Page 1

Lunedì 16 Febbraio 2009 Euro 1,00 Anno XII - Numero 46

del

Lunedì

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 26 a pag. 31) CROTONE Domenica prossima appuntamento presso l’Auditorium del Liceo Musicale Orfeo Stillo

COSENZA Oggi al via la terza edizione di Dog on The Snow

La nuova stagione concertistica 2009 Lo Sleddog sbarca in Sila CROTONE — Il presidente della Società

Beethoven Acam, prof. ssa Mariarosa Romano, comunica che aprirà la nuova stagione concertistica 2009, domenica 22 febbraio, il “Trio al Tenberg”. Il concerto si terrà presso l’Auditorium del Liceo Musicale Orfeo Stillo, di Crotone, alle ore 19. A PAGINA 26

CROTONE

Tosca e Venturiello A PAGINA 26

COSENZA — Lo Sleddog, l’affasci-

nante disciplina sportiva proveniente dall’Alaska e dal Canada, nello splendido contesto della Sila. E’ infatti al via la terza edizione di Dog on The Snow, manifestazione in programma da oggi al 22 febbraio nel cuore del Parco. A PAGINA 27

CATANZARO

Giovedì al Politeama A PAGINA 27

SECONDA DIVISIONE I giallorossi sconfitti dall’Igea Virtus (1-0) perdono la lunga imbattibilità. Espulso Di Maio

Si ferma il Catanzaro dei record Il Cosenza pareggia in casa con l’Isola Liri. Anche la Vibonese impatta con il Noicattaro CATANZARO — Si ferma a Barcellona Pozzo di Gotto l’imbattibilità del Catanzaro di Nicola Provenza. La compagine giallorossa è stata sconfitta per 1-0 dall’Igea Virtus grazie a un gol di La Porta. Nel finale il solito Caputo ha sfiorato il pareggio mentre da segnalare l’espulsione di Di Maio. Battuta d’arresto per la capolista Cosenza che al San Vito non va al di là dello 0-0 nel confronto con i laziali dell’Isola Liri. Tuttavia, i silani guadagnano un punto sul Catanzaro e guardano con sempre più serenità alla vittoria del campionato. Stesso risultato per la Vibonese in casa con il Noicattaro, in una gara priva di emozioni.

NELLO SPORT

Lametini sconfitti in casa dal Melfi (0-1). Ammirata verso l’esonero

La Vigor vede il baratro

Provenza ha visto fermare l’imbattibilità delle sue Aquile contro l’Igea Virtus

Un 25enne di Chiaravalle Centrale accusato di ripetuti atti di violenza nei confronti della madre

Maltrattamenti e lesioni, un arresto CHIARAVALLE CENTRALE — Maltrattamenti in famiglia e lesioni. Con questa accusa i carabinieri della stazione di Chiaravalle Centrale hanno tratto in arresto il 25enne del luogo P. F. Il giovane si sarebbe reso protagonista di ripetuti atti diviolenza nei confronti della propria madre. Una brutta storia finita direttamente sul tavolo del luogotenente Anselmo che, espletati gli accertamenti di rito e considerata la delicatezza della vicenda, ha fatto subito scattare le manette ai polsi del 25enne. Il rito per direttissima è previsto per oggi dinanzi al giudice penale del Tribunale di Catanzaro.

Ammirata verso l’esonero dopo la sconfitta casalinga dei biancoverdi LAMEZIA TERME — Vigor Lamezia battuta in casa dal Melfi in quel-

la che doveva essere la partita della svolta. I lucani espugnano il “D’Ippolito” per 1-0 con un gol di Torre che costerà la panchina al tecnico biancoverde. Oggi, infatti, la società comunicherà l’esonero del tecnico Fofò Ammirata (nella foto).

A PAGINA 15

A PAGINA 25

L’INTERVENTO

Sulla vicenda di Eluana...

CATANZARO — La vicenda Eluana ha fatto riflettere. Il commento del professore Carabetta (nella foto), titolare della cattedra di sociologia presso l’Università di Messina.

A PAGINA 13


2 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini Messico entra nel guinness Suo il maggior numero di baci

Acque insidiose Balena vittima della bassa marea

Nel giorno di San Valentino oltre 40mila persone si sono abbracciate e baciate contemporaneamente

La carcassa del cetaceo sulla riva indonesiana Cure gratuite in India

Sguardi “sani” a Mumbai Curiosi osservano il corpo senza vita dell’animale lungo circa 5 metri trovato sabato sulla spiaggia di Parangkusumo nella città di Yogyakarta

La World Health Organisation tutela la qualità della vita dei poveri

Una costruzione nei sobborghi della città è crollata durante scavi nelle vicinanze

Sepolti vivi dalle macerie Crolla un palazzo a Seul Tre operai morti e 7 feriti

Londra deteneva il precedente record con 32 mila persone. Il sindaco di Città del Messico, che ha scelto lo slogan «Besame Mucho», titolo di un celebre bolero composto nel 1940 ha intitolato il tentativo di record «l’amore senza violenza»

Alloggiati in spiaggia dopo la lunga traversata

Circa 78 le persone giunte il giorno di S. Valentino a Tenerife con una imbarcazione di fortuna

Clandestini riposano su delle sdraio lungo la spiaggia di Las Vistas, nell’isola delle Canarie, dopo essere stati rintracciati dalle autorità in accordo con la polizia locale

Tutto il meglio di Stevie Solo per Barack e Michelle

Vigili del fuoco, volontari e passanti in cerca dei corpi degli operai rimasti intrappolati nel crollo improvviso a Seongnam, nella zona a sud di Seul

L’ International Hot Air Balloon Week

“Palloni gonfiati” in festa La creatività solca i cieli

La terra ha sete Gli agricoltori corrono ai ripari

Una delle mongolfiere più suggestive della 14esima edizione di Manila

Un lavoratore preleva acqua da una riserva comune per irrigare

Allarme siccità nei campi cinesi

Il cantante Stevie Wonder il prossimo 25 febbraio terrà un concerto molto speciale alla Casa Bianca

Una tradizione antica che risale alle prime comunità della Nouvelle France e che celebra l’arrivo dell’inverno

La voce afro-americana più conosciuta al mondo riceverà dal presidente Usa e consorte uno dei più importanti riconoscimenti artistici americani, il Gershwin Award for Lifetime Achievement, istituito dalla Biblioteca del Congresso

Le manifestazioni spaziano da balli, parate e competizioni, tutte sulla neve e ogni anno registra oltre un milione di partecipanti da tutto il mondo

Fiocchi come coriandoli Il carnevale del Quebec apre i festeggiamenti


4 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Primi segni di ripresa dopo il gelo di gennaio: +70% di preventivi

“Salva auto”, si fa sentire l’effetto incentivi

ROMA - L’effetto incentivi già si fa vedere sui concessionari: contestualmente alla loro entrata in vigore, avvenuta il 7 febbraio con il decreto legge ’salva auto’, le concessionarie già hanno segnalato un risveglio di interesse agli acquisti dopo il gelo di gennaio in cui il mercato italiano ha segnato un crollo del 32,6%. «Lo scorso week-end già c’è stato un aumento dei preventivi su eventuali acquisti del 60-70% - nota Piero Mocarelli, titolare del gruppo concessionarie Car World Italia e vicepresidente di Federaicpa, la federazione dei concessionari -. L’arrivo degli incentivi ha finalmente riportato un po’ di movimento nelle nostre aziende, vediamo in che misura si concretizzeranno gli ordini. Anche gli incentivi messi in campo direttamente dalle singole case automobilistiche contribuiscono a movimentare il flusso clienti». Secondo un sondaggio svolto dal Centro studi Promotor, il 74% dei concessionari dichiara che l’adozione

Fino a 5mila euro di sconto tra bonus per vetture ecologiche e rottamazione

degli incentivi ha determinato un buon aumento di potenziali interessati all’acquisto di auto. Per il 13% l’aumento è stato invece forte, mentre per un ulteriore 13% non vi è stato nessun aumento. Dopo un 2008 di crisi per il mercato dell’auto, molti Paesi europei hanno affidato la strada del rilancio agli incentivi, privilegiando in particolare la rottamazione con l’acquisto di vetture a basso impatto ambientale e favorendo ulteriormente le vetture cosiddette ’ecologiche’ alimentate a metano/gpl/ elettrico o ibrido. In questo caso, cumulando incentivi alla rottamazione e incentivi per vetture ecologiche, si può arrivare fino a 5mila euro di ’abbuono’. Complessivamente più efficaci - continua il Centro Studi - sono ritenuti i nuovi incentivi per gli acquisti di auto ecologiche. Le nuove misure sono ritenute molto efficaci dal 38% degli interpellati (8% per gli incentivi alla rottamazione), abbastanza efficaci dal 50% (71%), poco efficaci dall’11% (19%), non efficaci dall’1% (2%).

Uno studio della Banca d’Italia ha preso in esame gli anni 1989-1998 e 1995-2004 Ne esce l’immagine di un paese ingessato dove la mobilità va quasi scomparendo

Ricchi, per diritto di nascita Solo una famiglia su quattro riesce a salire nella scala sociale ROMA - Classi impermeabili, quasi immobili, da cui è difficile emanciparsi e in cui è ancora più difficile entrare. L’immagine della società italiana è sempre più quella di una collettività statica, dove la mobilità va progressivamente scomparendo. E, nell’arco di dieci anni, la famiglia ricca rimane ricca, la povera povera. A delineare un quadro ben poco promettete, nel quale la sfida sociale non esiste, è uno studio realizzato da un ricercatore di Bankitalia, Andrea Neri, pubblicato tra i temi di discussione di via Nazionale. Il dossier è ricco di tabelle, cifre che una volta snocciolate sembrano quasi la trama di un film neorealista nel quale il salto da una classe sociale all’altra appare difficile. L’indagine fotografa due diversi periodi - gli anni 1989-1998 e 1995-2004 - e mostra che, con il passare degli anni, la possibilità di muoversi sulla scala sociale si è ridotta, facendo dell’Italia un Paese ingessato. Nei nove anni tra il ’95 e il 2004 infatti, «la mobilità è stato un fenomeno che ha interessato meno di un quarto delle famiglie italiane: scrivono i ricercatori - circa il 13% ha sperimentato movimenti verso l’alto, mentre circa l’11% è precipitato in una classe inferiore». Il dato più significativo è però che nel complesso il 44% delle famiglie italiane è rimasto, per tutti i nove anni presi in considerazione, nel segmento più basso della società, senza mai distaccarsi, neanche per un anno o due, dalla classe più povera. I pochi passaggi che si verificano avvengono generalmente tra livelli contigui, mentre le famiglie al top della scala sociale, così come quelle al fondo, hanno appena il 5% delle possibilità di spostarsi in modo permanente ai due estremi della società, saltando i gradi intermedi. In dettaglio, secondo i dati di Bankitalia, il 75,3% delle famiglie che nel 1995 si trovavano della classe più bassa della società (divisa in 4 classi) mantenevano nel 2004 la stessa posizione sociale (pur con qualche minimo e temporaneo scostamento nella classe superiore). Allo stesso modo il 75% delle famiglie più ricche si è ritrovato a nove

Ricerca della Cgil

Cento manager costano come 10mila operai

Nell’arco di dieci anni, la famiglia ricca rimane ricca, la povera resta povera: i dati di uno studio della Banca d’Italia

anni di distanza esattamente allo stesso livello. Il 19,9% è sceso di un gradino e il 4,1% di due gradini. Appena l’1% è precipitato all’ultimo scalino della scala sociale, anco-

ra meno del 3,6% che è invece saltato in alto dal livello più povero a quello più ricco. «La probabilità di muoversi dipende fortemente dalla posizione che

si occupa all’inizio - commentano i ricercatori - che è strettamente legata alla situazione economica dei genitori. Si tratta di un fattore particolarmente importante quando si par-

la di mobilità verso l’alto. L’accesso alla classi superiori sembra infatti quasi impossibile per le famiglie che si trovano al gradino più basso della scala sociale».

ROMA - I primi 100 top manager italiani guadagnano 100 volte di più di operai e impiegati: infatti, con gli stipendi di questi «magnifici» 100 si pagherebbe la retribuzione annua di 10mila fra impiegati e operai. Lo ha anticipato - è scritto in un comunicato - il segretario confederale della Cgil Agostino Megale a Domenica In, rivelando i dati di una ricerca dell’Ires Cgil che ha proposto l’applicazione di una «tassa di solidarietà» per i redditi sopra i 150 mila euro annui da destinare dal Governo al sostegno dei lavoratori precari senza tutela. Sulla proposta, durante la trasmissione, è stato proposto un sondaggio al quale - secondo i dati diffusi - hanno risposto 8263 persone in circa mezzora di tempo: il 94% del pubblico si è detto favorevole all’aumento delle tasse sui cittadini con i redditi più alti.

Attesa per la risposta delle Borse alle linee di indirizzo uscite dal vertice dei G7 di Roma

Adesso la parola passa ai mercati

Stabilizzazione dell’economia e guerra al protezionismo Sono le priorità aspettando il G20 di aprile a Londra

Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti durante la conferenza stampa della presidenza italiana del G7 che si è tenuto venerdì e sabato a Roma

ROMA - Spenti i riflettori sul vertice dei Sette Grandi del mondo, la parola passa ora ai mercati. Si attende infatti la reazione delle Borse alle promesse fatte a Roma dai ministri dell’economia e delle finanze e dei governatori centrali del G7, tra cui l’impegno per la stabilizzazione dell’economia globale e dei mercati finanziari, e contro il protezionismo e l’eccesso di volatilità. Ma per i risultati concreti lo stesso G7 ha rimandato tutto alla riunione del G20 di Londra, tra due mesi, che allargherà la platea dei partecipanti alle potenze economiche emergenti.

mesi per preparare uno schema condiviso di principi e regole sulla proprietà, l’integrità e la trasparenza delle attività internazionali economiche e finanziarie». Ad impegnare le diplomazie internazionali sarà anche il tema del protezionismo, su cui il G7 ha visto una convergenza per evitare qualsiasi forma di chiusura commerciale, ma che arriva proprio mentre la Francia avvia un piano di sostegno all’auto che lega gli aiuti all’obbligo ad investire solo in Francia e gli Usa preparano un piano di stimolo con la clausola del ’Buy American’.

Il G7 a presidenza italiana ha indicato la propria massima priorità nella «stabilizzazione dell’economia globale e dei mercati finanziari» e ha espresso l’impegno ad avviare, oltre alle misure adottate da ciascun Paese per contribuire a stabilizzare i mer-

cati finanziari «estremamente volatili», qualsiasi ulteriore azione necessaria per «ristabilire piena fiducia nel sistema finanziario globale». I Sette Grandi hanno anche detto no all’ «eccesso di volatilità» nei cambi delle monete e si sono dati quattro


il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 5

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Gli investigatori sono sempre più convinti che ad abusare della ragazzina davanti al fidanzatino sedicenne siano stati due stranieri, forse romeni

C’è l’identikit dei violentatori del parco La Caffarella passata al setaccio, sarebbero emerse tracce definite importanti

San Valentino da incubo per una giovane

Aggredita e stuprata fuori dalla discoteca

I carabinieri fuori dalla discoteca ‘Magazzini Generali’

MILANO - Doveva essere un sabato sera di San Valentino trascorso in compagnia degli amici in discoteca. E invece la piacevole serata si è trasformata in un incubo: è stata violentata da uno sconosciuto, quasi certamente nordafricano, a cui ora i carabinieri stanno dando la caccia. Ancora una giovane donna stuprata a Milano, dunque. Il quarto episodio in meno di venti giorni e ad opera di stranieri, sottolinea il vicesindaco De Corato. Vittima, questa volta, è una studentessa boliviana di 21 anni che vive con alcune compagne e lavora per pagarsi l’università. Una ragazza così ben integrata che, dicono di lei, non ci si accorge nemmeno delle sue origini sudamericane. Sabato sera, come molti, aveva organizzato di andare in discoteca, ai ‘Magazzini Generali’, locale noto, in una zona semicentrale della città, in via Pietrasanta. All’uscita, mentre attende l’amico vicino alla macchina, viene caricata a forza in una macchia con a bordo un giovane, nordafricano sui 25-30 anni, e violentata senza pietà.

ROMA - I ricordi, dopo le prime ore rese terribili dallo choc e dal dolore, si sono fatti più nitidi. Così dall’orrore della sera di San Valentino, che doveva essere di festa, tenerezza e gioia, e che si è trasformata in un indelebile incubo, la ragazzina vittima dello stupro di sabato è riuscita a fornire agli inquirenti un ritratto più netto di uno dei due aguzzini, un ritratto da cui gli investigatori hanno tracciato l’identikit di almeno uno degli aggressori. La vittima dello stupro di San Valentino, che dimostra meno dei suoi 14 anni, violata al Parco della Caffarella a Roma, è stata nuovamente sentita ieri sera negli uffici della squadra mobile della Questura. Gli investigatori sono sempre più convinti che a violentarla davanti al suo fidanzatino sedicenne siano due stranieri molto probabilmente due romeni. La polizia ha sentito nel pomeriggio anche il sedicenne e con l’aiuto degli psicologi, dei genitori, i ricordi dei due adolescenti hanno consentito di tracciare un profilo più preciso dei due aggressori. Sembra, infatti, ormai definitivamente pronto l’identikit dei due uomini, stranieri dell’est Europa che sabato sera hanno trascinato, dopo averli minacciati, i due ragazzi in un luogo buio ed impervio nel parco. All’ultima stesura dell’identikit

La violenza sulle donne 6 milioni 743 mila

7 milioni 134 mila

le donne fra i 16 e 70 quelle che hanno subito anni vittime di violenza o subiscono fisica o sessuale violenza psicologica nel corso della loro vita

Le vittime 64%

separate e/o divorziate

2 milioni 77 mila

1 milione 400 mila

le vittime di comportamenti persecutori (stalking)

le donne vittime di violenza fisica e sessuale prima dei 16 anni

Gli autori

Le denunce e le condanne

70% partner

7%

le violenze denunciate

46% laureate

17% conoscente

25%

gli autori di violenze che vengono imputati

38% tra 25 e 34 anni

6%

1%

gli autori di violenze sessuali condannati

estraneo

Fonte: Istat, dati 2007

dei due aggressori, gli psicologi e la polizia scientifica hanno lavorato per ore insieme alla 14enne e al suo fidanzato. Ad uno dei due aggressori, con grandi sforzi, i due ragazzini hanno tentato anche di dare un volto: lo hanno descritto scuro e con i capelli lunghi. Intanto gli agenti sono tornati anche ieri a battere e setacciare palmo a palmo il Parco della Caffarella, e in particolare la zona teatro dello stupro repertando, con l’aiuto della scientifica tracce che sono state definite importanti. E come per lo stupro di Guidonia, con la cattura del branco formato da quattro romeni e da due fiancheggiatori loro connazionali, un aiuto decisivo per gli inquirenti potrebbe venire dalla traccia dei cellulari sottratti ai due ragazzi. Ma intanto non si tralascia nulla per riuscire ad individuare i due

ANSA-CENTIMETRI

aggressori della coppia di giovanissimi fidanzati. Le indagini della Squadra Mobile si sono concentrate sia sul nuovo sopralluogo della polizia scientifica nel luogo della violenza sia sul lavoro investigativo. Quello cioè della raccolta di informazioni negli ambienti della criminalità della zona. Per questo motivo sono stati numerosi gli stranieri che in passato hanno avuto problemi con la giustizia. La polizia sta cercando di ottenere informazioni anche attraverso il microcosmo della criminalità locale alla quale potrebbero essere arrivate informazioni su quanto avvenuto ieri sera nel parco della Caffarella. Le indagini sulla violenza sessuale del Parco della Caffarella a Roma sono condotte dal pm della procura della Repubblica di Roma Vincenzo Barba. Si tratta dello stesso magistrato che fu al centro di pole-

miche nei giorni scorsi scaturite dalla scarcerazione di Davide Franceschini, il giovane accusato dello stupro della notte di Capodanno alla Fiera di Roma. Franceschini, su richiesta del pm venne scarcerato e venne emessala misura cautelare agli arresti domiciliari. Ed è polemica sullo stupro di Bologna. Lei è sconvolta, fredda e ammutolita. Lui è in cella di isolamento nell’infermeria del carcere di Bologna e risponde agli agenti solo con cenni del capo. Sono passate tre notti dalla violenza che il presunto tunisino di 33 anni ha inflitto a una ragazzina di 15 anni nel parco di fronte casa, alla periferia di Bologna. Ma per chiarire perchè un clandestino scarcerato un mese fa si trovasse lì venerdì sera, il ministro della giustizia Angelino Alfano ha chiesto accertamenti preliminari ai suoi ispettori.

La chiedono vari esponenti politici, tra loro i rappresentanti dell’Udc e il ministro per la Semplificazione Calderoli

Castrazione chimica per fermare la vergogna Misura già presente in altri Paesi ma che non convince medici ed esperti ROMA - La castrazione chimica come soluzione contro le violenze a sfondo sessuale. Dopo gli ultimi casi di cronaca, con vari stupri a danni di ragazze minorenni, ad invocarla a gran voce sono vari esponenti politici, tra i quali rappresentanti dell’Udc e il ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli (Lega Nord). Una misura, già presente in alcuni paesi, che non convince però i medici, a partire dal farmacologo Silvio Garattini che sottolinea come al momento non vi sia alcuna evidenza scientifica circa l’efficacia di simili trattamenti. La castrazione chimica - approvata da alcuni Stati americani ed oggi adottata in Svezia, Danimarca, Canada, Gran Bretagna e Spagna - è basata sull’uso di farmaci che bloccano gli ormoni sessuali maschili ed è appunto tesa a contrastare reati a sfondo sessuale, come stupri e pedofilia. Si tratta di una castrazione non definitiva provocata da farmaci a base di ormoni. Farmaci di questo tipo, come il ciproterone, sono analoghi dell’ormone maschile testosterone e vengono utilizzati

I numeri

Telefono Rosa: che fine ha fatto il piano sicurezza?

Stupratori, i risultati della pubblicazione “Immigrazione e sicurezza in Italia” edita da Il Mulino nel 2008 su dati del ministero dell'Interno

Emergenza da Nord a Sud Servono interventi mirati

STRANIERI DENUNCIATI PER STUPRO

9%

1989

40%

2009 LE NAZIONALITÀ Denunce 2004 1˚ Romeni 2˚ Marocchini 3˚ Albanesi 4˚ Tunisini

Denunce 2007 477

170 243

296 153

127

5˚ Peruviani 6˚ Equadoregni 7˚ Indiani 8˚ Algerini

121

80 22 30

40 35 42

25

19

23

LE VITTIME Dati dal 2004 al 2006

STUPRATORE ROMENO Vittima italiana Vittima romena

35,4% 46,6%

STUPRATORE ITALIANO Vittima italiana Vittima romena Vittima europea Vittima sudamericana Vittima africana

84,2% 4,0% 3,4% 2,1% 1,5%

ROMA - Le organizzazioni femminili lo sanno bene: la violenza che subiscono le donne è soprattutto domestica. Ma gli stupri avvenuti negli ultimi giorni per le strade (sabato due episodi, uno a Bologna l’altro a Roma) propongono una nuova emergenza e le stesse donne lanciano così un allarme chiedendo interventi mirati. È «allarme stupri per strada» dice Telefono Rosa che da anni conosce il fenomeno ed assiste le vittime. «Ciò che sta avvenendo dall’inizio dell’anno precisa la presidente Maria Gabriella Carnieri Moscatelli - mi

preoccupa. Non so se è solo l’effetto di maggiori denunce ma, dal nostro osservatorio, non era mai stato rilevata una cosa simile. Ciò che mi chiedo però è: che fine ha fatto il piano sicurezza? Non funziona? Ma dove stanno le pattuglie, le colonnine col telefono annunciati?». Anche per Isabella Rauti, capo dipartimento del ministero per le pari opportunità, è «emergenza nazionale. Per la Federcasalinghe/Donneuropee, «è il momento di dire basta». Ci sono donne poi che chiedono la scorta, denunciano i City Angels di Bologna.

ANSA-CENTIMETRI

anche nella cura di alcuni tumori. Si legano ai recettori del testosterone e in questo modo impediscono all’ormone maschile di attivarsi, neutralizzandolo. Tuttavia, «ad og-

gi - sottolinea Garattini - non è stata attuata alcuna sperimentazione scientifica che provi la validità del trattamento di castrazione chimica». Inoltre, ci sarebbe un ulteriore

aspetto da considerare: Un trattamento di questo tipo, spiega, dovrebbe comunque essere prolungato nel tempo e la somministrazione delle sostanze chimiche andreb-

be ripetuta periodicamente nel soggetto interessato, poichè l’inibizione della pulsione sessuale terminerebbe una volta finito l’effetto del farmaco somministrato. Questo

La castrazione chimica è approvata da alcuni Stati americani e adottata in Svezia, Danimarca, Canada, Gran Bretagna e Spagna

vuol dire, aggiunge l’esperto, che «sarebbe necessario garantire che il soggetto si sottoponesse nel tempo, ed in modo costante, al trattamento; una condizione alquanto difficile». Al momento, dunque, Garattini si dice «scettico» circa l’effettiva efficacia di una soluzione di questo tipo ma, precisa, «sarebbe opportuno che fosse avviata una sperimentazione in tal senso». In Italia, il dibattito sulla castrazione chimica è iniziato negli anni ’90, con il caso di Orlando Dossena che, accusato di decine di stupri, nel 1997 fu il primo a chiedere la castrazione chimica. Nel 1998 è stato presentato il primo progetto di legge sull’autocastrazione chimica. Nel 2003 si è espresso in materia il Comitato Nazionale di Bioetica, in un documento che rifiutava trattamenti sanitari obbligatori nei pedofili e la castrazione chimica ribadendo il principio della intangibilità del corpo umano. Nel solo 2007, comunque, alla Camera e al Senato sono state presentate circa dieci proposte di legge di ulteriore inasprimento di pena per reati di pedofilia.


6 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Centomila hanno affollato Venezia per la tradizionale apertura dei festeggiamenti

Ilcoraggiodi Margherita apre il carnevale più famoso VENEZIA - Una discesa mozzafiato dal Campanile appesa ad un cavo, per planare, dopo 70 metri, in Piazza San Marco, davanti ad una folla di centomila persone assiepate in ogni angolo dell’area marciana. È la prima emozione che il Carnevale di Venezia, chiamato non a caso «Sensation: sei sensi per sei sestieri», ha voluto regalare al pubblico che ha affollato la città - complice un sole quasi primaverile affidando il volo della colombina, tradizionale avvio ufficiale dell’evento, a Margherita Missoni, 25 anni. Vestita con un costume bianco illuminato da pailettes e disegnato da nonno Ottavio, sul quale sono state poste due enormi ali colorate di tessuto della maison, la giovane, stilista e attrice, ha finito l’esibizione tra le braccia dei nonni. «Il momento più brutto è stato quando ho scavalcato la balaustra per iniziare il volo - ha raccontato -. A quel punto ho chiuso gli occhi e mi sono lanciata». Una prova di coraggio che la stessa protagonista conserverà come ricordo. «Erano tutti in silenzio che mi guardavano a bocca aperta - ha aggiunto - vedere Venezia dall’alto, sospesa nel cielo, è un’esperienza indimenticabile». Già a metà pomeriggio, l’amministrazione municipale veneziana, in campo con 176 operatori della polizia municipale, di cui 124 nel solo centro storico, aveva registrato l’arrivo di 387 autobus transitati attraverso i varchi ztl o parcheggiati a Punta Sabbioni. Più di 4.300 le auto nelle aree di sosta di Piazzale Roma e del Tronchetto, 10 i camper giunti a Fusina. L’Actv, l’azienda di trasporto lagunare, ha venduto 10.893 biglietti negli approdi principali, mentre in treno si stima siano giunte in centro storico non meno di 30 mila persone. Ai 75.000 arrivi conteggiati oggi vanno sommate le presenze di ospiti nelle varie strutture ricettive - stimate in circa 25 mila - giunte già nei giorni scorsi. Secondo appuntamento con la tradizione della giornata è stata la «Festa delle Marie»: 12 ragazze, scelte da una giuria, hanno sfilato in un corteo da San Pietro in Castello fino in Piazza San Marco. La rappresentazione celebra il ricordo della liberazione di giovani spose, rapite da pirati dalmati nel 946, da parte della flotta del doge Pietro Candiano III. La festa si concluderà con la proclamazione della Maria dell’anno, eletta durante il Gran Gala che si terrà al Casinò di Venezia domenica 22 febbraio. La presentazione ufficiale della prescelta avverrà Martedì Grasso in Piazza San Marco; per l’occasione indosserà un abito da sposa di uno dei più famo-

A Viareggio secondo corteo A Padova disfida pantagruelica Prime maschere già da sabato a Venezia dove San Marco è tornata ad essere la “Piazza delle meraviglie” Il Volo dell'Angelo interpretato da Margherita Missoni, nipote di Ottavio su piazza San Marco

si nomi della moda internazionale e sfilerà accompagnata un motivo musicale scritto dal maestro Pino Donaggio. Viareggio - In Versilia, ieri, secondo corso mascherato dell’altrettanto famoso carnevale che grazie ai maestri dei carri regala ogni anno satire impietose dei vip nazionali ed esteri. A far notizia nella giornata tuttavia è stato il ferimento di

una coppia di fidanzati di Cascina (Pisa), entrambi di 25 anni, avvenuto nella notte di sabato nel corso di una violenta lite scoppiata alla festa del rione Marco Polo, organizzata nell’ambito del Carnevale. I due hanno riportato ferite da arma da taglio. In base a quanto raccontato alla polizia, ad aggredirli sarebbe stato un extracomunitario, che li avrebbe feriti con un coltello du-

rante una lite scoppiata per un apprezzamento fatto dall’immigrato alla ragazza. La giovane, ferita al gluteo, è stata dimessa dall’ospedale poco dopo, il fidanzato, colpito all’addome, è stato sottoposto a intervento chirurgico; le sue condizioni non sono giudicate gravi. Padova - Ancora in Veneto: gettato ieri il guanto di sfida carnascialesco. Centouno chef si affronteran-

no per due giorni nello storico Caffè Pedrocchi di Padova nell’ambito della rassegna carnevalesca «La carica 101 cuochi alla corte di Gargantua e Pantagruel». Il piccolo esercito di maestri della cucina è stato chiamato a raccolta dall’Associazione professionale Cuochi Italiani; ognuno dei partecipati dovrà portare una ricetta dedicata ai due simpatici giganti resi celebri nella

prima metà del 1500 dai romanzi di Francois Rabelais. Bergamo - Sfilata drammatica a Grumello del Monte. Un giovane bergamasco di 21 anni è finito in ospedale dopo essere caduto da un carro allegorico durante la sfilata. Era seduto su un carro, indossando una veste da cavaliere quando, in prossimità di una curva, ha perso l’equilibrio ed è finito a terra.

Valanga travolge alpinisti Un morto

Un noto tatuatore in occasione della precedente convention mondiale in materia avvenuta a Lisbona

Dodicimila visitatori, i maestri internazionali presenti ed il fruscio delle macchinette

Milano assaltata dai “tattoo fan” MILANO - Il rumore delle macchinette sembra quello delle zanzare attorno a una risaia. E l’inchiostro che i tatuatori lasciano nella pelle con perizia dà vita a disegni che i loro clienti contemplano soddisfatti come nuove opere d’arte sul loro corpo. Piedi, spalle, braccia, mani. Molti degli oltre 12.000 visitatori, passati in questi tre giorni dalla 14/ma Milano Tattoo Convention, hanno approfittato per farsi marcare un nuovo lembo di pelle. Sono arrivati un po’ da tutta Italia e da mezzo mondo, perché non capita spesso di finire sotto le mani degli artisti più famosi del panorama mondiale. Nei saloni del Quark Hotel, uno degli stand più affollati è quello di Filip Leu, svizzero considerato innovatore

del tattoo contemporaneo, che ha imparato il mestiere dai suoi genitori, che ora lo osservano con orgoglio mentre disegna, sul collo del piede di un ragazzo, un volto con un corno che spunta dal cranio. Il ’paziente’ sorride, e tutto intorno è uno scattare di flash. Così come nei pressi di Gian Maurizio Fercioni, tatuatore di molti volti noti dello sport e dello spettacolo italiano. Nessuno rivela i prezzi delle proprie opere, ma si va da qualche euro a molte centinaia. Tra gli appassionati c’è gente di ogni età, giovani e meno giovani e anche chi, come Massimo, porta il piccolo Marco nel marsupio. È difficile trovare il tatuaggio più strano. C’è la ragazza che si fa disegnare sulla schiena una tigre che ruggisce

sulla roccia di una cascata, la donna che vuole una rosa sul palmo della mano, e il ragazzo che resta ore sul lettino per avere un samurai disegnato sulla schiena con la tecnica giapponese, con l’ago che entra nella pelle in senso obliquo. Di contorno, c’è stata l’elezione di Miss Pin Up, spettacoli di body painting e concerti. «È una grande convention, una delle migliori al mondo, serve per lavorare ma soprattutto scambiarci idee sul nostro lavoro», sorride Marco Serio, artista newyorkese, mentre prepara il bozzetto della sua prossima opera. Questa festa della creatività, infatti, oltre che una vetrina, è anche un’occasione per gli operatori (sono 1.200 gli studi in Italia) per aggiornarsi.

L’insufficienza di magistrati è tale che molti tribunali non hanno sostituti

Genova è stata scelta come prima città per la campagna dell’Uaar

ROMA - Ci sono ormai procure, come quelle non solo nel Mezzogiorno, visto che le procuper i minorenni di Caltanissetta e Reggio re di Pavia e Alba sono nella stessa situazioCalabria in cui non c’è nemmeno un sostitu- ne che si registra ad Enna: su 4 sostituti to, ma solo il capo dell’uffiprevisti ce n’è uno solo in sercio. E altre, come quella di Complica tutto vizio. E i prevedibili effetti saGela, dove l’unico sostituto il divieto di far coprire ranno devastanti. «Non solo presente su un un organico ai “novellini” le sarà impossibile indagare e fadi cinque persone, sta per ani processi alle grosse orgacariche monocratiche re dar via, assieme a due collenizzazioni criminali - spiega ghi ’prestati’ temporaneamente da altri uffici il presidente dell’Anm Luca Palamara - ma giudiziari. Annunciato da tempo dall’Associa- anche ai responsabili di reati comuni di allarzione magistrati, il rischio chiusura per diver- me sociale, dalla pedofilia alla violenza sessi uffici requirenti sta diventando realtà, e suale. Se si va avanti così, è lo sfacio».

GENOVA - Dopo le polemiche delle settima- è che credono nella libertà di espressione». Il ne scorse ed il cambio di slogan, l’ateobus primo slogan infatti - «La cattiva notizia è che scalda i motori a Genova: partirà oggi di buon Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai mattino, e seguendo il percorbisogno» - era stato bocciato so della linea 36 attraverserà Dopo il polverone dalla concessionaria degli spail cuore della città fino piazza lo slogan è stato zi pubblicitari Igp Decaux perDe Ferrari, dove sarà allestito “girato” sulla libertà chè ritenuto contrario al Codiun infopoint dell’Unione dece di autodisciplina pubblicidi espressione gli atei, agnostici e razionalitaria in quanto «lesivo delle sti (Uaar) per spiegare il senso della campa- convinzioni religiose delle persone». Per la gna. Sulle fiancate del bus dell’Amt si potrà campagna sono stati raccolti 27.013,79 euro leggere il messaggio: «La buona notizia è che ed il gruppo Facebook che sostiene gli ateoin Italia ci sono milioni di atei. Quella ottima bus ha 4500 adesioni.

Allarme giustizia: non c’è personale Stamani il primo viaggio dell’ateobus

BOLZANO - Due alpinisti sono stati travolti da una valanga mentre si arrampicavano su una cascata di ghiaccio sopra Solda, poco lontano dal Gran Zebrù. Nell’incidente è morto Rainhard Stecher, di 56 anni, di Prato allo Stelvio. Il suo compagno di cordata e compaesano, la guida alpina Kurt Ortler di 41 anni, è invece rimasto gravemente ferito. L’arrampicata sul ghiaccio è uno sport estremo che si può praticare solo per poche settimane all’anno. A causa degli inverni miti gli appassionati devono salire sempre più in quota per trovare le condizioni adatte. Il ghiaccio cambia velocemente: quando le temperature salgono diventa «marcio» come legno vecchio, se invece fa troppo freddo si rompe come vetro. A Solda oggi, con un bel sole e temperature intorno ai -12 gradi, le condizioni del ghiaccio sembravano perfette, anche se il pericolo valanghe era, come in tutto l’Alto Adige, marcato (grado 3 su 5). Ortler e Stecher hanno attaccato una cascata di ghiaccio, a 2.200 metri, poco sotto la stazione a monte della funivia che da Solda porta al rifugio Città di Milano. Stavano proseguendo bene, quando improvvisamente ha ceduto un pilone di ghiaccio, provocando una valanga che ha travolto i due alpinisti. Sul posto sono arrivati gli uomini del soccorso alpino di Solda, portati in quota da due elicotteri. «L’intervento di soccorso - racconta l’Aiut Alpin Dolomites - è stato molto difficile, perchè i due alpinisti erano sepolti da uno strato di neve e ghiaccio».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 7

Attualità

Ragazza in coma da sabato per meningite meningococcica ha fatto scattare a Ferrara imponente operazione sanitaria “Non è solo il clima variato il responsabile delle epidemie”

La malattia LA MENINGITE

I CASI IN ITALIA

È una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi)

Quelli recenti sono tutti di origine batterica da meningococco che ha un’incidenza in Italia di 3-6 casi ogni milione di abitanti e una letalità del 14%

LE CAUSE Generalmente di origine infettiva, la meningite può essere

Batterica

Più rara ma estremamente seria, può avere conseguenze fatali. È provocata da: meningococco (il più pericoloso) pneumococco (il più comune) haemophilus (poco diffusa)

Virale

Più comune, solitamente non ha conseguenze gravi e si risolve nell’arco di una decina di giorni ANSA-CENTIMETRI

Le autorità sanitarie, affiancate dalle forze dell’ordine, hanno usato ogni mezzo per rintracciare i clienti della discoteca e realizzare una profilassi quanto più estesa di coloro che sono venuti a contatto con la ventenne

VIENNA - Esperti di salute pubblica prudenti davanti agli scenari apocalittici che vedono nei cambiamenti climatici il motore di nuove epidemie. Ci sono posizioni diverse, nel congresso sulle malattie emergenti organizzato da Società internazionale per lo studio delle malattie infettive (Imed) e Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), ma tutti sono d’accordo che non ci sono dati sufficienti per giustificare un allarme epidemie legato ai cambiamenti climatici. Per il responsabile scientifico degli Ecdc, Jonathan Suk, bisognerebbe istituire una rete per la ricerca. Il progetto che la prevede si chiama European Environment ans Epidemiology Network. «Pensiamo - dice - che sia importante quantificare i rischi e capire in che modo la salute della popolazione possa essere interessata dai cambiamenti climatici». Per uno dei maggiori esperti di malaria e malattie veicolate dalle zanzare, Paul Reiter, dell’unità di ricerca su Insetti e malattie infettive dell’Istituto Pasteur di Parigi, «la diffusione delle malattie è un problema molto complesso, che dipende da moltissimi fattori. Le variazioni della temperatura così come le piogge sono solo alcune variabili. Nella grande maggioranza dei casi bisogna considerare anche altre cause, come ecologia e comportamento: se epidemie di colera o morbillo dipendono in gran parte da ecologia e comportamento umano, nel caso della malaria bisogna considerare ecologia e comportamenti delle zanzare che la veicolano ed ecologia e comportamenti umani».

Profilassidopolosballo Ha vent’anni e ha lavorato come animatrice in una discoteca FERRARA - Una ventenne da sabato è ricoverata in coma farmacologico nell’ospedale Sant’Anna di Ferrara per una meningite iperacuta da meningococco. La ragazza, impiegata in un negozio di parrucchiere, aveva anche lavorato come animatrice in una discoteca ed è stata a contatto con un gran numero di persone. Ieri è scattato il protocollo anti-meningococco. Per la profilassi, i sanitari hanno cercato di mettersi in contatto con i clienti del locale con tutti i mezzi: telefono, sms, internet. Lo ha reso noto un comunicato congiunto di Azienda Ospedaliero Universitaria e Azienda Usl di Ferrara, precisando che si è trattato di «un lavoro estremamente dettagliato e corposo, messo in atto dai medici grazie anche alla collaborazione delle persone che lavorano con la ragazza ammalata, delle guardie mediche e delle forze dell’ordine cittadine». La paziente «colpita da meningite - spiega la nota - è ricoverata presso l’U.O. di Rianimazione del S.Anna. Le sue condizioni di salute sono stabili. La prognosi è riservata e saranno necessarie 48 ore per poterla sciogliere». L’esperto - La stretta vicinanza fisica ed il contatto prolungato nel tempo. Sono queste le due condizioni principali per il contagio nel caso di meningite batterica. A sottolinearlo è il direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Università di Brescia Giampiero Carosi. Il rischio di contagio, spiega

All’esordio la meningite presenta sintomi simili all’influenza, come sonnolenza, cefalea, inappetenza. Dopo 2-3 giorni però peggiora

Fratture in varie parti del corpo: è in rianimazione. Le forze dell’ordine hanno trattenuto l’autista

Investito dal pullman tifoso genoano

Genova, il luogo della disgrazia

FIRENZE - Fratture delle gambe, del bacino, dello sterno, di alcune costole; stato ipoteso, instabile emodinamicamente. È questo il primo referto stilato dai sanitari del pronto soccorso del San Martino per Gabriele Amato,

36 anni, il tifoso genoano investito ieri sera mobilisti avrebbero segnalato all’autista di ferdal pullman della Fiorentina. La prognosi è marsi perchè il pullman era danneggiato. Alriservata. Nessuno a bordo del pullman della l’altezza di Lavagna, la polizia stradale avrebFiorentina si sarebbe accorto di quanto succes- be raggiunto telefonicamente i dirigenti viola so all’uscita dallo stadio di Genova dove il e l’autobus si è quindi fermato all’altezza di tifoso rossoblù è finito sotto le Sestri Levante dove sono arriruote dell’autobus. È quanto si L’automezzo scortato vate alcune volanti della apprende da ambienti vicini dalle volanti non ha polstrada. I giocatori viola soalla società viola che, però, evitato il giovane che no rientrati in nottata con un non ha fatto alcuna dichiarazionuovo pullman. La polizia stracontestava i viola ne ufficiale. Il pullman sarebdale ha sequestrato l’automezbe uscito dallo stadio Ferraris scortato da quat- zo e lo ha posto a disposizione dell’A.G.; inoltro volanti, due davanti e due dietro, e sareb- tre ha trattenuto l’autista per ascoltarlo sull’acbe stato assalito da un centinaio di tifosi che caduto. In mattinata erano stati i tifosi viola avrebbero tirato lattine e bottiglie e preso a ad essere oggetto degli accertamenti della calci il mezzo. Lungo l’autostrada diversi auto- Polfer per il viaggio in gruppo senza biglietto.

l’infettivologo, «si determina quando c’è una fase acuta dell’infezione in atto e siamo in presenza, nel soggetto colpito, di un’alta carica batterica. Il contagio avviene principalmente attraverso la trasmissione di goccioline di saliva, ad esempio parlando o tossendo». Per questo, rileva, «due sono le condizioni di rischio: la vicinanza al soggetto in un raggio limitato di 1 o 2 metri, ma anche il contatto prolungato dal momento che perché ci sia contagio è necessaria la presenza di una carica batterica molto elevata». Ciò significa, afferma Carosi, che «è molto improbabile che nella discoteca possa essersi verificato un contagio per un alto numero di persone, poichè poche saranno state quelle a strettissimo contatto e per un tempo prolungato con la ragazza. Ma non potendosi individuare questo circolo ristretto di soggetti, è chiara la necessità di contattare tutti i presenti come misura precauzionale». Fondamentale, aggiunge Carosi, è inoltre «contattare per la profilassi le persone che sono state a stretto contatto con la ragazza nei dieci giorni precedenti il ricovero». La meningite è un’infiammazione di origine batterica o virale delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale. Si tratta di una malattia grave ma curabile nella maggioranza dei casi, e per cui è importante una diagnosi tempestiva. Sono circa 900 ogni anno i casi di meningite batterica.


8 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Attaccato a giorni alterni il contingente di pace in Afghanistan

Italianiin costanteallerta “Missione pericolosissima” La Russa ammette in Rai: “Di fronte bande di talebani che erano a Sud”

L'impegno attuale in Afghanistan LE TRUPPE ITALIANE

LO SCHIERAMENTO DELLA NATO

Oggi

Totale truppe

55.100 Nel 2008

ROMA - Serve dire «tutta la verità»: quella in Afghanistan è una missione «pericolosissima» per gli italiani. Lo ha sottolineato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Ed i numeri forniti dal generale Paolo Serra, comandante del contingente dislocato ad Herat, lo confermano: in due mesi ci sono stati ben 30 tentativi di attacco contro gli italiani, in media uno ogni due giorni, con un aumento del 56% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il ministro, ospite della trasmissione ’In 1/2 h’ su RaiTre, ha elogiato «il nostro modo di intendere la presenza militare in Afghanistan, teso alla ricostruzione ed al contatto con la popolazione civile, ma - ha scandito bisogna togliersi dalla tesa che

2.795

Kunduz Kunduz

2.270

Herat

Jalalabad

KABUL

IL RINFORZO 2009 CONTINGENTE Soldati del comando multinazionale di reazione rapida della Nato

Khowst

Farah Kandahar Kandahar

DISPIEGAMENTO Schieramento nella zona di Farah ANSA-CENTIMETRI

non sia pericoloso. È pericolosissimo. Noi non siamo in guerra, ma siamo lì ad usare la forza giusta contro chi è un pericolo per l’Italia in termini di terrorismo». Come esempio di area rischiosa, La

Fonte: Nato, ultimo aggiornamento disponibile 12 gennaio 2009

Russa ha citato la provincia di Farah, dove «stiamo finendo di schierare un Battle Group in grado di affrontare anche situazioni di forza giusta in maniera continua perchè la zona non ha niente di me-

glio rispetto alle zone più pericolose del’Afghanistan». Quanto alle richieste, provenienti dagli Stati Uniti, di un aumento dell’impegno militare, il ministro ha preso le distanze. «Noi - ha ricordato - abbia-

Strade non sicure: approvvigionamenti via aria alle forze Nato

mo attualmente 2.700 uomini; qualche mese fa erano 2.400. E abbiamo stabilito che nei primi sei mesi del 2009 arriveremo al massimo a 2.800 uomini». Gli Stati Uniti, ha aggiunto, «hanno ragione a dire che servono più uomini per trasferire alle forze afgane il controllo del territorio. È dunque giusto aumentare soldati, ma l’Italia è il terzo Paese contributore; prima di noi, dunque, altri devono fare uno sforzo». Comunque, ha concluso, «mai dire mai, soprattutto se in altre missioni all’estero,

per esempio nei Balcani, ci fosse un calo nell’impiego dei nostri uomini. Ora però mi sento di dire che il numero non sarà aumentato». E sulle minacce al contingente italiano è stato chiaro il generale Serra. «nella nostra area, grande come da Trieste a Torino - ha detto -, c’è un’attività molto sostenuta da parte degli insorgenti, perchè nel Sud dell’Afghanistan ci sono i militari americani ed inglesi e loro si muovono verso nord per cercare un posto più sicuro. Noi cerchiamo di contenere questa attività».

Lo accompagnerà per tutto il tragitto Shimon Peres In Inghilterra nuove versioni sulla vicenda della quindicenne che ha partorito una bimba

Benedetto XVI in Israele Squallore e farsa sul bambino-padre a 13 anni Olmert conferma la visita Altri minorenni avrebbero fecondato la madre Ed i genitori separati di Alfie si disputano i soldi del racconto esclusivo ai giornali

Il Papa ieri a Roma: “Confessare per evitare morte dell’anima”

CITTÀ DEL VATICANO - Il viaggio del Papa in Terra Santa, con tappe in Giordania, Israele e Territori palestinesi, si sta progressivamente mettendo a fuoco. Dopo l’annuncio fatto da Benedetto XVI ai rabbini statunitensi lo scorso 12 febbraio, ieri la conferma della visita è stata data dal primo ministro israeliano Ehud Olmert. «In maggio - ha detto Olmert ai cronisti, prima della seduta del Consiglio dei ministri a Gerusalemme - - si svolgerà una visita importante, quella di papa Benedetto XVI». «Il Capo dello Stato Shimon Peres - ha aggiunto Olmert - lo accompagnerà durante il soggiorno, che viene organizzato dall’ufficio del primo ministro». Quale sarà il primo ministro israeliano per quel periodo non è ancora dato saperlo, ma la diplomazia dello Stato ebraico e quella vaticana stanno definendo dettagli e condizioni del viaggio che dovrebbe avvenire tra la prima e la seconda decade di maggio. La visita in Terra Santa di Benedetto XVI assomiglierà molto, come scansione logistica, a quella di Giovanni Paolo II del 2000.

Per la prima volta l’ambasciatore presente in Grecia per scusarsi

Sessantasei anni dopo, l’Italia commemora morti di Domenikon DOMENIKON (GRECIA) - La divisione Pinerolo il 16 febbraio 1943 si fermò vicino Domenikon. Appena i militari scesero dagli automezzi per scaricare i viveri, divennero bersaglio di un intenso fuoco partigiano. E nove uomini persero la vita: seguì un’immediata rappresaglia. Rastrellati i maschi dai 15 agli 80 anni, vennero passati per le armi e sepolti in fosse comuni. In tutto 150. Un’ecatombe. Ieri, a 66 anni di distanza, alla commemorazione di quell’eccidio rimasto impunito, ha per la prima volta partecipato un ambasciatore d’Italia,

Le vittime furono 150 circa

Giampaolo Scarante. Il quale non ha avuto esitazioni nell’ammettere le responsabilità dell’Italia e chiedere implicitamente scusa.

LONDRA - Si trasforma in una farsa alquanto squallida la vicenda di Alfie Patten, il bambino di Eastbourne (Inghilterra) che è diventato padre a soli 13 anni: un adolescente di 16 anni, Richard Goodsell, ha detto ieri al News of the World di essere quasi certo di essere lui, e non Alfie, il papà della piccola Maisie, visto che ha «condiviso il letto» con la mamma, la 15enne Chantelle, varie volte nel giro di tre mesi. E un altro, Tyler Baker, 14 anni, dice di temere che la bambina possa essere la sua, visto che ha avuto rapporti sessuali con Chantelle circa nove mesi fa. Il domenicale rivela inoltre che Chantelle avrebbe fatto sesso con otto adolescenti attorno al periodo in cui Maisie fu concepita. La madre di Chantelle, Penny, ha definito «spazzatura» questa notizia, affermando che sua figlia ha perso la verginità con il piccolo Alfie, che mostra anche meno della sua età. Molti degli asseriti incontri sessuali con questi altri teenager, dice il giornale, sarebbero avvenuti proprio nella casa popolare dove Penny vive con Chantelle e i suoi altri quattro figli. Richard, un apprendista chef, dice al domenicale di aver avuto rapporti sessuali con Chantelle almeno tre volte: «So che potrei essere il padre - spiega -. Tutti pensano che io lo sia, i miei amici dicono che la bambina ha i miei occhi, e persino mia madre lo pensa. Solo un test del dna può chiarire questa cosa nel modo giusto. Se sono il padre, ho il diritto di saperlo». Molto più ansioso Tyler, che va a scuola: «Sono stato a letto con Chantelle più o meno nove mesi fa

La copertina del Sun con Alfie Patten, ragazzino inglese di 13 anni che è diventato la settimana scorsa padre di una bambina, Maisie Roxanne

- dice - Ora sono davvero preoccupato che io possa essere il padre. Spero di no. I miei amici mi prendono giro, ma non è una cosa da

ridere, è una cosa seria...». I due possibili padri e i loro genitori hanno fatto dichiarazioni giurate ai rispettivi avvocati, fornendo dettagli

sui rapporti sessuali avuti con Chantelle. Le rivelazioni che mettono in dubbio la paternità di Alfie giungono mentre è esploso lo scontro, tra i genitori separati del bambino papà a 13 anni, su chi debba guadagnare dalla vendita dei diritti sulla vicenda, che ha fatto il giro del mondo. Sembra che entrambi vogliano stringere accordi con tv e periodici. Dennis si è ieri presentato ai giornalisti con indosso una maschera da diavolo, e avrebbe detto a un reporter, citato dal Mail on Sunday: «Avrei preferito che questa bambina non fosse mai nata. Ma è nata. Alfie è troppo giovane ma io devo guadagnarci il più possibile. Me lo porterò a Londra con me. Voglio vendere la sua storia, ho sentito che c’è gente pronta a pagare un sacco di soldi».

