Issuu on Google+

Ma ed 16 G ugno 2009 Anno X Nume o 164 Eu o 1 00

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               

                                                                                                                               



                                  

                                                                                                                    

                                                                              

                                                                              

                                                                              

                                                                              



  

                                                                                                                                                      

                                                                              



                                                                                                                                                    

                                                                              

                                    



                                                                              



  

                       

                                                                                                                         

                                                                             

                                                                             

                                                                             

                                                                             

                                                                             

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

CASTROV LLAR

SERRA D A ELLO

PAOLA

SOVERATO

SPORT / CALC O

Sma men o r u appe o a O ver o

nch es a pg mpu a da Gup

Nessun r mpas o ne a G un a Perro a

Gabb e sa ar a ? No graz e

REGG NA Nove no s presen a

Assoc az on e com a so evano p ob ema

Lube o e a 26 ogg n buna e

So o un camb o o za o pe a po ona d v ce s ndaco

G ann Sg ò s scag a con o a Lega No d

La es a de o pe uomo de m aco

d Em a Manco > Pag 30

d Em a Manco > Pag 32

d S v a Nava a > Pag 32

d F ancesco Pung o e > Pag 22

d Ange a La e a > Pag 42

La partita delle Provinciali di Cosenza e Crotone scalda la politica regionale e anche i Big nazionali scendono in campo

Ballottaggi, si infiamma lo scontro Gasparri all’attacco: Adamo ha zero in condotta. Oggi arriva Massimo D’Alema CATANZARO — Si infiamma sempre di piÚ lo scontro in vista dei ballottaggi di Cosenza e Crotone per l’elezione dei rispettivi consigli provinciali. Ieri Maurizio Gasparri (Pdl) ha attaccato pesantemente Nicola Adamo (Pd). Oggi torna Massimo D’Alema per una serie di incontri elettorali.

LOCRI Tre persone n mane e LOCR — T e pe one de a Loc de ono

ma e mp g a e ne a e e de ca ab n e d penden da G uppo d Loc d e o da enen e co onne o F ance co acono d An on o La e a > Pag 37

> Pag 26, 27 e 34

L NTERVENTO

REGGIO C

Il riscatto del Sud

REGG O CALABR A — D po a

Con sca d ben a con ca de ben conduc b a p e un a a a c an Be occo d Ro a no

Lu g De Mag s s

Gn D o con qu a n ca a n ndo pubb cam n ng a a an m ca ab unam n on pa co a aCa an a o m ac Ă d ado on dov a a d Va o pa a da 2% a 18% ch 6 d 7g ugnohanno nu od p m n amb o d c o d d o dov d vo o ap n a a a m a p ona So noconv n och ono p o agon d n o d una vo a ao d na a ch gn Ă  a na c a d a nuova qu on m d o na ca o d Sud d a Ca ab a ch d d a a pa n a n compo am n co an c od un on pubb ch comp n a n v g nca ch on Ă  d ag po co a n qu nd d ub d Sao d a g on ga d a co a pubb ca a vo on Ă  d p a gam a c m na Ă  po ca a c m na Ă  d u on An co a una vo a ca ab oppo p o g n cam n d ng u a m n accu a d om o conn v n co u hannoda o a p ova d vo manc pa da un ma ca a d po ch a av a a v a m n apo ca ch vo u am n ha nu n n una ua on d o o v uppo n modo a da po g nd u ba o o pubb ch a co apubb ca u on po d avo o m odo c n a n po a n a un ca ma o o ch po a ad a cch o o c m na d o o am c pa d a c a d g n d una c a bo gh a mp a a b n no a a an ab an d ama a Ca ab a D co a ca ab on d n pa co a a g ovan a qua va m o nv o a o a n m d con d a m o o um n o a pa o a d b acc od co o och hanno d gu a E n a aunag an d vo u on pac ca d a qua a mop o agon ch po Ă  a a ua on d d aduna o Sud ad un a a Ca ab a G a

d An on o La e a > Pag 36

IL FATTO DEL GIORNO

CATANZARO

La ndrangheta ad Aosta Ope az one con o a cosca N a 5 e m

Evade da dom c ar CATANZARO — G u eppe Ro un

TOR NO — ca ab n e de Ro e de Comand p ov nc a d Genova e Ao

a hanno e ma o 5 pe one pe a oc az one a de nque e na zza a a a co n e naz ona e d d oga dopo un ndag ne n z a a ne 2007 u a p o ez one va do ana de a co ca N a d San Luca

do 29ann è a oa e a oda ca ab n e pe eva one da dom c a g ud ce ha conva da o d F ancesco C ampa > Pag 18

d A essand o Ca uso > Pag 13

CARDINALE

Insegnan e asso o

SPETTACOLI

CATANZARO — A o o pe non

Va er a Br enza ra s a e e vog a d can are mpa ca V ve a Ca anza o e dopo ave conqu a o an o eg ona ade o a en ando a o ve o pa e e e p Ăš m po an

ave comme o a o Pe gup n egnan ed o egnoCe a e e u o non ha ma a a o m no e d ab e cheg e a a oa da o pe ag on educa ve p e o u o comp en vo d Ca d na e

d F ancesco Pung o e > Pag 54

d F ancesco C ampa > Pag 18

CATANZARO — Va e a B enza è una mode a g ovane be a e

LAMEZ A TERME

Sanità ancora nel caos disagi all’ospedale LAMEZ A TERME — San à ame na emp e p Ú ne cao

C ad nan za va T buna e pe d de ma a o ha nde o pe g oved con n z o a e o e 18 ne o a pedona e d co o G ovann N co e a una ma n e az one da o o R p end amoc a San à a a qua e hanno ade o A oc az on mov men e com a pe p o e a e con o o a o pa co a men e g ave n cu ve a a an à u e o o ame no o p a u o dopo acco pamen o de A n 6 a Az enda an a a p o v nc a e d Ca anza o D ag quo d an n a co u cano da g o no ucce vo a que a ce e a a dec one on e d cao n u e e u u e an a ue ub ca e u e o o c ad no e de h n e and n o peda e o engono ve c d C ad nanza va nume o de po e o è p og e vamen e do o e a ca enza d ope a o an a me d c n e m e e op a u o au a è d ven a o p ob ema pe ec ce enza Pe que o e o mo vo è a o e m na o da mo me 3 u no de e v z o d d a e c ad n ono co e ad a on a e g a v d ag pe agg unge e e ed d Sove a Manne e d Sove a o > Pag 23

L DEA

Berlinguer, ti voglio bene d Pe a Scand nava

oo o o d un v cch o m c o da Rob o B n gn qu o po o p nd omag g o a p mo d g n comun a ch ncon ap vo m n d d avv o a a n a ma n o ab d g ga on d p Ăš g and pa o comun a d oc cd n n qu g o n co o no v n c nqu ann da a mo d En co B ngu m n g x po n o comun n comm mo ano a gu a a o a con g and commo on mp an o a c onaca po ca a g ando mom n o p Ăš ba o d con n c on c a d una c d d d d n Ă  ch co nvo g u n G op n on po o og p o agon d qu a a d a o a d Pc conc n a no u a qu on mo a > Pag 2


2 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Segue dalla prima

Amantea, tra prodotti tipici e prezzi low cost

Roma, all’asta telematica cappelle, sepolcri e tombe

geniale concetto salvifico e autoassolutorio coniato dal popolarissimo politico per allontanare dal partito ogni sospetto di comportamento illecito sui finanziamenti occulti di cui si cominciava a mormorare, nonostante la cortina di ferro che l’apparato del grande partito-azienda tenacemente manteneva alta e insuperabile. Ma è del grande coraggio con cui affrontò il primo vero e doloroso distacco dal Pcus e dal Patto di Varsavia, legittimando l’ombrello NATO e progettando una nuova federazione dei partiti comunisti occidentali, rivelatasi ben presto velleitaria e fallimentare, che è utile parlare qui.Il riferimento è all’eurocomunismo voluto fortemente da Enrico Berlinguer, progetto che ebbe vita breve ma che allentò di molto l’abbraccio protettivo di cui il Pci era circondato, quello della madre patria sovietica. Senza più una vera e propria casa politica comune, i comunisti italiani, da sempre ideologicamente critici verso la giovane Europa unita, ne intuirono ben presto le grandi opportunità, sia logistiche che finanziarie, e l’eurocomunismo vi si insediò a partire dalle prime elezioni europee del 1979. Per anni nei palazzi di Bruxelles e di Strasburgo crebbero le fortune dei partiti social-comunisti di parte dell’Europa, che, a spese dei contribuenti, godettero di immensi finanziamenti e splendide strutture dove prosperarono, vivendo di rendita economica e politica. Nel 1984 Enrico Berlinguer morì in piena campagna elettorale e tanta fu la commozione suscitata tra gli elettori che molti di questi generosamente riversarono i loro voti sul Pci, facendone il più votato di quella tornata europea. In breve tempo l’attivismo eurosocialista determinò la burocratizzazione dell’UE e quel che di liberale aveva contraddistinto la sua fondazione scomparve dai trattati comunitari, condizionati dall’impronta statalista e burocratica che le sinistre imprimevano loro negli anni. Proprio a causa di questa esasperata burocratizzazione dell’Europa i cittadini hanno finito col disamorarsi del progetto unitario, abbandonando le urne, punendo soprattutto il conservatorismo dei partiti nati sotto il simbolo della falce e martello. Dal punto di vista liberale a Enrico Berlinguer bisognerà riconoscere il merito di aver anticipato gli effetti della caduta del muro di Berlino e ai suoi successori di aver continuato l’opera dissolutrice dell’internazionale socialista con sede a Strasburgo e dintorni.

Questa città nasce per accogliere ogni tipo di turista, da quello che viene per un week end a quello che resta da inizio giugno fino a fine agosto. Una terra tutta da scoprire la nostra, le peculiarità del nostro territorio sono gli innumerevoli ristoranti e pizzerie che fanno del cliente un bimbo da viziare. Ovviamente i prezzi sono tra i più bassi in Italia. Non c’è che scegliere il locale a proprio piacimento ed entrare, per scoprire da subito la qualità del posto e la quantità di leccornie che ci contraddistinguono ormai da una vita. E’ consigliato allentare la cintura prima di sedersi, di solito il cliente non fa in tempo ad ordinare che assaggini e stuzzichini sono sul tavolo seguiti dal vino locale, acqua e pane. Se si sceglie il menù della casa sarà un onore per lo chef. Poesie di sapori e di tentazioni si susseguiranno fino a fine pasto ed anche oltre, quando leggendo il conto un dubbio vi assalirà perché "effettivamente troppo basso". Tratto da amanteaonline.it

All’asta da oggi alcuni dei ‘manufatti sepolcrali’ della capitale’, compreso quello monumentale del Verano. Per visionare i lotti basterà cliccare sul sito dell’Azienda municipale ambiente che si occupa della gestione dei cimiteri capitolini. In totale saranno battute 34 proposte, tra cui 24 al Flaminio, otto al Verano e due a Maccarese. Per mettere sul mercato cappelle, tombe e camere sepolcrali dei tre cimiteri, l’Ama ha reso pubblico sul suo sito internet un bando di prequalifica per l’assegnazione delle concessioni che dureranno 75 anni e saranno rinnovabili al termine della scadenza. Il bando scade il 24 luglio ed è usufruibile soltanto dai cittadini residenti nel comune di Roma. I prezzi di base d’asta partono da 24mila euro per una tomba a terra al Verano o al Flaminio, 90mila euro per un’edicola al Maccarese, fino a 312 mila euro per una cappella. Per scegliere è sufficiente un click e presentare la propria offerta. Dagli astanti restano, tuttavia, esclusi i cittadini che sono già in possesso di manufatti antichi di proprietà, le associazioni e gli enti morali. tratto da libero-news.it

Reggio Calabria capitale del Karate

Con i libri i bambini crescono meglio

L’idea

Conclusasi la visita del direttivo Seigokan, avvenuta in occaÈ possibile amare i libri fin dai primi mesi di vita grazie ad una forsione del primo stage italiano, tenutasi il giorno 26 Maggio di mula magica capace di suscitare nei bambini la passione per la letquest’anno. Il bilancio che se ne trae è del tutto positivo per tura. Non tutti i genitori sanno che abilità e comprensione del linl’accademia di arti marziali reggina "Okinawan Go Ju Ryu guaggio nascono e crescono in famiglia e sono legate al tipo di rapKarate do". Questa, guidata dal sensei porto che il bambino instaura nei Francesco Cuzzocrea, ha fatto gli onori primi anni con la parola e la voce di casa, ospitando la commissione dell’adulto. E questo grazie al mondiale giapponese composta dal gioco delle rime e delle filastrocche, alle storie ascoltate prima delDirettore Masatomi Tsuji, il Vice-direttore Seigokan, lo Shihan Shinsaky Mula buonanotte, al dialogo che si crea nei momenti in cui si sfograta (8°dan) e il Sensei Koichi Nakano (5°dan) direttore internazionale assiliano e commentano i libri insieme. Leggere le favole ai propri stente istruttore. I dirigenti Seigokan figli (pratica purtroppo sempre hanno manifestato il proprio plauso nei meno diffusa) non serve dunque confronti del Sensei Francesco Cuzzosolo ad addormentare i pargoli, ma crea e dell’Accademia di arti marziali è un trampolino di lancio grazie al da lui fondata, conferendogli l’incarico quale, oltre a diventare in futuro prestigioso di primo ed unico responsaforti lettori, avranno pagelle più bile nazionale della Seigokan per l’Itabrillanti, una marcia in più verso il lia, che colloca l’Okinawan Go Ju Ryu successo e, soprattutto, riusciranKarate do, all’interno del circuito monno ad abbattere le barriere fra le diale delle arti marziali tradizionali. Il classi sociali. Non solo: l’ascolto di direttivo Seigokan ha mostrato inoltre, Tratto da corriere.it mamma e papà legherà piccoli e ulteriore soddisfazione, per le doti e adulti in un abbraccio che assimil’elevata condotta morale e profesOrgoglio gay in Brasile - Canti e balli sulla Paulista Avenue dulerà la lettura all’amore. Sono tutti sionale del maestro Cuzzocrea e di tutti rante la grande parata dell’orgoglio gay a San Paolo in Brasile, le questi gli effetti positivi del leggere i suoi allievi. Giusto riconoscimento strade si sono colorate e movimentate in stile carnevalesco. Secondo gli organizzatori, vi hanno preso parte più di 3 milioni di libri ai bambini fin dai primi mesi quindi per chi, in oltre trentacinque anpersone. Chissà quali sono le stime della questura.. di vita secondo gli operatori del ni di esperienza dedicati alla cultura progetto Nati per leggere, creato in del Karate tradizionale ha sempre cerItalia nel 1999 e promosso dalla cato il miglioramento personale semonlus Centro per la salute del bambino, dall’Associazione culturale pre nello spirito delle arti marziali, percorrendo una strada pediatri (che raccoglie oltre tremila medici di famiglia) e dall’Assofatta di umiltà e purtroppo anche di delusioni, ma sempre con ciazione italiana biblioteche, il training inizia già alla nascita con le grande dignità e onore. Tratto da melitoonline.it tradizionali ninne nanne. Tratto da repubblica.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da unita.it

Da corriere.it

Dicono che il tempo è galantuomo. Ecco perchè si dice che la politica calabrese è un luogo senza tempo...

Tratta da Tocqueville.it

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network - Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro - Fondazione Roma


4 MartedĂŹ 16 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ECONOMIA

%BJ MFBEFS EFJ  QJBOP DPNVOF DPOUSP MB EJTPDDVQB[JPOF " EJTQPTJ[JPOF  NJMJBSEJ QFS GJOBO[JBSF MB SJRVBMJGJDB[JPOF

"MMBSNF MBWPSP *O USF NFTJ QFSTJ  NJMJPOJ EJ QPTUJ 6HP $BMUBHJSPOF

BRUXELLES - Quasi 2 milioni di posti di lavoro bruciati in Europa nei primi 3 mesi dell’anno, di cui oltre la metà nella zona euro. A confermare che la crisi finanziaria ed economica si stia sempre piÚ trasformando in una crisi sociale arrivano gli ultimi dati di Eurostat. Dati che saranno sul tavolo dei 27 leader dell’Ue che giovedÏ e venerdÏ a Bruxelles daranno il via libera al piano antidisoccupazione della Commissione Ue, impegnandosi a coordinare tutte le misure nazionali da adottare per far fronte all’emergenza lavoro. Numeri pesanti Nel primo trimestre 2009 - secondo l’istituto europeo di statistica - l’occupazione è calata rispetto agli ultimi 3 mesi del 2008 dello 0,8%, sia nell’intera Ue sia nella zona euro. In termini assoluti questo significa 1.916.000 posti in meno in tutto il Vecchio Continente, di cui 1.220.000 in Eurolandia. Il calo

dell’occupazione riguarda tutti gli Stati membri. Nell’eurozona la situazione piÚ critica riguarda la Spagna, che ha messo a segno un preoccupante -3,1% (-6,4% su base annua): dunque, 800.000 persone che nei primi 3 mesi dell’anno sono rimaste senza lavoro. PiÚ contenuta la riduzione in Francia (-0,4%) e in Italia e Germania (entrambe -0,3%). Tra gli altri Paesi dell’Ue da segnalare il -4,5% della Lituania (colpita da una gravissima crisi economica al pari degli altri Paesi baltici di cui non si conoscono i dati aggiornati) e il -0,5% del Regno Unito. Preoccupazione e speranza a Bruxelles I dati di queste ore sull’occupazione non possono che preoccupare Bruxelles, anche perchè si aggiungono agli ultimi diffusi da Eurostat sul tasso di disoccupazione, che ad aprile ha raggiunto il record degli ultimi dieci anni. L’impressione però - spiegano gli esperti comunitari - è che nei primi 3 mesi dell’anno si sia davvero

-F SFHPMF EB TFHVJSF QFS OPO TCBHMJBSF

*M EJSJUUP BMMF GFSJF EJ DPMG F CBCZ TJUUFS

ROMA - La durata delle ferie, il periodo per usufruirne e le regole da seguire per i nuovi assunti. L’Assindatcolf, l’associazione dei datori di lavoro domestico aderente a Confedilizia, ha messo a punto un breve vademecum per evitare di fare errori nella gestione del rapporto di lavoro con colf, badanti e baby sitter. Durata ferie Il lavoratore, indipendentemente dalla durata dell’orario di lavoro, per ogni anno di servizio presso lo stesso datore, ha 26 giorni di ferie. Nuovi assunti Chi non ha maturato un anno di servizio: ha diritto a tanti dodicesimi del periodo di ferie in proporzione ai mesi di servizio prestato. Il periodo valido Il datore può fissare le ferie(compatibilmente con le proprie esigenze e qulle del dipendente) nel periodo giugno-settembre. Sono anche possibili accordi diversi: le parti possono decidere di usufruire in maniera diversa. Colf in trasferta Il lavoratore convivente ha il dovere di seguire il proprio datore di lavoro nelle trasferte. Se l’obbligo non è stato previsto dal contrat-

to di lavoro, al dipendente verrà corrisposta una specifica diaria giornaliera pari al 20% della retribuzione minima. Le regole A fissare le regole per le ferie dei lavoratori è il decreto legislativo n.66 del 2003. Prevede per ogni lavoratore il diritto di chiedere 4 settimane di ferie non monetizzabili: questo devono essere continuative e devono essere fruite per almeno 2 settimane entro l’anno di maturazione e per almeno due ulteriori settimane entro i 18 mesi successivi. I lavoratori di cittadinanza straniera possono cumulare le ferie di un biennio e utilizzarle tutte insieme per un rimpatrio non definitivo. Retribuzione e ferie Per ciascuna giornata di ferie il lavoratore ha diritto a 1/26 della retribuzione mensile. Il lavoratore che usufruisce di vitto e alloggio ha diritto nel periodo delle ferie del compenso sostitutivo. In caso di dimissioni Nel caso in cui il rapporto di lavoro si interrompa al lavoratore spetta la monetizzazione di tanti dodicesimi del periodo di ferie quanti sono i mesi di servizio.

1SFPDDVQB[JPOF JO UVUUB &VSPQB 7B VO QPn NFHMJP JO *UBMJB toccato il fondo, e che i dati sull’occupazione riflettano il forte acuirsi della recessione nell’ultima parte del 2008. La speranza è quindi legata ai primi timidi segnali di stabilizzazione dell’attività economica manifestatisi dal mese di aprile, cui potrebbe seguire nei prossimi mesi una graduale ripresa del Pil. E dunque una ripresa dell’occupazione. Intanto si fa notare in Commissione Ue l’emorragia di posti nel mese di marzo è stata comunque inferiore alle aspettative. Piano antidisoccupazione Mol-

to dipenderà dall’azione che l’Europa riuscirà a mettere in campo per contrastare la crisi sociale. I 27 leader dell’Ue nelle conclusioni del vertice di dopodomani e venerdÏ sottolineeranno l’impor-

tanza di dare alla disoccupazione una risposta comune e coordinata, cosĂŹ come avvenuto per contrastare la crisi finanziaria ed economica. Gli Stati membri saranno quindi invitati a fare tutto il possi-

bile per salvaguardare i posti a rischio, limitare al massimo i licenziamenti e facilitare il reinserimento nel mercato del lavoro di chi il posto lo ha giĂ  perso. SarĂ  anche dato il via libera al piano

"E BQSJMF TGPOEBUB RVPUB  NJMJBSEJ WVPM EJSF D

1SPGPOEP SPTTP QFS MF DBTT

$PSSBEP $IJPNJOUP

ROMA - Il gettito fiscale cala del 3,5%, con un mancato introito di 3,9 miliardi nei primi quattro mesi dell’anno. Il debito pubblico, invece, sale ancora. Supera l’ultimo primato di marzo e ad aprile tocca un nuovo record assoluto: 1.750,4 miliardi di euro. La marcia inarrestabile, fotografata dalle tabelle stilate dalla Banca d’Italia, fa segnare un aumento del 5,3% dall’inizio dell’anno. Allora lo stock del debito cumulato dalle amministrazioni pubbliche era stato fotografato a quota 1.662,6 miliardi, il 105,8% del Pil. Ora, in un solo quadrimestre, la montagna è lievitata di altri 87,8 miliardi. A voler giocare con le statistiche, si può calcolare che ogni famiglia ha sulle spalle un debito di 83.000 euro. Ogni cittadino - bebè compresi - ha cosÏ accumulato un debito che sfiora i 30.000 euro. Ben 29.166 euro gravano su ognuno dei 60 milioni di abitanti, hanno calcolato due associazioni di consumatori, l’Adusbef e la Federconsumatori, che chiedono di ridurlo con la vendita di oro e di riserve della Banca d’Italia. L’incremento del debito nei primi 4 mesi dell’anno non sarebbe una novità, anche perchè è calcolato in valore assoluto. Ma è proprio il debito il parametro sul quale sono puntati i riflettori degli altri osservatori internazionali, prima tra tut-

Il debito pubblico italiano Livello toccato dal debito delle pubbliche amministrazioni nel corso dell'ultimo biennio. Cifre in miliardi di euro 1750

1.750,4

1740

2009 2008 2007

1.741,27

1730 1720 1710

1.707,41

1700 1690

1.686,5

1.699,1

1680 1670

1.666,6

1.661,4

1660

1.649,8

1.663,6

1.646,8

1650

1.654,7

1.648,6

1.647,2

1640 1630

1.669,8

1.626,7

1.623,7

1.629,2

1.622,6

1.625,6

1620 1610 1600 1590 1580

1.621,4

1.620,3

1.618,8 1.618,4

1.609,9 1.605,9 1.598,4 1.590,7 GEN

FEB

MAR

APR

MAG

1.596,7 GIU

Fonte: Banca d’Italia

ti la commissione europea. Il rapporto con il Prodotto interno lordo, sul quale viene valutato il rispetto dei Patto di Stabilità europeo, è destinato quest’anno a crescere: l’economia ha infatti segnato un forte rallentamento mentre il debito balza del 5,3% dall’inizio dell’anno. Già nel 2008 l’Italia aveva visto il

LUG

AGO

SET

OTT

NOV

DIC

ANSA-CENTIMETRI

rapporto debito-pil salire. Ed è anche per questo che l’Italia non ha potuto fare una politica anti-ciclica contro la crisi, allargando i cordoni della borsa. Ora per il 2009, a fronte di una contrazione dell’economia, è certo che questo importante indicatore della salute dei conti pubblici rischia di segnare un ulteriore peggioramento. Le

ultime stime del governo, del 2 maggio, lo indicavano al 114,3% (con un Pil in contrazione del 4,2%). L’Ue, piÚ ottimista, qualche giorno dopo lo prevedeva al 113%; il Fmi, piÚ pessimista, al 121%. La dinamica crescente registrata ora dalla Banca d’Italia è dovuta soprattutto ai conti delle ammini-


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 5

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ECONOMIA

*  MFBEFS EFMMn6F HJPWFEÇ F WFOFSEÇ B #SVYFMMFT EBSBOOP JM WJB MJCFSB BM QJBOP BOUJEJTPDDVQB[JPOF NFTTP B QVOUP EBMMn6OJPOF

-1.916.000

-1.220.000 in Eurolandia

sul totale

antidisoccupazione presentato recentemente dalla Commisione Ue, che al più presto dovrà dare vita a misure concrete a sostegno dei disoccupati: a partire dall’anticipo di 19 miliardi di euro del

Fondo sociale europeo che andranno a finanziare progetti di formazione o reinserimento lavorativo, indipendentemente dal co-finanziamento degli Stati membri. Sacconi fiducioso «I dati segna-

JSDB NJMB FVSP B GBNJHMJB

TF EFMMP 4UBUP

strazioni centrali. Ma anche le amministrazioni locali hanno visto lievitare il proprio debito. A livello centrale lo stock è salito dai 1.637,8 miliardi di marzo a 1.647,1 miliardi di aprile, mentre le amministrazioni locali hanno contribuito con un miliardo, passando da 128,6 a 129,6 miliardi. Sale in particolare il debito pubbli-

lano positivamente un differenziale italiano». Cerca di leggere i numeri in positivo il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. «La riduzione dell’occupazione in Italia osserva Sacconi - è al di sotto della media europea, sia rispetto al trimestre precedente che all’anno precedente. Il che confermerebbe ciò che dicono alcune ricerche, nelle quali si dice che in Italia c’è una minor propensione al licenziamento da parte delle imprese, utilizzando gli strumenti che abbiamo esteso, cioè la cassa integrazione e i contratti di solidarietà».

1JÔ   OFMMF SFUSJCV[JPOJ QJÔ   OFJ QSF[[J BM DPOTVNP

-P TUJQFOEJP WBMF TFNQSF NFOP %BM  B PHHJ WJB  FVSP

ROMA - Non basta il calo dell’inflazione per migliorare il potere d’acquisto dei lavoratori privati italiani: nel primo trimestre le retribuzioni lorde di fatto sono cresciute di appena lo 0,6% rispetto al primo trimestre del 2008, un andamento molto più lento di quello dei prezzi al consumo (+1,5%). Il dato, che è stato diffuso ieri dall’Istat, si riferisce alle unità di lavoro equivalenti a tempo pieno al netto della cassa integrazione nelle imprese dell’industria e dei servizi ed è il più basso dal 2000, anno di inizio della ricostruzione delle nuove serie storiche. Le retribuzioni di fatto, a differenza di quelle contrattuali, tengono conto non solo di quanto previsto dai contratti nazionali ma anche di competenze «accessorie» in denaro previste da accordi aziendali e individuali. Il dato del primo trimestre - ha spiegato l’Istat - risente anche del fatto che in questo periodo non ci sono stati rinnovi contrattuali significativi. I sindacati preoccupati per il calo del potere d’acquisto dei salari, rilanciano la proposta di ridurre la pressione fiscale sulle retribuzioni, ma restano divisi sul nuovo modello contrattuale e sulla possibilità che le nuove regole possano essere una risposta al problema. Nel primo trimestre - sottolinea l’Istat - le retribuzioni di fatto sono cresciute sul trimestre precedente solo dello 0,1%.

Negli ultimi 4 anni il dato ten- mento della produttività». Per il denziale più basso era stato un segretario confederale Uil Paolo +2% registrato nel primo trime- Pirani le strade per far ripartire i salari sono il rinnovo dei contratstre 2007. «La crisi - dice il segretario confe- ti in scadenza «con le nuove regoderale Cgil Agostino Megale - ol- le» e la riduzione dell’imposiziotre a colpire l’occupazione, gene- ne fiscale sulle retribuzioni. rerà circa un punto di perdita di «Credo che il nuovo modello potere d’acquisto dei salari». contrattuale - afferma - possa far Dal 2001 a fine anno, sottolinea, crescere le retribuzioni. Nel conle buste paga hanno perso in Il prezzo del lavoro media circa Variazioni % degli indicatori Oros su base annua 2.800 euro. Per Retribuzioni lorde invertire la rot4,4 2,2 ta non serve, se0,6 3,0 3,2 condo la Cgil, il nuovo modello contrattuale ma un «aumento Oneri sociali 3,0 4,8 delle detrazioni per lavoratori 0,3 3,4 0,8 dipendenti, pensionati e collaboratori». Costo del lavoro L’andamento 3,0 4,6 2,6 delle retribuzio0,6 ni - secondo il 2,3 segretario confederale della CiI trim sl Giorgio Santi2005 2006 2007 2008 2009 ni sarà «il ban- Fonte: Istat ANSA-CENTIMETRI co di prova dell’applicazione del nuovo model- tempo bisogna ridurre la pressiolo contrattuale che, con l’esten- ne fiscale sul salario». Per l’Ugl sione della contrattazione di se- la riforma degli assetti contratcondo livello, aziendale e territo- tuali va nella direzione dell’auriale, intende dare una risposta mento dei redditi ma «occorre concreta alla riduzione del peso che il governo faccia la sua parte dei salari dei lavoratori dipen- attraverso la leva fiscale, riducendenti negli ultimi quindici anni do le tasse e accelerando l’introe favorire la ripresa competitiva duzione del quoziente familiadelle imprese nazionali con l’au- re».

(MJ 4UBUJ 6OJUJ SJQSFOEFSBOOP B DSFTDFSF JO NPEP TUBCJMF EBM QSPTTJNP BOOP *M 'POEP NPOFUBSJP JOUFSOB[JPOBMF SJWFEF BM SJBM[P MF QSFWJTJPOJ QFS JM 1JM 6TB

-PDPNPUJWB "NFSJDB EBM 

*M HPWFSOBUPSF EFMMB #BODB E*UBMJB .BSJP %SBHIJ EVSBOUF VO NPNFOUP EFJ MBWPSJ EFM ( EJ -FDDF

$PPSEJOBNFOUP JOUFSOB[JPOBMF QFS QSFQBSBSF JM EPQP SFDFTTJPOF

co delle Regioni, che passa dai 41,6 miliardi di marzo ai 42,6 miliardi di aprile. Cresce anche il debito dei comuni, seppure in maniera contenuta, e sale da 48,2 a 48,7 miliardi, mentre sostanzialmente stabile è quello delle province che si attesta attorno ai 9,2 miliardi. La crisi economica appare evidente anche dalle tabelle della Banca d’Italia sulle entrate fiscali. Nelle casse dell’erario, tra gennaio e aprile, sono entrati 3,9 miliardi in meno rispetto allo stesso periodo del 2009. Il calo, in termini percentuali, è del 3,5, vicino al -3,8% calcolato dal Dipartimento per le politiche fiscali dell’Economia che considera anche altri tributi. Ma, dal confronto con i mesi precedenti emerge, guardando sempre ai dati diffusi dalla Banca d’Italia un primo timidissimo segnale positivo: il calo del gettito segna un rallentamento se comparato con il -4,5% segnato nei primi 3 mesi dell’anno. Insomma, qualche timido segnale che la crisi stia allentando il morso si cominciano a vedere anche se, sembra ancora troppo presto, pensare di averla ormai messa in archivio.

"OESFB %n0SUFO[JP

ROMA - Il Fondo Monetario Internazionale rivede al rialzo le previsioni per il Pil degli Stati Uniti nel 2009 e nel 2010 con una ripresa solida e graduale che arriverà a partire dal prossimo anno seppure permane un «inusuale livello di incertezza». Anche il segretario del Tesoro Tim Geithner, in un intervento a New York, ha spiegato come «le sfide restano enormi» e che la ripresa potrebbe essere «più lenta» del previsto. Gli esperti del Fondo, a conclusione della missione ex articolo IV dedicata agli Stati Uniti, apprezzano le misure anti crisi prese da Washington («ben centrate, diversificate e dai tempi giusti») che hanno portato a «notevoli miglioramenti nelle condizioni finanziarie» ma avvisano come sia necessario sviluppare e comunicare una ’exit strategy’ dagli interventi statali una volta che la ripresa diventi più forte, anche attraverso un coordinamento internazionale. Nel fine settimana il G7-G8 delle finanze riunito a Lecce nel suo comunicato finale aveva chiesto l’as-

La crescita degli States stime di aprile

stime attuali

+0,75% 0,0

-2,5% -2,8% 2009 Fonte: Fmi

sistenza del Fondo per mettere a punto le ’exit strategy’ alle misure anti-crisi. Per il Fondo comunque il Prodotto interno lordo degli Stati Uniti dovrebbe calare quest’anno del 2,5% a fronte di un ribasso del 2,8% stimato inizialmente, mentre per il 2010, che prima era visto a crescita zero, si dovrebbe avere un aumento dello 0,75%. Numeri raggiunti grazie all’ effetto sul Prodotto interno lordo degli stimoli fiscali governativi, quantificati in

$ 2010 ANSA-CENTIMETRI

un 1% nel 2009 e nello 0,25% per il 2010. La disoccupazione dovrebbe aggirarsi al 10% nel 2010 mentre l’inflazione dovrebbe rimanere contenuta. I rischi tuttavia rimangono alti perchè, secondo il Fondo, sulla ripresa potrebbero pesare ulteriori ribassi dei prezzi delle case, una crescita della disoccupazione e pressioni al rialzo dei tassi di interesse. Per il Fondo inoltre «molto dipenderà dallo sviluppo della situazione economica fuori dagli

*M 1JM 6TB EPWSFCCF DBMBSF RVFTUnBOOP EFM   B GSPOUF EJ VO SJCBTTP TUJNBUP EFM   F UPSOBSF B DSFTDFSF OFM 

Stati Uniti e nei progressi fatti per rafforzare le istituzioni finanziarie e i mercati». Nel caso la ripresa dovesse tardare, secondo gli esperti, il governo di Washington non dovrebbe escludere nuovi interventi di sostegno fiscale mentre la Federal Reserve dovrebbe mantenere la sua politica di bassi tassi di interesse. Infine il Fondo ritiene che siano necessarie misure ulteriori per mantenere gli obiettivi di bilancio statale nel medio termine. Secondo le stime il deficit federale dovrebbe attestarsi intorno al 9% del Pil nel periodo 2009-2011 e il debito dovrebbe quasi raddoppiare arrivando al 75% del Pil. Un incremento che può portare una «pressione significativa» sui tassi dei Treasury bond. Infine il dollaro, secondo gli esperti del Fondo monetario internazionale , viaggia in questo momento «leggermente al di sopra del livello corrispondente ai fondamentali di medio termine e il suo valore dipenderà dalla richiesta di domanda straniera per gli attivi Usa», fattore che «sottolinea l’importanza della riforma del bilancio e del mercato finanziario».


6 MartedĂŹ 16 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

BORSA

5FSOB   F $JS   JO DPOUSPUFOEFO[B VAR % PREZZO P. RIF ULT

6.944 3.479 589 8 127 43 49 63 97 153 11 7 0 48 53 847 1.554 116 587 1.163 316 183 53 171 4.328 1.194 365 92 676

1,01 1,33 8,67 4,83 64,76 1,69 0,98 3,68 0,68 0,58 4,47 14,15 8,44 0,36 1,95 0,51 5,05 66,61 2,74 11,61 1,17 0,07 1,52 4,76 14,35 6,51 6,98 14,04 7,15

-3,80 -0,92 -0,16 -1,16 -1,23 -1,54 +1,94 -1,07 -1,24 -1,98 -4,15 -3,13 0,00 -2,74 -3,70 +5,88 -3,95 -2,82 -4,20 -2,37 -3,45 -2,20 +0,20 -2,11 -2,76 -0,47 -0,59 -3,77 -2,20

1,00 1,34 8,67 4,81 65,99 1,67 0,99 3,63 0,68 0,58 4,35 14,47 8,44 0,36 1,91 0,50 4,99 65,48 2,68 11,59 1,15 0,07 1,53 4,74 14,24 6,53 7,00 13,78 7,06

-5,37 +0,37 +0,52 -1,13 +0,75 -2,28 +0,77 -1,89 -0,73 -3,36 -3,71 -1,23 0,00 -1,09 -5,21 +3,95 -4,32 -3,29 -5,64 -1,86 -3,92 -1,57 +0,26 -1,66 -3,06 -0,38 +0,94 -6,89 -1,94

0,99 1,34 8,68 4,81 65,50 1,68 0,99 3,63 0,68 0,59 4,35 14,47 0,00 0,36 1,91 0,50 5,00 65,48 2,70 11,61 1,16 0,07 1,53 4,75 14,27 6,51 7,00 13,77 7,06

1 379 78 0 31 210 3.814 17 13 38 15 13 39 636 14 0 30 2.111 9 255 1.810 671 1 141 11 11 5.436 468 66 490 391 102 13 453 0 14 445 15 1.186 314 30 3.592 175 2.490 374

84,31 6,12 7,55 100,01 3,35 1,49 5,51 7,98 31,03 1,54 2,23 40,08 43,31 2,00 2,61 116,61 0,51 1,16 4,99 5,04 4,54 1,15 4,46 4,66 8,42 1,18 0,79 6,71 93,65 0,56 0,86 4,91 28,30 50,00 20,00 1,79 43,63 101,70 0,03 4,42 0,20 4,07 0,86 10,14 5,71

+0,10 -1,40 -4,04 0,00 -2,70 -0,11 -1,69 -0,29 -2,92 -1,92 -1,03 -3,61 +0,65 -1,19 -0,99 0,00 -0,71 -2,79 -1,35 -3,11 -1,94 +1,40 +3,00 -0,22 -1,51 +2,44 +0,01 -0,90 -0,30 -1,29 -4,41 -0,61 -3,15 +0,24 0,00 +0,82 +5,72 +0,26 0,00 -2,26 -0,62 -0,77 -0,72 -2,81 -2,56

84,31 6,06 7,60 100,01 3,32 1,49 5,40 7,99 30,80 1,55 2,21 40,10 43,60 2,00 2,57 116,61 0,50 1,16 4,99 4,99 4,55 1,17 4,46 4,66 8,40 1,17 0,79 6,77 93,94 0,57 0,85 4,94 28,00 49,12 20,00 1,80 44,80 101,65 0,03 4,37 0,20 4,01 0,85 10,02 5,65

+0,01 -2,49 -0,65 0,00 -2,35 -0,07 -4,26 -0,68 -5,52 +0,26 -1,34 -3,00 +2,11 -0,99 -2,74 0,00 -1,96 -3,02 -1,58 -2,63 -0,66 +3,73 +3,00 +0,22 -3,11 +2,09 +1,67 +0,37 -0,09 -1,22 -1,61 -0,90 -4,47 -1,64 0,00 +1,01 +6,84 +0,15 0,00 -3,00 -0,10 -3,66 -2,40 -3,84 -2,92

84,31 6,06 7,48 0,00 3,32 1,49 5,40 7,99 30,80 1,55 2,21 40,10 43,60 1,99 2,60 0,00 0,50 1,15 4,99 5,00 4,53 1,17 4,46 4,65 8,40 1,17 0,79 6,70 93,70 0,56 0,85 4,93 28,00 49,00 0,00 1,80 44,80 101,65 0,02 4,40 0,20 4,04 0,85 10,04 5,69

4,79 -2,11 1,98 +0,32 2,58 -1,73 1,74 -0,98 0,36 +37,27 5,50 -1,12 0,41 +2,01 2,89 +0,72 28,90 -3,33 24,71 -0,21 1,78 +0,88 1,17 +13,64 3,91 +0,01 2,72 -1,18 2,14 -2,17 0,72 +1,38 0,28 -1,25 1,12 -2,57 1,14 +1,59 0,72 -1,34 1,75 -0,08 0,45 +2,82 99,83 +0,01 24,73 -0,90 3,62 -3,41 10,79 -0,98 1,91 -1,04 5,87 +0,25 0,28 -0,90 0,85 -1,14

4,78 -2,30 2,00 +0,28 2,61 -0,19 1,77 +0,57 0,40 +52,09 5,52 +0,36 0,41 +0,12 2,88 -0,69 29,11 -1,66 24,65 -0,12 1,79 -0,33 1,17 +16,27 3,94 -0,38 2,71 -0,91 2,14 -0,93 0,74 -1,01 0,28 +1,26 1,11 -3,22 1,12 +0,45 0,71 -1,93 1,75 -1,52 0,45 +9,76 99,56 -0,34 24,36 -1,58 3,62 -1,83 10,84 -0,55 1,91 -1,29 5,93 -0,08 0,28 +0,53 0,82 -2,21

4,87 2,00 2,61 1,77 0,32 5,53 0,41 2,89 29,11 24,61 1,75 1,16 3,85 2,72 2,14 0,74 0,28 1,13 1,12 0,71 1,73 0,45 99,56 24,36 3,61 10,84 1,91 5,95 0,28 0,82

1,41 6,18 26,42 1,24 13,11 7,06 34,22 3,76 2,27 1,50 45,97 8,01 17,69 2,32 5,89 9,20

1,43 6,00 25,99 1,22 12,90 7,08 34,09 3,82 2,24 1,51 44,72 7,97 17,53 2,31 5,98 8,96

+0,35 +2,92 -6,85 -4,31 -3,01 -0,28 -2,60 +0,39 +1,13 -0,13 -5,65 -1,85 -1,74 -2,12 +0,08 -8,58

1,39 5,96 25,99 1,21 12,96 7,00 34,09 3,82 2,30 1,49 44,76 7,97 17,63 2,31 5,95 8,96

24,83 -2,63 0,97 +1,09 1,19 -0,75 1,61 -3,42 10,90 -1,45 1,37 -2,55 3,42 -0,80 3,65 -1,02 21,20 +0,43 17,60 -2,44 5,68 +0,98 9,99 -1,58 0,93 -0,96 0,61 -3,19 6,53 -1,80 0,21 -2,23 3,21 -2,50 0,71 +13,87 0,10 0,00

24,83 0,97 1,19 1,62 10,90 1,35 3,41 3,67 21,12 17,55 5,67 9,98 0,92 0,61 6,52 0,21 3,18 0,71 0,00

23 49 12 38 246 924 3 5.144 3 385 10 6.471 16 141 5 3 61 53 1.475 20 28 521 7 23 336 2 251 1.078 26 25

"ODPSB JO BGGBOOP 1JB[[B "GGBSJ "TTJDVSBUJWJ F CBODBSJ BMMF DPSEF 'UTF "MM 4IBSF DIJVEF B   F JM 'UTF .JC JO SJCBTTP EFM   MILANO - Dopo il progressivo recupero degli ultimi mesi, le borse mondiali hanno aperto la settimana accusando una forte corrente di vendite e Piazza Affari ha seguito la cattiva intonazione della giornata. L’indice Ftse All Share ha chiuso in perdita del 2,59% a 20.462 punti, l’Ftse Mib in ribasso del 3,01% a quota 19.770. Facendo un pò peggio del comparto a livello europeo, i titoli italiani delle assicurazioni hanno vissuta una seduta decisamente negativa: Fondiaria-Sai ha ceduto il 5,04% finale a 12,05 euro, Generali il 4,35% a 15,19, Alleanza il 4,32% a quota 4,98. Ha contenuto invece le perdite Unipol, scesa del 2% netto a 0,85 euro. Tra le banche, perdite consistenti per tutti i ’big’: Unicredit -4,40% a 1,91 euro, Banco Popolare -4,26% a 5,4, Mediobanca -3,36% a quota 9,05, cosĂŹ come Intesa SanPaolo, che ha ceduto il 3,33% a 2,39 euro. Sotto il punto percentuale il calo della sola Banca Popolare di Milano, reduce da cali recenti, e limata oggi dello 0,66% a un prezzo di 4,54 euro. Giornata negativa per Fiat, che ha perso il 4,52% a 7,5 euro. Pirelli ha perso il 2,95%, stessa sorte per Pirelli Real Estate che ha avuto molte difficoltĂ  a fare prezzo e che, nella prima giornata dell’aumento di capitale, è salita tra forti scambi del 102,75% a un prezzo di 1,4 euro. Tra i titoli a elevata capitalizzazione, lo scivolone piĂš evidente è

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

-2,19

Nasdaq New York *

-2,61

Parigi

-3,20

Londra

-2,61

Milano

-2,59

Amsterdam

-2,72

Zurigo

-2,20

Francoforte

-3,54

Tokyo

-0,95

Hong Kong

-2,07 ANSA-CENTIMETRI

stato accusato da Stmicrolectronics, che ha ceduto il 6,83% a 5,45 euro, male anche Luxottica (-4,59% a 14,12 euro), cosĂŹ come hanno chiuso in perdita Tele-

3 1.923 8 133 24 243 10 15.344 61 12.077 447 1.230 51 64 243 481 223 143 0

-0,52 +6,93 -4,93 -3,33 +0,98 -0,74 -2,22 -0,77 -0,38 -0,11 -3,20 -1,07 -0,64 -0,77 +0,30 -6,37

4J DPNQFOTB QFS OPO QBHBSF UBTTF (JSP EJ WJUF TVJ GVSCJ EFM 'JTDP ROMA - Stop alle compensazioni come ’bancomat’ a cui attingere per non pagare le tasse. L’Agenzia delle Entrate ha messo in campo una task-force per dare una stretta perchè uno strumento di civiltà è diventato in molti casi strumento di evasione. Ad annunciare il giro di vite contro le false compensazioni fiscali è stato ieri il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera, secondo il quale potrà tornare nelle casse dell’erario almeno un miliardo di euro. Nell’immediato, cioè entro l’anno, sono in corso di recupero oltre 300 milioni di euro, considerato che già ci sono sotto la lente 8.000 evasori e oltre 200 soggetti che hanno messo in pratica comportamenti piÚ gravi, vere e proprie frodi. Il meccanismo è abbastanza semplice: per non pagare tasse o contributi alcune imprese pongono nella dichiarazione una voce a compensazione, ovvero un credito Iva inesistente. Se nei casi piÚ sofisticati per far ricorso a questa pratica di evasione fiscale vengono esibite anche false fatture, nei casi di evasione piÚ diffusa non esiste neanche la dichiarazione Iva.

20.463 (-2,66)

24,80 -2,76 0,97 +1,22 1,20 +0,68 1,63 -2,98 10,94 -0,86 1,37 -2,50 3,48 +1,44 3,68 +1,72 21,48 +0,45 17,73 -2,05 5,67 +1,13 10,00 -1,23 0,91 -0,45 0,61 -4,20 6,63 -1,33 0,21 -3,88 3,28 -1,18 0,68 +14,06 0,09 0,00

TITOLO

EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

com Italia (-2,99% a 0,94 euro) ed Eni (-2,44% a quota 17,6 euro) . In netta controtendenza Terna (+2,46% a 2,5 euro), positivo anche Cir (+0,45% a 1,11 euro).

-n"HFO[JB EFMMF &OUSBUF IB TDPWBUP NJMB FWBTPSJ

19.770 (-3,1)

257 391 9 86 703 395 8 43 60 59 67 19 269 9 56 693

*dati di metĂ  giornata

Ftse Italia Mid Cap

PREZZO RIF

PREZZO RIF

22.713 (-1)

FTSE Italia Star

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

FTSE MIB Ftse Italia All-Share

TITOLO

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI ARENA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP MILANO BCA PROFILO BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BEE TEAM BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BP-10 CV 4,75% BPMI AZXOBCV+W BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC C CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CHL CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A 09 CV CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ERGYCAPITAL ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA EVEREL GROUP

TITOLO

VAR % PREZZO P. RIF ULT

777 636 38 71

11,98 6,80 8,28 1,09

-0,88 -1,76 -0,87 -0,79

11,90 6,74 8,23 1,09

-2,86 -2,46 -1,50 -0,18

11,94 6,77 8,22 1,09

349 8.185 355 273 41 43 4 5 5.114 18 3.028 306 192 18 18

16,59 7,62 4,68 4,73 5,14 5,10 0,40 0,19 9,32 4,99 12,21 8,01 2,52 15,94 1,48

-1,94 -3,22 -2,90 -3,29 -1,53 -0,12 +0,23 +1,89 -1,11 -0,11 -4,47 -1,81 -3,49 -2,34 -0,64

16,51 7,50 4,61 4,64 5,10 5,12 0,39 0,20 9,40 5,00 12,05 8,01 2,47 16,00 1,49

-2,48 -4,52 -4,01 -4,43 -2,49 -0,10 -5,86 +2,13 -0,27 0,00 -5,04 -1,84 -5,01 -0,62 -0,40

16,38 7,50 4,58 4,64 5,10 5,12 0,41 0,20 9,40 4,99 12,10 7,98 2,47 16,00 1,49

5 24 1 15 624 11 11.107 1.109 22

0,92 7,30 26,56 2,23 0,51 2,18 15,37 5,33 2,92

+0,27 +0,59 -2,85 +0,12 -4,89 -0,63 -4,00 -2,44 +1,70

0,91 7,39 26,56 2,23 0,49 2,13 15,19 5,26 2,94

-3,03 -0,74 -2,85 +0,90 -9,18 -3,18 -4,35 -3,40 +1,47

0,91 7,23 26,56 2,23 0,49 2,13 15,19 5,27 2,94

9.958 (-1,27)

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

683 16 5 147

1,21 2,70 3,58 3,30

-3,55 -0,17 +2,15 -0,16

598

1,59

49 70 372 29 97 4.745 19 487 4 76 10 1 267 7.754 743 26 3 30 23 968 28 0 6

1,01 12,95 1,26 2,35 0,88 2,54 9,58 4,37 6,92 7,54 0,31 0,82 3,51 2,42 1,97 0,09 0,64 1,87 1,70 1,39 3,94 0,18 3,89

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

1,19 2,68 3,54 3,33

-4,44 -1,65 -1,53 -0,37

1,19 2,66 3,54 3,33

+0,33

1,59

+0,13

1,59

-2,68 -1,22 +2,52 -1,95 -0,81 +1,36 -1,50 -6,44 -3,90 -2,62 -0,72 -1,57 -3,14 -2,78 -2,73 +0,50 -1,54 +0,17 +3,22 +1,08 -2,43 0,00 -2,59

1,02 12,95 1,22 2,34 0,88 2,56 9,21 4,27 6,92 7,42 0,31 0,82 3,40 2,40 1,95 0,09 0,64 1,87 1,74 1,39 3,92 0,18 3,88

-1,73 -1,37 -0,81 -2,30 +0,80 0,00 -2,85 -6,31 -1,21 -5,96 -1,10 +0,18 -5,95 -3,33 -2,57 +0,65 -1,54 +0,48 +6,56 +1,38 -3,45 0,00 -3,18

1,02 12,90 1,22 2,34 0,88 2,56 9,21 4,27 6,92 7,38 0,31 0,82 3,41 2,41 1,96 0,09 0,00 1,87 1,74 1,39 3,92 0,00 3,90

ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MUNICH RE MUTUIONLINE N NICE NOKIA CORPORATION O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI RE AXA PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TISCALI TOD’S TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

1.393 320 127 112

7,99 4,36 26,63 17,63

-2,36 -1,47 -1,50 -1,04

PREZZO RIF

7,90 4,29 26,35 17,30

VAR % PREZZO P. RIF ULT

-3,01 -3,05 -2,19 -2,70

7,89 4,29 26,53 17,44

87

0,83

-0,04

0,81

-3,23

0,81

111 18 44 9

0,23 1,98 0,60 0,91

-1,51 -0,31 -0,52 +4,41

0,23 2,00 0,60 0,93

-3,03 +0,50 -0,17 +5,40

0,23 1,97 0,59 0,93

0 7 394 1.641 2.716 4

54,25 1,78 3,25 15,75 14,28 58,19

0,00 +0,51 -1,02 0,00 -3,44 -2,33

54,20 1,78 3,20 15,70 14,12 57,85

0,00 0,00 -1,54 -0,38 -4,59 -3,10

0,00 1,78 3,22 15,72 14,10 57,85

916 78 10 1.198 115 2 2.614 2.952 838 22 0 831 78 32 3.119 402 730 287 13 48 16 0 21

2,51 0,70 1,65 3,83 5,52 2,88 4,05 9,15 3,91 2,14 14,00 2,51 2,47 4,09 2,84 1,66 2,85 7,38 0,42 0,20 0,28 96,10 4,42

+0,68 -0,04 -0,38 +2,64 -2,74 +0,98 -1,88 -1,97 -2,34 -2,05 0,00 -1,06 -0,47 -2,19 -2,29 -3,00 -2,56 +9,23 -1,28 -0,93 -3,07 0,00 +1,13

2,48 0,70 1,63 3,82 5,54 2,90 4,03 9,06 3,86 2,12 14,00 2,51 2,48 4,10 2,83 1,69 2,81 6,95 0,43 0,20 0,28 96,00 4,41

-2,17 +0,36 -2,69 +5,68 +1,19 +3,57 -2,54 -3,36 -2,34 -3,31 0,00 -0,50 -1,79 -1,20 -3,25 -0,24 -3,52 -4,14 -2,39 -0,05 -3,10 0,00 +1,32

2,49 0,70 1,64 3,82 5,48 2,90 4,04 9,09 3,87 2,12 0,00 2,50 2,48 4,11 2,83 1,66 2,83 6,95 0,43 0,20 0,28 0,00 4,42

13 15

2,78 10,98

-0,12 -2,13

2,78 10,81

-0,54 -2,44

2,78 10,81

29 0

0,49 0,30

+1,14 0,00

0,49 0,30

+0,51 0,00

0,49 0,00

3 2.056 138 3 283 111 2.148 16 3.810 1.998 106 4 64 0 55 14 31 1.211

1,74 1,74 12,37 13,36 1,52 3,87 0,28 0,30 2,86 1,46 13,55 0,44 0,91 62,22 0,94 1,02 9,36 10,33

-2,10 -1,32 -0,12 -2,67 -2,73 +1,20 -2,36 -0,98 0,00

-2,85 -2,14 +0,40 -2,77 -1,49 +3,72 -2,95 -1,33 0,00

+2,53 +0,56 -1,76 0,00 -0,28 -4,26 -2,25 -2,36

1,74 1,74 12,45 13,35 1,52 3,90 0,28 0,30 2,64 1,40 13,00 0,44 0,91 62,22 0,95 1,00 9,15 10,20

-0,23 0,00 -2,10 0,00 -0,32 -3,56 -4,19 -3,23

1,74 1,74 12,40 13,35 1,52 3,91 0,28 0,30 2,70 1,37 13,10 0,44 0,92 0,00 0,95 1,00 9,15 10,24

0 240 41 18 730 13 88 59 67 51 768 5

0,29 1,08 0,64 2,69 4,46 29,22 0,22 13,54 0,49 0,11 0,39 57,94

0,00 -2,73 -3,06 +0,31 -0,92 -3,54 -0,45 -3,29 -1,57 -1,87 -7,18 -0,96

0,29 1,08 0,63 2,75 4,44 28,80 0,23 13,79 0,50 0,11 0,39 57,70

0,00 -2,44 -4,03 +1,57 -0,95 -4,64 +3,22 -0,36 +1,21 -0,75 -5,68 -1,33

0,00 1,07 0,65 2,74 4,48 28,80 0,22 13,62 0,50 0,11 0,39 57,70

22 51 36 186 78 625 5.127 0 11 0 672 1 33 826 3 776 3 28 484 2.301 138 1 17 3 44 55 118 2 125 74 0 8.370

0,36 13,57 0,72 7,91 5,62 0,50 18,68 18,00 46,72 29,85 2,07 9,72 4,84 0,20 1,16 5,04 86,53 52,34 3,27 3,06 0,19 88,50 0,18 41,53 1,69 1,06 4,36 79,96 0,93 0,48 2,55 5,58

-0,20 +2,97 -3,04 -2,20 -5,08 -4,67 -2,52 0,00 -1,94 0,00 -1,86 -2,47 -0,77 -1,57 0,00 -0,77 -0,02 -3,32 -1,47 -0,84 -1,88 +2,79 -1,38 -3,10 -1,69 -1,72 +0,72 +1,22 +1,95 -3,20 0,00 -4,97

0,36 13,45 0,73 7,87 5,52 0,51 18,58 18,00 45,97 29,85 2,06 9,72 4,82 0,20 1,16 5,01 86,75 51,49 3,27 3,06 0,19 88,50 0,18 41,36 1,70 1,05 4,72 79,96 0,93 0,49 2,55 5,46

-0,97 +2,13 -2,03 -1,07 -4,09 +1,81 -2,67 0,00 -2,71 0,00 -2,37 -2,36 -1,98 -1,51 0,00 -1,57 +0,21 -4,82 -1,21 -1,21 -2,62 +2,79 -1,12 -2,68 -1,39 -2,51 +8,76 +1,22 -0,96 -0,20 0,00 -6,83

0,36 13,55 0,72 7,82 5,65 0,51 18,58 0,00 45,97 0,00 2,08 9,72 4,87 0,20 0,00 5,01 86,75 51,11 3,25 3,07 0,19 0,00 0,18 41,49 1,70 1,05 4,50 0,00 0,92 0,49 0,00 5,46

0 10 49 4.436 201 2.532 0 5.242 3.566 725 450 33 354 111 172

16,86 0,11 117,20 0,95 0,12 0,66 14,94 10,63 2,46 0,36 40,34 39,68 8,73 0,78 7,89

0,00 -5,22 -0,03 -3,05 -6,87 -1,45 0,00 -3,67 +0,08 -2,03 -0,59 -2,99 -2,58 -1,95 +7,05

16,70 0,12 117,10 0,94 0,12 0,66 14,94 10,51 2,50 0,36 39,90 39,27 8,75 0,78 7,80

0,00 -4,17 -0,09 -2,99 -3,57 -0,83 0,00 -3,84 +2,46 -2,32 -1,31 -3,39 -2,34 -1,27 +4,70

0,00 0,12 117,10 0,94 0,12 0,66 0,00 10,46 2,50 0,36 39,92 39,27 8,75 0,78 7,67

1.796 1.816 26.436 73 0 925 628

9,79 1,18 1,95 3,05 17,95 0,86 0,59

-2,26 -7,97 -3,21 -0,83 0,00 -1,72 -2,45

9,75 1,17 1,91 3,02 17,96 0,86 0,59

-2,26 +0,69 -4,40 -2,58 0,00 -2,00 -2,82

9,76 1,17 1,92 3,02 0,00 0,86 0,59

108 3 34 27 0 8

0,17 1,62 4,29 4,11 249,00 17,20

-3,22 -0,01 -1,49 -2,96 0,00 -1,88

0,17 1,62 4,30 4,13 249,00 17,00

-2,64 -0,06 -1,77 -0,72 0,00 -2,30

0,17 0,00 4,28 4,15 0,00 17,00

68 70 12

3,54 0,44 1,17

-2,20 -1,77 -4,61

3,52 0,43 1,18

-1,67 -0,70 -4,07

3,55 0,43 1,18


il Domani MartedĂŹ 16 Giugno 2009 7

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

'FSJUF BMUSF TFUUF QFSTPOF

4UBWBOP FTFHVFOEP EFJ MBWPSJ EJ QVMJUVSB EJ VO JNQJBOUP 4DJWPMBUJ BMMnJOUFSOP QFS MF FTBMB[JPOJ 6O UFS[P Ăƒ JOUPTTJDBUP

%VF PQFSBJ NVPJPOP OFMMB WBTDB EJ EFQVSB[JPOF *M TPQSBWWJTTVUP o)P MBODJBUP MPSP VO TBMWBHFOUF F IP DIJBNBUP J TPDDPSTJp RIVA LIGURE (IMPERIA) - Due operai che stavano lavorando all'interno del depuratore di Riva Ligure (Imperia) sono morti dopo essere caduti all'interno di una vasca di depurazione delle acque, forse a causa delle esalazioni provenienti dall'interno. Un terzo operaio e' rimasto intossicato nel tentativo di aiutare gli altri due lavoratori. "Stavamo lavorando nei pressi della vasca, uno dei miei due compagni è sceso qualche scalino per spostare la pompa idraulica che non prendeva bene e si è sentito male. L'altro è intervenuto per aiutarlo ma si è sentito male anche lui": trema ancora la voce dell'operaio tunisino Mohamed Abidi, il terzo dipendente presente sul posto, nel raccontare quello che è accaduto nella vasca. "Ho lanciato loro i salvagente - prosegue Abidi e poi sono corso a dare l'allarme". Sul posto sarebbe poi intervenuto un quarto uomo, un dipendente della stessa ditta, che è stato colto da malore e trasferito in ambulanza, in codice giallo, al

Il luogo

Borgomaro

LIGURIA Taggia A10

San Remo

1FS HMJ BQQBMUJ OFM DPNVOF EJ /BQPMJ

Marina di Andora Diano Marina Imperia

Riva Ligure

* EVF PQFSBJ NPSUJ DIF FSBOP DPHOBUJ BWFWBOP  F  BOOJ

pronto soccorso dell'ospedale di Sanremo. Intanto presso l'impianto di depurazione sono arrivati i parenti dei due lavoratori morti, che tra l'altro sarebbero tra loro cognati. Uno di questi, in particolare, sarebbe figlio di un dipendente della stessa ditta. La squadra che stava lavorando era composta da quattro persone: un terzo operaio che ha cercato di dare soccorso ai due colleghi, sembra gettando loro dei salvagente, e che è stato portato via in ambulanza: un quarto rimasto fuori dall'impianto, per manovrare le condut-

Alassio

ture di scarico. I due operai morti, uno di 36 anni e l'altro di 40 anni, facevano parte di una squadra di tre addetti della società C.I.E.M di San Biagio della Cima, specializzata nella pulitura di depuratori. Secondo una prima ricostruzione, sembra che i due siano entrati nel depuratore sprovvisti delle protezioni di sicurezza ed abbiano raggiunto la vasca delle acque reflue. Qui avrebbero perso i sensi a causa della rarefazione dell'ossigeno e dell'alta percentuale di anidride carbonica nell'aria. A dare l'allarme è

ANSA-CENTIMETRI

stato il terzo operaio della squadra, rimasto all'esterno dell'impianto. La C.I.E.M. lavora per conto della Secom, societĂ  pubblica che gestisce gli impianti di depurazione di otto comuni dell' Imperiese. "Ancora una tragedia sul lavoro: due operai deceduti a causa di esalazioni tossiche. Tragedie che si ripetono sempre uguali a se stesse. Se non prevale la cultura della sicurezza fatta di prevenzione, regole e costrizioni,continueremo ad assistere a questi episodi luttuosi", afferma Cesare Damiano, responsabile lavoro del Pd.

