Page 1

LIPPI RISCHIA L’ESONERO

ULTIMATUM A BALOTELLI

SHANGHAI – Marcello Lippi in discussione dopo il ko del Guangzhou Evergrande a Gedda, nell’andata dei quarti di finale della Champions League Asia, sconfitta 3-2 dall’Al Ittihad e rischia l’esclusione. E il tecnico viareggino l’esonero.

LONDRA – Il manager del Manchester City sembra aver perso la pazienza con balotelli: o cambia registro o resta fuori tutta la stagione. Mancini è arrabbiato con Mario per il vizio del fumo. Il tecnico italiano più volte gli ha chiesto di smettere.

Venerdì 21 settembre 2012

Il personaggio Decisivo in Champions allo Stamford Bridge Conte cambia opinione

Euro 0,40 > Anno XV - N. 230 SEDE: T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 - Loc. Serramonda - 88044 Marcellinara (CZ)

Vidal insegue Oscar durante la sfida di mercoledì A destra: Giovinco e Ivanovic

Graffi&Ruggiti

Quel top player che non c’è Anzi, no: Fabio di VALTER LEONE

Quagliarella si prende la Juve «Sono al cento per cento, ma se non gioco... Ci sono abituato» IL CASO

Polveriera Milan lite Inzaghi-Allegri CARNAGO –Polveriera Milan. Non c’è paceincasa rossonera, nel momento più delicato dell’era Berlusconi. Squadra smobilitata che fatica a non subire reti dall’Anderlecht e ora ci si mettono anche i rancori tra ex giocatori e allenatore. La notizia è uscita nel tardo pomeriggio di ieri, ma degli spifferi erano già arrivati in mattinata: una visita di Allegri al centro sportivo Vismara, quartier generale del settore giovanile del Milan, terminata con una presunta lite con Filippo Inzaghi, allenatore della squadra Allievi. Tra i due sarebbero volate parole grosse. L’entourage di via Turati, così come i due protagonisti, hanno minimizzato l’episodio. Sta di fatto che il clima in casa Milan sta diventando ulteriormente incandescente, proprio nella settimana decisiva per il futuro di Allegri. Per la cronaca, ieri la giornata sembrava più che serena: pranzo a Milanello con la squadrae Galliani,cheinquesti giornistafacendo il dirigente, il pompiere e mille altre mestieri. Alcuni giocatori rossoneri, quelli della vecchia guardia, hanno incontrato una delegazione della Curva Sud per confermare il loro impegno in campo. Insomma, una giornata tutto sommato tranquilla, condita anche dal rientro in campo di Robinho, quasi pronto per dare una mano ai suoi compagni: i presupposti per una serata serena, forse una delle ultime per Allegri, c’erano eccome. Poi la notizia che nessuno si aspettava e nessuno voleva leggere. Fabio Quagliarella festeggiato da Marchisio e Asamoah dopo il gol del 2-2 al Chelsea in Champions

TORINO – Top player? La Juventus ce l’aveva in casa ma forse nessuno se n’era accorto. Fabio Quagliarella, una notte da re a Londra e un messaggio forte così lanciato a Conte: l’uomo gol sono io, basta mettermi in campo. Tra le tante belle notizie della squadra bianconera tornata in Champions dopo tre anni non ci sono solo il risultato e l’ennesima prova di carattere, ma una soluzione in più per l’attacco, il reparto che, per mancanza di una grande punta da affiancare a Vucinic, vale per la Signora l’etichetta di magnifica incompiuta. Disastroso Giovinco, deludente dall’inizio della stagione Matri, tanto da non essere schierato a Londra, la Signora rischia di vanificare le pregevoli prestazioni di quest’anno perché Vucinic, genio e sregolatezza, non ha un partner di

peso con cui dialogare. E allora ecco spuntare lui, il più dimenticato, l’uomo che per un soffio non è finito all’Inter nello scambio con Pazzini: Quagliarella i gol li ha sempre fatti ed è diventato celebre per alcune reti di fattura straordinaria, anche con altre maglie. Poco utilizzato, per motivi non del tutto comprensibili, da Conte, questa sembra la volta buona per vederlo in campo con continuità, in attesa del colpo da novanta promesso per gennaio (si punta, come noto, soprattutto a Llorente): c’è un girone di Champions da superare (e dopo le premesse di Londra, l’impresa pare alla portata dei bianconeri) e c’è da reggere sui due fronti anche agli assalti delle pretendenti italiane. «In una grande squadra è normale giocarsi il posto con gli altri, io lo so e accetto le deci-

sioni tecniche. Sono al cento per cento, ma se non gioco... Certe situazioni sono sempre state una costante nella mia carriera», ha spiegato il centravanti nel dopo partita. Domani, con il Chievo, via libera a un ampio turn over, come già era avvenuto a Genova, in tutti i reparti: un indiziato di panchina è senz’altro Pirlo, che dall’inizio della stagione non ha mai regalato prestazioni da incorniciare, anche perché ormai cominciano un po’ tutti, Europa compresa, a marcarlo a uomo; pure Vidal, con una caviglia malconcia, potrebbe seguirlo, insieme a Lichtsteiner, che dovrebbe lasciare il posto a Isla, per il suo esordio stagionale dall’inizio. È una Juventus che sta, poco per volta, riabituandosi al ritmo forsennato dei tre match settimanali e che, soprattutto, ha mo-

strato di non avere paura in un esordio, quello con il Chelsea, che poteva far tremare i polsi. Conte deve ancora capire quanto siano intercambiabili i difensori, perché Barzagli e Bonucci hanno già un bel numero di partite all’attivo: Lucio e Caceres, complici gli infortuni, finora non hanno offerto garanzie assolute. Oggi è già di nuovo vigilia, ma soprattutto è il giorno della prima udienza del Tnas, che si esprimerà in maniera definitiva entro e non oltre il 7 ottobre: davvero in casa Juve, quest’anno, le giornate non sono mai monotone. Ma nella squadra vista mercoledì sera, Conte c’è eccome, anche se non prende posto in panchina: che il tecnico incomba nella testa dei giocatori, è una realtà che ha trovato conferma anche a Stamford Bridge.

accia sfrenata al top player. Per tutta l’estate Marotta ha cercato di regalare alla Juve quel fuoriclasse che potesse garantire il salto di qualità soprattutto in campo internazionale. Ricordate? Van Persie in cima ai desideri di Conte, poi Dzeko, Tevez e Higuain. La corte a Cavani durata il giro di una notte e quella più energica a Jovetic senza avere fatto i conti con la Fiorentina. Gli ultimi giorni di mercato sembrava potessero portare in bianconero Llorente dell’Athletic Bilbao. Porte chiuse, tutto rinviato a gennaio. Forse. L’imbarazzante trattativa con Berbatov e l’ultimo tentativo con Drogba. Alle fine è arrivato Bendtner, poca roba visto che nelle gerarchie di Conte è soltanto il quinto attaccante. L’insostituibile, al momento, è Vucinic nonostante la propensione a spegnere spesso la luce della sua immensa classe. Se fosse più continuo, sarebbe proprio il montenegrino il vero top player dei campioni d’Italia. Ne ha numeri e lo ha dimostrato in più occasioni. Il tormentone di questa prima parte di stagione è noto: chi al suo fianco? Giovinco parte in leggero vantaggio sugli altri, ma in campo internazionale dimostra di non essere decisivo: paga la gracilità fisica, come si è visto mercoledì sera allo Stamford Bridge, sempre in difficoltà nel superare giganti come Ivanovic, David Luiz e Terry. E in Europa sarà sempre così. Anche in nazionale, ai recenti Europei non ha mai inciso quando Prandelli gliene ha dato la possibilità. Matri è un centravanti classico: per sfruttare le sue caratteristiche, la Juve sarebbe costretta a stravolgere il proprio gioco. L’ex Cagliari in area di rigore è un mostro, ma Conte chiede ai suoi attaccanti di partecipare alla manovra e Matri non ama rincorrere gli avversari, prendere palla sulla tre quarti e dialogare con centrocampisti e attaccanti. Ecco che dal cilindro sbuca Quagliarella ma solo grazie al gol di mercoledì sera al Chelsea. Soprattutto in campo internazionale, l’ex Napoli sembra essere l’attaccante ideale: straordinaria la sua prodezza in occasione del 22, ma ancora di più lo è stata la girata che ha scheggiato la traversa in un finale che avrebbe potuto anche regalare la vittoria. Fabio c’è.

C

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie B: domani con il Bari

Prima divisione: brutto colpo

Seconda divisione: il 4-3-2-1

Drago studia un Crotone a trazione offensiva

Contrattopoli amara Il Catanzaro dovrà pagare

Svolta Vigor Costantino con il nuovo modulo

a pagina 4

a pagina 5

a pagina 3


2

Venerdì 21 settembre 2012

CALCIO

Europa League. A Ryazantsev aveva risposto l’esordiente Livaja. Per i russi gol illusione di Rondon

Paura Inter, rimedia Nagatomo Due volte sotto, i nerazzurri pareggiano con il Rubin Kazan nel finale ESTERO

Germania e Francia aprono il weekend Inghilterra: due big match molto attesi di EDOARDO COZZA COSENZA – È il momento di fare sul serio. Il calendario del fine settimana regala incontri dal fascino elevato. Si inizia dalla Germania, dove già staserava inscena l’attesa sfida tra Norimberga ed Eintracht Francoforte: entrambe imbattute e gli ospiti, addirittura, a punteggio pieno. Ma il piatto forte arriva domani conil Bayern Monaco che fa visita allo Schalke 04. Interessante anche il match tra il derelitto Amburgo (0 punti in 3 partite) il Borussia Dortmund, mentre domenica spiccano Bayer Leverkusen-Borussia M’gladbach e Werder Brema-Stoccarda. Anticipo del venerdì anche in Ligue 1 dove il Montpellier, campione uscente, ospita stasera il Saint Etienne per cercare di risollevarsi dai bassifondi della classifica. Trasferta in Corsica per il Psg delle stelle: ad attendere Ibra e compagni c’è il Bastia. Impegno sullacarte agevole per la capolista Marsiglia, che attende al “Velodrome” l’Evian, mentre il Lione secondo in classifica è atteso dall’ostica trasferta di Lille, con i locali che avranno vogliadi reagiredopo ilclamoroso tonfo di Champions. Impegno interno per il Lorient che attende il Nizza. Fine settimana di lusso in Inghilterra: la 5ª giornata di Premier League propone

due sfide molto attese. La prima è Liverpool-Manchester United, con i “Reds”, ancora alla ricerca del primo successo in campionato, desiderosi di fare lo sgambetto ai ragazzi di Ferguson, che veleggiano nelle zone alte della grauatoria; la seconda è Manchester City-Arsenal: le due squadre, attualmente appaiate in terza posizione, si contendono il ruolo di sfidante del Chelsea capolista. E proprio i “Blues” di Roberto Di Matteo, domani, affronteranno in casa lo Stoke City, squadra rognosa e granitica che ha già fermato sul pari il Man City sette giorni fa. Il Tottenham di VillasBoas, non troppo convincente fino ad oggi, attende a “White Hart Lane”il Qpr. Giornata numero 5 anche in Spagna: il Barcellona, unica squadra a punteggio pieno, ospita il non irresistibile Granada, filiale spagnola dell’Udinese; il deludente, almeno nella Liga, Real Madrid, fa visita al Rayo Vallecano in un derby fondamentale per non veder aumentareun distaccodalla vettagià importante (8 punti). Il Malaga, attuale seconda forza, farà visita all’Athletic Bilbao, mentre l’Atletico Madrid apre le porte del “Calderon”al Valladolid. Infine, da segnalare l’interessante match tra Maiorca e Valencia, in programma domenica a mezzogiorno. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

INTER RUBINKAZAN

2 2

INTER (4-3-3): Handanovic 8; Jonathan 4 (1’ st Guarin 6), Ranocchia 5, Samuel 4, Nagatomo 6.5; Zanetti 6, Gargano 5, Cambiasso 6; Livaja 6.5 (31’ st Milito 6), Cassano 7, Coutinho 6. In panchina: Belec, Silvestre, Jesus, Sneijder, Pereira. Allenatore: Stramaccioni 5 RUBIN KAZAN (4-4-1-1): Ryzhikov 6; Kuzmin 6, Navas 6.5, Bocchetti 6 (36’ st Kaleshin sv), Marcano 6; Ryazantsev 7 (25’ st Orbaiz 6), R. Eremenko 7, Natcho 7, Sharonov 6; Karadeniz 6.5 (39’ st Hasaev sv); Rondon 7. In panchina: Haghighi, Tore, Davidov, Karadeniz, Dyadyun. Allenatore: Bordyev 7 ARBITRO: Aytekin (Germania) 6 MARCATORI: 17’ pt Ryazantsev, 39’ pt Livaja, 39’ st Rondon, 45’ st Nagatomo NOTE: serata buona, terreno in discrete condizioni, spettatori 15.000 circa. Ammoniti: Bocchetti, Marcano. Angoli 2-2. Recupero: 1’ pt; 3’ st.

MILANO – Continua il tabù San Siro per l’Inter che stenta a trovare la vittoria sul proprio campo. Nel match d’esordio della fase a gironi dell’Europa League, la squadra di Stramaccioni è riuscita in extremis ad impattare 2-2 con il Rubin Kazan di Salvatore Bocchetti. In vantaggio dopo 17’, la squadra russa prima si è fatta rimontare dal giovane interista Livaja, poi però nel finale ha messo ancora la freccia e con Rondon è passata nuovamente in vantaggio, prima che Nagatomo riuscisse a rimediare proprio in extremis. Partenza in salita per la squadra nerazzurra che dopo appena 17’ passa in svan-

Europa League

Vargas show Poker Napoli Aggrediti tifosi svedesi

L’abbraccio del giovane Livaja con il compagno Cambiasso

taggio a seguito di un calcio di rigore assegnato per un fallo di Jonathan su Karadeniz. Handanovic respinge il tiro dal dischetto di Natcho, ma il primo ad arrivare è Ryazantsev che porta il Rubin in vantaggio. I nerazzurri faticano a trovare una buona reazione e sembra che il Rubin possa approfittarne. Cassano fa bene davanti e cerca il pari ed al 37’arrivano le prove generali: Cambiasso passa a Jonathan che trova un avversario a respingere, Cassano recupera la palla e serve Livaja che di testa mette alto sopra la traversa. Due minuti più tardi arriva il pareggio interista proprio con il croato diciannovenne Livaja, lanciato dal 1’ da Stramaccioni, che finalizza di te-

L’esultanza di Vargas

sta un cross di Cambiasso servito da Cassano. A inizio di ripresa, Stramaccioni lascia negli spogliatoi Jonathan e inserisce Guarin. L’Inter potrebbe raddoppiare dopo 8' ancora con Livaja (poco dopo sostituito da Milito) servito da Cassano, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa. A metà ripresa, il tecnico interista opta per il terzo cambio, richiamando in panchina Cassano e inserendo Guarin. Nel finale, però, è ancora il Rubin Kazan a passare in vantaggio al 39’ con Rondon che mette alle spalle di Handanovic con un sinistro angolato. In pieno recupero, infine, il giapponese Nagatomo mette in rete dopo un cross di Milito per il 2-2 finale.

