Page 1

Giovedì 18 Giugno 2009 Anno XII - Numero 166 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

CORIGLIANO

CETRARO

SCALEA

COSENZA

COSENZA

Patto tra Algieri e Geraci guardando alla Straface

Spadare, nuovo sequestro di reti

Truffa sugli alcolici implicata un’azienda

Elezioni, Berlusconi attacca l’Udc

Oggi l’autopsia di Francesco Tenuta

Per il buon governo della città in vista del ballottaggio

Ben 2.500 metri di reti spadare illegali

Adamo: ma Occhiuto che ci sta a fare?

Città sotto shock dopo l’omicidio del commesso

> Pag 33

Coinvolta anche una nota ditta del comune tirrenico di Emilia Manco > Pag 34

di Emilia Manco > Pag 34

di Domenico Martelli > Pag 30

di Saverio Paletta > Pag 31

Gli avvisi di garanzia sono stati emessi dalla Procura della Repubblica di Crotone nei confronti di dirigenti dell'ex provveditorato agli studi

Venti indagati per le forniture scolastiche Al centro dell'inchiesta i catanzaresi Luigi Leone, ex coordinatore Csa, e suo figlio Giuseppe CROTONE — Venti avvisi di garanzia sono stati emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone nell'ambito di una inchiesta che coinvolge, a vario titolo, dirigenti dell'ex provveditorato agli studi, oggi Csa (centro servizi amministrativi) della città calabrese. L'inchiesta, secondo le prime indiscrezioni, ruota intorno a gare d'appalto espletate per la fornitura di materiali e servizi che avrebbero favorito persone vicine agli indagati. Titolare dell'inchiesta è il sostituto procuratore Pierpaolo Bruni che ha anche disposto perquisizioni eseguite dalla Polizia. Le accuse contestate a vario titolo nei confronti degli indagati sono abuso di ufficio, turbata libertà degli incanti, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, associazione per delinquere, concussione. Gli agenti della polizia di Stato hanno effettuato le perquisizioni in istituti scolastici, società, abitazioni e uffici. Al centro dell'inchiesta le forniture scolastiche che sarebbero andate, nel periodo tra il 2003 e il 2007, alle società riconducibili a Giuseppe Leone, 39 anni, di Catanzaro, figlio di Luigi Leone, 67 anni, pure di Catanzaro, all'epoca dei fatti coordinatore del Centro servizi amministrativi di Crotone e oggi dirigente dell'Ufficio scolastico regionale. Un vorticoso giro di affari che, secondo il provvedimento del sostituto procuratore, avrebbe portato nella casse delle società riconducibili a Giuseppe Leone oltre due milioni di euro.

LAMEZIA TERME Multiservizi, Miletta: azienda sana LAMEZIA TERME — Ieri una conferenza stampa per

ufficializzare la relazione che, presentata al Consiglio comunale, non è stato possibile discutere con i membri dell’assise per mancanza di numero legale. di Antonietta Bruno > Pag 25

VIBO VALENTIA Edilizia abusiva, una denuncia FRANCICA — Costruiva un magazzino di oltre 110 mq senza autorizzazione edilizia e senza alcun rispetto della normative vigenti in materia. Si tratta di S. M., bracciante agricola di Francica, denunciata all’autorità giudiziaria dagli uomini dell’Arma.

di Claudia Vellone > Pag 41

LA FOTO DEL GIORNO In carcere 5 “contadini” della droga Cannabis indiana per un totale di 3.479 esemplari

TROPEA

REGGIO CALABRIA — Scacco matto ai coltivatori di canapa indiana. I Cara-

binieri del tenente colonnello Iacono, comandante del gruppo di Locri, hanno sbattuto in galera 5 persone del comprensorio ionico. Il bilancio registra 6 piantagioni di canapa indiana ed il sequestro di 20 chili di marijuana.

TROPEA — Circolavano in auto con due bastoni che tenevano a portata di mano. Fermati dalla polizia di Stato, sono stati denunciati con l'accusa di porto illegale di armi improprie. Responsabili, due giovani M. R. e B. N. rispettivamente di 25 e 31 anni, entrambi vibonesi, ma residenti al Nord.

di Antonio Latella > Pag 39

> Pag 41

Giovani accusati di porto illegale di armi improprie

APPUNTAMENTI/LIMBADI

LAMEZIA TERME

Dolcenera pronta a deliziare la Calabria

Tabula rasa, confermato il processo per tre

LIMBADI — Emanuela Trane, in arte Dolcenera, è attesa giorno 2 ago-

sto in piazza a Limbadi, dove terrà un concerto il cui ingresso sarà gratuito. Il suo nome d'arte, Dolcenera, è un omaggio all'omonima canzone di Fabrizio De Andrè, contenuta nell'album Anime salve del 1996.

CATANZARO — Un nuovo capitolo dell’inchiesta antimafia “Tabula Rasa” si è concluso ieri davanti ai giudici della Corte d’appello di Catanzaro. Dopo circa due ore di arringhe, i giudici hanno confermato la condanna per Pasquale Gullo (38 anni), Vincenzo Torcasio (29) e Antonio Villella (33).

> Pag 45

di Francesco Ciampa > Pag 26

> Pag 37

BOTRICELLO

CATANZARO

Tredicenne costretta a prostituirsi mamma e zia negano le accuse

Fondazione Campanella la Gdf acquisisce gli atti

BOTRICELLO — Hanno respinto le gravi accuse che vengono loro mosse L. S. ed R. S., entrambe di Botricello, nel Catanzarese, rispettivamente madre e zia della minorenne che, secondo l'Ufficio di procura, sarebbe stata da loro costretta a prostituirsi. E' accaduto ieri, nel corso dell'udienza che si è tenuta davanti al tribunale collegiale di Catanzaro, dove le due donne hanno risposto alle domande del loro difensore, l'avvocato Luigi Falcone, dei giudici Antonio Saraco, Emanuela Folino ed Emma Sonni, del pm Simona Rossi, dell'avvocato Salvatore Iannone che rappresenta la parte offesa, affermando in sintesi che la minore sarebbe del tutto inattendibile ed avrebbe in pratica inventato. Induzione e sfruttamento della prostituzione aggravato dai legami di parentela e dalla minore età della vittima - che attualmente si trova in una casa protetta - sono le contestazioni mosse alle due donne.

CATANZARO — Personale del Nucleo di polizia tributaria del-

di Francesco Ciampa > Pag 18

la guardia di finanza ha provveduto ieri ad acquisire atti alla FondazioneCampanella,chegestisceilCentrooncologicodi eccellenza di Germaneto di Catanzaro. Si è trattato, secondo quanto si è appreso, di una iniziativa che rientra nelle verifiche costanti eseguite dalla guardia di finanza nel settore della spesa pubblica, anche su delega della Corte dei Conti che ha disposto controlli nel settore della sanità in genere. Sulla difficile situazione della Fondazione Campanella è intervenuto Francesco Talarico segretario regionale Udc esprimendo «convinta solidarietà ai dipendenti della Fondazione “Tommaso Campanella” di Catanzaro impegnati in una legittima battaglia di riconferma delle funzioni, della missione e dell’autonomia del polo oncologico a essa connesso, oggi seriamente in discussione sulla scorta dell’andamento incerto e pregiudizievole della politica sanitaria regionale». di Maurizio Bonanno > Pag 18


2 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI L’idea

Il bipartitismo che non c’è di Giuseppe Lombardo Le osservazioni di Walter Veltroni apparse sull’Unità del 15 giugno sono, in massima parte, fuffa accademica. Ben confezionata, in perfetto stile, con un uso chirurgico della retorica, ma distante anni luce da una seria e concreta istantanea sulla situazione politica italiana. I progetti all’avanguardia, il grande partito riformista europeo, il sano bipartitismo, sono vocaboli connaturati al lessico dell’ex sindaco di Roma, spesi un po’ a casaccio nell’ultimo periodo, utili per rinforzare il voto di quegli elettori già da tempo annoverabili fra le proprie fila.D’altronde il trend elettorale non è certo lusinghiero per la classe dirigente: diminuisce l’affluenza al voto e aumenta l’identificazione nei blocchi radicali del sistema, con una pesante affermazione della Lega e dell’Italia dei Valori, volta a sconvolgere - in senso deleterio - il dibattito. Come evidenziato da Ricolfi, per il Partito Democratico la prospettiva è buia: «Il ritmo di caduta medio del consenso è del 3,3% all’anno, il che - tradotto in voti - significa che i partiti di centro-sinistra che si candidano a governare l’Italia perdono circa 400 mila elettori all’anno, quasi 1000 voti al giorno». Una cifra consistente su cui Veltroni vanta una dose di responsabilità (Campidoglio a parte).Non sta meglio il Popolo delle Libertà, un movimento nato sugli allori del trionfo del Capo per oltrepassare la fatidica soglia del 40%, ambendo al ruolo storico di perno sistemico cui vanamente puntò in anni assai più turbolenti la Democrazia Cristiana. Il tracollo è sotto gli occhi di tutti e la scarsa partecipazione alla consultazione non è una scusa plausibile, semmai l’aggravante, poiché il partito di ferro non riesce nemmeno a concentrare il proprio consenso in una tornata a carattere nazionale dalle logiche implicazioni politiche.Basterebbe questa batosta per evidenziare come lo stato del bipartitismo in Italia non sia cagionevole, ma semplicemente utopico. La verità è che i due partiti a vocazione maggioritaria sono cresciuti male, stritolati dalla visione ascetica e carismatica delle rispettive leadership padronali. Anziché eliminare il trattino nella dicotomia politica centro-sinistra/centro-destra si è preferito rimuovere l’orientamento culturale di riferimento, in una progressiva espoliazione delle peculiarità di quei partiti che, piaccia o meno, avevano fatto la storia della Repubblica.

Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

A Reggio Calabria il campionato italiano Optimist

Israele, un robot-serpente per l’esercito

Il 24° campionato Italiano Optimist si svolgerà a Reggio Calabria dal 21 al 24 Agosto 2009. Conto alla rovescia per l’inizio del prestigioso ventiquattresimo campionato italiano della classe più numerosa della Federazione Italiana Vela assegnato al Comitato circoli velici costa reggina. Per organizzare un evento di tale portata, i Circoli Velici della città si sono consorziati in Comitato, questa è una vera novità nel mondo dello Sport reggino, in quanto per la prima volta tutte le energie organizzative sono messe assieme per garantire un risultato di rilevo, considerato che gli iscritti provenienti da selezioni nazionali sono ben centoventi e che l’evento farà convogliare in città altrettanti supporter, tecnici e appassionati. Il Comitato, presieduto dal dott. Carlo Colella, ha assunto l’iniziativa per una particolare attenzione da porre al sociale con un sostegno all’Hospice di via delle Stelle. Tratto da nuovirumori.it

Fra poco, Tzahal, ovvero l’esercito israeliano, avrà a disposizione un robot serpente che avrà compiti di spionaggio sul campo di battaglia. Il robot, lungo due metri, è dotato di telecamera e sensori e striscia sul terreno come un vero e proprio rettile. Il robot è rivestito con un materiale mimetico che gli permette di confondersi con la vegetazione e il suolo. Il robot-serpente può avanzare dovunque: anche in tunnel, gallerie e cavità naturali oscure. Il militare che lo controlla a distanza, attraverso un computer portatile, potrà avere attimo per attimo immagini e suoni della zona in cui sta operando il robot. Lo strano robot, inoltre, può inarcarsi, come fanno i serpenti, per scrutare il terreno e riprenderlo con la telecamera che ha al posto della «testa». Il finto serpente può essere caricato anche con piccole quantità di esplosivi ad alto potenziale. Questa incredibile «macchina da guerra» è stata messa a punto dai ricercatori del Technion-Israel Institute di Haifa. Tratto da corriere.it

La pitta china, alias la focaccia ripiena alla calabrese

Il satiro danzante nel mirino della mafia

A "pitta china" è chiamata in Calabria, la focaccia o la Alla mafia piace la cultura: specie l’archeologia, scavata - s’intende pizza ripiena. A questa pietanza il popolo calabrese è afclandestinamente e di frodo. Uno tra i capi di "Cosa nostra", Matteo fezionato particolarmente. Di seguito uno dei tanti modi Messina Denaro, il "ricercato numero uno", ha ereditato la passione per prepararla, augurandomi che sia di vostro gradimendal padre Francesco: «Era un grande conoscitore di reperti greci; to. Ingredienti: 600 gr. di farina, Matteo diceva che, con il traffico, ci 200 gr di burro, 50 gr. di lievito di aveva mantenuto per una vita la fabirra, 6 uova, 1 kg. di ricotta, 200 gr miglia», spiega (non facciamone il di salame o soppressata calabrese nome) un "pentito". All’estero, quasi certamente in Svizzera, esitagliata a dadi, 2 uova sode, 100-150 gr. di cotenne di maiale bollite e tasterebbe ancora la collezione di famiglia. Un giorno, forse per rimgliate a piccole strisce. Prepinguarla, il figlio Matteo aveva parazione: la sera prima si sbriciola perfino ordinato di rubare, ovil lievito (non va sciolto in acqua) e viamente a mano armata, il Satiro si unisce la farina ed il burro; si danzante: magnifico bronzo a lavora energicamente e si aggiungograndezza naturale e rara opera no successivamente le uova, uno algreca, rimasto impigliato, a marzo la volta fino ad ottenere una pasta 1998, tra le reti del peschereccio morbida ed elastica. Si mette a lieviCapitan Ciccio, nel mare siciliano tare coperta da un panno per tutta di Mazara del Vallo. Era già stato la notte. La mattina seguente si unstudiato un piano; si erano compiuge una tegliaq di circa 25 cm di diati i sopralluoghi; chi doveva attuarmetro dai bordi alti, e si forma con lo possedeva ogni mezzo per conmetà della pasta un rivestimento. La Tratto da lastampa.it durlo in porto: solo un banale conpasta, essendo molto morbida, deve trattempo ne ha impedito la realizessere stesa con le mani bagnate in Voleva un tatuaggio con tre stelline accanto all’occhio, ma si è rizazione. Agli atti del processo conun uovo sbattuto. Riempite con la ritrovata con una galassia di 56 che le coprono l’intera parte sinitro Gianfranco Becchina (uno dei cotta, il salame, le uova sode tagliastra del viso e tutto, probabilmente, per colpa di una «incomprensione» linguistica: olandese da un lato, francese dall’altro. È sucmaggiori "predatori dell’arte perte a fette e le cotenne di maiale. Cocesso alla 18enne Kimberley Vlaeminck, di Kortrijk, Belgio. duta", il gruppo di tombaroli e merprite la pasta rimasta e spennellare canti che, dal 1970, ha sottratto alcon il rosso di un uovo. Mettere nel meno un milione di reperti al sottoforno precedentemente riscaldato a suolo del nostro Paese), la cui udienza preliminare si sta svolgendo 200° (meglio se a legna, ma in questo caso i minuti sono davanti al Gup Guglielmo Muntoni, tutto è spiegato per filo e per sesolo 15-20) per circa 40 minuti. gno; e Il Messaggero è in grado di documentare, per la prima volta, tropeaperamore.myblog.it.it questa incredibile vicenda. Tratto da messaggero.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da unita.it

Da beppegrillo.it

Dicono che tra i parlamentari calabresi dilaghi l’assenteismo.La loro, però, è un’assenza giustificata: sono occupati con Gattuso a metterci il cuore.

Tratto da tocqueville.it

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network - Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro - Fondazione Roma


4 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO

Le aziende denunciano i troppi adempimenti cui sono costrette

Imprese agricole messe in difficoltà dai troppi adempimenti burocratici

Agricoltura, 7mila euro vanno in burocrazia

Cristina Latessa

ROMA - Nove imprese su dieci in agricoltura sono oppresse dalla burocrazia, un onere che sottrae tempo - nell’ordine di centro giorni lavorativi all’anno - e denaro, pesando sui conti aziendali per una media di 7mila euro annui. A tradurre in cifre e dati tutto il peso di pratiche e scartoffie è la CiaConfederazione italiana agricoltori, in occasione di una tavola rotonda sulla semplificazione normativa. «Il costo degli adempimenti amministrativi diventa sempre più

pesante - osserva il presidente della Cia, Giuseppe Politi - Basti pensare che l’intera imprenditoria italiana ’paga’ circa 15 miliardi e

che ogni anno servono più di 100 giornate di lavoro per rispondere agli obblighi di carattere burocratico». Nove imprese su dieci - con-

tinua la Cia - denunciano ostacoli e difficoltà per la propria attività a causa dell’opprimente burocrazia e chiedono, quindi, una semplificazione amministrativa e fiscale che è ritenuta come fattore indispensabile per lo sviluppo. Sta di fatto che, proprio a causa di questo peso, il 34,3%o delle aziende agricole nazionali ha rinunciato, nel 2008, ad assumere nuovo personale, il 25,5% ha messo da parte progetti di ammodernamento, innovazione e ricerca, il 21,5% non ha compiuto alcun tipo di investimento, il 18,7% è stato costretto a ridurre le coltivazioni.

«Sono costi - rileva Giordano Pascucci, membro della giunta nazionale Cia e presidente di Cia Toscana - che rendono tutto più difficile per le aziende e non soltanto per esse. Infatti, è di oltre 5.500 euro l’anno il costo burocratico per ogni cittadino italiano. Il che rende la nostra ’macchina amministrativa’ la più cara tra quelle europee». Per alleggerire il settore dal peso della burocrazia, la Cia mette dunque in campo alcune proposte, che vanno dall’istituzione dello sportello unico anche per il comparto agricolo a un maggiore colle-

gamento di rete tra i vari uffici pubblici, per non richiedere all’agricoltore la ripresentazione di carte già in possesso della Pubblica amministrazione. Il presidente Politi invoca anche una semplificazione degli Enti e l’eliminazione di quelli «che non si sa bene che fanno, come Buonitalia». Per il sottosegretario alle politiche agricole Antonio Buonfiglio, intervenuto alla tavola rotonda, il settore va sicuramente alleggerito da controlli che sono in numero eccessivo e, in molti casi, «generano anche inutili sovrapposizioni di verifiche».

Lacrisimordeancora Non si ferma la caduta dilavoroericchezza Disoccupazione al 10%, Pil a -5,3% Stime Ocse: 2009 nerissimo

Previsioni Ocse sul 2009 dell'Italia Cronologia delle stime sulla crescita del Pil reale

2

25

31

17

settembre 2008

novembre 2008

marzo 2009

giugno 2009

Angelica Folonari

ROMA - L’economia italiana è piombata in una recessione profonda, che ha sorpreso per la sua ampiezza. Il Pil calerà quest’anno del 5,3%. Il Paese si troverà inoltre a dover gestire un tasso di disoccupazione proiettato verso il 10%, oltre che un consistente aumento di deficit e debito. La situazione dovrebbe iniziare a migliorare dal prossimo anno: nonostante le prospettive restino «incerte», nel 2010 è infatti attesa una ripresa molto lenta, ma che potrebbe comunque rivelarsi più robusta rispetto a quella di altri paesi, grazie soprattutto al buono stato di salute dei bilanci di famiglie e imprese. Quando le acque saranno più calme, tuttavia, il governo non potrà esimersi dal fare le riforme strutturali. Alla vigilia dell’Outlook di primavera, l’Ocse ha pubblicato ieri il suo rapporto sull’Italia nel quale

+0,1% -1,0%

-4,3% -5,3% ANSA-CENTIMETRI

delinea problemi, prospettive e sfide per la nostra economia. Il calo del Pil quest’anno sarà superiore a quanto precedentemente stimato, pari al -5,3% contro il -4,3% antici-

pato a fine marzo, mentre per il 2010 è prevista una modesta ripresa dello 0,4%. In linea con quanto previsto dal Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, l’Ocse ri-

tiene che a pesare sulla congiuntura italiana sarà anche la difficile situazione dei senza lavoro, con il tasso di disoccupazione che potrebbe raggiungere il 10% entro 2009,

per poi aumentare quasi certamente anche nel 2010. Le casse dello stato, peraltro, sono oberate da un deficit in continuo aumento, che salirà al 6% del Pil nel 2010, e un

Il pezzo di carta tira sempre, il titolo in ingegneria meglio di quello in medicina

A tre anni dalla laurea 3 su quattro hanno trovato un posto ROMA - In tempo di crisi, la laurea in ingegneria ancora paga. Sono infatti gli ingegneri, con l’81,3%, a registrare il maggior numero di occupati a tre anni dalla laurea. Molto meno bene va, invece, a chi si laurea in medicina (24%), che di solito continua a studiare, e a chi si laurea in giurisprudenza (38,1%), in educazione fisica (45,8%), in geo-biologico (46,7%) e in letterario (48,6%). A tre anni dal titolo di studio, in genere, ha un’occupazione il 73,2% dei laureati (74% nel 2004), sia che abbia frequentato corsi lunghi sia per i corsi triennali. Lo rileva l’Istat che ha condotto nel 2007 un’indagine a tre anni dalla laurea su 260.070 laureati, di cui 167.886 in corsi lunghi e 92.184 triennali. Va meno bene alle donne e al Sud - Fra chi ha un lavoro continuativo dopo la laurea, il 60,3% è uomo, il 53,3% è donna; il 66,3% risiede al Nord contro il 43,4% del mezzogiorno e del 53,6% del centro.

Dopo il triennale si continua a studiare - Dopo tre anni, il 37,2% ottiene il titolo di secondo livello, il 15,6% frequenta un altro corso di laurea specialistica. Oltre il 50% dei laureati triennali, dopo tre anni dal conseguimento titolo di studio, è ancora impegnato in un biennio specialistico. Lavoro è ok per ingegnere meccanico - Fra le lauree in ingegneria spicca la specializzata in meccanica (88,9%), in telecomunicazioni (88,1%), in chimica (84,9%). Buoni anche i livelli dei laureati in farmacia (82,5%), in economia aziendale (76,3%), odontoiatria e protesi dentaria (75,4%). A tre anni dalla laurea, la gran parte di quanti svolgono un lavoro iniziato dopo il titolo è occupato in un’attività continuativa: il 91,1% dei laureati nei corsi lunghi e il 92% dei triennali. Dopo un anno dalla laurea - Entro il primo anno, è occupato il 30,2% dei laureati dei corsi lunghi e il

37% dei laureati triennali. Ad un anno invece, le percentuali si ribaltano e diventano, rispettivamente, 56,9% e 52,2%. Ancora successo per gli ingegneri che ottengono il 74,1%. Laureati lunghi corsi guadagnano di più - I giovani che svolgono un lavoro continuativo iniziato dopo la laurea guadagnano in media circa 1.300 euro; 1.310 per i corsi lunghi, 1.293 per i triennali. Tra i laureati nel 2004, guadagnano di più quelli del gruppo medico (1.881 euro), dei gruppi ingegneria (1.466 euro), economico-statistico (1.360 euro) e chimico-farmaceutico (1.352 euro). Lo stipendio mensile dei laureati del gruppo medico, in particolare, è superiore di quasi 800 euro a quello dei laureati del gruppo insegnamento che registrano il guadagno più basso con una retribuzione media di 1.094 euro al mese. Le remunerazioni degli uomini risultano sempre più elevate rispetto alle donne, mediamente del 18%.

debito pubblico che «supererà il 115% del Pil nonostante un certo sforzo di consolidamento», per poi «avvicinarsi al 120% entro la fine del 2010».

Università e lavoro Tra i laureati, lavorano... Corsi di laurea lunghi Corsi di laurea triennali 73,2%

73,2%

56,9% 52,2% 30,2%

37,2%

Al momento della laurea

A 1 anno dalla laurea

% laureati (corsi lunghi) che svolgono un lavoro continuativo dopo la laurea

A 3 anni dalla laurea Quanto guadagnano (media mensile)

Chi trova lavoro più facilmente

1.293

81,3% Ingegneria

73,7% 65,7% Sett. chimico Sett. statistico farmaceutico economico ... con più difficoltà

24,2% Medicina

38,1% Giurisprudenza

Fonte: Istat, dati 2007

Corsi lunghi

Corsi triennali

ANSA-CENTIMETRI


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 5

PRIMO PIANO

Sindacati preoccupati, soddisfatto l’ad Sabelli

Il sindacato teme per il futuro della nuova Alitalia

Alitalia in crisi nera, anzi no ROMA - Attenzione, Alitalia rischia una crisi irreversibile: è l’avvertimento dei sindacati ai vertici della nuova compagnia in una lettera inviata anche al sottosegretario Gianni Letta, minacciando uno sciopero se le relazioni industriali non migliorano. Ma a rispondere indirettamente è l’ad Rocco Sabelli, evidenziando al contrario la buona performance della compagnia nel mese di maggio. «Stiamo riducendo le perdite economiche, abbiamo superato la fase più delicata e recuperato integralmente le nostre quote di mercato», è il confortante bilancio di Sabelli pungolando comunque i

lavoratori a migliorare il servizio. In una email interna a tutti i dipendenti (ma in 3.500 - lamenta - non hanno ancora attivato la casella elettronica per ricevere la posta aziendale), Sabelli li informa che Alitalia sta «riducendo il livello delle perdite economiche mensili, mantenendo finora una traiettoria coerente con l’obiettivo di ritorno al pareggio nel 2011. Si può parlare di un trend sostanzialmente positivo». E, visti prenotazioni e portafogli, potrebbe essere buono anche giugno. «Questo trend - aggiunge - ci ha permesso di ’riprenderci’ la nostra posizione di mercato (Alitalia+Air

One) superando, di fatto, la fase più delicata e complessa del riavviamento commerciale», nonchè di recuperare «ormai pressochè integral-

mente le nostre quote di mercato (Alitalia e Air One) rispetto all’anno scorso su tutti e tre i segmenti di mercato (domestico, internazionale

Ripresa nel 2010 E la crescita sarà più forte che in altri Paesi L'Italia vista dall'Ocse Stime riferite al 2009, ove non indicato altrimenti

5,3% 5

Pil Cons nsum mi

-2,4 2 4%

leggera crescita nel 2010 (0,4%) fermi, l'anno prossimo

Export rt

-2

-0,7% nel 2010

Import

-20, -2 0,2%

-0,2% nel 2010

Disoccupati it pubb pporto a o pubb porto a i da rimborsare

10% 10% fine 2009 009 9

% nel 2010 oltre

115% 600 di/euro

Fabbisogno di nuovi prestiti miliardi/euro

r rapido nel 2010 olt ltre il tetto t U giàà quesst'anno a un so otto 10 300 nel 2 peseranno sul deficit ANSA-CENTIMETRI

È proprio la zavorra che pesa sui conti che, secondo l’Ocse, limita molto lo spazio di manovra per fare interventi anti crisi. L’organizzazione parigina valuta tuttavia posi-

tivamente le misure, seppur di piccola entità, adottate dal Governo, in particolare quelle a sostegno delle fasce più vulnerabili della popolazione. Non appena l’attività eco-

nomica comincerà a riprendersi avverte però - il Governo «dovrà impegnarsi in un serio programma a medio termine di riduzione del debito fondato sul controllo della

Il mutuo casa scende sotto il 4% ma aumentano le sofferenze ROMA - Si avvicinano ai minimi storici dell’estate 2005 i tassi applicati ai nuovi mutui casa dalle banche italiane mentre la crisi fa rallentare i prestiti a famiglie e imprese che tuttavia si mantengono in crescita a fronte di una produzione industriale in caduta libera. A maggio così, secondo i dati diffusi dall’Abi, il tasso medio, comprensivo dei mutui a tasso fisso e quelli variabili, è sceso sotto la soglia psicologica del 4% (3,81%) contro il minimo di 3,58% del luglio di quattro anni fa e il 5,95% dell’agosto 2008. Certo nel 2005 il tasso Bce era del 2% a fronte dell’attuale 1% e l’Euribor al 2,1% contro l’1,4% di adesso ma si

trattava di un contesto di mercato completamente differente in cui le banche non dovevano affrontare la più grave recessione dal dopoguerra con il corollario di incagli e sofferenze e un maggiore costo della raccolta funding. Situazione che le porta ora ad applicare spread minimi dell’1,2% contro quelli sotto l’1% registrati fino a solo lo scorso anno. Secondo le proiezioni raccolte da Mutuionline ora su un finanziamento da 100.000 euro per 10 anni i tassi vanno dal 2,3% in su per i variabili e del 4,78% per i fissi. Nel rapporto dell’Abi e nelle parole del presidente Corrado Faissola si rimarca quindi come i prestiti delle

spesa e probabilmente su nuove riforme delle pensioni e della sanità». Le riforme in materia di pensioni condotte dagli anni ’90 sostiene l’Ocse, hanno garantito una tenuta dei conti pubblici rispetto ad altri Paesi, ma con la ripresa saranno necessari ulteriori interventi sulla previdenza. Infine le banche. Il sistema italiano finora ha tenuto, ma il mercato del credito «si è irrigidito e i rischi restano». Per questo, conclude l’Ocse, gli sforzi per ricapitalizzare gli istituti dovrebbero proseguire. I prestiti delle banche rallentano ma segnano ancora un saldo in crescita

banche rallentano ma segnano sempre un saldo in crescita. A maggio gli impieghi al settore privato, dopo la parentesi di piccola crescita di aprile, tornano così a decelerare a causa della recessione e mostrano

un aumento del 2,3% contro il +2,5% di aprile e il +8,2% di maggio 2008. I prestiti a famiglie e società non finanziarie sono cresciuti del 2,9% a fronte del 3,4% del mese precedente con la componente a medio-lungo termine che è salita del 2,5%. Il problema ora si chiama sofferenze: ad aprile, dati Abi, sono salite a quota 46,3 miliardi di euro (1,6 miliardi in più a fronte del mese precedente) e sono in crescita del 3,7% rispetto a un anno fa. Il valore del rapporto fra sofferenze e impieghi è così cresciuto a 3,06% passando dal 2,62% di novembre 2008 al 3,06% di aprile 2009.

e intercontinentale)». Invece, il quadro dipinto dai segretari generali Franco Nasso (Filt), Claudio Claudiani (Fit), Giuseppe

Caronia (Uilt) e Roberto Panella (Ugl) è a dir poco disastroso. La nuova Alitalia, secondo i quattro sindacati, non centra i suoi obiettivi strategici: «la scarsa qualità del prodotto non trova gradimento da parte della clientela, in particolare il segmento business», e la sfida contro le low cost «è persa in partenza». Regolarità e puntualità sono disallineate agli standard, a dispetto dei risultati illustrati da Sabelli. Clima aziendale in peggioramento, dirigismo confuso ed inefficace. In aggiunta, pende la minaccia di un nuovo sciopero oltre a quello già annunciato il 26 giugno da Sdl.

Il dato destinato a peggiorare

Sfratti a quota 140mila Molti sono per morosità ROMA - È allarme sfratti per le famiglie italiane. Nel 2008 le richieste di esecuzione sono aumentate di oltre il 25%, salendo a quasi 140.000. E le cifre, denunciano i sindacati, sono solo provvisorie e destinate ad aumentare viste le difficoltà attraversate dai lavoratori in tempi di crisi e il persistente caro-affitti che non accenna a calare nonostante la recessione economica. In base ai dati preliminari del ministero dell’Interno nel 2008 su un totale di 51.390 nuove sentenze di sfratto (+17,14% sul 2007), la maggioranza assoluta, oltre 40.600, sono state per morosità. Le richieste presentate dagli ufficiali giudiziari alla forza pubblica per eseguire gli sfratti sono state 138.040, con un aumento rispetto al 2007 del 26,13%. Gli sfratti eseguiti sono stati invece 24.996, l’11,25% in più rispetto al 2007. Da qui l’allarme dei sindacati. Il Sicet, il sindacato inquilini della Cisl, cita alcuni esempi eclatanti: a Venezia gli sfratti emessi sono saliti del 261%. In Emilia, Modena ha visto un’impennata del 50% delle richieste di esecuzione. Mentre a Roma si è arrivati a 53 mila (+171%). Numeri che hanno portato il Lazio al top della classifica regionale con oltre 54 mila richieste e un’impennata del 160%. Dati «preoccupanti» anche a Napoli con 1.800 esecuzioni. Palermo e Catania sono invece ai primi posti in Sicilia con rispettivamente 1.700 e 2.400 sfratti. E’ allarme per il boom degli sfratti «Il 2009 sarà peggiore: - sottolinea il segretario generale Guido Piran - prevediamo una ulteriore crescita per i provvedimenti di sfratto stimabile tra il 15 e il 20% e tutta nel capitolo della morosità». Per questo, la prossima scadenza della proroga degli sfratti del 30 giugno deve essere colta come opportunità «per comprendere anche la morosità. Il problema non deve essere solo rinviato di qualche mese. Serve un fondo di contributi per l’affitto con più risorse e una maggiore offerta di case di edilizia pubblica assieme ad una nuova legge sulle locazioni private che riduca il costo degli affitti». L’Unione inquilini parla di «frana sociale» e di «Italia sotto sfratto e sempre più povera». «Da questi dati - afferma il segretario nazionale Walter De Cesaris - si evince il fallimento delle politiche di liberalizzazione dei canoni e di privatizzazione dei patrimoni pubblici. È giunto il momento di una profonda inversione di rotta». Il sindacato presenta quindi quattro richieste essenziali: blocco generalizzato degli sfratti, compresi quelli per morosità; riduzione del 50% degli affitti; stanziamento subito di un miliardo di euro per il sostegno all’affitto; realizzazione di almeno un milione di case popolari a canone sociale». Guardando più nel dettaglio i numeri, è il Lazio la Regione in cui le richieste di esecuzione di sfratto sono aumentate di più nel 2008. In base ai dati provvisori del ministero dell’Interno l’impennata è stata di oltre il 160%, per 54 mila richieste. La maggioranza assoluta è concentrata a Roma, dove, con dati ancora incompleti, si sono superate le 52 mila richieste (+171%). Notevole l’incremento anche in Molise dove i numeri assoluti sono però di gran lunga inferiori: le richieste di esecuzione sono state 938, il 63% in più rispetto al 2007. In calo invece in Lombardia: le richieste sono state lo scorso anno circa 28.000, il 28% in meno rispetto al 2007. I sindacati sottolineano però che, in particolare in questo caso, i dati devono essere valutati come assolutamente provvisori e destinati a crescere.


6 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

BORSA

Ftse All-Share giù del 2,82%, Ftse Mib in ribasso del 2,89%

Questa crisi fa ancora paura Piazza Affari tra le peggiori

VAR % PREZZO P. RIF ULT

402 3.693 1.006 13 176 62 12 121 114 85 5 3 0 177 32 172 1.528 116 1.161 1.969 274 334 39 276 4.314 2.469 321 37 2.465

1,00 1,38 8,52 4,82 62,90 1,60 0,98 3,54 0,68 0,58 4,09 13,90 8,31 0,37 1,88 0,49 4,88 64,01 2,47 11,97 1,08 0,06 1,51 4,56 13,64 6,05 6,68 13,14 6,50

+2,67 +1,18 -1,15 +0,16 -3,30 -3,06 -0,86 -3,25 -1,98 -0,97 -2,06 -1,69 0,00 -5,25 -2,82 +0,44 -1,63 -1,57 -6,85 +1,37 -6,37 -5,64 -0,21 -4,14 -3,56 -4,55 -3,88 -3,89 -6,68

1,00 1,35 8,51 4,81 63,24 1,60 0,98 3,50 0,70 0,59 3,96 13,90 8,31 0,36 1,86 0,49 4,83 63,11 2,42 11,90 1,05 0,06 1,52 4,46 13,53 6,01 6,66 13,10 6,44

+3,95 -3,36 -1,56 -0,16 -3,36 -3,67 -1,95 -3,85 -0,43 -1,60 -5,32 -1,00 0,00 -8,59 -3,68 +0,72 -2,37 -3,50 -8,16 -1,08 -7,81 -10,58 0,00 -5,51 -3,56 -4,60 -4,45 -4,03 -6,47

1,00 1,35 8,48 4,81 62,37 1,60 0,98 3,50 0,68 0,58 3,96 0,00 0,00 0,36 1,86 0,49 4,84 63,11 2,42 11,90 1,07 0,06 1,52 4,53 13,53 5,98 6,67 13,10 6,47

11 998 44 5 77 249 6.832 21 12 115 12 5 60 996 2 0 124 2.848 2 219 2.287 860 6 37 25 15 112 653 88 454 422 162 3 448 0 8 76 19 5.193 413 57 3.562 233 3.067 295

85,14 5,64 7,31 100,01 3,20 1,49 5,05 7,87 30,00 1,49 2,13 39,77 43,84 1,99 2,54 117,00 0,51 1,11 5,01 4,70 4,23 1,00 4,25 4,62 8,33 1,11 0,76 6,44 93,56 0,57 0,77 4,79 27,00 46,67 20,00 1,80 41,99 101,63 0,04 4,30 0,19 4,08 0,80 9,69 5,35

+0,03 -5,81 -1,05 0,00 -2,76 -0,02 -4,08 -0,58 -2,26 -2,62 -2,65 -0,83 +1,11 +0,01 -2,91 0,00 -2,84 -2,96 +0,51 -4,62 -5,20 -10,55 -2,05 -0,47 +0,09 -1,44 -3,65 -3,64 -0,34 -2,67 -7,57 -2,54 -2,93 -2,81 0,00 +1,92 -2,33 +0,02 -37,33 -2,44 -2,00 +0,81 -3,70 -3,69 -3,60

85,80 5,50 7,43 100,00 3,20 1,49 4,97 7,96 29,50 1,48 2,11 39,59 43,89 1,96 2,54 117,00 0,49 1,11 5,02 4,65 4,19 0,99 4,25 4,60 8,43 1,11 0,74 6,25 93,67 0,56 0,73 4,80 26,99 46,25 20,00 1,78 41,61 101,59 0,03 4,20 0,19 4,10 0,79 9,57 5,26

-0,12 -8,11 +1,02 -0,01 -3,03 +0,13 -5,11 -0,75 -2,96 -1,60 -4,10 -1,52 +0,21 -1,71 -1,36 0,00 -7,18 -3,06 -1,28 -4,12 -4,50 -7,48 -2,47 -0,22 -0,12 -6,64 -6,19 -7,48 -0,18 -2,79 -8,75 -2,69 -2,77 -3,36 0,00 0,00 -4,23 +0,09 -60,67 -3,67 -1,03 +1,17 -4,17 -4,87 -5,82

85,80 5,50 7,41 100,00 3,19 1,49 4,97 7,87 29,50 1,47 2,11 39,59 43,89 1,97 2,54 0,00 0,49 1,10 5,02 4,67 4,19 1,00 4,25 4,63 8,43 1,11 0,75 6,27 93,72 0,56 0,73 4,79 26,99 46,38 0,00 1,74 41,83 101,55 0,03 4,21 0,19 4,09 0,79 9,59 5,27

21 14 15 29 711 908 14 140 3 502 16 7.525 56 314 9 13 208 69 1.179 54 27 130 18 12 396 22 16 877 13 25

4,66 1,96 2,54 1,76 0,33 5,47 0,40 2,74 29,26 23,67 1,72 1,02 3,87 2,57 2,16 0,74 0,26 1,05 1,05 0,70 1,68 0,43 99,69 24,11 3,49 10,11 1,88 5,87 0,28 0,78

-1,48 -1,12 -1,68 +0,58 -10,95 -1,17 +0,41 -4,61 +0,49 -2,56 -1,65 -9,68 -1,01 -2,14 +1,48 +4,21 -4,45 -4,81 -4,31 -1,64 -1,45 -3,04 +0,01 -2,50 -2,25 -2,59 +0,60 -0,20 -2,00 -3,41

4,69 1,95 2,57 1,76 0,32 5,45 0,40 2,71 29,31 23,21 1,60 0,97 3,90 2,55 2,18 0,71 0,26 1,04 1,04 0,69 1,64 0,42 99,70 24,10 3,47 9,94 1,89 5,89 0,29 0,76

-1,68 -0,46 -1,25 +0,57 -11,70 -2,24 -0,25 -5,50 +0,65 -3,69 -8,57 -11,88 -0,51 -5,03 +1,28 -2,82 -5,40 -5,10 -4,66 -1,35 -3,25 -4,21 -0,05 -1,07 -2,87 -3,40 +0,69 -0,67 +1,05 -4,88

4,70 1,95 2,57 1,76 0,31 5,46 0,40 2,70 29,31 23,32 1,60 0,97 3,90 2,56 2,18 0,71 0,26 1,06 1,05 0,68 1,63 0,42 99,70 24,10 3,46 9,94 1,89 5,87 0,27 0,79

253 188 3 68 1.507 845 8 29 79 135 94 32 438 42 36 1.923

1,37 6,13 25,49 1,14 12,56 6,70 35,08 3,77 2,16 1,42 43,51 8,10 17,07 2,20 5,65 8,76

-3,43 -1,23 -0,31 -4,73 +0,08 -3,16 +0,67 -0,33 -4,19 -3,73 -2,64 +0,97 -2,26 -4,22 -2,72 +4,90

1,35 6,10 25,00 1,13 12,69 6,65 34,67 3,79 2,10 1,39 43,03 8,16 17,00 2,22 5,60 8,30

-5,60 -3,17 -2,23 -4,64 +1,12 -4,52 -0,91 -0,72 -5,74 -5,07 -3,87 +2,00 -2,58 -4,53 -3,03 +2,22

1,36 6,09 25,00 1,13 12,55 6,69 34,67 3,79 2,11 1,39 42,90 8,16 16,94 2,22 5,55 8,27

8 824 8 183 95 140 8 11.206 68 13.275 509 1.368 31 27 548 753 249 645 0

24,34 0,96 1,20 1,56 10,43 1,28 3,33 3,71 20,81 17,31 5,47 9,61 0,90 0,59 6,05 0,19 3,06 0,61 0,09

-1,32 -0,88 +2,04 -3,72 -3,91 -4,92 -1,22 +0,77 -0,35 -1,34 -2,67 -2,18 -1,35 -2,53 -6,44 -6,08 -4,07 -12,26 0,00

24,20 0,96 1,18 1,51 10,30 1,21 3,44 3,66 20,79 17,24 5,42 9,47 0,89 0,58 5,82 0,19 3,01 0,58 0,10

-3,08 -0,21 -0,59 -7,08 -4,19 -9,09 +3,54 -0,54 -0,19 -1,49 -3,04 -3,62 -3,35 -2,91 -8,27 -10,40 -4,90 -12,27 0,00

24,20 0,95 1,18 1,54 10,30 1,24 3,44 3,68 20,83 17,26 5,44 9,47 0,89 0,58 5,88 0,19 3,02 0,57 0,00

Sul listino milanese pesa in particolare la debolezza del settore del credito MILANO - Si conferma un clima di forte pessimismo in Piazza Affari, che è stata tra le Borse europee peggiori di giornata: l’indice Ftse All-Share ha chiuso in perdita del 2,82% a 19.732 punti, l’Ftse Mib in ribasso del 2,89% a quota 19.023. Sul listino milanese pesa la debolezza del settore del credito, il rapporto Ocse negativo sull’economia italiana e una generalizzata sfiducia sui tempi della ripresa. Tra i big della Borsa di Milano, il peggiore è stato il gruppo dei cavi Prysmian, sceso dell’8,88% a 9,34 euro. Male anche Tenaris, che ha ceduto il 6,91% a 9,84 euro, così come Saipem (-5,56% a quota 17,5). In calo anche le costruzioni: Impregilo ha perso il 4,90% finale a 2,37 euro. Pesante la galassia Pirelli: il titolo ha ceduto il 4,74% a 0,26 euro, la controllante Camfin l’11,70% a 0,31 euro, Pirelli Real Estate, ha perso il 14,83% a 1,46 euro. I titoli bancari italiani hanno accusato cali finali evidenti: Ubi ha chiuso in perdita del 7,01% a 9,08 euro, Unicredit del 6,43% a 1,74 euro con una brusca discesa nel finale, mentre Banco Popolare ha ceduto il 5,11% a un prezzo finale di 4,96 euro. Mediobanca ha concluso in ribasso del 4,84% a 8,54 euro. L’unico titolo del settore che è riuscito a contenere le perdite è stato quello di Intesa SanPaolo, cha ha ceduto l’1,28% a 2,30 euro. Più tranquillo il comparto assicurativo, con Generali in perdita del 2,64% a 14,74 euro. Il titolo FIAT è sceso del 2,79% a 7,13. Hanno

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

+0,13

Nasdaq New York *

+0,72

Parigi

-1,64

Londra

-1,16

Milano

-2,82

Amsterdam

-2,25

Zurigo

-1,39

Francoforte

-1,86

Hong Kong

EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

-0,45 ANSA-CENTIMETRI

contenuto le perdite i titoli dell’energia Eni (-1,49% a 17,24 euro) ed Enel, in calo dello 0,54% a un prezzo di 3,66 euro. Alcuni dei titoli di Piazza Affari si sono mossi

in positivo: Terna è cresciuta dello 0,40% a 2,49 euro, Luxottica dello 0,73% a 13,87, Bulgari dell’1,17% a 4,10 euro. Bene Finmeccanica, salita dell’1,48% a 9,6 euro.

Obama presenta la riforma del sistema finanziario

L’Europa brucia 80 miliardi I mercati scontano l’allarme conti ROMA - La crisi fa ancora paura e gli investitori credono poco a chi sostiene che «il peggio è passato». Lo si deduce dall’andamento di ieri delle borse europee, in calo per il quarto giorno consecutivo, bruciando complessivamente quasi 80 miliardi di euro, dopo averne mandati in fumo 101 due giorni prima. Proprio l’allarme sui conti ha spinto indietro i mercati, a differenza delle borse Usa, che si sono mosse con cautela mentre i listini europei erano ancora attivi. Nel panorama statunitense Obama presenta al Congresso un piano di riforma globale del sistema normativo della finanza «una trasformazione di dimensioni che non si vedevano dai tempi della Grande Depressione». Il presidente propone, inoltre, superpoteri per la Fed sui mercati, una nuova autorità anti-crac per le grandi aziende, un’agenzia per la tutela finanziaria dei consumatori e una stretta su derivati finanziari e prestiti complessi, all’origine della crisi. La Federal Reserve potrà controllare praticamente ogni società finanziaria che opera negli Usa.

19.023 (-2,98)

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

+0,90

Tokyo

19.732 (-2,9)

TITOLO

*dati di metà giornata

Ftse Italia Mid Cap

PREZZO RIF

PREZZO RIF

21.720 (-3,47)

FTSE Italia Star

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

FTSE MIB Ftse Italia All-Share

TITOLO

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETARENA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBIBANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOBCA POP ETRURBCA POP MILANO BCA PROFILO BCO DESIO BRIA BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA BEE TEAM BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOBOLZONI BONIFICHE FERRABP-10 CV 4,75% BPMI AZXOBCV+W BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM C CAD IT CAIRO COMMUNICALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUCEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHL CICCOLELLA CIR-COMP IND CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELCRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TEDIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ERGYCAPITAL ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA EVEREL GROUP

VAR % PREZZO P. RIF ULT

1.165 906 55 138

11,19 6,31 8,09 1,06

-4,16 -4,54 -1,89 -2,43

11,16 6,20 7,95 1,04

-2,96 -5,34 -2,57 -4,67

11,18 6,24 7,95 1,04

397 13.165 744 1.281 67 104 3 32 7.172 15 2.175 564 319 14 3

15,85 7,22 4,40 4,39 4,98 4,95 0,38 0,18 9,61 5,00 11,55 7,49 2,24 16,03 1,46

-1,98 -2,62 -2,76 -3,73 -2,44 -3,95 -0,04 -5,11 +2,45 -0,02 -2,68 -4,47 -5,38 +0,41 -2,61

15,83 7,14 4,34 4,40 4,99 4,90 0,38 0,18 9,60 4,99 11,56 7,39 2,22 16,12 1,45

-1,12 -2,79 -3,66 -4,19 -1,77 -3,78 0,00 -6,19 +1,48 -0,15 -1,70 -5,14 -5,94 +1,07 -3,40

15,79 7,15 4,40 4,40 4,99 4,95 0,38 0,18 9,60 4,99 11,57 7,42 2,22 16,15 1,45

14 10 3 51 1.156 24 6.957 1.890 34

0,90 7,24 26,06 2,22 0,49 2,02 14,83 4,98 2,92

-2,33 -0,16 -2,23 -0,78 -2,06 -3,91 -2,04 -2,79 +1,87

0,88 7,35 25,95 2,19 0,49 1,99 14,74 4,93 2,95

-3,40 +0,82 -2,63 -2,24 -4,51 -5,35 -2,64 -2,86 +1,72

0,88 7,17 25,95 2,20 0,49 1,99 14,77 4,95 2,86

9.598 (-3,18)

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

877 121 9 146

1,13 2,58 3,46 3,24

-3,38 -1,41 -3,70 -1,51

PREZZO RIF

1,09 2,54 3,59 3,22

VAR % PREZZO P. RIF ULT

-8,40 -3,88 -0,14 -2,65

1,10 2,60 3,42 3,23

611

1,56

-1,68

1,56

-1,33

1,56

31 80 316 40 143 4.193 1 1.348 13 122 65 6 315 10.789 1.121 41 4 28 7 755 138 0 40

0,98 12,69 1,15 2,20 0,87 2,40 9,21 3,88 6,46 6,73 0,31 0,82 3,22 2,30 1,84 0,09 0,64 1,88 1,72 1,34 3,68 0,18 3,82

-2,58 -1,06 -4,53 -4,00 -1,32 -3,08 -3,88 -7,15 -3,65 -6,17 -3,00 -0,05 -2,49 -2,22 -3,33 -1,27 +5,87 +0,25 +0,66 -2,65 -4,75 0,00 -4,25

1,00 12,78 1,13 2,17 0,85 2,38 9,21 3,77 6,50 6,64 0,31 0,82 3,26 2,31 1,84 0,09 0,64 1,88 1,74 1,32 3,74 0,18 3,70

-2,34 +1,19 -5,67 -4,82 -3,51 -4,90 0,00 -8,21 -4,34 -6,29 -4,06 -0,12 -2,54 -1,28 -1,60 -1,76 +5,83 +0,37 +2,59 -3,99 -3,98 0,00 -5,55

1,00 12,68 1,13 2,17 0,85 2,39 9,21 3,78 6,50 6,66 0,30 0,82 3,24 2,30 1,83 0,09 0,00 1,88 1,74 1,33 3,75 0,00 3,70

TITOLO

ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MUNICH RE MUTUIONLINE N NICE NOKIA CORPORATION O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI RE AXA PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TISCALI TOD’S TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

1.418 953 211 265

7,59 4,10 24,13 16,36

-2,47 -3,43 -6,06 -5,13

PREZZO RIF

7,52 4,06 23,78 16,02

VAR % PREZZO P. RIF ULT

-2,40 -3,22 -5,33 -6,26

7,55 4,07 24,00 16,30

87

0,81

+0,54

0,79

-1,18

0,81

327 12 20 10

0,20 1,97 0,59 0,89

-9,76 -1,90 -1,27 -1,09

0,20 1,97 0,59 0,90

-10,79 -0,15 -1,92 -1,21

0,20 1,97 0,59 0,90

1 12 761 1.521 2.769 3

53,68 1,79 3,09 15,86 13,90 56,46

+0,41 +0,69 -3,35 -0,27 -0,15 -0,51

53,68 1,75 3,10 15,73 13,87 56,45

+0,41 -2,18 -3,13 -2,60 +0,73 -0,51

53,68 1,75 3,09 15,69 13,83 56,45

1.715 103 19 487 88 9 3.630 3.713 1.362 51 1 641 50 81 30 257 817 147 10 127 31 5 8

2,25 0,70 1,55 3,57 5,48 2,75 3,92 8,60 3,69 2,01 14,59 2,40 2,41 4,09 2,75 1,49 2,72 6,47 0,42 0,20 0,27 92,94 4,41

-5,72 -0,23 -2,50 -6,27 -0,18 -4,48 -1,90 -4,29 -3,17 -3,97 -2,41 -4,64 -2,39 -0,04 -4,63 -9,72 -2,20 -10,74 -0,34 -4,97 -3,79 -0,25 +0,97

2,17 0,70 1,53 3,47 5,50 2,71 3,91 8,55 3,62 1,97 14,59 2,34 2,31 3,92 2,68 1,44 2,70 6,34 0,43 0,19 0,26 93,00 4,36

-10,35 +0,14 -4,85 -5,00 0,00 -6,47 -1,26 -4,84 -4,80 -5,55 -2,41 -7,89 -7,50 -3,69 -6,46 -11,33 -3,49 -11,33 +0,82 -7,21 -8,74 -0,18 -1,25

2,19 0,70 1,53 3,46 5,50 2,71 3,92 8,52 3,61 1,98 0,00 2,32 2,35 4,05 2,73 1,48 2,70 6,34 0,43 0,19 0,26 93,00 4,36

94 27

2,66 10,64

-2,51 -2,45

2,61 10,60

-4,49 -2,30

2,62 10,60

44 0

0,47 0,30

-1,44 0,00

0,48 0,30

-4,04 0,00

0,47 0,00

43 2.660 244 1 396 131 2.322 29 2.381 4.492 54 40 66 0 76 6 40 5.885

1,62 1,72 11,49 12,92 1,44 3,63 0,26 0,29 2,85 1,56 13,41 0,40 0,90 62,22 0,92 0,99 8,96 9,63

-7,04 -0,57 -6,09 -3,30 -3,05 -5,82 -3,85 -2,57 +1,41 -5,54 +0,96 -9,32 -0,71 0,00 -0,96 +2,20 -0,88 -5,81

1,57 1,72 11,21 12,92 1,37 3,56 0,26 0,28 2,70 1,47 13,00 0,38 0,88 62,22 0,92 0,99 9,03 9,34

-6,94 -0,75 -6,97 -3,22 -7,56 -6,25 -4,74 -3,09 -6,09 -14,83 -2,62 -11,29 -2,72 0,00 -2,39 -1,98 +0,11 -8,88

1,57 1,72 11,27 12,92 1,38 3,64 0,26 0,28 2,70 1,48 13,00 0,40 0,88 0,00 0,92 0,99 9,03 9,33

10 540 97 45 776 10 129 49 110 249 541 2

0,28 1,01 0,60 2,67 4,47 27,80 0,21 13,63 0,48 0,10 0,35 57,51

-0,43 -4,84 -4,00 -1,69 -0,50 -0,65 -4,22 -0,53 -4,11 -9,20 -6,42 -0,75

0,29 0,96 0,58 2,70 4,50 27,70 0,22 13,70 0,48 0,09 0,34 56,74

+0,17 -9,59 -6,11 -1,82 -0,61 -1,07 -2,16 0,00 -4,10 -9,12 -9,33 -1,66

0,29 0,95 0,58 2,63 4,54 27,70 0,22 13,60 0,48 0,09 0,35 56,74

14 56 49 286 97 398 7.174 0 19 1 2.096 9 90 2.412 10 269 11 29 905 2.857 617 0 57 4 176 106 112 7 168 167 0 5.110

0,36 13,68 0,69 7,36 5,42 0,47 17,78 18,00 46,99 29,03 2,06 9,70 4,63 0,19 1,10 4,72 87,78 51,15 2,87 3,01 0,21 89,98 0,17 40,06 1,61 1,00 4,32 79,99 0,86 0,43 2,55 5,34

-0,66 +0,96 -2,33 -4,89 -2,83 -5,49 -4,08 0,00 +1,81 -0,65 -0,33 -0,15 -3,47 -4,49 -5,17 -3,82 +1,16 -0,88 -8,95 -1,39 +1,05 0,00 -2,46 -1,10 -3,44 -3,71 -1,37 +0,02 -5,43 -6,62 0,00 -1,99

0,36 13,65 0,70 7,18 5,37 0,47 17,50 18,00 47,00 29,03 2,02 9,77 4,49 0,19 1,10 4,75 88,39 51,33 2,82 2,99 0,19 90,00 0,17 39,85 1,52 0,98 4,00 80,00 0,85 0,44 2,55 5,34

-3,65 +1,34 -2,78 -5,90 -4,71 -5,05 -5,56 0,00 +1,95 -0,65 -2,18 +0,57 -7,37 -6,07 -5,17 -2,71 +1,31 -0,81 -7,76 -2,13 -10,70 0,00 -3,70 -1,24 -8,12 -4,31 -7,62 +0,01 -4,92 -5,72 0,00 -3,35

0,36 13,71 0,68 7,19 5,40 0,47 17,57 0,00 47,00 29,03 2,03 9,77 4,59 0,19 0,00 4,73 88,39 51,33 2,84 3,00 0,20 0,00 0,17 39,85 1,54 0,98 4,10 79,99 0,85 0,44 0,00 5,35

40 16 57 6.845 283 3.750 0 9.151 3.286 1.023 771 59 834 365 71

15,20 0,11 117,31 0,93 0,11 0,63 14,94 10,01 2,48 0,34 39,72 39,15 8,58 0,76 7,17

-6,97 -1,66 +0,04 -0,55 -2,62 -1,96 0,00 -5,03 -0,37 -3,16 +0,51 -2,07 -2,48 -0,66 -7,70

15,20 0,11 117,30 0,94 0,11 0,63 14,94 9,84 2,49 0,34 40,05 38,68 8,50 0,74 7,05

-7,32 -3,13 0,00 -0,43 -5,56 -1,79 0,00 -6,91 +0,40 -3,41 +1,39 -3,42 -5,24 -0,94 -5,05

14,36 0,11 117,30 0,93 0,11 0,63 0,00 9,87 2,49 0,34 40,26 38,68 8,50 0,74 7,18

3.495 2.254 43.068 153 2 2.050 1.150

9,29 1,26 1,79 2,88 17,37 0,81 0,56

-4,86 +2,04 -4,54 -2,76 -3,21 -3,67 -3,37

9,08 1,18 1,75 2,80 17,39 0,80 0,54

-7,01 -11,94 -6,43 -5,56 -3,17 -3,54 -5,47

9,15 1,18 1,75 2,82 17,39 0,81 0,54

250 9 72 28 0 7

0,16 1,62 4,21 4,03 249,00 17,33

-7,11 -0,06 -0,76 -2,65 0,00 +1,09

0,15 1,62 4,19 4,01 249,00 17,62

-11,38 -0,06 -1,47 -2,91 0,00 +2,50

0,15 0,00 4,23 4,03 0,00 17,62

66 63 1

3,48 0,42 1,18

-2,18 -1,83 0,00

3,45 0,42 1,18

-2,68 -4,22 0,00

3,49 0,42 0,00


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 7

ATTUALITÀ

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico si è occupata della nostra istruzione Classi poche e numerose, troppe le ore di insegnamento e docenti non sono pagati in base al merito Il ministro Gelmini contenta: “Questi dati mi danno ragione”

L’Italia sta affrontando «cambiamenti rilevanti» dopo gli annunci del governo (la ministra Gelmini a sx) di razionalizzare le spese, rafforzare i sistemi di valutazioni e stabilire nuovi meccanismi su assunzioni e valutazioni degli insegnanti

ROMA - «Il rapporto Ocse dà clamorosamente ragione al governo sulla politica scolastica adottata in Italia. I risultati dell’indagine sono in piena sintonia con le riforme in atto e ci danno conforto ad andare avanti: il governo deve proseguire con le riforme che sono indispensabili per migliorare la scuola in questo paese. Non basta e non è utile difendere la scuola così com’è oggi», ha commentato soddisfatto il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, per la quale nel sistema scolastico italiano «il problema non è quanto, ma come si spende». Per Gelmini stato giuridico dei docenti e riforma della governance per dare maggiore potere decisionale ai dirigenti «sono due riforme che vogliamo assolutamente portare avanti. Anche la rimodulazione degli organici era necessaria, perchè la spesa ha raggiunto livelli altissimi. È stato fatto uno sforzo per rimodularla attraverso finalmente una valorizzazione del merito degli insegnanti e questo produrrà un sicuro investimento». L’Ocse insiste giustamente sul merito perchè in Italia, ha sottolineato ancora il ministro, «occorre incentivare gli insegnanti a fare meglio e indirizzare le risorse sulla qualità. Nella Finanziaria il 30% dei risparmi sono stati indirizzati non a pioggia ma in base al merito, mentre oggi c’è sfiducia nella scuola perchè il modello organizzativo non invita a fare passi avanti. Serve attuare una scuola realmente meritocratica e la revisione degli istituti e dei licei va in questo senso intendendo migliorare e ammodernare la scuola superiore».