5SFOUBRVBUUSP NBOVGBUUJ EJTQPTUJ JO USF DJNJUFSJ SPNBOJ

3JDIJFTUJ EJFDJ BOOJ 5PNCF F DBQQFMMF WBOOP BMMnBTUB PO MJOF OFM QSPDFTTP 3PNFP *M 7FSBOP WFOEF QBSUF EFJ TVPJ TFQPMDSJ

*O MJCFSUÂť EB NBS[P EPQP  NFTJ EJ DBSDFSF

NAPOLI - Dieci anni di reclusione sono stati chiesti per l’imprenditore Alfredo Romeo a conclusione della requisitoria al processo, con rito abbreviato, per gli appalti al Comune di Napoli. La richiesta è stata formulata al termine della requisitoria dai pm Vincenzo D’Onofrio, Raffaello Falcone e Pierpaolo Filippelli. I pm hanno chiesto anche la confisca dei beni sotto sequestro e l’interdizione per tre anni dalla contrattazione con la pubblica amministrazione. I pm hanno inoltre chiesto sei anni di reclusione per gli ex assessori al Comune di Napoli, Giuseppe Gambale, Ferdinando Di Mezza ed Enrico Cardillo e cinque anni e otto mesi per l’altro ex assessore Felice Laudadio. Queste le altre richieste avanzate dai pm: sette anni di reclusione per Paola Grittani e 6 anni ed otto mesi per Guido Russo, rispettivamente collaboratrice di Romeo e docente universitario. Il processo che si svolge davanti al gup Enrico Campoli riprenderà con le arringhe difensive il 22 giugno prossimo. L’accusa principale contestata a diversi imputati è di associazione per delinquere finalizzata alla turbativa d’asta e alla corruzione.

PALERMO - Ăˆ di due morti e sette feriti il bilancio dell’incidente stradale avvenuto domenica sulla strada statale Palermo-Agrigento. La giovane e il bimbo morti, e cinque dei sette feriti, viaggiavano su una Opel Corsa che si è scontrata con una Mercedes. Il conducente della Mercedes Epifanio Cammarata di 28 anni è stato arrestato per omicidio colposo, con l'aggravante della guida in stato di ebbrezza. Non aveva documenti con sĂŠ ed è risultato positivo al test etilico, con un tasso di tre volte superiore alla media. Il giovane ha riportato gravi ferite ed è in prognosi riservata all'ospedale Civico di Palermo. Girolamo Di Fatta, 18 mesi, è il bimbo morto nella notte di domenica in ospedale a Palermo. Secondo quanto riferito dalla polizia stradale è figlio di Rosalia Guercio, 18 anni, rimasta ferita. Madre e figlio viaggiavano sulla Opel Corsa guidata da Francesco Simonetti.

7JPMFOUBUP EBMMnFUÂť EJ TFUUF GJOP BJ 

;JP BCVTB EFM OJQPUF QFS EJDJPUUP BOOJ BRIANZA - Ha abusato per 18 anni del nipote, seviziandolo e violentandolo da quando aveva solo 7 anni fino a quando ne ha compiuti 25. Ora lo zio, 62 anni, pensionato, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale continuata e aggravata. Il primo episodio di violenza risale al lontano 1990 quando i genitori avevano affidato il loro figlio unico, che allora aveva 7 anni, allo zio per andare a fare la spesa. In loro assenza, l’uomo non aveva esitato ad abusare del bambino, proseguendo per 18 anni. Solo nel giugno 2008 il ragazzo, ormai 25enne, lo ha denunicato.

&n VO UPTTJDPEJQFOEFOUF DPO QSFDFEFOUJ

'FSNBUP VO DJORVBOUFOOF QFS PNJDJEJP EFMMB QSPTUJUVUB

7BMPSF CBTF EJ   NJMJPOJ EJ FVSP QFS MnBDRVJTUP F MB DPODFTTJPOF QFS  BOOJ SJOOPWBCJMJ ROMA - Tombe e cappelle all’asta on line. CosÏ il cimitero monumentale di Roma del Verano, assieme a quelli meno suggestivi del Flaminio e di Maccarese, vende una parte dei suoi sepolcri. In un’asta telematica, del valore base di circa 2,5 milioni di euro, cifra che comprende l’acquisto del bene e la concessione per 75 anni rinnovabile, l’Azienda municipale ambiente (Ama) del comune di Roma offre 34 manufatti tra cappelle, tombe e camere sepolcrali dei tre cimiteri romani. Per sceglierle basta entrare nel sito dell’Ama, la municipalizzata che gestisce anche i cimiteri della capitale. Delle 34 proposte all’asta, 8 sono al Verano, 24 al Flaminio e due a Maccarese. Tra i gioielli che il sindaco Gianni Alemanno ha deciso di mettere in vendita attraverso una negoziazione telematica, una cappella in stile classico, con elementi ornamentali in travertino, cancello in ferro battuto e camera sepolcrale che può contenere fino a 20 salme. Si trova nella parte storica del Verano, il Pincetto, chiamato cosÏ perchè sorge su una parte piu alta del cimitero e racchiude le tombe monumentali e di pregio architettoni-

6CSJBDP BMMB HVJEB GBMDJB NBNNB F CJNCP

URBANIA (PESARO URBINO) - Si chiama Leandro Goffredi l’uomo di 50 anni fermato dai carabinieri per l’omicidio di Maria Angela Licciardello, l’italoargentina di 54 anni assassinata domenica nella sua abitazione. La vittima si prostituiva e tra le ipotesi c’è quella che l’uomo fermato, noto come tossicodipendente e con vari precedenti, avesse intrecciato con lei una relazione finita male.

7JPMFOUĂ? VOB SBHB[[B  BOOJ F  NFTJ

6OB WFEVUB EFM 7FSBOP B 3PNB

co oltre che custodire le salme di personaggi illustri. Ăˆ questo forse il manufatto sepolcrare piĂš interessante, del resto è quello con la base d’asta piĂš alta, 321.629 euro, ma non sono da meno le altre cappelle come quella posta sull’ Altopiano che può contenere 28 salme. Tutte le tombe piĂš antiche sono nella zona sottoposta a vincolo e a tutela della sovrintendenza della Capitale. I sepolcri si possono visitare virtualmente grazie al sistema satellitare ’Google Earth’, oltre che attraverso le foto e le

descrizioni dettagliate nella sezione ’gare pubblichè del sito www. amaroma.it. Per chi ha meno possibilità, ma il desiderio comunque di avere i propri cari vicini anche dopo il trapasso, ci sono preziose tombe a terra con base d’asta di ’solÏ 24,5 mila euro circa, sempre al Verano, oppure cappelle al cimitero Flaminio tra i 23 mila e i 140 mila euro, e una scelta ampia che contempla anche una edicola al cimitero Maccarese, con camera sepolcrale che può ospitare 12 salme.

$POEBOOB B 'SBODFTDIJOJ QFS TUVQSP EJ $BQPEBOOP ROMA - Due anni e otto mesi di reclusione. E' la condanna che il gup di Roma ha inflitto a Davide Franceschini, il giovane di 22 anni di Fiumicino che confessò di essere il responsabile dello stupro di Capodanno ai danni una ragazza di 25, durante una festa alla Fiera di Roma. Lesioni gravi psicologiche e fisiche, nonchè violenza sessuale, sono i reati per i quali il giovane è stato condannato al termine del rito abbreviato. Dovrà pagare 10mila euro di provvisionale alla parte offesa e 3mila al comune di Roma.


8 MartedĂŹ 16 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

*M MFBEFS EFM QBSUJUP EFNPDSBUJDP JO 6NCSJB

"  HJPSOJ EBMMB DPOWPDB[JPOF EFM DPOHSFTTP CBHBSSF OFMMnPQQPTJ[JPOF

*M EVP #FSTBOJ -FUUB BQSF MF EBO[F OFM 1E VTDJUP EBM -JOHPUUP *M TFHSFUBSJP EFM 1E JFSJ JO 6NCSJB DPJ DBOEJEBUJ MPDBMJ

o1FOTJBNP BJ CBMMPUUBHHJp .B 'SBODFTDIJOJ DJ QFOTB ORVIETO - “Non sono esperto di schini- l’importanza dei ballottagcomplotti nĂŠ di scosse. Penso sia gi. Non è un bel segnale quando piĂš utile prendere atto che c’è un cala la partecipazione perchĂŠ il secondo turno è il governo che non momento in cui si governaâ€?, dice sceglie al di fuori Franceschini. Il sedella politica nagretario Pd risponzionale chi ammide cosĂŹ sul rischio nistra le cittĂ  e le di scosse ipotizzaprovinceâ€?. “Gli itato da D’Alema. liani -evidenzia“Abbiamo un predevono scegliere mier distratto -si licon grande attenmita a dire- che zione le persone non affronta i proadatte, fuori dai blemi degli italia- %BSJP 'SBODFTDIJOJ condizionamenti niâ€?. Franceschini scansa il problema della sua can- ideologici e per competenza e didatura al congresso: “Ho invita- compattezzaâ€?. Poi torna sui probleto tutti a concentrarsi sui ballottag- mi reali del Paese. Poi il segretario gi -dice-. Poi si avvierĂ  un percor- del Pd, incalzato dai suoi a Terni, so e lĂŹ dirò cosa voglio fareâ€?. “Vo- si è lasciato scappare un “ci proglio sottolineare -insiste France- voâ€?.

.PMUJ J TPTUFOJUPSJ EFMMnBUUVBMF TFHSFUBSJP DPO MB 4FSSBDDIJBOJ F MB SFHJB EJ 7FMUSPOJ ROMA - La corsa non è ancora cominciata, il gong sarà suonato nella direzione del 26 giugno quando i big del Pd convocheranno il congresso, alzando il sipario su un dibattito che si annuncia infuocato. Ma tra candidature annunciate da tempo e discese in campo maturate piÚ sull’onda dell’emotività che di vere piattaforme, la gara per la leadership del Partito Democratico si presenta affollata già quattro mesi prima dell’appuntamento congressuale. L’ex ministro e responsabile economico del Pd Pier Luigi Bersani è al momento l’unico candidato ufficiale con un annuncio che risale ancora ai tempi della segreteria Veltroni. Bersani rinunciò a candidarsi dopo le dimissioni del primo segretario del Pd in nome di un accordo di vertice che preferÏ la soluzioneponte di Dario Franceschini piuttosto che un congresso anticipato. Ora però l’ex ministro diessino non ha intenzione di fare altri passi indietro ed è contrario anche ad

8BMUFS 7FMUSPOJ DPO MB TVB QVQJMMB %FCPSB 4FSSBDDIJBOJ

intese che impediscano un dibattito vero e una scelta chiara da parte di militanti e popolo delle primarie. Al suo fianco si è schierato da tempo Massimo D’Alema, che con-

fina una sua candidatura alla extrema ratio e, nei giorni scorsi, Enrico Letta, che però esclude ticket con Bersani come Veltroni fece con Franceschini. E il segretario del Pd

$POWFSTJPOF JO MFHHF EFM %M TVM UFSSFNPUP 1SPUFTUF EBWBOUJ B .POUFDJUPSJP

4PMJEBSJFUÂť BMMB QSPWB EFMMnBVMB ROMA - Sul decreto per far fronte ne di fiducia. Mentre dall’Abruzzo dl. Dunque, la ricostruzione a speai danni provocati dal terremoto in Roberto Tortoli (Pdl) ribadisce che se dello Stato avrĂ  ad oggetto ÂŤnon Abruzzo il governo tiene duro, e l’orientamento della maggioranza solo gli edifici di riconosciuto valominaccia di blindare con la fidu- è di non cambiare il decreto, con re storico e artistico, ma anche un comunicato la quelli che rivestono rilievo amcia il testo del Senato; anche se l’Ese- 1SFWJTUJ  NMO presidenza del Con- bientale e paesaggistico. Ed è noto siglio offre una ras- a tutti, e universalmente riconocutivo, con il miniFOUSP MnFTUBUF sicurazione: ÂŤAn- sciuto, che in questa categoria rienstro Elio Vito, confida che l’opposizio- -F TFDPOEF DBTF che le seconde ca- tra la maggior parte degli edifici ne, ÂŤpur nel rispet- TBSBOOP DPNQSFTF se ubicate nel cen- ubicati nei centri storici, e, quindi, tro storico del- anche dei non residentiÂť. to dei ruoli, possa avere un atteggiamento responsabi- l’Aquila e degli altri comuni colpi- Altra assicurazione sui finanzia- che i Comuni riceveranno dallo butiÂť. Ma non basta all’opposizioleÂť, come è avvenuto a Palazzo Ma- ti dal sisma saranno ricostruite a menti degli enti locali, che non Stato le somme che essi non han- ne che, con Giovanni Lolli, lamenspese dello StatoÂť, in base a quan- percepiscono entrate fiscali. ÂŤSarĂ  no potuto incassare a causa della ta ÂŤl’insoddisfazione che serpeggia dama. Nel giorno in cui l’Aula della Ca- to è ÂŤespressamente stabilitoÂť dal disposto - precisa Palazzo Chigi - sospensione del pagamento dei tri- tra la genteÂť e la ÂŤmortificazione mera inizia l’esame del decreto (su cui gravano poco meno di 500 emendamenti, quasi tutti dell’op"M 4FOBUP TFUUJNBOB EJ GVPDP "MMnPSEJOF EFM HJPSOP MnBQQSPWB[JPOF EFM EEM TJDVSF[[B posizione) e la Commissione Ue annuncia di aver ricevuto la documentazione sul sisma d’Abruzzo e si appresta a proporre il via libera per l’erogazione di 493 milioni di euro entro l’estate, Palazzo Chigi L’esame del ddl sicurez- stione delle ronde è solo la parte terminale di 4FDPOEP assicura che il testo del decreto è za, licenziato dalla Ca- un brutto provvedimento che speriamo non J SVNPST adeguato alle esigenze della ricomera il 14 maggio con venga mai approvato. Combatteremo con tutBM 4FOBUP struzione. ben tre voti di fiducia, ti i mezzi che il regolamento ci mette a dispoTBSFCCF Ulteriori interventi via via necessasarebbe dovuto comin- sizione e porteremo la protesta anche nelle QSPOUB ri potranno essere realizzati con le ciare oggi, davanti alle piazzeÂť. MB GJEVDJB ordinanze, senza ricorrere alla legcommissioni riunite, La legalizzazione delle ronde cittadine previQFS JM EEM ge; ma per il governo il decreto ma Carlo Vizzini, presi- sta nel ddl monopolizza il dibattito politico. TJDVSF[[B deve essere approvato come è uscidente della prima com- Soprattutto dopo l’annuncio della nascita delto da Palazzo Madama. Una chiuROMA - Settimana di fuoco a Palazzo Mada- missione e relatore del testo, secondo quanto le ’ronde nere’ che si richiamano alla ÂŤsimbosura che manda su tutte le furie si è appreso, non dovrebbe tornare prima di logia nazistaÂť, secondo l’accusa della comunima. l’opposizione, che assicura ÂŤbattaNelle commissioni Affari Costituzionali e mercoledĂŹ da Palermo dove è coinvolto nel- tĂ  ebraica di Milano. Il ministro dell’Interno glia durissimaÂť con i suoi emendaGiustizia dovrebbe cominciare domani l’esa- l’inchiesta della Procura sulla distribuzione Roberto Maroni butta acqua sul fuoco. Se fosse giĂ  in vigore il ddl, dice, le ’ronde nere’ menti. A meno che, sottolinea Erme di due provvedimenti ’caldi’: il ddl sicu- del gas in Sicilia. mete Realacci, il decreto ÂŤnon venrezza e quello sulle intercettazioni. Per i quali CosĂŹ, nell’attesa, l’opposizione affila le armi, sarebbero ÂŤimpossibiliÂť perchĂŠ si vieterebbega davvero miglioratoÂť. Una battail governo sarebbe giĂ  pronto a rigiocare la come fa capire il capogruppo dell’Idv Felice ro quelle ÂŤfai da teÂť. E poi, ricorda, toccherebglia che però, garantisce il sottosecarta della fiducia, come si conferma sottovo- Belisario. ÂŤContro questo testo - assicura - be al sindaco ÂŤdecidere di avvalersi delle gretario Roberto Menia, farebbe faremo una battaglia durissima perchĂŠ la que- associazioni di volontariÂť. ce nella maggioranza. inevitabilmente scattare la questio-

1FS MF SPOEF QSPOUB MB GJEVDJB

ha sempre detto che il suo lavoro finisce ad ottobre, sviando alla domanda se si sarebbe candidato alla leadership. Ma da piÚ parti ci sono sollecitazioni perchÊ l’esponente -F VMUJNF DIPDDBOUJ JNNBHJOJ EFMMn"RVJMB TQB[[BUB WJB EBM TJTNB 0HHJ BM WPUP EFMMnBVMB JM EFDSFUP TVHMJ BJVUJ

della governance degli enti locali. Bisognerà attendere oggi per capire se il centrosinistra allenterà la sua pressione consentendo al governo di licenziare entro questa settimana il decreto senza ricorrere alla fiducia. Intanto i venti di protesta diventati piuttosto forti e nelle ultime settimane all’Aquila, per la prima volta, soffieranno fuori dal cratere: oggi davanti a Montecitorio, a partire dalle 12, è previsto un lungo sit-in, promosso dai Comitati di cittadini per la ricostruzione, sorti spontaneamente dopo il sisma del 6 aprile. Vi parteciperanno anche il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, e la presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, e sindaci di numerosi comuni terremotati. Un anticipo della protesta si è avuto ieri pomeriggio, nel piccolo aeroporto di Preturo, che fungerà da base aerea per il G8, dove è stato promosso un presidio istituzionale dei sindaci e degli enti locali per ribadire con forza il diritto alla ricostruzione di una città cosÏ come di una intera comunità. La manifestazione proseguirà nel pomeriggio mentre la Camera comincerà la votazione sulla conversione in legge del Decreto sul terremoto. L’obiettivo dei manifestanti è proprio quello di far cambiare il decreto per avere maggiori garanzie sulla ricostruzione: viene chiesta trasparenza nei percorsi attraverso la partecipazione dei cittadini.


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 16 Giugno 2009 9

ATTUALITĂ€

*SBO F "GHIBOJTUBO BM DFOUSP EFMMnJODPOUSP DPO 0CBNB 5SB HMJ PVUTJEFS TQVOUBOP J OPNJ *M QSFNJFS #FSMVTDPOJ BMMB $BTB #JBODB EJ 3FBMBDDJ o$PNQMPUUPp OVPWP TDPOUSP TVMMF GPUP F EFM MBJDP .BSJOP *M EVP &OSJDP -FUUB F 1JFS -VJHJ #FSTBOJ DPO MnVOP BE BWFS MBODJBUP MnBMUSP OFMMB DPSTB B TFHSFUBSJP EFM 1E * EVF DPNVORVF IBOOP QSPNFTTP DIF OPO BTQJSBOP B VO DBSUFMMP DPNF RVFMMP EJ 7FMUSPOJ F 'SBODFTDIJOJ 0CBNB JFSJ QSJNB EFMMnJODPOUSP B 8BTIJOHUPO DPO #FSMVTDPOJ

ex Ppi continui il suo lavoro da segretario. Tra i sostenitori di Franceschini, sia pure in modo non ancora ufficiale, c’è Piero Fassino mentre Walter Veltroni, che scelse

il suo vice quando a marzo si dimise, ha respinto come polpette avvelenate le voci circa suoi ’giochi’ precongressuali seguendo uno spirito da Lingotto, luogo della sua

.JOJ SJWPMV[JPOF TVMMB WFDDIJB 'JOBO[JBSJB

*M %QFG QSFTUP JO QFOTJPOF "SSJWB MB MFHHF EJ TUBCJMJU ROMA - Arriva in aula al Senato la mini-rivoluzione delle procedure per le leggi e i documenti di finanza pubblica. La riforma, che prevede l’addio alla vecchia legge Finanziaria con l’arrivo di una nuova legge di Stabilità che si affiancherà ad un Bilancio riorganizzato per obiettivi, è all’ordine del giorno dell’assemblea di Palazzo Madama. Il Dpef pronto ad andare in pensione.

*M (VBSEBTJHJMMJ "MGBOP

-B 3VTTB DPOUSP MnVTP JOEFCJUP EFM TJNCPMP EFMMn.TJ

-B oGJBNNBp GB EJTDVUFSF PADOVA - Ignazio La Russa ministro della Difesa e coordinatore del Pdl, ha chiesto che venga avviata un’azione legale per indebito utilizzo del simbolo del Msi da parte dei promotori delle cosiddette ronde nere presentate la scorsa settimana a Milano. La Russa ha quindi preso le distanze dall’iniziativa e chiesto ad Alleanza nazionale di far valere i propri diritti.

*M TJNCPMP TUPSJDP EFMMn.TJ

" QPDIJ HJPSOJ EBM WPUP TJ WBMVUB VO FTQPTUP BMMB QSPDVSB

3FGFSFOEBSJ DPOUSP .BSPOJ ROMA - Il sondaggio di Mannheimer di ieri parla chiaro: un italiano su due non sa nemmeno che ci sarà un referendum il 21 e 22 aprile. Ciò è frutto di un boicottaggio sistematico attuato in tutti questi mesi con lo scopo di far fallire il referendum. Giovanni Guzzetta attacca la Lega, Maroni, e studia un esposto alla procura.

*M NJOJTUSP EFMMn*OUFSOP

incoronazione, ovvero l’ipotesi di un ticket Franceschini-Debora Serracchiani, pur vedendo un’intera classe di giovani dirigenti pronti per la guida del partito.

4VNNJU B 3PNB

CosÏ si torna a guardare ai senior, come il senatore Ignazio Marino, salito agli onori della cronaca soprattutto per la battaglia laica sul testamento biologico, e accreditato come il terzo uomo, espressione piÚ della società civile che della politica. In realtà sul chirurgo, candidato due legislature fa da Fassino e D’Alema, c’è un pressing a candidarsi dall’area che fa capo a Goffredo Bettini, ex braccio destro di Veltroni, che ha rotto con Franceschini. Tra gli outsider svetta il nome di Ermete Realacci. L’ex presidente di Legambiente si è detto pronto a correre, convinto che al centro del dibattito del Pd ci debba essere la questione dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile e per schierarsi contro assi tra ex comunisti ed ex democristiani. Priorità condivisa da Francesco Rutelli, molto critico sulla scelta del Pd di entrare nell’Alleanza dei socialisti e democratici (Asde) al Parlamento europeo, al punto da annunciare il voto contrario in direzione.

WASHINGTON - Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, giunto domenica sera a Washington, ha incontrato ieri alla Casa Bianca il presidente americano Barack Obama per un colloquio nello Studio Ovale che sarà centrato sulla agenda dell’imminente vertice G8 di L’Aquila. La formula dell’incontro prevede circa un’ora di colloquio tra le due delegazioni. Da parte americana, oltre al presidente Obama, saranno presenti il segretario di stato Hillary Clinton, il consigliere per la sicurezza nazionale James Jones, il capo di staff Rahm Emanuel ed altri funzionari della Casa Bianca e del Dipartimento di Stato. La situazione in Iran crea indubbiamente problemi alla strategia del dialogo promossa da Obama e rende ancora piÚ interessante per la Casa Bianca la consultazione col premier italiano. Tra i temi della agenda l’Afghanistan e il Libano (dove l’Italia offre importanti contributi), la crisi economica e il clima, la chiusu-

ra di Guantanamo (balzata all’attualità dopo la decisione odierna a Bruxelles sulle modalità di accoglimento dei detenuti). Sul piano bilaterale, il recente accordo tra la Fiat e la Chrysler offrirà a Berlusconi la possibilità di parlare di altri progetti economici di interesse italiano, compresa la questione degli elicotteri Finmeccanica. Dopo il colloquio con Obama, Berlusconi si recherà al Congresso per un incontro con la speaker (presidente) della Camera Nancy Pelosi ed altri esponenti del parlamento Usa. Sul fronte interno l’avvocato del presidente del Consiglio ha presentato un esposto alla Procura di Roma in cui chiede il sequestro di 5mila foto che ritraggono il premier e i suoi ospiti a Villa Certosa. La procura capitolina, a differenza di quanto accadde nei giorni scorsi subito dopo il primo esposto di Ghedini, non ordinerà un sequestro di urgenza e il nuovo esposto sarà allegato al fascicolo di indagine.

-B %JHPT JOEBHB TV VO FWFOUP NJOBUPSJP 4PMJEBSJFUÂť EBM NPOEP QPMJUJDP

"QQFMMP BHMJ  HSBOEJ #PTTPMJ EJ QSPJFUUJMF BM (VBSEBTJHJMMJ F BM TVP WJDF EBJ MFBEFS SFMJHJPTJ .JOBDDF DPOUSP MnJOBTQSJNFOUP EFM SFHJNF  CJT ROMA - Il primo appuntamento è per questa mattina all’Aquila, davanti al duomo distrutto dal terremoto, perchÊ il sogno di un futuro migliore non può non partire dalle ferite del mondo. Subito dopo i partecipanti al IV Incontro dei leader delle religioni mondiali si sposteranno a Roma per dare il via a una due giorni di riflessioni sui temi del G8. Obiettivo: fornire un contributo al vertice dei Grandi e lanciare loro un appello affinchÊ tengano conto della dimensione religiosa della vita politica, essenziale anche per lo sviluppo, per la pace e per la convivenza tra i popoli. CosÏ mons. Vincenzo Paglia, presidente della Commissione Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, ha illustrato l’evento che si terra domani e dopodomani a Roma, in collaborazione con il ministero degli Esteri. Al dibattito parteciperanno 129 esponenti e leader religiosi delle diverse confessioni, provenienti da ogni angolo del mondo, che discuteranno dei temi in agenda al G8 dell’Aquila: acqua, salute, educazione, sicurezza alimentare, pace e sicurezza, con un focus sull’Africa e nel contesto della crisi economica globale. Questa crisi non è casuale - ha precisato Paglia - ma ha delle radici che affondano nel terreno dell’etica, di una concezione della vita. Ecco perchÊ questo summit vorrebbe far presente ai capi politici che la dimensione religiosa è essenziale anche per lo sviluppo per la pace e per la convivenza tra i popoli.

ROMA - Due buste, contenenti ciascuna un bossolo di proiettile a pallettoni, arrivate al ministero della Giustizia e destinate al Guardasigilli Angelino Alfano e al suo vicecapo di gabinetto Roberto Piscitello, l’unico che come ’surplus’ di minaccia mafiosa viene intimato con lettera anonima ad adoperarsi perchÊ il ministro non metta i vetri divisori nelle carceri. L’episodio, accaduto ieri in mattinata, ha provocato un moto di sdegno bipartisan. Ad Alfano è giunta anche la solidarietà del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del vice presidente del Csm Nicola Mancino (nessuna minaccia potrà condizionare l’azione politica e istituzionale del ministro), e del presidente dell’Associazione nazionale magistrati, Luca Palamara (una vile intimidazione). Sui due plichi minatori indaga ora la Digos. Ed è il contenuto della lettera indirizzata a Piscitello, con minacce di carattere personale al magistrato che fino a pochi mesi fa svolgeva l’attività di sostituto procuratore presso la Dda di Palermo, che farebbe ritenere l’intimidazione collegabile con le indagini da lui svolte in Sicilia, dove si è occupato di importanti inchieste sulla mafia trapanese. Già lo scorso ottobre, sempre al ministero, arrivò un altro plico per Piscitello, con dentro quattro proiettili. Anche Alfano non è nuovo a minacce di tal genere (la sua tutela è stata potenziata in novembre, dopo una serie di messaggi di morte), ma il fatto che il bossolo del proiettile

*M (VBSEBTJHJMMJ "OHFMJOP "MGBOP EVSBOUF VOnJOUFSWJTUB

sia uguale a quello arrivato a Piscitello e che nella lettera a quest’ultimo si faccia riferimento ai vetri divisori nelle carceri, viene interpretato come un’intimazione a frenare sulle misure antimafia messe in campo dal ministro. Il ddl sicurezza che oggi approda in commissione Giustizia al Senato contiene infatti l’inasprimento del 41bis (il carcere duro per i mafiosi portato da due a quattro anni, con proroghe biennali anzichè annuali e con controlli molto piÚ rigidi durante i colloqui tra detenuti e familiari anche attraverso l’obbligo del vetro divisorio) e il giro di vite sulla confisca e il sequestro dei beni mafiosi. Solidarietà ad Alfano anche dai presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, che in due distinti messaggi hanno stigmatizzato il vile gesto. Sono

minacce che non riusciranno mai a frenare l’impegno del ministro e dei suoi collaboratori, assicura Paolo Bonaiuti, portavoce del premier Berlusconi. Oltre alla solidarietà di praticamente tutti i colleghi di governo (la ministra dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo lo ha fatto da siciliana), il Guardasigilli ha avuto anche quella di numerosi esponenti del Pd (Anna Finocchiaro, Giuseppe Lumia, Lanfranco Tenaglia, Donatella Ferranti), e dell’opposizione (il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa e di Felice Belisario dell’Idv). Appoggio ad Alfano anche da un ’nemicò degli ultimi tempi, il governatore della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, mentre la Lega Nord, con Matteo BrigandÏ, ritiene che queste minacce siano la dimostrazione che Alfano sta perseguendo la strada giusta.


10 MartedĂŹ 16 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€ 'BSOFTJOB o/PO BOEBUF JO RVFM 1BFTF B SJTDIJP UFSSPSJTUJDPp

*M TPUUPTFHSFUBSJP 4UFGBOJB $SBYJ o"UUFOUJ DIF OPO TJB VO BMUSP "GHIBOJTUBOp

& TJ UFNF QFS MB TPSUF EFMMnJUBMJBOP SBQJUP OFMMF 'JMJQQJOF

ROMA - Si sconsigliano i viaggi in Yemen per l’ elevato rischio terroristico e di rapimenti ed azioni ostili ai danni di stranieri. L’avvertimento è sul della Farnesina.

ROMa - ÂŤNon dobbiamo abbandonare lo Yemen a se stesso. Si correrebbe il rischio di ripetere un nuovo AfghanistanÂť. Lo sostiene il sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi.

ROMA - Sono ormai 5 mesi che Eugenio Vagni è nelle mani di ribelli islamici nelle Filippine: l’operatore della CRI era stato rapito dal gruppo di Abu Sayyaf il 15 gennaio.

:FNFO &QJMPHP OFM TBOHVF QFS TFJ BEVMUJ F USF GJHMJ EJ VOB DPQQJB UFEFTDB 4J JQPUJ[[B DIF EJFUSP BMMnBUUBDDP DJ TJB VO HSVQQP MFHBUP BE "M 2BJEB .B RVFMMP EJ JFSJ Ăƒ JM QJĂ” USBHJDP

* TFRVFTUSJ EFHMJ VMUJNJ BOOJ Ecco i rapimenti degli ultimi due anni, tutti senza spargimento di sangue prima di quello conclusosi invece tragicamente ieri. 8 Maggio 2008 - Un gruppo tribale rapisce due turiste giapponesi nella città di Maarib (Nord). 12 Agosto 2008 - Un ingegnere franco-algerino e due autisti yemeniti sono rapiti nella zona di Habban, a 40 km da Ataq, la capitale provinciale di Shabwa. 14 Dicembre 2008 - Tre cittadini tedeschi, una donna e i suoi genitori, vengono rapiti nella regione di Sanaa. 17 Gennaio 2009 - Un tecnico tedesco e due yemeniti vengono sequestrati a Shabwa. 31 marzo 2009 - Una coppia di turisti olandesi, Jan Hoogendoorn e la moglie Heleen Janszen, vengono rapiti nei pressi della capitale Sanaa e portati in una zona tribale a 90 chilometri di distanza. 11 Giugno 2009 - Una tribÚ rapisce 24 medici e infermieri, la maggior yemeniti, ma anche egiziani, indiani e filippini. 14 Giugno 2009 - Nove stranieri, 7 tedeschi, un britannico e un sudcoreano vengono rapiti nella regione di Saada, nel nord dello Yemen. Tra i rapiti vi sono 2 infermiere, un ingegnere, un’insegnante, e 3 bambini di nazionalità tedesca.

5VUUJ NBTTBDSBUJ 4FUUF J UFEFTDIJ 'JOF PSSJCJMF QFS USF CBNCJOJ F  EPOOF NVUJMBUF

4FUUF UFEFEFTDIJ USB DVJ  CBNCJOJ VO CSJUBOOJDP F VOB TVEDPSFBOB SBQJUJ OFM OPSE EFM 1BFTF TFDPOEP RVBOUP SJGFSJTDF Mn "TTPDJBUFE 1SFTT DIF DJUB GPOUJ EJ TJDVSF[[B ZFNFOJUF

ROMA - Sequestro di stranieri finisce nel sangue nello Yemen. Ritrovati tutti morti i 9 ostaggi - 7 tedeschi, tra cui tre bambini, un britannico e una sudcoreana - rapiti nei giorni scorsi nel nord del Paese, secondo quanto riferisce Associated Press, che cita un fonti di sicurezza yemenite. I loro corpi privi di vita sono stati rinvenuti in due diversi momenti. Inizialmente sono stati trovati i cadaveri di tre donne tedesche, mutilati secondo fonti delle autorità yemenite, poi gli altri sei corpi. I nove sono stati sequestrati venerdÏ scorso da uomini armati mentre facevano un pic-nic nei pressi di Saada, nel nord dello Yemen. I sei adulti uccisi erano membri di un’organizzazione internazionale che da 35 anni opera presso l’ospedale di Saada. Tra le vittime ci sono un medico tedesco, la moglie e i tre figli, altri due tedeschi, un britannico e la moglie sudcoreana. Si ipotizza che dietro all’attacco ci sia un gruppo legato ad Al Qaida. Ieri, le autorità dello Yemen avevano accusato del sequestro una formazione di ribelli sciiti. Immediata la risposta del gruppo guidato da Abdel Malak alHawthi che aveva negato ogni coinvolgimento. Il governo federale tedesco non ha finora confermato la notizia della carneficina: L’unità di crisi a Berlino e l’ambasciata tedesca a San’a lavorano

condotta da un gruppo di ribelli sciiti capeggiati da un ex deputato, Abdul Malek al Houti. Un portavoce degli stessi ribelli ha però prontamente affermato che si tratta di accuse infondate, di una cospirazione delle autorità per criminalizzare l’immagine della rivolta degli Houti. Nessuno dei nostri ha mai fatto ricorso a questo genere di vergognose azioni. Fonti tribali locali, allo stesso tempo, hanno addossato la responsabilità ad al Qaida. Nel corso degli ultimi 10 o 15 anni, oltre 200 stranieri, tra cui diversi italiani, sono stati sequestrati in Yemen da tribÚ locali, per lo piÚ per fare pressioni sul governo è ottenere concessioni per i loro villaggi e comunità. Gli ostaggi sono però quasi sempre stati trattati bene e rilasciati dopo alcuni giorni, senza danni. Di certo l’episodio di questi giorni si inserisce in un momento di grandi tensioni in varie zone dello Yemen. Diciotto anni dopo la storica riunificazione del Paese, il governo di Sanaa, infatti, oltre ad una grave crisi economica e alla ribellione nel Nord, deve anche far fronte a spinte secessioniste nel Sud, dove un movimento indipendentista è particolarmente attivo da un paio d’anni e manifestazioni e disordini in diversi casi sono state represse nel sangue. L’ultima volta, meno di un mese fa.

febbrilmente per chiarire la vicendaÂť, ha detto un portavoce del ministero degli Esteri. La ÂŤcancellieraÂť Angela Merkel ha affermato: ÂŤConosciamo queste notizie.

Le stiamo approfondendo. Da ieri mattina le notizie arrivate dallo Yemen erano contradditorie. L’agenzia France Presse riferiva, citando fonti di polizia, che due bambini erano stati ritrovati ille-

si. Di sicuro si tratta della conclusione piÚ tragica di un rapimento di tedeschi all’estero da anni. La remota regione di Sadaa, al confine con l’Arabia Saudita, vie-

ne considerata come una roccaforte di al Qaida, il cui leader Osama bin Laden è originario proprio dello Yemen. Ma la stessa regione è anche teatro da circa 5 anni di una sanguinosa rivolta

6O NPSUP F EJWFSTJ GFSJUJ B 5FIFSBO QFS MB HSBOEF NBOJGFTUB[JPOF JO GBWPSF EFMMnFTQPOFOUF NPEFSBUP JSBOJBOP

$FOUJOBJB EJ NJHMJBJB JO QJB[[B QFS .PVTBWJ

-B NBOJGFTUB[JPOF B 5FIFSBO

TEHERAN - Teheran ha vissuto ieri la giornata piÚ drammatica dalle contestate presidenziali del 12 giugno. Centinaia di migliaia di sostenitori dell’ex candidato moderato Mir Hossein Mousavi hanno invaso il centro di

Teheran per una manifestazione vietata dal governo che ha ricordato gli immensi raduni della rivoluzione di 30 anni fa. Ma a conclusione del corteo un manifestante è rimasto ucciso e altri feriti quando sconosciuti hanno aperto il fuoco contro la folla. Un fotografo dell’Ap ha riferito che il manifestante ucciso è stato colpito in fronte davanti ad una sede, che in quel momento era in fiamme, dei Basiji, i miliziani islamici fedelissimi del governo del presidente Mahmud Ahmadinejad. Mousavi, chei era alla testa della manifestazione, era stato ricevuto domenica sera dalla Guida suprema, ayatollah Ali Khamenei, dopo aver presentato al Consiglio dei Guardiani una richiesta formale di annullamento del risultato del

voto, da cui è uscito vincitore Ahmadinejad. Khamenei aveva raccomandato a Mousavi e ai suoi sostenitori la calma. Il candidato sconfitto, aveva aggiunto la Guida, deve proseguire la sua azione solo attraverso le vie legali. Cioè seguire l’iter del ricorso al Consiglio dei Guardiani, al quale lo stesso Khamenei ha chiesto di esaminare con precisione il caso. Non ci fermeremo, ha detto la moglie di Mousavi, Zahra Rahnavard, che gli è stata accanto in tutta la campagna elettorale. Ma non è chiaro se si riferisse appunto al processo legale o alla possibilità di nuovi raduni oceanici. Khamenei ha anche detto che gli incidenti avvenuti nei giorni scorsi a Teheran sono stati il risultato di provocazioni dei nemici.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 16 Giugno 2009 11

CRONACHE IN BREVE *OHFSJTDF  PWVMJ IBTDJTD "SSFTUBUP EBJ DBSBCJOJFSJ

$SJTJ P OPO DSJTJ #SBE 1JUU F "OHFMJOB +PMJF OPO EJNFOUJDBOP MB CFOFGJDFO[B )BOOP EPOBUP VO NJMJPOF EJ EPMMBSJ B VO PTQFEBMF QFS CBNCJOJ EFM .JTTPVSJ

FOLIGNO (PERUGIA) - Aveva ingerito oltre un centinaio di ovuli contenenti ciascuno cinque o sei grammi di hascisc un folignate di 35 anni, del quale sono state rese note solo le iniziali, P.P., arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Perugia appena tornato da un viaggio a Tangeri, in Marocco. I militari hanno recuperato circa 600 grammi di droga. L’uomo è stato accusato di traffico di stupefacenti.

NAPOLI - Due persone, già note alle forze dell’ordine, sono state arrestate dagli agenti della squadra mobile di Salerno e del locale comando di polizia municipale per rapina a mano armata. Gaetano Landi, 32 anni, e Davide Forino, 23enne, sono accusati di aver compiuto, ieri mattina, il colpo sull’autostrada A/3 SalernoReggio Calabria nei pressi dell’uscita di Pontecagnano. I poliziotti hanno accertato che due dipendenti di un’area di servizio autostradale, dopo aver prelevato l’incasso del giorno precedente, mentre si accingevano a raggiungere in auto gli uffici dell’azienda, situati in un’altra area di servizio, giunti sulla rampa di accesso dell’A3 sono stati bloccati da una Fiat Uno che gli ha ostruito il transito. Il conducente della vettura, armi in pugno,si è fastto consegnare i soldi.

1JBOFUB FYUSBHBMBUUJDP 6OB TDPQFSUB JUBMJBOB ROMA - Si trova nella galassia di Andromeda, è sei o sette volte più grande di Giove e ruota attorno a una piccola stella che è appena la metà del Sole: è il primo pianeta mai osservato in un’altra galassia e lo ha individuato il gruppo italiano dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) presso l’Università del Salento, a Lecce. Il pianeta si trova a circa mille anni luce dalla Terra.

-J[ 5BZMPS QFS #PDFMMJ QSJNB VTDJUB QVCCMJDB ROMA - «Sono andata al concerto di Andrea Bocelli. È la prima volta che esco da molti mesi a questa parte. Dio ha baciato quest’uomo e lo ringrazio per questo». A dichiararlo è Liz Taylor, ospite del concerto di Bocelli all’ H o l l y wo o d Bowl di Los Angeles nell’ambito del tour statunitense che precede il gran concerto del 1 luglio a Venezia. «La mia mente e la mia anima sono state trasportate dalla sua voce e dalla sua profondita».

'JBNNF DFOUSBMF FMFUUSJDB & 1PO[B SFTUB BM CVJP LATINA- Un incendio si è sviluppato domenica notte nella centrale elettrica di Ponza, nella zona du Giancos. Gran parte dell’isola è rimasta al buio nella notte e la corrente elettrica è stata ripristinata solo nella mattinata anche grazie al funzionamento di un’altra centrale più piccole dimensioni che si trova in località Le Forna. Ancora da chiarire l’origine delle fiamme.

&Y NBSJUP HFMPTP JODBTUSBUP EBM QD -nBQQBSJ[JPOF EFMMB DPQQJB BM GFTUJWBM EJ $BOOFT MP TDPSTP  NBHHJP

$PMQJ EJ QJTUPMB B DFOUSP FTUFUJDP ANZIO (ROMA) - Alcuni colpi di pistola sono stati esplosi contro le serrande di un centro di estetica in via XXI Aprile, ad Anzio. Le indagini sono state avviate dal commissariato di polizia di Anzio che ha ascoltato la titolare del centro.La donna ha affermato di non aver mai ricevuto intimidazioni e di non avere mai subito ricatti. Non si esclude nessuna ipotesi investigativa, compresa quella relativa agli interessi economici dei titolari.

5SBHFEJB JO QJTUB .VPSF JM QJMPUB 1BSEP CITTA’ DEL MESSICO - Il pilota messicano Carlos Pardo è morto in un incidente nel corso di una gara automobilistica Nascar.. Pardo, 33 anni, ha perso il controllo della vettura ed è finito a 220 km orari contro le barriere di protezione durante l’ultimo giro, mentre era in testa alla corsa.

.JOPSJ BDDBUUPOJ %VF EFOVODJBUJ TODI (PERUGIA) - Due giovani romeni uno ancora minorenne e l’altro di 20 anni - sono stati denunciati ieri mattina a Todi dai carabinieri della compagnia locale per avere utilizzato bambini di età compresa tra due e cinque anni in attività di accattonaggio di fronte alle chiese della città. Sono accusati di maltrattamento di minori.

4VCJUP SJOUSBDDJBUJ J SBQJOBUPSJ EFMMn"

(FOFSPTJ JO DPQQJB Le voci sulla fine del loro matrimonio circolano da tempo, ma per adesso Angelina Jolie e Brad Pitt continuano a stare insieme. E non rinunciano alla beneficenza, visto che hanno donato un milione di dollari a un ospedale per bambini del Missouri. A Springfield sarà costruito un nuovo reparto pediatrico e saranno potenziate altre unità. Il reparto per la cura del cancro sarà ribattezzato in onore di Jane Pitt, madre dell’attore, che condivide con Angelina Jolie l’amore per i

bambini. La coppia, che ha tre figli naturali ha adottato altri tre bambini, Maddox, Zahara e Pax Thien e sta pensando ad una quarta adozione. Intanto il gossip d’oltreocena sulla loro unione impazza, e l’ultimo scoop, smentito poco dopo, riguarda un ritorno di fiamma tra il bel Brad e la ex Jennifer Aniston, che pare avrebbero avuto un incontro clandestino al Gramercy Hotel di Manhattan. Un portavoce dell'albergo ha dichiarato al tabloid US: "Non è vero".

SIRACUSA - Avrebbe perseguitato l’ex moglie, dalla quale era da tempo legalmente separato, con «pesanti intrusioni» nella sfera privata della donna che a causa di questo comportamento sarebbe caduta in uno stato di grave prostazione psichica e fisica arrivando anche a condizionarne le abitudini di vita. Per questo motivo con l’accusa di stalking è finito agli arresti domiciliari, su disposizione del Gip, a un uomo di 63 anni. L’indagine era scattata dopo la denuncia della donna che aveva segnalato pesanti molestie. La svolta nell’inchiesta è giunta quando i poliziotti hanno rinvenuto su un notebook, nella disponibilità dell’uomo, elementi di responsabilità.

#PNCB TVM (BZ QSJEF *ODJEFOUF JO NPUP $FOUJOBJP EJ QFSTPOF 4DIJBDDJBUP EBM USBUUPSF 'FSJUJ B 4BO 1BPMP QFS 5FPDPMJ B *CJ[B JO TUSBEB B 1SBUP %JOBNJDB JODFSUB SAN PAOLO - Ventidue persone sono rimaste ferite per l’esplosione di una bomba artigianale al centro di San Paolo la notte scorsa, alla fine della Parada Gay alla quale hanno partecipato tre milioni di persone. Secondo alcune testimonianze raccolte dalla polizia, la bomba era contenuta in un sacchetto di plastica che sarebbe stato lanciato dall’alto di un palazzo di una ventina di piani.

PRATO - Sono rientrati nelle loro abitazioni ieri mattina, dopo una notte trascorsa in strada, gli abitanti del condominio di Prato dove intorno alle 3 ha preso fuoco uno dei box auto dell’autorimessa sotterranea. Sono in corso indagini per accertare l’ origine delle fiamme. Gli abitanti del palazzo, circa un centinaio, sono rimasti all’aperto finchè non si sono concluse le operazioni di spegnimento e non è stata accertata l’agibilità dell’edificio. Tre sarebbero le vetture danneggiate su un totale di 40 posti auto.

/PO BNNFTTP BHMJ FTBNJ 4DBQQB EB DBTB SJUSPWBUP TORINO - È tornato a casa Kevin Monday, il 14enne nigeriano scomparso giovedì sera dall’abitazione della famiglia a Torino, dopo aver appreso di non essere stato ammesso agli esami di scuola media per insufficienze in quasi tutte le materie. La prima notte l’ha trascorsa per la strada, le altre due nascosto nell’androne del palazzo dove abita un amico che gli ha portato anche da mangiare. A convincerlo a rientrare a casa, dopo gli accorati appelli della madre, sono stati alcuni amichetti con cui era rimasto in contatto durante la fuga.

-nBUUPSF OPO Ã HSBWF

ROMA - Teo Teocoli ha avuto un incidente in moto ad Ibiza, in Spagna, dove si trova in vacanza con la sua famiglia. Mentre si recava in ospedale a fare visita al suo caro amico Roberto Giovalli, l’ex dirigente Mediaset in ospedale dopo una violenta aggressione subita a Formentera, Teocoli è caduto rovinosamente dalla propria moto, secondo quanto rende noto il suo ufficio stampa. Al momento, Teocoli è in clinica per accertamenti, ma non è grave.

6CSJBDIJ BM WPMBOUF  EFOVODF B 1BMFSNP PALERMO - I carabinieri hanno denunciato 52 automobilisti perchè trovati ubriachi al volante durante il week end a Palermo e in alcune località balneari della provincia: da Isola delle Femmine a Cefalù. Due degli automobilisti denunciati hanno riferito ai militari di aver utilizzato un alcoltest prima di mettersi al volante. Gli episodi di guida in stato di ebbrezza sono stati molti in Italia nel weekend.

ROMA - Muore a 40 anni schiacciato dal suo trattore. L’incidente sul lavoro è accaduto a Carife, in provincia di Avellino, dove i carabinieri e il 118 sono intervenuti ma non hanno potuto far altro che constatare la morte di L.G. che per cause ancora non completamente chiare, è stato schiacciato dal mezzo agricolo. Sono in corso indagini per accertare le modalità dell’incidente.

3VTTJB  HJPSOBMJTUJ VDDJTJ JO RVJOEJDJ BOOJ MOSCA - In Russia negli ultimi 15 anni sono stati uccisi quasi 300 giornalisti. Lo ha detto ieri il presidente dell’Unione dei giornalisti russi, Vsevolod Bogdanov, che si è detto preoccupato per la percentuale molto bassa degli omicidi chiariti, con la scoperta di mandanti e assassini. «Se in generale nel paese viene fatta piena luce sull’80% degli omicidi, la situazione per quanto riguarda i giornalisti uccisi è all’opposto», ha detto Bogdanov, «Le indagni su alcuni omicidi sono state avocate direttamente dalle autorità».


Pag. 12

CALABRIA il Domani

Martedì 16 Giugno 2009

www.ildomani.it

Discussione ieri alla Conferenza dei Capigruppo, ma Bova ha rinviato al dopo ballottaggi l’esame dei suoi due progetti

La legge sulle primarie è sempre più vicina Feraudo, Idv: «D’accordo con l’introduzione ma non ci convonce la procedura» di Alessandro Caruso REGGIO CALABRIA - Le prossime elezioni regionali calabresi potrebbero essere ricordate come quelle che hanno introfdotto ufficialmente il sistema delle primarie, ma ancora c’è molto da fare. La Conferenza dei capigruppo consiliari, infati, convocata dal presidente Giuseppe Bova, è tornata a discutere ieri delle nuove regole per l’indizione di elezioni primarie per la scelta dei candidati a presidente e della nuova legge elettorale. Ma non sono state prese in esame le bozze dei due progetti di legge elaborati dallo stesso presidente Bova e dal suo staff. I due testi sono rimasti, infatti, chiusi in un fascicolo nelle mani di Bova: un dossier recante il titolo "Elezioni Primarie. Si tratta di norme per la selezione dei candidati e delle candidate per il Consiglio regionale e per la carica di presidente della Giunta regionale, consistente in diciotto articoli, e l’altro, che si sviluppa in cinque articoli, titolato "Modifiche ed integrazioni della legge regionale del 7 Febbraio 2005, n.1, recante ‘Norme per l’elezione del Presidente e del Consiglio regionale della Calabria". Le due bozze sono state elaborate tenendo conto dell’ispirazione delle proposte già presentate nel tempo da vari gruppi politici e ne propongono una sintesi. «Per non volere interferire in alcun modo sul clima politico-elettorale che precede l’importante appuntamento dei ballottaggi per le Provinciali di Cosenza e Crotone" - ha specificato Bova - si è scelto di non dare

Non sono state prese in considerazione le bozze dei due progetti di legge elaborati dal presidente Bova e dal suo staff. I due testi sono rimasti chiusi in un fascicolo e fino ai ballottaggi non se ne parlerà

Il presidente di Confindustria Calabria torna all’attacco

De Rose torna a denunciare il comportamento delle banche

lettura delle bozze dei testi riguardantilenuovenormativeelettorali». La riunione dei capigruppo consiliari, alla quale ha partecipato il rappresentante della Giunta, Paolo Naccarato (già sottosegretario di Stato, e, nella scorsa legislatura, presidente della Commissione Statuto) ha condiviso la scelta e la valutazione di opportunità del presidente Giuseppe Bova e ha comunque discusso di alcuni nodi relativi alla riforma statutaria, quali il premio di maggioranza, che, con l’abolizione delcosiddettolistinoverràdistribuito nelle circoscrizioni provinciali. Per quanto riguarda invece i dubbi di costituzionalità delle primarie il presidente Bova ha riferito dei pareri di esperti costituzionalisti sulla possibilità di inserire nella legge regionale l’obbligatorietà delle primarie senza violare la Carta costituzionale. La prossima convocazione della riunione dei capigruppo è stata fissata al 24 giugno e intanto sono arrivati i primi commenti. Già la senatrice Dorina Bianchi, intervistata su queste colonne la scorsa settimana, aveva espresso l’auspicio che le eventuali elezioni primarie assumessero delle sembianze ben diverse rispetto a come sono concepite

attualmente. Tra gli scettici anche l’Italia dei Valori, che con Feraudo ha fattoemergere un altro problema: «Non ci convince affatto l’idea d’ introdurle e regolamentarle con apposita legge. La scelta delle primarie - ha chiosato - non può che appartenere alla politica e alle sue articolazioni sul territorio». Per questo Idv ribadisce la propria contrarietà alla proposta che va delineandosi in Consiglio regionale, voltaad inserirele primariedisciplinate con legge regionali.

