Page 1

Giovedì 24 Dicembre 2009 Anno XII - Numero 354

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

AGRICOLTURA

ECONOMIA

Presentato il cesto-simbolo realizzato dalla Coldiretti

Tremonti: l’Italia ha tenuto la sua forza è la fiducia a pag » 24

a pag » 14

Nel 2010 si prevede un decremento del Pil pari allo 0,5%, colpa di una poca appetibilità del mercato calabrese che non incentiva gli investimenti

Ricchezza in calo, Confesercenti accusa Sgrò: «Spesso le persone non aiutano a incrementare l’economia e non sanno come investire i soldi» IL COMMENTO

Zone franche urbane non c’è nessun blocco

Secondo una stima effettuata da Prometeia il 2010 sarà caratterizzato da un decremento del Pil. Gianni Sgrò, Confesercenti Catanzaro, aggiunge un particolare inquietante: cattivi investimenti di cui troppi nelle scommesse di Giuseppe Tetto a pag» 5

LA NUOVA CASA DEI CALABRESI

di Ida D’Ippolito parlamentare Pdl

Posso sin da ora rassicurare tutti i cittadini e le categorie produttive. Non c’è nessun blocco delle Zone franche urbane in Italia e nella nostra regione compresa Lamezia Terme. Non appena è circolata questa notizia ho chiesto chiarimenti agli uffici del ministro e proprio ieri ho potuto fare una riunione telefonica con Scajola. Nessun allarme, anzi le procedure sono diventate più semplici. Il Consiglio dei ministri ha approvato, infatti, nel decreto milleproroghe, una modifica alla normativa sulle Zfu che introduce procedure più semplici per la loro realizzazione e accelera così la nascita di piccole imprese e di nuova occupazione. La modifica introdotta dai Ministri Scajola e Tremonti, ha lo scopo di rendere immediatamente operative le agevolazioni.

UN ANTICIPO... Da ieri al via i lavori per il Ponte sullo Stretto REGGIO CALABRIA - Nessuna cerimonia, niente Premier e personalità. I lavori per la costruzione del Ponte sullo Stretto sono stati avviati comunque. In sordina, è vero. di Antonio Latella a pag » 15

Porto di Gioia Tauro l’allarme dei sindacati

CATANZARO - Accompagnato dall’assessore regionale ai Lavori pubblici, dal direttore dei lavori Massimo Fiori e dal direttore del cantiere, Loiero ieri ha visitato il cantiere della Cittadella regionale. «Allo stato - ha spiegato l’ingegnere Fiori - sono state ultimate le fondazioni, uno degli aspetti più impegnativi in questa zona».

GIOIA TAURO - «La crisi che sta colpendo il Porto di Gioia Tauro è senza dubbio la più grave degli ultimi anni». Questo è quanto afferma il sindacato della Cgil, in una lettara indirizzata al governatore della Calabria, Agazio Loiero, affinché la Giunta regionale si attivi «con interventi immediati dsenza i quali si rischia di compromettere tutto il percorso positivo avviato in questi quindici anni dall’infrastruttura».

di Francesco Pungitore a pag » 8

di Giuseppe Tetto a pag » 4

Prende forma la Cittadella regionale

L’INTERVENTO

L’opera di Dio ha bisogno di noi Mons. Antonio Ciliberti arcivescovo metropolita Catanzaro - Squillace Carissimi, in occasione del S. Natale, sento la gioia di rivolgere a tutti un augurio cordiale: "Accogliete Gesù Cristo nelle vostre case e, più ancora, nella vita e farete esperienza della gioia vera che nessuno potrà togliervi mai". Perché l’augurio si faccia carne nell’esperienza di ciascuno, sono necessarie due cose: accogliere l’opera di Dio ed offrire a Lui l’indispensabile nostra collaborazione. Questa dimensione è da perseguire in maniera costante per dare senso compiuto alla nostra vita e alla nostra storica missione nel mondo. Partiamo innanzitutto da un’esperienza che ci accomuna: noi, figli della cosiddetta civiltà dei consumi, siamo protesi alla ricerca e al conseguente possesso delle cose caduche nell’illusoria prospettiva che la loro fruizione possa appagare la brama... segue a pag » 2

Calabria ai primi posti per efficienza legislativa ROMA - «È dall’agosto scorso che stiamo lavorando sul riordino e sulla maggiore chiarezza del nostro impianto normativo e questi riconoscimenti non possono farci che piacere», le parole sono dell’onorevole Egidio Chiarella, presidente del Comitato per la qualità e fattibilità delle leggi. Le rilevazioni del Sole 24 Ore per lui non sono nulla di nuovo. E ciò che più gratifica è che non stiamo parlando di leggi manifesto. di Alessandro Caruso a pag » 7


2

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI Mons. Antonio Ciliberti » dalla prima L’opera di Dio ha bisogno di noi ... del nostro spirito ed assaporare, così, la felicità cui abbiamo diritto. Ci sollecita in questa falsa e pubblicizzata prospettiva un’avanzata tecnologia in cui si attualizzano innumerevoli potenzialità della ragione. Ma accanto a questa esperienza che ci accomuna, ve n’è un’altra che comunitariamente andiamo facendo: le cose non hanno il potere di appagare la brama d’infinito che naturalmente è presente in ogni uomo. Qual’è dunque l’atteggiamento che oggi caratterizza nel profondo l’attuale cultura e la nostra civiltà? Innanzitutto l’insoddisfazione diffusa per la constatazione dei nostri limiti e dell’impotenza dell’umanità. Proprio perciò, l’uomo del nostro tempo, deluso nelle sue pretese, in modo crescente va aprendosi verso il trascendete, cioè verso Dio. Nella realtà di questo contesto è veramente utile e bello celebrare nella verità il Natale. La verità del Natale non sta nel richiamare piacevolmente al ricordo un evento che fu, ma piuttosto far memoria di quel singolare avvenimento. Ciò vuol dire:attualizzare adesso e qui quell’evento che consiste nell’accoglienza dell’Emmanuele, il Dio che si fa uomo, entro il mistero della nostra vita. È proprio in questa ineffabile esperienza che assaporeremo la pienezza della gioia del nostro Natale. Ma com’è possibile accogliere Cristo nella nostra vita per celebrare con Lui

il natale cristiano? La Chiesa, con cuore di madre, ci da le indicazioni sicure: sull’esemplarità di Maria che accoglie il Verbo di Dio, anche noi potremo accogliere il Verbo incarnato. Il Verbo è la personificazione della verità che vive nel Vangelo. Il Vangelo è Gesù Cristo che parla all’uomo nella situazione concreta della sua vita e della sua storia. Con Cristo, inoltre, potremo istaurare un rapporto intimo e personale che, misteriosamente, ma veramente, si concretizza nella perfezione della comunione sacramentale. Celebrare santamente il Natale vuol dire esperimentare efficacemente la presenza di Cristo, Verità e Vita, nella nostra quotidiana esistenza. Nella luce di questa verità, il mio augurio si fa anche preghiera perché quanto abbiamo contemplato nella verità della parola s’incarni nella nostra vita. Ma il mio messaggio certamente non può finire qui. Chi accoglie Dio nella sua vita, avverte irrefrenabile il bisogno di mostrarlo agli uomini fratelli. È la dimensione missionaria che deve caratterizzare sempre la vita di ogni uomo nella società. Sulla esemplarità del divino maestro, la nostra missione si concretizza nel servire la dignità dell’uomo e nell’edificazione del bene comune. Questo è il punto ineludibile di convergenza, in cui devono ritrovarsi le diversità per costruire un mondo migliore.

L’attualità del Natale, perciò, stigmatizza le laceranti divisioni che inopinatamente sono presenti nel mondo e caratterizzano le sofferenze nel nostro paese e del contesto locale. Il Natale esalta i due grandi principi, teoreticamente acquisiti dalla cultura universale: la sussidiarietà e la solidarietà, e concretamente ci dice che nessuno è bastevole a se stesso e che, perciò, abbiamo bisogno gli uni degli altri. Nello splendore del Natale, riscopriamo con chiarezza che nella vera civiltà non può esserci spazio per gli egoismi dei furbi: o insieme cresceremo oppure tutti e ciascuno resteremo più poveri. Questa sollecitazione vale per ogni uomo di buona volontà che responsabilmente deve portare a compimento la sua missione nella storia. Ma, ovviamente, diventa più impellente per tutti i politici ed i responsabili della cosa pubblica. Il clima che si respira nel nostro paese non è certa-

mente salubre, ma è inficiato da molti veleni, protesi ad eliminare l’avversario come un nemico per affermare il proprio egoismo. Eppure il processo di maturazione culturale è inarrestabile. L’attualizzazione delle potenzialità della ragione ha permesso di raggiungere alte mete. Ciò che ancora manca è il principio etico che è presidio della bontà di ogni azione dell’uomo. Questo principio è legato al valore trascendente ed assoluto, cioè a Dio. Se manca Dio nella vita e nell’opera dell’uomo non c’è un punto di riferimento sicuro e facilmente ci si lascia sballottare dal proprio egoismo che è negazione dell’amore. Il Natale, che celebra l’umanizzazione di Dio, consente a ciascuno di noi di accoglierlo nella nostra vita e di riscoprire in Lui il senso pieno della nostra esistenza e l’orientamento sicuro della nostra missione. E, così, nell’umiltà del nostro servizio, potremo essere tutti costruttori di pace, di giustizia e di amore. Buon Natale.

LETTERE SAUDITE

di Carlo Bassi

Quando il vero status non viene da un’auto blu Caro Peppe, qui sono impazziti tutti per il principe Williams, ma non ti pare esagerato? Caro Ciccio, ho visto la foto (la puoi vedere anche tu qui a fianco). Così come giorni fa ho visto la Regina alla stazione che prendeva il treno, in una carrozza normale, con il suo bel foulard in testa e una sola guardia del corpo, per andare a Sandrigham per le vacanze. Quanto a Williams ha fatto notizia perché, raccogliendo la sfida di un dirigente di Centrepoint, l’associazione di beneficenza che gli è cara e che aiuta da anni, ha voluto trascorrere la notte sotto il ponte di Blackfriars, dormendo in un sacco a pelo con gli altri senzatetto (a due gradi sottozero) per vedere di nascosto che effetto che fa. Uno dei momenti più difficili è stato quando un camion per la pulizia delle strade ha rischiato di investire il gruppo dei senzatetto, principe compreso. Alla mattina è andato al quartiergenerale di Centrepoint dove ha cucinato la prima colazione per tutti gli assistiti.Non è la prima volta: tre anni fa in una delle tante visite, ha trascorso due giorni in un ricovero per dare una mano. Williams ha 27 anni. Non mi sorprende che gli inglesi impazziscano per lui, Ciccio.

:: www.ildomani.it ::

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione

Francesco Pungitore (caposervizio) ::Reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997::

Recapiti telefonici-fax-email - Calabria Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801 - Roma Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.45427172

roma@ildomani.it redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it

Guido Talarico Amministratore

Giuseppe Gangale (pubblicità) Alessio De Grano (Product Manager) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione Loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801 Roma Via Archimede 201 (Rm) Tel. 06.45427170/1 | Fax 06.99700312 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - AT Press Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Lapresse(agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Formiche Fondazione Roma


4

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

PRIMO PIANO

Secondo il sindacato la Giunta deve svolgere un ruolo importante per affrontare l’emergenza e per difendere l’occupazione esistente attivando tutti gli strumenti utili per lo sviluppo dell’area

Crisi porto di Gioia Tauro, lettera Cgil al governatore Agazio Loiero di Giuseppe Tetto GIOIA TAURO - «La crisi che sta colpendo il Porto di Gioia Tauro è senza dubbio la più grave degli ultimi anni». Questo è quanto afferma il sindacato della Cgil, in una lettara indirizzata al governatore della Calabria, Agazio Loiero, affinché la Giunta regionale si attivi «con interventi immediati senza i quali si rischia di compromettere tutto il percorso positivo avviato in questi quindici anni dall’infrastruttura gioiese e per l’economia della Calabria e per la portualità nazionale». Secondo il sindacato la crisi va "governata" con provvedimenti

La crisi del porto di Gioia Tauro va "governata" con provvedimenti che mirano al mantenimento dei livelli occupazionali

che mirano al mantenimento dei livelli occupazionali, attraverso la formazione continua, la riqualificazione professionale dei lavoratori e altri strumenti che potrebbero essere da supporto all’attuale fase di crisi. «Esistono - afferama la Cgil - tutte le condizioni per avviare al più presto un nuovo modello di sviluppo per l’area portuale e retroportuale; il via definitivo al progetto del rigassificatore, la piastra del freddo, le infrastruttureprevistenel nuovo Piano Regolatore Portuale, l’Interporto e il progetto della logistica integrata potrebbero rilanciare in tempi brevi l’hub di Gioia Tauro». Tutto questo nonostante la politica "miope e contraddittoria" del governo nazionale nei confronti del Mezzogiorno e della Calabria. Per la Cgil c’è stata una sottovalutazione della situazione dei porti in quanto il Governo, «oltre a non destinare neanche un euro nella ultima finanziaria» ha aumentato anche le tasse di ancoraggio, mentre la Spagna ha avviato ope-

re per una decina di miliardi, la Francia ha investito ben sette miliardi nella intermodalità e Rotterdam sta raddoppiando gli spazi con investimenti senza precedenti. «O riusciamo a mettere in campo tutte quelle azioni di salvaguardia del punto di eccellenza rappresentato dal porto di Gioia Tauro, che da solo sviluppa il 50% del pil privato regionale, oppure

la crisi diventerà più acuta. Di fronte a questa prospettiva la Giunta deve svolgere un ruolo importante per affrontare l’emergenza, per difendere l’occupazione esistente e per attivare tutti gli strumenti utili per lo sviluppo dell’area».Quella richiamata dal sindacato è una unità di tutte le forze politiche e amministrative sane essenziale per difendere l’in-

frastruttura gioiese e per avviare immediatamentequel Pianodelle opere previste dall’Autorità Portuale, dal Commissario Delegato, dall’Asi e dalla Giunta Regionale. «Sicuramente il futuro di Gioia Tauro - conclude la Cgil - passa attraverso una maggiore competitività e ammodernamento dell’infrastruttura, renderla più sicura è fondamentale per scongiurare le infiltrazionidella criminalità organizzata. Infine, riteniamo indispensabile l’apertura di un tavolo permanente presso l’Autorità Portuale al fine di monitorare ed affrontare tutte le problematiche inerenti la crisi e per accelerareil Piano delle opere previste».

«Il Governo, oltre a non destinare neanche un euro nell’ultima finanziaria ha aumentato anche le tasse di ancoraggio» afferma la Cgil


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani

5

PRIMO PIANO Per il gioco in Calabria nel 2003 sono stati spesi 300 mln di euro. Oggi la la spesa è pari a 1 mld e 900 mln di euro, aumenta in modo esponenziale

Secondo una stima effettuata da Prometeia il prossimo anno registrerà una flessione dello 0,5%

Calabria, Pil in calo nel 2010 Sgrò: «Colpa di pochi investimenti» di Giuseppe Tetto CATANZARO- Cattivenotizieper la Calabria. Il nuovo anno che che si sta per aprire segnerà un calo del prodotto interno lordo della Regione. Secondo una stima effettuata da Prometeia, infatti, il 2010 sarà caraterizzato da un decremento del pil pari allo 0,5%. La Calabria, secondo i dati riportati da Sud , inserto del Sole 24

Il Pil calabrese recupera rispetto al -1,7 del 2008 e al -5,6 del 2009. Resta però in terreno negativo assieme alla Basilicata, che fa segnare un -0,3%

Ore che pubblica una elaborazione del Centro studi Sintesi, recupera comunque rispetto al -1,7 del 2008 e al -5,6 del 2009. Rimane però in terreno negativo assieme alla Basilicata (-0,3). Ma come si giustifica un tale calo. Secondo Gianni Sgrò, della Confesercenti Catanzaro, il problema cruciale è dato dalla poca appetibilità della Calabria: «Una regione come quella calabrese che quasi in ogni comparto produttivo fa rilevare segni negativi, non permette di andare a creare quel sistema di investimenti propedeutico per avviare uno sviluppo serio». Esempio di questo è il difficile e complicato rapporto banche-credito. «Le banche guardano a tutti i fattori che danno sicurezza per investire sul territorio. Se la Regione invece mette sul piatto solo deficit si va a creare

Gabetti per il 2010 commercializzerà 20mila appartamenti per conto di Unicredit, derivati dalla mancata copertura delle rate dei mutui quella trafila complicata nel rilascio del credito e quindi nel finanziare lo sviluppo sia della Calabria sia del cittadino». Per il cittadino, infatti, il rilascio di un mutuo è diventato ormai un’impresa titanica. Un dato: Gabetti immobiliare per il 2010 commercializzerà 20.000 appartamenti per conto di Unicredit, tutti legati a cittadini che non sono riusciti a coprire le rate dei mutui. Secondo Sgrò il deficit della Calabria è il sintomo di una poca considerazione da parte dello Stato: «Nel pre-finanziaria abbiamo sentito ogni sorta di annunci, ma dopo l’approvazione lasciano il tempo che trovano. Si parla tanto di finanziamento per il Sud ma i risultati non si vedono. I soldi ci sono ma solo per il Sud di serie A, composto da Puglia, Sicilia e Campania. Per noi non rimane niente. Se il Governo non crede nella Calabria come può farlo l’imprenditore?». Basti pensare al porto di Gioia Tauro che da solo copre il 50% del Pil calabrese, ma che ora sta attraversando un momento difficile facendo segnare un calo del 30%. «Il Governo - sottolinea Sgrò - non ha minimamente considerato nell’ultima finanziaria la condizione dei porti che sono lasciati senza aiuti. Esistono tutte le con-

dizioni per avviare al più presto un nuovo modello di sviluppo per l’area portuale e retroportuale come ad esempio le infrastrutture previste nel nuovo Piano regolatore portuale o l’Interporto. Per questo dovrebbe intervenire la politica regionale ad affrontare l’emergenza». Analizzando gli ultimi rilevamenti del rapporto Nielsen-Area 4, area geografica specifica in cui l’istituto di ricerca Nielsen suddivide un paese per effettuare le rilevazioni di mercato, Sgrò mette in evidenza come a dispetto dei dati negativi, uno dei settori in te-

nuta è quello alimentare, segando solo un leggero decremento per le piccolissime e grandi strutture mentre risultano stabili quelle medie. Ma questo fattore positivo va a scontrarsi con una perdita grave di marginalità del guadagno degliesercenti:«I consumatori vanno a caccia - sottolina Sgrò delle offerte speciali e se non le trovano in un posto si spostano in un altro, non permettendo ai commercianti un margine di guadagno adeguato capace di creare investimenti». In tal modo si complica la messa in moto della macchiana produttiva che va a rallentare la crescita del prodotto interno lordo. Un Pil che viene cosi condizionato da una gestione poco attenta del cittadino per quanto riguarda le proprie risorse: «Uno dei problemi principali è il gioco. Guardando come quasi tutti i mercati siano caratterizzati da un segno negativo, fa specie vedere come l’unico a rimanere in attivo sia quello del gioco. Le persone, piuttosto che investire e incrementare l’economia, preferiscono spendere i loro soldi nel gioco. Basti pensare che nel 2003 sono stati spesi 300 milioni di euro mentre a oggi la cifra è aumentata in modo esponenziale, segnando nell’ultimo anno una spesa pari a 1 miliardo e 900 milioni di euro».


6

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

PRIMO PIANO

Il 79% delle volte Loiero era presente durante l’approvazione In Calabria il 79 per cento delle volte il presidente della giunta Agazio Loiero era presente in consiglio durante l’approvazione di ben 46 leggi. Nelle regioni è stato riscontrato che sussiste un più diretto legame tra produttività legislativa e gestione dei lavori assembleari. In effetti le regioni che hanno approvato più leggi hanno registrato una frequente partecipazione alle attività del consiglio da parte del presidente della giunta. Questo particolare rende tra l’altro più fluido il rapporto tra assemblea e giunta.

A fine dicembre il Consiglio regionale dovrà votare un emendamento per dotarsi di un pratico strumento per rendere ancora più accessibile il complesso normativo

La Calabria tra le prime regioni italiane nella produzione legislativa Assemblee consiliari più propositive delle giunte nell’iniziativa legislativa

di Luca Morabito ROMA - Non sempre la legiferazione è sinonimo di ordine e regolazione. Spesso, soprattutto quando le leggi tardano ad essere approvate o quando sono poco chiare e difficilmente fruibili, possono determinare l’effetto opposto. La Calabria sotto questo profilo è una delle regioni italiane più all’avanguardia. L’amministrazione regionale calabrese, infatti, si distingue per una particolare velocità nella produzione normativa: nel 2008, stando ai dati forniti dal Sole 24 Ore , la maggior parte delle leggi (40) hanno terminato il loro iter legislativo in non più di trenta giorni. Due leggi sono state approvate in un periodo compreso tra 31 e 90 giorni, una nella forbice tra 91 e 180 giorni e una anche nel tempo di 180 - 360 giorni. Sono dati che posizionano la Calabria tra le prime tre regioni italiane. Ma questo dato nons arebbe sufficiente se non integrato da un altro: la qualità delle leggi stesse. Ebbene la Calabria ha mostrato una grande attenzione verso questa tecnica e l’emendamento che sarà discusso il trenta dicembre dal Consiglio regionale ne è un’ulteriore dimostrazione. Si tratta dell’introduzione di un utile strumento di cui i consglieri

di Cesare Giraldi

L'aula consiliare calabrese

potranno avvalersi per rispettare nel miglior modo possibile le regole del drafting. Il drafting consiste in quell’insieme di tecniche per determinare la qualità di una legge. Già nell’agosto dello scorso anno il Consiglio regionale si era dotato, su iniziativa del Comitato per la qualità e la fattibilità delle leggi coordinato dall’onorevole Egidio Chiarella, di un Manuale che forniva indicazioni per redigere un buon testo normativo. Se il trenta dicembre l’emendamento sarà approvato i consiglieri avranno un sussidio in più per rendere il più chiaro possibile il significato delle leggi, che si sostanzia nell’elaborazione di schede attraverso le quali si possa verificare il rispetto delle regole di drafting e della proprietà di lin-

guaggio, proponendo la riformulazione del testo in applicazione delle osservazioni mosse. Le schede conterranno informazioni come: l’individuazione del contesto tecnico e normativo in cui si inserisce il progetto; la coerenza della disciplina proposta con la Costituzione, con particolare riferimento alle indicazioni contenute nella giurisprudenza della Corte costituzionale; la relazione della disciplina proposta con le leggi nazionali e le normative dell’Unione europea; la coerenza della proposta con lo Statuto. Una sorta di vademecum, in sostanza, per i consiglieri regionali, che tuttavia non è vincolante nell’attività istruttoria delle commissioni cui spetta l’autonomo e definitivo parere.

ROMA - Il 42 per cento delle leggi regionali italiane varate lo scorsoanno non hannoimpiegato più di trenta giorni per essere approvate. Dei640 provvedimenti approvati complessivamente dai venti consigli regionali, ben 265 hanno richiesto meno di un mese per ricevere ilplacet definitivo. Questi sono solo una parte dei risultati dello studio effettuato dall’osservatorio sulla legislazione della Camera dei Deputati, che si occupa principalmente di tenere sotto osservazione il comportamento delle amministrazioni locali onde verificare attentamente l’attuazione della riforma del Titolo V della Costituzione. In base a questa riforma del 2001 vengono divise le materie normative in cui vi è una competenza esclusiva dello Stato, delle Regioni e i casi in cui vi è una competenza concorrente e ripartita tra i due. Gli esiti dello studio realizzato dicono che i confini delle competenze sembrano sempre più chiari,nonostantequalchericor-

so alla Consulta ogni tanto venga posto in essere. In particolare resta ancora una certa confusione nel settore dello sviluppo economico rispetto alla tutela della concorrenza di competenza statale, in quello del territorio, dell’ambiente e del paesaggio rispetto all’esclusiva dello Stato su ambiente e beni culturali, nonché nel campo della materia conncorrente delle professioni. Questa poca certezza è alla base della latitanza normativa delle regioni, generalmente, in materie come le politiche energetiche,la ricerca scientifica e le comunicazioni. Altro dato interessante se paragonato alla tendenza del Governo nazionale: il rapporto tra atti che portano il marchio della Giunta e quelli di iniziativa consiliare non ha registrato cambiamenti rispetto agli scorsi anni ed è una conferma che a livello locale ci sono spazi di autonomo indirizzo politico da parte delle assemblee regionali. Nel caso nazionale, al contrario, ben l’86 per cento del totale delle normative approvate sono di ispirazione governativa.


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani

7

PRIMO PIANO

Chiarella: «Testi unici e leggi chiare per favorire lo sviluppo» Intervista al presidente del Comitato per la qualità e fattibilità delle leggi. Un settore in cui la Calabria è tra le prime in Italia sempre trattato di piccole imprecisioni e non di vizi sostanziali.

di Alessandro Caruso ROMA - «È dall’agosto scorso che stiamo lavorando sul riordino e sulla maggiore chiarezza del nostro impianto normativo e questi riconoscimenti non possono farci che piacere», le parole sono dell’onorevole Egidio Chiarella, presidente del Comitato per la

Onorevole Chiarella, qual è il prossimo passo nell’operazione di semplificazione legislativa? «Il 30 dicembre si voterà in Consiglio questo emendamento che introduce uno strumento nuovo a disposizione dei consiglieri per fornire più accurate indicazioni nella stesura delle leggi, nel rispetto delle principali tecniche del drafting». Cosa cambierà di fatto se l’emendamento passerà? «Ci saranno benefici e vantaggi ulteriori per tutti coloro che, per le attività che svolgono, hanno l’obbligo di confrontarsi costantemente con l’impianto normativo regionale, cosa che spesso viene fatta con molte difficoltà». E per quanto riguarda i Testi unici?

qualità e fattibilità delle leggi. Le rilevazioni del Sole 24 Ore , però, per lui non sono nulla di nuovo. E ciò che più gratifica il responsabile di questo importante servizio è che non stiamo parlando di leggi manifesto. Tutt’altro: «Le leggi approvate in tempi brevissimi specifica Chiarella - non sono codsiddette "leggine", bensì delle leggi operative e anche di elevato significato sociale». Non mancano i ricorsi alla Consulta, ma la rapidità con cui si è poi provveduto a rielaborare i testi e a farli approvare testimonia che si è

Non mancano i ricorsi ma la rapidità con cui si è provveduto a riapprovare i testi testimonia che si è trattato di piccole imprecisioni e non di vizi sostanziali

zi sistanzialinè di vizi di incompatibilità o incompetenza. Lo dimostra il fatto che successivamente ai ricorsi, qualdo le leggi sono tornate in Consiglio sono sempre passate». Cosa contengono le schede previste dall’emendamento che sarà presentato il 30 dicembre? «Vi sono una serie di informa-

Egidio Chiarella

«Abbiamo già approvato la legge delega per la Giunta per realizzare i Testi unici nelle seguenti materie: lavori pubblici, attività produttive, beni culturali, agricoltura e lavoro». Tutto questo processo in corso, trasformerà anche quantitativamente il complesso normativo regionale? «Sicuramente. Attualmente le nostre leggi si attestano intorno alle 1050. Non appena sarà definito questo nuovo impianto con i Testi unici dovremmo andare incontro a una notevole riduzione di circa 500 leggi. Non è un risultato da

poco». C’è qualche materia normativa in cui si sono concentrati i ricorsi alla Consulta per incompetenza o per vizi sostanziali dei testi legislativi? «La maggior parte dei contrasti con le istituzioni nazionali si è registrata in merito a delle norme che avevamo posto in essere in cui si istituivano delle figure operative. Queste figure operative sono state il pomo della discordia in alcuni casi, perché secondo la legislazione nazionale vigente non erano giustificate. Tuttavia non si è mai trattato di vi-

Consiglio regionale calabrese

zioni per accompagnare i consiglieri nella redazione del testo di legge. Ad esempio: individuazione del contesto tecnico e normativo in cui si inserisce i progetto, coerenza della disciplna proposta con la Costituzione, relazione della disciplina proposta con le leggi nazionali e coerenza della proposta con lo Statuto. La scheda, ovviamente, non è voncolante nell’attività delle Commissioni, ma vuole solo fornire un contributo utile».

Renato Pastore: «Necessaria maggiore semplificazione»

Confindustria Cosenza favorevole ai Testi unici Avere accesso a un complesso normativo accessibile e fruibile senza troppe difficoltà è un elemento essenziale nello svolgimento dell’attività

Ale. Car. ROMA - «In Italia le leggi spesso sono difficilmente interpretabili e fa piacere sapere che nella nostra regione, la Calabria, vi è un riconoscimento come amministrazione diligente». A dirlo è il presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore. Dal suo punto di vista di imprenditore, ci conferma che avere accesso a un complesso normativo accessibile e fruibile senza troppe difficoltà è un elemento essenziale nello svolgimento dell’attività. Tuttavia il problema più serio non è tanto la stesura, secondo Pastore, quanto la applicazione.

La lettura delle leggi è molto importante per chi opera nel settore economico. A conferma di ciò Pastore spiega di quale servizio si è munita l’organizzazione cosentina degli industriali proprio per semplificare la vita agli associati: «Abbiamo predisposto un ufficio che lavora su un periodico "Confindustria Cosenza Informa", diretto a dare una chiave interpretativa alle principali norme e disposizioni con cui ci dobbiamo spesso confrontare». Questo servizio è stato pensato apposta per tutti gli associati che già altre volte hanno manifestato delle evidenti difficoltà in questo compito. In un certo senso Confindustria

Cosenza ha demandato a se stessa il compito di fare da filtro del ginepraiolegislativoiriferimento, con disccreto successo. Ma quando si parla di semplificazione legislativa la reazione resta sempre estremamente positiva. Il riferimento è in particolare alla decisione della Regione di realizzare i Testi unici in alcune materie: «I Testi unici sono di grande utilità - dice Pastore - perché rendono ancora più facile l’accesso all’impianto normativo, racchiudendo in un unico libro tutte le disposizioni relative alla stessa materia. Una semplificazione non da poco che non può che essere accolta con favore da parte nostra».