Decine di persone coinvolte, decessi poco chiari e approvvigionamenti basati su corruzione

Concussione per gli alti ufficiali americani in Iraq Mazzette segnate svelano giri per milioni di dollari WASHINGTON - Tangentopoli americana a Baghdad: due alti ufficiali americani di stanza in Iraq tra il 2003 e il 2004 sono finiti sotto inchiesta con l’accusa di concussione da parte delle autorità federali americane per una serie di casi di corruzione in Iraq che avrebbero coinvolto decine di persone, e che riguarderebbero un giro di denaro di milioni e milioni di dollari. Lo ha rivelato ieri il New York Times, che in prima pagina pubblica quella che definisce «una vicenda dai tipici contorni del romanzo pulp», e che ha tutte le caratteristiche tipi-

Militare Usa pattuglia Baghdad

che di una tangentopoli militare: aziende che hanno corsie preferenziali nelle gare d’appalto, ufficiali corrotti, uomini d’affari uccisi, mazzette da 50 mila dollari al colpo consegnate in banconote da 100 dollari nascoste in scatole per la pizza, oppure in sacchi di plastica che liberamente circolavano tra gli uffici Usa di Baghdad impegnati nei servizi di ricostruzione. Secondo il quotidiano, fino ad oggi dagli Stati Uniti è arrivato in Iraq per la ricostruzione un ammontare complessivo di denaro pari, se non superiore, ai 125 miliardi di dollari.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 9

Cronache in breve Discarica abusiva sequestrata a Brindisi BRINDISI- Sequestrata a Brindisi un’area di circa 30mila metri quadri sulla quale sono state scaricate illegalmente circa 50 tonnellate di rifiuti speciali. La Guardia di Finanza, che ha scoperto la discarica grazie a ricognizioni fatte in elicottero, ha anche denunciato un autotrasportatore sorpreso a scaricare ulteriori rifiuti. Nella discarica è stato smaltito materiale ferroso, plastica, legno e vetro.

E’ partita la stagione delle miss: tre more sul podio della Germania Erano in ventidue a contenderle il titolo di più bella in assoluto

Delfino ucciso nel Viterbese colpito dall’elica di una barca VITERBO - Un delfino di circa 100 kg di peso è stato trovato morto su una spiaggia di Montalto di Castro, in provincia di Viterbo. Aveva sul corpo ferite che, secondo gli uomini della delegazione della Capitaneria di Porto di Montalto, potrebbero essere state causate dalle eliche di una barca. Il ritrovamento è stato fatto da alcuni pescatori che hanno subito avvisato le autorità. La carcassa del delfino è stata rimossa.

Estradizione Battisti: “Si decida col cuore” PADOVA - «I giudici brasiliani decidano con il cuore, non con la penna...». Così in un dibattito a Padova sul caso Cesare Battisti si è espresso Adriano Sabbadin, figlio di Lino, il macellaio ucciso dai Pac a Caltana nel 1979. Sabbadin ha preso parte al confronto «Caso Battisti, come è potuto succedere?» organizzato dal Comune per ricordare i 30 anni dall’omicidio Sabbadin, uno dei fatti di sangue per i quali Battisti è stato condannato all’ergastolo.

Marijuana nello zaino In manette due operai ROMA - Due operai di origini calabresi di 17 e 18 anni sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo di Roma Piazza Dante con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due ragazzi sono stati sorpresi dai militari con 800 grammi di marijuana negli zaini.

Due adolescenti gravi dopo una sparatoria LONDRA - Due giovani di 18 e 19 anni sono in condizioni gravi dopo essere stati raggiunti da colpi d’arma da fuoco a Neasden, nel nordovest di Londra. La polizia ha specificato che i due non si sono sparati a vicenda. L’ambulanza è stata chiamata nella zona di Blackbird Hill, i paramedici hanno trovato i due ragazzi a terra.

BIBBIENA (AREZZO) - Uno studente di 18 anni, Isac Beoni, di Bibbiena, è morto l’altra notte in un incidente stradale avvenuto sulla Statale 71, nel tratto che collega Bibbiena a Soci. Il giovane, alla guida di una Renault Scenic, per cause ancora in corso di accertamento ha perso il controllo della vettura, che si è schiantata contro un palo dell’illuminazione pubblica. Isac Beoni, figlio unico, era studente dell’Istituto Forestale di Pieve Santo Stefano, giocava a pallacanestro e rientrava a casa solo nel fine settimana. I primi a prestare soccorso sono stati gli occupanti del bus ’Agnese con Noi’, che nei fine settimana accompagna in discoteca i giovani per ridurre il numero degli incidenti. L’altro giovane che viaggiava a bordo della Scenic ha riportato ferite lievi. Sul luogo dell’incidente i mezzi del 118 e i carabinieri di Bibbiena.

Controlli sul territorio Arrestate 14 persone ROMA - Controlli l’altra notte dei carabinieri di Frascati a Tor Bella Monaca e Tor Vergata. Il blitz, che ha visto impegnati circa 50 uomini, ha consentito di controllare decine di locali pubblici, bar, sale giochi, internet point e discoteche della zona, e di identificare 380 persone, di cui 50 sono risultate pregiudicate. I militari di Frascati hanno arrestato in tutto 14 persone, molte quelle segnalate.

Trovato senza vita su una panchina MILANO - Un uomo è stato trovato morto ieri mattina su una panchina in via Pismonte, nell’area del parco di via San Dionigi, zona sud-ovest di Milano. Si tratta di una persona di circa cinquant’anni. Gli operatori del 118, giunti sul posto con ambulanza e automedica, hanno potuto solo constatare il decesso. Accertamenti sono in corso da parte degli uomini della Volante.

Si schianta a 18 anni nell’auto contro un palo

Scassinano parcometri con una forcina per capelli Doris Schmidts, nuova miss Germania. A sinistra Maria Ishutova, 2a, a destra Kristiana Rohder, 3a

Doris, reginetta tedesca

Nel giorno di San Valentino la Germania ha eletto la sua ragazza più bella: è Doris Schmidts, brunetta ventenne, a superare le 23 candidate e ricevere la corona della più bella di Germania. Nella terna vincente curioso è che non ci sia neanche una bionda a dimostrazione di un nuovo concetto di bellezza in questa nuova Germania multietnica. L’anno del cambiamento è stato nel 1996 quando fu una

liceale turco irachena Miss Germania 96. Figlia di un iracheno e di una turca, di teutonico aveva solo l'alta statura, ma la sua bellezza fu tale che venne eletta comunque "Miss Germania" Yasemin Mansoor di 17 anni. Doris Schmidts ha prevalso su Maria Ishutova, seconda e Kristiana Rohder, terza. Succede a una biondissima, Kim-Valerie Voigt, che al momento dell’elezione si dichiarò stupefatta di essere arrivata fino al quel risultato.

ROMA - I carabinieri di Roma Aventino hanno arrestato un algerino e un ucraino di 61 e 43 anni per furto aggravato in concorso. I due, ’armati’ di una forcina per capelli hanno forzato i parcometri per la sosta oraria nelle zone dei quartieri Aventino e Testaccio asportando tutte le monete contenute all’interno. Sabato pomeriggio, approfittando del tramonto, stavano per mettere a segno l’ennesimo ’colpo’ in via Icilio. Sorpresi da una pattuglia di carabinieri, i due immigrati hanno tentato di scappare, nascondendosi tra le auto in sosta, ma sono stati bloccati ed arrestati. La refurtiva, consistente in alcune centinaia di euro, è stata recuperata.

Talebani rilasciano Zimbabwe, paese alla fame Lieve scossa di terremoto Venezuela, se vincono i sì ostaggio cinese Mugabe compra mega villa in provincia dell’Aquila Chavez presidente a vita ISLAMABAD - I talebani pachistani hanno liberato un ingegnere in telecomunicazioni cinese, dopo averlo tenuto in ostaggio per oltre cinque mesi. Lo ha reso noto un portavoce dei talebani, che ha aggiunto che «l’ostaggio sta bene». L’ingegnere fu rapito insieme ad un altro collega di lavoro cinese e ad a due pachistani: l’autista e una guardia del corpo, che sono stati liberati dalle forze di sicurezza sette settimane fa.

ROMA - Una scossa di terremoto, «lievemente avvertita dalla popolazione», si è verificata in provincia de l’Aquila. Le località prossime all’epicentro - rende noto la Protezione civile - sono la stessa l’Aquila e Villagrande. Dalle verifiche della sala situazione Italia del dipartimento della Protezione civile al momento non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle 8,41 di domencia con una magnitudo di 2.0.

Sicurezza: ronde, nasce coordinamento in Veneto VENEZIA - Il primo coordinamento per le ronde di volontari civili in funzione di sicurezza è ai nastri di partenza in Veneto. L’avvio avviene per iniziativa della Lega Nord. Il Carroccio, con le ronde dell’associazione ’Veneto Sicuro’ conta già su 80-100 volontari che perlustrano da tempo i comumi balneari della costa veneziana (Jesolo, Caorle, Bibione). Questa sera a Caorle i volonatri cercheranno di dar forma al primo coordinamento provinciale, quello per il Veneto orientale.

Il presidente Mugabe

LONDRA - Lo Zimbabwe è devastato da povertà e malattie, ma il suo presidente Robert Mugabe si è comprato una villa lussuosa da 4 milioni di sterline nel quartiere di Tai Po a Hong Kong, secondo il Sunday Times. Secondo il domenicale, la villa si trova in un complesso residenziale circondato da alte mura e dotato di piscina e ampi giardini comuni. L’acquisto è avvenuto nel giugno 2008 attraverso un intermediario sudafricano.

Conducente ambulanza muore in uno scontro MILANO - Il conducente di un’autoambulanza della Croce San Carlo è morto in uno scontro con un’auto in largo Augusto, nel centro di Milano. Nell’impatto tra i due mezzi sono rimasti feriti, sembra in maniera non grave, il conducente della vettura e un collega del conducente dell’ambulanza. Per estrarre l’automobilista ferito dalle lamiere dell’auto sono intervenuti i vigili del fuoco.

Il presidente Chavez

CARACAS - Sono stati aperti ieri dalle 06:00 ora locale (le 11:30 ora italiana) i seggi elettorali in Venezuela, per il referendum costituzionale. Se vincono i sì, sarà possibile la rielezione indefinita della presidenza e delle altre cariche elettive. Al voto sono chiamati circa 17 milioni di venezuelani. In molte città si sono formate lunghe file davanti ai seggi. A Caracas, il partito del presidente Chavez ha iniziato la mobilitazione con squilli di tromba.


Pag. 10

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Concessionaria esclusiva di pubblicità telefono 0961996802 fax 0961903421

Lunedì 16 Febbraio 2009

Concessionaria esclusiva di pubblicità telefono 0961996802 fax 0961903421

CROTONE A sottolineare l’importanza di queste strutture è il gruppo che si è occupato della progettazione in località “Acqua della quercia”

«Servono le vasche di laminazione» «Consentono di regolare il deflusso delle acque dei fiumi ed evitano l’alluvione del centro abitato» CROTONE — Il gruppo di progettazione della Vasca di laminazione in località “Acqua della quercia” di Crotone, Francesco Calomino, Antonio Bevilacqua, Antonio Dionigi Gugliotta, Francesco Tricoli, Giuseppe Perri, Giovanni Dente, Saverio Schipani e Giuseppe Trocino, sottolineano la necessità delle vasche di laminazione: «Le ultime piogge hanno messo in evidenza, ancora una volta, quanto sia vulnerabile il nostro territorio nei confronti dei fenomeni naturali, quali: frane, smottamenti ed esondazioni. In tali circostanze le strade interrotte hanno mandato il traffico letteralmente nel caos. Il maltempo non ha risparmiato nemmeno la nostra costa, da noi spesso definita troppo fragile per via della forte erosione e subsidenza; le mareggiate hanno demolito molte costruzioni realizzate in prossimità degli arenili. Come ogni anno, in questo periodo si procede alla stima dei danni, che ri-

www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione

loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

sultano essere sempre più ingenti. Sappiamo da tempo che la nostra Regione è tra quelle a maggiore rischio idrogeologico, ma quanto registrato nella provincia di Crotone, in termini di danni e vulnerabilità del territorio, ha superato anche le più pessimistiche previsioni. Crolli di muri nel centro abitato di Crotone, con pericoli anche per la vicina chiesa di S. Domenico, mareggiate che hanno distrutto buona parte del porto di Cirò Marina, frane lungo le strade provinciali e comunali che hanno provocato notevoli disagi, esondazioni di torrenti nei territori di Cutro e Isola Capo Rizzuto, per non parlare di quanto è accaduto nei Comuni di Rocca di Neto e Strongoli. La mancanza di cultura e consapevolezza su come tutelare il territorio e prevenire i rischi, si intreccia con la cronica inadeguatezza delle risorse economiche da spendere in forma preventiva, ma da sprecare subito dopo gli eventi calamitosi. L'Autorità di Bacino ha da tempo individuato le zone a rischio, anche se la mappatura non è ancora completa. Il problema è che, per mancanza di fondi, solo una minima parte degli interventi di messa in sicurezza idrogeologica proposti all'attenzione delle Regioni viene effettivamente attuata. A Crotone, invece, dopo l'alluvione del 1996, eravamo riusciti ad ottenere i fondi per la realizzazione dei lavori più urgenti per la messa in sicurezza dell'abitato. Parte di

queste opere progettate sono state realizzate, come l'allargamento della sezione del fiume Esaro, il rifacimento di alcuni ponti e la realizzazione di due delle sei vasche di laminazione, una sull'Esaro e l’altra sul torrente Passovecchio. Queste opere, durante i recenti eventi meteorici, sono state collaudate con esito positivo, infatti hanno funzionato egregiamente, evitando una nuova alluvione sia nel centro abitato che nella zona industriale di Crotone. Occorre ricordare che le vasche di laminazione permettono nei casi di forte intensità di pioggia di regolare il deflusso delle acque che transitano nei fiumi invasando temporaneamente una parte del volume dell’onda di piena per restituirla successivamente; tale operazione detta “laminazione della piena” impedisce che la portata superi quella che può transitare nell’alveo di valle senza produrre danni. Questo dovrebbe far riflettere sulla enorme importanza del progetto complessivo di messa in sicurezza idraulica della città di Crotone, approvato dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile (Ord. N. 2469/96) e non completato per la mancanza di fondi. Inoltre si è assistito a una manifestazione di debolezza della Regione Calabria, poiché un’opera di grande rilevanza quale il canale scolmatore del Torrente Papaniciaro, progettata, finanziata e mandata in appalto, è stata cancellata in seguito a rinve-

nimenti di interesse archeologico decidendo di spendere le esigue somme rimaste a disposizione per la realizzazione di una vasca di laminazione sul corso dello stesso torrente. C’è da rilevare, inoltre, che tra le opere previste nel progetto preliminare redatto dal gruppo di progettazione incaricato dalla Regione Calabria (Ingg. Prof. Calomino, Bevilacqua, Tricoli, Gugliotta e Perri, con il prof. Dente, i Dott. Schipani e Trocino come consulenti), vi sono quelle relative alla messa in sicurezza dell'area urbana di Tufolo e Trafinello. In queste zone, oggi ad alta concentrazione edilizia, anche per le scelte urbanistiche del nuovo Prg, il rischio idraulico è notevolmente aumentato rispetto alla situazione presente all'epoca dell'alluvione del 1996. Per la messa in sicurezza di queste aree è necessaria la realizzazione delle vasche di laminazione previste in progetto, nel vallone di Tufolo, di Campanaro e Migliarello con la sistemazione idraulica degli alvei e dei relativi ponti. Inoltre, a protezione della S. S.106, ferrovia e attività produttive, si rende necessaria la sistemazione idraulica-forestale, anch'essa già progettata, di località S. Giorgio. Così come è assurdo che si stia costruendo la centrale turbogas in loc. Santa Domenica di Scandale proprio dove era prevista la realizzazione della vasca di laminazione sul torrente Mezzaricotta affluente del torrente Passo-

vecchio, prevista per la messa in sicurezza idraulica definitiva dell’area industriale di Crotone. Purtroppo, passata la tempesta le amministrazioni locali e la popolazione non hanno più la sensibilità di dare la giusta importanza al rischio idraulico perché spesso percepiscono i piani di sistemazione idrogeologica, in larga parte, come vincoli all’utilizzo di questa o quella porzione del territorio e comunque devono farsi sempre i conti con la difficoltà nel reperimento di risorse economiche. Il territorio e l’ambiente hanno bisogno, invece, di un processo di governo pluriennale, ma continuo che superi le esigenze particolari e gli opportunismi del momento. E’ essenziale disporre di una struttura tecnica adeguata che abbia le conoscenze e competenze giuste per affrontare queste complesse problematiche, uno strumento forte che sappia garantire, al suo interno, una crescita delle professionalità, ed, all’esterno, una efficacia nelle scelte progettuali con una attenta valutazione e verifica degli interventi non limitandosi alla mera elargizione di fondi. La Pubblica Amministrazione non può da sola risolvere il problema della messa in sicurezza del territorio, ma ogni soggetto coinvolto deve fare la sua parte; ognuno, dal professionista all’impresa, dall’amministratore al cittadino, deve controllare la qualità del proprio contributo al processo complessivo».

Reggio, arrivano 24 nuovi agenti della Municipale

REGGIO La cifra stanziata dal Comune per la manutenzione delle arterie è di 1 milione e 770 mila euro

REGGIO CALABRIA — Entro i primi giorni del prossimo mese di aprile, 24 nuovi agenti di polizia municipale saranno in servizio. Nel corso di una conferenza stampa è stato infatti illustrato il percorso formativo che i neo assunti andranno a svolgere. All’incontro con gli operatori dell’informazione erano presenti il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti, l’assessore comunale ai trasporti Amedeo Canale ed il comandante della polizia municipale Alfredo Priolo. A breve infatti avrà inizio la prima parte della formazione degli agenti che durerà quattro settimane e si svolgerà in aula. Le altre due rimanenti settimane verranno effettuate in strada con personale esperto ed in aula. Tra i formatori ci sarà anche il comandante della polizia municipale di Milano Emiliano Bezzon. Nel corso della conferenza il Sindaco Scopelliti ha ringraziato la commissione che ha proceduto a selezionare i nuovi agenti formata dal comandante Priolo, dall’ufficiale della guarda di Finanza Barbieri e dal vicequestore Trotta. Oltre 3000 furono le domande presentante e circa 1100 i partecipanti al concorso. «Il nostro obiettivo è quello di esaurire la graduatoria dei 50 idonei entro il 2011 ma oltre la volontà amministrativa - ha sottolineato il Sindaco Scopelliti - dobbiamo rispettare la normativa nazionale in tema di assunzioni ed i pensionamenti dal corpo». «I nostri agenti sono stati presi a modello da altre città d’Italia e ciò non può che inorgoglirci ed attesta le grandi capacità dei nostri uomini - ha sottolineato l’assessore Amedeo Canale».

REGGIO CALABRIA — Ammonta a

«Stanziati i fondi per le strade della città» circa 1 milione e 770 mila euro la cifra stanziata dal Comune di Reggio Calabra, per fare fronte all’emergenza della manutenzione di tutte le strade del territorio cittadino. Sull’argomento il Sindaco Giuseppe Scopelliti, alla presenza del direttore generale dell’ente, Franco Zoccali, ha convocato nuovamente i dirigenti dell’ufficio programmazione e manutenzione, Pasquale Crucitti e Marcello Cammera, il responsabile dei lavori del metano, Giuseppe Granata, il direttore generale della società mista, Multiservizi, Paolo Vazzana, per avere un quadro esatto sulla grave situazione delle strade cittadine. Durante l’incontro il Sindaco ha chiesto ai presenti l’elenco completo e dettagliato delle opere appaltate, gli importi, le ditte aggiudicatici, nonché i relativi responsabili di procedimento, disponendo energicamente un’azione decisa ed incisiva di controllo dei lavori di manutenzione e sulla qualità del materiale utilizzato. Le segnalazioni dei cittadini, infatti, provengono da tutte le circoscrizioni e molte di queste lamentano la scarsa qualità dei lavori eseguiti, situazione ritenuta insostenibile. Dalla società mista, Multiservizi, il Sindaco ha preteso un impegno maggiore, incrementando le squadre operative da utilizzare nella manutenzione, compresi i giorni festivi. «Siamo stanchi di dover constatare quotidianamente - ha dichiarato il Sindaco Scopelliti -

che gli sforzi profusi in questi anni siano vanificati da questi episodi. Girando ogni giorno per la città ho constatato i danni dovuti alle pessime condizioni del manto stradale. Ho insistito molto sui controlli e sulla vigilanza reale nei cantieri, non possibile ripetere gli stessi errori, non si transigerà più su future inadempienze. La comunità reggina - ha proseguito il Sindaco - è stanca di certe superficialità. Nei giorni scorsi erano previsti alcuni

interventi sul manto stradale, rinviati a causa delle persistenti piogge. Purtroppo le previsioni meteo, in questo momento, non ci momento non ci aiutano e anche nella prossima settimana avremo qualche difficoltà, siamo comunque pronti ad intervenire qualora il tempo migliorerà. Nel frattempo ha concluso Scopelliti - abbiamo predisposto con la Multiservizi alcuni interventi, cosiddetti “tampone”, per superare le emergenze».

Concessionaria esclusiva di pubblicità tel. 0961.996802 fax 0961.903421-903784 Sede legale: località Serramonda di Marcellinara


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 11

CALABRIA CATANZARO L’intervento della Federazione provinciale del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore, sulla celebrazione del 10 febbraio

«Giornata del Ricordo, Scuola assente» «Alla Shoa, invece, solo pochi giorni prima, è stato dato uno spazio eccessivo» CATANZARO — La Federazione

provinciale del Movimento Sociale - Fiamma Tricolore, sezione “F. lli Capocasale” di via Case Arse 22, intreviene sulla “Giornata del Ricordo”. «La presente nota intende essere un riepilogo ed un definitivo chiarimento, almeno per quest’anno, rispetto alla “Giornata del Ricordo” ed alle manifestazioni che sono state attuate in tale occasione, ad iniziare da quella che abbiamo collaborato ad organizzare ed a portare a termine il 10 febbraio a Lamezia Terme con la eccellente e toccante testimonianza di Gian Micalessin. A prescindere dalle valutazioni espresse in merito al dramma degli Italiani di Fiume, Istria e Dalmazia dall’attuale Presidente della Repubblica - che ha dimenticato, o volontariamente omesso, di dire agli Italiani chi furono gli autori di questo genocidio, per sessant’anni dimenticato e nascosto a tutti, pur non esimendosi dal solito pistolotto, del tutto fuori luogo nella fattispecie, sulle responsabilità del Fascismo e del Nazismo (?) - tanti gruppi ed Associazioni hanno inteso onorare la memoria delle tantissime LAMEZIA TERME — Vittorio Gi-

gliotti, responsabile di “Cantiere Laboratorio”: «In occasione del “Giorno del Ricordo” del 10 febbraio 2009, l’incontro al Teatro Umberto di Lamezia Terme che ha visto Cantiere Laboratorio tra i sodalizi organizzatori, è stato momento di riflessione su quanto accaduto in Istria, nel territorio di Trieste e in gran parte della Venezia Giulia a partire dall’8 settembre 1943 a tutto il 1946, quando i partigiani comunisti di Tito (rivoluzionario di professione e agente salariato del Comintern) usavano le Foibe (cavità naturali molto profonde) per l’eliminazione di fascisti e di parte della popolazione civile italiana, attraverso una vera e propria pulizia etnica: un vero e proprio genocidio che ha colpito gli italiani in quanto tali. Centinaia di migliaia furono i profughi in un esodo senza precedenti nella nostra storia, migliaia di morti nelle Foibe e nei vari campi di concentramento comunisti nel tentativo di ripulire dalla presenza italiana le zone conquistate (o regalate?),

vittime, avremo mai la ventura di poterne sapere il numero esatto?, dell’odio belluino dei partigiani titini contro l’Italia e gli Italiani. A noi del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore si sono affiancate le associazioni “L’Orizzonte”, “Almerigo Grilz”, Cantiere Laboratorio” e il Comitato Martiri delle Foibe; a Catanzaro hanno sfilato i giovani di “Alternativa Popolare” ed a Lamezia quelli di “CasaPound Italia”; un’azione “futurista” è stata compiuta, ancora a Catanzaro, da “Gioventù Italiana” con l’imbandieramento di Corso Mazzini, mentre “Nuova Era” ha prodotto un gazebo informativo; a Borgia i giovani di “Gioventù Nazionale” hanno effettuato un volantinaggio ed in due Istituti scolastici di Catanzaro Lido gli stessi giovani hanno chiesto di poter effettuare una Assemblea per celebrare questa ricorrenza. Anche qualche amministrazione comunale (vedi Stalettì e Crotone) nonché i componenti dell’Associazione Nazionale del Fante di Falerna hanno organizzato manifestazioni e convegni che ricordassero la data. Un plauso particolare ed un ringra-

«Un plauso particolare, invece, al Comune di Lamezia per aver deciso di intitolare una via della Città»

ziamento, anche a nome dei tanti familiari dei nostri connazionali periti ma, soprattutto, di quelli che da allora sono costretti a vivere in altra parte d’Italia, che però non è la loro terra natia, all’Amministrazione Comunale di Lamezia per aver deciso di intitolare una Via della Città proprio ai Martiri delle Foibe. Unica, e grave a nostro giudizio, assenza è stata quella delle Istituzioni Scolastiche - che solo po-

LAMEZIA TERME La soddisfazione di Vittorio Gigliotti per la riuscita dell’incontro

«Importante riflessione per le vittime delle Foibe» annettendosi la Venezia Giulia e il Friuli orientale fino al fiume Tagliamento. L’autorevole, forte e toccante testimonianza nella narrazione di quegli avvenimenti di Gian Micalessin, figlio di esuli istriani, giornalista de “Il Giornale” e reporter di guerra, ha dato ampio risalto a questo importante avvenimento nella nostra città. Un ringraziamento particolare e doveroso per la presenza, a nome dell’amministrazione comunale, del vice-sindaco dott. Giuseppe Vitale che ha elogiato l’iniziativa poiché “accantona la congiura del silenzio che ha coperto, sotto la polvere dell’oblio, la tragedia delle Foibe”, annun-

chi giorni prima avevano, anche eccessivamente e spesso senza rigore storico, celebrato “La giornata della Memoria” sulla shoa - e che invece hanno omesso completamente di dare spazio ad un dramma tutto Italiano che la Storia ha riportato alla memoria ed all’attenzione del Mondo. Queste poche righe anche a conforto delle note apparse sulla stampa locale, una a firma di Danilo De Fazio che chiedeva l’intitolazione di una via a Norma Cossetto - una delle vittime del genocidio di cui si è venuta a conoscere la drammatica vicenda legata alle indicibili sevizie subite prima di morire - e l’altraa firma di Giovanni Iuffrida che chiede ad una non meglio identificata “destra” di svegliarsi dal torpore e di tornare a fare la “destra” come forse l’aveva conosciuta lui e che, ci dispiace dirlo al nostro amico, non esiste più da anni (se si riferisce ad An) mentre la “altra destra” esiste e gli esempi che abbiamo portato sopra lo attestano, e la Fiamma Tricolore ha l’orgoglio e la presunzione di averne preso l’eredità e di rappresentarla “tra la gente e con la gente! ”». ciando che l’amministrazione comunale avvierà la procedura per intitolare una via ai “Martiri delle Foibe”. Così come molto gradita è stata la presenza dell’ing. Francesco Grandinetti e della sua emittente televisiva “City One”, una voce al servizio della nostra città, che ha dato risalto all’incontro. Ringrazio, altresì, quanti, come singoli, associazioni e circoli culturali, hanno condiviso e preso parte alla Giornata. Non si è trattato di nessun revisionismo perché la verità non può essere revisionata, ma di una lettura degli avvenimenti alla luce della realtà storica affinché quest’ultima diventi, dopo sessant’anni di occultamento, memoria condivisa di tutto il popolo italiano, senza letture approssimative ed ideologiche imposte con la complicità di quanti in Italia sapevano, ma tacquero; e in Occidente aiutarono Tito ad imporre l’ideologia comunista alla Jugoslavia attraverso la disinformazione, sterline e dollari, con il tragico esito che conosciamo».


12 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA GIZZERIA L’iniziativa di sabato è stata organizzata dalle unità operative complesse dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme

Convegno sulla cardio risonanza Metodica che ha segnato un significativo progresso nella diagnosi non invasiva delle malattie del cuore GIZZERIA — Si è discusso della

risonanza magnetica del cuore attraverso il confronto delle metodiche di Imaging nel corso del convegno sulla cardio-risonanza che si eè svolto sabato a Gizzeria Lido. L’iniziativa, organizzata dalle unità operative complesse di cardiologia-unità coronarica e di radiologia dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Lamezia Terme, ha visto impegnati nei lavori congressuali numerosi cardiologi, radiologi ed internisti provenienti da tutta la Calabria. «La risonanza magnetica cardiaca - ha spiegato il primario dell'unità operativa di cardiologia Antonio Butera - rappresenta una tra le più recenti ed importanti metodiche diagnostiche, che ha segnato un significativo progresso nella diagnosi non invasiva delle malattie del cuore; una sofisticatissima tecnica che è nella disponibilità solo di pochi centri in Italia, ma che è già pienamente operativa nell'ospedale di Lamezia. Il corso di aggiornamento rappresenta il logico coronamento di un proficuo rapporto di collaborazione che si è ormai da tempo instaurato tra le due unità operative di cardiologia e radiologia (diretta da Salvatore Galea): oggi questa collaborazione si esplica sul piano clinico-diagnostico, con la piena operatività della cardio-risonanza all'ospedale di Lamezia. La metodica diagnostica, estremamente complessa, consente uno studio approfondito e dettagliato di molte delle malattie che possono colpire il cuore: dall'infarto miocardico, alla cardiomiopatia dilatativa, dalle miocarditi alle pericarditi, alla displasia aritmogena del ventricolo destro. Ma la collaborazione tra le due unità operative si sta concretizzando anche sul piano della ricerca scientifica: i dottori Claudio Ascioti e Stefania Renne, Cardiologi, e la dott. ssa Antonel-

la Ferrise, radiologo dello stesso ospedale di Lamezia, unitamente al tecnico di risonanza Magnetica Lorenzo Caputo, sono infatti impegnanti nella partecipazione al prestigioso studio Miot, quale unico centro di cardio-risonanza per tutto il Centro-Sud Italia». Tra gli esperti che hanno relazionato, c'era anche il dott. Massimo Lombardi, direttore di uno dei Centri di eccellenza più autorevoli in ambito internazionale, quale il laboratorio di risonanza magnetica cardiaca dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa. Lombardi, che è anche presidente del "Working group di cardio-risonanza" della Società europea di cardiologia, è l'ideatore e promotore di un importante studio clinico, unico al mondo, denominato Miot: un progetto di studio scientifico che si propone di valutare gli effetti tossici dovuti all'accumulo di ferro a livello del miocardio e del fegato nei soggetti affetti da talassemia e drepanocitosi. Oltre a Lombardi, hanno preso la parola alcuni dei ricercatori del gruppo di lavoro della cardio-risonanza del Cnr di Pisa, il prof. Iacopo Carbone, della cattedra di radiologia dell'università di Roma Filippo Cademartiri di Parma, tra i massimi esperti internazionali di cardio-tac multistrato. All'incontro di sabato hanno preso parte, inoltre, Giovanbattista De Sarro, preside della facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università "Magna Graecia" di Catanzaro, Pietro Morabito direttore generale dell'Asp, Giuseppe Maione referente per la macro area di Lamezia Terme, i dottori Achille Gentile e Maurizio Rocca, rispettivamente direttore amministrativo e sanitario dell'Asp di Catanzaro, e Pietro Menniti direttore sanitario di presidio ospedaliero lametino. (Agi)

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

FITTASI LOCALE

CON ANNESSA ATTIVITA’ COMMERCIALE Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

VENDESI FURGONE Renault Traffic anno 1992 per la vendita ambulante di panini, bibite e pizze, perfettamente funzionante.

Info tel. 0961.996686 cell. 3493923191

CROTONE Il presidente, Salvatore Zito, ha tracciato una sintesi delle iniziative svolte e degli appuntamenti futuri

Assemblea dell’associazione nazionale marinai CROTONE — L’assemblea dei soci del Gruppo “Eugenio Corradino Amatruda” dell’Associazione nazionale marinai d’Italia (Anmi), svoltasi domenica 8 febbraio nella sala consiliare del Comune, ha rappresentato un ulteriore passo nel processo di crescita del sodalizio crotonese. «Nella sua relazione - si legge in una nota - il presidente del Gruppo, Salvatore Zito, ha tracciato una sintesi delle iniziative già svolte e degli appuntamenti futuri. Per quanto riguarda le prime, l’Anmi ha organizzato la celebrazione della Giornata della memoria con una funzione religiosa nella Basilica cattedrale alla quale hanno partecipato autorità civili e militari e tutte le associazioni d’arma cittadine. La ricorrenza di Santa Barbara, patrona dei marinai, è stata un’altra occasione per manifestare la coesione del Gruppo e l’attaccamento ai valori che l’ispirano. Tra questi, la custodia delle tradizioni marinare e del ricordo di quanti in mare hanno perso la vita in tempo di guerra e di pace. Il sottocapo nocchiere Donato Assisi, due volte insignito di croce al valore militare, è uno dei marinai crotonesi che il Gruppo vorrebbe venisse ricordato in forma solenne attraverso una via a lui intestata. Una richiesta in tal senso, come ha riferito Zito, è stata inoltrata al sindaco della città. La presenza all’assemblea dell’ing. Vincenzo Amatruda, residente a Napoli, figlio del compianto capitano del Genio navale Eugenio Corradino Amatruda, medaglia d’argento

al valore militare, è stata salutata con vivo compiacimento da tutti i soci. L’omaggio alla figura del capitano che dà nome al Gruppo Anmi crotonese sarà un elemento caratterizzante dei festeggiamenti per i 60 anni dalla costituzione dello stesso. La ricorrenza, che cade nel prossimo settembre, vedrà una serie d’iniziative per la realizzazione delle quali il Consiglio direttivo dell’associazione sta

La ricorrenza di S. Barbara, patrona dei marinai, è stata un’altra occasione per manifestare la coesione del Gruppo e l’attaccamento ai valori che l’ispirano adoperandosi presso Comune, Provincia, Camera di commercio e privati. Il programma dei festeggiamenti prevede, tra l’altro, la partecipazione del presidente nazionale, ammiraglio Paolo Pagnottella, e di tutti i gruppi Anmi della Calabria, l’esposizione storico-fotografica del Gruppo “Eugenio C. Amatruda”, la visita in porto di navi militari, concorsi a premi e convegni sul tema del mare,

una regata velica in collaborazione con la Lega navale italiana, l’esposizione dei crest delle unità militari nazionali e la mostra istituzionale della Marina Militare. Quest’ultima, considerata la necessità di un locale molto ampio, verrebbe ospitata al Palamilone. Nei giorni scorsi una delegazione dell’Anmi ricevuta dall’assessore comunale alla Cultura, Giovanni Capocasale, ha avuto assicurazione sull’impegno affinché il 60° compleanno del Gruppo “Amatruda” rappresenti anche un’occasione per promuovere l’immagine della città all’esterno. Durante l’assemblea è stata resa nota l’intenzione d’istituire la Fondazione di un’Associazione Culturale intitolata al Capitano Amatruda. Ne ha parlato con entusiasmo e commozione il vice presidente dell’ANMI crotonese, Antonio Napolitano. L’ing. Amatruda, che sarà presente con la sorella ed altri parenti ai festeggiamenti del prossimo settembre, ha ringraziato tutti i soci per il costante ed affettuoso ricordo della figura del padre e si è detto compiaciuto della proposta del capitano di vascello Giuseppe Zampaglione, ex comandante della Capitaneria di porto di Crotone, d’istituire una borsa di studio annuale destinata a studenti dell’Istituto tecnico nautico statale di Crotone e che porti il nome del capitano Amatruda. Nel corso dell’assemblea, in occasione della quale Zampaglione ha donato al Gruppo una bandiera della Marina Militare, è stato votato e approvato il bilancio consuntivo 2008».

LOCRI Opuscolo informativo, redatto in italiano ed in inglese, con la storia e le foto più importanti

Presentato il nuovo depliant della città LOCRI — E’ stato presentato sabato

mattina nella sala Giunta del Palazzo di Città il nuovo depliant della Città di Locri. Nel corso della conferenza stampa il sindaco Francesco Macrì ha esordito ringraziando la Provincia di Reggio Calabria per aver contribuito alla stampa dell’opuscolo informativo redatto in italiano ed in inglese con la storia e le foto più importanti della Città di Locri ma anche di caratteristici luoghi storici e culturali del Comprensorio. Il Sindaco ha ringraziato quanti hanno contribuito a rendere possibile l’importante opera conoscitiva, quali in primo luogo il Dotto Claudio Sabbione, l’ing. Giuseppe Macrì, per la traduzione la signora Joy O’Brien, per le foto arch. Giovanni Macrì, che presto giungerà in Australia ed è presente all’aeroporto di Lamezia Terme, da dove sono già arrivati i primi positivi riscontri per la capacità di sintesi e accuratezza dei dati storici e di richiamo alle informazioni utili. Informazioni che, per il Sindaco Macrì, “intende proporre e far capire Locri e il nostro territorio, a livello comprensoriale, attraverso i testi e le immagini”. In conclusione il Sindaco ha sottolineato come il depliant è un’opportunità da sfruttare per comunicare il vero volto del territorio.

L’opuscolo informativo ed è disponibile e sarà presto distribuito anche a chi ne farà richiesta. L’assessore provinciale Attilio Tucci, presente alla conferenza stampa, ha ribadito l’importanza del dialogo tra Enti che attraverso un rapporto sinergico porta a rendere visibile il patrimonio storico e culturale della Provincia di Reggio Calabria, attraverso un ragionamento per macro zona. L’assessore Tucci, dopo aver sottolineato in particolare l’amministrazione comunale di Locri per aver concepito un depliant bilingue e di aver inserito anche altre notizie del comprensorio, ha evidenziato che la Provincia porterà il 25 per cento del materiale informativo nelle varie fiere in cui sarà presente, compresa la Bit

di Milano. L’assessore alla Cultura del comune di Locri, Francesco Commisso, ha sottolineato la volontà di rendere fruibile attraverso il materiale informativo l’accessibilità alla conoscenza di Locri e della Locride per quelli che sono gli oltre 2000 anni di storia che sono vivi nel patrimonio del territorio, da far leggere al turista. Il vice sindaco Giovanni Calabrese, in qualità di assessore al Turismo, ha ribadito l’importanza dell’opuscolo momento comunque di partenza per un progetto di lungo periodo in favore del turismo, anticipando che prossimamente sarà realizzato un consorzio virtuale per aprire attraverso internet una finestra sul territorio di Locri e del comprensorio».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 13

CALABRIA CATANZARO Il professore titolare della cattedra di sociologia presso l’Università di Messina precisa di non affiancarsi a nessuno schieramento

Eluana, il commento di Carabetta «In presenza di alcuni fenomeni risulta sempre impossibile stabilire la linea di correttezza o meno» CATANZARO — «Lunedì pomerig-

gio la febbre aumenta. Le mucose sono asciutte. Gli infermieri le bagnano le labbra con gocce d’acqua». Poche ore dopo Eluana si spegne… L’agonia della giovane donna è descritta nella cartella clinica che racconta 17 anni di vita vegetativa. La vicenda è stata al centro del dibattito per molti giorni, trattata da tutti i media, ha diviso le coscienze ed ha fatto riflettere. Ha commentato questo tema il professore Carmelo Carabetta, titolare della cattedra di sociologia presso l’Università di Messina. «Superato lo stato delle barbarie, con l’avvento dello stato della civiltà, si pensava che certi comportamenti fossero definitivamente emarginati. Alla luce di alcuni eventi che segnano la storia delle società avanzate degli ultimi anni si marca prepotentemente il dubbio circa il rispetto delle norme e dei valori che una società pienamente civile dovrebbe affermare. Gli ultimi due mesi, in maniera diffusa ed invasiva hanno richiamato l’opinione pubblica non solo italiana, ma anche internazionale, su un evento di estrema importanza. Faccio riferimento al caso di Eluana Englaro, che ha sollecitato l’impegno e l’interesse di molti studiosi ed intellettuali circa l’opportunità o meno di negare alla povera ammalata sia l’alimentazione sia l’idratazione». Poi il professore ha proseguito: «Non intendo en-

Carmelo Carabetta

trare nel merito ed affiancarmi ad uno dei due schieramenti che si contendono la supremazia. Questa astensione non è dettata dal desiderio opportunistico di non saper difendere le mie convinzioni. Al contrario, ritengo che in presenza di alcuni fenomeni dove si registra l’impossibilità di avere la certezza assoluta, confortata dal metodo scientifico, risulta sempre impossibile stabilire con rigorosa attendibilità la linea di correttezza o meno. Eluana è stata uccisa per motivi forse affettivi, legati alla famiglia, o forse ideologici sollecitati da motivazioni di ispirazione laica. Eufemisticamente si potrebbe affermare che si è trattato di un’amo-

revole premura nei confronti dell’ammalata. In realtà si è consumato un omicidio. La persona, infatti, può essere uccisa in molti modi. A proposito Durkheim, parlando di suicidio, afferma che esso può avvenire in maniera diretta o indiretta. Nel caso di Eluana, traslando le concettualizzazioni di Durkheim, non è sbagliato parlare di omicidio indiretto. Non si è usato il coltello, la pistola o il cappio per sopprimere direttamente la donna di Lecco, ma si è utilizzato l’apparente più nobile metodo indiretto: la sospensione dell’alimentazione e dell’idratazione. Di fronte a questo fenomeno inquietante, ognuno si dovrebbe interrogare su quali siano le prospettive future per l’umanità debole ed ammalata in presenza di una post civiltà che esalta ed enfatizza i sani e gli efficienti e sopprime gli ammalati gravi. In aderenza al relativismo etico, che si afferma in maniera sempre più diffusa, gli individui sembrano liberati dal potere delle norme tradizionali che orientavano le loro azioni». Infine il professor Carabetta ha concluso: «Il dominio della cultura narcisistica, quale atteggiamento tra i più invasivi della mentalità collettiva del tempo presente, fa da sfondo ad un depauperamento dei valori del passato. In questo nuovo clima, si registra la dissoluzione dell’individuo. Esso viene sempre più interessato da un processo di desentimentalizzazione che alimenta il depotenziamento dell’energia morale e delle norme sociali e giuridiche. In questo solco dovremmo chiederci quale sarà il destino futuro degli ammalati gravi o quale sarà il futuro dei nati con grave handicap. Il dibattito internazionale in atto lascia chiaramente intravedere come alcuni settori tendano ad affermare la soppressione fisica (eutanasia o altro) di tutti gli sfortunati. Ci sembra una rilevante contraddizione, per una società che ostenta tante premure per i cani ed i gatti, ed afferma, invece, tanto disinteresse ed insofferenza per i propri simili meno fortunati». Rita Macrì

Nutrizione artificiale, Dorina Bianchi (Pd): «Il testo Calabrò deve essere modificato» CATANZARO — «Il testo Calabrò ha la necessità di essere modificato in alcuni punti. In questo ci atterremo alla linea della mozione che è stata votata in aula. Quella mozione è venuta fuori da un lavoro molto puntuale che hanno fatto non solo il senatore Marino, ma anche Sereni, Bosone e altri. Dalle agenzie e dagli articoli sembra che io difenda il testo Calabrò: vorrei che fosse chiaro che io ho votato la mozione del Pd, e non quella della Pdl» Lo ha detto Dorina Bianchi, neo capogruppo in Commissione Igiene e Sanità del Senato del Partito Democratico, nel corso di una lunga intervista all’Agenzia Radiofonica Econews. Sulla nutrizione artificiale, Bianchi dice: «Ho sempre pensato che la nutrizione artificiale non sia una terapia ma un sostegno vitale, ma all’interno della nutrizione abbiamo tecniche in cui l’atto medico è maggiore, e altre in cui è minore. Nella nostra mozione abbiamo detto che è ammessa l’eccezionalità dei casi in cui la nutrizione sia oggetto della Dat: ora si dovrà lavorare sull’eccezionalità di questi casi, e su questo ci sarà un confronto nel partito per arrivare a una soluzione condivisa». «Sono convinta prosegue Bianchi - che il testo Calabrò sarà emendato, e su questo stiamo lavorando, in diversi punti, e tra questi quello della nutrizione artificiale. Come d’altronde sulle cure palliative, che sono una grave assenza in questo Ddl. La scelta dei presidenti di commissione di stralciare questa parte è stata un grave errore, perché avrebbe dato risposte diverse a famiglie e pazienti». All’osservazione che i ripetuti passaggi dal notaio e l’eccessiva burocrazia rischiano di rendere complicata l’efficacia del testamento biologico, Bianchi risponde: «Sono d’accordo: è eccessivo chiedere di rinnovarlo

Dorina Bianchi

ogni tre anni, anche perché nella legge prevediamo la possibilità di cambiare le dichiarazioni in qualunque momento. Stabilire un lasso di tempo, anche per non far dimenticare le dichiarazioni, può essere utile, ma tre anni mi sembrano pochi, e pensare di andare dal notaio ogni volta mi sembra eccessivo. Si troveranno delle altre soluzioni: questo è un altro punto su cui si dovrà intervenire per modificare il testo». Infine, sull’avvicinamento con Marino come capogruppo in Commissione: «Marino è stato nominato presidente della Commissione d’Indagine quasi tre mesi fa: erano tre mesi che ricopriva entrambe le cariche, ma oggi la Commissione d’Indagine ha iniziato a lavorare a pieno ritmo, e soprattutto in questo periodo così delicato in cui c’è la necessità di avere la presenza costante del capogruppo era difficile continuare a lavorare in queste condizioni. Dunque questa è una polemica strumentale come sempre succede sui temi etici. C’era la necessità di un capogruppo a tempo pieno, e dunque era il momento giusto per l’avvicendamento».

ISOLA CAPO RIZZUTO La proposta dell’assessore alle attività produttive della Provincia di Crotone, Scalise

«Aumentare il contributo per il carburante» ISOLA CAPO RIZZUTO — «Per l’eccezionalità degli eventi calamitosi che si sono abbattuti sul territorio, chiederemo all’assessorato regionale all’agricoltura di modificare i parametri per l’assegnazione del gasolio per i mezzi agricoli». Questa l’affermazione dell’assessore alle attività produttive della Provincia di Crotone, Santino Scalise, che ha incontrato gli agricoltori del territorio, nel corso di una riunione organizzata da don Edoardo Scordio e il governatore della Misericordia, Leonardo Sacco. «Prepareremo una delibera da sottoporre all’attenzione della Regione Calabria - ha continuato Scalise - per aumentare del 20/30 % il contributo previsto per il risarcimento del carburante». Presenti anche Teodoro De Lorenzo e Ottone Cesario dell’ufficio Uma (Macchine e attrezzi agricoli), i quali hanno sottolineato che i danni sono stati effettivamente rilevati in molti terreni, ma che il provvedimento interesserà in maniera mirata i possessori di colture di finocchi. A tal

L’incontro

proposito l’assessore Scalise ha ribadito «la necessità di allegare alla richiesta di indennizzo, una specifica perizia che documenti la ricognizione dei danni subiti da ogni azienda». Dal canto loro gli agricoltori hanno

sottolineato che «i parametri generali di risarcimento carburante, sono stati assegnati secondo il valore minimo di riferimento e che si renderebbe necessario un controllo reale delle esigenze di ogni singola azienda».


14 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Il capogruppo regionale di Italia dei Valori, Maurizio Feraudo, sottolinea che la «riduzione degli Enti non ha portato a risultati positivi»

«Comunità montane, quale futuro?» «Viene quasi naturale pensare che sotto sotto ci siano dei giochi politici sottili» CATANZARO — «Con una nuova

legge regionale ad hoc sono state ridotte le Comunità montane per risparmiare le spese della politica e finora non si sono visti risultati positivi in merito». Il capogruppo regionale di Italia dei Valori, Maurizio Feraudo, dice la sua sulla riduzione degli Enti montani calabresi, argomento che lo scorso anno ha provocato forti discussioni e sul quale ci sono stati confronti accesi ai piani alti della Regione. «Lo scopo della legge approvata era quello di sopprimere le Comunità montane - prosegue -, se non accorparle, con il conseguente assorbimento delle risorse umane, finanziarie e strumentali, salvando comunque i rapporti di LAMEZIA TERME — «Il nutrito elenco di difficoltà e di inefficienze messe in evidenza da una nota sindacale delle Confederazioni sindacali unite - Cgil, Cisl, Uil, nonché le Rsu - pubblicata su alcuni quotidiani del 7 febbraio e l’articolata analisi effettuata da un quindicinale di informazione del nostro comprensorio, che concordano nel ritenere “grave” la situazione dell’ex Asl n. 6 dovrebbero far intendere, sia per le prese di posizione assunte in specie dal Pdl con un manifesto alla cittadinanza ma anche da parte di singole formazioni o soggetti che ricoprono ruoli istituzionali di alto livello nella maggioranza del Governo regionale (Chiarella, Amendola), che il Trauma Center per la sanità di Lamezia e del Lametino e per l’intera Calabria è problema vitale, della massima importanza» si legge in una nota di Giovanni Scalzo e Luigi Saladino, del Nuovo Psi. «Ci troviamo sul crinale della irreversibilità - prosegue - che mette in forse una tradizione che ha visto impegnati sanitari che hanno reso illustre la sanità a Lamezia per efficacia ed efficienza: per fare qualche nome, si ricordino i proff. ri Scuteri, Giraldi, Borrello, Virgillo, Menniti, Zofrea, Ferlaino, Frasca, Notaro, Attanasio. Dovrebbe esserne cosciente lo stesso

lavoro a tempo determinato esistenti alla data del 1 gennaio 2008. Si è anche pensato alla sistemazione delle eventuali risorse umane in esubero rispetto alle effettive esigenze dell’Ente, lasciando alle Comunità montane la libertà di valutare se utilizzare questo personale in più nella gestione di servizi comunali. Il passaggio più importante di questa legge è l’entrata a regime di un nuovo ordinamento, accompagnata dalla nomina di un Commissario. Ossia, in caso di soppressione o accorpamento di una o più Comunità montane, si sarebbe dovuto nominare un Commissario con l’incarico di provvedere alla gestione ordinaria degli Enti fino al-

Maurizio Feraudo

la nuova costituzione del Consiglio, nonché con l’incarico di provvedere, entro dei termini brevi e ben stabiliti, alla redazione di un piano di ricognizione delle risorse umane, strumentali e finan-

ziarie e all’individuazione dell’insieme dei rapporti giuridici attivi e passivi in atto da trasferire. La nomina dei Commissari - continua - è stata fatta, ma è proprio su di loro che c’è da concentrare l’attenzione perché ormai sono passati quasi tre mesi e di riduzione di spesa e risparmio di soldi in politica non si vede nemmeno l’ombra. I Commissari in questione percepiscono un lauto compenso per la loro opera, ma finora non sono arrivati ad alcuna conclusione, dato che non ci si è affatto uniformati alla nuova legge come invece era previsto. Viene quasi naturale pensare che sotto sotto ci siano dei giochi politici sottili. Insomma, in politica si continuano

a spendere soldi inutili, quando invece i proclami sono stati altri, ossia che bisogna cambiare rotta e pensare a ridurre i costi. Se questo è il modo di fare politica e di gestire la cosa pubblica, io non ci sto. E colgo l’occasione per ribadire che bene ho fatto a non votare questa legge che, a questo punto, si è rivelata lacunosa se non addirittura fallimentare e ha giovato finora solo ai Commissari nominati. A questo punto è necessaria un’immediata risposta dell’assessore al ramo - conclude -, anche per capire se lo scopo da perseguire è realmente quello per cui la legge è stata varata oppure se le cose sono cambiate per poi, in realtà, non cambiare nulla».

