Page 1

Sabato 14 Agosto 2010

Anno XIII - Numero 222

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

TURISMO

SALUTE

Scopelliti: le prospettive di sviluppo passano necessariamente dal mare

COMMERCIO

Sicurezza alimentare, nonostante gli allarmismi da noi non si rischia

a pag » 6

Confcommercio: supermercati quasi tutti aperti a Ferragosto

a pag » 9

a pag » 10

Il presidente del consiglio regionale commenta le iniziative intraprese dall’esponente del Partito Radicale Giuseppe Candido

Talarico: ci sarà trasparenza sui patrimoni «Vogliamo innovare e modernizzare assicurando ai cittadini un Palazzo meno lontano, più efficiente, pulito e trasparente» IL COMMENTO

Di carcere si continua a morire anche in Italia

«La questione della pubblicazione delle situazioni patrimoniali degli eletti, che L’INTERVENTO riguarda anche la Regione Calabria insieme ad altre istituzioni italiane non la considero certo secondaria e m’impegno fin d’ora a risolverla positivamente» a pag » 7

NAPOLITANO FRENA

Controlli estivi della Gdf furbi e furbetti nella rete

di Giuseppe Candido Radicali Italiani

Mentre la politica ad agosto fa baruffe ed inventa terzi poli, di carcere si continua tragicamente a morire. Una situazione intollerabile che spinge i detenuti al suicidio di liberazione. A dirlo sono i numeri: 568 sono stati i suicidi accertati dal 2000 al 2009 - di cui 61 solo lo scorso anno - e, ad oggi nel 2010, sono già 39 i detenuti che si sono tolti la vita nelle nostre patrie galere. Una situazione drammatica che diventa emergenza nazionale quando qualcuno tra le sbarre decide di togliersi la vita, ma alla quale non si riesce (o non si vuole?) trovare una soluzione politica. L’anno più difficile per tutta la comunità penitenziaria. Mai in passato i detenuti ristretti nelle nostre carceri sono stati... segue a pag » 2

FISCO

No al voto anticipato, no al vuoto politico ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano frena le spinte che puntano al ricorso anticipato delle urne. In un’intervista a L’Unità , il capo dello Stato mette infatti tutti in guardia dai molti, troppi pericoli che «un vuoto politico e un durissimo scontro elettorale» portano con sé. E allora «è il momento di abbassare i toni, di compiere uno sforzo di responsabile ponderazione». (pagina 19 )

ROMA - Affittacamere abusivi, lavoratoriirregolari,struttureche non denunciano nulla al fisco. E’ variegata la rosa di irregolarità scoperte della Guardia di finanza nel corso di una prima fase di controlli "estivi" sulle attività ricettive, balneari e turistiche. Con un ammontare di redditi non dichiarati che ha già raggiunto quota 20 milioni di euro. Dall’inizio dell’estate ai primi di agosto sono state oltre 600 le verifiche effettuate dalla Fiamme Gialle, rivolte principalmente ad alberghi, affittacamere, villaggi turistici e campeggi (121), ristoranti e pizzerie (218), bar e gelaterie (125), stabilimenti balneari (108), discoteche e locali da ballo (14) e sale giochi (9). Il contrasto degli affitti in nero è stato uno dei versanti che ha visto più impegnati i militari delle Fiamme Gialle. a pag » 8

Meno tasse, meno spesa, più investimenti di Marco Venturi presidente della Confesercenti

Una crisi lunga e pesante dell’economia italiana ed internazionale non poteva non avere ingenti ricadute sui consumi. La preoccupazione maggiore è data da quel calo ripetuto e significativo delle vendite, incluse quelle dell’alimentare che normalmente sono stabili. Non possiamo ignorare questo stato di cose e non possiamo accantonare la crisi che vivono le piccole e medie imprese, quelle più esposte, quelle che assicurano servizi ed occupazione. Queste preoccupazioni le segnaliamo al Presidente del Consiglio, al Parlamento, alle Regioni ed agli Enti Locali e li invitiamo a mettere in campo iniziative per il rilancio dei consumi e per la tenuta dei negozi e dell’occupazione. Calano anche del 2,6% i redditi delle famiglie nel primo trimestre 2010 e, al netto dell’inflazione, era calata nel 2009 la spesa dei nuclei familiari del 2,5%. Una tendenza simile, dunque, che non può non preoccupare sullo stato quanto mai depresso della domanda interna. Non va sottovalutato, poi, che nel solo primo trimestre del 2010 il saldo negativo fra aperture e chiusure di negozi è stato di 8000 unità, vale a dire la metà di quello registrato per l’intero 2009. Di conseguenza potrebbe superare quota 30 mila quello riferito all’anno in corso. Sono dati molto preoccupanti che dovrebbero spingere Governo e Parlamentoaconcentrarel’attenzionesu politiche economiche di rilancio e di sviluppo senza perdere altro tempo prezioso. Meno tasse, meno spesa pubblica, più investimenti: la via da percorrere è stretta ma è l’unica che può riportare verso la crescita.


2

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI IL COMMENTO di Giuseppe Candido Di carcere si continua a morire anche in Italia ... così tanti (68.206) e il personale così ridotto nel suo organico. Alla precarietà delle condizioni psicologiche dei detenuti si sommano le difficoltà legate ad un personale di guardia insufficiente, un’assistenza sanitaria inadeguata e un sovraffollamento che ha superato i massimi storici. Sono queste le principali cause di una realtà ormai sull’orlo del collasso. E a poco sembra essere servita la condanna all’Italia da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo nel luglio 2009 per violazione dell’articolo 3 ovvero per "trattamenti inumani e degradanti" nei confronti di un detenuto nel carcere di Rebibbia che, costretto a condividere una cella di 16,20 metri quadrati con altre cinque persone, disponeva di una superficie di 2,7 metri quadrati nella quale trascorreva oltre 18 ore al giorno. Uno spazio decisamente inferiore agli standard del Comitato per la prevenzione della tortura che prevede in 7 metri quadrati a persona lo spazio minimo

sostenibile per una cella, la Corte di Strasburgo ha stabilito una soglia minima di 3 mq per detenuto. Secondo i dati forniti dallo stesso Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, allo stato attuale, sono 68.500 i detenuti nei penitenziari che in realtà non potrebbero ospitarne più di 43.000. E i reclusi in qualità di imputati, quindi in via cautelare in attesa del processo, rappresentano quasi la metà della popolazione carceraria. Situazione emblematica di un sistema giudiziario anch’esso al collasso. Nei primi sette mesi del 2009 (anno che ha fatto registrare il "record storico" di suicidi in carcere, con 72 casi), il numero dei detenuti suicidi era attestato a 31, quindi 7 in meno rispetto a quest’anno. Un trend negativo che, a meno di clamorose inversioni, a fine anno rischia di produrre un numero di decessi in carcere mai visto, né immaginabile fino a pochi anni fa. Ma non sono soltanto i dete-

DONNE CHE CONTANO

di Carmela Mirarchi

Falcomatà: sviluppo, puntare sulle donne L’avvocato Monica Falcomatà, è consigliere comunale di Reggio Calabria con delega alle società partecipate. Il consigliere comunale di An Monica Falcomatà ha rappresentatol’ex sindaco, ora Governatore, Giuseppe Scopelliti nel settore dei "servizi esternalizzati ed organismi partecipati del comune di Reggio Calabria". Un settore particolarmente delicato affidato ad un consigliere che nella sua pur breve attività a palazzo san Giorgio ha dimostrato concretezza e capacità politico - amministrativa. Per il Presidente della Regione: «La Falcomatà è una professionista nota in città (è avvocato) e per questo, dal momento in cui il campo è particolarmente delicato anche alla luce delle nuove disposizioni normative, ho ritenuto opportuno delegarla in questo settore che rappresenta un tassello importante per il funzionamento della macchina comunale». Prezioso dunque il compito della Falcomatà. Ammirevole anche il fatto che in diverse occasioni la consigliera ha sottolineato la valenza delle donne: «Motore della società». Apprezzabile anche la sua ammirazione per i giovani, secondo la Falcomatà: «I ragazzi sono l’asso nella manica. Solo loro possono determinare una svolta decisiva». Una donna dunque capace di guardare al futuro comprendendo che solo attraverso il nuovo ci può essere la svolta decisiva per il nostra regione.

nuti a "morire di carcere": da inizio d’anno già 4 agenti di Polizia penitenziaria si sono tolti la vita e il 23 luglio si è ucciso anche il Provveditore alle carceri della Calabria, Paolo Maria Quattrone. I Radicali hanno espresso ufficialmente il loro commiato e la loro vicinanza alla famiglia di Quattrone convinti che "la vera e propria tragedia penitenziaria che l’Italia è costretta a subire non possa non avere contribuito a ferire gravemente una personalità come la sua più di quanto non fosse accaduto per l’ostilità manifestata nei suoi confronti dalla criminalità organizzata". Bisogna ricordare, tenere sempre a mente, che il buon funzionamento del sistema carcerario e il corretto trattamento dei detenuti è il più importante indicatore del grado di civiltà e di democrazia di un Paese. Lo sapevano bene i nostri costituenti che hanno inserito nella Carta la norma dell’articolo 27 sul principio educativo e sull’umanità del trattamento penitenziario che illumina, o almeno dovrebbe, il cammino di chi applica

ed esegue la pena. Lo scorso anno l’iniziativa dei Radicali del "ferragosto in carcere" ebbe un grande riscontro: in tre giorni, grazie alla disponibilità di 165 parlamentari, furono visitate quasi tutte le oltre duecento strutture penitenziarie presenti sul territorio. Indubbiamente la più massiccia e importante visita di sindacato ispettivo mai effettuata in Italia. Quest’anno l’iniziativa si ripeterà ed anche in Calabria, dove purtroppo manca ancora una figura di un garante delle persone private della libertà, vorremmo constatare il grado di civiltà del nostro paese. Per questo ci appelliamo ai nostri Consiglieri Regionali cui spetta il diritto di effettuare visite ispettive vorranno darci una mano: per farlo è sufficiente dare la propria disponibilità sul sito radicali.it.

Giuseppe Candido


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani

3

SAN MARCO ARGENTANO Guarda le videointerviste su www.ildomani.it

Termine: «La crisi economica è come un’onda anomala» Andrea Celia Magno

San Marco Argentano: la Normanna San Marco Argentano è un Comune di oltre 8000 abitanti situato a circa 60 km da Cosenza. I primi insediamenti abitativi della zona risalgono almeno all’epoca romana, quando in questa zona si ergeva la città bruzia di Argentanum (da qui l’aggiunta di Argentano al nome originario di San Marco), ma è con Roberto il Guiscardo che San Marco assume la fisionomia attuale e le inconfondibili caratteristiche di piazza normanna, testimoniate in particolare dalla Torre. Il sindaco, Alberto Termine, è stato eletto nella tornata elettorale del giugno 2009 a capo della lista civica Unione e Cambiamento. Recentemente è stato inaugurato presso la Villa Comunale un galeone per i bambini, unico nel suo genere nel meridioned’Italia.

«Il federalismo fiscale è un male inevitabile che andrebbe gestito con più tempo...perché i cambiamenti drastici non sempre raggiungono i risultati previsti»

Lacrisieconomicacheeffettitangibili ha avuto, al momento, sul Comune di San Marco Argentano? Ho definito la crisi economica come un’onda anomala che sta stravolgendo l’intero mondo occidentale e, di riflesso, i vari enti comunali fra cui quello di San Marco Argentano. Il nostro Comune è comunque un Comune solido, che non ha mai avuto problemi economici. Un Comune virtuoso che ha sempre rispettato il Patto di Stabilità e, infatti, qualche anno fa è stato premiato anche dalla Corte dei Conti per la sua virtuosità. Cosa pensa del federalismo fiscale? Sicuramente penalizzerà i Comuni del Sud Italia, dove il reddito pro capite dei cittadini è sicuramente diverso rispetto a quello di un cittadino che vive nel Nord Italia. In parole povere, dovendo gestire tutto con i tributi e con le tasse, il federalismo sarà sentito maggiormente dai cittadini del sud. Il federalismo fiscale è un male inevitabile, ma che andrebbe gestito con più tempo, specialmente per noi del Sud. Perché i drastici cambiamenti pesano e costano tanto, ma non sempre raggiungono i traguardi previsti e auspicati. Anche se in realtà, al momento, il federalismo è qualcosa di piuttosto indefinito. Esattamente. Se ne sta facendo un gran parlare, ma di chiarezza ce n’è ben poca. Il Comune di San Marco Argentano è riuscitoabeneficiaredifondicomunitari? Abbiamo già appaltato qualche lavoro con fondi comunitari, ma per progetti già posti in essere dalla passata amministrazione. Abbiamo inoltrato domanda per 6 o 7 progetti di spessore finanziario elevato, ma ancora non abbiamo avuto risposta, anche per il cambiamento del Governo regionale, che inevitabilmente ha allungato i tempi. Penso che prima della fine dell’anno non avremo risposta. Pensa che potrà usufruire di altri fondi comunitari? Auspico che il Governo regionale sblocchi i fondi, specialmente perché in tempo di crisi l’unica soluzione è quella di sbloccare i fondi. Siccome vedo il Governo regionale molto attento su queste problematiche sono fiducioso. . Le tre cose migliori che ha fatto per San Marco Argentano dal momento del suo insediamento. Se parliamo di progetti, il più importante è quello dell’anfiteatro che verrà realizzato nel centro di San Marco. Poi sarà realizzata una rotonda che verrà realizzata in un tratto stradale molto trafficato presso lo scalo di San Marco, in partnership con l’Anas e la Provincia di Cosenza. Infine stiamo cercando, con buoni risultati, di far

Alberto Termine, sindaco di San Marco Argentano

ripartire il Centro storico, che ha importanti monumenti, ma forse fino ad oggi sono stati poco pubblicizzati. Quali sono le iniziative organizzate per la stagione estiva nel suo Comune? Abbiamo la "Summer fest", giunta alla II edizione. Dovremmo raggiungere livelli migliori rispetto all’anno scorso, quando forse c’è stato qualche errore dovuto al fatto che fosse la I edizione. Poi ci sarà la "Notte Bianca", l’11 agosto, in cui cercheremo di

far confluire i turisti sia dalla costa jonica che da quella tirrenica, grazie a delle navette ad hoc, per permettere ai turisti la visita dei nostri monumenti, come la Torre normanna che è una delle due sole esistenti in Europa (l’altra è in Francia). Risale al 1048 ed è un monumento storico stupendo. Poi ci sono l’abbazia della Matina, e le cripte normanne, di recente ristrutturate. Ci sono anche musei civici di minore pregio artistico, ma di grande valore storico.

«Auspico che il Governo regionale sblocchi i fondi, l’unica soluzione in tempo di crisi»

Il taglio del nastro, da parte del sindaco Termine e dell'assessore Lanzillotta, del "galeone" per i bimbi nella Villa Comunale di S. Marco Arg.


4

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

PRIMO PIANO

Franco Laratta: la situazione delle carceri è allarmante CATANZARO - «La situazione delle carceri italiane è allarmante. Anche in Calabria, come è gia emerso nelle visite dell 2009, la situazione è ormai ai limiti. Ilsovraffollamento è ormai divenuto insostenibile». Lo afferma il deputato del Pd, Franco Laratta, che partecipa al progetto "Ferragosto in carcere". Il parlamentare visiterà le carceri di Cosenza e di Paola, e sarà negli istituti di

Catanzaro e Reggio. «La situazione interna agli istituti di pena - prosegue Laratta - i suicidi sempre più numerosi, le condizioni igieniche, l’assenza di servizi minimi, il pressoché totale fallimento della funzione fondamentale del recupero e del reinserimento sociale dei carcerati sono sotto gli occhi di tutti. Questo accade mentre è scomparso il Piano carceri annunciato lo scorso

anno dal ministro Alfano, mentre si è fermata l’iniziativa legislativa che avrebbe dovuto consentire di fare scontare ai domiciliari l’ultimo anno di pena». Nelle carceri italiane, chiosa «il 40% dei detenuti è in attesa i giudizio. Molti di questi risulteranno innocenti. Il carcere preventivo è una condanna terribile che molto spesso rovina per sempre le esistenze delle persone coinvolte».

L’iniziativa promossa dai Radicali "Ferragosto in carcere" arriva alla sua seconda edizione. In Calabria si svolge a meno di un mese dal suicidio di Paolo Quattrone, provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria

Parlamentari in visita nelle carceri, oggi la Lo Moro e Rossomando si recheranno a Cosenza di Alessandro Caruso COSENZA - I parlamentari tornano a visitare le carceri calabresi. Dopo lo scorso anno l’iniziativa "Ferragosto in carcere", ideata dai Radicali italiani, arriva alla sua seconda edizione per spostare le attenzioni di cittadini e istituzioni sui problemi delle strutture carcerarie del nostro Paese. Tredici istituti penitenziari calabresi, nei quali è segnalato un sovraffollamento di detenuti e mancanza di personale penitenziario, saranno visitati da parlamentari e consiglieri regionali. Le visite sono iniziate ieri e si concluderanno la prossima settimana. Oggi, le parlamentari del gruppo del Partito democratico Doris Lo Moro e Anna Rossomando, visiteranno la casa circondariale di Cosenza. Saranno accompagnate da Saverio De Morelli del Comitato nazionale di Radicali italiani, da Marco Marchese e Salvatore Moscato rispettivamente segretario e presidente dell’associazione Calabria radicale e da Franco Pontieri, presidente del Consiglio comunale di Nocera Terinese. «Sarà una visita - hanno detto gli organizzatori - delicata questa di Doris Lo Moro e Anna Rossomando a Cosenza, che avviene a poche settimane dal tragico suicidiodelprovveditoreregionale per la Calabria dell’amministrazione penitenziaria, Paolo Quattrone, coinvolto in una indagine per abuso d’ufficio sull’ammodernamento della struttura carceraria di Cosenza. Un suicidio che ha lasciato sgomenti tutti e sulla cui vicenda la stessa Lo Moro ha richiesto al ministro della Giustizia Alfano l’apertura di un’indagine sulla struttura carceraria». Stessa mobilitazione anche nel resto del Paese. Oltre 200 tra deputati,senatori,europarlamentari e consiglieri regionali di tutti gli schieramentipolitici,garantiperi diritti delle persone private della libertà, ma anche magistrati di sorveglianza, presidenti di tribu-

nali e procuratori generali, parteciperanno a "Ferragosto in carcere". Lo scopo resta la ricognizione approfondita della difficilissima situazione delle carceri italiane in quello che si sta rivelando l’anno più duro, affermano i Radicali riferendosi sia al sovraffollamento sia all’elevato numero di suicidi da parte dei detenuti. «Mai in passato i detenuti ristretti nelle nostre carceri sono stati così tanti (68.206) e il personale di ogni livello così ridotto nel suo organico; con il risultato che oggi, più

che nel passato, il carcere è sempre di più il luogo della pena che poco o niente ha a che vedere con quanto sancito dall’art. 27 della Costituzione secondo il quale le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato». Lo hanno spiegato i Radicali, portando anche le cifre relative ai suicidi: «Sono 41dall’inizio dell’anno, 10 in più rispetto al 2009 che pure ha fatto registrare il record storico di suicidi in carcere, con 72 casi. Un trend negativo -

dicono - che, a meno di clamorose inversioni, a fine anno rischia di produrre un numero di decessi in carcere mai visto». Il totale dei detenuti morti nel 2010, tra suicidi, malattie e cause da accertare arriva a 106 (negli ultimi 10 anni i morti di carcere sono stati 1.703, dicui 594 per suicidio). Ma non sono soltanto i detenuti, segnalano i Radicali, a morire di carcere: da inizio anno già 4 agenti di polizia penitenziaria si sono tolti la vita e il 23 luglio si è ucciso anche il Provveditore alle

carceri della Calabria, Paolo Quattrone. Tutti motivi che danno forza e convinzione allo spirito della manifestazione. Tra i promotori del "Ferragosto in carcere", anche Radio radicale, con il direttore Paolo Martini e i capigruppo in commissione Giustizia alla Camera Matteo Brigandì (Lega), Enrico Costa (Pdl), Donatella Ferranti (Pd), Elio Vittorio Belcastro (Gruppo misto), Federico Palomba (Idv), Roberto Rao (Udc), oltre al segretario di Radicali italiani Mario Staderini.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani

5

PRIMO PIANO

Franco Corbelli

L’attacco di Diritti civili: sulle guardie giurate una caduta di stile

Corbelli critica la visita di Scopelliti all’Annunziata di Andrea Morrone COSENZA - «La (malata) sanità calabrese per guarire non ha bisogno solo di tagli, né di inutili parate e passerelle mediatiche, né delle solite promesse di una maggiore efficienza, ma di terapie e provvedimenti adeguati, di cospicui e immediati interventi e investimenti in strutture importanti e d’eccellenze come l’Annunziata di Cosenza». Questo il commento di Franco Corbelli dopo la visita all’ospedale civile di Cosenza del presidente della Regione, Scopelliti. Il leader del movimento Diritti civili, Franco Corbelli definisce

l’arrivo del presidente Scopelliti nell’ospedale Annunziata un doveroso atto istituzionale del Governatore che non ha purtroppo prodotto alcun risultato concreto e di una visita che è avvenuta con oltre quattro mesi di ritardo e solo dopo i ripetuti appelli di Diritti civili, dei medici ospedalieri e l’attenzione della stampa calabrese, quella indipendente: «Purtroppo il Governatore - ha detto Corbelli - si è limitato solo a preannunciare lacrime e sangue per l’Annunziata, arrivando persino a deridere il lavoro delle guardie giurate (ridotte di 15 unità nei giorniscorsi) che, ha af-

fermato, girano armate nelle corsie, dimenticando le minacce e gli episodi di violenza di cui sono spesso oggetto medici e paramedici, come nel recente, gravissimo caso dell’ospedale di Rossano». Quella del presidente della Regione, secondo Corbelli è stata una caduta di stile. E ha aggiunto: «Le guardie giurate, così come i medici, i paramedici, gli ausiliari, fanno semplicemente il loro lavoro, garantendo l’ordine, la sicurezza e l’incolumità di tutti gli operatori sanitari delle strutture ospedaliere. Per questo vanno rispettati e non derisi».

Ospedale di Cosenza, la Papalia risponde alle accuse del presidente COSENZA - "Al presidente Scopelliti posso in serenità rispondere che da anni, con tantissimi altri colleghi e colleghe, sono in prima fila nel denunciare il degrado dell’ospedale di Cosenza prodotto dalla politica di destra e di sinistra. Se solo si fosse informato..». Lo ha detto la dottoressa Teresa Papalia, prima firmataria dell’appello che quasi 200 medici hanno rivolto al presidente della Regione per risollevare le sorti dell’ospedale dell’Annunziata, parlando an«Trovo disdicevole il suo che in veste di segretaria aziendale della Cgil riferimento al fatto che medici, a proposito di sono moglie di. Tutti si alcune considerazioni da Scopelliti è mariti o mogli di qualcuno, espresse nel corso di una confema ognuno per fortuna ha renza stampa a Cosenza. «Vorrei aggiungere una sua personalità» ha detto ancora - che trovo disdicevole il suo riferimento al fatto che sono moglie di. Tutti si è mariti o mogli di qualcuno, ma ognuno per fortuna ha una sua personalità. Non vorrei che il presidente Scopelliti e il commissario dell’Azienda ospedaliera, correndo il rischio così di offendere anche le loro mogli non riconoscendo loro una specificità, abbiano espresso considerazioni maschiliste, tipiche di una certa cultura». Avrebbe potuto informarsi sulle battaglie che ho condotto

in questi anni, si è domandata la Papalia «e con le quali ho contestato da sempre operazioni di facciata messe in atto dalle amministrazioni di centrodestra e di centrosinistra e un anno fa, di questi tempi, promozioni senza logica, pagando anche prezzi personali». Ma la guardia resta alta e Papalia con i suoi colleghi rinnovano l’appello al presidente a intervenire nella situazione dell’ospedale civile dell’Annunziata.


6

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

PRIMO PIANO Scuola, riedizione di vecchi progetti

Il presidente della Regione ha partecipato a Vibo allo spettacolo "il Faro, uomini che lasciano il segno"

Scopelliti: le prospettive di sviluppo passano necessariamente dal mare di Cinzia Quattordici VIBO VALENTIA - Il Presidente Scopelliti ha partecipato a Vibo Marina allo spettacolo "il Faro, uomini che lasciano il segno". Nel corso della serata di spettacolo, musica e cultura, all’intero del porto turistico, Scopelliti è stato intervistato dal conduttore sui temi legati al turismo e alla valorizzazione del territorio, principalmente quello costiero e quindi del mare. «La prospettiva di sviluppo per la Calabria passa necessariamente dal mare - ha affermato il presidente Scopelliti - e quindi dai contatti e dai rapporti che questa Regione riuscirà ad istaurare con tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Siamo fortemente impegnati affinché la Calabria recuperi concretamente il rapporto con il suo territorio costiero, valorizzandolo e tutelandolo soprattutto per incentivare i flussi turistici. Il mare deve diventare un vantaggio per tutti noi». E su questa scia l’amministratore dell’Isola di Dino Club Srl, società che detiene la parte privata dell’isola di Praia a Mare, Matteo

Cassiano, rivolge un appello al Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, affinché venga rilanciata l’immagine del simbolo di Praia a Mare. «Il presidente Scopelliti - afferma - è l’unica figura politica che può intervenire per porre fine alle problematiche dell’Isola di Dino e sostenere politicamente la sua valorizzazione necessaria per Praia a Mare e per l’intera Calabria. Ritengo che Scopelliti e la Regione possano determinare le linee guida e il

Adolescenza in crisi richiesta di fondi e interventi alla Gelmini

di Dario Verna

relativo coordinamento per una seria politica che rilanci l’Isola di Dino nel jet set internazionale del turismo. Per la comunità locale, ma anche per il comparto di tutta la regione, la sua rivalutazione è indispensabile». Attualmente, è in via di realizzazione la prima delle tre fasi del progetto "Isola di Dino Paradiso da Scoprire". Nel breve termine, si punta alla fruibilità dell’isola con processi di ripristino dei luoghi e dei servizi primari, di messa in sicurezza e di promo-

zione e comunicazione in ambito turistico e didattico. Le altre due fasi prevedono, a medio termine, la risoluzione delle problematiche legate al passato e, a lungo termine, l’ottimizzazione delle risorse attrattive dell’isola. «Le vicende politiche locali, purtroppo prosegue - caratterizzate da litigiosità, ostacolano questo processo a colpi di contestazioni da parte delle autorità. evidente, a questo punto, che la valorizzazione non può continuare ad essere oggetto delle beghe di ieri e di oggi e, pertanto, ritengo sia indispensabile l’intervento della Regione Calabria. Pertanto, invito Scopelliti a visitare questa grande isola».

«Siamo fortemente impegnati affinché la Calabria recuperi concretamente il rapporto con il suo territorio costiero»

CATANZARO - «I recenti casi di ragazzini del milanese che si sono lanciati dai balconi in una folle roulette russa dimostrano che questi disagi adolescenziali aumentano esponenzialmente e riguardano molti adolescenti: vi posso assicurare che almeno la metà di essi vive situazioni di grave disagio». E’ quanto scrive, in una lettera aperta ai ministri della Salute Ferruccio Fazio e dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, il sen. Antonio Gentile del Pdl. «Al ministro Gelmini - prosegue Gentile - ed a Fazio chiedo uno sforzo per puntare sull’adolescenza. Basterebbero 10 milioni di euro per poter programmare interventi in ogni capoluogo investendo le Aziende sanitarie provinciali e utilizzando parte del personale dei consultori con un progetto simile a quello ideato a Milano da privati e chiamato amico Charly». «Il 18% de-

gli adolescenti - prosegue il parlamentare - alza le mani sui genitori, un altro 20% ha disturbi psichici di varia natura, il6-8% pratica il cosidetto emo (cioé infligge ferite sul suo corpo). E’ un’età oggi ancora più critica e povera di certezze rispetto alla quale le Regioni ed i due Ministeri sono chiamati ad agire». E dieci parlamentari del Pdl (primo firmatario Antonio Gentile, poi Pino Galati,

CATANZARO - «Il bando "Scuola per la democrazia" non è altro che la riedizione dell’iniziativa "Più scuola" che ha coinvolto nel precedente anno scolastico più di 400 insegnanti precari. La stessa iniziativa sulle borse per i dottorati e le borse di ricerca conclude l’iter avviato con l’approvazione delle linee di indirizzo nell’ambito del Piano per le Risorse Umane 2009/2010». E’ quanto afferma, in una nota, Nino Zumbo, coordinatore regionale di Slega la Calabria. «La nuova giunta di centrodestra - prosegue Zumbo - da quanto si apprende dagli atti pubblicati e dagli articoli di stampa, sembra sostanzialmente confermare la programmazione e gli indirizzi definiti nel Piano delle Risorse Umane 2009/2010 approvato dalla giunta Loiero. Chiaramente molto c’è da fare. Rafforzare le competenze di base e la conoscenza delle lingue sicuramente non riuscirà a compensare i provvedimenti del governo per la riduzione delle ore di didattica e dei tagli agli organici. I pesanti problemi occupazionali del sistema scolastico nazionale e calabrese causati dai tagli non troveranno soluzione con gli interventi per la formazione aggiuntiva. Non tutti i perdenti posto hanno trovato occupazione nei progetti "Più scuola" come oggi non tutti troveranno occupazione nei progetti "Scuola per la democrazia"».

Giovanni Dima, Giovanbattista Caligiuri, Giuseppe Valentino, Santo Versace, Franco Bevilacqua, Jole Santelli, Lella Golfo, Michele Traversa, Nino Foti) hanno chiesto al Governo di adottare misure straordinarie per l’adolescenza in crisi: «Chiediamo un impegno che prevede percorsi aperti con progetti obiettivi che coinvolgano le Asp ma che non finiscano nel marasma del burocratichese».


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani

7

PRIMO PIANO Il presidente del consiglio regionale commenta il caso sollevato dal radicale Giuseppe Candido

Talarico: renderemo pubblici i patrimoni dei consiglieri di Guido Elia REGGIO CALABRIA - «Alla ripresa delle attività politico-istituzionali, subito dopo la pausa estiva, sarà mia cura rimuovere gli ostacoli che finora hanno impedito la pubblicazione delle situazioni patrimoniali dei Consiglieri, per garantire la piena trasparenza sul reddito, le spese elettorali e gli incarichi di quanti ricoprono cariche elettive». E’ quanto dichiara il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Talarico, a proposito delle notizie di stampa apparse sul Corriere della Sera e sul Domani che hanno reso note le iniziative intraprese dall’esponente del Partito Radicale, Giuseppe Candido. «Sono in carica da tre mesi - aggiunge il presidente dell’Assemblea - e come i calabresi sanno, ho lavorato con «Vogliamo impegno, insieme all’Ufficio di Presidenza e ai colleghi della tagliare maggioranza e anche di quelli delle opposizioni, a tagliare spresprechi e chi e contenere la spesa, per innocontenere vare e modernizzare il Consiglio regionalepuntando ad assicurare la spesa, ai cittadini un Palazzo meno lonpuntando ad tano, più efficiente, pulito e trasparente». assicurare ai «La questione della pubblicazione delle situazioni patrimocittadini un niali degli eletti, che riguarda anche la Regione Calabria insieme Palazzo ad altre Istituzioni italiane - promeno lontano segue Talarico - , non la considero secondaria e m’impegno fin e più pulito» certo d’ora a risolverla positivamente. Già a settembre, col nuovo segretario generale del Consiglio, attiverò le procedure amministrative e, se è il caso, assumerò una specifica iniziativa legislativa, per superare questa incongruenza che è limitata solo alla pubblicazione degli stati patrimoniali, visto che mi risulta che finora i Consiglieri hanno regolarmente trasmesso agli Uffici i dati, le informazioni e gli altri adempimenti previsti dalla legge 441/1982». «C’è un nuovo corso in Calabria - conclude il Presidente del Consiglio regionale avviato dal voto del 28 e 29 marzo, col quale i calabresi hanno voluto con chiarezza indicare una svolta. Quel largo consenso ottenuto dalla coalizione di cui anch’io faccio parte, lo considero un invito forte e pressante e un monito rivolto a tutti, che impone d’innescare processi

«Adeguare il sistema fieristico» REGGIO CALABRIA - «Adeguare e riordinare il sistema fieristico calabrese, ormai avvertito come necessario alla luce delle globalizzate esigenze commerciali e dell’evoluzione normativa nazionale e comunitaria». E’ l’obiettivo del progetto di legge presentato dal consigliere regionale del Pdl, Mario Magno, presidente della quinta Commissione "Riforme e decentramento". «Il progetto normativo, condiviso dai colleghi consiglieri Morelli, Zappalà, Fedele e Chiappetta - afferma Magno - tiene conto delle proposte avanzate nelle precedenti legislature regionali e del dibattito che si è svolto tra gli addetti ai lavori e nell’opinione pubblica regionale. In particolare, guarda alla creazione delle migliori condizioni affinché l’offerta fieristica regionale, da orientare

di rinnovamento, sia nel governo della Regione, sia nei processi legislativi a partire dal ruolo fondamentale della trasparenza che è correlata alle azioni di verifica e controllo. Personalmente, le ritengo funzioni di stimolo che sono il sale della vita democratica». «In Calabria resta il segreto sul patrimonio dei consiglieri ». Così titolava il Corriere della Sera di giovedì scorso, riprendendo con grande enfasi la battaglia dell’esponente radicale Giuseppe Candido. Il nodo della questione è la cosiddetta anagrafe pubblica degli eletti, una campagna lanciata dal movimento radicale nell’estate 2008, per la riforma in direzione anglosassone della trasparenza nelle istituzioni politiche italiane ed europee, verso una maggiore trasparenza. L’idea di base è quella di pubblicare su internet i dati riguardanti le presenze, lo svolgimento dei lavori, i risultati, gli stipendi, gli emolutmenti, le consulenze, i pagamenti, di tutti i politici eletti e di tutte le persone che ricoprono un ruolo politico pubblico. Quest’elenco quindi comprende: europarlamentari, ministri, deputati, senatori, assessori regionali, consiglieri regionali, assessori provinciali, consiglieri provinciali, assessori comunali, consiglieri comunali, consiglieri municipali, e tutti i loro collaboratori. La prima legge sulla trasparenza patrimoniale degli eletti risale al 1982. E proprio basandosi su quelle norme Candido ha focalizzato la sua attenzione sulla situazione calabrese. Ricevendo, però, in cambio un sonoro "picche". «Volete conoscere se un consigliere regionale calabrese eletto dai cittadini possiede una casa, la villa al mare, un’auto, qualche società? - si chiedeva, infatti, sul Corsera Sergio Rizzo. - Toglietevelo dalla testa: è top secret».

