Page 1

il

Domani dello Sport Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

Martedì 14 Agosto 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 197

REGIONE

SANITÀ

Presentato dalla compagnia Ryanair il calendario invernale dei voli da Lamezia a pag. 2

www.ildomanidellosport.it

CRONACA

Pronti cinque milioni di euro per la ristrutturazione dell’Ospedale di Soverato. I lavori sono urgentissimi

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Crotone ha fermato 5 persone per l’omicidio Vona

a pag. 3

a pag. 4

Il presidente del Napoli è arrabbiato ma ribadisce di non avercela con la Juventus

L’AURELIO FURIOSO SUPERCOPPA «La Juve ha grandi giocatori. Ai miei ho pagato ugualmente il premio vittoria di 20.000 euro» a pag. 10

CATANZARO

La squadra giallorossa ha lasciato il ritiro di Polistena per proseguire con la seconda fase della preparazionea pag. 7

SAN MARINO-MALTA

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 14/8/2012

1

Consiglia

8.50

7.50

REGGINA

X

4.75

4.75

Nuova ventata di entusiasmo in casa amaranto dopo il successo di coppa contro la Nocerina. Ora si va a Modena per vincere a pag. 9

2

1.30

1.32


2 il Domani dello Sport

Martedì 14 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

RYANAIR HA PRESENTATO IL CALENDARIO INVERNALE REGIONE Dallo scalo di Lamezia si potranno raggiungere anche tre capitali straniere

SOCIALE

Al Sindaco Lanzetta il premio Casato

ssegnato a Maria Carmela Lanzetta, A sindaco di Monasterace

R

Carlo Liguori

yanair ha presentato il calendario per la stagione invernale dall’aeroporto di Lamezia Terme che includerà tre destinazioni internazionali: Londra Stansted, Bruxelles Charleroi e Francoforte Hahn. «È con gran piacere - ha sostenuto oggi a Lamezia Matteo Papaluca, sales and marketing manager di Ryanair per l’Italia - che presentiamo lo schedule invernale dall’aeroporto di Lamezia, con la conferma di tre destinazioni internazionali sulle quali ci aspettiamo di raggiungere ottime performance. Daremo quindi la possibilità ai lametini e ai calabresi in generale di viaggiare a prezzi competitivi verso tre bellissime città europee come Londra (Stansted),

Bruxelles (Charleroi) e Francoforte (Hann). Londra, capitale del Regno Unito, è una delle principali città che influenzano il resto del mondo in fatto di cultura, comunicazione, politica, economia, moda e arte, nonché una delle città più grandi d’Europa. Offre una vastissima gamma di attività culturali, sportive e locali tipici per godere della

Nel calendario della stagione invernale incluse anche tre destinazioni straniere: Londra Bruxelles e Francoforte

FITTASI

sua animata vita notturna. Bruxelles, cuore dell’Europa, è la citta perfetta dove poter trascorrere una vacanza indimenticabile in grado di soddisfare tutte le esigenze dei suoi visitatori. Questa città, infatti, è famosa non solo per il suo ricco passato storico che si riflette nella maestosità dei suoi palazzi, ma anche per le sue botteghe di merletti, negozi di souvenir, ristoranti, bar e caffé tipici. Francoforte è un centro finanziario e fieristico dinamico e internazionale con lo skyline più imponente della Germania. La città, situata nel cuore della Germania e dell’Europa, offre anche altre sfaccettature e molteplici contrasti. Vicino ai grattacieli trovate accoglienti ristoranti tipici dove degustare il sidro e nel cuore dell’operoso centro della città potete ammi-

Da Lamezia Terme è possibile volare a Milano (Bergamo Orio al Serio), Pisa e Bologna. Messi a disposizione biglietti a partire da 12 euro rare, qua e là, monumenti storici». «Per festeggiare - ha concluso Papaluca - Ryanair ha già messo a disposizione numerosi posti da Lamezia a partire da 12 euro per viaggiare nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2012. Ricordiamo, inoltre, che da Lamezia è possibile volare anche a Milano (Bergamo-Orio al Serio), Pisa e Bologna».

il Domani dello Sport

già il Domani

Direttore GUIDO TALARICO

Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606

Direttore responsabile FRANCESCO ARCIDIACO

La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 - Fax 0961.903421

Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ)

(Reggio Calabria), il premio "Casato prime donne", che ogni anno sceglie un personaggio emblematico della nuova femminilità. La consegna avverrà il 15 settembre prossimo a Montalcino (Siena). Lanzetta, «personaggio simbolo della resistenza alla criminalità organizzata», è stata scelta dalle giurate del "Casato prime donne" – Francesca Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell'Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafurie Daniela Viglione – per «il suo coraggio e impegno civile». Tra le premiate delle passate edizioni del "Casato prime donne" – organizzato da Donatella Cinelli Colombini e dalla sua cantina di Brunello di cui porta il nome, "Casato prime donne" – figurano Carla Fendi, l'astronauta Samantha Cristoforetti, Josefa Idem, la scienziata Ilaria Capua.

Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro

77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 FRANCESCO ARCIDIACO


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

PRONTI CINQUE MILIONI PER L’OSPEDALE DI SOVERATO SANITÀ Il finaziamento servirà per interventi che erano attesi da troppi anni

B

Claudio Zecchin

uone notizie per l’ospedale di Soverato. Grazie ad una rimodulazione dell’articolo 20, l’Asp di Catanzaro ha previsto un finanziamento di cinque milioni di euro che consentirà la ristrutturazione dell’intera struttura ospedaliera dello Jonio. A darne notizia il direttore generale dell’Asp Dott. Prof. Gerardo Mancuso che ha evidenziato l’importante azione di riorganizzazione messa in atto da due anni a questa parte, nella direzione del risparmio di risorse economiche ma anche del miglioramento dei servizi e delle strutture sanitarie. Adesso i Ministreri preposti dovranno attivare le procedure per erogare il finanziamento e procedere così con l’avvio dei lavori. E nella direzione del miglioramento dei servizi, sono stati consegnati all’ospedale soveratese anche due ecografi multidisciplinari hard top di ultima generazione. «Le nuove apparecchiature ha spiegato Mancuso - sono state consegnate una al reparto di Radiologia e un’altra a quello di Medicina. Si è trattato di un investimento notevole, ma fortemente voluto dalla direzione generale per poter così dare risposte concrete alla gente. La politica della direzione generale è infatti quella di implementare molto le attività diagnostiche e far diventare l’ospedale anche un punto di riferimento per la diagnostica, che poi è quella che di più serve alla gente. L’ecografia è infatti un’attività che è diventata fondamentale per la diagnosi di malattie di comune impatto sociale. Si tratta di un sistema di indagine medica che non utilizza radiazioni ionizzanti, ma si basa sull'uso degli ultrasuoni, per mezzo di una sonda che viene semplicemente appoggiata sulla pelle e poi manovrata dal medico. Sicura

Già consegnati due nuovi ecografi e un’ambulanza di ultima generazione che sarà attivata nei prossimi giorni

e sufficientemente precisa, ha un vastissimo campo di applicazione e consente di effettuare indagini sulle strutture del corpo umano. L'ecografia, che viene impiegata per vedere eventuali lesioni presenti all'interno di alcuni organi, muscoli, tendini e vasi sanguigni, produce indagini in tempo reale e viene sfruttata in procedure di radiologia interventistica». Notevole il passo in avanti, sia per gli operatori, sia per chi usufruirà del servizio ospedaliero «L’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro – ha aggiunto il direttore generale – già lo scorso anno aveva deciso un programma di riammodernamento della rete degli ecografi su tutto il territorio, attivando una gara che fosse tesa alla fornitura di ecografi multidisciplinari di alta qualità in tutti i presidi ospedalieri e nei distretti dell’Asp. Questa attività si è conclusa nei giorni scorsi e per questo siano riusciti a consegnare gli ecografi multidisciplinari. Con queste nuove apparecchiature siamo riusciti ad aggiungere altri importanti tasselli nel progetto di riorganizzazione dell'ospedale di Soverato, un passo importante annunciato già da tempo e realizzato con grande difficoltà, considerato l’impegno economico-finanziario

Gli investimenti riguarderanno in particolare i due reparti di radiologia e medicina generale notevole, che sottolinea ancora una volta l’attenzione verso questo presidio: abbiamo ridisegnato la struttura ospedaliera e ora la stiamo fornendo di contenuti». Oltre la consegna dei due ecografi, nei giorni scorsi l’Asp ha assegnato all'ospedale di Soverato una nuova ambulanza di ultima generazione che sarà attiva nei prossimi giorni nel punto PET. «Questo andrà a colmare - ha sottolineato il dg Mancuso un problema che era presente negli anni scorsi e che non trovava una soluzione perché non si era mai pensato di bandire una gara per l’acquisto delle ambulanze. Cosa che invece noi abbiamo fatto, riuscendo così a colmare un gap in questo settore. Tutte queste azioni concrete dimostrano l'impegno e l'attenzione della dirigenza verso questo presidio, nonostante le polemiche strumentali che prospettano situazioni false».

Un incontro per rivalutare la figura di Cassiodoro

S

i è svolta ieri sera presso la sala del consiglio comunale della Città di Soverato l’incontro “Conversazione su Cassiodoro il Grande” con Padre Antonio Tarzia, direttore della rivista “Jesus” e presidente dell’Associazione Cassiodoro. L’incontro, organizzato dall’Assessorato Turismo e Spettacolo della Città di Soverato, ha come obiettivo quello di approfondire la figura storica di Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, politico, letterato e storico romano vissuto tra il V ed il VI.

«La Calabria si pregia – afferma Emanuele Amoruso organizzatore dell’incontro – di aver avuto nel corso della sua millenaria storia figure importanti come quella di Cassiodoro. Uomo poliedrico e di grande cultura visse con intensità il suo tempo e prestò la sua opera al servizio di Teodorico. Come ci rappresentano importanti storici il pensiero cassiodoreo oggi è pienamente attuale nel suo modo di intendere il rapporto tra concezione religiosa, interesse civile e visione culturale». (c.z.)


4 il Domani dello Sport

Martedì 14 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

OMICIDIO VONA: CINQUE PERSONE FERMATE CROTONE L’intervento dei Carabinieri ha evitato una guerra di ’ndrangheta

C

Andrea Splendore

inque fermati ed una richiesta di ordinanza di custodia in carcere. Sono questi i provvedimenti eseguiti dai Carabinieri del comando provinciale di Crotone verso sei persone accusate di aver avuto un ruolo nell'omicidio di Valentino Vona e nel tentato omicidio del fratello Giuseppe.

LA VICENDA I provvedimenti sono stati emessi dalla Dda di Catanzaro per evitare una guerra di n’drangheta che si stava preparando dopo l’omicidio di Vincenzo Manfreda. Un omicidio nato nell’ambito di una guerra intestina per prendere il comando della cosca dopo l’assassinio del noto capo Vincenzo Manfreda. Sarebbero quest i motivi che hanno condotto un gruppo di fuoco ad uccidere Valentino Vona e tentare di ammazzare il fratello Giuseppe lo scorso il 21 aprile scorso nella campagne di Petilia.

