Issuu on Google+

Catanzaro il Domani dello Sport

Edizione Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Martedì 15 Maggio 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 116

Questa sera il Torino può fare il grande salto verso la serie A

LASCIAPASSARE CRONACA

TORINO-SASSUOLO

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 15/05/2012

a pag. 2

CATANZARO L’avvocato Sabrina Rondinelli è la nuova responsabile dei rapporti tra l’Us e Federazione e Lega-Pro

a pag. 4

1

Consiglia

2.05

2.00

Oggi l’attesa decisione sugli 84 imputati dell’Overloading

X

2 Hc

3.10

4.00

3.00

REGGINA

PETRUCCI

Storie di portieri amaranto: Belardi forse resta, Orlandoni dice addio al calcio e Puggioni resta al Chievo e nel sindacato

Il presidente del Coni elogia la figura umana e la carriera di Alex Del Piero che domenica ha detto addio alla Juventus

a pag. 5

da pag. 6

4.00


2 il Domani dello Sport

Martedì 15 Maggio 2012

CRONACA CALABRIA

L’INCHIESTA OVERLOADING Oggi l’attesa decisione nei confronti di 84 imputati coinvolti nel narcotraffico

S

Felice Stanca

inergie con le cosche del reggino, collegamenti con l’estero, enorme potere economico con il controllo di società e ditte individuali, infiltrazione nelle Istituzioni e capacità di gestire armi. Sono i tratti salienti dell’organizzazione criminale sradicata dall’inchiesta “Overloading”, che ha portato, nel dicembre del 2010, alla notifica di 77 fermi nei confronti di altrettante persone accusate, a vario titolo, di fare parte di un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Martedì il gup distrettuale di Catanzaro pronuncerà sentenza nei confronti dei sessanta imputati che hanno scelto il rito abbreviato, mentre altri ventiquattro sapranno se dovranno sottoporsi al giudizio del tribunale oppure se godranno di un provvedimento di proscioglimento. L’imputato “eccellente” del procedimento è Luigi Verde, 57 anni, tenente colonnello dell’Arma ora sospeso, cui viene contestato d’aver flirtato con i boss calabresi del narcotraffico. Gl’investigatori del Gico e dello Scico della Finanza per mesi hanno spiato le telefonate e gli spostamenti dal freddo Settentrione a Roma, dell’insospettabile ufficiale. Nella Capitale, Luigi Verde è stato persino fotografato all’uscita da un locale dopo una cena con amici ed “amici degli amici”. Ad incastrarlo, oltre a intercettazioni e fotografie, ci sono le dichiarazioni di Giuseppe Parmesani “infiltrato” in una gang di narcotrafficanti. Il milanese Parmesani ha parlato dei presunti affari dell’ufficiale con Riccardo Ossola, suo “compare” di scorribande. Era stato proprio Ossola a presentargli il carabiniere con il quale, gli disse, avrebbero avuto «comuni frequentazioni massoniche». Secondo l’«infiltrato», nell’agosto del 2008, il colonnello avrebbe chiesto ad Ossola una persona che potesse far “usci-

re” dall’aeroporto di Fiumicino un carico di droga. E Parmesani e Ossola, probabilmente per spillare un pò di quattrini al colonnello Verde, si sarebbero inventati un nome di fantasia, un diplomatico liberiano che sarebbe stato il destinatario del pacco con lo stupefacente, spedito da Caracas. Per le autorità aeroportuali quel pacco avrebbe contenuto solo dei libri, spediti dall’Università della capitale venezuelana e destinati, appunto, al fantomatico diplomatico corrotto che avrebbe avuto il compito di prendere in consegna la cocaina per affidarla, poi, al colonnello che, a sua volta, avrebbe dovuto consegnarla a Pietro Cancian (fiduciario secondo la Dda di Catanzaro dei rosarnesi) per trasferirla in Calabria. Sembrava un gioco per fare soldi ma ben presto Parmesani e Ossola hanno capito che il carico dal Venezuela era pronto a partire davvero e che la loro recita rischiava d’essere scoperta. E così Parmesani, temendo gravi conseguenze, ha contattato un sottufficiale della Finanza avvisandolo dell’imminente sbarco di cocaina dal Venezuela, sollecitandogli però adeguata copertura e protezione. È per questo che all’aeroporto romano “Leonardo Da Vinci”, le Fiamme gialle in collaborazione con la Dea statunitense, hanno organizzato una perfetta messinscena che ha evitato ritorsioni al confidente e al suo “compare”. Il Dipartimento statunitense ha messo infatti a disposizione un suo agente di colore (con tanto di autovettura dotata di targa diplomatica) incaricandolo d’interpretare il “ruolo” del funzionario corrotto in servizio all’Ambasciata della Liberia a Roma. Il poliziotto statunitense ha quindi svolto il suo compito in modo perfetto, facendosi notare dai narcotrafficanti. Lo stesso colonnello Verde lo ha visto scendere e poi risalire sulla vettura del corpo diplomatico. La messinscena è stata attuata il 26 marzo del 2009 quando è partito dal Venezuela un carico da 57

chili di cocaina suddiviso in panetti. La roba era stata fatta viaggiare sul volo per Roma e nascosta nei bagagli al seguito di Melvin Gabriel Garzon Ramirez, ventenne corriere sudamericano. Il giovane, però, è stato ammanettato dalla guardia di finanza all’interno dell’aeroporto di Fiumicino davanti agli occhi del finto diplomatico liberiano. Lo stesso colonnello Verde ha assistito all’arresto del narcotrafficante senza, naturalmente, poter intervenire. Gli ¯investigatori della Finanza hanno anche documentato un viaggio a Rosarno dell’ufficiale dell’Arma, in compagnia di Pietro Cancian per incontrare il narcotrafficante Luis Emilio Correa e Domenico Pisano, un rosarnese risultato più volte in contatto con Bruno Pizzata, l’ex superlatitante di San Luca. All’operazione – condotta dall’instancabile pm Vincenzo Luberto – hanno lavorato sotto copertura tre sottufficiali delle Fiamme gialle e lo stesso Parmesani per il quale la Dda di Catanzaro ha chiesto il

Le scuole calabresi e l’educazione finanziaria

G

razie al programma per la diffusione dell'educazione finanziaria e della cultura della legalità nelle scuole calabresi, promosso dalla Regione Calabria, dall'Ufficio Scolastico Regionale e dal Consorzio “Patti Chiari” dell'Associazione Bancaria Italiana, la Calabria ha il primato, rispetto alle altre regioni italiane, per aver avviato in tutte le scuole un'azione concreta che ha coinvolto studenti, insegnanti e operatori di banca. Oltre 130 scuole, 420 classi e 10.500 studenti hanno dato vita a una mobilitazione culturale e ad un'iniziativa di

assoluto rilievo, prima e unica nel suo genere a livello nazionale. I partecipanti hanno imparato e si sono divertiti attraverso una serie di iniziative che hanno consentito di riflettere sulle principali funzioni della finanza e sul loro impatto nella vita quotidiana avvicinando alla realtà sociale, professionale ed economica. «L'educazione finanziaria nelle scuole - ha detto l'Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri ha una funzione molto importante, perché da un lato approfondisce un aspetto importante della cultura della legalità e dal-

l'altro prepara ai test di valutazione internazionale che si svolgeranno il prossimo anno, mettendo avanti i giovani calabresi rispetto agli altri coetanei del resto d'Italia che non hanno ancora maturato questa esperienza formativa». I risultati concreti del progetto saranno presentati durante il convegno “Sviluppa la tua idea imprenditoriale” il 15 maggio 2012 alle ore10.30 a Lamezia Terme presso il Centro Agroalimentare, dove l'Assessore Caligiuri introdurrà i lavori a nome del Presidente Giuseppe Scopelliti.

programma di protezione. L’altro personaggio centrale dell’inchiesta è un astuto dissimulatore: Bruno Fuduli, prima narcotrafficante internazionale e, poi, pentito e grande accusatore di una settantina di calabresi e colombiani coinvolti nel 2003 nell’operazione “Decollo”, tornato alla sua originaria “passione”: la cocaina. Ottenuti, infatti, gli sconti di pena ed i vantaggi garantiti ai collaboratori di giustizia, il malavitoso d’origine vibonese si è rimesso alla grande in affari. Ricontattati due vecchi “compari” sudamericani, i fratelli Luis ed Hernan Correa, ha rimesso in piedi un traffico di “neve” tra l’Italia e la Colombia. S’è legato a Bruno Pizzata, broker di stupefacenti attivo tra Spagna, Germania, Olanda e Venezuela, ed ha organizzato l’arrivo nel “Belpaese” d’ingenti carichi di “coca” prodotta nella giungla un tempo governata col pugno di ferro dal “generale” italo-americano Salvatore Mancuso, capo e padrone delle Autodefensas Unidas de Colombia, grup-

po paramilitare rivale delle Farc. Facendo per mestiere il pentito, Fuduli non immaginava di finire intercettato dagli “specialisti” del Goa (Gruppo operativo antidroga). Dallo Stato, la “gola profonda” aveva peraltro ottenuto una ricca liquidazione per i servigi resi come “canterino”. E così, rimessa in moto la “rete” di cui faceva parte prima di pentirsi, ha invitato in Italia Luis Correa, l’ha ospitato nel suo appartamento di Fiorenzuola D’Arda, ha stretto un’alleanza strategica con Pizzata e preparato la nuova invasione di “neve” destinata al mercato nazionale. Per evitare fastidi riuniva i sodali in casa di parenti a Filandari, piccolo centro del Vibonese, e incontrava, invece, acquirenti e venditori in eleganti bar e ristoranti di Milano. I finanzieri l’hanno fotografato a passeggio, di notte, nel capoluogo lombardo, insieme con il fornitore sudamericano Correa, già tenuto a lungo sott’occhio dalla Dea (Drug Enforcement agency) statunitense.

il Domani dello Sport Direttore GUIDO TALARICO Direttore responsabile ORLANDO ROTONDARO Caporedattore FRANCESCO PUNGITORE Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche

già il Domani

PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 Fax 0961.903421 Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 ORLANDO ROTONDARO


Martedì 15 Maggio 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

UNA SCANDALOSA NORMALITA’ RICORDANDO CAPACI L’Associazione di Don Ciotti mette in cantiere iniziative

S

Andrea Splendore

peranza, memoria, giustizia e una scandalosa normalità sono i quattro punti cardinali che orienteranno “Maggio Libera la speranza”, una manifestazione in sei appuntamenti, da mercoledì 16 a giovedì 24, organizzata dalla cellula cosentina di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie guidata da don Luigi Ciotti a livello nazionale e da Sabrina Garofalo in città. Un calendario ricco di confronti, momenti di approfondimento e riflessione messo

«Maggio Libera la Speranza» è una manifestazione in sei appuntamenti in programma da mercoledì 16 a giovedì 24

in cantiere assieme a diverse realtà del territorio: il Laboratorio di Educazione alla Memoria e alla Giustizia attivato dal corso di Laurea in Scienze dell’educazione dell’Unical, la fondazione Don Milani e la Scuola di Barbiana, il Centro Rat Teatro dell’Acquario, Xenìa associazione culturale, Ossidiana, osservatorio sui processi culturali e la vita quotidiana, Slow Food Calabria. «Un mese di approfondimento e di riflessione, a venti anni dalla strage di Capaci – raccontano gli organizzatori – rinnovando un impegno sempre più concreto nella lotta contro le mafie e per la giustizia sociale. “Maggio Libera la speranza” per continuare a costruire percorsi in cui la speranza diventa progetto, un bell’esempio di società civile che si mette insieme per riflettere e proporre, sentendoci corresponsabili del nostro presente». Mercoledì 16 – Alle 16

“Liberare la Speranza. Laboratorio di Educazione alla Memoria e alla Giustizia, Il labirinto degli dèi” con il procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, Antonio Ingroia. Giovedì 17 – Alle 19 la rassegna “Per una scandalosa normalità” nel teatro dell’Acquario con “Un giorno come tanti”, con Alessio Pasqua, Igino Camerota, Lindo Nudo, Francesca Marchese, Francesca Florio. Mercoledì 23 – Alle 9.30, “Liberare la Speranza Labo-

Speranza, memoria, giustizia e “scandalosa normalità” sono i 4 punti cardinali che orientano la manifestazione

ratorio di Educazione alla Memoria e alla Giustizia” nel Teatro Auditorium di piazza Vermicelli, prima nazionale dello spettacolo teatrale “Padroni delle nostre vite”, a cura della compagnia Sciara Progetti, con Pino Masciari, Edoardo Martinelli e Ciro Corona, presidente dell’associazione Resistenza anticamorra di Scampia nonché responsabile dello Sportello per la legalità Scampia. Sempre mercoledì 23, alle 15, “Liberare la Speranza Laboratorio di Educazione alla Memoria e alla Giustizia” nella sala conferenze University Club che accoglierà la discussione (per la prima volta in una sede universitaria) sul tema “Il Caso Forteto e la Scuola di Barbiana, i silenzi del Potere”, con Edoardo Martinelli, Pino Masciari e Sergio Pietracito, presidente del comitato Vittime del Forteto. Giovedì 24 – “Liberare la Speranza Laboratorio di Educazione alla Memoria e

alla Giustizia” alle 9.30 nella sala conferenze University Club “Valle del Marro day” sul tema “La Società della Speranza” con don Pino Demasi. Alle 15 nella sala conferenze University Club discussione sul tema “E la carne si fece Verbo. Il discorso sul libertinaggio politico nell’Italia del nouveau régime”, con Ciro Tarantino, docente di Sociologia dei Media Unical. Sempre giovedì 24 alle 17 “Contrastare le mafie”, con Slow Food Calabria e Xenìa nel salone degli specchi del palazzo della Provincia.

