giovane Elena Fiorini, al rientro dal prestito alla Farmacia Malena Cirò Marina di B/2 con la quale si è messa in evidenza nel panorama volleistico meridionale, in attesa di collocazione per la stagione 2012/2013. Dopo la stagione 2011/2012 che ha visto la Stella Azzurra conquistare una tranquilla salvezza con un gruppo di giovanissime

in campo, la stagione 2012/2013 sarà, almeno negli obiettivi del gruppo, una stagione che rivedrà la compagine catanzarese lottare per i primi posti della classifica, quindi obiettivo minimo la poule promozione. LA SFIDA STA PER COMINCIARE Primo appuntamento della Stagione sarà la Coppa Calabria, importante manifestazione organizzata dal Comitato Regionale nella fase di precampionato tra le formazioni che disputeranno i Campionati

Tutti alla corte di mister Cozza

M

ister Ciccio Cozza mantiene alta la concentrazione in casa giallorossa, tant’è che la squadra, dopo l’amichevole vonta abbondantemente contro il Guardavalle, s’è ritrovata in mattinata, di buon’ora, al Ceravolo, per riprendere gli allenamenti. Il tutto per una seduta prettamente tecnica e alquanto impegnativa, iniziata con riscaldamento e parte atletica (con lavoro impostato sulla forza aerobica, agli ordini del prof. Scarfone). Nel corso dell’allenamento, durato oltre un’ora e mezza, il gruppo si è poi dedicato a delle esercitazioni tecniche con posses-

so palla e infine ad un partitella a ranghi misti sotto l’attento sguardo di mister Cozza e del suo vice, D’Urso. Hanno lavorato a ritmo ridotto, solo nella seconda parte della seduta, Cruz e Borghetti, mentre Squillace, Fiore e Romeo sono stati seguiti dal preparatore atletico, svolgendo una serie di giri di campo. I portieri si sino allenati con La Serra. Domani, la settimana di lavoro si concluderà con un allenamento pomeridiano alla classica sede del Ceravolo. Per cui, almeno per ora, nessuna amichevole in programma.

di Serie C e Serie D, che rappresenterà un primo banco di prova per collaudare la formazione che andrà a disputare il Campionato di serie D, che

Si parte subito forte con l’appuntamento della Coppa Calabria Poi si farà sul serio con il campionato Al lavoro anche i volti nuovi

dovrebbe iniziare il 13 ottobre. LA SQUADRA L’organico al momento è costituito da: Egle Ceniti (89) e Annapaola Biondo (94) palleggiatrici; Maria Grazia De Micheli (91), Lucrezia Biafora (96) e Antonella De Vito (88); Rita Valoroso (82) opposta; Roberta Marino (92), Chiara Cavallaro (94), Paola Paravati (93), Roberta Sgrò schiacciatrici; Emma Curcio (89) e Joanna Fontana (95) liberi. Del gruppo fa parte anche Simona Migale, al rientro dall’infortunio al tendine d’Achille, la cui posizione

risulta ancora da definire per motivi di studio e per il naturale recupero post infortunio. Si attendono le conferme dei prestiti di: Vittoria Paviakaika (94) centrale dal PGS Soverato; Chiara Rocca (95) opposta e Fabiola Boccuto (95) centrale dalla Mancuso. La formazione di Serie D sarà affidata a Giuseppe Fiorini. Per quanto riguarda l’area sponsor, è recente la riconferma del sostegno del Gruppo Esisud Catanzaro.Ecco le parole della Presidente Torchio. «Ci aspetta una stagione in cui l’obiettivo principale è tornare a lottare per posizioni importanti di classifica. Dopo la scorsa stagione in cui l’obiettivo era la maturazione di un gruppo selezionato sul quale puntare in maniera decisiva, la formazione appare pronta per lottare per il vertice della Serie D. A giorni si dovrebbero concretizzare ulteriori rinforzi, al momento necessari per il conseguimento dei nostri obiettivi, ma non vogliamo commettere errori, quindi chi entrerà nella nostra società, sia nella dirigenza che nello staff tecnico nonché come atleta, deve avere le idee chiare sugli obiettivi comuni, sia tecnici che comportamentali. Discorso a parte è quello della giovane Elena Fiorini che, nel caso non si concretizzassero proposte tecnicamente importanti, darebbe una decisa svolta all’organico».