Ocse: “Troppi prof.” “Il rapporto insegnante e studente è di 6,5 docenti ogni 100 allievi, in Italia raggiunge quota 9,6”

Spiega l’Ocse, «se i presidi devono essere responsabili, devono anche disporre dell’autonomia necessaria sulla gestione degli istituti”

Selvaggia d’Urso

ROMA - Il sistema scolastico italiano non è da buttare, ma va decisamente cambiato: serve più chiarezza sulle informazioni per valutare le performance di studenti e dello stesso apparato educativo, la cui assenza rappresenta un punto di debolezza dell’istruzione. Bisogna puntare maggiormente sul merito, insomma, premiando gli istituti virtuosi e cercando di snellire e ’svecchiare’ una popolazione di insegnanti tra i più numerosi e anziani tra i paesi industrializzati. Lo dice l’Ocse l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico - che tra le giornate di martedì e ieri ha presentato una nuova indagine internazionale sul comparto della scuola, la Teaching and Learning International Survey (Talis), sulla base di una serie di quesiti sottoposti a 70.000 tra docenti e presidi di scuole di 23 paesi. Nel suo rapporto generale sull’Italia l’ente parigino ’bacchetta’ il sistema italiano, ricordando però che sulla scuola il paese sta affrontando «cambiamenti rilevanti» dopo gli annunci del governo di razionalizzare le spese, rafforzare i sistemi di valutazioni e stabilire nuovi meccanismi su assunzioni e valutazioni degli insegnati. Misure che dovranno accompagnarsi a maggiore autonomia degli istituti. Secondo l’Ocse bisogna presto introdurre sistemi di misurazione delle performance a vari livelli, «in particolare sui presi-

L’anno scolastico appena terminato segnerà un taguardo negativo per il futuro degli allievi

Più bocciati alle medie e alle superiori

In aumento gli alunni bocciati

ROMA - Più bocciati, sia alle medie che alle superiori. Negli istituti italiani gli scrutini di fine anno sono ancora in corso, ma secondo i primi esiti diffusi ieri dal Ministero dell’Istruzione l’anno scolastico appena

terminato segnerà un aumento dei ragazzi bello che un ragazzo perda l’anno, ma creche dovranno ripetere la classe. In linea con do che questo aumento delle bocciature stia la richiesta di maggior rigore auspicata dal a significare il ritorno ad una scuola dell’imministro Mariastella Gelmini. Dopo i risul- pegno, del rigore, ad una scuola che prepatati degli scrutini in prima e seconda media ra i ragazzi alla vita», ha detto martedì sera il ministro dell’Istruzione di 1.100 scuole su 7.000, le Mariastella Gelmini al Tg1: previsioni del Miur parlano In linea con infatti di circa 70.000 boccia- la richiesta di maggior «La scuola meritocratica è inclusiva, perchè il merito è la ti, dei quali uno su 7 per il 5 rigore auspicata più alta forma di democrain condotta: i futuri ripetenti dal Ministro zia: quindi troppe volte la siaumenterebbero così del 55% rispetto all’anno scorso. Anche per le nistra fa confusione opponendo il merito ad scuole superiori i primi dati del Ministero una scuola che non lascia indietro nessuno. sul circa 10% di istituti scrutinati ipotizzano La nostra scuola pensa ai ragazzi più bravi 372.000 respinti (+1,6%) e 28.000 non am- ma - ha concluso - non trascura quelli in messi alla maturità (+1,6%). «Non è mai difficoltà».

di e sugli amministratori di bilancio, ma anche sugli insegnanti, in modo che coloro che responsabili delle assunzioni dispongano di informazioni appropriate per valutarne i risultati e decidere incentivi». Tuttavia, spiega l’Ocse, «se i presidi devono essere responsabili, devono anche disporre dell’autonomia necessaria sulla gestione degli istituti, all’opposto della scarsa autonomia in vigore attualmente». Quindi «specificare standard chiari di risultati e successi e offrire migliori test monitoraggio e linee guida per la conformità a livello nazionale», insieme ad una maggiore autonomia di gestione degli istituti ai dirigenti scolastici. Giudizi negativi su classi (poche e numerose), ore di insegnamento (eccessive) e docenti (troppo anziani e non pagati in base al merito). Per l’Ocse, infatti, un taglio all’alto numero di insegnanti in servizio negli oltre 10mila istituti sparsi in Italia inciderebbe molto sui costi della scuola italiana: il rapporto insegnante-studente nell’area Ocse è di 6,5 docenti ogni 100 allievi, mentre nella Penisola raggiunge quota 9,6. Puntare sulla meritocrazia darebbe insomma uno ’scossone’ al sistema italiano, avvicinandolo ai modelli più virtosi: rispetto agli paesi europei in Italia l’avanzamento di carriera avviene ancora solo per anzianità e la motivazione principale per sedere dietro la cattedra sarebbe solo l’elevata sicurezza del posto di lavoro.


8 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Malessere per i rischi connessi al congresso

A Strasburgo la casa dei socialdemocratici

Tra i litiganti del Pd la Finocchiaro gode

Berlinguer a capo dell’Asde Niente ruoli alla Serracchiani

ROMA - Cresce nel Pd il malessere per il rischio che il congresso si trasformi in una prova di forza non tra Dario Franceschini, se si candiderà, e Pier Luigi Bersani ma tra i principali sostenitori della loro candidatura, cioè Walter Veltroni e Massimo D’Alema. Un’insofferenza che sta coagulando un fronte di parlamentari, e non solo, che si riuniranno la prossima settimana per decidere una candidatura per il congresso. E c’è chi pensa ad Anna Finocchiaro. Ma il Pd si sforza di rimanere concentrato sui ballottaggi.

BRUXELLES - Ecco la casa progressista al Parlamento europeo, dove la pattuglia dei 21 eurodeputati del Pd si sistemerà a partire dalla prima riunione di gruppo il 23 giugno. Appuntamento all’insegna dell’Italia, dato che sarà presieduta da Luigi Berlinguer, il più anziano. Ci saranno anche gli eurodeputati eletti in altri 25 paesi. La delegazione con Franceschini, Fassino e Pistelli, ha nominato Sassoli capodelegazione e Susta vicepresidente del gruppo. Non pervenuta, nonostante la pioggia di voti, la giovane Serracchiani.

Scendono le quotazioni di Bersani

David Sassoli, capodelegazione a Strasburgo

Fonti ufficiose della procura di Bari confermano un’inchiesta per sfruttamento della prostituzione Alcune delle ragazze coinvolte avrebbero preso parte a feste organizzate a Roma e in Sardegna

S’indaga su un giro di ragazze squillo Il premier Berlusconi non è inquisito dalla magistratura barese BARI - Un indagato, diverse ragazze ascoltate come testimoni e un’ipotesi di reato per induzione alla prostituzione. Sono questi gli elementi, sostenuti da intercettazioni telefoniche e da alcune testimonianze, sui quali poggerebbe l’indagine della procura di Bari su un presunto giro di donne che, probabilmente in cambio di danaro, avrebbero preso parte alle feste organizzate a Palazzo Grazioli e Villa Certosa, due delle residenze di Silvio Berlusconi. Il premier non è indagato dalla magistratura barese. L’indagine ruota attorno alla figura del giovane imprenditore barese Giampaolo Tarantini, titolare fino

Il legale difensore dell’imprenditore smentisce le accuse di favoreggiamento

Scambio di accuse tra il coordinatore di Fi Verdini e l’ex Ds

La “preveggenza” di D’Alema infiamma la polemica politica ROMA - D’Alema come faceva a sapere? E poi, perché proprio adesso, alla vigilia del G8, come per il famoso avviso di garanzia a Napoli nel 1994? Sono queste le due domande che alimentano la polemica politica. Il coordinatore del Popolo delle Libertà Denis Verdini ha accusato D’Alema “di sapere molte più cose di quanto possa ammettere”, affermando in sostanza che l’esponente democratico sapeva in anticipo dell’inchiesta di Bari. D’Alema a sua volta ha detto che “quello da me espresso era un giudizio politico riferito al governo e al nervosismo del presidente del Consiglio”. Ieri Il Riformista ha scritto che la “scossa” potrebal novembre 2008, assieme al fratello Claudio, della Tecnohospital. Il

Fonti della Procura di Bari confermano che è in corso un'indagine per induzione alla prostituzione

be venire in autunno dalla bocciatura del cosiddetto Lodo Alfano relativo all’immunità delle più alte cariche dello Stato. L’aveva detto l’altro ieri, il ministro Raffaele Fitto, che c’entrava

nome di Giampaolo Tarantini sarebbe stato iscritto nel registro degli

Bari con le nuove scosse ironizzando sulle doti di preveggenza di D’Alema, che secondo Fitto “ha garantito più di una carriera politica a chi faceva tutt’altro mestiere” riferendosi ai pm.

indagati dal pm barese Giuseppe Scelsi dopo che i militari della

Guardia di finanza, che intercettavano l’imprenditore da tempo per al-

tri fatti, hanno ascoltato che questi parlava del giro di donne che avrebbe contattato e inviato nelle residenze di Berlusconi. Alcune delle giovani sono già state ascoltate dal pm Scelsi e dalla Guardia di finanza. Una delle testimoni ha parlato al Corriere della Sera. Patrizia D’Addario, ha deciso di denunciare i fatti dopo che il suo nome è stato depennato dalle liste delle candidature europee del Pdl a seguito dello scandalo delle ’veline’. «Dell’indagine sull’induzione alla prostituzione non ci sono state fatte domande nel corso dell’interrogatorio», sottolineano Nicola Quaranta e Nico D’Ascola, difensori dei fratelli Tarantini.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 9

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Consultazioni domenica su premi di maggioranza e candidature multiple

C’èilreferendum,masucosa? Per i contrari è meglio astenersi Sono tre voti abrogativi per modificare la legge elettorale ROMA - Tra tre giorni si vota per il referendum ma molti ancora non lo sanno, e tanti altri non sanno le ragioni della consultazione popolare o i possibili effetti. Vediamo... Dal Pdl, che lascia libertà di scelta ma è in gran parte per il sì, all’Idv che voterà no, alla Lega che ha dato indicazione ai propri militanti di non ritirare la scheda: sono variegate le posizioni dei partiti sul referendum elettorale del 21 giugno. Ecco, in breve, una mappa delle posizioni delle forze politiche sul voto. PDL - Il Popolo della Libertà non ha dato indicazioni di voto. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che pure andrà a votare sì, ha assicurato alla Lega che non ci sarà campagna elettorale in favore del referendum. Anche il presidente della Camera Gianfranco Fini andrà a votare sì. Nei giorni scorsi il quotidiano online della sua fondazione ’Fare Futuro’, ha pubblicato un editoriale nel quale indicava dieci buoni motivi per votare sì. Diversi esponenti del Pdl, tra l’altro, fanno parte del comitato promotore del referendum. Tra gli altri i ministri Re-

I tre quesiti Premio di maggioranza alla lista più votata - Camera 1˚ quesito

Scheda viola

Abrogazione della possibilità per i partiti che concorrono all'elezione alla Camera di collegarsi tra loro e di attribuire il premio di maggioranza alla coalizione più votata

Il vademecum Quando si vota DOMENICA 21 GIUGNO

LUNEDÌ 22 GIUGNO

Dalle ore 8 alle 22

Dalle ore 7 alle 15

Gli elettori Premio di maggioranza alla lista più votata - Senato 2˚ quesito

Abrogazione delle candidature multiple

Scheda beige

Abrogazione della possibilità per i partiti che concorrono all'elezione al Senato di collegarsi tra loro e di attribuire il premio di maggioranza alla coalizione più votata

3˚ quesito

Scheda verde

Abrogazione della possibilità di essere candidato alla Camera e quindi eletto in più di una circoscrizione. L'abrogazione si estende anche al Senato

COSA SUCCEDE SE VINCE IL SÌ Il premio di maggioranza sarà attribuito al partito più votato e non più alla coalizione

SE VINCE IL NO o NON VIENE RAGGIUNTO IL QUORUM La legge elettorale non cambia È ammessa la presentazione delle coalizioni per l'elezione di Camera e Senato

La soglia di sbarramento sarà per ogni partito del 4% alla Camera e dell'8% al Senato Ogni candidato potrà presentarsi in una sola circoscrizione

Il premio di maggioranza è attribuito alla coalizione o al partito che ottiene più voti

50%+1 %

Ogni candidato può presentarsi in più circoscrizioni

24.432.720 maschi 26.231.876 femmine

dì, in ogni caso, dà priorità ai ballottaggi. L’ala ulivista chiede invece un maggiore impegno perché il referendum passi. Nel partito ci sono anche i contrari. Tra questi, Francesco Rutelli e l’ex ministro delle Riforme Vannino Chiti. Alcuni parlamentari hanno tra l’altro presentato delle proposte di legge in Parlamento per il ritorno al ’Mattarellum’. LEGA - Contrarissima a un referendum dall’esito fortemente bipartitico, la Lega ha dato ai propri elettori, in particolare quelli che

andranno a votare ai ballottaggi, indicazione di non ritirare le tre schede relative ai referendum. Il partito ha chiesto che nei seggi vengano messi dei cartelli per indicare l’opzione dell’astensione, mentre il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha sottolineato la necessità che i presidenti di seggio spieghino che c’è anche questa possibilità di scelta. IDV - Inizialmente favorevole al referendum, il partito di Antonio Di Pietro dallo scorso maggio si è schierato apertamente contro la legge che uscirebbe in caso di vit-

Tessera elettorale

Documento d'identità

Per che cosa si vota

Come si vota

Referendum abrogativo di alcuni articoli del Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato e della Camera. In particolare si chiede l'abrogazione, sia per la Camera sia per il Senato: - del collegamento tra liste e della possibilità di attribuire il premio di maggioranza alle coalizioni di liste - delle candidature multiple

Si vota tracciando un segno sul riquadro del “SI” (se si vuole che gli articoli siano abrogati) o del “NO” (se si vuole che non siano abrogati)

toria del sì. L’indicazione dell’Idv è di andare a votare ed esprimersi per il no. UDC - Il partito di Pier Ferdinando Casini si è da subito schierato per l’astensione con l’obiettivo di far mancare il quorum. La sua tesi è che l’attuale legge uscirebbe di fatto rafforzata da una vittoria del sì. RADICALI - Forza referendaria per eccellenza, i Radicali, contrari alla legge che emergerebbe se vincesse il sì, hanno formato un comitato per il ’no’: andranno dunque a votare ma metteranno

la crocetta sul ’no’. SINISTRA - Tutta la sinistra, dal Prc al Pdci a Sinistra e Libertà è schierata per l’astensione. DESTRA - Anche la Destra è per l’astensione e propone come modello alternativo a quello dell’attuale legge elettorale quello del ’sindaco d’Italia’. MPA - Stessa linea anche per il Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo che ha dato indicazione ai propri elettori di astenersi o, nel caso di concomitanza con i ballottaggi, di non ritirare le schede dei referendum.

Il referendum è valido Se partecipano alla votazione il 50% +1 degli aventi diritto ANSA-CENTIMETRI

ANSA-CENTIMETRI

nato Brunetta e Stefania Prestigiacomo e i parlamentari Antonio Martino e Gaetano Quagliariello. Anche il coordinatore del partito e ministro della Difesa Ignazio La Russa andrà a votare sì. Il presidente dei deputati del Pdl Fabrizio Cicchitto invece non andrà votare. I Popolari Liberali di Carlo Giovanardi si asterranno. PD - In una riunione della direzione ha deciso di schierarsi per il sì con l’obiettivo che poi in Parlamento venga discussa una più ampia riforma del sistema di voto. Nella tornata di domenica e lune-

I documenti per il voto

50.664.596 in totale

Rinviata l’approvazione definitiva del dl sul terremoto alla camera, ma tutti gli emendamenti sono stati respinti e il testo rimasto intatto

Lo Stato si farà carico delle “prime case” al 100% Apertura del premier agli amministratori locali per alcune modifiche alla legge ROMA - Turni no stop, anche di 24 ore: gli imprenditori ce la devono mettere tutta per vincere la regina delle sfide, quella di dare una ’casa’ a tutti gli sfollati prima che il freddo arrivi. Silvio Berlusconi, in visita all’Aquila per la quattordicesima volta dalla notte del sisma, lancia un nuovo appello alle 16 aziende che si sono aggiudicate l’appalto più grande della ricostruzione post terremoto e che prevede la realizzazione di 4.500 abitazioni antisismiche. Intanto, alla Camera il decreto legge ’Abruzzo’ si avvia a incassare il via libera definitivo del Parlamento, che dovrebbe arrivare il prossimo martedì. Le misure messe in campo dal governo (che oltre al decreto legge può fare affidamento sullo strumento delle ordinanze) non convincono però molti degli sfollati: una manifestazione ieri a Roma, alcune proteste in Abruzzo. «Vogliamo parlargli, è un nostro diritto ascoltare come verrà ricostruita la nostra città», ha spiegato una mini delegazione (erano in tre) che è riuscita a imbucarsi nella sala delle conferenza stampa presso la Cittadella della Guardia di finanza di Coppito dove era atteso il premier. «Vogliamo chiedere a Berlusconi - hanno insistito - per-

Cambiamenti in vista per Radiorai, alla prova del mercato

Slittano ancora le nomine Rai In discussione le deleghe dei vice ROMA - Il capitolo nomine in Rai è destinato a slittare ancora di una settimana. Non se ne parlerà oggi, anche se è all’ordine del giorno, ma solo la prossima settimana nel Cda che probabilmente ci sarà mercoledì 24 giugno. Oggi quindi si parlerà prima di tutto di Sky e il direttore generale Mauro Masi informerà il consiglio d’amministrazione sui contenuti della lettera che ha inviato nei giorni scorsi in merito all’offerta della piattaforma satellitare. Una lettera in cui però in realtà non si parlerebbe di cifre ma sostanzialmente si spiegherebbe che l’offerta di Sky vale solo per la parte di Raisat e non quindi per la parte dei canali free. Oggi ché il decreto non viene finanziato con entrate certe». La replica diretta non è arrivata, anche perché l’intervento del presidente del Consiglio è saltato, ma il governo da settimane va ripetendo che i soldi ci sono e che semmai doves-

sero emergere nuove necessità altre risorse saranno messe in campo. Proteste dal territorio, ma anche dentro le Aule parlamentari: le opposizioni hanno infatti dovuto accettare un esame ’blindato’ del de-

creto legge. Qualche ritocco è stato fatto durante l’esame in Senato, ma alla Camera l’Esecutivo ha preferito evitare sorprese e non aprire alle modifiche: il via libera al testo d’altro canto così facendo arriverà martedì prossimo, a soli

in scaletta potrebbe entrare anche la discussione sulle deleghe ai quattro vicedirettori generali e iniziare quella sulla radiofonia. Radiorai infatti potrebbe vedere presto una riorganizzazione radicale nel segno di una maggiore competitività su un mercato molto aggressivo, che non si fermerebbe quindi al semplice cambio dei vertici che pure ci sarebbe. Allora se alla guida del Gr potrebbe tornare Bruno Socillo, al posto di Sergio Valzania, direttore della radiofonia, potrebbe andare Stefano Mensurati. In corsa sarebbe anche Flavio Mucciante al quale però potrebbe andare una terza direzione radiofonica che nascerebbe dalla riorganizzazione della struttura. quattro giorni dalla scadenza del testo. Ma ora la preoccupazione numero uno è quella delle tendopoli: il premier ha infatti sempre sottolineato come l’obiettivo principale sia quello di dare un tetto sicuro agli sfollati entro fine no-

Silvio Berlusconi ieri è tornato ancora nei luoghi del terremoto per la 14esima volta dal sisma di aprile

vembre: le operazioni inizieranno il «15 settembre» e alla fine, assicura il presidente del Consiglio, saranno «15 mila» le persone che potranno abbandonare le tende e tornare a vivere in una casa «molto comoda, inserita nel verde e dotata di servizi» seppure ancora temporanea. Chiusa l’emergenza infatti si passerà alla fase della ricostruzione vera e propria e che chiede però tempi medio-lunghi: chi ha perso la propria abitazione potrà contare sull’aiuto dello Stato al 100% ma dovrà aspettare, fa intendere lo stesso premier, «due o tre anni». «Abbiamo chiesto a Berlusconi di cambiare il decreto, per un emendamento del Governo c’è tempo fino a martedì». E’ quanto hanno dichiarato il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente e il presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, al termine di un incontro con il premier Silvio Berlusconi nella caserma della Gdf di Coppito, al quale era presente il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi.Entro novembre 15mila sfollati dell’Abruzzo saranno sistemati in case provvisorie ha assicurato Berlusconi. Martedì si attende il voto definitivo dopo che ieri tutti gli emendamenti sono stati respinti.


10 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Le 206 prigioni scoppiano con oltre 63mila detenuti e una capienza regolare di 43mila I numeri delle carceri

Allarme carceri affollate In arrivo nuove strutture ROMA - La parola «allarme» la usa anche il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, che delle carceri ha la responsabilità politica: i 206 penitenziari italiani stanno letteralmente scoppiando, con 63.350 detenuti (di cui circa il 40% stranieri), contro una capienza regolamentare di 43.262 posti e una tollerabilità di 63.568. Ma il governo «non intende arretrare di un millimetro sul fronte della sicurezza sociale e della certezza della pena», puntualizza subito il Guardasigilli. Piuttosto, verranno costruite nuove carceri, ampliate quelle vecchie e si avvierà un reclutamento straordinario di agenti. L’occasione per sgombrare dubbi o illusioni su una riedizione di «inutili perdonismi del passato» attraverso indulti o amnistie è il 192/mo anniversario della polizia penitenziaria che, all’Arco di Costantino, vede schierati i “baschi azzurri” alla presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, dei presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani e del premier Silvio Berlusconi. Le parole di Napolitano sono affidate a un messaggio, letto dallo speaker, che ringrazia la professionalità dei poliziotti penitenziari «nel contesto particolarmente complesso della gestione carceraria, reso ancor più problematico dal fenomeno del sovraffollamento». I rappresentati dei cinque principali sindacati degli agenti (Sappe, Osapp, Uil-Pa, Cgil-Fp, Ussp-Ugl) non partecipano: pur avendo disdetto la manifestazione concomitante con la festa del Corpo, continuano a dirsi «delusi» da Alfano, incontrato martedì sera. Il Guardasigilli prende la parola dopo l’intervento del capo del Dap, Franco Ionta, che richiama alla «massima allerta» sui pericoli causati dal sovraffollamento sottolineando la necessità non solo di costruire nuove carceri ma anche di fare un maggiore ricorso alla misure alternative alla detenzione (legge Gozzini) grazie alle quali i livelli di recidiva sono dimostrati abbassarsi. Ma il ministro della Giustizia va dritto per una strada che non prevede, appunto, «inutili perdonismi», seppure lui stesso sia consapevole dei «livelli di allarme» da sovraffollamento, «anche per l’approssimarsi del periodo estivo». La soluzione è, invece, un piano che - annuncia subito dopo i ballottaggi delle amministrative sarà sottoposto al premier e poi portato in consiglio dei ministri. L’obiettivo è la «realizzazione in tempi ragionevolmente brevi» di 48 nuovi padiglioni che amplieranno le carceri già esistenti; la ristrutturazione di due istituti penitenziari; la costruzione ex novo di

Napolitano: gestione carceraria è un tema complesso per aumento popolazione Il presidente Napolitano ieri a Roma alla Festa della Polizia Penitenziaria

DETENUTI 62.961

Capienza regolamentare

Limite tollerabile

43.201

63.702

Così regione per regione Valle d'Aosta

Trentino Alto Adige

359

Lombardia

221 Piemonte

4.806

849 8.382

Veneto

3.107

1.549 Toscana

1.085

Abruzzo

1.606

Molise

398

5.588 Sardegna

Marche

1.095 Umbria

Lazio

2.128

Emilia Romagna

4.436

Liguria

4.140

Friuli Venezia Giulia

Campania

7.425 Puglia

24 carceri, anche con «il contributo essenziale delle imprese private» facendo ricorso al project financing. A conclusione di questi interventi assicura Alfano - entro la fine del

2012 saranno realizzati 17.891 nuovi posti letto per un costo totale di circa 1,5 miliardi di euro. Ma Patrizio Gonnella, dell’associazione Antigone, bolla il piano come

Basilicata

Alfano: entro fine 2012 pronti 17.891 nuovi posti letto

638

una «balla»: «visto che i detenuti crescono di 1.000 unità mensili si arriverà a 100.000 detenuti entro la fine del 2012. Inoltre il Piano per quasi i due terzi è privo di copertu-

ra finanziaria». E anche i sindacati di polizia penitenziaria sembrano non credere più di tanto al «reclutamento straordinario» di agenti promesso da Alfano: «perchè non ce lo

Sicilia

7.601 Fonte: Dap, dati aggiornati al 31 maggio 2009

Dopo la diffusione del video del rom ucciso nel disinteresse dei passanti la città si interroga

Omicidio del rom, le reazioni a Napoli avviso, il comportamento di quelle persone è figlio del panico. Panico che paralizza cuore e mente determinando comportamenti innaturali. Ma umani». Maurizio Marinella, il re delle cravatte, sottolinea che in città «stiamo vivendo mesi difficili», iniziati con l’omicidio del re del grano, Franco Ambrosio e della moglie «che ci ha lasciato stupiti. Purtroppo la città non vive più, è una città dove si respirano un senso di insicurezza diffuso e di sfiducia». Per Vincenzo Sequino, papà di Luigi, ucciso per errore dalla camorra nell’agosto del 2000 nel quartiere napoletano di Pianura, è evidente «la paura dei cittadini che temono successivamente di dover denunciare, andare in Tribu-

Muore a 53 anni in un’azienda metallurgica nel Bergamasco

nale; insomma, hanno paura di avere che fare con questa gente. La realtà è che il cittadino non è tutelato, non c’è certezza della pena, ognuno si ritrae, vive nella omertà». Per don Tonino Palmese, responsabile di Libera, «il miglior commento l’abbiamo fatto con i segni, con la vicinanza ai familiari della vittima, il tentativo di comprendere e accompagnare la famiglia di questo giovane ucciso verso un riconoscimento da parte dello Stato. Il comportamento più giusto e onesto è di non fermarci alla semplice indignazione ma prendersene cura sollecitando gli organi di Stato a riconoscimento concreto nei confronti di una vittima innocente».

E’ gravissimo, la madre l’avrebbe lasciato giocare con la sostanza

Operaio schiacciato da blocco di cemento Bimbo di undici mesi ingerisce metadone BERGAMO - È un operaio bresciano di 53 morto in seguito allo schiacciamento del anni, Celestino Nonelli, l’uomo morto ieri torace. Sono intervenuti anche i carabinieri mattina in un incidente sul lavoro a Sovere, e il personale dell’Asl, a cui spetterà il compito di fare chiarezza sulle in provincia di Bergamo. cause dell’incidente. Si tratLa disgrazia si è consumata E’ il terzo infortunio ta del terzo infortunio mortaintorno a mezzogiorno nella mortale nella le in provincia di Bergamo sede dell’azienda metallurgi- provincia nell’arco in una settimana, il quinto ca Elti srl di via Nazionale di una settimana dall’inizio dell’anno. E nel 62. L’operaio, che viveva a Darfo Boario Terme (Brescia) ed era dipen- frattempo si riaccende il dibattito sulle mordente della Icem srl di Pian Camuno (Bre- ti bianche in Lombardia con la Cisl che ha scia) è stato travolto da un blocco di cemen- chiesto di non abbassare la guardia di fronto e acciaio del peso di 40 quintali ed è te alla drammaticità degli incidenti.

Calabria

2.580 ANSA-CENTIMETRI

ha comunicato ieri?», chiedono. E intanto stilano un calendario di proteste in tutta Italia che si concluderanno con una manifestazione nazionale a Roma il 22 settembre.

Spaccino “Pago per una cosa che non ho fatto”

I fermo immagine diffusi mostrano il killer in azione mentre fa fuoco dallo scooter (sx) e la moglie della vittima (dx), all’interno della stazione di Montesanto mentre grida il proprio dolore davanti al cadavere del marito che giace ai suoi piedi mentre i passanti non si fermano

NAPOLI - Indifferenza o non piuttosto paura, impotenza di chi si trova di fronte alla morte, violenta, e non sa come reagire se non cercando una via di fuga? Non si placa il dibattito a Napoli dopo che è stato reso noto il video che mostra le immagini dell’omicidio di un romeno, nella stazione di Montesanto, il 26 maggio scorso, finito per errore sotto i colpi dei sicari della camorra. Chi gli era vicino è stato insensibile? «La morte violenta di un innocente lascia agghiacciati. Così come agghiacciate e atterrite - spiega Guido Trombetti, rettore dell’Università di Napoli Federico II - erano quelle persone presenti alla tragedia. Non erano “indifferenti”, erano persone spaventate. . A mio

4.064

ROMA - Un bimbo di 22 mesi è ricoverato misurino di presunto metadone e che ne in ospedale a Bergamo in gravissime condi- avesse ingerito una certa quantità, ma in un zioni, dopo aver ingerito un quantitativo primo momento non si è allarmata. Ieri un bambino rom di 4 non precisato di metadone. anni, residente in un campo Il piccolo è stato accompa- A Roma un piccolo nomadi a Roma è stato invegnato dai genitori all’ospeda- rom investito dal bus stito da un bus a noleggio, le le di Treviglio (Bergamo), e un undicenne cade sue condizioni sono gravi. E dove è arrivato in stato di dalla scala mobile sempre ieri nn bambino di arresto cardiocircolatorio. Il piccolo sarebbe stato lasciato solo per alcu- 11 anni è caduto da una scala mobile del ni istanti dai genitori. Sembrerebbe che la centro commerciale Euroma 2, nella zona madre, C.E. 28 anni, si sia resa conto del dell’Eur. Il piccolo è stato trasportato in fatto che il figlio stesse giocando con un codice rosso all’ospedale Sant’Eugenio.

PERUGIA - «Provo tanto dolore e rabbia se penso che l’assassino di mia moglie e di mia figlia è ancora libero, mentre io sono costretto a stare qui dentro a pagare per una cosa che non ho fatto»: a scriverlo è Roberto Spaccino, condannato all’ergastolo per avere ucciso la moglie Barbara Cicioni incinta di otto mesi, in una lettera inviata all’Ansa dal carcere di Terni nella quale ha ribadito la sua innocenza e la richiesta di vedere i due figli. In otto pagine scritte a mano, l’ex camionista ha sottolineato che la sera del 24 maggio 2007, quella del delitto, «non è morta solo una persona ma due, mia moglie Barbara e mia figlia Elena». «Da allora - ha sottolineato Spaccino - se ne è andata anche la mia voglia di vivere, la forza per poter combattere. Mi è stato tolto tutto quello che avevo». Nella lettera fa quindi riferimento ai due figli, di otto e quattro anni, ora affidati a dei parenti. Ha poi ribadito di non avere usato violenza nè alla mia moglie nè ai bambini. Spaccino, arrestato pochi giorni dopo il delitto, ha poi definito «ingiusta» la sentenza (emessa il 16 maggio scorso dalla Corte d’assise di Perugia) con la quale gli è stato inflitto l’ergastolo (i suoi difensori hanno comunque annunciato appello), sottolineando di essere stato indicato come il «colpevole perfetto» dall’opinione pubblica. «Ma io sono innocente - ha aggiunto - e continuerò ad urlare la mia innocenza fino all’ultimo respiro».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 11

ATTUALITÀ

Aids, sconcertante Ignaro un quarto di sieropositivi

“Spinelli” pericolosi Favorisono il cancro e alterano il Dna

E Roma e Milano ultime in Europa Poco ecologiche

ROMA - In Italia si stima che «circa un quarto delle persone hiv-positive non sappia di essere infetta e che più della metà delle persone con una nuova diagnosi di aids ignori la propria sieropositività, in modo particolare coloro che hanno acquisito l’infezione attraverso i rapporti sessuali, sia etero che omo o bisessuale». Sono questi i dati allarmanti pubblicati nell’ultimo rapporto del centro operativo AntiAids (Coa) dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), presentati a Roma. Secondo il rapporto, sono stati notificati nel 2008 oltre 1200 nuovi casi di aids e altre 1.679 diagnosi di hiv sono state registrate nel 2007, con un tasso di incidenza sulla popolazione pari a 6 casi ogni centomila abitanti.

ROMA - La prova c’è: gli “spinelli” sono pericolosi per la salute e potenzialmente cancerogeni. La dimostrazione arriva da uno studio dei ricercatori dell’Università di Leicester. Il fumo da cannabis, dimostra la ricerca, altera il Dna aumentando potenzialmente il rischio di sviluppare forme di cancro. Utilizzando sofisticate indagini di laboratorio, come la cromotografia e la spettrometria di massa, i ricercatori hanno evidenziato «indicazioni chiare e convincenti» del fatto che il fumo di cannabis provoca alterazioni al Dna umano in condizioni sperimentali. L’Italia, nella classifica del consumo di cannabis, detiene il record in Europa: è prima insieme alla Spagna, con l’11,2% della popolazione tra i 15 e i 64 anni che ne fa uso.

ROMA - Un ambiente più sano, migliora la qualità della vita, e in Europa lo hanno capito. Sono molti gli investimenti mirati nelle buone pratiche verdi per Berlino, Barcellona, Londra, Parigi e Stoccolma. Le cinque capitali europee che su energia, qualità dell’aria e dell’acqua, rifiuti e trasporti, battono l’Italia, rimasta indietro con Roma e Milano. In particolare, spicca l’impegno per il clima di Berlino, quello nei trasporti sostenibili di Barcellona, le politiche sull’acqua di Parigi, il risparmio energetico di Londra e la cultura ecologica di Stoccolma.I progressi delle metropoli europee con quasi tutte le città sopra Roma e Milano, si trovano nella ricerca “Ambiente metropolitano”.

L’allarme lanciato nell’editoriale uscito della rivista “Nature” Chiesta la creazione di un centro su malattie con origine animale

Teniamoaltal’attenzionesuglianimali Il virus dal maiale può diventare aggressivo ROMA - È urgente creare e finanziare un organismo di ricerca internazionale e indipendente specializzato nelle malattie umane che hanno origine dagli animali. Lo chiede la rivista internazionale Nature nell’editoriale. Quella degli esperti di salute animale-umana è una posizione difficile, si rileva nell’editoriale, perchè la loro missione principale dovrebbe essere proteggere allevamenti e commercio di carni, Ma «questo concentrare l’attenzione sul commercio - osserva l’editoriale di Nature - potrebbe portare a conflitti di interesse». È accaduto, per esempio, quando le pressioni esercitate dall’Organizzazione internazionale per la salute animale (Oie) hanno portato a sostituire il nome «influenza suina» («scientificamente appropriato», osserva Nature) con «nuova influenza», oppure nel sottovalutare il rischio che il virus H1N1 si diffonda negli allevamenti di suini. Per gli esperti non va invece sottovalutata la possibilità che il virus H1N1 possa riassortirsi nel maiale diventando più aggressivo. Nature cita quindi la rete di esperti sull’influenza animale nata da Oie e Fao, la Offlu, il cui presidente del comitato esecutivo è l’italiana Ilaria Capua, direttrice del laboratorio di riferimento di Fao e Oie sul-

Medici a congresso

E in Italia si sono verificati 4 nuovi casi Sono 76 in tutto

Chirurgo d’oro? Basta, pochi soldi e rischi penali

Le pressioni degli organismi di commercio hanno portato a sostituire il termine “influenza suina” con “nuova influenza”

l’aviaria dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie. Offlu riunisce i laboratori specializzati nella sorveglianza delle infezioni umane nate negli animali. «Quello che serve adesso - conclude l’editoriale - è un supporto internazionale per espandere una rete simili alla Offlu e che abbia abbastanza fondi

per fare la ricerca e coordinare la sorveglianza sull’influenza e le altre malattie emergenti di provenienza animale.Intanto ci sono quattro nuovi casi in Italia di nuova influenza umana. Nel nostro paese complessivamente i casi sono ora 76. I primi 2 casi dei nuovi quattro sono in Liguria e sono relativi a un

uomo di 20 anni, visitato, trattato con farmaci antivirali, e inviato in isolamento domiciliare. Attualmente è in buone condizioni di salute. L’altro caso ligure riguarda un giovane di 27 anni, sottoposto ad accertamenti di laboratorio, inviato in isolamento domiciliare, tutt’ora in trattamento e in buone condizio-

Le risorse idriche sfruttate massicciamente per elettricità, agricoltura e turismo

Quando l’acqua diventa il bene più vitale Torrenti e fiumi delle Alpi, rischio siccità Necessaria una gestione integrata e razionale dell’equilibrio di bacini ghiacciai e altri depositi

In Valtellina il 90% dei corsi d’acqua è sfruttato per la produzione idroelettrica, e la gente si è opposta a nuovi impianti

Stefan Wallisch

BOLZANO - Nei prossimi anni l’oro blu, l’ acqua, diventerà sempre un bene più prezioso. Molti torrenti e i fiumi dell’arco alpino sono a rischio siccità a causa del cambiamento climatico e dell’utilizzo spropositato delle risorse idriche per la produzione di energia elettrica, per l’ agricoltura e il turismo. La situazione è particolarmente grave sul versante meridionale della catena montuosa. A lanciare l’allarme è la Convenzione delle Alpi nella sua relazione dedi-

cata all’acqua. «Serve un deciso cambiamento di rotta», ha detto il segretario generale della Convenzione delle Alpi, Marco Onida. «In Valtellina - ha spiegato - il 90%

dei corsi d’acqua viene sfruttato per la produzione idroelettrica. Fortunatamente la popolazione si è opposta in modo deciso a nuovi impianti lungo gli ultimi torrenti

che conservano ancora condizioni di naturalità. È ancora più preoccupante la situazione del torrente Schisone in val Chiavenna». Le Alpi sono un importantissimo serbatoio idrico anche per zone che si trovano a centinaia di chilometri di distanza, soprattutto in tempi di siccità. E gli esperti ipotizzano per il futuro un’aspra lotta per le risorse idriche tra agricoltura, turismo e industria. «Soltanto la gestione integrata e razionale dell’equilibrio idrico dei bacini può prevenire e mitigare efficacemente le conseguenze della scarsità d’acqua».

ni di salute. Entrambi i casi di contagio in Italia sono dovuti da un caso confermato di influenza A/H1N1. Il terzo caso è in Veneto. È relativo a una bambina di 1 anno. Visitata e ricoverata in ospedale per accertamenti e posta in isolamento, è attualmente in buone condizioni di salute. Il quarto caso è nel Lazio ed è relativo a un uomo di 47 anni, visitato e trattato con farmaci antivirali ed inviato in isolamento domiciliare e in buone condizioni di salute. Ieri il governo australiano ha modificato ieri il livello di allerta per la nuova influenza, creando una nuova categoria detta ’protect’, mentre il numero di casi diagnosticati supera la soglia dei 2000. «Questa categoria riconosce che l’infezione di influenza H1N1 non è così severa come inizialmente previsto», ha detto il ministro della Sanità Nicola Roxon. «È un’aggiunta al piano esistente di pandemia, ma tiene conto della natura moderata della malattia», ha precisato il ministro. «La categoria prevede il trattamento tempestivo delle persone che per condizioni preesistenti sono più vulnerabili al contagio, in particolare le donne incinte, chi soffre di malattie respiratorie o cardiache, o di obesità morbosa». Il numero di casi confermati in Australia è ora di 2026, di cui oltre 1200 nello stato di Victoria, di cui Melbourne è capitale. Nove persone sono ricoverate in ospedale, di cui tre in cura intensiva.

ROMA - Stop allo stereotipo del chirurgo tutto ’belle macchine e soldi’. Il chirurgo, nella vita reale, è tutt’altro. Ad affermare questa diversa immagine della categoria sono gli stessi chirurghi, riuniti in occasione del congresso congiunto italo-francese di chirurgia endocrina, che vede raccolti a Roma, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, oltre 800 specialisti della Federazione italiana delle società di chirurgia endocrina e la Società francofona di chirurgia endocrina, le due scuole riconosciute come le migliori in questo settore. «Abbiamo fatto fare una raccolta di film e telefilm storici e famosi sui medici, che afferma il direttore della struttura complessa di chirurgia endocrina del Policlinico Gemelli, e tra i presidenti del congresso, Rocco Bellantone - partendo da come era considerato e percepito nell’immaginario collettivo, ovvero il chirurgo tutto belle macchine e soldi, porta al professionista di oggi, che, come tanti altri, lavora con umiltà e stress, costretto a confrontarsi con problematiche grandi come quella sul giudizio relativo alla nostra attività». Non è un caso, aggiunge Bellantone, «che ormai si comincino a vedere posti vuoti nelle scuole di specializzazione in chirurgia, cosa impensabile fino a qualche anno fa». Insomma, commenta il chirurgo, «è finita l’era dei grandi guadagni e in alcune specialità, tra cui proprio la chirurgia, ci sono denunce quotidiane con conseguenze devastanti e che, soprattutto per un giovane alle prime armi, possono portare addirittura alla fine anticipata della carriera». «Abbiamo bisogno di scuole - ha concluso Bellantone - che preparino i chirurghi ad essere in grado di effettuare qualsiasi tipo di intervento già subito dopo la specializzazione».


12 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CRONACHE IN BREVE Ritrovato uomo licenziato Scomparso per vergogna

Animali, piante e insetti come la mantide per “farlo” perdono la testa Molte specie per la nuova ricerca di NewScientist preferiscono “clonarsi”

BOLOGNA - È stato ritrovato a Bologna, dalla Polfer, Armando Brusetto, l’uomo di 63 anni scomparso il I giugno dalla sua casa nel milanese fingendo di andare al lavoro per poi far perdere le sue tracce. Solo dopo la sparizione i parenti avevano scoperto che l’uomo era stato licenziato a Pasqua, ma non aveva avuto il coraggio di confessarlo alla famiglia. Trovato ad una mensa Caritas è stato poi raggiunto a Bologna dal figlio .

LONDRA - Annulla il matrimonio dopo aver scoperto che il suo futuro marito in realtà è un attore porno. E’ successo a una ragazza britannica di 27 anni che vive a Bristol. Hayle Hocking aveva conosciuto il suo ragazzo, Jason Brake di 30 anni, nell’autofficina dove lei lavora e dopo sei mesi erano andati a vivere insieme. A scoprire il vero mestiere di Jason è stata per caso un’amica di Hayle durante i preparativi per la festa di addio al nubilato. La ragazza stava cercando sui siti web uno spogliarellista da invitare alla festa quando si è imbattuta in un film porno dove l’attore era proprio Jason. Hayle aveva sempre pensato che il suo fidanzato fosse un personal trainer. Jason alla fine ha ammesso che aveva lavorato come attore nei film porno, ma ha aggiunto di essere pronto a lasciare questa attività qualora lei glielo chiedesse.

Saluto fascista vietato allo stadio ROMA - E’ vietato ai tifosi, specie durante i tafferugli con la polizia, salutare con il ’saluto fascistà o ’saluto romano’ perché il gesto richiama una ideologia violenta e discriminatrice. Lo sottolinea la Cassazione che ha confermato la condanna (la cui entità non è nota) a un tifoso ultrà dell’Hellas-Verona. In particolare la Suprema Corte ha respinto il ricorso con il quale l’ultrà del Verona, Luca S.(30 anni), contestava la condanna.

Allarme Smart shop Troppa droga in Italia ROMA - Sugli ’smart shop’, in Italia l’«attenzione è alta»: il governo ha attivato un gruppo tecnico sul fenomeno. Lo dice il sottosegretario Carlo Giovanardi riferendosi alla revoca della licenza commerciale ad un negozio, «Alkemico», di San Marino. «Dal novembre scorso - precisa Giovanardi - il governo ha attivato un gruppo tecnico per circoscrivere la portata del fenomeno dei cosiddetti ’smart shop’.

Manette a ladro acrobata precipitato da un balcone ROMA - Per sfuggire alla polizia si è lanciato dal balcone dell’abitazione dove era entrato pe rubare soldi e gioielli. Ma è caduto nel giardino sottostante riportando traumi e ferite. Il ladro, albanese di 37 anni, è stato quindi sottoposto ad accertamenti sanitari presso l’ospedale San Filippo Neri. Dimesso con 15 giorni di prognosi, è stato arrestato per furto aggravato.

Bimbo gettato da finestra Dimesso dall’ospedale Una mostra in corso a Parigi su erotismo e pin-up con una “statuaria” Marylin in primo piano

Avventure sessuali le offriva per ricatto FIRENZE - Gli ha chiesto dei soldi, minacciando di raccontare alla moglie un tradimento che l’uomo, 66 anni, sostiene non sia mai avvenuto. Per questo, i carabinieri hanno arrestato un romeno di 25 anni. In base a quanto ricostruito dai militari, tempo fa era stato lo stesso romeno a proporre all’uomoun un’avventura sessuale, prospettandogli un rapporto con una romena, ma l’altro aveva rifiutato.

Eco-bare in cartone E’ boom di vendite TOKYO - Rispettare l’ambiente per tutta la vita e anche dopo la morte: è il desiderio condiviso da sempre più persone in Giappone, dove le vendite di eco-bare di cartone non inquinanti sono in aumento tanto che le casse da morto amiche della natura sono offerte da tutte le agenzie funebri.

Scoperta molecola con effetto Viagra ROMA - Trovata una nuova molecola attiva contro la disfunzione erettile, che agisce in modo più diretto del Viagra, aumentando la concentrazione di ossido nitrico: si tratta dell’urotensina II, una molecola scoperta molti anni fa nei pesci ed ora dimostratasi capace di indurre l’erezione nei topi.

Futuro sposo in un porno Amica fa annullare nozze

Mille modi per riprodursi senza sesso ROMA - Ci sono insetti, come la mantide, che per il sesso ’perdono la testa’; altri, come alcune specie di farfalle, che pur di accoppiarsi rischiano la vita, ma allora non sarebbe meglio la clonazione? Molte specie di animali, dalle formiche ai rettili fino agli squali, hanno già provveduto e preferiscono, a volte, la clonazione al sesso. Una ricerca, pubblicata sul sito di NewScientist, ha fatto luce su questi particolari comportamenti. Tra gli animali che fanno astinenza da più tempo ci sono i

microrganismi della classe rotifera, che hanno abbandonato il sesso 70 milioni di anni fa e si riproducono per partenogenesi, un modo di riproduzione in cui lo sviluppo dell’uovo avviene senza che questo sia stato fecondato. Alcune specie di vermi marini, invece, ingaggiano una lotta per decidere chi diventerà femmina: lo sperma può essere iniettato in qualsiasi parte del corpo e chi viene punto prima dal ’pene’ assume il sesso femminile.

VITERBO- Sta bene ed è stato dimesso dal policlinico Gemelli, il neonato che il 19 maggio era stato gettato dalla finestra da una cugina della madre. Secondo i medici, il bambino, che ieri ha un mese e mezzo, non ha subito alcun danno permanente dall’impatto con il suolo dopo la caduta di circa 10 metri. In pratica un miracolo se si considera il volo che il poverino si è trovato a fare. Subito dopo le dimissioni, il piccolo è partito con i genitori per un periodo di vacanza. La giovane cugina della madre, accusata di tentato omicidio, si trova adesso agli arresti.

Abbandona cucciolo Chiede 3 stelline, sono 56 Furti al bancomat Risarciti genitori Denunciato nomade Tatuatore pagherà lifting Fermati tre studenti di bimbo nato malato ROMA - Stava salendo le scale mobili dell’area commerciale della stazione Termini con un cucciolo di meticcio e giunto in cima, invece di sollevarlo, lo ha lasciato a terra facendogli incastrare le zampine tra i gradini della scala e la piattaforma metallica, e lo ha abbandonato ferito e dolorante. Alcuni passanti hanno avvisato i carabinieri che hanno denunciato l’uomo, un nomade, per maltrattamento di animali.

PERUGIA - Accusati di avere bloccato la fessura di erogazione del denaro di alcuni bancomat usando del nastro adesivo, rubando 450 euro, tre studenti ungheresi arrestati a Foligno. Un utente si è accorto del marchingegno dopo avere atteso invano l’uscita delle banconote. Avendo notato tre giovani con atteggiamento sospetto, l’uomo ha avvisato gli agenti che hanno cominciato a seguire i ragazzi e esaminando i video di sorveglianza ai due bancomat hanno accertato che i giovani pedinati era gli stessi ad aver posto il marchingegno e li hanno arrestati.

Finge suicidio per non presentarsi alla laurea MILANO - Allarme per un presunto suicidio, rivelatosi poi una ’fuga’ dall’annunciata discussione di laurea che non avrebbe potuto affrontare perchè aveva saltato alcuni esami. J.B., 24 anni, padovano residente a Milano ha preferito raggiungere il lido di Rimini piuttosto che affrontare i genitori che stavano arrivando a Milano per festeggiare il neo dottore.Il giovane aveva lasciato una lettera con un messaggio d’addio, così i genitori che stavano arrivando per la cerimonia di laurea hanno dovuto avvertire la polizia, che lo ha rintracciato a Rimini.

Una ragazza si fa fare un tattoo

BRUXELLES - Il tatuatore che ha disegnato 56 stelle sulla faccia di Kimberley Vlaeminck, la diciottenne belga che ne voleva solo tre, pagherà oltre undicimila euro per gli interventi che li elimineranno. Lo scrive il quotidiano belga fiammingo Het Laatste News. Toumaniantz è un trentasettenne tatuatore parigino che dall’inizio dell’anno vive e lavora a Kortrijk nelle Fiandre. Non parla il fiammingo, e questa sarebbe una delle cause dell’incidente.

PERUGIA - Hanno ottenuto un risarcimento di 220 mila euro i genitori di un bimbo morto pochi mesi dopo la nascita per una grave patologia neurologica. La malattia non era stata riscontrata dalle analisi all’ospedale Gaslini di Genova. La decisione è stata presa dal giudice del capoluogo ligure. Padre e madre del bambino sono entrambi portatori sani del morbo di Gaucher ed erano reduci dall’esperienza della morte di un altro bambino per la stessa patologia.

Uomini fanno la fila Acqua contaminata per sposare milionaria In 150 all’ospedale SEUL - Quasi 400 uomini sudcoreani hanno risposto in meno di un mese all’annuncio matrimoniale di una milionaria di 49 anni. Secondo l’agenzia, ’Sunoo’ ha i 384 pretendenti tra i 26 e i 49 anni, tra cui figurano medici, professionisti e militari. Della donna si sa solo che avrebbe un patrimonio di 18 milioni di dollari. Implacabile la selezione dei pretendenti: solo 8 abbastanza ’seri’ da restare in pista.

BRESCIA - Sono state circa 150 le persone che finora si sono rivolte agli ospedali per le conseguenze della contaminazione dell’acqua potabile a S.Felice del Benaco, comune della riviera sul Lago di Garda. Lo ha reso noto la Asl locale che, con un comunicato stampa, ha voluto assicurare che la sintomatologia, vomito, diarrea e febbre, tende a scomparire nella quasi totalità dei casi entro 12-15 ore dall’insorgenza.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 13

SPECIALE

I parlamentari francesi si appellano al principio di laicità A Belfast contro immigrati scene di terrore e violenza

Guerriglia in Grecia

Commissione d’inchiesta sui burqa Riparano in chiesa centinaia di rumeni Annullate nozze per velo islamico per sfuggire a aggressioni razziste

Agente di scorta ammazzato

PARIGI - Il futuro marito non voleva che la sposa si togliesse il velo islamico e il sindaco ha annullato la cerimonia. Dall’episodio è nata la proposta di creare commissione d’inchiesta parlamentare sull’uso del burqa rilanciando il principio di laicità che aveva proposto l’interdizione di simboli religiosi a scuola.

ATENE - La guerriglia marxista greca ha alzato il tiro ieri assassinando un agente della polizia che proteggeva una supertestimone in un processo di terrorismo. L’uomo è stato crivellato con una ventina di proiettili da 9 mm sparati da un gruppo di fuoco di almeno quattro persone.

Una donna musulmana

LONDRA - Scene da pulizia etnica a Belfast: 114 cittadini rumeni, tra cui donne, bambini e una neonata di 5 giorni, si sono rifugiati in una chiesa cittadina, terrorizzati da una lunga serie di minacce ed attacchi razzisti contro le loro case, iniziati già mesi fa ma diventati sempre più violenti nell’ultima settimana. Le 20 famiglie sono ora in un centro ricreativo della zona, dove alloggeranno in attesa di essere collocate altrove dalle autorità in condizioni sicure. «C’erano dieci persone - ha detto una delle vittime - Bevevano, erano cattivi, sono entrati in casa. Uno di loro ha fatto un gesto con le mani, prometteva di tagliare la gola a mio nipote».

Il luogo del delitto a Atene

Procuratore invoca codice penale islamico contro chi turba la nazione Azioni repressive: arrestati intellettuali che contestano il Governo

La gente continua a manifestare nelle piazze mentre la polizia prosegue ad arrestare i dimostranti

Dissidenti minacciati con la pena di morte Espulsi i giornalisti TEHERAN - Pena di morte per gli «elementi» che organizzano la protesta di piazza contro i risultati delle elezioni presidenziali di venerdì scorso: è la minaccia di Mohammed Reza Habibi, procuratore generale della provincia di Isfahan, nel centro del paese. Lo riporta l’agenzia iraniana Fars News aggiungendo che, secondo il delegato provinciale i promotori dei disordini sono “legati a gruppi anti-rivoluzionari e ai nemici stranieri”. «Mettiamo in guardia i pochi elementi controllati dall’estero che cercano di turbare la sicurezza nazionale incitando alla distruzione, che il codice penale islamico per queste persone che muovono guerra a Dio prevede la morte», ha sostenuto Ha-

bibi. Per questo, il magistrato ha esortato i manifestanti a «tornare all’abbraccio della nazione» prima di essere «colpiti dall’ira della legge».Le pesanti dichiarazioni del procuratore di Isfahan avvertono che la condanna potrebbe colpire anche le persone arrestate nei giorni scorsi per i disordini nelle piazze della capitale, che quindi potrebbero essere punite con la morte. «Il codice penale islamico - spiega il magistrato - prevede la pena capitale per coloro che creano danneggiamenti e incendi, considerandoli Mohareb». Un termine legale in arabo che significa “Nemici di Dio”. E la possibilità di esprimere dissenso continua ad essere limitata anche dagli interventi repressivi

della polizia nelle piazze. Si continuano infatti a registrare nuovi arresti di manifestanti e simpatizzanti della protesta. Sebbene, a causa della censura del regime, non esista un bilancio chiaro delle detenzioni, i numeri noti fanno pensare a molte decine o alcune centinaia di persone. Nella provincia di Khorasan Razavi, nel nordest, le forze di sicurezza hanno annunciato l’arresto di 88 contestatori ed altri arresti sono avvenuti nella grande città di Tabriz nel nordovest. A Teheran intanto il controllo repressivo dello stato si sta abbattendo anche sugli intellettuali non allineati col potere. Ieri infatti è stato annunciato l’arresto e poi il rilascio del professore universitario Hamid Reza Jalai-

pur, considerato vicino a Mousavi, mentre l’economista e politologo riformista Said Laylaz, spesso intervistato dai media occidentali, è stato arrestato ieri - secondo i familiari -

dalla polizia in borghese. Ed anche il lavoro della stampa continua ad essere ostacolato. Dopo gli arresti di giornalisti, che, secondo Reporter senza frontiere (Rsf), dal 12 giu-

gno sono stati almeno 10, anche gli inviati di giornali e televisioni italiane, arrivati in gran numero a Teheran per le presidenziali, non potranno più seguire l’evolvere della situazione sul campo, poichè non hanno ottenuto il rinnovo dei visti e saranno quindi costretti a lasciare il Paese. Da tre giorni sono già ripartiti dall’Iran gli inviati del Tg2 e di Repubblica. E mentre questo giornale va in stampa dovrebbero essere sul volo del ritorno dei colleghi del Tg3, del Tg5, di RadioRai e del Sole 24 ore, oltre che del Corriere della Sera, che è riuscito però a sostituire l’inviato espulso con un nuovo giornalista che aveva ottenuto il visto in previsione di un eventuale ballottaggio elettorale del 19 giugno. Stanotte notte, infine, dovrà lasciare il Paese l’inviata del Tg1. Intanto la solidarietà alle proteste arriva anche da alcuni calcitori della nazionale iraniana che hanno giocato ieri a Seoul contro la Corea del Sud, per le qualificazioni a mondiali del 2010, indossando al polso una fascetta verde, il colore di Mousavi.

Internet diventa il più importante mezzo di comunicazione. I dimostranti lo usano per organizzare manifestazioni e informare l’estero

Censura più difficile quando la protesta corre sui blog Dopo le accorate richieste americane i blogger di Twitter tengono attiva la rete TEHERAN - La censura c’è ma nell’era di internet, Twitter e Facebook, è più difficile tenerla sotto stretto controllo, soprattutto in un paese con una popolazione giovane e affamata di modernità come l’Iran: è uno degli aspetti della fervente mobilitazione popolare contro i brogli nelle elezioni presidenziali, di cui si sono avvalsi i media stranieri per aggirare i divieti ufficiali così come i manifestanti che hanno usato il web per comunicare fra loro e con l’esterno. Un fenomeno non del tutto nuovo, ma che a Teheran in questi giorni ha assunto forme e proporzioni inedite, riproponendo un problema specifico: come assicurarsi che anche queste fonti siano ’buonè, cioè spontanee e non manipolate dal regime o dai suoi oppositori? Per questo, grandi giornali come il Times di Londra ammettono di usare Facebook e Twitter ma «con prudenza» e precisano: «Se c’è qualcosa di interessante, lo trasmettiamo al nostro corrispondente sul terreno», spiega il capo del servizio esteri del giornale londinese, Richard Beeston. In ogni caso, manipolate o no, le informazioni che circolano in queste reti sembrano prese sul serio ad esempio dal governo americano, che lunedì scorso ha chiesto a

Dopo le richieste americane resta aperto Twitter

La protesta corre sul web e la censura è più difficile WASHINGTON - La Casa Bianca ha detto ieri che il presidente Obama continuerà a difendere il diritto degli iraniani di protestare pacificamente per il risultato elettorale. Il portavoce americano Robert Gibbs ha specificato che questo sarà fatto senza «interferire» nel dibattito interno iraniano. Secondo Gibbs Obama continuerà a parlare delle preoccupazioni americane rispetto all’Iran senza nello stesso tempo intromettersi nella sua politica

Twitter di rinviare un’operazione di manutenzione del suo sistema. L’intervento tecnico infatti avrebbe privato i giovani iraniani di uno degli strumenti più usati per organizzare manifestazioni di protesta, spesso convocate attraverso sms inviati dai forum online o via cellulare. Twitter ha dato ascolto all’istanza americana ed ha reso noto sul suo sito di aver annullato l’operazione di mantenimento «per non

ledere il ruolo di importante strumento di comunicazione che Twitter sta giocando durante le critiche vicende iraniane». Secondo le informazioni fornite all’agenzia di stampa Apcom da una fonte nella capitale iraniana, la possibilità di comunicare liberamente si sta riducendo di giorno in giorno. Ii cellulari non funzionano dalle 19 alle 4 di mattina. Da tre giorni non è possibile inviare

sms. Restano i telefoni satellitari, ma funzionari della polizia stanno passando casa per casa a raccoglierli. Su internet si può navigare, ma moltissimi siti e blog sono stati oscurati. Lo stesso Mir Hossein Mousavi, il candidato conservatore moderato battuto dal presidente Mahmoud Ahmadinejad, che ha denunciato brogli e sta guidando le manifestazioni di dissenso, ha protestato contro l’oscuramento

interna. A queste dichiarazioni si è aggiunto l’esplicito respingimento dell’accusa mossa da Teheran a Washington tacciato per le ingerenze nel processo elettorale. «Non stiamo interferendo nel dibattito degli iraniani sulle loro elezioni e sui riflessi di tali elezioni», ha ribadito il dipartimento. Ma anche ieri la tv di stato iraniana ha riportato le accuse del del Governo centrale che ha incalzato, definendo «intollerabile l’ingerenza nei suoi affari interni».

dei siti.Restano le e-mail: non a caso anche ieri un messaggio di posta elettronica fissava le regole per una «manifestazione pacifica», in vista della marcia pacifica di ieri e di quella convocata da Mousavi per oggi per protestare di nuovo contro i brogli elettorali. «Marciate su percorsi definiti e restate uniti.Evitate slogan violenti e provocatori come ’Morte a...’, ’Uccideremo...’ o ’Nanò (in relazione alla

I gestori della rete hanno chiesto aiuto per schermare gli interventi in modo da ostacolarne l’identificazione

statura del presidente Ahmadinejad). Le istruzioni suggeriscono anche come comportarsi in caso di spari o fumo: «Non avvicinatevi per curiosità e non vi preoccupate, sono spesso falsi allarmi alla fine delle manifestazioni per incitare alla violenza». I giornali e le Tv straniere usano ampiamente i blog disponibili, alcuni dei quali riportano testimonianze dettagliate e drammatiche: ma è soprattutto Twitter ad essersi guadagnato il ruolo di nuovo protagonista nella protesta iraniana. Sul popolare sito di micro-blogging i »tweet« ( che significa: gli interventi) crescono tanto più si stringe il giro di vite del regime. Molti blogger chiedono di aiutare a “schermare” gli interventi provenienti dal Paese in tumulto, in modo che non si possa risalire facilmente all’identità e al luogo da cui sono connessi gli utenti. Il consiglio di alcuni è quello che anche le persone che usano Twitter fuori dall’Iran settino il proprio profilo Twitter sulla città di Teheran e l’orario sull’ora locale, ovvero GMT +03:30, cioè, l’orario italiano aumentato di un’ora e mezza. Questo espediente potrebbe rendere più difficile l’identificazione di chi inserisce news, opinioni e foto.


Pag. 14

CALABRIA il Domani

Giovedì 18 Giugno 2009

www.ildomani.it

Stravolgimenti climatici: 6 regioni del Sud ad alto rischio desertificazione. Lo spiega un dossier presentato da Legambiente

Il deserto minaccia la Calabria Il ministro Zaia: «L’inversione di rotta può cominciare dai comportamenti di tutti i giorni» di Ludovico Casaburi ROMA - Tra le regioni italiane maggiormente a rischio desertificazione c’è anche la Calabria. A dare l’allarme è un dossier sugli ecoprofughi presentato da Legambiente. Nel nostro Paese il rischio desertificazione è grande anche per la Basilicata, la Campania, il Molise, la Puglia (e le sue isole), e la Sicilia, mentre è molto più che una grave realtà per quanto riguarda il territorio della Sardegna, in cui l’avanzare del fenomeno interessa addirittura il 52% dell’isola. «La desertificazione non riguarda solo le aree torride dell’Africa», ha dichiarato Sebastiano Venneri, vicepresidente di Legambiente, «il problema è reale e ci tocca anche molto da vicino. Senza reali cambi di marcia nelle politicheenergeticheeambientaliil rischio diverrà concreto e irreversibile». La desertificazione infatti, spiega Legambiente, si può considerare come la fase finale del degrado chimico, fisico e biologico in quanto la terra perde irreversibilmente la capacità di sostenere la produzione agricola e forestale, e anche se le piogge tornano a bagnare i suoli, il degrado, che ormai è in atto, non regredisce anzi molto spesso peggiora. Le regioni aride e semi-aride del pianeta, si legge nel dossier,rappresentanoquasiil40% della superficie emersa della Terra (5,2 miliardi di ettari) e ospitano circa due miliardi di persone. Ben 135 milioni di persone rischiano di essere spostate a causa della desertificazione, e di queste circa 60 mi-

Le regioni aride e semi-aride del pianeta, si legge nel dossier, rappresentano quasi il 40% della superficie emersa della Terra, 5,2 miliardi di ettari, e ospitano circa 2 miliardi di persone. Ben 135 milioni di esse rischiano di essere spostate a causa della desertificazione, e di queste circa 60 milioni entro il 2020 lioni tra il 1997 e 2020, abbandonerà (nel primo periodo preso in considerazione ciò è già avvenuto) le zone desertificate dell’Africa subsahariana verso l’Africa settentrionale e l’Europa. Di fatto poi il Sahara ha oramai attraversato il Mediterraneo,unodei25cosiddetti hotspots mondiali per la biodiversità. Sono 30 milioni gli ettari di terra lungo le rive del Mediterraneo già colpiti da desertificazione, fenomeno che mette a rischio la sopravvivenza di 6,5 milioni di persone. Un quinto dei territori in Spagna è soggetto a desertificazione e anche il Portogallo, l’Italia e la Grecia sono colpiti seriamente dal fenomeno del quale non è immune nemmeno laFranciameridionale.IlMarocco, la Libia e la Tunisia perdono ciascuno circa 1.000 Km2 di terre produttive ogni anno, in Egitto metà delle terre arabili irrigate sono meno produttive a causa della salinizzazione dell’acqua utilizzata. Tutto l’ecosistema Mediterraneo,

Ai nastri di partenza gli esami per 170 assunzioni

Concorsi Regione, Bova: «Le selezioni saranno serie»

Il fenomeno della desertificazione in una ricostruzione al computer

spiega Legambiente, subisce prolungati periodi di siccità e presenta una marcata tendenza all’erosione. «La desertificazione», ha continuato Venneri, «oltre a distruggere la biodiversità degli ecosistemi accentua ed accelera le problematiche connesse al global warming producendo effetti retroattivi, determinando migrazioni di popoli verso altri territori, con conseguente aumento della conflittualità sociale e di sovra popolamento nei territori scelti come rifugio, perpetuando così un circolo vizioso di causa-effetto che mette a rischio la stessa sopravvivenza dell’uomo». Le popolazioni che vivono nelle zone più aride si trovano, infatti, implicate in un tipo di ingranaggio all’interno del quale le condizioni di vita si degradano nello stesso momento in cui i suoli subiscono le devastazioni dovute all’aumento del grado di aridità e allo sfruttamento sempre più intensivo delle terre. «Dobbiamo considerare», ha concluso Venneri, «che l’Italia negli ultimi 20 anni ha visto triplicare l’inaridimento del suolo e si stima che il 27% del territorio nazionale è a ri-

Il ministro Luca Zaia

schio desertificazione. Sono interessate soprattutto le regioni meridionali dove l’avanzata del fenomeno rappresenta una vera e propria emergenza ambientale». «È allarmante che oltre il 21 per cento del nostro territorio nazionale sia a ri-

schio di desertificazione», è stato il commento del ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Luca Zaia, intervenuto a margine di un convegno sulla stessa importante tematica e dal titolo "Risorse forestali e lotta alla siccità e alla desertificazione", organizzato dal Corpo forestale dello Stato, dall’Accademia Italiana di Scienze forestali e dalla Federazione Italiana Dottori Agronomi e Forestali. «È al-

«La desertificazione è la conseguenza più grave del surriscaldamento del pianeta ed ha accresciuto i livelli di insicurezza alimentare. Insisto - dice il ministro - sui prodotti a Km zeroe sulla vendita diretta come strategia per accorciare i troppi passaggi della filiera. Dobbiamo privilegiare l’acquisto di prodotti locali e di stagioni» larmante per la nostra agricoltura e per i nostri prodotti. Bene fa il Corpo Forestale dello Stato ad impegnarsi per la difesa del nostro territorio», commenta il Ministro. «La desertificazione è la conseguenza più preoccupante del surriscaldamento del pianeta ed è un fenomeno che ha colpito soprattutto le regioni del sud accrescendo i livelli di insicurezza alimentare. L’inversione di rotta può cominciare anche dai comportamenti di tutti i giorni. Insisto sui prodotti a Km zero e sull’importanza della vendita diretta e dei farmer market come strategie per accorciare i troppi passaggi della filiera. Dobbiamo innestare un meccanismo virtuoso che fermi, non solo gli sprechi di cibo, ma anche i lunghi viaggi delle derrate prima di arrivare sulle tavole dei consumatori evitando così lunghi trasporti con mezzi inquinanti. Per questo - aggiunge Zaia dobbiamo privilegiare l’acquisto di prodotti locali e di stagioni».