Europa League. Gara sofferta Europa League. Contro l’Anzhi FONDATORE E DIRETTORE Guido Talarico DIRETTORE RESPONSABILE Francesco Arcidiaco EDITRICE: T&P Editori SRL Tel. 0961.023922

Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) DISTRIBUZIONE Media Services (Calabria)

Il Domani dello Sport - già il Domani, Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997, R.O.C. Numero 5606. La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche.

STAMPA: Finedit srl Castrolibero (CS) - Via M. Preti

La Lazio strappa il pari a Londra Tre gol annullati al Tottenham TOTTENHAM LAZIO

0 0

Di Natale salva l’Udinese: è 1-1 Guidolin: «Bene così» UDINESE ANZHI

1 1

In abbinamento obbligatorio con Il Quotidiano della Calabria

Pubblicità: Publifast srl Sede: via Rossini, 2 - 87040 Castrolibero (Cs) Tel. 0984-4550300 - Fax 0984-851041

UFFICI: Reggio Calabria 89100 Via Cavour, 30 - Tel. 0965.23386 - fax 0965.23386 Catanzaro 88100 Piazza Serravalle, 9 - Tel. fax 0961.701540 Vibo Valentia 89900 corso Vittorio Emanuele III, 58 - Tel. fax 0963.43006

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris 6; Walker 6, Caulker 6.5, Vertonghen 5.5, Naughton 6; Dembelè 5.5 (49’ st Mason sv), Sandro 6; Lennon 6.5 (37’ st Townsend sv), Dempsey 6 (31’st Sigurdsson sv), Bale 6; Defoe 5.5. In panchina: Cudicini, Gallas, Dawson, Huddlestone. Allenatore: Villas-Boas 6 LAZIO (4-5-1): Marchetti 6; Cavanda 6.5, Biava 6.5, Dias 6, Lulic 5.5; Gonzalez 6, Hernanes 5.5 (48’ st Ciani sv), Ledesma 6, Onazi 6 (36’ st Zarate sv), Mauri 6 (47’ st Ederson sv); Klose 5.5. In panchina: Bizzarri, Scaloni, Kozak, Floccari. Allenatore: Petkovic 6 ARBITRO: Hategan (Romania) 6 NOTE: Serata nuvolosa, terreno in perfette condizioni. Spettatori: 35.000 circa. Ammoniti: Biava, Dias, Gonzalez, Mauri. Angoli: 5-2 per il Tottenham. Recupero: 0’ pt; 3’+2’ st.

LONDRA –Questa volta non vince la Lazio, ma il pareggio conquistato sul campo del Tottenham conferma l’ottimo momento e la solidità dei biancocelesti. Dopo le tre vittorie su tre in campionato, arriva uno 0-0 al White Hart Lane di Londra nel match del debutto in Europa League. Una gara sofferta, ma alla fine il risultato premia la compattezza della squadra di Petkovic. Aggressivi e veloci gli “spurs”, i due esterni d’attacco sono una spina nel fianco della difesa laziale che, al 22’, è anche fortunata perchè a Dempsey viene annullato un gol (bel colpo di testa in tuffo) per fuorigioco millimetrico. Dopo un pericoloso contropiede Lulic-Klose (al 12’), la Lazio al 42’ coglie una clamorosa traversa di Gonzalez con un destro al volo che aveva battuto Lloris. Al 7’ st Biava salva sul tap-in di Lennon, al 14’ Defoe segna ma in posizione appena irregolare. Lazio graziata al 26’ dall’arbitro che annulla il gol di testa di Caulker per un presunto fallo su Mauri. Squadre stanche, nell’ultima parte della gara succede poco. Finisce 0-0 e alla Lazio va bene così.

UDINESE (3-5-1-1): Padelli 5; Benatia 6, Danilo 6, Domizzi 6; Faraoni 6.5, Badu 5.5 (13’ st Di Natale 6.5), Willians 5.5 (14’ st Basta 6), Lazzari 5,5, Armero 5; Pereyra 5.5 (31’ st Pinzi sv); Ranegie 6. In panchina: Pawlowski, Coda, Pasquale, Fabbrini. Allenatore: Guidolin 6 ANZHI (4-2-3-1): Pomazan 6.5; Agalarov 6, Joao Carlos 5.5, Samba 6, Zhirkov 5.5; Jucilei 6.5, Boussoufa 6; Diarra 6, Etòo 5.5, Shatov 6.5; Traorè 6.5 (16’st Carcela-Gonzalez 6). In panchina: Dzhenetov, Tagirberkov, Lahiyalov, Logashov, Gabulov, Smolov. Allenatore: Hiddink 6 ARBITRO: Gocek (Turchia) 6 MARCATORI: 44’ pt autogol Padelli, 46’ st Di Natale NOTE: Pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori: 9.000 circa. Ammoniti: Pereyra, Danilo, Zhirkov, Benatia, Boussoufa. Angoli: 9-7 per l’Anzhi. Recupero: 0’ pt; 2’ st.

UDINE – L’Udinese non sa più vincere, ma alla fine il pareggio con l’Anzhi vale quasi come una vittoria. Al Friuli finisce 1-1 e fanno tutto i bianconeri: al 44’ l’autogol di Padelli, al 91’ la rete di capitan Di Natale che salva la squadra di Guidolin da una sconfitta che non meritava e che avrebbe reso ancor più difficile il momento di un gruppo che non è ancora riuscito a fare bottino pieno in questa stagione. «E’ il primo sorriso un po’ per tutti noi - ha detto Guidolin a fine gara - sembra una stagione un po’ stregata, sempre pensando che meriti e demeriti siano solo nostri. Se avessimo perso anche questa, non l’avremmo meritata. Ha risolto Totò alla fine, ma tutta la squadra ha giocato un’ottima gara. Mi auguro che questo sia un passaggio dal punto di vista morale per il prosieguo della stagione. Oggi la squadra mi è piaciuta, era abbastanza nuova ma ha fatto bene. C’erano tanti nuovi, dobbiamo essere veloci a trovare la quadratura del cerchio, speriamo che il nostro pubblico capisca».

NAPOLI AIK

4 0

NAPOLI (3-5-1-1): Rosati 6.5; Gamberini 6, Fernandez 6, Aronica 6; Donadel 5.5 (1’ st Dzemaili 7), Mesto 6, Behrami 7, El Kaddouri 5 (1’ st Hamsik 4.5), Dossena 6; Insigne 7.5, Vargas 8 (34’ st Zuniga sv). In panchina: De Sanctis, Uvini, Cannavaro, Pandev. Allenatore: Frustalupi (squalificato Mazzarri) 7 AIK (4-2-4): Turina 5.5; Lorentzson 5, Karlsson 5, Majstorovic 5, Johansson 5; Borges 5, Danielsson 5 (35’ st Lundberg sv); Lalawelè 5, Karikari 5.5 (30’ st Goitom sv), Bangura 5.5, Mutumba 5.5. In panchina: Stamatopoulos, Backman, Quaison, Ibrahim, Gustavsson. Allenatore: Alm 5.5 ARBITRO: Turpin (Fra) 6 MARCATORI: 6’ pt, 1’ st, 23’ st Vargas, 45’ st Dzemaili NOTE: serata temperata, terreno in buone condizioni. Espulso al 29’ st Hamsik per fallo di reazione. Ammoniti: Donadel, Johansson, Bangura. Angoli: 6-3 per l’Aik. Recupero: 0’ pt, 3’ st.

NAPOLI – Il Napoli Due supera senza troppa fatica l’ostacolo Aik 4-0 grazie all’Edu Vargas Show, autore di una tripletta alla sua prima uscita da titolare, facendo gongolare il presidente De Laurentiis che ha voluto l’acquisto del gioiellino cileno, ed alla rete allo scadere di Dzemaili. Unica nota stonata di una serata di gran festa per gli azzurri di Mazzarri (in tribuna perchè squalificato, con Frustalupi in panchina) l’espulsione del neo entrato Hamsik al 29’ st per un inutile fallo di reazione. «Sono super contento per la partita, per la squadra e anche per i tre gol - ha detto l’attaccante cileno, che dedica l’importantissima tripletta «alla mia famiglia, al nonno che è in cielo e a tutti amici che da sempre mi appoggiano». «Lo abbiamo aspettato e finalmente ha dimostrato tutte le sue qualità - ha detto il presidente De Laurentiis Soltanto chi aveva fretta poteva mettere pressione al ragazzo, noi non lo abbiamo mai fatto anzi abbiamo sempre avuto fiducia nelle sue qualità. Ora siamo tutti felici e contenti» In serata un brutto esempio di anti-sportività, con un gruppetto di tifosi della squadra svedese aggrediti da pseudo tifosi napoletani, mentre stavano tranquillamente cenando in una pizzeria di Napoli.


3

CALCIO

Venerdì 21 settembre 2012

Serie B. Barillà e Fischnaller di nuovo a disposizione, l’unico dubbio riguarda Bombagi

Reggina, il portafortuna è Bergamelli Il difensore amaranto: «Ho voglia di giocare e a Padova ho vinto due volte» di RINO TEBALA REGGIO CALABRIA – Ce n’è voluto perché approdasse alla Reggina, ma dal giorno della firma sul contratto, Bergamelli si è impegnato a fondo per recuperare la migliore condizione e contro il Modena è arrivato anche l’esordio con la maglia amaranto: «Tutto sommato non è andata male, me la sono cavata, anche se con qualche difficoltà. Non dimentichiamo che non giocavo da tanto tempo, nelle prossime partite sono sicuro di potere fare meglio. La mia condizione fisica è migliorata, ma la condizione massima la si raggiunge giocando con continuità. Spero di accumulare più ore possibili di gare, per mettermi alla pari e ritrovare fiducia». Cosa è successo a Bergamo, all’Albinoleffe? «Per diversi anni, almeno dieci, le cose sono andate bene, poi è scoppiato il problema del calcioscommesse ma non so se le cause della crisi sono dipese anche dal distacco dal tecnico Fortunato. Fatto sta che la squadra è in Lega Pro». Come sono andate le cose col Modena? «Mi è stata addebitata qualche colpa sul primo gol del Modena, ero lontano dalla palla e dall’avversario, ma non credo sia dipeso solo da me. Certo, non giocando da tanto tempo, il tempismo non è ancora il migliore, ma credo di avere fornito ugualmente una prova sufficiente». Si va verso un definitivo cambio di modulo? «So solo che stiamo provando i vari atteggiamenti tattici con cui si potrebbe giocare. Se gli avversari, il Padova nella circostanza, giocano con due punte di peso, meglio per noi che abbiamo un riferimento più certo. più amalgamati nei vari reparti e tra reparti. In difesa, per esempio, DiBari potrebbe giocare al centro. In tal caso, mi trovo bene sia con lui che con Freddi. Oramai è più di un mese che mi alleno con loro». Che tecnico è Dionigi? «Non credo ci siano grandi somiglianze con altri tecnici, come lui ne ho avuti pochi. Potrebbe assomigliare a Novellino che ho avuto a Salerno. Come persona, invece, mi ricorda Fortunato, persona per bene che non perdeva mai le staffe». Alcuni elementi meritano fiducia, come il portiere, qualche altro scalpita, come Hetemaj che conosce bene. Che ne pensa? «Una squadra deve avere fiducia nel portiere, è importante. Il gruppo è compatto, cerca sempre di dare una manoa chiè indifficoltà. Lostesso Facchin non trasmette nervosismo, cerca di aiutare il compagno in difficoltà. Baiocco va aiutato, è all’esordio in B e deve ambientarsi. Per quanto riguarda Hete-

Il difensore Dario Bergamelli è nato ad Alzano Lombardo (BG) il 26 aprile 1987

maj, è un giocatore che conosco bene. Non so se giocherà, ma lui s’impegna tanto e vorrebbe giocare». Che avversario vi aspettate di trovare a Padova? «Ho sentito parlare di gara fondamentale, è un po’ presto. Conseguire un risultato positivo, su un campo come quello di Padova, sarebbe importante più che altro, per il

morale. Noi andiamo a Padova per conquistare punti pesanti da portare a casa, è bene che si sappia, nessuno vuol mai perdere. Il Padova è una squadra difficile da affrontare, in casa puntano al successo ed è normale. Con l’Albinoleffe ho vinto due volte in tre gare sul loro campo, può essere di buon auspicio. E’ una squadra con ottimi giocatori,

prima o poi saranno positivi anche loro. Ci tengono molto a farerisultato, lo sobene, ma ci stiamo preparando con impegno massimo, non ci concentriamo sui singoli elementi». Tre partite in una settimana, saranno scombussolati i piani della Reggina? «In questa settimana, tutti dobbiamo essere pronti, si

giocano tre partite con qualche cambio ed a questo punto ritengo che sia possibile essere tutti nelle condizioni migliori per giocare». Bergamelli, quindi, spera di essere ancora titolare a Padova e promette una partita diversa da parte sua e della squadra. Un diverso risultato, soprattutto, visto che la penalizzazione non consente di verificare, fino in fondo, quanto importanti siano stati i punti conquistati dalla compagine amaranto in queste prime partite di campionato. NOTIZIARIO. La Reggina si appresta a svolgere l’allenamento di rifinitura, che Dionigi reputa importante per fornire gli ultimi suggerimenti tattici da adottare contro il Padova. Solo oggi l’allenatore avrà la certezza della disponibilità di alcuni elementi, tra cui Bombagi, che deve forse rinviare l’appuntamento col rientro, Barillà e Fischnller che, invece, dovrebbero tornare disponibili. Sono rientratidal ritiroazzurro anche Comi e Rizzo che si sono aggregati. Oggi mister Dionigi anticiperà i temi della sfida col Padova e nel primo pomeriggio, la squadra volerà in veneto. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Seconda divisione. Non si esclude l’inserimento di Zelletta in porta

Vigor, le verifiche di Costantino Il tecnico ha provato il 4-3-2-1 con Catanese trequartista di PASQUALINO RETTURA LAMEZIA TERME – Due tempi da 35 minuti ciascuno in cui la Vigor è sembrata in palla e “osservata speciale” da Costantino. Così infatti ieri pomeriggio al “D'Ippolito” il tecnico della Vigor Lamezia, Massimo Costantino, ha collaudato la squadra in vista del match interno di domenica prossima contro il Martina Franca. Tutti nel gruppo regolarmente nel test infrasettimanale in famiglia, compresi Petrilli, Mangiapane e Saccà, assenti domenica scorsa nella trasferta di Lucca contro il Borgo a Buggiano. Fra le verifiche effettuate anche quella del cambio del modulo con la novità Catanese trequartista a supporto delle due punte Rana e De Luca. Si è trattato però solo di una verifica. Non è detto che contro il Martina Franca la Vigor verrà schierata così, anche se all’inizio della settimana di lavoro Costantino non aveva escluso la possibilità di cambiare modulo. E poi un’altra novità potrebbe anche essere quella di inserire Zelletta in porta al posto di Forte visto che l’ex portiere dell’Acireale ha un anno in meno di Forte per cui con questa soluzione Costantino potrebbe chiudere il cerchio sui tre under 20 da mandare in campo aprendo la possibilità di schierare un over in più in avanti. In ogni caso si è soltanto nel campo delle ipotesi, il tecnico infatti solo dopo l’allenamento di oggi pomeriggio

schierato così nel primo tempo: Zelletta; Rondinelli, Castaldo, Saccà, CrialeDobbiamo essere se; Cerchia, Giuffrida, Giacinti; Catanese; De Luca, Rana. Nell'altra formazione, sempre schierata con il 4-2-3-1, Costantino ha mandato in campo quest'undici: Forte; Monopoli, Marchetti, Gattari, Cascione; Martino, Mangiapane; Ferrara, Petrilli, Catalano; Di Maira. Il primo tempo si è concluso con la rete di Rana su angolo battuto da Cerchia. Nel secondo tempo, la formazione A è stata così schierata: Zelletta; Rondinelli (Monopoli), MarCatanese dovrebbe essere confermato titolare chetti, Gattari, Criae la rifinitura di domani mattina scio- lese; Giacinti, Mangiapane, Cerchia; glierà gli ultimi dubbi. Anche perchè De Luca, Rana, Petrilli. A questo forogni scelta dipenderà pure dalle ca- mazione si è opposto quest'undici: ratteristiche della squadra avversa- Forte; Monopoli (Rondinelli), Castalria che arriva a Lamezia forte di sette do, De Martino, Cascione; Martino punti in classifica, frutto di due vitto- (Cirianni), Giuffrida; Ferrara, Catalano, Catanese; Di Maira. Il risultato rie in casa e un pari esterno. Ma la Vigor sente la necessità di finale è stato di 1 a 1 con reti di Castaltrovare la via della vittoria. Per que- do su assist di Catalano e di Rana su sto obiettivo Costantino ha quindi calcio rigore. provato anche il 4-3-2-1 che è stato © RIPRODUZIONE RISERVATA

