Issuu on Google+

Sabato 18 Aprile 2009 Anno XII - Numero 106 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

SCALEA

ROSSANO

CASSANO

SERRA D’AIELLO

SPORT - CALCIO

Discarica abusiva rifiuti dati alle fiamme

Conto corrente sequestrato a Labonia

Liceo chiuso ci sono i topi

Paradosso Ipg: contributi sì, stipendi no

2ª DIVISIONE L’intervista

Panico tra gli studenti del Liceo Scientifico

Il notaio già nel mirino delle Fiamme Gialle

Il Classico off limits per due giorni

La testimonianza di un dipendente

Parla l’attaccante Iannelli bomber del Catanzaro

di Tania Paolino > Pag 27

di Emilia Manco > Pag 28

di Caterina La Banca > Pag 28

di Saverio Paletta > Pag 25

di Mario Mirabello > Pag 44

ESCLUSIVO Ricostruita la misteriosa storia del giovane cosentino scomparso nella zona di Vibo Valentia più di tre anni fa

Leo Algieri, il sedicenne sparito nel nulla L’accorato appello del papà Gennaro: «Ho il diritto di conoscere tutta la verità» Se fosse ancora in vita oggi avrebbe vent’anni. La sua sorte è avvolta dal più nero dei misteri. Un mistero tutto calabrese quellodiLeonardoAlgieri,inabissatosinel nulla l’11 dicembre del 2005. Da quel giorno sono passati tre anni e quattro mesi. Un tempo lungo quanto basta per far cadere la sua storia nell’oblìo più profondo. L’allora sedicenne era nato e cresciuto a Corigliano Calabro, proprio fino a pochi giorni prima della sua scomparsa dalla struttura della Comunità “Chirone” di Polia, in provincia di Vibo Valentia, cui i Giudici del Tribunale minorile di Catanzaro l’avevano affidato a seguito d’una dettagliata relazione dei Servizi Sociali del Comune. Le assistenti sociali di Corigliano s’erano più volte occupate della sua esistenza “difficile”. Una mattina il ragazzo venne trovato da uno zio sul ciglio d’una strada di campagna, seminudo e malnutrito.

COSENZA Eva lascia il Pd COSENZA — Eva Catizone, ex sindaco di Cosenza, in un lettera inviata a Dario Franceschini ha rassegnato le dimissioni dal partito sottolineando: «Il Sud è stato dimenticato»

di Domenico Martelli > Pag 24

LAMEZIA TERME Salta il consiglio comunale LAMEZIA TERME — Giunta Speranza senza maggioranza e il Consiglio co-

munale di ieri mattina “salta” proprio sul più bello. Ovvero, prima della discussione sul programma di lavoro elaborato dal pofessor, Giovanni Crucione, presente in Aula per illustrare le linee guida del Piano strutturale della città. di Antonio Cannone > Pag 23

di Fabio Buonofiglio > Pag 18

IL FATTO DEL GIORNO L’INTERVENTO

Poli urbani e aree metropolitane Inutili forzature di Egidio Campagna

Regioni, Regioni a statuto speciale, Province, Province autonome, Comunità montane, Comuni, Circoscrizioni e Municipi, Città-metropolitane, Città-regione. E ora anche le Polarità urbane. Non si può dire che l’organizzazione politico-amministrativa in Italia manchi di fantasia. E nemmeno di suscettibilità, viste le difficoltà da parte di taluni ad accettare serenamente le critiche di chi mostra contrarietà al riconoscimento di Reggio città-metropolitana. Che effettivamente è improponibile o, come hanno detto in tanti, una forzatura colossale. E’ dunque inaccettabile che si crei un clima di polemiche rispetto a opinioni legittime e massimamente condivisibili quali sono quelle di chi punta il dito sul trattamento di favore che la città della Fata Morgana riceve dal governo nazionale. E non da ora, ma almeno da quando è stato creato l’increscioso dualismo con Catanzaro relativamente all’ubicazione di uffici regionali, a partire dall’insediamento del Consiglio in riva allo Stretto per il quale tanti calabresi e tanti italiani ancora oggi se ne chiedono le ragioni. E che dire del Decreto Reggio? Un anacronistico superbonus erogato a vantaggio di una città che, prevedibilmente, obbliga tante altre città non solo calabresi a rivendicare un analogo trattamento di favore da parte dello Stato. > Pag 2

Donne schiavizzate e stuprate Due vicende di degrado a Reggio e Cosenza

CATANZARO

Due vicende di degrado e violenza in Calabria. A Reggio Calabria sono state arrestate tre persone: avrebbero schiavizzato e stuprato una giovane disabile assunta come baby sitter. A Cosenza, un 71enne in manette per ripetuti atti di libidine sulle figlie.

CATANZARO — Si è tenuta ieri la presentazione dell’XI edizione della Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ospite del Comune di Catanzaro da ormai tre anni.

> Pag 24 e 33

di Oriana Tavano > Pag 20

La Settimana della Cultura

SPETTACOLI

CATANZARO

Peppe Fonte a San Lorenzo

Gli studenti del Galluppi senza aule

ROMA — L’avvocato catanzarese Peppe Fonte giovedì sera ha tenu-

CATANZARO — Circa settecento studenti delle scuole elementari e medie del

to un concerto in uno dei locali più trendy di San Lorenzo, quartiere degli artisti della capitale, il mitico “Dimmidisi”, in via dei Volsci. Il “Domani” era lì.

Convitto "Galluppi" di Catanzaro, sono ospitati da ieri nelle sale della Giunta e del Consiglio provinciale di Catanzaro. Il convitto è stato, infatti, chiuso in via precauzionale per accertare la vulnerabilità sismica della struttura.

> Pag 45

> Pag 19

SATRIANO

TROPEA

Un danno erariale di 700 mila euro

Abusivismo edilizio raffica di denunce

SATRIANO — Le Fiamme Gialle del nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Catanzaro hanno segnalato un danno erariale di circa 700 mila euro derivante dal dissesto del campo sportivo di calcio in costruzione che è situato in località Santa Trada a Satriano. La complessa attività investigativa della Guardia di finanza è stata coordinata dal Procuratore regionale della Corte dei Conti per la Calabria, dottoressa Cristina Astraldi. Il maltempo e la mancata adozione di specifici accorgimenti tecnici avrebbero causato il cedimento di ampie parti del campo di calcio (già realizzato e pagato per il 90% del suo valore complessivo). Sotto accusa dunque il precario assesto idrogeologico del luogo scelto per i lavori.

VIBO VALENTIA — Duro colpo dei Carabinieri della Compagnia di Tropea contro l’abusivismo edilizio lungo la costa tirrenica vibonese, la cosiddetta Costa degli Dei, che comprende panorami stupendi come quello di Capo Vaticano dove un operatore turistico è stato sorpreso mentre stava costruendo una struttura in cemento armato a pochi passi da una struttura ricettiva di sua proprietà e a qualche metro dalla battigia. Il responsabile, B. M., un imprenditore turistico di 79 anni del luogo, aveva realizzato uno scavo lungo oltre 120 metri e largo 5. L'uomo è stato denunciato, mentre la struttura, che probabilmente sarebbe servita per qualche dependance, è stata sequestrata. I militari dell’Arma, nel corso dell’operazione, hanno denunciato altre cinque persone sempre per reati ambientali.

di Carmela Mirarchi > Pag 21

> Pag 30


2 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI L’idea

Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Conflitto Reggio Catanzaro, anomalia tutta calabrese

Archisostenibile: idee per la riqualificazione

Diritto d’autore, arriva la condanna per Pirate Bay

La Facoltà di Architettura della Università Mediterranea di Reggio Calabria sta promuovendo un Workshop Nazionale di Progettazione con oggetto le tematiche della Qualità e l’Energia. Il titolo è "Archisostenibile. Idee e Progetti per la Riqualificazione Ambientale ed Energetico della Cittadella dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria". Il numero massimi di partecipanti è di 60 laureandi o laureati (da non più di 5 anni) in Architettura, Ingegneria, Agraria Nuovo o Vecchio OrdinamentoI Premi previsti sono: - primo premio: 3.000 euro; - secondo premio: 2.000 euro - terzo premio: 1.000 euro . Le iscrizioni sono aperte fino al 20 aprile tratto da tafter.it

La corte svedese ha emesso il verdetto: gli ormai famosi "quattro di Pirate Bay" sono stati riconosciuti colpevoli di aver infranto la legge nazionale sul copyright e dunque condannati in primo grado. Gottfrid Svartholm Warg, Peter Sunde (due dei fondatori, nella foto a sinistra), Fredrik Neij e Carl Lundstrom, i responsabili del sito di scambio di file - anche film, musica e videogiochi protetti da copyright - negli anni diventato il più famoso e cliccato, secondo la corte di Stoccolma dovranno passare un anno in carcere e pagare una cifra complessiva di 30 milioni di corone (2,7 milioni di euro) a diverse compagnie che producono contenuti di intrattenimento. Tra queste le cosiddette "quattro sorelle", le major musical. Tratto da Corriere.it

Nasce l’associazione "Reggio città libera"

Crolla la pubblictà ma su internet tiene

La Fondazione Mediterranea guarda avanti e fa nascere un laboratorio politico che, si ponga come promotore di un’idea di libertà che faccia dell’autonomia locale strumento di progresso e crescita. Reggio Calabria, da "città libera", sarà capace di scelte politiche autonome dalle logiche partitiche nazionali e in grado di definire un suo percorso di crescita anche indipendente dalle politiche ragionali. Reggio non solo calabrese, quindi, ma anche un po’ siciliana, da sempre basculante tra l’insularità e la continentalità; Reggio dall’identità imperfetta ha oggi l’opportunità, una volta creato un "sistema locale" di rapporti e strutture gravitanti sullo Stretto, di consegnare ai propri figli un’identità perfezionata dal senso di appartenenza alla comunità civica dell’Area dello Stretto.

«Difficile inizio d’anno per l’advertising: a gennaio si registra, infatti, una variazione del -18,7% rispetto al gennaio del 2008»: introduce così l’argomento il report marzolino del gruppo Nielsen deputato a fotografare nel tempo l’andamento degli investimenti pubblicitari sui vari media. I dati ed il trend del passato sembrano confermati: la televisione domina, ma scende. La crisi, sta imponendo un cambio di rotta al vecchio modo di fare pubblicità: la Rete offre opportunità nuove, maggior redditività per gli investimenti profusi, ed in tempo di vacche magre ogni euro va pesato per ciò che rappresenta. La televisione, quindi, raccoglie sì ancora una fetta dominante dell’intero ammontare degli investimenti pubblicitari (ben il 53%), ma al tempo stesso vede il proprio impero sgretolarsi sotto la spinta di alternative sempre più apprezzate. tratto da Webnews.it

di Egidio Campagna Cosa c’è di illogico in queste considerazioni? Cosa c’è di illogico in queste considerazioni? [...] Poter esprimere una opinione, specialmente quando questa sia confortata dai dati reali, non significa offendere una comunità come sembra di capire leggendo alcuni commenti provenienti dalla sponda reggina. [..] Se in Calabria è ancora possibile discutere civilmente, se è ancora consentito esprimere delle opinioni senza ricevere insulti o essere accusati di "investitura divina", allora dirò che il riconoscimento di città-metropolitana per Reggio sembra più un paravento installato dal governo amico per nascondere qualche debolezza di Scopelliti che non uno status legittimato da requisiti che, oggettivamente, nessuno vede. E dirò che Catanzaro è stata fin troppo morbida nel permettere che si concedessero gran parte delle sue funzioni a Reggio. Questo non significa creare scontri né rivalità. Né significa denigrare una comunità e incensarne un’altra. [...] Ma si può sempre confidare in una politica illuminata che, prima o poi, riporti il Consiglio Regionale e tanti altri uffici nella loro sede naturale, Catanzaro appunto. La nostra terra abbisogna di una spinta positiva e propulsiva che potrà esprimersi quando i campanili saranno definitivamente abbattuti. Per abbatterli c’è bisogno di una lucida serenità politica che guidi questo processo. Dopo il voto del Senato Reggio sarà ufficialmente una città-metropolitana, con i suoi fiumi di danaro che ci auguriamo siano spesi meglio di quelli provenienti nei decenni scorsi dal Decreto Reggio. Speriamo facciano del bene a quel territorio. La Calabria dovrà saper gioire. Analogamente però, si completi e si riconosca compiutamente ed integralmente il ruolo di capitale regionale a Catanzaro. Anche in quel caso la Calabria dovrà saper gioire. Se ci è fatto obbligo di accettare prepotentemente l’ennesima anomalia in terra calabrese, cioè questa faccenda della città-meropolitana reggina, non vedo perché non si dovrebbe accettare la normalità di vedere un capoluogo completo in cui Consiglio Regionale e Giunta stiano a Catanzaro. Senza suscettibilità. Senza permalosità.

La foto del giorno

tratto da www.strill.it

Vazzano: Festa Nazionale dei piccoli comuni

Microsoft Office 2010 sarà anche on line

Il 19 Aprile in tutta Italia si festeggiano Office 14 si chiamerà ufficialmente i Piccoli Comuni. "Volere bene all’ItaOffice 2010, e la fase di testing avrà lia. Festa Nazionale dei Piccoli ComuTratta da Repubblica.it inizio nel terzo trimestre di ni" è una iniziativa nata nel 2004 e reaquest’anno: Microsoft sta finallizzata sotto l’Alto Patronato della PreCurioso fuori programma durante un match della prima mente definendo i tempi e i modi di sidenza della Repubblica e promossa divisione inglese di rugby: una tifosa, si è spogliata in tririlascio del successore di Office da Legambiente con la collaborazione buna ed è piombata in campo. Ovazione e risate degli 2007. L’azienda di Redmond ha di un vasto comitato promotore. La Fespettatori e dei giocatori. Per la cronaca il fatto è successo anche confermato quanto già sta Nazionale dei Piccoli Comuni è al Madejski Stadium di Reading aveva preannunciato: la nuova verl’occasione per scoprire tanti piccoli sione della suite per l’ufficio avrà tesori che abbiamo dietro l’angolo, che una controparte Web, che tramite ricoprono l’intero territorio del Paese con il più ricco patriil browser permetterà di accedere a Word, Excel, PowerPoint e monio artistico di tutto il mondo. OneNote. Le applicazioni online potranno essere utilizzate a patto tratto da calabresi.net di installare Silverlight sul proprio Pc. Tratto da ZeusNews.it

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da Corriere.it

Da Repubblica.it

Dicono che Tonino Gentile non ami Iole Santelli. Dicono che Pino Gentile sia amico di Nicola Adamo. Dicono che Peppe Bova detesti Marco Minniti. Dicono che Agazio Loiero sia amico di molti ed inviso ad altrettanti. Dicono che la politica sia tutta una bugia regolata dagli interessi...

il Domani

Editore

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Pubblicità

Centro stampa

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network


4 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Ue: usare in tempi rapidi i fondi esistenti

Il ministro al welfare Maurizio Sacconi

Sostegno al lavoro per 55 milioni di euro L’AQUILA - Lo Stato garantirà una indennità di disoccupazione di circa 800 euro mensili, anche per i lavoratori autonomi dell’Abruzzo. Lo ha annunciato il ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, che ieri all’Aquila ha firmato l’accordo definitivo con la Regione Abruzzo per la ripartizione degli ammortizzatori sociali in deroga. L’Abruzzo vedrà ampliare, da 26 a 55 milioni, il proprio plafond di risorse relative agli ammortizzatori sociali. Chi è impedito a lavorare a causa del terremoto avrà una gamma di misure di protezione: da una parte l’uso di ammortizzatori ordinari, reso più agevole con misure che entreranno in vigore la prossima settimana, e dall’altra misure di carattere eccezionale. In particolare, l’accesso alla cassa integrazione risulterà ipersemplificato e l’erogazione più tempestiva da parte dell’Inps, senza la necessità di ricorrere ad acconti». C’è poi la risorsa dei fondi europei: la «ripro-

grammazione» di quelli già a disposizione da qui al 2013, oltre allo stanziamento ex novo dal Fondo europeo di solidarietà sono le indicazioni che giungono dalla Commissione Ue. Sul piatto ci sono circa 500 milioni di euro e da Bruxelles si ribadisce piena disponibilità, sottolineata all’Aquila anche dal vicepresidente della Commissione Antonio Tajani, ma si mette in guardia sulla complessità di alcune strade, come quella del ritorno al passato. Cioè al vecchio ’obiettivo uno’, ora definito ’convergenza’, uno strumento con cui l’Ue aiuta le regioni più povere, ancora in vigore per tutto il Sud Italia, ma di cui l’Abruzzo non beneficia più in seguito alla crescita del suo reddito medio. Per cambiare la posizione dell’Abruzzo servirebbero modifiche sia di regolamento che di bilancio e in più sarebbe necessaria l’unanimità da parte degli Stati membri. Insomma, tempi lunghi.

La Procura dell’Aquila segue anche l’ipotesi del dolo

Pioggia di esposti Chi ha perso tutto ha sete di giustizia

É l’ora dei testimoni Tra loro chi lanciò l’allarme per un edificio in via XX Settembre L’AQUILA - L’avvocato Maurizio Cora si è salvato non si sa come: dal quarto piano è finito in pratica sulla strada, ma è lo stesso un uomo distrutto. Nel terremoto ha perso la moglie e due figlie, Alessandra, giovane promessa del pop, e Antonella. È uno dei primi testimoni - almeno 5, ma in tutto forse una decina - sentiti ieri dagli investigatori che indagano sui crolli dei palazzi dell’Aquila. Quello abitato dalla Famiglia Cora è ormai tristemente noto: via XX Settembre 79. Sette morti. Il palazzo è venuto giù tutto. Ora l’avvocato spiega che i lavori di realizzazione di un centro direzionale e di due garage sotterranei potrebbero aver minato la stabilità dell’edificio. «Quando lavoravano con le ruspe tremava tutto», ha detto. E lo stesso ha ripetuto un suo collega che aveva l’ufficio al terzo piano, sotto l’abitazione di Cora. «Quando scavavano - ha ripetuto Cora - tremava tutto lo stabile. Allora andavamo dai responsabili della ditta per dire che stavano modificando la morfologia dei luoghi e che questo avrebbe potuto minare la staticità del palazzo. Loro rispondevano che avevano le concessioni e che i lavori erano conformi al

Un’immagine dei primi soccorsi

progetto approvato». Alla fine, però, quell’edificio è crollato. Tutto è cominciato, ha raccontato Cora ai carabinieri, quando sono cominciati i lavori di smantellamento di un vecchio pastificio per realizzare un centro direzionale e dei garage sotto terra: «con le ruspe hanno scardinato i solai del primo e del secondo piano e scaraventava-

no giù interi blocchi di cemento provocando delle vibrazioni che facevano tremare ogni cosa». Visto che da parte della ditta si rispondeva che tutto era in regola, «ci siamo rivolti anche alla Sovrintendenza ai Beni culturali perché c’era un muretto antico che faceva parte del pastificio Zaffiri, un reperto di archeologia industriale che andava

salvaguardato». Ma anche in questo caso i lavori non sono stati fermati. A deporre sulle stesse circostanze è stato chiamato anche l’avvocato Aleandro Equizi, che aveva lo studio al terzo piano, sotto a quello in cui abitavano Cora e famiglia. Equizi, ha confermato che quando erano in corso lavori con le ruspe le vibrazioni erano «molto forti e

L’economista Sciclone torna sull’ipotesi di “una tantum” emersa per reperire risorse da destinare alla ricostruzione

Dalla tassa sui ricchi 500mila euro allo Stato

“Una misura non risolutiva ma di grande carica simbolica”

Si escogitano iniziative per rilanciare l’ateneo aquilano

ROMA - Una tassa ’una tantum’ sui redditi più alti, per sostenere la ricostruzione nelle aree colpite dal terremoto in Abruzzo, porterebbe nelle casse dello Stato 527 milioni di euro. È la stima indicata da Nicola Sciclone, economista del sito di approfondimento economico ’Lavoce.info’, secondo cui una misura di questo tipo - ovvero un’imposta eccezionale per chi ha un reddito annuo superiore a 120mila euro coinvolgerebbe 193mila contribuenti (lo 0,5% di quelli che fanno la dichiarazione dei redditi), con un aggravio medio di 2.735 euro annui. È una tassa quindi - sottolinea Sciclone - che non risolverebbe i «problemi strutturali» del sistema di welfare, ma potrebbe essere utile per la sua forte «carica simbolica», soprattutto nel contesto dell’emergenza abruzzese. La ’tassa sui ricchi’, spiega l’economista, è stata proposta nelle scorse settimane dal Pd con un obiettivo anti-crisi e consiste in un aumento di 2 punti dell’Irpef per tutti i contribuenti che dichiarano oltre 120mila euro. Dopo il terremoto, però, l’idea è rispuntata tra le ipotesi allo

ROMA - Sgravi sulle tasse universitarie, la proroga di sei mesi della durata del corrente anno accademico, una revisione delle scadenze ministeriali anticipando l’erogazione di circa 37 milioni di risorse ordinarie già previste. Sono alcune delle misure a cui sta lavorando il ministero dell’Istruzione per aiutare l’ateneo dell’Aquila, fortemente danneggiato dal sisma dello scorso 6 aprile, a riprendere la normale attività. La prossima settimana il ministro Gelmini dovrebbe incontrare il presidente della Conferenza dei rettori, Enrico Decleva, ma già in occasione della sua visita all’Aquila il ministro ha annunciato provvedimenti per riorganizzare la didattica e per mantenere il più possibile le strutture all’interno della città rendendo agibili alcune strutture. Mariastella Gelmini, secondo quanto emerso dalla riunione del consiglio di amministrazione dell’ateneo aquilano, avrebbe assicurato l’emanazione di un apposito decreto, con cui verrà affrontato oltre al problema delle varie scadenze ministeriali anche l’aspetto relativo a un robusto incremento delle borse di studio per gli studenti. Nell’incontro tra il rettore e il ministro si sarebbe anche ipotizzato un villaggio per studenti con fabbricati in legno, idonei a garantire adeguati alloggi. Una questione, quella degli alloggi, cruciale per l’università abruzzese considerando la forte presenza in città di studenti fuori sede: quasi la metà su 27mila iscritti.

Borse di studio più ricche e alloggi universitari in legno

studio del governo per raccogliere risorse da destinare all’Abruzzo. Il provvedimento, quindi, sottolinea Sciclone, garantirebbe un gettito aggiuntivo di 527 milioni; l’aumento medio di imposta non supererebbe i 900 euro per i redditi compresi fra 120mila e 150mila euro, ma rag-

giungerebbe i 4mila euro oltre quella soglia. In media «l’aggravio per i ricchi sarebbe di 2.735 euro (228 euro al mese, meno della retta media di un asilo nido di molte città del Centronord)». A livello territoriale, poi, il contributo di solidarietà peserebbe

soprattutto sui contribuenti del Nord-ovest, che «vi concorrerebbero (48% del gettito) in una misura molto superiore al loro attuale apporto all’Irpef, che secondo i dati del Dipartimento delle Finanze è pari al 31%. L’opposto succederebbe per le regioni meridionali: qui

le precedenti proporzioni diventerebbero rispettivamente pari a 9% e 13%». L’imposta sui ricchi, evidenzia l’economista, «non può naturalmente risolvere, per la modesta entità di risorse che è in grado di raccogliere, i problemi strutturali del nostro sistema di welfare: ad

Per Sciclone un aumento di due punti dell’Irpef sui redditi superiori a 120mila euro interesserebbe 193mila contribuenti

esempio, non garantisce passi avanti in direzione di una più efficace rete degli ammortizzatori sociali». Sarebbe soltanto una misura una tantum, «dettata dal precipitare della crisi finanziaria che, rovesciando un diffuso sentimento di avversione alle tasse, contrasta l’errata percezione che l’azione redistributiva si attua e si misura solo sul lato del prelievo e non anche su quello della spesa. Pur con limiti evidenti afferma quindi Sciclone - il principale dei quali è che ricade sulle spalle dei soli contribuenti onesti, la misura rappresenta infatti un esempio di come a maggiori tasse possano corrispondere maggiori servizi». «Non sarà quindi la risposta più appropriata alla crescita delle disuguaglianze o la soluzione dei nostri problemi - conclude l’economista - ma finanziare la spesa sociale contrasta la caduta della domanda, che è la causa principale della crisi economica che stiamo vivendo. Più che per gli effetti che ne conseguono, è quindi una proposta utile al dibattito politico ed economico per la carica simbolica che rappresenta».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 5

Primo piano

Stilata anche una lista di costruttori da interrogare

In tenda e nelle strutture ancora in piedi

Uffici giudiziari pronti a ripartire

La procura dell’Aquila che indaga sui crolli ieri ha svolto i primi interrogatori. É stato stilato un elenco di una ventina di costruttori che realizzarono gli edifici su cui si appunta l’attenzione degli inquirenti. Crescono gli esposti dei cittadini che hanno perso parenti o case La Procura si è trasferita al Tribunale dei minori

facevano tremare tutto il palazzo». Tra gli altri testimoni sentiti, anche un tecnico che ha fatto una perizia per il contestato ospedale San Salvatore dell’Aquila, gravemente lesionato dal terremoto: il tecnico, un architetto, avrebbe riferito di aver fatto a suo tempo una perizia su un lotto dell’ospedale durante la quale sarebbero emerse alcune irre-

golarità. Le ha segnalate, ma non sarebbero stati apportati dei correttivi. Infine, è stata la volta di Carmela Tomassetti, la ragazza che se ne era andata dalla casa dello Studente una settimana prima del sisma dopo aver lanciato l’allarme, a suo dire inascoltato, sulla pericolosità dello stabile. I reati ipotizzati sono ancora quelli di disastro col-

poso e omicidio colposo, ma il procuratore capo Alfredo Rossini non eslcude di poter procedere in futuro per dolo. «Dobbiamo vedere se qualche manina per motivi colposi o anche dolosi ha contribuito a cagionare queste morti», ha spiegato. «Se uno ha sbagliato - ha detto allora il reato è colposo, ma se uno ha rubato e nei pilastri non ha mes-

so il ferro, allora il delitto diventa doloso». La procura ha anche stilato un primo elenco di costruttori da interrogare il prima possibile: sono tutti quelli (una ventina) che hanno realizzato gli immobili sottoposti a sequestro. Gli interrogatori avverranno una volta acquisiti tutti i documenti utili a ricostruire la «vita» degli edifici e non appena saranno pronti i primi risultati delle perizie sui reperti sequestrati, in modo da poter muovere contestazioni specifiche. Il fascicolo degli inquirenti si ingrossa degli esposti dei cittadini. «Non è giusto, mio fratello non doveva morire così», denuncia una giovane che ha perso il fratello nel crollo della Casa dello studente. Le denunce sono decine e aumentano ora dopo ora. Parlano di allarmi sottovalutati, di crolli «assolutamente inspiegabili», oppure «annunciati». Anche un comitato di circa 80 giovani ospiti della struttura, «Casa dello studente parte civile», ha presentato un esposto. In un altro degli esposti presentati agli inquirenti si legge: «Ho comprato una casa tre mesi fa, i soldi di una vita. Mi avevano detto, assicurato, che era antisismica, invece è crollata».

L’AQUILA - Dopo le prime attività economiche e produttive, le varie amministrazioni, anche la macchina della Giustizia si rimette lentamente in moto nelle zone devastate dal terremoto. Da quel 6 aprile all’Aquila si è svolto solamente un processo per direttissima, nei confronti dei quattro presunti sciacalli che sono stati poi assolti, e le udienze del tribunale e della corte d’appello sono sospese, dopo che il palazzo di Giustizia è stato danneggiato in modo gravissimo, ed è esso stesso sotto sequestro. Ma gli atti urgenti vengono svolti lo stesso e le sezioni di polizia giudiziaria operano sotto le tende. La Procura, invece, ha trovato ospitalità in alcuni locali del tribunale dei minorenni, che non ha subito danni importanti. Ieri, all’Aquila, è arrivato il capo dipartimento del ministero della Giustizia, Luigi Birritteri, per un sopralluogo alle varie strutture colpite dal terremoto e, soprattutto, per capire come si può ripartire più in fretta possibile. «Il ministro Angelino Alfano ha detto - mi ha mandato per restituire la Giustizia agli aquilani». Nel tribunale dei minori, spiega, è stata installata un’unità di crisi:

L’ultima mappa del rischio recepita solo da tre regioni

Livelli sismici da aggiornare ROMA - La più recente mappa di do Bertolaso sono 49 i comuni collaborazione con l’Istituto naziopericolosità sismica in Italia è sta- abruzzesi che hanno avuto danni nale di geofisica e vulcanologia’. ta messa a punto nel 2004 e recepi- in seguito al terremoto del 6 aprile Ma adesso almeno 17 comuni, ta con un’ordinanza nel 2006. A scorso. Dei 49 comuni, 37 si trova- pur essendo stati inseriti nella lielaborarla è stato no in provincia del- sta del Centro operativo misti l’Istituto nazionale Bagarre sulla lista l’Aquila, cinque in (Com) 7 di Sulmona, protestano di geofisica e vulca- dei 49 municipi provincia di Tera- per l’esclusione dal decreto della nologia (Ingv), ma mo e sette in pro- Protezione civile: si tratta di Pratoad oggi solo tre re- con danni: vincia di Pescara. la Peligna, Corfinio, Raiano, Vittogioni si sono ag- 17 protestano L’elenco dei comu- rito, Roccacasale, Secinaro, Moligiornate alla nuova ni, è scritto nel de- na Aterno, Campo di Giove, Sulmappatura di riferimento. A pun- creto, è stato stilato ’sulla base dei mona, Roccapia, Villalago, Cansa- L’esclusione dalla lista ha scatena- l’obiettivo di essere reinseriti tra i tare i riflettori su questa situazio- dati fino ad oggi emersi dai rilievi no, Pacentro, Introdacqua, Pettora- to le vibranti proteste dei sindaci Comuni che hanno subito danni. ne preoccupante è lo stesso Ingv: macrosismici effettuati dal Dipar- no sul Gizio, Anversa degli Abruz- che si sono subito attivati per in- «È una cosa inaccettabile - afferil rischio è infatti anche quello di timento della Protezione Civile in zi, Bugnara. contrare Guido Bertolaso con ma il sindaco di Pratola Peligna, una sottovalutazione del pericolo, dal momento che zone considerate ad alto rischio dai sismologi soPresidi continui per caveau e cassette di sicurezza no ancora classificate a livelli inferiori di pericolosità (ad esempio a livello 2 su una scala di 4) per un mancato aggiornamento da parte delle Regioni. Le Regioni che si sono adeguate alla nuova mappaCassa di risparmio della mo lavorando tantissimo nelle filiali riaperBanche tura sono, al momento, Molise, Veprovincia dell’Aquila, ac- te». La sede della filiale dell’Aquila della bancon neto e Toscana. Un dato su tutti: compagnati dai vigili ca d’Italia è controllata 24 ore su 24 dai caraproblemi «L’Abruzzo, e in particolare l’aquidel fuoco, hanno svuota- binieri che assicurano un servizio ad hoc. strutturali lano - afferma il sismologo Ingv to il caveau della sede «Per noi non è cambiato nulla - spiega il diretsuper Carlo Meletti - sulla base della controllate centrale che si trova in tore della filale dell’Aquila, Giovanni Alfieri, mappatura del 2004 era già classiuno storico palazzo del la vigilanza è sempre la stessa 24 ore su 24. dalle forze ficata zona ad altissimo rischio sicentro storico gravemen- Stiamo già facendo le attività per mettere in dell’ordine smico, ovvero a livello 1. Ma ad te lesionato. I soldi ed sicurezza la sede per la quale ci vorrà un po’ oggi, tale area è ancora classificata L’AQUILA - Al sicuro i soldi dei caveau delle altro materiale prezioso sono stati trasferiti di tempo. Ma i servizi sono assicurati già due zona 2 quanto a pericolosità sismibanche terremotate: fin dalla notte del sisma «in una struttura - come ha sottolineato il giorni dopo la scossa». Nelle filiali delle altre ca, poiché l’Abruzzo non si è agquesta è stata una delle priorità delle forze di direttore generale della Carispaq, Rinaldo banche non ci sono caveau e cassette di sicugiornato alla nuova mappatura». polizia, oltre che, naturalmente, degli istituti Tordera - più sicura e per noi utilizzabile, un rezza quindi il grosso del danaro viene semIn base a un decreto firmato dal di credito stessi. Proprio ieri i vertici della fatto importante perché in questi giorni stia- pre trasferito alla fine della giornata. commissario per l’emergenza Gui-

Banche super presidiate

«abbiamo trovato dei locali per la Procura che sarà così in grado di proseguire le delicate indagini sui crolli nel miglior modo possibile», afferma Birritteri che ha appena incontrato il procuratore capo Alfredo Rossini, il quale gli ha chiesto un rinforzo di due magistrati per portare a termine un’inchiesta che si annuncia estremamente vasta e complessa. «La Giustizia all’Aquila - assicura il capo dipartimento del ministero - è già ripartita e non sbaglio se dico che è stato il primo servizio pubblico a ripartire». Anche gli avvocati riprendono la loro attività non senza difficoltà: la maggior parte degli studi professionali aveva sede proprio in centro, la zona più danneggiata, ed i legali hanno dovuto recuperare carte e fascicoli per proseguire l’attività senza la quale la macchina della giustizia nel suo complesso non potrebbe funzionare. Nel pomeriggio di ieri Birritteri ha partecipato ad una riunione tecnica con i Vigili del fuoco e la Protezione Civile: l’obiettivo è quello di recuperare da sotto le macerie del tribunale e degli altri uffici giudiziari, i vari fascicoli, a cominciare da quelli più urgenti. La mappa provvisoria delle intensità macrosismiche del terremoto che il 6 aprile ha colpito L’Aquila e la sua provincia

Antonio De Crescentiis - siamo consapevoli che ci sono zone che sono state più colpite della nostra, ma come si fa a dire, che non abbiamo subito danni materiali quando ho un distretto sanitario chiuso perché inagibile, la maggior parte delle chiese chiuse e un santuario, quello della Madonna della Libera che ha subito danni ingenti, tanto che per la prima volta abbiamo dovuto annullare i festeggiamenti della Madonna. Per fortuna non ci sono state vittime, ma i danni alle strutture e all’economia sono stati davvero enormi». Sulla stessa linea d’onda il sindaco di Raiano, Enio Mastrangioli, che si dice pronto a dimettersi dalla carica di primo cittadino per lasciare il posto a un commissario prefettizio. «Sono indignato per quello che è stato deciso - dice Mastrangioli -. Ho firmato 40 ordinanze di sgombero, ci sono sfollati, ci sono case da demolire e le chiese sono totalmente inagibili. Dico che la cosa che deve far testo sono gli atti amministrativi che sono stati adottati dai comuni e che sono facilmente verificabili dai dirigenti della Protezione civile». In serata una delegazione dei comuni esclusi dalla lista stilata dalla Protezione civile si sono recati a Coppito nella sede della scuola della Guardia di Finanza per incontrare Bertolaso.


6 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità A Cuba Raul Castro disponibile a parlare di diritti umani

Lunedì l’esecuzione di Delara Condannata a morte a Teheran

Obama criticato Ha dato l’impunità agli agenti torturatori della Cia

L’AVANA - Il presidente cubano Raul Castro accoglie le aperture di Obama: “siamo aperti al dialogo su tutto, compresi i diritti umani, libertà di stampa e prigionieri politici”.

TEHERAN - L’iraniana Delara Darabi, condannata a morte per un omicidio compiuto quando era ancora minorenne, sarà giustiziata lunedì.

NEW YORK - Le Ong di diritti umani accusano Obama di aver assolto gli agenti della Cia per le torture commesse dall’amministarzione Bush sui detenuti.

La conferenza “Durban 2” contestata per l’antisemitismo e la presenza dell’Iran Israele e Canada la boicottano, ancora in forse la partecipazione di Italia e Usa Ieri sera approvata la bozza finale

Trovato l’accordo sul testo

GINEVRA - I diplomatici hanno raggiunto un accordo oggi sulla dichiarazione per la conferenza sul razzismo delle Nazioni unite che si terrà la prossima settimana, aggiungendo pressione su Washington e Bruxelles che devono decidere se partecipare. Le 16 pagine di testo omettono riferimenti a Israele, al sionismo, al conflitto mediorientale e altri temi che dividono e che hanno portato alcune potenze occidentali a decidere di non partecipare alla cosiddetta "Durban II", che segue la conferenza sul razzismo tenuta nel 2001 in Sud Africa. Israele e i suoi alleati, gli Stati Uniti, lasciarono l’incontro di Durban dopo che gli stati arabi e musulmani tentarono di inserire la parola sionismo come sinonimo di razzismo. L’alto commissario Onu per i diritti umani Navi Pillay ha detto che sarebbero "molto sorpresa" se il documento dovesse incontrare resistenza all’incontro a Ginevra, in cui il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad e il segretario generale dell’Onu Ban Kimoon parleranno lunedì. "Mi sento tranquilla perché è stato deliberato così bene da tutti i gruppi che avrà un passaggio facile alla conferenza", ha detto ad un incontro con la stampa al Palais des Nations Onu, dove dal 20 al 24 aprile si terrà la conferenza.

Seilrazzismofadiscutere Frattini : “nella dichiarazione finale ci sono punti inaccettabili”

Si continua a lavorare, sulla nuova versione della bozza, la seconda, dopo il no di Israele e Canada, che boicotteranno l’evento, e il quasi “no” di Usa e Italia, che si sono ritirati dai lavori

Paolo Tamborlini

Le condizioni per la partecipazione dell’Italia a Durban II «non ci sono». A soli due giorni dall’apertura a Ginevra della conferenza Onu sul razzismo, il titolare della Farnesina Franco Frattini sembra non avere dubbi: la nuova bozza di dichiarazione finale contiene ancora punti «inaccettabili». Ma, anche se il tempo stringe, lascia ancora una porta aperta: «desideriamo -dice- una conferenza equilibrata e di successo e siamo impegnati con i colleghi europei fino all’ultim’ora». Si continua a lavorare, dunque, sulla nuova versione della bozza, la seconda, dopo il no di Israele e Canada, che boicotteranno l’evento, e il quasi “no” di Usa e Italia, che si sono ritirati dai lavori preparatori, ma non hanno escluso la loro partecipazione in caso di sostanziali modifiche al testo. E in serata da Ginevra viene inviata all’esame delle diverse cancellerie, non solo europee, una ulteriore versione della bozza di dichiarazione finale della Conferenza. L’Italia, spiega Frattini «riteneva e ritiene inaccettabile» il «richiamo alle conclusioni della Conferenza Durban I», soprattutto in riferimento all’olocausto, e la parte riguardante la libertà di espressione «non sufficientemente garantita». Per questo, ricorda il titolare

della Farnesina, «l’Italia mantiene l’atteggiamento di disimpegno dal negoziato tenuto fino ad ora, come del resto hanno fatto anche gli Usa». Il nuovo testo ribadisce infatti

l’impegno a ’prevenire, combattere e debellare il razzismo, la discriminazione razziale, la xenofobia e l’intolleranzà, ma riafferma la Dichiarazione e il piano d’azione approvati a Durban nel 2001,

in occasione della prima conferenza dell’Onu contro il razzismo, che gli Usa e Israele abbandonarono, denunciandone i toni antisemiti. Ad oggi, dunque, per Frattini

«non ci sono le condizioni per un reimpegno dell’Italia nel negoziato», ma il lavoro prosegue. «Stamane -spiega- ho avuto colloqui telefonici con diversi colleghi europei». Ai ministri degli esteri

Braccio di ferro tra Italia e Malta per accogliere i 154 clandestini raccolti in alto mare giovedì

Nessuno vuole i migranti della Pilar

Il cargo panamense Pinar

ROMA - Scontro diplomatico tra Italia e Malta sulla vicenda della Pinar, il cargo panamense che giovedì ha soccorso 154 migranti nel Canale di Sicilia. Il capitano della nave chiede che almeno una trentina siano fatti sbarca-

re: «alcuni accusano sintomi di ipotermia, altri sono disidratati». Dalla voce concitata che giunge a tratti traspare chiaramente la preoccupazione del responsabile della Pinar per quella che definisce «una situazione insostenibile». «La mia nave - spiega - ha solo 13 uomini di equipaggio e non è attrezzata per ospitare un numero così elevato di persone, per giunta provate dalla lunga traversata in mare. Ci hanno portato viveri e acqua con l’elicottero, ma non possiamo resistere a lungo».Il soccorso è avvenuto giovedì in acque di competenza maltese e La Valletta ha invitato la nave a fare rotta sul porto più vicino, Lampedusa. La disposizione è stata contestata dal Viminale. Maroni accusa: Spesso Malta

scarica sull’Italia l’intervento di soccorso alle carrette del mare. Critiche definite inaccettabili dal ministro dell’Interno maltese. Carmelo Mifsud Bonnici replica: «Non possiamo accettare immigrati che vengono soccorsi in prossimità delle coste italiane». La Pinar è in questo momento è ferma al limite delle acque territoriali, a circa 25 miglia a Sud di Lampedusa. Una equipe medica, inviata sul mercantile con un elicottero della Marina Militare, ha disposto il trasferimento di alcuni extracomunitari. Il Consiglio Italiano per i Rifugiati si appella alle autorità italiane ed europee affinchè venga immediatamente trovata una soluzione al dramma di 154 immigrati.

inglese, francese, tedesco, danese e olandese, il titolare della Farnesina ha rappresentato i «dubbi italiani». E con loro intende lavorare «fino all’ultimo» per arrivare ad una modifica del testo. Modifica che in serata è arrivata anche se bisognerà vedere se passerà il vaglio dei Paesi che hanno annunciato la loro non partecipazione ai lavori di Ginevra. Una posizione molto netta quella dell’Italia, dunque, che, secondo l’ex sottosegretario agli Esteri Margherita Boniver «fa onore all’Italia la decisione, visto per l’appunto la quantità di odio antisemitismo e menzogne di cui la dichiarazione finale è ancora intrisa». È quanto sottolinea, in una nota. «Non dobbiamo temere alcun tipo di isolamento se gli altri Paesi europei non seguono questa linea», prosegue la Boniver ricordando che «l’Italia è in buona compagnia con Stati Uniti, Canada e Israele, ma soprattutto per decenza intellettuale». «Le dichiarazioni del ministro Frattini di rinunciare ad andare alla conferenza Onu sul razzismo di Durban sono gravissime. L’Italia deve parteciparvi per dare il proprio contributo a sconfiggere la piaga del razzismo e smetterla di essere il ’servo scioccò di Usa e Israele». È quanto afferma in una nota Andrea Genovali, vice responsabile Esteri del Pdci.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 7

Attualità

“Erano belve, ci hanno massacrato di botte”. E’ caccia a cinque malviventi dell’est

Legatiepicchiatifinchèsifingonomorti Infindivitailfiglioperdifendereigenitori Aggressione in cascina vicino Torino per un bottino di 2500R Alessandro Galavotti

TORINO - Li hanno legati e picchiati fino a quando, per evitare il peggio, si sono finti morti. Rapina da Arancia meccanica, giovedì sera, alla cascina Tedoldi di Leinì (Torino): i proprietari, Italo Tedoldi di 74 anni e la moglie Pasqualina Rubatto di 70 anni, sono stati aggrediti con violenza dai banditi, che hanno poi ridotto in fin di vita il figlio Davide, 29 anni. Cercavano una cassaforte che non c’era. E ora i carabinieri danno la caccia a cinque malviventi, stranieri con l’accento dell’Est. «Erano delle belve, ci hanno massacrato», racconta Italo Tedoldi. «Se non fossimo rimasti immobili a terra - aggiunge - ci avrebbero

Giampaolo Tedoldi, uno dei tre componenti della famiglia aggredita

ucciso: guardate cosa hanno fatto a mio figlio». Il giovane ha tentato di difendere i genitori anziani ed ha avuto la peggio: con il calcio

Quattro banditi in azione ad Asiago

della pistola gli hanno sfondato il cranio, rendendo necessario un lungo intervento chirurgico per rimuovere un vasto ematoma extra-

durale. E’ ancora in rianimazione in coma farmacologico. La prognosi è riservata. «Mai vista dalle nostre parti tanta

crudeltà», commenta il sindaco di Leinì, Ivano Coral. Accade tutto in pochi minuti, intorno alle 23. I malviventi raggiungono in auto la cascina, due case isolate in mezzo ai campi, in frazione Fornacino. Pasqualina aveva appena finito di chiudere l’aia con le galline e di dare da mangiare ai suoi tre cani, chiusi dentro a un recinto, quando viene aggredita alle spalle. Calci e pugni a lei e poi al marito, che si trovava in casa. «Diteci dov’è la cassaforte, vogliamo le chiavi», urla il branco. «Cassaforte? Non c’è, qui non c’è nulla», rispondono gli anziani coniugi. Attirato dai rumori, arriva il figlio Davide. «Cosa volete», chiede prima di finire a terra con la testa fracassata. La banda mette a soqquadro la casa e scappa con 2.500 euro in contanti, alcuni fucili da caccia, qualche monile in oro e un assegno da 18 mila euro, il provento della vendita di due tori. A qual punto mamma Pasqualina riesce a liberarsi e a dare l’allarme.

Gesto di follia di un body builder milanese, pare soffrisse di depressione

Coniugi malmenati in villa Uccide la moglie a colpi di coltello Derubati di 50mila euro Si costituisce ma non ricorda nulla Entrambi lavoravano come personal trainer a Miami

Il bottino è stato di circa 50mila euro

VICENZA - Due coniugi sono stati malmenati e feriti da quattro rapinatori penetrati alle prime ore di oggi nella loro abitazione sull’Altopiano di Asiago (Vicenza). I quattro, a volto scoperto, di presunta origine est europea, si sono introdotti nella villa dopo aver forzato la porta basculante del garage. In casa, stavano dormendo nella loro camera un ingegnere, Enrico Vescovi, 60 anni, e la moglie, Nadia Rela, 58, casalinga. I ladri hanno cominciato a portar via tappeti antichi, statue, un pc, gioielli e orologi di valore, quadri d’autore per un valore di oltre 50mila euro. Ad un certo punto, i due padroni di casa si sono svegliati e hanno cercato di contrastare i malviventi. Ne è nata una colluttazione. I due coniugi sono stati presi a pugni, bersagliati con pietre e sassi raccolti in giardino. L’uomo ha riportato ferite alla testa e al corpo, giudicate poi guaribili in 30 giorni, la donna una ferita al piede guaribile in 40. I rapinatori sono poi fuggiti su una Jaguar risultata rubata , mentre i rapinati davano l’allarme.

Una donna afferma di essere stata aggredita

Attesi accertamenti medici per il presunto stupro nel parco MILANO - Bisogna attendere l’esito degli accertamenti dei medici del centro sulla violenza sessuale della clinica Mangiagalli per capire se si è trattato realmente di una stupro: gli investigatori dei carabinieri sono molto cauti e per ora non aggiungono altro sulla presunta violenza sessuale che si sarebbe consumata nei giardini Montanelli a Milano. La vicenda è stata riportata ieri dal Corriere della Sera: una donna 30enne si è presentata in un bar chiedendo aiuto e dicendo di essere stata stuprata alle 8 nei giardini

Il fatto sarebbe avvenuto a Milano

di via Palestro. L’episodio, nella ricostruzione del quotidiano, si sarebbe verificato giovedì intorno alle 8 di mattina.

MILANO - Ha ucciso la moglie con numerose coltellate. Poi, accompagnato dal padre, è andato a costituirsi dalla Polizia: agli agenti e anche al pm che lo interrogavano ha detto di non ricordare nulla. Mauro Rozza, milanese, 43 anni, personal trainer e body-builder, pare soffrisse di una profonda depressione e gli investigatori ipotizzano che sia stato un raptus a fargli uccidere Maria Casamassima, sua coetanea. Tutto è avvenuto nel silenzio, "una doccia fredda" per i vicini e i genitori, che abitano al piano sopra di lui in una palazzina degli anni Settanta, con una grande magnolia vicino all'ingresso, in via Bolama, alla periferia est di Milano. "Sono sottosopra - ha detto la vicina del piano di sopra -. Avrei dovuto sentire qualcosa, invece nulla, non un urlo, non un litigio. Erano una coppia affiatata, discreta". Rozza condivideva con la moglie un appartamento di 90 metri quadrati in via Bolama e un altro a Miami Beach, in Florida, nelle 'King David Towers'. Negli Usa si erano trasferiti da una decina d'anni. A Miami, ha detto un amico, dopo anni di fidanzamento si erano sposati e lavoravano come trainer in una palestra: l'attività registrata a nome di Rozza è la 'Technique Bodybuilding'. L'uomo, infatti, praticava culturismo a livello agonistico ed era stato campione italiano pesi massimi dell'Italian Federation Body Building. Intorno le 10.30, Mauro Rozza si è presentato al Commissariato, accompagnato da suo padre Sergio, un pensionato di 70 anni, bene-

Schiacciato dal trattore ROMA - Un uomo di 79 anni è morto travolto dal suo trattore. L’incidente è avvenuto all’interno della tenuta agricola dell’anziano. A quanto si è appreso, il pensionato è rimasto incastrato sotto le ruote posteriori ed è morto sul colpo. Il cadavere è stato trasferito nell’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli. Indagano i carabinieri del compagnia Roma-Cassia.

Scippatori attori PIETRASANTA (LUCCA) - Scippatori e attori: uno faceva il colpo e l’altro, per non inospettire e ritardare l’ intervento degli investigatori e distrarre eventuale testimoni, si fingeva soccorritore. La coppia di rapinatori è stata arrestata dai carabinieri. Accusati di rapina in concorso e lesioni, per uno scippo compiuto ai danni di una donna di Pietrasanta che rimase anche ferita.

Muore in moto POGGIBONSI (SIENA) Un motociclista ventenne, Andrei Buxai, romeno, è morto in un incidente stradale avvenuto intorno alle 14 di ieri in via Pisana, a Poggibonsi in provincia di Siena. Il giovane stava raggiungendo Certaldo, dove lavora, qundo si è scontrato con un camion. Inutili i soccorsi del 118, perchè il ragazzo è purtroppo deceduto sul colpo.

Discarica di amianto Anagni (Frosinone) - Trovate e sequestrate su un terreno di Anagni lastre di cemento e amianto in parte avvolte in teli di cellophane. La scoperta è stata fatta dalla Guardia di Finanza di Viterbo durante un servizio di controllo del territorio. Nella stessa discarica le fiamme gialle hanno trovato materiali inerti, vecchi pneumatici e residui di teli di guaina bituminosa. La discarica è stata posta sotto sequestro.

Minori difficili assunti PALERMO - Undici giovani del circuito penale minorile di Palermo saranno assunti, con un contratto di 18 mesi negli stabilimenti Ficantieri. La lettera di assunzione sarà consegnata ai ragazzi durante una cerimonia ufficiale che si svolgerà lunedì nello stabilimento Ficantieri di Palermo alla presenza del ministro della Giustizia Angelino Alfano. L’assunzione arriva dopo un periodo di formazione. Il corpo di Maria Casamassima portato via dalla scientifica

stante, che per questo suo unico figlio ha comprato l'appartamento sotto il suo. La madre Antonia, invece, ha avuto un malore ed è

stata portata in ospedale. La salma di Maria, il cui decesso è stato constatato alle 10.37, è stata trasportata poi all'obitorio.

Processo per la morte di Meredith Kercher

Sopralluogo in via della Pergola per la Corte d’assise perugina PERUGIA - Nel processo a Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox accusati dell’omicidio di Meredith Kercher oggi è il giorno del sopralluogo della Corte d’assise di Perugia nell’abitazione dove la studentessa inglese venne uccisa nella notte tra il primo e il 2 novembre del 2007. Un appuntamento al quale non parteciperanno i due imputati che hanno già annunciato al collegio che non intendono essere presenti. A chiedere il sopralluogo sono stati i difensori di Sollecito e della Knox, ma all’istanza si sono poi associate tutte le altre parti.

Ubriaco contromano TRENTO - Ubriaco al volante in pieno giorno percorre contromano una galleria, provoca uno scontro frontale e alla fine viene arrestato perchè aggredisce i poliziotti. Il movimentato episodio è avvenuto nella galleria di Cadine, sopra Trento, sulla statale 45. Uscito dall’auto dopo lo scontro il 36enen si è scagliato contro gli agenti. Arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e sequesttro dell’auto.

Abusi sulla figlia

La scientifica al lavoro

COSENZA - Per anni, da quando erano ragazzine, ha violentato le figlie ed è tornato ad abusare di una di loro anche dopo essere stato condannato per le violenze sull’altra. Adesso l’uomo, A.A., di 71 anni, di Cosenza, è stato arrestato dai carabinieri. Gli abusi compiuti sulla figlia che lo ha denunciato adesso e che ha 36 anni, erano cominciati nel 1989, quando la ragazza aveva 16 anni.


8 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Dopo l’Udc di Casini anche Franceschini per il Pd dà il via libera Ma il segretario attacca il Pdl: una vergogna negare l’accorpamento del 6

Guerra di cifre sul referendum, vince il 21 Duro monito a Camere e governo

Napolitano: i dl omnibus ledono i poteri del Quirinale

ROMA - "Basta decreti Omnibus": un richiamo tecnico, ma fermo, datato 9 aprile 2009 quello che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato in una lettera al premier Silvio Berlusconi, ai presidenti di Camera e Senato Gianfranco Fini e Renato Schifani e al ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Dei contenuti della missiva nei giorni scorsi è arrivata voce in ambienti di maggioranza e di governo. Napolitano fa riferimento al 'decreto-incentivi', un testo che in origine si componeva di 7 articoli, ma che in Parlamento è stato modificato con un maxi-emendamento che ha fatto 'lievitare' il provvedimento fino a determinare l'introduzione di altri 10 articoli, comportando un onere di un altro miliardo e trecento milioni di euro. Napolitano ricorda che non si tratta del primo caso del genere e rammenta di essere intervenuto in passato sulla delicata questione della emendabilità dei dl.Quando il parlamento approva decreti legge con modifiche che cambiano profondamente il testo precedentemente autorizzato dal presidente ella Repubblica, si ledono i poteri di garanzia del capo dello Stato, ha fatto osservare il presidente Giorgio Napolitano nella lettera. «Si rileva in particolare - si legge nella nota del Quirinale - che sottoporre al Presidente della Repubblica per la promulgazione, in prossimità della scadenza del termine costituzionalmente previsto, una legge che converte un decreto-legge notevolmente diverso da quello a suo tempo emanato, non gli consente l’ulteriore, pieno esercizio dei poteri di garanzia che la Costituzione gli affida, con particolare riguardo alla verifica sia della sussistenza dei requisiti di straordinaria necessità ed urgenza sia della correttezza della copertura delle nuove o maggiori spese». Mentre il centrosinistra applaude in coro alla presa di posizione del Quirinale, riserbo assoluto del presidente della Camera, Gianfranco Fini. Fini ha partecipato ieri pomeriggio all’incontro al Quirinale con Felipe Gonzales sul futuro dell’Ue. Quando i cronisti lo interpellano, appare stupito e osserva: «Di quando è la lettera? Del 9 aprile? Siamo al 17 e se non ve l’ho data fino ad ora non vedo perchè dovrei farlo adesso...». Poi Fini aggiunge: «Chi riceve queste lettere non le interpreta, chiedetelo al capo dello Stato...».

Ma non è ancora tramontata l’ipotesi di un rinvio al prossimo anno ROMA - Il referendum elettorale si terrà con ogni probabilità il 21 giugno insieme con il secondo turno delle elezioni amministrative. È questo l’orientamento che prevale in governo e maggioranza, che hanno affidato al ministro dell’Interno Roberto Maroni il compito di sondare le opposizioni. E dai primi colloqui sembra tramontare l’ipotesi del rinvio al 2010, che ieri l’altro sembrava quella preferita dal Pdl. Maroni, dopo una nuova riunione a Via del Plebiscito con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha chiamato il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, dal quale ha avuto il no al rinvio e il sì al 21 giugno. Poi, ha sentito Dario Franceschini al quale, ha riferito lo stesso leader del Pd, ha indicato solo due date, 14 o 21 giugno, senza fare menzione del rinvio di un anno. Così, Franceschini ha definito «una vergogna» la rinuncia all’election day del 6-7 giugno e poi ha indicata la data del 21 per ottenere il massimo risparmio. La telefonata ad Antonio Di Pietro arriverà, ma il leader dell’Idv ha rifiutato in anticipo ogni dialogo: no ad qualsiasi data che non sia l’abbinamento alle europee. La prossima settimana sarà lo stesso titolare del Viminale a formulare ufficialmente una proposta nella riunione del Consiglio dei mini-

Le possibili date DOMENICA 14 GIUGNO

DOMENICA 21 GIUGNO

È la data prevista per il voto nel caso in cui il governo dovesse emanare il decreto nei termini stabiliti

Si tratta di un “mini accorpamento”: la data coinciderebbe con i ballottaggi delle Amministrative

Per gli elettori il rischio è però di dover andare a votare per tre domeniche di seguito

Necessario un decreto ad hoc per correggere la legge attuale che fissa il termine ultimo per la consultazione referendaria è fissato al 15 giugno

I COSTI Secondo lavoce.info

400 milioni di euro

300 milioni di euro ANSA-CENTIMETRI

stri. Le mosse del governo sono state decise nel corso della riunione, durata oltre due ore, con Berlusconi e lo stato maggiore di Pdl e Lega. Un incontro, raccontando i presenti, in cui il premier avrebbe riconosciuto che l’ultima parola sulla materia sarebbe spettata della Lega. Sul tavolo ufficialmente restavano due le strade percorribili: il 21 giugno con il mini accorpamento oppure il rinvio alla primavera del 2010. Ma l’idea che già nel pomeriggio girava tra le file del Pdl è che la data più probabile sia alla fine quella del 21. Il Carroccio, è il ragionamento che si fa nel Popolo della Libertà, punta a chiudere

il capitolo referendum con un mini accorpamento piuttosto che subire per un anno la minaccia di una spada di Damocle sulla testa. A complicare poi l’ipotesi di posticipare la consultazione popolare è la contrarietà del comitato referendario che, secondo la Costituzione, rappresenta per questa materia «un potere dello Stato». Sul piano giuridico precisa il presidente emerito della Corte costituzionale Annibale Marini il consenso dei referendari «imprescindibile». Ma questo vale anche per la legge che dovrà rinviare il voto al 21 giugno. Quello che appare chiaro alla maggioranza, tenendo conto anche del

monito del Quirinale, è che la soluzione sarà quella capace di raccogliere il consenso più ampio tra le forze politiche. Ecco perchè l’ipotesi di un rinvio, sottolinea invece il ministro della Difesa Ignazio La Russa può in realtà essere ancora percorribile. Il governo dovrà emanare un decreto per derogare alla legge sul referendum, che il Parlamento sarà chiamato a convertire in legge; e non è detto che le forze politiche non possano trovare una convergenza sul rinvio al 2010. Il titolare della Difesa chiede a Franceschini di uscire allo scoperto: «L’ipotesi del rinvio c’è assicura - Franceschini dica se lo vuole o no».

Entro lunedì vanno presentati i contrassegni per il voto dell’Europarlamento, alle urne il 6 e 7 giugno (sabato e domenica)

Inizia il conto alla rovescia per Europee e amministrative La presentazione delle candidature dovrà essere fatta non oltre il 29 aprile ROMA - Ha cominciato a marciare a passo spedito la macchina del Viminale che consentirà ai circa 47 milioni di elettori italiani di esprimersi in occasione delle elezioni del 6 e 7 giugno, sia per la tornata delle europee che per quelle amministrative, che riguarderà nella fattispecie oltre 4 mila comuni e 73 province. Europee - circoscrizioni: con i decreti del Presidente della Repubblica del primo aprile scorso è stata regolata la convocazione dei comizi elettorali e sono stati assegnati i seggi alle circoscrizioni territoriali. Presentazione simboli: la corsa verso le elezioni europee, che deciderà i 72 membri del Parlamento spettanti all’Italia, contempla un primo step significativo sabato e domenica prossimi, giorni in cui è prevista la consegna presso il Viminale dei contrassegni di lista. Non sarà ammesso il deposito di più di un contrassegno da parte della stessa persona e non potrà essere conferito un mandato alla medesima persona a depositare più di un simbolo.

Voci di nomine in Rai: Mimun torna al Tg1

Annozero, la puntata riparatrice aumenta la polemica con il Pdl ROMA - Il giorno dopo la cosiddetta puntata riparatrice di Annozero, che Michele Santoro ha dedicato alla difesa del vignettista Vauro sospeso dal direttore generale Mauro Masi, il Pdl va all’attacco del giornalista. «Qualcuno ricordi a Michele la favola di Fedro e la fine della rana che scoppiò, a forza di gonfiarsi per somigliare al bue», avverte il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti. E Santoro replica: «L’importante è che scoppio da solo». Presentazione candidature: per le elezioni europee le liste dei candidati dovranno essere presentate presso ciascun Ufficio elettorale circoscrizionale (presso le Corti d’Appello) martedì 28 e mercoledì 29 aprile. Amministrative - L’election-day

si svolgerà sabato 6 e domenica 7 giugno. Per le elezioni europee infatti non si può prolungare l’orario del voto al lunedì, perchè l’elezione per il Parlamento europeo si deve svolgere per tutti gli Stati membri nello stesso lasso di tempo, tra giovedì e domenica.

Il count-down elettorale prevede per il 23 aprile, l’affissione, in tutti i Comuni nei quali si svolgeranno le consultazioni, dei manifesti con le informazioni circa la data dello svolgimento delle elezioni e dell’eventuale turno di ballottaggio. Presentazione candidature: la

Ma ad accendere il clima sono anche le polemiche sulla riunione di maggioranza a palazzo Grazioli, nella quale si sarebbe parlato anche di nomine Rai. Al Tg1 dovrebbe tornare Clemente Mimun (che lo ha già diretto per quattro anni dal 2002), mentre Mauro Mazza lascerebbe il Tg2 per approdare alla guida di Raiuno. Al suo posto al timone del Tg2 arriverebbe Mario Orfeo, attuale direttore del Mattino. Alla guida del Tg3 spunta il nome di Bianca Berlinguer. presentazione delle candidature per le amministrative è prevista invece tra venerdì 8 e sabato 9 maggio. A fronte di ciò entro giovedì 14 maggio ogni giunta comunale fisserà la ripartizione degli spazi destinati alla propaganda elettorale. Completata questa fase, da

L’election-day si svolgerà sabato 6 e domenica 7 giugno perché si deve svolgere per tutti gli Stati membri nello stesso tempo

domenica 17 maggio fino a giovedì 4 giugno ha inizio, a cura dell’Ufficio territoriale del Governo, la stampa delle schede per il voto. Stop ai sondaggi: da sabato 23 maggio scatterà il divieto di diffusione dei sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche nel caso in cui i sondaggi siano stati realizzati in un periodo precedente all’entrata in vigore del divieto. Dal 5 giugno, vigilia del voto, scatta poi l’interdizione a qualunque forma di propaganda diretta o indiretta in luoghi pubblici o comunque aperti al pubblico. Accorpamenti: entro domenica 14 giugno, i candidati ammessi al ballottaggio per la carica di presidente della Provincia e di Sindaco nei Comuni con popolazione superiore a 15 mila abitanti possono dichiarare il collegamento con altri gruppi o liste rispetto a quelli collegati con loro nel primo turno di votazione. Ballottaggi: previsti per sabato 20 giugno e per domenica 21 giugno.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 9

Attualità

Giovane romena abusata ripetutamente

Ieri a Roma la prima conferenza nazionale

MILANO - La giovane romena, in Italia da 2 mesi e subito brutalizzata, veniva tenuta incatenata in una baracca che, assomigliava a una cuccia per cani, in un campo abusivo a Milano. Oltre che dal capofamiglia e dal figlio di 14 anni, è stata violentata anche da altre persone. Costretta a prostituirsi, 3 giorni fa la ragazza ha incontrato un cliente che vedendo i segni delle botte si è fatto raccontare tutto e l’ha accompagnata dai carabinieri. Subito arrestato Jon Jhaltea e la moglie Silvia, che aveva in tasca i documenti sottratti alla ragazza.

