Page 1

Sabato 13 Novembre 2010

Anno XIII - Numero 312

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

REGIONE

SPORT

Pacenza: offrire sgravi e agevolazioni per la ricostruzione dopo il maltempo

FOCUS Agroalimentare, Unioncamere fa il punto sull’etichettatura dei prodotti

Il “sogno” di Daniel Paone avrà il sostegno regionale

a pag » 4

a pag » 3

a pag » 28

Il presidente della Regione ha partecipato ieri a Catanzaro alla presentazione di una nuova e avanzata apparecchiatura diagnostica

«Sanità, valorizziamo le nostre eccellenze» Scopelliti: vogliamo aprire un cammino nuovo, abbattere i costi dell’emigrazione sanitaria e portare in pareggio il bilancio L’INTERVENTO

L’unica cosa certa è la posizione di Futuro e Libertà

«Negli anni scorsi è mancato il coraggio di intervenire da parte della politica e si è preferito depotenziare le strutture chiudendo qualche reparto qua e là. Noi, invece, vogliamo assumerci le nostre responsabilità» a pag » 7

MASI STOPPA FAZIO E SAVIANO

Agricoltura e fondi europei allarme del ministro sui Psr

di Italo Bocchino capogruppo Camera Futuro e Libertà

Le posizioni di Futuro e Libertà sono le stesse espresse alla convention di Perugia, quando il presidente Fini ha chiesto le dimissioni di Berlusconi, altrimenti noi saremmo usciti dal governo. In merito poi alle dichiarazioni di Umberto Bossi, secondo cui Gianfranco Fini non sarebbe contrario a un Berlusconi-bis, bisogna sempre attendere il rientro del premier dall’estero per vedere se c’è una risposta alle domande poste da Fli. Aspettiamo dunque che decida se dimettersi o meno, se prende atto che c’è una componente determinante della maggioranza che decide di non sostenerlo più. Una cosa, comunque, è certa: il presidente del consiglio lunedì troverà sulla sua scrivania le dimissioni dei nostri membri dal Governo. E questo è assodato.

FINANZIAMENTI

Niente politici in trasmissione ROMA - No alla presenza di politici a “Vieni via con me”, il programma di Fabio Fazio e Roberto Saviano in onda il lunedì in prima serata su Raitre. Il vicedirettore generale della Rai Antonio Marano, sentito il direttore generale, Mauro Masi, ha inviato una nota di servizio al direttore di rete Paolo Ruffiniper bloccare l’invito rivolto a Bersani e Fini per il prossimo 15 novembre.

ROMA - Ammontano a 552 milioni di euro i contributi che devono essere erogati attraverso i Programmi di sviluppo rurale entro il prossimo 31 dicembre, per non subire penalizzazioni finanziarie da parte dell’Unione europea attraverso l’applicazione della regola nota come disimpegno automatico. Lo rende noto un comunicato del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Tra i programmi che destano maggiori preoccupazioni vi sono quelli di Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia, Campania e Lazio, con importi a rischio disimpegno che vanno da 105,7 milioni di euro della Puglia, a 15,2 milioni di euro del Lazio. All’obiettivo di spesa corrispondono 320,2 milioni di euro di fondi che rischiano di essere restituia pag » 5

CATANZARO Giovani dei centri sociali feriti, decine di denunce nei gruppi di destra e della Riscossa a pag » 16

REGGIO CALABRIA Un vero trionfo per lo stand della città dello Stretto alla maratona di New York a pag » 11

VIBO VALENTIA Nuovo attentato alla ditta Mazzei, il figlio del titolare: noi non ci piegheremo a pag » 15

IL COMMENTO

La caccia va difesa in quanto sistema produttivo di Giancarlo Galan ministro Politiche agricole

E’ venuto il momento per me, in qualità di Ministro delle politiche agricole e quindi competente in materia venatoria, di intervenire sulla campagna anticaccia cui va posto termine. Premetto che non è possibile subire l’egemonia culturale, per esempio, di chi si schiera su posizioni estreme anche a difesa di specie animali che creano seri problemi ambientali, e questo senza alcun rispetto delle specie autoctone e della biodiversità, da difendere soprattutto conservando gli ambienti. E’ ben noto che la caccia è un’attività praticata ovunque nel mondo, e se c’è chi vuole vietarla nel nostro Paese, ciò significa che c’è chi sta dalla parte dei cacciatori, ma solo di quelli che possono permettersi costosi viaggi all’estero alla ricerca di riserve e di privilegi venatori che il cacciatore normale non può concedersi. Ma le ripetute campagne anticaccia contribuiscono a danneggiare uno storico settore della nostra economia, dato che in Italia esiste da secoli una qualificatissima industria per la caccia, intorno a cui ruota da sempre un sistema produttivo tutt’altro che secondario, e dove ci sono molte eccellenze del made in Italy. Insomma, avverto come terribilmente noioso il cercare di spiegare che il vero cacciatore è persona che ama e difende la natura, il territorio, l’ambiente, nel senso più corretto del termine. Ovviamente, non sono per una libera caccia in libero Stato. Purtroppo è vero invece che tra amnesie, infrazioni, ricorsi, sentenze, deroghe e quant’altro, il mondo della caccia è assediato da un clima irrespirabile, fatto di assurdità e prepotenze di vario genere.


2

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI LA NOTA di Giuseppe Politi Servivano interventi urgenti per l’agricoltura di Giuseppe Politi*

Una totale presa in giro per gli agricoltori italiani. La proroga dal primo agosto scorso della fiscalizzazione degli oneri sociali e le agevolazioni per favorire la proprietà coltivatrice sono assolutamente insufficienti. Ancora una volta sono stati ignorati i gravissimi problemi del settore primario. Servivano interventi urgenti e concreti per dare un reale sostegno alle aziende oggi in grande affanno, ma ci troviamo unicamente misure che appaiono come dei semplici palliativi. Per questo la nostra mobilitazione proseguirà con la massima determinazione e nei prossimi giorni ci saranno iniziative, anche di carattere unitario, sul territorio e a livello nazionale. Lo stesso balletto, in commissione Bilancio della Camera, sull’ammissibilità o meno dell’emendamento riguardante le agevolazioni fiscali in agricoltura dimostra quanto poco in-

Basta andare a rimorchio degli errori americani

teresse c’è per il mondo agricolo. Da anni assistiamo ormai ad una vera farsa nei confronto degli agricoltori. Tante promesse, ma poi tutto si risolve nella classica bolla di sapone. E’ vero che tra le nostre richieste c’era proprio quella della proroga della fiscalizzazione, ma è altrettanto vero che sollecitavamo la definitiva stabilizzazione del sistema di agevolazioni contributive. Adesso con l’emendamento ci troviamo una proroga, di cui non c’è una scadenza. Ma la copertura, di 86 milioni di euro, è appena sufficiente per arrivare al prossimo 31 dicembre. E poi che cosa succederà? Una cosa è certa: i nostri agricoltori dovranno fronteggiare di nuovo oneri che sono diventati insostenibili. E tutto questo ci appare quanto mai assurdo e ingiusto verso un mondo, appunto quello agricolo, che sta vivendo una delle crisi più difficili e complesse degli ultimi trent’anni.

DONNE CHE CONTANO

di Carmela Mirarchi

Valentiana Vivacqua, la sciamana dell’arte Valentina Vivacqua è una nota ceramista e scultrice calabrese, nasce a Rende, in provincia di Cosenza, il 14 febbraio 1954. I suoi elementi sono quelli primordiali: acqua. aria. terra e fuoco. Ma, della ceramica le piace anche approfondire l’aspetto chimico e tecnologico, nato dai suoi studi universitari, non ultimati, in Scienze Naturali. Le rimane una certa passione per l’ecologia, e, proprio su queste basi nel febbraio del 2001 deposita presso la Camera di Commercio di Catanzaro la domanda di brevetto per la sua invenzione del "Forno ad idrogeno per ceramica".Il laboratorio dell’artista,s i trova nel centro storico di Cosenza, in uno degli angoli più suggestivi della città. L’artista che si prefigge di portare la conoscenza della cultura ceramica in Calabria, organizza seminari e performance , anche nelle strade e nelle piazze, Una delle opere dell'artista soprattutto di ceramica raku. L’artista sta scrivendo un libro che è la comparazione della ceramica del 1550 italiano e giapponese.E’ caposcuola della sincronicità, cioè la fisica quantistica applicata nella realtà. Ha fondato l’Associazione culturale "Novelle vague". Adesso si sta attivando insieme ad un musicista per proporre un recital fatto di poesia e musica.

Le aziende agricole avevano bisogno di ben altri e più consistenti provvedimenti. Era, ad esempio, indispensabile la reintroduzione del bonus gasolio per le serre, visto che proprio la voce petrolifera è quella che sta condizionando sempre di più la gestione aziendale. Ma questo è stato puntualmente ignorato, Pertanto, torneremo in piazza e la nostra protesta sarà molto forte. Vogliamo un cambiamento radicale nei confronti di un settore che, nonostante le difficoltà, è vitale e racchiude risorse e potenzialità importanti per contribuire alla crescita del sistema socio-economico del nostro Paese.

*presidente Cia

di Pino Arlacchi*

Il mio rapporto sulla nuova strategia dell´Europa in Afghanistan è diventato patrimonio dell´intero Parlamento europeo, che lo ha approvato quasi all´unanimità. Ho lavorato un anno intero perraggiungere questo risultato. Sono stato in Afghanistan, dove ho potuto approfondire i temi del mio rapporto con tutti gli interessati, dal Presidente Karzai ai vertici Isaf, dagli emissari dei Talebani ai diplomatici europei, russi, pakistani e degli altri paesi della regione. Ho concluso che era necessario un radicale ripensamento di tutta la strategia finora seguita dall´Europa. Dovevamo smettere di andare a rimorchio degli errori americani, anche per dimostrare in questo modo la sincerità della nostra amicizia nei loro confronti. Mi considero un veterano dell’Afghanistan, dove ho messo piede per la prima volta nel 1997, e dove ho incontrato i capi talebani dell´epoca, che controllavano il 90% del paese, per convincerli a smettere di consentire la coltivazione dell´oppio. La mia visita si svolse con il pieno beneplacito degli Usa e del segretario generale dell´Onu Kofi Annan. Dopo anni di pressioni e di sanzioni sui talebani, siamo riusciti ad ottenere nel 2001 la cessazione delle coltivazioni per un anno. Il mio lavoro di oggi è la continuazione di quella esperienza, per la quale ho ricevuto, ma solo in Italia, alcune critiche malevole. Ma non ho fatto altro che anticipare di 13 anni ciò che la comunità internazionale inizia a fare oggi. Se si fosse seguito subito il mio approccio si sarebbe risparmiata una guerra costata finora oltre 10mila morti e 300 miliardi di dollari.

*eurodeputato


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani

3

PRIMO PIANO

Il “sogno” di Daniel Paone avrà il sostegno regionale

di Luca Matera REGGIO CALABRIA - «Come Consiglio regionale della Calabria, intendiamo sostenere Daniel in questo suo bellissimo e importante sogno sportivo, che lo vede lottare anche per un traguardo prestigioso quale le prossime Olimpiadi di Londra. Il suo messaggio, quello della riconquista di una vita normale attraverso lo sport, è stato il momento più

emozionante dell’incontro con questo campione calabrese che del disagio ha saputo fare un momento di crescita e di valorizzazione personale, dimostrando di avere tutti i valori della nostra terra, quali caparbietà e la capacità di lottare, ma anche di emergere, qualificando e formando la sua personalità. La volontà di sostenere le sue trasferte all’estero, in mancanza di sponsor, vuole essere un concreto segnale, di vicinanza e sensibilità, che il Consi-

Confermate l’apertura e la sensibilità dell’assise regionale al mondo sociale con azioni ed iniziative mirate a ridurre le condizioni di disagio

glio regionale intende onorare verso le fasce più deboli, nella consapevolezza di quanto sia importanti queste risorse che veicolano un’immagine positiva della nostra regione». Con queste parole, il Presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico ha accolto, nel suo studio di Palazzo Campanella, Daniel Paone, originario di Maida, vincitore di due podi internazionali del "Tennis Tavolo Disabili". Trentuno anni, Daniel, alla fine degli anni ’90, è vittima di un gravissimo incidente stradale in cui danneggia irreversibilmente il midollo spinale. Da allora, è costretto su una sedia a rotelle ma non si abbatte e decide di sottoporsi ad un lungo periodo di riabilitazione che gli fa riacquistare parziale autonomia. Si trasferisce, quindi, a Bologna dove completa gli studi, laureandosi in Scienze della Comunicazione. Nel 2005, grazie all’incontro con il tecnico della Nazionale Tennis Tavolo Disabili, Daniel, che conosce tre lingue ed è giornalistaprofessionista,sviluppaun interesse per il "ping pong" che, nel tempo, si trasforma in vera e propria attività agonistica. Attualmente, occupa il terzo posto tra i migliori italiani della specialità. In occasione dell’incontro con il Presidente Talarico, Daniel Paone si è fatto portavoce dei diversamente abili che praticano il Ten-

nis Tavolo, richiedendo «sostegno per un’attività agonistica sulla quale gravano dispendiosi ed insostenibili costi. Mancano gli sponsor - ha spiegato - e la nostra stessa partecipazione ai tornei è sempre più a rischio al punto che, negli ultimi tempi, siamo stati costretti all’autofinanziamento e persino ad interrompere l’attività agonistica internazionale».

Il presidente del consiglio regionale Francesco Talarico ha accolto Daniel Paone vincitore di due podi internazionali del tennis tavolo disabili Nel confermare «la sensibilità e l’apertura dell’Assemblea regionale al mondo sociale con azioni ed iniziative mirate a ridurre le condizioni di disagio», il presidente Talarico ha sottolineato l’opportunità che, all’interno della nuova legge dello sport che l’Assemblea regionale di Reggio Calabria è chiamata ad approvare nella sua prossima seduta prevista per lunedì, si apra una finestra specifica proprio sul mondo dei disabili.


4

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

PRIMO PIANO Appello agli istituti di credito perché con la loro mediazione si possa mettere al sicuro l’economia produttiva di una regione che già è costretta a fare i conti con una crisi senza precedenti

Pacenza: offrire sgravi e agevolazioni per la ricostruzione dopo il maltempo REGGIO CALABRIA - «Sgravi e agevolazioni riservati alle famiglie e alle aziende calabresi messe in ginocchio dal maltempo e che, ora, dovranno impegnarsi nella ricostruzione». A proporlo è il presidente del Comitato regionale per la qualità e la fattibilità delle leggi, Salvatore Pacenza (Pdl), dopo aver visionato alcune delle attività produttive e delle abitazioni private danneggiate dal maltempo. «Mi rivolgo al governo centrale, alla Regione aggiunge - e agli istituti di credito perché con la loro mediazione si possa mettere al sicuro, innanzi-

tutto, l’economia produttiva di una regione che fa i conti con una crisi senza precedenti. Ma il mio, è anche un appello per fornire un sostegno vero a tutte quelle famiglie calabresi che, in poche ore, hanno visto svanire i sacrifici d’una vita. Interventi straordinari, come la sospensione delle rate dei muti o la concessione di finanziamenti a tassi agevolati per la ricostruzione, possono costituire un importante impulso alla ripresa economica e produttiva della regione dopo le tragiche alluvioni di questi giorni. Propongo di seguire le iniziative già avviate in

«Sostegno particolare dovrà essere indirizzato anche all’agricoltura, un settore che, ad ogni ondata nuova di maltempo, subisce pesanti danni alle sue produzioni»

Veneto, attraverso la definizione di una linea di credito straordinaria destinata agli imprenditori alluvionati; oppure, con la costituzione di un fondo unico nelle provincie più colpite dal maltempo in cui far convogliare i finanziamenti da ripartire, in base alle emergenze, nei Comuni più interessati dai danni». «Ma strategica - prosegue Pacenza - potrebbe essere in questo contesto anche un’eventuale sospensione degli oneri fiscali e contributivi per tutte quelle attività commerciali e le aziende chedovrannopraticamenteripartire da zero. Un sostegno particolare, inoltre, dovrà essere indiriz-

La pioggia lascia lo spazio alle polemiche ma dal Veneto arrivano gesti di solidarietà COSENZA - Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, accusa il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi di «aver letteralmente dimenticato e cancellato dalla sua agenda politica la Calabria, ignorata anche per eventi drammatici come l’ultima alluvione che ha messo in ginocchio città e paesi importanti».

Corbelli si chiede «perché Berlusconi si è recato (opportunamente, anche se in ritardo) in Veneto e all’Aquila (dove è stato giustamente e sonoramente fischiato e contestato) e abbia ancora una volta invece ignorato la Calabria, dove non si è visto non solo il Premier, né Guido Bertolaso, né nessun ministro, neppure l’ombra di

un sottosegretario o di una deputata velina! Una regione, la Calabria, che incredibilmente forse è stata addirittura cancellata anche dall’elenco delle regioni per le quali è stato dichiarato dal Governo, nei giorni scorsi, lo stato di calamità». Altre critiche arrivano da Torino: «Mi ritengo particolarmente indignato e amareggiato,

zato anche all’agricoltura, un settore che, ad ogni ondata nuova di maltempo, subisce pesanti danni alle sue produzioni. Ma per compiere tutto ciò, è necessario che i soggetti istituzionali coinvolti, le associazioni datoriali e di categoria interessate, si mobilitino al più presto e siedano tutte insieme attorno ad un tavolo tecnico-operativo. Solo così, si potrà addivenire, in tempi brevi, ad un programma di salvataggio efficace, in grado di agire con tempestività sui danni economici e materiali creati dall’emergenza maltempo in numerosi centri della Calabria».

come d’altronde tutti i calabresi ovunqueresidenti,nell’apprendere l’ennesimo furto che è stato perpetrato ai danni della nostra splendida terra. Mi riferisco, in particolare, allo stato di calamità naturale che, a seguito del maltempo degli ultimi giorni, è stato riconosciuto al Veneto e ad altre zone d’Italia, ma non alla Calabria». Lo sostiene, in una nota, Francesco Furchì, presidente dell’associazione Magna Grecia Calabria a Torino. «Non ho intenzione - aggiunge - di entrare nel merito delle scelte di governo, con le inevitabili cadute di stile che questo ha generato, ma reputo opportuno, urgente e non rinviabile un provvedimento governativo che decreti lo stato di calamità naturale per la Calabria, in particolare per le zone maggiormente colpite da frane, acque e disagi». Ma c’è anche spazio per la solidarietà in questo momento segnato dalla conta dei danni. Confindustria Veneto chiede alla presidente Emma Marcegaglia e al presidente della piccola industria Vincenzo Boccia che la raccolta fondi aperta dall’associazione a livello nazionale per il Veneto venga utilizzata anche per aiutare le tante imprese delle altre regioni alluvionate. «Gli imprenditori veneti sottolineano il presidente di Confindustria Veneto Andrea Tomat e il presidente regionale della piccola industria Luca Cielo - sono pronti a dare il loro sostegno a favore della popolazione e delle imprese anche delle altre regioni alluvionate, in particolare alla Calabria e alla Campania colpite come noi da questa tragedia. A nome dei colleghi veneti desideriamo esprimere la nostra totale solidarietà ai cittadini, alle imprese, ai loro titolari».