SERIE A

Promozione B

Marina Denaro passa ai cugini del Gioiosa di NICODEMO BARILLARO MARINA DI GIOIOSA JONICA – Adesso è ufficiale Giuseppe Denaro lascia il Marina di Gioiosa dopo cinque stagioni giocate a grandi livelli per passare al Gioiosa Jonica dell’ex Cosimo Silvano che potrebbe già utilizzarlo già domenica. Un colpo di mercato importante per i biancorossi del presidente Celestino Rossi alla vigilia dell’attesissimo derby di domenica pomeriggio. Denaro era finito fuori rosa all’inizio della preparazione estiva e da tempo si allenava a parte in quanto aveva espresso la volontà di cambiare area. Successivamente c’era stata una schiarita tra il centrocampista e la società Giuseppe Denaro giallorossa con il giocatore che sembra aver raggiunto l’ accordo economico per vestire ancora i colori giallorossi del Marina . Invece secondo quanto riferiscono dalla società il calciatore dopo essersi accordato con la società ha preferito lasciare ugualmente l Marina di Gioiosa per accasarsi al Gioiosa Jonica trovando un nuovo accordo economico. Intanto, domenica pomeriggio alle ore 15.30 al comunale di Gioiosa Jonica ci sarà il derby della locride: Gioiosa Jonica contro Marina di Gioiosa. Due città attaccate e cresciute insieme che si affrontano in una stracittadina molto sentita che sarà, certamente, incentrata sul sano agonismo e su una amichevole rivalità. Le due città si mobilitano per quella che sarà la super sfida della terza giornata. Il comunale di Gioiosa Jonica si prepara al big mach con tanto di coreografie, tifosi festanti ed ex in campo. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

SERIE B

4ª GIORNATA - 23/09, ORE 15

CLASSIFICA

Atalanta-Palermo Giacomelli di Trieste Bologna-Pescara Romeo di Verona Cagliari-Roma Giannoccaro di Lecce Catania-Napoli Bergonzi di Genova Inter-Siena Massa di Imperia Juventus-Chievo (22/09 - 20,45) - Russo di Nola Lazio-Genoa ( 20,45) - Damato di Barletta Parma-Fiorentina (22/09 - 18,00) - Valeri di Roma Sampdoria-Torino (12,30) - Calvarese di Teramo Udinese-Milan Celi di Bari

Juventus Napoli Lazio Sampdoria (-1) Fiorentina Inter Roma Catania Torino (-1) Genoa

9 9 9 8 6 6 4 4 3 3

Bologna Milan Chievo Parma Atalanta (-2) Cagliari Udinese Palermo Pescara Siena (-6)

3 3 3 3 2 2 2 1 0 -4

5ª GIORNATA - 22/09, ORE 15

CLASSIFICA

Cesena-Cittadella Mariani di Aprilia Crotone-Bari Pairetto di Nichelino Empoli-Ternana (21/09 - 19,00) - Manganiello TO Juve Stabia-Varese Nasca di Bari Modena-Livorno Gavillucci di Latina Padova-Reggina Candussio di Cervignano Pro Vercelli-Ascoli Pasqua di Tivoli Spezia-Sassuolo Velotto di Grosseto Verona-Novara (21/09 - 21,00) - Ciampi di Roma Vicenza-Brescia Irrati di Pistoia Virtus Lanciano-Grosseto Fabbri di Ravenna

Sassuolo Livorno Varese (-1) Verona Spezia Cittadella Crotone (-2) Vicenza Brescia Bari (-7) Pro Vercelli

12 12 9 8 7 6 4 4 4 3 3

Ascoli (-1) Modena (-2) V. Lanciano Novara (-4) Reggina (-3) Juve Stabia Padova (-2) Empoli (-1) Ternana Cesena Grosseto (-6)-

3 3 2 2 2 2 1 1 1 1 1


4

Venerdì 21 settembre 2012

CALCIO

Serie B. Allo “Scida” si annuncia spettacolare la sfida con la squadra di Torrente

Crotone, contro il Bari a viso aperto Drago pensa a Ciano, Calil e Gabionetta dietro la punta Pettinari di VINCENZO MONTALCINI CROTONE – Alla vigilia della gara contro il Bari di mister Torrente l’allenatore del Crotone Drago sta valutando bene gli uomini da impiegare nel match di domani. Ad arbitrare l’incontro all’Ezio Scida sarà il signor Luca Pairetto della sezione di Nichelino, alla prima stagione in Serie B e che non ha mai diretto i pitagorici in passato. Una partita ostica, quella di domani, anche se i rossoblù si troveranno di fronte una squadra che fino ad ora ha giocato una calcio propositivo contro tutti, senza trincerarsi nella propria metà campo come hanno fatto diverse formazioni in questo primo scorcio di campionato. Il Bari non potrà contare sull’apporto del grande ex, l’attaccante Ghezzal, che ha rimediato una distorsione al ginocchio destro e rimarrà fermo per diverso tempo. Al suo posto Torrente sta valutando se schierare dal primo minuto Diego Albadoro al fianco della coppia formata da Iunco e Caputo, quest’ultimo a segno anche contro il Varese nel posticipo di lunedì. La squadra pugliese fino a questo momento può essere considerata la vera rivelazione del torneo; l’ambiente, grazie all’apporto dell’allenatore, è totalmente cambiato e anche la tifoseria crede che questo possa essere l’an-

in un 5-3-2 nella fase difensiva. Il gruppo pugliese è notevolmente rinnovato rispetto alle ultime stagioni, lo dimostra il fatto che per età media è una delle squadre più giovani della cadetteria. Non viene difficile pensare che l’esito del match dipenderà molto da chi avrà la supremazia sulle fasce laterali e proprio per questo Drago sta valutando molto bene chi impiegare dal primo minuto, ma anche gli eventuali cambi. L’impressione è che dopo il turno di stop, e dopo la partitella in famiglia che lo ha visto protagonista assoluto con Camillo Ciano potrebbe tornare dal 1’ quattro gol messi a no buono per il ritorno nella segno, Camillo Ciano possa massima serie, visto che fi- nuovamente essere schierano a ieri erano più di 5.200 to titolare. Così come Gabiogli abbonamenti venduti. netta che dovrebbe partire Un entusiasmo soltanto leg- proprio come esterno con germente scalfito dai sette Calil dietro l’unica punta punti di penalizzazione, che Pettinari. Se quest’ultimo nell’ambiente si conta di dovesse finire in panchina neutralizzare con i risultati una maglia da titolare dosul campo. E i mezzi, società vrebbe essere assegnata per e squadra biancorossa, li Giuseppe Torromino, con Calil che andrebbe a fare il hanno. Di certo sarà una partita a centravanti. In difesa quasi scacchi: il Crotone ripropor- certo il rientro di Vinetot al rà il modulo che tanto ha da- centro della retroguardia to a mister Drago con i 3 tre- insieme ad Abruzzese. Dubbi che Drago sciogliequartisti e un centroboa, mentre il Bari opterà per un rà probabilmente il giorno 3-4-3 molto aggressivo che stesso della gara. all’occorrenza si trasforma © RIPRODUZIONE RISERVATA

Promozione A. «Voglio un grande campionato»

Orlando: «Promosport, ora devi tirare fuori il carattere» Il bomber: «Solo così si può fare risultato» di PAOLO CEFALA’ LAMEZIA TERME – Continua a leccarsi le ferite la Promosport dopo la seconda sconfitta consecutiva, in altrettante partite dall’inizio del campionato, subita per mano dell’Audace Rossanese nel match di domenica scorsa. Uno stop che ha lasciato l’amaro in bocca in casa Promosport ma che, sicuramente, dovrà servire da sprone nella ricerca dell’immediato riscatto già a partire dalla prossima sfida, contro lo Scalea. E’ convinto di questo Carlo Orlando. «Dovremo tirare fuori quella cattiveria agonistica che ci è mancata in Carlo Orlando queste due prime gare se vogliamo sperare di portare a casa un risultato importante contro lo Scalea.Sonoconvinto, comunque,chepotremo fare bene contro un avversario che rispettiamo ma non temiamo». Volendo poi analizzare il match contro la Rossanese, Orlando affermache

«nel primo tempo abbiamo creato tanto ma purtroppo abbiamo concretizzato poco; nella ripresa, invece, abbiamo pagato quelle poche occasioni da gol che abbiamo concesso palesando, inoltre, un evidente calo fisico e mentale». A livello personale, il bomber lametino può essere molto soddisfatto. Nella debacle interna contro l’Audace, infatti, èstato uno dei pochi a salvarsi grazie ad una prestazione sicuramente sopra le righe. A tal proposito, però, Orlando non sembra volersi accontentare e pensa di poter dare ancora di più. «Credo di essere ancora al 50% delle mie possibilità - ha osservato il bomber - ma l’importante è cercare di dare tutto in ogni partita senza risparmiare nemmeno una goccia di energia. Ho voglia di disputare un grande campionato segnando più gol possibili, magari decisivi, per il bene della Promosport». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

4ª GIORNATA - 23/09, ORE 15 Dei Giudici di Latina Adduci di Paola Maresca di Napoli Aversano di Treviso Cifelli di Campobasso Illuzzi di Molfetta Pezzuto di Lecce Oliveri di Palermo *stasera ore 20.30

Sambiase, difesa a posto e anche Carrozza scalpita di GIANLUCA GAMBARDELLA

ben impressionato dimostrando la grinta e la voglia pari a un over. Il centrocampista under condivide con LAMEZIA TERME – Pomeriggio di schemi e tattica sul sintetico del “Rocco Riga” il più navigato compagno di reparto Corper il Sambiase, il cui programma preve- diano l’essere rientrato da un brutto inforderà uguale seduta quest’oggi e partenza tunio accorsogli la scorsa stagione quando militava nella formaziodomani in tarda mattinata ne juniores dopo aver effetverso la Sicilia, auspicando tuato tutta la trafila nelle di avere in questa seconda giovanili del Catanzaro e trasferta stagionale in casa aver iniziato la scorso camdel Comprensorio Normpionato con la “Berretti” del manno maggior fortuna riLumezzane, abbandonata spetto a quanto avvenuto a poi nel girone di ritorno. Messina. Carrozza della passata Nella consueta partita in stagione ricorda così lo famiglia, il tecnico Mancini sfortunato stop avvenuto ha dato maggiore attenziodopo tempo il suo arrivo con ne alle varie soluzioni di la juniores allenata da Rogioco da poter testare in berto Persico (oggi allenacampo nel corso dei 90 mitore in seconda della prima nuti, partendo dal consueto squadra): «Mi si è girata la 4-2-3-1, alternando tutti gli caviglia tanto da costrinelementi a disposizione germi a restare fermo tre (unico assente, ieri, era Anmesi, chiudendo, di fatto, tonio Martello, “in permes- Andrea Carrozza, classe ‘93 con netto anticipo la stagioso” per lieti motivi familiane. Sfortuna a parte, qui ho comunque ri). Tra gli “osservati speciali” Gennaro trovato un ottimo ambiente. Vi sono arriPorpora, il cui arrivo potrà permettere di vato con tante ambizioni e voglia di metalternare anche le coppie possibili di di- termi in mostra. Per il momento ci sto riufensori centrali (in cui, all’occorrenza, si scendo grazie alla fiducia datami dal tecaggiungerà ai già presenti Morelli e Au- nico, che io dovrò essere bravo a ricambiaglia anche l’esperto mediano Cordiano), re dando ogni giorno il massimo per la così come Andrea Carrozza, mediano clas- squadra». se 1993 ma che in queste prime uscite ha © RIPRODUZIONE RISERVATA

Seconda divisione. Il difensore: «Finora episodi contro»

«Hinterreggio, sarà dura» Marguglio: «Vogliamo fare bene contro l’Aprilia» di GIUSEPPE CILIONE REGGIO CALABRIA – Otto a zero da prendere con le dovute cautele: è questo l’esito dell’amichevole disputata ieri dall’Hinterreggio contro il Lazzaro, squadra militante nel campionato di Prima categoria. Considerato che l’avversario di turno, oltre ad un modesto spessore tecnico, deve ancora iniziare il proprio campionato, non c’è da esaltarsi troppo; contro l’Aprilia sarà tutta un’altra musica come ci spiega Gabriele Marguglio, l’esterno biancoazzurro confermato dopo l’ottima passata stagione. «L’Aprilia è un’ottima squadra - ha spiegato il giovane difensore dell’Hinterreggio, in vista del match in programma al Granillo domenica - e non a caso lo scorso anno ha disputato i play off. Per il resto non sappiamo molto considerando che siamo quasi tutti nuovi della categoria ma di sicuro non sarà facile visto che andiamo ad affrontare la squadra prima in classifica che

PRIMA DIVISIONE GIRONE B Andria - Perugia Barletta - Nocerina Benevento - Avellino* Carrarese - Viareggio Gubbio - Pisa Latina - Sorrento Paganese - Catanzaro Prato - Frosinone

Serie D. «Voglio ripagare la fiducia di tutti»

Gabriele Marguglio, 20 anni il 13 ottobre

fin qui ha solo vinto. Noi vogliamo fare bene davanti ai nostri tifosi. Inoltre, fino ad ora abbiamo raccolto molto meno rispetto a quanto seminato». Sul momento critico dei reggini, questa l’analisi del difensore. «Purtroppo - ha osservato Marguglio - è un periodo in cui gli episodi ci girano contro. Il Pon-

tedera domenica non ha fatto neanche un tiro in porta ma con un rigore ha vinto la partita». Domenica scorsa è stato anche l’esordio in campionato per Gabriele Marguglio. «Ho giocato in un ruolo non mio - ha proseguito il talento biancoazzurro - essendo stato impiegato a centrocampo, come esterno alto. Sono stato un po’ fermo per via di problemi alla caviglia e ancora non sono nella migliore condizione. Posso ancora crescere e spero di giocare il più possibile». Intanto, nella sfida di ieri pomeriggio si sono intraviste alcune possibili soluzioni in vista del match di domenica prossima quando mancheranno gli infortunati Lavrendi, De Maio e Impagliazzo e lo squalificato Gioia sebbene rientrino Vicari e Khoris. La sensazione è che Pensalfini sarà il play maker davanti alla difesa con Borghetto interno sinistro di centrocampo e un tridente composto da Figliomeni, Khoris e Zampaglione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

