Page 1

il

Domani dello Sport Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

Domenica 19 Agosto 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 201

REGIONE

AMBIENTE

Scopelliti: «Non escludo neanche l’ipotesi di un complotto per screditare il nostro mare» a pag. 2

www.ildomanidellosport.it

CRONACA

Goletta Verde ribadisce la bontà dei rilievi ed esorta la Regione a investire soldi sui depuratori

La solidarietà delle forze politiche al Sindaco di Polistena fatto oggetto ancora una volta di un atto intimidatorio

a pag. 3

a pag. 5

Dopo gli anticipi di ieri la Liga spagnola entra nel vivo e sarà sempre Barça-Real

ANCORA LORO 2 MONDO GOL

E’ il giorno anche di Chelsea e ManCity a scendere in campo oggi pomeriggio in Premier

WIGAN-CHELSEA

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 19/8/2012

1

Consiglia

6.00

6.50

X

3.85

4.00

REGGINA

MAZZARRI

Ecco la grande novità della stagione amaranto che può definirsi una vera e propria rivoluzione per il club a pag. 7

Lungo sfogo dell’allenatore del Napoli che è stato ad un passo dalle dimissioni dopo la delusione di Pechino a pag. 10

2

1.53

1.50


2 il Domani dello Sport

Domenica 19 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

SCOPELLITI: «NON ESCLUDO L’IPOTESI DI UN COMPLOTTO»

AMBIENTE Ancora polemiche per il primo posto del mare di Calabria tra i più sporchi

L

Giuseppe Mosca

a bocciatura di Goletta Verde, che aveva posto la Calabria in cima alla graduatoria delle regioni con il mare inquinato, proprio non va giù alla giunta Scopelliti. «Quest’anno in Calabria le condizioni del mare sono ottimali. Da Goletta Verde poca attendibilità, valutiamo azioni legali» ha detto il governatore intervistato dall’emittente radiofonica Rtl 102.5 durante il programma «Non Stop News» sul mare calabrese. «Per prima cosa – ha detto – contesto con determinazione la metodologia usata da Goletta Verde. Nello specifico, in Calabria sono stati effettuati 24 prelievi, molti di più rispetto ad altre regioni, e 19 campioni sono risultati inquinati. Ciò, però, è avvenuto alla foce dei torrenti ed in siti critici, per cui non è accettabile come metro per giudicare la bellezza, la trasparenza e la balneabilità delle acque di 800 km di costa. La classificazione della Calabria, inoltre, è anomala dal momento che, secondo tale calcolo, vi sono siti inquinati ogni 34 km di costa, mentre il rapporto in moltissime altre regioni è decisamente peggiore». Secondo Scopelliti, comunque, «aldilà del metodo, si è trattato di una inaccettabile campagna di diffamazione nei confronti della nostra regione e, se vi saranno gli elementi, ci tuteleremo nelle sedi opportune, perchè i cittadini calabresi non meritano questo trattamento. Lavoriamo quotidianamente,

in maniera marchiana e mistificatrice, quale termometro dello stato di salute del nostro mare? Perchè questa crociata contro una regione che tenta in tutti i modi di riprendersi da una politica cinquantennale di sfruttamento delle sue risorse da parte di imprese insensibili ed irresponsabili nei confronti dell’ambiente e della salute dei calabresi? Sarà perchè ai

Anche l’Assessore Regionale Pugliano si chiede: «A chi giova distorcere la lettura dei dati presentati dal Rapporto 2012 di Goletta Verde?»

con la task force di Arpacal e

Scopelliti rincara la dose: «A pensar male, verrebbe il sospetto che determinate azioni arrivino per spostare flussi turistici»

FITTASI

Guardia Costiera, per monitorare le acque ed avere sempre il quadro reale e aggiornato della situazione. Quest’anno anche dai dati in nostro possesso, il riscontro rispetto alla trasparenza ed alla balneabilità delle acque è risultato decisamente migliore rispetto agli anni precedenti». L'IPOTESI DEL COMPLOTTO - Addirittura, il governatore ipotizza oscure trame contro la Calabria: «A pensar

male, verrebbe il sospetto che determinate azioni vengano prese al fine di spostare flussi turistici verso alcuni territori, e sarebbe davvero inquietante». Un'ipotesi che lascia intendere anche l'assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano quando si chiede: «A chi giova distorcere la lettura e la valutazione dei dati presentati dal Rapporto 2012 di Goletta Verde e farli passare,

il Domani dello Sport

già il Domani

Direttore GUIDO TALARICO

Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606

Direttore responsabile FRANCESCO ARCIDIACO

La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 - Fax 0961.903421

Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ)

calabresi è stata tolta anche la forza di indignarsi di fronte ai più evidenti abusi o pregiudizi?». QUANDO L'ALLARME LO LANCIO' LA REGIONE Proprio alla vigilia della stagione estiva, in realtà, anche la Regione aveva fatto un'ammissione che non era proprio un manifesto turistico. Era il 16 aprile e lo stesso assessore Pugliano in Consiglio regionale lanciò il grido d'allarme pubblico: «Il sistema della depurazione non funziona». Pronti gli attacchi dell'opposizione. E i timori, comunque, si sono rivelato fondati, se è vero che i disagi, al di là della validità dei numeri di Goletta Verde, sono emersi anche nelle lamentele dei bagnanti e nelle foto inviate al nostro indirizzo.

Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro

77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 FRANCESCO ARCIDIACO


Domenica 19 Agosto 2012

il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

RISPONDE GOLETTA VERDE

AMBIENTE Dopo le polemiche scatenate dagli enti locali ecco cosa dice Legambiente

«

Andrea Splendore

L'obiettivo della nostra campagna non e' un segreto - ha scritto Ciafani - quello di cui vogliamo parlare e' la mancata depurazione, tema troppo spesso taciuto dalle istituzioni, che e' stato oggetto di pesanti scandali nel passato in Calabria, e che invece sarebbe il punto di partenza per tutelare non solo il mare e la salute dei bagnanti ma anche l'economia turistica e costiera. Stupisce invece che il Governatore e l'Assessore si stupiscano di quello che denuncia Goletta Verde: secondo i dati dell'Istat, infatti, in Calabria quasi due milioni di abitanti equivalenti non sono serviti da un adeguato sistema di depurazione e scaricano i loro reflui fognari direttamente nei fiumi e nel mare. Questa grave mancanza ovviamente prosegue il dirigente di Legambiente - non e' sfuggita neanche all'Europa: la recente sentenza della Corte di Giustizia Europea ha condannato il nostro Paese perche' 109 citta' o aggregati urbani medio-grandi non si sono ancora adeguati alla direttiva europea sul trattamento dei reflui approvata nel lontano 1991. Vale la pena ricordare che sono 18 i comuni calabresi che hanno contribuito alla condanna del nostro Paese. I dati di Legambiente possono anche non piacere, ma la si smetta di prendersela con chi solleva il problema, ma lo si

risolva una volta per tutte. La mancata depurazione di tanti comuni in Calabria esiste da troppo tempo senza che siano stati presi interventi risolutivi da parte degli enti locali. Inoltre, ci sembra ridicolo insinuare che i dati di Goletta Verde siano concepiti addirittura per spostare i flussi turistici. Semmai il nostro lavoro serve anche a tutelare il turismo da questi problemi che lo minacciano seriamente". Una precisazione rispetto alle dichiarazioni della Regione da parte di Goletta Verde: "Non e' vero che sono stati prelevati campioni solo alle foci. Sono stati 24 i cam-

«Solo in questo modo sarà possibile rispondere ai cittadini alle sempre più numerose denunce sul mare inquinato» pioni prelevati in quelli che definiamo punti critici per potenziale inquinamento (spiagge, aree interessate da scarichi, etc) - dichiara ancora Legambiente - segnalati dalle strutture locali dell'associazione o direttamente dai cittadini attraverso il servizio "SOS Goletta" e i risultati delle analisi sono stati pubblicati il 25 luglio scorso a Roccella Jonica. In quell'occasio-

«Non è vero che abbiamo prelevato i campioni dalle foci dei fiumi. Vogliamo che si depuri meglio» ne, pur avendo fatto inviti specifici, ci spiace dover sottolineare che nessun rappresentante della giunta regionale e' intervenuto (era invece presente il direttore di Arpacal che intervenuto in conferenza stampa)."In attesa della prossima stagione turistica conclude Stefano Ciafani - ci auguriamo che la Regione Calabria non perda tempo e soldi in inutili contestazioni giudiziarie e non scarichi la responsabilita' sui Comuni inadempienti ma si metta all'opera con solerzia per guidare gli enti locali senza depuratori fuori dalla crisi, grazie a investimenti concreti e trasparenti dei fondi Cipe e dei fondi regionali del Piano Operativo sulla depurazione dell'agosto del 2011. Solo in questo modo sara' possibile rispondere alle continue e numerose denunce sul mare inquinato che ci arrivano dai cittadini, molto spesso riportate anche sulle cronache locali, ed evitare danni alla Calabria e alla sua economia turistica".