Incendio a Petilia Policastro: denunciato un pensionato A

distanza di un mese dall'incendio boschivo che si era sviluppato in località “Ferrarelle” del comune di Petilia Policastro, il personale forestale della stazione di Petilia Policastro ha denunciato a piede libero per incendio boschivo colposo un pensionato di Petilia Policastro. Secondo gli agenti della forestale sarebbe stato, infatti, lui ad appiccare incidentalmente l'incendio, avendo localizzato il punto d’innesco in alcuni cumuli di residui vegetali nel proprio fondo, dati alle fiamme dopo aver proceduto ad effettuare alcune pratiche agricole. Le fiamme propagatesi dopo all’interno di un bosco di Roverella, furono contenute, e non hanno portato a ulteriori conseguenze ben più gravi, grazie al tempestivo intervento della squadra antincendio regionale (squadra 24) inviata sul posto dalla Sala operativa delle protezione civile di Crotone, che

Le indagini hanno avuto inizio dopo l’omicidio di Manfreda, compiuto nel marzo scorso a Petilia Per quel fatto di sangue nella giornata del 13 agosto i carabinieri del comando provinciale di Crotone hanno fermato cinque persone su provvedimento emesso dalla Dda di Catanzaro.

attiva tutte le squadre di pronto intervento AIB dislocate in provincia. Il personale CfS di Petilia Policastro si era prodigato sin da subito a raccogliere alcuni indizi. La procedura MEF (Metodo delle Evidenze Fisiche), ha condotto gli agenti a ritenere che, il proprietario del fondo, nello smaltire col fuoco i residui di vegetazione, abbia agito in maniera impru-

dente, non avendo attuato alcuna precauzione per evitare il pericolo d’incendio. L’incauto pensionato, ora, dovrà rispondere di incendio boschivo colposo oltre che pagare la pesante sanzione amministrativa (Euro 2.065,00) prevista dalla legge vigente, per accensione fuoco in periodo di grave pericolosità per gli incendi. (a.s)

LE ACCUSE I provvedimenti sono stati emessi verso Salvatore Comberiati, 53 anni, Giuseppe Scandale, 44 anni, Tommaso Ierardi, 35 anni, Luigi Lechiara, 46 anni, e Giuseppe Pace, 35 anni. Complessivamente, gli indagati nel’'inchiesta sono sei. Nei confronti di Luigi Le chiara, infatti, non è stato emesso il provvedimento di fermo perché già detenuto per il possesso di una pistola calibro 9. Nei suoi confronti - si legge su il Crotonese - è stata chiesta al gip l’emis-

sione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. I fermati sono accusati di omicidio, tentato omicidio e porto abusivo di armi con l’aggravante delle modalità mafiose. Le indagini hanno avuto inizio dopo l’omicidio di Vincenzo Manfreda compiuto nel marzo scorso a Petilia. Gli investigatori ritengono quindi che l’omicidio di Vona sia la risposta all’uccisione di Manfreda. In casa di Lechiara è stato inoltre trovato un vero e proprio arsenale: due fucili calibro 12, uno a pompa ed uno sovrapposto ed una mitraglietta Spectra oltre a munizioni e a due passamontagna. L’urgente emissione del decreto di fermo da parte dell’Autorità giudiziaria si è resa necessaria allo scopo di prevenire ulteriori fatti di sangue, secondo gli inquirenti già in avanzata fase preparatoria, la cui esecuzione era prevista anche in luoghi pubblici, strade affollate e centri abitati,con conseguente rischio per l’incolumità di terzi, finalizzati al raggiungimento di nuovi equilibri fra le cosche operanti fra Mesoraca e Petilia Policastro.


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport

5

CRONACA CALABRIA

ROSSANO CHIEDE GIUSTIZIA

POLITICA Contestata la decisione del ministro Severino di chiudere il tribunale

I

Luciana Stella

l provvedimento di chiusura del tribunale di Rossano è stato al centro di un incontro del Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti. Al tavolo dei lavori, con il Governatore della Calabria, il senatore Tonino Gentile, l’assessore regionale al bilancio Giacomo Mancini, il consigliere regionale Fausto Orsomarso ed a rappresentare le problematiche del territorio l’onorevole Giovanni Dima, il consigliere regionale Giuseppe Caputo ed il Sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti. Unanime il giudizio negativo sul provvedimento del Ministro Severino che non si è attenuto alle decisioni delle commissioni giustizia di Camera e Senato che salvavano il tribunale di Rossano. E’ stata ribadita la forte volontà

Scopelliti appoggia l’ipotesi di un ricorso in Corte di Cassazione per contrastare un’incomprensibile presa di posizione ministeriale

dei presenti di contrastare la decisione ministeriale. Al Presidente della Regione è stata proposta la possibilità di un ricorso alla Corte Costituzionale e Scopelliti ha manifesto la volontà di appoggiare questa ipotesi. Nel corso dell’incontro è stato detto che «non è tollerabile questa decisione che offende la città di Rossano, tutto il comprensorio della sibaritide, ed il tribunale dopo 150 anni di attività non

può essere cancellato, poiché si trova in una zona ad alta densità criminale». E’ stato sottolineando che la deputazione parlamentare calabrese dovrà produrre ogni sforzo a partire dalla ripresa dei lavori, affinché il Governo possa modificare la decisione. Dal punto di vista politico è stato messo in evidenza che sin dal primo momento il Pdl, con il capogruppo al Senato Mauri-

zio Gasparri, ha contrastato questa decisione. Durante la riunione è emerso l’auspicio che anche Udc e Pd regionali possano appoggiare questa battaglia a difesa del tribunale di Rossano a cominciare dall’incontro previsto oggi, come annunciato dall’onorevole Dima «con il senatore Trematerra, un esponente del Pd regionale ed i 19 sindaci del comprensorio”

150 visite specialistiche, pochi interventi chirurgici ed è continuata la fuga dei pazienti verso Roma. Da segnalare che alcuni “professionisti romani” pagati per effettuare interventi all’interno dell’ Ospedale Pugliese-Ciccio, non disdegnano di portare i piccoli pazienti per operarli in alcune strutture pri-

vate di Catanzaro. E la cosa comincia a non essere più normale. Ricapitolando, la convenzione firmata dal presidente Scopelliti, dal direttore generale Elga Rizzo e dal presidente del Bambino Gesù, Profiti, prevedeva come primo step, entro il 31 maggio 2012, l’avvio di un Centro delle Chirurgie Pediatriche; come secondo step l’avvio di un Centro di Patologia Neonatale entro il 30 settembre 2012, e come terzo step l’avvio di un Centro di Oncoematologia Pediatrica entro il 31 dicembre 2012. Infine, come quarto step l’ avvio di una rete di Pediatrica della Regione Calabria per gestire i flussi dei pazienti verso il Bambino Gesù di Roma. Presidente Scopelliti, era proprio necessario spendere quasi due milioni di euro per “avviare” dei centri già

Il tavolo dei lavori organizzato proprio sulla questione ha evidenziato compatta unanimità nel giudizio negativo

Si discute sul Bambino Gesù: Costanzo del Pdl pone interrogativi sulla struttura I

l consigliere provinciale e comunale del Pdl, Sergio Costanzo, pone alcuni interrogativi sulla convenzione del Pugliese Ciaccio con il Bambino Gesù di Roma:. «Pugliese-Ciaccio e Ospedale Bambino Gesù risorsa o consumo di risorse? E' ciò che vorremmo sapere soprattutto perché in questo difficile momento per la sanità calabrese non è assolutamente oculato andare a spendere somme ingenti per avere piccole contropartite. Con decreto numero 32 del del 28 marzo 2012 viene firmata una convenzione tra la Regione Calabria e l’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù di Roma, che prevede di collocare, all’interno dell’Azienda Ospedaliera PuglieseCiaccio, personale specialistico del Bambino Gesù che utilizzerà i locali e le dotazioni

impiantistiche e strumentali dell’ospedale di Catanzaro per fare prestazioni sanitarie di I e II livello, il tutto alla modica cifra di 1.860.000 annui. Sin qui potrebbe essere tutto normale. Ma cosa si è fatto fino ad oggi? Il qualificato intervento dei professionisti dell’ospedale Bambino Gesù ha prodotto circa

funzionanti da decenni che hanno visto illustri medici catanzaresi, dare anima e corpo per poter fornire il massimo della qualità ai piccoli pazienti, non solo per prestazioni di I e II livello, ma anche casi complicati di III livello? Cosa potrà dare in più il Bambino Gesù? Ce lo spieghi e lo spieghi ai calabresi che sono ormai costretti quotidianamente a subire dismissioni continue di servizi sanitari e ticket ormai diventati insostenibili anche dal ceto medio.Verifichi tutto ciò, caro presidente, e comunichi i risultati alla cittadinanza calabrese, non trascurando i dati di abbattimento delle fughe dei piccoli pazienti fuori Calabria. Le assicuriamo che troverà tante sorprese!». Un provocazione che certo avrà una risposta. (l.s.)


6 il Domani dello Sport

Martedì 14 Agosto 2012

CRONACA CALABRIA

LA SOLIDARIETÀ È A SAN FLORO EVENTO Domenica andrà in scena una manifestazione a favore della ricerca medica

L

Mirko Bussi

e esperienze di vita, specie quando sono raccontate dai protagonisti, servono sempre a dare un scossa. Ecco quella di un padre che dopo aver visto il figlio lottare contro la leucemia spiega perché non ha nessuna voglia di restare a guardare, ma è pronto ad aiutare chi ancora deve debellare il proprio male. «Il medico, inizia a parlarmi di Bruno, mio figlio, la persona al mondo che amo di più, l’altra parte di me. Parla di leucemia e di come curarla ed io penso... Sta parlando di Bruno! Bruno ha la leucemia, continuo ad ascoltare, in silenzio. Quando il medico termina di parlare mi alzo, lo saluto e lo ringrazio dicendogli: “Bruno è forte ce la farà”, e penso: “Dio non può farmi questo”. Mentre corro verso la stanza che hanno assegnato a Bruno mi assalgono mille immagini di vita passata, Bruno piccolo, la sua prima fisarmonica, il suo primo giorno di scuola… Bruno è fantastico si sottopone con determinazione alle terapie, ed intanto suona la sua fisarmonica nei corridoi dell’ospedale regalando a tutti momenti emozionanti, “spensierati”. Questa esperienza mi sta donando tanto, trovo la solidarietà degli amici e inaspettatamente trovo nuovi amici e dal passato, per caso, riemergono persone che ho amato e perso di vista ma magicamente sono di nuovo lì pronte, come se tanti anni non fossero mai passati ed allora

mi nutro di loro e ne traggo la forza per continuare. Giorni interminabili si susseguono tutti uguali, Bruno lotta, io con lui, e convivo con il pericolo di perdere, di perderlo. Poi ... uno spiraglio di luce e di nuovo si torna a sperare, trascorrono i mesi… ... uno spiraglio di luce e di nuovo si torna a sperare, trascorrono altri mesi di preghiere e suppliche a DIO… finalmente, siamo fuori pericolo! Bruno è salvo, è guarito!”. Da questa drammatica esperienza di vita, conclusasi grazie a Dio felicemente con la guarigione di Bruno Bressi, il papà di Bruno, Antonio Bressi, di San Floro (Cz), decide di aiutare la ricerca contro la leucemia e coinvolge insieme ai soliti amici l’Associazione di cui è fondatore e presidente, l’ “Associazione Culturale Castellitini”. Insieme decidono che la manifestazione, che tutti gli anni si organizza a favore di tematiche sociali. Quest’anno, il 19 agosto prossimo, sarà a favore della ricerca contro la leucemia, devolvendo il ricavato al reparto di Ematologia pediatrica dell’Università “La Sapienza” di Roma. I fondi saranno raccolti tramite una lotteria nazionale. Ricchissimo il programma della serata del 19 a San Floro: sono previsti ,dalle ore 17, le unità cinofile della Polizia di Stato, i Trampolieri dei Templari, la Banda Musicale di San Rocco di Girifalco, e alle 21, i siparietti del Mago Xavier, il gruppo folk gli “Strinari”, la partecipazione della soprano Marta

Amoroso e del tenore Romolo Tisano, oltre alla attesissima fisarmonica del festeggiato, Bruno Bressi. Con l’aiuto di Dio, la forza di Bruno e il mondo degli amici, si riuscirà combattere questo male. E quando Bruno suonerà nuovamente sul palco della manifestazione, sarà l'estate più bella dei suoi cari. Una bella iniziativa - come riporta il sito Catanzaroinforma.it - che si spera possa raccgliere il maggior numero di partecipanti. Senza dubbio hanno già dato il lori forte contributo Bruno, la sua famiglia e tutti coloro che possono dare una speranza concreta a chi deve ancora vincere la sua battaglia.