«Già a settembre attiverò le procedure necessarie e se è il caso assumerò una specifica iniziativa legislativa

verso la valorizzazione della produzione locale, la modernizzazione del patrimonio e delle tecniche espositive, la diversificazione territoriale e la programmazione integrata e coordinata degli eventi, possa assurgere ad importante momento di richiamo nazionale ed internazionale, finalmente, affrancato dalle estemporanee esigenze del momento: locali, finanziarie e politiche». A parere di Magno «il potenziamento, attraverso il riconoscimento della qualifica di Ente fieristico, delle esperienze locali e delle attività già maturate a Cosenza, Lamezia Terme e Reggio Calabriache,attraversointerventifinanziari ad hoc, possono costituire il primo nucleo di quartieri fieristici, funzionali rispetto alle esigenze dell’utenza, agevolmente fruibili al pubblico e agli operatori commerciali e corrispondenti agli obiettivi di politica economica regionale. Ancora, la garanzia delle piene condizioni di trasparenza, di libertà di concorrenza e di impresa e di parità di condizioni per l’accesso alla struttura e qualità dei servizi». Oltre all’individuazione delle relative risorse economiche necessarie e dei compiti spettanti alla Regione, il testo normativo prevede l’istituzione della "Commissione regionale consultiva per il settore fieristico" composta da esperti della materia; da un rappresentante Ice, da un rappresentante Upi, dall’Anci e dall’Unione regionale delle Camera di Commercio della Calabria.


8

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

Venerdì 16 Luglio 2010

il Domani

PRIMO PIANO

PRIMO PIANO

23 fra ristoranti e pizzerie, 5 Errani: i tagli sono squilibrati, non interrompiamo il lavoro che stiamore, facendo bar, 7 sale da ballo e 4 commer-

Da controlli della Gdf sono poi emersi quasi 1.100 i casi di mancianti al dettaglio di articoli spor- cata emissione di scontrini o ricetivi. vute fiscali riscontrati durante i Il numero più alto in Sicilia (10 controlli sui litorali: nel mirino, casi). Seguono Toscana (7 casi), 450 altrettanti ristoranti e pizzeCampania, Liguria e Sardegna rie, 326 bar e gelaterie, 155 stabi(tutte e tre 5 casi), Calabria e limenti balneari e 58 alberghi e afLazio (entrambe 4 casi) e Puglia fittacamere. (3 casi), per un’evasione comples- Le verifiche hanno riguardato ansiva pari a circa 20 milioni di euro che la presenza di lavoratori in di redditi non dichiarati eCOSENZA a oltre - Il centrodestra si prepara alle 2,6 milioni di Iva evasa. I controlli amministrative del prossimo anno e con i proseguiranno fino allamigliori fine auspici. «Siamo pronti Il contrasto deglia conquistadell’estate. Ampia la casistica re idelcomuni di Cosenza, Crotone e Catanzaaffitti elezioni in neroamministrative in le irregolarità. ro alle prossime Si va dal ristorante completaCalabria con nostriuno candidati a sostegno è stato dei versanti mente abusivo sulla costa dell’Ogdelle liste di centrodestra. Ultimo atto per liastra (Nuoro), che oltrespazzare a non definitivamente che ha vistoil Pd e il centrosiaver mai denunciato nulla al fi-da questa terra». Lo ha affermato Ministra più impegnati i militari sco, operava senza nessuna chele Filippelli, presidente del movimento autorizzazione sanitaria, politico in un "Scomode Presenze". «Sindaci codelle Fiamme gialle pesante stato di degrado me Salvatore Perugini - prosegue - meritaigienico-sanitario(rifiuti,alimenti no di essere ricandidati e di essere bocciati scaduti e invasi da insetti, magazda un popolo feroce che per cinque anni ha zini non a norma), ai due dovuto stabili- subire nero l’incapacità e irregolari,amministrativa, che normalmenti balneari sequestratila nelparalisi sa- mente aumentano d’estate. Noburocratica e l’inefficienza dei lernitano completamente abusivi vanta le imprese del settore turisemplici servizi a causa di una scelta scelleLa dicotomia dove venivano affittati ombrelloni stico chefiducia». hanno fatto ricorso a rata e di rinnovata ecoi lettini in completa evasione manodopera irregolare, scovate Come avvenuto con Peppe Scopelliti alla leghisti d’imposta, con un’occupazione ilprincipalmente in Liguria (21 Regione, secondo Filippelli, anche questa non diviene legale circa 250 metri quadri casi), Sicilia (17), Puglia (16),di voltadi il Pdl troverà candidati a sindaco demanio marittimo. Calabria (11) e Toscana. giovane età e di alta professionalità con confermata Non sono da meno i 23 fraqualità gestori morali Infine, spuntati oltresospetto. un mialsono di sopra di ogni di stabilimenti circoliinfatti, lionecon di euro di affitti tra in nero. Il ma i toni labalneari e«Solo, una sinergia comuni, nautici operanti su aree regione dema- e contrasto degli affitti-inha nero è stagoverno nazionale concluso lasciano niali del siracusano che avevano deicontinuare versanti che ha visto Filippelli -tosiuno potrà a realizzare omesso di pagare l’Ici per 650 mipiù impegnati i militari delle quel progetto di rilancio che punta a rende"annusare" la euro, o un ristoratore delre, litoraFiamme Gialle. Le verifiche sono non solo sulla carta, la Calabria regione le romano che ha sottrattod’Europa». al fisco state in tutto 150, effettuate nelle circa 4 milioni di euro. località balneari più rinomate.

Controlli estivi della Gdf Manovra, le Regioni non mollano furbi e furbetti nella rete ma abbassano i toni col Governo di Andrea Morrone ROMA - La manovra comincia a essere discussa in Parlamento, ma le Regioni non mollano e continuano a cercare di essere soddisfatte nelle loro richieste: «Da qui a quando arriveranno le conseguenze di questa manovra ci sarà tempo di lavorare; noi non rinunciamo a cercare di cambiarla». Così si è espresso il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, arrivando ieri alla sede della Conferenza per Vasco Errani l’iniziodeilavori.Erranicontinua Errani: «Da a mantenere ferma la sua linea: «I qui a quando tagli sono squilibrati», ha ripetu- non viene quindi confermata da nessuno, anche to. Roberto Cota, Governatore se i toni la lasciano sempre "annusare". Anche arriveranno le parte del tavolo sono arrivati comdel Piemonte, hadell’estate invece espresso ai primi didall’altra agosto sono di Monica Russo piacimenti per Con l’atteggiamento costruttivodidelle soddisfazione: «È un documento state oltre 600 le verifiche effetun ammontare conseguenze positivo: non si parla Regioni. più diFiamme resti- Gialle, tuate dalla rivolte ROMA - Affittacamere redditi non Il ministro dei Rapporti con ledichiaRegioni Raffaele delle deleghe e si imposta principalmente ad alberghi, affitdella manovra tuzioneabusivi, lavoratoriirregolari,struttureche Fitto ha detto: «Saluto con favore la ritrovata il confronto con il Governo in turistici tacamere, villaggi e camrati che ha già al fisco. E’ peggi ci non saràdenunciano tempo nulla di intenti delle Regioni nella prosecuzione modo costruttivo, non conristoranti un unità (121), e pizzerie variegata la rosa di irregolarità diun confronto costruttivo con il Governo muro contro muro: questa la via (125), (218), bar eègelaterie stabili- raggiunto quota 20 che di scoperte lavorare» della Guardia di finanzaMentre per parte sua, a questo confronto, non ha mai da seguire». Roberto Formenti balneari (108), discoteche e nel corso di una prima fase di locali della euro, sono propria di piena disponibilità». migoni, Governatore Lomda ballo (14) efatto salemancare giochi lamilioni controlli "estivi" sullebardia, attività ricetLe decisioni va cauto: «Le Regioni (9). Risultato: 43 di queste attività,assunte unanimemente dalla Confestate oltre 600 le tive, continuano balneari e turistiche. Con un e apur renza dellee Regioni sono, secondo lui, una a marciare unite ritenere insosteoperando alla luce del sole ammontare di redditi non dichiasi aggiunge a quella altrettannibile questa manovra. Poi chiediamoal governo buona notizia che percependoconsistentiguadagni, verifiche effettuate rati che ha già raggiunto 20 sulsono to importante di aprire finalmentequota il tavolo federalismo». risultate evasori totali. Nel per il sistema paese rappresentata milioni di euro.tra Dall’inizio voto favorevole del Senato alla manovra. La dicotomia leghisti e resto della siciurma dettaglio tratta di 4dal affittacame-

5

Filippelli: il Pdl punta sui giovani per le amministrative


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani

9

PRIMO PIANO D’estate bisogna stare attenti al caldo che deteriora di più i prodotti

Sicurezza alimentare, nonostante gli allarmismi l’Italia non rischia di Mario Marino ROMA - Ali di pollo, vendute in un discount nel bellunese, forse non ben cotti, che assumono una strana colorazione; aceto balsamico non conforme prodotto in Austria e utilizzato in esercizi e ristoranti in provincia di Modena; un classico della gelateria industriale, la Coppa del Nonno che avrebbe contenuto pezzetti di ferro nella confezione; ricotta rossa in Sardegna; latte e mozzarella blu, e persino una ricoperta da puntini e macchie rosse, ma ad una settimana dall’acquisto in un esercizio di Lodi; infine la pasta al forno letale di una rosticceria/tavola calda siciliana. Sono alcuni differenti pericoli della tavola, giunti nelle pagine di cronaca in questi ultimi giorni sui consumi alimentari dentro e fuori casa. Allarmi clamorosi per «Auspico che il variopinto e insolito aspetto del cibo venduto ai consumatori itale Regioni liani ma che - ad eccezione del attraverso le caso della lasagna-killer a Pozzo di Gotto (Messina) per la quale è Asl - ha detto stata aperta un’inchiesta per l’ipotesi di omicidio colposo - non il ministro hanno messo in pericolo la salute deiconsumatorioccasionali.Non Fazio pericolosi quindi, almeno se asrafforzino i sunti in modica quantità e adeguatamente cotti. necessari Prodotti tipici blu, rossi e rossacontrolli per stri che non avrebbero neanche scalfito il primato di sicurezza alirendere più mentare in Italia che, come ha il nutrizionista Giorgio sicuro il cibo» detto Calabrese, «è e resta ai più alti livellidelmondo,superandoanche il confronto diretto anche con altri Paesi europei. Anche perché abbiamo le leggi più restrittive, e Nas, Noe, Noc si danno un gran da fare, mentre il ministero della Salute li affianca bene». «Auspico che le Regioni attraverso le Asl - ha detto il ministro Ferruccio Fazio - rafforzino i necessari controlli per rendere più sicuro il cibo. Abbiamo già dato indicazioni ai Nas per un intensificazione dell’azione di controllo - ha annunciato lungo tutta la catena di produzione ed in particolar modo nella fase di distribuzione. Una attività che ha portato in soli due mesi al sequestro di 1.000 tonnellate di alimenti». E sono 780 le strutture chiuse o sequestrate dai carabinieri dei Nas dall’inizio dell’anno, su un totale di

Oltre 2 milioni di confezioni sotto sequestro ROMA - Sono 780 le strutture chiuse o sequestrate dai carabinieri dei Nas dall’inizio dell’anno, nell’ambito dei controlli, su un totale di 2.953 campioni, volti a garantire la sicurezza alimentare. Complessivamente le confezioni di alimenti sequestrate sono state circa 2,4 milioni. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute, la ristorazione è il settore dove sono stati eseguiti i maggiori controlli (5.747 sul totale di 20.387) e quello nel quale è stato riscontrato il maggior numero di irregolarità (2.707 su 7.651). Un’intensa attività di ispezione è stata condotta anche nelle strutture per la lavorazione di farine, pane e pasta (4.268, delle quale 1.769 sono risultate non conformi) così come in quelle per la produzione di

2.953 campioni controllati. Complessivamente, annuncia il ministero della Salute, le confezioni di alimenti sequestrate in sette mesi sono state circa 2,4 milioni; la ristorazione è il settore dove sono stati eseguiti i maggiori controlli (5.747 sul totale di 20.387) e quello nel quale è stato riscontrato il maggior numero di irregolarità (2.707 su 7.651). D’estate, quando il rischio-deterioramento degli alimenti cresce per il caldo, serve poi tanto buon senso dei consumatori che a casa non dovrebbero aprire continuamente il frigo, e nei buffet dovrebbero evitare: pesce e carne cruda, cibo con eccessive salse e insalate russe o simili, polpette e hamburger, cibi alla griglia appena scottati; olio dall’odore di stantìo o impanature, torte con panna e creme esposte da tempo. Nel consumatore italiano, lamenta Calabrese, «non c’è la cultura della corretta conservazione cibo. E d’estate il problema si fa più evidente». Secondo l’Efsa, l’agenzia europea per la sicurezza alimentare, le tossinfezioni alimentari più diffuse nell’Unione europea sono causate da batteri come Campylobacter, Salmonella, Lysteria e da virus che arrivano nell’organismo attraverso il tratto gastrointestinale, dove spesso si avvertono i primi sintomi. Dieci le regole predisposte dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini per una corretta gestione degli alimenti nella bella stagione. Al bando sbalzi di temperatura e più igiene dal tagliere al frigo. E nei luoghi di villeggiatura sarebbe utile, conclude Calabrese, che i vigili urbani sanitari facessero controlli più spesso. Sanzioni più pesanti, non solo amministrative, sono infine chieste da Federconsumatori.

Al bando sbalzi di temperatura e più igiene dal tagliere al frigo. E nei luoghi di villeggiatura sarebbero utili più controlli

carni e negli allevamenti (2.411, di cui 815 non conformi). Le persone segnalate per reati amministrativi sono state 6.136 (di cui 2.302 nella ristorazione, 1.503 nel settore farine, pane e pasta, 574 del comparto carni ad allevamenti), per un totale di 9.772 sanzioni per un valore complessivo di oltre 14 milioni di euro. Le persone segnalate per reati penali sono state 1.510 (ancora la ristorazione al primo posto, con 464, seguita dal settore carni e allevamenti con 302 e farine, pane e pasta con 272), con 11 arresti (4 nel settore della ristorazione, altrettanti in quello della produzione di fitosanitari e 3 nel settore carni e allevamenti). In totale le sanzioni penali sono state 2.633, la maggior parte delle quali (730) nel settore carni e allevamenti (seguito dalla ristorazione, con 672, e farine, pane e pasta, con 450). Complessivamente, dunque, le confezioni di alimenti sequestrate sono state circa 2,4 milioni e secondo i dati forniti dal ministero della Salute, la ristorazione è il settore dove sono stati eseguiti i maggiori controlli.

Palma De Ascentis


10

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

IMPRESE E LAVORO Il sondaggio è realizzato in collaborazione con le associazioni di categoria

Confcommercio: supermercati quasi tutti aperti a Ferragosto di Matteo Magno ROMA - «Spesa assicurata nella settimana di Ferragosto sia per chi rimarra’ in citta’ sia per chi si trovera’ in vacanza», promette Confcommercio. Resteranno, infatti, aperti tutti i supermercati e gli ipermercati, oltre l’80% degli alimentari e la meta’ delle panetterie e macellerie’ e ’circa il 70% di bar, pizzerie e ristoranti’. Anche il rifornimento di carburante ’sara’ assicurato dal 50% dei benzinai nelle citta’ e dalla totalita’ dei distributori sulle autostrade e nei posti di villeggiatura’. Il sondaggio di Confcommercio è stato realizzato in collaborazione con le associazioni nazionali di categoria Fipe (pubblici esercizi), Fida (dettaglianti alimentari), Federdistribuzione (centri commerAssicurate ciali, supermercati di grandi, e piccole dimensioni, dianche cola- medie scount, grandi magazzini e grandi superfici specializzate), Fiva zioni al bar (ambulanti), Federcarni (macele pasti al lerie), Assipan (panifici e panetterie), Figisc/Anisa (benzinai). In ristorante particolare-spiegaConfcommero in pizzeria. cio - gli oltre 17.000 punti vendita aderenti a Federdistribuzione, Due terzi dei come ogni anno, garantiranno il alla clientela per tutto il pubblici eser- servizio mese di agosto in armonia con le disposizioni comunali. I mercati cizi terrà la ambulanti, continueranno ad saracinesca operare regolarmente nei giorni immediatamente precedenti e sealzata guenti il Ferragosto, salvo la giornata festiva, garantendo la vendita di tutte le categorie merceologiche. Moltissime le fiere tradizionali e turistiche in svolgimento negli stessi giorni. Dei 60.000 esercizi alimentari aderenti alla Fida, oltre l’80% terrà la saracinesca alzata nei giorni precedenti Ferragosto (a Milano restano aperti il 10% degli esercizi in più rispetto allo scorso anno, grazie agli interventi messi in atto dal Comune in favore delle attività commerciali intenzionate a non abbassare le saracinesche nelle settimane centrali del mese di agosto). Le 31.000 macellerie italiane garantiranno in due turni successivi il 50% delle aperture: dal primo al 15 agosto, il secondo dal 16 al 31. Aperte anche oltre la metà delle panetterie italiane. E sono "assicurate anche colazioni al bar e pasti al ristorante o in pizzeria. In-

TerraOlivo 2010 A Gambarie le premiazioni REGGIO CALABRIA - E’ stata scelta dal responsabile per l’Italia, Antonio G. Lauro, in accordo con la dirigenza della Regione Calabria - Dipartimento Agricoltura - Sponsor di TerraOlivo, la località montana di Gambarie (S. Stefano d’Aspromonte - RC) per la consegna ufficiale dei riconoscimenti ottenuti dalle compagini calabresi del settore olio di oliva nel concorso Internazionale "TerraOlivo 2010" tenutosi il 28 luglio scorso a Gerusalemme. «Al concorso svoltosi in Terra Santa, lo ricordiamo, hanno partecipato 189 aziende produttrici di olio extravergine di oliva provenienti da 14 differenti nazioni. ’Una grande affermazione, esordisce Moshe Spak direttore affari internazionali di TerraOlivo, se consideriamo che siamo soltanto alla prima edizione e che il li-

fatti, due terzi dei pubblici esercizi (64,6%) terrà la saracinesca alzata ad agosto. In particolare, da un’indagine effettuata dalla Fipe-Confcommercio, rimarranno aperti quasi il 69% dei bar e il 57% dei ristoranti". Per Confcommercio non c’é "nessun problema, infine, per i rifornimenti di carburante in quanto rimarranno aperti il 50% dei benzinai (self service compresi) nelle città e il 100% dei distributori di benzina sulle autostrade e nei posti di villeggiatura (turnazioni a parte)". E’ ancora il mese di agosto a fare la differenza in un’estate fortemente influenzata dalla domanda interna. E’ quanto emerge da un’indagine del centro studi Fipe. Dei 32 miliardi di euro spesi complessivamente dai turisti nel quadrimestre giugno-settembre, ben undici sono concentrati nel mese di agosto e se sommati ai nove miliardi spesi a luglio denotano il momento in cui la fascia di turismo è più consistente. Se però la spesa estiva viene rapportata a quella sostenuta durante l’anno sempre nel contesto turistico che e’ pari a 97 miliardi di euro (al lordo del turismo di affari), il quadrimestre del solleone risulta in linea con gli altri due quadrimestri. Infatti, l’estate, pur generando il 60% delle presenze turistiche annue, sviluppa un fatturato più contenuto in quanto il turismo balneare, prodotto maggioritario in questa parte dell’anno, secondo il centro studi Fipe, è generalmente più economico. A questo si aggiunge il fenomeno di ritorno delle seconde case, ospitalità da amici e parenti o alla scelta di alloggi più informali come campeggi e camper che consentono di abbattere la spesa destinata alla vacanza.

Rimarrà anche aperto il 50% dei benzinai (self service compresi) nelle città e il 100% dei distributori di benzina sulle autostrade

vello medio raggiunto dagli oli in concorso è stato elevatissimo. Il prossimo anno, continua Spak, questo ’campionato mondiale degli oli extravergine’ diventerà sicuramente il punto di riferimento delle eccellenze olearie internazionali.La premiazione italiana, segue di pochi giorni quella avvenuta presso l’Inbal Jerusalem Hotel di Gerusalemme dove le eccellenze olearie calabresi hanno ottenuto i massimi allori. In quella sede il dr Lauro, capo panel della manifestazione e membro della giuria internazionale, ha ritirato, per nome e per conto delle aziende italiane vincitrici, i 15 riconoscimenti ottenuti dagli oli italiani e tra questi quelli per le aziende calabresi. Quale migliore occasione della manifestazione itinerante ’Tour del Gusto - Gusto naturale’ che farà tappa a Gambarie - dichiara Giacomo Giovinazzo dirigente Regione Calabria - per consegnare ufficialmente alle aziendeolivicolel’ambitopremioconquistato in Terra Santa. Il Tour, continua Giovinazzo, è stato un modo per presentare agli ospiti della nostra Calabria ed ai calabresi attraverso un viaggio alla scoperta dei tesori enogatronomici, tutte le nostre eccellenze e, tra queste, quelle della filiera olivicola che hanno tenuto alto il nome della Calabria olivicola nel Mondo».


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 13

IMPRESE E LAVORO

Multiservizi: il rialzo delle tariffe non tocca Lamezia

LAMEZIA TERME - «L’andamentogenerale del rialzo delle tariffe, come certificato dal Ministero dell’Economia non tocca Lamezia Terme dove, anzi, si registra un dato in assoluta controdendenza». E’ quanto si afferma in una nota della società Lamezia Multiservizi. «Per quanto attiene la raccolta dei rifiuti - prosegue lanota - la tariffa è rimasta inalterata ed è fra le più basse praticate nel Paese a fronte

di un costante e vasto impegno dellaLameziaMultiservizichesta incrementando sensibilmente la raccolta differenziata porta a porta estesa al 40% della popolazione ed al 60% delle attività commerciali. Analogamente per il servizio idrico gli utenti lametini non hanno subito alcuna maggiorazione della tariffa mentre, anche in questo settore, le attività previste nelpianoindustrialedellaSocietà pubblica stanno consentendo di raggiungere gli obiettivi previsti».

«Lo scorso anno, in particolare prosegue la nota - sonostati acquistati dalla Sorical 10 milioni di metri cubi d’acqua anziché 13 milioni per l’espletamento del serviziocon unadiminuzione secca di ben tre milioni di metri cubi. Non si tratta, ovviamente, di un effetto estemporaneo e casuale ma è il risultato concreto dell’azione programmatica aziendale della Multiservizi. Infatti, tutte le misure adottate in ordine all’adeguamento, potenziamento e realizzazione di nuove tratte di rete idrica hanno consentito la sensibile riduzione delle perdite con contestuale miglioramentodell’erogazionepresso le abitazioni». «Di pari passo, inoltre - riporta ancora il comunicato - èproseguita l’azione di contrasto ai fenomeni dell’evasione e dell’elusione del pagamento delle tariffe che rimane, tuttavia, ancora troppo alta ed è una delle cause del risultato economico negativo da molti anni. I due ambiti di intervento, come previsto, hanno consentito di spendere meno per l’acquisto dell’acqua e di recuperare maggiori risorse economiche da investire senza incidere in alcun modo sui bilanci delle famiglie lametine pur in presenza di un miglioramento complessivo della rete e del servizio idrico. E’ evidente che, proprio sulla base delle risultanze negative derivanti dallo studio del Ministero

dell’Economia, la città di Lamezia Terme si distingue rispetto ai dati registrati nel resto d’Italia per innovazione, investimenti e risultati ottenuti in materia di offerta dei servizi pubblici». «Anche tale considerazione deve essere opportunamente valorizzata - conclude la nota della società Lamezia Multiservizi - in quanto a gestire questi servizi è

La società lametina commenta il dato in assoluta controdendenza rispetto all’andamento generale degli aumenti un soggetto pubblico che nella sua mission aziendale non si pone l’obiettivo prioritario, pur legittimo, del conseguimento di immediati profitti economici ma quello più a lungo termine di rendere efficienti i servizi affidati con costi più contenuti nell’interesse, ovviamente, collettivo di tutta l’utenza».

Giada Romano


14

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

IMPRESE E LAVORO A stringersi la mano il presidente della società di riscossione e quello di Confcommercio

Accordo tra Equitalia e Confcommercio per assistere le realtà imprenditoriali di Emilio Marasco Filo diretto tra Equitalia e Confcommercio Imprese per l’Italia grazie all’accordo quadro biennale siglato dal presidente della società pubblica di riscossione, Attilio Befera, e da quello di Confcommercio, Carlo Sangalli. L’accordo, che segue quelli già stipulati da Equitalia con altri soggetti rappresentanti il mondo produttivo e delle imprese, getta le basi di un’intensa collaborazione sul territorio nazionale per fornire assistenza alle realtà imprenditoriali, demandando agli agenti della riscossione e alle strutture territoriali «Elemento di Confcommercio la stipula di intese a livello locale importante è incentrate sulla consulenza, formazione, informala previsione zione e altre soluzioni dedidi incontri cate. Elemento importante è, inoltre, la previsione di specifici per incontri specifici per monitorare i risultati raggiunti a monitorare i rilivello locale dalle due istisultati raggiunti a tuzioni e rimuovere evencriticità.L’iniziativa si livello locale dalle tuali inserisce in un’ampia prospettiva di collaborazione due istituzioni e con l’associazionismo in lirimuovere evennea con il piano industriale di Equitalia, che individua tuali criticità» tra i compiti primari l’ascolto del contribuente e l’utilizzo di nuovi strumenti di relazione, soprattutto nei momenti di difficoltà per cittadini e imprese.La Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo è la più grande rappresentanza d’impresa in Italia, associando circa 740.000 imprese del commercio, del turismo e dei servizi ove operano circa 3.000.000 di addetti complessivamente, dei

quali 1.843.395 lavoratori dipendenti. Il commercio è l’area di rappresentanza "storica" di Confcommercio, costantemente arricchita nel corso degli anni da nuove attività nate in risposta alle mutate esi- «Oggi sono genze del mercato e dei consumatori. Oggi sono 500.000 le imprese del com- 500mila le mercio, operanti nei diversi comparti e imprese del ai diversi stadi della filiera distributiva, aderenti a Confcommercio. Il turismo è commercio, operappresentato da Confcommercio ranti nei diversi tramite Confturismo - il soggetto sindacale unitario più autorevole e rappresen- comparti e ai tativo del settore turismo - a cui aderiscono 200.000 imprese private quali al- diversi stadi berghi, agenzie di viaggio, campeggi, vildella filiera laggi turistici, residenze turistico-alberghiere, ma anche bar, ristoranti, stabili- distributiva, menti balneari, discoteche, gli ostelli della gioventù, i porti turistici, i servizi di aderenti a noleggio nautico. I servizi rappresentati Confcommercio» da Confcommercio associano più di 65 mila imprese operanti nel settore dei trasporti e dei servizi privati. Confluiscono in questo comparto sia le imprese

di servizi alle aziende che quelle di servizi alle persone. Fanno parte del settore attività innovative, quali l’informatica, le telecomunicazioni, le emittenti radiotelevisive, la comunicazione e la pubblicità, e attività con una consolidata tradizione, quali i trasporti, spedizione e logistica, l’istruzione, l’intermediazione immobiliare, l’assistenza sanitaria privata, etc. LaConfcommercio,soggettopoliticoautonomo, promuove, in un quadro di interventi più ampi finalizzati alla crescita dell’intero sistema economico, lo sviluppo del contesto imprenditoriale in cui operano le imprese del terziario di mercato. La Confederazione, come riportato dal suo Statuto, ha per scopi: la tutela e la rappresentanza dei settori economici che in essa si riconoscono, nei confronti delle istituzioni pubbliche e private, nonché delle organizzazioni politiche, sociali, economiche e sindacali, comprese quelle internazionali; la valorizzazione degli interessi economici e sociali degli imprenditori e il riconoscimento del ruolo sociale degli stessi. Per il raggiungimento di tali scopi Confcommercio opera su diverse aree di attività e svolge, fra le altre, le seguenti funzioni: la stipula di contratti e accordi collettivi attinenti alla disciplina dei rapporti di lavoro e agli interessi generali delle imprese rappresentate; la promozione della formazione imprenditoriale; la rappresentanza degli interessi complessivi delle associazioni costituenti, dei loro associati e dei settori economici che in essa si riconoscono, presso le istituzioni e gli organismi nazionali e internazionali; la promozione, a livello nazionale, categoriale o territoriale, di strutture collegate, enti, associazioni, istituti o società, di qualsiasi natura giuridica, finalizzati allo sviluppo dei settori e delle imprese rappresentate tra cui ricordiamo Enasco, QuAS, Fonte ed Eurogruzzolo.

Ammodernamento A3, bando di gara CATANZARO - Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, il bando di gara d’appalto riguardante l’esecuzione di lavori di ammodernamento del Tronco terzo Tratto primo - Lotto terzo dallo svincolo di Lamezia Terme al ponte sul torrente Randace dell’autostrada A3 Salerno-ReggioCalabria,tratto compreso tra il Km 320,164 e il Km 331,400. Lo riferisce un comunicato

dell’Anas. L’intervento, riporta la nota, prevede l’ammodernamento di un tratto di 11 chilometri, rispettando in gran parte il progetto originario, e l’adeguamento alle nuove normative dell’impianto di illuminazione per lo svincolo di Lamezia e delle opere di regimentazione delle acque di piattaforma. «Continua l’impegno per l’autostrada A3 Salerno-ReggioCalabria - affer-

ma il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci - e per rispettare il cronoprogramma stabilito. Questo tratto della nuova A3 rappresenterà anche un valido collegamento intermodale nei diversi comuni e territori che attraversa. Nel progetto, infatti, rientra la realizzazione del nuovo svincolo di Lamezia Terme, che rappresenta un collegamento fondamentale per raggiungere il capoluogo Catanzaro, la statale 106 ’Jonica’ percorrendo la strada statale 280 dei Due Mari, nonché l’aeroporto e la stazione ferroviaria poco distanti dall’autostrada».L’importo complessivo dell’appalto è di 88 milioni di euro, comprensivo di oltre sei milioni per oneri relativi alla sicurezza. La durata dell’appalto è di 730 giorni.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 15

IMPRESE E LAVORO Chiarimento dell’associazione rappresentativa delle agenzie di viaggi

Confesercenti: non è fallimento per “I Viaggi del Ventaglio” «In merito all’articolo - si legge in una nota apparso su un noto settimanale nazionale, dal titolo "Il tour operator fallisce: che cosa posso fare?" e riguardante il fallimento della società "I Viaggi del Ventaglio", l’Assoviaggi Confesercenti - Associazione rappresentativa a livello nazionale delle agenzie di viaggi e turismo - intende, al fine di rendere un servizio ed un’informazione trasparente ai consumatori, precisare quanto segue: i curatori del fallimento, con comunicato del 22 luglio u.s., hanno pacificamente dichiarato di non essere "in grado di adempiere le obbligazioni assunte prima della dichiarazione di fallimento". Una simile affermazione, contrariamente a quanto riportato nell’articolo, pare escludere la benché minima possibilità che ai clienti venga consigliato di partire per il viaggio prenotato. E anche in questa eventualità molto remota, sembra contra legem il suggerimento riportato «I curatori nell’articolo, di partire cautelandel fallimento dosi nei confronti dell’agenzia di viaggi diffidandola dal versare al hanno detto tour operator dichiarato fallito le di cui l’agenzia medesidi non essere somme ma sia eventualmente ancora nella disponibilità. Dette somme, inin grado di fatti, sono già di pertinenza del adempiere le "fallimento" e dunque non possoessere restituite ai clienti obbligazioni no dell’agenzia. Riguardo poi alla assunte pri- presunta disponibilità di tali somme "fino a 90 giorni", come riporma della di- tato nell’articolo, "di norma" i operator non emettono i dochiarazione di tour cumenti di viaggio del pacchetto se non ricevono dall’agenzia tutto fallimento» l’importo al massimo entro 30 giorni prima della partenza. Solo in casi rari, in presenza di particolari accordi commerciali basati su un rapporto di fiducia pluriennale, si può arrivare a 30-40 giorni dopo la partenza; ai clienti che abbiano effettuato prenotazioni di viaggi, con relativo versamento di importi ad acconto e/o saldo, non rimane, quindi, che chiedere di essere ammessi al passivo della società fallita (vedi sezione "Fallimenti" del sito http://www.tribunale-milano.net). In alternativa, possono presentare istanza di rimborso del prezzo pagato al Fondo di garanzia istituito presso la Presidenza del Consiglio dei

Seteco, la Regione attiva i poteri sostitutivi CATANZARO - L’assessorato ed il dipartimento regionale all’Ambiente hanno avviato la procedura dei poteri sostitutivi, previsti dall’articolo 242 del D.lgs 152/2006, per interventi di emergenza da attuare in via d’urgenza nello stabilimento "Seteco" di Marcellinara. Lo stabilimento, adibito alla produzione di fertilizzanti da rifiuti organici ed oggetto di sequestro dall’autorità giudiziaria, sta creando grande preoccupazione per i seri rischi ambientali e sanitari derivanti da fenomeni di autocombustione dei rifiuti giacenti nell’impianto che sprigionano odori nauseabondi sull’intero territorio. Per affrontare il problema - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - l’assessorato e il dipartimento Ambiente della Regione Calabria hanno riunito intorno ad un tavolo l’Amministrazione comunale di Marcellinara, la Provincia di Catanzaro, l’Ufficio per l’emergenza sui rifiuti, l’Arpacal, l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il servizio Nisa presso la Procura di Catanzaro, il Comando provinciale del

Ministri, ai sensi dell’art. 100 del Codice del consumo, che interviene nei casi di insolvenza o di fallimento del venditore o dell’organizzatore (vedi la sezione del Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo sul sito http://www.governo.it). Le istanze, fra l’altro, non sono soggette ad alcun termine di decadenza e sarà il Fondo stesso ad avvalersi del diritto di rivalsa nei confronti del soggetto inadempiente. E’, infine, utile ricordare che nei casi di vendita di pacchetti turistici, l’agente di viaggio è un mero intermediario tra cliente e tour operator. Quest’ultimo soltanto, infatti, resta obbligato direttamente nei confronti del cliente per l’organizzazione del viaggio, la fornitura dei servizi pagati e per l’eventuale risarcimento di ogni altro danno, patrimoniale o morale, subìto dal cliente in conseguenza dell’annullamento del viaggio».