10 il Domani dello Sport

Sabato 25 Agosto 2012

SPORT NAZIONALE

PRANDELLI DÀ IL BENVENUTO AL CAMPIONATO ITALIANO SERIE A Si riparte dopo le polemiche estive: la Juve campione è favorita per il bis

S

Luigi Enrico

icuramente sarà tra gli osservatori più interessanti del campionato che prenderà il via domani con gli anticipi FiorentinaUdinese e Juventus-Parma. Il ct azzurro Cesare Prandelli, intervistato dal Tg1, non prevede però grandi sorprese ai nastri di partenza della nuova serie A. «La Juve parte favorita, perchè ha fatto una stagione straordinaria, non ha mai perso, ha avuto una grande continuità di gioco, ha voglia di vincere e sarà ancora la squadra da battere». LO SCAMBIO INTER-MILAN E’ soprattutto una delle operazioni di mercato ad aver colpito il ct azzurro. «Trovo il trasferimento di Cassano in nerazzurro una genialità, all’inizio mi sembrava una cosa non realizzabile e invece possono tutti e due trarre qualcosa di positivo». Una battuta anche sulla finale di Euro2012, su quel 4-0 con cui la Spagna ha travolto l'Italia. Prandelli confermerebbe lo stesso 11 iniziale? «Assolutamente sì, le forma-

zioni vanno fatte anche con il cuore e il sentimento, sono stato riconoscente», ha ammesso il commissario tecnico. IL PARERE DEI BOOKIE Tiene bene la Juve nelle scommesse sullo scudetto, ma a due giorni dal via alla nuova stagione di Serie A è la Roma la grande sorpresa. I giallorossi sono i rivali numero uno dei bianconeri e in alcuni casi gli scommettitori li vedono addirittura superiori. La Juve, i continua ad essere la squadra più scelta sulle reti Snai e Better: rispettivamente, i campioni in carica conquistano il 68,5% e il 65% (offerti intorno a 2,20) seguiti dalla Roma, con il 15% e il 18%. La fiducia in Zeman sale in maniera netta nei volumi di gioco di casa Matchpoint, Paddy Power e Bwin: i colori romanisti conquistano dal 35% al 39% delle scommesse e stavolta si piazzano davanti alla Juve, compresa tra tra il 27% e il 29%. Un exploit che si spiega sia con l'entusiasmo per il ritorno del boemo, sia per la quota in media più vantaggiosa (circa a 10,00) rispetto a quella degli avversari.

Molto variabile l'andamento del Napoli, che tra i diversi bookmaker passa dal 7% a punte del 22%. È invece crisi nera per il Milan: le cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva, più l'addio di Cassano, pesano come un macigno sulle spalle dei rossoneri, bloccati tra il

Guidolin: «Ora pensiamo solo alla partita di campionato B ene in Champions, ma ora si pensa al campionato. Questa è la filosofia di Guidolin. L’Udinese comincia la stagione con un minitour de force. Dopo l’andata dei preliminari di Champions, con l’1-1 ottenuto sul campo del Braga, c’è la trasferta di Firenze che precede il secondo round con i portoghesi. Il tecnico bianconero Francesco Guidolin prova a pensare solo all’impegno di oggi. La sfida è dura. «Se noi pensiamo alle tre partite in sei giorni, facciamo confusione. Meglio pensare una partita alla volta: quella che viene è la prima partita di campionato. È difficile, mi concentro sulla trasferta di Firenze e cercheremo di farla

al meglio. Non posso tener conto di certe cose, mi voglio concentrare sull’esordio in campionato. Ci voglio pensare fino alla fine», dice. Era impossibile chiedere alla Lega di giocare la prima in casa? «Questo non lo so, quello che speravo era di poter giocare l'andata di Champions il martedì e il ritorno mercoledì, ma non è andata così. Non voglio parlare di certe cose, preferisco non dire nulla», glissa il tecnico. L’Udinese apre il campionato contro un'avversaria profondamente rinnovata, a cominciare dalla panchina occupata ora da Vincenzo Montella. «A me sembra che la Fiorentina sia una delle squadra che ha rinnovato molto ma

ha costruito bene, mi sembra proprio una bella macchina quella che è stata affidata a Vincenzo Montella, un allenatore che ha fatto vedere buone cose. Mi sembra che anche lui sia stato una buona scelta», dice soffermandosi sulla formazione. E poi ancora. «Sappiamo che abbiamo di fronte due battaglie e lo spirito della squadra, l’atteggiamento, e la tensione sono stati quelli di una squadra che si gioca qualcosa di molto importante. I primi minuti sono stati molto belli, forse dopo il vantaggio ci siamo sentiti un pò paghi di aver fatto il gol fuori casa. Lo spirito del gruppo mi è piaciuto molto». La carica giusta.