TRAUMA CENTER Sulla vicenda sanità sono intervenuti Scalzo e Saladino del Nuovo Psi

«Il consiglio regionale attesti che la sede giusta è Lamezia» presidente Loiero, che pur ha svolto la funzione di Commissario presso l’Ospedale di Lamezia Terme nei primi anni ’80, o non si è accorto di niente? Coloro i quali si stanno adoperando per liquidare il Trauma Center da Lamezia Terme potrebbero far intendere che Catanzaro, raschiando tutto il possibile della sanità diffusa sul territorio regionale, da Città degli Uffici si sta progressivamente trasformando e configurando in Città della Sanità. Ma così facendo, quanti si stanno adoperando in tale direzione non si accorgono che intasano la sanità in Calabria, (e non metaforicamente!) con il risultato di provocare solo ingorghi sanitari e scelgono di determinare ed accendere conflittualità in aree che, invece, noi socialisti del Garofano Rosso abbiamo sempre valutato sconsiderate perchè siamo convinti

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Tagliamento Auto concessionaria Mercedes-Benz

CERCA

1

Elettrauto diagnostico qualificato con esperienza nel settore Per colloquio inviare curriculum a:

salvatore.vizzari@tagliamentoauto.it tel. 0968 751844

AZIENDA LEADER NEL SETTORE DI VENDITE ORGANIZZAZIONE E RAPPRESENTANZE DI MACCHINE EDILI INDUSTRIALI E STRADALI

R I C E R C A •

1 FIGURA (VENDITE ESTERNE FULL-TIME) DIPLOMA SUPERIORE - MAX 25 ANNI ANCHE SENZA ESPERIENZA

PER INFORMAZIONI telefonare al cell. 338.8455646 o inviare e-mail: panettasal@libero.it ZONA INDUSTRIALE MARCELLINARA - CZ

che una rinascita della Calabria può germinare non da separatezze tra le aree ma da future conurbazioni, se si è capaci di costruire politica guardando in avanti. Se da tempo si parla di sovralivelli urbani del tipo nominato Mito - che comprende le città di Milano e Torino e quindi le vaste aree regionali della Lombardia e del Piemonte - non si intende come possa essere praticabile una conflittualità stracittadina tra Catanzaro e Lamezia, anche perché sul territorio a fianco della Città della Piana è sorta una realtà commerciale pulsante e vitale come il centro commerciale Dei due Mari. A nostro avviso è questa la linea di riferimento e chi combatte battaglie in altro senso, anche per la particolare situazione economica di crisi, rifletta, in quanto esistono tendenze - che vanno respinte - addirittura per la eliminazione delle Province e ciò va in controtendenza con quanti aspirano ad immaginarne altre, artificiali. Sarebbe di danno per la stessa sanità calabrese nel suo complesso se già solo i 150 mila cittadini che costituiscono l’intera area sanitaria del Lametino - comprendente i presidi ospedalieri di Lamezia e di Soveria Mannelli - dovessero rivolgersi all’area di Germaneto. Poiché sembra che questo si stia verificando, è bene attivarsi perchè si respinga questa ostinazione al peggio, utilizzando tutti gli strumenti della democrazia per far prevalere la ragione. C’è da auspicare che la convocazione del prossimo Consiglio comunale di Lamezia, per quanto riguarda la discussione sulla sanità, concluda con un ordine del giorno ed un documento che veda tutti i partiti politici concordi nell’attestarsi sulla richiesta - senza se e senza ma - della ubicazione del Trauma Center a Lamezia Terme, come sede più idonea anche per un effettivo riequilibrio territoriale che possa far riconsiderare con giuste scelte le questioni in campo».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 15

CALABRIA CHIARAVALLE CENTRALE Si tratta di un 25enne del luogo beccato dai carabinieri del centro catanzarese

Maltrattamenti e lesioni, un arresto Il giovane si sarebbe reso protagonista di ripetuti atti di violenza nei confronti della propria madre CH IARAVALLE

CE NTRALE

— Maltrattamenti in famiglia e lesioni. Con questa accusa i carabinieri della stazione di Chiaravalle Centrale, al comando del luogotenente Alfredo Anselmo, ieri mattina hanno tratto in arresto il 25enne del l u o g o P. F. Il giovane si sarebbe reso protagonista di ripetuti atti diviolenza nei confronti della propria madre. Second quanto si è appreso, si tratta di una brutta storia finita direttamente sul tavolo del VIBO VALENTIA — Pizzo e Tropea

rappresenteranno anche quest’anno la Costa degli Dei alla Borsa internazionale del Turismo 2009 che avrà luogo a Milano dal 19 al 22 febbraio prossimi. I due comuni della provincia di Vibo Valentia hanno deciso di essere presenti all’importante manifestazione internazionale del turismo con un proprio stand per promuovere le bellezze paesagCOSENZA — Desta forte preoccupazione lo stato in cui si trovano tante comunità della provincia di Cosenza flagellate dalle copiose piogge e dalle abbondanti nevicate degli ultimi giorni - A sostenerlo è Giacomo Mancini, dirigente del Pdl. Interi paesi – continua Mancini- rischiano di rimanere isolati per le frane e gli smottamenti a seguito dei quali numerosi tratti stradali sono stati chiusi. VIBO VALENTIA — L’interpartitica

voluta da Franco Sammarco per discutere con i gruppi di maggioranza l’evolversi dell’inchiesta Golden House ha dimostrato le indubbie doti di equilibrismo del sindaco, che da un lato si è sforzato di tenere ancora fuori, per quanto gli è possibile, la politica da questa vicenda, ma, nello stesso tempo, non ha rinunciato a difendere gli uffici comunali e dunque quel dirigente, l’architetto Giacomo Consoli, che invece il suo assessore all’urbanistica è sembrato volesse giubilare per offrire, quantomeno all’opinione pubblica, un capro espiatorio sul quale scaricare ogni responsabilità Un atto di saggezza, dunque, da parte del sindaco che ha compreso che il gioco dello scaricabarile alla lunga avrebbe nuociuto soprattutto all’immagine dell’amministrazione da lui guidata. Perché vi è un altro aspetto dai più dimenticato: l’architetto Consoli è dirigente del settore Urbanistica del Comune di Vibo Valentia in quanto ha ricevuto un incarico di fiducia da parte del sindaco e dell’amministrazione comunale. E quell’iniziativa dell’assessore alCOSENZA — Il leader del Movimen-

to Diritti Civili, Franco Corbelli, denuncia quello che ritiene “uno dei paesi più a rischio della Calabria, San Martino di Finita (piccolo centro in provincia di Cosenza), minacciato da una frana che potrebbe farlo crollare come la vicina Cavallerizzo, la frazione di Cerzeto, venuta già, sbriciolandosi, quattro anni fa, nel marzo 2005, chiede un immediato sopralluogo del responsabile della

Operazione dei carabinieri a Chiaravalle Centrale. Un giovane è finito in manette per maltrattamenti e lesioni.

VIBO VALENTIA Anche per l’edizione 2009 i due centri tirrenici rappresenteranno la Costa degli Dei

Pizzo e Tropea alla Bit di Milano gistiche, turistiche e storico culturali dei due più importanti centri del territorio vibonese che si affacciano sulla costa tirrenica meridionale. I due comuni hanno sottoscritto

una convenzione operativa. Saranno presenti a Milano con una propria delegazione. La partecipazione è il frutto di una sinergia amministrativa ed attraverso fondi propri di bilancio.

“La partecipazione alla Borsa internazionale del Turismo di Milano rappresenta un momento importante per promuovere le principali bellezze paesaggistiche e naturali del territorio – afferma

MALTEMPO L’esponente del Pdl lancia pesanti accuse all’indirizzo della Regione Calabria

Mancini: necessario intervenire subito La situazione drammatica interessa diversi comuni nella valle dell’Esaro: San Sosti, Sant’Agata e Santa Caterina Albanese nella la cui frazione, Ioggi, persiste il problema del rischio evacuazione per la popolazio-

ne della piccola borgata e l’allarme per lo stato delle condutture dell’Abatemarco. E, ancora, è tristemente nota l’emergenza legata al crollo del cimitero di Fagnano. L’emergenza – continua Mancini –

non è certo meno grave sul versante tirrenico dove Amantea, Paola, Cetraro e Belvedere sono stati messi letteralmente in ginocchio dagli ingenti danni disseminati su tutto il territorio così come resta critico lo

L’interpartitica voluta da Franco Sammarco ha dimostrato le indubbie doti di equilibrismo del sindaco

Vibo, fa discutere ancora l’inchiesta Golden House l’urbanistica, Carmelo Aiello, con l’invito a Consoli di farsi da parte? La risposta del sindaco è la conferma della strategia adottata: rimanere in equilibrio in un momento così delicato. Infatti, se da un lato sconfessa il suo assessore (“Quella dell’assessore al ramo Aiello – ha dichiarato – è stata una scelta assolutamente autonoma”), dall’altro evita l’incidente diplomatico con un suo componente di giunta giustificandone l’iniziativa (“in casi del genere, è un atto dovuto. E poi, l’assessore non ha chiesto esplicitamente al dirigente di lasciare l’incarico, ma solo di valutare l’eventualità di farsi da parte”!). Ormai Sammarco si è trasformato in un acrobata e così si esibisce in

un nuovo esercizio di equilibrismo: difendere il suo dirigente senza attaccare la magistratura che ha avviato l’inchiesta. La teoria del sindaco è questa: “Ho totale fiducia nel lavoro della magistratura. Sono convinto che l’architetto Consoli ha agito con correttezza”. Ed ancora: “Ben vengano queste indagini, perché serviranno a stabilire fino in fondo la verità. Alla fine queste indagini certificheranno l’assoluta correttezza e serenità con la quale ha sempre agito l’attuale amministrazione comunale”. Due gli aspetti che sono stati evidenziati durante l’interpartitica e che spiegano come questi “equilibrismi” del sindaco non sono sem-

plici esercizi di retorica, ma poggiano su basi concrete: il cosiddetto “Piano Versace”, punto di riferimento indispensabile sul quale poggia l’intero impianto dell’inchiesta predisposta dalla procura della Repubblica di Vibo Valentia, viene definito dal sindaco “uno studio” che in particolare non conterrebbe specifiche prescrizioni riguardo alle lottizzazioni attenzionate dagli investigatori su input della procura; ed ancora, le licenze sarebbero state concesse prima che l’ordinanza di Loiero (commissario straordinario per l’emergenza post-alluvione del 3 luglio 2006) fosse stata notificata al Comune. Dunque… Rimane un’ultima questione, que-

La richiesta di Franco Corbelli del movimento Diritti civili dopo la frana a San Martino di Finita

«Bertolaso venga a fare un sopralluogo» Protezione civile, Guido Bertolaso e un intervento straordinario e urgente per affrontare questa emergenza, salvare il paese e salvaguardare l’incolumità delle persone”. “In una Calabria letteralmente devastata dal

maltempo c’è un paese che, secondo gli esperti, rischia più di tutti: è San Martino di Finita. Il piccolo centro albanese non si trova ad affrontare solo il problema delle strade interrotte, ma anche e soprattutto l’emer-

genza frane che lo minaccia e che rischia di farlo crollare come successe quattro anni fa nella vicina, è a un tiro di schioppo, Cavallerizzo di Cerzeto, che si trova sullo stesso costone montuoso. Una pericolosa frana

luogotenente Alfredo Anselmo che, espletati gli accertamenti di rito e considerata la delicatezza della vicenda, ha fatto subito scattare le manette ai polsi del 25enne. L’operazione si è conclusa con il trasferimento del giovane presso la casa circondariale di Siano a Catanaro, per rimanere a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Sempre sedono quanto previsto, il rito per direttissima è previsto per oggi dinanzi al giudice penale del Tribunale di Catanzaro. Fernando Nicotra, sindaco di Pizzo – il Comune di Pizzo, attraverso il proprio stand, insieme a quello di Tropea, vuole proporsi come punto di riferimento per gli operatori turistici napitini, nell’ottica di una sinergia tra ente pubblico e privati, che avranno l’opportunità di far conoscere le loro attività”. Ma. Bo.

stato della SS 18 che contribuisce a rendere ancora più difficoltosa la già compromessa viabilità regionale. Rispetto a questo quadro allarmante è necessario intervenire subito – conclude Mancini –senza perdere tempo come purtroppo sta facendo la Regione che dimostra un’assoluta incapacità nel gestire le emergenze nonostante il governo nazionale abbia dimostrato un pronto sostegno. sta sì esclusivamente politica. Come da noi anticipato, nell’ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale prevista per questo pomeriggio, vi sono due punti che cozzano in maniera particolarmente contrastante alla luce dell’indagine in corso e che vede gli uomini della Guardia di Finanza ormai quotidianamente andare e venire da Palazzo Luigi Razza: il piano di lottizzazione in un’area di Porto Salvo e il progetto di ampliamento di un immobile da destinare a sede del comando provinciale dei carabinieri. Finalmente ci si è accorti che portare all’attenzione del Consiglio questi due punti era un rischio enorme alla luce della indagini in corso, per cui, durante l’interpartitica, si è concordato di ritirare le due pratiche, almeno fino a quando non sarà del tutto chiarito se le due aree devono essere considerate o meno in zona a forte rischio di dissesto, per come ipotizza lo “studio” detto Piano Versace, proprio quello sul quale poggia l’intera impalcatura che ha portato all’avvio dell’inchiesta Golden House. Maurizio Bonanno

avanza dalla montagna e minaccia le abitazioni del piccolo centro. Per questo, pur consapevole delle difficoltà legate all’emergenza che si deve affrontare in Calabria in moltissimi altri comuni, San Martino di Finita deve essere considerato una priorità assoluta e urgente e per questo deve essere attentamente e direttamente controllato dalla Protezione Civile. Chiedo un sopralluogo a San Martino di Guido Bertolaso».


il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 17

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Serie A SQUADRA

Serie B SQUADRA

Livorno Bari Sassuolo Parma Brescia Empoli Grosseto Vicenza Triestina Ancona Albinoleffe Rimini Mantova Pisa Frosinone Salernitana Cittadella Piacenza Ascoli Treviso Avellino Modena

Pt

G

45 45 42 41 40 40 38 36 36 32 32 32 32 31 29 29 28 28 26 22 21 18

25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25

V

7 7 8 7 9 6 8 5 5 8 5 4 4 6 6 5 2 5 5 5 2 3

RISULTATI

IN CASA N P RF

5 4 2 6 3 5 2 5 5 2 4 4 5 3 3 2 7 4 3 5 7 6

0 2 2 0 1 2 2 2 2 3 3 4 3 4 3 6 3 4 4 3 4 4

21 15 20 21 18 20 28 19 17 23 12 13 14 17 13 17 11 14 10 19 12 15

RS

7 11 9 8 6 16 14 9 12 12 12 13 16 17 8 18 10 12 9 17 17 16

1 Divisione

V

TRASFERTA N P RF RS

4 5 3 3 2 5 3 4 4 1 2 4 4 2 1 3 4 2 3 0 2 0

^

SQUADRA

Pt

G

V

IN CASA N P RF

RS

7 5 7 5 4 2 3 4 4 3 7 4 3 4 5 3 3 3 3 6 4 3

2 2 3 4 6 5 7 5 5 8 4 5 6 6 7 6 6 7 7 6 6 9

16 13 16 11 11 10 12 11 15 9 10 17 12 16 15 9 15 10 9 7 9 16

11 9 14 12 17 9 27 9 15 19 12 20 13 23 26 16 16 19 18 16 19 29

F

RETI S DR PE MI

37 28 36 32 29 30 40 30 32 32 22 30 26 33 28 26 26 24 19 26 21 31

GIRONE TRASFERTA V N P RF RS

18 19 -4 20 8 -6 23 13 -7 20 12 -10 23 6 -11 25 5 -11 41 -1 -11 18 12 -13 27 5 -13 31 1 -19 24 -2 -17 33 -3 -17 29 -3 -17 40 -7 -20 34 -6 -20 34 -8 -22 26 0 -21 31 -7 -23 27 -8 -4 -19 33 -7 -4 -25 36-15 -2 -28 45-14 -33

B

RETI F S DR PE MI

Gallipoli

44

22

9

2

0 27

9

4

3

4 10

12 37 21 16

0

Crotone

42

22

9

1

1 21

9

4

2

5 12

13 33 22 11

-2

Arezzo

40

22

7

3

0 25 10

4

4

4 16

15 41 25 16

-2

Benevento

40

22

9

2

1 22

8

2

5

3 11

13 33 21 12

-6

Cavese

35

22

6

5

0 17

8

3

3

5 10

15 27 23 4

1-0 0-0 1-1 2-1 2-1 4-0 2-0 2-1 3-2 1-1 1-2

PROSSIMO TURNO Albinoleffe - Sassuolo Ascoli - Mantova Brescia - Ancona Cittadella - Treviso Frosinone - Parma Grosseto - Avellino Livorno - Bari Modena - Empoli Rimini - Piacenza Triestina - Salernitana Vicenza - Pisa

RISULTATI Benevento - Crotone

1-2

Cavese - Virtus Lanciano 1-0 Foligno - Ternana

1-0

Gallipoli - Perugia

4-1

Juve Stabia - Foggia

2-3

Pescara - Real Marcianise rinv. Pistoiese - Sorrento

1-2

-9

Potenza - Paganese

0-0

Taranto - Arezzo

1-0

Foggia

35

22

8

3

0 17

7

1

5

5 10

16 27 23 4

-9

Sorrento

28

22

5

3

2 13

9

2

4

6 15 20 28 29 -1

-14

Ternana

27

22

5

4

2 13

7

1

5

5 10

-17

16 23 23 0

Ascoli - Brescia Avellino - Albinoleffe Bari - Vicenza Empoli - Rimini Mantova - Cittadella Parma - Grosseto Piacenza - Ancona Pisa - Livorno Salernitana - Modena Sassuolo - Triestina Treviso - Frosinone

PROSSIMO TURNO

Real Marcianise

27

21

6

4

1 12

5

0

5

5

4

12 16 17 -1

-16

Arezzo - Virtus Lanciano

Paganese

27

22

5

4

2 11

8

2

2

7

4

14 15 22 -7

-17

Crotone - Juve Stabia Foggia - Pistoiese

Perugia

26

22

3

6

2

7

3

2

6

7

11 16 18 -2

-18

Taranto

26

22

4

4

4 14 10

9

3

1

6

7

17 21 27 -6

-20

Pescara

25

21

6

2

2 13

0

6

5

8

19 21 27 -6 -1 -15

8

Foligno

24

22

4

3

4 13 11

1

6

4

8

15 21 26 -5

-20

Virtus Lanciano

24

22

6

1

4 17 11

1

2

8

9 22 26 33 -7

-20

Juve Stabia

22

22

3

5

3 10 10

Potenza

16

22

3

5

3 11

Pistoiese

14

22

1

6

4

2

Pt

G

44

22

V

6

1

2

8

3

12 14 21 -7 -3 -25

1

2

8

4

15 12 28-16

IN CASA N P RF

3

16 21 26 -5 -2 -20

9

2 Divisione SQUADRA

5 11

8 13

^

Figline

4

1 13

RS

6

GIRONE

TRASFERTA V N P RF RS

6

5

1 16

-30

B

RETI F S DR PE MI

10 29 16 13

2

Viareggio

41

22

8

3

0 21

8

3

5

3

8

10 29 18 11

-3

Prato

39

22

8

2

2 18

9

4

1

5 12

12 30 21 9

-7

Celano O.

32

22

7

2

2 28 13

2

3

6 11

17 39 30 9

-12

Paganese - Gallipoli Perugia - Potenza Pescara - Taranto Real Marcianise - Cavese Sorrento - Foligno Ternana - Benevento

RISULTATI Celano O. - Carrarese

2-1

Giacomense - Bassano Virtus 1-1 Giulianova - Ciscoroma

0-0

Poggibonsi - Viareggio

0-1

Prato - Gubbio

1-0

Rovigo - Colligiana

1-1

San Marino - Cuoiopelli C.R. 1-3

Sangiustese

32

22

4

5

2 13 10

4

3

4

8

10 21 20 1

-12

Sangiovannese - Figline

Giulianova

30

22

5

4

2 13 10

1

8

2

6

7 19 17 2

-14

Sangiustese - Bellaria Igea M. 1-1

1-2

Gubbio

30

22

7

4

0 19 10

1

2

8

4

12 23 22 1

-14

PROSSIMO TURNO

Ciscoroma

29

22

5

2

3 11

7

3

4

5 11

14 22 21 1 -1 -12

Colligiana

28

22

5

3

3 12

9

2

4

5 10

13 22 22 0

-16

Bassano Virtus - Celano O.

Poggibonsi

28

22

5

3

3 10

8

2

4

5 13 23 23 31 -8

-16

Bellaria Igea M. - Giulianova

Carrarese

27

22

4

5

1 12

7

2

4

6 12

16 24 23 1

-15

Bassano Virtus

27

22

3

5

3 17 17

3

4

4 11

13 28 30 -2

-17

Sangiovannese

27

22

4

5

3 13

9

3

1

6 13

19 26 28 -2

-19

Bellaria Igea M.

25

22

3

5

2 12 11

1

8

3 15

18 27 29 -2

-17

San Marino

25

22

4

5

3 15 13

2

2

6 10

17 25 30 -5

-21

Cuoiopelli C.R.

24

22

3

4

4 11 14

2

5

4

8

14 19 28 -9

-20

Giacomense

22

22

4

2

6 13 16

2

2

6 14

17 27 33 -6

-24

Rovigo

15

22

1

6

4

1

3

7

17 17 31-14

-29

8 14

9

Carrarese - Poggibonsi Ciscoroma - Sangiustese Colligiana - Giacomense Cuoiopelli C.R. - Sangiovannese Figline - Prato Gubbio - Rovigo Viareggio - San Marino

Pt

G

V

RISULTATI

IN CASA N P RF

RS

TRASFERTA V N P RF RS

RETI F S DR PE MI

Atalanta - Roma

3-0

Cagliari - Lecce

2-0

Chievo - Catania

1-1

Genoa - Fiorentina

3-3

Inter

56

24

9

3

0 18

8

8

2

2 24

9 42 17 25

8

Inter - Milan

2-1

Juventus

47

24

8

2

2 23 10

6

3

3 16

11 39 21 18

-1

Juventus - Sampdoria

1-1

Milan

45

24

9

2

1 22

7

4

4

4 19

18 41 25 16

-3

Lazio - Torino

1-1

Fiorentina

42

24

8

2

1 18

7

5

1

7 17

16 35 23 12

-4

Genoa

41

24

8

4

0 25 10

3

4

5 10

15 35 25 10

-7

Napoli - Bologna

1-1

Reggina - Palermo

0-0

Siena - Udinese

1-1

Roma

40

24

8

2

1 20 10

4

2

7 16 21 36 31 5

Cagliari

37

24

8

2

3 17

8

3

2

6 15

18 32 26 6

-13

-6

Atalanta

36

24

9

1

3 22

9

2

2

7

9

16 31 25 6

-14

Palermo

36

24

9

0

2 23 13

2

3

8

9

16 32 29 3

-10

Napoli

35

24

8

3

1 22 11

2

2

8 10

17 32 28 4

-13

Lazio

32

24

5

4

4 15 15

4

1

6 18 22 33 37 -4

-18

Udinese

31

24

6

4

2 19 12

2

3

7 15 24 34 36 -2

Siena

27

24

6

4

2 12

1

2

9

7

7

18 19 25 -6

-17 -21

Catania

27

24

7

1

4 16 14

0

5

7

6

16 22 30 -8

-21

Sampdoria

26

24

5

4

3 16 11

1

4

7

7

18 23 29 -6

-22

Bologna

23

24

2

3

6 14 20

3

5

5 12

18 26 38-12

-23

Lecce

22

24

2

6

4 13 18

2

4

6

19 22 37-15

-26

9

Torino

20

24

4

3

5 13 16

0

5

7 11 23 24 39-15

-28

Chievo

20

24

2

5

6 10 17

2

3

6

7

16 17 33-16

-30

Reggina

17

24

2

5

5 16 18

1

3

8

4 23 20 41-21

-31

1 Divisione ^

SQUADRA

Pt

G

V

IN CASA N P RF

RS

GIRONE V

TRASFERTA N P RF RS

F

A

RETI S DR PE MI

Reggiana

40

22

7

2

2 13

9

4

5

2 12

13 25 22 3

-4

Pro Patria

38

21

7

2

2 20

5

4

3

3 13

12 33 17 16

-5

Cesena

37

22

8

2

1 19

9

3

2

6 10

11 29 20 9

-7

Spal

34

22

3

5

2

7

5

5

2 17

10 23 17 6

-8

6

PROSSIMO TURNO Bologna - Inter Catania - Reggina Fiorentina - Chievo Lecce - Lazio Milan - Cagliari Napoli - Genoa Palermo - Juventus Roma - Siena Sampdoria - Atalanta Torino - Udinese

RISULTATI Lecco - Cesena

1-0

Legnano - Novara

2-0

Monza - Venezia

2-1

Padova - Verona

0-1

Pergocrema - Pro Patria oggi Portogruaro S. - Cremonese 1-0 Ravenna - Lumezzane

2-0 2-1 0-0

Novara

32

22

5

4

2 18 12

3

4

4

7

10 25 22 3

-12

Reggiana - Pro Sesto

Ravenna

31

22

6

3

2 17 10

2

4

5 13

17 30 27 3

-13

Sambenedettese - Spal

Verona

30

22

5

2

3 15 12

2

7

3

12 24 24 0

-12

9

PROSSIMO TURNO

Padova

30

22

5

5

1 13

6

3

1

7 10

18 23 24 -1

-14

Cremonese

29

22

5

3

2 15 10

2

5

5 10

13 25 23 2

-13

Cesena - Legnano

Lumezzane

28

22

5

4

2 16

9

1

6

4

8

12 24 21 3

-16

Cremonese - Lecco Lumezzane - Sambenedettese

Pro Sesto

27

22

5

4

2 11

8

1

5

5 10

19 21 27 -6

-17

Lecco

26

22

3

4

4 10 11

2

7

2 10

9 20 20 0

-18

Pergocrema

26

21

3

7

1 10

2

4

4

7

10 17 18 -1

-17

18 25 31 -6

-20

8

Monza

26

22

4

6

2 17 13

2

2

6

8

Portogruaro S.

26

22

5

3

3 13 10

2

2

7

9 21 22 31 -9

-18

Legnano

22

22

4

4

4 15 17

1

3

6

9

16 24 33 -9

-24

Sambenedettese

20

22

3

4

4

8 12

2

1

8

8

15 16 27 -11

-24

Venezia

18

22

3

5

3 14 11

1

3

7

9

14 23 25 -2 -2 -24

2 Divisione ^

SQUADRA

Pt

G

V

IN CASA N P RF

RS

GIRONE

TRASFERTA V N P RF RS

A

RETI F S DR PE MI

Varese

42

22

8

2

1 24

6

3

7

1 11

9 35 15 20

-2

Rodengo Saiano

38

22

6

3

1 16

8

4

5

3 12

9 28 17 11

-4

Novara - Ravenna Portogruaro S. - Padova Pro Patria - Venezia Pro Sesto - Monza Spal - Reggiana Verona - Pergocrema

RISULTATI Alessandria - Itala San Marco 0-0 Alghero - Olbia

0-1

Ivrea - Carpendolo

3-0

Mezzocorona - Rodengo Saiano 1-1 Pavia - Sudtirol

2-1

Pizzighettone - Montichiari 0-3

Alessandria

38

22

3

8

0 11

7

6

3

2 14

8 25 15 10

-6

Olbia

36

22

6

2

3 16 10

5

1

5

7

7 23 17 6

-8

Sambonifacese

36

22

6

3

2 17 11

4

3

4 11

14 28 25 3

-8

Sambonifacese - Valenzana 3-0 Varese - Como

Canavese

35

22

7

2

2 17 10

3

3

5

8

13 25 23 2

-9

Como

33

22

4

4

2 11

8

5

2

5 14

15 25 23 2

-9

Ivrea

30

22

4

3

4 15 12

4

3

4 12

13 27 25 2

-14

Pro Vercelli - Canavese

0-0 3-2

PROSSIMO TURNO

Pavia

29

21

4

4

3 11 12

4

1

5

9

9 20 21 -1

-14

Alessandria - Varese

Valenzana

27

22

4

4

3

2

5

4 10

12 19 19 0

-17

Canavese - Sambonifacese Carpendolo - Pizzighettone

9

7

Itala San Marco

26

22

3

6

2 10

8

2

5

4

8

11 18 19 -1

-18

Mezzocorona

25

22

5

3

3 15 10

1

4

6

9 20 24 30 -6

-19

Carpendolo

24

21

3

1

6

3

5

3 11

12 20 23 -3

-17

9 11

Montichiari

24

22

4

2

5 15 17

2

4

5 13

16 28 33 -5

-20

Sudtirol

21

22

2

5

4 10 12

2

4

5

9

16 19 28 -9

-23

Pro Vercelli

21

22

4

6

2 11

0

3

7

5

17 16 26-10

-25

9

Pizzighettone

21

22

2

2

8

3 15

3

4

3 14

15 17 30-13

-25

Alghero

20

22

3

5

3 12 13

1

3

7

16 21 29 -8

-24

2 Divisione ^

SQUADRA

Cosenza

Pt

G

50

22

V

8

IN CASA N P RF

4

0 15

RS

4

9

GIRONE

TRASFERTA V N P RF RS

7

1

2 12

C

RETI F S DR PE MI

5 27

9 18

4

Catanzaro

41

22

5

6

0 14

7

5

5

1 12

5 26 12 14

-3

Gela

40

22

4

5

1 11

7

6

5

1 13

6 24 13 11

-2

Pescina Vg

37

22

4

6

1

9

5

5

4

2 16

12 25 17 8

-7

Como - Alghero Itala San Marco - Ivrea Montichiari - Mezzocorona Olbia - Valenzana Rodengo Saiano - Pavia Sudtirol - Pro Vercelli

RISULTATI Cassino - Gela

0-0

Cosenza - Isola Liri

0-0

Igea Virtus B. - Catanzaro 1-0 Manfredonia - Barletta

0-1

Monopoli - Aversa Norman. 1-1 Pescina Vg - Andria Bat

1-0

Scafatese - Val di Sangro 4-2

Andria Bat

32

22

5

2

4 10

8

4

3

4 10

10 20 18 2

-12

Vibonese - Noicattaro

0-0

Monopoli

29

22

5

4

2 19 12

1

7

3 12

13 31 25 6

-15

Vigor Lamezia - Melfi

0-1

Cassino

29

22

3

4

4 13 13

3

7

1 10

7 23 20 3

-15

PROSSIMO TURNO

Scafatese

28

22

7

1

3 17 10

1

3

7

3

13 20 23 -3

-16

Barletta

27

22

3

6

2 10

9

3

3

5

8

10 18 19 -1

-17

Andria Bat - Vibonese

Noicattaro

27

22

5

3

3 10

7

1

6

4

6

11 16 18 -2

-17

Aversa Norman. - Pescina Vg

8

1

6

3

9

11 20 19 1

-20

9 10

2

6

2

6

8 15 18 -3

-20

Igea Virtus B.

26

22

4

5

3 11

Vibonese

26

22

3

5

4

Melfi

24

22

3

3

5 13 14

2

6

3 11

13 24 27 -3

-20

Isola Liri

21

22

3

6

2 11

7

0

6

5

4

12 15 19 -4

-23

Aversa Norman.

21

22

4

4

2 11

6

0

5

7

8

18 19 24 -5

-21

11

Manfredonia

19

22

3

5

3

7

7

1

3

7

1

Val di Sangro

19

22

3

7

0

7

3

0

3

9

8 24 15 27-12

8 18-10 -1 -24 -23

Vigor Lamezia

17

22

1

4

6

6 17

3

1

7

5

-27

14 11 31-20

Barletta - Monopoli Cassino - Igea Virtus B. Catanzaro - Vigor Lamezia Gela - Scafatese Melfi - Manfredonia Noicattaro - Isola Liri Val di Sangro - Cosenza


18 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Al Chievo serve a poco l’1-1 con il Catania. Colucci all’ultimo minuto risponde al rigore di Ledesma

L’ex avvelenato fa cadere il catenaccio di Zenga CHIEVO (4-3-2-1): Sorrentino 6, Frey 5,5, Morero 6 (39’ st Bogdani s.v.), Scardina 6, Mantovani 5,5, Luciano 5 (28’st Esposito 5,5), Italiano 6,5, Rigoni 5 (39’ pt Colucci 6), Pinzi 5,5, Makinwa 6, Pellissier 6. (18 Squizzi, 83 Sardo, 27 Moro 7 Marcolini). All. Di Carlo 5 CATANIA (4-5-1): Bizzarri 6,5, Potenza 6, Silvestre 5,5, Stovini 6, Capuano 6 (26’ st Silvestri 5,5), Biagianti 6, Baiocco 6,5, Ledesma 5,5, Tedesco 6, Izco 6 (18’ st Martinez 5,5), Morimoto 6 (41’st Carboni s.v.). (12 Kosicky, 11 Lla-

Il rigore siglato da Ledesma

ma, 7 Mascara, 9 Paolucci). All. Zenga 5 ARBITRO: Bergonzi di Genova 5.5

RETI: 11’ pt Ledesma (rig), 46’ st Colucci AMMONITI: Rigoni, Potenza, Morimoto e Colucci VERONA - Un incrocio di numeri per spiegare il pareggio (1-1) del Bentegodi tra Chievo e Catania. I siciliani non vincono in trasferta da quasi due anni, ultimo blitz a Udine firmato da un rigore di Spinesi. E a Verona le analogie per spezzare il tabù c’erano tutte. Un rigore in avvio di Ledesma, poi tanta applicazione, quella che un tempo veniva chiamata vero e proprio catenaccio. Queste le motivazioni del Catania. Il Chie-

vo, invece, voleva tenere aperta la striscia positiva, ma per farlo, proprio allo scadere di una partita povera di emozioni e di gioco, si è affidato alle motivazioni di un ex polemico come Giuseppe Colucci. Non giocava da un anno e il destino gli ha offerto la grande opportunità. In molti al Bentegodi avevano già scelto la strada di casa - difficile dar loro torto - con la vittoria del Catania sembrava certa, quando al 91’ Frey dalla destra ha gettato in mezzo un pallone carico di speranza, ma in concreto di poche certezze. Le uniche per il Chievo sono quelle della volontà e della voglia di rivincita di Colucci.

Il derby va ai nerazzurri con le solite polemiche: 2-1

La mano di Adriano avvicina lo scudetto

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar 7; Maicon 6,5, Samuel 6, Chivu 6,5, Santon 6,5; J. Zanetti 6, Cambiasso 6,5, Muntari 6 (43’ st Maxwell sv); Stankovic 7 (39’ st Burdisso sv); Ibrahimovic 6,5, Adriano 7 (35’ st Vieira sv). A disp. Toldo, Cordoba, Figo, Cruz. All. Mourinho 6,5 MILAN (4-3-2-1): Abbiati 7; Zambrotta 6,5, Kaladze 5 (32’ st Senderos sv), Maldini 5,5, Jankulovski 6; Beckham 5 (12’ st F. Inzaghi 6,5), Pirlo 6, Ambrosini 5,5; Seedorf 6, Ronaldinho 6,5; Pato 7. A disp. Dida, Antonini, Favalli, Emerson, Flamini. All. Ancelotti 6,5 ARBITRO: Rosetti 5,5 MARCATORI: 29’ pt Adriano (I), 43’ pt Stankovic (I), 26’ st Pato (M) AMMONITI: Ambrosini, Samuel, Cambiasso, Burdisso, Vieira, Chivu MILANO - Ci vorrà una super impresa per togliere all’Inter il suo quarto scudetto di fila. E molto difficilmente la potrà compiere il Milan, battuto nel derby dai nerazzurri che ora sono sempre più in fuga e guardano la Juventus e i «cugini» dall’alto, rispettivamente, dei 9 e degli 11 punti di vantaggio. Roba da mettere lo champagne in ghiaccio. L’unica speranza che resta alla se-

Milan sorpreso nel primo tempo Nella ripresa, Pato guida la carica Annullato un gol a Inzaghi Beckam fuori: dolori alla coscia Testa e poi mano: così Adriano ha portato in vantaggio l’Inter nel derby Poi è arrivato il raddoppio siglato da Stankovic A sinistra la rete di Pato nata da un’azione avviata da Ronaldinho

conda e alla terza in classifica è che la squadra di Mourinho di colpo si addormenti, come accadde l’anno scorso a quella di Mancini, e cominci a lasciare punti per strada. Un sogno difficile da coltivare proprio adesso che i campioni d’Italia

sono in serie positiva da cinque giornate e godono pure di qualche aiutino arbitrale (malgrado le proteste di Mourinho per una mancata, e probabilmente giusta, espulsione per doppia ammonizione di Ambrosini in apertura di ripresa). Per-

chè il gol di Adriano che ha sbloccato il derby dopo mezz’ora andava annullato: l’attaccante brasiliano ha messo dentro colpendo prima di testa e poi aiutandosi col braccio destro. Anche il Milan però ha commesso il suo buon numero di erro-

ri, soprattutto con la difesa, che ha permesso a Stankovic per due volte di calciare in libertà e in una di queste il serbo ha colpito assicurando all’Inter un bel pezzo di derby già nel primo tempo. Nella ripresa, poi, i nerazzurri si sarebbero potuti

prendere il resto, chiudendo definitivamente la pratica, e invece con i loro errori sotto porta hanno permesso a un indomito Milan di tornare in partita con Pato e di sfiorare la (meritata) rimonta con lo stesso brasiliano e poi con Inzaghi, entra-

Clamorosa rimonta viola con Mutu: 3-3. Tensioni in tribuna: spinte alla Yespica

Gol e veleni: Genoa-Fiorentina esagerate in tutto

Thiago Motta ha aperto le marcature

GENOA (3-4-3): Rubinho 5,5, Biava 5, Ferrari 6,5, Bocchetti 6, Rossi 6,5 (32’ st Vanden Borre sv), Thiago Motta 7, Juric 6,5, Criscito 6,5, Mesto 6,5 (24’ st Sokratis sv), Milito 7, Palladino 6,5 (1’ st Milanetto 6). (73 Scarpi, 23 Modesto, 17 Jankovic, 11 Olivera). All. Gasperini 6,5 FIORENTINA (4-3-1-2): Frey 6, Comotto 5 (32’ st Bonazzoli sv), Gamberini 6, Dainelli 6, Vargas 6,5, Kuzmanovic 5,5 (8’ st Semioli 6), Donadel 6,5, Montolivo 5,5, Jovetic 7, Gilardino 6, Mutu 7. (13 Storari, 14 Zauri, 2 Kroldrup, 23 Pasqual, 19 Gobbi). All. Prandelli 7 ARBITRO: Rizzoli di Bologna 5 RETI: 12’ pt Thiago Motta, 38’ pt Palladino, 11’ st Milito su rigore, 15’ st Mutu su rigore, 35’ st Mutu, 49’ Mutu AMMONITI: Jovetic, Juric, Bonazzoli, Vanden Borre e Donadel. Espulso: 30’ pt Biava per doppia ammonizione

GENOVA - Spettacolo, gol, polemiche. C’è un po’ di tutto un questo pirotecnico 3 a 3 tra Genoa e Fiorentina, capace di entusiasmare prima i tifosi rossoblù, pronti a stropicciarsi gli occhi vedendo la loro squadra esaltarsi nel gioco e nella manovra e mettere sotto la diretta concorrente per la Champions addirittura di tre reti a zero, e poi i sostenitori viola, quasi increduli nell’assistere a una rimonta fantastica che si è conclusa proprio sul fischio finale. Spettacolo di gol, con una tripletta di Mutu e una quasi doppietta (due assist e un rigore realizzato) di Milito; fuochi d’artificio di emozioni, per l’incantevole volo rossoblù dei primi 56 minuti e per la disperata rincorsa viola, conclusa con il 3-3 e le proteste di diversi giocatori del Genoa innervositi con l’arbitro. A condizionare il risultato, alla fine dei conti, è stata l’espulsione di Biava, per doppia ammonizione, già alla mezz’ora del primo tempo, sul risultato minimo a vantaggio dei padroni di casa. Ridotti in 10 i genoani hanno raddoppia-

to gli sforzi, riuscendo persino a triplicare il punteggio, ma poi hanno pagato con gli interessi la fatica e complici alcune scelte non del tutto azzeccate di Gasperini (cambio di Palladino con Milanetto) e qualche intervento dubbio dell’arbitro Rizzoli (sotto gli occhi del designatore Collina) non sono più riusciti a rimanere in partita, subendo e soccombendo all’assedio viola. Alla fine, insieme all’amarezza per un pareggio che a inizio ripresa pareva impensabile, ai rossoblù è rimasta anche la rabbia per un arbitraggio considerato a senso unico. E le polemiche si sono spostate dal campo alla tribuna, e poi negli spogliatoi. Aida Yespica, compagna di Matteo Ferrari e Giorgia Bonazzoli, sono state accerchiate da alcuni tifosi genoani imbufaliti per l’arbitraggio. La Yespica sarebbe stata spinta ed è caduta a terra riportando una contusione a una gamba. Sembra che a scatenare le ire dei tifosi sia stata la sciarpa viola al collo della signora Bonazzoli, difesa dalla Yespica.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 19

Sport

Fini e Matri stendono il Lecce 2-0. Per i sardi si aprono scenari impensabili a inizio stagione

Il Cagliari si affaccia sull’Europa

CAGLIARI (4-3-1-2): Marchetti 6.5, F. Pisano 6.5, Bianco 6.5, Canini 6, Agostini 6, Fini 7, Conti 6.5, Parola 6 (35’ st Lazzari 6), Cossu 6.5, Jeda 6, Acquafresca 6 (24’ st Matri 6.5). (24 Lupatelli, 13 Astori, 25 Matheu, 26 Mancosu, 30 Ragatzu). All. Allegri 6.5 LECCE (4-3-1-2): Benussi 6, Polenghi 6 (38’ st Papadopoulos sv), Stendardo 6, Fabiano 6, Giuliatto 6, Zanchetta 5.5 (15’ st Papa Waigo 5), Edinho 6.5, Ariatti 5, Giacomazzi 5, Cacia 6, Castillo 5.5 (10’ st Tiribocchi 6). (1 Rosati, 23 Schiavi, 6 Angelo, 21 Ardito). All. Beretta 6

Il Cagliari corre senza soste

ARBITRO: Stefanini di Prato 6 RETI: nel st 4’ Fini, 49’ Matri AMMONITI: Cossu e Papa Waigo CAGLIARI - Pronto riscatto del Cagliari che dopo lo scivolone casalingo con l’Atalanta, torna subito alla vittoria battendo il Lecce con i gol nella ripresa di Fini e Matri. Con questa vittoria, la quinta nelle ultime sei partite, la banda Allegri sale al settimo posto in classifica, in piena zona Uefa e a soli 5 punti dal quarto posto. La salvezza ormai è in tasca, e con ancora 14 partite a disposizione il Cagliari può anche pensare a traguardi più importanti. Un cammino impensabile dopo il disastroso avvio

Marcatori

Milito tiene il passo Di Vaio

to per Beckham: l’inglese è uscito toccandosi dietro la coscia destra e con una smorfia di dolore. Un altro campanello d’allarme per Ancelotti dopo l’infortunio di Kakà, anche se l’assenza del brasiliano si è sentita poco. Ronaldinho non lo ha fatto

rimpiangere, giocando un derby ad alti livelli. L’ultimo di Maldini e il primo dell’interista Santon e del milanista Beckham comincia senza sorprese, nel senso che Mourinho e Ancelotti rispettano le previsioni della vigilia sulla formazione. Ma

L’1-1 di Siena sta stretto ai friulani

Pareggio con recriminazioni L’Udinese perde Ferronetti SIENA (4-3-1-2): Curci 6, Zuniga 5, Portanova 5.5, Brandao 6, Del Grosso 5, Vergassola 6, Codrea 5.5 (1’ st Coppola 5.5), Galloppa 6, Ghezzal 6.5, Amoruso 5 (1’ st Kharja 6), Maccarone 6. (1 Eleftheropoulos, 20 Ficagna, 21 Rossi, 23 Jarolim, 11 Calaiò) All. Giampaolo 6 UDINESE (4-3-3): Handanovic 6, Ferronetti sv (12’ pt Zapata 5.5), Coda 5.5, Felipe 6.5, Pasquale 6, Obodo 6.5, Inler 6.5, Asamoah 6, Pepe 6 (17’ st Sanchez 6.5), Quagliarella 6, Di Natale 7 (43’ st Isla sv). (80 Belardi, 6 Domizzi, 18 Zimling, 83 Floro Flores) All.Marino 6 ARBITRO: Pinzani 6 RETI: nel st 5’ Maccarone, 27’

Di Natale AMMONITI: Di Natale, Vergassola, Galloppa, Zuniga e Inler SIENA - Il Siena soffre, l’Udinese spreca troppo, alla fine viene fuori un pareggio, 1-1, che lascia i friulani con qualche rammarico, anche per una rete annullata per fuorigioco a Quagliarella apparsa regolare. A lasciare il segno sul tabellino sono i due bomber, Maccarone (che sbaglia un rigore, ma sulla respinta di Handanovic segna la sua seconda rete consecutiva) e Di Natale, che arriva a quota 12 centri e poi esulta polemicamente nei confronti della curva senese. A turbare l’avvio della partita c’è il serio infortunio di Ferronetti, che cade male sul ginocchio destro: sospetta rottura dei legamenti.

la difesa del Milan è in bambola e lo conferma anche in apertura di ripresa quando l’Inter fallisce più volte il raddoppio. Troppa grazia e il Milan ne approfitta per tornare in partita con Pato, ma i miracoli di Julio Cesar fanno gioire l’Inter.

16 reti: Di Vaio (4 rig.) (Bologna) 15 reti: Milito (5 rig.) (Genoa) 14 reti: Gilardino (Fiorentina); Ibrahimovic (Inter) 12 reti: Amauri (Juventus); Di Natale (3 rig.) (Udinese) 11 reti: Mutu (2 rig.) (Fiorentina); Kakà (4 rig.), Pato (Milan). 10 reti: Floccari (1 rig.) (Atalanta) 9 reti: Acquafresca (2 rig.) (Cagliari); Hamsik (2 rig.) (Napoli); Corradi (5 rig.) (Reggina) 8 reti: Jeda (Cagliari); Pandev, Zarate (2 rig.) (Lazio); Cavani, Miccoli (2 rig.) (Palermo); Vucinic (Roma); Quagliarella (Udinese) 7 reti: C. Doni (Atalanta); Mascara (2 rig.) (Catania); Sculli (Genoa); Del Piero (2 rig.) (Juventus); Denis (Napoli) 6 reti: Rocchi (Lazio); Castillo (Lecce); Ronaldinho (2 rig.) (Milan); Lavezzi (Napoli); Simplicio (Palermo); Baptista, Totti (1 rig.) (Roma); Cassano (1 rig.) (Sampdoria). 5 reti: Paolucci (Catania); Stankovic (Inter); Tiribocchi (Lecce); Bellucci (1 rig.), Delvecchio (Sampdoria) 4 reti: Conti (Cagliari); Marcolini (3 rig.) (Chievo); Montolivo (Fiorentina); Maicon (Inter); Iaquinta (1 rig.), Nedved (Juventus); Maggio (Napoli); Maccarone (1 rig.) (Siena)

di stagione. Proprio perdendo con il Lecce, all’andata, il Cagliari incassò la quinta sconfitta consecutiva. Ma da allora, dopo che il presidente Cellino non esonerò Allegri, i sardi hanno conquistato 37 punti in 19 partite. Il Cagliari parte bene e tenta di schiacciare il Lecce nella propria metà campo, ma gli uomini di Beretta chiudono tutti gli spazi. Ne vien fuori un primo tempo poco spettacolare. Nella ripresa il Cagliari passa subito. Angolo di Cossu, palla respinta della difesa leccese, arriva Fini in corsa e al volo di destro batte Benussi. Il Lecce reagisce ma il gol di Tiribocchi viene annullato per fuorigioco. Poi il raddoppio di Matri.

Il portoghese alla stampa inglese

Mourinho choc: “Chelsea, tornerò”

MILANO - «I will be back». Lo le di Champions League persa ha detto Josè Mourinho al do- solo ai rigori)? «Semplice, permenicale britannico ’News of chè me ne sono andato - è la the world’ per spiegare che un riposta del portoghese -. Con giorno intende tornare a guida- me al Chelsea, abbiamo vinto re il Chelsea, anche se adesso sei trofei. Nell’ultimo anno e non è in grado d’indicare quan- mezzo, zero. E questo ha causado.Il giornale inglese spiega di to dei problemi fra i giocatori, essere riuscito a parlare «in fra i tifosi e nello stesso club, esclusiva» con l’allenatore del- perchè è stato un grande caml’Inter, e pubblibiamento». Intanca l’intervista anto le novità nel che sull’edizione club di Abramoonline. «Se mi vich potrebbero chiedete se pennon essere finite. so che un giorno Il tecnico di Cheltornerò al Chelsea e Russia Gusea, la mia rispous Hiddink ansta è sì - dice nuncia il ritiro Mourinho - andal calcio dopo i che se non so mondiali 2010. quando potrà sucQuesto quanto ancedere. Io e il nunciato dallo Chelsea siamo Mou e Adriano ieri stesso Hiddink stati felici insieche guiderà come e con i tifosi munque il club siho un rapporto no a fine stagiospeciale. Apparne. «Voglio passatengo alla storia re un’estate caldel club e il club ma dopo i monappartiene alla diali del 2010. Poi mia di storia, per mi farò un giro questo non posso con la mia Harche augurare al ley Davidson - afChelsea ogni beferma Hiddink -. ne e spero che possa tornare ai Quindi faro più che il solo amlivelli del passato, adesso che basciatore della Nike: ho intenle cose sono cambiate». Ma per- zione di raccogliere fondi per i chè il club di Londra, viene poveri della Tanzania» ha detto chiesto a Mourinho, ha sofferto il 62enne allenatore olandese così tanto dopo l’addio al suo che punta a disputare i prossitecnico (in realtà, con Grant al- mi Mondiali con la nazionale la guida, ha raggiunto una fina- russa.

L’allenatore dei Blues Guus Hiddink pensa al ritiro dopo il 2010

Reggina e Palermo fanno troppo poco per superarsi: 0-0

Un tempo per uno e un pari inutile

REGGINA (3-5-2): Campagnolo 6 (34’ pt Puggioni 6.5), Cirillo 6.5, Valdez 6, Santos 6, Krajcik 6 (7’ st Sestu 6), Barreto 6, Carmona 6, Barillà 6 (18’ st Hallfredsson 6), Costa 6, Di Gennaro 6.5, Corradi 6.5. (20 Alvarez, 4 Cascione, 18 Rakic, 86 Stuani). All. Orlandi 6 PALERMO (4-3-1-2): Amelia 7, Cassani 6, Kjaer 6, Bovo 6, Balzaretti 6, Guana 6 (43’ st Savini sv), Liverani 6, Migliaccio 6, Simplicio 6, Cavani 5.5 (47’ st Tedesco sv), Miccoli 5.5 (31’ st Succi sv). (1 Ujkani, 21 Cossentino, 60 Misuraca, 26 Morganella). All. Ballardini 6 ARBITRO: Ayroldi di Molfetta 6 AMMONITI: Bovo e Migliaccio REGGIO CALABRIA - La Reggina fa poker. Quarto pareggio di fila, uno 0-0 con il Palermo che interrompe la striscia di due sconfitte dei rosanero lontano dal Barbera. Un risultato che serve a poco, soprattutto ai calabresi che guada-

Un duello tra Guana e Barreto

gnano un punto solo sul Lecce. Inizio a ritmi blandi, la Reggina sembra più propositiva, sospinta da Di Gennaro, cui spetta la prima conclusione del match, al 6’, con un mezzo esterno

che finisce sul fondo. Il Palermo comincia gradualmente a prendere possesso del centrocampo, con Liverani che distribuisce palloni e Cassani e Balzaretti che sulle fasce cercano di allargare la difesa avversaria. Il Palermo fa la partita, la Reggina si limita a difendere. Bovo prova a sbloccare il risultato con un punizione al quarto d’ora che Campagnolo devia in angolo. Un problema muscolare alla coscia destra costringe al 34’ Campagnolo negli spogliatoi, rimpiazzato da Puggioni. Il finale di tempo è un monologo del Palermo. Orlandi a inizio ripresa decide di mettere in campo Sestu per dare più peso all’azione offensiva, togliendo Krajcik. La Reggina ha un sussulto con Costa che costringe Amelia a una grande risposta da distanza ravvicinata. Il finale è da brividi: la Reggina è più tonica, sfrutta bene le fasce, e il Palermo soffre. Hallfredsson è minaccioso in due circostanze, Di Gennaro costringe al miracolo Amelia. Poi è Cavani al 40’ a essere fermato da uno strepitoso Puggioni.