ROMA - Nel 2007 sono stati 16.000 i bambini affidati a famiglie diverse dalla propria, ma altrettanti sono rimasti nelle strutture di residenza, come le case-famiglia. Un dato su cui operatori e istituzioni hanno deciso di riflettere attraverso una serie di incontri nazionali, quattro, e locali da cui dovranno poi scaturire un manuale per gli operatori del settore e delle linee guida tra ministero della Salute, Regioni ed Enti locali per fare il punto sulla questione affidamento. Ieri a Roma la prima conferenza nazionale, presso il Cnel.

Dormiva in una cuccia Arrestati gli aguzzini

Ancora pochi gli affidi Si va verso linee guida

I carabinieri hanno arrestato gli abusatori

In Italia circa 30 mila i minori senza famiglia

Ieri l’incontro tra Giovanardi e Sentyurin sull’accordo tra Italia e Federazione Russa Migliaia le famiglie italiane che hanno raccontato le loro storie annose e controverse

Presto la firma che faciliterà le adozioni Le procedure verranno così semplificate e i tempi accorciati ROMA - Due anni fa, quando finalmente ha potuto portare definitivamente i suoi 3 figli adottivi russi in Italia, per la signora Stefania si concludeva un iter cominciato ben 5 anni prima. E l’è andata anche bene: altri genitori hanno dovuto attendere 6 anni. Sono queste le storie che venivano raccontate ieri mattina, a Villa Pamphili a Roma, dove una cinquantina delle 3.290 famiglie italiane che hanno adottato un bambino russo ha incontrato il viceministro dell’istruzione della Federazione Russa, Yury Petrovich Sentyurin e il sottosegretario Carlo Giovanardi, che ha la delega alle adozioni ed è anche

Il viceministro russo ha ringraziato il Governo italiano per il lavoro svolto

La 19enne soffriva di un deficit psichico: tre arresti

Disabile assunta come baby- sitter Quotidiane violenze da padre e figli REGGIO CALABRIA - Sono andate avanti per alcuni mesi le violenze sessuali subite dalla giovane di 19 anni disabile psichica per le quali sono stati arrestati un uomo di 45 anni, G.T., e due suoi figli di 24 e 21 anni. G.T. aveva assunto la giovane come baby sitter per il figlio più piccolo, un bambino di 4 anni, dandole ospitalità in casa. Secondo quanto riferito dai carabinieri, la ragazza, che ha un deficit psichico non grave, aveva deciso autonomamente di lavorare come baby sitter perchè voleva ottenere l’indipendenza economica dai genitori. Le violenze ai danni della presidente della Commissione Adozioni Internazionali. Un incontro che ha suggellato la conclu-

La ragazza ha subito per diversi mesi violenze dal capofamiglia e dai figli dell’uomo

giovane da parte di G.T. e dei due figli erano cominciate poco dopo che la ragazza era stata accolta in casa. La giovane, ad un certo pun-

sione di un seminario di tre giorni al quale hanno partecipato russi e italiani. Tema centrale: l’accordo

to, ha deciso però di ribellarsi e di tornare dai genitori, raccontando loro le violenze subite. Avvenuto l’arresto di G.T. e dei due figli .

tra Italia e Federazione Russa sulle adozioni, firmato a Mosca nel novembre scorso e ratificato dal

nostro Paese il 18 febbraio scorso. Manca la ratifica russa, ma il viceministro ha assicurato che prima

dell’estate la Duma provvederà. E ha ringraziato Governo e Parlamento italiani «per il lavoro straordinario e costruttivo che ha preceduto la firma dell’accordo», definito «storico» perchè è il primo sottoscritto tra la Russia e un Paese terzo e costituirà un modello per le successive intese in materia di adozioni. Grazie a questo accordo si semplificheranno le procedure per le adozioni internazionali tra Italia e Federazione Russa. E di conseguenza si accorceranno i tempi, almeno si spera: pochi mesi a partire dal decreto di idoneità della coppia, ha auspicato Giovanardi.


10 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Cronache in breve Quel poliziotto è un cavaliere Jedi LONDRA - La Forza scorre possente tra le fila dalla polizia scozzese. Otto agenti della Strathclyde Police e due membri del suo staff si sono infatti dichiarati seguaci della fede dei Jedi - i custodi dell’ordine e della pace nell’universo di Guerre Stellari, la saga creata dalla fantasia di George Lucas. Nel censimento del 2001, infatti, in Galles e Inghilterra ben 390.000 persone si sono dette seguaci della religione dei Jedi .

Alla soglia dei cinquantuno anni Michelle Pfeiffer è sempre più affascinante Non ha paura del tempo che passa, e sullo schermo seduce un diciannovenne

Una gravidanza su 10 inizia come gemellare VENEZIA - Una gravidanza singola su dieci inizia come gemellare, ma uno dei feti, chiamato il gemello evanescente, muore in brevissimo tempo e viene riassorbito. Il dato è stato presentato ieri a Venezia, nel corso del primo congresso mondiale sulle gravidanze gemellari che si concluderà oggi nell’isola di San Servolo. Un’ecografia fatta nei primi tempi di gestazione è in grado di evidenziare il numero e le condizioni di salute dei feti.

Vietato scattare foto in centro a Londra LONDRA - Poliziotti britannici hanno obbligato due turisti austriaci a cancellare le fotografie scattate alla stazione degli autobus di Vauxhall, Londra sud, in nome delle norme anti-terrorismo. A denunciare l’accaduto al quotidiano The Guardian è Klaus Matzka, ex cameraman in pensione. «Ma non è da ingenui pensare che il terrorismo può essere prevenuto terrorizzando i turisti?». Scotland Yard ha aperto un’inchiesta.

Duemila frati sulle orme di San Francesco ASSISI (PERUGIA) - Nell’ultimo giorno umbro del Capitolo internazionale delle stuoie, che ha portato ad Assisi 2mila frati da tutto il mondo, ieri i francescani hanno letteralmente invaso la città in un silenzioso pellegrinaggio individuale nei diversi luoghi di San Francesco.

Dilaga a New York la chirurgia fai-da-te WASHINGTON - L’assessorato alla Sanità di New York teme che in città sia in aumento un nuovo fenomeno, quello della chirurgia estetica fai-da-te: iniezioni di silicone a basso costo per rassodare seni o natiche fatte da medici non autorizzati, oppure addirittura non medici, che possono causare gravi problemi di salute, anche la morte.

ROMA - Invasione di 1600 panda di cartapesta oggi, a piazza del Popolo, a Roma, alla vigilia della grande festa della natura organizzata dal Wwf: aperte oltre 100 Oasi dell’associazione, gratuitamente in tutta Italia. E dove c’è un’oasi Wwf ha vinto la natura. Lo dimostra un dossier dal titolo «Effetto oasi», diffuso ieri, che racconta come sarebbe stata l’Italia senza oasi. Per esempio, riferisce il Wwf, senza oasi, oggi la spiaggia di Torre Salsa, in Sicilia, sarebbe un villaggio turistico; l’Oasi di Macchiagrande, uno degli ultimi tasselli di verde sul litorale laziale: discarica, pascolo abusivo, area degradata oppressa dalle piste dell’aeroporto; il lago di Burano, casa di fenicotteri e uccelli migratori: riserva di caccia. Le oasi inoltre hanno contribuito a salvare specie fortemente minacciate come il cervo sardo e la lontra.

Nell’uva l’elisir della longevità MADRID - Il tanto agognato elisir di lunga vita si trova nell’uva e in Spagna è somministrato in capsule già in vendita in farmacia, grazie alla scoperta fatta da un gruppo di ricercatori del Consiglio superiore di ricerche scientifiche spagnolo (Csic) che ha investigato sulle proprietà di questo frutto, note fin dall’ antichità, ed ha brevettato il il principio attivo della sostanza che è commercializzato come integratore alimentare.

“Cento giorni” con droga party TARQUINIA (VITERBO) - Avevano organizzato un droga party per la cosiddetta festa dei ’cento giorni’, ma sono stati fermati dai carabinieri di Tarquinia, in provincia di Viterbo, mentre erano in viaggio verso l’Argentario, per raggiungere la villa di proprietà di uno di loro, nella quale si sarebbe dovuto svolgere il festino. Protagonisti un gruppo di liceali romani che frequentano una scuola privata.

Il Wwf fa festa con 1.600 panda

Stop alla circolazione dei veicoli inquinanti La Pfeiffer in posa per i fotografi alla presentazione del film “Cheri”

Michelle la seduttrice

Compirà 51 anni tra pochi giorni, ma la sua bellezza è quella di sempre. L’attrice americana Michelle Pfeiffer, moglie del produttore David Kelley e madre di due figli, non si lascia impaurire dal tempo che passa: "Il bello di avere 50 anni è che finalmente hai superato quel grande spauracchio numerico e ti rendi conto che non è tutta questa tragedia. Per me compiere 50 anni è stato un momento liberatorio. Scopri che non c'è bisogno di essere giovane per sempre, e ti rallegri al

Ruba un maiale Dieci anni in cella

solo pensiero". Presto la vedremo al cinema in “Cheri”, che Stephen Frears ha tratto dal romanzo di Colette, dove interpreta una donna navigata che seduce un ragazzo diciannovenne. "Un uomo di 50 anni che raggira una ventenne è praticamente la norma; ma se avviene il contrario ecco che la femmina viene etichettata come "giaguaro", predatrice e addirittura ninfomane. E i maschi attempati allora che sono, degli adorabili paparini e basta?"

Mutilata la statua Rapinano banca L’orso bruno del Cristo degli abissi ma erano disarmati torna sulle Dolomiti

ABIDJAN - Occhio a rubare maiali in Costa d’Avorio: potrebbe succedervi di passare 10 anni in carcere, com’è accaduto a un detenuto ivoriano. Ironia della sorte, l’uomo stava per terminare la sua pena di 36 mesi per «attentato al pudore» e l’amministrazione penitenziaria gli aveva concesso di effettuare lavori di reinserimento. Proprio durnate queste attività ha commesso un furto, con “l’aggravante delle tenebre”.

CAPEZZANO PIANORE (LUCCA) - Due uomini, molto probabilmente disarmati, sono riusciti a compiere una rapina alla filiale della Cassa di Risparmio di Lucca, lungo la via Sarzanese, a Capezzano Pianore. Il colpo è avvenuto poco prima delle 10. I due banditi, italiani, secondo i testimoni, sono entrati nella banca dove erano presenti circa 15 persone fra impiegati e clienti ed hanno arraffato circa 10 mila euro dai cassetti. Uno era a volto scoperto e l’ altro indossava un passamontagna. Arraffati i soldi i due sono fuggiti.

La barca “verde” funziona col sole ROSIGNANO (LIVORNO) - Una barca ’verde’, funzionante a energia solare. Si chiama ’Adriatica’ ed è stata presentata ieri a Rosignano (Livorno) da Enel, nell’ambito del progetto ’Energia in barca’, in collaborazione con ’Velisti per caso’ il cui staff viaggia a bordo dell’imbarcazione. Soddisfatto Erasmo D’Angelis (Pd) del consiglio regionale toscano: «Enel ha dimostrato che ricerca e innovazione per le energie rinnovabili possono costruire una forte e competitiva industria toscana per la produzione di impiantistica per le energie alternative».

ROMA - Dalle 7.30 alle 20.30 di oggi non potranno circolare all’interno della fascia verde cittadina tutti i veicoli più inquinanti. Il divieto riguarda autoveicoli (compresi mezzi commerciali) a benzina e diesel euro 0; motoveicoli e ciclomotori a due tempi euro 0; autoveicoli diesel euro 1 e euro 2; minicar diesel e benzina euro 0; minicar diesel euro 1. Come previsto dal piano di intervento operativo comunale per contenere i livelli delle polveri sottili è stata decisa la limitazione della circolazione sulla base dei dati forniti ieri mattina da Arpa Lazio che hanno evidenziato livelli di pm10 superiori ai limiti imposti nelle stazioni Tiburtina, Fermi, Francia e Preneste.

La statua si trova al largo del Giglio

ISOLA DEL GIGLIO - Il Cristo degli Abissi, una statua di un metro e mezzo posata sul fondale delle Scole, anfratto davanti al porto dell’Isola del Giglio, è stato mutilato dai teppisti. Ignoti sub hanno staccato a colpi di martello le braccia. Ad accorgersene durante un’immersione Domenico Battistel-lo, 61 anni, responsabile del centro immersioni Internatio-nal Diving del Giglio. La statua era stata benedetta da Giovanni Paolo II .

BELLUNO - Questa volta l’orso c’è davvero sulle Dolomiti del Veneto. Un plantigrado, di cui avevano parlato alcuni escursionisti, è stato fotografato dagli uomini del Corpo Forestale in valle del Mis, nel cuore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Una pattuglia si era appostata nei pressi della Casera Bitti e la Crocetta, quando nel tardo pomeriggio di giovedì la loro pazienza è stata premiata: l’orso bruno si è fatto avanti, sollevandosi in piedi da dietro una pianta di pino nero, vicino alla quale si era sdraiato a riposare.

Ai domiciliari, ma può Al Capone cantautore giocare nella coop attigua L’inedito in un cd Usa SANREMO - La Cooperativa dove giocava a carte è comunicante con l’abitazione e per questo motivo non può considerarsi violato l’obbligo della sorveglianza speciale. Il gup Eduardo Bracco, di Sanremo, ha così assolto Rosario Gaeta, 55 anni, originario di Palermo, ma abitante a Taggia, accusato della violazione dell’obbligo di permanenza nella propria abitazione, dopo le 22.

WASHINGTON - Una canzone d’amore scritta dal gangster Al Capone negli anni ’30 mentre era detenuto ad Alcatraz sarà venduta come cd negli Stati Uniti. La canzone si intitola ’Madonna Mia’ ed è un omaggio alla moglie del gangster, Mae, che restò sempre al suo fianco anche nei momenti più difficili. Lo spartito musicale di ’Madonna Mia’ sarà venduto all’asta. Prezzo minimo: 65 mila dollari.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 11

Economia

Citigroup in utile dopo due anni Vendite in borsa

Sono di meno le nuove imprese ad inizio 2009

Febbraio ingrato per il fatturato delle industrie

ROMA - Con un utile di 1,6 miliardi di dollari segnato nel primo trimestre dell’anno e un fatturato di 24,8 miliardi di dollari, Citigroup riesce nell’impresa di ribaltare una striscia negativa di perdite che durava da cinque trimestri consecutivi. . Nello stesso periodo dell’anno scorso il gruppo aveva registrato un passivo di 5,1 miliardi di dollari. L’ad Vikram Pandit (foto) ha detto che l’attività di trading della banca è stata «straordinariamente favorevole» ma l’utile di 1,6 miliardi è stato realizzato anche grazie a entrate in bilancio per 2,5 miliardi che hanno beneficiato di una normativa volta ad aiutare quelle società in difficoltà. E tutto ciò sembra pesare sul titolo che in borsa ha avuto una flessione.

ROMA - Cala il numero delle imprese in Italia. La crisi colpisce il noto spirito imprenditoriale del Paese e scendono le inaugurazioni di nuove attività. Nel primo trimestre del 2009 si contano 30.706 aziende in meno, per una flessione dello 0,5 sul totale. È la contrazione maggiore da dieci anni. A fare la fotografia di un mondo aziendale ristretto è Movimprese, la rilevazione trimestrale condotta per per Unioncamere da Infocamere. A pesare è la frenata nelle aperture, giù del 9,4% (dalle 130.629 del primo trimestre del 2008 alle 118.407 del 2009). Gli imprenditori finora, infatti, hanno resistito alla tentazione di abbassare le saracinesche: le chiusure sono addirittura lievemente diminuite.

ROMA - Fatturato e ordinativi dell’industria anche a febbraio in caduta libera: rispetto ad un anno fa il calo è nell’ordine del 24,6% per le vendite e del 32,7% per gli ordini. Si tratta di contrazioni pesanti e per il settore auto, ancora non si sente questo mese l’effetto-incentivi, partiti a febbraio. Tuttavia si intravedono primi timidi spiragli di luce. I dati di febbraio sono infatti leggermente migliorati: p.es. per il fatturato di fronte al calo storico del 25,5% di gennaio, a febbraio la diminuzione è stata di un punto inferiore. Per gli ordinativi poi, su base congiunturale c’è addirittura un +3,5% sulla componente estera. Sono i principali dati diffusi oggi dall’Istat. Nella foto Emma Marcegaglia (Confindustria).

Il minor numero di automobili vendute ha mandato al passivo anche la RCA Tiene il ramo “Danni”. Terzo anno consecutivo di chiusura in calo dei premi

In crisi anche il mercato assicurativo Famiglie risparmiano su prodotti vita ROMA - La crisi dei mercati finanziari colpisce anche le polizze di assicurazione e nel 2008 la raccolta premi ha subito una brusca frenata: -7,2%, a quota 92 miliardi di euro. Si tratta del terzo anno consecutivo di chiusura in calo per il settore. Ad incidere sul dato negativo è soprattutto l’andamento delle polizze Ramo III-Linked, quelle più esposte all’andamento dei mercati finanziari e conseguentemente meno gettonate dalle famiglie in questo momento di ’turbolenze’. Ma male è andato anche il ramo Rc Auto che ha chiuso il 2008 con una flessione del 3,3%. A fornire i dati sui premi lordi contabilizzati nel 2008 dalle imprese di assicurazione è l’Ania, l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici. Il calo del 7,2%, in termini nominali, registrato nel 2008 dai premi di assicurazione «è stato determinato spiega l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici - principalmente dalla diminuzione dei premi del settore Vita (-11,2%) e dalla sostanziale stabilità di quelli del settore Danni (-0,6%)». La raccolta premi nei rami Vita - riferisce l’Ania - è stata pari nel 2008 a 54,6 miliardi di euro. «La dinamica riflette principalmente la riduzione della vendita di polizze di Ramo III-Linked che, a causa della turbo-

A Castelbrando

-7,2% sulle percentuali, raccolta a quota 92 miliardi euro

G8 agricolo progetta lotta alla fame Cristina Latessa

In alto la promozione di un ramo vita: tutto il mercato assicurativo del mondo in questo momento è in crisi

lenza sui mercati finanziari - si spiega nel comunicato -, ha registrato una marcata contrazione (-36,1%, con un volume premi di 18,6 miliardi di euro). Va sottolineato che un simile andamento ha riguardato anche i premi raccolti in Italia dalle imprese che operano in libera prestazione di servizi e che offrono

essenzialmente polizze di Ramo IIILinked: si stima che nel 2008 il volume di affari di tali imprese si è ridotto di circa il 40% e i premi raccolti dovrebbero essere pari a circa 6 miliardi di euro (erano 10 miliardi nel 2007)». I premi di Ramo I-Vita umana, hanno registrato invece un aumento del 15,7%, «gra-

zie all’espansione di nuova produzione verso polizze di tipo tradizionale». Per quanto riguarda il Ramo VI-Fondi pensione, i premi sono aumentati dell’88,3% raggiungendo 1,4 miliardi di Euro. Nel 2008, la raccolta premi nei rami Danni è stata invece pari a 37,5 miliardi. La diminuzione è spiegabile con la

contrazione della raccolta premi nel ramo Rc Auto che è diminuita del 3,3% (era diminuita dell’1% nel 2007), incidendo sul totale dei premi Danni per il 47,1% (48,4% nel 2007). Segno positivo invece per le polizze del ramo Malattia, i cui premi sono cresciuti lo scorso anno del 5,3%.

Il maggior sbilancio dell’industria di Detroit è con JPMorgan, Citigroup, Morgan Stanley e Goldman Sachs

Fiat-Chrysler: “Ora lasciate lavorare in pace Marchionne” Montezemolo agli investitori che premiano il titolo in rialzo Uno dei nodi da sciogliere è il comportamento che terranno i creditori dell’azienda in trattativa con il Governo Usa NEW YORK - Il mercato scommette sul successo dell’iniziativa Fiat-Chrysler e premia il Lingotto che rivede quota 8 euro, per poi chiudere in progresso del 6,9%. L’accordo fra la più piccola delle case automobilistiche americane e il sindacato United Auto Workers sarebbe vicino: «Siamo ottimisti» afferma il chief financial officer di Chrysler, Ronald Kolka, sottolineando comunque come «sono ancora incerte le quote e le percentuali» della Chrysler che andranno al sindacato stesso, alla Fiat, al Governo e ai creditori. Sono proprio questi ultimi ad avere in mano il destino del costruttore di Detroit: se non raggiungeranno un accordo con il governo sulla ristrutturazione del debito - scrive il Washington Post -, manderanno all’aria una possibile intesa con il Lingotto e, soprattutto, spingeranno Chrysler in liquidazione. «L’unica cosa che possiamo dire è quella di lasciar lavorare Sergio Marchionne e i suoi

Così in Borsa 7,66 + 6,9%

7,9

7,6

7,2

9:00

11:08

13:13

15:18

17:24

ANSA-CENTIMETRI

collaboratori per vedere se è possibile arrivare a una soluzione entro la fine del mese», afferma il presidente di Fiat Luca Cordero di Montezemolo, escludendo per il Lingotto un’opzione Opel, come ventilato dalla stampa.

Attesa per il nuovo board In Consiglio sarà data la precedenza a amministratori estranei alle 2 società dell’auto Mentre le trattative proseguono l’amministratore delegato di Chrylser, Robert Nardelli illustra ai dipendenti il possibile assetto del futuro management della società nel caso in cui si riuscisse a chiudere con Fiat: il consiglio di amministrazione - spiega Nardelli in una lettera - sarà nominato dal governo americano e da Fiat, assicurando la maggioranza dei posti a consiglieri indipendenti che non appartengono a nessuna delle due case automobilistiche. Il board avrà la responsabilità di nominare il presidente e, «in accordo con Fiat, selezionerà l’amministratore delegato». L’ad di Chrysler ricorda poi che il via libera all’accordo di tutte le parti in causa è «una condizione per l’alleanza», aggiungendo in particolare che «le concessioni aggiuntive che stiamo cercando dall’Uaw sono essenziali per ricevere un sostegno costante dall’amministrazione, completare l’alleanza con Fiat e raggiungere l’autosufficienza».

TREVISO - È un G8 giovane, alla sua prima edizione, ma ambizioso quello interamente dedicato all’agricoltura che si apre oggi a Cison di Val Marino (Tv). Il ministro delle politiche agricole Luca Zaia, che l’ha fortemente voluto, annuncia infatti nel presentarlo, tra le mura del secolare maniero di Castelbrando che lo ospiterà per tre giorni, che sarà mirato «alla concretezza e al raggiungimento di grandi risultati». L’emergenza alimentare mondiale e la lotta alle speculazioni sui prezzi delle materie prime agricole sono al centro dell’agenda dei lavori. Ma, come ha precisato il ministro, si parlerà anche di emergenza idrica e di regole per il commercio internazionale. La dichiarazione finale del G8 agricolo sarà quindi presentata al vertice G8 di luglio a La Maddalena. «Siamo consapevoli della responsabilità che è sulle nostre spalle - afferma Zaia - e cercheremo di parlare in modo propositivo». È molto fitto il programma del G8 agricolo, voluto sul territorio natio dal ministro Zaia, e che non ha mancato di scatenare qualche polemica tra le istituzioni locali per questioni di ’vetrina’ negata. Ma, come ha spiegato il ministro al governatore Galan, «il protocollo di avvenimenti di questa portata, dalla fitta agenda operativa, dà spazio alle istituzioni locali solo in alcuni momenti, come le cene, dove appunto il governatore è stato invitato». Lo stesso ministro ha sottolineato come i tre giorni di lavoro prevedano una full immersion tra incontri dei ministri G8+G5 e incontri bilaterali. Al bando anche le cene di gala e lo smoking, ha detto Zaia, sottolineando il profilo interamente operativo dell’evento e le misure concrete a cui si punta.


12 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Borsa

Il Mibtel raggiunge un più 1,73%, buoni gli scambi

84 6.270 1.208 49 245 91 26 324 226 325 25 6 2 170 40 251 4.288 66 530 2.222 441 227 95 340 4.587 2.276 367 96 1.319

0,56 1,20 8,81 4,89 61,31 1,35 0,83 3,74 0,63 0,66 3,57 15,34 8,26 0,36 1,82 0,41 4,87 72,04 1,64 11,58 1,44 0,04 1,49 3,92 12,63 5,55 5,30 11,86 5,33

+0,34 +2,09 +1,50 +1,10 +1,94 +2,62 +2,28 +4,82 +0,51 +0,85 +3,01 +0,02 -1,15 -4,19 +5,98 -2,99 +3,15 +0,10 +2,90 +4,90 -6,67 -1,95 -0,09 +0,82 +2,94 +0,09 +0,38 +3,63 -2,05

0,57 1,20 8,88 4,86 60,60 1,36 0,84 3,78 0,62 0,67 3,56 15,33 8,27 0,36 1,82 0,40 4,96 72,07 1,70 11,81 1,41 0,04 1,49 3,93 12,69 5,53 5,33 11,85 5,30

+3,91 +1,78 +2,07 +0,21 +2,38 +1,42 +1,15 +3,49 -1,81 0,00 +1,93 -0,07 -0,96 -6,08 +4,97 -1,36 +5,42 -0,59 +7,32 +5,54 -7,57 -0,93 -0,40 +0,77 +2,67 +0,09 -0,28 +4,41 +3,01

0,57 1,20 8,87 4,90 60,23 1,36 0,84 3,77 0,62 0,65 3,56 15,33 8,27 0,36 1,82 0,40 4,93 72,41 1,65 11,85 1,41 0,04 1,49 3,94 12,70 5,54 5,36 11,85 5,27

5 614 89 5 42 259 8.176 21 8 146 55 19 50 1.484 51 5 76 5.151 33 202 3.086 1.717 2 4 338 21 511 456 119 532 43 315 23 409 0 20 37 32 1.034 542 3.167 420 2.303 393

79,03 3,28 7,87 100,05 2,69 1,49 4,61 6,76 27,04 1,42 2,37 38,42 42,50 2,73 3,35 129,36 0,51 1,29 5,26 4,56 4,18 0,71 7,53 4,29 4,30 9,80 0,66 5,86 89,27 0,49 0,28 4,81 26,79 39,69 21,90 1,67 33,76 101,71 4,31 0,19 4,08 0,71 9,99 5,75

-0,16 +0,27 +4,14 -0,00 +1,39 +0,03 +2,81 -0,83 +0,31 -0,89 -0,97 +0,17 -0,22 +1,73 +9,01 +5,91 -0,55 +1,86 +4,43 -0,72 +2,01 -9,61 0,00 +2,27 +0,24 -0,17 +6,47 +0,44 +0,38 -1,26 -2,16 +6,45 +3,31 +4,23 0,00 -0,44 +2,36 +0,07 +9,19 -5,01 +2,91 -2,88 +0,92 +0,19

79,00 3,28 7,89 100,00 2,69 1,49 4,55 6,80 26,94 1,45 2,37 38,00 42,32 2,74 3,40 126,80 0,52 1,27 5,33 4,56 4,24 0,68 7,56 4,30 4,30 9,85 0,65 5,87 89,00 0,49 0,27 4,78 26,97 40,36 21,90 1,70 33,94 101,60 4,30 0,18 4,10 0,70 9,98 5,66

-0,04 +2,34 +1,28 -0,05 +1,13 0,00 +2,13 +1,49 +0,52 +1,47 -1,46 -0,13 +0,19 +2,24 +3,66 +4,79 -0,29 +0,48 +3,70 -0,82 +2,85 -15,00 +0,33 +0,94 +0,23 +1,13 +5,95 +0,43 -0,45 +1,33 -1,27 +2,03 +3,77 +4,59 0,00 -0,06 +1,74 -0,10 +6,70 -7,94 +1,86 -0,85 +0,81 -2,50

79,00 3,25 7,89 100,00 2,69 1,49 4,55 6,80 26,94 1,43 2,40 38,00 42,32 2,76 3,40 126,80 0,52 1,27 5,33 4,57 4,26 0,68 7,56 4,30 4,30 9,85 0,65 5,86 89,00 0,49 0,27 4,80 26,97 40,27 0,00 1,66 33,94 101,60 4,29 0,18 4,10 0,70 9,96 5,73

5,42 +1,12 2,09 -0,25 2,57 +2,73 1,79 +0,69 0,23 +1,23 5,08 +1,37 0,40 -0,80 2,80 +7,18 29,50 +0,19 23,12 +2,88 1,26 +7,16 0,24 -0,01 3,36 +4,16 2,68 -1,23 1,83 -0,11 0,92 -0,27 0,15 -1,07 0,82 -0,86 0,90 +0,12 0,73 +4,38 1,72 +18,05 0,39 -0,66 99,53 +0,01 26,52 -1,11 3,86 -1,17 10,85 +4,41 2,23 +2,23 6,34 -0,32 0,24 -0,79 0,70 -1,55

5,41 2,07 2,57 1,82 0,23 5,07 0,40 2,70 28,99 23,28 1,23 0,24 3,39 2,62 1,83 0,93 0,16 0,81 0,89 0,70 1,46 0,38 99,50 26,65 3,83 10,77 2,25 6,38 0,24 0,70

+0,19 -0,72 +1,28 +2,13 -0,13 +0,50 -0,49 +2,66 -1,53 +1,70 0,00 +4,67 +3,35 -4,03 +2,75 +2,38 0,00 +1,50 -0,33 -5,00 -8,11 -1,81 -0,05 -0,07 -0,07 +2,09 +3,10 -0,31 -4,00 +0,22

5,41 2,10 2,57 1,81 0,23 5,06 0,40 2,74 28,99 23,30 1,23 0,24 3,35 2,65 1,83 0,94 0,15 0,81 0,89 0,72 1,46 0,38 99,48 26,33 3,84 10,77 2,25 6,37 0,24 0,70

673 255 41 72 633 825 8 33 21 23 117 169 28 241 85 14 402

1,24 5,06 26,18 1,12 8,12 4,84 37,60 1,02 3,98 1,62 1,21 40,95 9,74 15,97 2,42 4,04 6,78

+3,31 +5,15 +3,18 +1,19 +3,90 -0,19 -0,14 +0,22 -0,67 -1,16 +2,32 +6,32 +1,77 +0,21 -7,25 +0,26 -0,49

1,24 5,06 26,68 1,13 8,03 4,80 36,41 1,02 3,98 1,60 1,20 41,50 9,76 16,00 2,32 4,07 6,63

+2,91 +3,48 +3,49 +2,36 +1,07 -0,67 -2,91 +2,00 -1,30 -1,23 -2,28 +5,87 +1,61 +0,88 -7,10 +0,68 -0,82

1,24 5,14 26,68 1,13 8,03 4,88 36,41 1,02 4,00 1,60 1,21 41,50 9,76 16,00 2,35 4,00 6,63

16 698 42 282 99 56 38 9.560 13 17.761 456 1.564 231 81 524 486 509 133 0

23,17 0,93 1,25 1,12 11,16 0,86 3,25 3,89 17,17 14,88 4,21 11,54 0,91 0,44 5,46 0,09 3,03 0,31 0,09

-0,13 +0,14 +1,75 -2,96 -2,92 +0,64 -1,55 +1,47 -0,15 +1,41 +2,77 +1,93 -0,23 +7,15 +2,69 -4,02 -2,09 +1,27 0,00

23,02 -1,03 0,92 -0,91 1,24 -0,72 1,09 -3,45 11,02 -3,16 0,85 -1,28 3,32 +0,76 3,92 +1,56 17,15 -1,94 14,97 +1,49 4,20 +2,19 11,79 +3,15 0,90 -3,24 0,48 +15,66 5,53 +4,93 0,09 -4,01 3,00 -2,91 0,32 +3,08 0,10 0,00

23,02 0,93 1,24 1,11 11,01 0,85 3,32 3,88 17,15 14,80 4,20 11,75 0,91 0,48 5,54 0,09 2,99 0,32 0,00

40 48 16 42 75 1.073 9 714 4 443 36 1.804 56 335 8 20 92 38 804 167 480 117 78 41 604 16 84 996 42 37

Milano chiude in rialzo la settimana grazie alla spinta di Fiat e banche Solo Stoccolma in Europa fa meglio di Piazza Affari MILANO - Chiusura in rialzo per l’ultima seduta settimanale di Piazza Affari, seconda in Europa dopo Stoccolma e in controtendenza rispetto all’incertezza dei listini Usa. Il Mibtel ha guadagnato l’1,73% a 14.619 punti e lo S&P/Mib l’1,96% a 18.510 punti. Brillanti gli scambi, per 3,2 miliardi di euro di controvalore, sopra la soglia dei 3 miliardi, come, a parte lo scorso 2 aprile, non accadeva dall’ottobre dello scorso anno. Lingotto a gonfie vele L’attesa per la fumata bianca da Detroit, sede del quartier generale di Chrysler, ha spinto il titolo del Lingotto, già favorito nella vigilia dai dati sulle vendite di auto in Europa, dove la quota di mercato dei marchi italiani ha superato il 9%. Bene nel settore anche Brembo (+6,7% a 4,3 euro) a differenza di Pininfarina (-5,59% a 4,9 euro). Banche sugli scudi Balzo di Mediobanca (+7,11% a 7,9 euro), maglia rosa del listino. Bene anche il Banco Popolare (+2,13% a 4,54 euro), Intesa Sanpaolo (+1,94% a 2,36 euro) e Bpm (+2,85% a 4,24 euro), a pochi giorni dall’assemblea degli azionisti chiamata a rinnovare il consiglio di amministrazione della banca. Poco mossa Unicredit (+0,33% a 1,83 euro). Balzo di generali Bene Generali (+5,19% a 15,41 euro), favorita anche dal giudizio degli analisti di Intermonte, elevato da ’neutral’ ad ’outperform’ (me-

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

+0,35

Nasdaq New York *

-0,09

Parigi

+1,77

Londra

+0,98

Milano

+1,73

Amsterdam

+2,98

Zurigo

+0,56

Francoforte

+1,46

Tokyo

+1,74

Hong Kong

+0,12

*dati di metà giornata

ANSA-CENTIMETRI

glio dell’indice di settore). Il prezzo obiettivo è salito da 12 a 17,5 euro, in attesa dell’assemblea annuale, durante la quale si conosceranno le prime indica-

zioni sul trimestre appena concluso. Bene anche Unipol (+5,19% a 0,91 euro), in controtendenza invece Fondiaria Sai (-2,78% a 11,19 euro).

Negato il dissequestro di 450 milioni dell’inchiesta rifiuti

Brutto tonfo di Impregilo (-7%) dopo lo schiaffo della Cassazione MILANO - Giornata pesante in Borsa per Impregilo, il maggior gruppo di ingegneria italiano dopo che la Cassazione ha rinviato il dissequestro di 450 milioni di euro nell’ambito dell’inchiesta sul ciclo dei rifiuti in Campania: il titolo ha perso il 7,40% a un prezzo di 2,16 euro. In una seduta diventata per il titolo difficile in concomitanza con la notizia sulla decisione della Cassazione, risultano ingenti gli scambi: sono passati di mano in totale oltre 22 milioni di azioni Impregilo, pari al 5,4% del capitale sociale. In tarda mattinata la seconda sezione penale della Cassazione ha infatti confermato, a favore della società Impregilo, il dissequestro di 301 milioni relativi alla tariffa di smaltimento dei rifiuti regolarmente incassata. Ma la stessa corte, in parziale accoglimento del ricorso dei pubblici ministeri di Napoli, Giuseppe Noviello e Paolo Sirleo, hanno contemporaneamente annullato con rinvio per una nuova valutazione da parte dei giudici di merito il dissequestro di altri 450 milioni di euro.

MIDEX

VAR % PREZZO P. RIF ULT

18.532 (+1,5)

14.619 (+1,73)

ALL STARS

PREZZO RIF

MIBTEL

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI ARENA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP MILANO BCA PROFILO BCO BILBAO VIZ ARG BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BP-10 CV 4,75% BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC C CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CHL CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A 09 CV CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATA SERVICE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ERGYCAPITAL ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA EVEREL GROUP

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

S&P/MIB

TITOLO

9.037 (+1,15)

18.510 (+1,96)

TITOLO

EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

843 779 112 419

10,28 6,47 7,14 1,14

+3,20 +5,24 +4,39 +0,33

10,26 6,61 7,15 1,12

+4,69 +7,57 +4,15 +0,27

10,22 6,58 7,15 1,14

1.334 42.576 1.643 2.213 184 63 7 30 5.655 17 4.362 475 368 9 6

17,04 7,62 4,34 5,02 4,45 4,26 0,39 0,16 9,47 4,91 11,40 8,49 1,62 17,09 1,73

+5,14 +6,08 +7,36 +6,49 +0,53 +1,22 +4,20 -2,14 +0,52 +0,01 +7,11 +4,30 +4,51 +2,42 -1,37

17,25 +4,86 7,67 +6,90 4,46 +10,87 5,16 +7,93 4,31 -1,88 4,27 0,00 0,39 +1,30 0,17 +3,13 9,44 +0,27 4,91 0,00 11,19 -2,78 8,62 +2,56 1,63 +5,97 16,93 +1,20 1,76 -0,74

17,12 7,69 4,46 5,16 4,33 4,22 0,39 0,17 9,46 4,93 11,22 8,50 1,65 16,93 1,76

250 14 4 28 763 21 15.786 2.198 47

0,84 +16,05 6,53 +0,15 25,11 -1,21 2,23 +1,23 0,38 -1,83 0,65 +6,07 15,11 +3,41 6,10 +5,16 2,74 +1,90

0,89 +22,07 6,50 -0,46 25,11 -2,18 2,22 -0,45 0,38 -1,30 0,64 +6,67 15,41 +5,19 6,09 +3,22 2,74 0,00

0,90 6,54 25,11 2,23 0,38 0,66 15,27 6,08 2,70

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

829 488 15 55

0,85 2,24 3,66 2,12

-2,01 +9,18 -0,76 +1,76

0,83 2,20 3,72 2,15

-5,68 +4,76 -0,73 +2,87

0,83 2,19 3,72 2,12

1.475

1,45

+3,97

1,45

+3,35

1,45

78 143 249 51 137 10.992 8 947 4 95 58 8 449 13.281 1.338 42 5 15 24 716 129 0 143

0,90 13,38 1,01 2,12 0,68 2,23 9,47 2,81 4,61 6,64 0,40 1,05 3,01 2,36 1,68 0,08 0,64 1,30 1,50 1,04 3,12 0,18 3,67

+1,15 +2,95 -0,34 +2,01 +0,28 -2,46 +2,81 -2,11 +0,98 -0,43 -1,20 +5,58 +0,86 +1,49 +1,22 +2,57 +1,35 -0,09 -1,32 +2,88 -3,62 0,00 -5,66

0,92 13,35 1,03 2,10 0,67 2,16 9,50 2,75 4,50 6,64 0,40 1,08 3,00 2,36 1,69 0,08 0,64 1,30 1,54 1,04 3,05 0,18 3,69

+1,05 +1,52 +3,00 +2,31 -1,47 -7,40 -1,25 -2,22 +1,35 +2,00 -0,62 +8,15 +0,50 +1,94 +2,05 +4,61 0,00 -0,23 -1,35 +1,77 -3,48 0,00 -2,76

0,92 13,40 1,02 2,10 0,67 2,16 9,50 2,76 4,50 6,64 0,40 1,08 3,00 2,33 1,68 0,08 0,00 1,29 1,49 1,04 3,01 0,00 3,70

TITOLO

ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MUNICH RE MUTUIONLINE N NEGRI BOSSI NICE NOKIA CORPORATION O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TISCALI TOD’S TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

2.317 826 134 255

8,75 4,61 25,86 16,97

+0,14 +0,56 +2,86 +0,13

91

0,70

75 37 115 19

0,19 2,11 0,70 1,02

0 22 903 1.877 2.964 10

54,39 1,63 3,27 14,11 13,23 53,24

706 67 84 776 131 2 3.983 5.065 2.038 29 0 858 64 41 23 57 736 103 10 114 102 5 125

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

8,70 4,63 25,77 16,86

-0,69 +0,11 +1,06 -0,82

+0,28

0,70

+0,07

0,70

-0,08 -2,26 -3,60 -0,94

0,19 2,15 0,70 1,01

-1,95 +1,53 -2,80 -1,75

0,19 2,12 0,70 1,02

0,00 +0,05 +3,58 +0,58 -0,07 +0,96

54,39 1,63 3,18 14,05 13,02 52,96

0,00 +0,62 -0,39 +0,29 -1,36 +0,30

0,00 1,63 3,18 14,09 13,03 52,96

1,48 +0,14 0,57 -0,17 1,38 +2,75 6,48 -3,00 5,52 +3,18 2,55 -2,30 3,95 +2,20 7,91 +7,11 3,24 +3,27 2,04 +1,87 16,00 0,00 2,20 +2,33 2,26 +1,80 4,37 +0,34 2,70 -0,09 1,08 -5,00 2,66 -0,19 5,00 +17,92 0,43 -0,81 0,15 +0,34 0,16 -4,08 101,00 +2,31 4,21 +0,24

1,48 0,57 1,35 6,35 5,45 2,55 3,95 7,95 3,22 2,05 0,00 2,17 2,26 4,42 2,70 1,08 2,67 4,91 0,43 0,15 0,17 101,00 4,24

1,48 +0,15 0,57 -0,52 1,37 +4,07 6,27 -3,83 5,43 +1,37 2,59 +7,62 3,93 +0,58 7,78 +7,14 3,19 +5,13 2,05 +2,29 16,00 0,00 2,20 +3,89 2,29 +3,36 4,42 +0,35 2,69 -0,10 1,15 -2,17 2,67 -0,58 4,69 +12,64 0,42 +3,87 0,15 +1,31 0,17 -2,09 101,69 +2,70 4,39 +4,53

8,71 4,64 25,42 17,00

13 93 46

0,60 2,58 11,33

-0,03 +1,01 +4,02

0,60 2,57 11,30

0,00 -1,91 +2,63

0,60 2,58 11,30

89 0

0,49 0,30

-0,29 0,00

0,47 0,30

-2,37 0,00

0,47 0,00

1,36 +5,27 1,63 -0,49 9,30 +1,83 12,75 +1,96 1,19 +0,07 5,25 -4,06 0,25 -0,01 0,27 -1,48 4,69 -3,23 12,48 +10,13 0,37 +3,12 0,79 +0,56 58,10 0,00 0,98 -0,08 0,90 -3,24 10,05 +7,98 9,08 +1,50

1,38 +4,62 1,63 -0,43 9,30 +1,64 12,75 -0,23 1,19 +1,71 4,90 -5,59 0,25 -0,60 0,27 -1,46 4,74 +3,89 13,00 +15,56 0,37 +1,37 0,78 -1,33 58,42 0,00 0,96 -1,08 0,90 -3,69 9,95 +4,19 9,06 +2,90

1,40 1,63 9,30 12,75 1,19 4,90 0,25 0,27 4,68 12,80 0,37 0,78 0,00 0,96 0,90 9,95 9,08

14 269 71 77 636 26 99 24 70 361 349 13

0,21 0,83 0,62 2,29 4,48 23,15 0,19 15,61 0,34 0,12 0,22 57,68

-2,09 -0,64 -0,08 +1,71 -0,40 +5,48 +2,80 +0,54 -0,67 -1,49 -5,19 +0,99

0,21 -3,15 0,83 -0,54 0,62 +0,32 2,26 +0,67 4,47 -0,61 24,13 +11,45 0,19 -1,30 15,60 -0,64 0,34 0,00 0,12 -2,73 0,21 -6,63 57,87 +0,99

0,21 0,83 0,63 2,27 4,47 24,13 0,19 15,60 0,34 0,12 0,21 57,87

25 88 27 323 520 502 6.394 1 17 20 2.075 8 215 10.185 27 211 24 21 431 2.511 125 1 107 25 1.034 141 49 16 426 57 0 7.209

0,32 10,00 0,49 8,33 7,53 0,46 15,70 15,70 41,96 29,83 2,31 9,12 4,33 0,21 0,65 4,19 82,48 48,63 2,56 3,78 0,15 89,00 0,20 38,67 1,21 0,94 3,08 80,07 0,63 0,37 2,30 5,04

+0,61 +1,51 +1,28 +3,65 +6,20 +2,56 +2,23 +2,61 +1,15 +2,20 +3,61 -1,39 +0,71 -10,64 0,00 +2,06 +0,39 +3,17 +1,43 +0,13 -3,95 +4,41 +1,00 +2,29 -14,70 +0,93 +3,25 +0,13 +9,33 -2,52 0,00 +6,66

0,32 9,87 0,49 8,35 7,25 0,44 15,55 15,70 42,12 29,68 2,31 9,31 4,34 0,21 0,65 4,30 83,00 48,36 2,54 3,76 0,15 89,00 0,19 39,04 1,21 0,94 3,05 79,86 0,63 0,38 2,30 5,11

-1,70 -0,55 +0,82 +2,08 -1,50 0,00 +0,26 +2,61 +0,96 +1,82 +2,67 -0,37 +0,93 -13,14 0,00 +3,86 +0,97 +2,59 +2,94 -1,05 -3,80 +4,71 -5,00 +3,25 -13,29 +0,32 0,00 -0,18 +8,62 +1,89 0,00 +5,04

0,32 10,00 0,49 8,36 7,30 0,44 15,55 0,00 42,12 29,68 2,29 9,31 4,30 0,21 0,00 4,30 83,00 48,36 2,54 3,76 0,15 0,00 0,19 39,04 1,21 0,92 3,05 80,20 0,62 0,38 0,00 5,11

197 4.650 117 1 520 342 3.593 95 870 106 17 70 0 199 6 148 4.478

40 16 40 9.007 281 3.477 1 7.013 2.528 5.183 1.241 21 632 416 90

17,82 +21,97 0,09 +4,31 116,76 +0,24 1,04 -0,45 0,08 -0,43 0,78 +0,55 15,04 -0,40 9,24 +3,32 2,31 +0,93 0,33 -2,51 39,27 +3,12 36,39 +1,68 6,60 +3,39 0,84 -6,84 6,60 +4,24

18,45 +21,38 0,09 +8,92 116,95 +0,39 1,04 0,00 0,09 +2,26 0,78 +0,06 15,04 -0,40 9,29 +2,43 2,32 +0,87 0,33 +1,24 38,74 +1,04 35,93 +0,56 6,55 +2,18 0,78 -9,30 6,83 +7,98

18,50 0,09 116,95 1,04 0,08 0,78 15,04 9,31 2,32 0,33 38,84 35,93 6,59 0,79 6,83

4.242 378 36.255 89 6 6.256 4.182

9,98 +3,19 0,55 -5,55 1,82 +0,10 2,46 -0,16 14,82 +0,03 0,92 +7,38 0,59 +11,28

10,00 +3,20 0,54 -5,77 1,83 +0,33 2,44 -0,81 14,78 -0,14 0,91 +5,19 0,61 +12,33

9,99 0,53 1,83 2,44 14,78 0,92 0,61

91 18 89 64 0 8

0,15 1,50 4,04 4,51 249,00 19,81

+0,54 +2,74 +1,67 +5,42 0,00 +2,06

0,14 1,50 3,98 4,50 249,00 20,02

-1,78 +2,74 0,00 +2,04 0,00 +2,72

0,14 0,00 3,99 4,50 0,00 20,02

169 248 7

3,72 0,45 1,42

+1,31 +7,35 +4,39

3,73 0,45 1,44

+1,29 +8,77 +5,88

3,74 0,48 1,43


CALABRIA il Domani

Sabato 18 Aprile 2009

www.ildomani.it

Nato e cresciuto a Corigliano Calabro sparì l’11 dicembre 2005 in provincia di Vibo

La famiglia rivendica il diritto di sapere

Scomparso nel nulla o chissa’ dove

Il padre Gennaro: «voglio la verità»

La sorte del sedicenne Leonardo Algieri avvolta dal mistero da più di tre anni di Fabio Buonofiglio Corigliano Calabro (Cs) - Se fosse ancora in vita oggi avrebbe vent’anni. La sua sorte è avvolta dal più nero dei misteri. Un mistero tutto calabrese quello di Leonardo Algieri, inabissatosi nel nulla l’11 dicembre del 2005. Da quel giorno sono passati tre anni e quattro mesi. Un tempo lungo quanto basta per far cadere la sua storia nell’oblìo più profondo, incomprensibile, inaccettabile. L’allora sedicenne era nato e cresciuto a Corigliano Calabro, proprio fino a pochi giorni prima della sua scomparsa dalla struttura della Comunità "Chirone" di Polia, in provincia di Vibo Valentia, cui i Giudici del Tribunale minorile di Catanzaro l’avevano affidato a seguito d’una dettagliata relazione dei Servizi Sociali del Comune. Le assistenti sociali di Corigliano s’erano più volte occupate della sua esistenza "difficile". Una mattina il ragazzo venne trovato da uno zio sul ciglio d’una strada di campagna, seminudo e malnutrito. Lo zio Mario, fratello del papà Gennaro, lo prelevò, lo caricò in macchina e lo portò in Pronto Soccorso. I sanitari gli prestarono cura e ne disposero il ricovero. Leonardo soffriva d’una grave forma di anoressia ed era magro, magrissimo: il suo peso faceva vergognaallasocietàcosiddetta"civile". Intervennero nuovamente i Servizi Sociali del Comune che fecero scattare la segnalazione alla magistratura minorile. Dopo il temporaneo ricovero nell’ospedale di Corigliano ne fu disposto l’affidamento alla Comunità "Chirone" di Polia, una struttura socio-psicosanitaria accreditata dal Ministero della Giustizia. E proprio da lì, pochi giorni dopo il suo trasferimento, Leonardo svanì nel nulla. Secondo la testimonianza d’una responsabile della struttura pare che il ragazzo sia uscito di tutta fretta. Voleva scappare. Ma alla sua età e con quel corpo fragile, fragilissimo, non poteva andare di certo lontano, almeno non da solo. E invece...Ricerche e indagini "arenate", sin dal principio Le ricerche di Leonardo Algieri scattarono nell’immediatezza della sua fuga? L’interrogativo è più che legittimo in considerazione del fatto che si trattava di un minore, tra l’altro affi-

per motivi di salute da tempo non lavora più e oggi vive con una modesta pensione sociale. A chi ha in mano le indagini sulla scomparsa di Leonardo, a distanza di oltre tre anni, Gennaro rivolge un accorato appello: "Come padre ho diritto di sapere qualcosa in più del nulla assoluto che avvolge la drammatica vicenda di mio figlio". E agl’inquirenti palesa i suoi interrogativi, le domande con le quali dall’11 dicembre 2005 si sta arrovellando il cervello e per le quali non trova quella se-

miglia operante nel settore del commercio di prodotti ortofrutticoli. Nel frattempo si era sposato e negli anni erano arrivati i suoi tre figli. A un certo punto però il matrimonio era entrato in crisi. In lui era infatti penetrato uno stato depressivo che lo attanagliava sempre di più. Fino a quando, di comune accordo con la moglie, aveva deciso di separarsi. Il fratello e la sorella di Leonardo hanno continuato a vivere con la madre, stabilendosi nella casa dell’anziana nonna materna. Gennaro

renità d’animo di cui avrebbe invece assoluto bisogno: "A che punto e perché si sono fermate le ricerche? A quali risultati ha portato l’attività investigativa dei Carabinieri e della Procura di Vibo? Non è possibile che della sorte di mio figlio non se ne sia saputo proprio nulla: anche se fosse morto in chissà quale modo e per quale causa il suo corpo non può essersi polverizzato e da qualche parte doveva essere già stato trovato".

Il giovane Leonardo Augieri

dato alla struttura di quella Comunità dalla magistratura che si stava occupando del suo caso umano. Il giorno dopo, il 12 dicembre 2005, avvisato telefonicamente dai responsabili della Comunità arrivò a Polia lo zio, Mario Algieri. Durante il viaggio l’uomo provò e riprovò a contattare il nipote componendo il numero del telefono cellulare che questi aveva con sè, così come fecero gli altri parenti rimasti a Corigliano.Lozioseguìconapprensione e scrupolo le ricerche del giovanissimo nipote da parte dei Carabinieri dello Squadrone "Cacciatori" che operarono avvalendosi di alcune unità cinofile. Il fiuto investigativo dei cani, a quanto pare, si sarebbe fermato in un angolo situato proprio nei pressi della struttura della Comunità da cui i Carabinieri avevano fatto partire le ricerche di Leonardo. Un particolare che Mario Algieri, forse suggestionato dalla sua comprensibile ansia, fece notare subito ai militari dell’Arma. Un particolare cui, a quanto pare, non s’attribuì alcun significato. Poteva essere accaduto qualcosa in quel punto? E’ possibile che in quel punto Leonardo fosse stato raggiunto e afferrato da qualcuno che lo inseguiva? E’ ipotizzabile sia potuta accadere una disgrazia? Un colpo fatale a quel gracile fisico nel tentativo di trattenerlo mentre lo stesso si divincolava? Sono interrogativi forti, ce ne rendiamo conto. Nei suoi pochi giorni

di permanenza a Polia, Mario, lo zio di Leonardo, sarebbe stato stranamente e ripetutamente seguito a distanza da un’auto, una Wolkswagen Golf di colore bianco, con a bordo un misterioso personaggio: altro particolare che l’uomo avrebbe raccontato ai Carabinieri pur senza sporgere denuncia di tali inquietanti circostanze. Altra "suggestione"? Le ricerche di Leonardo proseguirono senza il rinvenimento della benché minima traccia anche nei giorni successivi, scandagliando palmo a palmo i boschi circostanti la struttura della Comunità. Di Leonardo neppure la sua esile ombra. Pochi giorni dopo, il 19 dicembre, del caso s’interessò la trasmissione della Rai "Chi l’ha visto?" che mandò una sua troupe a Corigliano. Furono battute anche piste investigative riconducibili ad un eventuale ritorno di Leonardo, in chissà quale modo, proprio nella sua città d’origine. I Carabinieri della Compagnia di Corigliano non lesinarono alcuno sforzo di collaborazione ai loro colleghi di Vibo: il risultato di ricerche e indagini fu però il nulla più assoluto. Poi l’oblìo. Su una storia umana che, a distanza di oltre tre anni, reclama il diritto che venga cercata e trovata, o disseppellita, la verità. Questo servizio è pervenutoal Domani attraverso IDOL (Il Domani On Line)

Nina Petre indaga sulla scomparsa di numerosi bambini e adolescenti italiani

La medium : “Leonardo vittima di morte violenta” "Ho cominciato a esaminare i casi dei bambini scomparsi dai siti web italiani e ho notato che sono trascorsi molti anni dalla loro scomparsa senza che si sia arrivati a capire ciò che è accaduto loro. Innanzitutto volevo trovare quelli ancora vivi, dove essi si trovano. Ho coraggiosamente pubblicato sul mio sito www.spiritus.ro il loro status perché sono l’unica medium in Romania a poter dire senza dubbio, sulla base dell’osservazione d’una fotografia, se una persona è ancora viva o no. Non ho mai sbagliato in diverse inchieste condotte da quindici anni a questa parte, da quando cioè ho cominciato a indagare sul paranormale. Nel caso dei bambini scomparsi dall’Italia ho scoperto

Corigliano Calabro (Cs) - "Dopo quasi tre anni e mezzo ho diritto di sapere dalle autorità la verità su mio figlio: che fine ha fatto?". Parla il papà di Leonardo Algieri, Gennaro, 55 anni, una vita già difficile e da tempo aggravata proprio a causa della misteriosa ed inquietante scomparsa del figlio. Da giovane Gennaro Algieri ha frequentato la facoltà d’Ingegneria dell’Università della Calabria, ma dopo quattro anni aveva deciso di interrompere gli studi per dedicarsi al lavoro nell’azienda di fa-

anche il luogo esatto in cui essi vivono attualmente ma non ho pubblicato tali informazioni sul mio sito per non danneggiarli. Ho indagato su molti casi di scomparsa e morte sospetta. La Polizia e la Chiesa non hanno mai impedito la mia attività di parapsicologa e ciò ha favorito il mio lavoro. Se la vittima è morta posso ottenere le informazioni più importanti dal suo spirito, dialogando attraverso la transcomunicazione. Eseguo la procedura della transcomunicazione solo su richiesta d’una persona legata alla vittima, come un membro della sua famiglia o un amico. Attraverso la transcomunicazione posso ottenere le principali informazioni generali, le informazioni relative all’anima, che

dipende strettamente dal livello di intelligenza di quella vittima. Posso trovare dettagli sulla morte della vittima, come le circostanze della morte e le persone coinvolte. È difficile inserire nelle coordinate geografiche l’esatto luogo della tragedia, tuttavia posso descrivere l’area circostante. Su Leonardo Algieri posso dire che è morto e che la sua morte è stata violenta, davvero molto drammatica. Sarebbe davvero terribile per la famiglia scoprire la verità".Così la Nina Petre medium Rumena che sostiene che Leonardo sia morto. Nel suo sito infatti si può osservare infatti un box che riguarda il piccolo Augieri. Fa.Buo

Il papà Gennaro

Fa.Buo.

"IDOL": Il Domani si apre ai lettori IDOL (Il Domani On Line) è la nuova iniziativa de Il Domani che offre l’opportunità di scrivere a chiunque abbia talento, voglia di raccontare notizie, fatti e scoop. Il nostro intento è quello di creare un modello di "giornalismo partecipativo" in modo da aprire il nostro giornale al contributo dei lettori. Per saperne di più vai su www.ildomani.it


14 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

CALABRIA Siglato ieri a Roma l’accordo tra Stretto di Messina Spa e Eurolink

Ponte sullo Stretto, chiuso il contenzioso La progettazione esecutiva va presentata entro il 2010. I lavori dureranno sei anni ROMA - È stato chiuso il contenzioso sullo stop alla realizzazione del Ponte sullo stretto di Messina deciso a ottobre del 2006. L’accordo è stato «siglato tra Stretto di Messina Spa, rappresentata dall’amministratore delegato Pietro Ciucci, e Eurolink (l’associazione temporanea di imprese, contraente generale per la progettazione e realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina), rappresentata dal presidente Carlo Silva» e, oggi che il progetto è stato riavviato dal governo spiega una nota del ministero delle Infrastrutture - «prevede anche il reciproco impegno delle parti a procedere con rapidità alla progettazione esecutiva del Ponte da presentare entro il primo semestre 2010». L’accordo «sarà ora sottoposto al vaglio del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che dovrà dare il suo vincolante assenso». «Si tratta indubbiamente - commenta il ministro Altero Matteoli - di un ulteriore ed importante passo in avanti verso la realizzazione del manufatto, che il governo ha inserito tra le opere prioritarie». L’accordo tra la società Stretto di Messina ed il general contractor Eurolink, dice il ministro delle Infrastrutture e dei

Trasporti, «supera innumerevoli e pesanti divergenze insorte dopo lo stop inferto all’opera da parte del precedente governo, evita l’esborso di ingenti somme di denaro e consente di procedere speditamente sul programma che il governo si è dato. La transazione diventerà efficace con il visto del ministro che arriverà dopo il vaglio della struttura tecnica di missione del ministero. Confermati i tempi per l’avvio dei lavori previsto non oltre la seconda metà del 2010 e la loro conclusione dopo sei anni». L’Amministratore delegato della Stretto di Messina, Pietro Ciucci, ha così commentato la sigla dell’accordo: «È stato un percorso complesso perché si è trattato di riprendere un contratto firmato tre anni fa. In base all’accordo, l’importo del contratto, fissato nel 2006 a 3,9 miliardi di euro, resta inalterato. L’onere complessivo a finire dell’investimento è stato stimato in circa 6,3 miliardi di euro. Tale importo non si discosta sensibilmente dalle valutazioni del 2003, calcolate in via prudenziale in 6,1 miliardi di euro. Questa grande opera darà un forte contributo al rilancio dell’economia del Paese - ha ribadito Ciucci - ed è bene ricordare

Il progetto del ponte sullo Stretto

che nella realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina sono coinvolte una quindicina di primarie aziende italiane ed estere. Gli effetti economici positivi si produrranno da subito». «Nel 2016 attraverseremo finalmente il Ponte sullo Stretto di Messina - ha fatto eco Elio Belcastro, Parlamentare calabrese del Movimento per l’Autonomia (MPA). «Un obiettivo perseguito con determinazione dall’attuale Governo cosi come dall’accordo del 2000 tra la precedente Regione Calabria e la Regione Siciliana e subito dopo nel 2001 dal primo Governo Berlusconi». Lu.Cas.

Federfarma insiste nella sua polemica contro Guerzoni ROMA - «Il risparmio generato dal mancato acconto con la distribuzione ( farmacie e grossisti), non è la giusta soluzione alla grave situazione di bilancio della spesa sanitaria regionale perché il taglio oltre ad essere solo apparente sarebbe di certo un taglio alla qualità ed ai servizi". Continua l’attacco di Vincenzo Defilippo, presidente di Federfarma, contro Guerzoni, il direttore del Dipartimento della tutela della Salute, per via del mancato accordo sui fondi assegnati dalla Regione. «Si finisca di essere fuorvianti ed ingannevoli - ha aggiunto Defilippo -, se l’Assessorato Regionale sta lavorando, come dichiarato, per ridurre a zero i disagi che la decisione di Federfarma ha comportato, è inutile sforzarsi di cercare numeri per apparire virtuosi nel contenimento della spesa pubblica: sempre bisogna porre il cittadino al centro di qualsivoglia soluzione alternativa». E chi ci rimette di più, secondo Federfarma, in questa situazione è proprio il cittadino. Intanto i trasportatori dei farmaci chiedono a Loiero di non dare seguito alla proposta di distribuzionedeifarmaciattraversoleAslperchèciòtoglierebbeloroillavoro.