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani

5

PRIMO PIANO Ammontano a 552 milioni di euro i contributi pubblici che devono essere erogati attraverso i Programmi di sviluppo rurale entro il prossimo 31 dicembre

Agricoltura e fondi inutilizzati l’allarme del ministro Galan di Marco Bellomo ROMA - Ammontano a 552 milioni di euro i contributi pubblici che devono essere erogati attraverso i Programmi di sviluppo rurale entro il prossimo 31 dicembre, per non subire penalizzazioni finanziarie da parte dell’Unione europea attraverso l’applicazione della regola nota come disimpegno automatico. Lo rende noto un comunicato del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Tra i programmi che destano maggiori preoccupazioni vi sono quelli di Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia, Campania e Lazio, con importi a rischio disimpegno che vanno da 105,7 milioni di euro della Puglia, a 15,2 milioni di euro del Lazio. All’obiettivo di spesa di 552 milioni di euro, corrispondono 320,2 milioni di euro di fondi comunitari, che rischiano di essere restituiti alle nelle zone rurali e diversificazione dell’econocasse comunitarie. Questo è quanto emerge dal mia rurale; Asse 4 - Approccio Leader. Le rapporto mensile redatto dalla Rete rurale Regioni hanno il compito di predisporre i pronazionale, disponibile sul sito grammi ed inviarli alla Commissione Europea www.reterurale.it. la quale dovrà approvare ciascun singolo Pro«Nonostante gli sforzi compiuti in questi mesi, gramma di Sviluppo Rurale. Le strategie del permangono - commenta il Ministro delle poProgramma di Sviluppo Rurale mirano ad inlitiche agricole alimentari e forestali Giancarlo crementare la competitività del sistema produtGalan - ancora notevoli difficoltà per il raggiuntivo agricolo ed a dare un ruolo ed una identità gimento dell’obiettivo minimo previsto che, in alle aree rurali, promuovendone la tutela e la queste poche settimane, spero possa essere valorizzazione dell’ambiente attraverso una superato da tutte le Regioni». «Non riesco ad corretta gestione del territorio. Il 56% della immaginare, infatti, in un contesto di grandi difpopolazione dei 27 Stati membri dell’Unione ficoltà finanziarie, di approcciare - conclude il europea (Ue) vive in zone rurali e queste ultime Ministro - al negoziato sul futuro della Pac, che rappresentano il 91% del suo territorio; è quindi sta per entrare nel vivo, con una performance evidente che lo sviluppo rurale costituisce un negativa sullo sviluppo rurale». settore di vitale importanza. L’agricoltura e la Il Programma di Sviluppo Rurale (Psr) è uno silvicoltura rimangono le forme prevalenti di specifico strumento per una politica determinautilizzazione del suolo e di ta dell’Unione Europea rivolta gestione delle risorse naturaai territori non urbanizzati. Il li nelle zone rurali dell’Ue, olquadro normativo cui si riferi- Tra i programmi che tre a costituire un’importansce ed il suo fondo finanziario destano maggiori te piattaforma per la diversisono denominati "Fears". La ficazionedelleattivitàeconostruttura dei Psr è articolato in preoccupazioni vi sono miche nelle comunità rurali. 4 assi di intervento: Asse 1 - MiIl rafforzamento della politiglioramento della competiti- quelli di Puglia, Calabria, ca di sviluppo rurale dell’Ue vità del settore agricolo e foreBasilicata, Sicilia, è quindi ormai una priorità stale; Asse 2 - Miglioramento generale dell’Unione eurodell’ambiente e dello spazio ru- Campania e Lazio pea. rale; Asse 3 - Qualità della vita

Wwf: in Calabria demagogia filovenatoria CATANZARO - «C’è voluta l’ordinanza con cui il Tar di Catanzaro ha bocciato il calendario venatorio emanato dalla Giunta Regionale, per costringere la stessa ad adeguarsi alle leggi dello Stato Italiano, in precedenza ignorate spavaldamente sulla base delle irresponsabili indicazioni delle associazioni venatorie». Lo afferma il Wwf in una nota con la quale torna sulla vicenda del calendario venatorio sospeso dopo un ricorso al Tar e riavviato dalla Regione con una successiva delibera di Giunta. «L’adeguamento alle norme statuali che individuano nella tutela della fauna il bene prioritario da tutelare - continua il documento dell’associazione ambientalista - in quanto patrimonio dell’intera collettività nazionale e internazionale, così come imposto dall’ordinanza del

giudice amministrativo, trae origine da un incredibile atto di arroganza e di demagogia filovenatoria che ha visto come protagonisti le associazioni venatorie da un lato e l’assessorato all’Agricoltura dall’altro. Entrambi, dopo averle in un primo momento recepite, avevano poi preferito ignorare le indicazioni pervenute dall’ Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (Ispra), finalizzate all’attuazione delle nuove norme che hanno in parte modificato la legge 157 del 1992 in relazione alla tutela degli uccelli migratori nel periodo della dipendenza dei piccoli e dell’inizio del periodo migratorio».

Re. Mi.

Nucera interroga Scopelliti: dare sostegno a imprese e famiglie REGGIO CALABRIA - Il segretario questore del Consiglio regionale, Giovanni Nucera, ha presentato una interrogazione a riposta scritta al presidente della Giunta regionale, Giuseppe Scopelliti affinchè si faccia portavoce con il Governo centrale «dell’ esigenza di adottareprovvedimentiimmediati a sostegno de- «Il maltempo ha gli imprenditori e delle provocato ingenti danni famiglie residenti a Gioia Tauro e nel com- ed uno stato di vera e prensorio della Piana, propria emergenza per ed in altri centri della Calabria che hanno su- le categorie bito gravissimi danni dovuti al maltempo». imprenditoriali» «Le intense precipitazioni dei giorni scorsi hanno interessato la Calabria ed in particolare Gioia Tauro, il comprensorio della Piana e l’area del crotonese - scrive Nucera - hanno provocato ingenti danni ed uno stato di vera e propria emergenza per le categorie imprenditoriali e numerosi nuclei familiari. Si rende quindi necessario, allo stato attuale, adottare provvedimenti immediati a sostegno delle imprese che operano sui territori interessati e delle famiglie residenti, per il ripristino e la messa in sicurezza».


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani

7

PRIMO PIANO

Scopelliti: nella nostra sanità tante le eccellenze da esaltare

di Lino Pugliese CATANZARO - «Il problema che abbiamo davanti in questa stagione nuova non è solo tagliare o riconvertire ma valorizzare la sanità che in Calabria c’è ed è buona». Lo ha detto il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, incontrando i giornalisti con il commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro, Elga Riz-

zo, che ha presentato un resoconto dei suoi primi cento giorni di attività. Scopelliti, prima di incontrare la stampa, ha partecipato alla presentazione di una nuova e avanzata apparecchiatura diagnostica, la Eco Color Doppler, per la diagnosi di insufficienza venosa e cerebrospinale nei pazienti affetti da sclerosi multipla nell’ospedale De Lellis e successivamente all’intitolazione del piazzale antistante l’ospedale Pugliese al prof. Raffaele Basso,

«Basterebbe agire per rafforzare le eccellenze che ci sono, per abbattere i costi dell’emigrazione sanitaria e portare in pareggio il bilancio»

chirurgo e pittore di origine pugliese che lavorò nella struttura ospedaliera compiendo 14mila interventi. «Dobbiamo puntare sugli investimenti - ha detto Scopelliti - in un ospedale Hub come questo tagliando ciò che non produce per la collettività e riconvertendo dove è necessario. E’ quello che stiamo facendo con buoni riscontri sul territorio. Negli anni scorsi è mancato il coraggio di intervenire da parte della politica e si è preferito depotenziare le strutture chiudendo qualche reparto qua e là. Noi, invece, vogliamo assumerci le nostre responsabilità anche aprendo ad un cammino comune sapendo di non poter sbagliare». Il commissario straordinario Rizzo ripercorrendo le azioni condotte a poco più di tre mesi dal suo insediamento si è soffermata sui risultati ottenuti nell’abbattimento delle liste di attesa per gli esami radiologici. «In breve - ha detto siamo passati da un’attesa di 204 giorni per una tac addome ad agosto a 25 in ottobre, e da 122 per una risonanza magnetica ecefalica a 9». Rizzo ha sottolineato la scelta di generalizzare l’obbligo per i dipendenti di esercitare l’attività libero professionale all’interno delle strutture aziendali in spazi dedicati, mettendo poi in evidenza l’impegno a mettere in sicurezza il reparto di patologia neonatale. Sul piano dei conti il commissario ha evidenziato un

risparmio del 5,43% nel raffronto tra le spese di produzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente con ulteriori risparmi per l’acquisto di beni e servizi. «La sanità - ha detto Rizzo - non è solo un costo ma un investimento ad alta redditività. E’ importante superare il gap di innovazione, come si potrà fare con i fondi pari a 107 milioni dei fondi dell’ordi-

«Il problema che abbiamo davanti in questa stagione nuova non è solo tagliare o riconvertire ma valorizzare la sanità» nanza Spaziante». Scopelliti, ha compiuto un giro tra i reparti parlando anche con i pazienti, ha sottolineato come il commissario Rizzo si sia sintonizzato con le scelte fatte per una sanità diversa sul territorio. Il governatore ha evidenziato la necessità di dare il via ad una campagna di comunicazione per promuovere le realtà migliori e che funzionano. «Basterebbe agire per rafforzare le eccellenze che ci sono - ha concluso - per abbattere i costi dell’emigrazione sanitaria e portare in pareggio il bilancio».


8

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

PRIMO PIANO di Susanna Pinna REGGIO CALABRIA - «Esprimo vivo soddisfazione per l’iniziativa assunta dal Presidente della Giunta regionale, on. Giuseppe Scopelliti che, con proprio decreto, in qualità di Commissario Delegato, ha autorizzato la liquidazione dei contributi agli enti locali per i dissesti idrogeologici causati dagli eventi alluvionali che hanno colpito la Calabria nel gennaio scorso». E’ quanto afferma il vicepresidente del Consiglio regionale, Alessandro Nicolò (Pdl), che ribadisce: «Questa è l’ulteriore attestazione di come il Governatore e la sua squadra stiano attuando la politica del fare e non quella, più agevole e diffusa, degli sterili proclami e degli annunci cui poi però non seguono azioni concrete ed incisive». «Nonostante le difficoltà di bilancio e i vincoli imposti dal Patto di

«La Regione ha mantenuto gli impegni liquidando contributi per 7.326.321,66 di euro a favore degli Enti locali»

«La politica del fare emerge nel far fronte alle emergenze»

stabilità - prosegue Nicolò - la Regione ha infatti mantenuto gli impegni assunti, liquidando contributi per 7.326.321,66 euro a favore dei Comuni, delle Province e degli Enti che hanno eseguito interventi di somma urgenza, a seguito degli eventi alluvionali abbattutisi sulla Calabria nel gennaio del 2009. Si tratta di risorse aggiuntive (stanziate dalla legge regionale n. 19 del 2009) rispetto a quelle destinate dal Governo nazionale (con decreto del Presi-

dente del Consiglio dei Ministri n. 3741/09), ma che, senza dubbio, avranno l’effetto di dare respiro alle casse degli enti locali che si sono visti costretti a fronteggiare eventi gravi ed imprevedibili". "Siamo convinti che a questa prima tranche di finanziamenti liquidati dal presidente Scopelliti nella sua qualità di Commissario Delegato, seguiranno altri fondi. Il Governatore ha infatti assicurato che si batterà per un incremento degli stanziamenti governativi

proprio per far fronte all’ampio ventaglio di richieste ed alla consistenza dei fabbisogni accertati per le emergenze. Quest’ultimo passaggio è decisivo per dare corsoamoltiinterventiprogrammati ma privi, allo stato, di copertura finanziaria. Il capo del Dipartimento, Bertolaso, ha inoltrato tale domanda richiesta al Ministro dell’Economia, garantendo l’oggettività delle richieste della Regione Calabria". "Ma si sta anche lavorando sul fronte del cen-

Nicolò (Pdl) plaude alla liquidazione dei contributi agli enti locali per i dissesti idrogeologici causati dagli eventi alluvionali simento dei fabbisogni rappresentati dai Comuni e dalle Province per completare la mappatura delle urgenze e rispondere in manieraesaustivaallarichiestadi aiuto degli Enti locali in difficoltà». I contributi erogati, attinti da risorse finanziarie del bilancio regionale, ammontano a sette milioni e 326 mila euro e fino alla concorrenza del 70% dell’importo ammissibile, a seguito dell’istruttoria tecnico-amministrativa effettuata dalla Struttura di supporto al Commissario Delegato, oggi coordinata dall’Ing. Giovanni Laganà, Dirigente Generale del Dipartimento regionale Infrastrutture e Lavori Pubblici. Si tratta, peraltro, di risorse aggiuntive rispetto a quelle già precedentemente stanziate in passato dal Governo nazionale con l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3741 del 2009.


10

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

CRONACHE

Arrestato un giovane per sequestro e rapina PALIZZI MARINA - Il 9 febbraio 2010, alle ore 4.30 circa, a Palizzi Marina, due individui, con volto travisato da passamontagna, armati, irrompevano all’interno dell’abitazione di Laganà Rosa, nata a Palizzi nel 1936, pensionata. I malviventi entravano mediante rottura del vetro di una finestra posta al piano terra nell’ingresso della casa, immobilizzavano l’anziana legandola con degli stracci e del nastro adesivo, procedendo successivamente a rovistare l’interno della casa, dalla quale asportavano un misero bottino: 250 euro in denaro contante e gioielli per un valore di circa 700 euro. I malfattori si dileguavano da una porta ubicata sul retro della casa, dove li attendeva un terzo complice. All’atto della fuga, i criminali lasciavano legata e imbavagliata l’anziana donna, la quale era liberata solo circa quattro ore dopo, da un vicino insospettito dalla finestra rotta. Grazie all’intervento del soccorritore venivano allertati i Carabinieri.L’immediato sopralluogo dei militari sulla scena del crimine consentiva di repertare, sui vetri infranti trac-

ce di sostanza ematica lasciata dai malviventi. La meticolosa e costante attività informativa condotta dai carabinieri sul territorio, consentiva di individuare una rosa di sospettati, rispetto ai quali effettuare comparazione del profilo Dna rinvenuto sui frammenti di vetro. Le analisi comparative effettuate dal Ris di Messina, accertavano la corrispondenza tra il profilo rinvenuto e quello dell’arrestato odierno Macrì Marco, cl.

1983, di Brancaleone, pregiudicato (in atto già sottoposto agli arresti domiciliari per un furto commesso a Brescia quattro anni fa). I complici sono attivamente ricercati. Rapina aggravata e sequestro di persona sono i capi d’imputazione contestati dal Gip presso il Tribunale di Locri su richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Locri, Rosanna Sgueglia, che ha coordinato le indagini dei Carabinieri.

«Fiera di Arghillà, ha valenza strategica» REGGIO CALABRIA - «Nel momento in cui, in seno alla Commissione Bilancio ed Attività Produttive, ci accingiamo ad esaminare la proposta di legge per la definizione del nuovo sistema fieristico della Calabria, l’approvazione da parte della Giunta comunale del progetto definitivo della nuova Fiera di Arghillà, assume una valenza strategica per il futuro sviluppo del sistema economico reggino e calabrese». E’ quanto afferma ilconsigliereregionaleCandeloro Imbalzano (Lista Scopelliti Presidente), che prosegue: «Per anni, nella qualità di assessore comunale alle "Fiere e Mercati" nelle Giunte Scopelliti, ho sostenuto con convinzione, la necessità, per un territorio come quello reggino situato al centro del Mediterraneo, di un quartiere fieristico capace di imprimere all’imprenditoria locale e dell’intera Area dello Stretto quegli impulsi e quegli stimoli positivi di cui aveva ed ha, oggi, a maggior ragione, assoluto bisogno». Per Imbalzano «a dimostrazione di tutto questo, valgono i punti di forza della città di Reggio in vista di Expo 2015. Nel confronto col il Top Management della prossima Esposizione Universale di Milano, la prospettiva, infatti, di poter fruire di una nuova Fiera

(progettata da una vera istituzione , nel settore, come l’arch. Vittorio Gregotti), hafacilitato la stipula del Protocollo d’intesa, siglato a Reggio tra i rispettivi sindaci Giuseppe Scopelliti e Letizia Moratti». «Proprio in vistadellacostruzionedellanuova struttura fieristica, già finanziata con fondi del Decreto Reggio e della quale si era già approvato il progetto preliminare - rilancia l’esponente del centrodestra - ci venne prospettata la concreta possibilità di delocalizzare a Reggio, in corrispondenza di Expo 2015, importanti eventi fieristici, normalmente organizzati presso la Fiera di MilanoRho». «Il nuovo sito, una volta completato - spiega Imbalzano non solo contribuirà a superare l’isolamento di una delle aree

più marginalizzate della città, nonostante le numerose opere pubbliche ivi costruite in questi anni, ma, senza dubbio, sarà in grado di creare proficue sinergie anche con la Fiera di Messina, potendo ambireadiventareFiera Internazionale dello Stretto e sicuro punto di riferimento per i Paesi dell’intero Mediterraneo. Il nostro forte auspicio - conclude - nel quadro del ruolo che andremo a proporre per la nuova Fiera di Reggio Calabria, è che possa realizzarsi, nel medio periodo, il progetto di un suo raddoppio con un ulteriore padiglione, per raggiungere complessivamente i 20.000 metri quadrati coperti,completando evalorizzando ulteriormente la struttura oggi prevista e per la quale ci auguriamo una forte accelerazione in ordine all’avvio dei lavori».