«I Testi unici sono di grande utilità - dice Pastore - perché rendono ancora più facile l’accesso all’impianto normativo»


8

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA' Legge 488, la scure della Guardia di Finanza di Cosenza COSENZA - Circa 186,5 milioni di euro di base imponibile indebitamente sottratta al fisco e oltre 48 milioni di euro evasi all’Iva: sono alcuni dei risultati ottenuti nel 2009 dai militari del Comando provinciale di Cosenza della guardia di finanza, che sono stati illustrati ieri. Al fine di garantire i crediti erariali, i finanzieri hanno avanzato proposte di sequestro beni per un importo di 24,8

milioni di euro, mentre altri 7,5 milioni di euro sono stati proposti per il sequestro e confisca in relazione alla commissione di specifici reati tributari. Nel corso dell’anno sono stati scoperti 81 evasori totali e 17 evasori paratotali, che hanno sottratto all’erario base imponibile per oltre 106 milioni di euro e iva per altri 26 milioni. Nel contrasto al gioco d’azzardo sono stati sequestrati

150 apparecchi di genere vietato. Nel settore del controllo della spesa pubblica, i finanzieri hanno accertato violazioni, soprattutto alla legge 488/92, per un importo di 15,5 milioni di euro di finanziamenti illecitamente percepiti, mentre altri 14 milioni già concessi sono stati bloccati prima dell’erogazione; sei persone sono state arrestate e 22 denunciate.

Il governatore ieri mattina ha visitato i cantieri di Germaneto valutando l’iter e la tempistica dei lavori per la costruzione della Cittadella regionale

Loiero: ecco che prende forma la nuova casa dei calabresi di Francesco Pungitore CATANZARO - «Questa che comincia a prendere forma è la casa dei calabresi, aperta a tutti, in una zona che diventerà il cuore pulsante della nuova città di Catanzaro». Lo ha detto il presidente della Regione, Agazio Loiero, al termine di una visita nel cantiere per la costruzione della cittadella degli uffici regionali a Germaneto, alle porte di Catanzaro. Accompagnato dall’assessore regionaleaiLavoripubblici,Luigi Incarnato, dal direttore dei lavori Massimo Fiori e dal direttore del cantiere Maurizio Tribodo, Loiero ha scelto l’antivigilia di Natale per visitare il cantiere in piena attività. «Allo stato - ha spiegato l’ingegnere Fiori - sono state ultimate le fondazioni, uno degli aspetti più impegnativi in questa zona, con la posa di pali lunghi 35 metri. Entro la fine di gennaio, se le condizioni meteorologiche ci assisteranno, sarà completata la struttura di uno degli edifici e per la fine dell’estate ultimeremo la struttura con tutti gli edifici. Tempi? I lavori saranno velocizzati dall’uso dell’acciaio e del materiale prefabbricato che verrà montato direttamente in cantiere». «Da maggio abbiamo ri-

Beni per 3 milioni di euro confiscati ieri dalla Dia

preso a lavorare - ha aggiunto Fiori - dopo che tutto è stato riprogettato in base alle nuove norme antisismiche. Alla fine ci sarà una superficie coperta di 65 mila metri quadri, pari a dieci campi

I lavori saranno velocizzati dall’uso dell’acciaio e del materiale prefabbricato che verrà montato direttamente in cantiere

di calcio regolamentari in grado di soddisfare le necessità di 1.500 dipendenti dell’ente». Secondo il presidente Loiero, «quello per la realizzazione della cittadella è stato uno sforzo comune, grande, corale e si é proceduto con impegno. Ogni giunta regionale dal 1970 ad oggi ha messo tra le priorità la realizzazione della cittadella. Fatto sta che i lavori non sono mai iniziati. Non addebito colpe a nessuno, ma noi abbiamo assunto questo impegno e lo stiamo portando avanti. Adesso tutto questo potrebbe essere bloccato solo da chi dovesse subentrare a noi, ma sarebbe difficilissimo».

CATANZARO - Beni mobili ed immobili, due ditte individuali e conti correnti bancari e postali, per un valore di tre milioni di euro, sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Catanzaro a Natale Perri, di 45 anni, e Rozzo Azzaro, di 55, entrambi di Corigliano Calabro (Cosenza). I provvedimenti sono stati presi dalla Corte d’appello di Catanzaro, su richiesta della Procura generale, dopo gli accertamenti compiuti dalla Dia, che ha proceduto direttamente alla confisca senza passare prima dalla fase del sequestro. Perri è detenuto per scontare una condanna definitiva a 13 anni di reclusione per associazione mafiosa finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Secondo l’accusa era ai vertici del ’locale’ di Corigliano. All’uomo è stata confiscata un’azienda, conti bancari e postali, un terreno, un fabbricato e due autovetture. Azzaro è sorvegliato speciale ed è

considerato dagli investigatori un appartenente allo stesso locale di Corigliano. Coinvolto nelle operazioni Big Fire e Setup, è stato arrestato nel 2004, insieme ad altre 35 persone, nell’ambito dell’operazione Sybaris. Ad Azzaro è stata confiscata un’azienda, conti bancari e postali, tre auto, nove terreni e fabbricati, per un valore complessivo di due milioni di euro.


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani

9

POLITICA REGIONALE E ATTUALITA'

I Bronzi sono ora di casa nel palazzo che ospita l’assemblea regionale di Angela Latella REGGIO CALABRIA - Ventiquattrore dopo l’ingresso a Palazzo Campanella, i Bronzi di Riace hanno rivisto la luce. Le due statue, che hanno trascorso la loro prima notte nelle nuova sede che li ospiterà per i prossimi mesi, sono state "liberate" dalle casse in cui erano state chiuse in occasionedel trasferimentodalMuseo nazionale della Magna Graecia. Una cerimonia sobria quanto emozionante,quellaavvenutaieri nella sala "Federica Monteleone" a conclusione di una mattinata ricca di impegni per Palazzo

Campanella,masoprattuttostorica per la portata dell’evento. Ad assistere alla riapertura delle casse, effettuata da parte dei tecnici dell’Istituto Centrale di Restauro, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Bova, il sindaco di Reggio Giuseppe Scopelliti, la soprintendente Simonetta Bonomi, i componenti l’ufficio di presidenza, politici e rappresentanti della struttura di via Cardinale Portanova, ma anche tanta gente comune, che ha potuto seguire la delicatissima operazione passo dopo passo attraverso un maxischermo allestito nell’agorà

Reggio, segnalati nell’arco del 2009 ben 42 milioni di euro di danni erariali La lotta agli sprechi ed alle inefficienze della Pubblica Amministrazione ha consentito di segnalare alla Procura generale della Corte dei Conti ben 42 milioni di euro di danni erariali (più 16% rispetto al 2008). E’ questo uno dei passaggi più significativi della relazione del comandante provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, colonnello Alberto Reda. Quello del 2009 delle Fiamme gialle reggine è un bilancio davvero lusinghiero. Obiettivo princiLa relazione del pale, la lotta all’evacomandante provinciale sione: 350 verifiche e 1350 controlli che handella Guardia di Finanza no interessato 9.500 contribuenti (il 22% deldi Reggio Calabria, le 43.972 imprese che operano in provincia). colonnello In questo settore sono Alberto Reda state accertate evasioni per 197 milioni di euro di base imponibile ( più 20%) e 46 milioni di euro di Iva dovuta e non versata (più 70 milioni), a cui vanno aggiunti 130 milioni di base imponibile Irap. Le violazioni fiscali accertate sono state 133, con 108 (più 67% rispetto al 2008) segnalate all’autorità giudiziaria. Nel contrasto al lavoro sommerso, 45 datori di lavoro hanno impiegato 460 dipendenti in nero. E nell’attività tesa a privare le organizzazioni mafiose della loro ric-

di Palazzo Campanella. «Questa vicenda dei Bronzi è terminata con un successo. Adesso la sfida - ha detto il presidente dell’AssemblealegislativaGiuseppe Bova - consiste non solo nella capacità di difendere, ma anche e soprattutto in quella di valorizzare queste straordinarie opere

d’arte che sono uno dei simboli della Calabria e dell’Italia nel mondo». Nel corso della mattinata, è stata scoperta la scultura "La Calabria ed il mare" di Michele Di Raco ed èstatoinauguratoilpregiatissimo palmarium, il giardino attiguo a Palazzo Campanella. «Quest’oggi portiamo a compimento un progetto e, sotto alcuni aspetti, avveriamo un sogno - ha spiegato ancora Bova-. E’ la dimostrazione che la Calabria, lavorando con impegno e testardaggine, ha in sé la forza e le risorse necessarie per farcela. Questo progetto e questo sogno sono il frutto di un lungo percorso che abbiamo sviluppato nel corso della legislatura. Eppure tutto era cominciato con un incubo: la terribileuccisionedelvicepresidente Franco Fortugno e il rischio che la Calabria, in forza di un pregiudizio generalizzato e ingiusto, venisse sopraffatta. Noi non abbiamo avuto paura. Siamo andati avanti testardamente». «Questo palazzo - ha concluso Bova - che all’inizio era definito "l’Astronave", oggi è un punto di riferimento per l’intera comunità calabrese ed è sede di un Consiglio regionale che continua a contraddistinguersi per rigore, decoro istituzionale ed affidabilità».

Regionali, l’Udc decide solo dopo le primarie chezza, le investigazioni hanno riguardato 334 soggetti, con sequestri di beni per circa 265 milioni di euro (più 538%). Le confische mafiose, invece, hanno raggiunto un valore di 3,5 milioni di euro. 74 gli accertamenti a tutela del mercato di beni e servizi ed il sequestro ha riguardato quasi 2 milioni di beni contraffatti ed oltre 1,2 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, mentre 50 tonnellate (il doppio rispetto al 2008) sono state le sigarette di contrabbando tolte dal mercato. Risultati eccezionali anche nel settore del traffico di droga: 350 chili di sostanzestupefacentitolte dalla circolazione, cioè il più alto dato degli ultimi dieci anni. Sul fronte dell’immigrazione gli uomini del colonnello Reda hanno operato nell’ambito di tre sbarchi, individuando 178 persone, tratto in arresto 3 scafisti e sequestrato due mezzi navali e terrestri. I videogiochi illegali scoperti sono stati 166. Il bilancio dell’attivitàsi chiude con il sequestro di beni per oltre 37 milioni di euro.

CATANZARO - L’ Udc calabrese aspetta per decidere e lo farà entro il 15 gennaio dell’anno prossimo, quindi dopo le primarie che il 10 gennaio stabiliranno chi sarà il candidato del Pd alla Presidenza della Regione per le elezioni di marzo. E’ quanto ha deciso il Comitatoregionaledelpartitoche si é riunito ieir che è addivenuto alla conclusione, è scritto in un documento redatto a conclusione dell’incontro, che «l’accordo che l’Udc sottoscriverà riguarderà soltanto i contenuti programmatici del prossimo governo regionale; trattandosi di un accordo programmatico, il garante unico di tale percorso dovrà essere il candidato a

Presidente. Al fine di poter, senza preclusioni, addivenire a quanto auspicato, i tempi per definire tale accordo saranno brevi e si concretizzeranno entro il prossimo 15 gennaio». Il Comitato regionale dell’Udc, presieduto dal sen. Gino Trematerra, presidente regionale del partito, ha visto la partecipazione dei parlamentari, Mario Tassone, Roberto Occhiuto, Dorina Bianchi; del segretario regionale, Francesco Talarico; del capogruppo alla Regione, Michele Trematerra, del vice presidente del Consiglio regionale, Franco Stillitani, e di Pasquale Tripodi, oltre che degli organismi statutari.


AsteInfoappalti

10 Giovedì 24 Dicembre 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO PRIMA SEZIONE CIVILE Procedura esecutiva n. 25/01 R.G.Espr. Il Giudice dell'Esecuzione, dott. Giuseppe Cava, dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico: "unità immobiliare sita in San Pietro Apostolo, in Catasto al foglio 7, particella 185" al prezzo base di euro 27.984,00. Fissa per la presentazione delle offerte d'acquisto il termine del 23.02.2010 ore 12,00. Fissa per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore ad euro 3.000,00, l'udienza del 24.02.2010 ore 9,30. Dispone che le offerte d'acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare = intestato "Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 25/01 R.G.E." portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. L'immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in Cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall'aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti ed alla situazione energetica. L'aggiudicatario dovrà versare il prezzo d'acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall'aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet "www.aste.eugenius.it" e diffusione sul quotidiano "Il Domani", oltre che affissione murale nel Comune ove l'immobile è ubicato, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Manda alla Cancelleria di provvedere all'avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l'indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l'identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 16.12.2009. IL GIUDICE Dott. Giuseppe Cava °°°°°°°°°° Prima Sezione Civile Procedura esecutiva n. 43/05 R.G.E. Il Giudice dell'esecuzione, dott. Giuseppe Cava, visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita, DISPONE la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: LOTTO N. 1 "Quota ideale di 1/2 della proprietà di villa sita in Squillace corso G. Pepe nn. 45,47 in catasto al fg. 35 part. 565 sub 1, 7, 8 al prezzo base ridotto di º di euro 27.788,00". LOTTO N. 2 "Quota ideale di 1/2 della proprietà di appartamento con annesso garage in Taverna Villaggio Mancuso in catasto al fg. 37 part. 261 sub 55 e 16 al prezzo base ridotto di º di euro 6.656,00". LOTTO N. 3 "Quota ideale di 1/2 della proprietà di terreno in Squillace loc. Villa in catasto al fg. 36 part. 185 al prezzo base ridotto di 1/4 di euro 4.210,00". Fissa per la presentazione delle offerte d'acquisto il termine del 23.02.2010 h. 12,00; Fissa per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 1.000,00, l'udienza del 24.02.2010 ore 9,30. Dispone che le offerte di acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato a "Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 43/05 portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L'immobile, meglio descritto nella relazione di consulenza tecnica consultabile in Cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall'aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti in relazione alle prescrizioni del D.M. Attività produttive n. 37/08. L'aggiudicatario dovrà depositare il prezzo di acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dall'aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano "Il Domani" con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Manda alla Cancelleria di provvedere all'avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l'indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rilevare l'identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 16.12.2009 Il Giudice Dott. Giuseppe Cava °°°°°°°°°° Procedura esecutiva n. 290/90 R.G. Espr. Il Giudice dell'esecuzione, dott. Giuseppe Cava, all'udienza del 16 dicembre 2009, ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto 1: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 381 al prezzo base di euro 48.094,50; lotto 2: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 382 al prezzo base di euro 1.704,00; lotto 3: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 383 al prezzo base di euro 7.281,75; lotto 4: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 384 al prezzo base di euro 2.943,75; lotto 5: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 380 sub. 1 al prezzo base di euro 31.273,50; lotto 6: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 380 sub. 2 al prezzo base di euro 40.496,25; lotto 7: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 380 sub. 4 al prezzo base di euro 32.826,75; lotto 8: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 380 sub. 5 al prezzo base di euro 41.251,50;

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

lotto 9: quota ideale di 1/2 di unità immobiliare in Catanzaro in catasto al fg. 64 part. 380 sub. 6 al prezzo base di euro 26.145,00; fissa per la presentazione delle offerte d'acquisto il termine del 23 febbraio 2010 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con il rialzo minimo non inferiore a euro 2.000,00, l'udienza del 24 febbraio 2010 - ore 9,30; dispone che le offerte d'acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 290/90" portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; l'immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall'aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; l'aggiudicatario dovrà versare il prezzo d'acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall'aggiudicazione; le spese di trasferimento saranno a carico dell'aggiudicatario; dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.eugenius.it e diffusione sul quotidiano "Il Domani" oltre che affissione murale nel comune ove l'immobile è ubicato, con avvertimento che, in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie, la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis; manda alla cancelleria di provvedere all'avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c.; dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l'indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l'identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro 16 dicembre 2009 F.to Il Giudice Dott. Giuseppe Cava °°°°°°°°°° Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell'esecuzione dott. Cava nella procedura esecutiva n. 293/94 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti immobili : LOTTO 1) appartamento in Catanzaro alla via Petricciolo n. 65, della superficie di mq. 109.8, in catasto al Foglio 52, P.lla 262, Sub 3 Prezzo base d'asta euro 19.237,50 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 10 febbraio 2010. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 1.000,00. L'aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno poste a carico dell'aggiudicatario. La presente ordinanza deve altresì pubblicarsi per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d'acquisto mediante le seguenti inserzioni: - quotidiano "Il Domani", rivista mensile Aste e sito www.aste.eugenius.it °°°°°°°°°° Cancelleria esecuzioni Immobiliari IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE Dott. Giuseppe Cava nelle procedure riunite nn.127/1996 - 77/1997 e 125/1997 R.G.E. con provvedimento del 16/12/2009 ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: Lotto n.3 - Capannone industriale sito in Catanzaro via Gorizia n.20. In catasto al foglio 79 particella 727 - prezzo base euro 20.590,00. L'udienza di vendita ex art.572 c.p.c. è fissata per il giorno 24/2/2010 ore 9,30. Con il suddetto provvedimento del 16/12/2009 il giudice, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo, ha fissato la vendita con incanto per l'udienza del 10/3/2010 ore 9,30 al prezzo base di euro 20.590,00. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art.569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte di acquisto. L'immobile, venduto nello stato di fatto e di diritti in cui si trova, è meglio descritto nella relazione di stima consultabile in cancelleria. Con riferimento ad entrambe le vendite ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in cancelleria, entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita e il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d'identità nonché un assegno circolare "non trasferibile" intestato a "Tribunale di Catanzaro proc. n.127/1996" di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. In caso di gara tra più offerenti l'aumento minimo è fissato in euro 3.000,00. L'aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo di acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico dell'aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d'acquisto. Si dispone altresì che l'ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it - Il Domani Catanzaro, 16 dicembre 2009 °°°°°°°°°° Cancelleria esecuzioni Immobiliari IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE Dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n.43/2004 R.G.E. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto n.1 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di terreno in Gagliato in catasto al foglio 14 mapp. 4,9 - prezzo base euro 193,00. Lotto n.2 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di terreno in Gagliato in catasto al foglio 17 mapp. 40,39 - prezzo base euro 96,00.

A CURA DELLA

MEDIATAG

Lotto n.3 - Quota ideale di 1/7 della proprietà di terreno in Gagliato in catasto al foglio 3 mapp. 182 - prezzo base euro 156,00. Lotto n.4 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di locale magazzino in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp. 239 sub 1 - prezzo base euro 482,00. Lotto n.5 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di appartamento in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp. 239 sub 2 - prezzo base euro 1.233,00. Lotto n.6 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di appartamento in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp.238 prezzo base euro 1.928,00. Lotto n.7 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di locale magazzino in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp. 173 - prezzo base euro 248,00. Lotto n.9 - Quota ideale di 1/5 della proprietà di locale magazzino in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp. 248 sub 1000 - prezzo base euro 338,00. Lotto n.10 - Quota ideale di 1/7 della proprietà di appartamento in Gagliato in catasto al foglio 8 mapp. 653 sub 6 - prezzo base euro 1.472,00. Lotto n. 11 - Piena proprietà di terreno con sovrastante fabbricato sito in Gagliato in catasto al foglio 8 particella 714 - prezzo base euro 31.162,00. Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritti in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in cancelleria. L'udienza di vendita ex art.572 c.p.c. è fissata per il giorno 24/2/2010 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art.569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in cancelleria, entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita e il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d'identità nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a "Tribunale di Catanzaro proc. n.43/2004" di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato degli immobili. In caso di gara tra più offerenti l'aumento minimo è fissato in euro 3.000,00 per tutti i lotti. L'aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo di acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico dell'aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d'acquisto. Si dispone altresì che l'ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it - Il Domani Catanzaro, 16 dicembre 2009 °°°°°°°°°° Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell'esecuzione dott. G. Cava nella procedura esecutiva n. 67/86 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti immobili : LOTTO unico: Appartamento in Satriano, loc. Rodano ( foglio 3, p.lla 159, sub.2 e 3) Prezzo base d'asta euro 23.186,00 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 24 febbraio 2010 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 1.000,00. L'aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno poste a carico dell'aggiudicatario. La presente ordinanza deve altresì pubblicarsi per estratto, oltre che nelle forme di legge, la prima domenica del mese antecedente la vendita mediante le seguenti inserzioni: - Quotidiano "Il Domani"; Rivista mensile "Aste";www.aste.eugenius.it . °°°°°°°°°° Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell'esecuzione dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n. 101/97 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti immobili : LOTTO 1) Terreno agricolo in Isca dello Ionio (Foglio 25, p.lla 195 e 197). Prezzo base d'asta euro 1.063,00 LOTTO 2) Terreno (quota 1/2) in Isca dello Ionio (Foglio 23, p.lla 189). Prezzo base d'asta euro 607,50 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 24 febbraio 2010, ore 9.30. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 1.000,00. L'aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno poste a carico dell'aggiudicatario. La presente ordinanza deve pubblicarsi per estratto il mese antecedente rispetto la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto, mediante le seguenti inserzioni: - Quotidiano "Il Domani"; www.aste.eugenius.it; rivista mensile "Aste". °°°°°°°°°° Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell'esecuzione dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n. 173/95 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti immobili : LOTTO 1) Terreno sito in Vallefiorita, identificato in catasto al foglio 3 p.lle 725, 734, 739, 741 Prezzo base d'asta euro 9.138,00 LOTTO 2) Terreno sito in Vallefiorita, identificato in catasto al foglio 3 p.lle 726, 735, 738, 742 Prezzo base d'asta euro 8.542,00 LOTTO 4) Terreno sito in Vallefiorita, identificato in catasto al foglio 3 p.lle 730, 737, 740

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

Prezzo base d'asta euro 11.164,00 LOTTO 5) Terreno sito in Vallefiorita, identificato in catasto al foglio 3 p.lla 698 Prezzo base d'asta euro 19.743,75 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 24 febbraio 2010, ore 9.30. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 2.000,00. L'aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno poste a carico dell'aggiudicatario. La presente ordinanza deve altresì pubblicarsi per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto, mediante le seguenti inserzioni: - Quotidiano "Il Domani"; www.aste.eugenius.it.; rivista mensile "Aste". TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 43/82 R.E. Il GIUDICE DELL'ESECUZIONE RENDE NOTO che ha disposto la vendita con incanto dei seguenti beni immobili: Lotto tre - "appartamento in Gizzeria, Località "Piraina" sito al secondo piano, terzo fuori terra, del fabbricato realizzato sulla particella 496 del foglio di mappa 36, sub 9, composto da due vani, bagno e corridoio, con una superficie lorda di mq. 84,56 di cui 6,00 costituiti da balconata; presenta difformità perimetrali rispetto al progetto approvato che possono essere sanate entro 120 gg. dal giorno di emissione del decreto di trasferimento a cura dell'aggiudicatario"; Lotto cinque - "Porzione del fabbricato posto in Gizzeria, Località "Piraina", realizzato sulla particella originaria 320, oggi 320-477-486 del foglio di mappa 36; piano terra in corso di ultimazione costituito da un unico locale e servizi, con una superficie lorda di mq. 163,00 risulta sprovvisto di concessione edilizia, ma è suscettibile di sanatoria entro 120 gg. dal giorno di emissione del decreto di trasferimento a cura dell'aggiudicatario"; Lotto sesto - "Porzione del fabbricato posto inGizzeria, Località "Piraina", realizzato sulla particella originaria 320, oggi 320-477-486 del foglio di mappa 36; appartamento ultimato al primo piano composto da due vani, bagno e corridoio, per una superficie lorda di mq. 71,00 di cui 21,50 mq costituiti da balconate; risulta sprovvisto di concessione edilizia, ma è suscettibile di sanatoria entro 120 gg. dal giorno di emissione del decreto di trasferimento a cura dell'aggiudicatario". Lotto settimo - "Porzione del fabbricato posto in Gizzeria, Località "Piraina", realizzato sulla particella originaria 320, oggi 320-477-486 del foglio di mappa 36; appartamento posto al primo piano realizzato al rustico, per una superficie lorda di mq. 80,00 di cui mq. 20 costituiti da balconata; risulta sprovvisto di concessione edilizia, ma è suscettibile di sanatoria entro 120 gg. dal giorno di emissione del decreto di trasferimento a cura dell'aggiudicatario" FISSA La vendita con l’incanto per il 17.02.2010 ore 12.00 al prezzo d’asta così determinato: euro 18.950,00 per il lotto terzo; euro 36.050,00 per il lotto quinto; euro 12.340,00 per il lotto sesto ed euro 12.928,00 per il lotto settimo. Chiunque, tranne il debitore, intenderà partecipare alla vendita dovrà presentare entro le ore 13:00 del 16.02.2010 nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazione in bollo recante a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale) in caso di partecipazione di più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento, dovrà essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione del 10% del prezzo base d’asta, nonché il versamento delle spese in ragione del 20% del prezzo base d'asta. La misura minima dell’aumento da apportare all’offerta a pena di inammissibilità, è pari al 5% del prezzo base d’asta e quindi euro 947,50 per il lotto terzo; euro 1.802,50 per il lotto quinto; euro 617,00 per il lotto sesto ed euro 646,40 per il lotto settimo. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall’aggiudicatario nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato a "Poste Italiane S.p.A." Soltanto all’esito dell’adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emesso il


AsteInfoappalti

11 Giovedì 24 Dicembre 2009 decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, lì 21.12.2009 IL CANCELLIERE (C/1) F.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°° N.R.G.E. 13/1993 - SEZ. ES. IMM. IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Letti gli atti del procedimento esecutivo; preso atto dell'istanza di vendita formulata dal creditore procedente; rilevato che custode del bene pignorato è la debitrice esecutata; considerato che la natura ed il valore di tale bene inducono a ritenere che la sostituzione della debitrice con un terzo quale custode giudiziario non abbia, allo stato, utilità o proficuità per i creditori, che, di conto, vedrebbero incrementare ulteriormente i costi procedurali per le liquidazione di un cespite di modesto valore economico; rilevato, in ogni caso, l'obbligo per la debitrice di presentazione del rendiconto, ai sensi degli artt. 560 e 593 c.p.c.; ritenuto di poter condividere e prendere a fondamento del prosieguo della procedura le conclusioni della relazione dell'esperto, in ordine sia all'individuazione del compendio immobiliare che della stima del relativo valore di mercato; rilevato che, essendo già stata in precedenza disposta la vendita, sono applicabili, nel caso di specie, le disposizioni del codice di rito anteriori alla riforma introdotta dalle leggi 263/2005 e 51/2006; visto l'art. 576 c.p.c. ORDINA per il giorno 10 febbraio 2010, ore 9.30, la vendita all'incanto del seguente bene immobile: lotto unico: "appezzamento di terreno sito nel Comune di Maida, Località Valle di Marrà, distinto in NCT del predetto Ente alla partita 2861, foglio di mappa 27, p.lle 124 -mq 510, qualità pascolo cespugliato, e 126 -mq.2780, qualità seminativo; il terreno è servito da una strada vicinale denominata Carrà ed è incluso nello strumento urbanistico in zona territoriale di tipo E con destinazione agricola". Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall'esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente a quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere -ivi compresi -, ad es. quelli urbanistici ovvero derivanti dall'eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell'anno in corso e dell'anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Il prezzo base d'asta è di euro 8.877,89. Ogni concorrente, per essere ammesso all'incanto, deve presentare, entro le ore 13 del 9 febbraio 2010, nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l'istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All'istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l'esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l'istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, devono essere depositati distinti assegni circolari, intestati alle "Poste Italiane s.p.a.", tramite cui versare le rispettive, seguenti somme: - a titolo di cauzione, e nella misura del 10% del prezzo posto a base d'asta, euro 887,79; - quali presumibili spese di vendita, e nella misura del 20% del prezzo posto a base d'asta, euro 1.775,57. All'esterno della busta vanno annotati, a cura del Cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, ci chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l'incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; La misura minima dell'aumento da apportare all'offerta, a pena di inammissibilità, è pari ad euro 600,00. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall'aggiudicatario nella Cancelleria delle esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato alle "Poste Italiane s.p.a." Soltanto all'esito dell'adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell'aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell'art. 586 c.p.c.. La pubblicità dell'incanto deve essere effettuata nel termine di quarantacinque giorni prima dell'a fissata vendita: - affissione, da parte della predetta Cancelleria, nell'albo di questo Tribunale, di un avviso contenente tutti i dati riportati nella presente ordinanza; - affissione, a cura del creditore procedente, per almeno 10 giorni consecutivi, di un numero non inferiore a 50 manifesti nel centro urbano del Comune di Lamezia Terme e di un numero non inferiore a 20 manifesti nel Comune ove è sito il compendio pignorato, se diverso da quello di Lamezia Terme; - inserzione, a cura del creditore procedente, per almeno una volta, sul quotidiano di informazione locale "Il Domani". Manda alla Cancelleria per le comunicazioni di rito. Lamezia Terme, 21 ottobre 2009. Il Cancelliere Il Giudice dell'Esecuzione °°°°°°°°°° ESEC. IMM. N. 81/08 R.G.E. A126624 - Lotto unico - Comune di Nocera Torinese, Villaggio Nuova Temesa. Appartamento per civ. abitazione composto da 2 vani ed accessori, terrazzo e giardino. Prezzo base: euro 41.500,00; offerte minime in aumento euro 2.000,00. Vendita con incanto: 10/02/2010 ore 9.30 dinanzi al G.E. A. Brancaccio c/o Tribunale di Lamezia Terme, P.zza della Repubblica; deposito domande entro le ore 13,00 del 09/02/2010 c/o Cancelleria Esecuzioni Immobiliari, unitamente a cauzione pari al 10% del prezzo base, con assegno circolare N.T., intestato a Poste Italiane S.p.A.. Maggiori info in Cancelleria e su www.astegiudiziarie.it.