L’Ance sul racket nell’edilizia: «No a penalizzazioni imprese» ROMA - «Tutte le iniziative volte a contrastare le infiltrazioni ed i condizionamenti della criminalità organizzata nel sistema delle imprese e nella competizione di mercato sono le benvenute: bisogna stare attenti però ad evitare lo spostamento delle responsabilità solo sugli imprenditori. Per questo non mi convince - ha dichiarato il Presidente dei costruttori calabresi Francesco Cava - l’ipotesi di una ulteriore penalizzazione normativa dell’impresa già vittima di fenomeni malavitosi come il pizzo ed il racket. Il rischio è quello di far rimanere schiacciati, in un meccanismo pericoloso, gli imprenditori fra mafia ed antimafia senza alcuna possibilità concreta di essere supportati nella denuncia e nella battaglia. Come ANCE, l’Associazione che rappresenta le imprese edili, riteniamo ad esempio, crediamo che proprio per il settore edile e per alcuni segmenti di esso sia possibile oltre che necessario istituire un apposito Albo presso le Prefetture calabresi, attraverso cui monitorare e seguire l’evoluzione economica delle imprese fornitrici».

Si chiamava Domenico Zaffino, 59 anni, originario di Reggio Calabria

Rutelli a Lamezia chiude il È calabrese l’uomo trovato morto a Fiumicino convegno green economy ROMA - È stato identificato l’uomo trovato morto lo scorso mercoledi sul greto del fiume Tevere, all’altezza di via Rambon, a Fiumicino. Si chiamavaDomenicoZaffino,aveva 59 anni, era originario di Reggio Calabria e risiedeva da anni a Ostia Lido. L’identificazione è avvenuta a seguito degli accertamenti svolti dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Fiumicino, che hannocollegatoleimprontedigitali della vittima a un piccolo precedente penale dello stesso. Nel pomeriggio di ieri il riconoscimento dei parenti dell’uomo, completamente ignari di quanto accaduto. Sono comunque tuttora in corso ulteriori indagini per risalire alla causa della morte e individuare eventuali responsabili. Il corpo di Zaffino presentava una profonda ferita sulla parte alta dell’addome, un taglio orizzontale fatto da sinistra a destra e verso il basso, provocato presumi-

bilmente da un coltello con lama spessa e non molto tagliente, come un coltello da caccia. Il cadavere era stato rinvenuto alI’Isola Sacra da alcuni dipendenti del Consorzio di Bonifica dell’Agro Romano durante un giro d’ispezione a un’idrovora. Ai piedi solo calzini scuri, jeans scoloriti e una maglietta bianca. Nelle tasche qualche spicciolo e niente documenti. Dagli accertamenti della polizia scientifica del XIII commissariato e della Questura di Roma nessuna traccia di sangue nel tratto di campagna circostante il canale navigabile, tantomeno nella piccola scarpata che si affaccia sulla proprietà del Consorzio. Un’area, quella del vecchio ponte di Matidia che al tempo dei romani collegava l’Isola Sacra con laterraferma,frequentatadatossici e coppiette e solo in teoria inaccessibile. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, una volta

L'Isola Sacra a Fiumicino

giunti sul posto gli assassini avrebbero aperto la vecchia sbarra arrugginita e scaricato il corpo in fretta e furia prima di darsi alla fuga: la vittima, rimasta impigliata fra i rovi, non è finita in acqua come avrebbe dovuto. «Tutte le ipotesi sono aperte», spiega Patrizia Sposato, vicequestore aggiunto e dirigente del commissariato Fiumicino.

ROMA - Il presidente del Copasir Francesco Rutelli, chiude oggi a Lamezia Terme, i lavori del convegno "Percorriamo il cambiamento: dalla green economy alle politiche generazionali". Coordina i lavori il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri. Dopo i saluti del presidente della Giunta regionale Agazio Loiero, interverranno Egidio Chiarella, presidente del Comitato Leggi della Regione; Francesco Cicione vice presidente della Field; gli assessori regionali all’Ambiente e ai Trasporti, Silvestro Greco e Demetrio Naccari Carlizzi e il parlamentare europeo Andrea Losco. «Il tema del Convegno - rende noto il coordinamento - si presenta di grande attualità e arriva

a Lamezia mentre si discute di ampliamento della discarica cittadina; del distretto agroalimentare; dello sviluppo economico legato all’area vasta di Lamezia-Catanzaro e sugli otto poli urbani proposti dal Governo Regionale su tutto il territorio Calabrese». La presenza dell’ex vice presidente del Consiglio e già ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli, prosegue la nota, «da la possibilità di approfondire un argomento di grande prospettiva per quanto riguarda la qualità della vita e lo sviluppo economico legato all’occupazione ed al sano protagonismo delle nuove generazioni». A.D.G.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 15

CALABRIA Appello dell’assessore all’Agricoltura per modificare la legge 286

Il presidente del Consiglio regionale ascolta le Comunità montane

Agrumi calabresi, Pirillo scrive al ministro Zaia

L’on Bova incontra l’Uncem: «Soluzione in tempi rapidi»

di Alessandro Caruso

ROMA - L’assessore regionale all’Agricoltura, Mario Pirillo, ha scritto al ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia a proposito della percentuale minima di vero succo d’arancia nelle bibite. Pirillo ha voluto informare Zaia sullo stato di grave preoccupazione che stanno attraversando gli agrumicoltori calabresi, in special modo quelli della Piana di Rosarno e Gioia Tauro, dopo la notizia dell’abrogazione dell’articolo 1 della legge 286. L’abrogazione di questa disposizione, che ha scatenato la rabbia degli agrumicoltori, ha introdotto la possibilità di produrre aranciate anche senza rispettare un quantitativo minimo di prodotto naturale che le bevande devono contenere per essere

È incomprensibile, per gli agrumicoltori calabresi, come sia stato possibile che il Senato della Repubblica abbia potuto approvare un provvedimento di questa natura

ROMA - Il presidente del Consiglio mento. Dopo aver ascoltato le parti, regionale della Calabria, Giuseppe il presidente dell’Assemblea ha anBova, ha incontrato a Palazzo Cam- nunciato che solleciterà la presipanella una delegadenza della Giunta zione dell’Uncem e dei regionale, nonché gli responsabili regionali assessorati regionali al della funzione pubbliLavoro, al Bilancio, ca dei sindacati Cgil, all’Agricoltura e al Cisl e Uil. L’incontro Personale. L’on. Bova era stato programmaconvocherà inoltre i to al fine di illustrare ai presidenti dei gruppi vertici della massima consiliari per una doAssemblea regionale verosa informativa sul Giuseppe Bova la pesantissima sitema. Un’apposita tuazione in cui versaaudizione di una deleno le comunità montane calabresi. gazione Uncem e delle parti sociali Difficoltà gravi, determinate in pri- avverrà poi presso la competente mo luogo dai tagli imposti dal commissione del Consiglio non Governonazionalenell’ultimalegge appena sarà incardinato l’esame finanziaria approvata dal Parla- del bilancio di previsione per l’anno

Stipulato l’accordo tra le due compagnie aeree Il ministro dell'Agricoltura Luca Zaia

destinate al consumo. Di fatto questa misura mette in ginocchio un settore strategico per l’agricoltura calabrese. Stiamo parlando, infatti, di una produzione che raccoglie buona parte del lavoro agricolo della regione. Basti pensare che si tratta di aziende che rappresentano il 60% della produzione nazionale della materia prima usata dall’industria alimentare italiana delle bevande: 120 milioni di chili di arance ogni anno. Viste le cifre l’assessore Pirillo non ci ha pensato due volte. Nella lettera al ministro Zaia ha scritto: «Se il dispositivo già approvato dal Senato dovesse diventare legge dello Stato, serio e concreto sarebbe il rischio di chiusura delle aziende calabresi che operano nel-

la trasformazione industriale degli agrumi. Sono certo che non farai mancare il tuo autorevole sostegno e quello di tutto il Governo - conclude Pirillo - perchè la norma in questione venga prontamente ripristinata». L’abrogazione dell’art. 21 della legge comunitaria non rappresenta soltanto la difesa della vocazione agrumicola della Calabria, ma quello di mettere un argine alla deriva ’’mercatista’’ sui prodotti agroalimentari perpetrata senza scrupoli e con tecniche ingannevoli e fraudolente ai danni dei consumatoriedeiproduttoriagroalimentari. È incomprensibile, per gli agrumicoltori calabresi, perchè il Senato abbia potuto approvare un tale provvedimento.

Blu Express-Meridiana, nuovi voli Ok alla linea Fiumicino-Lamezia ROMA - Accordo commerciale tra Meridiana e Blu-Express per la prossima stagione estiva, per operare in "code share" i collegamenti fra Roma e Cagliari, Torino, Verona, Nizza, Lamezia, e Olbia. Per Blu-express.com (marchio low cost di Blue Panorama Airlines), l’accordo rappresenta, come spiegato dalla contraente, «una concreta opportunità di mettere a disposizione dei propri passeggeri un network ancora più interessante, confermando la sua crescita sulla piatta-

forma di Roma Fiumicino e sull’aeroporto di Torino Caselle». Grazie a tale intesaMeridiana«completeràl’offerta su Roma Fiumicino; si aggiungono infatti i voli da Fiumicino a Torino, aLameziaeaNizza,che si affiancano ai voli giornalieri per Cagliari, Catania, Chisinau, Palermo,OlbiaeVerona».In tutto Meridiana e Eurofly collegano Roma con 14 destinazioni, fra intercontinentali, internazionali e nazionali, tra cui Dakar, Maldive, Mauritius, New York e Tel Aviv.


Pag. 17

il Domani

CATANZARO Sabato 18 Aprile 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

SANITA’ L’intervento del consigliere regionale Domenico Tallini dopo la lettura dei documenti sull’attivazione del Servizio di Emodinamica

«Pugliese, mancano le autorizzazioni» «C’è da interrogarsi sulle responsabilità pregresse di chi avrebbe dovuto vigilare» CATANZARO — «Finalmente, soltan-

to oggi, riusciamo a comprendere il motivo vero per cui il dr. Vincenzo Ciconte Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, nonostante una nostra specifica richiesta in merito non aveva ancora provveduto a fornirci la documentazione relativa all’accreditamento ed all’autorizzazione dell’importante Struttura di Emodinamica operante da oltre due anni presso la medesima Azienda Ospedaliera» si legge in una nota del consigliere regionale Domenico Tallini. «Il mistero ha avuto il suo epilogo soltanto giovedì mattina - continua -, quando siamo riusciti a prendere visione della documentazione a noi fornita dal Dipartimento Regionale alla Salute, dalla quale documentazione si evince, in maniera inequivocabile che, il Servizio di Emodinamica attivato presso il Reparto Utc Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera PuglieseCiaccio, ancora oggi è privo della relativa autorizzazione ed accredita-

mento previste dal Dgr 659/04 emanato a seguito della Legge Regionale n. 11 del 19 Marzo 2004. Infatti, la relativa richiesta di autorizzazione ed accreditamento del Reparto Emodinamica è stata avanzata dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio Dr. Vincenzo Ciconte, solo recentemente. Non si comprende - prosegue Tallini -, pertanto, come sia stato possibile istituire un nuovo Servizio di Emodinamica presso il Reparto Utc Cardiologia del Pugliese-Ciaccio, con sospetta rapidità e con notevole impiego di risorse economiche e come, questo nuovo servizio di Emodinamica, possa aver potuto operato per oltre due anni privo delle relative autorizzazioni previste per legge. Dalla stessa documentazione firmata in calce dal Direttore Generale dr. Vincenzo Ciconte scopriamo che altri importantissimi Reparti attivati presso l’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro quali: il Gruppo Operatorio di Ostetricia/Ginecolo-

Il movimento Catanzaro Marina: nessun decoro sul lungomare

Domenico Tallini

gia ed il nuovo Servizio ImmunoTrasfusionale, le cui attività sono da tempo in esercizio, cosi come si evince dalle stesse note della Direzione Generale, possano aver potuto erogare e continuano a farlo, prestazio-

In breve... Progetto sul Morzeddhu La Contea d’o Morzeddhu ha come fine la valorizzazione e la diffusione della più antica e tipica pietanza catanzarese ed è proprio per questo che ha inoltrato al Comune di Catanzaro un’istanza tendente al riconoscimento del marchio di qualità Deco. In questo scenario si colloca una importante iniziativa promossa dalla Società Az spa che, attraverso il marchio commerciale Auchan, presente nel nuovo Centro Commerciale “Le Fontane”. Il tutto, questa volta, ruota attorno al Morzello ma, la strategia aziendale di Az spa, si spinge oltre ed abbina, alla oramai consolidata proposta “Chilometrizero” per un consumo di prodotti “Made in Calabria”, il nuovo progetto “Cresco sano se conosco”, rivolto ai circoli della scuola primaria di Catanzaro.

CATANZARO — «Da qualche tempo, sui giornali, leggiamo di mirabolanti interventi mirati, di cui sarebbe oggetto la Marina, in considerazione dell’arrivo della stagione estiva, ormai alle porte, di manutenzione straordinaria ed ordinaria che l’amministrazione comunale starebbe effettuando, così come apprendiamo di “visite guidate” di tradizionali commissioni comunali, che hanno ad oggetto la Marina. Scusate se i cittadini di Marina, non si accorgono di tutto ciò, continuando ad investirci, quale movimento civico, per documentare alcune situazioni di degrado». Questo la nota del Movimento Catanzaro Marina sulla situazione in cui si trova attualmente il lungomare. «Abbiamo letto della volontà dell’amministra-

zione comunale di programmare gli interventi per arrivare agli inizi della stagione balneare con le spiagge ed il quartiere pulito ed ordinato, onde migliorare l’immagine di Marina. Ora però noi mettiamo l’accento - continua - su due situazioni lampanti che balzano subito all’occhio. Il degrado, la pericolosità, in alcuni casi l’assenza delle ringhiere e dei passamano di protezione delle “scalinate” che portano a mare, con la relativa rottura e/o la mancanza dei marmi delle stesse, e la mancata ad oggi, messa in opera degli interventi atti alla sostituzione del verde pubblico. Anche in questo caso - conclude la nota -, chiediamo con forza la messa in atto di tutti quegli interventi atti a restituire alla zona citata, un minimo di decoro».

Movimento a difesa della fascia Ionica, scelti i rappresentanti della Provincia Matacera, Montepaone, Femia e Maida

Il consigliere circoscrizionale Grande: Ventura non è attento al sociale

CATANZARO — Saranno gli assessori Giacomo Matacera e Nicolino Montepaone per la maggioranza e i consiglieri Pino Maida e Cosimo Femia a rappresentare la provincia di Catanzaro in seno al coordinamento dei movimenti a difesa della fascia ionica che si costituirà oggi nel corso di una assemblea che si terrà a Soverato nella sala consiliare del comune. Lo ha deciso ieri la conferenza dei capi gruppo convocata dal presidente del consiglio, Peppino Ruberto, in base a quanto era stato deciso nel corso del consiglio provinciale al termine del dibattito in aula sulla statale 106. La conferenza ha deciso di convocare per il prossimo 27 aprile, alle ore 10, il consiglio provinciale con all’ordine del giorno i seguenti argomenti: rendiconto 2008; debiti fuori bilancio. Tra i punti che l’assemblea esaminerà anche due odg: uno presentato dai consiglieri del centro sinistra in merito alle scuole di specializzazione, l’altro sulla localizzazione nella città di Lamezia Terme dell’Enoteca Regionale.

CATANZARO — «Leggo con mio sommo piacere che la commissione politiche sociali ha cercato di focalizzare la propria attività su un progetto di rilancio dei centri sociali, e che addirittura a svilupparlo sia stato creato un gruppo di associazioni operanti nel settore» si legge in una nota di Daniele Grande Consigliere del Pd della III Circoscrizione. «La cosa che mi ha lasciato al quanto perplesso è quanto dichiarato dall’Assessore Ventura - continua: “Da due mesi, nei centri presenti sul territorio comunale, gli operatori svolgono un proficuo lavoro”, orbene l’unico centro anziani presente nel territorio di Sala -– Samà - Campagnella è stato chiuso dall’amministrazione comunale non prevedendo nessuna integrazione. Che dire se non che una gestione così poco calata nel sociale ma demandata ad associazioni che dimenticano parte del territorio mi lascia al quanto perplesso. Chiedo al Sindaco - conclude - di intercedere affinché venga data priorità al territorio a sud

Daniele Grande

della città coinvolgendo negli incontri previsti dalla commissione Politiche sociali associazioni operanti nei territori gestiti dalla III circoscrizione affinché le problematiche più volte evidenziate trovino soluzione».

ni sanitarie ai cittadini senza le necessarie autorizzazioni ed accreditamenti previsti per legge. Abbiamo altresì il forte sospetto che altri Reparti di nuova istituzione presso l’Ao Pugliese-Ciaccio come: Unità operativa di Chirurgia Vascolare, Unità Operativa Chirurgia d’Urgenza, Unità Operativa Chirurgia Plastica e unità Operativa di Chirurgia Toracica, attualmente si trovino ad operare anch’essi privi delle relative autorizzazioni ed accreditamenti da parte del Dipartimento Regionale della Salute. Sorgerebbe spontanea una domanda: non sarebbe stato giusto ed opportuno, creare prima idonee strutture con i requisiti di legge e successivamente procedere alla nomina dei relativi primari? Non sarebbe stato altresì opportuno garantire immediatamente, ai nuovi primari, reparti con locali idonei a norma di legge e con relative autorizzazioni ed accreditamenti? Inoltre, gli spazi angusti presso cui i nuovi reparti sono stati attivati nell’Ao Pugliese-Ciaccio non

hanno finito per rendere ancora più angusti gli altri reparti cui tali spazi sono stati sottratti? Abbiamo l’impressione che anche in questo caso nulla sia stato fatto. Per queste ragioni - spiega ancora il consigliere -, continuiamo a sostenere che nella gestione della direzione dell’Ao Pugliese-Ciaccio vige una illegalità diffusa e lo facciamo con dovizia di elementi e con la consapevolezza di chi conosce bene il significato di una simile affermazione. A questo punto, c’è da interrogarsi sulle responsabilità pregresse di chi avrebbe dovuto per legge e nel tempo vigilare e controllare ed invece è stato latitante o addirittura omissivo nel pubblico, per essere poi inflessibile e severo con il privato. Ovviamente - conclude - siamo in attesa di conoscere quali siano i provvedimenti urgenti che il Dipartimento Tutela della Salute nella persona del dr. Guerzoni, vorrà adottare per porre fine alla diffusa illegalità da noi più volte denunciata pubblicamente».

Oggi la presentazione del Comitato dell’Unione sportiva Acli Catanzaro CATANZARO — Sarà presentato uf-

ficialmente oggi presso la Sala Conferenze dell’Istituto Tecnico Commerciale “B. Grimaldi” sito in via Alessandro Turco 32 nel capoluogo di regione, il nuovo comitato provinciale dell’unione Sportiva Acli di Catanzaro, eletto in occasione del VIII° Congresso Provinciale svoltosi lo scorso 28 febbraio. Il presidente Us Acli di Catanzaro, Francesco Rizzuto, ha evidenziato: «Sarà un’importante occasione che noi dovremo sfruttare al meglio per far conoscere più dettagliatamente sul territorio calabrese la nostra associazione, un ente di promozione sportiva (Eps) riconosciuto da Coni, iscritto presso il registro nazionale delle associazioni di promozione sociale. Nel corso della conferenza stampa organizzata oggi si parlerà della nostra “mission”, delle discipline sportive più praticate e delle attività formative relative al quadriennio 2009-2012. Saranno inoltre presentati i progetti

più rilevanti che questo comitato organizzerà nell’estate 2009». A proposito dell’organico il presidente Rizzuto ha aggiunto: «Siamo soddisfatti di poter contare su trenta volontari i quali saranno adeguatamente formati ed impiegati nelle attività sportive, sociali, manageriali. Tra i corsi di formazione previsti, infatti, grande attenzione sarà rivolta a quello per i giovani dirigenti sportivi; queste unità saranno impegnate nelle varie aree e settori tecnici del comitato». Infine il presidente Rizzuto ha rivolto l’invito a partecipare sempre più numerosi alle attività promosse dall’associazione: «Siamo disponibili ad accogliere tutti coloro volessero avere informazioni rispetto le nostre iniziative presso la sede di Corso Mazzini 251 a Catanzaro, contattando il numero telefonico 0961 741358 o scrivendo all’indirizzo mail: catanzaro@usacli. org». Rita Macrì


18 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ IL FATTO Quirino Ledda ex vice presidente del Consiglio regionale scrive al ministro per i Beni culturali Sandro Bondi

«I ritrovamenti archeologici sono di tutti» «Perchè l'attuale soprintendente del settore si rifiuta di dare informazioni sugli scavi avvenuti?» CATANZARO — «La Calabria non è terra di nessuno, necessità che tutti facciano la propria parte in particolar modo le Istituzioni che sono delegate alla sua tutela per le competenze professionali di cui dispongono. Non è permesso a nessuno che i beni culturali diventino un fatto privato fra i pochi». A sostenerlo è Quirino Ledda, ex vice presidente del Consiglio regionale, in una lettera al ministro per i Beni culturali Sandro Bondi. «Da molti - ha sostenuto Ledda - mi batto per l'area storico-archeologica e paesaggistica esistente in un confine che va dal promontorio di Stalettì al golfo di Squillace sino al fiume di Corace, che rappresenta per la storia antica una fonte straordinaria di conoscenza e di con-

tinue scoperte del periodo GrecoRomano e Tardo Antico e il Tardo Medievale, che va dal parco archeologico di Scolacium di Roccelletta di Borgia al Castrum (Schillacium) di Stalettì». «Le recenti scoperte avvenute nell'area della cittadella nella quale si sta costruendo la nuova sede del Governo regionale - ha proseguito - hanno messo in luce strutture murarie ascrivibili ad età Greco-Ellenistica-Romana». «Colpisce - ha sostenuto Ledda - che l'attuale soprintendente ai Beni archeologici si comporti come un dirigente in stato di attesa di un possibile trasferimento rifiutandosi di dare informazioni e conoscenza degli scavi avvenuti. Inoltre in prossimità del promontorio roccioso di Copanello vi sono i re-

sti della chiesetta di S. Martino che viene identificata con il Vivarium fondato da Cassiodoro che è letteralmente assediata da ville private ed è totalmente abbandonata. Il ritrovamento di una condotta d'acqua in terracotta, le fondamenta di una chiesa della lunghezza di 40 metri, di forni, e case per abitazione e le monete trovate confermano che questo sito archeologico abbia avuto un lungo periodo di attività produttiva e di scambi commerciali. La professoressa Ghislaine dell'Ecole Francese de Rome la identifica con la città fortificata Scillacium spostata nella seconda metà del IV secolo dal sito di pianura, oggi Roccelletta di Borgia su questa altura naturalmente difesa».

PROTESTA In trenta sono saliti sul tetto della Provincia. Chiedono garanzie sul posto di lavoro

Gli operai minacciano di gettarsi nel vuoto CATANZARO — Trenta operai, dipendenti di un'impresa del settore della depurazione, sono saliti per protesta sul tetto del palazzo della Provincia di Catanzaro e minacciano di gettarsi nel vuoto. Gli operai che hanno attuato la protesta, addetti ai depuratori, chiedono alla Provincia garanzie in merito al mantenimento del loro posto di lavoro attraverso la stipula di specifici accordi sindacali. I lavoratori si erano recati alla Provincia, insieme ad una delegazione di Cgil, Cisl e Uil, per incontrare gli amministratori dell'ente in merito alla loro situazione occupazionale. L'assenza di interlocutori ha indotto un gruppo di operai a salire sul tetto e mettere in atto la protesta.

CATANZARO — Un esposto è stato

inviato al primo cittadino di Catanzaro e ai consiglieri comunali per protestare contro la situazione pesante che si è creata in questi ultimi giorni in Corso Mazzini a danno di commercianti, residenti e di coloro che quotidianamente si recano a lavoro presso gli uffici situati nel centro storico della città. Numerosi sono stati i cittadini che ieri mattina si sono rivolti all’Associazione Codici affinché questa protesta arrivi sul tavolo del Sindaco Rosario Olivo. Lo scopo è quello di sollevare il problema che si è creato con il parcheggio dei veicoli dei commercianti e di altri lavoratori. Il parcheggio delle auto è diventato un problema soprattutto in Corso Mazzini affermano i cittadini: «Non sappiamo più dove mettere i nostri veicoli e, per trovare un posto adatto quotidianamente siamo costretti a lunghi giri». «Le aree di sosta, delimitate

dalle strisce blu, sono sempre sature - dichiara Marcella Rosetta Segretaria regionale di Codici. La polizia locale in questi giorni non dà scampo appioppando multe a volontà». E aggiunge: «E’ chiaro che, con scarsi parcheggi è difficile trovare sia posti liberi che a pagamento». Pertanto Codici ha inviato un esposto al Sindaco e ai consiglieri comunali di Catanzaro sollevando il problema che si è creato per i parcheggi nella zona in oggetto senza accanirsi con le multe che non fanno che alleggerire gli stipendi di chi ogni giorno si reca in Corso Mazzini per lavoro. Inoltre il Codici ha avviato ieri una petizione popolare indirizzata al primo cittadino avente ad oggetto la richiesta di aumentare i parcheggi che risultano insufficienti per residenti, commercianti e impiegati che lavorano presso gli uffici situati nel centro storico della città.

Il consigliere circoscrizionale Nisticò: migliorano le condizioni di via Lenza La protesta degli operai sul tetto della Provincia

Vittoria delle bocce calabresi nei campioniati per le società CATANZARO — Grande impresa delle Società bocciofile Tomassi, Catanzarese (Catanzaro), Lavoratori Portuali (Crotone), San Paolo (Cosenza). Le squadre calabresi hanno vinto i ri-

Codici: ci sono troppi vigili sul corso, Olivo risolva la questione parcheggi

spettivi campionati interregionali di Società di 1ª-2ª-3ª- 4ª categoria conquistando la partecipazione alle finali nazionali, che si disputeranno a Cecina (LI) nei giorni 8-9-10 maggio,

per la conquista del titolo di Campioni d’Italia. Non si era mai verificato che la Calabria si aggiudicasse tutti i quattro campionati, il risultato è segno di crescita tecnica ed organizzativa, il neo eletto Presidente del Comitato Regionale della Federbocce, Santamaria Giuseppe, si dichiara molto soddisfatto ed orgoglioso di questo importante successo.

CATANZARO — «Finalmente anche via Lenza, nel quartiere Gagliano, è stata interessata da un intervento di ripristino del manto stradale che fin da troppo tempo versava in cattivissime condizioni» si legge in una nota del consigliere circoscrizionale Lanfranco Nisticò. «Nei giorni scorsi - continua -, infatti, su disposizione del Settore Gestione del Territorio del Comune di Catanzaro si è provveduto, in alcuni tratti nei pressi della chiesetta di Santa Lucia, a ripristinare l'asfalto attenuando così comprensibili disagi e problemi di tutti i residenti e passanti che attraversano quotidianamente via Lenza. Mi piace ricordare, in-

fatti, che tutta la zona ricadente su via Lenza ultimamente è stata sottoposta ad una crescente urbanizzazione alla quale perché non sempre è seguita una lineare ultimazione delle opere di urbanizzazione e segnatamente delle ottimali condizioni della strada. Mi auguro e auspico con tutto il cuore - conclude Nisticò -, che nel futuro più immediato, tutta via Lenza venga ad essere dotata dei servizi materiali ed immateriali che ogni quartiere residenziale (qual'è oggi Via Lenza) ha necessità, non ultima la risoluzione del problema afferente lo strafamoso pontino ferroviario il cui traffico è regolato da un semisemaforo».


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 19

CATANZARO CITTÀ SICUREZZA La giunta comunale ha proseguito nel lavoro di attuazione del Piano di Protezione civile approvato lo scorso febbraio

Parte il monitoraggio degli edifici «Non appaiono giustificati certi allarmismi riguardanti le strutture pubbliche della città» CATANZARO — La giunta comuna-

le, riunitasi sotto la presidenza del sindaco Rosario Olivo, ha proseguito nel lavoro di attuazione del Piano di Protezione civile approvato lo scorso febbraio e già consegnato alle autorità competenti. Su proposta del sindaco, tre tecnici comunali (gli architetti Giacinti e Lonetti, il dott. Franco) coadiuveranno il dirigente del settore, il comandante della polizia urbana generale Giuseppe Antonio Salerno. In particolare, i tecnici si occuperanno dei problemi legati alla messa in sicurezza degli edifici pubblici con in testa i plessi scolastici cittadini. Naturalmente, la recente esperienza dell’Abruzzo spinge l’Amministrazione comunale ad intensificare ogni sforzo in direzione della prevenzione. A tal proposito, l’Esecutivo ha rimarcato che, «pur senza alcuna sottovalutazione di potenziali rischi (sempre presenti in una terra come la Calabria), non appaiono giustificati certi allarmismi riguardanti alcuni edifici pubblici della città». Nell’azione di monitoraggio, in ogni caso, saranno coinvolti gli ordini professionali e le università. Molta attenzione, come detto, è stata dedicata alla sicurezza degli edifici sco-

lastici, anche alla luce delle recenti iniziative dell’assessorato regionale all’istruzione. Il Comune di Catanzaro, tra i primi in Calabria, ha acquisito le somme necessarie all’interno del Contratto di Quartiere per la messa in sicurezza di quattro edifici scolastici nelle località Corvo-Aranceto-Pistoia. Un altro importante finanziamento è stato ottenuto dall’assessorato alle politiche sociali ed abitative: un milione e 400mila euro per la messa in sicurezza delle case-parcheggio di via Brigata Catanzaro, via Dandolo, via Mattia Preti. Quanto all’attuazione del Piano, «si sta lavorando alla realizzazione di un Centro di raccolta delle attrezzature e del materiale e al Piano di viabilità alternativa in caso di calamità». Come è noto, l’amministrazione, parallelamente all’approvazione del Piano di Protezione civile, ha costituito il Coc (Centro operativo comunale), coordinato direttamente dal sindaco, con l’assegnazione delle responsabilità ai dirigenti comunali. L’aggiornamento del Piano era stato fortemente sollecitato dal sindaco che da tempo insiste sulla necessità di salvaguardare un territorio devastato da abusivismo ed incuria. Anche le recenti criti-

cità in alcune aree a rischio di dissesto idrogeologico (via Pascali, via Corrado Alvaro, tangenziale ovest, Sansinato) hanno imposto di adeguare uno strumento di programmazione che risaliva al lontano 2002. Il nuovo Piano preliminare di protezione civile sostituisce il Piano approvato con deliberazione della Giunta Comunale n.389/2002: è corredato dalle relazioni sulle “pericolosità geologiche della Città di Catanzaro, redatta in data 3/02/2009 dal responsabile Settore Infrastrutture Ing. Giuseppe Cardamone, unitamente al Geologo Fabio Procopio; dalle tavole relative alla Carta del rischio frane; dalla “Carta del rischio idraulico e dalla Carta della pericolosità sismica di base, Scendendo nel dettaglio tecnico, il Piano prevede la suddivisione del territorio in quattro aree, coincidenti con le quattro circoscrizioni, individua le dotazioni tecniche ed i mezzi da utilizzare in caso di calamità. La collocazione della sede logistica-operativa è stata individuata dall’ Amministrazione Comunale, presso la sede del Comando della Polizia Municipale di Catanzaro, attualmente allocata in Viale De Filippis, ma che presto si trasferirà in via Daniele.

SICUREZZA Luciano (Mpa) su una recente strada costruita a Giovino

«Alcune opere sono pericolose» CATANZARO — «Per ogni opera di urbanizzazione, anche se di modesto impatto ambientale, dovrebbe essere necessario tutelare, salvaguardare e rispettare l’ambiente circostante. Soprattutto necessarie dovrebbero essere le valutazioni dei rischi della sua realizzazione in prospettiva futura, evitando disgrazie spesso annunciate» si legge in una nota di Laura Luciano, Mpa Giovani di Catanzaro. «Purtroppo - prosegue - negli ultimi tempi numerose sono state le disgrazie avvenute a cause di opere di urbanizzazione che non hanno tenuto conto della natura e della sua forza inarrestabile. Molti eventi sono stati, a dire il vero, preannunciati da chi effettua un controllo attento e meticoloso sul territorio, e non parliamo ovviamente dei nostri amministratori e degli uffici preposti. L’ultimo colpo di genio - continua -, a cui diamo ampia rilevanza, è stata la realizzazione di una strada nel

quartiere Giovino, costruita esattamente sopra un canalone di deflusso dell’acqua piovana. Questa “intuizione geniale”, avuta dall’ufficio tecnico comunale, evidentemente incurante dei rischi dell’opera, ha provocato non solo l’allagamento dell’intero quartiere nei mesi invernali, ma ha creato anche un serio pericolo a causa della via urbana costruita nei pressi del canale di scolo che stà per sprofondare in modo evidente: crepe nell’asfalto di ampie dimensioni sono ben visibili ad occhi nudo. Sollecitiamo, chi di competenza, a porre rimedio in tempi celeri a tale disagio. Rivolgiamo - conclude - un invito a chi mette in atto simili progetti, pregando di riflettere seriamente sulla realizzazione di opere che influiscono in maniera negativa sulle vite di chi abita e vive la zona quotidianamente e che, prima o poi, finirà per essere coinvolto in situazioni sicuramente di disagio nella migliore delle ipotesi».

SICUREZZA Il Galluppi è stato chiuso per permettere ai tecnici di verificarne le condizioni SICUREZZA Il consiglio d’istituto: i ragazzi tornino presto nelle aule

Gli studenti fanno lezione alla Provincia «No all’esproprio della scuola» CATANZARO — Circa settecento

studenti delle scuole elementari e medie del Convitto "Galluppi" di Catanzaro, sono ospitati da ieri nelle sale della Giunta e del Consiglio provinciale di Catanzaro. Il convitto è stato, infatti, chiuso in via precauzionale dopo che un articolo pubblicato dalla stampa locale ha riportato uno studio dell'Istituto superiore per la conservazione e il restauro nel quale si evidenzia la vulnerabilità sismica della struttura. Da qui la decisione della Provincia e del Consiglio di istituto di sospendere le lezioni in via precauzionale e di trasferire gli studenti nelle sedi della Provincia. Da ieri, intanto, sono state avviate alcune verifiche sulla struttura, con ditte specializzate coadiuvate dai Vigili del fuoco, per chiarire la condizione del convitto. Dopo le attente verifiche si spera che i ragazzi possano tornare nelle loro aule.

Gli alunni fanno lezione nella sala del consiglio provinciale. Sotto le verifiche

CATANZARO — «In qualità di Vice Presidente del Consiglio d’Istituto ed in relazione alla chiusura provvisoria della Scuola sentiamo la necessità di comunicare che i genitori di ben 700 bambini, oltre 100 convittori, non intendono subire una chiusura “senza termine” a seguito di un procurato allarme! Doverose le verifiche tecniche, anzi è l’occasione per investire sulla sicurezza scolastica, ma ci auguriamo che sulla scia emotiva del terremoto in Abruzzo non si finisca per parcheggiare i bambini in altre strutture (ad es. scuola Mazzini) senza possibilità di rientro nella loro sede naturale che è il Convitto Nazionale “P. Galluppi” di Catanzaro» si legge in una nota Luigi Ciambrone. «Ciò che ci sorprende continua -, sul punto si sta pensando alla presentazione di un esposto alla locale Procura della Repubblica di Catanzaro, è la circostanza che su un dato statistico e probabilistico si procuri un allarme, i tecnici ci diranno se falso, costringendo Enti alla chiusura di una struttura pubblica essenziale.

In altre parole l’articolo pubblicato sulla stampa locale si fonda sull’accesso ad un sito internet del Ministero per i beni Culturali con la visione di una scheda tecnica - statistica senza che nessun tecnico del Ministero, a quanto ci risulta concretamente, abbia mai proceduto a sopralluoghi in loco con analisi e carotaggi. Si paventa un procurato allarme presso l’Autorità (Provincia, Comune, Demanio ecc.) previsto e punito dall’art. 658 cod. pen., ancor più grave se finalizzato a far trasferire le scuole annesse al Convitto in altre sedi e lasciare così libero e sgombro il prestigioso immobile per altri usi o scopi. I 700 bambini del Galluppi - conclude Ciambrone - oltre ai 100 Convittori, devono rientrare al più presto nelle loro aule e concludere l’anno scolastico. Le verifiche devono svolgersi nel più breve tempo possibile e gli interventi di messa in sicurezza dell’immobile devono applicarsi sui rischi attuali, da almeno due anni sollevati dall’intero Consiglio d’Istituto, e non su quelli potenziali».


20 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Il programma dell’XI edizione della manifestazione è stato presentato ieri al San Giovanni. Tra i presenti anche il sindaco Olivo, Argirò, Lodari e Rubino

Presentata la Settimana della Cultura Oggi pomeriggio l’inaugurazione della mostra di Raimondo Cefaly e Maria Mancuso “Materia e colore” CATANZARO — Si è tenuta ieri la conferenza stampa di presentazione dell’XI edizione della Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ospite del Comune di Catanzaro da ormai tre anni, che prevede una serie di eventi artistici e culturali di alto livello che si svolgeranno in una sede prestigiosa qual’è quella del Complesso Monumentale del San Giovanni o nella chiesa di S. Omobono, importante opera catanzarese di architettura normanna. Sono intervenuti all’incontro il Sindaco, Rosario Olivo, l’assessore alla Cultura, Antonio Argirò e il presidente della Commissione Cultura, Alcide Lodari insieme ai protagonisti degli eventi nel palinsesto della manifestazione che avrà inizio oggi alle ore 17,30 con l’inaugurazione della mostra di Raimondo Cefaly e Maria Mancuso dal titolo “Materia e colore”, realizzata in collaborazione con la Provincia, di cui si è fatto portavoce nel corso della conferenza l’assessore alla Cultura, Maurizio Rubino, e la Fondazione Imes di Catanzaro, che potrà essere visitata fino al 17 maggio. L’estro artistico dei due protagonisti della mostra è stato descritto attraverso le parole di un promettente Gianni Schiavon, assistente alla cattedra di Storia dell’Arte dell’Università di Pisa, autore di due saggi sui famosi artisti catanzaresi, uno dal titolo “Il grido nel fango” in cui affronta i drammatici sentimenti

Il tavolo dei relatori

della condizione esistenziale dell’uomo, come egli stesso li ha definiti, che si evincono dalle splendide sculture di argilla e terracotta della Mancuso che «Rappresenta un’artista di primo piano - ha detto Schiavon - conosciuta anche a livello nazionale e le sue opere vanno apprezzate con l’anima piuttosto che con gli occhi». Il saggio sul secondo artista catanzarese, Raimondo Cefaly, la cui fama è ormai sbarcata oltreoceano, si intitola “L’energia del colore”, in cui il critico analizza le tele palpitanti di colore ed estremamente espressive di un’artista che egli definisce “Brillante nella sua estrosità”. Schiavon ha fatto i suoi complimenti alle istituzioni per l’organizzazione e la

qualità degli eventi della manifestazione e così ha concluso: «Auspichiamo che le istituzioni proseguano lungo questo cammino facendo riscoprire ai propri cittadini una Calabria effervescente dal punto di vista artistico e culturale». E’ intervenuto, poi, l’architetto Oreste Sergi, che ha esposto il programma degli incontri al S. Omobono, organizzati in connubio dal Comune di Catanzaro, dall’Arcidiocesi metropolitana e dalla cooperativa Area Cultura. Il primo, che si svolgerà il 19 Aprile, sarà una conversazione di Franco Cuteri, docente di architettura dell’Università di Reggio Calabria, su: “La vera storia della chiesa di S. Omobono” e il secondo incontro, del 22

Aprile, in cui sarà Oreste Sergi a relazionare su “Il santo dei sarti: Omobono o Homo Buono”. L’ultimo appuntamento, che concluderà il ciclo degli eventi nella storica chiesa catanzarese, si terrà il 26 Aprile a cura di Eugenio Donato dal titolo “A tavola fra ’600 e ’700: le ceramiche di S. Omobono”. Inoltre l’assessore Argirò ha reso noto, durante la conferenza stampa di ieri, che la chiesa, da tanto tempo chiusa, sarà aperta al pubblico per tutta la durata della Settimana della Cultura e qui potranno essere visitati i segreti che sono venuti fuori dagli ultimi scavi archeologici in seguito alla recente opera di ristrutturazione della chiesa. Per quanto riguarda gli incontri e i dibattiti, ci sarà un ulteriore appuntamento, al Complesso Monumentale del S. Giovanni, curato dal Liceo Classico Galluppi di Catanzaro, con un’anteprima della settima edizione del progetto “Gutemberg” sul tema “Apocalisse della modernità e fascismo: le analisi e i libri di Emilio Gentile”. Franco Pitaro, dell’associazione “Il Pungolo” ha presentato l’incontro che si terrà, sempre al San Giovanni, il 20 aprile alle 17,30 che affronterà una tematica estremamente attuale: “Giovani, politica e merito”. Sarà ospite dell’incontro Francesco Delzio, che molti hanno definito il nuovo Sartre, che affronterà un dibattito sulla complessa condizione dei giovani del nuovo millennio nel loro rapporto con la politica e con

l’era delle raccomandazioni nel mondo del lavoro. Saranno inoltre presenti il Presidente della Provincia, Wanda Ferro, lo scrittore e giornalista Sergio Rizzo e il sociologo Carmelo Carabetta dell’Università di Messina. Giuseppe Brugnano, del Coisp, il Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale della Polizia, ha annunciato per il 21 aprile alle ore 17 al San Giovanni la presentazione del libro-inchiesta sulla violenza negli stadi, dal G8 di Genova all’omicidio Raciti “Acab”, che ha riscosso enorme successo. Al dibattito sarà presente l’autore del libro, Carlo Bonini, e Mario Placanica, il polizziotto coinvolto nell’omicidio di Carlo Giuliani. Il 22 aprile alle ore 18 verrà proiettato al San Giovanni il documentario di Walter Fratto dal titolo “Vivi Calabria vivi” con il quale ha detto Fratto: “Abbiamo esplorato le tante anime della Calabria”. Il 23 aprile alle ore 17,30 Michele Torrusio presenterà al San Giovanni il suo romanzo “Sonya e l’albanese”, incentrato sulla piaga della prostituzione minorile. All’interno del San Giovanni sono stati istituiti, inoltre, dei laboratori didattici per avvicinare i ragazzi delle scuole medie ed elementari al gusto dell’arte. Insomma ce n’è per tutti. «Un ricco cartellone di eventi - ha concluso il Sindaco Olivo che permetterà di migliorare la qualità culturale della città». Oriana Tavano


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 21

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SATRIANO Colpevoli del cedimento del campetto ubicato in località Santa Trada sarebbero secondo la Gdf 4 persone

Danno erariale di 700 mila euro I professionisti non avrebbero stimato il precario assetto idrogeologico del luogo già a rischio frana SATRIANO — Le Fiamme Gialle del

nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Catanzaro hanno segnalato un danno erariale di circa 700 mila euro derivante dal dissesto di un campo sportivo di calcio in costruzione che è situato in località Santa Trada a Satriano. La complessa attività investigativa della Guardia di finanza è stata coordinata dal Procuratore regionale della Corte dei Conti per la Calabria, dottoressa Cristina Astraldi. Il maltempo e la mancata adozione di specifici accorgimenti tecnici avrebbero causato il cedimento di ampie parti del campo di calcio (già realizzato e pagato per il 90% del suo valore complessivo). Sotto accusa dunque il precario assesto idrogeologico del luogo scelto per i lavori. Le Fiamme Gialle, a conclusione delle attività ispettive, hanno segnalato alle competenti autorità quattro professionisti per la violazione di leggi e regolamenti in materia di lavori pubblici. Nei confronti dei quattro sarebbe stato quantificato un danno erariale di 699.922,40 euro. La somma corrisponde al mutuo che il Comune di Satriano aveva contratto con la Cassa dei Depositi e prestiti per la realizzazione dell'impianto. Le Fiamme Gialle hanno infatti constatato che i soggetti incaricati della progettazione e della esecuzione dell'opera pubblica avrebbero stimato in maniera inadeguata l'assetto del terreno scelto per la realizza-

Drosi precisa: non è colpa della mia amministrazione SATRIANO — Il sindaco di Sa-

Il campetto di Santa Trada

zione della struttura. Gli stessi avrebbero inoltre omesso di prendere atto che l'intera area (ubicata in una località che presenta forti pendenze) era già classificata " a rischio frana R2 (rischio medio) " nell'ambito del Piano di assetto idrogeologico (Pai) quindi, soggetta a specifica normativa tecnica vincolante per la realizzazione della struttura. L'adozione degli specifici accorgimenti tecnici richiesti dal contesto morfologico e strutturale del suolo per assicurare la stabilità dell'opera pubblica e le sfavorevoli condizioni meteo che negli ultimi tempi hanno interessato la Provincia di Catanzaro, sarebbero stati secondo la Guardia di finanza la causa del cedi-

mento dell'impianto che sarebbe al momento del tutto inutilizzabile a causa della determinazione di dislivelli e fratture. Per ripristinare il campo sportivo in località Santa Trada sarebbe necessario un ulteriore ed ingente esborso di denaro pubblico. Si dovrebbero infatti fronteggiare prima i costi per la parziale demolizione dell'impianto esistente e in seguito le spese per la sua ricostruzione, che sicuramente sarà molto onerosa proprio perché dovrà essere fatta nel totale rispetto di tutti gli accorgimenti tecnici richiesti dalla franosità del sito selezionato per la realizzazione dell'impianto. Carmela Mirarchi

triano Michele Drosi è intervenuto ieri dopo la segnalazione del danno erariale di circa 700 mila euro derivante dal dissesto del campo sportivo in costruzione in località Santa Trada. «L’opera pubblica in questione è stata progettata e appaltata dalla precedente legislatura ha precisato il primo cittadino di Satriano Michele Drosi -. E’ dunque stata l’amministrazione guidata dal sindaco Domenico Battaglia a decidere il luogo dove ubicare il campetto e a dare il via ai lavori. Io - continua ho provveduto solo a nominare una avvocato (Emma Izzi) che si è preoccupata di richiedere al Tribunale un consulente tecnico per verificare le condizioni del terreno e dell’impianto. Il Tribunale ha così nominato un consulente, Franco Spadafora, che ha subito richiesto anche il supporto di un geotecnico per poter effettuare tutte le opportune verifiche. Il crollo sarebbe stato causato dalla variante decisa amministrazione Battaglia. Infatti la palificata inizialmente prevista si sarebbe successivamente tramutata in ter-

Michele Drosi

ra armata. La mia amministrazione - ha concluso il sindaco Drosi - non ha nulla a che fare con la realizzazione del campetto di Santa Trada. Noi siamo solo intervenuti per verificare le condizioni della struttura che dava segni di cedimento in particolare dopo il maltempo che ha colpito la regione Calabria negli ultimi mesi». Car. Mir.

SOVERATO Presentata la manifestazione musicale di mercoledì prossimo

Premio Antonio Viscomi «Viva la gioia di vivere...» SOVERATO — Presentato nel corso di una conferenza stampa il “Premio Antonio Viscomi 2009”. I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati ieri presso la sala convegni dell’Hotel Nocchiero, alla presenza, tra gli altri, del leader del movimento “Soverato nel Cuore”, Gianni Sgrò, promotore della manifestazione. Lo stesso Sgrò, prima di cedere la parola al sindaco, Raffaele Mancini, e all’assessore comunale alla Cultura, Sonia Mu-

possibile dare spazio e voce ai talenti, intesi non solo come esercizio di una genialità creativa ma come opportunità per mettere a frutto le proprie ambizioni, a qualunque livello e in qualunque settore. Non a caso la manifestazione è stata dedicata al compianto Antonio Viscomi - ha continuato un ragazzo vitale che del suo tempo, del suo breve tempo, aveva colto la ricchezza emotiva. Ogni anno “Soverato nel cuore” pro-

porrà un premio ad un giovane che ha saputo cogliere, per sè e per gli altri, la ricchezza emotiva del piacere di vivere». Rivolgendosi alle autorità presenti Sgrò ha concluso: «Chiediamo di incentivare le scuole, i laboratori, tutto ciò che

Cropani, la solidarietà dei Colosimo in seguito alla chiusura del Cara

Squillace, un 22enne evaso dai domiciliari arrestato dai carabinieri

Borgia, fermato un 26enne rumeno ricercato in tutta Europa per furto

CROPANI — Aiutare i genitori a cre-

CATANZARO — I militari della stazione di Squillace hanno tratto in arresto Vitaliano De Luca, 22 anni, catanzarese attualmente agli arresti domiciliari a Squillace Lido. I militari, a seguito di un normale controllo nel domicilio del De Luca, notavano la sua assenza e procedevano alle immediate ricerche. Lo stesso veniva poco dopo individuato dai carabinieri all'indirizzo di residenza a Catanzaro e veniva immediatamente tratto in arresto per il reato di evasione. Il De Luca non più tardi di un mese fa era stato tratto in arresto sempre per evasione, quella volta si era recato a Catanzaro per andare dal parrucchiere. L'udienza per direttissima verra' svolta domani mattina presso il Tribunale di Catanzaro.

BORGIA — È di giovedì sera l’arre-

scere i figli. Questo l’impegno assunto dal volontario “Melvin Jones Fellow” Franco Colosimo durante la celebrazione del sacramento del battesimo di una delle tre bimbe nigeriane ospiti fino a pochi giorni fa del Cara (Centro accoglienza richiedenti asilo) a Cropani Marina. Dopo la chiusura del centro, avvenuta nei primi giorni di aprile, la maggior parte degli extracomunitari ospiti hanno proseguito il viaggio della speranza verso la meta prefissa, alcuni invece, partiti dalla loro terra con il solo obiettivo di fuggire da una condizione di vita deplorevole, non avendo riferimenti precisi e sicuri sono rimasti nella cittadina che li ha ospitati e accolti per sei mesi. È il caso di una

nizzi, ha introdotto l’incontro con la carta stampata e le televisioni, spiegando che il “Premio” si concretizzerà in un concerto del giovane pianista Daniele Paolillo, in programma il prossimo mercoledì 22 aprile alle 20.30 presso il teatro comunale. «L’iniziativa - ha sottolineato Sgrò - nasce dalla volontà di porre all’attenzione dell’opinione pubblica la cosiddetta questione giovanile. La domanda è se nella nostra realtà sociale sia

mamma e delle sue tre piccole figlie che ha deciso di accogliere l’invito di ospitalità dei coniugi Colosimo, in attesa del ricongiungimento famigliare con il marito, attualmente trattenuto in Tunisia, e di una sperata soluzione lavorativa. Da oltre quindici giorni, infatti, le quattro nigeriane vivono, nella casa di Colosimo, circondate dall’affetto dell’intera famiglia. «La presenza in casa delle nostre piccole sorelle ci riempie il cuore di gioia - ha sostenuto Colosimo - la decisione di ospitarle è dettata dalla senso di carità umana, ma anche dall’evitare che una giovane mamma con tre piccole figlie finisse in mani di persone senza scrupoli». Giuseppe Fittante

sto operato dai Carabinieri della Stazione di Borgia unitamente ai colleghi della Stazione di Squillace e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Girifalco. I militari hanno predisposto un adeguato servizio per individuare e trarre in arresto Vasile Gugulus, classe 1983, rumeno residente in Borgia. A carico dello stesso pendeva un mandato di arresto europeo emesso dal tribunale di Raducaneni in Romania, per i reati di furto e violazione di domicilio, di cui lo stesso si era reso responsabile. L’arrestato è stato poi associato alla casa circondariale di Catanzaro a disposizione della Corte di Appello di Catanzaro.

serve per ridurre al minimo i danni provocati dalla noia e dal male di vivere. In tal modo si contrastano gli atteggiamenti socialmente negativi, individuali e di gruppo». Filippo Nasca

Vasile Gugulus


22 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

LAMEZIA TERME CITTÀ Ieri è stato presentato un nuovo corso: “Riflessioni con coloro che riescono ad avere ancora un sogno: vivere coltivando i propri valori”

Le iniziative dei Giovani dell’Udc All’incontro era presente anche l’on. Talarico che ha esaltato il lavoro dei consiglieri comunali dello Scudo LAMEZIA TERME — Il Movimento giovanile e la Commissione “Studio e formazione” dell’Udc, hanno presentato il nuovo corso di approfondimento socio-politico denominato “Le nostre ragioni, le ragioni degli altri, gli interessi della collettività. Riflessioni con coloro che riescono ad avere ancora un sogno: vivere coltivando i propri valori”. Una frase articolata e che la dice tutta sul valore di questa iniziativa che vedrà la luce proprio domani sera con “Le riflessioni su Alcide De Gasperi e Giorgio Almirante” curante da Giuseppe Sestito e Fabrizio Falvo, e che proseguirà fino a fine mese con “Il pensiero di Aldo Moro” presentato da Gennaro Anania, e la “diagnosi prenatale ed embrionale” con Domenico Corea che affronterà un tema “particolare” anche se un po’ staccato dal resto del programma, seppure in esso inserito perché anche in questo caso, incontrando le linee politiche dell’Udc, si vuole riverberare sulla necessità della conoscenza. A presentare l’iniziativa, il segretario cittadino dello Scudocrociato

Giancarlo Nicotera, il consigliere regionale Francesco Talarico, i due consiglieri comunali, Nicola Mazzocca e Gennaro Talaia, nonché alcuni componenti della movimento giovanile Antonio Cristiano, Vichy Perri, Roberto Ciliberto e Paolo Rocca, ognuno dei quali, ha detto la sua su questo nuovo progetto che intende anche ritrovare il gusto di «fare politica e formazione rimettendo in moto sinergie e cervelli con l’obiettivo ultimo di creare la nuova classe dirigente». Quella cioè, «di affrontare il presente guardando al futuro e in tale prospettiva trovare la giusta soluzione ai problemi che affliggono la società, partendo dal dialogo e dalle esigenze della gente». Un partito l’Udc, dunque, che continua ad aprirsi al dialogo e che in tale ottica, ha anche formato quattro diverse commissioni di studio. Un territorio che non riguarda solo la sfera locale o regionale, ma che inquadra la Calabria tutta nel sistema Italia e in Europa. A sottolineare il tutto, come dicevamo, Giancarlo Nicotera coadiuvato da Talarico che nel suo

intervento non ha potuto che non elogiare il grande lavoro e la grande ambizione dei giovani del Movimento, così come l’operato dei due consiglieri Mazzocca e Talaia che nel civico consesso sostengono con forza tutte quelle pratiche ritenute favorevoli alla crescita sociale ed economica della città. Figure di grande rilevanza come rilevante saranno le future alleanze dell’Unione di Centro ed il sostegno al prossimo candidato sindaco. Tutto cose che verranno da qui a breve ma che non distrarranno, anzi rafforzeranno, tutto il lavoro sinora fatto e volto a mettere a sistema tutte quelle che sono le peculiarità della città attraverso l’approvazione del piano strategico. Per l’Udc in questo momento di grande discussione, opportuna sarebbe una maggiore apertura da parte del primo cittadino, che dovrebbe confrontarsi sulla questione anche con i sindaci dei territori vicini e con loro promuovere incontri ad hoc. Antonietta Bruno

DISCARICA La nota del segretario cittadino del Pd Chiara Macrì dopo l’incontro di giovedì

«Vogliamo risposte dal Commissario» LAMEZIA TERME — «Il Pd di Lame-

zia è fortemente soddisfatto per l’alto livello del dibattito sulla questione della discarica che si è tenuto giovedì sera presso la sede Primerano presenti la Segreteria, l’Unione Comunale, assessori e consiglieri del Pd» si legge in una nota della segretaria cittadina del Pd Chiara Macrì. «Dagli oltre 20 interventi che si sono susseguiti - continua la Macrì - si è puntata l’attenzione verso il ruolo che Lamezia deve assumere nel panorama

regionale e quale la sua identità. Innanzitutto è da ribadire che la decisione di realizzare la terza discarica a Lamezia Terme, in località Stretto, è del Commissario Straordinario di emergenza ai rifiuti. Non avendo nessuna responsabilità in merito né l’amministrazione comunale, né tanto meno il Partito Democratico, si è quindi analizzata la situazione con ludicità. Il Pd non vuole sfuggire al problema che si pone con la realizzazione della terza vasca e con il dan-

DISCARICA La nota di alcune associazione della città della Piana

«Sbagliato il sistema di smaltimento» LAMEZIA TERME — «Ancora una volta sentiamo parlare di nuove discariche, ancora una volta siamo costretti a sopportare una decisione presa da pochi che andrà a farsi sentire sull’intera comunità lametina, ancora una volta il nostro territorio sarà contaminato con rifiuti provenienti da mezza regione. E la raccolta differenziata» si legge in una nota di: Altra Lamezia, Studenti in lotta, Casa della Legalità e della Cultura e Sinistra Critica. «La percentuale raccolta, ov-

vero il 28,82 % a nostro avviso non è un vanto come alcuni vogliono farci credere - continua la nota -. Il fatto che nel resto della regione si differenzi di meno non vuol dire che questo basti. Ricordiamo infattipercentuali che oscillano tra il 40 e il 70 % in altri comuni italiani. Proprio per questo riteniamo che la soluzione del problema attraverso la realizzazione di nuove discariche sia completamente sbagliata se non si procede a migliorare i risultati della raccolta differenziata».

Mazzocca: rilanciare la mia mozione sulla ristrutturazione delle abitazioni LAMEZIA TERME — «All’inizio dell’attuale legislatura ho ritenuto importante presentare una mozione che concedesse incentivi ai proprietari che avrebbero ristrutturato, o demolito e ricostruito, la propria abitazione al fine di favorire un rinnovamento del patrimonio edilizio esistente» si legge in una nota di Mazzocca del gruppo consiliare dell’Udc. «Un’agevolazione ideata per sviluppare i centri abitati, migliorare gli edifici fatiscenti e potenziare l’immagine della città - continua -. Obiettivi che, alla luce dei recenti risvolti, avevano tutto l'aspetto di profetizzare l’attuale situazione economica, sociale e politica che l’Italia sta attraversando. Bisogna guardare agli interessi della collettività e stimolare

iniziative per garantire sicurezza, economia, occupazione e sviluppo. Di tutto questo dovrà tenere conto il nuovo Piano Strutturale Comunale. Ecco perché - conclude -, a distanza di qualche anno, occorre prendere in esame la mia mozione in cui sottolineavo: «(...) Appare indispensabile favorire ed incentivare il rinnovamento del patrimonio esistente anche e soprattutto attraverso gli interventi di demolizione e ricostruzione. Nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica (...)».

La grande raccolta della Croce rossa a favore dei terromotati dell’Abruzzo

no che questa potrebbe provocare ad importanti attività economiche in città e ritiene di doverlo fare con senso di responsabilità e realismo. Richiediamo al Commissario delegato che ci dica se vi è una soluzione alternativa. Il Partito Democratico chiede - conclude la segretaria cittadina - al Commissario, un urgente incontro dove saranno presenti oltre al Deputato del Territorio i nostri Consiglieri Regionali, per avere risposte immediate e certe».