Sui dubbi di costituzionalità del principio di obbligatorietà delle primarie Bova non ha dubbi. Ha sentito degli esperti. I primi commenti non nascondono un certo scetticismo

Precisazione del deputato Pd: «decadenza degli eletti con voti delle associazioni criminali»

Laratta completa il ddl Lazzati ROMA - «Ora che, dopo 15 anni, la proposta di legge Lazzati, promossa dal centro studi del magistrato della Corte di Cassazione, il calabrese Romano de Grazia, è stata finalmente incardinata alla Commissione Giustizia della Camera, relatrice Angela Napoli, il governo e la sua maggioranza non provino a frenare il suo cammino nè a svuotare i contenuti fondamentali che la caratterizzano». È questa l’ammonizione preventiva dell’onorevole Franco Laratta, del Partito Democratico. Il provvedimento prevede il divieto di propaganda elettorale per i sorvegliati speciali. «Se è vero come è vero - aggiunge

Laratta - che la proposta ’Lazzati, prevede per la prima volta nel nostro ordimamento il reato di propaganda elettorale da parte dei sorvegliati speciali, e quindi di soggetti pienamente inseriti nel mondo della criminalità mafiosa, è altrettanto vero che la pena che la suddetta proposta di legge prevede è la decadenza degli eletti con voti organizzati dalle associazioni criminali». Solo così secondo l’onorevole calabrese si potrà rompere quel devastante intreccio che lega la mafia ad una certa politica e le permette di controllare le istituzioni locali, le regioni e di eleggere anche parlamentari che rispondo-

no e soddisfano le esigenze della mafia. «Mi par però di capire conclude - che qualcuno voglia mettere mano proprio su questa pena. Il che vanificherebbe la portata storica della legge Lazzati». La proposta di di legge ’Lazzati’ è stata presentata nelle scorse legislature dai diversi parlamentari di centro-sinistra (tra questi Laratta e altri 50 deputati, Jovine, Lumia e altri ancora, mentre nel centro-destra la sola Angela Napoli da anni conduce questa battaglia). C.G

CATANZARO - La dura presa di posizione delle Organizzazioni nazionali dell’Artigianato sottolinea, in modo oramai sempre più diffuso e inequivocabile, le difficoltà che le imprese, soprattutto quelle di piccole dimensioni, stanno vivendo nei rapporti con il sistema bancario soprattutto in un momento di difficoltà e di crisi come quello che il Paese sta attraversando. Il Presidente degli Industriali calabresi, Umberto De Rose plaude all’iniziativa degli artigiani che, sottolinea: «è in piena sintonia e continuità con la battaglia di trasparenza e correttezza che da più tempo Confindustria Calabria sta portando avanti. Leggendo, infatti, commenti e posizioni sull’argomento di questi ultimi giorni - ha affermato De Rose - sembra di vivere in due Italie diverse se non contrapposte. Un’Italia che vive di privilegi nel rapporto con il sistema della Banche, perché forte e capace di condizionarne le scelte, e un Italia, che è la parte più numerosa, che ne vive tutte le inefficienze e le drammatiche imposizioni». E quest’ultima Italia, quella fatta da un universo di piccole e medie imprese, quella che soffre e paga di più le scelte unilaterali fatte dai cosiddetti "grandi" dell’economia e della finanza. È proprio questo il sistema di imprese che sta soffrendo di più questa situazione e che, più di ogni altro, sa cosa significa, vedere modificate le condizioni di costo del denaro e l’aumento o l’introduzione di nuovi e più onerosi costi di servizio se non addirittura negata qualsiasi possibilità di accesso al credito. «Nessuna guerra di classe fra imprese e credito come

Umberto De Rose

qualcunoharecentementechiosato - sottolinea De Rose - ma certamente è innegabile che esista un problema enorme, profondamente serio e che mette in pericolo l’equilibrio economico non solo della Calabria ma del Paese intero». Il riferimento è chiaramente alle banche, quantomeno fin quando esse continueranno a ragionare e ad operare così come stanno facendo oggi nei confronti delle pmi. «Come imprenditori meridionali - conclude De Rose ci siamo fatti promotori di giuste battaglie per la legalità e contro qualsiasi forma di criminalità, ma non possiamo non pretendere che, con altrettanta forza, sia combattuta la battaglia per eliminare qualsiasi forma di prevaricazione, di usura legalizzata o di privilegio nel rapporto Banca Imprese che altro non è che un modo di alterare le regole della libera competitività di mercato e per consolidare il potere di caste che nulla hanno a che vedere con una imprenditoria ed una finanza moderne ed illuminate». A.C


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 13

CALABRIA Il consigliere regionale ex An stanco dei silenzi del governatore

Fermate cinque persone per associazione per delinquere

Morelli interroga Loiero sui Operazione Ros contro fondi stipendiali delle Asp cosca Nirta ad Aosta CATANZARO - Francesco Morelli, il consigliere regionale di An, ha avviato un’interrogazione al presidente della regione sugli sprechi nella sanità pubblica. «Da oltre un anno Agazio Loiero evita di dare risposte», ha specificato Morelli, spiegando che risale al 7 maggio del 2008 la presentazione della interrogazione n. 241 con la quale lui stesso chiese a Loiero di sapere "se corrisponde al vero che esistono disparità di contratti e tipologia di verifica e scelta dei dirigenti nelle diverse Aziende Sanitarie ed Ospedaliere del territorio regionale e se intendeva verificare il corretto ed omogeneo utilizzo dei fondi stipendiali. «L’Ugl Sanità - continua Morelli nell’interrogazione - ha prodotto un esposto presso la Procura regionale della Corte dei Conti di Catanzaro per verificare il corretto utilizzo dei fondi stipendiali, visto che ogni deliberazione, da parte della dirigenza, avviene, come si evince dai comunicati delle organizzazioni sindacali, senza alcuna valutazione e concertazione preventiva». Anche le sigle sindacali Anaao, Cgil, Cisl e Cimo, si è spiegato nell’interrogazione, a seguito di verifiche e controlli degli

atti emessi dalle Aziende Sanitarie e Ospedaliere hanno manifestato chiaro disappunto nel modo di operare e procedere alle nomine, evidenziando differenti procedure di attribuzione degli incarichi nelle diverse Asp. «L’utilizzo oculato dei fondi - conclude Morelli - potrebbe essere un segnale concreto per riportare alla normalità un settore così in crisi». Ad un anno dalla richiesta tutto tace, quindi, e la voragine della spesa sanitaria è ormai diventata talmente grande da ri-

sultare quasi insanabile. Intanto Federfarma Calabria ha accolto con soddisfazione l’emanazione della proroga al 30 luglio 2009 della deroga di cui al punto "c" delle "note esplicative del 14 maggio 2009: «conseguente alla nostra protesta fatta a tutela della salute dei cittadini più bisognosi ha detto il presidente Vincenzo Defilippo - che consente un normale e corretto svolgimento del Servizio Farmaceutico». A.C

Allarmante il livello di astensionismo ma entrambi gli schieramenti cambino qualcosa

TORINO - Una nuova operazione antidroga si è conclusa con successo ai danni di esponenti della cosca Nirta "la maggiore" di San Luca. I carabinieri del Ros e dei Comandi provinciali di Genova e Aosta hanno fermato 5 persone per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga, dopo un’indagine iniziata nel 2007sulla "proiezione" valdostana della cosca Nirta "la Maggiore"di San Luca, dedita al narcotraffico internazionale di cocaina proveniente dalla Colombia, tramite la Spagna e l’Olanda. La cosca fa capo ai fratelli Domenico e Giuseppe Nirta, e ai nipoti Franco Aldo e Roberto Alex Di Donato, tutti domiciliati ad Aosta, nonchè al genovese Pietro Tirasso. Questa operazione è la testimonianza e la conferma di un dato che ormaisi è rivelato in tutta la sua gravit e cioè che le cosche legate alla ’ndrangheta hanno un bacino di influenza molto più ampio di quello delimitato dai confini della Calabria. Non è la prima volta, infatti, che vengono sgominate delle attività illegali di stampo mafioso nel nord dell’Italia.

La Maggiore o Scalzone è definita la cosca dei Nirta di San Luca. Sono attivi dai tempi più passati della ’ndrangheta, e costituiscono, probabilmente, la ’ndrina più influente di tutti i tempi. Moltissimi sono infatti i libri che richiamano quest’ipotesi, grazie anche alle varie e vaste indagini giudiziare. Infatti il locale dei Nirta "La Maggiore" è menzionato come il "mammasantissima" di tutti i locali della ’ndrangheta calabrese. Dalle ricostruzioni che sono state fatte pare che siano alleati con i Pelle e Vottari detti Frunzu. Al nord si trovano in Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna e le loro attività sono particolarmente orientate verso il narcotraffico, come testimoniano i contatti con de turchi per l’importazione di eroina in Europa e della cocaina presa in Olanda e portata in Germania. Degli Scalzone facevano parte anche le famiglie di Ntoni Gambazza, di Giuseppe Vottari (detto Massaru), dei Giampaolo (Nardò e Russelli) e i Mesiti. C.G

Risveglio Ideale analizza la tornata elettorale MILETO - Domenica nei locali dell’Ugl di Cosenza, si è riunito il coordinamento regionale di Risveglio Ideale, associazione politico-culturalechefacapoall’on. Angela Napoli, per la valutazione dei risultati elettorali relativi alle elezioni europee ed amministrative. Il primo dato che ha colpito è quello dell’astensionismo. In Calabria ha votato soltanto il 55%: percentuale del tutto consona a una Regione dove il rapporto tra i cittadini e la politica è assolutamente fragile. Precarietà che riflette, secondo Risveglio Ideale, una scarsa agibilità democratica, prodotto di anni di cattivo governo e di pessima gestione della cosa pubblica. Altro dato su cui riflettere è il risultato dei due grandi Partiti: il Pd, espressione di un governo regionale che naviga a vista fin dalla sua elezione, si ferma al 25,4 %, ben 9 punti di di-

stacco rispetto al 34,8% registrato dal PdL. Questi risultati inducono ad ulteriori riflessioni: il Partito Democratico, pur riuscendoa fareleggere un proprio candidato calabrese tra gli scranni di Bruxelles, ha pagato il disinteresse per le problematiche della collettività e una pesante situazione emergenziale riscontrabile in ogni settore; il PdL non ha raggiunto il risultato delle previsioni a causa della mancanza di adeguata organizzazione. La verità, secondo i membri di Risveglio Ideale, è che l’elettore e il militante dell’ex Alleanza Nazionale avverte ancora il disagio di una fusione mal governata, al quale si unisce quello di una macchina organizzativa che stenta a decollare e che è frutto delle scelte "ad personam" e delle volontà imposte dai "massimi sistemi. Per ciò che attiene invece al dato relativo alle

Amministrative, si rimane fiduciosamente in attesa dei ballottaggi della provincia di Cosenza e di quella di Crotone, dove, tra l’altro, le candidate di Risveglio Ideale (Barbara Brunetti e Mariella Maio) hanno ottenuto un risultato lusinghiero e ben al di là delle prospettive più rosee. Risveglio Ideale non vuole assistere passivamente all’evoluzione di un quadro politico in itinere da sin troppo tempo e, pertanto, intende attivarsi fattivamente da subito, con Angela Napoli, nella convinzione di riuscire a catalizzare quei consensi d’opinione rimasti inespressi e quelli di una gran fetta di elettorato deluso da un bipolarismo coatto e da una gestione affaristica degli interessi collettivi, con la massima apertura nei confronti della società civile. A.C

RICERCAPERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Le cifre rientrano in uno studio pubblicato ieri sul Sole 24 Ore

A Cosenza presenza record di vigili urbani CATANZARO - In rapporto alla popolazione, Cosenza ha più vigili di Milano, Firenze e Torino ed è sugli stessi livelli di Roma. Il dato emerge da un’indagine realizzata dal Ministero dell’Interno e pubblicata ieri su Il Sole-24 Ore, e a una prima analisi, sebra confortante il fatto di vedere le città della Calabria posizionate in buoni posizioni in una graduatoria su scala nazionale. Ma dopo un’analisi più attenta esce fuori la realtà e si torna con i piedi per terra. A Cosenza ci sono 23,62 vigili per ogni 10 mila abitanti. È il terzo capoluogo di provincia dopo Napoli (24,10) e Roma (23,63). Le altre città calabresi sono tutte in fondo alla graduatoria. Catanzaro è al

quint’ultimo posto (7,95), preceduta da Crotone (8,04). A Reggio Calabria la media è leggermente più alta (8,80), mentre il dato di Vibo Valentia non è disponibile.

Dall’indagine pubblicata sul quotidiano economico emerge anche la percentuale degli operatori di polizia municipale impiegati fuori dagli uffici. A Cosenza il cento per cento dei vigili è impegnato all’esterno, mentre a Reggio Calabria la percentuale è il 69,14 ed a Catanzaro il 40. Non sono disponibili i dati di Crotone e Vibo Valenti. Le riflessioni su questi numeri richiamano delle valutazioni abbastanza poco confortanti. Le ipotesi sono riconducibili a un certo legame con la politica clientelare, per cui molti di questi vigili potrebbero rientrare in un sistema di attribuzione guidata delle assunzioni. B.M

Ica Foods SpA

azienda leader nel settore alimentare, ricerca per CATANZARO e provincia

VENDITORI per attività di vendita con furgone Garantiamo: provvigioni mensili, premi ed incentivi, automezzo (Ducato), formazione retribuita. Requisiti: patente di guida B, disponibilità ad operare con p. iva. Per info. e colloqui 0968. 727809 (ore ufficio) oppure 335.7274580

www.icafoods.it


14 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CALABRIA A Catanzaro si è tenuto il forum organizzato dall’Imed

Il capogruppo dell’Idv se la prende con i suoi

Calabria torna ad essere Sfogo di Feraudo: «Il mio una regione di alta moda partito poteva fare meglio» di Alessio De Grano CATANZARO - Venerdì 12 giugno presso la sede dell’Imeda Catanzaro, si è tenuto il Forum: La Calabria di moda. L’evento ha presentato i risultati del progetto interregionale Sim-Sistema Integrato Moda Calabria. Numerose le autorità e personalità illustri intervenute, quale il sindaco della città di Catanzaro Rosario Olivo con l’assessore Nicola Ventura, il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro Paolo Abramo, la dirigente del dipartimento 10 della Regione Calabria Concettina Di Gesu con il funzionario Antonio Calentano, il rappresentante dell’Università degli studi di Reggio Calabria, Stefano Briganti. Folto anche il pubblico composto da rappresentanti delle aziende calabresi del settore moda, docenti e studenti Imed, cittadini interessati all’argomento. Dopo una breve presentazione dell’attività dell’Imed, ente non-profit di formazione superiore e ricerca, accreditato presso la Regione Calabria e con sistema di qualità certificata Iso 9001:2008, che opera da oltre vent’anni nell’ambito del Design,

Il sindaco di Catanzaro Rosario Olivo e il presidente Imed Ivan Alfieri

il presidente arch Ivan Alfieri, ha relazionato sulle attività del programma "Sim - Sistema interregionale Moda", che si propone di attivare tra le Regioni obiettivo1 e 3, un insieme di azioni integrate di sostegno e promozione del Sistema Moda Italia, volte a incentivare la crescita e la qualità dei contesti locali, in ambito economico, produttivo, occupazionalee sociale. Il presidente ha evidenziato come malgrado il carattere di eccezionalità della crisi economica mondiale, i pro-

blemi del sistema moda in Italia e quindi in Calabria, derivano anche da fattori negativi interni ed esterni al settore, stabili nel tempo e non adeguatamente affrontati negli ultimi anni. I fattori esterni della mancanza di reciprocità negli scambi commerciali, così come i fattori interni più rilevanti del calo strutturale dei consumi, l’incidenza crescente dell’indebitamento bancario, sono le vere cause del collasso di uno dei settori trainanti dell’economia italiana.

Il presidente del Consiglio regionale al convegno degli uffici catechistici diocesani della Cei

Bova: «La strada verso la pace passa dal dialogo tra religioni» CATANZARO - «In un’epoca dominata dai fondamentalismi, in cui c’è chi agita le idee come scimitarre, la strada che porta alla pace passa dall’ecumenismo e dal dialogo interreligioso». È il messaggio che il presidente del Consiglio regionale della Calabria, on. Giuseppe Bova, ha inteso rivolgere in occasione del 43° convegno nazionale degli Uffici Catechistici Diocesani della CEI: l’assise, i cui lavori proseguiranno fino a giovedì prossimo 18 giugno, si sta svolgendo nell’auditorium "Calipari" di palazzo Campanella. «Siamo onorati di ospitare qui, nella casa di tutti i calabresi, un incontro di straordinaria rilevanza come questo. Voi - ha detto Bova - siete i protagonistidiunanuovaevangelizzazione, che ripercorre le tappe del viaggio di Paolo di Tarso, di cui quest’anno ricorre il bimillenario della nascita. Il fondatore della

REGGIO CALABRIA - «Bene ha fatto il Segretario regionale di Idv a valorizzare il buon risultato elettorale del nostro Partito, qui, in Calabria. Certo, resta il rammarico di aver sprecato l’occasione di conseguire un risultato ancor più lusinghiero, che era certamente a portata di mano, sol che tutti i dirigenti avessero declinato lo stesso indefesso impegno». Questo è stato il commento al risultato elettorale di Maurizio Feraudo, presidente regionale del gruppo dell’Idv. La sua nota di demerito è indirizzata a qualche colposa assenza che si è pur registrata. Soprattutto da parte dei massimi vertici regionali del Partito che, verosimilmente distratti da impegni parlamentari, hanno partecipato poco o niente alla campagna elettorale. Tant’è vero che una, sia pur sommaria, analisi del voto certifica, inoppugnabilmente, per Italia dei Valori, una evidente disomogeneità di percentuali tra le varie Province e i vari Comuni della Calabria. «Dove si è lavorato alacremente e con alto senso di responsabilità i consensi sono stati tanti e percentualmente alti - spiega Feraudo - addirittura superiori al dato nazionale. Un autentico trionfo. La stessa cosa non può dirsi per la Provincia di Reggio Calabria, dove il partito si è attestato poco al di sopra del 6%. E, addirittura, in alcuni Comuni del reggino si è registrato un vero e proprio tonfo». Per citarne solo qualcuno: a Melicucco IdV con appena 58 voti supera di poco un misero 4%; a

Polistena, che ospita la nostra sede regionale, sprofonda addirittura sotto il 4%. Una vera e propria debacle che vuol dire che in quei territori qualcosa non ha funzionato. Vuol dire che in quei territori c’è stata una latitanza degli esponenti di spicco del Partito. Il che, evidentemente, pone in capo a qualcuno un serio problema di grave responsabilità politica. Che non può essere né eluso, né trascurato, né minimizzato. Così come non può essere sottovalutato il tema, altrettanto rilevante, del rapporto tra Partito e rappresentanze istituzionali. La posizione del Partito, in Consiglio regionale, va quantomeno discussa e concordata con il consigliere regionale. Questo impongono le più elementari regole di ortodossia politica, che non possono essere trasgredite da nessuno, né tanto meno da chi si è sempre e solo contraddistinto per la fretta di rincorrere meriti che non gli competono. «Non si possono esprimere posizioni su temi che riguardano i rapporti nella Regione Calabria tra Idv e la maggioranza senza avvertire l’esigenza di preventivamente sintonizzarsi con chi rappresenta il Partito nel Consiglio regionale. Si corre il rischio, concreto, di esprimere valutazioni personali che lasciano il tempo che trovano, così come sovente è accaduto nel recente passato» ha concluso Feraudo.

Chiesa reggina ha avuto lo straordinario merito di dare vita ad un’opera di diffusione universale del cristianesimo.Fuunmessaggiodirompente, nel segno dell’apertura agli ultimi, ai poveri, a chi non godeva

del diritto di cittadinanza, a quanti vivevano ai margini della società». L’on. Bova si è soffermato particolarmente su questi aspetti, sottolineando la necessità di un impegno sempre maggiore, anche da parte delle istituzioni, a sostegno delle fasce più deboli della popolazione: «In questo senso, il Consiglio regionale ha recentemente approvato, nell’ultimo bilancio, un provvedimento teso a ridurre le diseguaglianze sociali, stanziando somme a favore delle famiglie svantaggiate. L’Assemblea, inoltre, ha licenziato all’unanimità la prima legge regionale esistente in Italia in materia di integrazione sociale degli immigrati. E, sempre su questo fronte, passerà presto al vaglio dell’Aula un organico testo normativo a sostegno dei calabresi nel mondo».

Giuseppe Bova

D.A

Il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro

Corbelli invita il presidente Agazio Loiero a intervenire per evitare il peggio

I due onorevoli esprimono solidarietà ai lavoratori

Lu.cas.

Rischio paralisi centro screening neonatale Gentile e Trematerra uniti sul disastro Polo oncologico CATANZARO - Il leader del Movimento Diritti Civili,Franco Corbelli denuncia la situazione "di estrema precarietà e il rischio (concreto e immediato) di paralisi per il centro di screening neonatale di massa, che interessa tutti i neonati della Regione (una media di 18.000 neonati all’anno)". Corbelli ha reso noto di aver ricevuto una richiesta di intervento e aiuto da parte del professore Prof. Giuseppe Parlato, Ordinario di Chimica Applicata alle Scienze Biomediche, Direttore del Servizio di Chimica Clinica e dell’annesso Centro Regionale di Screening Neonatali (Università di Catanzaro), attivo dal 1991. Il leader di Diritti Civili condivide e sostiene questa "giusta battaglia", lancia un

appello e chiede "un immediato intervento del Presidente della Regione e assessore alla Sanità, Agazio Loiero, e delle altre autorità preposte, per scongiurare la interruzione della attività dell’importante Centro di screening, che anzi va messo in condizioni di operare al meglio e in assoluta sicurezza per tutti i neonati calabresi". Questo il testo della missiva del Prof. Parlato a Corbelli: "Egregio On. Franco Corbelli, mi rivolgo a Lei con la speranza di trovare , dopo circa 3 anni, una persona autorevole che dia il suo contributo per risolvere una situazione, che purtroppo continua ad essere precaria da anni. Mi riferisco allo screening neonatale di massa, che interessa tutti i neonati

della Regione. La copertura infatti è totale: sono 18.00 neonati calabresi all’anno che sono sottoposti ai test di screening. La situazione purtroppo continua a restare precaria da anni. Le Leggi regionali e nazionali riconoscono il diritto per tutti i nati ad essere sottoposti ai test di screening per l’Ipotiroidismno, la Fenilchetonuria e la Fibrosi Cistica. Sopratutto per l’Ipotiroidismo congenito e la Fenilchetonuria è richiesto un intervento terapeutico tempestivo, in quanto le due malattie determinano effetti negativi sul sistema nervoso centrale, cioè determinano handicap mentali irreversibili, non eliminabili con una terapia tardiva".

L.W.

COSENZA - «Agli oltre 400 lavoratori dell’ex Ipg senza stipendio da diversi mesi ed ai 330 dipendenti della Fondazione Campanella che rischiano di trovarsi nella stessa condizione sin da questo mese va la nostra più totale e sincera solidarietà». È quanto affermano in una nota il capogruppo dell’Udc, on. Michele Trematerra, ed il vice coordinatore regionale vicario del Pdl, sen Antonio Gentile. «Agli ex dipendenti dell’Ipg - affermano gentile e Trematerra - sono state prospettate soluzioni diverse, ma mai del tutto affidabili, da parte del governo regionale. Essi e le

loro famiglie continuano a pagare sulla propria pelle scelte ed errori gravi che non riguardano l’impegno sempre profuso al servizio di ammalati gravi». I dipendenti del Polo Oncologico di Catanzaro rischiano di trovarsi senza liquidità finanziaria, atteso che gli interventi più volte preannunciati dalla Regione si sono rivelati inconsistenti. «Queste due vicende seppur diverse - concludono gli alti vertici di Pdl e Udc - testimoniano la difficoltà oggettiva in cui si trova la sanità calabrese, morsa da un debito funzionale che aumenta precipitosamente».


Pag. 15

il Domani

CATANZARO

Martedì 16 Giugno 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

I risultati del 2° Progetto di Integrazione Didattica tra l’ateneo Magna Graecia e Confindustria saranno presentati questo pomeriggio

Studenti a scuola di azienda Un’intensa attività di integrazione tra il sistema delle imprese locali e gli universitari CATANZARO — Questo pomerig-

gio alle ore 15,30 presso la sede di Confindustria Catanzaro saranno presentati, nell’ambito dei percorsi di management, i risultati del 2° Progetto di Integrazione Didattica tra l’Università Magna Graecia di Catanzaro e Confindustria Catanzaro, che ha visto coinvolti importanti realtà industriali della provincia e gruppi di studenti della Laurea Specialistica in Management e Consulenza Aziendale. E’ stata realizzata, infatti, un’intensa attività di integrazione tra il sistema delle imprese locali e i gruppi di studenti costituiti ad hoc e coordinati dal prof. Rocco Reina: dopo la fase di presentazione in aula delle aziende interessate e la evidenziazione di alcune problematiche gestionali/organizzative sono state approfondite, con le metodologie didattiche acquisite nel Corso

di Comportamento Organizzativo e Gestione del Personale, le minacce e le opportunità di sviluppo nei rispettivi contesti di riferimento rispetto alle variabili potenziali osservate. Gli imprenditori/amministratori coinvolti sono stati Andrea Abramo per il Gruppo Abramo, Saverio Nistico per la Desta SpA, Daniele Rossi per la Guglielmo SpA, Francesco Reda per la Calme SpA e Marco Rubettino per la Rubbettino Editore. «Le tematiche industriali proposte e recepite dagli studenti, ha dichiarato Dario Lamanna, Direttore di Confindustria Catanzaro - hanno riguardato tanto gli ambiti macro-organizzativi quanto quelli micro-organizzativi, con un’ analisi a tutto campo, rispetto ai casi proposti, che ha spaziato dagli aspetti finanziari, economici e produttivi a quelli più marcatamente di

efficienza organizzativa e gestionale». «In tal modo - ha proseguito il Prof. Rocco Reina- l’Università, quale attore principale della crescita e della educazione formativa dei futuri professionisti del territorio, è riuscita, insieme a Confindustria Catanzaro, a costruire processi di apprendimento e di professionalizzazione dei propri studenti, attivando, nel quadro di una vivace dialettica, proficui processi di scambio specialistici». «L’obiettivo - prosegue - è stato, infatti, quello di permettere agli studenti di acquisire competenze e consapevolezze, per le quali, spesso, la sola didattica tradizionale non risulta sufficiente al fine di favorire ed agevolare, in chiave propedeutica, il futuro inserimento dei giovani nel mondo del lavoro». r. c.

Per la diocesi affidata a mons. Ciliberti giugno è il mese in cui si schematizza il nuovo anno sociale

La ri-programmazione dell’azione pastorale CATANZARO — Per la Chiesa di Catanzaro - Squillace giugno è il mese della ri-programmazione dell’azione pastorale, da portare avanti, da settembre in avanti, nel nuovo anno sociale. Si riparte, dunque, in questo mese di giugno; si riparte con il Convegno diocesano di venerdì e sabato prossimi (19 e 20 giugno), convocato per riflettere sul tema posto al centro dell’agenda pastorale (“La testimonianza: elemento privilegiato di evangelizzazione”), ma si riparte soprattutto con la consegna di una nuova lettera di Mons. Arcivescovo, la quale, entrando diffusamente nelle case di tutti i fedeli laici della diocesi, nelle parrocchie, nei gruppi, movimenti e associazioni, vuole essere per ogni cristiano e per ogni uomo di buona volontà, “una paterna sollecitazione ed un amorevole aiuto” ad essere testimoni del Risorto. Nella linea di continuità con i temi dei precedenti anni, legati all’ampio progetto della “promozione umana e della nuova evangelizzazione” -i soggetti e i luoghi della evangelizzazione nuova ( “Parrocchia”, “Famiglia”, “Scuola”) e gli strumenti privilegiati (“Liturgia” e “Carità”) - la scelta per la nuova

agenda pastorale è opportunamente caduta sulla testimonianza”. La lettera di Mons. Arcivescovo, dal titolo “Sarete miei testimoni”, al postutto, vuole essere un invito a riscoprire la fede in Cristo e l’appartenenza all’unica famiglia, che è la Chiesa di Dio sulla terra. Chi è il testimone? Il testimone è colui il quale, sotto l’azione dello Spirito Santo, ha accolto nella sua vita il mistero di Dio, carità d’amore, e s’impegna a trasmetterlo a quanti ancora non l’hanno accolto e, nel contempo, anche a promuoverlo, sostenerlo, rafforzandolo in coloro i quali già lo possiedono. «Ogni cristiano - scrive Mons. Arcivescovo - ha per Sacramento il dovere di continuare a donare Cristo ad ogni altro uomo. E “Cristo può essere donato ad ogni uomo, aggiunge Mons. Arcivescovo, solo da chi lo conosce. E chi lo conosce lo può donare solo per testimonianza, che è l’annunzio della propria storia con Cristo Gesù. La storia è frequenza, incontro, vita di comunione con Cristo Signore…Se la nostra storia e la storia di Cristo non diventano una sola storia, la nostra è solo parola su di Lui, ma non testimonianza. E sen-

za testimonianza, essa non è Vangelo. Per essere veri testimoni del Risorto è necessario mettersi alla scuola di San Giovanni Apostolo, che ha conosciuto Cristo per testimonianza umana, per conoscenza diretta, per rivelazione divina. Il testimone, allora è colui che ha ascoltato (e ascolta) la Parola di Dio, ha veduto (e vede) il volto di Cristo nella bellezza del Creato, ha contemplato (e contempla) la sua infinita misericordia, ha toccato (e tocca) il Suo Corpo, accostandosi puntualmente alla mensa eucaristica». «Dobbiamo con fermezza dire - scrive Mons. Arcivescovo - che non si può ridurre l’annunzio evangelico al solo dire la Parola, né al solo udire. La missione della testimonianza implica che la salvezza sia presentata nella sua quadruplice forma di udire, toccare, vedere, contemplare». Nel riassumere i principi, che come discepoli dovranno guidare la testimonianza di ogni cristiano, Mons. Arcivescovo afferma che «Cristo si conosce per testimonianza, attraverso l’annunzio della storia del nostro incontro con Lui» e che «può parlare di Cristo chi è in strettissima comunione di vita con Lui».

Domani nella sala concerti di palazzo de Nobili, nuovo appuntamento sul tema delle Pari opportunità

“Evoluzione storico-normativa e legislazione vigente” CATANZARO — Nel quadro del percorso formativo avviato dalla Fondazione centro di formazione permanete, presieduta dall’avv Francesco Granato, domani nella sala concerti di palazzo de Nobili, nuovo appuntamento sul tema delle Pari opportunità “Evoluzione storico – normativa e legislazione vigente”: Tre le sessioni di lavoro in cui è stato suddiviso il modulo formativo. La prima sessione tenuta dalla dott. ssa Paola Aloi, “Quadro

normativo europeo e nazionale in materia di Pari opportunità; la seconda sessione affidata all’avv Caterina Salerno che parlerà di “La tutela della salute dei lavoratori dipendenti ed in particolare la tutela della lavoratrice madre, normativa in materia di congedi parentali” e la terza sessione che sarà tenuta dall’avv. Barbara Capicotto su “Normativa in materia di sicurezza: il reato di Stalking e norme di contrasto alla violenza sessuale:

Il Mobbing negli ambienti di lavoro: tutela e casistica giurisprudenziale”. I lavori saranno aperti dai saluti del presidente della Fondazione ed assessore al personale di palazzo De Nobili, Francesco Granato e dalla dottoressa Angela Malvaso, presidente ordine assistenti sociali della Calabria. Tuttor avv. Daniela Gentile, coordinatore del corso, prof. Domenico Marino. Direttore del Centro di formazione, dott. Roberto Di Tommaso.

Sanità, sciopero dipendenti della fondazione Campanella CATANZARO — Il Comitato di coordi-

namento di lotta per il Polo oncologico ha preannunciato uno sciopero per il 24 giugno prossimo. La decisione, secondo quanto riportato da una nota, è stata presa ieri al termine di un'assemblea del personale della Fondazione "Tommaso Campanella" convocata proprio per “discutere sulle attività di protesta da intraprendere”. «Il personale - è detto nel comunicato all'unanimità ringrazia il prefetto, Sandro Calvosa, per la disponibilità e la sensibilità manifestata, e tutte le forze politiche e sindacali che hanno a cuore il Polo oncologico e la tutela dei 328 posti di lavoro a rischio». «Qualora fosse confermato il blocco dei fondi - conclude la nota - il blocco

La decisione è stata presa ieri al termine di un'assemblea del personale convocata per discutere sulle attività di protesta dell'erogazione di cassa, maggiori garanzie sull'accreditamento, il personale ha deciso di confermare lo sciopero previsto per il 24 giugno prossimo, con un corteo a Catanzaro che partirà alle 9 dai giardini di San Leonardo».

Confcommercio, presentata la nuova giunta esecutiva CATANZARO — Nel pomeriggio di

ieri è stata presentata a Catanzaro la giunta esecutiva della Confcommercio e le relative linee programmatiche. L'incarico di presidente rimane a Pietro Tassone che sarà affiancato dal vicepresidente vicario Salvatore Cittadino. Vicepresidenti risultano Agostino Lonetti, Pietro Monteverde e Michele Tallarico, mentre componenti sono Pietro Gagliardi, Giuseppe Giglio,

Francesco Leonardo, Fernando Lobello, Carlo Miglio, Massimo Stirparo, Raffaele D'Ambra e Marco Nicotera. Tre gli invitati permanenti Pietro Falbo, Franco Ferrarello e Fiorino Macchione. Tra gli obiettivi fissati, la lotta alla criminalità organizzata che penalizza le imprese, l'accesso al credito, lo snellimento della burocrazia e il contrasto all'abusivismo commerciale. (agi)

Università, in 6 per un posto L'università di Catanzaro è al secondo posto in Italia nel rapporto tra il numero di post disponibili per i corsi di laurea a numero chiuso e le domande presentate. Lo rivela un'indagine pubblicata su Il Sole-24 Ore, che fa riferimento ai dati dell'anno accademico 2008-2009. L'ateneo ha ricevuto 5.345 domande di accesso ai test d'ingresso per 862 posti disponibili. Un rapporto di 6,2 domande per ogni posto. L'università del capoluogo è seconda solo a quella di Foggia, dove il dato è di 6,9. All'Unical di Cosenza, nell'ultimo anno accademico, sono state presentate 3.646 domande per 2.045 posti (1,8). Leggermente più alto il dato dell'università Mediterranea di Reggio Calabria, dove si sono presentati in 532 per 250 posti (2,1).


16 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Il segretario del Pd Sandro Benincasa sulla ripresa della pulizia dei quartieri: «Quasi completi al Corvo. Dopo gli altri quartieri a sud»

«I lavori non sono stati mai interrotti» «Mi auguro che non si permetta più a nessuno di fare propaganda spicciola» CATANZARO — «Fanno bene i responsabili del Circolo della libertà di Catanzaro Verrengia e Lucisano ad esprimere soddisfazione ed a complimentarsi con la Ditta Aimeri, ma avrebbero dovuto per onor del vero complimentarsi con il sottoscritto e con il direttivo del Circolo del Pd Franco Politano, avrebbero dovuto ringraziare l’Amministrazione Olivo e l’Assessore Costa». Il segretario del Pd Sandro Benincasa tiene a precisare che i lavori non sono stati mai interrotti, facendo riferimento all’articolo di stampa apparso lo scorso 13 giugno, sulla ripresa della pulizia dei quartieri. «Non siamo meravigliati - prosegue Benincasa -che non lo abbiano fatto ma della puntualità con cui strumentalizzano ogni occasione per fare propaganda e demagogia politica. Nel quartiere Corvo sta per essere quasi completata la pulizia di sterpi e roghi in diverse aree interessate; subito dopo negli

altri quartieri a sud della città si procederà senza tentennamenti; iniziando da Pistoia, Aranceto e S. Maria. Naturalmente l’Amministrazione ha programmato i lavori di diserbo dei quartieri iniziando dalle priorità. Noi del Pd abbiamo circa un mese fa convocato una riunione con i cittadini per discutere delle problematiche tra cui anche la disinfettazione del territorio per ripristinare uno stato igienico-ambientale. Si è dato mandato a una delegazione, guidata dal Presidente Ventura e siamo intervenuti, anche se in ritardo. Pertanto se c’è un merito e i cittadini lo sanno bene è grazie all’impegno del sottoscritto e del direttivo del Pd che ha chiesto tempestivamente all’Amministrazione di intervenire. Infine - conclude la nota - alcuni facciano meno propaganda, tanto ormai i cittadini hanno aperto gli occhi e sanno benissimo chi si impegna seriamente per risolvere e sollecitare un

CATANZARO — «Desta preoccupa-

Il Consigliere Provinciale Ivan Cardamone sulla decisione di Telecom

zione la decisione di Telecom Italia di avviare una procedura di licenziamenti per esuberi in tutta Italia in ambito Directory Assistance». A dichiararlo il Consigliere Provinciale Ivan Cardamone. «Lo scenario profilato dall’azienda Telecom Italia - prosegue -, dopo una serie di accordi sindacali, sottoscritti presso il Ministero del Lavoro, che prevedeva 5 mila mobilità entro il 2010 e impegnava l’azienda a non procedere a trasferimenti territoriali coatti, è quello di un piano di tagli giustificato da una serie di esuberi con la chiusura di sedi su tutto il territorio nazionale, il trasferimento forzato di centinaia di lavoratori nonché l’avvio di licenziamenti per 470 operatori di centrali e del servizio 12.54 giustificato da un calo del traffico. Certo la risposta del Ministro Sacconi, investito della problematica dalle diverse sigle sindacali, non si è fat-

problema e chi in ogni occasione, cerca di utilizzare l’impegno degli altri per il proprio tornaconto politico. Basta con queste falsità politiche mi avete stancato. Chi mi conosce sa che non lo faccio per una questione di meriti ma perché prima o poi la verità esce sempre a galla, e l’amico Verrengia e Lucisano avrebbero fatto bene a stare zitti. Mi auguro che l’amministrazione Olivo e i suoi componenti capiscano il mio intervento che servirà nel futuro, me lo auguro, a fare in modo che i cittadini siano informati meglio sul lavoro che si sta mettendo in piedi per volontà politica di una giunta di centro-sinistra e non si permetta più a nessuno di fare propaganda spicciola. E’ vero che c’è tanto da fare, ma i risultati cominciano a vedersi, e soprattutto con i finanziamenti del contratto di quartiere, quando inizierà la riqualificazione alcuni dovranno tacere per sempre e dire meno bugie ai cittadini».

«A rischio posti di lavoro» ta attendere poiché subito ha invitato l’azienda concessionaria del servizio di pubblica utilità ad una moratoria di ogni forma di licenziamento profilando soluzioni alternative al ricollocamento dei lavoratori nella stessa azienda. Non si può che sostenere l’azione dei lavoratori che il 12 giugno hanno protestato a Roma contro le decisioni dell’azienda sul piano di riorganizzazione aziendale per tutelare il proprio posto di lavoro specie in questo momento quale periodo di particolare crisi che colpisce maggiormente il sud Italia. La città di Catanzaro non sarà esclusa da questo piano di licenziamenti messo in atto da Telecom Italia che proprio nella sede di Sia-

no, in località San Cono, vede impegnati tantissimi lavoratori, difatti si parla di circa 40 unità del servizio 412 prossimi al licenziamento. Quello che maggiormente preoccupa, ed è dato registrare nei fatti concreti messi in atto, sono le scelte aziendali che ha messo in campo Telecom Italia specie in Calabria. Varie sedi sono state chiuse o rimodulate nell’organico e nelle funzioni che tradotto ha significato perdita di posti di lavoro. Tutto ciò porta a non escludere che, in futuro prossimo, anche altri settori operativi saranno interessati da piani di riorganizzazione rendendo più devastante il problema della disoccupazione in Calabria e soprattutto a Catanzaro».

Al concorso cinematografico internazionale svoltosi presso il teatro di Cutura i talenti catanzaresi

La taeKwonDo Guerra al Sila Festival CATANZARO — Dal 12 al 14 giugno,

presso il teatro di Cutura, si è svolto il concorso cinematografico internazionale denominato “Sila Festival”, ideato e patrocinato dal cav. Raffaele Alberto e promosso dall’A. c. ar. i. di concerto con “Catanzaro Spettacoli”, unica Associazione Culturale e Musicale organizzatrice per l’intera Calabria. La rassegna cinematografica è stata affidata al direttore artistico Dr. Massimo Falsetta, il quale dopo un attento esame ha selezionato 37 video aventi come tema “le origini della nostra terra: la Calabria. ” Tutti gli elaborati, sono stati giudicati da esperti giurati e la presidenza è stata affidata al noto regista Claudio Cosentino. Le tre serate sono state presentate dalla brava e bellissima Anna Prete, concorrente finalista Miss Italia, e gli ospiti d’eccezione sono stati il noto attore Raoul Bova (in videoconferenza), Franco Nero, Mimmo Calopresti e Rino Barillari; le serate musicali hanno, invece, visto esibire sul palcoscenico di Villaggio Mancuso: Otello Profazio, Peppe Voltarelli, gli Almamegretta, H. e. r., i Rione Junno e come Special Guest Eugenio Bennato. Durante le proiezioni dei filmati in concorso, l’intervallo musicale è stato affidato alla giovane artista catanzarese Anna Guerra della “Catanzaro Spettacoli”, la quale con la sua melodica vo-

Il commissario cittadino Mpa, Carmine Gallippi, sull’analisi del voto

«Nuove basi per il partito» CATANZARO — «E’ importante, attra-

verso un momento di riflessione, capire perché l’Ivan Cardamone si impegni in maniera così attenta ad analizzare il risultato del Movimento per le Autonomie nella città di Catanzaro». A dichiararlo Carmine Gallippi, commissario cittadino Mpa e provinciale Giovani. «Chi nutre i pensieri del Consigliere Cardamone - prosegue Gallippi - sa bene che il raffronto dei dati elettorali delle Europee con quelli amministrativi non ha alcuna valenza politica, nessuno ha mai detto infatti che il dato elettorale della Matera di 3093 voti a Catanzaro è deludente se si pensa che la stessa candidata era sostenuta dal gruppo Tallini, dal gruppo Abramo e dai sostenitori dell’onorevole Galati di Catanzaro, questo vorrebbe dire che il gruppo Tallini su Catanzaro non riesce a incidere che per un terzo dei voti che la Matera ha avuto sulla città. O il Cardamone è in mala fede, o lo stesso esprime una legittima preoccupazione perché ritiene che i voti espressi dall’Mpa a Catanzaro, nella ultima competizione elettorale Provinciale, non appartenevano al suo gruppo politico di riferimento ma li avevano ottenuti grazie ad un partito cui ormai non appartengono per espresso volontà del suo leader nazionale. Ritengo, sia evidente, che la delusione avuta dopo la diffida del Coordinamento regionale e dello stesso Presidente Lombardo, tante e troppe volte chiamato in causa, ad utilizzare il nome e il simbolo dell’Mpa, abbia segnato inevitabilmente l’animo del Consigliere provinciale. Perché, bisogna chiarire e fare capire, che di questo si parla. Il partito ha avuto il coraggio di gettare nuove basi nella nostra città, per un futuro solido e per un progetto lungimirante. “Nuove basi” è un concetto che in questo momento credo vada sottolineato con fermezza, considerato che l’Mpa a Catanzaro non esisteva. Era presente un gruppo di persone che aveva semplicemente avuto delega per presentare una lista a nome del Movimento e che mai e poi mai ha aderito allo stesso. Purtroppo ai tempi la fretta fu cattiva consigliera e non appena il partito si accorse dell’errore avvenne il cambio di rotta. Tali persone, che possiamo definire tranquillamente anarchiche, non rispondendo alle direttive della dirigenza, dimostrando di aver utilizzato il Movimen-

to per le Autonomie per raggiungere poltrone e creare interessi personali. L’essere “camaleontico” è l’unica dote che riconosciamo al nostro interlocutore, tenere stretto il simbolo dell’Mpa in seno al consiglio provinciale e utilizzarne altri per comunicati stampa è ciò che lo contraddistingue. Per quanto concerne il dato elettorale, siamo certi di avere avuto successo. Da pochi mesi un gruppo Giovanile ha preso le redini del partito nella nostra città iniziando a lavorare in maniera attenta e creando un seguito importante. A tal proposito, ringrazio il Consigliere provinciale per la puntualizzazione che mi permette di fare, il Movimento a Catanzaro, alcune volte, viene ancora affiancato a pochi volti noti e questo crea diversi problemi di immagine allo stesso. Spero vivamente che queste querelle servano per chiarire anche questi aspetti, ritenuti fondamentali per staccarsi definitivamente dall’immagine di mercenari che ci veniva additata e per portare avanti la politica del nuovo, del fare e degli interessi della gente. Prima di scrivere, comunque, bisognerebbe capire bene cosa si legge, di fatti nessuno si è mai appropriato di voti di altri partiti, anzi va al consigliere Andrea Lorenzo il nostro plauso ed il nostro affetto per l’importante apporto elettorale dato alla lista delle Autonomie. Il comunicato apparso sui quotidiani scandiva a chiare lettere solo gli esiti ottenuti dai candidati del Movimento, sino a prova contraria molto incisivi per il risultato della lista. Il dato quindi da noi riscontrato è eccezionale. Per concludere in maniera appropriata, il Cardamone, gratuitamente, ha criticato un soggetto politico che lo ha semplicemente allontanato riconoscendone il pedigree di voltagabbana. Attenti lettori, puntare su una giovane classe dirigente è ciò che l’Mpa ha fatto nella città capoluogo di regione. Noi vogliamo distinguerci da una classe politica clientelare, appassita e senza stimoli. Il consenso del Movimento cresce quotidianamente, è tangibile che la voglia di cambiamento sia nell’aria. Non vogliamo e non sentiamo la necessità di confrontarci con altri attori politici conclude Gallippi - il cui unico interesse è la diatriba, il nostro lavoro verrà di volta in volta valutato dagli elettori, unici giudici dell’attività del Movimento sul territorio».

L’Associazione Universo Minori esprime la sua approvazione

Riaperta la terrazza del S. Giovanni La Suola di Arti Marzialli Guerra premiata al Sila Festival

ce, ha saputo intrattenere il pubblico presente e riscuotendo consensi e applausi soprattutto nello speciale dedicato a Mino Reitano interpretando tre dei suoi noti capolavori quali “Avevo un cuore che ti amava tanto”, “Una ragione di più” e “Una chitarra 100 illusioni”. La Calabria di ieri e oggi, ha visto coniugare anche il Cinema e lo Sport. Infatti nella cerimonia conclusiva, il Dr. Massimo Falsetta, alla presenza del consigliere provinciale Francesco Conidi e di Giampaolo Mungo ha pre-

miato gli atleti Domenico Zinzi (campione italiano Fita 2009), Davide Pellicanò (medaglia d’argento 2009), Maria Fragale e Anna Guerra (coach) tutti della Scuola di Arti Marziali Taekwondo Guerra di Catanzaro, mentre il maestro Tonino ha ricevuto una particolare premiazione essendo riuscito a costruire nel tempo da una piccola palestra fondata nel 1981, un’attuale realtà sportiva formando giovani atleti meritevoli di successi, orgoglio per l’intera Calabria.

CATANZARO — L’Associazione Universo Minori esprime la sua approvazione per la riapertura della Terrazza del San Giovanni. «È stato più che positivo che l'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Olivo, abbia governato la programmazione di questo spazio - è scritto in una nota -facendo in modo che gli interventi realizzati abbiano migliorato la qualità della vita, in particolare quella dei giovani. L'associazione “Universo Minori” ha uno scopo ben preciso non lasciare alcun bambino indietro. Ogni ragazza e ogni ragazzo nascono liberi ed uguali in dignità e diritti: perciò si deve porre fine ad ogni forma di discriminazione che condizioni lo sviluppo dell'infan-

zia e ancora: “la discriminazione dà impulso a una spirale di emarginazione economica e sociale che si autoalimenta e che mina la capacità dei bambini di svilupparsi completamente”. Siamo convinti conclude la nota -che le “Politiche Giovanili” e le “Politiche Sociali” faranno ogni sforzo per cercare anche a Catanzaro di eliminare ogni tipo di discriminazione contro i bambini sia essa legata alla razza, al colore, al sesso, alla lingua, alla religione del bambino e dei suoi genitori o dei suoi tutori, sia alle opinioni politiche e d'altro genere, alla nazionalità alla provenienza etnica o sociale, alla proprietà, a una condizione di disabilità alla nascita o ad altri status».


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 17

CATANZARO CITTÀ CATANZARO — Tempi duri per gli automobilisti che, nelle strade urbane, non rispettano i limiti di velocità: la Cassazione ha infatti stabilito che sono valide le multe fatte col telelaser anche se la presenza dell'apparecchio non è segnalata da cartelli di avviso e pure se la strada dove avviene il rilevamento non è tra quelle individuate dal Prefetto per autorizzare gli accertamenti elettronici. Il superamento dei limiti in queste condizioni

La Suprema Corte ha respinto il ricorso di una coppia catanzarese per una sanzione di 697 euro

Valide le multe telelaser in città - niente preavviso e su strada non individuata dal Prefetto - deve, però, avverte la Cassazione (sentenza 13739), essere subito contestata al guidatore colto in flagrante dalla pattuglia preposta ai controlli. In parti-

colare la Suprema Corte ha respinto il ricorso di una coppia calabrese contro la multa di 697 euro inflitta loro dalla polizia di Catanzaro, il dodici agosto del 2004, per la velocità eccessiva tenuta in una via del centro

urbano. Marito e moglie contestavano la legittimità della contravvenzione sostenendo che il Codice della strada - pur con le modifiche apportate nel 2002 - prevede l'uso di autovelox e telelaser in città solo sulle

strade individuate dal Prefetto. Ad avviso dei supremi giudici, invece, le norme non escludono “in maniera generalizzata l'utilizzazione delle apparecchiature elettroniche al di fuori delle strade prese in considerazione dal decreto prefettizio” ma “lasciano in vigore, per le strade diverse da quelle comprese nel decreto, le disposizioni che consentono tale utilizzazione con l'obbligo della contestazione immediata”.

Codici chiede agli enti coinvolti che «illustrino la situazione ed espongano le misure correttive per fronteggiare con urgenza i disagi arrecati ai cittadini»

«Preoccupante la mancanza di acqua» «C’è bisogno di un piano industriale adeguato per potenziare tutte le infrastrutture» CATANZARO — Codici chiede agli enti

coinvolti che ci illustrino la situazione ed espongano le misure correttive per fronteggiare con urgenza i disagi arrecati ai cittadini. «Il malumore per la mancanza di acqua nelle città di Catanzaro e Reggio Calabria, nelle ultime settimane, con i conseguenti disagi per i cittadini, torna preoccupante - è scritto nella nota dell’associazione -. All’inizio della stagione estiva 2008 avevamo preannunciato che con l’arrivo del caldo sarebbe riaffiorato in tutta la sua gravità il problema della mancanza d’acqua dai rubinetti già emerso nelle estati degli ultimi anni, ma anche nella stagione 2009 il problema si è ripresentato. Con la popolazione che aumenta sempre più crescono i consumi. Malgrado ciò,

non è stato fatto nulla in merito in questi anni. Imperdonabili le colpe delle amministrazioni per il disagio che l’interruzione dell’acqua crea alla popolazione e per i danni economici prodotti a quelle attività che fanno uso dell’acqua come mezzo essenziale per il proprio lavoro. E’ una situazione che occorre superare subito, perché assicurare una regolare erogazione dell’acqua è il primo dovere e impegno di chi amministra. Occorre che la popolazione abbia sempre un interlocutore in paese responsabile che risponda 24 ore su 24 dall’altra parte del telefono e si metta subito a risolvere i problemi. Come è possibile che le continue interruzioni dell’acqua avvengono proprio nel periodo estivo? Gli utenti chiamano in Regione, alla Provincia, alla

Sorical, ma nessuno ha risposta. Le gravissime responsabilità di chi ha amministrato negli ultimi anni, ponendo le premesse dell’emergenza idrica che affligge le città di Catanzaro e Reggio Calabria, sono l’epilogo di tutta una serie di episodi negativi che hanno contrassegnato la gestione del servizio idrico». «C’è bisogno – dichiara Marcella Rosetta- Segretaria regionale di Codici -, di un piano industriale adeguato per potenziare tutte le infrastrutture divenute obsolete e rispondere così alle nuove esigenze dell’utenza e per garantire la fornitura ad un vasto bacino territoriale che riguarda le città di Catanzaro e Reggio Calabria. Nonostante le ripetute riunioni, tra i sindaci, ancora non sembra profilarsi un piano di riassetto del-

Le precisazioni dell’assessore Costa in merito alle richieste avanzate da alcuni amministratori locali

«La disinfestazione è partita in molti quartieri» CATANZARO — «In merito alle richieste avanzate attraverso la stampa locale da parte di amministratori locali (Comunali e Circoscrizionali), nonché di Associazioni, sulla necessità che il settore da me diretto avvii le operazioni di disinfestazioni in città, ritengo opportuno precisare che quanto sollecitato si sta già attuando dallo scorso mese di maggio». Questa la dichiarazione dell’assessore all’Igiene ed Ambiente, Lorenzo Costa. «Non ho inteso anticipare la precisazione - prosegue l’assessore -, in quanto, queste operazioni rientrano nelle competenze dell’A. s. p. Tra l’altro taluni consiglieri sono giornalmente messi a conoscenza

«Taluni consiglieri sono giornalmente messi a conoscenza dell’attività da parte degli uffici del settore» da parte degli uffici del settore che li rendono edotti su tutta l’attività, ivi compreso il programma della disinfestazione. Nell’occasione si precisa che gli interventi antilarvali e la disinfestazione sono stati

già completati nei quartieri: Sant Elia, Piterà, Stadio, Siano, Gagliano tutta, zona centro tutta fino al Quartiere Sala, Santa Maria, Corvo, Barone e Catanzaro Lido. Il prossimo 26 giugno, a partire dalle ore 22 sarà effettuato idoneo intervento di disinfestazione adulticida su tutto il territorio comunale da parte della Società Ecosan, incaricata dall’A. s. p. di Catanzaro con l’ausilio di tre automezzi. Gli interventi - spiega Costa -, consistenti in 4 cicli antilarvale, 4 disinfestazioni e 4 di derattizzazioni e saranno effettuati nel periodo giugno - settembre prossimo. La stessa Società è stata incaricata, altresì, ad effettuare uno studio peculiare sulla zanzara tigre».

la fornitura idrica nei paesi interessati dalla crisi; con la conseguenza che i cittadini, nella stagione estiva, hanno l’acqua col contagocce, o addirittura non ne hanno affatto. Oltre tutto, gli utenti, pagano bollette esose per il servizio idrico, come si può, nonostante questo, accettare di ritrovarsi sempre nella stessa condizione? La loro rabbia - prosegue - è assolutamente condivisibile, e la mancanza di interventi preventivi da parte del gestore ovviamente ingiustificabile. Ciò che manca è una consultazione organica dei consumatori. I vari problemi vengono trascinati e non si fa nulla per rispondere e offrire dei servizi efficienti ai cittadini che si vedono solo arrivare esose bollette. L’ondata di caldo è arrivata e la popolazione va incontro ai soliti pro-

blemi estivi della crisi idrica. Un piano regolatore doveva esser già pronto». Codici annuncia così la sua lotta in difesa dei consumatori per avere una diminuzione della tariffa o per lo meno costi equivalenti alla qualità dei servizi offerti, ora del tutto inefficienti. «Chiediamo agli enti coinvolti - conclude Marcella Rosetta - che ci illustrino la situazione, espongano le misure correttive per fronteggiare con urgenza la criticità del sistema di fornitura dell’acqua e indichino le strategie di potenziamento delle relative infrastrutture al fine di non arrecare disagi ai cittadini». L’Associazione invita i cittadini a rivolgersi agli sportelli del Codici in Corso Mazzini 259 a Catanzaro, a Reggio Calabria in Via Marvasi, 5 e in Via Nazionale, 47 Archi.

In breve... Comune, ordine del giorno aggiuntivo “Ricognizione delle partecipazioni societarie dell’Ente ed autorizzazione al loro mantenimento ai sensi dell’art 3, commi 27 e 29, della legge 24 dicembre 2007, n°244, finanziaria 2008”. E’ questo l’oggetto della pratica inserita dal presidente del consiglio comunale Francesco Passafaro, nell’ordine del giorno dei lavori dell’assemblea già convocata in primo appello per mercoledì 24 giugno alle ore 10 ed in seconda chiamata il giorno successivo alle ore 12.

Acqua, domani disagi nella zona Santa Maria Saranno eseguiti di notte per limitare i disagi ai cittadini i lavori di spostamento della rete idrica comunale di viale Magna Grecia che interferisce con la costruenda Ss 106 Jonica, programmati dall’impresa Astaldi per mercoledì prossimo 17 giugno. L’interruzione, infatti, come comunicato dall’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili, sarà limitata nella fascia oraria compresa tra le ore 17 alle ore 6 del giorno successivo. A risentire del problema saranno le utenze del quartiere Santa Maria e viale Magna Grecia fino al confine con il quartiere Aranceto.


18 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Per il gup Abigail Mellace, Cesare Ierullo non ha cagionato lesioni al minore disabile affidatogli all’istituto comprensivo di Cardinale

Insegnante assolto, nessun maltrattamento Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 1 anno e 8 mesi di reclusione CATANZARO — Assolto per non aver commesso il fatto. Per il gup Abigail Mellace, l’insegnante di sostegno Cesare Ierullo, 43 anni di Vallelonga (Vibo) non ha maltrattato il minore, disabile, che gli era stato affidato per ragioni educative presso l’istituto comprensivo di Cardinale; né, l’insegnante, ha cagionato lesioni personali al ragazzo. Cade, pertanto, l’impianto accusatorio ipotizzato dal sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Simona Rossi, che all’udienza del 15 maggio, in sede di rito abbreviato chiesto dalla difesa (l’avvocato Tony Sgromo), aveva avanzato richiesta al gup di 1 anno e 8 mesi di reclusione associando a Ierullo il sospetto di essere stato l’autore di continue per-

cosse, schiaffi al volto, pizzicotti sulle gambe, continue umiliazioni a danno del minore, autistico, muto e non vedente. Il pm inoltre ipotizzava un disegno criminoso consumato con l’abuso dei poteri inerenti alla professione di insegnante e tradotto con lesioni personali: ematomi alle cosce ed ecchimosi multiple agli arti superiori (oggetto di refertazione medica e di prognosi di guarigione in nove giorni). Il giudice Abigail Mellace con sentenza del 12 giugno scorso ha rigettato la posizione e le richieste del pubblico ministero. Nessuna condanna per l’insegnante: l’imputato non ha commesso il fatto. Francesco Ciampa

Il Tribunale “nuovo”

Tentata estorsione a ditta: 2 anni e 6 mesi di carcere CATANZARO — Avrebbe chiesto “contributi” mensili per una somma tra i 2.000 e i 3.000 euro: un versamento che avrebbe dovuto assicurare sonni tranquilli alla Ge. Im. Eco Ambiente, ditta operante nel settore dei rifiuti solidi urbani. Ma il destinatario delle richieste, Antonio Balestrieri, secondo il quadro accusatorio, si sarebbe mostrato riluttante: l’uomo non si è piegato neanche di fronte al furto di due autocarri della ditta, uno trovato carbonizzato. Ne è scaturito il pro-

cesso con rito abbreviato davanti al Gup di Vibo e la condanna a tre anni di carcere per Giovanni Campennì, 43 anni di Nicotera, accusato di tentata estorsione. Un altro capitolo della vicenda si è chiuso ieri davanti ai giudici della Corte d’appello di Catanzaro che all’imputato - difeso dagli avvocati Giovanni Marafioti e Guido Contestabile - hanno inflitto una pena di 2 anni e 6 mesi di reclusione. F. C.

Furto di cavi al lungomare: Evade dai domiciliari, arresto convalidato condannati due giovani Il giudice conferma la misura cautelare per il 29enne. Il 19 giugno la sentenza CATANZARO — Avrebbero rubato cavi elettrici e idraulici in rame da un parco pubblico, al lungomare di Sellia Marina. Con l’accusa di furto aggravato, ieri, davanti al giudice monocratico del tribunale di Catanzaro, il pubblico ministero Laria ha chiesto un anno e quattro mesi di reclusione per il ventinovenne Claudio Aiello e per il venticinquenne Edoardo Lazzaretti: quest’ultimo difeso

dall’avvocato Nicola Tavano, che ha assistito anche Aiello in sostituzione dell’avvocato Gregorio Viscomi. Le richieste del pm non sono state pienamente accolte. Per entrambi gli imputati, infatti, il giudice Emma Sonni ha dato 8 mesi di reclusione infliggendo a ciascuno dei due una multa di 500 euro.

CATANZARO — La Corte d’appello di Catanzaro ha confermato, ieri, quattro condanne inflitte in primo grado ad altrettanti presunti componenti di una banda dedita al cosiddetto “cavallo di ritorno”, coinvolti nell’operazione antiestorsione nome in codice “Pit bull”, condotta a termine dai carabinieri di Rende (Cosenza) due anni fa. I giudici (presidente Chiaravalloti, Garofano, Garcea), accogliendo la ri-

OPERAZIONE PIT BULL I giudici della Corte d’appello hanno confermato le pene inflitte in primo grado

CATANZARO — L’associazione Assoformac, in collaborazione con l’assessorato all’Urbanistica e l’assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, presenta, martedì 23 giugno 2009 alle ore 18,00 presso la sala Concerti - Palazzo Comunale di Catanzaro - il documentario “Catanzaro Sotterranea - Segreti Passaggi”. Programma: ore18,00 saluti: Rosario Olivo, sindaco di Catanza-

f. c.