2% e il 7%. Percentuali da squadra di mezza classifica, che hanno causato anche un rialzo di quota, passata in poco tempo da 3,00 a 4 volte la posta. Anche l’Inter è snobbata dagli scommettitori, visto che in media le preferenze sui nerazzurri viaggiano intorno al 6-

7% (a 6,00). Vanno infine controcorrente i dati Betflag e Iziplay: nel primo caso, è sempre la Juve la squadra più scelta (42%), seguita dall’Inter (23%) e dal Milan (22,5%). La raccolta Iziplay vede invece in testa i nerazzurri, con 9 scommesse su 10.


Sabato 25 Agosto 2012

il Domani dello Sport

11

SPORT NAZIONALE

«IL FAIR PLAY DI PLATINI MERITA» POLITICA L’On. Claudio Barbaro (Fli) analizza il problema finanziario del calcio

«L

Luca Ogrilio

a questione dei manager è un aspetto critico del mondo del calcio». È il commento dell’onorevole Claudio Barbaro che analizza il difficile momento del calcio italiano travolto dalla vicenda calcioscommesse. «Il manager, che dovrebbe avere l'impostazione culturale in grado di condizionare, e non poco, il mondo del calcio, avendo nella maggioranza dei casi un ruolo centrale e di responsabilità, dovrebbero avere tutte le carte in regola per dire la loro. Ad oggi si sono distinti esclusivamente per affarismo e non certamente per una ventata di aria nuova nel mondo dello sport prosegue l'esponente di Fli all'Adnkronos -. Però il problema è che se non c'è la capacità delle istituzioni pubbliche di incontrare quelle sportive per fare un percorso

«Il fair play finanziario portato avanti da Michel Platini e dall’Uefa merita grande attenzione»

comune, e ognuna delle due si arroccherà, quella sportiva nella sua autonomia, quella pubblica che dirà lo sport è ben portato avanti, sarà difficile trovare il modo per cambiare le regole». «Gli Stati Generali del calcio proposti da Marra, come tutto ciò che porta confronto e riflessione, sono un valore aggiunto. Il problema è che se il mondo dello sport continua ad essere autoreferenziale difficilmente uscirà dalle secche in cui si trova», sottolinea Barbaro riprendendo l'idea lanciata dal Consigliere d'amministrazione dell'AS Roma Giuseppe Marra che aveva evidenziato l'opportunità di aprire gli Stati Generali del calcio con il coinvolgimento delle autorità istituzionali e di Governo più alte e del mondo

dell'informazione multimediale, per arrivare al varo di un'Autorità istituzionale in grado di controllare la regolarità e la trasparenza nel mondo dello sport. «Il fair play finanziario portato avanti dal presidente della Uefa, Michel Platini, merita grande attenzione - conclude Barbaro-. Non escluderei di andare a studiare, con i dovuti correttivi, i modelli americani come il “salary cap”, ossia la possibilità di introdurre un tetto salariale per gli ingaggi e, conseguentemente, di investire in funzione delle proprie capacità. È vero che lo sport in Italia viene vissuto in maniera diversa rispetto agli States, però è vero che se le battaglie culturali non vengono iniziate le rivoluzioni non verranno mai fatte».

CICLISMO

Armstrong rischia la radiazione L’

Unione ciclistica internazionale (Uci) attende di analizzare nel dettaglio la decisione dell'agenzia statunitense antidoping (Usada), intenzionata a privare Lance Armstrong dei 7 titoli vinti al Tour de France tra il 1999 e il 2005. L'ex corridore ha rinunciato a difendersi nel procedimento a suo carico. «L'Uci osserva che l'Usada intende privare Armstrong dei risultati ottenuti dal 1998 e» intende «squalificarlo a vita in base al codice mondiale antidoping. L'articolo 8.3 del Codice afferma che, nel caso in cui non si tenga un'udienza, l'organizzazione antidoping competente sottometta alle parti coinvolte la propria decisione motivata, con la spiegazione delle azioni intraprese», afferma l'Uci. «L'Usada si considera competente in relazione a questo caso, l'Uci attende che» l'agenzia «renda nota la decisione motivata, secondo l'articolo 8.3 del Codice. Fino a quel momento, l'Uci non farà commenti».