Marta Melino

«Ai clienti non verrà detto di partire per il viaggio prenotato»

Corpo Forestale dello Stato di Catanzaro, i Carabinieri di Marcellinara, la Prefettura e la Procura di Catanzaro. I partecipanti all’incontro hanno condiviso la linea di intervento proposta e, al termine, hanno tracciato l’iter che porterà la Regione, attraverso la nomina di un Commissario ad acta, a sostituirsi al soggetto responsabile dell’inquinamento ed al comune di Marcellinara, territorialmente competente. Di conseguenza, l’assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano e il dirigente generale del dipartimento Bruno Gualtieri proporranno alla Giunta regionale la nomina del Commissario ad acta che dovrà avviare e mettere in atto la fase di rimozione dei rifiuti e la messa in sicurezza del sito.

Massimo Guerra


16

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

BANDI & AVVISI DI GARA

Asta pubblica per l’appalto del servizio di raccolta, trasporto in discarica autorizzata e smaltimento dei rifiuti solidi urbani Ente appaltante: Comune di Marcedusa Scadenza presentazione offerte: ore 12:00 del giorno 13.09.2010 Contatti: Ufficio Tecnico - Tel. 0961932010 Fax 0961/932645 E-Mail : comunemarcedusa@tiscali.it ll giorno quattordici del mese di settembre alle ore 16,00 presso la Sede del Comune di Marcedusa (CZ), in unica seduta, si procederà all’esperimento di un’asta pubblica per l’appalto del servizio di "Raccolta, Trasporto in discarica autorizzata e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani". L’importo complessivo a base d’asta per l’aggiudicazione del servizio, per la durata di un anno, ammonta ad Euro 19.156,36 oltre Iva al 10% pari ad Euro 1.915,64 e quindi per un totale di Euro 21.072,00. L’aggiudicazione sarà effettuata anche in presenza di una sola offerta valida. La gara per l’aggiudicazione in appalto del servizio, con ammissibilità soltanto di offerte in ribasso, sarà espletata per mezzo di pubblico incanto ad unico esperimento, ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto dell’articolo 23, comma 1, lettera a) del D. L.gs n. 157/1995, mediante presentazione di offerte segrete, e degli artt. 73 lettera c) e 76 del R.D. n. 827/1924, affidando quindi l’appalto con il metodo del massimo ribasso sul prezzo posto a base di gara di Euro 19.156,36 oltre Iva al 10% pari ad Euro 1.915,64 e quindi per un totale di Euro 21.072,00. Sarà effettuata l’esclusione automatica dalla gara, ai sensi dell’art. 122, comma 9 del Nuovo Codice dei Contratti pubblici di Lavori, Servizi e Forniture, delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi dell’art. 86 dello stesso codice. A) - Caratteristiche generali del servizio e Luogo di esecuzione: Il servizio da concedere in appalto comprende: Guida e Manutenzione Automezzo di proprietà comunale Fiat Iveco 35 targato AX573DM: La ditta appaltatrice si dovrà impegnare a custodire il mezzo che sarà consegnato per l’esecuzione del servizio di cui al presente capitolato ed ad usarlo con l’accortezza del buon padre di famiglia, provvedendo a tutte le spese necessarie per il suo funzionamento e mantenimento (fornitura carburante, manutenzione ordinaria (cambio gomme, cambio olio, filtri gasolio, aria, olio etc.), e quant’altro necessario e di competenza per mantenere l’automezzo in efficienza e funzionante). Sono a carico dell’Amministrazione Comunale le spese relative all’assicurazione dell’automezzo dei bolli di circolazione. L’Amministrazione si impegna a consegnare il suddetto automezzo in perfetta efficienza e regolarmente funzionanate. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo il suddetto automezzo non potrà essere utilizzato, sarà cura della ditta appaltatrice provvedere a munirsi di un automezzo alternativo per il periodo strettamente necessario fino al ripristino ed alla risoluzione delle problematiche che hanno causato il fermo dell’automezzo comunale. Spazzamento strade: La ditta appaltatrice dovrà eseguire detto servizio, in modo manuale e/o meccanico, con cadenza giornaliera per sei giorni settimanali esclusi i giorni festivi ed interesserà, tutte le vie, vichi, piazze, scalinate e marciapiedi del comune di Marcedusa con esclusione delle zone

oggettivamente connotate dalla presenza di scarsi insediamenti abitativi e/o produttivi. Dovrà inoltre essere assicurata la pulizia e spazzamento delle area comunali adibiti a fiere, mercati e manifestazioni, gestite e/o dall’Amministrazione comunale, nonché lo spazzamento del cimitero cittadino. Svuotamento cestini portarifiuti: La ditta appaltatrice, con la stessa periodicità di cui al punto precedente, dovrà svuotare tutti i cestini portarifiuti posizionati nell’ambito del territorio comunale. Raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani: La ditta appaltatrice dovrà effettuare, nei giorni feriali, esclusi i giorni festivi, e con scadenza giornaliera per sei giorni settimanali e comunque ogni qualvolta si rendesse necessario, lo svuotamento di tutti i cassonetti per la raccolta rifiuti solidi urbani collocati sul territorio comunale, ed il successivo trasporto sino alla discarica pubblica di Alli contrada Cucullera Nobile di Catanzaro, ovvero in qualsiasi altra destinazione che nel caso sarà individuata dal Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale in Calabria. Nell’esecuzione di detto servizio, la ditta appaltatrice dovrà provvedere altresì alla raccolta di tutti i rifiuti eventualmente posizionati nelle aree di sedime dei cassonetti ovvero nelle immediate vicinanze nonché e alla rimozione di qualsiasi altro tipo di rifiuto eventualmente fuoriuscito dai cassonetti stessi. La ditta appaltatrice è obbligata altresì a predisporre una apposita planimetria indicante la esatta individuazione dei contenitori in relazione alla densità edilizia ed alla destinazione degli insediamento da servire, e qualora l’amministrazione per esigenze urbanistiche, demografiche o comunque connesse alla necessità dell’utenza, ritenesse di modificare la situazione di partenza mediante spostamenti integrazioni e/o eliminazioni, lo stesso è obbligato ad eseguire tempestivamente le decisioni assunte. La ditta appaltatrice si assumerà inoltre tutte le responsabilità connesse all’utilizzazione dei cassonetti, esonerando in tal guisa l’amministrazione da eventuale danni arrecati a terzi. Lavaggio e disinfezione cassonetti rsu: La ditta appaltatrice provvederà al dovuto lavaggio ed alla relativa disinfezione di tutti i cassonetti dislocati nell’intero territorio comunale che dovranno essere effettuati mensilmente ad eccezione del periodo estivo la cui cadenza dovrà essere prevista ogni 15 giorni. Lavaggio e disinfezione siti cassonetti rsu: La ditta appaltatrice dovrà provvedere, per duevolte al mese, al lavaggio ed alla relativa disinfezione di tutte le aree ove sono ubicati icassonetti per la raccolta degli rsu. Lavaggio e disinfezione mezzi addetti alla raccolta rsu: La ditta appaltatrice dovrà provvedere, con cadenza settimanale, al lavaggio ed alla relativa disinfezione di tutti i mezzi utilizzati per la raccolta ed il trasporto degli rsu. Decespugliamento: La ditta appaltatrice, con riferimento alle specifiche esigenze del territorio, e sulla base di programmi da concordare con l’amministrazione comunale, dovrà procedere al decespugliamento della vegetazione spontanea eventualmente presente nel centro urbano.

*Il testo integrale del bando è disponibile su www.regione.calabria.it nella sezione "Bandi e avvisi di gara" alla voce "Amministrazioni Varie"


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 17

AMBIENTE & SICUREZZA

di Gliulia Cervicato

Giornata di aggiornamento all’Aquila sulla normativa tecnica per la conservazione dei Beni Culturali Il 23 settembre prossimo si terrà a L’Aquila, presso l’Auditorium Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia, una giornata di aggiornamento sulla normativa tecnica per la conservazione dei Beni Culturali. Si tratta di una preziosa occasione di confronto sui contenuti e sull’applicazione delle norme tecniche nazionali ed europee sui materiali, sui prodotti e le attività necessarie per ridare nuova vita ai monumenti e alle opere d’arte della città abbruzzese messa in ginocchio dal terremoto. Il convegno, organizzato da Assorestauro, è aperto a tutti e vuole sollecitare gli addetti ai lavori a prendere coscienza delle

specificità territoriali e ad attuare un programma di interventi in linea con queste, per non stravolgere le caratteristiche architettoniche, urbanistiche e storiche della città. Considerazioni che andrebbero fatte ogni volta che si deve procedere a lavori di ricostruzione di questa portata e di tale criticità. Va ricordato che l’Italia è leader nelle attività diagnostiche, di progettazione degli interventi, di recupero e di restauro: oltre al ruolo del "NorMaL" e della commissione tecnica Uni, è stato creato ed affidato alla guida del nostro Paese il comitato tecnico europeo Cen TC 346 "Conservation of cultural property".

Congiuntamentepubblicatodall’International organization for standardization (Iso) e dall’International Trade centre (Itc), il manuale "Iso 9001 for Small Business" è stato finalmente aggiornato alla luce della nuova norma Iso 9001. La norma, che definisce i requisiti relativi ai sistemi di gestione per la qualità, è tra le norme più conosciute e ampiamente applicate nella storia dell’Iso: la 9001 è infatti utilizzata in circa 176 paesi da imprese produttrici e imprese di servizi grandi e piccole, nel campo pubblico e privato, in tutti i settori di attività. Redatto in un linguaggio semplice e corredato con numerosi esempi concreti in vari settori produttivi, "Iso 9001 for Small Business" si propone di aiutare le Pmi a comprendere e applicare la norma Iso 9001. Il manuale è stato messo a punto da un gruppo di esperti che partecipano ai lavori del comitato Iso/Tc 176 "Quality management and quality assurance", il comitato tecnico dell’Iso responsabile dell’elaborazione delle norme della serie Iso 9000. Il testo, di facile consultazione, è arricchito con spiegazioni,

Iso9001, manuale aggiornato per le piccole imprese

esempi e indicazioni per l’applicazione pratica. Nella prefazione al manuale firmata da Rob Steel, Segretario generale Iso e da Patricia R. Francio, Direttore esecutivo Itc - si legge: «La piccola impresa è la più grande impresa del mondo. Più del 95% delle imprese esistenti sono di piccola e media grandezza e molti paesi guardano alle Pmi come sostegno alla crescita economica

e all’occupazione. Le norme internazionali devono quindi venire in aiuto delle piccole imprese come già fanno nei confronti delle più grandi, dei governi e della società nel suo insieme; le Pmi dovranno poter trarre i massimi benefici - in termini di efficienza e di efficacia dalla norma Iso 9001, uno standard che è diventato uno strumento essenziale nell’economia mondiale».

Prestazione energetica nell’edilizia, Conciliare crescita e sostenibilità di Giulia Cervicato L’Unione europea ci ricorda sempre che se vogliamo che i programmi di risparmio energetico vengano rispettati, ciò dipenderà in buona parte dalla corretta pianificazione delle politiche edilizie, che dovranno quindi rispettare, a livello nazionale e locale, alcuni requisiti di sostenibilità. Raccomandazione sacrosanta date le ultime stime diffuse dall’Europa: se Nell’Ue gli edifici sono nell’Ue gli edifici sonoresponsabiresponsabili del 40% del li da soli del 40% delconsumogloconsumo globale di bale di energia, energia. Essendo un essendounsettoin espansione, settore in espansione, il re il consumo enerconsumo energetico è getico è destinato quindi ad destinato quindi ad aumentare e la riduzione, aumentare e l’utilizzo di sua insiemeall’utilizenergia da fonti rinnovabili zo di energia da fonti rinnovabili, è una misura necessaria costituisconomisure necessarie per le emissioni di gas per ridurre la dipendenza energetica e le emissioni di gas serra. L’efficienza energetica nel settore delle costruzioni riveste una importanza cruciale: è necessario predisporre sin

da ora interventi concreti sia nelle nuove costruzioni sia nelle "ristrutturazioni importanti", occasioni per migliorarelaprestazioneenergetica.Coinvolti quindi gli enti locali - fondamentali per una efficace attuazione in merito alla pianificazione, all’elaborazione di programmi di informazione, formazione e sensibilizzazione - nella redazione dei Piani casa regionali, ad

esempio, ma anche gli installatori e i costruttori, che necessitano un adeguato livello di competenza per l’installazione e l’integrazione delle tecnologie delle energie rinnovabili e ad alta efficienza energetica. La direttiva 2010/31/Ue del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia (pubblicata nella Gazzetta ufficiale

dell’Unione europea n. L153 dello scorso 18 giugno) promuove il miglioramento delle prestazioni energetica degli edifici, tenendo conto delle condizioni locali e climatiche esterne, delle prescrizioni relative al clima degli ambienti interni e dell’efficacia sotto il profilo dei costi. Le disposizioni contenute nel provvedimento insistono sui seguenti punti: una metodologia comune per il calcolo della prestazione energetica integrata degli edifici e delle unità immobiliari; l’applicazione di requisiti minimi alla prestazione energetica di edifici e unità immobiliari di nuova costruzione; l’applicazione di requisiti minimi alla prestazione energetica di: edifici esistenti (unità immobiliari e elementi edilizi sottoposti a ristrutturazioni importanti), elementi edilizi che fanno parte dell’involucro dell’edificio e hanno un impatto significativo sulla prestazione energetica, sistemi tecnici che quando installati o sostituiti - sono oggetto di un intervento di miglioramento; i piani nazionali destinati ad aumentare il numero di edifici a energia quasi zero; la certificazione energetica degli edifici o delle unità immobiliari; l’ispezione periodica degli impianti di riscaldamento e condizionamento; i sistemi di controllo indipendenti per gli attestati di prestazione energetica e i rapporti di ispezione.


18

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

FISCO

di Gaia Mutone

L’estate calda dei controlli del Fisco: già scoperti 43 evasori totali, per un ammontare di 20 milioni di euro Affittacamere abusivi, lavoratori irregolari, omesse denunce al fisco. È variegata la rosa di irregolarità scoperte della Guardia di finanza grazie al programma di controlli straordinari effettuati durante la stagione estiva. I controlli si sono concentrati in zone ad elevata presenza di strutture e attività ricettive, balneari e turistiche e il bilancio provvisorio delle verifiche per ora si attesta ad un ammontare di redditi non dichiarati pari a 20 milioni di euro. Dall’inizio dell’estate ai primi di agosto sono state oltre 600 le verifiche effettuate delle Fiamme Gialle: in particolare sono stati scoperti 43 ’’evasori totali’’ e nella maggioranza

dei casi (10 casi) si tratta di contribuenti risiedenti in Sicilia. Menzione d’onore anche a Liguria, Campania e Friuli Venezia Giulia, regioni nelle quali, nei giorni scorsi, è "emerso" il maggior numero di società fittizie di charter nautico grazie alle quali, i proprietari delle imbarcazioni, rivelatisi gli esclusivi utilizzatori delle imbarcazioni stesse, potevano contare dello speciale regime di esenzione fiscale e di detrazioni previste per chi noleggia al pubblico. Agevolazioni andate a proprietari di imbarcazioni di lunghezza in media superiore ai 20 metri e di valore superiore a 1,5 milioni.

Una nuova moda o siamo in presenza di un’autentica e duratura offensiva antievasione? Lasciando la risposta a chi ci legge e ai posteri, è certo che mai come in questi mesi si sta assistendo al fiorire di protocolli d’intesa e di accordi tra enti, ministeri e istituti allo scopo di scongiurare l’elusione fiscale da parte dei contribuenti. L’ultima intesa, di durata quinquennale, è stata siglata dall’Agenzia delle entrate e dall’Inail, che daranno vita ad una sorta di attività di business intelligence caratterizzata dalla condivisione delle proprie banche dati, da strategie antievasione congiunte e dalla creazione di unità di supervisors incaricati di redigere le procedure di attuazione di questo interscambio informativo "in rete". La convenzione - operativa a settembre - prevede che Inail e Entrate condividano parti significative dei propri data-bases: in particolare, il primo renderàconsultabilel’archiviodiGestione del rapporto assicurativo (Gra) e tutta la documentazione relativa alle ispezioni; mentre l’Agenzia aprirà i propri archivi su Anagrafe tributaria, accertamenti e studi di settore. In questo

Le Entrate e l’Inail, business intelligence a prova di evasore

modo, i due enti vedranno sensibilmente potenziate le attività di verifica assicurando al tempo stesso il rispetto della privacy dei contribuenti. Dal punto di vista meramente operativo, il generale potenziamento delle attività di analisi del rischio, di ispezione e di controllo si tradurrà in attività coordinate: Inail ed Entrate, insieme, potranno predisporre piani di intervento su soggetti individuati in modo autonomo proprio attraverso lo scambio di informazioni e con-

dividere i dati identificativi di chi è "sotto controllo", evitando inutili sovrapposizioni e definendo strategie congiunte. La convenzione prevede inoltre lo svolgimento di incontri periodici delle rispettive strutture regionali. La conoscenza dei reali cicli produttivi, dall’incrocio dei dati presenti negli studi di settore e nelle denunce delle aziende consentirà in particolare all’Inail di indirizzare più efficacemente i propri interventi di prevenzione.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 19

POLITICA NAZIONALE Il Presidente della Repubblica all’Unità: basta anche agli attacchi a Fini

Napolitano: no al vuoto politico e alle elezioni di Daniele Tosatti ROMA - Monito del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano contro il rischio di "vuoto politico" e di elezioni anticipate. Il capo dello Stato, in un’intervista pubblicata ieri sulle pagine dell’ Unità, interviene nel dibattito politico di questi giorni sulla crisi economica e sulle ultime vicende che hanno coinvolto il presidente della Camera Gianfranco Fini. Di seguito l’intervista integrale del presidente della Repubblica, all’ Unità : Presidente, dunque è già sulla via del ritorno? «Ho trascorso otto giorni di riposo come si possono trascorrere qui a Stromboli, un luogo di straordinario incanto e distacco, sempre accogliente e discreto. Ma ciò non toglie che mi sia sentito e mi senta molto inquieto per le vicende politiche di queste due settimane e per le loro implicazioni istituzionali". Il dialogo, il confronto costruttivo che lei ha sempre auspicato sembrano essere stati cancellati dal vocabolario della politica. Come sta vivendo questi momenti?

"Debbo innanzitutto rilevare come sia ancora una volta scattato un clima di polemiche e contrapposizioni esasperate sul piano politico e come si stia diffondendo in generale un senso di grave precarietà e incertezza per quel che può accadere sul piano della governabilità, della capacità di risposta delle istituzioni ai problemi del paese. Ci sono in Italia segni recenti, positivi e incoraggianti, di ripresa produttiva, di ritorno alla crescita pur se il quadro mondiale resta critico: occorre però consolidarli e rafforzarli e far fronte alle tante difficoltà e incognite che restano, farvi fronte con visioni politiche e azioni di governo adeguate e coerenti. Ma, chiedo, se invece si va verso un vuoto politico e verso un durissimo scontro elettorale quali possono essere le conseguenze per il paese?». Una domanda la sua che in troppi non sembrano porsi. «Eppure è proprio di qui che dovrebbe partire la riflessione di

tutte le forze politiche». Ma lo scontro aperto all’interno della maggioranza le sembra che tenga conto delle conseguenze? «Certo, si è aperto un serio conflitto politico dentro la coalizione uscita vincitrice dalle elezioni del 2008 e quindi dentro la maggioranza di governo. Non posso, naturalmente, entrare nel merito di quel conflitto né esprimere valutazioni o previsioni circa la sua

«Debbo innanzitutto rilevare come sia ancora una volta scattato un clima di polemiche e contrapposizioni esasperate sul piano politico un senso di grave precarietà

«Ma ciò non toglie che mi sia sentito e mi senta molto inquieto per le vicende politiche di queste due settimane e per le loro implicazioni istituzionali»

possibile composizione. Le mie responsabilità istituzionali entreranno in giuoco solo quando risultasse in Parlamento che la maggioranza si è dissolta e quindi si aprisse una crisi di governo. Compirò in tal caso tutti i passi che la Costituzione e la prassi ad essa ispiratasi chiaramente dettano. Sarebbe bene che esponenti politici di qualsiasi parte non dessero indicazioni in proposito senza averne titolo e in modo sbrigativo e strumentale». Un altro esercizio di questi giorni è l’attacco al presidente della Camera... «Ho sempre ritenuto che nessun contrasto politico debba investire impropriamente la vita delle istituzioni. Perciò è ora che cessi una campagna gravemente destabilizzante sul piano istituzionale qual è quella volta a delegittimare il Presidente di un ramo del Parlamento e la stessa funzione essenziale che egli è chiamato ad assolvere per la continuità dell’attività legislativa». Presidente nel giorno in cui lei fa ritorno a Roma qual è l’invito che vuole rivolgere ai tanti protagonisti di una stagione conflittuale che sembrano intenzionati a continuareinquestadannosacontrapposizione? «Questo è il momento di abbassare i toni, di compiere uno sforzo di responsabile ponderazione tra le esigenze della chiarezza politica e quelle della continuità della vita istituzionale, guardando al Paese che ha bisogno di risposte ai propri problemi anziché di rese di conti e di annunci minacciosi nell’arena politica cui non consegua alcuna prospettiva generatrice di fiducia».

Sarebbe un grave vulnus alla democrazia: governi chi ha vinto le elezioni

Anche Schifani chiede tregua ma respinge il governo tecnico di Valentina Lavalle ROMA - Se il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervistato da l’Unità, mette in guardia dal rischio del "vuoto politico" e di elezioni anticipate, e chiede alle forze politiche di "abbassare i toni" anche il presidente del Senato, Renato Schifani, intervistato dal Corriere della Sera , chiede che "si depongano le armi" e che "prevalga il senso di responsabilità", che vengano «bandite le forme di rivalsa e di ritorsione, questo scambio di accuse violente che ha superato ogni limite», e che sia «cercata una mediazione: ce n’è la possibilità e ce n’è l’esigenza nell’interesse generale». Ma avverte anche che per capire se questa legislatura potrà proseguire a settembre serve un "chiarimento" in Parlamento, attraverso un documento programmatico del governo «che dovrà essere il più analitico possibile, per evitare che si ripeta lo scenario già visto sulle intercettazioni. Il Paese chiede le riforme strutturali. Se la maggioranza ci

riuscirà, allora la legislatura sarà salva. Altrimenti occorrerà andare subito» al voto. La seconda carica dello Stato premette che «in caso di crisi l’attuale Costituzione prevede ovviamente che tocchi a lui (al capo dello Stato, ndr) l’ultima parola su nuove ipotetiche maggioranze parlamentari», ma non rinuncia a ribadire la propria "riflessione squisitamente politica": in caso di crisi, no a un governo tecnico o a termine, quindi "debole", perché «ci esporremmo alle speculazioni finanziarie e metteremmo a repentaglio i conti pubblici» e perché, ricorda Schifani, «nelle democrazie maggioritarie vale il principio che i governi siano scelti dagli elettori». Per evitare il ritorno al voto, dunque, a suo parere c’è una sola strada percorribile: la "cessazione del conflitto politico-istituzionale" e "il ricompattamento della maggioranza". Parole condivise dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, secondo cui «impongono a tutti una riflessione sulla necessitàchecessinodichiarazioniestremisti-

che che certamente non giovano all’immagine del Paese». «È evidente - osserva - che mentre va riaffermato il diritto-dovere di chi ha vinto le elezioni di governare nell’interesse dei cittadini, va anche ribadito, come sottolinea il presidente Schifani, che legittimità e legittimazione a governare spettano a chi ha ricevuto il mandato elettorale». «Bene il monito di Napolitano» per l’Idv, che «confida nella sua saggezza». Parole "ineccepibili" quelle di Napolitano, per la presidente del Pd Rosy Bindi; "ispirate dalla Costituzione", commenta Filippo Penati del Pd, mentre «purtroppo non si può dire altrettanto per quelle usate dal presidente del Senato Schifani», aggiunge, definendo «irresponsabili e gravi le reazioni di numerosi esponenti della maggioranza e del governo». Se i finiani Italo Bocchino, Silvano Moffa e Pasquale Viespoli invitano tutti a "riflettere" sulle parole del presidente Napolitano, il quale chiede che cessi la «campagna gravemente destabilizzante» nei confronti del presi-

dente della Camera, il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto, ricorda che «proprio qualche giorno fa il presidente del Consiglio ha auspicato una soluzione positiva alle questioni più urgenti della società italiana prospettando che su alcuni punti specifici (Sud, riforma della giustizia, fisco, riforme costituzionali e federalismo) il governo, alla ripresa di settembre, presenti precise proposte e anche iniziative di legge in Parlamento». Ma «nel caso in cui - avverte Cicchitto - l’azione di sabotaggio, svolta da alcuni gruppi politici e da alcuni gruppi finanziario-editoriali, ottenga il risultato di una mancata verifica positiva in Parlamento, allora l’unica via legittima e seria, coerente anche col bipolarismo, è quella di elezioni anticipate», mentre «non sono per niente condivisibili le ipotesi di governi tecnici e di governi di transizione» e «qualora decollassero operazioni di questo tipo, sarebbe legittimo sviluppare le più incisive manifestazioni politiche, in Parlamento e nel Paese».


20

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

SPECIALE ESTATE Fantastica Pellegrini sempre più super Splendida Pellegrini! E’ un inizio col botto, anche se di bronzo, per Federica l’Europeo del grande slam da chiudere oggi. Negli 800 sl, la gara in cui rischiava tutto, con un’ultima vasca sensazionale e dopo una tattica accorta, l’olimpionica ha toccato in 8’24"99 migliorandosi di 3 secondi rispetto al personale di primavera.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 21

SPECIALE ESTATE Beckham si consola con l’amico Cruise Che Beckham venga richiamato in Nazionale da Capello per qualcosa di più che una gara amichevole sembra alquanto remoto. Sarà per questo che Tom Cruise ha deciso di offrirgli una parte nel quarto capitolo della saga hollywoodiana, dove sarà ancora una volta protagonista, considerando Beckham perfetto per la carriera di attore


22

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

ECONOMIA BANCHE E BORSE Ben 22,6 milioni italiani in vacanza ad agosto, 3,6 milioni in più sul 2009

Antonio Mastrapasqua

Il presidente Mastrapasqua illustra una situazione positiva rispetto alle previsioni che qualcuno voleva catastrofiche

Non c’è stata alcuna corsa alle pensioni, dice l’Inps di Roberto Carli ROMA - La tanto temuta corsa alla pensione degli italiani non c’è stata dopotutto e la situazione nella prima parte dell’anno si chiude in positivo rispetto alle previsioni. Nei primi sette mesi dell’anno (gennaio-luglio 2010) le uscite dal lavoro per pensionamento sono state 16mila in meno rispetto alle stime: 131.300 contro 147.700. «Nessuna corsa alla pensione, alla vigilia dell’applicazione della nuova normativa approvataconlalegge 122/2010: gli itaNei primi sette mesi dell’ liani mostrano maggiore equilibrio di anno (gennaio-luglio) tanti esperti della le uscite dal lavoro per materia». LosottolineailPresipensionamento sono dente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, state 16mila in meno commentando i dati rispetto alle stime del pensionamento di anzianità dopo la finestra di luglio 2010 diffusi ieri dall’Istituto. L’unico andamento in lieve incremento è quello del pensionamento dei lavoratori dipendenti (18mila più delle previsioni: 85.500 contro le attese 67.200); ampiamente compensato dal calo (rispetto alle previsioni del bilancio 2010) sia dei lavoratori agricoli (-9.100 unità), sia de-

gli artigiani (meno 15.500) sia dei commercianti (meno 10mila). «È’ poco rilevante il confronto con il 2009 - aggiunge il Presidente Mastrapasqua - poiché lo scorso anno si era scontato l’inasprimento del requisito minimo di età passato da 57 anni nel 2007 a 59 anni nel 2009, e dell’innalzamento del requisito di sola anzianità, passato da 39 anni a 40 anni. Pertanto il 2009 è stato un anno particolarmente avaro di liquidazioni. Quindi nel 2010 si sono automaticamente riversati alcuni contingenti di nuovi pensionati, che avevano acquisito il diritto nel corso dell’anno precedente. Per effetto della legge 247/2007 si alternano anni di frenata ad anni di accelerazione nelle uscite dal lavoro. Era interessante vedere come sarebbe stata utilizzata la finestra di Luglio 2010, dopo la definizione della nuova riforma (legge 122/2010), che introduce dal 1° gennaio 2011 la cosiddetta finestra mobile. C’era chi si aspettava una grande fuga verso la pensione. Ma così non è stato. Segno di maturità e di equilibrio degli italiani. È nuovo motivo di stabilità per i conti dell’Inps». La finestra di luglio è stata la penultima, prima dell’entrata in vigore della riforma; l’ultima con il requisito delle quote. La finestra di ottobre 2010 è infatti riservata a coloro che hanno perfezionato il requisito dei 40 anni di anzianità contributiva entro il giugno 2010.

ROMA - Cresce il numero di italiani che vanno in vacanza ad agosto. Sono 22,6 milioni a fronte dei 19 milioni che sono partiti nello stesso mese del 2009. La meta preferita rimane il mare: le località più gettonate si trovano in Puglia, Emilia-Romagna e Sicilia. Sono solo alcuni dati dell’indagine mensile condotta dall’Osservatorio Nazionale del Turismo su un campione di 5.250 interviste. A luglio sono stati invece 12 milioni i nostri connazionali che hanno fatto almeno un soggiorno di vacanza, nell’83 per cento dei casi in Italia. E ancora una volta gettonatissimo il mare, scelto il 63,6 per cento delle volte. Si conferma dunque l’andamento previsto a ini- Il mese scorso le zio luglio di 12,3 milioni di turisti in partenza. I soggior- destinazioni più ni nel Bel Paese hanno avuto richieste sono state una durata media di 6 giorni, per una spesa di 530 eu- Toscana (11,2 per cento) ro, inferiore all’anno passato. Il mese scorso le destina- Liguria (10 per cento) zioni più richieste sono state ed Emilia Romagna Toscana (11,2 per cento), Liguria (10 per cento) ed Emi- (9,8 per cento) lia Romagna (9,8 per cento). Le vacanze si sono svolte nel 41,6 per cento dei casi in alloggi privati (42,5 per cento nel 2009), di proprietà (13,3 per cento), da amici e parenti (14,6 per cento) o in affitto (13,7 per cento). Ben il 36,5 per cento ha scelto invece l’hotel, in crescita rispetto al 2009 (33,9 per cento). La scelta di rimanere entro i confini nazionali è stata decisa per il 63,8 per cento dei viaggi per fare esperienza sul territorio, tra cultura e folklore locali ed enogastronomia tipica. Ad agosto circa 1 milione di vacanzieri, pari al 4,6 per cento, porteranno con sé il proprio animale domestico in linea con luglio, quando era accaduto nel 4,4 per cento dei casi.