Morabito a Gioia: dopo il maltempo la situazione è drammatica GIOIA TAURO - «A Gioia Tauro abbiamo visto una situazione drammatica, sulla quale stiamo facendo tutto quello che è nelle nostre possibilità e nelle nostre competenze». Lo ha detto il presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Morabito intervenendo all’incontro con il sindaco della città della Piana Renato Bellofiore, aperto al comitato di cittadini "Vallomena". Il presidente ha anche visitato le zone più colpite, quelle adiacenti al torrente Budello che, a causa delle piogge eccezionali dello scorso 2 novembre, ha esondato invadendo di acqua e fango una larga parte del territorio gioiese. E per fronteggiare le difficoltà in cui si trova il Comune di Gioia Tauro che non dispone di una propria tesoreria, «la provincia - ha quindi spiegato, nel corso della stessa assemblea, l’assessore provinciale alla viabilità Mimmo Battaglia - si sostituirà al Comune finanziando con propri fondi gli interventi già disposti dal sindaco Bellofiore per alleviare i disagi di numerose famiglie, molte delle quali costrette ad abbandonare le proprie case ed attualmente ospitate in strutture alberghiere». «Siamo qui per dare delle informazioni e delle comunicazioni sugli interventi che l’amministrazione provinciale ha realizzato e sta realizzando, ma c’è bisogno che altri Enti, di livello superiore, come Regione e Governo intervengano per le proprie competenze e con contributi straordinari adeguati alla eccezionalità di questi eventi. Siamo impegnati, per quello che ci compete - sulle necessità e sulle urgenze dei gioiesi, ma nche degli altri comuni verso i quali, nei prossimi giorni, avvieremo altri incontri» è ’stata la precisazione del Presidente Morabito nel corso dell’assemblea dopo aver ascoltato i rappresentanti dei cittadini del quartiere Vallomena e i Sindaci di alcuni comuni della Piana di Gioia Tauro, danneggiati dal maltempo del 2 novembre. «Questo è stato il primo incontro ed abbiamo ritenuto di tenerlo a Gioia Tauro - ha spiegato il presidente della Provincia - perchè, come tutti sapete, la nostra attenzione è per adesso rivolta alle situazioni più critiche». Morabito ha ricordato che la Povincia ha costituito, già nelle ore successive al nubifragio, una propria unità di crisi. «Lo abbiamo fatto senza attendere l’imput della Prefettura. Ci siamo mossi fin da subito, per fronteggiare le conseguenze di quello che non ho difficoltà a definire un vero e proprio disastro, provocato da piogge abbondantissime e per la verità, eccezionali. Questa è la terza alluvione che ci tocca affrontare come amministrazione: quella del dicembre 2008, quella del gennaio del 2009 e quest’ultima del novembre 2010» ha ricordato il massimo rappresentante della Provincia. L’incontro ha consentito di perfezionare il monitoraggio sulle condizioni territorio, su cui si sono soffermati gli interventi di molti sindaci che nel segnalare le tante criticità presenti hanno tuttavia ringraziato l’amministrazione per il pronto e tempestivo intervento attuato fin da subito per fronteggiare l’emergenza, con la presenza nei luoghi colpiti degli assessori alla viabilità ed al territorio, e dei tecnici che hanno subito disposto interventi di somma urgenza per il ripristino delle minime condizioni di sicurezza su strade ed aste fluviali. Nel corso del sopralluogo Morabito ha avuto la possibilità di constatare la portata delle devastazioni provocate dall’ondata di acqua e fango che ha invaso il quartiere Vallomena. Durante l’ispezione ha avuto modo di parlare con alcuni cittadini, e con i titolari di alcune ditte ed imprese.


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 11

CRONACHE

Trionfo dello stand reggino alla maratona di New York di Carmela Mirarchi REGGIO CALABRIA - «Reggio Calabria ha trionfato a New York». Si registrano entusiasmo ed ottimismo nelle parole dell’assessore comunale alle Attività Produttive, Paolo Anghelone, di rientro dalla Grande Mela, dove, recatosi aproprie spese, ha rappresentato la città in occaEntusiasmo sione della famosa ed ottimismo maratona. «Come già nelle parole accaduto in dell’assessore passato e per alcomunale alle trieventi di spessore Attività spiega l’asproduttive, sessore l’amminiPaolo strazione comunale, Anghelone in base all’accordo stipulato con Casa Italia Atletica Federazione Italiana di Atletica Leggera,hapotutoesserepresente ad una manifestazione di respiro internazionale, conosciuta in tutto il mondo e, soprattutto, molto seguita non solo dal punto di vista sportivo e turistico, ma principalmente mediatico. Lo stand che è stato allestito nell’ambito della tappa newyorkese della Maratona del gusto edelle bellezze d’Italia , evento itinerante ideato per promuoverel’immaginedelBelPaese - prosegue ancora Anghelone - ha attratto numerosissimi visitatori che hanno così potuto, all’interno di una location prestigiosa, conoscere tutte lepeculiarità, le caratteristiche e le tipicità di Reggio.

E’stato, quindi, per noi un onore poter informare decine di migliaia di persone sulle potenzialità della nostra città,dando vita, così, ad un concreto veicolo di promozione, evidenziando bellezze architettoniche e paesaggistiche ed illustrando anche itinerari eno-gastronomici. Diverse - aggiunge Anghelone - sono state le occasioni fornite da Casa Italia e dalle attività da essa programmate, affinchè si potesse innescare un percorso virtuoso ed utile, appunto, a garantire un significativo input alle strategie di marketing territoriale cui l’Amministrazione ha sempre riservato particolare attenzione. Proprio in questo contesto - precisa l’assessore - sono state organizzate conferenze stampa alla presenza di operatori di settore, associazioni di categoria, imprenditori e stampa specializzata. Ma non solo. Reggio, infatti, ha potuto anche godere di molto spazio all’interno di veri e propri talk - show condotti da Fred Plotkin, giornalista e scrittore molto apprezzato e noto in Usa, tra l’altro profondo conoscitore del nostro Paese per

avervi soggiornato spesso apprezzandone anche le produzioni tipiche.Durantequesteconversazioni, alle quali ha partecipato gran parte dei giornalisti accreditati all’evento, è stato possibile parlare a lungo della Città della Fata Morgana, tramite le domande e le pertinenti riflessioni di Plotkin: un modo nuovo per poter garantire a Reggio la vetrina che essa merita e scaturire il giusto interesse per i suoi diversi aspetti. Inoltre - ribadisce Anghelone - coloro che sono intervenuti hanno potuto entrare in contatto con alcune delle produzioni tipiche del reggino, grazie alla presenza a New York di maestri ed eccellenze nostrane specializzate soprattutto nella realizzazione di piatti a base di bergamotto, agrume che ha riscosso notevole successo. Una kermesse - conclude l’assessore alle Attività Produttive che si è trasformata in palcoscenico unico, inteso tale sia per la particolarità dell’evento di per sè, sia per la notevole frequenza che lo contraddistingue ma anche per il confronto con altre realtà che risulta essere sempre costruttivo e foriero di miglioramenti».

Contrasto dell’immigrazione clandestina, a Rosarno due arresti e sei denunce PALMI - Nel quadro dei servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina e dell’impiego in agricoltura di manodopera irregolare, gli agenti del commissariato polizia di GioiaTauro ed i militaridella Compagnia della Guardia di Finanza di Gioia Tauro hanno effettuato una serie di accurati controlli in alcune zone agricole del comune di Rosarno, in particolare in un terreno agricolo ricompreso tra il primo ed il secondo stradone "Bosco". Gli agenti della polizia e la guardia di finanzia hanno rintracciato 8 persone, tutte di origine africana, prive di qualsiasi documento di identificazione, impegnate nella raccolta di mandarini. Pertanto, gli agenti li hanno fermati ed accompagnati negli Uffici del posto disegnalamento e documentazione della polizia scientifica delcommissariato di Gioia Tauro per gli accertamenti di rito finalizzati alla loro identificazione. Dai controlli sarebbe emersa la posizione irregolare sul territorio nazionale di 6 degli 8 immigrati, due dei quali venivano tratti in arresto per violazione del testo unico sull’immigrazione. I due arrestati sono Philip Kwame, 34 anni, ganese, già raggiunto da un decreto di espulsione emesso dal prefetto di Reggio; Ishmael Boateng, ganese di 43 anni, a carico del quale sarebbero emersi gli stessi addebiti del suo connazionale. I due migranti sono stati processati per direttissima dal Tribunale di Palmi che ha confermato l’espulsione.

Truffa all’Inps, diverse denunce per falsi rapporti di lavoro REGGIO CALABRIA - Avevano istaurato rapporti di lavoro con una inesistente azienda agricola, ma sono stati scoperti e denunciati a piede libero alla competente autorità giudiziaria. L’indagine ha visto protagonisti i carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro di Reggio Calabria che hanno accertato come l’escamotage servisse per ottenere le prestazioni erogate dall’Inps. Il più giovane ha 33 anni, mentre il più anziano 62.

Tenta di sfondare con un’accetta la porta di casa della sorella, arrestato REGGIO CALABRIA - Un uomo di 44 anni di Bova Marina è stato arrestato dai carabinieri che lo hanno colto in flagranza mentre tentata di sfondare con un’accetta la porta d’ingresso dell’appartamento della sorella. L’uomo di cui sono state rese note le sole iniziali, B.L., ha agito in evidentestatod’ebbrezza.

Canale: le mie idee per la valorizzazione del biologico REGGIO CALABRIA - «Reggio e il suo comprensorio hanno una grande ricchezza: un territorio che per naturale predisposizione favorisce la coltivazione della terra, l’allevamento, l’utilizzo delle risorse naturali tanto da poter permettere lo sviluppo del biologico su una scala molto più vasta di quella attuale» si legge in una nota di Massimo Canale, candidato Sindaco di Reggio Calabria. «Quello del biologico è un mondo vasto e sempre più in crescita che nasce dell’esigenza del consumatore di acquistare alimenti di qualità, sani, genuini e freschi. Proprio in questo contesto, si inserisce la possibilità di una agricoltura biodinamica, tesa all’individuazione di sistemi sostenibili per una produzione agricola che rispetti l’ecosistema accrescendo la qualità dei prodotti. Preferiremmo avere sulle nostre tavole alimenti e bevande con gusto autentico. Inoltre anche l’ambiente ne trarrebbe beneficio, grazie all’utilizzo responsabile dell’energia e delle risorse naturali, con il rispetto degli equilibri ecologici locali e con la conserva-

zione del paesaggio. Le aziende - aggiunge - che praticano agricoltura e allevamento biologici devono essere adeguatamente supportate disincentivando, ad esempio, attraverso l’acquisizione di una maggiore consapevolezza nei consumatori, l’approvvigionamento da allevamenti intensivi. Il settore biologico, se maggiormente sostenuto, creerebbe sviluppo e nuove opportunità per le comunità rurali con conseguente impulso economico per allevatori, agricoltori e distributori. Questo nuovo modo di fare la spesa contribuirebbe ad esaltare le tipicità del nostro territorio e nello stesso tempo, permetterebbe di espandere in maniera capillare le "filiere corte" (rapporto diretto fra produttore e consumatore), riducendo il numero di intermediari e consentendo anche l’abbattimento dei prezzi. La velocità dei ritmi quotidiani, la facile reperibilità dei prodotti in ogni stagione e l’abbattimento dei prezzi hanno, purtroppo, spinto sempre più il consumatore ad orientare i propri acquisti

quasi esclusivamente nei canali della grande distribuzione con il conseguente allontanamento dalla terra. Per riavvicinare e diffondere tutto questo sistema del mangiar sano, renderlo facilmente accessibile e di largo consumo, non limitarlo esclusivamente a nicchie del settore, la futura Amministrazione deve privilegiare e sostenere il consumo di prodotti freschi e tipicamente locali con programmi che orientino ad un consumo consapevole e sostenibile e rendere la distribuzione dei prodotti bio continuata e permanente. Iniziative come i periodici mercatini con prodotti a km 0 e le convenientissime filiere corte non bastano per dare slancio a questo comparto. Queste conclude la nota - sono solo alcune idee concretamente realizzabili che, non solo favorirebbero nuove opportunità di sviluppo economico per il territorio reggino ma consentirebbero di riappropriarsi del giusto senso etico del cibo, biologico e di qualità, valorizzando saperi e sapori locali».


12

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

CRONACHE

Dimensionamento scolastico riunione della Provincia di Gioia Testa COSENZA - Rientra nelle azioni preparatorie alla stesura del Piano di Dimensionamento delle Istituzioni Scolastiche l’incontro che giovedì ha unito nella sede della Provincia, presenti il Presidente Mario Oliverio e l’Assessore Maria FrancescaCorigliano,irappresentantidelleorganizzazionisindacali della scuola ed il presidente del Consiglio Scolastico Provinciale. La riunione segue incontri già avuti da parte dell’Assessorato e del Settore Pubblica Istruzione con i Sindaci, Dirigenti Scolastici delle scuole superiori, con il Consiglio Scolastico Provinciale, ed i contatti avuti con la Regione, con l’Upi e con l’Ufficio Scolastico Regionale. «La stesura del Piano da parte della Provincia, che ha acquisito da tutti i Comuni le deliberazione in merito alle scuole dell’obbligo, è, come detto, in itinere in ossequio alla normativa di riferimento. Sei, gli ambiti territoriali e 15 i distretti scolastici considerati» si legge in una nota della Provincia. «L’Amministrazione - continua - sta ancora lavorando sulla definizione dei nuovi indirizzi di studio, previsti dalla riforma delle scuole superiori, avendo a base le tabelle di confluenza relative all’anno scolastico in corso, vagliando tutte le delibere pervenute dagli organi collegiali degli istituti che richiedo-

no o il mantenimento dell’assetto esistente o l’attivazione di nuovi indirizzi (sulle quali la Provincia ha competenza esclusiva) che, secondoilMinisterodellaPubblica Istruzione, dovrebbe essere realizzata a costo zero. Due, le questioni affrontate la tavolo: il mantenimento dei punti di erogazione scolastica e l’esigenza di salvaguardare l’autonomia degli istituti. Il Presidente Mario Oliverio ha informato i partecipanti sulla scelta della Provincia di attivare tutte le deroghe previste per i Comuni montani e di minoranza linguistica e di salvaguardare la presenza della scuola in quantopresidioistituzionale,culturale e sociale dei territori e di limitare

al massimo l’eventuale perdita di autonomia. Naturalmente - è stato sottolineato- le scelte saranno affrontate sulla base di criteri generali e sottoposte anche alla valutazione della competente commissione consiliare. Nel corso dell’incontro - coclude la nota della Provincia - non è mancata la discussione sui problemi che si pongono nell’affrontare il Piano di Dimensionamento; lavoro laborioso, complesso, che deve compendiare le indicazioni ministeriali e le linee guida regionali con le reali esigenze di istruzione e formazione, nonché con il pieno rispetto del diritto allo studio, da parte della popolazione scolastica della provincia».

Presentato il neo segretario Idv della città di Acri, Angelo Cofone ACRI - E’ stato presentato alla presenza di rappresentanti politici ed istituzionali dell’IdV, il neo segretario della città di Acri, Angelo Cofone. Al tavolo della presidenza, Enzo SpinellieGiacomoFuscaldo, Presidenti dei circoli cittadini che riportano il consuntivo negativo dei primiseimesidell’amministrazione Trematerra che non dà risposte adeguate. In particolare Fuscaldo, sottolinea la drammaticità dell’emigrazione ripresa ad Acri come accadeva negli anni cinquanta, colpa di una politica nel paese che non permette al paese stesso di svilupparsi e dare opportunità. Il neo segretario Cofone propone una forte opposizione alla maggioranza che governa Acri, attraverso la politica portata avanti dalla base, dai circoli e dal consigliere comunale che vigilerà, responsabilmente. «Quello che ho apprezzato - dice Cofone - è la sinergia di questo partito e la forza delle idee che riesce a catalizzare il consenso perché difende diritti e ideali giusti ed alti". Stiamo già lavorando per la nascita di nuovi circoli ad Acri perché è forte la voglia di crescita». A seguire l’intervento di De Bartolo, segretario provinciale dell’Idv di Cosenza che plaude al nuovo tassello del grande mosaico che è la costruzione del partito nella

A Cosenza L’Ensemble di Fiati del Cilea COSENZA - Lunedì 15 novembre si concluderà a Cosenza il tour dell’Ensemble di Fiati del Conservatorio "F. Cilea" di Reggio Calabria, che si è già esibito a Reggio Calabria, L’Aquila e Napoli per RelAzioni "Music Live - I giovani x i giovani", progetto promosso e organizzato dall’Ismez - Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale nel Mezzogiorno, Ente di Promozione Musicale, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per lo Spettacolo dal vi-

vo, della Regione Abruzzo, in collaborazione con quattro Conservatori di Musica (Cosenza, L’Aquila, Napoli e Reggio Calabria) e l’Istituzione Sinfonica Abruzzese. L’Ensemble del Conservatorio "Cilea", che si esibirà nell’Auditorium del Conservatorio di Musica «S. Giacomantonio» alle ore 18, è costituito da giovani allievi al di sotto dei venticinque anni, è guidato dal M° Giuseppe Currao con la partecipazione, per il controfagotto, del M° Antonio Vergine, e si esibirà con il solista

Giuseppe Balbi, I clarinetto del Teatro Massimo di Palermo. Il repertorio scelto va dalla Sinfonia dell’Italiana in Algeri, dramma giocoso di Gioachino Rossini (1792-1868), trascritta per decimino di fiati da William Legrande, a testimonianza dell’importante ruolo ricoperto dagli insiemi di fiati nel diffondere la grandemusicasinfonica,allaSinfonia per fiati in sol minore di Gaetano Donizetti (1797-1848), il cui stile agile e lineare tradisce comunque un approccio lirico del compositore mai del tutto rinnegato, nemmeno nella produzione strumentale. A seguire la Petite Symphonie di Charles Gounod (1818-1893), composta nel 1885, il cui sapiente impasto timbrico ricreato dà vita a una tavolozza di colori vividi e sgargianti; quindi l’Harmonie op. 78 di Franz Vincenz Krommer (1759-1831), compositore moravo poco noto, contemporaneo di Mozart e fautore di un’interessante sintesi di classicismo viennese e tensione preromantica.

provincia e saluta l’impegno di Cofone come una iniezione di dinamismo e di freschezza per la politica acrese che andrà a smuovere il dibattito ormai cloroformizzato. A De Bartolo segue il Consigliere Comunale di Acri, Cristina Minisci che ritiene opportuno che il paese riprenda la centralità, il protagonismo del dialogo politico che ha sempre caratterizzato Acri. «Lavoreremo -dice Minisci- per porre le basi per impostare un nuovo discorso nel panorama politico ponendoci come collante, per la costruzione di un nuovo centrosinistra anche dal punto di vista culturale». A creonclude il dibattito il segretario regionale Maurizio Feraudo che avalla la posizione di farsi carico, come partito, di divenire il traino del dibattito anche perché, la luna di miele- dice Feraudo- tra l’amministrazione Trematerra e i cittadini, è finita da tempo e noi non permetteremo al centrodestra di mettere la polvere sotto il tappeto e non affrontare i problemi. Feraudo ha annunciato la nomina del neo assessore provinciale che verrà a giorni ed anticipa una iniziativa che si terrà venerdì 26 ad Acri e che tratterà il tema ambientale dal punto di vista tecnico e politico in merito alla proposta di un nuovo termovalorizzatore nel paese.