TRAFFICO

Nuovi servizi sulla viabilità

S

i è chiusa senza particolari disagi sulle strade e sulle autostrade gestite dall’Anas la domenica che ha preceduto il Ferragosto. Sulla nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria traffico intenso in direzione Sud nella mattinata, ma in netta diminuzione dal primo pomeriggio. La circolazione è rimasta sempre scorrevole grazie ai nuovi km di autostrada e a 124 km consecutivi senza interruzioni da Salerno a Lagonegro Nord. Nessuna attesa segnalata per gli imbarchi verso la Sicilia.Ieri c’è stato come previsto traffico intenso nella mattinata con la ripresa della circolazione dei mezzi pesanti e con gli ultimi spostamenti prima della pausa ferragostana. L'evoluzione

della situazione in tempo reale dell’esodo su tutta la rete viaria nazionale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/tr affico e, grazie all’applicazione “VAI”, su tutti gli smartphone e i tablet (http://www.stradeanas.it/v aiapp). Il servizio di infoviabilità di Anas è presente gratuitamente in “Apple store” e in “Android market – Google Play”. Gli utenti, inoltre, hanno a disposizione la web tv di Anas www.stradeanas.tv, possono seguire @stradeanas su Twitter e chiamare il numero 841.148 per informazioni sull’intera rete Anas e il Numero Verde Anas 800.290.092 dedicato all’A3 SalernoReggio Calabria, per le informazioni sul traffico e per le richieste di assistenza e soccorso.


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT CALABRIA

COSENTINO CHIAMA I TIFOSI CATANZARO Il presidente spera di chiudere la campagna abbonamenti con 2.500 tessere

S

Mirko Bussi

i può considerare terminata la prima parte della preparazione precampionato del Catanzaro. La comitiva giallorossa ha lasciato l’hotel “Uliveto Principessa”, quartier generale dell’Uesse in questa fase del precampionato, per fare così ritorno in città. La squadra ha sostenuto una seduta prettamente atletica, sul rettangolo verde dello stadio “Elvio Guida” di Polistena. Riscaldamento tecnico iniziale agli ordini del tecnico in seconda, Massimo D’Urso, e poi esercizi basati su corsa con variazioni di velocità sotto l’attento sguardo di Rosario Scarfone. Il gruppo s’è allenato al completo. Oggi pomeriggio, la preparazione riprenderà pertanto in sede ed esattamente allo stadio “Ceravolo”. Cozza intanto sta facendo tesoro delle indicazioni raccolte nell’ultimo test disputato contro il Castrovillari sul rettangolo verde dello stadio “Elvio Guida” di Polistena, terminato sul punteggio di due a zero. Il tecnico ha mischiato le carte sia nel primo tempo che nella ripresa. La prima frazione di gioco ha visto le Aquile presentare in avanti Fioretti supportato dal duo Carboni-D’Agostino, mentre a centrocampo sono stati schierati sugli esterni Romeo e Carbonaro con Corso e D’Alessandro che si sono alternati

Il romano Diano vince la prima edizione della Corri Sellia Marina

in cabina di regia. Il pacchetto arretrato è stato composto da Mariotti, Orchi e Papasidero. Prima frazione di gioco piuttosto avara di emozioni, col Catanzaro che ha sbloccato il punteggio al 45’ grazie al diagonale vincente di D’Agostino che, servito da Carbonaro, è entrato in area ed ha battuto l’estremo difensore avversario. Nella ripresa, mister Cozza ha operato nuovi cambi continuando così a provare uomini e schemi. In difesa, Orchi è rimasto perno centrale mentre ai suoi fianchi si sono visti Narducci e Borghetti. Sulla linea mediana, hanno giocato Quadri e Ulloa nel mezzo, e Fiore e Ferraro sulle fasce laterali. In attacco, si è registrato l’ingresso al centro di Marino, con Carboni e D’Agostino confermati tra le linee. Al 5’, è stato proprio il neo entrato Marino a siglare il raddoppio su azione nascente da calcio d’angolo. Nel corso del secondo tempo, sono poi entrati in campo Cannizzaro, Maisto, nuovamente Fioretti e D’Agostino, Squillace e Sirignano. Al 25’, è stato annullato un gol a Fioretti per fuorigioco, mentre Marino ha sfiorato in diverse occasioni la rete del possibile tre a zero. Non hanno preso parte all’amichevole, perché tenuti a riposo precauzionale, Bugatti, Masini e Pisseri. Soddisfatto - si legge su Catanzaroinforma - il tecnico Cozza. «E’ normale che fossimo un

“C

orri Sellia Marina” (la prima edizione di gara podistica su strada aperta a tutte le categorie) si è svolta nella cittadina ionica in provincia di Catanzaro ed ha registrato un’ampia partecipazione di podisti e “maratoneti” d’ogni età. Tra i più “maturi” ed immancabili c’erano Mimmo

La squadra lascia l’Uliveto Principessa e si prepara per la seconda fase del precampionato. Cozza si è detto soddisfatto

Pullano, torinese originario di Taverna reduce dalla maratone di Praga, e Rosalbino Catrambone, reduce da un trekking in Etiopia che ha raggiunto i 4mila metri. Tutti sono arrivati da ogni parte della costa sul lungomare di Sellia Marina da dove è partita la “6 km e 700” metri. La competizione - si legge su Catanzaroinforma - è stata vinta da Alessandro Diano, 29 anni, che, investito del titolo di primo vincitore della CorriSellia Marina, ha commentato: «Un luogo incantevole e meraviglioso. Sono felice di aver partecipato. Ho letto la notizia dell’evento su Internet e mi sono precipitato. Spero che il prossimo anno gli organizzatori possano migliorare alcune piccole disfunzioni e rendere la Corri Sellia Mari-

po’ imballati perché stiamo facendo un lavoro che ci porti al 2 settembre in condizione. Intanto mi interessava vedere alcune cose e devo dire che le ho viste. C’è chi ha giocato di più e chi un po’ di meno, praticamente ho fatto molti cambi». Il presidente Cosentino, dal canto suo, soffermandosi a parlare coi giornalisti, ha dichiarato.

na un appuntamento fisso sulla costa». Romano, figlio di calabresi di Roccabernarda, in vacanza a Torre Melissa, Diano corre per la “Cat Sport Roma”. Caporeparto in un supermercato nei pressi di Monte Mario, ha bruciato il gruppone di comando nel quale erano inseriti moltissimi maratoneti, tra cui Franco Pullano di Sellia Marina, noto per alcune sue singolari performances: in allenamento corre a torso nudo e, raggiungendo dal mare il borgo di Sellia Marina, ne approfitta per fare la spesa e portarsela dietro sempre correndo. Ottime le prestazioni degli altri due maratoneti selliesi: Giuseppe Gravino e Tonino Catania, assidui frequentatori di ogni gara che si svolge in Calabria. Alla gara ha preso

«Manca un tassello alla squadra e prima o poi arriverà. La campagna abbonamenti? Sta procedendo conoltre mille sottoscrizioni. Tuttavia, mi aspetto almeno duemila e cinquecento tessere vendute poiché abbiamo allestito una buonissima squadra. Mancano all’appello ancora i club organizzati e tutti quei supporter che sono ancora in vacanza».

parte anche il magistrato Antonio Battaglia. Secondo e terzo classificato: Antonio Marchese e Stefano De Stefani, il primo iscritto alla società “Hobby Marathon Catanzaro” ed il secondo alla società “Crisal Soverato”. La prima per le donneè stata Maria Rosaria Chiaravalloti (Soverato). Ad organizzare la prima edizione di CorriSelliaMarina: l’ASD Crisal, con la collaborazione della Pro Loco e dell’Avis Sellia Marina, del MotoClub Bulldogs e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. «La manifestazione - spiega l’architetto Giuseppe Madia, uno degli ideatori – è pienamente riuscita con la partecipazione di atleti tesserati FIDAL ed atleti non tesserati, in regola con le norme sanitarie».


8

TRIBUNALE DI CASTROVILLARI Esecuzioni Imm. n. 7/87 R.G.E. G.E. Dr.ssa Francesca Sicilia Professionista Delegato: Dott. Antonio Oriolo Lotto 1: Diritti pari a 1/3 dell'intero fondo rustico non irriguo con destinazione tipicamente agricola ubicato in agro di Cassano allo Ionio alla località Rebecca Fg. 13 p.lla 85 seminativo arb. Classe 3 consistenza ha 01.04.10 Prezzo base: €. 8.250,00 Rilancio: Il rilancio minimo delle offerte è fissato in una somma non superiore al 2% del prezzo indicato Lotto 2: Diritti pari a 1/3 dell'intero fondo rustico non irriguo con destinazione tipicamente agricola ubicato in agro di Cassano allo Ionio alla località Silva Fg. 13 p.lla 114 uliveto Classe 3 consistenza ha 01.81.40 Prezzo base: €. 15.075,00 Rilancio: Il rilancio minimo delle offerte è fissato in una somma non superiore al 2% del prezzo indicato Vendita senza incanto: 09/10/2012 h. 10.00 Vendita con incanto: 09/10/2012 h. 16.30 • Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato:Dott. Antonio Oriolo con studio in Castrovillari (CS) alla Via D. Anselmi , 37 • Presentare le offerte entro h.13.00 del giorno precedente la vendita presso lo studio del Professionista delegato • Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari (CS) alla Via D. Anselmi , 37 ***** Esecuzioni Imm. n. 22/97 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Avv. Stefano Grisolia Lotto Unico: Terreno sito in Castrovillari, sul quale insistono un fabbricato per civile abitazione a due piani ed un magazzino. Prezzo base: €. 113.247,29 Rilancio: € 1.000,00 Vendita senza incanto: 16/10/2012 Vendita con incanto: 26/10/2012 • Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Avv. Stefano Grisolia. • Presentare le offerte entro h. 13.00 dei giorni precedenti le vendite presso lo studio del Professionista delegato Avv. Stefano Grisolia, con studio in Castrovillari, Corso Calabria n. 19. • Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari, Corso Calabria n. 19. Tel. 0981.22848 e fax 0981.489900. ***** Esecuzioni Imm. n. 30/2005 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Dott. Fabio Gioffrè Lotto Uno: Diritti pari ad 1/2 della piena proprietà di un terreno sito in Sant'Agata D'Esaro censito in catasto al fg. 18 p.lla 208 Prezzo base: €. 18.060,00 Lotto Due: Quota i pari ad 1/2 della piena proprietà di un terreno sito in Sant'Agata D'Esaro censito in catasto al fg. 18 p.lla 189 Prezzo base: €. 27.945,00 Lotto Tre: Quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un terreno sito in Sant'Agata D'Esaro censito in catasto al fg. 26 p.lla 191 Prezzo base: €. 8.713,50 Lotto Quattro: Quota i pari ad 1/2 della piena proprietà di un fabbricato sito in Sant'Agata D'Esaro censito in catasto al fg. 19 p.lla 109 sub 2 Prezzo base: €. 19.699,00 Vendita senza incanto: 10/10/2012 Vendita con incanto: 25/10/2012 • Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Dott. Fabio Gioffrè • Presentare le offerte entro h.13:00 dei giorni precedenti le vendite presso lo studio del Professionista delegato Dott. Fabio Gioffrè. • Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari (CS) alla Via XX Settembre 65/a. Tel e fax 0981/26066 e-mail: fabiogff@yahoo.it ***** Esecuzioni Imm. n. 42/05 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Dr. Lucio Gioffrè Lotto Uno: Fabbricato sito in Cassano Allo Ionio, frazione Doria, via Vico III di via Sibari, censito in catasto al fg. 61 p.lla 156 sub 1 Prezzo base: €. 36.896.25 Vendita senza incanto: 10/10/2012 Vendita con incanto: 11/10/2012 • Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Dr. Lucio Gioffrè alla via XX Settembre 65/a - Castrovillari (CS) • Presentare le offerte entro h.13.00 del giorno precedente la vendita presso lo studio del Professionista delegato • Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari (CS) - via XX Settembre 65/a ***** Esecuzioni Imm. n. 80/07 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Dr. Lucio Gioffrè LOTTO 1: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 62; Prezzo a base d'asta €. 279,40 LOTTO 2: quota pari ad 1/2 della piena proprietà di un terreno sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 64; .