20 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Problemi al tendine Toni rischia lo stop

Cambio a Grosseto Esonerato Gustinetti

Raul nella storia 309 gol con il Real

MONACO - L’attaccante del Bayern Monaco Luca Toni si è infortunato al tendine d’Achille destro e potrebbe saltare la partita della Bundesliga di sabato prossimo che vedrà i bavaresi di fronte al Colonia. Il Bayern è a due punti dall’Hertha Berlino capolista con 40 punti.

GROSSETO - Il Grosseto ha annunciato l’esonero dell’allenatore Elio Gustinetti. La notizia è stata diffusa dal sito del club biancorosso.Ieri la squadra toscana aveva preso 4 gol dal Parma. In pole position per la panchina del Grifone sembra tornare Antonello Cuccureddu.

MADRID - L’attaccante spagnolo Raul Gonzalez Blanco è diventato il miglior realizzatore nella storia del Real Madrid. A Gijon, dove le ’merengue’ hanno vinto per 4-0, ha realizzato la sua 308/a e 309/a rete, superando l’argentino Alfredo Di Stefano. Raul esordì in prima squadra nel 1994.

Samp avanti con l’unico tiro in porta, poi Amauri salva i suoi: 1-1

Juve in “equilibrio” tra i pali L’assedio porta un solo punto ai bianconeri Il dopo partita

Da Cassano a Pazzini una serie d’infortuni

Un pareggio che fa male

JUVENTUS (4-4-2): Buffon 6, Grygera 6, Legrottaglie 5.5, Mellberg 5.5, Molinaro 5, Camoranesi 6.5 (23’ st Marchionni 6), Poulsen 5 (1’ Giovinco 6) Tiago 6.5 (43’ st Marchisio sv), Nedved 6.5, Amauri 6, Del Piero 6. (13 Manninger, 3 Chiellini, 41 Ariaudo, 27 Ekdal). All. Ranieri 6 SAMPDORIA (3-5-2): Castellazzi 6, Stankevicius 6, Gastaldello 6.5 (25’ st Ferri 6), Raggi 6 (12’ st Da Costa 6), Padalino 6, Sammarco 6, Palombo 6.5, Franceschini 6, Pieri 6, Cassano 6.5 (30’ st Ziegler 6), Pazzini 6.5. (83 Mirante, 25 Mustacchio, 88 Dessena, 89 Marilungo). All. Mazzarri 6 ARBITRO: Orsato 5.5 RETI: nel pt 10’ Pazzini, nel st 16’ Amauri AMMONITI: Franceschini, Nedved, Gastaldello e Legrottaglie

Il Manchester ruggisce quattro volte DERBY - Tra dieci giorni l’Inter, intanto un poker al Derby County. Il Manchester United, prossima avversaria della squadra di Mourinho negli ottavi di finale della Champions League, ha battuto 4-1 in trasferta il Derby County in Fa Cup approdando così ai quarti di finale della competizione. Una qualificazione ipotecata in un tempo e poco più. La squadra di Ferguson alla fine del primo tempo era già avanti di due gol, grazie agli acuti di Nani e Gibson. Quindi, il colpo di testa di Cristiano Ronaldo (seguito da un’esultanza critica verso la tifoseria di casa, che fino a quel momento lo aveva contestato) in apertura di ripresa ha chiuso definitivamente i giochi. Il Derby County ha accorciato le distanze all’11’ con una deviazione area di Addison, ma a ristabilire le distanze ci ha pensato il giovane Wellbeck al 36’ con un bel destro a giro. Nono successo consecutivo assoluto per i Red Devils, in corsa in tutte le competizioni. E a proposito di Champions, oggi sarà presentata la vendita dei biglietti. A cento giorni dalla finale in programma all’Olimpico di Roma il 27 maggio, la prima iniziativa riguarda proprio i tagliandi di accesso allo stadio. I biglietti saranno messi in vendita e potranno essere prenotati esclusivamente attraverso il sito dell’Uefa (www.uefa.com) dalle 12 del 2 marzo alle 12 del 16 marzo.

L'attaccante brasiliano Amauri bloccato da Palombo

TORINO - Altri due punti persi nella corsa Champions e adesso la Juve farà bene a guardarsi dal quarto posto, invece di pensare ancora all’Inter. Il pari interno con la Samp sta stretto ai bianconeri, che hanno

colpito tre pali e si sono fatti perforare dai blucerchiati con l’unico tiro in porta della partita, per poi essere salvati da un’altra debacle interna da un gol di Amauri, a secco in campionato dal 21 dicembre

TORINO - Il pareggio di Torino con la Juve è costato parecchio alla Sampdoria, che torna a Genova con quattro giocatori infortunati. A preoccupare di più è Pazzini, che lamenta una forte contusione nasale con sospetta infrazione delle ossa del setto. Da valutare Raggi (botta alla rotula del ginocchio destro), Gastaldello (trauma distorsivo alla caviglia sinistra) e Cassano, sostituito per un affaticamento. Claudio Ranieri invece la prende bene. Il tecnico bianconero aveva temuto il peggio, come ammette realisticamente. «Queste sono partite che si rischia di perdere - spiega - invece abbiamo reagito e siamo riusciti a riafferrarla, sfiorando la vittoria più volte. E’ la prova che non ci siamo disuniti nè scoraggiati e che quindi la squadra c’è. Peccato, però, avevamo costruito occasioni e avete visto tutti come è andata a finire. Abbiamo sbagliato sul gol della Samp e dovremo lavorare per migliorare». «E’ un pari che pesa - sottolinea Ranieri - perchè noi abbiamo il dovere di fare sempre tre punti. Ma ci sono momenti in cui va così e altri in cui ti gira tutto dritto. Comunque non rimprovero nulla ai miei. Il nostro obiettivo non cambia». Il tecnico fa i complimenti a Giovinco e difende Amauri: «Ha cambiato la partita». del 2008. Per ottanta minuti è stato assedio e si è giocato nella metà campo doriana, ma la mancanza di lucidità e la precipitazione sono difetti grandi come una casa per chi aspira al primato. Si è ricominciato

in salita per i bianconeri, con la Samp arroccata indietro, attenta sui palloni alti e bravissima a raddoppiare le marcature. Ma la Juve le occasioni le ha avute lo stesso: al 18’ Amauri solo davanti alla porta

vuota ha ciccato, al 33’ Nedved dal limite ha sparato fuori di centimetri, al 39’ lo stesso ceco ha colpito il palo a Castellazzi battuto. Non contento, si è ripetuto nella ripresa, cogliendo la traversa di testa. Nella ripresa la Samp non è pervenuta e la Juve l’ha assediata, pareggiando con Amauri su un bel cross di Giovinco. E’ stata questa l’unica giocata del trottolino bianconero. Se si aggiungono un Del Piero sotto tono e un Amauri poco lucido sotto porta, i conti tornano in negativo. Certo, è difficile costruire la manovra passando dai piedi inguardabili di Molinaro e da quelli cammelliformi di Grygera. Non è dispiaciuto Tiago, ma l’assenza di Sissoko e Marchisio si è fatta sentire tantissimo. Il bilancio d’inverno è misero: quattro punti in altrettante partite, roba da retrocessione. E’ una Juve che non fa stare tranquilli i tifosi nè per la Champions di quest’anno, nè per quella dell’anno prossimo.

Il ko contro l’Atalanta giunge in sette minuti: 3-0. Totti e Vucinic mai in partita

Trappola in terra straniera, la Roma ci casca ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 6.5, Garics 6.5, Capelli 7, Manfredini 6.5, Bellini 6, Ferreira Pinto 6.5, Guarente 6, Padoin 6.5, Valdes 6.5 (26’ st Parravicini 6), Doni 7.5 (21’ st Plasmati 6), Floccari 6.5 (42’ st Defendi sv). (31 Coppola, 11 Cerci, 13 Peluso, 26 Pellegrino). All. Del Neri 7 ROMA (4-3-2-1): Doni 5, Motta 5, Mexes 5.5, Juan 5, Tonetto 5.5, Perrotta 5.5, De Rossi 5, Brighi 5, Pizarro 6 (12’ st Baptista 5), Totti 5, Vucinic 4.5. (25

Artur, 14 Filipe, 15 Loria, 21 Diamoutene, 23 Montella, 35 Bertolacci). All. Spalletti 5 ARBITRO: Morganti 6.5 RETI: nel st al 7’ Capelli, al 10’ e 14’ Doni ESPULSO: Perrotta al 44’ st AMMONITI: Motta, De Rossi, Manfredini, Perrotta e Capelli BERGAMO - L’Atalanta in casa si traveste da ammazzagrandi. Dopo aver spazzato via l’Inter, travolge anche la Roma: con i nerazzurri fu 3-1, con i giallorossi un secco 3-0. Irriconoscibile la squadra di Spal-

letti, che commette l’errore di lasciare l’iniziativa agli avversari, che ci mettono un tempo per prendere le misure, poi trovano lo spiraglio giusto e straripano nella ripre-

sa. Il segreto dei bergamaschi ammazzagrandi forse è proprio questo: una volta in vantaggio non si accontentano, anzi moltiplicano le forze alla ricerca di altri gol e spes-

Il tecnico giallorosso commenta la sconfitta

L’amarezza di Spalletti “Mi accorcerei il contratto” BERGAMO - «Se dovessi guardare a come è andata qui, al posto della società mi accorcerei il contratto...». E’ un Luciano Spalletti amaro, quello che torna da Bergamo con un pesante ko della sua Roma. «E’ tutta la settimana - ha detto Spalletti - che mi si parla del secondo posto, tutti mi fanno domande al riguardo, dicendomi, invece del quarto che dico io, che bisogna arrivare secondi. La seconda è a 6-7 punti. Secondo me questo modo di ragionare è sbagliato, perchè ci si adatta a credersi più bravi di quello che siamo». «Per recuperare sette punti a una squadra bisogna fare dei risultati straordinari - ha aggiunto Spalletti - come quelli di questo periodo, per riaffacciarsi a queste zone importanti della classifica, per ambire a quelle posizioni poi bisogna fare ancora altri risultati straordinari. Invece, noi siamo già da secondo posto, già tutto troppo facile e si perde di vista la realtà e qualche comportamento che invece gli altri hanno». Del Neri, invece, esulta: «Roma distratta? Direi che è stata brava l’Atalanta. Abbiamo meritato, al di là degli errori degli avversari».

Contrasto tra Cristiano Doni e Marco Motta

so li trovano. Gran trascinatore capitan Doni, autore di una doppietta memorabile che gli permette di stravincere la sfida personale con Totti, sempre fuori dal gioco e mai incisivo. La prima fiammata è di Ferreira Pinto, che dopo appena un minuto sfiora il palo alla sinistra di Doni con un bel rasoterra. E’ la solita Atalanta versione casalinga, che stringe nell’angolo la Roma senza troppi complimenti. La Roma si fa viva con un paio di conclusioni innocue di Totti e Perrotta, per il resto rimane a guardare. Sono sempre i bergamaschi a fare la partita, spinti dalle accelerazioni di Valdes. Sull’altro fronte Totti non si accende, Vucinic latita. Si va al riposo senza sussulti. La ripresa si apre con lo stesso copione: è sempre l’Atalanta a prendere l’iniziativa. E al 7’ i nerazzurri passano in vantaggio: su una respinta corta della difesa romanista Capelli azzecca il destro vincente che non dà scampo a Doni. E’ l’inizio della fine per la Roma. Passano tre minuti e l’Atalanta raddoppia: cross radente di Padoin, Doni in spaccata ci mette la punta e fa 2-0. La Roma perde la testa e il capitano nerazzurro ne approfitta: fugge solitario sulla sinistra, entra in area, salta Juan e batte di nuovo l’omonimo portiere giallorosso. Atalanta spumeggiante. Per la Roma una domenica bestiale, decisamente da dimenticare


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 21

Sport

La velocità di Kramer da coppa del mondo Nadal in difficoltà Le lame di Fabris slittano al quarto posto Murray ne approfitta

Loeb re delle quattro ruote in Norvegia Il rally è del francese, Hirvonen secondo

HEERENVEEN - L’olandese Sven Kramer ha vinto ad Heerenveen la prova di pattinaggio velocità dei 10.000 chilomentri di coppa del mondo con il tempo di 13’03’’51. Hanno completato il podio il norvegese Havard Bokko (13’07’’93) e l’altro olandese Bob de Jong (13’09’’16). Quarto l’azzurro Enrico Fabris giunto al traguardo dopo 13’14’’42.

HAMAR - Il francese Sebastien Loeb, su Citroen C4, ha vinto ieri a Hamar il rally di Norvegia, seconda gara (su 12) del Campionato mondiale rally (Wrc), precedendo le tre Ford Focus dei finlandesi Mikko Hirvonen e Jari-Matti Latvala, rispettivamente 2/o e 3/o, e del norvegese Henning Solberg (4/o).

ROTTERDAM - Il britannico Andy Murray ha vinto il torneo Atp di tennis di Rotterdam battendo in finale, per 6-3, 4-6, 6-0, un Rafael Nadal visibilmente menomato da un problema al ginocchio. Si tratta del secondo successo di Murray in questa stagione dopo il titolo conquistato a Doha.

Rugby Fischi al Flaminio, ancora disfatta per la squadra di Mallett

Si sgonfia il pallone ovale

Con l’Irlanda l’Italia dura solo un tempo: 38-9 ITALIA: Masi; Robertson (22’ pt Bacchetti), Canale (8’ st Garcia), Mi. Bergamasco, Pratichetti; McLean (30’ st Toniolatti), Griffen; Parisse (cap), Ma. Bergamasco, Zanni; Reato (10’ st Sole), Dellapè (10’ st Del Fava); Castrogiovanni (37’ pt Nieto), Ongaro (1’ st Festuccia), Perugini (23’ st Castrogiovanni). All. Mallett IRLANDA: Kearney (44’ st Murphy); Bowe, O’Driscoll (cap), P. Wallace (1’ st D’Arcy), Fitzgerald; O’Gara, O’Leary; Heaslip (40’ st Ferris), D. Wallace, Ferris (30’ st Leamy); O’Connell (45’ st O’Kelly), O’Callaghan; Hayes, Flannery (25’ st Best), Horan (18’ st Court). All. Kidney ARBITRO: White (Ingh.) MARCATORI: 1˚ tempo: 4’ e 15’ cp McLean (It), 18’ mt Bowe tr O’Gara (Ir), 23’ cp McLean (Ir), 40’ mt Fitzgerald tr Kearney (Ir); 2˚ tempo: 7’ mt D. Wallace tr O’Gara (Ir), 12’ cp O’Gara (Ir), 35’ mt Fitzgerald tr O’Gara (Ir), 37’ mt O’Driscoll tr O’Gara (Ir). NOTE: primo tempo 14-9 per l’Irlanda. Espulsioni temporanee: 1’ pt Masi (It), 40’ pt Peru-

Paul Griffen placcato dall’irlandese Robe Kearney: l’Italia ha subito un’altra pesante sconfitta

gini (It), 35’ pt O’Gara (It). Calci: Italia 3/4 (McLean, cp 3/3); Irlanda 6/6 (O’Gara, cp 1/1, tr 4/4; Kearney, tr 1/1) ROMA - E’ ancora piccola Italia

nel Sei Nazioni 2009 di rugby. Dopo la pessima prova di Londra, gli azzurri replicano nel secondo turno del torneo, in uno stadio Flaminio gremito, offrendo una prova

opaca contro una Irlanda che vince con il minimo sforzo. Al fischio finale di Chris White il tabellone dice 38-9, per gli azzurri appena tre calci di Luke McLean (tutti nei

primi quaranta minuti). Ma la partita si poteva considerare conclusa già al 7’ del secondo con la meta di Wallace. Dopo di allora, infatti, la partita è scivolata via senza sussul-

ti, soprattutto da parte dell’Italia di Nick Mallett. Si chiedeva un riscatto a Parisse e compagni, che non è arrivato. Per la partita del Flaminio il ct Mallett decide di lasciare da parte gli esperimenti proponendo il ripescato Paul Griffen in mediana, in coppia con McLean, riportando Mauro Bergamasco nel ruolo naturale di flanker. L’avvio degli azzurri fa ben sperare fino al minuto 18 quando Bowe approfitta di un errore di Gonzalo Canale e si fa tutto il campo fino a schiacciare in meta. È il momento chiave della partita. Un piazzato di McLean riporta l’Italia davanti (9-7, al 23’). Gli azzurri sembrano riuscire a difendere il parziale fino al riposo, ma a cambiare le carte in tavola ci pensa Fitzgerald che concretizza una buona pressione irlandese al 40’ segnando la meta del secondo sorpasso irlandese: O’Gara trasforma per il 14-9 del primo tempo. Nel secondo tempo il crollo definitivo dell’Italia. L’Irlanda segna due mete nel giro di due minuti: al 35’ di Fitzgerald e al 37’ O’Driscoll che chiude l’incontro. Ecco allora che per la prima volta il pubblico del Flaminio fischia la sua squadra indispettito per la vittoria regalata ai verdi.

Sci Nello slalom in Val d’Isere delusione per Rocca, Moelgg e il resto della pattuglia

L’insostenibile fragilità di essere azzurri VAL D’ISERE - Si chiude con un’altra grande delusione per l’Italia il campionato mondiale della Val D’Isere. Niente medaglie e solo il settimo posto per l’altoatesino Patrick Thaler. L’Italia si è dimostrata fragile, ancora una volta, nei grandi eventi, pur essendo forte nella regolarità della Coppa del mondo. È stato uno slalom speciale ad eliminazione sulla ripidissima pista della Bellevarde che nella notte, per renderla più difficile, è stata barrata. E cioè con il tracciato percorso da una pesante barra forata in cui viene immessa acqua ad alta pressione che viene poi sparata nel fondo del tracciato per indurirlo ancora di più. L’oro è andato all’austriaco Manfred Pranger, l’argento al francese Julien Lizeroux ed il bronzo al canadese Michael Janyk. È stato uno slalom ad eliminazione. Nella prima manche al via erano 75 e ne sono arrivati 36. Gli ammessi alla seconda e decisiva manche erano 30 e ne sono arrivati 17. Già nella prima discesa per l’Italia hanno inforcato Giorgio Rocca e Giuliano Razzoli. Patrick Thaler è finito 17/o e l’unico con possibilità di puntare al podio era così l’altoatesino Manfred Moelgg, sesto. Nella manche conclusiva, però, gli ultimi otto al via - e cioè i migliori - sono volati via in gran parte come birilli. Ne sono saltati ben sei. I sopravvissuti sono saliti sul podio: merito loro, senza dubbio, perchè lo slalom specia-

Slittino Zoeggeler conquista la sua ottava coppa

La voracità del “cannibale” ROMA - Armin Zoeggeler non si ferma più e grazie al successo di Calgary, il 45/mo della carriera, conquista la sua 8/a Coppa del Mondo di slittino. Si tratta di numeri che, aggiunti ai 2 ori olimpici e ai 5 mondiali, fanno di questo atleta uno dei grandi dello sport internazionale, quelli che come Eddy Merckx, Michael Schumacher, Michael Jordan e Lance Armstrong non lasciavano nulla ai loro avversari. Due ori olimpici, cinque mondiali, due europei e sette coppe del mondo, lo slittinista azzurro è considerato il ’cannibale’ in attività non solo degli sport invernali,

ma dello sport italiano. Zoeggeler non finisce quindi di stupire e promette di replicare l’anno prossimo alle Olimpiadi ’bianche’ di Vancouver, visto che il Canada sembra portargli fortuna. Giornata trionfale anche per lo slittino azzurro: Oberstolz e Grueber hanno vinto in doppio conquistando matematicamente la Coppa del Mondo. Terzi di giornata, gli italiani PlankensteinerHaselrieder freschi iridati. Come Zoeggeler anche il doppio si è imposto con una gara di anticipo. Per Oberstolz-Grueber è stata la 5/a vittoria stagionale e la seconda Coppa in carriera.

Dominio anche nel doppio Oberstolz-Grueber da titolo mondiale

le è disciplina in cui l’errore è sempre in agguato e in cui le difficoltà del tracciato fanno parte del gioco. «Abbiamo dato il massimo, l’inforcata e l’errore ci stanno perchè nello slalom speciale è così che succede», hanno commentato all’unisono nel

dopo gara i tre azzurri finiti fuori. Dei tre l’unico che è sembrato aver consapevolezza della gran delusione è Manfred Moelgg. L’altoatesino di San Vigilio di Marebbe era già rimasto scottato duramente sabatoquando sua sorella Manuela, al comando dopo

Armin Zoeggeler continua a vincere

la prima manche, si è ritrovata fuori a nove porte dal traguardo, buttando al vento la medaglia d’oro. Sono botte terribili per un atleta, ma sono botte dalle quali bisogna imparare qualcosa. Il fatto è che l’Italia viaggia bene in Coppa del mondo, è una

squadra competitiva nonostante l’eseguità delle risorse che la Fisi ha a disposizione da qualche anno. Ma ancora tutto non gira a dovere perchè nei grandi eventi, e cioè Mondiali e Olimpiadi, manca il colpo d’ala, manca lo scatto vincente.


22 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT Tra Reggina e Palermo finisce 0-0. Un punto che serve solo ai siciliani. Un’altra occasione persa per gli amaranto

S E R I E

A

Al Granillo va in scena la noia REGGINA

REGGIO CALABRIA — La noia di scena

al “Granillo” nella 24esima giornata del massimo campionato. Zero a zero il risultato finale: un punto che serve più al Palermo che ai calabresi. La Reggina perde, così, un’altra importante occasione per avvicinarsi al gruppo che la precede in classifica. Brutta partita tra due squadre che si sono affidate a pochi episodi per tentare di aggiudicarsi l’intera posta in palio. Gli amaranto hanno deluso di più anche se nel finale hanno costruito qualcosina. L’avvio vede la Reggina prendere l’iniziativa e di mantenerla per qualche minuto. Il Palermo, stretto al limite della propria trequarti, soffre, ma non rischia eccessivamente. A regalare le prime emozioni sono i padroni di casa: al 4’ il portiere siciliano è costretto ad uscire per precedere Di Gennaro lanciato in area dopo uno scambio al limite con Barillà; al 6’ bella triangolazione Costa- Barillà – Di Gennaro: quest’ultimo batte a rete, la mira è imprecisa e la palla si perde di poco a lato alla sinistra del portiere Amelia. Si sveglia il Palermo ed al 9’ Campagnolo è costretto ad uscire su Cavani lanciato a rete. I rosanero in esistono e guadagnano un paio di calci d’angolo; poi all’11’, su calcio piazzato dal limite, Bovo costringe Campagnolo ad una plastica parato in corner. Ad interrompere la supremazia della formazione di Ballardini ci pensano Di Gennaro e Corradi, i quali si limitano a creare qualche problema alla retroguardia ospite. Al 23’ contropiede di Di Gennaro – sgroppata di oltre 60

Futuro incerto. E domenica la squadra di Orlandi avrà di fronte il Catania REGGINA PALERMO

0 0

Reggina (3-5-2) : Campagnolo (33’pt Puggioni); Cirillo, Valdez, Santos; Krajcik (7’st Sestu), Carmona, Barreto, Barillà (18’st Hallfredsson), Costa; Di Gennaro, Corradi. A disposizione: Alvarez, Cascione, Stuani, Rakic. Allenatore: Orlandi. Palermo (4-3-1-2) : Amelia; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Guana (43’ st Savini), Liverani, Migliaccio; Simplicio; Miccoli (13’ st Succi), Cavani (46’ st Tedesco). A disposizione: Ujkani, Morganella, Cosentino, Musaraca. Allenatore Ballardini. Arbitro: Ayroldi di Molfetta. Note: Ammoniti: Bovo e Migliaccio. Angoli: 5 a 4 per il Palermo. Recupero 1’ pt; 3’ st. metri – culminato con una serie di rimpalli in area che salvano il Palermo. Bis di Di Gennaio tre minuti dopo: il talento di scuola Milan, su assist di Barillà, costringe i siciliani a salvarsi in calcio d’angolo. E mentre al 33’ la Reggina perde Campagnolo per infortunio (al suo posto entra Puggioni) il Palermo, nel finale di tempo, sciupa due favorevoli occasioni: al 40’ punizione dal limite di Liverani e Simplicio di testa spedisce a lato; al 42’ è Cavani, solo davanti a Puggioni, ad incornare e mandare alto il pallone. Dopo un primo tempo di noia il direttore di gara manda tutti a sorbire un tè caldo. L’assenza dei protagonisti fa sentire ancora di più il freddo del “Granillo”. Al rientro in campo Orlandi e

Ballardini confermano lo schieramento iniziale. Al 7’ il tecnico della Reggina richiama Krajcik e si affidata a Sestu. Ma il gioco sulle corsie, per i padroni di casa, continua ad essere poco sfruttato. Il Palermo controlla e si affida ad improvvise quanto sterili puntate in avanti. All’8’ Barillà tenta la sorpresa con un tiro da fuori area che termina poco distante dai pali di Amelia. Un minuto dopo, azione corale della Reggina, iniziata da Sestu sulla corsia destra, con Costa che si accentra in area e tira: il pallone viene respinto dall’estremo guardiano ospite. Il gioco latita a centrocampo, prima che al 22’ Di Gennaro tenti di sorprendere il pipelet avversario con un tiro da fuori area: la palla sfiora la traversa. Al 26’ bella triangolazione: Costa serve Di Gennaro e sponda per Barreto, tiro forte del paraguaiano e palla di poco a lato. Hallfredsson, entrato al 18’ al posto Barillà, si esibisce, al 37’, in un tiro dal limite, ma sbaglia la mira. Fallisce anche Di Gennaro (38’) che non approfitta di una torre di Corradi: palla addosso al portiere. E dopo un nuovo tentativo di Hallfredsson, al 39’ Puggioni compie il miracolo deviando in angolo su Cavani ad un passo dalla porta amaranto. Alla fine il Palermo ringrazia, la Reggina rimane ancora ultima in classifica. Il futuro, adesso, diventa ancora più incerto. E domenica la squadra dello Stretto sarà chiamata a disputare il secondo derby siculo – calabro del girone di ritorno, in un viaggio al “Massimino” di Catania. Antonio Latella

Le pagelle di Antonio Latella Campagnolo 6. Una buona parata al quarto d’ora, su un calcio di punizione di Bovo. Poi deve uscire per infortunio. Dal 33’ pt Puggioni 6,5. Salva il risultato nel finale, opponendosi a Cavani. Ostenta sicurezza. Cirillo 6. Assolve positivamente il compito di contenere Miccoli, che per la verità appare poco ispirato. Valdez 6. Una prestazione senza sbavature, quella del centrale sudamericano, che ha diretto bene i compagni di reparto. Santos 6,5. Il migliore del pacchetto arretrato. Insuperabile nel gioco aereo. Krajcic 5,5. Alterna buone iniziative a lunghi momenti di pausa. Dovrà cercare maggiore continuità. Dal 7’ st Sestu 6. Ha dato un po’ di brio al gioco della Reggina sulla destra. Carmona 6. Ha macinato chilometri cercando di arginare Liverani. Un duello dal quale nessuno è uscito vincitore. Barreto 6. Generoso, anche se nel primo tempo ha giocato con il freno a mano tirato. Barillà 5. Ci mette tanta buona volontà, non gli manca il corag gio, ma a tratti è arruffone. Dal 18’ st Hallfredsson 5,5. In campo per mezz’ora, in cui non si risparmia pur senza incidere. Costa 5. Raramente si produce in affondi sulla fascia sinistra in grado di mettere in difficoltà Cassani. Di Gennaro 6. E’ l’unico ad avere qualche guizzo di fantasia e a creare gioco dalla trequarti in avanti. Poco sostenuto dai compagni di centrocampo. Corradi 6. Si danna l’anima, ma non gli può chiedere la luna: si batte da solo contro quattro avversari. Isolato. Orlandi 6. Mette in campo una squadra ordinata e razionale, cui manca solo la cattiveria negli ultimi sedici metri. Arbitro: Ayroldi 6. Partita facile, che il fischietto pugliese ha gestito con autorevolezza. Due sole ammonizioni, nessun episodio dubbio.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 23

SPORT 2ª D I V I S I O N E

I rossoblù di Mimmo Toscano impattano in casa contro i laziali dell’Isola Liri. Finisce 0-0

Cosenza, solo un pari al San Vito COSENZA

Formazione a sorpresa senza Ambrosi. Molte le occasioni mancate

COSENZA — La prima novità si ha

alla lettura delle formazioni. Per il portierone Stefano Ambrosi niente Isola Liri: i problemi muscolari non sono stati smaltiti e quindi largo al giovane Max Guizzetti. Per il resto la formazione rossoblù ricalca completamente le anticipazioni della vigilia con Chianello sulla fascia difensiva sinistra e Occhiuzzi a destra a centrocampo preferito a Ramora. In panca a completare l’organico a disposizione di Mimmo Toscano ci sono Salandria a Viscardi. Al sesto la prima emozione con una triangolazione fra Moterlliti e galantucci con il primo che si presenta a tu per tu con Fiorini ma un controllo sbagliato non gli consente di calciare agevolmente: la difesa spazza in angolo. Al decimo è il Cosenza a tremare: un calcio da distanza siderale (trenta metri!) effettuato da Giacalone coglie in pieno la traversa a Guizzetti battuto: un brivido inaspettato perché il Cosenza sembrava avere la gara in pugno. Al quindicesimo altro brivido: questa volta sugli sviluppi di un angolo è D’Alessandro che calcia ma la palla sorvola la traversa. Al diciannovesimo la risposta dei lupi con Occhiuzzi che recupera palla a centrocampo e serve in profondità Galantucci che conclude ma il numero uno laziale respinge. Al ventinovesimo Chianello vince un contrasto a centrocampo e triangola con Catania che riesce a pre-

2ª D I V I S I O N E

A sinistra un’immagine del tifo rossoblù. Sopra, il tecnico silano, Mimmo Toscano.

sentarsi al tiro defilato a sinistra: attento Fiorini sul proprio palo. Ultima segnalazione per un cross dalla destra di Brunetti che, spostato dal vento, si posa sulla traversa e finisce fuori. Tutto qui il primo tempo. Il secondo tempo si apre con un simpatico siparietto: un palloncino ad elio che si alza dagli spalti del San Vito. Un coniglio e un numero otto vanno verso i cielo con la speranza arrivino fino a Catan-

zaro. Il primo brivido nella ripresa si ha al ventesimo con De Rose che recupera una palla sulla trequarti d’attacco e crossa con Mortelliti pronto al colpo di testa e Fiorini puntuale a deviare con un bel colpo di reni. Al ventinovesimo Moschella buca e mette in condizione La Cava di andare verso l’area di rigore la palla messa in mezzo esce sui piedi del nuovo entrato D’Imporzano che calcia a lato. Al trentunesimo Ber-

nardi crossa al centro dove Galantucci mette la palla in rete di testa ma il segnalinee sbandiera l’off side e nulla di fatto. Tutta qui la partita. Un Cosenza non bellissimo che però recrimina per la rete annullata nel secondo tempo e per un arbitraggio davvero di basso profilo. Una domanda sorge spontanea: ma alla capolista non si dovrebbero riservare i migliori fischietti? Il sig. Ferraioli non è certo fra questi. Comunque com-

plimenti all’Isola Liri: non ha rubato nulla ma si è battuta in modo corretto e leale. Altri complimenti ai tifosi di entrambe le formazioni che si sono scambiati complimenti e si sono dedicati striscioni nel corso di tutta la gara. Una bella giornata di sport dunque e un Cosenza che incrementa il vantaggio sulla seconda in classifica a nove punti. Carmelo Grandinetti

Pareggio a reti bianche tra i rossoblù di Galfano e i pugliesi del Noicattaro. Gara blanda con poche occasioni

La Vibonese non regala emozioni VIBONESE

Taua si rende protagonista dell’unica azione degna di nota al 43’

VIBO VALENTIA — Finisce 0-0 una partita che è come non si fosse mai giocata. Vibonese e Noicattaro, forse annientate dal freddo gelido che si è abbattuto su Vibo Valentia restano con i muscoli contratti: giocano novanta minuti a ritmi blandi, non forzano e non producono occasioni. Nulla, nulla che possa definirsi azione da gol, con la noia a farla da padrone. Si comincia ed a guardare le formazioni in campo, ti accorgi che Galfano vuol vincere la gara optando per il 4-3-3 con Melis, Polito e Iadaresta. La partita stenta, non decolla e non accade praticamente niente. Ed allora, l’allenatore rossoblu decide di buttare subito nella mischia Vincent Taua. Dunque, poco dopo la mezz’ora, dentro un attaccante, fuori un centrocampista arretrato come Genesio. Il messaggio lanciato dalla panchina è chiaro, ma la squadra non sembra recepire e si va al riposo senza poter segnala-

VIBONESE NOICATTARO

Amabile 5.5: in partite come questa la cosa più difficile è mantenere alta la concentrazione e per un attimo lui si è distratto. Sgambato 6: ha retto bene in tutte le sfide che gli si sono presentate Orefice 5.5: una giornata di normale amministrazione per un uomo di esperienza come lui Genesio 5: meno brillante del solito, è statosacrificatoprestonellasperanzadispingere in avanti la squadra. Dal 35’ p. t. Taua 6.5: il suo ingresso fa la differenza e l’uni-

LE PAGELLE L’attaccante è il peggiore in campo. Nel grigiore generale si salvano in pochi

0 0

Vibonese (4-3-3) : Amabile; Sgambato, Orefice, Genesio (dal 35’ p. t. Taua), Bianciardi, Ranellucci, Ruscio, Falco (dal s. t. Kulenthiran), Iadaresta (dal 27’ s. t. Oudira), Polito, Melis. A disp.: Bastiera, Kulenthiran, Marangon, Di Franco, Oudira, Bica Baden, Taua. All. Galfano Noicattaro (4-4-2) : Sassanelli; De Giorgi, Lucioni, Lollini, Ingrosso; De Pascalis (dal 24’ s. t. Colluto), Piccinni (dal 46’ s. t. Perrone), Coppola, Zotti; Siclari (dal 43’ s. t. Piano), Rana. A disp. Cilli, Perrone, Mercurio, Di Muro, Piano, De Lorenzo, Ladogana. All. Sciannimanico Arbitro: Di Pilato di Bergamo assistenti Cua di Catanzaro-Ostuni di Potenza Note: Giornata di sole, ma molto fredda e gelida. Terreno pesante a causa delle gelate notturne. Spettatori: circa 400. Ammoniti: De Pascalis (N) al 7’ s. t., Ingrosso (N) al 15’ s. t., Polito (V) al 21’ s. t., Piccinnni N) al 33’ s. t.

Il tecnico della Vibonese, Angelo Galfano

re una sola azione. Si ritorna in campo e Galfano prova a smuovere ancora qualcosa buttando nella mischia il giovane Kulenthiran con l’intenzione di puntellare meglio il centro-

campo nella speranza di dare consistenza alla spinta in avanti. Ma niente. Nulla continua ad accadere. Solo all’11’ Amabile mette i brividi sbagliando l’uscita su una punizione di Zotti. Poi ritor-

Iadaresta, la grande delusione ca occasione della partita se l’è procurata proprio lui Bianciardi 6: come sempre, impeccabile. Ranellucci 6: si lancia in una sfida personale con Rana e lo tiene a bada. Ruscio 6: partita giocata così come dove-

va,madallasuagrintacisiaspettasempre quel qualcosa in più che stavolta è mancato. Falco 5.5: malgrado la giovane età e malgrado sia l’ultimo arrivato, ha avuto il coraggio di caricarsi sulle spalle un centro-

campo che ha dovuto fare a meno dei suoi fari. Ha mostrato coraggio e personalità. Dals.t.Kulenthiran5.5:èungiocatoreche dimostra una maturità superiore alla sua giovane età, il suo ingresso in campo è servito a puntellare meglio il centrocampo

na la noia, con il Noicattaro che con il passare dei minuti assapora l’idea di portare a casa un punto col minimo sforzo. Solo dopo la mezz’ora, la Vibonese ha una piccola reazione d’orgoglio e prova a farsi sotto, con Galfano che nel frattempo ha tolto l’evanescente Iadaresta preferendogli il giovane franco-algerino Oudira. Al 32’ Melis manca d’un soffio la correzione di testa e sugli sviluppi Taua accenna una percussione che mette apprensione nell’area di rigore nojana. L’unica azione degna di nota in tutta la partita è l’incursione in area di Taua che al 43’ quasi a botta sicura si vede fermare il suo tiro da Lucioni, non è più fortunato Polito che potrebbe approfittare di un’uscita di Sassanelli che lascia sguarnita la porta. Poi, l’attesa del triplice fischio che mette fine a questa noia in una gelida giornata di febbraio. Maurizio Bonanno

rossoblu Iadaresta4:evanescente,impalpabile:un oggetto misterioso. Dal 27’ s. t. Oudira 5: ha provato a muoversi e dare profondità alla squadra, ma… Polito 6: si è mosso, ha svariato, ha cercato palle giocabili Melis 5.5: ha giocato con generosità, ha tentato di sfruttare le occasioni con palla da fermo, non si è risparmiato. M. B.


24 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

LA CRONACA I giallorossi sconfitti dall’Igea Virtus per 1-0 perdono la lunga imbattibilità

E il Catanzaro si ferma CATANZARO

BARCELLONA POZZO DI GOTTO

— Partita intensa e molto combattuta, quella giocata tra Igea Virtus e Catanzaro al D’Alcontres di Barcellona Pozzo di Gotto, che ha visto alla fine soccombere i calabresi con il classico punteggio di stretta misura e perdere punti importati in chiave di lotta al vertice. C’è da dire subito che le avverse condizioni meteorologiche di questi giorni e la pioggia caduta anche durante la partita hanno reso il manto erboso barcellonese un vero e proprio pantano al limite della praticabilità, che ha influito non poco sullo svolgimento della partita, danneggiando soprattutto il Catanzaro, che è squadra con buone doti tecniche ma non potutesi estrinsecare al meglio. Le difficoltà trovate dai giallorossi di mister Provenza sono state notevoli, era difficile, infatti, riuscire ad imbastire trame di gioco ficcanti e altrettanto difficoltoso cercare di rimanere in piedi e gareggiare in maniera continua dando intensita' al gioco. L'Igea Virtus, d'altro canto, e' un'avversaria tosta, che non è scesa in campo certamente per fare la semplice comparsa e, anzi, caricata dall'esaltante vittoria conseguita in quel di Gela, ha messo in campo tutte le energie fisiche e mentali di cui poteva disporre al momento. I play-off adesso non sembrano Mancinelli 6. buona prestazione con un solo neo: il gol subito con il pallone che passa sotto le sue gambe a buona velocita' ma non proprio irresistibile. Gimmelli 6. svolge il suo compito con precisione e senza particolari sbavature. Dalla sua parte non arrivano particolari pericoli. Armenise 6. fin quando sta in campo mostra buona personalita' e senso della posizione. (dal 42' Benincasa 6: fa tanto movimento senza particolari lampi ma complessi-

Match-winner La Porta. Nel finale il solito Caputo sfiora il pareggio IGEA VIRTUS CATANZARO

1 0

Marcatore al 1’st La Porta Igea virtus (4-4-2) : Di Masi 6.5, Scopelliti 6, Panarello 6, Agius 6, Russo 6, Matinella 6, Crimi 6, Di Toro 6.5, Ricciardo 6.5 (al 47'st Palma s. v.), Condello 6 (al 18'st Criniti s. v.), La Porta 7 (Di Miceli al 40'st s. v.). In panchina: Romano, Giardina, D'Anna, Cocimano. Allenatore: Castellucci. Catanzaro (4-4-2) : Mancinelli 6, Gimmelli 6, Armenise 6 (al 42' pt Benincasa 6), Di Meglio 6, Di Maio 5, Zaminga 6, Bruno 6 (al 24'st Cardascio s. v.), Berardi 6 (al 24'st' Frisenda s. v.), Faloni 6, Caputo 6.5, Pippa 6. In panchina: Parisi, De Franco, Sorrentino, Iannelli. Allenatore: Provenza. Arbitro: Di Francesco Simone di Teramo 6.5. Note: Ammoniti: Crimi, Panarello, Di Miceli, Zaminga, Di Meglio. Espulsi: al 29'st Matinella per comportamento antisportivo e Di Maio per doppia ammonizione, Caputo 44'st per proteste. Angoli: 6-0 per il Catanzaro. Spettatori circa 600 di cui un centinaio provenienti da Catanzaro. Recupero: 1' p. t. 5' s. t. cosi' lontani. Primo tempo piu' tranquillo e di studio, secondo tempo, invece, sicuramente piu' vivace sull'onda del gol che l'Igea Virtus ha trovato dopo appena trenta secondi dall'inizio, e

Mister Provenza

con i nervi che gradualmente cominciavano a saltare, dovendosi registrare, alla fine, ben tre espulsioni (Matinella, Di Maio e Caputo). Nel primo tempo si riesce a tirare verso la porta avversaria, quasi esclusivamente, con tiri che partono da palle inattive. Al 2' punizione di La Porta dal limite dell'area di rigore e palla che esce di poco a lato alla destra di Mancinelli. Punizione di Zaminga, al 19', svetta Faloni

che manda di testa di poco a lato. Al 29', punizione di La Porta da media distanza e palla che viene bloccata senza problemi da Mancinelli. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, bello scambio Ricciardo-La Porta, dal limite, e tiro del primo che si spegne di poco a lato alla destra di Mancinelli. Al primo minuto scarso del secondo tempo c’è subito da registare il gol dell'Igea Virtus, che poi sara' quello deci-

LE PAGELLE Prestazione positiva anche di Falomi. Di Maio unica nota stonata

Caputo, il migliore in campo vamente non demerita),

per doppia ammonizione.

Di Meglio 6. La sua presenza è sempre importante, gli attaccanti igeani hanno sempre da faticare per poter avere la meglio.

Zaminga 6. Buon giocatore dai piedi buoni. Spesso serve palloni interessanti ai compagni che pero' non sfruttano.

Di Maio 5. Si muove bene assieme a Di Meglio ma nel secondo tempo perde il controllo della situazione e si fa sbattere fuori dall'arbitro

Bruno 6. Prestazione senza lampi, assolutamente tra le righe. Prova sempre a dare il suo apporto ma non incide come potrebbe. Complessi-

vamente comunque sufficiente. (dal 69' Cardascio s. v. ) Berardi 6. Fin quando resta in campo li' in mezzo prova a dettare i ritmi e a fare da filtro tra i reparti. Poi esce per dare spazio ad un attaccante. (dal 69' Frisenda s. v. ) Faloni 6. Buon giocatore ottimo fisico e piedi non male.

sivo che determinera' il risultato finale della partita. La Porta, ben che lanciato in area da Ricciardo, supera l'avversario e batte Mancinelli in diagonale, con il pallone che passa proprio le gambe dell'estremo difensore. All' 8' il Catanzaro si rende pericoloso grazie ad un'azione insistita in area di Caputo, che poi mette in mezzo una palla preziosa per Berardi, il quale riesce solo a sfiorarla di quel tanto che basta a mettere fuori causa Faloni che liscia clamorosamente. Al 13' Caputo si libera bene al limite dell'area e lascia partire un tiro non irresistibile che si spegne a lato. Al 17' ancora Caputo, da fuori area, che tira costringendo Di Masi alla parate a terra. Al 21' Caputo ci riprova, dal limite, ma Di Masi non si fa sorprendere. Qualche minuto dopo, azione di alleggerimento dell'Igea Virtus che cerca di distendersi in avanti, un compagno trova in area Ricciardo il quale chiude frettolosamente con un diagonale fuori misura. Nei minuti finali Caputo tenta di portare a casa il pareggio, taglia mezza difesa e mette in mezzo da sinistra per Frisenda, il quale manca il contatto con il pallone per pochissimo e Di Masi è pronto a bloccare a terra il pallone. Italpress

Ha provato in qualche azione a far male ma non c’è riuscito. Caputo 6,5. Il migliore in campo in assoluto. Sempre in movimento per servire l'assist o per concludere. E’ stato l'anima del Catanzaro, ci ha provato sino alla fine, nonostante le condizioni del terreno di gioco, ma non ha avuto molta fortuna. Pippa 6. Buona prestazione ma si puo' fare di meglio. Il campo non l’ha aiutato. Italpress


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 25

SPORT 2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA

LA CRONACA I biancoverdi cedono al Melfi (0-1) al termine di una prestazione incolore

La Vigor sprofonda. Fofò addio Oggi l’annuncio della società. Ammirata ormai verso l’esonero

LAMEZIA TERME — Buio profondo

per la Vigor Lamezia. Quella che doveva essere la partita della svolta si è tramutata, invece, nell’ennesima grave sconfitta della squadra che costerà (oggi l’annuncio) la panchina a Fofò Ammirata. Questa la conclusione più logica dopo un’altra giornata amara per la tifoseria biancoverde. E partiamo dunque dalla fine. In sala stampa, si presenta l’ad della Vigor, Lucio Cirifalco: «Sono qui a nome della società per dire che in questo momento riteniamo di non dover fare alcuna dichiarazione. Mi scuso con i giornalisti ma la società vuole riflettere. Per questo siamo in silenzio stampa». In sostanza, la classica dichiarazione di rito prima dell’esonero. Entro oggi, quindi, la società di via Marconi comunicherà le decisioni adottate. La cronaca La Vigor parte bene e nei primi 3 minuti crea due pallegol con Ragatzu. Al 2’ l’attaccante sardo segna ma viene fermato da un dubbio fuorigioco dopo un assist di Sergi. Passa un minuto e lo stesso numero 11 biancoverde si presenta quasi solo in area ma spedisce alto. Si intravede la possibilità di una gara giocata all’arma bianca per conquistare i tre punti ma invece non sarà così. Al 16’ il portiere Russo anticipa Sergi lanciato a rete. Al 24’ è il difensore Di Donato che colpisce di testa su angolo di Ciotti con la sfera che si perde alla sinistra del pipelet ospite. La Vigor pur non esprimendo un grande calcio tiene in apprensione il Melfi ma sono comunque attacchi sterili. Al 27’ punizione di Ciotti (nella ripresa espulso per doppia ammonizione) con la sfera che passa di un soffio vicino al palo destro della porta lucana. La Vigor si propone con un Riccobono che sembra poter cambiare, da un momento all’altro, il corso della partita, salvo perdersi in spunti solitari che non producono nulla. Al 32’ il fantasista prova di destro con esito da archiviare. Al 34’ ancora Ragatzu: palla fuori. Minuto 38 lunga sgroppata di Ciotti che al momento del tiro calcia alto. Al 42’ ancora la Vigor con Riccobono che si libera bene ma conclude male. Sul finire del tempo si vede il Melfi. Al 44’ e al 45’. Prima Merini tutto solo si libe-

Ragatzu insacca ma viene fermato per fuorigioco

VIGOR LAM E Z IA M E LFI

Un tentativo di Riccobono con la sfera che si perde fuori

ra e Panìco si oppone alla grande. Quindi, sul filo del doppio fischio, De Angelis, credendosi in fuori gioco si fa anticipare da Panìco. La ripresa è una litania. La Vigor si vede solo al 30’ con Lopetrone (pessima la sua prestazione) che sfiora la palla all’interno dell’area piccola, fallendo una clamorosa occasione. Prima ancora, il Melfi fa le prove del gol. Al 16’ testa di De Angelis parata da Panìco. Al 26’ Gilfone dal limite spara alto. La Vigor è irriconoscibile, senza verve. Priva di voglia di lottare, impaurita. Al 34’ il nuovo entrato Falco si fa spazio in area dalla sinistra: il suo tiro viene neutralizzato dal portiere lucano. E così al 35’ arriva la beffa. Lungo lancio per Torre sulla destra. L’attaccante ospite supera in velocità Filippi e insacca senza pietà. La reazione della Vigor si traduce in due consecutive punizioni dal limite di Riccobono al 47’ e al 48’ entrambe però si infrangono sulla barriera. Triplice fischio e tutti a casa. La Vigor sprofonda tra la rabbia e la delusione dei tifosi che vedono la loro squadra quasi rassegnata. Non resta che attendere il nuovo tecnico e sperare in un miracolo.

0 1

Marcatore: Torre al 35’ st Vigor Lamezia: Panìco, Carraro, Marinelli, Di Donato, Lopetrone, Filippi, Ciotti, Clasadante, Sergi (dal 39’ Angotti), Riccobono, Ragatzu (dal 23’ st Falco). A disp. Forte, Caruso, Cascone, Amita, Sanso. All. Ammirata. Melfi: Russo, Fumai, Gambi, Bacchiocchi, Gabrieli, Castaldo, Tufano (dal 45’ st Ferrato), Maisto, De Angelis, Sciannamè (dal 23 st’ Gilfone), Merini (dal 31’ st Torre). A disp. Merlano, Bizzarri, Frasca, Petagine. All. Palumbo. Arbitro: Paolo Lo Castro di Catania. Assistenti, Marco Soragnese di Foggia e Lorenzo Scarano di Taranto. Note: Giornata soleggiata ma rigida. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 900 circa. Ammoniti: Riccobono e Clasadonte (VL). Castaldo e Gabrieli (M). Espulso Ciotti per doppia ammonizione. Angoli: 4-1 per la Vigor Lamezia. Recupero 0-5’. Panìco e Di Donato escono dal campo a fine gara.

Antonio Cannone

LE PAGELLE Il centrocampista è il peggiore dei biancoverdi. Delude Sergi. Le ingenuità di Ciotti

Lopetrone, gara da dimenticare Panìco 6: Salva il risultato sul finire del primo tempo. Poi nella ripresa praticamente rimane inattivo fino al gol di Torre sul quale nulla può.

terreno di gioco asciutto, non ha reso per come in molti si attendevano. Nel secondo tempo sbaglia molti appoggi e anche un’occasionissima sotto rete.

de. I “soliti” appoggi di testa che tra l’altro quasi mai vanno a buon fine. Si vede poco e la difesa del Melfi va a nozze. (Dal 39’ st Angotti sv).

Carraro 6: Nella linea difensiva si disimpegna bene con qualche sgroppata in avanti. Più attivo nel primo tempo. Nella ripresa, come tutta la squadra cala vistosamente.

Filippi 5: Meno peggio del solito. Ma, purtroppo, per lui anche nel match di ieri il diretto avversario lo beffa segnando la rete decisiva dell’incontro.

Riccobono 5,5: Parte bene nel primo tempo tenendo in forte apprensione la retroguardia lucana. A tratti sembra irresistibile ma si perde in numerose azioni personali che non producono vantaggi alla Vigor. Nella ripresa si vede solo per qualche tiro piazzato. Uno come lui dovrebbe fare la differenza.

Marinelli 6: Uno dei pochi a lottare su ogni pallone. Solo qualche sbavatura in fase d’appoggio. Di Donato 6: Prestazione tutto sommata positiva nel ruolo di centrale. Svolge il suo compito senza infamia e senza lode. Cerca in qualche circostanza di rendersi pericoloso anche in fase offensiva. Lopetrone 4,5 : Decisamente il peggiore in campo. Nonostante il

Ciotti 5: Inizia la gara bene con qualche tiro dalla distanza anche pericoloso su punizione. Pian piano però si lascia prendere dal nervosismo tanto da farsi, prima ammonire e poi espellere. Due ingenuità pagate a caro prezzo. Clasadonte 6 : Buone intuizioni nel primo tempo. Regge il confronto in un centrocampo affollato per il gioco corto praticato dal Melfi.