SECONDA DIVISIONE GIRONE B CLASSIFICA

4ª GIORNATA - 23/09, ORE 15

CLASSIFICA

Perugia (-1) Benevento Latina Frosinone (-1) Pisa Avellino Gubbio Sorrento

Arzanese - Salernitana Brasi di Seregno Aversa N. - Gavorrano Ceccato di Bassano del G. Chieti - Campobasso Caso di Verona Foligno - Pontedera Martinelli di Tivoli Hinterreggio - Aprilia Todaro di Palermo L’Aquila - Fondi Losito di Pesaro Poggibonsi - Melfi Piscopo di Imperia Teramo - Borgo a Buggiano Capilungo di Lecce V. Lamezia - Martina Franca Petroni di Roma

Aprilia Chieti Martina Franca Pontedera Arzanese Aversa Poggibonsi Campobasso L’Aquila

8 6 6 5 5 5 4 4

Paganese Viareggio Catanzaro Prato Andria Nocerina Barletta Carrarese

4 4 3 3 2 2 1 0

9 7 7 6 6 5 5 4 3

Vigor Lamezia Foligno Borgo Bugg. Melfi Teramo Gavorrano Hinterreggio Fondi Salernitana

3 3 3 2 2 2 1 1 1


5

CALCIO

Venerdì 21 settembre 2012

Prima divisione. Il Collegio arbitrale della Lega Pro ha emesso i primi lodi. Il 12 ottobre altri quattro

Catanzaro “condannato” a pagare Cosentino deve “onorare” i contratti con Ciano, Corapi e Bruno, ma farà ricorso di ANTONIO CIAMPA CATANZARO – Non si nutrivano molte speranze ed in effetti, la realtà, ha sancito quello che era, in casa giallorossa, un timore diffuso. I primi tre calciatori che avevano adito il collegio arbitrale della Lega Pro per vedersi riconoscere, dal punto di vista dell’ordinamento sportivo, la validità del contratto integrativo firmato in pendenza di fallimento della vecchia Fc, hanno visto validate le loro ragioni. Il collegio, presieduto dal professore Paolo Fanfani ha infatti, nella giornata di ieri, emesso il lodo che stabilisce che Ivano Ciano, Francesco Corapi ed Alessandro Bruno, firmatari di contratti integrativi con i responsabili della fallimentare gestione della cessata Fc, dovranno essere interamente soddisfatti delle loro spettanze da parte della neonata società di Giuseppe Cosentino e ciò indipendentemente dalla presenza della denuncia, sporta dal legale della società giallorossa, Sabrina Rondinelli, presso la Procura della Repubblica di Catanzaro, nella quale si ipotizza una truffa ai danni della stessa società. I tre, infatti, erano stati ammessi al passivo del fallimento e quindi precedentemente soddisfatti delle loro spettanze così come riconosciute dalla Lega in fase di acquisizione del titolo dalla nuova società rispettivamente per 43 mila Euro (Ciano); 60 mila (Corapi) e 25 mila (Bruno) mentre i contratti integrativi ora riconosciuti validi sono rispettivamente di 91 mila (per Ciano); 110 mila (per Corapi) e 83 mila (per Bruno) con un esborso ulteriore per il nuovo Us Catanzaro che si aggira quindi sui complessivi 150 mila Euro. Inevitabilmente, le reazioni provenienti dalla società di Via

Con Ulloa, Fiore e Masini ok Cozza sta pensando a una mediana più compatta

Il presidente del Catanzaro, Giuseppe Cosentino

Pugliese sono improntate alla rabbia e quasi all’incredulità pur se trapela la convinzione che la partita sia tutt’altro che chiusa visto che, oltre al procedimento penale in corso di cui sopra, mirante all’annullamento di detti contratti in quanto frutto di una truffa, è probabile anche una impugnazione del lodo in questione davanti al giudice del lavoro del Tribunale di Firenze (foro competente, sia pure solo in materia di nullità formale del Lodo emesso). La decisione del collegio di ieri, in ogni caso, apre la strada alle analoghe richieste presentate da altri tesserati della fallita Fc (già il prossimo 12 ottobre è fissata l’udienza che dovrà discutere delle posizioni contrattuali di Antonio Montella, Stefano Di Cuonzo, Roberto Di Maio e Roberto Manci-

nelli) con il risultato che, alla fine, Cosentino potrebbe trovarsi costretto a sborsare una cifra quantificabile intorno agli 800 mila Euro in più rispetto al milione già certificato dalla Lega (che ora quindi, sia pure tramite un suo organo interno, sconfessa se stessa) e versato al momento dell’acquisizione del titolo della vecchia società. Tale esborso, per altri versi, in attesa delle eventuali determinazioni dei giudici ordinari (i cui tempi sono notoriamente lunghi), appare al momento inevitabile visto che la mancata adesione alle statuizioni del Lodo (formalmente immediatamente esecutive) potrebbe addirittura comportare la comminazione di punti di penalità da scontare durante il campionato in corso.

CATANZARO – Con due recuperi praticamente certi - quelli di Ulloa e di Fiore che ha scontato il turno di squalifica - e uno molto probabile (Masini, che però anche ieri ha lavorato a parte con il difensore Borghetti, invece out ancora per una domenica), potrebbero esserci delle novità nella formazione che Cozza manderà in campo contro la Paganese. Nella sfida tra matricole della categoria, il tecnico giallorosso, visti anche gli ultimi risultati, potrebbe infatti decidere di apportare qualche piccola modifica all’undici iniziale di modo da frenare l’emorragia di punti provocata dalle ultime due sconfitte e cercare l’intera posta in palio o comunque di uscire indenne dalla cittadina campana. Tra le opzioni che il tecnico sta vagliando, c’è quella di un rinfoltimento del reparto mediano con l’immissione di un centrocampista in più nel settore nevralgico in luogo di un attaccante così come è stato provato nel primo mini tempo della sgambata di metà settimana con gli Allievi di Procopio quali sparring-partner. Nella prima frazione, infatti, Cozza, pur mischiando le carte riguardo gli elementi in campo, ha schierato la squadra secondo un modulo con i soliti tre difensori ma con cinque centrocampisti e due sole punte. Nella fattispecie, con Quadri perno centrale, a contendersi gli eventuali altri due posti disponibi-

L’attaccante Simone Masini

li al centro della mediana sarebbero, oltre all’argentino Ulloa, anche Benedetti e Maisto con il primo leggermente favorito. Sulle fasce, invece, dovrebbe essere ancora data fiducia alla copia formata da Fiore sulla destra e Squillace sul versante opposto. Nella ripresa, Cozza è poi invece tornato al suo solito modulo con i tre attaccanti effettivi in campo e con Carboni apparso in gran spolvero ed autore di una convincente tripletta nel 12-0 complessivo che ha chiuso il test-match. Le sedute tattiche si completeranno nella mattinata odierna, sempre al Ceravolo, mentre per sabato mattina è prevista la rifinitura conclusiva che dovrebbe chiarire gli ultimi dubbi ancora rimasti. a. c. © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie D. Spanò e Barreca ancora fermi

SALERNITANA

Vibonese, Bruzzese è out Portoghese saluta e va via

Esonerato Galderisi, torna Carlo Perrone SALERNO – La Salernitana ha comunicato di aver esonerato il tecnico Giuseppe Galderisi e il suo intero staff composto da Daniele Cavalletto e Nazzareno Salvatori. Il club granata ha affidato la conduzione a Carlo Perrone (nella foto) e al suo entourage. Il neo allenatore a Salerno è di ritorno dopo il torneo vinto lo scorso anno. «Le responsabilità sono maggiori quest’anno - ha detto - sia per la categoria importante che per la piazza esigente che già conosco. Il compito è arduo. La squadra è stata costruita per vincere e faremo di tutto per raggiungere questo obiettivo».

di ANTONINO SCHINELLA

SERIE D GIRONE I 4ª GIORNATA - 23/09, ORE 15

CLASSIFICA

Acireale – Nissa Agropoli – Cosenza Città di Messina – Licata Comprensorio Normanno – Sambiase Montalto – Pro Cavese Noto – Ragusa Palazzolo – Gelbison Ribera– Messina Vibonese – Savoia

Savoia Acr Messina Cosenza Gelbison Sambiase Agropoli Vibonese C. Normanno C. di Messina

9 9 7 7 6 6 5 4 4

Ragusa Montalto Nissa Licata Ribera Pro Cavese Noto Palazzolo Acireale

4 2 2 2 2 2 1 0 0

6

Roccella Castrovillari Bocale Isola C. Rizzuto Brancaleone San Lucido Siderno Paolana

3

ECCELLENZA 3ª GIORNATA - 23/09, ORE 15,30

CLASSIFICA

Catona – Guardavalle Rende – Castrovillari Roccella – Nuova Gioiese San Lucido – Brancaleone Sersale – Paolana Siderno – Isola Capo Rizzuto (22/09 ore 15.30) Silana – Bocale Soverato – Acri

Nuova Gioiese Sersale Catona Guardavalle Acri Silana Rende Soverato

6 6 6 4 4 3 3

3 3 0 0 0 0 0

VIBO VALENTIA –Si lavora. E si suda con un unico obiettivo: bissare la vittoria, dopo la prima gioia stagionale, arrivata domenica scorsa contro il Palazzolo. Questavolta, però, il compito per la Vibonese sarà meno agevole. Al “Luigi Razza” arriverà la capolista Savoia, avversario ostico. Ieri pomeriggio, intanto, la Vibonese ha sostenuto una seduta prettamente tattica, con il tecnico rossoblù Antonio Soda che ha provato schemi e situazioni in vista della partita con il Savoia. Ancora una volta, l’allenatore della Vibonese ha dovuto rinunciare all’attaccante Spanò, che verosimilmente darà forfait per la gara di domenica contro i campani. Fermo anche Barreca: entrambi i calciatori continuano ad essere sottoposti alle cure e alle attenzioni dello staff medico rossoblù diretto dal medico sociale Cino Bilotta. Migliorano, invece, le condizioni di Serafino Bruzzese, che tuttavia continua ad essere in forte dubbio per domenica: per l’esterno sinistro ex Rosarno e Catanzaro, che ha saltato la seduta tattica di ieri pomeriggio, solo allenamento differenziato. Le sue condizioni saranno attenzionate e quindi meglio valutate nelle prossime ore: sebbene lo staff medico rossoblù prefe-

risca non sbilanciarsi, l’impressione è che Bruzzese non ce la farà e quindi sarà costretto a saltare l’insidiosa gara contro il Savoia. Al “Luigi Razza”, ieri pomeriggio, non si è visto neppure Caterisano: niente di grave, però, per il terzino sinistro, il quale, per problemi personali, è stato autorizzato

a saltare la seduta pomeridiana e ad allenarsi di mattina agli ordini del preparatore atletico rossoblù Ennio Ceravolo. Da segnalare, infine, che l’esterno sinistro basso Portoghese non fa più parte dell’organico della Vibonese. ©RIPRODUZIONE RISERVATA


6

Venerdì 21 settembre 2012

CALCIO

Serie D. Tanti i dubbi per Agropoli, mentre Bruno è out. Vircillo a capo della “brand strategy”

Cosenza, sono tutti sulla corda Gagliardi non si scopre e deve valutare le condizioni di Benincasa e Sicignano di ALFREDO NARDI COSENZA – Di moduli ne ha sperimentatitre e,bisognadire, conbuoni risultati, visti i sette punti in classifica. Certo, dopo solo tre giornate è ancora presto per dare giudizi definitivi, ma al momento si può dire con certezza che la squadra sta seguendo appieno i dettami di Gianluca Gagliardi. Gli allenamenti del Cosenza, nel corso della settimana, sono tutti molto intensi, per un versoo perl’altro:da martedìpomeriggio a sabato mattina sembra di assistere a un crescendo di lavoro proiettato alla domenica successiva, con lo studio minuzioso sull’avversario di turno, prove e riprove di schemi e soluzioni da adottare nei vari reparti e nel raccordo tra di essi. Insomma, scrupolosità del tecnico e diligenza da parte della squadra si coniugano in modo tale da far pensare che, se tutte le componenti che si trovano intorno e all’interno della squadra remeranno sempre verso la stessa direzione, non siano impossibili traguardi importanti nelbreve emedioperiodo. Perchédi vittorie di campionato (fortunatamente, bisogna dire) non ne parla nessuno apertamente. I tempi non sono ancora maturi e ci sono ancora margini di crescita assolutamente da non disperdere. Si diceva dei moduli. Tre quelli utilizzati, e forse per il momento non si sperimenterà altro. Ieri, nel test in famiglia sul terreno del San Vito, Gagliardi li ha provati tutti e maicomein questasettimanahalasciato tutti con tanti dubbi per domenica. Sarà per l’avversario tosto che aspetta Parisi e compagni, sarà per i dubbi di formazione che ancora ci sono, ma è difficile dire come

gnano), Parisi e Parenti in difesa, Salvino, Fiore, Benincasa, Pesce e Liotti a centrocampo e Mosciaro e Arcidiacono in avanti. Come ad Acireale, insomma, con la possibile variante, in caso di assenza di Benincasa, di Marano a destra, Salvino, Fiore e Pesce centrali e Liotti sempre a sinistra. Oppure si opterà nuovamente per il 3-4-3, con la difesa immutata, il centrocampo formato da Fiore, Salvino, Pesce e Liotti e il reparto avanzato con Marano, Mosciaro e ArcidiacoNicolas Pesce (93) dovrebbe essere confermato a centrocampo no. Il centrocampo, però, sarebbe verrà affrontato l’Agropoli dome- un po’ leggerino. In questo caso si nica nella trasferta campana. Tutti potrebbe utilizzare il 94 in avanti in campana nellospogliatoio rosso- (Arcidiacono jr? Le Piane?) e inserire Varriale al posto di Liotti. La seblù per non far calare la tensione. I dubbi sono relativi alla possibili- duta di oggi pomeriggio chiarirà. Note positive: Gassama è tornato tà, o meno, di impiegare Sicignano e, soprattutto Benincasa, alle prese a corricchiare (ma occorre ancora con una forte otite. Il difensore po- un mesetto per vederlo in campo) e trebbe farcela, ieri si è allenato anco- Frlez oggi diventa maggiorenne. ra a parte dopo la contrattura subita Capiremo fra qualche tempo se un ad Acireale. Ma in questo caso è pezzo del futuro del Cosenza dipenpronto Scigliano. Bruno, invece, derà anche da loro. Intanto la società ha comunicato dopo la botta al fianco di domenica, nonsaràtra iconvocati.Moltocam- ieri che Luigi Vircillo è il nuovo rebia, invece, se ci dovesse essere il sponsabile “brand strategy” del Coforfait di Benincasa. Con il centro- senza Calcio. Il suo è un ritorno docampista disponibile si potrebbe ve- po il divorzio di quest’estate. dere il 3-5-2, con Scigliano (o Sici©RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie D. Ma per domenica non è tesserabile