Si chiude giovedì 24 alle ore 17 con un’incontro dal titolo “Contrastare le mafie” con Slow Food Calabria


4 il Domani dello Sport

Martedì 15 Maggio 2012

SPORT CALABRIA

Storia di portieri che vanno e che vengono Belardi forse continua, Orlandoni si ritira

D

opo il 3-3 con il Cittadella, questo il messaggio scritto da Emanuele Belardi sul suo account Twitter: Oggi la mia ultima partita con la Reggina,grazie x il grande affetto in questi mesi ho rivissuto tutta la mia infanzia tutte le mie gioie. La Reggina per sempre nel mio cuore, scusatemi se nn sono riuscito a darvi quel sogno che avevo dentro di me! Poi, un'ulteriore precisazione, che lascia pensare (o sperare) nella rettifica. Il futuro? non e' ancora scritto......love R.C Nella giornata degli addii (ma questa volta al calcio), attraverso Twitter, un altro ex amaranto saluta: si tratta di Paolo Orlandoni, protagonista della prima storica promozione e peer anni ssilenzioso terzzo portiere dell’Inter prima con Mancini, poi con Mourinho e poi con Benitz, ranieri e in ultimo il nuovo mister Straamaccioni. Grazie veramente a tutti i tifosi interisti che mi hanno sempre voluto bene.. forza Inter sempre.

NUOVA RESPONSABILE

CATANZARO New entry: l’avvocato Sabrina Rondinelli

L

’ avvocato Sabrina Rondinelli curerà i rapporti della società giallorossa con Federcalcio e Lega L’US CATANZARO comunica che in data odierna il presidente Giuseppe Cosentino ha nominato l’avvocato Sabrina Rondinelli quale consulente legale della società, con delega ai rapporti con Federcalcio e Lega. Avvocato del Foro di Roma, Dottore di ricerca presso la Facoltà di Giurisprudenza “La Sapienza”. Specializzata in Diritto Sportivo. Docente presso Master in Diritto Sportivo a Roma, Napoli, Milano. Consulente legale di molte Società sportive professionistiche e dilettantistiche, atleti e Federazioni. Editorialista della rivista "Sport Club" e responsabile del sito www.giustiziasportiva.com

La professionista di Soverato si occuperà dei rapporti tra la Us Catanzaro e le istituzioni sportive

COZZA Il mister precisa alcune voci che lo coinvolgono

IO RESTO QUI A CATANZARO

G

ongola Ciccio Cozza. Alla sua prima esperienza da allenatore, l’ex capitano della Reggina ha centrato un obiettivo importante, ottenendo la promozione in Prima Divisione con il Catanzaro. E dalla società del patron Giuseppe Cosentino, per il momento, non intende muoversi. Qui di seguito, vi proponiamo le dichiarazioni rilasciate dal 38enne tecnico di Cariati ai microfoni del sito amico Generazioneditalenti.com. PROGETTO CATANZARO – «Avevo altri due anni di contratto con la Reggina ma il progetto di Cosentino mi ha affascinato. Il presidente mi ha convinto e non smetterò mai di ringraziarlo per l’opportunità data. Ha puntato su di me e mi ha offerto la possibilità di crescere. Avevo dato una parola al presidente. Mi aveva promesso che mi avrebbe chiamato se avesse preso una società in mano». PROMOZIONE – «Quest’anno abbiamo vinto due campionati: il primo per l’iscrizione ed il secondo sul campo. Un traguardo raggiunto giorno dopo giorno grazie alla fatica, al sudore, alla voglia di tutti gli elementi di fare bene, al presidente che ci è stato sempre vicino, a tutta la società ed ai tifosi che ci hanno sostenuto, E’ il primo anno che il Catanzaro vince il campionato batten-

do ogni record. Il progetto è serio e vogliamo ottenere il massimo in tre anni». GIOVANI PROMETTENTI – «Secondo me Corso e Squillace (il primo svincolatosi dalla Reggina lo scorso giugno, il secondo in comproprietà tra la società amaranto e quella giallorossa, ndr) potrebbero fare il salto di qualità. Hanno le basi tecniche e la qualità per ambire a squadre di alto livello». RUMORS – «La Reggina? Ho tre anni di contratto e intendo rimanere qui. Mi trovo bene con la società, con i tifosi, con la piazza. Sono stimato e voluto bene. Ripeto che il presidente ha un progetto serio e vuole portare in alto i colori delle aquile giallorosse. Comunque ancora ne ho strada da fare. Il mio percorso è appena iniziato. Quale squadra non rifiuterei se arrivasse un’offerta last minute dalla B? La Sampdoria».

L’allenatore giallorosso precisa alcune voci che lo vogliono allenatore della Reggina in serie B


Martedì 15 Maggio 2012 il Domani dello Sport

5

SPORT NAZIONALE

ECCO IL DOCUMENTO UFFICIALE D REGGINA Mancano due partite al termine, ma l’attenzione si sposta sui deferimenti

i seguito, il documento relativo a GrossetoReggina del 15 maggio 2011. Il match finito 0-1, con gol partita di Bonazzoli. Ecco le motivazioni dei deferimenti: Tamburini, per conto di Rosati, propose l'alterazione della gara al portiere del Grosseto, Antonio Narciso. - TAMBURINI Juri, all’epoca dei fatti calciatore tesserato della società MODENA F.C. S.P.A., e ROSATI Gianni, all’epoca dei fatti collaboratore della società REGGINA CALCIO S.P.A., per violazione dell’art. 7, commi 1, 2 e 5, del Codice di Giustizia Sportiva per avere, prima della gara GROSSETO – REGGINA del 15/05/2011, in concorso fra loro, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta, prendendo contatti ed accordi diretti allo scopo sopra indicato, come specificato nella parte motiva del presente provvedimento e nella relazione allegata agli atti del procedimento e, fra l’altro: Il TAMBURINI proponendo, per conto del ROSATI, l’alterazione della gara in oggetto a NARCISO Antonio eventualmente anche facendo da tramite con i compagni di squadra, e offrendo allo stesso la somma di euro

30/35.000,00 per ottenere un impegno a perdere la gara; ROSATI chiedendo al TAMBURINI di prendere contatti con il NARCISO per verificare la disponibilità dei calciatori del Grosseto a perdere la gara in cambio di una somma di denaro. - NARCISO Antonio, all’epoca dei fatti calciatore tesserato della società U.S. GROSSETO F.C. S.R.L., per violazione dell’art. 7, comma 7, del Codice di Giustizia Sportiva per aver violato il dovere di informare senza indugio la Procura Federale, omettendo di denunciare i fatti riguardanti la gara GROSSETO – REGGINA del 15/05/2011. - la società MODENA F.C. S.P.A., di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 7, commi 4 e 6, e dell’art. 4, comma 2, C.G.S in ordine agli addebiti contestati al proprio tesserato TAMBURINI. Con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, C.G.S. della pluralità degli illeciti posti in essere. - la società REGGINA CALCIO S.P.A.: - di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 7, commi 4 e 6, e dell’art. 4, comma 2, C.G.S in ordine agli addebiti contestati al proprio collaboratore ROSATI; - di responsabilità presunta ai sensi dell’art. 4, comma 5, del C.G.S. per

quanto posto in essere da Tamburini; - la società U.S. GROSSETO F.C. S.R.L., di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma e 2, C.G.S in ordine agli addebiti contestati al proprio tesserato NARCISO.

* * * * Poco spazio in campo, ma tanti riconoscimenti fuori. Tra i colleghi. Christian Puggioni, ex numero uno amaranto, è entrato oggi nel nuovo Consiglio Direttivo dall'Assocalciatori. «Un'assegnazione importante - racconta ai colleghi di Tmw - che mi dà molto responsabilità. Mi ha fatto piacere ricevere la fiducia dei colleghi, motivo di orgoglio e responsabilità. Si spera di dare una spinta per migliorare la situazione». BILANCIO - «E' stato un anno nel quale ho raccolto quanto ho seminato. Sono approda-

Poco spazio in campo ma grande impegno per il sindacato calciatori. Questo è l’ex portiere amaranto Christian Puggioni

to in Serie A con l'idea di potermi misurare con la categoria; per una serie di circostanze non è potuto avvenire, ma rimane la consapevolezza di aver fatto parte della squadre che ha raggiunto un ottimo traguardo in Serie A». FUTURO - «Sono legato al Chievo da due anni e sono contento che la società sia soddisfattael mio operato. So che che ci sono importanti estimatori (Torino, Sassuolo e Sampdoria, ndr); vedremo

cosa succederà, il mio desiderio è quello di dare continuità al cammino intrapreso e di misurarmi».

«Sono legato al Chievo per altri due anni di contratto. Posso dirmi soddisfatto. Sono approdato comunque in A»


6 il Domani dello Sport

Martedì 15 Maggio 2012

SPORT CALABRIA

DEL PIERO E’ LA STORIA

PETRUCCI Riflessioni sullo juventino

el Piero non solo è la storia della «D Juventus, ma del calcio».

CON PIRELLI C’È L’EQUILIBRIO... FORMULA 1 Tronchetti fa un primo bilancio

I

Luca Ogrilio

l Mondiale di Formula 1 si snoda all'insegna dell'equilibrio assoluto e il merito è anche delle gomme Pirelli. Le prime 5 gare dell'anno sono state vinte da 5 piloti differenti appartenenti a 5 squadre diverse. «Ci sono molte monoposto competitive, i team hanno voluto una Formula 1 che desse spazio a tutti coloro che sono in grado di vincere. I nostri tecnici hanno fatto cose straordinarie: abbiamo fornito ciò che i team hanno chiesto, non era facile. Hanno chiesto distacco di pochi decimi tra una gomma e l'altra, ci siamo riusciti e questo ha aumentato il livello della competizione», dice Marco Tronchetti Provera, presidente della Pirelli, ai microfoni di 'La politica nel pallonè, su Gr Parlamento. Nel circus, il lavoro svolto sinora dalla Pirelli è stato

«Ci sono molte monoposto competitive e i team hanno voluto una Formula 1 che desse spazio a tutti. L’equilibrio c’è»

promosso quasi all'unanimità. Fuori dal coro si è segnalata solo la voce parzialmente critica di Michael Schumacher. «L'unica cosa pericolosa è avere una maggioranza bulgara. Quindi, va bene se qualcuno si lamenta. Noi siamo a disposizione dei team: ci chiedono cose sempre più difficili e noi ci mettiamo a disposizione. Siamo pronti a fare le gomme da qualifica anche domani, per noi andrebbe benissimo. Ma sono scelte che non competono a noi», dice facendo riferimento a eventuali novità regolamentari. Il Mondiale 2012, dice il numero 1 della Pirelli, conferma che «le monoposto sono diventate mediamente più affidabili. Il pilota però rimane ancora determinante, come dimostra la partenza effettuata ieri da Fernando Alonso», dice facendo riferimento al Gp di Spagna vinto, a sorpresa, dalla Williams del venezuelano Pastor Maldonado. «È stata una domenica molto bella, anche con la notizia del ritorno della Ferrari alla competitività», aggiunge. A chi prospetta l'ipotesi di un impegno della Pirelli in altri ambiti sportivi, risponde:

«Bisogna concentrarsi sulle attività che rientrano nello spirito dell'azienda. La vela? Non siamo pronti per un'avventura come la Coppa America e le risorse non sono infinite».

Arriva dal presidente del Coni Gianni Petrucci l'elogio del capitano bianconero all'indomani del suo addio alla Juve. «È stata una persona dentro le righe in tutte le sue esternazioni. Sono legato a Del Piero è un atleta che ho sempre amato e ammirato» ha aggiunto Petrucci a margine del convegno Il dilemma tra curare e guarirè organizzato dall'associazione Alma Salus all'Auditorium Rieti. Petrucci difende poi la società bianconera dopo l'annunciata separazione dal suo campionato. «A tutti quelli che dicono che la Juventus dovrebbe tornare indietro dico è facile parlare con la testa degli altri. Le società hanno un bilancio da rispettare, un'idea societaria, devono fare una programmazione e rispetto la linea di Agnelli che ha fatto una scelta

Ruud Van Nistelrooy si ritira. E’ stato “pichici” in 3 campionati attaccante olandese del Malaga Ruud Van L’ Nistelrooy lascia l'attività

agonistica. Lo ha annunciato lui stesso spiegando che «quello di ieri è stato il mio ultimo match da professionista. A 35 anni credo sia arrivato il momento di lasciare». Van Nistelrooy ha giocato per 18 anni ad alto livello, militando in club di grande prestigio come Manchester United, di cui è stato un idolo, e Real Madrid. L'estate scorsa era stato uno degli acquisti-boom del Malaga, che lo aveva prelevato dall'Amburgo. «Lascio perchè le mie condizioni fisiche non mi permettono più di esprimermi come vorrei - ha detto ancora Van Nistelrooy -.

Ma questo addio non potrebbe arrivare in un momento migliore, visto il clima di grande euforia che c'è qui a Malaga». La squadra andalusa infatti, grazie al successo per 1-0 ieri contro lo Sporting Gijon (partita a cui ha partecipato anche Van Nistelrooy, entrando nel corso del match) si è assicurato un posto nei preliminari di Champions League. Van Nistelrooy è riuscito nell'exploit di essere il capocannoniere in tre campionati differenti (Olanda, Inghilterra e Spagna) e figura tuttora, con 60 reti, come secondo miglior marcatore nella storia della Champions League, dietro lo spagnolo Raul che a ssua volta ha abbandonato l’Europa per andare a giocare nel Qatar.

dolorosissima. Lo ammiro» ha ammesso il numero uno dello sport italiano. Il presidente del Coni ha ricordato anche gli addii dei campioni del Milan come Alessandro Nesta, Gennaro Gattuso e Pippo Inzaghi. Giocatori che oltre al proprio club, «hanno esaltato la Nazionale». «Le lacrime erano sincere. Mi hanno toccato poi quelle di Galliani e quando si sono abbracciati tutti. La giornata di ieri è una delle pagine belle e romantiche del calcio» ha ammesso.