Sabrina B


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 13

CRONACHE

Barile ottiene la riapertura del presidio dei Vigili del fuoco di Gianna Borromeo SAN GIOVANNI IN FIORE - Inaugurata ieri la sede del distaccamento stagionale dei vigili del fuoco a San Giovanni in Fiore. La cerimonia inaugurale ha visto, insieme a tanti cittadini, la partecipazione di autorità civili, religiose e militari, locali, provinciali e regionali con la presenza dei vertici dei vigili del fuoco, il Prefetto di Cosenza Antonio Reppucci e il Sottosegretario al Ministero degli Interni, Nitto Palma, delegato per le materie di competenza del Dipartimento dei Vigili del Fuoco . «Questo distaccamento - ha spiegato- il rappresentante del Viminale - è frutto della passione e della tenacia del Sindaco della città, Antonio Barile - che ha tanto insistito per ottenere la riapertura di questo presidio dello Stato che già nel 2000 era stato aperto, festeggiato e poi chiuso. Un distaccamento- ha spiegato, che è parte del progetto "Italia in 20 minuti", voluto proprio per infittire la rete esistente delle sedi operative». Secondo il Ministero tale distaccamento, la cui attivazione è stata resa possibile grazie alla disponibilità del personale dei Vigili del fuoco, risponde alle esigenze della zona interessata, tenuto conto dell’ampiezza del territorio, della natura dei luoghi, della distanza da altre sedi di servizio antincendio. L’area di competenza del distaccamento di San Giovanni in Fiore comprende diversi comuni della Sila e della Presila che si estendono fra le provincie di Cosenza e Crotone. «Questa giornata - ha detto non senza emozione il Sindaco della città nel rivolgere il saluto alle autorità presenti - è un segnale forte di una rinnovata attenzione verso questa città e questo vasto terri-

torio che in oltre trenta anni ha subito solo spoliazione di servizi e presidi dello Stato, sotto gli occhi indifferenti delle Istituzioni e di amministratori incapaci di difendere i diritti dei cittadini. Oggi invece la nostra comunità torna a sorridere e a ben sperare di poter vivere in un paese "normale" . Su questo versante stiamo lavorando sin dal nostro insediamento e un ringraziamento va a tutti coloro che ci hanno aiutato e che continuano a farlo per poter crescere e migliorare. La nostra speranza ha detto - è che questo presidio da stagionale possa essere trasformato in sede definitiva». E proprio su questo versante non sono mancate le conferme di una volontà tesa a realizzare questo obiettivo. Sia il Sottosegretario Palma, infatti, che il Dirigente generale regionale dei Vigili del Fuoco, Ing. Pellicano,

A Rossano seminario su "Fecondità nella sterilità"

hanno confermato l’impegno a lavorare nella direzione della trasformazione di questo Distaccamento da stagionale a misto. Eventualità che in primo luogo dovrà dipendere dalla disponibilità concreta del personale.

Morti stabilimento di Marlane, a giudizio tredici indagati PAOLA Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Paola, Salvatore Carpino, ha rinviato a giudizio i 13 indagati nell’inchiesta sulla morte per tumore di una cinquantina di dipendenti dell’ex stabilimento della Marlane di Praia a Mare. La decisione è giunta al termine di una camera di consiglio durante cinque ore. Il Gup ha fissato l’inizio del processo per il 19 aprile 2011. I tredici imputati, tra i quali responsabili e dirigenti dell’ex stabilimento Marlane e della Marzotto, sono accusati a vario titolo di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose e disastro ambientale, sia per la morte degli operai sia per le patologie tumorali che hanno colpito un’altra cinquantina di ex dipendenti dello stabilimento. Nel corso dell’udienza preliminare il pubblico ministero, Antonella Lauri, ha sostenuto che le patologie che hanno provocato i decessi sono da collegare al mancato rispetto delle norme di sicurezza nell’ex stabilimento di Praia a Mare. r.cs

Sequestrati 30 chili di pesce e 4 reti a strascico CORIGLIANO CALABRO - Continua l’attività di prevenzione, da parte della Capitaneria di porto, dei danni causati all’ecosistema marino dalla pesca a strascico sottocosta. Dal giugno scorso, infatti, con l’entrata in vigore del Regolamento Ce 1967/2006, occorre attenersi ai nuovi valori minimi di distanza e profondità per l’uso degli attrezzi da pesca, come già costantemente fatto conoscere dalla Capitaneria di porto grazie all’opera di informazione nei confronti del ceto peschereccio. I militari della Guardia costiera di Corigliano Calabro, a bordo di unità navali in tandem con pattuglie via terra, hanno infatti sorpreso, al largo della costa tra Rossano e Corigliano, ben quattro motopescherecci della locale marineria, intenti ad effettuare pesca a strascico ad una distanza dalla costa entro 1,5 miglia e quindi al di sotto del limite consentito. I quattro pescherecci sono stati multati per oltre 8000 euro complessivi.Sequestrate 4

reti a strascico per complessivi 160 metri e circa 30 chili di pesce pescato che, dopo essere stato giudicato idoneo al consumo umano da parte del competente medico veterinario, è stato donato in beneficenza.Continuerà nei prossimi giorni l’attività di vigilanza, da parte dei militari della Guardia costiera, lungo tutto il litorale dell’alto Ionio cosentino al fine di prevenire e contrastare eventuali illeciti commessi in materia anche da pescatori non professionali, a salvaguardia delle risorse ittiche ed a tutela dell’ecosistema marino. Con lo strascico sottocosta, infatti, si rischia di catturare anche organismi protetti, quali posidonia e specie bentoniche.

Rosanna Busco

ROSSANO - Promosso da "Associazione Metodo Billings Calabria", Centro Diocesano di Pastorale della Vita (Rossano), Conferenza Episcopale Calabra, Centro Studi per la Regolazione Naturale della Fertilità (Università Cattolica del S. Cuore, Roma), è stato organizzato per oggi un interessante Seminario sul tema "Fecondità nella sterilità. La regolazione naturale della fertilità nella ricerca della gravidanza. L’appuntamento è presso l’Aula Magna del Seminario Arcivescovile S. Luigi Gonzaga, a Rossano centro. Di seguito il programma: ore 16, Introduzione al Seminario (Associazione Metodo Billings Calabria) ore 16.15 prima relazione "L’infertilità di coppia, principali cause" (Dr. Patrizia Castellucci, Università Cattolica del S. Cuore, Roma) ore 17, seconda relazione "Valore preventivo e diagnostico del sintomo del muco nelle patologie cervico-vaginali (Dr. Patrizia Castellucci) - ore 17. 45 terza relazione "Il Metodo

dell’Ovulazione Billings per la ricerca della gravidanza e come aiuto nell’infertilità di coppia" (Dr. Paola Pellicanò, Università Cattolica del S. Cuore, Roma) - ore 18.30 quarta relazione "Fecondità nella sterilità" (Don Massimiliano Alesina, Centro Diocesano di Pastorale della Vita, Si tratta Rossano). Come può di un evincersi importante dal programma, si momento tratta di un importante formativo momento voluto formativo incoraggia- anche to anche dall’arcive- da Mons. scovo SanMarcianò to Marcianò il quale nella giornata di domani interverrà al momento di chiusura dell’itinerario. Anna Bolle


14

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

CRONACHE Beni per 300 mila euro sequestrati ad un presunto affiliato della cosca Farao - Marincola CROTONE - Beni mobili e immobili per un valore di circa 300 mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza ad un 31enne di Cirò, Francesco Basta, ritenuto affiliato alla cosca Farao - Marincola. Con il provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Crotone su richiesta della Procura antimafia di Catanzaro ed eseguito dai militari del Nucleo di polizia tributaria, sono stati apposti i sigilli a due esercizi commerciali, ubicati nel centro di Cirò Marina, intestati alla madre e alla sorella dell’uomo; due autovetture e conti correnti bancari. Francesco Basta, sottoposto nel 2009 alla misura della sorveglianza speciale, nello scorso mese di maggio è stato condannato per associazione mafiosa insieme ad altri esponenti del locale di Cirò nell’ambito di un processo scaturito dall’operaziuone denominata Bellerofonte. L’indagine patrimoniale svolta dai militari dlele fiamme gialle, estese anche ai componenti del nucleo familiare di Basta, hanno evidenziato che, a fronte di redditi di modesta entità ritenuti insufficienti a soddisfare in pieno le primarie esigenze, Basta avrebbe accumulato beni e disponibilitàsproporzionate ed ingiustificabili.

Telefona ai carabinieri e poi si impicca, i militari salvano la vita ad un trentanovenne CROTONE - Il provvidenziale intervento dei Carabinieri è valso a salvare la vita ad un uomo che stava per suicidarsi. E’ accaduto a Cirò Marina, nel Crotonese, dove imilitari sono riusciti a bloccare appena in tempo un 39enne del luogo, sposato e con figli piccoli, che si era già stretto lacorda intorno al collo. E’ stato lo stesso uomo, in evidente stato di agitazione, a telefonare ai militari di Cirò Marina, annunciando il suo proposito; i carabinieri, compresa la gravità della situazione, lo hanno intrattenuto al telefono tentando di tranquillizzarlo, ma anche per ottenere il maggior numero di informazioni possibili per individuarlo. Allertati dalla caserma, nel frattempo, i militari del Nucleo operativo e radiomobile sono accorsi presso l’abitazione dell’uomo che intanto aveva bruscamente interrotto la comunicazione. Quando sono giunti sul posto i carabinieri hanno provato a sfondare la porta di casa, ma nel frattempo è sopraggiunta la moglie che li ha fatti entrare, ed hanno trovato riverso sul pavimento l’uomo, già cianotico, che si era impiccato alla spalliera del letto. I carabinieri hanno immediatamente tranciato il laccio con un coltello provvedendo a rianimare il trentanovenne che, benchè fosse in condizioni disperate, dava ancora segni di vita; ancora qualche minuto e per lui non ci sarebbe stato scampo. Nel frattempo è’ sopraggiunta un’ambulanza del 118 cheha trasportato l’uomo all’ospedale civile di Crotone, dove sitrova tuttora ricoverato anche se non versa in pericolo di vita.

Discarica di Scandale, Salerno replica all’Ance di Carmela Mirarchi CROTONE - Il Presidente della Camera di Commercio di Crotone, Fortunato Roberto Salerno, replica alla nota dell’Ance sulla questione della discarica di amianto a Scandale. «Rimango stupito dalla presa di posizione dell’Ance perché sui temi ambientali la Camera di commercio si è già espressa pubblicamente numerose volte e con coerenza - sono le parole del Presidente Fortunato Roberto Salerno -. La provincia di Crotone, infatti, ha già dato tanto dal punto di vista ambientale ed i crotonesi stanno ancora pagando un caro prezzo in termini di malattie gravi legate all’inquinamento che vedono come vittime spesso anche bambini. L’Ente che ho l’onore di rappresentare ha più volte ribadito, nelle sue linee programmatiche approvate all’unanimità dal Consiglio, che intende lavorare tanto per il rilancio delle infrastrutture e costruire le basi di uno sviluppo turistico ed agroalimentare, settori che verrebbero inevitabilmente compromessi da iniziative a forte impatto ambientale come una discarica di amianto, la cui pericolosità è scientificamente provata. Sin dal mio insediamento la Camera ha perseguito un forte percorso di legalità e, quindi, non possiamo che osteggiare iniziative che non rispettano tali principi».

«In merito alle questioni procedurali sollevate dall’Ance - prosegue il presidente della Camera di Commercio Salerno - occorre precisare che la Giunta camerale, con deliberazione n. 2 del 09.02.2010 assunta all’unanimità e successivamente ratificata dal Consiglio, sempre all’unanimità, con propria deliberazione n. 7 del 27.04.2010, ha deciso di propormi quale Presidente della Aeroporto S. Anna spa, società che con grande merito abbiamo salvato dal rischio chiusura e stiamo portando fuori dalle secche, come testimoniano i dati di traffico. Infine, - conclude Salerno - per quanto concerne la costituenda società Marina di Crotone spa che si occuperà dello sviluppo del porto turistico cittadino, non appena sarà sti-

pulato dal notaio il relativo atto costitutivo verrà portata all’attenzione della Giunta la questione della rappresentanza della Camera di commercio in seno agli organi sociali».

«La Camera di commercio ha ribadito che intende lavorare per il rilancio delle infrastrutture e costruire le basi di uno sviluppo turistico»

Zurlo: dimissioni se l’accordo sulla bonifica sarà penalizzante CROTONE - «Sono pronto a dimettermi nel caso in cui si pensasse di chiudere la vicenda bonifica con un accordo transattivo che dovesse rilevarsi penalizzante per il nostro territorio. Non penso che questo sia nelle intenzioni del Ministero dell’Ambiente e che si tratti di una interpretazione giornalistica». Così il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo, interviene circa la bozza di accordo tra Ministero dell’Ambiente ed Eni circa la bonifica di ex-aree industriali del Paese tra cui quella di Crotone, rientrante nel decreto n.208/2008. «Siamo all’oscuro di questo accordo ed in tutti i casi -prosegue Zurlo- qualunque accordo dovrà trovare inevitabilmente il gradimento e la piena condivisione degli enti locali che rappresentano le popolazioni e che da troppo tempo nutrono grandi aspettative sul risanamento ambientale. Chi ha devastato il territorio provocando danni all’ambiente -conclude il presidente della Provincia- non può sottrarsi alle proprie responsabilità».

Sandro Venti Ennio Osimo

Il Presidente della Provincia


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 15

CRONACHE

Nuovo attentato alla ditta Mazzei: non ci piegheremo di Rosa Voci VIBO VALENTIA- Un escavatore ed una pala meccanica sono stati incendiati da ignoti la notte tra giovedì e venerdì, all’interno di una cava per l’estrazione di sabbia di propietà dell’impresa Mazzei, una società che opera nel campodell’edilizia a Lamezia Terme e nel vibonese. Il danno è di circa 500.000 euro. Il fatto è avvenuto intorno alle 23 tra il comune di Vibo Valentia e quello di Cessaniti. Sul luogo i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di ViboValentia diretti dal luogotenente Nazzareno Lopreiato. Qualche mese addietro lo stesso gruppo, che gestisce anche una impresa calcestruzzo nei pressi dell’aeroporto di Vibo, ha subito l’incendio di un autocarro, di un’autovettura e il furto di due

betoniere, nonchè una serie di tentate estorsioni con minacce di morte ai titolari. Nell’occasione, su denuncia della proprietaria,venneroarrestatidalla stazione dei carabinieri di Vibo, tre esponenti del clan Soriano di Filandari che opera su quel territorio. «Anche stavolta - dice Armando Mazzei, 33 anni, figlio del titolare, Salvatore, abbiamo denunciato

l’accaduto e stiamo collaborando con le forze dell’ordine con la speranza di scoprire i responsabili. Sappiano comunque - aggiunge Armando Mazzei - che non ci piegheremo come non ci siamo piegati fino ad oggi e a tale proposito cita l’operazione "Domino" culminata con la carcerazione di numerosi esponenti della criminalità organizzata lametina e vibonese».

lizzo della speculazione edilizia, si è riappropriato del suo naturale spazio. Questo è accaduto, non senza un preavviso, poiché la mano umana nel dialogare con il territorio, ha utilizzato un metodo molto affine alla politica, criterio unilaterale, senza interesse nei confronti del suolo, che come era prevedibile ha ripreso possesso di ciò che l’uomo ha usurpato. Assistiamo basiti ai proclami minacciosi del governatore del Veneto, il quale giustamente per il suo popolo, sfida lo Stato centrale, con l’ipotesi di non pagare le Tasse dovute, se non si prendono provvedimenti immediati, attraverso fondi da stanziare a brevissimo, nei

VIBO VALENTIA - I Carabinieri della Stazione di Vibo Marina hanno arrestato SandroPace,notopregiudicato vibonese del ’68, colpito, nei giorni scorsi, da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza. Gli uomini dell’Arma, ricevuto il provvedimentochecondannava l’uomo in via definitiva alla pena di 4 mesi di reclusione in quanto riconosciuto responsabile di furto, lo hanno sorpreso di prima mattina all’interno della propria abitazione e lo hanno ammanettato notificandogli il provvedimento detentivo. Dopo gli atti di rito l’uomo, che per molto tempo ha vissuto nel Nord-Italia ed in cui, evidentemente, non ha sempre tenuto una condotta impeccabile, è stato trasferito nel carcere di Vibo Valentia per scontare la propria pena.

Furgone distrutto dalla fiamme, apparteneva ad un commerciante

Barbuto Idv: danni del maltempo, i politici propongano azione di forza VIBO VALENTIA - « Il Paese dei due pesi e due misure! Assistiamo come cittadini alla decadenza dei valori sociali quelli prettamente indicativi di uno Stato, che utilizza le misure d’intervento straordinarie a secondo della forza contrattualedell’interlocutore»scrive Sergio Barbuto, Dirigente Italia dei Valori Vibo Valentia. «Il maltempo che ha flagellato il territorio nazionale - continua ilo dirigente citttadino dell’Idv - ora con esondazioni di fiumi, ora con frane e smottamenti, ora con il crollo di reti infrastrutturali, quali ponti e tracciati stradali, ha ridisegnato il tessuto urbano, che a causa del selvaggio ed incivile uti-

Arrestato per furto un noto pregiudicato, l’uomo è stato traferito nel carcere di Vibo

confronti di Imprese e cittadinanza, che colpite dall’evento di questi ultimi giorni, si trovano in ginocchio, ed incapaci a causa dei danni, di non poter far ripartire le proprie attività produttive, od rientrare nelle proprie abitazioni. Cosa fa il Governo, stanzia ovviamente e legittimamente una prima trance di danaro pubblico. Ora perché i politici del Sud - conclude il dirigente dell’Italia dei Valori di Vibo Valentia - che tanto hanno a cuore il nostro martoriato territorio(neitantimomentielettorali) non propongono un’azione di forza, perché no, analoga, e far sentire la nostra "muta" voce?».

VIBO VALENTIA - Un autofurgone Fiat Ducato carico di biancheria, di proprietà di G.L.G, 40 anni, commerciante,è stato distrutto dalle fiamme intorno alle 21,30 di giovedì. Il mezzo si trovava parecheggiato in via Nino Bixio di Vibo Valentia. Le fiammehannodanneggiato un altro furgone della stessa marca di proprietà di S.M. 69 anni, pensionato, del luogo, che si trovava parcheggiato accanto. Sul posto i vigili del fuoco che hanno evitato maggiori danni e gli agenti della volante della questura per le indagini.