Il Montalto è ridotto all’osso Oggi potrebbe arrivare l’attaccante Antonio Lamenza di MARCO D’ALESSANDRO

te. L’unica buona notizia sembra MONTALTO UFFUGO – Partitel- arrivare sul fronte del mercato la in famiglia ieri per il Montalto perché oggi, come anticipato allo stadio Tarsitano di Paola. La nell’edizione di ieri, dovrebbe arsquadra di Franco Giugno si sta rivare un nuovo attaccante. Si preparando al difficile match di tratta di Antonio Lamenza, clasdomenica contro la Pro Cavese in se 1990, proveniente dalla Valenzana in C2. Anche uno scontro che se dovesse firmare per entrambe le forper il Montalto, il mazioni si annuncalciatore, nato a cia molto delicato. Rossano, non saDopo le gare sforrebbe comunque tunate contro Viboimpiegabile nella nese, Gelbison e gara contro la CaSambiase, i bianvese perché il tessecazzurri devono ramento dovrà esaggiudicarsi i tre sere fatto da lunepunti e ritrovare fidì. Andrebbe a comducia e serenità. pletare un reparto Per Giugno il comoffensivo che atpito non si presentualmente vede ta facile, poiché sapresenti i soli Pieranno ancora tante Antonio Lamenza montese, peraltro le defezioni a carico della squadra montaltese. Oltre fermo per squalifica per diverse agli squalificati Okoroji, Paones- giornate di campionato, e Iannelsa e Piemontese, sarà assente an- li. Giugno nel frattempo dovrà tecora Catalano. Inoltre, anche la nere conto degli under a disposipresenza di Zangaro appare for- zione, poiché a causa delle assentemente in dubbio. Dunque, ben ze, saranno chiamate in causa, cinque giocatori fondamentali contro la Cavese, proprio le nuove non saranno della partita e obbli- leve biancazzurre. gheranno il tecnico a scelte forza© RIPRODUZIONE RISERVATA


VenerdĂŹ 21 settembre 2012

7


8

Venerdì 21 settembre 2012

VARIE

Formula 1. Domenica si corre a Singapore. «Massa? Non vedo compagni più bravi di lui»

Alonso: «Ora bisogna solo vincere» «È una Ferrari che mi dà fiducia: fondamentale una buona qualifica» ROMA – A Singapore con una serie di novità per la F2012 con l’obiettivo di battere le McLaren e prendersi pole e vittoria. Nel giorno dedicato alle “chiacchere”in vista del Gran Premio nel Paese asiatico Fernando Alonso ha le idee chiare sulle potenzialità della Ferrari sul circuito cittadino a Marina Bay. «Abbiamo bisogno di valutare il nostro rendimento venerdì, ma - avverte il leader del Mondiale piloti - il nostro obiettivo è quello di lottare per la pole e per la vittoria in questa gara. Siamo stati competitivi a Monaco e in Canada, entrambi circuiti simili a questo, dunque siamo ottimisti. Sappiamo quanto sia importante la pole position qui». Un obiettivo, quello di Alonso, che per essere raggiunto dovrà fare i conti con le due McLaren, in particolare la Freccia d’Argento guidata da Lewis Hamilton. «Ci sono molti team forti e competitivi,con circacinque osei piloti che possono lottare per il titolo. Lewis è momentaneamente secondo in classifica, ma è da febbraio che ribadiamo come sia il pilota che probabilmente rispetto di più, perchè conosciamo il suo potenziale sia con vetture competitive sia con monoposto più lente. In termini di strategia, è quasi impossibile tenere d’occhio cinque piloti, poichè potrebbero fermarsi ai box in momenti diversi. In questa gara, dunque, cercheremo di fare attenzione al nostro più vicino inseguitore, ovvero Lewis. La McLaren ha vinto le ultime due gare, quindi sono giustamente i favoriti anche in questo tracciato. Speriamo di poter fermare il loro dominio: abbiamo portato nuove componenti per la vettura e siamo convinti di poter fare bene qui e nei prossimi due o tre Gran Premi». Mentre continuano a rincorrersi le voci su chi sarà il compagno di squadra di Alonso il prossimo anno, Fer-

Tuffi. Ad Adelaide da domenica

Basket C Regionale

Volley. Il derby

Tocci e i fratelli Bilotta ai Mondiali giovanili

Si comincerà con 10 squadre La Botteghelle annuncia Canale

Cetraro ospita il Praia

REGGIO CALABRIA – Siamo in attesa di conoscere il numero esatto delle formazioni che parteciperanno al nuovo campionato di C Regionale. Nessuna ufficialità, ma da quello che è trapelato dalla riunione dell’organismo competente saranno dieci: Villa San Giovanni, Botteghelle, Lamezia, Virtus Catanzaro, Jbl, Scuola di Basket Viola, Nertos Cosenza, Olympic Club, Basket Rosarno più una new entry assoluta che, dopo un diniego iniziale, complice la carenza assoluta di squadre dovrebbe essere ammessa, parliamo della Bim Bum Basket formazione inclusa all’interno del più grande Progetto Basket curato dall’ex presidente del Rende di A2 femminile Umberto Vivona. Nel frattempo inizia a muoversi il mercato. La Botteghelle Basket per voce del presidente Musolino ha ufficializzato un colpo da novanta. Si tratta di Paolo Canale, guardia-ala cresciuto nella Scuola di Basket Viola, che è ufficialmente un nuovo atleta di coach Corlito. Canale è reduce dalla finale play off disputata con i colori del Villa San Giovanni. L’esterno ha giocato anche in C1 con Lamezia prima di dimostrare tutto il suo valore con i colori di Olympic e Audax. g. m.

di RENZO ANDROPOLI COSENZA – Prima partita ufficiale della Don Russo Volley Cetraro, che domani scende in campo, dopo qualche anno, nella propria città (nella palestra dell’istituto Lopiano), contro lo Spes Praia. Un derby che torna. Occasione unica per riabbracciare i loro caldi e tanti sostenitori che hanno sempre spinto la squadra a grandi successi. Se la formazione giallonera è anche quest’anno ai nastri di partenza della serie C maschile lo deve alla tenacia del dirigente Luigi Goffredi che ha fortemente voluto proseguire l’esperienza, nonostante le tante difficoltà per via dell’indisponibilità del palaGiordanelli. Prima esperienza da allenatore di Stefano Leporini, glorioso e vincente centrale deitempi belli,in campo anche come giocatore. Come supporto avrà un tecnico che è già stato al fianco della pallavolo cetrarese, parliamo di Saverio Marsico il quale curerà tutto il settore giovanile. C’è anche una squadra femminile, allenata delgiovane Cesareo,oltre a un numeroso settore di minivolley e ragazzi che faranno i campionati Under. Plauso particolare il presidente lo ha voluto rivolgere a Filippo Perrone per l’attaccamento. Per completare la rosa potrebbe arrivare Lamberti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Orgoglio Tubisider Cosenza COSENZA – Una preparazione lunga e intensa, continuata per tutta l’estate a testimonianza del desiderio di farsi trovare sempre pronti per tutti gli appuntamenti sportivi, ancora di più per quelli di grande prestigio. Giovanni Tocci, Laura e Francesco Bilotta, hanno lavorato sodo per essere al top per i Mondiali giovanili che si svolgeranno ad Adelaide in Australia, dove vorranno essere protagonisti. I tre atleti della Tubisider Cosenza, convocati dal tecnico federale responsabile, Oscar Bertone, si ritroveranno insieme agli altri azzurrini dal 23 a 30 settembre presso il Centro di preparazione olimpica “Giulio Onesti” di Roma, per il collegiale pre mondiale juniores. La Tubisider Cosenza è la società italiana più rappresentata, avendo fornito ben tre atleti. Al termine del collegiale che servirà per mettere a punto la preparazione, la nazionale giovanile, partirà per la Fina World Junior Diving Championshis. Alla manifestazione prenderanno parte i migliori giovani atleti del mondo e la soddisfazione per la società del presidente Carmine Manna è quella di avere tra i partecipanti ben tre dei propri atleti. Felipe Massa e Fernando Alonso

nando ha rivelato di ammirare molto il suo attuale partner, Felipe Massa. «Chiunque venga qui deve essere un pilota che rispetta la Ferrari, la tradizione di questo team e ilfatto chequisi lavoraesclusivamente per la squadra. Le “Rosse”sono la nostra priorità», ha sottolineato lo spagnolo come riporta il sito media della Ferrari. «Lavoro con Felipe da ormai tre anni e abbiamo un buon rapporto, se il team decidesse di ingaggiare un nuovo pilota per il prossimo anno, dovrà essere necessariamente migliore di Felipe. Analizzando tutti i nomi ipotizzati dai media come possibili sostituti, non so se ci si rende conto di quanto il mio compagno abbia fatto in

Formula 1 rispetto a loro». A proposito di piloti, Alonso ha parlato anche del suo amico Robert Kubica, tornato recentemente alla vittoria nel mondo dei rally dopo il terribile incidente, e sulle sue possibilità di tornare in Formula 1. «Conosco Robert da quando aveva 12 anni, è un bravo ragazzo e un pilota di grande talento. Mi ha fatto piacere rivederlo alla guida in una macchina da rally, ma se vuole tornare in Formula 1, non può semplicemente lasciare l’ospedale e ricominciare. È necessaria tanta pratica per risvegliare le proprie abilità alla guida e cominciare un allenamento mentale, oltre che fisico, perchè è importante tornare un pilota

professionista innanzitutto nella propria testa. Guidare nel rally fa parte di questo processo». Infine, ad Alonso è stato ricordato che con il suo terzo posto di Monza ha eguagliato uno record di Ayrton Senna. «80 podisono unmotivo d’orgoglio, questi numeri saranno importanti quando mi sarò ritirato», ha dichiarato. «Eguagliare un primato di Senna è una grande cosa, perché ho sempre seguito le sue gare e avevo un suo poster in camera: sperare di poter raggiungere un suo record era qualcosa di impensabile all’epoca. Spero di poter eguagliare altri record di Senna, come, ad esempio, il numero di mondiali vinti».

Basket A2 femminile. Oggi alle 16 amichevole col Ragusa al Sant’Ambrogio

Il sogno di Melissari: «L’Olympia in serie A1» di GIOVANNI MAFRICI REGGIO CALABRIA – La massima espressione del basket in rosa della Calabria esordirà in amichevole oggi alle ore 16 in occasione del Trofeo Sant’Ambrogio contro Ragusa. L’avvocato Pasquale Melissari affronta una nuova avventura da presidente dell’Olympia 68 Basketball, l’unica società sportiva di pallacanestro in Calabria che milita in un campionato di serie A2. Lo abbiamo incontrato. Il prossimo 6 ottobre inizia la serie A2. Quale il segreto di questo successo? «Per raggiungere risultati importanti, si ha sempre la necessità di identificarti: chi sei. Poi, di misurati: quanto vali. Ma quello che conta di più: fare esperienza sul campo. Tutto ciò ha certamente un costo, che devi patrimonializzare come capitale sociale e nello sport devi avere tanti amici e pochi conoscenti. I primi sono una risorsa, i secondi un problema. I primi donano ciò che sono e saranno sempre al tuo fianco anche e soprattutto nei momenti di difficoltà, i secondi prendono ciò che hai e misurano tutto in termini di denaro e quindi alla prima turbolenza ti abbandonano e i più furbi ti tradiscono. Il

Melissari in festa per l’A2 con la figlia Giulia (la figlia) e Daniela Servillo

segreto? Motivazione e passione, ma soprattutto un fine etico: restituire in termini sociali ciò che puoi, alla comunità in cui vivi. Questo mix, insieme a scelte e sacrifici condivisi con la propria famiglia, ti consentono di superare i momenti negativi e di trovare sempre nuova energia e la giusta risposta alla domanda: perché lo fai?» Cosa si può fare per il basket? «Il basket è il miglior modello di organizzazione competitiva. Chi lo pratica acquisisce delle abilità, che trasferite nel mondo del lavoro consentono di avere un passo in più ed una

intelligenza più vivace e più dinamica. Nel basket, purtroppo, siamo all’anno zero. In una intervista di due anni fa rappresentaiquanto sarebbe accaduto e gli effetti di tali eventi. Molti clubs oggi ritornano ai giovani, non perché pensano a loro come una risorsa etica-sociale di crescita del proprio territorio, bensì come una risorsa economica. Noi abbiamo fatto un campionato dove abbiamo giocato 24 partite di cui, 22 vinte, una persa e una pareggiata. Campionato che abbiamo vinto, conquistando contemporaneamente due promozioni sul campo, prima l'A3 e poi l'A2,

con un roster di 9 under indigene, cioè ragazze di Reggio, su una rosa di 12 atlete. Qualsiasi attività dilettantistica deve essere collegata obbligatoriamente a un progetto di crescita educativa, in quanto al centro del sistema c’è sempre la persona-atleta». Cosa propone il presidente dell’Olympia per la crescita del movimento in rosa? «Intanto, occorre eliminare le disparità di trattamento presenti nei regolamenti della Federazione. Non è possibile per esempio che se in città esistono squadre di A1 maschile e femminile la prima è favorita nella scelta dei campi e dell’orario in cui disputare la partita. All'atleta da parte delle società sportive che svolgono un’attività dilettantistica, deve essere offerto un progetto educativo, anche una borsa con contenuti economici, ma deve servire al futuro dell’atleta». Quali gli obiettivi nel campionato che verrà? «Ben figurare, far maturare le nostre giovani, consolidare il gruppo già esistente, costruire un team che entro due anni potrà raggiungere l’A1 e poi sognare, naturalmente se sopravviveremo alla crisi». ©RIPRODUZIONE RISERVATA


La Lazio e la Juve sono le solite basi: «1»

ITALIA Classifica

Claudio Zecchin

S

abato apertura con un equilibrato Parma-Fiorentina per il quale il nostrro consiglio di gioco verte sul pari. Attenzione alla Fiorentina che sembra in forma e ha trovato il bandolo della matassa grazie alla sapienza tattica di un tecnico molto preparato come Montella. Nell’altro confronto di sabato non dovrebbero esserci problemi per la Juventus in casa contro il Chievo. Tra le squadre di testa quella che ha il compito più duro è il Napoli che va sull’ostico campo del Catania dove ha sempre trovato grosse difficoltà. Se la squadra di Mazzarri confermerà quanto di buono ha fatto vedere fin qui ed esprimerà a pieno le sue potenzialità sarà segno «2».

JUVENTUS LAZIO NAPOLI SAMPDORIA (-1) INTER FIORENTINA ROMA CATANIA TORINO (-1) MILAN GENOA PARMA CHIEVO BOLOGNA ATALANTA (-2) CAGLIARI UDINESE PALERMO PESCARA SIENA (-6)

PARMA UDINESE GENOA CHIEVO FIORENTINA ROMA SIENA NAPOLI CATANIA

Il pronostico di TS

CATANIA ROMA GENOA FIORENTINA NAPOLI ATALANTA BOLOGNA PARMA INTER JUVENTUS

La possibile sorpresa 2

ITALIA 1ª DIV. GIR. A Il Lecce si conferma di un’altra categoria. Dopo aver vinto le prime tre gare i salentini si apprestano a calare il poker. Non ci dovrebbero essere troppi ostacoli nella sfida contro un Treviso ancora a secco. Un’altra curiosità per chi cerca alternative al segno «2». I giallorossi vantano il secondo attacco del campionato, mentre i veneti hanno la peggior difesa. L’esito «Over» potrebbe essere tentato. Il match clou è probabilmente Virtus Entella-Trapani. Equilibrio in classifica, con le due squadre entrambe a sei punti. Noi consigliamo il segno «1». ITALIA 1ª DIV. GIR. B Trasferta pugliese per il Perugia. L’Andria non è partito benissimo e anche nell’unica partita casalinga non ha certamente esaltato il proprio pubblico. Il segno «2» a favore degli umbri è senza dubbio la base sulla quale costruire la multipla.