4 il Domani dello Sport

Domenica 19 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

ORA PARLA L’ASSOLBANEARI AMBIENTE Ancor una mare... di polemiche sull’analisi di Goletta Verde

D

Luciana Stella

iseguito nota ricevuta da Assobalneari Calabria: Anche il New York Times si affaccia sul mare per capire cosa accade in Italia. Renato Papagni risponde al quotidiano statunitense, in linea col Ministro Gnudi: località turistiche in calo di presenze. Serve uno sforzo collettivo per valorizzare il mare. Poche settimane ancora, tra un mese al massimo il Governo varerà il (Decreto Legislativo per regolare la disciplina delle concessioni balneari, nel rispetto della Direttiva Bolkestein. Lo avevano preannunciato il 3 agosto Renato Papagni, Presidente di Federbalneari Italia e Vito Marra,Presidente Assobalneari Calabria, alla vigilia dello sciopero dell ombrellone al quale la ns. Organizzazione non aveva aderito, in attesa della risposta del Governo. A confermare la notizia Ë lo stesso Ministro del Turismo Piero Gnudi, che in una giornata di mezza estate torna sullo sciopero dell ombrellone, sul turismo e sul caso dei

Il presidente di Assbalneari della Calabria Vito Marra punta il dito su tutti i soggetti che ogni giorno tendono creditare il ns. mare balneari italiani: Sono certo che troveremo il giusto modo per garantire una soluzione perÚ, ha avvertito, dovr‡ essere concertata anche con altri Ministeri spiega il Ministro Gnudi: Tra un mese o al massimo un mese e mezzo il Governo varer‡ un decreto legislativo per regolare le concessioni balneari nel rispetto della direttiva Bolkestein, il turismo balneare rappresenta il 30% del giro d'affari totale e certamente non vogliamo penalizzarlo. Il Presidente di Assobalneari Calabria Vito Marra si complimenta ,ancora una volta, con il Ministro Gnudi che torna anche sullo sciopero degli ombrelloni , E stato messo su un caso che presto

si smonterà , sensibilizzando gli italiani sulla vocazione turistica del Belpaese e lanciando una proposta. Il Governo intende lanciare a settembre una nuova campagna denominata L’ Italia siamo noi , per sensibilizzare i cittadini a una maggiore accoglienza nei confronti dei turisti. Ogni italiano si deve rendere conto che quando ha a che fare con un turista rappresenta il Paese, ha spiegato Gnudi. Oggi con i social network se un turista Ë stato trattato male in un ristorante o in un negozio lo fa sapere in pochi secondi e questo genere di pregiudizio Ë difficile da togliersi di dosso. Anche il Presidente Papagni, intervistato dal New York Times torna sul tema del turismo in linea con quanto espresso dal Ministro Gnudi: Garantire stabilità, disciplina ed ordine al settore turisticobalneare far‡ crescere tutto il sistema turismo, compreso indotto e incremento occupazionale, consentendo interventi ed investimenti nelle citt‡ e localita costiere. Quest anno sono andate meglio le localit‡ di mare vicino le grandi citt‡, rispetto a quelle

turistiche. Anche la Sardegna ha registrato un calo del 30%. Il Presidente Vito Marra,infine, punta il dito su tutti i soggetti ed organizzazioni che ogni giorno,soprattutto utilizzando la stampa,cercano di rappresentare negativamente il ns. territorio e e i ns. mari facendoli passare per uno stato in cui non sono. Sollecitato di continuo dagli imprenditori,fa sapere Marra,per tutti gli articoli stampa destabilizzanti che hanno messo in ginocchio l intera categoria turistica provocando,nel contempo un serio danno di immagine alla ns. Regione, che sono pubblicati quotidianamente,prima in testa quelli pubblicati da Legambiente ,mi sono rivolto a tutti gli Organi ed Istituzioni competenti ,compreso Prefettura , Guardia Costiera e Regione e non neghiamo che ci riserviamo di rivolgerci alle ns. strutture legali per azioni a difesa di tutti gli imprenditori del settore,che giorno dopo giorno,nonostante le tantissime difficolta ,stanno garantendo un offerta di servizi qualificata a quei turisti che scelgono come meta delle proprie vacanze le nostre

coste. La situazione e divenuta davvero drammatica ed improrogabile e , pertanto, e necessario riprendere al piu presto il Tavolo Tecnico Permanente sul Turismo e Demanio Marittimo per come stabilito con la Regione Calabria,Guardia Costiera e Anci (comuni costieri) al fine di poter programmare e pianificare,in stretta concertazione e sinergia,la prossima stagione turistica del 2013 ed affrontando le varie problematiche,come sempre richiesto da Assobalneari Calabria, per tempo e non in piena attivita stagionale,al fine anche di non permettere a nessuno di poter infangare il nome della ns. incantevole e splendida Calabria. Bisogna attuare una nuova politica di fare Turismo,che noi di Assobalneari abbiamo gia messo in atto ,sensibilizzando tutti i soggetti interessati e fare sistema,come avviene in tutte le altre localita turistiche che hanno basato proprio sul Turismo la propria fonte di sviluppo ed occupazione. Assobalneari Calabria Federbalneari Confimpresa

Ritrovato il giovane catanzarese

stato ritrovato a Licata, E’ nei pressi di Agrigento, il ragazzo scomparso da Soveria Simeri lo scorso 14 agosto. Giuseppe Alaimo, 18 anni e con qualche problema di salute, era sparito dalla sua abitazione in provincia di Catanzaro. I carabinieri della Compagnia di Sellia Marina avevano raccolto elementi utili con l'analisi del materiale acquisito nell'abitazione del ragazzo, ricostruendo i movimenti dello stesso che, per motivi in corso di accertamento, ha deciso di recarsi nella cittadina siciliana, dove e' stato trovato senza scarpe, infreddolito e affamato su di una panchina, in stato confusionale. A trovarlo e' stata la pattuglia dell'Arma, alla quale era stata fornita la foto del giovane. Le sue condizioni di salute sono buone e i genitori si sono subito spostati per riprenderlo.


Domenica 19 Agosto 2012 il Domani dello Sport

5

CRONACA CALABRIA

DILIBERTO: «SIAMO VICINI AL SINDACO DI POLISTENA»

CRONACA Ordigno esplosivo contro il Sindaco Tripodi che ha ricevuto tanta solidarietà

U

Maria Gallo

zioni". "Esprimo fraterna e affettuosa solidarieta' e vicinanza a nome mio e del Partito tutto al sindaco di Polistena Michele Tripodi, oggetto di un vile gesto intimidatorio la scorsa notte. Non e' il primo episodio di questo tipo, e di certo l'amministrazione di Polistena, in prima fila da sempre contro la mafia, ed il Partito calabrese tutto non si faranno intimidire dall'ennesimo atto criminale. Il rinnovamento di Polistena andra' avanti, insieme alla lotta per un Mezzogiorno piu' forte e finalmente libero dalle mafie". Lo afferma Oliviero Diliberto, segretario nazionale del Pdci.

n ordigno esplosivo composto da due piccole bombole di gas, un telecomando ed un timer e' stato abbandonato, la notte scorsa, all'ingresso dell'abitazione del sindaco di Polistena (Reggio Calabria), Michele Tripodi. Lo denuncia la segreteria regionale del Pdci che esprime solidarieta' al primo cittadino. Nel pacco gli artificieri hanno trovato anche un biglietto con violente minacce contro il sindaco ed ai suoi familiari. "La bomba - si legge in una nota del partito

Ordigno esplosivo composto da due piccole bombole di gas, telecomando e un timer abbandonato davanti alla casa

- rappresenta una vera e propria escalation dell'attivita' terroristico-mafiosa che da tempo viene portata avanti a Polistena per tentare in tutti i modi di stroncare l'azione del sindaco Tripodi e dell'amministrazione comunale, fortemente impegnati ad affermare i principi di legalita' e trasparenza e a contrastare decisamente le organizzazioni criminali e mafiose che operano sul

Negli ultimi anni sconosciuti hanno rubato a Polistena anche le auto di un Assessore del Comune e dello stesso Sindaco

territorio". Negli ultimi anni sconosciuti hanno rubato le auto di una assessore e dello stesso primo cittadino, hanno spedito cartucce al comune, mentre la casa di un altro componente e' stata raggiunta da una scarica di colpi di arma da fuoco. Il Pdci chiede la scorta per Polistena ed "una decisa risposta da parte dello Stato e delle istitu-

Diliberto: «Il rinnovamento di Polistena andrà avanti nonostante intimidazioni per un mezzogiorno più forte»

SANITA’

In pasato sottoposto a ben 12 interventi, da un anno combatte anche contro le lungaggini I

l paziente protagonista della vicenda in passato è stato sottoposto a ben 12 interventi chirurgici. Negli ultimi mesi sta combattendo contro alcuni disturbi intestinali, che hanno già richiesto una prima operazione, l’asportazione di un polipo. Come se non gli bastassero le preoccupazioni per il suo stato di salute adesso deve fare anche i conti contro le lungaggini della sanità. Per una visita oncologica, al fine di verificare se effettivamente l’ultimo l’intervento ha evitato la formazione di un tumore al colon, sta attendendo quasi tre mesi. A vivere la disavventura, facilmente immaginabile il suo stato di apprensione in queste settimane di attesa, è un signore paolano di 78 anni, F.G., che stanco di essere anche vittima delle liste d’attesa ha deciso di raccontare la sua triste storia, speranzoso di ottenere una mano d’aiuto. L’anziano, dal 1994 ha subito ben

12 operazioni chirurgiche. E non si tratta di cose da niente, purtroppo per lui e per i suoi familiari. Tra gli interventi più gravi che ha dovuto subire figurano infatti l’asportazione di un rene e della prostata, che gli comportano oggi accurati e frequenti controlli. Negli ultimi tempi, in seguito a fastidi intestinali, tra cui una considerevole perdita di sangue, il paziente è stato sottoposto lo

scorso 27 giugno a colonscopia, l’esame con cui si controlla appunto il colon. Nel corso dell’accertamento con la sonda il medico gli ha individuato un polipo, una crescita anormale di tessuti intestinali che può tramutarsi in tumore. Si è così deciso di intervenire nell’immediatezza, asportando il polipo stesso. L’operazione ha sortito in pieno gli effetti sperati, ma purtroppo non sempre in questi casi si

riesce a prevenire conseguenze tumorali. Determinante a fini diagnostici è anche l’esame istologico del pezzo di tessuto asportato. Qui inizia l’ultima parte della disavventura di F.G. Dopo che il medico di famiglia ha preso atto delle risultanze di quest’ultimo accertamento prescrive al paziente, in data 6 agosto 2012, una visita oncologica. Lo stesso si reca così all’ospedale di Paola dopo tre giorni e apprende che il medico specialista in materia tumorale potrà visitarlo soltanto il prossimo 31 ottobre. “Per una persona senza problemi di salute regressi – ha commentato l’anziano signore – non sarebbe stato un problema attendere qualche mese, ma forse qualcuno ha dimenticato che io dal 1994 ho subito 12 interventi, tra cui l’asportazione di un rene e della prostata. Ho chiesto un parere a quattro medici diversi che mi hanno detto che è inaccettabile attendere così a lungo per la visita”.