REGGIO CALABRIA - «Anche nelle prove scritte della prossima settimana avverrà una selezione seria, rigorosa e trasparente. I concorsi del Consiglio regionale devono premiare i più meritevoli e, attraverso loro, l’intera comunità calabrese, che ha bisogno di una pubblica amministrazione efficiente. Specie adesso che il federalismo fiscale impone alla nostra regione di stare almeno un passo in avanti rispetto al resto del Paese». Con questa sottolineatura iniziale, il presidente dell’Assemblea legislativa, Giuseppe Bova, ha aperto l’incontro con i giornalisti che era stato programmato prima della seconda fase delle procedure di reclutamento di 170 nuovi dipendenti di palazzo Campanella. Le prove scritte dei 19 concorsi inizieranno lunedi 22 giugno e si concluderanno venerdi 26 giugno, secondo il calendario pubblicato sul sito internet del Consiglio regionale. La sede d’esame è l’aula "Nicholas Green" di palazzo Campanella. Ogni giorno si terranno da tre a cinque concorsi, i cui elaborati saranno corretti quotidianamente al termine dell’ultima prova. Anche per gli scritti è stato deciso di attuare il procedimento iper-trasparente adottato per le preselezioni. In particolare, la commissione procederà alla correzione degli elaborati, alla presenza della stampa, nell’aula "Giuditta Levato", che sarà collegata in videoconferenza con un altro salone aperto al pubblico, quello intitolato a Federica Monteleone, in cui verranno allestiti

Giuseppe Bova

due maxischermi. Tale sistema è già stato utilizzato nell’ottobre 2008 e ha riscosso grande apprezzamento non solo tra i candidati ma anche da parte della stampa nazionale. Alle prove prenderanno parte circa 1.700 candidati. Si tratta di 50 quesiti a risposta multipla, 5 dei quali di cultura generale in lingua straniera. Per ogni risposta esatta verrà attribuito un punteggio pari a 0,60; le risposte errate determineranno una penalità pari a 0,11 mentre quelle in bianco non incideranno sulla valutazione. Per essere idonei a sostenere la prova orale è necessario conseguire un punteggio minimo di 21/30 che si ottiene con almeno 35 risposte esatte. L’hard disk contenente la banca dati con i quesiti è stato sigillato davanti ai giornalisti e depositato in una cassaforte di palazzo Campanella in cui è attuata, 24 ore su 24, una videosorveglianza interna ed esterna. Lu.cas.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 15

CALABRIA I fondi del programma operativo interregionale potranno arrivare anche ai parchi calabresi

Naccari Carlizzi in visita allo stabilimento Ansaldobreda

Sila, Pollino e l’Aspromonte Sui trasporti c’è intesa candidati ad accedere ai Poin tra sindacati e assessore CATANZARO - Parco nazionale della Sila candidato ad accedere ai "Poin", i fondi del programma operativo interregionale, insieme ai due poli del Pollino e dell’Aspromonte. Il programma mira a premiare i territori ricchi di paesaggi e cultura, di borghi arroccati nei quali sopravvivono i mestieri di una volta, i sapori mediterranei, l’accoglienza e le tradizioni che rendono unica la regione. Sono ventuno i Sic, i possibili siti di interesse comunitario individuati dalla Regione Calabria nella provincia di Crotone tra la costa e la Sila. «Valorizzare il parco e le sue aree d’accesso naturali, migliorando anche le infrastrutture e i servizi di queste zone spiegano l’assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo e l’assessore al Turismo Damiano Guagliardi - significa stare in linea con un turismo eco-sostenibile, attento alle bellezze paesaggistiche e storico - culturali, che oggi va per la maggiore, e per il quale la Calabria ha una spiccata vocazione naturale». Il Parco Nazionale della Sila, tra Sila Grande, Sila Piccola e Sila Greca si estende fino a quasi 74 mila ettari e

Un pascolo nel parco nazionale della Sila

ha tre centri visita sul lago di Cecita e nei comuni di Taverna e Albi. Pini, faggeti e castagneti, con neve per più di sei mesi all’anno. Ma il polo dei Giganti e delle Fate, candidato ai "Poin", comprende anche la riserva marina protetta di Capo Rizzuto, che si è formata cinque milioni di anni fa e con il suo mosaico di colori, sabbie, rocce rappresenta un’oasi di vita così ricca e diversificata che fa parlare di vere e proprie pra-

terie sommerse. La civiltà della Magna Grecia è parte profonda di questi territori, e la polis di Crotone fu una delle colonie greche più forti e colte della Calabria, come testimoniato dal museo archeologico che conserva tra l’altro statue, capitelli, bronzi, gioielli, una piccola testa di kouros arcaico e due grosse vasche termali. A.C

La graduatoria pubblicata da Repubblica promuove l’università di Cosenza. Soddisfatto il rettore Latorre

REGGIO CALABRIA - L’assessorato ai Trasposti, diretto da Naccari Carlizzi, corre in linea con le istanze sindacali. Sono positive, infatti, le considerazioni dei sindacati sulla visita dell’assessore regionale ai Trasporti Demetrio Naccari Carlizzi, presso lo stabilimento Ansaldobreda di Reggio Calabria. «Uilm, Fim, Fiom, Ugl, Fismir - è detto in un comunicato nel ringraziare l’assessore per aver accolto le istanze sindacali dirette a far meglio conoscere al mondo istituzionale calabrese la maggiore realtà industriale del territorio regionale, auspicano che con l’incontro del giorno 11 giugno, si sia aperta una nuova fase di collaborazione concreta, tra la regione Calabria e il gruppo dirigente A/B». Il percorso sindacale avviato da tempo e conclusosi con l’invito a visitare lo stabilimento, rivolto all’assessore è finalizzato a produrre un duplice obiettivo: un primo, di far percepire alle istituzioni il cambiamento che sta avvenendo all’interno del gruppo A/B, e ad attenzionare l’alta

professionalità delle maestranze dello stabilimento di Torre Lupo, capace di sviluppare prodotti della migliore qualità, idonei a poter sposare la volontà della Regione Calabria di mettere mano finalmente a quel trasporto regionale contraddistinto da vetture obsolete che certamente non riescono a garantire agli utenti e contribuenti di questa regione, un servizio dignitoso, così come invece avviene in altri contesti territoriali nazionali. «Un secondo obiettivo - conclude il comunicato - è rappresentato dalla necessità di sensibiizzare la Regione, ad investire le risorse economiche provenienti dai fondi comunitari a favore delle Omeca in una concreta progettualità, che trova il suo fondamento nella formazione professionale e nella ricerca ed innovazione, fattori questi indispensabili a garantire la vita dell’industria soprattutto in un territorio particolare e complesso come quello calabrese». C.G

Unical tra i migliori atenei d’Italia «Dire che sono felice e orgoglioso non basta a sintetizzare il mio stato d’animo in questo momento, che trasmette emozioni a raffica, una più bella dell’altra, ma, soprattutto, cariche di significati importanti per il presente e il futuro dell’UniCal»: è il commento a caldo del Rettore, Giovanni Latorre, dopo l’anticipazione, ieri mattina, sul quotidiano "la Repubblica", del brillante risultato ottenuto dall’Università della Calabria, che si conferma al primo posto tra le Università di grandi dimensioni,

nell’indagine annuale condotta dal Censis e dal quotidiano "la Repubblica" sugli Atenei Italiani. «Aspettiamo adesso l’uscita della Guida, prevista il prossimo 30 giugno - continua il Rettore Latorre la cui lettura ci consentirà di valutare in dettaglio il punteggio ottenuto dall’UniCal rispetto ai criteri in base ai quali si sviluppa l’indagine, ma il dato è di per sè fantastico». Non è facile, nè scontato confermare una performance di questo livello in un contesto economicamente e socialmente debole co-

me quello calabrese e, soprattutto, in un confronto nel quale appaiono Università di antica tradizione inserite in realtà che presentano parametri ed indici di ben altra portata e valore. «È una bella notizia - prosegue ancora Latorre - per tutta l’Unical e come tale investe e coinvolge quanti hanno lavorato e si impegnano quotidianamente per il nostro Ateneo, ai quali va il mio sincero ringraziamento».

Il vicepresidente del Consiglio regionale chiede soluzioni entro il 30 giugno

Stillitani scrive a Maiolo sui lsu REGGIO CALABRIA - «Che fine faranno i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità che lavorano, sulla base di una convezione, nei comuni calabresi qualora il consiglio regionale non dovesse approvare la proroga dei progetti stessi che scadranno il 30 giugno prossimo?» . Se lo domanda il vice presidente del consiglio regionale della Calabria, Francescantonio Stillitani, che in vista della scadenza della convenzione invita tutte le forze politiche ad individuare urgentemente ogni utili elemento giuridico ed economico per la proroga della convenzione, al fine di garantire l’attività lavorativa. E in vista, appunto della scadenza dei progetti che riguardano i lavoratori precari (Lsu ed Lpu) e in considerazione del fatto che ad oggi i Comuni non hanno ricevuto nessuna indicazione o direttiva in merito alla possibilità di far continuare il servizio dopo il 30 Giugno 2009, Stillitani ha inviato una lettera all’asses-

Demetrio Naccari Carlizzi

Alessio De Grano Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione D.G. per gli Affari Internazionali - Ufficio IV Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale REGIONE CALABRIA

Unione Europea P.O.N. - “Competenze per lo Sviluppo” (FSE) P.O.N. - Ambiente per l’apprendimento (FESR) D.G. Occupazione, Affari Sociali e pari Opportunità D.G. Politiche Regionali

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

“A. MANZONI” via F.sco Ferlaino s.n.c. - 88046 Lamezia Terme (CZ) tel./fax 0968/23025 - C.M.: CZMM08600V - C.F.: 82006740797

Avviso di bando di gara con il sistema della licitazione privata per la fornitura di attrezzature informatiche multimediali con cablaggio wireless internet per la realizzazione di postazioni mobili

Mario Maiolo

sore al lavoro della regione Calabria, Mario Maiolo, con la quale lo invita ad attivarsi a comunicare, in tempo utile, ai vari Comuni, indicazioni circa la possibilità di far proseguire il servizio ai lavoratori precari con impegni finanziari certi. «Nel caso in cui - scrive ancora Stillitani l’Amministrazione Regionale dovesse ancora emanare degli atti deliberativi finalizzati al proseguimento del servizio la prego di volersi attivare a tal fine». A.C

La Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Manzoni” di Lamezia Terme avendo avuto un finanziamento di Euro 16.200,00, progetto Pon FESR pregressi A -1 - FESR- 2007 -146, per la realizzazione di postazioni mobili INDICE Gara con il sistema della licitazione privata per la fornitura di apparecchiature informatiche multimediali con cablaggio wireless internet, come da progetto approvato dal MIUR Autorita’ gestione PON. La scheda tecnica, affissa all’albo dello stesso Istituto, è disponibile per la consultazione unitamente al progetto e al disciplinare di gara presso gli uffici di segreteria di questa scuola dalle ore 9,00 alle ore 12,00 di tutti i giorni feriali, sabato escluso. E’ necessario sopralluogo per la realizzazione della rete wireless. Le ditte interessate in possesso dei requisiti richiesti, faranno pervenire la domanda di partecipazione con la documentazione prevista dalla normativa vigente, entro 21 GIORNI dalla presente pubblicazione, al seguente indirizzo: SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “A. MANZONI”, Via Ferlaino s.n.c. 88046 LAMEZIA TERME Si procederà alla aggiudicazione della gara anche in presenza di una sola offerta valida. Lamezia Terme 10 Giugno 2009

Il Dirigente Scolastico Dott . Aldo Antonio Mercuri


16 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

CALABRIA Dal 15 al 19 giugno mobilitazione dei sindacati per l’apertura, anche in Calabria, di cantieri strategici

Il 19 giugno verrà presentato il rapporto elaborato da Palazzo Koch

Cgil e Fillea per rilancio Mezzogiorno Economia calabrese 2008, «99 opere per 31mila posti di lavoro» l’UniCal ospita Bankitalia ROMA - «99 opere in 7 regioni del Mezzogiorno, volàno per la ripresa e per creare 31mila posti di lavoro subito. Dal 15 al 19 giugno mobilitazione di Cgil e Fillea». Sarà questo il tema della conferenza stampa che si terrà a Lamezia Terme il 19 giugno alle ore 10.30 presso l’Hotel Lamezia. Il segretario generale della Cgil Calabria, Sergio Genco, ed il segretario generale della Fillea Cgil Calabria, Emilio Maccarrone, così come già fatto dai segretari nazionali, illustreranno il perchè della settimana di mobilitazione indetta da Cgil e Fillea: restituire centralità al tema del Mezzogiorno per rivendicare l’apertura immediata di 99 cantieri di opere pubbliche, tutte immediatamente cantierabili, sotto la soglia dei 5 milioni di euro, in grado di assumere una rilevante funzione anticiclica e di creare rapidamente nuova occupazione, su cui il sindacato stima si possano sviluppare 31 mila posti di lavoro. La Regione Calabria ha 17 dei 99 progetti per lavori che potrebbero essere avviati in pochissimo tempo. In questi 17 cantieri potrebbero trovareoccupazione,per36mesi,circa 2399 lavoratori. La Cgil e la Fillea propongono con questa iniziativa di mobilitazione un elemento catalizzatore in grado di coinvolgere, oltre

alle realtà territoriali delle altre organizzazioni sindacali e delle organizzazioni datoriali, anche gli stessi enti locali che, soprattutto nelle Regioni meridionali, sono colpiti dalla mannaia dei tagli ai finanziamenti pubblici e sono alle prese con risorse sempre più limitate, nonché con la difficoltà di programmareinterventidicompetenzaterritoriale, visto che sono limitati nell’attivare investimenti dai vincoli imposti dal patto di stabilità. Si parta dal piccolo, dunque, dalle opere sotto la soglia dei 5 milioni che sono

ferme per motivi burocratici o perché le risorse sono bloccate, o dalle piccole infrastrutture in grado di valorizzare il territorio. Sono iniziative per intervenire nel momento più acuto della crisi, in quella parte della penisola che più sta pagando il prezzo della difficile congiuntura economica e che più ha bisogno di interventi infrastrutturali; ma sono anche un forte segnale politico per richiamare l’attenzione sul Mezzogiorno. L.W.

Il Sole 24 ore pubblica la classifica delle regioni che hanno debiti con le aziende mediche

COSENZA - Sarà presentato venerdì prossimo 19 giugno, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Unical, il Rapporto sull’andamento dell’economia della Calabria nell’anno 2008, elaborato dalla Banca d’Italia. All’importante iniziativa sono stati invitati docenti, economisti, imprenditori, rappresentanti delle Istituzioni, del sindacato e del sistema bancario. In particolare, la giornata prevede i saluti del Rettore dell’Università della Calabria, prof. Giovanni Latorre; del direttore della filiale di Cosenza della Banca d’Italia, dott. Giuseppe Marrulli; del presidente della Camera di Commercio di Cosenza, dott. Giuseppe Gaglioti, e del presidente della Giunta regionale, on. Agazio Loiero. Il rapporto sarà presentato dal vice direttore generale della Banca d’Italia, dott.ssa Anna Maria Tarantola, dal direttore della filiale di Catanzaro della Banca d’Italia, dott. Francesco Pierro, e dai dottori Giuseppe Marinelli e Marisa Mascaro, del Nucleo Ricerca Economica della Banca d’Italia di Catanzaro. Previ-

sta a seguire, quindi, una tavola rotonda alla quale parteciperanno, per l’Università: Giovanni Anania, Rosanna Nisticò e Paolo Casavola, docenti dell’Università della Calabria, e Giovanni Verga, docente dell’Università di Parma; il presidente dell’Assindustria Calabria Umberto De Rose; gli imprenditori Camillo Nola e Raffaele Zinzi; il dott. Andrea Pisani Massamormile, Presidente di Banca Carime. I lavori saranno moderati dalla giornalista del Sole24Ore Alessia Tripodi. Prima della presentazione in Aula Magna, alle ore 10, nella sala stampa, è previsto un briefing informale con i giornalisti, al quale parteciperanno il dott. Paolo Orsi, funzionario di 1^ addetto alla segreteria particolare della Banca d’Italia; il dott. Francesco Pierro, direttore della Banca d’Italia di Catanzaro; la dott.ssa Marisa Mascaro e il dott. Giuseppe Marinelli, del Nucleo Ricerca Economica della Banca d’Italia di Catanzaro. N.C.

Montani, Ln, attacca Loiero sui debiti della sanità ROMA - Il carico da novanta sulla sanità calabrese adesso è rappresentato da un altro macigno fatto emergere in un servizio del Sole 24 Ore di ieri. SI parla del debito accumulato dal servizio sanitario nazionale nei confronti delle aziende produttrici di prodotti medicali. La Lega attacca l’amministrazione Loiero: «I giorni di ritardo dei pagamenti delle fatture ai fornitori di beni e servizi da parte della sanità calabrese sono tra i più alti in Italia, ben 652, addirittura 120 giorni in più del 2008. Che ne pensa Loiero dopo che ha improvvisato e pompato una conferenza stampa prima delle elezioni ?». Lo dichiarato il senatore Enrico Montani commissario della Lega in Calabria commentando i dati apparsi ieri sul ’’Sole 24 ore’’

Enrico Montani

relativi al pagamento della Sanità ai fornitori della pubblica amministrazione. Da quanto si evince, secondo Assobiomedica, l’associazione delle aziende produttrici, la sanità è un settore che "rischia l’asfissia", com-

presso tra la riduzione del credito per la crisi economica e i ritardi nelle fatture. La situazione fa emergere un problema di grande importanza perchè si aggiunge alla polemica sulle politiche di gestione dei comparti sanitari regionali, che troppo spesso hanno applicato misure destinate ad aumentare questo debito. «Si evidenzia sottolinea Montani - che solo il Molise supera la Calabria, con 673 giorni di ritardo. Credo che con il disavanzo nella sanità di 159 milioni di euro nel 2008 e, nel 2007 di 198 milioni di euro Loiero ha poco da parlare. Questi sono i dati, questa è la situazione della sanità calabrese e commissariarla è una azione buona e giusta». B.M

L'Università di Cosenza Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

La Coldiretti a Maierato ha affrontato il tema dell’accesso al credito e dei consorzi di bonifica

Presentato piano contro crisi agricola CROTONE - Maierato, uno dei comuni simbolo dell’agricoltura calabrese, ha ospitato l’iniziativa della Coldiretti di Catanzaro - Vibo Valenzia e Crotone, tesa ad illustrare il progetto e le proposte della coldiretti per consolidare la crescita economica e non per l’assistenzialismo. Un incontro, tenutosi presso Dmt Petroli, che ha permesso di presentare agli imprenditori intervenuti e all’assessore provinciale all’agricoltura di Vibo Valenzia Nazareno Fiorillo e al sindaco di Maierato Sergio Rizzo il piano anticrisi predisposto dall’organizzazione «che si pone in modo determinante-ha affermato ilpresidente Torchia - per creare opportunità alle imprese agricole ed agroalimentari, per rafforzare il processo di

crescita e contribuire in modo determinante allo sviluppo». A fare gli onori di casa, il sindaco di Maierato, che ha molto apprezzato l’iniziativa «poiché - ha detto - essa va nella direzione giusta che è fatta di con-

cretezza per dare futuro alle numerose ed interessanti iniziative agricole ed agroalimentari del territorio». L’assessore provinciale Fiorillo, ha riconosciuto il merito dell’organizzazione di guardare avanti ed ha informato i presenti sulle iniziative della provincia per debellare i danni provocati dai cinghiali, che stanno creando difficoltà agli imprenditori agricoli. Nel corso dell’incontro, particolare attenzione è stata rivolta anche al progetto spesa sicura portato avanti dalla Coldiretti, che prevede gli Agrimercati di Campagna Amica che conferma il progetto di facilitare l’incontro ed il dialogo tra i consumatori ed i produttori. c.c

N. 136/2008 R.Esec.

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI CATANZARO (Ufficio Esecuzioni Penali) IL TRIBUNALE DI CATANZARO - SEZIONE PRIMA PENALE Con sentenza N. 446/2008 del 29/04/2008, definitiva il 23/09/20008, ha condannato TIJI YOMESS, nato a Casablanca (Marocco) il 12 maggio 1985, alla pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione ed € 2.000,00 di multa, nonché la pubblicazione per estratto sul quotidiano “IL DOMANI” - sede di Catanzaro e sulla rivista “MUSICA E DISCHI” per aver detenuto per la vendita n.60 DVD e n.5 CD audio privi del timbro SIAE. È estratto per uso pubblicazione. Catanzaro, 11 giugno 2009 IL CANCELLIERE Dr. Rinaldo LAMBERTO


Pag. 17

il Domani

CATANZARO Giovedì 18 Giugno 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

FONDAZIONE CAMPANELLA Si tratterebbe di un’attività che rientra nelle verifiche costanti della Gdf nel settore della spesa pubblica

Le Fiamme Gialle acquisiscono gli atti Talarico (Udc): «Condividiamo le ragioni dello sciopero dei dipendenti del Centro oncologico» CATANZARO — Personale del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza ha provveduto ieri ad acquisire atti alla Fondazione Campanella, che gestisce il Centro oncologico di eccellenza di Germaneto a Catanzaro. Si è trattato, secondo quanto si è appreso, di una iniziativa che rientra nelle verifiche costanti eseguite dalla guardia di finanza nel settore della spesa pubblica, anche su delega della Corte dei Conti che ha disposto controlli nel settore della sanità in genere. Sulla difficile situazione della Fondazione Campanella è intervenuto Francesco Talarico segretario regionale Udc esprimendo «convinta solidarietà ai dipendenti della Fondazione “Tommaso Campanella” di Catanzaro impegnati in una legittima battaglia di riconferma delle funzioni, della missione e dell’autonomia del polo oncologico a essa connesso, oggi seriamente in discussione

sulla scorta dell’andamento incerto e pregiudizievole della politica sanitaria regionale». «Le circostanze in cui si vengono a trovare i 328 lavoratori della Fondazione - continua Talarico -,

il cui impegno e la cui alta dedizione professionale viene unanimemente riconosciuta, sono oggi rese più drammatiche dalle condizioni poste dal piano di rientro approvato da questa maggioran-

La nota di Ivan Ciacci a nome dei sindaci dell’Alto Jonio contro la chiusura delle guardie mediche

«Non colpire la sanità periferica» CATANZARO — «Useremo ogni tipo di energia possibile perché la sanità periferica non venga colpita dalla scure di eventuali ripiani finanziari intessuti dall’Asp di Cz, che in merito alla proposta di riduzione delle postazioni di continuità assistenziale (ex guardie mediche) dimostra poca adeguatezza ad assolvere con la giusta ed opportuna severità a un dovuto quanto non facile dovere contabile». È quanto riferisce il dr. Ivan Ciacci, Sindaco di Belcastro anche a nome dei sindaci dell’Alto Ionio Catanzarese, che lo hanno di recente eletto loro delegato in seno al Comitato di Rappresentanza della Conferenza dei Sindaci dell’Asp della Provincia di Catanzaro. «I vertici dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro - continua - sanno che l’unico modo valido di razionalizzare la spesa è quello di chiudere o convertire strutture nosocomiali eccedenti ed inutili, per investire di più sull’azione filtrante della medicina territoriale, che va dunque rafforzata e riqualificata. Non è possibile trarre alcun ti-

po di profitto, neanche per ragioni di bilancio, da situazioni necessarie quanto precarie, che non offrono peraltro alcuna sponda economica (il costo della continuità assistenziale assorbe una miserevole percentuale della spesa sanitaria complessiva), mentre invece hanno in serbo potenzialità sicure ed adeguate per accrescere sia la robustezza dell’intervento sanitario sia la ragione stessa della riduzione della spesa. Infatti, - prosegue - la solidità di un serio e civile sistema sanitario la si acquisisce, primariamente, riuscendo ad erogare il più possibile in loco servizi essenziali alla maggior parte della popolazione esistente, che è principio fondamentale di qualsivoglia stato sociale capace di garantire minimi livelli di diritto alla salute per tutti e, secondariamente, creando centri di eccellenza sulle patologie epidemiologicamente più importanti e frequenti nella Regione, capaci di azzerare il più possibile i disagevoli quanto dispendiosi viaggi della speranza. Aspettia-

mo ovviamente di conoscere ufficialmente il testo della proposta del Cap dell’Azienda Sanitaria Provinciale per informarne il Presidente della Conferenza dei Sindaci Olivo nonché la Presidente Ferro, per una valutazione più attenta e decidere insieme le misure più idonee a fronteggiare la gravità del caso». Così termina questo primo intervento sull’argomento il dr. Ciacci, anche nella veste di responsabile in seno all’Amministrazione Provinciale del coordinamento delle politiche sanitarie dei Comuni, annunciando quindi una serie di iniziative, in sinergia con le oo. ss. della Sanità pubblica, «atte a perseguire l’obiettivo - conclude - di evitare questo ulteriore e pesante danno alle comunità, che verrebbero ad essere fortemente penalizzate dalla chiusura di oltre trenta postazioni di guardia medica nella sola provincia di Catanzaro». Oggi alle 18 a Belcastro si terrà la prima assise collegiale acui sono stati invitati i Sindaci dell’Alto Ionio Catanzarese.

La soddisfazione del sub Commissario Capriglione: accordo legato alla convergenza degli intenti

«Intesa Scudocrociato-Pdl, scelta giusta» CATANZARO — Il sub Commissario dell’Udc di Catanzaro, Silvana Capriglione, esprime viva soddisfazione per «l’intesa, raggiunta nei giorni scorsi, di apparentamento politico del proprio partito con il Pdl per il turno di ballottaggio alle elezioni provinciali di Cosenza e Crotone». «La surriferita intesa è da intendere a più ampio raggio ed avrà la sua compiuta sintesi alle elezioni regionali dell’anno prossimo - continua . Preme rilevare che l’intesa, siglata dal Coordinatore del Psl Giuseppe Scopelliti e dal Segretario Regionale Udc Francesco Talarico, nasce all’indomani dell’ottimo risultato conseguito dal partito centrista in Calabria alle recenti elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Il

risultato europeo, infatti, è stato la riprova dell’importanza e della decisività dell’Udc nel panorama politico regionale, non solo in termini di consensi elettorali, ma soprattutto per la serietà e credibilità del proprio progetto politico che ha dato centralità ai problemi economici e alle famiglie. Nell’ultimo anno - prposegue - il Partito ha compiuto una dura battaglia per la salvaguardia della propria identità e della propria peculiarità storica e politica rispetto ai due grandi blocchi del Pd e del Pdl. La sintesi raggiunta con il Pdl non si pone in antitesi con tale sforzo, ma anzi ne rappresenta la naturale conseguenza poiché il Partito si è presentato ai propri alleati più credibile, più forte e rinnovato

nella sua classe dirigente. Peraltro tale scelta è quella più in linea con gli intendimenti di tutta la base del partito, nonché quella più coerente con il proficuo lavoro di opposizione, in un’ottica di alternanza al centrosinistra, svolto egregiamente dalla nostra deputazione regionale. L’accordo con il Pdl inoltre - conclude -, non è stato raggiunto secondo vecchi schemi politici di suddivisione Cencelliana, ma solo ed esclusivamente alla luce di una convergenza programmatica e di intenti. Basti pensare in proposito che il candidato alla presidenza della provincia di Cosenza Gentile (Pdl) ha recepito ed adotterà alcuni punti del programma elettorale di Roberto Occhiuto».

za di centrosinistra, che lega l’esistenza della Fondazione alla sua trasformazione in Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico (Irccs) entro il 31 dicembre 2009, pena la sua messa in liquidazione con spostamento del personale all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini. Rispetto a questa prospettiva incerta e soggetta a molte incognite, tra cui l’impugnazione da parte del governo alla corte costituzionale, i lavoratori della Fondazione protestano, fissando uno sciopero per il 24 giugno. L’Udc calabrese ne condivide le ragioni - aggiunge Talarico -, e io personalmente ne sono pienamente partecipe, essendo già primo firmatario di una mozione presentata in Consiglio regionale il 14 dicembre 2006 che, sostenendo la validità del protocollo d’intesa tra Regione e Università Magna Graecia, sollecitava la trasformazione in Irccs. Dopo più di due

anni è facile constatare che nulla è cambiato - sottolinea - anzi le prospettive sono diventate drammatiche per un istituzione scientifica e assistenziale che rappresenta un punto di riferimento per gli ammalati calabresi che non sono più costretti a curarsi fuori dalla nostra regione. Il polo è la testimonianza più evidente di una sanità calabrese all’avanguardia e il paradosso è che, invece di tagliare sprechi e razionalizzare la spesa, si va a colpire quello che di buono in questi anni si è costruito. Pertanto - conclude il segretario regionale dell’Udc - nell’esprimere vicinanza ai lavoratori, chiedo ancora una volta al Governo regionale di porre in essere tutte le opportune iniziativa volte a non spegnere questa riconosciuta e attuale occasione di sanità moderna ed efficace». Carmela Mirarchi

Servizio di pulizia dei presidi ospedalieri la Cna ha chiesto la modifica della gara CATANZARO — La Cna ha inviato una lettera all’Asp- servizio acquisizione beni e servizi in relazione alla procedura aperta per l’affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e sanitizzazione dei Presidi Ospedalieri. «Abbiamo preso visione della gara d’appalto indetta da Codesta Azienda Sanitaria è facciamo constatare che il siffatto richiamo contenuto all’art.8 del capitolato speciale d’appalto appare del tutto limitativo al solo Ccnl del settore industria no-

nostante esistano diversi contratti di settore tra i quali quello ricorrente dell’Artigianato sottoscritto in data 12-07-1999» si legge nella lettera della Cna. «Al fine di evitare il ricorso al contenzioso in fase di espletamento della gara d’appalto si invita a rettificare prontamente tale limitazione - conclude - tenendo conto della presente comunicazione nell’interesse delle imprese aderenti e comunque utilizzatrici del richiamato “Ccnl Artigianato”».

Automezzo con a bordo gru si è ribaldato ieri a Germaneto CATANZARO — Ha causato disagi alla

circolazione in tutta la zona sud il ribaltamento di un pesante automezzo con a bordo una gru. L'incidente, che per fortuna non ha causato danni alle persone, si è verificato ieri mattina nel-

la zona di Germaneto. La presenza del mezzo sulla sede stradale, in attesa della sua rimozione, ha causato il rallentamento della circolazione sopratutto nella zona di Catanzaro Lido. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri.


18 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Ieri al processo su presunte violenze sessuali a una tredicenne hanno parlato le parenti accusate di avere “concesso” la ragazzina per soldi

Prostituzione di minore, mamma e zia negano Tutto da rifare per l’anziano già condannato in primo grado: gli atti vanno a Crotone CATANZARO — Un’altra puntata giudiziaria sul caso della minorenne (14 anni compiuti a gennaio) che secondo le ipotesi del pm Simona Rossi sarebbe stata “concessa” ad alcuni anziani del paese, Botricello, per pochi soldi. L’accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione di minore è avanzata per la madre e la zia della ragazzina. Le due imputate sono state sentite ieri dai giudici del tribunale collegiale di Catanzaro (presidente Saraco, a latere Folino e Sonni). Le donne hanno dato la loro versione dei fatti dichiarando che non erano a conoscenza di quanto stava accadendo alla minore: una versione che stride con le dichiarazioni reCATANZARO — Rinvio a giudizio per il 34enne Giovanni Di Bona e per suo padre Anselmo (56 anni). Per i due l’accusa è di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni volontarie ai danni di due poliziotti. L’ordinanza che apre al processo (udienza il 7 ottobre) è del gup di Catanzaro Antonio Battaglia. I fatti constestati dall’accusa, il pm Alessia Miele, risalgono all’8 marzo scorso. Secondo quanto sostenCATANZARO — Si è tenuta ieri l’assemblea degli iscritti alla Camera Penale di Catanzaro che ha discusso in ordine alla circolare del ministero della Giustizia (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) che prevede la immediata comunicazione al Consiglio dell’Ordine degli avvocati delle nomine dei difensori di fiducia intervenute da parte di indagati o imputati detenuti, affinché il Consiglio dell’Ordine medesimo proceda ad informare tempestivamente gli avvocati nominati. Il presidente Casalinuovo, ha rilevato come la circolare ministeriale (che data 2 aprile) è stata emanata recependo una specifica richiesta dell’Unione delle Camere Penali Italiane e che la stessa rappresenta una innovazione agevolativa per il la-

se dalla quattordicenne alla udienza precedente: secondo la giovane infatti madre e zia avrebbero avuto un ruolo chiave nell’intera vicenda, una storia consumatasi a Botricello, in un contesto contrassegnato da profondo degrado economico e soprattutto sociale. Dopo le testimonianze delle due imputate (una assistita dall’avvocato Luigi Falcone, l’altra dall’avvocato Salvatore Iannone) il primo luglio sarà la volta degli ultimi tre testi della difesa. Per quanto riguarda la posizione di G. R., il pensionato di Botricello che era stato condannato con rito abbreviato a quattro anni di reclusione per violenza ses-

suale nei confronti della quattordicenne (di soli tredici anni all’epoca dei fatti contestati), tutti gli atti passano al Pubblico ministero del Tribunale di Crotone. La decisione è stata presa una settimana fa dalla seconda sezione penale della Corte d’appello di Catanzaro. I giudici di secondo grado hanno infatti accolto la richiesta dell’avvocato difensore dell’uomo, Gregorio Viscomi, disponendo la incompatibilità territoriale del gup di Catanzaro. Dunque, è tutto da rifare: la Procura crotonese ha il compito di vagliare la delicata vicenda in relazione al ruolo dell’anziano.

Dovranno affrontare il processo Giovanni e Anselmo Di Bona, accusati di resistenza a pubblico ufficiale

volucro nelle campagne della zona. Nel tentativo di scappare, sarebbe caduto a terra e, quando i poliziotti tentarono di bloccarlo, avrebbe reagito sferrando due pugni e una gomitata. A quel punto, sarebbero arrivati in suo aiuto il padre e gli altri familiari, che avrebbero minacciato e ingiuriato gli agenti.

Il Tribunale “nuovo” di Catanzaro

Poliziotti aggrediti, padre e figlio a giudizio gono gli inquirenti, Giovanni Di Bona, già noto alle forze dell’ordine, è stato inseguito da agenti delle volanti dopo essere stato notato alla guida di un ciclomotore senza il casco di protezione. Al tentativo

dei poliziotti di effettuare un controllo, sarebbe scaturita la reazione del giovane e di alcuni familiari, una reazione verificatasi nelle vicinanze dell’abitazione e che portò all’arresto di Giovanni Di

Bona, che si trova tuttora ai domiciliari. Secondo la ricostruzione della polizia, il ragazzo, inseguito dagli agenti tentò la fuga con una manovra pericolosa, gettando un in-

Nomine dei difensori. La Camera penale: «Il Consiglio locale non dà seguito alla circolare del Ministero»

Dai penalisti j’accuse all’Ordine voro degli avvocati, consentendo, tra l'altro, il più tempestivo esercizio del diritto di difesa in favore del soggetto interessato che si trovi in stato di detenzione. «Ciononostante - ha aggiunto l’avv. Casalinuovo - il nostro Consiglio dell'Ordine, seppur sollecitato in merito dalla Camera penale, non ha inteso e non intende dare seguito alla circolare ministeriale, opponendo ragioni organizzative che non possono essere condivise, trattandosi, da un lato, di un numero di nomine trasmesse estrema-

mente ridotto, e, dall'altro, essendo dotato il Consiglio di una sufficiente struttura amministrativa composta da diverse unità di personale». In pratica, ha concluso Casalinuovo, l'invio di qualche fax agli avvocati nominati da detenuti, non può essere considerata incombenza insormontabile per l'Ordine, anche considerando il fatto che ciò sta avvenendo regolarmente in tutte le sedi giudiziarie, sia in quelle molto più estese di Catanzaro (Roma, Milano, Napoli) così come in quelle limitrofe (Croto-

ne, Cosenza). Si è poi aperto il dibattito cui hanno partecipato numerosi avvocati intervenuti all’assemblea (Ludovico, Ioppoli, Pandullo, Canino, Scuteri, Viscomi, Savaro, Palaia, Perrone, Colica, Sigillò); tutti hanno sottolineato come il diniego di ottemperare alla circolare ministeriale da parte del Consiglio dell’Ordine degli avvocati risulti incomprensibile e contrario al dovere istituzionale di agevolare l'attività forense in ogni forma consentita e possibile. «In presenza di una rilevante novità mi-

Francesco Ciampa

f. c.

gliorativa per gli avvocati, è assurdo che sia proprio l'organo istituzionale di rappresentanza dell'avvocatura locale a tirarsi indietro e ad ignorarla», hanno evidenziato gli intervenuti. L'assemblea si è conclusa con l'approvazione, all'unanimità, di un documento che stigmatizza la situazione, chiede la rivisitazione della posizione assunta dal Consiglio dell’Ordine, e riserva nuove iniziative in merito nel caso in cui non si adotti una diversa decisione operativa. Il documento è stato inviato al presidente dell'Unione Camere Penali Italiane, al presidente del Consiglio Nazionale Forense e al presidente del locale Consiglio dell'Ordine per ogni più opportuna valutazione di quanto accaduto.

Morte di Rossellina, processo slittato al ventuno settembre

Beccato alla guida di un motorino rubato: 29enne in manette

Lascia i domiciliari al centro di recupero: 23enne in carcere

CATANZARO — Si terrà il 21 settembre il processo d’appello a carico di Renato Rubino, primario chirurgo pediatra dell’Ospedale Pugliese di “Catanzaro”, e Mauro Rechichi, ex primario anestesista dello stesso nosocomio, entrambi condannati in seguito alla morte della piccola Rossellina Raffaele, due anni, deceduta in ospedale l’8 maggio del 2000 dopo aver ingerito un fagiolo che le ostruì i bronchi, ed essere stata per questo operata. Il giudizio di secondo grado, che avrebbe dovuto aver luogo ieri, è saltato per via dell’assenza di uno degli avvocati (gli imputati sono difesi da Nicola Cantafora, Ermenegildo Massimo Scuteri, Raffaele Mirigliani e Massimo Gimigliano;

CATANZARO — Il 29enne Giusep-

CATANZARO — Si era allontanato dal Centro calabrese di solidarietà di contrada Cuturella, a Catanzaro, dove era sottoposto agli arresti domiciliari, ma è stato rintracciato dai carabinieri della stazione di Gagliano di Catanzaro e tratto in arresto. Si tratta del ventitreenne Emanuele Cortese, che ieri è comparso davanti al giudice per il processo per direttissima, al termine del quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere. (Agi) .

mentre le parti civili da Gregorio Viscomi, Domenico Pietragalla e Giuseppe Fonte), e rinviato a fra tre mesi. La sentenza di primo grado, che arrivò dal tribunale di Catanzaro il 24 luglio 2007, vide assolto per non aver commesso il fatto un terzo imputato, il professor Alfredo Cimino, già primario otorinolaringoiatra dell'Ospedale di Catanzaro, mentre Rubino e Rechichi condannati alla pena di sei mesi di reclusione (pena sospesa) ed al risarcimento dei danni alle parti civili - da liquidarsi in sede civile e cui è tenuta in solido l’Azienda ospedaliera - cui furono intanto riconosciute provvisionali di 232.000 euro ai genitori della bimba, e 88.000 euro ciascuno ai nonni.

Tentata rapina e lesioni, giovane ai domiciliari Il giudice del Tribunale di Catanzaro Camillo Falvo, ha disposto gli arresti domiciliari per Gianluca Bevilacqua, 27 anni di Catanzaro, accusato di tentata rapina e lesioni. I fatti, secondo quanto si è appreso, si sono verificati intorno alle 22,30 di venerdì, quando il giovane, che si trovava in viale Isonzo nella zona sud della città capoluogo, è stato fermato dai carabinieri per un normale controllo dei documenti. Ma alla richiesta dei militari, il 27enne ha risposto puntando contro di loro una pistola, risultata poi giocattolo. Da qui è scaturita una colluttazione, nel corso della quale un carabiniere è riuscito a disarmare il giovane, che però poi è stato malmenato e ferito da Bevilacqua, che è riuscito poi a scappare. Nel frattempo, è stata allertata la centrale operativa, ed è stata effettuata una perquisizione nell’abitazione del giovane. Dopo qualche ora, Bevilacqua si è costituito ai carabinieri e il Gip ha poi emesso la misura degli arresti domiciliari. (Agi).

pe De Santis, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Pentone, alle porte di Catanzaro, durante alcuni controlli del territorio. Il giovane disoccupato è stato sorpreso alla guida di un ciclomotore Piaggio, che era stato segnalato rubato poco prima. De Santis ha ammesso il furto, mentre il pm Francesco de Tommasi ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Giuseppe De Santis

Aurum, tre imputati chiederanno la costituzione di parte civile CATANZARO — Per la seconda volta, non è iniziato, ieri in tribunale a Catanzaro, il processo a carico delle dodici persone mandate sul banco degli imputati nell’ambito dell'inchiesta “Aurum”, accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. L’apparente mancanza di alcune notifiche - che solo dopo il rinvio si è scoperta infondata - hanno comportato lo slittamento al prossimo 30 ottobre, quando si tornerà davanti al Tribu-

nale collegiale penale, che a quella data avrà già la sua nuova composizione, dal momento che la terna giudicante cambierà il primo settembre. Sarà allora trascorso quasi un anno dal rinvio a giudizio, disposto lo scorso 29 ottobre dal giudice dell'udienza preliminare di Catanzaro, Antonio Battaglia, che accolse la richiesta della Procura, prosciogliendo contestualmente gli imputati per singole contestazioni di truffa per intervenuta prescrizio-

ne. L’inchiesta, in particolare, ha riguardato un sistema cosiddetto di “multi level marketing”, operante nella commercializzazione di monete d'oro. Un'attività meglio nota come “catena di Sant'Antonio”, che in realtà avrebbe avuto tutte le caratteristiche di una sorta di “setta”. Sono circa 70, tra calabresi e siciliani, le parti offese individuate dalla Procura, di cui oltre la metà si sono già costituite parte civile per chiedere la condanna degli imputati ed il risarcimento dei danni patrimoniali e morali subiti. Anche tre imputati, difesi dall’avvocato Vincenzo Fulvio Attisani, chiederanno a ottobre la costituzione di parte civile.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 19

CATANZARO CITTÀ Ieri è stato presentato il vademecum realizzato dalla Conferenza volontario giustizia in collaborazione con il settore regionale delle Politiche sociali

Carcere, ecco la guida per gli assistenti Maiolo: «Siamo in grado di finanziare progetti per tentare di arginare il fenomeno del disagio» CATANZARO — E’ stato presentato ieri il “Vademecum assistente volontario nelle carceri” realizzato dalla Conferenza volontario giustizia della Calabria in collaborazione con il settore regionale delle Politiche sociali. A presiedere l’incontro è stato l’assessore regionale alle Politiche del lavoro e Politiche sociali, Mario Maiolo. Sono intervenuti alla presentazione del Vademecum: Rachele Catalano, viceprovveditore regionale dell'Amministrazione penitenziaria, Antonio Morelli, responsabile della Conferenza regionale volontariato giustizia, e Giuseppe Altomare dirigente del settore Politiche sociali della Regione. Non sono mancati alla conferenza stampa neanche i rappresentanti delle associazioni di volontariato e degli istituti penitenziari calabresi. Il “Vademecum assistente volontario nelle carceri” è una vera e propria guida, tradotta in quattro lingue. Si tratta di un utile strumento operativo e culturale per i volontari impegnati nelle attività di assistenza ai detenuti e per gli stessi detenuti. «Di fronte all’aumento del disagio sociale ci aspetta un lavoro impegnativo per poterlo fronteggiare in maniera concreta» ha affermato l'assessore Maiolo. «Intanto - ha CATANZARO — «Infami e vili. Con questi aggettivi condanniamo tutti quegli episodi che minano la tranquillità familiare e lavorativa di imprenditori che hanno deciso di investire in questa terra, che offrono, con il loro personale sacrificio e quello delle loro famiglie, un'opportunità all'intero contesto ambientale che, questo è tristemente evidente, purtroppo risulta sempre più inquinato da una delinquenza che distrugge ogni cosa». E’ quanto si legge nella nota del presidente di Confcommercio, Piero Tassone. «Alla famiglia Talarico - continua -, che si è trovata a dover fare i conti con un episodio tanto grave, va tutta la solidarietà della giunta e del consiglio di Confcommercio Catanzaro, presieduta da Piero Tassone, ma nel contempo giunga un monito forte alle istituzioni preposte, la richiesta di un'attenzione sempre vigile e alta in un contesto, come quello della provincia di Catanzaro - conclude -, in cui si an-

La presentazione del “Vademecum assistente volontario nelle carceri”. Presente anche l’assessore regionale Mario Maiolo

Regione e la Conferenza regionale volontariato giustizia hanno intanto sottoscritto un protocollo d'intesa in cui si riconosce la Conferenza come soggetto referente per le scelte programmatiche negli ambiti di intervento del volontariato nel settore dell'esecuzione penale e, più ampiamente, nel settore della giustizia. Morelli ha ringraziato l'assessore Maiolo per l'impegno profuso nel campo del disagio sociale e per i finanziamenti di circa 80 milioni di euro che hanno consentito di realiz-

zare alcune attività commerciali gestite dai detenuti. Grazie ai fondi regionali sono infatti state create alcune borse lavoro. A Rosarno è stata invece realizzata una serra, a Seminara e Tropea due negozi di prodotti tipici locali, mentre a Locri un allevamento di maiale nero collegato alle cooperative realizzate da mons. Bregantini. A Vibo Valentia è infine nato un negozio di prodotti per l’igiene e la casa.

SOLIDARIETA’ A TALARICO La nota di Confcommercio, di Paolo Abramo, di Gallippi dell’Mpa e di Franco Cimino

tovalutare quello che è successo. All’Assessore Talarico va assicurato l’incoraggiamento da parte di tutta la classe politica e non solo a parole. Non si può sostituire la dialettica politica con i gesti intimidatori, con la violenza e le minacce». Ad esprimere la sua vicinanza a Talarico anche il consigliere comunale, Franco Cimino. «Solidarietà autentica e sentita è rivolta a tutti coloro che subiscono atti così vili come la distruzione di un proprio bene, specialmente se questi rappresenta la fonte del proprio lavoro. Come ieri - conclude -, la nostra solidarietà, oggi espressa nei confronti della signora Talarico estesa al fratello Roberto, assessore comunale, si accompagna alla ferma richiesta di intensificare la reprensione anche nei confronti di quei delinquenti violenti nell’ombra e di rielaborare sotto l’egida del Comune, una efficace strategia per la prevenzione e la lotta ad ogni forma di criminalità operante sul territorio».

continuato -, abbiamo dovuto riottenere credibilità presso la Comunità Europea che aveva bloccato il fondo sociale per fatti precedenti alla nostra amministrazione. Ora abbiamo recuperato i fondi del 2000/2006 e, con l'aggiunta di quelli della nuova programmazione, siamo in grado di pianificare attività e finanziare progetti per tentare di arginare il fenomeno del disagio sociale, purtroppo sempre più crescente anche a causa della crisi eco-

nomica che si sta attraversando». «In questa prospettiva - secondo l’assessore Maiolo - è determinante l'impegno del volontariato che funge da raccordo tra la Regione, l'amministrazione penitenziaria e chi quotidianamente vive in situazioni di difficoltà. Da parte nostra - ha sottolineato l’esponente della Giunta regionale - c'é il massimo impegno e abbiamo fiducia di potercela fare, collaborando tutti insieme, anche in vista del nuovo Piano dei servizi sociali che stiamo per approvare». La

«Gesto gravissimo che ferisce e indigna» nidano, a volte in maniera subdola, pericolosi germi di delinquenza incontrollata». «Esprimo la solidarietà della Camera di Commercio tutta e quella mia personale a Roberto Talarico, vittima di una anonima e per questo vile azione intimidatoria. Con l’attentato incendiario di ieri si è voluto colpire un amministratore vivace e intraprendente ma anche un imprenditore capace e appassionato sinceramente al suo lavoro» si legge in una nota di Paolo Abramo. «Sul piano personale - continua -, poi, quanto accaduto a Montauro tocca un amico, al quale mi sento particolarmente legato e perciò, in questo momento, assai vicino. Sono certo che Roberto, con il carattere che lo con-

traddistingue, saprà dare la risposta giusta, proseguendo nella sua attività, a dispetto di chi vorrebbe il contrario. Ciò non toglie però che l’episodio segnala il persistere di una situazione di non sicurezza, che il nostro sistema economico e produttivo non può tollerare. Non credo sia il caso di assumere atteggiamenti allarmistici ma certo le Istituzioni debbono continuare a tenere alta la guardia. Quando dico Istituzioni non intendo riferirmi solo a quelle che direttamente si occupano di sicurezza. Anzi, l’auspicio è che la collaborazione sia la più ampia possibile e in questo la disponibilità di un ente economico come la Camera di Commercio è, come sempre, piena e assoluta. Proprio per questo, ritengo

che un punto della situazione in provincia di Catanzaro, da fare al tavolo del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, sia indispensabile». Anche Carmine Gallippi coordinatore cittadino dell’Mpa e coordinatore provinciale Giovani Mpa ha espresso la sua solidarietà all’assessore comunale al Turismo dopo il grave episodio dei giorni scorsi. «All’assessore di Catanzaro Roberto Talarico e alla sua famiglia va la nostra solidarietà e il nostro sostegno, come cittadini e come Coordinamento Mpa di Catanzaro» si legge in una nota. «Si tratta di un gesto gravissimo che ferisce e indigna, contro un uomo che lavora ogni giorno per il proprio territorio - continua -. Bisogna fare immediatamente luce e non sot-

Carmela Mirarchi


20 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Il costo totale è di 200 mila euro. I tempi previsti per la consegna sono brevi: solo venti giorni. Sul posto ieri c’erano anche Olivo e Tassoni

Rotatoria di Santa Maria, al via i lavori I cittadini si sono dichiarati pronti a sopportare alcuni giorni di disagi pur di vedere attuata l’opera CATANZARO — Duecento mila euro di spesa, venti i giorni di lavoro, soluzione tecnica rafforzata da uno studio tecnico di fattibilità dell’Aci, sono questi alcuni numeri del progetto della rotatoria che sostituirà i semafori del quadrivio Croci, più precisamente agli incroci viale Cassiodoro - viale Europa via Santa Maria - viale Magna Grecia. Lavori di notevole rilievo che vanno a disciplinare la mobilità di una delle zone cruciale, da punto di vista della circolazione, della città. Un cantiere che ha richiesto un lavoro propedeutico che la ditta aggiudicataria, la Fbt appalti di Federico Bilotti, ha eseguito accuratamente con l’ausilio degli agenti del Corpo di polizia municipale, i quali, hanno svolto un turno notturno, per fare in modo che l’avvio dei lavori creasse il minimo dei disagi alla circolazione veicolare ed alla mobilità pedonale. La particolarità dell’opera, rappresentata dall’intenso traffico in cui si interverrà, ha richiesto un sinergico lavoro da parte delle istituzioni, Comune, terza circoscrizione ed Aci di Catanzaro che ha eseguito uno studio di fattibilità per la realizzazione di una rotatoria commissionando tale studio all’ing. Raffaele Iorfida. L’Ingegnere ha redatto il progetto, richiesto dalla terza circoscrizione, che è stato offerto gratuitamente all’Amministrazione Comunale allo scopo di fornire una valida ed autorevole collaborazione per la risoluzione del problema.

Al via i lavori della rotatoria alla presenza di Olivo e Tassoni

Ieri mattina, il sindaco Rosario Olivo, accompagnato dall’assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, dal dirigente del settore grandi opere, ing Giuseppe Cardamone e dal presidente della terza circoscrizione, Marcello Mancuso si sono recati sul posto per rendersi conto di persona dei problemi legati all’apertura del cantiere sollecitando l’impresa a stringere al massimo i tempi di esecuzione degli interventi e per apportare misure idonee per alleviare i disagi dei cittadini. Il Sindaco Olivo e l’assessore Tassoni hanno anche parlato con alcuni cittadini residenti, i quali, hanno espresso compiacimento per la definizione del problema dei semafori del quadri-

Al centro della riunione del Circolo del Pd del Corvo anche la pulizia della zona

vio che tanti disagi e pericoli ha fatto registrare negli anni. I cittadini si sono dichiarati pronti a sopportare alcuni giorni di disagi pur di vedere attuata l’opera. Spiegate da Olivo e Tassoni anche le difficoltà che si sono avute in questi due anni per giungere all’appalto, «ma l’amministrazione è stata determinata a portare a compimento un lavoro ritenuto di estrema importanza nell’ambito del settore viario in entrata ed in uscita della città». Visibilmente soddisfatto anche il presidente della circoscrizione Mancuso: «Portiamo a compimento un’opera fondamentale che il quartiere sollecita da decenni. Parlare, quindi, di un evento storico non è una esagerazione». L’impre-

sa si è impegnata ad attuare doppi turni di lavoro per rispettare i termini di consegna. Lo studiato del progetto che si andrà ad attuare, si è avvalso di un modello di simulazione microscopico, Setra - Service d’Etudes des Routes et Autoroutes, che permette di calcolare la portata di saturazione dei singoli bracci attraverso l’utilizzo di tre elementi geometrici: l’ampiezza dell’entrata (Ent), l’ampiezza dell’anello tra due rami (Ann) e la larghezza dell’isola direzionale sull’anello di circolazione (Sep) ai quali vanno aggiunti i flussi analizzati Qe (flusso in entrata), Qu( lusso in uscita) Qc (flusso che transita dinanzi al braccio) e Qd (flusso di disturbo). Sia K la capacità del braccio, cioè quel valore di Qe che

dà luogo alla presenza permanete di veicoli in attesa di immettersi. La superficie delle aree dell’intervento è circa mq.4.500. L’idea progettuale, per quanto riguarda la pavimentazione, è quella di ripristinare la pavimentazione in conglomerato bituminoso. Verranno, inoltre, sistemati o costruiti i marciapiedi lungo la sede stradale di viale Cassiodoro con cubetti di porfido delimitati da cordoli dello stesso materiale. Al centro del quadrivio verrà posizionata una rotatoria circolare avente un raggio di mt.8.00. La rotatoria verrà delimitata con un cordonale in pietra granitica lavorata a bocciarda All’interno, la stessa verrà riempita con uno strato di terra vegetale e piantumate delle essenze vegetali.

Il consigliere comunale Sergio Costanzo: inutile attendere l’intervento della Catanzaro servizi o dell’Asp

«Referendum, un sì fondamentale» «Diserbo e disinfestazione senza programmazione» CATANZARO — Presieduto dal segretario Sandro Benincasa si è riunito il 16 giugno il direttivo del circolo del Partito Democratico di Corvo-Aranceto “Franco Politano”. Il direttivo ha manifestato la propria soddisfazione per l’intervento di pulizia straordinaria, «già da tempo programmato e concretizzato in questi giorni, messo in atto dall’Amministrazione Comunale nel quartiere Corvo ed avviato anche nel quartiere Aranceto«. Tale intervento fa seguito a quello realizzato all’inizio della primavera, nel corso del quale «si era anche proceduto alla potatura degli alberi presenti lungo le strade e nelle aree verdi; un intervento, questo della potatura, mai realizzato nel corso degli ultimi anni». Il diret-

tivo del Circolo si augura che analogo intervento venga esteso «in tempi brevissimi anche al vicino quartiere di Pistoia». Il direttivo si è, altresì, soffermato sul referendum di domenica e lunedì prossimi sulla legge elettorale, sollecitando la partecipazione al voto, esprimendo il proprio “si” a tutti e tre i quesiti referendari. «In questo modo - precisa il direttivo sarà possibile manifestare il proprio dissenso verso una legge elettorale che ha privato gli elettori della possibilità di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento. Solo l’affermazione dei “si” potrà portare ad una modifica dell’attuale legge elettorale o potrà incoraggiare una battaglia nel parlamento e nella società per pervenire al suo cambiamento».

CATANZARO — «Premesso che il profe-

tizzato intervento di bonifica del costone di via Papa Giovanni XXIII, terreno di proprietà Aterp, è da considerasi un’importante azione di riqualificazione. L’azione di riqualificazione dell’area in oggetto sarà condotta dalla Catanzaro Servizi, la stessa società che ha il compito di manutentare tutte le aree verdi ei parchi di competenza comunale» si legge in una nota del consigliere comunale Sergio Costanzo. «E’ pubblico come in questi mesi - continua - ho chiesto a più riprese un’azione di riqualificazione dei cd quartieri “dimenticati” che necessitano, anche in previsione della stagione estiva, di lavori di diserbo e di disinfestazione. Ad oggi, nonostante l’imminenza della stagione estiva, si può facilmente ve-

rificare andando in giro per città e nei quartieri, che la città è sporca e che le aree verdi sono piene di erbacce. I sospirati e tanto attesi interventi di diserbo e di disinfestazione - prosegue -, soprattutto in quelle aree ricadenti nella specifica competenza della Catanzaro Servizi, continuano ad andare avanti a macchia di leopardo e senza la benché minima programmazione. E’ necessario cominciare a programmare per tempo l’attività di diserbo e la disinfestazione delle strade e delle aree verdi presenti sull’intero territorio comunale, senza continuamente dover elemosinare alla Cz Servizi e all’Aspi dovuti interventi di bonifica. L’impressione, è che si continui a far passare interventi di “ordinaria amministrazione”, in azioni di una tale straordinaria impor-

tanza tanto da doverli segnalare anzitempo e sui quotidiani locali. L’occasione è gradita per reiterare, anche al presidente della Catanzaro Servizi, la segnalazione circa una situazione di diffuso degrado e abbandono di diverse aree di competenza comunale che, ancora oggi, rimangono invase dalle erbacce e prive della benché minima manutenzione. Mi riferisco - conclude -, ad esempio, all’area verde/parco giochi di Piano Casa, all’area di via M. Preti, all’area tra via Serrao e via Cilea, al parco giochi nel quartiere S. Antonio, ed ancora all’area verde in prossimità del bivio della stazione Fs di Cz Sala. Un brutto biglietto da visita da presentare ai turisti che nei prossimi mesi decideranno di venire a visitare la città capoluogo di Regione».


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 21

CATANZARO CITTÀ Il segretario Adiconsum, Franco Marino, invita gli enti locali e le Capitanerie di porto a «vigilare sul rispetto delle normative»

«Spiagge libere, un diritto dei cittadini» «E’ necessario intensificare i controlli relativi alle violazioni ambientali» CATANZARO — Il segretario generale della sede di Catanzaro dell'Adiconsum, Franco Marino, invita in una nota gli enti locali e le Capitanerie di porto a «vigilare sul rispetto delle normative relative ai diritti dei bagnanti». «La privatizzazione selvaggia degli arenili - afferma Marino - e il conseguente squilibrio tra presenza di spiagge libere e stabilimenti in concessione nelle località turistiche lede il diritto, libero e gratuito, dell'accesso al mare. Le spiagge libere non devono essere collocate in zone periferiche e disagiate e la pulizia delle stesse, troppo spesso dimenticata, é un diritto dei cittadini, che hanno scelto di trascorrere le oro meritate vacanze sulle nostre coste». Adiconsum Catanza-

ro, nella nota, sottolinea anche «la necessità di intensificare i controlli relativi alle violazioni ambientali che, da tempo, riguardano il sistema della depurazione e alcuni insediamenti produttivi e commerciali presenti sulle fasce costiere della provincia di Catanzaro, al fine di individuare soluzioni non estemporanee, che non siano dettate dall'emergenza, ed evitando disagi a cittadini e turisti». «L'Adiconsum conclude Marino - darà costantemente voce alle segnalazioni che ci arriveranno dai consumatori e, al fine di offrire sempre maggiori informazioni ai cittadini, ha realizzato e diffuso il “Vademecum dei diritti dei bagnanti ”che è disponibile presso le nostre sedi e consultabile sul sito».