9 9 9 8 6 6 4 4 3 3 3 3 3 3 2 2 1 1 0 -4

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

PARTITE V N P 3 3 3 3 2 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 0 0 0 1 2 1 1 0 2

0 0 0 0 1 1 1 1 1 2 2 2 2 2 1 1 2 2 3 1

BOLOGNA PARMA LAZIO JUVENTUS INTER PALERMO SAMPDORIA FIORENTINA NAPOLI

2 PALERMO

0-1 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ . . . . . .

Classifica

2 1 2 3 3 3 6 6 2 3 6 5 5 7 2 4 8 7 9 4

1 1 2 1 0 2 0 1 1 0 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 2

PT G

2 2 1 2 2 0 1 0 0 1 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 0

1

BOLOGNA

0 0 0 0 0 1 0 1 0 0 1 2 1 1 0 1 1 1 1 1

RETI F S 7 4 3 4 5 1 3 2 0 3 2 1 0 3 2 1 3 0 0 1

2 1 0 2 0 2 1 4 0 1 3 5 2 4 1 3 4 3 3 2

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa Italia. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

3 FIORENTINA

0-2 ▼ 2-0 ▲ 1-3 ▼ . . . . . .

UDINESE NAPOLI CATANIA PARMA JUVENTUS INTER BOLOGNA CHIEVO LAZIO

3 PESCARA

0-2 ▼ 1-3 ▼ 3-2 ▲ . . . . . .

CHIEVO MILAN ROMA PESCARA SIENA CATANIA FIORENTINA CAGLIARI INTER

INTER TORINO SAMPDORIA BOLOGNA PALERMO CAGLIARI LAZIO UDINESE ATALANTA

PESCARA ROMA TORINO SIENA CHIEVO FIORENTINA MILAN CATANIA BOLOGNA

0

0-3 ▼ 0-3 ▼ 2-3 ▼ . . . . . .

-4

6 SIENA

INTER

6

2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-0 ▲ . . . . . .

3-0 ▲ 1-3 ▼ 2-0 ▲ . . . . . .

TORINO SAMPDORIA UDINESE INTER BOLOGNA LAZIO JUVENTUS ATALANTA PALERMO

FUORI N P

RETI F S

0-0 = 1-2 ▼ 2-2 = . . . . . .

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA)

(4ª GIORNATA) Parma - Fiorentina 22-09 Juventus - Chievo “ “ Sampdoria - Torino 23-09 Atalanta - Palermo “ “ Bologna - Pescara “ “ Cagliari - Roma “ “ Catania - Napoli “ “ Inter - Siena “ “ Udinese - Milan “ “ Lazio - Genoa “ “

Palermo Cagliari PARTITE - DAL 15-09 AL 16-091-1 Milan - Atalanta 0-1 Chievo - Lazio 1-3 Fiorentina - Catania 2-0 Genoa - Juventus 1-3 Napoli - Parma 3-1 Pescara - Sampdoria 2-3 Roma - Bologna 2-3 Siena - Udinese 2-2 Torino - Inter 0-2

9 GENOA

LAZIO ATALANTA PALERMO CHIEVO GENOA NAPOLI SIENA PESCARA MILAN FIORENTINA

SAMPDORIA MILAN SIENA PESCARA TORINO ROMA NAPOLI CHIEVO PARMA CAGLIARI

CAGLIARI GENOA ATALANTA PALERMO ROMA MILAN PESCARA TORINO BOLOGNA SAMPDORIA

1-0 ▲ 3-0 ▲ 3-1 ▲ . . . . . .

3

2-0 ▲ 2-3 ▼ 1-3 ▼ . . . . . .

3

8 TORINO

1-0 ▲ 2-1 ▲ 3-2 ▲ . . . . . .

SIENA PESCARA INTER SAMPDORIA UDINESE ATALANTA CAGLIARI PALERMO PARMA

0-0 = 3-0 ▲ 0-2 ▼ . . . . . .

4

2 ROMA

0-2 ▼ 1-1 = 1-1 = . . . . . .

UDINESE FIORENTINA JUVENTUS SIENA MILAN TORINO GENOA NAPOLI PESCARA ROMA

CAGLIARI CATANIA JUVENTUS LAZIO PARMA UDINESE PALERMO ROMA MILAN

CATANIA INTER BOLOGNA CAGLIARI SAMPDORIA JUVENTUS ATALANTA GENOA UDINESE

1 MILAN

1-2 ▼ 1-4 ▼ 2-2 = . . . . . .

SAMPDORIA BOLOGNA ATALANTA UDINESE CAGLIARI PARMA INTER LAZIO GENOA

2-2 = 3-1 ▲ 2-3 ▼ . . . . . .

3

0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-1 ▼ . . . . . .

PARTITE V N P

RETI F S

IN CASA V N P 0 0 0 0 1 0 0 0 0 1 1 0 0 1 1 1 0 0

RETI F S 5 4 2 4 3 3 2 2 3 1 1 3 1 1 4 1 4 0

V

2 1 0 1 3 1 0 1 1 2 2 1 1 2 5 2 2 0

1 1 1 0 1 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

V

0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0

0 1 1 1 0 0 0 0 1 1 1 2 1 1 1 2 0 0

2 4 1 0 2 2 1 1 2 2 2 1 1 1 1 3 1 0

1 5 2 2 1 2 1 1 3 3 3 5 2 2 3 7 1 0

REGOLAMENTO Promossa direttamente la 1ª classificata. Dalla 2ª alla 5ª ammesse ai play-off per il 2° posto promozione. Retrocede direttamente l’ultima. Dalla 13ª alla 16ª al play-out per stabilire le altre 2 squadre retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) Tritium 2-2 PARTITE- Como DAL 15-09 AL 16-09 Albinoleffe - Virtus Entella 3-1 Cremonese - Feralpisalo’ 2-0 Lecce - San Marino 2-0 Pavia - Lumezzane 0-0 Portogruaro - Carpi 2-0 Reggiana - Cuneo 2-0 Trapani - Treviso 3-2 RIPOSA: Sudtirol

(4ª GIORNATA) Carpi - Cremonese 23-09 Como - Portogruaro “ “ Cuneo - Albinoleffe “ “ Feralpisalo’ - Reggiana “ “ Lumezzane - Sudtirol “ “ San Marino - Pavia “ “ Treviso - Lecce “ “ Virtus Entella - Trapani “ “ RIPOSA: Tritium

Il pronostico di TS

Le possibili sorprese

Carpi - Cremonese 1/No Goal Como - Portogruaro 1 San Marino - Pavia 1/Under Lumezzane - Sudtirol 1/Under

Treviso - Lecce Virtus Entella - Trapani Feralpisalò - Reggiana Cuneo - Albinoleffe

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) Viareggio - Prato PARTITE DAL 14-09 AL 16-091-1 Avellino - Paganese 1-1 Catanzaro - Benevento 1-2 Frosinone - Andria 2-1 Nocerina - Latina 0-1 Perugia - Gubbio 2-0 Pisa - Barletta 2-2 Sorrento - Carrarese 2-0

(4ª GIORNATA) Benevento - Avellino 21-09 Andria - Perugia 23-09 Barletta - Nocerina “ “ Carrarese - Viareggio “ “ Gubbio - Pisa “ “ Latina - Sorrento “ “ Paganese - Catanzaro “ “ Prato - Frosinone “ “

2 2 X X2

1ª Div. gir. B

PT G 8 6 6 5 5 5 4 4 4 4 3 3 2 2 1 0

0 0 2 1 3 1 5 2 2 2 3 0 3 3 1 1 4 4 6 2

FUORI N P

IL TURNO PRECEDENTE

1ª Div. gir. A

ITALIA PERUGIA (-1) BENEVENTO LATINA PISA AVELLINO FROSINONE (-1) PAGANESE SORRENTO GUBBIO VIAREGGIO PRATO CATANZARO ANDRIA NOCERINA BARLETTA CARRARESE

2 3 5 2 1 4 4 3 3 0 3 2 3 1 0 1 1 1 2 2

JUVENTUS CHIEVO NAPOLI FIORENTINA GENOA MILAN CATANIA SAMPDORIA TORINO

LECCE 9 3 3 0 0 7 3 2 0 VIRTUS ENTELLA 6 3 2 0 1 8 6 1 0 CARPI 6 3 2 0 1 3 2 1 0 REGGIANA 6 3 2 0 1 4 3 2 0 TRAPANI 6 3 2 0 1 5 4 1 0 COMO 4 2 1 1 0 5 3 1 0 PORTOGRUARO 4 2 1 1 0 3 1 1 0 SUDTIROL 4 2 1 1 0 3 2 1 0 CREMONESE (-1) 3 3 1 1 1 5 4 1 1 CUNEO 3 3 1 0 2 3 5 0 0 FERALPISALO’ 3 3 1 0 2 3 5 0 0 SAN MARINO 3 3 1 0 2 4 6 1 0 LUMEZZANE 2 3 0 2 1 2 3 0 1 PAVIA 1 3 0 1 2 2 4 0 1 TRITIUM 1 3 0 1 2 5 8 0 1 TREVISO 0 3 0 0 3 4 9 0 0 ALBINOLEFFE (-10) -5 3 1 2 0 5 3 1 1 Ogni settimana una-55 squadra RIPOSA 0 osserverà 0 0 0un turno 0 0di riposo 0 0

Classifica

0 0 0 0 1 0 1 0 1 2 1 0 1 1 1 0 1 1 2 0

V

PARMA

3-0 ▲ 2-1 ▲ 3-1 ▲ . . . . . .

PALERMO FIORENTINA PARMA CATANIA LAZIO SAMPDORIA UDINESE JUVENTUS CHIEVO

RETI F S

2-0 ▲ 0-2 ▼ 1-3 ▼ . . . . . .

9

4 NAPOLI

ITALIA

9 7 8 6 6 5 7 5 3 3 5 3 3 4 2 2 4 1 2 3

IN CASA V N P

0-3 ▼ 0-3 ▼ 1-1 = . . . . . .

NAPOLI LAZIO CAGLIARI ATALANTA PESCARA CHIEVO GENOA TORINO SIENA

2-2 = 3-2 ▲ 0-2 ▼ . . . . . .

RETI F S

3

9 CHIEVO

2-0 ▲ 4-1 ▲ 3-1 ▲ . . . . . .

ATALANTA LAZIO CAGLIARI MILAN PALERMO CATANIA TORINO ROMA SIENA PESCARA

Serie A

PT G

JUVENTUS

Parma - Fiorentina X Sampdoria - Torino X Juventus - Chievo 1 Catania - Napoli 2 Lazio - Genoa 1/Over Cagliari - Roma

9

GIOCHI & SCOMMESSE

Venerdì 21 settembre 2012

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

PARTITE V N P 3 2 2 1 1 2 1 1 1 1 0 1 0 0 0 0

0 0 0 2 2 0 1 1 1 1 3 0 2 2 1 0

0 1 1 0 0 1 1 1 1 1 0 2 1 1 2 3

RETI F S 5 5 3 6 3 3 4 2 1 3 2 5 4 2 5 0

1 3 3 4 2 2 3 2 2 4 2 6 5 3 7 4

IN CASA V N P 2 1 1 1 0 2 1 1 1 1 0 1 0 0 0 0

0 0 0 1 2 0 0 1 0 1 1 0 1 1 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 1 1

4 2 1 5 2 3 2 2 1 3 0 5 1 2 0 0

1 0 0 3 2 1 0 0 0 2 0 5 1 3 1 1

FUORI N P

1 1 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 1 0 0 1 0 1 0 2 0 1 1 1 0

0 1 1 0 0 1 1 1 1 1 0 1 1 0 1 2

RETI F S 1 3 2 1 1 0 2 0 0 0 2 0 3 0 5 0

0 3 3 1 0 1 3 2 2 2 2 1 4 0 6 3

REGOLAMENTO Promossa direttamente la 1ª classificata. Dalla 2ª alla 5ª ammesse ai play-off per il 2° posto promozione. Retrocede direttamente l’ultima. Dalla 12ª alla 15ª al play-out per stabilire le altre 2 squadre retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

Il pronostico di TS Benevento - Avellino 1 o X/h Andria - Perugia 2/Goal Gubbio - Pisa 1/Under Barletta - Nocerina 1

Le possibili sorprese Paganese - Catanzaro Latina - Sorrento Prato - Frosinone Carrarese - Viareggio

2 1 X 2


10

Venerdì 21 settembre 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

IL TURNO PRECEDENTE PARTITE 14-09 AL 17-09 (4ªDALGIORNATA )

Brescia - Padova Ascoli - Spezia Cittadella - Vir. Lanciano Grosseto - Crotone Livorno - Empoli Novara - Juve Stabia Reggina - Modena Sassuolo - Pro Vercelli Ternana - Cesena Vicenza - Verona Varese - Bari

0-0 2-0 1-0 1-0 4-2 1-1 2-2 2-1 0-0 2-3 2-2

IL TURNO SUCCESSIVO (5ª GIORNATA) Empoli - Ternana 21-09 Verona - Novara “ “ Cesena - Cittadella 22-09 Crotone - Bari “ “ Juve Stabia - Varese “ “ Modena - Livorno “ “ Padova - Reggina “ “ Pro Vercelli - Ascoli “ “ Spezia - Sassuolo “ “ Vicenza - Brescia “ “ Vir. Lanciano - Grosseto “ “

Lo Spezia minaccia anche il Sassuolo

ITALIA

Serie Bwin

Classifica

PT G

SASSUOLO LIVORNO VARESE (-1) VERONA SPEZIA CITTADELLA CROTONE (-2) VICENZA BRESCIA BARI (-7) MODENA (-2) ASCOLI (-1) PRO VERCELLI NOVARA (-4) REGGINA (-3) VIR. LANCIANO JUVE STABIA PADOVA (-2) TERNANA EMPOLI (-1) CESENA GROSSETO (-6)

12 12 9 8 7 6 4 4 4 3 3 3 3 2 2 2 2 1 1 1 1 -1

4 4 3 2 2 2 2 1 1 3 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 1

0 0 1 2 1 0 0 1 1 1 2 1 0 3 2 2 2 3 1 2 1 2

0-3 ▼ 1-3 ▼ 1-4 ▼ 0-0 = . . . . .

RETI F S

IN CASA V N P

0 10 2 0 12 6 0 8 4 0 7 4 1 6 5 2 5 6 2 5 4 2 7 7 2 3 4 0 9 4 1 5 5 2 4 6 3 3 5 0 8 5 1 4 5 2 3 5 2 3 7 1 4 5 3 0 4 2 5 10 3 2 10 1 4 4

1 CITTADELLA

CESENA SASSUOLO VICENZA NOVARA TERNANA CITTADELLA ASCOLI VARESE MODENA CROTONE

4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

PARTITE V N P

BARI GROSSETO CROTONE VIR. LANCIANO CESENA LIVORNO PRO VERCELLI TERNANA MODENA

2 2 1 1 2 2 2 1 1 2 0 1 1 0 1 0 0 0 0 0 0 1

0 0 1 1 0 0 0 0 1 0 1 0 0 2 1 1 1 2 1 1 0 1

6

0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 1 0 0 1 1 0 1 1 2 0

RETI F S 4 7 4 3 5 3 4 5 2 4 2 3 2 3 3 2 2 2 0 1 1 2

2 4 2 1 2 1 1 4 0 1 3 3 2 3 2 3 4 2 1 4 7 1

V

FUORI N P

2 2 2 1 0 0 0 0 0 1 1 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 1 1 0 0 1 0 1 1 1 0 1 1 1 1 1 0 1 1 1

6 5 4 4 1 2 1 2 1 5 3 1 1 5 1 1 1 2 0 4 1 2

0 2 2 3 3 5 3 3 4 3 2 3 3 2 3 2 3 3 3 6 3 3

REGOLAMENTO

EMPOLI

Le prime 2 in A. Dalla 3ª alla 6ª ai play-off, a meno che tra 3ª e la 4ª non ci siano almeno 10 punti di distacco. Le ultime 3 retrocedono direttamente. La 18ª e la 19ª al play-out, a meno che non abbiano almeno 5 punti di distacco tra di loro. A parità di punti valgono gli scontri diretti.