Martedì 14 Agosto 2012

Prezzo a base d'asta €. 222,25 LOTTO 5: Appartamento sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 61 sub 3; Prezzo a base d'asta €. 84.709,00 LOTTO 6: Appartamento sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 61 sub 6; Prezzo a base d'asta €. 80.671,00 LOTTO 7: Appartamento sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 61 sub 7 8ex sub 4); Prezzo a base d'asta €. 108.457,87 LOTTO 8: locale ad uso commerciale sito in Morano Calabro, censito in catasto al foglio 61 p.lla 61 sub 8 (ex sub l); Prezzo a base d'asta €. 134.769,00 LOTTO 9: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 7 p.lla 71; Prezzo a base d'asta €. 27.604,00 LOTTO 10: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 7 p.1la 81; Prezzo a base d'asta €. 5.380,00 LOTTO 11: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 7 p.lla 128; Prezzo a base d'asta €. 51.743,00 LOTTO 12: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 7 p.lla 129; Prezzo a base d'asta €. 2.548,00 LOTTO 13: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 13 p.lla 4; Prezzo a base d'asta €. 57.513,00 LOTTO 14: quota pari ad 1/3 della piena proprietà di un terreno sito in Mormanno, censito in catasto al foglio 13 p.lla 14; Prezzo a base d'asta €. 42.639,00 Vendita senza incanto: 11/10/2012 Vendita con incanto: 12/10/2012 • Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Dr. Lucio Gioffrè alla via XX Settembre 65/a - Castrovillari (CS) • Presentare le offerte entro h.13.00 del giorno precedente la vendita presso lo studio del Professionista delegato • Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari (CS) - via XX Settembre 65/a

TRIBUNALE DI CATANZARO Sezione Fallimentare Il Giudice Delegato, Dott.ssa Giovanna Gioia, letta l'istanza della Curatela; ritenuto opportuno dover procedere alla vendita con incanto degli immobili acquisiti all'attivo del fallimento con ulteriore riduzione di ¼ rispetto al prezzo di cui alla precedente vendita di Euro 795.000,00, oltre imposte e accessori di legge; visti gli artt. 576 c.p.c. e 108 legge fallimentare ORDINA la vendita con incanto, in lotto unico, del complesso industriale della Omissis in fallimento, con sede in Catanzaro - Via Lucrezia della Valle - cod. fiscale e partita Omissis, dichiarata fallita con sentenza del 19.07.2007 n. 15/2007, il tutto come descritto nella perizia di stima in atti della procedura concorsuale e consultabile sul sito internet: www.aste.eugenius.net. • Oggetto della vendita è il complesso immobiliare di proprietà della società fallita, composto da un capannone industriale destinato ad attività di officina e magazzino con adiacente edificio a due piani fuori terra destinato ad uffici e con esclusione degli impianti, attrezzature e macchinari destinati all'esercizio dell'attività aziendale, arredi, ecc. oggetto di ulteriore ordinanza di vendita. • L'acquirente si obbligherà a concedere gratuitamente alla curatela fallimentare, per un periodo di almeno dodici mesi salvo ulteriori provvedimenti del Tribunale, l'uso del locale archivio documenti e di una stanza, da individuare successivamente d'intesa tra le parti, nei locali uffici. • La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano attualmente i beni con la precisazione che dalla vendita sono esclusi i beni che, seppure inventariati, saranno oggetto di successiva ordinanza di vendita per come risulta dagli atti del Tribunale. Il Giudice Delegato fissa, all’uopo, l'udienza del 24 Ottobre 2012, ore 9,30. La vendita viene indetta al prezzo base pari a Euro 596.250,00 (cinquecentonovantaseimiladuecentocinquanta/00), oltre imposte e accessori di legge, ed avrà luogo alle condizioni di seguito indicate: • 1. - Le offerte di acquisto dovranno essere depositate in busta chiusa presso la Cancelleria fallimentare del Tribunale di Catanzaro entro le ore 12:00 del giorno 23 Ottobre 2012. • 2 - L'offerta dovrà contenere: • * il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale e/o partita IVA, domicilio dell'offerente, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l'immobile (non sarà possibile intestare l'immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l'offerta), il quale dovrà presentarsi all'udienza fissata per la vendita. Qualora l'offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l'atto di nomina che giustifichi i poteri; • * l'indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo base sopra indicato, a pena di esclusione; • * l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; • * il termine di versamento del saldo prezzo (non superiore a 60 giorni), nonché gli ulteriori

oneri, diritti e spese dovuti in conseguenza del trasferimento; in mancanza dell'indicazione del termine di pagamento, si intenderà che l'integrale pagamento del prezzo e degli altri oneri, diritti e spese dovrà essere eseguito entro 60 giorni dalla data di aggiudicazione. • 3. - All'offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell'offerente, nonché n. 01 assegno circolare, non trasferibile, intestato a "Fallimento Omissis", per un importo pari al 10% del prezzo base d'asta, a titolo di cauzione, che sarà trattenuto in caso di rifiuto dell'acquisto ossia in caso di mancato versamento del saldo dopo l'avvenuta aggiudicazione. In caso di mancata aggiudicazione, gli assegni saranno restituiti immediatamente dopo la gara salvo che gli offerenti abbiano omesso di partecipare all'incanto senza documentato e giustificato motivo. In tal caso la cauzione sarà restituita solo nella misura dei 9/10. • 4. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori ad Euro 60.000,00; • 5. - La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; la vendita è a corpo e non a misura ed eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo con la conseguenza che l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere, ad esempio quelli urbanistici o derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento alle leggi vigenti, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a cura dell'aggiudicatario. La proprietà, il possesso ed il godimento del bene saranno a favore ed a carico dell'aggiudicatario, dalla data del decreto di trasferimento, che sarà emesso dopo il versamento dell'intero prezzo e dell'importo delle spese, diritti ed oneri conseguenti al trasferimento. Le spese di trasferimento sono a carico dell'aggiudicatario, così come le cancellazioni delle ipoteche, dei pignoramenti, della sentenza dichiarativa di fallimento, nonché la voltura catastale degli immobili aggiudicati saranno effettuate a cura ed a spese dell'acquirente. • 6. - Lo svolgimento dell'incanto è regolato dalle disposizioni contenute nell'art. 581 c.p.c. L'aggiudicazione è soggetta all'aumento di 1/5 di cui all'art. 584 c.p.c. • Il presente avviso di vendita sarà pubblicato, in giorni non festivi, secondo le modalità di legge: • * sul sito www.aste.eugenius.it dove risulta anche inserita la perizia di stima redatta dal tecnico Ing. Bitonti; • * pubblicata, per estratto, sul quotidiano "Il Domani della Calabria"; • * affisso all'albo del Tribunale di Catanzaro. • Per qualsiasi altra informazione è possibile contattare la Curatela fallimentare al n. 0961/772121 e/o la Cancelleria fallimentare del Tribunale di Catanzaro. Catanzaro, il 26 Giugno 2012 Il Giudice Delegato Dott.ssa Giovanna Gioia ***** Sezione Fallimentare Fallimento n. 15/2007 del 19.07.2007 Società Omissis con sede in Via Lucrezia della Valle 38/A Giudice Delegato: Dott. Gioia Giovanna Curatore Fallimentare: Dott. Brescia Gennaro INVITO A PRESENTARE OFFERTE IRREVOCABILI DI ACQUISTO IN BUSTA CHIUSA II Curatore fallimentare Dott. Gennaro Brescia con studio in Catanzaro, Via De Rada, 8 - tel. 0961/772121, E-mail genbre@thebrain.net, rende noto che sono posti in vendita, come da autorizzazione del Sig. Giudice Delegato, Dott.ssa Giovanna Gioia, con provvedimento emesso in data 15.05.12, i beni appartenenti al complesso aziendale di proprietà della società fallita Omissis, alle condizioni indicate in calce. BENI OGGETTO DI VENDITA: Lotto unico - Macchine e attrezzature, mezzi di trasporto, carrelli elevatori, ecc, arredi e attrezzatura varia minuta, materiali di magazzino, ecc. come da perizia estimativa al quale si rimanda redatta dal tecnico nominato Arch. Persampieri disponibile in visione presso la stessa Cancelleria fallimentare e lo studio del curatore. • Gli Organi della procedura intendono ricevere e vagliare offerte di acquisto riferiti ai beni mobili (Macchine e attrezzature, mezzi di trasporto, carrelli elevatori, ecc., arredi e attrezzatura varia minuta, materiali di magazzino, ecc.) meglio descritti nella relazione estimativa e pertanto gli, eventuali, interessati sono invitati a presentare offerta irrevocabile per l'acquisto dei beni indicati in precedenza secondo le seguenti CONDIZIONI DI VENDITA • 1. - La vendita dei beni mobili come sopra descritti e meglio indicati nella perizia estimativa in atti della procedura avviene nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e senza alcuna garanzia per vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, od oneri di qualsiasi genere, al prezzo base determinato a corpo e non a misura, con ulteriore riduzione di ¼ rispetto al prezzo di cui alla precedente vendita di Euro 34.247,30, oltre imposte e ac-

Info - 0961.023931

cessori di legge, • Lotto unico - prezzo base pari a Euro 25.685,48 (venticinquemilaseicentottantacinque/48), oltre imposte di legge con pagamento entro 60 gg. dall'eventuale aggiudicazione. • L'aggiudicatario rinuncia a far valere in futuro nei confronti della procedura, qualsiasi eccezione e/o pretesa e/o richiesta e/o contestazione in ordine allo stato dei beni mobili. • 2. - La dichiarazione di offerta, che costituisce a tutti gli effetti proposta di acquisto irrevocabile valida a tutto il 24 Ottobre 2012, dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 12 del giorno 23 Ottobre 2012, in busta chiusa riportante all'esterno la dicitura "fallimento Omissis - offerta Irrevocabile d'acquisto dei beni mobili di proprietà Omissis" presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Catanzaro - Via Argento -Catanzaro. • 3. - La dichiarazione di offerta dovrà contenere, a pena di inammissibilità, i seguenti elementi: • * esatta identificazione dell'offerente; • * dichiarazione espressa di accettazione dei beni mobili posti in vendita come visti e piaciuti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come descritti nella richiamata consulenza tecnica; • * prezzo offerta per l'acquisto dei beni mobili di cui al lotto unico precedente, per un importo non inferiore a quello indicato a corpo di Euro 25.685,48 (venticinquemilaseicentottantacinque/48), oltre imposte di legge, spese di trasferimento e tempi di pagamento; la durata della validità della proposta irrevocabile di acquisto a tutto il 24/10/2012; • * assegno circolare NT intestato al Fallimento Omissis, per una somma pari al 10% del prezzo offerto per l'acquisto dei beni mobili, a titolo di deposito cauzionale da imputare in conto prezzo in caso di accettazione dell'offerta, e che sarà incamerato a titolo di penale in caso di successivo mancato versamento del saldo del prezzo entro il termine concordato o di rinuncia all'acquisto. • 4. - L'apertura delle buste con le offerte avverrà il giorno 24 Ottobre 2012 con inizio alle ore 12 alla presenza del Giudice Delegato alla procedura. • 5. - Avvenuta l'apertura delle buste, in presenza di più offerte di importo pari o superiore ad Euro 25.685,48 (venticinquemilaseicentottantacinque/48 sarà dato corso ad una gara informale tra tutti gli offerenti presenti, ovvero loro rappresentanti muniti di procura, che avrà come prezzo base il più alto proposto, con offerte in aumento non inferiori pari al 5 % del prezzo base. • 6. - L'aggiudicazione avverrà in favore del soggetto che avrà formulato l'offerta migliore. Per offerta migliore si intenderà quella con prezzo più alto o con termini di pagamento inferiori rispetto alla proposta irrevocabile formulata. Agli offerenti la cui proposta non troverà accoglimento verrà ordinata la restituzione della cauzione infruttifera. • 7. - Entro il termine di giorni sessanta dalla aggiudicazione definitiva, che avverrà su provvedimento del G.D., l'aggiudicatario dovrà provvedere al saldo del prezzo, dedotta la cauzione, mediante assegno circolare N.T. intestato alla procedura da depositare presso la Cancelleria fallimentare. • 8. - L'atto definitivo di trasferimento dei beni mobili posti in vendita, verrà stipulato da parte della curatela entro 30 giorni dal versamento del saldo. Nel caso in cui l'offerente non provveda al versamento del salde del prezzo nei termini di cui sopra, il deposito cauzionale e quanto versato non verrà restituito ma sarà incamerato a titolo di penale. • 9. La vendita è soggetta a Iva 20%, mentre sono a carico dell'aggiudicatario tutti gli oneri di vendita e le spese relative alla vendita, al passaggio di proprietà, nonché tutte le altre spese necessarie che resteranno espressamente a carico dell'acquirente. • Resta ferma la facoltà a favore della procedura di adottare fino al momento dell'atto provvedimenti di sospensione della vendita quali quelli di cui agli articoli 107 e 108 L.F. • La perizia del perito estimatore nominato è disponibile presso lo Studio del Curatore e presso la Cancelleria del Tribunale. • Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Curatore: • Dott. Gennaro Brescia • Via De Rada, 8 - 88100 Catanzaro • Tel. - Fax 0961/772121, e-mail genbre@thebrain.net Catanzaro, 26 Giugno 2012 II Curatore Dott. Gennaro Brescia