CATANZARO — Era stato arrestato

abitazione in una autovettura in compagnia della fidanzata. Ieri il giudice Rosario Murgida ha convalidato la misura restrittiva, concedendo i domiciliari come richiesto dai difensori (Enzo e Arcangelo De Caro). Si attende, però, l’esito definitivo del giudizio per il prossimo 19 giugno: gli avvocati hanno infatti ottenuto il cosiddetto termine di difesa guadagnando altro tempo per prospettare la linea difensiva.

qualche mese fa - nell’ambito di una operazione delle Fiamme gialle e di una indagine coordinata dal sostituto Simona Rossi - insieme ad altre sei persone, tutte tra i 20 e i 29 anni e tutte accusate di attività di spaccio a Lido. Ora però, per Giuseppe Rotundo, 29 anni, residente nel quartiere marinaro, si apre un nuovo capitolo giudiziario. Domenica è stato arrestato dai carabinieri per evasione dai domiciliari: i militari lo hanno trovato sotto la propria

f. c.

“Cavallo di ritorno”, quattro condanne chiesta del sostituto procuratore generale Grisolia, hanno lasciato immutata la sentenza emessa il primo febbraio del 2008 a carico di Antonio Bevilacqua, 20 anni, condannato a 2 anni e 4 mesi di re-

clusione e 400 euro di multa; e poi Stefano ed Armando Bevilacqua, 24 e 22 anni, e Patrizio Berlingieri, 24 anni, condannati a 2 anni di reclusione e 300 euro di multa ciascuno (gli avvocati impegnati era-

no Cribri, Malvaso, Trombino). Con l’operazione “Pit bull” gli investigatori catturarono cinque persone, tra le quali un minore, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al furto di au-

Il 23 giugno a Palazzo De Nobili documentario dedicato ai passaggi segreti della città

Alla scoperta di Catanzaro sotterranea ro, Domenico Iaconantonio -assessore all’Urbanistica del Comune di Catanzaro, Antonio Argirò - assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro; ore 18,15 presentazione e proiezione del

documentario; “Catanzaro Sotterranea - Segreti Passaggi” (Domenico Marino - ideatore e produttore, Giuseppe Rachetta - autore e regista); ore 19,00 interventi di Biagio Cantisani - diri-

gente Comune di Catanzaro, Antonio De Marco - dirigente della Regione Calabria; ore 19,15 dibattito con Francesco Cristiano archeologo, Francesco Cuteri Archeologo, docente Università

to, ricettazione ed estorsione. Secondo quanto emerse dai risultati delle indagini, le auto rubate venivano nascoste in alcuni punti dell'hinterland e restituite ai proprietari solo dietro pagamento d'un riscatto che partiva dai 200 euro, ma poteva raggiungere, a seconda del tipo di veicolo, anche i 1.500 euro. Le auto non riscattate venivano smontate e rivendute a pezzi di ricambio. (Agi). Mediterranea di Reggio Calabria e Cesare Pitto - antropologo culturale, docente all’Unical; ore 19,45 chiusura lavori con Francesca Prestia, presidente Assoformac. L’ingresso è gratuito. Per informazioni: Associazione Assoformac Formazione e Cultura, 339/3534735, e mail - domemar@interfree. it. Catanzaro Sotterranea è su Facebook.


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 19

CATANZARO CITTÀ COMUNE Una interrogazione a risposta scritta del consigliere Tallini è stata inviata al sindaco Olivo e all’assessore Granato

«Inquietudine per la politica sul personale» «I bandi dei concorsi per le assunzioni di circa un anno fa sembra siano inficiati da macroscopici vizi» CATANZARO — Una interrogazione è stata inviata dal Consigliere Comunale, Domenico Tallini, per avere maggiori chiarimenti sul settore personale del Comune al Sindaco, On. Rosario Olivo, all’assessore al Personale Avv. Francesco Granato e al Presidente del Consiglio Comunale Franco Passafaro. Tallini, nella premessa, afferma che «l’ormai dissennata politica sul personale, attuata da chi ha avuto la delega e che ha consentito che ogni procedura amministrativa avviata si concludesse con l’instaurazione di procedimenti giudiziari, crea non poca inquietudine per quelle che saranno le sorti future dei dipendenti comunali, del personale che aspetta ed ha avuto ampia assicurazione circa la stabilizzazione, e di coloro che in città aspirano ad una prima occupazione attraverso un concorso pubblico». Per il consigliere comunale «in questo contesto fallimentare s’inserisce l’importante procedura sulla nomina dei dirigenti, che solo per un caso, non ha comportato la decapitazione di tutti gli incarichi attribuiti intuitu personae, ma solo di 6 su 11, mortificandone la loro professionalità e la buona fede per avere accettato un incarico pensando che tutte le procedure fossero state legittimamente rispettare». E sottolinea «che le progressioni interne - prosegue Tallini -, che avrebbero dovuto rappresentare un momento di massima esaltazione per il personale comunale, hanno ingenerato una umiliazione per molti CATANZARO — Lunedì scorso i bambini dell'asilo Biricchinopoli accompagnati dal Presidente dell'associazione e coordinatrice delle attività educative la dott. ssa Vanessa Aprile e dalle educatrici dell'asilo hanno avviato l'iniziativa “una gita al mare”. In estate sono organizzate uscite dal nido che insieme ad altre valenze ripercorrono il tema della conoscenza dell'elemento acqua sotto altri aspetti: la gita al mare, ha permesso ai bambini/e di sperimentare sensazioni ed emozioni diverse rispetto alle esperienze fatte al nido o in famiglia come la vastità del mare, il colore dell'acqua rispetto alla trasparenza conoscuta, il sapore dolce o salato che sono arricchimenti del sapere dei bambini/e e che permette loro di conoscere altri aspetti della realtà che li circonda. Con la sabbia, palette e secchielli, bambini/e hanno potuto fare esperienze importanti che hanno messo alla prova sia le loro capacità manuali sia la loro fantasia.

Domenico Tallini

dipendenti, i quali hanno dovuto assistere impotenti a scelte a favore di dipendenti, che, in alcuni casi probabilmente non ne avevano neanche i requisiti per parteciparvi, e che in ogni caso porteranno all’avvio di altro contenzioso giudiziario nei confronti del comune». Inoltre l’esponente del PdL mette in evidenza «che, da notizie apprese dalla stampa, sembra che i bandi dei concorsi per le assunzioni dei vigili urbani, di geometri, ed altre figure, banditi circa un anno fa, nonostante siano rimasti fermi per tutto questo tempo, siano inficiati da macroscopici vizi per come immediatamente evidenziato dal nuovo dirigente del settore personale - ed il cui espletamento, per come impostati, potrebbe comporta-

re nuovo contenzioso con l’annullamento delle procedure da parte degli organi giurisdizionali competenti». Tutto ciò per il consigliere comunale «rappresenta solo la punta dell’iceberg di tutta una serie di attività amministrative gestite dal settore personale che nulla hanno a che vedere con i criteri di legalità e trasparenza ai quali comunque deve ispirarsi l’azione della pubblica amministrazione, come è quella che la S. V. - rivolgendosi al sindaco - presiede in qualità di massimo responsabile politico-amministrativo». Dunque, nell’interrogazione il consigliere del Pdl chiede al primo cittadino «se non ritenga opportuno costituire una commissione d’indagine ( ex art. 27 del vigente Regolamento del Consiglio Comunale) per accertare la regolarità e la correttezza dell’attività amministrativa nell’interesse del Consiglio Comunale, per quanto accaduto nel predetto settore, considerato che, tranne la gestione ordinaria, tutte le altre attività hanno formato oggetto di forte attrito, con notevole contenzioso; se non ritenga, altresì opportuno, considerata la gravità della situazione complessiva determinata, che la delega del Personale venga assunta immediatamente e direttamente dalla S. V. o, in alternativa, assegnarla ad Assessore diverso da quello attuale; Inoltre, chiede, che la suddetta problematica verga iscritta all’o. d. g. del primo Consiglio Comunale utile, affinché lo stesso si esprima sull’intera problematica del personale».

Gita al mare per i bimbi dell’asilo Biricchinopoli

A Lucrezia della Valle diserbo della zona invasa da erbacce CATANZARO — Domenica mattina, approfittando del bel tempo, e dedicando una intera giornata che doveva essere di riposo, si sono ritrovati nel quartiere Lucrezia della Valle il consigliere circoscrizionale Antonio Scalzo, il consigliere comunale Sergio Costanzo, Alessandro, Rosario e tanti altri amici. Motivo dell’incontro, subito spiegato, e le foto lo dimostrano, adoprarsi per un necessario diserbo della zona invasa da molto tempo da erbacce ed arbusti in quantità che aveva reso impraticabile ogni spazio lungo le vie esistenti a ridosso delle abitazioni. «Nulla avverso i tanti volenterosi e capaci dipendenti della Catanzaro Servizi - è scritto in una nota diramata dal Comune - ma esclusivamente per la “buona pace” della dirigenza della compartecipata, del suo presidente Grillo e perché no, del caro ed “amato” sindaco Olivo, sempre più “prigioniero” e “fuorviato” da partiti e giullari al seguito, che di queste “situazioni incresciose” dimostra non preoccuparsi più di tanto. La volontà di vedere bello e puliti anche i quartieri crediamo vada espressa non solo a parole ma anche con fatti concreti. Ad operazioni concluse un

“dubbio” però ha prevalso: se queste “domeniche ecologiche” che hanno anche effetto dissuasivo nei confronti di chi si ostina a sporcare, diventano non solo consuetudine ma “necessità” per i cittadini di queste periferie come potremmo giustificare la “esistenza” di una dirigenza della Catanzaro Servizi che continua ad apparire distratta ed assente? Il prossimo appuntamento, allargato a quanti hanno veramente a cuore il proprio quartiere, è stato fissato presso il giardino di Bivio della Stazione di Catanzaro Sala e presso l’area di Via degli Aragonesi di Campanella luoghi che necessitano di diserbo e pulizia, e che per tali interventi in questi luoghi numerose sono state le richieste già inoltrate. Dei consiglieri Scalzo e Costanzo così come di tanti altri amici è garantita, la “presenza”, non risulta ancora “pervenuta” quella del dirigente Grillo al quale inviamo ulteriore appello: noi ci siamo, e tu?».

Caroleo sull’allungamento delle linee degli autobus pubblici urbani

Cavita, presto nuove corse CATANZARO — Il coordinatore della

I bambini di Biricchinopoli

«La volontà di vedere puliti i quartieri crediamo vada espressa non solo a parole ma anche con fatti concreti»

commissione Viabilità-TrasportiTraffico della I Circoscrizione Amministrativa del Comune di Catanzaro, Paolo Caroleo, rende noto che con la suddetta commissione sta portando avanti, anche piuttosto rapidamente, una pratica relativa all’allungamento delle corse degli autobus pubblici urbani, nella zona del quartiere Cavita. «Date le segnalazioni avute da cittadini residenti nella zona - afferma Caroleo - circa il tragitto delle corse del servizio di trasporti pubblico urbano nella zona, è stato effettuato sopralluogo dalla commissione addetta constatando, appunto, che diversi cittadini devono percorrere a piedi un lungo tragitto per raggiungere la fermata autobus più vicina.

Questo è dovuto a causa dell’assenza dello spazio necessario alle manovre per gli autobus. A tal proposito è stato contattato il proprietario di un terreno il quale potrebbe essere fondamentale per consentire le manovre necessarie affinché le corse dei mezzi pubblici urbani si allunghino di circa 1 km, coprendo ancora maggiormente il servizio. I proprietari del terreno stesso si sono resi disponibili a cedere in comodato d’uso gratuito tale terreno all’Amministrazione per poter contribuire ad un miglioramento di un servizio pubblico. «Dopo tale comunicazione ricevuta - continua Caroleo - si sta disponendo per portare a compimento prima possibile tale iniziativa».


20 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Il Movimento Catanzaro Marina critica la Giunta Olivo per la “serie di annunci conditi sempre con foto, su lavori che sarebbero stati iniziati”

«Strada della polvere immutata» «A Giovino nessun intervento di riqualificazione tranne le brutture dei Rainbow wais» CATANZARO — «Da tre anni a questa parte la Giunta Olivo ed in particolare alcuni esponenti dell’amministrazione comunale, sempre i soliti, ci propongono una serie di annunci conditi sempre con foto, su lavori che sarebbero stati iniziati, onde migliorare Catanzaro Marina. Poi la gente tocca con mano, che quegli annunci sono privi di ogni fondamento!». Sarcastico ma al contempo amaro, il commento del Movimento Catanzaro Marina in ordine all’annuncio, «dato che - prosegue la nota -quindici giorni fa del miglioramento dell’entrata al Parco di Giovino che porta alla ormai famigerata strada della polvere. In quella occasione le parole pronunciate dai consiglieri Comunali Eugenio Riccio, Carlo Nisticò e dal Consigliere Circoscrizionale Antonio Franco furono: “sistemazione strada di Giovino, fatti impegno e duro lavoro”. Gli stessi, poi salutavano con “estrema soddisfazione” l’inizio dei lavori di riqualificazione e ripavimentazione, annunciando, altresì la copertura finanziaria dell’iniziativa». «La stagione è ormai iniziata, come dimostrano le moltissime presenze che si sono registrate dome-

La strada in località Giovino

nica scorsa a Giovino e non vi è assolutamente nulla di quanto annunciato in pompa magna che potrebbe rendere più facile raggiungere e frequentare gli stabilimenti balneari della zona - prosegue il comunicato diramato dal Movimento Catanzaro Marina -. Strada della polvere immutata in tutto il suo splendore, zeppa di dossi fosse, buche, pietre vive, pericolosi tombini rialzati, realizzazione primo tratto del lungomare su cui occorre sten-

dere un velo pietoso, mentre è in alto mare l’inizio del secondo lotto, nessun servizio, nessuna illuminazione, nessun intervento di riqualificazione, degno di nota in Pineta, tranne le brutture dei Rainbow wais, tutti posizionati nel secondo tratto che hanno “asfissiato”, la vivibilità del tratto in questione agli amanti delle passeggiate e del sano sport ed ai frequentatori in genere e che hanno deturpato e stanno deturpando, come voce di popolo

vuole, tutta l’area. E quindi tutti coloro che vivono l’area di Giovino dalla mattina alla sera, in considerazione dei lidi balneari e dei localini tipici notturni, continuano a fare “indigestione” di sana polvere, che gravi danni per ovvi motivi, sta provocando all’immenso verde esistente (aiuole, pini, fiori ecc. ecc.). Ma le notizie di opere virtuali continuano. Infatti la Giunta Olivo, aveva promesso e tuttora promette (senza alcuna vergogna), la nascita di un moderno quartiere turistico, al posto del c. d. villaggi, già oggetto di bocciatura. Ad oggi si aspetta ancora quel famoso piano particolareggiato con alberghi, resort, bungalows, piscine ed altre amenità varie. Trasformare Giovino in una meta turistica è veramente dura con la polvere e le buche. Non ci dimentichiamo, poi, che alcuni amministratori, sono recidivi, in materia. Infatti già lo scorso hanno, sempre i soliti buontemponi dello scoop mediatico, avevano annunciato un’altra boutade – trovata, con soluzione in modo definitivo dell’atavico problema polvere, attraverso lo spargimento di un prodotto miracoloso (i costi di questa inutile operazione non sono mai stati resi noti). Il Mo-

vimento Catanzaro Marina, è fatto di persone, che cercano di documentare la realtà delle cose e non di “inventare” opere inesistenti, per il puro gusto di apparire per fini politici sui giornali. Più volte abbiamo suggerito ai signori dalla notizia facile e senza costrutto, di non sprecare ulteriori soldi pubblici con operazioni tampone, suggerendo il modo con cui risolvere definitivamente, i problemi (polvere e strada dissestata e impraticabile). Ma qualcuno duro di comprendonio, non recepisce o fa finta a questo punto, di non recepire umili consigli dettati dall’evidenza di altre realtà amministrative, come quella del comune di Sellia Marina, che con una efficace e semplice betonellatura, di nullo impatto ambientale, ha di fatto, su una strada simile, anzi uguale, attuato un utile servizio ai numerosissimi vacanzieri che si recano in quel bel tratto di costa. Ma i nostri cari amministratori, forse aventi qualche partecipazione e/o azioni, in ditte che producono ammortizzatori, sospensioni ed altre parti meccaniche di automobili, motocicli ed altri veicoli, appaiono completamente sordi di fronte ai richiami dettati dal buon senso».

Centro antiviolenza, domani la presentazione del progetto

BEACH SOCCER Per la squadra di calcio da spiaggia giallorossa la conferma dell’attaccante

CATANZARO — Sarà presentato domani pomeriggio alle ore 17 nella sala consiglio di palazzo de Nobili, il progetto: ”Centro antiviolenza: un aiuto alle donne per dire basta”. Capofila della iniziativa, la Fondazione Città Solidale Onlus, al quale ha aderito il comune di Catanzaro, attraverso gli assessorati Politiche sociali e Pari opportunità, la Regione, attraverso l’assessorato alle Pari opportunità. Ed inoltre hanno collaborato all’iniziativa la Provincia tramite il Centro per l’impiego, il comune di Borgia, l’Azienda sanitaria provinciale e l’azienda ospedaliera Pugliese – Ciaccio. Collaborazione anche da parte della Questura, della Prefettura, dall’Ufficio scolastico regionale, dall’Ufficio scolastico provinciale, dal Centro servizi v di volontariato e dalle associazioni: Spazio aperto, Acquamarina, Acchiappasogni e da Il Luogo della Politica. Il programma dei la-

CATANZARO — Dopo aver vagliato le numerose proposte ricevute, non deve essere stato davvero facile per Felice Pastore decidere ancora una volta di rinnovare la sua scelta di appartenenza sportiva alla famiglia Feldi Catanzaro Beach Soccer. Il Cannavaro del Beach Soccer con il vizietto del gol - come lo definisce il patron Vavalà - respinge al mittente tutte le importantissime ed interessantissime offerte di tante società blasonate del panorama nazionale e mette al servizio di mister Agosto tecnica e forza esplosiva, le sue due caratteristiche principali. Protagonista di tanti successi con la Feldi Catanzaro B. S., anche quest’anno vuole regalare ai suoi tifosi tutta la sua qualità e professionalità «Assicurarsi per il quinto anno consecutivo uno tra i più forti giocatori di beach soccer – ha affermato il patron Vavalà – ci riempie di grande gioia e ci conferma la solidità di un gruppo societario che in tutta la sua struttura e con tutti i suoi componenti, sta

vori sarà aperto dai saluti del sindaco Rosario Olivo, di s. e. mons Antonio Ciliberti, dalla presidente della Provincia, Wanda Ferro, dal prefetto, Sandro Calvosa e dal questore Arturo De Felice. Interverranno l’assessore alle Politiche sociali della Regione, Mario Maiolo, l’assessore alle Politiche sociali del Comune, Nicola Ventura ed il presidente della Fondazione Città Solidale, padre Piero Puglisi. Le esperienze a confronto saranno di Anna Maria Leone dell’Asp di Catanzaro, Teresa Timpano, del settore Politiche sociali di palazzo de Nobili, di Antonella Aletta della Fondazione Città Solidale e di Luigina Baroni del Centro antiviolenza di Roma. Coordinerà i lavori la Consigliera regionale Pari opportunità, Maria Stella Ciarletta, mentre le conclusioni sono state affidate all’assessore alle Pari opportunità della Città Capoluogo di regione, Tommasina Lucchetti.

Pastore rimane alla Feldi Catanzaro

Vavalà e Pastore

compiendo grandissimi sforzi nella costruzione dell’organico e, soprattutto, nell’idea chiave di questo sport straordinario, che deve partire in primis dal divertimento, dalla sportività, dai valori sani, dal bel gioco». «Anche il presidente Gaetano Di Do-

menico - aggiunge Vavalà - ha voluto fortemente Felice, al quale lo lega un rapporto di stima ed amicizia; mi auguro che i nostri tanti sacrifici possano essere ripagati da un impegno totale di tutti coloro che si legheranno al nostro nome. D’altronde, l’imprinting principale, l’obiettivo cardine, il cuore della Feldi Catanzaro B. S. batte per uno sport capace di strutturarsi sui principi etici, sulla mistura preziosa dei valori umani con quelli della sana competizione. La squadra giallorosa vuole confermare l’idea che da sempre la contraddistingue: un modo di pensare positivo e propositivo che faccia bene contemporaneamente agli occhi e al cuore».


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 21

CATANZARO PROVINCIA TAVERNA — Il prossimo gio-

vedì, 18 giugno, alle ore 11 in località Monaco a Villaggio Mancuso, nel comune di Taverna, alla presenza del Capo del Corpo Forestale dello Stato, ing. Cesare Patrone, avrà luogo l’inaugurazione dei nuovi musei tematici “Le Foreste della Sila” e “Le Foreste e l’Uomo”.

STALETTÌ — «Dopo le recenti elezioni europee e provinciali il dato che emerge è quello di un Partito Democratico che in Calabria manifesta una tenuta sostanziale e significativa». A fare un’analisi del voto è il segretario del circolo del Pd di Stalettì, Salvatore Grillone. «Rispetto alle altre regioni del Mezzogiorno, il Pd calabrese ha fatto registrare un aumento del 2,4% ed ha eletto un calabrese, Mario Pirillo, al Parlamento Europeo con un numero di preferenze superiore a quelle del premier Berlusconi. Il Pdl in Calabria si conferma minoranza a fronte di un centrosinistra che si attesta al di sopra del 48%. Un centrodestra calabrese in affanno nonostante il tentativo di Berlusconi di delegittimare la giunta Loiero con la minaccia del commissariamento della sanità, contrapposto ad un elettorato del centrosinistra solido che ha inte-

Musei tematici al Parco Nazionale della Sila Giovedì l’inaugurazione de “Le Foreste della Sila” e “Le Foreste e l’Uomo” I musei, multimediali ed interattivi, sono stati realizzati dall’Ufficio territoriale per la biodiversità di Catanzaro del Corpo Forestale dello Stato e

le della Sila, alla promozione e sensibilizzazione sulle tematiche ambientali ed alla educazione ambientale rivolta ad una utenza ampliata al

r. s.

STALETTI’ L’analisi del voto del segretario del locale circolo del Partito democratico, Salvatore Grillone

«Il Pd calabrese in forte aumento» «Pirillo al Parlamento Europeo con preferenze superiori a quelle di Berlusconi» so premiare l’operato della giunta regionale guidata dal presidente Loiero». «Per ciò che concerne i risultati fatti registrare dal Pd a livello territoriale - osserva Grillone - crediamo di aver conseguito a Stalettì un risultato lusinghiero. Nonostante l’ondata di astensionismo, il Pd a Stalettì ha retto bene ottenendo un largo consenso con 426 voti su 895 validi con una percentuale del 48%, invertendo così una ten-

Cropani, il neo sindaco Colosimo punta sull’emergenza depurazione CROPANI — E’ al primo posto dell’agenda di lavoro l’emergenza depurazione per il neoeletto sindaco di Cropani, Bruno Colosimo. Dopo un primo incontro con i sindaci di Botricello, Giovanni Camastra, di Sellia Marina, Giuseppe Amelio e di Simeri Crichi, Saverio Loiero, che ha sancito un rapporto di collaborazione territoriale, soprattutto nel settore ambiente, il primo cittadino cropanese ha affidato alla società Calabria Ambiente, fino al 30 di giugno, le chiavi del depuratore, sito in contrada Passo Crocchio, per la gestione. Il provvedimento è avvenuto per adeguarsi alla linea dei comuni limitrofi che avevano già provveduto ad affidare la gestione temporanea a Calabria Ambiente. Nei primi giorni della prossima settimana un ulteriore incontro tra i sindaci dell’alto Ionio catanzarese, sancirà l’affidamento della gestione degli impianti di depurazione per i mesi di luglio e agosto. Un mare limpido e pulito crea le basi per uno sviluppo programmato e concreto che mette in sinergia il settore turistico con quello commerciale, culturale, agricolo, imprenditoriale, artigianale e dei servizi.

si inseriscono nel quadro delle strutture presenti nel Centro Visita di località Monaco destinate alla accoglienza dei visitatori del Parco Naziona-

fine di promuovere un uso sostenibile dell’area protetta. Contestualmente verrà ufficialmente intitolato il Centro Vista ad Antonio Garcea, dirigente del Corpo Forestale dello Stato e primo Presidente del Parco Nazionale della Sila.

Il sindaco Bruno Colosimo

Secondo Bruno Colosimo, non si tratta ancora di consorzio tra comuni, ma si è sulla buona strada per avviare un processo di collaborazione tra enti locali che porterà ad una rivalutazione dell’intero comprensorio. L’esito di tale collaborazione porterà di sicuro ad una migliore gestione dei servizi e ad una riduzione dei costi della gestione degli stessi. Gius. Fi.

In breve... Petronà, torna l’acqua nelle fontane Le fontane pubbliche del paese dei funghi e castagne avranno presto acqua potabile. L’interruzione è stata dettata dal fatto che le analisi sulla potabilità segnalavano valori alterati. Il disservizio, fanno sapere dalla Casa municipale, è vicino all’approdo finale. Si legge in una nota stampa del primo cittadino Santino Bubbo: «Presto inizieranno i lavori per il ripristino delle fontane pubbliche. Si procederà a prelevare l'acqua dal serbatoio e quindi avremo acqua sempre controllata, proveniente dalle sorgenti del Ceraso. Tutto ciò dopo aver più volte analizzato le sorgenti del Nasari (da dove proveniva precedentemente l'acqua delle fontane) che purtroppo sono risultate tutte non utilizzabili e non potabili. Si conta di riportare l’acqua nelle fontane in pochi giorni». (Vi. Bu.) Soveria Simeri, festa del Donatore L'Avis comunale di Soveria Simeri, presieduta da Valeria Grande, ha organizzato la "Festa del Donatore" che si terrà sabato 20 giugno, nel centro presilano. Nel programma la sfilata per le vie del paese della banda musicale S. Donato di Soveria Simeri, il raduno in piazza Calvario con sfilata fino alla chiesa madre; in piazza il gruppo folk "I Suveritani" e lo spettacolo musicale "Bimbo sprint 2009".

denza che vede Stalettì da sempre orientata a centrodestra». «Il risultato, in proporzione al numero degli elettori- aggiunge Grillone - colloca Stalettì al primo posto a livello comprensoriale, specie se si considera che sono state espresse oltre ottocentocinquanta preferenze distribuite tra i vari candidati del Pd. Un esito elettorale che se da una parte premia l’entusiasmo e l’impegno dei tanti giovani della sezione cit-

tadina del Pd, dall’altra esalta l’azione politica del sindaco di Stalettì, Pantaleone Narciso, e della sua squadra di governo impegnati nell’opera di radicamento territoriale del partito. Ovviamente all’elettorato stalettese non è sfuggito l’impegno della giunta regionale guidata dal presidente Loiero che a Stalettì ha fatto pervenire diversi finanziamenti per la realizzazione di opere strutturali e di decoro urbano,

in passato sconosciute, e che adesso sono offerte alla vista di tutti migliorandone sensibilmente la vivibilità cittadina. Un risultato, dunque, che ci gratifica per una campagna elettorale condotta tra la gente e ci incoraggia a proseguire con determinazione la strada intrapresa guardando con fiducia alle prossime sfide elettorali». Salvatore Taverniti


22 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SOVERATO Il consigliere comunale d’opposizione ha presentato il suo piano per lanciare ufficialmente le Unioni dei Comuni

Gagliardi insiste: aboliamo le Province «Enti inutili e dispendiosi. Al loro posto, un sistema di confronto tra aree omogenee» SOVERATO — Antonello Gagliardi insiste: «L’Unione dei Comuni è l’unica soluzione per dare sostanza, razionalità, peso politico e occasioni di sviluppo ai territori». Il consigliere comunale d’opposizione ha illustrato proprio ieri la sua proposta, basata su due punti chiave ben definiti: 1) l’abolizione ufficiale degli enti intermedi, considerati inutili e dispendiosi; 2) la loro sostituzione con le Unioni dei Comuni, i veri interlocutori diretti della Regione. Catanzaro, Lamezia e Soverato diventerebbero, in questo contesto, le tre realtà capofila della nostra provincia. A Soverato, in particolare, si aggregherebbero Centrache, Gagliato, Argusto, Olivadi, Cenadi, Torre, Petrizzi, San Sostene, Montauro, Isca, San Vito, Santa Caterina, Gasperina, Sant’Andrea, Cardinale, Satriano, Badolato, Montepaone, Guardavale, Davoli e Chiaravalle. La nuova realtà politico-amministrativa andrebbe a gestire servizi quali: la formazione professionale, i tributi, la polizia municipale, le attività produttive, gli incarichi, l’assistenza agli anziani, i servizi sociali, il difensore civico. Cosa ancora più importante, all’Unione spetterebbe l’onere della redazioSOVERATO — «La Lega ci riporta al Medioevo». Lo ribadisce senza fare tanti sconti il leader del movimento “Soverato nel Cuore”, Gianni Sgrò. La dura critica parte dalle recenti esternazioni dei politici in camicia verde sulla necessità di differenziare i salari, dal Nord al Sud. «La Lega sfonda il muro del 10% dichiara Sgrò - e punta dritto al federalismo della busta paga con l'obiettivo di legare le retribuzioni al costo della vita nei territori. Dopo la provocazione della busta paga padana del 1995, che però rimase lettera morta, il Carroccio riprende uno dei sui vecchi cavalli di battaglia provando a convincere gli alleati di governo della bontà delle gabbie salariali. Forte del successo alle elezioni europee, le camicie verdi cercheranno di inserire questo tema nell'agenda di Palazzo Chigi». Ma da Sgrò arriva un brusco stop e una controrisposta: Qualcuno dovrebbe dire a Bossi che le industrie del Nord impongono la loro merce ai consumatori del Sud. Cambiamo anche questa regola?». «In Italia c'è un'emergenza salari - continua - da Nord a Sud, che va tuttavia affrontata con la leva fiscale, tagliando le tasse a lavo-

SOVERATO I giovani del Pdl replicano a Cilurzo e invitano a riflettere sulle ragioni dello stare insieme

«Possente affermazione del sindaco»

Antonello Gagliardi

ne di un Piano Strutturale Territoriale. Un modo per ottimizzare lo sviluppo urbanistico superando le logiche di campanile. Quelle stesse logiche-illogiche che fanno sì, ad esempio, che su uno stesso confine convivano aree industriali e turistiche, zone residenziali e depuratori. La sfida, ambiziosa e di lungo respiro, è lanciata. Chi avrà il coraggio di raccoglierla? Francesco Pungitore

SOVERATO — «Ad ogni azione corrisponde sempre una reazione uguale e contraria. Quindi le mutue azioni fra due corpi sono sempre uguali e dirette in senso contrario. Ovvero, applicando un'azione (forza) ad un corpo, nel sistema entro cui ciò avviene si originerà spontaneamente una reazione di pari intensità avente verso opposto. Questa legge, ovvero la terza legge di Newton, è una sacrosanta verità. Il bello è che riusciamo a trovarla non solo nell'azione di forze in campo fisico ma anche nei comportamenti delle persone». Lo sostiene una nota a firma dei “Giovani PdL Soverato” con la quale si replica alle recenti critiche del coordinatore cittadino dei Popolari Europei, Vincenzo Cilurzo. «Qualcuno - prosegue il documento - ha ben pensato d’impostare le ultime elezioni europee come una gara interna fra diverse correnti “berlusconiane” o “pseudo berlu-

sconiane(?) ”, cercando di mettere in secondo piano la figura autorevole del Sindaco di Soverato Raffaele Mancini. La conclusione è stata la possente affermazione del sindaco della Perla dello Ionio. Grande risultato è stato conseguito anche nel comprensorio soveratese dove l’affermazione è stata consistente. La PdL, lo ricordiamo per chi l’avesse dimenticato, è composta da due partiti principali quali Forza Italia e Alleanza Nazionale, e diversi partiti o movimenti minoritari. Questo vuol dire che nessuna forza appartenente alla coalizione deve cercare pian pianino di rosicchiare posizioni su posizioni per tentare la grande scalata al “coordinamento” cittadino, perché ormai si è ben capito la strategia di qualcuno. La coerenza dev’essere intesa come fonte primaria di coloro che si riconoscono all’interno della stessa coalizione, non che in seno al consi-

glio comunale si sta dalla parte dell’opposizione e poi si rivendica il ruolo all’interno della coalizione stessa quando ci fa comodo. A Soverato all’interno della PdL chi è entrato per ultimo, deve accettare le regole che la stessa coalizione ha, altrimenti la porta è sempre aperta!!! Troppe parole su una discussione politica a nostro avviso inesistente, le ultime Europee hanno dimostrato che la forza del Popolo delle Libertà è ancora una volta una forza di maggioranza all’interno della città di Soverato, questo è per noi l’unico discorso politico, al momento, da prendere. Tutto il resto riguarda solamente coloro che vogliono fare la guerra ai mulini a vento, tentando ti ridimensionare la figura autoritaria e autorevole del Sindaco della città dott. Raffaele Mancini al quale va tutto il nostro sostegno, politico e personale per questi “mediocri” e “sterili” attaccucci politici».

Sonora bocciatura di Soverato nel Cuore rispetto all’ipotesi dei salari differenziati da Nord a Sud

«La Lega ci riporta al Medioevo» Sgrò: hanno colonizzato i nostri mercati e ora ci vogliono ridurre pure gli stipendi ratori dipendenti e pensionati. Su questo, così come sulla crisi economica, bisognerebbe convocare un tavolo di confronto. Quello proposto dai leghisti, in realtà, è un argomento datato e, soprattutto, superato dall'accordo sul nuovo modello contrattuale che investe tutto sul legame tra le politiche retributive e l'andamento delle aziende, in primo luogo sulla produttività. Basta con queste ipotesi di protezionismo che non hanno niente a che vedere con le condizioni reali dei lavoratori: sia quelli che rischiano il posto di lavoro che quelli che lo hanno perso. Il problema che si pone è piuttosto legare le politiche retributive e l'andamento delle aziende sul territorio. Rendere cioè più vicino il rap-

Gianni Sgrò

porto tra politiche retributive e produttività. Bisogna rilanciare con decisione la riduzione delle tasse sul lavoro, a partire dalla tredicesima. Questo è il terreno più consono di intervento. Il carovita anche nel Mezzogiorno non perdona, causa l'assenza di welfare locali adeguati e di infrastrutture che si traducono in costi aggiuntivi. Da qui si deve ripartire, non dalle gabbie salariali, facendo in modo che anche il federalismo fiscale, fortemente sostenuto proprio dalla Lega, possa servire a ridurre il divario tra Nord e Sud attuando una riforma davvero solidale. Quando si parla di gabbie salariali - ha rimarcato - meglio pensare ad un costo del lavoro più contenuto per le aree più deboli con

una defiscalizzazione degli oneri sociali, anche perché il costo del lavoro italiano è gonfiato dal cuneo fiscale. E' a livello nazionale che si deve contrattare la soglia minima. Il Governo non può affrontare la crisi illudendo le persone, dicendo che fa e in realtà non fa. La gente si accorge se le cose si fanno o meno, se la cassa integrazione l'affronti o no, se hai una politica industriale o non ce l'hai. Sarebbe l’ora di sollecitare una maggiore attenzione alle soluzioni dei problemi occupazionali e salariali». E qui arriva la stoccata finale: «Ma i nostri parlamentare calabresi, non hanno nulla da dire alla Lega?». fra. pung.


Pag. 23

il Domani

Martedì 16 Giugno 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

IL CASO Importante iniziativa indetta da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato giovedì pomeriggio su corso Nicotera

“Riprendiamoci la sanità...” Appello a Loiero: occorre riportare alla normalità i servizi territoriali. L’accorpamento è stato un disastro LAMEZIA TERME — Sanità lame-

tina sempre più nel caos. Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato ha indetto per giovedì, con inizio alle ore 18, nell’isola pedonale di corso Giovanni Nicotera, una manifestazione dal titolo “Riprendiamoci la Sanità”, alla quale hanno aderito Associazioni, movimenti e comitati, per protestare contro lo stato particolarmente grave in cui versa la sanità sul territorio lametino, soprattutto dopo l’accorpamento dell’Asl n° 6 all’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro. Disagi quotidiani, infatti, costituiscano dal giorno successivo a quella scellerata decsione, fonte di caos in tutte le struttuire sanitariue ubicate sul territorio cittadino e dell’hinterland. «In ospedale - sostengono i vertici di Cittadinanzattiva - il numero dei posti-letto si è progressivamente ridotto e la carenza di operatori sanitari (medici, infermieri e soprattutto ausiliari) è diventato il problema per eccellenza. Per questo stesso motivo è stato eliminato da molti mesi il 3° turno del servizio di dialisi e i citta-

L’ospedale civile di Lamezia Terme in via Perugini est

dini sono costretti ad affrontare gravi disagi per raggiungere le sedi di Soveria Mannelli e di Soverato. Disagi che speriamo siano eliminati dal 1° luglio prossimo, quando – a detta della dire-

zione aziendale – sarà ripristinato il 3° turno di terapia dialitica. La medicina territoriale è carente per la disorganizzazione dei servizi amministrativi e sanitari. L’assistenza domicilia-

re è allo sfascio e i numeri parlano da soli: su tutto il territorio lametino i cittadini bisognosi di assistenza infermieristica sono 569, di assistenza riabilitativa 408, di logopedisti 22, di prelie-

vi 283, a fronte di 4 infermieri, 3 terapisti della riabilitazione e di nessun logopedista. L’assistenza specialistica prevede solo geriatri e chirurghi, spesso privi del materiale medico necessario. In questa situazione le liste d’attesa sono lunghissime; nel pronto soccorso i cittadini attendono per ore anche con codice rosso; a tenere in vita i reparti sono la buona volontà dei pochi operatori e la presenza dei familiari. I cittadini del Lametino non hanno mai conosciuto un degrado così forte nei servizi sanitari sia territoriali che ospedalieri». Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato chiede «al presidente della Regione Calabria, in qualità anche di assessore alla Tutela della salute, e al direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, di tenere nella considerazione dovuta la richiesta di servizi sanitari, portando la normalità negli ospedali e nei servizi territoriali lametini, con personale adeguato e strumenti moderni».

Anche Sinistra democratica stigmatizza la situazione: da oltre un mese la Tac non funziona. E’ intollerabile!

Terapia dialitica all’ospedale

«Sorprende il silenzio del direttore generale»

Dal 1° luglio attivo il terzo turno

LAMEZIA TERME — E sempre in tema

sanità, si registra anche la dura presa di poszione di Sinistra democratica. «E’ intollerabile ormai quanto avviene all’ospedale di Lamezia. Da oltre un mese - si legge in una nota - la Tac non funziona e da oltre venti giorni anche il colonscopio è rotto. Nessuno è in grado di informare quanto tempo ancora deve trascorrere per avere questi preziosi strumenti di diagnosi funzionanti. La Tac è vecchia. Ha più di quindici anni di età. Ha subito svariate riparazioni ed è giunto il momento di procedere alla sua sostituzione con una di recente generazione. Dopo la soppressione dell’Asl n°6 la situazione della sanità lametina si è aggravata. C’è la netta sensazione di precarietà e non bisogna fare tanta fatica per constatare il degrado delle strutture e dell’organizzazione. Si fa sempre più strada la convinzione che si voglia degradare l’ospedale e silenziosamente smobilitarlo riducendone progressivamente le sue fondamentali funzioni. Sorprende il silenzio e l’indifferenza del direttore

denerale del quale non si conoscono le iniziative perché si rimuovano nel più breve tempo possibile le carenze e le insufficienze organizzative e strutturali del nosocomio lametino. Il direttore generale è chiamato a gestire l’Asp in maniera equilibrata e razionale. Non può fare prevalere le esigenze degli altri ospedali, specie quelli localizzati nella Città di Catanzaro, lasciando nell’abbandono quello di Lamezia posto al servizio di una notevole utenza e potenziale punto di riferimento di altre aree della regione. Bisogna che da subito si provveda alla riparazione della Tac e del colonscopio e che si predisponga un piano per il graduale rinnovo di tutti gli strumenti diagnostici di cui deve essere dotato un ospedale di secondo livello quale è quello di Lamezia. La spesa sanitaria per investimenti assegnata all’Asp di Catanzaro deve essere ripartita in linea di massima secondo criteri di proporzionalità tra i due territori dell’ex Asl n°6 e dell’ ex Asl n°7, corretta sulla base delle effettive e

reali necessità di intervento e di innovazione degli strumenti e delle strutture degli ospedali compresi nel perimetro dell’Asp di Catanzaro. Le strutture sanitarie della provincia possono e devono lavorare in sinergia e costituire un vero e proprio “sistema” che gradualmente qualifica verso l’alto le prestazioni. Bisogna che per la prospettata localizzazione presso l’ospedale di Lamezia del Centro Traumatologico, per il quale sono necessarie risorse finanziarie aggiuntivi, si passi rapidamente alla fase realizzativi. Per il Centro di Cardiochirurgia a Cosenza sono stati reperiti i fondi e avviata la realizzazione. Analogamente necessita fare per il Centro traumatologico di Lamezia previsto in ben due piani regionali della saluta, uno ancora vigente e l’altro tuttora all’esame del Consiglio regionale. Ha fatto bene il sindaco a porre con forza ai responsabili dell’Asp di Catanzaro l’urgenza di decisioni e di provvedimenti per togliere la sanità lametina dall’immobilismo e da degrado attuale».

“La valutazione geriatrica. Un percorso metodologico condiviso” Si è concluso a Lamezia il convegno organizzato dalla Anaste (Associazione nazionale strutture Terza età) sul tema “La valutazione geriatrica. Un percorso metodologico condiviso”. L'iniziativa, con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri, della Regione Calabria, dell’Ordine dei medici di Catanzaro e del ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali, inserita nel quadro delle attività istituzionali dell'Associazione che promuove la formazione, la specializzazione, l’aggiornamento continuo e la ricerca scientifica, ha costituito l’occasione per presentare ad un vasto e qualificato auditorio i risultati ottenuti dal coordinamento scientifico dell’Anaste–Calabria sulla sperimentazione del “Metodo Rug III” nelle strutture residenziali calabresi quale strumento di valutazione dell’effettivo fabbisogno assistenziale e della conseguente appropriatezza dei ricoveri. Ha relazionato Enrico Brizioli responsabile del “Progetto Mattoni”–Servizi residenziali e membro della Commissione dei Lea. Delle Istituzioni calabresi unica presenza quella del dottor, Brancati che è intervenuto in qualità di neo responsabile Lea per la Regione Calabria. Al congresso, accreditato e inserito nel Programma nazionale di educazione medica permanente del ministero della Salute, sono state affrontate numerose tematiche di grande interesse in ambito geriatrica e residenziale, in particolare l’integrazione ospedale–territorio, le patologie cardiovascolare e neurologiche, nonché l’intricata disciplina in tema di consenso informato, amministratore di sostegno e testamento biologico. A tal riguardo sono intervenute numerose personalità di spicco del panorama tecnico- scientifico regionale, nazionale e internazionale, tra cui il prof Luigi Grezzana presidente nazionale Sigos (Società italiana geriatri ospedalieri), il prof M. Petrini docente di Etica geriatrica Università Cattolica Sacro Cuore Roma, Amalia Bruni responsabile del Centro di Neurogenetica, Lamezia Terme.

r. l.

Sarà riattivato dal 1° luglio il terzo turno di terapia dialitica nel presidio ospedaliero di Lamezia Terme. Il direttore dell’unità operativa Nefrologia e Dialisi, Gregorio Mazzitello, coadiuvato dai suoi collaboratori, curerà l’organizzazione del servizio, che potrà accogliere otto pazienti. Per ogni turno, che si effettuerà nei giorni dispari, dalle ore 19,00 alle ore 24,00, saranno disponibili due infermieri, un ausiliario e un medico. Al fine di rendere nuovamente fruibile il servizio nelle ore notturne, temporaneamente sospeso, si è immediatamente attivato il referente d’ambito, avvocato Giuseppe Maione, che ha seguito con attenzione la vicenda per individuare, insieme alla direzione strategica, le soluzioni più idonee. La direzione aziendale ha quindi predisposto l’utilizzo di risorse umane ed economiche necessarie a ripristinare il terzo turno di cura. I provvedimenti adottati consentiranno di accogliere le richieste di trattamento di pazienti del territorio che al momento si recano in altri centri per sottoporsi a dialisi, nonché di nuovi assistiti, evitando loro ulteriori disagi.


24 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

LAMEZIA CITTÀ SVILUPPO DEL TERRITORIO Illustrato ieri il progetto della Cissel per la riqualificazione l’ex-zuccherificio di Lamezia sud

Un centro polifunzionale di servizi Costo dell’opera: 50milioni di euro. L’iniziativa dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale LAMEZIA TERME — Da ex zuccherifi-

cio a nuovo centro polifunzionale dei servizi. Potrebbe esser questa la sorte della storica struttura realizzata nel 1939 sull’allora Piana bonificata del Comune di Sant’Eufemia dalla famiglia Massara, e che con l’introduzione, coltivazione e lavorazione della barbabietola da zucchero, oltre a dare lavoro a centinaia di persone, divenne il polo di riferimento industriale dell’intero meridione d’Italia. Poi la crisi, la chiusura ed l’abbandono che lo visto negli ultimi mesi, diventare anche dimora abusiva di alcune famiglie rom. Una storia lunga, che tra buona e cattiva sorte dura ben settant’anni e che ora, grazie ad un progetto di bonifica dell’intera area da parte dei proprietari che mai hanno voluto cedere il loro bene a patrimonio pubblico per mantenere integra l’identità del luogo, e al lavoro dell’ideatore e animatore dell’iniziativa, nonché procuratore della storica Cissel SpA, avvocato Raffaele Mirigliani, potrebbe ridiventare un fiore all’occhiello non solo per la realtà lametina ma di tutta la regione Calabria. Ad annuncialo nel corso di una conferenza stampa, seppure il tutto dovrà ora passare al vaglio del Consiglio comunale, il sindaco Gianni Speranza, l’assessore comunale all’Urbanistica, Andrea Iovene, i procuratore della Cissel Raffaele Mirigliani ed il progettista Pompeo Fabbri i quali, ognuno per quanto di propria competenza, hanno illustrato i perché di questo processo di riconversione e valorizzazione dell’area dell’ex zuccherificio a Centro polifunzionale di logistica e servizi. Ad aprire i lavori, di un’opera che nella sua totalità verrebbe probabilmente a costare oltre i 50milioni di euro, ma che si realizzerà gradualmente negli anni con singoli lotti a seconda delle disponibilità di contribuenti pubblici e privati, il sindaco Speranza che nell’occasione, ha ricordato il valore di una proposta che proviene dal privato, ma che va ad aggiungersi a tutte quelle opere realizzate e realizzabili che rientrano nella politica urbanistica di questa Amministrazione. «Una proposta questa – ha aggiunto il primo cittadino – che approderà al più presto in Consiglio per essere discussa e speriamo anche approvata, assieme al piano Api e alla delibera del bando con il quale si chiede a tutti i cittadini di avanzare proposte ed indicazioni per l’avvio del

A sinistra il tavolo dei relatori durante la conferenza stampa di ieri. Sopra, uno scorcio attuale dell’ex-zuccherificio di Lamezia sud.

Il nuovo progetto

nuovo piano regolatore della città». Scendendo più nel merito, Speranza ha anche puntualizzato che si tratta di interventi su un bene privato, che i proprietari, e quindi la Cissel, provvederà a fare rispettando però quelle che sono le linee guida del Piano regolatore. Da esperto del settore, a rimarcare la validità del progetto, ma soprattutto il buon fare e l’apertura dell’Amministrazione Speranza a progetti, anche privati come quello dell’ex zuccherificio, ma che portano utilità alla città di Lamezia, l’assessore al ramo, Andrea Iovene. «Riguardo alla politica urbanistica – ha detto - questa Amministrazione ha cercato di fare, e sta provando a fare, cose che per anni sono state soltanto enunciate e mai avviate alla loro concretezza. Oggi si parla di

un episodio importante sia per quanto riguarda l’entità dei contenuti che dei possibili finanziamenti che si potrebbero mettere in moto. L’unica cosa che come Comune abbiamo preteso, è il rispetto delle norme e delle regole del piano regolatore. Le scelte saranno autonome ma il Consiglio comunale che andrà a discutere il tutto, non dovrà avere la preoccupazione di mettere a giudizio eventuali deroghe al piano perché non ci saranno». A rendere invece noti i termini dell’ambizioso progetto, attraverso un excursus storico della vita dell’ex zuccherificio e dei suoi 118 ettari di terreno su cui sorge, il procuratore Raffaele Mirigliani. Con cognizione di causa, essendo l’ideatore di tutto il processo e avendo alle spalle anche l’esperienza ammini-

Per le autorizzazioni integrate ambientali. Primo prelievo presso l’impianto di incenerimento dei rifiuti “Ecologia Oggi” di Lamezia

Al via i controlli del dipartimento Arpacal LAMEZIA TERME — Il Servizio tematico “Aria ed emissioni” del Dipartimento provinciale di Catanzaro dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) ha avviato i primi controlli sugli impianti ricadenti nelle Autorizzazioni integrate ambientali (Aia) presenti in provincia di Catanzaro e autorizzate dal Dipartimento politiche dell’Ambiente della Regione Calabria. Lpautorizzazione integrata ambientale (Aia) è il provvedimento che autorizza l’esercizio di un impianto o di parte di esso a determinate condizioni, che devono garantire la conformità ai requisiti Aia, in base al decreto legislativo n° 59 del 18 febbraio 2005, che recepisce la direttiva comunitaria 96/61/Ce, relativa alla prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento. Il decreto legislativo n° 59 del 2005, riguardante le Autorizza-

zioni integrate ambientali, per la prima volta, definisce appunto le Arpa come autorità competente per i controlli e quindi attribuisce alle agenzie ambientali regionali una competenza primaria in materia di controlli ambientali. Nei giorni scorsi, quindi, i tecnici del Servizio Aria del Dipartimento di Catanzaro dell’Arpacal, Domenico Curcio, Giuseppe Cilurzo, Enzo Tarzia, Francesco Valentino e Annalisa Morabito, sotto la guida del dirigente del Servizio, Clemente Migliorino, hanno effettuato il primo prelievo al camino presso l’impianto di incenerimento dei rifiuti “Ecologia Oggi” di Lamezia Terme. Con il campionamento dei cosiddetti “effluenti gassosi” – il primo anche su scala regionale il Servizio si prefigge di controllare i limiti di emissione così come previsti dall’autorizzazione integrata ambientale (Aia) rila-

sciata a questa impresa dal Dipartimento politiche dell’Ambiente della Regione Calabria. Il Dipartimento provinciale di Catanzaro dell’Arpacal, diretto da Franco Nicolace, attraverso i suoi Servizi si sta quindi preparando per affrontare con competenza questi nuovi e complessi impegni istituzionali. «Il compito di verificare tecnicamente se le prescrizioni relative al rilascio dell’Aia siano rispettate – ha commentato il direttore scientifico dell’Arpacal, Antonio Scalzo – rappresenta uno dei momenti più caratterizzanti del nostro ruolo di supporto tecnico-scientifico alla Regione Calabria. Questa è una linea d’azione, infatti, sulla quale stiamo profondendo sforzi sempre maggiori, anche per garantire un servizio sempre più efficace al sistema delle imprese calabresi». r. l.

strativa di assessore all’Urbanistica della Regione Calabria, Mirigliani ha focalizzato l’attenzione sulla volontà dei proprietari di “non prestare il fianco alle lottizzazioni o alle speculazioni selvagge, bensì di preservare l’area per realizzare qualcosa di maestoso e all’altezza di quelle che erano state le esperienze passate”. E così secondo il loro piano, sarà. La Cissel SpA, infatti, si accollerà l’onere finanziario di due milioni di euro per realizzare la prima parte del Centro. Quella cioè, che riguarderà la logistica e quindi anche il collegamento con la stazione ferroviaria. Un allargamento della sede stradale per non modificare il progetto comunale che prevede il passaggio di una monorotaia tra la ferrovia e l’aeroporto, la creazione di una piazza, oltre ai 300 parcheggi, la cosiddetta piastra logistica con 18 magazzini di circa 800 mq e tutti collegati dall’asse ferroviario. Ampi parcheggi, strade, piazze nonché una macro zona che si immette in un viale verde, un’ampia autostazione per la sosta di circa venti pullman da un punto strategico proprio immediatamente alla stazione. Una prima parte importante, alla quale ne seguiranno, e questo è anche l’auspicio affinchè altre persone o enti possano fare la loro parte, verrà gradualmente completata con un albergo-bomboniera collegato con un grosso centro congressi e spettacoli, un centro benessere, un centro di

formazione e addestramento professionale superiore e un piccolo campus universitario. All’interno di quest’aree, anche un parco fluviale, un altro edificio pluriuso ed eventualmente anche una parte destinata a museo dell’industria o area espositiva. «Un vero e proprio piano urbanistico che pensa a creare le grosse infrastrutture per poi incastonare su di esse quelle costruzioni che fanno da volano al progetto – ha infatti rimarcato Mirigliani precisando ancora – Non ci sono capitali esterni e allo stato abbiamo la possibilità di avviare questo processo e non abbiamo bisogno di fondi pubblici o privati che potranno aggiungersi in un secondo momento per la realizzazione dei vari blocchi previsti o di ulteriori iniziative. La società, se il Consiglio lo approverà, con i suoi 2milioni di euro, farà il massimo sforzo per il piano delle infrastrutture che darà al pubblico con piante, strade e servizi». Due milioni di euro che rappresentano anche il più grosso investimento privato mai investito in città. La parola dunque ora, al Consiglio Comunale che probabilmente discuterà la cosa in aula prima delle vacanze estive. Poi, a esito positivo, la stipula della convenzione che regolerà i rapporti e poi l’avvio alla bonifica dell’area e la progettazione esecutiva per rianimare “il pulsante della Piana”. Antonietta Bruno


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 25

CITTÀ E LAMETINO

Falerna, il mare è già sporco FALERNA — Tanto per (non) cambiare il mare lametino anche domenica scorsa - forse la prima vera giornata estiva - si presentava in molti tratti del litorale con “chiazze” marroni e anche alcuni rifiuti solidi evidenti dalla battigia. Insomma, passano gli anni e la storia è sempre la stessa. Probabilmente, il presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero dovrà “ri-chiedere” scusa ai residenti e ai turisti che si recheranno sulle spiagge del Tirreno lametino. Ovviamente, non avendo al momento contezza di altre situazioni analoghe lungo le coste dell’intera Calabria, ci limitiamo a porre la questione del golfo di Lamezia. Intanto il dato principale è che si ha notizia di un discreto funzionamento del depuratore lametino. Dopo le polemiche dell’ano scorso, un’altra ditta è subentrata alla Gerica e pare stia svolgendo il suo compito nella normalità. Certo è che rimangono dubbi su chi dovrà gestire l’impianto. Tra Provincia-Ato; velleità del Comune di appropriarsi della struttura; ruolo della Regione e quant’altro, chi paga le conseguenze sono semper e solo i cittadini-turisti che si recano al mare. Nel tratto tirrenico lametino, il problema diventa ancora più

Nelle foto, un tratto di costa nel territorio di Falerna, lungo il Tirreno lametino. Domenica scorsa le acque davanti ai lidi si presentavano con larghe chiazze marroni.

grave giacché le “chiazze” di cui sopra, arrivano anche dal Cosentino, nello specifico dalla vicina Amantea. A chi addebitare allora le responsabilità? All’Ato cosentina? Alla Regione? Ai Comuni? Sta di fatto che il mare è sporco e che nulla si è fatto durante l’inverno per evitare quanto inevitabilmente si temeva in vista della nuova stagione balneare. Vani anche i tanti appelli lanciati nel corso

dei mesi passati. Purtroppo, una delle principali “voci” dell’economia calabrese, ovvero il turismo, invece di rappresentare il volano continua a manifestare enormi lacune, con gravi conseguenze sulla crescita della regione. Sia in termini economici e finanziari, sia per ciò che attiene al ritorno di immagine. r. l.

PIANOPOLINella galleria d’Arte “17° C” si è conclusa la personale di una delle pittrici più affermate all’estero

Consensi per la mostra di Charaka Simoncelli PIANOPOLI — Si è chiusa nella galleria d’Arte 17° C la mostra di quadri dell’artista Charaka Simoncelli, pittrice italiana molto affermata all’estero. Circa 20 capolavori, che rivelano uno stile originale in cui convivono due espressione dalle forme e dai colori opposti tra loro, occidentale ed orientale, occupano la sala d’esposizione diretta e presieduta dal critico Albino Barberio. Proprio questa opposizione, o forse sarebbe meglio dire giustapposizione, fornisce anche i termini del riconoscimento della nota pittrice. Una tecnica, impressa su olio su tela, assimilata nei tanti viaggi in giro per il mondo e, in particolare, in India, dove l’artista ha concluso ed approfondito le diverse tematiche della talentuosa attività. «La mia soddisfazione – ha dichiarato Charaka Simoncelli nella serata inaugurale – si realizza con la meditazione in Oriente. Un incontro che mi porta a dipingere il vuoto, gli spazi tra le forme, inversamente a ciò che avevo sempre fatto: vedere e dipingere il pieno, le forme, ciò che la mia

mente poteva riconoscere, incasellare, dare loro un nome». Altra tappa fondamentale della vita professionale di Charaka Simoncelli, nata a Cattolica in Emilia Romagna, la partecipazione al corso biennale presso l’Università dell’immagine di Fabrizio Ferri a Milano. Nel capoluogo lombardo, luogo di desiderio per molti pittori, l’artista romagnala entra a contatto con persone di provenienza internazionale, arricchendo la propria tecnica. Si impreziosisce l’identità pittorica: l’orientamento alla contemplazione dell’immagine, vissuta prima ancora che rappresentata, la ricerca interiore pregna di un silenzio meditativo tipica, viene enfatizzata dal raffronto con le frammentazioni speculari. «Quando dipingo – ha proseguito Charaka Simoncelli – cerco di trasferire emozioni attraverso il colore, le sovrapposizioni di colore, fino a creare paesaggi e storie immaginarie raccontate da atmosfere di colore». ìLa personale, dunque, è tra quelli da ricordare, proprio perché differente e sicuramente da vedere e comprendere: le opere attestano una solida formazione raf-

finata, accresciuta da oltre venti anni di lavoro. «Si tratta di un’artista – ha commentato il direttore artistico Albino Barberio – che presenta un’immagine originale della pittura, che invita a meditare e conoscere realtà lontane. Un interessante intreccio tra arte e cultura». I locali della Galleria 17° C, che si è accollata tutte le spese della manifestazione, conferiscono alla rassegna quel rigore espositivo indispensabile alla piena valorizzazione e fruizione del lavoro. Non solo gli artisti sono di alto livello, ma lo è anche il contesto in cui queste opere vengono presentate. Un ambiente al centro di Pianopoli che, con questa iniziativa, conferma l’interesse a divenire un riferimento sempre più importante per le arti visive. La mostra, che ha riscosso un grande successo e registrato un’alta affluenza di pubblico, è rimasta aperta fino a sabato scorso. resterà aperta fino a sabato prossimo. Poi ci sarà il cambio con Franco Fortunato artista della scuola del Babbuino di Roma. r. l.

Gizzeria Lido, sequestrato il porticciolo

Per presunte illegittimità sulle concessioni La procura della Repubblica di Lamezia Terme ha posto sotto sequestro il porticciolo “il Delfino” di Gizzeria Lido gestito dalla Fedilbarc. La procura avrebbe riscontrato delle presunte illegittimità sulle concessioni. I sigilli al porticciolo sono stati opposti dalla Capitaneria di porto di Vibo Valentia.