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

TRIBUNALE DI LOCRI FALLIMENTO n. 1004 R.F. Vendita di beni immobili con incanto - VISTI gli atti della procedura fallimentare n. 1004 R.F.; - CONSIDERATO che all'attivo fallimentare risultano acquisti in piena ed esclusiva proprietà i beni mobili ed imobili, meglio in atti descritti; - VISTA l'istanza di vendita dei beni immobili costituenti l'attivo fallimentare, avanzata dai Curatori; - ATTESO che il Comitato dei creditori, richiesto tramite il Curatore di formulare il suo parere, ha espresso parere favorevole mediante silenzio-assenso; - RICHIAMATE le relazioni di stima in atti; - RITENUTO opportuno procedere alla vendita in un unico lotto con incanto da tenersi dinanzi a questo Giudice delegato; - VISTI gli artt. 104, 105 e 108 legge fallimentare in relazione agli artt. 576 e ss. c.p.c.; ORDINA la vendita con incanto per l'udienza del 16.02.2010, ore 09,00, da tenersi innanzi a sé, dei seguenti beni immobili nello stato di fatto e di diritto in cui di troveranno al tempo della vendita, con ogni accessione, dipendenza, pertinenza, parte comune, servitù attiva e passiva, peso o diritto, a corpo e non a misura, anche in riferimento alla legge n. 47/85 e meglio descritti in ogni parte - compresi i dati catastali ed i confini (che qui si intendono integralmente riportati) - nelle consulenze estimative sopra richiamate che formano parte integrante del presente provvedimento: LOTTO G: "Appartamento al piano primo ubicato in Locri alla Via Giacomo Matteotti n. 79 - Palazzo Cassa di Risparmio - riportato nel catasto urvano al foglio 27, part. 219 sub 7, Cat. A/2"; Prezzo base d'asta (iva esclusa, se dovuta): Euro 75.919,16 Aumento minimo (2% del prezzo base) Euro 1.518,38 deposito per spese (15% del prezzo base) Euro 11.387,87 deposito per cauzione (10% del prezzo base) Euro 7.591,91 Il curatore, qualora gli immobili posti in vendita siano assoggettati ad IVA, dovrà indicare la relativa aliquota di legge in sede di apertura dell'incanto; l'IVA dovrà essere interamente versata dall'aggiudicatario - unitamente al prezzo residuo - entro il termine perentorio di 60 giorni dalla provvisoria aggiudicazione. Coloro che intendono partecipare all'incanto dovranno in Cancelleria - nel termine perentorio sino alle ore 12,30 del giorno precedente l'udienza di vendita - personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura speciale: a) - depositare apposita domanda in carta semplice; b) - versare le somme sopra determinate per cauzione e spese a mezzo di assegni circolari intrasferibili intestati all'offerente. L'aggiudicatario, entro il termine perentorio di giorni 60 dalla provvisoria aggiudicazione dovrà versare il residuo prezzo e l'IVA, detratta la cauzione già corrisposta, su un libretto di deposito giudiziario vincolato al fallimento. All'offerente non aggiudicatario verranno restituite le somme depositate subito dopo la chiusura dell'incanto. Il mancato versamento nel suddetto termine perentorio del prezzo residuo e dell'IVA comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e l'incameramento della cauzione da parte del Curatore. Tutte le spese relative alla vendita, comprese quelle inerenti la cancellazione di trascrizioni ed iscrizioni gravanti sul bene, sono a carico dell'aggiudicatario. In caso di asta deserta avrà luogo altro esperimento d'incanto il giorno 16 marzo 2010, ore 12,45, con riduzione di 1/5 del prezzo base fissato per ogni lotto al 1° incanto. LOCRI, lì 16 dicembre 2009 IL GIUDICE DELEGATO Dott.ssa Francesca Reale TRIBUNALE DI PALMI Avviso d'Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 100/01 promosso da INTESA GESTIONE CREDITI Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell'Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 20 dicembre 2005; Avvisa in data 15 febbraio 2010 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell'intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto degli immobili di seguito descritti: LOTTO 1: Ubicazione: appezzamento di terreno con entrostanti fabbricato rurale e opificio, ubicato in contrada Profania del Comune di Palmi; Consistenza: terreno agricolo di superficie catastale pari a 3.227 mq., con entrostanti due tettoie con struttura portante metallica e copertura in lamiera e due piccoli vani con struttura in muratura; fabbricato a un piano f.t., articolato in tre vani, un bagno ed un cucinino, per una superficie commerciale pari a mq. 140, costruito in epoca anteriore al 1967; opificio ad un piano f.t., articolato in due ampi vani e due servizi igienici, per una superficie commerciale pari a 271 mq. costruito dietro rilascio di concessione edilizia comunale per la pratica n.2075 del 1977. Diritti dell'esecutato: piena proprietà. Abusi edilizi: due tettoie (adibite al ricovero di macchine ed attrezzi agricoli) due vani (una cucina ed un wc), suscettibili di sanatoria edilizia ai sensi della Legge n.ro 47/85 nelle modalità descritte nella consulenza tecnica disposta dal G.E.; Impianti: per il fabbricato rurale non conformi alla Legge 46/90, per l'opificio conformi alla Legge 46/90; Notizie utili per la vendita: l'intero lotto possiede accesso diretto dalla SS18, mediante una stradella interpoderale sterrata, ed è ubicato in un'area a destinazione agricola, in zona periferica rispetto al centro abitato di Palmi, il terreno è di conformazione pianeggiante, coltivato con piante di ulivo secolari produttive, ed è in buono stato di manutenzione, il fabbricato rurale è destinato a civile abitazione ed è in discreto stato di conservazione, così come l'opificio. Prezzo base d'asta euro 71.593,49. I beni di cui sopra meglio descritti nelle relazioni del C.T.U. agli atti, alle quali si fa espresso rinvio, saranno posti in vendita al prezzo base indicato, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. Le offerte in aumento ammissibili non potranno essere inferiori ad euro 1.000,00 (mille). Ciascun offerente, non oltre le ore dodici (12.00) del giorno precedente l'incanto (Venerdì), dovrà depositare una somma pari al 20% del prezzo base per cauzione con assegno circolare (Banca Carime o Banca Monte dei Paschi di Siena spa, Filiali di Polistena) intestato al notaio e recante il numero della procedura, presso lo studio di quest'ultimo, unitamente ad apposita domanda di partecipazione all'asta. L'aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall'incanto il prezzo dell'aggiudicazione detratta la cauzione versata, a mezzo di assegno circolare "non trasferibile", intestato al notaio e recante il numero della procedura esecutiva. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del Notaio Delegato.

A CURA DELLA

MEDIATAG

Polistena, 15 dicembre 2009. Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d'Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 89/01 promosso da: ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell'Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 26 ottobre 2004; Avvisa in data 15 febbraio 2010 alle ore dieci e minuti trenta (10.30), presso i locali dell'intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto dell'immobile di seguito descritto: LOTTO 1 UBICAZIONE: terreno in Rosarno, contrada Carao, località Carmine. CONSISTENZA: unità immobiliare costituita da un capannone di mq 867.36, una costruzione a due piani fuori terra adibita ad uffici e pesa di mq. 47.00 a PT e 45.00 a P1, un locale di servizio per centrale elettrica a due piani fuori terra di mq. 21.16 per piano, una vasca per la raccolta degli agrumi, costruiti in conformità a concessione edilizia n.ro 30 del 09/01/1987 e n.ro 11 del 14/06/1990 rilasciata dal Sindaco del Comune di Rosarno, prot. n. 19370/86 e prot. N. 8535/88 nonchè ai certificati di agibilità prot.3326 e 3327 del 13/12/1994, un locale di servizio ad un piano fuori terra di mq. 27.00, terreno scoperto di circa 17.250 mq. DIRITTI DELL'ESECUTATO: Intero. LOCAZIONI: Inesistenti. ABUSI EDILIZI: Locale di servizio di mq. 27.00 ad un piano fuori terra realizzato in assenza di concessione edilizia. IMPIANTI: Esistenti in stato ordinario. Prezzo base d'asta euro 105.097,14. Il bene di cui sopra meglio descritto nelle relazioni del C.T.U. agli atti, alle quali si fa espresso rinvio, sarà posto in vendita al prezzo base indicato, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova. Le offerte in aumento ammissibili non potranno essere inferiori ad euro 1.000,00 (mille). Ciascun offerente, non oltre le ore dodici (12.00) del giorno precedente l'incanto (Venerdì), dovrà depositare una somma pari al 20% del prezzo base per cauzione con assegno circolare (Banca Carime o Banca Monte Paschi Siena S.p.A., Filiali di Polistena) intestato al notaio e recante il numero della procedura, presso lo studio di quest'ultimo, unitamente ad apposita domanda di partecipazione all'asta. L'aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall'incanto il prezzo dell'aggiudicazione detratta la cauzione versata, a mezzo assegno circolare "non trasferibile" intestato al notaio e recante il numero della procedura esecutiva. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del Notaio Delegato. Polistena, 15 dicembre 2009. Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d'Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 74/87 promosso da INTESA GESTIONE CREDITI Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell'Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 14 dicembre 2005; Avvisa in data 15 febbraio 2010 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell'intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto degli immobili di seguito descritti: LOTTO N.RO 1 quota parte comune e indivisa, pari a 4/7, del fondo rustico in località Strazzata di Palmi, di natura uliveto, esteso complessivamente ha. 5.69.48. Il fondo costituito da uliveto di vecchio impianto frammisto a piante discretamente giovani, si compone di un unico corpo formato dall'insieme di particelle e da una striscia separata di consistenza assai contenuta, ricadente poco distante dal corpo principale, ancorchè lungo la medesima strada vicinale Paluce lungo la quale si sviluppa una considerevole parte del fronte del fondo. Oltre a quella di accesso si rinviene la presenza di una serie di strade interpoderali di uso pubblico che assicurano la migliore fruizione del fondo anche ai fini delle attenzioni colturali. Costituiscono dotazione del fondo due fabbricati rurali ad unica elevazione, la prima di circa 100 mq in blocchi di calcestruzzo e la seconda di circa 120 mq in cemento armato, destinati a ricovero attrezzi agricoli e scorte. Tali fabbricati, sorgono ai margini della strada vicinale di accesso al fondo e non risultano accatastati nè assistiti da autorizzazioni amministrative. La loro condizione giuridica appare tuttavia sanabile e l'accatastamento perfezionabile. Prezzo base d'asta euro 36.077,61. LOTTO N.RO 3 quota parte comune e indivisa, del fondo in località Strazzata di Seminara, di natura uliveto, con diritti pari a 4/7 sulla porzione di ha. 0.73.30 e diritti pari a 2/7 sulla porzione di consistenza pari a ha.0.44.70. Le porzioni di fondo sono poco distanti fra loro e dislocate entrambe lungo la strada comunale Strazzata, che separa il territorio di Palmi da quello di Seminara. Sono entrambe coltivate ad uliveto, di antico impianto. La giacitura del terreno è leggermente acclive. Ottima accessibilità al fondo. Prezzo base d'asta euro 4.131,02. LOTTO N.RO 4 Trattasi di un immobile ricadente nel pieno centro storico di Palmi, ad angolo tra le vie Gramsci e Rimembranze, oggetto di completa ristrutturazione in epoca discretamente recente. lotto 4a: quota parte comune e indivisa, pari a 4/7, di locale terraneo adibito ad esercizio commerciale, in atto ristorante, in Palmi, con doppio accesso dalla via Rimembranze, di consistenza pari a mq. 62. Prezzo base d'asta euro 12.073,61. lotto 4b: quota parte comune e indivisa, pari a 4/7, di appartamento distribuito tra il piano primo quanto alla zona giorno ed il piano secondo con terrazzo quanto alla zona notte, in Palmi alla via Gramsci, di consistenza pari a mq. 102 complessivi. Prezzo base d'asta euro 15.279,25. LOTTO N.RO 5 quota parte comune e indivisa, pari a 2/21, di fondo di natura uliveto in località Garanta di Seminara, di consistenza complessiva pari a ha. 1.68.40. L'intero fondo è costituito da due appezzamenti poco distanti fra loro, individuati precisamente il primo da particelle riconvertite ad uliveto, il secondo da particelle sulle quali si trova uliveto di antico impianto. Il primo giace in fregio alla strada comunale Strazzata e presenta andamento pianeggiante, il secondo si sviluppa in fregio alla strada comunale

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

Ronciglio e sviluppa altimetrico discretamente acclive. Prezzo base d'asta euro 1.051,07. LOTTO N.RO 6 fondo in località Paterna di Seminara, di natura uliveto e piccola porzione di agrumeto, con diritti pari all'intero sulla porzione di consistenza complessiva pari a ha. 3.63.60, con servitù passiva su una particella, nonchè diritti pari a 1/9 su porzione di consistenza complessiva pari a ha. 0.91.80. Trattasi di un compendio rustico, con giacitura del terreno leggermente acclive, di ottima accessibilità perchè servito da un sistema viario ben organizzato, facente capo alle comunali Strazzata e Ronciglio. L'impianto colturale, risulta uliveto, con qualche sacca tuttavia incolta. Risultano conservate le porzioni agrumetate. Per quanto riguarda il fabbricato rurale ivi esistente, di consistenza invero significativa, si rileva la stato di fatiscenza, ancorchè rivesta un indubbio valore instrinseco per l'eventuale ricostituzione della consistenza manufatta. Prezzo base d'asta euro 23.871,35. LOTTO N.RO 7 Il fabbricato, realizzato con moderna struttura in cemento, copre una superficie di mq. 550 all'interno del lotto di complessivi mq. 900. Il suolo libero configura delle porzioni utili per l'accesso alla parte posteriore del fabbricato, altrimenti preclusa, nonchè un comodo invito di accesso dalla strada provinciale Scuola Agraria su cui prospetta e un piazzale posteriore antistante all'accesso al locale seminterrato. lotto 7a: locale/magazzino deposito, in Palmi rione Trodio, a piano terra. Prezzo base d'asta euro 45.875,20. lotto 7b: appartamento a piano primo, finito e abitabile, della consistenza di 7,5 (sette virgola cinque) vani catastali, in Palmi rione Trodio, prospettante verso la via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d'asta euro 44.040,19. lotto 7c: appartamento a secondo piano, rustico, da perfezionarsi il condono edilizio, in Palmi rione Trodio, prospettante verso la via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d'asta euro 28.704,77. lotto 7d: appartamento a piano terra, finito e abitabile della consistenza di 6,5 (sei virgola cinque) vani catastali, in Palmi rione Trodio, prospettante su lato opposto alla via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d'asta euro 36.700,16. lotto 7e: appartamento a primo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, prospettante sul lato opposto alla via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d'asta euro 27.996,98. lotto 7f: appartamento a primo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, in posizione intermedia del corpo del fabbricato, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d'asta euro 30.670,85. lotto 7g: appartamento a secondo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, prospettante sul lato opposto alla scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare, da perfezionarsi il condono edilizio. Prezzo base d'asta euro 24.091,03. lotto 7h: appartamento a secondo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, in posizione intermedia del corpo del fabbricato, con diritti condominiali sul lastrico solare, da perfezionarsi il condono edilizio. Prezzo base d'asta euro 26.542,08. lotto 7i: locale ad uso industriale di mq. 550, già frantoio oleario, al piano seminterrato di fabbricato di maggior consistenza in Palmi rione Trodio, compreso il sedime di accesso. Prezzo base d'asta euro 57.671,68. I beni di cui sopra meglio descritti nelle relazioni del C.T.U. agli atti, alle quali si fa espresso rinvio, saranno posti in vendita ai prezzi base indicati, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. Le offerte in aumento ammissibili non potranno essere inferiori ad euro 1.000,00 (mille). Ciascun offerente, non oltre le ore dodici (12.00) del giorno precedente l'incanto (Venerdì), dovrà depositare una somma pari al 20% del prezzo base per cauzione con assegno circolare (Banca Carime o Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Filiali di Polistena) intestato al notaio e recante il numero della procedura, presso lo studio di quest'ultimo, unitamente ad apposita domanda di partecipazione all'asta. L'aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall'incanto il prezzo dell'aggiudicazione detratta la cauzione versata, a mezzo di assegno circolare "non trasferibile" intestato al notaio e recante il numero della procedura esecutiva. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del Notaio Delegato. Polistena, via Cavour n.ro 5, lì 15 dicembre 2009. Maria Tripodi notaio in Polistena TRIBUNALE DI VIBO VALENTIA Procedura di espropriazione n. 51/05 AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO Il Cancelliere dell'intestato ufficio rende noto: - che con ordinanza del 17/11/09 il G.E. ha ordinato procedersi a vendita senza incanto sul seguente bene pignorato al debitore: Appartamento ubicato nel Comune di Mileto, frazione Paravati alla via carabiniere Fogliaro n. 4, piano terra composto da due camere da letto, una cucina, una camera pranzo, due servizi igienici, due disimpegni, per una superficie pari a mq. 86,41 cui si aggiunge lo spazio scoperto corte avente una superficie netta di mq. 30,88. Riportato nel NCEU di detto comune al foglio 85. p.lla 617 sub 1 cat. A/4, classe 2 vani 5,5. Prezzo base 41.637,70. Aumento minimo in caso di gara 1000,00. Fissa il termine agli interessati all'acquisto sino al 15/2/2010 ore 12,00 per il deposito di offerte ai sensi dell'art. 571 c.p.c. Fissa l'udienza per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti ai sensi dell'art. 573 c.p.c. per il giorno 16/2/2010, ore 11,00 precisando sin d'ora che tutte le buste verranno aperte lo stesso giorno alle ore 9,30 e dunque gli offerenti dovranno presentarsi per tale ora. Dispone che nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia esito positivo il compendio pignorato di seguito sia posto in vendita con incanto per il giorno 16/3/2010. ore 11,00. Gli offerenti dovranno depositare entro il giorno precedente alla vendita libretto giudiziario intestato alla procedura con vincolo al G.E. pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione, e libretto sempre intestato alla procedura con vincolo al G.E, pari al 15% per le presumibili spese di vendita. L'aggiudicatario dovrà entro sessanta giorni da quando l'aggiudicazione sarà divenuta definitiva versare il prezzo d'aggiudicazione detratto il prezzo della cauzione. Maggiori informazioni in cancelleria delle esecuzioni immobiliari. Vibo Valentia 02/12/2009 Il Cancelliere


12

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

ECONOMIA, IMPRESE, COMMERCIO

CROTONE Alla Camera di commercio incontro di presentazione della Carta dei Valori dei modelli di riferimento

I sindaci di Rossano, Crotone e Lamezia Terme hanno inviato una lettera al ministro dello Sviluppo Economico on. Claudio Scajola e per conoscenza agli altri 19 sindaci della sedi di Zfu

Zone franche urbane, i sindaci protestano con il ministro di Renzo Massi CATANZARO - I sindaci di Rossano, Crotone e Lamezia Terme hanno inviato una lettera al ministro dello Sviluppo Economico on. Claudio Scajola e per conoscenza agli altri 19 sindaci della città sedi di Zfu, per protestare contro l’approvazionedel decreto legge Milleproroghe che sopprime l’esonero dai versamenti sulle imposte dei redditi e dal versamento dell’Irap, contrariamente a quanto previsto nel contratto di Zfu e nell’autorizzazionecomunitaria. Di seguito pubblichiamo il testo della lettera. “Premesso che i sindaci firmatari del presente documento rappresentano i Comuni Calabresi beneficiari delle agevolazioni fiscali e contributive previste per le Zone Franche Urbane, per come sancito dall’art.1 commi da 340 a 343 della Legge 27 dicembre 2006 n. 296, modificata dall’art. 2 commi 561, 562 e 563 della legge 24 dicembre 2007, n. 244; il lungo

3

Sono le città calabresi che hanno goduto del particolare status di Zone franche urbane

iter procedurale si è concluso con la stipula del contratto di ZFU avvenuta il 28 ottobre 2009, disciplinante i criteri di attuazione e valorizzazione delle ZFU, nonché i contenuti delle agevolazioni coerentemente individuate nella esenzione delle imposte sui redditi, nell’esenzione dall’IRAP, esenzione dell’ICI, esonero dal versamento dei contributi previden-

ziali per le piccole e micro-imprese; la Commissione Europea si è pronunciata favorevolmente in esito alla creazione delle ZFU e dellaconseguenteerogazionedelle agevolazioni previste per tale istituto, con Aiuto di Stato n. 346/09. Considerato che l’Art. 42 del "D.L. Milleproroghe", inspiegabilmente, sopprime l’esonero dai versamenti sulle imposte dei redditi e dal versamento dell’Irap, contrariamente a quanto previsto nel contratto di ZFU e nell’autorizzazione Comunitaria; Esprimono la loro forte preoccupazione rispetto ad una decisione che, nei fatti, limita l’efficacia attuativa delle ZFU e ne pregiudica il carattere di intervento pilota di defiscalizzatore per circoscritte aree a forte marginalità socio-economica. Chiedono che venga garantita la originaria impostazione legislativa contenuta nel contratto sottoscritto alla Sua presenza in data 28 ottobre 2009”.

CROTONE - Si è svolta presso la Sala Pitagora della Camera di commercio di Crotone la conferenza stampa di presentazione della Carta dei valori dell’Ente. «La Carta dei valori è stata redatta da tutto il personale ed è pertanto una carta partecipata che esplicita i capisaldi della cultura della Camera di commercio - ha spiegato il Segretario generale dell’Ente Donatella Romeo - Il punto di forza della carta non è solo il documento stesso ma il percorso che ne ha portato alla redazione, basato sul coinvolgimento di ciascuno. Il percorso formativo, di stampo esperienziale, ha previsto la realizzazione di progetti e lavori di gruppo come metafora di attività lavorative reali nonché l’analisi delle modalità con le quali le persone hanno agito nell’ambito di tali interazioni. Tale ciclo di apprendimento, inverso rispetto al tradizionale, ha ricadute importanti a livello cognitivo, emotivo e comportamentale e vede, appunto, il passaggio dall’azione concreta alla concettualizzazione di modelli teorici di riferimento». La parola è quindi passata a Claudia Rubino dell’Ufficio Urp che ha illustrato i dettagli della Carta: «Dopo un percorso maieutico di ‘scoperta’ dei valori e condivisione, si è passati all’accorpamento degli stessi in tre macrocategorie: la cultura del sorriso (Centralità della persona, Ascolto attivo, Creatività), la cultura del noi (Spirito di squadra, Merito ed Equità, Fiducia) e la cultura del fare al meglio».


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 13

ECONOMIA, IMPRESE, COMMERCIO

La cultura dell’artigianato un laboratorio per il Vibonese Una scommessa vinta perché si è riusciti ad abbattere ogni forma di barriera, fisica e mentale, e a vivere con pienezza

di Caterina Crucoli VIBO VALENTIA - ArtigianFamigliapresentalecreazionirealizzate dai ragazzi diversamente abili. Promozione della cultura e dell’integrazione sociale dei confronti di categorie svantaggiate. E’ questo uno dei tanti obiettivi che l’associazione di volontariato ArtigianFamiglia, presieduta da Carmensissi Malferà, si è posta sin dalla sua fondazione. Così in questi anni oltre a perseguire il suo scopo principale, quello cioè, di avviare una collaborazionecon Comuni, Province, Regioni, Associazioni di categoria e sindacati con l’obiettivo prioritario di diffondere la cultura dell’artigianato, l’associazione è attivamente impegnata anche nel sociale. A supporto di quest’ultima attività è stato creato anche un laboratorio artigianale dove si esprime l’estro creativo dei ragazzi diversamente abili i quali, con orgoglio, domenica scorsa hanno presentato i lavori realizzati in questi anni di attività. «Una scommessa vinta hacommentatoCarmensissiMalferà - perché si è riusciti ad abbattere ogni forma di barriera, fisica e mentale, e vivere, con pienezza, un’esperienza esaltante di crescita reciproca, in grado di arricchire ogni singola persona sia a livello umano che a livello cultura-

le». Domenica 20 dicembre, dunque, i protagonisti assoluti di questa esperienza hanno offerto i doni ai tre sindaci, il cui sostegno è stato determinante per far entrare in attività una bottega artigiana davvero speciale, ospitata a Pizzo all’interno dei locali dell’ex ragioneria. Al sindaco di Gerocarne, Alfonsino Grillo, che ha messo a disposizione di ArtigianFamiglia il forno per la cottura della ceramica, è stato regalato un presepe artistico, al sindaco di San Nicola da Crissa, Pasquale Fera, che ha fornito il laboratorio di tavoli e sedie, è stata regalata una targa di terracotta su cui è stato impresso il marchio Deco istituito dal Comune su impulso di ArtigianFamiglia. Un premio speciale anche per il sindaco Fernando Nicotra, che ha messo a disposizione dell’associazione i locali dove ospitare il laboratorio. Ma i protagonisti assoluti di un pomeriggio speciale sono stati proprio loro, Mauro, Marica,

Monica, Natalina, Leonardo e Domenico. Sei dolcissimi ragazzi che rendono ancora più speciale il piccolo laboratorio di ArtigianFamiglia. Una cerimonia sobria, intervallata dall’esibizione musicale dei maestri Lino Vallone ed Enzo Rondinelli, attraverso la quale si è voluto ringraziare pubblicamenteletreamministrazioni comunali per aver contribuito a realizzare il sogno di ArtigianFamiglia, nonché tutte le persone che, a vario titolo, hanno sostenuto le attività dell’associazione. A portare il proprio saluto e a sottolinearel’importanzadidiffondere la cultura della solidarietà e dell’integrazione c’erano, oltre ai sindaci Fernando Nicotra, Alfonsino Grillo e Pasquale Fera, il consigliere provinciale Giuseppe Condello,l’assessorecomunaledi Pizzo Antonino Puglisi, il presidente della Pro Loco nonché assessore al Comune di Polia Domenico Amoroso, il presidente del Csv Roberto Garzulli, i presi-

20

Il 20 dicembre scorso sono stati dati in dono i manufatti ai tre sindaci che hanno sostenuto l’iniziativa

denti e i rappresentantidelle associazioni "Il percorso di Vibo" Antonello Murone, "Alzehimer Pizzo" Chiara Borrello, "Ada Pizzo" Maurizio Greco, "Alkemia" Pasquale Perri. Quattro associazioni impegnate, insieme ad ArtigianFamiglia, a creare autentici momenti di crescita. Il presidente della Provincia Francesco De Nisi, impossibilitato a partecipare per via di un impegno politico ha voluto inviare un messaggio di auguri, manifestando la sua soddisfazione per le attività portate avanti dall’associazione.La presidente Carmensissi Malferà ha voluto ringraziare di cuore Antonello Murone per aver voluto che parte del ricavato della tombolata, organizzata all’Istituto Magistrale, fosse destinato a sostenere l’attività di ArtigianFamiglia.

Il ridimensionamento dei benefici delle Zfu, un colpo al cuore per Lamezia

La Cna preoccupata per il “Milleproroghe” E’ impossibile immaginare che il governo nazionale, che pure ha presentato l’accordo si veda costretto a un dietrofront

di Nelida Armora LAMEZIA TERME - «Se fosse confermato lo stop imposto dall’Unione europea al governo italiano sull’istituzione delle Zone franche urbane, tra cui quella di Lamezia Terme, ci troveremmo di fronte ad un’altra opportunità mancata per la città cosa che vorremmo proprio scongiurare». Lo dichiarano Fortunato Palmieri e Nicola Mastroianni della Cna. «Le recenti dichiarazioni del vicepresidentevicariodelParlamento europeo, Gianni Pittella, - scrivono - rilanciate nei giorni scorsi da alcuni quotidiani nazionali e locali gettano nello sconcerto

quanti, in questi mesi, avevano seguito con attenzione l’intero iter procedurale relativo all’istituzione della Zfu lametina, inserita nello stesso provvedimento con altre realtà urbane italiane. E’ quasi impossibile immaginare che il governo nazionale, che pure il 28 ottobre scorso ha presentato all’opinione pubblica l’accordo per la loro istituzione, alla presenza dei sindaci delle 23 città interessate, tra cui Lamezia Terme, per la firma del contratto d’avvio, si veda adesso costretto a un dietrofront, sotto la spinta delle contestazioni dell’Ue. Contestazioni che a quanto pare hanno determinato la cancellazione dei decreti attuativi delle Zfu dal cosiddetto

Milleproroghe». «Se davvero in fase di attuazione delle Zfu, il governo fosse incorso nell’errore di modificare il regime di aiuti che vige all’interno dell’Unione europea, fino a rendere impraticabile l’avvio del provvedimento, i pochi giorni a disposizione da qui alla fine dell’anno devono servire a riallineare il programma alle indicazioni comunitarie. E’ appena il caso di ricordare che l’eventuale, mancata realizzazione della Zfu - che a Lamezia insiste su una vasta area cittadina significativamente importante avrebbe conseguenze assai negative sulle prospettive di sviluppo della città, senza contare la perdita immediata di benefici».