Controlli dei carabinieri, due persone arrestate e cinque denunciate

I volontari durante la raccolta

LAMEZIA TERME — Due persone arre-

LAMEZIA TERME — Continua in città

state e cinque denunciate nel corso di un'operazione dei carabinieri. In manette è finito, in esecuzione di un ordine di carcerazione, Antonio Voci, 43 anni, di Gizzeria. L'uomo deve scontare una pena di 11 mesi e 29 giorni di reclusione. L'altro arrestato è un moldavo, David Gheorghe, 25 anni. Nei suoi confronti era stato emesso un ordine di espulsione. Le 5 persone denunciate dai militari sono state sorpresi alla guida di automezzi in stato di ebbrezza.

la raccolta di generi di prima necessità da inviare ai terremotati dell’Abruzzo e con essa, anche la grande generosità della gente che ha risposto a tutte le richieste d’aiuto pervenute soprattutto tramite ordinanza nazionale. Disposizione, pienamente accolta dal Comitato locale di Lamezia Terme della Croce rossa italiana che tramite i suoi operatori si è attivata sensibilizzando e raccogliendo presso i maggiori supermercati dei quartieri

di Nicastro e Sambiase, prodotti alimentari a lunga scadenza e non. Pasta, latte, biscotti, acqua, prodotti in scatola, alimenti per bambini e quanto potrebbe essere utile per un degno sostentamento di chi, purtroppo, appena dieci giorni fa in pochi minuti ha perso affetti e averi. La Croce rossa italiana sarà impegnata anche nei prossimi giorni, nella sua opera di raccolta di beni di prima necessità. Antonietta Bruno


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 23

LAMEZIA CITTÀ Rinviata al secondo punto per mancanza del numero legale la seduta di ieri. Assenti numerosi esponenti del Pd e del centrosinistra

Salta il Consiglio. La Giunta va sotto COMUNE

Niente discussione sul programma di elaborazione del Piano strutturale della città

di Antonio Cannone LAMEZIA TERME — Giunta Speran-

za senza maggioranza e il Consiglio comunale di ieri mattina “salta” proprio sul più bello. Ovvero, prima della discussione sul programma di lavoro elaborato dal pofessor, Giovanni Crucione, presente in Aula per illustrare le linee guida del Piano strutturale della città. La “querelle” esplode al secondo punto dell’ordine del giorno, dopo che in precedenza i consiglieri presenti - 18 più il sindaco - avevano approvato un documento del Consiglio in segno di solidarietà nei confronti dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro per stigmatizzare il decreto Gelmini del 31 marzo scorso con il quale di fatto si ridimensiona la facoltà di medicina. Nell’intervento iniziale, relativo al punto sul Piano strutturale, il sindaco aveva spiegato l’utilità della relazione che non impegnava il consesso ad esprimere alcun voto, se non, eventualmente, a valutare la relazione e magari implementarla. Tuttavia, il capogruppo del Pdl, Mario Magno esprimeva contrarietà. «Non c’è stata una proceduta corretta. Per come sono stati avviati i lavori il nostro gruppo esprime contrarietrà. Anche perché - ha osservato Magno - questa ipotesi di Piano strutturale è stata prima discussa solo con i consigleri del centronistra senza tener conto dell’opposizione. E poi - ha tuonato Magno - si tratta di linee guida che offrono già indicazioni precise su come sarà il Piano strutturale. Altro che semplice relazione». A difesa della Giunta e delle modalità delle procedure, l’assessore Andrea Iovene. «La procedura è corretta in ottemperanza alla legge 19/2000 articolo 27. La relazione del Piano strutturale è adottata dalla Giunta e viene riproposta in Consiglio. Il passaggio di oggi (ieri, ndr) è un fatto di sensibilità per informare quest’Aula». Nonostante queste rassicurazioni, però, dai banchi dell’opposizione, strali pesanti da parte dei consiglieri, Francesco ChiLAMEZIA TERME — La seconda sezione penale della Suprema corte di Cassazione, ha annullato con rinvio degli atti alla Corte d’appello di Catanzaro, la sentenza che aveva ritenuto responsabile l’imprenditore lametino, Michele Raffaele, di reati relativi alla ricettazione di assegni. In particolare, a Michele Raffaele veniva contestato, insieme ad altri numerosi imprenditori, di essersi prestato a cambiare degli assegni a fa-

Il prof Giovanni Crocione e l’assessore Andrea Iovene

I banchi della maggioranza

Gianni Speranza: sono amareggiato Ma l’iter proseguirà normalmente... LAMEZIA TERME — «Sono ama-

Gli scranni del centrodestra

rillo e Tommaso Mastroianni. Mentre dai toni “polemici” meno accentuati sono apparse le dichiarazioni di Raffaele Mazzei, sempre del Pdl che, pur criticando la Giunta, si era dichiarato disponibile ad ascoltare la relazione. Intanto, mentre sui banchi della maggioranza si notavano le “assenze pesanti” di numerosi consiglieri del Pd, Mario Magno nella sua replica chiedeva e otteneva la verifica del numero legale. A quel punto, la maggioranza vacillava poiché

gli esponenti del Pdl lasciavano l’Aula. Il presidente dell’Assemblea, Gianfranco Luzzo, per due volte, a distanza di dieci minuti, doveva prendere atto della presenza di soli dieci consiglieri più il sindaco e decretava, pertanto, lo scioglimento della seduta. Evidenti i problemi nel centrosinistra, soprattutto all’interno del Pd dove c’è chi intenderebbe chiedere la “testa” dell’assessore Milena Liotta. Come dire: altre rogne in vista per la Giunta?

reggiato e dispiaciuto che non si sia potuta tenere la discussione in Consiglio comunale sull’avvio del lavoro di elaborazione del Piano strutturale, nuovo Piano regolatore della città». Così, il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza al termine della seduta consiliare di ieri mattina. «Tra le sette aree urbane della Calabria - ha osservato il sindaco siamo la seconda città nella graduatoria di velocità per i tempi di attuazione del Piano strutturale. L’Amministrazione comunale aveva chiesto questa discussione in Consiglio con il gruppo di lavoro coordinato dal professor Crocioni, vincitore del bando di gara per l’elaborazione del relativo Piano, come atto di sensibilità e cortesia verso la massima espressione della città, il Consiglio comunale. Non c’era nessun obbligo formale o di legge che ci imponesse di farlo o ci indicasse

Cassazione, annullata la condanna per Michele Raffaele Era accusato di ricettazione. Gli atti rinviati alla Corte d’appello di Catanzaro vore di un soggetto privo di conto corrente bancario, per via dei suoi problemi con la giustizia. Tale vicenda portò, nella fase iniziale delle indagini, anche all’emissione di provvedimemti custodiali nei

confronti di quasi tutti gli imputati del processo. Il Gup di Lamezia Terme che si occupò del processo con rito abbreviato, nel pronunciare sentenza di proscioglimento per tutti gli imputati per intervenuta prescrizio-

ne, condannò invece Michele Raffaele, per il reato a lui contestato. La Corte d’Appello di Catanzaro, investita dell’appello difensivo da parte del legale di Raffaele, avvocato Francesco Gambardella, rideterminò la

questa strada». E sulla mancanza del numero legale, così si è espresso Speranza: «eravamo così convinti che sarebbe stata compresa e gradita questa nostra sensibilità e che la discussione potesse svolgersi in un clima di confronto e di collaborazione registrando il contributo di tutti i consiglieri che, a differenza di come avviene sempre, non era stata prevista una seconda convocazione. Tuttavia la destra, così come ha fatto per il Piano strategico, ha abbandonato l’aula con attacchi del tutto pretestuosi e strumentali». In conclusione, ha annunciato il sindaco Gianni Speranza: «L’iter dell’elaborazione del Piano strutturale proseguirà normalmente, non c’è stato ieri mattina nessun incidente di percorso e, malgrado tutto, noi continueremo a cercare di coinvolgere il Consiglio comunale nella sua interezza». pena contenendola nei minimi edittali, ma confermando sostanzialmente il giudizio di colpevolezza. Avverso tale sentenza, l’avvocato Gambardella ha prodotto ricorso in Cassazione e, ieri, la Suprema corte ha annullato dunque la sentenza trasmettendo gli atti alla Corte d’Appello di Catanzaro per un nuovo giudizio. Antonio Cannone


Pag. 24

il Domani

COSENZA

Sabato 18 Aprile 2009

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

L’ex sindaco Catizone esce ufficialmente dal Partito democratico dove pure è approdata tra le prime su scala nazionale

Eva lascia, ma non finisce qui... Lettera senza rimpianti ai vertici ma sullo sfondo si intravede una rottura ben più stratificata COSENZA — Tutto sommato lo aveva

già lasciato intendere con anticipo anche largo, un po’ troppo per rimanerne sorpresi davvero. Questo giornale peraltro in tempi non sospetti per primo ne ha raccolto direttamente la voglia di sbattare la porta e andare via. Ma quando una lady se ne va è sempre una notizia e se poi ha il retaggio e la “malizia politica” di Eva Catizone la notizia è anche doppia. L’ex sindaco di Cosenza, ora è ufficiale, lascia il Pd. Lo scrive in una lettera né troppo lunga né troppo mielosa direttamente ai vertici nazionali, regionali e provinciali del partito. «Rassegno le dimissioni all'assemblea nazionale del Pd e dai relativi organismi che sinora mi hanno vista sempre presente al livello nazionale, regionale e locale - l’incipit della missiva-. Vi confes-

Eva Catizone

Franco Bruno

so che sono entrata nella fase di prima costituzione del Partito democratico ricca di speranze nel poter partecipare alla comune edificazione di una casa plurale, capace di dare voce a sensibilità politiche differenti, a partire da quella libertaria e riformista che mi è più affine per identità e appartenenza. Ho partecipato con dedizione alla stesura della Carta dei valori d'un partito nel quale - ahimé - oggi stento a ritrovarmi, per la cancellazione d'una serie di convinzioni care al cuore della sinistra italiana, per le quali poter condurre battaglie di libertà, a partire dal testamento biologico passando per la timidezza se non la dimenticanza sul Mezzogiorno, per non dire di certa ambiguità sulla realizzazione di un'opera tanto costosa quanto inutile com'è a mio avviso il ponte sul-

lo Stretto. E poiché, cari segretari, per me le idee e le libertà, individuali e collettive, hanno ancora un senso, considero oramai conclusa l'esperienza all'interno d'un partito nel quale francamente non mi riconosco più. Certa che comprenderete le mie ragioni, vi ringrazio sin d'ora per quel pezzo di cammino che insieme abbiamo percorso, che per me ha significato un arricchimento umano e politico. Con l'augurio sincero di buon lavoro e con la stima di sempre». Pochi rimpianti e una stretta di mano ma si fa presto a dire che finisce qui. Per andar via, Eva dagli occhi cerulei, ha fiutato che non è proprio aria. C’è troppa benzina in giro e le elezioni di giugno sono una miccia viste da qui. Domenico Martelli

“Scosse d’assestamento” in consiglio comunale e in vista del voto per la Provincia “Progetto rinascita” il nome del raggruppamento trasversale

Gli autonomi dell’area urbana Frammartino con Idv presentano per primi le liste e Blaiotta passa con l’Udc Il segretario politico è Sergio Tursi Prato, ex principiano COSENZA — Maliziosamente magari

più d’uno la chiamerà campagna acquisti di primavera, mutuando un termine calcistico in “movimento” ma di questi tempi nessuno si offende, ne siamo certi. I partiti sono in fermento e le scosse d’assestamento non sono apprezzabili solo in Abruzzo. Cosenza trema che è una bellezza se è per questo e il bello è che siamo solo all’inizio. Tanto per cominciare c’è una sedia che cambia in consiglio comunale. Ufficialmente avverrà domani ma la notizia c’è tutta anche adesso. Mimmo Frammartino entra nel partito dell’Italia dei valori lasciando il Pd e portando a tre la squadra di Oreste Morcavallo, è lui il commissario cittadino. È l’ennesimo “svuotamento” ai danni dei compagni di cordata ma è soprattutto il terzo consigliere che serve per fare gruppo in consiglio, con tutto quello che ne segue. Cresce Idv, cresce a vista d’occhio e di questo passo non si sa come finisce. Si cambia versante ma le sorprese non mancano di certo. Michele Blaiotta, già sindaco di Trenta e componente della

Roberto Occhiuto

consulta nazionale sanità dei Ds, passa nell’Udc. È quanto dichiarato in una nota dell'ufficio stampa del partito di casini. «Apprezzo e condivido la posizione lungimirante dell'Udc, afferma Blaiotta, poiché consente di innestare

nel sistema politico del nostro Paese un elemento di grande equilibrio poiché alternativo ad un muscolare bipartitismo. Sono altrettanto entusiasta della candidatura dell'onorevole Occhiuto alla presidenza della Provincia di Cosenza per la quale - conclude Michele Blaiotta - produrrò ognisforzo utile non ultimo quello di impegnarmi personalmente quale candidato nella lista del presidente nel collegio n. 4 Aprigliano Trenta». «Sono lieto ed entusiasta - gli fa eco Roberto Occhiuto - dell'adesione alla Costituente di Centro nonché della decisione di concorrere quale candidato al consiglio provinciale nella lista che sto componendo “Occhiuto Presidente” di Michele Blaiotta. La lunga esperienza di Blaiotta come sindaco ed esperto nel settore sanità sarà utile al partito per affrontare la delicata fase di riforme di cui la Regione ha bisogno. Formulo, quindi - conclude Roberto Occhiuto - gli auguri di buon lavoro a Michele Blaiotta». Tutti contenti allora e se sono contenti loro...

“Reti di impresa”: convegno in Confindustria

Pino Gentile: chiedo a Sacconi di non declassare la sede Inps

COSENZA — “Reti d'impresa oltre i di-

COSENZA — «Abbiamo investito di-

stretti. Nuove forme di organizzazione produttiva, di coordinamento e di assetto giuridico” è il titolo di una ricerca economica realizzata dall'Associazione italiana politiche industriale (Aip), pubblicata lo scorso settembre da Il Sole 24 Ore. Gli industriali cosentini ed il gruppo Ubi-Banca Carime ne hanno presentato i risultati per valutare le vie per il rilancio dell'economia di territorio. I lavori hanno registrato gli interventi del presidente dell'Aip Palmieri, del sindaco di Cosenza Perugini, del professore di Economia Aziendale all'Università della Calabria Ricciardi, del presidente di Banca Carime Massamormile e del presidente degli industriali calabresi Umberto De Rose.

rettamente del problema il ministro Sacconi, anche attraverso le interrogazioni presentate dagli onorevoli Dima e Gentile: la sede Inps di Cosenza non va declassata in alcun modo. Ricordiamo, però, che queste decisioni che vanno assolutamente ritirate iniziarono con la legge 247 del dicembre 2007, varata dal governo Prodi». Lo afferma in una nota Pino Gentile, candidato a presidente della Provincia di Cosenza per il Popolo delle libertà. «Rossano rappresenta una fascia di territorio che comprende Corigliano e altri grandi centri- dice Gentile- per cui è fondamentale difendere l'autonomia della sede Inps e non trasformarla in agenzia. Non si può nascondere, però continua Gentile - che le decisioni pre-

se sono tutte conseguenze del primo atto legislativo, emanato dalla maggioranza di centrosinistra con la legge 247/07. Non mi pare di avere sentito in quel periodo levate di scudi da parte dei rappresentanti istituzionali del centrosinistra, pur avendo la loro coalizione al Governo. Si tratta di rimediare a quell'errore conclude Pino Gentile - e per questo confidiamo nella sensibilità del ministro Sacconi». Sull’argomento è da tempo che si registrano prese di posizione allarmate di organizzazioni sindacali. La sede Inps di Cosenza risulta infatti e non da oggi da ridimensionare su scala nazionale, rientrando in un contesto di declassamento vero e proprio delle competenze e delle funzioni».

COSENZA — Iniziano le presentazioni ufficiali delle liste per le provinciali. Fedeli al proprio slogan di fare tutto in anticipo, quelli del Movimento politico Progetto rinascita, che avevano candidato, la scorsa primavera, con 3 anni di anticipo, Vincenzo Ferraro (preside del liceo classico di Rende), a sindaco della città di oltre Campagnano, e Mario Albino Gagliardi, sindaco di Saracena, a presidente della Provincia, fanno i primi nomi per le liste che competeranno per il consiglio provinciale, laddove gli altri contendenti non sono ancora riusciti a chiudere le candidature. La presentazione ufficiale si terrà il 23 aprile all'Holiday In di Cosenza, con la moderazione di Sergio Tursi Prato, docente, giornalista e segretario politico del gruppo e una relazione ufficiale di Vincenzo Ferraro, portavoce ufficiale. Intanto, spuntano i nomi per i collegi di Rende, di Cosenza e di Mendicino e Castrolibero. Per i collegi Rende 1 e Rende 2 si candiderà il già citato Ferraro che sfiderà tutti, magari per "testarsi" come futuro

sindaco. Per Cosenza 1, Arturo Olivito, per Cosenza 2, Salvatore Pichierri, per Cosenza 3, Orlando Parise, per Cosenza 4, Ilario Monteleone. Per il collegio di Mendicino e Castrolibero, si candiderà Francesco Spizirri, direttore amministrativo della clinica Villa degli oleandri. "Tutti i candidati", si legge in una nota, "sono alla prima esperienza politica. Ma sono noti ed apprezzati professionisti, a testimonianza che Progetto rinascita si pone come l'unica vera alternativa di questa competizione elettorale". Un tentativo anticonformista e non allineato che esplode a partire da Rende. A conferma del peso notevole che la città dell'area urbana riveste negli equilibri politici della Provincia. Una prestazione da seguire con interesse, visto che la stabilità e la tenuta del Partito democratico dipenderanno molto dalla risposta elettorale dei rendesi. Una risposta che non è affatto scontata e lo sappiamo bene. s.p.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 25

COSENZA CITTÀ COSENZA — Fosse confermata, la

storia che stiamo per raccontarvi aumenterebbe l'aria da romanzo giallo che grava sullo sgombero dell'Istituto Papa Giovanni di Serra d'Aiello. La storia ufficiale la conosciamo già: la Procura di Paola ha ordinato lo sgombero lo scorso 17 marzo adducendo, tra i vari motivi, una mancanza di liquidità suscettibile di compromettere "l'ordinaria gestione del quotidiano". Cioè il pagamento degli stipendi, oltre che dei servizi dei fornitori. Eppure, ci sarebbero dei dati che contraddicono non poco questa motivazione. Stando a una fonte ben informata sui fatti, i commissari nominati dal Tribunale di Paola (gli stessi che hanno messo in atto l'istanza di liquidazione dell'Ipg, sulla quale ancora si attendono novità), avrebbero versato, subito dopo lo sgombero, i contributi previdenziali per ben 450 lavoratori dell'Ipg, coprendo un periodo di 5 mesi circa, fino al dicembre 2008. Non si tratta di spiccioli, specie in riferimento a una struttura ormai abbondantemente "decotta": 1250 euro per dipendente. Invitiamo il lettore a moltiplicare per 450 e a ricavare, oltre al prodotto, le dovute conclusioni. Sia chiaro: restiamo nelle ipotesi. Ma il dubbio, che si aggiunge ai tanti dubbi che questa vicenda continua a generare, è palese: i soldi o ci sono o non ci sono. O c'erano o non c'erano. Allora, perché questo versamento? Se davvero è stato effettuato, lo si può motivare solo sulla base di (comunque innegabili) priorità previdenziali? Oppure i motivi reali sono in linea con la fretta dimostrata dalla Regione nel potenziare, sin dagli inizi di marzo (ben prima che scoppiasse il bubbone) altre strutture assistenziali, molte delle quali hanno poi accolto ricoverati e rette del Papa Giovanni? Anche su questo invitiamo il lettore a riflettere.

Ha del paradossale, se confermata, una segnalazione di un dipendente del Papa Giovanni che ci scrive

Contributi sì, stipendi no «Hanno ordinato lo sgombero ma i soldi c’erano per poter andare avanti un altro po’» Bloccato a Tarsia un giovane di 21 anni con marijuana a bordo

Fermato con droga sull’A3 COSENZA — Lo hanno fermato ieri a

Tarsia, durante un'ispezione di routine in un'area di servizio sulla A3, gli agenti della Polstrada. Dopo una breve perquisizione, quello che doveva essere un normale controllo, per Angelo Carbone, un 21enne di Locri che viaggiava a bordo di una Golf Wokswagen, si è tramutato in arresto per illecita detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Ad attirare l'attenzione degli agenti, è stato il comportamento sospetto del

L’istituto Papa Giovanni di Serra d’Aiello

Le “balle” più grandi delle mongolfiere... Senza polemiche sarebbe stato solo un annuncio. Ora, invece, è diventata una piccola notizia di quel che puiò capitare in una campagna elettorale. L'annuncio avrebbe riguardato quel che già si sapeva. Cioè il Raduno delle mongolfiere in Calabria, un'iniziativa che si svolgerà, dal 23 al 26 aprile, a Santo Stefano di Rogliano, organizzata dalle Acli e ispirata da Eugenio Carpino. Ma alcuni giorni fa, su un periodico molto diffuso nel Savuto, un ex sindaco di Santo Stefano di Rogliano, ha dichiarato che il raduno sarebbe stato rinviato per solidarietà ai terremotati dell'Abruzzo. Il che ha costretto l'assessore provinciale al Welfare, Ferdinando Aiello, a correre ai ripari convocando, ieri mattina, una conferenza stampa nei locali della Provincia. L'avvenimento, quindi, è stato confermato da tutti gli organizzatori, presenti per l'occasione. "Non è una manifestazione elettorale", ha dichiarato Aiello, "perché l'avevamo in cantiere da tempo". È semmai, ha proseguito, "una bassa speculazione il tentativo di strumentalizzare la tragedia abbruzzese come motivo di polemiche da parte di privati che non hanno titolo a parlare a nome della collettività".

Saverio Paletta

s.p.

giovane, che li ha indotti ad approfondire il controllo. Nel bagagliaio dell'autovettura hanno trovato due valige. All'interno di una delle quali, che emanava un odore strano ma inequivocabile per gli esperti, c'era un involucro con 95 grammi di marijuana. A perquisizione finita, Carbone ha dichiarato di non fare uso personale di stupefacenti. Da qui, l'accusa di spaccio, in base alla quale il giovane è stato associato alla casa circondariale di Castrovillari.

Aveva ottenuto i domiciliari 41enne di Napoli torna in cella COSENZA — A volte le misure alternative non bastano. Com'è capitato nel caso di A. C., un 41enne pregiudicato di Napoli che aveva ottenuto gli arresti domiciliari presso la comunità di recupero Regina pacis di Spezzano Albanese. L'uomo, tuttavia, aveva tenuto, sin da subito comportamenti violenti, violando più volte le regole disciplinari della comunità e ignorando il programma di recupero. Questi ripetuti atteggiamenti,

quantomeno incompatibili con le esigenze della comunità, avevano richiamato l'attenzione dei carabinieri che, intervenuti più volte, hanno segnalato il problema alle autorità giudiziarie. L'ultima parola è toccata, giovedì scorso, alla Corte d'appello di Napoli, che ha emesso il provvedimento di revoca dei domiciliari. Espletate le formalità di rito, il 41enne è stato tradotto nel carcere di Castrovillari.

A meno di un anno dalla sua istituzione gli esperti ne confermano la validità Un 71 enne di Cosenza era uscito di galera pochi giorni fa

Oggi un seminario sul registro dei tumori dell’As provinciale COSENZA — A meno di un anno

dalla sua istituzione, Il Registro tumori dell'Asp di Cosenza è già nel pieno dell'attività. Anzi, si apprende da una nota, "La sua importanza è riconosciuta su tutto il territorio e non si la sua notorietà va ben oltre la comunità scientifica". Per fare il punto della situazione, oggi, a partire dalle 8.30, si svolgerà, presso la sala degli specchi della Provincia di Cosenza, un corso di di formazione rivolto ai medici generici. Parteciperanno all'evento Agazio Loiero, presidente della Regione Calabria, Franco Petramala, direttore generale dell'Azienda sanitaria di Cosenza, Gerardo Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza e Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza. Insieme a loro A. Guerzoni, dirigente generale del Dipartimento della salute e G. Brancati, dirigente del Settore prevenzione. Sarà, invece, Antonello Scalzo, Direttore sanitario dell'Asp, a presentare le attività che si terranno durante la giornata. Alla manifestazione, che si protrarrà fino al tardo pomeriggio, interverrà Mario Fusco, responsabile per l'Italia meridionale ed insulare dell'Airtum (Associazione italiana registro tumori). Significativa la scelta di un dipinto di Franco Azzinnari, famoso artista calabrese, "Soffiava una fresca brezza" come immagine rappresentativa dell'iniziativa. Cos'è, nello specifico, il regi-

La sede As di Cosenza

stro tumori? È una una sorta di banca dati che consente di raccogliere e gestire dati sulle persone colpite dal cancro e residenti sul territorio dell'Azienda sanitaria. Le informazioni selezionate includono il tipo di cancro diagnosticato, l'anagrafica del paziente, le condizioni cliniche in cui si trova, i trattamenti che ha ricevuto e sta ricevendo e l'evoluzione della malattia. Sono già in fase di elaborazione i dati sul cancro del colon retto con incidenza nel triennio 2006-2007-2008 in tutta la provincia. Le informazioni vengono archiviate e tutelate in una struttura il cui accesso è riservato ai soli operatori del Registro. La qualità dei

dati viene garantita dai controlli periodici dell'Airtum, Associazione italiana registri tumori, attraverso un'analisi degli indicatori di qualità. Le notizie così reperite permetteranno di sorvegliare l'andamento delle patologie tumorali e consentiranno ricerche sulle cause del cancro per valutare i trattamenti più efficaci. Inoltre, grazie al ricorso a questo strumento sarà più agevole la progettazione di interventi di prevenzione e programmazione sanitaria. Lo staff del registro tumori, coordinato da Anna Giorno, responsabile dell'unità operativa screening oncologici e del registro tumori dell'Asp di Cosenza, spiegherà in quali attività il team è attualmente impegnato, oltre a illustrare le tappe già percorse. L'attivazione del Registro è, infatti, frutto di un lavoro capillare, faticoso, lungo e paziente, realizzato attingendo alle anagrafi comunali, agli archivi sanitari cartacei e alle banche dati informatiche gestite dalla Regione. Ma anche dai distretti, dagli ospedali zonali, dalle strutture di sanità private, dall'Hospice e dall'Azienda ospedaliera. Un esempio di come un'attività di analisi e prevenzione sapientemente coordinata sul territorio, possa favorire non solo le normali attività terapeutiche ma pure la ricerca vera e propria. s.p.

Stupra le figlie da 20 anni In cella per la seconda volta Alcuni vicini di casa hanno incoraggiato le ragazze a denunciare COSENZA — Sembra quasi una storia da film di serie b. A. A., un 71enne del capoluogo, è stato arrestato ieri dai Carabinieri della compagnia di Cosenza, guidati dal maresciallo Cosimo Saponangelo. Il loro intervento è culminato nella misura degli arresti domiciliari, disposti dalla Procura di Cosenza. Un arresto che è avvenuto meno di quattro giorni dopo che A. A. era stato scarcerato. Per una triste ironia della sorte, l'anziano è tornato in galera per lo stesso tipo di reati. Infatti, stando ai risultati delle prime indagini, A. A. aveva abusato, fino a tempi recenti, di due sue figlie. A partire dagli anni '80, quando entrambe le donne erano minorenni. La prima delle due che l'aveva denunciato nel marzo del 2002, causandogli una condanna di 7 anni, ridotti in appello a 5 anni e 6 mesi, subiva le "attenzioni" del padre sin dall'età di 14 anni. L'altra, invece, ha trovato il coraggio di denunciare il genitore solo di recente, dopo aver tentato di scappare alle molestie e alle violenze sessuali (che si verificavano sia nella casa familiare, sia in una baracca del centro storico) a cui era sottoposta sin dal 1989, allontanandosi, nel 2000, dalla zona in cui viveva. Era persino riuscita a rifarsi una vita, sposandosi. Inutilmente: nel 2006 aveva rivisto il padre, che l'aveva violentata di nuovo. Da allora è caduta in depressione e si è am-

malata di anoressia. Sono stati alcuni vicini di casa ad incoraggiarla a denunciare l'anziano genitore. Le indagini sono attualmente in corso. s.p.

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

FONDAZIONE PER LA RICERCA E LA CURA DEI TUMORI

“TOMMASO CAMPANELLA” CAMPUS UNIVERSITARIO Viale Europa - Località Germaneto 88100 CATANZARO ESTRATTO AVVISO DI GARA Questa Amministrazione con decreto N. 118 del 31.03.2009 ha indetto procedura concorsuale ristretta ristretta per via telematica per la “fornitura triennale in service di analiti per l’U.O. di Biochimica Clinica” per un importo presunto triennale di Euro 2.280.000,00 e per l’acquisto di una “TAC multislice di ultima generazione” per l’U.O. di Radiologia per un importo presunto di Euro 1.200.000,00. Il relativo bando è stato inviato alla G.U.U.E. in data 03.04.2009 ed alla G.U.R.I. in data 06.04.2009 Le offerte di gara devono pervenire al Gestore del Sistema Telematico CSAMed di Cremona sul sito web www.albofornitori.it con le modalità in esso descritto. f.to Il Direttore Generale incaricato dr. Antonio Belcastro


26 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

TIRRENO COSENTINO S. LUCIDO Giudizio critico della minoranza sui lavori per 800 mila euro inerenti la struttura d’approdo

Sul porto una delibera “assai discutibile” Pizzuti e Pastore contro l’esecutivo: già individuata la ditta cui saranno affidati i lavori SAN LUCIDO – “Moralmente assai discutibile”. Questo il giudizio espresso dal gruppo di minoranza “Direzione San Lucido” nei confronti della deliberazione, approvata in sede di Consiglio comunale, relativa ad alcuni lavori da effettuare presso il Porticciolo. Spiegano i consiglieri di minoranza Pizzuti e Pastore: “È stato deciso, nonostante il parere contrario del nostro gruppo minoranza e di due membri della maggioranza, di dare un indirizzo “politico” al Responsabile dell’Ufficio tecnico, settore III° Lavori pubblici, perché “gestionalmente” possa affidare, direttamente e senza previa gara, lavori per 800 mila euro, provenienti da un finanziamento della Regione Calabria del 2003 (Pit 20002006), da realizzarsi nell’area portuale del nostro Comune. Il problema è che l’affidamento dei suddetti lavori dovrebbe avvenire nei confronti di una sola ditta, già individuata, la stessa che sta già effettuando i lavori nel porto di San Lucido per un importo di 180 mila euro circa, già appaltati in seguito ad un precedente finanziamento, proveniente anch’esso da passate amministrazioni. La maggioranza che amministra il nostro comune - continuano - ritiene che, in virtù dei tempi brevi assegnati per l’e-

San Lucido

spletamento dei lavori e per l’impossibilità dell’effettuazione dei lavori da parte di due ditte diverse nella stessa area, sia necessario ricorrere all’art. 57 del D. Lgs 163/06 che consente, solo in alcuni e ben precisati casi, l’affidamento senza gara”. Pizzuti e Pastore, contrariamente a quanto stabilito da sindaco e consiglieri, ritengono “che per i lavori in questione non ricorrano le condizioni dettate dal predetto decreto legislativo; che in tutti i cantieri del mondo lavorano contemporaneamente ditte diverse e non incompatibili; che l’impossibilità a godere del ribasso

derivante dall’asta privi le casse comunali di San Lucido della possibilità di un notevole risparmio”. Una scelta, dunque, a parer loro, svantaggiosa da un punto di vista economico, “moralmente discutibile” e che “sicuramente susciterà un vespaio ed una serie di ricorsi e denunce tali da prefigurare un intervento da parte di diversi inquirenti, amministrativi e non”. “Avremmo ritenuto più opportuno – concludono un incontro con i responsabili regionali per ottenere una breve proroga che potrebbe consentire di dar corso ad una gara, anche ridotta, ed alle procedure di appalto accelerate previste nelle leggi vigenti ed anche nella convenzione da stipulare con la stessa Regione Calabria. In tal modo non sarebbe stato ingenerato in alcuno il minimo dubbio sulla legittimità dell’operato, soprattutto dal punto di vista morale, degli amministratori della nostra splendida cittadina”. Mariapaolina Romeo

IN BREVE PAOLA - All’Odeon “tra realtà, impegno e speranza” “Tra realtà, impegno e speranza” questo il tema di un convegno organizzato dalla locale Associazione nazionale dei Carabinieri per oggi sabato 18 aprile, che vedrà la partecipazione di Rita Borsellino e Rosanna Scopelliti. Il meeting si terrà al teatro Odeon di Paola alle ore 10. I lavori saranno introdotti dal presidente dell’Anc Paola, Elio Rocca. Seguiranno gli interventi del padre provinciale dell’Ordine dei Minimi, Rocco Benvenuto, del comandante operativo del comando provinciale dei carabinieri di Cosenza, Demetrio Buscia, dei giornalisti e scrittori Arcangelo Badolati, Pino Nano e Antonio Nicaso. Infine le testimonianze della Borsellino, sorella del giudice Paolo ucciso dalla mafia, e dalla Scopelliti, figlia del magistrato Antonino, presidente della fondazione dedicata al padre e membro di “Ammazzateci tutti”. Silvia Navarra PAOLA - Differenziata, concorso nelle scuole: “Riutilizziamoli” In occasione della campagna sulla raccolta differenziata, è stato organizzato dal comune di Paola, dall’assessore all’ambiente Condino il concorso “Riutilizziamoli”. L’obiettivo è promuovere l’utilizzo di materiali di scarto e di recupero. Il concorso si rivolge agli studenti delle scuole primarie e medie inferiori del comune di Paola. Gli studenti interessati possono comunicare la loro partecipazione tramite il loro referente di istituto. I lavori realizzati dagli studenti partecipanti verranno suddivisi in diverse categorie a seconda del materiale riciclato utilizzato: carta, plastica, alluminio, vetro, legno o multimateriale. L’assessore Condino ha comunicato che i lavori dovranno essere ultimati entro il 20 Maggio, successivamente a tale data, i responsabili del progetto di ogni istituto ritireranno i lavori sottoposti a concorso. La fase finale del concorso sarà caratterizzata da una mostra espositiva dove saranno presentati i diversi lavori e in occasione della stessa verranno premiati gli oggetti che meglio esprimono l’idea del riutilizzo. La premiazione avverrà nel corso di una giornata dedicata all’ambiente la cui data verrà comunicata prossimamente. sil.nav.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 27

TIRRENO COSENTINO SCALEA Grossi camion hanno trasportato materiale poi bruciato in località Pantano, nei pressi del liceo scientifico “Metastasio”

Rifiuti scaricati e dati alle fiamme Una colonna di fumo si è levata provocando panico tra studenti e insegnanti. Allertati carabinieri e vigili urbani SCALEA - Nella prima mattinata di ieri gli studenti del Liceo scientifico Metastasio di Scalea sono stati allertati da un intenso fuoco acceso in un’area recintata nei pressi dell’edificio. Dalle fiamme si generava un fumo denso, che si alzava alto in cielo come una colonna. L’odore entrava nelle aule e con esso nugoli di insetti, che si attaccavano alle pareti. Immediatamente i ragazzi hanno comunicato quel che accadeva alla dirigente, Elena

IN BREVE PRAIA A MARE - “Legami d’acciaio” manifestazione a Taranto: presenti anche operai della Marlane Oggi a Taranto “Legami d’Acciaio” vedrà la partecipazione anche degli operai della ex Marlane di Praia a Mare. Alle ore 15 da Piazza Divin Gesù al Rione Tamburi a Taranto partirà una manifestazione nazionale sulle morti nel lavoro, da lavoro e da inquinamento promossa da associazioni, movimenti, sindacati di base, delegati Rsu ed Rls nel tentativo di porre un freno a quello che accade ogni giorno sui cantieri, in fabbrica, nelle città. Si tratta di una manifestazione autorganizzata e autofinanziata alla cui promozione tutti i lavoratori, cittadini, partiti, organizzazioni sociali, rappresentanti politici con le loro bandiere e i loro simboli in piena autonomia possono partecipare. Emilia Manco Parte dei rifiuti scaricati e accanto il fumo provocato dall’incendio

Cupello, che altrettanto tempestivamente ha avvisato i vigili urbani e i carabinieri. Qualche ora prima erano stati visti passare dei grossi camion, che trasportavano del materiale indistinto, poi gli stessi oltrepassavano la recinzione del campo in questione, scaricavano il materiale e qualcuno appiccava il fuoco. Già da diverso tempo una massa informe e non differenziata, simile a letame, calce, terreno messi insieme, sprigionante un

umore ugualmente ambiguo, attira l’attenzione di quanti frequentano il liceo; da più parti ci si chiede di cosa si tratti e se è lecito che sia collocata nelle adiacenze di una scuola grande come il liceo Metastasio, che ogni giorno ospita oltre 800 presenze. Gli studenti hanno già protestato contro l’installazione dell’antenna telefonica, contro la presenza di eternit nelle piazzole di località Pantano, contro i cumuli di spazzatura di grossa taglia, come elettrodomestici, materassi, mobili, accumulati vicino ai cassonetti, e continuano a farlo perché l’area che circonda l’edificio sembra effettivamente zona franca.Anche per quello che è successo ieri i rappre-

sentanti degli studenti hanno scritto alle autorità competenti, cioè al Comune di Scalea e alla società che si occupa dello smaltimento dei rifiuti, l’Alto Tirreno Cosentino s.p.a. , segnalando ad esse la presenza di rifiuti ingombranti e/o speciali nelle zone adiacenti l’edificio scolastico e chiedendo la loro immediata rimozione e la bonifica dell’area. Presumibilmente il campo in cui ieri i camion hanno scaricato e poi bruciato quel materiale indistinto è privato; ciò non toglie, però, che i rappresentanti istituzionali vigilino e prendano, se necessario, tutte le misure del caso. Tania Paolino

CITTADELLA DEL CAPO - Dibattito organizzato dal Pd Il circolo del partito democratico di Bonifati ha organizzato per oggi pomeriggio un dibattito sulla scuola. Alle ore 18 presso la sala polivalente delle scuole medie di Cittadella del Capo si svolgerà un dibattito sulla riforma Gelmini e la sua ricaduta sul territorio tirrenico cosentino. Ad introdurre i lavori Antonio Mollo, segretario del circolo Pd di Bonifati. La relazione sarà tenuta da Giancarlo Iachetta, insegnante presso il liceo di Belvedere Marittimo. Concluderà i lavori Cesare Pitto, antropologo dell’Unical, della facoltà di lettere e filosofia, dipartimento di scienze dell’educazione. emi.man. BELVEDERE M.MO - Inaugurazione del circolo del Pdl Questo pomeriggio si terrà l’inaugurazione del circolo del Pdl a Belvedere Marittimo. Ad aprire i lavori la commissaria del circolo di Belvedere, Angela Cristofaro. Hanno assicurato la loro presenza i neo dirigenti, Giuseppe Scopelliti e Tonino Gentile, rispettivamente coordinatore e vicecoordinatore regionale del partito. E’ certa la presenza di Giuseppe Caputo, vicecoordinatore del Pdl della provincia di Cosenza e di Giacomo Mancini e Jole Santelli, deputati del Pdl,di politici regionali e del tirreno cosentino. emi.man.

TORTORA – Il consigliere di minoranza Franco Chiappetta sottolinea l'ennesima defaillance dell'amministrazione Silvestri. I fatti partono dal 2001. Il 17 novembre di quell’anno l'allora amministrazione Lamboglia manifestava in consiglio comunale la volontà di far escludere dal Parco del Pollino le zone montane abitate, ossia Massacornuta, Carro, Sant'Elia, Acqualisparti. Tale volontà viene votata e raccolta nella delibera di consiglio n. 33 in seguito sottoposta all'Ente Parco che accoglierà solo l'esclusione della contrada Acqualisparti. Come da procedura nella seduta di consiglio comunale del 5 Maggio 2004 l'allora amministrazione accolse la controproposta dell'Ente Parco ed approvava la nuova perimetrazione. In data 31 Maggio 2005 la nuova amministrazione guidata da Silvestri

TORTORA La minoranza avverte: «Delibera illegittima, spetta al consiglio comunale decidere»

VERBICARO — Dopo anni di tentativi e trattative con i sindacati, la Regione Calabria è riuscita a raggiungere la stabilizzazione, cioè la trasformazione a tempo indeterminato, di tutti i lavoratori idraulici forestali dell’ex Fondo Sollievo della Calabria. Con la denominazione "Fondo Sollievo alla disoccupazione" la Regione Calabria ha supportato economicamente alcuni Comuni per sostenere la realizzazione di progetti di forestazione con lavoratori impegnati a tempo determinato nel dettaglio, i comuni di Acri, San Demetrio Corone, San Giovanni in Fiore, Longobucco, Casabona, Fabrizia, Nardodipace e la Comunità Montana Alto Tirreno di Verbicaro. La stabilizzazione degli operai idraulico - forestali arriva in un momento particolarmente delicato dal punto di vista lavorativo ed economico oltre che rappresenta un importante tassello

VERBICARO A darne notizia della stabilizzazione il sindaco Carmine Cirimele: « Grazie a Pirillo e Loiero»

Riperimetrazione parco, Silvestri ci ripensa delibera in Consiglio la revoca dell'atto emesso nel Maggio 2004 riguardante la riperimetrazione del parco, chiedendo l'uscita definitiva dal Parco del Pollino. Chiappetta nel corso di quella seduta manifestava la sua perplessità facendo notare «che l'uscita dal Parco è rischiosa perché in caso di rigetto dell'odierna richiesta vi è la possibilità che la zona di Acqualisparti venga reinserita nel Parco». Paradossalmente in data 24 Marzo 2009, l'attuale amministrazione, delibera una nuova riperimetrazione dei confini del Parco del Pollino. Immediato il commento di Chiappetta. «Questa delibera è illegittima perché

Il Parco del Pollino

Idraulico-forestali a tempo indeterminato nell’azione di ricomposizione del lavoro idraulico forestale. Un accordo fondamentale da inserire in un’azione programmatoria e progettuale capace di ridare centralità ai temi della difesa, valorizzazione e produttività del territorio, alla salvaguardia ambientale ed alla valorizzazione del bosco Calabrese, di coniugare le diverse fonti di finanziamento, di rilanciare la gestione pubblica del settore. Il superamento delle condizioni di precarietà, la ricomposizione del lavoro nel settore consentiranno infatti, di avviare compiutamente un’azione di ricognizione sulle nuove opportunità occupazionali possibili, visti anche i processi di esodo in atto, soprat-

Verbicaro

la competenza spetta al consiglio comunale. In questo modo l'amministrazione dimostra ancora una volta di scavalcare le leggi e di non avere i numeri adatti per governare. Inoltre nella delibera del 24 marzo 2009 non c'è nessun riferimento alla delibera del maggio del 2005, ciò vuol dire che l'amministrazione ha solo riproposto qualcosa che già avevamo ottenuto noi nel 2004 ed ha dimenticato completamente ciò che essa aveva deliberato nel maggio del 2005. Questo è un atto grave che ancora una volta dimostra il comportamento lassista e deficitario dell'amministrazione. Questo modo subdolo non riesce a rilanciare nessun progetto. Ormai si governa solo per giustificare la propria presenza». Martino Ciano

tutto in risposta al disagio economico e sociale in cui versano le popolazioni delle aree interne e rurali, cogliendo le enormi potenzialità produttive che le stesse aree offrono. Il Sindaco del Comune di Verbicaro, Carmine Cirimele, ha inteso esprimere grande soddisfazione per l’impegno mostrato e per gli obiettivi raggiunti dalla giunta Regionale, nella persona del Presidente Agazio Loiero e dell’Assessore al ramo Mario Pirillo. La stabilizzazione degli operai di Verbicaro e dei comuni limitrofi infatti, oltre che scongiurare fenomeni di emigrazione e dunque spopolamento delle aree interne, può essere visto come un salvagente per l’economia interna di Verbicaro. Uno spiraglio in un momento di incertezza e insicurezza lavorativa che grava ora più che mai in quelle realtà già da tempo depresse ed economicamente deboli.


28 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

IONIO COSENTINO ROSSANO Provvedimento preventivo di 600 mila euro da parte della procura di Castrovillari che lo accusa di peculato

Conto corrente sequestrato a Labonia Si sarebbe appropriato di una somma derivante dalla vendita di beni fallimentari ROSSANO – E’ stato sottoposto a

sequestro preventivo, da parte della guardia di finanza di Castrovillari, un conto corrente del notaio Guglielmo Labonia. Ancora sviluppi sulla vicenda penale che vede coinvolto il 63enne notaio originario di Rossano, con studio a Sibari di Cassano allo Ionio nell’ambito delle indagini condotte dalla procura della repubblica di Castrovillari in materia di reati contro la pubblica amministrazione. L’ipotesi di reato che viene contestata all’indagato riguarda il reato di peculato, per essersi indebitamente appropriato di una rilevante somma derivante dalla vendita all’incanto di numerosi beni fallimentari. Nel corso degli approfondimenti investigativi, svolti dagli uomini della Compagnia delle fiamme gialle, dirette dal tenente Gisberto Moretti, i finanzieri hanno individuato l’esistenza di un conto corrente acceso presso la filiale di un Istituto di credito di Castrovillari, intestato al notaio Guglielmo Labonia, con una rilevante provvista costituente corpo di reato. Ritenendo che la disponibilità della somma depositata, circa 660.000,00 euro, potesse aggravare o protrarre le conseguenze del reato di peculato contestato all’indagato, ovvero che la stessa potesse essere ritirata, impiegata o comunque dispersa dal titolare del conto determinando così la possibile

Il notaio Guglielmo Labonia

perdita definitiva da parte degli aventi diritto, il magistrato inquirente Baldo Pisani, ne ha chiesto ed ottenuto il sequestro preventivo. Il provvedimento cautelare relativo al sequestro è stato emesso dal Gip del Tribunale della città del Pollino, Annamaria Grimaldi, ed è stato eseguito dalle fiamme gialle castrovilleresi giovedì scorso. Lo stesso Gip, nelle scorse settimane, aveva emesso l’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del notaio Labonia che resta ai domiciliari, dopo che anche il Tribunale del riesame ne ha recentemente confermato la necessità. Emilia Manco

IN BREVE CASSANO - Liceo “Lombardi Satriani” chiuso, ci sono i topi IL Liceo Classico "Raffaele Lombardi Satriani" di Cassano allo Ionio resterà chiuso per due giorni. Causa: presenza di roditori. Nella mattinata di giovedì alcuni alunni hanno notato la presenza di un topo all'interno di una classe dell'istituto. Dopo aver prontamente informato il personale addetto, questo ha fatto sparire il roditore uccidendolo e buttandolo nel secchio dell'immondizia rientrando nell'istituto e facendo finta di nulla. Gli alunni per tutta la durata della giornata scolastica hanno dovuto far finta che non fosse successo niente poichè, anche, le bidelle hanno fatto finta di nulla. Ma nella mattinata di venerdì un gruppo di loro ha deciso di far valere i propri diritti costringendo il personale a confessare la presenza del roditore all'interno dell'istituto di Via Diaz e a chiedere ed ottenere dalla preside, Agata Foti, la disinfestazione per i due giorni successivi. Caterina La Banca

IN BREVE SPEZZANO A. - Pregiudicato napoletano torna in carcere I carabinieri hanno arrestato a Spezzano Albanese, A.C., 40 anni, disoccupato e pregiudicato di Napoli. L'uomo aveva ottenuto gli arresti domiciliari presso la comunita' terapeutica Regina Pacis di Spezzano Albanese. Il suo comportamento pero' si e' mostrato subito non in linea con le finalita' di recupero della struttura. Nella giornata di ieri la Corte di Appello di Napoli ha emesso il provvedimento di revoca degli arresti domiciliari. A.C. e' stato quindi arrestato e, dopo le formalita' di rito, e' stato tradotto nel carcere di Castrovillari. CORIGLIANO - Sequestrati 60 chili di pesce La Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro ha sequestrato circa 60 chilogrammi di prodotti ittici, ritenuti non idoneamente conservati e in alcuni casi mancanti dei requisiti di legge inerenti la tracciabilita' del prodotto. Comminate sanzioni per un ammontare di circa 15.000 euro e denunciate due persone in stato di liberta'. S.MARCO A. - Alunni del comprensivo al Comando dei CC La caserma dei Carabinieri che ospita la Compagnia di San Marco Argentano, oggi aprira' le proprie porte a degli ospiti insoliti: gli alunni dell'istituto comprensivo "Chimenti", ex scuola elementare. Al posto delle "gazzelle" con a bordo persone poco raccomandabili, i cancelli si apriranno per gli scuolabus gialli pieni di bambini. L'evento e' stato organizzato nell'ambito del progetto "La cultura della legalita'", che vede impegnate l'istituzione scolastica e l'Arma dei Carabinieri. CORIGLIANO - Tentata estorsione, lituano in manette I carabinieri di Corigliano, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Rossano, hanno arrestato S.P., lituano, 41 anni, domiciliato a Corigliano. L'uomo deve rispondere di tentata estorsione nei confronti d'un connazionale. Il quarantunenne e' stato rinchiuso nel carcere di Rossano.


30 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

VIBO VALENTIA E PROVINCIA Capo Vaticano al centro della speculazione edilizia. Nel mirino dei carabinieri sono finiti alcuni operatori turistici

Abusivismo, pioggia di denunce Imprenditore sorpreso a costruire una struttura in cemento armato vicino alla spiaggia VIBO VALENTIA — Duro colpo dei

Carabinieri della Compagnia di Tropea contro l’abusivismo edilizio lungo la costa tirrenica vibonese, la cosiddetta Costa degli Dei, che comprende panorami stupendi come quello di Capo Vaticano dove un operatore turistico è stato sorpreso mentre stava costruendo una struttura in cemento armato a pochi passi da una struttura ricettiva di sua proprietà e a qualche metro dalla battigia. Il responsabile, B. M., un imprenditore turistico di 79 anni del luogo, aveva realizzato uno scavo lungo oltre 120 metri e largo 5. L'uomo è stato denunciato, mentre la struttura, che probabilmen-

Panoramica di Capo Vaticano

te sarebbe servita per qualche dependance, è stata sequestrata. I militari dell’Arma, nel corso dell’operazione, hanno denunciato altre cinque persone sempre per reati ambientali, sequestrando manufatti e mezzi. Sempre a Capo Vaticano, altri due operatori turistici, G. G. e P. T., rispettivamente di 54 e 69 anni, sono stati denunciati dei reati legati a casi di quotidiano abusivismo. Mentre a Tropea un operaio di 50 anni S. M. è stato a sua denunciato unitamente alla propria figlia per la realizzazione di una costruzione priva di concessione edilizia. Analogo caso a Limbadi, dove è stato denunciato un pensionato F. C., di 71 anni, del luogo.

Depurazione, lunedì si inaugura il nuovo impianto di Tropea e Ricadi VIBO VALENTIA — Lunedì prossi-

mo, alle ore 11,00, in località Argani, sarà inaugurato e avviato il nuovo impianto di depurazione di Tropea e Ricadi. All’inaugurazione interverranno il presidente della Provincia Francesco De Nisi, l’assessore alle Attività produttive Paolo Barbieri, i consiglieri provinciali Giuseppe Rodolico, Gianfranco La Torre e Giovanni Macrì, nonché i sindaci di Tropea e Ricadi, rispettivamente Antonio Eutic-

chio e Domenico Laria. «Con l’avvio del nuovo e moderno depuratore, sarà possibile - si legge in una nota della Provincia - dismettere gli impianti di Santa Domenica di Ricadi e di Tropea (“Convento”), nonché di diminuire contestualmente la quantità di liquami che giungono all’impianto “Le Grazie” di Parghelia, con grandi benefici per tutto il tratto di litorale che dall’estremo sud della provincia giunge fino a Zambrone».

Istituto penitenziario, arriva il direttore Mega discarica a San Calogero Dalla Uilpa gli auguri a Galati. Al manager si segnala la carenza di personale VIBO VALENTIA — «Lunedì prossimo, Mario Antonio Galati, Dirigente penitenziario, si insedierà alla direzione della Casa Circondariale di Vibo Valentia. Al nuovo direttore, la Uilpa Penitenziari rivolge il proprio saluto e non rituali auguri di buon lavoro». Esordisce così, in una nota, il coordinatore regionale della Uilpa Penitenziari Gennarino De Fazio. «Sono molte infatti - prosegue il sindacalista - le problematiche che Galati dovrà affrontare nel breve e medio periodo e che spaziano dall’organizzazione del lavoro all’adeguamento della struttura alla normativa vigente. De Fazio segnala, tral’altro, la «vera e propria emergenza collegata all’inadeguatezza degli organici del personale, sia del Corpo di polizia penitenziaria sia del comparto ministeri». Una questione «in verità datata, ma che si è accentuata nelle ultime settimane sia a causa del notevole incremento della popolazione detenuta - il numero dei ristretti rasenta ormai il massimo tollerabile, già superato in qualche settore, dove è pari a 386 detenuti, ben 130 in più del numero ottimale - sia in ragione del costante depauperamento di operatori». «Diversi, inoltre - continua il sindacalista -, gli operatori che sono stati da poco destinati al Provveditorato regionale di Catanzaro, quasi sulla scia del precedente direttore, la dottoressa Rachele Catalano, promosso ad incarico superiore e trasferito allo stesso Ufficio». «Auspico, pertanto - è detto ancora

nella nota -, che il dottor Galati avvii da subito il confronto con le organizzazioni sindacali, nella certezza che solo attraverso soluzioni condivise, che esaltino l’univocità degli intenti nella diversità e l’autonomia dei ruoli, si potranno ottenere risultati efficaci e duraturi. Un sentito ringraziamento, personale e della Uilpa Penitenziari, per l’eccellente opera svolta, va anche alla dottossa Maria Luisa Mendicino che ha “traghettato” il carcere vibonese dalla

precedente gestione conclusasi la fine dell’anno scorso sino all’arrivo nel nuovo dirigente». «In questi quattro mesi di direzione la dottoressa Mendicino - ricorda De Fazio - non si è di certo limitata ad una mera “reggenza” della Casa Circondariale, ma ha affrontato con piglio manageriale, efficienza ed efficacia ogni vicenda, alcune anche ereditate, non facendo assolutamente avvertire l’assenza di un direttore titolare».

In Italia nonostante l’espulsione: arrestato nel centro di Mileto VIBO VALENTIA — Una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia ha arerstato Abdelslam Abdelglil, marocchino, 23 anni. I militari lo hanno notato mentre passeggiava tranquillamente per le vie del centro storico di Mileto, ma, appena ha scorto in lontananza i militari, ha cercato di cambiare strada e far perdere le proprie tracce. Ai Carabinieri non è però sfuggito il movimento. L'immigrato è stato fermatoprima che riuscisse a darsi alla macchia provvedendo a chiedere l'esibizione dei documenti di riconoscimento. Il giovane si è così visto costretto ad ammettere di non averne ed ha provato a declinare le proprie generalità, nella speranza che nessuno approfondisse troppo il controllo ed i militari decidessero di

soprassedere viste le complicate procedure di identificazione degli stranieri. Ma gli uomini della Benemerita hanno deciso di approfondire il controllo sottoponendo il marocchino alla verifica delle impronte digitali per verificare la veridicità delle proprie dichiarazioni. E’ così emerso che l’identità reale del giovane non era quella dichiarata agli uomini dell'Arma ma quella di una vecchia conoscenza delle forze di polizia italiane, essendo già stato identificato e colpito da un decreto di espulsione nell’ottobre del 2008 a Siracusa. Sono così immediatamente scattate le manette per l'uomo, accusato di inottemperanza al decreto di espulsione dal territorio nazionale e false di chiarazioni sulle proprie generalità a pubblico ufficiale.

Il no di Rifondazione comunista VIBO VALENTIA — «Ancora una

volta, apprendiamo che il tentativo di risolvere il problema dei rifiuti nella nostra provincia si scontra con la protervia con cui il presidente della Provincia, noncurante dei comitati civici, della raccolta di firme e quant’altro continua nella sponsorizzazione di un progetto inutile quanto dannoso e dispendioso: la costruzione della mega discarica con annesso impianto per la produzione di Cdr». La critica a De Nisi arriva dalla segreteria provinciale di Rifondazione comunista. «Questa volta - si legge in una nota del Prc vibonese -, non è più il territorio di Vazzano - anche se, sempre secondo le dichiarazioni del Presidente De Nisi, la questione rimane ancora aperta - ma il Comune di San Calogero, che, su una linea di principio abbastanza meritevole, ha organizzato una assemblea pubblica proprio per discutere con i propri cittadini sull'eventualità di costruire una discarica/impianto nel loro territorio, trasformatasi però in un goffo tentativo di imbonimento di massa sponsorizzando, con metodi già collaudati in un lontano ventennio, sui benefici economici e occupazionali che tale opera può portare». «In merito - continua il Prc - ci siamo già più volte espressi sottolineando non solo l'inutilità di un tale opera, sul dimensionamento rispetto alla produzione totale dei rifiuti nella nostra pro-

vincia, ma anche la pericolosità e l'inadeguatezza di tale soluzione. Superficiali, per questi motivi, continuano a sembrarci le dichiarazioni di chi, in spregio totale dei luoghi e del parere autonomo delle comunità locali, continua imperterrito a riproporre questo genere di avventate “soluzioni”. Basterebbe solo sottolineare - continua la nota - come si emersa una dicotomica posizione tra l'assessore regionale Greco, che spinge con convinzione e senso ambientale verso l'incremento della raccolta differenziata (attualmente ferma ad un misero 4%) che si tradurrebbe nella diminuzione considerevole della produzione dei rifiuti, ed i fallimenti della gestione commissariale per l'emergenza ambientale che sponsorizza soluzioni immediate quale la costruzione di impianti di produzione di CDR, triste conclusione di pratiche ecologiche e di politiche a sostegno della differenziata». «Ribadiamo - è la presa di posizione del Prc - la nostra ferma convinzione della necessità di politiche alternative nel settore ambientale, anche dal punto di vista occupazionale, che devono necessariamente ripartire dalla fine della gestione commissariale per l'emergenza rifiuti, passando per una moratoria sulla costruzione di discariche e mega impianti, a favore dell'investimento nella riduzione, nella raccolta differenziata e nel riciclaggio dei rifiuti».


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 31

VIBO VALENTIA E PROVINCIA I Democratici al Comune di Vibo hanno scelto il capogruppo dopo il tiro alla funa tra ex ds e i componenti dell’area cattolica

Pd, convergenza su Petullà Ma ora si guarda con insistenza al rimpasto. Due o tre gli assessori a rischio VIBO VALENTIA — Che la tensione sia

alta all’interno del maggiore partito della coalizione di centrosinistra che regge il sindaco Franco Sammarco appare chiaro da come si è conclusa la vicenda della nomina del capogruppo. Abbiamo riferito la forte contrapposizione tra i principali due gruppi ex ds ed area cattolica (soprattutto ex Margherita ed ex Uduer) - la riunione riconvocata a distanza di ventiquattr’ore ha visto stavolta la presenza diretta del sindaco ed allora ecco partita una vera e propria partita a scacchi. I sedici consiglieri, come d’incanto, hanno trovato la giusta sintesi arrivando a nominare il nuovo capogruppo all’unanimità, un’unanimità che nasconde una serie di giochi di posizione che vedono contrapposto il sindaco al gruppo consiliare, la giunta al partito. Proviamo a ricostruire i passaggi finali che hanno portato all’unanimità conclusiva. Il gruppo del Pd consta attualmente di 16 consiglieri (Michelangelo Miceli, Pino Gambardella, Ferdinando Cammarota, Manlio Mazza, Domenico Fortuna, Giuseppe Macrì, Michele Petullà, Marco Talarico, Gioele Pelaggi, Gianfranco Marataro, Salvatore Cilurzo, Mariano Piro, Francesco Russo, Pasquale Mercadante, Francesco Fiorillo ed ovviamente il sindaco Franco Sammarco), la pattuglia più numerosa a sostegno della maggioranza. La sfida tra gli ex ds rappresentati da Michelangelo Miceli e quelli di area cattolica rappresentata da Mariano Piro, ha raggiunto il compromesso su di un terzo no-

me, uscito a sorpresa: Michele Petullà. Petullà viene eletto capogruppo all’unanimità, affiancato da due vice (i due ex contendenti Miceli e Piro), ma dietro precise condizioni che, se da un lato cercavano di mettere spalle al muro il sindaco, dall’altro lo stesso sindaco ha utilizzato per cogliere l’occasione di poter finalmente consumare una resa dei conti nel proprio esecutivo. La richiesta, ormai nota con la formula della “rimodulazione”, è che il senso metta mano ad un rimpasto. E così accadrà che da due a tre degli attuali assessori dovranno cedere il posto, ma proprio qui è scattata la contromossa del sindaco che, in un certo senso, ha ottenuto la garanzia di poter “dire la sua” sugli eventuali assessori da sostituire accettando poi di inserire i nominativi indicati dal partito. Rimane un’ultima incognita: la posizione del neonato gruppo dell’Idv, costituitosi a Palazzo Luigi Razza grazie all’iniziativa dell’ex capogruppo Pd, Michele Furci. I neodipietristi cosa chiederanno in cambio del sostegno al sindaco? E, soprattutto, sindaco e maggioranza saranno nelle condizioni di accontentare questo nuovo alleato che, a Vibo Valentia come a Roma, non può non considerarsi “scomodo”? Qualcuno suggerisce che sia questo il preludio all’avvio delle “grandi manovre” in vista della scadenza elettorale sempre più vicina. Maurizio Bonanno

TURISMO Ancora polemiche sulla promozione on-line. Tassi (Sd) controreplica all’assessore Callipo

«Calabriaexcelsa non è a costo zero» VIBO VALENTIA — «Come fa l’assessore Callipo ad affermare che il protocollo d’intesa con la “Paolo di Tarso” sia a costo zero e non preveda alcun contributo economico quando, invece, la Provincia si impegna a fornire alla “Paolo di Tarso” locali, personale, e servizi di gestione presso l’assessorato provinciale al turismo? In altre parole, personale dell’amministrazione pubblica dovrà lavorare per un privato che potrà utilizzare locali pubblici, telefono, fax, computer, per la creazione e gestione del proprio sito». Continua il botta e risposta tra l’assessore provinciale al Turismo, Gianluca Callipo, e l’esponente vibonese della Sinistra Democratica Pino Tassi. Ora è il turno dell’esponente politico che per primo ha aperto lo scontro su questo argomento. Secondo Tassi, infatti: «Non si tratta di noccioline, bensì, l’ente pubblico si fa carico delle spese di logistica e di organizzazione. Sarà anche una fondazione la “Paolo di Tarso”, ma in questo caso propone una semplice operazione commerciale ed economica a cui la Provincia dà un supporto logistico, organizzativo e

promozionale importante. In pratica la Provincia diventa una sorta di “procacciatore d’affari” di un privato». «La Regione Calabria - spiega Pino Tassi - non ha mai avviato la collaborazione (siglata nel dicembre 2007) con la “Paolo di Tarso” e basta andare su “calabriaexcelsa. it” oppure su “italiaexcelsa. it” per vedere che siamo di fronte a portali vuoti e inesistenti. Inoltre dispiace che un imprenditore come l’assessore Callipo, membro autorevole della Confindustria, non capisca che in questo modo crea un caso di concorrenza sleale verso tutti gli altri operatori del settore. Operatori locali che sono decine e decine e che lavorano seriamente e che portano il nome di Tropea e della provincia di Vibo Valentia nel mondo di internet a proprie spese». «L’assessore Callipo - insiste Tassi - afferma che chi aderirà successivamente pagherà un costo d’ingresso pari a 2.500 euro, che non sono pochi. E per quale motivo, visto che la Provincia offre tutti questi servizi logistici per anni e non solo per tre mesi? Inoltre è un’operazione che rischia di

diventare un business a spese degli operatori turistici che fidandosi della sponsorizzazione della Provincia pensano che non andranno a subire costi». Per meglio capire l’operazione, basta leggere quanto scritto nell’art. 5 del relativo protocollo d’intesa: “La Paolo di Tarso si impegna a fornire alle strutture alberghiere e ricettive della provincia di Vibo Valentia l’acceso al sistema di promo-commercializzazione italiaexcelsa. com in modo totalmente gratuito dalla data della stipula del presente protocollo fino al 30 giugno 2009. Dopo questa data l’accesso avrà un costo”. Secondo Pino Tassi, «l’articolo 5 è così generico e vago che non pagare il costo d’ingresso non esclude che dopo il 30 giugno non verrà applicata agli operatori una royalty annuale da pagare. Su questo punto - conclude l’esponente vibonese di Sinistra Democratica - non si capisce perché non si fa chiarezza e si rimane generici e vaghi con il rischio di far subire contenziosi giuridici antipatici agli operatori nel futuro». Ma. Bo.


32 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

CROTONE E PROVINCIA ALLUVIONE Il presidente della Provincia, Sergio Iritale, giovedì riunirà il comitato delle autorità competenti

Coordinamento provinciale al lavoro Avanti con la verifica della situazione per il superamento della fase emergenziale CROTONE — Con l’ordinanza del

presidente del Consiglio dei Ministri numero 3741 del 18 febbraio 2009, il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Iritale, è individuato a rappresentare il Commissario delegato di Protezione Civile - Regione Calabria -, all’interno del Comitato provinciale per il superamento del contesto emergenziale dei danni alluvionali e assume il coordinamento e la presidenza dello stesso organismo. In attuazione delle indicazioni contenute nella suddetta ordinanza e che riguardano i danni provocati dagli eventi alluvionali verificatisi tra il mese di dicembre 2008 e gennaio 2009, il presidente Iritale ha convocato, per giovedì prossimo alle ore

12,00, presso la Provincia di Crotone, la prima riunione del coordinamento provinciale del quale fanno parte, ciascuno con un membro rappresentante, la Prefettura di Crotone, la Regione Calabria - struttura di supporto del Commissario delegato -, la Regione Calabria - presidenza Giunta regionale -, l’Autorità di Bacino regionale, l’Urbi Calabria (Unione regionale delle bonifiche e irrigazioni), l’Anci Calabria (Associazione Comuni d’Italia), l’Afor e il Consorzio provinciale per lo sviluppo industriale di Crotone. «Questa prima riunione - si legge in una nota della Provincia - servirà per fare un punto della situazione e cominciare a verificare quanto possibile».