Ragatzu 6: E’ l’unico che nel primo tempo mette in pericolo la porta avversaria. Al 2’ del primo tempo si vede annullare una rete per un dubbio fuorigioco. Gioca con grinta ma non basta a piegare la difesa ospite. (Dal 23’ st Falco sv).

Sergi 5: Non è in giornata e si ve-

A. C.

ORE CONTATE. Fofò Ammirata verso l’esonero. Oggi l’annuncio?


Pag. 26

APPUNTAMENTI il Domani

Lunedì 16 Febbraio 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

CROTONE Domenica 22 febbraio, presso l’Auditorium del Liceo Musicale “Orfeo Stillo”, si aprirà la nuova stagione 2009

Il concerto del “Trio al Tenberg” Claus Christian Schuster al pianoforte, Amiram Ganz al violino e Alexander Gebert al violoncello CROTONE — Il presidente della So-

cietà Beethoven Acam, prof. ssa Mariarosa Romano, comunica che aprirà la nuova stagione concertistica 2009, domenica 22 febbraio 2009, Il “Trio al Tenberg”: Claus-Christian Schuster - pianoforte, Amiram Ganz - violino, Alexander Gebert – violoncello. Il concerto si terrà presso l’Auditorium del Liceo Musicale Orfeo Stillo, di Crotone, alle ore 19.00. «Sin dal suo debutto "ufficiale", - spiega una nota - avvenuto nel gennaio 1994 durante la Settimana Mozart a Salisburgo, l'Altenberg Trio si è guadagnato con oltre 700 concerti in Europa, nelle Americhe, in Asia, la reputazione di un ensemble tra i più audaci e coerenti di questa categoria: il suo repertorio comprende - oltre a un largo numero di lavori da aree strettamente correlate (quartetti e quintetti per piano, duetti, concerti per trio, musica vocale da camera) non meno di 150 trii per piano, tra cui molti brani che l'Altenberg Trio ha commissionato ed eseguito in prima esecuzione assoluta. Nello stesso anno della sua formazione, l'ensemble è divenuto Trio di residenza al Musikverein di Vienna per la Gesellschaft der Musikfreunde, eseguendo ogni anno per questa società un ciclo di cinque-sei concerti nella prestigiosa Brahms Saal. Inoltre, in qualità di trio di residenza al Conservatorio di Vienna, il trio tiene un corso di alto perfezionamento in musica da camera articolato in una serie di seminari. Tra le altre regolari attività dell'Altenberg Trio vi sono il Festival Inter-

Crotone, Tosca e Venturiello in scena domani all’Apollo CROTONE — Andrà in scena il

Il trio Tenberg

Sin dal suo debutto nel 1994 l’Altenberg Trio si è guadagnato la reputazione di un ensemble tra le più audaci nazionale Brahms a Mürzzuschlag (Austria), il cui direttore artistico è Claus-Christian Schuster, L'International Music Festival Hartberg (Austria), dove l'ensemble annualmente tiene corsi estivi con concerti, e l'Ac-

cademia di Musica di Pinerolo (Piemonte), dove il trio offre ogni mese lezioni per giovani ensemble. Col conferimento del Premio Robert Schumann a Zwickau nel 1999, l'Altenberg Trio è riuscito a perpetuare la tradizione "austriaca" di questo premio (nel 1997 lo vinse Nikolaus Harnoncourt, nel 2002 Alfred Brendel); la prima e più importante ragione di questo successo è stata la registrazione dell’integrale delle musiche per pianoforte, violino e violoncello di Schumann, allora appena pubblicata. La successiva registrazione dell'Altenberg Trio dedicata a compositori americani –Ives, Copland, Bernstein- nell'Aprile del 2000 ha inoltre vinto il premio Edison ad Amsterdam».

RENDEDiretto dal professor Alfio Cariola, si sviluppa nell’arco di 9 mesi, a partire da marzo presso l’Unical

Master in Finanza e Amministrazione RENDE — I laureati e le imprese cala-

bresi stanno manifestando grande interesse per il MiFac (Master di II livello in Finanza Amministrazione e Controllo). Le richieste di partecipazione sono già oltre 40, e oltre 10 sono le aziende partner di Sidpa per questo programma. «Il MIFac, - spiega una nota - che partirà nel prossimo mese di marzo, è organizzato dal Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Unical in collaborazione con Sdipa (la Scuola di Direzione per le Imprese e la Pubblica Amministrazione, fondata dall’Università della Calabria, dalla Fondazione Carical e dalla CCIAA di Cosenza). Fra i partner del progetto si segnalano UBI Banca, Bcc Federazione Calabrese, Callipo Group, Colavolpe, Consilia S. r. l., Distilleria Caffo, Gias, l’Ordine dei dottori Commercialisti di Cosenza, Rubbettino, la Spi e Vetromed. La rete di partnership imprenditoriali e professionali sviluppata intorno al MiFac consente di offrire ai partecipanti un contesto non comune: sia a fini di acquisizione di competenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro sia per le opportunità di sperimentazione rappresentate dagli stage che le imprese partner, a vario livello, garantiscono ai candidati Master. Il Master, diretto dal professor Alfio Cariola, si sviluppa nell’arco di 9 mesi (da Marzo a Dicembre 2009), densi di attività d’aula (600 ore), e con una faculty completa di profili accademici e professionali, di studio individuale (400 ore) e di pratiche esperienze aziendali da effettuarsi presso primarie istitu-

zioni finanziarie o imprese nazionali e regionali (500 ore di stage e project work). È un Master di II livello targato Unical che vale 60 crediti formativi. Inoltre, l’attività formativa verrà condotta una faculty completa di profili accademici e professionali. Il bando e la domanda di ammissione, da compilare on line, sono disponibili sul sito dell’Unical (nella sezione relativa alla didattica dei Master Universitari) ovvero accessibili dall’homepage del sito www. SDIPA. it www. S it Il termi-

ne di scadenza per la presentazione delle domande è il 28/02/2009 e le selezioni avverranno nella prima settimana di marzo. I candidati ammessi al MiF inoltre, possono concorrere all’assegnazione dei voucher finalizzati al pagamento dei contributi di iscrizione a Master Universitari messi a disposizione da molte Regioni italiane per i loro residenti (per la Regione Calabria con provvedimento pubblicato sul Burc n° 48 - parte terza - del 28/11/2008)».

Ornella Vanoni in “Più di me tour 2009” doppio concerto, al Rendano e al Cilea COSENZA — Ornella Vanoni debut-

terà il 7 marzo dal teatro Carisport di Cesena con il “Più di me tour 2009”, la tournée teatrale che ripercorrerà 50 anni di grandi successi. Era infatti il 1958 quando Ornella esordì con il 45 giri Le Canzoni della malavita, con brani scritti da Bertolt Brecht e Dario Fo. Il tour, che arriva dopo l’anteprima di ottobre in piazza Duomo a Milano – oltre 10.000 spettatori - porterà la signora della canzone italiana nei principali teatri della penisola, dove proporrà i brani che hanno caratterizzato la sua spettacolare carriera. E lo farà anche in Calabria, con ben due date. La prima l’11 marzo al Rendano di Cosenza, e la seconda il 6 aprile al teatro Cilea della città dello Stretto.

Nel frattempo, prima di gustare Ornella Vanoni dal vivo, le emittenti radiofoniche stanno programmando “L’Appuntamento”, il secondo singolo (dopo “Solo un volo”, brano inedito con Eros Ramazzotti) in duetto con Carmen Consoli, estratto dal nuovo album “Più di me”, pubblicato lo scorso 17 ottobre da Sony Bmg e già disco di platino con oltre 100.000 copie vendute. Gli altri duetti presenti nell’album vantano le presenze di Mina, Giusy Ferreri, Jovanotti, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Fiorella Mannoia e i Pooh. “Più di me” è solo il primo di una serie di progetti che celebreranno la carriera artistica di una delle più grandi voci della musica leggera italiana.

17 febbraio, al teatro Apollo di Crotone, uno degli spettacoli più attesi del cartellone Percorsi, proposto dalla Provincia. Si tratta de “La strada”, riadattamento teatrale del celeberrimo, omonimo film che nel 1954 portò alla conquista dell'Oscar il grande Federico Fellini. Questa versione de La strada, concepita in una originalissima forma a cavallo tra commedia e musical, vedrà in scena, insieme alla cantante-attrice Tosca ed a Massimo Venturiello (che ne cura anche la regia), altri attori-cantanti e artisti circensi. La tessitura musicale e canora, costruita appositamente per

questo allestimento, si avvale delle musiche originali di Germano Mazzocchetti su testi di Nicola Fano e Massimo Venturiello. Le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Sabrina Chiocchio, le coreografie di Fabrizio Angelini e il disegno luci di Vincenzo Raponi. I biglietti, il cui costo varia dai dieci euro per la poltronissima ai quattro euro per la galleria, saranno posti in vendita a partire dalle ore 10 del 17 febbraio al botteghino del teatro Apollo. Sono previste riduzioni per giovani, studenti universitari e persone con oltre 65 anni di età. (Agi)

Reggio Calabria, al via da giovedì il Carnevale dello Stretto 2009 REGGIO CALABRIA — Torna a respi-

rarsi a Reggio Calabria la grande tradizione del carnevale, con le sue maschere, i carri e l’allegria contraddistingue l’antica festa. Presentato, a Palazzo San Giorgio, il “Carnevale 2009 Città di Reggio Calabria”. L’assessore comunale al turismo e spettacolo Enzo Sidari, Alessandro Zumbo, presidente dell’associazione Carnevale 2001; con Alice Muccini, direttore artistico dell’associazione; Alessandro Grilletti; Stefano Capone dell’ufficio traffico del Comune ed il tenente Zavettieri; hanno presentato il calendario delle manifestazioni che, nei prossimi giorni, animeranno il centro cittadino. «Il carnevale, festa di luci, colori ed allegria, è una ricorrenza da vivere, però, con compostezza - ha affermato l’assessore Sidari - siamo davvero contenti che in città tante persone partecipino in modo attivo alla riuscita dei festeggiamenti. Siamo compiaciuti della capacità organizzativa dell’associazione Carnevale

2001 che ha anche ottenuto, da parte della provincia di Venezia, l’invito a partecipare al carnevale più famoso d’Italia, affermando la disponibilità per uno scambio di sinergie tra le due città di antica tradizione marinaresca. Ciò ci da sentore dell’alta qualità raggiunta dal carnevale di Reggio». Il programma di appuntamenti, dedicati a grandi e piccini, prevede per giovedì 19 febbraio, alle 10 e 30, sul Corso Garibaldi, la sfilata delle maschere dal tema “Dalla laguna allo Stretto”, realizzate da 5 laboratori d’eccezione: l’associazione culturale “Donna 2000”, l’Istituto Montalbetti, il Centro didattico Catanoso, l’Istituto d’arte Frangipane e la scuola media Klearchos di Archi; il 21 febbraio, alle ore 15, invece, si svolgerà l’attesissima sfilata dei carri allegorici che daranno seguito ad una sentita usanza. E per i più piccoli, sempre sabato, è prevista, alle 15 e 30 in piazza Campagna, una rappresentazione per rivivere la magica fiaba di Biancaneve ed i sette nani».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 27

APPUNTAMENTI CALABRIA CATANZARO Una serie di conferenze sui celebri romanzi di alcuni grandi autori europei organizzate dall’Associazione “Amici del Politeama”

“Giovedì del teatro” al Politeama Si comincerà il 19 febbraio con Daniela Faccio che si soffermerà su “Dickens e l’epoca vittoriana” di Franco Brescia

— L’Associazione “Amici del Politeama”, nell’ambito della sua attività, ha istituito le giornate del teatro. Cosicché, nella passata stagione sviluppò “I martedì del teatro”, con numerose conferenze che trattarono il teatro inglese, dal suo inizio fino all’epoca elisabettiana, ed anche quello italiano. Per quest’anno l’Associazione, per seguire il filone dei temi già trattati nell’anno sociale trascorso, si era proposto il progetto di approfondire significative opere della poesia inglese, dall’età preromantica a quella romantica. Ma, esso, almeno per ora, è stato tralasciato programmando, in sostituzione, una serie di “Incontri” sui celebri romanzi di alcuni grandi autori europei. Così dando corso ai “Giovedì del teatro: il romanzo europeo”. Dal quale “romanzo”, in genere, si è attinto largamente per trarre testi per spettacoli teatrali e cinematografici. Queste iniziative delle giornate del teatro, delineate dall’Associazione del Politeama, hanno l’intento di seguire un percorso che aderisca al principio secondo il quale il Teatro non può essere occasione episodica di interesse e partecipazione ma deve accompagnare la formazione culturale e sociale di una comunità. Il quale percorso, va chiarito, è parallelo e non pertanto sostitutivo dell’altro che ha finalità di far precedere molti degli spettacoli che vanno in scena al Politeama da conversazioni-discussioni approfondimenti e spiegazioni preliminari che producano l’obiettivo di rendere gli stessi spettacoli più fruibili. Anzi i due itinerari so-

CATANZARO

Si proseguirà giorno 26 con il tema “Verga: il ciclo dei vinti”, a cura di Luigi La Rosa. Il 5 marzo sarà la volta di Maurizia Maiano con il “Faust di Goethe” no allineati nel raggiungere il comune scopo di fare del teatro una pratica continua di interesse. Ritenendo il tema de qua, delle giornate del teatro, di vasto interesse culturale, l’Associazione - da sempre aperta alla collaborazione con altre Associazioni del territorio - ha ritenuto di condividere, ora, l’idea progettuale con il Rotary Club di Catanzaro 1951 presieduto dal dott. Emilio Rocca, personalità di rilievo catanzarese, specialmente per avere svolto per numerosi anni, con eccellenza qualitativa, l’incarico di primario di chirurgia generale presso l’Ospedale regionale “Pugliese”. Il Rotary International è un emblema nel campo mondiale dei club per essere inserito nelle grandi tematiche a scopo umanitario, pacifico e culturale. Per questa programmazione L’Associazione del Politeama e il Rotary di Catanzaro ritengono di valersi di elementi della vasta cultura ca-

tanzarese che, in ogni occasione, ha manifestato elevati punti di qualità, peraltro sempre ottenendo vasto e corposo interesse di pubblico. Considerati gli argomenti da sviluppare, essi si sono perciò affidati a professoresse, insegnanti di lingua e letteratura inglese, francese e tedesca in istituti scolastici cittadini, che vantano, tutte, un curriculum di grande rispetto e considerazione per le eccellenti e varie esperienze professionali conseguite. Tutte, infatti, hanno curato l’approfondimento professionale e linguistico con numerose esperienze di soggiorno in territori della lingua madre e mediante molteplici corsi di aggiornamento; e tutte hanno partecipato a progettazioni organizzazioni e a scambi culturali tra scuole europee, nonché alla progettazione e realizzazione di moduli didattici innovativi. E così via. Si tratta di Daniela Faccio, Elisa Bressi, Maurizia Maiano e Fernanda Tassoni, figure ben note in Catanzaro e anche oltre i limiti regionali. Il romanzo italiano, invece, sarà trattato da Luigi La Rosa che è insegnante di materie letterarie al Liceo Classico di Catanzaro, ma è anche un uomo largamente impegnato. Intanto è un conferenziere di elevato livello conosciuto di più in Catanzaro, ma anche in Calabria e nel resto del Paese. E pure all’estero. Per essere stato delegato in convegni dall’A. e. d. e (Associazione Europea degli Insegnanti) nella qualità di Segretario cittadino e componente il Comitato Centrale. Dunque, saranno loro - appartenenti all’Associazione del Politeama - che daranno corso a” I giovedì del teatro” sviluppando

Il 12 marzo sarà Bressi con “Scott e il romanzo storico inglese”. Il 2 aprile La Rosa a tratterà Manzoni. Fernanda Tassoni concluderà con “Flaubert” ognuno una conferenza su autori del romanzo europeo. Le conferenze saranno tenute, come di consueto, al Politeama con inizio dalle ore 17,30. Si comincerà il 19 febbraio con Daniela Faccio che si soffermerà su “Dickens e l’epoca vittoriana”. E si proseguirà giorno 26 con il tema “Verga: il ciclo dei vinti”, a cura di Luigi La Rosa. Il 5 marzo sarà la volta di Maurizia Maiano con il “Faust di Goethe “. Il 12 marzo, invece, sarà Luisa Bressi a intrattenerci con “ Scott e il romanzo storico inglese”. Si riprenderà, quindi, il 2 aprile quando sarà ancora Luigi La Rosa a trattare: ”Manzoni e I promessi sposi”. Concluderà, infine, Fernanda Tassoni con “Flaubert”. Autori che, ad eccezione di Verga e Flaubert, appartengono alla linea culturale del preromanticismo e del romanticismo quando si attuava una svolta decisiva nella sensibilità e nella cultura europea, con un deciso allontanamen-

to dalle concezioni illuministiche e, quindi, con l’abbandono del meccanicismo, del razionalismo, dell'antistoricismo, del deismo, dell'ottimismo illuministico basato sulle possibilità offerte all'uomo dalla ragione. Nel contempo affermandosi, viceversa, lo spiritualismo, l’individualismo, lo storicismo, la dialettica, il liberalismo. Conseguentemente, appaiono nuovi generi letterari come il romanzo, appunto, che rivaluta varie epoche storiche e ne studia lo spirito. Ma, anche le memorie autobiografiche, che pongono in risalto l'originalità dell'individuo, la novella in versi, la lirica di ispirazione sentimentale. Prende valore la spontaneità dell’autore. Flaubert e Verga appartengono invece ad un altro genere di filone culturale. Flaubert che eccelle per la sua famosa opera, “Madame Bovary”, che la borghesia benpensante volle far condannare per immoralità. E Verga che, come voleva la poetica del naturalismo e del verismo, voleva esaminare la società italiana nei suoi strati più bassi, colta nel suo tipico aspetto regionale, nella sua Sicilia. E, perciò, per far questo concepì un ciclo avente come titolo complessivo "I vinti" e articolato in cinque romanzi, i quali avrebbero dovuto studiare i vinti nella lotta per il progresso in cinque fasi diverse. Ne scrisse solo i primi due: I malavoglia e Mastro-don Gesualdo.. Gli altri tre non sono stati scritti anche se de “La duchessa di Leyra” resta qualcosa del primo capitolo. E’ un progetto di elevato interesse e spessore qualitativo al quale vorrà partecipare, con la propria presenza, il pubblico delle grandi occasioni.

La III edizione di “Dog on The Snow” nel cuore del Parco nazionale della Sila

COSENZA Avrà inizio venerdì prossimo presso la Casa delle Culture con la prima proiezione

COSENZA — Lo Sleddog l’affascinante disciplina sportiva proveniente dall’Alaska e dal Canada che sta conoscendo una crescente diffusione in Italia con ormai centinaia di appassionati, nello splendido contesto della Sila. E’ infatti al via la terza edizione di Dog on The Snow, manifestazione organizzata dalla Cooperativa La Comune Sangiovannese e patrocinata, tra gli altri, dalla Provincia di Cosenza, in programma da oggi al 22 febbraio nel cuore del Parco nazionale della Sila. Lo scenario sarà quello del Centro Fondo “Carlomagno” a San Giovanni in Fiore, riconosciuto campo di allenamento per lo Sleddog, laddove una decina di slitte ed una trentina di cani si cimenteranno in corse sulla neve, caduta copiosa, a dimostrazione di una attività che conta l’apertura di scuole nelle maggiori località sciistiche italiane. Per tutti i giorni dell’evento saranno presenti il Musher (conducente di slitta) e campione del mondo Giampiero Sabella ed il Musher istruttore Renato Alberini, della Scuola Sleddog di Auronzo di Cadore, che si metterà a disposizione di chiunque voglia provare l’emozione di una corsa in slitta o imparare a praticarla. Previsti anche incontri con le scuole e con associazioni che si dedicano a persone disabili. Già annunciato l’arrivo di appassionati dall’Abruzzo, dalla Campania, dalla Puglia e dal NordItalia. «Lo scopo delle giornate dedicate allo Sleddog a Carlomagno- dicono gli organizzatori- è quello di far conoscere tutta la bellezza di questo

COSENZA — L’Eos Arcigay Cala-

Rassegna cinematografica “Identità e Generi” bria Indice per il prossimo mercoledì 18 febbraio alle ore 11.30 all’interno della propria sede, a pian terreno c/o la Casa delle Culture sita in c. so Telesio n°29 a Cosenza una Conferenza Stampa di presentazione della rassegna cinematografica di cinema Queer denominata “Identità e Generi”, organizzata dalla stessa associazione con il patrocinio dell’assessorato alle Pari Opportunità e Politiche Giovanili

La locandina della manifestazione

tipo di attività tra agonismo e divertimento, che ha ormai assunto profilo competitivo con gare che si disputano ogni inverno, ma che conserva sempre la caratteristica di creare uno stretto contatto con la natura e le sue realtà paesaggistiche». Presenterà la terza edizione di Dog on the Snow una Conferenza Stampa in programma per le ore 10,30 di oggi, nella sede del Parco Nazionale della Sila, a Lorica. Parteciperanno il Presidente della Provincia Mario Oliverio; il Direttore del Parco Michele Laudati; il Sindaco di San Giovanni in Fiore Antonio Nicoletti; i Sindaci dei Comuni del Parco, gli Amministratori della Comunità Montana Silana. Saranno ancora presenti i Mushers Giampiero Sabella e Renato Alberoni.

del Comune di Cosenza. Alla conferenza sarà presente, oltre a una rappresentanza dell’Eos, l’ assessore Francesca Bozzo. La rassegna di incontri cinematografici che partirà venerdì 20 febbraio alle ore 20:30 alla Casa delle Culture con la proiezione “Improvvisamente l’inverno scorso” di Gustav Hofer e Luca Ragazzi rappresenta un importante momento storico, sociale, culturale e di costume, nonché un elemento di novità, confronto e aggre-

gazione per la città di Cosenza che è invitata tutta a partecipare. «Ci piace che la città di Cosenza - afferma il segretario, Massimiliano Carvelli - abbia e dia a tutti questa opportunità. Che tutto si svolga nel cuore del centro Storico che noi tutti amiamo che il Cineforum sia di tutti e aperto a tutti, e ci piace sopratutto poter vivere in un paese in cui ognuno possa scegliere quale film vedere, con chi vederlo e più in generale cosa fare della propria esistenza...».

Gianni Morandi Il concorso letterario A Nocera Terinese con "Grazie a tutti" “Una poesia per la donna” corso per clarinetto in concerto a Maida organizzato a Petronà con importanti ospiti LAMEZIA TERME — A "Fatti di Musi-

PETRONA — “Una poesia per la

ca Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d´autore diretta da Ruggero Pegna, dedicata alla "Lotta a leucemie e linfomi dell'Associazione Amena dell'Ospedale Pugliese di Catanzaro, che premia con il "Riccio d'Argento" del celebre orafo Gerardo Sacco i migliori concerti d'autore dell'anno. Il secondo riconoscimento del 2009 andrà a Gianni Morandi che con "Grazie a tutti", il suo imponente nuovo tour prodotto dalla "Ballandi", sarà l’ 8 e il 9 maggio al Teatro Tenda che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Lamezia Terme, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro nei pressi dell' uscita di Maida.

donna”, in occasione della settima giornata della donna che si terrà il prossimo 7 marzo presso palestra comunale, l'Associazione Insieme onlus, indice il I concorso letterario "Una poesia per la donna" in lingua italiana e in vernacolo. Tre i premi per i vincitori: le domande scadono il 28 febbraio. Per ulteriori informazioni, consultate il sito dell'associazione www. insiemeonlus. altervista. org oppure rivolgetevi alle socie di Insieme onlus telefonando al numero 3337673975. La partecipazione al concorso è gratuita. r. s.

NOCERA TERINESE — Sarà il corso internazionale di alto perfezionamento per Clarinetto, promosso dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pyotr Ilyich Tchaikovsky” di Nocera Terinese (Cz), ad ospitare i primi clarinetti delle più importanti Orchestre Europee. Il corso è promosso in collaborazione con l’Associazione Culturale MusicArs di Vibo Valentia e la Buffet Crampon a Paris (leader mondiale nella costruzione di strumenti musicali da concerto). Gli allievi potranno frequentare il corso in qualità di effettivi o uditori. Per gli allievi effettivi, nel numero massimo di 16 corsisti, è prevista un’audizione preliminare. Il modulo di domanda, unitamente al Bando e al regolamento del corso, sono reperibili sul sito istituzionale dell’istituto.


28 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Gianluca Belardi in “Danni di piombo” in scena sabato 28 febbraio a Castrovillari

“Carnevalandia 2009” a Cariati IL CARTELLONE

“I giovedì del teatro” a partire dal 19 febbraio al Politeama

BAGNARA C. (Rc) - Premio Mia Martini All’insegna del ventennale di “Almeno tu nell’universo” che la grande Mia Martini ha lasciato, prende il via la 15ª edizione del Premio Mia Martini, ideato nel 1995 dal regista Nino Romeo e organizzato dall’Associazione Cultura e Spettacolo di Bagnara Calabra in ricordo dell’artista scomparsa. Un evento che nel corso degli anni ha acquistato un’importanza notevole nel panorama musicale italiano ed europeo, diventando un punto di riferimento per tantissimi giovani artisti in cerca di una passerella di qualità per potersi esprimere in musica.La formidabile macchina organizzativa della manifestazione, capitanata da Nino Romeo e dalla responsabile organizzativa Silvana Bonadonna, sta già mettendo a punto una serie di novità per l’edizione 2009 che vedrà come protagonisti indiscussi le “Nuove Proposte per l’Europa”, provenienti dalle numerose audizioni in corso nelle varie regioni italiane e in alcune città dell’Europa. Il primo incontro artistico si terrà a Bagnara Calabradal 6 all’8 marzo 2009, alla presenza dell’intera commissione artistica. Il Premio Mia Martini è patrocinato dalla Regione Calabria, dall’Assessorato al Turismo, dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra. Per info: www.premiomiamartini.it - www.myspace.com/premiomiamartini. CARIATI (Cs) - “Carnevalandia 2009” Da Piazza Peter Pan, passando per Piazza Capitan Uncino, sbucando in Piazza Trilli. Una toponomastica genuinamente fantastica farà da cornice all’avvio della 4ª edizione di Carnevalandia 2009. Strade e vicoli del Centro Storico medioevale di Cariati cambiano nome e volto, da sabato 21 a martedì 24 febbraio 2009, per ospitare l’evento socio-culturale ed interterritoriale promosso dall’Associazione “Amici del Carnevale”, con patrocinio del Comune di Cariati. L’edizione 2009 è dedicata a Peter Pan.

CASTROVILLARI (Cs) - Spettacoli Primafila Prosegue la VII edizione di Primafila a Castrovillari, presso il Teatro Sybaris-Protoconvento Francescano, fino al 7 marzo (ore 21.30). Programma: 28 febbraio, Gianluca Belardi in “danni di piombo”. Sabato 7 marzo, Compagnia Cavea in “Non ti pago”di E. De Filippo. CATANZARO - “Seta. Il filo dell’arte”, mostra La mostra “Seta. Il filo dell’arte” rimarrà aperta fino al 28 febbraio. L’evento espositivo è stato realizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, dalla Regione Calabria - Fondazione Calabria Film Commision, dal Museo Diocesano di Arte Sacra di Catanzaro, con il patrocinio dell’Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro – Squillace. La mostra, curata da Oreste Sergi, resterà aperta fino al 28 febbraio. In questo periodo si potranno ammirare, nelle sale espositive della struttura museale, damaschi, velluti, taffetas, broccati, broccatelli, gros de Tours, provenienti dalle maggiori chiese della città - Cattedrale di S. Maria Assunta e dei Santi Pietro e Paolo, Rettoria del SS. Rosario, Parrocchia di S. Teresa all’Osservanza ,Rettoria di S. Maria de Figulis seu Montecorvino – dalle chiese di Sellia Superiore, di S. Pietro Magisano e di Vincolise, nonché da alcune collezioni private. Da apprezzare una dalmatica in broccatello della fine del XV secolo proveniente dalla parrocchia di S. Nicola di Sellia Sup., due abiti settecenteschi provenienti dalla parrocchia dei SS. Simone e Giuda di Vincolise, una splendida gonna in damasco “bizzarre” proveniente dal Santuario della Madonna della Luce di S. Pietro Magisano, la seicentesca

pianeta detta dei “Borgia” e l’abito impero in velluto piano dell’Addolorata provenienti dalla rettoria del Rosario di Catanzaro, un piviale in damasco classico proveniente dalla Cattedrale, una dalmatica cinquecentesca in damasco viola dell’Osservanza, una raffinata pianeta in taffetas broccato appartenente alla rettoria di S.Maria de Figulis. Catanzaro – Museo Diocesano d’Arte Sacra, Palazzo Arcivescovile, via dell’arcivescovado, 13. Fino al 28 febbraio con orario: lunedì chiuso - domenica apertura solo dalle 17,00 alle 19,30 - tutti gli altri giorni, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 17,00 alle 19,30 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: free admittance.

teatro San Carlo di Napoli; venerdì 8 domenica 10 maggio, “High School Musical. Il Politeama al Masciari”. Sabato 21 novembre 2009, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. Sabato 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; Venerdì 22 gennaio 2009, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; Domenica14 febbraio 2009, “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso.

CATANZARO - “I lilt you”, campagna volontariato Ha avuto inizio la campagna Volontariato 2009 “I lilt you”, che consiste nella ricerca e nel reclutamento di volontari che possano essere parte integrante della Sezione Provinciale Lilt di Catanzaro. Il volontario è una risorsa preziosa che, ogni giorno, attraverso piccoli gesti contribuisce alla mission Lilt: vincere il cancro attraverso la prevenzione, ma anche prendersi cura del malato oncologico, alleviandone le sofferenze e condividendone la gioia della guarigione. Non servono competenze specifiche, basta avere più di 18 anni e qualche ora di tempo da dedicare per aiutare chi ha bisogno. Ci sono tanti modi per essere volontario Lilt, dall’assistenza al malato, alla diffusione della cultura della prevenzione, all’organizzazione degli eventi, sono tante le possibilità attraverso cui puoi offrire il tuo contributo e donare speranza ed una migliore qualità di vita al malato oncologico. Diventare volontario Lilt è semplice, basta contattare il numero verde 800-998877 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 o visitare il sito www.lilt.it oppure telefona al numero 0961725026, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Da oggi è anche disponibile il sito ufficiale della sezione provinciale di Catanzaro, raggiungibile all’indirizzo www.liltcz.it. Il portale, realizzato dal webmaster Domenico Concolino, si presenta con una grafica semplice, accattivante ed intuitiva, come una vetrina sulle nostre iniziative e una “web-brochure” che illustra come aiutarci e contattarci. Inoltre, al vecchio indirizzo e-mail si affianca ora: info@liltcz.it.Info: 0961725026 o liltcz@libero.it oppure info@liltcz.it.Info: 0961725026 opp. 3208603557 - lilt.cz.press@gmail.com.

CATANZARO - Concegno Cia Martedì 17 febbraiopresso il Salone di Rappresentanza della Camera di Commercio di Catanzaro, la Cia – Confederazione Italiana Agricoltori - terrà un convegno su “Libro Unico e Mercato del Lavoro” nel settore agricolo. All’incontro parteciperanno responsabili e rappresentanti della direzione provinciale del Ministero del Lavoro, dell’Inps, dell’Inail, del Centro per l’Impiego oltre ai responsabili Regionali e Nazionali del Mercato del Lavoro della Cia.

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Di seguito il programma al completo della stagione teatrale 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: mercoledì 18 e giovedì19 febbraio “La strada” di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; domenica 22 febbraio “Lo Schiaccianoci” di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; venerdì 6 marzo “Puppin Sisters live. See the fabulous”; martedì10 e mercoledì 11 marzo, “Faust” di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; domenica 15 marzo “Mare notrum”. Concerto del trio Poalo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; Giovedì 19 marzo “Recital” di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; giovedì 26 e venerdì 27 marzo “Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; venerdì 3 e sabato 4 aprile, “Momix - Bothanica”. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; giovedì 9 aprile,“Ludovico Einaudi”, piano solo; venerdì 17 aprile, “La Serena”, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; giovedì 23 aprile, “Domenico Codispoti” in concerto; lunedì 4 maggio, serata d’onore “Tributo ad Armando Trovajoli” con l’.Orchestra e coro del

CATANZARO - Iniziativa Coni Martedì 17 febbraio,con cadenza mensile, presso la sede del Comitato Provinciale di Catanzaro del Coni, sito in via Contessa Clemenza, il dottor Vincenzo Smeriglia, referente commerciale di zona dell’Istituto per il Credito Sportivo (Ics), incontrerà i possibili utenti che desiderano informazioni sulle procedure per accedere ai finanziamenti dell’Ics. CATANZARO - “Giovedì del teatro” L’Associazione “Amici del Politeama”, nell’ambito della sua attività, ha istituito le giornate del teatro. Cosicché, nella passata stagione sviluppò “I martedì del teatro”, con numerose conferenze che trattarono il teatro inglese, dal suo inizio fino all’epoca elisabettiana, ed anche quello italiano. Per quest’anno l’Associazione ha programmato una serie di “Incontri” sui celebri romanzi di alcuni grandi autori europei dando corso ai “Giovedì del teatro:il romanzo europeo”. Per questa programmazione l’Associazione del Politeama e il Rotary di Catanzaro ritengono di valersi di elementi della vasta cultura catanzarese che, in ogni occasione, ha manifestato elevati punti di qualità, peraltro sempre ottenendo vasto e corposo interesse di pubblico. Le conferenze saranno tenute, come di consueto, al Politeama con inizio dalle ore 17,30. Si comincerà il 19 febbraio con Daniela Faccio che si soffermerà su “Dickens e l’epoca vittoriana”. E si proseguirà giorno 26 febbraio con il tema “Verga:il ciclo dei vinti”, a cura di Luigi La Rosa. Il 5 marzo sarà la volta di Maurizia Maiano con il “Faust di Goethe “. Il 12 marzo, invece, sarà Luisa Bressi a intrattenerci con “ Scott e il romanzo storico inglese”. Si riprenderà, quindi, il 2 aprilequando sarà ancora Luigi La Rosa a trattare:”Manzoni e I promessi sposi”. Concluderà, infine, Fernanda Tassoni con “Flaubert”. CATANZARO - Assemblea Pd Venerdì 20 febbraio alle ore 17.30, presso il salone del Dopolavoro delle Ff Ss a Casciolino, si terrà l’assemblea degli iscritti ed aderenti al Pd per una valutazione politica dopo la straordinaria e partecipata assemblea provinciale e per procedere alla costituzione degli organismi dirigenti del Circolo. Alla riunione parteciperanno:Caterina Corea, segretario provinciale del Pd;Piero Amato, consigliere regionale.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 29

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Gloriosa” di Peter Quilter con Katia Ricciarelli sabato 21 e domenica 22 al Teatro Rendano

“Carnevale d’A...mare” a Catanzaro IL CARTELLONE

Concerto di Franco Battiato in programma il 31 marzo al Politeama

CATANZARO - “Carnevale d’A...mare” Nell’ambito della rassegna carnascialesca “Carnevale d’A…mare”, giunta alla sua III edizione organizzata dall’assessore al Turismo del Comune di Cz, Roberto Talarico, venerdì 20, ci sarà il primo dei tre eventi in programma. Nel centro storico del capoluogo di regione, si terrà una grande festa in maschera; il tratto di corso Mazzini compreso tra la Camera di Commercio e Piazza Santa Caterina diventerà una grande discoteca all’aperto dove, tra tanta buona musica e ospiti famosi, si darà vita a una serata divertente e ci auguriamo molto coinvolgente. Alcune discoteche della provincia catanzarese, “No Mas”, “Atmosfera” e “People”, infatti, allestiranno alcuni palchi, in diversi punti del tratto interessato all’evento e da ognuno di questi verrà proposto un genere musicale diverso. Corso Mazzini diventerà una specie di “sambodromo” dove tra balli, maschere e cotillon si festeggerà il Carnevale Catanzarese. Non mancheranno personaggi dello spettacolo che, oltre ad intrattenere con le proprie performance il pubblico, parteciperanno attivamente alla festa, scenderanno tra la gente e con loro, balleranno e si divertiranno. L’evento è completamente “free”, tutti possono partecipare. L’unico obbligo per coloro che vorranno prendere parte alla festa è quello di vestirsi in maschera. CATANZARO - Teatro Incanto, programma Il Teatro Incanto di Catanzaro presenta la stagione teatrale '09. 20-22-27 febbraio e 1-13-15 marzola compagnia del Teatro Incanto in "The best family (a famigghja d'e besti)", testo e regia di F.Passafaro; 22 marzo, Gli amici del teatro popolare di Amantea in "Il mio funerale", testo e regia di M.Ruggiero; 27 e 29 marzo, l'Ass. Cult. ATRJ di Roccella Jonica in "Cicciu u pacciu",testo di M.P.Battaglia, regia di P.Carella; 5 aprile, l'Ass. Cult. Confine Incerto in "Racconti dal resto del mondo", drammaturgia di E.Bianchi, regia di E.Capicotto; 19 aprile, Compagnia teatro Hercules in "A scacammi n'atra", testo di Nino gemelli, regia di P.Procopio; 1-3-8-10-1517-22-24 maggio, la compagnia del Teatro incanto in "dui cambari e serbizzi...e u nunnu 'mparaventu", testo di Nino Gemelli, regia di F.Passafaro. Orario spettacoli: venerdì ore 21:00, domenica ore 18:30.Costo biglietti: intero 8,00 euro, ridotto (studenti universitari e ragazzi fino a 12 anni) e "galleria" 6,00 euro. Abbonamento a 6 spettacoli in platea 40,00 euro. Per informazioni, biglietti e abbonamenti recarsi presso il Teatro Incanto, via G.Rito 11 (parco dei principi) a Catanzaro sala, telefonare al 3348339997 o 3202516302, o collegarsi al sito www.associazioneincanto.it. CATANZARO - Ciu, forum nazionale Sabato 21 febbraio alle 9.30 presso la sala Aldo Ferrara della Provincia di Catanzaro si terrà il forum nazionale sul tema "Il riconoscimento giuridico dei Quadri nella riforma del pubblico impiego in attuazione del sistema europeo delle qualifiche professionali", organizzato dalle delegazioni del Ciu, confederazione italiana di Uninione delle professioni intellettuali. CATANZARO - Assemblea Pd Venerdì 27 febbraio alle ore 17.30, presso la sede del Circolo del Pd di Santa Maria (in via S. Maria sopra Bar Viscomi nei pressi della piazza), si terrà l’assemblea degli iscritti ed aderenti per una valutazione politica dopo la straordinaria e partecipata assemblea provinciale e per procedere alla costituzione degli organismi dirigenti del Circolo. Alla riunione parteciperanno:Caterina Corea, segretario provinciale del Pd;Piero Amato, consigliere regionale.

CATANZARO - Amici della musica L’associazione Amici della musica di Catanzaro presenta la stagione concertistica 2009. Di seguito si riporta l’intero programma delle iniziative: febbraio: venerdì 27 febbraio, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Vladimir Ovcinnikov, pianista. Marzo: venerdì 6 marzo, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, sestetto d'archi di Amburgo, Alina Komissarova, violino; Joanna Rundberg, violino; Sonia Reuter, viola; Antje Dampel, viola; Roberto Trainini, violoncello; Joannes Krebs, violoncello; venerdì 20 marzo, ore 20.00, presso Basilica Immacolata, orchestra da camera I solisti di Sofia, Plamen Djurov, direttore. Aprile: venerdì 16 aprile, ore 21.00, presso auditorium A. Casalinuovo, "Voce e notte" il tenore nella grande tradizione musicale napoletana, Giuseppe Talamo, tenore; Francesco Stillitano, pianoforte; venerdì 24 aprile 2009, ore 18.00, presso palazzo de Nobili, Giuseppe Maiorca, pianista. Maggio: venerdì 8 maggio,ore 18.00, palazzo de Nobili, musica e poesia, Antonella Attili, attrice; Francesco Stillitano, pianista; Giusy Verbaro Cipollina, poeta; il 13

maggio , ore 21.00, presso il teatro Masciari, concerto di chiusura balletto "Etnika" compagnia mvula sungani.stribuiranno le tradizionali ed intramontabili crespelle.

CATANZARO - Inaugurazione anno giudiziario Il 28 febbraio, alle 10.30, inaugurazione dell’anno giudiziario 2008 nell’aula delle udienze del Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria in via De Gasperi, 76/b.

CATANZARO - Adol, la stagione L'Adol “Jussi Bjorling” presenta il programma 2008/2009 che viene riportato di seguito: il14 marzo 2009 ore 17,30 presso il Circolo Unione 3° incontro sulla "Storia del Melodramma; il 18 aprile 2009 ore 17,30 presso Circolo Unione incontro su "Grandi Scene da Opere Verdiane". Per ragioni organizzative la prevista messa in scena de "La Serva Padrona" di Pergolesi prevista per il mese di maggio 2009 all'auditorium Casalinuovo avverrà nel prossimo anno sociale, in data da stabilire. CATANZARO - Approfondimenti penalistici Partirà il prossimo 28 marzo il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Penale di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Approfondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua, così come stabilito dal Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 13 luglio 2007. Il corso, anche quest’anno, potrà contare sull’apporto di illustri relatori che tratteranno argomenti di grande attualità e di sicuro interesse per gli addetti ai lavori. Sarà strutturato in sei incontri che si terranno presso l’aula magna del Seminario San Pio X di Catanzaro: ad inaugurarlo, il 28 marzo, il Presidente dell’Unione delle Camere Penali Italiane, prof. avv. Oreste Dominioni, che interverrà sul tema “L’ammissione della prova scientifica nel processo penale” e il prof. avv. Giovanni Flora, ordinario di diritto penale nell’Università di Firenze, su “Progresso scientifico, giudizio di causalità e giudizio di responsabilità per colpa”. Gli incontri proseguiranno secondo il seguente calendario: 3 aprile 2009, “L’ascolto del minore: uso dell’evidenza scientifica nell’acquisizione e valutazione della testimonianza nel processo penale”, prof. avv. Luisella De Cataldo Neuburger (Docente di psicologia giuridica e presidente della Società di Psicologia Giuridica) e Prof. Giuliana Mazzoni (Docente di Psicologia nell’Università degli Studi di Hull, Gran Bretagna); 17 aprile 2009, “Scienza, pseudoscienza e fantascienza nelle indagini criminalistiche di medicina legale”, Prof. Dott. Francesco Introna (Professore ordinario di Medicina Legale e delle Assicurazioni nell’Università degli Studi di Bari) e “Difensore e prova tecnica, tra insidie metodologiche e suggestioni valutative”, prof. avv. Leonardo Iannone (Presidente della Camera Penale di Trani – Docente di Diritto Penitenziario nell’Università degli Studi di Bari); 8 maggio 2009, “Il concorso di persone nel reato” prof. avv. Tullio Padovani (Professore ordinario di Diritto Penale nell’Università degli Studi e presso la Scuola Superiore S. Anna di Pisa) e prof. avv. Luigi Fornari (Professore ordinario di Diritto Penale nell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro); 15 maggio 2009, “Il regime delle impugnazioni penali, fra legge Pecorella, sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione e progetti di riforma” dott. Giovanni Canzio (Direttore dell’Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione) e prof. avv. Giovanni Aricò (Professore associato di Istituzioni di diritto e procedura penale nell’Università degli studi di Salerno). Il ciclo di incontri si concluderà sabato 13 giugno 2009, con l’intervento dell’avv. Ettore Randazzo (responsabile Scuole Unione delle Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del penalista nell’esame incrociato”. CATANZARO - Franco Battiato al Politeama Franco Battiato e il suo tour “Live in Theatre 09”, il 31 marzoal Politeama di Catanzaro. Per info contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it. CATANZARO - Premio di laurea “Walter Abramo” Nella ricorrenza della scomparsa di Walter Abramo, Confindustria Catanzaro, a ricordo del suo appassionato impegno rivolto ai temi della ricerca e dell’innovazione, promuove la terza edizione del Premio di laurea “Walter Abramo” destinato a valorizzare la tesi che fornisca un contributo originale ed innovativo rispetto alle tematiche giuridiche, economiche e tecniche. Tale iniziativa, che intende incentivare la crescita professionale dei giovani promuovendo la cultura della ricerca e dell’innovazione, è rivolta ai laureati

delle facoltà di Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, Architettura, Ingegneria, Agraria, Veterinaria, Farmacia, Medicina, Scienze Biotecnologiche ed Informatica degli Atenei della Regione Calabria, che abbiano conseguito il diploma di laurea di II livello (Laurea Magistrale o vecchio ordinamento) negli anni 2007 e 2008, con votazione di almeno 105/110. Il concorso prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di euro 3.000,00 per l’elaborato ritenuto più meritevole dalla commissione giudicatrice.La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice, utilizzando l’apposito modulo, e corredata dalla documentazione richiesta, deve pervenire, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, alla segreteria del premio, costituita presso Confindustria Catanzaro, Via Eroi 1799, n. 23 – 88100 Catanzaro, entro il termine del 31 marzo 2009. Per il rispetto del termine predetto, farà fede la data del timbro postale. Contestualmente alla domanda, dovranno essere prodotti, in duplice copia, i seguenti documenti:fotocopia documento d’identità; diploma di laurea o attestato sostitutivo rilasciato dall’ateneo di riferimento con l’indicazione del voto finale; tesi di laurea che sarà oggetto di valutazione ai fini dell’assegnazione del premio. Per maggiori informazioni consultare l’apposito link sulla home page del sito web www.confindustria.cz.it.

COSENZA - Jazz festival & musica in provincia Fino a oggi, si svolgerà la 4ª edizione del Cosenza Jazz Festival & Musica in Provincia 2008/2009. Oltre al capoluogo di regione, coinvolgerà altri 10 Paesi del territorio provinciale quali Belvedere, Cassano allo Ionio, Castrovillari, Civita, Frascineto, Rossano, San Nicola Arcella, Scalea, Spezzano Albanese e Trebisacce. COSENZA - Mostra di Ruggero Maggi La Galleria Vertigo di via Rivocati 63, Cosenza ha inaugurato la mostra-installazione dell’artista Ruggero Maggi che continuerà fino a venerdì 20 febbraio. COSENZA - “Identità e generi”, presentazione Eos Arcigay Calabria indice per giorno mercoledì 18 febbraio 2009 alle ore 11:30 all’ interno della propria sede,a pian terreno c/o la Casa delle Culture sita in c.so Telesio n° 29 a Cosenza, una conferenza stampa di presentazione della rassegna cinematografica di cinema Queer denominata “Identità e generi” , organizzata dalla stessa associazione con il patrocinio dell’ assessorato alle Pari opportunità e Politiche giovanili del Comune di Cosenza . Alla conferenza sarà presente ,oltre a una rappresentanza dell’ Eos , l’ assessore Francesca Bozzo. La rassegna di incontri cinematografici che partirà venerdì 20 febbraio 2009alle ore 20:30 alla Casa delle Culture con la proiezione “Improvvisamente l’ inverno scorso” di Gustav Hofer e Luca Ragazzi.

COSENZA - Teatro Rendano, stagione di prosa Stagione di prosa 2008/2009 presso il teatro comunale "A. Rendano" di Cosenza. Sabato 21 febbraio, ore 21.00, domenica 22 febbraio, ore 18.00, Area teatromusica "Gloriosa" di Peter Quilter, con Katia Ricciarelli; sabato 28 febbraio, ore 21.00, domenica 1 marzo, ore 18.00, Il Teatro del Carretto "Pinocchio" da Carlo Collodi, regia di Maria Grazia Cipriani; giovedì 5 marzo, ore 21.00, venerdì 6 marzo, ore 21.00, Placet musical "Cenerentola" con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo, regia di Massimo Romeo Piparo; sabato 14 marzo, ore 21.00, domenica 15 marzo, ore 18.00, Gershwin spettacoli "Un Paese di gente per bene" con Gian Antonio Stella e Bebo Storti;il 21 marzo, ore 21.00, il 22 marzo, ore 18.00, Teatro Stabile delle Marche "Casa di bambola - L'altra Nora" da Henrik Ibsen con Lunetta Savino. COSENZA - “La scuola dei classici” Ritorna “La scuola dei classici”, stagione teatrale specificamente indirizzata alle giovani generazioni, con precipuo intento didattico e formativo. Per il secondo anno consecutivo l'associazione “Porta Cenere”, diretta da Mario Massaro e Natale Filice, in stretta collaborazione con il Comune di Cosenza, assessorato alle Politiche dell'educazione, offre ai dirigenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori la possibilità di arricchire l'offerta formativa curriculare con l'indispensabile apporto dei classici teatrali. Gli spettacoli avranno luogo presso il Teatro Comunale Italia "A. Tieri", sito in piazza Amendola a Cosenza e coinvolgeranno solo attori e tecnici professionisti. Per la stagione 2008/2009 i periodi programmati sono i seguenti: da lunedì 23 a sabato 28 febbraio "Anfitrione" di Plauto; ad aprile 2009 "Cavalleria Rusticana" di Giovanni Verga.


30 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Proseguono mercoledì 18 febbraio gli incontri dell’Università della Terza età a Lamezia Terme

Stage di hip-hop a Cropani Marina IL CARTELLONE

Carnevale Occitano a partire da domenica 22 a Guardia Piemontese

COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: martedì 2 e mercoledì 3 marzo 2009, Amanda Sandrelli "Col piede giusto"; Lunedì 23 e martedì 24 marzo, Andrea Giordana "L'Otello"; Domenica 5 aprile, Tosca D'Aquino "Ogni anno punto e a capo"; Venerdì 17 e giovedì 18 aprile, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; Sabato 16 e domenica 17 maggio, Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica: Venerdì 6 novembre, Lucio Dalla; Giovedì 3 dicembre, Gianluca Grignani; Lunedì 21 dicembre, opp.22 opp. 23 Harlem gospel; Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio, Hair spray. COSENZA - Più di me tour 2009 Per i 50 anni di Carriera, la signora della canzone italiana, Ornella Vanoni, si esibirà nei principali teatri della penisola. Il suo debutto con il “Più di me tour 2009” il 7 marzo a Cesena. In Calabria, sarà al Teatro Rendano di Cosenza nella serata di mercoledì 11 marzo 2009. COSENZA - Anteprima stagione di prosa Teatro comunale A. Rendano, anteprima stagione di prosa. Mercoledì 1 aprile concerto di Franco Battiato. CROPANI M. (Cz) - Stage di hip hop La scuola di danza “Time for dancing”, diretta in Cropani Marina dalla coreografa e ballerina Giulia Perri, organizza stage di hip-hop con Maura Paparo di “Amici”, programma televisivo di Maria De Filippi. Per informazioni e adesioni telefonare al numero 3395980519 oppure 3337011799.

CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione2008/2009 del teatro Apollo di Crotone: giovedì 19 e venerdì 20 febbraio, teatro Bellini, Tato Russo "Il paese degli idioti" di Tato Russo - da Fedor Dostoevskij regia di Alvaro Piccardi; martedì 17 e mercoledì 18 marzo, teatro stabile di Calabria Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo, Lorenzo Gleijeses e la partecipaziopne di Gigi De Luca "Ditegli sempre di sì" di Eduardo De Filippo regia di Geppy Gleijeses; Giovedì 2 e venerdì 3 aprile, Tunnel produzioni, Alessandro Siani "Per tutti revolution" regia di Mimmo Esposito; Sabato 18 e domenica 19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: Giovedì 26 e venerdì 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di O. Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. L’inizio di tutti gli spettacoli è previsto alle ore 20.30. CROTONE - Beethoven Acam, nuova stagione Il presidente della Società Beethoven Acam, prof.ssa Mariarosa Romano, comunica che la nuova stagione concertistica 2009 verrà aperta, domenica 22 febbraio, dal "Trio Altenberg": Claus-Christian Schuster - pianoforte; Amiram Ganz - violino; Alexander Gebert – violoncello; presso l'auditorium del liceo musicale "Orfeo Stillo" a Crotone. Inizio ore 19.00.