Borse europee eccitate dal Pil tedesco ma poi hanno paura ROMA - Il rimbalzo dei mercati è durato pochino. Dopo la pubblicazione della crescita del Pil tedesco nel II trimestre (+2,2% congiunturale), la fiducia aveva contagiato i mercati. Mercati che, però, hanno poi guardato al numero flash sul Prodotto interno lordo di Eurolandia (+1% tra aprile e giugno 2010) e si sono depressi. Così, Parigi cede lo 0,45%, Francoforte lo 0,44%, Londra lo 0,17% e Madrid lo 0,55 per cento. A Piazza Affari, il Ftse Mib cede lo 0,4% mentre il Ftse All Share lascia sul parterre lo 0,3 per cento. In calo anche Wall Street: Il Dow Jones perde lo 0,16%, l’S&P500 lo 0,23 per cento. Tra i comparti, resiste quello automobilistico sulla scia dei risultati di ieri di General motors. Anche Fiat, nel classico effetto domino, si avvantaggia del "mood" positivo legato ai numeri dell prima tra le sorelle di De-

troit. Ma il Lingotto torinese è un po’ una mosca bianca nella Borsa di quest’oggi. Molte le blue chip in calo: da Unipol a Davide Campari fino Enel.Gli operatori, al di là dei singoli casi aziendali, sono tornati a guardare con apprensione le prospettive dell’economia. Sotto questo aspetto, non hanno aiutato i dati di Cisco System che ieri ha chiuso con un tonfo del 10 per cento, schiacciando tutto il comparto hi-tech. Il gruppo guidato da John Chambers è uno degli ultimi a pubblicare i dati trimestrali, ricomprendendo anche il mese di luglio. Quindi, stante la natura internazionale del suo business, permette di avere una fotografia aggiornata anche della congiuntura. Ebbene, Chamber ha confermato un’economia «che appare molto incerta». Cab


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 23

ECONOMIA NAZIOBALE di Carlo Bassi ROMA - Nei primi sei mesi del 2010 le entrate tributarie complessive dello Stato sono risultate in calo del 2,8 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La stima arriva dal Tesoro, nel consueto rapporto sulle entrate tributarie, che sottolinea come, da gennaio a giugno, le entrate totali, al lordo delle una tantum, sono state pari a 180.612 milioni di euro. Al netto delle una tantum (1.582 milioni di euro), il risultato scende a 179, 03 miliardi (-0,7 per cento), con un ulteriore miglioramento rispetto ai primi cinque mesi del 2010 quando il calo era pari all’1 per cento. Tutto questo mentre Bankitalia nel supplemento al Bollettino statistico dedicato alla finanza pubblica, certifica un calo del debito pubblico italiano a giugno 2010:

2,8% Il calo delle entrate tributarie nei primi sei mesi dell’anno rispetto al 2009

Calano debito pubblico ed entrate tributarie a giugno

si è attestato a 1.821,982 miliardi di euro contro i 1.827,105 miliardi di maggio scorso. Palazzo Koch ha fornito anche i dati sulle entrate tributarie nei primi sei mesi del 2010, che, a differenza della stima dell’Economia, sarebbero in calo del 3,18% rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso. Tuttavia come ricordano da Bankitalia e Tesoro non ci sarebbe nessuna incompatibilità tra le due rilevazioni, visto che via XX Settembre commenta i dati delle

entrate erariali rilevate in base al criterio della competenza giuridica, mentre Bankitalia pubblica i dati riferiti agli incassi. Pertanto i dati di entrambi sono coerenti. La flessione, si legge nel rapporto del Tesoro, «è imputabile al previsto minor versamento a saldo registratoafebbraio2010 dell’imposta sostitutiva su interessi e altri redditi da capitale». Al contrario risulta favorevole l’andamento dei ruoli incassati, che nel periodo evidenziano una crescita

pari a 258 milioni di euro (+11,8%), come anche quello delle imposte degli enti territoriali che registrano una variazione positiva di 403 milioni di euro (+2,8 per cento). Nel complesso, quindi, le entrate tributarie del bilancio dello Stato e degli enti territoriali, inclusi gli incassi erariali dei ruoli e l’effetto nettizzante delle poste correttive (185.987 milioni di euro per il 2010 contro 184.982 milioni di euro per il 2009), evidenziano un lieve incremento pari a 1.005 milioni di euro (+0,5 per cento). sulla componente legata all’Iva, risultano in forte diminuzione mostrando una riduzione di ben 4.598 milioni di euro (-40,5 per cento). Il risultato negativo dell’impostasostitutivasuinteressi e altri redditi da capitale (-4.256 milioni di euro, pari a -55,9%), è imputabile sia al previsto minor versamento a saldo (febbraio 2010) conseguente alla riduzione dei tassi d’interesse avvenuta nel 2009, sia alle minori ritenute derivanti dagli interessi corrisposti sui buoni postali fruttiferi rimborsati nel 2009.

Ministero delle Finanze

Calo del debito pubblico italiano a giugno 2010: si è attestato a 1.821,982 miliardi di euro contro i 1.827,105 miliardi di maggio scorso


24

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

POLITICA ED ECONOMIA INTERNAZIONALE Ma secondo alcuni economisti non è detto che la crescita continui per molto

Tira la locomotiva tedesca con il Pil in salita del 2,2 per cento di Roberto Carli BERLINO -Proprio neòl giorno in cui il Pil dell’Eurozona è stato stimato in crescita nel secondo trimestre, al ritmo più elevato da oltre tre anni, impressionanto in particolare le performance di Germania e Francia, anche se gli economisti temono che il rimbalzo potrebbe esaurirsi. Secondo Eurostat, il Pil dei 16 paesi dell’area euro è salito dell’1 per cento nel secondo trimestre rispetto al primo e dell’1,7 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009. Sulle prospettive di più lungo periodo pesano però la fase di stallo per le economie di Usa e Cina.l Prodotto interno lordo tedesco è cresciuto del 2,2 per cento congiunturale nel secondo trimestre, il dato più forte da ben 23 anni, sostenuto da investimenti ed esportazioni. Lo ha comunicato l’Ufficio federale di statistica. Il dato, preliminare, è abbondantemente superiore alle previsioni degli economisti. È stato rivisto al rialzo il dato del primo trimestre, che passa a +0,5% dal precedente +0,2%. Su base annua l’economia tedesca mostra un’espansione del 4,1% nel secondo trimestre, contro attese per un +2,4%. Il pil del primo trimestre aveva mostrato una crescita del 2,1%. L’inatteso aumento ha portato il ministro dell’Economia, Rainer Bruederle, a dire che la crescita dell’economia dell’intero anno potrebbe verosimilmente superare il 2%, al di sopra dell’1,4% delle stime di

governo e il linea con la parte alta della forchetta delle attese degli analisti. L’euro ha recuperato terreno dopo il dato e l’azionario europeo ha aperto in rialzo. Gli analisti tuttavia restano cauti sul prolungarsi di questo ritmo di crescita a fronte dei tagli di bilancio che partiranno in Europa nel secondo semestre. "Guardando avanti è di fatto quasi inutile dire che l’attuale accelerazione della crescita è difficilmente sostenibile nei prossimi mesi", ha detto Carsten Brzeski, economista per Ing Financial Markets. "Con l’impatto una tantum del settore co-

1%

La crescita del Pil dell’eurozona ma favorita dalla forte performance della Germania

struzioni e la normalizzazione della crescita delle esportazioni, la crescita tedesca tornerà a cifre più ordinarie di crescita", ha aggiunto. L’isituto di statistica ha scritto in una nota che "impulsi positivi [...] vengono sia dall’economia interna sia da quella estera. La dinamica degli investimenti e delle esportazioni hanno giocato il ruolo maggiore in questo rialzo; ma anche i consumi privati e la spesa pubblica hanno contribuito alla crescita del Pil". Tra le altre notizie positive arrivate la Germania c’è anche l’annuncio del colosso dell’acciaio ThyssenKrupp che ha rivisto al rialzo il suo outlook sull’intero anno dopo che i risultati del terzo trimestre, con l’utile ante imposte balzato a 480 milioni di euro contro attese di 275 milioni, sostenuto da da una robusta domanda dai settori auto e ingegneria. Alle 11,00 è attesa la stima preliminare del Pil della zona euro del secondo trimestre dopo il rialzo dello 0,2% messo a punto nei primi tre mesi dell’anno. Le attese sono di un rialzo dello 0,7% su trimestre e dell’1,5% su anno.

La ripresa sembra ancora sbilanciata, dice Jennifer McKeown, di Capital Economics: le analisi suggeriscono che la forte performance non duri molto

Atene e Dublino preoccupano meglio Spagna e Portogallo

ROMA - Precipita in Grecia ma cresce dello 0,2 per cento nel secondo trimestre del 2010 il prodotto interno lordo sia in Spagna che in Portogallo. Due aumenti piccoli in percentuale ma importanti per due delle nazioni finite nella lista dei cosiddetti "Pigs" europei, quelli con le finanze meno in ordine e le economie più in crisi (Portogallo, Irlanda, Grecia, Spagna). Dal punto di vista dell’Europa l’aumento del Pil a Madrid pesa forse di più di quello a Lisbona: sia per le dimensioni dell’economia, e di conseguenza del debito, della Spagna, sia perché formalmente Madrid è uscita dalla recessione solo lo scorso marzo mettendo fine a una serie di contrazioni del prodotto interno lordo iniziate nell’ormai lontano primo trimestre del 2008. Rispet-

to allo stesso periodo del 2009 anche nel II trimestre del 2010 il Pil della Spagna resta negativo: la variazione tendenziale è del -0,2 per cento, in deciso recuperò, però, sul -1,3 per cento tendenziale registrato a marzo 2010. Il progresso segnato nel secondo quarto del 2010, ha osservato l’Istituto spagnolo di statistica è dovuto a una ripresa dei consumi interni. È meno pesante il bilancio del Pil in Portogallo dove al +0,2 per cento di aprile-giugno (peggiore del +1,1 di gennaio-marzo), corrisponde una variazione tendenziale del +1,4 per cento (+1,8 per cento nel primo trimestre). Capitolo separato per la Grecia, dove le dure misure di austerità decise dal governo per salvare lo Stato dalla bancarotta hanno portato a una secca contrazione del Pil nel II trimestre: -1,5 per cento - peg-

Myanmar: elezioni il 7 novembre ma si teme la farsa di Carlin ROMA -La data è stata fissata. Le elezioni legislative in Birmania o Myanmar, secondo il nome con cui il Paese è stato ribattezzato dalla giunta militare al potere - si terranno il prossimo 7 novembre. Si tratta delle prime consultazioni dopo 20 anni. Lo hanno deciso le autorità militari e la notizia è stata confermata dai media di stato. Le ultime consultazioni in Birmania si erano tenute nel 1990, quando vinse il partito di Aung San Suu Kyi, l’attuale leader dell’opposizione e premio Nobel per la Pace, che proprio da quella data ha vissuto quasi sempre agli arresti domiciliari. Il suo partito, la Lega nazionale per la democrazia, costretto allo scioglimento, non ci sarà neppure stavolta. Si aggiunga una legge elettorale che favorisce le autorità militari. Fatti per cui gli osservatori internazionali hanno già messo in dubbio la stessa legittimità di queste elezioni. Alla consultazione, ad esempio, non potrà partecipare chi ha subito una condanna politica - circostanza che esclude la maggior parte degli attivisti democratici. Non sono ammessi neppure candidati di ordini religiosi: fuori, quindi, anche tutti i monaci della protestaantigovernativadel2007.

giore delle attese degli analisti pari a un crollo del 3,5 per cento sullo stesso periodo del 2009. La contrazione del Pil, ha spiegato l’istituto ellenico di statistica Elstat è stata causata da un calo degli investimenti e da un notevole calo dei consumi pubblici, bilanciati da un miglioramento della bilancia commerciale.


il Domani Sabato 14 Agosto 2010 25

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

CAMBI VAR. %

CHIUSURA

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

20.969,55 -0,25 20.473,15 -0,32 22.672,54 0,00 21.166,26 -0,09 21.852,51 0,78 10.552,94 0,89

Euro

METALLI

US $

UK £

0.81770 109.94

ORO

0.64090

ARGENTO

1 Euro

1.0

1.2755

1 US $

0.78370

1.0

1 UK £

1.2222

1.5594

1 ¥en

¥en

86.170

1.0 134.38

0.0090963 0.011599 0.0074385

1.0

USD/on

EURO/gr

1183,85

28,85

18,53

0,454

PLATINO

1612,50

39,64

PALLADIO

523,00

13,03

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

A.S. Roma 0,96 -0,57 16.40.10 0,959 0,972 A2A 1,128 -0,70 17.30.15 1,127 1,144 Acea 8,71 -1,36 17.30.51 8,70 8,855 Acegas-Aps 4,0725 -0,24 16.38.08 4,0625 4,1475 Acotel Group 49,30 -1,34 17.30.25 49,25 49,98 Acque Potabili 1,693 +2,61 17.30.58 1,65 1,693 Acsm-Agam 1,05 +1,94 17.30.25 1,014 1,05 Actelios 2,79 +0,36 17.30.56 2,75 2,8075 Aedes 0,196 +0,56 17.30.32 0,191 0,1975 Aeffe 0,3355 +1,67 15.43.36 0,33 0,3355 Aegon 4,3325 -0,86 16.35.54 4,26 4,41 Aeroporto Firenze 12,63 +1,20 17.30.06 12,08 12,64 Ageas 2,04 -0,61 17.30.29 2,01 2,08 Ahold Kon Aicon 0,239 -1,81 17.01.09 0,229 0,2467 Alcatel-Lucent 2,125 +0,24 15.36.44 2,105 2,1575 Alerion 0,5605 -0,27 17.30.40 0,5565 0,563 86,71 +0,63 17.30.58 85,50 88,49 Allianz Amplifon 3,6325 -0,75 17.30.43 3,595 3,68 9,905 +5,54 17.30.10 9,55 9,965 Ansaldo Sts Antichi Pellettieri 0,541 -3,13 16.34.35 0,535 0,555 Apulia Prontop 0,412 -0,72 17.30.43 0,401 0,416 Arena 0,0267 -1,84 17.30.00 0,026 0,0275 Arkimedica 0,466 -1,69 17.30.00 0,465 0,48 Arkimedica 2012 Cv5% 98,70 -0,25 16.35.12 98,66 98,88 Ascopiave 1,56 +0,65 17.19.22 1,545 1,56 Astaldi 4,695 -0,95 17.30.57 4,65 4,7925 Atlantia 14,94 -0,13 17.30.11 14,83 15,08 9,55 9,38 -0,58 17.30.35 9,215 Autogrill Spa 9,82 -0,30 17.30.23 9,71 9,90 Autostrada To-Mi Autostrade Merid 21,89 +0,41 17.15.49 21,06 21,89 Axa 13,14 -0,83 17.16.23 12,80 13,83 7,22 -0,96 17.30.22 7,12 7,355 Azimut B Interm-15 Cv 1,5% 91,08 +0,33 16.49.54 90,79 91,20 B&C Speakers Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 106,15 +0,24 17.01.14 105,80 106,30 Banca Generali 8,635 +0,17 17.30.44 8,49 8,665 Banca Ifis 5,225 +0,48 17.30.27 5,155 5,23 Banca Intermobiliare 4,16 +0,00 14.46.05 4,16 4,16 Banca Pop Emilia Romagna Cv 4% 2010-2015 107,60 +0,47 13.25.42 107,31 4,69 -0,53 17.30.55 4,6225 4,7625 Banco Popolare Banco Popolare Cv 4.75% 2010-2014 106,46 +0,20 17.30.26 106,10 106,47 Banco Santander 9,45 -2,78 17.30.59 9,45 9,655 Basf 43,68 -1,00 15.44.30 43,68 44,76 Basicnet 2,57 -0,68 17.30.49 2,5225 2,59 Bastogi Spa Bayer 47,89 -0,91 13.42.24 47,87 47,95 Bb Biotech 42,15 +1,69 17.24.47 41,71 42,20 Bca Carige 1,674 -0,06 17.30.58 1,659 1,691 Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat 0,532 +1,72 17.30.59 0,524 0,532 Bca Mps 0,975 -0,86 17.30.44 0,9545 0,993 Aggiungi al Portafoglio Bca Pop Di Spoleto 4,10 +2,76 13.47.48 4,0125 8,77 -0,51 17.30.18 8,70 8,94 Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio 3,175 +0,00 17.30.14 3,1225 3,19 Bca Pop Milano 3,78 -0,92 17.30.42 3,7475 3,855 Bca Pop Sondrio 6,59 +0,46 17.30.05 6,555 6,67 0,493 -0,20 17.30.44 0,481 0,5025 Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc 3,74 +0,54 17.30.03 3,67 3,755 Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp 9,58 -0,10 16.48.45 9,545 9,58 0,36 0,3515 -0,42 17.30.43 0,351 Bee Team 0,634 -1,09 15.59.06 0,634 0,6495 Beghelli Benetton Group 5,28 -0,94 17.30.45 5,23 5,37 Beni Sta 2011 Cv2,5% 99,97 +0,14 16.27.22 99,82 99,97 Beni Stabili 0,6035 -0,90 17.30.48 0,599 0,615 Best Union Company 1,187 -1,08 17.30.09 1,186 1,219 Bialetti Industrie 0,41 +0,24 17.14.18 0,3975 0,41 1,42 1,413 +2,24 16.26.56 1,39 Biancamano Biesse 5,40 -3,23 17.30.12 5,38 5,56 Sospens. Bioera 41,61 +1,04 14.07.17 41,50 42,10 Bmw Bnp Paribas 53,15 -0,84 17.30.33 52,70 54,30 Boero Bartolomeo 20,30 +1,25 9.31.48 19,90 20,30 Bolzoni 1,98 -0,50 17.30.01 1,98 1,989 Bonifiche Ferraresi 29,29 -0,17 17.15.37 29,05 29,29 Borgosesia 1,035 +4,23 14.13.29 0,9985 1,07 Borgosesia R 1,083 -1,19 12.15.47 1,078 1,088 Bper 12 Cv Sub 3,7% 102,20 -0,19 16.46.59 102,20 102,79 5,66 +0,18 17.30.10 5,59 5,775 Brembo Brioschi 0,1699 +1,74 15.56.55 0,1665 0,1699 5,90 5,875 +1,03 17.30.23 5,77 Bulgari Buongiorno 0,8735 +1,16 17.30.37 0,8625 0,8835 7,76 7,685 +0,20 17.30.31 7,535 Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc 4,6375 +1,64 17.30.46 4,5025 4,6375 Cad It 4,21 -0,94 14.52.52 4,2025 4,3475 2,53 -0,20 17.30.29 2,4675 2,54 Cairo Communication Caleffi 1,06 +0,19 17.30.01 1,021 1,06 Caltagirone Caltagirone Edit 1,83 +0,00 17.30.47 1,83 1,839 Camfin 0,329 +0,15 17.30.35 0,3175 0,3315 Campari 4,1025 -0,97 17.30.28 4,055 4,1575 Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014 2,365 +0,64 13.41.16 2,3175 2,365 Carraro Carrefour 35,00 -0,03 10.22.41 35,00 35,00

Apertura

AZIONI

0,968 1,141 8,80

Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fintel Energia Group Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore

2,08

3,6175 9,55

4,7425 15,05 9,52 9,855 7,35

8,64 108,30 4,75

2,5875

1,69

0,993 4,10 3,84 6,64 0,493 3,755

5,33 0,6115 1,20

54,18

1,05 5,70 5,83 7,755

4,1575

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

19,29 1,84 0,285 4,8975 2,1175 2,4175 0,2675 0,1276 0,299 0,71 1,377 0,465 1,20 0,6425 0,4765

+0,26 -1,60 -1,55 +1,40 +0,00 +1,15 -0,93 +1,19 +0,00 +1,50 -1,36 +0,11 +0,00 -1,00 +0,32

17.30.14 17.20.50 17.30.28 17.30.39 17.30.52 17.30.22 17.30.36 17.30.03 15.50.47 17.30.41 17.30.23 17.21.17 16.35.56 17.30.47 16.38.26

18,95 1,76 0,279 4,8975 2,0825 2,35 0,264 0,126 0,2925 0,704 1,364 0,454 1,20 0,634 0,468

19,67 1,84 1,76 0,292 0,2895 4,8975 2,15 2,115 2,4175 0,2765 0,1278 0,299 0,7115 1,41 1,405 0,465 1,214 0,6465 0,634 0,4795

0,8245 21,88 4,70 10,19 1,449 3,70

+1,67 +1,58 +2,34 -0,10 -0,41 -0,07

16.06.20 16.07.25 17.30.11 15.27.50 17.30.32 17.30.22

0,805 0,8245 0,8245 21,70 22,02 4,6075 4,7675 10,19 10,40 1,43 1,469 3,65 3,7375 3,705

102,17 0,959 1,05 4,005 39,10 0,78 14,21 7,93 42,80 4,205 3,75 1,151 52,88 10,50 31,75 1,325 3,99 13,75 22,63 0,9365 1,288 1,45 11,07 1,618 4,3475 3,815

-0,06 +0,16 -0,47 -1,11 +0,44 +0,84 -0,91 -0,75 -1,86 +0,12 +2,74 -1,71 -0,43 +1,16 -0,69 +0,38 -0,44 +1,03 -2,03 +0,92 +0,31 +0,69 +0,55 +1,13 +0,40 -0,46

16.05.36 12.33.44 17.30.53 17.30.20 15.58.04 10.44.04 17.30.06 17.30.58 15.47.08 17.17.20 17.30.46 17.30.21 17.30.40 17.23.52 17.30.25 17.30.07 17.03.23 17.30.11 16.55.20 17.30.45 16.58.40 17.30.58 17.30.01 17.30.55 17.30.03 17.30.36

102,15 102,44 0,93 0,959 1,05 1,065 4,005 4,085 38,97 39,93 0,78 0,78 14,10 14,69 14,50 7,85 8,10 8,10 42,80 43,54 4,145 4,205 3,67 3,755 3,735 1,15 1,171 52,37 53,50 10,37 10,50 31,47 32,17 32,17 1,325 1,325 3,9425 4,07 13,69 13,89 13,75 22,63 23,07 0,926 0,949 0,9375 1,266 1,288 1,433 1,47 11,05 11,68 1,618 1,618 4,235 4,35 3,7725 3,86 3,8525

19,58 16,05 9,655 0,8175 0,5495 6,815 2,0125 Sospens. 14,90 11,57 12,45 0,876 11,25 9,50 5,78 6,135 3,46 4,1175 0,115 8,37 2,195 0,5095 7,965 4,84 16,45

-0,66 +0,06 -0,15 +1,36 +1,76 +4,05 +0,00

17.30.32 17.30.41 17.30.40 16.57.56 17.30.39 17.30.56 17.30.14

19,56 15,93 9,55 0,8075 0,535 6,52 2,01

+0,20 +0,35 -0,32 +2,46 -0,18 +0,48 -0,52 -0,08 -2,53 +0,55 -3,28 +1,52 +0,00 -1,83 +2,05 +0,73 +0,67

17.30.44 17.30.19 17.30.18 17.20.17 17.30.39 17.30.07 17.30.01 17.30.02 17.07.32 17.30.00 17.30.34 17.30.33 16.13.54 10.04.06 17.30.15 17.30.51 15.32.22

14,61 15,01 11,38 11,72 12,01 12,84 0,86 0,876 11,21 11,30 9,35 9,62 5,70 5,89 6,055 6,22 3,4525 3,4975 4,025 4,12 0,1117 0,1159 8,245 8,375 2,195 2,195 0,5095 0,5095 7,70 8,05 4,78 4,935 16,40 16,45

0,334 5,46 25,70 2,4525 0,468 1,29 14,96 4,015 4,065 1,532 2,79 6,02

-0,89 +0,18 -0,77 -0,91 +0,32 +2,71 -0,27 +0,69 +0,12 -0,39 +1,55 -1,87

17.30.41 17.30.36 10.46.33 17.01.03 17.30.18 9.00.39 17.30.15 17.30.27 16.49.22 17.30.50 17.30.13 17.30.40

0,3335 0,349 5,38 5,67 25,70 25,70 2,44 2,52 2,44 0,464 0,477 0,4745 1,29 1,29 14,80 15,14 15,12 3,92 4,05 4,0175 4,0625 4,1475 1,501 1,566 1,559 2,79 2,84 2,84 6,005 6,32 6,295

20,05 16,20 9,74 0,822 0,55 6,815 2,025

5,98 1,456 Sospens. 0,85 13,08 1,15

+0,08 17.30.43 5,945 -0,27 17.30.23 1,442

6,20 1,477

+0,06 17.30.20 0,83 -0,61 17.30.17 13,08 +0,00 17.30.04 1,131

0,85 13,34 1,155

1,309

+0,85 17.30.42 1,301

1,34

16,10 9,71 6,66 14,88 12,84 11,21 9,515 5,845 6,12

8,285 7,855 4,805

6,045

1,155

AZIONI

Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Industria E Innovazione Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iren Isagro It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Le Buone Societa' Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridie Methorios Capital Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Pms Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poligrafici Printing Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Recordati Ord

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

0,78 1,995 7,665 8,15

-0,32 +0,76 -2,36 +1,05

2,035 7,29 0,46

+0,00 14.25.38 2,035 +0,90 17.22.00 7,26 +0,22 17.30.48 0,4475

Max

Apertura

17.30.05 0,778 0,784 0,78 17.30.31 1,957 2,0175 2,0175 12.27.42 7,665 7,675 17.30.35 7,83 8,20 8,135 2,035 7,39 0,469

4,39 2,3625 1,867 0,0538 1,374 1,236 2,725

+0,57 -1,25 -1,22 -3,58 +0,00 -0,32 +0,93

17.30.48 4,36 4,43 17.30.27 2,33 2,4225 2,4125 17.30.17 1,85 1,913 1,90 17.30.05 0,0536 0,062 0,0575 16.48.00 1,34 1,374 17.30.55 1,221 1,25 1,24 17.30.52 2,69 2,73

5,705 3,30 24,52 16,00 1,566 0,893

-1,13 -1,12 +0,08 -0,56 -1,57 -0,56

17.30.23 17.30.54 17.30.12 17.30.11 16.34.07 17.18.30

0,0782 4,3375 2,00 0,283 0,5445

-1,63 +1,34 +0,00 +0,00 -0,55

17.30.37 0,0782 0,0808 0,0782 17.30.28 4,30 4,3425 4,30 15.12.37 1,96 2,025 17.30.54 0,2815 0,2895 17.24.13 0,5245 0,5445

1,943 3,495 0,496 10,55 19,36

+0,16 +3,48 +1,95 -2,76 +0,31

17.13.16 17.30.01 16.21.45 17.30.30 17.30.31

5,685 3,29 24,20 15,80 1,563 0,8835

5,85 3,35 24,78 16,17 1,609 0,90

1,911 1,948 3,41 3,5275 0,496 0,52 10,53 10,96 19,02 19,53

16,17 0,895

3,445 10,91 19,50

2,625 0,163 2,55 Sospens. 7,255 2,92 4,87 6,66 3,0875 2,99 0,057 0,403 1,23

+2,04 +1,21 +0,31 -0,30 -1,20 -0,17 -3,39 -2,18 +7,90

17.30.42 16.48.22 17.30.56 17.30.29 17.30.36 17.30.15 17.30.59 15.24.03 12.49.47

7,135 2,92 4,815 6,555 3,0525 2,99 0,0568 0,385 1,157

7,33 7,135 2,92 4,90 4,8925 6,75 6,735 3,17 3,15 2,995 0,06 0,0599 0,42 0,402 1,23 1,20

1,391 1,556 2,97 0,457 2,32 0,1253 7,02 0,44 0,1608 0,3275 1,082 103,06 5,095

-1,56 -1,27 -0,34 -0,97 +0,54 -1,10 -0,57 +0,11 -0,12 +0,15 +0,46 -3,50 +1,49

17.30.47 17.30.50 17.30.11 17.30.27 17.30.36 17.30.03 17.30.18 10.23.27 17.20.09 11.42.59 16.19.09 16.57.38 17.19.28

1,383 1,556 2,95 0,4565 2,28 0,1251 6,835 0,44 0,158 0,3275 1,065 103,06 5,07

1,428 1,411 1,60 3,0225 0,4695 0,465 2,33 2,3075 0,1292 7,03 0,44 0,1617 0,3275 1,082 1,065 106,95 5,095

+1,00 17.30.16 -0,57 17.30.22

5,88 6,95

6,04 7,095

0,545 +14,50 17.30.15 0,489 Sospens. 1,726 -0,63 16.47.34 1,683 1,838 -0,32 17.30.47 1,832

0,545

0,489

1,748 1,851

1,851

6,04 7,00

2,055

+0,96 17.30.43 2,5775 2,6575 -0,55 17.03.30 0,161 0,163 -1,16 17.30.14 2,495 2,55

5,85

+0,24 17.30.42 2,0325

2,075

1,92 +10,47 17.30.52 1,712 1,481 +0,75 15.07.57 1,46 5,215 -0,57 17.30.33 5,165 5,10 -0,97 17.30.00 5,09 0,357 -1,38 17.30.27 0,3535

1,92 1,481 5,32 5,20 0,368

10,40 0,50 0,652 0,799

+1,66 +0,00 +0,00 -0,12

16.02.23 12.16.32 16.17.39 17.19.25

10,40 0,50 0,652 0,819

1,294 0,88 0,745 7,075 13,07 0,1721 0,755 1,15 0,6505 2,05 5,88

+1,65 +1,15 +0,00 +1,07 +0,00 +1,18 -1,56 -0,95 +0,08 +0,24 +0,51

17.21.33 17.30.53 11.08.15 16.07.37 17.30.34 17.30.15 16.49.04 17.30.33 13.41.18 17.30.47 17.30.57

10,20 0,486 0,652 0,799

1,276 1,308 0,865 0,8815 0,745 0,745 6,92 7,075 12,93 13,23 0,172 0,1779 0,711 0,7665 1,12 1,179 0,647 0,661 2,0025 2,05 5,755 5,905

2,63

5,30

1,295

13,17 0,711

5,85


26 Sabato 14 Agosto 2010 il Domani

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

33,07 0,20 15,84 0,3425 0,047 0,309 1,397

+0,82 -0,50 +0,57 -1,72 +1,08 -0,64 +1,53

11.30.28 17.30.09 17.17.55 17.30.16 17.30.04 17.30.43 17.30.57

32,08 33,10 0,20 0,2097 15,81 15,84 0,338 0,351 0,0461 0,0495 0,0495 0,3085 0,3105 1,358 1,42 1,419

0,315 18,70 0,4175 5,655 4,7275 8,48 27,09

-1,25 +0,54 +2,08 -0,09 +5,35 -0,59 -0,18

16.07.42 17.30.56 10.40.04 17.30.02 17.30.15 17.30.44 17.30.54

0,31 0,315 18,07 18,74 0,4175 0,4175 5,57 5,665 4,4525 4,78 8,44 8,73 26,65 27,47

44,91

-0,97 17.10.57 44,75

46,19

1,383

-0,43 17.30.40

1,399

6,89 0,60 0,1328 1,00 5,51 6,855 94,90 75,03 2,74 3,63 Sospens. Sospens. 0,0655 43,27 Sospens. 2,01 4,6675

+2,53 -1,80 -1,99 -0,10 +0,55 -0,15 +0,00 -0,48 -0,36 +0,62

16.55.54 17.30.46 17.30.59 17.30.58 17.30.26 17.30.55 15.41.55 17.21.56 17.30.05 17.30.13

1,35

8,60 27,25

1,398

6,70 6,99 0,588 0,613 0,1321 0,1355 0,135 1,00 1,00 5,44 5,535 6,775 6,905 6,84 94,90 94,91 74,93 76,13 2,7025 2,79 2,79 3,585 3,645 3,6075

+0,00 17.30.32 0,0645 0,0667 +3,17 16.21.27 43,26 43,45 +1,52 17.30.17 1,985 +1,47 16.00.18 4,515

2,04 4,68

2,02

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tesmec Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F

59,00 1,481 0,528

Ora

Min

+0,65 16.24.58 58,03 -1,07 17.30.43 1,48 -2,40 17.30.04 0,52

Max

Apertura

59,00 1,508 0,55

1,49

5,93 1,305 10,51 1,96 0,345 1,073 0,191 0,875 17,35 13,81 3,1775 3,70 0,599 0,103 57,75

+0,08 +0,46 -0,28 -6,33 +0,00 +1,61 +0,37 +1,98 +0,00 +0,15 -0,62 -1,14 +0,08 -4,01 +0,17

17.30.11 17.30.20 17.24.05 17.17.48 17.30.19 17.30.53 17.30.18 17.30.54 14.33.42 17.30.29 17.30.52 17.19.46 17.21.07 17.30.54 17.30.08

5,845 1,277 10,51 1,96 0,345 1,046 0,1884 0,8475 17,35 13,47 3,1625 3,6325 0,58 0,1023 57,12

39,00 11,97 5,465 7,655 107,15 0,607 1,979 2,25 21,30 0,549 0,367

-0,48 +0,34 +2,92 -0,84 -0,33 +0,91 -1,30 +0,33 +1,53 -0,81 +0,27

17.21.09 17.30.02 17.13.23 17.30.24 15.25.28 17.15.55 17.30.42 17.20.26 9.56.40 17.30.06 17.30.25

38,80 39,50 11,75 12,11 11,96 5,26 5,465 7,575 7,80 7,79 107,12 107,55 0,5915 0,607 1,953 2,0225 2,0125 2,22 2,29 21,30 21,30 0,54 0,56 0,558 0,358 0,37 0,366

Sospens. 1,357 4,035 3,665

-0,22 15.21.42 +1,38 17.30.29 +0,00 17.03.47

1,28 3,93 3,62

6,00 5,975 1,305 11,00 10,51 2,095 0,345 1,077 1,058 0,1949 0,1903 0,875 0,858 17,82 13,92 13,86 3,1975 3,1925 3,78 3,78 0,5995 0,1083 0,1083 58,00 57,49

1,357 4,04 3,69

1,325 3,93

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

Vivendi 18,00 -2,96 13.37.25 18,00 18,00 18,00 Vrway Communication 8,50 -3,19 9.39.52 8,50 8,50 8,50 Warr Aedes 2009-2014 0,0515 +2,39 16.38.20 0,05 0,0523 0,0519 Warr Bp 2010 0,0141 -1,40 16.10.23 0,0141 0,0147 0,0144 Warr Bpm 09-13 2,72 +0,74 12.35.11 2,71 2,7325 Warr Camfin 2009-2011 0,0495 -4,81 17.11.04 0,0495 0,053 Warr Creval 2014 0,311 -0,32 14.58.05 0,311 0,315 Warr Ergycapital 11 0,0899 +3,69 16.18.19 0,0844 0,09 0,0899 Warr Ergycapital 2016 0,204 +2,00 17.30.28 0,191 0,208 0,20 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 0,587 +1,21 17.23.15 0,561 0,587 0,585 Warr Inv E Svil 2012 0,007 -2,78 15.05.23 0,007 0,0071 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009-2011 Warr Kme Group 2011 0,0142 +17,36 11.14.19 0,0121 0,0142 0,0142 Warr Mediobanca 09-11 0,027 +0,00 17.19.20 0,0248 0,027 Warr Meridie 11 Warr Parmalat 2015 0,87 +0,23 17.30.12 0,866 0,883 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 1,725 -4,80 10.23.54 1,725 1,725 Warr Retelit 08-11 0,0699 +4,17 14.07.42 0,0699 0,0699 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Sospens. Warr Tiscali 2009-2014 0,0025 -3,85 15.27.30 0,0025 0,0026 Warr Ubi 09-11 0,0128 +4,07 17.30.30 0,0107 0,0134 0,0128 Warr Unipol 2013 0,0279 -4,12 17.30.12 0,0274 0,0295 0,0295 Warr Unipol Prv 2013 0,0243 +1,25 17.30.22 0,0236 0,025 Yoox 6,18 -0,16 17.30.20 6,13 6,265 Yorkville Bhn 0,0798 +1,27 17.30.32 0,0762 0,0798 Zignago Vetro 4,425 +1,26 15.43.01 4,38 4,425 Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc 0,4945 +0,30 17.23.38 0,4945 0,4945

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Acomea Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia A Bpvi Azionario Italia B Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fideuram Italia Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Nextam P. Az. Italia Norvega Az. Italia A Norvega Az. Italia B Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Amundi Azioni Qeuro Bancoposta Azionario Euro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Acomea Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa Amundi Europe Equity

-0,30 -2,48 -2,34 -1,81 -2,41 -2,40 -2,50 -2,13 -1,75 -2,64 -2,18 -2,47 -2,46 -2,38 -2,38 +0,44 +0,51 -2,46 -2,19 -2,43 -2,20 -2,65 -3,11 -2,18 -2,62 -2,62 -2,44 -2,45 -2,24 -2,65 -2,60 -2,40 +0,47 -2,36 -2,64 -2,42 -1,88 -2,51 -2,34 -2,34 +0,00 -1,71 -2,25 -2,29 -1,77 -2,35 -2,08 -2,09 -2,25 -2,03 -2,55 -2,21 -2,10 -2,20 -2,32 -2,12 -2,22 -1,93 -0,02 -2,05 -2,04 -2,12 -2,10 -1,98 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06 -0,36 -1,52 -1,46 -1,46 -0,94 -1,47

14,843 16,188 5,458 4,011 19,652 19,321 18,885 6,65 6,738 16,605 5,028 4,548 4,558 5,04 5,13 3,621 3,324 16,007 4,421 11,439 18,847 21,13 18,155 14,792 10,631 10,743 12,052 12,403 9,826 8,289 14,849 8,443 4,506 5,969 6,021 5,33 5,336 12,505 13,049 13,455 5,00 3,504 10,31 5,624 5,424 4,69 8,717 8,586 4,521 4,002 13,75 12,158 4,331 4,366 24,919 12,951 4,318 5,428 5,191 6,035 6,241 5,489 4,858 5,391 7,055 7,055 4,672 4,648

5,329 10,02 16,038 15,837 6,991 4,163

VARIAZ. QUOT.