Cani avvelenati, l’appello di Codici «I bocconi avvelenati continuano a disseminare morte nelle città della Calabria. Muoiono fra atroci sofferenze cani, gatti, volatili». A lanciare l’allarme è Codici Calabria. «Eppure - osserva, in una nota, l’associazione -, ogni giorno balza agli onori della cronaca questo problema ma nulla si fa per fermarlo, nonostante disseminare bocconi avvelenati sia una pratica illegale e costituisca un reato penale. Apprendiamo dagli organi di stampa - continua la nota - di altri quattro cani di proprietà morti per avvelenamento a Cutro. Il veterinario che ha prestato le cure mediche ha certificato che gli animali hanno ingerito presumibilmente sostanze anticrittogamiche. “E’ ora di dire basta - dichiara Valentina Coppola, esperta cinofila e responsabile di Codici Ambiente -: solo chi ha visto un cane morire di avvelenamento sa quale ne sia la sofferenza e l’agonia. E’ una scena terribile che non è possibile dimenticare”. I veleni - prosegue la nota - sono numerosi e per la maggior parte di essi non vi è antidoto. Questi agiscono lasciando l’animale completamente lucido fino alla fine, arrecandogli atroci sofferenze. “Intervenire e porre un freno all’uso sconsiderato ed incivile di veleni di qualsiasi tipo volutamente utilizzati per uccidere cani, gatti è una priorità da affrontare a livello regionale”, continua Valentina Coppola. “I bocconi avvelenati sono, infatti, una vera e propria piaga della regione Calabria: si tratta di esche spesso create con i più svariati prodotti disponibili sul mercato, dai topicidi agli anticrittogamici, sostanze di estrema pericolosità e la presenza ingannevole sul territorio di questi costituisce anche un serio pericolo per la salute pubblica». «“Chiediamo al sindaco di Cutro e agli altri organi competenti conclude Coppola - di disporre l’immediata apertura di un’indagine e provvedere ad attivare le iniziative necessarie alla bonifica dell’area interessata nonché segnalare l’area con un’apposita cartellonistica. Non c'è da stupirsi se queste sostanze vietate o per uso derattizzante vario finiscano in mano di “brave persone” senza alcun controllo e pronte ad usarle senza scrupoli, poiché queste sono di facile acquisizione anche nei consorzi agrari”». CROTONE — L’Associazione Tradizionale Pietas, con sede legale a Crotone (Italia) e ad Atene (Grecia), è un’associazione culturale senza scopo di lucro. Finalità dell’associazione Atp è promuovere, diffondere e rivalorizzare le tradizioni greco-romane e in particolare i molteplici aspetti della cultura antica. Oggi, nella Capitale, l’associa-

MARCHESATO Proseguono gli incontri preliminari al Piano di gestione della Zps

Ragionando sulla Zona a protezione speciale SANTA SEVERINA — Un incontro concertativo, quello tenuto a Santa Severina, nell’Auditorium di piazza Campo, mercoledì scorso nell’ambito delle iniziative collegate alla relazione preliminare al piano di gestione della Zps (zona protezione speciale) “Marchesato-Fiume Neto”. La zona a protezione speciale del Crotonese interessa il 40% del territorio ed insiste su 25 comuni su 27. E’ toccato a Claudio Liotti, assessore provinciale all’ambiente, avviare e concludere l’incontro rivolto alle organizzazioni agricole e sindacali ma che ha visto anche la partecipazione di esperti. Le relazioni sono state tenute da Giuseppe Celsi, dirigente dell’ente intermedio presieduto da Sergio Iritale, da Carmen Gangale che si occupa delle linee guida del piano di gestione, da Matteo Guccione esponente di spicco dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), da Pasquale Chiodo responsabile del C. e. a. (centro educazione ambientale) “Villa Daino” di Castelsilano. Da ricordare - è detto in una nota - che la direttiva 92/43/CEE del maggio 1992, relativa alla conservazione degli habitat naturali e della fauna e flora selvatiche, definisce un quadro comune per la conservazione delle piante e degli animali e degli habitat in quanto ambienti naturali e prevede la creazione di una rete di zone speciali di conservazione, denominata rete “Natura 2000”. Tale rete è destinata a garantire uno stato di

Un momento dell’incontro concertativo di mercoledì scorso

conservazione favorevole degli habitat naturali e delle specie di interesse comunitario. «La nostra provincia - ha dichiarato soddisfatto l’assessore all’ambiente - è la prima in Calabria per quanto riguarda la redazione del piano di gestione della Zps. L’ambiente per l’amministrazione Iritale - ha proseguito Liotti - è sempre stata al centro dell’agenda politicoamministrativa». «La Provincia di Crotone - ha sostenuto Matteo Guccione dell’Ispra - sulle tematiche ambientali in questi anni ha dimostrato di essere lungimirante anche perché l’Europa con questo progetto disegna i futuri territori che avranno la massima attenzione anche da un punto di vista delle risorse finanziare. Ciò avverrà anche quan-

do cambieranno gli strumenti di programmazione europea. Questi strumenti non saranno più dedicati ad intere regioni ma esclusivamente a zone ben identificate. Essere in un sito Natura 2000 - ha aggiunto l’esperto dell’Ispra - vuol dire garantirsi per il futuro un’attenzione importante e particolare dell’Unione europea. Come Ispra da qualche settimana abbiamo fatto partire il primo censimento nazionale dello stato della pianificazione territoriale che è attento e include questi valori di rete ecologica». Nel corso dell’incontro sono state rivolte una serie di domande alle quali i relatori hanno fornito dettagliate e puntuali risposte. Entro 30 giorni dovranno arrivare alla Provincia le eventuali osservazioni.

L’organizzazione promuove nella Capitale una conferenza per l’apertura del nuovo anno di iniziative

tel "Art Decò" in via Palestro 19, Roma cena sociale dell'Atp (costi convenzionati per i soci). Domani l’Atp svolgerà una passeggiata archeologica per il centro di Roma alle ore 11,00 avente le seguenti tappe: Colosseo, Foro Romano, Teatro di Marcello, Tempio di Bellona, Tempio di Apollo, Isola Tiberina. Per le ore 13,00 è previsto il pranzo a Trastevere.

Le giornate romane dell’associazione Atp zione svolgerà una conferenza di apertura del nuovo anno di iniziative presentando i programmi in corso, per la quale è convocata l'Assemblea nazionale dell'associazione presso

l'Hotel Galles (via Castro Pretorio - Roma), Metro B, per le ore 16.00 Interverranno: Giuseppe Barbera - presidente Atp. Succederanno, agli auguri di nuovo an-

no romano, le presentazioni della seconda edizione di Campo di Flora (MMDCCLXII) e del numero zero della rivista Pietas. Per le ore 20,30 è organizzata presso il ristorante dell'ho-


Pag. 33 Sabato 18 Aprile 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

IL FATTO Ventenne con “lieve deficit mentale” assunta come baby-sitter è costretta ad avere rapporti sessuali con i tre uomini della famiglia

Violenza su disabile, padre e figli in manette La donna è stata, inoltre, obbligata a celebrare un matrimonio “di facciata” con un marocchino REGGIO CALABRIA — La voglia di indipendenza economica dalla famiglia è costata cara ad una ventenne con un “lieve deficit mentale”. La sua esperienza di babysitter è stata macchiata da una serie di violenze sessuali che hanno visto protagonista il suo “datore” di lavoro ed i due figli di questo. La famiglia dei tre violentatori l’aveva assunta per prendersi cura dei componenti più giovani dietro la promessa di un compenso mensile di 500 euro. Il sogno di avere un salario tutto suo, però, ben presto, si è trasformato in incubo, perché, secondo le indagini dei carabinieri del rione Catona di Reggio Calabria (luogo delle violenze), la giovane è stata costretta, con le minacce, ad avere rapporti sessuali prima con un quarantacinquenne, poi con i figli di 24 e 21 anni: soggetti che - come evidenziano i carabinieri in un comunicato - hanno dei precedenti per reati penali violenti. Il “teatro” della turpe storia - dicono gli inquirenti - è caratterizzato da un forte degrado socioeconomico e, probabilmente, da una situazione culturale che considera oggetto, quasi da ridurre in schiavitù, una donna. E se questa mentalità può, in qualche modo, albergare in un uomo che si avvicina al mezzo secolo di vita, nell’era della globalizzazione non trova alcuna giustificazione, né morale né sociologica, nel comportamento di giovani coetanei della violentata che, come lei, sono figli delle tivù generalista. La violenza, però, potrebbe affondare le radici in situazioni patologiche che agevola-

L’arma e i documenti sequestrati. A lato i carabinieri della stazione di Catona

no queste forme di devianza. Approfittando della fragilità psicologica della ragazza, il terzetto ha sfogato le primordiali pulsioni sessuali che appartengono anche agli essere umani, ma che l’azione pedagogica di famiglia, scuola ed altre centrali educative riesce a sopire. La ragazza, oltre a subire quasi due mesi di violenza, è stata anche sfruttata dal punto di vista lavorativo. Risulta agli investigatori che il maggiore dei violentatori non aveva mantenuto gli accordi contrattuali e che dei 500 euro mensili promessi pare abbia dato alla ragazza soltanto meno di cento euro. Il primo attore della vicenda, forse, credeva che vitto ed l’alloggio sarebbero stati sufficienti per pagare una babysitter. Il finale della storia,

oltre che bestiale, è sconcertante. Sembrerebbe, infatti, che il datore di lavoro della ragazza abbia “combinato” il matrimonio di questa con un giovane nordafricano. Un escamotage che, al pari di tanti altri episodi che vedono convolare a nozze anziani e ragazze dell’ex est europeo, ha come unico scopo quello di far acquisire il diritto di cittadinanza al coniuge di un nostro connazionale. Ed anche da questo matrimonio - sempre secondo i sospetti dei carabinieri - l’operaio si sarebbe avvantaggiato: intascando un compenso in danaro. La giovane, poi, sarebbe stata usata per fare ottenere alla famiglia in cui lavorava dei finanziamenti per diverse migliaia di euro. Soldi incassati all’insaputa della vittima, ma usando

le generalità della stessa. Un inferno durato quasi due mesi, poi la ventenne ha avuto il coraggio di raccontare ai genitori la sua odissea. La storia è finita in un verbale redatto dai carabinieri della stazione di Catona i quali, con grande cautela, hanno messo nero su bianco le dichiarazioni della vittima e dei genitori della stessa. Non è stato facile, per una ragazza già fragile psicologicamente, ripercorrere a ritroso la strada di una situazione a dir poco bestiale. La sfortunata babysitter, infatti, per sottostare ai desideri di padre e figli sarebbe stata minacciata con una pistola, risultata poi un’arma giocattolo, del tutto identica ad una vera rivoltella. L’arma è stata rinvenuta durante il lavoro investigativo. E dopo

la denuncia, le indagini dei carabinieri hanno accertato precise responsabilità in ordine al comportamento dell’operaio e dei suoi due figli che, giovedì mattina, sono stati arrestati dai militari della stazione del popoloso rione reggino e dai loro colleghi del Nucleo Operativo della compagnia cittadina con la pesante accusa di violenza sessuale, minaccia grave e circonvenzione di incapace. Padre e figli, dopo la notifica del provvedimento, hanno avuto assegnata una “suite” all’hotel San Pietro, mentre l’autorità giudiziaria continua a valutare il materiale cartaceo acquisito durante la prima fase delle indagini. Antonio Latella

Svariate iniziative in programma per la manifestazione voluta del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Al via l’XI settimana della Cultura REGGIO CALABRIA — Prende il via

oggi l’XI settimana della Cultura che ha come slogan “La cultura è di tutti: partecipa anche tu”. Nel quadro di questa manifestazione, voluta del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ha come obiettivo la promozione del patrimonio culturale, la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria ha organizzato una serie di eventi. Partiamo dal Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria, dove il prossimo 21

Il museo di Reggio

aprile, alle ore 17,30, è in programma la conversazione sul tema: “ Dalla carta archeologica georeferenziata alla ricostruzione del tessuto urbano: spunti e rielezioni”. Da oggi e fino al 31 maggio alcune iniziative animeranno il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide: la mostra d’arte contemporanea “ Vigliaturo – Kleombrotos, una lettera del passato”; la mostra libraria “40 anni di scavi alla ricerca di Sibari: 1789 – 2009:; la mostra di reparti archeolo-

COMUNE L’assessore al Patrimonio Edilizio Raso annuncia che oggi avverrà la prima tumulazione nei nuovi spazi

Completati 120 loculi al cimitero di Bocale REGGIO CALABRIA — Sono stati com-

pletati e resi disponibili da qualche giorno 120 loculi presso il cimitero di Bocale. A renderlo noto è l’assessore comunale al Patrimonio Edilizio Michele Raso che, assieme al responsabile di settore Carmelo Manglaviti, annuncia che oggi avverrà la prima tumulazione nei nuovi loculi. I cittadini interessati possono fare richiesta di utilizzazione dei loculi presso l’ufficio cimiteriale del Comune. L’Amministratore di palazzo San Giorgio, fa anche sapere che entro il 15 maggio sarà completato l’iter per l’assegnazione dei terreni, all’interno dello stesso cimitero di Bocale, per la costruzione di cappelle funerarie da parte di privati. Nei giorni successivi gli aventi diritto saranno convocati

L’assessore Michele Raso

per la stipula della relativa concessione. L’assessore Raso comunica che la Giunta comunale ha predisposto la delibera relativa all’approvazione del progetto esecutivo per i lavori di realizzazione del nuovo cimitero di San Giovanni di Pellaro che sarà costruito su un terreno individuato accanto alla vecchia area cimiteriale. «Un impegno voluto dall’attuale Amministrazione Comunale - dichiara Raso a proposito dell’approvazione del progetto per il cimitero pellarese – che completa un percorso cominciato nel 2002 per un ampliamento consistente della struttura che diventa, di fatto, adesso la realizzazione di un nuovo cimitero per poter soddisfare le richieste avanzate dai cittadini di quella parte del territorio».

gici ritrovati dai carabinieri del Nucleo Tutela del patrimonio Culturale del titolo: “40 anni per i beni culturali”. La stessa mostra si svolgerà contemporaneamente presso il Museo Nazionale Archeologico di Crotone, a Reggio Calabria e Vibo Valentia. Al Museo Nazionale di Locri Epizefiri, dalle ore 17 del 23 aprile sarà possibile visitare l’allestimento permanente della sezione “Demetra di Locri”: materiali provenienti dal Santuario Parapezza.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


34 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA CRONACA La Procura della Repubblica ha chiuso le indagini sull’ex Presidente del Corecom, attuale dirigente esterno del consiglio regionale

Per Giordano ipotesi di abuso d’ufficio La vicenda riguarda la graduatoria per l’assegnazione dei contributi alle tv locali nel 2006 REGGIO CALABRIA — La Procura

della Repubblica di Reggio Calabria ha chiuso le indagini sull'ex Presidente del Corecom, ed attuale dirigente esterno del consiglio regionale, Umberto Giordano, ipotizzando il grave reato di abuso d'ufficio. La conclusione delle indagini è stata notificata all'interessato che ha 20 giorni di tempo per poter produrre documenti a suo discarico. La vicenda ha diversi connotati politici e riguarda la graduatoria per l'assegnazione dei contributi alle televisioni locali, relativi all'anno 2006. Nel luglio del 2007, Giordano cambiò da solo la graduatoria inserendo due emittenti, Video Calabria e Tele A 57, che il Comitato REGGIO CALABRIA — Un romanzo criminale che racconta l’epopea di una famiglia ‘ndranghetista, quella dei Majo (nome di fantasia), e al tempo stesso come un trattato sociologico, disegna il climax di una città, narrandone anche la storia la metropoli, anche se mai citata direttamente è Reggio Calabria. Così, il giudice Pasquale Ippolito, nel suo “La libertà rubata” (edito da Città del Sole) ripercorre le vicende reggine fino alla tangentopoli ed oltre disegnando uno scenario di vizi, malcostume e virtù del popolo della città dello Stretto. Che si tratti di Reggio lo si evince, infatti, chiaramente fin dalle prime pagine in cui viene narrata la rivolta popolare per la contesa di un capoluogo di Regione. Una storia e numerose vicende che potrebbero adattarsi a tanti luoghi della nostra amata terra, attraverso le quali Ippolito intende lanciare un messaggio forte per contribuire ad una riflessione efficace nel più vasto dibattito apertosi in questi ultimi anni di lotta al terribile vizio mafioso. Un vizio, un problema che prima ancora di essere di natura giudiziaria, risiede nella mentalità malata di quanti pensano che la forza soverchiatrice debba sempre vincere e sia l’unico mezzo possibile per ottenere i risultati. Ma non solo il vizio dei prepotenti, che all’arroganza e alla violenza aggiungono bieche manovre per l’isolamento dei giusti

Nel luglio del 2007 il dirigente cambiò da solo l’elenco inserendo 2 emittenti escluse dal Comitato aveva escluso per mancanza di separazione contabile (un requisito indispensabile per accedere ai finanziamenti). Da quella vicenda nacquero polemiche che portarono, il 27 set-

tembre del 2007, addirittura a cancellare il Corecom, riducendo da 5 a 3 i componenti. Mario Campanella, Flavio Cedolia, Raffaele Naccarato e Pino Sulla, che non avevano voluto firmare quella delibera, furono mandati a casa (pende un ricorso dinanzi al Tar di Reggio Calabria) mentre Giordano, fu addirittura promosso a dirigente esterno dell'assemblea legilativa. I quattro componenti inviarono un esposto alla Procura reggina, contestando anche l'intromissione di Bova che li aveva convocati il 18 marzo del 2007 chiedendo tolleranza e preannunciando, altrimenti, azioni diverse. I 4 esclusi hanno inoltrato ricorso dinanzi

Le polemiche portarono a cancellare il Corecom, riducendo da 5 a 3 i componenti al Tar reggino, che sarà discusso il prossimo mese di maggio, chiedendo che si valuti l'incostituzionalità del provvedimento, atteso che la nomina a componente del Comitato durava cinque anni e

Antonello Troya

CULTURA “La libertà rubata” è lo spunto del dibattito organizzato a Palazzo San Giorgio COMUNE Nell’incontro a Roma

e Anci L’epopea di una famiglia ‘ndranghetista Giovani i programmi nel romanzo criminale del giudice Ippolito per l’anno 2009 stimoli delle istituzioni. Ma ancora molto vi è da fare. Anche perché come ha detto Monorchio «la personalità di base, la nostra cultura di fondo, che non è certamente quella malavitosa, è pure la cultura dei personaggi che si immettono nella scena del romanzo, raggiungono l’acme della loro espressività delinquenziale, e il più spesso concludono la loro esistenza per morte violenta. Oppure stando al titolo del libro, rubano la libertà». Nel romanzo di Ippolito, come ha evidenziato ancora il professore Monorchio, «Bello, movimentato, ed interessante», viene anche messo in luce «uno sforzo improbo, quello di un magistrato impegnato

Agliano, Condarelli, Ippolito e Monorchio

tentando la loro delegittimazione. Pure quello di quanti soggiacciono, tacciono, si piegano, non combatto e diventano a loro volta indiretti complici. Da questi assunti è partito il dibattito, organizzato a

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Ottica Piemme Gruppo Piemme Lab. Sas

Società espansione in tutto territorio nazionale SE LE Z IONA

personale dinamico motivati e possibilità di carriera marketing • Commerciale • Responsabile Responsabile alle vendite • amministrazione • Addetti • Rappresentanti Per informazioni inviare curriculum

info@otticapiemme.it fax

che l'organismo, di garanzia, non poteva essere sciolto. Giordano non solo è stato nominato dirigente esterno, ma si occupa ancora del Corecom, affiancando i nuovi componenti. Per l'anno 2006 furono esclusi dai finanziamenti televisioni come Teleuropa e Telespazio che erano nelle stesse condizioni di Video Calabria e Tele A 57: mancanza di separazione contabile. Avere sfidato l'ira del Presidente del Consiglio Regionale costò il posto ai quattro ribelli, mentre Giordano è diventato dirigente. Con un'imputazione che oggi lo rende incompatibile con il ruolo che svolge.

0961/391914

N. Verde 800-925225

Il Giudice Pasquale Ippolito

Il professore Antonino Monorchio

Palazzo San Giorgio, per inaugurare le celebrazioni in onore del Santo Patrono della città. Una lunga conversazione con l’autore Pasquale Ippolito, che si è giovata dei contributi del professore Antonino Monorchio, del sindaco Giuseppe Scopelliti, del presidente del Comitato per le celebrazioni in onore di San Giorgio, Giuseppe Agliano, e degli arguti interventi della giornalista Emilia Condarelli. E la città ha risposto positivamente all’evento organizzato riempiendo la platea del Salone dei Lampadari, ma anche partecipando animatamente al dibattito che si è protratto per oltre tre ore. Tanti gli argomenti affrontati nell’esaminare l’opera di Ippolito, e di conseguenza la realtà Reggina, che come è stato evidenziato dai partecipanti, negli ultimi anni ha registrato una forte inversione di tendenza, soprattutto nelle nuove generazioni che rispondono positivamente e propositivamente agli

nel fare accettare una legalità vissuta nell’indifferenza e spesso attraversata dal pathos della franca ostilità». E poi, concludendo «La comunità che si fonda sul consenso chiede sempre leggi a misura di giustizia. Se, infatti, la legge fosse per l’uomo e non viceversa, allora Pasquale Ippolito non si sentirebbe sconfitto e nessun cittadino oserebbe rubare quella libertà che è un bene di tutti. Perché il luogo della vera libertà è quello della giustizia». Una speranza che in Riva allo Stretto è forte e si concretizza, come ha rimarcato dall’autore della pubblicazione, «In una ventata di rinnovamento che si manifesta nella volontà dei giovani, delle istituzioni, di inquirenti e magistratura, degli onesti, e di quegli amministratori virtuosi che lavorano perché il terribile mostro della ‘ndrangheta sia finalmente annientato». a. l.

Erano presenti l’assessore comunale al ramo Demetrio Porcino ed il consigliere Michele Marcianò REGGIO CALABRIA — Una riunio-

ne per parlare dei giovani e delle problematiche che li riguardano si è svolta a Roma, presso la sede dell’Anci. All’incontro, organizzato dalla commissione delle politiche giovanili dell’associazione dei Comuni, erano presenti l’assessore comunale al ramo Demetrio Porcino ed il consigliere Michele Marcianò. Oggetto della riunione le attività programmate dall’Anci giovani per l’anno 2009. Si è discusso, in particolare, dell’organizzazione di un convegno sugli sportelli “InformaGiovani” e sul portale “Network, assessori alle politiche giovanili”, che si svolgerà nella Capitale alla presenza del Ministro Giorgia Meloni, il 4 ed il 5 maggio. All’interno del convegno è prevista, inoltre, una relazione dell’assessore Porcino. Al meeting ha preso parte l’onorevole Mario Valducci, presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, il quale ha illustrato ai componenti dell’Organismo, un nuovo progetto di legge, già all’esame del Parlamento, sulla sicurezza stradale, facendo particolare riferimento agli incidenti che coinvolgono i giovani a causa dell’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti. L’occasione è servita, inoltre, per conoscere nei dettagli questo progetto di legge che ha suscitato l’apertura di un dibattito all’interno della commissione, durante il quale è intervenuto Porcino sottolineando l’importanza dell’iniziativa legislativa intrapresa dal Parlamento ed evidenziando, in particolare, l’esigenza di un’effettiva osservanza delle regole che verranno stabilite. Porcino ha, infine, evidenziato la necessità di Reggio Calabria di incrementare ulteriormente il numero di Vigili Urbani per un sempre più incisivo controllo del territorio.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 35

REGGIO CALABRIA CITTÀ Nato dalla collaborazione tra il Centro Servizi al Volontariato “Dei due mari”, il Tribunale e la Camera minorile

Uno sportello per la tutela dei minori Per informare gli utenti dei diritti e delle normative e facilitare il rapporto con le istituzioni REGGIO CALABRIA — Uno sportello informativo per la tutela dei minori è nato a Reggio Calabria dalla collaborazione tra il Tribunale per i Minori, la Camera minorile e la rete “Famiglia e minori” del Centro Servizi al Volontariato “Dei due mari”. L’iniziativa rappresenta «un ulteriore segno di attenzione e una risposta sempre più mirata al bisogno di tutela dei minori e della famiglie». La perfetta sinergia tra i soggetti promotori sarà in grado di offrire consulenza ed assistenza a quanti hanno bisogno di aiuto per affrontare i problemi legati al mondo dell’infanzia. Lo sportello informativo è stato presentato ieri alla stampa dai rappresentati dei soggetti promotori: Antonio Mazzù, presidente del Tribunale per i Minorenni; Mario Nasone, presidente del Csv “Dei due mari”; Giuseppe Marino, presidente della Camera minorile reggina; e dagli assessori comunali e provinciali alle tematiche sociali, Tilde MiREGGIO CALABRIA — Quanto è importante l’istituzione dello sportello nel carcere minorile e nel tribunale dei minori? La risposta è affidata al dott. Antonio Mazzù, presidente del Tribunale dei Minori di Reggio Calabria «E’ una iniziativa importante - evidenzia il magistrato - per due aspetti in particolare: il primo perché i minori in situazione di difficoltà in genere appartengono a ceti bassi di popolazione, quindi difficilmente ricevono consulenza legale e non ricevono un reale consiglio con conseguenze che possono arrivare alla decadenza della potestà, alla dichiarazione di adattabilità dei minori qualora la situazione familiare sia in grossa inadeguatezza. Da questo punto di vista lo sportello è una sorta di servizio pubblico che può essere dato perché le persone abbiano un consiglio ed eventualmente anche un’assistenza tecnica non direttamente dallo sportello, che ha il compito di informare su quelli che sono i diritti ed i rischi in cui si incorre in queste procedure. Questo può dare spiega il dott. Mazzù - la possibilità alle persone di comprendere di poter modificare i comportamenti nella gestione dei figli, nella sistemazione REGGIO CALABRIA — Sono oltre

quattrocento gli amici dell’Accademia del tempo libero di Reggio Calabria. Un dato che conferma come il sodalizio socio-culturale presieduto da Silvana Velonà sia diventato un punto di riferimento per tanti reggini. Le iniziative vanno avanti senza pause. Ed è pronta a prendere il via la seconda edizione del concorso nazionale di interpretazione musicale “Città di Reggio Calabria”. Il concorso, che ha già riscosso notevole successo con l’edizione 2008, si svolgerà dal primo al 7 giugno 2009, all’Auditorium “Il Cipresseto”, sede dell’“Accademia”. «Lo scopo della competizione ha spiegato la presidente Silvana Velonà - è quello di promuovere e diffondere la cultura musicale, anche stimolando i giovani allo studio della musica». L’appuntamento, inoltre, serve per dare visibilità ai cultori di questa dolce arte ed un modo per offrire la possibilità ai numerosi artisti reggini e non, di esprimersi nella loro città Il concorso si articola in tre sezioni: solisti, cantanti lirici e musica da came-

nasi e Attilio Tucci; e da Nicoletta Latella, responsabile dell’area tematica “famiglia e minori” del Csv. Lo scenario in cui lo sportello informativo per la tutela dei minori si appresta ad operare è quello di una società in continua mutazione, caratterizzata da una forte impronta multietnica. In questo contesto, infatti, un sempre maggior numero di minori proviene da paesi diversi e cresce, al contempo, il numero delle famiglie in difficoltà che non conoscono i diritti e le normative che attengono alla tutela dei minori. Lo sportello si prefigge il compito di informare gli utenti, di fornire loro strumenti necessari per la tutela e di facilitare il rapporto con le istituzioni che si occupano di questa fascia di popolazione. Il servizio sarà attivo ogni mercoledì (dalle 9,30 alle 12,30) presso il tribunale dei Minorenni di Via Marsala. Inoltre, tra non molto, lo stesso sportello sarà dotato di una linea telefonica attraverso la quale

potranno essere raccolte richieste di assistenza e di aiuto. Come è stato spiegato ieri nel corso della conferenza stampa, la Camera minorile si impegna a garantire, attraverso i propri iscritti, la presenza settimanale di un avvocato volontario che fornirà l’assistenza necessaria per individuare i problemi dell’utenza. La rete delle associazioni aderenti al Centro Servizi al Volontariato dei “Due mari”, denominata “Famiglia e minori”, attraverso la presenza operativa sull’intero territorio comunale, garantirà il servizio di segreteria ed ogni opportuno intervento a sostegno dei minori in difficoltà. L’iniziativa registra il coinvolgimento dei servizi sociali di Comune e Provincia, due enti che in questo campo, attraverso altre iniziative, operano in perfetta simbiosi come hanno avuto modo di sottolineare i due assessori Minasi e Tucci.

L’assessore Minasi e i presidenti Mazzù e Nasone analizzano la nascita di questo nuovo strumento

portantissimo ai fini della tutela dei minori perché tantissime famiglie non hanno contezza di quelli che sono i loro diritti, ma anche le opportunità che la comunità offre soprattutto se pensiamo che tantissime famiglie sono extracomunitarie e quindi ancor meno prive di conoscenza delle opportunità che potrebbero avere. Ringrazio la Camera minorile che mette a disposizione con un grande spirito di solidarietà la professionalità di tanti giovani avvocati che possono essere utile per dare un ulteriore servizio alle famiglie che hanno minori in carico». Come interviene il mondo del volontariato cittadino a sostegno dell’istituzione dello sportello a tutela dei minori? Lo spiega Mario Nasone presidente del Centro Servizi Volontariato dei “Due mari”. «Il nostro ruolo - dice - è quello di affiancare e dare un riscontro a quelle che saranno le richieste che arriveranno allo sportello informativo. Cercheremo di creare una rete di tutela, di intervento affinché questa rivendicazione di diritti da parte dei minori abbiamo maggiori possibilità di avere risultato».

La conferenza sullo sportello dei minori del tribunale

La rete “Famiglia e minori” garantirà il servizio di segreteria ed ogni opportuno intervento a sostegno dei giovani in difficoltà

«Un’opportunità per conoscere lo Stato»

Antonio Mazzù

igienico-ambientale ed educativa della famiglia. Il secondo aspetto riguarda il sempre più crescente numero di ragazzi di nazionalità straniera, a volte clandestini e sradicati dal loro territorio e dalla loro cultu-

ra. Per loro è un’opportunità importante che permette di essere indirizzati su normative dello Stato italiano e quindi su tutta la problematica relativa alla tutela dei minori. Questo sono i due filoni fondamentali che mi hanno convinto ad accettare questo suggerimento dalla Camera minorile. Le ultime leggi che sono state fatte in materia di famiglia a partire dal 2004 prevedono che in tutte le procedure in cui si discute l’esercizio di potestà da parte dei genitori dovrebbe esserci l’assistenza di un avvocato sia ai genitori che al minore. Bisogna iniziare pian piano ad attivare questo tipo di procedure. Finora si è andati avanti semplicemente sulle richieste del pubblico ministero, sull’apporto che viene dato dai servizi sociali, ma senza la presenza di una persona che viene tecnicamente competente nel ramo civile. Sotto questo aspetto credo che possa servire a sensibilizzare l’ambiente cittadino che ha certe esigenze a farsi assistere da un avvocato, perché - ripe-

Mario Nasone

to - le conseguenze possono esserci e che possono incidere pesantemente sulla vita delle persone». Tilde Minasi, assessore alle tematiche sociali del comune, da parte sua, evidenzia come lo «sportello è im-

Il sodalizio socio-culturale presieduto da Silvana Velonà è diventato un punto di riferimento per i cittadini

Accademia del tempo libero, raggiunta “quota 400” ra. Sono previsti numerosi premi per un ammontare totale di cinquemila euro. Quanti intendono partecipare dovranno iscriversi secondo il regolamento reperibile sul sito dell’associazione, all’indirizzo www. accademiadeltempolibero. it. Un adempimento che dovrà essere fatto entro il 15 maggio prossimo. Ma l’“Accademia”, che quest’anno compie dieci anni di vita, svolge un’attività che spazia dagli appuntamenti culturali, ai momenti dedicati alla musica, alle serate danzanti. Ai momenti ludici si alternano le conversazioni letterarie inserite in un ricco programma dedicato a chi desidera condividere idee e tempo libero. «Da quando è nata l’associazione, che ha l’obiettivo principale di organizzare il tempo libero dei soci con attività che vadano incontro a tutte le esigenze, - sottolinea Velonà -, ho sempre avuto il

La presidente Silvana Velonà

desiderio di realizzare una sezione dedicata ai ragazzi. Adesso, finalmente, stiamo riuscendo a creare un gruppo in grado di dare vita ad attività specifiche». E nel mese di maggio i soci usci-

ranno dai confini italiani per un tour in Germania. Intanto, prosegue il programma di aprile ricco di appuntamenti, feste ed incontri culturali: questa sera alle ore 18, gli amici dell’Accademia si incontreranno in sede per una serata della quale saranno protagonisti: “La scena è vostra”, soci allo sbaraglio, in cui cantanti ballerini - imitatori si esibiranno liberamente; martedì 21 si parlerà di cultura con “L’Orlando furioso di Ariosto: l’opera, la storia”, conversazione condotta da Silvana Falduto e Rosetta Basile Rognetta; il 23, 24, 25 e 26 aprile è prevista una gita a Benevento, Capua e Caserta; sabato 25, alle ore 20, è in programma una serata danzante all’“Aquarius”; martedì 28 la professoressa Roberta Filardi affronterà il tema del “Futurismo”; e giovedì 30, infine, alle ore 15, la sede ospiterà il corso di integrazione per stranieri.

Angela Latella

Ang. Lat.

In breve... Inaugurazione centro servizi Aprirà i battenti lunedì 20 aprile alle ore 16 e 30 il “Centro Servizi Intercultura”, progetto finanziato dal Ministero dell’Interno con il Fondo Lire Unrra e cofinanziato dall’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria – Assessorato alle Politiche Sociali. Il Centro, che si trova in viale Amendola 66, pone tra le sue attività azioni di informazione, mediazione culturale ed orientamento al lavoro a favore dei cittadini stranieri residenti nel territorio, sviluppando l’integrazione socio – culturale per minori immigrati e le loro famiglie. Alla cerimonia di inaugurazione interverranno il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti, l’assessore comunale alle Politiche Sociali, Tilde Minasi, Stefania Caracciolo, della Prefettura, Carmela Pellicanò, referente del Centro Servizi Intercultura, e le coordinatrici Maria De Martino e Giulia Serranò.


36 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA E PROVINCIA Da un attento monitoraggio dell’Osservatorio provinciale sul turismo, realizzato dalla Camera di commercio della città dello Stretto

Il Reggino meta di turisti italiani Il 22,9% di vacanzieri è della nostra Penisola mentre il 20,2% è di forestieri REGGIO CALABRIA — Il territorio della provincia di Reggio Calabria è meta prevalentemente di turisti italiani. Il dato è stato ricavato, da un attento monitoraggio dell’Osservatorio provinciale sul turismo, realizzato dalla Camera di commercio della città dello Stretto. Dall’indagine emerge anche che solo il 15% dei turisti sono stranieri e provengono, in prevalenza, dalla Germania, ma in misura minore anche dalla Gran Bretagna e dagli Stati Uniti. Sul fronte della qualità dell’accoglienza emerge una forte propensione al ritorno nel Reggino del 22,9% di turisti italiani e del 20,2% di forestieri provenienti dall’estero. Positive le motivazioni che influenzano la scelta di trascorrere periodi di soggiorno: il 29,5% sceglie il reggino per il relax e il 28,3% per le bellezze naturali. La motivazione sportiva è la principale ragione della preferenza di soggiorno nella neonata area metropolitana (42,8%) sia da parte degli italiani che degli stranieri. Tra le motiva-

zioni che spingono il turista a preferire il reggino, vi sono la convenienza dei prezzi (26,8%), l’ospitalità di parenti ed amici (15,6%), gli interessi enogastronomici (12,1%), i divertimenti offerti dal territorio (10,2%)

e gli eventi folcloristici (10,1%). Le dinamiche turistiche che interessano la provincia reggina sono state, sulla luce dei dati forniti dall’Osservatorio, prese in esame nel corso della premiazione delle strutture turisti-

che (ristoranti, alberghi a 5, 4 e 3 stelle, agriturismo, Bed & Breakfast, stabilimenti balneari che operano nella città capoluogo e nella sua provincia) avvenuto ieri nella sede della Camera di Commercio. I riconoscimenti hanno riguardato, complessivamente, 70 esercizi della provincia che si fregiano del marchio “Ospitalità Italiana” e “Tradizioni reggine- saperi e sapori in tavola” 2009. Il marchio di ospitalità è il frutto di un progetto avviato su scala nazionale dalle Camere di commercio in collaborazione con Isnart ( Istituto Nazionale Ricerche turistiche) che, dal 1997, vanta strutture certificate in ben 74 province italiane. Il marchio “Tradizioni reggine - saperi e sapori in tavola” è riconosciuto dalla Camera di commercio alle imprese di ristorazione che si differenziano per la tipicità dell’offerta enogastronomia legata alla tradizione ed all’utilizzo di prodotti tipici del territorio. Nel corso della manifestazione, coordinata da Lucio Dattola, presidente della Camera di

Commercio di Reggio, sono stati forniti altri significativi dati, dai quali, emerge che i turisti che scelgono il reggino per trascorrere le vacanze, in primo luogo, praticano attività sportiva in discipline come il nuoto, il ciclismo, l’equitazione, il trekking. Il giudizio medio di soddisfazione del turista – sempre secondo questi dati – si attesta a 9,2 su 10. Altro dato di particolare interesse riguarda l’impatto economico prodotto sul territorio da queste presenze che si attesta su una spesa complessiva di 94,8 milioni di euro: 80 dovuti alla presenza italiana e 14,8 al flusso straniero. Questa spesa riguarda per il 40,7% le imprese recettive, mentre il restante 59,3% gli altri settori economici: 10,7% l’agroalimentare, 10% abbigliamento e calzature, 16,5% il settore manifatturiero e il 15,8% le attività ricreative. I dati sono stati poi comparati con quelli di altre regioni, in particolare del Mezzogiorno. Antonio Latella

L’INTERVISTA La soddisfazione del presidente Lucio Dattola per i grandi risultati raggiunti dal 2003 a oggi Domani un momento di riflessione con l’Associazione Volontari Ospedalieri

«Consegnati gli attestati a ben 58 aziende» Il convegno regionale Avo REGGIO CALABRIA — Presiden-

te Lucio Dattola, il comparto turistico c’è, si vede, collabora col tessuto economico della città. La Camera di Commercio conferisce determinati riconoscimenti per un comparto che finalmente sta funzionando. «E’ un motivo di grande soddisfazione. Oggi abbiamo consegnato gli attestati a ben 58 aziende reggine, che hanno superato un test molto severo e duro, che è quello degli ispettori dell’Isnart, che è una società romana nel sistema camerale che cura questo tipo di miglioramento della qualità delle strutture, sia recettive che di ristorazione, dei bed and breakfast e degli agriturismo». Nel corso della cerimonia di premiazione, lei non solo si detto soddisfatto, ma ha anche dimostrato un grande ottimismo per il futuro «La grande soddisfazione è che siamo partiti nel 2003, con meno di 10 aziende premiate. Oggi erano ben 58 su circa 80 che avevano presentato domanda e queste hanno i requisiti utili di qualità dei servizi, di onestà dei prezzi, di miglioramento della ROCCELLA JONICA — L’associazio-

ne culturale Tersicore di Roccella Jonica ha partecipato alla XXI edizione del Festival Barcellona Dance Award (www. dancegrandprix. com), il concorso internazionale che si è svolto dal 9 al 12 aprile nell’Auditori Palau Congressos Girona, dove ogni anno s’incontrano realtà coreografiche che giungono da ogni parte del globo: Messico, Regno Unito, Russia, Belgio, Francia, Austria, Germania, Stati Uniti, Turchia, Cypro, Slovacchia, Polonia, Slovenia, Romania, Finlandia e Danimarca. La Tersicore è stata l’unica scuola calabrese fra le venti città italiane in gara. I roccellesi, diretti dalla maestra Lidia Strangio, hanno presentato al Festival coreografie appositamente create per la competizione, aggiudicandosi due primi premi in due categorie: Ethnic dance e Jazz dance. La prima coppa è stata guadagnata con il balletto La dea cobra. Nella coreogra-

Lucio Dattola

qualità recettiva. Tutto un sistema che finalmente comincia a raccogliere frutti. Di questo siamo contenti, perché la Camera di commercio ha investito in maniera forte su questo tipo di promozione e di miglioramento della qualità dell’offerta turistica. Adesso rimane a noi Istituzioni l’arduo compito di riuscire a portare ulteriori turisti su Reggio Calabria. Le strutture adesso ci sono. C’è un gradien-

te addirittura del 92 % espresso dai turisti su questa città, perché l’Isnart cura anche questo tipo di rapporto, cioè intervista a campione i turisti di una città – ovviamente in tutta Italia». Presidente Dattola, nella ricerca c’è un dato sorprendente: l’accoglienza e tante altri doti positive del comparto turistico reggino... «Il grande stupore nasce dal fatto che il 92% di chi è stato a Reggio Calabria ha espresso grande soddisfazione non solamente sulla qualità dell’accoglienza, sulla cordialità dei reggini, ma anche sulla qualità e sull’onestà della ristorazione e della struttura recettiva alberghiera in genere. E’ un motivo di grande soddisfazione perché sono finiti i tempi bui e cupi di quando veniva a Reggio Calabria il singolo turista e veniva bastonato. Adesso il turista viene accolto come un fautore di sviluppo, come un propagandista della nostra città in Italia ed all’estero. E questo è un momento culturale e di crescita notevolissimo». a. l.

REGGIO CALABRIA — Il volonta-

rio Avo, l'impegno civile di cui è cuore pulsante, il suo ruolo in continua evoluzione. Questo il tema del convegno regionale dell'Associazione Volontari Ospedalieri, programmato per domani presso il Regent Hotel, lungomare di Catona di Reggio Calabria. I lavori avranno inizio alle ore 9 e prevedono la partecipazione di una ampia rappresentanza delle Avo presenti sul territorio regionale. Oltre i padroni da casa dell'Avo di Reggio Calabria, saranno presenti i volontari dell'Avo di Cosenza, Castrovillari, Rossano, Lamezia Terme, Siderno, Mormanno. Il titolo “EvoluzionAvo” segna in modo significativo non solo il momento di aggregazione e confronto che attende i volontari calabresi, ma anche il momento storico che sta vivendo il volontariato Avo nel suo spendersi accanto al malato e al servizio di una struttura ospedaliera sempre più accogliente. «Ormai il ruolo del volontario Avo - ha spiegato Roberta Zehender, presidente Avo Reggio Calabria - si è evoluto e la sua presenza discreta ma concreta accanto alla persona nel delicato e difficile mo-

ROCCELLA J. Alla XXI edizione del Festival Barcellona Dance Award, svoltosi nei giorni scorsi a Girona

Due primi premi per l’associazione culturale Tersicore fia, sulle pulsanti percussioni etniche magrebine, spiccano costumi sfarzosi, luccicanti e ampiamente decorati delle ancelle della dea, tutte perfettamente sincronizzate in uno splendido disegno di braccia e gambe, ispirati alle sacre pitture egizie. Dopodiché trasportato dall’incantatore di serpenti, entra in scena un sacco dal quale esce un ballerina-cobra, che incanta il pubblico con le sue movenze sinuose. Il secondo riconoscimento è arrivato con un pezzo dal titolo Danza jazz. Diciotto danzatori e danzatrici hanno invaso la scena con i loro sax scatenati sulle note del rock anni Trenta. Il balletto è stato particolarmente apprezzato dalla giuria, oltre che per l’originalità della corografia,

I ballerini diretti dalla maestra Lidia Strangio

mento della malattia si arricchisce adesso anche della funzione di raccordo tra la struttura ospedaliera e la dimensione familiare che ruota attorno alla persona ricoverata». Si compone dunque di un altro tassello fondamentale la missione di solidarietà che l'Avo compie nelle corsie ormai da decenni ispirandosi nel proprio operato alla gratuità e all'accoglienza semplice e incondizionata della persona. Apriranno il convegno Roberta Zehender, presidente Avo Reggio Calabria, e Rosanna Bonifati, presidente regionale Avo Calabria. Al ruolo del volontario oggi, sarà dedicato l'intervento del coordinatore regionale del Centro Servizi al Volontariato Luciano Squillaci, mentre testimonierà la discrezione della presenza Avo nelle struttura ospedaliere del nostro paese, Gaetano Trovato, componente del collegio dei Probiviri dell'associazione. L'impegno dell'Avo nella nostra regione e le prospettive di questa realtà di impegno civile in corsia saranno poi raccontati da Rosanna Bonifati, presidente regionale Avo Calabria, e da Pierluigi Crenna, presidente nazionale Federavo. per l’effetto altamente scenografico dei sax argentati, che completavano il look dei ballerini. Il prestigioso concorso internazionale è diviso in varie sezioni: danza classica, moderna/contemporanea, di carattere, funky e hip hop, folk ed etnica. A giudicare e premiare i migliori gruppi, talenti, coreografi e insegnanti è un’autorevole commissione di esperti internazionali, critici del settore, esponenti della cultura coreica, sotto la direzione di Federica Zani. I numeri del festival: 50 gruppi provenienti da 4 continenti, 20 nazioni, 250 performance, 10 lingue, per 4 giorni e per 55 ore di spettacolo, tutti accomunati da un unico amore per la danza. L’associazione Tersicore, fondata nel 1979 da Lidia Strangio, è un’istituzione nel territorio Jonico, un organismo culturale che da ormai trent’anni si occupa dello studio e della promozione di tutti gli aspetti connessi all’arte della danza.


AsteInfoappalti

37 Sabato 18 Aprile 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO Prima sezione civile Procedura esecutiva n.37/2001 R.G. Espr. Il Giudice dell’esecuzione dott. Giuseppe Cava, visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. Vista la richiesta di vendita, Dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: appartamento sito in Sorbo San Basile loc. Vaccaio identificato in catasto al fg.7 mapp.37 sub.5 al prezzo base di euro 12.434,25 fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 2.06.09 h.12,00. fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore ad euro 3.000,oo, l’udienza del 3.06.09; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro Procedura n.37/2001”portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art.498 cpc e non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet WWW.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “il Domani”. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 cpc. Dispone che nella pubblicità sia omessa l’indicazione del nome del debitore. Catanzaro Il Giudice °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che nella procedura esecutiva n. 101/08 R.G.Espr. Il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 5.03.09: visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita, Ha disposto la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico magazzino commerciale in Catanzaro in catasto al fg. 47 part.43 sub 1 al prezzo base di euro 48.000,00: ha fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 16.06.09 ore 12,00; Ha fissato per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 3.000,00, l’udienza del 17.06.09 ore 9.30; ha disposto che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 101/08” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria. sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva; ha disposto che il creditore procedente provveda. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art.498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Ha mandato alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt.49A e 570 c.p.c. Ha disposto che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Nomina custode dell’immobile pignorato l’ing. Giovanni Barbuto. mandando alla cancelleria per 1’avviso. Catanzaro,5.03.09 °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che nella procedura esecutiva n. 51I /08 R.G.Espr. il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 5.03.09; visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita. Ha disposto la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico unità abitativa in Catanzaro con cantina in catasto al fg.90 part. 272 sub 6 e 24 al prezzo base di euro 135.600,00 Ha fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 16.06.09 ore 12,00; ha fissato per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 5.000,00, l’udienza del 17.06.09 ore 12,00; ha disposto che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - procedura n. 51/08” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria. sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica;; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva; ha disposto che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte. alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art.498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agirei in executivis. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt.490 e 570 c.p.c. Ha disposto che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 5.03.09

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che nella procedura esecutiva n. 149/07 R.G.Espr. il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 5.03.09; visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita, ha disposto la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico appartamento, suddiviso in due unità, in Catanzaro Lido in catasto al fg. 101 part. 402 sub 41 al prezzo base di euro 159.525,00; ha fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 16.06.09 ore 12,00; ha fissato per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 5.000,00, l’udienza del 17.06.09 ore 9,30; ha disposto che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 149/07” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; L’ aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto. dedotta la cauzione. entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva; Ha disposto che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza dei termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi dì mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 5.03.09 °°°°°°°°°° Prima sezione civile Procedura esecutiva n. 37/08 R.G. Espr. Il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 5.03.09; visti gli artt. 569 e ss. C.p.c. e vista la richiesta di vendita, Dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico appartamento in Satriano in catasto al fg. 1 mapp. 314 sub 5 al prezzo base di Euro 143.078,00; fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 16.06.09 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a Euro 5.000,00, l’udienza del 17.06.09 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 37/08” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; l’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; l’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva; dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancano adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 5.03.09 Il Giudice TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA BENI IMMOBILI EX ART.569 COMMA 3 - C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N.83/91 R.E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell´esecuzione nella procedura n. 83/91 R.E., con ordinanza del 09.04.2009 ha disposto la vendita all´incanto, in più lotti dei seguenti beni immobili nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano: PRIMO LOTTO: Porzione del fabbricato di tre piani fuori terra sito in Lamezia Terme - Nicastro - fraz. Bella via Emilia n. 77 costituita da appartamento posto al secondo piano composto da quattro vani ed accessori, per una superficie netta di mq. 96,37 oltre a mq. 27,47 di balconi con vista panoramica; meglio descritto nella relazione di stima in atti e nelle allegate planimetrie, riportato nel NCEU del predetto Comune censuario al foglio di mappa 18, part. 1158 sub 5; l´immobile, non conforme alla vigente normativa urbanistica, è sanabile entro 120 gg dalla notifica del decreto di trasferimento. SECONDO LOTTO Porzione del fabbricato di tre piani fuori terra, sito in Lamezia Terme - Nicastro - fraz.Bella, via Emilia 77 costituita da magazzino posto al piano terra, avente una superficie utile di mq. 30 con ingresso da Via Santa Maria Delle Grazie, meglio descritto nella relazione di stima in atti e nelle allegate planimetrie, riportato nel NCEU del predetto Comune censuario al foglio di mappa n.18, part. 1158, costituente porzione del subalterno 3; l´immobile non è conforme alla vigente normativa urbanistica ed è sanabile entro 120 gg dalla notificazione del decreto di trasferimento. TERZO LOTTO Porzione del fabbricato di tre piani fuori terra, sito in Lamezia Terme - Nicastro - fraz. Bella, via Emilia, 77 costituita da magazzino posto a piano terra, avente una superficie utile di mq. 40 con ingresso da Via Santa Maria delle Grazie, meglio descritto nella relazione di stima in atti e nelle allegate planimetrie, riportato nel NCEU del predetto Comune censuario al foglio di mappa n° 18 part. 1158, costituente porzione del subalterno 3; l´immobile non è conforme alla vigente normativa urbanistica ed è sanabile entro 120 gg dalla notificazione del decreto di trasferimento. QUARTO LOTTO Porzione del fabbricato di tre piani fuori

A CURA DELLA

MEDIATAG

terra, sito in Lamezia Terme - Nicastro - fraz. Bella, via Emilia,77 costituita da magazzino posto al piano terra avente una superficie utile di mq. 28 con ingresso da Via Santa Maria delle Grazie, meglio descritto nella relazione di stima in atti e nelle allegate planimetrie, riportato nel NCEU del predetto Comune censuario al foglio di mappa n° 18 part. 1158, costituente porzione del subalterno 3; l´immobile non è conforme alla vigente normativa urbanistica ed è sanabile entro 120 gg dalla notificazione del decreto di trasferimento. QUINTO LOTTO Porzione del fabbricato di tre piani fuori terra, sito in Lamezia Terme - Nicastro - fraz. Bella, via Emilia, 77 costituita da magazzino posto al primo piano composta da quattro vani ed accessori, per una superficie netta di mq 96,37 oltre a mq 27,47 di balconi con vista panoramica, meglio descritto nella relazione di stima in atti e nelle allegate planimetrie, riportato nel NCEU del predetto Comune censuario al foglio di mappa n° 18 part. 1158 sub 4; l´immobile non è conforme alla vigente normativa urbanistica ed è sanabile entro 120 gg dalla notificazione del decreto di trasferimento. FISSA La vendita con l´incanto per il 04.06.2009 ore 9.30 al prezzo d´asta così determinato: euro 23.963,60 primo lotto; euro 6.197,48 secondo lotto; euro 8.263,31 terzo lotto; euro 5.784,32 quarto lotto; euro 23.963,60 quinto lotto. Chiunque, tranne il debitore, intenderà partecipare alla vendita dovrà presentare entro le ore 13:00 del 03.06.2009 nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazioni in bollo recante a pena di inefficacia, l´indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l´istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All´istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale) in caso di partecipazione di più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l´esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l´istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento, dovranno essere depositati distinti assegni circolari, intestati a “Poste Italiane S.p.A.” cui versare a titolo di cauzione, il 10% del prezzo base d´asta e a titolo di spesa il 20% del prezzo base d´asta. La misura minima dell´aumento da apportare all´offerta a pena di inammissibilità, è pari al 5% del prezzo base d´asta. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall´aggiudicatario nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato a “Poste Italiane S.p.A.” Soltanto all´esito dell´adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell´aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell´art. 586 c.p.c. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, li 16.04.2009 IL CANCELLIERE (C/1) F.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°° UFFICIO FALLIMENTI BANDO DI VENDITA ALL’ INCANTO DI BENI IMMOBILI PROCEDURA FALLIMENTARE N. 582/2001 SI RENDE NOTO Il Giudice Delegato al Fallimento n. 582/2001; Con ordinanza del 10/03/2009, ha disposto la vendita all’incanto, con riduzione di 1/5 al prezzo base di euro 21.568,00, del seguente bene aimmobile: lotto unico: “Fondo agricolo sito in Lamezia Terme, (CZ), località “Lenza”, Nicastro; censito in NCT al foglio 67 di Nicastro e costituito da: particella 169, qualità vigneto di 3^, con superficie di Ha 1.10.50, euro 99,87 R.D. ed euro 51,36 R.A.; particella 170, qualità canneto, con superficie di Ha 0.01.80, euro 1,81 R.D. ed euro 0,74 R.A.; il tutto per una superficie complessiva di Ha 1.12,30, ricadente, secondo il vigente P.R.G. in zona “E”agricola; sulla particella 169 insiste un fabbricato fatiscente ad un solo piano fuori terra di mt 24 x mt 8, alto mt 4; detto fabbricato, sebbene costruito in base a regolare concessione edilizia rilasciata in data 15.7.1991 con il n° 2333, non è stato ancora censito in catasto”; Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.f. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificazione camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela del fallimento “ R.F. 582/2001”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; Le spese di trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità: FISSA Per la presentazione presso la Cancelleria Fallimentare dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del 09/06/2009 con le modalità di cui sopra. FISSA Il giorno 10/06/2009 ore 12.00 la vendita ai pubblici incanti degli immobili sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell‚esperto in atti, cui si fa espresso riferimento e per il prezzo base appresso indicato: EURO 21.568,00. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 5% del prezzo base Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerate, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; L’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di giorni 90 dalla data di aggiudica-

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

zione mediante assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela fallimentare, in mancanza si provvederà a norma dell’ art. 587 c.p.c. All’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’ art. 586 c.p.c. Lamezia Terme, lì 19/03/2009 IL CANCELLIERE (C1) Dott.ssa Leonilda Bonaddio TRIBUNALE DI PALMI Avviso d’Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 175/95 promosso da MEDIOCREDITO LOMBARDO. Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell’Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 26 novembre 2007; Avvisa in data 6 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita senza incanto; in data 13 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto, per il caso di esito negativo della vendita senza incanto; degli immobili di seguito descritti: LOTTO 1 Identificazione: Casa di abitazione sita in Melicucco, alla via S. Biagio distribuita tra piano terra, piano primo e piano secondo. Confini: via San Biagio, Parrocchia San Nicola di Melicucco. Consistenza: allo stato il locale è ben mantenuto ed in buone condizioni; esso è composto al piano terreno dall’ingresso e da una porzione del forno che fa parte di altra unità immobiliare; infatti detta zona del piano terreno non è altro che l’ampliamento di un locale destinato alla lavorazione ed alla vendita di pane. Al primo piano vi sono due vani che si raggiungono per il tramite di una scala. E’ da precisare che allo stato l’abitazione si presenta di gran lunga più ampia di quanto risulti dall’acquisto, in quanto in epoche successive i proprietari hanno sopraelevato il fabbricato costruendo altri due vani più un bagno al secondo piano ed ampliando per tutti e tre i piani la parte retrostante dell’immobile originario, costruendo su una particella di altri proprietari ed oggi da loro posseduta, ma non ancora trasferita. La superficie coperta dell’immobile è di mq. 45 circa. Diritti degli esecutati: intero. Locazioni: inesistenti. Situazione edilizia: Il fabbricato è stato costruito in origine giusta licenza edilizia n.ro 87 del 6 ottobre 1965 mentre gli ampliamenti eseguiti sia in altezza che in orizzontale sono abusivi senza alcuna sanatoria edilizia. Prezzo base vendita senza incanto: Euro 13.014,71 (tredicimilaquattordici/71); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto euro: Euro 13.014,71 (tredicimilaquattordici/71); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 2 Identificazione: Terreno agricolo sito in Melicucco, alla località “Pezzulli”, dell’estensione di mq. 880 (ottocentottanta). Confini: stradella interpoderale. Consistenza: trattasi di un appezzamento di terreno di mq. 880 avente forma regolare e quasi pianeggiante, con sopra insistenti n.ro 7 piante di ulivo e un vecchio deposito in muratura ordinaria di circa mq. 30, sito in Località Pezzulli. L’accesso avviene da una stradella interpoderale che si diparte dalla strada Statale n.ro 281 e finisce in un fondo di altra ditta. Il suolo insiste su area che ricade nel P.R.G. vigente in zona “E” Agricola Semplice. Diritti degli esecutati: intero. Locazioni: inesistenti. Prezzo base vendita senza incanto: Euro 9.089,64 (novemilaottantanove/64); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 9.089,64 (novemilaottantanove/64); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 3 Identificazione: Terreno agricolo sito in Melicucco, alla località “Pezzulli”, dell’estensione di mq. 985 (novecentottantacinque). Confini: stradella interpoderale. Consistenza: trattasi di un appezzamento di terreno di mq. 985, avente forma regolare e pianeggiante, senza colture ed utilizzato come deposito di generi vari. L’accesso avviene dalla stradella interpoderale che si diparte dalla strada Statale n.ro 281 e finisce in un fondo di altra ditta. Il suolo insiste su area che ricade nel P.R.G. vigente in zona “E” Agricola Semplice. Diritti degli esecutati: intero. Locazioni: inesistenti. Prezzo base vendita senza incanto: Euro 10.174,20 (diecimilacentosettantaquattro/20). in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 10.174,20 (diecimilacentosettantaquattro/20); in aumento: il 2% del prezzo base. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano (anche in relazione al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n.ro 380), con tutte le eventuali pertinenze accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita avviene a corpo e non a misura di conseguenza eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo; conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. Gli oneri fiscali derivanti dalla vendita saranno a carico dell’aggiudicatario. Il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro lo stesso termine fissato per il saldo prezzo. L’immobile verrà venduto libero da iscrizioni ipotecarie e trascrizioni di pignoramenti e sequestri che saranno cancellati a cura e spese della procedura. Gli oneri tributari e le spese dell’attività del professionista che il D.M. 23 maggio 1999 n.ro 313 pone a carico dell’aggiudicatario saranno comunicate tempestivamente e dovranno essere versate dallo stesso aggiudicatario nel termine previsto per il saldo prezzo. L’elaborato peritale sarà disponibile per la consultazione, unitamente alla ordinanza di delega ed all’avviso di vendita, sul sito internet www.aste.eugenius.it. AVVISO VENDITA SENZA INCANTO Modalità dell’offerta: 1) Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa presso lo studio del notaio Maria Tripodi in


AsteInfoappalti

38 Sabato 18 Aprile 2009 Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 (dodici) del giorno precedente la data fissata per il loro esame e per la vendita, (venerdì). Sulla busta dovrà essere indicato ESCLUSIVAMENTE il nome di chi deposita materialmente l’offerta (che può anche essere persona diversa dell’offerente), il nome del professionista delegato e la data della vendita. Nessuna altra indicazione, nè nome delle parti, nè numero della procedura, nè il bene per cui è stata fatta l’offerta, nè l’ora della vendita o altro, deve essere apposta sulla busta; 2) l’offerta dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta). Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore, a pena di esclusione, al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di inefficacia; d. il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari che non potrà comunque essere superiore a 60 (sessanta) giorni dalla data di aggiudicazione; e. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) qualora siano posti in vendita nella medesima procedura ed alla stessa data più beni simili(ad esempio: box, posti auto, cantine), si potrà fare unica offerta valida per più lotti dichiarando però di volerne acquistare uno solo. In tal caso l’aggiudicazione di uno dei lotti non rende obbligatorio l’acquisto degli altri. Qualora i lotti omogenei abbiano prezzi differenti, l’offerta non potrà essere inferiore al prezzo più alto; 4) all’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento d’identità dell’offerente, nonchè un assegno circolare non trasferibile intestato a “Notaio Maria Tripodi - Proc. esecutiva n.ro.................”, per un importo pari al 10% (dieci per cento) del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi del numero precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo; 5) salvo quanto previsto dall’art. 571 c.p.c., l’offerta presentata nella vendita senza incanto è irrevocabile. Si potrà procedere all’aggiudicazione al maggior offerente anche qualora questi non compaia il giorno fissato per la vendita; 6) salvo quanto disposto nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto successivo punto n.ro 7, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione prestata) e degli oneri fiscali nella misura del 20% (venti per cento) del prezzo base, dovranno essere versati, entro il termine indicato nell’offerta, mediante deposito presso lo studio del professionista delegato di corrispondenti n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi Proc. Esec.............”; 7) per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del D.to L.vo n.ro 385/1993, verificare le disposizioni generali in tema di vendita senza incanto già depositate presso lo studio del notaio delegato, in Polistena alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720. 8) in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine indicato nell’offerta, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; 9) le buste saranno aperte, alla presenza degli offerenti, all’udienza ed all’ora indicate nell’avviso di vendita; qualora per l’acquisto del medesimo bene siano state proposte più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta, secondo le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio Maria Tripodi; 10) in caso di aggiudicazione a seguito di gara tra gli offerenti ex. art. 173 c.p.c., il termine per il deposito del saldo del prezzo e delle spese sarà comunque quello indicato nell’offerta dell’aggiudicatario; 11) nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione. 12) qualora l’aggiudicatario, per il pagamento del saldo prezzo intenda fare ricorso ad un contratto bancario di finanziamento con concessione di ipoteca di primo grado sull’immobile acquistato, egli dovrà indicare nella propria domanda di partecipazione l’istituto di credito mutuante, osservando le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio delegato. AVVISO VENDITA CON INCANTO Modalità dell’offerta: 1) ogni offerente, per poter essere ammesso all’incanto, dovrà depositare presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per l’incanto, (venerdì), la domanda di partecipazione corredata di un assegno circolare non trasferibile intestato a “Notaio Maria Tripodi - Procedura Esecutiva n. “, di importo pari al 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione; 2) la domanda di partecipazione dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile. Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) salvo quanto disposto nel successivo punto, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione prestata) e delle spese (da calcolarsi queste in via preventiva sul prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% dello stesso quale ammontare approssimativo delle spese di trasferimento, salvo conguaglio), dovranno essere versati, entro il termine di sessanta giorni dall’aggiudicazione (settanta giorni dall’incanto), mediante deposito presso lo studio di n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi proc. esec. n.ro............” 4) per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del D.to L.vo n.ro 385/1993, verificare le disposizioni generali in tema di vendita senza incanto già depositate presso lo studio del notaio delegato, in Polistena alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720; 5) in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; 6) se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo. In tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione. DISPOSIZIONI COMUNI ALLA VENDITA SENZA INCANTO ED ALLA VENDITA CON INCANTO Al momento dell’offerta l’offerente deve dichiarare la residenza o eleggere il domicilio nel comune nel quale ha sede il

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

Tribunale, in mancanza, le comunicazioni verranno fatte presso la cancelleria (articolo 576 cod. proc. civ.). L’esame delle offerte sarà compiuto nel Tribunale di Palmi, via Roma, aula denominata Corte di Assise nel giorno e nell’ora sopra indicati. Dopo la gara, gli assegni circolari, unitamente alle offerte, saranno restituiti a coloro che non siano aggiudicatari. Tutte le attività, che, a norma degli articoli 571 e seguenti cod. proc. civ., devono essere compiute in cancelleria o davanti al Giudice dell’Esecuzione, o a cura del cancelliere o del Giudice dell’Esecuzione, sono eseguite dal professionista delegato presso il suo studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5 tel. 0966/940987 949720. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720. Polistena, 2 aprile 2009 Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d’Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 155/92 promosso da INTESA GESTIONE CREDITI. Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell’Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 18 maggio 2007; Avvisa in data 6 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita senza incanto; in data 13 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto, per il caso di esito negativo della vendita senza incanto; degli immobili di seguito descritti: LOTTO UNICO in Candidoni, alla località “Frischia”, terreni di natura agrumeto coltivati ad aranceti non specializzati di varietà “biondo comune” e “moro”, della superficie complessiva di ha. 2.01.30 con entrostante casetta colonica ad un piano fuori terra, non censita, della superficie di oltre mq. 50 (cinquanta). Il terreno ricade in zona agricola “E2” dello strumento urbanistico vigente. La casetta colonica risulta essere stata costruita abusivamente in epoca non recente, ma risulta sanabile non essendo in contrasto con lo strumento urbanistico vigente. Prezzo base vendita senza incanto: Euro 59.392,54 (cinquantanovemilatrecentonovantadue/54); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 59.392,54 (cinquantanovemilatrecentonovantadue/54); in aumento: il 2% del prezzo base. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano (anche in relazione al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n.ro 380), con tutte le eventuali pertinenze accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita avviene a corpo e non a misura di conseguenza eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo; conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. Gli oneri fiscali derivanti dalla vendita saranno a carico dell’aggiudicatario. Il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro lo stesso termine fissato per il saldo prezzo. L’immobile verrà venduto libero da iscrizioni ipotecarie e trascrizioni di pignoramenti e sequestri che saranno cancellati a cura e spese della procedura. Gli oneri tributari e le spese dell’attività del professionista che il D.M. 23 maggio 1999 n.ro 313 pone a carico dell’aggiudicatario saranno comunicate tempestivamente e dovranno essere versate dallo stesso aggiudicatario nel termine previsto per il saldo prezzo. L’elaborato peritale sarà disponibile per la consultazione, unitamente alla ordinanza di delega ed all’avviso di vendita, sul sito internet www.aste.eugenius.it. AVVISO VENDITA SENZA INCANTO Modalità dell’offerta: 1) Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa presso lo studio del notaio Maria Tripodi in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 (dodici) del giorno precedente la data fissata per il loro esame e per la vendita, (venerdì). Sulla busta dovrà essere indicato ESCLUSIVAMENTE il nome di chi deposita materialmente l’offerta (che può anche essere persona diversa dell’offerente), il nome del professionista delegato e la data della vendita. Nessuna altra indicazione, nè nome delle parti, nè numero della procedura, nè il bene per cui è stata fatta l’offerta, nè l’ora della vendita o altro, deve essere apposta sulla busta; 2) l’offerta dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta). Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore, a pena di esclusione, al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di inefficacia; d. il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari che non potrà comunque essere superiore a 60 (sessanta) giorni dalla data di aggiudicazione; e. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) qualora siano posti in vendita nella medesima procedura ed alla stessa data più beni simili(ad esempio: box, posti auto, cantine), si potrà fare unica offerta valida per più lotti dichiarando però di volerne acquistare uno solo. In tal caso l’aggiudicazione di uno dei lotti non rende obbligatorio l’acquisto degli altri. Qualora i lotti omogenei abbiano prezzi differenti, l’offerta non potrà essere inferiore al prezzo più alto; 4) all’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento d’identità dell’offerente, nonchè un assegno circolare non trasferibile intestato al “Notaio Maria Tripodi - Proc. esecutiva n.ro.................”, per un importo pari al 10% (dieci per cento) del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi del numero precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo; 5) salvo quanto previsto dall’art. 571 c.p.c., l’offerta presentata nella vendita senza incanto è irrevocabile. Si potrà procedere all’aggiudicazione al maggior offerente anche qualora questi non compaia il giorno fissato per la vendita; 6) salvo quanto disposto nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto successivo punto n.ro 7, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione presta-

A CURA DELLA

MEDIATAG

7)

8) 9)

10)

11)

12)

ta) e degli oneri fiscali nella misura del 20% (venti per cento) del prezzo base, dovranno essere versati, entro il termine indicato nell’offerta, mediante deposito presso lo studio del professionista delegato di corrispondenti n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi Proc. Esec.............”; per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del D.to L.vo n.ro 385/1993, verificare le disposizioni generali in tema di vendita senza incanto già depositate presso lo studio del notaio delegato, in Polistena alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720. in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine indicato nell’offerta, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; le buste saranno aperte, alla presenza degli offerenti, all’udienza ed all’ora indicate nell’avviso di vendita; qualora per l’acquisto del medesimo bene siano state proposte più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta, secondo le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio Maria Tripodi; in caso di aggiudicazione a seguito di gara tra gli offerenti ex. art. 173 c.p.c., il termine per il deposito del saldo del prezzo e delle spese sarà comunque quello indicato nell’offerta dell’aggiudicatario; nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione. qualora l’aggiudicatario, per il pagamento del saldo prezzo intenda fare ricorso ad un contratto bancario di finanziamento con concessione di ipoteca di primo grado sull’immobile acquistato, egli dovrà indicare nella propria domanda di partecipazione l’istituto di credito mutuante, osservando le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio delegato.