“Lamezia Comics & Co”

Successo della kermesse al San Domenico Grande successo per l’apertura a Lamezia Terme della rassegna nazionale di fumetti “Lamezia Comics & Co”. Unica al Sud la rassegna, ospitata all’interno del Chiostro del San Domenico e del teatro Umberto, ha raccolto centinaia di visitatori anche da fuori città. Mostre, esposizioni, lezioni di fumetto, cineforum, stand commerciali, giochi di ruolo. L’evento, organizzato dalla mediateca regionale di Lamezia Terme, dallo Spazio Aperto Giovani, dal Comune di Lamezia Terme, dall'Accademia dei Fumetti di Reggio Calabria, Reggio Comics e dal Comitato giovanile Lametino, è riuscito ad aggregare situazioni diverse in un unico attraente polo e contesto. Dagli adolescenti, agli adulti ai bambini, accompagnati da nonni e genitori, il mondo delle nuvolette ha attratto tutti. A tal punto che è iniziata anche, su richiesta del pubblico, una raccolta di iscrizioni per un corso di disegno di fumetti. I giochi di ruolo, in particolare il gioco “Magic”, hanno tenuto ai tavoli i ragazzi fino a tarda ora. Anche la lezione di fumetto, la prima delle tre che proseguiranno oggi e domani, ha raccolto consensi tra giovani e meno giovani, offrendo lo specchio di una realtà spesso sconosciuta o sottovalutata. Sabato scorso, nel corso della kermesse, da segnalare la presenza del celebre fumettista Ivo Milazzo. Mentre domenica un altro evento importante si è tenuto con: “Tutti possiamo essere supereroi”, organizzata dall’Adspem, Associazione donatori sangue per il Paziente Empatico. Nel frattempo è possibile visitare la mostra dei celebri disegnatori Lucio Parrillo e Matteo Chesi.

“Moti urbani stazionImpossibili”

Prosegue la mostra-evento Proseguirà fino al 20 giugno la mostra-evento, “Moti urbani stazionImpossibili”, all’interno del restaurato Palazzo Nicotera in piazza Campanella. L’evento vede la partecipazione di 65 tra artisti e architetti italiani e stranieri. In larga parte grandi nomi del panorama italiano e internazionale che hanno contribuito a scrivere un’importante pagina di storia dell’arte contemporanea. Nell’anno in cui l’intero Paese rende omaggio al movimento più avanguardistico della storia italiana, il Futurismo, l’idea dell’Associazione 400KC, è intanto di proseguire con la strada intrapresa nel 2007 “PontileLamezia Nuove Ipotesi”.


Pag. 26

il Domani

Martedì 16 Giugno 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Conferenza stampa di Nicola Adamo, Sandro Principe, Luigi Incarnato e Franco Pacenza a fianco di Mario Oliverio in vista del turno di ballottaggio

«Con l’Udc un incidente di percorso» Il capogruppo regionale del Pd: vedrete che dopo la nostra vittoria le posizioni saranno riviste, anche su scala regionale COSENZA — «Non c’è niente di definitivamente compromesso, con l’Udc. Solo un incidente di percorso». Nicola Adamo lascia in coda così come ha fatto Sandro Principe (conferenza stampa a quattro con Incarnato e Pacenza) il messaggino finale per lo Scudo di Roberto Occhiuto. Sulla “sincera meraviglia” nei confronti della scelta improvvisa del parlamentare Udc fanno pari, i due consiglieri regionali del Pd. Ne esibiscono abbastanza tutti e due. Ma poi si dividono e ricoprono ruoli diversi quando si tratta di puntare l’obiettivo e cioè redarguire i centristi. Principe si appella agli stessi elettori dell’Udc, alle “monache di Chiesa” per ricucire lo strappo con l’elettorato cattolico che amoreggia solitamente con quello riformista. L’altro, Adamo, agli impegni presi fin qui con lo Scudo anche in consiglio regionale contro il federalismo fiscale e la sottrazione dei fondi Fas. L’uno, ancora Principe, sbatte sul tavolo il rischio di mandare gambe all’aria il sogno di fare di Cosenza un laboratorio espositivo del riformismo cattolico meridionale. L’altro, Adamo, si dice sicuro che dopo la vittoria di Oliverio al ballottaggio una sbandata la si può perdonare a Roberto Occhiuto. C’è troppo in gioco per non riprendere il filo del discorso. E il punto è proprio qui. Limiti e virtù di una campagna elettorale per la Provincia di Mario Oliverio che ha visto di tutto in mezzo al campo tranne, appunto, la Provincia stessa. Il gioco nascosto per la Regione 2010 ha finito per eclissare il resto delle stelle ma Nicola Adamo si concede lo stesso un rimprovero (sarcastico) e un ammonimento (agli altri). Di tutto si è parlato tra le diplomazie con l’Udc, dice, tranne che di assetti di potere, quello vero. Altri lo hanno fatto ed è andata come è andata. E poi l’avvertimento. Se si va con l’assetto del 2005 a caccia della riconferma per la Regione 2010 si finirà per rimanere a piedi. Più chiari di così si muore ma non dite che il poker di consiglieri regionali di centrosinistra servito all’hotel San Francesco ha usato la locandina delle provinciali per parlare delle regionali a divenire. Non ci crederebbe nessuno e poi oggi come oggi c’è superMario da San Giovanni in Fiore da sostenere con forza al ballottaggio del dentro o fuori per sempre. Per tutti però ed è

per questo che se non altro il turno di spareggio un miracolo lo ha compiuto, nel Pd alla cosentina prima ancora che alla calabrese. Si vedono e si sentono tutti adesso perché l’affronto inaspettato di Occhiuto se non altro due braci più o meno uguali le ha accese. Una per lo stesso Pino Gentile, fino a prima avviato ad una onorevolissima sconfitta al ballottaggio anche soddistatto magari solo per esserci arrivato mentre adesso è costretto a vincere (il centrodestra è tutto schierato a Cosenza come in pochi posti in Italia) e se non ci riesce s’è giocato mezzo secolo di carriera. L’altra sotto le sedie e il sedere dei colonnelli sparsi del Pd improvvisamente spaventati e coesi e costretti all’unità. In mezzo Mario Oliverio che se vince finisce da Vespa per aver tenuto alto il baluardo nella zona del minimo storico del Pd e contro l’intero centrodestra. Se perde si porta in vacanza tutto il partito di Cosenza e mezza Regione, salvando solo Pirillo che nel frattempo ha già preso l’aereo salutando tutti. Non è una botte di ferro ma ci somiglia abbastanza quella nella quale si trova Mario Oliverio. Ed è per questo, soprattutto per questo, che il poker di consiglieri ieri abilmnente ha tirato fuori i numeri della politica “vera” in questa campagna elettorale. Archiviato il capitolo Occhiuto («nessuno si aspettava un apparentamento con noi ma almeno un disimpegno come quello dell’Mpa») s’è parlato anche d’altro. Per Nicola Adamo Pino Gentile continua a diffondere promesse di dubbia man-

Federfarma plaude alla proroga sul ticket

Venerdì all’Unical presentazione del rapporto sull’economia 2008

COSENZA — Federfarma Calabria,

COSENZA — Sarà presentato ve-

in una nota stampa, rende noto di aver accolto «con soddisfazione l'emanazione della proroga al 30 luglio 2009 della deroga di cui al punto “c” delle “note esplicative del 14 maggio 2009”, relativa all'esenzione del ticket; deroga, conseguente alla nostra protesta fatta a tutela della salute dei cittadini più bisognosi, che consente un normale e corretto svolgimento del servizio farmaceutico. Ringraziamo le forze politiche, sindacali e gli organi di comunicazione per quanto fatto sino ad ora e li sollecitiamo a tenere alta l'attenzione per far sì che la riunione indetta dalla direzione dell'assessorato alla Salute per il prossimo 24 giugno non riproponga misure così impopolari».

Il centrosinistra cosentino risponde alle critiche sull’acquisto di Palazzo Carime

«Le lobbies degli affitti preferiscono i Gentile...» «Troppi interessi “toccati” con l’istituzione della sede unica» COSENZA — «La strana e sospetta

La conferenza stampa dei consiglieri regionali del centrosinistra

nerdì alle ore 11, nell'Aula magna, il Rapporto sull'andamento dell'economia della Calabria nell'anno 2008, elaborato dalla Banca d'Italia. All'iniziativa sono stati invitati rappresentanti delle istituzioni, del sindacato e del sistema bancario, docenti, economisti, imprenditori. La giornata prevede i saluti del rettore Latorre; del direttore della Filiale di Cosenza della Banca d'Italia, Marrulli; del presidente della Camera di commercio di Cosenza, Gaglioti, e del presidente della giunta regionale, Agazio Loiero. Il rapporto sarà presentato dal vicedirettore generale della Banca d'Italia, Anna Maria Tarantola, dal direttore della filiale di Catanzaro del-

tenibilità mentre questa regnanza ha nel suo archivio cose concrete messe in campo. A cominciare dalla metropolitana leggera dell’area urbana a finire all’aeroposto di Sibari. E poi il bonus sociale per le famiglie passato in consiglio regionale, 3.600 euro all’anno e i contributi per il fitto casa. Adamo ribadisce poi che cardiochirurgia si farà, così come la riforma del titolo V e suggerisce di non prendere troppo sul serio il ruolo di oppositore di Pino Gentile. Non lo ha mai fatto in vita sua, dice. Principe ha chiesto di non interrompere la filiera istituzionale con la Regione. Ha pronosticato in caso di vittoria di Oliverio il ruolo di guida politico e morale di Cosenza e ha chiesto a gran voce un voto per il bravo “studente” Mario Oliverio che merita la promozione a fine anno perché - dice - ha amministrato oggettivamente bene. Non ce ne vogliano Incarnato, che ricorda quanto fosse stato alleato lo stesso Occhiuto nella battaglia del consiglio regionale nella strenua difesa dei fondi per la viabilità essenziale di questa provincia né Pacenza che chiede al Pdl dove cavolo si è cacciato in tutti questi anni nei quali non ha formulato nemmeno una proposta. La chiusura, per quel poco che è rimasto di spazio, è per Sandro Principe, ieri particolarmente in forma. «Sono dispiaciuto per Roberto, ragazzo che stimo. Ma l’elettore stesso dell’Udc finirà per punirlo, è gente che ragiona... ». Domenico Martelli

la Francesco Pierro, dai dottori Giuseppe Marinelli e Marisa Mascaro, del Nucleo ricerca economica della Banca d'Italia di Catanzaro. È prevista, quindi, una tavola rotonda alla quale parteciperanno, per l'Università: Giovanni Anania, Rosanna Nisticò e Paolo Casavola, docenti dell'Università della Calabria, e Giovanni Verga, docente dell'Università di Parma; il presidente dell'Assindustria Calabria Umberto De Rose; gli imprenditori Camillo Nola e Raffaele Zinzi; il dottor Andrea Pisani Massamormile, presidente di Banca Carime. I lavori saranno moderati dalla giornalista del Sole24Ore Alessia Tripodi. r. c.

insistenza dei fratelli Gentile sull'acquisto del Palazzo ex Carime inaugurato nelle scorse settimane alla presenza di migliaia di cittadini e diventato oggi il bellissimo Palazzo degli Uffici della Provincia ammirato da tutti - si legge in una nota del coordinamento del centrosinistra di Cosenza - conferma la bontà, la lungimiranza e l'economicità di un'operazione che non solo ha arricchito il patrimonio immobiliare dell'ente, ma fa risparmiare alla Provincia un milione e trecento mila euro all'anno». «È da tutti ampiamente risaputo prosegue la nota - che tale acquisto ha penalizzato inequivocabilmente lobbies, gruppi e cordate che, approfittando dei bisogni di spazi dell'ente, per anni si sono ingrassate con l'incasso dei fitti e mai avrebbero voluto mollare rendite così facili e lucrose. Queste lobbies, ora definitivamente licenziate da Oliverio, non vogliono rassegnarsi ed hanno trovato nei fratelli Gentile i loro più strenui paladini» . «È anche questo - conclude la nota uno dei tanti motivi per cui domenica e lunedì prossimi i cittadini della Provincia di Cosenza dovranno recarsi in massa alle urne per far vincere la moralità, la trasparenza e il buon governo di Gerardo Mario Oliverio che, in questi anni, ha saputo dare alla Provincia di Cosenza decoro, prestigio e dignità, allontanando per sempre frotte di vampiri e sanguisughe che non vedono l'ora di poter succhiare il sangue ad un ente sano e virtuoso, amministrato nel pieno rispetto della legalità e con la massima trasparenza». Appena il tempi di archiviare un appello del centrosinistra cittadino nei confronti di Oliverio ed eccone uno

Mario Oliverio

“suo” diretto a se stesso, appunto del presidente della Provincia. «Vorrei essere giudicato dai cittadini della provincia di Cosenza per quello che ho realizzato nei passati cinque anni di governo e per quello che vorrei realizzare nei prossimi cinque e che ho ampiamente illustrato nel corso di questa lunga campagna elettorale» dice Oliverio -. «Tutti gli sforzi di spostare il dibattito su altre questioni - ha aggiunto ancora Oliverio - rappresentano il tentativo vano e maldestro di chi vorrebbe oscurare un dato incontestabile e largamente apprezzato dalla stragrande maggioranza dei nostri concittadini: la Provincia in questi anni ha saputo fare fino in fondo la propria parte. Non è un caso, infatti, che oggi siano scesi in campo pezzi ed esponenti importanti della malapolitica nazionale e regionale con l'obiettivo malcelato di bloccare un processo che ha trovato il suo punto più alto nel metodo della concertazione e della partecipazione».

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 27

COSENZA COSENZA —Siamo alle mani fi-

nali. Quelle, per capirci, in cui si calano le briscole e i carichi.È la volta di Pino Gentile. Che, quasi senza soluzione di continuità, pesca le carte da sabato. Oltre alla briscola di Occhiuto, ieri mattina, ha mostrato i punti: cioé Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, senatori del Pdl. Il primo, di estrazione An e molto conosciuto in Calabria. Il secondo di estrazione forzista con pedigree radicale. Un laico e un destrorso fianco a fianco per qualificare meglio la propria candidatura. Che dovrebbe guardare verso entrambe le aree. Ma con Gentile, sul palco allestito in un’affollata piazza XI settembre, c’era pure Giuseppe Scopelliti, non previsto in scaletta e venuto all’improvviso dalla sua Reggio, magari per controllare che combinano i “cugini” di Cosenza. Cioé l’altra briscola. Occorre capire, adesso, se le due briscole siano, a loro volta, pure carichi oppure, allo stato (considerando le recenti voci di commissariamentiriportati dalla stampa) delle figure, anche se con punteggio e potenziale di presa altissimo. E poi idue carichi: Oliverio calerà qualcosa per pararli, o i punti suoi li ha già fatti e aspetta solo la conta? Non si sa. Certo, ieri mattina, sotto il sole a piombo di mezzogiorno, il clima era caldo pure sotto l’aspetto politico. E lo stesso Gentile, in apertura, lo ha ricordato alla numerosa platea, nelle cui prime file sedevano Antonio Gentile, il senatore del Pdl, Michele Trematerra, Giacomo Mancini e Franco Morelli, per citare una parte dello stato maggiore: «Se siamo qui numerosi nonostante il caldo, vuol dire che abbiamo fatto centro». Per poi passare ad argomentare in maniera semplice ed efficace gli ultimi spunti della sua sfida: «Anche in questo caso, il centrosinistra ha esibito la sua subcultura comunista, con attacchi personali a cui non rispondo». Gentile non si fa mancare la citazione colta: «Hanno esibito la maschera di cui parlava Ignazio Silone in “Uscita di sicurezza”. Ma la verità è che loro hanno perso 20 punti, mentre noi abbiamo ricucito una coalizione vincente con Roberto Occhiuto, che sarà determinante pure per la Regione e per il comune». Il «nostro accordo -prosegue- si basa sull’efficientismo. Sulla riduzione e non sulla spartizione delle poltrone». I due, insomma, si sono trovati d’accordo sui numeri: 8 anziché 12 assessori (la distribuzione, ovviamente, è un problema da rinviare a fine mese). E, a proposito di programmi: «Abbiamo pensato seriamente al nostro territorio. Altro che il “mare da bere” di Oliverio». Noi, incalza, «non abbiamo problemi di immoralità e di imbrogli. Ma siamo moderati e non accogliamo le provocazioni». Infine l’appello alla mobilitazione: «Se insistiamo e non ci facciamo intimidire avremo ragione». Tocca a Roberto Occhiuto. Che ricorda i “bei tempi” del 2001 (quelli, per capirci, del Ccd): «Anche allora il centro si schierò per il centrodestra. Stavolta ci siamo

Ieri mattina il dibattito in piazza XI settembre con Gaetano Quagliariello, Maurizio Gasparri e Giuseppe Scopelliti

Gentile, ultime due carte nazionali Occhiuto: a differenza di altri siamo stati coraggiosi. Gasparri: Adamo pensi alle proprie vicende Dopo la decisione di Occhiuto è Orlandino Greco l’ago della bilancia

Quegli appelli inutili verso l’Mpa I perché di un autonomismo Belcastro: le nostre scelte le abbiamo fatte prima del voto

La conferenza stampa con Gasparri e Quagliariello

arrivati in un altro modo. Dopo una battaglia solitaria, in cui abbiamo esposto il nostro programma. Gli elettori, a questo punto, sanno che il voto dell’Udc non è un voto inutile: ci siamo schierati con chi si è dichiarato disposto a realizzare le proposte che avremmo realizzato noi». Certo, e qui arriva la parte più “difficile” dell’argomentazione del giovane leader centrista, con Gentile in passato ci sono stati dei dissapori. Ma solo a sinistra sono abituati a scegliere lasciandosi condizionare dai rancori maturati in un clima di litigiosità». E «solo a sinistra si meravigliano della mia scelta». Io invece, e qui arriva l’affondo, «critico chi si arrocca sull’autonomia e dichiara di non scegliere. Un leader non può tenere per se le dichiarazioni di voto. Non è un privato cittadino». Un po’ criptico, come messaggio, ma pesante. «Noi, a differenza di altri, non costringiamo chi ci ha seguito a un’alleanza innaturale». L’alleanza è benedetta, in breve, da Giuseppe Scopelliti: «Roberto Occhiuto ha avuto il coraggio di schierarsi senza lasciarsi tentare da scelte opportunistiche, al contrario di altri. Perciò la sua decisione è un ricongiungimento verso un passato che ci ha visti vittoriosi. Non siamo noi, ma il Pd ad aver perso alle europee». Giù i carichi. Moderato e anglosassone, Gaetano Quagliariello, più aggressivo Maurizio Gasparri. Entrambi hanno giocato la strategia più “sofisticata”: spostare la polemica sull’aspetto regionale e nazionale, dove il centrosinistra è più direttamente attaccabile. Quagliariello fa leva sulla sanità: «Qui il commissariamento è indispensabile, più che altrove. Infatti, il problema, in Calabria, non sono i conti. Ma la

contabilità: è quasi impossibile avere dati certi sul buco sanitario. Non resta che la “tradizione orale”, cioè le voci di corridoio, per conoscere l’ammontare del debito». Ma «quando si schiera la squadra migliore, quando si propongono opzioni credibili, nulla è impossibile. Dobbiamo ringraziare la generosità con cui Pino Gentile ci ha messo a disposizione tutto questo». Da qui a parlare di vittoria politica, per Quagliariello, il passo è breve. Rilancia Gasparri: «D’Alema non parli di scosse. Si ricordi, piuttosto, quella che la Calabria diede a lui nel 2000 e da cui non si è più ripreso». Segue un episodio curioso: Gasparri tenta di replicare all’affermazione di Nicola Adamo («Gentile ha “zeru tituli»), con un’affermazione pesantissima.«Noi non abbiamo mai arrecato alla Calabria i danni che le ha arrecato Nicola Adamo con la sua famiglia». Più un affondo a Loiero:«Non capisco perché si ostini a governare. Forse per coltivare clientelarmente il territorio in vista delle provinciali»? Adamo ha replicato con una nota al fulmicotone: «Non è ancora vivo nella memoria il ricordo del Gasparri che diventa Ministro usurpando il voto dei calabresi per tradire a Roma gli interessi della nostra Regione?Insomma la volgarità non poteva non essere la deriva di chi è conosciuto come un vero e proprio campione di nullità che si aggira ancora per la Calabria grazie a quanti si pongono come ascari e subalterni». Siparietto finale: una donna, in evidente stato confusionale, urlava sotto il palco. Gli agenti la allontanano. Dopo, si è saputo che volevasapere di Why not.«Ma fa così in tutti i comizi», ha detto qualcuno. Saverio Paletta

Le critiche del segretario provinciale del Ps all’apparentamento a sorpresa del leader dell’Udc

Papasso: Occhiuto ha tradito i suoi COSENZA — Se le vendette si consumano a freddo, le polemiche esplodono a caldo. Come, per fare un esempio, quella di Gianni Papasso, il segretario provinciale del Ps, nei riguardi di Roberto Occhiuto. «Occhiuto -si legge in una nota- con l'ipocrisia che è tipica di un vecchio modo di far politica, nel corso della campagna elettorale si è spacciato per l'uomo dell'autonomia, del nuovo e del rinnovamento. Principi che sono stati totalmente traditi con la decisione

di apparentarsi con il candidato del Pdl, Gentile. Infatti, si coglie nell'elettorato dell'Udc e nell'opinione pubblica una profonda costernazione e una immensa delusione per la scelta operata, che è in perfetta contraddizione e che stride con la scelta di autonomia che ha caratterizzato tutta la campagna elettorale di Roberto Occhiuto». Secondo Papasso questa scelta avrebbe dei motivi ben precisi: «Evidentemente le elezioni regionali del 2010, la ricerca di potere e la sod-

disfazione di interessi personali hanno inciso profondamente nella scelta fatta». Dura la conclusione del segretario del Partito socialista: «Resta il rammarico di dover prendere atto, ancora una volta, che chi predica bene alla fine razzola male». Perciò «siamo certi che gli elettori rinnoveranno la fiducia ad Oliverio, anche per impedire un pauroso ritorno all'indietro e a metodi e pratiche della peggiore Prima Repubblica». r.c.

COSENZA — In questi pochi giorni che mancano alla conta finale tutto l'interesse della campagna elettorale si è concentrato sul possibile comportamento degli esclusi al ballottaggio. Roberto Occhiuto ha fatto la sua scelta e questo produce una sostanziale parità degli schieramenti: Gentile ed Oliverio dispongono di una percentuale di voti pressoché identico. Gli elementi di incertezza sono almeno tre: l'affluenza, il travaso del voto e il comportamento dei "minori". L'operazione di travaso è sempre molto aleatoria e difficilmente coinvolge tutti gli elettori, ma spesso provoca un incremento dell'astensionismo. La forte polarizzazione del voto ha provocato una chiamata alle armi di tutte le anime del centrosinistra mobilitando tutte le forze per non cedere il campo all'avversario, come sottolineato da Sandro Principe. Degli altri comprimari del primo turno, i due candidati presidenti spariti dalla scena, come Albino Gagliardi e Francesco De Simone, che sono accreditati di una manciata di voti, ma potrebbero comunque rappresentare quel quid che potrebbe fare la differenza considerato altresì che entrambe queste forze potrebbero avere quella determinazione nascente dalla volontà di esistere politicamente. Ma l'interesse maggiore, ovviamente, è rivolto all'Mpa ed a quel 45% dei voti che in una semplice partita matematica regalerebbero la vittoria all'uno o all'altro schieramento. "In queste ore che precedono i ballottaggi per l'elezione dei presidenti delle Province e dei sindaci, il Movimento per l'Autonomia è dovunque corteggiato, da destra e da sinistra e le preferenze dei nostri elettori possono in taluni casi risultare determinanti", dichiara Elio Belcastro. parlamentare del Movimento per l'Autonomia. «L'Mpa mantiene comunque saldo il principio di salvaguardia dei valori a favore del Sud e dello sviluppo del territorio. Manteniamo fede agli impegni assunti con gli elettori confermando le alleanze già definite. In Calabria - prosegue Belcastro - abbiamo scelto in taluni casi di correre da soli, come nelle Provinciali di Cosenza con Orlandino Greco e questa scelta è stata condivisa da molti elettori. In altri casi abbiamo siglato accordi e politico - programmatici, co-

Orlandino Greco

me a Corigliano Calabro con la Candidata Sindaco del Pdl, Pasqualina Straface, contribuendo durante la campagna elettorale nel confronto con gli elettori a far emergere i reali bisogni della gente da trasformare in progetti concreti. I nostri elettori sono tra coloro che non si comprano nei saldi e non si vendono per una promessa. Registriamo l'appello del Coordinamento Provinciale di Cosenza dei Partiti di Centrodestra che sostengono Pino Gentile, ribadendo che per noi le alleanze si fondano sui programmi». Pdl, La Destra, il Nuovo Psi, repubblicani e liberali hanno rivolto un forte appello all'Mpa richiamandosi alla coerenza di comportamento sia in Parlamento che nelle amministrazioni locali. "L'Mpa è un partito di governo: a Roma conta su due sottosegretari di peso e in Sicilia governo con il centrodestra", dichiarano in una nota. Tuttavia, con il varo della nuova giunta regionale siciliana si è aperta più di una crepa nell'alleanza tra l'Mpa ed il Pdl che non è facilmente rimarginabile. Inoltre le realtà locali sono notevolmente diverse. A Cosenza, Orlandino Greco è un astro nascente ed ha bisogno di visibilità che può ottenere solo con una forte discontinuità con il passato ed il rifiuto della prassi del riciclaggio del personale politico eternamente vagante alla ricerca della combinazione che assicuri il massimo del vantaggio personale. Oreste Parise

Gli “zero tituli” di Adamo e il sarcasmo di Barile Le polemiche scatenate dallo “zuru tituli” rivolto da Nicola Adamo a Pino Gentile sembrano moltiplicarsi. Non ci si riferisce solo a quelle di Maurizio Gasparri. Che hanno generato un’immediata risposta dello stesso Adamo. Ma pure a quelle di Mimmo Barile, capogruppo uscente dell’opposizione al consiglio provinciale: «I dirigenti locali del partito democratico -scrive Barile in una nota- devono essere davvero disperati, se tentano di riguadagnare terreno per il ballottaggio delle provinciali utilizzando soltanto l'arma dell'insinuazione e quella della calunnia». Passando immediatamente ad Adamo, Barile aggiunge: «Nicola Adamo appare come il più disperato di tutti e certamente egli può davvero parlare di "tituli". Peccato che gli unici "tituli" che ce lo fanno ricordare sono quelli dei giornali scandalistici che si occupavano delle sue vicende sentimentali Ma quanto ad azioni di buon governo, mi pare che il buon nicola di "tituli" non ne abbia meritato alcuno». A giudicare dai toni, sembrerebbe che la polemica generata dal capogruppo regionale del Pd sia di quelle destinate a trascinarsi, e male, anche dopo la campagna elettorale.


28 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — Un assegno mensile di 300 euro al mese alle donne che abbiano compiuto i 20 anni di età che svolgano un lavoro casalingo di aiuto alla famiglia con almeno due figli e che il nucleo familiare non abbia un reddito superiore ai 28.000,00 euro annui. È il contenuto di un disegno di legge regionale promosso dall’associazione Abc Calabria, diretta dall’avvocata Filomena Falsetta che, da ieri, è impegnata in una raccolta di firme nella piazza antistante al centro commerciale Due fiumi. Un disegno di legge lanciato al di là di posizioni politiche e schieramenti: «Anche Giacomo Mancini -dichiara orgogliosa la Falsettaha deciso di sostenerci». Come a dire che questa proposta che, giova ricordarlo, negli anni ‘90 ebbe come precursore Giulio Andreotti, può essere accolta da tutti, senza destra e sinistra, visto che ha entusiasmato pure il candidato più votato del Pdl alle ultime europee. «La nostra proposta -dice la promotrice- ha un unico e dignitoso obbiettivo, aiutare di più la famiglia calabrese. In che modo? Non certo con i contributi una tantum, ma affrontando (questa volta in maniera risolutiva) il "problema delle casalinghe", con la speranza di trovare un'Assemblea regionale più attenta e sensibile alla delicata questione». Si tratta, aggiunge la Falsetta, di «un problema di grande ed indubbia attualità, rispetto al quale abbiamo riscontrato l'assenza di una chiara volontà politica, su tutti i fronti». Infatti «nonostante le proposte di legge nazionali e le sollecitazioni del Parlamento europeo, fino ad oggi nessun confronto serio è stato avviato fra le tesi man mano avanzate (l'unico intervento legislativo è la legge del 3 dicembre 1999, n. 493, che ha istituito una forma assicurativa contro il rischio infortunistico derivante dal lavo-

Un disegno di legge regionale, proposto di Abc Calabria, individua un sussidioalle donne che lavorano in casa

«La Regione pensi alle casalinghe» Falsetta: perché non riconoscere anche il ruolo domestico delle donne?

Filomena Falsetta

ro svolto in ambito domestico)». Ma « non sarebbe equo parlare soltanto di tesi. Basterebbero, infatti, alcuni semplici richiami alla Corte costituzionale, che tredici anni fa, nella sentenza n. 28 del 1995 ha infatti evidenziato che l'attività delle casalinghe è da considerarsi attività lavorativa. Affermazione basata sul riconoscimento che il lavoro svolto nella famiglia ha un elevato valore sociale ed economico e ben può essere ricompreso in una delle norme cardini della nostra Costituzione, che è l'art. 35, che tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni. Il valore del lavoro familiare è stato anche alla base della risoluzione del Parlamento

europeo del 13 gennaio 1986 e della pronunzia n. 78 del 1993 della stessa Corte Costituzionale (con la quale è stato affermato il diritto alla rivalutazione dei contributi versati per la previdenza a favore delle casalinghe)». Ma, superando l’argomentazione giuridica, la Falsetta aggiunge: «Ma quello delle casalinghe non è soltanto un lavoro…è molto di più: è una fatica, la prima fatica che vediamo nella vita, che ci accompagna nella crescita e che raramente misuriamo; una fatica silenziosa, colma di rinunce e sacrifici, che ricomincia ogni giorno e che ogni giorno induce a porci la stessa domanda: "perché questa fatica, moralmente e socialmente identificata, non viene riconosciuta anche economicamente"? Condividiamo pienamente la proposta, avanzata di recente dal cardinale Ennio Antonelli, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, di dare uno stipendio alle casalinghe, sulla base della seguente contraddizione: "perchè se il lavoro di una colf concorre alla formazione del Pil nazionale, non può farlo anche quello di una madre che fa lo stesso lavoro"? È vero che le cure alla famiglia sono offerte per amore, ma è ancor più vero che hanno comunque diritto ad un giusto riconoscimento». Un progetto in fieri che riporta la politica a riflettere sulle proposte e a staccarsi dalle recenti polemiche elettorali.

Alunni delle scuole accompagnati nella galleria di Santa Chiara per visitare “Calabria 2009”

La mostra e l’arte di Franco Azzinnari COSENZA — La chiusura dell'anno scolastico delle classi quinta C e D della Scuola primaria "Lidia Plastina Pizzuti", ubicata a Cosenza in Via Riccardo Misasi, si è festeggiata nel modo più originale possibile, nel senso che gli alunni, accompagnati dai loro genitori e insegnanti, si sono portati negli ambienti della Galleria d'Arte "Santa Chiara", per visitare la mostra "Calabria 2009 - Ricognizione Pittura", promossa dall'Amministrazione Provinciale di Cosenza, in

collaborazione con l'Associazione "The Day After" di Franco Azzinari e la Galleria Marano. Alla base dell'iniziativa ci sono stati quattro motivi di forte richiamo e valore culturale e sociale. Il primo certamente legato alla conoscenza del patrimonio artistico calabrese che trova nella mostra, ancora visitabile fino al prossimo 15 giugno, un'ampia rassegna e rappresentazione di 36 bravi artisti calabresi e tra di questi alcuni quadri del maestro Franco Azzinari.

Il secondo motivo è stato quello di presentare una esauriente ricerca condotta dai ragazzi delle due classi della scuola primaria "Lidia Plastina Pizzuti" sulla storia economica, sociale e culturale della Calabria, sotto la guida della loro insegnante Franca Funari, nell'intendo di farne un libro, la cui copertina è stata dedicata alla bellezza dei paesaggi calabresi magnificamente rappresentata dai quadri del maestro Franco Azzinari. r.c.

Arriva Rispacs, alta definizione diagnostica dell’Asp di Cosenza COSENZA — Carestram Health, azienda leader nei sistemi di immagini nel campo diagnostico, ha recentemente fornito all'Azienda aanitaria provinciale di Cosenza un innovativo sistema informativo Rispacs che consente ai servizi di radiologia di attuare una gestione efficace di immagini e informazioni per migliorare la produttività e la qualità delle cure offerte al paziente. Questa potente piattaforma permettte di gestire, in modalità digitale, tutte le fasi del percorso del paziente che transita dalla radiologia: dalla gestione amministrativa (anagrafiche, prenotazioni, fatturazioni, etc…), alla diagnosi e refertazione, fino alla distribuzione dei risultati. Questo vuol dire che oltre a semplificare l'inserimento dei dati e a ridurre notevolmente gli errori causati da inserimenti manuali, il Rispacs di Carestream consente la condivisione delle immagini in rete e dunque la refertazione a distanza, la richiesta di consulenza e pareri, il confronto con casi analoghi, il consulto on line con i reparti ospedalieri e gli specialisti in remoto. L'Asp di Cosenza è la prima azienda sanitaria in Calabria a dotarsi di un sistema di teleradiologia. Otto presidi ospedalieri e due ambulatori (gli Ospedali di Acri, San Marco

Argentano, San Giovanni in Fiore, Corigliano, Trebisacce, Rossano, Cariati e l'ambulatorio di radiologia di Cosenza) sono già in rete e in grado di interagire, scambiandosi dati e referti e quindi giudizi diagnostici in modo efficiente, sicuro e protetto. Nel circuito entreranno a breve anche gli ambulatori di Castiglione e l'ospedale di Ottura ad Asmara, in Eritrea. Ci si augura che il progetto pilota possa poi essere esteso a tutta la rete calabrese. "Il servizio consentirà di garantire i livelli di assistenza in tutti gli ospedali della provincia e di abbattere le liste di attesa" - ha dichiarato Franco Petramala, direttore generale dell'Asp - "Da oggi possiamo gestire le prenotazioni e le prestazioni mediante la rete. Questo concretamente permetterà agli operatori di accertare in breve tempo le disponibilità di tutti gli ospedali della provincia e di soddisfare le richieste dei pazienti. Inoltre grazie alle refertazioni partecipate, sarà possibile evitare ricoveri impropri e assicurare al paziente un'assistenza più tempestiva e accurata". Oltre ai numerosi benefici per i pazienti e a un miglior flusso di lavoro per i medici, il sistema permette notevoli risparmi economici, come ha spiegato il direttore generale. r.c.

Incontri d’autore alla libreria Ubik Lo sguardo del cinema e del video tra arte, realtà e utopia è un libro a più voci, prodotto dall'Accademia di Belle Arti di Catanzaro, sul cinema sperimentale e sulla ricerca video che di quel cinema ha raccolto l'eredità più intima e inquieta. I film sperimentali, e le opere video - questi "frammenti di paradiso sulla terra", come ebbe a definirli una volta Jonas Mekas -, rappresentano peculiarmente, nel panorama della poiesi plastico-figurativa, la polisemia della visione, il suo misterioso quanto stupefacente carattere duale: essi infatti fanno percepire (nel senso pratico del termine) e danno a vedere (nel senso visionario). Facendo ricorso a una pluralità di punti di vista e di ambiti disciplinari, il libro, che intende ribadire in sede teorica la piena congruenza dello sperimentalismo cinematico e video con l'olismo dei contemporanei linguaggi figurativi, e legittimare tale congruenza nell'ottica di una rinnovata didattica della cultura visuale, prende in esame questa natura polisemica della visione, e indaga il fattore che la determina, lo sguardo, nel suo duplice statuto di procedura poietica e di infrazione ai canoni dominanti della voyeuristica società dello spettacolo.


30 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CORIGLIANO - La campagna elet-

torale del candidato a sindaco per la coalizione di Centrodestra, Pasqualina Straface, è stata temporaneamente sospesa a seguito del tragico evento verificatosi nelle ultime ore sulla statale 106. Pasqualina Straface e l'intera coalizione di Centrodestra esprimono il più sincero cordoglio alle famiglie delle giovani vittime. Per questo motivo, nella giornata odierna di lutto cittadino, sono state sospese tutte le iniziative elettorali, così come già avvenuto ieri con l'annullamento del comizio previsto a Schiavonea che si terrà, invece, domani sera alle 20 nella piazzetta Portofino. Sull’incidente della 106, è arrivato anche il cordoglio dei candidati Algieri e Geraci. “A seguito del drammatico incidente accaduto la scorsa notte lungo l’ormai nota pericolosissima Ss 106, che ha falciato la vita di tre

CORIGLIANO Solidarietà espressa da Algieri e dalla Straface. Cordoglio dall’associazione Mondiversi

Incidente 106, sospesi gli incontri elettorali giovanissimi ragazzi e che rappresenta un’immane tragedia per le famiglie e per l’intera comunità, il coordinamento delle segreterie dei candidati Aldo Algieri e Giuseppe Geraci annuncia la sospensione di qualunque manifestazione pubblica. Alle famiglie colpite dal dolore esprimiamo tutto il nostro cordoglio per l’immane perdita subita, la nostra vicinanza va anche alle famiglie dei ragazzi rimasti feriti”. L’associazione Mondiversi ha inteso esprimere il proprio cordoglio e le condoglianze alle famiglie Pietrafitta e De Luca così tragicamente colpite per la scomparsa dei loro cari Dario e Francesco.

Dario De Luca

Francesco Pietrafitta

IN BREVE CO R I G LIAN O - Corpo di un uomo ritrovato in un container. Forse si tratta di suicidio Il corpo di un uomo, probabilmente un polacco, è stato trovato ieri mattina a Corigliano Calabro. I Carabinieri lo hanno scoperto all'interno di un container. L’uomo, che non presentava segni di violenza, è stato trovato impiccato. Sul posto si sono recate le unità del reparto scientifico dei carabinieri per i rilievi del caso. Ad ogni modo non si esclude alcuna ipotesi. Potrebbe trattarsi di un suicidio, viste le condizioni in cui si travava il corpo. Non è dato sapere se l’uomo avesse avuto nei tempi passati guai con la giustizia.

CASTROVILLARI Le associazioni ed i comitati ambientalisti chiedono maggiore tutela della salute, dei cittadini e del territorio

Smaltimento rifiuti, appello a Oliverio La politica deve dare risposte chiare sulle scelte che si intendono attuare. La situazione del Pollino IN BREVE

CASTROVILLARI - Le Associazioni

e i Comitati rivolgono ai candidati a Presidente dell’Ente Provincia di Cosenza un appello al rispetto dei reali interessi delle popolazioni da amministrare come lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Isde-Italia Medici per l’Ambiente - Castrovillari, Associazione Pensieri Liberi Pollino – Lungro- Castrovillari; Associazione Amici per il Wwf – Rossano; Associazione il Riccio - Castrovillari, Associazione Vitambiente – Lungro, Associazione No alle Discariche nei Centri Urbani - Rende, Comitato Beni Comuni Cosenza, Comitato no Inceneritore San Lorenzo del Vallo, FMB Spezzano Albanese, Ingegneria Senza Frontiere - Unical, Comitato Ro.Mo.Re - Rende, Lipu Rende, Forum Ambientalista Calabria, Solidarietà e Partecipazione - Castrovillari, c.i.b. Unicobas Cosenza, Net-Left San Donato di Ninea fanno presente che il problema dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani in Calabria, e nella fattispecie nella provincia di Cosenza, è argomento di grandissima importanza per le sue ricadute occupazionali, per la tutela della salute dei cittadini e per impedire che il settore diventi occasione di business (come dimostrano varie inchieste in corso) per la malavita organizzata. “E’ perciò evidente – si legge in una nota - che la Politica deve dare risposte chiare ai cittadini-elettori, che hanno il diCARIATI - Il Teatro è una meraviglia di crescita perché non solo apre possibilità a tutti coloro i quali possono dare una parola all’animo per la Cultura, ma il Teatro fa parlare direttamente lo scrittore, l’attore con lo spettatore. Si esprime così il Prof. Giovanni Sapia, Direttore dell’Università Popolare di Rossano che, intervenendo in occasione della inaugurazione ufficiale del Teatro comunale di Cariati, non nasconde e spiega il suo affetto per la cittadina, suggerendo al Sindaco di far incidere una celebre terzina di Dante su una delle torri del centro storico, perché fotografa in poesia le emozioni che offre la bellezza della città. Il Teatro –ha poi aggiunto Antonio Panzarella Direttore dell’evento regionale itinerante “Castellaria”- è un punto di riferimento non solo culturale, ma anche sociale e politico. Senza retorica – ha esordito il Preside Sapia- vo-

Castrovillari

ritto di conoscere fino in fondo gli intendimenti di chi dovrà poi fare scelte che ne condizioneranno la vita. Le pratiche dell’incenerimento dei Rsu e dello smaltimento in discarica sono agli ultimi posti nella scala di priorità fissata dalla Comunità Europea per lo smaltimento dei Rsu. La grave situazione calabrese, prodotta da anni di disinteresse della maggior parte delle amministrazioni locali e accentuata dalla dissennata gestione commissariale, richiede soluzioni che tutelino i cittadini, non interessi politico-affaristici da sviluppare ai loro danni. E questo è tanto più vero in una regione che per orografia, viabilità, densità abitativa e abitudini sociali pretende, più che permetterle, soluzioni alternative e dicotomiche all’incenerimento. Riduzione dei rifiuti alla fonte, riuso, riciclo con raccolta differenziata porta a porta che in Calabria ancora stenta a partire!

sono le buone pratiche che un minimo di buon senso e i risultati raggiunti da diverse amministrazioni virtuose imporrebbero di adottare con urgenza. Tutto il contrario di quanto finora realizzato dalla disastrosa gestione delle società miste. Che poi – conclude la nota - da qualcuno venga invocato l’insediamento di inceneritori in aree sottoposte a tutela per la qualità della produzione agro-alimentare, come la Sibaritide, in spregio alle norme e leggi vigenti, o in aree che hanno già pagato con pesanti danni per la salute delle persone, come la zona tra Rende e Montalto, appare davvero paradossale. Come se nella nostra provincia non fossero già tanti gli insediamenti pericolosi basti pensare all’elettrodotto che a Montalto, nel disinteresse della politica, passa sulla testa delle persone”. Emilia Manco

CARIATI - Sonora bocciatura per il Partito Democratico Cariati come Bruxelles. Per il consiglio provinciale di Cosenza come per il Parlamento Europeo: ha vinto la politica delle persone credibili. Il vicesindaco e Assessore alla Cultura della Città di Cariati, Dott. Cataldo Perri, esprime soddisfazione per l’eccellente risultato registrato a livello provinciale, dall’uscente Presidente del Consiglio, il socialista Leonardo Trento e, a livello europeo, per l’elezione confermata dell’On. Gianni Pittella, secondo eletto in tutto il Sud. Perri parla di voto di opinione, tanto per Trento quanto per Pittella e sottolinea la sonora bocciatura per il candidato del PD cariatese. “Gianni Pittella – ha detto Cataldo Perri – vice sindaco del comune di Cariati - è stato e continuerà ad essere il punto di riferimento, a Bruxelles, di un intero territorio che da sempre ha potuto contare sull’interesse attento ed intelligente di un eurodeputato capace e credibile. Diverso da tanti altri. Come Amministrazione Comunale e come Assessore alla Cultura non possiamo non fare cenno, anche in questa occasione, tra le altre cose, all’amicizia, alla disponibilità oltre che alla capacità dimostrate nel corso del suo mandato a Bruxelles da un eurodeputato che, al di là di ogni valutazione politica (basti anzi vedere il tonfo del PD cariatese!), ha dimostrato di saper svolgere il suo ruolo, di raggiungere in quel consesso risultati notevoli per tutta l’Unione Europea, di essere puntualmente vicino gli sforzi, agli impegni ed alle ambizioni socio-culturali ed europee di Cariati e del territorio e, quindi, di meritare un voto d’opinione, più che un voto di partito, da tanti, tantissimi cariatesi e calabresi. Da qui la soddisfazione, mia personale e credo di tutti quanti hanno avuto modo di conoscere ed apprezzare Gianni Pittella anche nell’ambito della squadra amministrativa plurale di cui mi onoro di fare parte. Credibilità e capacità. Sono queste le parole d’ordine che hanno orientato l’elettorato dell’intero collegio di Cariati, a livello provinciale, a scegliere nuovamente il nome di Leonardo Trento; un consigliere che ha lavorato tanto e bene e la cui buona azione politica ed amministrativa, tanto concreta e vicina alle esigenze del territorio quanto lontana dalle fumose nebbie di certa politica parolaia o peggio dell’odio, andava ed è stata trionfalmente premiata. Da tutti e, ritengo, anche qui, come nel caso dell’amico Pittella per le europee, in modo trasversale. I cittadini di Cariati con il proprio voto hanno premiato l’operato del Consigliere Trento e allo stesso tempo dell’Amministrazione Comunale, sostenuta dalla coalizione “Amiamo Cariati”.

CARIATI Apprezzamenti per la nuova struttura sono arrivati dal direttore di “Castellaria”, Panzarella

Nuovo teatro comunale, riferimento sociale glio un gran bene a Cariati per il suo sangue marinaro a cui io non sono estraneo e di cui dovete essere orgogliosi e al quale dovrete ritornare, sempre. Ma anche per i legami di affetto che mi legano a questa Città perché, sotto la mia guida, ho avuto tanti vostri giovani, professionisti di grido, scrittori e diversi collaboratori. Infine, per la bellezza di Cariati, che forse ha bisogno di attenzione e di religioso rispetto per essere capita. Un giorno ho guardato Cariati e il suo mare da un torrione. Mi sono emozionato. Forse solo da Scilla si vede uno spettacolo similare. Ho consigliato al Sindaco di far scrivere, proprio lì, in quel punto, in una targa, una ce-

lebre terzina di Dante: “L’alba vinceva l’ora mattutina che fuggìa innanzi, sì che di lontano conobbi il tremolar della marina”. Cariati –ha continuato- nasce e cresce da due semenze: l’emigrazione e la cultura. L’emigrazione di Cariati è un modello dell’emigrazione mondiale. Ha portato con sé delle lacerazioni ma ha dato un nuovo assetto, un nuovo volto alla vostra Città, alla vostra economia e alla vostra industria. Ha svolto un ruolo centrale. A Cariati, poi, l’idea di Europa vive nei rapporti culturali che questa cittadina mantiene con l’Europa e non solo. Gli studenti vengono a ricevere Cultura qui a Cariati lasciando a loro volta la pro-

pria. Si pensi –ha ricordato ancora Sapia - agli studenti del Meeting Euromed o alle scuole che, qui a Cariati, ragionano di Europa grazie al Premio Altiero Spinelli. Cariati cresce per le iniziative di tutte le amministrazioni. La crescita, però, ha anche il suo prezzo amaro, quello che pagano gli amministratori di tutti i tempi. È il duro gioco della politica, al di sotto del quale il cuore c’è sempre ed esce nei momenti cruciali. Cariati è una città viva dal punto di vista politico. La conosco più di molti di voi perché ricordo quando ha iniziato a riprendersi, dopo la guerra, col Sindaco Franza che istituì la cooperativa dei pescatori. Il lavoro è stata la

vostra insegna ed anche il lavoro è la via della vostra Cultura. Il Teatro –ha concludo Giovanni Sapia- è una meraviglia di crescita perché non solo apre possibilità a tutti coloro i quali possono dare una parola all’animo per la Cultura, ma il Teatro fa parlare direttamente lo scrittore, l’attore con lo spettatore. I greci gratuitamente davano i posti a sedere agli spettatori perché essi si purificassero attraverso le tragedie. Siamo lontani da quei tempi, ma è certo che assistendo direttamente agli spettacoli, lo spettacolo parla allo spettatore. Il contatto tra spettatore e attore arriva velocemente al cuore di chi ascolta”. “Quando la struttura che si inaugura – ha detto dal canto suo Antonio Panzarella - è un Teatro ci sono momenti di gioia e di grande sviluppo culturale. Il Teatro è un punto di riferimento non solo culturale, ma anche sociale e politico”.


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 31

PROVINCIA DI COSENZA CASTROVILLARI E’ stata presentata nei giorni scorsi la prima piattaforma digitale del Parco del Pollino

Legalità al servizio dell’ambiente Il learning management environment è finanziato dal programma Pon Sicurezza promoso dal ministero CASTROVILLARI – E’ stato pre-

sentato a Castrovillari il progetto “Sensibilizzazione in favore della salvaguardia ambientale attraverso la piattaforma di Learning Management Environment” finanziato nell'ambito del Programma Pon Sicurezza 2000-2006 dal Ministero dell'Interno e promosso dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Erano presenti il Prefetto Alberto Capuano, Autorità di Gestione del Pon Sicurezza, il Prefetto di Cosenza, dott. Melchiorre Fallica, il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, on. Domenico Pappaterra, il sindaco di Castrovillari, prof. Franco Blaiotta, il dott. Paolo Gonzales, del Ministero dell’Ambiente e la dott.ssa Carmela Pierri, della Fondazione Formit. Il Prefetto Capuano ha rilevato come il progetto del Ministero dell’Ambiente e del Parco del Pollino sia stato ritenuto una “buona prassi” da estendere ad altre aree e da proseguire anche nel corso della prossima programmazione, tenuto conto che la sicurezza ambientale assume un forte significato per l’utilizzo delle risorse disponibili. Il Prefetto Capuano ha anche evidenziato che la prevenzione alla legalità si fa aprendo le Istituzioni e aumentando la trasparenza. Cosa che si propone di fare il progetto “Pollino Sicurezza” che inter-

Il parco del Pollino

viene sulla tutela ambientale. Il Prefetto Capuano ha anche richiamato l’intuizione avuta nel 1996 da due dirigenti del Ministero dell’Interno (Prefetti De Gennaro e De Sena) che hanno avviato l’interlocuzione con l’Unione Europea per disporre di apposite politiche sociali di coesione per combattere la criminalità organizzata nell’area di convergenza – obiettivo 1. Anche il Prefetto di Cosenza, dott. Melchiorre Fallica ha sot-

tolineato la necessità di valorizzare il patrimonio ambientale del Pollino che ritiene “unico”, perché diventi sempre più “fiore all’occhiello della provincia e della Calabria”. Sia il Prefetto Capuano che il Prefetto Fallica hanno evidenziato l’importanza del ruolo svolto dall’Ente Parco e dal Comune. Il Sindaco di Castrovillari, Franco Blaiotta, dal canto suo, salutando gli intervenuti, ha ricordato gli incendi del 2007 e l’importanza di

prevenire e salvaguardare le risorse ambientali. Il dott. Paolo Gonzales, del Ministero dell’Ambiente, ha illustrato il progetto e la dott.ssa Carmela Pierri, del Formit, la piattaforma alla quale si accede attraverso il sito www.pollinosicurezza.org “Nell’ambito del Pon Sicurezza – ha rilevato Gonzales – sono state formate circa 2000 persone e un gran numero di formoformatori in legalità ambientale. Così facendo la Pubblica amministrazione si apre al cittadino dando vita ad una formazione continua per diffondere il concetto di legalità, creando un vero e proprio sistema. Il PON Sicurezza, ha poi proseguito Gonzales, è un programma unico in Europa che ha raggiunto gli obiettivi prefissati rendendo efficace il rapporto tra tutte le forze dell’ordine e formando i dipendenti della Pubblica amministrazione in maniera eccellente. Contribuendo, quindi, a tutelare i valori ambientali, a sburocratizzare e semplificare le procedure, abbattendo costi e impatto ambientale”. “La piattaforma - ha aggiunto il dott. Gonzales - consente d'instaurare una dimensione diretta con il cittadino e il dipendente pubblico che diventa un professionista della Pubblica amministrazione capace di utilizzare diverse fonti per garantire un servizio e una consulenza specialistica

nel settore della prevenzione ambientale”. Carmela Pierri del Formit ha spiegato che l’operatore contattato direttamente dal cittadino attraverso il web, inizia un percorso di supporto qualitativo e di comunicazione e sensibilizzazione finalizzato ad esprimere un parere su problematiche specifiche che vengono poste direttamente all'Ente Parco, nel pieno rispetto dell’applicazione delle norme. Il Presidente del Parco, Domenico Pappaterra, concludendo i lavori ha ringraziato le autorità presenti e il Ministero dell’Interno e dell’Ambiente per l’opportunità offerta al Parco del Pollino e ha rilanciato l’iniziativa dell’area protetta calabro-lucana nell’ambito della nuova programmazione comunitaria per la quale si appresta a presentare un apposito Piano Strategico. Pappaterra ha altresì ricordato i risultati raggiunti dall’Ente Parco che è riuscito a recuperare credibilità e a riallacciare corrette relazioni istituzionali con il territorio e con gli organi dello Stato. Tra le buone pratiche realizzate dal Parco, Pappaterra ha ricordato il Piano Antincendi Boschivi del 2008 che sarà rinnovato nel 2009 e che ha consentito di abbattere significativamente il numero degli incendi, presentatisi come una vera piaga nel luglio del 2007.


32 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA PAOLA – La vicenda che ha visto coinvolto l’Istituto Papa Giovanni XXIII° di Serra D’Aiello arriva oggi al Gup del Tribunale di Paola, Maria Luisa Arienzo. Al vaglio del Gup il caso giudiziario che ruota intorno all’ex presidente dell’istituto, Alfredo Luberto, e ad altri ventisei imputati per i reati che vanno dall’associazione a delinquere, all’appropriazione indebita, alla truffa, al riciclaggio, al furto, all’inosservanza dei provvedimenti all’autorità, alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, all’abbandono di persone minori o incapaci. Complessivamente si vedono coinvolte 27 persone con un collegio difensivo composto da 24 difensori di fiducia per gli imputati ed identificate circa 231 persone oltre alla costituzione delle relative parti civili. Tutti gli imputati sono terminati nel mirino della Procura per episodi verificatisi negli anni che

PAOLA Il caso ruota attorno all’ex presidente dell’istituto, Alfredo Luberto e ad altri 26 indagati

Inchiesta Ipg XXIII, imputati dinanzi al gup vanno dal 2003 al 2006. Tutti chiamati a difendersi da accuse che a giudizio del pubblico ministero inquirente, Eugenio Facciola, dovrebbero essere valutate nell’ambito di un regolare processo. Una richiesta che ha preso forma alla luce degli esiti dell’attività investigativa svolta dalle fiamme gialle paolane. A rischiare di dover giustificare le rispettive posizioni nel corso di un dibattimento sono proprio coloro che non si avvarranno dei riti alternativi come il rito abbreviato, già richiesto da parte di qualche imputato, altri potrebbero richiederlo nel corso dell’udienza Gup. Tra le altre parti offese e costituite in giudizio c’è anche l’Arcidiocesi di Cosenza-

Il Papa Giovanni

Bisignano e durante le indagini preliminari è stato accertato che l’ex presidente dell’Istituto Papa Giovanni si è impossessato di una collana composta da 12 volumi di dizionari della Treccani ed allegati volumi di appendice, 35 volumi di enciclopedia sempre Treccani, 21 volumi della lingua italiana della Utet, 6 volumi di completamento, un tavolo in legno intarsiato di forma ottagonale, un tavolo in legno intarsiato di forma quadrata, un armadio in legno ed ante in vetro, una cassettiera da segreteria, tutti beni mobili di proprietà della Curia arcivescovile di Cosenza. Questa mattina alle ore 9.30 presso l’aula “Falcone” del Tribunale di Paola inizia la prima udienza Gup a un sistema ben definito, a quanto pare, che avrebbe dato luogo ad una vera e propria associazione a delinquere. Emilia Manco

PAOLA Saranno solo riposizionate alcune deleghe ai consiglieri e indicata la carica di vicesindaco, dopo le dimissioni di Piero Lamberti

Nessun rimpasto nella giunta Perrotta Un incarico al Psdi mentre l’Idv pensa a Josè Grupillo come futuro assessore. L’appello di Ivan Ollio IN BREVE

PAOLA – Nessun rimpasto in

Giunta, se non di deleghe, e solo un cambio “forzato” per la poltrona di vicesindaco lasciata libera dalle dimissioni di Piero Lamberti. È quanto si apprende nei locali del Palazzo municipale dove l’amministrazione ha fatto quadrato per fare il punto del dopo elezione. E tale posto dovrebbe essere ancora una volta di appannaggio del Psdi considerato che su tre consiglieri non ha nemmeno un assessore considerato che Lamberti si è dimesso. I nomi più gettonati sono quelli dei dirigenti socialisti D’Orazio, Corrado e Vilardi. E Idv? Ancora non è dato a sapere come sarà “ricompensato” il candidato alla provincia Josè Grupillo ma qualcosa l’esponente del partito dell’ex ministro Di Pietro dovrebbe anche ottenerla. Intanto in vista del ballottaggio tra Gentile e Oliverio il candidato Ivan Ollio ha diramato una nota stampa nella quale si evidenzia: “Le ambiguità in politica non pagano, quindi, si invitano tutti gli elettori che si sono battuti per i propri candidati, e che hanno sostenuto Oliverio, a darsi da fare. Occorre impegnarsi nel segno della continuità e del buon governo dimostrato in questi anni dal nostro Presidente. Nel fare questo appello – rimarca Ollio - che mi rende sempre più orgoglioso di esseSANTA MARIA DEL CEDRO - Ila presidente del seggio n. 3 di S. Maria del Cedro alle ultime consultazioni elettorali, Loredana Nocito, intende fare alcune rettifiche in merito a quanto pubblicato nei giorni scorsi su questa testata. Innanzi tutto, il fatto contestato è successo domenica sera, 7 giugno, a votazioni finite, quindi, e il seggio era al completo di presidente, segretario, scrutatori, qualche rappresentante di lista. Questo il racconto dell’accaduto della stessa Nocito: “Il seggio era ormai chiuso, le votazioni concluse, le urne sigillate, si doveva adempiere alle ultime operazioni di rito, come mandare in Comune le schede bianche, quelle vidimate e non. L’unico errore materiale commesso è stato quello di aver mandato in Comune le schede bianche inutilizzate per le europee, mentre per una sempli-

Ivan Ollio, il più votato nel collegio di Paola

re impegnato nel centrosinistra, ringrazio tutti i 1117 elettori ( e anche quelli che per motivi diversi non lo hanno fatto) che mi hanno dato la possibilità di essere il candidato a consigliere provinciale più votato nel collegio n.23 di Paola e San Lucido, nel partito socialista”. Il consigliere comunale dice inoltre di avvertire “un grande senso di responsabilità nei confronti di quanti hanno votato Oliverio Presidente. Il mio ap-

pello è dovuto al fatto che voglio con tutte le mie forze mantenere il programma col quale ci siamo presentati”. L’impegno deve essere quello di: “dare alla provincia di Cosenza un presidente come Gerardo Mario Oliverio. Con il rischio che, viceversa, il nostro territorio verrebbe sacrificato a vantaggio di forme di personalismo clientelare”. Silvia Navarra

D IAMANTE - Forum ambientalista: “Sul porto strane commistioni” “Sul porto di Diamante continua la strana commistione di improntitudine e dilettantismo degli organismi pubblici di controllo”, lo afferma Mauro Di Marco, coordinatore, del Forum Ambientalista, in seguito a voci che circolano ripetutamente a Diamante sull’imminente consegna dell’area portuale alla ditta aggiudicataria. Secondo Di Marco, non potrebbero essere iniziati neanche i lavori, viste le prescrizioni inserite nel pur positivo parere della Commissione per la Valutazione di Impatto Ambientale. “E intanto il Presidente della suddetta Commissione, - continua l’ambientalista diamantese -non contento di avere smentito se stesso, risponde alla nostra richiesta di revoca in autotutela del parere emesso, stante il falso dichiarato dalla Ditta aggiudicataria, con una missiva, datata 03/06/2009, a dir poco incomprensibile. C'è da chiedersi cosa voglia difendere prendendo lucciole per lanterne”. Il Presidente ha risposto al Forum “che non sta a lui sostituirsi alla Soprintendenza, cosa mai richiesta, ed intanto continua a non prendere decisioni che ha l'obbligo di prendere in quanto la normativa impone alla Commissione da Lui presieduta che “..... A questo scopo, essa [la commissione n.d.r.] individua, descrive e valuta, in modo appropriato, per ciascun caso particolare e secondo le disposizioni del presente decreto, gli impatti diretti e indiretti di un progetto sui seguenti fattori: 1) l'uomo, la fauna e la flora; 2) il suolo, l'acqua, l'aria e il clima; 3) i beni materiali ed il patrimonio culturale; l'interazione tra i fattori di cui sopra”cosa che non ha per niente fatto!”, continua Di Marco. “Obbligo significa che, nel caso in cui non si faccia quanto indicato dalla normativa, - conclude - si incorre a nostro avviso in un reato, che siamo pronti a segnalare alla Magistratura nel caso venisse respinta la seconda pressante richiesta di valutazione più attenta da noi spedita alla Commissione. Ci chiediamo a questo punto come e perché possa accadere che: un organo di valutazione pubblico, di fronte ad una richiesta motivata da parte di un'associazione che non ha altro interesse che la difesa del patrimonio naturale e culturale, possa muoversi dando la pessima impressione di lavorare contro questi interessi; come possa accadere che l'Assessore all'Ambiente della Regione Calabria, puntualmente a conoscenza di tutto l'iter, non abbia preso pubblica posizione sull'argomento; quali oscure forze agiscano in Calabria perché tutto questo avvenga”. Tania Paolino

S. MARIA Un rappresentante di lista aveva denunicato presunti brogli. “Solo una distrazione”

Elezioni e scrutinio, le precisazioni del presidente ce svista sono rimaste nel seggio quelle relative alle provinciali e alle comunali. Io e il segretario stavamo redigendo il verbale, gli scrutatori hanno sigillato, insieme alle urne, ma in due scatole separate, anche le schede bianche. Quando i funzionari del Comune ci hanno avvertito della distrazione, in loro presenza e a seggio al completo di ogni sua componente, prima ancora dello spoglio delle europee, si è provveduto ad aprire la scatola che conteneva le altre schede bianche, senza minimamente dover intaccare le urne. Una semplice operazione di seggio, che evidentemente ha preoccupato il rap-

Un’urna

presentante di lista non presente in quel momento, il quale ha frainteso ogni cosa, è andato in escandescenze, gridando al broglio. Con me, presidente, ripeto, c’erano dentro il seggio gli scrutatori, il segretario, ben tre funzionari del Comune. Non era necessario, durante quelle operazioni, che fossero presenti tutti i rappresentanti di lista. Questo il fatto”. Effettivamente, il clima alle ultime elezioni a S. Maria è stato molto teso, non pochi problemi sono successi nei vari seggi, si è stati costretti a chiamare più di una volta le forze dell’ordine. Il broglio sarebbe stato possibile se la differenza dei voti ottenuti dai due contendenti principali alle comunali fosse irrisoria, ma, su 298 voti di distanza, il dubbio proprio non può sussistere. ta.pa.