Cortese, vice coordinatore cittadino Giovani Mpa critica la Giunta Olivo

Lavori sulla rete idrica oggi mancherà l’acqua tra Santa Maria e Lido CATANZARO — Oggi dalle ore 8,30 e fino al termine dei lavori, mancherà l’acqua nella contrada Tiriolello, in via Alto Adige e via Izzi De Falenza, zona compresa tra Santa Maria e Catanzaro Marina. Lo ha comunicato l’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili, che dovrà procedere ad alcuni lavori di manutenzione sulla rete di sua pertinenza. Diversi i disagi per i cittadini.

Il Movimento per l’autonomia di Lido: le condizioni di Giovino sono critiche e l’estate è già iniziata

«La sporcizia regna sovrana» «Catanzaro Marina è nel completo degrado» CATANZARO — «Nella nostra città incuria e sporcizia sono ormai diventate una vera e propria emergenza» si legge in una nota di Giovanni Cortese, Vice coordinatore cittadino Giovani Mpa. «Carte, erbacce e buche nell’asfalto la fanno infatti da padrone - continua -; come se non bastasse a quest’ultime va ad aggiungersi anche una scarsa manutenzione dell’arredo urbano che, a pochi mesi dall’installazione, risulta abbandonato a sé stesso. Ci troviamo infatti con: cartelli informativi già deteriorati, fioriere e fontane trasformatesi in pattumiere e lampioni danneggiati dai “tecnici” che hanno provveduto all‘allestimento dei palchi in occasione de “La notte piccante”. Il problema - conclude -, però, non riguarda solo il centro storico ma si estende finanche al lungomare della nostra città; qui la situazione è ancor più grave perché, nonostante i proclami dell’amministrazione comunale (a seguito delle CATANZARO — «Puntuali ci sono solo

i disservizi. Cresce infatti ogni giorno la lista dei problemi arrivati con i mezzi pubblici gestiti da Amc» si legge in una nota di Codici. «Trasporti fra corse soppresse e riorganizzazione delle linee e i più arrabbiati sono i lavoratori poichè il miglioramento del servizio è ancora lontano dal vedersi - prosgeue -. Numerose segnalazioni sono giunte presso lo sportello Codici riguardanti i continui disservizi della

«Il problema si estende finanche al lungomare della nostra città dove la situazione è ancor più grave» mareggiate di questo inverno), nei fatti sembra essere stato fatto ben poco per ripristinare uno stato dei luoghi accogliente in vista dell’approssimarsi della stagione estiva. Da queste piccole cose si denota una scarsa attenzione da parte della giunta Olivo verso il territorio che amministra, dipenderà proprio da questo se la suddetta amministrazione è stata indicata dal Sole 240re come la giunta comunale meno gradita d’Italia?».

CATANZARO — «Ancora una volta ci

tocca richiamare l’attenzione sul degrado del quartiere marinoto ed in particolare sulla zona di Giovino, che ha accolto nella prima domenica di estate migliaia di cittadini che hanno scelto il mare». Così l’inizio di una nuova nota del sempre presente sul territorio ed attento Movimento Catanzaro Marina. «Non c’è articolo di stampa e campagna mediatica messa in campo dalla Giunta Olivo ed in particolare da alcuni signori dell’imbroglio fotografico, che tenga botta, di fronte alla triste realtà - continua -. Come al solito, le vuote passeggiate - passarelle ecologiche cui ci ha abituato la Commissione Ambiente ed Igiene e lo stesso Assessorato, si squagliano come neve al sole di fronte alle foto “vere”, scattate sul campo di “battaglia”, che documentano senza pietà e misericordia, lo scempio, il degrado di Giovino e dell’intera Marina, nonchè la totale ed irritante inerzia anche in materia ambientale di questa amministrazione. In particolare per quan-

to riguarda Giovino, ci si chiede se veramente i signori della notizia artefatta, quella del “partiti i lavori, consegnate le opere, bonificata la zona”, pensano che i cittadini siano dei perfetti imbecilli e/o siano come le tre scimmiette, soprattutto di quella che non vede. Di fronte alle lamentele di tutti i cittadini, ci si chiede infatti, che fine ha fatto il decespugliamento, la pulizia e bonifica di tutte le vie, dei marciapiedi, atteso che le erbacce hanno raggiunto altezze notevoli. Nemmeno lo spiazzo del piccolo parco giochi dei bambini è stato decespugliato, con la riparazione dell’altalena è risparmiato dall’incuria evidente. Anche nella negazione dei diritti dei più piccini - prosegue -, e anche degli adolescenti che “hanno adottato”, ormai da alcuni anni, l’area in questione come punto di ritrovo pomeridiano e serale, quindi la Giunta Olivo si eleva in negatività. E non ci venite a dire che quanto richiesto è stato effettuato, atteso che nel mese passato, più di lavori fatti con ra-

Codici ha diffidato l’azienda di trasporto del capoluogo: chiediamo soluzioni e non scuse

«L’Amc arreca disagi ai cittadini» rete di trasporti Amc. Spesso e volentieri i mezzi pubblici, usufruiti dai pendolari, registrano ritardi rilevanti o addirittura soppressioni di corse. Le lamentele sono perfettamente giustificabili - dichiara Marcella Rosetta,

segretaria regionale di Codici - la manutenzione dei mezzi non può essere portata come scusante dei ritardi poiché in una società di trasporto pubblico questa deve essere alla base della pianificazione del servizio offerto. In-

somma, noi chiediamo all’Amc delle soluzioni non delle scuse». «E' inammissibile che continuino imperterrite le interruzioni di pubblico servizio creando gravi disagi ai cittadini soprattutto con l'arrivo della stagione

ziocinio, senso del dovere e rispetto del capitolato di appalto, si è trattato di una farsa. E questa, sarebbe la vostra città accogliente? Oltre che al ridicolo, siamo alla negazione dell’evidenza e al continuare a perseguire la strada della non vergogna non solo politica ma anche personale. Non vi basta che state prendendo in giro un’intera città. E noi saremmo il capoluogo di Regione? E noi saremmo la città turistica ed accogliente, che fate intravedere dall’inizio della legislatura? La verità è sotto gli occhi di tutti- conclude -, voi cari signori del nulla politico ed amministrativo, stentate perfino a svolgere le operazioni di pulizia ordinaria, che in altri più civili e più piccoli comuni rappresentano la panacea quotidiana e da cui si denota il buon funzionamento di una amministrazione. Catanzaro Marina è nel completo degrado ed abbandono e quel decoro turistico che dovrebbe avere fin dal mese di maggio è solo frutto virtuale di vostre immaginazioni e stati di allucinazione». estiva- continua Marcella Rosetta - e ancora più sconcertante è che, chi di dovere, non abbia ancora preso gli opportuni provvedimenti per ovviare a questa incresciosa situazione». E conclude: «Le poche corse messe a disposizione dei pendolari risultano insufficienti alle esigenze degli utenti; sono intollerabili, dunque, soppressioni e ritardi. Pertanto, l'Associazione Codici invia diffida all'Amc per i disagi arrecati alla popolazione»


22 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Salvatore Parisi, Presidente di “Sullo Stesso Piano” di Piano Casa: l’impianto è fermo perché le schede tecniche non possono essere sostituite

«Olivo ci restituisca la funicolare» «Quanto durerà ancora questo sconcio che fa il paio con l’abbandono delle periferie?» CATANZARO — «Quando i catanzaresi hanno avuto la funicolare (opera progettata dalla tanta vituperata “prima repubblica”), credevano, a torto, di aver risolto, non solo i loro problemi di traffico, ma anche un po’ di quelli “esistenziali”, ma avevano fatto i conti senza l’attuale amministrazione comunale (figlia della “seconda repubblica”) e senza i responsabili di turno, preposti al funzionamento del mezzo terrestre, vere perle di inefficienza e di incapacità da segnalare al solerte ministro Brunetta “sistemati” in una azienda pubblica che richiede, invece, per la sua delicata gestione tecnica, uomini con gli attributi» si legge in una nota di Salvatore Parisi, Presidente Associazione “Sullo Stesso Piano” di Piano Casa. «Intanto, la funicolare è lì, ferma da diversi giorni perché alcune schede tecniche, deputate al suo funzionamento, non possono essere sostituite in quanto il fornitore non le fornisce. Questo infatti, pur essendo stato pagato anticipatamente da tempo dalle Ferrovie Calabro Lucane preposte alla gestione

della funicolare della nostra città, non è in grado di fornirle per le troppe richieste e, quindi, bisogna aspettare -continua -. E’, in effetti una situazione kafkiana! La funicolare, infatti, ha una gestione economicamente attiva (il biglietto da Piano Casa a Piazza Roma 75 cent per 200 metri, è il più caro al mondo). Orbene - prosegue Parisi -, che i responsabili (pare dal nome medievale), non fossero delle cime nel marketing della politica delle scorte (potevano procurarsi in tempo di “vacche grasse” le schede in questione, soggette a consumo ordinario), si sapeva, ma avere un’amministrazione comunale che non tutela i propri cittadini, nemmeno nei trasporti pubblici è il colmo dei colmi. Viene il cauto sospetto che l’inerzia del Sindaco sia una propria strategia, suggeritagli, magari dal fido assessore di turno (“dicastero” alla trasparenza?) - incalza -, posto che i vigili urbani continuano, imperterriti, da giorni, a redigere centinaia di multe per divieto di sosta ai malcapitati utenti che, frattanto, non possono usu-

fruire della funicolare perché, per come detto, il fornitore “francese” è, per dirla alla Giusti, “in tutt’altre faccende affaccendato” e se ne impipa dei catanzaresi che sono senza la funicolare. Che razza di contratto di forniture hanno mai firmato il feudo e la vigna? E il buon avvocato alla trasparenza (si fa per dire) ha mai controllato un siffatto contratto di fornitura che consente al “francese” di prendersela comoda? Signor Sindaco - aggiunge Parisi -, quanto durerà ancora questo sconcio che fa il paio con l’abbandono delle periferie (vedi Piano Casa)? E’ vero signor Sindaco che non intende più ripresentarsi alla scadenza del suo mandato? Fa male a non ripresentarsi perché, ci creda, tale sua decisone non ci rende il piacere di giudicarla per tutto quello che non ha fatto. Signor Sindaco - conclude -, per favore, intervenga, usi perfino il suo fascino, lei che appartiene alla primissima repubblica: ci restituisca funzionante la funicolare».

TEATRO L’opera diretta e scritta da Franco Gallelli è andata in scena a Sala. Ha partecipato anche Francesco Passafaro

Oggi la puntata sulle specialità mediche in onda su Telejonio

Ospedale Online Tv CATANZARO — La scorsa settimana, è andata in onda una nuova puntata della rubrica televisiva “Ospedale online Tv”, condotta da Domenico Gareri e trasmessa all’interno del talk show “Verso Camelot”. Una rubrica nata in collaborazione con l’Ao “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro e che, da cinque mesi a questa parte, porta in risalto, sul piccolo schermo, i servizi erogati all’interno della stessa azienda ospedaliera e le sue punte di eccellenza. La scorsa settimana, le telecamere di “Ospedale online tv” hanno fatto capolino nel Dipartimento di Medicina generale-Specialità mediche, intitolato al prof. Spadea. Intervistato da Domenico Gareri, il direttore del dipartimento, il dott. Andrea Giglio, ha così affrontato le tematiche relative alla struttura che rientra sotto la sua responsabilità e che presenta un carattere molto complesso, alla luce delle varie patologie trattate. «Infatti - ha sottolineato il dott. Giglio - il dipartimento di Specialità mediche rappresenta

non solo una parte della medicina d’urgenza ma è anche una sorta di serbatoio di consulenze per diversi reparti chirurgici». Nella seconda parte della puntata, è stata messa in risalto una figura primaria nel campo della assistenza medica., La prossima puntata sarà dedicata sempre al dipartimento di medicina generale e specialità mediche, In particolar modo, si parlerà dell’unità operativa di nefrologia e dialisi insieme al direttore Luigi Lombardi e ai suoi più stretti collaboratori: Salvatore Chiarella, Pietro Presta, Mileti Salvatore e Angela Rosa Pinciaroli. La messa in onda è in programma per oggi alle ore 23 su Telejonio ed in replica domenica 21 giugno alle ore 19 e lunedì 22 giugno alle ore 12.50. Sabato 20 giugno, alle ore 15, la trasmissione andrà in onda su Calabria Tv ed in replica domenica 21 giugno alle ore 18.20 e martedì 23 alle ore 18.20. Lunedì 22 giugno, alle ore 21.30 andrà sulle frequenze di Oasi Tv.

La giovanissima è nel del corpo di ballo di Franco Miseria

Oltre la nostalgia, l'amore: Palummella Successo per Fabiola Aceto CATANZARO — Successo per l'opera teatrale “Oltre la nostalgia, l'amore: Palummella”, scritta e diretta da Franco Gallelli, andata in scena sabato nel Teatro Incanto, a Catanzaro Sala, con la partecipazione di Francesco Passafaro, presidente dell'associazione culturale “Incanto arti creative” e dei suoi attori, del tenore Francesco Carmine Fera, del soprano Anna Maria Bagnato e del musicista Salvatore Gallo, tutti dell'associazione musicale “Il gusto del bello”, e delle ballerine della “Csen Riccardo La Croce Danza”. Una vera e propria lezione sull'arte d'amare. «Un canto al superamento della nostalgia per la propria terra attraverso l'amore». Così l'opera è stata definita dal suo autore, che nella vita di ogni giorno ha sperimentato in prima persona come l'amore verso tutti può curare la ferita procurata dal distacco dal proprio paese e dai propri affetti. In “Oltre la nostalgia, l'amore: Palummella” è stato rappresentato, infatti, un viaggio artistico

CATANZARO

Il momento finale della manifestazione teatrale

partito da una nostalgia che si trasforma via via in amore. Quell'amore che allontana la malinconia. Quella tristezza, destata dalla lontananza, che affolla il cuore di ogni migrante e lo soffoca, fino a non per-

mettere di guardare al di là di un grigio quotidiano pieno di solitudine. L'avv. Francesco Precenzano ha consegnato un segno di gratitudine all'associazione “Calafrica” e all'associazione “Hisani Center”.

— Fra i sedici elementi del corpo di ballo scelti dal coreografo Franco Miseria per il recital “Le canzoni di Padre Pio” c’è anche la diciannovenne catanzarese Fabiola Aceto, ballerina dal curriculum invidiabile e studentessa del liceo coreutico di Satriano Marina. La svolta arriva nel mese di aprile scorso. S. Taverniti


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 23

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SOVERATO La lettera del consigliere Vittorio Sica a Giacomo e Raffaele Mancini: pronto ad intraprendere percorsi politici comuni

«Unendoci possiamo vincere le Regionali» «Scegliere la battaglia del porto come idea di sviluppo e modello della futura Perla dello Jonio» SOVERATO — «Caro Giacomo, gra-

zie! Grazie per aver dato la possibilità a noi socialisti liberali e laici tutti di votare dalla parte giusta; Grazie di aver permesso ai senza partito di un’Italia, ingiustamente quasi bipartitica, di avere un punto di riferimento; Grazie di aver dato ad una forza politica Calabrese, insieme a Peppe Scopelliti, una leadership giovane; Grazie per aver permesso a tanti giovani di immedesimarsi in te e sperare in una politica migliore.. in una Calabria migliore. Sei stato il terzo per preferenze in assoluto, Berlusconi escluso, a Soverato e nel colleggio provinciale Soverato-Satriano» si legge nella lettera Soverato ai Mancini (Giacomo e Raffaele) del Consigliere Comunale Capogruppo Vittorio Sica. «E’ merito dei tanti amici socialisti, giovani e meno giovani, della zona che ringrazio apertamente.. anche chi non conosco - prosegue -. Ti chiedo: “Impegnati per la nostra terra, la Calabria, ma non posso esimermi dal chiederti un impegno an-

SOVERATO — «Noi abbiamo parlato

di tutto questo in questi pochi mesi» si legge in una nota di Vincenzo Cilurzo. «28 gennaio 2009. Dichiarazione del sindaco: “Cilurzo è una persona che stimo, lo volevo mettere nella lista ma lui non ha voluto. 5 Luglio 2008. Dichiarazione del sindaco: “La Giunta non si tocca. Mi pare strano che autorevoli esponenti di FI non siano a conoscenza del progetto portato avanti dal loro leader nazionale meglio noto come Pdl”. 5 luglio 2008. Nostro comunicato stampa: “Far convergere i contenuti del confronto su una analisi approfondita relativamente al rilancio del programma di governo cercando di aprire un dibattito serio e responsabile riguardo i grandi temi. Aprirsi a tutte le forze politiche di maggioranza e di minoranza”. 8 luglio 2008. Nostro comunicato stampa: “Dopo la verifica tutti abbiano l’affidabilità e l’attendibilità di dichiarare la fiducia al sindaco ed alla giunta”. 12 luglio 2008. Nostro comunicato stampa sulla richiesta di verifica formulata dai Consiglieri Riccio e Sica: “Assurdo chiedere un chiarimento nella maggioranza senza invitare il Sindaco ed un Segretario Cittadino, superando ogni e qualsiasi condizione di frammentazione si possa arrivare in tempi brevi all’ interno del Consiglio Comunale ad essere rappresentati da un unico capo gruppo”. 13 luglio 2008. Dichiarazione del Sindaco: Basta alle divisione ideologiche”. 2009: “Il richiamo al recupero dei valori identitari della politica; l’abbattimen-

cor più peculiare per la fascia jonica.. culla della Magna Graecia, porta del Mediterraneo e terra di grandi potenzialità.. abbandonata”. Ti chiedo: “Dimostra, con la tua autorevolezza e legittimazione dal dato elettorale, che ti ha consacrato primo per preferenze del Pdl in Calabria, che il governo non è sbilanciato a Nord, intercedi per la destinazione, tra gli altri, dei fondi Fas alla Calabria e permetti a questa terra la disponibilità di risorse e progetti per la sua completa emancipazione”. Dal canto mio continua Sica - non posso che dichiararmi pronto ad intraprendere percorsi politici comuni ed a sostenere l’azione amministrativa al tuo fianco! Caro Sindaco, avanti tutta! Raffaele, sai che ti considero oltre che un amico, anche la persona politicamente più arguta e capace non di Soverato, ma del Basso Jonio tutto, e non esagero. Abbiamo avuto tante divergenze poiché, tanto io che tu, siamo pur sempre uomini, e nonostante le assonanze culturali, socialisti, e

litiche. Soverato non ha oramai da tempo memorabile consiglieri regionali e le recenti scelte della Regione Calabria lo dimostrano... polarità urbane, centri storici e teatro sono argomenti che hanno tenuto banco, negativamente, a Soverato. Credo sia giunta l’ora di scegliere il coraggio a te non estraneo, il coraggio di scelte lungimiranti che, anche se escludono ritorni concreti di opere fatte e visibili nell’immediato, ridiano la speranza e l’ambizione a noi ed alla popolazione tutta... popolazione a cui chiederemo di ridare alla Regione Calabria la voce del Soveratese. Hai ricominciato a parlare di porto - spiega - non nascondo la gioia per un’opera agognata da tutti, ma da me infinitamente.. storia, vocazione, prospettive di Soverato e del comprensorio urlano nel descrivere quanto sia necessario. Ebbene Raffaele, hai fatto tanto e stai facendo tanto, per quel che poco significa, io sono al tuo fianco da poco, ma mi auguro per molto tempo ancora.. e per tale ra-

gione ti chiedo sì di continuare nell’attuazione del programma elettorale ed in specifico modo nella ricerca di una forma associativa tra enti come l’Unione dei Comuni delle Terre dello Jonio, già da noi lanciata come idea ma arenatasi lungo il tragitto... ma in modo più pregnante e lungimirante ti chiedo di scegliere la battaglia del porto come idea di sviluppo e modello della futura Soverato, una idea che può unire tutti. Non solo l’area Soveratese di centrodestra ha interesse ad uno sviluppo coerente con le peculiarità di Soverato. Credo - conclude - che tale battaglia possa essere perseguita da tutti indistintamente, la nostra sfida deve essere quella di realizzare un’amplissima convergenza delle forze politiche e sociali sane, anche se contrapposte, per fare in modo di inaugurare una nuova fase, quella del buon senso che superi sterili contraddizioni e contestazioni. Unendo possiamo vincere le Regionali sono alle porte e devono trovarci pronti».

SOVERATO La replica di Vincenzo Cilurzo ai Giovani del Pdl: i fantasmi non lasciano neanche l’ombra

leggere! O forse siete soggiogati e non vi sentite liberi? Il mio tempo è finito? La cosa non mi turba piu’ di tanto. Mi verrebbe da dire ma fatemi voi il piacere! Però spero in voi che possiate veramente dare una svolta per il recupero dei valori identitari della politica. Il problema è vostro. Avete tanta strada da percorrere. I fantasmi conclude Cilurzo - anche se respirano non lasciano nemmeno l’ombra! Se vi dovesse venire la parola spero riusciate a parlare dei nostri argomenti, della spiaggia che a stagione iniziata ridotta a pattumiera, di via dell’Ippocampo che necessita di interventi urgenti prima che qualcuno caschi dal precipizio, di crisi commerciale e delle tante attività che per Soverato erano delle istituzione e che hanno dovuto chiudere i battenti, dell’unica fonte di ricettivita’ turistica sostenibile in momenti di crisi (B&b amicalabria) sfrattata dal palazzo comunale... E scusate se tutto questo sono solo 4 chiacchiere».

Vittorio Sica

politico-amministrative pecchiamo entrambi dei nostri carnali difetti. E’ il momento di stringere - sottolinea dobbiamo concentrarci sul meglio delle prospettive amministrative per puntare al meglio delle ambizioni po-

«Ho parlato di diversi argomenti in questi mesi» ritto se lo ritengo opportuno. Si sente o vi sentite forse onnopotenti? Il Soveratese ci ha dato il ben servito? Certo con l’elezione dell’ unico consigliere provinciale oggi assessore, con un sondaggio organizzato da Soverato Web tra Matacera e Mancini vinto largamente da Giacomo, dall’ampia vittoria di barbara matera nel colleggio Soverato-Satriano. Voi? Un sindaco nove consiglieri di maggioranza e relativi Assessori e sessanta iscritti tra An e Fi appena quattrocento voti. siete proprio una forza! Non vi sembra il ben servito nel Soveratese l’abbiate avuto voi? Il confronto? Mai voluto e mai cercato dal vostro sindaco. Del mio tempo libero? Non devo dare spiegazioni. I fantasmi non sanno leggere e nessuno obbliga a

to delle barriere architettoniche per dare ai diversamente abile una Soverato con spazi sostenibili; la sensibilizzazione alle problematiche relative all’inquinamento elettromagnetico e rischio di malattie correlate; le proposte avanzate per contrastare la crisi economica e commerciale alla luce anche dell’ apertura di nuovi centri commerciali; il richiamo alla partecipazione attiva in tutte le materie relative agli strumenti urbanistici (Piano Spiaggia); l’invito di fare della politica non motivo di individualismo e personalismo ma di partecipazione attiva che parte dal basso; il richiamo ai valori della lealtà, coerenza e correttezza; la valorizzazione delle risorse umane e professionali della nostra città; il richiamo all’unità del Pdl”. 8

giugno 2009. Nostro comunicato stampa: “I campanilismi devono necessariamente essere messi da parte pertanto lo scopo condiviso di chi rappresenta riferimento per questo partito (Pdl) deve essere perseguito al di la delle divisioni interne”. Noi abbiamo parlato di tutto questo in questi pochi mesi - aggiunge Cilurzo -. Voi di che cosa? Non vi ho mai sentiti. Scusate dimenticavo: i fantasmi non parlano! La mia mancata candidatura alle comunali del 2006? Prego leggere la tabella o eventualmente chiedere ai consiglieri Riccio e all’assessore Gioviale. La nostra presenza nei direttivi? Non ci pensiamo proprio. L’unica lista di giovani alle prossime comunali sara’ del partito popolare europeo! Attaccare il sindaco? Un mio di-

CARLOPOLI — «Con un risultato

CARLOPOLI La soddisfazione del commissario Santino Bianco

elettorale che ha quasi dell’inverosimile, nel comune di Carlopoli, alle elezioni europee, il partito di Casini si è attestato al 21%, battendo finanche il PdlL e rimanendo indietro soltanto rispetto al partito democratico, che però perde colpi con riferimento alle ultime elezioni politiche». Il Commissario cittadino, Santino Bianco, ha commentato così lo strepitoso risultato, ringraziando il

«Record, l’Udc è al 21%» gruppo di sostenitori, «che con grande spirito di collaborazione, ha reso possibile il raggiungimento di una percentuale che supera di ben 15 punti percentuali il risultato del partito a livello nazionale. Precisa il

Commissario che nel comune di Carlopoli il candidato alle europee che ha raggiunto una maggiore percentuale relativa, rispetto ai voti di lista, in assoluto è stato Gino Trematerra, il quale si èaccaparrato circa il

90% delle preferenze dell’Udc» prosegue Bianco. «Il Partito Democratico a Carlopoli ha superato la soglia del 30% soprattutto grazie ai voti di persone che fondamentalmente sono politicamente orientate verso il centro-destra, pertanto, sicuramente il risultato elettorale risulta essere in qualche maniera falsato. Continuerò - conclude - a lavorare con impegno e tenacia affinché il partito raggiunga grandi risultati».


Pag. 25

il Domani

Giovedì 18 Giugno 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

SOCIETA’ PARTECIPATE Dopo l’ultimo Consiglio comunale, conferenza stampa convocata dal sindaco Gianni Speranza

«La Multiservizi è un’azienda sana» Il presidente, Miletta: nessun buco. Per il dodicesimo anno il bilancio si chiude in attivo LAMEZIA TERME — Il sindaco Gianni Speranza e i rappresentanti del Comune di società ed Enti partecipati, quali la Lamezia Multiservizi, la Sacal, la Lamezia Europa e l’Ente Fiera, rispettivamente Fernando Miletta, Gennarino Masi, Sergio Tomaino e Vincenzo Sirianni, hanno indetto per la giornata di ieri una conferenza stampa per ufficializzare le relazione che, presentate come da regolamento al Consiglio comunale, non è stato possibile discutere con i membri dell’assise per mancanza di numero legale. Numero, che due giorni fa, è mancato per via di una minoranza che ha abbandonato l’Aula proprio pochi istanti prima del dibattito. Con questa decisione, dunque, sindaco e rappresentanti, mantenendo fede agli impegni presi e all’articolo 82 del regolamento, hanno inteso percorrere la strada della conferenza. Ad aprire i lavori, dopo l’introduzione del primo cittadino che ha parlato di mirati “atteggiamenti conflittuali” da parte di un’opposizione «che non tiene conto del buon operato di una società unica in Calabria per risultati positivi a fronte di una indennità mensile di appena 700euro al presidente, e di altre tre con rappresentanti che lavorano

Il tavolo dei realtori durante la conferenza stampa di ieri

praticamente gratis nel loro interno», il presidente della Lamezia Multiservizi, Fernando Miletta. Lo stesso, criticando il comportamento di una minoranza che anche in questa occasione, come nel passato, «parla e non ascolta, piuttosto abbandona l’Aula», ha parlato di una Multiservizi “sana”. «Una Società che negli ultimi tre anni ha aumentato il capitale sociale da 5,3 a 7 milioni di euro». Un patrimonio importante per la città, da «diven-

tare appetibile persino per un Comune commissariato per mafia», come quello di Amantea, e che previa acquisto di azioni, sta per formalizzare un rapporto di servizi per un valore di circa 450mila euro. Entrando nel vivo della discussione non affrontata in aula consiliare, Miletta ha chiarito quelli che per la minoranza sono stati indicati come «artificio contrabili per metter in cattiva luce la gestione della Società» in questione. Il pri-

mo dato chiarito dal presidente, il bilancio che per il dodicesimo anno consecutivo chiude con un attivo di oltre 19mila euro. «Il presunto buco che dicono - esordisce Miletta - è riferito alla voce di 721mila euro che la società Sorical ha indicato come interessi di mora. Interessi che non ci compete pagare primo perché il fatto non è regolato da nessun contratto, e poi perché, la Lamezia Multiservizi dal 2004 al 2008, ha fatturato acqua per circa 13 milioni di euro e pagato in quattro anni alla Sorical, oltre 10milioni di euro per cui, il reale debito per l’anno 2008 è di poco più di 2.300 euro da pagare entro il 2009 e neppure un euro di interessi di mora. Quello che dovrebbe invece fare l’opposizione assieme a noi - ha aggiunto Miletta - è contestare alla stessa Sorical l’aumento indebitamente applicato sull’acqua del 5%. Aumento che il Comune paga sopportandolo nei nostri bilanci per non farlo pesare agli utenti». Secondo punto contestato in Consiglio e chiarito in conferenza, il debito di 1,5milioni di euro sul bilancio che a detta del presidente della municipalizzata, si riferiscono invece a crediti di mancati introiti, compensati con si poteva

compensare per il 2009, questi mancati introiti compensati con il Comune attraverso sopravvenienze attive tra dare e avere. Fuori dalle contestazioni emerse in aula, Miletta ha inteso ampliare il discorso sugli investimenti pari a circa 5milioni di euro, che la Società da lui diretta ha fatto in questi ultimi anni a partire dal miglioramento del settore idrico con la sostituzione dei vecchi impianti che ha permesso meno perdite e l’erogazione continua per ulteriori 5.000 utenti. Idem per quanto riguarda il servizio di spazzamento che posiziona la città di Lamezia al di sotto della media nazionale. «Di tutto ciò - rimarca Fernando Miletta - nessun merito particolare va al presidente o al sindaco, ma ai circa 240 dipendenti. Al capitale umano fatto di gente che lavora e che hanno dimostrato coi fatti di fare al meglio il proprio lavoro». E in riferimento al materiale umano, Miletta ha ricordato la stabilizzazione, su indicazione del Comune e del Consiglio, di ben 20 lavoratori socialmente utili in un solo anno. Forza lavoro, alla quale in questo 2009, siaggiungeranno altre 18 unità. Antonietta Bruno

I successi della Sacal Cresce LameziaEuropa Dati interessanti riguardano la gestione della Sacal. A ufficializzare i risultati ottenuti in riferimento anche agli ultimi sei mesi di attività,ilrappresentantedelComuneinsenoalCda,GennarinoMasi.Nelricordareipositivirisultatidell’anno2008,conilsuperamento di 1.500.000 passeggeri e un consuntivo di 1.502.997 pari a +3% dell’anno precedente, Masi ha ribadito l’ulteriore crescitaverificatasinelperiodogennaio/aprile2009epariadun+2,83%.Nellastessaoccasione,oltrearicordaregliinterventi diriqualificazionedellapistadivolo,operafinanziataconfondiassegnatinell’ambitodell’accordodiProgrammaquadrodelministeroInfrastrutture-RegioneCalabriaperunimportodi5.500.000,00;ilprolungamentodellapistadivolotestata28edopere complementariperuntotaledi21.730.000,00;l’impiantodismistamentobagaglidastivaecontrolloesicurezzaportatoal100%; lariconfigurazionedelpiazzaledisostaaeromobili:l’adeguamentodegliimpianti;isistemidigestioneequant’altro,sièalungo soffermatosull’attivitàdell’annoincorso.Perquantoriguardalerisorseumane,9inuoviassunti.Unaunitàqualeresponsabile dell’Ufficiomovimentoaseguitodiselezioneinternaeottoaddettidedicatiall’assistenzaPrm.Inoltre,nelmaggioscorso,laSacal ha sottoscritto un protocollo d’intesa tra ministero delle Infrastrutture e trasporti, Enac, regione Calabria e società di gestionedegliaeroporticalabresiperopereinfrastrutturaliperuntotaledi123.100.000,00.Protocollocheèrelativoaifinanziamenti di opere di potenziamento delle infrastrutture aeroportuali della Calabria per le quali verranno utilizzate risorse Pon trasporti 2000-2006,delPorCalabriaFesrperilperiodo2007/2013,delParCalabriaFas,delPonretiMobilitàerisorsedellesocietàdigestione.«L’accordo-comespiegatodaMasi-prevedeperilnostroaeroportounimpiegodirisorseparia65milionidieurodicui1,5 perilCenterLineIls-apparecchiatureAvl,5perl’ampliamentopiazzaliaeromobili,5,5milioniperlalarealizzazionedella bretella perilcollegamentodellevierullaggioconletestatediprolungamentodellaPistatestata28,3milioniperilcompletamentodegliimpiantiAvlsull’areadimovimentodell’aeroportoe50milioniperlarealizzazionedellanuovaaerostazionepasseggeri».

In qualità di rappresentate del Comune di Lamezia in seno al Cda della LameziaEuropa «ed in ottemperanza a quanto previsto dalle norme dello statuto comunale», a tracciare le linee delle gestione semestrale della partecipata, è stato il consigliere comunale Sergio Tomaino. «L’esercizio finanziario chiuso alla data del 31.12.2008 - ha sottolineato-riportaunrisultatopositivoparia17.015,00daattribuireall’alienazionedi7lottiparia108.437mq.Sempre nel corso del 2008 - ha aggiunto - la società da me rappresentata, ha svolto la sua attività al fine di raggiungere la variante al Prg dell’area ex Sir propedeutica alla riacquisizione delle aree ex-Biofata. Operazione questa, concretizzatasi grazie all´aumento di capitale a cura dell’Asi e il ripristino della destinazione d’uso produttivo per Pmi per le aree attualmente agricole. In tale variazione ricadono circa 30 ettari di suolo di proprietà della Lamezia Europa che, quindi, riacquisirà 2/3 dell’area Biofata. Inoltre - ha aggiunto Tomaino - si sta definendo un percorso che consente un uso diversificato delle aree in questione per cui, la Lamezia Europa riacquisirà tutte le aree fronte-mare per una lunghezza di circa 3 chilometri, sulle quali verrà avviato, di concerto anche con il Comune di Lamezia, un progetto di grande valenza turistica. Altri intenti, sono quelli di promozione e localizzazione nell’area, di nuovi insediamenti produttivi e a tal proposito, nel corso dello scorso anno, sono stati stipulati 7 nuovi rogiti mentre, attualmente, su tutta l’area industriale di Lamezia, operano o stanno per avviarsi oltre 80 aziende con una occupazione di circa 1200 addetti.Inqualitàdisoggettoresponsabiledeiduepattiterritoriali-hapoiconclusoSergioTomaino-laLameziaEuropa sta svolgendo le attività di collaudo finale e rendicontazione di spesa degli investimenti realizzati. Il Comune di Lamezia ha avviato invece un rapporto con la regione Calabria, per inserire la valorizzazione della fascia costiera lametina nell’ambito di un accordo di Programma Quadro che prevede l’utilizzazione di fondi comunitari».

Ant. Br.

An. B.

Ente Fiera, segnali positivi Segnali di positività anche nell’operato dell’Ente Fiera. A presentare la relazione semestrale, il presidente Vincenzo Sirianni che dopo un breve excursus storico sui 39 anni di vita della Fieragricola a Lamezia, è sceso nel merito della discussione sottolineando che «la Fieragricola è un momento importante per il comparto agricolo e per tutto il suo indotto, e il Lametino è il sito più idoneo per la necessaria apertura all’area del Mediterraneo e dell’Europa. L’impegno della politica dunque - ha precisato - è quello di dare supporto allo sviluppo e alla creazione di infrastrutture e nuove tecnologie, nonché un supporto concreto alle aziende». Impegni concreti, come quello che secondo Sirianni, riguarda l’individuazione di un nuovo sito. «Un aspetto importante della Fiera - ha aggiunto ancora - è quello della

sede. So per certo che già l’Amministrazione comunale, nel piano triennale delle opere pubbliche, ha previsto una somma di 6,5 milioni di euro per l’Ente Fiera così com’è certo l’acquisto dell’ex cantina sociale di Lamezia ovest quale sede stabile dell’Ente Fiera». Un’introduzione doverosa quella di Sirianni, per passare all’intensa attività che lo ha visto impegnatoancheinquestiprimimesidel2009.La preparazione del secondo concorso nazionale del vino “Vini del MediterranoOscar notaio Galati” che si svolgerà in città dal 27 al 29 novembre prossimo, la possibilità di ubicare l’enoteca regionale a Lamezia, l’organizzazione dell’ormai storica rassegna olearia con la messa in cantiere, di concerto con l’Istituto sperimentale di Olivicoltura di Rende, una manifestazione di qualificata importan-

za, che coinvolge le regioni del mediterraneo, il ritorno del Campionato nazionale degli innestatori, la volontà di recuperare la filiera dell’agricoltura fino a toccare la cultura degli agriturismi, e la realizzazione della città delle piante e dei fiori. Auspici questi, che stanno particolarmente a cuore al presidente Sirianni, forte dei grandi consensi ottenuti in passato nonostante gli altrettanto grandi sacrifici compiuti per mandare avanti una macchina organizzativa di alto livello. Sacrifici, in parte superati grazie ai contributi delle istituzioni, delle entrate degli espositori e della vendita dei biglietti di ingresso dei visitatori, a fronte di una spesa organizzativa media che si aggira attorno ai 250.000,00 per evento. A. B.

Ica Foods SpA

azienda leader nel settore alimentare, ricerca per CATANZARO e provincia

VENDITORI per attività di vendita con furgone Garantiamo: provvigioni mensili, premi ed incentivi, automezzo (Ducato), formazione retribuita. Requisiti: patente di guida B, disponibilità ad operare con p. iva. Per info. e colloqui 0968. 727809 (ore ufficio) oppure 335.7274580

www.icafoods.it


26 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

LAMEZIA CITTÀ TABULA RASA La Corte d’appello ricalca la sentenza di primo grado: otto anni e sei mesi per Pasquale Gullo, Vincenzo Torcasio e Antonio Villella

Confermato il carcere per tre La difesa ha sostenuto l’inattendibilità di due pentiti e ricorrerà in Cassazione CATANZARO — Un nuovo capitolo

dell’inchiesta antimafia “Tabula Rasa” si è concluso ieri davanti ai giudici della Corte d’appello di Catanzaro. Dopo circa due ore di arringhe, i giudici hanno confermato la sentenza di primo grado per Pasquale Gullo (38 anni), Vincenzo Torcasio (29) e Antonio Villella (33). Per tutti e tre gli imputati è piovuta la condana a otto anni e sei mesi di reclusione: contestati i reati del narcotraffico e dell’associazione finalizzata al narcotraffico (i tre sono già stati assolti, come gli altri finiti sotto processo, rispetto alla ipotesi di associazione mafiosa). In pratica viene ricalcata la sentenza di primo grado, seguita dall’assoluzione in secondo grado “per non aver commesso il fatto” annullata su ricorso

LAMEZIA TERME — In occasione del-

la “Giornata mondiale del rifugiato” del 20 giugno 2009, il Comune di Lamezia Terme, l’assessorato alle Politiche dociali e Pari opportunità, la Commissione Pari opportunità e le organizzazioni non profit Lamezia Terme: Altra Lamezia, Amnesty International, Arci Comitato Lamezia Terme/Vibo Valentia, Arci Servizio Civile Lamezia Terme/Vibo Valentia, Associazione Algo Mas, Associazione Integrazioni Calabria, Associazione Mago Merlino, Casa della legalità, Cnca Calabria, comunità Progetto Sud, Il Delta cooperativa sociale, Inrete cooperativa sociale, Libera Lamezia Terme, Pax Christi, Re-volution Legalità, Rua Sao Joao, intendo-

del pg in Cassazione, che rimandò il giudizio in appello. “Tabula Rasa” - coordinanta dalla Dda di Catanzaro - fu portata a termine dalla Polizia nel 2002 e coinvolse numerose persone sospettate dagli inquirenti di essere affiliate al cartello ’ndranghetistico lametino dei Torcasio-Giampà-Iannazzo e alle cosche “satellitari” Gualtieri, Pagliuso, Da Ponte e Anello. Appassionate, ieri, le arringhe della difesa. L’avvocato Pietro Chiodo (impegnato per Antonio Villella insieme all’avvocato Francesco Gambardella, che difende anche Gullo e Torcasio), sentito a fine udienza annuncia l’immediato ricorso in Cassazione contestando l’attendibilità di due testimoni chiave.

Nel corso della discussione in aula, infatti, gli avvocati della difesa - per l’accusa c’era il sostituto procuratore generale Prestinenzi - hanno sostenuto il carattere mendace di due collaboratori di giustizia che furono centrali per lo sviluppo dell’impianto accusatorio. Uno dei “pentiti” - è l’osservazione fatta da Chiodo - avrebbe confessato al pm di aver reso nell’ambito del programma di collaborazione false dichiarazioni rispetto ad un omicidio associato a presunti esponenti del clan Torcasio. L’altro pentito - rileva sempre la difesa avrebbe ammesso al pm di avere dichiarato il falso nei confronti di alcuni imputati al processo “Primi passi”.

Indetta il 20 giugno dal Comune e da numerose organizzazioni non profit

chi sulle coste calabresi, e la permanenza nei luoghi di lavoro, di accoglienza e di sofferenza nella nostra regione dei rifugiati; alcune testimonianze dei rifugiati presenti sul territorio. Verrà lanciata inoltre la campagna dei Missionari Comboniani di Castel Volturno, la quale prevede la distribuzione dei “Permessi di soggiorno in nome di Dio”, “permessi” simbolici che lanciano il messaggio per cui «in una società come la nostra frazionata, divisa in molti modi in cui il nome di Dio viene usato in mille modi, spesso per interessi politici ed economici, noi crediamo che Dio stia dalla parte dei più deboli e indifesi».

Il Tribunale “vecchio” di Catanzaro sede della Corte d’appello

“Giornata mondiale del rifugiato” In città la Festa dell’accoglienza no promuovere una “festa dell’accoglienza” attraverso un momento di socializzazione, sensibilizzazione e di informazione rivolto alla cittadinanza. All'iniziativa parteciperanno i rifugiati residenti nel territorio lame-

tino, i richiedenti asilo presenti nella casa di accoglienza del progetto “Mal…casa”, le organizzazioni firmatarie della presente che incontreranno Padre Giorgio Poletti dei Padri Comboniani di Castel Volturno (asso-

ciazione Nero e bianco). Il programma prevederà: la proiezione di alcuni video sul tema; una festa musicale etnica ed eno-gastronomica; una mostra fotografica che documenta il viaggio dai luoghi di origine, gli sbar-

Francesco Ciampa

r. l.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 27

CITTÀ E LAMETINO IL FATTO Dopo l’operazione della Capitaneria di porto cha ha messo i sigilli al porto e alle aree limitrofe

Sequestro a Gizzeria, il plauso di Legambiente “Emerge un’ennesima aggressione al territorio costiero dell’intera Calabria” GIZZERIA LIDO — Plauso di Legambiente per l’operazione condotta dalla Capitaneria di Porto– Guardia costiera di Vibo Valentia, «a tutela - è scritto in una nota a firma di Antonino Morabito e Franco Saragò della segreteria regionale di Legambiente - dei valori naturali ancor oggi presenti ma sempre più minacciati nell’area dei “Laghi la Vota” nel comune di Gizzeria. Le aree sottoposte a sequestro - prosegue la nota - ammontano, come superficie complessiva (demaniale e patrimoniale), a 29.497,00 metri quadrati circa, comprendendo il sequestro del porticciolo turistico sito in località Maricello e delle aree limitrofe, detenute in assenza di titolo autorizzativo/concessorio. L’operazione si è svolta in ottemperanza al Decreto di sequestro preventivo emesso in data 8 giugno scorso dal Gip presso il Tribunale di Lamezia Terme, su richiesta del Pubblico ministero presso la procura Lametina. Legambienteaveva già denunciato l’ipotesi di realizzare un nuovo villaggio turistico proprio nei Laghi la Vota e questo sequestro conferma quanto sia diffuso e miope continuare a pensare - proseguono Morabito e Saragò – che solo con progetti ed attività poste all’interno delle ultime delicatissime

aree naturali si costruisca lo sviluppo economico di un territorio. Il pensiero va subito anche all’analogo rischio imminente per il brevissimo tratto ancora integro della costa di S. Andrea Apostolo dello Ionio. Questa è una delle aree - ricorda Legambiente – per valori naturali, più importanti della provincia catanzarese e gli specifici strumenti di pianificazione per i siti Natura 2000 prodotti dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro, sono già stati approvati ed adottati con deliberazione della Giunta regionale n° 948/2008. Tale provvedimento, tra l’altro, designa le Amministrazioni provinciali quali Enti di gestione dei siti Natura 2000 compresi nel territorio provinciale di appartenenza e non inclusi all’interno delle aree protette di cui alla Legge 394/91. Prendendo in prestito parole dallo specifico documento di pianificazione elaborato dalla Provincia di Catanzaro, emerge forte e chiara la denuncia che Legambiente rivolge da anni alla Regione Calabria e alle Amministrazioni provinciali calabresi circa le continue e troppe disattenzioni verso i siti della rete Natura 2000 presenti in Calabria: in generale, è possibile riscontrare un aspetto limitante comune a tutte le tipologie di Sic

LAMEZIA TERME — Il sindaco di

Il sindaco Speranza ha incontrato i dirigenti dell’Azienda sanitaria provinciale

Lamezia Terme, Gianni Speranza ha incontrato i dirigenti dell’Azienda sanitaria provinciale per discutere dei principali problemi dell’ospedale “Giovanni Paolo II”, segnalati dai cittadini e dalle associazioni della città. All'incontro, sollecitato dal sindaco, hanno preso parte il direttore generale Pietro Morabito, il direttore sanitario aziendale, Maurizio Rocca, e il referente d’ambito, Guseppe Maione. I dirigenti, nella lunga riunione, hanno elencato una serie di iniziative e di scadenze. Dal prossimo primo luglio assumerà servizio il nuovo direttore dell'Unità operativa di Chirurgia del presidio di Lamezia Terme, il dottore Nucera, proveniente dagli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, chirurgo di comprovata esperienza e specialista in Chirurgia generale, vascolare, toracica. Ha eseguito circa seimila interventi come primo operatore e circa diecimila come primo aiuto. Sempre dal primo luglio verrà riattivato il terzo turno di dialisi grazie a uno specifico progetto deliberato lo scorso 3 giugno. Sulla Tac, poi, i dirigenti dell'Asp hanno spiegato che l’Azienda sta continuando ad espletare le procedure di acquisto di un nuovo apparecchio che, comunque, per effetto della legge regionale 11, è subordinato all’approvazione della Giunta regionale. Nelle more di dette procedure, l’Azienda ha provveduto a stipulare il contratto di manutenzione biennale che garantirà le eventuali riparazioni in tempi brevissimi (l’apparec-

LAMEZIA TERME — Il Soroptimist

Club di Lamezia Terme, presieduto da Sabrina Curcio, in collaborazione con l’Associazione 400kc, ha organizzato per domani alle ore 19 a Palazzo Nicotera una visita guidata della mostra “Moti urbani stazionimpossibili”, l’originale allestimento composto da diciotto proposte progettuali di architettura e design e quartantasette tra opere pittoriche, installazioni, videoinstallazioni e fotografia

individuate, rappresentato dalla scarsa sensibilizzazione e conoscenza relativamente alle tematiche legate alla rete “Natura 2000”, all’importanza degli habitat e delle specie di interesse comunitario e alla necessità di tutela del patrimonio naturale a livello Regionale, Provinciale e Comunale. Ne consegue un comportamento ed un uso delle risorse del territorio da parte della popolazione locale, dei turisti e dei gruppi di interesse spesso non compatibile con le esigenze di tutela di specie ed habitat e del patrimonio naturalistico in genere. In particolare – evidenzia altresì Legambiente - nel piano di gestione dei siti Natura 2000 della provincia di Catanzaro viene esplicitamente denunciato che: “Il SIC “Lago La Vota”, rappresenta l’unico esempio di lago costiero naturale della costa calabrese tirrenica. Nonostante la forte pressione antropica che ha portato a manomissioni significative dell’assetto geomorfologico e ideologico dell’area, il sito risulta avere ancora caratteristiche botanico-vegetazionali peculiari e di alto significato naturalistico, oltre a rappresentare un prezioso serbatoio di biodiversità. Il mosaico vegetazionale è quello tipico delle spiagge sabbiose con ambienti umidi re-

trodunali la cui zonazione è determinata dalla combinazione del gradiente salino e del gradiente idrico. Questo complesso vegetazionale è estremamente sensibile all’azione dell’uomo. Attualmente il mosaico di vegetazione igrofila presente rappresenta diversi stadi di degradazione della vegetazione potenziale a seguito del graduale interramento degli acquitrini originari. Lo spianamento delle dune e lo sfruttamento della spiaggia, hanno determinato la graduale scomparsa o rarefazione di alcuni elementi significativi della serie vegetazionale delle dune o ne hanno determinato il mescolamento, per cui non è sempre possibile osservare la naturale successione cakileto-agropireto-ammofileto». Legambiente chiede, quindi, un incontro all’onorevole Agazio Loiero, presidente della Giunta regionale a Wanda Ferro, presidente dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, «offrendo pubblicamente, sin d’ora, tutto il proprio impegno, esperienza e passione per attivare concretamente e al più presto sinergiche azioni a difesa e valorizzazione del patrimonio naturale presente in Calabria». r. l.

Disagi per la Tac, l’Asp precisa: stiamo espletando le procedure

L’ospedale civile di Lamezia in via Perugini est

chiatura in essere sarà riattivata entro giovedì). Successivamente è stato affrontato il nodo del Personale. I vertici dell'Asp hanno chiarito che, con la delibera numero 342 del 9 giugno, la Giunta regionale, recependo specifica richiesta dell’azienda, ha provveduto ad autorizzare l’assunzione di tre ortopedici, di quattro anestesisti, di un oncologo, di un dirigente medico

per l’emergenza territoriale, di tre dirigenti farmacisti, di quindici infermieri professionali tutti da destinare al presidio ospedaliero di Lamezia Terme. Saranno conclusi tutti i concorsi per primari già autorizzati, mentre si chiederanno le autorizzazioni per altre unità operative, come quella di Ortopedia. Sono inoltre in corso di espletamento le procedure concorsuali

per l’assunzione, tutte relative al Giovanni Paolo II, di tre psichiatri, di tre farmacisti, di un radiologo, di un otorino, di quattro anestesisti, fisioterapisti, tecnici di laboratorio, tecnici di radiologia. Sono, infine, state concluse le procedure per l’assunzione di un pediatra, di due neonatologi e di un urologo, tutti per il presidio di Lamezia. Per tornare poi alle apparecchia-

Visita guidata alla mostra “Moti urbani stazionimpossibili” Prevista la partecipazione del Soroptimist Club di Lamezia Terme realizzate da artisti locali. Ad illustrare l’allestimento saranno i curatori della mostra, Caterina Misuraca e Carlo Carlei, che presenteranno il percorso creativo e tecnico degli artisti che espongono a Palazzo Nicotera, diviso in tre aree

distinte e legate da un unico filo conduttore: l’utopia. La prima area è quella dedicata alla ricerca, al contemporaneo, un’area fatta di opere rigorosamente concettuali e di proposte installative; la seconda area è quella progettuale degli

architetti con proposte che vanno dal rifacimento del design urbano, alla ristrutturazione delle singole stazioni, fino alla creazione di nuove stazioni. Infine le stanze della pittura urlata, della street art e delle installazioni. A conclusione

Marocchino accoltellato al capolinea degli autobus LAMEZIA TERME — Un immi-

grato marocchino, del quale non sono state rese note le generalità, è stato accoltellato ieri sera in pieno da un cittadino italiano, Antonio Tramonte, che è stato fermato dai carabinieri. Seconmdo quanto si appreso, l’accoltellamento è avvenuto in piazza Porcelli, al capolinea degli autobus a Lamezia est. I due erano su uno dei mezzi quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme, c’è stata una discussione nel corso della quale Tramonte ha colpito a più riprese con un coltello all’addome il marocchino. Soccorso dagli operatori del 118, il marocchino è stato trasportato nell’ospedale di cittadino ed è stato sottoposto a intervento chirurgico. La prognosi è riservata. (Ansa).

ture, i vertici dell'Asp hanno chiarito nella riunione con il sindaco Speranza che sono state avviate le procedure di acquisizione di un ecocolordoppler per la rianimazione, di un sistema per prova da sforzo per la cardiologia, di due ecocardiografi per l’Unità coronarica, di due nuovi emogasanalizzatori, di un elettromiografo, di un simulatore avanzato per la rianimazione. Per quanto attiene alla problematica degli endoscopi, si è chiarito come il ritardo nell’attivazione della dovuta assistenza tecnica sia tutta addebitabile al ritardo con cui la stessa è stata richiesta e comunque si sta acquistando un colonscopio nuovo. In ultimo, Morabito, Maione e Rocca hanno annunciato la conclusione dei lavori di rifacimento degli ambulatori per il presidio di Lamezia Terme; hanno garantito che è stata avviata l’attività di disinfestazione su tutto il territorio di riferimento; infine hanno fornito al sindaco Speranza rassicurazioni sul problema del randagismo in città, manifestando l'intenzione di continuare ad essere vigili e a lavorare nel corso dell'estate. Il sindaco Gianni Speranza, in conclusione, ha auspicato che su tutti i problemi e le difficoltà della sanità lametina l'Amministrazione comunale e l'Asp di Catanzaro, nel reciproco rispetto di ruoli, competenze e funzioni, continuino a collaborare in sinergia e in un clima di reciproco sostegno, per il bene dei cittadini. r. l.

della serata, intorno alle 21,30, si terrà il concerto jazz sperimentale sul tema “Che forma ha il movimento? ” con Giorgio Caporale e la sua band. «Questa nostra iniziativa – ha affermato la presidente del Soroptimist Club Sabrina Curcio – mira a valorizzare tutto ciò che offre il nostro territorio, ma soprattutto punta a conoscere e valorizzare le doti dei tanti giovani artisti lametina, molti dei quali sono già apprezzati per la loro arte».


Pag. 30

il Domani

Giovedì 18 Giugno 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Un gruppo di militanti dell’Udc cosentino scrive al segretario nazionale e al presidente dopo la scelta di sostenere il Pdl al ballottaggio

Lettera di dissenso a Cesa e Casini «Il nostro vero successo è stato andare in autonomia, il resto non ha senso. Al massimo potevamo fare come ha fatto Greco» COSENZA — Sul tavolo di Pierferdinando Casini “pende” da qualche giorno una rognetta cosentina che magari non avrà neanche preso in considerazione ma se invece lo ha fatto, ne siamo certi, uno dei suoi capelli bianchi ora lo sarà diventato ancora di più. Ha a che fare, la “rognetta”, con la decisione del partito cosentino e calabrese di schierarsi convintamente a fianco di Pino Gentile per la presidenza della Provincia. Roberto Occhiuto del resto lo ha detto in anticipo, leale e politicamente corretto com’è. Quella di schierarsi con il Pdl per il ballottaggio è stata una decisione sofferta, anche lacerante ma alla fine razionalmente da comprendere. Non senza ferite però e una di queste Roberto Occhiuto l’ha messa in preventivo ben presto. Qualcuno non mi seguirà, ha precisato subito. Altri capiranno. La conta si farà alla fine. Nella conta però mancherà di certo un gruppetto di militanti cosentini che ha preso carta e penna e sull’argomento ha scritto direttamente a Casini e a Cesa. «Gentile presidente e gentile segretario - è scritto -. Da una settimana è finita la prima tornata elettorale per la provincia di Cosenza. L’Udc, che con orgoglio abbiamo rappresentato, ha avuto un risultato strepitoso: oltre il 10%. Abbiamo lavorato “contro” due colossi, l’uscente Oliverio e il nuovo, si fa per dire, Gentile. Abbiamo fatto una campagna elettorale impegnandoci a non cedere a nessun compromessoné con uno e né con l’altro. I nostri elettori hanno sempre saputo che mai e poi mai avremmo ceduto a qualsiasi compromesso: l’Udc si vuole tenere equidi-

Il presidente della Provincia: non siamo stati noi a innalzare per primi i toni

Oliverio: sfuggono al confronto COSENZA — «Il candidato del cen-

Roberto Occhiuto

Pierferdinando Casini

stante da tutti. Adesso si è scelto l’apparentamento tecnico con il candidato del Pdl Gentile. In conclusione, considerato quanto accaduto, teniamo a precisare che non tutti i moderati che hanno votato Udc al primo turno sosterranno al ballottaggio il candidato del Pdl Gentile. Per noi verrebbe meno la vittoria ottenuta (l’affermazione al 10%) e, ancor di più, la credibilità verso gli elettori. Lasciamo liberi tutti. Ognuno, come coerentemente sostiene Orlandino Greco, è libero di fare la sua scelta. E, se proprio lo dobbiamo fare, votiamo per il candidato del Pd Mario Oliverio. Alle fine delle elezioni, mediteremo se rassegnare ogni nostro rapporto con l’Udc cosentino». Una lettera paradigmatica, insomma. Testimone di uno stato

d’animo confuso e politicamente combattuto dentro l’Udc come è giusto che sia in momenti come questo. Occhiuto, persona del resto stimata da tutti nel partito e fuori, ha compiuto una scelta politicamente legittima e frutto di una democratica votazione. Altro sono poi le valutazioni strategiche ma questo è un altro discorso. Come quello che fa Nicola Adamo, per esempio, che tira in ballo la dichiarazione di Berlusconi a proposito dell’Udc. Li ha definiti “unione delle clientele” e il capogruppo Pd, espressa anche solidarietà allo Scudo, si chiede. «Domando pubblicamente ad Occhiuto cosa ne pensa di questa grave accusa di Berlusconi e se alla luce di tutto ciò non ritenga ancora più insostenibile la sua indicazione di voto a favore di Gentile».

trodestra fa la vittima ricorrendo all'ennesima trovata per evitare di parlare di idee, programmi e proposte». Mario Oliverio, a poche ore ormai del voto finale che deciderà chi sarà il presidente della Provincia, non si sottrae a rispondere punto per punto agli attacchi che arrivano dall’altra parte. Oliverio si riferisce al confronto a due che con ogni probabilità salterà e risponde all’entourage di Gentile che lascia intendere di non voler nessun confronto a causa dei toni esasperati e rissosi di questa campagna elettorale. «È a tutti noto -prosegue Oliverioche il mio antagonista ha fatto di tutto nel corso di questa campagna elettorale per sottrarsi al confronto politico. Più volte incalzato su idee e proposte, si è rifugiato nel sensazionalismo delle calunnie, delle menzogne e delle falsità. Ha sempre disertato i confronti televisivi. Si è inventato di tutto e di più pur di infangare il sottoscritto e la sua giunta, dimenticando che la Provincia di Cosenza, proprio alcuni mesi fa, su richiesta della Ragioneria dello Stato, sollecitata dal mnistro dell'Economia, a sua volta stimolato da ben noti seminatori di veleni, è stata sottoposta ad un'ispezione ministeriale capillare e me-

ticolosa che, probabilmente,anzi sicuramente, aveva come obiettivo principale quello di trovare elementi su cui costruire la successiva campagna elettorale del centrodestra». «Che fine ha fatto - si chiede ancora Mario Oliverio - quella ispezione? Perché dopo averla sollecitata con accanimento, gli zelanti esponenti del centrodestra l'hanno fatta cadere nel dimenticatoio? Questa è l'ennesima dimostrazione che in cinque anni abbiamo garantito alla Provincia di Cosenza buon governo, trasparenza e moralità, valori e qualità peraltro suffragati dal giudizio lusinghiero espresso recentemente dalla Corte dei Conti sulla correttezza e la trasparenza dei nostri bilanci». «Questo è il nostro profilo, la nostra storia, il percorso onorato della nostra azione di governo-conclude il presidente della Provincia Mario Oliverio. La stessa cosa non può dire di sé il nostro antagonista che in questi anni, da capogruppo di minoranza in consiglio regionale, non ha mai contribuito ad un solo provvedimento a favore della provincia di Cosenza e della Calabria, preferendo sempre la politica carsica degli accordi sottobanco e delle clientele». r.c.

Terribile ping pong di accuse partite dall’assessore regionale del Pdci e di rimbalzo dal senatore del Pdl All’Holiday Inn con tutti i candidati nei collegi a sostegno di Oliverio

Botta e risposta tra Tripodi e Gentile Oggi conferenza stampa di Idv COSENZA — «Confermare la fiducia a Mario Oliverio che ha già egregiamente governato per cinque anni la Provincia di Cosenza e sconfiggere il centrodestra». L'appello agli elettori è del segretario regionale del Pdci, Michelangelo Tripodi, in vista del ballottaggio del 21 e 22 giugno. «Oliverio - spiega Tripodi - ha dimostrato coi fatti di saper governare la provincia cosentina, sviluppando e realizzando al meglio il programma condiviso da tutto il centrosinistra come dimostra il largo consenso che ha ricevuto al primo turno delle amministrative. Merita quindi la riconferma per i prossimi cinque anni ed è importantissimo che tutti gli lettori del centrosinistra e quelli che non si riconoscono nell'alleanza forzata tra Pdl e Udc non facciano mancare il loro prezioso apporto andando a votare per il ballottaggio che si terrà domenica e lunedì». «Le provinciali a Cosenza - prosegue Tripodi - rappresentano un banco di prova importante in vista delle regionali che si terranno il prossimo anno. Bisogna battere il centrodestra e come Comunisti italiani faremo la nostra parte forti dell'ottimo risultato ottenuto alle recentissime europee che ci ha visti raggiungere il 6,7%, collocandoci al primo posto tra le regioni a livello nazionale. La Calabria, infatti, si è distinta dalle altre regioni non solo per la forte affermazione della lista Comunista, ma anche per la tenuta più in generale del centrosinistra che ha raggiunto il 48% anche grazie all'eccezionale risultato da noi

Tonino Gentile

ottenuto. Per questo è importantissimo andare a votare e riconfermare alla Provincia di Cosenza Mario Oliverio e il centrosinistra». «La vittoria di Oliverio e del centrosinistra sarà la migliore e la più efficace risposta alle farneticanti dichiarazioni rilasciate a Cosenza dal senatore Maurizio Gasparri presidente dei senatori del Pdl riguardanti la questione delle cosiddette “ronde nere”: l'onorevole Gasparri la finisca di dire sciocchezze e si vergogni di quello che il governo di centrodestra intende varare - sottolinea il segretario regionale del Pdci -. Cialtrone e ipocrita sarà lui e tutti quelli che pensano di affidare il controllo del territorio ad associazioni, milizie che si identificano con un colore politico, quello di

un centrodestra sempre più vicino agli anni bui e terribili del periodo fascista dove imperversavano le camicie nere. Quello che si vuole perpetrare è un colpo al cuore alla democrazia. La democrazia italiana messa sempre più alle corde dal governo Berlusconi che anima la caccia alle streghe per mascherare la sua assoluta incapacità di far fronte alla crisi economica che sta facendo cadere sempre più nel baratro l'Italia rispetto ad altre nazioni che hanno messo invece a punto strategie per contenerla e fronteggiarla». Immediata e altrettanto “velenosa” la replica del senatore Antonio Gentile. «Con quale dei suoi tre piedi ha ragionato questa volta Tripodi? I volgari attacchi al presidente Gasparri sono la dimostrazione della pochezza del centrosinistra in Calabria. Tripodi, che è assessore regionale ma nessuno se ne è accorto, farebbe meglio a preoccuparsi dell'abusivismo dilagante sulle coste calabresi e a San Giovanni in Fiore, paese del candidato del centrosinistra Oliverio, degli inquisiti che dilagano a sinistra e di un elettorato che ha abbandonato da tempo la sua parte politica. Non a caso il Pdci non ha neppure lo straccio di un rappresentante in Parlamento. Non saranno dunque certamente i comunisti figli di papà come Tripodi a preoccuparci. Anzi, personaggi come lui rappresentano un'arma in più per la vittoria del centrodestra a Cosenza, come in tutta la Calabria». r.c.