Martedì 15 Maggio 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT NAZIONALE

MONTELLA È BRAVISSIMO

ROMA Inizia la ricostruzione della squadra dopo le delusioni della stagione appena conclusa

«L

Carlo Liguori

a fiducia nel direttore generale Baldini e nel top management è stata confermata». Sono le parole di Roberto Cappelli, consigliere della Roma, dopo l'odierna riunione del Consiglio d'amministrazione della società giallorossa. «Quello che è stato detto in Consiglio è stato convincente, forse per questo non sono stati espressi dubbi. Vi assicuro che dall'interno non ho mai avuto dubbi sulla volontà degli americani di investire», dice rispondendo alle domande dei cronisti. Non è possibile fare riferimento al budget che sarà a disposizione per il mercato: «Attendiamo le indicazioni del management sportivo. Ne discuteremo poi in sede di Con-

siglio. Investimenti? Vediamo cosa ci viene chiesto, poi valuteremo con i soci. La scelta dell'allenatore è prioritaria, credo che ogni progetto vada fatto con il tecnico», dice. La Roma archivia una stagione deludente dal punto di vista dei risultati. «È venuto il direttore generale, che domani partirà per gli Stati Uniti, ha fatto il punto sull'annata. Sapevamo che sarebbe stato un anno di transizione, con una mentalità da cambiare, giocatori giovani nuovi. C'era molto da fare e sapevamo che sarebbe servito tempo», dice. Si ripartirà con un nuovo tecnico dopo l'addio di Luis Enrique. «Siamo rammaricati per la decisione dell'allenatore, ma siamo convinti che siano stati fatti passi avanti. La costruzione è cominciata, il prossimo

Parla Cappelli consigliere della Roma e per un breve periodo presidente del dopo Rosella Sensi: «Abbiamo grande fiducia» anno dobbiamo riprendere da qui», prosegue. Capitolo stadio: «Sono arrivate quasi un centinaio di proposte» per la zona candidata ad ospitare l'impianto, «bisognerà selezionare le aree tra cui verrà poi fatta la scelta definitiva». A chi chiede se Unicredit sia intenzionata ad uscire dalla società, Cappelli replica: «Questo non è mai stato un programma a breve ter-

NAZIONALE

PRANDELLI CHIAMA ANCHE BALOTELLI P

artiamo per vincere. Dobbiamo pensare che siamo una buona squadra, vogliamo proporre una Nazionale che mostri un gioco fluido». Il ct azzurro Cesare Prandelli alza il sipario sul gruppo di 32 pre-convocati per Euro 2012. Il gruppo verrà ridotto a 23 unità entro le 12 del 29 maggio. «Non ho un obiettivo minimo, ma sfido chiunque a pensare che non si possa arrivare in fondo. Si punta a vincere, poi magari ci si rende conto di aver fissato un obiettivo troppo alto», dice Prandelli nella conferenza tenuta a Coverciano. Abbondano le domande sulle scelte offensive. Prandelli ha puntato su Balotelli, Borini, Cassano, Destro, Di Natale e Giovinco. «Sei attaccanti sono più che sufficienti per come vogliamo giocare. È una scelta tecnica, questi giocatori possono esprimersi al 100% in questa squadra. Gli altri non sono stati convocati per motivi tecnici, non ci sono altre situazioni particolari. Non so se porterò 5 o 6 punte: ci penserò fino all'ultimo giorno», dice il commissario tecnico prima di soffermarsi sui singoli. «Balotelli ha giocato poco nelle ultime partite ma ha vinto il campionato. È uno dei talenti italiani

che dobbiamo aiutare ad esplodere, speriamo possa farlo agli Europei», afferma riferendosi all'ex nerazzurro che ieri si è laureato campione d'Inghilterra con il Manchester City. «Mario, come Giovinco e Di Natale, sa interpretare molto bene la fase offensiva. Destro, poi, non è la classica punta centrale, è un attaccante moderno».Restano a casa Pazzini, Osvaldo e Matri. «Quando si è esclusi, si può pensare di aver subito un torto. Io, in passato, ho detto che avrei fatto scelte meritocratiche: sfido chiunque a dire che non avrei dovuto chiamare Giovinco e Di Natale», aggiunge, chiarendo che «Cassano e Di Natale in alcune situazioni e in certe partite possono anche giocare insieme». In generale, evidenzia Prandelli, «le squadre che non vogliono dare punti di riferimento non hanno più un attac-

cante che rimane 'ancoratò ad una posizione». «Non abbiamo tantissimo tempo, proveremo più di un modulo. Ma il nostro marchio prevede che i centrocampisti costruiscano il gioco. In difesa proveremo anche la difesa a 3, ma tendenzialmente preferisco avere un centrocampista in più», dice rispondendo alle domande su eventuali svolte tattiche. Nel reparto arretrato, bisogna fare i conti con l'infortunio muscolare che Chiellini ha riportato nell'ultima giornata di campionato. «Non sono per nulla preoccupato, Chiellini cercherà di essere disponibile fino all'ultimo giorno. Cassano ha recuperato al 100%», dice il ct. A centrocampo, le 'chiavì saranno consegnate a Pirlo: «Sarà un punto di riferimento, ma dovremo essere in grado di sviluppare il gioco anche attraverso altre strade».

mine. Se c'è qualche potenziale investitore funzionale e sinergico alla società, lo valutiamo. Ma l'uscita di Unicredit non è all'ordine del giorno». «Siamo una buona squadra e l'anno prossimo dobbiamo migliorare. Se vogliamo vincere qualcosa manca tutto, ma credo che stiamo lavorando bene». L'attaccante della Roma, Bojan Krkic, commenta la stagione non troppo esaltante della sua squadra, che ha chiuso il campionato con un settimo posto che lascia la squadra capitolina fuori dall'Europa, a margine dei Premi Ussi assegnati a Roma al Circolo Canottieri Aniene. L'ex gioiellino del Barcellona non ha ancora la certezza di vestire la maglia giallorossa anche la prossima stagione: «Parleremo, ma posso dire che io a Roma sto benissimo e che non dipende dal nuovo allenatore. Questa è una piazza bella e mi piace

tanto. Durante questa stagione è mancata la concentrazione sui piccoli dettagli. Posso dire di essere molto soddisfatto del mio campionato perchè venivo da un calcio totalmente diverso e per gli attaccati quello italiano è il campionato più difficile». Infine una battuta sul probabile sostituto di Luis Enrique: «Montella? Il Catania ha fatto una bella stagione e se si parla di lui è perchè è un bravo allenatore».

L’ex gioiellino del Barcellona Krkic ha ricevuto dall’Ussi romana il premio Arancio 2012 col compagno di squadra Cassetti


8 TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME N. 47/2011 Reg. Es. Imm. AVVISO DI VENDITA IL PROFESSIONISTA DELEGATO NOTAIO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA Presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica – Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva N.47/2011 R.E. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 14 marzo 2012 ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c. a seguito di istanza di vendita formulata dal Creditore Procedente “MPS GESTIONE CREDITI BANCA S.p.A.”; Ritenuto necessario pertanto fissare la vendita del compendio pignorato, come identificato e descritto nella consulenza tecnica dell’ing. Vincenzo Torcasio; Visto l’art. 569 c.p.c.; AVVISA che in data 2 luglio 2012 alle ore 10,00, Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile, si terra la vendita senza incanto dei seguenti immobili: LOTTO N.1: In territorio del Comune di Nocera Terinese alla via Canonico Adamo nn.45 e 47: magazzino a piano terra avente due ingressi autonomi carrabili, oltre uno pedonale dal vano scala, servito da corte su tre lati, della superficie coperta totale di mq.130,17, con annesso un altro vano attualmente adibito a cucina di mq.26,39 (realizzato al piano rialzato) oltre locale sottoscale di mq.24 con altezza utile di metri 1,50. DATI CATASTALI: Catasto Fabbricati di Nocera Terinese, foglio di mappa n.26, particella: 1025/sub.3, via Canonico Francesco Adamo, piano terra, scala A, cat.C/2, cl.1°, mq.135, rendita euro 132,47. Si precisa: a) che la menzionata particella 1025/sub.3 è stata costituita dalla soppressione della particella 377/sub.3, come risulta dalla variazione presentata all’Agenzia del Territorio di Catanzaro in data 28.8.2008 n.24321.1/2008; b) che il vano scala e la corte annessa al magazzino sono beni comuni all’intero fabbricato e si identificano nel corrispondente Catasto Fabbricati del Comune di Nocera Terinese con le seguenti indicazioni: foglio di mappa 26, particelle: 1025/sub.1, bene comune non censibile (corte); 1025/sub.2, bene comune non censibile (scale). PREZZO BASE: € 109.114,00 (euro centonovemilacentoquattordici virgola zero zero). LOTTO N.2 In territorio del Comune di Nocera Terinese alla via Canonico Adamo n.43: appartamento al primo piano della superficie coperta totale di mq.147,59, composto da soggiorno, cucina-pranzo, tre camere da letto, due bagni e un ripostiglio. DATI CATASTALI: Catasto Fabbricati di Nocera Terinese, foglio di mappa n.26 particella: 1025/sub.4, via Canonico Francesco Adamo, piano 1°, scala A, cat.A/3, cl.2°, vani 7, rendita euro 361,52. Si precisa: a) che la menzionata particella 1025/sub.4 è stata costituita dalla soppressione della particella 377/sub.4, come risulta dalla variazione presentata all’Agenzia del Territorio di Catanzaro in data 28.8.2008 n.24322.1/2008; b) che il vano scala e la corte annessa all’appartamento sono beni comuni all’intero fabbricato e si identificano nel corrispondente Catasto Fabbricati del Comune di Nocera Terinese con le seguenti indicazioni: foglio di mappa 26, particelle: 1025/sub.1, bene comune non censibile (corte); 1025/sub.2, bene comune non censibile (scale). PREZZO BASE D’ASTA: € 129.104,00 (euro centoventinovemilacentoquattro virgola zero zero) AVVISA ALTRESÌ Che nelle ipotesi in cui: -non siano proposte offerte di acquisto entro il termine stabilito; -le offerte non siano efficaci ai sensi dell’art. 571 c.p.c.; -si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, comma 3, c.p.c.; -la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione; avrà luogo la vendita con incanto dei medesimi beni nelle seguenti date e luoghi: 26 luglio 2012 alle ore 11,00, Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, piazza della Repubblica, presso i locali dell’Associazione.

Martedì 15 Maggio 2012

LOTTO N.1 PREZZO BASE: € 109.114,00 (euro centonovemilacentoquattordici virgola zero zero) CAUZIONE € 10.911,40 (euro diecimilanovecentoundici virgola quaranta) AUMENTO MINIMO € 5.455,70 (euro cinquemilaquattrocentocinquanta-cinque virgola settanta) LOTTO N.2 PREZZO BASE: € 129.104,00 (euro centoventinovemilacentoquattro virgola zero zero) CAUZIONE € 12.910,40 (euro dodicimilanovecentodieci virgola quaranta) AUMENTO MINIMO € 6.455,20 (euro seimilaquattrocentocinquantacinque virgola venti). In tale udienza, a differenza della prima, per aggiudicarsi i beni sarà necessario effettuare almeno un rilascio del prezzo. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui ognuno si trova, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell’edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (regolamento di condominio). I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto ing. Vincenzo Torcasio, che può essere consultata dall’offerente (ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni) sul sito internet www.portaleaste.com, su “Il Domani” (Edizione Regionale) e presso i locali della “Associazione Notarile Procedure Esecutiva di Lamezia Terme” siti negli Uffici Giudiziari del Tribunale di Lamezia Terme. E’ possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all’intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro, a cui potranno rivolgersi direttamente. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. Se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l’offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell’intera cauzione o respingerà la relativa domanda. A norma dell’art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l’aggiudicatario, qualora gli immobili si trovino nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E.. Custode giudiziario dei peni sottoposti a vendita è l’avv. Francesco Stella, con studio in Falerna Marina, Viale della Libertà n.45 (tel.0968/97766), cui tutti gli interessati potranno rivolgersi per visitare i beni. Il presente “avviso di vendita” in estratto sarà affisso presso l’Albo dell’Ufficio Giudiziario del Tribunale di Lamezia Terme. La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle «Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate» allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 10 maggio 2012 il professionista delegato dottor Gianluca Perrella notaio CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE Quanto alla vendita senza incanto: Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa contenente domanda di partecipazione in regola con il bollo, entro le ore 12,00 del giorno 27 giugno 2012. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l’offerta, che può anche essere persona diversa dall’offerente, il nome del giudice dell’esecuzione, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura. Nessuna altra indicazione – né il bene per cui è stata fatta l’offerta o altro – deve essere apposta sulla busta. Il termine di versamento del saldo prezzo, non-

ché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall’aggiudicazione. L’offerta dovrà contenere: - Il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile, il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art.179, co. 1°, lett. f, codice civile, quella del coniuge non acquirente di cui al 2° co. della medesima disposizione normativa. In caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare. Se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri. - I dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta. - L’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di esclusione. - L’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a “notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva n.47/2011 R.E.”, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese. L’offerta presentata è irrevocabile. L’offerente è tenuto a presentarsi all’udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata che dovrà essere depositata contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art.583. co.1°, c.p.c.. I procuratori legali possono fare offerte per persona da nominare. In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dall’aggiudicazione mediante due distinti assegni circolari non trasferibili intestati a “notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva 47/2011 R.E.”, uno quale differenza prezzo di aggiudicazione e uno pari al venti per cento del prezzo stesso quale presumibile importo per spese. In caso di inadempimento, l’aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura, eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere – ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore – per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Gli immobili vengono venduti liberi da tutte le formalità pregiudizievoli. Le formalità gravanti sugli immobili saranno cancellate a cura e spese dell’aggiudicatario. Se gli immobili sono occupati dal debitore o da terzi senza titolo, la liberazione sarà effettuata a cura del Custode Giudiziario. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario.