REGGINA NOVARA SASSUOLO LIVORNO TERNANA PADOVA BRESCIA VARESE ASCOLI

3

4 BARI

CROTONE

1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ . . . . .

0 0 0 0 1 2 2 1 2 0 0 1 2 0 1 1 1 1 2 1 1 1

RETI F S

1-0 ▲ 1-2 ▼ 3-1 ▲ 0-1 ▼ . . . . .

BRESCIA SASSUOLO CITTADELLA GROSSETO BARI TERNANA LIVORNO ASCOLI CESENA

CITTADELLA ASCOLI TERNANA VARESE CROTONE PRO VERCELLI VERONA VICENZA JUVE STABIA

2-1 ▲ 3-1 ▲ 2-0 ▲ 2-2 = . . . . .

1 TERNANA 1-1 = 2-2 = 0-3 ▼ 2-4 ▼ . . . . .

8 NOVARA

VERONA MODENA SPEZIA REGGINA VICENZA NOVARA VARESE BARI PADOVA GROSSETO

1-1 = 1-1 = 2-0 ▲ 3-2 ▲ . . . . .

GROSSETO EMPOLI CESENA JUVE STABIA VERONA SPEZIA TERNANA REGGINA BRESCIA

2 VARESE

JUVE STABIA LIVORNO BRESCIA VICENZA NOVARA VARESE GROSSETO PADOVA PRO VERCELLI BARI

PRO VERCELLI MODENA BARI CESENA EMPOLI CROTONE NOVARA CITTADELLA SPEZIA

1-3 ▼ 0-2 ▼ 1-1 = 1-1 = . . . . .

ASCOLI VIR. LANCIANO MODENA BARI JUVE STABIA VERONA CESENA EMPOLI SASSUOLO

1

0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-0 = . . . . .

2 1-1 = 2-2 = 4-1 ▲ 1-1 = . . . . .

9

2-0 ▲ 2-1 ▲ 2-1 ▲ 2-2 = . . . . .

Carlo Liguori est impegnativi attendono le due capolista, di scena in trasferta a Modena e a La Spezia. Il compito più arduo lo ha, senza dubbio, il Sassuolo che troverà una squadra desiderosa di riscattare l’opaca prova di Ascoli. Si può tentare l’«1» a sorpresa. Il Livorno deve vedersela con un Modena voglioso di ritagliarsi uno spazio importante. Piace l’«1X». Il Varese punta a riprendersi a Castellammare i punti gettati al vento nel posticipo col Bari. Gara aperta ma il colpo è alla portata dei lombardi: «2» da tentare. Il Verona trova un Novara col dente avvelenato per la strana partita con la Juve Stabia.

T

1 1 X 1X 1

Le possibili sorprese Spezia - Sassuolo Juve Stabia - Varese

2-1 ▲ 1-1 = 3-1 ▲ 0-2 ▼ . . . . .

1 2

ITALIA 2ª DIV. GIR. A Sarà una gara a rischio per la capolista Savona ancora a punteggio pieno dopo 3 giornate. I bianconeri ospiteranno il Monza squadra lanciata a recuperare presto l’handicap di 4 punti. Gara che potrebbe nascondere qualche sorpresa: «X». ITALIA 2ª DIV. GIR. B L’Aprilia va al Granillo di Reggio Calabria dove affronterà l’Hinterreggio, squadra neopromossa che non sembra ancora aver assorbito il salto di categoria. La doppia chance «X2» ci sembra giocabile. La fissa è per L’AquilaFondi.

CESENA CROTONE EMPOLI PRO VERCELLI SPEZIA VICENZA ASCOLI GROSSETO VARESE

ITALIA SAVONA ALESSANDRIA FORLI’ RENATE PRO PATRIA BELLARIA IGEA GIACOMENSE CASTIGLIONE UNIONE VENEZIA MANTOVA MONZA (-4) SANTARCANGELO MILAZZO BASSANO VALLEE D’AOSTE FANO (-1) CASALE (-1) RIMINI

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

ITALIA Classifica APRILIA CHIETI MARTINA FRANCA PONTEDERA ARZANESE AVERSA N. POGGIBONSI CAMPOBASSO VIGOR LAMEZIA BORGO A BUGGIA. FOLIGNO L’AQUILA TERAMO GAVORRANO MELFI HINTERREGGIO FONDI SALERNITANA

4

4 BRESCIA

VICENZA SPEZIA CESENA JUVE STABIA VERONA BRESCIA SASSUOLO GROSSETO BARI PADOVA

1-1 = 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-2 = . . . . .

1-2 ▼ 3-1 ▲ 1-1 = 2-3 ▼ . . . . .

CROTONE JUVE STABIA SPEZIA PADOVA VICENZA MODENA EMPOLI VIR. LANCIANO NOVARA

FUORI N P

RETI F S

0-1 ▼ 2-0 ▲ 1-3 ▼ 0-0 = . . . . .

3 ASCOLI

PRO VERCELLI TERNANA REGGINA LIVORNO SASSUOLO ASCOLI BARI CITTADELLA JUVE STABIA VIR. LANCIANO

1-0 ▲ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 1-2 ▼ . . . . .

2 GROSSETO

VIR. LANCIANO PADOVA VARESE ASCOLI CITTADELLA GROSSETO REGGINA MODENA BRESCIA PRO VERCELLI

VARESE BARI VIR. LANCIANO SPEZIA PRO VERCELLI CESENA SASSUOLO CROTONE EMPOLI

1-1 = 1-2 ▼ 1-1 = 0-1 ▼ . . . . .

NOVARA CITTADELLA PADOVA CROTONE VIR. LANCIANO JUVE STABIA VICENZA SASSUOLO VERONA

3

0-2 ▼ 1-3 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ . . . . .

-1 1-1 = 1-2 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ . . . . .

PARTITE V N P 3 2 2 2 2 1 1 1 1 1 2 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 2 2 2 1 1 1 2 2 1 1 2 1 0

0 1 1 1 1 0 0 0 1 1 0 1 1 2 2 1 2 3

RETI F S 9 3 8 2 7 1 5 2 6 4 4 3 2 1 1 0 4 3 5 6 5 2 2 3 3 7 2 5 4 8 5 11 3 7 1 8

IN CASA V N P 1 0 1 1 1 0 1 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 1 0 2 0 1 1 2 0 0 0 1 1 0

0 1 1 1 1 0 0 0 1 0 0 0 1 1 2 1 1 1

RETI F S 5 1 3 3 4 2 1 0 0 2 3 2 0 0 2 3 1 0

V

2 2 1 2 3 2 0 0 1 2 2 2 4 2 6 9 2 2

2 2 1 1 1 1 0 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

V

0 0 0 0 0 1 2 0 1 0 0 0 2 1 1 1 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 1 0 0 1 2

4 7 4 2 2 2 1 1 4 3 2 0 3 2 2 2 2 1

1 0 0 0 1 1 1 0 2 4 0 1 3 3 2 2 5 6

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 classificate. Dalla 3ª alla 6ª ammesse ai play-off per il 3° posto promozione. Retrocedono direttamente le ultime 3. La 14ª e la 15ª al play-out per stabilire la quarta retrocessa. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) 1-2 0-0 3-3 0-1 2-1 4-1 1-2 1-1 1-3

(4ª GIORNATA) Alessandria - Santarcangelo 23-09 Bassano - Castiglione “ “ Bellaria Igea - Fano “ “ Giacomense - Forli’ “ “ Mantova - Renate “ “ Milazzo - Pro Patria “ “ Rimini - Vallee d’Aoste “ “ Savona - Monza “ “ Unione Venezia - Casale “ “

Il pronostico di TS

La possibile sorpresa

Alessandria - Santarcangelo 1 Bassano - Castiglione X/Under Bellaria Igea - Fano 1/Over Rimini - Vallee d’Aoste 1/Under

Milazzo - Pro Patria X Mantova - Renate 1 Alessandria-Santarcang. X Venezia - Casale 1/Over

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) ApriliaPARTITE - L’AquilaDEL 16-09 B. a Buggiano - Vigor Lamezia Campobasso - Poggibonsi Fondi - Chieti Gavorrano - Arzanese Martina Franca - Teramo Melfi - Foligno Pontedera - Hinterreggio Salernitana - Aversa N.

3-0 0-0 1-1 1-1 1-2 2-1 1-2 1-0 2-2

(4ª GIORNATA) Arzanese - Salernitana 23-09 Aversa N. - Gavorrano “ “ Chieti - Campobasso “ “ Foligno - Pontedera “ “ Hinterreggio - Aprilia “ “ L’Aquila - Fondi “ “ Poggibonsi - Melfi “ “ Teramo - Borgo a Buggia. “ “ Vig. Lamezia - Martina Franca “ “

Il pronostico di TS

La possibile sorpresa

Arzanese - Salernitana 1X Chieti - Campobasso 1/Under Hinterreggio - Aprilia X2/Goal Poggibonsi - Melfi 1/No Goal

Poggibonsi - Melfi 1/Over Teramo-Borgo a Buggiano 1 Arzanese-Salernitana X2 V. Lamezia-Martinafranca 1

CasalePARTITE - BellariaDEL Igea16-09 Castiglione - Giacomense Fano - Milazzo Forli’ - Alessandria Monza - Bassano Pro Patria - Rimini Renate - Savona Santarcangelo - Un. Venezia Vallee d’Aoste - Mantova

2ª Div. gir. B

PT G 9 7 7 6 6 5 5 4 3 3 3 3 2 2 2 1 1 1

EMPOLI PRO VERCELLI VERONA MODENA PADOVA VIR. LANCIANO SPEZIA NOVARA LIVORNO

1-1 = 2-3 ▼ 1-1 = 0-0 = . . . . .

2ª Div. gir. A

PT G 9 6 6 6 6 5 5 5 4 4 3 2 2 1 1 1 0 0

VIR. LANCIANO LIVORNO GROSSETO BRESCIA REGGINA EMPOLI JUVE STABIA VERONA VICENZA

3-0 ▲ 2-1 ▲ 3-0 ▲ 2-1 ▲ . . . . .

2

1 REGGINA

PADOVA

3-1 ▲ 3-2 ▲ 2-1 ▲ 4-2 ▲ . . . . .

12

7 SASSUOLO

SPEZIA VICENZA VERONA BRESCIA ASCOLI SASSUOLO NOVARA REGGINA LIVORNO TERNANA

JUVE STABIA PADOVA PRO VERCELLI EMPOLI MODENA CITTADELLA CROTONE SPEZIA REGGINA

1-1 = 1-0 ▲ 1-2 ▼ 2-2 = . . . . .

Classifica

Il pronostico di TS Empoli - Ternana Cesena - Cittadella Verona - Novara Modena - Livorno Padova - Reggina

VERONA TERNANA VARESE REGGINA LIVORNO BRESCIA VIR. LANCIANO CESENA CITTADELLA

12

3 LIVORNO

MODENA

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

PARTITE V N P 3 2 2 2 2 1 1 1 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0

0 1 1 0 0 2 2 1 3 3 0 0 2 2 2 1 1 1

RETI F S

0 11 0 6 0 4 1 3 1 6 0 8 0 4 1 3 0 1 0 4 2 4 2 4 1 2 1 1 1 3 2 1 2 4 2 5

2 2 2 2 6 7 3 5 1 4 6 7 3 2 4 3 6 9

IN CASA V N P 2 1 2 1 1 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 1 1 1 2 0 0 1 1 1 1 1 1

0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 1 1 0 1 1

8 4 4 1 3 2 0 3 1 4 1 1 0 1 2 0 3 4

1 1 2 1 0 1 0 2 1 4 3 2 0 2 3 0 4 5

FUORI N P

1 1 0 1 1 0 1 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0

0 1 1 0 0 2 1 0 2 1 0 0 1 1 1 0 0 0

0 0 0 0 1 0 0 1 0 0 1 1 1 0 0 2 1 1

RETI F S 3 2 0 2 3 6 4 0 0 0 3 3 2 0 1 1 1 1

1 1 0 1 6 6 3 3 0 0 3 5 3 0 1 3 2 4

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 classificate. Dalla 3ª alla 6ª ammesse ai play-off per il 3° posto promozione. Retrocedono direttamente le ultime 3. La 14ª e la 15ª al play-out per stabilire la 4/a retrocesse. In caso di arrivo a pari punti vale lo scontro diretto.


INGHILTERRA Pr. League Classifica Red IL TURNO PRECEDENTE IL TURNO SUCCESSIVO Devils (4ª ) (5ª ) 15-09 17-09 favoriti a Anfield Daria Ciotti artitone in PrePAnfield mier League ad tra Liverpool e Manchester United; i Reds sembrano abbastanza disastrati per pensare di andare almeno a guardare la quota del «2» e... dato che si trova un grasso 2.50 - e cercando bene anche di più - il pronostico è fatto. L’altro partitone è Manchester City-Arsenal, difficile da pronosticare, più netto l’«1» di Tottenham-Qpr. SPAGNA - Il secondo derby del torneo potrebbe rilanciare le aspirazioni del Real Madrid che deve ritrovare il successo sul campo di Valleca contro il Rayo che dopo 4 giornate vanta ben tre punti di vantaggio. Segno «2» fisso per Rayo-Real e «Over» a tutti gli effetti per Barcellona-Granada. Athletic Bilbao-Malaga potrebbe rappresentare la sorpresa della giornata. GERMANIA - La quarta giornata di Bundesliga vede il Bayern Monaco alle prese con il primo vero ostacolo della stagione. Alla Veltins Arena la capolista rende visita allo Schalke. Per il Bayern c’è il rischio di incorrere nel primo stop della stagione, o quanto meno in un pareggio (con gol). A Norimberga, l’Eintracht Francoforte rende visita ad una formazione che punterà al successo. FRANCIA - La fissa della settimana è il segno «1» della partita del Velodrome tra Marsiglia e Evian che sarà il posticipo che concluderà la 5ª giornata. La trasferta còrsa del Psg non può che concludersi con un segno «2», mentre il Lione, in visita in casa del Lille, potrebbe impattare contro gli avversari chiudendo la gara in pareggio. Da provare la doppia chance out. PORTOGALLO - La corsa in testa di Benfica e Porto non dovrebbe conoscere soste: troppo inferiori Academica e Beira Mar per prevedere battute d’arresto. Più insidioso appare l’impegno che attende le 3 inseguitrici. Per tutte vale la pena di tentare la «X».