CROTONE - “L’altra parte di Ron” Parte da Cotronei il 3 marzo 2009, precisamente dal Teatro Comunale del centro Crotonese, “L’altra parte di Ron”, il nuovo evento teatrale che ha come protagonista assoluto Ron. Per ulteriori informazioni e per saterne di più sulle prevendita rivolgersi a: Teatro Stabile di Calabria al numero di telelefono 0962/905416 - oppure alla Esse Emme Musica di Maurizio Senese al numero di rete fissa 0961/761471 – o di cellulare 335/5244393 - o ancora consultare il sito internet di seguito riportato www.essemmemusica.it.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal mercoledì 16 al martedì 20 settembre. CURINGA (Cz) - Carnevale, 21ª edizione L’associazione “Vivi Acconia” comunica che, nei giorni 21-22-23-24 febbraio 2009, si terrà la 21ª edizione del Carnevale in Acconcia di Curinga (Cz). L’ evento include sfilate di carri allegorici, balli in piazza e serate a tema. L’ associazione “Vivi Acconia” quest’anno aprirà il carnevale con un ballo in maschera che si terrà giorno 20 febbraio 2009 presso il John Stuart Hotel sito in località Piano delle Forche in Maida. GUARDIA P. (Cs) - Carnevale Occitano A Guardia Piemontese si sta lavorando intensamente per ripetere il Carnevale Occitano dello scorso anno. Sta per partire la terza edizione del Carnevale Occitano organizzata dall’Associazione Arcobaleno di Guardia in collaborazione con le associazioni del territorio e con il supporto di tanti cittadini e commercianti che stanno ultimando numerosi carri e balli coreografici.Due domeniche dedicate interamente al Carnevale: il 22 febbraio e l’1 marzo si assisterà alla sfilata dei carri allegorici. Si partirà alle ore 14.30 dalla Ss 18 (lato Sud), e percorrendo via Kennedy si arriverà in piazza Aldo Moro dove i carri potranno esibirsi in scenografie originali. Le serate si concluderanno con un intrattenimento musicale. Il 2009 vedrà sfilare un nuovo serpentone di carri e maschere. Ai carri di Guardia si sono aggiunti anche carri realizzati nei Comuni di Acquappesa, Fuscaldo e Paola. LAMEZIA T. (Cz) - “La variante di Luneburg” L'Ama Calabria promuove in cogestione con l'Amministrazione comunale di Lamezia Terme e prodotto da a.ArtistiAssociati di Gorizia, oggi, presso l’auditorium dell'istituto magistrale, alle ore 21.00, lo spettacolo teatrale musicale che avrà per protagonista Milva con l'attore Walter Mramor interprete de “La variante di Lüneburg” fabula in musica dal romanzo di Paolo Maurensig che ha curato anche l’adattamento teatrale ed i testi delle canzoni. Lo spettacolo prevede la partecipazione al pianoforte di Valter Sivilotti, autore delle musiche, del soprano, Franca Drioli, del sassofonista Marco Albonetti e del Coro Polifonico Symphonia diretto

da Ferruccio Messinese. Per info: 0968/24580 - info@amacalabria.org. LAMEZIA T. (Cz) - Consiglio comunale Il Consiglio comunale è convocato in seduta pubblica di 1ª convocazione per oggi (lunedì), alle ore 9.30, ed eventuale 2ª convocazione per il 17 febbraio (martedì), alle ore 16.30, presso la sala consiliare dell'ex Comune di Nicastro per trattazione dell'ordine del giorno. Il consiglio comunale è convocato altresì in seduta pubblica di 1ª convocazione giorno 18 febbraio (mercoledì), alle ore 15.30, ed eventuale 2ª convocazione per il 20 febbraio (venerdì), alle ore 16.30, e giorno 23 febbraio (lunedì), alle ore 9.30, in 1ª convocazione ed eventuale 2ª convocazione per il 25 febbraio (venerdì), alle ore 16.30, per il completamento della trattazione degli argomenti iscritti nell'ordine del giorno.

LAMEZIA T. (Cz) - Incontri Uniter Proseguono gli incontri dell’Uniter, Università della terza età e del tempo libero di Lamezia Terme, che nel corso della programmazione del XX anno accademico dedicato al tema “dare vita agli anni” sta tenendo presso la Casa del sacerdote di via Misiani, una serie di interessanti appuntamenti. Il programma: Febbraio: 18 mercoledì : avv. Alfredo De Grazia, “… e lucemi dallato il calavrese abate Giovacchino di spirito profetico dotato” ( Dante, Paradiso, canto XII v.139 e segg.); 20 venerdì : prof. Saverio Di Bella, Le origini e la fine del blocco agrario;25 mercoledì : prof. Lucio Leone, Sui banchi di scuola nell’antica Roma (con video proiezione); 27 venerdì : prof.ssa Maria J. De Santis, Il racconto di una donna di Adelina Vulpitta/Anna Amato, nostra compianta amica dell’Uniter. Marzo 2009, ore 17,00: 4 mercoledì: prof. Antonio Bagnato, L’incontro del popolo nella prima guerra mondiale, tra violenza, repressione e scoperta dell’identità nazionale; 6 venerdì : prof. Vincenzo Villella, Il vero viaggio di Ulisse di Armin Wolf (conversazione rinviata il 28/01/2009); 11 mercoledì: avv. Francesco Bevilacqua, Originalità del Gran Tour in Calabria; 13 venerdì : dott.ssa Marina Galati, L’evoluzione delle famiglie Rom a Lamezia Terme; 20 venerdì: prof. Daniele Macris, Luciano: il sorriso della grecità imperiale; 25 mercoledì : Giovanni Cimino e Antonio Canneto, Poesia e musica nella canzone napoletana tra Ottocento e Novecento; 27 venerdì : prof. Filippo D’Andrea, Profilo religioso nel filosofo Francesco Fiorentino?.Per il ventennale Uniter : domenica 1 febbraio, ore 17,00 al Teatro Umberto col patrocinio del Comune di Lamezia Terme, Falso in atto pubblico del Gruppo teatrale lametino I Dialettanti (Regia di Gaetano Montalto); 29 marzo, ore 17,00 al Teatro Umberto col patrocinio del Comune di Lamezia Terme, concerto di musica classica.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 31

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La ventiseiesima edizione de “L’Ottava del Carnevale della Piana” domenica 1 marzo a Palmi

“La Sirena” in scena a Lamezia Terme IL CARTELLONE

“Una poesia per la donna”, concorso letterario a Petronà

LAMEZIA T. (Cz) - Stagione teatrale comunale “Dalla pagina alla scena”, “Grandi interpreti fra parole e musica” e “L’arte della commedia”, saranno i tre temi che caratterizzeranno la nuova stagione teatrale promossa dal Comune di Lamezia Terme. Una stagione che va a completare e rafforzare tutta una serie di iniziative culturali intrecciate con i grandi eventi di “Teatro ragazzi”, degli appuntamenti con la musica jazz, di quelli inseriti nella stagione di prosa e in quella concertistica, e che vedranno ufficialmente la luce il prossimo 26 febbraio quando lo storico teatro Politeama di Lamezia, aprirà finalmente i battenti. La serata di inaugurazione (fuori abbonamento) è prevista per il prossimo 27 e 28 febbraio con Luca Zingaretti e la “Sirena” dal racconto “Lighea” di Tomasi di Lampedusa. Ad arricchire l’articolato programma, per metà composto da spettacoli in esclusiva per la Calabria, altri otto eventi di spessore. Tullio Solenghi con “L’ultima radio” il 12 e 13 marzo; Lunetta Savio e Paolo Bessegato con “45 giri di parole d’amore” il 19 e 20 marzo; Caterina Casini, Simona Marchini e Lucia Poli in “Pazze”il 24 e 25 marzo; Elisabetta Pozzi in “Annie Wobbler” di Arnold Wesker il 30 e 31 marzo; la Compagnia attori e tecnici in “Rumori fuori scena” di Michael Frayn il 4 e 5 aprile; Erica Blanc e Gianfelice Imparato in “Niente sesso siamo inglesi” di Anthony Marriot & Alistair Foot il 14 e 15 aprile ed in chiusura di stagione con il teatro del carretto il “Pinocchio” di Carlo Collodi. Si è aperta la campagna abbonamento della stagione teatrale al Politeama che verrà inaugurata il 27 febbraio prossimo con la presenza dell’amatissimo Luca Zingaretti, meglio conosciuto come il commissario Montalbano. Dopo 60 anni circa dall’esordio sancito dalla proiezione del film Oliver Twist e dopo 47 anni dalla chiusura, il Politeama torna a vivere con la piece di Luca Zingaretti “La sirena” dal racconto «Lighea» di Tomasi di Lampedusa. Le operazioni di sottoscrizione degli abbonamenti si svolgeranno al teatro Umberto tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.00. La prevendita abbonamenti è libera. Per informazioni: ufficio Cultura del Comune di Lamezia Terme 0968 207278 - biglietteria 339 6933320 - www.comune.lamezia-terme.cz.it - www.teatroalamezia.it. LAMEZIA T. (Cz) - Donna, giornata internazionale Il Cgsi Provvisorio Regionale Calabria annuncia che organizzerà la “La I edizione regionale della Giornata Internazionale della Donna” in collaborazione con l’ Ens Regione Calabria che si terrà domenica 08 marzo 2009 le ore 9,30 presso il ristorante “Gran Hotel Lamezia” a Lamezia Terme (Cz) (di fronte la stazione ferroviaria). Nel pomeriggio il programma prevede i momenti dedicati allo spettacolo “California Dream Man”, la sorpresa e il regalo ricordo per tutte le donne presenti fino alla conclusione fissata per le ore 17,30. Il pranzo presso il ristorante è riservato solo ed esclusivamente alle donne. Gli uomini pranzeranno in un altro ristorante o tavola calda a libero piacimento di ognuno con la possibilità di organizzarsi a gruppi. Gli uomini potranno rientrare nel ristorante dell’hotel solo alle ore 17,30. LAMEZIA T. (Cz) - Stagione teatrale Ricrii Prosegue la stagione teatrale Ricrii. Programma: 13 marzo, "Il volto e la notte" scuola lab Scenari Visibili;18 marzo, "Made in Italy" Babilonia Teatri con Valeria Raimondi, Enrico Castellani, Premio Scenario 2007; 22 marzo, "Attese" perfotext Tetraedro Teatro in regia Francesco Cerra; 4 aprile, "La nuova colonia" Spazio Teatro, regia Gaetano Tramontana. Gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Umberto con inizio alle 21.00; 15 febbraio, ore 18.30. Info: www.scenarivisibili.it - info@scenarivisibili.it - 0968/22547 - 392-8249508. Bi-

glietti: Intero euro 12. Ridotto euro 10. Studenti euro 5. Abbonamenti: Intero euro 60. Ridotto euro 50. Studenti euro 25.

LAMEZIA T. (Cz) - Lamezia Jazz Festival E’ partito il Lamezia Jazz Festival, evento organizzato dall’associazione musicale Bequadro di Lamezia Terme con il contributo del Comune di Lamezia Terme e della presidenza della Regione Calabria e di importanti sponsor privati. Quest’anno infatti in pole position c’è “FiatLancia”, c’è il centro commerciale “I due Mari” ed il Grand Hotel Lamezia. La settima edizione del jazz festival lametino, si svolgerà nell’arco di quattro mesi. I dettagli del programma: sabato 21 marzo, al teatro Umberto, in scena il chitarrista Scott Henderson alla guida della sua Blues Band Henderson. Sabato 28 marzosempre all’Umberto, Buster Williams 4tet presenterà “Something More”. Coordinatore artistico dell’evento, Tommaso Colloca. Attività parallele alla rassegna. 17 gennaioalle ore18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi”, ascolto guidato: “Il Tango e Piazzolla”. Sabato 7 febbraio, alle ore 18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi” ascolto guidato: " Be bop: anche per il sax è ora di spiccare il volo”. L’ 1 febbraio, ore 10.00, Yara Records Catanzaro, Workshop di Basso elettrico - Docente Pippo Matino. 13 febbraio ore 22.00 Jazz Club Rua Sao Joao, Egidio Ventura Trio “Latino Vivo!”. Per info contattare i numeri di telefono di seguito riportati: 0968/442864 339/8309044; oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica che si legge di seguito a bequadro@bequadro.it. MAIDA (Cz) - Gianni Morandi in concerto Dopo l'apertura del 12 e 13 marzo con Fiorella Mannoia a Rende ed al Cilea di Reggio, confermato il secondo evento di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009" , la XXIII edizione della rassegna del miglior live d´autore diretta da Ruggero Pegna, dedicata alla "Lotta a leucemie e linfomi dell'Associazione Amena dell'Ospedale Pugliese di Catanzaro, che premia con il "Riccio d'Argento" del celebre orafo Gerardo Sacco i migliori concerti d'autore dell'anno. Il secondo riconoscimento del 2009 andrà a Gianni Morandi che con "Grazie a tutti", il suo imponente nuovo tour prodotto dalla "Ballandi", sarà l’ 8 e il 9 maggio al Teatro Tenda che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Lamezia Terme, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro nei pressi dell' uscita di Maida. Avviata la vendita dei biglietti per i concerti di Gianni Morandi del 8 e 9 maggio presso il Teatro Tenda Lottomatica che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Maida, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro. La prevendita dei biglietti al prezzo di euro 40.00 per la poltronissima ed euro 30.00 proseguirà fino ad esaurimento nelle prevendite autorizzate. Previsto anche uno sconto di quattro euro a biglietto per comitive di almeno venti persone, fino ad esaurimento delle disponibilità. I concerti di Gianni Morandi dei giorni 8 e 9 maggio inizieranno alle ore 21.00. Per info 0968.441888 oppure www.ruggeropegna.it.

NOCERA T. (Cz) - Corso per clarinetto Sarà il corso internazionale di alto perfezionamento per Clarinetto, promosso dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pyotr Ilyich Tchaikovsky” di Nocera Terinese (Cz), ad ospitare i primi clarinetti delle più importanti Orchestre Europee. Il corso è promosso in collaborazione con l’Associazione Culturale MusicArs di Vibo Valentia e la Buffet Crampon a Paris (leader mondiale nella costru-

zione di strumenti musicali da concerto). Gli allievi potranno frequentare il corso in qualità di effettivi o uditori. Per gli allievi effettivi, nel numero massimo di 16 corsisti, è prevista un’audizione preliminare. Il modulo di domanda, unitamente al Bando e al regolamento del corso, sono reperibili sul sito istituzionale dell’istituto. La scadenza per la presentazione della domande è fissata al 25 febbraio 2009. PALMI (Rc) - Nuova sede Polizia Stradale Oggi alle ore 10.30 è prevista a Palmi la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Sottosezione della Polizia Stradale intitolata all’operatore Paolo Vinci, vittima del dovere. All’evento interverranno il Prefetto Luciano Rosini, direttore centrale Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e Reparti Speciali della Polizia di Stato; Pietro Ciucci, presidente di Anas SpA; Francesco Musolino, prefetto di Reggio Calabria; Santi Giuffrè, questore di Reggio Calabria; Roberto Sgalla, direttore del Servizio Polizia Stradale; Giuseppe Scanni, direttore Centrale Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali di Anas SpA; Vincenzo Ortolano, dirigente Compartimento Polizia Stradale per la Calabria e Salvatore Tonti, responsabile Ufficio Speciale per l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. L’appuntamento è presso la nuova sede in contrada San Gaetano a Palmi. PALMI (Rc) - “L’Ottava del Carnevale della Piana” L’associazione “Per Palmi” anche quest’anno è impegnata a realizzare, nell’ambito delle festività carnascialesche, con il patrocinio del Comune, la manifestazione de "L’Ottava del Carnevale della Piana", giunta al 26° anno consecutivo e che si svolgerà domenica 1 marzo, con la sfilata di carri e gruppi di artisti formati da ballerini, musicanti e splendide maschere, lungo il tradizionale percorso cittadino. L’amministrazione comunale e l’associazione “Per Palmi” aspettando “L'Ottava di Carnevale” organizzano lunedì 23 febbraio, alle ore 17.30, presso l'auditorium Sacra Famiglia, il “Carnevale del bambino 1ª riedizione concorso usignolo d'oro e mascherina 2009”. Potranno partecipare al concorso canoro 20 bambini selezionati dalle scuole elementari; potranno partecipare alla mascherina 2009 24 bambini frequentanti le scuole elementari che indosseranno mascherine originali, fantasiose e simpatiche, realizzate artigianalmente e che si iscriveranno, presso la sede dell'associazione Per Palmi, entro le ore 12.00, di domenica 1 febbraio, e fino al raggiungimento del numero prestabilito. Domenica 1 marzo, ore 14.30, piazzale concordato, ”L’ottava del carnevale della Piana” 26ª edizione partenza della sfilata di carri allegorici, maschere, artisti di strada bande buffe e gruppi mascherati provenienti da Paternò, Castrovillari, Taurianova, Cittanova, Polistena, Delianuova; ore 18.00, piazza 1° Maggio, esibizione di tutti i partecipanti, premiazione dei vincitori e spettacolo musicale. Informazioni telefonando al n. 3663668211 o presso profumeria Umberto corso. PETRONA’ (Cz) - “Una poesia per la donna” In occasione della settima giornata della donna che si terrà il prossimo 7 marzo presso palestra comunale, l'Associazione Insieme onlus, indice il I concorso letterario "Una poesia per la donna" in lingua italiana e in vernacolo. Tre i premi per i vincitori: le domande scadono il 28 febbraio. Per ulteriori informazioni, consultate il sito dell'associazione www.insiemeonlus.altervista.org oppure rivolgetevi alle socie di Insieme onlus telefonando al numero 3337673975. La partecipazione al concorso è gratuita.


32 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

IL PERSONAGGIO

Un carattere di Calabria Mario La Cava è stato un grande scrittore del '900 di Alessandro Caruso ROMA - "Non ho mai cercato la ricchezza ad ogni costo. E la mia casa come vedi, te lo dimostra. Ho speso una vita per scrivere, per analizzare la Calabria. Non so se bene o male. Questo non tocca a me dirlo. Posso dire che ho fatto grandi sacrifici sperando che questa terra potesse avere una sorte migliore, come credo che avrà" diceva così Mario La Cava in un'intervista rilasciata al "Regno di Napoli" nel 1986 e lasciava trasparire in questo modo il suo grande amore per la sua terra d'origine. Un amore che si è letto anche nei suoi libri e ha continuato a sentirsi nell'eredità lasciata ai calabresi da questo grande esponente della letteratura italiana contemporanea. Mario La Cava nacque a Bovalino (Rc) nel 1908, in una regione molto diversa da quella di oggi, dove le condizioni economiche di certo non arridevano alla maggior parte delle famiglie, che si dedicavano al duro lavoro della terra per sostenersi. Tuttavia lui visse in una famiglia che si poteva definire piccolo-borghese. Il padre, Rocco, era insegnante mentre la madre Marianna Procopio era una casa-

Mario La Cava nacque a Bovalino (Rc) nel 1908, in una Calabria molto diversa da quella di oggi linga che ebbe fama artistica nazionale per un libro ricco di ricordi e di sentimenti. Sin da giovane si impegnò negli studi e dopo avere frequentato la scuola in Calabria si spostò a Siena dove studiò Giurisprudenza. Dopo essersi laureato decise di dedicare la sua vita alla scrittura e cominciò con un attento lavoro di ricerca nello stile e nei contenuti. La

mondo adulto, amici falsi e ignari nemici. Tramite il fitto dialogo delle loro voci, nel contesto urbano del "borgo'', i ''Caratteri'' intessono la lenta tela del romanzo, del vasto e analitico affresco, dal vago brulichio bruegeliano, che costituisce uno spaccato della nostra società provinciale, rural-buro-

La sua narrativa si contraddistingue per la semplicità espressiva e, per i temi trattati, si pone a difesa degli umili descrivendo le loro sofferenze Da sinistra Tonino Sicali, Raphael Alberti, Giacomo Mancini e Mario La Cava

sua narrativa si contraddistingue per la semplicità espressiva e, per i temi trattati, si pone a difesa degli umili descrivendo le loro sofferenze. Parlando del suo scrivere una volta disse: "Spero di aver pure dato una voce ai più umili della mia terra". Evidentemente le sue origini ambientali contribuirono molto alla elaborazione dei soggetti a cui si ispirarono i suoi romanzi. Il suo primo racconto è "Il matrimonio di Caterina" del 1932. Molto apprezzato da scrittori del calibro di Corrado Alvaro e Alberto Moravia, venne in realtà pubblicato solo nel 1977, quando ne venne realizzato un film per la televisione firmato da Luigi Comencini. Dopo questo successo si riconfermò con un altro romanzo destinato a diventare uno dei suoi capolavori: "Caratteri". Pubblicati per la prima volta nel 1939, i Caratteri di Mario La Cava si imposero subito come un classico della letteratura italiana del Novecento. I trecentocinquanta brevissimi e folgoranti testi narrativi, che rivisitano un genere, insieme nobile e irriverente, della letteratura di ogni tempo, si situano all'incrocio fra l'apologo e la sentenza, fra il ritratto e l'aneddoto, fra la tranche teatrale e la notazione diaristica, a costituire, nel loro insieme, una sorta di Spoon River della provincia italiana. Ne risultano delle figure universali

ed emblematiche. Può trattarsi indifferentemente di zitelle inacidite, di giovani donne sedotte dal bovarismo, di fanciulli ora oppressi dalla cieca bestialità adulta ora quasi divini nel loro felice edonismo, di animali, ''bestie'' che rammentano Fedro, La Fontaine e Tozzi, di signori concupiscenti, ipocriti e vanitosi, di letterati conformisti e intrallazzisti, di politici tronfi e vanagloriosi e di popolane affette da una stupita credulità, portatrici di una logica primitiva che distorce grottescamente la trama dell'ufficialità del

cratica, al suo battesimo con l'avvento della modernità. A quest'opera ne seguirono altre che andarono ad arricchire il prestigio e la notorietà, nonché la validità intellettuale di questo scrittore: "I misteri della Calabria" del 1952, "Colloqui con Antonuzza" del 1954 (pubblicato da Leonardo Sciascia), "Mimì Cafiero" del 1959, "Una storia d'amore" del 1973, "Terra dura" del 1980, "Viaggio in Egitto e altre storie di emigranti" del 1986, solo per citare alcuni titoli tra la prolifica produzione di questo autore. Molti

autori italiani tra i più importanti del Novecento hanno apprezzato e sostenuto l'opera di La Cava, tra cui Leonardo Sciascia, Elio Vittorini, Pier Paolo Pasolini. La sua attenzione agli umili, agli emigranti, ai problemi e ai drammi della Calabria ne fanno uno degli autori più dolorosamente consapevoli del Sud d'Italia. Elio Vittorini, presentando i "Caratteri" scrisse che :"Mario La Cava coltiva un suo genere speciale di brevissimi racconti in cui fonde il gusto dell'imitazione dei classici e lo studio naturalistico del prossimo". Un altro suo famosissimo estimatore, Leonardo Sciascia, in un articolo pubblicato nel 1987 ebbe a usare queste parole nei confronti della letteratura del suo collega calabrese: "Le cose di La Cava costituivano per me esempio e modello del come scrivere: della semplicità, essenzialità e rapidità cui aspiravo". Mario La Cava ha lasciato la sua gente, i suoi soggetti, le sue opere, la sua Calabria nel 1988. È morto nella sua casa di Bovalino. La stampa nazionale e le istituzioni non mancarono di ricordare questo prestigioso scrittore che, parlando della sua Calabria e delle sue storie, probabilmente diede un

Sciascia disse di lui: "Le cose di La Cava costituivano per me esempio e modello del come scrivere: della semplicità, essenzialità e rapidità cui aspiravo" contributo importante al riconoscimento intellettuale delle potenzialità di questa terra. L'allora Presidente della Repubblica, l'on. Francesco Cossiga, con un sentito telegramma alla famiglia ricordò "... con commozione il lungo e prezioso contributo offerto alla cultura meridionale con particolare sensibilità e riservatezza dello scrittore calabrese".

Leonardo Sciascia

La Rubbettino gli ha dedicato un libro di racconti

Catanzaro lo ha ricordato nel centenario della nascita ROMA - Nell'ottobre del 2008, in occasione del ventennale della morte e del centenario della nascita di Mario La Cava, la città di Catanzaro ha deciso di commemorarlo. Presso la sala conferenze del Complesso Monumentale San Giovanni, è stata presentata l'iniziativa promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro: "Uno scrittore classico e moderno. Omaggio a Mario La Cava nel centenario della na-

scita e nel ventennale della morte". L'omaggio allo scrittore Mario La Cava nel centenario della nascita e nel ventennale della morte, organizzato dall'Assessorato Cultura e politiche giovanili del Comune di Catanzaro, dalla Biblioteca "De Nobili", e curato da Milly Curcio e da Luigi Tassoni, ha voluto inaugurare una nuova forma di manifestazione culturale non celebrativa ma direttamente e concretamente rivolta ai giova-

ni. Per questo motivo le scuole della città sono state coinvolte nella lettura delle opere di La Cava e in particolare del recente libro "I racconti di Bovalino", edito da Rubbettino, che attraverso 25 racconti inediti, predisposti dallo stesso autore in volume, consente ai giovani di confrontarsi con una realtà apparentemente tanto lontana da loro, eppure così vicina. A.C


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 33

IL PERSONAGGIO

Autoritratto di un futurista

Nato a Reggio Calabria nel 1882, Umberto Boccioni, scultore e pittore, fu uno tra i principali esponenti del movimento futurista nazionale di Ludovico Casaburi ROMA - Pittore e scultore straordinario, Umberto Boccioni fu il principale esponente del movimento futurista, nonché maggior esponente dell'arte futurista m eridionale italiana. Nato a Reggio Calabria il 19 ottobre 1882 da Raffaele Boccioni e Cecilia Forlani, genitori romagnoli trasferitisi in Calabria, l’artista trascorse a Reggio Calabria, città alla quale resterà estremamente legato, tutta l’infanzia. Dal 1897 frequenta l'Istituto Tecnico ottenendo in seguito il diploma, dopo di che comincia a collaborare ad alcuni giornali locali, finché, nel 1901, coglie al volo l’occasione e si trasferisce a Roma presso una zia, e inizia a frequentare lo studio di una cartellonista. È di quest'epoca il suo incontro con Gino Severini, altro fondamentale interprete dello stesso movimento: ambedue diventano allievi di Giacomo Balla, esponente di spicco del Futurismo che firmerà assieme a Marinetti i manifesti che sanciranno gli aspetti teorici del movimento. Nell'aprile 1906 Umberto compie il primo viaggio a Parigi, dove resta fino ad agosto, per partire poi verso la Russia, cui ritorna nel novembre dello stesso anno, per stabilirsi in Ve n e t o , dove si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Venezia. In questo periodo, densissimo di disegni e dipinti, Boccioni inizia ad avvertire però un senso di malessere dovuto ai molti limiti della cultura italiana, che reputa ancora essenzialmente "cultura di provincia". Nel frattempo affronta le prime esperienze nel campo dell'incisione. Nell'autunno del 1907 si trasferisce a Milano, la città che

in quel momento più di altre è in ascesa e risponde alle sue aspirazioni dinamiche. Diventa amico di Romolo Romani, frequenta Previati, di cui risente qualche influsso nella sua pittura che sembra rivolgersi al simbolismo, e diviene sempre in questi anni socio della Permanente, storico sodalizio artistico e culturale milanese. Dopo l'arrivo a Milano e l'incontro con i divisionisti e con Filippo Tommaso Marinetti, scrive, insieme a Carlo Carrà, Luigi Russolo, Giacomo Balla e Gino Severini, il già citato Manifesto dei pittori futuristi (1910), cui segue il Manifesto tecnico del movimento futurista (1910): obiettivo dell'artista moderno doveva essere, secondo gli autori, liberarsi dai modelli e dalle tradizioni figurative del passato, per volgersi risolutamente al mondo contemporaneo, dinamico, vivace, in continua evoluzione. Quali soggetti della rappresentazione si proponevano dunque la città, le macchine, la caotica realtà quotidiana. Nelle sue opere, Boccioni seppe esprimere magistralmente il movimento delle forme e la concretezza della materia. Benché influenzato dal cubismo, cui rimproverò l'eccessiva staticità, Boccioni evitò nei suoi dipinti le linee rette e adoperò colori complementari. In quadri come Dinamismo di un ciclista (1913), o Dinamismo di un giocatore di calcio (1911), la raff i g u r a z i o n e di uno stesso soggetto in stadi successivi nel tempo suggerisce e fficacemente l'idea dello spostamento nello spazio. Simile intento governa del resto anche la scultura di Boccioni, per la quale spesso l'artista trascurò i materiali nobili come marmo e bronzo, preferendo il

Sopra, Umberto Boccioni, “Autoritratto” (1908). Nell’immagine in basso, “La Risata”(1911)

legno, il ferro e il vetro. Ciò che interessava era illustrare l'interazione di un oggetto in movimento con lo spazio circostante. Pochissime sue sculture sono sopravvissute. Durante il suo impegno bellico nella prima guerra mondiale, dove si era arruolato come volontario, dovette ricredersi riguardo la teoria futurista enunciata da Marinetti, secondo cui la guerra è "unica igiene del mondo". Coniò quindi la sua famosa equazione "guerra= insetti+noia". Umberto Boccioni morì il 16 agosto del 1916 a causa di una banale caduta da cavallo durante un'esercitazione militare, a Chievo, frazione di Verona, dove oggi si trova la sua lapide commemorativa, in una stradina immersa nella campagna.

La scultura “Forme uniche della continuità nello spazio” è rappresentata sulla moneta da 20 centesimi

Boccioni, nelle tasche di 300 milioni di europei Boccioni? L’abbiamo in tasca! No, non è una trovata pubblicitaria, è proprio letteralmente così: sarà una rivelazione sconvolgente per molti, ma da che l’euro è entrato nella vita di tutti i cittadini europei, il futurista Umberto Boccioni è entrato nelle nostre tasche. La sua scultura “Forme uniche della continuità nello spazio”, realizzata nel 1913, infatti, al momento di coniare le nuove monete fu scelta per essere l’immagine impressa sulla faccia personalizzata dall'Italia della moneta da 20 centesimi di euro. Oltre che sulle monetine, la figura del celebre artista viene ricordata in Italia anche nella città natale Reggio Calabria. Sono infatti intitolate allo scultore e pittore clabrese una via e un istituto superiore; in particolare "Via-

le Umberto Boccioni", è una strada ampia, nuova nelle concezioni dello spazio e della viabilità, simbolo della vita e dell’interpretazione dinamica dello spazio e dei colori che lo stesso artista ebbe. Qualche tempo fa, poi, al genio visionario del calabrese e alla sua poliedricità d'artista, Raiuno dedicò uno sceneggiato televisivo, dal titolo “I colori della gioventù”, andata in onda lo scorso 18 maggio 2006, che ne ripercorreva, con qualche inevitabile licenza di natura cinematografica, la parabola esistenziale, segnata dai fermenti del nascente movimento futurista e dall'imminente scoppio della prima guerra mondiale. Lu.Cas.

La moneta da 20 centesimi di Euro. A fianco, la scultura “Forme uniche della continuità nello spazio”, (1913)


34 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPROFONDIMENTI

“Come to Calabria!”, parola di Ringhio Al grido di “Venite in Calabria”, il faccione del centrocampista di Corigliano Calabro è apparso su 1000 taxi londinesi per promuovere il turismo calabrese anche nel Regno Unito

di Ludovico Casaburi ROMA - Gli inglesi, meglio, i britannici, conoscono bene Ringhio. Perché l'hanno cresciuto, in parte, quando fuggì dal ritiro del Perugia per cercare fortuna in Scozia con la maglia dei Rangers. Perché Gennaro Ivan Gattuso è in parte uno di loro, come disse una volta il grande tecnico del Manchester United, Sir Alex Ferguson ("Rino parla calabrese ma il suo cuore combatte come uno scozzese"), ma è soprattutto uno dei nostri. Da oggi, i sudditi di Sua Maestà la Regina avranno forse un motivo in più per amare (speriamo) Rino Gattuso, e magari, chissà, anche qualche buona ragione in più per venire a conoscere in prima persona la splendida terra d'origine del campione del mondo nato a Corigliano Calabro. Dopo la promozione dell'enciclopedia italiana, dell’energy drink Powerade e soprattutto di Vo d a f one infatti, Gennaro Gattuso è sbar-

cato proprio a Londra e più precisamente sulle fiancate di ben 1000 taxi londinesi per promuovere la regione Calabria, come previsto dall’accordo che l’estate scorsa ha legato proprio la nostra regione alla Nazionale italiana in qualità di sponsor fino ai Mondiali di calcio di SudAfrica 2010. Al grido di “Come to Calabria”, (”Venite in Calabria”), il simpatico faccione di Ringhio campeggerà dunque a lungo sui tipici “black cab” londinesi insieme con il castello di Santa Severina, in provincia di Crotone e al mare limpido della regione. La campagna promozionale del territorio calabrese, lanciata a Londra dal presidente della Federcalcio Abete e dal presidente Agazio Loiero, arriva giusto alla vigilia di un’altra serie di attività promozionali che avranno luogo stavolta in patria, come le pubblicità negli aeroporti e le stazioni italiane, e soprattutto in televisione: dalla prossima settimana infatti, l’arcigno centrocampista del Milan e della

Rino Gattuso e le maglie azzurre: in alto con quella della nazionale italiana, sotto con quella dei Rangers di Glasgow

Nazionale entrerà con il suo slogan nelle case di tutti gli italiani proprio attraverso una serie di spot televisivi. “Questa è la prima campagna organica di promozione del territorio da un punto di vista turistico dal 2000 - ha detto il presidente Loiero - e siamo soddisfatti che l’immagine della regione sarà da oggi veicolata da quella della nazionale di calcio e da uno dei calciatori più amati del team azzurro, Gennaro Gattuso, un calabrese al 100%, che è fortemente legato alla propria terra”. “Vogliamo valorizzare la collaborazione tra la Nazionale italiana e la Regione Calabria, magari org anizzando un tour degli azzurri in uno degli stadi calabresi”, è stata la benvenuta risposta del presidente Figc Giancarlo Abete.

Gattuso: “Spero che resti con noi”. L’inglese: “Ringhio non molla mai, e poi nessuno mi fa ridere come lui”

E nel frattempo Ringhio si affida a Beckham

Tra uno spot e l’altro, l’attività professionistica del Rino Gattuso calciatore non sembra migliorare... ma solo perché Ringhio sta ancora recuperando dal brutto infortunio che lo tiene fuori dall’amato campo di pallone da mesi ormai. E allora al Gattuso nazionale non è rimasto che sperare che il suo sostituto, l’inglese David Beckham, ex stella del Manchester United, continui a far bene come fatto fin’ora. "David è un ragazzo di un'umiltà incredibile, un grande professionista - ha recentemente commentato Gennaro - e i fatti gli stanno dando ragione, nel senso che è uno che non tira mai indietro la gamba, fa gol, si mette a disposizione dei compagni. Penso che questo lo faccia essere un grande calciatore. Ci sta dando una mano mica da ridere. Noi ne abbiamo bisogno per raggiungere degli obiettivi impor-

tanti. Speriamo che rimanga". Il mediano calabrese, operato prima di Natale al legamento crociato del ginocchio destro, torna anche a parlare delle sue condizioni fisiche: "Il dottor Martens ha detto che sto bene. Adesso stiamo per cominciare a fare un pò di forza sulla gamba e quindi sono contento". Da parte del bel David, proprio in questi giorni al centro di una serie di intricate trattative di mercato tese a farlo rimanere in Serie A con la maglia dei diavoli, non è tardata la risposta: in un'intervista al Corriere della Sera infatti, Beckham ha elogiato le doti 'comunicative' del compagno: "Rino è un giocatore di personalità, sta lavorando duramente per recuperare dall'infortunio: è sempre a Milanello e non perde occasione per scherzare, ce l'ha sempre con Pato - dice - ed

Rino Gattuso e David Beckham

uno come lui nello spogliatoio è fondamentale. Nessuno mi fa ridere come lui...". E dire che i due attuali compagni di squadra se le erano dette di santa ragione in un lontano Italia-Inghilterra. Quella volta fu Gattuso a vincere la sfida, e Beckham ha ricordato con piacere anche un acceso scambio di battute che ebbe luogo sul terreno di gioco: "Mi disse di non cadere in area perchè non eravamo in piscina, l'abbiamo ricordato insieme... Rino è un giocatore che quando lo affronti da avversario non è che ti piaccia tanto. Giocarci contro può essere anche molto... fastidioso. Ti sta addosso, non ti molla mai. Comunque quella partita la ricorderò per sempre, e non soltanto per lo scontro con Gattuso: era la mia prima da capitano dell'Inghilterra”. Lu.Cas.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 35

APPROFONDIMENTI

Pertusola Sud, proseguono le indagini La senatrice Dorina Bianchi avverte sui danni alla salute dei crotonesi di Alessandro Caruso ROMA - La vicenda dei rifiuti tossici prodotti dalla Pertusola Sud nel crotonese, che per la portata delle sostanze nocive immesse nel sottosuolo si sta trasformando in uno dei peggiori disastri ambientali calabresi degli ultimi ottant'anni, è arrivata da tempo in Parlamento in commissione Sanità. La senatrice crotonese del Partito Democratico Dorina Bianchi, oltre a seguire da vicino l'inchiesta aperta dalla magistratura sul caso e a interessarsi della gestione politica del disastro, non ha mancato più volte di sottolineare il problema legato agli effetti che tutto questo può provocare sulla salute degli abitanti della zona. In una nota recente, infatti, la senatrice non ha mancato di osservare che: "Le rassicuranti dichiarazioni sul rapporto tra salute e inquinamento a Crotone rilasciate dal sottosegretario alla Salute Ferruccio Fazio, al termine della sua audizione alla Commissione Salute e sanità del Senato, non sono sufficienti per farci abbassare la guardia sulla questione della bonifica dell'area industriale della città pitagorica. Come ho avuto modo di sottolineare nel mio intervento in Commissione vi è la necessità che sia avviata al più presto la bonifica e che si indaghi approfonditamente sui danni prodotti". A questa accorata denuncia si è aggiunta anche la proposta riguardante la gestione a livello sanitario dell'impatto delle emissioni tossiche sulla salute dei cittadini: "In direzione della garanzia della salute dei cittadini di Crotone, nonostante il ritardo accumulato, occorre subito attivare il registro dei tumori per definire l'incidenza di questa patologia sulle popola-

zioni del crotonese. Sapendo inoltre che l'azione tossica dei metalli pesanti non porta solo allo sviluppo dei tumori, ma anche a malattie che interessano il sistema nervoso centrale, come per esempio l'Alzheimer". Del resto l'operazione Black Mountains, condotta dalle for-

Dorina Bianchi: "Vi è la necessità che sia avviata al più presto la bonifica e che si indaghi approfonditamente sui danni prodotti" ze dell'ordine, e che ha portato al sequestro di 18 aree nel territorio di Crotone ha messo in chiara luce come negli anni ci sia stato un mancato controllo sulle scorie provenienti dalla Pertusola Sud che, invece di essere smaltite secondo i crismi previsti dalla legge, sono state riutilizzate mettendo cos' a repentaglio la salute di tutti gli abitanti della zona. Già a fine ottobre 2008 era stata approvata all'unanimità la proposta di istituzione di un'indagine conoscitiva presso la Commissione Sanità del Senato della Repubblica, proposta dalla senatrice del Pd, affinchè facesse chiarezza su quanto accaduto negli anni nel territorio di Crotone dove l'attività industriale delle due grandi fabbriche Petrusola Sud e Montedison aveva provocato un inquinamento ambientale quasi del tutto incontrollato.

La Commissione Sanità del Senato

A ciò si è aggiunto l'utilizzo delle scorie tossiche provenienti dal sito industriale ex Pertusola, così come hanno rivelato le indagini, che sarebbero state usate da alcune società quale materiale di riempimento per la realizzazione di opere pubbliche e private. Un'azione importante, questa della Commissione di Palazzo Madama, che si è concretizzata

nell'ascolto di alcuni soggetti istituzionali, esperti in campo medico e scientifico, per offrire una risposta chiara alle preoccupazioni avvertite dalla popolazione del territorio di Crotone. Tuttavia ad oggi ancora non si è arrivati a una totale soluzione del problema. "Le soluzioni - ha detto la senatrice Dorina Bianchi - le deve proporre la

Pertusola. Noi ci stiamo occupando di valutare le soluzioni che la Pertusola ha posto nella conferenza dei servizi che viene fatta dal ministero dell'Ambiente, perché naturalmente essendo Crotone e il suo territorio sito di interesse nazionale, tutto viene gestito a livello ministeriale e con la partecipazione di tutti gli enti locali". Ora si attendono le risposte.

L'onorevole Roberto Occhiuto critica la fattibilità del progetto

Federalismo fiscale, continua il dibattito ROMA - Continua il dibattito politico sull'introduzione del federalismo fiscale nel nostro ordinamento. Soprattutto uno dei punti che fa maggiormente discutere è quello relativo alle conseguenze finanziarie di questo cambiamento strutturale. L'onorevole cosentino dell'Udc Roberto Occhiuto, che già in passato dalle pagine del nostro giornale aveva espresso il suo dissenso nei confronti della manovra, ha dichiarato in proposito: "Le audizioni sul federalismo fiscale in commissione alla Camera stanno dimostrando che i nostri dubbi erano fondati". Questa presa di posizione prende spunto da quanto affermato pochi giorni fa da Mario Canzio, il Ragioniere generale dello Stato, il quale, ribadendo quanto sostenuto da Tremonti, ha evidenziato che: "Non e' possibile determinare ex ante le conseguenze finanziarie dell'intero processo, a causa dell'elevato numero di

ziamento". Tutto ciò stride in maniera lampante con quanto stabilito dal disegno di legge sul federalismo fiscale già approvato dal Senato, per cui si rinvia ogni valutazione sulle ricadute finanziarie al primo decreto legislativo, da approvare entro 12 mesi. Ma le audizioni stanno dimostrando che, per disporre dei dati necessari, occorrerà ben più di un anno. Il parlamentare centrista non demorde nella sua ferma opposizione all'impostazione del governo sull'introduzione del federalismo fiscale e aggiunge: "Può essere suggestivo, per dimostrare che si tratta solo di uno spot, evidenziare che in ben 19 dei 27 articoli del ddl si rimanda, per l'attuazione delle norme, ai decreti legislativi. Tutti i decreti andrebbero approvati entro 24 mesi, ma questa tempistica rivela l'impossibilitàdiquestoprogetto".

Uno dei punti che fa più discutere è quello relativo alle conseguenze finanziarie di questo cambiamento strutturale variabili che dovranno essere definite in sede di redazione dei decreti legislativi". Sempre il Ragioniere dello Stato ha segnalato che "Non risultano agevolmente individuabili le specifiche attività amministrative di competenza delle regioni e degli enti locali. Definirle prima è - secondo Canzio -, fondamentale per individuarne il finan-

A Sinistra Mario Canzio, Ragioniere Generale dello Stato

A.C


Pag. 36

Inserto speciale di annunci gratuiti, rubriche, compravendita, occasioni, secondamano

L’ANGOLO DELL’URBANISTA - La rubrica di Beniamino D’Errico

Era globale, i nuovi centri urbani Nella rubrica curata dall’urbanista Beniamino D’Errico, si parla di: “La città futura nell’era globale. Regioni urbanizzate, Superluoghi, Progetti di Città cablate, città digitali”. In ogni periodo storico la città ha rappresentato il simbolo del potere governando anche il resto del territorio, si è adattata ai vari cambiamenti epocali. A PAGINA 40

LE

AZIENDE INFORMANO

L’extra vergine di Casa Ligarò

A PAGINA 38

VITA DI CONDOMINIO - Le risposte dell’Anaci

Morosità, fenomeno in espansione Nella rubrica “Vita di Condominio” a cura del Centro Studi Anaci di Catanzaro si parla di “Il condominio ai tempi della crisi”. La crisi che sta investendo l’intera economia mondiale fa sentire i propri effetti anche all’interno del condominio: sono sempre di più le famiglie che ritardano i pagamenti delle rate condominiali. A PAGINA 39

COMMERCIO

Gioielleria Megna dai valore ai tuoi regali A PAGINA 38

L’ARCHITETTO

Cresce il rischio idrogeologico

Antico Forno Sfizioso

“Il rischio idrogeologico“ è l’argomento affrontato, questa settimana, dall’architetto Francesco Coroniti, Titolare dello Studio di architettura e ingegneria Coroniti. Il dissesto idrogeologico rappresenta per il nostro Paese un problema di notevole rilevanza, visti gli ingenti danni arrecati ai beni e, soprattutto, la perdita di moltissime vite umane. E’ diffuso in modo capillare e si presenta in modo differente a seconda dell’assetto geomorfologico del territorio. Tra i fattori naturali che predispongono il nostro territorio a frane ed alluvioni, rientrano senza dubbio la conformazione geologica e geomorfologica, ma anche l’azione dell’uomo. A PAGINA 39

COMMERCIO

Libreria Mondadori le promozioni non finiscono mai.. A PAGINA 38

CUCINA

Le ricette italiane dello chef Romeo

A PAGINA 43

i s a p o r i f re s c h i e genuini del t e r r i t o r i o c a l a b re s e . . . a p a g i n a 37


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 37

LE AZIENDE INFORMANO CATANZARO Immerso nel verde, in località Siano SAN VITO Da oltre 50 anni l’attività della famiglia Rocca

All’agriturismo “Ai Reduci” Il caseificio “La mozzarella” solo sapori dalla tradizione le specialità a base di latte...