Info - 0961.023931

Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. Quanto alla vendita con incanto, ferme le disposizioni sopra indicate, se compatibili, valgono le norme di cui agli artt. 576, 580, 584 e 585 c.p.c.. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. Quanto alla vendita con incanto: Ogni offerente dovrà depositare presso l’Associazione Notarile Procedure Esecutive presso il Tribunale di Lamezia Terme entro le ore 12,00 del giorno 23 luglio 2012 busta chiusa contenente domanda di partecipazione in carta legale. La domanda dovrà contenere: a)- se persona fisica: - cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio e residenza, stato civile, recapito telefonico del richiedente; in caso lo stesso sia coniugato, il suo regime patrimoniale, con indicazione – qualora coniugato in regime di comunione legale – delle generalità del coniuge. Alla domanda dovranno essere allegate copie fotostatiche di un valido documento di identità e del codice fiscale (anche del coniuge se in regime di comunione legale). Qualora detta persona fisica dovesse partecipare in qualità di titolare di omonima ditta individuale, dovrà essere indicata la partita IVA e all’offerta dovrà essere altresì allegata una recente visura camerale della ditta stessa. b)- se società o ente: dati identificativi, inclusa la partita IVA e/o codice fiscale, recapito telefonico, nonché nome, cognome, luogo e data di nascita del legale rappresentante. Alla domanda dovranno essere allegati sia una recente visura camerale (dalla quale risulti lo stato della società o ente ed i poteri conferiti all’offerente in udienza) sia copia fotostatica di un valido documento di identità di detto offerente. c)- assegno circolare non trasferibile pari al 10% (dieci per cento) del prezzo base d’asta, a titolo di cauzione, intestato a “notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva 47/2011 R.E.”. Si precisa che in caso di mancata aggiudicazione, detto assegno sarà restituito immediatamente. Offerte in aumento di un quinto: A norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Divenuta definitiva l’aggiudicazione dovrà essere versata nei sessanta giorni successivi la differenza del prezzo di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva 47/2011 R.E.” nonché il venti per cento del prezzo di aggiudicazione sempre mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “notaio Gianluca Perrella procedura esecutiva 47/2011 R.E.” quale presumibile importo per spese. Tali offerte potranno essere depositate presso l’indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell’Esecuzione. ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART. 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO CHE Che il Giudice dell’ Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°. 101/1992 R.G.E. con ordinanza emessa all’udienza del 28.03.2012, ha disposto la vendita con incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per l’udienza del 11.07.2012; Lotto uno - “intero fabbricato a due piani fuori terra con circostante corte in Jacurso, via Nazionale, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 849, cat. A/2, vani 8,5. Sulla corte sussiste una servitù di passaggio in favore del lotto n. 3, costituito da un appartamento a piano terra rialzato, oltre che di parte di terreno (lato ovest) occupata da strada comunale”;


9 Prezzo base: €. 28.000,00; Lotto due – “magazzino seminterrato sito in Jacurso, con quattro accessi carrabili dalla via Nazionale n. 3, n. 5, n. 7 e n. 9, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 850, sub 1, cat. C/2, mq. 103”; Prezzo base: €. 12.000,00; Lotto tre – “appartamento a piano terra rialzato sito in Jacurso, con accesso dalla corte del lotto n. 1, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 3, p.lla 850, sub 2, cat. A/3, vani 6,5; Prezzo base: €. 20.000,00; Lotto quattro – “appezzamento di terreno agricolo di mq. 2500 sito in Jacurso , località Basile, riportato nel NCT di detto comune al foglio 1, p.lla 588”; Prezzo base: €. 6.345,60 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: VENDITA CON INCANTO: essa deve aver luogo al prezzo base di euro 28.000,00 per il lotto n. 1, di euro 12.000,00 per il lotto n. 2, di euro 20.000,00 per il lotto n. 3, di euro 6.345,60 per il lotto n. 4; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 1.500,00 per il lotto n. 1, ad euro 700,00 per il lotto n. 2, ad euro 1.000,00 per il lotto n. 3, ad euro 350,00 per il lotto n. 4; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/6 quello raggiunto

Martedì 15 Maggio 2012

nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte si fanno a norma dell’art. 571 e, prima di procedere alla gara di cui all’art. 573, il Cancelliere da pubblico avviso dell’offerta più alta a norma dell’art. 570 c.p.c.; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 10.07.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; è fissata, per il giorno 11.07.2012, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 20.04.2012 Il Funzionario Giudiziario Leonilda Bonaddio

TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’esecuzione, Dr. ssa Pollicino, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 13/82 promossa da Cianflone avv/to Francesco all'udienza del 01/12/2011 ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: ordinanza del 06/12/2001 e successive DESCRIZIONE

Unità immobiliare destinata acivile abitazione in pessimo stato di conservazione sita nel comune di Caulonia, vicolo Primo salita Portella nn 1-3, riportato nel N.C.E.U. alla partita 1058, foglio di mappa 73, particella 927, cat A/5 classe 1°, vani 1 oltre vano non censito PT - P1 L. 26.000, in ditta xxxx proprietario, xxxxx usufruttuaria Prezzo base del lotto: L. 9.690.000 euro 5.004,47 Deposito per cauzione: L. 969.000 euro 500.45 Deposito per spese: L. 1.453.500 euro 750.67 LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 05.07.2012, con la riduzione di 1/5+1/5 del prezzo base d’asta. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL06/10/2012 CON IL PREZZO RIDOTTO COME NELLA UDIENZA SENZA INCANTO. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it - www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. - Custode Giudiziario: Avv. Maria Elena Cinanni ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 16 marzo 2012 ***** - UFFICIO ESECUZIONI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570) che il Giudice dell’Esecuzione, dr.ssa MARTA POLLICINO, nella Procedura Esecutiva n. 32/86 R. Es. Imm. promossa dalla CARICAL all’udienza del 01.12.2011 HA DISPOSTO PROCEDERSI ALLA VENDITA DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: DESCRIZIONE IMMOBILI: LOTTO n. 1: “Terreno sito in Locri, loc. Merici, individuato nel N.C.T. del medesimo comune al foglio 7 part. 157, are 6,80” Prezzo base d’asta: Euro 4.080,00 Deposito per cauzione: Euro 408,00 Deposito per spese: Euro 612,00 LOTTO n. 2: “Terreno sito in Locri, loc. Prologo, individuato nel N.C.T. del medesimo comune al foglio 8, part. 19, are 18,10, con sovrastante fabbricato di circa 160 mq. adibito a civile abitazione” Prezzo base d’asta: Euro 77.982,86 Deposito per cauzione: Euro 7.798,29 Deposito per spese: Euro 11.967,43 VENDITA CHE AVVERRA’ ALLE SEGUENTI PRINCIPALI CONDIZIONI: LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 05.07.2012, con la riduzione di 1/5+1/5+1/5+1/10 del prezzo base d’asta. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la

Info - 0961.023931

vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 04.10, CON IL PREZZO RIDOTTO COME NELLA UDIENZA SENZA INCANTO. ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, entro le ore 12,00 del giorno antecedente l’incanto, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito.. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it - www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. - Custode Giudiziario: Avv. EMMA SERAFINO. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 29 marzo 2012 f.to: ILCANCELLIERE - CONDIZIONI DI VENDITA IMMOBILIARE ALLEGATE AL VERBALE DI UDIENZA - P.E. 32-1986 1)L’immobile pignorato sarà posto in vendita a corpo nella consistenza indicata nella perizia di stima da intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2)ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579, ultimo comma cpc); 3)entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda corredata da marca da bollo e diritti di cancelleria come previsti per legge per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non può essere inferiore del prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ove ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento o ogni altro elemento


10 utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l’elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti l potestà e l’autorizzazione del giudice tutelare ove l’offerente sia un minore; 4)l’offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; 5)l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente, che a cura dell’offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6)l’offerta non sarà considerata efficace: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l’offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7)l’offerta si considera irrevocabile ad eccezione delle ipotesi in cui: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l’incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8)l’offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all’esame delle offerte; 9)l’udienza di vendita senza incanto è fissata per il giorno (VEDI SOPRA NELL’ORDIERNO VERBALE), e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all’esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l’ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); 10)in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all’art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. 11)in caso di mancata aggiudicazione, l’importo versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; 12)in caso di aggiudicazione, l’offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione, depositare il residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’Esecuzione; 13)in caso di aggiudicazione, inoltre, l’offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all’ordine del Giudice dell’esecuzione), e nello stesso termine, l’importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all’uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento; 14)il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co., cpc); 15)maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri ; 16)la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all’Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell’art. 555 cpc; B) il valore dell’immobile determinato a norma dell’art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l’avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelleria del Tribunale o dal predetto custode; 17)la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte,

Martedì 15 Maggio 2012

dovrà essere pubblicata, a cura del custode giudiziario con costo a carico del creditore procedente o degli altri creditori, ovvero a carico della Custodia, se in attivo - autorizzando il custode giudiziario al prelievo degli importi necessari per la pubblicità dal libretto della procedura - sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni indicati nell’ordinanza di vendita più recente in cui è contenuta la descrizione dei lotti (invitando ad allegare copia di n. 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonché mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + mensili Qu Economia e Asteinfoappalti + siti Internet, nei quali la pubblicazione dell’ordinanza avrà luogo unitamente alla relazione di stima, www.asteimmobili.it www.portaleaste.it - www.aste.eugenius.it; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all’udienza di vendita; B) l’attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (Mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; 18)ove si debba procedere all’incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d’acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell’art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall’art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d’ora per l’udienza del (VEDI SOPRA NELL’ODIERNO VERBALE) il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; 19)in particolare, ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta; all’esterno della busta il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell’esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l’esame delle offerte; C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito ; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l’offerta è prestata; unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; 20)la domanda di partecipazione all’incanto dovrà riportare le complete generalità dell’offerente, l’indicazione del codice fiscale e, nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza nonché l’indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l’offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa; 21)le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell’incanto; 22)se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; 23)l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito; 24)ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, da presentarsi nelle forme di cui all’art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d’incanto (art. 584 cpc) e se l’offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all’incanto; 25)su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indìce la gara, cui possono partecipare,

oltre gli offerenti in aumento e l’aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misuta di cui al punto 24); 26)se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l’aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell’esecuzione; 27)alla medesima udienza fissata per l’incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all’art. 591 cpc. IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE ***** Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Si rende noto che Il Giudice dell'Esecuzione, Dr. ssa Pollicino, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 50/98 promossa da Banca di Credito Coop. di Cittanova. Ordina La vendita con incanto dei seguenti beni immobili: 1^ Lotto: Appezzamento di terreno sito nel Comune di S. Ilario dello Jonio località "Petti d'Amante" riportato nel NCT alla partita 2944 foglio di mappa 6 particella 246 uliveto classe 2^ di ha 01.37.10 e particella 247 fabbricato rurale parzialmente distrutto di ca 00.00.58 Prezzo Base del lotto € 14.290,00# Deposito per cauzione € 1.429,00# Deposito per spese € 2.143,00# 2^ Lotto: Unità immobiliare per civile abitazione posta al secondo piano di un fabbricato a tre piani fuori terra sito nel Comune di Sant'Ilario dello Jonio alla via Matteotti n. int.8 riportato nel NCEU alla partita 1000415 foglio di mappa 16 particella 233 sub 16 cat. A/4 classe 2^ vani 3. Prezzo Base del lotto € 56.600,00# Deposito per cauzione € 5.660,00# Deposito per spese € 8.490,00# LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 05.07.2012, con la riduzione di 1/5+1/5 del prezzo base d’asta. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 04/10/2012 CON IL PREZZO RIDOTTO COME NELLA UDIENZA SENZA INCANTO. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it - www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Locri, 19.04.2012 Il Cancelliere

Info - 0961.023931

- UFFICIO ESECUZIONI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570) che il Giudice dell’Esecuzione, dr.ssa POLLICINO, nella Procedura Esecutiva n. 108/93 R. Es. Imm. promossa da CARICAL all’udienza del 01.12.2011 HA DISPOSTO PROCEDERSI ALLA VENDITA DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “PIENA PROPRIETA’ DI UN TERRENO IN GERACE, LARGO PIANA, CON SOVRASTANTE FABBRICATO A PIU ELEVAZIONI FUORI TERRA E PIANO SEMINTERRATO, IDENTIFICATO IN CATASTO AL FOGLIO 25, PARTICELLA 479 SUB 3 (PIANO TERRA, 181,38 MQ CIRCA) SUB 4 (PIANO PRIMO, 179,90 MQ CIRCA)”; PREZZO BASE D’ASTA Euro 201.000,00 DEPOSITO PER CAUZIONE 10% del prezzo DEPOSITO PER SPESE 15% del prezzo VENDITA CHE AVVERRA’ ALLE SEGUENTI PRINCIPALI CONDIZIONI: LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 05.07.2012, CON LA RIDUZIONE DI 1/5+1/5. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 04.10.2012, CON IL PREZZO COME SOPRA RIPORTATO NELLA DESCRIZIONE IMMOBILI E CON LA STESSA RIDUZIONE STABILITA PER L’UDIENZA SENZA INCANTO del 05.07.2012 (di 1/5+1/5). ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, entro le ore 12,00 del giorno precedente l’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it - www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. - Custode Giudiziario: Avv. LUISA SORRENTI. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 23 aprile 2012 IL CANCELLIERE


Martedì 15 maggio 2012 il Domani dello Sport 11

TOTOGUIDA SCOMMESSE Dusseldorf-Hertha «X» 3.55

Huddersfield-MK Dons «1»

2.20

SPAGNA

Classifica

Liga Adelante

Il Celta Vigo si scatena di nuovo artiamo dal Deportivo, che interrompe un momento difficile (un punto in 2 gare) andando a vincere nettamente sul campo del Numancia. Il successo del Celta è invece ancora più significativo, in quanto arriva nei confronti di un Alcorcon che con una serie di 7 gare (6 vinte) ha raggiunto la zona play off. Sentore di agrodolce per il Valladolid: il pari interno con l’Hercules,in piena lotta per gli spareggi, ha comportato l’aggancio dei galiziani. Non sbaglia il Cordoba, che coglie l’occasione di arrivare al sesto posto battendo il Gimnastic e staccando l’Almeria, battuta a sorpresa dal Barcellona B. Turno infrasettimanale

P

molto importante. Impegno facile per il Deportivo, che attende il Las Palmas. Meno semplice la trasferta del Celta: il Guadalajara è in lotta per salvarsi, anche se la retrocessione del Villarreal, fa si che per regolamento scenda in terza serie il Villarreal B. Il pronostico è sul «2», mentre è complicata la situazione per il Valladolid, che rischia con il Barça B.