34 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

CROTONE CITTÀ E PROVINCIA PROVINCIALI Continua a tenere banco la trattativa per il ballottaggio tra l’ex presidente del Pd e la lista di centrodestra

Iritale: sì, ho incontrato Scopelliti «Ma non abbiamo raggiunto alcun accordo col Pdl in vista del voto di domenica prossima» CROTONE — «Non abbiamo raggiun-

to alcun accordo col Pdl in vista del turno di ballottaggio. In ogni caso non mi sento impegnato per alcuno dei candidati». Lo ha detto all'Ansa il presidente uscente della Provincia di Crotone, Sergio Iritale, del Pd, candidato nel primo turno delle provinciali in alternativa a quello del partito, Ubaldo Schifino, andato poi al ballottaggio con Francesco Zurlo del Pdl. «Abbiamo avuto un'affermazione notevolissima, il 21 per cento - ha aggiunto Iritale - la stessa percentuale che il Pd ha preso alle elezioni europee in provincia di Crotone. Mi sembra normale che questa forza non possa essere dispersa e vada valorizzata ed utilizzata perché troverà una sua collocazione nel panorama regionale e nazionale rispetto al sistema delle alleanze nuove che si creerà». Secondo Iritale, «c'é bisogno di novità altrimenti il sistema resta bloccato. C'é troppa gente che si vende per due lenticchie, soprattutto tra gli operatori politici, molti dei quali sono senz'arte, né mestiere». «Con questa prospettiva - ha detto ancora Iritale - abbiamo avuto un incontro col coordinatore del Pdl calabrese, Giuseppe Scopelliti, col quale abbiamo condiviso la constatazione che c'é una situazione di emergenza in provincia di Crotone

CROTONE — Bilancio positivo per il primo anno di attività del Centro Servizi istituito dall'amministrazione comunale di Crotone. Centro Servizi che fornisce attività di supporto ed informazione in materia di turismo ed attività produttive. In particolare il centro, che opera nella rinnovata ed attrezzata struttura della Casa della Cultura, si occupa di animazione economica, progettazione ed organizzazione di servizi e pacchetti turistici, servizi infrastrutturali e logistici e progettazione supporto ed orientamento nell'analisi di bandi regionali ed europei. «Tracciamo un bilancio positivo - dichiara l'assessore alle attività produttive, Cesare Spanò - di una misura di Urban che era ferma, che è stata avviata dall'amministrazione Vallone ed i cui risultati ci inducono a proseguire anche per il futuro». L'attività del Centro Servizi proseguirà anche durante il CROTONE — Convegno “Vendita di beni di consumo e pratiche commerciali sleali: la tutela del consumatore e le garanzie dell’imprenditore”. L’iniziativa si è svolta nel pomeriggio del 12 giugno, presso il Convivio di Hera in Capocolonna. Il convegno “Vendita di beni di consumo e pratiche commerciali sleali: la tutela del consumatore e le garanzie dell’imprenditore” è stato organizzato dalla Camera di commercio di Crotone e dall’Adiconsum. L’incontro, coordinato dal Segretario generale Cisl Crotone Pino De Tursi, è stato aperto dai saluti del Segretario provinciale Adiconsum Giuseppe Grisafi e del Presidente dell’Ente camerale Fortunato Roberto Salerno: «Abbiamo sempre considerato prioritario il tema della tutela del consumatore – ha affermato Salerno - anzi crediamo che vi sia un gemellaggio tra consumatori ed imprese, perché solo grazie ai consumatori si riesce a capire se l’impresa è solida ed è seria. Ecco perché è indispensabile un sistema giuridico che garantisca il consumatore».

dal punto di vista politico». Intanto, appello al voto di Agata Speziale. «Il Pd - scrive - nato come un nuovo e grande partito, ha affrontato le competizioni elettorali provinciali, accaparrandosi la maggior quota elettorale, grazie all’impegno profuso dai candidati. La lista della Provincia Democratica, con Ubaldo Schifino presidente, nella quale sono stata candidata, accettandone tale impegno, all’ultimo minuto, per il bene del partito, era composta, in Crotone, quasi totalmente da donne, conquistando il secondo posto, quale lista più votata. Dopo aspri contrasti, realizzatisi tra i “veterani” della politica il Pd è giunto, così, sia pure con diverse liste, al ballottaggio, ancora una volta i cittadini si recheranno alle urne per le consultazioni elettorali nelle date del 21 e 22 giugno. [... ] A tutti coloro i quali credono in una politica vicina al popolo, ad una politica di mediazione ed orientamento nel quale gli interessi vengano promossi secondo una logica di priorità degli interessi pubblici e non privati e personalistici, ai militanti della politica delusi, a tutta la sinistra, che si riconosce nel patrimonio acquisito in anni di lotte, alle donne “centro del ripensamento profondo”, ai giovani che chiedono la “valorizzazione di talenti ed energie e la libera-

lizzazione della società” sappiate che il Pd costituisce la forza che può dare la nuova guida a questa provincia. Il rinnovamento del territorio non può avvenire al di fuori del nostro partito, il vero rinnovamento si realizza all’interno del nostro schieramento, potenziando le professionalità di cui il nostro partito è ricco. Con la nostra, grande, forza popolare si riapre la speranza, richiamo tutte le esperienze, tutte le tradizioni culturali, politiche e riformatrici del partito, per la mobilitazione di tutte le energie, patrimonio unico ed inestinguibile, oltre che ineguagliabile. Richiamo all’assunzione di responsabilità verso il bene comune, alla solidarietà, alla capacità decisionale, al riconoscimento della capacità femminile, all’esperienza matura degli attivisti della politica per i lavoratori, alle speranze giovanili, perché insieme, valorizziamo le grandi risorse civili e rilanciamo lo sviluppo del nostro territorio. A tutti chiedo un voto compatto per Ubaldo Schifino. Al nostro candidato affidiamo le nostre aspirazioni, in lui riponiamo la fiducia che nella formazione del nuovo governo, che lo sosterrà, tenga conto delle aspettative dell’elettorato, volgendosi verso l’innovazione, verso un vero sviluppo del territorio e che nella legalità costruisca un altro futuro».

D’Alema torna a Crotone comizi e incontri in città CROTONE — Oggi l’on. Massimo D’Alema sarà a Crotone per sostenere la candidatura a presidente della Provincia di Crotone di Ubaldo Schifino. Questo il programma delle iniziative a cui sono invitati a partecipare le testate giornalistiche: ore 16:00, sala convegni Lido degli Scogli, conferenza stampa dell’On. Massimo D’Alema e del candidato presidente alla Provincia, Ubaldo Schifino; alle ore 17:00, nello stesso luogo, Massimo D’Alema incontrerà i sindaci del Crotonese, le organizzazione di categoria e le associazioni della provincia; ore 19:30 Piazza della Resistenza, comizio dell’On. Massimo D’Alema e del candidato presidente Ubaldo Schifino. D’Alema torna a Crotone dopo aver svolto un lungo tour pre elettorale nel primo turno del voto.

La struttura si occupa di animazione economica, progettazione ed organizzazione di servizi

L’attività del Centro Servizi un primo bilancio positivo periodo estivo dove maggiore è la richiesta da parte dell'utenza. «Esaurito il finanziamento Urban è stato già predisposto il bando aggiunge Spanò - per garantire la prosecuzione di un servizio che, anche analizzando le cifre, sta rispondendo pienamente agli obiettivi che l'amministrazione comunale intendeva raggiungere». Un progetto, quello del centro servizi, che sia dal punto di vista dell'assistenza che dal punto di vista infor-

mativo e promozionale ha garantito un servizio innovativo all'utenza. Per quanto riguarda lo sportello info - turismo sono stati registrati oltre quindicimila contatti sul sito infocrotone. it provenienti da utenti di quaranta paesi del mondo. Direttamente presso il centro servizi si sono avute centinaia di presenze per quanto riguarda l'attività di informazione turistica. L'aggiornata banca dati del centro servizi permette, infat-

ti, di dare informazioni rispetto alle strutture ricettive, agli eventi, ai siti storici - culturali. Attivato anche il servizio di informazione alla cittadinanza su ambiti di interesse locale (es. farmacie di turno, benzinai di turno, elenco numeri utili). Per quanto riguarda lo sportello attività produttive il centro servizio fornisce assistenza e consulenza anche per l'accesso ai finanziamenti previsti dalla Regione Calabria. In questo specifico

segmento sono state erogate informazioni ad oltre trecento utenti, fornito il supporto per quattordici pratiche di finanziamento con fondi regionali di cui otto con procedura seguita totalmente dal centro servizi, quattro delle quali hanno già ottenuto il finanziamento richiesto. Per lo sportello Europa si forniscono informazioni sulle politiche comunitarie e sulle opportunità di lavoro e viaggi in ambito Ue. Il centro servizi si sta, inoltre, rivelando uno spazio per incontri e riunioni in quanto numerose iniziative di associazioni e di enti sono state ospitate presso la struttura di Via Vittorio Emanuele. «Anche in previsione del costituendo Sistema Turistico Locale - conclude Spanò - il centro servizi si pone come un ulteriore strumento che l'amministrazione comunale mette in campo per favorire la crescita e lo sviluppo del turismo nel nostro territorio».

L’evento è stato organizzato dalla Camera di commercio di Crotone e dall’associazione Adiconsum

Vendita di beni di consumo e pratiche commerciali sleali Dopo il saluto dei Presidenti degli Ordini degli avvocati e dei dottori commercialisti ed esperti contabili, rispettivamente Salvatore Iannotta e Ferdinando Batti, si è proceduto con gli interventi dei relatori, aperti da Paolo Landi Segretario generale Adiconsum: «Due sono i grandi temi affrontati oggi: le garanzie e le pratiche commerciali sleali. Purtroppo, le pratiche sleali sono frequenti nei settori delle telecomunicazioni, automobilistico ecc.; dobbiamo alle istituzioni Europee tutta la politica della tutela del consumatore. Con la liberalizzazione c’è stato un aumento di tali pratiche con l’evidenza che gli strumenti

di tutela del consumatore sono inadeguati. Tra i rimedi, una proposta è quella di stabilire accordi tra le associazioni di tutela dei consumatori e le imprese per la conciliazione, ma la vera risposta è l’azione collettiva (class action)». La parola è passata, quindi, a Nicola De Cantis dello Studio legale Chiavegatti che ha affrontato il tema dell’assicurazione sui rischi derivati da responsabilità da inadempimento nella vendita dei beni di consumo e la assicurativa tutela legale. A seguire è intervenuto Cristiano Iurilli, professore presso l’Università degli studi di Roma San Pio V, sul tema delle garan-

zie nella vendita dei beni di consumo ed il codice civile: «La finalità indiretta del legislatore è imporre la tracciabilità del bene, al fine di rendere il consumatore maggiormente edotto sulle caratteristiche e sulla vita del bene stesso, a tutela del consumatore medesimo ma anche a salvaguardia delle imprese». Il tema dei capisaldi della nuova disciplina sulle pratiche commerciali sleali ed il codice del consumo è stato affrontato da Raffaella Grisafi dell’Università degli studi di Roma San Pio V, la quale si è soffermata sulle pratiche della pubblicità ingannevole e aggressiva: «Mentre nel primo caso vi è una carenza infor-

mativa, nel secondo caso vi è la vera e propria coercizione del consumatore nel compiere l’acquisto. Tali pratiche sono affrontate dal Codice del consumo. Tuttavia lo stesso Codice, che valorizza i rimedi collettivi, non affronta il tema del rimedio individuale». Le conclusioni dell’incontro sono state tratte da Pietro Giordano dell’Adiconsum nazionale: «Al centro del sistema sociale c’è la persona e di conseguenza anche le norme devono valorizzarla. Ecco perché la concertazione e la conciliazione possono diventare uno strumento fondamentale per la tutela dei consumatori».


Pag. 36

REGGIO

Martedì 16 Giugno 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Un piccolo tesoro costituito da due fabbricati di trecento metri quadri il cui valore raggiunge i cinquecento mila euro

Confisca di beni al clan Bellocco Il provvedimento scaturisce da un’indagine delle Fiamme Gialle, coordinata dalla Dda REGGIO CALABRIA — Meno di un anno dopo il sequestro, la sezione Misure di Prevenzione del tribunale di Reggio ha disposto la confisca dei beni riconducibili a presunti affiliati al clan Bellocco di Rosarno. Un piccolo tesoro costituito da due fabbricati di trecento metri quadri il cui valore, secondo la stima della Guardia di Finanza di Gioia Tauro che ha eseguito il provvedimento, raggiunge i cinquecento mila euro. Il beni erano nella disponibilità di Giulio Bellocco, della moglie Spanò Aurora e del figlio Antonio, ma avevano come intestatario Giuseppe Morabito, 40 anni, pregiudicato. Il provvedimento scaturisce da un’indagine delle stesse Fiamme Gialle, coordinata dalla Dda, culminata dall’operazione “Tasso” del 2005 che ha portato in carcere oltre ai coniugi Bellocco anche Francesco Antonio Rao (44) Vincenzo D’Agostino (44) e Antonio Loiacono (34) di Nicotera (Vibo Valentia), tutti accusati di usura e REGGIO CALABRIA — La Squadra mobile della Questura di Reggio è impegnata nelle indagini sul ferimento di Giovanni Casile, 36 anni, avvenuto poco prima della mezzanotte di domenica al rione S. Sperato. Il giovane è stato ferito da un colpo di pistola. Casile, infatti, è stato centrato da un proiettile al collo con lesione dell'arteria carotide di sinistra, che ha prodotto un gravissimo stato di shock. Sottoposto con ur-

di estorsione aggravata e continuata. Gli indagati erano riusciti ad accumulare profitti finanziari illeciti da reinvestire nell’acquisto di immobili ed auto di lusso. Gli in-

quirenti, dopo mesi di lavoro, hanno stabilito che i presunti componenti la cosca in questione erano riusciti, per evitare accertamenti sulla loro consistenza patrimonia-

le, a creare una fitta rete di intestatari fittizi dei beni che, in realtà, rimanevano nella disponibilità del clan. Nel corso delle indagini, i finanzieri hanno avuto l’impressio-

Il giovane è stato centrato da un proiettile al collo con lesione dell'arteria carotide di sinistra

Indagini sul ferimento di Giovanni Casile genza ad un delicatissimo intervento chirurgico, dalla equipe della chirurgia vascolare diretta dal dott. Santo Marino, al giovane è stato ricostruito il vaso interessato (deputato all'irrorazione cerebrale) me-

diante innesto venoso . L'intervento è tecnicamente riuscito ed il paziente è stato trasferito presso l’unità operativa di rianimazione per il prosieguo delle cure e per il controllo del decorso clinico. Il lavoro della poli-

zia avrebbe imboccato la pista giusta per l’identificazione del responsabile del ferimento e per la ricostruzione della dinamica del fatto di sangue. E’ stato lo stesso Casile che, al voltante della propria Fiat “Croma”, si è

ne di trovarsi di fronte a nullatenenti. Ed in questo disegno i Bellocco – secondo la Guardia di Finanza – sarebbero stati aiutati, indirettamente, da quanti erano rimasti avvolti nelle spire degli indagati ed alle prese con paura ed omertà. Non convinti dell’attendibilità degli elementi acquisiti, i militari della compagnia di Gioia Tauro hanno approfondito la corretta corresponsione dell’imposta di registro su tutti gli immobili. La proceduta ha dimostrato come i beni in questione fossero nella disponibilità dei coniugi Bellocco e dei loro familiari ed affiliati. Ed i controlli incrociati hanno permesso “di individuare numerose scritture private non registrate attestanti la reale provenienza degli immobili occupati, consentendo così agli investigatori di ricondurre, senza ombra di dubbio, la proprietà degli stessi agli indagati”. Antonio Latella

portato al pronto soccorso degli Ospedali riuniti della città dello Stretto. Una volta giunto in ospedale, il trentaseienne ha fatto in tempo a scendere dall’autovettura prima di crollare privo di sensi. Soccorso dagli stessi sanitari, Casile è stato avviato in sala operatoria dove è stato sottoposto a delicatissimo intervento chirurgico. a. l.

Furto e danneggiamento marocchino in manette

Il consigliere comunale del Pd Nino Zimbalatti ha sollecitato l’intervento dell’assessore alla viabilità e traffico

REGGIO CALABRIA — Pomerig-

REGGIO CALABRIA — Sollecita-

gio movimentato in via dei Monti di Villa San Giuseppe, rione collinare di Reggio. La telefonata di un cittadino al 113 ha messo in movimento gli uomini di una Volante di zona che sono intervenuti per fermare un giovane che stava danneggiando le autovetture in sosta. I poliziotti, giunti sul posto, infatti, si sono trovati di fronte ad una persona che, a piedi e torso nudi, si “dilettava” ad infrangere i vetri di alcune macchine parcheggiate lungo la via. Una performance che Noureddine Zimane, 22 anni, metteva in atto utilizzando un lungo remo asportato da una piccola imbarcazione parcheggiata nei pressi. Con estrema cautela gli operatori di polizia hanno circondato l’uomo e con una manovra diversiva lo hanno disarmato e bloccarlo. Subito dopo il marocchino è stato accompagnato in Questura e qui, dopo gli accertamenti di rito, è stato tratto in arresto per furto, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Durante la colluttazione, infatti, uno degli operatori delle “Volanti” è stato colpito con il remo alla caviglia ed è rimasto ferito al punto da richiedere l’intervento medico che lo ha giudicato guaribile in quindici giorni. a. l.

Rumene prostitute Piazza Garibaldi di Reggio, luogo “ideale” per la prostituzione di straniere. In questa storica piazza della città dello Stretto, da tempo ormai, donnine straniere vendono il loro corpo a clienti occasionali e, soprattutto, ad extracomunitari. La polizia, anche in applicazione di un’apposita ordinanza sindacale, è quotidianamente impegnata ad impedire il commercio del sesso in luogo pubblico. Domenica sera, personale delle “Volanti” della Questura ha proceduto all’identificazione di quattro donne di nazionalità rumena in attesa di clienti, probabilmente sotto l’occhio vigile dei loro protettori. Le donne sono state fermate, accompagnate negli uffici della vicina Questura e sottoposte al foto segnalamento.

«Regolamentare la circolazione di via Augusta» to dai cittadini che abitano nella zona della scuola elementare “Cassiodoro” del rione Pellaro, il consigliere comunale del Pd Nino Zimbalatti ha sollecitato l’intervento dell’assessore alla viabilità e traffico, Amedeo Canale, e quello del comandante della polizia municipale, Alfredo Priolo, affinché venga regolamentata la circolazione di via Augusta. Zimbalatti ritiene “necessario ed indispensabile evitare il caos e il blocco veicolare che attualmente si verifica nella zona durante gli orari di entrata e uscita degli scolari. Il metodo di circolazione ora adottato, con il senso unico in direzione mare-monte, è quantomeno singolare oltre che assurdo. E dimostra la totale incapacità di chi di dovere, nel far fronte a tale incresciosa situazione con l’applicazione di una regolamentazione viaria funzionale a tutela della cittadinanza”. Per Zimbalatti “è completamente improponibile ed allucinante che i residenti dovendosi dirigersi in centro città, siano obbligati ad immettersi sulla statale 106, strada ad altissima pericolosità, con direzione nord -sud come da segnaletica stradale, per poi successivamente essere costretti ad azzardare un pericoloso cambio di marcia per inserirsi nella corsia opposta in direzio-

ne sud-nord. In secondo luogo, è da rilevare che il decongestionamento di via Augusta si potrebbe risolvere predisponendo un semplice divieto di sosta, con eventuale rimozione forzata delle autovetture, da un lato della via, e dislocando, in modo continuativo, una pattuglia di vigili urbani per regolamentare il traffico nelle ore di entrata e di uscita degli alunni della scuola”.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 37

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA Tre persone della Locride sono rimaste impigliate nella rete dei carabinieri dipendenti dal Gruppo di Locri, diretto dal tenente colonnello Francesco Iacono

Operazione dell’Arma, tre arresti I protagonisti di tre diversi episodi risiedono a Monasterace, Platì e Roccella Ionica LOCRI — Tre persone della Locride sono rimaste impigliate nella rete dei carabinieri dipendenti dal Gruppo di Locri, diretto dal tenente colonnello Francesco Iacono. I protagonisti di tre diversi episodi risiedono a Monasterace, Platì e Roccella Ionica. Nel primo caso, i militari della locale stazione, su disposizione del Gip del tribunale di Locri, hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare domiciliare a Cesare Arcorare, 20 anni, pregiudicato, al quale, di recente, era stato imposto l’obbligo di presentarsi periodicamente alla polizia giudiziaria. Obbligo che, secondo gli accertamenti dei militari REGGIO CALABRIA — “E’ uno dei sin-

daci più giovani d’Italia e questa sera si sentirà di casa a via Margutta, in quanto Giovanni Morabito, padron di ModArt e del Premio Margutta è reggino e la creatrice del Premio Margutta Angela Pellicanò è anch’essa di Reggio Calabria. Un grande architetto accomuna la città di Roma con quella di Reggio Calabria: l’irachena Zaha Hadid, che sta progettando il ‘Maxxi’ a Roma e il ‘Rhegium

Giuseppe Perre

Cesare Arcorace

Giovanni Panaia

dell’Arma, il giovane avrebbe ripetutamente violato. Per questo sono stati disposti gli arresti domiciliari. Nel secondo episodio il protagonista è un giovane disoccupa-

to di Platì, Giuseppe Perre, di 22 anni, il quale dovrà rispondere di coltivazione di canapa indiana. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri hanno effettuato delle

perquisizioni domiciliari e in un terreno pertinente all’abitazione di Perre, tra la fitta vegetazione, è stata scoperta una piccola piantagione di cannabis indica: trenta piante, alte una cin-

quantina di centimetri, irrigate da apposito impianto. In questo caso, dopo le formalità di rito, il giovane è stato rinchiuso nella casa circondariale di Locri. La terza persona arrestata dovrà rispondere di evasione. Giovanni Panaia, 34 anni, nonostante si trovasse agli arresti domiciliari è stato sorpreso dagli uomini della Benemerita della stazione di Roccella Ionica nei pressi della stazione ferroviaria della cittadina reggina. Anche per lui sono scattate le manette e la sua posizione, adesso, è al vaglio della competente autorità giudiziaria. a. l.

La cerimonia si è tenuta in una delle strade più note di Roma che ha ospitato la XIII edizione di “ModArt”

A Giuseppe Scopelliti il premio Margutta Waterfront’ a Reggio Calabria. Sembra che la cultura ed in particolar modo l’arte contemporanea stia entrando a far parte integrante della Città dello Stretto”. Queste la presentazione e la motiva-

zione con le quali, per la sezione Istituzioni, è stato conferito a Giuseppe Scopelliti, primo cittadino di Reggio Calabria, il premio Margutta, di cui è presidente onorario il regista Gabriele Salvatores. La cerimonia si è

tenuta in una delle strade più note di Roma, via Margutta, appunto, che ha ospitato la XIII edizione di “ModArt”. La serata, condotta da Federica Ugolini e Alessandro Manieri, ha assegnato numerosi altri riconoscimenti.

Una nuova iniziativa partirà nel mese di settembre a Reggio per iniziativa dell’Unione Sindacale Forense

Il nuovo servizio denominato “Avvocato amico” REGGIO CALABRIA — Una nuova iniziativa a favore delle fasce deboli della città partir�� nel mese di settembre a Reggio per iniziativa dell’Unione Sindacale Forense e dell’Amministrazione comunale. Il nuovo servizio, denominato “Avvocato amico”, che si configura come un vero e proprio supporto legale garantito in maniera assolutamente gratuita, è stato presentato ieri mattina a palazzo San Giorgio dall’assessore comunale alle Politiche Sociali, Tilde Minasi, dal segretario ed vicesegretario dell’USF Michele Miccoli e Domenico Callea, dal presidente Alfonso Mazzuca e dal presidente onorario Gianfranco Tescione. Tre gli sportelli che, nella prima fase del progetto, due volte la

settimana, funzioneranno nelle sedi delle circoscrizioni Pineta Zerbi, Catona e Pellaro. “Con questa iniziativa, ricalcando una famosa citazione di Calamandrei, vogliamo rendere l’avvocatura una professione felice sostenendo il prossimo grazie ad un servizio territoriale di ascolto e patrocinio”. Così Alfonso Mazzuca ha sottolineato la vocazione verso il sociale degli operatori del diritto. Un parallelismo ripreso anche da Miccoli, il quale, ricordando come l’amministrazione reggina sia capofila in questa tipologia, ha ribadito la volontà dell’Unione Sindacale Forense, di “esportare anche in altri comuni l’idea, sperando di trovare la medesima sensibilità riscontrata a pa-

lazzo San Giorgio”. E’ stato poi il vicesegretario Callea ad illustrare tecnicamente i termini della convenzione attuata. “L’Unione – ha detto – vuole avvicinarsi ai problemi sociali contraddistinguendosi per lo spirito di collaborazione con le altre realtà istituzionali del territorio e per farlo ha pensato a quei reggini, e non solo, che ritengano di avere questioni inerenti la sfera legale mettendosi gratuitamente a loro disposizione”. “Un progetto – ha poi aggiunto Tescione – che intende avvicinare il cittadino al cosiddetto apparato giustizia creando un clima di facile accesso e favorendo la cultura della legalità, con l’auspicio che la collettività recepisca questi intendimenti dell’U-

A Reggio una organizzazione scientifica internazionale che comprende oltre 40 paesi del mondo

Meccanizzazione agricola e filiera forestale, convegno REGGIO CALABRIA — La facoltà di agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria ospiterà domani e venerdì la 33ª edizione del convegno del Ciosta, organizzazione scientifica internazionale che comprende oltre 40 paesi del mondo. A presentare l’evento il professor Giuseppe Zimbalatti, che ne è coordinatore. “La nostra facoltà – ha spiegato - ospiterà due incontri nati nell’ambito di una rete nazionale a cui aderisce il nostro dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroforestali. Il primo tratterà tematiche inerenti la meccanizzazione agricola, il secondo la filiera forestale nel bacino del Mediterraneo”. Il professor Zimbalatti scende nei particolari del Ciosta: “Si

occupa di meccanizzazione, organizzazione, nonché della sicurezza del lavoro in agricoltura. Quest’anno è stata scelta come sede Reggio. Abbiamo dunque l’onore di organizzare e di ospitare decine di esperti di meccanizzazione ed impiantistica agroforestale che vengono da tutte le parti del mondo. È prevista la pubblicazione degli atti. Ci sarà quindi anche una ricaduta a livello conoscitivo e di esperienza internazionale sul nostro territorio”. Venerdì poi il workshop Iufro. “E’ un’organizzazione internazionale – ha spiegato ancora il professor Zimbalatti che raccoglie tutti gli istituti che a vario titolo si occupano di ricerca nel settore forestale. Avremo l’oc-

casione di ospitare esperti di tutto il bacino del Mediterraneo per discutere di problematiche legate alla filiera forestale proprio nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Saranno circa 250 gli esperti italiani e stranieri che prenderanno parte a quest’evento, che avranno il compito di fare il punto su tutte le innovazioni che a livello mondiale vengono portate avanti. Il nostro intento è di divulgarle e far sì che queste pratiche - ben affermate altrove - possano anche qui trovare spazio e collocazione ottimale per consentire un ulteriore sviluppo della nostra filiera produttiva sia agricola che forestale”. Angela Latella

nione Sindacale Forense che il Comune ha prontamente accolto”. Le conclusioni sono state, dunque, affidate all’assessore Minasi, la quale ha voluto ringraziare l’Usf per “l’attività svolta in maniera spontanea e disinteressata e per l’oppor-

tunità di aprire sportelli certamente utili a coloro che vivono particolari disagi, nell’ottica, perseguita da chi opera sul territorio, di difendere i diritti della persona, e, in questo caso, rendere concreto il principio di uguaglianza”.

Eurofiditalia

Spikers

Eurofiditalia non cambia idea: la sede reggina dell’azienda presto verrà chiusa. L’atteso tavolo di concertazione tra i sindacati ed i vertici dell’azienda che con questa decisione rispedirà a casa 68 dipendenti - non ha dunque prodotto gli effetti sperati. I rappresentanti della società hanno ribadito ancora una volta la motivazione che ha portato alla scelta: il periodo di crisi e di liquidità e la necessità di concentrare l’attività su Roma per ridurre le spese. Nessuna soluzione alternativa, dunque, nei confronti dei dipendenti dell’azienda i quali, davanti alla sede provinciale del lavoro, hanno atteso novità inscenando una manifestazione pacifica al fine di ricevere certezze sulla propria posizione. I lavoratori in particolare fino ad oggi hanno contestato non solo il fatto di essere stati rispediti a casa nel giro di pochi mesi, ma soprattutto il blocco di qualsiasi trattativa che giungesse ad una soluzione o ad alternative positive.

Battendo in finale per 3 a 1 i romani dell’Ultras Magliana, i reggini della Spikers si sono aggiudicati la finale (categoria 11 -13 anni) del torneo “Do you Ringo championship” svoltasi domenica scorsa all’Arena civica “Gianni Brera” di Milano. Alla manifestazione hanno preso parte oltre 400 bambini di età compresa fra i 7 ed i 13 anni, suddivisi in 48 squadre, 16 per ogni categoria. All’evento hanno partecipato, come ospiti speciali, gli osservatori dell’Inter. La vittoria dei ragazzi di Reggio non è giunta per caso, anche perché i calciatori della Spikers sono partiti nettamente favoriti rispetto a tante altre accreditate formazioni. La manifestazione, conclusasi a Milano, era partita domenica 31 maggio proprio da Reggio. Nel corso di questa prima tappa hanno giocato oltre 300 bambini ed hanno vinto due squadre calabresi, Campioni dello Ionio e Spikers, ed una siciliana, Best Five 01 di Partitico.


38 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

VIBO VALENTIA CITTÀ E PROVINCIA Dopo decenni di attesa comincia a concretizzarsi il completamento dell’opera grazie alla disponibilità dei fondi regionali e all’accelerazione imposta dall’Anas

Vertice sulla Trasversale delle Serre Illustrato il progetto preliminare relativo a tre nuovi lotti da realizzare nel territorio vibonese VIBO VALENTIA — Dopo decenni di attesa comincia a concretizzarsi il completamento della Trasversale delle Serre, grazie alla disponibilità dei fondi regionali e all’accelerazione imposta dall’Anas, che ha l’onere della progettazione. Nella sede dell’amministrazione provinciale, i responsabili calabresi della società che gestisce la rete stradale e autostradale italiana (Anas) hanno illustrato il progetto preliminare relativo a tre nuovi lotti da realizzare nel territorio vibonese. All’incontro, convocato d’accordo con la Provincia, hanno partecipato il presidente Francesco De Nisi, la delegazione Anas guidata dal capo compartimento Calabria, Giovanni Laganà, gli amministratori dei Comuni attraversati o lambiti dal tracciato, il consigliere regionale Bruno Censore e, in rappresentanza della Regione, Luigi Zinno, responsabile dei grandi progetti infrastrutturali. Obiettivo della riunione, che ha avuto un approccio spiccatamente operativo, era consentire ai vari soggetti istituzionali coinvolti di prendere visone del progetto, approfondendo con i tecnici Anas le problematiche legate al nuovo tracciato, avendo così la possibilità di presentare nei prossimi giorni eventuali osservazioni o suggerimenti da recepire poi nel progetto definitivo, che dovrà essere approvato dalla conferenza dei servizi che si terrà verso la fine di luglio. «È un incontro operativo - ha sottolineato De Nisi in apertura della riu-

IN BREVE Operazione dei carabinieri

nione - un’opportunità concreta per abbreviare l’iter di approvazione del progetto definitivo e arrivare entro agosto alla pubblicazione del bando per l’affidamento dei lavori. La Trasversale della Serre rappresenta l’eterna incompiuta tra le grandi infrastrutture calabresi, basti pensare che alcuni tratti sono stati costruiti circa trent’anni fa. Ma questa volta, grazie all’impegno progettuale dell’Anas ed ai fondi messi a disposizione dalla Regione, siamo davvero vicini all’avvio degli interventi che riguardano il Vibonese». Un risultato finalmente a portata di mano, dunque, come ha ribadito anche il consigliere regionale Bruno

Censore, che ha sottolineato «gli enormi sforzi fatti per giungere a questo cruciale momento concertativo che prelude all’inizio dei lavori». In particolare, Censore ha ricordato i numerosi sopralluoghi effettuati insieme agli ingegneri dell’Anas per pervenire alla migliore soluzione progettuale, sia con riferimento al contenimento dei costi che con riguardo al minor disagio possibile per le amministrazioni comunali e per chi risiede lungo il tracciato. Tre gli interventi previsti dal progetto presentato oggi: realizzazione di un nuovo svincolo autostradale sull’A3, a circa 2,5 chilometri di distanza da quello delle Serre, dal

quale sarà possibile giungere fino alla Strada provinciale Fondo Valle Mesima, per un totale di circa 5,3 chilometri di tracciato; realizzazione del tratto che dalla Sp Fondo Valle Mesima si innesta sul viadotto dello Scornari (lunghezza 1 km); realizzazione del tratto che da località Cimbello giunge sino al bivio di Montecucco (1 km). Complessivamente, tra fondi Por e Fas, la Regione ha previsto per il completamento della Trasversale (quindi relativo anche ai tratti con non ricadono nella provincia vibonese) uno stanziamento complessivo pari a circa 430 milioni di euro. Ma. Bo.

Al Comune di Vibo è la stessa maggioranza a farsi carico di quel ruolo al quale l’altra parte politica sembra aver abdicato

«Ancora non si è visto un solo cantiere aperto» VIBO VALENTIA — L’anomalia di Vibo Valentia è tutta in una semplice, quanto emblematica, constatazione: in assenza di un quadro politico degno di essere denominato tale, con un’opposizione al sindaco Sammarco, di centrodestra, praticamente assente e certamente silente, è la stessa maggioranza a farsi carico di quel ruolo al quale l’altra parte politica sembra aver abdicato. Come altro considerare l’iniziativa di un gruppo di ben 11 consiglieri comunale del Pd, compreso il presidente del Consiglio comunale Marco Talarico, che hanno firmato un’interrogazione facendo sapere alla cittadinanza che l’attuale giunta, e per essa l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Iannello (guarda caso, sempre lui!), rischia di perdere un finanziamento di ben 21 milioni di euro per uno dei lavori strategici più importanti e rilevanti della città. Ad apporre la firma a questa interrogazione sono stati: Gianfranco

Marataro, Francesco Russo, Pasquale Mercadante, Marco Talarico, Franco Fiorillo, Salvatore Cilurzo, Mariano Piro, Gioele Pelaggi, Michele Petullà, Leoluca Curello, Bruno Manduca. Gli undici chiedono all’assessore Iannello notizie su quella che viene ritenuta “una importantissima pratica dei lavori pubblici”. Di certo è l’opera pubblica con il maggiore costo: 21 milioni di euro, la somma complessiva impegnata per la realizzazione dei lavori di collegamento degli agglomerati industriali della zona Aeroporto (a sud della città) con lo svincolo autostradale (posto a nord della città). Gli 11 esponenti del centrosinistra vibonese ( che regge sia la giunta comunale che quella provinciale) ricordano che la cifra è disponibile ed accreditata da parecchi anni nelle casse comunali, ma ancora non si è visto un solo cantiere aperto. Una denuncia forte, per un argomento di fondamentale importanza,

che scoperchia una pentola delicatissima nella gestione della cosa pubblica in città: insomma, un lavoro encomiabile, degno della migliore opposizione al sindaco; eppure, non fosse per l’iniziativa di questi consiglieri di maggioranza, quella che sulla carta dovrebbe essere la “vera opposizione” nemmeno se n’è accorta!. Nondimeno, l’argomento non è un segreto d’ufficio. Come, infatti, ricordano gli stessi autori dell’interrogazione all’assessore Iannello, la pratica è stata più volte esaminata dalla competente commissione consiliare e regolarmente da questa votata, anche se, come scrivono, si era constatata la “necessità ed urgenza di predisporre, particolarmente nella parte finale del tracciato, un percorso che potesse essere in linea con l’utilizzo della importantissima infrastruttura ed evitasse un percorso non lineare e soprattutto l’uso di ratatorie”. Ma, “dopo varie riunioni e sulla scor-

ta della bontà delle censure mosse dai consiglieri e la conseguente necessità di rivisitare il tracciato, la pratica veniva ritirata in consiglio dallo stesso assessore Iannello con l’impegno a verificare la possibilità tecnica di percorso alternativo”. Tutto questo accadeva sei mesi fa! Il tempo è passato, malgrado le assicurazioni dello stesso assessore circa la velocità dei tempi per l’iter, con la pratica “ancora giacente – affermano gli undici interroganti – presso gli uffici comunali del settore Lavori pubblici”. L’iniziativa nasce da una seria preoccupazione: “L’inesorabile trascorrere del tempo mette a rischio, per come più volte ricordato, il finanziamento destinato proprio alla realizzazione dell’opera in questione”. Sarebbe l’ennesima beffa per una città che sta scivolando, ogni giorno che passa, verso un pericoloso baratro.

VIBO VALENTIA — «L’idea lanciata all’assessore comunale all’ambiente Enzo Insardà e dal consigliere comunale di Vibo Valentia, Giuseppe Macrì, di sottoscrive un “patto d’onore”, in vista delle prossime elezioni comunali, che impegna i partiti a presentarsi con una sola lista e un solo simbolo non è da sottovalutare, al contrario ritengo che i partiti debbano prenderlo nella giusta considerazione per avviare una nuova fase politica». Lo afferma in una dichiarazione il segretario provinciale dell’Udc di Vibo Valentia, Francescantonio Stillitani, il quale “nel condividere le proposte avanzate da Innsardà e

L’idea lanciata all’assessore comunale all’ambiente Enzo Insardà e dal consigliere di Vibo Giuseppe Macrì

presentativi dei partiti e indicare la sua giunta prima del voto. L’udc è pronta a firmare il patto se tutti gli altri partirti lo firmeranno”. Per Stillitani questa potrebbe essere veramente la vera novità”. “Noi - aggiunge - sin d’ora lavoreremo alla formazione di una sola lista, con il simbolo dell’Udc. Non c’è alcun motivo per presentare due o più liste per avere in seno al consiglio comunale partiti che poi farebbero riferi-

Colpi d’arma da fuoco Alcuni colpi d'arma da fuoco sono stati sparati nella tarda serata di ieri all'indirizzo dell'autovettura, una Fiat Punto, di proprietà di G. S., 55 anni, guardia medica. Il fatto è avvenuto a Briatico, il comune turistico sulla costa vibonese dove il professionista risiede. Al momento degli spari che hanno infranto i vetri, il mezzo si trovava parcheggiato in via IV novembre nei pressi dell'abitazione del professionista. Indagano i carabinieri.

Maurizio Bonanno

Stillitani dice sì al patto d’onore da Macrì”, anticipa che “il suo partito alle prossime elezioni comunali è disponibile a presentare il candidato a sindaco che sarà appoggiato da una sola lista composta da 40 persone in rappresentanza delle diverse realtà attive in città”. Stillitani condivide anche il “metodo che il sindaco dovrebbe seguire nella scelta degli assessori”, che così come propone Macrì, “di scegliere assessori esterni al consiglio ma rap-

L’hanno sorpreso sul lungomare di Vibo Marina mentre, con una improvvisata bancarella, stava vendendo oltre 60 confezioni di giocattoli ai bambini che affollavano la strada domenica mattina, proprio in concomitanza con la manifestazione sportiva che ha attirato in città centinaia di giovani sportivi. I militari dell’Arma della locale Stazione non ci hanno messo molto a notarla ed hanno deciso di avvicinare L. L., romena 50enne residente a Rosarno, per verificare che tutto fosse in regola. I Carabinieri hanno così scoperto come tutti i giocattoli in vendita, che già stavano andando a ruba tra i piccoli, erano privi del marchio di sicurezza “CE” e quindi potenzialmente pericolosi giacché non sottoposti ad alcun controllo di tossicità e di qualità da parte delle competenti autorità dell’Unione Europea. Il materiale, frutto del mercato delle importazioni illegali dai paesi asiatici, era probabilmente stato portato in città proprio in vista della manifestazione sportiva, che già si preannunciava un polo di attrazione per i giovani dell’intera provincia. È così scattato il sequestro di tutto il materiale, del valore di alcune centinaia di euro, e la denuncia della donna all’autorità giudiziaria vibonese con l’accusa di vendita di giocattoli privi di marchio “CE”.

mento al candidato a sindaco che vincerebbe le elezioni comunali. La presentazione di una sola lista e di un solo candidato a sindaco sarebbe – sottolinea Stillitani – una ricchezza enorme, più trasparente, solidale, vivibile, libera dai condizionamenti, così come dai poteri forti”. Per Stillitani, inoltre candidarsi con un solo simbolo ed una sola lista significherebbe non avere ambiguità né dover fare compromessi, una po-

litica vecchia di cui la gente è stanca”. Presentarsi con una sola lista potrebbe inoltre rappresentare un modo diverso di gestire la cosa pubblica attraverso trasparenza, democrazia reale e gestione partecipata della cosa pubblica che potrebbero appunto rappresentare i principi ispiratori di questo “patto d’onore” da sottoscrivere tra i diversi partiti, a cui, poi, dare un voto utile per la difesa dei diritti collettivi e non degli interessi privati”. Potrebbe rappresentare “una reale alternativa alle politiche che hanno governato le lezioni amministrative in questi ultimi anni, piene di compromessi”.


PAGINA 10

Contrada Guido - Sellia Marina - tel. 0961.961495 www.contradaguido.it


40 MartedĂŹ 16 Giugno 2009 il Domani

Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

*/ 4&3*& #

0#*&55*7* 7*0-"

*M 5PSP SJQBSUF EB $PMBOUVPOP 1FS MnBMMFOBUPSF DPOUSBUUP BOOVBMF

4JNQMJDJP F 1FSSPUUB MF OVPWF JEFF -B 'JPSFOUJOB QFOTB JO HSBOEF

$POGFEFSBUJPOT 3PTTJ F %F 3PTTJ SJNPOUBOP JM WBOUBHHJP 6TB (MJ TUBUVOJUFOTJ JO EJFDJ FSBOP QBTTBUJ TV DBMDJP EJ SJHPSF  &TPSEJP BHMJ &VSPQFJ JO 4WF[JB $BTJSBHIJ o$F MB HJPDIJBNPp

o$FSUF DJGSF TPOP GVPSJ QPSUBUBp *M UFDOJDP BTQFUUB %FDP F $BSWBMIP

"DRVBGSFTDB HVJEFSÂť MnBUUBDDP B[[VSSP

*M DFOUSBWBOUJ TWFEFTF EFMMn*OUFS

4GJEB BMMB 4FSCJB *OJ[JB MnBWWFOUVSB EFMMn6OEFS 

.PVSJOIP GJEVDJPTP o1FSDIĂƒ NBJ *CSB EPWSFCCF BOEBS WJB p

ROMA - La seconda chance europea di Pierluigi Casiraghi si presenta proprio dove il sogno della sua Under 21 si era infranto. Il torneo continentale di categoria torna protagonista in Svezia e sulla loro strada gli azzurrini ritrovano proprio quella Serbia (alle 20,45) che due anni fa, nell’edizione degli Europei disputata in Olanda, aveva decretato l’eliminazione dell’Italia nel girone di qualificazione: la Nazionale riparte proprio da quella delusione, per riscattarla subito, nella partita d’esordio della manifestazione. Il ct Pierluigi Casiraghi è fiducioso: Ce la giochiamo alla pari con tutti - spiega l’allenatore - perchè i 23 giocatori che ho a disposizione sono tutti sullo stesso livello, difficile fare delle scelte.

MILANO - Non ne ha avuto conferma dal diretto interessato, ma Josè Mourinho continua a confidare che alla fine Zlatan Ibrahimovic non lascerà l’Inter. Non ci siamo sentiti - spiega il tecnico nerazzurro E’ una convinzione personale. Mi sembra che abbia fatto un grande campionato e che non abbia alcuna ragione per non essere felice con noi. Mourinho spiega che dopo questi affari del Real Madrid, non credo che ci sarà un mercato pazzo. Nessuno - continua - pagherà per Ibra il suo reale valore di mercato, nessuno pagherà la stessa cifra di Cristiano Ronaldo. Però nel calcio non si puo mai dire.... E’ molto probabile che tra poco diventino nerazzurri Deco e Carvalho, anche se Mourinho non si sbilancia.

#FOOZ 'FJMIBCFS SJODPSSF 'BCJP (SPTTP

3JCBMUPOF B[[VSSP (SBOEF JNQBUUP EFMMB HJPWBOF QVOUB B TFHOP TVCJUP EPQP MnJOHSFTTP Italia (4-3-3): Buffon 6; Zambrotta 6, Legrottaglie 5, Chiellini 5, Grosso 6,5; Gattuso 5,5 (11’ st Montolivo 6), De Rossi 6,5, Pirlo 6,5; Camoranesi 6 (11’ st Rossi 8), Gilardino 5,5 (24’ st Toni 6), Iaquinta 5,5. A disp. Amelia, De Sanctis, Santon, Dossena, Gamberini, Palombo, Pepe, Quagliarella. Ct. Lippi 6,5 Stati Uniti (4-4-2): Howard 5,5; Spector 5,5, De Merit 5,5, Onyewu 6,5, Bornstein 5,5 (41’ st Kljestan sv); Feilhaber 5,5 (28’ st Bearsley 6), M. Bradley 6, Clark 5, Dempsey 6,5; Altidore 6,5 (21’ st Davies 5,5), Donovan 6,5. A disp. Guzan, Robles, Wynne, Pearce, Bocanegra, Adu, Califf, Torres, Casey. Ct. B. Bradley 6 Arbitro: Pozo (Cil) 5,5 Marcatori: 41’ pt rig. Donovan (S), 13’ st Rossi (I), 27’ st De Rossi (I), 49’ st Rossi (I) Note: espulso al 33’ pt Clark (S) per gioco scorretto. Ammoniti Le-

*M QSFTJEFOUF EFMMB 'JGB QSFPDDVQBUP QFS HMJ TQBMUJ WVPUJ

-nFY SPTTPOFSP SFBMJ[[B VOB EPQQJFUUB OFM  GJOBMF

*M #SBTJMF TJ BHHSBQQB B ,BL -B TVB EPQQJFUUB QJFHB Mn&HJUUP Brasile (4-3-1-2): Julio Cesar, Dani Alves, Lucio, Juan, Kleber (38’ st Andrè Santos), Elano (18’ st Ramires), Gilberto Silva, Felipe Melo, Kakà, Robinho (18’ st Pato), Luis Fabiano. All. Dunga Egitto (5-3-2): El Hadary, Fathi, A. Said, H. Said, Gomaa, Moawad, Shawky, Rabbou (30’ st El Mohamadi), Hassan (6’ st Eid), Aboutrika, Zidan. All. Shehata Arbitro: Webb (Inghilterra) Reti: nel pt 5’ Kakà, 9’ Zidan, 12’ Luis Fabiano, 37’ Juan; nel st 9’ Shawky, 10’ Zidan, 45’ Kakà (rigore) Ammoniti: Moawad. Espulsi: 44’ st El Mohamadi Spettatori: 31.000 BLOEMFONTEIN - Brasile-Egitto 4-3 nella prima partita del gruppo B della Confederations Cup. Decide un rigore di Kakà al 92’. Inizio scoppiettante con 3 reti nei primi 12’: vantaggio verdeoro al 5’ con Kakà, pareggio di Zidan al 9’ e rete di Luis Fabiano al 12’. Il 3-1 è di Juan al 37’. I Faraoni pareggiano grazie a Shawky (54’) e Zidan (55’) e nell’esultanza si inginocchiano verso la Mecca. In pieno recupero il rigore decisivo per fallo di mano in area di El Mohamadi. Dal dischetto Kakà non sbaglia. grottaglie, Bornstein, Grosso Spettatori: 40.000 circa PRETORIA - L’Italia debutta nella Confederations cup piegando 3-1 gli Usa in rimonta. Dopo aver sofferto nella prima frazione di gioco, gli azzurri sono usciti alla distanza soprattutto grazie alla verve di Giu-

seppe Rossi. Il primo tempo si chiude con gli Stati Uniti per 1-0 e in dieci contro undici dal 33’ per l’espulsione di Ricardo Clark per un fallaccio su Rino Gattuso. La rete del vantaggio statunitense porta la firma di Donovan che al 41’ trasforma il calcio di rigore conces-

+VBO F 'FMJQF .FMP FTVMUBOP EPQP JM UFS[P HPM EFM #SBTJMF

so dall’arbitro per fallo di Chiellini su Altidore. Al 39’ del primo tempo rete annullata all’Italia: il pallone finisce nel sacco dopo un tocco di Bornstein su lancio di De Rossi, ma l’arbitro annulla per un fuorigioco di Camoranesi. La ripresa si apre con gli azzurri che provano a

mettere pressione agli americani. Al 12’ Lippi indovina la sostituzione giusta: Rossi in campo per Gattuso. Un minuto dopo l’ingresso in campo il giovane attaccante ruba palla a centrocampo a un avversario e con un gran sinistro fa secco Howard. Il gol dà la carica agli az-

zurri che cercano subito il raddoppio. Al 21’ gran tiro di Pirlo, respinta difettosa del portiere Usa, Iaquinta si avventa per primo sul pallone ma calcia alto. Al 26’ arriva il secondo gol azzurro, ancora con un tiro da fuori, questa volta di De Rossi. Proprio nei minuti di recupero arriva la terza rete azzurra, sempre a opera di Giuseppe Rossi che di controbalzo fa secco il portiere su assist di Pirlo. Stadi vuoti I tanti spazi vuoti negli stadi sudafricani, dopo la prima giornata della Confederations Cup, hanno messo in allarme la Fifa. Abbiamo avuto ieri mattina ha detto Blatter - un incontro con il comitato organizzatore. Credo che dovrebbero fare un po’ di piÚ per portare piÚ gente allo stadio. In particolare il presidente della Federazione internazionale non ha gradito non vedere il tutto esaurito all’Ellis Park nella partita inaugurale di domenica tra Sudafrica e Iraq.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 16 Giugno 2009 41

SPORT

#BTLFU /CB 0SMBOEP TJ BSSFOEF JO  HBSF

#BTLFU 4UBTFSB RVBSUB TGJEB JO DBTB "SNBOJ

,PCF USBTDJOB J -BLFST -PT "OHFMFT DBNQJPOF

4JFOB QVÍ DIJVEFSF J DPOUJ -P TDVEFUUP Ã B VO QBTTP

LOS ANGELES - I Los Angeles Lakers hanno vinto il campionato americano di basket Nba 2009, battendo in gara5 gli Orlando Magic 99-86. La serie, al meglio delle 7 partite, si è chiusa sul 4-1. E’ la 15/a volta che la franchigia di Los Angeles si aggiudica il titolo. Kobe Bryant è stato protagonista anche di gara5 con 30 punti; nella serie di finale ha tenuto medie fantastiche, 32,4 punti e 7,4 assist a partita. Per coach Phil Jackson, si tratta del 10/o titolo: nessuno ha fatto meglio.

MILANO - La Montepaschi Siena cerca il ’cappotto’ per chiudere senza sconfitte i playoff e la serie scudetto con Milano. Già avanti 3-0 nella serie, ai toscani basta adesso una vittoria per vincere il terzo scudetto consecutivo, il quarto negli ultimi sei anni: la prima occasione è alle 20,30 al Mediolanum Forum di Assago. «Speriamo di chiudere subito i giochi perchè siamo stanchi al termine di una stagione molto impegnativa», è il desiderio di Ksistof Lavrinovic, centro lituano della Montepaschi.

,PCF #SZBOU DPOUSP %XJHIU )PXBSE

&[F DFOUSP EFMMB .POUFQBTDIJ 4JFOB

$BMDJP -nFY BMMFOBUPSF EFM 1BMFSNP IB GJSNBUP VO DPOUSBUUP QFS J QSPTTJNJ EVF BOOJ *M OVPWP DJDMP JOJ[JB EB VOB TFSJF EJ DFTTJPOJ FDDFMMFOUJ B QBSUJSF EB 1BOEFW

"MMB -B[JP Ã JM HJPSOP EJ #BMMBSEJOJ -FEFTNB BOOVODJB EJ WPMFS BOEBS WJB *OUFSFTTBUF +VWF *OUFS F EVF DMVC TQBHOPMJ ROMA - «Una persona che vive il campo 24 ore su 24 e che ha la personalità giusta per competere in una piazza complicata come quella di Roma». All’identikit tracciato dal presidente della Lazio, Claudio Lotito, relativo al nuovo allenatore della squadra biancoceleste manca solo il nome. In realtà, c’è anche quello: si tratta di Davide Ballardini, 45 anni, ex tecnico del Palermo. Il successore di Delio Rossi, che sarà presentato alle 12 al centro sportivo di Formello, dovrebbe aver sottoscritto con la società capitolina un biennale da 750 mila euro a stagione, con opzione per il terzo anno. Ballardini, dopo le difficoltà

*M QSFTJEFOUF -PUJUP OPO QFSEF MB DBMNB o1PTTJBNP TPTUJUVJSF RVBMVORVF HJPDBUPSFp

' &DDMFTUPOF TQBSB DPOUSP #SJBUPSF F .POUF[FNPMP

-B 'FEFSB[JPOF BMMnBUUBDDP o2VBMDVOP SFNB DPOUSPp PARIGI - La Fia ha raggiunto un’intesa con la Fota relativamente ai regolamenti tecnici per il 2010 e addirittura le due posizioni si sarebbero avvicinate parecchio per quello che riguarda la riduzione dei costi. In più la stessa Federazione internazionale dell’automobile avrebbe proposto il prolungamento del Patto della Concordia dal 1998 al 2014. Tutto risolto, quindi? Neanche per idea. Perchè la stessa Fia, nel comunicato diramato ieri sull’incontro «costruttivo» di giovedì con una rappresentanza della Fota, parla anche di membri della stessa associazione dei team non presenti alla riunione che invece incontrate da Lotito per portare a Roma la prima scelta Massimiliano Allegri (bloccato a Cagliari da Celli-

-nJOUFTB USB MB 'JB F MB 'PUB TFNCSB BODPSB MPOUBOB & DPOUJOVBOP MF BDDVTF USB MF EVF QBSUJ

avrebbero sconfessato questo accordo. Il patron del Circus Bernie Ecclestone fa i nomi di chi ostacola l’accordo: Luca Cordero di Monte-

no) e i sondaggi con alcune alternative straniere (Mircea Lucescu e Avraham Grant), è stato scelto per

zemolo «il quale ha un problema con il presidente della Fia». E Flavio Briatore, «che vuole fare nascere un nuovo Mondiale e gestirlo».

cominciare un nuovo ciclo sulla panchina della Lazio. Da oggi Ballardini entrerà ufficialmente a far

parte del mondo-Lazio e dovrà cominciare a programmare la stagione. Il versante su cui ci sarà più da

lavorare sarà quello del mercato. Da una parte si dovrà sfoltire la rosa, dall’altro si dovrà cercare di sostituire nel migliore dei modi quei calciatori che sembrano destinati a svestire la casacca biancoceleste. I nodi da sciogliere sono soprattutto quelli legati a Goran Pandev e Cristian Ledesma. L’attaccante e il centrocampista vogliono cambiare aria. Il procuratore di Ledesma annuncia l’accordo con Lotito per la cessione del giocatore al prezzo concordato di 15 milioni: piace a Juve, Inter e a due squadre spagnole. Lotito non si preoccupa per le partenze illustri: «Siamo in grado di potere sostituire qualsiasi giocatore».