6 il Domani dello Sport

Domenica 19 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

LA LUNGA ESTATE CALDA RILANCIA GELATI E TANTA FRUTTA DI STAGIONE ESTATE La siccitĂ sta facendo danni gravissimi anche nella nostra regione

I

Carlo Liguori

l clima bollente ha cambiato la spesa degli italiani con un calo negli acquisti di caffe', cioccolato e salatini ed un aumento medio stimato del 10 per cento degli acquisti di frutta rispetto allo scorso anno, che ha riguardato tutte le principali varieta', dalle pesche alle susine fino ai cocomeri. E quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che a salire sono anche i consumi di gelato e di acqua minerale.Con l'arrivo di Lucifero salgono a sette le ondate di calore che hanno attraversato il paese alterando la natura con - sottolinea la Coldiretti - oltre un miliardo di danni alle coltivazioni per la siccita' ma anche modificando i comportamenti degli italiani. Dai supermercati alle bancarelle nei mercati e nelle botteghe di campagna amica ma anche nei chioschi attrezzati si assiste ad un aumento consistente della domanda di frutta e verdura, con almeno 20 milioni di italiani che - stima la Coldiretti - la stanno consumando sia a pranzo che a cena. Mangiare frutta e verdura continua la Coldiretti - e' la miglior difesa nei confronti dell afa, l eccessiva sudorazione e il rischio di colpi di calore perche' sono prodotti rinfrescanti e ricchi di vitamine e sali minerali, indispensabili per non affaticare troppo l'organismo. A beneficiare del caldo sono stati anche i consumi di gelato con una spesa stimata pari a 2,5 miliardi nel 2012 in cui si registra anche una crescita della richiesta dei gusti alla frutta tra i circa 600 disponibili. Cambiare l alimentazione e' un ottimo modo per difendersi dal caldo che durante la notte tiene svegli

circa dodici milioni di italiani che soffrono di insonnia. Cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine possono venire in soccorso per

superare le notti di passione. Sono invece gli alimenti conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche patatine in sacchetto, salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina continua la Coldiretti - i veri nemici

del riposo che le alte temperature rendono piu' difficile. Attenzione pero' anche a caffe' e superalcolici che spesso accompagnano le serate in compagnia nei luoghi di vacanza ed anche agli alimenti in scatola che garantiscono praticita' ai turisti che non vogliono perde-

re tempo nella preparazione dei cibi ma che - precisa la Coldiretti - sono considerati a "rischio" per chi vuole trascorrere tranquillamente la notte nelle braccia di Morfeo, mentre sono da privilegiare lattuga, radicchio e frutta dolce di stagione.


Domenica 19 Agosto 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT CALABRIA

LA RIVOLUZIONE AMARANTO REGGINA Uno sguardo pià internazionale per la gestione della squadra: ecco le grandi novità

R

Mirko Bussi

eggina a lavoro, anche lontano dal campo. Accordo con la GSport, un nuovo direttotre commerciale, l’accademia amaranto dedicata ai giovani, la Reggina punta a darsi una solidità e una concretezza economica. La Gazzetta dello Sport, nell’edizione odierna, ha voluto mettere in luce le novità extracampo della società dello Stretto. C’era una volta la Reggina di Pirlo e Baronio, del Granillo sempre pieno e dei giapponesi in processione per Nakamura. Poi, nel 2009, il miracolo svanì. La caduta in B, combinata con la crisi economica, è stata una botta pazzesca ma Lillo Foti — che resiste da 26 anni in un ambiente caldo, generoso, sotto sotto diffidente — non è finito al tappeto. La Reggina è lì, a lottare, pur con mezzi limitati. Due anni fa andò vicina alla risalita, ma mancava qualcosa, l’idea di un piano ad ampio respiro. Ecco, adesso c’è. Chiamatela operazione rilancio, con due mission: i giovani da valorizzare e il brand da esportare. La scelta di affidare la panchina a Davide Dionigi, dopo un lungo corteggiamento, non è casuale. Come non lo è la nascita dell’Accademia amaranto, un piccolo esempio di resistenza ai tempi dell’austerity, un serbatoio, perché no?, per il movimento italiano che soffre l’invasione straniera», per dirla col presidente. Il coordinatore è una vecchia conoscenza degli appassionati reggini, quel Gaetano Gebbia che scoprì Ginobili e riportò ai vertici la Viola, per poi dirigere le nazionali giovanili: dal basket al calcio, con il compito (assieme a Nicola Amoruso) di elevare gli standard delle metodologie d’allenamento e anche di

La rosa non è ancora completa. Ceravolo resta in stand by

fare da mental coach per le centinaia di ragazzi che popolano il rinnovato centro Sant’Agata. L’obiettivo è ambizioso: costruire i talenti del futuro, come negli anni ruggenti del vivaio, il cui budget è aumentato del 15%. MARKETING Tra tanti reggini d’adozione — il d.s. è Simone Giacchetta — c’è un torinese trapiantato sullo Stretto, ex Juventus: Marco Tolentino, il nuovo direttore commerciale. Le idee sono tante. Il freschissimo accordo triennale con Gsport mette al fianco della Reggina un advisor intenzionato a far decollare i ricavi del marketing, che ora ristagnano attorno al milione e che, in due anni,

A

ntonio Marino e Fabio Ceravolo, due i nomi inseriti nei desiderata dei tecnici di Varese e Sassuolo, Castori e Di Francesco. Fabrizio Castori è un grande estimatore di Antonio Marino, attualmente fuori rosa in amaranto, e ha ammesso il grande interesse ad averlo a sua disposizione a Varese:

dovrebbero raddoppiare, anche restando in B. «Vogliamo spingerci oltre la Calabria e l’Italia, valorizzando la fan base allargata dei calabresi emigrati all’estero e riattivando i legami con i club ufficiali», spiega Tolentino che ha già avviato contatti per una tournée in Canada (sarebbe un ritorno) da disputare l’estate prossima o nel 2014 e ha sentito Claudio Ranieri, allenatore del Monaco, per organizzare forse «un derby speciale tra le squadre dai lungomari più suggestivi». Sfruttare da un lato le potenzialità del marchio, riconquistare dall’altro la fiducia dei tifosi. Che sono disamorati, che aspettano i sussulti del passato (3 mila gli abbonati finora).

Nel corso della stagione verranno organizzati degli eventi in cui i giocatori abbracceranno la città (si comincia il 28 in via Marina), e poi si assisterà, a partire da gennaio, a un restyling dello stadio. Rivestimento esterno per le tribune, migliorie per spogliatoi e area stampa, ma soprattutto allestimento di uno store Reggina e riqualificazione dei punti di ristoro, con la creazione di pre-partita votato all’intrattenimento. «Ci siamo dovuti adeguare alla realtà, ma abbiamo cercato percorsi nuovi e puntato su collaborazioni e managerialità in grado di ridare energia e forza alla società», dice il presidente Lillo Foti. Tagli La A è una lettera che non si pronuncia, ma quello

«Il suo arrivo completerebbe il pacchetto difensivo e con otto giocatori avremmo le giuste alternative sia a destra che a sinistra». Di Francesco, ha ammesso che la sua squadra cerca un attaccante e i nomi caldi sono due, quello di Catellani del Catania e dell'amaranto Ceravolo: «Stiamo aspettando di rinforzare il reparto avan-

zato dove mi mancano alcune pedine. Catellani del Catania? Buon giocatore l’ho visto giocare in passato a Sassuolo e Modena ma è uno dei due pretendenti. Nel mirino abbiamo anche Ceravolo della Reggina e stiamo vagliando qual è la soluzione migliore per noi, ha dichiarato l'ex allenatore del Pescara, alla vigilia della fida di Coppa

deve essere il punto d’approdo, con «un gruppo importante e un tecnico che nelle ultime due stagioni a Taranto ha fatto molto bene», aggiunge Foti che scommette su Fischnaller e Sarno. Largo ai giovani, è la strada obbligata per un club che tra il 2008 e il 2011 ha accumulato perdite per 9,7 milioni e visto ridursi il patrimonio netto da 13,6 a 4,8 milioni. Il bilancio dell’ultima stagione si è chiuso in pareggio, ma bisogna ancora tagliare, considerato che il costo del lavoro (7 milioni) assorbe tutti i ricavi da tv, sponsor e botteghino. E i giocatori in esubero pesano per il 30% sul montestipendi. «È un mercato difficile, faremo qualcosa in attacco», chiosa il patron.

contro il Catania». Ma se per Ceravolo come si legge su Tuttoreggina bisogna fare i conti con le richieste della Reggina e le pretese del calciatore, difficilmente potrebbero esserci ostacoli per la partenza di Marino verso Varese Il mercato non sembra essere quindi ancora chiuso. C’è tempo prima di mettere il punto.


8 il Domani dello Sport

Domenica 19 Agosto 2012

SPORT CALABRIA

BENTORNATE RAGAZZE

FUTSAL Le campionesse riprendono la preparazione dopo una stagione memorabile

C

Luca Ogrilio

oraggio da vendere e carattere da vincenti. Mancano pochi giorni al via della nuova stagione agonistica della squadra Campione d’Italia che si radunerà oggi per dare inizio alla preparazione che si terrà, come accaduto l’anno passato, in quel di Mannoli, località situata vicino Gambarie, dove le ragazze scudettate cominceranno a mettere benzina nelle gambe per affrontare una stagione ancora più impegnativa di quella passata. Il ritiro avrà la durata di una decina di giorni, utili a mister Tramontana per rimettere in pista le proprie atlete e riconsegnare loro tutto quello smalto atletico e fisico che ha fatto la differenza nella passata sta-

L’oiettivo è bissare le soddisfazioni dello scorso campionato: ora serve mettere benzina nelle gambe delle giocatrici

gione per conquistare il tetto d’Italia. La preparazione continuerà poi presso i campi Aster, siti a Gallico, dove le ragazze cominceranno a prendere nuovamente possesso degli insegnamenti tattici del coach, insegnamenti che si riveleranno fondamentali per arrivare pronte al primo appuntamento stagionale, la finale di Supercoppa Italiana, che si terrà il

29 Settembre contro il Kick Off di mister Russo, che avrà certamente la voglia di riscattare l'amara sconfitta subìta nella semifinale scudetto della scorsa “temporada”. NUOVE AMBIOZIONI Quest’anno sono molte le novità che accompagneranno la Pro Reggina, prima fra tutte il matrimonio sancito con la Joma, società spagnola di abbigliamento sportivo, che ha voluto legare il proprio marchio alla squadra campio-

Notevole anche la simpatica iniziativa del calendario: “nudo governato” ma solo a scopi benefici ne d’Italia, instaurando con la società amaranto un’importante partnership che ha soddisfatto tutte le parti in causa.

Oltre alle novità positive bisogna anche registrare quelle negative, come le dimissioni del DS Tramontana a cui la società augura un grande in bocca al lupo per il proprio futuro professionale, con la speranza che le strade possano in futuro ricongiungersi. Adesso non ci resta che tuffarci in questa nuova splendida avventura, con la speranza che il futuro riservi nuovamente quanto di buono il passato ci ha già regalato. Forza ragazze.