E’ appena il caso di ricordare che l’eventuale, mancata realizzazione della Zfu avrebbe conseguenze assai negative


14

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

AMBIENTE E AGRICOLTURA Un’alga microscopica unicellulare ha trovato condizioni climatiche ottimali anche nei mari italiani

Bio tossine e aerosol marino importante ricerca Arpacal CATANZARO - Con la presentazione dei risultati preliminari nel corso di un workshop nazionale a Roma, si è conclusa la prima fase di un progetto di ricerca che l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria) ha realizzato sullo "Studio sulla presenzadi biotossinealgali nell’aerosol marino". L’Agenzia ambientalecalabrese,infatti,è l’unica del Meridione d’Italia ad aver proposto, su richiesta dell’Ispra un progetto di ricerca per individuare la presenza nell’aerosol - ossia le microscopiche goccioline d’acqua presenti nell’aria che si respira nei pressi delle spiagge - di biotossine algali, tra cui la palitossina prodotta dall’Ostreoptis Ovata, un’alga microscopica unicellulare che, non visibile ad occhio nudo, negli ultimi anni ha trovato condizioni climatiche ottimali di sviluppo anche nei mari italiani. I risultati raggiunti dall’Arpacal ossia l’aver individuato le biotossine nell’aerosol - sono stati presentati a Roma dalla dr.ssa Domenica Ventrice, dirigente chimico del Centro di Eccellenza di

Tossicologia Alimentare (Ceta) dell’Arpacal, e dal dr. Emilio Cellini, dirigente del servizio bio-tossicologico del Dipartimento provinciale di Crotone, nonché dalla dr.ssa Angela Diano, dirigente del servizio bio-tossicologico del Dipartimento provinciale di Reggio Calabria, che ha relazionato, invece,sulle aree calabresidi interesse dove è stata verificata la presenza di Ostreoptis Ovata Anche se il periodo in cui si manifesta maggiormente questa alga è quello estivo, la ricerca dell’Arpacal continua senza sosta in laboratorio per poter giungere nella prossima estate 2010 ad una metodologia, condivisa a livello nazionale, che le Arpa possano usare nelle attività di controllo e tutela della salute e dell’ambiente. Le biotossine algali e le alghe, eventualmente trasportate nell’aerosol durante la fioritura, possono infatti provocare alcuni malesseri, seppur transitori, nelle persone che dovessero inalarle. Le manifestazioni cliniche più frequenti, che possono variare di individuo in individuo, sono: febbre a più di 38°C, dolori articolari

e muscolari, faringite, tosse, disturbi respiratori, e nei soggetti allergici o con malattie respiratorie croniche (asma, bronchite cronica ecc.) possono manifestarsi riacutizzazioni della patologia preesistente. Non essendo stati individuati ancora casi di presenza massiccia di tali alghe in Calabria, l’area di studio è stata una zona ad intensa criticità (Hot spot) segnalata dall’Arpa Puglia ed identificata a Nord di Bari, tra gli insediamenti di Molfetta e S. Spirito in località Giovinazzo. Nel dettaglio, la ricerca dell’Arpacal è stata avviata con una sperimentazione e studio dei dispositivi di captazione per bioaerosol; in particolare sono stati utilizzati un dispositivo di captazioneperbioaerosolinvetro borosilicato tipo Biosampler, ed un campionatore portatile AirCube COM2. I tecnici dell’Agenzia ambientale calabrese hanno, quindi, eseguito campionamenti, i cui risultati sono stati consegnati al Ceta, che si è occupato della messa a punto delle metodiche analitiche relative alle biotossine in esame.

Presila Cosentina, primato regionale per la raccolta differenziata del 2008 COSENZA - In tempi di emergenza ambientale quando da più parti si chiede di tutelare il patrimonio naturale scommettendo sulla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. E quando questa scommessa si riesce a vincerla un primo traguardo seppure circoscritta a un territorio limitato sicuramente si è raggiunto. La Corte dei conti di Catanzaro ha da pochi giorni riconosciuto alla Presila Cosentina il primato regionale per l’anno 2008 della raccolta difLa società mista ferenziata. 25,49 per cento il totale complestra pubblico e privato sivo raggiunto. La socon sede legale cietà mista tra pubblico e privato con sede legale a Rogliano è stata a Rogliano è stata costituita dall’ufficio del costituita dall’ufficio commissario delegato del commissario per l’emergenza ambientale nella Regione Calabria, per l’attuazione della raccolta differenziata, nel sottoambito della Presila, le cui quote azionarie sono detenute al 51% dai comuni del sottoambito e al 49% dal socio privato "Ecologia Oggi Srl". «Il presidente di Presila cosentina, Luigi Michele Perri, nel corso di un incontro con le componenti societarie, ha espresso la sua massima soddisfazione per un’attestazione che premia il lavoro dell’azienda. Siamo andati avanti -

scrive Perri all’interno di un comunicato nonostante gli attentati subìti nei mesi di ottobre e novembre del 2008, che hanno distrutto la metà del parco automezzi adibiti al servizio. Abbiamo garantito piena continuità di servizi, pur senza alcun sostegno corrispondente alle manifestazioni di solidarietà che, in quella difficile fase, ci sono giunte. Il risultato - ha aggiunto il presidente di Presila - ci pone nelle condizioni di esporre un modello gestionale e organizzativo che può essere funzionale al risanamento e al rilancio di un sistema diffusamente in crisi. Sulle più positive esperienze maturate sul campo, è necessario avviare una riflessione che miri alla rifondazione del sistema secondo irrinunciabili canoni di onestà e capacità, quei canoni ai quali Presila cosentina si è ispirata, serbando il massimo rispetto per le risorse pubbliche. In diversi comuni del sottoambito sudcosentino - ha sottolineato Perri - abbiamo reso possibile l’eliminazione dei cassonetti dalle strade, primo esempio Rogliano, affermando un modello tra i più avanzati in Italia, a salvaguardia dell’igiene e dell’estetica urbana. E questo, pur in assenza di impianti di smaltimento nel territorio. Con il prossimo anno incentiveremo il "porta a porta spinto" e contiamo di raddoppiare i dati della differenziata». Francesca Gabriele

COLDIRETTI Cesti simbolo in dono per dare un sostegno alla filiera agricola CATANZARO - “Consuma e spendi calabrese”: è all’insegna di questo slogan che la Coldiretti Calabria, in collaborazione con l’Associazione Ionici, ha promosso un’iniziativa per sostenere la filiera agroalimentare regionale. Nel corso di una manifestazione svoltasi ieri a Catanzaro sono stati donati a personalità calabresi cesti-simbolo realizzati da artigiani di Lamezia Terme e contenenti prodotti specifici del settore agroalimentare ed enograstronomico calabrese, battezzati in modo da richiamarne le rispettive identità culturali e storiche: Cassiodoro, Pitagora, i Bruzi, Nosside e Sibari. L’invito della Coldiretti è che «ci sia da parte di tutti i calabresi, dalle più eminenti personalità al cittadino comune, un impegno costante perché si realizzi un’adeguata valorizzazione dei prodotti tipici». Le personalità cui sono stati consegnati i cesti sono i presidenti della Regione e della Provincia di Catanzaro, Agazio Loiero e Wanda Ferro; Maria Perrusi, miss Italia 2009; il caporedattore della Rai della Calabria, Pino Nano; l’orafo Gerardo Sacco; il direttore della sede Inps di Rossano, Maria Giovanna Cassiano, che ha denunciato casi di falsi braccianti agricoli, ed il presidente Unioncamere Roberto Salerno. «La nostra iniziativa - ha detto il presidente di Coldiretti Calabria, Pietro Molinaro - mira a rappresentare la Calabria positiva, quella vera, e un’agricoltura che guarda al mercato e fa tesoro delle sue potenzialità. Il made in Calabria è un pezzo importante del made in Italia ed a riconoscercelo è il mercato».


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 15

ENTI LOCALI E TRASPORTI

Per il “Ponte subito” resisterà al vento ed ai terremoti

Le prime ruspe sono entrate in azione a Cannitello per la realizzazione della variante ferroviaria per liberare l’area sulla quale poi insisterà il cantiere della torre calabrese del manufatto

Non sarà “cattedrale nel deserto” Subito al via con i lavori del Ponte di Antonio Latella REGGIO CALABRIA - Nessuna cerimonia ufficiale, nessuna prima pietra, niente Premier e neanche personalità pubbliche. I lavori per la costruzione del Ponte sullo Stretto sono stati avviati comunque. In sordina, è vero. Le prime ruspe sono entrate in azione a Cannitello per la realizzazione della variante ferroviaria, costo ventisei milioni di euro, per liberare l’area sulla quale poi insisterà il cantiere della torre calabrese del manufatto che collegherà entro il 2017 Calabria e Sicilia. Il sogno delle generazioni dell’ultimo mezzo secolo di queste due regioni incomincia a concretizzarsi. Si disegna così uno scenario futuro ricco di speranze, anche se le delusioni, specie per l’atavica maledizione delle incompiute, sono in agguato. Il Ponte sullo Stretto, dicono in molti, non è una priorità. Una tesi da rispettare, ma in un momento di crisi internazionaleche sta producendogravissimeripercussioni

anche nel nostro Paese, la politica delle grandi opere, in questo caso il collegamentostabile,conferisce valore aggiunto all’economia di due regioni che, anche sul fronte delle infrastrutture di collegamento, pagano un prezzo altissimo per la loro marginalità. Di diverso avviso il Governo come ha confermato il ministro Altero Matteoli, per il quale il Ponte «non sarà una cattedrale nel deserto». I lavori di questa grande infrastruttura, nel picco massimo dell’intervento, faranno registrare quasi diecimila occupati diretti, mentre altre quarantamila

I lavori di questa grande infrastruttura, nel picco massimo dell’intervento, faranno registrare quasi diecimila occupati

unità annue avranno benefici socio - economici con l’indotto. Un’opera come catalizzatoreturistico, già prima di essere completata: su questo gli analisti non hanno dubbi e sottolineano grandi ricadute anche in termini di presenze. E se sul versante calabrese, di fatto, i cantieri sono stati aperti, ieri quello siciliano tale avvenimento è in programma nel 2010. In ogni caso, quella di ieri è una data storica. Un avvenimento atteso da 40 anni. Nel 1971, infatti, il Governo Colombo, con la legge 1158, autorizzò la costituzione di una società privata, di diritto e

capitalepubblico,a cui venne affidato il compito della progettazione, la realizzazione e la gestione del collegamento viario e ferroviario. L’apertura del cantiere - che per una circostanza del tutto casuale è coincisa con il funerale di Franco Nisticò (presidente del comitato per la SS 106), morto sabato scorso dopo aver parlato nel corso della manifestazione della rete "No al ponte" - ha registrato una significativa presenza delle forze dell’ordine, dei rappresentanti dell’Anas e del contraente generale Eurolink, di cui l’Impregilo è capofila (presenti anche le società giapponese e spagnola Ishigawa e Sacyr). Secondo l’Amministratore delegato della "Stretto di Messina" Pietro Ciucci sono in corso «le attività per la redazione del progetto definitivo che sarà, nella seconda parte del 2010, sottoposto alle approvazioni di legge. Tra pochi giorni sempre secondo Ciucci - prenderanno il via anche le attività di monitoraggio ambientale».

Il comitato Ponte subito rilancia: più scienza, meno ideologia. «Sono tanti i luoghi comuni e le leggende metropolitane che il responsabile tecnico di questo grande progetto smonta - sottolinea una nota - in primis il rischio sismico che viene citato spesso come prima ragione per non costruire il ponte. Fiamminghi spiega che tecnicamente il rischio sismico esiste ma il compito degli scienziati impegnati nella realizzazione del progetto è valutarlo e affrontarlo, riducendolo o addirittura azzerandolo. È quello che hano fatto, partendo dall’assunto che l’Akashi Bridge, in Giappone, o il Golden Gate di San Francisco, affrontano sulla carta un rischio sismico infinitamente maggiore. Il progetto per la grande opera dello Stretto prevede che il ponte resista senza danni strutturali a sollecitazioni sismiche fino a magnitudo 7,1 della scala Richter, esattamente l’intensità del terremoto di Messina del 1908, il più grave mai avvenuto in Sicilia. Un evento che secondo i sismologi potrebbe ripetersi solo tra 2mila anni. Altro argomento spesso sbandierato dai detrattori come valido motivo per non costruire il Ponte è quello relativo al vento, che costringerebbe alla chiusura del Ponte per numerosi giorni l’anno. Un’altra bufala alla quale l’ingegnere Fiammighi risponde spiegando che la struttura è in grado di resistere a venti da 216km/h. Il ponte sarà aperto 365 giorni all’anno e il traghettamento dei treni non si interromperà neppure un minuto».


18

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

LAVORO E SINDACATI

Alla Lamezia Speciality Film i lavoratori si mobilitano

di Renzo Massi LAMEZIA TERME - «Speculazioni industriali e disattenzioni istituzionalie politicheaggravano il dramma occupazionale a Lamezia Terme». Questo l’esordio di un comunicato stampa della Cisl e dei lavoratori Lamezia Speciality Film. «Su richiesta dei lavoratoridellaLameziaSpeciality Film (oramai da considerarsi ex) - è scritto - fortemente preoccupati, perchè messi in mobilità dal primo di dicembre di quest’anno, si è tenuta presso i locali della sede Cisl di Lamezia Terme una assemblea generale. Alla stessa sono stati presenti le maestranze, il sub commissario FemcaCislGiuseppeConocchiella, il segretario Ust Cisl della provincia di Catanzaro Domenico Cubello e i Rappresentanti dei Lavoratori (Rsu), Maurizio Mannis, Antonio Cacciatore e Domenico Pileggi. Nell’assemblea è emerso un forte disagio e dispiacere per l’evoluzione di una situazione che un anno fa se pur si presentava difficile, lasciava la speranza di un possibile futuro migliore. Oggi invece, questa vicenda, si sta tristemente concludendoconl’espulsionedeilavoratori, unici soggetti senza alcuna responsabilità di questa crisi. Questo comportamento aziendale se non verrà fermato genererà altre famiglie senza reddito e senza futuro nel nostro già martoriato territorio. La messa in liquidazione della Lamezia Speciality Film (Gruppo Treofan) che inizialmente dava lavoro a circa 65 unità lavorative, attraverso un accordo di passaggio in cigs nella attesa che venisse formulata

«Forte disagio per l’evoluzione di una situazione che già si presentava difficile ma lasciava la speranza di un futuro migliore»

un’offerta imprenditoriale tale da garantisse la cessione sia degli assets che delle risorse umane, in questi giorni si sta concludendo con un epilogo di mera speculazione finanziaria e con conseguente espulsione delle risorse umane. Eppure in questo anno di incertezza e tristezza per i lavoratori e delle loro famiglie in attesa di sviluppi positivi, si è saputo che unacordatadiimprenditorilocali (rappresentata da un affermato commercialista catanzarese) aveva presentato ai liquidatori un progetto che avrebbe permesso di continuare le attività produttive storiche riassumendo gradualmente tutto il personale in cigs e attualmente in mobilità. Di questa operazione sono stati resi partecipi i lavoratori, la politica territoriale e regionale. Altri imprenditori si sono interessati all’acquisto di questa azienda tra cui la Lameskin, ma con un nulla di fatto. Alla fine, nonostante le garazie di salvaguardia delle maestranze più volte dichiarate dai dirigenti della Lamezia Speciality Film e della Treofan, quando ormai l’accordo di vendita con la cordata di imprenditori locali doveva essere solamente registrato ufficialmente è spuntata a sorpresa un’azienda locale nel settore ecologico che sembra abbia stipulato una lettera d’intenti per l’acquisto solamente degli assets (terreno, capannoni e macchinari). E i lavoratori? Chi dovrebbe assumerli? Chi dovrebbe ripagarli di questo gesto meramente finanziario? E gli oneri economici della partecipazione pubblica che ha permesso questa esperienza imprenditoriale al Gruppo Treofan che fine faranno? E gli impegni presi a mantenere l’occupazione da parte della proprietà, dove sono andati a finire? La Confindustria locale come pensa di intervenire al fine di salvare questi posti di lavoro? Il Sindacato, la politica ed i suoi rappresentanti possono permettere che tutto ciò avvenga a discapito dei lavoratori e delle loro famiglie? Forti ed accorati, nel rivendicare dignità e il loro diritto a lavorare, sono stati gli interventi dei lavoratori in questa

assemblea,sintetizzatinegli interrogativi sopra riportati, i quali dicono: fino ad ora non ci siamo mobilitati ma ora di fronte a questa allarmante realtà siamo pronti a tutto!». Da qui la decisione «di chiedere immediatamente informazioni ufficiali sullo stato delle trattative e contemporaneamente di richiedere l’intervento dalle forze sociali e politicoistituzionali per la garanzia sul futuro dei lavoratori che hanno, anche loro, diritto di trascorrere anche loro un Natale sereno nell’attesa di un 2010 migliore».

IN BREVE

IN BREVE

Il 2010, per i giornalisti iscritti al Sindacato dei Giornalisti della Calabria ha in serbo una novità: l’Agenda dei giornalisti della Calabria, alla sua prima edizione. Mai realizzata, prima d’ora, nella nostra regione, l’Agenda dei giornalisti non vuol essere soltanto il simbolo di uno status professionale, ma un utile strumento di lavoro per tutti i colleghi che operano quotidianamente nell’ambito dell’informazione e della comunicazione pubblica e privata. La prima parte dell’Agenda, ideata e realizzatainteramentedalSindacato dei Giornalisti della Calabria con il design di Nazareno Gabrielli Diaries, si articola, infatti, in diverse sezioni, ad iniziare dall’organigramma e dai recapiti dell’Associazione regionale, da quelli dell’Ordine dei Giornalisti nazionale e regionale, per arrivare a quelli della Federazione NazionaledellaStampa,dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani, della Casagit e di tutti gli organismi e gruppi di specializzazione(Ucsi, Ussi, Unci e Ungp). A tutto ciò si aggiunge: l’elenco delle testate giornalistiche regionali.

Il dirigente del settore personale ed organizzazione del Comune di Catanzaro, Saverio Molica, sulla base dei provvedimenti adottati dalla giunta ha avviato la procedura di selezione pubblica finalizzata alla copertura a tempo indeterminato, orario pieno o part time, di numero ventiquattro posti dell’organico di palazzo de Nobili. Nello specifico le selezioni riguarderanno: n° 2 posti di maestra/o di scuola materna, categoria C; n°1 posto di istruttore ragioniere, categoria C; n°1 posto di istruttore direttivocontabile,categoriaD1;n° 1 posto di funzionario audting, categoria D3; n°5 posti di istruttore tecnico, categoria C; n°10 posti di istruttore geometra, categoria C; n° 3 postidi istruttoreamministrativo, categoria C; n° 1 posto di istruttoredirettivoinformatico,categoria D1. Con lo stesso atto dirigenziale sono stati approvati l’avvisi di selezione che saranno pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Calabria il prossimo 31 dicembre. I bandi saranno consultabili anche sul sito del Comune. Alla pubblicazione dei nuovi bandi si è giunti a seguitodellarevocaesplicitatacon determina dirigenziale, firmata dallo stesso dirigente avv Molica.

L’agenda dei giornalisti edizione per la Calabria

Comune di Catanzaro bando per 24 posti


20

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

TURISMO

IN BREVE

IN BREVE

In Calabria, nelle comunità di lingua e tradizioni albanesi, ancora legate alla liturgia greco-bizantina, il Natale viene riproposto attraverso tradizioni popolari molto antiche e cariche di suggestivi significati, che fanno appello sia al modello ufficiale della religione cattolica sia ai retaggi di riti precristiani. Non poche sono le usanze di cui si sono quasi perse le tracce o che sono sfumate dal tempo e dalla società in continua evoluzione. Nei giorni che precedono la Natività, molto sentiti sono i preparativi dei caratteristici dolci natalizi: quinullile, crustulit e xhurxhullena. Sopravvive ancora l’antica usanza di fornire di fritture e di dolci natalizi i vicini di casa e gli amici più stretti colpiti da un lutto nel corso dell’anno. In alcuni centri come San Benedetto Ullano,SanMartinodi Finitae Santa Sofia d’Epiro nella notte della vigilia di Natale, poco prima della messa, si dà fuoco a una grande catasta di legna e frasche in una atmosfera di gioia, attorno alla quale è ancora possibile ascoltare qualche vjersh, i tipici canti tradizionali degli italo-albanesi. Essendo bandita la carne, in sintonia con la tradizione cristiana, la cena della vigiliaètuttaabasedipesce.

E’ diventato esecutivo il decreto proposto dal ministro del Turismo Michela Brambilla che prevede l’erogazione di buoni vacanza da destinare alle famiglie disagiate. Suquestainiziativaesprimesoddisfazione ed apprezzamento il vice presidente della Giunta, ed assessore provinciale al Turismo, Gianluca Bruno. Su questa idea Bruno ha ravvisato una duplice valenza di aiuto per un territorio come quello crotonese. «Ritengo infatti -ha commentato Bruno- che se da un lato vengano garantite possibilità di fare vacanza anche ai nuclei familiari più deboli erogando un contributo da utilizzare a copertura parziale delle spese destinate al turismo, dall’altro questi incentivi rappresenteranno anche l’input per una ripresadel settorea partire già dai primi mesi del 2010. Le risorse stanziate dal Governo centrale ammontano a 5 milioni di euro e gli aiuti saranno promossi dal Ministero del Turismo anche attraverso la diffusione di spot istituzionali». «I buoni -anticipa Brunopotranno essere prenotati dai cittadini dal prossimo 20 Gennaio, mediante una semplice procedura on line sul sito www.buonivacanze.it».

Suggestive tradizioni nei paesi albanofoni

Guagliardi: pianificare la destagionalizzazione di Nelida Armora CATANZARO - L’assessore regionale al Turismo Damiano Guagliardi ha illustrato, a Catanzaro, nel corso di un incontro, le strategie di sviluppo del settore in Calabria pianificate negli ultimi mesi e in via di realizzazione a partire dal prossimo anno. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti delle Province, degli Enti pubblici, delle associazioni di categoria, delle organizzazioni sindacali, dei componenti del comitato istituzionale per le Politiche Turistiche. «Guagliardi - è scritto in una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - coadiuvato dai tecnici del dipartimento Turismo e programmazione, ha parlato degli interventi programmati, fornendo informative sulle linee guida per i bandi Pia Turismo e sui cospicui finanziamenti derivanti dai programmi comunitari Poin e Pain. In particolare si è soffermato sul Piano di marketing per il turismo e sul Piano triennale per il turismo sostenibile». «E’ importante - ha sottolineato Guagliardi - avviare un confronto il più possibile ampio, affinché entrambi i Piani, di rilevanza primaria per le nuove politiche turistiche della Calabria, siano definiti con il contributo di tutte le parti interessate. In tal senso un altro incontro è stato fissato per il prossimo 10 gennaio e gli esiti di tale peculiare programmazione con-

Il confronto con i rappresentanti del settore si svilupperà sulla individuazione di nuovi attrattori

Il dipartimento Turismo sta lavorando con il massimo impegno per completare l’attuazione della Legge n.8/2008 certata verranno illustrati nell’ambito di una Conferenza regionale del turismo che si terrà nel mese di febbraio». «Il dipartimento Turismo - ha proseguito l’assessore - sta lavorando con il massimo impegno per completare l’attuazione della Legge n.8/2008, sul riordino dell’organizzazione turistica regionale, entro i primi mesi del 2010. E la conferenza, pertanto, costituirà l’occasione per dare conto dell’attività svolta e, soprattutto, per presentare una proposta sul nuovo turismo calabrese. Il confronto con i rappresentanti del settore si svilupperà principalmente sulla individuazione di nuovi attrattori turistici attorno ai quali costruire l’offerta turistica della Calabria come la cultura popolare, il sentimento religioso, le eccellenze della produzione artigianale, artistica ed enogastronomica». «L’obiettivo - ha concluso Guagliardi - è di ottimizzare le risorse calabresi, consentendo la fruizione turistica in tutti i mesi dell’anno».

L’obiettivo è di ottimizzare le risorse calabresi, consentendo la fruizione turistica in tutti i mesi dell’anno

Arriva il buono vacanza per le famiglie disagiate


il Domani GiovedĂŹ 24 Dicembre 2009 21

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

CAMBI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

23.486,15 0,51 23.109,12 0,55 24.402,39 0,28 23.720,00 0,11 22.647,55 -0,31 11.141,75 -0,19

METALLI

VAL. ACQUIST

VAL. VENDITA

Euro/Dollaro

1,4337

1,4339

ORO

Euro/Sterlina

0,8981

0,8985

ARGENTO

Euro/Yen

131,24

131,33

Euro/Franco Sv. 1,4886

1,4891

VAR. %

CHIUSURA

USD/on

EURO/gr

1097,20

24,51

17,37

0,39

PLATINO

1428,00

32,24

PALLADIO

366,00

8,45

I TITOLI DI BORSA AZIONI

A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam Actelios Aedes Aeffe Aegon Aeroporto Firenze Ahold Kon Aicon Alcatel-Lucent Alerion Allianz Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pellettieri Apulia Prontop Arena Arkimedica Arkimedica 2012 Cv5% Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Spa Autostrada To-Mi Autostrade Merid Axa Azimut B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Banca Intermobiliare Banca Italease Banco Popolare Banco Santander Basf Basicnet Bastogi Spa Bayer Bb Biotech Bca Carige Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat Bca Mps Bca Pop Di Spoleto Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio Bca Pop Milano Bca Pop Sondrio Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Sta 2011 Cv2,5% Beni Stabili Best Union Company Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Bmw Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia R Bouty Healthcare Bp-10 Cv 4,75% Bper 12 Cv Sub 3,7% Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Edit Camfin Campari Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

0,84 1,456 7,325 4,00 67,57 1,871 1,055 3,8875 0,2013 0,524 4,55 14,22

+0,00 -0,14 +0,07 +0,00 +0,12 -0,90 +1,83 +1,50 +0,05 -0,19 +1,11 -1,45

16.20.48 17.30.08 17.30.05 16.30.15 17.30.21 16.30.58 16.21.19 17.30.38 16.30.21 17.30.23 16.46.02 16.30.36

0,8325 0,85 0,8325 1,452 1,467 1,46 7,28 7,40 7,325 4,00 4,085 4,085 67,10 67,79 67,79 1,87 1,899 1,899 1,035 1,065 1,035 3,80 3,8975 3,83 0,2001 0,204 0,204 0,5065 0,524 4,54 4,59 13,77 14,24 14,24

0,3075 2,285 0,4925 87,03 3,0275 13,04 0,7885

-0,48 -0,22 +0,51 -0,65 -0,74 -0,99 -1,19

16.30.13 16.17.35 16.30.58 16.48.30 17.30.53 17.30.34 16.30.06

0,303 0,309 2,2825 2,325 0,4855 0,4955 0,49 86,96 88,00 87,64 3,0175 3,08 3,0425 13,02 13,23 13,20 0,78 0,809 0,79

0,4335 0,038 0,6455 99,45 1,51 5,92 17,98 8,625 10,07 15,47 16,60 9,015 87,20 2,585 8,36 7,35 3,05 0,7355 5,265 11,55 43,68 1,991 2,19 55,55 50,96 1,84

+1,29 -1,30 +1,49 -0,45 -2,26 -0,75 +0,17 +0,23 -0,40 +0,26 +0,91 -0,88 +0,09 +0,58 +0,12 -1,67 +1,25 +0,62 +0,57 +1,05 -0,30 -0,40 -4,57 -0,25 -0,04 +0,33

16.13.52 16.30.59 16.14.09 14.26.34 17.30.16 17.30.09 17.30.30 17.30.47 17.30.13 16.30.49 17.05.25 17.30.56 16.24.38 15.09.45 17.30.36 17.30.35 16.30.03 17.30.14 17.30.47 16.17.10 16.23.40 16.30.30 16.17.35 16.03.18 17.19.53 17.30.57

0,418 0,438 0,428 0,0378 0,0394 0,039 0,635 0,65 99,45 99,45 1,50 1,549 1,547 5,855 5,99 17,92 18,08 18,05 8,575 8,705 8,62 9,97 10,16 10,11 15,47 15,90 15,80 16,50 16,72 8,935 9,115 9,095 87,11 87,50 2,5825 2,5975 2,5975 8,29 8,42 8,35 7,30 7,48 3,025 3,13 3,08 0,727 0,758 0,734 5,25 5,40 5,28 11,45 11,65 43,68 43,68 1,986 2,005 2,00 2,18 2,3475 2,275 55,55 55,73 50,10 50,97 50,45 1,837 1,857 1,845

119,00 0,6085 1,228 4,63 10,43

+0,42 +0,58 +0,41 +0,00 +0,68

15.37.38 17.30.45 17.30.07 14.34.17 17.30.50

118,50 119,00 0,576 0,6085 1,223 1,235 4,63 4,695 10,26 10,43

3,9475 4,9825 6,825 0,66 4,03 4,38 10,25 0,496 0,683 6,12 98,29 0,575 1,457 0,4955 1,515 5,215

+1,09 +1,89 +0,00 +1,85 +1,58 +2,58 -0,39 +0,30 -1,16 +0,99 +0,46 +0,88 +0,48 -1,10 +1,68 -1,23

17.30.33 17.30.28 17.30.55 16.30.24 16.30.24 16.30.54 16.01.41 16.30.19 16.30.34 17.30.58 17.30.19 17.30.48 11.31.58 16.30.53 15.57.03 17.30.21

3,90 4,08 4,915 5,03 6,96 6,815 0,651 0,663 3,96 4,13 4,40 4,2725 10,13 10,37 0,489 0,496 0,72 0,682 6,06 6,16 97,61 98,29 0,5625 0,576 1,456 1,457 0,4955 0,5185 1,483 1,519 5,20 5,345

3,945 4,9375 6,835 0,6545 3,96 4,2725 10,21 0,4945 0,701 6,06

1,228 10,39

0,57 0,5185 1,49 5,28

55,40

-0,04 17.30.43 55,23

55,91

55,78

1,364 34,70 1,375

+2,17 17.30.42 1,312 +0,12 16.30.12 34,65 +0,22 16.12.56 1,369

1,364 34,80 1,375

34,80

1,18 101,31 104,50 5,195 0,2044 5,77 1,118 11,27 7,33 5,32 2,84 1,043 2,43 1,74 0,2965 7,295 0,33 90,20