Il pronostico di TS Depor - Las Palmas Gimnastic - Girona Guadalajara - Celta Alcorcon - Elche Hercules - Numancia

1 2 2 1 1

Le possibili sorprese Barcellona B - Valladolid

1

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(37ª GIORNATA)

(38ª GIORNATA) Guadalajara - Celta Vigo 15-05 Alcorcon - Elche 16-05 Alcoyano - Murcia “ “ Barcellona B - Valladolid “ “ Cartagena - Xerez “ “ D. La Coruna - Las Palmas “ “ Gimnastic - Girona “ “ Hercules - Numancia “ “ Recr. Huelva - Cordoba “ “ Sabadell - Almeria “ “ Villarreal B - Huesca “ “

PARTITE -DAL 11-05 AL 13-05 Cordoba Gimnastic 4-2 Las Palmas - Cartagena 1-2 Almeria - Barcellona B 1-2 Celta Vigo - Alcorcon 3-0 Girona - Alcoyano 5-1 Huesca - Recr. Huelva 0-2 Murcia - Guadalajara 2-2 Numancia - D. La Coruna 0-3 Elche - Sabadell 1-1 Valladolid - Hercules 1-1 Xerez - Villarreal B 0-1

D. LA CORUNA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ GIMNASTIC

HERCULES GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS ALCOYANO

SABADELL GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID ALCORCON

49

79 LAS PALMAS 3-1 ▲ 3-2 ▲ 4-3 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = 3-0 ▲ . . .

NUMANCIA RECR. HUELVA XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES ELCHE

65 NUMANCIA 4-2 ▲ 6-2 ▲ 1-0 ▲ 3-0 ▲ 0-0 = 1-1 = . . .

LAS PALMAS XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B ALMERIA

43 ALMERIA 1-0 ▲ 0-0 = 2-3 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 1-1 = . . .

HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON NUMANCIA

1-1 0-0 0-2 1-3 4-1 1-2

= = ▼ ▼ ▲ ▼ . . .

48 1-1 = 2-2 = 1-2 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ . . .

58 0-1 ▼ 0-0 = 1-1 = 2-0 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ . . .

D. LA CORUNA CELTA VIGO VALLADOLID HERCULES ALCORCON CORDOBA ALMERIA ELCHE BARCELLONA B LAS PALMAS NUMANCIA RECR. HUELVA VILLARREAL B XEREZ HUESCA SABADELL MURCIA GUADALAJARA GIRONA ALCOYANO CARTAGENA GIMNASTIC

GUADALAJARA RECR. HUELVA ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE BARCELLONA B

ALCOYANO ALCORCON GUADALAJARA RECR. HUELVA GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO HERCULES

CARTAGENA ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA CELTA VIGO LAS PALMAS XEREZ HUESCA CORDOBA

GIMNASTIC SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO RECR. HUELVA CORDOBA GIRONA MURCIA D. LA CORUNA

RECR. HUELVA GUADALAJARA LAS PALMAS ALCOYANO XEREZ GIMNASTIC HUESCA CORDOBA VILLARREAL B VALLADOLID

VILLARREAL B ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ HUESCA RECR. HUELVA GIRONA

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

IN CASA V N P

RETI F S

79 72 72 65 63 61 58 54 53 49 48 46 46 45 45 43 43 40 38 34 33 29

25 22 20 20 18 17 14 16 14 13 12 12 12 12 12 10 12 11 9 8 7 6

66 70 61 52 51 46 56 51 54 50 45 48 45 44 43 40 42 42 50 41 29 32

16 13 12 11 11 12 8 8 9 9 11 6 6 7 7 8 7 7 7 5 5 3

42 42 30 27 28 31 30 27 32 27 29 26 28 26 20 26 21 21 27 20 17 14

37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37

4 6 12 5 9 10 16 6 11 10 12 10 10 9 9 13 7 7 11 10 12 11

8 9 5 12 10 10 7 15 12 14 13 15 15 16 16 14 18 19 17 19 18 20

72

40 CELTA VIGO 2-4 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-3 ▼ 1-4 ▼ 2-2 = . . .

D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL CARTAGENA ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO XEREZ

2-3 ▼ 0-1 ▼ 4-1 ▲ 2-1 ▲ 1-1 = 3-0 ▲ . . .

43

34 MURCIA 1-2 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-2 ▼ 3-3 = 1-5 ▼ . . .

D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC HUESCA

1-3 ▼ 2-6 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 0-3 ▼ 2-2 = . . .

45

33 XEREZ 1-2 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-1 = 2-1 ▲ . . .

VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS RECR. HUELVA HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA CELTA VIGO

0-4 2-2 2-0 3-1 1-2 0-1

HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA VILLARREAL B

BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC RECR. HUELVA GIRONA CARTAGENA

ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ RECR. HUELVA VILLARREAL B CARTAGENA MURCIA

▲ ▲ ▼ ▼ .

38 2-4 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ 0-0 = 4-1 ▲ 5-1 ▲ . . .

61 0-2 ▼ 0-0 = 0-2 ▼ 3-2 ▲ 3-3 = 4-2 ▲ . . .

45

46 HUESCA 2-0 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-4 ▼ 1-0 ▲ . . .

=

.

46 CORDOBA 4-2 ▲ 0-0 = 1-3 ▼ 1-3 ▼ 2-2 = 2-0 ▲ . . .

2 1 1 4 4 2 2 6 5 2 6 1 8 2 2 8 4 6 6 4 4 4 6 7 6 6 5 7 6 6 7 4 3 8 2 9 7 4 7 6 7 7 5 10

18 15 14 19 11 13 17 24 24 19 17 24 29 26 22 24 30 28 21 25 25 22

FUORI N P

9 9 8 9 7 5 6 8 5 4 1 6 6 5 5 2 5 4 2 3 2 3

7 5 3 6 8 9 5 7 6 10 9 8 9 9 10 10 10 10 13 13 11 10

24 28 31 25 23 15 26 24 22 23 16 22 17 18 23 14 21 21 23 21 12 18

21 20 17 16 26 26 24 22 22 32 30 22 24 26 33 30 29 40 36 40 27 28

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2. Dalla 3ª alla 6ª ai play-off. Retrocedono le ultime 4. A parità di punti si tiene conto degli scontri diretti. N.B.: il Barcellona B e il Villarreal B non possono essere promosse nella Liga, a meno che la prima squadra non retroceda dalla serie maggiore: in tal caso il Barcellona B e/o il Villarreal B retrocederebbero d’ufficio a loro volta se non arrivassero tra le prime 3 del torneo.

54

63 ELCHE

ALCORCON ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA SABADELL

2 5 8 3 4 4 8 4 7 4 8 4 4 4 3 6 4 5 4 3 5 6

RETI F S

2-1 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 0-0 = 3-0 ▲ 0-3 ▼ . . .

VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA LAS PALMAS

0-2 ▼ 2-1 ▲ 3-4 ▼ 0-3 ▼ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

72

BARCELLONA B 53 VALLADOLID CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA GUADALAJARA

2-0 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 1-4 ▼ 0-1 ▼ 2-1 ▲ . . .

XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL RECR. HUELVA

4-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-1 = 1-1 = . . .

I nostri consigli di gioco MISTA 8 GARE + 1 "BASE" VINCITA GLOBALE: 786.27 Euro

Correzione di 0-1-2-3 errori sulle 8 partite variabili 0 err.=8 quat.; 1 err.=5 quat.; 2 err.=3 quat.; 3 err.=1 quat.

8 QUATERNE

.

29 GIRONA 0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 2-0 ▲ 2-2 = 2-4 ▼ . . .

39 35 31 35 37 39 41 46 46 51 47 46 53 52 55 54 59 68 57 65 52 50

V

1-0 0-3 2-1 3-1 2-1 0-2

▲ ▼ ▲ ▲ ▲ ▼ . . .

Torino-Sassuolo Un 2,5 Dusseldorf-Hertha X Huddersfield-MK Dons 1 Monaghan-Derry City 2 Fram-Grindavik Goal Fylkirk-IA Akranes 1 KR Reykjavik-Vestman 1 Honka-MyPa X LA BASE: Inter Turku-KuPS 1 Torino-Sassuolo Un 2,5 Huddersfield-MK Dons 1 Honka-MyPa X Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

1.63 2.10 3.40 1.45 è di

106.31 Euro Torino-Sassuolo Un 2,5 Fram-Grindavik Goal KR Reykjavik-Vestman 1 Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

1.63 1.70 1.60 1.45 è di

58.70 Euro

Torino-Sassuolo Un 2,5 Monaghan-Derry City 2 Fylkirk-IA Akranes 1 Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

1.63 1.80 2.20 1.45 è di

Dusseldorf-Hertha X Huddersfield-MK Dons 1 Fylkirk-IA Akranes 1 Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

3.40 2.10 2.20 1.45 è di

143.49 Euro 3.40 1.80 1.60 1.45 è di

89.45 Euro Huddersfield-MK Dons 1 Monaghan-Derry City 2 Fram-Grindavik Goal Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

1.45

58.96 Euro

40.50 Euro Dusseldorf-Hertha X Monaghan-Derry City 2 KR Reykjavik-Vestman 1 Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

1.63 3.40 2.10 1.80 1.70 2.20 1.60 3.40

Dusseldorf-Hertha X Fram-Grindavik Goal Honka-MyPa X Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

3.40 1.70 3.40 1.45 è di

179.52 Euro 2.10 1.80 1.70 1.45 è di

Fylkirk-IA Akranes 1 KR Reykjavik-Vestman 1 Honka-MyPa X Inter Turku-KuPS 1 Con 6 euro puntati la vincita

109.33 Euro

2.20 1.60 3.40 1.45 è di

«UNDER» D. La Coruna Cordoba Alcorcon Cartagena Guadalajara Elche Huesca Numancia Sabadell Valladolid Xerez Recr. Huelva Almeria Celta Vigo Gimnastic Barcellona B Murcia Las Palmas Alcoyano Girona Villarreal B Hercules

20 17 16 15 15 14 14 14 14 14 14 13 12 12 12 11 11 10 9 9 9 7

(13-7) (10-7) (7-9) (6-9) (5-10) (9-5) (6-8) (5-9) (6-8) (8-6) (6-8) (6-7) (8-4) (6-6) (4-8) (10-1) (6-5) (5-5) (4-5) (3-6) (4-5) (4-3)

«OVER» Las Palmas Alcoyano Girona Villarreal B Hercules Numancia Cartagena Gimnastic Huesca Sabadell Barcellona B Elche Murcia Xerez Cordoba Alcorcon Recr. Huelva Celta Vigo Guadalajara Almeria Valladolid D. La Coruna

22 21 21 21 20 18 17 17 17 17 16 16 16 16 15 14 14 13 13 12 12 8

(12-10) (10-11) (12-9) (9-12) (11-9) (10-8) (9-8) (6-11) (10-7) (8-9) (4-12) (7-9) (6-10) (9-7) (6-9) (10-4) (8-6) (7-6) (6-7) (6-6) (7-5) (5-3)

«GOAL» Almeria Celta Vigo Valladolid Barcellona B Hercules Murcia Recr. Huelva D. La Coruna Guadalajara Gimnastic Alcorcon Alcoyano Elche Girona Villarreal B Xerez Huesca Sabadell Cartagena Cordoba Las Palmas Numancia

13 12 11 10 10 10 10 9 9 8 7 7 7 7 7 7 6 6 5 5 5 5

(4-9) (5-7) (3-8) (5-5) (4-6) (6-4) (5-5) (1-8) (7-2) (8-0) (1-6) (4-3) (2-5) (3-4) (5-2) (4-3) (3-3) (5-1) (4-1) (3-2) (2-3) (4-1)

«NO GOAL» Cordoba Gimnastic Hercules Villarreal B Alcorcon Almeria Cartagena Girona Las Palmas Numancia Sabadell Valladolid Barcellona B Elche Murcia Recr. Huelva Celta Vigo Huesca Alcoyano Xerez D. La Coruna Guadalajara

23 22 22 21 20 20 20 20 19 19 19 19 18 18 18 18 17 17 16 16 15 15

(12-11) (12-10) (11-11) (8-13) (11-9) (9-11) (11-9) (13-7) (11-8) (10-9) (9-10) (8-11) (9-9) (6-12) (8-10) (10-8) (8-9) (11-6) (9-7) (7-9) (5-10) (8-7)


12 il Domani dello Sport Martedì 15 maggio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE ISLANDA

Classifica VALUR IA AKRANES KEFLAVIK HAFNARFJOR SELFOSS FYLKIR STJARNAN BREIDABLIK KR REYKJAVIK VESTMAN GRINDAVIK FRAM R.