Maltrattamenti e violenze, in manette agricoltore pregiudicato TROPEA - Ieri alle 6 del mattino a Tropea, personale Squadra Mobile di Vibo Valentia coadiuvato da personale del Posto Fisso di Tropea, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione nr. Siep 67/2010 emesso dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia l’11 novembre 2010 nei confronti di F. P., nato a Parghelia nel 1960, coniugato, agricoltore, pregiudicato. L’attività è stata svolta in esecuzione del predetto ordine a firma del Procuratore Capo della Repubblica di Vibo Valentia Dr. Mario Spagnuolo, in esecuzione della sentenza definitiva di condanna emessa in data 15 ottobre 2010 dalla Suprema Corte di Cassazione con la quale l’arrestato è stato condannato ad anni 6, mesi 8, pene accessorie: esclusione dalla successione della persona offesa; interdizione perpetua dai pubblici Uffici, interdizione legale durante la

pena, decadenza della potestà di genitore, interdizione perpetua dall’esercizio di tutela e curatela, perdita del diritto agli alimenti, per i reati commessi nel 2004 e fino al 30.4.2005 a Tropea, per aver commesso con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso violenza sessuale con aggravanti perchè nei confronti di persona che non aveva compiuto 14 anni e ascendente, e maltrattamento verso fanciulli. Nell’anno 2005 a seguito della denuncia presentata dalla propria ascendente minore di anni 14 la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, chiedeva il rinvio a giudizio dell’uomo che veniva condannato dal Tribunale ordinario di Vibo Valentia. Detta sentenza è diventata definitiva con ordinanza della Corte Suprema di Cassazione. Anna Bolle


16

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

CRONACHE

Giovani feriti, decine di denunce in due gruppi di Carmela Mirarchi CATANZARO - Una decina di giovani sono stati denunciati dalla Digos per la rissa ed il successivo accoltellamento di un ragazzo del collettivo sociale Riscossa, avvenuto la sera del 30 ottobre scorso a Catanzaro. Tra i denunciati vi sono sia giovani dell’estrema destra sia del Riscossa. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono omicidio, Denunciati sia tentato rissa e lesioni. Gli investigatori, intra i giovani fatti, ritengono di dell’estrema avere ricostruito quanto accaduto destra sia quella sera e di avereindividuato del centro levarieresponsaRiscossa bilità tra entrambi gli schieramenti grazie a fonti testimoniali ed alle indagini svolte. I risultati del lavoro della Digos sono contenuti in una infor-

mativa che è stata trasmessa alla Procura della Repubblica. Sarà adesso il sostituto procuratore Alessia Miele, titolare dell’inchiesta, a valutare le risultanze investigative ed a decidere quali provvedimenti adottare. La sera del 30 ottobre un gruppo di estrema destra è passato sotto la sede del collettivo Riscossa ed ha lanciato una pietra contro una finestra. Ne è nata quindi una rissa durante la quale, secondo gli investigatori, uno dei giovani di destra è rimasto ferito. Successivamente un gruppo più numeroso dell’estrema destra è tornato sotto la sede del collettivo e

ne é nata una nuova discussione che si è conclusa con il ferimento di R.M., di 27 anni, raggiunto da due coltellate alla schiena. Il giovane è stato sottoposto ad intervento chirurgico e giudicato guaribile in 30 giorni. In ospedale è finito anche il giovane rimasto ferito in occasione della prima rissa. Le indagini avrebbero delineato anche i contorni dell’aggressione, avvenuta il mercoledì successivo davanti all’ospedale di Catanzaro, quando un altro ragazzo del collettivo Riscossa che era andato a trovare l’amico ferito è stato picchiato da quattro o cinque giovani.

Il Questore dice "No" al corteo della destra di C.Morise CATANZARO - Il questore di Catanzaro, Vincenzo Roca, ha negato, per motivi di ordine pubblico, il corteo che il movimento di estrema destra Alternativa popolare aveva organizzato per oggi. Secondo i promotori, l’iniziativa voleva essere un modo per prendere le distanze da quanto accaduto la sera del 30 ottobre scorso, quando un giovane del collettivo sociale Ri-

scossa è stato accoltellato alla schiena dopo una rissa tra esponenti dell’estrema destra e giovani aderenti al centro. Il Questore ha vietato il corteo in considerazione del clima di forte tensione sociale venutosi a creare in città in seguito a quell’episodio e per evitare che possano verificarsi fatti che costituiscano un ulteriore elemento di tensione. Quattro giorni dopo l’accoltellamento, tra l’altro, un secon-

do giovane del collettivo Riscossa è stato aggredito all’uscita dell’ospedale dove era andato a trovare l’amico ferito. Oggi pomeriggio, invece, è in programma, nella sala consiliare del Comune, una manifestazione indetta dai giovani del Riscossa alla quale sono state invitate a partecipare, hanno riferito i promotori, "tutte le forze democratiche della città".

La casa d’Alì, presentato il bilancio CATANZARO - L’assessore alle Politiche sociali, Nicola Sabatino Ventura, il dirigente del settore, Giuliano Siciliano, e il responsabile della Fondazione "Città solidale", padre Piero Pugliesi, hanno presentato alla stampa un bilancio del progetto "La casa d’Alì", rivolto a stranieri minori non accompagnati. Il progetto è stato finanziato per una nuova annualità grazie al Fondo per l’inclusione sociale degli immigrati del Ministero del lavoro, della salute e delle Politiche sociali. L’ente attuatore è il comune di Catanzaro, in convenzione con l’Anci, mentre a gestirlo è la Fondazione "Città solidale". «Non si può affrontare il fenomeno dell’immigrazione soltanto con gli slogan -, ha affermato l’assessore Ventura -. La casa d’Alì è un modo concreto per dare accoglienza ai tanti bambini che arrivano nel nostro Paese da soli, senza i famigliari, e che - ha aggiunto - senza un nostro aiuto, avrebbero serie difficoltà a integrarsi». Ventura ha sottolineato come Catanzaro sia stata la prima città, in Italia, ad aver avuto finanziato il progetto, definito "enco-

miabile" dal dirigente Siciliano. «E’ nostro dovere - ha spiegato quest’ultimo - aiutare questi ragazzi, affidarli a una struttura in cui possano conoscere la lingua e ricevere ogni sostegno: in particolare vitto, alloggio, assistenza sanitaria». E’ toccato a padre Piero Puglisi spiegare, nel dettaglio, cosa prevede il progetto il quale, finora, è stato rivolto a 39 ragazzi, 23 accompagnati dalle forze dell’ordine e 16 arrivati spontaneamente nella struttura dopo essere stati avvicinati dagli educatori di strada. «La durata massima di accoglienza - ha chiarito - è di 100 giorni. Attualmente ne ospitiamo otto. La provenienza è varia: la maggior parte arriva dall’Afghanistan, ma abbiamo anche diversi senegalesi, egiziani e marocchini. Tra i servizi che gli offriamo, c’è il supporto per la regolarizzazione della loro posizione in Italia, corsi di lingua, sostegno nell’inserimento nel mondo del lavoro, la richiesta dei tesserini sanitari. Inoltre - ha concluso - invito tutti a superare i pregiudizi e le paure che si hanno nei confronti degli immigrati».

Furti nell’ufficio bagagli dell’aeroporto, emessi quattro avvisi di garanzia LAMEZIA TERME - Quattro impiegate dell’aeroporto di Lamezia Terme addette al servizio di custodia degli oggetti smarriti e dei piccoli bagagli, sono state raggiunte da alcune informazioni di garanzia emesse dal sostituto procuratore della Repubblica, Domenico Galletta, nell’ambito di una indagine su dei presunti furti. Le impiegate secondo quanto è stato accertato in questa fase delle indagini si sarebbero appropriate di oggetti custoditi nell’ufficio piccoli bagagli dell’aeroporto di Lamezia Terme. Gli avvisi sono stati notificati dalla Polaria. Le quattro impiegate si sarebbero appropriate di alcuni oggetti che, smarriti sugli aerei, erano stati lasciati in custodia nel deposito. Inoltre, le quattro impiegate, avrebbero rovistato in alcuni borsoni appropriandosi di piccoli oggetti.

È tornato ad illuminarsi il Ponte Bisantis simbolo della città CATANZARO - Luce nuova per il ponte Bisantis. Il grande viadotto monumentale, uno dei simboli di Catanzaro, grazie all’Assessorato al Turismo e Marketing Territoriale, guidato dall’Assessore Roberto Talarico è tornato a risplendere. Dopo un lungo lavoro di manutenzione, i catanzaresi, e non solo, sono tornati ad ammirare il "gigante" fare bella mostra di sé ai piedi del centro storico cittadino. Realizzato nel 1962 dall’Architetto Riccardo Morandi (l’impresa costruttrice fu la Sogene di Roma), il ponte di Catanzaro è il secondo al mondo per ampiezza di luce dell’arco anche se per molti anni è stato il più grande d’Europa per l’ampiezza dell’arcata. E’ tra i più famosi elementi identificativi della Calabria nel mondo. Un vero e proprio vanto per il Capoluogo di Regione. Dopo aver "colorato" il ponte Bisantis di rosso in occasione de "La Notte Piccante" (le immagini saranno utilizzate per realizzare una cartolina), oggi, il monumento ritorna alla sua originaria artistica illuminazione che, proprio per la sua unicità, è da valorizzare e promuovere anche oltre i confini regionali. «La maestosità di questa struttura - ha commentato l’assessore Talarico - lascia a bocca aperta tutti coloro che, non catanzaresi, raggiungono il capoluogo. Ecco, allora, che valorizzarla, significa renderla un sicuro elemento di attrazione turistica. La città, come ripeto sempre, ha tante cose da mostrare ai suoi ospiti. L’importante è presentarle nel migliore dei modi e in questo senso - ha concluso Talarico - il mio assessorato si è sempre impegnato per raggiungere questo obiettivo. E lo farà con altre iniziative che renderemo pubbliche nei prossimi giorni».

Nel capoluogo la manifestazione dei dipendenti delle strutture sanitarie CATANZARO - Diverse decine di dipendenti delle strutture sanitarie private accreditate hanno manifestato, ieri mattina, davanti la sede dell’assessorato regionale alla Sanità, in via Buccarelli, a Catanzaro, con i rappresentanti delle sigle sindacali che sono stati ricevuti dal subcommissario alla Sanità, Luciano Pezzi. I lavoratori protestano per il blocco dei pagamenti alle strutture accreditate che, di conseguenza, ha portato al mancato pagamento degli stipendi. L’ obiettivo della Regione,è stato evidenziato nel corso dell’incontro, è quello di accendere unmutuo che, insieme ai fondi della premialità, serviranno a pagare i debiti delle Asp quantificati in circa un miliardo di euro. Una soluzione che ha trovato disponibilità e apprezzamento da parte delle organizzazioni sindacali. La manifestazione ha provocato rallentamenti al traffico cittadino presente in zona.


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 17

CRONACHE

Emergenza rifiuti, Speranza: c’è una situazione precaria LAMEZIA TERME - Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, oggi incontrerà l’assessore regionale all’Ambiente, Francesco Pugliano, che successivamente parteciperà al Consiglio comunale e parlerà con tutti i sindaci del comprensorio. L’assessore ha accettato l’invito del sindaco che nei giorni scorsi aveva scritto una lettera indirizzata sia alla IV commissione Ambiente e territorio della Regione Calabria, sia allo stesso assessore regionale all’Ambiente. Nella lettera Speranza aveva sollevato la vicenda che si è determinata nella discarica privata di Pianopoli a seguito del conferimento di rifiuti provenienti dalla Campania e della successiva chiusura temporanea dovuta al recente maltempo. Il sindaco aveva sottolineato «la situazione di precarietà testimoniata dal Commissariamento per l’emergenza rifiuti che la nostra regione vive da 13 anni in questo campo, nonchè le preoccupazioni e i timori suscitati nella popolazione e in noi amministratori, in assenza di informazioni chiare e precise sulla durata, quan-

Idv alla manifestazione contro la discarica: desolante il silenzio del centro destra di Maria Mirante

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza

tità e qualità di questi rifiuti nonchè sullo stato di efficienza della stessa discarica di Pianopoli». Una situazione che aveva spinto Speranza a rivolgersi alla Commissione Ambiente e all’assessore regionale per proporre un’audizione dei sindaci del comprensorio, affinchè la Giunta e il Consiglio regionale si rendessero pienamente consapevoli di quanto quest’area della nostra regione stesse vivendo e di come il Lametino fosse esposto a un futuro allarmante.

Il sindaco Speranza incontrerà l’assessore Pugliano che parteciperà al Consiglio comunale e parlerà con tutti i sindaci della zona

PIANOPOLI - «Aderiamo convintamente alla manifestazione di domenica contro la discarica di Pianopoli». E’ quanto afferma il Segretario regionale dell’Italia dei Valori, Maurizio Feraudo. «La Calabria non deve continuare ad essere la pattumiera d’Italia, pertanto necessità ritornare alla normalità, coinvolgendo cittadini ed enti locali e investendo tutti sulla raccolta differenziata. Noi dell’Idv, auspichiamo che vi sia la più vasta mobilitazione della popolazione per impedire di essere trasformati nel mondezzaio d’Italia. Dopo che la ‘ndrangheta ha inquinato il nostro mare, rovinato il sangue della nostra terra, incancrenito i nostri fiumi, le nostre montagne, e distrutto complessivamente il nostro terri-

torio, non possiamo non ribellarci per la difesa dei nostri diritti, della nostra regione. Mi rammarica molto il silenzio dei partiti del centrodestra e la posizione desolante di alcuni esponenti, perché - conclude Feraudo- aldilà dei colori politici, la salute e la tutela di essa è un diritto che dovrebbe andare oltre il limite dei partiti di appartenenza. Ribadisco l’impe«Idv gno dell’IdV e auspica del gruppo consiliare una forte regionale che per fare chiaprotesta rezza sulla vicenda ha pre- dei sentato nei cittadini» giorni scorsi, il primo atto istituzionale in merito al problema delle discariche e dei rifiuti ».


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 19

APPUNTAMENTI E SPETTACOLI

Il progetto “Villaggio globale” A Chicago un convegno, voluto del rettore Costanzo, sull’importanza dell’attività motoria dei bambini CATANZARO - La scarsa attività fisica e l’alimentazione scorretta altera profondamente lo stile di vita dei nostri bambini. In accordo con le più recenti statistiche in America il 40% dei bambini è in sovrappeso o obeso, mentre in Italia questa percentuale arriva al 30%. Questi comportamenti abitudinari possono determinare la comparsa di malattie cardiovascolari e dell’apparato locomotore, compresi diabete e tumori. Come riportato da studi americani ed europei, la scarsa attività fisica ed una dieta sbilanciata sono alla base di una riduzione dell’efficenza fisica e mentale con conseguenze per la salute e la crescita personale e sociale. Questi problemi incidono notevolmente nell’ambiente familiare e fanno crescere i costi della salute pubblica. Al fine di promuovere uno stile di vita consono alle esigenze di crescita dei bambini, basato sull’attività motoria e su un corretto regime alimentare, l’Università degli studi Magna Graecia di Catanzaro in collaborazione con l’Ams (American Montessori Society) con l’Aims (Association of Montessori Schools in Illinois), con il Comitato Olimpico nazionale italiano negli Stati Uniti d’America, con il Centro culturale Italiano di Chicago e con la Loyola University di Chicago organizza un convegno

dal titolo "Il progetto Villaggio globale e l’importanza dell’attività motoria dei bambini nella filosofia educativa di Maria Montessori". Il convegno nasce sotto gli auspici del magnifico rettore dell’ateneo catanzarese prof. Francesco Saverio Costanzo ed è

stato fortemente sostenuto dal preside della facoltà di Medicina e Chirurgia prof. Giovambattista De Sarro, che ha sottolineato il fondamentale incremento dei rapporti internazionali tra Università, come momento di crescita per tutta la comunità accademica.

Il convegno si terrà lunedì 15 novembre 2010 presso l’Italian Culture Institute di Chicago (Usa). I lavori saranno aperti dal dott. Alessandro Motta, console generale d’Italia, dal prof. Silvio Marchetti, direttore Istituto Italiano di Cultura di Chicago, dal senatore Renato Turano, presidente del Centro Culturale "Casa Italia" di Chicago e dal dott. Mico Licastro, delegato Coni per gli Usa. Seguiranno le relazioni, tra gli l’altri, del prof. Antonio Ammendolia, dell’Università degli Studi di Catanzaro che illustrerà il progetto "Villaggio globale", nato da un’idea del prof. Francesco Fratto e dello staff tecnico del Coni-Comitato Provinciale di Cz e realizzato in collaborazione con i dottorandi di ricerca in scienze motorie dell’ateneo catanzarese. La speranza del prof. A. Ammendolia e del dott. M. Licastro è che si creino le condizioni per la realizzazione del progetto anche negli Stati Uniti.

Marco Palmisano

Campionato della Federcaccia, finali

Il Centro studi Bruttium in attività

Si sono svolti presso il Centro sportivo federale di Collacchioni, a Pieve S. Stefano (Ar) sabato 6 e domenica 7 c.m. le finali del 42° Campionato italiano della federcaccia S.Uberto individuale. Moltissimi gli atleti in gara nelle 4 categorie previste che hanno dato vita a una intensa e partecipata manifestazione per l’intero fine settimana. Ottimi i terreni, come sempre una garanzia, così come i selvatici, che hanno messo a dura prova concorrenti e ausiliari, consentendo di fare una selezione molto tecnica volta a mettere in risalto le qualità venatiche degli atleti a due e quattro zampe. E non è un caso se la differenza spesso l’hanno fatta proprio i cani.

CATANZARO - Il Centro Studi Bruttium, rinomata associazione di volontariato culturale catanzarese, celebre per le sue numerose iniziative, fra cui la prima grammatica dei dialetti calabresi, la prima antologia degli scrittori calabresi, la prima mostra nel centro-Sud di Arte digitale DigiCalabria, il convegno Antiquitates Historicae, dopo alcuni anni è ritornata in piena attività. Un nuovo consiglio direttivo si è insediato giorno 9 novembre 2010, con l’intento di ridare smalto ad una immagine che, nel corso degli ultimi anni era apparsa un po’ appannata, soprattutto sul territorio catanzarese.


20

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

APPUNTAMENTI E SPETTACOLI

L’inaugurazione dell’esposizione sarà sabato pomeriggio, nella sala Grigia di Palazzo San Bernardino

“Quipus”, a Rossano le opere di 11 artisti esponenti della Fiber Art ROSSANO - Sabato 13 novembre alle ore 18.00, nella sala Grigia di Palazzo San Bernardino a Rossano, saranno presentate per la prima volta in Calabria le opere di undici artisti esponenti della Fiber Art, un linguaggio dell’arte contemporanea che esplora le diverse possibilità espressive offerte dall’impiego di fibre naturali e/o artificiali. La mostra nasce da una felice intuizione di Settimio Ferrari e Francesca Londino, che hanno voluto far conoscere al pubblico calabrese un’espressione artistica nata negli anni Cinquanta a seguito dell’espressionismo americano, affermatasi inizialmente negli Stati Uniti, poi in Giappone e in seguito in Europa. Il titolo della mostra è Quipus, termine che nel dialetto della lingua quechua parlato a Cuzco significa "nodo". Basandosi sul concetto di nodo sono stati riuniti undici artisti professionisti, provenienti da diverse località italiane. «Undici universi artistici diversi, dichiaraAntoniaPerna,presidente della Fidapa di Rossano, per una mostra che vuole offrire al

pubblico sensazioni poetiche, tattili e visive». Gli artisti invitati, fondendo con disinvoltura tradizione e innovazione, inventiva e tecnica esecutiva, materia e disegno, linguaggio e narrazione, emozione e logica, ci pongono al centro di un’avventura visiva in cui il reale/irreale è inconfutabile epicentro. Ponendo al centro della loro dinamica operativa la sperimentazione, l’innovazione e l’interazione con altre espressioni creative, gli artisti in mostra utilizzano il telaio, oppure l’off loom (ossia

La mostra nasce da una intuizione di Settimio Ferrari e Francesca Londino, che hanno voluto far conoscere al pubblico calabrese un’espressione artistica degli anni ’50

tecniche tessili libere), per realizzare opere sia con l’ausilio di fibre di diversa natura che con materiali disparati, dai pittorici agli inusuali messi in dialogo e a confronto. I due curatori della mostra dichiarano: «Delle opere in mostra si può dire solo quello che non sono: non pittura, non scultura, non oggetto, ma contemporaneamente tutte queste possibilità di essere insieme. Il lavoro di questi artisti, infatti, non è mai finalizzato a provocare le cose, ma a lasciarle fluire nell’infinita esiguità del loro esistere, nella libertà del loro destino. Un modo per consolidare il concetto di un’opera aperta ad un costante processo di esperienza e d’interpretazione». Gli artisti in mostra sono: Silvia Beccaria, Gloria Campriani, Filli Cusenza, Maria Barbara De Marco, Caterina Morelli, Nadia Magnabosco, Marco Querin, Valeria Scuteri, Maria Luisa Sponga, Rosa Spina, Natale Serraino. Il progetto espositivo, organizzato dall’Associazione artistico-cul-

turale Koiné, per conto della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari - Sezione di Rossano, è promosso dalla RegioneCalabria-Coordinamento Progetto Donna, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo di Rossano. La mostra che apre al pubblico il

«Gli artisti invitati, fondendo con disinvoltura tradizione, inventiva e tecnica esecutiva, materia e disegno, ci pongono al centro di un’avventura visiva in cui il reale/irreale è inconfutabile epicentro» 13 novembre, alle ore 18.00, rimarrà aperta fino al 20 novembre 2010.