TRIBUNALE DI CROTONE Esecuzioni Imm. n. 81/94 R.G.E. G.E.: Dr. Francesco Murgo Complesso produttivo sito in Isola Capo Rizzuto, Loc. Anastasi , - Foglio 29 part. 214 esteso per HA 2.56.64 Lotto Due: Superficie complessiva Ha 0.75.00 circa così costituita: a.fabbricato per civile abitazione b. suolo malmesso mq. 6.912 circa Prezzo base: €. 44.226,00 Rilancio minimo: €. 1.000,00 Vendita con incanto: 31/10/2012 • Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone • Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita • Per maggiori informazioni rivolgersi al Custode Giudiziario Avv.Rosa Ciliberto . Tel. 347.0720201, o consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it.


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport

9

SPORT CALABRIA

SARNO-CERAVOLO: SI VOLA

REGGINA Esordio ufficiale vincente per gli amaranto in Coppa Italia contro la Nocerina

R

Mirko Bussi

itmo, organizzazione e buoni fraseggi. Manca la continuità nell’arco dei 90’, ma siamo ancora a metà agosto e non si può certo chiedere la luna. La Reggina non delude al debutto ufficiale, liquida la Nocerina grazie a un gol di Ceravolo nel primo tempo e si guadagna l’accesso al terzo turno di Coppa Italia. Mister Dionigi, applaudito dalla Sud a inizio gara, aveva chiesto progressi alla sua squadra, ed è stato accontentato. Dopo un mese di “martellamento” tra Sant’Agata e Spoleto, la compagine amaranto inizia ad assumere la fisionomia voluta dal suo tecnico. Che dovrà ancora lavorarci tanto, anche perché gli avversari che la Reggina incontrerà in campionato avranno un altro spessore. Ma la strada tracciata sembra buona. Spetta anche alla società percorrerla nella giusta direzione, innalzando – e non depauperando – la qualità dell’organico. SARNO IN CATTEDRA Quella qualità che, in questo momento, risponde senza dubbio al nome di Vincenzino Sarno. È lui - come si legge nel commentodi TuttoReggina - il “tedoforo” della squadra, colui che accende la luce, con idee e tecnica. Dionigi lo piazza sulla trequarti per sprigionarne la fantasia. È dunque il 3-4-1-2 il modulo scelto. Davanti al portiere Facchin, c’è il trio formato da Adejo, Freddi ed Ely, con l’italo-brasiliano chiamato in causa all’ultimo minuto per il forfait di D’Alessandro. Quest’ultimo, era a sua volta il candidato a sostituire Rizzato, messo

ko da un virus. A sinistra viene dunque adattato Di Bari, mentre a destra è confermato Melara. Confermata, rispetto all’amichevole col Catania, anche la coppia mediana Rizzo-Barillà. In attacco, Ceravolo e Comi. Quest’ultimo dimostra subito di vedere la porta, liberandosi al tiro da fuori area: manca solo la mira. Al 19’ è ancora protagonista il centravanti scuola Toro, che sfugge alla difesa ospite e prova a servire Ceravolo, solo soletto in area: Andjelkovic si rifugia in angolo. Aumenta il volume di gioco della Reggina, che ci prova dalle fasce, con le incursioni di Melara e Di Bari, bravo ad applicarsi in un ruolo per lui inedito; ma ci prova anche con le soluzioni dalla distanza e da calcio piazzato, come nei tentativi di Ely al 23’ (staffilata da fuori area) e al 25’ (inzuccata su angolo). Poi sale in cattedra Sarno, che al 28’ delizia il pubblico reggino con una giocata d’alta classe, confezionando un assist di platino per Ceravolo. E l’attaccante di Locri non si fa pregare: 1-0. L'ex Lanciano cerca poi la marcatura personale con una conclusione al volo dal limite: palla alta. Ma arrivano applausi. GESTIONE Poca roba la Nocerina davanti. Eccetto una flebile reazione dopo lo svantaggio, e un tentativo a giro di Mazzeo a inizio ripresa, i molossi non riescono a mettere i padroni di casa sulle corde. La squadra di Dionigi può dunque gestire il vantaggio e cercare il raddoppio che metterebbe in ghiaccio il match. Lo fa con il solito Sarno, che triangola in grande stile con Ceravolo e prova la botta dal limite, Russo non si fa sorprendere.

Il folletto campano fa ammattire la difesa molossa, riesce a dialogare coi compagni anche nello stretto e obbliga gli avversari a usare le dure. Peccato solo che, per un soffio, non riesca a piazzarla nel sette da calcio piazzato. I ritmi inevitabilmente calano, Dionigi inserisce Bombagi per Comi, e poi Baiocco e Hetemaj rispettivamente al

posto di Facchin (ko dopo uno scontro di gioco) e Sarno. GLI APPLAUSI PIU CHE MERITATI Ed è standing-ovation per il “Maradonino”, messo nel dimenticatoio e poi spedito al Lanciano la passata stagione. Al 78’ è Di Bari a sfiorare il raddoppio, spedendo a lato in corsa da ottima posizione, su

assist di Ceravolo. Mentre all’82’, Gavilan trova l’inzuccata vincente su cross di Mazzeo: il gol dello spagnolo è però annullato per fuorigioco. Solo un brivido. Ma la Reggina può proseguire il suo cammino in Tim Cup: al terzo turno, dovrà vedersela col Modena al “Braglia”. Dejà vù.

PROVA DI FORZA

CROTONE Battuto in pieno recupero il Lanciano

L

a prima gara ufficiale dell’anno - valida per il secondo turno di Coppa Italia - mette in mostra un Crotone bello e caparbio. La squadra di Massimo Drago, infatti, batte una Virtus Lanciano andata in vantaggio dopo 4 minuti di gioco con un colpo di testa di Testardi che sorprende la difesa non incolpevole. La squadra rossoblù ha saputo reagire e recuperare evidenziando già ottimi meccanismi nella fase di attacco, mentre c’è da migliorare qualcosa i difesa. Il Crotone non si scompone, assorbe il colpo e comincia a macinare gioco con Galardo a dettare i tempi e Matute e Migliore a affondare sulle fasce insieme a De Giorgio e Ciano che sembrano a tratti incontenibili. Tanti fraseggi, tanto possesso palla, ma anche tanta difficoltà a superare la difesa schierata della squadra di Gautieri. Pettinari e Calil, chiamati a finalizzare le azioni restano impigliati nella ragnatela difensiva degli abruzzesi

dove anche i centrocampisti arretrano per intasare gli spazi del Crotone. La squadra di casa, sospinta da un buon numero di supporter sfonda soprattutto sulla sinistra con Migliore e De Giorgio Proprio quest'ultimo, al 16°, si guadagna un calcio di rigore subedo un fallo di volpe. Dal dischetto trasforma Caetano Calil. Il Crotone continua a spingere alla ricerca del gol, ma nonostante il gran costrutto con un notevole impegno fisico, non riesce mai ad impensierire Aridità. La spinta della squadra di casa continua anche nella ripresa, ma serve una magia di Ciano su calcio di punizione per effettuare il sorpasso: all'11° il giovane talento scuola Napoli dalla destra fa partire una parabola che lascia di stucco il portiere ospite. Col gol del 2-1 il Crotone sembrerebbe aver dato la svolta alla gara, ma un errore difensivo, due minuti dopo lascia campo libero a Testardi il cui tiro viene respinto da Concetti,

sulla palla si avventa Falcone e insacca il gol del pareggio abruzzese. Il Crotone questa volta accusa il colpo. Si butta in avanti disordinatamente e si scopre al contropiede della Virtus Lanciano. Concetti un paio di volte è chiamato agli straordinari, in altre occasioni sprecano gli avanti abruzzesi. Drago allora cambia inserendo Gabionetta al posto di Pettinari. Il brasiliano comincia subito a far impazzire Mammarella e per due volte va sul fondo, ma non trova nessuno per il tap-in. Il Crotone, dopo aver rifiatato, riprende a macinare gioco spinto da Galardo e Eramo. Entra anche Torromino a dare più peso all’attacco. . La partita sembra indirizzarsi verso i supplementari quando al terzo minuto di recupero su un traversone in area dalla sinistra di Migliore, alle spalle dei difensori ospiti sbuca Mirko Eramo che al volo mette sotto l’incrocio. Avanti con il prossimo ostacolo. Bisogna far visita al Cesena.


10 il Domani dello Sport

Martedì 14 Agosto 2012

SPORT NAZIONALE

DE LAURENTIIS È FURIOSO MA NON CE L’HA CON LA JUVE

NAPOLI Il presidente intervistato sull’aereo che ha riportato la squadra a casa

E’

Giuseppe Mosca

un De Laurentiis furioso quello intervistato da Corriere dello Sport e Gazzetta dello Sport dopo la sconfitta in Supercoppa italiana contro la Juventus, con le espulsioni di Pandev e Zuniga. «Io il prossimo anno, ove mai dovessi conquistarne il diritto, non parteciperei alla Supercoppa», afferma sulle colonne del Corriere dello sport. Subito dopo il match - racconta De Laurentiis - «ho invitato i ragazzi, abbiamo aperto settenove bottiglie di champagne e li ho spinti a sorridere. Mi sono permesso di riconoscere un premio di 20 mila euro a testa e ho chiesto loro di dimenticare: fate conto che siamo andati a fare una scampagnata». Nell’intervista alla Gazzetta, il presidente partenopeo sottolinea di non avercela con la Juventus («grande squadra fatta di grandi giocatori») ma parla di una Lega «che vive ancora dell’incapacità di rigenerarsi in modo efficiente e moderno».

Ad ogni giocatore De Laurentiis ha riconosciuto il premio pattuito in caso di vittoria: 20mila euro ad ognuno di loro!

«È inaccettabile la seconda ammonizione di Zuniga», continua Aurelio De Laurentiis, che si chiede, ironico, «da chi ha preso lezioni di lingua macedone il guardalinee che ha fatto espellere Pandev, visto che il giocatore si è rivolto a lui nella propria lingua». Cosa ha lasciato questa sconfitta? «Proprio un bel niente risponde al cronista -, perchè

questa Supercoppa italiana non vale niente per come è organizzata. Rimane l’amarezza, quella sì, di aver perso una buona occasione per esportare un’immagine inappuntabile del nostro calcio all’estero». «E per tutto questo ci sono due responsabili: la Lega e Mazzoleni, il cui comportamento non ha fatto bene al nostro calcio». conclude.