COSENZA — Italia dei Valori a fian-

co di Mario Oliverio per sostenere le ragioni di una scelta di buon governo improntato alla trasparenza e all'etica politica. «Contro uno sfacciato accordo di potere cementificato da inconfessabili interessi - si legge in una nota -: questa è la natura del patto siglato da Gentile e Occhiuto. E con questo spirito che per oggi alle ore 11.30 presso l'hotel Holiday Inn di Cosenza il partito di “Italia dei Valori” ha indet-

to una conferenza stampa che vedrà la larga partecipazione dei candidati del partito nei 36 collegi provinciali, e dei rappresentanti istituzionali ai vari livelli (comuni, provincia e regione) e dei dirigenti provinciali. L'iniziativa - conclude la nota - vuole rappresentare l'occasione per organizzare una straordinaria e corale mobilitazione di tutto il partito in vista degli ultimi e decisimi giorni di campagna elettorale». r.c.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 31

COSENZA COSENZA — Proseguono le in-

dagini sull’aggressione che, martedì pomeriggio, è costata la vita a Francesco Tenuta. Il quadro delle indagini, coordinate dalla pm Donatella Donato e affidate alla squadra mobile della questura di Cosenza, è ormai abbasta chiaro. Lo era, per la precisione, già da ieri pomeriggio, quando gli agenti della polizia e dei vigili urbani hanno fermato Ettore Cavalcanti. Intanto, la Donato ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima. L’aggressore, su cui ora pende l’accusa di omicidio premeditato, è stato torchiato fino alle 4 del mattino di ieri. Non ha ammesso la propria responsabilità. Non interamente, almeno. Tuttavia, dalle sue dichiarazioni sono emersi ulteriori dettagli che contribuiscono a far ulteriore luce sulla vicenda, che è opportuno riepiloggare per i lettori. Com’è ormai ampiamente noto -e come, d’altro canto, ha ammesso lo stesso aggressore- Francesco Tenuta, un 26enne di Montalto che faceva il commesso in un importante negozio d’abbigliamento del centro, ed Ettore Cavalcanti, un 37enne, ex commesso ed ex pizzaiolo, avevano avuto, negli scorsi mesi, una relazione omosessuale, poi interrottasi per volontà di Tenuta. Cavalcante, tuttavia, non si era mai dato per vinto. E, negli ultimi tempi, aveva tentato più volte di convincere il giovane a riprendere il legame. Un rapporto, il loro, burrascoso anche dopo la sua conclusione, visto che, stando alle testimonianze di amici della coppia, i due più volte sarebbero venuti alle mani. Così era capitato anche martedì mattina, verso mezzogiorno. I due si erano visti per parlare e poi si sarebbero azzuffati. Che, comunque, ci sia stato un incontro, è provato da una serie di sms rinvenuti sui cellulari dei due. E gli

Ettore Cavalcanti, arrestato martedì per l’omicidio del suo ex, ha iniziato a parlare

Delitto Tenuta, le prime confessioni Sull’aggressore pende l’accusa di omicidio premeditato Conferenza in questura sulle confische ai Forastefano

Novità sui sequestri antimafia

Il luogo del terribile omicidio; nel riquadro il presunto assassino, Cavalcante

sms proverebbero dell’altro. Cioè che l’incontro dell’altro ieri pomeriggio era stato concordato. Forse per chiarire. Almeno nelle intenzioni della vittima. Ma, probabilmente, non è stato così per Cavalcante, che si è presentato all’appuntamento armato di un coltello da cucina. In pratica, l’arma usata durante la colluttazione che ha avuto l’esito fatale che conosciamo. Due colpi, sarebbero (ma si tratta di un condizionale prossimo all’indicativo) stati sferrati da Cavalcanti. Per la precisione nella parte sinistra del torace, proprio all’altezza del cuore. Uno dei colpi, purtroppo, è andato a segno: la lama si è conficcata tra due costole e ha

trafitto il muscolo cardiaco. Secondo una versione (che sembra più attendibile) l’arma sarebbe stata rinvenuta nel torace di Tenuta. Secondo altre, invece, la lama si sarebbe addirittura spezzata. Cavalcanti è stato fermato mezz’ora dopo il delitto (avvenuto alle 16,30 proprio nei pressi della questura) in stato confusionale con le mani imbrattate di sangue. Immediatamente accompagnato in ospedale dagli agenti, per compiere alcuni test clinici di cui si attendono i risultati, è stato poi ricondotto in questura per essere sottoposto all’interrogatorio. Saverio Paletta

In un incontro al Comune, è stato diramato il calendario dei prossimi interventi

Lavori in corso alla IV circoscrizione COSENZA — Il sindaco di Cosenza,

Salvatore Perugini, ha incontrato ieri nella casa comunale, Emanuele Sacchetti, il presidente della IV circoscrizione, per un esame comune dei problemi del territorio. Nel corso del colloquio, che ha spaziato su vari argomenti in un contesto di massima collaborazione, il sindaco ha dato assicurazioni a Sacchetti su diverse attività che interesseranno più aree della circoscrizione. Giovedì, infatti, riprenderanno, a partire da Via Mar-

coni, i lavori di bitumatura delle strade cittadine, che riguarderanno anche un'ampia zona di Serra Spiga e via degli Stadi. L'iter amministrativo che riguarda il contratto di quartiere "San Vito" - ha proseguito Perugini sta procedendo; in tempi brevi, poi, saranno avviati i lavori di riqualificazione della sede Ance e dell'area dell'ex Centrale del latte ed è all'esame conclusivo dell'Ufficio del Piano della città di Cosenza il progetto che punta alla riqualificazione urbana

del sito dell'ex Fornace. Inoltre, sono stati completati i lavori della rotonda di viale Magna Graecia, che si aggiungono a quanto già fatto per la messa in sicurezza del San Vito, e sarà presto realizzato un campo di calcio per bambini nelle adiacenze della scuola di via degli Stadi. Al termine del colloquio, il sindaco ha ringraziato il presidente Sacchetti per il clima di grande collaborazione tra Comune e circoscrizione e ha manifestato la sua piena disponibilità.

COSENZA — Oggi, alle 10,30, nella sala convegni della questura, si terrà una conferenza stampa presieduta da Raffaele Salerno, il questore di Cosenza. Nel corso dell’incontro con la stampa verranno resi noti importanti dettagli su un recente sequestro, disposto dallo stesso Salerno e operato dal personale dell’ufficio di prevenzione della polizia di Stato, diretto dalla vice questora Raffaella Pugliese, nel corso del quale sono stati esguiti tre

decreti di confisca beni, emanati dal Tribunale di Cosenza -sezione misure di prevenzione- , tutti scaturiti dal sequestro dei beni, già proposto ed eseguito da questo ufficio ai sensi della normativa antimafia (l. 575/1965) del valore di alcune decine di milioni di Euro. Nello stesso contesto è stato eseguito un ulteriore sequestro di beni anche quest'ultimo del valore di una decina di milione di euro. Un altro duro colpo alle cosche di Cassano.

Agitazione in Camera di commercio Le parti s’incontrano in prefettura COSENZA — Arriva a una fase de-

cisiva il confronto tra le parti sociali sull’agitazione deliberata lo scorso 25 maggio dai dipendenti della Camera di commercio di Cosenza, scaturito dalla mancata definizione del fondo sanitario accessorio relativo agli anni 2008 e 2009. Le organizzazioni sindacali promotrici dell’agitazione sono: Cgil-Fp, Cisl-Fps, Uil-Fpl e Di.Ccap-Snalcc. Oggi è previsto l’incontro tra le parti in

prefettura, nell’ambito della cosiddetta “procedura di raffreddamento”. «Le ragioni -si legge in una nota- che stanno alla base della decisione risiedono nella totale chiusura di questa amministrazione presieduta da Giuseppe Gaglioti fin dal suo insediamento. Il culmine di questo ingiustificato atteggiamento si è avuto con la mancata definizione, ancor oggi, del fondo sanitario accessorio».

Corbelli: I miei stipendi per i bimbi dell’Africa Il leader del Movimento diritti civili, Franco Corbelli, ha reso noto, oggi, nel corso della conferenza stampa del presidente della Provincia, Mario Oliverio, convocata per fare il bilancio del «grande impegno della Amministrazione Provinciale per il sociale», di aver chiesto, prima delle elezioniamministrative del 6 e 7 giugno scorsi, agli uffici provinciali preposti di devolvere interamente la somma spettante al suo gruppo consiliare (maturata sino ad oggi) ad una iniziativa di solidarietà a favore dei bambini poveri dell'Africa, che sarà posta in essere dall’associazione Stella cometa onlus di don Battista Cimino e padre Antonio Abbruzzini. Si tratta, ha detto il leader di Diritti civili, di una somma consistente, 6700 euro, accumulata negli ultimi due anni (2008 e 2009), non utilizzata e risparmiata da Corbelli e destinata oggi ad una bella iniziativa benefica: la realizzazione di due pozzi della vita in Kenya, per dare acqua a tanti bambini e alla popolazione di un intero villaggio. Corbelli nel corso del suo intervento ha ringraziato il presidente Oliverio per "la grande attenzione, l'eccezionale impegno civile e gli importanti risultati ottenuti dalla Giunta Oliverio nel campo sociale».


32 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

COSENZA COSENZA —Il recente studio del Censis sulle università italiane conferma un dato rilevato in molti recenti studi sulla tendenza tutta italiana di un ritorno ai piccoli centri dove è possibile una migliore qualità della vita con un risparmio economico particolarmente apprezzato in un momento di crisi. Anche le università contribuiscono a consolidare questa tendenza poiché sono proprio i piccoli atenei delle città di provincia a risultare vincitori del premio di qualità. Che poi siano quelle del nord a risultare ai primi posti in tutte le graduatorie non può destare alcuna meraviglia considerato lo scarto di reddito e di ricchezza che li divide dal resto del Paese e la migliore dotazione infrastrutturale. Nel campo universitario piccolo è bello, si potrebbe dire. Scorrendo le varie graduatorie pubblicate ieri su Repubblica spicca una eccezione. L'Unical classificata grande università per il numero di studenti che ha superato la quota di trentamila, ma che opera in una media città di provincia, considerata l'area urbana. Nella sua categoria si piazza al primo posto superando storici atenei come Napoli o Palermo, anche se i parametri sono un po' diversi in questo caso. «Dire che sono felice e orgoglioso non basta a sintetizzare il mio stato d'animo in questo momento, che trasmette emozioni a raffica, una più bella dell'altra, ma, soprattutto, cariche di significati importanti per il presente e il futuro dell'Unical»: è il commento a caldo del rettore, Giovanni Latorre, per il brillante risultato. «Aspettiamo adesso l'uscita della Guida, prevista il prossimo 30 giugno - continua Latorre - la cui lettura ci consentirà di valutare in dettaglio il punteggio ottenuto dall'Unical

Il dato è confermato da una recente ricerca del Censis sulle tendenze degli studenti alle prese con la crisi economica

Tornano di moda i piccoli centri universitari L’unical, con 30mila studenti, ha superato in densità le università di Napoli e di Palermo Rapporto sull’economia Sarà presentato venerdì prossi-

L’Unical; nel riquadro il rettore Latorre

rispetto ai criteri in base ai quali si sviluppa l'indagine, ma il dato è di per sé fantastico. Non è facile, né scontato - aggiunge Latorre - confermare una performance di questo livello in un contesto economicamente e socialmente debole come il nostro e, soprattutto, in un confronto nel quale appaiono Università di antica tradizione inserite in realtà che presentano parametri ed indici di ben altra portata e valore. È una bella notizia - prosegue ancora Latorre - per tutta l'Uni-

cal e come tale investe e coinvolge quanti hanno lavorato e si impegnano quotidianamente per il nostro ateneo, ai quali va il mio sincero ringraziamento. Ma - prosegue il Rettore dell'UniCal - quella pubblicata dal quotidiano "la Repubblica" è una bella notizia per tutta la Calabria: per le famiglie dei nostri studenti, che credono in noi e nel nostro modello didattico-scientifico-educativo; per i nostri laureati, ai quali ci sentiamo legati da vincoli forti e che ci sforzeremo di rendere sempre più inten-

si e collaborativi; per il sistema istituzionale, culturale, economico e produttivo della nostra regione, ricco di potenzialità e di positività, e che anche da questo risultato potrà trarre vantaggi e stimoli per proseguire, con decisione, verso la strada di una positiva e completa affermazione». Un modello, quello dell’Unical, che, sopravvissuto alla prova del tempo, è in grado di guardare al futurocon fiducia e di proporre uno sviluppo culturale del territorio in una dimensione a misura d’uomo.

mo 19 giugno, alle ore 11, nell'Aula Magna, il Rapporto sull'andamento dell'economia della Calabria nell'anno 2008, elaborato dalla Banca d'Italia alla presenza di docenti, economisti, imprenditori e rappresentanti delle Istituzioni, del sindacato e del sistema bancario. I lavori saranno moderati dalla giornalista del Sole24Ore Alessia Tripodi.La giornata prevede i saluti del Rettore, Giovanni Latorre; del Direttore della Banca d'Italia di Cosenza, Giuseppe Marrulli; del Presidente della Ciaa di Cosenza, Giuseppe Gaglioti, e del Governatore Agazio Loiero.Il Rapporto sarà presentato da esponenti della Banca d'Italia: Anna Maria Tarantola, vice Direttore Generale, Francesco Pierro, Direttore della Filiale di Catanzaro, Giuseppe Marinelli e Marisa Mascaro, del Nucleo Ricerca Economica della Banca d'Italia di Catanzaro. E' prevista una tavola rotonda alla quale parteciperanno: Giovanni Anania, Rosanna Nisticò e Paolo Casavola, docenti dell'Unical, e Giovanni Verga, dell'Università di Parma; il presidente dell'Assindustria Calabria Umberto De Rose; gli imprenditori Camillo Nola e Raffaele Zinzi; il dott. Andrea Pisani Massamormile, Presidente di Banca Carime.

Oliverio: Nessuno dev’essere lasciato solo di fronte al disagio, alla povertà e all’emarginazione È Domenico Liguori il nuovo presidente dell’Anp della categoria agricola

La Provincia fa il punto sulle politiche d’intervento sociale COSENZA —Ieri mattina il presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, ha tenuto una conferenza stampa, nella Sala degli Stemmi, per fare il punto sulle Politiche Sociali finora adottate dal governo dell'Ente ed in prospettiva per quelle da costruire e programmare sul territorio. Massiccia la presenza di associazioni ed organizzazioni di volontariato intervenute da tutta la provincia. «La Provincia di Cosenza ha l'ambizione di porsi come soggetto istituzionale di riferimento per un grande progetto di politiche sociali, interagendo con Comuni, associazioni di volontariato ed altre istituzioni per integrare le istanze, pianificare le scelte nell'area vasta, interloquire con forza con la Regione al fine di indirizzare le risorse finanziarie, soprattutto comunitarie, in direzione di obiettivi concreti e misurabili di grande impatto. Per far questo occorre partire dalla modifica

della legge regionale n. 23 che designa alle province il coordinamento dei piani di zona, mentre noi ne rivendichiamo la piena delega, col trasferimento di risorse, per poter costruire una rete di servizi articolati sul territorio ed incidere nel settore dei servizi sociali», ha detto Oliverio. «Gli interventi dipolitiche sociali, per le quali abbiamo avuto un ruolo assolutamente attivo nella appena conclusa legislatura pur non avendo specifiche competenze in materia, rappresentano il fulcro ed uno dei capisaldi della politica di governo del prossimo quinquennio, perché esse meritano un'attenzione prioritaria che deve mobilitare tutte le istituzioni. Di fronte al dilagare del disagio sociale -ha detto in conferenza stampa il presidente Oliverio- non si può rimanere indifferenti ma diventa imperativo categorico creare condizioni di pari opportunità anche per soggetti svantaggiati e

meno fortunati: solo da questo si misura il grado di civiltà di un territorio, nella dimensione in cui si riesce a determinare realmente un grado egualitario di benessere per tutti, soprattutto per le fasce più deboli». «Diventa indispensabile agire con determinazione per favorire l'inclusione sociale, facendo leva sulla rete delle associazioni ed organizzazioni di volontariato, che costituisce un patrimonio inestimabile della nostra provincia. Nessuno deve essere lasciato solo di fronte al disagio, alla povertà, all'emarginazione». «L'intento è di contrastare le povertà estreme delle famiglie calabresi, intervenendo sulla redistribuzione dei beni primari, mediante il Banco alimentare e attuare interventi di microcredito per agevolare l'ingresso nel mercato del lavoro e l'inclusione sociale dei working poor», ha concluso il Presidente.

Associazione nazionale pensionati, cambio della guardia nella Cia Commemorato in un incontro Claudio Cerenza, l’ex dirigente COSENZA —Martedì scorso oltre 150 persone hanno partecipato, nella sala consiliare del Comune di Trebisacce, al convegno su "Una più forte Associazione Pensionati per riaffermare i diritti sociali e sanitari delle aree rurali". Nell'occasione è Domenico Liguori è stato eletto per proclamazione presidente dell'Associazione nazionale pensionati della Cia di Cosenza, su proposta di Francesco Barbarossa, presidente provinciale della Cia. Liguori, 55 anni, di Cerchiara di Calabria, succede a Claudio Cerenzia, scomparso qualche mese fa, ricordato da tutti gli intervenuti. Dopo i saluti del sindaco di Trebisacce, Mariano Bianchi, il figlio di Cerenzia, Cosmo ha letto uno scritto del padre che ripercorre la sua storia politico-sindacale ed anche quella umana. Alla famiglia, presente la moglie, è stata consegnata una targa ricordo. Mario Pretolani ha richiamato, in conclusione, l'impegno di

uomini come Cerenzia e Italo Garrafa, l'indimenticato presidente dell'Organizzazione professionale cosentina il cui coraggio, ha sottolineato Pretolani, è stato anche organizzare, lo scorso settembre, un'iniziativa su temi quali quelli socio-sanitari, apparentemente distanti da quelli propri dell'organizzazione. L'associazione si sta spendendo in favore della solidarietà: è stato istituito un numero verde (800777773) al quale possono telefonare gratuitamente tutti gli iscritti all'Anp anche solo per un consiglio, di qualsiasi genere, 24 ore su 24. Un'altra iniziativa dell'Associazione è lo Sportello Anziani che più che un ufficio è un "punto di riferimento" per scambiarsi opinioni e problemi e per organizzare insieme delle cose. L'obiettivo è "costruire un reticolo" che vada incontro ai meno fortunati.

Conclusa la galleria d’arte al museo di Santa Chiara

Domenica saggio di danza al Garden di Rende

Dopo due mesi e mezzo dalla sua inaugurazione del 4 aprile scorso, chiude i battenti oggi, presso la Galleria d'Arte Provinciale Santa Chiara, la Mostra "Calabria 2009-Ricognizione Pittura". Tutti i pittori che vi hanno esposto le loro opere si sono ritrovati, con alcuni gruppi di studenti e insegnanti, su invito del Presidente dell'Associazione Culturale "The Day After" Franco Azzinari, per la chiusura ufficiale della kermesse culturale. Un modo anche per scambiarsi esperienze sui loro percorsi artistici ed opinioni sull'iniziativa, con la prospettiva di progettare ulteriori eventi da vivere insieme all'insegna dell'arte, per quanto riguarda i pittori, mentre per gli studenti che hanno visitato la Mostra con grande interesse e partecipazione, un momento di scoperta artistica con la guida delle hostess esperte nell'illustrare le peculiarità delle tele. Tra gli ospiti il Vice Presidente della Regione Mimmo Cersosimo, che ha apprezzato l'iniziativa organizzata dalla Provincia e dal Maestro Azzinari, definendola di alto livello artistico-culturale.

Domenica 21 giugno saggio di fine anno organizzato dalla scuola di ballo "Magic Dance" diretta da Serena Celico. Organizzato dalla scuola di ballo "Magic Dance" diretta da Serena Celico, si terrà domenica 21 giugno con inizio alle ore 18.00, il saggio di fine anno, presso il cinema-teatro "Garden" di Rende. I numerosi allievi della scuola si cimenteranno in un vasto ed articolato programma che prevede danza moderna, break dance, balli di gruppo, fitness. Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche per il saggio di quest'anno, sono previste importanti novità per far trascorrere qualche ora di divertimento e spensierato relax agli spettatori che interverranno alla manifestazione tra i quali numerosi appassionati dell'arte coreutica.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 33

PROVINCIA DI COSENZA ROSSANO I finanziamenti sono arrivati dal dipartimento ai servizi sociali della Regione Calabria

Borse di studio per non autosufficienti ROSSANO - Il Dipartimento Re-

gionale ai Servizi Sociali ha assegnato e liquidato al distretto di Rossano un finanziamento di 149.042,80 euro finalizzato alla tutela delle donne in difficoltà e alla loro utilizzazione, temporanea, nei servizi domiciliari in favore di persone non autosufficienti. A seguito di tale conferimento il Comune di Rossano, capofila nel distretto, ha esperito regolare gara di appalto per la realizzazione del servizio che prevede l’assegnazione di 35 borse lavoro. Infine, l’Ente, ha completato la procedura creando l’avviso pubblico in cui vengono stabiliti i criteri e le

modalità di accesso alle borse lavoro, nonché i criteri di valutazione del disagio delle persone non autosufficienti. L’avviso è stato pubblicato lo scorso 11 giugno e resterà affiso nell’albo comunale per 30 giorni. Le borse lavoro assegnate al Comune di Rossano, in relazione al proprio fabbisogno sono 22 di 80 ore mensili ciascuno. L’avviso pubblico completo, oltre ad essere stato pubblicato nell’albo comunale, sarà affisso nelle bacheche della città e anche nel sito comunale www.rossano.eu, tendina “servizi”, pagina bandi gare e contratti. Per qualsiasi informazione tecnica si potrà

chiedere all’ufficio Politiche Sociali del Comune di Rossano situato in via Luigi Minnicelli, 3 (tel. 0983/ 529.520). Giunge, dunque, in porto un altro importante progetto fortemente voluto dall’Assessore alle Politiche Sociali Natale Graziano. Si tratta – ha affermato l’Assessore ai Servizi Sociali – di un progetto che ha numerose valenze: dare lavoro alle donne in difficoltà economica e familiare; aiutare le persone anziane non autosufficienti che non hanno alcun tipo di assistenza psicologica e materiale; promuovere il lavoro di rete con gli altri Comuni.

IN BREVE IONIO - Sindaci di Ionio e Tirreno accanto a Pino Gentile I Sindaci di Cassano (Gianluca Gallo), Altomonte ( Gianpiero Coppola), Fuscaldo (Davide Gravina), Parenti (Antonio Riga), Vaccarizzo (AldoMarino) e San Martino di Finita (Santoro), tutti appartenenti all'Udc, hanno diffuso una nota per "elogiare l'idea programmatica degli onorevoli Gentile e Occhiuto di valorizzazione del territorio e delle singole identità, attraverso la creazione di cinque vere e proprie città provinciali con una serie di compiti e di deleghe specifiche che esalteranno il territorio”. “Le vocazioni sociali ed economiche del Tirreno, dello Jonio, del Pollino, del Savuto, della Sila e delle comunità arbereshe è scritto nella nota - potranno trovare valida valorizzazione in un progetto di governo decentrato sul territorio e capace di esaltare le giuste richieste di autonomia Riteniamo che questa impostazione sia un esempio di come le Province dovrebbero organizzarsi sul territorio - conclude la nota - concertando con i Sindaci e le realtà categoriali i meccanismi di incisione programmatica e la realizzazione di infrastrutture strategiche e determinanti”. Antonello Troya

CORIGLIANO L’accordo siglato tra Aldo Algieri e Giuseppe Geraci fa risalire di qualche punto il candidato del centrosinistra

Il patto sottoscritto guardando alla Straface Nessuna spartizione di assessorati e postazioni varie. Appello per sostenere il progetto sottoscritto CORIGLIANO – Un patto ammini-

strativo per il buon governo della città. Si può riassumere così l’accordo fatto tra Aldo Algieri e Giuseppe Geraci, in vista del ballottaggio di domenica prossima. “Non è la prima volta che a Corigliano si va al ballottaggio per eleggere il Sindaco – ha detto Algieri – ma è la prima volta che qualcuno fa un patto amministrativo chiaro perché nato alla luce del sole attraverso quell’apparentamento sulla scheda elettorale che è previsto dalla legge; con Geraci e le sue liste oggi siamo un unico schieramento – ha sottolineato il candidato Sindaco – unito per una città in stato d’emergenza su diversi fronti come sia Geraci sia il sottoscritto abbiamo denunciato nelle scorse settimane di campagna elettorale”. I fronti d’emergenza sono noti, ma tanto Algieri quanto Geraci hanno tenuto a ribadire le priorità di cui la prossima Amministrazione dovrà farsi carico immediatamente dopo l’insediamento: “In primo luogo – hanno dichiarato – il precario stato ambientale in cui versa la città dovuto ad una ormai cronica inefficienza nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e degli ingombranti ed il pieno recupero di quell’efficienza amministrativa di cui l’ente comunale necessita da troppo tempo e che non riesce a trovare anche a causa della grande instabilità politica degli CORIGLIANO – Grazie al Progetto PON – C5 – FSE – 2008 – 18 “Entriamo nel Sistema Industriale” i ragazzi delle classi IV dell’indirizzo Elettronico del "Nicholas Green” in 120 ore di stage hanno progettato, realizzato, installato e collaudato un sistema fotovoltaico per produrre energia elettrica. Il primo periodo di stage è stato dedicato all’introduzione della tecnologia fotovoltaica con le spiegazioni delle potenzialità di un impianto fotovoltaico e l’introduzione della suddetta tecnologia legata agli aspetti dell’elettrotecnica. Nella seconda fase dello stage sono stati introdotti i vari componenti che costituiscono un impianto fotovoltaico connesso alla rete elettrica di distribuzione (grid connect). Durante le varie esperienze teorico pratiche, gli alunni hanno visualizzato un pannello fotovoltaico, analizzato le sue parti essenziali ed introdotte

Giuseppe Geraci e a destra Aldo Algieri

ultimi anni ”. Ed ecco qualche “ricetta” del patto amministrativo: “Con il candidato Sindaco Algieri abbiamo concordato che opereremo una riduzione del numero degli assessori, che gli assessori all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici non saranno né architetti né ingegneri, che ripristineremo l’istituzione della Commissione Edilizia comunale”, ha dichiarato Geraci, il quale incalzato dai cronisti anche sugli aspetti più squisitamente politici s’è soffermato su ciò che egli stesso ha definito “un travaglio forte ma necessario per il bene della città” in riferimento a come è maturata la decisione che ha condotto all’apparentamento col Centrosinistra un ex sindaco proveniente dalla storica estrema destra del Movimento Sociale

Italiano, “padre fondatore” in città di Alleanza Nazionale sotto le cui insegne è stato parlamentare della Repubblica, che non ha aderito al Popolo della Libertà riproponendosi a Sindaco con un raggruppamento civico e che oggi, battuto “ai punti” per il ballottaggio dal candidato di Centrosinistra decide di sostenerne la candidatura. “Ciò che oggi accomuna il sottoscritto ad Aldo Algieri è solo ed esclusivamente un progetto di grande serietà – ha spiegato Geraci – che vedrà impegnate le forze civili, sociali e politiche più responsabili della nostra città per uscire da tutte le emergenze e portare Corigliano fuori dal tunnel e in una prospettiva di buon governo”. Infine l’appello di Algieri, il candidato Sindaco: “Geraci ed io ci siamo mossi senza concordare alcun tipo di spartizione di assessorati e postazioni varie, ed oggi ci rivolgiamo tanto ai nostri rispettivi elettori del primo turno quanto a coloro i quali hanno votato per la candidata del Centrodestra, perché diano, domenica prossima, un forte e concreto sostegno al nostro progetto”.

IN BREVE ROSSANO - Arrestato per “stalking”. Era recidivo I Carabinieri hanno tratto in arresto per il preteso reato di atti persecutori un giovane idraulico del luogo. Si tratta di G.D., 34 anni, il quale, già tratto in arresto e sempre per "stalking" lo scorso 31 marzo, e sottoposto successivamente su disposizione del Giudice per le indagini preliminari alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, la ex fidanzata. Avrebbe però continuato le proprie condotte moleste anche in questi mesi. Recidivo, insomma. I militari dell'Arma lo hanno infatti bloccato proprio nei pressi dell'abitazione della vittima. CORIGLIANO - Controllo a tappeto dei carabinieri Controlli a tappeto e a vasto raggio da parte dei Carabinieri della locale Compagnia sulle principali strade del territorio coriglianese ma in modo particolare lungo il tratto cittadino della Statale 106. Proficuo ed articolato il bilancio: 63 veicoli controllati, 69 persone identificate di cui 12 perquisite, 18 verbali di contravvenzione al codice stradale, 15 fermi amministrativi di ciclomotori guidati senza l’uso del casco, 8 prostitute denunciate e multate per invito al libertinaggio, 8 “clienti” provenienti da varie zone della provincia e addirittura da fuori regione multati per intralcio alla circolazione stradale ed ai quali sono state sequestrate le rispettive 8 autovetture. C O R I G L I A N O - Fu o c o a l l e c o l t u r e d e l l ’ a s s e s s o r e Manfrinato Una cinquantina di piante di clementine e una trentina di piante d’ulivo andate a fuoco. Poteva andar peggio se non fossero intervenuti i Vigili del Fuoco a spegnere il già vasto incendio sviluppatosi nelle campagne di contrada Apollinara. L’esponente politico dei Comunisti Italiani ricandidato sia alle elezioni provinciali sia alle comunali in questa tornata amministrativa che domenica terminerà coi ballottaggi, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri della locale Stazione ai quali ha dichiarato di non nutrire sospetti su chi abbia potuto appiccare il fuoco al fine di distruggere le sue colture.

CORIGLIANO Il progetto Pon delle IV classi ha visto la realizzazione di un sistema fotovoltaico

Energia pulita all’istituto professionale le varie tipologie di tecnologie utilizzate in commercio (silicio policristallino, monocristallino, amorfo. Partendo da questi dati è stato possibile rappresentare lo schema unifilare per l’assemblaggio dei quadri elettrici di protezione sia lato corrente continua (lato Cc) sia interfaccia con rete di distribuzione (lato Ac). Successivamente in aula si sono visionati gli inverter illustrandone le varie tipologie presenti sul mercato ( con trasformatore, senza trasformatore e multistringa). La terza fase dello stage è stata dedicata alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico partendo dall’assemblaggio di una stringa fotovoltaica, passando per il cablaggio del

Il gruppo di studenti del progetto

quadro di protezione lato corrente continua (lato Cc), arrivando alla posa in opera di un inverter con i relativi collegamenti e terminando con il cablaggio del quadro di protezione lato corrente alternata ( lato Ac). Le metodologie di lavoro utilizzate sono state lezioni frontali (in minima parte), esercitazioni e sperimentazione (in gran parte), lavori di gruppo. Sono stati utilizzati: pannelli fotovoltaici, inverter, cassette a tenuta stagna, sezionatori portafusibili, scaricatori, interruttori magnetotermici, cavi, pinze, avvitatori, cacciavite, strutture di sostegno in alluminio, chiavi. Un aspetto fondamentale del progetto è stato quello di far prendere consapevolezza agli alunni dei problemi energetici ed ambientali che ci troviamo ad affrontare e delle possibili soluzioni da adottare, in vista delle loro scelte future, sia di studio sia di lavoro.


34 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CETRARO Duro colpo della Capitaneria di porto alla pesca abusiva e alle reti illegali. Questa volta è toccata ad un’unità al largo di San Lucido

Spadare, nuovo sequestro di reti La barca è stata scortata sino al porto e il pescato consegnato ad una struttura socio-assistenziale CETRARO – La guardia costiera di Cetraro ha sequestrato 2.500 metri di reti spadare illegali al largo di San Lucido. Continua incessante l’attività di repressione di illeciti comportamenti effettuata dal personale dell’ufficio circondariale marittimo di Cetraro che ha provveduto a porre sotto sequestro altri 2.500 metri di rete spadara (dopo i 2500 metri sequestrati 2 giorni fa) ad una unità da traffico intercettata al largo di San Lucido dalla motovedetta CP 705 dipendente. Alle ore 04.25 circa la motovedetta aveva intercettato in mare un’unità da traffico pertanto non utilizzabile ai fini della pesca che deteneva a bordo attrezzi da pesca non consentiti e banditi dalle vigenti normative comunitarie e nazionali. Dopo aver disposto l’ingresso nel porto a Cetraro intorno alle ore 06.20, immediatamente un team ispettivo intervenuto via terra è salito a bordo dell’unità, accertando la presenza a bordo di circa sei kg di palamiti e di un attrezzo da pesca del tipo rete da posta derivante armata, nella parte superiore, con lima di sugheri galleggianti e, nella parte inferiore, con sagola piombata, composta da pezze di colore rosso per una lunghezza complessiva di metri 2.500 (duemilacinquecento) circa. L’attrezzo da pesca detenuto a bordo è risultato avere un’altezza complessiva pari a quaranta metri derivante dalSCALEA - I piloti dell’Aero Club

Riviera dei Cedri sono primi al campionato di parapendio. L’Aero Club Riviera dei Cedri è ancora in testa al termine della seconda prova del campionato meridionale di parapendio. Sono Gianluca De Luca di Belvedere Marittimo e Benedetto Lo Tufo di Santa Maria del Cedro ad occupare rispettivamente il secondo ed il terzo gradino del podio alla fine di un avvincente prova di campionato tenutasi, lo scorso 7 giugno, a Capaccio nel salernitano. Si è trattato di un percorso di gara di 24 chilometri da percorrere in volo, con l’ausilio del solo parapendio, nel più breve tempo possibile. I complimenti vanno a Rosanna Amendola, pilotessa campana, che è riuscita a distanziare tutti i colleghi maschi. Resta quindi solo al comando il pilota di Belvedere che aveva già stracciato i sui avversari durante la prima SCALEA - Giovanni Latella lea-

der del “Giro di Puglia Esordienti”. Il giovane ciclista scaleoto Giovanni Latella del gruppo Latella Sport di Scalea ha vinto il 3° Trofeo Città di Castrano, in provincia di Lecce, disputatosi lo scorso 14 giugno e valido quale 2° tappa del Giro di Puglia Esordienti 2009. Una vittoria con la quale il giovane ciclista sale in vetta alla classifica del 2° Giro di Puglia a tappe per esordienti. La gara è partita alle ore 12.30 e su di un circuito cittadino da ripetere 20 volte, Giovanni Latella, dopo aver studiato gli avversari per i primi due giri, alla fine del terzo giro nello strappo in salita con uno scatto potente ha staccato tutti gli avversari passando al quinto giro con 25’’, al sesto con 35’’, al settimo con 1’.15’’ dall’ottavo in poi, mentre gli avversari hanno ceduto, il giovane ciclista sca-

IN BREVE

Le reti sequestrate

la moltiplicazione del numero totale consecutivo delle maglie intere, disposte a losanghe, dalla lima dei sugheri alla lima dei piombi, per il numero di millimetri di apertura, distanza interna fra i due nodi opposti, di ciascuna maglia intera, pari a 360 millimetri. La rete è stata posta sotto sequestro ed è custodita presso il cortile del comando. Il prodotto ittico dopo l’autorizzazione sanitaria del responsabile del servizio veterinario dell’Asp, Dattoli è stato

devoluto in beneficenza alla Colonia San Benedetto. L’operazione di contrasto alle reti pelagiche derivanti vede il corpo delle capitanerie di Porto in prima linea a tutela di quelle specie ittiche tutelate da leggi comunitarie e nazionali. L’operazione in esame disposta dalla capitaneria di Porto di Vibo, rientra tra quelle pianificate dalla direzione marittima di Reggio Calabria.

PRAIA A MARE - Spiaggia e spettacoli: estate a pieno ritmo Sembra già iniziata l’alta stagione turistica vista l’enorme affluenza che si può notare sulle spiagge dell’alto tirreno cosentino, in particolar modo a Praia a mare. Fiumi di gente che affolla gli stabilimenti balneari, le spiagge libere, gli hotel e le vie del paese. Da alcuni dati di molti imprenditori turistici si può anche constatare un leggero aumento economico. Lo scorso anno non si avevano in questo periodo degli incassi così. Questo aumento è dovuto alle ottime capacità organizzative di chi opera nel settore turistico anche per aver sfruttato il ponte del 2 giugno per far trovare aperta, attrezzata e migliorata rispetto allo scorso anno la propria attività a chi arriva in vacanza, sia esso in riva al mare o lungo le strade del paese. Soprattutto nel fine settimana si nota una grande affluenza di gente che arriva la mattina in spiaggia dai paesi limitrofi montani e fa ritorno a casa direttamente la sera. Cominciano anche gli appuntamenti per intrattenere gente del posto e turisti: sabato 13 giugno nel centro storico di Tortora, durante la festa di Sant’Antonio di Padova sono saliti sul palco i “PQuadro”, due ragazzi usciti dalla scuola di “Amici di Maria De Filippi” e che oggi stanno riscontrando un enorme successo nel campo musicale nazionale; invece domani, nel vicino comune di Aieta, per la ricorrenza della festa del santo Patrono del paese “San Vito”, il comitato organizzativo ha introdotto nel programma civile il concerto degli “Studio3”, noti cantanti italiani che oggi fanno impazzire milioni di fans con le loro canzoni, toccando tematiche giovanili. Concludendo, possiamo senza dubbio affermare che la macchina organizzativa del turismo di Praia, Aieta e Tortora si stia muovendo con il passo giusto verso un cambiamento sempre più radicale. Angelo De Presbiteris

Emilia Manco

SCALEA I piloti, Gianluca De Luca e Benedetto Lo Tufo, sono al primo posto del campionato italiano

L’aeroclub svetta con il parapendio prova di campionato, tenutasi nella provincia di Benevento, percorrendo la distanza totale in volo di 18 chilometri. In quella occasione è stato l’unico ad arrivare a meta e a permettere alla squadra dell’Aero Club locale di occupare, già dopo la prima prova, la vetta della classifica. Nella categoria Promesse un niente di fatto per Nicholas Rinaldi che, anche se più volte vincitore nelle passate edizioni, è stato squalificato per un decollo anticipato di 3 minuti rispetto al via ufficiale. Il pilota spiega che l’errore è dovuto ad un errato settaggio degli strumenti. Nulla è valso l’aver percorso oltre 30 chilometri ad una elevata velocità poiché, al termine della gara,

Una prova di parapendio

emi.man.

SCALEA Il giovane ciclista si è affermato nel terzo trofeo “Città di Castrano”, valido come seconda tappa

Latella espugna anche il “Giro di Puglia” Dopo aver studiato gli avversari alla fine del terzo giro li ha superati e distanziati arrivando primo in solitario sulla linea del traguardo

i giudici hanno comunque decretato la sua squalifica come da regolamento. Una gara di parapendio consiste nel percorrere, un percorso predefinito con coordinate geografiche, nel più breve tempo possibile ed è importante rispettare l’orario di partenza. E’ molto simile ad una regata nautica dove tutte le imbarcazioni attendono l’orario dello start e, una volta partite, sfruttano le condizioni meteorologiche a proprio vantaggio al fine di superare gli avversari. La prossima tappa del campionato di distanza con parapendio si terrà il 21 giugno a Marsicovetere nel potentino. La scuola di parapendio di Praia a Mare è fiduciosa per il proseguo del campionato e il largo vantaggio di ottocento punti rappresenta un importante bottino da amministrare.

L’arrivo in solitario di Giovanni Latella

leoto ha sbaragliato tutti ed è arrivato solitario al traguardo con il vantaggio di 3 minuti e 40 secondi. La brillante affermazione del giovane atleta quindicenne Giovanni Latella, rimarca i positivi piazzamenti ottenuti nelle corse di inizio stagione nonché nella scorsa stagione ciclistica. L’atleta ha indossato la maglia di campione regionale esordiente di 1° anno 2008 nonché di campione regionale di ciclocross 2° per il 2009. Al gruppo sportivo Latella Sport di Scalea, società del vincitore, è stato assegnato il premio 3° Trofeo Città di Casarano. Grinta e passione sono le caratteristiche che guidano il giovane ciclista calabrese che continua, con massimo impegno, a cimentarsi nelle varie gare che si disputano sempre fuori regione tenendo alto il nome della Calabria e di Scalea.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 35

PROVINCIA DI COSENZA SCALEA Verrà predisposta una expo fiera dedicata al settore motoristico storico, con veicoli e ricambi originali

fiera dedicata esclusivamente al settore motoristico storico, accompagnata da una mostra scambio di ricambi e veicoli storici e d’epoca. Da contorno alla expo fiera motoristica sarà curato, inoltre, un itinerario gastronomico di prodotti tipici che vedrà impegnati alcuni produttori locali. Non mancheranno animazioni di vario genere, come gare a tempo di veicoli storici, musica, estrazioni, premiazioni e distribuzione gadgets per i partecipanti.

PAOLA- Sostegno a Pino Gentile da tutto l’hinterland In vista del ballottaggio per le elezioni provinciali che si terranno il 21 e 22 giugno, i partiti della coalizione che sostengono Pino Gentile a seguito ad un incontro tenutosi nei giorni scorsi hanno chiamato a raccolta l’elettorato. La coalizione chiede un sostegno all’elettorato attivo per il candidato del collegio di Paola. I partiti di centrodestra ritengono che questo sia “un momento davvero storico, poiché dopo 35 anni la Provincia di Cosenza potrà essere amministrata dal centrodestra ed il Collegio di Paola potrà avere, solo però in caso di vittoria, ben due rappresentanti eletti”. Per tale motivo rivolgono il loro appello “a tutti i partiti che hanno già sostenuto l’onorevole Pino Gentile al primo turno, nonché all’Udc, che si è unita a noi per il ballottaggio, di andare a votare, e l’indispensabile impegno per diffondere fra gli altri elettori vicini la necessità di esprimere anche il proprio voto”. Il centrodestra si dice pronto a dare il proprio impegno affinché sulla poltrona provinciale salga un candidato di Paola. L’esortazione al voto nasce dalla profonda convinzione che: “Si è ad un passo dalla vittoria e che il candidato alla Presidenza è una persona di grande prestigio”.

emi.man.

Silvia Navarra

Auto d’epoca in raduno alla villa comunale SCALEA - Raduno auto e moto d’e- coli, sarà predisposta una expo

poca “Altotirrenocalabro”. Il consiglio direttivo del Club auto d’epoca Scalea & Motoretrò presenta l’evento ufficiale dell’anno sociale 2009, il raduno di auto e moto d’epoca che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 giugno ed intende essere un momento di incontro tra possessori e appassionati di veicoli d’epoca e storici, al fine di diffondere la cultura del restauro e della conservazione degli stessi. Il raduno si svolgerà a Scalea, cittadina di notevole interesse turistico ed avrà come sito la “Villa comunale”, nella quale oltre alla mostra statica dei vei-

IN BREVE

SCALEA Nell’operazione portata avanti dalla procura di Mondovì e dal nucleo di polizia tributaria di Cuneo figura anche la Omnia Futura Sas

La truffa sugli alcolici arriva sino a Scalea Si tratta di “frodi carosello” finalizzate alla evasione dell’iva. Accertata una frode di 3,5 milioni di euro SCALEA – Frode su alcolici, coinvolta anche un’azienda di Scalea. La truffa “made in Cuneo” è applicata allo champagne, ma non solo, ed ha permesso di arrestare otto persone e bloccare un giro d’affari dell’ordine di oltre 11 milioni di euro. Gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cuneo hanno svolto una complessa operazione che ha interessato buona parte del territorio nazionale ed ha permesso di smascherare due diversi sodalizi criminali, con ramificazioni in numerosi stati dell' Unione Europea. Le indagini, coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Mondovì, hanno avuto origine da una verifica fiscale avviata nel 2008 nei confronti di una società operante nel settore della produzione di liquori e del commercio di bevande e vini, soprattutto champagne. Si tratta della Planet Srl di Cervasca, con deposito fiscale a Magliano Alpi, i cui soci, Ivo Taricco e Ezio Filippi sono stati tratti in arresto con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale. Con la stessa accusa i militari delle fiamme gialle, agli ordini del tenente colonnello, Enzo Mallone, hanno arrestato anche Giuseppe Guidotti di Giugliano in Campania, Carmine ProDIAMANTE – Gemellaggio all’insegna

del calcio tra giovanissimi (nati dal 98 al 2001) della Repubblica Ceka e di Diamante. Si è svolto, infatti, lunedì 15 giugno presso le strutture del “Lido Tropical” un incontro di calcio che ha visto contrapporsi amichevolmente i giovanissimi calciatori di una delle società più prestigiose di Praga, il Viktoria Zizkov ei ragazzi della Scuola Calcio Diamante Mediterranea , guidati dal responsabile Giovanni Greco, supportato per l’occasione da Biagio Magurno. Ha prevalso alla fine la squadra praghese dei piccoli eredi di Pavel Nedved, ma non era certo l’aspetto agonistico quello più importante, in un pomeriggio dedicato soprattutto alla conoscenza ed all’amicizia tra ragazzi provenienti da nazioni e culture diverse. Alla fine infatti, foto di gruppo tra i partecipanti, scambio delle magliette ed una targa ricordo di Diamante consegnata dal Consigliere con delega allo sport del Comune di

Scalea

ta di Napoli, Paolo Sepe di Piedimonte Matese, Carlo Latino di Sparanise, Michele Cilla di Pioltello e Lorenzo Pitirra di Arezzo, tutti soggetti operanti a vario titolo nel settore del commercio di liquori e bevande. Sono sfuggite alla cattura

due persone residenti in Campania e sono in corso le attività di indagine finalizzate al loro arresto. L’operazione in questione, imperniata sulle attività facenti capo alla Planet Srl riguarda due distinti filoni d’indagine. In entrambi i casi

di tratta di “frodi carosello” finalizzate all’evasione di Iva. Il primo sodalizio individuato operava mediante l’utilizzo delle “dichiarazioni di intento” che le imprese coinvolte, quali la Omnia Futura Sas di Scalea, la Giuseppe Guidotti

DIAMANTE Gemellaggio calcistico tra giovanissimi della Repubblica Ceka e della locale squadra

Torneo all’insegna dell’amicizia Uno spettacolare esempio di come si può coniugare amicizia e sport anche nella giovane età Una kermesse seguita da tanto pubblico

Un momento della manifestazione

Srl di Giugliano in Campania, la L.B.S. di Latino Carlo e la L.B.S. Trading Srl, di Sparanise inviavano alla Planet Srl. Con tali dichiarazioni le ditte in questione attestavano falsamente di essere esportatori abituali e di aver diritto a ricevere fatture in regime di non imponibilità Iva ma in realtà si trattava di imprese “fantasma” che emettevano, a loro volta, fatture false con le quali la merce risultava regolarmente sottoposta ad Iva, nei confronti delle società facenti capo a Giuliano Maisto. Sulle fatture false veniva indicato un imponibile abbattuto di circa il 20% e la relativa Iva veniva indebitamente detratta dalle società “ultime acquirenti” e cioè la Ce.Di 2001 S.r.l ed il Centro Commerciale Giugliano S.r.l. I prezzi che queste potevano praticare erano altamente competitivi e potevano così avere una posizione dominante sul mercato partenopeo. Accertata la frode per un imponibile di circa 3,5 milioni di euro che, secondo la finanza, aumenterà grazie alla documentazione sequestrata nel corso di 23 perquisizioni in Calabria. Piemonte, Campania e nelle sedi delle società coinvolte e nelle abitazioni degli arrestati. Emilia Manco

Diamante, Mariano Casella, agli ospiti provenienti dalla Repubblica Ceka. Lo stesso Consigliere non ha mancato di rivolgere il suo saluto ai dirigenti del Viktoria esprimendo la sua soddisfazione per il successo e la particolare valenza della manifestazione. L’iniziativa è stata promossa dall’ operatore turistico, Antonio Castellucci, proprietario dell’ “Hotel Cristina”.Una iniziativa, come sottolineato dallo stesso Castellucci, all’insegna dei valori dello sport ma anche finalizzata a consolidare i rapporti con i visitatori provenienti dalla Repubblica Ceka, a motivo del grande e crescente interesse che le località turistiche calabresi, ed in particolare quelle della Riviera dei Cedri, hanno per i turisti che provengono dal centroeuropa. Un interesse che vede attivi diversi tour operator come la “Buy Calabria” che ha portato i ragazzi della squadra praghese sul tirreno cosentino ospiti in questi giorni del “Florida” di Sangineto.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 37

CROTONE CITTÀ E PROVINCIA Gli avvisi di garanzia sono stati emessi dalla Procura della Repubblica nei confronti di dirigenti dell’ex provveditorato agli studi

Venti indagati per le forniture scolastiche Al centro dell'inchiesta i catanzaresi Luigi Leone, ex coordinatore Csa, e suo figlio Giuseppe CROTONE — Venti avvisi di garanzia sono stati emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone nell'ambito di una inchiesta che coinvolge, a vario titolo, dirigenti dell'ex provveditorato agli studi, oggi Csa (centro servizi amministrativi) della città calabrese. L'inchiesta, secondo le prime indiscrezioni, ruota intorno a gare d'appalto espletate per la fornitura di materiali e servizi che avrebbero favorito persone vicine agli indagati. Titolare dell'inchiesta è il sostituto procuratore Pierpaolo Bruni che ha anche disposto perquisizioni eseguite dalla Polizia. Le accuse contestate a vario titolo nei confronti degli indagati sono abuso di ufficio, turbata libertà degli incanti, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, associazione per delinquere, concussione. Gli agenti della polizia di Stato hanno effettuato le perquisizioni in istituti scolastici, società, abitazioni e uffici. Al centro dell'inchiesta le forniture scolastiche che sarebbero andate, nel periodo tra il 2003 e il 2007, alle società riconducibili a Giuseppe Leone, 39 anni, di Catanzaro, figlio di Luigi Leone, 67 anni, pure di Catanzaro, all'epoca dei fatti coordinatore del Centro servizi amministrativi di Crotone e oggi dirigente dell'Ufficio scolastico regionale. Un vorticoso giro di affari che, secondo il provvedimento del sostituto procuratore, avrebbe portato nella casse delle società riconducibili a Giuseppe Leone oltre due milioni di euro. Un "deus ex machina": così è indicato l'attuale dirigente dell'Ufficio scolastico regionale, Luigi Leone, nel provvedimento di avviso di ga-

Un giro di affari che, secondo il provvedimento del sostituto procuratore, avrebbe portato alle società riconducibili a Giuseppe Leone oltre 2 milioni di euro ranzia e contestuale perquisizione che ha portato sotto inchiesta venti persone per la fornitura di materiale nelle scuole del Crotonese. Sarebbe stato lui, secondo le ipotesi dell'accusa, a muovere le fila di quella che sarebbe stata una vera e propria associazione a delinquere. E lo avrebbe fatto con due modi diversi: da un lato, sempre secondo le ipotesi formulate dal pm Pierpaolo Bruni, la procedura di assegnazione delle forniture alle scuole, dall'altro l'allocazione dei fondi ministeriali alle scuole stesse. In particolare, secondo il provvedimento notificato ieri dalla Polizia di Stato, nel primo ambito le ditte di Giuseppe Leone, figlio di Luigi, avrebbero goduto di una via preferenziale per la presentazione dei preventivi e per l'aggiudicazione delle gare, alle quali hanno partecipato solo fittiziamente altre ditte. Per quanto concerne, invece, l'allocazione dei fondi ministeriali, i fon-

di originariamente previsti per le spese inerenti ad appalti "storici" e imprese di pulizia, sarebbero stati rettificati da Luigi Leone in spese per supplenze. Poi, sempre secondo le ipotesi dell'accusa, nella maggior parte dei casi venivano suddivise, sempre da Leone, tra la singola scuola destinataria e altri istituti della regione. Le somme destinate alla singola scuola, infine, con autorizzazione di Leone sarebbero state utilizzate per l'acquisto di arredi, attrezzature informatiche e materiale di consumo presso le ditte del figlio. Di questo materiale, peraltro, non avrebbero usufruito le singole scuole, considerato che non è stato riscontrato l'utilizzo dellostesso, anche a causa dell'approssimazione con la quale l'attuale Ufficio scolastico provinciale - sottolinea l'accusa - ha inventariato i propri beni. Nel provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica si evidenzia che il mate-

riale non veniva nè preso in carico cartolarmente, nè materialmente consegnato alla scuola che liquidava le fatture. Dal conto loro, i dirigenti scolastici, conniventi o meno che fossero, si sono comunque prestati all'attuazione del sistema - sottolinea il pm Bruni - sia favorendo le imprese di Giuseppe Leone nella scelta dei fornitori, sia avallando acquisti di materiale non richiesto e destinato altrove. Oltre a Luigi Leone, indagato nella qualità di coordinatore del Csa di Crotone all'epoca dei fatti, risulta inserito nel registro degli indagati anche il figlio Giuseppe, in qualità di titolare della "Askmore" e legale rappresentante della Enigma Research di Catanzaro. Con loro, anche Mario Paone, 55 anni, di Catanzaro, legale rappresentante della Paone Fratelli; Carmela Rotella, 40, di Catanzaro, legale rappresentante della Caro System; Sabatino Naso, 61, di

Crotone, in qualità di dirigente scolastico tra il 2003 e il 2005 dell'Istituto comprensivo "Cutuli" di Crotone e di dirigente dell'Istituto tecnico commerciale "Lucifero" di Crotone; Carmela Contrino, 68, di Isola Capo Rizzuto, dirigente scolastico della direzione didattica statale del secondo circolo di Isola Capo Rizzuto; Annibale Caputo, 58, di Santa Severina, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo "Cutuli" e dell'Istituto comprensivo "Alfieri" di Crotone; Francesco Brasacchio, 66, di Savelli, dirigente scolastico della scuola media statale "Frank" di Crotone; Anna Curatola, 57, di Crotone, dirigente scolastico degli istituti Itis "Donegani" e Comprensivo "Don Milani" di Crotone; Umile Meringolo, 58, di Cirò Marina, dirigente scolastico dell'Ipsia "Barlacchi" e preside incaricato del comprensivo di Pagliarelle di Petilia Policastro; Olga Macrì, 61, di Cutro, dirigente scolastico della scuola media "Giovanni XXIII" di Crotone; Maria Gallo, 61, di Cutro, vicaria del dirigente scolastico della scuola "Rosmini" di Crotone; Pietro Renda, 62, di Belvedere Spinello, dirigente scolastico della scuola "Rosmini" di Crotone; Aldo Santopietro, 75, di Crotone, dirigente dell'Ipsia "Barlacchi" di Crotone; Luigi Grimaldi, 69, di Mesoraca, dirigente dell'Istituto professionale di Cotronei; Antonino Pietropaolo, 60, di Crotone, già responsabile dell'ufficio ragioneria del Csa di Crotone; Giuseppe De Biasi, 67, di San Nicola dell'Alto, dirigente del comprensivo di Strongoli; Rocco Bono, 65, di Cirò Marina; Mirella Gualtieri, 54, di Crotone, e Maria Gabriella Raffaele, 58, di Crotone.

Marchio di qualità del turismo al via la corsa degli operatori

Insieme ai due poli del Pollino e dell’Aspromonte tra i territori ricchi di paesaggi e cultura

CROTONE — Promosso dalla Camera di commercio di Crotone, parte il nuovo bando per l’assegnazione dei Marchi di Qualità del Turismo. Si tratta di un marchio volontario, finalizzato a garantire alcuni standard qualitativi che le aziende devono possedere e mantenere nel tempo, e che darà ampia visibilità alle strutture sia in ambito nazionale che internazionale. La partecipazione all’iniziativa è gratuita. Possono partecipare gli alberghi, i ristoranti, gli agriturismi e gli stabilimenti balneari operanti nella provincia di Crotone, in regola con il pagamento del diritto annuale e con un servizio di eccellenza. In particolare, le imprese ristorative potranno aspirare a due diverse tipologie di riconoscimento: ristorante classico "di qualità", con un'offerta gastronomica in linea con la tradizione italiana; ristorante tipico provinciale, con un'offerta fortemente legata al terri-

CROTONE — La colonna di Hera Lacinia che guarda al mar Jonio, i boschi dove Pitagora precorreva i tempi ed elaborava le sue avveniristiche teorie. Una natura ricca di sentieri da attraversare a piedi, a cavallo o in bicicletta. Un territorio tra i più suggestivi e selvaggi della regione. E' il Parco Nazionale della Sila, nel suo versante jonico che degrada sul mare, candidato insieme ai due poli del Pollino e dell'Aspromonte ad accedere ai "Poin", i fondi del Programma operativo interregionale. Il programma - spiega una nota dell'Ufficio Stampa della Giunta - mira a premiare i territori ricchi di paesaggi e cultura, di borghi arroccati nei quali sopravvivono i mestieri di una volta, i sapori mediterranei, l'accoglienza e le tradizioni che rendono unica la regione. Sono ventuno i Sic, i possibili siti di interesse comunitario individuati dalla Regione Calabria nella provincia di Crotone tra la costa e la Sila. zValorizzare il parco e le sue aree d'accesso

naturali, migliorando anche le infrastrutture e i servizi di queste zone - spiegano l'assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo e l'assessore al Turismo Damiano Guagliardi - significa stare in linea con un turismo eco-sostenibile, attento alle bellezze paesaggistiche e storico - culturali, che oggi va per la maggiore, e per il quale la Calabria ha una spiccata vocazione naturale». Il Parco Nazionale della Sila, tra Sila Grande, Sila Piccola e Sila Greca si estende fino a quasi 74 mila ettari e ha tre centri visita sul lago di Cecita e nei comuni di Taverna e Albi. Pini, faggeti e castagneti, con neve per più di sei mesi all'anno. Ma il polo dei Giganti e delle Fate, candidato ai "Poin", comprende anche la riserva marina protetta di Capo Rizzuto, che si è formata cinque milioni di anni fa e con il suo mosaico di colori, sabbie, rocce rappresenta un'oasi di vita così ricca e diversificata che fa parlare di vere e proprie praterie

sommerse. La civiltà della Magna Grecia è parte profonda di questi territori, e la polis di Crotone fu una delle colonie greche più forti e colte della Calabria, come testimoniato dal museo archeologico che conserva tra l'altro statue, capitelli, bronzi, gioielli, una piccola testa di kouros arcaico e due grosse vasche termali. Nel crotonese sono inoltre molti gli insediamenti rupestri, come Laura di Belvedere Spinello, un eremo monastico con una minuscola chiesa del decimo secolo, ennesima prova della presenza nel nostro territorio del monachesimo italogreco. O ancora, le Grotte di Timpa dei Santi a Caccuri, che più di un sito monastico sembrerebbe un nido di aquile, se non fosse per le immagini di santi raffigurate nella cripta, in un'atmosfera di silenzio e serenità. Siti archeologici che si candidano ad essere valorizzati grazie ai Poin. Tra i luoghi più belli c'è infine Santa Severina, con il suo castello e la chiesetta di Santa Filomena.

Nuovi sbocchi occupazionali con l’istituto nautico Ciliberto

delle professionalità formate grazie proprio alla convenzione siglata due anni fa. Questa importante sinergia ha dunque prodotto una pregevole iniziativa di formazione in grado di creare concreti posti di lavoro. E’, infatti, per il secondo anno scolastico consecutivo che gli studenti dell’istituto “Mario Ciliberto” hanno avuto la possibilità di arricchire la loro offerta formativa, e quindi anche professionale, grazie a questo protocol-

lo d’intesa. Tale accordo permette la realizzazione di corsi di vela, per patenti nautiche e la partecipazione degli alunni del Nautico alle attività sportive e ludico sportive della Lega navale. Quest’anno all’attività di vela, pesca e diving, quest’ultima valida per conseguire l’attestato di primo livello, hanno partecipato complessivamente 50 studenti. Al corso di diving hanno partecipato sia ragazzi che ragazze.