“Economia produttiva agricola, cooperazione, rafforzamento della legalità”, convegno a Catanzaro CATANZARO "Economia produttiva agricola, cooperazione, rafforzamento della legalità". E’ stato questo il tema del seminario organizzato dalla Copagri Calabria, finalizzato a dimostrare come sia possibile coniugare rafforzamento della legalità sul territorio ed economia produttiva reale. «Che ciò sia possibile è comprovato - è stato detto - dalle numerose iniziative a taglio cooperativistico esistenti sul territorio regionale che, operando a cavallo tra sociale ed economico, hanno realizzato, o si prefiggono di realizzare, investimenti di risorse economiche, professionali e

lavorative per mettere in produzione terreni agricoli sottratti dallo Stato alla criminalità organizzata». Ad animare il seminario, Carmelo Vazzana, presidente della Copagri Calabria, Antonio Napoli, amministratore della cooperativa sociale "Valle del Marro", don Salvatore Santaguida, coordinatore della cooperativa sociale "Talità Kum" di Stefanaconi, Tommaso Innocenti, coordinatore dell’Associazione temporanea di scopo promossa da varie organizzazioni agricole per la gestione dei terreni confiscati alla ‘ndrangheta.

Maria Vazzana


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 21

APPUNTAMENTI E SPETTACOLI

Il fine del progetto comunale è il potenziamento della sicurezza urbana e la tutela dell’ordine pubblico

“Soli mai più...”, iniziativa Ra.Gi Onlus sul territorio catanzarese CATANZARO - "Non camminarmi davanti perché potrei non saperti seguire, non camminarmi dietro perché potrei non saperti guidare, camminami accanto e forse diventeremo amici". Si può sintetizzare in questa frase del filosofo romanziere Albert Camus il progetto "Soli mai più..." a Catanzaro. E’ questo il titolo del progetto innovativo che la Ra.Gi Onlus porterà avanti sul territorio catanzarese per un intero anno grazie all’affidamento a seguito di una pubblica gara indetta dall’assessorato comunale alle Politiche Sociali iniziative urgenti per il potenziamentodellasicurezzaurbana e la tutela dell’ordine pubblico, ai sensi dell’art.61, comma 18, legge 6 agosto 2008, n.133. La finalità del progetto sul quale l’Amministrazione comunale vuole investire principalmente per offrire ai cittadini una città più sicura ed attenta ai bisogni, è quella di rinforzare le capacità di minori, giovani, anziani donne ed uomini per evitare che diventino vittime del crimine o dei comportamenti anti sociali negli spazi pubblici; promuovere la parteci-

pazione attiva dei cittadini nel definire strategie e politiche che garantiscano la loro sicurezza nello spazio pubblico; incrementare la sicurezza e la pacifica convivenza in città attraverso azioni di vicinanza, dialogo e ascolto. Il progetto ha l’obiettivo specifico di arricchire l’ambiente strada, arricchirlo di presenze, di facilitatori di relazioni, di sguardi diversi da quelli istituzionali dei servizi. Tutto questo grazie ad una serie di iniziative che verranno concretizzate all’interno di tre specifiche azioni: un servizio di strada, uno sportello ascolto e uno sportello specifico per gli anziani soli. Il servizio di strada portato avanti da operatori già attivi sul territorio e facilmente riconoscibili grazie ad un apposito badge di identificazione, è stato attivato nelle zone dell’ex Ghiaccia, i Giardini di San Leonardo, Piazza Matteotti, il Lungomare di Catanzaro Lido che rappresentano i luoghi d’incontrointer-intraetnicoeinter-intragenerazionale e di occasione culturale. Sulla strada ci sono scuole,parrocchie,centrisocialie di aggregazione, negozi, bar, edi-

Il servizio di strada è stato attivato nelle zone dell’ex Ghiaccia, nei Giardini di S. Leonardo, a Piazza Matteotti, sul lungomare di Lido, cioè nei maggiori punti d’incontro

cole, tutte strutture che verranno interpellate dagli operatori della Ra.Gi. per andare incontro ad esigenze ed a problemi spesso inascoltati per prevenire e contenere fenomeni di inciviltà e micro-delinquenziali e comportamenti devianti (assunzione alcool, droghe, ecc.), favorire una politica di convivenza pacifica e rispettosa tra popolazione autoctona e nuovi cittadini, il comportamento civile e l’uso corretto dei luoghi . In questi quartieri verrà svolto principalmente un lavoro di carattere socio-educativo, perseguito attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti presenti sul territorio che si sostanzia nella realizzazione di attività ricreative, di intrattenimento, e di sostegno per bambini, ragazzi e adulti, nei luoghi sia formali che, soprattutto, informali, in accordo inoltre con gli operatori pubblici e privati impegnati in campo sociali. Lo sportello per anziani soli invece è attivo nel quartiere di Pontepiccolo e contribuirà a rafforzare la percezione di sicurezza delle persone anziane sole, instaurando un rapporto che, andando oltre la nor-

“Giovani: nella carità e nella verità”, il V convegno nazionale del Movimento Apostolico a Roma ROMA - "Giovani: nella carità e nella verità": è il tema del V convegno nazionale del Movimento Apostolico, che si celebrerà nell’Auditorium Conciliazione di Roma il 24 novembre alle ore 17.00. Il convegno si inserisce tra le molteplici attività che il Movimento Apostolico offre per porre attenzione al Magistero e ai suoi documenti, inserendosi nel cammino vivo ed attuale della Chiesa. Il tema scelto si propone di approfondire le indicazioni provenienti dall’Enciclica Caritas in Veritate di Benedetto XVI, sul legame tra sviluppo e umanesimo cri-

stiano, coniugandolo con i temi dell’emergenza educativa proposti dalla conferenza episcopale Italiana. Dopo il saluto della presidente dott.ssa Cettina Marraffa e l’introduzione dell’assistente centrale del Movimento Apostolico, mons. Costantino Di Bruno, la relazione sul tema dell’assise sarà tenuta da mons. Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace. Interverrà anche S.E. mons. Antonio Ciliberti, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace. La serata si concluderà con il musical "Alla tua ombra un canto".

male routine di informazione generica, contribuirà anche al monitoraggio di situazioni a rischio. Lo sportello amico invece verrà attivato in via Fares con lo scopo di far sentire più vicine le Istituzioni ai cittadini e fornire una risposta veloce e chiara alle persone vittime di reati. Per venire incontro alle reali esigenze dei cittadini, si provvederà con la stesura di procedure d’azione chiare e sintetiche che forniranno alla vittima o al cittadino, la prima indicazione di cosa fare ed a chi rivolgersi a seconda del reato subito; tali procedure, verranno stilate in collaborazione fra corpo di polizia municipale, corpo dei carabinieri, corpo di polizia e corpo dei vigili del fuoco. " Si tratta di un progetto davvero molto ambizioso - sottolinea il presidente della Ra.Gi. Elena Sodano - curato nei minimi particolari dalla dott.ssa Loredana Calascibetta,

Il progetto ha l’obiettivo specifico di arricchire l’ambiente strada, arricchirlo di presenze, di facilitatori di relazioni... responsabile del procedimento per l’assessorato comunale alle Politiche Sociali. Nel nostro percorso saremo affiancati anche dalla dott.ssa Serina Procopio che curerà, sempre per l’assessorato, tutta la parte del monitoraggio, ma avremo a nostro fianco anche il dirigente dott. Siciliano e l’assessore Nicola Ventura. Il nostro obiettivo sarà quello di non lasciare i cittadini soli davanti alle difficoltà perché questi li rende vulnerabili e più esposti alle maglie della delinquenza, delle fragilità personali, della solitudine. Tutti gli interventi progettati sono a tesi a creare un "humus" in cui si possano coltivare i principi della convivenza reciproca.


22

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

APPUNTAMENTI Giornata Nazionale contro la sofferenza Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari CATANZARO Convegno sul tema “Arte ed esperienza religiosa” Fino ad oggi si terrà a Catanzaro il IX Convegno annuale della Associazione Italiana di Filosofia della Religione, sul tema “Arte ed esperienzareligiosa”,pressol’aulaSancti Petri del Palazzo Arcivescovile. Tavola Rotonda su "Lo Stalking" Oggi , alle ore 17.00, presso la sala consiliare della provincia di Catanzaro si terrà la tavola rotonda su "Lo Stalking", a cura dell’associazione "Comitato di Quartiere Bambinello Gesù". Saluta: Wanda Ferro. Moderatore: Giampaolo Mungo. Intervengono: avv. Nunzio Raimondi; Salvatore Leotta; dott.ssa Rossella Nutile; prof. Danilo Russo. A conclusione una breve dimostrazione di tecniche di difesa personale. Conferenza stampa organizzazioni sindacali di categoria dei trasporti Giorno15novembre,alleore10.30, presso la sala consiliare dell’amministrazione provinciale di Catanzaro, le organizzazioni sindacali di categoria dei trasporti Cgil-Cisl- Uil Calabria, indicono una conferenza stampa, nella quale rappresenteranno alle istituzioni, alla classe politica ed ai cittadini calabresi la propria proposta di "Progetto di sistema della mobilità in Calabria". L’On. Buttiglione a Catanzaro Lunedì15novembre,alleore16.00, nella sala convegni del Seminario Regionale “San Pio X” di Catanzaro l’on. Rocco Buttiglione, vice presidente della Camera dei Deputati, presenterà il libro del prof. Don Pietro Emidio Commodaro “Don Francesco Caporale, pioniere del cattolicesimo sociale in Calabria". La serata culturale sarà introdotta dai saluti del moderatore degli studi S.e. Mons. Luigi Cantafora, Vescovo di Lamezia Terme, da Mons. Natale Colafati, direttore dell’Istituto Teologico Calabro, e dalla prof.ssa Marisa Fagà, presidente dalla FidapadiCatanzaro,chesostienel’iniziativa. Dopo l’attesa relazione dell’onorevole Rocco Buttiglione che illustrerà il lavoro di don CommodarosullafiguradidonCaporale, seguiranno le testimonianze dell’on. Guido Rhodio, sindaco di Squillace, e dello storico prof. Cesare Mulè. Conferenza stampa presentazione della Simul University Giorno16novembre,alleore10.45, presso la sala del consiglio dell’amministrazione provinciale di Catanzarositerràlaconferenzastampaindetta dalla Fondazione Marincola Politi per la presentazione della Simul University. E’ la nuova, unica in Italia per impostazione ambientale e diversificazione didattica, Scuola di Formazione ed aggiornamento sanitario per la didattica: del primo soccorso, operatoria, assistenziale.

L’Italia è agli ultimi posti in Europa per l’utilizzo dei farmaci oppiacei contro il dolore anche se, negli ultimi anni, ha compiuto un bel balzo in avanti rispetto al passato. Per questo motivo la Federazione Cure Palliative Onlus, che raggruppa in Italia 65 Organizzazioni no-profit, in occasione dell’XI “Giornata nazionale contro la sofferenza inutile della persona inguaribile”, chiede oggi una firma perché tutti i medici palliativisti, in particolare i professionisti delle Organizzazioni no-profit, possano prescrivere i farmaci contro il dolore. La recente approvazione della Legge 38 ha rappresentato un importante punto di partenza per lo

sviluppo delle cure palliative e della terapia del dolore ma il problema burocratico legato all’obbligo della doppia prescrizione (medico ONP e medico di base) implica inutili ritardi. Il sindaco di Reggio Giuseppe Raffa questa mattina è stato tra i primi firmatari per richiedere al Ministro della Salute di dare mandato alle Regioni di dotare tutti i medici delle Organizzazioni no-profit autorizzate all’attività di cure palliative domiciliari del ricettario del Sistema Sanitario Regionale o Nazionale. Il Primo Cittadino, contestualmente, ha presenziato all’apertura delle manifestazioni, organizzate, in occasione di questa giornata, presso il locale “La Luna Ri-

Convocazione consiglio comunale Ilpresidentedelconsigliocomunale, Francesco Passafaro, sentita la conferenza dei capigruppo, ha convocato per mercoledì 17 novembre , alle ore 16.30, in seduta straordinaria e di prima convocazione, l’assemblea comunale. L’eventuale secondo appello è stato fissato per venerdì 19 alla stessa ora.

CROTONE Consiglio Comunale Ai sensi dell’art. 53 comma 1, lett. c), su richiesta del Sindaco e sentita la conferenza dei capigruppo, è convocato per oggi , alle ore 12.00, il Consiglio Comunale, in 1^ convocazione - sessione straordinaria urgente, seduta pubblica, nella sala consiliare e, ove occorra, in 2^ convocazione, lunedì 15 novembre , alle ore 16.00, per la trattazione del seguente ordine del giorno: 1) rinegoziazione mutui contratti con la Cassa Dd.Pp; 2) richiesta di n. 12 Consiglieri Comunali (1° firmatario dr. Salvatore Foti) su eventi ambientali e di sicurezza e prevenzione per il territorio (alluvione).

COSENZA Celebrazione della Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo Domenica14novembre,nellavetusta Chiesa del Santissimo Salvatore, accanto alla più nota Chiesa di San Francesco di Paola, nello stupendo Complesso monumentale che ospita la sede dell’Archivio di Stato, durante la celebrazione della Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo, secondo il rito bizantino, tutta cantata in lingua greca, con inizio alle ore 10.45, si pregherà in maniera particolare per la benemerita Fondazione Onlus Banco Alimentare della Calabria. Workshop percorsi di inclusione per le persone provenienti dal circuito penale Lunedì15novembre,alleore15.30, presso l’Assindustria di Cosenza, via G. Tocci, 2, si terrà un workshop su "Percorsidiinclusioneperlepersone provenienti dal circuito penale".

LAMEZIA TERME Convocazione Consiglio comunale Oggi , alle ore 11.00, presso il salone Municipale di via A. perugini, è convocato in seduta pubblica aperta il consiglio comunale per la trattazione del seguente ordine del giorno: situazione sanitaria lametina Inaugurazione sottopasso Oggi , alle ore 9.30, sarà inaugurato il sottopasso tra Via Berlinguer e Via Gen. Dalla Chiesa. REGGIO CALABRIA Conferenzastampadell’on.Angelo Bonelli

belle” della Torre Nervi del Lido Comunale, dalla Compagnia delle Stelle, l’associazione reggina aderente alla Federazione Cure Palliative che, oltre ad affiancare e sostenere l’offerta socio-sanitaria dell’Hospice di via Delle Camelie, si prefigge lo scopo di orientare l’intervento del volontariato nel settore specifico delle cure palliative per promuoverle in tutti gli ambiti della società civile. Si tratta del progetto denominato “Il Ceppo e il Mantello”, realizzato con i fondi protocollo d’intesa fondazioni bancarie e volontariato, che si sviluppa in varie attività e tra queste il concorso “I colori della vita” indetto dall’Accademia delle Belle Arti che ha coinvolto proprio le persone sottoposte alle cure palliative. “Sottoscrivere questo appello – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Raffa – significa essere vicini a chi vive purtroppo grandi difficoltà e accompagnare così queste persone in una fase complessa della loro vita. L’AmministrazioneComunalesta partecipando attivamente alla battaglia per l’Hospice di Via delle Stelle, una struttura funzionale e innovativa, presidio strategico per il territorio nel quale si opera con grande professionalità e la straordinaria sensibilità. Una vera e propria eccellenza, in un mondo sanitario così difficile, che la città assolutamente non può perdere”.

Oggi , alle ore 10.30, presso la sala “Giuditta Levato” del Consiglio RegionaledellaCalabria,ilpresidente Nazionale dei Verdi, on. Angelo Bonelli, incontrerà la stampa, gli attivisti e i simpatizzanti del movimento ambientalista per presentare ufficialmentela“Costituenteecologista” e le iniziative politiche dei “Verdi” in vista delle prossime elezioni amministrative. L’incontro sarà moderato dai coordinatori regionali de “I verdi verso la costituente ecologista”, Franco Criaco, Mario Giordano, Aurelio Morrone. Convocazione consiglio comunale Due sedute straordinarie del Consiglio comunale sono state convocate dal presidente dell’assemblea Aurelio Chizzoniti per il 15 novembre .Due ipuntiall’ordinedelgiorno della riunione programmata per lunedì 15 novembre , alle ore 10.00: l’applicazione degli indirizzi di coerenzaprogrammaticanellemore dell’approvazione del Piano Strutturale Comunale e l’adozione del documento preliminare allo stesso Piano. Nel caso in cui la seduta dovesse andare deserta per mancanza del numero legale il Consiglio comunale si riunirà, in seconda convocazione, il giorno successivo, martedì 16 novembre , alle ore 11.00.