AVVISO VENDITA CON INCANTO Modalità dell’offerta: 1) ogni offerente, per poter essere ammesso all’incanto, dovrà depositare presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per l’incanto, (venerdì), la domanda di partecipazione corredata di un assegno circolare non trasferibile intestato a “Notaio Maria Tripodi - Procedura Esecutiva n. “, di importo pari al 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione; 2) la domanda di partecipazione dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile. Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) salvo quanto disposto nel successivo punto, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione prestata) e delle spese (da calcolarsi queste in via preventiva sul prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% dello stesso quale ammontare approssimativo delle spese di trasferimento, salvo conguaglio), dovranno essere versati, entro il termine di sessanta giorni dall’aggiudicazione (settanta giorni dall’incanto), mediante deposito presso lo studio di n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi proc. esec. n.ro............” 4) per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del D.to L.vo n.ro 385/1993, verificare le disposizioni generali in tema di vendita senza incanto già depositate presso lo studio del notaio delegato, in Polistena alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720; 5) in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; 6) se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo. In tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione. DISPOSIZIONI COMUNI ALLA VENDITA SENZA INCANTO ED ALLA VENDITA CON INCANTO Al momento dell’offerta l’offerente deve dichiarare la residenza o eleggere il domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale, in mancanza, le comunicazioni verranno fatte presso la cancelleria (articolo 576 cod. proc. civ.). L’esame delle offerte sarà compiuto nel Tribunale di Palmi, via Roma, aula denominata Corte di Assise nel giorno e nell’ora sopra indicati. Dopo la gara, gli assegni circolari, unitamente alle offerte, saranno restituiti a coloro che non siano aggiudicatari. Tutte le attività, che, a norma degli articoli 571 e seguenti cod. proc. civ., devono essere compiute in cancelleria o davanti al Giudice dell’Esecuzione, o a cura del cancelliere o del Giudice dell’Esecuzione, sono eseguite dal professionista delegato presso il suo studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5 tel. 0966/940987 949720. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720. Polistena, 2 aprile 2009 Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d’Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 80/85 promosso da SIB SPA. Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell’Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 26 novembre 2007; Avvisa in data 6 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita senza incanto; in data 13 luglio 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto, per il caso di esito negativo della vendita senza incanto; degli immobili di seguito descritti: LOTTO 1 Descrizione: in Taurianova, alla via Francesco Sofia Alessio, opificio realizzato in struttura edilizia di mq. 420 (quattrocentoventi) e terreno su cui è edificato, della superficie di circa mq. 2.450 (duemilaquattrocentocinquanta). Il terreno ricade in zona urbanizzata. La destinazione urbanistica risulta “B5” o “strada” o “F2”. Il fabbricato è stato costruito in parte anteriormente al 1967, in parte successivamente a tale data per cui risulta Concessione Edilizia rilasciata il 24 marzo 1977 n.ro 1909. Diritti dell’esecutato: intero; Prezzo base vendita senza incanto: Euro 130.147,20 (centotrentamilacentoquarantasette/20); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 130.147,20

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

(centotrentamilacentoquarantasette/20); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 2 Descrizione: in Taurianova, alla via Francesco Sofia Alessio, fabbricato per civile abitazione composto da piano terra e 1° piano, per una superficie convenzionale di circa mq. 230 (duecentotrenta), nonchè di circa mq. 430 (quattrocentotrenta) di pertinenze esterne, del fabbricato insistente sulla particella di mq. 610 (seicentodieci). L’immobile fa parte di un fabbricato costruito giusta Concessioni Edilizie rilasciate in data 6 giugno 1977 n.ro 4107 ed in data 13 dicembre 1979 n.ro 86. Diritti dell’esecutato: intero; Prezzo base vendita senza incanto: Euro 148.739,20 (centoquarantottomilasettecentotrentanove/20); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 148.739,20 (centoquarantottomilasettecentotrentanove/20); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 3 Descrizione: in Taurianova, alla via Francesco Sofia Alessio, fabbricato per civile abitazione composto da appartamento mansardato, privo di finiture interne, al secondo piano del fabbricato ivi. L’immobile fa parte di un fabbricato costruito giusta Concessioni Edilizie rilasciate in data 6 giugno 1977 n.ro 4107 ed in data 13 dicembre 1979 n.ro 86. Diritti dell’esecutato: intero; Prezzo base vendita senza incanto: Euro 39.200,00 (trentanovemiladuecento/00); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 39.200,00 (trentanovemiladuecento/00); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 4 Descrizione: in Taurianova, alla via Francesco Sofia Alessio, terreno edificatorio, della superficie di mq. 2856 (duemilaottocentocinquantasei), con annesso fabbricato in corso di costruzione, ad un piano fuori terra della superficie di mq. 186,67 (centottantasei virgola sessantasette). Il terreno ricade in zona urbanizzata. La destinazione urbanistica risulta “B5” o “strada” o “F2”. Il fabbricato è stato costruito giusta concessione edilizia prot. n.ro 4252, del 20 luglio 2000. Diritti dell’esecutato: intero; Prezzo base vendita senza incanto: Euro 124.000,00 (centoventiquattromila/00); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 124.000,00 (centoventiquattromila/00); in aumento: il 2% del prezzo base. LOTTO 5 Descrizione: in Cittanova, alla località “Zomaro”, terreno edificatorio, di mq. 390 (trecentonovanta). Il terreno ricade in zona residenziale, turistica-montana. Diritti dell’esecutato: quota di 1/2 (un mezzo); Prezzo base vendita senza incanto: Euro 8.456,00 (ottomilaquattrocentocinquantasei/00); in aumento: il 2% del prezzo base in caso di gara; Prezzo base vendita con incanto: Euro 8.456,00 (ottomilaquattrocentocinquantasei/00); in aumento: il 2% del prezzo base. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano (anche in relazione al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n.ro 380), con tutte le eventuali pertinenze accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita avviene a corpo e non a misura di conseguenza eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè potrà essere revocata per alcun motivo; conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. Gli oneri fiscali derivanti dalla vendita saranno a carico dell’aggiudicatario. Il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro lo stesso termine fissato per il saldo prezzo. L’immobile verrà venduto libero da iscrizioni ipotecarie e trascrizioni di pignoramenti e sequestri che saranno cancellati a cura e spese della procedura. Gli oneri tributari e le spese dell’attività del professionista che il D.M. 23 maggio 1999 n.ro 313 pone a carico dell’aggiudicatario saranno comunicate tempestivamente e dovranno essere versate dallo stesso aggiudicatario nel termine previsto per il saldo prezzo. L’elaborato peritale sarà disponibile per la consultazione, unitamente alla ordinanza di delega ed all’avviso di vendita, sul sito internet www.aste.eugenius.it. Avviso vendita senza incanto Modalità dell’offerta: 1) Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa presso lo studio del notaio Maria Tripodi in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 (dodici) del giorno precedente la data fissata per il loro esame e per la vendita (venerdì). Sulla busta dovrà essere indicato ESCLUSIVAMENTE il nome di chi deposita materialmente l’offerta (che può anche essere persona diversa dell’offerente), il nome del professionista delegato e la data della vendita. Nessuna altra indicazione, nè nome delle parti, nè numero della procedura, nè il bene per cui è stata fatta l’offerta, nè l’ora della vendita o altro, deve essere apposta sulla busta; 2) l’offerta dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta). Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore, a pena di esclusione, al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di inefficacia; d. il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari che non potrà comunque essere superiore a 60 (sessanta) giorni dalla data di aggiudicazione; e. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) qualora siano posti in vendita nella medesima procedura ed alla stessa data più beni simili (ad esempio: box, posti auto, cantine), si potrà fare unica offerta valida per più lotti dichiarando però di volerne acquistare uno solo. In tal caso l’aggiudicazione di uno dei lotti non rende obbligatorio l’acquisto degli altri. Qualora i lotti omogenei abbiano prezzi differenti, l’offerta non potrà essere inferiore al prezzo più alto; 4) all’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento d’identità dell’offerente, nonchè un assegno circolare non trasferibile intestato al “Notaio Maria Tripodi - Proc. esecutiva n.ro.................”, per un importo pari al 10% (dieci per cento) del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi del numero precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo; 5) salvo quanto previsto dall’art. 571 c.p.c., l’offerta presentata nella vendita senza incanto è irrevocabile. Si potrà pro-


AsteInfoappalti

39 Sabato 18 Aprile 2009

6)

7)

8) 9)

10)

11)

12)

cedere all’aggiudicazione al maggior offerente anche qualora questi non compaia il giorno fissato per la vendita; salvo quanto disposto nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto successivo punto n.ro 7, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione prestata) e degli oneri fiscali nella misura del 20% (venti per cento) del prezzo base, dovranno essere versati, entro il termine indicato nell’offerta, mediante deposito presso lo studio del professionista delegato di corrispondenti n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi Proc. Esec.............”; per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del T.U. 16 luglio 1905, n.ro 646, richiamato dal D.P.R. 21 gennaio 1976 n.ro 7 ovvero ai sensi dell’art. 38 D.to L.vo n.ro 385/1993, l’aggiudicatario dovrà versare direttamente all’Istituto mutuante, ai sensi dell’art. 41 d.to l.vo, nel termine indicato nell’offerta, la parte del prezzo corrispondente al credito dell’Istituto per capitale, interessi, accessori e spese di procedura, nonchè depositare l’eventuale residuo con le modalità già indicate; entro i dieci giorni successivi al pagamento, l’aggiudicatario dovrà depositare presso lo studio del notaio delegato l’originale della quietanza rilasciata dall’Istituto di Credito; in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine indicato nell’offerta, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; le buste saranno aperte, alla presenza degli offerenti, all’udienza ed all’ora indicate nell’avviso di vendita; qualora per l’acquisto del medesimo bene siano state proposte più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta, secondo le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio Maria Tripodi; in caso di aggiudicazione a seguito di gara tra gli offerenti ex. art. 173 c.p.c., il termine per il deposito del saldo del prezzo e delle spese sarà comunque quello indicato nell’offerta dell’aggiudicatario; nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione. qualora l’aggiudicatario, per il pagamento del saldo prezzo intenda fare ricorso ad un contratto bancario di finanziamento con concessione di ipoteca di primo grado sull’immobile acquistato, egli dovrà indicare nella propria domanda di partecipazione l’istituto di credito mutuante, osservando le modalità indicate nelle disposizioni generali in tema di vendita senza incanto, già depositate presso lo studio del notaio delegato.

AVVISO VENDITA CON INCANTO Modalità dell’offerta: 1) ogni offerente, per poter essere ammesso all’incanto, dovrà depositare presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720, entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per l’incanto (venerdì), la domanda di partecipazione corredata di un assegno circolare non trasferibile intestato a “Notaio Maria Tripodi - Procedura Esecutiva n. “, di importo pari al 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione; 2) la domanda di partecipazione dovrà contenere: a. il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile, ed il recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile. Se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; b. i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; c. l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; 3) salvo quanto disposto nel successivo punto, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione prestata) e delle spese (da calcolarsi queste in via preventiva sul prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% dello stesso quale ammontare approssimativo delle spese di trasferimento, salvo conguaglio), dovranno essere versati, entro il termine di sessanta giorni dall’aggiudicazione (settanta giorni dall’incanto), mediante deposito presso lo studio di n.ro due assegni circolari non trasferibili intestati “Notaio Maria Tripodi proc. esec. n.ro............” 4) per il caso che l’immobile sia gravato da ipoteca iscritta a garanzia di mutuo concesso ai sensi del T.U. 16 luglio 1905, n.ro 646, richiamato dal D.P.R. 21 gennaio 1976 n.ro 7 ovvero ai sensi dell’art. 38 D.to L.vo n.ro 385/1993, l’aggiudicatario dovrà versare direttamente all’Istituto mutuante, ai sensi dell’art. 41 d.to l.vo, nel termine indicato nell’offerta, la parte del prezzo corrispondente al credito dell’Istituto per capitale, interessi, accessori e spese di procedura, nonchè depositare l’eventuale residuo con le modalità già indicate; entro i dieci giorni successivi al pagamento, l’aggiudicatario dovrà depositare presso lo studio del notaio delegato l’originale della quietanza rilasciata dall’Istituto di Credito; 5) in caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine, l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione; 6) se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo. In tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione. DISPOSIZIONI COMUNI ALLA VENDITA SENZA INCANTO ED ALLA VENDITA CON INCANTO Al momento dell’offerta l’offerente deve dichiarare la residenza o eleggere il domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale, in mancanza, le comunicazioni verranno fatte presso la cancelleria (articolo 576 cod. proc. civ.). L’esame delle offerte sarà compiuto nel Tribunale di Palmi, via Roma, aula denominata Corte di Assise nel giorno e nell’ora sopra indicati. Dopo la gara, gli assegni circolari, unitamente alle offerte, saranno restituiti a coloro che non siano aggiudicatari. Tutte le attività, che, a norma degli articoli 571 e seguenti cod. proc. civ., devono essere compiute in cancelleria o davanti al Giudice dell’Esecuzione, o a cura del cancelliere o del Giudice dell’Esecuzione, sono eseguite dal professionista delegato presso il suo studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5 tel. 0966/940987 949720. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del notaio Maria Tripodi, in Polistena, alla via Cavour n.ro 5, tel. 0966/940987 949720. Polistena, 2 aprile 2009 Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d’Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 74/87 promosso da INTESA GESTIONE CREDITI Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell’Esecuzione Immobiliare con provvedimento del 14 dicembre 2005; Avvisa in data 15 giugno 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto degli immobili di seguito descritti: LOTTO N.RO 1 - quota parte comune e indivisa, pari a 4/7,

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

il Domani

del fondo rustico in località Strazzata di Palmi, di natura uliveto, esteso complessivamente ha. 5.69.48. Il fondo costituito da uliveto di vecchio impianto frammisto a piante discretamente giovani, si compone di un unico corpo formato dall’insieme di particelle e da una striscia separata di consistenza assai contenuta, ricadente poco distante dal corpo principale, ancorchè lungo la medesima strada vicinale Paluce lungo la quale si sviluppa una considerevole parte del fronte del fondo. Oltre a quella di accesso si rinviene la presenza di una serie di strade interpoderali di uso pubblico che assicurano la migliore fruizione del fondo anche ai fini delle attenzioni colturali. Costituiscono dotazione del fondo due fabbricati rurali ad unica elevazione, la prima di circa 100 mq in blocchi di calcestruzzo e la seconda di circa 120 mq in cemento armato, destinati a ricovero attrezzi agricoli e scorte. Tali fabbricati, sorgono ai margini della strada vicinale di accesso al fondo e non risultano accatastati nè assistiti da autorizzazioni amministrative. La loro condizione giuridica appare tuttavia sanabile e l’accatastamento perfezionabile. Prezzo base d’asta euro 45.097,01 (quarantacinquemilanovantasette/01). LOTTO N.RO 3 - quota parte comune e indivisa, del fondo in località Strazzata di Seminara, di natura uliveto, con diritti pari a 4/7 sulla porzione di ha. 0.73.30 e diritti pari a 2/7 sulla porzione di consistenza pari a ha.0.44.70. Le porzioni di fondo sono poco distanti fra loro e dislocate entrambe lungo la strada comunale Strazzata, che separa il territorio di Palmi da quello di Seminara. Sono entrambe coltivate ad uliveto, di antico impianto. La giacitura del terreno è leggermente acclive. Ottima accessibilità al fondo. Prezzo base d’asta euro 5.163,77 (cinquemilacentosessantatré/77). LOTTO N.RO 4 Trattasi di un immobile ricadente nel pieno centro storico di Palmi, ad angolo tra le vie Gramsci e Rimembranze, oggetto di completa ristrutturazione in epoca discretamente recente. lotto 4a: - quota parte comune e indivisa, pari a 4/7, di locale terraneo adibito ad esercizio commerciale, in atto ristorante, in Palmi, con doppio accesso dalla via Rimembranze, di consistenza pari a mq. 62. Prezzo base d’asta euro 15.092,01 (quindicimilanovantadue/01). lotto 4b: - quota parte comune e indivisa, pari a 4/7, di appartamento distribuito tra il piano primo quanto alla zona giorno ed il piano secondo con terrazzo quanto alla zona notte, in Palmi alla via Gramsci, di consistenza pari a mq. 102 complessivi. Prezzo base d’asta euro 19.099,06 (diciannovemilanovantanove/06). LOTTO N.RO 5 - quota parte comune e indivisa, pari a 2/21, di fondo di natura uliveto in località Garanta di Seminara, di consistenza complessiva pari a ha. 1.68.40. L’intero fondo è costituito da due appezzamenti poco distanti fra loro, individuati precisamente il primo da particelle riconvertite ad uliveto, il secondo da particelle sulle quali si trova uliveto di antico impianto. Il primo giace in fregio alla strada comunale Strazzata e presenta andamento pianeggiante, il secondo si sviluppa in fregio alla strada comunale Ronciglio e sviluppa altimetrico discretamente acclive. Prezzo base d’asta euro 1.313,84 (milletrecentotredici/84). LOTTO N.RO 6 - fondo in località Paterna di Seminara, di natura uliveto e piccola porzione di agrumeto, con diritti pari all’intero sulla porzione di consistenza complessiva pari a ha. 3.63.60, con servitù passiva su una particella, nonchè diritti pari a 1/9 su porzione di consistenza complessiva pari a ha. 0.91.80. Trattasi di un compendio rustico, con giacitura del terreno leggermente acclive, di ottima accessibilità perchè servito da un sistema viario ben organizzato, facente capo alle comunali Strazzata e Ronciglio. L’impianto colturale, risulta uliveto, con qualche sacca tuttavia incolta. Risultano conservate le porzioni agrumetate. Per quanto riguarda il fabbricato rurale ivi esistente, di consistenza invero significativa, si rileva la stato di fatiscenza, ancorchè rivesta un indubbio valore instrinseco per l’eventuale ricostituzione della consistenza manufatta. Prezzo base d’asta euro 29.839,19 (ventinovemilaottocentotrentanove/19). LOTTO N.RO 7 Il fabbricato, realizzato con moderna struttura in cemento, copre una superficie di mq. 550 all’interno del lotto di complessivi mq. 900. Il suolo libero configura delle porzioni utili per l’accesso alla parte posteriore del fabbricato, altrimenti preclusa, nonchè un comodo invito di accesso dalla strada provinciale Scuola Agraria su cui prospetta e un piazzale posteriore antistante all’accesso al locale seminterrato. lotto 7a: - locale/magazzino deposito, in Palmi rione Trodio, a piano terra. Prezzo base d’asta euro 57.344,00 (cinquantasettemilatrecentoquarantaquattro/00). lotto 7b: - appartamento a piano primo, finito e abitabile, della consistenza di 7,5 (sette virgola cinque) vani catastali, in Palmi rione Trodio, prospettante verso la via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d’asta euro 55.050,24 (cinquantacinquemilacinquanta/24). lotto 7c: - appartamento a secondo piano, rustico, da perfezionarsi il condono edilizio, in Palmi rione Trodio, prospettante verso la via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d’asta euro 35.880,96 (trentacinquemilaottocentottanta/96). lotto 7d: - appartamento a piano terra, finito e abitabile della consistenza di 6,5 (sei virgola cinque) vani catastali, in Palmi rione Trodio, prospettante su lato opposto alla via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d’asta euro 45.875,20 (quarantacinquemilaottocentosettantacinque/20). lotto 7e: - appartamento a primo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, prospettante sul lato opposto alla via scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d’asta euro 34.996,22 (trentaquattromilanovecentonovantasei/22). lotto 7f: - appartamento a primo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, in posizione intermedia del corpo del fabbricato, con diritti condominiali sul lastrico solare. Prezzo base d’asta euro 38.338,56 (trentottomilatrecentotrentotto/56). lotto 7g: - appartamento a secondo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, prospettante sul lato opposto alla scuola Agraria, con diritti condominiali sul lastrico solare, da perfezionarsi il condono edilizio. Prezzo base d’asta euro 30.113,79 (trentamilacentotredici/79). lotto 7h: - appartamento a secondo piano, al rustico, in Palmi rione Trodio, in posizione intermedia del corpo del fabbricato, con diritti condominiali sul lastrico solare, da perfezionarsi il condono edilizio. Prezzo base d’asta euro 33.177,60 (trentatremilacentosettantasette/60). lotto 7i: - locale ad uso industriale di mq. 550, già frantoio oleario, al piano seminterrato di fabbricato di

A CURA DELLA

MEDIATAG

maggior consistenza in Palmi rione Trodio, compreso il sedime di accesso. Prezzo base d’asta euro 72.089,60 (settantaduemilaottantanove/60). I beni di cui sopra meglio descritti nelle relazioni del C.T.U. agli atti, alle quali si fa espresso rinvio, saranno posti in vendita ai prezzi base indicati, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. Le offerte in aumento ammissibili non potranno essere inferiori ad euro 1.000,00 (mille). Ciascun offerente, non oltre le ore dodici (12.00) del giorno precedente l’incanto (Venerdì), dovrà depositare una somma pari al 20% del prezzo base per cauzione con assegno circolare (Banca Carime o Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Filiali di Polistena) intestato al notaio e recante il numero della procedura, presso lo studio di quest’ultimo, unitamente ad apposita domanda di partecipazione all’asta. L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall’incanto il prezzo dell’aggiudicazione detratta la cauzione versata, a mezzo di assegno circolare “non trasferibile” intestato al notaio e recante il numero della procedura esecutiva. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del Notaio Delegato. Polistena, via Cavour n.ro 5, lì 31 marzo 2009. Maria Tripodi notaio in Polistena °°°°°°°°°° Avviso d’Asta Procedimento di esecuzione immobiliare n.ro 35/01 promosso da: Banca di Credito Cooperativo di Cittanova. Il sottoscritto notaio Maria Tripodi, con studio in Polistena alla via Cavour n.ro 5, delegato dal Giudice dell’Esecuzione Immobiliare con provvedimento dell’1 aprile 2004; Avvisa in data 15 giugno 2009 alle ore dieci e minuti trenta, (10.30), presso i locali dell’intestato Tribunale (aula delle pubbliche udienze denominata Aula Corte di Assise) si procederà alla vendita al pubblico incanto degli immobili di seguito descritti e precisamente: LOTTO 002-d - CONSISTENZA: piena proprietà di un appartamento al piano primo, con soprastante lastrico solare, di circa 255 mq, ubicato in via Galileo Galilei di Cittanova. Il bene fa parte di un fabbricato a due piani fuori terra con copertura piana, situato nel centro abitato, all’angolo tra la via Galileo Galilei e la Strada Statale n.ro 111, realizzato in parte, in muratura ordinaria ed in parte in cemento armato. DIRITTO DA VENDERE: piena proprietà. ABUSI EDILIZI: costruito in difformità alla licenza edilizia n.ro 399 del dì 11 aprile 1962. Si osserva, pertanto, fatte salve le determinazioni dell’Autorità Amministrativa, che per esso si configura la necessità di richiedere la sanatoria ex art. 13 L. 47/85. STATO DI POSSESSO: libero. Prezzo base d’asta euro 26.298,29 (ventiseimiladuecentonovantotto/29). LOTTO 002-e - CONSISTENZA: piena proprietà di un appartamento al piano primo, della superficie netta di circa 131 mq, con soprastante lastrico solare, di circa 150 mq, ubicato in via Galileo Galilei di Cittanova. Il bene fa parte di un fabbricato a due piani fuori terra con copertura piana, situato nel centro abitato, all’angolo tra la via Galileo Galilei e la Strada Statale n.ro 111, realizzato in parte, in muratura ordinaria ed in parte in cemento armato. DIRITTO DA VENDERE: piena proprietà. ABUSI EDILIZI: costruito in difformità alla licenza edilizia n.ro 399 del dì 11 aprile 1962. Si osserva, pertanto, fatte salve le determinazioni dell’Autorità Amministrativa, che per esso si configura la necessità di richiedere la sanatoria ex art. 13 L. 47/85. STATO DI POSSESSO: libero. Prezzo base d’asta euro 16.456,09 (sedicimilaquattrocentocinquantasei/09). LOTTO 005 CONSISTENZA: quota pari ad 1/12 (un dodicesimo) della piena proprietà, di un fondo rustico della superficie di ettari 1.45.20, coltivato ad olivo con piccolo fabbricato rurale, ubicato in località “San Pietro” di Cittanova. DIRITTO DA VENDERE: quota pari ad 1/12 (un dodicesimo) dell’intero. STATO DI POSSESSO: occupato dai proprietari. ABUSI EDILIZI: inesistenti. Il terreno ricade in zona agricola. Prezzo base d’asta euro 1.198,99 (millecentonovantotto/99). LOTTO 006 CONSISTENZA: quota pari ad 1/12 (un dodicesimo) della piena proprietà, di un fondo rustico della superficie di are 63.20, coltivato ad olivo, ubicato in contrada “Ascone” di Taurianova. DIRITTO DA VENDERE: quota pari ad 1/12 (un dodicesimo) dell’intero. STATO DI POSSESSO: occupato dai proprietari. Il terreno ricade in zona agricola. Prezzo base d’asta euro 447,32 (quattrocentoquarantasette/32). I beni di cui sopra meglio descritti nelle relazioni del C.T.U. agli atti, alle quali si fa espresso rinvio, saranno posti in vendita al prezzo base indicato, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. Le offerte in aumento ammissibili non potranno essere inferiori ad euro 500,00 (cinquecento) per ciascun lotto. Ciascun offerente, non oltre le ore dodici (12.00) del giorno precedente l’incanto (Venerdì), dovrà depositare una somma pari al 25% del prezzo base (10% per cauzione e 15% per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà) su due distinti Assegni Circolari “non trasferibili” (Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Filiale di Polistena) intestati al notaio e recanti il numero della procedura, presso lo studio di quest’ultimo, unitamente ad apposita domanda di partecipazione all’asta. L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall’incanto il prezzo dell’aggiudicazione detratta la cauzione versata, a mezzo assegno circolare “non trasferibile” intestato al notaio e recante il numero della procedura esecutiva. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso lo studio del Notaio Delegato. Polistena, via Cavour 5, lì 31 marzo 2009. Maria Tripodi notaio in Polistena TRIBUNALE DI PAOLA Fallimento n. 06/2007 Il curatore del fallimento rag. Francesco Marchese, Visto il programma di liquidazione al punto b) parte I, approvato dal Sig. Giudice Delegato con provvedimento in data 11/12/2007, cron. 5794; Visto il parere del comitato dei creditori in data 8 aprile 2009 relativo alla modifica del programma di liquidazione nella parte relativa alle materie prime-rimanenze di magazzino di componenti di cucine, in parte già utilizzate durante l’esercizio provvisorio, vendute a consumo alla De Paola Industrie srl fino a febbraio 2009 e vendute per la parte rimanente idonea per la lavorazione escluse le materie prime residue vecchie ed obsolete in parte difettate e fuori produzione e quelle ritenute fuori mercato per le nuove scelte aziendali dalla De Paola Industrie srl e quindi non acquistate con le altre materie prime e con gli altri beni aziendali; Visto l’elenco delle materie prime del fallimento destinate alla ven-

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

dita di seguito riportati al prezzo di inventario e descritti negli allegati A e B: Materie prime di componenti di cucine vecchie ed obsolete euro 99.996,00 Materie prime di componenti di cucina euro 188.167,00 oltre IVA nella misura del 20%; considerato che i suddetti beni sono stati inventariati e stimati al valore indicato a fianco degli stessi e che detto valore costituisce una valida indicazione ai fini della vendita, tenuto conto anche dell’esigenza della procedura di cederli in tempi brevi e di evitarne l’usura; ritenuto, atteso il valore dei beni, di procedere alla vendita tramite competizione con adeguate forme di pubblicità, per come previsto dall’art. 107 Legge Fallimentare, da effettuare sul sito internet www.aste.eugenius.it, sul periodico aste e su “Il domani della Calabria”; determina le seguenti condizioni di gara: a) le offerte di acquisto sono libere sia per quanto riguarda le materie prime indicate al punto 1 sia per quelle indicate al punto 2 e devono riguardare la complessità delle materie prime poste in vendita; b) le offerte dovranno pervenire in busta chiusa presso lo studio del curatore, sulla quale andrà indicato “offerta per la vendita del 5 giugno 2009 fallimento n. 06/07” entro le ore 13,00 del giorno 4 giuno 2009; c) le offerte si intendono irrevocabili fino al 30/06/2009 e devono essere accompagnate da un assegno circolare pari al 10% del prezzo offerto intestato al curatore del fallimento rag. Francesco Marchese; d) le buste contenenti le offerte verranno aperte il giorno 5 giugno alle ore 11,00 presso lo studio del curatore alla presenza degli offerenti e saranno sottoposte all’approvazione del Sig. Giudice delegato; il saldo dovrà avvenire entro 60 (sessanta) giorni dall’approvazione dell’offerta da parte del Giudice delegato, pena la perdita della cauzione e l’eventuale maggior danno; non è possibile presentare offerte in aumento all’esito dell’approvazione; trasporto, oneri,di smaltimento, fiscali,di vendita ed eventuali autorizzazioni ecc., a carico dell’acquirente; e) gli allegati A e B fanno parte integrante del presente avviso di vendita e tutti gli interessati possono prendere visione sia degli allegati che delle materie prime fissando un appuntamento con lo studio del curatore fallimentare in Diamante Via Benedetto Croce snc -tel. 0985 877273. Diamante, 15 aprile 2009 Il curatore fallimentare rag. Francesco Marchese 1)

TRIBUNALE DI VIBO VALENTIA Estratto per pubblicazione Reg. Gen. n. 56/00 Procedura di espropriazione immobiliare promossa da B.P.C. Estratto di ordinanza di vendita per pubblicazione ex art. 490 c.p.c. Si rende noto che il Giudice dell’Esecuzione ha disposto in data 20.01.2009 di procedersi alla vendita dei seguenti beni immobili: 1) LOTTO N.1: Terreno ricadente in zona b residenziale di completamento del PRG del Comune di Pizzoni, superficie mq. 190. In catasto al foglio 10, p.lle 747, 748, 749. Prezzo base d’asta euro 2.943,80. STABILISCE per la vendita con incanto l’udienza del 16.06.2009 con le seguenti modalità: - le offerte in aumento non potranno essere inferiori a euro 500,00; - ciascun offerente dovrà depositare, entro le ore 11,00, del giorno precedente l’udienza, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base di cui il 10% a titolo di cauzione e il 15% per presumibili spese di vendita; - entro trenta giorni dall’aggiudicazione definitiva l’aggiudicatario dovrà depositare il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo della cauzione, su libretto ordinario di risparmio, vincolato al G.E. presso la Banca di Roma. Capitalia - filiale di Vibo Valentia. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Vibo Valentia. Vibo Valentia, 4 febbraio 2009. Il cancelliere Dott.ssa Liliana Addesi °°°°°°°°°° Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura di espropriazione immobiliare n. 49/1988 AVVISO DI VENDITA CON INCANTO Il Cancelliere dell’intestato ufficio rende noto: Che con ordinanza emessa in data 20.01.2009, ha ordinato procedersi a vendita con incanto per il giorno 16.06.2009 ore 11.00 sui seguenti beni pignorati al debitore descrizione degli immobili e prezzo base ridotto 1/5 vedi allegato Offerte in aumento non inferiori ad euro 500,00 Gli offerenti dovranno depositare entro il giorno precedente alla vendita, libretto giudiziario intestato alla procedura con vincolo al G.E. pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione, e libretto sempre intestato alla procedura con vincolo al G.E. pari al 15% per le presumibili spese di vendita. Maggiori informazioni presso la Cancelleria delle Esecizioni del Tribunale di Vibo Valentia, lì 04.02.2009 BENI IN VENDITA Lotto l Quota parte in ragione di 1/2 dell’intero del locale con destinazione magazzino sito in Comune di Ionadi, Via Provinciale Ionadi-Nao, esteso 67 metri quadrati circa, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 3. Prezzo base d’asta euro 5.669,37 ridotto di 1/5 Lotto 2 Quota parte in ragione di 1/2 dell’intero del locale con destinazione magazzino esteso 66 metri quadri circa, sito in Comune di Ionadi Via Provinciale IonadiNao, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 4. Prezzo base d’asta euro 4.871,80 ridotto di 1/5. Lotto 3 Quota parte in ragione di 1/2 dell’intero del locale con destinazione magazzino esteso 83 metri quadri circa, sito in Comune di Ionadi Via Provinciale IonadiNao, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 5. Prezzo base d’asta euro 6.145,54 ridotto di 1/5. Lotto 4 Quota parte in ragione di 1 12 del~’intero del locale con destinazione magazzino esteso 223 metri quadri circa, sito in Comune di Ionadi Via Provinciale IonadiNao, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 6. Prezzo base d’asta euro 14.787,08 ridotto di 1/5. Lotto 5 Quota parte in ragione di 1/2 dell’intero dell’appartamento per civile abitazione sito in Comune di Ionadi Via Provinciale Ionadi-Nao esteso 217 metri quadri circa, con annessi pertinenti balconi di 45 metri quadri circa, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 7. Prezzo base d’asta euro 31.269,64 ridotto di 1/5. Lotto 6 Quota parte in ragione di 1/2 dell’intero dell’appartamento per civile abitazione in parte ancora allo stato rustico sito in Comune di Ionadi Via Provinciale IonadiNao esteso complessivamente 223 metri quadri circa e precisamente 103 metri quadri ultimati e 120 metri quadrati allo stato rustico, individuato in Catasto al foglio di mappa 7 particella 929 sub 8. Prezzo base d’asta euro 20.684,29 ridotto di 1/5. Vibo Valentia, lì 04.02.2009 Il Cancelliere C2


40 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

INDISCREZIONI

TUTTI VOGLIONO DIEGO

Ancelotti passerà al Chelsea insieme a Adebayor, Zhirkov e Tevez

Il Werder chiede 30 milioni in cambio del brasiliano La Juve ci pensa

Juve-Inter, vigilia carica di adrenalina nonostante i 10 punti di distacco Mou: “Matematica tra noi e lo scudetto”. Ranieri : “Colmare il gap” Il tecnico rossoblù: “Più slancio dopo la vittoria coi bianconeri”

Il portiere della Fiorentina guarda alla Champions e sogna il Mondiale 2010

Thiago Motta del Genoa con i compagni

Il portiere viola Sebastien Frey

Gasperini esorta alla concentrazione “Attenti alla Lazio”

Nel futuro di Frey solo la lotta per il quarto posto

GENOVA - Lasciare da parte quello che è stato e concentrarsi su quello che dovrà essere. In casa Genoa dopo la splendida vittoria contro la Juve si guarda avanti. Gasperini sa che da una settimana del genere si può ottenere il meglio solo con una grande concentrazione. «Dovremmo essere bravi a trovare ancora più slancio dalla vittoria contro la Juventus che per noi ha rappresentato un momento importante». Per il ct la Lazio «è una squadra importante con singoli di grande valore dovremmo fare grande attenzione». Per Delio Rossi invece la partita di coppa Italia contro la Juve sarà importante come il derby, ma prima c’è il Genoa». Secondo Rossi, i rossoblù di Gasperini «sono la squadra che gioca meglio in Italia».

FIRENZE - Vincere a Firenze e conquistare nell’immediato il quarto posto per tornare a disputare la Champions League: a sette gare dalla fine Sebastien Frey appare carico e neppure le voci di mercato sembrano distrarlo. «In questo momento l’unico mio pensiero riguarda la lotta per il quarto posto e poi con la Fiorentina ho ancora quattro anni di contratto. La società mi ha dato grande fiducia, i tifosi mi vogliono bene, io sono molto affezionato a questa maglia e dunque non mi resta che vincere qualcosa». Ma di obiettivi ne ha anche altri Frey: «Spero di partecipare al Mondiale 2010 ma per riuscirci dovrà cambiare qualcosa nello staff tecnico» ha detto il portiere viola finora snobbato dal ct Domenech «dal quale mi attendo qualche risposta».

Brividi oltre la classifica Ghiaccio sulle polemiche I due allenatori smorzano i toni APPIANO GENTILE (COMO) - Il derby d’Italia, quando c’era, era un’altra cosa. Eppure alle sfide tra Inter e Juventus la storia ha lasciato appiccicato un qualcosa di speciale che neanche il baratro dei 10 punti di distacco tra i nerazzurri primi in classifica e i bianconeri riesce a smorzare. Josè Mourinho pensa che ormai ci sia solo la matematica tra l’Inter e il titolo di campioni d’Italia. «Siamo primi perchè siamo più forti degli altri. La Juventus - spiega con un sorrisetto - ha fatto un grande campionato: volevano vincere lo scudetto, poi hanno detto di essere una squadra adatta alla Champions. Dopo l’eliminazione sono tornati a parlare di campionato e oggi parlano di puntare alla Coppa Italia». Anche se basterebbe un pareggio Mourinho questa partita «storica, importante» contro la Juve la vuole vincere. L’allenatore interista risponde poi a Del Piero, che ha fatto sapere di non invidiare

Zlatan Ibrahimovic contrastato da Simon Kjaer del Palermo

Serie A: la 32ª giornata PARTITE

ARBITRI

OGGI 18.00

Genoa-Lazio

Saccani

20.30

Juventus-Inter

Farina

DOMANI 15.00

Atalanta-Reggina Cagliari-Napoli Catania-Sampdoria Palermo-Bologna Roma-Lecce Siena-Chievo Udinese-Fiorentina

Rizzoli Celi Velotto Brighi Mazzoleni Rosetti Bergonzi

20.30

Milan-Torino

Banti

Serie B Gli anticipi della 36ma giornata, oggi le altre gare CLASSIFICA Inter Juventus Milan Genoa Fiorentina Roma Palermo Cagliari Lazio Atalanta Sampdoria Napoli Udinese Siena Catania Chievo Torino Bologna Lecce Reggina

73 63 61 57 55 49 46 45 44 41 40 39 39 37 37 31 27 26 24 20

Grosseto, colpo a Trieste: 3-2 L’Ascoli stende il Frosinone 2-1 ROMA - Nei due anticipi del sabato il Grosseto s’impone al Nereo Rocco di Trieste sulla Triestina per 3-2 riaprendo di prepotenza i giochi per i play-off, mentre l’Ascoli stende il Frosinone per 2-1. Questo il programma, con gli arbitri, della trentaseiesima giornata di serie B, che si giocherà oggi alle 16: Avellino-Piacenza: Scoditti di Bologna; Bari-Rimini: Peruzzo di Schio; Cittadella-Pisa: Calvarese di Teramo; Empoli-Treviso: Valeri di Roma; Livorno-Parma: Orsato di Schio; Mantova-Ancona: Cavarretta di Trapani; Modena-Sassuolo: Gava di Conegliano; Salernitana-Albinoleffe: Romeo di Verona; Vicenza-Brescia: Trefoloni di Siena Classifica dopo gli anticipi: Bari 63; Parma 62; Livorno 55; Triestina, Sassuolo e Brescia 52; Albinoleffe e Empoli 51; Grosseto 50; Ascoli 49; Piacenza 45; Vicenza 43; Pisa 42; Ancona e Mantova 41; Rimini 40; Cittadella e Frosinone 39; Salernitana 37; Modena 33; Avellino 32; Treviso 31. Ascoli e Avellino 2 punti di penalizzazione Treviso 1 punto di penalizzazione (Tre promozioni in serie A; quattro retrocessioni in Prima divisione).

ANSA-CENTIMETRI

nulla ai nerazzurri. «Dovrebbe invidiare l’Inter per i 10 punti di vantaggio - dice -. Sono numeri che non si possono commentare». E Mou considera chiuse anche le polemiche a distanza con il collega Claudio Ranieri. «Non c’è nessun problema, non c’è bisogno di crear-

lo. I problemi nel calcio cominciano oggi e finiscono domani». Impossibile, alla vigilia di questa sfida, non chiamare in causa Zlatan Ibrahimovic, grande ex, che non ha mai segnato contro la Juve. «Se non segna sabato e poi fa i gol che valgono i punti che ancora ci mancano,

va benissimo», dice Mourinho, che blinda lo svedese in vista della prossima stagione. «L’offerta di cui parlano i giornali non esiste - dice - quella è una storia che piace a voi. La prossima stagione Ibrahimovic sarà ancora qui». Così come ci saranno Balotel-

li e Santon. In casa bianconera Claudio Ranieri riempie di significati concreti la sfida con l’Inter: «Dobbiamo lottare ogni partita come se fosse l’ultima - ha detto elemento che ci è mancato dopo la vittoria di Roma. Siamo secondi dalle prime giornate e sarebbe un

Il ct bianconero si gode la riconferma: “Lo sapevo” peccato mollare adesso questa posizione». «Certo - ha ammesso - il nostro obiettivo è anche quello di colmare il gap tra noi e i nerazzurri. Attualmente è ancora notevole, vedremo al termine della stagione. La classifica non mente mai, soprattutto quella finale. L’Inter è stata più brava di noi a gestire i momenti di crisi, in cui ha vinto partite di misura e non ha perso punti, al contrario di noi». Merito anche di Mourinho, cui Ranieri - assicura stringerà la mano: «Come ho fatto con tutti, altrimenti non sarei un buon padrone di casa. Lui è uno dei grandi d’Europa». Ma anche Ranieri è stato considerato bravo dal suo diretto superiore, Jean Claude Blanc, che mercoledì lo ha confermato pure per la prossima stagione. «Lo sapevo, perchè c’è dialogo serrato tra noi. Sappiamo quello che stiamo facendo». Ma non manca la beffa da vigilia: Cristiano Zanetti non ci sarà.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 41

Sport

F1La Rossa in crisi perde potenza senza il sostegno del Kers Massa: “Lavorare duro è la ricetta”. Montezemolo non parla

Buon viso a cattiva sorte La Ferrari stringe i denti

Campioni da oscar Valentino apre la lista

ROMA - La vittoria del mondiale 2008 nella classe MotoGp è valsa a Valentino Rossi la nomination per i cosiddetti ’Sport-Oscar’, i premi conferiti dalla ’Laureus Academy’, nella categoria ’Sportivo mondiale dell’anno’. Nella prestigiosa lista Rossi si trova in ottima compagnia, altri cinque i campioni che affiancheranno il pilota, ognuno dei quali rappresenta il massimo nella sua specialità: Usain Bolt (atletica), Lewis Hamilton (Formula 1), Rafael Nadal (tennis), Michael Phelps (nuoto) e Cristiano Ronaldo (calcio). I sei sono stati scelti da un giuria di giornalisti appartenenti a 112 diversi paesi. Per Rossi non è la prima partecipazione: nel 2006 era stato scelto come vincitore del ’Laureus Spirit of Sport Award’ per il suo contributo alla diffusione del motociclismo.

Raikkonen: “Non siamo più in grado di lottare ma non molliamo” SHANGHAI - Darci dentro con la consapevolezza che nelle prossime gare la Rossa «correrà in difesa». Questa la parola d’ordine alla Ferrari dopo le deludenti prove libere di ieri. Nella prima sessione di prove sul circuito di Shanghai, dove domani si disputerà il terzo Gran Premio della stagione, Kimi Raikkonen si è classificato all’undicesimo posto nella prima parte e al quattordicesimo nella seconda. Felipe Massa è stato invece quindicesimo nella prima e dodicesimo nella seconda, mentre le Brawn GP e le altre scuderie che montano i diffusori hanno messo a segno le migliori prestazioni. Come annunciato, la Ferrari ha rinunciato per il Gran Premio di Cina anche all’uso del Kers, sistema che ricava un surplus di potenza dall’energia cinetica delle frenate, per non correre rischi dopo l’incidente occorso alla vettura di Raikkonen all’inizio del mese in Malaysia. A non essere sorpreso della situazione difficile del team di Maranello lo stesso Stefano Domenicali, il responsabile della gestione sportiva della squadra: «nella giornata di ieri abbiamo visto confermate le nostre aspettative dovremo correre alcune gare in difesa e cercare di fare il massi-

Moto Il pilota ai Laureus academy award

Ciclismo L’americano recidivo si ritira

Hamilton positivo al doping E appende la bici al chiodo Raikkonen durante le prove, il pilota conferma che la situazione del Cavallino non è delle migliori

mo possibile. È chiaro che senza il Kers perdiamo un pò di prestazione. Siamo in una situazione difficile e dobbiamo cercare di restare calmi e lavorare con concentrazione, su tutti i fronti». Il fronte principale è quello del diffusore che la Ferrari dovrà montare in tutta fretta sulle vetture. Si prevede che le «rosse» saranno pronte per il Gran Premio di Spagna (il 10 maggio a Barcellona). Il

presidente della scuderia Luca di Montezemolo, si è rifiutato di commentare i risultati di ieri, affermando: «non mi va di parlare della Ferrari, dovrei dire delle cose antipatiche sulla Formula 1». In Cina, i piloti non si illudono ma cercano di fare buon viso a cattiva sorte. «Dobbiamo spingere sullo sviluppo della macchina il più intensamente possibile ma siamo consapevoli che sarà diffici-

lissimo recuperare», sottolinea Felipe Massa, secondo il quale «la lotta per il campionato sembra essere sempre più compromessa». «L’unica ricetta per uscire da queste difficoltà - conclude il brasiliano - è il lavoro». Secondo Kimi Raikkonen «il bilanciamento della macchina non è male. Oggi come oggi non siamo più in grado di lottare per il mondiale, ma non dobbiamo mollare».

Tennis Fognini e Bolelli ko a Montecarlo Pallanuoto Gli azzurri trovano gli americani, argento a Pechino

PARIGI - Il ciclista americano Tyler Hamilton, campione olimpico ad Atene 2004 e già sospeso due anni per doping, è risultato positivo ad un nuovo controllo ed ha deciso di ritirarsi. Lo ha annunciato ieri lui stesso. Hamilton è stato sottoposto nel febbraio scorso ad un controllo non programmato disposto dall’Agenzia antidoping statunitense (Usada), dal quale risulta l’assunzione di una sostanza proibita. Dopo la sospensione per due anni, aveva ripreso a correre. Ha dichiarato ieri: «Ho assunto una sostanza proibita e quindi devo sottostare a qualsiasi sanzione mi infliggeranno».

Il seconda linea gioca nell’Ulster Vinci-Schiavone Settebello, un esordio agrodolce Rugby Rimpatrio per Del Fava derby per la finale Ai mondiali contro il gigante Usa Il progetto del Viadana VIADANA (MANTOVA) - Il Viadana è al lavoro per portare in Italia Carlo Antonio Del Fava, seconda linea attualmente in Irlanda all’Ulster (gioca in Celtic League). Il giocatore fa parte della lista di giocatori di interesse nazionale indicata dalla federazione italiana rugby: Con una nota il Viadana «conferma i contatti con il giocatore», «ma smentisce qualsiasi accordo stipulato con lo stesso per la prossima stagione sportiva».

Il ct Campagna: “Speravo in un girone meno duro”

Roberta Vinci sfiderà la Schiavone ai Wta

ROMA - Francesca Schiavone e Roberta Vinci superano i quarti del torneo Wta di Barcellona e oggi si incontreranno in semifinale. Schiavone ha battuto la ceca Lucie Safarova, che giovedì aveva sconfitto Sara Errani, per 6/3 7/5. Vinci, che nel 2/o turno aveva eliminato Flavia Pennetta, ha superato la bielorussa Anastasiya Yakimova 6/3 6/3. Il torneo di Barcellona ha un montepremi di 220 mila dollari. Mentre al torneo Atp di Montecarlo niente da fare per Fabio Fognini. L’italiano è stato sconfitto in due set dal britannico Andy Murray nel proseguimento dell’incontro interrotto giovedì per la pioggia sul 7-6 (13/11) 1-0 dopo che Fognini era stato in vantaggio 5-0. Nel secondo set il britannico si è imposto ieri 6-4 . Dopo Fabio Fognini anche l’azzurro Simone Bolelli dice addio al torneo di Montecarlo. Il tennista italiano è stato battuto agli ottavi di finale dal croato Ivan Ljubicic (che passa ai quarti) con il punteggio di 7-5 7-6. Passa il turno invece il favorito del torneo, lo spagnolo Rafael Nadal che si è sbarazzato agevolmente dell’ecuadoriano Nicolas Lapentti 6-3 6-0.

ROMA - Per l’Italia della pallanuoto, il sorteggio svoltosi ieri mattina al Foro Italico per delineare le griglie dei gironi preliminari dei tornei maschile e femminile che si disputeranno all’interno dei prossimi campionati mondiali di Roma, lascia in bocca un retrogusto agrodolce. Il Settebello allenato da Sandro Campagna (che nel 1994 fu medaglia d’oro proprio ai Mondiali di Roma), partendo dalla seconda fascia, è stato inserito nel girone D con Stati Uniti (partita d’esordio il 20 luglio), Macedonia (24 luglio) e Romania (22 luglio). Meglio è andata al Setterosa di Roberto Fiori che, nonostante fosse inserito in terza fascia, ha pescato Uzbekistan (19 luglio), Cina (23 luglio) e Ungheria (21 luglio) nel girone A. Le squadre prime classificate si qualificano direttamente ai quarti di finale mentre, le seconde e terze si affronteranno negli ottavi. «Auspicavo un girone meno competitivo - ha ammesso Campagna - che ci consentisse di affrontare il Mon-

Cricket Annullati per motivi di sicurezza

Il Pakistan rinuncia ai campionati 2011 Il team Settebello pronto per i campionati mondiali di Roma

diale più gradualmente. Gli Stati Uniti sono in crescita e nel corso della scorsa stagione hanno conquistato l’argento in World League e alle Olimpiadi, frutto del lungo lavoro iniziato anni fa dal maestro Ratko Rudic, poi tornato in Croazia». E il presidente della Fin Paolo Barelli, presente al sorteggio, ha detto che intende invita-

re ad assistere alla partita il presidente Barack Obama. «In quel periodo - ha aggiunto - ci sarà più o meno la concomitanza con il G8 alla Maddalena quindi tutti i grandi del mondo saranno da queste parti». Sicuramente meglio è andata al collega Fiori, che alla guida del Setterosa cercherà di ripetere il bronzo conquistato nel 1994.

NEW DELHI - La Federazione internazionale di Cricket (Icc) ha deciso che il Pakistan non ospiterà i Mondiali di cricket già programmati per il 2011. Secondo i media pachistani, la decisione del board dell’Icc è stata presa per motivi di sicurezza. “La nostra priorità è creare un evento sicuro e di successo” - ha dichiarato il presidente dell’Icc David Morgan, anche alla luce dell’attentato alla nazionale dello Sri Lanka. La Federazione pachistana di cricket si è detta ’scioccata’ per la decisione.


42 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

SPORT Gli amaranto pronti alla sfida contro l’Atalanta Orlandi dovrà rinuciare a Corradi e Carmona

S E R I E

A

REGGINA

REGGIO CALABRIA — Corradi out

anche con l’Atalanta. L’attaccante della Reggina non ce l’ha fatta a recuperare la condizione, dopo l’infortunio al quadricipite della gamba destra, e questa mattina non partirà con i compagni alla volta di Bergamo. Nevio Orlandi, per la gara contro gli orobici, probabilmente dovrà fare a meno anche di Carmona. Il centrocampista sudamericano a metà settimana ha rimediato una brutta botta al ginocchio destro e non si è più allenato. Il dottor Favasuli, medico degli amaranto, questa mattina, insieme al tecnico, valuterà le sue condizioni, ma la convocazione appare in forte dubbio, considerato il dolore accusato dal giocatore per tutta la giornata di ieri. A Bergamo non saranno solo Corradi e Carmona gli assenti. Mancheranno anche Lanzaro e Barillà, che sono stati appiedati dal giudice sportivo: il primo per due giornate, il secondo per una. Quattro pedine in meno dunque per Orlandi, che in settimana ha studiato tutte le soluzioni possibili. Il tecnico, che è costretto a varare suo malgrado l’ennesima formazione diversa di questo torneo, ha le idee chiare su chi schierare contro l’Atalanta. Ed in questo contesto potrebbero registrarsi novità importanti. D’altronde, dopo la conferenza stampa di martedì del presidente Foti e della squadra - in cui è stato garantito il massimo impegno fino

Reggina, parla Barreto: lotteremo fino alla fine per l’obiettivo salvezza

Edgar Barreto

alla fine del torneo, l’obiettivo della Reggina è uno solo: la vittoria, al fine onorare il campionato. Un concetto espresso ieri attraverso Regginacalcio. tv - che ha ripreso a “trasmettere” le dichiarazioni dei giocatori - da Edgar Barreto. «Con la conferenza stampa di martedì - spiega il giocatore - abbiamo voluto dimostrare che siamo uniti. Continueremo fino alla fine del campionato a perseguire l’obiettivo che ci eravamo preposti ad ini-

zio di stagione». Anche per questo motivo, la gara con l’Atalanta è stata preparata con lo spirito di chi non ha intenzione di mollare. «Ci siamo preparati come se quella di Bergamo fosse una finale - afferma Barreto -. Siamo consapevoli di giocarci tutto in questa partita. Sappiamo che sarà una gara difficile, ma andiamo lì con tanta speranza e con grinta, alla ricerca di punti che saranno importantissimi per raggiungere il nostro traguardo». Il mediano sudamericano spera che la squadra possa «offrire un’ottima prestazione, coronata dal risultato massimo. L’anno scorso - dice - a Bergamo segnai il mio primo gol in serie A. Chissà che non possa ripetermi anche domenica. Non sarà facile, però. L’Atalanta quest’anno ha dimostrato di essere una squadra molto forte nel suo stadio e davanti al suo pubblico. Ma noi siamo messi male in classifica e sappiamo, quindi, come dovremo comportarci. Dobbiamo fare di tutto per vincere la partita, in modo da recuperare qualche punto ed evitare un ulteriore distacco dalle altre concorrenti nella lotta per non retrocedere». Angela Latella

A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

L’ANSIA DEL FUTURO ella speranza che la Reggina ci regali un finale di campionato orgoglioso, con cui mantenere salvo almeno l’onore, è il caso di iniziare a domandarsi quale sarà il futuro del club di via delle Industrie. A differenza di quanti, in queste ore, si divertono a ipotizzare nuovi scenari nella compagine societaria amaranto, noi vorremmo soffermarci sull’aspetto prettamente tecnico. Già, perché è questo il momento per iniziare a pianificare, seppur per larghe linee, la prossima stagione. Francamente nutriamo pochissime speranze che Cirillo e compagni, tra qualche mese, possano presentarsi al via del massimo campionato. Ci si perdoni il realismo, ma preferiamo entrare già nell’ordine di idee di una Reggina che sappia recitare un ruolo da protagonista nel prossimo torneo cadetto. Per quanto appaia brutale, la verità è da noi più apprezzata di una pietosa mezza bugia. Ammettiamo che la probabile retrocessione di quest’anno non sia altro che un incidente di percorso. Come si regolerà il presidente Foti? E’ in preventivo un tentativo di riparare immediatamente agli errori commessi, oppure il programma della società

N

prevede un ridimensionamento tecnico? Sono domande che, per quanto ci riguarda, hanno delle risposte ovvie, quasi scontate. Ma le aziende che producono calcio non rispondono solo alla logica dei risultati conseguiti sul terreno di gioco. Ci sono anche altre questioni, specie di carattere finanziario, che vanno accuratamente affrontate. Dunque nulla sarebbe da escludere a priori. In ogni caso bisognerà garantire ai tifosi amaranto informazioni e trasparenza. I reggini hanno sempre dimostrato di essere un popolo sportivo maturo e dotato di buon senso. Ciò che non sopportano è la presa in giro o il tentativo maldestro di correggere la rotta in extremis. Ecco perché ci attendiamo novità importanti dal prossimo mese di maggio. A prescindere dal fatto che la squadra resti in serie A o meno (il cuore si ostina a crederci, la mente proprio no), servono certezze per il futuro: il resto lascia il tempo che trova. Un’annata storta può capitare a chiunque e, per quanto ingiustificabile, alla fine risulta finanche salutare. Soprattutto se ci serve a scacciare la tentazione di immedesimarci troppo nelle pagine di Nietzsche.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 43

SPORT 2ª D I V I S I O N E

C’è ottimismo per la gara contro il Monopoli anche se mister Toscano dovrà rinunciare a qualche pedina importante

Rientrano Musacco e Parisi COSENZA

COSENZA — La sfida di Monopoli richiama alla città e alla tifoseria di Cosenza dei bei ricordi. Come accennavamo nell’edizione di ieri, circa venti anni fa, i supporter rossoblù, invasero la Puglia per portare calore ad una squadra ormai lanciata verso la promozione diretta in serie B. Era un sogno quello che si viveva all’epoca: venticinque anni fra campi polverosi non si dimenticano facilmente. Tanto facilmente non si dimenticano questi anni difficili coincisi con la retrocessione dalla B alla C1 e con il successivo pantano della serie D. Non lo dimenticano a Cosenza tutto quello che è successo e allora la gara contro i bianco verdi di De Rosa ha un po’ il sapore dei “corsi e ricorsi storici”. Proprio per questo motivo ci si aspetta un buon numero di tifosi in Puglia: certo non saranno in diecimila i supporter rossoblù, ma ciò non impedirà di alzare le voci e le mani al cielo per urlare l’amore per la maglia del Cosenza e per far sentire a chi sta di fronte e tifa in modo opposto, che non c’è nulla di più bello di confrontarsi cantando a favore della propria squadra del cuore

2ª D I V I S I O N E

VIBONESE

Scontate le assenze di Polani squalificato e Chianello infortunato e non contro qualcun’altro. La domanda che circola in città da un po’ di giorni è se il Cosenza festeggerà o meno la promozione contro il Cassino. Se così fosse la vittoria del campionato arriverebbe con un giorno di anticipo rispetto allo scorso anno quando la sfida contro il Bacoli Sibilla si disputò al San Vito il ventisette aprile. Certo la concomitante sfida fra Gela e Catanzaro che si disputerà in Sicilia, potrebbe aiutare la squadra di Toscano a tagliare il traguardo prima di quanto si potesse immaginare. Al Cosenza spetta di fare la sua gara, cercare di portare a casa i tre punti e poi aspettare ciò che succederà dall’altra parte. Sta di fatto che ormai appare solo una questione di tempo. Al Sanvitino intanto prosegue la preparazione e dopo la partitella del giovedì appaiono ormai scontate le scelte che Toscano ha in mente per la partita del “Veneziani”. Molto difficile che Danti prenda parte alla partita (anche ieri non lo si è visto allenarsi con i compagni), scontato il forfait di Polani (squalifica) e Chianello (infortunio), ci sarà

Musacco come terzino sinistro e Parisi che riprenderà il posto di centrale difensivo. Confermati i restati uomini fatta eccezione per la coppia d’attacco: Mortelliti rientra dalla squalifica e Galantucci verrà tolto dalla naftalina nella quale è stato lasciato a causa di non eccelse prestazioni offerte. A dire il vero lo sgusciante attaccante campano, si è mosso bene nella due porte ed ha anche realizzato una bella rete. Arbitro: terna tutta campana per la gara di domenica alle 15,00 sul terreno “V. S. Veneziani”. Stefano Pagano di Torre Annunziata che per la prima volta in questa stagione dirige i rossoblu di Toscano. I suoi collaboratori saranno Alfonso Della Rocca di Salerno e Liberato Masuccio di Ariano Irpino (Avellino). Fiocco rosa in casa rossoblù: nella giornata di giovedì il dg, Massimo Mirabelli è diventato papà per la seconda volta di una bella bimba a cui è stato dato nome Chiara. Auguri di cuore da tutta la redazione del Domani della Calabria a “Big Max” e alla moglie Serena.