La Volley Soverato riparte domani U

ltimi giorni di “vacanza” in casa Volley Soverato. E’ prevista, infatti, domani l’inizio della preparazione della squadra della cittadina ionica che si appresta per la terza stagione consecutiva a disputare il campionato di A2 femminile. Ormai siamo dunque pronti al via e le nuove giocatrici biancorosse si ritroveranno a Soverato domenica diciannove agosto per iniziare subito, il giorno seguente, la tanto “temuta” preparazione atletica. Rispetto agli altri anni, sicuramente la novità più importante è la composizione dell’intero roster avvenuta prima del raduno e quindi prima dell’ inizio degli allenamenti; risultato questo, frutto di un grande e meticoloso lavoro della dirigenza

ionica che di concerto con lo staff tecnico, guidato da Marco Breviglieri, è riuscita ad assemblare una squadra che sarà competitiva in campionato. Sono ben dieci le nuove cavallucce marine che si affiancheranno alle due riconfermate, l’c argentina Boscacci e la lombarda Diomede, uniche superstiti dello scorso campionato. Un profondo rinnovamento voluto fortemente dalla società e che con il passare dei giorni e delle settimane, con il lavoro che sarà molto duro soprattutto nel primo periodo, porterà a trovare l’ amalgama giusta, necessaria in questi casi. I tifosi in città non vedono l’ora di conoscere le nuove beniamine, che sono chiamate a disputare una stagione ricca di soddisfazioni,

lottando innanzitutto fino alla fine in campo per portare in alto i colori biancorossi. Tornando all’ inizio della preparazione, la stessa sarà suddivisa in due parti durante la giornata: al mattino ci si ritroverà tutti per svolgere lavoro atletico sotto l’ attenta cura del preparatore atletico Elmiro Trombino e dello staff guidato da Breviglieri; ovviamente previsto anche lavoro aerobico e scarico in piscina mentre nel pomeriggio la squadra lavorerà sulla parte tecnica presso il PalaScoppa di Soverato, dove ne siamo sicuri, accorreranno molti tifosi per dare il benvenuto a tutti. Nei primi giorni si cercherà naturalmente di svolgere un lavoro per riprendere confidenza in campo, con la palla, e pian

piano le ragazze troveranno la giusta intesa nei vari reparti. Sarà un lavoro intenso ma che certamente porterà i suoi risultati, una preparazione mirata innanzitutto al primo impegno ufficiale di Coppa Italia, previsto in quel di Marsala domenica 23

settembre nella gara di andata del primo turno con il ritorno che si giocherà a Soverato la settimana successiva, domenica 30 settembre. Ancora pochi giorni, quindi, e a Soverato si respirerà nuovamente aria di pallavolo ad alti livelli.


Domenica 19 Agosto 2012 il Domani dello Sport

9

SPORT

IGRECO FUORI CON ONORE BEACH SOCCER Eliminata anche Panarea. Stasera la finale su Rai Sport 1

T

Mirko Bussi

utto come da copione. E’ iniziata la corsa allo Scudetto. Partono bene tutte le favorite della vigilia: Viareggio, Terracina, Active Network Colosseum e Catania conquistano il successo ed accedono alla parte più nobile del tabellone per le semifinali, icon gli incroci micidiali che condurranno alla finalissima di domenica. Prevista la diretta tv su RaiSport 1 (ore 17.30) per l’atto conclusivo di una stagione esaltante, la nona per il campionato di beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti, l’unico ufficiale. Gli esiti degli incontri dei quarti di finale hanno rispettato i pronostici, senza mettere da parte lo spettacolo ed il talento dei beachers che si sono affrontati nell'arena di sabbia del Beach Stadium di Lungomare Matteotti (Rive di Traiano). I confronti hanno deliziato il palato fine del pubblico di Terracina, caldo ed appassionato come sempre, tornato in massa ad affollare le tribune dello stadio costruito all'ombra del Tempio di Giove. Viareggio la spunta, vincendo di misura 5-4, con una coriacea iGreco Catanzaro. I ragazzi del “Muraglione” trascinati ancora una volta da Tin Tin Gori, apparso in forma strepitosa, hanno dilapidato un cospicuo vantaggio fatto di quattro gol, rischiando grosso nel terzo tempo, chiuso con il parziale di 3-0 per i calabresi. Una piccola consolazione per il team guidato da Luigi Vavalà è arrivata con la consegna del premio Fair Play, guadagnato in ragione dell'impeccabile condotta tenuta a Catania, in occasione dell’ultima tappa della regular season. Per due volte in questa stagione Rui Mota e compagni hanno meritato il riconosci-

mento di squadra più corretta della Serie A Enel. Vittoria convincente per i padroni di casa del Terracina, che battono per 7-3 la Sambenedettese. Dopo una partenza sprint dei marchigiani (doppio vantaggio ad opera di Serginho), gli uomini di Del Duca prendono in mano la situazione. Bruno Xavier suona la carica ed il Terracina riporta il match in equilibrio. Dopo una seconda frazione di gara appesa ad un solo gol di vantaggio, i pontini dilagano nel terzo tempo rifilando ai rossoblu un secco parziale di 4-1. Stessa cifra ma sullo score finale per l’Active Network Colosseum che supera la sorprendente Panarea Catanzaro,

al termine di un confronto dominato dal grande equilibrio. I capitolini, guidati da mister Della Negra, ha trovato nel portiere Del Mestre l'uomochiave del match, con almeno 4/5 interventi realizzati quando il risultato era in bilico. La brigata Procopio esce a testa alta dal confronto con la regina del girone centro-nord, confermando in pieno tutte le buone parole spese in questo finale di stagione. Ma la naturale potenza di Diop e l'esperienza di Corosiniti non sono bastate per abbattere la corazzata romana, piena di azzurri e stelle internazionali della caratura di Christian Torres e Bueno. Chiude la griglia delle “fab four” il Catania, la regina incontrastata del centro sud. Gli etnei s'impongono largamente sul Mare di Roma. Dopo un primo tempo di sostanziale equità, gli uomini di Belluso salgono in cattedra ed abbattono con straordinari colpi da cineteca le resistenze dei lidensi. Marazza e compagni si devono arrendere alla superiorità tecnica dei siciliani che domani se la vedranno con il Viareggio, una rivincita della finale di Coppa Italia conquistata ad inizio stagione dai bianconeri di mister Santini.

Cruz è a disposizione del tecnico Cozza C ome Con un Cruz in più nel motore, il Catanzaro si avvia a concludere un’altra settimana di precampionato. Per la precisione, la settimana di lavoro terminerà domani pomeriggio, allorché al Ceravolo, alle ore 15, le Aquile affronteranno la formazione “berretti” dando così vita ad un nuovo test amichevole. In mattinata, i calciatori giallorossi si sono allenati sul terreno dell’ex Militare nel corso di una seduta prettamente atletica. Riscalda-

mento iniziale agli ordini del prof. Rosario Scarfone e poi lavoro impostato sulla forza veloce. Ulloa e Bugatti si sono allenati con Demetrio Brancati. Pomeriggio invece di riposo per la squadra. Capitolo Cruz. L’attaccante, che si è aggregato ieri alla compagine giallorossa, in mattinata ha sostenuto le visite mediche e poi ha sottoscritto il contratto che lo lega al Catanzaro. Ieri pomeriggio i tifosi lo hanno potuto vedere all’opera nel test con la “Berretti”. (m-b.)


10 il Domani dello Sport

Domenica 19 Agosto 2012

SPORT NAZIONALE

UNA PARTITA SENZA FINE NAPOLI Il tecnico azzurro in conferenza ha ammesso di aver pensato alle dimissioni

L

Luigi Enrico

a rabbia resta. Continuano le polemiche dopo Juventus-Napoli di Supercoppa. Una partita che non è finita a Pechino, considerando le forte contestazioni. «Siamo stati cornuti e mazziati, dopo la Supercoppa di Pechino ho pensato di dimettermi». Lo ha rivelato il tecnico del Napoli Water Mazzarri in conferenza stampa tornando sulle polemiche sull’arbitraggio di Mazzoleni nella Supercoppa don la Juventus. L’allenatore ha aggiunto che poi ci ha ripensato, «Ora sono più carico di prima. Giusto non presentarsi alla premiazione alla luce delle squalifiche e sul suo rosso l’arbitro non può aver sentito le mie parole ci sono state grosse iniquità, ha aggiunto inoltre Mazzarri che è tornato anche sui singoli epi-

Continuano le polemiche sull’arbitraggio di Mazzoleni: «Per favore Non parlatemi di spirito Olimpico»

sodi. «Behrami ha subito un rigore clamoroso - ha sottolineato ma ci può stare. Non ci può stare, però, che si applicano due metri di giudizio diversi. Se (l’arbitro, ndr) manda via

un nostro calciatore per proteste deve farlo anche con la squadra avversaria. Bisogna vedere da che pulpito viene la predica. Da loro non lo accetto. Ci sono delle regole anche sui 28 scudetti e loro non le

Accuse a Blatter: serve maggiore chiarezza contro la corruzione giudice tedesco Joachim Eckert, coIne lpresidente da luglio della commissioetica della Fifa, esige da parte del

presidente della Fifa, Joseph Blatter, che chiarisca tutte le denunce di corruzione che sono state avanzate contro la Fifa o vada via. «Nei miei giudizi non posso fare differenze per il nome che ha una persona. Questo vuole dire nel caso di Blatter che o indaga e chiarisce tutto o va via», ha spiegato il magistrato al settimanale tedesco «Focus» in uscita oggi. Eckert è un riconosciuto giurista di 64 anni e presidente della sesta camera del tribunale regionale di Monaco, specializzato in questioni di carattere economico. Da luglio è Presidente della Camera arbitrale del Comitato Etico, incaricato di indagare sui casi di corruzione insieme al pubblico ministero statunitense Michael Garcìa, Presidente della sezione investigativa del Comitato Etico. Entrambi vogliono arrivare a chiarire le denunce di corruzione contro l’ente rettore del calcio mondiale.