Il presidente ha brindato con la squadra stappando 9 bottiglie di Champagne e portandola in discoteca

E Del Piero ha esultato davanti alla Tv

«S

abato ho viaggiato nel tempo. Prima sono tornato un tifoso della Juventus, ‘soltanto’ un tifoso, come ero vent’anni fa. E da tifoso ho assistito ad una grande partita, ho esultato davanti alla tv per l’emozionante esito dei supplementari dopo la rimonta nei tempi regolamentari». Sul suo sito ufficiale Alessandro Del Piero festeggia così la vittoria della Juve nella finale di Supercoppa italiana. «Il risultato assume maggior importanza alla luce del valore dell’avversario, il Napoli, che ha meritato di arrivare fino a Pechino, e sarà certamente protagonista nel campionato che sta per iniziare - aggiunge l’ex capitano bianconero -. Poi il viaggio nel tempo è proseguito. E a riportarmi avanti di 20 anni, con tutto l’orgoglio di quello che in questo ventennio in bianconero sono e siamo riusciti a fare, sono state le parole che ha scritto sulla sua pagina Facebook Gigi Buffon. Non avevo bisogno di conferme: il rapporto che ho costruito con i miei compagni di squadra è una delle cose di cui vado più orgoglioso, e ne sono sempre stato consapevole. Ma la dedica di un amico come Gigi, di uno sincero come lui, mi ha veramente sorpreso ed emozionato, al termine della prima finale senza di me dopo tanti anni. Grazie Gigi - conclude Del Piero -, sono felice che sia stato tu ad alzare la Coppa, frutto di quello scudetto che abbiamo tanto sognato e sudato, di quell’abbraccio nello spogliatoio a Trieste senza riuscire a dirsi una parola. Sono sicuro che non sarà l’ultima Coppa che alzerai».


Martedì 14 Agosto 2012

il Domani dello Sport

11

SPORT NAZIONALE

IL CT: «IL CALCIO PRENDA ESEMPIO DALLE OLIMPIADI» LA POLEMICA Prandelli prende spunto dalla Supercoppa per contestare il sistema

«Z

Carlo Liguori

eman ha detto che un tecnico sospeso per tre mesi non dovrebbe allenare? Per me già una squalifica di 10 mesi è abbastanza pesante, non vedo perché uno non possa allenare». È quanto ha dichiarato Cesare Prandelli commentando la dichiarazione del tecnico boemo (che peraltro non ha mai nominato Antonio Conte), secondo il quale un allenatore sospeso come minimo per tre mesi non dovrebbe svolgere regolarmente il proprio lavoro. «Già non andare in panchina lo trovo penalizzante per chi fa questo mestiere - ha dichiarato ancora il commissario tecnico della Nazionale - credo che sia difficile allenare così. Quanto alle sentenze, aspettiamo la fine, in queste settimane sono stati sovvertiti molti pronostici».

E’ morto Giuseppe Valeri coprodusse film come L’allenatore nel Pallone

E’

morto a 78 anni nell'Ospedale di San Benedetto del Tronto, dove era ricoverato, Giuseppe Valeri, ex vice presidente della Sambenedettese Calcio, dagli anni Settanta fino al campionato 1985-'86. I funerali si svolgeranno domani mattina nella Chiesa di San Filippo Neri a San Benedetto. Valeri aveva cominciato come speaker radiofonico e cronista sportivo, la passione per la Samb gli era stata trasmessa dal suocero Nicola Barra, gi… consigliere del club negli anni Cinquanta. Poi aveva fondato Tvp, la terza emittente televisiva privata italiana nata negli anni Settanta, e la società Videofilm Vck. Ha coprodotto i film 'L'Allenatore nel Pallonè e 'Mezzo destro e mezzo sinistro.

Prandelli: «Già 10 mesi sono una condanna molto dura se poi non si può neanche allenare la squadra sul campo...» «Da parte di tutti, a partire dalla gente, c'è voglia di iniziare in modo pulito. La giustizia sportiva deve giudicare in breve tempo e può creare qualche squilibrio, ma le sentenze vanno sempre rispettate», ha sottolineato il ct. Cesare Prandelli è rimasto molto deluso dalle polemiche scaturite durante e soprattutto dopo la finale di Supercoppa italiana tra Juventus e Napoli, giocata sabato scorso a Pechino. E invita tutti a prendere da esempio il fair play degli atleti olimpici. «Ho visto alle Olimpiadi accettare da grandi atleti le sconfitte nel modo giusto - ha detto Ecco noi dovremmo imitare e seguire questi atleti. Ci possono essere momenti e occasioni per fare rimostranze, ma mai bisognerebbe mancare di rispetto nei confronti degli avversari, di chi ospita un evento, di chi assiste a questo. Dobbiamo avere la forza di cambiare». E ha concluso: «Prendete la cerimonia di

chiusura di ieri sera, è stata una festa, lo sport dovrebbe sempre trasmettere festa e avere la forza di accettare qualsiasi risultato, avere rispetto e abbracciare sempre i vincitori». Prandelli è tornato ancora una volta a difendere Leonardo Bonucci dopo le ultime sentenze del processo di Calcioscommesse. «Bonucci è stato assolto? Lui però è stato 'condannatò per tutta l'estate». A differenza di Domenico Criscito, il difensore che dovette lasciare il ritiro azzurro pre-Europei perchè raggiunto da un avviso di garanzia, e che per questo non ha partecipato all'avventura continentale, Bonucci è stato tra i protagonisti di Euro 2012. «Mi continuate a chiedere di quest'argomento - ha proseguito il ct azzurro - la differenza è che Criscito ha avuto un avviso di garanzia e non ha ancora risolto la sua questione, Bonucci non ha ricevuto avvisi ed è stato assolto. In ogni caso, io dico e ribadisco che, concluso tutto, ogni giocatore sarà esclusivamente valutato dal punto di vista tecnico. Se ho più sentito Criscito? No, anche perchè ho avuto qualche disavventura con i miei due telefonini». Sempre a proposito di Conte è intervenuto l’amministratore delegato bianconero Marotta che ha criticato le dichiarazioni di Zeman in proposito all’op-

purtunità che un tecnico squalificato possa lavorare con la squadra. «Anche se non ha mai menzionato Conte, il riferimento di Zeman era chiaro. O la sua era una boutade, o è stato inopportuno, perchè parla di un collega condannato per omessa denuncia e non illecito. Il regolamento dice che può andare in panchina. Zeman aveva già parlato degli scudetti della Juventus e il fatto è ancora più grave perché alimenta tensioni». Beppe Marotta ha parlato dai microfoni di Sky, rispondendo così al tecnico della Roma, secondo il quale chi è squalificato per un lungo periodo non dovrebbe neppure allenare. «Di lui mi ricordo ancora il maggio 2005 - aggiunge Marotta - quando negli ultimi dieci minuti di Lecce-Parma seguì la partita con le spalle girate al campo. Devo ancora capire quel gesto: dovrebbe spiegarlo invece di interessarsi delle vicende che non lo riguardano».

Marotta: «Zeman deve pensare che dicendo queste cose alimenta la tensione. Non pensasse ai fatti della Juventus che non lo riguardano»


12 il Domani dello Sport MartedĂŹ 14 Agosto 2012

a cura della redazione di

GIOCHI & SCOMMESSE


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport 13

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

USA Major League Il pronostico di TS

IL TURNO SUCCESSIVO (25ª GIORNATA) Columbus - Los Angeles 16-08 Toronto - Portland “ “ Vancouver - Dallas “ “ Seattle - Vancouver 18-08 Toronto - Kansas City “ “ Chicago - New England 19-08 Colorado - Chivas “ “ Montreal - San Jose “ “ Salt Lake - Dallas “ “

Columbus-Los Angeles

X2

Toronto-Kansas City

X2

Toronto-Portland

1

Montreal-San Jose

Over

La possibile sorpresa Salt Lake-Dallas

1

36

28 LOS ANGELES

COLUMBUS

2-0 ▲ 1-2 ▼ 0-2 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-1 ▼ . . Rin. .

SALT LAKE MONTREAL KANSAS CITY UNITED KANSAS CITY UNITED LOS ANGELES HOUSTON TORONTO

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

SAN JOSE KANSAS CITY SALT LAKE NEW YORK HOUSTON CHICAGO SEATTLE VANCOUVER UNITED LOS ANGELES MONTREAL COLUMBUS DALLAS CHIVAS COLORADO NEW ENGLAND PHILADELPHIA PORTLAND TORONTO

47 43 42 41 40 38 37 37 36 36 33 28 26 26 25 23 23 20 19

14 13 13 12 11 11 10 10 11 11 10 8 6 7 8 6 7 5 5

47 30 36 40 35 28 32 28 36 43 36 20 29 14 31 26 23 20 25

24 24 25 24 24 23 23 24 22 25 26 20 25 21 24 23 21 22 22

5 4 3 5 7 5 7 7 3 3 3 4 8 5 1 5 2 5 4

5 7 9 7 6 7 6 7 8 11 13 8 11 9 15 12 12 12 13

PHILADELPHIA VANCOUVER NEW ENGLAND COLORADO HOUSTON CHICAGO PORTLAND KANSAS CITY COLUMBUS

0-3 ▼ 3-2 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-2 ▼ 1-2 ▼ . . Rin. .

SALT LAKE LOS ANGELES CHIVAS DALLAS CHIVAS DALLAS TORONTO NEW YORK VANCOUVER

IN CASA V N P

29 22 30 34 27 25 24 29 29 39 43 21 34 25 35 29 27 37 40

8 7 9 8 8 7 7 7 8 5 8 5 5 3 6 5 5 5 3

3 2 1 3 3 2 1 4 2 1 2 1 6 2 1 3 1 3 2

20

19 PORTLAND

TORONTO

5-3 ▲ 2-2 = 3-1 ▲ 1-0 ▲ 0-4 ▼ 4-0 ▲ . . .

PORTLAND VANCOUVER CHIVAS DALLAS SEATTLE CHIVAS COLUMBUS DALLAS VANCOUVER

Classifica

RETI F S

1 3 3 0 0 2 3 1 1 5 3 3 3 7 5 4 5 4 6

28 14 23 24 21 15 16 19 24 19 25 12 17 6 21 16 17 18 11

14 8 12 10 7 10 7 12 9 16 17 11 13 15 13 11 13 17 18

VANCOUVER

0-3 ▼ 3-5 ▼ 0-1 ▼ 0-5 ▼ 0-1 ▼ 1-1 = . . .

TORONTO CHICAGO LOS ANGELES SAN JOSE SALT LAKE SALT LAKE DALLAS SEATTLE PORTLAND

V

FUORI N P

6 6 4 4 3 4 3 3 3 6 2 3 1 4 2 1 2 0 2

RETI F S

REGOLAMENTO

Statistiche

La vincente del 2 4 19 15 campionato accede 2 4 16 14 alla Champions 2 6 13 18 League Concacaf. 2 7 16 24 Le prime 3 di ogni 4 6 14 20 Conference 3 5 13 15 accedono ai play-off per il titolo. 6 3 16 17 La 4ª e la 5ª delle 3 6 9 17 due Conference 1 7 12 20 disputeranno tra 2 6 24 23 loro un preliminare, 1 10 11 26 in gara unica, 3 5 8 10 per stabilire le altre 2 8 12 21 2 squadre che 3 2 8 10 disputeranno i play0 10 10 22 off. In caso di arrivo 2 8 10 18 a pari punti si tiene 1 7 6 14 conto del maggior 2 8 2 20 numero di vittorie 2 7 14 22

«OVER»

2-1 ▲ 1-2 ▼ 5-0 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ . . .

COLORADO SAN JOSE PORTLAND LOS ANGELES PORTLAND COLORADO VANCOUVER SALT LAKE LOS ANGELES

14 (8-6) 13 (5-8) 13 (10-3) 13 (7-6) 12 (5-7) 12 (4-8) 12 (6-6) 12 (6-6) 12 (8-4) 12 (5-7) 11 (7-4) 11 (5-6)

San Jose Los Angeles Montreal Colorado Salt Lake Toronto Dallas Houston New England New York United Vancouver

26

37 DALLAS 2-3 ▼ 0-1 ▼ 2-2 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-1 ▲ . . .

«UNDER» Chivas Columbus Dallas Kansas City Chicago Houston New York Salt Lake Seattle Vancouver New England Portland

17 (7-10) 16 (8-8) 16 (9-7) 14 (8-6) 13 (7-6) 13 (5-8) 12 (4-8) 12 (7-5) 12 (5-7) 12 (5-7) 12 (6-6) 12 (7-5)

«GOAL»

37

37 VANCOUVER

SEATTLE SALT LAKE COLORADO NEW YORK COLORADO LOS ANGELES SAN JOSE VANCOUVER CHIVAS DALLAS

0-0 = 2-1 ▲ 2-2 = 2-1 ▲ 4-0 ▲ 1-2 ▼ . . .