RENDE Assemblea generale "Università Futura" Unical Si terrà mercoledì 17 novembre , alle 18.30, presso l’aula consolidata 1, la riunione dell’associazione studentesca “Università Futura”, dal tema “Idee,Progettieproposteannoaccademico 2010-2011”. Saranno presenti la maggioranza delle associazioni partner del medesimo sodalizio studentesco. ROSSANO Ministero ambiente patrocina Ricicl’art Anche per l’edizione 2010, la quinta dall’avvio di questa singolare esperienzasocio-culturale,leambizioni,i progetti, lo staff ed il messaggio di Ricicl’Art viaggeranno sotto l’ombrello, autorevole e prezioso, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. L’on.StefaniaPrestigiacomo,infatti, ha concesso per la seconda volta il patrocinio del proprio Dicastero alla più grande mostra del riuso creativo organizzata nel Sud Italia in programma fino a domenica 14 novembre , presso il Palazzetto provinciale dello Sport. SAN GIOVANNI IN FIORE Convegno sulla salvaguardia delle attività agro-silvo-pastorali nel territorio del Parco Si terrà oggi , alle 9.30, presso il Polifunzionale Futura Park di San Giovanni in Fiore, un convegno organizzato dal Comune di San Giovanni in Fiore e dall’Ente Parco Nazionale della Sila, con il patrocinio della Regione Calabria ed il supporto dell’Assopec, che ha come tema centrale la salvaguardia delle attività agro-silvo-pastorali nel territorio del Parco. Aprirà i lavori il presidente dell’Ente Parco, Sonia Ferrari e, dopo i saluti dell’assessore Regionale all’Ambiente, Francesco Pugliano, e del Sindaco di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile, si aprirà il convegno cui interverranno il direttore dell’Ente Parco, Michele Laudati; il dott. Giovannino Lopez, agronomo; il presidente di Coldiretti Calabria, Pietro Tarasi; il professore Giovanni Menguzzato dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria; la professoressa Alessandra Corrado dell’Università della Calabria; l’assessore alla cultura del Comune di San Giovanni in Fiore, Giovanni Iaquinta. Al termine del convegno, un buffet a cura della Fattoria Sila e della Vallefiore. VILLA SAN GIOVANNI Presentazione seminario “I giovani, sviluppo del Meridione” “I giovani, sviluppo del Meridione”: questo il titolo della seconda edizione del seminario di studi politici organizzato da Giovane Italia, coordinamento provinciale Reggio Calabria, in collaborazione con il gruppo Pdl in Consiglio Regionale, che sarà di scena fino ad oggi al “GrandHoteldelaVille”diVillaSan Giovanni.


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 23

APPUNTAMENTI Viaggio studio dell’istituto Pezzullo in Irlanda Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari ta" si terrà l’incontro con Massimo Scrignoli autore del libro “Vista sull’angelo” (Book Editore). IntervengonoLeoStilo,dirigentescolastico, Daniela Pericone, responsabile poesia associazione Anassilaos, Francesca Neri, responsabile studi letterari Associazione Anassilaos. Relaziona Anna Maria Borrello, docente di lingua italiana.

ACRI Personale di Aldo Mondino A partire dal 20 novembre , il Maca (Museo Arte Contemporanea Acri) ospiterà la mostra Aldo Mondino. Maestrodifantasmagorie–personale patrocinata dall’Archivio Mondino dedicata al grande artista torinese scomparso cinque anni fa. CATANZARO Diane Schuur in concerto Il Festival d’Autunno si prepara ad accogliere Diane Schuur, una delle più grandi voci della musica jazz internazionale e della musica in generale. L’artista americana si esibirà oggi , all’Auditorium “G. Casalinuovo” di Catanzaro, nel secondo appuntamento dell’VIII edizione dellamanifestazionedirettadaAntonietta Santacroce. I biglietti del concerto di Diane Schuur potranno essere acquistati presso la sede del Festival sita in Via Spasari, 15 (tra la Provincia e la galleria Mancuso) oppure con l’acquisto on line, attraverso carta di credito e Postepay, e con le stesse modalità sul sito www.festivaldautunno.com . La segreteria resterà aperta dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 16,30 alle 19,30 di tutti i giorni escluso la domenica. Per ottenere maggiori informazioni è attivo il numero telefonico 389.0931362 e la mail info@festivaldautunno.com Il musical “Aggiungi un posto a tavola” Gianluca Guidi sarà il protagonista del musical “Aggiungi un posto a tavola” che sbarca al Politeama di Catanzaro (cinque serate, fino al 14 novembre prossimi) nella nuovissima versione allestita in occasione dei sessant’anni del teatro Sistina, tempio della commedia musicale italiana. I edizione del Festival del vernacolo Andrà in scena fino a fine novembre la prima edizione del Festival del vernacolo Mercuri ammenzu ‘a simana,larassegnadedicataallecompagnie catanzaresi dall’assessorato alla cultura del Comune di Catanzaro e dalla Nave dei folli presso il teatro Masciari. Il Festival proseguirà con appuntamenti settimanali, ogni mercoledì.Programma:giorno17ai Vecchi giovani con “Non ti pago”. Chiuderà la rassegna il 24 novembre Trivonà con “Occhiu non vida”. Nel foyer del teatro Masciari, inoltre, per tutta la durata del Festival, saranno esposte le locandine degli spettacoli, presenti e passati, che hanno portato in scena le sette compagnie coinvolte nel progetto; tra i manifestitroverannospazioanchele opere del pittore Fernando Miglietta, “Le maschere della vita”. Inizio spettacoli alle ore 21.00. Concorso Enogastronomico L’Ufficio scolastico Regionale per la Calabria, d’intesa con Catanzaro Fiere Spa, promuove un Concorso Enogastronomico indirizzato agli studenti degli istituti professionali

L’Istituto Tecnico Commerciale ed il Liceo Scientifico Tecnologico “G. Pezzullo”, gestito dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Carla Savaglio, ha realizzato la fase esecutiva del Progetto POR 2010 “Le Lingue e l’Europa”, con un soggiorno in Irlanda, dal 22 settembre al 14 ottobre 2010. Quaranta studenti, delle II e III classi, accompagnati da tre docenti di lingue: Proff. Paola Granieri, Marisa Pucci e Maria Filice e da tre animatrici esterne: Emilia, Laura e Barbara, hanno soggiornato per tre settimane a Bray, grosso centro culturale e turistico nel sud dell’Irlanda. Scopo del progetto è stato quello di promuovere e potenziare la conoscenza della lingua inglese con la frequenza di 60 ore di lezioni ed attività laboratoriali presso la scuola ATC Language di Bray. La

formazione linguistica degli studenti è stata curata da validi docenti madrelingua, permettendo loro di raggiungere elevati livelli di conoscenza, documentati da Attestati e Certificazioni Trinity, ma soprattutto evidenziata dalla facilità con cui gli allievi comunicavano e si muovevano nell’ambiente reale irlandese. Il gruppo ha alloggiato presso l’hotel Esplanade, un’interessante struttura in stile vittoriano, con affascinante vista sul mare d’Irlanda. La vicinanza, inoltre, con la città di Dublino e la facilità di collegamenti, hanno consentito di scoprire la capitale nei suoi principali aspetti sociali, culturali ed artistici. Interessanti visite guidate sono state organizzate a Dublinia, al Dublin Castle, alla Saint Patrick’s Cathedral, al Trinity College, alla National Gallery e nei luoghi cari ad

Oscar Wilde, dov’egli ha vissuto e soggiornato. Particolarmente gradita dai ragazzi la visita al famoso stabilimento Guinnes Storehouse, perno dell’economia produttiva e turistica dell’Irlanda del Sud. Grande rilevanza culturale e geografica ha avuto il week-end trascorso a Galway, con visita del Titanic Trail. Un tour che ha ammaliato tutti con l’affascinante paesaggio irlandese, le distese di verde intenso e le bianche scogliere a picco sull’oceano Atlantico. Ogni allievo è rientrato con una valigia piena di souvenirs dall’Irlanda ed anche con un ricco bagaglio culturale e la consapevolezza di aver vissuto una straordinaria esperienza di crescita umana che lo proietterà verso l’integrazione più complessiva di un futuro cosmopolita.

per i servizi alberghieri e ristorazione della regione Calabria. L’iniziativa prenderà il via all’interno della 1^ Fiera Enogastronomica Mediterranea Food & Beverage rassegna dell’agro-alimentare improntata sul Made in Calabria - che si svolge fino al 14 novembre , dalle ore 10.00 alle 20.00, presso il Parco Commerciale “Le Fontane” di Catanzaro Lido. Per la partecipazione occorre presentare, su apposito modello, entro e non oltre il 18 ottobre 2010, una relazione descrittiva della ricetta che si intende realizzare in estemporanea, completa di dosi, procedimento, prodotti tipici utilizzati e motivazione dell’accostamento della stessa ad un vino del territorio.

Continuano gli appuntamenti concertistici organizzati dall’associazione culturale Jonica in collaborazione con il comune di Cosenza. Jazzalfemminilegiovedì18novembre , al Teatro Morelli con il Tania Maria Quartet. Mercoledì 22 dicembre , al teatro Rendano appuntamento con BridgetteCampbell&WindyGospelSingers.

CROTONE Krotone Salsa Festival - I Edizione Il Festival, che si terrà a Crotone oggi , rientra tra i più importanti festival della danza e della cultura latino americana della Calabria, promosso da Sandro Lerose e dall’Agenzia E20 Music di Crotone di Luca Campana con il patrocinio dell’amministrazione comunale e Provinciale di Crotone e di tutte le scuole di danza latino americane della Calabria, Sicilia, Campania, Lazio, Lombardia, ecc... L’evento sarà introdotto da Luca Campana e da Sandro Lerose, e presentato da Ottavio Belfiore direttore artistico del festival.

COSENZA Concerto per pianoforte a 4 mani Oggi , alle ore 18.00, presso la sala “F. Chopin”, De Luca Strumenti Musicali in Via Panebianco, 256, si terrà il concerto del duo Lucia Morello - Patrizia Valente pianoforte a 4 mani. Appuntamenti concertistici Associazione culturale Jonica

Ottava Biennale dell’Incisione Patrocinato dal presidente della Provincia Gerardo Mario Oliverio e dall’assessore alla cultura prof.ssa Maria Francesca Corigliano, l’evento "Ottava Biennale dell’Incisione" culminerà nella data di premiazione sabato 27 novembre , alle ore 17.00, data anche di chiusura dell’evento stesso. Una giuria di esperti, dopo essersiriunita, valuterà le opere conferendoai più meritevoli premi d’onore. L’organizzazione della Biennale d’Incisione è affidata al presidente Giacomo Vercillo, dell’associazioneCulturaleClubDella Grafica e curata dalla prof.ssa Concetta Bevilacqua, critico d’arte. I soggetti partecipanti sono gli Incisori provenienti da varie parti d’Italia

Incontro di approfondimento con Carlo Borgomeo Oggi , alle ore 10.00, presso la sala Sant’Agostino della Parrocchia di Santa Rita si terrà un incontro di approfondimento con il dott. Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione per il Sud. REGGIO CALABRIA Incontro con Massimo Scrignoli Oggi , alle ore 10.00, presso l’aula del liceo scientifico "Alessandro Vol-

Mostra d’arte di Bruno Donzelli La Galleria d’arte Toma è lieta di ospitare per la prima volta a Reggio Calabria l’indiscusso Maestro della PopArtitalianaBrunoDonzelli,protagonista della personale dal titolo Viaggio Informale. Il Maestro presenzierà all’inaugurazione della mostra oggi alle ore 18.00 presso la Galleria d’arte Toma di Reggio Calabria. La durata della mostra è dal 13 novembre al 5 dicembre 2010.Orari: dal lunedì al sabato 9.00-13.00/16.30-20.30; chiuso lunedì mattina. ROSSANO Mostra di Fiber Art Oggi , alle ore 18.00, nella Sala Grigia di Palazzo San Bernardino a Rossano, saranno presentate per la prima volta in Calabria le opere di undici artisti esponenti della Fiber Art, un linguaggio dell’arte contemporanea che esplora le diverse possibilità espressive offerte dall’impiego di fibre naturali e/o artificiali. Il titolo della mostra è Quipus, termine che nel dialetto della lingua quechua parlato a Cuzco significa “nodo”Basandosi sul concetto di nodo sono stati riuniti undici artisti professionisti, provenienti da diverse località italiane. SANT’ONOFRIO Masterclass di Batteria con Dom Famularo Giovedì 2 e venerdì 3 dicembre , a Sant’Onofrio (Vv) 12 ore di lezione con Dom Famularo in una classe a numero chiuso: due giorni a stretto contatto con Dom e con il suo Staff italiano per apprendere le tecniche ed il metodo di studio della batteria del grande Maestro newyorkese. Il costo dell’iscrizione alla Masterclass è di soli 298,00 euro SOVERATO Presentazione del sistema "Microsoft Xbox Kinect" Oggi , presso la Palestra Flex Gym di Soverato in via Cuturella 2/4 alle ore 11.30, si terrà la presentazione in anteprima nazionale del sistema "Microsoft Xbox Kinect" interattivo installato in un centro fitness. TROPEA Verso la V edizione del Tropea Film Festival Sono aperte le iscrizioni per partecipare all’edizione 2011.Il programma, ovviamente ancora work in progress, prevede alcune conferme tra le quali gli spazi dei cartoon per i più piccoli, qualche ripescaggio sulle attivitàcollateraliesicuramenteunpaiodinovitàlegateallesezionideifilm ed agli ospiti.


24

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

IL DOMANI DELLA CULTURA L’installazione del videoartista propone sei video di forte incisività, mai presentati a Napoli, tesi a mettere in luce le tematiche più ricorrenti dell’artista in un dialogo con la sensibilità caravaggesca

Bill Viola al museo di Capodimonte un omaggio in movimento a Caravaggio Claudia Quintieri Il museo napoletano di Capodimonte è protagonista di una serie di eventi volti a festeggiare l’attività di Caravaggio nel quarto centenario dalla sua morte. Tra questi l’installazione di Bill Viola nella sala Causa del museo. Viola non è estraneo al relazionarsi con l’arte italiana, si pensi alla citazione in "The greeting" della Visitazione di Pontormo che nelle sue mani, per tecnica ed estetica, diventa un quadro in movimento. Inoltre ha lavorato in Italia nel centro di videoarte, all’avanguardia in Europa negli anni ‘70, Art /tapes/22 a Firenze. Nell’ambitodelpiùampioprogetto Incontri con Caravaggio - che già ha riscosso un notevole successo con gli Itinerari caravaggeschi in città e le performances teatrali a Capodimonte, durante i mesi di luglio e agosto, e che per l’autunno prevede un ciclo di incontri, con personalità di rilevanza internazionale in tutti i campi della cultura, invitate a confrontarsi in maniera originale con la figura del grande maestro lombardo- si inserisce il progetto che ha come protagonista Bill Viola, uno degli artisti contemporanei più significativi nel campo della videoarte, chiamato a Napoli per la prima volta, a far dialogare la sua sensibilità contemporanea con l’esperienza caravaggesca, di cui Capodimonte custodisce una delle testimonianze più rilevanti della sua produzione più avanzata, la celebre Flagellazione. L’installazione di Bill Viola - presentata negli spazi della Sala Causa del museo, la cui particolare conformazione architettonica ha sempre garantito effetti di grande suggestione - propone sei video di forte incisività, mai presentati a Napoli, tesi a mettere in

Bill Viola

La sensibilità dello statunitense viene messa a confronto con il grande pittore nel luogo dove è conservata la Flagellazione Three women, 2008

luce le tematiche più ricorrenti dell’artista americano in una sorta di dialogo a distanza con la sensibilità caravaggesca così diversa. Bill Viola, nato a New York nel 1951, è considerato tra i più grandi interpreti della videoarte. Suo padre, immigrato italiano da Pavia, faceva il cameriere nel celebre Plaza hotel a Manhattan e a quel figlio cresciuto nel Queens, che diceva di voler fare l’artista, ripeteva: «Perché non ti trovi un vero lavoro? Altrimenti nella vita non guadagnerai mai nulla». Le cose sono andate diversamente e Bill Viola («Si dice Viola senza storpiarlo all’americana in "Vaiola", come facevano i miei compagni di scuola», ama ripetere) è diventato il più importante artista di videoarte. Ha studiato musica elettronica negli anni Settanta e fondato una band con David Tudor, il compositore che fu a fianco di John Cage. Da Edgar Varèse a Wagner fino alla band rock dei Nine Inch Nails, la musica ha sempre avuto per lui un ruolo. Nel 1974 è stato assistente di Nam June Paik, il padre della videoarte. Recentemente ha dichiarato: «L’era digitale ci travolgerà, come è accaduto con la ri-

voluzione industriale. E non parlo di internet, Twitter o dell’arte sempre più tecnologica. I mutamenti investiranno tutta la nostra vita: dalla politica alla scienza, dalla medicina alla cultura. Cambierà il nostro modo di vivere. Il ruolo degli artisti sarà sempre più importante. La nostra visione dovrà comunicare conoscenza e compassione. Se no, andremo incontro a una rivoluzione vuota. La tecnologia sta ricreando l’umanesimo non solo nell’arte, ma nel mondo». Fino al 23 gennaio 2011. Castel Sant’Elmo, Napoli.

«L’era digitale ci travolgerà, come è già accaduto con la rivoluzione industriale I mutamenti investiranno tutta la nostra vita»

Festival dei giovani talenti storie di ordinaria creatività Ginevra Aleramo Dietro ogni porta, lungo ogni strada dell’Italia dei giovani s’incontrano esempi di ordinario talento. Ragazze e ragazzi che non fanno notizia ma fanno migliore l’Italia, che costituiscono il fulcro della trama sociale, dell’anima culturale, dell’iniziativa economica, del lavoro onesto e dell’inventiva di una Italia bella, vivace, civile, reale e possibile. Il festival Tnt, festival dei giovani talenti, apre una finestra su questa bellezza raccontando, attraverso le loro voci, 200 storie di ordinario talento scelte tra le tantissime inviate da giovani compresi tra i 15 e 35 anni. Storie simili ad altre migliaia, in cui ciascuno può riconoscersi e trovare ispirazione. Non solo eccellenza, ma prima di tutto dignità, qualità e rigore nello svolgimento di una funzione che sia utile all’Italia oltre che a se stessi. Sono storie che narrano di esperienze vissute in ogni settore della vita civile, economica, sociale: dalla ricerca al volontariato, dall’arte all’economia e finanza, dall’enogastronomia all’ambiente, dalle relazioni internazionali all’innovazione tecnologica, nell’arte e nelle sue svariate forme. La rassegna vuole essere un luogo di incontro tra generazioni diverse, a cui partecipano attori che con le loro scelte creano condizioni concrete, opportunità per rendere possibile l’espressione e l’incorporazione nella vita civile ed economica di questo talento diffuso tra i giovani. Dunque insieme ai giovani talenti scelti per raccontarsi e condivide-

La locandina della manifestazione

re con i propri coetanei esperienze, riflessioni e domande, Tnt ospita anche aziende, enti, istituzioni, università, centri di ricerca, singole persone che rappresentano quest’Italia possibile, chiedendolorodiinvestirenell’emersione del talento italiano, offrendo loro opportunità concrete che limitino la fuga dei cervelli dall’Italia. Expo, incontri eccellenti, seminari, workshop, "one2one”, conferenze, spettacoli, informazioni, insieme a molte occasioni concrete per formarsi, sviluppare relazioni e legami, fare rete, farsi più forti di nuova conoscenza, nuovi rapporti, idee e risorse da mettere in atto. Tnt rappresenta un territorio ideale, una città che non ha confini, non è ben definita, non ha case ma colori e simboli, in perpetuo movimento. La città di Tnt è continua evoluzione e mutamento, è in grado di contaminare il mondo, di trasformarlo e migliorarlo attraverso l’energia dei giovani e del loro talento.