«La federazione deve generare una trasparenza totale e sottoporsi alla revisione dei flussi finanziari», ha chiesto Eckert. Inoltre, ha detto, che la commissione etica dovrà poter «seguire i flussi di denaro fino ai conti particolari. I membri della Fifa dovranno essere obbligati a darci informazioni ed in caso contrario, subiranno delle multe o perfino l’esclusione dalla federazione».

accettano». Lo ha detto l’allenatore del Napoli Walter Mazzarri rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano delle critiche mosse da John Elkann al Napoli per non essersi presentato alla premiazione della Supercoppa. «S’è fatto molto bene - ha detto Mazzarri - a non rientrare in campo perchè altrimenti poteva succedere molto di peggio» Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri ha anche risposto alle critiche del tecnico della Juve Carrera, secondo il quale in occasione della Supercoppa di Pechino il Napoli avrebbe attuato una vera “caccia all’uomo”. «Probabilmente - ha detto non ha visto la partita, i cartellini sono usciti tutti in un'unica direzione. Dal primo all’ultimo minuto c’è stato un comportamento a sfavore del Napoli. Nella fase importante della gara non è stato assolutamente come ha detto quel signore lì ad una settimana dalla sconfitta nella finale di Supercoppa contro la Juve., E ancora. Walter Mazzarri ha tanti sassalini da levarsi ereplica a John Elkann che aveva criticato il Napoli per non aver partecipato alla premiazione di Pechino.

«Mi viene subito una battuta che credo sia la risposta più adatta: probabilmente non siamo rientrati perchè tutti i giocatori erano sotto la doccia e non potevano rientrare in campo».

L’allenatore toscano non ha ancora smaltito la rabbia per come è finita la partita di Pechino e risponde a tutti «Mi sarebbe piaciuto -aggiunge con rabbia il tecnico toscano- vedere se chi ha parlato avesse subito tutto quello che abbiamo subito noi durante la gara, dall'inizio alla fine, e anche dopo. E addirittura, col senno di poi, visto quello che ha deciso il giudice sportivo, ma soprattutto visto quello che hanno scritto gli arbitri, soprattutto su Dossena, avrei voluto vedere se chi ha parlato lo avrebbe fatto se avesse subito quanto abbiamo subito noi». E ora è molto probabile che la questione non sia chiusa qui. Il calcio è tornato.


Domenica 19 Agosto 2012

il Domani dello Sport

11

SPORT INTERNAZIONALE

IN TEMPI DI CRISI ECONOMICA E’ UNA LIGA SENZA ECCESSI

CALCIO Dopo il successo del Real Madrid, si riparte senza grandi colpi di mercato

U

Daria Ciotti

Bielsa non convoca i “Mercenarios” Llorente e Martinez

na Liga sotto tono. Il campionato spagnolo ai nastri di partenza non avrà la lucentezza sfoggiata negli anni passati. Le ragioni dell’involuzione sono diverse: la crisi economica costituisce la causa di maggiore rilievo, ma anche l’assenza di Guardiola sottrarrà una dose di interesse al torneo. La Liga entrerà dunque in una nuova fase storica, punteggiata dall’ordinarietà più che dall’eccellenza. E per la prima volta le partite che giocheranno in questa stagione Barcellona e Real Madrid, si potranno vedere solo sulla televisione a pagamento, come annunciato da Canal Plus, che insieme a Gol TV, sfrutteranno i diritti del torneo spagnolo di calcio che inizia oggi. UNA CORSA A DUE La trama del campionato ricalcherà il corso delle scorse stagioni, considerando che il Real Madrid campione e il Barcellona di Tito Vilanova saranno le uniche squadre capaci di competere per la vittoria del titolo. Le sorprese sono da escludersi fin da ora. Il Valencia del 41enne Pellegrino, l’Atletico Madrid di Simeone e l’Athletic Bilbao di Bielsa lotteranno invece per le posizioni d’onore. La cavalcata verso il trionfo esalterà, ma un velo di polvere sembra averne opacizzato lo scintillio delle ultime annate. Messi, Cristiano Ronaldo e Mourinho saranno comunque i

ernando Llorente e F Javi Marti'nez non giocheranno domani con

simboli della rassegna, pronti a fronteggiarsi in una competizioni che si concluderà addirittura il 1° giugno del 2013; soltanto due settimane prima dell’inizio della Confederations Cup cui pure la Roja parteciperà. UN CAMPIONATO COMPROMESSO DALLA CRISI I problemi finanziari azzannano l’Europa, e la Spagna soffre: il calcio cattura i tifosi, ma

Messi stuzzica Ronaldo e torna la vera sfida

D

uello infinito. «Rispetto Cristiano Ronaldo ma non ho alcun rapporto con lui». Non lasciatevi ingannare dal clima agostano, Lionel Messi affila già le armi in vista della prossima stagione. L’obiettivo della 'pulce' blaugrana è lui, CR7, rappresentante principale della camiseta merengue del Real Madrid, da sempre rivale numero uno del Barca in patria come in Europa. Da Buenos Aires Messi lancia la sfida al portoghese tramite un'intervista al quotidiano sportivo Olè. «Ho un rapporto con i miei compagni nel Barça, con i miei colleghi di Nazionale e con tanti altri giocatori argentini ma non con Cristiano», ha detto il fuoriclasse. «Non provo rabbia nei confronti di Ronaldo, sia chiaro. Semplicemente non provo nulla. La stampa spesso esagera la nostra rivalità, parlando di duelli fra di noi che non esistono. Non ho mai considerato Ronaldo un nemico ma solo un avversario da battere», ha proseguito Lionel che ha poi stilato la sua personale graduatoria per il prossimo Pallone d’Oro: «Se non lo vincerò io, spero che lo facciano Xavi o Iniesta».

non assorbe più come un tempo. I club sono peraltro oberati dai debiti, e versano in pessime condizioni: non per caso, il Rayo Vallecano non ha neppure lo sponsor. I 14 milioni di euro pagati dal Barcellona al Valencia per l'acquisto di Jordi Alba rappresentano il maggiore esborso dell'attuale stagione, in cui 8 squadre di prima divisione, fra le quali il Deportivo, l’Espanyol, il Real Madrid, il Malaga, il Mallorca, l’Osasuna, il Rayo Vallecano e Valladolid, non hanno finora effettuato nessun acquisto. Complessivamente le squadre spagnole hanno speso, nella campagna acquisti che si chiuderà il prossimo 31 agosto, 63,8 milioni di euro. Briciole rispetto ai 470 milioni investiti in ingaggi nel 2009, con l'acquisto di calciatori come Cristiano Ronaldo, Benzema, Xabi Alonso, da parte del Real Madrid; ai 262 milioni spesi nel 2010 o ai 350 investiti nel 2011. I numeri legati al calciomercato estivo illuminano la situazione, e raccontano che i presidenti spendono poco. Un’inversione della tendenza da brividi, ricordando i periodi nei quali i catalani e i castigliani sperperavano degli oceani di denaro per tesserare Cristiano Ronaldo, Villa, Ibrahimovic, Benzema, Sanchez o Fabregas.

L’epoca è cambiata, e le difficoltà ora affiorano sulla superficie della realtà. Il Real Madrid e il Barcellona faticano, e gli altri 18 club della Liga vacillano: il proprietario del Malaga, lo sceicco Abdullah bin Nasser Al Thani, ha deciso di vendere la società nonostante la squadra si sia qualificata per i preliminari della Champions. Alcuni dissapori sorti tra Al Thani e la politica locale avrebbero causato la frattura. Il campo fornirà molte risposte: il Barcellona dovrà sopperire alla partenza di Guardiola, mentre il Madrid tenterà di conquistare la Champions non scartando comunque il campionato. Vilanova ha scelto di continuare a seguire lo spartito di Guardiola: il Barça di Pep rasentava la perfezione, e impressionava. L’imitazione sarà un’impresa. Mourinho ha invece una squadra di valore, che ha tuttavia incassato cinque gol in un’amichevole di luglio contro il Benfica. Il Celta Vigo, il Deportivo La Coruña e il Valladolid festeggeranno il ritorno nella Liga. Il colpo di scena della stagione potrebbe portare la firma di Eric Abidal, però. Se il francese blaugrana tornasse a giocare come ha promesso, nobiliterebbe un campionato. E, forse, tutto il mondo dello sport.

l’Athletic Bilbao nella gara di esordio nella Liga spagnola, visto che il tecnico Marcelo Bielsa, li ha esclusi dalle convocazioni per la sfida con il Betis. Llorente e Martinez non hanno preso parte all'’allenamento di oggi. Llorente ha già annunciato al club la sua decisione di non prorogare il contratto con l’Athletic Bilbao che si chiude alla fine della stagione, mentre il Bayern Monaco ha dichiarato la sua intenzione di acquistare. Nell’allenamento di venerdì, entrambi i giocatori sono stati accolti con fischi e cori di insulto da parte dei tifosi dell'Athletic. Un gruppo di sostenitori ha anche esposto sulla tribuna del campo di allenamento uno striscione sul quale c’era scritto in basco “Mercenario Kanpora”, (siete mercenari). I tifosi hanno anche gridato alle due, ormai ex stelle, «quella maglietta non la meritate», «Athletic senza mercenari» o «Llorente vattene subito». I tifosi hanno invece osannato il tecnico Bielsa che, forse anche per questi motivi, ha deciso di non far partecipare all’allenamento i due giocatori e di non convocarli per la sfida di domani contro il Betis.


12 il Domani dello Sport Domenica 19 Agosto 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

BRASILE Brasileiro

Nuova prova di forza per la capolista: piace il segno «1» contro il Botafogo fida di grande fascino tra l’Atletico Mineiro e il Botafogo. Viene da pensare che forse è il caso di non scommettere su questa partita per godersi solo lo spettacolo che dovrebbe garantire questo match. L’alternativa è puntare semplicemente sul segno «1», considerando la buona serie di successi interni consecutivi dei padroni di casa.