Domani l’ostica trasferta contro la Val di Sangro. Squalificato Di Mauro

alla sua presenza in campo per dare alla squadra quella spinta, quel coraggio, quella profondità che finora è sempre mancata. Taua è importante non solo per le sue capacità tecniche e per la sua intelligenza tattica, ma anche perché ha la personalità giusta per dare sicurezza a tutta la squadra, che confida nelle sue capacità per dargli il ruolo di terminale offensivo di una manovra che altrimenti non sembra avere sbocchi. Bisognerebbe anche capire perché non si sblocca anche Oudira. Il franco-algerino ha buone qualità che in allenamento e nelle partite con la formazione giovanile riesce a mettere in campo; con la prima squadra, invece, subisce, il peso delle responsabilità e finora non ha mai reso per come potrebbe: al suo attivi, in questa stagione con la prima squadra, solo un gol in coppa Italia. Dunque, ancora una giornata di intenso lavoro, prima di scegliere la rosa da far partire verso Atessa e poi ragionare si chi scenderà in campo contro Val di Sangro.

Il difensore rossoblù, Musacco

Si spera nell’apporto di Oudira, Melis e Taua

VIBO VALENTIA — Si stringono i

del capitano Gaetano Di Mauro, un’assenza che pesa moltissimo nel reparto strategico della squadra, il centrocampo. Ma, come sempre, i principali problemi per Galfano sono in avanti, per reparto che non riesce ad andare in gol da tempi memorabili. Fuori per infortunio Iadaresta, il centravanti arrivato per sostituire il rimpianto Mastrolilli e che praticamente non ha giocato e non giocherà, si cerca di ridare la forma giusta ad Emiliano Melis, si confida sul recupero di Faycal Oudira; soprattutto, si lavora alacremente per riavere in campo sin dal primo minuto Vincent Taua. Ancora una volta, si punta

tempi in vista della trasferta di Atessa, dove la Vibonese si gioca chances importantissime in vista del sprint finale affrontato sull’orlo del baratro. Si stringono i tempi e l’allenatore Angelo Galfano deve risolvere gli ultimi dubbi prima di scegliere gli uomini che affronteranno Val di Sangro con la determinazione giusta per tornare a casa rinfrancati da un risultato che si ha l’obbligo di conquistare. Si alternano in casa rossoblù le buone e le cattive notizie. Innanzitutto, bisogna affrontare il problema legato all’assenza per squalifica (e le giornate di squalifica, è bene ricordarlo, sono due)

2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Ancora una

defaillance per mister Pierini, costreto a rinunciare in difesa anche a Filippi, uscito malconcio dopo il test di giovedì pomeriggio. Il centrale biancoverde non recupera e quindi domani contro l’Igea Virtus on sarà in campo. Questo, costringe il tecnico biancoverde a rivedre ancora una volta la formazione da opporre ai siciliani. Per fortuna, però, pare che l’attaccante Ra-

Carmelo Grandinetti

Maurizio Bonanno

Il tecnico biancoverde costretto a rivedere lo schieramento. Lopetrone centrale

Perini recupera Ragatzu Ma si ferma anche Filippi gatzu che ieri risentiva di una contrattura al polpaccio sinistro, dovrebbe invece recuperare. Insomma, a meno di altre sorprese, Pierini nella rifinitura di oggi dovrebbe provare uno schieramento così composto: Panìcco tra i pali. In difesa Sanso a destra e Marinelli a sinistra. Centrali, Cascone e Lopetrone. Centrocampo con Ciotti, Carraro e Clasadonte. In avanti, Falco a destra e Ragatzu a sinistra con

il gigante Sergi al centro. Dunque, Pierini manterrò fede al 43-3 porovato nella partitella infrasettimanale. Vi è aggiungere però, che il tecnico potrebbe recuperare il difensore Di Donato, spostando Sanso in avanti. In tal modo l’atteggiamento tattico cambierebbe fisionomia per passare al 4-4-2, con Falco sacrificato che andrebbe in panchina. E’ inutile ribadirlo, la Vigor Lamezia domani non ha la-

ternative alla vittoria. Senza dubbio il match contro i siciliani assume una valenza fondamentale per il prosieguo di questo finale di torneo. Arbitro. Dirigerà l’incontro di domani al “Guido D’Ippolito”, il signor Massimo Vallesi di Ascoli Piceno. Assistenti, Fabrizio Posado di Bari e Marco Cursio di Campobasso. r. s.

L’attaccante, Mauro Ragatzu


44 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

SPORT 2ª D I V I S I O N E

L’INTERVISTA I propositi dell’attaccante giallorosso Christian Iannelli in vista del big-match di domani a Gela

«Dobbiamo reagire e vincere!» CATANZARO

“Malumori tra i tifosi? Prometto il nostro impegno in questo rush finale”

CATANZARO — Tre partite (le

ultime in ordine di tempo), due gol. Christian Iannelli, senza dubbio è l’attaccante che in questo momento, al di là dei risultati della squadra, stà dimostrando di avere ritrovato una certa “dimestichezza” con la porta avversaria. Dopo il gol realizzato contro l’Andria, che in pratica ha chiuso il match, la rete iniziale contro il Melfi, che aveva fatto illudere i tifosi presenti sugli spalti del “Ceravolo”. «Premesso che fa sempre piacere trovare posto nell’undici iniziale – ha sottolineato il giovane attaccante siciliano – e detto anche che per un attaccante il gol è tutto, quello che dispiace è il modo come sono venute le due sconfitte consecutive, ovvero quella sul campo abruzzese del Val di Sangro e quella interna di domenica scorsa contro il Melfi. Ad Atessa, se c’è stata una squadra che ha pressato e tenuto palla, questa è stata il Catanzaro. Diciamo che non abbiamo avuto dalla nostra la dea bendata, perché, come si ricorderà, alcune nostre conclusioni a rete potevano avere migliore sorte, anche se poi siamo stati alquanto ingenui sul calcio di punizione degli abruzzesi, dal quale è scaturita la rete del vantaggio ed il risultato finale. Contro il Melfi, mi pare che la squadra non sia andata proprio male, per cui penso che siamo stati puniti solo da alcuni episodi, tenuto anche in debito conto che la rete del pareggio dei lucani è CATANZARO — In un clima sereno,

il Catanzaro ha proseguito la propria tabella di marcia anche nella giornata di ieri. Una seduta piuttosto robusta quella fatta svolgere dal tecnico Provenza sul campo in erba sintetica dell’Andrea Curto, divisa tra parte atletica e parte tattica, con il trainer che ha fatto provare alla squadra diverse situazioni di gioco su palla attiva e inattiva, oltre a varie conclusioni a rete. Curate anche alcune soluzioni difensive ed offensive, prima di una partitella a ranghi misti e su campo ridotto, che ha lasciato qualche strascico al difensore Ivano Ciano, che, al termine della stessa, ha accusato un dolore all’adduttore sinistro. Le sue condi-

che ci attanaglia, ritornando ad essere la formazione che tutti hanno ammirato, al di là di qualche risultato non ottimale. La verità è che, fin dalla prima giornata del torneo, la squadra ha speso in campo grosse energie, soprattutto a livello psicologico. Può capitare, allora che, giunti a questo punto cruciale del campionato, accusare un piccolo o grande, qualsivoglia, calo. In ogni caso, quanto affermato, gioca tutto a nostro vantaggio, perché proprio dall’impegno di domani in terra siciliana, è desiderio di tutta la squadra fornire una ottima prestazione, non solo da un punto di vista tecnico, quanto a livello di reazione. Diciamo che il fatto di affrontare un avversario abbastanza ostico ci esalta, per cui sono certo che la squadra ritornerà dalla Sicilia con un successo, imposto tra l’altro dalla classifica, considerato che, sia noi che il Gela, stiamo lottando per il secondo posto della classifica, con i siciliani padroni di casa che, mercoledì prossimo, dovranno recuperare il match interno contro il Val di Sangro, non disputato domenica scora. Anche questo un motivo in più per impegnarci al massimo ed incamerare i tre punti in palio». Magari con il tris di Iannelli? «Innanzitutto non conosco le decisioni del mister circa una mia utilizzazione. L’importante, in ogni caso, è ottenere la vittoria. Se poi questa arriva con un mio gol, sarò doppiamente felice. In ogni caso il

mio contributo l’ho sempre dato e continuerò a darlo, non dimenticando che il Catanzaro è composto da una rosa di ventisei elementi, tutti bravi, ciascuno dei quali svolge il lavoro settimanale con serietà e professionalità». A cinque giornate dal termine, quali allora le prospettive della squadra, le cui due ultime sconfitte hanno fatto mugugnare un pò la piazza... «Diciamo che il Catanzaro dovrà affrontare i problemi settimana per settimana, ovvero incontro dopo incontro. E’ fuori di dubbio che l’ideale sarebbe vincere tutti i cinque confronti, caso contrario bisognerà conquistare più punti possibili. Ora che le possibilità di acciuffare il Cosenza al primo posto sono completamente svanite, mi sembra normale che il Catanzaro punti alla seconda poltrona della graduatoria. Anche per centrare questo l’obiettivo ci sarà da lottare, ma la squadra ha tutti i numeri per trovare il posto ottimale nella griglia dei plaj-off. Quanto ai malumori, gli stessi mi sembrano essere più dovuti al fatto che sia proprio il Cosenza a tagliare il traguardo della promozione diretta. Voglio comunque rassicurare il tifosi del nostro impegno in questo rush finale; un impegno mirato esclusivamente a centrare l’obiettivo del salto di categoria. Poco importa se attraverso i playoff. Sarà anzi più bello, proprio perché sofferto».

NOTIZIARIO Oggi rifinitura e poi partenza per la Sicilia. Out Pippa e Cardascio. In dubbio anche Mangiacasale

to nella prima frazione di gioco giovedì nella partitella infrasettimanale), spazio a Benincasa, Berardi e Zaminga. Proseguendo quindi nell’undici da mandare in campo, Caputo dovrebbe giostrare alle spalle del duo Antonio Montella / Iannelli, entrambi apparsi in buona forma nel galoppo sulla palla. Ma si scosterà il mister dal “canonico 4-4-2? Un interrogativo che Provenza scioglierà solo all’ultimo momento. Di certo che, se dovesse optare per questo ultimo modulo, con Caputo in avanti, verrebbe sacrificato uno tra Antonio Montella e Iannelli.

L’attaccante giallorosso, Christian Iannelli

stata realizzata in fuorigioco. Comunque è acqua passata, tanto è che, sin dall’inizio della preparazione settimanale, pur facendo tesoro degli errori commessi, ci siamo rimboc-

cate le maniche, pronti a ripartire». Domani, quindi, proprio da Gela. «Assolutamente sì! Dobbiamo reagire a questo momento no

In difesa si ricompone la coppia Gimmelli-Di Maio zioni saranno valutate meglio oggi nell’allenamento di rifinitura, prima della partenza per Gela, fissata per le ore 11,15. Ritornando all’allenamento, la squadra si è allenata quasi al completo, con le sole eccezioni di Mangiacasale, per un fastidio alla caviglia, Pippa e Cardascio. In campo, quindi, sia Tomi (che giovedì, nel corso della partitella infrasettimanale disputata contro gli allievi nazionali era uscito anzi tempo dal campo nella prima frazione di

gioco per un lieve risentimento al quadricipite destro), che Max Caputo, che, dopo avere saltato la gara di domenica scorsa contro il Melfi per il riacutizzarsi di un fastidio muscolare, a titolo precauzionale non aveva preso parte nemmeno al galoppo sulla palla. Ancora da decidere modulo di gioco e formazione che affronterà domani, al “Vincenzo Presti” di Gela, la compagine di casa. Qualche indiscrezione potrà emergere dalla rifi-

nitura di stamane, che, molto probabilmente, si svolgerà nuovamente all’Andrea Curto. Di certo che, per quanto concerne la difesa, con Ciano dichiarato abile ed arruolato dallo staff medico societario (?), sarà ricomposta la coppia centrale Gimmelli e Di Maio, entrambi assenti domenica scorsa contro il Melfi, in quanto appiedati dal giudice sportivo. Passando poi al centro campo, se il tecnico catanzarese dovesse optare per un 4-3-1-2 (prova-

Mario Mirabello

Mar. Mir.


Pag. 45

APPUNTAMENTI il Domani

Sabato 18 Aprile 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

ROMA L’avvocato catanzarese, giovedì sera, ha tenuto una esibizione in uno dei locali più trendy del quartiere San Lorenzo

Peppe Fonte in un grande concerto jazz E’ stato accompagnato da una band eccezionale di musicisti calabresi e sostenuto da numerosi fans ROMA — L’avvocato catanzarese

Peppe Fonte giovedì sera ha tenuto un concerto in uno dei locali più trendy di San Lorenzo, quartiere degli artisti della capitale, il mitico “Dimmidisi”, in via dei Volsci. Fonte, che già lo scorso anno si era sibito all'Alexander Platz, altro locale culto per i musicisti romani, ha presentato alcuni brani tratti dal suo cd di esordio: “Quello che ti dirò” e altri brani scritti da Pino Pavone, anch’egli avvocato ma soprattutto apprezzatissimo compositore catanzarese nonchè amico del grande cantautore Piero Ciampi. Lavoro eclettico ed intrigante di canzoni intrise di velata ironia e raffinati sapori jazz, un affresco di sensazioni e sentimenti universali che Peppe Fonte ha dimostrato di saper narrare con grande capacità. Peppe Fonte è stato accompagnato da una band eccezionale di musicisti calabresi:

Un momento della serata

al pianoforte Lucio Ranieri, Ciccio Vescio alla Chitarra, Gigi Giordano alla batteria, Rocco Riccelli alla tromba e flicorno, Filippo Scicchitano al contrabasso. Insomma una serata di

grande jazz in cui Fonte, ancor meglio dello scorso anno, ha messo in risalto le sue capacità canore. Numerosi gli amici presenti all'appuntamento capitolino: l'avv.

MONTAUROLa corona della vincitrice è stata realizzata dall’Istituto d’Arte di Squillace

“Miss il Domani 2009” questa sera il gran finale MONTAURO — Grande attesa per

la finalissima del concorso Miss Il Domani 2009. Presso l’Hotel Calalonga di Montauro Scalo, questa sera sfileranno venti bellezze nostrane per aggiudicarsi l’ambito titolo: Caterina Rizzello, Karina Cervera, Chiara Perronace, Cinzia Paone, Deborah Lacanna, Eleonora Cossari, Emanuela Benincasa, Federica Garrettino, Ilaria Paone, Katia Talarico, Letizia Severini, Luda Sinopoli, Mara Ranieri, Mariaelda Spadafora, Marianna Papaleo, Jessica Moniaci, Rosa Lagani, Sonia Scozzafava, Serena Primerano e Valeria Tomaino. Quest’anno la reginetta sarà in-

La corona che sarà assegnata alla reginetta

Isca sullo Jonio, al via all’Open Space Studios la rassegna di cabaret

COSENZA — Al Conservatorio di mu-

ISCA SULLO JONIO — La 1ª edizione di una rassegna di cabaret all’Open Space Studios di Isca sullo Jonio, un mese di Maggio all’insegna della risata con i grandi cabarettisti di Colorado Cafè. Saranno presenti nella nuova struttura polivalente Open Space studios: sabato 02/05 “ I Fichi d’India” sabato 09/05 “ Pino e gli Anticorpi”; sabato 23/05 “ I Ditelo Voi”; domenica 31/05 “Baz” che concluderà la rassegna comica. I biglietti saranno disponibili da mercoledì 22 aprile nelle prevendite abituali, i posti saranno rigorosamente numerati e si divideranno in due ordini di prezzi, quali euro 20,00 per poltronissima ed euro 15,00 per poltrona e galleria. I prezzi sono compresi di prevendita. Info: 0967/45165 - 3334121670

ni latino americane saranno al centro della master class che nei giorni 22 e 23 aprile terrà il M° Loris Stefanuto, docente al Conservatorio di Mantova, specialista di questi strumenti che collabora con diversi gruppi.

Il 20 e 21 aprile un master sull’ottavino sarà tenuto dal M° Giuseppe Contaldo

coronata con un autentico capolavoro di arte: un gioiello di eleganza, di gusto, di straordinaria fattura, opera eccellente ideata e creata a mano nei laboratori dell’Istituto statale d’Arte di Squillace dal maestro orafo Franco Esposito, docente nella stessa scuola. Lo abbiamo seguito da vicino mentre al banco di lavoro dava le ultime finiture alla corona. Splendida nella sua semplicità, abbagliante nel suo caldo intreccio perlaceo, contornata da swarosvki, sovrastata da una pietra centrale di colore chiaro, con saldature in argento. Abbiamo chiesto al professor Esposito cosa ha voluto rappresentare attraverso accostamenti di materiali e colori che rimandano certamente a modelli orientaleggianti, in questo flebile piegarsi del metallo a foggia di onde. «E’ vero - ha detto il docente - nel momento dell’ideazione ho pensato

Appuntamento all’hotel Calalonga

Cosenza, formazione specialistica al conservatorio Giacomantonio sica di Cosenza prosegue l’intensa attività di formazione specialistica per studenti di grado avanzato e già diplomati. Nelle aule del Conservatorio, nell’ex convento di Santa Maria delle Grazie a Portapiana, nei prossimi giorni si terranno corsi di specializzazione dedicati a diversi settori disciplinari. Il 20 e 21 aprile un master sull’ottavino sarà tenuto dal M°Giuseppe Contaldo, allievo di Severino Gazzelloni, componente dell’Orchestra del Maggio musicale Fiorentino e docente presso il Conservatorio di Firenze. Il 21 e 22 aprile il M° Francesco Manara terrà un seminario sulla musica d’insieme per archi. Manara è primo violino solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Le percussio-

Peppe Fonte

Alfonso Pucci, il chirurgo Franco Abbonante, la regista Iole Natoli, la giornalista del Messaggero Maria Lombardi, l'imprenditore Marcello Micci, Pino Pavone accompagna dalla moglie il notaio Patrizia Siciliano, l'avv. Claudio Larussa, l'editore del Domani Guido Talarico, accompagnato dalla moglie Sophie, il Professor Francesco Torcia, l'avv. Emma Lombardi. E poi gli amici di sempre di Peppe Fonte, dai fratelli Gemma e Ciccillo De Salvia, il dott. Rosario Cardona e Carlo Taurelli Salimbeni, amministratore delegato della Guido Talarico Editore spa. Eccellente padrona di casa, come sempre, la sorella di Peppe, Maria Teresa Fonte, accompagna dal figlio Giorgio e dal nipote Walter. Apprezzata anche la presenza di Luca Jatosti, noto battutista del quartiere Italia che, divincolatosi da mille impegni, è riuscito a presenziare alla serata. alla favola della vita, a quella favola che per una sera una ragazza forse riuscirà a vivere, come in un sogno. La tenuità delle perle, della pietra e degli swarosvki, nella loro lucentezza rimandano proprio al sogno, lieve, impalpabile, come sono i sogni delle ragazze a questa età, sospese tra un pragmatismo tecnologico e il desiderio dell’evasione». L’opera è stata realizzata tutta a mano, assemblata e fusa nei laboratori della scuola d’arte di Squillace, sempre presente laddove ci sono occasioni per esaltare l’arte e la bellezza che proprio in questa scuola continuano a restare valori imprescindibili, a cui si formano i ragazzi. La consegna è avvenuta giovedì scorso da parte del preside dell’istituto Pietro Bongarzone nelle mani dei promoter chiaravallesi Franco e Veneranda Arena, organizzatori del concorso di bellezza, veri scopritori di bellezze nostrane, mediterranee, solari, che muovono i primi passi proprio sulla passerella del Calalonga di Montauro Scalo. Salvatore Taverniti


46 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Torneo di biliardo sportivo, memorial “Giovanni Barone”, fino al 19 aprile nella Città dei Tre Colli

Mostra di pittura a Catanzaro IL CARTELLONE

Domenico Codispoti in concerto giovedì 23 aprile al Teatro Politeama rio di stare insieme non per accontentarsi del poco ma con poco accontentarsi tutti. Per informazioni: Club Alpino Italiano – Sezione di Castrovillari, Via Cristoforo Pepe 74, 87012 Castrovillari. Organizzazione: M. Filomia 339.6142500 - F. Martino 348.0010440. La manifestazione sarà seguita in diretta da radio nord castrovillari.

CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Info: 347/0379298 - Prenotazione tavoli (chiamare dalle ore 16:00) 0961.752545.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Di seguito il programma al completo della stagione teatrale 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: giovedì 23 aprile, “Domenico Codispoti” in concerto; il 4 maggio, serata d’onore “Tributo ad Armando Trovajoli” con l’.Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; l’8 e il 10 maggio, “High School Musical. Il Politeama al MaBOTRICELLO (Cz) - Corsi di cucina sciari”. Il21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) diSono aperte le iscrizioni ai corsi di cucina dell’Agriturismo cono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, La Casa di Botro. Le lezioni avranno la durata di due ore per “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 genuna volta alla settimana (sabato) per 5 settimane. Ogni cor- naio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatelso sarà composto da 8 corsisti per gruppo. Costo euro 120.00. lo; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e BOTRICELLO (Cz) - Aspiranti miss, selezioni Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meLa Roma Touirng di Francesco Corea esclusivista per la pro- glio di... con Teresa Mannino e Federico Basso.

CATANZARO - “Luci alla ribalta”, mostra La storica sede della galleria Verduci, presenta la mostra "Luci alla ribalta", Marco Lodola; Ugo Nespolo; Giorgio Chiesi; 50 pezzi unici, fino al al 4 maggio. Mostra a cura di: Salvatore Falbo. Realizzazione e progetto mostra: Stefano Falbo. Orari galleria: tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00; e dalle 16.30 alle 19.30 - domenica su appuntamento.

AMANTEA (Cs) - Musica e cucina spagnola Oggi, alle ore 20,30, Le Clarisse di Amantea presentano “Dinner music” con New Selection of Bob Dylan BlueFolk Quintet. Una serata con la musica intramontabile di Bob Dylan e la cucina spagnola. Cena euro 35,00 vini esclusi. Tapas e vino tinto euro 15,00. Prenotare allo 0982-42033. Info: www.palazzodelleclarisse.com. BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino L'associazione memorial Paolo Musolino, scacchi, cultura e solidarietà benefica organizza il 3° memorial "Paolo Musolino" presso il lido "Le dune bianche" giorno 1, 2 agosto.

vincia di Catanzaro 2009, comunica che sono aperte le iscrizioni per tutte le eventuali partecipanti al gran galà di selezione per le aspiranti miss. Tale evento si svolgerà il 7 giugno presso il Copacabana di Botricello. Per informazioni ed iscrizioni contattare il 338-7699009 oppure scrivere a maria.ciambrone@libero.it. L' iscrizione è completamente gratuita. CASTROVILLARI (Cs) - “Settimana della Cultura”

La manifestazione “Settimana della Cultura”che quest’anno ha lo slogan “La cultura è di tutti: partecipa anche tu”, ha lo scopo di favorirne la conoscenza e di trasmettere l’amore per l’arte, per i documenti ad una sempre più ampia platea di cittadini. Il tema della mostra esposta nei locali della Sezione di Archivio di Stato di Castrovillari da oggi al 9 maggio 2009, esclusi i giorni festivi, orario di visita dal lunedì al giovedì ore 9,00-16,00, venerdì-sabato ore 9,00-13,00, vuole far conoscere attraverso i documenti “L’Evoluzione del Territorio del Pollino attraverso la Cartografia”. CASTROVILLARI (Cs) - Madonna del Riposo Il Club Alpino Italiano – Sezione di Castrovillari in collaborazione con Radio Nord Castrovillari –per riprendere il tradizionale pellegrinaggio in omaggio alla Madonna del Riposo- invita tutti i cittadini domenica 19 aprile 2009 alla 5ª passeggiata alla Madonna del Riposo di Monte Sant’Angelo - Pasquetta dei castrovillaresi. Programma: ore 9, ritrovo in Piazza Giovanni XXIII - Semicerchio (allu tunnu); ore 9.30, partenza; ore 11.30, arrivo alla Cappella (m665); ore 12, escursione facoltativa per la cima di Monte Sant’Angelo (m794); ore 13, colazione a sacco preferibilmente a base di prodotti tipici locali. Durata A/R: 4 ore. Escursione facile per tutti - Si consigliano abbigliamento e scarpe comode, cappellino, impermiabile, colazione a sacco, acqua, fotocamera, binocolo. La partecipazione è aperta a tutti ma soprattutto a famiglie, associazioni, suonatori che hanno il deside-

CATANZARO - Marca, attività per le scuole Fino a maggio all’interno del nuovo museo cittadino si svolgerà un inedito progetto di didattica museale, “La porta magica”, pensato per le scuole del territorio. Si vuole così proporre il Marca come centro educativo permanente attraverso laboratori creativi. Info: lab.mediterreaneo@gmail.com, 338/4216232, 347/5025375. CATANZARO - Torneo di biliardo sportivo Il Circolo Aics “Mattia Preti” di Catanzaro Lido, in collaborazione con la Fibs provinciale e la IV Circoscrizione, ripete l’esperienza del torneo di biliardo sportivo “Memorial Giovanni Barone”. Fino al 19 aprile infatti si sfideranno numerosi professionisti e non del tappeto verde, nei locali del Circolo presieduto da Giuseppe Barone, zio del giovane scomparso in un tremendo incidente stradale. Diverse saranno le categorie che si contenderanno la vittoria finale, nel corso di un torneo che va oltre la passione sportiva. Giovani e meno giovani si sfideranno nel ricordo di una giovane vita spezzata, al quale lo zio dedica questo torneo, considerata la passione che il ragazzo scomparso condivideva proprio sui tavoli dove si contenderanno la vittoria 64 giocatori, che si sfideranno nelle discipline dell’Italiana e della Goriziana. Diversi i giocatori di un certo livello, sia nazionale che regionale, ma anche e soprattutto gli amici di sempre di Giovanni, Raffaele Dornio e Francesco Castiglia, quest’ultimo una giovane promessa del biliardo. Al primo classificato saranno consegnate 500 euro più il trofeo e saranno premiati i primi quattro che si qualificheranno per le semifinali e la finale, che si disputerà alle 15.00 del 19 aprile. CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form Service: 0961/792770.

CATANZARO - Preziosi in argento e pietre dure “…dietro la maschera che usiamo noi uomini, c’è un cuore di fuoco!” (Paulo Coelho). E’ proprio questa citazione che ha ispirato la nuova collezione di preziosi in argento e pietre dure di Ingrid Panetta, che si terrà oggi e il 19 aprile presso la sala dell’Arca a Piazza Matteotti. Pietre grezze all’esterno che rivelano un lucido splendore dentro di esse, fuse con i bagliori e i riflessi nascosti dell’argento. CATANZARO - Diagonal Jazz L’associazione culturale Vivarium upc di Cz e la Regione Calabria - Agenzia al diritto allo studio (Ardis) - nel quadro delle attività culturali rivolte agli studenti universitari della città, presentano “Musiche del contemporaneo: la forma canzone, quale propaggine primaverile di Diagonal Jazz”. Il festival catanzarese - che giunge con questa ennesima produzione alla sua XVI edizione - in tale occasione si caratterizza artisticamente incentrando l’attenzione sulla cosiddetta forma Canzone. “Diagonal Jazz XVI ed. spring session, musiche del contemporaneo. La forma canzone”. Oggi, Sabina Meyer con la partecipazione di Marco Siniscalco in Cruelly Coy; Sabina Meyer, voce; Marco Siniscalco, basso elettrico; giovedì 30 aprile, Dave Burrell, Leena Conquest in Leena Conquest sings the songs of Dave Burrell; Dave Burrell, pianoforte e composizione; Leena Conquest, voce e danza; presso il complesso Monumentale del San Giovanni in P.za Garibaldi,1. Inizio concerti ore 21.30. Ingresso 10,00 euro. Abbonamento ai 3 concerti 25,00 euro. Per informazioni e e prenotazioni telefonare al numero 360/985949. CATANZARO - “Universo minori”, presentazione blog Presentazione del blog "Universo Minori. Un ingresso tra il mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, presso la sala consiliare di Palazzo De Nobili oggi Catanzaro ore 11.00. L’'evento è stato patrocinato dal Comune di Catanzaro e dall'assessorato alle Politiche sociali del Comune di Catanzaro.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Pandora” martedì 21 nella Città dei Tre Colli

“Pedalata per l’Abruzzo” a Catanzaro IL CARTELLONE

“Materia e colore”, mostra di pittura al complesso del San Giovanni

dedicati sia al pubblico adulto che ai bambini. Alle 17.00, con- Francesco Delzìo (autore), Carmelo Carabetta (Prof. di SoCATANZARO - Adol, la stagione L'Adol “Jussi Bjorling” presenta il programma versazioni sull’arte: un dialogo diretto a mediare l’approccio ciologia all’Università di Messina), Wanda Ferro (Presiden2008/2009 che viene riportato di seguito: oggi ore 17,30 verso i linguaggi figurativi contemporanei ed accostarsi al- te della Provincia di Catanzaro), Antonio Argirò (Assessore presso Circolo Unione incontro su "Grandi Scene da Opere Verdiane". Per ragioni organizzative la prevista messa in scena de "La Serva Padrona" di Pergolesi prevista per il mese di maggio 2009 all'auditorium Casalinuovo avverrà nel prossimo anno sociale, in data da stabilire. CATANZARO - “Materia e Colore”, mostra “Materia e Colore”, questo il titolo della mostra di pittura e scultura che si inaugura oggi alle ore 18,00 presso il complesso monumentale del San Giovanni di Catanzaro. Protagonisti dell’esposizione sono due artisti di grande valore. Il pittore Raimondo Cefaly e la scultrice, Maria Mancuso. Si tratta di un interessante connubio fra artisti che certamente raccoglierà il consenso del grande pubblico, anche in virtù della simbiosi, pittura-scultura che accomuna da sempre l’esperienza professionale e il percorso artistico di Raimondo Cefaly (nipote del grande Andrea) e di Maria Mancuso che con le sue sculture offre uno spaccato oltremodo originale della realtà. CATANZARO - Us Acli, conferenza stampa

Conferenza stampa di presentazione della presidenza e del Consiglio provinciale dell’Us Acli di Catanzaro eletti in occasione del VIII Congresso Provinciale nonché della presentazione dei progetti più rilevanti che questo Comitato organizzerà nell’estate 2009 e delle specifiche programmatiche relative all’attività del quadriennio 2009/2012. La conferenza avrà luogo oggi alle ore 10,30 presso la Sala Conferenze dell’Istituto Tecnico Commerciale “B. Grimaldi” sito in via Alessandro Turco n° 32 di Catanzaro.

l’arte del presente; non mancherà un momento di confronto ed approfondimento su Reflections, la mostra monografica in corso dedicata all'artista americano Alex Katz. La conversazione vedrà la partecipazione di Lara Caccia, critico d’arte, e sarà aperta a quanti operano nel campo della contemporaneità sul territorio ed a tutti gli appassionati. Alle arti visive si accompagneranno quelle musicali, attraverso le note del “Duo Giovani parole Giovani suoni” composto dal Soprano Fernanda Iiritano e dal chitarrista maestro Diego Smiraglio. Sempre alle 17.00 per i più piccoli è previsto il laboratorio Leggere l’arte, volto a stimolare la loro creatività e fantasia; l’attività è in linea con l’ordinaria programmazione del Marca dedicata alla didattica museale che si propone di incentivare l’approccio dei giovanissimi all’arte. Alle 16.00 ed alle 18.30 “Alla scoperta delle collezioni”, due visite guidate aperte al pubblico per vivere le sale del Museo. La manifestazione, patrocinata dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro, si inserisce nel quadro delle iniziative nazionali previste dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per l’XI Settimana della Cultura. Per l’occasione sarà previsto nel pomeriggio l’ingresso libero e gratuito al Museo ed alle attività programmate. È consigliata la prenotazione per i laboratori creativi. Info: cultura@provincia.catanzaro.it .

alla Cultura del Comune di Catanzaro), Florindo Rubbettino (Editore) e Sergio Rizzo (Presidente Anci Calabria Giovani). Il tema dell’incontro è di particolare interesse ed attualità riguardando direttamente le generazioni dei giovani ed il loro rapporto con il mondo della politica e con il criterio del merito.

CATANZARO - Confesercenti, assemblea elettiva La Confesercenti invita a partecipare ai lavori dell'assemblea elettiva regionale che si terrà lunedì 20 aprile, presso la sala delle culture palazzo della provincia in piazza Rossi. Programma dei lavori: ore 11.30, introduce: Antonino Marcianò, presidente regionale della Confesercenti; interventi: Giuseppe Galati, commissione parlamentare, su "attività produttive, commercio e turismo"; Agazio Loiero, presidente della regione Calabria; conclusioni: Marco Venturi, presidente nazionale Confesercenti. CATANZARO - Presentazione “Pandora” Presso la Sala delle Conferenze di Confindustria – Via Eroi 1799, - Catanzaro, martedì 21 aprile alle ore 10,30, l’Anmil (Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi sul Lavoro) terrà una conferenza stampa per presentare l’iniziativa denominata Pandora, “Progetto Accompagnamento Nazionale Disabili per Ottimale Reinserimento Aziendale”, promossa per richiamare l’attenzione sul tema sempre più scottante della sicurezza sul lavoro e la delicata situazione occupazionale in Italia i quali richiedono un impegno costante nella sperimentazione di nuove strategie, nuovi metodi e nuovi strumenti per il ricollocamento dei lavoratori infortunati. L’iniziativa ha avuto il contributo del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

CATANZARO - “Pedalando per l’Abruzzo” Quando pedalare non fa bene solo al corpo. Appuntamento da non perdere domenica 19 aprile presso il nuovissimo Centro Commerciale “Le Fontane” di Catanzaro per tutti gli sportivi e gli appassionati di spinning. La palestra “Nico Planet” di Catanzaro in collaborazione con l'associazione sportiva "Spinner di Grisù", con l’ Asd "Planet Fitness" di Marcellinara e altre palestre del capoluogo che hanno messo a disposizione le proprie bikes, ha organizzato la manifestazione sportiva “Pedalando per l’Abruzzo – La Solidarietà corre su due ruote”, una CATANZARO - “Ccè ’ncuna cosa cchi on quatra” pedalata benefica il cui ricavato sarà interamente devoluto al- CATANZARO - “Buon compenso del diabete” Teatro Hercules, traversa viale degli Angioini, domenica 19 le popolazioni abruzzesi colpite dal violento sisma che ha pieaprilealle ore 19,30 la Compagnia Teatrale “Theatron” di Ga- gato la regione italiana il 6 Aprile scorso. Per info e prenota- La "Campagna nazionale Bcd - Informati. Alleati. Protetti.", arriva in Calabria.L'"Unità mobile del buon compenso del sperina (Cz) presenta “Ccè ‘ncuna cosa cchi on quatra”. Te- zioni: czplanetfitness@hotamail.com. diabete" sarà a Catanzaro in Piazza Basilica Immacolata sto e regia: R. Squillacioti. martedì 21 aprile, dalle 9.00 alle 17.30, per informare e sensibilizzare i cittadini sull'importanza del raggiungimento CATANZARO - “Riformismo, consenso, classe” CATANZARO - Teatro Incanto, programma del buon compenso del diabete. Presentazione alla stampa: Il Teatro Incanto di Catanzaro presenta la stagione teatrale L'associazione culturale “La ragione e il tempo” organizza una il dr. Agostino Gnasso, presidente regionale Sid; sarà a di'09. 19 aprile, Compagnia teatro Hercules in "A scacammi tavola rotonda su “Riformismo, consenso, classe. Le idee di sposizione dei giornalisti per presentare contenuti e strun'atra", testo di Nino gemelli, regia di P.Procopio; 1-3-8-10- fronte alla crisi”, presso l'aula del consiglio comunale - Catan- menti della campagna presso l' "Unità mobile del Bcd". Per 15-17-22-24 maggio,la compagnia del Teatro incanto in "dui zaro, lunedì 20 aprile, alle ore 17.00. Introduce e coordina: il patrocinio offerto all’iniziativa si ringraziano: la Regione cambari e serbizzi...e u nunnu 'mparaventu", testo di Nino Carlo Scalfaro, presidente associazione culturale "La ragione Calabria;l'amministrazione Provinciale di Catanzaro; il CoGemelli, regia di F.Passafaro. Orario spettacoli: venerdì ore e il tempo"; discutono: Agazio Loiero, presidente della Giunta mune di Catanzaro. 21:00, domenica ore 18:30.Costo biglietti: intero 8,00 euro, Regionale della Calabria; Marco Minniti, deputato, segretario ridotto (studenti universitari e ragazzi fino a 12 anni) e "gal- regionale del Pd; Valerio Donato, ordinario di diritto privato leria" 6,00 euro. Abbonamento a 6 spettacoli in platea 40,00 Università Magna Graecia; Armando Vitale, preside del liceo euro. Per informazioni, biglietti e abbonamenti recarsi pres- classico "P. Galluppi". so il Teatro Incanto, via G.Rito 11 (parco dei principi) a Catanzaro sala, telefonare al 3348339997 o 3202516302, o colCATANZARO - “Giovani, politica e merito” legarsi al sito www.associazioneincanto.it. Il direttivo dell’associazione Il Pungolo per Catanzaro rende noto che lunedì 20 aprile alle ore 17,30 presso la sala conveCATANZARO - Pomeriggio dedicato all’arte via mail: appuntamenti@ildomani.it gni del Complesso Monumentale del San Giovanni di CatanDomenica 19 aprile 2009 dalle ore 16.00 alle 20.30 il Mrca, zaro si svolgerà l’incontro-dibattito sul tema “Giovani, politivia fax: 0961-903801 Museo delle Arti di Catanzaro, dedicherà un pomeriggio al- ca e merito”. All’incontro prenderanno parte Francesco Pital’arte contemporanea, proponendo una serie di momenti ro (Presidente dell’Assocazione Il Pungolo per Catanzaro),

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale:


48 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Pilu e cuntrapilu”, replica della commedia in vernacolo calabrese giovedì 23 a Catanzaro

Spettacolo con Vanessa Gravina a Cosenza IL CARTELLONE

“Goodnight Italia” in scena questa sera a Chiaravalle Centrale

CATANZARO - “Pilu e cuntrapilu”, replica A cura del Teatro Hercules di Piero Procopio – Trav. Viale degli Angioini – Cz Sala - giovedì 23 aprile 2009 ore 21,00, replica “Pilu e cuntrapilu”. Testo e regia di Piero Procopio. Trucchi e costumi Angela Rotella, fonica Francesco Iacopino, Direttore di scena Andrea Saccardi. Sul palcoscenico oltre allo stesso Piero Procopio, Angela Rotella, Martina Procopio, Biagio Bianco, Stella Surace, Antonella Apa, Franco Procopio, Tonino Angeletti, Gori Mirarchi e Marianna Rotella.

CATANZARO - Amici della musica L’associazione Amici della musica di Catanzaro presenta la stagione concertistica 2009. Di seguito si riporta l’intero programma delle iniziative: aprile: 24 aprile 2009, ore 18, presso palazzo de Nobili, Giuseppe Maiorca, pianista. Maggio: 8 maggio,ore 18, palazzo de Nobili, musica e poesia, Antonella Attili, attrice; Francesco Stillitano, pianista; Giusy Verbaro Cipollina, poeta; il 13 maggio , ore 21.00, presso il teatro Masciari, concerto di chiusura balletto "Etnika" compagnia mvula sungani.stribuiranno le tradizionali ed intramontabili crespelle.

CATANZARO - “Riabilitazione della spalla” Venerdì 29 e sabato 30 maggio 2009, a Catanzaro, nella sala convegni “Casa delle Culture” presso la sede dell’ Amministrazione provinciale, in Piazza dell’Immacolata, si terrà il “Corso di formazione sulla chirurgia e riabilitazione della spalla” rivolto ai medici specialisti in fisiatria, ortopedia, ai medici di medicina generale ed ai terapisti della riabilitazione. CATANZARO - Degustazione gratuita di gelato Sono già a “buon punto” i preparativi per festeggiare Antonio Cosentino “maestro gelataio” catanzarese affermatosi in occasione del Salone Internazionale di Gelateria che si è svolto a Rimini. Al concorso dedicato al gelato gusto nocciola hanno partecipato decine di gelatieri provenienti da tutta Italia e dall’estero. Primo posto alla Gelateria Marron Glacè di A. Cosentino di Catanzaro Lido. L’8 maggio,ore 17,00, nella stessa Gelateria “Il Marron Glacè”, degustazione gratuita del “Gelato Mondiale” gusto dell’anno 2009, sapientemente preparato dal “maestro”. CATANZARO - Approfondimenti penalistici Partito il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Penale di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Approfondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua, così come stabilito dal Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 13 luglio 2007. Il corso, anche quest’anno, potrà contare sull’apporto di illustri relatori che tratteranno argomenti di grande attualità e di sicuro interesse per gli addetti ai lavori. Sarà strutturato in sei incontri che si terranno presso l’aula magna del Seminario San Pio X di Catanzaro: 8 maggio 2009, “Il concorso di persone nel reato” prof. avv. Tullio Padovani (Professore ordinario di Diritto Penale nell’Università degli Studi e presso la Scuola Superiore S. Anna di Pisa) e prof. avv. Luigi Fornari (Professore ordinario di Diritto Penale nell’Università degli Studi “Magna Graecia”

di Catanzaro); 15 maggio 2009, “Il regime delle impugnazioni penali, fra legge Pecorella, sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione e progetti di riforma” dott. Giovanni Canzio (Direttore dell’Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione) e prof. avv. Giovanni Aricò (Professore associato di Istituzioni di diritto e procedura penale nell’Università degli studi di Salerno). Il ciclo di incontri si concluderà il 13 giugno, con l’intervento dell’avv. Ettore Randazzo (responsabile Scuole Unione delle Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del penalista nell’esame incrociato”. CHIARAVALLE C. (Cz) - Stagione teatrale 2009 Programma stagione teatrale 2009 del teatro Tempo Nuovo di Chiaravalle Centrale: oggi, "Goodnight Italia" di N. Leonzio, G.Giugliarelli, S.Marino; regia di Lamberto Dorigo con Salvatore Marino, Federica Innocenzi;sabato 9 maggio, "I due gemelli veneziani" di Carlo Goldoni, compagnia Teatrale Tempo Nuovo. CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad inizio manifestazione si può visitare il sito www.minimaratona.it. COSENZA - Corsi di cucina, aperte le iscrizioni La Federazione Italiana Cuochi, l’Associazione Provinciale Cuochi Cosentini e Amira, Associazione Maitres Italiani Ristoranti e Alberghi, rendono noto che su www.aiscalabria.blogspot.com e su www.aiscalabria.it sono inserite le programmazioni complete dei corsi proposti per il nuovo anno: finger food, pasta fresca, antipasti di mare, cucina classica e sommelerie. Per informazioni e iscrizioni 3331807088 oppure info@aiscalabria.it" info@aiscalabria.it.

COSENZA - “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura” “Il talento, la qualità creativa e lo spirito artistico legati alle radici del Mediterraneo, che si esprimono in modo diffuso e variegato, devono poter trovare, anche attraverso iniziative come quella che inauguriamo questa sera, l’energia per proiettare nel mondo l’immagine reale e veritiera della nostra terra. La tempra che esprimiamo deve diventare ambizione per liberarci dai falsi e negativi stereotipi, restituendo l’identità culturale che ci ha caratterizzato per secoli”. Così il Presidente della Provincia Mario Oliverio ha salutato l’inaugurazione della Mostra “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura”, questo pomeriggio, al taglio del nastro presso la Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara, in Salita Liceo, che rimarrà aperta al pubblico fino a lunedì 15 giugno prossimo.

COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: oggi, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; Sabato 16 e domenica 17 maggio, Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica:Venerdì 6 novembre, Lucio Dalla; Giovedì 3 dicembre, Gianluca Grignani; Lunedì 21 dicembre, opp.22 opp. 23 Harlem gospel; Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio, Hair spray. COSENZA - Calendario eventi La Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici della Calabria, diretta da Fabio De Chirico, ha in programma, da oggi al 23 aprile, un ricco e variegato calendario di eventi: convegni, conferenze scientifiche, anteprime di mostre, spettacoli, presentazione di libri e periodici. Eventi culturali a Palazzo Arnone - Palazzo Arnone, oggi - 23 aprile; settimana della cultura 18 - 26 aprile. Oggi, alle ore 10.30, "Storie di restauri S. Giovanni Battista a La Valletta"; lunedì 20 aprile, alle ore 18.00, "L'Immacolata nei rapporti tra l'Italia e la Spagna"; martedì 21 aprile, ore 11.00, "...al di là del tempo" di Pasquale "Ninì" Santoro;mercoledì 22 aprile, alle ore 16.00, "Esperide - cultura artistica in Calabria. Storia - documenti - restauro"; giovedì 23 aprile,alle ore 16.30, "Vallet e ciftit - Vallje: danze tradizionali coreutiche".

COSENZA - Corso di formazione per medici Il Registro Tumori dell’Asp di Cosenza, a meno di un anno dalla sua istituzione, è già nel pieno dell’attività. Sabato 18 aprile 2009, presso la Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza, ore 8.30, verrà presentato nell’ambito di un corso di formazione rivolto ai medici di medicina generale. Parteciperanno all’evento l’On. Agazio Loiero, Presidente della Regione Calabria, Franco Petramala, direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Cosenza, l’On. Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza e il Sindaco della città, Salvatore Perugini. Insieme a loro il dott. A. Guerzoni, Dirigente Generale del Dipartimento della salute e il dott. G. Brancati, Dirigente del Settore Prevenzione. Sarà, invece, il dott. A. Scalzo, Direttore Sanitario dell’Asp a presentare le attività che si terranno durante la giornata. Alla manifestazione interverrà il Professore Mario Fusco, Responsabile per l’Italia Meridionale ed insulare dell’ AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori). Significativa la scelta di un dipinto di Franco Azzinnari, famoso artista calabrese, “Soffiava una fresca brezza” come immagine rappresentativa dell’iniziativa.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La prima edizione di una rassegna di cabaret a partire dal 2 maggio a Isca sullo Jonio

“Sagrantino day” a Cosenza IL CARTELLONE

“Un giardino di aranci fatto in casa”, spettacolo a Crotone

COSENZA - “Sagrantino day international”

COSENZA - “Itinerari sperimentali”, gruppo teatrale

Il gruppo teatrale “Itinerari sperimentali”, composto da operatori, volontari ed utenti del Centro di Salute Mentale (Csm) di Cosenza è stato selezionato- mediante concorso a cui hanno partecipato le compagnie di teatro del disagio di tutt’ Italia-, per la 4ª Biennale di Teatro Impegnato Nel Disagio Psichico “Treatrò anch’io”. La manifestazione si svolgerà il prossimo 25 maggio presso il Teatro Comunale “P.A. Guglielmi” di Massa. I teatranti porteranno in scena “La Luna in Maschera”, regia di Jerry Mussaro, una rivisitazione della maschera di Pulcinella che diventa pretesto e stimolo per rappresentare l’universalità della condizione umana. Lo spettacolo è stato ideato e realizzato all’interno del Corso di Formazione svoltosi nell’ottobre 2008, attivaCOSENZA - Associazione Jonica, stagione to da Itinerari Sperimentali, in collaborazione con altre asUna stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella or- sociazioni di volontariato e dalla Formazione Asp Cosenza ganizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collabora- e finanziato dal Centro Servizi Volontariato (Csv) di Cozione con il Comune di Cosenza. Programma: il 24 aprile, senza. In Calabria il 20 aprile c’è il “Sagrantino Day International”, una degustazione che coinvolge oltre 4 mila sommelier. E’ in programma lo stesso giorno in 43 città del mondo, da Washington a Cosenza. In Calabria i sommelier si troveranno a Cosenza la sera del 20 aprile per degustare il vino umbro: il “Sagrantino di Montefalco Docg”, secco e passito. Durante la degustazione guidata saranno assaggiati 6 diversi tipi di Sagrantino secco annate 2004 e 2005, un Sagrantino Passito di una delle due vendemmie e altri 6 calici di “Montefalco Doc”, annata 2006.

sempre al teatro Rendano, concerto dei Pan Atlantic, uno straordinario quintetto jazz composto da musicisti italiani, francesi, austriaci, danesi e americani, guidati da BOBBY PREVITE e GIANLUCA PETRELLA. Mercoledì 6 maggio in programma l’inusuale mix dello spettacolo TAP OLÈ: un'esplosione di ritmo ed energia dove il virtuosismo e la passionalità della chitarra spagnola sono combinati con la precisione e l'eleganza delle coreografie e la spontaneità dell'improvvisazione.Venerdì 15 maggio, al Teatro “A. Rendano” si esibirà il giovanissimo DANIELE PAOLILLO, vero talento del pianoforte.Mercoledì 3 giugno al Teatro “A. Rendano” ancora un appuntamento con la musica classica: il Trio “CESAR CUI” formato da Iride Varani al flauto, Mariella Veltri al violino e Francesca Infante al pianoforte. Lunedì 15 giugno al Teatro “A. Rendano, LELLO ARENA incanterà il pubblico con ‘O CUNTO D’O SUDATO”, traduzione in chiave partenopea dell’ Histoire du Soldat di Ramuz su musica di Igor Stravinskij con: Lello Arena, Yari Gugliucci, Biancamaria D’amato, Barbara Giordano e l’ orchestra dal vivo “Officina Musicale” composta da otto elementi diretta da Orazio Tuccella. Mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembreal teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembrearriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. COSENZA - Lilt, raccolta fondi Moda Movie non è solo glamour, cinema e spettacolo ma è anche momento di riflessione sulle tematiche sociali. Infatti anche quest’anno per la XIII Edizione, la Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori di Cosenza) è partnership nel sociale con l’associazione Creazione e Immagine presieduta da Sante Orrico. Per questa edizione l’associazione Creazione e Immagine devolverà un abito realizzato dallo stilista Nino Massa alla Lilt, al fine di raccogliere fondi utili a quest’ultima. La raccolta fondi avverrà tramite una manifestazione, nella quale saranno venduti dei biglietti, che daranno la possibilità di partecipare ad una riffa conclusiva in cui sarà estratto il vincitore dell’abito in oggetto. Inoltre l’abito, sarà presentato in anteprima durante la conferenza stampa che si terrà il 18 maggio nel Salone degli Specchi presso il Palazzo della Provincia di Cosenza, e ufficialmente lo vedremo protagonista della passerella nella serata conclusiva del 25 maggio al Teatro Rendano.

COSENZA - Moda Movie, XIII edizione La XIII Edizione di Moda Movie dal tema” Femme Fatale” ha preso il via con la selezione dei 15 giovani stilisti che prenderanno parte alla manifestazione che si svolgerà a Cosenza dal 23 al 25 maggio.

scione, San Nicola dell’Alto, Vincenzo Pace, e Pallagorio, Francesco Rizzuti. CROTONE - Università telematica, presentazione Si svolgerà il prossimo giovedì 23 aprile, alle ore 15.00, presso la sede della Camera di commercio di Crotone, l’incontro di presentazione dell’Universitas Mercatorum, l’Università telematica creata dal sistema camerale. L’incontro vedrà l’intervento della responsabile relazioni esterne e comunicazione dell’Universitas Mercatorum, Monica Didò. Nel corso della presentazione saranno illustrate anche le convenzioni/agevolazioni che l’Ateneo ha in essere con i diversi soggetti del mondo imprenditoriale.

CROTONE - “Giornata dell’Economia” La Camera di Commercio di Crotone, in collaborazione con Uniontrasporti, ha realizzato un Osservatorio sulle infrastrutture della provincia con particolare riferimenCOSENZA - Concerto di Claudio Baglioni to all’analisi dei costi della logistica. L’osservatorio sarà Dopo i Negramaro e Roberto Benigni, Piazza XV Marzo presentato in occasione della prossima “Giornata del(piazza Prefettura), il 29 giugno ospiterà un big della can- l’Economia”, prevista per mercoledì 8 maggio 2009, e rezone italiana, Claudio Baglioni. Si chiamerà “Gran Con- so disponibile a tutti gli interessati.

certo – Qpga”, il nuovo spettacolo live del cantautore romano. Il terzo progetto, ispirato a Qpga, dopo il film e il romanzo, non è un semplice tour, ma una vera e propria opera moderna, il racconto in musica di un grande amore, cui seguirà un viaggio tra i pezzi storici del repertorio dell’artista. Una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. Una rappresentazione nella quale, grazie ad un super-schermo ciclorama, saranno le grandi immagini a fare da commento alla musica. Immagini inedite, che cinque troupe cinematografiche stanno filmando e che consentiranno di interpretare i passaggi della storia, attraverso una serie suggestiva e incalzante di salti temporali, interazioni fantastiche tra passato e presente. L’organizzazione dell’intero evento è curata dalla Iacobino Team. CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione2008/2009 del teatro Apollo di Crotone: oggi e domenica 19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta, regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: Giovedì 26 e venerdì 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di O. Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. L’inizio degli spettacoli è previsto alle 20.30.

CROTONE - “Voler bene all’Italia” Anche quest’anno, alcuni tra i sobborghi più affascinanti e peculiari della nostra terra, apriranno le loro porte ai cittadini e ai turisti, per mostrare lo splendore di immensi tesori ancora troppo sconosciuti. Nel corso della conferenza stampa, saranno presentate tutte le attività previste per questa sesta edizione di “Voler bene all’Italia” alla quale hanno aderito numerosi comuni calabresi.La manifestazione regionale quest’anno si terrà domenica 19 aprile nel piccolo centro di Carfizzi (Kr). CROTONE - Concerto vocale e strumentale Il presidente della società Beethoven Acam, prof.ssa Mariarosa Romano, comunica che domenica 19 aprile, si terrà il concerto vocale e strumentale presso l'auditorium del liceo musicale "O. Stillo" (Largo Panella - nei pressi del parco delle rose) di Crotone alle ore 19.00. CROTONE - “Primavera delle minoranze” “Primavera delle minoranze, l’archivio sonoro di Giuseppe Gangale”: questo è il tema della giornata di studio in programma, lunedì 20 aprile alle ore 11.00, nella sala Azzurra della Provincia di Crotone. L’iniziativa, promossa dalla Regione Calabria e dalle amministrazioni provinciali di Crotone e Cosenza, rappresenta un momento importante per la politica delle cosiddette minoranze linguistiche. Saranno presenti: Sergio Iritale, presidente della Provincia, Damiano Gagliardi, assessore regionale alle minoranze linguistiche, i docenti Unical Francesco Altimari e Giovanni Belluscio, i sindaci dei comuni di Carfizzi, Caterina Ta-

CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: a Crotone per il 24 maggio, a Mesorca per il 17 maggio, con il bistrò e tutti i circoli uisp del paese; Ciro’Marina per il 31 maggio, con la collaborazione della Pro Loco di Nicodemo Martino; con Cotronei per il 2 giugno, Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. ISCA SULLO J. (Cz) - “No painno gain” Oggiore 18,30 ad Isca Marina provincia di Catanzaro e precisamente all’Open space studio, si svolgerà un evento sportivo di arti marziali, denominato “No painno gain” (senza dolore non si ottiene). Ci saranno incontri di kick boxing, thai boxe ed mma cioè arti marziali miste. L’evento è valevole per le selezioni ai mondiali che si terranno a Rimini 12-3 maggio 2009. Per la prima volta in Calabria la Kombat League, federazione leader nel settore degli sport da combattimento, organizza con la collaborazione dell’accademia arti marziali di Soverato e cioè la Zeus sporting club del M°Vito Gidari e la Scorpion Teem del M°Carlo Conte di Napoli, un evento basato sulle arti marziali miste. Infatti ormai il futuro degli sport da ring sarà basato sull’Mma, sport che deriva dal pancrazio e dalla lotta da strada. Pionieri leader sono stati i Brasiliani negli anni 50 con il Vale tudo dove nasce lo sport estremo da ring, subito dopo gli Asiatici e gli Americani ed infine gli Europei. Evento da non perdere. La manifestazione è patrocinata dall’amministrazione comunale di Isca sullo Jonio. ISCA SULLO J. (Cz) - Rassegna di cabaret La 1ª edizione di una rassegna di cabaret all’ Open Space Studios di Isca sullo Jonio. Saranno presenti: sabato 2 maggio “ I Fichi d’India”; sabato 9 maggio, “ Pino e gli Anticorpi”; sabato 23 maggio “ I ditelo voi”; domenica 31 maggio, “Baz” che concluderà la rassegna comica. I biglietti saranno disponibili da mercoledì 22 aprile nelle prevendite abituali. I posti saranno rigorosamente numerati e si divideranno in due ordini di prezzi, quali euro 20,00 per poltronissima ed euro 15,00 per poltrona e galleria. I prezzi sono compresi di prevendita. Per informazioni: 0967/45165 - 3334121670 - www.essemmemusica.it - www.openspacestudio.it.


50 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Finale del concorso di bellezza “Miss il Domani 2009” questa sera a Montauro Lido

“Verità e bugie di vita” a Locri IL CARTELLONE

“Il Sabato del Villaggio” in programma oggi a Lamezia Terme

ISOLA C. RIZZUTO (Kr) - Presetazione festa Conferenza stampa di presentazione della programmazione Mariana, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna Greca, che si svolgerà venerdì 24 aprile, alle ore 11.00, presso i locali del Palazzo Vescovile, siti in Piazza Duomo a Isola Capo Rizzuto. LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459.

saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu - carlo@400kc.eu.

MONTAURO L. (Cz) - Finale Miss il Domani Oggi, alle ore 21.30, finale del concorso di bellezza "Miss il Domani 2009" sesta edizione, presso la struttura dell'hotel Calalonga a Montauro Lido, organizzato dalla F&V di Franco e Veneranda Arena. Ingresso libero.

LOCRI (Rc) - Mostra di pittura

L’Amministrazione comunale della Città di Locri presenta la mostra personale di pittura “Verità e bugie di vita”, di Antonio Bosco. La mostra si svolge nel salone di Palazzo Teotino – Nieddu del Rio e resterà aperta fino a oggi con apertura dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.30. Ingresso gratuito.

PARGHELIA (Vv) - Accademia Kronos, assemblea L'assemblea regionale di Accademia Kronos Calabria si terrà sabato 25 e domenica 26 aprile, presso il Villaggio Aurum "Sabbie Bianche" di Parghelìa. L'incontro si svolge pochi giorni prima dell'assemblea Nazionale di Roma del 30 aprile. Lorario è il seguente: sabato 25, dalle ore 10.00 alle 13.00, e dalle ore 16.00 alle ore 19.00; domenica 26, dalle ore 9.00 alle ore 12.30; con l’ordine del giorno: presentazione del consiglio Regionale Ak della Calabria, ruoli nazionali, ruoli regionali, funzionamento coordinamento; presenza di Accademia Kronos in Calabria (Sezioni, comitati, delegazioni) e presentazione responsabili - presidenti segretari; costituzione nuove sezioni (modalità, obblighi, programma - tipo delle iniziative); relazione sulle iniziative 2008 e primi mesi 2009 delle sezioni; promozione attività regionali.