+0,00 -0,01 +0,09 -1,42 +0,00 +0,87 -1,32 -0,26 -0,34 +3,30 +0,35 -1,14 -0,41 +0,06 -1,00 -0,75 -2,08 -0,20

16.30.58 17.14.35 16.31.30 17.30.43 16.30.36 17.30.15 17.30.07 17.30.17 17.22.44 16.53.02 17.30.03 16.30.06 16.17.40 16.30.37 16.30.56 17.30.36 14.36.08 15.06.38

1,18 1,18 101,31 101,45 104,33 104,78 5,19 5,33 5,275 0,20 0,208 0,207 5,70 5,775 5,745 1,106 1,155 1,155 11,20 11,51 11,40 7,16 7,40 7,355 5,105 5,34 2,7725 2,87 1,006 1,043 2,365 2,43 1,70 1,749 1,72 0,296 0,2995 0,2965 7,295 7,40 7,38 0,321 0,33 90,20 90,20

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

2,235 33,50 23,54 1,96 0,808 4,7575 3,2625 2,375 0,5245 0,1865 0,3175 0,905 1,79 0,696 1,995 0,6515 0,986 104,50 1,18 22,95 5,36 12,26 1,945 5,55 0,2099 0,7875 1,085 5,985

2,20

Carraro Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt

2,1975 33,50 23,15 1,95 0,7975 4,7575 3,225 2,375 0,495 0,1859 0,3175 0,891 1,772 0,696 1,985 0,645 0,9505 104,50 1,163 22,74 5,31 12,22 1,905 5,52 0,2087 0,7585 1,08 5,84

-0,11 +1,52 -0,90 -0,51 +0,00 +1,66 +0,16 +0,00 -0,80 +0,43 +2,09 -0,56 +0,11 +5,30 +2,21 -1,15 -1,25 +0,00 -1,86 +1,20 -0,28 +0,83 -0,52 +2,99 +2,76 +0,13 -0,46 -2,34

16.30.58 16.26.19 17.30.18 14.52.38 16.30.58 16.48.51 17.30.59 17.30.22 16.30.54 16.30.26 16.30.49 13.20.15 17.30.57 16.30.40 17.30.08 16.30.35 16.30.59 15.39.23 16.30.20 16.58.42 17.30.24 16.32.32 16.20.50 17.30.58 12.42.00 16.30.08 17.30.57 17.30.27

2,17 33,01 23,11 1,907 0,79 4,605 3,215 2,31 0,49 0,1826 0,313 0,89 1,763 0,65 1,95 0,645 0,9505 104,31 1,149 22,55 5,28 12,13 1,88 5,39 0,203 0,7565 1,07 5,835

1,076 17,29 9,02 42,45 4,075 3,285 1,234 50,32 10,39 24,13 2,23 5,225 15,92

+0,28 -0,57 -0,11 +5,02 +0,74 -0,08 +0,16 -0,49 -0,48 -0,70 -1,54 -0,66 +1,60

17.17.01 16.30.26 16.30.54 13.25.04 17.30.36 16.09.49 17.30.26 17.10.17 16.58.39 17.30.56 17.30.57 17.30.46 17.30.05

1,07 1,089 17,29 17,45 9,005 9,155 42,00 42,45 4,04 4,075 3,2425 3,295 1,20 1,239 50,20 50,55 10,38 10,46 24,13 24,65 2,22 2,2875 5,22 5,345 15,70 16,22

E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fmr Art'E' Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei

28,48 1,054 1,299 1,244 11,79 1,939 3,325 4,075 1,38 27,39 17,73 5,19 9,565 0,643 0,46 9,055 0,155 2,7975 0,3645

-0,80 +0,10 +0,62 -1,27 +2,70 +2,05 -1,92 -0,06 +0,00 -0,90 +0,57 +1,57 +0,00 -1,08 -2,13 -0,88 -1,27 +0,99 +0,69

16.41.37 17.30.17 16.44.23 17.30.43 17.10.21 17.30.25 16.49.10 17.30.03 16.22.07 17.30.53 17.30.15 17.30.15 17.30.32 16.30.34 15.58.14 17.30.05 16.30.06 17.03.52 16.30.40

28,48 28,92 1,05 1,066 1,062 1,281 1,30 1,24 1,282 1,28 11,49 11,89 1,888 1,975 3,325 3,395 4,0625 4,1075 4,1025 1,357 1,38 27,35 27,80 17,64 17,79 17,70 5,14 5,20 9,55 9,66 9,60 0,65 0,64 0,6565 0,46 0,48 0,47 9,055 9,235 9,225 0,155 0,1579 0,1559 2,7725 2,82 2,7725 0,36 0,368 0,368

13,10 7,255 9,795 1,22 19,10 10,24 6,005 6,38 4,5075 4,49 0,409 0,1998 11,03 4,50 0,5935 10,87 7,70 2,5975 17,38 1,223 0,561 5,90 29,89 2,1925 0,566 1,73 18,50 4,8125 2,6875 2,235 3,30 6,00 4,835

-0,30 -0,96 -0,20 -0,73 +0,00 -0,58 -0,91 -1,54 +1,29 +1,81 +2,12 -0,30 -0,54 -1,53 +0,00 +3,52 +3,15 -1,05 -0,40 -2,08 +1,72 -0,17 +0,98 +0,11 +0,89 -1,14 +0,82 -1,03 +0,56 -1,43 +0,00 +0,00 +0,52

17.30.09 17.30.27 17.24.22 17.30.49 17.30.07 17.30.59 17.30.45 17.30.44 16.26.26 15.59.13 16.17.33 15.34.03 17.30.03 16.30.39 16.22.50 17.30.46 17.24.41 16.42.43 16.19.28 16.21.03 16.30.59 16.30.16 11.46.59 16.08.13 17.30.22 11.56.52 17.30.59 17.30.14 16.30.16 17.30.37 17.18.23 16.30.40 16.30.58

13,07 7,225 9,795 1,215 19,01 10,24 5,995 6,375 4,50 4,4175 0,383 0,192 10,93 4,50 0,5785 10,55 7,50 2,5875 17,38 1,212 0,555 5,85 28,39 2,155 0,56 1,668 18,45 4,8025 2,6575 2,2325 3,225 5,96 4,835

23,30 1,96 0,7975

0,4905 0,1851 1,781 0,665 0,647 0,9795

5,33 1,931 5,40 1,076

17,40 9,15

1,234 24,53 15,83

13,35 13,27 7,415 7,31 10,10 1,247 19,28 19,12 10,39 10,34 6,06 6,095 6,495 6,44 4,5075 4,50 4,4625 0,41 0,403 0,2005 0,192 11,16 11,15 4,6125 4,60 0,594 11,00 10,60 7,775 7,50 2,625 17,41 1,239 0,5745 0,555 5,91 5,90 29,89 29,89 2,195 2,19 0,57 1,73 18,62 18,52 4,93 4,90 2,75 2,6675 2,2925 2,2925 3,4375 3,225 6,14 6,01 4,835

AZIONI

Gruppo Coin Hera I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iride Isagro It Holding It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mirato Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

4,43 1,59 0,9845 12,80 1,572 1,00 1,95 0,818 2,4975 8,695 7,78 7,685 6,87 0,304 0,60 3,725 3,1175 2,2875 0,0675 1,545 1,278 3,155

+1,32 +0,63 -0,56 -0,16 +0,51 -1,19 +0,00 -0,12 +0,91 +0,17 +3,12 -0,06 +1,03 +0,00 +1,61 -0,73 +1,05 -0,22 +1,05 -1,97 +1,19 -0,63

16.30.29 17.30.35 15.58.57 17.30.56 17.30.50 17.03.32 16.30.41 16.30.46 17.30.16 17.30.55 17.30.33 17.12.42 17.05.34 16.30.37 16.11.29 17.30.12 17.30.15 17.30.27 16.08.33 17.30.13 17.30.17 16.43.33

4,415 1,575 0,958 12,69 1,572 1,00 1,945 0,812 2,4625 8,175 7,69 7,405 6,785 0,2985 0,5995 3,70 3,0925 2,2875 0,0664 1,524 1,27 3,1325

4,50 4,45 1,592 1,58 0,9895 0,971 12,90 1,596 1,596 1,00 1,969 0,835 0,82 2,50 2,48 8,85 8,255 8,065 7,85 7,84 6,905 6,83 0,3065 0,6075 3,7525 3,7525 3,14 3,1075 2,32 2,2925 0,0678 1,575 1,285 1,273 3,1925

3,555 9,455 5,045 30,20 21,98 1,95 0,885 0,1469 8,645 2,1875 0,4475 0,84 78,00 2,175 3,4675 13,68 18,02 79,99 2,40 0,1465 1,525

-1,52 -1,56 -1,46 -0,56 +0,46 -1,51 -1,50 -1,28 +1,11 +0,92 +0,22 -1,47 +3,60 -1,14 +0,58 +2,17 +1,52 +2,55 -1,03 +0,00 +0,00

16.26.02 17.30.55 17.30.22 17.30.46 17.30.05 13.28.34 16.45.15 16.30.56 17.30.15 16.30.16 16.30.53 16.30.02 14.47.37 17.05.31 17.30.48 17.30.08 17.30.35 14.02.17 17.30.26 16.24.29 13.16.23

3,555 3,625 9,455 9,695 9,625 5,045 5,16 5,10 30,10 30,79 30,16 21,63 22,13 22,07 1,946 1,986 0,885 0,90 0,1453 0,1509 0,15 8,455 8,79 8,56 2,12 2,19 0,443 0,453 0,448 0,8355 0,85 0,85 77,25 78,03 78,03 2,1275 2,205 3,44 3,495 13,44 13,85 13,44 17,77 18,05 17,77 79,00 79,99 2,40 2,44 2,4225 0,1437 0,1487 0,1437 1,525 1,525

5,945 3,30 5,765 8,295 4,3625 2,75 0,60 15,29 1,934 2,09

+0,08 -2,65 +0,88 +0,79 +1,51 +0,55 +0,00 -1,35 +1,31 +0,97

17.30.15 16.30.46 17.30.58 17.30.25 17.30.07 16.30.03 16.30.58 16.30.31 17.30.28 17.16.10

3,81 1,638 3,08 0,167 7,45 0,451 0,1399 0,262 1,361 109,50 5,30

+0,53 +1,05 +1,57 -1,01 -1,32 +1,35 +0,87 +0,00 -1,52 +2,80 -0,56

16.30.14 16.30.32 17.30.47 16.30.08 17.30.11 13.39.18 16.30.05 16.02.47 16.30.47 11.31.58 15.23.57

5,895 5,965 3,23 3,3325 5,755 5,86 8,25 8,43 4,295 4,52 2,70 2,7575 0,60 0,60 15,29 15,29 1,912 1,969 2,08 2,0975

1,919

3,79 3,82 3,82 1,59 1,68 3,045 3,10 3,045 0,1653 0,17 7,57 7,55 7,435 0,448 0,451 0,1393 0,1417 0,1393 0,262 0,263 1,359 1,428 109,50 109,50 5,30 5,30

3,00 5,45 8,865

+1,01 17.30.07 +0,00 13.00.36 +0,51 17.20.57

3,00 5,45 8,85

3,03 5,45 8,94

0,50

+0,00 16.13.23

0,50

0,505

-1,92 17.30.56 1,791 -0,36 17.30.33 1,93 -0,08 16.30.42 12,95

1,929 1,953 12,99

1,839 1,94 12,95

5,80 8,26 4,315

1,832 1,951 12,96

1,97 4,315 2,83 1,18 0,422 0,458 0,4865 11,59 0,443 0,85

+0,61 +2,01 +6,69 +0,68 -0,94 -0,33 -0,92 -0,09 -4,73 -0,35

16.30.04 16.30.50 16.30.01 16.30.59 17.30.28 16.54.08 17.30.42 16.08.48 15.59.04 17.30.08

1,951 1,978 1,955 4,19 4,4825 4,31 2,655 2,93 2,915 1,151 1,189 0,4215 0,4285 0,4265 0,45 0,464 0,4855 0,4985 0,496 11,59 11,81 0,443 0,465 0,84 0,85

0,93 1,048 0,995 9,00 11,98 0,37 0,942

+0,81 -0,19 +0,00 +1,35 -0,17 +7,25 -0,21

16.30.21 16.30.15 15.05.26 17.30.28 17.30.15 16.30.07 16.24.56

0,923 0,9365 1,04 1,052 1,049 0,995 0,995 8,67 9,185 8,885 11,92 12,08 12,07 0,327 0,399 0,3805 0,942 0,983


22 Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

1,245 0,783 2,1475 2,40 5,275 35,50 0,2471 15,94 0,439 0,1016 0,4295 1,245 67,40 0,341 16,30 0,477 6,10 5,40 0,5785 24,11 23,80 56,34

+0,73 +1,95 +0,00 -0,93 +0,48 -3,19 -0,96 +0,89 -1,35 +0,10 +8,60 -2,28 -0,53 +0,29 -1,27 -3,64 +0,49 +3,75 -1,28 +0,58 +3,43 +1,84

17.30.57 17.30.29 17.30.05 13.01.03 17.30.05 17.07.31 17.30.38 16.53.02 16.30.05 16.30.29 16.30.16 16.30.05 17.09.31 16.11.23 17.11.06 16.12.55 17.21.15 17.30.09 16.30.49 17.30.04 17.30.17 15.23.04

1,237 1,247 1,247 0,764 0,785 2,135 2,15 2,40 2,40 5,25 5,30 5,25 35,50 36,00 0,247 0,2535 0,25 15,65 15,95 0,436 0,443 0,436 0,1014 0,1035 0,1014 0,421 0,4455 0,4375 1,24 1,274 67,34 68,16 0,34 0,349 16,20 16,51 0,477 0,495 6,01 6,165 6,01 5,205 5,50 5,49 0,57 0,589 0,583 23,98 24,50 24,13 23,80 23,80 56,16 56,57

2,155 10,11 5,72 0,687 0,1666 1,01 5,15 6,23 91,61 64,08 2,935 3,47 0,1185

+1,53 -4,17 +0,18 -0,51 -1,24 +1,00 +1,48 -1,03 +0,01 +0,49 -0,76 +0,80 -0,67

17.30.44 16.30.31 16.30.23 16.30.14 17.30.38 17.30.19 17.30.14 17.30.20 15.38.10 17.08.22 16.30.06 17.30.55 16.20.16

2,125 2,1825 2,125 10,08 10,35 5,60 5,72 5,72 0,685 0,691 0,1656 0,1704 0,1704 1,01 1,01 5,07 5,195 6,23 6,37 91,61 91,77 64,04 64,28 2,93 2,98 2,9575 3,445 3,47 3,455 0,117 0,12 0,1193

AZIONI

Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

90,03 0,116 48,15

-0,54 14.05.51 90,01 -0,60 16.30.20 0,1132 +0,29 16.39.59 48,00

90,46 0,116 48,30

2,125 3,90 63,75 1,24 0,33

+0,71 -0,76 -0,39 +2,40 -2,22

2,15 3,97 64,90 1,30 0,339

6,335 1,29

+1,85 17.30.38 +1,58 12.46.05

17.30.51 2,0875 16.30.58 3,8075 16.30.49 63,71 16.30.14 1,21 16.30.46 0,33 6,27 1,26

6,345 1,29

Apertura

0,115 2,11 64,50 1,212 6,27

3,01 +20,40 17.30.36 2,5775 3,36 3,16 0,10 +0,40 16.12.31 0,099 0,10 1,082 +0,46 17.30.48 1,075 1,088 1,083 0,10 +3,31 16.30.39 0,0968 0,1015 0,097 0,772 +1,05 17.30.04 0,763 0,7745 0,7655 19,21 -2,49 17.20.02 19,21 19,80 14,77 +1,37 17.30.42 14,63 14,78 14,66 2,985 -0,08 17.30.24 2,9725 3,005 2,995 1,653 +2,48 15.57.00 1,626 1,70 1,64 0,1666 -0,60 17.30.02 0,1662 0,1695 0,1693 51,33 -0,12 17.30.39 51,22 51,72 1,25 +1,22 16.18.52 1,24 1,25 1,25 44,78 +0,29 17.06.13 44,75 45,07 10,95 +1,39 16.30.59 10,86 11,03 10,86 6,885 9,94 110,98 0,89 2,3275 2,855 23,64 0,9225

-1,64 +0,46 +0,10 +0,34 +0,65 +0,18 +1,77 +0,27

17.21.44 17.30.36 16.55.33 17.30.28 17.30.39 17.30.30 16.15.31 17.30.30

6,86 7,02 9,90 10,02 9,94 110,66 110,98 0,8795 0,897 0,887 2,32 2,345 2,325 2,85 2,96 2,87 22,65 23,76 22,68 0,9205 0,937 0,9235

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Ergycapital 11 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Retelit 08-11 Warr Snia 2010 Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Ora

Min

Max

Apertura

0,591

+0,09 17.30.49 0,5905

0,601 0,5945

1,38 4,60 3,92

+0,00 16.30.26 1,38 +1,10 16.30.04 4,5025 +1,03 16.08.09 3,82

1,38 4,60 4,5225 3,92

9,81 +14,14 17.30.31 8,785 9,81 8,99 0,0595 -1,49 16.30.53 0,0595 0,061 0,0595 0,0619 -0,16 17.30.32 0,0616 0,0644 4,43 -0,56 17.24.39 4,35 4,60 0,0475 -1,86 16.17.40 0,0471 0,0489 0,048 0,0817 -14,00 16.30.50 0,0817 0,095 0,095 0,135 -3,64 14.43.06 0,1333 0,1396 0,1333 0,088 +0,00 16.20.17 0,088 0,0987 0,088 0,0316 +0,00 15.44.54 0,0316 0,0316 0,2495 +1,84 17.30.57 0,238 0,25 0,25 0,0298 0,1022

-4,79 15.31.30 0,0298 0,0313 +3,76 17.30.29 0,0983 0,1035 0,0999

0,143 0,9365

+4,38 16.30.48 0,143 -0,64 17.30.42 0,931

0,1032 0,0056 0,0049 0,0481 4,8775 0,1969 3,89 0,4455 0,617

+0,39 +3,70 -2,00 -0,82 +0,98 +2,29 -0,51 +1,25 +4,49

11.00.19 15.06.24 17.24.57 16.40.15 17.30.29 16.24.50 17.30.33 16.14.06 13.40.42

0,1032 0,0051 0,0049 0,0476 4,735 0,192 3,88 0,44 0,59

0,143 0,95 0,1032 0,0057 0,0051 0,0493 4,88 0,208 3,95 0,4465 0,6185

0,945 0,1032 0,0057 0,0492 4,8275 0,1958 3,91 0,59

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Alboino Re Allianz Az. Italia Cl. L Allianz Az. Italia Cl. T Allianz Azioni Italia All Stars Arca Azioni Italia Bim Az. Italia Bim Az. Small Cap Italia Bipiemme Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Az. Italia Carige Az. Italia Cl. A Carige Az. Italia Cl. B Carismi Dynamic Italia Cl. A Carismi Dynamic Italia Cl. B Ducato Geo Italia Cl. A Ducato Geo Italia Cl. Y Eurizon Azioni Italia 130/30 Eurizon Azioni Pmi Italia Eurizon Focus Azioni Italia Eurom. Azioni Italiane Fondersel Italia Fondersel Pmi Fondit. Eq. Italy Cl. R Fondit. Eq. Italy Cl. T Gestielle Italia Cl. A Gestielle Italia Cl. B Gestnord Azioni Italia Imi Italy Interf. Eq. Italy Leonardo Italian Opportunity Mediolanum Risparmio Italia Crescita Nextam Partners Az. Italia Optima Az. Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Az. Crescita Sai Italia Soprarno S&P/Mib Symphonia C.To Az. Italia Symphonia C.To Az. Italia Small Cap Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pramerica Azioni Italia Vegagest Az. Italia Cl. A Vegagest Az. Italia Cl. B Zenit Azionario Cl. I Zenit Azionario Cl. R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Bancoposta Az. Euro Bipiemme Euroland Caam Azioni Qeuro Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. A Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. Y Epsilon Qeq. Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Azioni Euro Fondo Alto Az. Intra Az. Area Euro Leonardo Euro Symphonia C.To Az. Euro Ubi Pramerica Azionario Etico Ubi Pramerica Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro Cl. A Vegagest Az. Area Euro Cl. B Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. I Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Allianz Az. Europa Cl. L

+0,72 +0,70 +0,86 +0,86 +0,32 +0,89 +0,84 +0,23 +0,95 +0,93 +0,42 +1,01 +0,95 +0,96 +0,44 +0,51 +0,93 +0,95 +0,97 +0,30 +1,01 +0,72 +1,12 +0,47 +0,88 +0,88 +0,92 +0,95 +0,95 +0,80 +0,86 +0,58 +0,74 +0,74 +0,90 +0,40 +1,02 +0,99 +0,00 +0,89 +0,22 +0,94 +0,32 +1,02 +0,43 +0,46 +0,90 +0,91

14,582 6,063 20,716 20,391 4,127 19,738 7,099 6,939 15,575 17,601 5,234 4,809 5,336 5,39 3,621 3,324 13,663 13,971 16,959 4,617 12,063 19,991 18,881 14,737 11,164 11,242 13,045 13,323 10,418 22,072 8,692 8,864 16,644 4,636 5,577 5,505 13,167 17,606 5,00 11,206 3,615 6,115 5,668 4,967 6,244 6,299 9,345 9,251

+1,33 +1,23

5,275 15,287

+1,57 -0,05 +1,26 +1,20 +1,21 +1,59 +1,60 +1,21 +1,44 +1,40 +0,82 +1,07 +1,05 +0,61 +1,32 +1,42 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06

4,523 3,995 4,356 4,398 12,414 6,246 6,406 4,444 26,311 13,653 14,679 5,676 5,368 5,637 4,984 5,492 7,055 7,055 4,672 4,648

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

+1,24 15,092 Fondit. Euro Defen. Cl. T Allianz Az. Europa Cl. T +1,22 -0,01 6,844 Fondit. Euro Tmt Cl. R Allianz Multieuropa +1,43 3,814 Fondit. Euro Tmt Cl. T +0,93 Anima Europa +1,45 +1,34 9,071 Fondit. U.S. Tmt Cl. R Arca Azioni Europa -0,04 Bim Az. Europa +0,69 9,602 Fondit. U.S. Tmt Cl. T -0,04 Bipiemme Europa +1,18 12,386 Interf. Inter. Securities New Economy +0,64 Bipiemme Iniziativa Europa +0,65 6,303 Optima Tecnologia +0,72 Bnl Azioni Europa Crescita +1,17 11,031 Vegagest Mobiliare Re Cl. A +0,40 Bnl Azioni Europa Dividendo +1,47 2,903 Vegagest Mobiliare Re Cl. B +0,40 +1,14 3,739 AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Bpvi Az. Europa +0,08 3,989 Ducato Etico Geo Cl. A Caam Europe Eq. +0,25 +1,19 5,337 Ducato Etico Geo Cl. Y Carige Az. Europa Cl. A +0,25 +1,71 5,533 Eurizon Azionario Internazionale Etico +0,83 Carige Az. Europa Cl. B 4,189 Pioneer C.I.M. - Global Gold And Mining -1,77 Carismi Dynamic Europe Stocks Cl. A +0,19 Carismi Dynamic Europe Stocks Cl. B +0,43 3,96 BIL. AZIONARI Consultinvest Azione +0,69 8,33 Aureo Primaclasse Crescita +0,33 Ducato Geo Europa Cl. A +1,29 10,402 Bipiemme&Co - Comp. 70 +0,22 Ducato Geo Europa Cl. Y +1,29 10,675 Ducato Mix 50-100 Cl. A +0,30 Ducato Geo Europa Pmi Cl. A +0,57 17,834 Ducato Mix 50-100 Cl. Y +0,27 Ducato Geo Europa Pmi Cl. Y +0,58 18,283 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. A +0,08 Epsilon Qvalue +1,00 5,046 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. Y +0,08 Eurizon Azioni Europa Multimanager +0,19 5,309 Eurom. Dinamico +0,67 +0,55 7,295 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. A Eurizon Azioni Pmi Europa +0,50 +1,25 7,949 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. B Eurizon Focus Azioni Europa +0,52 Eurom. Europe Eq. F. +1,07 13,553 Imindustria +0,50 Fms - Equity Europe +0,24 8,442 Ubi Pramerica Portafoglio Aggressivo +0,70 Fondaco Eu Sri Eq. Beta +1,36 85,399 Ubi Pramerica Privilege 4 +0,06 Fondersel Europa +1,21 12,595 BIL. BILANCIATI Fondit. Eq. Europe Cl. R +1,33 8,811 Abn Amro Master Bilanciato +0,16 Fondit. Eq. Europe Cl. T +1,34 8,872 Allianz Multi50 -0,09 Gestielle Europa Cl. A +1,29 6,76 Arca Bb +0,36 Gestielle Europa Cl. B +1,31 6,891 Arcacinquestelle Comp. C 50 +0,27 Gestnord Azioni Europa +1,08 8,17 Aureo Primaclasse Dinamico +0,18 Imi Europe +1,24 17,622 Azimut Bilanciato +0,40 Interf. Eq. Europe +1,25 5,607 Bancoposta Mix 2 +0,26 Investitori Europa +1,31 4,874 Bim Bilanciato +0,38 Laurin Eurostock +1,22 3,652 Bipiemme Inter. +0,25 Mc Fdf Europa Cl. A +0,40 6,261 Bipiemme&Co - Comp. 50 +0,27 Mc Fdf Europa Cl. B +0,40 3,555 Carige Bilanciato 50 Cl. A +0,81 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,75 5,515 Carige Bilanciato 50 Cl. B +0,83 +0,86 14,36 Consultinvest Bilanciato +0,30 Mediolanum Europa 2000 +0,79 4,743 Ducato Mix 30-70 Cl. A Nextam Partners Az. Europa +0,00 +1,39 2,838 Ducato Mix 30-70 Cl. Y Optima Az. Europa +0,00 +1,24 14,243 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. A -0,09 Pioneer Az. Europa Pioneer Az. Valore Europa A Dist. +1,27 6,515 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. Y -0,07 Ras Lux Eq. Europe +1,19 38,706 Epsilon Dlongrun +0,95 Sai Europa +1,25 10,053 Eurizon Bilanciato Euro Multimanager -0,01 +1,53 3,921 Eurizon Soluzione 40 Soprarno Dj Euro Stoxx 50 +0,23 +0,21 5,133 Eurizon Soluzione 60 Symphonia Multi S. Europa +0,43 +0,62 5,986 Eurom. Bilanciato +0,75 Synergia Az. Europa -0,11 113,008 Fideuram Performance +0,12 Talento Comp. Europa 5,416 Fondersel +1,16 +0,01 Ubi Pramerica Az. Europa +1,44 5,781 Fondit. Core 1 Cl. R +0,23 Unibanca Az. Europa +0,90 4,498 Fondit. Core 1 Cl. T +0,23 Vegagest Az. Europa Cl. A Vegagest Az. Europa Cl. B +0,91 4,53 Fondit. Core 2 Cl. R +0,38 Fondit. Core 2 Cl. T +0,39 AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME +0,50 Eurizon Azioni Energia E Materie Prime +0,90 8,744 Fondit. Core 3 Cl. R Fondit. Core 3 Cl. T +0,51 AZ. SALUTE +0,33 +0,54 14,301 Fondo Alto Bilanciato Eurizon Azioni Salute E Ambiente Gestielle Global Asset 2 +0,24 AZ. FINANZA +0,40 Eurizon Azioni Finanza +0,98 16,724 Gestnord Bilanciato Euro +0,34 +1,52 6,016 Imi Capital Fondit. Euro Finan. Cl. R +0,03 +1,51 6,042 Mc Fdf Bilanciato Cl. A Fondit. Euro Finan. Cl. T +0,04 Mc Fdf Bilanciato Cl. B AZ. INFORMATICA +0,02 Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate +0,55 3,688 Mediolanum Elite 60 L +0,05 Mediolanum Elite 60 S AZ. ALTRI SETTORI +0,10 +0,16 5,727 Nextam Partners Bilanciato Alpi Risorse Naturali +0,41 8,29 Sai Bilanciato -0,54 Ducato Immobiliare Cl. A -0,23 -0,54 8,513 Sai M. L. Din. Ducato Immobiliare Cl. Y +0,46 -0,01 10,209 Symphonia C.To Patrim. Globale Fms - Equity Gl. Resources +0,04 +1,30 10,429 Symphonia Multi S. Largo Fondit. Euro Cycl. Cl. R +0,59 Fondit. Euro Cycl. Cl. T +1,31 10,512 Synergia Bilanciato 50 +1,22 11,45 Ubi Pramerica Portafoglio Dinamico +0,40 Fondit. Euro Defen. Cl. R

11,54 5,373 5,40 2,424 2,442 31,084 2,533 4,004 4,004 2,794 2,86 5,459 8,196

3,641 4,162 3,638 3,689 3,862 3,914 32,519 4,432 4,473 12,041 5,044 5,032

17,467 4,651 30,416 4,441 3,874 23,518 5,895 21,798 11,788 4,806 5,863 5,95 4,978 4,109 4,17 4,24 4,295 6,164 34,389 6,002 23,369 26,444 11,305 44,21 10,186 10,243 9,75 9,809 9,617 9,688 15,402 12,032 14,865 29,927 6,00 4,461 4,924 9,433 5,894 3,427 4,251 5,062 5,394 5,597 5,33

VARIAZ. QUOT.