CATANZARO — L’agriturismo Ai Reduci è un’antica casa colonica completamente restaurata immersa nel verde a due passi da Catanzaro e dal Giardino Botanico della Pineta di Siano. Un locale caldo e accogliente, in grado di deliziare i palati più esigenti con cucina tipica della tradizione catanzarese ed un servizio impeccabile per serate divertenti e soprattutto tanta familiarità. La naturale propensione all'ospitalità e all'accoglienza dei titolari, la famiglia Pavone con i fratelli Saverio e Mansueto, e dello staff che vi lavora ha portato l’agriturismo a diventare in poco tempo un punto di riferimento per le specialità eno-gastronomiche locali. Ai Reduci vanta oltre 50 anni di attività, essendo nato nel 1955, come osteria. Dal 1990 i fratelli Pavone fanno rivivere i valori della tradizione, dei prodotti tipici e del mangiar sano scegliendo una nuova struttura e diventando

agriturismo. Specializzato nelle pietanze a base di carne, u morzeddu, salsicce e patate, i piatti a base di ortaggi di stagione, il pane fragrante fatto in casa, i salumi e gli eccezionali formaggi calabresi, i vini, i profumati ed eccellenti oli extravergine d’oliva, la pasta fresca e tante altre specialità. La cucina offre, inoltre, piatti senza glutine per le persone che soffrono di celiachia. Infatti un settore del laboratorio di cucina, rigorosamente controllato e certificato dalle autorità competenti, è dedicato a questa utenza. E’ adatto anche per festeggiare particolari ricorrenze.Si trova in via Sangue di Cristo in località Siano di Catanzaro ed è aperto tutti i giorni sia a pranzo che a cena. (pubbliredazionale) [Per info Tel. 0961-469761 e 333-7162528 www.agriturismoaireduci.it E-mail: info@agriturismoaireduci.it]

SAN VITO SULLO IONIO — Il caseificio la Mozzarella di Rocca Stefania è un'azienda a conduzione familiare che produce specialità a base di latte. Oltre 50 anni di esperienza per offrire prodotti di alta qualità. Il piccolo laboratorio e il punto vendita situati a San Vito, in località Picciotto, proprio per la caratteristica dimensionale e per il numero ristretto di persone che vi lavorano all’interno garantiscono più sicurezza e qualità. Il segreto dell'azienda familiare è il controllo meticoloso della linea di produzione, nel rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie, nell'esperienza dei maestri "casari", nella lavorazione dei prodotti. Addirittura la mozzarella viene ancora mozzata a mano come si faceva una volta. Quindi grande attenzione, pulizia e passione contribuiscono al-

la qualità del prodotto finale. Il segreto della bontà dei prodotti è nella sapienza delle mani del mastro casaro, e nella qualità degli ingredienti: il latte proviene esclusivamente dai pascoli di collina e di montagna della zona ed è accuratamente selezionato e rigorosamente controllato nei parametri chimici e microbiologici. La mozzarella è il prodotto di punta, ma l’elenco dei prodotti spazia dalle mozzarelle alle mozzarelle alla panna, con la rucola, ci sono le trecce, la scamorza, le provole, il caciocavallo, il provolone affummicato, i formaggi , la juncata, la formaela, il burro, i burrini, i cordoncini di provola, gli animaletti di provola, le ricotte d e la sfoglia di mozzarella ripiena. (pubbliredazionale) [Per info: 0967-96489]

BASSO IONIO A Badolato, Chiaravalle e Soverato SATRIANO In viale Europa, in contrada Laganosa

L’azienda “Bressi Carni” “L’Antico Forno Sfizioso” controlli rigorosi e qualità prodotti freschi e genuini

BASSO IONIO — Bressi Carni, azienda leader nel suo settore, specializzata nel commercio di carni e animali, macellazione conto terzi e sezionamento carni rosse e bianche. Le carni provengono da capi di animali rigorosamente controllati e selezionati sotto il profilo sanitario e igienico e per caratteristiche di qualità, che vengono ingrassati direttamente nella sede aziendale e sempre qui vengono macellati, sezionati e lavorati. La filiera viene completata con la distribuzione delle specialità gastronomiche, pronte per essere gustate, nei punti vendita a Badolato, Soverato e Chiaravalle. I prodotti spaziano dalle carni rosse a quelle bianche, con una vasta scelta tra carni bovine, ovine, suine, equine, pollame e conigli. Il reparto macelleria offre il taglio delle carni per le fettine, la carne macinata,

le costolette, i bolliti, gli ossobuco, la trippa e tanto altro ancora con la possibilità di scegliere anche carni bovine di chianina e la famosa carne argentina. Ma, oltre alla macelleria, ci sono anche i prodotti da banco, lavorati e già confezionati, pronti per essere cucinati. Senza dimenticare i salumi e gli insaccati già stagionati e preparati con il metodo e le ricette tradizionali, senza conservanti e coloranti, come il capicollo, la pancetta, la ‘nduja e altre specialità gastronomiche come i funghi, i sott’oli, le conserve, gli oli ed i vini. Tanta qualità a prezzi decisamente competitivi.(pubbliredazionale) [Info azienda 0967- 81421 Soverato 0967 - 521882 Badolato 0967 - 811552 Chiaravalle 0967 - 92616]

SATRIANO — L’Antico Forno Sfizioso sforna ogni giorno pane, biscotti, pizze e focacce, prodotti per la colazione e da forno seguendo le antiche ricette di un tempo e utilizzando gli ingredienti semplici e genuini della tradizione alimentare del territorio. L'obiettivo è di salvaguardare gli antichi sapori locali e le tradizioni gastronomiche tanto decantate dalla cultura della dieta mediterranea. E’ possibile scegliere oltre al pane fragrante, ai panini, ai biscotti anche gustose pizze da asporto e focacce, frese, crostini, taralli, crostate e torte. Ma è anche rosticceria, pasticceria, stuzzicheria e prodotti tipici. Sono tante le specialità da forno ideate dal mastro artigiano, e tutte sono rigorosamente realizzate con ingredienti naturali, sani e genuini del territorio calabrese. Per venire incontro al-

le esigenze di operai o studenti il locale è aperto dalle ore 6 e 30 di mattino fino alle 13 e 30 e dalle 16 alle 20. Il punto vendita è un’idea di Mimmo Palaia che ha costituito una giovane e dinamica azienda basata da una consolidata esperienza ultradecennale nella produzione di specialità da forno. Grande attenzione alla qualità nella selezione delle materie prime per ottenere la stessa qualità nella lavorazione del prodotto finale. All’Antico Forno Sfizioso c’è anche il reparto salumi ed alimentari, quello dei prodotti tipici e il frigo con le bibite fresche da consumare al momento. L’Antico Forno Sfizioso è a Satriano Marina in viale Europa contrada Laganosa, accanto la chiesa parrocchiale. (pubbliredazionale) [Per info: 340-5449862]


38 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

LE AZIENDE INFORMANO CROPANI Lungo la statale 106 un nuovo stabilimento CATANZARO Per suggellare i momenti più belli

Casa Ligarò, l’extra vergine L’esperienza e la qualità della tradizione calabrese... della gioielleria “Megna”

Il titolare di Casa Ligarò e sullo sfondo i suoi uliveti

CROPANI — L´Olio extra vergine d´oliva è uno degli alimenti più importanti e salutari della dieta mediterranea. Casà Ligaro, che a Cropani Marina, lungo la Statale Jonica 106, a aperto un nuovo e moderno stabilimento per l´imbottigliamento e la vendita, da sempre punta sulla qualità e sulla genuinità dell´olio extravergine di oliva. Dai propri uliveti situati nella fascia costiera del Medio Jonio calabrese, grazie a un´attenta e scrupolosa attività agricola, rispettosa della natura, Casa Ligarò ottiene olive di primissima scelta. La molitura viene effettuata entro poche ore dalla raccolta all´interno di propri impianti, per cui tutto il ciclo produttivo, dalla terra alla bot-

tiglia, viene effettuato sotto il rigoroso controllo di un´azienda che ha saputo farsi apprezzare anche all´estero. Il mondo scientifico è unanime nel sostenere che l´olio extravergine di oliva rappresenta un componente fondamentale di una dieta sana, corretta ed equilibrata. Ma l´olio extravergine di oliva è anche sinonimo di bontà, di prelibatezza, di rispetto della migliore tradizione gastronomica calabrese. A Casa Ligarò è possibile acquistare direttamente, nelle confezioni più adatte alle necessità della famiglia o della ristorazione, l´olio extravergine, anche nella variante biologica. Inoltre, un´elegante sala di degustazione offre l´opportunita di apprezzare anche un´ottima linea di sott´oli che ha saputo esaltare le tipicità locali: olive schiacciate col nocciolo, olive denocciolate, olive alla monacale, olive nere secche, peperoni arrostiti, patè di olive nere e verdi, armonia piccante, pomodori secchi, ortolana verde, bruschetteria. Casa Ligarò è sinonimo di fiducia, correttezza, qualità e convenienza. Vieni a visitare il nuovo punto vendita realizzato a Cropani Marina, lungo la Statale Jonica 106. (pubbliredazionale) [Per info Casa Ligarò, Statale Jonica 106, Cropani Marina (Cz). Tel. 0961-935087 0961-961171 - www.casaligaro.it - E-mail: casaligaro@casaligaro.it]

creazioni firmate a prezzi esclusivi. Entrando in questa gioielleria non si può che rimanere affascinati dalle incantevoli produzioni di: Comete, DonnaOro, Morellato, Osa, Mooby, Roberto Giannotti Angeli, Tentazioni Malù, UnoErre, Brosway, oltre che dalla vasta gamma di orologi Sector, Chronotech, Lotus, Citizen, Pierre Bonnet, Longines, Sweet Years, Casio, Lewi’s, Vagary, Dkny… e dai tanti altri marchi di qualità anche per bambini come Barbie e Action Man. Può anche capitare di incontrare faccie note, Vip come Francesco Arca o la bella Veronica Maya, la giovane conduttrice di “Verdetto finale” in onda su RaiUno che è stata accolta con grande affetto in un negozio che vale la pena di visitare. (pubbliredazionale) CATANZARO — Una passione che si tramanda da due generazioni, l’arte di impreziosire con oggetti di valore. Un cliente che uscendo dalla Gioielleria “Megna” di Catanzaro Lido non può che rimanere soddisfatto non solo per la varietà della scelta, ma soprattutto per la cordialità e la professionalità dei titolari, gente semplice che con il sorriso riesce sempre ad individuare le varie esigenze ed accontentare “l’amico” che chiede un consiglio, l’amico alla ricerca del regalo giusto. Sono tante le offerte particolari per il giorno più bello, piccoli e grandi doni, le fedi più in voga! Per i mariti che vogliono oggetti molto preziosi sono disponibili brillanti di oltre un carato. Ed inoltre braccialetti, anelli, orologi, accessori fashion, oggettistica d’argento: tante

FALERNA Una residenza turistica fronte mare CATANZARONel cuore della città, su Corso Mazzini

Il “Twiga Resort Hotel” Solo alla Libreria Mondadori è ora Music Restaurant tante le promozioni in corso

FALERNA — Il Twiga Resort diventa Music Restaurant. Dal giovedì alla domenica (e durante la settimana, su richiesta) la nuova gestione del Twiga, capitanata da Salvatore Varano, con la direzione artistica di Tiziana De Matteo e il supporto di uno staff competente e professionale, propone serate di Latino Americano, Live Music con le band più conosciute della zona, serate di intrattenimento con giochi a premi come Dottor Why, per arrivare alla domenica con il lounge aperitive dalle 19:30 in poi. In una location elegante e raffinata, con un servizio ristorante che offrirà menù sempre nuovi a prezzi competitivi, il Twiga propone un lungo week end di divertimento. Per gli amanti della buona musica e per i musicisti professionisti rassegne musicali, stage e seminari con ospiti d’eccezione. Il 27 febbraio sarà la volta del maestro di canto Michele Fischietti. Il vocal

coach di X Factor terrà un seminario base sulla tecnica vocale Sls. Hotel Twiga a Falerna Marina, sul mare e a pochi passi dalla montagna. Una residenza turistica perfettamente integrata nel paesaggio, progettata per offrire ai suoi ospiti comfort e funzionalità. Molti i servizi: reception, tv a colori in ogni appartamento, ristorante, piscina scoperta, bar, garage, animazione, servizio taxi, servizio navetta da e per l’aeroporto nel periodo estivo e mini club per bambini. Si occupa, su richiesta, dell’organizzazione di compleanni, lauree, matrimoni e banchetti di ogni gener e. A 2 km dallo svincolo di Falerna , e a 10 km dall’aeroporto e dalla stazione di Lamezia Terme. (pubbliredazionale) [Per info: tel./fax 0968-999408; tel./fax 0961-951282; www.hoteltwiga.it; hoteltwiga@alice.it; savarano@libero. it]

CATANZARO — Da Mondadori tante promozioni: fino al 22/02 “Fai il pieno” Tutti i tascabili Tea ad euro 5,90 e - 30% su tutti i libri Einaudi, più un poster in omaggio ogni tre libri acquistati. Per tutto febbraio, Bur top 60: -15% se acquisti un solo libro; -25% (su ogni titolo!) se ne acquisti due o più. Infine, acquistando almeno due libri del catalogo Sperling Paperback, fino al 10 marzo, ricevi in omaggio una shopping bag. Libreria Mondadori, un’attività commerciale ubicata nel cuore della città, su Corso Mazzini, che ha, come punto di forza un personale qualificato composto dal titolare Umberto Cosco e dalla collaboratrice Mariella Truglia. Un vasto assortimento che va dai classici dell’800 ai moderni best seller, saggi, romanzi vari, autori contemporanei, letture per ragazzi, narrativa, manualistica varia, cucina, informatica, psicologia, filosofia,

gialli e thriller etc. Inoltre, presso la libreria Mondadori, qualora non fosse presente un titolo specifico, c’è la possibilità di ritirare qualsiasi volume che sarà consegnato entro dieci giorni dalla prenotazione. Una catena a livello nazionale per una delle librerie più conosciute della città che ha nella sede di Corso Mazzini l’unico punto vendita del capoluogo. Un intero settore è poi dedicato ai ragazzi con una raccolta di giochi divertenti ed educativi per i bambini in età prescolare e tutta la gamma “Walt Disney”. Infine, un vasto assortimento di biglietti di auguri: pensieri stampati per accompagnare un regalo o un lieto evento. (pubbliredazionale) [Per info e prenotazioni: tel. 0961-743637]


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 39

SPECIALE ESPERTI L’ANGOLO DELL’ESPERTO Le risposte dell’architetto Francesco Coroniti, titolare di uno studio di architettura e ingegneria a Sellia Marina

Rischio idrogeologico, un problema da non sottovalutare Nel nostro Paese, sono sempre più frequenti fenomeni come frane, esondazioni e dissesti morfologici di Francesco Coroniti* CATANZARO — “Il rischio

idrogeologico“ è l’argomento affrontato, questa settimana, dall’architetto Francesco Coroniti, Titolare dello Studio di architettura e ingegneria Coroniti. Il dissesto idrogeologico rappresenta per il nostro Paese un problema di notevole rilevanza, visti gli ingenti danni arrecati ai beni e, soprattutto, la perdita di moltissime vite umane. In Italia il rischio idrogeologico è diffuso in modo capillare e si presenta in modo differente a seconda dell’assetto geomorfologico del territorio: frane, esondazioni e dissesti morfologici di carattere torrentizio, trasporto di massa lungo le conoidi nelle zone montane e collinari, esondazioni e sprofondamenti nelle zone collinari e di pianura. Tra i fattori naturali che predispongono il nostro territorio a frane ed alluvioni, rientra senza dubbio la conformazione geologica e geomorfologica, caratterizzata da un’orografia giovane e da rilievi in via di sollevamento. Tuttavia il rischio idrogeologico è stato fortemente condizionato dall’azione dell’uomo e dalle continue modifiche del territorio che hanno, da un lato, incrementato la possibilità di accadimento dei fenomeni e, dall’altro, aumentato la presenza di beni e di persone nelle zone dove tali eventi erano possibili e si sono poi manifestati, a volte con effetti catastrofici. L’abbandono dei terreni montani, l’abusivismo edilizio, il continuo disboscamento, l’uso di tecniche agricole poco rispettose dell’ambiente, l’apertura di cave di prestito, l’occupazione di zone di pertinenza fluviale, l’estrazione incontrollata di fluidi (acqua e gas) dal sottosuolo, il prelievo abusivo di inerti dagli alvei fluviali, la mancata manutenzione dei versanti e dei corsi d’acqua hanno sicuramente aggravato il dissesto e messo ulteriormente in evidenza la fragilità del territorio italiano. Il continuo verificarsi di questi episodi ha indotto una politica di gestione del rischio che affrontasse il problema non solo durante le

L’architetto Francesco Coroniti

L’uomo, il principale responsabile dell’aumento di queste catastrofi “naturali” emergenze. Si è così passati da una impostazione di base incentrata sulla riparazione dei danni e sull’erogazione di provvidenze, ad una cultura di previsione e prevenzione, diffusa a vari livelli, imperniata sull’individuazione delle condizioni di rischio e volta all’adozione di interventi finalizzati alla minimizzazione dell’impatto degli eventi. Prevenzione La conoscenza del territorio e delle soglie di pericolo per i vari rischi costituisce la base, oltre che per le attività di previsione necessarie a rendere efficiente la macchina dei soccorsi, anche per individuare gli indirizzi e le linee dei vari tipi di interventi di prevenzione possibili. E' compito della protezione civile individuare e segnalare alle autorità competenti gli interventi utili a ridurre entro soglie accettabili la probabilità che si verifichino eventi disa-

strosi, o almeno a limitare il possibile danno. A seguito dell’emanazione di recenti provvedimenti normativi, sono state perimetrate le aree del territorio italiano a rischio idrogeologico elevato o molto elevato. Parallelamente continuano ad essere intrapresi, promossi e finanziati numerosi studi scientifici volti allo studio dei fenomeni ed alla definizione più puntuale delle condizioni di rischio. Sono state inoltre incrementate ed accelerate le iniziative volte alla creazione di un efficace sistema di allertamento e di sorveglianza dei fenomeni e alla messa a punto di una pianificazione di emergenza volta a coordinare in modo efficace la risposta delle istituzioni agli eventi. In termini analitici, il rischio idrogeologico è espresso da una formula che lega pericolosità, vulnerabilità e valore esposto: Rischio = pericolosità x vulnerabilità x valore La pericolosità esprime la probabilità che in una zona si verifichi un evento dannoso di una determinata intensità entro un determinato periodo di tempo (che può essere il “tempo di ritorno”). La pericolosità è dunque funzione della frequenza dell’evento. In certi casi (come per le alluvioni) è possibile stimare, con una approssimazione accettabile, la probabilità di accadimento per un determinato evento entro il periodo di ritorno. In altri casi, come per alcuni tipi di frane, tale stima è di gran lunga più difficile da ottenere. La vulnerabilità invece indica l’attitudine di un determinata“componente ambientale” (popolazione umana, edifici, servizi, infrastrutture, etc.) a sopportare gli effetti in funzione dell’intensità dell’evento. La vulnerabilità esprime il grado di perdite di un dato elemento o di una serie di elementi risultante dal verificarsi di un fenomeno di una data “magnitudo”, espressa in una scala da zero (nessun danno) a uno (distruzione totale). Il valore esposto o esposizione indica l’elemento che deve sopportare l’evento e può essere espresso o dal numero di presen-

ze umane o dal valore delle risorse naturali ed economiche presenti, esposte ad un determinato pericolo. Il prodotto vulnerabilità per valore indica quindi le conseguenze derivanti all’uomo, in termini sia di perdite di vite umane, che di danni materiali agli edifici, alle infrastrutture ed al sistema produttivo. Il rischio esprime dunque il numero atteso di perdite di vite umane, di feriti, di danni a proprietà, di distruzione di attività economiche o di risorse naturali, dovuti ad un particolare evento dannoso; in altre parole il rischio è il prodotto della probabilità di accadimento di un evento per le dimensioni del danno atteso. Monitoraggio Quando inizia un evento meteorologico, è fondamentale seguirne il corso delle fenomenologie atmosferiche e degli effetti al suolo, in particolar modo, la quantità e la localizzazione delle piogge cadute e la variazione del livello idrometrico dei fiumi, per poter descrivere i fenomeni e delinearne anche l’evoluzione futura. A tal fine, viene installata una rete di monitoraggio, costituita da un certo numero di sensori in telemisura, in grado cioè di trasmettere in tempo reale i dati rilevati ai centri di raccolta e di elaborazione. I sensori utilizzati più frequentemente sono costituiti dai pluviometri e dagli idrometri. I primi rilevano la quantità di pioggia caduta all’interno di un recipiente, mentre i secondi sono costituiti da rilevatori dell’altezza d’acqua in un fiume. Molto utili nel caso di precipitazioni nevose, sono inoltre i nivometri, che forniscono l’altezza della neve caduta in un determinato punto. Un importante contributo è inoltre fornito da anemometri e termometri, che forniscono rispettivamente l’indicazione della velocità del vento e della temperatura. Gli anemometri possono essere utili per l’individuazione di aree sottoposte a forti venti e di zone costiere sottoposte all’azione delle mareggiate; i termometri, invece, consentono di circoscrivere le aree dove le temperature sono

più basse e dove potrebbero essere presenti manti di neve. Piano radar Uno degli strumenti operativi più utili nel monitoraggio e nelle previsioni a brevissima scadenza (nowcasting), è costituito dal radar meteorologico. Il radar meteo si basa sull’emissione di un fascio di onde elettromagnetiche di determinata frequenza e sulla successiva analisi degli echi ricevuti: l’output principale è una mappa di riflettività, ovvero un diagramma che mostra le aree più riflettive, che possono essere costituite dalle particelle di acqua, ghiaccio o neve che costituiscono le nubi. Il radar meteo si presta a molteplici applicazioni che dipendono sia dalle caratteristiche tecniche degli apparati che dalle applicazioni sviluppate: monitoraggio in tempo reale di intensità di precipitazione, velocità del vento, presenza di grandine, entro un determinato raggio; previsioni a brevissimo termine (fino a 2-3 ore) di fenomeni temporaleschi associati a precipitazioni intense, grandine, etc.; migliore stima areale delle precipitazioni effettivamente cadute sul territorio, utilizzando in modo congiunto radar e rete di monitoraggio al suolo, che può essere utilizzato anche per fornire i dati di base ai modelli idrologici. Il radar meteo è dunque uno strumento che consente di poter osservare in tempo reale lo spostamento delle cellule temporalesche, con notevole precisione e rapidità. Recentemente, a seguito di appositi provvedimenti normativi, il Dipartimento della Protezione Civile ha promosso e finanziato un piano radar consistente nell’acquisizione ed installazione di una rete radar da parte delle Regioni in modo tale da “coprire” l’intero territorio nazionale, anche mediante tecniche di “mosaicatura” che consentono di integrare le immagini di due o più radar. [Per info: tel 338-3828903-mail: coroniti@libero.it] *Titolare dello Studio di architettura e ingegneria Coroniti

VITA DI CONDOMINIO Anche questa settimana, la consueta rubrica a cura del Centro Studi Anaci di Catanzaro

Morosità, per le statistiche un fenomeno in espansione A pagare con ritardo sono soprattutto le famiglie con figli e i condomini residenti nel centro Italia di Pietro Bullotta* CATANZARO — Nella rubrica “Vita di

Condominio” a cura del Centro Studi Anaci di Catanzaro si parla di “Il condominio ai tempi della crisi”. La crisi che sta investendo l’intera economia mondiale fa sentire i propri effetti anche all’interno del condominio. Secondo un’indagine condotta per il Sole 24 Ore, infatti, sono sempre di più le famiglie che ritardano i pagamenti delle rate condominiali. Secondo Carlo Parodi, direttore del Centro studi nazionale di Anaci, il problema della morosità è un’amara realtà della vita condominiale con le quale si confrontano gli amministratori almeno da sei-sette anni, cioè dall’ingresso nell’euro.

VITA DI CONDOMINIO INVIA I TUOI QUESITI AGLI ESPERTI DEL CENTRO STUDI ANACI DI CATANZARO

- Centro Studi Anaci Direttore Pietro Bullotta. Componenti: Valentino D’Onofrio; Daniela Gemelli; Lidia Cupido; Marianna Cupido; Marzia Milano; Concetta Bruni; Maria Commisso.

Per informazioni e domande utilizzare l’e-mail: lapiazza@ildomani. it

La ricerca, svolta su di un campione di 400 amministratori condominiali, ha evidenziato come il 100% degli interpellati dichiarino che il fenomeno dei ritardi nei pagamenti sia presente nei condomini da loro amministrati. La situazione peggiore riguarda i condomini del Centro Italia dove nel 67% degli edifici condominiali a pagare in ritardo sono tra il 20% e il 50% delle famiglie. Anche al Sud la situazione non migliora: i cattivi pagatori sono sotto al 20% del totale dei proprietari. Il Nord mantiene il primato della puntualità: nell’80% dei casi la morosità è sotto il 20%. Più rassicurate è la situazione riguardo al ritardo medio nei pagamenti: il 30% dei condomini salda entro i tre mesi (ritardo “breve”), il 50%

tra i tre e i sei mesi (ritardo medio), e solo il 20% tarda oltre i sei mesi. Per quanto riguarda la distribuzione regionale dei ritardatari, i ritardi medi e brevi si registrano al Sud e al Nord, mentre i ritardi oltre i sei mesi sono un fenomeno quasi esclusivamente del Centro. E’ però rispetto all’identità dei morosi che si registra il dato più allarmante: gli amministratori intervistati, infatti, mettono al primo posto le famiglie con figli, seguite dagli anziani e dai giovani single, tendenzialmente pensionati i primi e precari i secondi. La palma della puntualità spetta a sorpresa ai cittadini stranieri che, stando all’indagine, sono ottimi pagatori. *Direttore del Centro Studi Anaci


40 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE ESPERTI L’ANGOLO DELL’ESPERTO La storia poco conosciuta del nostro territorio viene raccontata nella rubrica dell’urbanista Beniamino D’Errico

Era globale, prendono forma le città del futuro Le nuove tecnologie saranno essenziali per il controllo, la sicurezza, lo sviluppo di nuovi centri urbani di Beniamino D’Errico* CATANZARO — Nella rubrica curata dall’urbanista Beniamino D’Errico, si parla di: “La città futura nell’era globale. Regioni urbanizzate, Superluoghi, Progetti di Città cablate, città digitali”. La città da sempre soddisfa esigenze quasi universali di vita sociale capace di rendere efficaci al massimo l’incontro e lo scambio tra gli uomini . Ma la città è anche il luogo privilegiato della diffusione di idee e creatività, scontri e lotte sociali, proiezione di speranze e desideri, ambizioni e utopie. In ogni periodo storico la città ha rappresentato il simbolo del potere governando anche il resto del territorio, si è adattata ai cambiamenti epocali: si sono alternate città-stato nella Magnagrecia, città imperiali in epoca romana e per un lungo periodo (alto e basso medioevo) città fortezze chiuse nelle proprie mura. La fase industriale ha permesso alla città di superare questi limiti e di diventare il luogo privilegiato della produzione, di rompere queste barriere verticali e aprirsi al territorio accogliendo la popolazione proveniente dalle campagne. Il processo di urbanizzazione generato dalla rivoluzione industriale ha cambiato completamente il rapporto tra cittàcampagna e nel XIX secolo l’ambiente urbano è diventato il luogo di crescita dell’innovazione. L’introduzione del motore a vapore (con l’uso del carbone come combustibile) ha favorito la nascita delle fabbriche e l’infrastrutturazione del territorio (attraverso la ferrovia) funzionale ai processi di produzione. Lo sviluppo così non partiva più dalla campagna ma dalla città che diventava centro di comando e fattore di produzione. Agli inizi del XX secolo la città si amplia, si rinnova, invade il territorio per consentire ai nuovi cittadini di vivere la modernità dell’era

L’urbanista Beniamino D’Errico

tecnologica. In questo secolo la città cresce in modo radiocentrico, per settori multipli o lungo direttrici infrastrutturali inglobando in molti casi altre piccole città- paesi per diventare metropoli. Con l’introduzione del motore a combustione interna e l’uso del petrolio che caratterizza il XX secolo e che segna come sostiene l’economista Jeremy Rifkin ”la seconda rivoluzione industriale” mentre la città cresce il territorio si infittisce di strade e autostrade in connessione con la rete urbana. Oggi ci si interroga su quella che sarà la città del futuro, dalla letteratura urbanistica e dalle notizie che arrivano dal mondo, la visione della città del XXI secolo è sostanzialmente di due tipi. Il primo scenario e quella di una regione urbanizzata interessata da fenomeni spazialmente discontinui, in cui le emergenze urbane costituite da attività commerciali, luoghi di cultura , centro degli affari non saranno più nella zona ad alta densità abitativa ma si formeranno una serie di “punti nodali territoriali” ciascuno

avente la possibilità autonoma di crescere e modificarsi, collegati tra loro da un sistema di trasporto pubblicoprivato. Dal rapporto annuale 2008 “L’Italia delle città. Tra malessere e trasfigurazione” (Società Geografica Italiana) curato da un équipe di ricercatori di cui fanno parte l’antropologo francese Marc Augé, il sociologo Aldo Bonomi, il geografo Franco Salvatori in Italia stanno emergendo nuove urbanità create intorno a nodi dello scambio e del transito come aeroporti, stazioni di servizio, tangenziali, zone fieristiche, Centri commerciali, Centri Direzionali, parchi scientifici, centri logistici, ospedali, università, ecc. Questi “Superluoghi” come denominati nel rapporto o nuove urbanità, per ora, non sono in grado di creare nuove socialità e integrarsi con le città storiche, sono caratterizzate per lo più da socialità di transito e diventano portatori di territorialità in quanto concentrano in pochi ettari migliaia di persone al giorno. Un fenomeno di dissociazione tra la città e l’urbanizzazione con un estesa crescita fisica incontrollata e disordinata che esalta solo le infrastrutture del territorio. Il secondo scenario è quello di una città completamente pianificata e cablata, una città digitale, un mix tra domotica, robotica e microsensori diffusi. Tutto ciò non è fantascienza in quanto queste tecnologie sofisticate sono già esistenti e saranno essenziali per il controllo, la sicurezza e lo sviluppo della città futura. In molti Paesi del mondo invece di ristrutturare e rimodellare le città esistenti per adeguarle alle nuove tecnologie digitali si stanno investendo molti soldi per realizzare metropoli completamente hi tech. Per esempio in Arabia Saudita stanno sorgendo, sei nuove città dotate dei più moderni sistemi tecnologici digitali applicati alla sicurezza, edilizia, ri-

sparmio energetico, cultura, divertimento, ecc. Prima fra tutte la città di Kaec dove si stanno investendo 30 miliardi di dollari, sarà ultimata nel 2020 e dovrebbe ospitare due milioni di abitanti provenienti da tutto il mondo in quanto la città si basa sullo sviluppo del turismo, dei servizi, della conoscenza. La città è interamente cablata con connessioni da 1 Giga, i suoi abitanti dotati di una sola scheda magnetica dotata di chip potranno accedere senza chiavi in casa e in ufficio, pagare nei negozi, farsi riconoscere dal sistema di webcam nel loro condominio e nei luoghi di frequentazione, controllare e usare attraverso il computers tutti gli elettrodomestici di casa . Gli stessi edifici costruiti e rivestiti di materiali capaci di produrre energia per il loro fabbisogno, condividendo con il resto della città quella prodotta in eccesso. In città un sistema di microsensori terrà sotto controllo tutti gli abitanti con lo scanning facciale, mentre attraverso la tecnologia Gps sarà possibile controllare a distanza i bambini. In queste città verranno utilizzati solo veicoli elettrici ricaricabili a idrogeno con celle a combustibile, alimentati da energie rinnovabili (quei motori ecologici che secondo l’economista Jeremy Rifkin daranno il via alla terza rivoluzione industriale). Questa rivoluzione dei mezzi di trasporto pubblici e privati richiederà l’adeguamento delle infrastrutture, bisognerà decentralizzare e digitalizzare la rete elettrica per installare milioni di po-

stazioni di ricarica lungo le autostrade, nei parcheggi, nei garage. Le nuove tecnologie digitali apriranno nuovi scenari alla cittadinanza l’uso socialmente più proficuo delle comunicazioni interattive informatizzate offrirà la possibilità di costituire “collettivi intelligenti” cioè accomunare le forze mentali per dar vita ad una democrazia in tempo reale cioè le decisioni per lo sviluppo possono essere prese dalla collettività rastrellando le conoscenze di tutti. Si spera che nascerà una sorta di e-democracy ed egovernment, in cui il cittadino si confronterà democraticamente con gli altri cittadini e la Pubblica Amministrazione dialogherà in modo più efficiente con tutta la collettivitàperiferie e dei servizi alla collettività. *Urbanista Due esempi di progetti di città del XVIII e del XXI secolo. Nella foto in alto: Filadelfia (VV) Progetto illuminista di città a misura d’uomo (l’antica Castelmonardo venne ricostruita ex-novo dopo il terremoto del 1783 e prese il nome di Filadelfia). Nella due foto a lato Kaec, città digitale del futuro (Arabia Saudita). Nella prima immagine a sinistra la città nella sua globalità; mentre, in quella a lato qualche particolare di tale città cablata del turismo, dei servizi, della conoscenza situata sulla costa del mar Rosso(sarà ultimata nel 2020).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 41

SPECIALE ANNUNCI NOVITA’ - SI VENDE -ANIMALI - caprette tibetane di tutte le età e colori, vendesi a Davoli Marina (Cz) [Per info: 328-1152342 email: info@agriturismolacalabrisella.com] -ANIMALI - Vendo o scambio pesci tropicali "Discus" di diverse dimensioni, varietà rosso turchese. [Per info: 331-6031330] - BOTTIGLIE-Vendesi collezione bottiglie birra vuote/piene euro 0,15 cad.una. [Per info: 0968-51227] - FRANCOBOLLI - Vendo 126 francobolli da collezione dal 1954 al 1996 [Per info: 334-1230153] - FRANCOBOLLI - Italiani. Regno, Colonie e Repubblica, stupendo lotto oltre 1000 pezzi assortiti nuovi/usati, compreso commemorativi, servizi, alti valori, serie complete, quartine, interi postali, vecchi documenti ecc.., alto valore catalogo, vendesi solo Euro. 100 contrassegno [Per info: 338-4125401] - GIRADISCHI - vendo coppia di giradischi professionali technics sl 1200 mk2- in ottimo stato completi di testine stanton. Causa inutilizzo [Per info: 333-9821004]

NOVITA’ - PER LA CASA - ARREDAMENTO - espositivo completo, costituito da n. 30 mensole in cristallo doppio e 9 montanti in alluminio preverniciato. Merce come nuova. Prezzo scontatissimo. [Per info:329-6173591] - PER LA CASA - Tre rubinetti per vasca, doccia,lavabo e bidet con miscelatore, tutti in acciaio lucido, modello Zucchetti. Cedo per non utilizzo, 80 euro in tutto. Possibile consegna a domicilio. Nuovi imballati. Possibile mms, fax, email. [Per info:328-4619824] - PER LA CASA - tavoli per casa o locali pizzeria vendo legno massello vari tipologie e modelli presso aff. [Per info:333-3208062] - PER LA CASA - Specchio bagno - legno con 1 pensile - 2 lampadine - colore noce, nuovo. Culla stoffa richiudibile euro 30,00 lenzuolini (3 cotone - 4 flanella) e piumino color verde euro 40,00. Copriletto singolo di cotone, a righe euro 30,00 e copriletto matrimoniale euro 50, 00. Lenzuola di flanella matrimoniali euro 15,00, singole euro 10,00. Lenzuola ,di cotone bianco matrimoniali, euro 35,00 singole euro 30,00. Teli bagno color rosa o azzuro euro 15, 00 cadauno. Tappeti scendiletto color crema euro 25,00 cadauno. Scrittoio cm 120 color noce 1 cassetto euro 70,00. ore pasti. [Per info: 338-7726863 / 3296172906] - PER LA CASA - forno per pizzeria o pub, 2 camere, 380 volt. Perfetto funzionante. Vendo prezzo affare. [Per info: 333-3208062] - VARIE - Chiosco mobile per frutta e verdura o altre cose. Vendo a prezzo aff. Tel.: 333/3208062 [Per info: 333-3208062] - POLTRONE - vendo due poltrone con tavolinetto in legno per salone molto comode prezzo da concordare [Per info: 333-3952113]

Trattativa privata

Per la casa

richiesta foto, mms. Tel. 320-7935230

Arredamento - Edilizia/sanitari/riscaldamento Elettrodomestici e casalinghi - Fai da te - Etc.

- BOTTIGLIE - Cerco bottiglie da collezione di whisky e liquori anche intere. Tel. 3355875454

-ARREDAMENTO -vendo angolo cottura completo di frgo, lavello, cucina, scolapiatti, pensile. Euro 450,00. Tel. 339-4477093 -ARREDAMENTO -vendo, causa cambio arredamento, divano fine ottocento ottime condizioni. Prezzo irrisorio. Tel. 333-6114588 -ARREDAMENTO - tre rubinetti per vasca-doccia, lavabo e bidet, Modello Zucchetti, cedo per non utilizzo, 80 euro in tutto con consegna a domicilio. Per info: 320-7935230 -ARREDAMENTO PER GIARDINO - vendo Bungalow 5 posti letto, più soggiorno e servizi. Coibentata, non necessità di alcuna licenza edilizia sul terreno privato. Tel. 333-3208062 - CLIMATIZZATORE- Caldo - Freddo 12000 Btu, Nuovissimo ancora imballato senza mai usato , prezzo da concordare ma è un affare. Tel. 338-7430503 - FAI DA TE - Isolazione impermeabilizzazione per tetto/pareti vendesi prezzo affare tel333-3208062 - TAVOLO IN MOGANO - vendo tavolo rotondo in mogano primi ‘900, perfettamente restaurato. 400 euro. Tel. 0961-31392

Di tutto un po’ Salute - animali domestici - finanziamenti - altro

-ARREDO PER BARBIERE- vendo due poltrone e un cavalluccio anni ‘60 in ghisa. Perfette condizioni. Tel. 347-8201583 -ATTREZZATURA PER BAR- vendo bancone bar da 3,5 metri con vetrina gelato e retrobanco a specchiera, macchina per caffè a due bracci, cioccolatiera, registratore di cassa, granitore, usati poco. Tel. 327-7789722 - ATTREZZATURA PER PIZZERIA - privato vende attrezzatura peer pizzeria: lavello a due vasche, lavastoviglie-cucina 6 fuochi-cappa aspirante-forno a gas per pizze una camera, tavolo da lavoro, armadio frigo a un’anta, marca Zanussi mai usati, impastatrice italia macchine e altri attrezzi. 329-873014 - ARREDO CALL CENTER - Cedesi arredo per call center, ced, scuola d'informatica, autoscuola, 11 postazioni compresi computer mmx, monitor e tastiere, arredo segreteria. Prezzo euro 1000,00. Trattativa diretta. Per info: 334/3501125 - BILANCIA - professionale da banco, 35x45x13 cm, piatto acciaio, con 6 display fronte e cliente, peso, prezzo, costo, con tastierino numerico e memorie. Batteria tampone lunga durata. 0-30 kg. Euro 99.00. Su

- COMBINATA PER LEGNO - monofase, norme Ce, completa di utensili, piani in ghisa, squadratrice, ad euro 749. Tel. 327-6592986 -C ULTURA - azzerata la questione omerica. Grecista offre informazioni gratis. Tel. 0965620932 - DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CHEWING GUM - marca dreams. ottimo per attività commerciali (bar, pizzerie, sala giochi).Tel. 329-1873014 -EDILIZIA - Bordatrice monospalla automatica, marca 9 Stefani. Euro 2.000 trattabili. Troncatrice doppie seghe, marca Tris Omgao Euro 3.000 trattabili Tel 333-3208062 - FRANCOBOLLI - COllezione di 500 Francobolli usati differenti del regno , Colonie e Repubblica d'Italia, compreso regno antico, commemorativi, alti valori ecc., perfetto stato di conservazione, alto valore catalogo, vendesi euro 30,00 contrassegno. Tel. 3384125401 - FUMETTISTICA - vendesi Tex di Repubblica come nuovi dal n° 1 al n° 95. 3 euro cadauno Tel. 349 1233190 - FUMETTISTICA - Numeri vari, 224, Diabolik. 0, 50 euro. Tel. 328-4040603 - IMPASTATRICE- marca italiana macchine da 30 kg a spirale v380 nuova, mai usata. Tel. 329-1873014 - MACCHINA CAFFÈ - vendo macchina da caffè Rancilio a due gruppi, quasi nuova, prezzo interessante. 329-1873014 - MEDAGLIA D’ORO - al valore militare “Ricordati che sei un cavaliere di Savona”, Savone Bonness Novelles. Vendesi ad euro 100,00. Tel. 329-1873014 - MEDAGLIE - Militari, rara Croce in bronzo dell'ordine dei cavalieri di Vittorio Veneto più Croce bronzo al merito di Guerra di Vittorio Emanuele III, tutte in ottimo stato di conservazione con nastrino e custodia originali, vendesi Euro 75,00 contrassegno. Tel. 338/4125401 -NUMISMATICA - monete da collezione: romana di Costanzo II (337 - 361 d.c.) euro 30; due marchi argento Germania nazista (1936/39) euro 25; Cinque lire Aquilotto d'argento (1927) euro. 20; Tre pesos Cubana di Che Guevara euro 18; serie 6 monete impero fascista (1936/43) euro 20. Pagamento contrassegno. Tel. 338-4125401

- NUMISMATICA - Stupenda collezione 50 mondiali differenti tutte fior di stampa, provenienti dall'Europa, America, Africa ed Asia ed omaggio banconota da lire 1 Luogotenenza di Umberto del 1944, vendesi tutto Euro. 30 contrassegno [Per info: 338-4125401] - MONETE - Euro Città del Vaticano emissioni 2008, stupenda divisionale versione fdc tiratura 91.400 serie vendesi Euro 100 più stupendo due euro commemorativo "Anno Paolino" versione fdc tiratura 106.000 esemplari vendesi Euro 60; Pagamento contrassegno. [Per info: 338-4125401] -REGISTRATORI DI CASSA - Riv anni/64 e Ancker anni ‘70, funzionanti e in ottime condizioni, vendesi. Per collezionisti e/o antiquari. [Per info: 338-2389544] - STUFA CAMINETTO - nuova, mai usata, completa di tubi, gomiti, girofumi, vendo a Badolato. [Per info: 349-2396430]

Trattativa privata - PEDANA - vibrante basculante vibro power xtec cv, nuova, imballata, mai utilizzata, completa di tutto, svendo causa doppio regalo a solo 280 euro e posso anche consegnare. Possibile e-mail o mms. Tel. 3449563480 - PRODOTTI OMEOPATICI - vendo ottimi prodotti omeopatici provenienti da una multinazionale statunitense. Tel. 328-9393157 - QUADRO -vendo quadro di Napoleone su tela 170 per 120. Certificato da Museo Napoleone di Roma. Valore stimato 10.000 euro. Prezzo affare: euro 4.000. Tel. 340-8236960 - SAUNA -Belt Solution cintura dimagrante comprata in tv ed elettrostimolatore Gold Hand 602 simile al Tesmed, sei programmi, quattro elettrodi, due canali. Vendo entrambi a 50,00 euro non trattabile. Tel. 3494500151 - TORNIO - antico di grandi dimensioni legno e ghisa altezza circa 2,15m splendide condizioni ideale per giardino,agriturismo,ecc. Tel. 3478201583 - TORNIO PER METALLI - monofase, norme Ce, ad euro 1.040 e combinato tornio fresa foratrice ad euro 1.190 tel 327- 6592986 - VETRINE - vendo 2 ottime vetrine, una calda e una fredda, ideali per conservare cibi, per panini e salumi, lunghezza 1,50 metri cad., ottimo prezzo. 329-1873014


42 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE ANNUNCI Cerco e offro lavoro - C ERCASI LAVORO - come rappresentante in tutta la Calabria. Tel 338-6323656 - C ERCASI LAVORO - chef di cucina con esperienza, serio, professionale e capacita gestionali valuta serie proposte di lavoro o gestione attivita. Tel. 366-4130162 - C ERCASI LAVORO - Signora italiana referenziata cinquantenne, con esperienza, automunita, cerca lavoro come baby sitter in zona Catanzaro. Si garantisce massima serietà Tel 389-1844108 - CERCASI LAVORO - Due giovani 23/25 anni, automuniti cercano lavoro a Catanzaro come lavapiatti o in impresa di pulizie. Disponibilità da lunedì a sabato, max 4 ore al giorno. Max serietà. Tel. 340-8983007 - CERCASI LAVORO - Bar ladies con esperienza disponibilità nei week end Provincia di Cz . Tel 327-7731940 - CERCASI LAVORO - cuoco referenziato serio e professionale con capacita gestionali valuta serie proposte di lavoro o gestione attivita astenersi perditempo Tel. 338-9286560 - CERCASI LAVORO - cuoco unico cerca lavoro fisso, stagionale o saltuario, zona lavoro Catanzaro e provincia. Serietà e professionalità. Astenersi perditempo. Tel. 329-4337337 - CERCASI LAVORO - cerco lavoro come autista. Tel. 333-6797896 - CERCASI LAVORO - madrelingua inglese offre i seguenti servizi: traduzioni generiche e commerciali, lezioni private, accompagnatrice turistica per la Regione Calabria Tel. 333-2544560. - CERCASI LAVORO - si eseguono lavori al tombolo, max serietà. Telefonare ore pasti 3391114339 - CERCASI LAVORO - Nail Art, allungamento unghie con effetto naturale ed eventuali decorazioni a scelta. Anche a domicilio Tel. 3332206813 - CERCASI LAVORO-come custode e guardiano Sono disponibile a tempo pieno a trasferire la mia vita insieme alla mia famiglia in ogni parte d’Italia e all’estero a fronte di seria proposta, per offerta di stipendio, etc. Tel. 3393188116, email stozip@yahoo.it - CERCASI LAVORO - laureata cerca lavoro come baby sitter o cassiera max serietà e disponibilità. Tel. 377- 1131378 - C ERCASI LAVORO - manutentore di appartamenti chiusi e sorveglianza. Zona Soverato, Davoli e Montepaone. Tel. 3471282118 - CERCASI LAVORO - pulizie domestiche o uffici privati. Solo pomeriggio. Tel 3299631120 - CERCASI LAVORO - per stiratura, lavanderie e cliniche private Tel. 338-4363216 - CERCASI LAVORO - diplomata analista contabile con esperienza di 7 anni cerca lavoro come segretaria o ragioniera. Tel. 3386118277

CERCASI TALENTI - CATANZARO- Sai suonare ma non hai uno spazio dove poterti sperimentare?Vuoi conoscere altre persone che hanno la tua stessa passione e con loro magari formare un gruppo davvero unico e speciale? Allora che aspetti! Vieni a trovarci al Centro Poli…Valiamo in via D.Marincola Pistoia a Catanzaro al secondo piano dell’edificio B.Chimirri, il lunedì o il martedì dalle 17:00 alle 19:00. Siamo alla ricerca di giovani ragazzi/e con la voglia di esprimersi attraverso le note e non solo! Ti aspettiamo! [Puoi anche contattarci ai seguenti numeri: 0961-752158, 333-4893092, 3389155521]

- LEZIONI PRIVATE - Laureata in lettere classiche, con il massimo dei voti, impartisce lezioni private di latino, greco, italiano. Si garantiscono ottimi risultati nel recupero delle materie scolastiche. Tel. 3485307003

INVIA I TUOI ANNUNCI

- LEZIONI PRIVATE - Professore di italiano, grande esperienza, impartisce lezioni private di italiano, storia, geografia, latino, inglese. Ogni ordine di studi. Prezzi modici. Tel. 0961-469727/333-1102843 - LEZIONI PRIVATE - Laureata impartisce lezioni private a ragazzi di scuole elementari e medie. Tel. 334-3856339 - LEZIONI PRIVATE -professoressa di matematica impartisce lezioni a studenti di tutte le scuole e universitari. Tel: 3392012870 -LEZIONI PRIVATE - si impartiscono lezioni di design urbano, design progettuale, anatomico, fumettistica, stilistico. Zona Soverato. Tel. 339-3911788 - LEZIONI PRIVATE - professore di matematica impartisce lezioni private a studenti per tutti i livelli di istruzione. Località Ruggero di Sellia Marina. Tel. 339-6331789 - LEZIONI PRIVATE - laureanda in lingue e letterature straniere impartisce lezioni private di inglese, francese, tedesco e materie umanistiche per scuole elementari, medie e superiori. Zona Catanzaro e provincia. tel. 338-1122270 -OFFRESI CONSULENZA - bancario in pensione, con decennale esperienza di direzione di filiale, offre consulenza indipendente e neutrale su mutui, rinegoziazione e portabilità.Tel. 388-9360078. - OF F R E S I L A V O R O - La direzione medica di Meteor System Spa, nel promuovere una campagna di educazione sanitaria nelle famiglie, offre opportunità di lavoro ad ambosessi anche part - time e prima esperienza, come consulenti informatori. Tel. 348-5116747 - OF F R E S I L A V O R O - Azienda vendita diretta cerca persone con capacità comunicative (eta minimo 25 anni) sseri motivati, anche prima esperienza. Offresi fisso più provvigioni, premi incentivi. Corso addestramento gratuito. No investimento capitatli. Per colloquio informativo, inviare curriculum vitae al fax. 0968439046 - OF F R E S I L A V O R O - Aura Sud agenzia Vodafone business ricerca per la propria sede in Calabria funzionari di vendita. Inviare curriculum vitae fax 0968-418636, mail talarico.vodafone@aurasud.it. Tel: 347- 2985335 - O FFRESI LAVORO - Ristorante bar pizzeria in zona Simeri Mare (Catanzaro), cerca cuoco con esperienza e personale per pulizie cucina. Tel. 338-6156706/334-8038516 - OF F R E S I L A V O R O - Grande opportunità per studenti di scienze motorie, vendesi attività commerciale: palestra ben avviata o cercasi socio con il quale condividere il lavoro. Zona provincia di Catanzaro. Tel. 334-2296004 - OF F R E S I L A V O R O - Cercasi direttore tecnico per nuova apertura agenzia viaggi. tel 340-8236960 - OF F R E S I L A V O R O - L’ associazione Ra. Gi. Onlus di Catanzaro, richiede educatori professionali, terapista della neuropsicomotricità e dell’età evolutiva, tecnici della riabilitazione psichiatrica, psicologi, professioni sanitarie della prevenzione, preferibilmente di sesso maschile da inserire in uno specifico progetto. Si prega di inviare curriculum vitae all’indirizzo: info@ra-gi.org - OF F R E S I L A V O R O - La Amc Italia agenzia Lamezia Terme, leader nella vendita diretta di articoli casalinghi, cerca consulenti ambosessi dinamici e autominiti. Sede lavoro propria residenza e paesi limitrofi. Offresi fisso più provvigioni. Inviare curriculum vitae al fax n° 0968-439046 con consenso trattamento dati - OF F R E S I L A V O R O - La De Agostini in collaborazione con la Walt Disney e Sony seleziona per la Sese di Catanzaro 4 diplomati anche prima esperienza di lavoro, si

La modella della Service Data Bank Antonella Montesano con i coupon de ”La Piazza”

E’ possibile trovare i coupon de “La Piazza” nei seguenti punti di raccolta: Informatics and Office, via A. Lombardi, 6 e/o Service Dat a B ank srl, via A. Lombardi, 4 LAMEZIA TERME Bar Roma, Corso Numistrano CATANZARO

SOVERATO

Sam & Co., Corso Umberto I

richiede età 20/40 anni diploma o laurea. Disponibilità immediata offresi corso di formazione a totale carico dell'azienda, l'azienda valuterà, con il candidato, in Sede di colloquio diverse opportunità contrattuali.Si prega inviare Curriculum Vitae. Tel. 0961/79285. n_leuzzi@virgilio.it - OF F R E S I L A V O R O - Società romana con esperienza pluriennale nel mondo della musica, ricerca voce femminile per progetto invernale. Inviare curriculum vitae, foto e cover in mp3 a: info@tweetymanagement.com - O F F R E S I L A V O R O - si ricercano collaboratori per apertura agenzia finanziaria zona Soverato. Tel. ore ufficio 320-7984663 - OF F R E S I L A V O R O - palestra cerca istruttrice di aerobica e fitness. Per info 3491907669 - O F F R E S I L A V O R O - cercasi giovani diplomati- laureati da avviare come agenti in attività finanziaria. Inviare curriculum al fax: 0968-23137 o email: recruiting@prestitofacile.biz - O F F R E S I L A V O R O - cerchi un buon lavoro part-time o a tempo pieno? L’attività Amc è semplice, per iniziare non devi investire denaro. Amc ha previsto per te un corso di preparazione gratuito. Interessante retribuzione. Colloquio informativo Tel. 0968-439046 / 337-981564 - O F F R E S I L A V O R O - Fastweb cerca agenti in Toscana. Si offre alloggio e altre provvigioni. Tel. 0571-1960074

- OFFRESI LAVORO - Avviata scuola di Danza a Cz lido cerca per l'anno accademico 2008/2009 le seguenti figure professionali: insegnante di danza classica metodo vaganova, età superiore ai 20 anni, possibilmente diplomata e con esperienza; insegnante danza del ventre; insegnante yoga; istruttore aerobica e step; istruttore pilates; istruttore kichboxing o aerobox. Astenersi perditempo. Per info: 329-2247666

CALL CENTER -BORGIA - Varano Communications Group Srl Unipersonale Call e Contact Center , ricerca operatori e operatrici di call center. Offresi corso di formazione gratuito, contratto a tempo indeterminato full time o part time. Orario di lavoro 12:30 - 16.00 / 17:00 - 21:00 (Ccnl Telecomunicazioni) Si richiede: eventuale esperienza nel settore, diploma, lauree Sede di lavoro Borgia. Inviare Curriculum Vitae: savarano@libero.it oppure un fax al 0961- 952525 [Per ulteriori informazioni contattare il numero 0961951021 dalle 12.00 alle 21.00. Varano Communications Group, via Svizzera n. 27 88021 Borgia]


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 43

SPECIALE ANNUNCI O FFRESI LAVORO - agente commerciale (Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia) - Charisma, società di ricerca e selezione del personale,ricerca per importante azienda che opera nel settore informatico n°3 agenti per la vendita di un software gestionale con un marchio già affermato. Il candidato ideale possiede almeno un diploma di scuola superiore, precedente esperienza di vendita,forte motivazione ai rapporti interpersonali. Completano il profilo il possesso di ottime doti comunicative e di leadership.Si offre fisso mensile di 500 euro + 5% dell'imponibile sulle vendite del software. Per eventuali chiarimenti può contattarci allo 081-5824911 oppure info@charismahr.it - S ERVIZI MUSICALI - Roberta e Mario.... ed è tutta un’altra musica. Servizi musicali, Piano-Bar e Karaoke. Un vastissimo repertorio dagli evergreen alle ultime novità di domani. Per info 338-7584707 / 3398695671 oppure email casalingo46@libero.it,sorborecord@email.it

CALCIONI

- O FFRESI LAVORO - Avon con offerte vantaggiose cerca presentatrici da inserire in azienda per un lavoro che non richiede costi e spostamenti. Per info: 328-9393157

Ingredienti Per l’impasto: 400 g di farina ; un cucchiaio di olio di oliva; 50g di zucchero 50 g di burro; 3 uova; 5 tuorli

- O FFRESI LAVORO - studio medico cerca estetista di bella presenza. Massima serietà. Tel. 330-828293 - OFFRESI LAVORO - agenzia finanziaria cerca mediatori creditizi in attività per offrire mandato di collaborazione. Fisso + provvigioni. Tel. 0961-742017 / 3338328044 - OFFRESI LAVORO - si ricerca personale da inserire in ciclo produttivo di tappezzeria: sarte, falegnami, operai generici. Tel. 3403693558 - O FFRESI LAVORO - azienda in espansione nel Basso Ionio ricerca personale manageriale per semplice lavoro promozionale. Zona Soverato e dintorni. Ottimo guadagno.Per info 339-3911788 - O FFRESI LAVORO - cercasi cuoco serio, professionale, referenziato per la stagione estiva 2008 /anche intero anno presso hotel ristorante in attività da 30anni. Max serietà, no perditempo.Per info: 0961-963135 / 3397474336 - O FFRESI LAVORO - Bynameeting spa, azienda leader nel trading di energia elettrica e gas naturale, con sede a Milano, ricerca per la regione Calabria, agenti plurimandatari. Inviare curriculum vitae al numero 02-70057069

CORSI DI LINGUE L’associazione culturale “Luna di Cristallo” di Catanzaro, organizza Corsi di Dizione: 1°, 2°,3° livello di base e 1°,2°,3° livello di perfezionamento; Corsi di Inglese: 1° livello di base e 2° livello di perfezionamento. I corsi avranno inizio a partire dal 15 settembre 2008; i corsi successivi inizieranno a cadenza mensile [Per informazioni ed iscrizioni: Tel. 349-1077270 ]

PREPARAZIONE:

MARCHE

ANTONIO ROMEO “Sono Calabrese. Ho girato l’Italia in lungo e in largo. Nella mia parentesi lavorativa milanese mi sono bruciacchiato le dita nei migliori ristoranti (toscani, lombardi, veneti, pugliesi, romani e campani), che si trovavano nella capitale economica d’Italia. Ho appreso i segreti della cucina regionale italiana. Tutte queste esperienze e ricordi costituiscono un importante filo conduttore diverso in ciascuno di noi, che si esprime anche nelle scelte di queste ricette”. Attualmente Antonio Romeo fa parte del qualificato corpo docente dell’Ipssar di Soverato.