CROTONE — La Lega navale di Crotone e l’istituto nautico artefici di sbocchi occupazionali. La convenzione siglata tra Lega navale italiana e l’ istituto tecnico nautico “Mario Ciliberto” produce i primi risultati in ambito professionale. Grazie a quest’opportunità messa in campo dalla Lni e dall’istituto, diretto dalla preside Antonella Cosentino, gli studenti del nautico, durante il corso dell’anno, hanno frequentato corsi di

torio. Per le strutture in possesso del Marchio di Qualità 2009 non sarà necessario presentare nuova istanza; l’accertamento dei requisiti per l’assegnazione del Marchio 2010 sarà effettuata a campione da parte dell’ente certificatore Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche). Avranno la possibilità di ottenere il marchio le prime 16 strutture che presenteranno la propria candidatura dal 18 giugno al 4 luglio 2009.

vela, pesca, e diving. Cinque studenti del “Mario Ciliberto” sono stati scelti per uno stage, alla fine del quale sono stati selezionati per diventare istruttori di vela al circolo nautico di Policoro. Un bel colpo per i cinque

Il Parco Nazionale della Sila tra i “Poin”

ragazzi crotonesi che avranno la possibilità di fare un’esperienza di lavoro importante al di fuori della nostra regione ma anche un bel riconoscimento, per la Lni di Crotone e per l’istituto nautico cittadino, per


Pag. 38

REGGIO

Giovedì 18 Giugno 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Nel corso delle attività di controllo, arrestate 40 persone in flagranza di reato, espulsi 98 stranieri non in regola e contravvenzionate 36 prostitute

Imponente operazione di polizia Sanzioni amministrative anche per 12 esencenti di ortofrutta, 5 conducenti di caravan e 3 lavavetri REGGIO CALABRIA — Piazza Garibaldi “sorvegliata speciale” a causa della sua pericolosità sociale. In questo sito nel centro della città, negli ultimi tre mesi, il questore Carmelo Casabona ha disposto numerosi controlli svolti dal personale delle sezioni Volanti e dell’Ufficio immigrazione. Grazie a quest’attività sono state arrestate quaranta persone in flagranza di reato, espulsi novantotto stranieri non in regola con il permesso di soggiorno ed in applicazione delle ordinanze del sindaco sul contrasto del fenomeno della prostituzione in strada e del degrado urbano. Inoltre trentasei prostitute sono state contravvenzionate, mentre sanzioni amministrative sono state elevate a carico di titolari di dodici esercizi commerciali di ortofrutta, di cinque conducenti di caravan che occupavano illegittimamente il suolo pubblico e di tre

Mohamed Yakouti

lavavetri. La sinergica azione operativa, svolta nelle giornate di giovedì pomeriggio e venerdì notte, che ha portato, tra l’altro, all’arresto di altri due extracomunitari, ha consentito di otte-

nere positivi risultati di polizia, che si aggiungono a quelli conseguiti nel tardo pomeriggio di ieri con l’accompagnamento di sei cittadini stranieri, di cui due cittadine comunitarie di nazio-

nalità rumena e quattro extracomunitari di nazionalità marocchina. Gli accertamenti investigativi hanno consentito di appurare che gli stranieri extracomunitari erano già stati accom-

pagnati ed identificati con altri nomi e, per questo motivo, due sono stati raggiunti da provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, mentre per gli altri due, già espulsi in precedenza, è scattato l’ordine del questore ad abbandonare il territorio dello Stato. Una delle due cittadine rumene, invece, è stata sanzionata in via amministrativa in base all’ordinanza del sindaco di Reggio Calabria, la numero 94, finalizzata al contrasto della prostituzione in strada. E sempre nell’ambito degli stessi servizi è stato individuato e tratto in arresto, per violazione della normativa sull’immigrazione, il cittadino marocchino Mohamed Yakouti di 38 anni, in quanto inadempiente all’ordine del questore di Agrigento ad abbandonare il territorio dello Stato entro cinque giorni. Ant. Lat.

Nella proposta di Corso, la riduzione delle spese nei servizi e la valorizzazione di prodotti tipici e artigianato locale Tutti i ragazzi coinvolti hanno un’età compresa tra i 16 e i 17 anni

“Conurbazione amministrativa” Incidenti: grave un giovane di Domenico Corso* REGGIO CALABRIA — «La valida

informazione fornita dalla nostra stampa regionale spesso relega in uno spazio a fondo pagina, della cronaca provinciale, note di rilevanza regionale che i cittadini-lettori hanno il diritto di conoscere e sapere. Recentemente il sindaco di Maropati - scrive in un comunicato l’ex docente di Economia dell’Università Mediterrane di Reggio Calabria, Domenico Corso - ha promosso un incontro con i sindaci dei paesi limitrofi Anoia, Feroleto della Chiesa, Galateo e Giffone, proponendo una specie di “conurbazione amministrativa” tra enti locali. La suggestiva ed intelligente proposta di “unione tra comuni” veniva accolta favorevolmente dai sindaci interpellati “”soprattutto per cercare di diminuire le spese che, per i vari servizi, gravano sui cittadini …proporre e sostenere progetti finalizzati alla valorizzazione dei prodotti tipici e dell’artigianato locale e dello sfruttamento delle risorse di ciascun paese … “”. I cinque Comuni in questione sono disagiati a causa dello periferica posizione geografica rispetto alla Piana di Gioia Tauro, decentramento che provoca una contrazione della popolazione residente e una decrescente economia nei singoli comuni. Con detta proposta - sottolinea ancora - si spezza la pretesa tutta calabrese d’ogni piccolo comune, geloso del proprio privilegio di erogare servizi, come se vivessimo ancora nell’Italia dei Comuni, che peraltro la Calabria non ha mai vissuto all’epoca, e che stenta di inserirsi in un’area territoriale più vasta. In Calabria prevalgono i centri urbani minuscoli: il 54% dei 409 comuni ha meno di 3.000 abitanti, con punte massima tra i 1.000 ed i 2.000 residenti. La proposta del sindaco di Maropati costituirebbe una comunità di oltre 13.000 residenti, con la concreta possibilità di organizzare un cosiddetto, in economia urbana, punto di crescita,

adottando contemporaneamente i tre principi di mercato, del trasporto, di organizzazione amministrativa. Si potrebbe costituire un unico spazio distinto in centri di produzione e/o in aree di mercato. Un investimento in energia solare o eolica potrebbe fornire a costo zero energia ai comuni consorziati e ricavare un utile, vendendo l’energia in eccesso ai comuni viciniori. L’ International Power Italia - primo produttore di elettricità da fonte eolica in Italia - nei prossimi tre anni prevede investimenti per realizzare tre impianti eolici in Calabria. L’idea del consorzio tra comuni va estesa e sostenuta con fondi pubblici, in tutta la regione, se effettivamente si vogliono salvare i centri minori, evitando di sperperare denaro pubblico con la pretesa politico-elettorale di difendere i centri storici. Il piccolo centro inserito in una struttura reticolare urbana - tradizionale - è in grado di difendere il suo centro storico, solo e in quanto viva di una sa-

na economia autonoma e può offrire servizi di ricettività e di svago. D’altra parte, i piccoli comuni - con ridotta popolazione residente - devono resistere all’attrazione dei centri d’ordine superiore. Lo sviluppo economico non ha confini comunali o provinciali, e un polo di sviluppo come Gioia Tauro o i centri come i capoluoghi di provincia, svolgono un potere d’attrazione che supera le barriere delle piccole e medie distanze. In atto, si verificano lo spopolamento dei centri minori, in particolare quelli montani, e la crescita disordinata dei centri maggiori. E’ inutile la decretazione di città che la Regione Calabria distribuisce con prodigalità a comuni con popolazione inferiore al minimo (40.000 abitanti), perchè non garantire loro delle economie interne di scala o possibilità di produrre beni e servizi, prima appartenenti ai livelli superiori della gerarchia urbana». * ex docente di economia dell’ Università Mediterranea

REGGIO — Agenti della polizia locale sono intervenuti ieri in due incidenti stradali. Il primo incidente verificato intorno alle ore 4 di ieri sulla Ss 106 che ha visto coinvolti due giovani diciassettenni a bordo di un motociclo uscito di strada con gravi conseguenze di uno di loro ricoverato in prognosi riservata, ed un secondo verificatosi intorno alle 10 sulla tangenziale Porto in direzione sud ed ha visto coinvolti tre ragazzi tra i 16 e i 17 anni a bordo di un quadriciclo leggero.

Un protocollo d’intesa per favorire l’interscambio delle relazioni interculturali

Teatro-scuola per la legalità REGGIO CALABRIA — La Commissio-

ne comunale Pari opportunità, presieduta da Anna Maria Rosato, ha stipulato un protocollo d’intesa con la scuola “Giuseppe Moscato” di Gallina, con lo scopo di favorire tutte quelle iniziative capaci di contribuire ad una formazione civica dei più giovani basata sul rispetto delle regole e sull’osservanza delle leggi. E proprio nell’ottica di questo percorso intrapreso, l’organismo ha aderito all’invito rivolto dall’Istituto in occasione di “... E un pezzo di legno, nelle mani di Geppetto diventò Pinocchio”, in altre parole la rappresentazione teatrale organizzata dal plesso, diretto da Anna Rita Galletta, per la conclusione del progetto “Io, tu, noi... a scuola di legalità”. Seguiti dalle docenti Giu-

si Moscato, Mara Bagnato, Teresa Libero e Giovanna Surace i piccoli allievi delle V A e B della scuola primaria hanno dato vita ad uno spettacolo legato, appunto, ai temi della formazione alla legalità. Ad assistere alla performance dei bimbi, la presidente Rosato e la consigliera Antonella Nucera in considerazione, tra l’altro, della proposta avanzata dalla Commissione che, oltre al protocollo, ha pensato ad “un interscambio nel campo delle relazioni interculturali e dell’integrazione dei soggetti diversamente abili, nella formazione contro la differenza di genere e ad un trasferimento, sul territorio di Gallina, di informazioni e sperimentazioni operative nell’ambito comunale e rivolte alla tutela delle fasce più deboli”.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 39

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA L’importante operazione ha permesso ai Carabinieri di rinvenire in 5 diversi terreni, 6 distinte coltivazioni, complete di sistema di irrigazione

In carcere 5 “contadini” della droga Cannabis indiana per un totale di 3.479 esemplari alti circa 60 centimetri REGGIO CALABRIA — Scacco matto ai coltivatori di canapa indiana. I Carabinieri del tenente colonnello Francesco Iacono, comandante del gruppo di Locri, hanno sbattuto in galera cinque di questi “contadini”, tutti del comprensorio ionico. Il bilancio dell’attività della Benemerita anche registra la scoperta di sei piantagioni di canapa indiana ed il sequestro di venti chili di marijuana già pronta per confezionare “spinelli”. I protagonisti dell’operazione i Carabinieri delle stazioni di Siderno, Gerace, Agnana Calabra, del Nucleo operativo della Compagnia di Locri e dell’VIII Nucleo elicotteri di Vibo Valentia. Gli arresti, avvenuti tutti il flagranza di reato, hanno riguardato Saverio Carlino, 60 anni, disoccupato; Damiano Racco (36) salumiere, pregiudicato; Cosimo Racco (40) operaio; Giuseppe Albanese (51) bracciante agricolo e Pietro Figliomeni (19) studente. Sul loro capo pende l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti (canapa indiana). I militari operanti, durante un'attenta perquisizione, “in cinque diversi terreni, ubicati in quella contrada Fosse Calì, nelle pertinenze delle abitazioni degli arrestati, hanno rinvenuto, abilmente occultate tra la fitta vegetazione, sei distinte coltivazioni, complete di sistema di irrigazione”. Centosessantasette, milleduecentodieci, cinquecentottantacinque e milletrecentodiciassette esemplari di cannabis indica ( in totale 3479), alte circa sessanta centimetri: tante sono le piante sottoposte a sequestro. Oltre alla scoperta delle coltivazioni d’erba, i carabinieri, nell’abitazione di Saverio Carlino, hanno scoperto un essiccatoio e venti chilogrammi di canapa indiana, divisa in confezioni pronte per essere spacciate. E dopo il rinvenimento dei “campi” di droga gli arrestati, espletate le formalità previste dalla legge, sono stati rinchiusi nella casa circondariale di Locri, così come deciso dalla locale Procura della Repubblica. Antonio Latella

Al centro del processo in Corte d’assise, la distruzione di una telecamera

Operazione “Fehida” nuovi elementi sul caso Contestati l’associazione mafiosa e alcuni omicidi LOCRI — “Alcuni esponenti del clan

La Marijuana sequestrata

Saverio Carlino,1949

Giuseppe Albanese, 1950

Cosimo Racco, 1969

Pietro Figliomeni, 1990

Dopo il rinvenimento dei “campi” di droga, su disposizione del procuratore della Repubblica, i 5 sono stati assegnati alla Casa circondariale di Locri

Damiano Racco,1972

Sessanta paesi a confronto 33ª conferenza internazionale del Ciosta presso la facoltà di Agraria. Da ieri l’Università Mediterranea di Reggio è al centro del dibattito scientifico mondiale in materia di innovazione agricola e forestale. Un dibattito al quale stanno prendendo parte studiosi provenienti da oltre 60 paesi del mondo che li vede confrontarsi sulle problematiche riguardanti le produzioni nel bacino nel Mediterraneo. «E’ un evento che stiamo organizzando da oltre due anni - ha spiegato il coordinatore scientifico Giuseppe Zimbalatti - Tutto sta procedendo per il meglio. Abbiamo il piacere di ospitare esperti che vengono da oltre 60 paesi del mondo e che stanno dando il contributo con presentazioni, poster e con discussioni scientifiche che a latere si stanno sviluppando nell’ottica della creazio-

La notizia è stata riferita dal maresciallo Lionetti del Gruppo Carabinieri di Locri dopo la strage di Duisburg, che non è però contestata agli imputati, tra i quali Giovanni Strangio, accusato di avere organizzato ed eseguito la stessa strage. Agli imputati del processo Fehida viene contestata l'associazione mafiosa e ad alcuni gli omicidi di Maria Strangio, moglie di Giovanni Luca Nirta, uno dei presunti capi della cosca, uccisa il 25 dicembre del 2006 e di Bruno Pizzata, avvenuto il 4 gennaio del 2007. (Ansa)

La stabilizzazione riguarderebbe 1.665 lavoratori su 7.000

Al centro del dibattito scientifico mondiale, l’innovazione agricola e forestale

REGGIO CALABRIA — Al via la

Pelle-Vottari, il 29 marzo 2007 nel pieno della faida di San Luca, distrussero una telecamera posizionata dagli investigatori su un palo della luce”. A riferire il particolare è stato il maresciallo Donato Lionetti del Gruppo carabinieri di Locri, nel corso del processo in Corte d'assise contro 14 persone accusate di far parte delle cosche di San Luca. “Lionetti - secondo fonti Ansa - avrebbe riferito che la telecamera fu scoperta dagli esponenti del clan in contrada Ricciolo a Benestare, in una zona in cui abitano molti componenti delle famiglie Pelle-Vottari. Gli stessi - avrebbe ancora proseguito il sottufficiale lo stesso giorno individuarono un’altra telecamera, in contrada Bosco, e cercarono, senza riuscirci, di disattivarla utilizzando un carro-scala del Comune di San Luca”. Il processo è scaturito dall'operazione Fehida fatta dalla polizia e dai carabinieri pochi giorni

ne della rete scientifica internazionale, con l’intento di far crescere il territorio attraverso la conoscenza». Presente anche il presidente del Ciosta Italia, Gennaro Giametta: «Tutto il mondo scientifico guarda con molta attenzione a questo convegno per l’importanza dei temi trattati e delle innovazioni. Basti pensare alle ricadute che si avranno in Calabria e nel mondo intero. Qui convergono i maggiori esperti mondiali sulla robotizzazione in agricoltura che discuteranno di come migliorare la produttività. Ma si parlerà anche di come aumentarla e dell’organizzazione del lavoro. Noi abbiamo il professor Condo che è uno dei maggiori esperiti in materia che ci parlerà nella sua relazione sulle ultime innovazioni in campo della robotizzazione». Ang. Lat.

Bandi per Lsu - Lpu REGGIO CALABRIA — “Un bando della Regione Calabria darà la speranza di un’occupazione stabile ad oltre un migliaio di lavoratori Lsu e Lpu”. A renderlo noto sono le rappresentanze sindacali di base, che chiedono ai precari di prestare attenzione al bando. «E’ prevista una stabilizzazione di circa 1.665 lavoratori - ha spiegato infatti Aurelio Monte della Rdb Lpu-Lsu - Si tratta di un numero consistente che può essere stabilizzato in forma effettiva negli Enti che ne hanno fatto richie-

In Breve... Roccella I. - sanzioni amministrative a pescatori sportivi Il Nucleo operativo difesa mare della Guardia costiera di Roccella Ionica ha intensificato l'attività di controllo contro i reati legati alla pesca abusiva. L'attività, secondo quanto riferito dalla stessa Guardia costiera, ha riguardato soprattutto i Comuni di Monasterace, Riace e Caulonia. Solo nell'ultimo fine settimana sono state inflitte sanzioni amministrative per tremila euro nei confronti di pescatori sportivi che stavano utilizzando attrezzi non consentiti. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati quasi mille metri di reti illegali. Locri - Intesa tra Agenzia delle Entrate e Comune Locri è il settimo Comune calabrese a siglare un’intesa con la direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate sul fronte del contrasto all’evasione fiscale. Questo quanto sancisce il protocollo firmato dal direttore regionale della Calabria, Antonino Di Geronimo e dal responsabile pro-tempore del servizio finanziario contabile del Comune, Sergio Marasco. L’accordo prevede la collaborazione del Comune all’attività di accertamento attraverso uno scambio strutturato di informazioni finalizzato alla piena attuazione dei principi di economicità, efficienza e collaborazione amministrativa. Le casse del Comune riceveranno da parte delle Entrate una quota pari al 30% delle somme recuperate a titolo definitivo a seguito di segnalazioni qualificate che abbiano contribuito al buon esito dell’accertamento fiscale. I settori interessati sono: il commercio e le professioni, l’urbanistica e il territorio, la proprietà edilizia e il patrimonio immobiliare, le residenze fittizie all’estero e la disponibilità di beni e servizi di rilevante valore indicativi di capacità contributiva. L’Agenzia mette a disposizione del Comune i dati relativi a: i contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua disponibili nel database “Anagrafe Tributaria”; i contratti di locazione di immobili; le dichiarazioni di successione. Tutti i dati raccolti verranno trasmessi da parte del Comune all’Agenzia delle Entrate nel rispetto della normativa della privacy.

Aurelio Monti delegato Rbd Lsu - Lpu

sta. Da quando sarà pubblicato sul Bur Calabria, ci saranno 60 giorni di tempo per le assunzioni. Perciò state loro addosso affinché vengano mantenuti gli impegni assunti. Non fatevi più prendere in giro». I termini di stabilizzazione, inizialmente in scadenza al 30 giugno, sono stati prorogati. «Grazie alle lotte che noi come Rdb abbiamo fatto a livello nazionale - ha proseguito Monte - questo vincolo della fine del mese è stato annullato, ma sicuramente verrà riproposto. Abbiamo quindi ancora un po’ di tempo per lottare e risolvere definitivamente questo problema». Monte, nel corso della conferenza stampa di ieri, ha fatto notare come questa stabilizzazione riguarderà solo 1665 lavoratori a fronte degli oltre 7000 presenti nella Regione. «Non si può andare avanti a fare queste stabilizzazioni a singhiozzo. In Calabria ci sono tanti altri precari che parecchi comuni non solo per le condizioni economiche, ma anche per i vincoli della finanziaria non riescono a stabilizzare. Anche per questo motivo - ha concluso Monte - abbiamo chiesto all’assessore Maiolo un incontro urgente per fare il punto della situazione e per avanzare proposte serie al fine di risolvere il problema di tutti i precari». Ang. Lat.


40 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA Firmato ieri il protocollo d’intesa tra il sindaco Scopelliti, il presidente del Tribunale Gerardis e il procuratore della Repubblica Pignatone

Ce.Dir., il nuovo sportello informativo L’obiettivo è quello di delineare una moderna struttura capace di riorganizzare i servizi REGGIO CALABRIA — Nasce a Reggio lo “Sportello Informativo Ce. Dir., struttura polifunzionale multiutente, grazie all’accordo tra il Comune e l’Amministrazione giudiziaria. L’Ente di palazzo San Giorgio, grazie ad un protocollo d’intesa firmato ieri mattina, mette a disposizione i locali dell’Urp, personale ed attrezzature, mentre l’istituzione giudiziaria e l’ordine degli avvocati forniranno informazioni e servizi di competenza in relazione al funzionamento degli uffici che operano al Ce. Dir. A firmare il protocollo d’intesa sono stati il sindaco Giuseppe Scopelliti, il presidente del Tribunale della Città dello Stretto, Luciano Gerardis e Giuseppe Pignatone, Procuratore della Repubblica. L’idea è nata nell’ambito del progetto di sviluppo del Tribunale, il cui obiettivo è quello di delineare una moderna struttura capace, tra l’altro, di riorganizzare i servizi per l’utenza. Un’innovazione caratterizzata, soprattutto, dalla polifunzionalità dello sportello che diventa punto di accesso unico dove il cittadino potrà ottenere tutte le informazioni necessarie ed inoltre, agevolerà la circolazione dell’utenza all’interno del Ce. Dir. in considerazione della complessità di questa struttura e la dislocazione degli uffici.

L’impegno del Comune. «Il nostro impegno - ha dichiarato il primo cittadino - è costante-

La firma del protocollo

mente rivolto alla comunità e a fornire sempre maggiori risposte alle esigenze dell’utenza. In questa circostanza ben venga, dunque, ancora una volta, la capacità di dialogo tra le Istituzioni del territorio volta a mettere in campo progetti funzionali a tali obiettivi. Una città che cresce diventa ancor più grande perché esiste la capacità, tra i vari livelli istituzionali, di trovare un momento di confronto e sintesi rispetto a determinate problematiche. Un ringraziamento va perciò al presidente del Tribunale, Gerardis che con il suo dinamismo ha ricercato, insieme a noi, le soluzioni necessarie ed al procuratore Pignatone per aver sollecitato la strada co-

La kermesse della classe più numerosa della Fiv, si svolgerà dal 21 al 24 agosto

Al via la 24ª Optimist

REGGIO CALABRIA — E’ scelta Reggio

per la XXIV edizione del campionato italiano Optimist. Per questa prestigiosa competizione, che comprende la classe più numerosa della Fiv, i circoli velici della città si sono consorziati in comitato. E’ questa la vera novità nel mondo dello sport reggino. Per la buona riuscita della kermesse, in programma dal 21 al 24 agosto, per la prima volta, tutte le energie organizzative si sono messe assieme per garantire un risultato di rilevo, considerato che gli iscritti provenienti da selezioni nazionali sono ben centoventi e che l’evento farà convogliare in città altrettanti supporter, tecnici e appassionati. Il Comitato presieduto da Carlo Colella e composto da Lello La Cava (presidente del Circolo Nautico), da Luciano Pizzi (presidente del Rc Yachting Club) e da Paola Chilà presidente dell’ass. Velica, ha assunto l’iniziativa per una particolare attenzione da porre al sociale con un sostegno all’Hospice di via delle Stelle. Eventi collaterali a carattere sociale, musicale, espositivo e

mune intrapresa su questi temi. E’ il segno di una compartecipazione avviata ad ottenere risultati importanti. Speriamo ci siano tante altre idee da realizzate tese a valorizzare ancor di più l’impegno delle istituzioni per fornire ai cittadini strumenti migliori». Il procuratore Pignatone: «E’ la prova della buona volontà dell’Amministrazione della giustizia di aprirsi alla città - ha detto Pignatone - e fornire così alla città il miglior servizio possibile, superando anche quei muri di diffidenza che spesso, nelle nostre terre meridionali, esistono tra il cittadino e le istituzioni. Dobbiamo ringraziare il Sindaco e il ComuREGGIO CALABRIA — Demetrio Ro-

sace, vincitore della IX edizione dell’Usa Open di Karate disputatasi lo scorso mese di aprile a Las Vegas, è stato premiato ieri nel salone dei Lampadari di palazzo San Giorgio. Si è trattato di una sobria cerimonia che ha registrato la partecipazione vicesindaco Giuseppe Raffa, del dirigente del settore sport Fabrizio Veneziano, di Antonio Laganà presidente della sezione calabrese della Fijlkam ed il maestro di karate Lino Canale. Demetrio Rosace, già campione regionale di categoria dal 1991 al 2002, oltre a combattere, insegna da qualche anno questa antica disciplina sportiva. «Un risultato che ha dato lustro e prestigio alla città - ha sottolineato il vicesindaco Giuseppe Raffa - Siamo particolarmente lieti di questa vittoria che premia gli sforzi ed i tanti sacrifici dell’atleta reggino. La targa che consegniamo è un giusto e doveroso riconoscimento a chi ha portato in alto il nome di Reggio Calabria».

ne per aver instaurato una collaborazione fattiva che è nell’interesse città». Il presidente del Tribunale «Uno sportello informativo - ha spiegato Gerardis - per dare al cittadino la possibilità di avvicinarsi all’istituzione nel miglior modo possibile: essere ricevuto con cortesia ed essere informato, in concreto, dei servizi che il Tribunale e la Procura possono rendergli. La giustizia, infatti, è un servizio pubblico ed il cittadino deve sapere che i suoi uffici sono, appunto, a servizio dell’utenza. Credo che questo sia anche un modo per superare quella diffidenza che esiste, nelle nostre realtà, verso le

istituzioni in genere ed in particolare, forse, verso l’amministrazione giudiziaria. Ci saranno dei livelli che nel tempo si svilupperanno: siamo in presenza di una prima fase che riguarda la mera informazione sui servizi, poi andremo ad agire proprio sulle pratiche in particolare. In altre parole in maniera anche telematica ed on line il cittadino che vuole fare un’istanza saprà come deve presentarla e conoscerà i tempi in cui l’istanza sarà pronta e riuscirà ad ottenerla. Si tratta di un complemento e completamento al tempo stesso dei servizi che gli Uffici giudiziari possono rendere». Ang. Lat.

L’atleta del maestro Canale vincitore della IX edizione dell’Usa Open di Karate

Un premio per Rosace

Un momento della premiazione

Nel corso di una conferenza stampa, le motivazioni di Azione Giovani e Giovani Pdl

«Garantire all’Italia un futuro bipartitico» REGGIO CALABRIA — “Semplificazio-

turistico di rilievo daranno supporto ai regatanti, con l’obbiettivo di diffondere l’amore per il mare e far conoscere Reggio come città mediterranea. a. l.

ne della politica, riduzione dei partiti, maggiore governabilità del Paese ed incisività reale dell’elettore nelle scelte determinanti per il futuro della Nazione”. Questi i motivi che spingono Azione Giovani - Giovani Pdl a sostenere il “Si” ai tre quesiti referendari. a spiegare i motivi, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la sede di Corso Garibaldi, Francesco Spanò, presidente provinciale di Azione Giovani e dei Giovani del Pdl. «Questa scelta è la logica conseguenza dell’impegno profuso dal movimento nella raccolta delle firme a sostegno del referendum su tutto il territorio provinciale» ha detto. «Dire “Si” ai primi due quesiti significa garantire all’Italia un futuro bipartitico

e dunque di governi stabili e decisionisti, sottratti al continuo ricatto di cespugli e partiti a mera rilevanza regionale - prosegue Spanò -Un’Italia a due partiti è il miglior viatico ad una riforma presidenzialista della Repubblica». Il coordinatore comunale di Ag Antonio Sgrò è intervenuto in particolare sul terzo quesito. «Dire “Si” all’abolizione delle candidature multiple significa mettere fine all’usanza di lasciare al cosiddetto capolista il compito di decidere chi possa sedere in parlamento e chi no, e tutto questo all’indomani del voto. Se il sistema delle liste bloccate in alcune regioni del Sud ha volutamente contribuito ad eliminare fenomeni di voto di scambio e clientelismo, ciò non significa che il medesimo sistema debba

dare vita alla pratica abusata dell’acchiappavoti». Daniele Romeo, coordinatore regionale di Ag e presidente regionale dei Giovani Pdl, ha concluso ricordando che «come dimostrato anche dalla elezione di Sergio Silvestris alle ultime europee, noi giovani di Destra non temiamo il confronto a suon di preferenze - continua Romeo - ma ciò non toglie che a livello regionale il meccanismo delle liste bloccate potrebbe essere un’ottima scelta; soprattutto dopo lo scempio del consiglio regionale più inquisito d’Italia, un sistema elettorale del genere in vigore anche solo per una o due tornate elettorali darebbe ai partiti la massima responsabilità nella selezione della propria classe dirigente, favorendone il ricambio e ringiovanimento».


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 41

VIBO VALENTIA CITTÀ E PROVINCIA Gli uomini della Stazione Carabinieri di Francica hanno scoperto una donna che stava costruendo un magazzino senza autorizzazione

Edilizia abusiva, una denuncia L’immobile stava sorgendo a ritmi da record, una costruzione di 11 metri per 3 FRANCICA — Costruiva un magazzino

di oltre 110 mq senza autorizzazione edilizia e senza alcun rispetto della normative vigenti in materia. Si tratta di S. M., bracciante agricola di Francica, denunciata all’autorità giudiziaria dagli uomini dell’Arma. Infatti, a scoprire l’immobile che stava sorgendo a ritmi da record sono stati gli stessi uomini della Stazione Carabinieri di Francica che, durante un servizio di pattuglia nelle campagne della zona, hanno notato la presenza di alcuni cumuli di sabbia e di una macchina impastatrice in piena attività in mezzo ad alcuni ulivi in uno dei terreni della zona. I militari dell’Arma sono quindi immediatamente intervenuti accertando come tutti i lavori, che in pochi giorni avrebbero portato al completamento dell’opera, fossero completamente abusivi. Gli uomini della Compagnia di Vibo Valentia hanno anche potuto accertare come ovunque nella zona vi fossero mattoni ed inerti per la realizzazione della vasta costruzione di oltre 11 metri di lunghezza per quasi 3 di altezza. Per la donna è così scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per il reato di realizzazione abusiva di immobile mentre il magazzino, del valore di alcune migliaia di euro, è stato posto sotto sequestro. L’attività si inquadra nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di vigilanza delle aree rurali che da settimane stanno venendo compiuti dai militari della Benemerita in tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia. Claudia Vellone

Furci: «In democrazia le maggioranze governano se ne hanno la capacità»

Il capannone posto sotto sequestro

Distrutte le armi rinvenute nel convento dalle suore SANT'ONOFRIO — Sono state

prelevate dagli artificieri le armi rinvenute nella giornata di martedì a Sant'Onofrio, nei pressi di Vibo, all'interno del convento delle suore della congregazione dei domenicani. E mentre i proiettili sono stati fatti brillare in una campagna del luogo, le pistole sono state inviate a Napoli per la distruzione, sono rimaste in sospeso le tre divise, di cui una di parata, le

altre due ordinarie, tutte del periodo libico e appartenenti al fu capitano del genio militare Pasquale Marcello, comproprietario del palazzo donato alle sorelle domenicane. E ciò perchè, Suor Carla, la madre superiore ha espresso il desiderio di volerle trattenere per la congregazione come ricordo. Un desiderio che forse sarà esaudito dopo le incombenze di rito da parte dei militari dell'Arma.

Giovani accusati di porto illegale di armi Circolavano in auto con due bastoni che tenevano a portata di mano della polizia di Stato della TROPEA — Circolavano in Il fatto è avvenuto auto con due bastoni che tecittadina tirrenica diretti dal nevano a portata di mano. comandante Vincenzo Filannella tarda serata di Fermati dalla polizia di Stagieri, li hanno fermati a borto, sono stati denunciati con do di un'Alfa 147 e sorpresi martedì lungo la ss 522 l'accusa di porto illegale di con gli arnesi accanto ai riarmi improprie. Responsabili, due giovani M. R. e B. N. rispettivamente di 25 e 31 anni, entrambi vibonesi, ma residenti in due diverse città del Nord, autisti, già noti alle

forze dell'ordine. Il fatto è avvenuto nella tarda serata di martedì lungo la statale 522, nel tratto Parghelia - Tropea, dove gli agenti del posto fisso

spettivi sedili. Proseguono le indagini al fine di appurare dove i duefossero diretti e a cosa servissero quelle armi. r. s.

VIBO VALENTIA — La provocazione lanciata per primo dall’assessore comunale Enzo Insardà, esponente vibonese del Pd, e subito ripresa dal suo collega di partito e consigliere comunale Giuseppe Macrì, comincia a fare breccia anche negli altri schieramenti, con il pregio di aver aperto un dibattito nel panorama politico cittadino. Già nei giorni scorsi riportavamo della risposta favorevole del segretario provinciale dell’Udc, Francescantonio Stillitani. Oggi si segnala l’intervento del coordinatore politico provinciale dell’Italia dei Valori, Michele Furci. Furci parte da una considerazione iniziale: «In democrazia le maggioranze governano se ne hanno la capacità e le minoranze controllano e stimolano con proposte alternative o suggerimenti migliorativi i progetti in discussione», quindi ricorda che una simile idea proprio lui, «con coerenza e coraggio», aveva tentato di realizzare a Vibo Valentia nel 2002 e nel 2004, ma «le nomenclature hanno rigettato con caparbia ostinazione per conservare il potere d’interdizione dei capi fazioni». Michele Furci rammenta che «il sistema di elezione dei Sindaci e dei Presidenti di provincia, essendo un maggioritario a doppio turno con il ballottaggio vorrebbe per l’appunto che ogni partito al primo turno si presentasse da solo e con una sola lista (sarebbero le vere primarie)», per cui, a suo avviso, «Il problema, dunque, è proprio politico e non già dell’ampia partecipazione dei cittadini candidati che è da auspicare; un’ampia partecipazione semmai arricchisce la competizione. D’altronde, nella Calabria ed in maniera particolare nella nostra provincia, l’assenza della politica deriva dalla mancanza di democrazia interna ai partiti tradizionali, che così continuando non rinnoveranno mai la classe dirigente; ciò e non altro rende ormai sempre più fragile il

tessuto politico-amministrativo nel nostro territorio. Basta registrare i casi di Tropea, Mileto, San Gregorio d’Ippona ecc., tanto per citare alcuni comuni commissariati qualche tempo fa; eppure quei sindaci erano stati eletti con il sistema maggioritario che prevede una sola lista per ogni candidato». Ma, secondo l’opinione del leader provinciale dei dipietristi, «Il problema, quindi, è di cultura del rispetto delle regole, di capacità di competere con le idee ed i programmi e non, invece, di fare emergere i mediocri e gli amici prevaricando e scavalcando le leggi con il clientelismo, il pressappochismo e le cordate dei capi fazioni. A Vibo Valentia, cosicché, serve un nuovo patto, da rinnovarsi tra le forze dell’aria di centrosinistra: Per fare ciò bisogna iniziare dai gruppi che già siedono nella maggioranza di palazzo L. Razza, per arrivare poi a coinvolgere anche le forze diffuse della società civile e dei partiti che per varie ragioni si sono allontanati dalla maggioranza originaria di quattro anni fa». A questo punto, Furci non rinnega il suo recente passato politico che, prima di approdare al partito di Di Pietro, lo ha visto, dopo essere stato segretario generale della Cgil, sempre nei ranghi del Pci_Pds-DsPd, e riserva un’ultima stoccata al suo vecchio gruppo richiamando alla memoria i motivi della sua uscita: «Innanzitutto, però, bisogna sapere se a Vibo Valentia esiste il Pd come entità univoca o, invece, esso rimane ancora la sommatoria di tante tribù eternamente alle prese con giochi e giochini in vista delle prossima tornata elettorale regionale. Chiarito questo, tutto diventerà più semplice!». Insomma, una sorta di richiamo alla realtà locale, ancor prima di lanciarsi in ideali propositi di natura politica. Maurizio Bonanno

Un altro importante riconoscimento per i 52 componenti del gruppo, protagonisti della ottava edizione del premio città di Paola Pino Tassi, di Sinistra e libertà, sul sito di San Calogero

All’Orchestra giovanile il concorso nazionale «Folle intesa su inceneritore» VIBO VALENTIA — L’Orchestra giova-

nile provinciale si aggiudica l’ottava edizione del Concorso nazionale giovani musicisti città di Paola. Un altro importante riconoscimento per i 52 componenti dell’Orchestra giovanile provinciale di Vibo Valentia, che - dopo essere stati chiamati recentemente a rappresentare il meridione d’Italia nell’ambito della Settimana nazionale della musica a scuola, ricevendo i complimenti del ministro Maria Stella Gelmini - si sono aggiudicati il primo premio del Concorso nazionale giovani musicisti città di Paola, esibendosi nell’auditorium Sant’Agostino di Paola. «Come più volte mi è capitato di sottolineare negli ultimi mesi - ha dichiarato l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Maria Salvia -, grazie al talento dei giovani musicisti vibonesi, magistralmente diretti dal direttore del conservatorio di Vibo Valentia, Antonella Barbarossa, stiamo veicolando un’immagine molto positiva della nostra provincia sia a livello regionale che nazionale».

Nel corso del programma, coordinato dal direttore artistico Luigi Stillo, l’Orchestra giovanile provinciale si è esibita con un repertorio molto qualificato, che comprendeva brani come la sinfonia numero 40 di Mozart, l’indimenticabile capolavoro di Astor Piazzolla, Libertango, e il San Francesco che cammina sulle acque di Liszt, un pezzo inedito composto per orchestra dal maestro Antonella Barbarossa, che i ragazzi hanno dedicato alle vittime del terremoto in Abruzzo. La Commissione pari opportunità illustra linee guida e programma d’azione«Abbiamo voluto illustrare il nostro programma operativo alla stampa affinché la pubblica opinione possa poi chiederci conto di ciò che saremo riusciti davvero a realizzare». La chiosa finale della presidente della Commissione pari opportunità della Provincia di Vibo Valentia, Titti D’Amico, con cui si è conclusa la conferenza stampa di presentazione delle linee guida e d’azione dell’organismo a tutela dell’uguaglianza sostanziale

delle persone, la dice lunga sulla volontà di agire concretamente per la piena inclusione sociale di chi subisce discriminazioni. All’incontro con i giornalisti, tenutosi nella sala giunta dell’Amministrazione provinciale, ha partecipato la Commissione al suo completo, di cui fanno parte l’assessore alle Pari opportunità Maria Salvia, la consigliera di parità Teresa Blandino (entrambe, per il ruolo istituzionale ricoperto, entrano di diritto nella Commissione), Sabrina Caglioti, Domenica Ceniti, Angela Di Rienzo, Maria Teresa Luciano, Caterina Macrì, Romania Mazzitelli, Vincenzina Perciavalle, Concettina Schiariti e Vittoria Toscano. Dodici donne estremamente motivate e già impegnate a vario titolo nel sociale, anche in virtù delle attività professionali che svolgono. Motivazioni che sono emerse chiaramente nella presentazione di un programma ambizioso e molto articolato, con obiettivi precisi da conseguire già nel breve e medio periodo.

VIBO VALENTIA — «E' semplicemen-

te folle che la Provincia di Vibo Valentia, il commissario di governo all'emergenza ambientale, il Comune di San Calogero abbiano sottoscritto un protocollo d'intesa che, oltre alla nascita di una discarica nel comune di San Calogero, prospetta anche l'utilizzo degli impianti dell'Italcementi come inceneritore». Lo afferma, in una nota, Pino Tassi, di Sinistra e libertà. «I danni ambientali prodotti prosegue - sono sotto gli occhi di tutti, quelli prodotti sulla salute dei lavoratori tutti da accertare e da verificare. E' una scelta folle, di una classe politica miope, che non vede le conseguenze nefaste per Vibo Marina, per le sue politiche di sviluppo e per l'intera costa che va da Pizzo Calabro a Nicotera». «Il solo fatto - aggiunge - di prendere in considerazione l'idea che nel cuore della costa più bella della Calabria possa nascere un impianto di questa natura, che, tra l'altro, dovrebbe essere il punto d'approdo del Cdr di

buona parte della Calabria, sconcerta e fa rabbia». «La provincia di Vibo Valentia - afferma Tassi - prima di mandare avanti questo accordo perché non si informa di ciò che succede a Isola delle femmine in Sicilia dove è stato avviato un processo simile con l'opposizione della popolazione locale? Oppure perché non valuta ciò che è successo qualche mese fa a Colleferro dove la magistratura ha posto sotto sequestro due termovalorizzatori per smaltimento di rifiuti tossici? I rischi e i pericoli che si andranno a correre valgono la posta in gioco? E poi si è chiesto se questa scelta porterà alla chiusura della cementeria e alla sua trasformazione in termovalorizzatore?». «Un altro termovalorizzatore - dichiara - a pochi chilometri da Gioia Tauro dove già si sta lavorando al raddoppio di quello esistente. Vorrei ricordare al presidente De Nisi che la nostra costa attira turisti da tutto il mondo per la sua bellezza e dà lavoro a migliaia di persone».


42 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

IL PRESIDENTE DELL’AIA

LA FIFA

Il nuovo corso di Marcello Nicchi Sì al doppio arbitro e ai fischietti in tv

Mondiali 2010 Sconto a Pazzini Squalifica ridotta da tre a un turno

Confederations Il Ct: “Sappiamo giocare molto meglio” Alle 20,30 la seconda partita del gruppo B contro l’Egitto

Lippi vuole un’altra Italia Santon pronto a scendere in campo dal primo minuto Rientra Cannavaro Francesco Grant

IRENE (JOHANNESBURG) - Questa volta per Marcello Lippi non è questione di giovani o vecchi, ma di un’Italia migliore. Il commissario tecnico azzurro ha smaltito l’adrenalina del pre e post partita con gli Stati Uniti. E per il secondo appuntamento della Confederations Cup, con l’Egitto, il copione scelto è quello della pretattica sulla formazione. Persino sull’eroe della serata americana, quel Giuseppe Rossi ora in lizza per una maglia dal primo minuto, insieme con l’altro giovane del gruppo Santon. «Cambierò l’Italia, ma indicazioni zero: se pensate di aver capito tutto, vedrete questa sera quanto avete indovinato...Di certo sappiamo giocar meglio di lunedì, e lo faremo». Dopo aver passato un pomeriggio a Lion Park a carezzare giraffe («se pubblicate la mia foto mi fate un favore, è pubblicità al Twiga, il locale di Forte dei Marmi: in zwaili vuol dire giraffa») e cuccioli di leone, non può essere l’altisonante nome degli avversari di questa sera - i Faraoni - a incutere timore, benchè l’avversario non sia per nulla addomesticato. Lo dimostra la brillante prestazione dei campioni d’Africa conto il Brasile. Ma in cima ai pensieri del commissario tecnico c’è altro: l’Italia deve cambiare passo. «C’è la grinta giusta. Voglio che giochiate di più al calcio, fate girare la palla», è stato il suo incitamento agli azzurri, stesi sull’erba a fare stretching a fine allenamento. Dopo gli Stati Uniti, Lippi aveva perso la calma alle domande sul confronto tra i vecchietti e i giovani; nemmeno il tempo di riposare e analizzare gli errori contro Donovan e Co., ed è subito pronta un’altra Italia. Il ct precisa che non ci sono bocciature dei singoli, era già tutto previsto. Però serve un’al-

Egitto ARBITRO Hansson (Sve)

STADIO Ellis Park di Johannesburg

14

5-4-1

Moawad

17

8

Rossi

Gattuso

6

9

9

10

H. Said

Zidan

Toni

De Rossi

23

21

Quagliarella

Pirlo

Gomaa

Sobhi Fathalla Khairy Farag Abdelgani Eid Homos Tawfik Abougrisha Raouf Wahid

17

El Hadar

8

4

Chiellini

3

Grosso

7

Fathi ANSA-CENTIMETRI

Alle 16 il Brasile affronta gli Stati Uniti

Dunga lascia a riposo i migliori Fuori Kakà, Juan e Robinho

tra nazionale. «Sono partito dall’Italia con una scaletta di cambi in testa - spiega - Si gioca ogni tre giorni, a ritmo Champions, e dalla terza partita si sentirà la fatica. Perciò provo a distribuire equamente lo sforzo, ovviamente senza cambiare otto-nove giocatori». L’altro criterio di turn-over si chiama Egitto, e non Brasile. «Non metto a

1

Buffon

11

Shawki

ROMA - Gli Stati Uniti non spaventano più di tanto il Brasile, visto che per la gara di oggi (alle 16), per la seconda giornata della Confederations Cup, il ct Carlos Dunga (nella foto) pensa al turnover. Un modo per risparmiare alcuni giocatori (da Juan a Kakà) in vista della sfida di domenica contro l’Italia. La decisione finale su chi verrà lasciato a riposo, il ct la prenderà assieme allo staff medico. Le critiche rivolte da più parti dopo la sofferta vittoria contro l’Egitto, arrivata al 90’ e su rigore, hanno convinto Dunga a dare spazio alle cosiddette ’seconde linee’ per la gara di Pretoria. Il ct verdeoro pensa di tenere a riposo alcuni

PANCHINA

5

4

Abd Rabbou A. Said

ALLENATORE Marcello Lippi

Cannavaro

Hassan 1

4-3-3

Santon

20

PANCHINA 23 2 5 15 18 10 12 13 19 21 16

2

22

Aboutrika

ALLENATORE Hassan Sheahta

Confederations “Furie rosse” qualificate Record di vittorie per la squadra di Del Bosque

Italia

DIRETTA TV Rai 1 Sky Sp. 1 ore 20.30

tra i suoi giocatori più rappresentativi e che hanno accusato più di altri la stanchezza. L’affaticamento, dovuto agli impegni ravvicinati della selezione, è stato - secondo Dunga - il motivo per cui la sua squadra non ha brillato con l’Egitto. Contro gli Stati Uniti, il Brasile, cerca una prestazione convincente. Poi si penserà alla sfida con l’Italia di domenica. Tra i candidati ad un turno di riposo, o almeno a 45 minuti, Kakà, che dovrebbe lasciare spazio al romanista Julio Baptista; Gilberto Silva e Robinho, che dovrebbero partire dalla panchina. Oltre a loro, Daniel Alves, che ha giocato 59 partite con il Barcellona; ed Elano. riposo giocatori pensando di risparmiarli per Dunga - la precisazione di Lippi - E se poi perdiamo? Quella partita rischia di essere inutile». Spazzati via altri due dubbi («se un giocatore non ha reso al massimo, non lo metto in castigo»; e «l’unica cosa che non dovete pensare è che cambi per farvi un dispetto», rivolto alla stampa), Lippi ha però chia-

14 19 22 6 13 18 20 7 16 11 15 12

Amelia Zambrotta Dossena Legrottaglie Gamberini Palombo Montolivo Pepe Camoranesi Gilardino Iaquinta De Sanctis

rissimo quel che l’Italia deve e non deve fare. «Solo ieri c’è stato modo di parlare tra noi della partita con gli Stati Uniti - le parole del tecnico - Prima dell’allenamento, ho parlato ai ragazzi: si può dire qualsiasi cosa della prestazione dell’altra sera, possiamo giocare bene o meno bene, ma una cosa è certa, questa nazionale ha un’anima e un cuore. E una compattezza come poche altre squadre al mondo». Risultato: «C’è la voglia giusta, ma da sola non basta: servono lucidità e organizzazione. Possiamo giocare meglio, e lo faremo». Si comincia con rimediare agli errori difensivi. Oggi rientra il capitano, Fabio Cannavaro, «ancora fondamentale, con i sui 35 anni, fuori e dentro il campo: se volete giudicare la difesa, fatelo quando gioca quella titolare. Negli ultimi mesi ho fatto molti esperimenti». L’ultimo dovrebbe essere proprio oggi, con Santon in predicato di dare a Zambrotta un turno di riposo. «Il ragazzo è assolutamente pronto a esser buttato nella mischia», la promozione di Lippi. Quanto agli altri cambi, e soprattutto all’eroe della serata contro gli States, il paisà Rossi, Lippi sorride ma non dice: «Se lo metto in campo dal primo minuto? Vedrete». L’esperimento della seduta al Southdowns College (niente allenamento all’Ellis Park su richiesta Fifa) è stato quello dell’italo-americano dietro Toni, con Quagliarella seconda punta. Oltre ai muscoli e all’esperienza dei vecchietti, tecnica e velocità dei nuovi e dei giovani. Chissà se è questa la formula giusta per un’Italia migliore.

Europei Under 21 Fiducia per la sfida di domani alla Svezia padrona di casa

Un gol di Villa stende l’Iraq Spagna prima semifinalista Spagna (4-4-2): Caillas, Ramos, Pique, Marchena, Capdevila, Cazorla (22’ Silva), Xavi (37’ Busquets), Alonso, Mata, Villa (29’ Guiza), Torres. All. Del Bosque Iraq (5-4-1): Kassid, Kareem, Khalid, Rehema, Shaker, Abbas, Saeed (15’ Karim), Majeed, Akram, Mohammed (24’ Jassim), Zahra (36’ Mahmoud). All. Milutinovic Arbitro: Breeze (Australia) Rete: nel st 10’ Villa Ammoniti: Abbas, Alonso e Marchena BLOEMFONTEIN - La Spagna è la prima nazionale a qualificarsi per le semifinali della Confederations Cup grazie all’1-0 contro l’Iraq. Primo tempo poco spettacolare a causa della tattica accorta degli iracheni. La rete decisiva è di Villa (nella foto) che al 55’ mette dentro di te-

sta su un cross di Capdevila. La Spagna eguaglia con 14 vittorie il record di successivi consecutivi di una Nazionale, detenuto da Brasile, Francia e Australia.

Confederations I padroni di casa si impongono 2-0

Parker spinge il Sudafrica Nuova Zelanda già eliminata Sudafrica (4-4-2): Khune, Gaxa, Mokoena, Booth, Masilela, Modise, Dikgacoi, Sibaya, Pienaar, Parker (36’ Tshabalala), Fanteni (17’ Mashego). All. Santana Nuova Zelanda (4-4-2): Moss,

Mulligan, Vicelich, Boyens, Lochhead, Christie, Elliott, Brown (10’ st Oughton), Bertos (21’ st James), Smeltz, Killen (30’ Wood). All. Herbert Arbitro: Archundia (Messico) Reti: Parker (21’ pt e 7’ st) Ammoniti: Christie, Vicelich, Smeltz, Boyens e Pieenar RUSTENBURG - Il Sudafrica ha battuto la Nuova Zelanda 2-0 in una partita del gruppo A della Confederations Cup. Doppietta di Parker (nella foto). Partita dominata dai padroni di casa, mai messi in difficoltà da una Nuova Zelanda scottata dai 5 gol presi all’esordio dalla Spagna. Simili le due reti dei Bafana Bafana, al 21’ e al 52’: cross dalla sinistra di Masilela e conclusione di Parker. Il Sudafrica sale a 4 punti, qualificazione alle semifinali a un passo. Nuova Zelanda eliminata.

Il centravanti stangato dopo Chelsea-Barcellona

Fermato quattro giornate più due Gli azzurrini non possono sbagliare Mano pesante dell’Uefa con Drogba HELSINGBORG - Lo 0-0 con la Serbia, all’esordio nell’Europeo Under 21 di calcio, è un bicchiere mezzo vuoto per l’Italia che domani, ad Helsingborg, affronterà gli svedesi padroni di casa con la necessità di conquistare i tre punti per conservare buone chance di andare avanti. Pierluigi Casiraghi si può consolare con la conferma di avere a disposizione un gruppo in cui si mescolano qualità e carattere. Per questo, nonostante il mezzo passo falso, è convinto che le semifinali siano un obiettivo alla portata della squadra. E come il tecnico la pensano gli

Cigarini contro Sulejmani

azzurrini. Robert Acquafresca rilegge il pareggio di martedì sera e scopre che non è da disprezzare: «Contro la Serbia - sottolinea - non era

facile, perchè i nostri avversari facevano girare bene la palla. Noi abbiamo tenuto in mano la partita fino a una ventina di minuti dalla fine, quando i serbi hanno avuto l’occasione, per fortuna fallita, di portarsi in vantaggio. Per il resto non erano mai stati pericolosi e lo 0-0 non è da buttare. Certo, contro la Svezia non possiamo sbagliare. Loro scenderanno in campo più sereni, grazie alla bella vittoria contro la Bielorussia». Luca Cigarini fa appello all’orgoglio: «Noi siamo l’Italia - ricorda - e come tale dobbiamo comportarci. La Svezia è un’avversaria come

un’altra, anche loro dovranno preoccuparsi di noi». I ragazzi di Tommy Soederberg arrivano all’appuntamento su di giri dopo lo squillante 5-1 inflitto alla Bielorussia. La difesa azzurra dovrà tenere d’occhio soprattutto Marcus Berg, autore di una tripletta. L’attaccante del Groningen ha fatto la differenza, ma sa che domani si cambia musica. «Dovremo sfruttare al massimo ogni opportunità perchè probabilmente ne avremo poche. E bisognerà fare ben attenzione dietro. Ci troveremo di fronte una squadra molto offensiva».

LONDRA - Pugno duro dell’Uefa nei confronti di Didier Drogba, squalificato per quattro giornate più due con sospensione condizionale, che sconterà se recidivo - in seguito alla sceneggiata al termine della semifinale di Champions contro il Barcellona. Al fischio finale l’attaccante ivoriano, precedentemente sostituito, era rientrato in campo e aveva aggredito verbalmente l’arbitro norvegese Tom Ovrebo. Drogba salterà la fase a gruppi della prossima Champions League. Il periodo entro il quale, se recidivo, il giocatore dovrà scontare le altre

due giornate di squalifica è di due anni. Jose Bosingwa sospeso due giornate, più due con la condizionale, sempre per Chelsea-Barcellona.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 43

SPORT

Calcio Pirlo e Gattuso tentati da Ancelotti

Calciomercato Il West Ham punta Mancini e Jimenez La Juve ha pronti 20 milioni per il centrocampista Diarra

Ibra nel mirino del Chelsea Zola fa la spesa all’Inter Cristiano Ronaldo Le cifre sarà il più pagato Ma per gli esperti Ronaldo il giocatore più Messi vale di più 13.000.000 In un anno LONDRA - E’ il Chelsea la possibile soluzione inglese di Zlatan Ibrahimovic (che l’Inter è disposta a mettere sul mercato fino a fine mese prima di dichiararlo incedibile), chiesto espressamente da Carlo Ancelotti dopo aver perso Kaka, David Villa e Carlos Tevez. Nel mercato estivo Roman Abramovich - scrive il Daily Express - vuole acquistare almeno una stella da regalare al suo nuovo allenatore emiliano e lo svedese sarebbe il campione ideale. L’arrivo di Ibra sarebbe la soluzione ideale anche per sopperire alla lunga squalifica di Didier Drogba, dopo la sceneggiata al termine della partita con il Barcellona nella finale di Champions. L’attaccante svedese dell’Inter è diventato il primo obiettivo dei Blues dopo che anche Tevez, sempre più vicino al Manchester City, si è allontanato da Stamford Bridge. Nel frattempo il Chelsea non ha ancora perso le speranze di arrivare a Franck Ribery, per il quale però dovrà vincere la concorrenza del Real Madrid. Secondo il Sun sono proprio le merengues la destinazione preferita del centrocampista francese, per il quale - secondo As - il Real avrebbe pronta una maxi-offerta da 55 milioni di euro. Improbabile, invece, per Ribery la pista Manchester

Il Real si tira indietro “Richieste assurde” E per sfoltire la rosa ricorre al fax

1.083.833 In un mese 36.127 In un giorno

1.505 In un'ora

25 In un minuto

ANSA-CENTIMETRI

United: Alex Ferguson non vuole spendere grandi cifre per giocatori di 26 anni. Sull’asse Londra-Madrid da registrare infine l’offerta del Tottenham per il trio Arjen Robben, Klass-Jan Huntelaar e Gabriel Heinze: il presidente degli Spurs Daniel Levy, in questi giorni in Spagna, ha offerto 42 milioni di euro. Intanto il West Ham è in trattativa per finalizzare il prestito di Mancini: l’esterno brasiliano non è l’unico giocatore atteso dall’Inter, che ha promesso anche il cileno Luis Jimenez alla squadra di Gianfranco Zola. Secondo il Times i due nerazzurri dovrebbero arrivare con la formula del prestito annuale con la possibilità di riscatto già fissata per 25 milioni di euro. Dopo avere surriscaldato il mercato con gli ac-

quisti di Kakà e Cristiano Ronaldo costati 160 milioni il Real Madrid vuole raffreddarlo. Lo scrive El Pais. Le mosse del presidente Florentino Perez hanno fatto salire le quotazioni dei giocatori cui il club è interessato. Così i dirigenti del Real hanno deciso di sospendere le trattative con Liverpool, Valencia e Bayern (Xabi Alonso, David Villa e Franck Ribery) «finchè la voracità dei venditori non si sarà calmata». Per ora gli spagnoli pensano a vendere. Per «liberare lo spogliatoio» e fare posto ai nuovi acquisti promessi da Florentino Perez, il Real Madrid ha messo in vendita in un fax inviato ad alcuni club inglesi almeno nove dei suoi giocatori dell’ultima stagione, fra cui i suoi sei olandesi: lo scrive As. Oltre a

Sneijder, Huntelaar, Van Nistelrooy, Robben, Drenthe e Van der Vaart, il club merengue ha messo sul mercato Saviola, Heinze e Diarra. Per quest’ultimo c’è l’interesse della Juventus (interessata anche a Giuseppe Rossi del Villarreal) che secondo As avrebbe proposto 20 milioni contro i 25 che chiederebbe il Real. L’obiettivo dei ’saldi’ madridisti è triplice, spiega il quotidiano: oltre a far posto ai nuovi neo-galacticos di Perez, raccogliere liquidità per altre operazioni di mercato e inoltre risparmiare sugli ingaggi (fra 25 e 30 milioni per i nove giocatori). Il Real potrebbe pagare a Cristiano Ronaldo uno stipendio lordo a stagione di circa 13 milioni di euro, il più alto del mondo. Lo scrive ’Marca’, specificando che la trattativa è in corso. Il giocatore portoghese è stato comprato per circa 94 milioni di euro dal Manchester Utd, dove guadagnava, secondo Marca, 7,5 milioni lordi a stagione. Dopo la storica ’tripletta’ del Barcellona (Champions, Liga e Coppa) il valore di Lionel Messi è ora di 34 milioni superiore a quello di Cristiano Ronaldo. La quotazione di Messi, la più alta in assoluto, sarebbe di 124 milioni di euro. Lo dice uno studio di Frontier Economics.

F1 La Fota chiede il compromesso Tennis Al torneo londinese prima fra le donne la russa Safina

Giallo Cissokho al Milan Ha un problema ai denti

MILANO - Ha un problema ai denti sul quale lo staff medico rossonero vuole vederci chiaro e quindi Aly Cissokho non ha ancora firmato il contratto che dovrebbe legarlo al Milan per le prossime stagioni. Nel corso delle visite sostenute dal giovane difensore franco-senegalese proveniente dal Porto, è emerso un problema che potrebbe condizionarne la postura. Ma una seconda visita medica, a sentire il giocatore, avrebbe già escluso questa ipotesi: «Ho fatto una prima visita che aveva evidenziato dei problemi, ma un secondo controllo più dettagliato è andato bene. Ho già firmato il precontratto - ha dichiarato Cissokho - e ora parto per le vacanze in Senegal». La firma del contratto è prevista al suo ritorno. Intanto il futuro di Pirlo potrebbe essere altrove. E’ stato lo stesso centrocampista del Milan a uscire allo scoperto, dichiarando che amerebbe giocare nel Chelsea di Ancelotti, che “tenta” anche Gattuso.

Calcio Napoli, inchiesta Calciopoli

Carraro è prosciolto Mancano le prove ROMA - Le prove raccolte dai pm, nell’ambito dell’inchiesta napoletana su Calciopoli, nei confronti dell’ex presidente della Figc Franco Carraro e del segretario generale Antonio Ghirelli, non erano sufficienti per sostenere l’accusa di frode sportiva in dibattimento. Lo spiega la Cassazione nella sentenza depositata ieri e relativa all’udienza svoltasi lo scorso 28 maggioche. La Cassazione ha confermato la decisione con la quale il gup di Napoli, il 3 ottobre 2008, ha archiviato la richiesta di rinvio a giudizio per Carraro e Ghirelli.

Prevendita amara ai Mondiali di Roma La Fia:“No ai rinvii” Wimbledon, tutte le teste di serie Nuoto Trenta giorni al debutto Poi spazio a trattative Nadal sta bene e vuole vincere Tanti i biglietti giacenti

Il tennista spagnolo si è allenato per 3 ore senza riscontrare problemi al ginocchio

Il presidente Max Mosley

LONDRA - I team di F1 aderenti alla Fota hanno scritto una lettera ai vertici dello sport automobilistico in cui chiedono di prolungare i termini dell’iscrizione al primo luglio per cercare un accordo sulle regole per il mondiale 2010. La lettera è indirizzata al presidente della Fia Mosley e al patron della F1 Ecclestone. É’ un ultimo tentativo per raggiungere un compromesso in vista del termine di domani entro il quale 5 dei Team Fota devono rendere la loro iscrizione al mondiale 2010. La risposta di Mosley è inequivocabile: accettare l’iscrizione al Mondiale, e poi spazio a una trattativa. Il presidente della Fia non chiude la porta alla Fota, ma respinge la richiesta di rinvii sulle date di scadenza. Per discutere di eventuali modifiche «non più tardi di domani dobbiamo rispondere alle restanti squadre che hanno presentato l’iscrizione per il 2010» afferma Mosley. La Fia è comunque pronta a trattare su alcuni contenuti. «Le proposte sul Patto della Concordia - afferma Mosley - richiederebbero modifiche agli statuti della Fia. Noi proponiamo che accettiate le regole per il 2010, così come pubblicate. Se necessario possono essere riviste».

LONDRA - Ufficializzate ieri le teste di serie del torneo di Wimbledon, seconda prova del circuito dello Slam di tennis, al via da lunedì a Londra. Confermata la presenza di Rafael Nadal, che era in dubbio per problemi al ginocchio. Nadal sarà regolarmente in campo la settimana prossima per difendere il titolo vinto l’anno scorso Wimbledon. Dopo aver saltato il Queen’s per un problema al ginocchio, il numero uno al mondo ha ripreso regolarmente con il suo allenatore Bartolomè Salva. Il tennista spagnolo, vincitore dei Championship nel 2008, ha dichiarato di sentirsi bene al termine della sessione d’allenamento. Senza alcuna fasciatura o protezione al ginocchio, Nadal 23 anni, è rimasto in campo per circa tre ore e da oggi sarà impegnato in un torneo esibizione all’Hurlingham Club. Insieme al campione spagnolo presenti tutti i migliori: l’unica testa di serie italiana è Flavia Pennetta, n.15 del seeding femminile.

Le teste di serie Così al torneo di Wimbledon (22 giugno-5 luglio)

Rafael Nadal (Spa) Roger Federer (Svi) Andy Murray (Gbr) Novak Djokovic (Ser) Juan Martin del Potro (Arg) Andy Roddick (Usa) Fernando Verdasco (Spa) Gilles Simon (Fra) Jo-Wilfried Tsonga (Fra) Fernando Gonzalez (Cil) Marin Cilic (Cro) Nikolay Davydenko (Rus) Robin Soderling (Sve) Gael Monfils (Fra) Marat Safin (Rus) Tommy Robredo (Spa)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

Dinara Safina (Rus) Serena Williams (Usa) Venus Williams (Usa) Elena Dementieva (Rus) Svetlana Kuznetsova (Rus) Jelena Jankovic (Ser) Vera Zvonareva (Rus) Victoria Azarenka (Bie) Caroline Wozniacki (Dan) Nadia Petrova (Rus) Agnieszka Radwanska (Pol) Marion Bartoli (Fra) Ana Ivanovic (Ser) Dominika Cibulkova (Slv) Flavia Pennetta (Ita) Zheng Jie (Cin) ANSA-CENTIMETRI

Per le teste di serie maschili oltre Rafael Nadal figurano, tra gli altri, i nomi di Roger Federer (Svi), Andy Murray (Gbr) e Novak Djoko-

vic (Ser); tra le donne Dinara Safina (Rus), Serena Williams (Usa), Venus Williams (Usa) e Elena Dementieva (Rus).