12 il Domani dello Sport Sabato 25 Agosto 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

ITALIA

Classifica BOLOGNA CAGLIARI CATANIA CHIEVO FIORENTINA GENOA INTER JUVENTUS LAZIO MILAN NAPOLI PALERMO PARMA PESCARA ROMA UDINESE SAMPDORIA (-1) TORINO (-1) ATALANTA (-2) SIENA (-6)

Serie A

Finalmente il calcio d’inizio Apre Fiorentina-Udinese: non male la doppia «1X» opo i soliti veleni estiD vi eccoci finalmente a dover parlar di campo. Oggi parte un campionato depauperato di diversi dei migliori giocatori che lo frequentavano l’anno scorso. Fiorentina-Udinese apre le danze alle 18. E’ partita in cui la doppia «1X» dovrebbe dare il punto, e la quota non è affatto malvagia. In serata, il debutto della Juventus campione d’Italia, contro un Parma. La giocata da applausi potrebbe essere l’«X con handicap». Alla domenica, l’anticipo è alle 18, ed è Milan-Sampdoria.

CAMPIONATO AL VIA (1ª GIORNATA) Fiorentina - Udinese Juventus - Parma Milan - Sampdoria Atalanta - Lazio Chievo - Bologna Genoa - Cagliari Palermo - Napoli Pescara - Inter Roma - Catania Siena - Torino

25-08 “ “ 26-08 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “

Il pronostico di TS Fiorentina-Udinese Milan-Sampdoria Atalanta-Lazio Roma-Catania Siena-Torino

1X 1 1X Over Under

La possibile sorpresa Juventus-Parma

X/Hcp.

0 UDINESE

FIORENTINA UDINESE NAPOLI CATANIA PARMA JUVENTUS INTER BOLOGNA CHIEVO LAZIO

. . . . . . . . .

FIORENTINA JUVENTUS SIENA MILAN TORINO GENOA NAPOLI PESCARA ROMA

ATALANTA

-2 LAZIO

LAZIO CAGLIARI MILAN PALERMO CATANIA TORINO ROMA SIENA PESCARA

. . . . . . . . .

ATALANTA PALERMO CHIEVO GENOA NAPOLI SIENA PESCARA MILAN FIORENTINA

0

JUVENTUS

.

PARMA UDINESE GENOA CHIEVO FIORENTINA ROMA SIENA NAPOLI CATANIA

. . . . . . . .

0 . . . . . . . . .

PT G 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 -1 -1 -2 -6

. . . . . . . .

. . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

JUVENTUS CHIEVO NAPOLI FIORENTINA GENOA MILAN CATANIA SAMPDORIA TORINO

CHIEVO MILAN ROMA PESCARA SIENA CATANIA FIORENTINA CAGLIARI INTER

. . . . . . . .

PALERMO FIORENTINA PARMA CATANIA LAZIO SAMPDORIA UDINESE JUVENTUS CHIEVO

. . . . . . . .

ROMA GENOA FIORENTINA NAPOLI ATALANTA BOLOGNA PARMA INTER JUVENTUS

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 . . . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

SAMPDORIA BOLOGNA ATALANTA UDINESE CAGLIARI PARMA INTER LAZIO GENOA

GENOA CAGLIARI CATANIA JUVENTUS LAZIO PARMA UDINESE PALERMO ROMA MILAN

. . . . . .

0

PESCARA

.

INTER TORINO SAMPDORIA BOLOGNA PALERMO CAGLIARI LAZIO UDINESE ATALANTA

. . . . . . . .

0 . . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

V

FUORI N P

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa Italia. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

0 SAMPDORIA

MILAN

. .

.

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

0 .

0 CATANIA .

IN CASA V N P

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 NAPOLI .

ROMA CATANIA INTER BOLOGNA CAGLIARI SAMPDORIA JUVENTUS ATALANTA GENOA UDINESE

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 BOLOGNA .

PALERMO NAPOLI LAZIO CAGLIARI ATALANTA PESCARA CHIEVO GENOA TORINO SIENA

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

0 PARMA .

CHIEVO BOLOGNA PARMA LAZIO JUVENTUS INTER PALERMO SAMPDORIA FIORENTINA NAPOLI

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

PARTITE V N P

. . . . . . . . .

MILAN SIENA PESCARA TORINO ROMA NAPOLI CHIEVO PARMA CAGLIARI

-1 . . . . . . . . .

0

0 CAGLIARI . . . . . . . . .

GENOA ATALANTA PALERMO ROMA MILAN PESCARA TORINO BOLOGNA SAMPDORIA

. . . . . . . . .

0

0 INTER . . . . . . . . .

PESCARA ROMA TORINO SIENA CHIEVO FIORENTINA MILAN CATANIA BOLOGNA

SIENA

-6 TORINO

TORINO SAMPDORIA UDINESE INTER BOLOGNA LAZIO JUVENTUS ATALANTA PALERMO

. . . . . . . . .