42 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

SPORT Bagno di folla per Walter Novellino alla sua prima uscita ufficiale

S E R I E

B

REGGINA

REGGIO CALABRIA — Un vero e proprio bagno di folla per Walter Novellino. Alla sua prima uscita ufficiale, il neo tecnico della Reggina ha ricevuto l’accoglienza degna di un eroe. Un benvenuto che difficilmente il popolo amaranto aveva riservato in passato ai suoi predecessori. La presentazione a stampa e pubblico in realtà è stata una vera festa, allestita per l’occasione su uno dei campi di allenamento del Centro sportivo. Novellino è apparso visibilmente emozionato. «Non sono uno che chiacchiera molto – ha detto il tecnico non prima di aver ringraziato i tifosi per l’accoglienza calorosa - Voglio solo dire che il mio unico obiettivo è quello di riportare la Reggina in serie A perché credo in questa società, credo in questa splendida città e nella possibilità di arrivare a quello che tutti noi auspichiamo». Parole, queste, che hanno infiammato i tifosi amaranto. Novellino si concede a tutte le domande, ma quella classica sui possibili arrivi in squadra il tecnico l’ha preferita glissare: «In questo momento sono qui solo per presentarmi. Mi sembra prematuro parlare di questo argomento. Con la società abbiamo già parlato. Il direttore sportivo Martino conosce il mio pensiero e spero che presto sarò accontentato. Posso dire che ripartiremo da alcuni giovani importanti: Camilleri, Carmona, Barillà e Sestu. Poi

2ª D I V I S I O N E

«Sono qui per vincere L’obiettivo è riportare la Reggina in serie A»

In alto, un primo piano di Walter Novellino. A sinistra giornalisti e tifosi durante la conferenza di ieri. Sopra, il nuovo tecnico amaranto accanto al presidente, Lillo Foti.

crificio ed al lavoro». Altra ovazione per Novellino, il quale ha poi spiegato di voler dimenticare le amarezze di Torino. «Fino a due anni fa – ha detto ancora il tecnico – ero considerato uno dei migliori allenatori della serie A. Poi ho vissuto parecchie difficoltà. Adesso voglio riscattarmi dall’esperienza vissuta

in granata. A Reggio mi auguro di far bene. Questa è una città bellissima, che merita la serie A e la Reggina è una società seria e forte. Sono venuto qui per vincere». A differenza dei suoi predecessori, Novellino non chiuderà le porte del centro sportivo durante gli allenamenti. «Voglio creare un grande rap-

porto con la tifoseria- ha concluso -. Non ci saranno sedute a porte chiuse se non uno a settimana e soprattutto ho chiesto al presidente di fare i primi tre giorni di ritiro qui al S. Agata per iniziare a stringere un certo legame tra la squadra e la città».

Dopo le dimissioni del patron rossoblù Santino Gurzillo

nuova disposta ad investire in un progetto serio per la nostra amata Vibonese e che riesca a riavvicinare il popolo rossoblù allo stadio». «Credo che l'unica cosa che abbia sbagliato Gurzillo – risponde un altro – è stato l'allontanare la gente dallo stadio, perché non è stato vicino ai tifosi ed anche certe operazioni di mercato non proprio felici!». Premesso che si rimane in attesa di nuovi arrivi nel gruppo dirigente – ma i bene informati spiegano che per avere un quadro certo della situazione bisognerà attendere almeno di una decina di giorni ancora – si prova anche ad ipotizzare quale potrebbe essere il nuovo ruolo di Gurzillo in una Vibonese con Caffo presidente. L’ipotesi più accreditata lo vorrebbe nelle vesti di direttore generale, con funzioni al limite del direttore sportivo; di sicuro, diverrebbe l’uomo di collegamento tra giocatori, staff tecnico e società potendo sfruttare l’esperienza e le conoscenze tecniche

acquisite in anni di esperienza, per caricare su di lui ogni aspetto di carattere organizzativo. Qualche giorno ancora, dunque, per capire la geografia dirigenziale della compagine rossoblù. Intanto, i tifosi seguono con rinnovata passione le vicende della squadra: «Noi ad Atessa abbiamo fatto vedere di che pasta siamo fatti – è il motivo conduttore del ritrovato entusiasmo, che suona come un chiaro appello a tutta la tifoseria, dopo i fatti della stagione appena conclusa – però è giunto il momento di essere più costanti e vicini alla squadra e non mollare alle prime difficoltà. Solo così dimostreremo di essere veri ultras». «Sono d’accordo con te – gli fa eco un altro – oltretutto a me non interessa se la squadra lotta per i playoff o per i playout, ma l’importante è farlo in un certo modo, con passione ed attaccamento alla maglia».

ci sono altri giocatori della Primavera che nell’ultima stagione si sono distinti. A questi aggiungeremo elementi di esperienza, almeno cinque, che avranno il compito di dare qualità alla squadra ed essere di supporto e crescita per i nostri ragazzi. I nomi non contano. Chi verrà qui, deve essere votato al sa-

Vibonese, dibattito aperto sull’assetto societario... VIBONESE

VIBO VALENTIA — Le dimissioni da

presidente di Santino Gurzillo aprono le porte ad un rimescolamento degli assetti societari, in attesa di capire chi subentrerà ai due vicepresidenti, Patania e Figliano, decisi invece a lasciare definitivamente la Vibonese. Pippo Caffo è il più accreditato non solo per essere il presidente-traghettatore per questa nuova fase rossoblù, ma anche perché rimane il dirigente più vicino alla tifoseria. E lui si

Pippo Caffo sarà il nuovo presidente? rende conto del ruolo che sta per assumere al punto di concedersi a qualche dichiarazione che non si può certo definire di circostanza. A proposito delle dimissioni di Gurzillo da presidente, ad esempio, dichiara: «La sua è una decisione che va rispettata», ma poi aggiunge sibillinamente: «E poi le sue dimissioni dovranno essere vagliate e discusse dal consiglio d’amministrazione». Infine, una chiosa che consegna l’onore delle armi al dimissionario:

«Gurzillo merita stima e riconoscimento per quello che ha fatto. E in virtù degli sforzi profusi, non meritava l’ostilità dei gruppi organizzati». Una posizione, quella del presidente in pectore Caffo, che sembra sintonizzata sugli umori della tifoseria, quella vera, sana, sincera. Eccone qualche esempio: «Nonostante le polemiche – afferma un fedelissimo – bisogna riconoscere che Gurzillo ci ha portato in C2. La mia speranza, adesso, è che ci sia gente

L’allenatore della Vigor Lamezia inconterà la stampa

Domani la presentazione del nuovo tecnico Rigoli VIGOR LAMEZIA LAM E Z IA TE R M E — In città

già da qualche giorno, il nuovo allenatore della Vigor Lamezia, Pino Rigoli, sarà presentato alla stampa domani alle ore 12,00.

Presenti tutti i dirigenti e il ds, Maglia

Pino Rigoli

Quasto quanto comunicato dall’ufficio stampa della società biancoverde. La presentazione si terrà presso il punto vendita di “Eracle Sofà” (sponsor della

Maglia. Fin qui, l’ufficialità della giornata di ieri. Intanto, al di là dei nomi e delle indiscrezioni che riguardano il calciomercato, l’unica cosa certa è la scelta della

compagine lametina) in via Aldo Moro. Secondo quanto reso noto, saranno presenti tutti i dirigenti della Vigor insieme, naturalmente, al direttore sportivo, Fabrizio

Angela Latella

Maurizio Bonanno

sede ritiro al residence “L a Giurranda” di Platania. Per ciò che attiene la data di inizio preparazione, sicuramente se ne saprà di più domani nel corso della presentazione del nuovo tecnico. Altro argomento sempre in primo piano, la “questione ripescaggio” con la Vigor Lamezia che dopo aver prodotto apposita istanza, dovrà attendere almeno il prossimo mese di luglio per avere contezza a quale campionato dovrà partecipare. r. s.


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 43

SPORT 2ª D I V I S I O N E

La dirigenza giallorossa impegnata con gli adempimenti necessari per partecipare al prossimo campionato

L’obiettivo primario è l’iscrizione CATANZARO

CATANZARO — Obiettivo primario l’iscrizione al prossimo campionato. In un secondo momento, verrà affrontato il discorso tecnico. E’ praticamente questo lo stato dell’arte in casa giallorossa. Inutile, pertanto, avventurarsi in discorsi che riguardano il lato prettamente calcistico dell’universo a tinte giallo e rosse. Non è un mistero, infatti, come i soci dell’Fc siano alle prese coi tanti adempimenti ai quali si dovrà far fronte per chiudere l’attuale stagione e per potersi iscrivere al prossimo torneo di seconda divisione. E In questo caso, si parla di cifre grosse e di importanti sacrifici economici da sostenere. Pagamento degli stipendi e raccolta delle liberatorie sono, pertanto, le questioni che hanno la priorità. Per l’esattezza, entro il 25 giugno essere sanate le pendenze economiche (Iva, Enpals, e stipendi) necessarie ai fini dell’ iscrizione. E’ già da metà settimana calciatori e dipendenti compariranno in sede per ritirare le spettanze e di conseguenza dare il via alle liberatorie. Il 26 giugno, poi, il tutto dovrà essere depositato presso la sede della Lega Pro a Firenze. Al riguardo, si lavora alacremente. In poche parole, in ballo v’è la sopravvivenza dell’Fc e, quindi, del calcio sui tre colli. E’ bene che questo concetto sia chiaro. Da parte dell? ambiente sportivo la delusione per l’ennesimo play off gettato malamente al vento ci

Si parla di cifre grosse e di importanti sacrifici economici da sostenere

A sinistra, un’immagine della curva dei tifosi giallorossi. Sopra, l’attuale presidente del Catanzaro, Pasquale Bove.

può stare, anzi ci sta tutta. Tuttavia, è il caso di guardare anche in faccia la realtà. Realtà che non presenta all’orizzonte magnati o imprenditori disposti ad investire nel football catanzarese. Fotografando la “piazza” giallorossa, da una parte si scorge una tifoseria scontenta e sull’orlo di una crisi di nervi e dall’altra una società, ovverossia nel caso di Bove, Soluri e Aiello, abbandonata al suo destino e attaccata su diversi fronti. La dirigenza, scegliendo un

profilo molto riservato, da una settimana a questa parte, ha manifestato il proprio pensiero col comunicato diramato venerdì sera. Ricordiamo che, con la nota stampa diramata la scorsa settimana, è stata espressa, oltre che la soddisfazione per i risultati sportivi raggiunti, anche e soprattutto la presa di coscienza per una situazione non certo florida dal punto di vista economico, del resto, già nota a tutti da tempo. Ci si è così appellati alla sensibilità di istituzioni e del tes-

suto imprenditoriale locale. Su quest’ultimo versante, si badi bene, non sembra essersi mosso granché. Allo stesso tempo, è stata sottolineata anche la volontà di ripartire ma solo quando l’iscrizione sarà così fatta. Tra i soci si ridiscuterà sia della distribuzione delle quote che degli incarichi da ricoprire, senza contare l? aspetto tecnico. E qui si innesta il discorso con Nicola Provenza che, nella “sua” Salerno, attende un cenno ufficiale da parte del club giallorosso.

Dove per cenno bisogna intendere precise garanzie organizzative e gestionali. Nel frattempo, non mancano le sirene di alcune squadre campane (su tutte la Juve Stabia) anche se, per il gastroenterologo di Salerno, il Catanzaro sembra aver la precedenza almeno per un’altra settimana. La parti dovranno guardarsi in faccia per capire se esistono i presupposti per andare avanti assieme nella stagione che verrà. Vittorio Ranieri

Significicativo riconoscimento al concorso cinematografico internazionale “Sila Festival 2009”

Premiata la scuola Arti Marziali TaeKwonDo Guerra di Catanzaro CATANZARO — Dal 12 al 14 giugno 2009, presso il teatro di Cutura (Villaggio Mancuso–Sila catanzarese), si è svolto il concorso cinematografico internazionale denominato “ Sila Festival”, ideato e patrocinato dal cav. Raffaele Alberto e promosso dall’A. c. ar. i. di concerto con “catanzaro spettacoli”, unica Associazione Culturale e Musicale organizzatrice per l’intera Calabria. La rassegna cinematografica è stata affidata al direttore artistico Dr. Massimo Falsetta, il quale dopo un attento esame ha selezionato 37 video aventi come tema “le origini della nostra terra: la Calabria. ” Tutti gli elaborati, sono stati giudicati da esperti giurati e la presidenza è stata affidata al noto regista Claudio Cosentino. Le tre serate sono state presentate dalla brava e bellissima Anna Prete, concorrente finalista Miss Italia, e gli ospiti d’eccezione sono stati il noto attore Raoul Bova (in videoconferenza), Franco Nero, Mimmo Calopresti e Rino Barillari; le serate musicali hanno, invece, visto esibire sul palcoscenico di Villaggio Mancuso: Otello Profazio, Peppe Voltarelli, gli Almamegretta, H. e. r., i Rione Junno e come Special Guest Eugenio Bennato. Durante le proiezioni dei filmati in concorso, l’intervallo musicale è stato affidato alla giovane artista catanzarese Anna Guerra della “Catanzaro Spettacoli”, la quale con la sua melodica voce, ha saputo intrattenere il pubblico presente e riscuotendo consensi e applausi soprat-

Sopra, Anna Guerra che ha cantato al Sila Festival 2009. A sinistra, il maestro Guerra premiato al Sila Festival 2009 e in basso, la Suola di Arti Marzialli Guerra premiata.

tutto nello speciale dedicato a Mino Reitano interpretando tre dei suoi noti capolavori quali “avevo un cuore che ti amava tanto, ” “una ragione di più” e “una chitarra 100 illusioni”. La Calabria di ieri e oggi, ha visto coniugare anche il Cinema e lo Sport. Infatti nella cerimonia conclusiva, il Dr. Massimo Falsetta, alla presenza del consigliere provinciale Francesco Conidi e di Giampaolo Mungo ha premiato gli atleti Domenico Zinzi (campione italiano FITA 2009), Davide Pellicanò (medaglia d’argento 2009), Maria Fragale e Anna Guerra (coach) tutti della Scuola di Arti Marziali Taekwondo Guerra di Catanzaro, mentre il maestro Tonino ha ricevuto una particolare premiazione essendo riuscito a costruire nel tempo da una piccola palestra fondata nel 1981, un’attuale realtà sportiva formando giovani atleti meritevoli di successi, orgoglio per l’intera Calabria. r. s.


Pag. 45

APPUNTAMENTI il Domani

Martedì 16 Giugno 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

Marco Castaldi, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo”, farà tappa in Calabria venerdì 31 luglio

Roccella Jonica si prepara ad accogliere Morgan L’artista è reduce dal successo della trasmissione televisiva “X-Factor 2009” ROCCELLA JONICA — « Sono assetato di musica, ma non ce n’è. Così faccio io la musica che mi piace ascoltare». Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglio nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. Originario di Muggiò, Marco è secondo figlio di Luciana e Mario Castoldi, lei maestra elementare, lui artigiano mobiliere. A sei anni suonava la chitarra, a otto il pianoforte e cantava tutti i brani in classifica, dal primo al quarantesimo. Amava la musica classica, ma anche il jazz, Elvis Presley, e Bob Marley. L'inclinazione per la musica si manifesta presto con l'uso della chitarra. Marco è però mancino e le difficoltà che trova lo spingono verso il pianoforte. In realtà punta direttamente all'elettronica dei sintetizzatori, ma la rigidità del padre gli permetterà di arrivarci solo dopo un seCATANZARO — «L'estate è alle porte e la sua brezza ci accompagna alla IV edizione del Festival Nazionale Artisticamenteio. Manca ormai pochissimo! Il gruppo dei partecipanti al festival è già folto ed ancora mancano alcune città dove la carovana di Artisticamenteio farà sosta per le selezioni», si legge in una nota stampa giunta in redazione. La prossima, per l'appunto, sarà Catanzaro! E precisamente: dal 22 al 27 giugno presso il Centro di Arte tessile, via XX Settembre n° 41 di Catanzaro. «I ragazzi sono tutti molto volenterosi e hanno una buona base... per il festival si dovrà lavorare parecchio però i presupposti sono buoni». E' questo il felice giudizio, riguardo ai ballerini selezionati, di Davide Romeo, ballerino e coreografo nonché membro della giuria delle selezioni di Artisticamenteio. Davide è un ragazzo giovanissimo, ma sa il fatto suo. Per non parlare

(IPSIA) Giuseppe Meroni di Lissone. Nel 1986 inizia il suo sodalizio musicale con Andrea Fumagalli (detto Andy), con cui fonda la new wave band The Golden Age. Nel 1990 esce il primo vero lavoro: Chains, seguito dal discreto successo del primo videoclip realizzato per il singolo Secret Love. Successivamente, nel 1991, unitamente a Sergio Carnevale e Marco Pancaldi, poi sostituito da Livio Magnini, i due inseparabili compagni d'avventura fondano i Bluvertigo. A fine novembre 1999 pubblica un libro di poesie per la Bompiani, Dissoluzione. Nel 2008, in seguito alla partecipazione come giudice al programma di Rai 2 X Factor, condotto da Francesco Facchinetti, insieme a Mara Maionchi, Simona Ventura (di cui ne esce vincitore con gli Aram Quartet per la canzone Chi (Who), scritta in collaborazione con il vocal coach della categoria 'gruppi' Gaudi) e alla reunion dei Bluvertigo, viene pubblicato l'album È successo a Morgan, una raccolta contenente brani dai suoi album da solista e 3 inediti: le cover di Il nostro concerto (Umberto Bindi) e L'oceano di silenzio (Franco Battiato) e la rarità 23 roses, canzone in inglese inserita come bonus

nella versione digitale di Da A ad A. A fine 2008, Morgan ritorna a X Factor nella seconda edizione, accanto ad Andrea Rodini per i cantanti over 25, uscendo ancora vincitore con Matteo Becucci. Questa volta, Morgan partecipa non solo giudicando i cantanti, ma anche ballare e danzare con duetti insieme Patty Pravo e Ivano Fossati. Con questo programma, Morgan ottiene una buona percentuale di critiche, sia da pubblico che da colleghi. Uno di questi, Giorgio Albertazzi elargisce un vero e proprio tributo a uno dei tre giudici della trasmissione, vale a dire Morgan, già sulla bocca di tutti per i suoi modi di fare volutamente provocatori e intelligentemente sopra le righe. I biglietti sono disponibili in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

CATANZARO La prossima tappa dell’evento sarà dal 22 al 27 giugno al Centro di Arte tessile

smosso critiche più che positive: "Il corpo di ballo del giovane ballerino Davide Romeo ha emozionato la folla con le sue splendide coreografie" e ancora "Un trionfo. E' stato un vero e proprio trionfo l'ennesima tappa del tour estivo della carovana di Artisticamenteio che si è esibita in occasione della 4ª edizione della Notte Bianca al Parco della Rotonda di Reggio Calabria. Primo sul palco, il corpo di ballo di Davide Romeo coadiuvato dalle ballerine Mariangela, Pina, Deborah e Maria Francesca. Stupende entrambe le coreografie. E' un giovane artista che ha dimostrato giorno dopo giorno grande maturità artistica e una carica strabiliante, e allo stesso tempo un forte carisma". «Ci si aspettano grandi cose da lui e dal gruppo di ballerini che sta formando - si legge infine -. E come dice lui stesso, i presupposti sono più che confortanti».

Il concerto di Marco Castaldi, in arte Morgan (nella foto), è in programma presso l’anfiteatro del Castello

rio studio classico dello strumento. Nel frattempo esplode la new wave e Morgan scopre il new romantic, corrente pop degli anni '80. Dopo aver interrotto gli studi di pianoforte al liceo Vincenzo Appiani di Monza, si iscrive al liceo classico Zucchi. Tuttavia Morgan non concluderà il liceo e nel 1984 riesce finalmente a convincere i genitori ad acquistargli un Poly 800 Korg, il suo primo synth. Senza invertire le corde, consuetudine per i mancini, studia da autodi-

Festival nazionale “Artisticamenteio” del fatto che ha talento ed esperienza da vendere. Ha emozionato in "Rent", "Notre-dame de Paris", "I pirati dei Caraibi". E questi sono solo pochi dei titoli delle coreografie, di cui è stato esecutore ed artefice. E' stato insignito di numerosi premi, tra cui quello in occasione del "Philosophical Dance". «Davide Romeo è un esempio per tutti i giovani artisti - prosegue la nota -. Nonostante la sua età ha un curriculum invidiabile e ciò è dovuto (oltre al talento) alla sua infinita dedizione e al suo incommensurabile amore per la danza. Davide si porta appresso questa passione dall'età di tredici anni e la irraggia inevitabilmente ad ogni suo passo di danza». Lo stesso pathos ha

Sabato 20 iniziativa dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro

“Il microcredito”, convegno COPANELLO — Il microcredito e le politiche attive del lavoro è il tema del convegno organizzato per il prossimo sabato 20 giugno dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro presso il villaggio “Guglielmo” di Copanello. Particolarmente qualificato il parterre di ospiti e relatori. Dopo i saluti del dott. Filippo Pietropaolo (dirigente settore Lavoro della Provincia di Catanzaro), interverranno il dott. Giovanni Acquati (presidente Soliles), il prof. Romeo Ciminello (Pontificia Università Gregoriana), il prof. Nicola De Marinis (docente di Diritto del lavoro, Università degli Studi del Molise), il prof. Alberto Manelli (docente di Finanza aziendale all’Università Politecnica delle Marche), la dott.ssa Marinella

datta una tecnica con posizioni capovolte facendo di questo suo approccio una propria peculiarità. L'anno successivo, a quindici anni, da solo, sotto lo pseudonimo di Markooper compone e arrangia canzoni che racchiude in due piccoli lavori dai titoli: "Prototype" e "Dandy bird & Mr contraddiction" (1987). Consegue la maturità professionale sperimentale (ECA) nel 1993 presso l'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato

Marino (direttore del dipartimento Lavoro Regione Calabria), il prof. Vincenzo Porcasi (docente di Economia internazione all’Università di Trieste). Moderatore sarà il dott. Nino Amadore (giornalista del Sole 24 Ore-Sud). I lavori del convegno proseguiranno con una discussione sui profili etici, nello specifico con la sessione: “Il cucchiaio di Sant’Agostino: l’etica è un investimento?”. A prendere la parola, per i saluti di rito, sarà l’Arcivescovo metropolita della Diocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Ciliberti. Dopodiché, sulla spinta delle domande del giornalista vaticanista Pietro Schiavazzi, si avvicenderanno gli interventi dell’on. Mario Baccini (presidente Comitato Nazionale Italiano

sul Microcredito), del prof. Andrea Ciravegna (presidente Rete italiana di microfinanza), di mons. Domenico Graziani (Arcivescovo di Crotone-S. Severina), del dott. Agostino Megale (segretario Confederazione Cgil e presidente Ires) e del dott. Domenico Temperini (amministratore delegato Elea). La sessione conclusiva, introdotta dai saluti del presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Wanda Ferro, e moderata dal dott. Fabrizio Ferragni (vicedirettore del Tg1), sarà dedicata al tema “Prospettive operative per la Calabria” con le relazioni del dott. Paolo Abramo, del dott. Romano Benini, del dott. Carlo Borgomeo, della prof.ssa Luisa Brunori, del prof. on. Domenico Cersosimo, dell’on. Giuseppe Galati, dell’on. Pino Pisicchio, dell’avv. Sergio Polisicchio e del sen. Pasquale Viespoli. Il convegno sarà presentato a Palazzo di Vetro, giovedì 18 giugno alle ore 12.30.


46 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Terza edizione del memorial “Paolo Musolino”, torneo internazionale di scacchi, a Bianco

Violenza alle donne, iniziativa a Catanzaro IL CARTELLONE

Festival nazionale “Artisticamenteio” nella Città dei Tre Colli

AMANTEA (Cs) - Nino Frassica, concerto-spettacolo Concerto-spettacolo di Nino Frassica & Los Plaggers band, 18 luglio, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Spettacolo di Leo Gullotta Spettacolo di Leo Gullotta, "A Minnazza", 1 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Concerto dei Napoli Opera Concerto dei Napoli Opera con Barbara Bonaiuto (dall'Orchestra Italiana), 13 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service). Informazioni: www.ruggeropegna.it. BAGNARA C. (Rc) - Sagra dell’Alalunga La Città Bagnara si prepara per la seconda Sagra dell’Alalunga – Festa del Mediterraneo. Per ciò che concerne l’evento in sé, è riconfermata la partecipazione e la preziosa collaborazione dei Pescatori bagnaresi della Cooperativa Maria di Porto Salvo, i quali saranno protagonisti indiscussi della serata finale del 5 luglio. Si prevedono altre collaborazioni da parte di cooperative e associazioni calabresi. L’evento prevederà oltre agli appuntamenti sportivi, anche altri di natura culturale, sociale e d’intrattenimento che presto saranno rese note su www.sagradellalalunga.it. Alla riunione del gruppo “Le Bagnarote”, si è discusso soprattutto sul metodo dell’ospitalità nella nostra città, ed inoltre scelta comune è stata quella di far assaporare al visitatore tutte le tradizioni, culinarie e non, tipiche della città del basso tirreno.

giugno, è la data limite per l'invio online, a cura degli insegnanti e dirigenti scolastici, della domanda di partecipazione al bando per le borse di studio ed i computers riservati a studenti delle scuole elementari e medie dei 42 comuni della locride. BRIATICO (Vv) - “Infiorata”, concorso Anche quest’anno è arrivato il tempo dell’infiorata per la gente di Potenzoni di Briatico. L'idea, oramai consolidata da anni, è quella di decorare le vineje del paese con i petali colorati di fiori. I quattro rioni paesani di Potenzoni, Glicine, Torre, Chiesa e Agave, si affrontano e si confrontano annualmente con i petali colorati. La partecipazione è gratuita. Ogni artista parteciperà al concorso con un quadro floreale realizzato nello spazio assegnato dal Comitato. La scelta dei temi è libera ma a carattere religioso. I quadri floreali devono essere realizzati con materiale d’origine floreale e vegetale: fiori e foglie. La premiazione avverrà il giorno 21 giugno, alle ore 16.00, presso la chiesa parrocchiale di Potenzoni. I premi previsti consistono in: per il I classificato: euro 700,00; per il II classificato: euro 500,00 e per il III 250,00 euro. CATANZARO - Serata caraibica al Flamingo Beach Estate loca! Flamingo Beach presenta: ogni giovedì “serata caraibica” per trascorrere un’estate con la mejor musica Quesuena Ahora. Zona Porto Cz Lido (località Giovino). Ingresso gratuito! Inizio ore 21.30.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Programma al completo della stagione 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco BAGNARA C. (Rc) - Gran Galà del Pescespada L’ultima domenica di luglio si terrà a Bagnara Calabra la Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Bas44 edizione del Gran Galà del Pescespada. La manifestazione ideata dall’Associazione turistica Pro Loco, patro- so. cinata dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra, ha l’obiettivo di promuovere una delle più antiche tradizioni del territorio, la caccia del pescespada, e valorizzare la gastronomia locale. Falk, ballo in piazza, momenti culturali e degustazione animeranno i giorni del gran galà per rivivere le antiche tradizioni bagnaresi legate al mare e contribuire alla rievocazione, per non dimenticare le antiche origini marinare. La manifestazione prevede la collaborazione del Consorzio Turistico “Costa Viola” delle Pro Loco e sarà seguito dalla Protezione Civile e dalle forze dell’ordine “Aquile di Gioia Tauro”. Tra le novità la manifestazione prevede la filodiffusione sul corso principale a creare un’atmosfera unica nella cittadina e la collaborazione artistica di Otello Profazio, cantautore italiano nonché cantautore dialettale calabrese di genere folk. L’Associazione ha inoltre pensato di sorteggiare 5 kg del prelibato pesce tra chi acquisterà il biglietto della sagra, attendendo il gran finale del galà. Biglietti famiglia e special soci unpli saranno acquistabili nei giorni precedenti direttamente presso la sede dell’associazione. L’appuntamento è per le ore 18.00 in Piazza Matteotti. A far da cornice a quest’evento parteciperanno diversi produttori locali con stand e area de gustative di prodotti locali. Le televisioni a diffusione regionale danno una notevole rilevanza a tale avvenimento, che rappresenta non solo un immancabile appuntamento gastronomico con squisite pietanze a base del prelibato pesce, preparate ad arte da esperti cuochi, ma anche un importante e significativo momento di crescita culturale e sociale. BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino Giorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° memorial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. Consegna di borse di studio e computers a studenti delle scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due computers supplementari donati personalmente dal presidente dell'associazione. Si ricorda che il 30

CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form Service: 0961/792770. CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, dalle ore 16:00, 0961.752545. CATANZARO - Torneo dell’Amicizia L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’assessore allo Sport Danilo Gatto, organizza per l’anno 2009 la II Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido fino al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Da evidenziare che nella precedente edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di società professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia Ottobre (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide Perri (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 di Maurizio Caglioti ed il secondo in prestito in occasione della manifestazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. Torino Alcio e Parma Calcio dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. Info: 338-3239850 oppure 345-4782044. CATANZARO - “Ospedale online tv” Prosegue il viaggio nel mondo della sanità catanzarese da parte della rubrica televisiva “Ospedale online Tv”, condotta da Domenico Gareri e trasmessa all’interno del talk

show “Verso Camelot”. Una rubrica nata in collaborazione con l’A.O. “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, con l’obiettivo di far conoscere al pubblico televisivo (e non solo) i servizi erogati all’interno della stessa azienda ospedaliera. Nel corso della prossima ultima puntata, le telecamere di “Ospedale online tv” faranno capolino nel Dipartimento di Specialità mediche dell’A.O. “PuglieseCiaccio” di Catanzaro, diretto dal dott. Andrea Giglio. La messa in onda è in replica oggi alle ore 17.00 sulle frequenze di Oasi Tv (canale 848 del pacchetto SKY), alle ore 21, e mercoledì 17 giugno, alle ore 15, sarà visibile su Rete Azzurra. CATANZARO - Violenza alle donne, iniziativa “Centro antiviolenza: un aiuto alle donne per dire basta”, questo il titolo già abbastanza chiaro per dare il senso dell’iniziativa, che si terrà a Catanzaro mercoledì 17 giugno, alle ore 17, nella Sala del Consiglio Comunale (a Palazzo S. Chiara, in Via Jannoni 68). La tavola rotonda ha lo scopo principale di dare solo un’idea (partendo da esperienze e dati concreti) del problema delle violenze alle donne sul nostro territorio e su cosa si intende offrire con la realizzazione di un Centro Antiviolenza. Il “Centro Aiuto Donna”, sarà uno degli 8 centri che si apriranno prossimamente in Calabria con finanziamento regionale (L. R. n° 20 del 21 agosto 2007), e sarà gestito dalla Fondazione Città Solidale onlus che ne ha elaborato il progetto e lo ha presentato in partership con il Comune di Catanzaro (Assessorati alle Politiche Sociali ed al Decentramento – Pari Opportunità) e con altre istituzioni ed organizzazioni del territorio. L’iniziativa pubblica per la presentazione prevede i saluti del sindaco on. R. Olivo, dell’Arcivescovo mons. A. Ciliberti, del Presidente della Provincia dr.ssa W. Ferro, del Prefetto S.E. S. Calvosa, del Questore dr. A. de Felice. Interverranno dunque l’Assessore alle Politiche Sociali della Regione Calabria on. M. Maiolo, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Catanzaro dr. N. Ventura, il Presidente della Fondazione Città Solidale onlus p. P. Puglisi. Verranno poi offerti alcuni dati su quanto è stato realizzato sia sul territorio che a livello regionale e nazionale in questi anni: dr.ssa A. Leone (ASP Catanzaro); dr.ssa T. Timpano (Settore Politiche Sociali Comune di Catanzaro); dr. ssa A. Aletta (Fondazione Città Solidale onlus); avv. L. Barone (Centro antiviolenza Roma); una referente del Centro R. Lanzino di Cosenza. Coordinerà la Consigliera Regionale di Parità dr.ssa M.S. Ciarletta, e concluderà l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Catanzaro dr.ssa T. Lucchetti. CATANZARO - Rassegna di giovani concertisti L’Accademia Musicale “Fryderyk Chopin” presieduta dal M° Elvira Mirabelli, organizza la XVIII Rassegna internazionale di giovani concertisti che si terrà il 20 e 21 giugno 2009 presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili in Catanzaro. Agli artisti che si saranno particolarmente distinti sarà offerta la possibilità di accedere direttamente alla Serata Finale della XII selezione internazionale Fryderyk Chopin che si terrà nel maggio 2010 e che metterà in palio borse di studio, premi speciali, trofei, inserimento nel sito internet www.accademiachopin.it . Termine scadenza iscrizioni 18 giugno 2009. Per informazioni scrivere all’indirizzo mail: amfc@libero.it; oppure consultare il sito internet www.accademiachopin.it - Tele/fax 0961-1916239 - 348 0980689. CATANZARO - Festival Artisticamenteio L'estate è alle porte e la sua brezza ci accompagna alla IV edizione del Festival Nazionale Artisticamenteio. Il gruppo dei partecipanti al festival è già folto ed ancora mancano alcune città dove la carovana di Artisticamenteio farà sosta per le selezioni. La prossima, per l'appunto, sarà Catanzaro! E precisamente: dal 22 al 27 giugno presso il Centro di Arte tessile, via XX Settembre n° 41 di Catanzaro.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Il microcredito e le politiche attive del lavoro”, convegno sabato 20 giugno a Copanello

“Il festino degli dei” a Cosenza IL CARTELLONE

Minimaratona della Magna Graecia domenica 21 giugno a Cirò Marina

CATANZARO - Consiglio comunale Il presidente, Francesco Passafaro, ha convocato, per mercoledì 24 giugno alle ore 10,30, in seduta ordinaria di primo appello, il Consiglio comunale. L’eventuale seconda convocazione, invece, è stata fissata per mercoledì 25 alla stessa ora. In un primo momento era stato stabilita la data del 26 giugno. Sette gli argomenti iscritti all’ordine del giorno dei lavori, tra le quali, l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, una delibera di riconoscimento di debito fuori bilancio, tre pratiche di altrettante Ditte che hanno presentato elaborati grafici del piano di riassetto idrogeologico modificati ai sensi dell’articolo 2 delle norme tecniche di attuazione e misure di salvaguardia del Pai. All’attenzione dell’aula anche la modifica del regolamento per la discip0lina dell’occupazione di suolo pubblico degli spazi di ristoro all’aperto(Dehors) quali elementi di arredo urbano, e la nomina del Difensore civico. CATANZARO - Programma Pro loco Programma 2009 della Pro loco Cz: 25 giugno 2009: Ragazzi Erasmus in città; 25 giugno 2009: partecipazione al concorso ippico; 16 luglio 2009: Festa di S. Vitaliano. CATANZARO - Commedia in vernacolo Sabato 27 giugno ore 21,00, l’associazione Hercules di Piero Procopio, in occasione delle festività di San Giovanni, mette In scena la commedia in due atti di Nino Gemelli “A scacammi n’atra”. Cast: Rotella Angela, Stefano Corrado, Tonino Angeletti, Franco Procopio, Vanessa Curto, Lina Rotella, Piero Procopio, Gori Mirarchi, Stella Surace, Cristian Procopio, Martina Procopio, Vincenzo Pitingolo. Fonica: Francesco Iacopino. Collaborazione: Vania Gsesualdo. Direttore di scena: Andrea Saccardi. Regia di Piero Procopio.

del presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Wanda Ferro, e moderata dal dott. Fabrizio Ferragni (vicedirettore del TG1), sarà dedicata al tema “Prospettive operative per la Calabria” con le relazioni del dott. Paolo Abramo (presidente Camera di Commercio di Catanzaro), del dott. Romano Benini (esperto politiche del lavoro Upi), del dott. Carlo Borgomeo (esperto microcredito e politiche attive del lavoro), della prof.ssa Luisa Brunori (fondatrice e direttrice M.I.O.-Università di Bologna), del prof. on. Domenico Cersosimo (vicepresidente Regione Calabria), dell’on. Giuseppe Galati (componente X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo), dell’on. Pino Pisicchio (vice-presidente Giunta Elezioni), dell’avv. Sergio Polisicchio (assessore provinciale al Lavoro, Formazione professionaCASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto le e Politiche sociali) e del sen. Pasquale Viespoli (sottoDomenica 16 agosto 2009, alle ore 21.00, Nomadi in con- segretario per il Lavoro, Salute e Politiche sociali). Il concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gra- vegno su Il microcredito e le politiche attive del lavoro tuito. sarà presentato e illustrato ufficialmente a Palazzo di Vetro, il prossimo giovedì 18 giugno alle ore 12.30, nel corso di una conferenza stampa. CHIARAVALLE (Cz) - Concerto di Enrico Ruggeri Concerto di Enrico Ruggeri il 22 agosto a Chiaravalle, in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30, CORTALE (Cz) - Torneo di Calcio a 5 presso il centro storico con ingresso libero. Per qualsiasi A Cortale(cz)presso il Clara Tennis Club in località S. Coinformazione, contattare la Esse Emme Musica di Mauri- sma e Damiano il 25 giugno avrà luogo un torneo di calzio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al cio a 5 che vedrà coinvolte squadre provenienti da tutta 327.7705335. la provincia di catanzaro. Per partecipazioni chiamare il: 328-3774807. la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biglietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (posti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335.

CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno delCATANZARO - “Intersezioni”, quarta edizione la gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternaLa Provincia di Catanzaro presenta la quarta edizione di tiva in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per “Intersezioni”, ormai consolidato luogo di contamina- le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad inizio manifezione tra la scultura contemporanea e l'archeologia, e una stazione si può visitare il sito www.minimaratona.it. rassegna di importanti progetti e modelli dagli anni 60 ad oggi al Museo Marca di Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, COPANELLO (Cz) - Il microcredito, convegno direttore artistico del Museo. Il 31 luglio, prenderà il via Intersezioni IV, grande esposizione dedicata a Dennis Op- “Il microcredito e le politiche attive del lavoro” è il tema del penheim uno dei più importanti artisti della scena con- convegno organizzato per il prossimo sabato 20 giugno daltemporanea. Intersezioni IV vedrà come suo protagoni- l’Amministrazione provinciale di Catanzaro presso il vilsta l'artista americano con alcune tra le sue più importanti laggio “Guglielmo” di Copanello. Un evento che sarà anisculture come Electric Kisses, Splash Building e Safety mato, nel corso delle tre sessioni di lavoro, dagli interventi Cones alle quali si aggiungeranno molte installazioni am- di autorevoli e prestigiosi relatori, e che porterà la Calabria bientali inedite direttamente dal suo Studio di New York al centro di un dibattito economico di respiro nazionale. Il e da altre Fondazioni private europee. La mostra dedica- convegno di giorno 20 giugno - che avrà inizio alle ore 9,15 ta ad uno dei maggiori artefici della Land Art si svolgerà - sarà articolato in tre distinte sessioni: “Il microcredito dal 31 luglio al 3 novembre 2009. Electa pubblica per la strumento per l’occupazione”, cui seguirà l’incontro dicollana Intersezioni una monografia in inglese e italiano battito sul tema “Il cucchiaio di Sant’Agostino: l’etica è un che comprende 150 opere di Oppenheim fra cui quelle investimento?” e la sessione conclusiva su “Prospettive operative per la Calabria”. Particolarmente qualificato il esposte al Parco. parterre di ospiti e relatori. Il programma dei lavori prevede, in apertura, l’incontro dal tema “Il microcredito struCATANZARO - Concerto di Marina Rei e Paola Turci mento per l’occupazione”. Dopo i saluti del dott. Filippo Concerto di Marina Rei & Paola Turci con band, 1 agosto, Pietropaolo (dirigente settore Lavoro della Provincia di Caore 21.30, Piazza Anfiteatro di Gagliano (Catanzaro). In- tanzaro), interverranno il dott. Giovanni Acquati (presigresso libero (organizzazione Comitato Festeggiamenti dente Soliles), il prof. Romeo Ciminello (Pontificia UniverMadonna del Carmine). Informazioni: www.ruggerope- sità Gregoriana), il prof. Nicola De Marinis (docente di Diritto del lavoro, Università degli Studi del Molise), il prof. gna.it. Alberto Manelli (docente di Finanza aziendale all’Università Politecnica delle Marche), la dott.ssa Marinella MariCATANZARO - Marco Carta in tour no (direttore del dipartimento Lavoro Regione Calabria), il La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’e- prof. Vincenzo Porcasi (docente di Economia internazione state prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il all’Università di Trieste). Moderatore sarà il dott. Nino vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il Amadore (giornalista del Sole 24 Ore-Sud). I lavori del consuo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il vegno proseguiranno con una discussione sui profili etici, Centro Polifunzionale “ Magna Graecia “. Per info: Mau- nello specifico con la sessione: “Il cucchiaio di Sant’Agostino: l’etica è un investimento?”. A prendere la parola, per rizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it. i saluti di rito, sarà l’Arcivescovo metropolita della Diocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Ciliberti. DopodiCATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite ché, sulla spinta delle domande del giornalista vaticanista “Gran Concerto – Qpga” di Claudio Baglioni all’Area Ma- Pietro Schiavazzi, si avvicenderanno gli interventi dell’on. gna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, or- Mario Baccini (presidente Comitato Nazionale Italiano sul ganizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, Microcredito), del prof. Andrea Ciravegna (presidente Rerientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che te italiana di microfinanza), di mons. Domenico Graziani torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ulti- (Arcivescovo di Crotone-S. Severina), del dott. Agostino mo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni Megale (segretario Confederazione CGIL e presidente presenterà una formula fortemente innovativa e alta- Ires) e del dott. Domenico Temperini (amministratore demente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà legato Elea). La sessione conclusiva, introdotta dai saluti

CORTALE (Cz) - Concerto di Ludovico Einaudi Concerto di Ludovico Einaudi, 5 agosto, ore 21.30, Piazza Italia di Cortale; (organizzazione Festival Jazz & Vento, Comune di Cortale). Informazioni 0968.441888 www.ruggeropegna.it. COSENZA - “Il festino degli dei” Il festino degli dei, diciotto sapori d'artista, fino al 30 giugno 2009, Galleria Verigo. Curatore Angela Sanna. La rassegna è promossa e organizzata dal Centro per l'arte contemporanea “Open Space” di Catanzaro, dal Centro “Angelo Savelli” di Lamezia Terme e dall’Associazione “Vertigo” di Cosenza. Tre istituzioni calabresi per l'Arte Contemporanea, unite nella progettazione di una particolare, atipica e significativa rassegna che vede la presenza di diciotto noti artisti del panorama italiano, differenti per geografie, formazione e linguaggi visivi, accomunati dall'idea-progetto del piatto, “simbolo di ricchezza e di nuova vita nei tempi passati che si tinge in questa occasione – come scrive il curatore dell'evento Angela Sanna – di nuovi significati generando curiosità negli artisti contemporanei e offrendo loro nuovi spunti di sperimentazione. La rassegna è frutto di sinergie di queste tre realtà artistiche che operano da anni nell'ambito della ricerca e della sperimentazione visiva con linguaggi afferenti alle dinamiche fenomenologiche del contemporaneo, dimostrando singolarmente l'impegno culturale in una Regione spesso priva di quegli apporti vitali necessari per la divulgazione dell'arte contemporanea.Catalogo in galleria Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee, Via Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org. COSENZA - InPrimaFila, eventi Nuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: lunedì - venerdì, 9.30-13.00/16.30 - 19.30; sabato ore 9.3013.00. U2, disponibilità di biglietti per la seconda data; posticipato al giovedì 18 giugno, ore 21.15, presso Cineteatro Garden - Rende Cs, Cristiano De Andrè, De Andrè canta De Andrè, poltronissima euro 33,50; poltrona euro 27,50; distinti euro 27,50; galleria euro 19,50; mercoledì 3 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Trio Cesar Cui con Iride Varani flauto; Mariella Veltri violino; Francesca Infante pianoforte, prossimamente in vendita; lunedì 29 giugno, ore 21.30, Piazza XV Marzo (Piazza Prefettura) - Cosenza, Claudio Baglioni in gran concerto - Qpga, I settore numerato euro 58,50; II settore numerato euro 48,50; III settore non numerato euro 38,50; tribuna non numerato euro 38,50; martedì 7 luglio, ore 20.00, mercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, U2 disponibilità di biglietti per la seconda data.


48 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“I viaggi della mente”, personale di Diego Minuti fino al 30 giugno nella Città della Piana

Festa nazionale della musica a Cosenza IL CARTELLONE

Primo memorial Francesco Notaro, torneo di calcetto, a Davoli

COSENZA - Radio Ciroma presenta... Radio Ciroma 105.7 presenta: Ctrl + Alt + Canc Riavvia il Sistema, venerdì 19 giugno, presso la palestra all'aperto via Milelli, ore 22.00, The Bone Machine in concerto (www.thebonemachine.it) special guest Think for Yourself; sabato 27 giugno, in P.zza Toscano, ore 21.00, presentazione del libro "Anarchy in the Eu" di Alex Foti (Agenzia X 2009); ore 22.00, concerto/proiezione - Free Radicals sonorizzano "Tempi Moderni" di Charlie Chaplin. Per info: 0984/28250 - www.ciroma.org - info@ciroma.org. COSENZA - Festa nazionale della musica L’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Comitato Cosenza, in collaborazione con Stefano Battaglia che ne curerà la direzione artistica e Pino De Rose di Publiepa a cui è affidato il coordinamento organizzativo, ha programmato la manifestazione “Pro loco Calabria pro Abruzzo”. Si tratta di un concerto di musica dal vivo, che si terrà domenica 21 giugno 2009 “festa nazionale della musica” promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in piazza 11 settembre a Cosenza, con il quale gli ideatori si pongono l’obiettivo di raccogliere fondi a favore dei terremotati della provincia dell’Aquila. L’evento, che avrà inizio alle ore 18.00, nasce dalla volontà delle Pro Loco cosentine di contribuire, in maniera concreta, alla ricostruzione delle zone terremotate raccogliendo economie da destinare ad un intervento di recupero del patrimonio culturale di quell’area. Una scelta che viene dall’attenzione al territorio alla base dell’esistenza stessa e del lavoro quotidiano delle Pro Loco. Il Comitato Unpli di Cosenza, sapientemente guidato dal Presidente Domenico Bloise, ha pensato di unire il fine benefico dell’iniziativa all’animazione dell’area urbana cosentina coinvolgendo in modo particolare i giovani schierando in maniera attiva i Volontari impegnati nello svolgimento del Servizio Civile Nazionale presso le Pro Loco. I ragazzi delle Pro Loco, contraddistinti da t-shirt e cappellino saranno per strada in mezzo alla gente a raccogliere i contributi volontari mentre sul palco si susseguiranno, uno dopo l’altro, giovani gruppi, musicisti e artisti, accuratamente selezionati dalla Direzione Artistica, provenienti dall’intera Provincia che si sono offerti di mettere a disposizione il proprio talento per sostenere questa iniziativa. La conferenza stampa della manifestazione avrà luogo oggi alle ore 11.00 nel Salone delle Udienze di Palazzo Arnone alla presenza oltre che del Sindaco di Cosenza Salvatore Perugini e del Soprintendente Fabio De Chirico di alcuni tra gli artisti. COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009 arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Fino al 30 agosto il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Le svariate tematiche affrontate in questa mostra attestano dell’enorme curiosità che ha contraddistinto tutto il percorso artistico di Vigliaturo, ed in particolare quello degli ultimi anni. Ogni sala del museo è infatti caratterizzata da un’installazione

o da un insieme di opere legate da uno stesso tema, tutte, ad ogni modo, riflessi di un pensiero vivace, attento e capace di dare un’interpretazione critica del presente in cui viviamo. Testimonianza lampante di ciò sono la serie di dipinti dal significativo titolo Dispersone=Disperonie+Persone e l’installazione Babele, Torre dell’Amore?; che ci restituiscono la lettura problematica che l’artista da dell’uomo contemporaneo e della sua incapacità di instaurare rapporti significativi, costantemente circondato dai suoi simili e tuttavia disperso, preda del caos dei moderni baccanali, vere e proprie affermazioni di una confusione che sembra intridere ormai ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Le due sculture in vetro dal titolo Vibrazioni Musicali e La Ballerina ci regalano, invece, un tributo allo spirito di leggerezza, alla vitalità e alla poeticità di quei corpi capaci di diventare suoni e accenti, all’eleganza della danza e all’armonia della musica che per l’artista sono un tutt’uno inscindibile. Un’altra sala accoglie i Segni di luce, sculture in vetro che rappresentarono i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, di cui Vigliaturo fu unico testimonial artistico.Vi sono ancora i Monoliti, maestosi risultati delle ultime innovative ricerche fatte dall’artista sulle infinite possibilità espressive del vetro. Ma ad essere il vero centro di questa mostra è il Mediterraneo, di cui Vigliaturo fa propri i colori caldi ed intensi tipici delle sue coste, attraverso la costruzione in vetro con parti mobili ritraente la pianta del fico d’india – vero e proprio emblema della mediterraneità – e l’ acqua del mare, che l’artista appare in grado di includere all’interno delle proprie sculture in vetro. Vigliaturo è un illusionista che, soffiando nel vetro, sembra saper rendere densa, solida, ogni singola particella d’acqua, pur mantenendone inalterata la fluidità, tanto che le stesse figure dei suoi personaggi sembrano fluttuare in un mare che ne trasforma i lineamenti restituendoli incredibilmente sinuosi e armonici, come, appunto, le onde delicate del Mediterraneo. CROTONE - “Quiz & Go” Si svolgerà fino al 5 luglio “Quiz & Go”, la più grande caccia al tesoro in automobile che si sia mai svolta sulle strade italiane. La manifestazione, promossa dall’Aci in collaborazione con la Rai e l’Automobile Club di Crotone, si articola in una serie di prove provinciali che daranno accesso a selezioni regionali e alla finale nazionale nel Centro di Guida Sicura Aci di Vallelunga, alle porte di Roma. L’evento, organizzato da “In Lucina Associati” ripropone in chiave moderna l’Autoradioraduno degli anni ’60 e unisce alle emozioni di una gara di regolarità il fascino della riscoperta turistica del territorio crotonese, all’insegna di una nuova cultura della mobilità più sicura e responsabile. “Quiz and Go” è una gara sportiva a punteggio, il cui regolamento è stato scritto da Aci-Csai Commissione Sportiva Automobilistica Italiana. Partecipare è facile. Tutti possono prendere parte all’evento a bordo della propria auto in qualità di piloti, copiloti o accompagnatori. E’ sufficiente formare un equipaggio di almeno due persone dotate di un telefono cellulare. Il giorno della gara arriverà per sms un indovinello con gli indizi della prima delle quattro tappe da completare durante la giornata. Raggiunta la prima tappa, si riceve un nuovo indizio sul cellulare per la destinazione successiva, e così via. Ogni messaggio rappresenta un enigma da risolvere, un territorio da esplorare e una meta da conquistare. Chi risponderà correttamente al maggior numero di quesiti proseguirà nel gioco. Non ci sono limiti di tempo per lo svolgimento della prova: non è una corsa. L’evento si svolge su strade aperte al traffico, nel rispetto delle norme di circolazione e dei limiti di velocità. Le domande del gioco riguardano anche il Codice della Strada e le tecniche di guida sicura.

club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. DAVOLI (Cz) - Torneo di calcetto Torneo di calcetto (1° memorial Francesco Notaro) presso il centro sportivo San Francesco loc. piani di bella, giorno 22 giugno, terreno di gioco sintetico di ultima generazione. Inizio torneo ore 20.00, si sfideranno 24 squadre in 4 gironi da 6 (fase eliminatoria). La fase finale prevede: quarti, semifinale, terzo e quarto posto, finale. Le squadre sono formate da 8 componenti, totale concorrenti 200. Info: 3665219096. GIOIOSA M. (Rc) - Grignani in concerto Concerto di Gian Luca Grignani a “Gioiosa Marina” il 12 agosto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale di Gioiosa Marina, si svolgerà presso il centro storico, avrà inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335. GIRIFALCO (Cz) - Modena City Ramblers Domenica 16 agosto, alle ore 21.30, Modena City Ramblers in concerto a Girifalco (Cz). In piazza con ingresso gratuito. LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459. LAMEZIA T. (Cz) - “I viaggi della mente” Fino al 30 giugno, presso il centro acquisti "I Pini", centro d'arte moderna esposizione permanente, si terrà la personale di Diego Minuti "I viaggi della mente".

LAMEZIA T. (Cz) - Iniziative per l’estate L’Amministrazione comunale, in linea con gli anni precedenti, ha organizzato per il mese di giugno, il tradizionale programma di manifestazioni, che, costituiscono alcuni dei momenti più significativi e sentiti per la comunità cittadina sotto l’aspetto religioso e civile, in occasione delle quali si verifica il rientro di molti concittadini emigrati per motivi di lavoro. Ricco il carnet delle iniziative che, globalmente, hanno richiesto un investimento di oltre 150.000 euro. Programma: oggi, ore 21,00, su Corso Numistrano, Spettacolo Teatrale “Storie d’amore e passione”, presentato dagli alunni dell’Istituto Professionale di Stato “L. Einaudi”; 28 giugno, ore 21,00, su Corso Numistrano, “Etnica Lamezia Festival”, con la partecipazione di Eugenio Bennato; 29 giugno, ore 22,30, su Corso Numistrano, sfilata PrimaveraCROTONE - Farmer Market Estate 2009, con l’esibizione del Duo Battaglia e Miseferi. Il Farmer Market, il mercato dei contadini all’insegna dei Lo spettacolo pirotecnico del 29 giugno inizierà a concluprodotti tipici e di qualità a prezzo contenuto, riaprirà il 21 sione della solenne processione dei SS. Pietro e Paolo, pagiugno, non più di mattina, ma nel pomeriggio. troni della Città di Lamezia Terme. CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto

LAMEZIA T. (Cz) - “Formaggio & Vino” Crudo & Cioccolata, in occasione del 30° anniversario presenta la 4ª edizione di: Formaggio & Vino, sabato 20 giugno, dalle ore 19.00 alle ore 20.30. Ti invita a degustare con: Regioni a confronto: la calabria: pecorino crotonese in grotta; il Piemonte: formaggio Testun al barolo; il Veneto: pecorino Veneto d'estate & ubriaco d'amarone. Accanto ai prestigiosi vini calabresi: Grayasusi rosè & Imyr bianco, az. Roberto Ceraudo; Tisaloro bianco & Federico 2° rosso, cantine Lento. Info: 0968/437226.


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Seconda edizione del raduno dei sordi “Poste italiane” il 27 e il 28 giugno a Lamezia Terme

Dolcenera in concerto a Limbadi IL CARTELLONE

Presentazione del libro di Francesco Femia, “Fratello di latte”, oggi a Locri

LAMEZIA T. (Cz) - II raduno dei sordi Giorno 27 e 28 giugno, 2° raduno dei sordi "Poste Italiane". L’iniziativa si svolgerà presso la struttura del "Grand Hotel Lamezia". Programma delle giornate: 27 giugno, ore 9.00, apertura; ore 9.20, introduzione dell’organizzatore Pasquale Loprete; ore 9.30, saluti: Sindaco del Comune di Lamezia Terme Gianni Speranza; consigliere regionale Calabria Egidio Chiarella; Antonino Murumura; Alberto Tiriolo in memoria del padre On.le Elio Tiriolo; presidente regionale Ens Calabria Antonio Mirijello; interventi: responsabile del servizio operations Vincenzo Macchione; ore 10.30, coffee pause; ore 11.00, relazioni: sindacato Slp-Cisl Provincia di Catanzaro Vincenzo Cufari; sindacato Slp-Cisl Regione Calabria Franco Sergio; sindacato Slp-Cisl di Roma Ettore Margutti (Sordo); vice sindacato Slp-Cisl di Roma Patrizia Pirani (Sorda); ore 12.00, dibattito; ore 13.00, proposta per il "3° Raduno dei Sordi - Poste italiane" nel 2010; ore 13.30, pranzo presso la struttura dell’hotel "Grand hotel Lamezia"; ore 16.00, dibattito; ore 18.00, consegna attestato di partecipazione (solo per dipendenti e pensionati di Poste Italiane); ore 18.30, chiusura. E’ garantito servizio di interpretariato Lis. Giorno 28 giugno, la giornata della sorpresa. LAMEZIA T. (Cz) - Etnica Lamezia Festival Si svolgerà domenica 28 giugno, lungo corso Numistrano, a Lamezia Terme, la prima edizione dell’Etnica Lamezia Festival. La manifestazione, fortemente voluta dal primo cittadino Gianni Speranza, organizzata dunque dall’Amministrazione comunale, sarà una vera e propria festa di musica popolare: a partire dalle ore 19.00 la via principale del Comune della Piana ospitera’ le note di alcuni fra i piu’ famosi e applauditi gruppi musicali calabresi. Sul palco si succederanno i Marasa’, gli Hantura, i Terra di Calabria, i QuartAumentata e Mimmo Cavallaro con il suo Taran Project. Ma l’Etnica Lamezia Festival non finisce qui: a chiudere la kermesse di musica popolare ci sara’ il concerto di Eugenio Bennato. La serata, ad ingresso rigorosamente gratuito, sarà presentata dall’inedito duo formato da Antonio Tavella e Piero Procopio, in questa occasione nell’insolita veste di conduttore. Tutti i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico dell’Etnica Lamezia Festival, riceveranno l’omaggio di un’opera del maestro orafo Michele Affidato. I riconoscimenti verranno consegnati dal sindaco Speranza insieme all’on. Francesco Talarico. Il programma dettagliato della manifestazione sarà illustrato nei prossimi giorni in una conferenza stampa di presentazione dell’evento. Info: www.essemmemusica - 327.7705335. LAMEZIA T. (Cz) - Concerto dei Pooh Concerto dei Pooh ("Ancora una notte insieme tour 2009"unico in Calabria), 14 agosto, ore 21.30, presso lo Stadio Guido d'Ippolito di Lamezia. Disponibili solo 4.000 biglietti tutti con posto a sedere: euro 44.50 platea numerata, euro 33.50 tribuna. Informazioni 0968.441888 www.ruggeropegna.it. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Il 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Limbadi (Vv). Lo spettacolo si terrà in piazza e l’ingresso sarà gratuito.