S

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

ATLETICO MIN. FLUMINENSE VASCO DA GAMA GREMIO INTERNACIONAL BOTAFOGO CRUZEIRO SAO PAULO CORINTHIANS FLAMENGO PORTUGUESA SANTOS PONTE PRETA NAUTICO PALMEIRAS BAHIA CORITIBA SPORT REC. ATLETICO GOI. FIGUEIRENSE

39 36 35 31 30 27 27 25 24 22 21 20 20 20 16 16 16 14 12 11

12 10 10 10 8 8 8 8 6 6 5 4 5 6 4 3 4 3 2 2

28 28 24 24 21 28 22 24 17 20 15 18 19 23 16 14 26 13 17 15

7 5 6 6 5 4 4 6 4 4 4 3 3 5 3 1 3 2 2 1

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(17ª GIORNATA)

(18ª GIORNATA) Fluminense - Sport Rec. 18-08 Nautico - Bahia “ “ Sao Paulo - Ponte Preta “ “ Atletico Goi. - Palmeiras 19-08 Atletico Min. - Botafogo “ “ Coritiba - Cruzeiro “ “ Flamengo - Vasco da Gama “ “ Gremio - Figueirense “ “ Portuguesa - Internacional “ “ Santos - Corinthians “ “

La possibile sorpresa Ateltico Min - Botafogo

1

Andiamo a caccia di segni «1» anche per quel che riguarda le sfide del Gremio e del Santos. Solo no bet sulla partita tra tra il Cortiba e il Cruzeiro.

Atletico Atletico AL Min. 1-1 PARTITEGoi. DAL- 16-08 17-08 Botafogo - Sport Rec. 2-0 Cruzeiro - Fluminense 1-1 Gremio - Portuguesa 1-2 Nautico - Sao Paulo 3-0 Palmeiras - Flamengo 1-0 Ponte Preta - Bahia 0-2 Corinthians - Internacional 1-0 Figueirense - Santos 1-3 Vasco da Gama - Coritiba 2-2

20 BAHIA

NAUTICO CORITIBA PORTUGUESA SANTOS INTERNACIONAL FLAMENGO SAO PAULO BAHIA SPORT REC. FIGUEIRENSE

SAO PAULO SPORT REC. BOTAFOGO CORINTHIANS SANTOS ATLETICO MIN. PALMEIRAS BAHIA CRUZEIRO

CORITIBA NAUTICO GREMIO FLUMINENSE ATLETICO MIN. CORINTHIANS VASCO DA GAMA CRUZEIRO FIGUEIRENSE INTERNACIONAL

31 FIGUEIRENSE 1-0 ▲ 1-2 ▼ 3-1 ▲ 0-0 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ . . .

9 10 14 16 13 21 21 23 15 22 18 20 22 29 19 22 34 25 31 28

Il pronostico di TS

ATLETICO GOI.

FLUMINENSE CORITIBA BAHIA PONTE PRETA SAO PAULO PORTUGUESA FIGUEIRENSE INTERNACIONAL VASCO DA GAMA

3 1 6 1 5 2 1 6 6 3 3 6 3 6 1 8 6 5 4 6 6 6 8 5 5 7 2 9 4 9 7 7 4 9 5 9 6 9 5 10

Gremio - Figueirense 1 Santos - Corinthians 1 Portuguesa - Internacional 1X

3-4 ▼ 1-3 ▼ 3-0 ▲ 0-0 = 0-2 ▼ 3-0 ▲ . . .

GIÀ

GREMIO

16 17 17 17 17 17 17 17 17 16 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17

IN CASA V N P

INTERNACIONAL BOTAFOGO PORTUGUESA FLAMENGO SPORT REC. SANTOS GREMIO CORITIBA NAUTICO

11

PORTUGUESA

0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-2 ▼ 1-0 ▲ 1-3 ▼ . . .

FLAMENGO NAUTICO FIGUEIRENSE BAHIA BOTAFOGO GREMIO INTERNACIONAL PONTE PRETA PALMEIRAS

PALMEIRAS CORINTHIANS GREMIO PORTUGUESA CRUZEIRO PONTE PRETA NAUTICO ATLETICO GOI. SANTOS

TATA U P S DI

12 PALMEIRAS 4-3 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 1-1 = 2-2 = 1-1 = . . .

BAHIA CRUZEIRO INTERNACIONAL BOTAFOGO FLUMINENSE FLAMENGO ATLETICO GOI. SANTOS PORTUGUESA

16 CRUZEIRO 4-3 ▲ 2-1 ▲ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = . . .

CORINTHIANS PALMEIRAS PONTE PRETA SANTOS BAHIA FLUMINENSE CORITIBA ATLETICO MIN. ATLETICO GOI.

FIGUEIRENSE VASCO DA GAMA PALMEIRAS NAUTICO PONTE PRETA CORINTHIANS PORTUGUESA GREMIO CORITIBA

0 0 1 2 1 4 3 2 2 1 2 0 3 2 3 3 4 4 4 5

16 14 16 13 12 15 10 12 11 12 9 15 10 16 10 7 13 7 11 8

FLUMINENSE

SAO PAULO ATLETICO GOI. FLAMENGO SPORT REC. FLUMINENSE GREMIO NAUTICO PONTE PRETA CORINTHIANS BOTAFOGO

16

27 0-2 ▼ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-4 ▼ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

1-0 ▲ 0-0 = 1-0 ▲ 0-0 = 2-1 ▲ 0-1 ▼ . . .

FUORI N P

5 5 4 4 3 4 4 2 2 2 1 1 2 1 1 2 1 1 0 1

2 3 3 1 3 2 1 1 3 2 4 3 2 1 1 2 3 2 4 2

1 1 1 4 2 2 3 6 3 5 4 5 4 7 6 4 5 5 5 5

RETI F S 12 14 8 11 9 13 12 12 6 8 6 3 9 7 6 7 13 6 6 7

6 6 4 11 8 10 11 18 6 13 13 10 13 21 11 13 22 12 16 13

REGOLAMENTO In Libertadores le prime 4 più la vincente della Coppa del Brasile. In Sudamericana le squadre dal 5° al 12° posto. Retrocedono le ultime 4. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto del numero di vittorie.

36 SPORT REC.

ATA T U P IS GIÀ D

GREMIO ATLETICO MIN. CORITIBA SAO PAULO PALMEIRAS CRUZEIRO SPORT REC. VASCO DA GAMA CORINTHIANS

16

0-2 ▼ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 1-0 ▲ . . .

V

3 4 10 5 5 11 10 5 9 9 5 10 9 8 8 9 12 13 15 15

2-0 ▲ 0-0 = 1-3 ▼ 0-0 = 0-1 ▼ 2-0 ▲ . . .

21 INTERNACIONAL 30 0-0 = 3-1 ▲ 2-0 ▲ 0-0 = 1-1 = 2-1 ▲ . . .

1 3 2 0 3 1 2 0 3 2 2 5 3 1 3 5 1 3 2 3

RETI F S

0-1 ▼ 0-0 = 2-0 ▲ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

PONTE PRETA ATLETICO GOI. SAO PAULO VASCO DA GAMA FIGUEIRENSE BOTAFOGO FLUMINENSE NAUTICO FLAMENGO

25 PONTE PRETA 3-4 ▼ 4-1 ▲ 1-0 ▲ 1-2 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ . . .

SPORT REC. SANTOS CRUZEIRO GREMIO INTERNACIONAL BAHIA SAO PAULO PORTUGUESA ATLETICO MIN.

TATA U P S I GIÀ D

ATLETICO MIN.

39 BOTAFOGO

SANTOS 2-0 ▲ FLUMINENSE 0-0 = FLAMENGO Rin. . CORITIBA 1-0 ▲ VASCO DA GAMA 1-0 ▲ ATLETICO GOI. 1-1 = BOTAFOGO . CRUZEIRO . PONTE PRETA .

FLAMENGO

ATLETICO MIN. PONTE PRETA NAUTICO CRUZEIRO ATLETICO GOI. FIGUEIRENSE CORINTHIANS PALMEIRAS BAHIA

BOTAFOGO INTERNACIONAL CORINTHIANS SPORT REC. ATLETICO MIN. CORITIBA FLAMENGO FLUMINENSE GREMIO

20 CORINTHIANS 0-2 ▼ 2-1 ▲ 0-3 ▼ 4-2 ▲ 2-2 = 3-1 ▲ . . .

CRUZEIRO BAHIA VASCO DA GAMA ATLETICO GOI. CORITIBA INTERNACIONAL SANTOS SAO PAULO FLUMINENSE

«UNDER» Portuguesa Atletico Min. Corinthians Figueirense Fluminense Internacional Palmeiras Sport Rec. Vasco da Gama Bahia Santos Atletico Goi. Cruzeiro Flamengo Gremio Sao Paulo Ponte Preta Botafogo Nautico Coritiba

13 12 12 11 11 11 11 11 11 10 10 9 9 9 9 9 8 7 6 5

(7-6) (6-6) (6-6) (6-5) (4-7) (5-6) (7-4) (6-5) (4-7) (5-5) (3-7) (4-5) (5-4) (3-6) (5-4) (5-4) (6-2) (4-3) (3-3) (3-2)

14 1-1 = 0-0 = 0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 0-2 ▼ . . .

20 1-1 = 1-2 ▼ 2-1 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 0-2 ▼ . . .

27 0-1 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ . . .

22 VASCO DA GAMA 35

PORTUGUESA 0-0 = SAO PAULO 1-4 ▼ ATLETICO MIN. Rin. . FIGUEIRENSE 2-0 ▲ NAUTICO 2-0 ▲ PALMEIRAS 0-1 ▼ VASCO DA GAMA . BOTAFOGO . SPORT REC. .

SANTOS

VASCO DA GAMA FIGUEIRENSE ATLETICO GOI. PALMEIRAS PORTUGUESA SPORT REC. ATLETICO MIN. FLAMENGO SAO PAULO

Statistiche

1-0 ▲ 0-0 = 0-0 = 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-2 = . . .

24 2-0 ▲ 0-0 = 0-0 = 1-1 = 2-1 ▲ 1-0 ▲ . . .

«OVER» Coritiba 12 Nautico 11 Botafogo 10 Ponte Preta 9 Atletico Goi. 8 Cruzeiro 8 Gremio 8 Sao Paulo 8 Bahia 7 Flamengo 7 Santos 7 Figueirense 6 Fluminense 6 Internacional 6 Palmeiras 6 Sport Rec. 6 Vasco da Gama 6 Corinthians 5 Atletico Min. 4 Portuguesa 4

(5-7) (5-6) (5-5) (3-6) (4-4) (4-4) (3-5) (3-5) (4-3) (4-3) (5-2) (3-3) (4-2) (4-2) (2-4) (3-3) (5-1) (3-2) (2-2) (1-3)

«GOAL» Coritiba Botafogo Atletico Goi. Ponte Preta Cruzeiro Figueirense Palmeiras Sport Rec. Bahia Corinthians Fluminense Gremio Sao Paulo Vasco da Gama Flamengo Internacional Nautico Portuguesa Santos Atletico Min.