SIENA PESCARA INTER SAMPDORIA UDINESE ATALANTA CAGLIARI PALERMO PARMA

. . . . . . . . .

-1 . . . . . . . . .


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport 13

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

INGHILTERRA Premier League

Secondo turno: il Chelsea si è già “portato avanti”... attendo 4-2 in B rimonta il volitivo Reading nell’anticipo di mercoledì sera (il calendario aveva stabilito coincidenza con la Supercoppa Europea con l’Atletico Madrid), il Chelsea si è issato in vetta a punteggio pieno. Il secondo turno si gioca come al solito su parecchie fasce orarie, con Swansea-West Ham che inaugura la giornata all’ora di pranzo del sabato. Occhio, perché è una partita assai più aperta di quanto non suggeriscano l’insieme di fattore campo e del 5-0 al Loftus Road dello Swansea al debutto. Noi siamo per la doppia «X2» in omaggio alla concretezza del West Ham; non è male l’«Under». Nel blocco del sabato alle 16

italiane spiccano le chances interne di Manchester Utd. (sul Ful-ham), Sunderland e Totten-ham, che pure dovrà prendere il WBA con le molle. Rischia invece il Southampton contro il veloce contropiede del Wigan, per una doppia “out” a buona quota. Alle 18.30 c’è Chelsea-Newcastle (attenzione alla superdoppia «X2»), domenica Arsenal e City dovrebbero fare punti sui campi di Stoke e Liverpool.

Il pronostico di TS Man. Utd.-Fulham 1 Sunderland-Reading 1 Tottenham-W. Bromwich 1 Stoke-Arsenal Under

La possibile sorpresa Aston Villa-Everton Under 1,5

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(1ª GIORNATA) Arsenal 0-0 PARTITE- Sunderland DAL 18-08 AL 20-08 Fulham - Norwich 5-0 Newcastle - Tottenham 2-1 QPR - Swansea 0-5 Reading - Stoke 1-1 West Brom. - Liverpool 3-0 West Ham - Aston Villa 1-0 Man. City - Southampton 3-2 Wigan - Chelsea 0-2 Everton - Man. Utd 1-0

(2ª GIORNATA) Aston Villa - Everton 25-08 Chelsea - Newcastle “ “ Man. Utd - Fulham “ “ Norwich - QPR “ “ Southampton - Wigan “ “ Sunderland - Reading “ “ Swansea - West Ham “ “ Tottenham - West Brom. “ “ Liverpool - Man. City 26-08 Stoke - Arsenal “ “

Classifica CHELSEA SWANSEA FULHAM WEST BROM. EVERTON MAN. CITY NEWCASTLE WEST HAM STOKE SUNDERLAND ARSENAL READING ASTON VILLA MAN. UTD SOUTHAMPTON TOTTENHAM WIGAN LIVERPOOL NORWICH QPR

PT G 6 3 3 3 3 3 3 3 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0-1 .

. . . . . . .

0-1 .

. . . . . . .

2-3 . .

. . . . . .

5-0 . .

. . . . . .

IN CASA V N P

2 0 0 0 0 2 1 0 1 0 0 5 1 1 3 2 2 3 5 5

MAN. UTD ASTON VILLA WEST BROM. NEWCASTLE SWANSEA SOUTHAMPTON WIGAN QPR LIVERPOOL

1 0 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

3 1-0 ▲ . . . . . . . .

NORWICH MAN. UTD WEST HAM WEST BROM. WIGAN MAN. CITY SOUTHAMPTON ASTON VILLA READING

3 5-0 ▲ . . . . . . . .

CHELSEA SOUTHAMPTON STOKE MAN. UTD FULHAM SUNDERLAND EVERTON SWANSEA WEST HAM

0 0-2 ▼ . . . . . . . .

ASTON VILLA SWANSEA FULHAM NORWICH SUNDERLAND QPR ARSENAL SOUTHAMPTON WIGAN

3 1-0 ▲ . . . . . . . .

3

0 MAN. CITY

LIVERPOOL WEST BROM. MAN. CITY ARSENAL SUNDERLAND MAN. UTD NORWICH STOKE READING EVERTON

6 5 5 3 1 3 2 1 1 0 0 3 0 0 2 1 0 0 0 0

3 WEST HAM

SWANSEA QPR WEST HAM SUNDERLAND ASTON VILLA EVERTON STOKE READING WIGAN MAN. CITY

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 1 1 1 1

0 WIGAN

SOUTHAMPTON MAN. CITY WIGAN MAN. UTD ARSENAL ASTON VILLA EVERTON FULHAM WEST HAM TOTTENHAM

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 FULHAM

MAN. UTD EVERTON FULHAM SOUTHAMPTON WIGAN LIVERPOOL TOTTENHAM NEWCASTLE STOKE CHELSEA

2 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

0 EVERTON

ASTON VILLA WEST HAM EVERTON NEWCASTLE SWANSEA SOUTHAMPTON WEST BROM. TOTTENHAM FULHAM NORWICH

2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1

PARTITE V N P

0-3 . .