ROMA - A 30 giorni dal via della tredicesima edizione dei Mondiali di nuoto, pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto in acque libere sono ancora disponibili biglietti per tutte le gare in programma. Si tratta di una cosa abbastanza inusuale, se confrontata con le precedenti edizioni dei Mondiali. Non si sanno ancora i prezzi dei biglietti per la cerimonia di apertura, sabato 18 luglio, alle 21, allo stadio dei Marmi.

Ciclismo Problemi di doping

Caucchioli è sospeso Hamilton squalificato ROMA - Lo spagnolo Igor Astarloa, ex campione del mondo su strada, e Pietro Caucchioli sono tra i 5 corridori per i quali l’Unione ciclistica internazionale ha chiesto l’apertura di procedure disciplinari per sospetto uso di sostanze illecite. Gli altri sono Francesco De Bonis e gli spagnoli Ruben Lobato e Ricardo Serrano. Caucchioli è stato sospeso dalla sua squadra, la Lampre. Problemi di doping anche per Tyler Hamilton (foto), 38 anni, campione olimpionico nel 2004. Sono 8 gli anni di squalifica inflitti dall’agenzia antidoping americana.


44 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

SPORT Dopo l’arrivo di Novellino, il presidente rilancia le quotazioni della squadra amaranto

S E R I E

B

REGGINA

REGGIO CALABRIA — Lillo Foti era certo che Walter Novellino avrebbe riportato l’entusiasmo in riva allo Stretto. Per troppo tempo attorno alla Reggina c’è stato un alone di pessimismo, sfociato poi in delusione non tanto per la retrocessione, quanto piuttosto per la mancanza di personalità da parte della squadra. Il numero uno amaranto, già all’indomani della retrocessione, ha iniziato a programmare il fu-

2ª D I V I S I O N E

turo, cominciando col fare “piazza pulita”: ha rescisso i contratti con qualche giocatore che non rientrava nei piani per la prossima stagione e non ha accennato alcun rinnovo a coloro che sono in scadenza il prossimo 30 giugno. Il primo tassello per l’avvio del nuovo ciclo è stato l’ingaggio di Novellino, uno specialista nelle promozioni nella massima serie nonché allenatore di esperienza e dalle grandi doti caratte-

riali. Ed è bastato questo per convincere la gente che la società ha intenzione di riprendersi nell’arco di un anno ciò che ha perso all’Olimpico di Roma lo scorso mese di maggio. Mossa questa che ha riportato come detto quell’entusiasmo che mancava da parecchio tempo. «Era da tanto che non si vedeva questa partecipazione – ha spiegato Foti-. Credo che tutti quanti, dalla società alla gente, ci siamo

resi conto che i risultati conquistati nel corso della nostra storia sono frutto di un’alleanza tra club, squadra e pubblico. Ora credo che bisogna tornare alle origini. Tutti insieme possiamo raggiungere il nostro obiettivo che è la serie A». La voglia di riscatto e l’entusiasmo ritrovato, secondo il presidente della Reggina “rappresentano già un’ottima base di partenza per la prossima stagione.

La notizia è stata ufficializzata ieri dai vertici della società giallorossa

CATANZARO

CATANZARO — Da ieri, Gianni

Improta non è più il dg del Catanzaro. La notizia è stata data dai vertici dell’Fc nel corso di una conferenza stampa che s’è tenuta ieri pomeriggio e svoltasi alla presenza dei soci Bove, Aiello e Soluri. «Tre appassionati - come si sono definiti gli stessi soci - che si prodigano e che si prodigheranno per non far morire il calcio sui tre colli». Una conferen-

2ª D I V I S I O N E

Reggina, Foti: ripartiamo per conquistare la serie A

Catanzaro, Gianni Improta non è più il dg delle Aquile za che, tra l’altro, ha permesso anche di fare maggiore chiarezza sul presente e sul futuro che attende la compagine giallorossa. Procediamo con ordine. La giornata dei vertici dell’Fc era iniziata di buonora. In mattinata, una volta arrivato sui tre colli, Antonio Aiello si era subito incontrato con Soluri e Bove, dando vita ad una riunione programmatica. Dopo pranzo, la decisione di convocare un in-

VIBO VALENTIA — Con un comunicato stampa fatto diramare in serata attraverso il cronista di fiducia, i cinque soci che hanno finora retto le sorti della Vibonese hanno deciso di imporre un’accelerazione all’opera-

VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — «Non è il modulo che fa vincere, ma sono gli uomini che fanno il modulo. Al di là del 4-4-2; 43-3 e quant’altro, qui bisogna scalare le montagne... ». Si è presentato così il nuovo tecnico della Vigor Lamezia, Pino Rigoli al cospetto dei giornalisti convocati ieri mattina per assistere alla presentazione. Insieme a Rigoli, un nutrito gruppo di dirigenti, i presidenti, Cantafio e Mascaro. E ancora, i soci e i consiglieri, Arpaia, Amendola e Butera. «Siamo alla ricerca di juniores forti che in serie D, come in C2, fanno la differenza». Così come i dirigenti biancoverdi, quindi, anche Rigoli crede nella possibilità del ripescaggio. «Non dobbiamo trovarci impreparati - ha chiosato il tecnico a

Angela Latella

per il Catanzaro 2009/2010. L’unica anticipazione in questo senso è stata una frase ripetuta più volte: verrà allestita una squadra in virtù di un budget che si preannuncia limitato, in linea quindi con le possibilità, ossia con le finanze, dell’Fc. disponibilità della società. Al contempo, è stata sottolineata la massima disponibilità a passare la mano qualora ci fossero imprenditori interessati ad investire nel calcio catanzarese. Di certo, nell’agenda del Catanzaro, il pagamento degli stipendi e raccolta delle liberatorie restano le questioni di assoluta priorità. I giocatori inizieranno a far capolino in sede, tra fine di questa settimana e l? inizio della prossima, per ricevere gli emolumenti e per apporre la propria firma sulle liberatorie.

contro con la stampa durante il quale sono stati trattati diversi temi trattati. Su tutti, come già detto, la news relativa alle dimissioni dell’ormai ex dg. Un qualcosa che, obiettivamente, era nell’aria dopo l’esito dei play off (con tanto di frattura insanabile con l’ambiente giallorossa) ma che poi non era così scontata come potesse sembrare. Rispondendo alle domande dei cronisti presenti, i soci del-

l’Fc hanno ribadito come, in cima ai propri pensieri, vi sia solo ed esclusivamente (almeno in questo momento) il nodo dell’iscrizione al prossimo torneo di seconda divisione. Si farà il possibile e l’impossibile per vincere quella che è diventata un? autentica partita dove in ballo v’è la sopravvivenza del football catanzarese. In un secondo momento, si inizierà ad elaborare una bozza, un progetto tecnico

In cinque gettano la spugna. Pronti a cedere le loro quote

se, Santo Gurzillo, tutti i cinque soci rappresentati l’intero capitale sociale con quote paritarie del 20% si sono determinati a cedere dette quote. È auspicabile, pertanto, che chi avesse l’interesse a rilevare la società lo faccia in tempi brevi, soprattutto in considerazione delle imminenti scadenze del termine (30 giugno) per l’iscrizione della squadra al campionato professionistico di Seconda divisione. A tal fine la società fa presente che la situazione debitoria è fisiologica e comunque modesta anche in considerazione che tutti i contratti sono stati onorati con le conseguenti liberatorie rilasciate a favore della società. A ciò va, inoltre, aggiunto che la società vanta dei crediti sia nei confronti del-

la Lega Pro (mutualità 2008) che nei confronti di società professionistiche di serie A (premi di valorizzazione). I soci uscenti privilegeranno eventuali acquirenti della provincia di Vibo Valentia. Resta inteso, da ultimo, che ove non vi fosse alcun interessamento da parte di imprenditori locali, la società, suo malgrado, non garantendo neppure l’iscrizione al campionato, sarà costretta a valutare seriamente offerte provenienti da altre province. Eventuali acquirenti dovranno rivolgersi allo studio commerciale del dottore Giandomenico Pata con studio in Vibo Valentia, via Calabria, telefono 0963.41.558».

Il nuovo tecnico biancoverde: serie D o Seconda divisione, Lamezia è una “piazza” importante

proposito dell’eventuale ripescaggio - chi viene alla Vigor dovrà avere il massimo delle motivazioni, qualunque sia la categoria perché Lamezia è una “piazza” importante e sono felice di essere qui». Il ds, Maglia ha lodato le qualità tecniche di Rigoli, per il quale nutre grande stima fin dai tempi in cui il tecnico siciliano allenava il Modica. In serata poi, in una nota diramata dall’ufficio stampa, la società ha ufficializzato altresì la riconferma di Francesco Strangio come preparatore dei portieri. Per quanto riguarda la scelta del nuovo preparatore atletico, l’incarico è stato affidato all’esperto professor Vincenzo Milazzo, «ottima conoscenza» del direttore sportivo Maglia per averlo avuto col Francavilla in Sicilia. Milazzo, che subentra a Marcello Mondilla, sarà anche collaboratore dell’area tecnica. Ha un interessante curriculum professionale per essere stato preparatore atletico in diversi campionati di C1, come il Padova, il Lanciano e il Martina Franca. Dopo la presentazione di ieri, il duo Rigoli–Maglia è attivamente impegnato sul fronte del calciomercato.

Vibonese, dopo Gurzillo lasciano anche gli altri soci VIBONESE

Con ottimismo, consensi ed esperienza sono sicuro che non avremo alcun problema a riconquistare la serie A nel giro di appena una stagione”. La nuova Reggina sarà un mix di gioventù ed esperienza. «Ripartiremo da giovani che hanno già militato nella massima serie: dai vari Barillà, che ha fatto 30 partite quest’anno, Costa, che ha giocato due campionati, e Carmona che è anche nazionale cileno. Giovani in senso anagrafico ma che invece si sono confrontati in serie A e trasmesso sicurezza e forza. Sostenuti dal lavoro di un tecnico come Novellino, che noi stimiamo, non faranno altro che migliorare. A questi aggiungeremo tre- quattro professionisti che daranno il loro contributo e che hanno obbligo ed il dovere di essere punto di riferimento per gli altri».

Appello per rilevare la compagine rossoblù zione societaria, forse perché “disturbati” dalle ricostruzioni giornalistiche che hanno scoperto parte della trame esistenti provando così a sparigliare le carte per dimostrare una libertà di movimento buona per

rendere appetibile l’eventualità di entrare nel sodalizio da parte di altri imprenditori così come auspicato da Pippo Caffo. Questo il testo ufficiale del comunicato. “A seguito delle dimissioni del presidente della Vibone-

Vigor, Rigoli si presenta: scaleremo le montagne

A sinistra un momento della conferenza stampa di ieri. Sopra, il nuovo tecnico della Vigor, Pino Rigoli.

Vittorio Ranieri

Maurizio Bonanno

r. s.


Pag. 45

APPUNTAMENTI il Domani

Giovedì 18 Giugno 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

LIMBADI Emanuela Trane, nome di battesimo, sarà di scena domenica 2 agosto nella piazza vibonese

Dolcenera pronta a deliziare la Calabria Il nome d’arte della cantante è scelto come omaggio all’omonima canzone di Fabrizio De Andrè LIMBADI — Emanuela Trane, in arte Dolcenera, è attesa giorno 2 agosto in piazza a Limbadi, dove terrà un concerto in piazza il cui ingresso sarà gratuito. L’artista nasce a Galatina (Le) il 16 maggio 1977, ma vive fino a 18 anni a Scorrano, paese di cui è originaria. Studia fin da bambina musica, in particolare pianoforte, canto e clarinetto. In seguito parte dagli studi classici per approdare a quelli delle armonie jazz. A 14 anni inizia a scrivere le prime canzoni e a esibirsi dal vivo. Dopo il diploma di liceo classico, si trasferisce a Firenze, dove s'iscrive alla facoltà di ingegneria meccanica e dove fonda la sua prima band, I codici zero, che seguono in tour gli Articolo 31. Importante per la sua carriera artistica è stato l'incontro con il maestro Lucio Fabbri, componente della Pfm. Il suo nome d'arte, Dolcenera, è scelto come omaggio all'omonima canzone del genovese Fabrizio De Andrè, contenuta nell'album Anime salve del 1996.Nel 2002 partecipa al programma Destinazione Sanremo con i brani Solo tu e Vivo tutta la notte, che le permettono di accedere al Festival di Sanremo. Nel 2003 partecipa al 53º Festival di Sanremo e vince nella categoria "Nuove proposte" con il brano Siamo tutti la fuori, una ballata pop dalle sfumature folk della taranta salentina, che raggiunge la 16ª posizione dei singoli più venduti in Italia. Dopo il Festival esce il primo album

Nella foto, Dolcenera. La cantante, il 21 giugno, prenderà parte al concerto “Amiche per l’Abruzzo” allo stadio San Siro di Milano, in favore dei terremotati dell’Aquila

Sorriso nucleare, che non ottiene un grande successo di vendite. Dall'album vengono estratti altri due singoli destinati ai passaggi radiofonici: Devo andare al mare e Vivo tutta la notte. Dolcenera ha partecipato al Festival di Sanremo 2009 nella categoria "Artisti" con il brano Il mio amore unico, che è stato eliminato alla vigilia della serata finale. In concomitanza con la manifestazione canora, il 20 febbraio è stato pubblicato l'album Dolcenera nel paese delle meraviglie, prodotto da Roberto Vernetti, finito di masterizzare a Londra il 18 dicembre e contenente 12 brani inediti. L'artista ha firmato un contratto discografico con la Sony Music per

la realizzazione di tre progetti discografici assegnandone la produzione alla K6DN. L'album, che ha ricevuto dalla critica significativi elogi, debutta alla tredicesima posizione nella classifica Fimi, mentre il singolo Il mio amore unico debutta alla quinta posizione Fimi Top Digital Donwload. Il 21 giugno 2009 prenderà parte al concerto Amiche per l'Abruzzo allo stadio San Siro di Milano in favore dei terremotati del terremoto dell'Aquila del 2009. Il 13 giugno ha preso parte all'evento estivo The Great Wide Open in Germania insieme a Deep Purple, Status Quo, Roger Hodgson e The Hooters.

“Ciosta & Cigr”, XXXIII edizione

Omaggio allo scrittore Saverio Strati Fino a domani iniziativa all’Università Mediterranea di Reggio domani a Catanzaro REGGIO CALABRIA — Fino a domani, con inizio alle ore 10.00 presso della facoltà di Agraria si terrà il XXXIII Ciosta & Cigr V International Conference organizzato dal DiSTAfA (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroforestali ed Ambientali) dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. La XXXIII Ciosta & Cigr Section V International Conference “Technology and management to ensure sustainable agriculture, agrosystems, forestry and safety”, di concerto con la Cigr (Commission International du Genie Rurale), l’ EurAgEng (European Agricultural Engineering Association) e l’ Aiia (Associazione Italiana di Ingegneria Agraria). Il Ciosta (Commission Internationale de L’Organisation Scientifique du Travall en Agriculture), di cui è presidente il prof. Gennaro Giametta ordinario e decano della Facoltà di Agraria di Reggio Calabria, è una organizzazione scientifica internazionale fondata a Parigi nel 1950, che comprende oltre 40 Paesi tra Africa, America, Asia ed Europa. Le principali linee di ricerca sviluppate, sono indirizzate allo studio della meccanizzazione agricola,all’organizzazione scientifica del lavoro, alla sicurezza sul lavoro, all’innovazione, automazione e robotica nelle produzioni agroalimentari e forestali.

Nel corso della conferenza sarà anche organizzato un workshop “Iufro” Nell’ambito della conferenza, verrà inoltre organizzato un workshop Iufro (International Union of Forest Research Organization - Unit 3.06.00), il cui referente è il prof. Giuseppe Zimbalatti, sul tema “Forestry utilization in Mediterranean countries with particularly respect to sloping area”. La conferenza, alla quale prenderanno parte importanti studiosi di macchine e impianti per le produzioni agroforestali italiani e stranieri, darà l’opportunità di discutere su di una vasta gamma di tematiche inerenti le tecnologie e la gestione sostenibile dell’Agricoltura, della Selvicoltura e della sicurezza sul lavoro, contribuendo a dare ulteriore slancio alla politica di internazionalizzazione dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Per ulteriori informazioni: www.ciosta.unirc.it o www.agraria.unirc.it.

CATANZARO — Dopo l’impegno preso per il rilancio della sua opera a partire dalla ristampa speciale del romanzo “E’ il nostro turno”, il Comune di Catanzaro - nelle persone del sindaco Rosario Olivo e dell’assessore alla Cultura Antonio Argirò , non cessa di porre all’attenzione, soprattutto dei suoi concittadini, la figura di Saverio Strati, scrittore di Sant’Agata del Bianco, di recente al centro di una campagna promossa da stampa e istituzioni affinché lo Stato gli attribuisse un vitalizio, una concessione dei benefici previsti dalla Legge Bacchelli. E’ per questo motivo, infatti, che la Biblioteca comunale Filippo De Nobili diretta da Maria Teresa Stranieri ha organizzato, in collaborazione con l’Unione europea, la Regione Calabria Assessorato alla Cultura e il Comune di Catanzaro Assessorato alla Cultura, una lettura a cura del Circolo di Lettura della biblioteca stessa, di brani tratti dalle opere del prestigioso scrittore. Si tratta di un omaggio all’autore di “Viaggio in macchina” rivolto soprattutto alle nuove generazioni, per far loro conoscere uno dei più originali narratori italiani del Novecento, oltre che il più grande scrittore calabrese vivente. L’incontro si terrà domani, con inizio alle ore 18.00, al complesso monumentale San Giovanni. L’introduzione sarà curata dall’assessore Antonio Argirò. Ad accompagnare le letture ci sarà il commento musicale di Alfredo Paonessa.

Al via con una performance di video-teatro la stagione estiva del Castello di Scilla SCILLA — Nell’ambito delle attività statutarie e per la valorizzazione del Castello di Scilla, il Cerere ospita in apertura della stagione estiva un’originale manifestazione di video-teatro ideata e realizzata da Rachele Ammendola. Seguiranno al Castello di Scilla una serie di appuntamenti al tramonto con dibattiti su temi di attualità culturale e presentazione di recenti pubblicazioni alla presenza di illustri autori ed editori. In agosto una anteprima del Museo-Laboratorio su Arte e cultura nell’area dello Stretto con la partecipazione di designer, fotografi, pittori, scultori, critici d’arte, manager culturali, operatori turistici che culminerà con il premio “Cerere per le arti, scienze, economia e territorio”. L’Ass. Cult. Oneiros - Teatro in collaborazione con Cerere srl e l'Ass. Cult. Ulysses sabato 20 e domenica 21 giugno 2009 alle ore 21.30 presenterà la performance di videoteatro "Colors_ pop (r)esistenza al femminile in regime di mediocrazia" di e con Rachele Ammendola presso il Castello dei Ruffo di Calabria di Scilla. Dopo "Viaggio alla sesta Notte", che ha avuto l'onore di essere il primo spettacolo sull'artista italo-franco-egiziana ospitato dall' Associazione Dalida, e "IOlanda" pièce ideata con Reno Riggi finalista al Palermo Teatro Festival, Rachele Ammendola propone un lavoro dai toni meno introspettivi e drammatici. Status symbol, amore, sesso, lavoro, sogni, amicizia raccontati da sei voci femminili , personaggi al contempo comunissimi ed improbabili che, inconsapevolmente, descrivono la quotidiana lotta che le donne (ma anche gli uomini) oggi si trovano ad ingaggiare per barcamenarsi alla meno peggio in una società che ci vuole tutti omologati, tutti “medi” (o mediocri?). Sei monologhi e sei colori che ne rappresentano più o meno dichiaratamente la tematica, ai quali si accompagnano canzoni interpretate dal vivo e proiezioni che si ispirano alla cultura di massa, cara alla Pop art, fatta di televisione, spot pubblicitari, mode, pezzi di Madonna e Village People e icone inflazionate come Marilyn Monroe. Lo spettacolo usa il più delle volte il grottesco, l’assurdo, il tragicomico la voluta leggerezza e superficialità. Con apparente disimpegno il banale è “esaltato”, ma nel contempo se ne ricerca l’assurdo, per sorridere di noi prendendo coscienza di ciò che stiamo vivendo. Le due serate teatrali che aprono la stagione estiva al Castello sono state organizzate in collaborazione con il consorzio Cerere, nella persona della sua presidente Prof.ssa Rosa Maria Cagliostro, e dell'Associazione Ulysses. L'attività di entrambi gli enti è da sempre volta a riqualificare e rendere fruibili beni del patrimonio architettonico e paesaggistico calabrese anche attraverso manifestazioni culturali di varia natura. Il Cerere nasce, appunto, per promuovere, facilitare e realizzare, all’interno di una politica organica ed integrata, interventi di conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico ed ambientale che contribuiscano allo sviluppo culturale ed economico del territorio ed essere centro di generazione, aggregazione e diffusione di cultura e conoscenze a tal scopo orientate. L'associazione Ulysses, partner del Cerere, ha del pari, come fine statutario, quello di valorizzare e tutelare il patrimonio culturale realizzando progetti di recupero finalizzati alla fruizione dei beni. L’artista poliedrica Rachele Ammendola ha partecipato in qualità di attrice anche in ”Non ti pago” di E.De Filippo, in ”Punto e virgola, dove sei?” atto unico di R. Chirico. Ha presentato la serata inaugurale della Stagione di Prosa 1997 del Teatro Comunale F. Cilea di Reggio Calabria. Come operatrice-animatrice teatrale ha collaborato in qualità di Esperta di dizione alle attività didattiche 2005/06 della Ass. Cult.”.Experimenta -Teatro dell’arte” di Reggio Calabria nel Laboratorio teatrale “SpazioTeatro per Adolescenti” patrocinato dal Comune di Reggio Calabria - Assessorato alle Politiche sociali. L'ingresso alla manifestazione sarà gratuito per entrambe le serate.


46 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Sogni di quasi estate” questa sera al complesso monumentale San Giovanni di Catanzaro

Spettacolo di Nino Frassica ad Amantea IL CARTELLONE

Sagra dell’Alalunga in programma il 5 luglio a Bagnara Calabra

ACRI (Cs) - Inaugurazione di Assises Sedute in Opera Domenica 5 luglio, alle ore 18.00, si terrà l'inaugurazione di Assises Sedute in Opera, collezione Philippe Delaunay a cura di Boris Brollo che si terrà dal 5 luglio - 20 settembre, presso il Maca - Museo Arte Contemporanea Acri Palazzo Sanseverino - Piazza Falcone, 1 - Acri. Orari: 9.00/13.00 - 16.00/20.00 - chiuso lunedì. Info: 0984.953309 - www.museovigliaturo.it - maca@museovigliaturo.it. AMANTEA (Cs) - Nino Frassica, concerto-spettacolo Concerto-spettacolo di Nino Frassica & Los Plaggers band, 18 luglio, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Spettacolo di Leo Gullotta Spettacolo di Leo Gullotta, "A Minnazza", 1 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Concerto dei Napoli Opera Concerto dei Napoli Opera con Barbara Bonaiuto (dall'Orchestra Italiana), 13 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service). Informazioni: www.ruggeropegna.it. BAGNARA C. (Rc) - Sagra dell’Alalunga La Città Bagnara si prepara per la seconda Sagra dell’Alalunga – Festa del Mediterraneo. Per ciò che concerne l’evento in sé, è riconfermata la partecipazione e la preziosa collaborazione dei Pescatori bagnaresi della Cooperativa Maria di Porto Salvo, i quali saranno protagonisti indiscussi della serata finale del 5 luglio. Si prevedono altre collaborazioni da parte di cooperative e associazioni calabresi. L’evento prevederà oltre agli appuntamenti sportivi, anche altri di natura culturale, sociale e d’intrattenimento che presto saranno rese note su www.sagradellalalunga.it. Alla riunione del gruppo “Le Bagnarote”, si è discusso soprattutto sul metodo dell’ospitalità nella nostra città, ed inoltre scelta comune è stata quella di far assaporare al visitatore tutte le tradizioni, culinarie e non, tipiche della città del basso tirreno. BAGNARA C. (Rc) - Gran Galà del Pescespada L’ultima domenica di luglio si terrà a Bagnara Calabra la 44 edizione del Gran Galà del Pescespada. La manifestazione ideata dall’Associazione turistica Pro Loco, patrocinata dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra, ha l’obiettivo di promuovere una delle più antiche tradizioni del territorio, la caccia del pescespada, e valorizzare la gastronomia locale. Falk, ballo in piazza, momenti culturali e degustazione animeranno i giorni del gran galà per rivivere le antiche tradizioni bagnaresi legate al mare e contribuire alla rievocazione, per non dimenticare le antiche origini marinare. La manifestazione prevede la collaborazione del Consorzio Turistico “Costa Viola” delle Pro Loco e sarà seguito dalla Protezione Civile e dalle forze dell’ordine “Aquile di Gioia Tauro”. Tra le novità la manifestazione prevede la filodiffusione sul corso principale a creare un’atmosfera unica nella cittadina e la collaborazione artistica di Otello Profazio, cantautore italiano nonché cantautore dialettale calabrese di genere folk. L’Associazione ha inoltre pensato di sorteggiare 5 kg del prelibato pesce tra chi acquisterà il biglietto della sagra, attendendo il gran finale del galà. Biglietti famiglia e special soci unpli saranno acquistabili nei giorni precedenti direttamente presso la sede dell’associazione. L’appuntamento è per le ore 18.00 in Piazza Matteotti. A far da cornice a quest’evento parteciperanno diversi produttori locali con stand e area de gustative di prodotti locali. Le televisioni a diffusione regionale danno una notevole rilevanza a tale avvenimento, che rappresenta non solo un immancabile appuntamento gastronomico con squisite pietanze a base del prelibato pesce, preparate ad arte da esperti cuochi, ma anche un importante e significativo momento di crescita culturale e sociale.

BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino Giorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° memorial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. Consegna di borse di studio e computers a studenti delle scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due computers supplementari donati personalmente dal presidente dell'associazione. Si ricorda che il 30 giugno, è la data limite per l'invio online, a cura degli insegnanti e dirigenti scolastici, della domanda di partecipazione al bando per le borse di studio ed i computers riservati a studenti delle scuole elementari e medie dei 42 comuni della locride. BRIATICO (Vv) - “Infiorata”, premiazione concorso Anche quest’anno è arrivato il tempo dell’infiorata per la gente di Potenzoni di Briatico. L'idea, oramai consolidata da anni, è quella di decorare le vineje del paese con i petali colorati di fiori. I quattro rioni paesani di Potenzoni, Glicine, Torre, Chiesa e Agave, si affrontano e si confrontano annualmente con i petali colorati. La partecipazione è gratuita. Ogni artista parteciperà al concorso con un quadro floreale realizzato nello spazio assegnato dal Comitato. La scelta dei temi è libera ma a carattere religioso. I quadri floreali devono essere realizzati con materiale d’origine floreale e vegetale: fiori e foglie. La premiazione avverrà il giorno 21 giugno, alle ore 16.00, presso la chiesa parrocchiale di Potenzoni. I premi previsti consistono in: per il I classificato: euro 700,00; per il II classificato: euro 500,00 e per il III 250,00 euro. CATANZARO - Serata caraibica al Flamingo Beach Estate loca! Flamingo Beach presenta: ogni giovedì “serata caraibica” per trascorrere un’estate con la mejor musica Quesuena Ahora. Zona Porto Cz Lido (località Giovino). Ingresso gratuito! Inizio ore 21.30.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Programma al completo della stagione 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso.

festazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. Torino Alcio e Parma Calcio dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. Info: 338-3239850 oppure 345-4782044. CATANZARO - “Sogni di quasi mezza estate” Appuntamento oggi con musica e parole al chiostro del complesso monumentale San Giovanni insieme a “Sogni di quasi estate”. Organizzata dalla Events Solution snc, in collaborazione con il Comune di Catanzaro, Assessorato alla Cultura, oggi alle ore 21.00, proporrà ancora una volta un viaggio nel passato, ma questa volta il percorso sarà più vicino, almeno in senso temporale: protagonista della manifestazione sarà l’emigrazione calabrese in Argentina. Franco Tucci, dopo una vita trascorsa a Buenos Aires, ritorna a Catanzaro e inizia a riflettere sul suo passato, sul senso della vita, sui ricordi. Catanzaro è radici, famiglia, luogo mai dimenticato; l’Argentina è il posto della realizzazione lavorativa ed economica, dell’amore consumato, delle passioni vissute con intensità, del tango danzato in ogni angolo di strada. E proprio le note del tango, suonate da un’orchestra composta da quattro archi e un pianoforte, verranno interpretate nella danza da una coppia di artisti italiani. CATANZARO - Seminario di studi giuridico-sociali Incontro conclusivo di seminari di studio giuridico-sociali per i distretti di Corte d'Appello di Catanzaro e Reggio Calabria (per le province di Cz, Cs, Kr, Rc, Vv) sul tema "Le ragioni di una formazione responsabile e competente" - oggi dalle ore 15:30 alle ore 17:30 presso l'Aula Udienza dibattimentale del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro in Via Francesco Paglia, 47. Presenzierà S.E. Pietro Antonio Sirena, presidente della Corte d'Appello di Catanzaro.Il ciclo dei seminari 2008/2009 sarà concluso da Maria Luisa Denatale, Pro-Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Professore ordinario di Educazione degli adulti. Seguiranno le comunicazioni di Vincenzo Caserta, Marcella Russo e Giovanni Lopez, in rappresentanza degli Enti co-organizzatori.

CATANZARO - Raduno dei tifosi giallorossi Il raduno dei tifosi giallorossi previsto originariamente per oggi in Piazza Prefettura di Catanzaro, si svolgerà direttamente presso la sede del Comune di Catanzaro. Tale variazione è stata apportata poichè, nei divieti imposti di recente, non sono autorizzati i cortei e le manifestazioni nei centri storici. I tifosi giallorossi consegneranno al primo cittadino le firme della petizione dove si chiede che il Catanzaro abbia una società di calcio composta da dirigenti che nulla abbiano avuto a che fare con il recenCATANZARO - Corsi di preparazione per l’università te e disastroso passato. Le firme su carta potranno esseSono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per re apposte su Corso Mazzini da addetti senza banchetto l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Ve- poichè la richiesta di autorizzazione di utilizzo suolo terinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form pubblico impiega quindici giorni per la procedura. Chi Service: 0961/792770. vuole firmare via web può farlo cliccando sul link: www.firmiamo.it/clubmassimopalanca. CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, a partire dalle ore 16:00, al numero 0961.752545. CATANZARO - Torneo dell’Amicizia L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’assessore allo Sport Danilo Gatto, organizza per l’anno 2009 la II Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido fino al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Da evidenziare che nella precedente edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di società professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia Ottobre (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide Perri (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 di Maurizio Caglioti ed il secondo in prestito in occasione della mani-

CATANZARO - Appuntamento culturale Il Circolo di lettura della biblioteca comunale Filippo de Nobili, legge Saverio Strati. L’appuntamento è stato fissato per venerdì 19 giugno alle ore 18 nel complesso monumentale del San Giovanni. Introdurrà i lavori l’assessore alla Cultura del Comune capoluogo di regione, Antonio Argirò. CATANZARO - Controtempo in concerto Venerdì 19 giugno, alle ore 21, i Controtempo in concerto (Cover Nomadi, Battisti, Vasco Rossi e Pausini) al bar del "Parco della biodiversità" con ingresso gratuito.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Concerto di Claudio Baglioni il 23 agosto all’Area Magna Graecia nella Città dei Tre Colli

“Intersezioni IV” a Catanzaro IL CARTELLONE

Minimaratona della Magna Graecia domenica 21 giugno a Cirò Marina

CATANZARO - Rassegna di giovani concertisti L’Accademia Musicale “Fryderyk Chopin” presieduta dal M° Elvira Mirabelli, organizza la XVIII Rassegna internazionale di giovani concertisti che si terrà il 20 e 21 giugno 2009 presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili in Catanzaro. Agli artisti che si saranno particolarmente distinti sarà offerta la possibilità di accedere direttamente alla Serata Finale della XII selezione internazionale Fryderyk Chopin che si terrà nel maggio 2010 e che metterà in palio borse di studio, premi speciali, trofei, inserimento nel sito internet www.accademiachopin.it . Termine scadenza iscrizioni oggi. Per informazioni scrivere all’indirizzo mail: amfc@libero.it; oppure consultare il sito internet www.accademiachopin.it - Tele/fax 09611916239 - 348 0980689. CATANZARO - Festival Artisticamenteio L'estate è alle porte e la sua brezza ci accompagna alla IV edizione del Festival Nazionale Artisticamenteio. Il gruppo dei partecipanti al festival è già folto ed ancora mancano alcune città dove la carovana di Artisticamenteio farà sosta per le selezioni. La prossima, per l'appunto, sarà Catanzaro! E precisamente: dal 22 al 27 giugno presso il Centro di Arte tessile, via XX Settembre n° 41 di Catanzaro. CATANZARO - Concerto orchestra “G. Rossi” Domenica 21 giugno alle ore 19, in occasione della Festa europea della Musica, l’orchestra giovanile di fiati ”Giuseppe Rossi”, nata all’interno del Polo didattico di Catanzaro del Conservatorio di musica di Vibo, terrà un concerto nel chiostro della sede, ex istituto Rossi. L’orchestra, diretta dai maestri:Antonio La Torre e Tommaso Rotella, è stata costituita allo scopo di diffondere la musica sinfonica e originale per fiati, mirando a valorizzare le potenzialità tecniche - artistiche degli allievi. L’orchestra rinnova la tradizione musicale della Banda musicale dell’ex orfanotrofio “G;Rossi”, oggi sede del Polo didattico, fondata alla fine del 1800. La manifestazione di domenica è stata realizzata in collaborazione con il comune di Catanzaro, assessorato al Pubblica istruzione. CATANZARO - “Catanzaro Sotterranea” L’associazione Assoformac, in collaborazione con l'assessorato all'Urbanistica e l'assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, presenta martedì 23 giugno, alle ore 18.00, presso la sala Concerti - Palazzo Comunale di Catanzaro- il documentario "Catanzaro Sotterranea – Segreti Passaggi". Programma: ore 18.00, saluti: Rosario Olivo - Sindaco di Catanzaro; Domenico IaconantonioAssessore all’ Urbanistica del Comune di Catanzaro; Antonio Argirò - assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro; ore 18.15, presentazione e proiezione del documentario; "Catanzaro Sotterranea - Segreti Passaggi", Domenico Marino - ideatore e produttore; Giuseppe Rachetta - autore e regista; ore 19.00, interventi: Biagio Cantisani - dirigente Comune di Catanzaro; Antonio De Marco - dirigente Regione Calabria; ore 19.15, dibattito: Francesco Cristiano - archeologo; Francesco Cuteri – archeologo, docente Univ. Mediterranea di Reggio Calabria; Cesare Pitto - antropologo culturale, docente Unical; ore 19.45, chiusura lavori, Francesca Prestia - presidente Assoformac. CATANZARO - Consiglio comunale Il presidente, Francesco Passafaro, ha convocato, per mercoledì 24 giugno alle ore 10,30, in seduta ordinaria di primo appello, il Consiglio comunale. L’eventuale seconda convocazione, invece, è stata fissata per mercoledì 25 alla stessa ora. In un primo momento era stato stabilita la data del 26 giugno. Sette gli argomenti iscritti all’ordine del giorno dei lavori, tra le quali, l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, una delibera di riconoscimento di debito fuori bilancio, tre pratiche di altrettante Ditte che hanno presentato elaborati grafici del piano di riassetto idrogeologico modificati ai sensi dell’articolo 2 delle norme tecniche di attuazione e misure di salvaguardia del Pai. All’attenzione dell’aula anche la modifica del regolamento per la discip0lina dell’occupazione di suolo pubblico degli spazi di ristoro all’aperto(Dehors) quali elementi di arredo urbano, e la nomina del Difensore civico.

CATANZARO - Programma Pro loco Programma 2009 della Pro loco Cz: 25 giugno 2009: Ragazzi Erasmus in città; 25 giugno 2009: partecipazione al concorso ippico; 16 luglio 2009: Festa di S. Vitaliano. CATANZARO - Trofeo Città di Catanzaro Come da sei anni, il mese di giugno viene atteso dai patiti degli sport motoristici nautici in maniera spasmodica per un appuntamento che è diventato un classico per le moto d’acqua, parliamo del “Trofeo Città di Catanzaro” organizzato dall’Associazione Amici del Mare che è giunto al sesto anno appunto, e quella del 2009 sarà l’edizione che verrà ricordata per il raddoppio delle competizioni per l’affiancamento del “I Trofeo yacht Club Marina di Catanzaro” del neonato sodalizio marinaro. Nell’ultimo week-end di giugno (26-27-28 giugno) la località Giovino e tutto il Lungomare di Catanzaro Lido saranno la tribuna naturale dove ammirare questi centauri del mare , difatti oltre alle consuete gare di circuito e di Free-style che si disputeranno nello specchio acqueo antistante allo stabilimento balneare Santa Fè, con due manche di 45 minuti ciascuna il sabato 27 e una la domenica 28 ci sarà il primo gran premio di Endurance, il circuito di questa altra disciplina nautica sarà disputata lungo tutto lo specchio acqueo di Catanzaro Lido e precisamente dall’altezza dell’imboccatura del costruendo porto alla foce del Fiume Corace. Il circuito posizionato a distanza di sicurezza dalla riva secondo le regole del codice della Navigazione sarà visibile da tutta la passeggiata del lungomare. Sabato sera sul lungomare di lido sarà anche organizzato uno spettacolo in notturna di moto d’acqua FreeStyle, dove si esibiranno i migliori piloti nazionali di questa disciplina. Quindi sarà un week-end pieno zeppo di eventi, dall’arrivo del venerdì dei concorrenti da tutte le regioni italiane con il loro coloratissimi motorhome con al seguito le loro moto d’acqua altrettanto sgargianti nelle loro livree, alle gare di circuito e di Free-style del sabato e della domenica a Giovino , esibizione in notturna del sabato e gare di Endurance visibili da tutto il Lungomare di Catanzaro Lido del sabato e della domenica. Sono già arrivate alla segreteria del comitato organizzatore dell’Associazione Amici del Mare oltre 50 iscrizioni, si prevedono, per i giorni delle gare, l’arrivo di oltre 120 piloti da tutta Italia. CATANZARO - Commedia in vernacolo Sabato 27 giugno ore 21,00, l’associazione Hercules di Piero Procopio, in occasione delle festività di San Giovanni, mette in scena la commedia in due atti di Nino Gemelli “A scacammi n’atra”. Cast: Rotella Angela, Stefano Corrado, Tonino Angeletti, Franco Procopio, Vanessa Curto, Lina Rotella, Piero Procopio, Gori Mirarchi, Stella Surace, Cristian Procopio, Martina Procopio, Vincenzo Pitingolo. Fonica: Francesco Iacopino. Collaborazione: Vania Gsesualdo. Direttore di scena: Andrea Saccardi. Regia di Piero Procopio.

CATANZARO - Marco Carta in tour La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’estate prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il suo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il Centro Polifunzionale “ Magna Graecia “. Per info: Maurizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it. CATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite “Gran Concerto – Qpga” di Claudio Baglioni all’Area Magna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, rientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ultimo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni presenterà una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biglietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (posti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335. CASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto Domenica 16 agosto 2009, alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gratuito. CHIARAVALLE (Cz) - Concerto di Enrico Ruggeri Concerto di Enrico Ruggeri il 22 agosto a Chiaravalle, in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30, presso il centro storico con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 CATANZARO - “Intersezioni”, quarta edizione giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad La Provincia di Catanzaro presenta la quarta edizione di inizio manifestazione si può visitare il sito www.mini“Intersezioni”, ormai consolidato luogo di contaminaziomaratona.it. ne tra la scultura contemporanea e l'archeologia, e una rassegna di importanti progetti e modelli dagli anni 60 ad oggi al Museo Marca di Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, direttore artistico del Museo. Il 31 luglio, prenderà il via Intersezioni IV, grande esposizione dedicata a Dennis OpPer ottenere la pubblicazione penheim uno dei più importanti artisti della scena contemporanea. Intersezioni IV vedrà come suo protagonista in questa rubrica l'artista americano con alcune tra le sue più importanti di appuntamenti riguardanti sculture come Electric Kisses, Splash Building e Safety Cones alle quali si aggiungeranno molte installazioni amla cultura, l’arte, lo spettacolo, bientali inedite direttamente dal suo Studio di New York e da altre Fondazioni private europee. La mostra dedicata ad la convegnistica, e qualsivoglia uno dei maggiori artefici della Land Art si svolgerà dal 31 altro evento, occorrerà che luglio al 3 novembre 2009. Electa pubblica per la collana Intersezioni una monografia in inglese e italiano che comle comunicazioni giungano prende 150 opere di Oppenheim fra cui quelle esposte al Parco. a questa redazione

AVVISO AI LETTORI

CATANZARO - Concerto di Marina Rei e Paola Turci Concerto di Marina Rei & Paola Turci con band, 1 agosto, ore 21.30, Piazza Anfiteatro di Gagliano (Catanzaro). Ingresso libero (organizzazione Comitato Festeggiamenti Madonna del Carmine). Informazioni: www.ruggeropegna.it.

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


48 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Il microcredito e le politiche attive del lavoro”, convegno sabato 20 giugno a Copanello

Claudio Baglioni in concerto a Cosenza IL CARTELLONE

“Il festino degli dei, diciotto sapori d’artista” nella Città dei Bruzi

COPANELLO (Cz) - Il microcredito, convegno “Il microcredito e le politiche attive del lavoro” è il tema del convegno organizzato per il prossimo sabato 20 giugno dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro presso il villaggio “Guglielmo” di Copanello. Un evento che sarà animato, nel corso delle tre sessioni di lavoro, dagli interventi di autorevoli e prestigiosi relatori, e che porterà la Calabria al centro di un dibattito economico di respiro nazionale. Il convegno di giorno 20 giugno - che avrà inizio alle ore 9,15 - sarà articolato in tre distinte sessioni: “Il microcredito strumento per l’occupazione”, cui seguirà l’incontro dibattito sul tema “Il cucchiaio di Sant’Agostino: l’etica è un investimento?” e la sessione conclusiva su “Prospettive operative per la Calabria”. Particolarmente qualificato il parterre di ospiti e relatori. Il programma dei lavori prevede, in apertura, l’incontro dal tema “Il microcredito strumento per l’occupazione”. Dopo i saluti del dott. Filippo Pietropaolo (dirigente settore Lavoro della Provincia di Catanzaro), interverranno il dott. Giovanni Acquati (presidente Soliles), il prof. Romeo Ciminello (Pontificia Università Gregoriana), il prof. Nicola De Marinis (docente di Diritto del lavoro, Università degli Studi del Molise), il prof. Alberto Manelli (docente di Finanza aziendale all’Università Politecnica delle Marche), la dott.ssa Marinella Marino (direttore del dipartimento Lavoro Regione Calabria), il prof. Vincenzo Porcasi (docente di Economia internazione all’Università di Trieste). Moderatore sarà il dott. Nino Amadore (giornalista del Sole 24 OreSud). I lavori del convegno proseguiranno con una discussione sui profili etici, nello specifico con la sessione: “Il cucchiaio di Sant’Agostino: l’etica è un investimento?”. A prendere la parola, per i saluti di rito, sarà l’Arcivescovo metropolita della Diocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Ciliberti. Dopodiché, sulla spinta delle domande del giornalista vaticanista Pietro Schiavazzi, si avvicenderanno gli interventi dell’on. Mario Baccini (presidente Comitato Nazionale Italiano sul Microcredito), del prof. Andrea Ciravegna (presidente Rete italiana di microfinanza), di mons. Domenico Graziani (Arcivescovo di Crotone-S. Severina), del dott. Agostino Megale (segretario Confederazione CGIL e presidente Ires) e del dott. Domenico Temperini (amministratore delegato Elea). La sessione conclusiva, introdotta dai saluti del presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Wanda Ferro, e moderata dal dott. Fabrizio Ferragni (vicedirettore del TG1), sarà dedicata al tema “Prospettive operative per la Calabria” con le relazioni del dott. Paolo Abramo (presidente Camera di Commercio di Catanzaro), del dott. Romano Benini (esperto politiche del lavoro Upi), del dott. Carlo Borgomeo (esperto microcredito e politiche attive del lavoro), della prof.ssa Luisa Brunori (fondatrice e direttrice M.I.O.-Università di Bologna), del prof. on. Domenico Cersosimo (vicepresidente Regione Calabria), dell’on. Giuseppe Galati (componente X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo), dell’on. Pino Pisicchio (vice-presidente Giunta Elezioni), dell’avv. Sergio Polisicchio (assessore provinciale al Lavoro, Formazione professionale e Politiche sociali) e del sen. Pasquale Viespoli (sottosegretario per il Lavoro, Salute e Politiche sociali). Il convegno su Il microcredito e le politiche attive del lavoro sarà presentato e illustrato ufficialmente a Palazzo di Vetro, oggi alle ore 12.30, nel corso di una conferenza stampa. CORTALE (Cz) - Torneo di Calcio a 5 A Cortale(cz)presso il Clara Tennis Club in località S. Cosma e Damiano il 25 giugnoavrà luogo un torneo di calcio a 5 che vedrà coinvolte squadre provenienti da tutta la provincia di catanzaro. Per partecipazioni chiamare il: 328-3774807. CORTALE (Cz) - Concerto di Ludovico Einaudi Concerto di Ludovico Einaudi, 5 agosto, ore 21.30, Piazza Italia di Cortale; (organizzazione Festival Jazz & Vento, Comune di Cortale). Informazioni 0968.441888 - www.ruggeropegna.it. COSENZA - “Il festino degli dei” Il festino degli dei, diciotto sapori d'artista, fino al 30 giugno 2009, Galleria Verigo. Curatore Angela Sanna. La rassegna è promossa e organizzata dal Centro per l'arte contemporanea “Open Space” di Catanzaro, dal Centro “Angelo Savelli” di Lamezia Terme e dall’Associazione “Vertigo” di Cosenza. Tre istituzioni calabresi per l'Arte Contemporanea, unite nella progettazione di una particolare, atipica e significativa rassegna che vede la presenza di diciotto noti artisti del panorama italiano, differenti per geografie, formazione e linguaggi visivi, accomunati dall'idea-progetto del piatto, “sim-

bolo di ricchezza e di nuova vita nei tempi passati che si tinge in questa occasione – come scrive il curatore dell'evento Angela Sanna – di nuovi significati generando curiosità negli artisti contemporanei e offrendo loro nuovi spunti di sperimentazione. La rassegna è frutto di sinergie di queste tre realtà artistiche che operano da anni nell'ambito della ricerca e della sperimentazione visiva con linguaggi afferenti alle dinamiche fenomenologiche del contemporaneo, dimostrando singolarmente l'impegno culturale in una Regione spesso priva di quegli apporti vitali necessari per la divulgazione dell'arte contemporanea.Catalogo in galleria Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee, Via Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org. COSENZA - InPrimaFila, eventi Nuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: lunedì - venerdì, 9.30-13.00/16.30 - 19.30; sabato ore 9.30-13.00. U2, disponibilità di biglietti per la seconda data; posticipato a oggi, ore 21.15, presso Cineteatro Garden - Rende Cs, Cristiano De Andrè, De Andrè canta De Andrè, poltronissima euro 33,50; poltrona euro 27,50; distinti euro 27,50; galleria euro 19,50; mercoledì 3 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli Cosenza, Trio Cesar Cui con Iride Varani flauto; Mariella Veltri violino; Francesca Infante pianoforte, prossimamente in vendita; lunedì 29 giugno, ore 21.30, Piazza XV Marzo (Piazza Prefettura) - Cosenza, Claudio Baglioni in gran concerto Qpga, I settore numerato euro 58,50; II settore numerato euro 48,50; III settore non numerato euro 38,50; tribuna non numerato euro 38,50;martedì 7 luglio, ore 20.00,mercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, U2 disponibilità di biglietti per la seconda data. COSENZA - Radio Ciroma presenta... Radio Ciroma 105.7 presenta: Ctrl + Alt + Canc Riavvia il Sistema, venerdì 19 giugno, presso la palestra all'aperto via Milelli, ore 22.00, The Bone Machine in concerto (www.thebonemachine.it) special guest Think for Yourself; sabato 27 giugno, in P.zza Toscano, ore 21.00, presentazione del libro "Anarchy in the Eu" di Alex Foti (Agenzia X 2009); ore 22.00, concerto/proiezione - Free Radicals sonorizzano "Tempi Moderni" di Charlie Chaplin. Per info: 0984/28250 - www.ciroma.org - info@ciroma.org. COSENZA - Concerto Orchestra di fiati Venerdì 19 giugno, in San Giovanni in Fiore (Cs), all'interno dell'Abbazia Florense (ore 20.30), si terrà il concerto dell'orchestra di fiati del Conservatorio di musica "Stanislao Giacomantonio" di Cosenza, diretta dal maestro Nicola Giuliani, organizzato dall'Associazione Grandincontri. COSENZA - Festa nazionale della musica L’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Comitato Cosenza, in collaborazione con Stefano Battaglia che ne curerà la direzione artistica e Pino De Rose di Publiepa a cui è affidato il coordinamento organizzativo, ha programmato la manifestazione “Pro loco Calabria pro Abruzzo”. Si tratta di un concerto di musica dal vivo, che si terrà domenica 21 giugno 2009 “festa nazionale della musica” promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in piazza 11 settembre a Cosenza, con il quale gli ideatori si pongono l’obiettivo di raccogliere fondi a favore dei terremotati della provincia dell’Aquila. L’evento, che avrà inizio alle ore 18.00, nasce dalla volontà delle Pro Loco cosentine di contribuire, in maniera concreta, alla ricostruzione delle zone terremotate raccogliendo economie da destinare ad un intervento di recupero del patrimonio culturale di quell’area. Una scelta che viene dall’attenzione al territorio alla base dell’esistenza stessa e del lavoro quotidiano delle Pro Loco. Il Comitato Unpli di Cosenza, sapientemente guidato dal Presidente Domenico Bloise, ha pensato di unire il fine benefico dell’iniziativa all’animazione dell’area urbana cosentina coinvolgendo in modo particolare i giovani schierando in maniera attiva i Volontari impegnati nello svolgimento del Servizio Civile Nazionale presso le Pro Loco. I ragazzi delle Pro Loco, contraddistinti da t-shirt e cappellino saranno per strada in mezzo alla gente a raccogliere i contributi volontari mentre sul palco si susseguiranno, uno dopo l’altro, giovani gruppi, musicisti e artisti, accuratamente selezionati dalla Direzione Artistica, provenienti dall’intera Provincia che si sono offerti di mettere a disposizione il proprio talento per sostenere questa iniziativa. La conferenza stampa della manifestazione avrà luogo oggi alle ore 11.00 nel Salone delle Udienze di Palazzo Arnone alla presenza oltre che del Sindaco di Cosenza Salvatore Perugini e del Soprintendente

Fabio De Chirico di alcuni tra gli artisti. COSENZA - Spettacolo di danza e musical Il 22 e 23 giugno, al Teatro Rendano di Cosenza, l’Associazione Dance Project di Paolo Gagliardi presenta, rispettivamente, lo spettacolo di danza Giselle e il musical Oliver, per la regia di Paolo Gagliardi e con le coreografie dello stesso Gagliardi e di Helena Gosling. Gli spettacoli vedono impegnate le diplomande della scuola di danza Nilde Greco, Erika Guercio, Giada Mazzuca, Giada Napoli, Elena Ricci, Teresa Sesti e buona parte del cast di Bruzia Ballet – Orlando Capitano, Francesco Lappano, Carmine Reda, con le ballerine Francesca Bartucci, Valentina Critandi, Rossella Greco, Margaret Ivanyuk, Ilaria Prete e Cristina Reda. COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009 arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Fino al 30 agosto il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Le svariate tematiche affrontate in questa mostra attestano dell’enorme curiosità che ha contraddistinto tutto il percorso artistico di Vigliaturo, ed in particolare quello degli ultimi anni. Ogni sala del museo è infatti caratterizzata da un’installazione o da un insieme di opere legate da uno stesso tema, tutte, ad ogni modo, riflessi di un pensiero vivace, attento e capace di dare un’interpretazione critica del presente in cui viviamo. Testimonianza lampante di ciò sono la serie di dipinti dal significativo titolo Dispersone=Disperonie+Persone e l’installazione Babele, Torre dell’Amore?; che ci restituiscono la lettura problematica che l’artista da dell’uomo contemporaneo e della sua incapacità di instaurare rapporti significativi, costantemente circondato dai suoi simili e tuttavia disperso, preda del caos dei moderni baccanali, vere e proprie affermazioni di una confusione che sembra intridere ormai ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Le due sculture in vetro dal titolo Vibrazioni Musicali e La Ballerina ci regalano, invece, un tributo allo spirito di leggerezza, alla vitalità e alla poeticità di quei corpi capaci di diventare suoni e accenti, all’eleganza della danza e all’armonia della musica che per l’artista sono un tutt’uno inscindibile. Un’altra sala accoglie i Segni di luce, sculture in vetro che rappresentarono i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, di cui Vigliaturo fu unico testimonial artistico.Vi sono ancora i Monoliti, maestosi risultati delle ultime innovative ricerche fatte dall’artista sulle infinite possibilità espressive del vetro. Ma ad essere il vero centro di questa mostra è il Mediterraneo, di cui Vigliaturo fa propri i colori caldi ed intensi tipici delle sue coste, attraverso la costruzione in vetro con parti mobili ritraente la pianta del fico d’india – vero e proprio emblema della mediterraneità – e l’ acqua del mare, che l’artista appare in grado di includere all’interno delle proprie sculture in vetro. Vigliaturo è un illusionista che, soffiando nel vetro, sembra saper rendere densa, solida, ogni singola particella d’acqua, pur mantenendone inalterata la fluidità, tanto che le stesse figure dei suoi personaggi sembrano fluttuare in un mare che ne trasforma i lineamenti restituendoli incredibilmente sinuosi e armonici, come, appunto, le onde delicate del Mediterraneo.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Quiz & Go”, prosegue fino al 5 luglio la caccia al tesoro in automobile a Crotone

Concerto dei Pooh a Lamezia Terme IL CARTELLONE

I Modena City Ramblers in concerto domenica 16 agosto a Girifalco

CROTONE - “Quiz & Go” Si svolgerà fino al 5 luglio “Quiz & Go”, la più grande caccia al tesoro in automobile che si sia mai svolta sulle strade italiane. La manifestazione, promossa dall’Aci in collaborazione con la Rai e l’Automobile Club di Crotone, si articola in una serie di prove provinciali che daranno accesso a selezioni regionali e alla finale nazionale nel Centro di Guida Sicura Aci di Vallelunga, alle porte di Roma. L’evento, organizzato da “In Lucina Associati” ripropone in chiave moderna l’Autoradioraduno degli anni ’60 e unisce alle emozioni di una gara di regolarità il fascino della riscoperta turistica del territorio crotonese, all’insegna di una nuova cultura della mobilità più sicura e responsabile. “Quiz and Go” è una gara sportiva a punteggio, il cui regolamento è stato scritto da Aci-Csai Commissione Sportiva Automobilistica Italiana. Partecipare è facile. Tutti possono prendere parte all’evento a bordo della propria auto in qualità di piloti, copiloti o accompagnatori. E’ sufficiente formare un equipaggio di almeno due persone dotate di un telefono cellulare. Il giorno della gara arriverà per sms un indovinello con gli indizi della prima delle quattro tappe da completare durante la giornata. Raggiunta la prima tappa, si riceve un nuovo indizio sul cellulare per la destinazione successiva, e così via. Ogni messaggio rappresenta un enigma da risolvere, un territorio da esplorare e una meta da conquistare. Chi risponderà correttamente al maggior numero di quesiti proseguirà nel gioco. Non ci sono limiti di tempo per lo svolgimento della prova: non è una corsa. L’evento si svolge su strade aperte al traffico, nel rispetto delle norme di circolazione e dei limiti di velocità. Le domande del gioco riguardano anche il Codice della Strada e le tecniche di guida sicura. CROTONE - Conferenza stampa Conferenza stampa, venerdì 19 giugno, alle ore 10:00 presso la sede del Partito Democratico di Crotone, via Panella, alla quale parteciperanno l’europarlamentare Gianni Pittelli, il parlamentare On. Nicodemo Oliverio il segretario provinciale del Pd e assessore regionale, On. Francesco Sulla, e il candidato a presidente della Provincia di Crotone, On. Ubaldo Schifino. CROTONE - Farmer Market Il Farmer Market, il mercato dei contadini all’insegna dei prodotti tipici e di qualità a prezzo contenuto, riaprirà il 21 giugno, non più di mattina, ma nel pomeriggio. CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. DAVOLI (Cz) - Torneo di calcetto Torneo di calcetto (1° memorial Francesco Notaro) presso il centro sportivo San Francesco loc. piani di bella, giorno 22 giugno, terreno di gioco sintetico di ultima generazione. Inizio torneo ore 20.00, si sfideranno 24 squadre in 4 gironi da 6 (fase eliminatoria). La fase finale prevede: quarti, semifinale, terzo e quarto posto, finale. Le squadre sono formate da 8 componenti, totale concorrenti 200. Info: 3665219096.

GIOIOSA M. (Rc) - Grignani in concerto Concerto di Gian Luca Grignani a “Gioiosa Marina” il 12 agosto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale di Gioiosa Marina, si svolgerà presso il centro storico, avrà inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335. GIRIFALCO (Cz) - Modena City Ramblers Domenica 16 agosto, alle ore 21.30, Modena City Ramblers in concerto a Girifalco (Cz). In piazza con ingresso gratuito. LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459. LAMEZIA T. (Cz) - “I viaggi della mente” Fino al 30 giugno, presso il centro acquisti "I Pini", centro d'arte moderna esposizione permanente, si terrà la personale di Diego Minuti "I viaggi della mente". LAMEZIA T. (Cz) - “Formaggio & Vino” Crudo & Cioccolata, in occasione del 30° anniversario presenta la 4ª edizione di: Formaggio & Vino, sabato 20 giugno, dalle ore 19.00 alle ore 20.30. Ti invita a degustare con: Regioni a confronto: la calabria: pecorino crotonese in grotta; il Piemonte: formaggio Testun al barolo; il Veneto: pecorino Veneto d'estate & ubriaco d'amarone. Accanto ai prestigiosi vini calabresi: Grayasusi rosè & Imyr bianco, az. Roberto Ceraudo; Tisaloro bianco & Federico 2° rosso, cantine Lento. Info: 0968/437226.

processione dei SS. Pietro e Paolo, patroni della Città di Lamezia Terme. LAMEZIA T. (Cz) - Etnica Lamezia Festival Si svolgerà domenica 28 giugno, lungo corso Numistrano, a Lamezia Terme, la prima edizione dell’Etnica Lamezia Festival. La manifestazione, fortemente voluta dal primo cittadino Gianni Speranza, organizzata dunque dall’Amministrazione comunale, sarà una vera e propria festa di musica popolare: a partire dalle ore 19.00 la via principale del Comune della Piana ospitera’ le note di alcuni fra i piu’ famosi e applauditi gruppi musicali calabresi. Sul palco si succederanno i Marasa’, gli Hantura, i Terra di Calabria, i QuartAumentata e Mimmo Cavallaro con il suo Taran Project. Ma l’Etnica Lamezia Festival non finisce qui: a chiudere la kermesse di musica popolare ci sara’ il concerto di Eugenio Bennato. La serata, ad ingresso rigorosamente gratuito, sarà presentata dall’inedito duo formato da Antonio Tavella e Piero Procopio, in questa occasione nell’insolita veste di conduttore. Tutti i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico dell’Etnica Lamezia Festival, riceveranno l’omaggio di un’opera del maestro orafo Michele Affidato. I riconoscimenti verranno consegnati dal sindaco Speranza insieme all’on. Francesco Talarico. Il programma dettagliato della manifestazione sarà illustrato nei prossimi giorni in una conferenza stampa di presentazione dell’evento. Info: www.essemmemusica - 327.7705335. LAMEZIA T. (Cz) - Concerto dei Pooh Concerto dei Pooh ("Ancora una notte insieme tour 2009"- unico in Calabria), 14 agosto, ore 21.30, presso lo Stadio Guido d'Ippolito di Lamezia. Disponibili solo 4.000 biglietti tutti con posto a sedere: euro 44.50 platea numerata, euro 33.50 tribuna. Informazioni 0968.441888 - www.ruggeropegna.it. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Il 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Limbadi (Vv), in piazza. Ingresso gratuito.