43

19 KANSAS CITY

TORONTO

2-3 ▼ 0-1 ▼ 2-2 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-1 ▲ . . .

TORONTO CHICAGO LOS ANGELES SAN JOSE SALT LAKE SALT LAKE DALLAS SEATTLE PORTLAND

PHILADELPHIA VANCOUVER NEW ENGLAND COLORADO HOUSTON CHICAGO PORTLAND KANSAS CITY COLUMBUS

0-3 ▼ 3-2 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-2 ▼ 1-2 ▼ . . Rin. .

COLUMBUS HOUSTON NEW ENGLAND COLUMBUS NEW ENGLAND UNITED TORONTO NEW YORK TORONTO

CHICAGO

2-0 ▲ 1-2 ▼ 0-0 = 1-2 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

LOS ANGELES VANCOUVER NEW YORK SAN JOSE TORONTO PHILADELPHIA NEW ENGLAND UNITED HOUSTON

San Jose Dallas Montreal Los Angeles New York Chicago Vancouver Colorado Seattle Toronto Houston New England

38 NEW ENGLAND 23 0-2 ▼ 1-0 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 3-1 ▲ . . .

0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-0 = 1-2 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ . . .

TORONTO MONTREAL KANSAS CITY PHILADELPHIA KANSAS CITY MONTREAL CHICAGO COLUMBUS CHIVAS

18 (9-9) 17 (7-10) 16 (10-6) 15 (8-7) 15 (6-9) 14 (7-7) 13 (8-5) 12 (6-6) 12 (3-9) 12 (5-7) 11 (5-6) 11 (5-6)

«NO GOAL»

26

25 CHIVAS

COLORADO

1-2 ▼ 1-2 ▼ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 1-0 ▲ 2-3 ▼ . . .

DALLAS TORONTO SALT LAKE SEATTLE SALT LAKE DALLAS CHIVAS SAN JOSE PORTLAND

DALLAS VANCOUVER PORTLAND LOS ANGELES PORTLAND LOS ANGELES COLORADO SEATTLE NEW ENGLAND

0-0 = 0-0 = 1-0 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ 0-4 ▼ . . .

47

33 SAN JOSE

MONTREAL PHILADELPHIA NEW ENGLAND HOUSTON NEW YORK PHILADELPHIA NEW ENGLAND SAN JOSE UNITED COLUMBUS

1-2 ▼ 2-1 ▲ 0-3 ▼ 3-1 ▲ 2-0 ▲ 1-0 ▲ . . .

DALLAS SALT LAKE DALLAS VANCOUVER CHICAGO SEATTLE MONTREAL COLORADO CHIVAS

0-0 5-0 2-1 1-2 1-1 2-1

SALT LAKE

=

PORTLAND SAN JOSE COLORADO VANCOUVER COLORADO VANCOUVER DALLAS PHILADELPHIA UNITED

▲ ▲ ▼ = ▲ . . .

I 10 numeri più frequenti

I 10 numeri più in ritardo 16 47 12 62 71 27 34 64 56 17 Rit. 89

63

17 8 Rit. 75

67

57

57

43

41

36

21 71 76 52 45

3

2 11

62

45

42

45

35

60

50

48

9

23 52 29 55

53

49

43 11 Rit. 68

62

61

52

15 31 81 46 64 Rit. 109 78

56

65

58

8

58 17 40 50 78

9 53

55

54

41

51

46

45

49 44

47

40 44 35

71 16 22 56 26 58 81 76 62 37 Rit. 100 73

70

69

68

36 4

30

7

47 44 15 52 20 60

47

42

42

Rit. 80

59

61 40

38 37

37 37

36 36

34 36

47 51 32 38 57 70 74 77 82 10 Rit. 88

70

56

55

44

44

43

43

42

41

19 34 15 43 35 86 51 50 24 6 Rit. 93

83

73

56

44

42

40

38

36

34

50 88 39 26 52 82 12 53 29 14 Rit. 70

63

45

42

41

33 38 75

6

3

48 66 39 83 13

56

52

49

42

19 83 55 31 35

3

45 21 65 43

45

43

Rit. 85

64 63

Rit. 109 81

58 9 Rit.

8

5

(9-5) (8-6) (7-7) (6-7) (6-6) (5-7) (7-5) (5-6) (3-8) (8-3) (5-6) (4-7)

58 72

57

57

40

37 41 42

36 41 39

34 40 37

89 13 17 36 61 66 71 5 5

4

4

4

4

4

4

3

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

I 10 numeri più in ritardo

14 20 51 57 13 23 35 46 65 75 Freq. 20

14

14

14

1 35 56 59 77 78

6

31 80 83

14

14

Freq. 17

17 15

17 15

16 15

14 15

15

14 14

14 14

18 44 60 65 75 42 58 11 41 67 Freq. 16

16

34 86 Freq. 18

18

16

16

4 15

16

14

14

22 39 47 62

9

38 68

15

14

14

15

15 15

15 15

14 14

8 79 14 28 60 11 57 80 85 5 Freq. 17

17

12 3 Freq. 20

15

15

14

14

14

13

9 65

16

16

16

16

16

14

1

58

4

6

21 24

15

15

14

14

14

17

17

14

90 41 78 20 Freq. 18

18

15

77 18 37 54 74 80 17

16

14 14

1 83 88 56 25 31 79 66 78 45 Freq. 18

18

60 1 Freq. 19

16

18 9 Freq. 18

17

18

17

16

16

16

15

15

14

30 42 70 78 22 27 32 37 15

15

14

14

13

13

13

13

28 77 17 25 41 46

1 11

16

14

16

15

15

15

15

14

27 76 43 50 66 70 80 85 36 81 Freq. 16

16

78 1

15

15

15

15

15

15

14

14

77 42 65 60 37 44 18 22

Freq.127 123 123 121

121 117 116 116 114 114

SUPERENALOTTO I 10 numeri più frequenti

I 10 numeri più in ritardo NELLA SESTINA 7 14 41 10 43 16 23 31 34 3 RITARDO 93 37 37 34 34 30 30 27 27 25

NELLA SESTINA 54 49 90 75 45 74 55 69 67 38 FREQUENZA 51 48 46 44 44 43 43 43 42 41

Il sistema

8 8 8 8 8 13 13 13 13

10 numeri Ridotto a garanzia di 4 “5” con 6 numeri e una fissa: 59 Combinazioni 25 € 12,50 Pronostico: 8, 13, 24, 36, 44, 63, 67, 79, 84

2-1 ▲ 1-2 ▼ 5-0 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ . . .

COLORADO SAN JOSE PORTLAND LOS ANGELES PORTLAND COLORADO VANCOUVER SALT LAKE LOS ANGELES

14 14 14 13 12 12 12 11 11 11 11 11

10eLOTTO

LOTTO BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

26

42 DALLAS 3-0 ▲ 0-5 ▼ 2-0 ▲ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 1-2 ▼ . . .

Chivas Kansas City Salt Lake Houston Colorado Columbus New England Philadelphia Portland Seattle United Vancouver

8 8 8 8 8 8 8 8 8

13 13 13 13 13 13 13 24 24

24 24 24 36 36 44 44 36 36

36 59 59 59 59 59 59 59 59

44 63 79 63 67 63 67 63 67

59 67 84 79 84 84 79 84 79

24 24 36 36 59 24 24 24 24

44 44 44 44 63 36 36 44 59

59 59 59 59 67 44 59 59 63

63 67 63 79 79 59 67 67 79

79 84 67 84 84 63 79 84 84

13 13 13 24 24 24 36

36 36 44 36 36 59 44

44 59 59 44 44 63 59

59 63 63 59 59 67 63

79 67 67 63 79 79 67

84 84 79 67 84 84 79

NUMERO RITARDO

84 54

7

74 61 71 17 19 46 47

20 15

13

12

11

10

9

9

8

8

I 10 numeri più frequenti NUMERO 30 FREQUENZA 14

35 17

3

11 13 28 42 20 23

13

11

11

12

11 11

11

10

10

Il sistema 15 numeri Garanzia di due “8” con 10 numeri Combinazioni 20 - € 20,00 Pronostico: 2, 7, 15, 18, 23, 35, 37, 43, 47, 56, 62, 68, 75, 83, 88 2 2 2 7 2 7 7 7 2 2 7 18 2 2 2 2 2 7 2 2

7 7 15 18 15 15 15 15 15 7 15 23 7 15 15 35 7 15 7 7

15 18 23 35 18 37 23 18 18 18 23 35 23 18 18 37 15 18 15 18

18 23 35 37 23 43 35 23 37 23 35 37 37 23 23 43 35 35 18 23

35 35 47 43 37 47 43 43 43 35 37 43 43 35 35 47 37 43 23 37

37 62 56 47 47 56 47 47 47 43 47 56 62 47 37 56 43 56 35 47

62 68 62 62 62 62 68 56 56 47 56 62 68 56 43 62 56 62 37 56

68 75 75 75 68 68 75 62 68 56 68 68 75 62 56 68 62 68 43 75

83 83 83 83 75 83 83 75 75 68 75 75 83 68 83 75 68 75 47 83

88 88 88 88 83 88 88 88 88 83 83 88 88 88 88 88 75 83 62 88


Martedì 14 Agosto 2012 il Domani dello Sport 15

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

SUD COREA K-League Jeonbuk fermato sullo 0-0 Il Seoul torna al comando! IL TURNO PRECEDENTE

Il pronostico di TS Seoul - Suwon Jeonbuk - Jeju United Ulsan - Incheon United

1 1 1

Le possibili sorprese Sangju - Seongnam 1 Gyeongnam - Chunnam X2

IL TURNO SUCCESSIVO

(27ª GIORNATA)

(28ª GIORNATA)

Busan I’Park JeonbukAL 12-08 0-0 PARTITE DAL - 11-08 Jeju Utd - Gwangju 0-2 Seongnam - Seoul 2-3 Suwon - Sangju Sangmu 3-1 Chunnam - Pohang 3-4 Daejeon - Gyeongnam 1-1 Incheon Utd - Gangwon 2-0 Ulsan - Daegu 1-1

Gangwon - Busan I’Park 18-08 Gwangju - Daejeon “ “ Seoul - Suwon “ “ Ulsan - Incheon Utd “ “ Gyeongnam - Chunnam 19-08 Jeonbuk - Jeju Utd “ “ Pohang - Daegu “ “ Sangju Sangmu - Seongnam “ “

BUSAN I’PARK DAEJEON JEJU UTD GANGWON GYEONGNAM SEONGNAM SUWON CHUNNAM DAEGU

48

58 SUWON

SEOUL

6-0 ▲ 2-0 ▲ 3-3 = 3-2 ▲ 2-1 ▲ 3-2 ▲ . . .

DAEGU GWANGJU INCHEON UTD ULSAN BUSAN I’PARK SANGJU SANGMU SEOUL DAEJEON SEONGNAM

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

SEOUL JEONBUK ULSAN SUWON BUSAN I’PARK JEJU UTD POHANG DAEGU GYEONGNAM INCHEON UTD SEONGNAM GWANGJU SANGJU SANGMU GANGWON DAEJEON CHUNNAM

58 57 49 48 42 41 41 36 34 33 30 27 26 25 24 23

17 17 14 14 11 11 12 9 10 8 8 6 7 7 6 5

49 55 38 43 27 52 34 30 36 24 25 36 26 28 22 24

1-2 ▼ 2-1 ▲ 0-0 = 2-3 ▼ 1-1 = 0-2 ▼ . . .