. . . . . .

SOUTHAMPTON LIVERPOOL QPR STOKE ARSENAL FULHAM SUNDERLAND WEST BROM. SWANSEA

3-2 ▲ . . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1

RETI F S 4 0 5 3 1 3 2 1 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0

2 0 0 0 0 2 1 0 0 0 0 1 0 0 0 0 2 0 0 5

V

FUORI N P

1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

2-0 ▲ 4-2 ▲ . . . . . . .

0-5 .

. . . . . . .

0-0

= . . . . . . . .

1-2 . .

. . . . . .

. . . . . . . .

SWANSEA NORWICH MAN. CITY CHELSEA TOTTENHAM WEST HAM WEST BROM. EVERTON ARSENAL

0 0-5 ▼ . . . . .

STOKE CHELSEA SUNDERLAND TOTTENHAM WEST BROM. NEWCASTLE SWANSEA LIVERPOOL FULHAM

LIVERPOOL TOTTENHAM EVERTON FULHAM READING ASTON VILLA QPR MAN. CITY NEWCASTLE

1-1

= . . . . . . . .

SUNDERLAND STOKE LIVERPOOL SOUTHAMPTON MAN. CITY CHELSEA WEST HAM NORWICH QPR

«UNDER» Arsenal Aston Villa Chelsea Everton Man. Utd Reading Stoke Sunderland West Ham Wigan Fulham Liverpool Man. City Newcastle Norwich QPR Southampton Swansea Tottenham West Brom.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«OVER» Chelsea Fulham Liverpool Man. City Newcastle Norwich QPR Reading Southampton Swansea Tottenham West Brom. Arsenal Aston Villa Everton Man. Utd Stoke Sunderland West Ham Wigan

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

. . .

1 1-1 = 2-4 ▼ . . . . . . .

3 3-0 ▲

«GOAL» Reading Chelsea Man. City Newcastle Southampton Stoke Tottenham Arsenal Aston Villa Everton Fulham Liverpool Man. Utd Norwich QPR Sunderland Swansea West Brom. West Ham Wigan

2 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

. . . . . . . .

1

1 ARSENAL

STOKE READING ARSENAL WIGAN MAN. CITY CHELSEA SWANSEA LIVERPOOL MAN. UTD SUNDERLAND

3 2-1 ▲

0 WEST BROM.

TOTTENHAM NEWCASTLE WEST BROM. NORWICH READING QPR MAN. UTD ASTON VILLA CHELSEA SOUTHAMPTON

TOTTENHAM CHELSEA ASTON VILLA EVERTON NORWICH READING MAN. UTD SUNDERLAND WEST BROM.

1 READING

SUNDERLAND ARSENAL READING SWANSEA LIVERPOOL WEST HAM WIGAN MAN. CITY NEWCASTLE STOKE

0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 4 1 1 3 2 0 3 5 0

Le prime 4 della classifica finale accedono alla Champions League. La 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Inghilterra e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

0 QPR

NORWICH FULHAM QPR TOTTENHAM WEST HAM NEWCASTLE LIVERPOOL CHELSEA ARSENAL ASTON VILLA

2 5 0 0 0 0 0 0 1 0 0 2 0 0 2 1 0 0 0 0

REGOLAMENTO

6 NEWCASTLE

CHELSEA WIGAN READING NEWCASTLE QPR STOKE ARSENAL NORWICH TOTTENHAM MAN. UTD

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 0 1 1 0

RETI F S

0-0 = . . . . . . . .

«NO GOAL» Arsenal Aston Villa Chelsea Everton Fulham Liverpool Man. Utd Norwich QPR Sunderland Swansea West Brom. West Ham Wigan Man. City Newcastle Reading Southampton Stoke Tottenham

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0

(1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)


Sabato 25 Agosto 2012 il Domani dello Sport 15

TOTOGUIDA SCOMMESSE

a cura della redazione di

SPAGNA

Classifica BARCELLONA BETIS D. LA CORUNA MALAGA VALLADOLID MAIORCA RAYO VALLECANO SIVIGLIA ATL. MADRID VALENCIA LEVANTE R. MADRID ESPANYOL GETAFE GRANADA CELTA VIGO SARAGOZZA OSASUNA ATH. BILBAO R. SOCIEDAD