LAMEZIA T. (Cz) - “Riprendiamoci la Sanità” Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato ha indetto per oggi, con inizio alle ore 18, nell’isola pedonale di LOCRI (Rc) - Appuntamenti con la cultura Corso Giovanni Nicotera, una manifestazione dal titolo Otto appuntamenti con la cultura, fino a domenica 28 «Riprendiamoci la Sanità». giugno, una settimana ricca di manifestazioni organizzate dall’Amministrazione comunale della Città di Locri, in crescendo di arte, letteratura, sociale e intellettuale. LAMEZIA T. (Cz) - II raduno dei sordi Programma: ancora cultura oggi alle ore 19,00 si terrà Giorno 27 e 28 giugno, 2° raduno dei sordi "Poste Italiane". l’incontro sui temi dell’archeologia “La Laminetta OrfiL’iniziativa si svolgerà presso la struttura del "Grand Hoca di Hipponion”, relatori l’archeologa Silvana Iannelli tel Lamezia". Programma delle giornate: 27 giugno, ore e Giacinto Nania, presidente I.A.C.C.. Mentre il19 giu9.00, apertura; ore 9.20, introduzione dell’organizzatore gno, ore 19,00 si terrà la presentazione del libro del giorPasquale Loprete; ore 9.30, saluti: Sindaco del Comune di nalista Filippo Todaro “Amsterdam 5 – 12, pioggia”. SaLamezia Terme Gianni Speranza; consigliere regionale Cabato 20 giugno appuntamento con la solidarietà e raclabria Egidio Chiarella; Antonino Murumura; Alberto Ticolta fondi da devolvere alle persone colpite dal terreriolo in memoria del padre On.le Elio Tiriolo; presidente remoto delle scorse settimane con il “Concerto per l’Agionale Ens Calabria Antonio Mirijello; interventi: responsabile del servizio operations Vincenzo Macchione; ore bruzzo”, eseguito dal Coro Polifonico “Laetare” diretto 10.30, coffee pause; ore 11.00, relazioni: sindacato Slp-Ci- dal Maestro Natale Femia, con inizio alle ore 19,00 pressl Provincia di Catanzaro Vincenzo Cufari; sindacato Slp- so la corte del Palazzo di Città. La settimana successiva Cisl Regione Calabria Franco Sergio; sindacato Slp-Cisl di si apre lunedì 22 giugno, ore 19,00 con la presentazione Roma Ettore Margutti (Sordo); vice sindacato Slp-Cisl di de “La Tirannide e Democrazia a Locri nel IV secolo Roma Patrizia Pirani (Sorda); ore 12.00, dibattito; ore a.C.”, presenti il professore Giacinto Nania e il professo13.00, proposta per il "3° Raduno dei Sordi - Poste italiane" re Ignazio D’Angelo. Mentre venerdì 26 giugno, ore nel 2010; ore 13.30, pranzo presso la struttura dell’hotel 19,00 Omaggio a Francesco Perri: - “Il Fascismo” 1922: "Grand hotel Lamezia"; ore 16.00, dibattito; ore 18.00, con- la battaglia di Pan -, a cura dell’Associazione Culturale segna attestato di partecipazione (solo per dipendenti e “F. Perri”. Il ricco cartellone culturale si concluderà dopensionati di Poste Italiane); ore 18.30, chiusura. E’ ga- menica 28 giugno, sempre nella corte del Palazzo di Città, rantito servizio di interpretariato Lis. Giorno 28 giugno, la quando a partire dalle ore 21,00 inizia la cerimonia di premiazione della XLIII edizione del Concorso “Giugno giornata della sorpresa. Locrese”, fiore all’occhiello della Città di Locri, comprensivo dei primi: “Umberto Ferraro”, Poesia in lingua LAMEZIA T. (Cz) - Iniziative per l’estate ed in vernacolo, Estemporanea di pittura, Concorso FoL’Amministrazione comunale, in linea con gli anni preceden- tografico.Gli appuntamenti culturali della Città di Locri ti, ha organizzato per il mese di giugno, il tradizionale pro- continueranno anche nei prossimi mesi, è in fase di comgramma di manifestazioni, che, costituiscono alcuni dei mo- pletamento il ricco calendario delle manifestazioni estimenti più significativi e sentiti per la comunità cittadina sotto ve. l’aspetto religioso e civile, in occasione delle quali si verifica il rientro di molti concittadini emigrati per motivi di lavoro. RicSegnala un appuntamento co il carnet delle iniziative che, globalmente, hanno richiesto un investimento di oltre 150.000 euro. Programma: 28 giugno, a questa rubrica regionale: ore 21,00, su Corso Numistrano, “Etnica Lamezia Festival”, con la partecipazione di Eugenio Bennato; 29 giugno, ore via mail: appuntamenti@ildomani.it 22,30, su Corso Numistrano, sfilata Primavera-Estate 2009, con l’esibizione del Duo Battaglia e Miseferi. Lo spettacolo pivia fax: 0961-903801 rotecnico del 29 giugno inizierà a conclusione della solenne


50 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Personale dell’artista Franco Fortunato a partire dal 20 giugno a Pianopoli

“Notte di stelle e di pace” a Paola IL CARTELLONE

Esibizione dei Sud Sound System il 3 agosto a Polistena

LOCRI (Rc) - “Giugno locrese” Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi giorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il concorso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edizione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estemporanea di pittura”; la categoria del concorso fotografico. Confermato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezioni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La Rosa, e si svolgeràdomenica 28 giugno 2009 nel corso di una serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città.

www.leradicidelsuono.blogspot.com. PALMI (Rc) - Grignani in concerto Gian Luca Grignani in concerto a Palmi il 22 agosto. L'evento è organizzato in occasione della sagra del pesce Stocco, organizzata da Stocco & Stocco presso il centro storico con inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it - 327.7705335.

PENTONE (Cz) - Luca Carboni in concerto Luca Carboni in concerto il 12 agostoa Pentone. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del patrono, si svolgerà presso il centro storico,con inizio alle ore LOCRI (Rc) - Fiorella Mannoia in concerto Fiorella Mannoia con il suo “ In Movimento Tour 2009”, sarà 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare presente anche in Calabria, sul lungomare di Locri il 2 ago- la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmesto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione Comu- musica.it oppure telefonare al 327.7705335. nale, assessorato al Turismo, e avrà inizio alle 21.30. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Musica di PETRONA’ (Cz) - Raduno nazionale 4X4 Maurizio Senese: www.essemmemusica.it . Petronà club 4x4 off road, responsabile Domenico Caligiuri, organizza, con il patrocinio del Comune di Petronà, raduno nazionale “Mare e monti” per sabato 20 e domenica 21 giugno. LOCRI (Rc) - Concerto di Pino Daniele Il programma prevede la partenza il 20 alle ore 8.30 da CroÈ partito il 14 aprile da Genova “ L’electric jam” European pani marina e arrivo in località Manulata a Petronà per un perTour 2009 di Pino Daniele. Il tour toccherà le maggiori città nottamento all’aperto. Il giorno successivo partenza dal laitaliane ed europee, la città di Locri ospiterà la tappa cala- ghetto collinare per i boschi della Sila piccola alla ricerca di brese il prossimo 7 agosto. Il concerto è organizzato dal- emozionanti percorsi adatti ai fuoristrada. Previsti premi per l’Amministrazione comunale, assessorato ala Turismo. L’e- il club più numeroso e quello che proviene da più lontano. vento si svolgerà presso il Lungomare con inizio alle ore 21.30 ad ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Maurizio Senese www.essemmemusica.it. PIANOPOLI (Cz) - Personale di Franco Fortunato Continuano senza sosta gli appuntamenti artistici di 17 Gradicentigradi srl. Dopo il successo dell’informale Charaka SiMONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto moncelli, dal prossimo20 giugno per tre settimane espone nelIl 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Montalto la Galleria di Via Roma a Pianopoli il maestro Franco FortuUffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione del nato, surrealista iperrealista, con una produzione psichica arconcerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "Solo tistica sviluppata non dal sonno ma dalla mano dell’uomo sveNomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua". glio. Sabato 20 giugno alle 20.00 vernissage con la presenza del maestro. Personale aperta ogni giorno fino al 10 luglio. PAOLA (Cs) - “Notte di stelle e di pace” Evento artistico ed umanitario dai molteplici significati, vo- POLISTENA (Rc) - Sud Sound System luto dalla Curia dei Padri Minimi, giorno 11 agosto alle ore A Polistena il 3 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'e21.30 nel Piazzale del Santuario di San Francesco di Paola, vento è organizzato dall'Amministrazione comunale, assessodi cui è stato da poco festeggiato il V Centenario della Mor- rato al Turismo, in occasione dell’Estate a Polistena con inte. Questo luogo simbolo della fede, in cui visse parte della gresso libero e inizio alle ore 21.30. Info: www.essemmemusua vita il Santo calabrese, meta di meditazione e preghiera sica.it - 327.7705335. per credenti di tutto il mondo, si trasformerà per una sera in un palcoscenico sotto le stelle. "Notte di stelle e di pace" è infatti il sottotitolo del concerto benefico "San Francesco di REGGIO C. - Convegno Paola per l'Abruzzo" i cui ricavati, derivanti da biglietti, con- Si terrà fino a oggia Reggio Calabria, presso l’Auditorium “Catributi e sponsor, saranno devoluti per il recupero delle lipari” nel Palazzo del Consiglio Regionale della Calabria, il Chiese danneggiate dal terremoto. Il messaggio di solida- XLIII Convegno Nazionale dei direttori degli uffici catechistirietà che partirà da Paola si unirà a quello di pace ed amo- ci diocesani, organizzato dall’Ufficio Catechistico Nazionale re legato a San Francesco, sottolineati entrambi dalla musi- della CEI in collaborazione con l’Arcidiocesi di Reggio Calaca di due stelle internazionali, l'israeliana Noa e la palesti- bria - Bova, il Comune e la Provincia di Reggio Calabria e il nese Mira Awad, accompagnate dai loro musicisti, in con- Consiglio Regionale della Calabria. Circa 250 partecipanti, certo insieme in una delle cornici mistiche e paesaggistiche provenienti dalle diocesi di tutta Italia, rifletteranno e si conpiù suggestive del mondo. La serata sarà aperta da "Imagi- fronteranno sul tema “Ascoltare le domande, comunicare il ne" di John Lennon, vero inno alla pace, eseguita in una pre- Vangelo, condividere l’incontro con il Cristo”, ispirato al pasziosa versione jazz dalla cosentina Rosa Martirano e dal so della seconda lettera di san Paolo ai Corinzi (2 Cor 3,2): “La chitarrista brasiliano Roberto Taufic. Poi arriveranno tutti i nostra lettera siete voi…”. Oggi, infine, interverrà mons. Doloro grandi successi che spaziano in un universo musicale menico Pompili, Direttore dell’Ufficio Nazionale per le cosenza confini ed i brani inclusi nell'album di duetti: "There municazioni sociali della CEI, per riflettere sulle opportunità must be another way", che prende il titolo dal pezzo presen- offerte al primo annuncio del Vangelo dalla comunicazione tato in rappresentanza di Israele allo European Song Con- mediatica.Durante queste giornate vi sarà prima dell’inizio test 2009 di Mosca. Probabili anche altri contributi artistici dei lavori un momento di riflessione biblica e di preghiera guie la presenza di numerose autorità religiose e civili. dato dalla Prof. Caterina Borrello Bellieni, patrologa dell’ Istituto Superiore di Scienze Religiose di Reggio Calabria. PALIZZI (Rc) - “Sentieri del Suono” Il 26, il 27 e il 28 giugno 2009, “Sentieri del Suono”. Con que- REGGIO C. - “Parità donne/uomini”, conferenza sta iniziativa si vuole valorizzare il nostro territorio. Non Conferenza stampa dal tema “La Provincia di Reggio Calabria esportare, ma portare le persone nei luoghi stessi della mu- e la Carta Europea per la Parità delle donne e degli uomini sica e della tradizione, rendere il visitatore protagonista in nella vita locale, oggi, alle ore 10.00 , Sala Conferenze Palazmomenti di pratiche di vita quotidiana, nel pieno rispetto di zo Storico della Provincia Piazza Italia - Reggio Calabria. un mondo che sta scomparendo. Si vuole offrire attraverso itinerari legati alla cultura, all’enogastronomia, all’artigianato, oltre che alla danza e alla musica, l’occasione di riper- REGGIO C. - Progetto Workpad correre la vita dei nostri paesi ormai quasi abbandonati. Pro- Il settore di Protezione Civile della Regione Calabria apre i lagramma: incontri con i suonatori locali sulla danza e sugli vori del progetto Workpad nella sala Biblioteca del Palazzo delstrumenti tradizionali; pranzi e cene con prodotti tipici e suo- la Provincia in Piazza Italia. Il progetto di ricerca in informano d’accompagnamento; interventi storico–culturali sull’a- tica ed Ict finanziato nell'ambito del VI Programma Quadro rea grecanica e visione film; visite nelle contrade per la la- dalla Commissione Europea dal titolo "An adaptive peer-tovorazione del pane, produzione ricotta, tessitura al telaio a peer software infrastructure for supporting collaborative mano, intaglio grecanico del legno; a banda Pilusa, passeg- work of human operators in emergency/disaster scenarios giate musicali nelle vie del Borgo - i Catoi saranno aperti; se- Workpad", è organizzato con il concorso di partners scientifirate dedicate al canto tradizionale e Sonu a Ballu con i suo- ci italiani (Università degli Studi "La Sapienza" e Università natori e cantori dell'area. Per partecipare la prenotazione è degli Studi "Tor Vergata" di Roma), e stranieri (Technical Uniobbligatoria. Il numero massimo dei partecipanti è 15 per- versity of Vienna, Salzburg Research Fg), Centri di Ricerca sone. Il costo totale è di 180 euro e comprende tre pernotta- (Ibm Italia,) e Società Ict (Apif Moviquity Sa, Software602 As). menti nelle case ristrutturate del Borgo di Palizzi tre pranzi Le attività comprenderanno il meeting di preparazione della e tre cene tipiche, spostamenti in pulmino/auto. Info e pre- Demo che si svolgerà presso i locali della Provincia oggi, e l'esercitazione pratica che si realizzerà presso l’antico abitato di notazioni: sentieridelsuono@gmail.com/

Pentadattilo (Rc) oggi. I risultati preliminari saranno divulgati nella mattinata di venerdì 19 giugno, presso la Provincia alla presenza delle autorità e degli enti facenti parte del Sistema Provinciale di Protezione Civile. REGGIO C. - Programma Anassilaos Venerdì 19 giugno ore 21,00 Sala San Giorgio al Corso, IV Serata Futurista. Incontro sul tema “Chimica e futurismo tra letteratura e scienza". Interverrà il Dott. Francesco Cardone. Martedì 23 giugno ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “Posso vantarmi di essere la donna più ignorante e meno istruita che abbia osato diventare scrittrice” (Jane Austen). Jane Austen (1775/1817) “Ragione e sentimento”( Sense and Sensibility) conversazione di Ileana Sidari e Amanda Tympani dell’Anassilaos Giovani. Mercoledì 24 giugno 2009 ore 20,00 Piazza Chiesa Santissimo Salvatore, nel 30° Anniversario della Ordinazione Sacerdotale di Don Antonio Morabito (1979/2009) Incontro sul tema:“La Parrocchia del Santissimo Salvatore e il suo territorio” . Intervengono Dott. Francesco Arillotta e Mons. Antonino Denisi, Componenti della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. Conduce Dott. Stefano Iorfida, Presidente Associazione Anassilaos. Conclude Don Antonio Morabito, Parroco Chiesa Santissimo Salvatore e Vicario Giudiziale Aggiunto Tribunale Ecclesiastico Regionale Calabro. Conclude l’Associazione Le Febiadi con Intrattenimento e balli sociali. Giovedì 25 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. “Circumlegentes devenimus Rhegium” (Atti, 28, 13) Conversazione del Prof. Alfredo FOCA’ sulla presenza di San Paolo a Reggio Calabria. Venerdì 26 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. Cerimonia di consegna dei Premi “Danila Pizzimenti e Roberta Rocca” del XV Concorso Anassilaos di Pittura, grafica, fotografia e scrittura, riservato agli allievi delle Scuole Medie. Sabato 27 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. congiuntamente con Centro Internazionale Scrittori della Calabria Concerto per violino ed organo con l’intervento del Prof. Eugenio Picozza, ordinario di Diritto Amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata (organo) e del Maestro Renato Riccardo Bonaccini, docente principale di violino presso il Conservatorio G. da Venosa di Potenza e componente dei Filarmonici di Roma.

REGGIO C. - Ciosta & Cgir Il 19 giugno 2009, con inizio alle ore 10.00 presso della facoltà di Agraria si terrà il XXXIII Ciosta & Cigr V International Conference organizzato dal DiSTAfA (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroforestali ed Ambientali) dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. La XXXIII Ciosta & Cigr Section V International Conference “Technology and management to ensure sustainable agriculture, agrosystems, forestry and safety”, di concerto con la Cigr (Commission International du Genie Rurale), l’ EurAgEng (European Agricultural Engineering Association) e l’ Aiia (Associazione Italiana di Ingegneria Agraria).Nell’ambito della Conferenza, verrà inoltre organizzato un Workshop IUFRO (International Union of Forest Research Organization - Unit 3.06.00), il cui referente è il prof. Giuseppe Zimbalatti, sul tema “Forestry utilization in Mediterranean countries with particularly respect to sloping area”. La conferenza, alla quale prenderanno parte importanti studiosi di macchine e impianti per le produzioni agroforestali italiani e stranieri, darà l’opportunità di discutere su di una vasta gamma di tematiche inerenti le tecnologie e la gestione sostenibile dell’Agricoltura, della Selvicoltura e della sicurezza sul lavoro, contribuendo a dare ulteriore slancio alla politica di internazionalizzazione dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Per ulteriori informazioni: www.agraria.unirc.it. REGGIO C. - “La violenza contro le donne”, convegno Sono aperte le iscrizioni al convegno dal titolo "La violenza contro le donne: profili familiari, lavoristici e penali" che si terrà il 19 giugno a Reggio Calabria presso il Complesso "Il Cipresseto" sito in via Melacrino, 34, dalle 9,00 alle 18,00 organizzato dall' Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia, sez. di Reggio Calabria insieme con l' Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia-Avvocati di Famiglia, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria ed all' Ufficio della Consigliera Regionale di Parità. La giornata di lavori prevede gli interventi autorevoli della Consigliera Nazionale di Parità Alessandra Servidori, del prof. Ciro Sbailò dell'Università Kore di Enna e del Presidente dell'Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia e Avvocati di Famigli avv. Gianfranco Dosi. L'evento è patrocinato dalla Consigliera Regionale di Parità avv. Stella Ciarletta, che interverrà sul tema delle molestie sessuali sul lavoro sotto il profilo discriminatorio. La partecipazione è gratuita ed è valevole per il conferimento di n. 6 crediti formativi. Per maggiori informazioni e per scaricare programma e scheda di iscrizione consultare il sito www.regione.calabria.it/consiglieradiparita oppure www.osservatoriofamiglia.it.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa conclusiva del progetto “Megabyte-Megalife” il 22 giugno a Reggio

“FestivArt” all’Università della Calabria IL CARTELLONE

Concerto di Franco Battiato il 16 luglio a Roccella Jonica

REGGIO C. - Pallavolo: Italia-Stati Uniti Il 19 giugno sarà una data importante per la città di Reggio Calabria, che proprio a due giorni dall’inizio dell’estate tornerà sotto i riflettori della pallavolo mondiale ospitando il big match tra l’Italia e la nazionale degli Stati Uniti campione olimpica in carica, valido per l’edizione 2009 della World League. Ventidue gli azzurri convocati per la manifestazione da coach Anastasi, che intende aprire un nuovo ciclo dopo il quarto posto conquistato nell’ultima Olimpiade. Solo quattro sono infatti gli atleti reduci dall’esperienza di Pechino, vale a dire Vermiglio, Birarelli, Gavotto e Martino. A questi vanno aggiunti i rientranti Cernic, Sintini, Lasko, Savani, Manià e Sala. L’elenco dei convocati è completato da Saitta, Travica, Cazzanica, Buti, De Togni, Fortunato, Piscopo, Della Lunga, Maruotti, Parodi, Zaytsev e Bari. Tanti volti nuovi dunque, che proprio nella World League muoveranno i primi passi in nazionale. E la città dello Stretto sarà sicuramente pronta ad accogliere i loro beniamini nella sfida al sestetto statunitense, che si disputerà al PalaPentimele.

così confrontarsi tra loro e con il pubblico tra passato, presente e futuro. Nato nell’ambito di Energia Calabria Movimento Creativo - sorto in memoria del prof. Vincenzo Pezzano - OfficinemAPERTO in questa sua prima edizione sarà ospitato, quale sezione indipendente, da Epizephiry International Film Festival, nel corso della cui serata finale saranno consegnati i premi. Il direttore organizzativo è Marcello Pezzano. OfficinemAPERTO si avvale della collaborazione della Cineteca della Calabria, e del patrocinio dei Comuni di Gerace, S. Ilario dello Jonio e Locri. Il regolamento e la scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito www.energiacalabria.it. Per informazioni: officinemaperto@energiacalabria.it.

RENDE (Cs) - Concerto di Cristiano De Andrè Concerto di Cristiano De Andrè, "De Andrè canta De Andrè", oggi, ore 21.30, Teatro Garden di Rende; (ultimi biglietti in REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... vendita) prevendite abituali; informazioni 0968.441888 L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale www.ruggeropegna.it.

“G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il caREGGIO C. - Progetto Megabyte-Megalife Giorno 22 giugno alle ore 10 presso il Salone dei Lampada- lendario degli incontri: il 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, ri a Palazzo San Giorgio, si terrà la conferenza conclusiva autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangiodel progetto Megabyte – Megalife realizzato in collaborazio- ne, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò. ne con il Comune di Reggio Calabria, nell’ambito del Psu, con il Settore Lavoro, Sviluppo, Risorse U.E. Saranno presenti: dott. Giuseppe Scopelliti – Sindaco di Reggio Calabria: dott. Pasquale Zito – U.O. Assessore Lavoro, Sviluppo, Risorse UE – Comune di Reggio Calabria; avv. Francesco Barreca – U.O. Lavoro, Sviluppo, Risorse UE – Comune di Reggio Calabria; sac. Prof. Valerio Chiovaro – Presidente Associazione Attendiamoci Onlus; dott. Giovanni Mazza – Vicepresidente Associazione Attendiamoci Onlus; prof.Ing. Alfredo Pudano – Associazione Attendiamoci Onlus. REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Giugno 2009: giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs). REGGIO C. - OfficinemAperto Nasce un nuovo spazio espositivo e laboratoriale per coloro che intendono raccontare la Calabria. Aperto non solo a professionisti, ma a tutti i portatori di contenuti e riflessioni critiche. Lontano dalla cultura delle veline, dell’appiattimento e dell’omologazione culturale, vuole dare voce a chi non crede all’audiovisivo - e in particolare al cinema - quale mero intrattenimento fine a se stesso. OfficinemAperto costituisce una nuova opportunità per riportare al centro dell’attenzione l’Arte cinematografica, i contenuti e i valori della nostra storia, le tematiche sociali, dare voce alle riflessioni critiche sulla Calabria. Ideato e diretto dal cineasta calabrese Antonio Ciano, più che il solito festival che si consuma in consegne di premi e passerelle pseudo televisive, OfficinemAperto si propone di costruire una reale e concreta occasione d’incontro, di socializzazione e di approfondimento partecipato. La Calabria non quale mera spettatrice, ma soprattutto protagonista. L’obiettivo è interrogarsi, scoprire come nel corso del tempo il cinema ha raccontato la nostra terra, sperimentare su come questo mezzo di comunicazione universale, possa svolgere la sua funzione critica, culturale, artistica e divulgativa. La scadenza per il ricevimento delle opere è il 30 giugno 2009. Saranno assegnati i seguenti premi: alla migliore opera di OfficinemAerto andrà il Premio Energia Calabria; alla migliore tra quelle realizzate nella locride il Premio Afrodite Locrese; all’opera che meglio ha saputo raccontare i valori di libertà, giustizia, convivenza civile e impegno sociale il Premio Officina Audiovisiva Zaleuco; alla migliore sceneggiatura tra quelle ambientate, almeno in parte, nella locride il Premio Scrittura Audiovisiva Corrado Alvaro; all'opera più votata online il Premio CalabriAPERTAtube. I primi 3 premi saranno costituiti da una scultura e un contributo di 400 euro ciascuno, gli ultimi due da una scultura e un contributo di 200 euro. La manifestazione, grazie alla sua natura itinerante, prevede più serate d’incontro e di approfondimento partecipato che si svolgeranno in vari luoghi della locride: il 6 agosto a Gerace, il 10 a Condojanni, il 12 a Marina di S. Ilario (consegna dei premi), il 13 a Locri. Insieme alle proiezioni e al confronto con gli autori, avrà luogo una ricostruzione storica su come la Calabria è stata raccontata nel cinema nel corso dei decenni. Grazie ad un approccio non accademico ma divulgativo e all’ausilio dei relativi contributi filmati, gli incontri, coordinati dal direttore della Cineteca delle Calabria Giovanni Scarfò, offriranno a tutti l’opportunità di conoscere e dibattere su come l’immagine della nostra regione nel cinema si è evoluta nel corso del tempo fino ai giorni nostri. Le opere e gli autori concorrenti ad OfficinemAPERTO 2009 potranno

arti visive in corso di svolgimento all’Università della Calabria, prosegue con un’altra esclusiva regionale, in programma per oggi alle ore 20.45 all’anfiteatro Cams, nell’area polifunzionale dell’ateneo. La serata è interamente dedicata a John Cage (Los Angeles 1912- New York 1992), autore la cui la produzione e riflessione teorica sono parte imprescindibile della cultura del Novecento non soltanto musicale, per le interrelazioni con i coevi teatro e arti figurative.

REGGIO C. - Spettacolo dei Momix Spettacolo dei Momix ("Bothanica"), 16 agosto, ore 21.30, Catona Teatro di Reggio Calabria (organizzazione Catona Teatro). Informazioni: www.ruggeropegna.it. REGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione Poesia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre liriche e nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate nel quadriennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazione a più sezioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria, entro e non oltre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partecipazione. La Giuria, allargata agli Amici dell’Associazione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e studiosi di poesia. I premi consistono, per ambedue le sezioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica per i primi classificati e in targhe per gli altri. L’Associazione si riserva di segnalare liriche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Per informazioni inviare una e.mail (ass.anassilaos@libero.it) o telefonare alla Segreteria organizzativa e pubbliche relazioni (333.3998510). REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro.

RENDE (Cs) - Marco Carta in concerto Sarà Marco Carta ad animare, al Centro Commerciale Metropolis, la notte di Piazza dei Miracoli oggi. La scelta quest’anno nasce dall'altissimo numero di e-mail giunte a seguito dell’iniziativa "scegli tu l'artista". RENDE (Cs) - Economia Calabria 2008, rapporto Sarà presentato venerdì 19 giugno, alle ore 11, nell’Aula Magna, il rapporto sull’andamento dell’economia della Calabria nell’anno 2008, elaborato dalla Banca d’Italia. All’importante iniziativa sono stati invitati rappresentanti delle Istituzioni, del sindacato e del sistema bancario, docenti, economisti, imprenditori. In particolare, la giornata prevede i saluti del Rettore dell’Università della Calabria, Prof. Giovanni Latorre; del Direttore della Filiale di Cosenza della Banca d’Italia, Dott. Giuseppe Marrulli; del Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Dott. Giuseppe Gaglioti, e del Presidente della Giunta regionale, On. Agazio Loiero. Il Rapporto sarà presentato dal vice Direttore Generale della Banca d’Italia, dott.ssa Anna Maria Tarantola, dal Direttore della Filiale di Catanzaro della Banca d’Italia, dott. Francesco Pierro, e dai dottori Giuseppe Marinelli e Marisa Mascaro, del Nucleo Ricerca Economica della Banca d’Italia di Catanzaro. E’ prevista, quindi, una tavola rotonda alla quale parteciperanno, per l’Università: Giovanni Anania, Rosanna Nisticò e Paolo Casavola, docenti dell’Università della Calabria, e Giovanni Verga, docente dell’Università di Parma; il Presidente dell’Assindustria Calabria Umberto De Rose; gli imprenditori Camillo Nola e Raffaele Zinzi; il dott. Andrea Pisani Massamormile, Presidente di Banca Carime. I lavori saranno moderati dalla giornalista del Sole24Ore Alessia Tripodi. ROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato Franco Battiatoin concerto il 16 luglio a Roccella Jonica. Si tratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – del tour estivo del cantautore siciliano, che ritorna nella nostra regione dopo i successi registrati lo scorso inverno nell’ambito del lungo tour Live in Theatre 2009. ROCCELLA J. (Rc) - Morgan in concerto Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglio nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. I biglietti sono disponibili in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

ROCCELLA J. (Rc) - Spettacolo dei Fichi D’India Ritorna il cabaret dei Fichi D’India, dopo il successo della loro tournèe teatrale. I due comici si esibiranno, lunedì 10 agosto, presso l’Anfiteatro di Roccella, lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30. Tre saranno gli ordini dei posti, “Settore Vip” (posti numerati) euro 25.00, “Settore Parter” (posti non numerati) euro 20.00, Settore “Gradinate” (posti non numerato) euro 15.00, i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme MusiRENDE (Cs) - FestivArt ca di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure teIl cartellone di Festivart, rassegna di musica, teatro, cinema e lefonare al 327.7705335 .

REGGIO C. - “Cinema Ambiente & Paesaggio” Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival “Cinema Ambiente & Paesaggio” che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009.


52 Giovedì 18 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Sesta edizione dell’iniziativa “Vini calabresi in vetrina ed in degustazione” a Soverato

Concorso di pittura a San Pietro Apostolo IL CARTELLONE

Festa del donatore 2009 in programma il 20 giugno a Soveria Simeri

ROCCELLA J. (Rc) - Piero Pelù in concerto Piero Pelù presenta, il 22 agosto a Roccella Jonica, “cquasantissima”. Nelle 2 ore di spettacolo saranno completamente riarrangiati in chiave “Rock and Rom” brani tratti dal repertorio storico di Piero Pelù insieme ai brani del repertorio degli Acquaragia Drom. La formazione che si esibirà sul palco insieme a Piero Pelù prevede: Elia Ciricillo (voce, chitarra acustica e tamburello), Cosimo “Zanna” Zannelli (chitarra rock e cori), Rita Tumminia (accordion e cori), Sandokan Gruia (contrabbasso ed evoluzioni), Marcus Colonna (clarone, clarinetti e tamburello), Erasmo Treglia (violino, ciaramella, tromba degli zingari e cori), Pol Baglioni (batteria).

SOVERATO (Cz) - Dolcenera in concerto SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., sera- Venerdì 14 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a ta al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix Soverato (Cz). In piazza con ingresso gratuito. di tarantella, pizzica, ska e reggae.

SAN COSMO ALBANESE (Cs) - Iniziative varie Nei giorni 19 e 20 giugno 2009, varie manifestazioni culturali si svolgeranno a San Cosmo Albanese. Il 19: inaugurazione della sede della Fondazione De Rada, del Museo delle Icone e del Percorso serembiano. Il 20: inaugurazione della Casa della Cultura, di una mostra fotografica e dell’esposizione di 53 incisioni di Shpend Bengu sulla vita del De Rada. A seguire, presentazione del volume di Lucia Nadin “Gli Albanesi a Venezia”.

SOVERIA SIMERI (Cz) - Festa del Donatore L'associazione Volontari Italiani Sangue (Avis) comunale di Soveria Simeri, presieduta da Valeria Grande, ha organizzato la "Festa del Donatore" che si terrà sabato 20 giugno, nel centro presilano. Il programma prevede per le ore 16.30 la sfilata per le vie del paese della banda musicale S. Donato di Soveria Simeri, alle 17.00 raduno in piazza Calvario di tutti gli ospiti e partecipanti con sfilata fino alla chiesa madre dove sarà celebrata la Santa Messa. Alle 18.30, inizieranno i giochi popolari. Alle ore 19.30, in piazza si esibirà il gruppo folk "I Suveritani". Alle ore 20.30, inizia lo spettacolo musicale "Bimbo sprint 2009". Alle ore 21.00, interverranno perun breve saluto il presidente comunale dell'Avis di Soveria Simeri Valeria Grande, il presidente provinciale dell'Avis di Catanzaro Giampaolo Carnevale e il consigliere nazionale Rocco Chiriano. Alle 21.45, riprende lo spettacolo musicale che si concluderà alle 23.30, con la premiazione. La festa si chiuderà alle 23.45, con i giochi pirotecnici. L'iniziativa si svolge con la preziosa collaborazione di Tonino Lamanna, Francesco Grande, Giuseppe Valentino, Mimmo Sound e Leonardo Barbieri.

SAN GIORGIO M. - “I vini di Calabria”, conferenza Domenica 21 giugno, alle ore 18.00, presso la biblioteca comunale, conferenza “I vini di Calabria. Particolarità e prospettive”. Interverranno: Ernesto Gentili, curatore della Guida dei Vini d'Italia dell'Espresso; produttori, esperti, giornalisti, appassionati. SAN MARCO A. (Cs) - Concerto di Luca Carboni Concerto di Luca Carboni a San Marco Argentano il 14 agosto. Il concerto si terrà in occasione della festa del patrono presso il centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. S. PIETRO APOSTOLO (Cz) - Concorso di pittura La Pro loco di San Pietro Apostolo, in collabborazione con l'Amministrazione comunale, assessorato alla Cultura e al Turismo, presenta la 1ª edizione del concorso di pittura intitolato all'artista Guglielmo Tomaini. Le opere in concorso verranno esposte nei locali del "Palazzo Mazza" dal 30 giugno al 5 luglio 2009. La premiazione del vincitore decretato da apposita giuria verrà effettuata la sera del 5 luglio in occasione della "Festa della ciliegia". Il tema del concorso e le iscrizioni sono libere - Le opere non devono superare i 100 cm di base e devono essere incorniciate solo da un listello di protezione senza vetro - Le opere dovranno essere consegnate sabato 27 giugno dalle ore 10,00 alle ore 19,00 presso la sede espositiva - L'organizzazione si riserva di trattenere l'opera vincitrice del concorso o in alternativa un'altra opera dell'artista premiato. Per le adesioni e e la presa visione del regolamento contattare i numeri: 0961.994115 320.1524499 - 349.2895089. A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. SAN VITO SULLO J. (Cz) - Presentazione Rosario Giorno 16 luglio, alle ore 11.00, presso il convento del Carmine in S. Vito sullo Jonio ci sarà la presentazione del Rosario "Miriam". Seguirà aperitivo nel giardino Carmelo.

SCILLA (Rc) - Serate teatrali Nell’ambito delle attività statutarie e per la valorizzazione del Castello di Scilla, il Cerere ospita in apertura della stagione estiva un’originale manifestazione di video-teatro ideata e realizzata da Rachele Ammendola. Seguiranno al Castello di Scilla una serie di appuntamenti al tramonto con dibattiti su temi di attualità culturale e presentazione di recenti pubblicazioni alla presenza di illustri autori ed editori. In agosto una anteprima del Museo-Laboratorio su Arte e cultura nell’area dello Stretto con la partecipazione di designer, fotografi, pittori, scultori, critici d’arte, manager culturali, operatori turistici che culminerà con il premio “Cerere per le arti, scienze, economia e territorio”.L’Ass. Cult. Oneiros - Teatro in collaborazione con Cerere srl e l'Ass. Cult. Ulysses sabato 20 e domenica 21 giugno 2009 alla ore 21.30 presenterà la performance di videoteatro "Colors_ pop (r)esistenza al femminile in regime di mediocrazia" di e con Rachele Ammendola presso il Castello dei Ruffo di Calabria di Scilla. Dopo "Viaggio alla sesta Notte", che ha avuto l'onore di essere il primo spettacolo sull'artista italo-franco-egiziana ospitato dall' Associazione Dalida, e "IOlanda" pièce ideata con Reno Riggi finalista al Palermo Teatro Festival, Rachele Ammendola propone un lavoro dai toni meno introspettivi e drammatici. Le due serate teatrali che aprono la stagione estiva al Castello sono state organizzate in collaborazione von il consorzio Cerere, nella persona della sua presidente Prof.ssa Rosa Maria Cagliostro, e dell'Associazione Ulysses. L'attività di entrambi gli enti è da sempre volta a riqualificare e rendere fruibili beni del patrimonio architettonico e paesaggistico calabrese anche attraverso manifestazioni culturali di varia natura. SERRASTRETTA (Cz) - Iniziativa Associazione Dalidà Si è concluso il master of food salumi, a Serrastretta , seguito con interesse da diciotto partecipanti, e condotto con professionalita’ da Nino Convertini, agronomo e divulgatore Arssa.La richiesta di tenere questo corso a Serrastretta è venuta dagli amici Franco Fazio ed Angelo Aiello dell’associazione Dalidà, che hanno coinvolto alcuni loro soci , iscrivendosi anche a slow food . Le due associazioni si apprestano a concordare altre iniziative comuni tramite un protocollo d’intesa per la valorizzazione dei prodotti gastronomici di Serrastretta e del Reventino.Il prossimo appuntamento è la grande festa che si terrà a Serrastretta il 13 agosto, quando l’associazione Dalidà farà assaggiare in quantità eccezionali, le gustosissime soppressate , preparate per l’occasione secondo le tecniche di lavorazione e conservazione che appartengono indissolubilmente a questo territorio.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 333-8002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it.

SERSALE (Cz) - Premio Carmela Borelli La Pro Loco Sersale con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Sersale e la Comunità Montana della Presila Catanzarese organizza per sabato 20 giugno alle ore 17.30 nella Chiesa dell’Immacolata la 7ª edizione del Premio Carmela Borelli. Il premio 2009 sarà consegnato alla dott.ssa Amalia Cecilia Bruni.

TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it.

SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and SATRIANO M. (Cz) - Sud Sound System Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, A Satriano Marina il 4 agosto “I Sud Sound System” in con- merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (socerto. L'evento è organizzato dall’Amministrazione Comu- lo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidanale, assessorato al turismo, in occasione dell’estate Satria- community.it. no con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it - 327.7705335.

SETTINGIANO (Cz) - Booling Center Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e mercoSATRIANO S. (Cz) - Francesco Baccini in concerto ledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "ProFrancesco Baccini in concerto il 27 agosto. L'evento è orga- mozione coppia", sabato "Birillo rosso". nizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del Patrono si svolgerà a Satriano Superiore nel centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonando al numero di seguito riportato 327.7705335.

SOVERATO (Cz) - Vini calabresi in vetrina Il 28 giugno, Slow Food Soverato con il patrocinio ed il contributo di Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Comune di Soverato, organizza Vini Calabresi in vetrina ed in degustazione, VI edizione 2009. 50 aziende vitivinicole invitate tra cui quelle incluse nella "Guida al vino quotidiano" Slow Food editore. Info: 0967/22010 - 329/1930011 www.slowfoodsoverato.it.

SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke.

TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00.


il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 53

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto” in programma a Vibo Valentia

“CortoVisione”, concorso a Tiriolo IL CARTELLONE

Tropea Film Festival a partire dal 18 agosto al Teatro del Porto

TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. TIRIOLO (Cz) - Presentazione libro Sabato 20 giugno, alle ore 17.30, presso il centro sociale "Orto Monaci", Teura associazione culturale presenta il volume di Salvatore Piccoli Il soffio del silenzio. Romanzo di un ribelle. Relazioneranno: Antonio Bagnato, storico; Antonio Montuoro, presidente associazione Teura. Sarà presente l'autore. TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2°festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Termine ultimo per aderire alla manifestazione concorso è il 30 giugno 2009 ( fa fede la data del timbro postale). Tutte le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti. Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Tiriolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e direttore tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia registi italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" dei paesi Baschi. TIRIOLO (Cz) - “Muoversi”, concorso fotografico L’Associazione Videofotografica “l’Obiettivo” Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-Tiriolo e Mancuso, del Comune di Tiriolo – Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine, da Photo4U, dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolo dal titolo “Muoversi, - un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a 360 gradi”. Il concorso prevede che ogni concorrente invii fino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettro-

nica concorsi@asobiettivo.it entro e non oltre il 29 novembre 2009. Le foto in concorso, saranno valutate da una giuria di esperti, nominata dall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosi i premi da assegnare ai vincitori; si parte da un premio in denaro di euro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro.100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corso della manifestazione. Parte dell’incasso, sarà devoluto in beneficenza all’Aism. Il presidente de “l’Obiettivo”, illustra che da tre anni a questa parte, il sodalizio tiriolese organizza attività tese a sostegno di altrettante associazioni di volontariato, che si adoperano a favore di persone disabili. L’appello dell’Aism invece, rimane quello che ogni gesto e ogni contributo è fondamentale per far correre più veloce la ricerca scientifica. Per questo l’invito dell’Aism continua: è grazie al contributo di tutti se Aism, insieme alla sua Fondazione Fism, nel 2008 ha potuto incrementare le risorse destinate alla ricerca scientifica e le ore di assistenza erogate alle persone con Sm e diventare oggi il principale finanziatore della ricerca in Italia, al terzo posto tra le Associazioni che finanziano la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla nel mondo. Le foto premiate e quelle ammesse al concorso, saranno oggetto di una mostra virtuale, quindi pubblicate sul sito internet dell’Associazione consultabile all’indirizzo www.asobiettivo.it .

cede mai niente - Giorgio Gobbi; Se ci dobbiamo andare andiamoci - Vito Palmieri; Io parlo - Marco Gianfreda; Grigioscuro - Vincenzo Carone; Il cappellino - Giuseppe Marco Albano; La ritirata - Elisabetta Bernardini; I ragazzi che si amano - Tommaso Valente; I colpevoli - Svevo Moltrasio; Al contrario ovvero l'istinto distrugge le regole ovvero Ettore e Marika - Elena L. Pirozzi; Ad arte -Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo; La vita attraverso una porta - Paride Gallo; Alice - Stefano Anselmi; Roma, un giorno - Matteo Botrugno; Esperàndote - Clara Salgado; Ordalìa (dentro di me) - Marco Bonfanti; Il tronco muto - Matteo Parenti; Eroico Furore - Francesco Afro de Falco; L’opportunità - Samantha Caselli; L’amore non esiste - Massimiliano Camaiti; Basette - Gabriele Mainetti; Fuera - Michele Bertelli; La migliore amica - Daniele Santonicola; TV - Andrea Zaccariello; L’uomo perfetto - Ivano Fachin; Fuori gioco - Fabrizio Felli; Incisioni - Carlo Tozzi; I passi dell’anima - Matteo Galante; La vita è già finita? - Claudio Lattanzi. Gli otto riconoscimenti ufficiali che verranno assegnati la sera del 23 agosto 2009 ai vincitori, decretati dalla Giuria presieduta dal Presidente Carlo Freccero, Vice Presidente Melania Di Bella e dal Garante Giuseppe Mazzitelli, sono: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio. La conferenza stampa di presentazione del Tropea Film Festival si terrà il 26 giugno 2009 alle ore 17.00 presso lo Yachting Club del Porto di Tropea. Per ulteriori informazioni www.tropeafilmfestival.it.

TORTORA - Enrico Ruggeri in concerto Enrico Ruggeri in Concerto a Tortora il 13 agosto, il concerto si terrà presso il centro storico in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30 ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. VIBO V. - Premio di laurea “Enzo Barbuto” È trascorso quasi un anno, da quando nell’agosto del 2008 TROPEA (Vv) - Presentazione Tropea Film Festival veniva a mancare il Geom. Enzo Barbuto. Con l’intento dunVenerdì 26 giugno, alle ore 17.00, si terrà la conferenza stam- que di ricordarlo, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili e padi presentazione della III edizione del Tropea Film Festival, Confindustria Vibo Valentia, organizzano la prima ediziopresso i locali dello Yachting club - Porto di Tropea. Interven- ne del premio di laurea “Enzo Barbuto”, destinato a valogono: Antonio La Torre, presidente onorario; Bruno Cimino, rizzare la tesi che meglio sviluppa le tematiche dell’impepresidente; Francesco De Nisi, presidente provincia di Vibo gno etico e della responsabilità sociale dell’impresa. L’iniValentia; Gianluca Callipo, assessore al turismo provincia di ziativa intende infatti premiare l’elaborato capace di far emergere il valore di un nuovo modello di impresa che sapVibo Val.; Giovanni Cirillo, commissario straordinario città di pia coniugare risultati aziendali con benefici sociali, buone Tropea; Francesco Zinnato, presidente fondazione film com- pratiche in materia di impegno etico e responsabilità delmission Calabria; Eduardo Meligrana, giornalista; Giovanni l’impresa. Il concorso è rivolto ai laureati degli Atenei della Guagliardi, Agis - Anec Calabria; Domenico laria, sindaco co- Regione Calabria che abbiano conseguito il diploma di laumune di Ricadi; Alessandro Porcelli, sindaco comune di Dra- rea di 2° livello negli anni 2007/2008 e prevede l’assegnapia; Giuseppe Navarra, sindaco comune di Rombiolo, asses- zione di un premio in denaro del valore di 2.500 euro, ovvesore al turismo Rombiolo; Pasquale Arnone, produttore cine- ro il sostenimento dei costi per un periodo di stage presso matografico; Michele Lico, commissario camera di commer- una delle aziende associate Ance e Confindustria Vibo Vacio di Vibo Valentia; Deborah Valente, presidente Valentour; lentia, della durata di sei mesi. Il bando è consultabile sul siGiuseppe Rodolico, consigliere provincia di Vibo Valentia. to dell’Associazione all’indirizzo: www.confindustriavv.it e Coordinatrice: Bruna Fiorentino, responsabile ufficio stam- la domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inpa. viata entro il 19 giugnoalla Segreteria organizzativa del Premio c/o Confindustria Vibo – Viale Affaccio IV trav.n. 6 – 89900 Vibo Valentia. TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival VIBO V. - Assemblea annuale Ordine medici che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I In data 23 giugno 2009presso l’Hotel San Leonardo Resort, film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra SS 18, Km 434, Località Longobardi di Vibo Valentia, si davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, terrà l’assemblea annuale dell’Ordine dei Medici-Chirurghi soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezio- e degli Odontoiatri di Vibo Valentia per l’approvazione del ni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedica- Conto Consuntivo anno 2008, del Bilancio di Previsione anti al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si con- no 2009, per il giuramento professionale dei Neoiscritti e tenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, per la premiazione con medaglia d’oro dei Medici che hanMigliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista no compiuto il 45° anno di iscrizione all’Albo Professionale. Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungome- Ai lavori assembleali, che saranno diretti dal Presidente deltraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Mi- l’Ordine, Dott. Michele Soriano, interverranno anche per gliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colon- portare un loro indirizzo di saluto il Direttore Generale delna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometrag- la Azienda Sanitaria Provinciale Dott. Rubens Curia, il Pregio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una sidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Medimanifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e ci della Calabria, Dott. Giuseppe Varrina ed i presidenti dedella Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nono- gli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri della nostra Regiostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono ab- ne, Dott. Vincenzo Ciconte, Presidente Ordine Catanzaro, battute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, soprat- Dott. Eugenio Corcioni, Presidente Ordine Cosenza, Dott. tutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, Enrico Ciliberto Presidente Ordine Crotone, e Dott. Pasquale Veneziano, Presidente Ordine Reggio Calabria. tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live. Le iscrizioni dei film per partecipare alla seconda edizione del Tropea Film Festival sono state 211. Questi i 36 film finalisti selezionati, di cui cinque lungometraggi e 31 corti, che saranno proiettati al Teatro del Porto di Tropea dal 18 al 23 agosto 2009: lungometraggi: La canarina assassinata - Daniele Cascella; Mar nero - Federico Bondi; Il segreto di Rahil - Cinzia Bomoll; Aisberg - Alexader Cimini; Pochi giorni per capire - Carlo Fusco. Corti: Ti voglio bene assai - Fernando Muraca; Ago di madre - Marco Fisichella; Granosangue - Alberto Gatto; Non suc-

VILLA SAN G. (Rc) - “Opportunità del mondo Ip” Venerdì 26 giugno, dalle ore 10.00 alle ore 16.00, presso l'Hotel Altafiumara Resort di Villa San Giovanni si terrà la conferenza nazionale avente per tema "Le opportunità del mondo Ip: la convergenza dati/fonia/videosorveglianza". Saluti e introduzione: Giuseppe Diomelli, presidente Cdc spa VoIp/Dexgate; interverranno: Giuseppe Perito, marketing Eutelia spa su connettività internet e servizi broad band; Daniele Traviglia, protezione civile di Messine su case study - l'integrazione con sistemi Ip; modera i lavori: Stefano Cei, Snom - Patton, apparati telefonici e hw; Yury Montagnani, VivoTek inc., la video sorveglianza ip. Welcome coffee alle ore 10.00 e lunch alle ore 13.00. Dalle 14.30 alle 16.00 incontri P2p per approfondire le tematiche trattate nella sessione mattutina.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 18 Giugno 2009 55

SPETTACOLI E TV filmintv La7 08.00 08.20 09.00 09.30 09.35 10.40 11.25 11.30 11.40 13.30 14.00 14.10 15.30 15.40

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (Attualità) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE 14 DISTRETTO APPUNTAMENTO AL CINEMA TG1 - CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LA SIGNORA IN GIALLO TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE TG PARLAMENTO (Attualità) CHE TEMPO FA (Ultime notizie)

Ore 20.30 - Italia-Egitto Calcio, Confederations cup In foto Gianluca Zambrotta 15.45 RAI SPORT 16.00 CALCIO: STATI UNITI-BRASILE (Calcio) 16.50 TG1 (Ultime notizie) 18.00 IL COMMISSARIO REX 18.50 L’EREDITÀ 20.00 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 20.10 RAI SPORT 20.30 CALCIO: EGITTO-ITALIA (Calcio) 23.10 TG1 (Ultime notizie) 23.25 PORTA A PORTA (Attualità) 01.00 TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) 01.30 CHE TEMPO FA (Ultime notizie) 01.35 ESTRAZIONI DEL LOTTO 01.40 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.45 SOTTOVOCE (Talk show) 02.15 FUORICLASSE - CANALE SCUOLALAVORO (Cultura) 02.50 RAINOTTE 03.20 LA FORTUNA DI COOKIE (Dramma) 05.15 ZORRO 05.45 EURONEWS (Ultime notizie) 06.05 ANIMA GOOD NEWS (Cultura) 06.10 INCANTESIMO 10 06.30 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) 06.45 UNOMATTINA ESTATE 07.00 TG1 (Ultime notizie) 07.30 TG1 L.I.S. (Ultime notizie)

09.55 IL CERCASAPORI (Gastronomia) 10.25 RAI EDUCATIONAL TRACY & POLPETTA (Cultura) 10.40 TG2PUNTO.IT (Attualità) 11.25 AMERICAN DREAMS 12.05 DESPERATE HOUSEWIVES - I SEGRETI DI WISTERIA LANE 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ (Attualità) 13.55 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 7 VITE (Sitcoms) 14.25 ONE TREE HILL 15.15 BEYOND THE BREAK 16.00 ALIAS (Azione) 16.40 LAS VEGAS 17.30 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 17.35 DUE UOMINI E MEZZO (Sitcoms) 18.00 TG2 (Ultime notizie) 18.05 RAI SPORT (Calcio) 18.15 CALCIO: GERMANIA-FINLANDIA (Calcio) 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO 20.30 TG2 - 20.30 (Ultime notizie) 21.05 AMARSI (Dramma) 23.20 TG2 (Ultime notizie) 23.35 RAIDUE PALCO E RETROPALCO PRESENTA (Teatro) 01.05 IL CARTELLONE DI PALCO E RETROPALCO 01.10 TG PARLAMENTO (Attualità) 01.20 SUPERNATURAL 02.00 METEO 2 (Ultime notizie) 02.05 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.15 TG2 COSTUME E SOCIETÀ. REPLICA (Attualità) 02.30 SECRETS 03.15 INCONSCIO E MAGIA (Cultura) 03.25 CERCANDO CERCANDO 03.45 EFFETTO IERI

Ore 21.05 - “Amarsi” Film sentimentale con Meg Ryan e Andy Garcia 04.05 GLI OCCHI DI SIMONA - LA POSTA DI RAINOTTE 04.10 LA VOCE DEI CITTADINI (Attualità) 04.15 NET.T.UN.O. - NETWORK PER L’UNIVERSITÀ OVUNQUE (Cultura) 05.45 SCANZONATISSIMA

08.00 RAI NEWS 24 MORNING NEWS (Attualità) 08.15 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.15 REFERENDUM 2009 (Attualità) 09.30 RINGO, IL VOLTO DELLA VENDETTA (Western)

Ore 21.10 - “Matrimonio all’italiana” Film commedia con Sophia Loren e Marcello Mastroianni 11.10 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE - TG3 METEO 12.25 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 13.00 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 (Ultime notizie) 14.50 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 15.00 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.05 REFERENDUM 2009. TRIBUNA DEL REFERENDUM (Attualità) 15.35 IL GRAN CONCERTO 16.10 TREBISONDA PRESENTA LA TV DEI RAGAZZI (Magazin) 16.30 RAI SPORT POMERIGGIO SPORTIVO 17.15 SQUADRA SPECIALE VIENNA 18.00 GEO MAGAZINE 2009 (Natura) 18.55 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (Attualità) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 TG3 (Ultime notizie) 21.10 MATRIMONIO ALL’ITALIANA (Commedia) 23.15 NON PERDIAMOCI DI VISTA SHORT 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI EDUCATIONAL CULT BOOK (Cultura) 01.40 LA MUSICA DI RAITRE

ITALIA

RETE

08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie) 08.31 COME ADOTTARE UN MILIONARIO (Azione) 11.00 FORUM 13.00 TG5 (Ultime notizie) 13.41 BEAUTIFUL (Telenovela) 14.10 CENTOVETRINE (Telenovela) 14.46 ROSAMUNDE PILCHER - L’AMORE DELLA SUA VITA (Romantico) 16.26 POMERIGGIO CINQUE - I PERSONAGGI 18.10 TG5 (Ultime notizie) 18.15 POMERIGGIO CINQUE - I PERSONAGGI 18.50 SARABANDA 20.00 TG5 (Ultime notizie)

08.15 LOVELY SARA (Animazione) 08.45 PIPPI CALZELUNGHE (Sceneggiato a puntate) 09.05 I FLINTSTONES (Animazione) 09.35 VITA ALLO ZOO (Animazione) 09.45 YOUNG HERCULES 10.20 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA 11.15 BAYWATCH 12.15 SECONDO VOI (Attualità) 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 14.05 IRON KID (Animazione) 14.30 I SIMPSON (Animazione) 15.00 DAWSON’S CREEK 15.50 IL MONDO DI PATTY (Telenovela) 16.50 HANNAH MONTANA 17.30 BAKUGAN BATTLE BRAWLERS (Animazione) 17.50 GORMITI - IL RITORNO DEI SIGNORI DELLA NATURA (Animazione) 18.05 SPONGEBOB (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.30 I SIMPSON (Animazione) 19.50 CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) 20.05 CAMERA CAFÉ (Sitcoms) 20.30 LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) 21.10 C.S.I.: SCENA DEL CRIMINE (Poliziesco) 23.00 THE CLOSER 23.59 PRISON BREAK 01.00 STUDIO SPORT 01.25 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 01.40 TALENT 1 - PLAYER 02.20 MEDIA SHOPPING (Acquisti) 02.40 SIX FEET UNDER

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

20.31 21.26 23.30 00.30 01.00 01.32 01.44 03.30 03.42 04.13 05.30 06.00 08.00

PAPERISSIMA SPRINT THE PERFECT MAN (Commedia) TERRA! (Attualità) TG5 NOTTE (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT MEDIA SHOPPING (Acquisti) THE GUARDIAN MEDIASHOPPING (Acquisti) TG5 NOTTE (Ultime notizie) SQUADRA EMERGENZA (Azione) TG5 NOTTE (Ultime notizie) TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) TG5 MATTINA (Ultime notizie)

04.15 MEDIASHOPPING (Acquisti) 04.30 LA CASA DI CRISTINA (Orrore) 06.00 STUDIO SPORT

“The perfect man” Uomini nella rete

17.15 COCKTAIL (SkyCinemaFamily) 17.25 MAI STATA BACIATA (SkyCinemaHits) 17.30 THE EYE (SkyCinema1) 17.35 PAURA IN PALCOSCENICO (SkyCinemaClassics) 17.40 PER AMORE... DEI SOLDI (SkyCinemaMania) 17.50 SOLAR DESTRUCTION (SkyCinemaMax) 19.10 UNA REGINETTA MOLTO SPECIALE (SkyCinema1) SCUSA MA TI CHIAMO AMORE (SkyCinemaFamily) WAR, INC. - LA FABBRICA DELLA GUERRA (SkyCinemaPiu24) 19.15 LE AVVENTURE DEI RAGAZZI VINCENTI (SkyCinemaHits) 19.20 MARADONA BY KUSTURICA (SkyCinemaMania) 19.25 SNAKES ON A TRAIN (SkyCinemaMax)

(Usa 2005) Con Hilary Duff e Heather Locklear. La mamma single passa da un uomo sbagliato all’altro. La figlia adolescente decide di trovare quello giusto, fingendosi un corteggiatore virtuale su internet. Commedia

Rete4 Ore 21.10

“Pirati” Polanski dirige Walter Matthau (Usa 1986) Con Charlotte Lewis, Chris Campion, Walter Matthau e David Kelly. Raccolto da un galeone spagnolo dopo un naufragio, il temibile pirata Capitan Red scopre che sulla nave c’è un prezioso trono azteco. Avventura

Nessuna sosia a interpretare la Ciociara

La vita della Loren in una fiction Rai

MAGNUM P.I. (Poliziesco) MIAMI VICE (Poliziesco) FEBBRE D’AMORE (Telenovela) GIUDICE AMY TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

Ore 21 - “Manuale d’amore 2 Capitoli successivi” Sky cinema family. Film commedia ACCADDE A BROOKLYN (SkyCinemaClassics) 21.00 THE HITCHER (SkyCinema1) POST IMPACT - LA SFIDA DEL GIORNO DOPO (SkyCinemaMax) SILVERADO (SkyCinemaMania) MANUALE D’AMORE 2 - CAPITOLI SUCCESSIVI (SkyCinemaFamily) NOI DUE SCONOSCIUTI (SkyCinemaPiu24) 21.05 LA NOTTE DEI GENERALI (SkyCinemaClassics) 21.15 GIOVANI AQUILE (SkyCinemaHits) 22.30 21 (SkyCinema1) 22.40 SHATTERED - GIOCO MORTALE (SkyCinemaMax) 23.05 JUNO (SkyCinemaPiu24) 23.10 ANIMAL (SkyCinemaFamily) 23.20 BIONDA NATURALE (SkyCinemaMania) 23.40 INDOVINA CHI VIENE A CENA? (SkyCinemaClassics) SHOOTER (SkyCinemaHits) 00.10 L’ARMATA DELLE TENEBRE (SkyCinemaMax)

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.10 19.00 20.00 20.30

Ore 23.20 - “Il secondo tragico Fantozzi” Film comico con Paolo Villaggio e Gigi Reder 11.40 12.25 13.25 13.30 14.05 15.10 16.10 16.40 17.17 17.24 18.04 18.11 18.45 18.55 19.37 19.50 20.30 21.10 21.52 21.59 22.35 22.42 23.15 23.20 00.06 00.13

Ore 20.30 - “La ruota della fortuna” Quiz a premi condotto da Enrico Papi

(Usa 1958) Con Tony Curtis, Frank Sinatra e Natalie Wood. Nell’agosto del ‘44, dopo lo sbarco in Normandia, due soldati americani incappano in una donna di sangue misto e se la contendono. E la guerra? Drammatico

Can5 Ore 21.10

CANALE

Ore 20.30 - “Paperissima sprint” Varietà condotto da Juliana Moreira con il Gabibbo

Ore 15

“Cenere sotto il sole” Amori in guerra

00.44 00.51 01.20 01.45 01.50 03.17 04.35

DOC DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM IL FUGGITIVO SENTIERI (Telenovela) DA QUI ALL’ETERNITÀ (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) DA QUI ALL’ETERNITÀ (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) DA QUI ALL’ETERNITÀ (Dramma) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) IERI E OGGI IN TV TEMPESTA D’AMORE NIKITA (Azione) PIRATI (Azione) TGCOM (Ultime notizie) PIRATI (Azione) TGCOM (Ultime notizie) PIRATI (Azione) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) IL SECONDO TRAGICO FANTOZZI (Commedia) TGCOM (Ultime notizie) IL SECONDO TRAGICO FANTOZZI (Commedia) TGCOM (Ultime notizie) IL SECONDO TRAGICO FANTOZZI (Commedia) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) STASERA A TEATRO OH, MIA BELLA MATRIGNA (Dramma) L’AMANTE DEL PRETE (Dramma) FEBBRE D’AMORE (Telenovela)

ROMA - «Non sono in cerca di una sosia»: così dice Vittorio Sindoni a proposito dell’attrice cui spetterà il non facile compito di portare sullo schermo Sofia Loren, avendo accanto la vera Ciociara. La mia casa è piena di specchi è tra i titoli più attesi della prossima fiction Rai, riprese tra settembre ed ottobre, messa in onda nel 2010. E’ la storia della famiglia di Sofia Loren, gli Scicolone Villani, così come l’ha raccontata la sorella Maria Scicolone. La fiction ripercorrerà le vicende dagli anni della miseria ai successi. La Loren sarà sua madre Romilda Villani mancata attrice che decise di scommettere sulla bellissima primogenita.

curiosità dalla rete La politica padrona nei social network

Gli italiani a caccia di notizie scientifiche

Da strumenti di svago, i social network stanno assumendo la forma di piazze politiche virtuali. Secondo un’indagine Swg oltre 2 utenti su 3 (69%) hanno parlato di elezioni nei 3 mesi prima delle Europee.

Un ricerca dell’ossevatorio Observa riporta che i giovani italiani navigano spesso in siti e blog di carattere scientifico e tecnologico.

MySpace licenzia il 30% dell’organico MySpace ha annunciato tagli a un terzo dell’organico negli Stati Uniti, così si ridimensiona a livelli più in linea con i rivali come Facebook.

Gli imprenditori sfruttano Ebay Sono 18.000 gli imprenditori che gestiscono attività organizzate in maniera professionale su eBay in Italia per un giro d’affari di oltre 270 milioni di euro. L’Italia esporta soprattutto in Usa, Francia e Germania.

21.30 23.30 00.45 01.05 01.10 01.50 02.50 02.55

OMNIBUS LIFE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH CUORE E BATTICUORE (Poliziesco) MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS CENERE SOTTO IL SOLE - ATTACCO IN NORMANDIA (Dramma) MOVIE FLASH STAR TREK (Fantascienza) LA7 DOC THE DISTRICT (Poliziesco) TG LA7 (Ultime notizie) OTTO E MEZZO - OBAMA AL CAIRO (Attualità) ATLANTIDE - STORIE DI UOMINI E DI MONDI VICTOR VICTORIA HOT TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH OTTO E MEZZO (Attualità) ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

09.00 SUMMER HITS 11.00 COCA COLA LIVE AT MTV: SUMMER SONG 11.30 SUMMER HITS 12.00 CHART BLAST 13.00 MTV THE MOST 14.00 SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) 14.30 NEXT (Reality-TV) 15.00 TRL TOUR 16.00 FLASH (Ultime notizie) 16.05 COCA COLA LIVE AT MTV: SUMMER SONG 16.30 SUMMER HITS 17.00 FLASH (Ultime notizie) 17.05 SUMMER HITS 18.00 FLASH (Ultime notizie) 18.05 10 OF THE BEST 19.00 FLASH (Ultime notizie) 19.05 SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) 19.30 PARENTAL CONTROL (Reality-TV) 20.00 FLASH (Ultime notizie) 20.05 LOLLE 21.00 GREEK 22.00 THE HILLS 23.00 FLASH (Ultime notizie) 23.05 SKINS


ilDomani  

Edizione del 18 Giugno 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you