-2,19 Anima Europa Arca Azioni Europa -1,63 Bim Azionario Europa -1,83 Bnl Azioni Europa Crescita -1,71 Bnl Azioni Europa Dividendo -1,33 Bpvi Azionario Europa A -1,51 -1,51 Bpvi Azionario Europa B -1,55 Carige Azionario Europa A Carige Azionario Europa B -1,54 Carismi Dynamic Europe A +0,19 +0,43 Carismi Dynamic Europe B Consultinvest Azione -2,17 Epsilon Qvalue -1,77 Eurizon Az. Europa Multimanager -1,11 Eurizon Az. Pmi Europa -1,76 Eurizon Focus Az. Europa -1,59 -1,26 Euromobiliare Europe Eq. -1,75 Europa Fideuram Master Sel.Equity Europe -1,29 Fondaco Eu Sri Equity Beta -1,79 Fondersel Europa -1,72 Fonditalia Eq. Europe R -1,62 Fonditalia Eq. Europe T -1,61 -1,41 Gestielle Europa A -1,41 Gestielle Europa B Gestnord Azioni Europa -1,33 Imieurope -0,37 Iniziativa Europa -2,08 Interfund Eq. Europe -2,09 Investitori Europa -1,73 Laurin Eurostock +0,00 -1,21 Mc G.Fdf Europa A Mc G.Fdf Europa B -1,19 +0,98 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,99 Mediolanum Europa 2000 Nextam P. Az. Europa -1,15 Norvega Az. Europa A -1,74 Norvega Az. Europa B -1,76 Optima Azionario Europa -1,69 Pioneer Azionario Europa A -1,70 Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A -1,50 -1,45 Prima Geo Europa A Prima Geo Europa Pmi A -1,70 Prima Geo Europa Pmi Y -1,70 -1,45 Prima Geo Europa Y Ras Lux Equity Europe -1,67 Sofid Sim Blue Chips +1,56 Soprarno Azioni Euro 50 -2,28 -1,05 Symphonia Europa Synergia Az. Europa -1,88 -0,79 Talento Comp. Europa -1,71 Ubi Pramerica Azioni Europa Unibanca Azionario Europa -1,71 AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime -1,21 AZ. SALUTE -0,85 Eurizon Az. Salute E Ambiente AZ. FINANZA Eurizon Az. Finanza -1,90 -2,94 Fonditalia Euro Financials R -2,91 Fonditalia Euro Financials T AZ. INFORMATICA -0,99 Eurizon Az. Tecnologie Avanzate AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali -1,53 Ducato Immobiliare A +0,21 Ducato Immobiliare Y +0,22 Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources +0,05 Fonditalia Euro Cyclicals R -2,64 -2,64 Fonditalia Euro Cyclicals T -1,51 Fonditalia Euro Defensive R Fonditalia Euro Defensive T -1,51 Fonditalia Euro T.M.T. R -1,61 Fonditalia Euro Tmt T -1,60 Interfund Int.Sec.New Economy -1,08 Norvega Mobiliare Re A -0,92 -0,92 Norvega Mobiliare Re B

3,883 9,149 9,53 11,869 2,746 3,778 3,785 5,26 5,514 4,189 3,96 8,434 5,217 5,524 8,05 8,041 13,327 12,665 8,739 86,119 12,861 8,923 9,017 6,783 6,968 8,249 18,181 6,65 5,749 4,888 3,626 6,284 3,556 5,854 15,001 4,819 4,462 4,533 2,851 14,129 6,585 10,61 19,657 20,32 10,98 39,075 6,427 3,777 5,387 5,955 118,56 5,624 5,964 8,793

14,582

17,44 5,681 5,731 3,817

5,604 8,432 8,662 10,679 10,777 10,908 10,964 11,096 5,433 5,484 32,801 4,182 4,182

VARIAZ. QUOT.

Optima Tecnologia AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fideuram Bilanciato Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 B Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Acomea Bilanciato Acomea Multi Fund Linea Dinamica Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Primaclasse Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Bilanciato Internazionale Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Norvega Sintesi Dinamico Prima Forza 4 A Prima Forza 4 B Prima Forza 4 Y Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Amundi Qbalanced Arca Te - Titoli Esteri Arcacinquestelle Comp.A/B 25 Aureo Primaclasse Valore Azimut Scudo

VARIAZ. QUOT.

-0,92 2,688 Bancoposta Investimento Protetto 90 Bnl Protezione +0,14 2,849 Bpvi Obiettivo Incremento A +0,14 2,917 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 30 -1,44 5,603 Carige Bilanciato 30 +0,10 5,101 Carismi Dynamic Mix 15 -1,77 8,196 Carismi Dynamic Mix 30 Euromobiliare Moderato -1,01 3,706 Fonditalia Core 1 R +0,23 3,907 Fonditalia Core 1 T +0,23 3,961 Gestielle Global Asset 1 -1,25 32,575 Managers & Co. Comparto 30 -0,87 12,239 Mediolanum Elite 30 L -0,63 10,055 Mediolanum Elite 30 S -0,64 10,166 Mix -0,77 4,397 Norvega Sintesi Audace -0,76 4,455 Prima Forza 3 A -0,55 4,501 Prima Forza 3 B -0,41 3,855 Prima Forza 3 Y -0,41 3,857 Symphonia Adagio -0,41 3,931 Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia -1,00 5,142 Synergia Bilanciato 30 -0,46 5,165 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. Ubi Pra. Portafoglio Moderato -0,03 17,594 Ubi Pramerica Privilege 1 -0,68 3,645 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,72 4,401 Visconteo +0,02 4,886 OB. EURO GOVERNATIVI BT -0,49 16,26 Allianz Monetario -0,90 30,779 Alto Monetario -0,87 4,559 Amundi Breve Termine -0,67 3,974 Arca Mm - Monetario -0,77 23,173 Bancoposta Monetario -0,26 6,052 Bg Focus Monetario -0,90 22,06 Bim Obb.Breve Termine -0,88 5,851 Bnl Obbligazioni Euro Bt -0,88 5,979 Bpvi Breve Termine A -1,02 5,13 Bpvi Breve Termine B +0,16 4,273 Carige Monetario Euro A +0,16 4,329 Carige Monetario Euro B -0,55 6,117 Cividale Forum Iulii Prudenza A -0,67 35,60 Cividale Forum Iulii Prudenza B -0,29 6,102 Consultinvest Breve Termine -0,51 23,706 Cr Cento Monetario Plus -0,82 27,004 Cs Monetario Italia B -0,34 12,148 Cs Monetario Italia I -0,23 45,903 Ducato Fix Euro Bt A -0,44 10,102 Ducato Fix Euro Bt Y -0,44 10,196 Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine -0,40 12,296 Euromobiliare Prudente -0,86 14,585 Fideuram Liquidita' -0,19 30,146 Fideuram Security -0,32 12,534 Fondersel Reddito -0,49 5,067 Fonditalia Euro Bond Sh.Term R -0,37 6,146 Fonditalia Euro Bond Sh.Term T -0,37 4,555 Fonditalia Euro Currency R +0,31 5,199 Fonditalia Euro Currency T +0,30 9,937 Gestielle Bt Cedola -0,77 6,051 Gestielle Bt Cedola B -0,80 5,684 Gestielle Bt Euro A -0,28 4,308 Gestielle Bt Euro B -0,30 4,309 Interfund Euro Currency -0,30 4,391 Intra Obb. Euro Bt -0,37 5,65 Laurin Money -0,88 5,169 Leonardo Monetario -0,51 5,669 Mediolanum Risparmio Corrente -0,36 5,541 Mediolanum Risparmio Dinamico -0,26 5,466 Monetario -1,18 6,756 Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine Norvega Obb. Euro Breve Termine A -0,04 9,36 Norvega Obb. Euro Breve Termine B +0,05 5,951 Optima Reddito B.T. -0,33 8,538 Optima Riserva Euro -0,06 16,405 Passadore Monetario -0,25 5,483 Pioneer Monetario Euro A -0,26 4,985 Prima Fix Obbligazionario Bt A -0,19 7,732 Prima Fix Obbligazionario Bt Y

-0,22 +0,01 -0,30 -0,71 -0,52 +0,08 +0,15 -0,15 -0,25 -0,25 -0,12 +0,00 -0,13 -0,16 -0,39 -0,39 -0,04 -0,02 -0,04 -0,12 -0,93 -0,25 -0,68 +0,07 -0,11 -0,20 -0,47

+0,07 +0,01 +0,16 +0,06 +0,00 -0,01 +0,05 +0,12 +0,02 +0,00 +0,10 +0,10 +0,00 +0,02 -0,06 -0,02 +0,01 +0,01 -0,05 -0,05 -0,02 +0,02 +0,01 +0,01 -0,01 +0,13 +0,11 +0,01 +0,03 -0,11 -0,09 +0,04 +0,05 +0,03 +0,00 +0,00 -0,10 -0,05 +0,02 -0,03 -0,02 +0,00 +0,00 +0,06 +0,00 +0,01 -0,03 +0,09 +0,10

5,438 22,491 5,043 5,047 5,212 3,976 3,98 6,589 10,438 10,526 8,83 5,402 5,242 10,061 5,675 5,568 4,97 4,971 5,057 5,937 5,352 5,495 5,836 5,956 5,629 5,607 34,916

15,905 7,06 7,476 14,775 6,196 16,404 6,56 7,551 6,287 6,29 11,712 11,503 5,483 5,544 4,981 5,765 7,781 7,84 6,285 6,327 15,163 8,491 16,84 9,538 14,099 7,989 8,034 7,858 7,896 6,366 6,37 7,507 7,562 6,684 5,658 6,914 6,076 13,841 5,449 12,134 8,98 5,841 5,891 6,68 5,288 7,119 13,209 10,168 10,194

VARIAZ. QUOT.

+0,00 Soprarno Pronti Termine Synergia Obb Euro B.T. +0,06 Teodorico Monetario +0,01 Tesoreria Fondo Per Le Imprese -0,04 Ubi Pramerica Euro B.T. +0,06 Unibanca Monetario +0,02 +0,03 Valori Responsabili Monetario +0,07 Zenit Monetario I Zenit Monetario R +0,05 OB. EURO GOVERNATIVI ML +0,11 Acomea Eurobbligazionario Allianz Reddito Euro L +0,42 Allianz Reddito Euro T +0,42 Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Anima Obb. Euro -0,04 Arca Rr +0,22 -0,04 Azimut Reddito Euro +0,10 Bancoposta Obbligazionario Euro Bim Obb. Euro +0,23 Bnl Obbligazioni Euro M/Lt +0,27 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine A +0,22 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine B +0,22 Capitale Pi¿ Comparto Obbligazionario +0,00 +0,21 Carige Obbligazionario Euro A +0,22 Carige Obbligazionario Euro B Carige Obbligazionario Euro L.Termine A +0,47 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B +0,47 Carismi Bond Euro A -0,14 Carismi Bond Euro B -0,13 Ducato Fix Euro Mt A -0,13 Ducato Fix Euro Mt Y -0,14 +0,11 Epsilon Qincome Eurizon Focus Obb. Euro +0,13 +0,20 Euromobiliare Reddito +0,03 Europe Bond Fideuram Rendimento +0,17 Fondaco Euro Gov. Beta +0,40 Fondersel Euro -0,16 Fonditalia Euro Bond Long Term R +0,62 Fonditalia Euro Bond Long Term T +0,63 Fonditalia Euro Bond Medium Term R +0,37 Fonditalia Euro Bond Medium Term T +0,37 Gestielle Lt Euro A +0,09 Gestielle Lt Euro B +0,08 +0,01 Gestielle Mt Euro A Gestielle Mt Euro B +0,02 Interfund Euro Bond Long Term +0,64 Interfund Euro Bond Medium Term +0,37 Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 +0,07 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 +0,23 +0,31 Intra Obb. Euro +0,00 Italfortune Euro Bonds Leonardo Obbligazionario +0,05 Mediolanum Euromoney -0,12 Mediolanum Italmoney -0,08 Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine +0,07 +0,23 Norvega Obb. Euro A +0,22 Norvega Obb. Euro B Optima Obbligazionario Euro +0,16 +0,38 Prima Fix Obbligazionario Mlt A +0,37 Prima Fix Obbligazionario Mlt Y Ras Lux Bond Europe +0,57 +0,27 Synergia Obb Euro M.T. +0,33 Ubi Pra. Euro M/L Termine Unibanca Obbligazionario Euro +0,15 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B -0,10 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Acomea Obbligazionario Corporate +0,27 +0,06 Amundi Corporate 3 Anni +0,02 Amundi Corporate Giugno 2012 Arca Bond Corporate +0,28 Carige Corporate Euro A +0,21 Carige Corporate Euro B +0,21 Corporate Bond -0,03 Ducato Etico Fix Y -0,08 -0,06 Ducato Etico Fix A

5,115 5,077 7,46 6,902 6,758 5,729 5,872 7,561 7,513

12,895 33,352 32,66 4,971 7,152 9,098 15,731 6,941 7,012 6,996 6,776 6,783 5,494 10,989 11,147 5,804 5,927 5,527 5,584 7,594 7,676 7,518 14,117 15,663 7,656 9,42 122,987 8,137 7,597 7,665 11,175 11,254 8,239 8,333 15,069 15,227 8,621 8,427 6,996 11,756 6,125 8,42 7,612 6,411 6,561 17,492 6,649 6,736 7,017 5,868 5,889 59,174 5,272 7,047 5,851 6,252 6,252 6,705 101,899 5,05 7,192 6,683 6,774 7,439 5,313 5,26

VARIAZ. QUOT.

+0,14 5,709 Eurizon Focus Obb. Euro Corporate Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine+0,00 7,541 Euromobiliare Euro Corporate Bt +0,05 8,841 Fonditalia Euro Corporate Bond R +0,21 8,562 Fonditalia Euro Corporate Bond T +0,22 8,616 Interfund Euro Corporate Bond +0,22 5,097 Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate +0,22 7,762 +0,25 4,877 Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A Prima Fix Imprese A +0,23 6,625 Prima Fix Imprese Y +0,22 6,718 +0,20 5,472 Synergia Obb Corporate Ubi Pramerica Euro Corporate +0,21 7,942 OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield -0,18 7,336 Fonditalia Bond Euro High Yield R -0,13 14,249 Fonditalia Bond Euro High Yield T -0,13 14,32 -0,13 7,809 Interfund Bond Euro High Yield -0,27 7,999 Prima Fix High Yield A Prima Fix High Yield Y -0,27 8,169 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari +1,52 9,419 Azimut Reddito Usa +1,49 6,21 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt +1,40 6,523 +0,29 7,016 Ducato Fix Dollaro A +0,28 7,085 Ducato Fix Dollaro Y Fonditalia Bond Usa R +1,52 8,902 Fonditalia Bond Usa T +1,52 8,977 Gestielle Bond Dollars A +1,54 9,754 Gestielle Bond Dollars B +1,54 9,904 Interfund Bond Usa +1,53 7,748 Nordfondo Obbligazioni Dollari +1,34 14,933 OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Acomea Obb.Internazionale +0,55 8,232 +1,43 16,848 Allianz Reddito Globale L +1,44 16,515 Allianz Reddito Globale T Alpi Obbligazionario Internazionale +0,28 7,241 Alto Internazionale Obb. +1,22 6,649 Arca Bond - Obbligazioni Estere +1,11 13,163 Aureo Obbligazioni Globale +0,18 8,161 Bim Obb. Globale +0,70 6,05 +1,14 6,134 Bpvi Obblig. Internazionale A +1,15 6,141 Bpvi Obblig. Internazionale B Carige Obbligazionario Internazionale A +1,26 6,209 Carige Obbligazionario Internazionale B +1,29 6,342 -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. A Carismi Bond Internaz. B -0,23 5,694 Ducato Fix Globale A +0,00 8,147 Ducato Fix Globale Y +0,01 8,218 +1,06 8,881 Eurizon Obb. Internazionali Fondersel Internazionale +0,39 14,867 +1,15 6,706 Gestielle Obbligazionario Intern. A +1,14 6,82 Gestielle Obbligazionario Intern. B Imibond -0,12 16,48 Mc G.Fdf Global Bond A -0,02 5,412 Mc G.Fdf Global Bond B -0,02 5,353 Ml Master Series Bonds +0,00 5,338 +1,05 6,077 Norvega Obb. Internazionale A +1,05 6,156 Norvega Obb. Internazionale B Optima Obb. Euro Global +0,19 7,027 +1,04 10,157 Pianeta +1,51 9,488 Prima Fix Obbligazionario Globale A Prima Fix Obbligazionario Globale Y +1,52 9,53 +1,17 6,032 Ubi Pra. Obbligazioni Globali OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Anfiteatro Global Bond -0,02 5,602 Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate +0,30 6,97 OB. YEN Ducato Fix Yen A -0,04 4,54 Ducato Fix Yen Y -0,04 4,576 +1,96 6,345 Interfund Bond Japan OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Amundi Multicorp. Dic. 2012 +0,14 5,08 Amundi Obbligazionario Euro +0,29 5,578 Anima Convertible -0,02 6,199 Azimut Trend Tassi -0,16 8,948 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine -0,02 5,15 -0,04 5,203 Consultinvest Obbligazionario


il Domani Sabato 14 Agosto 2010 27

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Ducato Fix Convertibili A -0,08 8,702 Ducato Fix Convertibili Y -0,07 8,819 Eurizon Focus Obb. Cedola -0,03 6,11 Eurizon Obb. Etico +0,25 5,537 Fonditalia Euro Yield Plus R -0,01 9,433 Fonditalia Euro Yield Plus T +0,00 9,503 Fonditalia Inflation Linked R +0,30 13,961 Fonditalia Inflation Linked T +0,31 14,054 Gestielle Obbligazionario Corporate A -0,04 7,226 Gestielle Obbligazionario Corporate B -0,04 7,349 Groupama It. Bond Sel. Fund +0,40 5,829 Interfund Inflation Linked +0,31 13,893 Mediolanum Risparmio Reddito -0,22 11,115 Nordfondo Obbligazioni Convertibili -0,48 5,343 Pioneer Cim Euro Convertible Bonds -0,38 5,837 Pioneer Cim Euro Fixed Income +0,27 16,152 +0,16 6,699 Pioneer Obb. Euro Dis. A Prima Fix Emergenti A +0,04 13,524 Prima Fix Emergenti Y +0,04 13,838 +0,25 5,149 Prima Forza 1 A Prima Forza 1 B +0,25 5,15 Prima Forza 1 Y +0,25 5,188 Prima Forza 2 A +0,32 4,687 +0,32 4,689 Prima Forza 2 B Prima Forza 2 Y +0,34 4,741 Ras Lux Short Term $ -0,02 144,656 Ras Lux Short Term Euro -0,04 65,622 Symphonia Comp.Obb. Area Europa +0,27 9,669 Ubi Pra. Obbligazioni Dollari +1,53 5,358 OB. FLESSIBILI Amundi Soluzioni Tassi -0,19 4,808 Arca Cedola 2015 Alto Potenziale +0,06 5,038 +0,00 5,014 Arca Cedola Bond Globale Euro Arca Cedola Corp. Bond +0,17 5,314 Arca Cedola Corp. Bond Ii +0,24 5,076 Arca Cedola Corporate Bond Iii +0,24 5,073 Arca Cedola Gov. Euro Bond -0,02 5,112 Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii +0,00 4,972 Arca Cedola Gov. Euro Bond Iii +0,10 5,042 Aureo Cash Dynamic -0,08 5,196 Bg Focus Obbligazionario -0,01 6,725 Bnl Target Return Liquidita' +0,03 9,993 Cividale Forum Iulii Strategia A -0,09 5,789 Cividale Forum Iulii Strategia B -0,08 5,943 Consultinvest High Yield +0,16 5,753 Consultinvest Monetario -0,16 5,457 -0,28 7,196 Consultinvest Reddito Ducato Fix Rendita A -0,02 18,313 Ducato Fix Rendita Y -0,01 18,583 Euromobiliare Tr Flex 2 +0,03 6,653 Mediolanum Flessibile Obblig. Globale -0,06 10,039 Premium +0,17 6,575 Risparmio +0,01 7,798 -0,22 5,926 Ritorni Reali +0,15 5,221 Symphonia Bond Flessibile Ubi Pra. Active Duration +0,26 5,69 Ubi Pramerica Total Return Prudente +0,18 10,607 +0,02 5,268 Vegagest Obbligazionario Flessibile Volterra Tr Obblig. +0,06 5,20 OB. MISTI -0,44 4,952 Acomea Multi Fund Linea Prudente Acomea Performance +0,21 17,523 Alleanza Obbligazionario +0,05 5,464 -0,08 8,837 Alto Obbligazionario Anima Fondimpiego -0,12 20,096 Arca Obbligazioni Europa +0,19 8,502 -0,15 5,208 Azimut Contofondo Azimut Solidity +0,06 7,921 Bancoposta Mix 1 +0,03 5,95 +0,18 5,571 Bim Corporate Mix Bnl Telethon +0,37 6,006 Bpvi Obiettivo Reddito A -0,05 5,738 Bpvi Obiettivo Reddito B -0,03 5,746 +0,00 5,00 Ca Multimanager Difensiva Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 15 -0,34 5,299 +0,04 5,588 Carige Bilanciato 10 -0,31 5,503 Cividale Forum Iulii Rendita A Cividale Forum Iulii Rendita B -0,30 5,646 Cr Cento Misto Best -0,15 5,844 -0,21 7,962 Eurizon Diversificato Etico Eurizon Rendita -0,35 5,964 -0,10 6,883 Eurizon Soluzione 10 -0,13 4,699 Fucino Challenger Gestielle Etico Per Ail A -0,03 6,346 Gestielle Etico Per Ail B -0,03 6,405 Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica -0,39 5,682 Nextam P. Obbligazionario Misto -0,13 6,034 Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni-0,10 6,667 -0,16 5,571 Norvega Sintesi Moderato Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A +0,14 8,353 Sforzesco +0,11 10,147 Symphonia Patr.Globale Reddito -0,14 7,086 Synergia Bilanciato 15 -0,06 5,334 +0,24 4,163 Total Return Obbligazionario +0,10 6,147 Ubi Pra. Portafoglio Prudente Valori Responsabili Obbligaz. Misto -0,08 6,177 Zenit Obb. I +0,10 8,225 Zenit Obb. R +0,11 8,166 OB. PAESI EMERGENTI -0,06 13,93 Arca Bond Paesi Emergenti +0,83 23,777 Bnl Obbligazioni Emergenti +0,22 6,436 Emerging Markets Bond Eurizon Focus Obb. Emergenti -0,06 11,629 Euromobiliare Emerging Markets Bond +0,60 7,435 Fonditalia Bond Global Emerging Markets R+0,04 10,894 Fonditalia Bond Global Emerging Markets T+0,05 10,947 +0,02 10,618 Gestielle Emerging Mkt Bond A +0,03 10,827 Gestielle Emerging Mkt Bond B Interfund Bond Global Emerging Markets +0,04 11,248 Mc G.Fdf High Yield A +0,00 7,293 Mc G.Fdf High Yield B +0,00 5,266 Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti +0,74 9,145 Norvega Obb. Paesi Emergenti A +0,39 7,672 +0,39 7,802 Norvega Obb. Paesi Emergenti B Optima Obb. Emergent Market +0,94 7,988 +0,64 10,318 Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A LIQUIDITA' AREA EURO -0,02 11,498 Acomea Liquidita' +0,00 5,568 Agora Cash Allianz Liquidita' A +0,00 5,586 Allianz Liquidita' At +0,00 5,057 Allianz Liquidita' B +0,00 5,714 Amundi Eonia +0,00 102,17

VARIAZ. QUOT.

Amundi Liquidita' +0,00 8,953 Anfiteatro Tesoreria -0,02 5,675 Anima Liquidita' +0,00 6,625 Arca Bt - Breve Termine -0,02 8,736 Arca Bt - Tesoreria -0,02 5,762 Aureo Liquidita' -0,02 5,714 Azimut Garanzia +0,02 12,304 Bnl Cash +0,00 22,166 Bpvi Tesoreria A -0,02 5,646 Bpvi Tesoreria B +0,00 5,651 Carige Liquidita' Euro A +0,02 6,331 Carige Liquidita' Euro B +0,00 6,395 Carismi Liquidita' B -0,02 5,297 Epsilon Cash +0,00 6,291 Eurizon Focus Tesoreria Euro A +0,00 7,656 Eurizon Focus Tesoreria Euro B +0,00 7,702 +0,00 7,277 Eurizon Liquidita' A Eurizon Liquidita' B +0,00 7,456 Euromobiliare Conservativo +0,00 11,104 +0,01 11,84 Euromobiliare Contovivo Fideuram Moneta +0,02 14,615 Fondaco Euro Cash -0,04 116,404 Fondo Liquidita' +0,00 7,598 -0,06 7,047 Gestielle Cash Euro A Gestielle Cash Euro B -0,06 7,085 Nextam P. Liquidita' -0,03 5,797 Nordfondo Liquidita' -0,03 6,196 Norvega Monetario A +0,02 5,866 Norvega Monetario B +0,03 5,911 Optima Money -0,02 6,141 Pensplan Invest Cash Fund +0,03 5,936 Pioneer Liquidita' Euro A +0,00 5,067 +0,02 8,51 Prima Fix Monetario A Prima Fix Monetario I +0,02 8,61 Prima Fix Monetario Y +0,02 8,599 Symphonia Comp.Monetario +0,01 7,438 Synergia Monetario +0,00 5,016 Synergia Tesoreria +0,00 5,048 Ubi Pramerica Euro Cash +0,03 7,282 LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro +1,26 12,824 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ -0,19 16,543 FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso -0,06 5,262 8a+ Latemar -0,52 5,119 8a+ Monviso -0,10 5,109 +0,00 5,75 Abis Flessibile Abn Amro Expert A-Rt400 +0,02 4,655 Agora Flex +0,31 6,806 Agora Selection +0,00 4,846 Agora Valore Protetto +0,08 6,358 Alarico Re -1,82 4,427 Alkimis Capital Ucits -0,10 4,897 -1,47 4,017 Allianz F100 L -1,47 3,942 Allianz F100 T Allianz F15 L +0,11 5,446 Allianz F15 T +0,11 5,366 -0,10 5,247 Allianz F30 L Allianz F30 T -0,10 5,169 Allianz F70 L -0,84 27,354 -0,84 26,793 Allianz F70 T Amundi Absolute +0,21 5,226 Amundi Azionario Trend -1,87 93,86 -0,42 5,248 Amundi Dynamic Allocation Amundi Equipe 1 +0,08 5,257 Amundi Equipe 2 +0,02 5,19 -0,04 5,169 Amundi Equipe 3 Amundi Equipe 4 -0,25 4,798 Amundi Eureka Bric Ripresa 2014 +0,59 5,257 -0,11 5,619 Amundi Eureka China Double Wine Amundi Eureka China Ripresa 2015 -0,22 5,018 Amundi Eureka Doppia Opportunit¿ 2014 +0,06 5,018 Amundi Eureka Double Call -0,20 5,45 -0,11 5,635 Amundi Eureka Double Win Amundi Eureka Double Win 2013 +0,37 4,938 +0,14 6,266 Amundi Eureka Dragon +0,10 4,946 Amundi Eureka Oriente 2015 Amundi Eureka Ripresa 2014 -0,30 5,238 Amundi Eureka Ripresa 2016 -0,35 5,06 -0,22 4,981 Amundi Eureka Ripresa Due 2014 Amundi Eureka Settori 2016 +0,41 4,938 +0,27 4,81 Amundi Eureka Usa 2015 -0,08 5,029 Amundi For. Gar. Em Eq. Recall 2013 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2013 -0,12 4,919 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2014 -0,10 5,233 Amundi For.Gar.Eq. Recall Due 2013 +0,10 4,922 Amundi Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014+0,08 5,072 -0,02 5,72 Amundi Form. Gar. Merc. Emerg. +0,00 4,992 Amundi Form. Private Div. Opp. Amundi Formula Euro Eq. Option 2013 -0,20 4,502 Amundi Formula Euro Eq. Option Due 2013-0,20 4,538 Amundi Formula Garantita 2012 +0,04 5,081 Amundi Formula Garantita 2013 +0,08 4,965 Amundi Formula Garantita Due - 2013 +0,16 4,953 Amundi Formula Garantita High Diver. 2014+0,04 4,946 Amundi Piu +0,07 5,622 Amundi Premium Power -0,08 5,095 Amundi Private Alpha +0,23 4,787 Amundi Qreturn -1,61 5,368 -1,95 4,521 Amundi Soluzione Azioni -0,28 4,912 Amundi Strategia 95 -0,01 7,414 Anfiteatro Bond Plus Anfiteatro Conservative Flex +0,00 5,023 Anfiteatro Corporate Absolute Return -0,07 5,615 Anfiteatro Corporate Bt +0,00 5,17 Anfiteatro Total Return +0,00 3,24 -1,14 13,517 Anima Fondattivo +0,00 4,874 Aqqua Arca Capitale Garantito Dic 2013 -0,17 5,198 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 -0,06 5,01 Arca Corporate Breve Termine -0,05 5,536 Arca Rendimento Assoluto T3 +0,14 5,177 Arca Rendimento Assoluto T5 +0,00 4,973 -0,04 5,072 Aureo Defensive Aureo Finanza Etica -0,08 6,101 -1,08 9,583 Aureo Flex Euro -1,68 16,751 Aureo Flex Italia -0,66 4,814 Aureo Flex Opportunity -0,17 5,909 Aureo Plus Aureo Primaclasse Flessibile -0,02 5,404 Aureo Rendimento Assoluto -0,38 5,543 Azimut Strategic Trend -0,88 5,069 Azimut Trend -1,70 19,011

VARIAZ. QUOT.