Liga

Due trasferte facili facili per Barcellona e Real Madrid N

on dovrebbe essere una giornata ricca di sorprese la 2ª della Liga. L’esordio dello “spezzatino” esasperato fino a concepire ben tre posticipi di lunedì non sembra aver sortito gli effetti sperati. Per il momento, comunque, si andrà avanti su questa strada. Turni agevoli per Barcellona e Real Madrid che dovrebbero far loro l’intera posta in plio. Il Barcellona a Pamplona contro l’Osasuna, il Rel Madrid nel derby contro il Getafe che proprio non vediamo come possa arginare la voglia di riscatto delle “merengues” dopo la stecca contro il Valencia all’esordio. Delle altre squadre che sono attese ad un prono riscatto c’è l’Athletic Bilbao che va a Madrid a giocare una gara già delicata contro l’Atletico che risulta leggermente favorito. L’esito «Goal» ci sembra ben gio-

cato. Altra gara che non dovrebbero sfuggire ad almeno una marcatura sui due fronti è quello tra Valladolid e Levante per il quale ci piace molto il pareggio. Altro pareggio da provare quello tra Espanyol e Saragozza. Possibile colpo esterno per il Siviglia sul campo del Granada. In Real Sociedad-Celta «Goal» in agguato. Il Betis, che all’esordio ha vinto a Bilbao, dovrebbe dar seguito al brillante momento battendo il Rayo Vallecano (che non pareggia da una vita) tra le mura amiche.

Il pronostico di TS Osasuna - Barcellona 2 Atl. Madrid - Ath. Bilbao Goal Valencia - Deportivo 1 Real Sociedad-Celta 1 Getafe - Real Madrid 2

Le possibili sorprese Granada - Siviglia Espanyol - Saragozza

2 X2

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(1ª GIORNATA)

(2ª GIORNATA) Betis - Rayo Vallecano 25-08 Espanyol - Saragozza “ “ Malaga - Maiorca “ “ R. Sociedad - Celta Vigo “ “ Getafe - R. Madrid 26-08 Granada - Siviglia “ “ Osasuna - Barcellona “ “ Valencia - D. La Coruna “ “ Atl. Madrid - Ath. Bilbao 27-08 Valladolid - Levante “ “

Celta VigoDAL - Malaga 0-1 PARTITE 18-08 AL 21-08 Siviglia - Getafe 2-1 Ath. Bilbao - Betis 3-5 Barcellona - R. Sociedad 5-1 Levante - Atl. Madrid 1-1 Maiorca - Espanyol 2-1 R. Madrid - Valencia 1-1 D. La Coruna - Osasuna 2-0 Rayo Vallecano - Granada 1-0 Saragozza - Valladolid 0-1

PT G 3 3 3 3 3 3 3 3 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

ATH. BILBAO 5-3 ▲ RAYO VALLECANO . ATL. MADRID . VALLADOLID . ESPANYOL . MALAGA . R. SOCIEDAD . OSASUNA . VALENCIA .

1-0 .

. . . . . . .

1-2 .

. . . . . . .

5 5 2 1 1 2 1 2 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 3 1

IN CASA V N P

1 3 0 0 0 1 0 1 1 1 1 1 2 2 1 1 1 2 5 5

GRANADA BETIS SIVIGLIA ATL. MADRID R. MADRID VALLADOLID D. LA CORUNA ESPANYOL BARCELLONA

1 0 1 0 0 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

1-0 ▲ . . . . . . . .

ESPANYOL MALAGA R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA GETAFE GRANADA SIVIGLIA R. MADRID

3 2-1 ▲ . . . . . . . .

1

VALENCIA 1-1 = GETAFE . GRANADA . SIVIGLIA . RAYO VALLECANO . D. LA CORUNA . BARCELLONA . CELTA VIGO . MAIORCA .

3

0 BARCELLONA

OSASUNA

ATL. MADRID

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 1 1 1

0 R. MADRID

GETAFE

D. LA CORUNA BARCELLONA CELTA VIGO MAIORCA SARAGOZZA LEVANTE ATH. BILBAO BETIS ATL. MADRID

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

3 MAIORCA

MALAGA

SIVIGLIA R. MADRID D. LA CORUNA BARCELLONA CELTA VIGO MAIORCA SARAGOZZA LEVANTE ATH. BILBAO

1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

3 RAYO VALLECANO 3

BETIS

CELTA VIGO MAIORCA SARAGOZZA LEVANTE ATH. BILBAO BETIS ATL. MADRID VALLADOLID ESPANYOL

PARTITE V N P

0-2 .