11

GIOCHI & SCOMMESSE

Venerdì 21 settembre 2012

GIORNATA Arsenal PARTITE- Southampton DAL AL Aston Villa - Swansea Fulham - West Brom. Man. Utd - Wigan Norwich - West Ham QPR - Chelsea Stoke - Man. City Sunderland - Liverpool Reading - Tottenham Everton - Newcastle

6-1 2-0 3-0 4-0 0-0 0-0 1-1 1-1 1-3 2-2

GIORNATA Chelsea - Stoke Southampton - Aston Villa Swansea - Everton West Brom. - Reading West Ham - Sunderland Wigan - Fulham Liverpool - Man. Utd Man. City - Arsenal Newcastle - Norwich Tottenham - QPR

1 1 1 1X

Swansea - Everton Liverpool - Man. United Man. City - Arsenal Wigan - Fulham

Le possibili sorprese

Il pronostico di TS Newcastle - Norwich Tottenham - Qpr Chelsea - Stoke City Southampton - A. Villa

22-09 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ 23-09 “ “ “ “ “ “

2 2 1 X2

SPAGNA Liga IL TURNO PRECEDENTE (4ª GIORNATA) Getafe 1-4 PARTITE- Barcellona DAL 15-09 AL 17-09 Malaga - Levante 3-1 Siviglia - R. Madrid 1-0 Valencia - Celta Vigo 2-1 Atl. Madrid - Rayo Vallecano 4-3 Espanyol - Ath. Bilbao 3-3 Granada - D. La Coruna 1-1 Osasuna - Maiorca 1-1 R. Sociedad - Saragozza 2-0 Valladolid - Betis 0-1

(5ª GIORNATA) Barcellona - Granada 22-09 Betis - Espanyol “ “ Celta Vigo - Getafe “ “ Saragozza - Osasuna “ “ Ath. Bilbao - Malaga 23-09 Atl. Madrid - Valladolid “ “ Levante - R. Sociedad “ “ Maiorca - Valencia “ “ Rayo Vallecano - R. Madrid “ “ D. La Coruna - Siviglia 24-09 Le possibili sorprese

Il pronostico di TS Rayo Vallecano - Real Betis - Espanyol Atletico Madrid - Valladolid Deportivo - Siviglia

IL TURNO SUCCESSIVO

2 X 1 1

Ath. Bilbao - Malaga 1 Levante - R. Sociedad Goal Maiorca - Valencia 2 Saragozza - Osasuna 1X

GERMANIA

Bundesliga

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) Augsburg - Wolfsburg PARTITE DAL 14-09 AL 16-090-0 B. Dortmund - Leverkusen 3-0 Bayern M. - Mainz 05 3-1 Greuther F. - Schalke 04 0-2 Hannover 96 - W. Brema 3-2 M’Gladbach - Norimberga 2-3 Stoccarda - F. Dusseldorf 0-0 Eintracht F. - Amburgo 3-2 Friburgo - Hoffenheim 5-3

(4ª GIORNATA) Norimberga - Eintracht F. 21-09 Amburgo - B. Dortmund 22-09 F. Dusseldorf - Friburgo “ “ Mainz 05 - Augsburg “ “ Schalke 04 - Bayern M. “ “ Wolfsburg - Greuther F. “ “ Hoffenheim - Hannover 96 23-09 Leverkusen - M’Gladbach “ “ W. Brema - Stoccarda “ “

Il pronostico di TS

Le possibili sorprese

Amburgo - B. Dortmund X2 Schalke 04 - Bayern M. Goal Leverkusen - M’Gladbach 1X Hoffenheim - Hannover Over

Norimberga - Eintracht F. 1X F. Dusseldorf - Friburgo 2 Mainz 05 - Augsburg 1 Wolfsburg - Greuther F. 1X

FRANCIA

CHELSEA MAN. UTD ARSENAL MAN. CITY SWANSEA WEST BROM. EVERTON WEST HAM FULHAM TOTTENHAM NEWCASTLE STOKE ASTON VILLA WIGAN SUNDERLAND NORWICH LIVERPOOL QPR READING SOUTHAMPTON

10 9 8 8 7 7 7 7 6 5 5 4 4 4 3 3 2 2 1 0

4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 3 4 4 4 3 4

Classifica

PT G

BARCELLONA MALAGA MAIORCA SIVIGLIA ATL. MADRID RAYO VALLECANO BETIS D. LA CORUNA VALLADOLID R. SOCIEDAD VALENCIA R. MADRID GETAFE LEVANTE ATH. BILBAO CELTA VIGO SARAGOZZA GRANADA ESPANYOL OSASUNA

12 10 8 8 7 7 6 6 6 6 5 4 4 4 4 3 3 2 1 1

Classifica

PT G

BAYERN M. EINTRACHT F. HANNOVER 96 SCHALKE 04 B. DORTMUND NORIMBERGA F. DUSSELDORF FRIBURGO M’GLADBACH WOLFSBURG W. BREMA LEVERKUSEN GREUTHER F. MAINZ 05 AUGSBURG STOCCARDA AMBURGO HOFFENHEIM

9 9 7 7 7 7 5 4 4 4 3 3 3 1 1 1 0 0

4 4 4 4 3 4 3 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

PARTITE V N P 3 3 2 2 2 2 2 2 2 1 1 0 1 1 0 0 0 0 0 0

1 0 2 2 1 1 1 1 0 2 2 4 1 1 3 3 2 2 1 0

0 8 2 1 10 5 0 8 1 0 9 6 1 10 4 1 6 4 1 6 5 1 4 3 2 10 6 1 6 5 1 5 6 0 4 4 2 4 5 2 4 8 0 3 3 1 2 7 2 3 8 2 2 9 2 4 8 4 5 14

PARTITE V N P 4 3 2 2 2 2 2 1 2 2 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0

0 1 2 2 1 1 0 3 0 0 2 1 1 1 1 0 0 2 1 1

0 0 1 1 1 1 2 1 1 1 0 0 0 1 1 1 0 0

RETI F S

0 12 3 0 6 2 0 5 3 0 4 2 0 9 4 1 6 5 1 7 5 0 7 5 2 3 3 2 5 7 1 6 6 2 5 4 2 5 8 2 5 8 2 8 12 3 4 5 3 2 5 2 2 6 3 7 10 3 2 7

PARTITE V N P 3 3 2 2 2 2 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0

RETI F S

RETI F S

0 12 2 0 9 3 0 9 4 0 7 3 0 6 2 0 5 3 0 2 0 1 6 6 1 4 4 1 1 4 2 5 5 2 3 5 2 1 5 2 2 5 2 1 5 2 1 7 3 2 6 3 4 11

IN CASA V N P 2 2 1 2 1 2 1 2 2 0 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0

0 0 1 0 1 0 1 0 0 2 1 2 0 1 1 2 1 1 1 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 1 1 1 2

IN CASA V N P 2 1 2 2 2 1 0 1 1 2 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0

0 1 0 0 0 1 0 1 0 0 1 1 0 1 0 0 0 2 1 1

0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 0 0 1 0 1 1 2 0 1 1

IN CASA V N P 2 2 1 1 2 0 0 1 1 0 1 1 0 0 0 0 0 0

0 0 1 0 0 1 1 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 2 1 1 1 1 1

RETI F S 6 7 6 6 5 5 3 4 8 2 3 1 3 2 1 1 2 0 2 2

V

FUORI N P

2 2 1 3 2 0 2 0 0 2 2 1 3 4 1 1 4 5 4 5

1 1 1 0 1 0 1 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0

RETI F S

V

6 4 3 3 8 1 1 3 2 4 5 4 3 4 5 2 0 2 4 2

1 0 1 2 0 1 0 1 0 0 1 2 1 0 2 1 1 1 0 0

0 1 0 0 1 1 1 1 2 1 1 0 1 1 0 1 1 1 1 2

FUORI N P

1 2 1 1 3 0 2 1 1 1 4 1 5 3 5 1 2 2 5 3

2 2 0 0 0 1 2 0 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0

0 0 2 2 1 0 0 2 0 0 1 0 1 0 1 0 0 0 0 0

RETI F S

V

FUORI N P

9 5 5 3 5 1 0 6 4 0 2 2 0 0 0 0 0 0

2 3 4 1 1 1 0 4 4 4 0 0 5 1 2 1 1 4

1 1 1 1 0 2 1 0 0 1 0 0 1 0 0 0 0 0

0 0 0 1 1 0 1 0 1 1 0 0 0 1 0 0 0 0

0 0 0 0 0 1 0 0 1 2 1 2 1 2 1 2 1 2 2 2

0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 2 2 0 1 1 1 2 2

RETI F S 2 3 2 3 5 1 3 0 2 4 2 3 1 2 2 1 1 2 2 3

0 3 0 3 2 4 3 3 6 3 4 3 2 4 2 6 4 4 4 9

RETI F S 6 2 2 1 1 5 6 4 1 1 1 1 2 1 3 2 2 0 3 0

2 0 2 1 1 5 3 4 2 6 2 3 3 5 7 4 3 4 5 4

RETI F S 3 4 4 4 1 4 2 0 0 1 3 1 1 2 1 1 2 4

0 0 0 2 1 2 0 2 0 0 5 5 0 4 3 6 5 7

REGOLAMENTO Le prime 4 della classifica finale accedono alla Champions League. La 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Inghilterra e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

REGOLAMENTO Le prime 4 in Champions League. La 5ª e la 6ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Re di Spagna. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

REGOLAMENTO Le prime 4 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League assieme alla vincente della Coppa di Germania. Retrocedono direttamente le ultime 2, la terz’ultima va al play-out. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

Ligue 1

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(5ª GIORNATA)

(6ª GIORNATA)

Paris SG -DAL Tolosa PARTITE 14-09 AL 16-092-0 Reims - Montpellier 3-1 Evian TG - Bastia 3-0 Nizza - Brest 4-2 St. Etienne - Sochaux 0-1 Troyes - Lille 1-1 Valenciennes - Bordeaux 0-0 Lione - Ajaccio AC 2-0 Nancy - Marsiglia 0-1 Rennes - Lorient 1-2

Montpellier - St. Etienne Bastia - Paris SG Brest - Valenciennes Lorient - Nizza Reims - Nancy Sochaux - Troyes Tolosa - Rennes Bordeaux - Ajaccio AC Lille - Lione Marsiglia - Evian TG

21-09 22-09 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ 23-09 “ “ “ “

Le possibili sorprese

Il pronostico di TS Montpellier- St. Etienne 1 Tolosa - Rennes 2 Marsiglia - Evian 1/Under Bastia - Psg 2

Lille - Lione Brest - Valenciennes Lorient - Nizza Bordeaux - Ajaccio

X2 1 X2 Goal

Classifica

PT G

MARSIGLIA LIONE LORIENT PARIS SG BORDEAUX VALENCIENNES TOLOSA REIMS ST. ETIENNE NIZZA LILLE BASTIA BREST AJACCIO AC (-2) EVIAN TG MONTPELLIER NANCY RENNES SOCHAUX TROYES

15 13 11 9 9 8 8 7 6 6 6 6 6 5 4 4 4 3 3 2

PORTOGALLO Liga Zon Sagres Classifica IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(3ª GIORNATA) Olhanense - FC01-09 Porto AL 16-09 2-3 PARTITE DAL V. Guimaraes - Estoril 2-2 Beira Mar - Moreirense 1-1 Benfica - Nacional 3-0 Gil Vicente - V. Setubal 0-0 P. Ferreira - Sp. Braga 2-0 Rio Ave - Academica 0-0 Maritimo - Sp. Lisbona Pos.

(4ª GIORNATA) Moreirense - V. Guimaraes 21-09 FC Porto - Beira Mar 22-09 Academica - Benfica 23-09 Nacional - P. Ferreira “ “ Sp. Braga - Rio Ave “ “ V. Setubal - Olhanense “ “ Estoril - Maritimo 24-09 Sp. Lisbona - Gil Vicente “ “

Il pronostico di TS Academica - Benfica Sp. Lisbona - Gil Vicente Porto - Beira Mar

PT G

Le possibili sorprese 2 1 1

Nacional - P. Ferreira X Sp. Braga - Rio Ave 2 Estoril-Maritimo Under

BENFICA FC PORTO MOREIRENSE P. FERREIRA MARITIMO SP. BRAGA OLHANENSE RIO AVE ACADEMICA GIL VICENTE ESTORIL BEIRA MAR V. GUIMARAES V. SETUBAL SP. LISBONA NACIONAL

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

PT G 7 7 5 5 4 4 4 4 3 3 2 2 2 2 1 1

3 3 3 3 2 3 3 3 3 3 3 3 3 3 2 3

PARTITE V N P 5 4 3 2 2 2 2 2 2 1 1 2 2 2 1 1 1 1 1 0

0 1 2 3 3 2 2 1 0 3 3 0 0 1 1 1 1 0 0 2

0 8 1 0 11 4 0 11 6 0 6 3 0 5 3 1 6 3 1 5 5 2 6 5 3 9 5 1 7 6 1 7 7 3 7 12 3 5 10 2 3 5 3 6 7 3 6 8 3 2 6 4 5 9 4 4 9 3 5 10

PARTITE V N P 2 2 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

1 1 2 2 1 1 1 1 3 3 2 2 2 2 1 1

RETI F S

RETI F S

0 10 0 7 0 5 0 4 0 1 1 5 1 5 1 1 0 4 0 0 1 4 1 5 1 2 1 2 1 0 2 3

2 2 3 2 0 5 5 1 4 0 5 7 6 7 1 8

IN CASA V N P 2 3 2 1 1 1 1 2 1 1 0 1 2 1 1 0 1 1 0 0

0 0 0 2 1 2 1 0 0 1 1 0 0 1 1 1 0 0 0 2

0 0 0 0 0 0 0 1 2 1 1 1 0 0 1 1 2 2 2 1

IN CASA V N P 1 1 1 1 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0

1 0 0 1 1 0 0 1 1 2 1 2 2 0 0 1

0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 0 0 0 1 1 0

RETI F S 5 9 5 4 2 3 3 4 5 6 2 2 3 2 6 1 1 4 3 3

V

FUORI N P

1 3 1 2 1 0 2 2 3 5 3 4 1 0 4 2 2 5 6 4

3 1 1 1 1 1 1 0 1 0 1 1 0 1 0 1 0 0 1 0

RETI F S

V

5 4 3 3 0 3 4 0 1 0 1 4 2 0 0 2

2 0 1 1 0 1 4 1 1 0 1 4 2 5 1 2

0 1 2 1 2 0 1 1 0 2 2 0 0 0 0 0 1 0 0 0

0 0 0 0 0 1 1 1 1 0 0 2 3 2 2 2 1 2 2 2

FUORI N P

1 1 0 0 1 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 1 2 1 0 1 1 0 2 1 1 0 0 2 1 0

0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 1 1 1 0 0 2

RETI F S 3 2 6 2 3 3 2 2 4 1 5 5 2 1 0 5 1 1 1 2

0 1 5 1 2 3 3 3 2 1 4 8 9 5 3 6 4 4 3 6

RETI F S 5 3 2 1 1 2 1 1 3 0 3 1 0 2 0 1

0 2 2 1 0 4 1 0 3 0 4 3 4 2 0 6

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa di Francia (il Lione lascia il posto alla finalista Quevilly) e alla vincente della Coppa di Lega (Marsiglia). Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della diff. reti.

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League. La 4ª e la 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Portogallo. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.


12

VenerdĂŹ 21 settembre 2012


il domani  

Edizione del 21 Settembre 2012

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you