Azimut Trend America -0,38 Azimut Trend Europa -1,16 Azimut Trend Italia -2,62 Azimut Trend Pacifico -0,13 Bancoposta Centopiu' +0,02 Bancoposta Centopiu' 2007 +0,04 Bancoposta Extra -0,11 Bancoposta Step +0,00 Bancoposta Trend +0,06 Bg Focus Azionario -0,92 Bim Flessibile -0,50 Bnl Target Return Conservativo -0,14 Bnl Target Return Dinamico -0,40 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Asia -0,17 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Europa +0,04 Bnpp Equipe Attacco -0,57 -0,29 Bnpp Equipe Centrocampo Bnpp Equipe Difesa +0,02 Bpvi Obiettivo Rendimento A -0,23 -0,23 Bpvi Obiettivo Rendimento B Carige Flessibile +0,10 Carige Flessibile B +0,10 Carige Flessibile Piu' A +0,07 +0,07 Carige Flessibile Piu' B Carismi Absolute Perf. A -0,02 Carismi Absolute Perf. B -0,02 Carismi Pratico A +0,00 Carismi Pratico B +0,00 Consultinvest Alto Dividendo -1,08 Consultinvest Mercati Emerg. -0,63 Consultinvest Multi Flex -0,25 Consultinvest Plus -0,13 +0,00 Cr Cento Premium Ducato Etico Flex Civita A -0,07 Ducato Etico Flex Civita Y -0,05 Ducato Multimanager Cash Premium A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus A+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Y +0,00 Edr Multigestion Trend Global -0,32 Epsilon Qreturn -1,60 Eurizon Focus Capital. Protetto 12/2014 +0,02 Eurizon Focus Garantito 03/13 +0,00 Eurizon Focus Garantito 06/12 +0,00 Eurizon Focus Garantito 09/12 +0,00 Eurizon Focus Garantito 12/12 +0,00 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 +0,08 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 -0,14 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 -0,11 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 -0,10 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 +0,04 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 -0,15 Eurizon Focus Profilo Dinamico -0,47 -0,11 Eurizon Focus Profilo Moderato -0,09 Eurizon Focus Profilo Prudente Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni -0,02 Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni +0,00 Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni +0,00 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 Eurizon Team 1 A +0,05 +0,05 Eurizon Team 1 G Eurizon Team 2 A +0,02 Eurizon Team 2 G +0,02 -0,08 Eurizon Team 3 A Eurizon Team 3 G -0,06 Eurizon Team 4 A -0,22 -0,25 Eurizon Team 4 G Eurizon Team 5 A -0,54 Eurizon Team 5 G -0,54 +0,02 Euromobiliare Real Assets Euromobiliare Strategic +0,03 Euromobiliare Strategic Flex +0,10 Euromobiliare Tr Flex 3 -0,04 +0,01 Euromobiliare Tr Flex 4 Federico Re +0,02 -0,14 Fideuram Master Sel.Absolute Return -0,60 Flessibile Fondaco Global Opportunities +1,05 Fondersel Duemila +0,00 -0,04 Fonditalia Flex. Emerging Mkts R Fonditalia Flex. Emerging Mkts T +0,00 -2,59 Fonditalia Flexible Dynamic R -2,60 Fonditalia Flexible Dynamic T Fonditalia Flexible Income R +0,02 Fonditalia Flexible Income T +0,02 Fonditalia Flexible Multimanager R -0,07 Fonditalia Flexible Multimanager T -0,07 -0,09 Fonditalia Flexible Opportunity R -0,08 Fonditalia Flexible Opportunity T Fonditalia New Flexible Growth R +0,02 Fonditalia New Flexible Growth R -0,23 Fonditalia New Flexible Growth T +0,02 Fonditalia New Flexible Growth T -0,24 -0,16 Formula 1 Alpha Plus 20 +0,00 Formula 1 Conservative Formula 1 High Risk -0,39 Formula 1 Low Risk -0,02 Formula 1 Risk -0,46 Gestielle Brasile +0,00 +0,00 Gestielle Global Asset Plus +0,15 Gestielle Harmonia Dinamico +0,17 Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace +0,20 Gestielle Total Return +0,27 Gestielle Total Return Obiettivo Piu' +0,32 Gestielle Tr Obiettivo Cedola +0,41 -0,42 Gestnord Asset Allocation +0,02 Igm Flessibile A Igm Flessibile B +0,02 Interfund System 100 -0,07 Interfund System 40 +0,04 Interfund System Evolution -0,05 Interfund System Flex +0,02 -0,24 Intra Assoluto Intra Flessibile +0,18 -0,53 Investitori Flessibile -0,97 Kairos Partners Fund +0,01 Kairos Partners Income -0,74 Kairos Partners Small Cap Leonardo Trend -0,78 Macro F.0. -0,86 Mc G.Fdf Flx Low A +0,09 Mc G.Fdf Flx Low B +0,11

8,805 11,972 14,489 6,345 5,293 5,266 5,287 4,99 4,999 22,013 3,766 5,058 12,437 5,398 5,101 4,539 4,824 5,429 5,291 5,306 5,221 5,242 4,504 4,57 4,819 4,897 6,075 6,122 3,217 5,06 4,842 5,222 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,983 6,092 5,085 5,185 5,145 5,128 5,144 5,304 5,169 5,248 5,133 4,973 5,223 5,253 5,341 5,461 5,479 5,24 4,892 8,101 6,003 6,003 5,70 5,694 4,772 4,796 3,996 4,019 3,835 3,859 4,207 3,206 13,451 4,596 6,877 5,217 9,105 2,807 98,742 93,281 2,494 2,521 5,936 5,957 8,505 8,549 9,379 9,448 7,798 7,849 8,659 8,651 8,739 8,733 6,367 6,419 6,696 6,632 6,439 5,045 5,314 5,373 5,333 5,412 13,968 5,05 4,944 4,724 4,042 4,087 9,50 11,183 10,131 10,295 5,874 6,182 6,206 5,593 6,692 9,073 5,981 3,922 5,28 5,271

VARIAZ. QUOT.

Mc G.Fdf Flx.High A -0,93 Mc G.Fdf Flx.High B -0,96 Mc G.Fdf Flx.Med. A -0,59 Mc G.Fdf Flx.Med. B -0,61 Mediolanum Flessibile Globale -0,71 Mediolanum Flessibile Italia -1,80 Mediolanum Flessibile Strategico +0,13 Nextam P. Flessibile -0,65 Nordest Sicav -0,25 Norvega Flessibile A -0,01 Norvega Flessibile B -0,01 Norvega Mb Absolut -0,07 Norvega Mb Strategic -0,07 Norvega Rendimento A -0,04 Norvega Rendimento B -0,02 Ob. Rendimento -0,02 +0,51 Open Fund Ritorno Assoluto Var2 Open Fund Ritorno Assoluto Var4 +0,57 Paritalia Orchestra C +0,00 +0,04 Pioneer Target Controllo A Pioneer Target Equilibrio A -0,15 Pioneer Target Sviluppo A -0,27 Prima Strategia A-Rt 100 A +0,12 +0,12 Prima Strategia A-Rt 100 Y Prima Strategia A-Rt 200 A +0,12 Prima Strategia A-Rt 200 Y +0,12 Prima Strategia A-Rt 50 A +0,21 Prima Strategia A-Rt 50 Y +0,21 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A -0,22 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y -0,22 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A-0,16 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y-0,16 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A +0,02 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y +0,04 Profilo Best Funds +0,02 Profilo Elite Flessibile -0,14 Sofia Flex +0,14 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A -0,10 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B -0,08 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A +0,02 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B +0,02 Soprarno Global Macro A -0,25 Soprarno Global Macro B -0,26 Soprarno Inflazione +1,5% A +0,00 Soprarno Inflazione +1,5% B +0,02 Soprarno Relative Value A +0,39 +0,41 Soprarno Relative Value B Symphonia Asia Flessibile -0,21 Symphonia Comp.Fortissimo -1,50 Symphonia Italia Flessibile -0,51 Synergia Total Return -0,08 Total Return +0,52 Ubi Pra. Active Beta -0,13 -0,22 Ubi Pra. Alpha Equity +0,18 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B +0,18 Ubi Pra. Total Return Dinamico -0,14 +0,08 Unibanca Plus Volterra Dinamico +0,19 Volterra Tr Glob. +0,24 -0,54 Zenit Absolute Return I Zenit Absolute Return R -0,57 Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 -0,41 Zenit Zero 100 ASSICURATIVI Antonveneta Vita -1,05 Antonveneta Vita Armonico Antonveneta Vita Armonico 2007 -1,04 Antonveneta Vita Attivo -1,52 -1,42 Antonveneta Vita Attivo 2007 Antonveneta Vita Azionario -2,41 Antonveneta Vita Azionario Globale +0,11 Antonveneta Vita Azionario Specializzato +0,48 -0,13 Antonveneta Vita Bilanciato Euro Antonveneta Vita Bilanciato Globale -0,01 -1,50 Antonveneta Vita Dinamico -0,09 Antonveneta Vita Equilibrato Antonveneta Vita Euromoneta +0,03 Antonveneta Vita Monetario +0,03 +0,19 Antonveneta Vita Obbligazionario Antonveneta Vita Obbligazionario Euro +0,20 Antonveneta Vita Obbligazionario Misto -0,02 +0,10 Antonveneta Vita Protetto Antonveneta Vita Protetto 2007 +0,15 Antonveneta Vita Sicuro +0,11 Antonveneta Vita Trend -1,62 Antonveneta Vita Trend Dinamico -1,51 -0,09 Antonveneta Vita Trend Equilibrato -1,63 Antonveneta Vita Trend Plus Antonveneta Vita Trend Protetto -0,02 AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Aurora New Balanced +0,19 Aurora New Bond +0,48 -0,05 Aurora New Share +0,00 Aurora Unietic Aurora Unit Balanced +0,31 Aurora Unit Bond -0,05 Aurora Unit Share +0,53 Aurora Winvest Bilanciata +0,68 +0,54 Aurora Winvest Dinamica +0,66 Aurora Winvest Prudente AXA MPS FINANCIAL Axa Mps Aggressivo +0,62 Axa Mps Carattere Forte +0,18 Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,07 -0,08 Axa Mps Fin. Az. Pacifico +0,41 Axa Mps Fin. Az. Sector Axa Mps Fin. Az. Top Ten -0,04 Axa Mps Fin. Carattere Attento -0,01 Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 Axa Mps Fin. Carattere Sereno +0,07 Axa Mps Fin. Conservativo +0,07 +0,18 Axa Mps Fin. Dinamico Axa Mps Fin. Dinamico A -0,22 Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A -0,26 -0,89 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente -0,33 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo +0,04 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 +0,03 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,08 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,00 Axa Mps Fin. Mplife 100/2 -0,05

4,364 3,702 5,688 3,762 13,994 15,80 6,335 4,713 4,01 7,345 7,382 3,014 2,97 5,305 5,326 5,85 4,503 3,727 72,589 5,397 5,358 22,38 5,122 5,141 4,886 4,906 16,397 16,44 2,229 2,251 13,932 13,939 4,645 4,701 5,884 5,62 0,715 5,131 5,092 5,167 5,193 4,871 4,927 5,462 5,494 5,349 5,409 6,077 2,633 4,901 5,233 2,125 4,72 5,105 5,13 5,15 4,976 5,258 5,364 5,362 5,685 5,594 1,245 4,372 11,20 9,675 11,954 9,232 14,038 8,35 9,649 11,434 11,022 13,34 14,698 11,431 11,849 11,883 13,424 12,518 12,566 10,621 12,90 11,814 8,441 10,105 7,303 10,549

10,798 10,583 11,387 10,54 10,608 9,091 9,448 11,585 10,215 12,579

9,638 8,999 8,15 7,205 15,86 6,603 11,078 10,754 10,40 10,755 11,785 10,168 11,637 21,998 10,998 9,112 11,261 10,815 11,89 10,003 9,951

VARIAZ. QUOT.

Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,00 9,565 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10 9,975 Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa -0,08 11,938 Axa Mps Fin. Secure A -0,11 13,107 Axa Mps Fin. Usa Equity A +0,52 5,618 BCC VITA Bcc Vita Equity America -0,94 4,636 Bcc Vita Equity Asia -0,10 5,128 Bcc Vita Equity Europa +1,97 4,72 Bcc Vita World Global Bond +0,78 5,461 Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 +0,83 6,04 Bpm Az 50 +1,05 5,79 Bpm Az 80 +1,32 5,39 Bpm Az Flex +0,90 4,47 Bpm Financial Audace +1,28 3,95 Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 +0,00 5,52 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,00 5,57 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 +0,00 5,51 +0,18 5,52 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 Bpm Financial Equilibrato +1,30 4,68 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 +0,00 5,58 Bpm Financial Geographic Areas +0,62 3,26 +0,47 6,38 Bpm Financial Global Bond Bpm Financial Industrial Sector +0,91 3,34 Bpm Financial Prudente +0,95 5,31 Bpm Financial Riserva Euro +0,46 6,55 Bpm Financial Vita Azionario +1,52 4,69 Bpm Financial Vita Bilanciato +1,25 5,69 Bpm Financial Vita Obbligazionario +0,42 7,18 BNL VITA Bnl Vita Capital Unit 30 +0,43 11,03 +0,39 8,791 Bnl Vita Capital Unit 60 Bnl Vita Capital Unit 90 +0,16 6,698 Cardif Assicurazioni Spa Cardif Azionario A -1,62 86,135 Cardif Azionario B +0,83 138,224 Cardif Azionario Rimini 2 -1,58 63,297 Cardif Bds Valore Azionario -2,26 96,924 Cardif Bds Valore Bilanciato -0,84 136,368 Cardif Bds Valore Obbligazionario -0,05 179,282 Cardif Bilanciato A -0,89 123,124 Cardif Bilanciato B +0,55 193,006 Cardif Flexible Profilo A -1,59 75,203 Cardif Obbligazionario A +0,07 165,472 Cardif Obbligazionario B +0,29 220,741 Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 107,912 Cardif Pargest Globale 60 A +0,14 184,675 Cardif Spazio Effervescente -2,27 108,962 Cardif Spazio Naturale +0,29 173,009 CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G +0,71 5,22 Carige Dinamicamente Protetta +0,00 5,16 -0,13 3,762 Carige Gestilink Arancione Dinamica +0,04 5,294 Carige Gestilink Blu Moderata Carige Gestilink Verde Prudente +0,61 6,786 Carige Protezione Attiva +0,25 104,64 Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario -0,33 4,203 Cattolica Bilanciato -0,16 4,466 -0,47 3,421 Cattolica Bpbari Freeway Country Cattolica Bpbari Freeway Desert -1,70 3,298 Cattolica Bpbari Freeway Jungle +1,01 0,301 +0,04 11,60 Cattolica Cividale Percorso Azionario Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario+0,34 11,535 Cattolica Ferrara Investire Azionario +0,09 3,377 Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario +0,55 5,513 Cattolica Fondo Protetto +0,23 5,198 Cattolica Formula Life Azionaria +0,33 4,538 +0,24 4,968 Cattolica Formula Life Bilanciata Cattolica Fuoriclasse Balanced -0,09 4,60 Cattolica Fuoriclasse Bond +0,00 5,609 Cattolica Fuoriclasse Equity +0,13 3,102 +0,08 1,328 Cattolica Fuoriclasse High Tech Cattolica Nuove Rotte +0,09 5,578 +0,06 4,975 Cattolica Obbligazionario +0,04 4,678 Cattolica Progetto Attivo Bond Cattolica Progetto Attivo Equity -0,36 3,842 Cattolica Progetto Attivo Mix -0,16 4,462 +0,04 5,329 Cattolica Soluzione Dinamica Cattolica Soluzione Prudente +0,11 6,556 +0,05 3,696 Cattolica Soluzione Vivace CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra +0,66 72,589 Centrovita 6protetto Regina -0,09 105,47 Centrovita Anni 40 +0,01 149,711 Centrovita Anni 50 +0,17 167,892 +0,53 124,377 Centrovita Anni 60 +1,35 125,193 Centrovita Anni 70 Centrovita Anni 80 +2,51 99,008 Centrovita Azionario +3,30 111,481 Centrovita Azionario Blue +3,28 59,159 Centrovita Azionario Green +3,30 59,382 +3,40 136,026 Centrovita Azionario Plus +1,43 153,52 Centrovita Bilanciato Centrovita Bilanciato Plus +1,48 181,105 Centrovita Eag 2005 +0,00 1.038,80 Centrovita Eag 2006 +0,00 1.049,92 Centrovita Obbligazionario +0,71 196,206 +0,58 128,539 Centrovita Obbligazionario Blue +0,72 218,483 Centrovita Obbligazionario Plus DUOMO PREVIDENZA S.P.A. Duomo Unit Dynamic -0,44 2,038 Unit Moderate +0,14 4,904 GENERTELLIFE S.P.A. Adria Equilibrio +0,82 6,058 +0,43 4,865 Genertellife Aptus 1 +0,85 4,41 Genertellife Aptus 2 Genertellife Aptus 3 +1,02 3,663 Genertellife Bg 2005-2015 +0,66 10,486 Genertellife Bg 2005-2020 +1,44 9,889 Genertellife Bg 2005-2025 +1,90 8,957 Genertellife Bg 2005-2030 +2,22 8,471 +1,44 2,247 Genertellife Bg Azionario 1 Genertellife Bg Azionario 2 +1,38 2,574 +1,05 3,96 Genertellife Bg Bilanciato 1 +0,75 5,134 Genertellife Bg Bilanciato 2 +1,20 8,259 Genertellife Bg Dinamico +0,91 2,78 Genertellife Espansione Genertellife Espansione2000 +1,01 2,797 Genertellife Sviluppo +0,63 4,163 Genertellife Sviluppo2000 +0,83 3,76 Genertellife Tirreno Unit Equilibrio +0,31 5,916

VARIAZ. QUOT.

Genertellife Tirreno Unit Protezione +0,15 5,85 Genertellife Tirreno Unit Sviluppo +0,45 5,158 Genertellife Valore +0,31 6,106 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo -0,05 4,156 Ina Fondo Valute Estere +1,04 1,163 Ina Nuovo Fondo Ina +0,03 7,995 Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione +0,49 5,359 Intesa Vita Azionario America Growth -1,23 8,742 Intesa Vita Azionario America Value -1,23 9,636 Intesa Vita Azionario Cina +1,36 22,87 Intesa Vita Azionario Europa Growth +0,81 10,758 Intesa Vita Azionario Europa Value +1,05 11,265 Intesa Vita Crescita +0,44 6,126 Intesa Vita Dinamica +0,61 4,783 Intesa Vita Eurounit Azionario -0,19 3,174 Intesa Vita Eurounit Dinamico -0,14 5,077 Intesa Vita Eurounit Equilibrato -0,09 5,611 Intesa Vita Eurounit Prudente -0,05 6,441 Intesa Vita Gpa Accordo +0,24 691,85 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,24 664,25 Intesa Vita Gpa Acuto +1,33 418,26 Intesa Vita Gpa Acuto 2 +1,32 351,17 Intesa Vita Gpa Armonia +0,97 530,32 Intesa Vita Gpa Armonia 2 +0,97 466,24 Intesa Vita Gpa Motivo +0,51 642,69 Intesa Vita Gpa Motivo 2 +0,51 603,40 Intesa Vita Monetario Dollaro -1,43 9,37 +0,01 10,837 Intesa Vita Monetario Euro Intesa Vita Obbligazionario Euro +0,19 11,454 Intesavita Gpa Private Bond +0,10 736,68 -0,33 596,73 Intesavita Gpa Private Global Guar. Intesavita Gpa Private Global High -1,80 345,60 Intesavita Gpa Private Global Low -0,16 681,57 Intesavita Gpa Private Global Medium -0,60 556,16 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo +0,00 3,518 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis +0,00 4,03 Mediolanum Azionario Fedelt¿ +0,00 1,857 Mediolanum Azionario Lntraprendenza +0,00 3,267 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis -0,02 4,011 Mediolanum Azionario Protezione -0,03 5,859 Mediolanum Balanced +0,11 4,76 Mediolanum Balanced Bis +0,12 4,827 Mediolanum Country +0,00 3,416 Mediolanum Country Bis +0,00 3,987 Mediolanum Dynamic +0,12 4,186 +0,15 4,587 Mediolanum Dynamic Bis Mediolanum Eurobond Breve Termine -0,06 6,746 Mediolanum Eurobond Opportunita' +0,17 7,013 +0,00 6,785 Mediolanum Eurobond Sviluppo Mediolanum Euroequity Opportunita' -0,02 4,266 Mediolanum Euroequity Protezione -0,03 6,482 Mediolanum Euroequity Sviluppo +0,00 4,53 Mediolanum Moderate +0,10 5,184 +0,15 5,20 Mediolanum Moderate Bis -0,05 5,524 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis Mediolanum Obb. Crescita Bis +0,16 5,522 Mediolanum Obb. Evoluzione Bis -0,04 5,209 Mediolanum Obb. Moderazione Bis -0,02 5,527 Mediolanum Obbligazionario Crescita +0,17 6,881 Mediolanum Obbligazionario Liquidita' -0,06 6,654 Mediolanum Obbligazionario Moderazione -0,01 6,681 Mediolanum Opportunity -0,03 3,812 -0,05 4,17 Mediolanum Opportunity Bis Mediolanum Prudent -0,06 6,205 Mediolanum Prudent Bis -0,05 5,50 Mediolanum Sector -0,03 3,373 Mediolanum Sector Bis -0,05 4,194 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario -3,27 3,047 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato -2,26 4,403 Milano Assicurazioni Previlink Monetario -0,02 6,171 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario+0,16 5,678 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. Risparmio Crfc Gentile Dinamica -2,68 3,013 -1,67 5,416 Risparmio Crfc Gentile Equilibrata Risparmio Eurolink Cv Dinamico -1,70 12,861 -0,45 12,797 Risparmio Eurolink Cv Equilibrato Risparmio Eurolink Cv Risparmio -0,29 11,871 Risparmio Formula Link In Prima +0,03 11,632 Risparmio Formula Link In Seconda +1,17 9,964 Risparmio Formula Link In Terza -0,96 8,075 +0,85 8,931 Risparmio Gestivita Azionario +0,64 10,816 Risparmio Gestivita Bilanciato Risparmio Gestivita Obbligazionario +0,27 12,668 Risparmio Patavium Ul Dinamico +0,00 7,57 Risparmio Patavium Ul Equilibrato -0,12 8,88 SARA VITA S.P.A. Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A -2,06 8,075 Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale -1,89 7,766 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo +0,59 9,32 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +1,26 9,692 -0,21 9,73 Sara Vita Profilo Guardian Unipol Assicurazioni Unipol Uninvest Arcosereno +0,01 119,53 Unipol Uninvest Azioni Piu' +0,76 108,984 +1,12 13,687 Unipol Uninvest Crescita +1,07 12,966 Unipol Uninvest Equilibrio +1,23 7,055 Unipol Uninvest Flessibile Unipol Uninvest Grande7 +0,80 108,754 Unipol Uninvest Grandevita +0,71 104,987 Unipol Uninvest Mach 7 +0,46 111,271 Unipol Uninvest Otto&Mezzo +0,47 103,803 Unipol Uninvest Performance Europa +3,47 7,544 Unipol Uninvest Risparmio +0,17 13,604 Unipol Uninvest Valore +1,97 12,722 ZURICH LIFE AND PENSION Zlap Controllo +0,20 5,471 -0,80 6,418 Zlap Crescita Zlap Equilibrio -0,13 7,646 Zlap Evoluzione -0,17 4,825 Zlap Protezione +0,45 7,996 +0,19 5,795 Zlap Prudenza Zlap Sicurezza +0,31 5,537 Zlap Sviluppo -0,60 3,669


28

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

CRONACHE

Litigano con mazza e pala, 2 cognati arrestati a Lido di Carmelo Morise CATANZARO - Nella serata di giovedì, personale del Commissariato di Ps di Catanzaro Lido ha tratto in arresto: Giuseppe Palaia, nato a Catanzaro 45enne, pregiudicato, resosi responsabile dei reati di lesioni personali aggravate dall’uso di armi o oggetti atti ad offendere e Resistenza a Pubblico Ufficiale; Pantaleone Mamone, nato a Limbadi, 58enne,residente a Catanzaro, pregiudicato, resosi responsabile del reato di lesioni personali aggravate dall’uso di armi o oggetti atti ad offendere. I due uomini, vicini di casa, sono legati da vincolo di parentela (cognati, in quanto mariti di due donne tra loro sorelle). L’attività ha avuto origine alle ore 18 quando una Volante del Commissariato è intervenuta in via G. da Verrazzano per una violenta lite segnalata sul 113. Sul posto, gli Agenti hanno notato una furibonda lite tra 2 uomini, uno dei quali impugnava una mazza ferrata (un rudimentale bastone cosparso ad arte con decine di chiodi), con la quale tentava di colpire l’altro.

Bloccato immediatamente e disarmato dagli operanti il Palaia ha reagito avventandosi contro uno degli Agenti, cercando di sfilargli la pistola, col dichiarato intento di volerla usare contro il suo antagonista. La prontezza di riflessi dell’Agente,ha impedito comunque all’uomo di perseguire il suo intento. La lite è stata quindi sedata, anche grazie all’intervento di due equipaggi della Squadra Volante della Questura, tempestivamente intervenuti in ausilio. Nella concitazione del momento, constatando che entrambi i soggetti presentavano evidenti lesioni ed acquisendo informali e frammentarie notizie sia dagli stessi due uomini che dai familiari lì presenti, gli Agenti hanno verificato che l’uomo in possesso della mazza ferrata aveva altresì utilizzato un coltello, di cui si era disfatto immediatamente prima dell’arrivo della Polizia. Il cognato aveva utilizzato dapprima un’ascia, quindi una pala, per colpire il suo antagonista. Gli arnesi, tutti rinve-

nuti nelle adiacenze del luogo della colluttazione, sono stati recuperati dagli Agenti e sottoposti a sequestro. Il coltello evidenziava anche tracce di sangue. Sottoposti ad esame sanitario da parte prima di un’ambulanza del 118, quindi del locale Pronto Soccorso, gli uomini sono stati giudicati guaribili, rispettivamente, in 10 giorni ed in 30 giorni.Gli uomini, in stato di arresto, sono stati condotti presso la locale Casa Circondariale, in attesa della direttissima. Alla base della lite vi sono antichi rancori e cattivi rapporti di vicinato e di parentela che legano i due, con un pretesto derivante da motivi futili, che ha generato lo scontro fisico tra i due uomini che, per la offensività degli strumenti utilizzati e per la veemenza evidenziata dai due nello scagliarsi reciprocamente contro, poteva sfociare in tragedia che poteva anche coinvolgere altri familiari, nel frattempo accorsi sul luogo, non consumata grazie all’intervento tempestivo della Polizia.

Manomissione cronotachigrafo Denunciato un autotrasportatore CATANZARO - Pattuglia dipendente la Sezione Polizia Stradale di Catanzaro nell’ambito di controlli mirati al trasporto merci nello specifico ai dispositivi di controllo della velocità e tempi di guida, al fine di perseguire il reato di rimozione od omissione dolosa di cautele contro l’infortuni sul lavoro, nella mattinata del 12 agosto hanno scoperto l’ennesima manomissione di un dispositivo cronotachigrafo con lo scopo di falsificare le attività lavorative degli autotrasportatori. Gli agenti hanno individuato un dispositivo occultato sul veicolo. Tale sistema rende nulle le attività lavorative facendo si che hai controlli della Polizia di Stato il conducete se pur alla guida da svariate ore, senza il dovuto riposo, e senza rispettare i limiti di velocità, riusciva ad eludere gli accertamenti. In conseguenza di ciò il conducente è stato sanzionato con una sanzione amministrativa superiore ai 3.000 euro e contestualmente gli è stata ritirata la patente di guida e decurtati 20 punti sulla stessa. Inoltrel’uomo è stato denunciato in stato di libertà.

Renda: via B. da Seminara, si intervenga per rimediare alla situazione igienica CATANZARO - Non si fa attendere l’intervento del consigliere comunale e capogruppo dell’Udc, Giuliano Renda, subito dopo le sollecitazioni dei residenti degli stabili Aterp e Viali pubblici di via Baarlam da Seminara, che da tempo segnalano la grave situazione igienico sanitaria determinatosi nella zona per la presenza di erbacce spontanee e di deposti di materiali, nonché di insetti, rettili come aspidi, vipere e topi che mettono in pericolo la vivibilità dei residenti. «Una situazione insostenibile - ha affermato il consigliere comunale Renda - che diventa ancor più difficile in questo periodo estivo. Ecco perché è necessario sollecitare immediati interventi da parte delle autorità competenti, che pure sono state interessate dai cittadini, costretti a convivere con una situazione ambientale che provoca forti disagi alle famiglie, soprattutto quelle con bambini che giocano nei cortili. Circa trenta famiglie - ha continuato - da mesi stanno chiedendo alle istituzioni di intervenire, ma il loro appello è rimasto finora inascoltato. Crediamo sia necessario essere solleciti e tempestivi in questo tipo di richieste perché ne va di mezzo l’incolumità e la salute dei cittadini». Giuliano Renda ha quindi assunto l’impegno di interessarsi direttamente della questione.

Da fine agosto il centro storico avrà il suo servizio di taxi carrozza CATANZARO - Anche il centro storico di Catanzaro, così come avviene in molte città turistiche, avrà il suo servizio di taxi-carrozza. E’ quanto prevede una delibera della giunta comunale che ha autorizzato, provvisoriamente, la ditta "Catanzaro progetta" a utilizzare una carrozza d’epoca su Corso Mazzini per trasportare cittadini e turisti. Si tratta di una iniziativa privata sposata dall’assessore al Turismo Roberto Talarico e che può costituire un’attrattiva per chi visita il cuore della Città. «Con il centro storico riqualificato, con la sua bella pavimentazione e il gradevole arredo urbano - ha detto l’assessore - la presenza di una carrozza d’epoca trainata dai cavalli non soltanto costituisce un servizio a favore dell’isola pedonale per spostarsi da un capo all’altro del Corso, ma è anche il tentativo di rituffarsi nel passato, quando la principale via cittadina era trafficata da splendidi calessi. Il tutto rispettando l’ambiente e cercando di proseguire il progetto di creare una città sempre più a misura d’uomo». Entro la fine d’agosto la carrozza - che potrà ospitare quattro passeggeri oltre al cocchiere vestito con abiti retrò e che sarà trainata da due cavalli di razza ungherese - farà bella mostra di sé, così come annunciato da Eugenio Silipo di "Catanzaro progetta".


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 29

CRONACHE

La bimba in coma si risveglia Perquisizione nel campo rom

di R. Voci

di Carmela Mirarchi LAMEZIA TERME - Si è risvegliata dal coma nell’ospedale Cannizzaro di Catania, dove era ricoverata, Maria Antonietta, la bambina di nove anni ferita martedì scorso con due colpi di pistola a Lamezia Terme, durante una sparatoria nel campo rom di contrada Scordovillo. I proiettili l’hanno ferita all’addome e a un braccio. La piccola, ricoverata nel reparto di Rianimazione, parla e viene assistita dai medici, che hanno notato «miglioramenti clinici che fanno ben sperare». La prognosi rimane riservata. Intanto oltre cinquanta i militari dell’Arma impegnati per tutta la mattina di ieri in un’operazione di controllo all’interno dell’accampamento nomadi di Scordovillo. L’operazione, avente come finalità quella di approfondire la ricerca di elementi probatori in ordine al tragico episodio criminoso che ha visto il grave ferimento di una bambina di nove anni, è stata eseguita grazie anche ai rinforzi inviati dal Comando Legione Calabria consistenti nel Gruppo Operativo Calabria e nello Squadrone Eliportato Cacciatori, che per l’intera mattinata hanno passato al setaccio palmo a palmo l’accampamento. Decine le perquisizioni effettuate in varie abitazioni. Controllati e perquisiti tutti i veicoli in entrata ed in uscita dal campo. Il tutto nel tentativo di raccogliere elementi in più ed aggirare l’ostacolo rappresentato dallo scarso contributo alle indagini fornito dai nomadi stessi. Gli elementi raccolti nel corso dell’operazione sono ora al vaglio degli investigatori.

Gallippi: il Comune è ricco? Allora espletare subito i concorsi

La perquisizione nel campo rom

Controllati e perquisiti tutti i veicoli in entrata ed in uscita dal campo. Il tutto nel tentativo di raccogliere elementi in più ed aggirare l’ostacolo dello scarso contributo alle indagini fornito dai nomadi stessi. Gli elementi raccolti sono ora al vaglio degli investigatori

CATANZARO - «Non è questione di fare strumentalizzazioni, ma la sezione di controllo della Corte dei Conti non invia, a titolo gratuto, rendicontazioni sulla gestione 2008 dell’ente in maniera casuale e approssimativa. Inoltre rimane di difficile comprensione la necessità di indire un appuntamento per approfondire i temi della suddetta delibera e di smentire il contenuto sminuendolo a semplice comunicazione che viene inviata periodicamente a molte amministrazioni» si legge in una nota del Commissariop provinciale dell’Mpa, Carmine Gallippi. «Difficile credere - continua Carmine Gallippi -, visto che si tratta di numeri e non di valutazioni, che la nota in questione sia, come detto nel corso della passata riunione tenutasi alla presenza del Sindaco, "lontana dalla realtà" della gestione finaziaria del Comune, che per loro bocca è oculata e positiva. La nota diramata da Palazzo de Nobili - aggiunge - parla di un’amministrazione con conti in avanzo per circa 20 milioni di euro, cifra oltremodo consistente e certamente al di là di ogni più rosea aspettativa, se la si guarda da osservatori esterni quali siamo noi comuni cittadini. Inoltre, a detta degli stessi amministratori vi è una giacenza presente da anni, nelle casse comunali, di circa 8-10 milioni di euro. Detto ciò, visto che l’ente ha tra le più basse spese di personale d’Italia, oltre che il più basso indebitamento, ci chiediamo quale sia la motivazione per cui la semplice utenza non

riesce ad accede in maniera normale ai servizi dei vari sportelli e dei vari uffici. Difatti, da anni nel recarsi presso Palazzo de Nobili, e non solo, la risposta che viene data ai cittadini è che il personale, in maniera umanamente comprensibile, non riesce a svolgere le proprie mansioni causa il sovraccarico di lavoro e quindi in maniera evidente per lo scarsissimo numero di addetti nei vari uffici. Ora, vista l’enorme ricchezza presente nelle casse comunali, auspichiamo al più presto l’espletamento dei vari concorsi banditi da diverso tempo e ovviemnte di nuovi. Il tutto per potere offrire all’utenza un servizio migliore visto. Inoltre conclude il Commissario provinciale dell’Mpa - il mantenimento di un servizio adeguato all’esigenza della comunità è una delle prerogative che dovrebbe avere un ente amministrativo, quindi se la ristrettezza delle spese relative al personale deve corrispondere alla mancanza di efficienza nel funzionamento del servizio questo di certo non può e non deve essere presentato come vanto agli occhi della cittadinanza».