+0,02 5,255 Ubi Pramerica Privilege 3 +0,58 6,378 Val. Resp. Bilanciato +0,09 5,471 Vegagest Sintesi Dinamico BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilanciato Obbl. -3,38 9,018 Allianz Multi20 -0,12 5,686 Arca Te - Titoli Esteri +0,08 15,79 Arcacinquestelle Comp. A/B 25 +0,08 5,29 Aureo Primaclasse Valore +0,02 4,879 -0,01 7,49 Azimut Scudo -0,15 5,439 Bancoposta Inv. Protetto 90 +0,63 5,729 Bipiemme Mix +0,32 4,962 Bipiemme Pià Bilanciato 30 +0,37 33,823 Bipiemme Visconteo Bipiemme&Co - Comp. 30 +0,06 5,097 Bnl Protezione +0,39 22,805 Caam Qbalanced +0,63 8,60 Carige Bilanciato 30 +0,43 5,155 Carismi Dynamic Mix 15 +0,08 3,976 Carismi Dynamic Mix 30 +0,15 3,98 Ducato Mix 10-50 Cl. A -0,25 4,801 Ducato Mix 10-50 Cl. Y -0,25 4,87 +1,37 4,576 Ducato Mm Equity 10-50 Cl. A +1,38 4,617 Ducato Mm Equity 10-50 Cl. Y om. Moderato +0,03 6,47 Gestielle Global Asset 1 +0,15 8,728 Mediolanum Elite 30 L +0,04 5,062 Mediolanum Elite 30 S +0,06 9,756 Symphonia C.To Bilanciato Equilibrato Italia+0,39 5,419 Symphonia Multi S. Adagio -0,05 5,718 Synergia Bilanciato 30 +0,35 5,407 Ubi Pramerica Bilanciato Euro A Rischio Contr.+0,41 5,858 Ubi Pramerica Portafoglio Moderato +0,10 5,724 Ubi Pramerica Privilege 1 -0,02 5,467 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,04 5,415 Vegagest Sintesi Audace +0,00 5,404 OB. EURO GOVERNATIVI BT Abn Amro Master Monetario -0,03 10,139 Allianz Monetario -0,03 15,792 Arca Mm - Monetario -0,06 14,735 -0,02 6,178 Bancoposta Monetario -0,01 16,266 Bg Focus Monetario 6,512 +0,00 Bim Obbl. Bt +0,01 12,117 Bipiemme Monetario Bipiemme Tesoreria Fondo Per Le Imprese+0,00 6,887 Bnl Obbl. Euro Bt -0,03 7,45 Bpvi Bt -0,03 6,282 -0,03 7,452 Caam Breve Termine -0,03 11,539 Carige Monetario Euro Cl. A -0,04 11,296 Carige Monetario Euro Cl. B -0,02 5,471 Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. A -0,02 5,513 Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. B +0,02 4,989 Consultinvest Bt -0,02 5,765 Cr Cento Monetario Plus Credit Suisse Monetario Cl. B +0,00 7,744 Credit Suisse Monetario Cl. I +0,01 7,796 Ducato Fix Euro Bt Cl. A -0,03 6,29 Ducato Fix Euro Bt Cl. Y -0,02 6,332 +0,02 15,31 Eurizon Focus Obbl. Euro Bt Eurom. Prudente -0,01 8,454 Fideuram Security +0,01 9,558 -0,02 14,155 Fondersel Reddito -0,06 7,839 Fondit. Euro Bond St Cl. R -0,08 7,868 Fondit. Euro Bond St Cl. T +0,00 7,863 Fondit. Euro Currency Cl. R 7,887 +0,00 Fondit. Euro Currency Cl. T +0,00 7,059 Fondo Alto Monetario 7,556 -0,01 Gestielle Bt Euro Cl. A -0,01 7,602 Gestielle Bt Euro Cl. B 6,59 -0,03 Gestielle Cedola 16,89 +0,00 Imi 2000 Interf. Euro Currency +0,00 6,678 -0,02 5,644 Intra Obbl. Euro Bt

VARIAZ. QUOT.

-0,03 Laurin Money -0,07 Leonardo Monetario -0,01 Mediolanum Risparmio Corrente -0,02 Nordfondo Obbl. Euro Bt Optima Reddito B.T. -0,06 Optima Riserva Euro +0,00 Passadore Monetario +0,00 Pioneer Monetario Euro +0,00 Soprarno Pronti Termine +0,00 Synergia Obbl. Euro Breve Termine +0,00 +0,01 Teodorico Monetario -0,04 Ubi Pramerica Euro Bt +0,02 Unibanca Monetario +0,00 Val. Resp. Monetario Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. A -0,02 Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. B +0,00 Zenit Monetario Cl. I -0,01 Zenit Monetario Cl. R -0,01 OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM Abn Amro Master Obbl. Euro M-Lt -0,15 Allianz Reddito Euro Cl. L -0,29 Allianz Reddito Euro Cl. T -0,29 -0,01 Anima Obbl. Euro -0,19 Arca Rr Azimut Reddito Euro +0,00 Bancoposta Obbl. Euro -0,25 Bim Obbl. Euro -0,10 Bipiemme Europe Bond -0,14 Bipiemme Pià Obbligazionario -0,06 Bnl Obbligazioni Euro M-L T -0,24 Bpvi Obbl. Euro -0,18 Carige Obbl. Euro Cl. A -0,08 Carige Obbl. Euro Cl. B -0,07 Carige Obbl. Euro Lt Cl. A -0,22 Carige Obbl. Euro Lt Cl. B -0,22 Carismi Bond Euro Cl. A -0,14 Carismi Bond Euro Cl. B -0,13 Ducato Fix Euro Mt Cl. A -0,24 Ducato Fix Euro Mt Cl. Y -0,23 Epsilon Qincome -0,23 -0,14 Eurizon Focus Obbl. Euro -0,20 Eurom. Reddito -0,25 Fondaco Euro Gov Beta -0,29 Fondersel Euro Fondit. Euro Bond Lt Cl. R -0,55 Fondit. Euro Bond Lt Cl. T -0,55 Fondit. Euro Bond Mt Cl. R -0,30 -0,30 Fondit. Euro Bond Mt Cl. T -0,31 Gestielle Lt Euro Cl. A -0,30 Gestielle Lt Euro Cl. B -0,12 Gestielle Mt Euro Cl. A -0,11 Gestielle Mt Euro Cl. B -0,06 Imi Rend -0,55 Interf. Euro Bond Lt Interf. Euro Bond Mt -0,29 Interf. Euro Bond St 1-3 -0,03 Interf. Euro Bond St 3-5 -0,12 Intra Obbl. Euro -0,20 -0,35 Italfortune Euro Bond Leonardo Obbl. -0,11 Mediolanum Euromoney -0,20 -0,12 Mediolanum Italmoney -0,17 Nordfondo Obbl. Euro Mt -0,16 Optima Obbl. Euro -0,33 Pioneer C.I.M. - Euro Fixed Income -0,39 Ras Lux Bond Europe -0,19 Sai Eurobbligazionario -0,12 Synergia Obbl. Euro Medio Termine -0,16 Ubi Pramerica Euro M-Lt -0,10 Unibanca Obbl. Euro -0,17 Vegagest Obbl. Euro Cl. A Vegagest Obbl. Euro Cl. B -0,15 -0,10 Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. A

6,921 6,041 13,788 8,982 6,654 5,285 7,14 13,11 5,166 5,045 7,474 6,708 5,741 5,844 5,834 5,868 7,526 7,492

5,807 32,14 31,526 7,061 8,92 15,685 6,826 6,801 7,388 5,401 6,727 6,647 10,62 10,714 5,486 5,564 5,527 5,584 7,624 7,706 7,381 14,05 15,319 118,813 7,966 7,197 7,245 10,792 10,845 8,148 8,218 14,995 15,114 9,479 8,13 8,119 6,914 11,393 5,896 8,45 7,513 6,445 6,578 17,312 6,929 15,032 56,418 12,734 5,116 6,841 5,808 6,458 6,517 6,252

VARIAZ. QUOT.

-0,10 6,252 Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. B -0,36 5,583 Vgr Coro Obiettivo Reddito OB. EURO CORPORATE INV. GRADE -0,10 6,924 Arca Bond Corporate Bipiemme Corporate Bond -0,03 7,199 Caam Corporate 3 Anni +0,00 103,935 Caam Corporate Giugno 2012 +0,00 5,162 Carige Corporate Euro Cl. A -0,08 6,32 Carige Corporate Euro Cl. B -0,08 6,366 -0,08 5,285 Ducato Etico Fix Cl. A -0,07 5,338 Ducato Etico Fix Cl. Y -0,08 6,402 Ducato Fix Imprese Cl. A -0,09 6,468 Ducato Fix Imprese Cl. Y Eurizon Focus Obbl. Euro Corporate -0,07 5,528 Eurizon Obbl. Euro Corporate Bt +0,01 7,428 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. R -0,08 8,274 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. T -0,08 8,307 Interf. Euro Corporate Bond -0,08 4,918 Nordfondo Obbl. Euro Corporate -0,09 7,509 Pioneer Obbl. Euro Corporate Etico A Dist.-0,06 4,944 Sai Obbl. Corporate -0,11 6,484 Synergia Obbl. Corporate -0,06 5,338 -0,08 7,649 Ubi Pramerica Euro Corporate OB. EURO HIGH YIELD Ducato Fix High Yield Cl. A +0,07 7,378 Ducato Fix High Yield Cl. Y +0,07 7,492 Eurizon Focus Obbl. Euro High Yield +0,18 6,864 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. R +0,12 13,355 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. T +0,13 13,40 Interf. Bond Euro High Yield +0,12 7,343 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari -0,62 8,302 Azimut Reddito Usa -0,68 5,552 Bnl Obbl. Dollaro M-L T -0,66 5,741 Ducato Fix Dollaro Cl. A +0,13 7,08 Ducato Fix Dollaro Cl. Y +0,13 7,149 Fondit. Bond Usa Cl. R -0,69 7,778 Fondit. Bond Usa Cl. T -0,70 7,821 Gestielle Bond Dollars Cl. A -0,87 8,362 Gestielle Bond Dollars Cl. B -0,87 8,453 -0,71 6,752 Interf. Bond Usa -0,61 13,114 Nordfondo Obbl. Dollari OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI -0,38 8,581 Abn Amro Master Obbl. Inter. Allianz Redd. Gl. Cl. L -0,50 14,98 Allianz Redd. Gl. Cl. T -0,50 14,707 Alpi Obbl. Inter. -0,24 7,165 -0,35 12,041 Arca Bond - Obbl. Estere -0,25 7,981 Aureo Obbligazioni Globale 5,613 -0,12 Bim Obbl. Globale 9,133 -0,47 Bipiemme Pianeta -0,21 5,642 Bpvi Obbl. Inter. -0,36 5,538 Carige Obbl. Inter. Cl. A -0,60 5,644 Carige Obbl. Inter. Cl. B Carismi Bond Internaz. Cl. A -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. Cl. B -0,23 5,694 Ducato Fix Globale Cl. A -0,29 8,231 Ducato Fix Globale Cl. Y -0,29 8,302 +1,03 5,115 Ducato Mm Global Bond Cl. A Ducato Mm Global Bond Cl. Y +1,02 5,141 Eurizon Obbl. Internazionali -0,27 8,148 -0,16 8,364 Eurom. Inter. Bond -0,13 13,381 Fondersel Inter. -0,32 5,937 Fondo Alto Inter. Obbl. -0,45 6,185 Gestielle Obbl. Inter. Cl. A -0,43 6,259 Gestielle Obbl. Inter. Cl. B -0,40 15,214 Imi Bond 5,261 -0,11 Mc Fdf Global Bond Cl. A 5,213 -0,11 Mc Fdf Global Bond Cl. B -0,32 6,209 Mediolanum Intermoney -0,17 6,898 Optima Obbl. Euro Glob. Sai Obbl. Inter. -0,27 7,716 -0,51 5,505 Ubi Pramerica Obbl. Globali


il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009 23

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

-0,39 5,553 Vegagest Obbl. Inter. Cl. A Vegagest Obbl. Inter. Cl. B -0,39 5,599 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Global Bond +0,02 5,68 Ubi Pramerica Obbl. Globali Corporate -0,33 6,583 OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Ubi Pramerica Obbl. Globali Alto Rend. +0,17 8,217 OB. YEN Ducato Fix Yen Cl. A -0,34 4,627 Ducato Fix Yen Cl. Y -0,34 4,671 Fondit. Bond Japan Cl. R -0,29 8,941 Fondit. Bond Japan Cl. T -0,29 8,986 Interf. Bond Japan -0,30 5,377 OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emerg. +0,04 12,858 Bipiemme Em. Markets Bond +0,05 5,842 Bnl Obbl. Emerg. -0,11 20,535 Ducato Fix Emerg. Cl. A +0,01 12,538 Ducato Fix Emerg. Cl. Y +0,02 12,758 Eurizon Focus Obbl. Emergenti -0,01 10,828 Eurom. Emerg. Mkts Bond -0,06 6,536 Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. R +0,00 9,935 Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. T +0,00 9,966 Gestielle Emerging Markets Bond Cl. A -0,07 9,797 Gestielle Emerging Markets Bond Cl. B -0,07 9,933 Interf. Bond Global Emerg. Mkts +0,01 10,238 Mc Fdf High Yield Cl. A -0,13 6,899 Mc Fdf High Yield Cl. B -0,12 4,996 Nordfondo Obbl. Paesi Emerg. -0,10 8,132 -0,15 6,864 Optima Obbl. Emerg. Mkts Pioneer Obbl. Paesi Emerg. A Dist. -0,07 9,189 6,941 Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. A -0,12 Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. B -0,10 7,017 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI +0,08 6,195 Anima Conv. Azimut Trend Tassi +0,06 8,963 Caam Obbligazionario Euro -0,18 5,512 +0,06 5,175 Consultinvest Obbl. Consultinvest Obbl. Mt +0,02 5,07 Ducato Fix Conv. Cl. A -0,05 8,733 Ducato Fix Conv. Cl. Y -0,06 8,848 Eurizon Focus Obbl. Cedola +0,00 6,135 Eurizon Obbligazionario Etico -0,16 5,475 Fondit. Inflation Link. Cl. R -0,42 13,585 Fondit. Inflation Link. Cl. T -0,41 13,645 Gestielle Obbl. Corporate Cl. A -0,01 6,911 +0,00 6,993 Gestielle Obbl. Corporate Cl. B 5,71 -0,05 Groupama Italia Bond Sel. Fund -0,41 13,412 Interf. Inflation Linked Mediolanum Risparmio Reddito -0,22 11,228 Mediolanum Vasco De Gama -0,12 10,124 Nordfondo Obbl. Conv. +0,42 5,304 Pioneer C.I.M. - Euro Conv. Bond -0,38 5,837 -0,23 6,563 Pioneer Obbl. Euro A Dist. Ras Lux St Dollar -0,01 144,792 Ras Lux St Europe -0,01 66,083 -0,13 9,298 Symphonia C.To Obbl. Area Europa Ubi Pramerica Obbl. Dollari -0,67 4,63 OB. MISTI Anima Fondimpiego -0,02 19,458 Arca Obbl. Europa -0,15 8,24 5,21 -0,02 Azimut Contofondo 7,822 +0,01 Azimut Solidity Bancoposta Mix 1 -0,03 5,797 Bim Corporate Mix -0,06 5,436 +0,13 5,205 Bipiemme Pià Bilanciato 15 Bipiemme Sforzesco +0,06 9,721 Bnl Per Telethon -0,05 5,768 +0,00 5,00 Ca Multimanager Difensiva Carige Bilanciato 10 +0,04 5,435 +0,07 5,455 Civ. Forum Iulii Rendita Cl. A +0,09 5,557 Civ. Forum Iulii Rendita Cl. B Cr Cento Misto Best -0,15 5,844 Eurizon Diversificato Etico +0,11 7,866 Eurizon Rendita +0,22 6,018 +0,12 6,922 Eurizon Soluzione 10 -0,09 5,557 Fondo Alleanza Obbl. Fondo Alto Obbl. +0,23 8,785 Fucino Dynamic +0,20 4,48 +0,17 6,339 Gestielle Etico Per Ail Cl. A Gestielle Etico Per Ail Cl. B +0,19 6,379 Intesa Casse Del Centro Prot. Din. +0,19 5,659 +0,03 6,058 Leonardo 80/20 Nextam Partners Obbl. Misto -0,05 5,951 6,619 Nordfondo Etico Obbl. Misto Max 20% Az.-0,12 -0,17 8,221 Pioneer Obbl. Pià A Dist. Sai M. L. Prud. -0,25 4,754 Sai Performance -0,12 16,908 Symphonia C.To Patrim. Glob. Reddito +0,11 7,047 5,241 +0,15 Synergia Bilanciato 15 +0,09 4,39 Total Return Obbl. Ubi Pramerica Portafoglio Prudente -0,07 5,988 Val. Resp. Obbl. Misto +0,07 5,977 -0,02 5,411 Vegagest Sintesi Moderato -0,02 8,146 Zenit Obbligazionario Cl. I Zenit Obbligazionario Cl. R -0,04 8,112 OB. FLESSIBILI Arca Cedola Corporate Bond -0,04 5,326 +0,00 4,996 Arca Cedola Corporate Bond Ii Arca Cedola Governativo Euro Bond -0,16 5,148 Arca Cedola Governativo Euro Bond Ii -0,10 4,962 -0,02 5,225 Aureo Cash Dynamic Bg Focus Obbligazionario +0,04 6,706 Bipiemme Premium -0,02 6,492 Bipiemme Risparmio -0,04 7,848 -0,01 9,93 Bnl Target Return Liquidità Civ. Forum Iulii Strategia Cl. A +0,11 5,443 Civ. Forum Iulii Strategia Cl. B +0,13 5,534 +0,25 5,315 Consultinvest High Yield Consultinvest Monetario +0,04 5,409 +0,04 7,202 Consultinvest Reddito Ducato Fix Rendita Cl. A -0,01 18,315 +0,01 18,583 Ducato Fix Rendita Cl. Y Eurom. Total Return Flex 2 -0,02 6,536 Ritorni Reali +9,66 6,459 -0,06 5,044 Symphonia C.To Bond Flessibile Ubi Pramerica Active Duration -0,07 5,644

VARIAZ. QUOT.

-0,06 Ubi Pramerica Total Ret. Prudente Vegagest Obbl. Flessibile +0,02 Volterra Total Return Obbl. -0,04 LIQUIDITA' AREA EURO Agora Cash -0,02 Allianz Liquidità Cl. A +0,00 Allianz Liquidità Cl. At +0,00 Allianz Liquidità Cl. B +0,00 Anima Liquidità +0,02 Arca Anfiteatro Tesoreria +0,00 Arca Bt - Breve Termine +0,00 Arca Bt - Tesoreria +0,00 Aureo Liquidità +0,00 Azimut Garanzia +0,01 Bnl Cash +0,00 Caam Eonia +0,00 Caam Liquidità +0,00 Carige Liquidita' Euro Cl. B -0,06 Carige Liquidità Euro Cl. A -0,06 Carismi Liquidita' Cl. A -0,02 Carismi Liquidita' Cl. B -0,02 Ducato Fix Monetario Cl. A -0,01 Ducato Fix Monetario Cl. I +0,00 Ducato Fix Monetario Cl. Y +0,00 Epsilon Cash +0,02 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. A +0,03 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. B +0,01 Eurizon Liquidità Cl. A +0,03 Eurizon Liquidità Cl. B +0,03 +0,00 Eurom. Conservativo Eurom. Contovivo +0,00 -0,01 Fideuram Moneta Fondaco Euro Cash +0,01 Fondo Liquidità +0,01 +0,01 Gestielle Cash Euro Cl. A Gestielle Cash Euro Cl. B +0,01 Mediolanum Risparmio Monetario -0,02 +0,02 Nextam Partners Liquidità Nordfondo Liquidità +0,00 Optima Money +0,00 Pensplan Invest Cash +0,03 Pioneer Liquidità Euro +0,00 Sai Liquidità -0,03 Symphonia C.To Monetario +0,01 Synergia Monetario +0,00 Synergia Tesoreria +0,02 +0,01 Ubi Pramerica Euro Cash +0,02 Vegagest Monetario Cl. A +0,02 Vegagest Monetario Cl. B Vgr Coro Tesoreria +0,00 LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro -0,22 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro ($) +0,04 FLESSIBILI 8a+ Latemar +0,38 8a+ Monviso +0,00 -0,27 Abis Flessibile Abn Amro Expert A-Rt100 +0,00 Abn Amro Expert A-Rt200 -0,16 Abn Amro Expert A-Rt400 -0,02 Abn Amro Expert A-Rt50 +0,01 -0,05 Adb Globale Quantitativo -0,10 Agora Selection Agora Valore Protetto -0,11 Agoraflex -0,19 +0,23 Alarico Re Allianz F100 Cl. L +0,67 Allianz F100 Cl. T +0,68 -0,02 Allianz F15 Cl. L Allianz F15 Cl. T -0,02 +0,12 Allianz F30 Cl. L +0,10 Allianz F30 Cl. T Allianz F70 Cl. L +0,49 Allianz F70 Cl. T +0,49 Anima Fondattivo +0,33 +0,04 Aqqua +0,00 Arca Anfiteatro Bond Corporate Arca Anfiteatro Bond Plus +0,00 Arca Anfiteatro Conservative Flex -0,04 Arca Anfiteatro Corporate Absolute Return+0,04 Arca Anfiteatro Corporate Breve Termine +0,02 Arca Anfiteatro Total Return +0,00 +0,00 Arca Capitale Gar. Dicembre 2013 Arca Capitale Gar. Giugno 2013 -0,14 +0,04 Arca Corporate Bt +0,06 Arca Rendimento Assol T3 Arca Rendimento Assol T5 +0,00 Aureo Defensive +0,00 Aureo Finanza Etica +0,05 +0,88 Aureo Flex Euro +0,53 Aureo Flex Italia +0,10 Aureo Flex Opportunity Aureo Plus -0,02 -0,07 Aureo Primaclasse Flessibile -0,04 Aureo Rendimento Assoluto Azimut Strategic Trend +0,36 Azimut Trend +0,73 Azimut Trend America +0,73 +0,68 Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia +0,91 Azimut Trend Pacific -0,63 +0,06 Bancoposta Centopiu' 2007 Bancoposta Centopià +0,15 Bancoposta Extra +0,08 Bg Focus Azionario +0,82 -0,05 Bim Flessibile Bipiemme Flessibile +0,33 Bipiemme Obiettivo Rendimento +0,00 +0,06 Bnl Target Return Conservativo Bnl Target Return Dinamico +0,27 -0,11 Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Asia Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Europa -0,04 -0,14 Bnp Pa. Equipe Attacco Bnp Pa. Equipe Centrocampo -0,10 Bnp Pa. Equipe Difesa +0,00 +0,00 Caam Absolute Caam Dynamic Allocation +0,15

VARIAZ. QUOT.

+0,02 10,482 Caam Equipe 1 -0,02 5,268 Caam Equipe 2 -0,10 5,124 Caam Equipe 3 Caam Equipe 4 -0,11 +0,00 5,539 Caam Eureka China Double Win +0,00 5,593 Caam Eureka Double Call +0,00 5,071 Caam Eureka Double Win +0,00 5,708 Caam Eureka Double Win 2013 +0,00 6,596 Caam Eureka Dragon +0,00 5,676 Caam Eureka Ripresa 2014 8,758 Caam Formula Euro Eq. Option 2013 +0,00 5,769 Caam Formula Euro Eq. Option Due 2013+0,00 +0,00 5,713 Caam Formula Gar. 2012 +0,00 12,321 Caam Formula Gar. 2013 +0,00 22,154 Caam Formula Gar. Due 2013 101,90 Caam Formula Gar. Emerg. Mkt Eq. Recall 2013 +0,00 8,955 Caam Formula Gar. Emerg. Mkt Eq. Recall 2014 +0,00 6,351 Caam Formula Gar. Eq. Recall 2013 +0,00 6,299 Caam Formula Gar. Eq. Recall 2014 +0,00 5,28 Caam Formula Gar. Eq. Recall Due 2013 +0,00 5,297 Caam Formula Gar. High Diversification 2014 +0,00 8,511 Caam Formula Gar. Mercati Emerg. +0,00 8,601 Caam Formula Private Dividend Opp. +0,00 -0,02 8,581 Caam Pià -0,14 6,253 Caam Premium Power +0,00 7,654 Caam Private Alfa +0,84 7,686 Caam Qreturn +0,35 7,30 Caam Soluzione Azioni +0,08 7,467 Caam Soluzione Tassi +0,00 11,091 Caam Strategia 95 -0,02 11,838 Carige Flessibile Cl. A -0,02 14,618 Carige Flessibile Cl. B +0,00 115,95 Carige Flessibile Piu' Cl. B -0,02 7,582 Carige Flessibile Pià Cl. A -0,02 7,043 Carismi Absolute Perf. Cl. A -0,02 7,075 Carismi Absolute Perf. Cl. B +0,00 5,496 Carismi Pratico Cl. A +0,00 5,829 Carismi Pratico Cl. B +0,31 6,204 Consultinvest Alto Dividendo +0,14 6,156 Consultinvest Mercati Emergenti +0,34 5,919 Consultinvest Multimanager Flex +0,06 5,06 Consultinvest Plus +0,00 11,515 Cr Cento Premium +0,09 7,417 Ducato Etico Flex Civita Cl .A +0,12 5,023 Ducato Etico Flex Civita Cl. Y +1,19 5,043 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. A +1,19 7,289 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. Y 5,86 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. A -0,03 5,891 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. Y -0,02 +0,43 5,632 Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. A Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. Y +0,43 -0,02 11,742 Ducato Mm Cash Premium Cl. A -0,04 16,808 Ducato Mm Cash Premium Cl. Y Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. A +0,00 5,067 Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. Y +0,00 5,01 Ed. De Roth. Multigestion - Trend Global +0,17 +0,84 5,588 Epsilon Qreturn -0,06 5,144 Eurizon Focus Gar. Dicembre 2012 -0,02 4,911 Eurizon Focus Gar. Giugno 2012 -0,08 4,654 Eurizon Focus Gar. I Sem. 2006 +0,02 16,373 Eurizon Focus Gar. I Trim. 2007 +0,02 4,112 Eurizon Focus Gar. Ii Sem. 2006 -0,02 4,767 Eurizon Focus Gar. Ii Trim. 2007 -0,18 6,317 Eurizon Focus Gar. Iii Trim. 2007 +0,00 6,851 Eurizon Focus Gar. Iv Trim. 2007 -0,08 4,304 Eurizon Focus Gar. Marzo 2013 -0,06 3,928 Eurizon Focus Gar. Settembre 2012 +0,00 3,862 Eurizon Focus Profilo Dinamico -0,04 5,329 Eurizon Focus Profilo Moderato +0,06 5,259 Eurizon Focus Profilo Prudente +0,02 5,093 Eurizon Focus Rend. Ass. 2 Anni +0,07 5,025 Eurizon Focus Rend. Ass. 3 Anni +0,00 26,603 Eurizon Focus Rend. Ass. 5 Anni +0,00 26,089 Eurizon Obiettivo Rendimento -0,03 13,233 Eurizon Team 1 Cl. A -0,03 5,007 Eurizon Team 1 Cl. G -0,04 4,99 Eurizon Team 2 Cl. A -0,04 5,929 Eurizon Team 2 Cl. G +0,00 5,691 Eurizon Team 3 Cl. A +0,00 5,611 Eurizon Team 3 Cl. G -0,08 5,136 Eurizon Team 4 Cl. A -0,08 3,263 Eurizon Team 4 Cl. G +0,14 5,144 Eurizon Team 5 Cl. A +0,14 5,074 Eurizon Team 5 Cl. G +0,21 5,502 Eurom. Flex Dividend -0,07 5,107 Eurom. Real Assets +0,19 4,821 Eurom. Strategic +0,02 5,057 Eurom. Total Return Flex 3 +0,06 6,059 Eurom. Total Return Flex 4 +0,00 9,842 Federico Re -0,02 17,352 Fms - Absolute Return +0,00 4,841 Fondaco Absolute Return +0,00 5,971 Fondersel Duemila +1,01 5,353 Fondit. Flexible Dynamic Cl. R +0,96 5,60 Fondit. Flexible Dynamic Cl. T +0,23 4,958 Fondit. Flexible Growth Cl. R +0,29 18,434 Fondit. Flexible Growth Cl. T +0,04 8,229 Fondit. Flexible Income Cl. R +0,05 11,907 Fondit. Flexible Income Cl. T -0,07 15,595 Fondit. Flexible Multimanager Cl. R -0,07 5,872 Fondit. Flexible Multimanager Cl. T +0,08 5,236 Fondit. Flexible Opportunity Cl. R +0,08 5,287 Fondit. Flexible Opportunity Cl. T +0,32 5,22 Formula 1 Balanced +0,15 22,836 Formula 1 Conserv. +0,83 3,872 Formula 1 High Risk +0,09 2,772 Formula 1 Low Risk +0,59 5,749 Formula 1 Risk +0,00 4,983 Gestielle Global Asset Plus +0,04 12,401 Gestielle Harmonia Dinamico +0,04 5,489 Gestielle Harmonia Moderato +0,06 5,07 Gestielle Harmonia Vivace +0,30 4,427 Gestielle Total Return +0,15 4,757 Gestnord Asset Allocation +0,00 5,411 Igm Fdf Flessibile Cl. A +0,00 5,192 Igm Fdf Flessibile Cl. B +0,17 5,191 Interf. System 100

5,22 5,142 5,052 4,655 5,319 5,386 5,479 4,958 5,659 5,078 4,475 4,527 5,024 4,892 4,884 4,952 4,987 4,875 5,215 4,911 4,825 5,659 4,953 5,572 5,068 4,775 5,628 4,894 4,973 4,965 5,163 5,157 4,561 4,528 4,819 4,897 6,075 6,122 3,187 4,851 4,776 5,198 3,805 4,224 4,313 2,205 2,215 13,175 13,20 4,678 4,713 4,733 4,792 4,177 4,25 4,839 6,386 5,103 5,119 5,251 5,152 5,239 5,11 5,02 5,173 5,142 5,092 5,027 5,207 5,431 5,216 5,473 4,878 8,026 5,971 5,971 5,614 5,614 4,648 4,658 3,834 3,845 3,669 3,68 13,189 4,121 3,175 4,556 6,856 5,172 9,229 93,034 92,656 6,303 6,306 8,845 8,893 8,513 8,539 9,513 9,572 7,854 7,884 6,558 6,548 6,962 6,718 6,618 5,264 5,271 5,24 5,32 14,067 4,732 4,016 4,045 9,373

VARIAZ. QUOT.