LOCRI (Rc) - “Condoni edilizi”, incontro L’Amministrazione comunale della Città di Locri, il sindaco Francesco Macrì, l’assessore all’Urbanistica, Rosario Scarfò, rendono noto che giovedì 23 aprile 2009 presso il Palazzo Nieddu Del Rio, alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico tra i responsabili dell’Ufficio Condono del Comune di Locri e i Tecnici sul tema: “Condoni Edilizi anni 1986, 1994, 2005. Proposte, chiarimenti, definizioni”. InterverLAMEZIA T. (Cz) - “Percorriamo il cambiamento” ranno, oltre al sindaco Macrì e all’assessore Scarfò, l’arP4C prepare for change "Percorriamo il cambiamento: dal- chitetto Maria Amalia Marando, l’ingegnere Salvatore PEDACE (Cs) - La giornata del cantastorie goloso la green economy alle politiche generazionali" a Lamezia Esposito. Domenica 19 aprile 2009, il Comune di Pedace e l’Ente ParTerme oggi, presso il teatro Umberto I, alle ore 10.30. Coorco Nazionale della Sila, aderendo all’iniziativa che, sotto dina: Giuseppe Soluri, presidente ordine dei giornalisti dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è proLOCRI (Rc) “Futbolito”, calcio a 5 la Calabria; saluti: Agazio Loiero, presidente giunta regiomossa da un ampio Comitato Promotore, fra cui operano nale Calabria; interverranno: Egidio Chiarella, presidente Per il terzo anno consecutivo l’Associazione giovanile “Porta- Legambiente e Federparchi, organizzano una manifestacomitato per la qualità e la fattibilità delle leggi - Regione Ca- le Giovani”, organizza l’evento sportivo “Campionato di cal- zione rivolta alla valorizzazione del territorio e dei prodotti labria; Francesco Cicione, vice presidente Field - Regione cio a 5. Città di Locri” denominato Futbolito. La manifesta- enogastronomici che lo caratterizzano. L’iniziativa si colloCalabria; Silvestro Greco, assessore all'ambiente e tutela zione, patrocinata come sempre dall’assessorato alle Politiche ca all’interno di un evento dall’eco nazionale il cui scopo è delle acque della Regione Calabria; Demetrio Naccari Car- giovanili e sportive della città locrese, vedrà per il 2009 gareg- quello di richiamare l’attenzione sui Parchi e sulle aree prolizzi, assessore al bilancio e trasporti regione Calabria; An- giare ben 12 squadre che tenteranno di conquistare il titolo del- tette per dare loro la visibilità meritata.In particolare, i veri drea Losco, parlamentare Europeo Pd membro commis- la terza edizione. Il gruppo di “Portale Giovani” sarà accom- protagonisti della manifestazione sono i piccoli Comuni, sione economico - monetaria; conclusioni: Francesco Ru- pagnato per tutto il campionato dalla collaborazione della realtà fatte di coesione sociale, di convivialità, di laboriosità, telli, senatore della Repubblica. cooperativa G.o.a.l. (Giovani Operatori Animazione Legalità) di saperi e di conoscenze che si sono mantenute vive e pree dalla società “Amatori Calcio Locri”. Quest'anno il torneo è ziose nel tempo. Fra questi, quelli ricadenti all’interno del aperto ad atleti di ogni età, le iscrizioni sono già iniziate e il 5 territorio del Parco Nazionale della Sila che aderiscono alLAMEZIA T. (Cz) - “Il Sabato del Villaggio” maggio si inizierà a disputare il campionato a girone unico, l’iniziativa, aprendo le porte della città nel proporre le proTorna la rassegna di incontri tra letteratura e filosofia «Il Sa- dove le prime 8 squadre si qualificheranno per le sfide infuo- prie eccellenze, sono i Comuni di Pedace, Bocchigliero, bato del Villaggio» che oggi alle ore 18.00, nella cornice del- cate dei quarti di finale, le vincenti accederanno alle semifinali Longobucco, Spezzano della Sila e Petronà. Il Comune di l’Auditorium dell’Istituto Magistrale di Lamezia Terme, ve- e poi alla finale secca. Pedace e l’Ente Parco Nazionale della Sila organizzano “La giornata del cantastorie Goloso”, dedicata alla riscoperta drà protagonista Bice Biagi, figlia del grande e indimentidegli antichi sapori, attraverso un itinerario del “Gusto Sicato maestro del giornalismo televisivo e della carta stamlano” dove gli odori ed i profumi del bosco invitano il viagLOCRI (Rc) - “Giugno locrese” pata Enzo Biagi. Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi giatore stanco a soffermarsi davanti ad uno splendido paegiorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il con- saggio ancora incontaminato, fatto di alberi secolari e laghi LAMEZIA T. (Cz) - Appuntamenti Uniter corso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edi- lucenti. La manifestazione avrà inizio alle ore 10:00, presso L'Uniter, Università della terza età e del tempo libero, pre- zione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di la Piazza Municipio di Pedace, con l’esibizione dei “Tambusenta XX Anno Accademico 2008/2009 III Bimestre. Aprile, poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estempora- rinari della Presila”, proseguirà alle 10:30 con la sfilata itiore 17.00: 22 mercoledì: prof.ssa Costanza Falvo D’Urso, La nea di pittura”; la categoria del concorso fotografico.Confer- nerante per i borghi della città accompagnata dalla musica della Banda Musicale Città di Pedace, cui seguiranno la PreStoria: il più celebre e discusso tra i romanzi di Elsa Moranmato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezio- parazione del Piatto – Pasta e Ceci e Pappardelle al cinghiate; 24 venerdì: prof. Lucio Leone, Sui banchi di scuola nelni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. le e la Degustazione dei piatti con assaggi di salumi e forl’antica Roma (con video proiezione); 29 mercoledì: Bruno Tassone, Il Cantastorie. Maggio, ore 17.00, mercoledì 6:prof. La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La maggi tipici. Alle ore 13:00, la Banda Musicale Città di PeAntonio Bagnato, Lorenzo Milani: il prete, l’educatore, il Rosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una dace chiuderà la manifestazione con l’Inno Nazionale d’Isovversivo; venerdì 8: prof. Daniele Macris, Aspetti di cultu- serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. talia, tributo ad un Paese le cui tradizioni culturali, popolari, sociali, e le cui risorse paesaggistiche e naturalistiche rapra, lingua e civiltà greca di Calabria; mercoledì 13: don Pino presentano una fonte inesauribile di ricchezza ed il motore Falvo, Chiesa locale e Chiesa Universale; venerdì 15: Fran- MAIDA (Cz) - Festa regionale minivolley propulsivo di uno sviluppo consapevole del territorio. cesco Longo, La poesia canta l’amore, pianoforte: Claudia Mancini e Giovanna Muraca voce recitante: Caterina Meni- L'Asd Gss sport, comitato regionale Fipav Calabria, settore Fichini e Rosina Paonessa; mercoledì 20: prof. Vincenzo Vil- pav scuola e minivolley Calabria, comitato provinciale Ca- PETRONA’ (Cz) - Sagra soppressata e capicollo lella, Giovanni Valentino Gentile, antitrinitario di Scigliano tanzaro organizzano la festa regionale minivolley giorno 25 e avversario di Calvino, decapitato a Berna nel 1566;venerdì aprile, presso il centro commerciale Due Mari - Maida. La pri- La Pro-loco presenta, con il patrocinio dell’assessorato provinciale al Turismo, la I sagra della soppressata e del capi22: prof. Giovanni Cimino e altri, Genio e follia nella scien- ma tappa regionale di minivolley e U13. collo. La manifestazione, promossa dal presidente della za e nell’arte; mercoledì 27, prof.ssa Vittoria Butera, Il potePro-loco Giuseppe Muraca insieme ad altri iscritti, si terrà re dello sguardo; venerdì 29, assemblea dei soci. Alla fine di MAIDA (Cz) - Gianni Morandi in concerto giorno 19 aprile con il seguente programma: ore 16, distrimarzo scade il termine ultimo per iscriversi all’Uniter. Dopo l'apertura con Fiorella Mannoia a Rende ed al Cilea di buzione e degustazione di soppressata e capicolli, insieme Reggio, confermato il secondo evento di "Fatti di Musica Ra- a vino novello. Balli e musiche, in serata, della locale scuoLAMEZIA T. (Cz) - Mostra “Oggettinstabili” dio Juke Box 2009" , la XXIII edizione della rassegna del mi- la di danza Free Dance dei maestri Mario Gallo e Caterina Dal 6 - 20 giugno, mostra-evento “Oggettinstabili II edi- glior live d’autore diretta da Ruggero Pegna, dedicata alla "Lot- Carpino. La festa si terrà in piazza Angelo Muraca. zione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazio- ta a leucemie e linfomi dell'Associazione Amena dell'Ospedane alla mostra-evento prevede la compilazione dell'ap- le Pugliese di Catanzaro, che premia con il "Riccio d'Argento" PISCOPIO (Vv) - Festa degli Sconosciuti posita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana con- del celebre orafo Gerardo Sacco i migliori concerti d'autore Prosegue la 51° edizione della Festa degli Sconosciuti e la trassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del dell'anno. Il secondo riconoscimento del 2009 andrà a Gianni 11ª Festa di Giamburrasca. La manifestazione è patrocinasingolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui Morandi che con "Grazie a tutti", il suo imponente nuovo tour ta dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Vibo Valentia, si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla prodotto dalla "Ballandi", sarà l’ 8 e il 9 maggio al Teatro Ten- dal Comune di Vibo Valentia e dal Comune di Ricadi. Il promostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, se- da che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Lame- gramma sarà il seguente: oggi alle ore 19,00 esibizione di zione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscri- zia Terme, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro nei pres- Teddy Reno, assieme agli artisti selezionati, presso la sala zione è necessario allegare copia del versamento (in for- si dell' uscita di Maida. Avviata la vendita dei biglietti per i con- convegni "Giuseppe Berto" di Ricadi (Vv). mato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di pro- certi di Gianni Morandi del 8 e 9 maggio presso il Teatro Tenduzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versa- da Lottomatica che sarà installato nell'area del Centro Due mento in formato jpg a info@400kc.eu. Le opere sele- Mari a Maida, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro. La PRAIA A MARE (Cs) - Mostra zionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al prevendita dei biglietti al prezzo di euro 40.00 per la poltro- Il Museo Comunale di Praia a Mare apre alla mostra del20 giuno 2009 a Lamezia - inoltre diventeranno patri- nissima ed euro 30.00 proseguirà fino ad esaurimento nelle l'artista Thomas Diego Armonia italiano di nascita e parigimonio della Galleria permanente allestita nel sito prevendite autorizzate. Previsto anche uno sconto di quattro no d'adozione, che ha fatto dell’arte un mezzo di esclusività www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i euro a biglietto per comitive di almeno venti persone, fino ad grazie ad un connubio rarissimo tra pittura, moda, oro e stocanali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano esaurimento delle disponibilità. I concerti inizieranno alle ore ria antica e che resteranno nel Museo fino al 3 di maggio 2009. con l’associazione. Al termine dell’evento tutte le opere 21.00. Info: 0968.441888 - www.ruggeropegna.it. LAMEZIA T. (Cz) - Inaugurazione salumeria Oggi apre a Lamezia Terme sarà inaugurata la salumieria Fiorucci “L'angolo dei sapori". L'organizzazione dell'evento è stata affidata all'agenzia di eventi e spettacoli Moulin Rouge di Christian Napoli.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Retrospettiva sul cinema italiano a partire dal 22 maggio al Teatro Francesco Cilea

“Il Primo Maggio non si scorda mai” a Reggio IL CARTELLONE

Incontri di storia, letteratura e psicologia nella Città dello Stretto

REGGIO C. - “Reggio città metropolitana” Oggi alle ore 10,30 presso la Sala Conferenze della Provincia – Palazzo Storico si terrà il convegno “Reggio città metropolitana”. Interverranno Giuseppe Bova, presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Giuseppe Morabito, presidente della Provincia di Reggio Calabria, Francesco Karrer, docente di Urbanistica della Sapienza di Roma e Giuseppe Scopelliti, sindaco di Reggio. Concluderà i lavori il segretario del Pri, onorevole Francesco Nucara. Il dibattito sarà aperto alla cittadinanza.

ticolato, incontro con amministrazione comunale e gruppi di volontariato; giugno 2009: domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica culturale (Pscs), Scilla, traversata dello Stretto con barche di pescatori, Ganzirri, Capo Peloro. Visita guidata parco letterario “Horcynus Orca” e centri urbani interni (Club Unesco);mercoledì 17, ore 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, convegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs).

REGGIO C. - Lion club, tavola rotonda I soci del Lions Club Reggio Calabria Castello Aragonese, hanno organizzato una tavola rotonda sul tema “Attualità della Governance, in una società alla ricerca di un equilibrato modello di sviluppo tra economia e stato sociale” per oggi alle ore 17,30,presso l’auditorium Don Orione,Piazza S. Antonio Reggio Calabria.

REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: il 21 aprile, 9 giugno.

REGGIO C. - Presentazione libro Domenica 19 aprile, alle ore 18.00, presso il C.s.o.a. "A.Cartella" via Quarnaro I, Gallico - Reggio Calabria, Storie di ordinario sfruttamento. Presentazione del libro Gli africani salveranno Rosarno. E, probabilmente, anche l'Italia. Parteciperanno: Antonello Mangano, curatore della pubblicazione; Valentina Loiero, autrice della prefazione e giornalista Tg5; Giuseppe Pugliese, dell'osservatorio Africalabria.org. Proiezione del video "Gli africani salveranno Rosarno?" di Arturo Lavorato. A seguire cena sociale, prenotazione telefonando al 331/2279540 oppure scrivi a csoacartella@ecn.org. L'iniziativa si concluderà con uno spettacolo di poesia e musica di protesta sull'emigrazione calabrese, curato dall'associazione culturale "Il Brigante" di Serra San Bruno (Vv).

REGGIO C. - Programma aprile Anassilaos L'associazione culturale Anassilaos presenta il programma aprile. Martedì 21 aprile, ore 18.00, presso la sala San Giorgio al Corso, in memoria della "Grande Torino" la squadra di calcio pluricampione d'Italia nel 60° anniversario della Tragedia di Superga (4 maggio 1949). Intervento del dr. Francesco Palamara, venerdì 24 aprile, presso la Chiesa San Giorgio al Corso, consegna del premio Anassilaos San Giorgio Città di Reggio Calabria. Ore 19.15, saluto delle autorità; ore 19.30, proiezione del video realizzato da Giacomo Marcianò "San Giorgio tra arte storia e leggenda"; ore 19.45, consegna del premio; martedì 28 aprile, ore 18.00, presso la sala san Giorgio al Corso, incontro sul tema "La donna nella letteratura calabrese". Interviene la dr.ssa Maria Festa, saggista e studioso di letteratura. Presidente d’onore dell’associazione Anassilaos.

menica 19, ore 8.00, escursione culturale (Pscs), Gallicianò, area di cultura Grecanica, chiesa ortodossa, conoscenza e valorizzazione tradizioni, arte e culinaria grecanica (Kumelca); lunedì 20, ore 17.00, presso il tipico, riunione club Unesco Re Italo; giovedì 23, ore 18.00, presso il tipico, riunione accademia Kronos; dal 30 aprile al 3 maggio, assemblea nazionale federazione italiana club Unesco Cagliari; maggio: giovedì 7, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, incontro Pscs su gestione attività di promozione culturale; domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica (Pscs) Aspromonte, Cascate note come “Maesano” sull’Amendolea (“‘u scicciu ra spana”), diga sul Menta itinerario lungo il torrente Amendolea (in pullman fino alla diga, percorso a piedi diga - cascate); domenica 17, ore 8.00, escursione culturale club Unesco Re Italo (Giovani insieme) Palmi ed aree limitrofe (con la collaborazione del Club Unesco di Palmi); domenica 24, ore 8.00, escursione naturalistica (Pscs), Lago Costantino, San Luca (casa natale di Corrado Alvaro), itinerario parco letterario. Percorso a piedi da Pietra Longa (andata) e lungo la Fiumara Bonamico (ritorno), + visita borgo (Club Unesco); giovedì 28, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, riepilogo attività Pscs e incontro con stranieri;giovedì 28, ore 18.00, presso il tipico, riunione accademia Kronos; domenica 31, ore 8.00, escursione culturale naturalistica (Pscs), San Giorgio Morgeto, Castello, borgo, itinerario ar-

temi si terrà presso l’Archivio di Stato di Reggio Calabria un incontro durante il quale parleranno della ricerca d’Archivio gli studiosi Maurizio de Marco- Dalla famiglia alla comunità. La genealogia come strumento di ricerca, Roberta Filardi- Ricerca documentaria e didattica. Le "Giornate Fai di Primavera – Apprendisti ciceroni" a Reggio Calabria, Alessandra Romeo- L’amore per la ricerca alla base del volontariato in Archivio, Antonino Sapone- Storie dell’altro mondo. L’emigrazione calabrese tra gli archivi nazionali e americani. L’incontro avrà luogo il 22 aprile alle ore 17,00 presso la Sala Conferenze dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria sito in via Lia traversa Casalotto.

di approfondimento riguardo i temi della Psicologia. La formula è quella originale degli Psico bar. Incontri per discutere, condividere e confrontarsi in un contesto da svago e aggregazione presso Caffè Italia in Via Miraglia n.6 a partire dalle ore 18.30. Di seguito il programma: martedì 28 aprile: “Ho fame di...?” - Il rapporto tra il cibo e le emozioni, con la partecipazione della dott.ssa S. Cordiani (psicologa, counselor adleriano); giovedì 07 maggio: “Ecce homo” - L’autostima ed il rapporto con se stessi, con la partecipazione della dott.ssa A. Rossi (psicologa); 21 maggio: “Alla ricerca dell’adrenalina” - La dipendenza da rischio, con la partecipazione della dott.ssa F. Salzone (psicologa). Gli incontri si terranno a partire dalle ore 18.30, presso il Caffè Italia in Via Miraglia n.6 a Reggio Calabria. Psico-bar è ad ingresso libero per tutti . Psico-bar è a cura della dott.ssa Maria Scordo e della dott.ssa Simona Cordiani. Info: 328.1918853/347.9673649 - www.cooperativaimep.it Prenotazioni: urp@cooperativaimep.it. REGGIO C. - “Il Primo Maggio non si scorda mai” Cgil, Cisl e Uil ripropongono l’appuntamento unitario dal titolo “Il Primo Maggio non si scorda mai”.

REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 13 maggio 2009, ore 17.00-19.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; mercoledì10 giugno, ore 17.00 - 19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; mercoledì 15 luglio REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo REGGIO C. - Settimana della Cultura 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parCalendario delle attività promosse da Accademia Kronos L’Archivio di Stato di Reggio Calabria, anche quest’anno, par- te letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Aprile: do- tecipa alla XI Settimana della Cultura. Per riflettere su questi il dottor Paolo Praticò.

REGGIO C. - “Reggio Calabria film fest” Al via la 5a edizione del “Reggio Calabria film fest retrospettiva sul cinema italiano”. Appuntamento a Reggio Calabria dal 22 al 25 aprile al Teatro Comunale Francesco Cilea. Sarà assegnato il premio "Corto raro" al miglior cortometraggio pervenuto. REGGIO C. - Psico bar, incontri La cooperativa Imep, Istituto mediterraneo di psicologia che riunisce attorno alla dimensione psicologica professionisti del settore, offre alla cittadinanza reggina una nuova occasione

REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, su tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 20 maggio 2009, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro.


52 Sabato 18 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festival delle migrazioni e delle culture locali a partire dal 22 maggio in programma a Riace

“Rumori fuori scena” a Soverato IL CARTELLONE

“Volare” di e con Dario D’Ambrosi questa sera a San Pietro a Maida

RENDE (Cs) - “De Andrè canta De Andrè” Partita la vendita dei biglietti per "De Andrè canta De Andrè" del 15 maggio 2009 alle ore 21.15 al Teatro Garden di Rende (Cosenza), grande omaggio a Fabrizio De Andrè con il concerto del figlio Cristiano che ne eseguirà tutti i maggiori successi, anche attraverso ricordi personali. L'evento fa parte della XXIII edizione della rassegna "Fatti di Musica Radio Juke Box", la rassegna del miglior live d'autore ideata e diretta da Ruggero Pegna abbinata alla "Lotta a Leucemie e Linfom" dell' A.m.e.n.a. di Catanzaro (associazione per le malattie ematologiche neoplastiche dell'adulto).

senza Fortunato Amarelli, il direttore della Scuola Diocesana di Formazione Socio-Politica Salvatore Martino, il vice presidente della Federazione Italiana Antiracket Renato De Scisciolo, il Parlamentare Marco Minniti, il Segretario Generale Siap Nazionale (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) Giuseppe Tiani. Al meeting, moderato dal giornalista Matteo Lauria, interverranno anche il Presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, il Segretario Generale Regionale Uil Calabria Roberto Castagna e il Dirigente del III Circolo Didattico di Rossano Rosa Pirillo.

Per partecipare gli autori e/o le Case Editrici devono fare pervenire le opere, con l’indirizzo ed il recapito telefonico dell’autore e l'indicazione della sezione per la quale concorrono, entro la data del 30 aprile 2009 al seguente indirizzo: Premio letterario Città di Siderno presso Aldo De Leo Via C.Battisti, 75 - 89048 Siderno (Rc). La partecipazione al premio comporta la piena accettazione del presente bando.

Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it.

cessità che i futuri operatori del settore enogastronomico diventino i depositari della cultura e della tradizione del territorio. Gli incontri di educazione sensoriale e alimentare, con presentazione dei prodotti calabresi (Olio, formaggio, miele, vino, salumi), hanno un contributo economico di compartecipazione concesso dall'assessorato alla pubblica istruzione della Provincia di Catanzaro. Gli incontri sono articolati in 5 moduli, uno per ogni prodotto, curati dagli esperti Slow Food e si tengono nell’istituto alberghiero Ipssar di Soverato durante le attività didattiche di valorizzazione della cucina tradizionale. In questa esperienza sono coinvolte alcune classi del corso serale, coordinate dal professore Raffaele Colosimo, docente di scienza dell’alimentazione. La programmazione è così articolata: presentazione e discussioni preliminari in aula: aprile. Presentazione con proiezioni presso la sala biblioteca dell'ipssar: salumi, lunedì 20 aprile, ore 17.00-20.00; formaggi, giovedì 23 aprile, ore 17.00-20.00; vino, lunedì 27 aprile, ore 17.00-20.00; olio, giovedì 30 aprile, 17.00-20.00. Conclusione: martedì 5 maggio, ore 17.00-20.00: presentazione dei prodotti, incontri con i produttori, laboratori del gusto.

SIMERI CRICHI (Cz) - Maratona Stracrichi L'associazione volontari italiani sangue Avis comunale di Simeri Crichi organizza la 2ª maratona Stracrichiil 14 giuSAN PIETRO A M. (Cz) - “Il teatro è vita” gno, ore 16.00, presso la piazza Martiri a Simeri Crichi. Per E’ al via la II stagione teatrale “Il teatro è vita”. La manifesta- ulteriori informazioni: 368/560945 - 333/9725089. RIACE (Rc) - Festival delle migrazioni Riace ha deciso di dar vita alla prima edizione di A – Acco- zione è organizzata dall’associazione “Pier Giorgio Frassati” di San Pietro a Maida in collaborazione con: l’Aido (Associaglienza. Festival delle migrazioni e delle culture locali che si zione Italiana Donazione Organi); l’Atec (Associazione Tra- SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario svolgerà dal 22 al 24 maggio:un concorso per filmaker aperpiantati Epatici Calabresi); la Proitalia (Dipartimento Cultu- Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa to a tutti su temi attuali e importanti quali il recupero della ra e Donazione Organi), con il patrocinio dell’Amministra- e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandmemoria, delle tradizioni e della cultura materiale e ancora zione provinciale di Catanzaro e sostenuta dalla Mediabet. lo con tesy voice superkaraoke.1, 2, 3 maggio festa della birdell’accoglienza, della solidarietà, della condizione dei pro- Questi gli appuntamenti previsti: oggi “Volare” di Dario D’Am- ra. fughi e dell’incontro fra culture diverse. Un festival che cer- brosi con Dario D’Ambrosi e Lorenzo Alessandri e per finire ca anche l’interesse dei giovani attraverso una sezione per sabato 30 maggio 2009 “Concerto del Complesso Bandistico cortometraggi a tema libero e una su videoclip musicali. Il Giovanni Paolo II” di San Pietro a Maida”. L’Ingresso è gra- SOVERATO (Cz) - “I giovani per la legalità” concorso si articola in quattro sezioni di partecipazione: tuito. L'osservatorio Falcone Borsellino Scopelliti organizza per Cortometraggi a tema libero; Migranti aperto a storie e inlunedì 20 aprile, alle ore 16.00, presso la sala conferenze delcontri visti dai migranti e/o dai nativi, in Italia, come in altri l'Itc "A. Calabretta" di Soverato, una conferenza stampa in paesi, con particolare attenzione al Mediterraneo, nonché a SCALEA (Cs) - Global beat moviment cui verranno annunciati i vincitori del premio nazionale "i inchieste e reportage sulle dinamiche che si creano nella so- Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., sera- giovani per la legalità", indetto dall'osservatorio, dedicato cietà, nella politica e nella cultura; Culture locali cultura ma- ta al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix quest'anno a Giovanni Falcone. teriale aperta a film relativi alla ricerca e alla salvaguardia di tarantella, pizzica, ska e reggae. di culture, società, lingue e tradizioni locali, compresa la SOVERATO (Cz) - Slow food, inziative culturali “cultura materiale”, e il loro rapporto con la modernità; ViSETTINGIANO (Cz) Booling Center L’associazione Slow food di Soverato promuove una sedeoclip Musicali aperta a videoclip musicali a tema libero della durata massima di 6', senza preclusioni di stili o di ge- Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il lu- rie di iniziative culturali rivolte alla conoscenza e valoneri musicali. Gli aspiranti partecipanti dovranno inviare i nedì, comunica le proprie promozioni: martedì e merco- rizzazione delle caratteristiche culturali e sociali del terpropri lavori entro il 30 aprile 2009 e troveranno tutte le ledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Pro- ritorio e si pone l’obiettivo di promuovere iniziative rivolte all’acquisizione di strumenti di conoscenza del "guinformazioni sulla iscrizione nel sito www.riaceinfestival.it mozione coppia", sabato "Birillo rosso". sto" da parte di cittadini sempre più attenti e numerosi. . L’iniziativa è promossa da: Comune di Riace, Rete Comuni Tra queste azioni rientra il progetto in corso presso l’istiSolidali, Asgi-Associazione Studi Giuridici Immigrazione e SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo tuto alberghiero di Soverato che pone l’accento sulla neAssociazione Città Futura Don Giuseppe Puglisi Riace. ROSSANO (Cs) - Stagione teatrale, programma La città di "Rossano la bizzantina" presenta la stagion 2009 presso il teatro San Marco, Teatro per tutti a Teatro. Programma: 22 aprile, compagnia Corrado Abbati in collaborazione con associazione internazionale operetta Trieste con gli allestimenti dell’ente lirico teatro G. Verdi Trieste presentano: "Al cavallino bianco" di Hans Muller e Erik Charell; musiche di Ralph Benatzky; orchestra dal vivo - direttore Marco Fiorini;adattamento e regia Corrado Abbati (Unica data in CalabriaCampagna abbonamenti: abbonamento poltronissima, euro 80.00; abbonamento poltrona euro 60.00; abbonamento speciale “Carta Giovani” euro 40.00; speciale abbonamenti famiglia: due abbonamenti interi (poltronissima o poltrona) danno diritto ad un abbonamento omaggio per un figlio di età inferiore a 14 anni. A tutti gli abbonati verrà offerto l’ingresso gratuito per lo spettacolo “Serendipity" del 17 aprile. Biglietti: platea poltronissima euro 20.00; A Teatro con (Se acquisti due biglietti poltronissime) euro 35,00; platea poltrona euro 15.00; A Teatro con (Se acquisti due biglietti poltrona) euro 25,00; galleria euro 10.00; cinque con (Per gruppi di sei) euro 50,00. Acquisto biglietti presso il Teatro San Marco tre giorni prima di ogni spettacolo.Biglietti spettacolo “Serendipity” del 17 aprile; platea (posto unico) euro 10.00; galleria (posto unico) euro 5.00. Informazioni generali saranno presenti nella rete internet ai seguenti indirizzi: \n www.rossano.eu - www.generazionefutura.com - www.sibarinet.it - www.teatro.org www.jblasa.com; e-mail: ufficio stampa@rossano.eu; info@generazionefutura.com; 360/39.56.26; 0983/529.224. Tutti possono usufruire gratuitamente del servizio di prenotazione telefonica. La prenotazione bloccherà le poltrone fino ad un giorno prima dello spettacolo, trascorso questo tempo se i biglietti non verranno ritirati le poltrone verranno rivendute. ROSSANO (Cs) - “Legalità e sicurezza”, convegno Il Comune di Rossano, assessorato alla Legalità e alla Sicurezza guidato da Giovanni Fortino, in collaborazione con il sindacato Italiano Appartenenti Polizia, ha organizzato il convegno “Legalità e sicurezza: fondamenti di democrazia per lo sviluppo” che si terrà oggi, alle ore 11:00, nella sala rossa di Palazzo San Bernardino. Al convegno parteciperanno il sindaco di Rossano Franco Filareto, l’assessore alla Sicurezza del Comune di Rossano Giovanni Fortino, il presidente dell’Associazione Nazionale Antimafia “Riferimenti” Adriana Musella, il presidente dei Giovani Industriali di Co-

SIBARI - Settimana della Cultura

Il Ministero per i beni e le attività culturali, in collaborazione con tutti i suoi istituti, promuove la Settimana della Cultura, quest’anno giunta all’XI edizione con lo slogan "la cultura è di tutti, partecipa anche tu". In questo contesto Silvio Vigliaturo - che da anni ha una solida collaborazione con l’Unical ed è, insieme a Gerardo Sacco e Santo Versace, testimonial nel mondo dell’ateneo calabrese - espone una collezione di sculture in terracotta e una serie di installazioni e opere in vetro presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, che raccoglie tutte le testimonianze materiali della Sibaritide dall’età protostorica all’età romana, ed in particolare il ricco e glorioso passato di quella che fu una delle più importanti poleis della Magna Grecia: Sybaris. Mostra: Kleombrotos - Vigliaturo, una lettera dal passato, presso il museo nazionale archeologico della Sibaritide, località Casa Bianca, a Sibari (CS); vernissage: oggi,alle ore 11.00; orario mostra: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30. Lunedì chiuso. Curatori: Anna Lucia Casolaro, Domenico Marino, Vittorio Amedeo Sacco; testi di: Bernard Légé e Vittorio Amedeo Sacco; periodo: dal 18 aprile al 31 maggio. Info: 0981/79391-2 - www.museovigliaturo.it. SIDERNO (Rc) - Premio “Armando La Torre” E’ indetta la sesta edizione del Premio Letterario Città di Siderno “Armando La Torre” che si articola nelle sezioni di narrativa e saggistica. Il premio, patrocinato dal Comune di Siderno, dalla Regione Calabria e dalla Provincia di Reggio, gode del riconoscimento del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Regolamento: narrativa, si partecipa con opere di narrativa scritte in lingua italiana e pubblicate dal 1°gennaio 2008 alla data del presente bando. Ogni autore o Casa Editrice può partecipare con più opere; saggistica: si partecipa con opere di saggistica scritte in lingua italiana e pubblicate dal 1° gennaio 2007 alla data del presente bando. Ogni autore o Casa Editrice può partecipare con più opere, presentando per ognuna di esse cinque copie; giuria: le opere saranno esaminate da una giuria tecnica composta da autorevoli esponenti del mondo della cultura, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile.

SOVERATO (Cz) - Teatro del Grillo Ha ufficialmente avuto inizio la stagione 2009 del Teatro del Grillo di Soverato, che da gennaio a fine aprile ospiterà eccellenti compagnie del teatro italiano oltre alla Compagnia della scuola di teatro Spazioscenico e alla Compagnia del Grillo. Programma:concluderà la stagione, a partire da sabato 25 aprile, la nuova produzione della Compagnia del Grillo: “Rumori fuori scena” per la regia di Claudio Rombolà. Una irresistibile storia di teatro nel teatro dove ritmo, equivoci e colpi di scena fanno del testo di Frayn una delle farse più fortunate degli ultimi trent’anni. Costo abbonamento a 5 spettacoli 88,00. Turno A: pomeridiana ore 17.00 o primo giorno di rappresentazione. Turno B: serale ore 21.00 o secondo giorno di rappresentazione. Gli abbonati alla stagione precedente possono confermare il posto telefonando o lasciando un messaggio al N. 0967 -23156 oppure tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica di seguito riportato "teatrodelgrillo@libero.it". SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: sabato 25 aprile 2009 Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; domenica 3 maggio 2009 Giorgio Albertazzi “Lezioni americane “di Italo Calvino.


il Domani Sabato 18 Aprile 2009 53

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prima edizione del trofeo regionale di pallamano domenica 19 aprile a Vallefiorita

“Scrittori in campagna” a Soveria Mannelli IL CARTELLONE

Esposizione di opere di Mattia Preti al Museo Civico di Taverna

SOVERATO (Cz) - Festa della birra Il bar Mario comunica che è in fase terminale la definizione del programma che si terrà in occasioe della seconda Festa della birra- Città di Soverato nei giorni 1-2-3 maggio 2009.All'interno di detta manifestazione si esibiranno gruppi musicali di vario genere, (taranta, pizzica, cover etc..)prestigiatori, cabaretisti. L'organizzazione della festa della birra - Soverato 2009 - comunica che, all'interno della manfestazione, vi sarà l'assegnazione del premio Giorgio Gioviale - dedicato alla memoria del giovane soveratese deceduto tragicamente più di vent'anni fa. Il premio è riservato agli artisti che vorranno esibirsi nei giorni 1-2-3 maggio come cabarettisti, musicisti e consiste in una somma messa a disposizione della famiglia Gioviale e dall'organizzazione. Programma: ve-

nerdì 1 maggio, apertura ore 17.00; ore 17.30, Dr. Why – Gioco a Quiz Interattivo - in gara i quartieri di Soverato ; ore 18.30 , Festival Di Cabaret - Ospiti Iduecò... (Duo Cabarettistico Calabrese); ore 20.30, sagra della melanzana – Piatto unico a base di melanzane; ore 21.00, ironia e cabaret con le Drag Queen (Francys); ore 22.00, concerto Dei Marasà. Sabato 2 maggio, ore 17.30, finale regionale del Dr. Why – Gioco a Quiz Interattivo; ore 19.00, Mago Florius (spettacolo di Magia e Cabaret); ore 20.00, sagra del panino con la salsiccia; ore 20.30, festival di cabaret - Ospite Cesare Gallarini (Comico e autore, collabora ai testi con Aldo, Giovanni e Giacomo e I Fichi D’India); ore 22.00, concerto degli Ariacorte (Pizzica Salentina). Domenica 3 maggio, ore 17.30, Il Fantastico mondo dei Bambini – Festa con maschere e gadgedts per i bambini; ore 18.30, festa del mangione – Gara a premi per chi mangia più panini; ore 19.30, Tesy Voice - Gara di Superkaraoke e Superpremio; ore 20.30, sagra della trippa; ore 21.00, finale del Festival Di Cabaret - Ospite Francesco Addeo e il Suo Cabaret Magico; ore 22.00, concerto di Mimmo Cavallaro ( Tarantapower).Per ulteriori informazioni rivolgersi al numero 3280715176 oppure inviare mail a barmario.vs@libero.it. SOVERIA M. (Cz) - “Scrittori in campagna” Riscoprire il legame fra scrittura, arte e natura. Questo lo spirito di “Scrittori in campagna”, quindici weekend in aziende agrituristiche che si terranno nei mesi di marzo e aprile all’insegna della riscoperta dei territori rurali del nostro paese. A organizzare l’iniziativa è “Leggere:tutti”, mensile diretto da Giuseppe Marchetti Tricamo, in collaborazione con Agri@tour e Anagritur, con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Si tratta una serie di weekend letterari con la partecipazione di scrittori che pernotteranno in agriturismo e animeranno gli incontri in programma, aperti, oltre che agli ospiti, alla popolazione rurale del territorio circostante. L 'iniziativa avvicina gli scrittori in campagna, in un luogo sicuramente più consono alla scrittura e alla lettura. Partita dal Lazio e dalla Toscana, farà tappa in Calabria oggi e il 19 aprile presso l’agriturismo la rosa nel bicchiere di Soveria Mannelli. L’incontro calabrese “Sequenze di gusto”, vedrà la partecipazione del critico cinematografico Christian Uva, che intratterrà gli ospiti parlando del connubio tra cinema italiano, cibo e letteratura. Dibattiti, proiezioni, letture e gastronomia allieteranno gli ospiti dell’agriturismo che a cena potranno gustare alcuni “piatti cinematografici” celebri, ripresi da quelle pellicole che hanno reso grande il cinema italiano del ‘900 e i suoi protagonisti dal Couscous di Marrakesh Express alla sacher torte di Nanni Moretti.Il weekend sarà così formulato: oggi alle ore 17.30 incontro con Christian Uva che parlerà di “Cinema, cibo e letteratura”, a seguire “cena cinematografica” con la degustazione di piatti cinematografici celebri. Domenica 19 aprile alle ore 10.00 colazione con l’autore che parlerà di “Cinema e nuove tecnologie digitali”, seguirà il pranzo della domenica a base di prodotti tipici. Per info e prenotazioni: 096866664275 - 0968666668 - 3496886589, info@larosanelbicchiere.it, www.larosanelbicchiere.it.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 333-8002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giornidalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civi-

co, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 - 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con i seguenti orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00. TAVERNA (Cz) - Al Mattia Pub Programma del Mattia Pub di Taverna: oggi, serata Live con Rubiera blues Cover Ligabue; venerdì 24, gara di Karaoke con Lisa e Ercole; sabato 25, Il cervellone con movida Calabria. Per info Lia Tommaso 338/1065099 - myspace.com/mattiapub - mattiapublia@libero.it. VALLEFIORITA (Cz) - Trofeo regionale pallamano Le società sportive di pallamano Vallefiorita e Catanzaro Lido, in collaborazione con: Urbi Calabria, Unione regionale bonifiche e irrigazioni per la Calabria, il Comune di Vallefiorita, la Pro Loco di Vallefiorita, comunità montana Fossa del lupo e con il patrocinio della Figh - comitato regionale Calabria pallamano, organizzano per domenica 19 aprile, il 1° trofeo regionale di pallamano "Città di Vallefiorita", riservato alle squadre maschili e femminili della categoria under 16. Parteciperanno le squadre maschili di: handball Catanzaro Lido/Vallefiorita - handball Lamezia 95 pallamano Calabria Crotone pallamano Reggio Calabria; e le squadre femminili di: handball club Catanzaro - handball Lamezia 95 aspak Caulonia - As handball Cosenza. In caso di pioggia il torneo sarà rinviato ad altra data. Programma della manifestazione: mattina: ore 8.45, arrivo delle squadre presso il punto accrediti della manifestazione sito in Via dello Stadio, nei pressi dello stadio comunale di Vallefiorita, per il ritiro del materiale. (Divise da gioco ed altri gadget); ore 9.00, inizio manifestazione. Tutte le gare si disputeranno presso la palestra comunale di Vallefiorita e saranno arbitrate da personale Figh con il seguente programma: fase di qualificazione (tempi da 20') ore 9.15, femm, Hc Catanzaro - H. lamezia 95; ore 10.15, masch, H. catanzaro/Vallefiorita - Handball Cosenza; ore 11.15, femm, Aspak Caulonia - Handball Cosenza; ore 12.15, masch, Pall. Calabria - Pall. Reggio Calabria; ore 13.30, pausa pranzo, ritiro presso il punto accrediti del cestino offerto dalle ditte Gualtieri Antonella e Le Zagare, da consumarsi presso gli spalti del campo di calcio adiacente. Nel corso della giornata sarà distribuita alle squadre acqua Calabria. I genitori, parenti e amici dei partecipanti che volessero pranzare potranno usufruire dell'offerta di un pasto completo a menù fisso concordato con l'organizzazione al prezzo di euro 10,00 a testa salvo eventuali extra da consumarsi presso i seguenti esercizi pubblici: ristorante La Piazzetta; bar Il Ponte; pizzeria Tabù. In questo caso è gradita la prenotazione anticipata, possibilmente entro venerdì. Pomeriggio: ore 15.00, ripresa delle gare con il seguente programma: incontri di finale - (tempi da 15' per 3 e 4 posto; e da 20' per 1 e 2 posto); ore 15.00, femm. finale per 3 e 4 posto; ore 15.30, masch, finale per 3 e 4 posto; ore 16.00, femm, finale per 1 e 2 posto; ore 17.00, masch, finale per 1 e 2 posto; ore 18.00, al termine delle finali si effettuerà la premiazione di tutte le squadre; ore 18.30 circa, rientro delle squadre. Autorità presenti alla manifestazione: per il Coni, comitato olimpico nazionale italiano, Antonio Sgromo, presidente provinciale di Catanzaro; Claudio Perri, presidente provinciale di Crotone; per la Figh, federazione italiana giuoco Handball pallamano, Giovanni Filice, consigliere nazionale Figh; Gaetano Conforti, presidente comitato regionale Figh; Raffaele Caputo, consigliere del comitato regionale Figh, presidente provinciale di Reggio Calabria; Giuseppe Neto, responsabile regionale settore scuola Figh; Francesco Torchia, responsabile regionale settore tecnico Figh; Francesco De Vita, presidente regionale settore arbitri; per gli enti locali: Bruno Giovanni, sindaco di Vallefiorita; Manno Grazioso, presidente Urbi Calabria; Bruno Enzo, presidente comunità montana "fossa del lupo"; Sestito Antonio, presidente pro loco Vallefiorita. Per ogni altra informazione: 0961/919639 - 388/1929839 -

340/7487497 - 338/9147809 - Catroppa62@libero.it. VIBO V. - Associazione Logos, conferenza stampa Oggi alle ore 10.00, presso il Sistema Bibliotecario di Vibo Valentia, in Via Abate Pignatari (vicino Piazza M. Morelli), l’Associazione Logos terrà una conferenza stampa per esprimere il proprio parere sulla situazione del partito democratico nella provincia di Vibo Valentia e presentare le linee programmatiche e gli organismi dirigenti della scrivente associazione. Alla conferenza stampa parteciperanno il presidente Lello Greco, il vice presidente Angela Di Rienzo e i membri del direttivo: Mario Abdel, Giuseppe Calabria, Tino Casuscelli, Antonio Cirillo, Franco De Piano, Pino Gambardella, Antonio Paolì, Lorenzo Passaniti, Vito Pata, Paolo Pileggi, Damiano Silipo, Pippo Sirgiovanni. VIBO V. - Memorial Gaglioti L'Asd Gss sport, comitato regionale Fipav Calabria, settore Fipav scuola e minivolley Calabria, comitato provinciale Vibo Valentia organizzano 4° minibeachvolley - 3° memoriale Gaglioti, giorno 24 maggio, al lido Chiringuito di Pizzo Calabro (Vv). Inoltre saranno allestite due aree per permettere ai bambini più piccoli (dai 3 ai 5 anni e non solo) di poter colorare o giocare con la sabbia. VILLA S. GIOVANNI (Rc) - Magnagrecia bianconera Si terrà il 26 aprile 2009 presso l’Altafiumara Resort, nella splendida cornice naturale di Santa Trada tra Villa San Giovanni e Scilla, la prima edizione del "Premio Magnagrecia bianconera”, istituito dal Coordinamento Juventus Club Doc della Calabria. Il Coordinamento regionale ha deciso di assegnare il primo "Premio Magnagrecia bianconera” alla società Fc Juventus, al fine di testimoniare il grande amore e la profonda passione che lega moltissimi calabresi alla Vecchia Signora del calcio italiano. In rappresentanza della Juventus sarà presente una nutrita e prestigiosa delegazione, costituita dal team manager Gianluca Pessotto, i calciatori Sebastian Giovinco e Giorgio Chiellini, il presidente onorario del coordinamento Juventus Club doc Mariella Scirea, il responsabile del Coordinamento Club doc Ezio Morina. Alla kermesse juventina saranno inoltre presenti numerose autorità del mondo calabrese sportivo, giornalistico, culturale ed anche religioso. La manifestazione, che si concluderà con una cena di gala, rigorosamente ad inviti, sarà presentata dalla giornalista e conduttrice di Juventus Channel, Valeria Ciardiello. Il "Premio Magnagrecia bianconera" verrà realizzato dal celebre maestro orafo Gerardo Sacco. CALABRIA - “Impianti aperti ai cittadini” Sono partiti “I giorni della rinnovabili – Impianti aperti ai cittadini”, l’evento nazionale organizzato ogni anno da Ises Italia e giunto alla sua nona edizione, che porta il grande pubblico a contatto con le energie rinnovabili e le loro relative applicazioni. L’iniziativa terminerà il 19 aprile. In Calabria apriranno gratuitamente al pubblico 3 impianti, la tipologia dei quali comprende impianti solari termici, fotovoltaici e pompe di calore. È il caso di Casa Accardo, ad Altomonte (Cs), dell’Azienda Pa.Ob., a Fossato Serralta (Cz) e dell’Istituto Superiore Maresca, a Catanzaro. CALABRIA - Concorso enologico internazionale La curiosità degli eno-appassionati per le bottiglie originali da inserire nelle proprie collezioni si unisce in una formula di marketing territoriale innovativa con il web. Per l’edizione 2009 de “La Selezione del Sindaco”, il concorso enologico internazionale che elegge il vino-simbolo delle Città del Vino di tutta Italia (dal 22 al 24 maggio, Istituto Agrario di San Michele all’Adige, Trento; info www.selezionedelsindaco.it), la piccola produzione d’eccellenza italiana sbarca sul web e punta all’e-commerce: per conoscere o acquistare le originali bottiglie dell’unica rassegna internazionale che prevede la partecipazione congiunta dell’azienda e del comune in cui sono localizzati i vigneti, riservata ai vini Docg, Doc e Igt con una produzione tra le 1.000 e le 50.000 bottiglie, basterà un click su www.dilloconilvino.it. Questo è l’obiettivo di un accordo che le Città del Vino hanno sottoscritto con il nuovo portale: www.dilloconilvino.it. Questo portale prevede la partecipazione al concorso senza oneri per le aziende che si associano al servizio. CALABRIA - Tournèe teatrale dei Fichi d’India Quattro le date in Calabria della lunga tournèe teatrale di Bruno Arena e Massimo Cavallaro, in arte “I Fichi d’India”. Programma: il 29 e il 30 aprile al Cinema Teatro Garden di Rende, il 1 Maggio al Palamilone di Crotone e il 2 maggio al polifunzionale Open Space di Isca Marina. Per informazioni www.essemmemusica.it.


PAGINA 31

Contrada Guido - Sellia Marina - tel. 0961.961495 www.contradaguido.it


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 18 Aprile 2009 55

Spettacoli e tv filmintv Italia1 ore 14.05 09.35 10.25 10.35 10.40 11.30 12.00 13.30 14.00 14.30 17.00 17.10 17.40 17.45 18.50

SETTEGIORNI (Attualità) APRIRAI (Cinema) APPUNTAMENTO AL CINEMA TUTTOBENESSERE (Salute) OCCHIO ALLA SPESA (Attualità) LA PROVA DEL CUOCO (Gastronomia) TELEGIORNALE (Ultime notizie) EASY DRIVER EFFETTO SABATO (Talk show) TG1 - CHE TEMPO FA (Ultime notizie) A SUA IMMAGINE (Religione) TG1 L.I.S. (Ultime notizie) PASSAGGIO A NORD OVEST L’EREDITÀ

08.00 09.30 09.35 10.00 10.15 10.45 11.25 11.35 13.00 13.25 14.00 17.10 18.00 18.10 18.50 19.30 20.25 20.30 21.05

ore 21.10 “Ti lascio una canzone” Antonella Clerici presenta i giovani talenti del canto italiano 20.00 20.30 20.35 21.10 00.05 00.10 00.50 01.15 01.25 01.30 01.35 01.40 03.25 04.15 05.00 05.50 06.00 06.30

TELEGIORNALE (Ultime notizie) RAI TG SPORT AFFARI TUOI (Spettacolo con giochi) TI LASCIO UNA CANZONE TG1 (Ultime notizie) APPLAUSI - TEATRO E ARTE MUSIC 2009 TG1 NOTTE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) ESTRAZIONI DEL LOTTO APPUNTAMENTO AL CINEMA ROMOLO E REMO (Classico) TUTTO TOTÒ (Cinema) AMAZZONIA DA SALVARE HOMO RIDENS AGENZIA RIPARATORTI QUELLO CHE SABATO & DOMENICA

22.40 23.20 23.30 01.50 02.25 02.30 02.35 03.00 04.00 04.15 05.45 05.50 06.00 06.15

QUALIFICHE (Automobilismo) TG2 MATTINA L.I.S. (Ultime notizie) MATTINA IN FAMIGLIA TG2 MATTINA (Ultime notizie) SULLA VIA DI DAMASCO (Religione) QUELLO CHE APRIRAI (Cinema) MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA TG2 - GIORNO (Ultime notizie) RAI SPORT - DRIBBLING SCALO 76 PRESENTA X FACTOR IL PROCESSO SERENO VARIABILE (Ambiente) TG2 (Ultime notizie) JAG - AVVOCATI IN DIVISA PILOTI (Sitcoms) SCORIE DI SCORIE ESTRAZIONI DEL LOTTO (Spettacolo con giochi) TG2 (Ultime notizie) COLD CASE - DELITTI IRRISOLTI (Poliziesco) SABATO SPRINT TG2 (Ultime notizie) TG2 DOSSIER (Attualità) ITALIAN ACADEMY 2 METEO 2 (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA ISLANDA - DESERTO DI LAVA E GHIACCIO IL CAFFÈ (Cultura) SCANZONATISSIMA NET.T.UN.O. - NETWORK PER L’UNIVERSITÀ OVUNQUE (Cultura) QUARTO POTERE SCANZONATISSIMA L’AVVOCATO RISPONDE INCONSCIO E MAGIA

ore 21.05 “Cold case - delitti irrisolti” Telefilm con Kathryn Morris 06.45 MATTINA IN FAMIGLIA 07.00 TG2 MATTINA (Ultime notizie)

08.15 IL VIDEOGIORNALE DEL FANTABOSCO (Intrattenimento) 09.00 RAI EDUCATIONAL TV TALK (Cultura) 10.30 RAI EDUCATIONAL ART NEWS (Cultura) 11.00 TGR - I NOSTRI SOLDI (Ultime notizie)

08.00 08.50 09.30 10.00 13.00 13.40 14.10 15.00 18.15 18.50 20.00

TG5 MATTINA (Ultime notizie) LOGGIONE FINALMENTE SOLI (Sitcoms) MAURIZIO COSTANZO SHOW (Talk show) TG5 (Ultime notizie) LA FATTORIA (Reality-TV) GRANDE FRATELLO 9 - RIASSUNTO (Reality-TV) VERISSIMO - TUTTI I COLORI DELLA CRONACA (Attualità) GRANDE FRATELLO 9 (Reality-TV) CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) TG5 (Ultime notizie)

ore 21.10 “Bellissima - cabaret anticrisi” Show condotto da Pippo Franco 20.31 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità) 21.10 BELLISSIMA - CABARET ANTICRISI 23.45 MAURIZIO COSTANZO SHOW (Talk show) 01.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 02.00 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità) 02.32 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.46 ANGELO NERO (Poliziesco) 03.42 GRANDE FRATELLO 9 03.46 TGCOM (Ultime notizie) 03.48 ANGELO NERO (Poliziesco) 04.13 SQUADRA EMERGENZA 05.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

ore 21.30 “Ulisse: il piacere della scoperta” Conduce Alberto Angela 11.15 11.30 11.45 12.00 12.25 12.55 13.20 14.00 14.20 14.45 14.50 15.50 15.55 16.15 16.36 18.10 18.55 19.00 19.30 20.00 20.10 21.30 23.20 23.40 00.40 00.50 01.05 01.20 01.30 01.35 02.55 04.55

TGR ESTOVEST (Attualità) TGR LEVANTE (Attualità) TGR ITALIA AGRICOLTURA (Attualità) TG3 - RAI SPORT NOTIZIE TGR - IL SETTIMANALE (Ultime notizie) TGR BELL’ITALIA TGR MEDITERRANEO (Attualità) TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) TG3 (Ultime notizie) TG3 PIXEL TGR AMBIENTE ITALIA (Ambiente) TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) SPORTABILIA CALCIO (Calcio) RAI SPORT (Cricket) 90’ MINUTO SERIE B METEO 3 (Ultime notizie) TG3 (Ultime notizie) TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) BLOB PRESENTA VOTA ANTONIO CHE TEMPO CHE FA (Talk show) ULISSE - IL PIACERE DELLA SCOPERTA TG3 (Ultime notizie) AMORE CRIMINALE (Attualità) TG3 (Ultime notizie) TG3 AGENDA DEL MONDO (Attualità) TG3 - SABATO NOTTE (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) WEDDING IN TROPIN FUGGIAMO INSIEME (Commedia) ATTO EROICO DI UN AGENTE DELLO SPIONAGGIO (Poliziesco) FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema)

ITALIA

RETE

08.10 I PUFFI (Animazione) 08.20 LE AVVENTURE DI PIGGLEY WINKS (Animazione) 08.40 TWIN PRINCESS - PRINCIPESSE GEMELLE (Animazione) 09.05 MERMAID MELODY - PRINCIPESSE SIRENE (Animazione) 09.35 CATTIVIK (Animazione) 09.50 SPIDER RIDERS (Animazione) 10.15 YU-GI-OH GX (Animazione) 10.40 BERNARD (Animazione) 10.45 DHARMA & GREG (Sitcoms) 11.20 V.I.P. 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.00 STUDIO SPORT 13.35 TGCOM (Ultime notizie) 14.05 SUPERMAN II (Fantascienza) 14.46 TGCOM (Ultime notizie) 14.52 SUPERMAN II (Fantascienza) 15.30 TGCOM (Ultime notizie) 15.36 SUPERMAN II (Fantascienza) 16.20 CHEETAH GIRLS: ONE WORLD (Film) 17.17 TGCOM (Ultime notizie) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 TUTTO IN FAMIGLIA (Sitcoms) 19.30 PICCOLA PESTE SI INNAMORA (Commedia) 20.27 TGCOM (Ultime notizie) 20.33 PICCOLA PESTE SI INNAMORA (Commedia) 21.10 MAMMA, HO RIPERSO L’AEREO: MI SONO SMARRITO A NEW YORK (Commedia) 22.07 TGCOM (Ultime notizie) 22.13 MAMMA, HO RIPERSO L’AEREO: MI SONO SMARRITO A NEW YORK (Commedia) 23.35 MISTERO ALLE BERMUDA (Dramma) 00.32 TGCOM (Ultime notizie) 00.38 MISTERO ALLE BERMUDA (Azione)

08.10 09.05 09.25 11.00

ore 10.45 “Dharma & Greg” Situation comedy con T. Gibson 01.30 POKER1MANIA 02.30 STUDIO SPORT 03.10 MEDIASHOPPING (Acquisti)

L'uomo di Krypton deve combattere contro un trio di arcicriminali dotati dei suoi stessi poteri. Costato 10 milioni di dollari di meno e affidato alla regia intelligente di R. Lester, il n. 2 della serie accentua la componente umoristica e ironica e dà maggior spazio al sentimento.

Italia1 ore 21.10

06.00

CANALE

“Superman II” Avventure da Krypton

“Mamma ho riperso l’aereo”

La famiglia McCallister decide di passare le vacanze di Natale in California. All'aeroporto Kevin si perde, sbaglia aereo e si ritrova a New York. Fa spese pazze con la carta di credito del padre, ma incontra di nuovo i due ladri che l'avevano assediato in casa.

La7

ore 21.00

ore 22.45 - “Il mio ragazzo è un bastardo” Sky cinema 1

“Rocky III” Il ritorno di Balboa

Rocky Balboa, campione indiscusso, viene messo K.O. dal potente nero “Mr. T”. L'allenatore, per l'emozione, muore. Il nuovo allenatore riporta il pugile sul ring, lo carica di rabbia e gli fa riconquistare il titolo. Quasi tutto “déjà-vu” nei passati capitoli.

Da gennaio il nuovo film di Verdone

“Io, loro e Lara” l’ultima sfida

MACGYVER STASERA A TEATRO VIVERE MEGLIO (Salute) CUOCHI SENZA FRONTIERE (Gastronomia)

ore 21,10 “Il commissario Cordier” Telefilm con Pierre Mondy 11.30 TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 11.40 CUOCHI SENZA FRONTIERE (Gastronomia) 12.25 RENEGADE 13.25 ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) 13.30 TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 14.05 SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM 15.00 POIROT (Poliziesco) 15.51 TGCOM (Ultime notizie) 15.58 POIROT (Poliziesco) 17.00 MONK 18.00 UNA SETTIMANA TRA I LEONI 18.45 ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) 18.55 TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) 19.35 WALKER, TEXAS RANGER 21.10 IL COMMISSARIO CORDIER (Poliziesco) 23.20 GUIDA AL CAMPIONATO 00.00 PASSWOR*D - IL MONDO IN CASA (Attualità) 01.00 TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) 01.25 PASSWOR*D - IL MONDO IN CASA (Attualità) 02.25 VIVERE MEGLIO (Salute) 03.35 PESTE E CORNA E GOCCE DI STORIA 03.40 FEBBRE D’AMORE (Telenovela) 05.10 TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) 05.20 SECONDO VOI (Attualità) 05.25 PESTE E CORNA E GOCCE DI STORIA 05.30 KOJAK (Poliziesco) 06.00 WEST WING - TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE 06.40 TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) 06.50 MEDIASHOPPING (Acquisti)

17.15 NON SPARARE, BACIAMI! (SkyCinemaClassics) BECOMING JANE - IL RITRATTO DI... (SkyCinemaPiu24) 17.25 IL CAMPEGGIO DEI PAPA’ (SkyCinemaFamily) 17.30 NOTTURNO BUS (SkyCinemaHits) 17.35 IL DEPRESSO INNAMORATO (SkyCinema1) 18.25 UNA CENA - CORTO SOTTO 5’ (SkyCinemaMania) 18.40 L’UOMO DELLA PIOGGIA (SkyCinemaMania) 18.55 SPEED (SkyCinemaMax) 19.00 IL... BELPAESE (SkyCinemaClassics) 19.15 I PREDATORI DELLA CITTA’ PERDUTA (SkyCinema1) PRIMI AMORI, PRIMI VIZI, PRIMI BACI (SkyCinemaFamily) 19.20 THE MASK 2 (SkyCinemaHits) 19.35 EMPIRE (SkyCinemaPiu24)

ROMA - «Un film prettamente teatrale, più commedia internazionale che all’italiana, per me una novità e una sfida», Carlo Verdone parla così, un pò emozionato, a Cinecittà di Io loro e Lara, il suo nuovo film cha partirà lunedì nella città del cinema romana dove interpreta Carlo un missionario alle prese con una scatenata ragazza di nome Lara (Laura Chiatti). «Sono Carlo un missionario comboniano in Africa che torna a casa a Roma anche perchè si sente in crisi con la fede. Ma nella sua famiglia trova disastri anche più gravi di quelli che ha appena lasciato nella sua missione». Il film che dovrebbe uscire nelle sale a gennaio del 2010.

curiosità dalla rete Youtube si accorda con Sony

La biologia diventa tecnologia

Il sito YouTube ha annunciato un accordo con Sony per ampliare il suo catalogo di film e serie tv che, secondo l’ad di Google Eric Schmidt, a breve potrebbero essere erogati a pagamento.

Cento team di ricerca in gara per far funzionare le cose utilizzando la biologia all'International Genetically Engineered Machine competition.

Google sempre più il numero uno Google ha incrementato la sua leadership tra i motori di ricerca. Il 63,7% delle ricerche Usa, nel mese di marzo, passa proprio da Google.

Marito di D.Moore batte la Cnn Il marito di Demi Moore batte la Cnn. L’attore Ashton Kutchner è riuscito a riunire un milione di sostenitori sul social network Twitter con aggiornamenti sulla sua vita familiare.

21.00 CROC - CACCIA AL PREDATORE (SkyCinemaMax) MIMZY - IL SEGRETO DELL’UNIVERSO (SkyCinema1) SCRIVIMI FERMO POSTA (SkyCinemaClassics) SURF’S UP - I RE DELLE ONDE (SkyCinemaFamily) INTERVIEW (SkyCinemaMania) 21.15 LONELY HEARTS (SkyCinemaHits) 22.30 KINKY BOOTS - DECISAMENTE DIVERSI (SkyCinemaMania) 22.35 FANTOZZI - IL RITORNO (SkyCinemaFamily) GIOVANNONA COSCIALUNGA... (SkyCinemaMax) NEXT (SkyCinemaPiu24) 22.45 I CAVALIERI DEL NORD OVEST (SkyCinemaClassics) IL MIO RAGAZZO E’ UN BASTARDO (SkyCinema1) 23.05 KISS ME (SkyCinemaHits) 00.20 EDMOND (SkyCinemaMania) IL DEPRESSO INNAMORATO (SkyCinemaPiu24)

OMNIBUS LIFE (Attualità) MOVIE FLASH L’INTERVISTA (Attualità) MOVIE FLASH MISS ITALIA (Commedia) TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS JACK FROST (Poliziesco) SIAMO TUTTI INQUILINI (Commedia) MOVIE FLASH CAFÉ EXPRESS (Commedia) TG LA7 (Ultime notizie) VICTOR VICTORIA ROCKY III (Dramma) GRAZIE AL CIELO SEI QUI TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH M.O.D.A (Moda) 25 ORA - IL CINEMA ESPANSO (Cinema) 04.05 CNN - NEWS (Ultime notizie) 06.00 TG LA7 - METEO - OROSCOPO TRAFFICO (Ultime notizie) 07.00 OMNIBUS WEEKEND (Attualità) 09.15 10.05 10.10 10.40 10.45 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 17.55 18.00 20.00 20.30 21.10 23.15 01.05 01.25 01.30 02.05

09.00 11.00 12.00 14.00 14.30 15.00 15.30 16.00 16.05 17.00 17.05 18.00 18.05 19.00 19.05 19.30 20.00 20.05 21.00 22.00 22.25 22.30 23.30 01.30 02.00 04.00 05.30

PURE MORNING LOVE TEST HIT LIST ITALIA MICHIKO E HATCHIN (Animazione) NABARI (Animazione) NOBILE MOBILE BUST-A-MOVE FLASH (Ultime notizie) 10 OF THE BEST FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) MADE FLASH (Ultime notizie) MAKING THE MOVIE MTV SPECIAL FLASH (Ultime notizie) MTV THE MOST CENTRAL STATION NEUROVISIONE FLASH (Ultime notizie) I SOLITI IDIOTI (Commedia) VH1 40 GREATEST PRANKS YO! - SELECTED BY FABRI FIBRA PARTY ZONE CHILL OUT ZONE WAKE UP



il domani