30

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

CRONACHE

«Non si tratta di mettere in discussione niente e nessuno, è legittima però la preoccupazione per le conseguenze che possono scaturire»

Il deputato del Pd sulla situazione del comune di Corigliano

Caso Straface, ancora scontro Laratta: se ne occupi Maroni di Anna Bolle COSENZA - «Condivido la preoccupazione del Pd di Corigliano. Non si tratta di mettere in discussione niente e nessuno e di trarre giudizi affrettati, ma è leggittima la preoccupazione per le conseguenze che possono scaturire e che potrebbero coinvolgere settori importanti della città». Lo ha detto il deputato del Pd, Franco Laratta, nel corso di un incontro con alcuni dirigenti del partito facendo riferimento alla situazione del Comune di Corigliano dopo l’arresto di due fratelli del sindaco, Pasqualina Straface, nell’ambito dell’operazione Santa Tecla. I cittadini di Corigliano - aggiunge - hanno il diritto di sapere che le «Ci auguriamo che il elezioni amministrative ministero dell’Interno si dello scorso anno si siano nel pieno della occupi del caso e che la svolte legalità e della legittiCommissione antimafia mità, che cioé non vi siano state infiltrazioni di ne discuta e nessun tipo nel corso della campagna elettorale e approfondisca» che, pertanto, i risultati non siano stati condizionati. Ed è per questo che appare opportuna una salutare discussione pubblica in Consiglio comunale: perché sfuggire al confronto e al dibattito su un tema cosi delicato? I cittadini hanno il diritto di sapere! Così come appare evidente che tutta la vicenda si debba concludare rapidamente, facendo piena luce su quanto l’inchiesta della magistratura ha posto in evidenza".

«Ci auguriamo che comunque - dice ancora Laratta - il Ministero dell’Interno si voglia occupare del Comune di Corigliano e che la Commissione parlamentare antimafia ne discuta e approfondisca con serenità e consueta obiettività. Questo al fine di restituire serenità al Comune e alla vita amministrativa cittadina. Non si intende anticipare giudizi contro niente e nessuno. A questo penseranno le istituzioni competenti. Ma i cittadini di Corigliano devono sapere al più presto come sono andate le cose e che tutto si è svolto e si svolge nel pieno della legittimità e della legalità»

Franco Laratta

Monsignor Crusco: la saggezza delle scelte di Scopelliti porterà benefici alla Calabria SAN MARCO ARGENTANO - Visita assai gradita, quella del Governatore Giuseppe Scopelliti al vescovo della Diocesi di San Marco Argentano - Scalea, Mons. Domenico Crusco. Territorio e sanità sono stati gli argomenti al centro della conversazione tra l’alto prelato ed il Presidente della Regione, per l’occasione accompagnato dall’on. Gianni Dima, dall’assessore Giacomo Mancini e dai consiglieri regionali Giulio Serra, Fausto Orsomarso, Nazzareno Salerno, Claudio Parente, Geppino Caputo, Gianluca Gallo, Giampolo Chiappetta e dal Dirigente Generale del dipartimento formazione e lavoro della Regione Calabria Bruno Calvetta. Monsignor Crusco ha espresso apprezzamento per il nuovo corso avviato dal Governatore ed ha chiesto «attenzione verso il territorio, ben consapevole che si tratta di un compito difficile. Sono convinto - ha aggiunto - che l’equilibrio e la saggezza delle scelte del Presidente Scopelliti non potrà che portare benefici alla Calabria intera». Il Governatore, al termine dell’incontro ha assicurato piena attenzione verso le problematiche del territorio della diocesi.

Il governatore della Regione visita gli ospedali di San Marco Argentano e Castrovillari COSENZA - Un’intera giornata dedicata alla sanità, quella di giovedì 12 agosto, del Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti. Dopo la conferenza stampa all’ospedale Annunziata di Cosenza - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale - il Governatore ha fatto visita ai nosocomi di San Marco Argentano e Castrovillari. Con Scopelliti erano presenti i componenti la commissione "Attività sociali, sanitrie, culturali e formative" presieduta dal consigliere regionale Nazzareno Salerno. A San Marco il Presidente ha fatto visita ai reparti dell’ospedale "Pasteur" intrattenendosi con il direttore sanitario, medici, personale ed amministratori locali. Successivamente il Governatore della Regione ha raggiunto la struttura di Castrovillari. Anche qui, un giro tra i reparti ed al termine della visita, assieme al Sindaco Franco Blaiotta, al commissario dell’Asp di Co-

senza De Rose ed al Presidente della terza commissione, Nazzareno Salerno ha fatto il punto della situazione. «Sono soddisfatto della visita, si tratta di un’ottima struttura, un modello di ospedale da proporre in Calabria soprattutto a livello di spazi, organizzazione e qualità professionale. Ci sono le condizioni per rafforzare la migrazione attiva, vista la vicinanza della Basilicata. Speriamo, in tempi brevi, di inaugurare l’emodinamica». In giro per gli ospedali, con il Governatore erano presenti l’assessore al Bilancio Giacomo Mancini ed, oltre al presidente della commissione Nazzareno Salerno, i consiglieri regionali, Geppino Caputo, Giampaolo Chiappetta, Gianluca Gallo, Giacomo Orsomarso, Giulio Serra e Claudio Parente. Filippo Marra


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 31

CRONACHE Il leader dei Diritti Civili: tragedie che il Garante della salute poteva evitare

Corbelli: sanità allo sbando nello Ionio cosentino. Neonati a rischio! di Carmela Mirarchi COSENZA - Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, promotore della proposta di legge per l’istituzione del Garante della salute della Calabria, approvata, all’unanimità, dal Consiglio regionale calabrese, il 30 giugno 2008, interviene sul «nuovo caso di malasanità, della donna di Corigliano che ha perso il bambino che aveva in grembo per la mancata assistenza in ospedale, una drammatica vicenda che avviene dopo solo pochi giorni l’altro, tragico caso della neonata di Amendolara, deceduta mentre veniva trasportata in elisoccorso dall’ospedale di Rossano all’Annunziata di Cosenza, dopo che non era stato possibile ricoverarla a Trebisacce per la chiusura del reparto di ginecologia del nosocomio locale e per questo ricoverata a Rossano, con un auto privata per la mancanza di una autoambulanza», parla di «un altro gravissimo caso di cattiva sanità, una tragedia che, anche in questo caso, si poteva e doveva evitare, una vicenda che conferma da un lato la situazionediassolutaprecarietà,emergenza e rischio della sanità (nella fattispecie quella che si occupa di ginecologia) nello Ionio cosentino (letteralmente allo sbando) e dall’altro l’assoluta urgenza e indispensabilità dell’istituzione del Garante della Salute che se operativo avrebbe potuto evitare un simile tragico epilogo, perchè una delle principali funzioni di questa innovativa struttura (operativa 24

«Non si può assistere immobili di fronte alla doppia tragedia dei due neonati, morti in due ospedali dello Ionio»

«Grazie alla riconversione della centrale l’economia di Rossano e dintorni tornerà a splendere»

Perdita di feto Si è costituita la commissione CORIGLIANO - Appreso della perdita di un feto di sedici settimane verificatosi nella notte scorsa all’ospedale di Corigliano in circostanze da chiare,

ore al giorno attraverso un numero verde e una serie di sportelli informativi per i diversi casi ed emergenze, delle varie patologie; una struttura di controllo e pronto intervento che viene aggiornata istante per istante) è quella di programmare e coordinare in tempo reale interventi e ricoveri per casi gravi, urgenti e particolari». Corbelli, che chiede di «aspettare i risultati dell’inchiesta della magistratura, per stabilire eventuali responsabilità penali e personali per quest’ultmo caso di Corigliano, e che giudica inutili le commissioni di inchieste dell’Asp (occorre prevenire e scongiurare queste tragedie, non intervenire dopo)», denuncia la «inefficienza del sistema sanità calabrese, la disorganizzazione che nonostante i proclami mediatici di Scopelliti e il tour estivo della Commissione Sanità del Consiglio regionale, continua purtroppo a far registrare nuove tragedie e morti assurde. La malasanità in Calabria non è affatto scomparsa con l’arrivo alla Regione di Scopelliti. La malasanità c’era con Loiero, presidente, e continua ad esserci anche oggi con Scopelliti, co-

ROSSANO - «Le bugie del solito ragazzino saccente non hanno limiti. Grazie a lui abbiamo scoperto che le ceneri ed il gesso prodotti da una centrale alimentata a carbone, hanno effetti cancerogeni, mutageni e radioattivi. Ma dove li trova questi dati? Quali conoscenze ha in questo campo? Probabilmente siamo di fronte ad un genio incompreso ed ancora non lo sappiamo. Si, perchè per dare del bugiardo ad Umberto Veronesi, bisogna saperne certamente più di lui». E’ quanto si legge nell’ennesima nota del Comitato a favore della riconversione della centrale Enel di Rossano. «Comprendiamo la contrarietà di qualcuno all’investimento - continua la nota -, quello che non riusciremo mai a

me purtroppo conferma il caso della donna di Corigliano. Non vogliamo certo dare colpe al nuovo Governatore in carica da tre mesi, ma una cosa è certa - aggiunge Corbelli -: la malasaintà non si combatte solo annunciando tagli, sacrifici e nuove tasse e lasciando ospedali sguarniti, realtà territoriale come l’altro Ionio a rischio neonati. Non si può assistere immobili di fronte alla doppia tragedia dei due neonati, morti in due ospedali dello Ionio, ancor prima di vedere la luce. Siamo all’emergenza sanità in Calabria e nello Ionio cosentino in modo particolare, dove anche un semplice parto è di fatto diventato a rischio. Scopelliti farebbe bene ad occuparsi di queste priorità in modo concreto, con proposte e interventi immediati e non invece continuando a sparare e scaricare ogni responsabilità sulla Giunta precedente. Al Governatore calabrese - conclude - chiediamo inoltre: perché sino ad oggi, in tutti i suoi interventi sulla sanità, non ha speso una sola parola sulla mancata nomina e istituzione del Garante della Salute della Calabria?»

comprendere sono le bugie dette in mala fede. Ma il nostro novello genio in miniatura deve essere anche molto ferrato in matematica.Calcolando i "suoi" diciassettemilaTIRsguinzagliatiper la Strada Statale 106 sarbbero una cinquantina al giorno, anche di sabato e domenica, i camion che porterebbero gesso e cenere al porto di Corigliano Calabro.Noi vogliamo sperare che così sarà.Saranno almeno un altro centinaio di autisti e padroncini che troveranno lavoro grazie alla centrale e, sempre se così sarà, troveranno attività anche personale al porto, meccanici, gommisti, carrozzieri, ricambisti, eccetera. Senza contare che, con l’impianto a biomasse, troveranno lavoro anche

Franco Maria De Rose, Commissario Straordinario dell’Asp di Cosenza ha immediatamente proceduto alla costituzione di una commissione interna composta da esperti sanitari con il compito di ricostruire i fatti e accertare eventuali responsabilità. «La gravità dell’episodio - ha dichiaratonell’esprimere solidarietà ai familiari per la perdita subita - ci impone di fare al più presto piena luce sulla vicenda. La commissione già a lavoro procederà a stilare un’apposita relazione tecnica, illustrativa e descrittiva dell’evento. E’ nostro dovere - ha concluso - fare tutto quanto è nelle nostre possibilità per consentire una lucida analisi dei fatti, fermo restando che le eventuali responsabilità penali saranno appurate nelle sedi opportune».

centinaia e centinaia di addetti nel settore del legno. Noi ci speriamo. Rossano - conclude la nota - ed il circondariotornerebberoarisplendere di una sana e frenetica attività imprenditoriale che porterà sviluppo ed occupazione per tanti».


32

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

CRONACHE

Dramma della gelosia, ipotizzati i reati di sequestro e tentato omicidio di Carmela Mirarchi PALMI - Il Giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova nei confronti di Claudio Lustri, l’operaio trentenne varapodiese che Torture sono lunedì aveva accoltellato la proandate avanti pria compagna A.I., una per quasi 5 cameriera ventinovenne di origiore, finché nebulgara.IlPubLustrì ha blico Ministero, sulla scorta dei ridesistito sultati delle indagini dei Carabi-

nieri, ha ipotizzato i reati di sequestro di persona e tentato omicidio. Tutto era cominciato lunedì mattina alle 10, quando Lustrì, appena rientrato dalla Puglia, dove aveva trascorso un periodo per motivi di lavoro, ha convinto la convivente a seguirlo in una zona isolata di campagna, con il pretesto di aiutarlo a cercare un portafogli smarrito. La donna ha seguito il marito in campagna. Giunti in un grande uliveto, per la giovane bulgara è iniziato un dramma che non ha nulla da invidiare alla peggiori fantasie cinematografiche. L’uomo, preso da un raptus di follia la ha selvaggiamente ingiuriata, picchiata e seviziata, mentre al tempo stesso preparava due corde, con cui ha formato due cappi, assicurati ai rami di un ulivo al margi-

Locri si apre agli immigrati Macrì: «Sì all’integrazione» LOCRI - «Abbiamo accolto di buon grado la richiesta che è giunta da tre cittadini di nazionalità indiana di contribuire al decoro della città di Locri che li ospita - ha dichiarato il Sindaco della Città di Locri, Francesco Macrì -, e di conseguenza abbiamo acconsentito affinché gli stessi procedano ad imbiancare la chiesa posta nel cimitero comunale oggi e domani. Tra l’altro sottolineo anche - ha detto -, la nostra presenza in occasione del primo torneo di cricket che si è tenuto in passato quando, ad Ardore, proprio un gruppo di cittadini di etnia indiana presenti a Locri ha vinto il primo premio. Ben venga da parte di tutti i cittadini stranieri residenti un fattivo contributo per incrementare lo spirito di dialogo e di integrazione sociale - ha proseguito -, come del resto questa ammini-

strazione ha più volte inteso sostenere, da parte sua, attraverso un costante programma di socializzazione e di inserimento nella comunità. In questa direzione sono molti gli esempi concreti che, negli anni, sono stati realizzati come nel rendere operativo il progetto Assi Azioni di Sviluppo Sociale per Immigrati, 8 in collaborazione tra l’altro con la provincia di Reggio Calabria e l’Azienda Sanitaria Locale, che prevede anche delle borse di studio, con all’interno uno sportello informativo rivolti proprio agli immigrati, a livello di assistenza sanitaria. Pertanto - ha concluso il sindaco - siamo sempre disponibili e favorevoli ad iniziative che possono promuovere e rafforzare lo spirito sano dell’integrazione interculturale che arriva da ogni comunità presente a Locri».

ne di una profonda voragine. L’intenzione era di uccidere la donna, per poi uccidersi a sua volta. Ma Lustrì non si è fermato a questo: prima ha inferto una coltellata all’addome della convivente, con l’intento di farla dissanguare lentamente. Mentre la donna si indeboliva sempre più, lui la invitava a raggiungere l’albero ed a mettere la testa nel cappio, ma la giovane, ormai non aveva più forze per spostarsi.Le torture e le sevizie sono andate avanti per quasi cinque ore, finché Lustrì, forse ravvedutosi dopo aver parlato al telefono con qualcuno, ha desistito dal proprio intento criminale. Per i Carabinieri, l’allarme è scattato alle ore 16 circa, quando la donna è giunta al Pronto Soccorso di Polistena in gravi condizioni, accompagnata dal padre del proprio compagno. La ragazza presentava lesioni da taglio e numerose contusioni. I primi elementi raccolti hanno permesso di individuare in breve l’autore delle sevizie: il compagno della donna, che era già noto agli operatori. Infatti, già da mesi, tra Lustrì e la compagna, che hanno due figli piccoli, vi era un forte conflitto, dovuto al deterioramento dei rapporti di coppia, che aveva già richiesto l’intervento dei Carabinieri di Varapodio. In occasione di uno dei tanti litigi, ai primi di febbraio, i militari avevano arrestato Lustrì che, invitato in caserma, mentre si trovava in sala d’attesa, si era scagliato con violenza sui Carabinieri.Grazie alle ricerche immediatamente avviate, Lustrì è stato subito dopo rintracciato e fermato presso l’abitazione di alcuni suoi parenti a Varapodio.Gli accertamenti e i riscontri seguiti all’evento delittuoso, hanno permesso agliinquirenti dellaCompagnia di Taurianova di chiarire i

Il giudice convalida il fermo eseguito di Claudio Lustri, operaio che aveva accoltellato la propria compagna

contorni della vicenda, sottoponendo Claudio Lustri al fermo di polizia giudiziaria con l’accusa di lesioni gravi e sequestro di persona. L’uomo è stato tradotto presso il carcere di Palmi, dove si trova tuttora recluso. Tutti i riscontri confermano che il delitto trova origine nella patologica e morbosa gelosia del giovane nei confronti della compagna. Da mesi la coppia stava affrontando la questione della separazione. Quello di lunedì, secondo Lustrì doveva essere "il chiarimento finale" con la propria compagna. Grazie ai Carabinieri, la vicenda ha fortunatamente avuto un epilogo ben diverso.

I riscontri confermano che il delitto trova origine nella morbosa gelosia del giovane

Sorpreso mentre appicca il fuoco, arrestato dal Cfs REGGIO CALABRIA - Sorpreso nel tardo pomeriggio di giovedì mentre appiccava il fuoco, utilizzando un accendino, ai margini di un bosco di castagno, è stato arrestato dal personale del Corpo Forestale dello Stato. L’episodio è avvenuto in località Carrò di Ortì, in agro del comune di Reggio Calabria. Da molti giorni le pattuglie del Corpo Forestale sorvegliavano la zona a causa delle ripetute segnalazioni di incendi verificatisi nei giorni scorsi. Nella tarda serata di giovedì, dopo un prolungato appostamento, M.A., di anni 42, impiegato, residente a Reggio Calabria, è stato colto in flagranza di reato dagli uomini del Comando Stazione di Reggio Calabria e del Nucleo investigativo ambientale e forestale del Comando provinciale del Cfs. Per la presenza di erba secca particolarmente infiammabile e di condizioni meteo favorevoli, il fuoco si è rapidamente diffu-

so nel bosco di castagno, tanto che si è fatto ricorso all’impiego di due Canadair della Protezione Civile oltre alle squadre antincendio boschivo della Regione Calabria.Anche l’autovettura dell’incendiario, una Fiat Panda, parcheggiata ai bordi di una pista in terra battuta, è stata rapidamente avvolta dalle fiamme ed è andata completamente distrutta. L’intervento tempestivo di spegnimento, coordinato dal personale del Cfs, ha limitato i danni sul bosco di castagno che altrimenti sarebbero stati ingentissimi.Quando si è accorto della presenza del personale del Corpo Forestale, M.A. ha tentato la fuga ma è stato immediatamente bloccato e condotto presso il Comando Stazione dove gli è stato contestato il reato di incendio boschivo doloso. L’Autorità Giudiziaria, prontamente informata dal personale operante, ha disposto la misura restrittiva degli

arresti domiciliari. Dai primi accertamenti sembra che la motivazione che ha spinto M.A. ad appiccare il fuoco al bosco, sia da collegarsi all’attività della caccia al cinghiale. L’intenzione dell’incendiario sarebbe stata quella di spostare la selvaggina in altre aree attraverso la distruzione del bosco. Per tutto il periodo estivo il Comando provinciale di Reggio Calabria del Corpo Forestale dello Stato ha programmato la presenza di pattuglie sul territorio con lo scopo di prevenire il grave e diffuso fenomeno degli incendi boschivi, attaverso un’attività costante di controllo e sorveglianza in particolare nelle zone più a rischio. Il personale del Corpo Forestale, inoltre, interviene sugli incendi boschivi con accurati sopralluoghi finalizzati all’individuazione dei responsabili dei roghi. Particolarmente importanti ed utili si rivelano le segnalazioni tempestive.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 33

CRONACHE Appello di LocrideAzione. Ieri la visita al pronto soccorso del Commissario Asp

«Nella Locride realizzare un servizio sanitario adeguato»

«Crisi al comune Si procede nella assenza di regole» di R. Voci

di Marisa Bianchi LOCRI - «Continua la battaglia del Movimento LocrIdeAzione per sensibilizzare la Regione Calabria in merito alle gravi carenze del Pronto Soccorso della Locride, unico presidio sanitario di un territorio di circa centoquarantamila persone che tendono a raddoppiare nel periodo estivo» si legge in una nota. «Proprio ieri mattina, ancora una volta, siamo ritornati, su sollecitazione di numerosi cittadini, a verificare la condizioni del Pronto Soccorso della Locride. Purtroppo - continua - abbiamo dovuto constatare che la situazione peggiora di giorno in giorno tra difficoltà estreme per il personale che ci lavora ed enorme disagio per gli utenti, che non avendo soluzioni alternative, devono fare ricorso alle cure ospedaliere del Pronto Soccorso che si presenta in pessime condizioni e con un organico numericamente non adeguato. E’ assurdo e paradossale -si legge ancora nel comunicato - che in alcuni momenti della giornata il Pronto Soccorso prenda le sembianze del "mercato settimanale" con centinaia di persone sparse tra i corridoi, l’atrio e gli "spazi" adibiti per le prestazioni sanitarie. Cose mai viste ed inaccettabili!!!! Per tale motivo i consiglieri comunali Giuseppe Arone e Giovanni Calabrese(CoordinatoreLocrIdeAzione) unitamente al Presidente del Consiglio Comunale, Vincenzo Carabetta, ed al primario del Pronto Soccorso, dott. Giuseppe Zampogna, si sono recati dal Com-

missario dell’Asp, dott.ssa Rosanna Squillacioti, invitandola a "visitare" i locali del Pronto Soccorso. La dott.ssa Squillacioti, accompagnata dagli stessi, ha voluto rendersi conto in prima persona della drammatica situazione in cui versa la struttura sanitaria oggetto delle osservazionidegliamministratoricittadini, dello stesso Primario e, soprattutto, di tantissimi cittadini stanchi di non avere un decente servizio sanitario di Primo Soccorso. Il Commissario Straordinario, preso atto delle critica situazione della struttura e delle relative problematiche, ha pubblicamente garantito il massimo impegno per il ripristino in tempi brevi di condizioni di lavoro dignitose e il rafforzamento dell’organico; diversamente, per quanto riguarda l’acquisto di moder-

ne attrezzature, necessarie per l’espletamento del servizio, sarà necessario attendere la "ricognizione delle strumentazioni" che la stessa ha avviato in tutte le strutture ospedaliere afferenti all’Azienda Sanitaria Provinciale. LocrIdeAzione auspica che il Presidente Scopelliti, anche nelle vesti di Commissario della Sanità calabrese, intervenga con determinazione per affrontare il problema sanità anche nel territorio della Locride, apportando i giusti e necessari correttivi per realizzare in tempi brevi un servizio sanitario adeguato alle esigenze del territorio che non intende più sopportare un servizio sanitario allo sfascio con evidenti disagi e disservizi per la comunità della locride.

Gioia Tauro, rinvenuti 40 grammi di canapa REGGIO CALABRIA - Controlli a tappeto sono stati eseguiti nella piana di Gioia Tauro, in applicazione di un o piano di prevenzione e repressione dei reati in genere disposto dal Questore di Reggio Calabria, Carmelo Casabona, finalizzato a garantire sicurezza alla cittadinanza in questa settimana di Ferragosto. Le pattuglie della Squadra Volanti del Commissariato di Gioia Tauro, nell’arco delle 24 ore, hanno istituto numerosi posti di controllo, soprattutto nella zona Marina di Gioia Tauro e perlustrato tutte le aree maggiormente affollate dalla popolazione, fra cui il centro ed il Lungomare, facendo notare la rassicurante presenza della Polizia di Stato. L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio si è tradotta in 205 persone identificate, 143 vetture controllate, 20 verbali per diverse infrazioni al codice della strada, 52 tra perquisizioni personali e domiciliari, nonchè 71 controlli ad arrestati domiciliari e sottoposti a misure restrittive. Nel corso di uno di questi servizi, gli uomini del Commissariato, dopo

un lungo inseguimento, sono riusciti ad intercettare un minorenne, a bordo di un’automobile, che non si era fermato all’alt imposto gli dalla pattuglia, denunciandolo per resistenza a pubblico ufficiale ed elevando diverse contravvenzioni al codice dellastradaperguidasenza patente ed altre violazioni. Predisposti, inoltre, specifici e mirati servizi antidroga, disimpegnati dagli agenti della Sezione Investigativa del Commissariato, a seguito dei quali, nello storico quartiere Monacelli di Gioia Tauro, sono stati rinvenuti, ben occultati in un luogo disabitato, 19 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo "canapa indiana", per un peso complessivo di 40 grammi. Anna Bolle

REGGIO CALABRIA - «Visto che ormai , della crisi al comune di Reggio si parla solo nelle segrete stanze, si ricorda al Presidente del Consiglio dell’assise comunale l’obbligo, dovere , di procedere alla Convocazione urgente del Consiglio Comunale entro i canonici venti giorni dalla data di protocollo di tale richiesta avvenuta il 5 agosto, corredata dalle relative firme di tutti i rappresentanti i gruppi consiliari di minoranza, affinchè si tenti di far luce, qualsiasi sia la soluzione finale, su una tale squallida vicenda, tale sarà in ogni caso, che sta ingenerando nell’opinione pubblica cittadina sempre piu’ sconcerto, nonchè una imprescindibile necessità di chiarezza». E’ quanto scrive in una nota il consigliere comunale del Partito democratico, Nino Zimbalatti. «La gestione della cosa pubblica - continua l’esponente del Partito democratico -, abbisogna principalmente di rispetto della legalita’ e mantenimento delle regole democratiche , cosa che purtroppo come detto dal Sindaco facente funzioni oggi e ieri sono state totalmente assenti nell’amministrazione cittadina. La gestione del comune capoluogo infatti è stata interpretata piu’ come la spartizione di un patrimonio fra legittimi ereditieri ( nel caso consiglieri, assessori e patron collocati dietro le quinte ) che non come una sana, corretta e parsimoniosa amministrazione di una città metropolitana. E’ giunta l’ora di sapere - aggiunge - si deve abbattere la cortina fumogena che è servita sempre a coprire negli ultimi anni modi di gestione non propiamente democratici, legali e trasparenti. Solo con una discussione franca in Consiglio Comunale la città potrà avere delle risposte su un tira e molla e su un tentativo di baratto fra padroni e padroncini le cui conseguenze sono e saranno a carico dei cittadini di Reggio per colpa di una classe politica che fa dell’interese cittadino l’ultimo punto della propia agenda persistendo in atteggiamenti inqualificabili ed irresponsabili. Il futuro della città- conclude - deve essere inteso come interesse di tutti e non certamente di pochi scarsamente dotati di etica e di equilibrio».


34

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

CRONACHE

Il progetto prevede il coinvolgimento delle scuole della provincia

Educazione ambientale, dalla Regione arrivano 117.000 euro di Carmela Mirarchi CROTONE - La Provincia di Crotone ha ottenuto un finanziamento di 117.000 euro da parte della regione Calabria per finanziare un progetNel progetto è previsto anche to sull’educail coinvolgimento della zione ambientale. Il progetto, popolazione adulta, con una che sarà realizserie di incontri formali, zato da parte del Laboratorio strutturati in modo dinamico Territoriale di Educazione e partecipato, il cui obiettivo Ambientaledelè incoraggiare lo sviluppo la Provincia di Crotone, predella cittadinanza attiva vede il coinvolgimento degli istitutiscolastici della provincia con una campagna di educazione ambientale, che include un ciclo di informazione e sensibilizzazione e laboratori di progettazione integrata e partecipata per docenti, laboratori di didattica ambientale con gli studenti e laboratori teatrali e creativi sul riuso e il recupero di materiali riciclabili. Nel progetto è previsto anche il coinvolgimento della popolazione adulta, con una serie di incontri formali, informali e non formali, strutturati in modo dinamico e partecipato, il cui obiettivo è incoraggiare lo sviluppo della cittadinanza attiva. Gli incontri saranno occasioni per sensibilizzare ed informare i cittadini, nell’ottica dello sviluppo sostenibi-

le e della gestione della problematica dei rifiuti. All’interno del programma presentato e finanziato dalla Regione Calabria, sono progettate anche iniziative informative e di sensibilizzazione verso il

mondo delle imprese, che mirano a sviluppare comportamenti ecocompatibili e conoscen- Zurlo: la tematica ambientale ze adeguate, è per il nostro territorio promuovendo, il tal strategica. modo, l’impiego di pro- Progetti di questo cedure e tectipo mirano a creare quei nologie ispirate allo svilup- comportamenti virtuosi nei po sostenibile. «La tematica cittadini e nelle aziende ambientale che generano il pieno ha detto il Presidente della sviluppo ambientale Provincia - è per il nostro della nostra provincia» territorio strategica.Progetti di questo tipo mirano a creare quei comportamenti virtuosi nei cittadini e nelle aziende che generano il pieno sviluppo ambientale della nostra provincia. Sono convinto che la crisi dell’ambiente che stiamo vivendo, al di la di interventi strutturali, come la bonifica, si superi anche con l’educazione ambientale e il rispetto verso il nostro territorio».

Realizzazione del nuovo bivio Lenze, le precisazioni del consigliere Bonofiglio CROTONE - «Ringrazio vivamente l’assessore alla Viabilità Salvatore Cosimo ed il Presidente della Giunta Stanislao Zurlo per la realizzazione del nuovo bivio Lenze, un lavoro ben realizzato, ma che ahimè ha bisogno di alcune considerazioni e precisazioni». E’ quanto si legge in una nota del Consigliere Provinciale Salvatore Bonofiglio. «Mi corre l’obbligo precisare - continua - che ci sono diverse inesattezze su quanto appreso dalla stampa, il suddetto bivio, o meglio quadrivio, si chiama Serrarossa -Valletacina all’incrocio con la strada provinciale 38 e non Lenze e che va dato il giusto merito a chi li ha preceduti. Seppur dopo un anno si è portato a compimento un lavoro già avviato ed appaltato su mia indicazione quando ricoprivo la carica di assessore provinciale. Ritenevo allora necessaria la messa in sicurezza dello snodo stradale vista la grossa mole di traffico che vi transita giornalmente. È un punto importante per Roccabernarda, Mesoraca, Petilia Policastro, San Mauro Marchesato e tutti i centri intorno perché è un collegamento con il resto della provincia. La nuova giunta - aggiunge il consigliere provinciale - dovrebbe avere l’onestà intellettuale nel riconoscere i meriti, che per alcuni sono pochi, di chi li ha preceduti. I lavori sono stati appaltati e sotto la guida dell’allora giunta Iritale, mentre la giunta in carica ha avuto il solo merito di portarli a termine dopo oltre un anno. A conferma di ciò si può consultare l’opuscolo di fine legislatura distribuito alla cittadinanza con il quale ho fatto un resoconto di tutte le opere realizzate, messe in cantiere e già finanziate.La mia non vuole certo essere una polemica, ma credo sia legittimo riconoscere i giusti meriti a chi ha lavorato tanto con dedizione ed unicamente per il benessere della popolazione».

Anna Bolle

Popolari per il Sud: vicini ai dipendenti ex Sasol

Il Commissario Nuccio Corigliano

CROTONE - La Neo Direzione dei Popolari per il Sud, il Commissario Nuccio Corigliano e i Sub Commissari, Mimma Saporito e Raffaele Lucà, manifestano «totale solidarietà nei riguardi dei dipendenti ex Sasol che dopo essere stati bleffati dall’illusionista "Spaggiari" oggi protestano con uno sciopero della fame perché oltre al danno la beffa: la cassa integrazione guadagni da tutti promessa solennemente non si sa in quale cassetto delle cose dimenticate sia rimasta nascosta. Alla luce di questa ennesima vicenda riguardante il "lavoro" a Crotone che vede coinvolte decine di famiglie, è lecito chiedersi ma che fine hanno fatto gli ammortizzatori sociali? Perché la Politica, le Istituzioni, gli amministratori locali sono sempre così indifferenti ai problemi che affliggono questa Provincia? Perchè tutto ciò che riguarda

Crotone e la sua provincia tarda sempre ad arrivare e molto spesso non arriva? Crediamo che la chiave comune a tutti i problemi sia una e soltanto una "cattiva gestione". Quello che ormai da troppo tempo sopportiamo - continua l anota -, è il risultato di un lavoro certosino fatto dai signori che ci hanno per decenni amministrato da irresponsabili senza alcun rispetto per la società civile. I risultati purtroppo sono sotto gli occhi di tutti. I Popolari per il Sud - concludono -ritengono sia arrivato il momento di voltare pagina e dare ascolto e risposte serie alle tante problematiche che affliggono le nostre popolazioni, ai dipendenti Sasol e a tutti coloro i quali vivono il dramma del "lavoro" dichiarano la disponibilità a partecipare alle iniziative che possano servire ad invertire questa tendenza negativa».