+0,05 Interf. System 40 Interf. System Flex -0,18 Intra Assoluto +0,19 Intra Flessibile +0,02 Investitori Flessibile +0,02 Mc Fdf Flex High Volatility Cl. A +0,12 Mc Fdf Flex High Volatility Cl. B +0,11 Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. A -0,13 Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. B -0,12 Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. A -0,31 Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. B -0,30 Nextam Partners Flessibile +0,26 Obiettivo Nordest Sicav -0,72 Open Fund Ritorno Assoluto Var 2 -0,04 Open Fund Ritorno Assoluto Var 4 +0,19 Paritalia Orchestra +0,31 Pioneer Target Controllo -0,04 Pioneer Target Equilibrio +0,10 Pioneer Target Sviluppo +0,05 Profilo Best Funds -0,05 Profilo Elite Flessibile +0,02 Sofia Flex +0,00 Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. A -0,38 Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. B -0,08 Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. A -0,29 Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. B -0,31 Soprarno Contrarian Cl. A +0,25 Soprarno Contrarian Cl. B +0,25 Soprarno Global Macro Cl. A -0,40 -0,40 Soprarno Global Macro Cl. B Soprarno Inflazione +1,5% Cl. A -0,20 -0,20 Soprarno Inflazione +1,5% Cl. B Soprarno Relative Value Cl. A -0,34 Soprarno Relative Value Cl. B -0,34 -0,20 Symphonia C.To Asia Flessibile Symphonia C.To Fortissimo +0,32 Symphonia C.To Italia Flessibile +0,34 +0,08 Synergia Total Return Total Return +0,21 Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. A -0,06 Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. B -0,08 Ubi Pramerica Active Beta +0,23 Ubi Pramerica Alpha Equity +0,10 Ubi Pramerica Total Ret. Dinamico +0,24 Unibanca Plus -0,06 Vegagest Flessibile +0,18 -0,22 Vegagest Mb Absolut -0,22 Vegagest Mb Strategic -0,17 Vegagest Rendimento Vgr Coro Obiettivo Rendimento +0,09 Volterra Dinamico +0,06 Volterra Total Return Globale +0,27 Zenit Absolute Return Cl. I +0,13 +0,11 Zenit Absolute Return Cl. R Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 Zenit Zerocento Fdf +0,30 ASSICURATIVI ANTONVENETA VITA Armonico 2007 +1,43 Attivo 2007 +2,14 Azionario Globale +0,97 +2,01 Azionario Specializzato +0,18 Bilanciato Euro Bilanciato Globale +0,60 Dinamico +1,42 +2,61 Elios Gestione Attiva Azionario Elios Gestione Attiva Euromoneta +0,00 Elios Gestione Attiva Obbligazionario +0,06 +2,19 Elios Gestione Attiva Trend Elios Gestione Attiva Trend Dinamico +1,41 Elios Gestione Attiva Trend Equilibrato +0,28 +2,20 Elios Gestione Attiva Trend Plus Elios Gestione Attiva Trend Protetto +0,12 Elios Previdenza Armonico +1,40 Elios Previdenza Attivo +2,22 +0,07 Elios Previdenza Protetto +0,08 Elios Previdenza Sicuro Equilibrato +0,29 Monetario +0,00 +0,19 Obbligazionario Euro Obbligazionario Misto -0,14 Protetto 2007 +0,17 AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Meieaurora Balanced +0,58 +0,27 Meieaurora Bond +0,69 Meieaurora Unit Share New Balanced +0,63 New Bond +0,17 New Share +1,27 -0,12 Unietic +1,02 Winvest Linea Bilanciata +1,31 Winvest Linea Dinamica Winvest Linea Prudente +0,69 AXA MPS FINANCIAL +0,62 Aggressivo Azionario Europa +0,42 Azionario Giappone -0,07 Azionario Pacifico -0,08 -0,69 Azionario Paesi Emergenti Azionario Sector +0,41 Azionario Top Ten +0,16 +0,83 Azionario Usa Carattere Attento -0,01 Carattere Dinamico +0,13 Carattere Equilibrato +0,07 +0,18 Carattere Forte Carattere Sereno +0,07 Conservativo +0,07 +0,18 Dinamico Linea Forte Shield +0,04 +0,04 Linea Forte Shield 8 Linea Forte Shield Crescente -0,89 -0,02 Linea Forte Shield Double Linea Forte Shield Sviluppo -0,33 Mplife 100/1 +0,02 -0,01 Mplife 100/2 Mplife 90/1 +0,04

11,095 10,295 5,71 6,058 6,316 4,175 3,554 5,21 5,202 5,507 3,655 4,681 4,14 4,502 3,756 72,851 5,302 5,261 22,259 5,764 5,364 0,687 5,023 5,092 5,075 5,082 3,614 3,616 4,735 4,779 5,408 5,432 5,228 5,273 5,576 2,52 5,026 5,197 2,384 5,203 5,218 4,749 5,042 5,004 5,214 7,337 3,179 3,135 5,243 5,339 5,239 5,481 5,569 5,511 1,245 4,629 9,783 9,397 7,844 9,267 11,181 10,503 13,455 14,581 11,406 11,632 11,446 8,547 9,978 7,076 10,498 11,407 12,353 12,47 12,76 14,408 11,854 13,254 12,291 10,621

9,706 8,67 8,621 10,028 9,865 10,515 10,507 11,168 9,677 12,31

9,638 8,15 7,205 15,86 18,779 6,603 10,028 5,127 10,754 10,869 10,40 8,999 10,755 11,785 10,168 11,139 11,139 10,998 11,755 9,112 10,003 9,957 9,58

VARIAZ. QUOT.

-0,08 Obbligazionario Europa Obbligazionario Opportunita -0,10 Protetto +0,02 BNL VITA S.P.A. Bnl Vita Capital Unit 30 -0,10 Bnl Vita Capital Unit 60 -0,01 Bnl Vita Capital Unit 90 +0,00 B.P.V. VITA S.P.A. Bpm Az 30 +0,00 Bpm Az 50 +0,00 Bpm Az 80 +0,20 Bpm Az Flex +0,47 Bpm Financial Audace +0,27 Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 -0,18 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,00 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 +0,18 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 +0,00 Bpm Financial Equilibrato +0,23 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 +0,18 Bpm Financial Geographic Areas +0,67 Bpm Financial Global Bond +0,00 Bpm Financial Industrial Sectors +0,65 Bpm Financial Prudente +0,00 Bpm Financial Riserva Euro +0,00 Bpm Financial Vita Azionario +0,46 Bpm Financial Vita Bilanciato +0,19 Bpm Financial Vita Obbligazionario +0,15 CARDIF Assicurazioni S.P.A. Azionario Rimini 2 -1,58 -0,67 Bds Valore Azionario Bds Valore Bilanciato -0,25 -0,02 Bds Valore Obbligazionario Cardif Azionario Cl. A -1,62 Cardif Azionario Cl. B -0,66 -0,89 Cardif Bilanciato Cl. A Cardif Bilanciato Cl. B -0,36 Cardif Obbligazionario Cl. A +0,07 +0,12 Cardif Obbligazionario Cl. B Flexible Profilo Cl. A -1,59 Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 Pargest Globale 60 Cl. A +0,00 Spazio Effervescente -0,66 Spazio Naturale +0,11 CARIGE VITA NUOVA Carige Unit Dinamicamente Protetta +0,19 Carige Unit Protezione Attiva +0,29 -0,02 Carige Unit Tre Garanzie - 3g +2,01 Gestilink Arancio Dinamica +1,16 Gestilink Blu Moderata Gestilink Verde Prudente +0,33 Cattolica Assicurazioni Bpbari Freeway Country -0,47 Bpbari Freeway Desert +0,34 +0,39 Bpbari Freeway Jungle Cattolica Azionario +0,93 Cattolica Bilanciato +0,67 -0,31 Cattolica Fondo Protetto Cattolica Obbligazionario +0,28 Cividale Percorso Azionario +1,63 Cividale Percorso Obbligazionario -0,12 Creberg Sim Formula Life Azionario +1,52 Creberg Sim Formula Life Bilanciato +1,43 +0,60 Ferrara Investire Azionario Ferrara Investire Obbligazionario -0,07 Fuoriclasse Balanced +0,57 +0,38 Fuoriclasse Bond Fuoriclasse Equity +0,80 Fuoriclasse High Tech +0,07 +0,00 Nuove Rotte Progetto Attivo Bond +0,27 +0,93 Progetto Attivo Equity +0,65 Progetto Attivo Mix Soluzione Dinamica +0,54 Soluzione Prudente +0,36 Soluzione Vivace +0,81 CENTROVITA ASSICURAZIONI -0,07 Centrovita Anni 40 Centrovita Anni 50 +0,03 Centrovita Anni 60 -0,19 -0,45 Centrovita Anni 70 Centrovita Anni 80 -0,69 Centrovita Azionario -1,06 -0,69 Centrovita Azionario Blue Centrovita Azionario Green -1,09 -1,08 Centrovita Azionario Plus -0,64 Centrovita Bilanciato Centrovita Bilanciato Plus -0,65 Centrovita Eag 2005 +0,00 Centrovita Eag 2006 +0,00 -0,11 Centrovita Obbligazionario +0,11 Centrovita Obbligazionario Blue -0,11 Centrovita Obbligazionario Plus Orchestra -0,27 -0,09 Regina DUOMO PREVIDENZA S.P.A. Duomo Unit Dynamic +0,34 Duomo Unit Moderate -0,31 GENERTELLIFE S.P.A. +0,91 Adria Equilibrio Aptus I +0,52 Aptus Ii +0,82 +1,01 Aptus Iii Bg 2005- 2015 +0,86 Bg 2005- 2020 +1,12 Bg 2005- 2025 +1,85 +2,28 Bg 2005- 2030 Bg Azionario I +1,07 Bg Azionario Ii +0,97 +0,70 Bg Bilanciato I Bg Bilanciato Ii +0,41 +2,11 Bg Dinamico Espansione +0,61 +0,63 Espansione 2000 Sviluppo +0,56 Sviluppo 2000 +0,42 +0,60 Tirreno Unit Equilibrio Tirreno Unit Protezione +0,42

VARIAZ. QUOT.

+0,70 11,938 Tirreno Unit Sviluppo 9,975 Valore +0,18 12,78 INA ASSITAILA Fondo Ina Valore Attivo -0,02 10,229 Fondo Valute Estere +0,18 8,134 Nuovo Fondo Ina +0,05 6,125 INTESA VITA S.P.A. Accumulazione +0,80 5,79 Crescita +0,47 5,51 Dinamica +1,02 5,11 Eurounit Azionario +0,07 4,30 Eurounit Dinamico +0,08 3,72 Eurounit Equilibrato +0,02 5,43 Eurounit Prudente -0,02 5,51 Gpa Accordo +0,07 5,46 Gpa Accordo 2 +0,07 5,42 Gpa Acuto +2,59 4,41 Gpa Acuto 2 +2,59 5,52 Gpa Armonia +1,62 3,01 Gpa Armonia 2 +1,61 5,98 Gpa Motivo +0,56 3,08 Gpa Motivo 2 +0,55 5,05 Gpa Private Bond +0,57 6,44 Gpa Private Global Guaranteed +0,51 4,41 Gpa Private Global High -0,37 5,37 Gpa Private Global Low +0,51 6,85 Gpa Private Global Medium +0,42 Intesa Vita Azionario America Growth +3,28 63,297 Intesa Vita Azionario America Value +3,02 95,278 Intesa Vita Azionario Cina +0,75 134,74 Intesa Vita Azionario Europa Growth +0,36 177,406 Intesa Vita Azionario Europa Value +0,74 86,135 Intesa Vita Monetario Dollaro +1,58 133,807 Intesa Vita Monetario Euro -0,01 123,124 Intesa Vita Obbligazionario Euro -0,10 187,211 MEDIOLANUM VITA S.P.A. 165,472 Az. Dinamismo +0,27 214,679 Az. Dinamismo Bis +0,29 75,203 Az. Fedeltà +0,00 107,912 Az. Intraprendenza +0,29 179,907 Az. Intraprendenza Bis +0,29 107,173 Az. Protezione +0,03 171,884 Balanced +0,20 Balanced Bis +0,17 5,16 Country +0,34 101,78 Country Bis +0,32 5,196 Dinamic +0,25 3,558 Dynamic Bis +0,28 4,959 Eurobond Breve Termine -0,01 6,612 Eurobond Opportunità +0,06 Eurobond Sviluppo +0,00 3,421 Euroequity Opportunità +0,28 3,514 Euroequity Protezione +0,05 0,256 Euroequity Sviluppo +0,28 3,901 Moderate +0,12 4,178 Moderate Bis +0,12 5,226 -0,02 Obbligazionario Breve Termine Bis 4,733 +0,06 Obbligazionario Crescita 10,659 +0,06 Obbligazionario Crescita Bis 11,186 Obbligazionario Evoluzione Bis +0,06 4,213 -0,02 4,607 Obbligazionario Liquidità +0,00 3,173 Obbligazionario Moderazione +0,02 5,497 Obbligazionario Moderazione Bis +0,34 4,415 Opportunity +0,31 5,496 Opportunity Bis +0,00 3,011 Prudent -0,02 1,36 Prudent Bis +0,35 5,491 Sector +0,35 4,486 Sector Bis 3,59 MILANO ASSICURAZIONI +0,84 4,198 Previlink Azionario +0,43 5,023 Previlink Bilanciato +0,00 6,142 Previlink Monetario -0,13 3,494 Previlink Obbligazionario RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. +0,32 151,02 Crfc Gentile Dinamico +0,40 163,053 Crfc Gentile Equilibrato +1,08 116,13 Eurolink - C.V. Dinamico +0,80 117,10 Eurolink - C.V. Equilibrato +0,67 93,589 Eurolink - C.V. Risparmio +1,11 105,473 Formula Link In Prima +1,18 56,652 Formula Link In Seconda +1,16 56,34 Formula Link In Terza +1,11 128,77 Gestivita Azionario +1,05 146,188 Gestivita Bilanciato +0,89 172,35 Gestivita Obbligazionario +1,03 1.038,80 U.L. Patavium Dinamico +0,51 1.049,92 U.L. Patavium Equilibrato 187,496 SARA VITA S.P.A. +2,20 122,047 Multistrategy Az. Intern. +1,90 208,551 Multistrategy Az. Intern. G.A. +0,03 72,627 Multistrategy Obbl. Europeo -1,08 105,47 Multistrategy Obbl. Globale -0,10 Profilo Guardian 2,038 UNIPOL ASSICURAZIONI +0,35 4,848 Uninvest Arcosereno Uninvest Azioni Pià +0,15 +0,07 6,012 Uninvest Crescita +0,67 5,008 Uninvest Equilibrio +0,99 4,571 Uninvest Flessibile +0,14 3,816 Uninvest Grande 7 +0,17 10,311 Uninvest Grande Vita +0,05 9,636 Uninvest Mach 7 +0,07 8,823 Uninvest Otto&Mezzo +0,23 8,39 Uninvest Performance Europa -0,19 2,171 Uninvest Risparmio +1,16 2,49 Uninvest Valore 3,907 ZURICH LIFE AND PENSION +0,04 5,125 Dws Controllo +0,26 7,932 Dws Crescita +0,12 2,803 Dws Equilibrio +0,07 2,854 Dws Evoluzione -0,05 4,273 Dws Protezione +0,05 3,785 Dws Prudenza -0,02 5,656 Dws Sicurezza +0,17 5,73 Dws Sviluppo

4,886 6,172

4,082 1,094 7,774

5,139 5,961 4,547 2,933 4,857 5,449 6,326 677,96 652,12 379,07 322,92 498,30 438,31 620,04 582,93 716,52 576,45 310,28 655,00 522,81 7,957 8,673 20,626 9,633 10,796 8,549 10,864 11,065

3,355 3,852 2,248 3,084 3,79 5,823 4,527 4,60 3,238 3,784 3,944 4,33 6,738 6,724 6,68 4,008 6,415 4,301 4,995 4,995 5,528 6,609 5,309 5,18 6,649 6,581 5,44 3,586 3,926 6,196 5,497 3,182 3,96 2,874 4,219 6,172 5,504

3,423 5,808 12,614 12,878 11,929 10,453 9,099 7,431 8,224 9,901 11,745 7,548 9,09 7,425 7,758 9,226 9,505 9,92

119,19 105,912 13,32 12,042 6,537 106,022 101,496 110,751 103,50 7,371 13,373 11,732 5,203 6,211 7,255 4,605 7,686 5,538 5,382 3,526


24

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE Il ministro del Tesoro ha aupicato che, archiviata la Finanziaria, si ragioni nella prospettiva delle riforme

Tremonti: «L’Italia ha tenuto alla crisi e ha avuto fiducia» di Gaia Mutone ROMA — «L’Italia ha dimostrato una forte tenuta nella crisi. Sappiamo che ci sono settori, situazioni, famiglie, persone che hanno difficoltà, ma il sistema nel suo complesso ha tenuto, tiene e terrà. Questo é merito dei lavoratori, delle famiglie, dei comuni, dei cittadini italiani che hanno ragione ad avere fiducia nell’Italia e noi pensiamo che gli italiani abbiano ragione ad avere fiducia nel governo». Così il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, nel corso della conferenza stampa di fine anno al ministero del Tesoro. Archiviata da poco la Finanziaria,è il momento di concentrare tutti gli sforzi sulle riforme, a comincaiare da quella del sistema fiscale «peggiorato sensibilmente dall’introduzione dell’Irap e minimamente migliorato con il cinque per mille». Le discussioni e i dibattiti che seguiranno dovranno, in ogni caso, trovare un punto di incontro sulla necessità di sfavorire le speculazioni finanziarie, e sostenere le famiglie numerose, l’economia che

agisca in modo ecosostenibile, l’adozione di politiche del lavoro che favoriscano muovi inserimenti in azienda e supportare la ricerca di qualità. Tremontitornasulloscudofiscale difendendone l’eticità: «È più etico far scappare i capitali o farli tornare?», si è chiesto il Ministro, aggiungendo: «perché una dominante etica superiore non ha pensato prima a impedire l’evasione dei capitali? A me che i capitali escano e lavorino per le economie straniere invece che per quella italiana sembra cinico, mentre la nostra scelta mi sembra etica». Intanto i capitali rientrati ammonterebbero a circa 80 miliardi di euro andando al di là delle stime iniziali, ma c’è da dire che i dati sono ancora provvisori. Per l’accumulo delle pratiche si è resa necessaria la proroga dei termini dello scudo al 30 aprile 2010, decisa la settimana scorsa dal Consiglio dei ministri: «l’accumulo di rimpatri alla fine andava oltre la capacitàdeglioperatoridisveltire le domande. La proroga è stata dunque necessaria perchè la quantità crescente dei capitali in

«Lo scudo fiscale è "etico" e abbiamo superato l’importo che avevamo stimato poiché ad oggi sono rientrati capitali per 80 miliardi di euro» Il ministro del Tesoro, Giulio Tremonti

rimpatrio non trovava risposta». Il Ministro ha sottolineato che i rimpatri sono molto distribuiti nel territorio: mentre il primo scudo fu fatto moltissimo in Piemonte e Lombardia, le adesioni ora sono giunte anche dal Nord-Est,dall’EmiliaRomagna, da Roma. Quella relativa al 2010 sarà l’ultima Finanziaria della storia italiana visto che dal prossimo anno sarà sostituita dalla legge di stabilità. Parlando della manovra, il ministro ha spiegato che i micro interventi in essa inseriti sono un «elemento di democrazia» criticando «l’ironia» di chi ha osservato che nella legge di bilancio vengono destinati circa 100 milioni per micro misure.

IN BREVE 2010 di innovazione per università, scuola e concorsi pubblici ROMA — Il 2010 sarà l’anno dell’innovazione tecnologica per la pubblica amministrazione. Nel corso della conferenza di fine anno il ministro Renato Brunetta illustra i principali provvedimenti. A partire da gennaio, ad esempio, tutte le scuole che lo vorranno, potranno utilizzare il servizio sms per mandare messaggini ai genitori in caso di assenza a scuola dei figli e presto potrebbero essere impiegati per ricordare le scadenze fiscali, il pagamento di multe o del canone Rai. Entro dicembre prossimo, un terzo degli atenei potrà usufruire del sistema di comunicazione "Voip" e, con un investimento di circa 20 milioni, diventeranno realtà pagamenti di tasse e certificazioni degli esami on line. Del resto, il 90% di studenti universitari (circa il 65% degli atenei italiani) ha già l’accesso a servizi telematici più avanzati e reti WiFi. Nelle scuole, invece, ci saranno oltre 25mila lavagne digitali e un portale ad hoc, che fornisce materiali per l’insegnamento e l’apprendimento. Allo studio, in collaborazione con il Formez e la Bocconi, un format che contenga un prototipo di concorso valido per tutte le ammini-

Bonaiuti, Schifani e Frattini aprono ma di Pietro: «Del diavolo non ci si fida» ROMA — Sembrano tutti più buoni in questa vigilia di Natale. «Siamo una maggioranza ed un governo moderati. Se la sinistra è pronta stavolta, se sono rose fioriranno...». Questo il commento del sottosegretario al Governo Paolo Bonaiuti a Il Fatto del giorno , che in qualche modo conferma le aperture del Pdl a patto che i toni rimangano pacati. Segue l’auspicio del presidente del Senato, Renato Schifani, il quale vorrebbe «una politica meno chiassosa, meno litigiosa, più rispettosa delle idee altrui, una politica dell’ascolto. Una politica della sensibilità ad ascoltare chi non la pensa come te e vederlo non come un nemico da abbattere ma soltanto come un avversario». Per Schifani «la bellezza del bipolarismo è questa, è la logica dell’al-

Antonio Di Pietro

Frattini: «Spero che Bersani riesca a convincere e che la linea del partito sia quella delle riforme. Noi ci stiamo; sono più le cose che in sostanza ci uniscono» ternanza. La maggioranza deve sapere che domani può essere opposizione, l’opposizione deve lavorare per diventare maggioranza, ma questo si può realizzare soltanto se si spiegano agli italiani le proprie idee, i propri progetti, non litigando. Litigando non si fa bene al Paese e non si spiega agli italiani quello che si vuol fare e si rimane quindi chiusi in un fortino». A ravvivare l’atmosfera ci pensa il solito Di Pietro, che chiede direttamente a Gesù Bambino «di aprire gli occhi a coloro che che, invece di fare opposizione, decidono di fare inciuci con questa maggioranza» perché «del diavolo non ci si può fidare», mentre Frattini si unisce al coro di chi vorrebbe ripartire sulla "bozza Violante".

Sofia Ricciardi

Studenti universitari a lezione

strazioni, che lo potranno richiedere gratuitamente. L’obiettivo è valorizzare il merito chiudendo gli spazi alle "baronìe" e alle storture del pubblico impiego. G.M.


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 25

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE

Fiat presenta il nuovo piano di investimenti ma il futuro del sito siciliano è ancora tutto da vedere

Il destino di Termini Imerese è una «responsabilità della collettività» di Gaia Mutone ROMA — In ballo ci sono 1300 posti di lavoro e il problema più urgente è come salvaguardarli da qui al 2012. Rassicurare gli operai dello stabilimento Fiat di Termini Imerese non è cosa da poco soprattutto se lo stesso numero uno Sergio Marchionne dichiara che «farsi carico del problema sociale di Termini non è una responsabilità di Fiat». Certo, non ci si aspettavano miracoli, ma nel corso dell’incontro di ieri a Palazzo Chigi doveva probabilamente emergere qualcosa di più concreto per definire il destino di uno dei

più grossi stabilimenti del Sud. Come cristallinamente spiegato da Marchionne i numeri del mercato automobilistico parlano chiaro: la domanda è crollata ovunque, solo in Europa occidentale la flessione generale è stata del 30% e le vendite Fiat nel solo 2009 si sono praticamente dimezzate. La crisi ha ridefinito i numeri della produzione e alterato ogni equilibrio: lo stabilimento di Brescia ha lavorato ad un terzo della capacità, quello di Suzzara al 40%, mentre quello di Imola ha prodotto 450 unità a fronte di una capacità installata per 20 mila mezzi. In tutto questo, Termini

Imerese presenta a situazione più complessa in quanto, come detto da Marchionne, non c’è indotto nell’area, i costi della logistica sono enormi, produrre auto costa mille euro in più e le difficoltà strutturali fa sì che ogni tentativo di riorganizzazione si scontri con un delta dei costi eccessivo per qualsiasiprodottoFiat.«Permolti anni ci siamo accollati l’onere di gestire Termini Imerese in perdita e potevamo farlo perché il contesto era diverso e potevamo bilanciare i costi. Ora non ce lo possiamo più permettere», continua Marchionne, e deve arrivare una risposta collettiva perché è il

Isae: la fiducia dei consumatori sale ai livelli massimi da luglio 2002 ROMA — Continua a crescere la fiducia dei consumatori, che si attesta nel mese di dicembre sui valori più elevati dal luglio del 2002. L’indice calcolato da Isae, l’Istituto di studi e analisi economica, sale infatti a 113,7 (dal 112,8 del mese di novembre), sopra la mediana delle stime raccolte da Reuters fra gli analisti, che indicava quota 112,5. «Ad aumentare sono soprattutto le attese per i prossimi mesi, che salgono in termini di indice aggregato da 104,7 a 106,2 sui massimi dal novembre 2003. Migliorano anche le opinioni sulla situazione personale (da 121,6 a 123,7) e quelle sulla situazione corrente (da 118,3 a 118,7)» dichiara l’Istituto in una nota. In controtendenza, i consumatori sono più pessimisti circa la situazione corrente e at-

L’indice calcolato da Isae sale a 113,7 da 112,8 del mese di novembre. Ad aumentare sono soprattutto le stime per i prossimi mesi e quelle sulla situazione personale tesa dell’economia nazionale; altre indagini dimostrano preoccupazione per la tenuta del posto di lavoro. «Indicazioni marcatamente più favorevoli provengono, tuttavia, quasi esclusivamente dalle possibilità future di risparmio e dalla convenienza di acquisto di beni durevoli, mentre tutte le altre variabili risultano per contro in moderato peggioramento o più stazionarie» continua la nota. Riguardo ai prezzi, prosegue, anche se con intensità minore, il rallentamento della dinamica inflazionistica corrente e attesa. A livello territoriale, la fiducia sale di circa due punti nel Nord est e al Centro, registrando un aumento più moderato nel Nord ovest e una lieve diminuzione nel Mezzogiorno. G.M.

modello di sviluppo che ci siamo scelti. In questi due anni abbiamo tutti impararto cosa vuol dire farsi carico della "responsabilità sociale"delle aziende,e abbiamocapito che fino ad ora a rimetterci sono sempre stati i lavoratori e i governi pronti a tappare, giustamente, le falle di sistema. Il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, alla fine dell’incontro di ieri ha concluso ricordando la necessità «di un tavolo con la Fiat, la regione Sicilia e i sindacati per definire il futuro industriale di Termini Imerese e tutelare l’occupazione. Dobbiamo preservare il polo industriale e la professionalità dei lavoratori» a conferma del fatto che la situazione è seria. Per la riconversione del sito siciliano si sta anche prendendo in considerazione l’ipotesi di aprire a investitori stranieri, come i cinesi della Chery o gli indiani della Tata, «purché siano proposte e non progetti inutili: le cose intelligenti e facciamo».Futuromenoincerto per lo stabilimento di Pomigliano

d’Arco: alla fine di una nuova cura a base di sacrifici, e non è chiaro da parte di chi, il sito dovrebbe ospitare la produzione della nuova Panda per diventare tra tre anni «il secondo stabilimento italiano della Fiat». Attualmente a Pomigliano sono impiegati 5.200 dipendenti e i modelli prodotti sono l’Alfa 147, l’Alfa Gt e l’Alfa 159. La strategia Fiat per il prossimo biennio, in linea con quello precedente, prevede un investimento di 8 miliardi di euro di cui due terzi in Italia; il target di produzione nel nostro Paese è stato fissato a 900mila-1 milione di vetture, risultatodellaristrutturazionedegli

stabilimenti. La novità è certo il fatto che Fiat e Crysler sono oramai legati a doppio filo e il destio dell’una dipenderà da quello dell’altra.

Incentivi auto: Tremonti aspetta l’Ue per rinnovo G.M. ROMA — Prima di rinnovare gli incentivi per l’acquisto di nuove auto il governo italiano aspetterà di vedere l’atteggiamento degli altri paesi europei. Lo ha detto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti a margine di un incontro con i giornalisti al ministero. Il ministro dello Sviluppo economicoClaudioScajolahadetto a inizio mese che in un provvedimento in calendario per gennaio sarà prevista la continuazione degli incentivi improntati all’efficienza energetica. Come ricordato da Marchionne nel suo intervento a

palazzo Chigi, gli incentivi sono stati l’unico fattore che abbia effettivamente impedito il crollo del mercato dell’auto salvando le vendite dell’anno in corso, in calo globale del 30%, anticipando però vendite future. Non è azzardato ritenere che circa mezzo milione di autovetture vendute in Europa siano in realtà anticipi di vendite degli anni successivi. Ciò vuol dire che la maggior parte dellevendite"anticipate"vasottratta alla domanda naturale per l’anno prossimo. Le stime per l’annoche si sta concludendo ci dicono che nel 2009 in Europa occidentale si sono vendute 13,5 milioni di autovetture.