Premier League

KR Reykjavik, è ora del pieno

6 6 4 4 3 2 2 1 1 1 1 0

partita anche la Premier League islandese. E’ ovviamente ancora presto per poter fare dei pronostici seri ma non c’è dubbio che Akranes e Valur nella terra dei ghiacciai e dei vulcani hanno visto il sole. Ambedue sono attese in trasferta, la prima col Fylkir che soffre di pareggite e pensiamo che possa accontentarsi di un altro «X»/ Goal che dovrebbe rendere bene come quota intorno al 3.40/1.40, l’altra gioca mentre siamo in macchina. Diamo fiducia al

1 X

Fram R.-Grindavik

0 0 0 0 1 0 0 1 1 1 1 2

4 4 5 2 3 3 4 0 4 1 1 0

1 2 1 1 4 3 4 1 5 2 5 2

FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN

Già

1 1 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0

GRINDAVIK FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES

RETI F S

0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1

6

3 3 0 2 2 1 2 0 2 0 0 0

(3ª GIORNATA) Breidablik - Valur 14-05 Keflavik - Stjarnan “ “ Selfoss - Hafnarfjor “ “ Fram R. - Grindavik 15-05 Fylkir - IA Akranes “ “ KR Reykjavik - Vestman “ “

KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK

. .

. .

. .

82

57

52

44 73 85

9

23 51 55 53 17 15

50

50

54

50 45

49 45

49 39

47 36

37 35

15 80 62 30 12 54 86 19 48 3 Rit. 70

67

56

55

55

6 73 56 31

4

30 44 42

1 49

53

50

42

Rit. 103 83

61 79

63

51 45

50 44

43

40 40

83 42 86 71 12 90 24 62 87 15 Rit. 86

78

64

61

53

53

45

44

42

40

19 24 84 81 34 22 28 36 25 85 Rit. 68

65

50 7 Rit. 92

84

65

54

48

44

44

41

37

37

14 59 76 47 46 71 39 83 54

54

53

49

47

47

46

45

68 82 18 74 69 10 19 85 62 34 Rit. 120 81

71

58

57

56

54

81 32 36 67 49 15 77 Rit. 83

56

50

47

45

43

38

51

48

44

7

51 16

36

35

34

12 63 88 74 80 29 33 87 53 59 Rit. 83

76

46 2 Rit. 86

77

73

66

51

48

46

44

43

42

63 19 25 40 30 41 83 12 71

70

53

48

43

42

42

39

31 20 76 40 53 62 69 19 71 1 Rit. 10

9

1 1 5 0 1 2 2 0 2 1 1 0

0 0 1 0 3 2 2 0 3 2 1 1

2

ta a t u p s i d KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK GRINDAVIK IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R.

= ▲

.

.

.

.

. . .

2-2 = 2-2 = . . . . . . .

1

0 GRINDAVIK 0-1 ▼ 0-1 ▼ . . . . . . .

VALUR HAFNARFJOR GRINDAVIK SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN

.

0 0 0 0 1 0 0 0 1 1 0 1

REGOLAMENTO La vincente in Champions League. La 2ª e la 3ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Islanda. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

4 STJARNAN

1-1 4-0

FRAM R.

1-1 = 2-2 = . . . . . . .

BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN GRINDAVIK VESTMAN VALUR HAFNARFJOR

6

HAFNARFJOR KEFLAVIK FRAM R. STJARNAN SELFOSS IA AKRANES BREIDABLIK VESTMAN KR REYKJAVIK

1-1 = 0-4 ▼ . . . . . . .

STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS BREIDABLIK GRINDAVIK

1

1 VESTMAN

KR REYKJAVIK

1-0 ▲ 3-2 ▲ . . . . . . .

I 10 numeri più frequenti

58 66 40 82 84 16 68 79 69 30 58

0 0 1 0 0 1 1 1 0 0 1 0

RETI F S

Statistiche Premier L. «UNDER» Breidablik Fram R. Hafnarfjor Fylkir Grindavik IA Akranes Keflavik Valur Vestman KR Reykjavik Selfoss Stjarnan

2 2 2 1 1 1 1 1 1 0 0 0

(1-1) (1-1) (2-0) (1-0) (0-1) (0-1) (0-1) (0-1) (1-0) (0-0) (0-0) (0-0)

«GOAL» KR Reykjavik Selfoss Stjarnan Fylkir Grindavik IA Akranes Keflavik Valur Vestman Breidablik Fram R. Hafnarfjor

2 2 2 1 1 1 1 1 1 0 0 0

(1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-0) (0-0) (0-0)

SELFOSS BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK STJARNAN IA AKRANES GRINDAVIK VALUR

2-2 = 2-3 ▼ . . . . . . .

1-2 ▼ 0-0 = . . . . . . .

Fylkir KR Reykjavik Selfoss Stjarnan Grindavik Hafnarfjor IA Akranes Keflavik Valur Vestman Breidablik Fram R.

2 2 2 2 1 1 1 1 1 1 0 0

(1-1) (1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (1-0) (1-0) (0-1) (1-0) (0-1) (0-0) (0-0)

10eLOTTO

I 10 numeri più in ritardo Rit. 59

FUORI N P

1 1 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Già

LOTTO Rit. 113 84

1 2 0 1 1 1 2 1 2 0 4 1

FYLKIR GRINDAVIK STJARNAN IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS

1-1 = 1-0 ▲

2 IA AKRANES

FYLKIR IL TURNO SUCCESSIVO

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

V

KEFLAVIK

4

ta a t u p s i d 2-1 ▲ 1-3 ▼ . . . . . . .

0 0 0 1 0 1 1 0 1 1 0 0

1-0 ▲ 3-1 ▲ . . . . . . .

3 HAFNARFJOR

VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. GRINDAVIK BREIDABLIK KR REYKJAVIK FYLKIR KEFLAVIK

1

(2ª GIORNATA) 0-4 1-0 3-2 2-2 3-1 0-0

0 0 1 1 0 2 2 1 1 1 1 0

IN CASA V N P

«DISPARI»

IL TURNO PRECEDENTE Grindavik - Keflavik PARTITE DEL 10-05 Hafnarfjor - Fram R. IA Akranes - KR Reykjavik Stjarnan - Fylkir Valur - Selfoss Vestman - Breidablik

0-1 ▼ 0-0 = . . . . . . .

SELFOSS

Il pronostico di TS Fylkir-IA Akranes

2 2 1 1 1 0 0 0 0 0 0 0

ta a t u p s i d à Gi

IA AKRANES VESTMAN VALUR HAFNARFJOR FRAM R. SELFOSS GRINDAVIK KR REYKJAVIK FYLKIR

Fram che dovrebbe avere i mezzi per uscire dall’attuale quota zero in casa col Grindavik che non sta certo messo meglio in classifica. L’«1» viene bancato intorno alla parità. L’altra squadra della capitale, il KR Reykjavik, ospita il Vestman che sta a pari punti, vantano un pareggio a testa nelle due partite disputate: per noi è «1». KR Reykjavik- Vestman

2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2

RETI F S

1 VALUR

BREIDABLIK

E’

PARTITE V N P

PT G

9

6

6

6

6

4

4

3

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

I 10 numeri più in ritardo

14 20 11 34 75 28 41 44 57 23 Freq.20

17

15

15

15

1 59

3

8

42 78 80 83

6 15

14

14

14

13

Freq.17

16

25 75 28 43 65 Freq.16

16

78 9 Freq.19

16

14 14

14

14

14

14

14

13

3

7

37 49 58

14

14

14

84 86 34

5

60 76 81 4

16

14

14

15 16

15

14

14 14

14 13

79 14 36 19 21 38 57 69 82 8 Freq.20

15

14

14

54 12 77

3

44 74 37 22 42 43

16

16

16

15

20 55 58 12 90

1

24 38 41 49

15

15

Freq.19 Freq. 19

15 18 18

17 17

16

16

14

14

25 83 15 52 56 78 88 Freq. 20

18

16

15

15

60 82 14 18 70 Freq.19

16

18 9 Freq. 18

17

15

15

14 14

14 14

14

15

15

1

61 3

14

14

15 13

1

12 42 52 22

15

14

14

76 77

1

35 32 42 25 37

17

16

16

17

15

14 15

14 14

14

16

16

16

15

15

78 77

1

37

3

42 44 20 25 60

Freq.127 125 123 119

15

15

15

14

118 117 115 113 112 112

I 10 numeri più frequenti NELLA SESTINA 54 49 90 45 74 67 69 79 55 21 FREQUENZA 48 45 44 42 40 40 39 38 37 37

Il sistema

26 41 61 65 67 88

13 26 28 29 67 75

13 37 46 61 75 87

65 67 69 75 78 87

13 41 46 67 87 88

13 37 75 87 88 89

13 26 46 65 87 89

26 28 29 37 67 87

13 29 61 78 87 89

13 29 37 41 65 69

28 41 46 61 67 69

26 28 29 41 75 87

13 28 37 41 65 78

28 41 67 69 88 89

28 37 46 69 75 89

26 28 61 65 69 89

37 41 61 67 75 89

28 29 46 69 78 88

26 37 46 65 75 88

29 41 46 67 78 89

29 37 61 75 78 88

26 29 46 61 65 78

13 26 37 41 69 78

26 29 65 78 88 89

13 28 61 69 87 88

Ridotto a garanzia di un “4” con 6 numeri Combinazioni 25 € 12,50 Pronostico: 13, 26, 28, 29, 37, 41, 46, 61, 65, 67, 69, 75, 78, 87, 88, 89

13

11

10 10

9

9

8

I 10 numeri più frequenti NUMERO 11 FREQUENZA 14

17 22 67 81

4 18 35 39

7

13

12 12

11

13

13

13

12

12

Il sistema 16 numeri Garanzia di un “8” con 10 numeri e una fissa: 48 Combinazioni 21 - € 21,00 Pronostico: 8, 9, 12, 14, 17, 21, 23, 32, 35, 38, 39, 43, 60, 66, 73

43 27 76 80 20 45 50 66 70 17 Freq. 17

NELLA SESTINA 18 48 3 7 4 90 72 32 2 29 RITARDO 77 66 57 54 51 49 47 47 45 35

16 numeri

13

13

SUPERENALOTTO I 10 numeri più in ritardo

19 13

13

15

15

20 40 41 75 76 31 82 45 48 19

13

15

15

NUMERO RITARDO

9 8 9 8 14 8 9 8 12 8 12 8 8 12 8 9 9 8 8 8 8

12 12 12 12 17 9 12 9 17 9 17 9 9 14 9 14 12 14 14 12 9

14 21 21 14 21 14 17 14 23 12 21 17 12 23 17 17 14 21 17 14 12

23 35 23 17 23 21 23 32 32 14 32 21 21 32 23 21 17 23 32 17 14

35 38 32 21 32 38 38 35 35 17 35 23 23 35 32 32 32 32 35 21 17

38 39 35 38 38 43 39 38 39 21 38 35 32 39 35 35 38 38 43 23 21

39 43 38 39 39 48 43 39 43 32 43 39 43 48 38 39 39 39 48 35 23

43 48 48 48 43 60 48 43 48 39 48 48 48 60 48 48 48 43 60 38 43

48 60 60 66 48 66 60 48 60 48 66 66 66 66 60 60 60 48 66 48 48

66 66 66 73 66 73 73 73 73 66 73 73 73 73 66 73 73 60 73 73 60


Martedì 15 maggio 2012 il Domani dello Sport 13

TOTOGUIDA SCOMMESSE ROMANIA I Liga Il pronostico di TS

IL TURNO SUCCESSIVO (33ª GIORNATA) Mioveni - CFR Cluj 15-05 Un. Cluj - Vointa Sibiu “ “ Gaz Metan M. - Concordia 16-05 Otelul - Vaslui “ “ Sportul St. - Rapid B. “ “ Pandurii - Petrolul 17-05 Ploiesti - Brasov “ “ Steaua B. - Dinamo B. “ “ Targu Mures - Ceahlaul “ “

STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII SPORTUL ST. UN. CLUJ VASLUI RAPID B.

PLOIESTI SPORTUL ST. OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV DINAMO B.

Steaua B. - Dinamo B.

0-3 ▼ 1-2 ▼ 1-3 ▼ 1-3 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 1-4 ▼ . .

PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV DINAMO B. UN. CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B.

1-2 1-3 0-0 0-1 2-1 2-0 2-0

MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII SPORTUL ST. OTELUL UN. CLUJ

▼ = ▼ ▲ ▲ ▲ . .

64

CEAHLAUL UN. CLUJ DINAMO B. CFR CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES

20 19 18 17 16 15 10 11 12 10 11 10 10 10 7 7 5 2

55 54 43 52 51 33 41 45 39 42 33 30 33 38 29 20 30 19

SPORTUL ST. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII UN. CLUJ OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL

▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ . .

39 0-1 1-1 2-0 0-1 3-0 1-0 1-2

OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV DINAMO B. CFR CLUJ

= ▲ ▼ ▲ ▲ ▼ . .

Il pronostico di TS Dukla - Zlate Moravce Senica - D. Streda Slovan B. - Kosice Sp. Trnava - Ruzomberok Zilina - Nitra

8 5 6 7 6 10 7 10 14 13 15 12 13 14 14 17 15 24

29 0-3 ▼ 1-1 = 0-2 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ . .

RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV DINAMO B. CFR CLUJ UN. CLUJ MIOVENI

27 RAPID B. 0-4 ▼ 1-2 ▼ 1-2 ▼ 1-1 = 1-1 = 0-2 ▼ 0-1 ▼ . .

VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII SPORTUL ST. OTELUL

CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV UN. CLUJ CFR CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI

= ▲ = = = . .

59 ▲

3-1 3-2 0-2 2-2 0-1 1-0 4-1

▲ ▼ = ▼ ▲ ▲ . .

RETI F S

ZILINA SPARTAK TRNAVA SLOVAN B. SENICA TRENCIN RUZOMBEROK ZLATE MORAVCE NITRA DUKLA B. B. TATRAN PRESOV KOSICE DUNAJSKA STREDA

61 59 58 53 42 41 40 39 36 30 27 16

17 17 16 14 10 10 11 9 9 6 6 5

48 39 46 42 46 37 32 33 37 21 24 20

KOSICE TATRAN PRESOV SLOVAN B. SENICA ZILINA SPARTAK TRNAVA TRENCIN ZLATE MORAVCE RUZOMBEROK

4 6 5 6 9 10 13 10 13 13 16 25

36 ZLATE MORAVCE 40 0-0 2-2 1-1 0-0 2-1 0-2 1-2

= = = = ▲ ▼ ▼ . .

DUNAJSKA STREDA 3-2 KOSICE 1-0 TATRAN PRESOV 1-2 SLOVAN B. 0-3 SENICA 1-3 ZILINA 0-1 SPARTAK TRNAVA 0-2 DUKLA B. BYSTRICA TRENCIN

58 KOSICE

ZILINA 0-3 ▼ SPARTAK TRNAVA 0-0 = DUKLA B. BYSTRICA1-1 = ZLATE MORAVCE 3-0 ▲ RUZOMBEROK 0-0 = NITRA 2-1 ▲ DUNAJSKA STREDA 3-2 ▲ KOSICE . TATRAN PRESOV .

DUKLA B. BYSTRICA0-0 ZLATE MORAVCE 0-1 RUZOMBEROK 0-2 NITRA 1-2 DUNAJSKA STREDA 0-2 TRENCIN 1-1 TATRAN PRESOV 0-0 SLOVAN B. SENICA

▲ ▲ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ . .

27 = ▼ ▼ ▼ ▼ = = . .

1 6 5 5 3 1 9 6 4 6 4 5 3 2 6 3 3 4

26 22 31 27 34 17 22 15 20 13 13 11

SENICA

10 10 14 9 18 9 23 16 17 13 16 19

24 23 18 30 19 17 20 17 22 16 8 16 17 12 10 8 16 8

17 9 13 12 15 17 20 23 30 17 17 19 22 30 23 29 30 43

REGOLAMENTO Le prime 2 in Champions. La 3ª e la 4ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa di Romania. Retrocedono le ultime 4. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

DINAMO B. CFR CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII

CFR CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M. PANDURII SPORTUL ST.

32 CEAHLAUL

V

0-2 ▼ 2-1 ▲ 0-0 = 2-3 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ 1-4 ▼ . .

BRASOV DINAMO B. CFR CLUJ VOINTA SIBIU MIOVENI STEAUA B. PLOIESTI TARGU MURES GAZ METAN M.

FUORI N P

RETI F S

6 7 5 6 2 5 5 5 3 3 3 1

6 3 4 4 5 5 5 4 6 8 4 7 3 7 7 4 5 7 6 7 5 8 0 15

22 17 15 15 12 20 10 18 17 8 11 9

17 12 18 13 29 22 17 19 25 19 23 37

42 ▼

1-3 4-2 2-0 3-1 0-2 2-0 4-1

▲ ▲ ▲ ▼ ▲ ▲ . .

39 1-1 1-1 3-1 1-2 3-1 2-1 4-0

= ▼ ▲ ▲ ▲ . .

39 1-0 ▲ 2-3 ▼ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 2-0 ▲ 0-1 ▼ Pos. . . .

La vincente in Champions League. La 2ª e la 3ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa della Slovacchia (lo Zilina o, eventualmente, la finalista Senica). Retrocede l’ultima. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

ZLATE MORAVCE RUZOMBEROK NITRA TRENCIN KOSICE TATRAN PRESOV SLOVAN B. SENICA ZILINA

16 2-3 ▼ 0-1 ▼ 0-3 ▼ 1-2 ▼ 2-0 ▲ 0-4 ▼ 2-3 ▼ . .

NITRA 1-1 DUNAJSKA STREDA 1-0 KOSICE 2-0 TATRAN PRESOV 1-1 SLOVAN B. 0-0 SENICA 0-2 ZILINA 0-1 SPARTAK TRNAVA DUKLA B. BYSTRICA

41 = ▲ ▲ = = ▼ ▼

(31ª GIORNATA)

(32ª GIORNATA) Dukla B. B. - Zlate Moravce 16-05 Senica - Dunajska Streda “ “ Slovan B. - Kosice “ “ Sp. Trnava - Ruzomberok “ “ Trencin - Tatran Presov “ “ Zilina - Nitra “ “

(12-10) (9-12) (8-12) (8-12) (10-10) (13-7) (12-7) (9-10) (9-9) (9-9) (9-9) (8-10) (6-11) (10-7) (9-7) (7-9) (7-7) (8-5)

«OVER» Mioveni Vaslui Concordia Gaz Metan M. Petrolul Sportul St. Dinamo B. Pandurii Steaua B. Ceahlaul Rapid B. Brasov Ploiesti Vointa Sibiu CFR Cluj Targu Mures Un. Cluj Otelul

19 (8-11) 18 (9-9) 16 (7-9) 16 (9-7) 15 (10-5) 15 (6-9) 14 (7-7) 14 (7-7) 14 (8-6) 13 (6-7) 13 (7-6) 12 (8-4) 12 (4-8) 12 (3-9) 11 (8-3) 11 (7-4) 11 (5-6) 10 (4-6)

Statistiche SuperLiga «UNDER» Tatran Presov 24 Ruzomberok 23 Kosice 22 Spartak Trnava 22 Nitra 20 Senica 19 Zlate Moravce 19 Dunajska Streda 16 Zilina 16 Dukla B. Bystrica 15 Slovan B. 14 Trencin 12

(13-11) (12-11) (10-12) (11-11) (10-10) (8-11) (8-11) (11-5) (9-7) (9-6) (5-9) (5-7)

«GOAL» Zilina 19 Trencin 18 Dukla B. Bystrica 17 Slovan B. 17 Nitra 15 Ruzomberok 15 Kosice 14 Zlate Moravce 13 Senica 12 Spartak Trnava 11 Dunajska Streda 10 Tatran Presov 9

(7-12) (11-7) (8-9) (10-7) (5-10) (6-9) (7-7) (10-3) (6-6) (6-5) (4-6) (5-4)

. .

«DISPARI»

2

IL TURNO SUCCESSIVO

22 21 20 20 20 20 19 19 18 18 18 18 17 17 16 16 14 13

REGOLAMENTO

La possibile sorpresa Trencin - Tatran Presov

Otelul Targu Mures Brasov CFR Cluj Un. Cluj Vointa Sibiu Ploiesti Rapid B. Ceahlaul Dinamo B. Pandurii Steaua B. Petrolul Sportul St. Concordia Gaz Metan M. Vaslui Mioveni

=

SPARTAK TRNAVA 59 RUZOMBEROK TATRAN PRESOV 1-0 ▲ SLOVAN B. 0-0 = SENICA 1-0 ▲ ZILINA 0-1 ▼ TRENCIN 2-2 = DUKLA B. BYSTRICA2-0 ▲ ZLATE MORAVCE 2-0 ▲ RUZOMBEROK . NITRA .

Targu Mures e Ceahlul possono continuare con gli Under

53 D. STREDA

TRENCIN 4-0 ▲ ZILINA 1-1 = SPARTAK TRNAVA 0-1 ▼ DUKLA B. BYSTRICA0-0 = ZLATE MORAVCE 3-1 ▲ RUZOMBEROK 2-0 ▲ NITRA 0-1 ▼ DUNAJSKA STREDA . KOSICE .

Statistiche I Liga

«UNDER»

44 PETROLUL 2-0 ▲ 2-3 ▼ 1-0 ▲ 1-1 = 1-2 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = . .

PANDURII SPORTUL ST. OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV

4 1 4 2 5 0 6 2 6 1 7 3 4 6 5 6 4 6 6 6 4 8 1 10

RETI F S

38 CONCORDIA

TARGU MURES

RETI F S

5 1 4 2 5 8 4 7 7 6 10 6 8 11 8 11 10 12

0-3 ▼ 3-2 ▲ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-4 ▼ 2-2 = 0-4 ▼ . .

UN. CLUJ PANDURII SPORTUL ST. OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL

IN CASA V N P

27 11 22 10 32 11 22 8 47 8 31 5 40 6 35 4 42 6 32 3 39 3 56 4

FUORI N P

GAZ METAN M.

TARGU MURES GAZ METAN M. UN. CLUJ SPORTUL ST. OTELUL VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA

V

11 10 19 8 10 7 17 9 14 8 9 7 12 3 14 3 20 5 24 4 15 2 21 5 13 4 22 3 19 2 12 2 23 3 26 0

PANDURII

PARTITE V N P 10 8 10 11 12 11 7 12 9 12 9 1

31 31 25 22 32 16 21 28 17 26 25 14 16 26 19 12 14 11

PT G 31 31 31 31 31 31 31 31 31 31 31 31

3 3 1 4 3 2 3 5 7 1 6 2 5 3 5 3 2 7 3 7 2 5 4 6 5 5 6 3 5 6 5 6 9 5 2 12

RETI F S

58 3-0 2-1 1-1 1-0 1-1 2-2 2-2

62 DINAMO B. 2-1 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 2-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ . .

IN CASA V N P

28 10 28 11 23 11 29 8 29 8 26 8 32 7 37 8 50 7 41 6 32 9 40 5 35 6 52 7 42 5 41 5 53 2 69 2

Classifica

SLOVAN B. 1 1 1 1 1

4 7 8 8 10 7 14 11 6 9 6 9 8 8 11 8 12 6

44 VOINTA SIBIU

DUKLA B. B.

scende sul campo del Trencin. Facile l’«1» del Senica sullo Dunajska Streda.

32 31 32 32 32 32 31 32 32 32 32 31 31 32 32 32 32 32

3-0 ▲ 1-1 = 0-1 ▼ 2-2 = 1-1 = Sos. . 0-2 ▼ . .

STEAUA B.

IL TURNO PRECEDENTE 1-2 2-3 0-0 1-0 0-1 0-2

64 64 62 59 58 52 44 44 42 39 39 39 38 38 32 29 27 12

Turno agevole per le prime solo il Tatran si presenta come la possibile sorpresa

Dukla B. Bystrica PARTITE DEL- Trencin 12-05 Dunajska Streda - Slovan B. Kosice - Tatran Presov Nitra - Senica Ruzomberok - Zilina Zlate Moravce - Sp. Trnava

VASLUI CFR CLUJ STEAUA B. DINAMO B. RAPID B. OTELUL UN. CLUJ PANDURII CONCORDIA PETROLUL BRASOV CEAHLAUL PLOIESTI GAZ METAN M. TARGU MURES VOINTA SIBIU SPORTUL ST. MIOVENI

64 3-0 1-0 2-1 3-2 4-0 2-1 1-0

SuperLiga

L

RETI F S

UN. CLUJ

SLOVACCHIA

o Zilina si appresta a disporre del Nitra per difendere con i denti i 2 punti di vantaggio di cui dispone nei confronti dello Spartak Trnava: «1» senza indugi. Stesso discorso per lo Spartak Trnava, che ospita il Ruzomberok, e per lo Slovan Bratislava che sfida il Kosice; nessuna delle due può permettersi distrazioni pena il rischio del sorpasso. Tra le possibili sorprese è da provare il «2» del Tatran Presov che

PARTITE V N P

GAZ METAN M. BRASOV PANDURII DINAMO B. SPORTUL ST. CFR CLUJ OTELUL VOINTA SIBIU VASLUI

38 BRASOV 4-0 ▲ 3-1 ▲ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 1-3 ▼ 0-2 ▼ Pos. . . .

X

PT G

1-1 = 2-4 ▼ 2-0 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ Sos. . 2-1 ▲ . .

52 VASLUI

OTELUL

2 2 2 1

La possibile sorpresa

12 CFR CLUJ

MIOVENI VASLUI RAPID B. PETROLUL CONCORDIA CEAHLAUL BRASOV DINAMO B. CFR CLUJ VOINTA SIBIU

Mioveni - CFR Cluj Otelul - Vaslui Sp. Studentesc - Rapid Gaz Metan - Concordia

Classifica

TRENCIN

42 TATRAN PRESOV 30

SENICA 0-4 ▼ NITRA 5-2 ▲ ZILINA 2-2 = DUNAJSKA STREDA 2-1 ▲ SPARTAK TRNAVA 2-2 = KOSICE 1-1 = DUKLA B. BYSTRICA2-1 ▲ TATRAN PRESOV . ZLATE MORAVCE .

SPARTAK TRNAVA 0-1 ▼ DUKLA B. BYSTRICA2-2 = ZLATE MORAVCE 2-1 ▲ RUZOMBEROK 1-1 = NITRA 1-0 ▲ DUNAJSKA STREDA 4-0 ▲ KOSICE 0-0 = TRENCIN . SLOVAN B. .

ZILINA

61 NITRA

SLOVAN B. 3-0 ▲ SENICA 1-1 = TRENCIN 2-2 = SPARTAK TRNAVA 1-0 ▲ DUKLA B. BYSTRICA1-2 ▼ ZLATE MORAVCE 1-0 ▲ RUZOMBEROK 1-0 ▲ NITRA . DUNAJSKA STREDA .