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 35

CRONACHE L’incidente è avvenuto nei pressi dello svincolo per le Serre Vibonesi

Pulmino fuori strada sull’A3 Tra i feriti anche 7 bambini di Nunzio Morsice VIBO VALENTIA - Nove persone, tra cui sette bambini, sono rimaste ferite in un incidente staradale avvenuto intorno alle 9 di ieri mattina sulla corsia Sud della A3 nei pressi dello svincolo per le Serre Vibonesi. I feriti viaggiavano a bordo di un pulmino che è uscito fuori strada. La più grave una donna che è stata trasportata da un elicottero in un centro specializzato, mentre l’autista e i bambini, in età compresa dai quattro ai sette anni, sono stati ricoverati nel nosocomio di Vibo. Sul posto gli agenti della Polstrada diretti dal vicequestore Pasquale Nove i feriti, la più Ciocca, i grave è una donna Vigili del e che è stata trasportata Fuoco personale dell’Anas. da un elicottero in un Gli occucentro specializzato, panti del pulmino mentre l’autista e i si stavano bambini sono stati recando in Sicilia, ricoverati nel a Gela. Tutticomnosocomio di Vibo ponenti di una famiglia estesa, erano partiti da Pavia, dove risiedono, per una breve vacanza. Alcuni dei passeggeri, tra cui gli adulti, padre emadre S.F. e A.I, sono stati sbalzati sull’asfalto riportando fratture e ferite molto serie, ma nessuno versa in pericolo di vita. I bambini, tra i quattro e i sette anni, hanno invece riportato soltanto delle escoriazioni medicate al pronto soccorso di Vibo Valentia. Il traffico, rimasto interrotto, è ipreso dopo qualche ora grazie

Dal 17 al 23 agosto arriva il Tropea Film festival di Nunzio Megna TROPEA - Il Tropea Film Festival sostiene e divulga l’arte cinematografica, la più efficace per la valorizzazione dei luoghi, delle tradizioni, del pensiero e del rilancio della società civile. L’annuale manifestazione Tropea Film Festival, impegna un’organizzazione di circa venti persone per 365 giorni l’anno. Ogni edizione di questo festival tende ad indagare sui sentimenti e sulla genialità che distingue e contraddistingue chi si sente al servizio del cinema. Tra gli appuntamenti oramai più importanti, l’agenda cittadina segnala il Tropea Film Festival. La rassegna si svolge dal 17 al 23 ad agosto nel tempio delle manifestazioni tropeane: il Teatro del Porto, una stupenda struttura quasi completamente circondata dal mare. Al Tropea Film Festival il vero ospite è il film e l’Associazione Culturale Tropeana, per onorare il cinema italiano, lavora 365 giorni l’anno arrivando a selezionare un notevole numero di film di indiscusso valore artistico.

all’intervento degli agenti della Poltrada di Vibo, diretti dal vice questore Pasquale Ciocca, dei vigili del fuoco e di personale dell’Anas. Il traffico dunque è ripreso presto regolarmente tra gli svincoli di Serre e Mileto dell’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria, in direzione sud dove si erano verificati rallentamenti ed incidenti a causa di un furgone incendiatosi che aveva provocato l’incidente di un pulmino. Alle ore 9,50 infatti un pulmino è sbandato finendo contro il guard rail. Il conducente del veicolo sembra sia stato distratto dalla visione di un furgone in fiamme fermo su una piazzola di sosta. L’incidente si è verificato su un tratto autostradale in rettilineo e completamente ricostruito Sul posto si sono recati subito squadre dell’Anas, Vigili del fuoco e Polizia stradale e l’eliambulanza del 118 per l’immediato soccorso e per gestire la viabilità in quel tratto.

Contraffazione, denunciati 2 marocchini VIBO VALENTIA - Continua a ritmo serrato l’attività anticontraffazione degli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che giovedì hanno denunciato altri due cittadini marocchini, A.M. del ’82 e Z.A. del ‘68, entrambi commercianti ambulanti residenti a Cittanova, ritenuti responsabili di ricettazione e commercio di giocattoli privi di marchio di Ce. Gli uomini della Stazione di Vibo Marina hanno intercettato i due stranieri mentre stavano transitando dalla frazione Porto Salvo diretti verso la zona costiera per allestire una bancarella con le oltre 800 confezioni di giocattoli stipate nel loro veicolo. I Carabinieri, visto il carico, hanno verificato che il materiale da porre in vendita, e destinato ai bambini in tenera età, avesse gli obbligatori marchi di garanzia e conformità alle normative europee per la tutela della salute. È bastata una rapida occhiata al materiale per capire che

tutta la merce, contenuta in diversi scatoloni che ingombravano l’intero veicolo, era totalmente illegale ed importata nel territorio nazionale dalla Cina senza essere sottoposta ad alcun controllo di sicurezza. È così scattata la denuncia per i due commercianti ed il sequestro di tutto il carico, avente un valore di circa 5.000 euro. L’importante sequestro ha consentito di eliminare dal mercato la più grossa quantità di giocattoli illegali mai rinvenuta nella provincia, che in pochi giorni sarebbero stati smerciati esponendo i piccoli acquirenti a gravi rischi per la salute giacché la merce, totalmente priva di controlli sulle sostanze chimiche utilizzate e sulle procedure di realizzazione, costituiva un vero e proprio pericolo per i giovani ed ignari utilizzatori. Marco Gigli


36

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

IL DOMANI DELLA CULTURA

David Casini, l’universo in una teca In vista della terza edizione del concorso, intervista col vincitore del Talent prize 2009

Maria Luisa Prete

D

avid Casini, trentaseienne aretino, ma faentino d’adozione, ha vinto la seconda edizione del Talent prize. Il premio dedicato agli artisti emergenti ha superato lo scorso anno le migliori aspettative per numero di partecipanti e livello qualitativo delle opere visionate. La giovane arte contemporanea italiana è in fermento e dribblando gli ostacoli di un mercato asfittico e spesso ghettizzante, accoglie come una boccata d’ossigeno un’iniziativa nata sotto l’auspicio della valorizzazione e promozione effettiva del talento. E David Casini di talento ne ha da vendere, almeno a giudicare dall’accoglienza degli addetti ai lavori: «Sono felice, ho vissuto la partecipazione al Talent prize come una sfida, in Italia non esistono iniziative simili e poi sono contento anche per gli altri finalisti». Non sono parole di circostanza, si sente chiaramente dal tono della voce, impregnato di quella genuinità disarmante tipica della terra dalla quale proviene, che il Talent è stata una tappa importante. Alle spalle un percorso di ricerca costante, dall’accademia vissuta tra limitazioni e stimoli, alla consapevolezza di voler realizzare fino in fondo i suoi progetti. L’approdo alla scultura avviene quasi per caso, ma il caso è sempre il fortuito e fortunato incastro di incontri, relazioni e propensioni personali. «Vengo da un’educazione pittorica – racconta Casini – avendo frequentato l’accademia di Belle arti di Firenze, attenta al classico e alla manualità del disegno. Il passo successivo è stato il desiderio di voler creare forme tridimensionali, con la scul-

tura e l’installazione, ma in fondo la scelta del linguaggio dipende sempre dal tipo di progetto che volta per volta intendo realizzare. All’inizio non avevo un grande interesse per il contemporaneo. Poi la svolta. Negli ultimi due anni di accademia Claudio Marra, professore di fotografia, ha cambiato la mia visione dell’arte, non più centrata sulla pratica manuale, ma sulla teoria, sulla progettualità. Tutto è iniziato da lì. Alla fine degli studi ho cominciato a camminare da solo, spinto dal desiderio di voler realizzare i miei progetti». Diviso tra l’Italia e la Svizzera, ha imparato ad assorbire i riferimenti ambientali e culturali dei due paesi, selezionando accuratamente le differenti visioni. «Mi piace vivere in Svizzera, è un paese protetto, con molte regole, ma artisticamente all’avanguardia. Lì trovo l’ispirazione, in Italia invece realizzo i miei lavori, è tipicamente italiana l’artigianalità insita nelle mie opere». L’attenzione al particolare è una costante. «La cura del dettaglio è sempre al centro del mio lavoro, sia quando si tratta di piccole sculture sia quando realizzo grandi installazioni – spiega l’artista – ciò che mi interessa in questo momento è creare opere dai connotati temporali non definiti, una stretta relazione tra due mondi opposti. Una sorta di camera spaziale neutra dalle forme geometriche perfette, macro, in cui convivono frammenti di pensieri e visioni personali, micro». Ha imparato e ripropone in forme nuove la lezione di Piero della Francesca. Quella fissità senza tempo nei quadri del maestro, dove le figure non vanno né avanti né indietro, si coglie con sguardo diverso in questo artista che ricerca pignolo tra gli elementi della natura quelli più adatti a essere riposizionati in dimensioni atemporali


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 37

IL DOMANI DELLA CULTURA L’artista

Diviso tra Faenza e la Svizzera David Casini è nato il 22 febbraio 1973 a Montevarchi, in provincia di Arezzo. Diplomato all’accademia di Belle arti di Firenze, vive e lavora a Faenza (Ravenna) e Ginevra, in Svizzera. Negli ultimi anni ha accumulato una serie di importanti esibizioni personali e collettive. Fra le prime, quella al Mar di Ravenna nel 2008 e alla Analix Forever gal-

tutte personali. Quarzo, cristalli, minerali incastonati in una relazione inconsueta eppure convincente, stupefacente. Il percorso evolutivo e di crescita è in costante divenire. A un certo punto della sua carriera viene indicato come un artista neogotico, capace di trasporre abilmente le suggestioni e le atmosfere cupe, proprie dei racconti di Edgar Allan Poe. Ma a Casini la definizione stava, e sta, stretta. «Non ricerco il “noir” come genere, ma il nero come forma astratta. Il mio lavoro è un puzzle e, soprattutto in questo momento, vivo una fase di transizione che non so quali strade prenderà». Sicuramente ci auguriamo che non perda di vista quelle della suggestione fantastica. Se non l’accostamento a Poe, almeno quello alla filmografia del grande Stanley Kubrick va incassato con orgoglio. La possibilità di vedere oltre, di scorgere e realizzare visioni futuribili non va persa di vista. Casini vince con un’opera emblematica, Genera, una scultura protetta da una teca che racchiude al suo interno le mille suggestioni di un mondo altro, dove appunto le dimensioni di tempo e di spazio sono variabili fluttuanti e prive di coordinate certe e gli elementi sono collegati in maniera inconsueta. «Ho scelto Genera – rivela l’artista – perché volevo presentare un’opera che avesse un contenuto piccolo, ma racchiudesse un macro-mondo. Fa parte di una serie di sculture, frammenti vaganti nello spazio. Quest’opera rappresenta il mio lavoro che è quello di utilizzare elementi di vario genere, diversi tra loro, scomporli per poi ricreare una natura astratta». Non una creazione “urlante”, che sfacciatamente si impone alla visione, ma un piccolo gioiello che, per usare l’espressione di Luca Massimo Barbero, «è un in-

vito alla pratica del guardare», esteso a tutti. Questo si augura fortemente Casini: «Vorrei che le mie opere suscitassero stupore nel pubblico e fossero fruibili e non di nicchia, per questo mi sforzo di adoperare un linguaggio sempre più accessibile». Un buon creativo è capace di reinterpretare la realtà, fornirne nuove visioni, tracciare inusuali approdi. Sia nelle sculture che nelle installazioni o nelle opere site specific, Casini da demiurgo contemporaneo si fa artigiano, divino plasmatore di mondi futuribili, impossibili o fantastici. È la vera missione dell’artista quella di incantare, aprire porte nascoste tra gli interstizi della realtà, proiettare lo spettatore in un universo parallelo, come quello che si scopre racchiuso nella sua teca.

Dall’alto, in senso orario: David Casini Genera, 2009 opera vincitrice del Talent prize "Algol", 2009 cortesia dell’artista “Untitled”, 2006 cortesia Analix forever Ginevra "Krystallos", 2007 cortesia Car projects gallery "Untitled", 2004 cortesia "The black album" Maureen Paley Londra

lery di Ginevra, sua galleria di riferimento. Fra le seconde, invece, Oltre lo specchio, all’Istituto italiano di cultura di Belgrado, al festival Nouvelle vague a Hyeres (Francia) e al Mambo per Focus on contemporary italian art, lo scorso anno. In programma oltre a quella del Talent prize (vedi box a pagina 26) altre due mostre: la collettiva Spacioux (fino al 21 ottobre, Lambretto art project, di Lambrate, Milano; info: www.lambrettoartproject.com) e Fuori registro (fino al 29 novembre, Museo internazionale design ceramico, Cerro di Laveno Mombello, Varese; info: 0332666530).


38

il Domani

Sabato 14 Agosto 2010

SPORT Il Catanzaro è sempre più solo. La Vibonese debutta a Siracusa per la Coppa di Lega Pro.

Reggina e Crotone: si parte in Coppa Cosenza: gita di Ferragosto a Torino Andrea Celia Magno

Un Ferragosto di calcio giocato per gli amaranto di Atzori, che attendono in un Granillo al crepuscolo l’Alessandria, nobile ex decaduta del calcio italiano. Vincere significherebbe andare avanti nel tabellone della Coppa Italia e, magari, convincere i tifosi a riempire gli spalti per la prima di campionato, domenica 22 agosto, nel derby tutto calabrese contro il Crotone. Sarà quindi anche una partita di rodaggio che permetterà al tecnico reggino di scegliere fra il 3-5-2 preventivato come modulo ad inizio ritiro ed il più spregiudicato 3-4-3, che è sembrato adattarsi molto bene alle caratteristiche degli uomini della rosa amaranto. Al centro dell’attacco ci sarà un Bonazzoli ritrovato e sempre più in forma, autore di ottime prove nelle amichevoli estive e faro per i suoi compagni più giovani e meno esperti, fra cui in pole per una maglia da titolare c’è il francese Sy. A centrocampo spazio ai piedi buoni di Nicolas Viola e alla verve atletica di gente come Missiroli, Barillà e Rizzo che dovrebbero incarnare al meglio lo spirito della nuova Reggina. Fra gli amaranto potrebbe giocare ancora Carmona, prima che venga ceduto, quasi sicuramente, in Russia. Stesso discorso va fatto per Brienza, che dovrebbe andare a Lecce o Bari: fin quando c’è si potrà fare affidamento su di lui. Più difficile, invece, piazzare gli indesiderati Tedesco, Joelson, Halfredsson,VigianieAlvarez.

Il debutto ufficiale per il Crotone stagione 2010/2011 è stato anticipato a questa sera alle 20:30. L’Ezio Scida riaprirà i battenti ai tifosi rossoblù per la sfida di Coppa Italia, ad eliminazione diretta, contro la Triestina del neo acquisto Lucas Longoni, che l’anno scorso ha incantato con le sue magie e 14 gol il pubblico calabrese, ma con fede giallorossa, di Catanzaro. I tifosi del Crotone potranno usufruire di uno sconto del 50% sui tagliandi qualora fossero già possessori dell’abbonamento. È probabile che ci sia una discreta cornice di pubblico, che andrebbe a bissare gli oltre mille spettatori che hanno assistito all’amichevolecontroilSambiase soltanto sei giorni fa, conclusa con il più classico dei risultati per i padroni di casa. Il Crotone che viaggia ad alti livelli dopo una buona preparazione pre-campionato deve ancora risolvere la grana Gabionetta, con il calciatore ancora lontano dalla città rossoblù nonostante il contratto lo leghi al club jonico fino al 2012. La società è stata chiara su questo versante e potrebbe non far giocare per un anno intero il giocatore se dovesse continuare a puntare i piedi per un trasferimento non supportato da una richiesta concreta da parte del Torino, la squadra che, dopo Palermo e Lazio, si è forse più di tutte dimostrata interessata al brasiliano. Ad essere venduti saranno Paponetti e Scognamiglio, mentresicercaunterzoportiere.

In attesa di una seconda punta di esperienza che possa affiancare Biancolino nell’attacco bruzio, è arrivato il giovane Oussama Essabr, marocchino classe 1989 che ha militato in tutte le formazioni giovanili della Juventus e l’anno scorso ha collezionato 21 presenze e 2 reti con l’Arezzo. Per il momento è un ulteriore tassello del reparto avanzato rossoblù che ha in Biancolino la sua punta di diamante e in Ceccarelli un bomber di scorta che per il momento non ha convinto molto. Si cercherà di convincere, comunque, uno fra Mazzeo e Joelson a scendere di categoria e giocare in rossoblù. Rossoblù che, dopo aver battuto 5 a 3 ai rigori la Lucchese (1 a 1 i tempi regolamentari) hanno in programma una gita fuori porte per Ferragosto. La location dell’escursione è quanto mai prestigiosa, lo stadio Olimpico di Torino; l’avversario uno dei più gloriosi del panorama calcistico italiano: il Torino. In porta ci sarà Petrocco; nella difesa a 3 saranno schieratiMusacco,RaimondieDi Bari (Porchia partirà), mentre sulla mediana giostreranno i fratelli Fiore al centro insieme a De Rose, con Bernardi (prima che venga ceduto alla Reggina) e Ungaro sulle fasce; in attacco Biancolino e uno fra Essabr e Ceccarelli. È iniziata anche la campagna abbonamenti, che non prevede nessuna fidelizzazione per le due Curve per venire incontro alle proteste dei gruppi organizzati controlaTesseradelTifoso.

È un Catanzaro più che mai solo quello che si appresta a iniziare il campionato 2010/2011 il 29 agosto. Dopo il 6 a 0 rimediato a Sorrento, con una squadra imbottita di ragazzi delle giovanili e lasciata sola dai pezzi da 90 ancora in rosa, quali Vono, Ciano, Di Maio e Mosciaro, mister Cittadino, allenatore ad interim della nave giallorossa più che mai alla deriva, sta continuando gli allenamenti nel Ceravolo deserto. Un uomo solo al comando perché anche il preparatore Scarfone, il massaggiatore Arena e il medico Gualtieri se ne sono andati sbattendo la porta per protesta contro la mancanza di chiarezza nella società. Può darsi che l’allarme rientri in queste ore o nei prossimi giorni, ma non è da escludere nemmeno il totale forfait da parte del settore tecnico. Sempre per quel che riguarda il settore tecnico, il segretario generale Nazario Sauro, cui è stato proposto l’incarico di direttore sportivo, si è preso qualche giorno di tempo per decidere. Sul fronte societario, infine, pare che ci siano stati dei contatti con una cordata imprenditoriale la cui base operativa è fuori Regione, ma ancora non c’è nulla di concreto. Sembrano le solite voci che girano a Catanzaro ormai da mesi e che mai sono state corroborate dalla prova dei fatti. Proposte fantasma come fantasma sarà il Ceravolo, dato che anche gli UC ’73 hanno annunciato il loro addio alle curve per potestarecontrolaTesseradelTifoso.

Finalmenteildebuttoufficialeper la Vibonese di Marco Tosi, torchiata nella preparazione pre-campionato nel ritiro in altura a Jacurso. Domani ci sarà la "prima" per la Coppa Italia di Lega Pro sul terreno del Siracusa, squadra ripescata in Prima divisione dopo un campionato concluso allo sfascio tecnico-tattico nella passata stagione. Buone le indicazioni ricevute dal tecnico nelle amichevoli in ritiro, ma altrettante le certezze sul alcune lacune che riguardano la rosa. Bisogna rinfoltire il centrocampo e le fasce per un eventuale utilizzo del 4-4-2 (con il 4-3-3 la Vibonese è invece coperta) e rinforzare difesa e attacco. Ed in questa direzione si sta muovendo il presidente Caffo: per la mediana non è sfumata la pista che porta a Zaminga, ma lunedì ci sarà l’arrivo in prova di Mattia Donati, duttile centrocampista l’anno scorso in prestito nella seconda parte della stagione a Catanzaro, dove è stato autore di buone prestazioni dopo un inizio frenato da un lungo infortunio. In difesa è vicino il sì di Sannibale, difensore centrale cresciuto nella Lazio, ma l’anno passato alla Nocerina, mentre in attacco potrebbe ritornare Mastrolilli, a portare il suo bagaglio di centimetri, forza fisica ed esperienza. Hanno già firmato il difensore-centrocampista Del Tongo e il portiere Frongillo, mentre sono ancora in prova l’attaccante esterno Giglio e il centrocampistaMineo.


Sabato 14 Agosto 2010

il Domani 39

APPUNTAMENTI Massimo Ranieri in concerto a Lamezia Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari BELVEDERE MARITTIMO "Bellum Videre Alternative Fest" Si svolgerà oggi e 16 agosto nella piazza G. Amellino di Belvedere Marittimo, la seconda edizione del primo festival della costa tirrenica, organizzato dai giovani del luogo, con il patrocinio del Comune di Belvedere BORGIA Intersezioni 5 Fino al 3 ottobre , presso il parco archeologico di Scolacium (Borgia, Catanzaro),eMarcaCatanzaroacura di Alberto Fiz si terrà la mostra catalogo Electa. CASTROVILLARI "Estate castrovillarese 2010" La Città di Castrovillari presenta "Estate castrovillarese 2010". Programma: "XXV estate internazionale del folklore e del Parco del Pollino" dal 17 al 20 agosto , alle ore 21.00, in piazza Municipio; "Miss & Moda": giorno 22 agosto , alle ore 21.00, in piazza Municipio si terrà Miss Castrovillari & Miss e Mister baby 2010, a cura della scuola di ballo "Pam"; "Girovagando... in teatro", giorno 3 settembre , ore 21.00, presso Largo Vescovado, "Filumena Marturano" a cura dell’associazione culturale "Aprustum"; "Notti Bianche": 27 agosto, ore 21.00, presso il villaggio Cammarata si terrà "Gennaro 100% calabrese" a cura del comitato Cammarata.

Già millecinquecento i biglietti venduti per l’unico concerto in Calabria del tour estivo di Massimo Ranieri, fissato per il prossimo 17 agosto alle ore 21.30 allo stadio Guido D’Ippolito di Lamezia Terme . "Massimo Ranieri dice l’organizzatore Ruggero Pegna - in Calabria è amatissimoelaconfermaarriva dalla corsa al bigliettodiunpubblicodi tutte le età. Lo Stadio D’Ippolito si presenterà come un vero salotto-teatroall’aperto, con duemila posti a sedere sul manto erboso e altrettanti in tribuna. Per Lamezia sarà una straordinaria serata di musica, in linea con la recuperata tradizione del grande concerto di agosto, che lo scorso anno ha proposto l’addio ai Pooh e due anni fa il live di Gianna Nannini. Un evento avviato già nel 1988 con Ramazzotti, Vasco Rossi, Zucchero, Santana, poi interrotto per problemi burocratici e, finalmente, ripreso con successo. La posizione teratura della nostra terra.

CATANZARO Elisa in concerto Saràunpalcoscenicocompletamente bianco con diversi piani, torri e scale, quello che ospiterà il concerto di Elisa il 13 settembre , all’area Magna Grecia, organizzato dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese. La data rientra nel tour “Heart Alive”.Perleprenotazionieperqualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0961.726313 per la Ticket Service, oppure ai numeri 0961. 872883-761471 e 327.7705335 per la Esse Emme Musica; è possibile inoltre visitare il sito www.essemmemusica.it. CAULONIA Kaulonia tarantella Festival Giorno 23 agosto , ore 11.30 presso l’aula consiliare del Comune di Caulonia, conferenza stampa per l’inizio del Festival. Saranno presenti il direttore artistico Eugenio Bennato e gli artisti in cartellone. Appuntamento dal 24 al 28 agosto . Programma: giorno 24 agosto , - La nuova musica calabrese: Francesco Loccisano "Battente Italiana" Scialaruga, Invece, Mujura, Enzo Avitabile e i Bottari; giorno 25 agosto , Tarantella delle regioni: Banda Corapi(Calabria),MarioIncudine& GruppoTerra(Sicilia),Ilenia(Calabria), Musicisti Basso Lazio (Lazio). CHIARAVALLE Premiazione della II edizione del concorso letterario "L’Officina:idee per la cultura" Lunedì 16 agosto , alle ore 21.30, presso la piazzetta "Bellavista" di Chiaravalle Centrale, si svolgerà, nell’ambito di un Caffè Letterario, la premiazione della seconda edizione del concorso letterario "L’Officina:idee per la cultura", organizzato dall’omonima associazione, articolato in tre sezioni: lingua italiana, lingua dialettale calabrese, poeti in erba. Nel corso della serata, oltre l’esibizione di artisti e talenti locali, saranno ricordati, attraverso le loro opere, poeti e amanti della let-

CONFLENTI Campagna "Non bacio le mani" Giovedì 19 agosto , alle ore 21.30, presso il Sagrato Santuario, le edizioni Rubbettino lanciano "Non bacio le mani", campagna di promozione alla lettura come strumento di conoscenzapercombatterelamafia. 5 sono i libri inseriti nella raccolta: Ndrangheta e Storia Criminale di Enzo Ciconte, Malitalia. Storie di mafiosi, eroi e cacciatori di Laura Aprati ed Enrico Fierro, Il Gotha di Cosa Nostra. La mafia del dopo Provenzano nello scacchiere internazionale del crimine di Piergiorgio Morosini e Peppino Impastato. Una vita contro la mafia di Salvo Vitale. CORIGLIANO CALABRO Edoardo Bennato ed Alex Britti in concerto Ritorna uno degli eventi più attesi dell’estate, organizzato dalla Provincia di Cosenza e che avrà ancora il Porto di Corigliano quale favoloso scenario per una notte di indimenticabile spettacolo. Per giovedì 19 agosto , è infatti previsto il concerto di Edoardo Bennato ed Alex Britti, sul grande palco che sarà allestito nell’area portuale per un’unica data in Italia. Il concerto avrà inizio alle ore 21.30 e sarà gratuito. COSENZA Festival della musica “Abstract 2010” Un evento unico e tra i più grandi d’Italia, considerato tra quelli più spettacolari del “Dance Floor Internazionale”. E’ “Abstract 2010”, vero e proprio Festival della musica dance internazionale che il 10 settembre sarà ospitato, con inizio alle 20.30, allo Stadio San Vito di Cosenza per iniziativa della “P.J. Master Production” di Paolo Marozzo e con il patrocinio dell’Assessorato allo sport, spettacolo ed eventi guidato da Francesca Bozzo. CROTONE “Notti d’agosto 2010”

centrale di Lamezia - conclude l’organizzatore - è l’ideale per i grandi eventi estivi destinati ai calabresi e ai tanti turisti che affollano le coste." Lo spettacolo inzierà alle 21.30, mentre

i cancelli sarabnno aperti alle ore 20.00. La biglietteria dello Stadio sarà aperta dalle ore 17.00 e funzionerà fino all’inizio dello spettacolo, per consentire ai turisti dell’ultimo minuto di poter assistere allo Ivana Spagna, Alexia, Alvaro Vitali, Giovanni Cacioppo sono solo alcuni degli artisti che arriveranno a Crotone nell’ambito di “Notti d’agosto 2010”, la stagione estiva del Comune di Crotone. Lunedì 16 agosto , alle 21.00, sul lungomare, in zona passerella, sarà di scena Alvaro Vitali. Martedì 17 agosto , sulla Lega navale alle 21.00, ci sarà il rientro di città di Chiara Ranieri, mentre venerdì 20 agosto , sempre sulla Lega navale, alle 21.00, un’altra grande voce sarà protagonista delle “Notti d’agosto”: quella di Alexia. Il giorno seguente, sempre sulla Lega navale, alle 21 si esibiranno i Sonohra. Seguiranno gli appuntamenti: martedì 24 agosto alle 21 alla Villa comunale è la volta di Antonella Costa, seguirà Giovanni Cacioppo, giovedì 26 agosto alle 21 sempre sullaLeganavale,mentre“Letutine” animeranno la serata di domenica 29agostoalle21nellavillacomunale.Dal25al28agosto,poi,ilpiazzale Ultras sarà il palcoscenico del tour del “Mulino Bianco” con animazione ed intrattenimento per bambini. Infine sabato 28 agosto, la Lega navalefarà da scenario all’esibizione della “U2 Tribute Band”. DIAMANTE Concerto per Lilli Passerà dal Teatro dei Ruderi di Cirella, il 18 agosto 2010, la magia della musica di Pino Daniele, concerto organizzato dalla Fondazione Lilli. FRANCAVILLA MARITTIMA “Panatenee in onore della dea Atena” Ilgiorno18agosto,sisvolgeràpresso il Parco Archeologico didattico di TimponeMottadiFrancavillaMarittima il I° Corteo con rievocazione storica “Panatenee in onore della dea Atena” organizzato dal Comune di Francavilla Marittima in collaborazione con la Fondazione Brettion onlus e la partecipazione di numerosi enti ed associazioni di settore. GASPERINA Esposizione Nicola Raspa

show. Il grande artista napoletano sarà premiato per il "Miglior Live dell’Anno" con il "Riccio d’Argento" del celebre orafo Gerardo Sacco, prestigioso premio di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2010", la ventiquattresima edizione della rassegna del miglior live d’autore italiano ideata e diretta da Ruggero Pegna. "Canto perchè non so nuotare... da quarant’anni", lo straordinario spettacolo antologico di Massimo Ranieri, proporrà tutti i grandi successi che lo hanno reso uno dei più amatibeniaminidelpubblico italiano, dall’intramontabile"RoseRosse"a "Se bruciasse la città", da "Erbadicasamia"a"Perdere l’amore". In oltre due ore di autentico show, accompagnato da Orchestra e corpo di ballo, entrambi al femminile, Ranieri ripercorrerà tutta la sua incredibile storia artistica. In scaletta anche un emozionante omaggio a Mia Martini.La corsa al biglietto per questo appuntamenmtoprosegue nelle prevendite abituali e Tichetone. (Info 0968441888 www.ruggeropegna.it) Fino al 15 agosto , nei locali di Via Mazzini 9/A,con ilpatrocinio del Comune,ilpittoreNicolaRaspaespone nuove opere. MAIDA Due Mari Summer Festival Programma Due Mari Summer Festival, presso il centro commerciale "Due Mari": Il 28 agosto , ore 21.00, "Balliamoinsieme?",estatedanzante con V&V dance school. Il 14 agosto , ore 19.00, "Stessa spiaggia...stesso mare". Dal 16 al 26 agosto , "Pepp’Art", esposizioni, degustazioni e laboratori, a base di peperoncino. MONTAURO V edizione "Miss Under 50 Calabria" Venerdì 27 agosto , alle ore 21.30, presso il ristorante Costaraba di Montauro Lido avrà luogo la finalissima del Concorso di Bellezza "Miss Under 50 Calabria" giunto alla 5° edizioneorganizzatodalduoFranco e Veneranda Arena. REGGIO CALABRIA 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” Dal 25 al 29 agosto , sul Lungomare, si terrà la 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” – Cultura Sport Spettacolo Turismo.

presentato oggi , alle ore 21.30, sul lungomare di Roccella Ionica, prima del concerto di Mimmo Cavallaro e i Taranproject. ROSSANO Rossano la Bizantina....d’estate 2010 Ogni sabato e domenica fino al 28 agosto,ore19.00/24.00,pressol’AnfiteatroVialeMediterraneo-mercatinoartigianato a cura ass. Creare Insieme con Fantasia. SANTA CATERINA ALBANESE Festival Joggi Avant Folk Appuntamento immancabile dell’estate musicale calabrese sarà anche quest’anno il festival Joggi Avant Folk, in programma a Joggi, frazione del comune di Santa Caterina Albanese, dal 16 al 18 agosto , giunto alla tredicesima edizione. SAN GIOVANNI IN FIORE SilaInFesta 2010 Al via la quattordicesima edizione del SilaInFesta 2010 con Tetes de Bois, Francesco Di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso, Officina Zoé e Peppe Voltarelli dal 27-29 agosto . SAN VITO SULLO IONIO "Riscoprendo il borgo tra...arte, gastronomia, artigianato pregiato, antichi mestieri" Oggi , dalle ore 21 in poi concluderanno il tutto I MARASA’ in Concerto. SPEZZANO DELLA SILA Settimana della cultura calabrese Da domenica 22 a domenica 29 agosto , Camigliatello Silano località turistica del meraviglioso Altipiano Silano, ospiterà la prima Settimana della cultura calabrese, l’evento è un insieme di incontri culturali, presentazioni di libri, visioni multimediali, ascolto di musica etnica, itinerari enogastronomici e turistici, giochi tradizionali. STALETTI’ "NottediNote...Live"alBlancaCruz Beach Village Programma: oggi , ore 23.30, Soul Mind Band, soul dance 70/80; sabato 21 agosto , ore 23.30, Liano Concolino, voce e tastiere; sabato 28 agosto , ore 23.30, New Talent. TIRIOLO "Sagra del Pollo alla Diavola" Oggi , si terrà 11^ Edizione, sempre organizzata dall’associazione di Volontariato Diavoli Rossi, della Sagra del Pollo alla Diavola. Programma: dalle ore 19.00 alle ore 24,ì.00, in Piazza Italia si potrà degustare il Pollo alla Diavola con patatine, panini con salciccia, creeps, cuddrurieddri, vino di Cirò, birra alla spina, accompagnati da musica e balli.

ROCCELLA JONICA Rumori Mediterranei Roccella Jazz Fino al 21 agosto , l’associazione culturaleJonicaOnluspresentaRoccellaJazzFestival20^edizione,Rumori Mediterranei 2010 "Memorie future", direzione artistica Paolo Damiani. Dal 16 al 21 agosto , si svolgerà,neipressidelTeatroalCastello, laMostra-Mercatodell’enogastronomia e dell’artigianato locale di qualità.

IVª Edizione del Festivalband Si terrà il 21 agosto , in Piazza Gioacchino da Fiore ("Quartiere") la Quarta edizione del Festivalband, il concorso musicale per band emergenti suddiviso in due categorie: Junior e Senior. Per informazioni: 339/7229717 www.festivalbandtiriolo.tk festivalband2007@libero.it

Presentazione del libro "Taranta revolution" Illibrod’esordiodiGianlucaAlbanese"Tarantarevolution"cronacadiun viaggio improbabile per un’utopia possibile. Al ritmo della taranta, sarà

VIBO VALENTIA V edizione “Una notte da Sogno” Per il V° anno la Top Event by Diamantini rinnova l’appuntamento con l’evento musicale dell’estate sul tirreno con “Una notte da Sogno”, che si terrà oggi a Vibo Marina.


il domani  

Edizione del 14 Agosto 2010