AVVISO AI LETTORI Per ottenere la pubblicazione in questa rubrica di appuntamenti riguardanti la cultura, l’arte, lo spettacolo, la convegnistica, e qualsivoglia altro evento, occorrerà che le comunicazioni giungano a questa redazione

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801

Fiorella Mannoia canta a Locri

«Il grande successo, per Fiorella Mannoia, avviene con il nuovo cambio di etichetta, ed il passaggio alla Ddd: con la nuova casa discografica vince per due anni di fila il Premio della Critica a Sanremo nel 1987 con Quello che le donne non dicono scritta appositamente per lei da Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone, e ancora nel 1988 con Le notti di maggio scritta da Ivano Fossati. Nel 1988 esce l'album Canzoni per parlare, il suo primo disco prodotto dal chitarrista e direttore musicale Piero Fabrizi, suo compagno, che partecipa a tutto il lavoro successivo della Mannoia. Esce l'album Di terra e di vento nel 1989. In quest'album collabora per la prima volta con Francesco De Gregori. Nell'album interpreta Oh che sarà (di Chico Buarque) assieme a Ivano Fossati, che ne cura anche la traduzione. Nel 1992 esce un album fondamentale, I treni a vapore, che oltre all'omonima canzone sempre di Fossati contiene Il cielo d'Irlanda di Massimo Bubola, Tutti cercano qualcosa di De Gregori e Inevitabilmente di Enrico Ruggeri, brano inserito anche nella colonna sonora di Caro diario di Nanni Moretti. Il suo album successivo, Gente comune, esce nel 1994 e vanta altre collaborazioni importanti come quella con De Gregori che scrive per lei Giovanna D'Arco, Caetano Veloso con cui canta Il culo del mondo e Samuele Bersani che scrive per lei Crazy boy (con Fabrizi). Belle speranze (1997) la vede collaborare con cantautori giovani come Daniele Silvestri e Gianmaria Testa. Quest'album contiene il brano beffardo Non sono un cantautore scritto da Fabrizi. Nel 1999 esce Certe piccole voci, il suo primo disco live che contiene anche un'inedita e molto popolare versione di Sally (Vasco Rossi). Questo CD doppio è un grande successo: raggiunge in pochi mesi il primo posto in classifica e conquista un doppio disco di platino. Nel 2000 Fiorella Mannoia viene invitata al 50° Festival di Sanremo come "Superospite". Negli ultimi anni è stata spesso in tournée assieme a Pino Daniele, De Gregori e Ron e più recentemente da sola. Dopo l'album in studio Fragile (2001) registra dal vivo In tour (2002) con Daniele, De Gregori e Ron. Nel 2003 recita nel film Prima dammi un bacio, una commedia sentimentale diretta da Ambrogio Lo Giudice. Nel 2004 esce l'album solista live Concerti (2004), oltre al DVD Due anni di concerti, registrato nel Teatro Valli di Reggio Emilia». L’artista sarà in concerto a Locri la sera del 2 agosto. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it .

LOCRI (Rc) - Appuntamenti con la cultura Otto appuntamenti con la cultura, fino a domenica 28 giugno, una settimana ricca di manifestazioni organizzate dall’Amministrazione comunale della Città di Locri, in crescendo di arte, letteratura, sociale e intellettuale. Programma: oggi, sempre presso il Palazzo di Città ospiterà alle ore 19,00 presentazione del libro di Francesco Femia “Fratello di Latte”. Ancora cultura giovedì 18 giugno alle ore 19,00 si terrà l’incontro sui temi dell’archeologia “La Laminetta Orfica di Hipponion”, relatori l’archeologa Silvana Iannelli e Giacinto Nania, presidente I.A.C.C.. Mentre il19 giugno, ore 19,00 si terrà la presentazione del libro del giornalista Filippo Todaro “Amsterdam 5 – 12, pioggia”. Sabato 20 giugno appuntamento con la solidarietà e raccolta fondi da devolvere alle persone colpite dal terremoto delle scorse settimane con il “Concerto per l’Abruzzo”, eseguito dal Coro Polifonico “Laetare” diretto dal Maestro Natale Femia, con inizio alle ore 19,00 presso la corte del Palazzo di Città. La settimana successiva si apre lunedì 22 giugno, ore 19,00 con la presentazione de “La Tirannide e Democrazia a Locri nel IV secolo a.C.”, presenti il professore Giacinto Nania e il professore Ignazio D’Angelo. Mentre venerdì 26 giugno, ore 19,00 Omaggio a Francesco Perri: “Il Fascismo” 1922: la battaglia di Pan -, a cura dell’Associazione Culturale “F. Perri”. Il ricco cartellone culturale si concluderà domenica 28 giugno, sempre nella corte del Palazzo di Città, quando a partire dalle ore 21,00 inizia la cerimonia di premiazione della XLIII edizione del Concorso “Giugno Locrese”, fiore all’occhiello della Città di Locri, comprensivo dei primi: “Umberto Ferraro”, Poesia in lingua ed in vernacolo, Estemporanea di pittura, Concorso Fotografico.Gli appuntamenti culturali della Città di Locri continueranno anche nei prossimi mesi, è in fase di completamento il ricco calendario delle manifestazioni estive. LOCRI (Rc) - “Giugno locrese” Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi giorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il concorso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edizione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estemporanea di pittura”; la categoria del concorso fotografico. Confermato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezioni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La Rosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. LOCRI (Rc) - Fiorella Mannoia in concerto Fiorella Mannoia con il suo “ In Movimento Tour 2009”, sarà presente anche in Calabria, sul lungomare di Locri il 2 agosto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione Comunale, assessorato al Turismo, e avrà inizio alle 21.30. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it . LOCRI (Rc) - Concerto di Pino Daniele È partito il 14 aprile da Genova “ L’electric jam” European Tour 2009 di Pino Daniele. Il tour toccherà le maggiori città italiane ed europee, la città di Locri ospiterà la tappa calabrese il prossimo 7 agosto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione comunale, assessorato ala Turismo. L’evento si svolgerà presso il Lungomare con inizio alle ore 21.30 ad ingresso libero. Per ulteriori informazioni Esse Emme Maurizio Senese www.essemmemusica.it. MONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto Il 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Montalto Uffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione del concerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "Solo Nomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua".

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


50 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“L’età imperfetta”, presentazione del libro di Daniela Orlando oggi pomeriggio a Reggio Calabria

“Sentieri del Suono” a Palizzi IL CARTELLONE

Concerto dei Sud Sound System il 3 agosto a Polistena

PALIZZI (Rc) - “Sentieri del Suono” Il 26, il 27 e il 28 giugno 2009, “Sentieri del Suono”. Con questa iniziativa si vuole valorizzare il nostro territorio. Non esportare, ma portare le persone nei luoghi stessi della musica e della tradizione, rendere il visitatore protagonista in momenti di pratiche di vita quotidiana, nel pieno rispetto di un mondo che sta scomparendo. Si vuole offrire attraverso itinerari legati alla cultura, all’enogastronomia, all’artigianato, oltre che alla danza e alla musica, l’occasione di ripercorrere la vita dei nostri paesi ormai quasi abbandonati. Programma: incontri con i suonatori locali sulla danza e sugli strumenti tradizionali; pranzi e cene con prodotti tipici e suono d’accompagnamento; interventi storico–culturali sull’area grecanica e visione film; visite nelle contrade per la lavorazione del pane, produzione ricotta, tessitura al telaio a mano, intaglio grecanico del legno; a banda Pilusa, passeggiate musicali nelle vie del Borgo - i Catoi saranno aperti; serate dedicate al canto tradizionale e Sonu a Ballu con i suonatori e cantori dell'area. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria. Il numero massimo dei partecipanti è 15 persone. Il costo totale è di 180 euro e comprende tre pernottamenti nelle case ristrutturate del Borgo di Palizzi tre pranzi e tre cene tipiche, spostamenti in pulmino/auto. Info e prenotazioni: sentieridelsuono@gmail.com/ www.leradicidelsuono.blogspot.com. PALMI (Rc) - Grignani in concerto Gian Luca Grignani in concerto a Palmi il 22 agosto. L'evento è organizzato in occasione della sagra del pesce Stocco, organizzata da Stocco & Stocco presso il centro storico con inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it 327.7705335. PENTONE (Cz) - Luca Carboni in concerto Luca Carboni in concerto il 12 agosto a Pentone. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del patrono, si svolgerà presso il centro storico,con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. POLISTENA (Rc) - Sud Sound System A Polistena il 3 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale, assessorato al Turismo, in occasione dell’Estate a Polistena con ingresso libero e inizio alle ore 21.30. Info: www.essemmemusica.it - 327.7705335. REGGIO C. - Convegno Si terrà fino a giovedì 18 giugno a Reggio Calabria, presso l’Auditorium “Calipari” nel Palazzo del Consiglio Regionale della Calabria, il XLIII Convegno Nazionale dei direttori degli uffici catechistici diocesani, organizzato dall’Ufficio Catechistico Nazionale della CEI in collaborazione con l’Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova, il Comune e la Provincia di Reggio Calabria e il Consiglio Regionale della Calabria. Circa 250 partecipanti, provenienti dalle diocesi di tutta Italia, rifletteranno e si confronteranno sul tema “Ascoltare le domande, comunicare il Vangelo, condividere l’incontro con il Cristo”, ispirato al passo della seconda lettera di san Paolo ai Corinzi (2 Cor 3,2): “La nostra lettera siete voi…”. Oggi sarà la volta di S.E. mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto e Presidente della Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi, che presenterà ai partecipanti la “Lettera ai cercatori di Dio”, recentemente presentata dalla CEI e frutto di un confronto durato alcuni anni, documento che sarà alla base dei lavori di questa assemblea. Mercoledì 17 giugno alle 11 è prevista la relazione di S.E. mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della CEI, sul tema “Comunità cristiane e accompagnamento delle persone in ricerca: ascolto, dialogo e questione educativa.” Al mattino di giovedì 18, infine, interverrà mons. Domenico Pompili, Direttore dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI, per riflettere sulle opportunità offerte al primo annuncio del Vangelo dalla comunicazione mediatica.Durante queste giornate vi sarà prima dell’inizio dei lavori un momento di riflessione biblica e di preghiera guidato dalla Prof. Caterina Borrello Bellieni, patrologa dell’ Istituto Superiore di Scienze Religiose di Reggio Calabria.

Passeggiando su internet...

Il Castello di Santa Severina

Il Castello di Santa Severina non è solo un monumento architettonico. Al suo interno sono presenti delle sezioni museali di primario interesse tra le quali spicca il museo archeologico, dedicato a tutte le presenze storiche nel castello e in Santa Severina. L'impianto museale di tutto il castello è fornito di pannelli illustrativi, che ne fanno un valido strumento didattico, ma che rendono anche possibile una visita approfondita nel quale il picere di fruire il monumento è affiancato dall'esaustività dell'informazione. Nel castello sono collocati, inoltre, anche dei totem interattivi, attraverso i quali si può interagire per vedere una sintetica storia del manufatto, oppure seguire le varie fasi del restauro, dalla cantierazione alla messa in opera. Le attività e le iniziative... Il Castello di Santa Severina è, tuttavia, anche un'opera viva. Il restauro lo ha restituito al pubblico come un'entità fruibile. Nel piano nobile un'ampio salone è adibito a riunioni, ma anche altri locali sono stati adeguati alle esigenze dei nostri tempi con il fine di creare un punto d'incontro culturale: l'ex scuderia, infatti, è un'attrezzata sala conferenze, dotata di tutte le più mpoderne tecnologie al servizio di quanti vogliano contornare i propri lavori di una atmosfera fascinosa e irripetibile come quella offerta dall'intero castello. Infine, il castello di Santa Severina, ospita numerosi centri culturali: Il Centro Documentazioni e Studi castelli e Fortificazioni di Calabria, Una scuola di restauro e Il Centro di cultura orientale Laleo. (Il testo è tratto dal sito internet: www.castellosantaseverina.it).

REGGIO C. - Presentazione libro Le storie di Alice, ragazzina inquieta che nasconde un segreto “cattivo”, e di Emanuela, adulta e madre con fantasmi “ingombranti”, si intrecciano nel romanzo “L’età imperfetta” di Daniela Orlando, pubblicato da Città del Sole Edizioni, che sarà presentato oggi alle ore 17.30 presso il Salone delle Conferenze - Dipartimento Scienze Giuridiche dell’Università di Reggio Calabria (Palazzo Sarlo – Via Tommaso Campanella). L’appuntamento è organizzato in collaborazione con la Fondazione Italo Falcomatà, il Circolo Culturale Rhegium Julii e il Rotary Club di Reggio Calabria. La prima fatica letteraria di Daniela Orlando, che ha ricevuto un ottimo successo di critica e di pubblico, sarà presentata dalla psicologa Maria Gabriella Scuderi e dalla critica letteraria Angela Ambrosoli Stilo che, insieme all’autrice, analizzeranno la fitta trama di relazioni affettive che compongono il romanzo. I rapporti madre-figlia, amica-amica, adolescenti e adulti sono descritti dalla Orlando con estrema sensibilità, con un linguaggio sempre chiaro e lucido, che non indulge nell’analisi psicologica o in toni drammatici, ma al contrario è capace di stemperare e di rendere “sopportabili” le sofferenze che piano piano emergono nel vissuto delle protagoniste. In questo toccante romanzo sull'universo femminile, dove si combatte tutti i giorni una guerra silenziosa contro dolori che non hanno nome e volto, i personaggi maschili appaiono sbiaditi, quasi esclusi da quel vortice di emozioni che avviluppa e stordisce e, forse, infine, se liberato e debitamente incanalato, permette a queste figure dolenti di salvarsi. Un romanzo tenero e di forte spessore che rivela la piena maturità narrativa di un’autrice che per la prima volta affronta la difficile prova del pubblico. REGGIO C. - Programma Anassilaos Oggi ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “La Provincia di Reggio Calabria (Calabria Ultima Prima) nei documenti d’archivio”. Conversazione del Dott. Fabio Arichetta, ricercatore e cultore di storia. Venerdì 19 giugno ore 21,00 Sala San Giorgio al Corso, IV Serata Futurista. Incontro sul tema “Chimica e futurismo tra letteratura e scienza". Interverrà il Dott. Francesco Cardone. Martedì 23 giugno ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “Posso vantarmi di essere la donna più ignorante e meno istruita che abbia osato diventare scrittrice” (Jane Austen). Jane Austen (1775/1817) “Ragione e sentimento”( Sense and Sensibility) conversazione di Ileana Sidari e Amanda Tympani dell’Anassilaos Giovani. Mercoledì 24 giugno 2009 ore 20,00 Piazza Chiesa Santissimo Salvatore, nel 30° Anniversario della Ordinazione Sacerdotale di Don Antonio Morabito (1979/2009) Incontro sul tema:“La Parrocchia del Santissimo Salvatore e il suo territorio” . Intervengono Dott. Francesco Arillotta e Mons. Antonino Denisi, Componenti della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. Conduce Dott. Stefano Iorfida, Presidente Associazione Anassilaos. Conclude Don Antonio Morabito, Parroco Chiesa Santissimo Salvatore e Vicario Giudiziale Aggiunto Tribunale Ecclesiastico Regionale Calabro. Conclude l’Associazione Le Febiadi con Intrattenimento e balli sociali. Giovedì 25 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. “Circumlegentes devenimus Rhegium” (Atti, 28, 13) Conversazione del Prof. Alfredo FOCA’ sulla presenza di San Paolo a Reggio Calabria. Venerdì 26 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. Cerimonia di consegna dei Premi “Danila Pizzimenti e Roberta Rocca” del XV Concorso Anassilaos di Pittura, grafica, fotografia e scrittura, riservato agli allievi delle Scuole Medie. Sabato 27 giugno ore 19,00 Chiesa San Giorgio al Corso, chiusura dell’Anno Paolino 2008/2009. congiuntamente con Centro Internazionale Scrittori della Calabria Concerto per violino ed organo con l’intervento del Prof. Eugenio Picozza, ordinario di Diritto Amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata (organo) e del Maestro Renato Riccardo Bonaccini, docente principale di violino presso il Conservatorio G. da Venosa di Potenza e componente dei Filarmonici di Roma. REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Giugno 2009: mercoledì 17, ore 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, convegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs).


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Un convegno sul tema “Usura e riscatto sociale” in programma domani pomeriggio a Rende

“FestivArt” all’Università della Calabria IL CARTELLONE

Concerto di Franco Battiato il 16 luglio a Roccella Jonica

REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro. REGGIO C. - “La violenza contro le donne”, convegno Sono aperte le iscrizioni al convegno dal titolo "La violenza contro le donne: profili familiari, lavoristici e penali" che si terrà il 19 giugno a Reggio Calabria presso il Complesso "Il Cipresseto" sito in via Melacrino, 34, dalle 9,00 alle 18,00 organizzato dall' Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia, sez. di Reggio Calabria insieme con l' Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia-Avvocati di Famiglia, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria ed all' Ufficio della Consigliera Regionale di Parità. La giornata di lavori prevede gli interventi autorevoli della Consigliera Nazionale di Parità Alessandra Servidori, del prof. Ciro Sbailò dell'Università Kore di Enna e del Presidente dell'Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia e Avvocati di Famigli avv. Gianfranco Dosi. L'evento è patrocinato dalla Consigliera Regionale di Parità avv. Stella Ciarletta, che interverrà sul tema delle molestie sessuali sul lavoro sotto il profilo discriminatorio. La partecipazione è gratuita ed è valevole per il conferimento di n. 6 crediti formativi. Per maggiori informazioni e per scaricare programma e scheda di iscrizione consultare il sito www.regione.calabria.it/consiglieradiparita oppure www.osservatoriofamiglia.it. REGGIO C. - Pallavolo: Italia-Stati Uniti Il 19 giugno sarà una data importante per la città di Reggio Calabria, che proprio a due giorni dall’inizio dell’estate tornerà sotto i riflettori della pallavolo mondiale ospitando il big match tra l’Italia e la nazionale degli Stati Uniti campione olimpica in carica, valido per l’edizione 2009 della World League. Ventidue gli azzurri convocati per la manifestazione da coach Anastasi, che intende aprire un nuovo ciclo dopo il quarto posto conquistato nell’ultima Olimpiade. Solo quattro sono infatti gli atleti reduci dall’esperienza di Pechino, vale a dire Vermiglio, Birarelli, Gavotto e Martino. A questi vanno aggiunti i rientranti Cernic, Sintini, Lasko, Savani, Manià e Sala. L’elenco dei convocati è completato da Saitta, Travica, Cazzanica, Buti, De Togni, Fortunato, Piscopo, Della Lunga, Maruotti, Parodi, Zaytsev e Bari. Tanti volti nuovi dunque, che proprio nella World League muoveranno i primi passi in nazionale. E la città dello Stretto sarà sicuramente pronta ad accogliere i loro beniamini nella sfida al sestetto statunitense, che si disputerà al PalaPentimele. REGGIO C. - OfficinemAperto Nasce un nuovo spazio espositivo e laboratoriale per co-

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801

loro che intendono raccontare la Calabria. Aperto non solo a professionisti, ma a tutti i portatori di contenuti e riflessioni critiche. Lontano dalla cultura delle veline, dell’appiattimento e dell’omologazione culturale, vuole dare voce a chi non crede all’audiovisivo - e in particolare al cinema - quale mero intrattenimento fine a se stesso. OfficinemAperto costituisce una nuova opportunità per riportare al centro dell’attenzione l’Arte cinematografica, i contenuti e i valori della nostra storia, le tematiche sociali, dare voce alle riflessioni critiche sulla Calabria. Ideato e diretto dal cineasta calabrese Antonio Ciano, più che il solito festival che si consuma in consegne di premi e passerelle pseudo televisive, OfficinemAperto si propone di costruire una reale e concreta occasione d’incontro, di socializzazione e di approfondimento partecipato. La Calabria non quale mera spettatrice, ma soprattutto protagonista. L’obiettivo è interrogarsi, scoprire come nel corso del tempo il cinema ha raccontato la nostra terra, sperimentare su come questo mezzo di comunicazione universale, possa svolgere la sua funzione critica, culturale, artistica e divulgativa. La scadenza per il ricevimento delle opere è il 30 giugno 2009. Saranno assegnati i seguenti premi: alla migliore opera di OfficinemAerto andrà il Premio Energia Calabria; alla migliore tra quelle realizzate nella locride il Premio Afrodite Locrese; all’opera che meglio ha saputo raccontare i valori di libertà, giustizia, convivenza civile e impegno sociale il Premio Officina Audiovisiva Zaleuco; alla migliore sceneggiatura tra quelle ambientate, almeno in parte, nella locride il Premio Scrittura Audiovisiva Corrado Alvaro; all'opera più votata online il Premio CalabriAPERTAtube. I primi 3 premi saranno costituiti da una scultura e un contributo di 400 euro ciascuno, gli ultimi due da una scultura e un contributo di 200 euro. La manifestazione, grazie alla sua natura itinerante, prevede più serate d’incontro e di approfondimento partecipato che si svolgeranno in vari luoghi della locride: il 6 agosto a Gerace, il 10 a Condojanni, il 12 a Marina di S. Ilario (consegna dei premi), il 13 a Locri. Insieme alle proiezioni e al confronto con gli autori, avrà luogo una ricostruzione storica su come la Calabria è stata raccontata nel cinema nel corso dei decenni. Grazie ad un approccio non accademico ma divulgativo e all’ausilio dei relativi contributi filmati, gli incontri, coordinati dal direttore della Cineteca delle Calabria Giovanni Scarfò, offriranno a tutti l’opportunità di conoscere e dibattere su come l’immagine della nostra regione nel cinema si è evoluta nel corso del tempo fino ai giorni nostri. Le opere e gli autori concorrenti ad OfficinemAPERTO 2009 potranno così confrontarsi tra loro e con il pubblico tra passato, presente e futuro. Nato nell’ambito di Energia Calabria Movimento Creativo - sorto in memoria del prof. Vincenzo Pezzano - OfficinemAPERTO in questa sua prima edizione sarà ospitato, quale sezione indipendente, da Epizephiry International Film Festival, nel corso della cui serata finale saranno consegnati i premi. Il direttore organizzativo è Marcello Pezzano. OfficinemAPERTO si avvale della collaborazione della Cineteca della Calabria, e del patrocinio dei Comuni di Gerace, S. Ilario dello Jonio e Locri. Il regolamento e la scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito www.energiacalabria.it. Per informazioni: officinemaperto@energiacalabria.it.

REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: il 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò.

sia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre liriche e nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate nel quadriennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazione a più sezioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria, entro e non oltre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partecipazione. La Giuria, allargata agli Amici dell’Associazione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e studiosi di poesia. I premi consistono, per ambedue le sezioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica per i primi classificati e in targhe per gli altri. L’Associazione si riserva di segnalare liriche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Per informazioni inviare una e.mail (ass.anassilaos@libero.it) o telefonare alla Segreteria organizzativa e pubbliche relazioni (333.3998510). REGGIO C. - “Cinema Ambiente & Paesaggio” Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival “Cinema Ambiente & Paesaggio” che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009. RENDE (Cs) - “Usura e riscatto sociale”, convegno Usura e riscatto sociale, i temi affrontati con Padre Rastrelli-Presidente della Consulta Antiusura Nazionale. Un convegno promosso dall’Ugl-Credito Calabria si terrà mercoledì 17 giugno alle ore 18,30 presso la Sala De Cardona del Centro Direzionale della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati, sita a Commenda di rende in Via Alfieri (sulla strada per Castiglione Cosentino). A riguardo alcune dichiarazioni del Segretario Regionale Ugl Credito- Diana Maria Carmela. RENDE (Cs) - FestivArt Il cartellone di Festivart, rassegna di musica, teatro, cinema e arti visive in corso di svolgimento all’Università della Calabria, prosegue con un’altra esclusiva regionale, in programma per giovedì 18 giugno alle ore 20.45 all’anfiteatro Cams, nell’area polifunzionale dell’ateneo. La serata è interamente dedicata a John Cage (Los Angeles 1912- New York 1992), autore la cui la produzione e riflessione teorica sono parte imprescindibile della cultura del Novecento non soltanto musicale, per le interrelazioni con i coevi teatro e arti figurative. RENDE (Cs) - Concerto di Cristiano De Andrè Concerto di Cristiano De Andrè, "De Andrè canta De Andrè", 18 giugno, ore 21.30, Teatro Garden di Rende; (ultimi biglietti in vendita) prevendite abituali; informazioni 0968.441888 - www.ruggeropegna.it. RENDE (Cs) - Marco Carta in concerto Sarà Marco Carta ad animare, al Centro Commerciale Metropolis, la notte di Piazza dei Miracoli il prossimo 18 giugno. La scelta quest’anno nasce dall'altissimo numero di e-mail giunte a seguito dell’iniziativa "scegli tu l'artista".

ROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato Franco Battiatoin concerto il 16 luglio a Roccella Jonica. Si tratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – del tour estiREGGIO C. - Spettacolo dei Momix vo del cantautore siciliano, che ritorna nella nostra reSpettacolo dei Momix ("Bothanica"), 16 agosto, ore 21.30, gione dopo i successi registrati lo scorso inverno nelCatona Teatro di Reggio Calabria (organizzazione Catona l’ambito del lungo tour Live in Theatre 2009. Teatro). Informazioni: www.ruggeropegna.it.

REGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione Poe-

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


52 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festa del donatore in programma sabato 20 giugno a Soveria Simeri. Francesco Baccini a Satriano

Concorso di pittura a San Pietro Apostolo IL CARTELLONE

Spettacolo dei Fichi d’India il 10 agosto a Roccella Jonica

ROCCELLA J. (Rc) - Morgan in concerto Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico, dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglio nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. I biglietti sono disponibili in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. ROCCELLA J. (Rc) - Spettacolo dei Fichi D’India Ritorna il cabaret dei Fichi D’India, dopo il successo della loro tournèe teatrale. I due comici si esibiranno, lunedì 10 agosto, presso l’Anfiteatro di Roccella, lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30. Tre saranno gli ordini dei posti, “Settore Vip” (posti numerati) euro 25.00, “Settore Parter” (posti non numerati) euro 20.00, Settore “Gradinate” (posti non numerato) euro 15.00, i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335 . ROCCELLA J. (Rc) - Piero Pelù in concerto Piero Pelù presenta, il 22 agosto a Roccella Jonica, “cquasantissima”. Nelle 2 ore di spettacolo saranno completamente riarrangiati in chiave “Rock and Rom” brani tratti dal repertorio storico di Piero Pelù insieme ai brani del repertorio degli Acquaragia Drom. La formazione che si esibirà sul palco insieme a Piero Pelù prevede: Elia Ciricillo (voce, chitarra acustica e tamburello), Cosimo “Zanna” Zannelli (chitarra rock e cori), Rita Tumminia (accordion e cori), Sandokan Gruia (contrabbasso ed evoluzioni), Marcus Colonna (clarone, clarinetti e tamburello), Erasmo Treglia (violino, ciaramella, tromba degli zingari e cori), Pol Baglioni (batteria). ROSSANO (Cs) - Giornate di consultazione Anche quest’anno l’Inps, nell’ambito delle “Giornate internazionali di consultazione”, offrirà agli assicurati l’opportunità di parlare direttamente con i rappresentanti di alcuni enti di sicurezza sociale tedeschi e svizzeri. Questa iniziativa che si terrà secondo il seguente calendario: oggi, dalle ore 09:00 alle 16:00, presso la direzione dell’Inps di Rossano in Via Acqua di Vale, 14; 17 giugno 2009, dalle ore 09:00 alle 16:00, presso la direzione provinciale dell’Inps di Crotone in Via G. Deledda, 1.Queste giornate potranno rappresentare l’occasione per richiedere un estratto della posizione contributiva presso le istituzioni dei suddetti stati esteri oppure ottenere informazioni sul diritto alla pensione, sul suo calcolo teorico e, in generale, su tutti gli aspetti di sicurezza sociale in convenzione internazionale tra Italia, Germania e Svizzera. Se necessario, la conversazione sarà assistita da interprete. Non sono previsti incontri con le istituzioni austriache, ma, per non trascurare le aspettative di quei calabresi che hanno lavorato in Austria, è previsto che i funzionari dell’Inps prendano nota di eventuali richieste e le trasmettano, corredate di nome ed indirizzo del richiedente, alle su citate istituzioni. SAN COSMO ALBANESE (Cs) - Iniziative varie Nei giorni 19 e 20 giugno 2009, varie manifestazioni culturali si svolgeranno a San Cosmo Albanese. Il 19: inaugurazione della sede della Fondazione De Rada, del Museo delle Icone e del Percorso serembiano. Il 20: inaugurazione della Casa della Cultura, di una mostra fotografica e dell’esposizione di 53 incisioni di Shpend Bengu sulla vita del De Rada. A seguire, presentazione del volume di Lucia Nadin “Gli Albanesi a Venezia”.

gresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Es- SETTINGIANO (Cz) - Booling Center se Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemu- Il Booling Center, aperto durante la settimana transica.it oppure telefonare al 327.7705335. ne il lunedì, comunica le proprie promozioni: marS. PIETRO APOSTOLO (Cz) - Concorso di pittura La Pro loco di San Pietro Apostolo, in collabborazione con l'Amministrazione comunale, assessorato alla Cultura e al Turismo, presenta la 1ª edizione del concorso di pittura intitolato all'artista Guglielmo Tomaini. Le opere in concorso verranno esposte nei locali del "Palazzo Mazza" dal 30 giugno al 5 luglio 2009. La premiazione del vincitore decretato da apposita giuria verrà effettuata la sera del 5 luglio in occasione della "Festa della ciliegia". Il tema del concorso e le iscrizioni sono libere - Le opere non devono superare i 100 cm di base e devono essere incorniciate solo da un listello di protezione senza vetro - Le opere dovranno essere consegnate sabato 27 giugno dalle ore 10,00 alle ore 19,00 presso la sede espositiva - L'organizzazione si riserva di trattenere l'opera vincitrice del concorso o in alternativa un'altra opera dell'artista premiato. Per le adesioni e e la presa visione del regolamento contattare i numeri: 0961.994115 - 320.1524499 - 349.2895089. A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

tedì e mercoledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso". SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke. SOVERATO (Cz) - Dolcenera in concerto Venerdì 14 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Soverato (Cz). In piazza con ingresso gratuito. SOVERATO (Cz) - Vini calabresi in vetrina Il 28 giugno, Slow Food Soverato con il patrocinio ed il contributo di Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Comune di Soverato, organizza Vini Calabresi in vetrina ed in degustazione, VI edizione 2009. 50 aziende vitivinicole invitate tra cui quelle incluse nella "Guida al vino quotidiano" Slow Food editore. Info: 0967/22010 329/1930011 - www.slowfoodsoverato.it.

SAN VITO SULLO J. (Cz) - Presentazione Rosario Giorno 16 luglio, alle ore 11.00, presso il convento del Carmine in S. Vito sullo Jonio ci sarà la presentazione del Ro- SOVERIA SIMERI (Cz) - Festa del Donatore sario "Miriam". Seguirà aperitivo nel giardino Carmelo. L'associazione Volontari Italiani Sangue (Avis) comunale di Soveria Simeri, presieduta da Valeria Grande, ha organizzato la "Festa del Donatore" che si terrà sabato 20 SATRIANO M. (Cz) - Sud Sound System giugno, nel centro presilano. Il programma prevede per A Satriano Marina il 4 agosto “I Sud Sound System” in con- le ore 16.30 la sfilata per le vie del paese della banda mucerto. L'evento è organizzato dall’Amministrazione Comu- sicale S. Donato di Soveria Simeri, alle 17.00 raduno in nale, assessorato al turismo, in occasione dell’estate Sa- piazza Calvario di tutti gli ospiti e partecipanti con sfilatriano con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qual- ta fino alla chiesa madre dove sarà celebrata la Santa siasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Messa. Alle 18.30, inizieranno i giochi popolari. Alle ore Maurizio Senese: www.essemmemusica.it - 327.7705335. 19.30, in piazza si esibirà il gruppo folk "I Suveritani". Alle ore 20.30, inizia lo spettacolo musicale "Bimbo sprint 2009". Alle ore 21.00, interverranno perun breve saluto SATRIANO S. (Cz) - Francesco Baccini in concerto il presidente comunale dell'Avis di Soveria Simeri ValeFrancesco Baccini in concerto il 27 agosto. L'evento è or- ria Grande, il presidente provinciale dell'Avis di Catanganizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del Pa- zaro Giampaolo Carnevale e il consigliere nazionale trono si svolgerà a Satriano Superiore nel centro storico, Rocco Chiriano. Alle 21.45, riprende lo spettacolo musicon inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi infor- cale che si concluderà alle 23.30, con la premiazione. La mazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Se- festa si chiuderà alle 23.45, con i giochi pirotecnici. L'inese visitando il sito internet www.essemmemusica.it op- niziativa si svolge con la preziosa collaborazione di Topure telefonando al numero di seguito riportato nino Lamanna, Francesco Grande, Giuseppe Valentino, Mimmo Sound e Leonardo Barbieri. 327.7705335.

SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., serata al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae. SERRASTRETTA (Cz) - Iniziativa Associazione Dalidà Si è concluso il master of food salumi, a Serrastretta , seguito con interesse da diciotto partecipanti, e condotto con professionalita’ da Nino Convertini, agronomo e divulgatore Arssa.La richiesta di tenere questo corso a Serrastretta è venuta dagli amici Franco Fazio ed Angelo Aiello dell’associazione Dalidà, che hanno coinvolto alcuni loro soci , iscrivendosi anche a slow food . Le due associazioni si apprestano a concordare altre iniziative comuni tramite un protocollo d’intesa per la valorizzazione dei prodotti gastronomici di Serrastretta e del Reventino.Il prossimo appuntamento è la grande festa che si terrà a Serrastretta il 13 agosto, quando l’associazione Dalidà farà assaggiare in quantità eccezionali, le gustosissime soppressate , preparate per l’occasione secondo le tecniche di lavorazione e conservazione che appartengono indissolubilmente a questo territorio.

SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, SAN MARCO A. (Cs) - Concerto di Luca Carboni Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caConcerto di Luca Carboni a San Marco Argentano il 14 raibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Inagosto. Il concerto si terrà in occasione della festa del pa- gresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza trono presso il centro storico, con inizio alle ore 21.30, in- sul sito www.movidacommunity.it.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 3338002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it.

Per segnalare un appuntamento a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


il Domani Martedì 16 Giugno 2009 53

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazione del libro di Salvatore Piccoli, “Il soffio del silenzio. Romanzo di un ribelle”, a Tiriolo

“Segni, forme, colori e suoni” a Taverna IL CARTELLONE

Tropea Film Festival a partire dal 18 agosto al Teatro del Porto

TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00. TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. TIRIOLO (Cz) - Presentazione libro Sabato 20 giugno, alle ore 17.30, presso il centro sociale "Orto Monaci", Teura associazione culturale presenta il volume di Salvatore Piccoli Il soffio del silenzio. Romanzo di un ribelle. Relazioneranno: Antonio Bagnato, storico; Antonio Montuoro, presidente associazione Teura. Sarà presente l'autore. TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2° festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Termine ultimo per aderire alla manifestazione concorso è il 30 giugno 2009 ( fa fede la data del timbro postale). Tutte le spese di spedizione sono a cari-

co dei partecipanti. Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Titiolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e direttore tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia registi italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" dei paesi Baschi. TORTORA - Enrico Ruggeri in concerto Enrico Ruggeri in Concerto a Tortora il 13 agosto, il concerto si terrà presso il centro storico in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30 ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezioni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedicati al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si contenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e della Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nonostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono abbattute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, soprattutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live. Le iscrizioni dei film per partecipare alla seconda edizione del Tropea Film Festival sono state 211. Questi i 36 film finalisti selezionati, di cui cinque lungometraggi e 31 corti, che saranno proiettati al Teatro del Porto di Tropea dal 18 al 23 agosto 2009: lungometraggi: La canarina assassinata - Daniele Cascella; Mar nero - Federico Bondi; Il segreto di Rahil - Cinzia Bomoll; Aisberg - Alexader Cimini; Pochi giorni per capire - Carlo Fusco. Corti: Ti voglio bene assai - Fernando Muraca; Ago di madre - Marco Fisichella; Granosangue - Alberto Gatto; Non succede mai niente - Giorgio Gobbi; Se ci dobbiamo andare andiamoci - Vito Palmieri; Io parlo - Marco Gianfreda; Grigioscuro - Vincenzo Carone; Il cappellino - Giuseppe Marco Albano; La ritirata - Elisabetta Bernardini; I ragazzi che si amano - Tommaso Valente; I colpevoli - Svevo Moltrasio; Al contrario ovvero l'istinto distrugge le regole ovvero Ettore e Marika - Elena L. Pirozzi; Ad arte -Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo; La vita attraverso una porta - Paride Gallo; Alice - Stefano Anselmi; Roma, un giorno - Matteo Botrugno; Esperàndote - Clara Salgado; Ordalìa (dentro di me) - Marco Bonfanti; Il tronco muto Matteo Parenti; Eroico Furore - Francesco Afro de Falco;

L’opportunità - Samantha Caselli; L’amore non esiste Massimiliano Camaiti; Basette - Gabriele Mainetti; Fuera - Michele Bertelli; La migliore amica - Daniele Santonicola; TV - Andrea Zaccariello; L’uomo perfetto - Ivano Fachin; Fuori gioco - Fabrizio Felli; Incisioni - Carlo Tozzi; I passi dell’anima - Matteo Galante; La vita è già finita? - Claudio Lattanzi. Gli otto riconoscimenti ufficiali che verranno assegnati la sera del 23 agosto 2009 ai vincitori, decretati dalla Giuria presieduta dal Presidente Carlo Freccero, Vice Presidente Melania Di Bella e dal Garante Giuseppe Mazzitelli, sono: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio. La conferenza stampa di presentazione del Tropea Film Festival si terrà il 26 giugno 2009 alle ore 17.00 presso lo Yachting Club del Porto di Tropea. Per ulteriori informazioni www.tropeafilmfestival.it. VIBO V. - Premio di laurea “Enzo Barbuto” È trascorso quasi un anno, da quando nell’agosto del 2008 veniva a mancare il Geom. Enzo Barbuto. Con l’intento dunque di ricordarlo, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili e Confindustria Vibo Valentia, organizzano la prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto”, destinato a valorizzare la tesi che meglio sviluppa le tematiche dell’impegno etico e della responsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa intende infatti premiare l’elaborato capace di far emergere il valore di un nuovo modello di impresa che sappia coniugare risultati aziendali con benefici sociali, buone pratiche in materia di impegno etico e responsabilità dell’impresa. Il concorso è rivolto ai laureati degli Atenei della Regione Calabria che abbiano conseguito il diploma di laurea di 2° livello negli anni 2007/2008 e prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di 2.500 euro, ovvero il sostenimento dei costi per un periodo di stage presso una delle aziende associate Ance e Confindustria Vibo Valentia, della durata di sei mesi. Il bando è consultabile sul sito dell’Associazione all’indirizzo: www.confindustriavv.it e la domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro il 19 giugno alla Segreteria organizzativa del Premio c/o Confindustria Vibo – Viale Affaccio IV trav.n. 6 – 89900 Vibo Valentia. VIBO V. - Assemblea annuale Ordine medici In data 23 giugno 2009 presso l’Hotel San Leonardo Resort, SS 18, Km 434, Località Longobardi di Vibo Valentia, si terrà l’assemblea annuale dell’Ordine dei MediciChirurghi e degli Odontoiatri di Vibo Valentia per l’approvazione del Conto Consuntivo anno 2008, del Bilancio di Previsione anno 2009, per il giuramento professionale dei Neoiscritti e per la premiazione con medaglia d’oro dei Medici che hanno compiuto il 45° anno di iscrizione all’Albo Professionale. Ai lavori assembleali, che saranno diretti dal Presidente dell’Ordine, Dott. Michele Soriano, interverranno anche per portare un loro indirizzo di saluto il Direttore Generale della Azienda Sanitaria Provinciale Dott. Rubens Curia, il Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Medici della Calabria, Dott. Giuseppe Varrina ed i presidenti degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri della nostra Regione, Dott. Vincenzo Ciconte, Presidente Ordine Catanzaro, Dott. Eugenio Corcioni, Presidente Ordine Cosenza, Dott. Enrico Ciliberto Presidente Ordine Crotone, e Dott. Pasquale Veneziano, Presidente Ordine Reggio Calabria.

Per segnalare un appuntamento a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


54 Martedì 16 Giugno 2009 il Domani

SPETTACOLI - GOSSIP - SOCIETÀ

Valeria Brienza sfilate, allegria e voglia di cantare ni canto. Prima ero un'autodidatta. Però sono molto timida, infatti la mia voce non esce dalla sala dove faccio esercizi con la mia insegnante, oppure dalla mia camera». Definisciti: sognatrice, romantica, determinata... oppure? «Mi definiscono: molto determinata perchè voglio raggiungere un obbiettivo le “studio tutte” per poterci arrivare. Sono molto simpatica, non riesco a non imitare i comici di Zelig e Colorado. Quando voglio sono anche io romantica anche se un appuntamento ideale secondo me sarebbe andare a vedere un

di Francesco Pungitore CATANZARO — Valeria Brienza è

una modella giovane, bella e simpatica. Vive a Catanzaro e, dopo aver conquistato tanti titoli regionali, adesso sta tentando il salto verso passerelle più importanti. Valeria, sei giovanissima ma puoi considerarti già una esperta delle passerelle calabresi. Come ti accingi ad affrontare le nuove avventure dei concorsi di bellezza? «Ogni concorso di bellezza ha una sua emozione, io cerco di viverli al meglio, facendo amicizia con le altre concorrenti. Cerco di considerarli dei giochi, a volte si vince altre no. L’importante è divertirsi e assaporare ogni attimo della passerella. Può sembrare banale, non si deve far altro che camminare, ma dietro c'è una forte emozione, una grande paura di non piacere, di cadere ecc... Comunque, non pensavo di classificarmi tra le prime 5 alle recenti selezioni locali di Miss Italia. Diciamo

che è un piccolo passo per arrivare forse più in alto». Cosa immagini per te: un futuro da modella, una sistemazione più "normale"? «Nel mio futuro cosa immagino? Io non mi reputo normale, sono molto allegra in tutto quello che faccio. Quindi per me sarà difficile avere una vita normale. Ed è una domanda difficile perchè lavorare nel mondo della moda sarebbe una cosa fantastica. Anche se io amo la geologia e la metereologia. I cataclismi naturali sono le mie passioni un po’ strane che coltivo da quando avevo 14 anni ormai. E se riuscissi a realizzare questo sogno sarei felicissima!». Ma qual è il tuo vero sogno nel cassetto? «Da bambina ho sempre sognato il microfono, una voce da perdere il fiato, il pubblico le luci, le coreografie... Insomma il mio sogno sarebbe diventare una cantante. E magari poter lavorare con il mio grande mito: Luciano Ligabue... Studio da 3 an-

film... horror. Forse per sentirmi protetta dal mio lui. Sono anche molto permalosa. Però basta un niente per dimenticare qualche lite e per fare pace». Valeria e la Calabria. Resterai qui o pensi di vivere altrove? «Non saprei. La Calabria è comunque la mia terra. Anche se i miei caratteri fisici sembrano nordici, mi sento solo calabrese. Però è possibile che per poter "sfondare" debba andare fuori. E non so se all'università andrò fuori. Ancora è tutto da decidere». Un pensiero finale. A chi dedichi i tuoi successi? «I miei successi li dedico a chi mi sta accanto, a chi mi sprona ad affrontare la vita, le sue gioie e le sue difficoltà. A mia mamma e a mia sorella che hanno sempre creduto in me. Ai miei nonni che si "vantano" con gli amici, i vicini, ecc. per avere una nipote così. Ai miei quattro zietti che mi hanno sempre fatta sentire la "più bella del mondo" e che se volessi potrei fare tutto quello che sogno».

GOSSIP La Sardegna si conferma meta preferita dai Vip anche in questo mese di giugno. L’ o b i e t t i v o indiscreto dell’agenzia lapresse ha immortalato Natalie Caldonazzo e la modella Keyla Espinosa.

by lapresse


Il Domani dĂ  spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 16 Giugno 2009 55

SPETTACOLI E TV GJMNJOUW -B 08.00 08.20 09.00 09.30 09.35 10.45 10.50 10.55 11.55 13.30 14.00 14.10

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (Attualità) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE APPUNTAMENTO AL CINEMA CHE TEMPO FA (Ultime notizie) RELAZIONE ANNUALE DELL’AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO (Attualità) LA SIGNORA IN GIALLO TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE

0SF   o4VQFSRVBSLp 3VCSJDB EJ BUUVBMJUÂť DPOEPUUB EB 1JFSP "OHFMB 15.00 16.50 17.00 17.10 17.15 18.00 18.50 20.00 20.30 21.20 23.30 23.35 01.10 01.40 01.45 01.50 02.20 02.55 03.30 05.10 05.45 06.05 06.10 06.30 06.45 07.00 07.30

UN MEDICO IN FAMIGLIA 3 TG PARLAMENTO (Attualità) TG1 (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LE SORELLE MCLEOD IL COMMISSARIO REX L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) SUPERVARIETÀ SUPERQUARK TG1 (Ultime notizie) PORTA A PORTA (Attualità) TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA SOTTOVOCE (Talk show) RAI EDUCATIONAL SCRITTORI PER UN ANNO (Cultura) RAINOTTE DON MATTEO HOMO RIDENS EURONEWS (Ultime notizie) ANIMA GOOD NEWS (Cultura) INCANTESIMO 10 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE TG1 (Ultime notizie) TG1 L.I.S. (Ultime notizie)

CANALE 08.00 08.31 11.00 13.00 13.41 14.10 14.46 16.26 18.10 18.15 18.50 20.00 20.31

TG5 MATTINA (Ultime notizie) UN LUPO PER AMICO FORUM TG5 (Ultime notizie) BEAUTIFUL (Telenovela) CENTOVETRINE (Telenovela) IL DIARIO DI SUZANNE PER NICHOLAS (Dramma) POMERIGGIO CINQUE - I PERSONAGGI TG5 MINUTI (Ultime notizie) POMERIGGIO CINQUE - I PERSONAGGI SARABANDA TG5 (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT

0SF   o"NJDJ  -B TGJEB EFJ UBMFOUJp $POEVDF .BSJB %F 'JMJQQJ 21.10 00.30 01.30 02.00 02.32 02.45 03.30 03.42 04.13 05.30 06.00 08.00

AMICI - LA SFIDA DEI TALENTI BIG SHOTS TG5 NOTTE (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT MEDIASHOPPING (Acquisti) THE GUARDIAN MEDIASHOPPING (Acquisti) TG5 NOTTE (Ultime notizie) SQUADRA EMERGENZA (Azione) TG5 NOTTE (Ultime notizie) TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) TG5 MATTINA (Ultime notizie)

08.20 WINX CLUB (Animazione) 08.45 LA LEGGENDA DI TARZAN (Animazione) 09.10 A SCUOLA CON L’IMPERATORE (Animazione) 09.30 TEAM GALAXY (Animazione) 09.55 LE AUDACI INCHIESTE DI MISS PRUDENZA (Animazione) 10.25 UN MONDO A COLORI (Attualità) 10.40 TG2PUNTO.IT 11.25 AMERICAN DREAMS 12.05 DESPERATE HOUSEWIVES - I SEGRETI DI WISTERIA LANE 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ (Attualità) 13.50 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 7 VITE (Sitcoms) 14.25 ONE TREE HILL 15.15 BEYOND THE BREAK 16.00 ALIAS (Azione) 16.40 LAS VEGAS 17.30 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 17.35 DUE UOMINI E MEZZO (Sitcoms) 18.00 TG2 (Ultime notizie) 18.05 RAI SPORT (Calcio) 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO 20.30 TG2 (Ultime notizie) 21.05 PRIMEVAL (Fantascienza) 23.40 TG2 (Ultime notizie) 23.55 LA LINEA D’OMBRA (Attualità) 01.10 TG PARLAMENTO (Attualità) 01.20 SUPERNATURAL 02.00 ESTRAZIONI DEL LOTTO 02.05 METEO 2 (Ultime notizie) 02.10 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.20 RAINOTTE (Ultime notizie) 02.35 SECRETS 03.20 CERCANDO CERCANDO

0SF   o1SJNFWBMp 5FMFGJMN DPO %PVHMBT )FOTIBMM F -VDZ #SPXO 03.50 ALLA GALLINA ABBUFFATA (Gastronomia) 04.10 LA VOCE DEI CITTADINI (Attualità) 04.15 NET.T.UN.O. - NETWORK PER L’UNIVERSITÀ OVUNQUE (Cultura) 05.45 SCANZONATISSIMA

08.00 RAI NEWS 24 MORNING NEWS (AttualitĂ ) 08.15 LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.15 REFERENDUM 2009 (AttualitĂ ) 09.30 ROMA ORE 11 (Dramma)

0SF 

o-B MVOHB PNCSB HJBMMBp 4QJF En0SJFOUF

)D7UC  Con Gregory Peck e Arthur Hill. Premio Nobel americano va in Cina, invitato da un suo amico scienziato come lui e cerca d'impadronirsi della formula di un enzima che potrebbe risolvere il problema della fame nel mondo. &TCOOCVKEQ

3FUF 0SF  0SF   o*UBMJB4FSCJBp $BMDJP &VSPQFJ 6OEFS  /FMMB GPUP .BSJP #BMPUFMMJ 11.15 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE 12.25 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 13.00 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 - METEO 3 (Ultime notizie) 14.50 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 15.00 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.05 REFERENDUM 2009. TRIBUNA DEL REFERENDUM 15.35 IL GRAN CONCERTO 16.00 TG3 GT RAGAZZI (Cultura giovanile) 16.10 TREBISONDA PRESENTA LA TV DEI RAGAZZI (Magazin) 16.30 RAI SPORT POMERIGGIO SPORTIVO 17.15 SQUADRA SPECIALE VIENNA (Poliziesco) 17.45 GEO MAGAZINE 2009 (Natura) 18.55 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (AttualitĂ ) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 RAI SPORT (Calcio) 21.35 TG3 (Ultime notizie) 23.00 RAI SPORT (Calcio) 23.05 VIZIATI 3 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI EDUCATIONAL - UN MONDO A COLORI (Cultura) 01.40 PRIMA DELLA PRIMA

ITALIA

RETE

08.15 LOVELY SARA (Animazione) 08.30 PIPPI CALZELUNGHE (Sceneggiato a puntate) 09.05 I FLINTSTONES (Animazione) 09.35 VITA ALLO ZOO (Animazione) 09.45 YOUNG HERCULES 10.20 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA (Fantasia) 11.15 BAYWATCH 12.15 SECONDO VOI (Attualità) 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 14.05 IRON KID (Animazione) 14.30 I SIMPSON (Animazione) 15.00 DAWSON’S CREEK 15.50 IL MONDO DI PATTY (Telenovela) 16.50 HANNAH MONTANA 17.40 BAKUGAN BATTLE BRAWLERS (Animazione) 17.50 GORMITI - IL RITORNO DEI SIGNORI DELLA NATURA (Animazione) 18.10 SPONGEBOB (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.30 I SIMPSON (Animazione) 19.50 CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) 20.05 CAMERA CAFÉ (Sitcoms) 20.30 LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) 21.10 ELI STONE 23.00 CHUCK (Azione) 00.50 MY NAME IS EARL 01.30 STUDIO SPORT 01.55 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 02.10 TALENT 1 - PLAYER 02.50 MEDIA SHOPPING (Acquisti) 03.10 SIX FEET UNDER

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

15.10 16.10 16.55 17.18 17.25 18.04 18.11 18.45 18.55 19.37 19.50 20.30 21.10 21.52 21.59 22.35 22.42 23.40 23.45 00.31 00.38 02.05

0SF   o&MJ 4UPOFp 5FMFGJMN *O GPUP +POOZ -FF .JMMFS

02.30 04.25 04.55 05.15

04.00 MEDIASHOPPING (Acquisti) 04.15 EXTRASENSORIAL (Poliziesco) 05.45 STUDIO SPORT

05.35 05.40 06.40 07.10

7UC  Con Anthony Hopkins, Alec Baldwin e Elle Macpherson. Dopo un incidente aereo su una zona montagnosa e lacustre dell’Alaska si ritrovano in tre e poi in due a fare i Robinson, muniti soltanto di fiammiferi e di un coltellino. &TCOOCVKEQ

3FUF 0SF 

0SF  o6MUJNJ EFMMB DMBTTFp 4LZ DJOFNB  'JMN DPNNFEJB DPO "OESFB %F 3PTB

o-B DVSB EFM HPSJMMBp -F EVF GBDDF EJ #JTJP

+VCNKC  Con Claudio Bisio, Stefania Rocca e Bebo Storti. Sandrone, detto il Gorilla, soffre fin da piccolo di sdoppiamento della personalità. E’ Sandrone (buono, ironico, arruffato) e al contempo è Socio (razionale, freddo, violento). 6JTKNNGT

o6OnFTUBUF BJ $BSBJCJp TCBODB J CPUUFHIJOJ

*M DJOFDPDPNFSP JM GJMN QJĂ” WJTUP

MAGNUM P.I. (Poliziesco) MIAMI VICE (Poliziesco) FEBBRE D’AMORE (Telenovela) GIUDICE AMY TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

0SF   o*M CBSCBSP F MB HFJTIBp 'JMN ESBNNBUJDP $PO +PIO 8BZOF 11.40 12.25 13.25 13.30 14.05

o-nVSMP EFMMnPEJPp (BSB EJ TPQSBWWJWFO[B

DOC DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM IL FUGGITIVO SENTIERI (Telenovela) IL BARBARO E LA GEISHA (Classico) TGCOM (Ultime notizie) IL BARBARO E LA GEISHA (Classico) TGCOM (Ultime notizie) IL BARBARO E LA GEISHA (Classico) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) IERI E OGGI IN TV TEMPESTA D’AMORE NIKITA (Azione) L’URLO DELL’ODIO (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) L’URLO DELL’ODIO (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) L’URLO DELL’ODIO (Dramma) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) LA CURA DEL GORILLA (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) LA CURA DEL GORILLA (Poliziesco) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) CHE GIOIA VIVERE (Commedia) A HITCHCOCK PRESENTA FEBBRE D’AMORE (Telenovela) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) SECONDO VOI (Attualità) LA GRANDE VALLATA MEDIASHOPPING (Acquisti) T.J. HOOKER

17.00 THE VANISHING - SCOMPARSA (SkyCinemaHits) 17.15 PIANO, SOLO (SkyCinemaMania) 17.35 HOMO ERECTUS (SkyCinemaFamily) 17.40 L’AMORE NON BASTA (SkyCinemaPiu24) 17.50 DISPOSTA A TUTTO (SkyCinema1) 17.55 MASSIMA ALLERTA: TORNADO A NEW YORK (SkyCinemaMax) 18.55 IL COLORE DELLA LIBERTA’ (SkyCinemaHits) 19.10 DON CAMILLO E I GIOVANI D’OGGI (SkyCinemaClassics) ALIEN VS PREDATOR 2 (SkyCinemaPiu24) 19.20 LADRO E GENTILUOMO (SkyCinemaFamily) 19.25 LA SCANDALOSA VITA DI BETTIE PAGE (SkyCinema1) RUSHMORE - A SCUOLA DI SOGNI (SkyCinemaMania) 19.30 CLOVERFIELD (SkyCinemaMax)

21.00 SHARPSHOOTER - IL CECCHINO (SkyCinemaMax) BLADE RUNNER - THE FINAL CUT (SkyCinemaMania) ULTIMI DELLA CLASSE (SkyCinema1) LA MUSICA NEL CUORE - AUGUST RUSH (SkyCinemaFamily) IL SEGNO DEGLI HANNAN (SkyCinemaClassics) 21.05 IL DIVO (SkyCinemaPiu24) 21.15 PORKY COLLEGE 2 - SEMPRE PIU’ DURO! (SkyCinemaHits) 22.30 30 GIORNI DI BUIO (SkyCinemaMax) 22.40 UNDERDOG - STORIA DI UN VERO SUPEREROE (SkyCinema1) 22.50 A DISTANZA RAVVICINATA (SkyCinemaHits) IL MARITO IN COLLEGIO (SkyCinemaClassics) 23.00 SETA (SkyCinemaFamily) 23.05 IL MATRIMONIO E’ UN AFFARE DI FAMIGLIA (SkyCinemaMania) LA SPOSA FANTASMA (SkyCinemaPiu24)

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.10 18.05

ROMA - Il cinecocomero della Medusa va, nonostante il bel tempo che spinge la gente al mare e i blockbuster Usa che sono ancora nelle sale. “Un’estate ai Caraibiâ€? dei Vanzina, alla prima settimana, scippa con poco meno di un milione, il primo posto di Terminator Salvation e mette poi in fila film come Angeli e demoni e Una notte al museo. E questo in una settimana di fortissima flessione. Ovvero un incasso del -43% rispetto a quello della settimana precedente e un -38.07% rispetto lo stesso periodo del 2008. Per i Vanzina le vacanze non iniziamo mai. Sono giĂ  iniziate le riprese de ’La vita è una cosa meravigliosa’ con Gigi Proietti e Nancy Brilli.

DVSJPTJUÂť EBMMB SFUF 7JSHJO .FEJB MBODJB NVTJDB TFO[B MJNJUJ

5XJUUFS Ăƒ CBDJOP QFS J MBESJ

La Tv via cavo Virgin Media lancerĂ  un servizio di abbonamento per scaricare musica senza limiti attraverso una partnership con la Universal. I clienti scaricheranno i brani dietro pagamento.

Chi usa troppo Twitter può essere facile bersaglio per i ladri. A lanciare l’allarme è la Get Safe Online che promuove la sicurezza sul web.

(MJ FCSFJ JO SFUF HSB[JF B LPTIFS Gli ebrei osservanti che non possono navigare in rete troveranno in Koogle il motore di ricerca kosher, privo di materiale sensibile.

'FTUB TVM XFC GJOJTDF DPM DBSDFSF Si è concluso con 14 fermi per vandalismo e 20mila euro di danni l’atteso party stile ’flash mob’ sull’isola di Sylt, nel Mare del Nord, che un disoccupato tedesco aveva proposto su Internet.

19.00 20.00 20.30 21.10 23.40 00.45 01.05 01.10 01.50 02.50 02.55

OMNIBUS LIFE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH CUORE E BATTICUORE (Poliziesco) MOVIE FLASH MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS LA LUNGA OMBRA GIALLA (Azione) MOVIE FLASH STAR TREK (Fantascienza) LA7 DOC DUE SOUTH - DUE POLIZIOTTI A CHICAGO THE DISTRICT (Poliziesco) TG LA7 (Ultime notizie) OTTO E MEZZO (Attualità) THE DISTRICT (Poliziesco) COMPLOTTI (Attualità) TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH OTTO E MEZZO (Attualità) ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

09.00 SUMMER HITS 11.00 COCA COLA LIVE AT MTV: SUMMER SONG 11.30 SUMMER HITS 12.00 CHART BLAST 13.00 AMERICA’S MOST SMARTEST MODEL (Reality-TV) 14.00 SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) 14.30 NEXT (Reality-TV) 15.00 TRL TOUR 16.00 FLASH (Ultime notizie) 16.05 COCA COLA LIVE AT MTV: SUMMER SONG 16.30 ZERO ASSOLUTO SESSION 17.00 FLASH (Ultime notizie) 17.05 SUMMER HITS 18.00 FLASH (Ultime notizie) 18.05 10 OF THE BEST 19.00 FLASH (Ultime notizie) 19.05 SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) 19.30 PARENTAL CONTROL (Reality-TV) 20.00 FLASH (Ultime notizie) 20.05 LOLLE 21.00 MICHIKO E HATCHIN (Animazione) 22.00 FIST OF ZEN (Spettacolo con giochi) 23.00 FLASH (Ultime notizie) 23.05 SCREAM QUEENS (Reality-TV)



ilDomani