RUZOMBEROK 1-1 TRENCIN 2-5 DUNAJSKA STREDA 3-0 KOSICE 2-1 TATRAN PRESOV 0-1 SLOVAN B. 1-2 SENICA 1-0 ZILINA SPARTAK TRNAVA

39 = ▼ ▲ ▲ ▼ ▼ ▲ . .

Dunajska Streda 18 (8-10) Zlate Moravce 18 (9-9) Kosice 17 (9-8) Slovan B. 16 (7-9) Spartak Trnava 15 (8-7) Zilina 15 (8-7) Senica 14 (6-8) Tatran Presov 13 (6-7) Nitra 12 (7-5) Dukla B. Bystrica 11 (7-4) Trencin 11 (6-5) Ruzomberok 10 (4-6)


14 il Domani dello Sport Martedì 15 maggio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE AUSTRIA Tipp3 Bundesliga

Per il Salisburgo è arrivato finalmente il giorno del trionfo a tenuto il vantaggio Admira da «X» proprio a preso nello scontro Salisburgo, rischia l’Audiretto è si è laureato cam- stria Vienna a Graz. pione d’Austria. Il Salisburgo fa festa nel 5-1 a Il pronostico di TS Neustadt, rendendo vano Sturm Graz-Austria Vienna 1 il successo del Rapid X Vienna, passato a Kap- Salisburgo-Admira fenberg. Ultimo turno Rapid Vienna-Wacker «Goal» chiave per il terzo posto: Ried-Neustadt 1

H

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

SALISBURGO RAPID V. ADMIRA AUSTRIA V. STURM GRAZ RIED WACKER INN. MATTERSBURG NEUSTADT KAPFENBERG

65 59 55 54 48 47 45 35 32 23

18 15 15 14 11 11 10 8 6 5

58 50 59 51 44 42 36 39 24 21

35 35 35 35 35 35 35 35 35 35

11 14 10 12 15 14 15 11 14 8

6 6 10 9 9 10 10 16 15 22

IN CASA V N P

30 10 6 1 30 7 30 8 7 2 26 15 50 10 5 3 34 26 41 9 7 2 32 18 40 10 5 2 27 13 36 8 5 4 23 15 43 7 6 5 22 24 43 4 3 10 22 24 49 2 12 4 12 18 62 4 6 8 15 21

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(35ª GIORNATA)

(36ª GIORNATA) Mattersburg - Kapfenberg 17-05 Rapid V. - Wacker Inn. “ “ Ried - Neustadt “ “ Salisburgo - Admira “ “ Sturm Graz - Austria V. “ “

Admira - Ried Austria V. - Mattersburg Kapfenberg - Rapid V. Neustadt - Salisburgo Wacker Inn. - Sturm Graz

1-1 1-0 0-2 1-5 1-1

59 WACKER INN.

RAPID V. ADMIRA NEUSTADT AUSTRIA V. STURM GRAZ RIED SALISBURGO MATTERSBURG KAPFENBERG WACKER INN.

4-0 ▲ 2-1 ▲ 0-0 = 1-1 = 3-2 ▲ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 2-0 ▲ .

2-0 0-2 1-1 2-0 0-3 3-6 1-1 1-1

1-1 = 2-0 ▲ 2-2 = 2-0 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-0 ▲ 5-1 ▲ .

RIED STURM GRAZ AUSTRIA V. MATTERSBURG SALISBURGO RAPID V. KAPFENBERG WACKER INN. ADMIRA NEUSTADT

▲ ▼ ▼ = =

RAPID V. KAPFENBERG WACKER INN. MATTERSBURG NEUSTADT AUSTRIA V. STURM GRAZ RIED SALISBURGO

0-4 3-2 1-1 2-1 4-1 3-2 3-0 1-1

STURM GRAZ

RIED MATTERSBURG SALISBURGO RAPID V. KAPFENBERG NEUSTADT ADMIRA WACKER INN. AUSTRIA V.

= ▲ ▲ ▲ ▲ = .

RETI F S 28 24 25 19 17 19 14 17 12 6

23 15 24 23 27 21 19 19 31 41

REGOLAMENTO La vincente in Champions League. La 2ª e la 3ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d'Austria. Retrocede l'ultima. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti

23

35 KAPFENBERG 0-0 0-2 0-2 1-2 0-1 6-3 0-1 0-1

= ▼ ▼ ▼ ▼ ▲ ▼ ▼ .

WACKER INN. ADMIRA NEUSTADT AUSTRIA V. STURM GRAZ RIED SALISBURGO RAPID V. MATTERSBURG

0-2 2-3 0-0 1-0 1-2 0-0 0-2 0-2

0-0 0-1 2-0 0-2 2-3 0-0 1-1 1-1

= ▼ ▲ ▼ ▼ = = = .

MATTERSBURG RAPID V. KAPFENBERG WACKER INN. ADMIRA STURM GRAZ AUSTRIA V. SALISBURGO RIED

= ▲ = = ▲ = ▼ = .

SALISBURGO RIED RAPID V. KAPFENBERG WACKER INN. ADMIRA NEUSTADT MATTERSBURG STURM GRAZ

«UNDER» Ried Wacker Inn. Mattersburg Neustadt Kapfenberg Rapid V. Sturm Graz Salisburgo Austria V. Admira

24 24 23 22 21 21 21 19 17 12

(12-12) (11-13) (9-14) (13-9) (12-9) (10-11) (9-12) (11-8) (8-9) (7-5)

= ▲ ▼ = ▼ ▼

«OVER» Admira Austria V. Salisburgo Kapfenberg Rapid V. Sturm Graz Neustadt Mattersburg Ried Wacker Inn.

23 (11-12) 18 (10-8) 16 (6-10) 14 (6-8) 14 (7-7) 14 (8-6) 13 (5-8) 12 (8-4) 11 (5-6) 11 (7-4)

32 0-0 1-2 0-0 0-2 1-4 0-0 1-3 1-5

= ▼ = ▼ ▼ = ▼ ▼ .

54

48 AUSTRIA V. 0-0 2-0 2-2 1-1 2-1 0-0 0-3 1-1

Distacco Admira negli «Over»

▼ ▼

.

47 NEUSTADT

55 ▲

FUORI N P

8 5 5 7 7 4 5 5 7 5 5 7 1 10 7 3 9 6 3 9 5 4 8 6 4 2 11 1 2 14

NEUSTADT STURM GRAZ RIED ADMIRA SALISBURGO WACKER INN. RAPID V. AUSTRIA V. KAPFENBERG

▲ ▼ =

V

MATTERSBURG

45

.

65 ADMIRA

SALISBURGO AUSTRIA V. WACKER INN. STURM GRAZ RIED MATTERSBURG RAPID V. KAPFENBERG NEUSTADT ADMIRA

KAPFENBERG SALISBURGO ADMIRA NEUSTADT AUSTRIA V. MATTERSBURG RIED STURM GRAZ RAPID V.

RETI F S

1-1 1-0 0-0 0-1 3-0 2-3 3-1 1-0

= ▲ = ▼ ▲ ▼ ▲ ▲ .

La festa del Salisburgo per il titolo dopo la vittoria a Neustadt

«GOAL» Admira Ried Sturm Graz Austria V. Salisburgo Mattersburg Rapid V. Wacker Inn. Neustadt Kapfenberg

24 18 18 17 17 16 16 16 13 11

(12-12) (9-9) (7-11) (11-6) (6-11) (8-8) (9-7) (8-8) (7-6) (6-5)

«NO GOAL» Kapfenberg Neustadt Mattersburg Rapid V. Wacker Inn. Austria V. Salisburgo Ried Sturm Graz Admira

24 22 19 19 19 18 18 17 17 11

(12-12) (11-11) (9-10) (8-11) (10-9) (7-11) (11-7) (8-9) (10-7) (6-5)

AUSTRIA Erste L.

Il Lask Linzda è da«X», trionfo del St. Andra IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO (36ª GIORNATA)

Altach - BW Linz 4-1 Aus. Lustenau - Lustenau 19071-2 First Vienna - St. Andra 1-3 Hartberg - St. Polten 0-3 Lask Linz - Grodig 1-1

BW Linz - First Vienna 18-05 Grodig - Altach “ “ Lustenau 1907 - Hartberg “ “ St. Andra - Lask Linz “ “ St. Polten - Aus. Lustenau “ “

LUSTENAU 1907 37 HARTBERG 1-1 = 1-0 ▲ 1-2 ▼ 2-2 = 1-1 = 1-1 = 2-2 = 2-1 ▲ .

BW LINZ ALTACH FIRST VIENNA GRODIG AUS. LUSTENAU LASK LINZ ST. ANDRA ST. POLTEN LUSTENAU 1907

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

ST. ANDRA LASK LINZ ALTACH AUS. LUSTENAU ST. POLTEN BW LINZ GRODIG LUSTENAU 1907 FIRST VIENNA HARTBERG

65 61 59 58 48 48 42 37 36 24

18 16 17 16 13 13 11 9 9 6

70 55 60 58 42 47 45 51 42 35

BW LINZ

(35ª GIORNATA)

LASK LINZ FIRST VIENNA ST. ANDRA ST. POLTEN GRODIG BW LINZ ALTACH AUS. LUSTENAU HARTBERG

Classifica

2-4 0-1 1-1 1-3 0-2 1-2 4-1 0-3

HARTBERG AUS. LUSTENAU LASK LINZ ST. ANDRA ST. POLTEN LUSTENAU 1907 GRODIG ALTACH FIRST VIENNA

24

ST. ANDRA

ST. POLTEN GRODIG LUSTENAU 1907 BW LINZ ALTACH AUS. LUSTENAU HARTBERG FIRST VIENNA LASK LINZ

▼ = ▼ ▼ ▼ ▲ ▼ .

35 35 35 35 35 35 35 35 35 35

11 13 8 10 9 9 9 10 9 6

6 6 10 9 13 13 15 16 17 23

48 FIRST VIENNA 4-2 ▲ 0-3 ▼ 2-1 ▲ 2-0 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = 3-1 ▲ 1-4 ▼ .

ALTACH LUSTENAU 1907 HARTBERG AUS. LUSTENAU LASK LINZ GRODIG ST. POLTEN ST. ANDRA BW LINZ

49 9 39 10 38 10 44 8 44 9 50 7 50 6 63 5 54 7 74 3

▲ ▲ ▲ ▼ ▲ = ▼ ▲ .

LUSTENAU 1907 ST. POLTEN BW LINZ ALTACH FIRST VIENNA HARTBERG AUS. LUSTENAU GRODIG ST. ANDRA

6 2 4 4 5 3 7 3 2 6 6 4 4 7 6 6 4 7 3 12

RETI F S 32 32 31 28 24 26 26 26 25 18

22 22 15 19 21 23 26 30 20 39

36

GRODIG

AUS. LUSTENAU ST. ANDRA ST. POLTEN HARTBERG LUSTENAU 1907 FIRST VIENNA BW LINZ LASK LINZ ALTACH

2-0 0-1 1-1 3-1 1-2 0-0 2-0 1-3

▼ = ▲ ▼ = ▲ ▼ .

61

65 LASK LINZ 2-0 1-0 2-1 0-2 1-0 2-2 1-4 3-1

IN CASA V N P

1-1 1-1 1-2 1-0 2-1 2-1 2-1 1-1

= = ▼ ▲ ▲ ▲ ▲ = .

V

FUORI N P

9 6 7 8 4 6 5 4 2 3

5 4 38 27 9 2 23 17 3 7 29 23 3 6 30 25 7 7 18 23 3 9 21 27 5 8 19 24 4 10 25 33 5 10 17 34 3 11 17 35

REGOLAMENTO Promossa in Bundesliga la prima. Retrocede l’ultima, la penultima va al play-out. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

▼ ▼ ▼ ▲ = = ▼ = .

FIRST VIENNA HARTBERG AUS. LUSTENAU LASK LINZ ST. ANDRA ST. POLTEN LUSTENAU 1907 BW LINZ GRODIG

▼ = ▲ = ▲ ▼ ▼ ▲ .

GRODIG BW LINZ ALTACH FIRST VIENNA HARTBERG ST. ANDRA LASK LINZ LUSTENAU 1907 ST. POLTEN

X 1 Goal

La possibile sorpresa St. Polten-Lustenau 1907 1

59 0-2 1-0 1-4 0-1 0-1 1-0 2-2 4-1

▼ ▲ ▼ ▼ ▼ ▲ = ▲ .

48 AUS. LUSTENAU 58 0-2 1-1 1-0 2-2 2-0 0-1 0-2 3-0

Il pronostico di TS St. Andra - Lask Linz BW Linz-First Vienna Grodig-Altach

Statistiche Erste L.

42 ALTACH 0-3 0-1 0-1 3-1 1-1 0-0 1-3 1-1

ST. POLTEN ST. ANDRA LASK LINZ GRODIG LUSTENAU 1907 BW LINZ ALTACH FIRST VIENNA HARTBERG AUS. LUSTENAU

RETI F S

3-0 3-0 4-1 1-3 2-0 2-2 1-2 1-2

▲ ▲ ▲ ▼ ▲ = ▼ ▼ .

«UNDER» St. Polten Altach BW Linz First Vienna Lask Linz Grodig Hartberg Lustenau 1907 Aus. Lustenau St. Andra

20 19 19 17 17 16 16 14 13 13

(9-11) (12-7) (8-11) (10-7) (6-11) (6-10) (9-7) (6-8) (9-4) (7-6)

«OVER» Aus. Lustenau St. Andra Lustenau 1907 Grodig Hartberg First Vienna Lask Linz Altach BW Linz St. Polten

22 22 21 19 19 18 18 16 16 15

(9-13) (10-12) (11-10) (11-8) (9-10) (8-10) (12-6) (6-10) (9-7) (8-7)


Informazione pubblicitaria


il domani