. . . . . . .

R. SOCIEDAD 5-1 ▲ OSASUNA . VALENCIA . GETAFE . GRANADA . SIVIGLIA . R. MADRID . D. LA CORUNA . RAYO VALLECANO .

0

1 ATH. BILBAO

LEVANTE 1-1 = ATH. BILBAO . BETIS . RAYO VALLECANO . VALLADOLID . ESPANYOL . MALAGA . R. SOCIEDAD . OSASUNA .

BETIS ATL. MADRID VALLADOLID ESPANYOL MALAGA R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA GETAFE

3-5 ▼ . . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 1 0

RETI F S 5 0 2 0 0 2 1 2 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 3 0

1 0 0 0 0 1 0 1 0 0 1 1 0 0 0 1 1 0 5 0

V

FUORI N P

0 1 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 1 0 1

MAIORCA 1-2 ▼ SARAGOZZA . LEVANTE . ATH. BILBAO . BETIS . ATL. MADRID . VALLADOLID . RAYO VALLECANO . MALAGA .

1-5 .

. . . . . . .

VALLADOLID ESPANYOL MALAGA R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA GETAFE GRANADA SIVIGLIA

0 0-1 ▼ . . . . . . . .

MALAGA R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA GETAFE GRANADA SIVIGLIA R. MADRID D. LA CORUNA

0 0-1 ▼ . . . . .

RAYO VALLECANO 0-1 ▼ SIVIGLIA . R. MADRID . D. LA CORUNA . BARCELLONA . CELTA VIGO . MAIORCA . SARAGOZZA . LEVANTE .

. .

3

GETAFE 2-1 ▲ GRANADA . RAYO VALLECANO . R. MADRID . D. LA CORUNA . BARCELLONA . CELTA VIGO . MAIORCA . SARAGOZZA .

3

1 D. LA CORUNA

VALENCIA 1-1

= . . . . . . . .

OSASUNA 2-0 ▲ VALENCIA . GETAFE . GRANADA . SIVIGLIA . R. MADRID . RAYO VALLECANO . BARCELLONA . CELTA VIGO .

1

3 LEVANTE

SARAGOZZA 1-0 ▲ LEVANTE . ATH. BILBAO . BETIS . ATL. MADRID . RAYO VALLECANO . ESPANYOL . MALAGA . R. SOCIEDAD .

ATL. MADRID VALLADOLID ESPANYOL MALAGA R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA GETAFE GRANADA

«UNDER» Atl. Madrid Celta Vigo D. La Coruna Granada Levante Malaga Osasuna R. Madrid Rayo Vallecano Saragozza Valencia Valladolid Ath. Bilbao Barcellona Betis Espanyol Getafe Maiorca R. Sociedad Siviglia

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

(0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«OVER» Ath. Bilbao Barcellona Betis Espanyol Getafe Maiorca R. Sociedad Siviglia Atl. Madrid Celta Vigo D. La Coruna Granada Levante Malaga Osasuna R. Madrid Rayo Vallecano Saragozza Valencia Valladolid

1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-1) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

.

0 SIVIGLIA

GRANADA

VALLADOLID

0 3 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 2 2 1 0 0 2 0 5

Le prime 4 in Champions League. La 5ª e la 6ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Re di Spagna. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

0 CELTA VIGO

R. SOCIEDAD

R. MADRID D. LA CORUNA BARCELLONA CELTA VIGO MAIORCA SARAGOZZA LEVANTE ATH. BILBAO BETIS

0 5 0 1 1 0 0 0 1 1 0 0 1 1 0 0 0 0 0 1

REGOLAMENTO

0 SARAGOZZA

ESPANYOL

BARCELLONA CELTA VIGO MAIORCA SARAGOZZA LEVANTE ATH. BILBAO BETIS ATL. MADRID VALLADOLID

RETI F S

1-1 = . . . . . . . .

«GOAL» Ath. Bilbao Atl. Madrid Barcellona Betis Espanyol Getafe Levante Maiorca R. Madrid R. Sociedad Siviglia Valencia Celta Vigo D. La Coruna Granada Malaga Osasuna Rayo Vallecano Saragozza Valladolid

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«NO GOAL» Celta Vigo D. La Coruna Granada Malaga Osasuna Rayo Vallecano Saragozza Valladolid Ath. Bilbao Atl. Madrid Barcellona Betis Espanyol Getafe Levante Maiorca R. Madrid R. Sociedad Siviglia Valencia

1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

(1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)


il domani  

Edizione del 25 Agosto 2012