12 11 10 10 9 9 9 9 8 8 8 8 8 8 7 7 7 7 7 6

(5-7) (5-6) (6-4) (4-6) (5-4) (5-4) (4-5) (5-4) (5-3) (6-2) (3-5) (3-5) (3-5) (5-3) (3-4) (4-3) (2-5) (2-5) (6-1) (3-3)

«NO GOAL» Atletico Min. Internacional Nautico Portuguesa Santos Bahia Corinthians Flamengo Fluminense Gremio Sao Paulo Vasco da Gama Cruzeiro Figueirense Palmeiras Sport Rec. Atletico Goi. Ponte Preta Botafogo Coritiba

10 10 10 10 10 9 9 9 9 9 9 9 8 8 8 8 7 7 6 5

(5-5) (5-5) (6-4) (6-4) (2-8) (4-5) (3-6) (4-5) (5-4) (5-4) (5-4) (4-5) (4-4) (4-4) (5-3) (4-4) (2-5) (5-2) (4-2) (3-2)


Domenica 19 Agosto 2012 il Domani dello Sport 13

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

ISLANDA

«UNDER»

Urvalsdeild IL TURNO SUCCESSIVO (16ª GIORNATA) Fram R. - Breidablik Grindavik - Selfoss Valur - Fylkir Vestman - Keflavik Hafnarfjor - KR Reykjavik IA Akranes - Stjarnan

FRAM R. IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR GRINDAVIK SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR

VESTMAN FRAM R. SELFOSS HAFNARFJOR BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES

Il pronostico di TS Hafnarfjor - Kr Reykjavik

1

20-08 “ “ IA Akranes - Stjarnan Goal “ “ La possibile sorpresa “ “ «X» 23-08 Grindavik - Selfoss “ “

KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS GRINDAVIK

VALUR FYLKIR HAFNARFJOR KEFLAVIK FRAM R. STJARNAN SELFOSS IA AKRANES BREIDABLIK

BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR GRINDAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR

21 4-0 1-1 0-2 2-1 3-1 2-3

▲ = ▼ ▲ ▲ ▼ . . .

LYNGBY HOBRO VESTSJAELLAND VEJLE FREDERICIA HJORRING VIBORG SKIVE BRONSHOJ FYN KOGE AB COPENH.

Colpi da piazzare con l’esito «Goal» Fredericia favorita

Il pronostico di TS Goal Under Goal

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(4ª GIORNATA)

(5ª GIORNATA)

Vestsjaelland Lyngby AL 12-08 4-1 PARTITE DAL -11-08 AB Copenh. - Skive 0-1 Fyn - Bronshoj 0-0 Hjorring - Koge 1-0 Vejle - Fredericia 0-0 Viborg - Hobro 1-2

Bronshoj - AB Copenh. Fredericia - Fyn Koge - Vestsjaelland Lyngby - Hobro Skive - Hjorring Vejle - Viborg

2 2 36 14 3 4 28 20 2 4 27 12 3 5 24 28 7 3 32 29 4 5 15 18 3 6 26 23 0 8 23 23 5 5 20 28 1 10 19 26 2 10 19 33 4 9 22 37

9 7 7 6 6 6 5 5 3 3 3 1

PARTITE V N P 3 2 2 1 1 2 1 1 0 0 0 0

0 1 1 3 3 0 2 2 3 3 3 1

1 8 1 4 1 7 0 5 0 3 2 4 1 11 1 4 1 2 1 5 1 5 3 2

5 10 4 17 16 9 14 10 12 11 15 16

FUORI N P

6 2 3 3 3 2 4 3 2 2 1 1

0 1 0 1 1 0 0 2 2 2 2 0

RETI F S

0 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 2

6 2 5 4 2 3 8 2 2 2 3 0

2 3 4 3 1 1 2 5 3 5 5 5

RETI F S 16 8 14 9 16 9 16 8 9 12 8 14

9 10 8 11 13 9 9 13 16 15 18 21

REGOLAMENTO La vincente in Champions League. La 2ª e la 3ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Islanda. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

20

21 FYLKIR

3 1 1 1 1 0 3 2 2 2 3 2

KR REYKJAVIK GRINDAVIK KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R.

1-2 ▼ 2-1 ▲ 2-0 ▲ 3-3 = 1-2 ▼ 0-4 ▼ . . .

V

0-2 ▼ 4-0 ▲ 1-1 = 0-2 ▼ 2-1 ▲ 3-2 ▲ . . .

SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK GRINDAVIK IA AKRANES VESTMAN VALUR

FUORI N P

RETI F S

1 1 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0

0 0 1 2 2 0 2 0 1 1 1 1

1 1 1 0 0 2 0 1 1 1 1 1

2 2 2 1 1 1 3 2 0 3 2 2

4 3 8 1 1 4 3 4 1 4 3 3

(6-5) (5-4) (2-5) (2-5) (5-2) (4-2) (1-5) (2-4) (4-2)

«OVER» Grindavik Stjarnan Selfoss Fylkir IA Akranes KR Reykjavik Keflavik Valur Hafnarfjor

11 11 10 9 9 9 9 8 7

(5-6) (5-6) (5-5) (4-5) (6-3) (6-3) (4-5) (5-3) (4-3)

«GOAL» Stjarnan Grindavik KR Reykjavik Fylkir IA Akranes Selfoss Keflavik Valur Fram R.

14 11 11 10 9 9 8 7 6

(8-6) (4-7) (6-5) (5-5) (5-4) (5-4) (5-3) (4-3) (2-4)

22

24 STJARNAN

FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN GRINDAVIK VESTMAN

2 1 2 1 1 2 1 0 0 0 0 0

0 2 0 2 3 4 1 0 2 1 1 2

0-2 ▼ 3-1 ▲ 0-2 ▼ 1-0 ▲ 3-4 ▼ 3-2 ▲ . . .

IA AKRANES

IN CASA V N P

7 4 9 2 2 4 6 6 3 6 6 5

20 20 13 15 16 6 10 15 11 7 11 8

V

GRINDAVIK HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN

27

RETI F S

0 1 0 2 2 4 4 3 2 5 5 4

RETI F S

VALUR

2-1 ▲ 1-1 = 1-1 = 2-0 ▲ 0-2 ▼ 2-3 ▼ . . .

FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS

4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

2 1 2 1 4 0 2 0 3 0 1 2

1-3 ▼ 0-4 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 2-5 ▼ 4-2 ▲ . . .

32 KR REYKJAVIK

PT G

4 6 5 4 2 4 2 4 3 2 2 1

11

STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. GRINDAVIK BREIDABLIK KR REYKJAVIK

1-3 ▼ 1-0 ▲ Pos. . 1-0 ▲ 5-2 ▲ 1-0 ▲ . . .

IN CASA V N P

11 9 7 7 7 6 6 6 6

3-1 1-1 1-1 3-3 1-3 3-4

▲ = = = ▼ ▼ . . .

REGOLAMENTO Promosse le prime 2. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto in primis della differenza reti poi, eventualmente, del maggior numero di reti segnate.

«NO GOAL» Breidablik Fram R. Hafnarfjor Valur Vestman Keflavik IA Akranes Selfoss Fylkir

10 9 8 8 8 7 6 6 5

(7-3) (5-4) (3-5) (3-5) (4-4) (3-4) (2-4) (3-3) (3-2)

«UNDER» Fredericia AB Copenh. Bronshoj Hjorring Hobro Skive Vejle Fyn Koge Vestsjaelland Lyngby Viborg

4 3 3 3 3 3 3 2 2 2 1 1

(2-2) (2-1) (1-2) (2-1) (2-1) (2-1) (1-2) (1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (0-1)

«OVER»

prime giornate di campionato. Per l’esito «Under» spicca il Fredericia.

Koge-Vestsjaelland Fredericia-Fyn Vejle-Viborg

RETI F S

10 SELFOSS

HAFNARFJOR VALUR GRINDAVIK VESTMAN FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK

PARTITE V N P

14 10 15 8 14 8 15 7 15 5 15 6 15 6 15 7 15 5 15 4 15 3 15 2

2-0 ▲ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = 4-3 ▲ . . .

Classifica

1st Division

V

32 27 26 24 22 22 21 21 20 13 11 10

GRINDAVIK

DANIMARCA

iborg e Vestsjaelland non hanno in comune solo la lettera iniziale. Gli appassionati di betting troveranno molto più interessante l’alta media di «Goal» che le due squadre hanno messo in luce nelle

HAFNARFJOR KR REYKJAVIK VESTMAN IA AKRANES STJARNAN BREIDABLIK KEFLAVIK VALUR FYLKIR FRAM R. SELFOSS GRINDAVIK

22

26 KEFLAVIK 3-2 ▲ 1-0 ▲ Pos. . 0-1 ▼ 2-0 ▲ 4-0 ▲ . . .

PT G

0-4 ▼ 1-1 = 1-1 = 1-0 ▲ 4-3 ▲ 0-1 ▼ . . .

13 BREIDABLIK 2-0 ▲ 2-3 ▼ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-2 = 2-4 ▼ . . .

Classifica

Breidablik Fram R. Hafnarfjor Valur Vestman Fylkir IA Akranes KR Reykjavik Keflavik

18-08 19-08 “ “ “ “ “ “ “ “

BRONSHOJ VIBORG FREDERICIA VEJLE FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND HOBRO LYNGBY

1

3 AB COPENH. 2-2 = 0-1 ▼ 0-0 = 0-0 = . . . . .

HOBRO LYNGBY KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA VEJLE FYN VIBORG

TATA U P S I GIÀ D

0-1 ▼ 0-1 ▼ 2-2 = 0-1 ▼ . . . . .

FREDERICIA SKIVE BRONSHOJ VIBORG VEJLE FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND HOBRO

6 FYN 1-1 = 1-0 ▲ 1-1 = 0-0 = . . . . .

LYNGBY KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA VEJLE VIBORG AB COPENH. HJORRING

3 2-3 ▼ 2-2 = 1-1 = 0-0 = . . . . .

Lyngby Viborg Fyn Koge Vestsjaelland AB Copenh. Bronshoj Hjorring Hobro Skive Vejle Fredericia

3 3 2 2 2 1 1 1 1 1 1 0

(2-1) (2-1) (1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0)

«GOAL»

KOGE VEJLE FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND HOBRO LYNGBY VIBORG SKIVE

SKIVE FREDERICIA VEJLE FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND HOBRO LYNGBY KOGE

3 VESTSJAELLAND

7

HJORRING VIBORG HOBRO LYNGBY KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA VEJLE

1-0 ▲ 1-7 ▼ 1-1 = 4-1 ▲ . . . . .