- OFFRESI LAVORO - azienda leader di produzione e creazione di centri di estetica all'avanguardia, ricerca e seleziona estetiste da inserire nei centri di altissimo prestigio in Catanzaro e provincia. Inquadramento contratti nazionali. Formazione a carico dell'azienda.Per info contattare Globus: 0831-529119 - O FFRESI LAVORO - Cercasi: cameriere e cuoco con minimo di esperienza per stagione estiva. Tel. 334-8038516/338-6156706 - O FFRESI LAVORO - associazione sportiva, con sede a Montepaone Lido, cerca collaboratori sportivi. In qualità di istruttori (danza, aerobica, difesa personale ecc) Tel. 334-2296004 - O FFRESI LAVORO - La Misa Group/Castrovillari, agenzia di produzioni eventi moda - spettacolo e pubblicità, operante su tutto il territorio nazionale ed estero. Ricerca: in tutta la Calabria. Agenti e rappresentanti da inserire nel proprio organico anche prima esperienza. Per contatti: Misa

Per il ripieno: 2 uova;4 albumi; 200 g di zucchero; 500 g di pecorino; un limone

Group/Castrovillari Tel. 0981-489413; Fax 0981-489413 o compilare il format sul sito www.misagroup.it/castrovillari alla voce lavora con noi o inviare Curriculum a castrovillari @ misagroup.it] - O FFRESI LAVORO - Addette alla vendita, per azienda leader nel settore abbigliamento selezioniamo due unità per la provincia di Catanzaro. Buone capacità relazionali, dinamismo e attitudine al lavoro di squadra le caratteristiche richieste per far parte dello staff del punto vendita. Requisiti: gradita esperienza nel ruolo, conoscenza base del pc, predisposizione ai rapporti interpersonali e bella presenza completano il profilo. Orario: Full time. Sede di lavoro: Catanzaro Lido Inviare curriculum allegando una foto al seguente indirizzo e-mail: lavoro.personale@libero.it

Audio - Video e telefonia Audio - Video - Telefonia - Poiettori - Home theatre

- AUDIOLA - pDvd 992 Drs più antenne tv sony vca 116 più telecomando. Tel. 329- 1873014

Impastare la farina con un cucchiaio di olio, lo zucchero, il burro, le uova e i tuorli. Far riposare la pasta, per mezz’ora. Nel frattempo, preparare il ripieno con le uova, gli albumi, lo zucchero e il pecorino versato un poco alla volta. Mescolare, amalgamando bene, e profumate con la buccia di un limone grattugiata. Stendere quindi la pasta a sfoglia molto sottile, cercando di ricavare una sessantina di dischi, servendovi di un tagliapasta dentellato. Distribuire il ripieno su ogni disco e pennellare il bordo con l’albume sbattuto. Chiudere, ripiegando la pasta in modo da formare tante mezze lune e praticare al centro di ognuna, un taglietto a croce. Imburrare 2 placche da forno e collocarvi, piuttosto distanti i calcioni l’uno dall’altro, pennellare ancora con l’albume sbattuto e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti.

- NINTENDO DS - Light Nuovissimo completo di imballo, con modifica R4 più memoria da 2 gb, più 2000 giochi. Due mesi di vita, ancora in garanzia, con scontrino. Euro 180 non trattabile. Disponibile qualsiasi prova. Tel. 344-9563480 - PROGRAMMA - programma karaoke per trasformare il Pc in un karaoke professionale con 70.000 basi aggiornatissime, testo sincronizzato uso professionale o domestico 50 euro Tel.340-7365074 - TELEFONIA - Cellulare Lg x-series, marchiato 3, colore nero (con scatola) usato pochissimo. Euro 25.00. Cellulare Sagem m9 212x, colore rosso, con scatola più carica batteria auto. Euro 20.00. Cellulare Nokia 2100 colore grigio, usato pochissimo, pari al nuovo, con scatola. Euro 15.00. Pezzi di ricambio: motorola (con doppia batteria) colore grigio con sportello, carica batteria; alcatel one touch easy, più carica batteria; sendò s220bj marcato wind più carica batteria. Euro 20,00. Tel. 338-7726863 o.p.


44 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE CASE golo cottura, 3 stanze, 2 servizi e garage. Tel. 342-8722389 -MARCELLINARA - vendesi casa singola su due livelli di mq. 220 con terreno edificabile di mq 3.200, terreno agricolo di mq. 2.500. Ottima vista panoramica. Tel. 338-3369782 - MONTEPAONE LIDO - vendesi appartamento in località Pilinga (zona Calaghena), mq utili 120 + balconi, immobiliato, vista mare. Info tel 333-2095358 - SIMERI MARE - vendesi appartamento in via lungomare (accanto hotel Palace) composto da ingresso, salone doppio, ampia cucina, due camere da letto, bagno, ampi balconi e giardino condominiale. Tel. 3207626396 - SIMERI MARE -vendesi appartamento in via Lungomare (accanto Hotel Palace) composto da ingresso, salone doppio, ampia cucina, due camere da letto, bagno, ampi balconi e giardino condominiale. Tel.320-7626396 - SQUILLACE - lido, vendesi appartamento 2 camere, cucina abitabile, soggiorno-salotto, bagno lavanderia, posto macchina, mq 80. Prezzo 100.000 euro Tel. 329-1720932 -SOVERATO - zona Cittadella, appartamento in villa composto da salone ingresso triplo con cucina a vista, tre camere , studio, due bagni, giardino. Tel. 0961-903801/360-853898

Case e Attività Commerciali Vendita e affitti - uso abitazione e uso commerciale

TRATTATIVA PRIVATA

-CATANZARO -lido, viale Crotone trav.7 nr 19 composto da: 2 stanze da letto, cucina-soggiorno, bagno, corridoio, due balconi grandi. Riscaldamento autonomo. Prezzo 155 mila euro. Tel. 0961-722684 (fino alle 16) cell. 339-4587804]

Per info: 339-6815575 - CROPANI - marina via Catanzaro affittasi appartamento composto da tre vani letto, 2 bagni,soggiorno,cucina, ampio ripostiglio,5 balconi Per info: 339-6815575

APPARTAMENTI IN VENDITA -ALBI- vendesi appartamento ristrutturato 2° piano, 5 vani, doppi servizi, garage, 2 magazzini, giardino, terrazza, termocamino. Prezzo affare. Tel. 0961-727342 - BORGIA - vendesi a 10 km dal mare appartamento di 110 mq: 3 locali, cucina, bagno, ripostiglio, ingresso, ottime rifiniture. Euro 60.000,00 tratt. chiedere di Massimo. Tel. 349-4977644 - BOTRICELLO - vendesi in terreno edificabile fronte mare con destinazione tirrenica ampia estensione confinante con zona edificata già infrastrutturata. Tel. 3473584705 - CATANZARO - zona ospedale civile vendesi appartamento composto da tre stanze letto, cucina, soggiorno, doppi servizi, doppia entrata, ripostiglio Tel. 334-6987160 - CATANZARO- lido: centralissimo con vista a mare, vendesi appartamento mq 160 in contesto d'epoca, euro 280.000,00 Tel. 0961-34991 O 329-4912685 -CATANZARO - vendesi loc. Piterà, casa indipendente di 115 mq con terrazza a livello di mq 100 magazzini sottostanti di mq 85 con antistante corte di mq 75 e terreno di 1200 mq p.a. Tel. 338-1173134 -CATANZARO - lido, via Stretto Antico, difronte il Polifunzionale del Comune, fittasi e/o vendesi locale su strada uso negozio commerciale di mq 140 Tel. 0961-722707 / 338-2389544 -CATANZARO - lido, vendesi terreno edificabile Cat. B1, 1500 mq indice 0,80 mc, recintato, acqua potabile, compreso di magazzino 50 mq e magazzino 12 mq, zona residenziale, via Trapani Tel. 348-0018069 -CATANZARO- Corvo appartamento di 100 mq completamente ristrutturato, con ingresso su ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 vani, bagno, ripostiglio, 2 balconi verandati, cantina di 10 mq. Tel. 333-8701280 - CATANZARO - Pontegrande, appartamento panoramico, termoautonomo, composto da: ingresso, salone, 2 letto, cucina abitabilissima, lavanderia, bagno, terrazzo. Tel. 328-0879996 -CATANZARO - appartamento ristrutturato, tre stanze ampie luminose e accessori, posizione fronte Complesso San Giovanni Catanzaro. Trattative riservate Tel. 3384688877

-CATANZARO - vendesi o fittasi via Madonna dei Cieli a piano terra ampi locali mq400+ 120 ammezzato, categoria C2 Tel. 096725648 o 339-3653737 -CATANZARO - locali in via P. Orsi traversa viale De Filippis, varie metrature, uso ufficio o residenziale. Indipendente ampi parcheggi. Tel. 329-9286449 o 0961-774030 - CATANZARO - discesa Jannoni, vendesi locale di 100 mq da adibire ad attività commerciale o a civile abitazione. Interno ristrutturato, esterno in ristrutturazione. Tel. 333-6327759 - CATANZARO - lido, via Crotone, vendesi appartamento costruzione recente mq 85, arredato più terrazzo mq 5. Box per tre posti auto e parcheggio condominiale. Trattative riservate, no perditempo, no agenzie. Tel. 335-8772859 - CATANZARO - vendesi appartamento, Catanzaro zona Cavita, cucina -soggiornosalone-tre camere-doppi servizi-balconiposto auto, mq 145 circa. Tel. 3338094508 / 333-8927584. -CATANZARO - Germaneto. Affittasi villetta arredata di mq 70, con rifiniture di lusso. Tel. 338-9406226 -CATANZARO - lido, affittasi a studenti alloggio di nuova costruzione, in via Trapani. Prezzo interessante. Tel. 3392868119 -CATANZARO - in loc. Siano, via Regina Madre, appart. autonomo, ristrutturato anno ‘01, con ottime rifiniture di 105 mq calpestabili, composto da: 3 bagni (di cui 1 attiguo a camera da letto), due camere da letto, soggiorno con caminetto, cucina. Tavernetta rustica esterna con terrazzino attiguo all’appartamento, e giardino ben rifinito. Trattativa privata. Tel 3284026872 -CATANZARO - vendesi zona Germaneto vic. nuova stazione ferroviaria, terreno mq 9000, destinazione Dc (artigianale e piccolo commercio), prezzo interessante. Tel. 329-1646400 -CROPANI - marina. Vendesi basso fabbrcato uso commerciale, di mq 350 circa. Tel.0961-961182 -CROPANI - marina via Catanzaro affittasi appartamento composto di due stanze da letto, cucina/soggiorno, ampio ripostiglio, bagno , mtq 40 giardino, arredato.

-DAVOLI MARINA - a due km dal mare e da Soverato (Calabria Jonica): in attrezzatissimo e verde villaggio con piscina, campi tennis e calcetto, giochi bimbi, teatro e discoteca all'aperto, bar, guardiana e animazione, vendesi luminoso e panoramico bilocale arredato, con balcone e posto macchina. Libero per la stagione 2008. Prezzo interessante. Telefonare ore pasti. Per info:0961-771231 - 3293017009 - DECOLLATURA - vendesi casa ristrutturata di recente composta da: piano seminterrato: due grandi magazzini; piano rialzato: cucina abitabile e grande salone, pranzo wc; primo piano: due grandi camere da letto, wc, balcone con vista panoramica; mansarda: camera letto, bagno, vista panoramica. Terreno attiguo di mq 400. Euro 150.000 trattabili Tel. 3926167207 -DECOLLATURA - vendesi in Adami di Decollatura due mini appartamenti con accessi indipendenti e volendo anche unificabili previo opportuna scala interna. Ogni mini appartamento è composto da: ampio ingresso, cucina, pranzo, soggiorno, wc, camera letto, ripostiglio e ampio garage. Il prezzo è di euro 50.000 trattabili Tel. 3926167207 - DECOLLATURA - località “Guercio”, vendesi casa su due livelli composta da piano terra: reparto giorno con cucina , soggiorno, pranzo, porticato coperto, bagno, garage, magazzino, terreno attiguo esteso 20.000 metri; primo piano:tre camere letto, bagno, ripostiglio. La casa è riscaldata con termocamino e autoclave riserva acqua. Euro 230.000,00. Tel. 3926167207 - FRANCAVILLA MARITTIMA -offro locali per deposito merci o altro su strada largo traffico. Tel 329-1873014 - LAMEZIA TERME - via del Progresso, camera singola in appartamento arredato da condividere. Insegnanti , professionisti in genere,lavoratori, studenti. Massima serietà Per info 0968-28591 -MARCELLINARA - vendesi appartamento composto da ingreso, cucina, 3 camere letto, 2 bagni. Riscaldamento autonomo, entrata indipendente; piccolo garage. Ristrutturato. Tel. 339-7452453/3683269270 -MARCELLINARA - vendesi appartamento di 135 mq. composto da: soggiorno -an-

- SOVERIA MANNELLI -vendesi in pieno centro urbano, mini appartamento di mq 60 su due piani.piano terra composto da ingresso, cucina, pranzo, wc, magazzino con autoclave in comodato. Primo piano con accesso interno ed esterno composto da due camere letto piccole e wc. Tel. 3926167207 - SOVERIA MANNELLI - Vendo a Soveria Mannelli, in zona tranquilla palazzina di due piani, con accesso autonomo carrabile e pedonale, con annesso piccolo terreno ad uso orto e area arredata per il tempo libero. La palazzina è composta da: piano terra (parzialmente ultimato di mq 140); primo piano (3 camere letto + grande soggiorno-pranzo + cucina abitabile + due bagni + ripostiglio + ampi balconi). Il prezzo trattabile è di euro 150.000. Tel. 392-6167207 - SOVERIA MANNELLI - Vendesi appartamento mq. 80, camera letto, soggiorno, cucina, bagno, cortile, giardino, euro 60.000 trattabili. Tel. (o.p.) 0961-727342 - SOVERIA MANNELLI - vendesi mini appartamento di mq 70 posto al piano terra con accesso autonomo. Composto da 2 camere da letto, bagno, anticamera con soggiorno, pranzo, cucina. Euro 70.000 trattabili Tel. 392-6167207 - SOVERIA MANNELLI - vendesi casa di recente costruzione composta da piano terra e da primo piano. La casa è già abitabile e libera subito. Adiacente area per il tempo libero e orto per usi agricoli e garage. Il prezzo è di euro 150.00, 00 non trattabili. Tel. 392-6167207 - STALETTÌ -Copanello, vendesi villa a schiera 150 metri dal mare, due livelli arredata 143 mq, giardino di 162 mq, salone, caminetto, tre vani doppo servizi euro 240.000 Tel. 339-8883818 (h 11-14) o 339-1129765 -TORRETTA DI CRUCOLI - vendesi o fittasi appartamento . Tutto arredato, circa 100 mq. Vicino al mare Tel. 338-3848762

VENDESI IN SILA Villetta a schiera, a Villaggio Mancuso, Residence Stella Alpina 2, composta da: ampia cucina soggiorno, due camere da letto, servizi, stanzino deposito, legnaia, piccolo giardino. Con caminetto e arredamento completo. Garage adiacente di 25 mq con ingresso coperto autonomo. [Telefonare ore pasti al: 0961-32459]

Trattativa privata


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 45

SPECIALE CASE APPARTAMENTI IN FITTO - CATANZARO - Fittasi in Via Bambinello Gesù Catanzaro appartamento nuovo, arredato, termo autonomo, 2 stanze + cucina-soggiorno, ben collegato con autobus Amac, anche per Germaneto. Tel. 339-7803596 o 3335236521 - CATANZARO - vicino ospedale Civile, affittasi ad impiegata o studentessa camera singola in appartamento signorile - Arredo nuovo. Tel. 334-8282473 - CATANZARO- via E. de Riso, eventualmente arredato, appartamento termoautonomo mq. 130 più terrazzo (cucina abitabile, dispensa, due vani, ampio salone, posto auto). Prezzo da concordare. Tel.338-8646549 - CATANZARO- E. de Riso, a studenti o uso ufficio appartamento arredato e termoautonomo e/o singole stanze. Prezzo da concordare. Tel. 338-8646549 - CATANZARO- affittasi magazzino in via Teti Pontepiccolo solo uso deposito e a privati mq. 20 eventualmente soppalcabile già disponibile euro 220 mensili Tel. 335- 5804234 - CATANZARO- fittasi appartamento ristrutturato, tre stanze ampie luminose con accessori, fronte Complesso San Giovanni. Uso studio professionale o medico. Tel. 3384688877 - CATANZARO- floc. Germaneto nei pressi dell'università e del policlinico Mater Domini fittasi stanze singole–doppie o intero appartamento di nuova costruzione con posto auto composto da: entrata soggiorno - due camere – cucina – bagno . Tel. 333-6298565 - CATANZARO - fittasi a Germaneto vicino policlinico e università 2 stanze o intero appartamento arredato di nuova costruzione e con posto auto. composto da 2 stanze bagno - cucina - entrata - soggiorno. Tel. 333-6298565 - CATANZARO - fittasi magazzino 60 mq. pluriaccessoriato (tv, risc.aut., citofofo, bagno e antibagno-soppalco. Uso (no strumenti rumorosi): deposito,ufficio-laboratorio, altro. Via Cagliari 15/c-adiacenze chiesa Padre Pio. Tel. 340-9304526

- BASSO IONIO -

ne Calabria appartamento 4 vani doppi servizi termo autonomo euro 550,00. Nuovo, posto macchina. Per info: 335-487387

-VENDESI ATTIVITA’ -

- ISCA MARINA- fittasi villa al mare indipendente, su due piani e composta da ampio salone, 3 camere letto, cucina, doppi servizi, 4 balconate e immenso giardino con alberi da frutto. [Per info: 320-3672584 o 334-8282473]

- CATANZARO - affittasi locale commerciale in centro storico, via Spasari mq. 50 con servizi ed arredato o non, con licenza o senza, richiesta euro1200,00 mensil Per info: 3921311913 / 349-3737911

CATANZARO - lido vendesi attività avviata settore abbigliamento. Zona Centrale. [Per info 347-4683025]

- SOVERATO - fittasi loc. Cittadella appartamento nuovo non arredato: tre stanze cucina salone doppi servizi ripostiglio terrazzo panoramico. euro: 450.00. [Per info: 340-6127541] - SQUILLACE - affittasi appartamento ammobiliato tutto l'anno Squillace Lido n. 2 camere da letto - cucina abitabile - soggiorno - salotto - bagno - lavanderia - posto macchina. [Per info: 329-1720932]

Trattativa privata

-CATANZARO - A Cavita in via Barlaam da Seminara affitto appartamento di mq. 110 con posti auto. Anche a studenti. Per info: 3388160349

zione ferroviariadi Germaneto. Solo studenti Tel. 349-1448769 - CATANZARO - centro, fittasi uso foresteria prestigioso immobile, loft indipendente arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. Tel. 334-1875277 - CATANZARO - Fittasi, in via Madonna dei Cieli , vicino università San Brunone, a studentessa o impiegata camera singola in appartamento signorile e con arredo nuovo. Tel. 334-8282473/347-6817553 CATANZARO - affittasi zona Materdomini di Catanzaro (pressi scuola Einaudi), in condominio privato, appartamento-mansarda mq 70 arredato, ad impiegate o studentesse, 2 stanze, cucina, bagno e 2 posti auto. Per info: 338-6260206

-CATANZARO - affittasi appartamento ottime condizioni, zona Lido centro, vista mare, da settembre a giugno. Tel. 0961-738151 oppure 335-320997

-CATANZARO - lido, a studenti due camere singole in appartamento ben arredato con doppi servizi, riscaldamentoo autonomo ben arredato con posto auto. Da ottobre a giugno. Per info 0961-33085 / 34735599054

- LAMETINO - FALERNA- lido e Tropea fitto settimanalmente appartamento in residence - piscina - tennis - animazione: offerte speciali per il mese di luglio. [Per info: 0968-453095] -LAMEZIA TERME - fittasi garage di mq. 40 circa completamente autonomo con ingresso privato in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme. Ideale per 2 autovetture. [Per info: 338-7311650] -LAMEZIA TERME- fittasi locale di mq. 140 circa adibito ad uffici aperti al pubblico in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme (di fronte Tribunale). Ideale per attività di finanziaria. [Per info: 338-7311650] -LAMEZIA TERME - fittasi seminterrato di mq. 400 circa da adibire ad uso archivio e/o autorimessa in Piazza della Repubblica a Lamezia Terme (di fronte Tribunale). Munito di impianto antincendio certificato. [Per info: 338-7311650]

-CATANZARO- lido viale Magna Grecia affitto camere per studentesse o impiegate singole e posti letto. Appartamento nuovo luminoso riscaldamento. Per info: 333-4695385 -CATANZARO - zona Pontepiccolo, fittasi appartamento signorile e arredato composto da due camere, accessori e due terrazzini. Per info: 320-3672584 / 0961-726027

-CATANZARO - fittasi camere singole o doppie a studenti o impiegati, in via Schipani, palazzo Petrucci. Per info 339-7285207

-CATANZARO - affitasi appartamento arredato, nuova costruzione, presso la nuova sta-

- CATANZARO - Siano fittasi appartamento arredato 2-3 posti letto, cucina/soggiorno, vano letto, bagno, capiente ripostiglio con finestra. Termoautonomo, climatizzato. [Per info: 347-7032078]

- SANTA CATERINA SULLO IONIO - fittasi appartamento con giardino. Climatizzato 6-8 posti letto. [Per info: 339-6007772]

-CATANZARO - lido Casciolino, fittasi locale p.t. entrata indipendente per uso ufficio-studio, finemente rifinito. Condizionamento e riscaldamento autonomo. Predisposto Adsl. Tel. 0961-33732 / 340-6782253

- CATANZARO - affittasi via Fontana Vecchia (pressi Tribunale), monolocale con bagno, termoautonomo, al primo piano, uso ufficio o abitazione. Tel. 338-6260206

- CATANZARO - lido affittasi, zona Casciolino, mini appartamento mansardato arredato per max 2 persone, euro 400,00 Per info: 333-4292879 o.p.

-CATANZARO - fittasi appartamento arredato, nuova costruzione, presso la nuova stazione ferroviaria di Germaneto a due passi dal campus universitario. Solo studenti. Per info 349-1448769 -CATANZARO - fittasi in Via Madonna dei Cieli, di fronte Università “San Brunone” camera singola in appartamento signorile e ben arredato. Per info 320-3672584 / 0961-726027 - CATANZARO - lido, centro. Fittasi da ottobre a giugno appartamento. Per info: 3207917831 / 329-8753604. -CATANZARO - lido, lungomare (vicino Hotel Palace), fittasi mini appartamento. Tel. 338-4223740 -CATANZARO - Sala, affittasi, presso funicolare, appartamento composto da ingresso, soggiorno, pranzo, angolo cottura, camera matrimoniale, ripostiglio, bagno, balconi. Termoautononmo, lavatrice e posto auto in cortile. Tel. 0967-21841 - CATANZARO - lido, via Trapani. Affittasi a studentesse appartamento arredato di nuova costruzione. Prezzo interessantissimo. Tel. 339-2868119. - CATANZARO - via Schipani: prestigioso mini appartamento composto da soggiorno, cucina, camera da letto, bagno, termoautonomo, climatizzato. Entrata indipendente, posto macchina in strada privata. (no studenti). Tel (o.p.) 0961-722413/ 340-5978020 - CATANZARO - via Bianco adiacente Regio-

-CATANZARO - fittasi appartamento Via Z. Bianco nr.13 - 2° piano adiacente Regione Calabria , 4 vani doppi accessori, sgabuzzino e posto auto- termoautonomo. Per info: 335487387 -CATANZARO - centro, zona San Leonardo, fittasi appartamento mq 170, doppio ingresso, posto auto, anche ammobiliato - oppure uso ufficio. Per info: 368-3948807 / 333-2127961 -CATANZARO - centro, zona Duomo, fittasi appartamento 3 vani indipendente, ristrutturato, arredato, doppi servizi, termoautonomo, posto auto e cortiletto. Per info: 0961-774532 / 339-863070 - CATANZARO- via De Riso, 4 posti letto in appartamento arredato di 150 mq. composto da 4 camere letto, cucina, soggiorno-pranzo, salone, 2 bagni, termoautonomo. Uso abitazione ad impiegate o studentesse. Tel. 333-2414272 - CATANZARO - San Leonardo, fittasi locale seminterrato, 3 vani con bagno, ristrutturato per uso studio o ufficio. Per info tel. 3349506955 - RENDE - fittasi a studentesse universitarie a Commenda di Rende (Cs) via Ciro Menotti ,26 n. 2 posti letto in camera doppia appartamento di n. 4 posti letto soggiorno,due camere letto, cucina,bagno, balcone. Palazzo di recente costruzione [Per info 339-3134105 / 329-3725793] - SOVERATO - zona Cittadella, appartamento in villa , composto da triplo salone, tre camere due bagni, posti letto sei, arredato di tutto. Tel. 0961-903801/360853898

Trattativa privata - SOVERATO - di fronte Lido Don Pedro fittasi per tutto l’anno mini appartamenti autonomi piano terra, arredati, provvisti di aria climatizzata, lavabiancheria, giardino, parcheggio interno per motocicli. Euro 300. Tel. 0967-23690 /3207680316 CESSIONI D’AZIENDA -CATANZARO - vendesi avviata edicola cartoleria. Tel. 389-1983286 -CATANZARO - vendesi attività avviata: bar, rosticceria, tavola calda, tabacchi volendo anche impianto benzina a S. Maria di Catanzaro Tel. 328-0021229 -SAN MANGO D’AQUINO - cedesi attività commerciale: bar - pizzeria - trattoria pensione. Tratt. riservata esclusi perditempo. Posto molto conosciuto. Per info: 340-4051067 TERRENI IN VENDITA - CERCHIARA DI CALABRIA - vendesi terreno ulivetato ha 2.24 con casa buono stato. a circa 5 km dal mare.prezzo interessante. Tel. 329-1873014. - CIRÒ MARINA - vendesi a Cirò Marina, a breve distanza dal mare, struttura alberghiera composta, al secondo piano, da 16 camere con bagno; al piano terra e primo ampi saloni per la ristorazione e servizi + ampia cucina; la superficie totale è di mq 650,00; attiguo piccolo terreno; il prezzo, trattabile, e' di euro 250.000,00; libera subito. Per info 392-6167207 - STALETTÌ - via Provinciale per Copanello. Terreno edificabile c.a. 2000 mq, panoramico, possibilità di 2 lotti, prezzo trattabile. Info: 0961-918215 - TIRIOLO - vendesi terreno agricolo metriquadrati ventiduemila con annessa fabbrica fuochi artificiali metriquadratiottanta attrezzature automezzo trasporto tutto regolarmente autorizzato. Tel: 0961-991402 / 339-5713837 /0961-992153

- ALTO IONIO -BOTRICELLO - fittasi mensilmente annualmente prestigiosi appartamenti sul mare ammobiliati e climatizzati composti da due stanze da letto due bagni un ampio soggiorno cucina. te: [Per info 328-2067606]

Trattativa privata


46 Lunedì 16 Febbraio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE MOTORI Auto - Moto - Nautica Automobili - Moto - Accessori - Ricambi - MINI QUAD - 110cc a benzina 4 tempi 12 cv, accensione elettronica, solo fuori strada, portata 180 kg. Euro 450 incluso consegna a domicilio. Tel. 320-7935230

- NAUTICA - vendesi barca semicabinata modello Glastron. Mt 7,20, motore 280 cv anno 2004 con garanzia. Barca totalmente ricondizionata, chiglia nuova di zecca, tendalino, frigo, 2 scale di risalita, supporto ausiliario. Tel. 3398152564/ 329- 0755294 - NAUTICA - vendesi carrello traino appendice 3, 5 q. come nuovo. Prezzo vero affare Tel. 333-3208062 - NAUTICA - vendo moto d'acqua Yamaha Wave Runner 4 tempi Cc 1100 Cv 138 3 posti con poche ore di navigazione euro 7500,00. Per info: (ore pasti) 348-4709710 - NAUTICA - vendo gommone mt. 3.60 con carrello omologato Tel. 349 - 4791446 - ROULOTTE - 4/6/8 posti letto. Prezzo affare. Tel. 333/3208062 - ROULOTTE - Roller mod. Gorilla m. 4,10 completa di stufa,frigo, cucina e lavello incorporati, più veranda. Prezzo 1.500 euro tattabili. Tel. 339-4477093 - ROULOTTE - vendo Elnagh mod. briscola m. 3,25 targata e con libretto di circolazione, tassa pagata. Tenda, veranda e frigo. Tenuta in garage. Euro 2.000. Tel. 339 6331789 - TRATTORE - vendo n. 2 ruote per trattore agricolo consumate al 20%, marca stomil misure 13:6/24. Prezzo complessivo euro 200,00. Tel. 329-1873014 - TRAILER - per trasporto cavalli dell’Umbra Rimorchi ad un posto, con pedana anteriore, pedana posteriore e porta d’ispezione. Prezzo 2000 euro trattabili. Tel. 3334564111 ACCESSORI AUTO-MOTO - AUTO - centraline auto, riprogrammano /rimappano centraline auto, sia benzina che die-

sel ed anche mjet a partire da 200 euro. Info 3293033734 email: easy-power@libero.it - AUTO - vendobarre portatutto mod. Clio II,originali Renault perfette, come nuovo a metà prezzo euro 60,00.Tel.328-8157867

ghi carbonio, carena vtr con serbatoio, mono racing Fg e Holhins, pedane arretrate e semimanubri ergal, Termignoni, statore, motore 1994, coppia cerchi normale e con posteriore maggiorato, kit rapporti. Tel. 348-2636567

- YAMAHA - R1 anno 2003, in ottime condizioni, (tagliandata e revisionata) colore blu prezzo 7.000 euro. Tel. 339-8152564

COMPRAVENDITA MOTO USATE

TRATTATIVA PRIVATA

TRATTATIVA PRIVATA

- AUDI - A4 2.5 tdi quattro station wagon grigio quarzo 109.000 km lug. 2002 full optional, navigatore satellitare tv prezzo 23.000 euro. Tel. 0961-753903/0961-753918

COMPRAVENDITA AUTO USATE

- AUTO - vendo fari allo Xenon idonei da installare in tutte le auto, facilmente anche da soli, doppia centralina professionale. Valore 400 euro svendo a 180 euro. Possibile vederli tramite Mms tel. 347-7123789

- GUZZI - Vendesi moto (Galletto) condizioni da vetrina. Tel. 349 - 1233190

- AUTO - kit conversione fari allo xenon per tutte le auto, nuovi, garanzia, fattura, qualsiasi prova, vendo a 70 euro completi di tutto, con centraline digitali per Cambus, possibile foto, mms, email, fax. Tel. 393-7123789

- HONDA - Hornet 600 colore nero anno '02 (causa inutilizzo). Specchietti e frecce in carbonio,cupolino, antifurto immobilize,gommata da 1200 km. Prezzo vero affare. Euro 3300,00 tratt. Tel. 333-5032216

- CLIO - 1400, tre posti. Full optional, anno 1998. Euro 1.200 Tel. 338_4846405

- AUTO - vendesia Bagnara Calabra (Rc) pezzi di ricambio usati, ma in ottime condizioni, per Ford Fiesta 1.1 non catalitica (anno 1991 e dintorni); tutto a metà prezzo. Per info: Tel. 0966372580/ 3349436849 (Gianni).

- HONDA - Shadow 90cc, anno 1998, colore bordeaux, motore perfetto, carrozzeria in discrete condizioni, 600 euro tratt. Tel . 338-3252061

-FIAT- fiorino 1700 D.P.K. anno 97. Perfetto km 1200 mila. Vendo euro 2900,00. Tel. 3333208062

- HONDA - Pantheon 125 cc. 2 tempi. Perfetto. Blu metallizzato. Euro 1.300. Tel. 335-455858

- FIAT - Ducato 1.9, anno 1998. Coibentato, con certificato atp in perfette condizioni. Garanzia totale euro 7.000,00 Tel. 338-8162887

- AUTO - vendo bauletto litri 35 completo di staffa per fissaggio marca Kap per FlyPiaggio Cell. 339-4731321 - AUTO - Pezzi di ricambioFord Fiesta anno1988: fari anteriori, sedile posteriore, cintura.ottimo prezzo. Tel. 329-1873014

-HARLEY DAVIDSON - modello custom 53c . anno 99. colore unico bianco perla. Accessoriata con sella touring, schienalino, borsa laterale in cuoio. porta targa. Kit dynajet, frecce e altro.Cedo anche sella singola e coppia di terminali screem eagle. Euro 5.000 revisionata. Tel 3298416206

- AUTO - Pezzi di ricambiousati ma in ottime condizioni per Ford Fiesta (anno 1991), tutto a metà prezzo. Tel. 0966-372580 / 338-3444894

- HONDA - Foresight 250. Km 5075 Prezzo affare. Tel 0961-717131

- MOTO - vendo i seguenti terminali di scarico: coppia marmitte Yamaha bt 1100 bull dog pari al nuovo; terminali Suzuki dr 65orse - 750 big. Prezzo occasione. Tel. 393-2773209

- KAWASAKI - En 500, colore rosso e nera km 14000 anno maggio 2001 come nuova, tagliandi sempre fatti al concessionario Kawasaki di Rossano Scalo (Cs). Tel. 348-6955074

- MOTO - vendesi motore per moto Honda Hornet Cb600F Km 7000. Euro 500,00. Tel. 3290033688

- MOTO D’EPOCA - Varie marche anni 50 - 80, più pezzxi di ricambio. Tel. 338-4846405

- MOTO - vendesi Casco Arai Professional , colore nero, seminuovo. Telefono 347-3470717 - MOTO - vendo motore Honda SP1 completo di impianto elettrico-alimentazione. Bicilindrico, 136cv, 6 marce. Ottimo per prototipi su terra. Euro 2000 trattabili. Tel. 348-2636567 - MOTO - vendo ricambi racing per Cbr 600 9198: forcella Kayaba rovesciata 50mm, parafan-

-PIAGGIO - vendesi Hexagon 125 cc 4 tempi anno 2001 col. nero. Ottime condizioni, motore nuovo. Euro 1200,00 trattabili. Tel. 3295457084 -TRIUMPH -Speed Triple ‘03. Nera, ottime condizioni, unico proprietario, tagliandata e accessoriata. Tel. 331-3604430 -VESPA - modello 1958 buone condizioni di carrozzeria. Motore bloccato. Senza targa nè documenti. Euro 800. Tel. 329-6068413

- AUTO - Chiosco mobile per frutta e verdure o altre cose. Prezzo affare Tel. 333-3208062

- FIAT - barchetta colore nero assetto corsa km 68.000 interni in pelle rossa euro 8.000,00.Per info 331-5257181 - FIAT - Doblò 1.9 d Anno 2002, con coibentazione isotermica a norma Atp e gruppo frigo. in perfette condizioni, gommato nuovo e revisionato. Usato garantito. Euro 7.200,00 Tel. 0968-97707 - FIAT - Ducato 2.8 Jtd anno 2002, con coibentazione isotermica a norma Atp e gruppo frigo. Appena gommato e revisionato. Garanzia totale. Euro 13.500,00 Tel. 0968-97707 - FORD - vendesi ford transit anno 85 doppia cabina con cassone gemellato in perfetta condizione euro 3.500,00. Per info 331-52571 - MERCEDES - Vendo Mercedes Clk 270 cd anno 2005 come nuova full optional: interni pelle-cambio automatico-navigatore schermo 5'. Per info: (ore pasti) 348-4709710 - OPEL- Fuooristrada Frontera "Sport" 1993, benzina con impianto Gpl elettronico. Ottime condizioni. Motore e carrozzeria perfetti. Gomme nuove. Tel. 0961-791505/338-3964656

Coupon di prenotazione annuncio L’inserto de “il Domani” in uscita ogni lunedì Spett.le T&P Editori, si prega di voler pubblicare gratuitamente il seguente annuncio in “La Piazza”, rubrica del giornale quotidiano “Il Domani della Calabria”. Vi comunico, inoltre, che siete sollevati da ogni eventuale responsabilità circa i dati personali inseriti sul presente coupon oltre che per i contenuti dell’inserzione stessa.

Gli annunci possono essere così spediti: a) A mezzo fax al numero telefonico 0961/903801; b) A mezzo e-mail all’indirizzo: lapiazza@ildomani.it; c) A mezzo posta ordinaria all’indirizzo: Il Domani, rubrica La Piazza - località Serramonda - zona industriale Marcellinara (CZ); d) Consegna diretta, da lunedì a sabato mattina, ore 9.30-18.00, presso lo stesso indirizzo.

Scegli la Sezione (es. Auto-Moto; Case; Hardware; ... Vedi elenco pubblicato a lato): TESTO DA PUBBLICARE (max 35 parole) - OBBLIGATORIO IN STAMPATELLO

“La Piazza” fornisce solo ed esclusivamente un servizio gratuito e non interviene in alcun modo e in alcuna forma nelle eventuali trattative che dovessero intercorrere tra potenziali venditori e acquirenti.

SEZIONI DISPONIBILI Auto - Moto - Nautica Automobili - Moto - Motorini - Accessori - Ricambi - Nautica Hardware e Software PC - Mac - Periferiche - Componentistica - Software Inserire il recapito telefonico, cellulare o fisso, nel testo dell’annuncio (obbligatorio)

Per la casa Arredamento - Edilizia / Sanitari / Riscaldamento - Elettrodomestici e Casalinghi - Fai da te e giardinaggio - Traslochi & C.

DATI PERSONALI (obbligatorio)

Firma leggibile

Cognome e Nome

Case e Attività Commerciali Vendita e affitti, uso abitazione e uso commerciale Viaggi, Sport e Tempo libero Intrattenimenti - Sport - Viaggi - Strumenti musicali - Bici - Fitness Nautica - Dischi - Cd musicali - Libri - Fumetti - Francobolli - Monete

Via Città

Prov.

E-mail

Tel.

Tipo documento di riconoscimento

Audio - video e Telefonia Audio - Video - Telefonia - Proiettori - Home theatre Di tutto un po’ Salute - Animali domestici - Finanziamenti - Altro non previsto Cerco e offro lavoro

N. Doc.

Carta d’identità

Patente

C.A.P.

Passaporto

Data rilascio (gg/mm/aa)

Autorità che ha rilasciato il documento Autorità che ha rilasciato il documento I dati vengono raccolti dall’Azienda in conformità a quanto previsto del D. L. gs 196/2003. Il trattamento dei dati, che sarà effettuato anche con mezzi informatici, ha come finalità la soddisfazione degli utenti. I dati forniti verranno utilizzati esclusivamente per raggiungere le finalità espresse dal contesto in cui li si fornisce. Le richieste di cancellazione da “La Piazza” degli annunci pubblicati vengono accettate ed eseguite solo a seguito di apposito invio a “il Domani”, da parte degli interessati, di Raccomandata PP.TT. a.r. - La cancellazione dell’annuncio avverrà nella prima uscita utile dalla data di ricezione.


il Domani Lunedì 16 Febbraio 2009 47

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:05 RUBRICA Anima Good News 06:10 TELEROMANZO Incantesimo 9 06:30 Tg 1 06:45 ATTUALITÀ Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 07:35 Tg Parlamento 08:00 Tg 1 08:20 Tg 1 Le idee 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 10:00 RUBRICA Verdetto Finale 10:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 11:00 RUBRICA Occhio alla spesa 11:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 11:30 Tg 1 12:00 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 Tg 1 Economia 14:10 RUBRICA Festa italiana 16:15 ATTUALITÀ La vita in diretta 16:50 Tg Parlamento 17:00 Tg 1 17:10 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 GIOCO Affari tuoi 21:10 MINISERIE Il bene e il male 23:25 ATTUALITÀ Porta a Porta 01:00 Tg 1 Le idee 01:30 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:35 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:40 RUBRICA Sottovoce 02:10 DOCUMENTI Un Mondo a colori Speciale 02:40 RUBRICA Rainotte 02:41 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:15 FILM Assassinio sul Tevere 04:50 TELEFILM Detective Joe Gaillard 05:45 ATTUALITÀ Euronews

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

06:00 VIDEOFRAMMENTI Scanzonatissima 06:10 Tg 2 Medicina 33 06:25 REAL TV X Factor La settimana 06:55 RUBRICA Quasi le sette 07:00 RUBRICA Cartoon Flakes 07:01 CARTONI ANIMATI Lilo & Stitch 07:25 CARTONI ANIMATI Huntik 07:50 CARTONI ANIMATI Shaun vita da pecora 07:55 CARTONI ANIMATI Sandokan le due tigri 08:25 CARTONI ANIMATI A scuola con l'Imperatore 08:50 CARTONI ANIMATI Pororo il piccolo pinguino 09:00 CARTONI ANIMATI Harry e i dinosauri nel magico secchiello blu 09:10 CARTONI ANIMATI Pucca 09:30 RUBRICA Protestantesimo 10:00 Tg2punto.it 11:00 TALK SHOW Insieme sul Due 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg 2 Costume e società 13:55 Tg 2 Medicina 33 14:00 REAL TV X Factor 14:45 RUBRICA Italia allo specchio 16:15 TALK SHOW Ricomincio da qui 17:20 TELEFILM Law & Order I due volti della giustizia 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 NEWS Rai Tg Sport 18:30 Tg 2 19:00 REAL TV X Factor 19:35 TELEFILM Squadra speciale Cobra 11 20:30 Tg 2 20.30 21:05 REAL TV X Factor 23:45 Tg 2 00:00 SHOW Scorie 01:15 RUBRICA Tg Parlamento 01:25 RUBRICA Sorgente di vita 01:55 RUBRICA Almanacco 02:00 Meteo 2 02:05 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:15 Tg 2 Costume e società 02:30 FILM TV Un posto tranquillo 2 03:00 VARIETÀ Cercando cercando 03:25 RUBRICA Tg2 Storie 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O 05:00 RUBRICA Lezioni d'autore Dentro l'anima dell'artista 05:45 Tg 2 Costume e società

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

07:55 NEWS Traffico 07:57 Meteo 5 07:58 RUBRICA Borsa e monete 08:00 TELEGIORNALE Tg 5 Mattina 08:40 ATTUALITÀ Mattino Cinque 09:55 REAL TV Grande Fratello Pillole 10:00 Tg 5 Ore 10 10:05 ATTUALITÀ Mattino Cinque 11:00 RUBRICA Forum 13:00 Tg 5 13:40 SOAP OPERA Beautiful 14:05 REAL TV Grande Fratello Pillole 14:10 TELEROMANZO CentoVetrine 14:45 TALK SHOW Uomini e donne 16:15 REAL TV Amici 16:55 ROTOCALCO Pomeriggio Cinque 18:00 Tg5 minuti 18:05 ROTOCALCO Pomeriggio Cinque 18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario? 20:00 Tg 5 20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia La voce della supplenza 21:10 REALITY SHOW Grande Fratello 00:00 TELEFILM R.I.S. 5 Delitti imperfetti 01:30 Tg 5 Notte 02:00 TG SATIRICO Striscia la notizia La voce della supplenza 02:30 TELEVENDITA Mediashopping 02:45 REAL TV Amici 03:30 TELEVENDITA Mediashopping 03:40 REALITY SHOW Grande Fratello 04:15 TELEFILM Squadra emergenza 05:30 Tg 5 Notte

LA 7 06:00 Tg La 7 07:00 RUBRICA Omnibus 09:15 ATTUALITÀ Omnibus Life 10:10 TELEGIORNALE Punto Tg 10:15 RUBRICA Due minuti un libro 10:20 RUBRICA Movie Flash 10:25 TELEFILM Il tocco di un angelo 11:25 RUBRICA Movie Flash 11:30 TELEFILM Matlock 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 13:00 TELEFILM L'ispettore Tibbs 14:00 FILM Il tetto 16:00 RUBRICA Movie Flash 16:05 TELEFILM MacGyver 17:05 RUBRICA Atlantide, Storie di uomini e di mondi 19:00 SERIE TV JAG

20:00 Tg La7 20:30 ATTUALITÀ Otto e mezzo 21:10 RUBRICA L'infedele 23:30 DOCUMENTARIO Storia proibita del 900 italiano 00:30 Tg La7 00:50 RUBRICA Movie Flash 01:05 ATTUALITÀ Otto e mezzo 01:35 RUBRICA L'intervista 02:05 TELEFILM Star Trek: Deep Space Nine 03:05 FILM Genitore in Blues Jeans 05:00 RUBRICA Due minuti un libro 05:05 ATTUALITÀ CNN News

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

06:00 RUBRICA Tg 5 Prima pagina

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

06:35 CARTONI ANIMATI Draghi e draghetti 06:50 CARTONI ANIMATI Fragolina 07:05 CARTONI ANIMATI Doraemon 07:20 CARTONI ANIMATI Spicchi di cielo tra baffi di fumo 07:50 CARTONI ANIMATI Alla ricerca della valle incantata 08:15 CARTONI ANIMATI Evviva Palmtown 08:30 CARTONI ANIMATI Scooby Doo 09:00 SITUATION COMEDY Hope & Faith 09:30 TELEFILM Ally McBeal 10:20 SITUATION COMEDY E alla fine arriva mamma 11:20 TELEFILM Più forte ragazzi 12:15 RUBRICA Secondo voi 12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:00 NEWS Studio Sport 13:40 CARTONI ANIMATI What's My Destiny Dragon Ball 14:05 CARTONI ANIMATI Naruto Shippuden 14:30 CARTONI ANIMATI I Simpson 15:00 TELEFILM Paso Adelante 15:50 TELEFILM Smallville 16:40 SITUATION COMEDY Drake & Josh 17:35 CARTONI ANIMATI Spongebob 17:45 CARTONI ANIMATI Spiders riders 18:00 CARTONI ANIMATI Twin Princess Principessi gemelle 18:15 CARTONI ANIMATI Spongebob 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 NEWS Studio Sport 19:30 CARTONI ANIMATI I Simpson 19:50 SITUATION COMEDY Camera Café Ristretto 20:05 SITUATION COMEDY Camera Café 20:30 GIOCO La ruota della fortuna 21:10 FILM In linea con l'assassino 22:45 REAL TV RTV La tv della realtà 00:00 SHOW Mai dire Grande Fratello 00:45 REAL TV Grande fratello Live 01:45 NEWS Studio Sport 02:10 TELEGIORNALE Studio Aperto La giornata 02:25 MUSICALE Talent 1 Player 03:05 TELEFILM I Soprano 03:45 TELEVENDITA Shopping by Night 04:00 FILM Niente dolce, niente zucchero 05:20 NEWS Studio Sport 05:45 TELEGIORNALE Studio aperto La giornata 05:55 TELEFILM Still Standing

MTV 07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:30 GIOCO Lovetest 12:30 MUSICALE Chart Blast 13:30 REALITY SHOW Run's House 14:00 REAL TV Room Raiders 14:30 GIOCO Next 15:00 MUSICALE TRL Total Request Live 16:00 TELEGIORNALE Flash 16:05 MUSICALE MTV Meets Miley Cyrus 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 SHOW Made 19:00 MUSICALE Chart Blast 20:00 TELEGIORNALE

Flash 20:05 SITUATION COMEDY Reaper 21:00 MUSICALE Mtv The Most 22:00 MUSICALE Mtv the Most Videos 22:30 TELEGIORNALE Flash 22:35 SHOW The Fabulous Life presents 23:30 SHOW Storytellers 00:30 MUSICALE Brand: New Video 02:30 MUSICALE Into the Music 03:00 MUSICALE Insomnia 05:40 TELEGIORNALE News

IL FILM DI OGGI

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24 Morning News 06:30 ATTUALITÀ Il caffè di Corradino Mineo 06:45 RUBRICA Italia, istruzioni per l'uso 07:30 ATTUALITÀ TGR Buongiorno Regione 08:00 ATTUALITÀ Rai News 24 Morning News 08:15 RUBRICA Cult Book 08:25 RUBRICA La storia siamo noi 09:15 RUBRICA Verba volant 09:20 RUBRICA Cominciamo bene Prima 10:00 RUBRICA Cominciamo bene 12:00 Tg 3 Rai Sport Notizie 12:25 Tg 3 Shukran 12:45 ATTUALITÀ Le storie Diario italiano 13:05 TELENOVELA Terra nostra 14:00 Tg Regione 14:20 Tg 3 14:50 RUBRICA TGR Leonardo 15:00 RUBRICA TGR Neapolis 15:10 TG3 Flash L.I.S. 15:15 RUBRICA Trebisonda 15:20 DOCUFICTION Serious Desert 16:00 TG3 GT Ragazzi 16:30 RUBRICA Melevisione 17:00 GIOCO Cose dell'altro Geo 17:50 RUBRICA Geo & Geo 18:15 Meteo 3 19:00 Tg 3 19:30 Tg Regione 20:00 ATTUALITÀ Blob 20:10 TELEROMANZO Agrodolce 20:35 TELEROMANZO Un posto al sole 21:05 Tg 3 21:10 ATTUALITÀ Chi l'ha visto? 23:10 RUBRICA Replay 00:00 Tg 3 Linea notte 00:10 Tg Regione 01:00 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:10 RUBRICA Fuori orario. Cose (mai) viste 02:15 RUBRICA Nella profondità di Psiche 02:45 RUBRICA Il mare di notte: La terra del Dio danza 03:00 Rai News 24 03:01 News 03:05 Meteo 03:40 RUBRICA Riflettendo con... 03:45 Usa 24 H 04:10 ATTUALITÀ Dentro la notizia 05:10 ATTUALITÀ America Today 05:15 RUBRICA Superzap

06:35 TELEVENDITA Mediashopping 07:10 TELEFILM Quincy 08:10 TELEFILM Hunter 09:00 TELEFILM Nash Bridges 10:10 SOAP OPERA Febbre d'amore 10:30 SOAP OPERA Saint Tropez Viva l'avventura 11:30 Tg 4 Telegiornale 11:35 NEWS Vie d'Italia Traffico 11:40 SOAP OPERA My Life 12:40 TELEFILM Un detective in corsia 13:30 Tg 4 Telegiornale 13:46 Meteo 14:05 RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum 15:10 TELEFILM Wolff Un poliziotto a Berlino 16:00 SOAP OPERA Sentieri 16:15 FILM La tigre 18:35 SOAP OPERA Tempesta d'amore 18:55 Tg 4 Telegiornale 19:19 Meteo 19:35 SOAP OPERA Tempesta d'amore 20:30 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 NEWS Passwor* d il mondo in casa 23:20 FILM Il partigiano Moulin 01:20 Tg 4 Rassegna stampa 03:05 RUBRICA Vivere meglio 04:15 RUBRICA Peste e corna e gocce di storia 04:20 SOAP OPERA Febbre d'amore

OGGI IN TV REALITY SHOW - Grande Fratello Canale 5 ore 21,10 Presenta Alessia Marcuzzi Il Grande Fratello è un reality show televisivo, i cui protagonisti (persone sconosciute al pubblico, equamente divise tra uomini e donne, di varia estrazione sociale e collocazione geografica) si confrontano nella vita quotidiana spiati 24 ore su 24 dalle telecamere. I telespettatori possono seguire 24 ore su 24 gli avvenimenti all'interno della casa. Tuttavia quello che accade nel "confessionale", ossia nel luogo della casa in cui i concorrenti parlano con la regia, non viene trasmesso integralmente. Il titolo si ispira a un romanzo di George Orwell, 1984, in cui si narra di un Grande Fratello, capo dello stato totalitario di Oceania che attraverso le telecamere sorveglia costantemente e reprime il libero arbitrio dei suoi cittadini. Lo slogan del libro "Il Grande Fratello vi guarda" si attaglia al meccanismo del programma televisivo, nel quale gli autori della trasmissione (il Grande Fratello appunto) hanno il controllo della situazione nella Casa. La diretta dalla Casa viene mandata in onda in una striscia preserale in chiaro su Canale 5, dove si riassumono gli avvenimenti più importanti del giorno. Una volta alla settimana c'è poi lo show in prima serata, con le nomination, le prove e le eliminazioni, che per le prime sette edizioni è andato in onda il giovedì, nell'ottava edizione invece il lunedì.

In linea con l’assassino Italia 1 ore 21.10

Regia: Joel Schumacher. Cast: Colin Farrell, Kiefer Sutherland, Forest Whitaker Genere: Thriller Produzione: USA 2002. Una cabina del telefono di New York si trasforma in una trappola mortale. Stu Shepard, mediocre procuratore di starlettes, cammina per Manhattan in cerca di una cabina da cui chiamare la sua giovane amante. Dopo aver riattaccato la cornetta, il telefono squilla: Stu, allibito, risponde, e all'altro capo sente una voce minacciosa che gli intima di non riattaccare, perché è sotto il tiro di un fucile a precisione. Cominciano, per Stu, i minuti più terribili della sua vita, durante i quali viene

81’

accusato ingiustamente dell'assassinio di un buttafuori, deve dichiarare in diretta tv i suoi tradimenti alla moglie che lo osserva attonita e subire le pressioni di un capitano della polizia giunto apposta a parlamentare con lui. Alla fine, tutto sembra sistemarsi. Ma forse non è del tutto così. In epoca di informazione e solitudine dilaganti, tutti vittime e artefici di sms, telefonini, fax, mail, il thriller claustrofobico nella cabina telefonica del west side di New York In linea con l’assassino ( Phone booth) è l'ideale per denunciare l'ossessione della comunicazione ed altre perversioni d'oggi, come la vita griffata, la regola della menzogna e l'ipocrisia moralistica di chi si crede Dio.


il domani  

Edizione del 16 Febbraio 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you