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 27

CULTURA E ASSOCIAZIONI Edita dall’associazione guidata dal presidente Giusebbe Barbera. Quest’ultimo anticipa i temi di questa edizione da le differenti origini, la società dell’arcobaleno dai tanti colori che uniti danno la luce e separati permettono la distinzione delle cose. Una sezione della rivista è dedicata alle antiche città europee e a come esse si svilupparono e definirono nell’unità europea dell’impero romano: nel numero scorso un articolo ha trattato di Atene e del suo fantastico Efesteion, in questo numero si parlerà della corinzia Argo, che nell’impero romano divenne una delle città più importanti della provincia dell’Achaia. Un nuovo numero della rivista diretta da Vitaliano Marino che approfondisce lo studio della civiltà classica Ma l’Europa antica non ha soltanto costruito città, essa ha creato le basi della cultura planetaria, come ad esempio quelle della medicina, con Elio Ermete vediamo quali furono, col dottor De Giorgio impariamo come possano essere valide ancora oggi: infatti l’omeopatia trae origini proprio dalla logica medica dell’antica Grecia. Questa nostra ROMA - E’ in pubblicazione in Europa è piena di risorse, ma la questi giorni un nuovo numero commistione veloce, selvaggia, la della rivista Pietas, diretta da Vistereopatizzazione in modelli catalianoMarino.Inquestonumero pitalistici libertinisti porta alla numerosi spunti di interesse sui loro dispersione ed all’occultatemi della storia, della filosofia e mento: esse si vengono a perdere dell’archeologia. Pietas è edita in quella mescolanza di colori codall’omonimaassociazionecultuprenti. Noi vogliamo cristallizzarale guidata dal presidente Giure certe idee, perché la loro luce sebbe Barbera. Ed è proprio multicolore quest’ultimo ad anticipare i temi permanga di questa edizione. «Carissimi a noi. L’architettura antica sino amici - sottolinea - siamo giunti, L’inverno anche questa volta, alla pubblicaormai giunè un esempio zione di un nuovo numero della ge, ma non di biocompatibilità nostra amata rivista. Ricordiamo dobbiamo che per abbonarsi a Pietas basta disperare dall’impatto cauto inviare una richiesta all’indirizzo perché le di posta elettronica radici prosul paesaggio, infopietas@tiscali.it. Ma potete fonde - copuò essere utile appoggiarci anche inviandoci i me diceva vostri articoli sul mondo classico Tolkien non solo per o sull’importanza dei riferimenti non gelano, di questo col mondo moderno. Ad e le radici interesse storico esempio l’architettura antica è un dell’albero esempio intramontabile di bioEuropa socompatibilitàedall’impattocauto no abbastanza profonde. Riape tenero al paesaggio, studiarne le propriamoci delle nostre tradicaratteristiche può essere utile zioni e difendiamole e continon solo per il semplice interesse nuiamo a viverle con serenità: storico, ma per raccogliere degli continuiamo a fare l’albero a Naesempi di modelli trasferibili al tale, a banchettare come si faceva giorno d’oggi». «L’Europa è tornei Saturnalia, a mangiare dolci nata ad essere una comunità come si faceva nei Divalia, a vegcontinua Barbera - una collettiliare nella notte del 24 dicembre, vità che ricerca le sue radici per come si faceva nel Natale del Sole rinverdire se stessa; a differenza Invitto, del resto lo stiamo facendell’America il nostro continente do da tempi immemori, perché la ha un passato col quale misurarsi tradizione si basa su valori eterni e degli esempi da seguire, la che esulano da mode o ideologie, pietas è anche questo: il recupero forse dimentichiamo perché lo di retaggi per ricreare una società facciamo, ma grazie alla pietas lo di cittadini, plurietnica che difenriscopriremo assieme».

Esculapio, Pitagora e l’archeologia spunti di riflessione su “Pietas”

IL COMMENTO Natale di luce un messaggio antico e profondo

di Giuseppe Barbera* Nord Europa diecimila anni fa... la notte buia diviene più lunga, le foreste della Tundra sono vicine e gelate... per tre lunghe notti il sole non sorge, uomini antichi che si spinsero fino a quelle latitudini per cacciare quasi credono che l’astro diurno sia morto e che non ritornerà, i lupi cercheranno di sbranarli ma per fortuna essi hanno il

fuoco con cui difendersi. Nel loro immaginario il male gli è intorno, quasi sta per impossessarsi di loro... ma dopo tre notti una scintilla in lontananza annuncia un bagliore: il Sole sta sorgendo! Nei cuori la speranza rinasce, il raggio candido dà loro il calore della vita ed essi tornano a lottare per vivere con gioia e passione. Il Sole non è morto è risorto, è rinato! E noi lo sappiamo benissimo, che da quan-

do il mondo esiste il Sole ogni anno muore e risorge e ancora festeggiamo, ogni dicembre, la sua essenza divina, perché Lui è il nostro datore di vita, è per Lui che sul nostro pianeta esistono piante e animali, è per Lui che noi esistiamo, eppure, nell’era moderna, chi ringrazia più il Sole di tutto ciò? *Presidente Pietas


28

il Domani Giovedì 24 Dicembre 2009

CULTURA E ASSOCIAZIONI

Silainfesta prosegue con gli eventi di Natale in Sila

di Oriana Tavano CAMIGLIATELLO - Si avviano a conclusione le iniziative per il 2009 di "SilaInFesta" che, dopo aver ceduto il passo agli eventi di "Autunno silano", prosegue con "Natale in Sila". Una successione di appuntamenti che ravviveranno le festività natalizie nel suggestivo contesto di panorami innevati e ancora una volta allietati da un articolato richiamo alle tradi-

zioni. Il "Natale in Sila", promosso dall’associazione Altrosud, d’intesa con la Comunità Montana Silana, il Parco Nazionale della Sila, i Comuni di Pedace e Spezzano della Sila e PromoSila e realizzato in collaborazione con la Regione Calabria, ricade nelle attività di una rinnovata "SilaInFesta" che è stata inserita dal Ministero della Gioventù e dall’Anci nella "Rete dei festival aperta ai giovani". Infatti un vero e proprio crescendo di eventi che partono a

A Camigliatello dal 25 al 27 dicembre "Frittule e zampogne": riti, musica e degustazioni. A Pedace il 25 alle 18 Otello Profazio con lo spettacolo "Gesù, Giuseppe e Maria"

Camigliatello , dove, dal 25 al 27 dicembre , con "Frittule e zampogne" sarà messa in scena una rappresentazione, attorno alla "focarina", degli ancestrali riti di uccisione e lavorazione del maiale, con dimostrazioni dal vivo e degustazioni guidate delle tante ghiottonerie che se ne ricavano, con gruppi di suonatori tradizionali, rappresentativi delle diverse aree della regione, che riproporranno i repertori natalizi per zampogna. La sera, presso le strutture convenzionate, i canti tradizionali della "strina" con degustazioni di dolci tipici per riscoprire antiche tradizioni proprie di una plurisecolare civiltà rurale e contadina. E il viaggio nel cuore delle tradizioni prosegue con i concerti disseminati per tutto l’altipiano. Il 25 dicembre , alle ore 18, a Pedace , nella Chiesa Madre, Otello Profazio, con lo spettacolo "Gesù, Giuseppe e Maria", proporrà una suggestiva rivisitazione dei miti fondativi della natività secondo la sensibilità e i repertori della musica popolare:spettacolochesaràreplicato il giorno dopo a Camigliatello, alle ore 21 , nella Chiesa di San Biagio. Il 26 dicembre , alle ore 18, a Pedace , in piazza Municipio, concerto di Tony Esposito , il più noto dei percussionisti italiani che si incontrerà con i "tummarini" della Sila, depositari di una secolare tradizione incentrata sull’uso di tamburi militari e

grancasse. Il 27 dicembre , alle ore 20,30, all’Auditorium di Castiglione Cosentino , Carmine Abate e Cataldo Perri , con le musichedelloSquintetto,proporranno un intrigante reading in musica de "Gli anni veloci" , l’ultimo romanzo del grande scrittore arbëresh che, tra canzoni di Rino Gaetano e Lucio Battisti, racconta la formazione di un giovane

Il 26 dicembre a Pedace alle 18 concerto di Tony Esposito, mentre il 28 alle 21 sarà la volta di Sabrina De Rose e a Lorica i rituali del Natale nella Crotone degli anni ’70. Il 28 dicembre a Camigliatello , alle ore 21, un’immersione nel cuore della tradizione partenopea con il concerto di Sabrina De Rose , raffinata vocalista famosa per l’originalità delle sue interpretazioni. Le tradizioni continueranno a ravvivare la permanenza dei visitatori anche a Lorica dove saranno di scena i rituali natalizi, con falò sulla neve, cori polifonici, canti gospel e molte altre iniziative che, come a Camigliatello, animeranno la vita dell’altipianofino al fatidico 6 gennaio.

La cultura del ricordo In occasione del trigesimo della morte del Signor GIOVANNI LONGO sarà celebrata una santa messa in suffragio mercoledì 23 dicembre alle ore 17.30 nella Chiesa di Santa Croce a Pontepiccolo, in Catanzaro. In occasione del trigesimo della morte della Signora TERESA COMITA’ sarà celebrata una santa messa in suffragio mercoledì 23 dicembre alle ore 15.00 nella Chiesa di Santa Domenica di Caraffa (CZ). In occasione del trigesimo della morte del Signor FRANCESCO MATARAZZO sarà celebrata una santa messa in suffragio mercoledì 23 dicembre alle ore 18.30 nella Chiesa S. Giuseppe Artigiano a Lamezia Terme. In occasione del trigesimo della morte della Signora RAFFAELA LARATTA

sarà celebrata una santa messa in suffragio mercoledì 23 dicembre alle ore 17.30 nella Chiesa S.S del Rosario a Gagliano (Catanzaro). In occasione del trigesimo della morte del Signor ALDO AMICO sarà celebrata una santa messa in suffragiogiovedì24 dicembrealle ore 16.00 nella Chiesa S. Pio X a Catanzaro.

E’ con grande rammarico che apprendiamo della tragica scomparsa dell’ex sindaco di Badolato FRANCO NISTICO’ Persona di grande carattere e di grande valore, avversario politico di rispetto che ha sempre portato avanti con coerenza e convinzione le sue idee. Esprimiamo alla famiglia a nome di tutto il partito del Popolo della Libertà e del movimento giovanile Giovane Italia della provincia di Catanzaro le nostre più sentite condoglianze. Il Popolo della Libertà - Provincia di Catanzaro On. Michele Traversa NECROLOGIE-PARTECIPAZIONI-TRIGESIMI-ANNIVERSARI

In occasione dell’Anniversario della morte del Signor LUIGI NAPPA sarà celebrata una santa messa in suffragio sabato 26 dicembre alle ore 18.00 nella Chiesa di S. Francesco a Catanzaro. Giorno 23 c.m. in Pisa è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari il Signor FRANCESCO FITTANTE sarà celebrata una santa messa in suffragio sabato 26 dicembre alle ore 15,30 nella Chiesa del Sacro Cuore a Casciolino (Catanzaro).

La cultura del ricordo L’avvocato Mario Casalinuovo, presidente onorario della Camera penale "Alfredo Cantafora" di Catanzaro, partecipa con profondo dolore al lutto della famiglia per la scomparsa dell’ AVV. NINO GIMIGLIANO che fu penalista di grande prestigio, per lunghi anni

Sarà celebrata una Messa in suffragio martedì 15 dicembre alle ore 17,30 nella chiesa S. Croce rione Pontepiccolo a Catanzaro In occasione del trigesimo della morte della Signora VITTORIA TRIPODI


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 29

CULTURA E ASSOCIAZIONI di Oriana Tavano CROTONE - Un appuntamento entrato ormai nella tradizione dei crotonesi quello di festeggiare il Santo Natale attraverso la musica. L’organizzazione culturale della Provincia di Crotone Usp ha infatti raccolto tutte le autoritàcittadine, i dirigenti scolastici, i rappresentanti delle Forze dell’ordine, il sindaco, gli assessori provinciali, i rappresentanti del mondo universitario e tutti coloro che operano nell’ambito culturale e sociale, nella Basilica Cattedrale di Crotone per lo scambio degli auguri in prossimità delle festività natalizie. Per l’occasione, la Società Beethoven, il liceo musicale "O.Stillo", con la sua orchestra giovanile e la scuoladidanza"IsabellaPerrone" , col suo corpo di ballo, hanno organizzato un augurio particolare costruendo un percorso artistico

La società Beethoven, il liceo musicale O.Stillo e la scuola di danza Isabella Perrone hanno portato in scena la natività di Gesù Cristo

Musica e danza a Crotone Il preludio al Santo Natale

Un momento del concerto natalizio del liceo musicale "O.Stillo" e il balletto della scuola di danza di Isabella Perrone

che ha portato in scena una rappresentazione della natività, la nascita e la prima parte della vita terrena di nostro signore Gesù Cristo, attraverso la rivisitazione dei momenti più suggestivi delle opere di grandi musicisti. Un programma che ha allietato il pubblico con una scaletta di brani celebri: G.D’Errico- Introduzione "Nelle intonazioni del Laudario 91 di Cortona", Anonimo- "Go down Mosè" , A.Vivaldi - "Largo" da "L’Inverno" da "Le quattro Sta-

gioni", G.D’Errico- "Gloria in cielo e Pace in terra" - "Nelle intonazioni del Laudario 91 di Cortona" G.F.Handel - "Piva" dal "Messia", Anonimo - "Gli Angeli delle campagne", O.Respighi "L’adorazione dei Magi" dal "Trittico Botticelliano", Autori vari "Buon Natale dal mondo" , De Leva - "A Nuvena" , J.Strauss "Pizzicato Polka" , Anonimo "Ninna Nanna a Maria" (Canto dell’Alta Slesia), J.Strauss - "Ohne Sorgen", "Jokey Polka", I.Berlin -

"Bianco Natale", A.Adam- "Cantico di Natale". Alcuni brani sono sati resi ancora più suggestivi dai movimenti eterei del corpo di ballo della "Isabella Perrone" su coreografie che la docente Beatrice Uscatu ha appositamente creato per l’occasione. La realtà dell’orchestra giovanile è ormai un patrimonio della città di Crotone che, in questa occasione si è arricchita delle voci superbe del soprano Erminia Zurlo e del tenore Franco Di Rico

Il sindaco Vallone: «Un augurio semplice ma sentito, ispirato ai valori di fratellanza e accoglienza per il buon vivere civile» che hanno aggiunto un colore veramente inimitabile alla bellezza timbrica degli archi e dell’organo dell’orchestra dei giovani crotonesi. «Quando la professionalità viene posta al servizio dell’arte - ha detto il sindaco di Crotone Peppino Vallone - si realizzano momenti veramente suggestivi e belli. Noi ciauguriamosemprechesinergie così importanti possano sempre collaborare insieme creando e realizzando eventi con i nostri giovani che nulla hanno da invidiare a coloro che vivono professionalmente di attività artistica». Il sindaco di Crotone ha rivolto nei giorni scorsi gli auguri ai cittadini di Crotone, «un augurio semplice ma sentito», ha detto Vallone, richiamando i valori della fratellanzaedell’accoglienza,principi ispiratori del Natale, «i valori fondanti del vivere civile» e ha concluso auspicando «giorni di pace, serenità e solidarietà» per tutte le famiglie crotonesi.


Giovedì 24 Dicembre 2009 il Domani 31

APPUNTAMENTI La II edizione dell’iniziativa dedicata alla poesia, alla saggistica e alla narrativa nella Città dei Tre Colli

Premio Vivarium a Catanzaro

Al via il 15 gennaio la stagione teatrale in programma a Chiaravalle • CATANZARO Premio Vivarium L’Associazioneculturale“Accademiadei Bronzi”, in collaborazione con le Edizioni Ursini di Catanzaro e Radio Squillace, promuove e organizza la 2ª edizione del premio “Vivarium”di poesia, saggistica e narrativa.La partecipazione è gratuita e il montepremi totale è di 6.000 euro. Alla sezione A, dedicata a S.S. Giovanni Paolo II, si partecipa inviando tre poesie inedite in lingua italiana, contenute nei 35 versi, di cui almeno una a tema religioso o ispirata ad argomenti di carattere sociale.Alla sezione B, dedicata a Flavio Magno Aurelio Cassiodoro (Squillace, 490 circa – Monastero di Vivarium 583 circa), si partecipa con un saggio inedito di argomento religioso,storicoosociale,oppureconuntesto inedito di narrativa (romanzo o racconti). I lavori non dovranno superare le 200cartelledattiloscritteformatoA4..Gli elaborati dovranno essere spediti in duplice copia, con firma ed indirizzo dell’autore, entro il 31 marzo 2010, unitamente alla scheda di partecipazione che potrà essere scaricata dal sito www.ursiniedizioni.it o richiesta via fax al n. 0961.782980.L’invio dei testi dovrà avvenire solo con posta prioritaria, intestando il plico a “Nuova Accademia dei Bronzi”, Via Sicilia 26 – 88100 Catanzaro. Per eventuali informazioni scrivere a premiovivarium@gmail.com. • CATANZARO Mostra di Antoni Tàpies A una settimana dall’inaugurazione, al Museo Marca è stata inaugurata nella giornatalamostradiAntoniTàpies,figura centrale nella storiadell’arte contemporaneainternazionale,chepotràessere visitate fino al 15 marzo. Cinquanta le opere esposte negli spazi del Marca, un gruppo di lavori monumentali, in gran partemai visti in Italia, focalizzati sull’indagine degli ultimi tredecenni: dipinti, sculture, muri, disegni, composizioni grafiche e libri illustrati provenienti da importanticollezionipubblicheeprivate italiane e straniere, a testimoniare la straordinaria vitalità dell’artista e l’attualità di una ricerca che ha attraversato tuttal’artedeldopoguerraponendosicome elemento di costante autocoscienza. All’inaugurazione ha partecipato, tra gli altri, Juan Manuel Bonet uno dei maggiori esperti internazionali di Antoni Tàpies, storico e critico d’arte che ha ricoperto importanti incarichi come la direzionedell’Ivam di Valencia e del Reina Sofia di Madrid. Numerosi sono stati i segnali di un interessamento e di un forte consenso a questa nuova iniziativa del Marca. Dagli articoli già apparsi su diverse riviste nazionali come Dove e Inside ai ripetuti contatti già avviati dalle maggioritestate italiane.

• CATANZARO Mostra di pittura La mostra dal titolo “Diario inconscio” , dal 3 al 6 gennaio a Palazzo Fazzari di Catanzaro. Trattasi di disegni eseguiti istintivamente durante conversazioni te-

lefoniche, e quindi “inconsciamente”, ai quali in seguito l’autore ha attribuito un valore di racconto. Questo racconto si può pertanto considerare un diario in quanto è costituito da annotazioni grafiche di temi specifici ed attuali, così come sono stati acquisiti ed archiviati nella mente dell’autore. Ci sono determinati momenti della vita in cui si sente il bisogno di confessarsi con se stessi per chiedersi in che cosa si è sbagliato, e perché si è imboccata la strada che si sta percorrendo.Iltuttoovviamentenascedalfatto chenonsièsoddisfattidiquellochesista facendo o, più probabilmente, dal fatto che si è finalmente intravista la possibilità di realizzare ciò che si è sempre sognato fino a quel momento e che, per ragionidiverse,nonsièconcretizzato.In alcunicasiil“momentodellaverità”arriva quando meno ce lo aspettiamo e ci sembra perciò di essere stati colti di sorpresa. Ma non è così: “quel momento” è il frutto di una lenta maturazione (forse inconscia forse no) che si è manifestata attraverso uno stato di insoddisfazione che giorno dopo giorno ha demolito quellapocavogliadifareundeterminato lavoro, accettato e sopportato per necessità di vita e non per scelta.

• CATANZARO Adol, stagione2009/2010 Adol, Amici Dell’Opera Lirica "Jussi Bjorling" presenta il programma 2009/2010: 13 febbraio 2010, introduzionealla"LuciadiLammermoor",presso Circolo Unione, ore 17.30; 27 febbraio2010,concertoinricordodelMaestro Florida Cilurzo, presso Circolo Unione, ore 17.30; 27 marzo 2010, da definire; 24 aprile 2010, Grandi scene d’Opera "La pazzia" presso Circolo Unioneore17.30;22maggio2010,2°incontro su Mozart-Da Ponte "Le Nozze di Figaro" presso Circolo Unione ore 17.30. • CHIARAVALLE Stagione teatrale L’associazione culturale Tempo Nuovo presenta la stagione teatrale 2010. Venerdì 15 gennaio , "Un ispettore in casa birling" di Jonn Boynton Priestley; regia di Giancarlo Sepe, con Paolo Ferrari, Andrea Giordana; sabato 6 febbraio , "Rumori fuori scena" di Michael Frayn; regia di Claudio Rombolà con la Compagnia del Grillo; sabato 27 febbraio, "Prova d’attore" da Cechov e Pirandello; regia di Remo Girone con Remo Girone; sabato 13 marzo, "La guerra spiegata ai poveri" di Ennio Flaiano; regia di Francesco Frangipane con Massimiliano Benvenuto, Vanessa Scalera; venerdì 19 marzo, "Vogliamoci tanto bene" testo e regia di Carlo Buccirosso, con Carlo Buccirosso, Maria del Monte;domenica28 marzo , "Roma ore 11" di Elio Petri; regia di Anna Damiani conManuelaMandracchia,Mariàngeles Torres; sabato 17aprile, "Il rompiballe", di Francis Veber; regia di Franco Procopio con la Compagnia Tempo Nuovo.

• GIOIOSA J. (Rc) “Gioiosa Città Mercato” Organizzata dall’amministrazione Comunale, assessorato alle Attività Produttive e dalla Pro Loco, riapre i battenti la Fiera “Gioiosa Città Mercato”. La manifestazione è diventata una vetrina del commercio e dell’economia di Gioiosa Ionica, compresa la vasta area territorialecircostante. L’allestimento di spazi espositivi con ingresso gratuito, è previsto all’interno di una “tecnostruttura” (appositamente realizzata), di circa mille metri quadri, capace di accogliere comodamente 2.500 persone. La struttura, fornita di energiaelettrica,saràinternamentedivisacon“box”assemblabiliinbasealleesigenze dei singoli operatori ed ospiterà anche intrattenimenti musicali, performance artistiche e convegni. Parallelamente alla Fiera ci saranno opportunità di confronto su progetti, idee e prodotti innovatividelle aziende del territorio. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa ProgrammaTeatrocomunalePoliteama di Lamezia Terme, stagione di prosa 2009/2010, direzione artistica Angela Dal Piaz: sabato 16, domenica 17 gennaio2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia diAngelo Longoni, con Amanda Sandrelli,BlasRocaRey,EleonoraIvone,SimoneColombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì27,giovedì28gennaio2010, in esclusiva per la Calabria, produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionaledellospettacolo-Ministeroper i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempi di Paolo Poli, liberamente trattida GoffredoPariseconPaoloPoli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, scene Emanuele Luzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale Jazqueline Perrotin, coreografie Alfonso De Filippis, regia Paolo Poli; sabato 6, domenica 7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargigli, e con Leandro Amato, Massimo Cimaglia, Antonio Ferrante, Franco Ravera, Ferruccio Ferrante, Antonella Familiari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò,regiaElisabettaCourir.giovedì18, venerdì19febbraio2010,ilteatroEliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attività culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comunedi San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con Giuliana Lojodice, e con Massimo Salvianti,GiulianaColzi,LuciaSocci,Dimitri Frosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini,sceneDanieleSpisa,costumiGiuliana Colzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento Vanni Cassori e

Jonathan Chiti, testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica 28 febbraio , nuovo allestimento, produzione teatroe società, La strana coppia, di Neil Simon, con mariangela D’Abbraccio,Elisabetta Pozzi,econSilvanaDeSantisealtri4attori, scene Alessandro Chiti, musiche DanieleD’Angelo,luciLuigiAscione,costumi Maria Rosaria Donadio, regia FrancescoTavassi.

• REGGIO CALABRIA Mostra sul Futurismo Reggio riscopre il Futurismo grazie alla mostra “L’idrovolante di Marinetti”. Villa Genoese Zerbi come location futurista grazie alla convenzione stipulata il 4 marzo di quest’anno tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Gioventù) ed i comuni di Reggio, Brescia e Cagliari. L’obiettivo dell’iniziativa è la divulgazione del Movimento Futurista, soprattutto tra le giovani generazioni, in sintonia con lo spirito marinettianodell’esaltazionedeigiovani nell’arteenellavita.Trelesezioniespositive: “Bulloni, grazie e bastoni. Il libro futurista”; “L’obiettivo futurista. Fotodinamismo e fotografia”; e “Fortunato Depero. L’officina futurista”. Il Futurismo, movimento intellettuale, politico ed editoriale, ebbe in Filippo Tommaso Marinetti il capo storico, ma ha anche radici reggine con Umberto Boccioni. La pubblicazione del Manifesto su Le Figaro (20 febbraio 1909), dopo di alcuni quotidiani italiani, conferì a questo movimento un carattere internazionale. Un centinaio di fotografie sono esposte nel piano superiorediVillaZerbi,immaginiaffiancate da una ottantina di libri dell’epoca. LaraccoltaprovienedallacollezioneDemanins e si avvale della collaborazione di appassionati d’arte che hanno permessodiarricchirelaselezionedellefoto proposte. Nel visitarla si viene a contatto conimmaginioriginali,lamaggiorparte inedite: Tato Masoero, Wultz, Bragaglia, Dapero, Thayaht, Russolo, Ambrosi, Di Bosso, Luxard. Anche i libri provengono dacollezioniprivate,moltideiqualisono opere dei grandi protagonisti del movimento: Boccioni, Soffici, Russolo, Severini, Trampolini. Ed ancora: raccolte di poesie e manifesti dai toni colorati, con “impaginazionierilegaturainnovative,a testimonianza del leit motiv dei futuristi della lotta al passatismo”. C’èunasaladedicataalprincipalecartellonista pubblicitario della Campari, Fortunato Depero, che accoglie ventidue tavole firmate in originale, incisioni di questo pittore – poeta “che è stato pioniere di un settore che non era annoverato tra le arti: la grafica pubblicitaria”. I disegni originali erano raccolti in un volume, “un libro d’artista in cui ritroviamo tutti gli stilemi peculiari del Futurismo: dall’ebbrezza della velocità all’esaltazione della macchina”. “L’idrovolante di Marinetti – Reggio Calabria riscopre il futurismo” rimarrà aperta fino al 3 gennaio prossimo.

• REGGIO C. Programma Anassilaos L’associazione Anassilaos presenta il programma dicembre 2009. Martedì 22 dicembre , ore 19.15, presso la chiesa San Giorgio, Natale 2009. Giornata Mondiale della Pace. Inaugurazionedellamostradipittura,graficaesculturasul tema "Gloria in altissimis Deo, et super terram pax in hominibus bonae voluntatis" (Luca, 2,14) a cura delle prof.ssa Gloria Oliveti. Allestimento prof. Filippo Pizizmenti; martedì 29 dicembre , ore 18.00, presso la sala San Giorgio, fatti e protagonisti dello sport del XX secolo. "OmaggioaFaustoCoppi"(15settembre 1919/2 gennaio 1960) nel 50° anniversario della morte. IntervieneBiagioD’Agostino;mercoledì 30 dicembre , ore 16.45, presso la sala Vitriolo della biblioteca comunale l’associazione Anassilaos e Cis Calabria presentano "Pensieri e parole. Versi e riflessioni sull’anno che è andato e sull’anno cheverrà".Incontrocongliamicidell’associazione Anassilaos e del Cis Calabria. Scambio di auguri. In dono una speciale cartolinaper il nuovo anno. • SOVERATO (Cz) "Incontriamocia teatro" “IncontriAmOci a teatro” è il titolo della rassegna 2009/2010 del “Teatro comunale di Soverato”, diretta da Gregorio Calabretta. Di seguito il programmacompleto delle due rassegne: il 5 gennaio , “Uomo e galantuomo" con FrancescoPaolantoni,ore21.00;11gennaio, “Tradimenti” con Nicoletta Braschi, ore 21.00;5febbraio,“L’ebreo”conOrnella Muti e PinoQuartullo, ore 21.00; 11 febbraio, “Fiore dicatus” con Eleonora Giorgi, ore 21.00; 22 febbraio , “Vogliamoci tanto bene” con Carlo Buccirosso, ore 21.00; 3 marzo , “Dal Derby al Nuovo” con TeoTeocoli, ore 21.00; 12 marzo,“LeNozzediFigaro”diGregorio Calabretta,ore21.00;19marzo,“Ciaksi suona” del Classic Movies Quartet con KatiaRicciarelli,ore21.00.Primipassia teatro: 23 gennaio , Don Chisciotte, ore 18.30; 13 febbraio , Odissea, ore 18.30; 13marzo , La favola dell’amore, ore 18.30; 17 aprile, Il magodi OZ, ore 18.30. • TAVERNA (CZ) Mostra di pittura Sarà visitabile fino all’11 aprile 2010 la grande mostra “Cavalieri, dai templari a Napoleone” allestita a cura di Alessandro Barberio e Andrea Merlotti, nella monumentale reggia di Venaria Reale (Torino), alla quale è stato prestato dal MuseoCivicodiTaverna,inaccordocon l’Amministrazione Comunale e la competenteSoprintendenzadellaCalabria,il capolavoro di Mattia Preti raffigurante “La Predica di S. Giovanni Battista" con l’Autoritratto dell’Artista”. Il prestito, curatodaldirettoredelmuseoprof.Giuseppe Valentino che ha inoltre redatto la scheda per il catalogo pubblicato da Electa, pone il Cavalier Calabrese, assieme ad autori quali Rubens, Tiziano e Goya, tra i più importanti protagonisti della storia dell’arteeuropea.


il domani  

Edizione del 24 Dicembre 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you