5 HJORRING

6

1-1 = 2-2 = 2-2 = 0-1 ▼ . . . . .

1-1 = 1-4 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ . . . . .

VESTSJAELLAND HOBRO LYNGBY KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA VEJLE FYN

0-1 ▼ 2-0 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ . . . . .

LYNGBY FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND HOBRO VIBORG KOGE SKIVE BRONSHOJ

VEJLE KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA VIBORG FYN AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND

9 HOBRO 3-2 ▲ 1-0 ▲ 3-1 ▲ 1-4 ▼ . . . . .

AB COPENH. HJORRING VESTSJAELLAND VIBORG LYNGBY KOGE SKIVE BRONSHOJ FREDERICIA

6 VIBORG 1-1 = 4-1 ▲ 0-0 = 0-0 = . . . . .

BRONSHOJ VESTSJAELLAND FREDERICIA HOBRO VEJLE LYNGBY FYN KOGE AB COPENH.

7 1-0 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ . . . . .

5 2-2 = 7-1 ▲ 1-1 = 1-2 ▼ . . . . .

Viborg Fyn Koge Lyngby Skive Vestsjaelland Fredericia Hobro Vejle AB Copenh. Bronshoj Hjorring

4 3 3 3 3 3 2 2 2 1 1 1

(2-2) (1-2) (2-1) (2-1) (2-1) (1-2) (1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (1-0) (0-1)

«NO GOAL» AB Copenh. Bronshoj Hjorring Fredericia Hobro Vejle Fyn Koge Lyngby Skive Vestsjaelland Viborg

3 3 3 2 2 2 1 1 1 1 1 0

(2-1) (1-2) (2-1) (1-1) (1-1) (1-1) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0)


Domenica 19 Agosto 2012 il Domani dello Sport 15

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

PORTOGALLO

Classifica

Liga Orangina

Poker di esiti «Goal» nella multipla sulla B portoghese Il Braga è la base per il segno «1» Il pronostico di TS Arouca - Aves

IL TURNO SUCCESSIVO

Goal

Santa Clara - Belen.

Goal

Feirense - Benfica B

Goal

Freamunde - Tondela Goal Le possibili sorprese Braga - Naval

1/hcp

(2ª GIORNATA) Atletico - Leixoes 18-08 FC Porto B - U. Madeira “ “ Sp. Covia - Oliveirense “ “ Sp. Lisbona B - V. Guimaraes B “ “ Trofense - Varzim “ “ Arouca - Aves 19-08 Feirense - Benfica B “ “ Freamunde - Tondela “ “ Maritimo B - Penafiel “ “ Santa Clara - Belenenses “ “ Sp. Braga B - Naval “ “

3

1 OLIVEIRENSE

SP. COVIA V. GUIMARAES B OLIVEIRENSE SP. LISBONA B PENAFIEL ATLETICO MARITIMO B AROUCA TROFENSE FREAMUNDE

0-0

= .

SP. LISBONA B SP. COVIA MARITIMO B AROUCA FC PORTO B ATLETICO FREAMUNDE SANTA CLARA FEIRENSE

1-0 ▲

TATA U P S I . GIÀ D . .

. .

. .

3-1 .

. . . . . . .

. . . . . .

TROFENSE AROUCA FREAMUNDE FC PORTO B SANTA CLARA FEIRENSE BENFICA B NAVAL BELENENSES

3 2-0 ▲ . . . . . . . .

3

0 PENAFIEL

MARITIMO B LEIXOES PENAFIEL OLIVEIRENSE V. GUIMARAES B SP. LISBONA B SP. COVIA ATLETICO VARZIM AROUCA

.

3 AVES

AROUCA VARZIM AVES PENAFIEL OLIVEIRENSE V. GUIMARAES B SP. LISBONA B SP. COVIA ATLETICO MARITIMO B

.

0-1 .

. . . . . . .

ATLETICO MARITIMO B AROUCA SP. COVIA TROFENSE FREAMUNDE FEIRENSE FC PORTO B SP. BRAGA B

2-0 ▲ . . . . . . . .

AROUCA SANTA CLARA AVES BELENENSES PENAFIEL LEIXOES OLIVEIRENSE U. MADEIRA FC PORTO B SP. BRAGA B SP. COVIA BENFICA B TONDELA V. GUIMARAES B FREAMUNDE MARITIMO B SP. LISBONA B ATLETICO FEIRENSE TROFENSE NAVAL VARZIM

PT G 3 3 3 3 3 3 3 3 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

PARTITE V N P 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

RETI F S

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 1 1 1

3 3 2 3 2 1 1 2 2 2 0 2 2 0 1 0 0 0 1 0 1 1

1 1 0 1 0 0 0 1 2 2 0 2 2 0 2 1 1 2 3 2 3 3

PENAFIEL LEIXOES V. GUIMARAES B SP. LISBONA B SP. COVIA OLIVEIRENSE MARITIMO B AROUCA TROFENSE

0-2 .

MARITIMO B ATLETICO FEIRENSE TROFENSE FREAMUNDE SANTA CLARA SP. BRAGA B BENFICA B NAVAL

1-0 ▲ .

ATA T . U P . IS GIÀ D.. .

. .

OLIVEIRENSE V. GUIMARAES B SP. COVIA ATLETICO MARITIMO B AROUCA TROFENSE FREAMUNDE FC PORTO B

0-1 . .

SP. COVIA SP. LISBONA B ATLETICO MARITIMO B AROUCA TROFENSE FC PORTO B SP. BRAGA B SANTA CLARA

TA A T U P . IS GIÀ D. .. .

.

1-3 .

. . . . . . .

. . . .

1

0-0 = . . . . . . . .

SP. BRAGA B FEIRENSE NAVAL BELENENSES U. MADEIRA TONDELA AVES LEIXOES VARZIM

1 2-2 =

3-1 .

. . . . . . .

FEIRENSE SANTA CLARA SP. BRAGA B BENFICA B NAVAL FC PORTO B U. MADEIRA TONDELA AVES

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1

RETI F S 0 0 2 3 2 1 1 2 0 0 0 2 2 0 0 0 0 0 0 0 1 1

0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 2 2 0 0 0 0 0 0 0 3 3

TONDELA U. MADEIRA VARZIM AVES OLIVEIRENSE BELENENSES V. GUIMARAES B PENAFIEL SP. LISBONA B

AVES VARZIM TONDELA LEIXOES PENAFIEL V. GUIMARAES B SP. LISBONA B SP. COVIA ATLETICO

. .

3-1 ▲ . . . . . . . .

0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 1 1 1 1 0 0

RETI F S 3 3 0 0 0 0 0 0 2 2 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0

1 1 0 0 0 0 0 0 2 2 0 0 0 0 2 1 1 2 3 2 0 0

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 squadre (eccezion fatta per le squadre B che non possono accedere in Primeira Liga). Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto, in primis, degli scontri diretti e poi, eventualmente, della differenza reti.

=

FREAMUNDE FC PORTO B SANTA CLARA SP. BRAGA B BENFICA B NAVAL BELENENSES FEIRENSE TONDELA

.

. . . .

. . . . . . . .

0

0 VARZIM ▼

0-2 .

.

.

. .

AROUCA TROFENSE FC PORTO B FREAMUNDE FEIRENSE SP. BRAGA B SANTA CLARA MARITIMO B BENFICA B

1-3 ▼ . . . . . . . .

1

0 TONDELA

FREAMUNDE

BENFICA B NAVAL BELENENSES U. MADEIRA TONDELA VARZIM LEIXOES V. GUIMARAES B PENAFIEL

3 2-1 ▲

TATA . SPU DI. .

1-2 .

. . . . . . .

FC PORTO B FREAMUNDE TROFENSE SANTA CLARA SP. BRAGA B BENFICA B NAVAL BELENENSES U. MADEIRA

2-2 = . . . . . . . .

0

1 NAVAL 2-2

= . . . . . . . .

SANTA CLARA SP. BRAGA B BENFICA B FEIRENSE BELENENSES U. MADEIRA TONDELA AVES LEIXOES

«UNDER» Atletico Aves Leixoes Maritimo B Oliveirense Penafiel Sp. Covia Sp. Lisbona B Trofense V. Guimaraes B Arouca Belenenses Benfica B FC Porto B Feirense Freamunde Naval Santa Clara

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

(0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«OVER»

1 U. MADEIRA 2-2

TA A T U P IS. GIÀ D . .

SP. BRAGA B

.

1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

TROFENSE

3

.

FUORI N P

GIÀ

.

.

V

FC PORTO B

U. MADEIRA TONDELA AVES VARZIM LEIXOES PENAFIEL OLIVEIRENSE SP. LISBONA B SP. COVIA

. .

3 BELENENSES

SANTA CLARA NAVAL BELENENSES U. MADEIRA TONDELA AVES LEIXOES VARZIM OLIVEIRENSE V. GUIMARAES B

. .

0 BENFICA B

FEIRENSE BELENENSES BENFICA B LEIXOES NAVAL VARZIM AVES PENAFIEL U. MADEIRA OLIVEIRENSE

.

0 V. GUIMARAES B

SP. LISBONA B

0 0 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

3

0 LEIXOES

ATLETICO

IN CASA V N P

1-3 ▼ . . . . . . . .

Arouca Belenenses Benfica B FC Porto B Feirense Freamunde Naval Santa Clara Sp. Braga B Tondela U. Madeira Varzim Atletico Aves Leixoes Maritimo B Oliveirense Penafiel

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0

(0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«GOAL» Arouca Belenenses Benfica B FC Porto B Feirense Freamunde Naval Santa Clara Sp. Braga B Tondela U. Madeira Varzim Atletico Aves Leixoes Maritimo B Oliveirense Penafiel

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0

(0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-1) (0-1) (1-0) (1-0) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«NO GOAL» Atletico Aves Leixoes Maritimo B Oliveirense Penafiel Sp. Covia Sp. Lisbona B Trofense V. Guimaraes B Arouca Belenenses Benfica B FC Porto B Feirense Freamunde Naval Santa Clara

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0

(0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0) (0-0)


il domani  

Edizione del 19 Agosto 2012

Advertisement