GWANGJU BUSAN I’PARK DAEJEON SUWON SEONGNAM DAEGU INCHEON UTD SANGJU SANGMU JEONBUK

3 4 6 7 7 8 10 9 13 10 13 12 15 16 15 14

26 11 24 8 26 8 33 11 27 6 38 9 29 6 35 7 35 5 28 6 35 3 44 3 39 4 44 2 42 2 44 3

2-1 ▲ 0-1 ▼ 0-0 = 3-2 ▲ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

2 3 4 1 6 2 2 4 2 6 5 5 1 2 4 5

42

SEOUL ULSAN POHANG GWANGJU SUWON JEONBUK GANGWON GYEONGNAM SANGJU SANGMU

0-6 1-0 0-0 2-0 0-0 0-0

30 27 26 27 12 35 18 17 17 15 13 18 11 10 9 17

10 14 15 14 6 18 12 15 13 11 17 19 19 23 21 20

FUORI N P

V

6 9 6 3 5 2 6 2 5 2 5 3 3 5 4 2

▲ = ▲ = =

33

3 2 5 5 5 5 5 6 8 8 7 6 7 7 7 8

RETI F S 19 28 12 16 15 17 16 13 19 9 12 18 15 18 13 7

16 10 11 19 21 20 17 20 22 17 18 25 20 21 21 24

REGOLAMENTO Le prime 3 in Champions League asiatica, a cui non può prendere comunque parte il Sangju Sangmu per mancanza di licenza. Retrocedono le ultime 2. A pari punti vale la differenza reti.

24

SANGJU SANGMU SEOUL ULSAN JEONBUK INCHEON UTD GYEONGNAM GWANGJU SUWON POHANG

34 CHUNNAM 0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-1 ▼ 4-1 ▲ 1-2 ▼ 1-1 = . . .

POHANG JEJU UTD SANGJU SANGMU DAEGU SEOUL DAEJEON CHUNNAM BUSAN I’PARK GWANGJU

«UNDER» Incheon Utd Busan I’Park Daegu Chunnam Pohang Seongnam Daejeon Gyeongnam Seoul Ulsan Gwangju Jeonbuk Sangju Sangmu

18 17 17 16 16 16 14 14 14 13 12 12 12

(11-7) (11-6) (9-8) (7-9) (7-9) (10-6) (8-6) (7-7) (6-8) (3-10) (7-5) (6-6) (5-7)

«OVER»

27 DAEJEON

GYEONGNAM

1-2 ▼ 1-0 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ . . .

5 3 3 5 3 6 3 5 2 3 1 4 4 2 2 3

1-2 ▼ 2-2 = 0-0 = 0-2 ▼ 1-0 ▲ 2-0 ▲ . . .

ULSAN SUWON GANGWON BUSAN I’PARK SANGJU SANGMU JEJU UTD DAEJEON POHANG GYEONGNAM

.

POHANG DAEGU SUWON CHUNNAM DAEJEON GANGWON ULSAN JEONBUK JEJU UTD

0 2 1 2 2 3 5 3 5 2 6 6 8 9 8 6

RETI F S

GWANGJU

. .

49 INCHEON UTD

ULSAN

0-0 = 2-2 = 3-1 ▲ 2-3 ▼ 0-0 = 3-1 ▲ . . .

7 6 7 6 9 8 5 9 4 9 6 9 5 4 6 8

25 BUSAN I’PARK

GANGWON JEONBUK POHANG GWANGJU SEOUL JEJU UTD INCHEON UTD BUSAN I’PARK DAEGU CHUNNAM

27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27

IN CASA V N P

JEJU UTD SANGJU SANGMU JEONBUK INCHEON UTD DAEGU POHANG GYEONGNAM SEOUL GANGWON

2-2 0-2 0-0 1-0 0-2 1-1

= ▼ = ▲ ▼ = . .

Gangwon Suwon Jeju Utd Gwangju Jeonbuk Sangju Sangmu Ulsan Daejeon Gyeongnam Seoul Chunnam Pohang Seongnam

17 (8-9) 17 (9-8) 16 (10-6) 15 (7-8) 15 (7-8) 15 (8-7) 14 (10-4) 13 (6-7) 13 (5-8) 13 (7-6) 11 (7-4) 11 (6-5) 11 (4-7)

«GOAL»

.

23 0-6 ▼ 0-0 = 2-3 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 3-4 ▼ . . .

Jeju Utd Gwangju Gangwon Seoul Ulsan Daegu Sangju Sangmu Suwon Jeonbuk Pohang Seongnam Chunnam Daejeon

19 (9-10) 17 (7-10) 15 (7-8) 15 (8-7) 15 (10-5) 14 (8-6) 14 (7-7) 13 (7-6) 12 (7-5) 12 (5-7) 12 (6-6) 11 (7-4) 11 (5-6)

«NO GOAL» GANGWON SEONGNAM CHUNNAM DAEJEON POHANG BUSAN I’PARK JEJU UTD INCHEON UTD ULSAN

41

57 JEJU UTD

JEONBUK

2-1 ▲ 0-0 = 3-2 ▲ 0-1 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = . . .

CHUNNAM GYEONGNAM SEOUL SANGJU SANGMU GANGWON GWANGJU JEONBUK SEONGNAM INCHEON UTD

6-0 ▲ 1-3 ▼ 3-3 = 1-2 ▼ 1-1 = 0-2 ▼ . . .

INCHEON UTD GANGWON BUSAN I’PARK SEONGNAM JEONBUK CHUNNAM DAEGU GWANGJU DAEJEON

AUSTRIA Erste Liga

Venerdì super scontro al vertice

Il pronostico di TS A. Lustenau - St. Polten X Superfund - First Vienna 1

2-1 ▲ 1-2 ▼ 0-0 = 3-1 ▲ 0-2 ▼ 4-3 ▲ . . .

SUWON INCHEON UTD SEONGNAM GYEONGNAM CHUNNAM ULSAN POHANG GANGWON SEOUL

Classifica

PT G

AUS. LUSTENAU ST. POLTEN GRODIG HARTBERG LUSTENAU 1907 ALTACH HORN BW LINZ SUPERFUND FIRST VIENNA

13 13 10 8 7 6 4 3 3 1

5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

PARTITE V N P 4 4 3 2 2 2 1 0 0 0

1 1 1 2 1 0 1 3 3 1

SANGJU SANGMU 26 SEONGNAM

36

41 DAEGU

POHANG

DAEJEON CHUNNAM GYEONGNAM JEJU UTD GWANGJU SUWON SEONGNAM ULSAN BUSAN I’PARK

0-0 = 0-1 ▼ 1-2 ▼ 1-4 ▼ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

RETI F S

IN CASA V N P

0 13 2 0 15 5 1 9 5 1 5 4 2 6 7 3 7 10 3 9 12 2 4 7 2 6 14 4 5 13

2 3 1 1 0 0 0 0 0 0

1 0 0 1 1 0 0 1 2 1

RETI F S

0 9 0 10 1 3 1 2 1 1 2 1 2 3 2 2 0 5 2 3

2 3 2 2 2 5 7 5 5 7

V

2-2 = 0-0 = 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 1-3 ▼ . . .

GWANGJU JEONBUK DAEGU POHANG ULSAN SEOUL SANGJU SANGMU JEJU UTD SUWON

FUORI N P

RETI F S

2 1 2 1 2 2 1 0 0 0

0 1 1 1 0 0 1 2 1 0

0 0 0 0 1 1 1 0 2 2

4 5 6 3 5 6 6 2 1 2

0 2 3 2 5 5 5 2 9 6

30 2-1 ▲ 0-0 = 2-1 ▲ 1-3 ▼ 0-1 ▼ 2-3 ▼ . . .

PUNTI ULTIME 5 PARTITE

Promossa in Bundesliga la prima. Retrocede l’ultima, la penultima va al play-out. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

Aus. Lustenau St. Polten Grodig Hartberg Lustenau 1907 Altach Horn BW Linz Superfund First Vienna

13 13 10 8 7 6 4 3 3 1

4 4 3 2 2 2 1 0 0 0

1 1 1 2 1 0 1 3 3 1

0 0 1 1 2 3 3 2 2 4

«UNDER» X

ALTACH

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(5ª GIORNATA) Aus. Lustenau Grodig PARTITE -DEL 10-08 BW Linz - Altach First Vienna - Lustenau 1907 Hartberg - Superfund St. Polten - Horn

(6ª GIORNATA) Altach - Lustenau 1907 17-08 Aus. Lustenau - St. Polten “ “ Grodig - Hartberg “ “ Horn - BW Linz “ “ Superfund - First Vienna “ “

2-2 0-2 2-4 1-1 2-1

17 (10-7) 16 (7-9) 16 (9-7) 16 (8-8) 16 (9-7) 15 (6-9) 15 (8-7) 15 (8-7) 14 (7-7) 13 (6-7) 13 (6-7) 12 (6-6) 12 (5-7)

REGOLAMENTO

La possibile sorpresa Grodig - Hartberg

Busan I’Park Chunnam Daejeon Gyeongnam Incheon Utd Jeonbuk Pohang Seongnam Suwon Daegu Sangju Sangmu Gangwon Seoul

HORN GRODIG AUS. LUSTENAU ST. POLTEN BW LINZ LUSTENAU 1907 FIRST VIENNA HARTBERG SUPERFUND

6 LUSTENAU 1907 4-3 ▲ 0-1 ▼ 0-2 ▼ 1-4 ▼ 2-0 ▲ . . . .

GRODIG ST. POLTEN BW LINZ HARTBERG FIRST VIENNA ALTACH SUPERFUND AUS. LUSTENAU HORN

7

0-3 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ 0-1 ▼ 4-2 ▲ . . . .

AUS. LUSTENAU 13 ST. POLTEN SUPERFUND HARTBERG ALTACH HORN GRODIG ST. POLTEN BW LINZ LUSTENAU 1907 FIRST VIENNA

5-0 ▲ 1-0 ▲ 2-0 ▲ 3-0 ▲ 2-2 = . . . .

FIRST VIENNA LUSTENAU 1907 SUPERFUND ALTACH HORN AUS. LUSTENAU GRODIG BW LINZ HARTBERG

13 5-2 ▲ 1-1 = 3-0 ▲ 4-1 ▲ 2-1 ▲ . . . .

Hartberg Altach BW Linz Lustenau 1907 Aus. Lustenau First Vienna Grodig Horn St. Polten Superfund

4 3 3 3 2 2 2 1 1 1

(3-1) (1-2) (2-1) (2-1) (1-1) (1-1) (1-1) (0-1) (0-1) (0-1)

«OVER»

GRODIG LUSTENAU 1907 ALTACH HORN FIRST VIENNA AUS. LUSTENAU HARTBERG ST. POLTEN SUPERFUND BW LINZ

10 HARTBERG 3-0 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 3-1 ▲ 2-2 = . . . .

BW LINZ AUS. LUSTENAU FIRST VIENNA LUSTENAU 1907 SUPERFUND GRODIG HORN ALTACH ST. POLTEN

8 2-2 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-1 = . . . .

HORN ALTACH SUPERFUND GRODIG AUS. LUSTENAU ST. POLTEN BW LINZ HARTBERG FIRST VIENNA LUSTENAU 1907

4 BW LINZ 3-4 ▼ 3-3 = 2-0 ▲ 0-3 ▼ 1-2 ▼ . . . .

HARTBERG FIRST VIENNA LUSTENAU 1907 SUPERFUND ALTACH HORN AUS. LUSTENAU ST. POLTEN GRODIG

3 2-2 = 0-0 = 0-1 ▼ 2-2 = 0-2 ▼ . . . .

SUPERFUND AUS. LUSTENAU HORN ST. POLTEN BW LINZ HARTBERG FIRST VIENNA LUSTENAU 1907 GRODIG ALTACH

3 FIRST VIENNA 0-5 ▼ 3-3 = 0-3 ▼ 2-2 = 1-1 = . . . .

ST. POLTEN BW LINZ HARTBERG GRODIG LUSTENAU 1907 SUPERFUND ALTACH HORN AUS. LUSTENAU

1 2-5 ▼ 0-0 = 0-1 ▼ 1-3 ▼ 2-4 ▼ . . . .

Horn St. Polten Superfund Aus. Lustenau First Vienna Grodig Altach BW Linz Lustenau 1907 Hartberg

4 4 4 3 3 3 2 2 2 1

(2-2) (3-1) (2-2) (2-1) (2-1) (1-2) (1-1) (1-1) (0-2) (0-1)


il domani  

Edizione del 14 Agosto 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you