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 25

IL DOMANI DELLA CULTURA

Idan Raichel

Sabato 20 novembre seconda edizione di Musei in musica, l’iniziativa che trasforma la capitale in un palcoscenico

Roma, una notte piena di note al museo con cento concerti gratuiti in tante sedi Simone Cosimi Musei, prima di tutto. Ma anche accademie, università, istituti internazionali e altri luoghi d’interesse artistico. Tutti aperti fino a notte inoltrata, sabato 20 novembre, per la seconda edizione di Musei in musica, l’iniziativa che tarsformerà Roma in un grande palcoscenico sonoro dedicato a tutte le declinazioni possibili della creatività musicale: jazz, folk, classica, tango, pop e rock. Dalla Centrale Montemartini ai musei Capitolini, dalla Gnam al Palazzo delle esposizioni passando per l’accademia belgica e le Case romane (della letteratura, jazz e musica) fino alla Sapienza e tante altre sedi consultabili all’indirizzo www.museiincomuneroma.it o al numero 060608. Dalle otto della sera alle 2 di notte oltre 100 eventi musicali animeranno 47 siti culturali nella capitale, per l’occasione aperti di sera,

ovviamente visitabili e a ingresso gratuito. Dopo il grande successo della passata edizione, quest’anno il ministero per i Beni culturali ha inoltre deciso di allargare l’evento su scala nazionale coinvolgendo molte altre città italiane con un centinaio di spettacoli in alcuni tra i più importanti musei statali della penisola da Chieti a Pescara fino a Genova, Milano, Cagliari e Perugia e decine di altri centri. Tornando a Roma, tanti gli ospiti dell’edizione 2010. Fra questi, la star israeliana Idan Raichel, il grande chitarrista classico messicano Juan Carlos Laguna, il musicista e maestro concertatore Ambrogio Sparagna, massimo esponente della musica popolare italiana e il pianista Enrico Pieranunzi. E ancora: al Macro Testaccio spazio alla musica tradizionale delle province d’Europa con il progetto "Folk music in Museums" mentre Pier-

Tanti e di qualità gli ospiti tra cui la star israeliana Idan Raichel e il chitarrista classico Juan Carlos Laguna

Tutto nasce dal desiderio di proporre una iniziativa culturale in Lombardia dedicata alla fotografia d’autore in una città, quella di Busto Arsizio, la più grande dell’alto milanese, nota fin dall’800pergliinsediamentiindustriali tessili, che esportavano in tutto il mondo prodotti eccellenti, situata sull’asse del Sempione, che mette in comunicazione Milano, la vicina Svizzera e la Francia, in un susseguirsi di paesaggi inebrianti, dalle Prealpi Varesine al Lago Maggiore. La fotografiatornaprotagonistaaBusto Arsizio, con un evento nazionale che prevede oltre 20 mostre, semi-

nari, proiezioni, letture dei portfolio, presentazione di libri, un premio nazionale di fotografia e un’asta di beneficenza di fotografie d’autore, concerti di musica Jazz. Non la consueta esposizione, ma una rassegna articolata che coinvolgerà l’intera città, tra spazi pubblici e privati, gallerie, librerie e noti locali. Per rendere maggiormente rilevante l’evento, si sono unite diverse realtà culturali e formative della città, predisponendo progetti qualificanti che interesseranno diverse fasce di età di studenti e cittadini, impegnati in ricerche e sperimentazioni. Spazio anche alla videoarte con Visual container, un’associazioneculturalemilanese che si propone di colmare l’assenza nel panorama artistico italiano di un qualificato distributor di video arte e new-media art, configurando un polo di raccolta, studio,·

Un nuovo festival fotografico nasce a Busto Arsizio con un evento nazionale che prevede venti differenti mostre Zoe Bellini

Ambrogio Sparagna

paolo Iacopini (sax) e Annachiara Mantovani suoneranno a palazzo Massimo. Il Coro del tempio maggiore di Roma si esibirà alla sinagoga capitolina mentre alla Casa delle letterature spazio alla passione con Tonalità rosso Flamenco, con Maurizio Pio Rocchi, il duo flamenco Michele D’Asaro

(percussioni) e Federico Pesce (chitarra) e le danzatrici Vanessa Valle e Jada Gubinelli. L’università La sapienza partecipa infine a Musei in musica con quattro eventi: jazz all’aula magna del Rettorato con il concerto di Musa jazz diretta dal maestro Silverio Cortesi.

promozione e distribuzione a livello nazionale ed internazionale di opere di artisti ad ogni livello di carriera. Il progetto è stato sviluppato dalle menti creative del critico Giorgio Fedeli e della video artista· Alessandra Arnò.

Fino al 28 novembre in programma seminari, dibattiti letture di portfolio e l’assegnazione di un premio

In mostra anche J&Peg


26

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

DALL'ITALIA E DAL MONDO Anche il Pdl procederà ad una verifica ma solo dopo la Legge di stabilità

Pd e Idv presentano la mozione di sfiducia di Carlo Bassi ROMA - Pd e Idv cercano di bruciare i tempi: i due partiti hanno presentato una mozione di sfiducia al governo alla Camera, firmata dai due capigruppo Dario Franceschini e Massimo Donadi, dopo aver informato il leader Udc, Pierferdinando Casini. Il capogruppo Pd ha anche scritto al presidente della Camera Gianfranco Fini per chiedere l’immediata convocazione della conferenza dei capigruppo per la calendarizzazione della mozione. Ma anche il Pdl gioca d’anticipo, annunciando col capogruppo alla Camera Fabrizio Cicchitto che si aprirà una verifica di governo, ma solo dopo la Finanziaria, e comunque prima al Senato - dove Pdl e Lega hanno la maggioranza assoluta - e poi alla Camera - dove invece i finiani possono essere determinanti. Il gruppo Pdl al Senato fa sapere che sta predisponendo il testo di una mozione a sostegno del governo, «della quale chiederà la calendarizzazione in tempi che non in-

tralcino l’approvazione del documento di bilancio e della legge di stabilità». Intervistato da Maria Latella su Skytg24, il coordinatore Pdl e ministro dei Beni culturali Sandro Bondi offre una chiave di lettura per decifrare il frangente politico attuale, segnato dallo strappo finiano nei confronti di Silvio Berlusconi e dell’intera maggioranza: non siamo agli "ultimi giorni di Pompei", piuttosto, quello in atto è «l’ultimo colpo di coda della vecchia classe politica. Ma se la riusciamo a sconfiggere possiamo rimettere il Paese nelle mani di chi sa governare». Alla vecchia classe politica appartiene secondo Bondi anche Gianfranco Fini, che ha «vissuto la sua intera vita nella politica di partito e che non ha saputo sottolineare quanto di buono ha fatto il governo in questi due anni né ha saputo svolgere nel Pdl un dissenso intelligente». Ha deciso invece per uno strappo che nelle prossime ore dovrebbe diventare definitivo,

col ritiro della delegazione di Futuro e libertà dal governo, decisione che sarà con ogni probabilità formalizzata lunedì. Il governo andrà avanti e punterà innanzitutto all’approvazione della Finanziaria, rispetto alla quale i finiani non si metteranno di traverso. A quel punto, però, Fli - se il premier tirerà dritto per la propria strada, come ieri, con l’appoggio pieno del Pdl, ha confermato di voler fare - mi-

Ma anche il Pdl gioca d’ anticipo, annunciando col capogruppo alla Camera Fabrizio Cicchitto che aprirà una verifica di governo, ma solo dopo la Finanziaria

Il capogruppo Pd ha anche scritto al presidente della Camera Gianfranco Fini per chiedere l’immediata convocazione della conferenza dei capigruppo

Il direttore generale Masi condanna anche la partecipazione di Vendola

Ed è polemica dura su Fini e Bersani da Fazio e Saviano di Carlin ROMA - No alla presenza di politici a Vieni via con me. A poche ore dalla notizia della partecipazione di Gianfranco Fini e Pier Luigi Bersani alla prossima puntata del programma di Fabio Fazio e Roberto Saviano arriva lo stop di Mauro Masi. Il vicedirettore generale della Rai Antonio Marano, sentito il direttore generale, ha inviato infatti - a quanto si apprende - una nota di servizio al direttore di Raitre Paolo Ruffini evidenziando che la presenza di politici nella trasmissione non era prevista nella Scheda prodotto programma. Tale partecipazione inoltre - si fa notare - risulta in contrasto sia con la direttiva del direttore generale dello scorso mese di agosto, sia con la direttiva della commissione di Vigilanza del marzo del 2003 che con quella del precedente dg, Claudio Cappon, del gennaio del 2009. Marano ha inoltre ricordato che neanche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ospite del programma

lunedì scorso, avrebbe dovuto esserci. Pertanto la direzione generale ha invitato Ruffini ad attenersi alle disposizioni vigenti. Immediate le polemiche dopo la presa di posizione di Masi. Lo stop del direttore generale alla partecipazione di Fini e Bersani a Vieni via con me sarebbe «una follia», ha detto il vicecapogruppo vicario di Fli alla Camera Benedetto Della Vedova. «Ma come? La settimana scorsa io ci sono stata tutta la puntata e c’era anche Vendola. Mi sembra quantomeno curioso...» ha detto Rosy Bindi scherzando sulla sua presenza nel monologo di Roberto Benigni e replicando così al no di Mauro Masi su Bersani e Fini. In un comunicato, il Pd Giorgio Merlo, vicepresidente della commissione Vigilanza Rai, ha spiegato che in realtà «la presenza di politici alla trasmissione di Vieni via con me non è affatto esclusa perché la suddetta trasmissione è un programma ascrivibile come "rubrica culturale". Che prevede, appunto, la partecipazione di esponenti politici». «Semmai - ha aggiunto Merlo -, l’unico

elemento che deve caratterizzare questo genere di trasmissione è la garanzia di un effettivo pluralismo politico nella scelta degli invitati». Il presidente della Camera Gianfranco Fini e il leader Pd Pierluigi Bersani, si era detto prima che arrivasse lo stop di Masi, hanno accettato l’invito di Fazio e Saviano e nello «spirito» della trasmissione interverranno sui valori della destra e su quelli della sinistra. Quello che si sa fino a questo momento è che il numero uno di Fli e il segretario dei democratici non parteciperanno a nessun talk show ma dovrebbero fare un intervento in studio in linea con la "drammaturgia" del programma, essendo presenti contemporaneamente "in scena". Sempre che la loro presenza venga, a questo punto, confermata.

rerà a disarcionarlo. Intanto i finiani, con Benedetto Della Vedova, invocano una svolta e diffidano il premier dal ricorrere al motto borelliano "resistere, resistere, resistere": così facendo, avvisano, non ci sarà la svolta e avrà la crisi. Con esiti - avvertono i finiani, spalleggiati dalle opposizioni - imprevedibili. Non la pensa così il Pdl: ieri lo stato maggiore del partito, in stretto contatto telefonico con Berlusconi (impegnato a Seul nella riunione del G20), ha avvisato che questa legislatura può continuare solo con Berlusconi premier e con questo governo. "Chiunque voglia coltivare ipotesi diverse dovrà passare dall’inequivocabile verdetto della sovranità popolare". Comunicato apprezzato da Berlusconi, che da Seul ha fato sapere: "Non mi dimetterò, sarà Fini a dovermi sfiduciare". Un eventuale tentativo di governo tecnico sarebbe duramente osteggiato - avvisa Bondi - da Pdl e Lega. Nessun commento ufficiale, per ora, da Berlusconi, che ha lasciato il vertice G20 senza incontrare i giornalisti. A margine del vertice, Berlusconi ha avuto un incontro trilaterale con il presidente russo Dimitri Medvedev e il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan. Berlusconi ha poi avuto, sempre a margine del summit, un breve incontro col presidente americano Barack Obama. Alla luce del no secco pronunciato in modo compatto dal Pdl, restano bassissime - allo stato - le probabilità di una crisi pilotata verso un Berlusconi bis, su cui l’altro ieri invece ha visto spiragli Umberto Bossi.


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 27

DALL'ITALIA E DAL MONDO Si chiude con molte parole e ben pochi fatti un G20 interlocutorio

Il confronto con i dati degli altri Paesi non è certo incoraggiante a giudicare dagli ultimi rilevamenti

Il nostro Pil è cresciuto nel III trimestre, ma poco di Roberto Carli ROMA - È cresciuto dello 0,2 per cento in Italia il Pil nel terzo trimestre del 2010. La stima è stata diffusa dall’Istat poco dopo la pubblicazione dello stesso dato da parte dell’Insee per la Francia, più 0,4 per cento, e da parte di Destatis per la Germania che con il più 0,7 per cento si conferma locomotiva d’Europa. In Italia l’aumento congiunturale del Pil è il risultato di un aumento del valore aggiunto dell’industria e dei servizi e di una diminuzione del valore aggiunto dell’agricoltura. A In termini tendenziali, Parigi la stima il Pil è aumentato del 3,1 dell’Insee è stata salutata dal ministro per cento negli Stati dell’Economia,ChriLagarde, come Uniti e del 2,8 nel Regno stine «undatopositivoche consolida l’entrata Unito, dell’1 in Italia neldopo-crisi».Ildae del 3,9 in Germania to del Pil è sostenuto siadaiconsumidelle famiglie d’Oltralpe, in crescita dello 0,6 per cento dopo il più 0,3 del secondo trimestre, sia dal commercio internazionale (più 4,1 per cento le importazioni, più 2,5 l’export). Anche in Germania, scrive Destatis, «sia la componente domestica sia la domanda dall’estero hanno dato un contributo positivo alla crescita».

L’Istat ricorda anche che nel terzo trimestre il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,8 per cento nel Regno Unito e dello 0,5 per cento negli Stati Uniti. In termini tendenziali, il Pil è aumentato del 3,1 per cento negli Stati Uniti e del 2,8 per cento nel Regno Unito. In Italia la crescita sul terzo trimestre del 2009 è pari all’1 per cento, al 3,9 per cento in Germania. Intanto i dati del ministero dell’Economia sulle entrate tributarie segnalano che nei primi nove mesi dell’anno, sono calate dell’1,7%. Il ministero ha parlato comunque di "significativo miglioramento" rispetto ai primi otto mesi dell’anno, quando il calo è stato del 2,4%. Mentre le entrate calano sale il debito. Banca d’Italia ha reso noto che a settembre il debito delle pubbliche amministrazioni ha segnato un nuovo record a 1.844,8 miliardi a fronte dei 1.842,9 miliardi registrati in agosto. Dai dati contenuti nel Supplemento al Bollettino statistico dedicato alla finanza pubblica, emerge anche che nel periodo gennaio-settembre del 2010 le entrate tributarie sono state pari a 266,077 miliardi di euro, in calo dell’1,8% rispetto ai primi nove mesi del 2009. Da ricordare che i dati relativi creano spesso problemi interpretativi, con relative polemiche dovuti, secondo il ministero dell’Economia, a diversi sistemi di calcolo fra il ministero stesso e la Banca d’Italia.

ROMA - Vigilanza sugli «eccessi di volatilità delle valute’’ e lotta ’’alle svalutazioni competitive». Sostegno alla «flessibilità dei tassi di cambio», per riflettere i ’’fondamentali economici’’. E ancora: «No al protezionismo e necessità di ridurre gli eccessi a livelli sostenibili». Questi alcuni dei capisaldi del comunicato finale del G20 di Seul ma agli analisti appaiono poco più che parole senza veri passi avanti. Il summit dei Grandi sostiene poi che la ripresa globale continua ad avanzare ma i rischi di inversione permangono. Ecco dunque perché il G20 lancia ’’un piano di Azione di Seul" per assicurare un fermo impegno a cooperare per produrre un piano con Questi alcuni dei impegni politici di ciascun paese e raggiungere i tre capisaldi del comunicato obiettivi di una crescita forte, finale del G20 di Seul sostenibile, equilibrata. Il summit affida poi al ’Gruppo ma agli analisti appaiono di lavoro sul framework, con il supporto tecnico dell’Fmi poco più che parole e altre organizzazioni intersenza veri passi avanti nazionali, lo sviluppo di linee guida indicative da riferire ai ministri delle finanze e ai Governatori Centrali. «Una prima verifica - sottolinea il documento conclusivo del vertice - sarà a metà del 2011. Nel comunicato si sottolinea in particolare che le economie avanzate, comprese quelle a moneta di riserva, saranno vigili nei confronti dell’eccesso di volatilità e dei movimenti disordinati nei tassi di cambio. Queste azioni contribuiranno a mitigare il rischio di volatilità nei flussi di capitale che riguardano alcuni paesi emergenti. Per quello che riguarda la minaccia del cambiamento climatico globale i grandi della terra la definiscono "una priorità urgente per tutte le nazioni’’. Da qui l’impegno ribadito «ad adottare misure forti e orientate a risultati».

Carandini: la vicenda Pompei è una patacca (politica) ROMA - «A Pompei è crollata soltanto una patacca». Lo ha detto in un’intervista al Giornale il presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali, Andrea Carandini. Parole, quelle dell’archeologo, che spingono il ministro Bondi, intervistato da Maria Latella su Sky tg24 (vedi pagina a fianco), a chiosare: «L’avessi detto io, lascio immaginare che avrei ricevuto in cambio in termini di polemica politica». Ma quelle di Carandini sono anche parole che spingono il ministro a ritenere quella in atto nei suoi confronti «un’aggressione personale e politica che non ha eguali in questi ultimi decenni se si fa eccezione per l’ex ministro Mancuso». Una campagna «immotivata ingiusta, a tratti violenta, pretestuosa». «Negli anni passati dissesti sono già avvenuti come quando nel 2001 crollò parte della Mura aureliane, con la

Melandri ministro, a nessuno venne in mente di chiedere le dimissioni, giustamente». «Mi amareggia il fatto che un grande partito di opposizione come il Partito democratico abbia voluto presentare una mozione di sfiducia personale nei miei confronti - prosegue Bondi -. Sulla vicenda ho fornito spiegazioni convincenti in Parlamento dal punto vista tecnico e gestione dell’intero patrimonio artistico. D’altronde Dario Franceschini lo ha detto: dobbiamo far saltare delle mine per far esplodere contraddizioni di questa maggioranza. Benissimo, ma non c’entra nulla con Pompei e la cultura». Bondi si augura che Fli non voti la mozione sfiducia contro di lui: «C’è stata una rottura e ho preso posizioni anche contro il presidente Fini, ma spero non vengano utilizzate contro di me per una vicenda pretestuosa».

Andrea Carandini


28

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

FOCUS

Salerno: «Il seminario propone a tutti gli stakeholders locali una qualificata occasione di confronto sulla definizione di “etichetta” come strumento di forte potenziale commerciale e informativo»

Agroalimentare, Unioncamere fa il punto sull’etichettatura dei prodotti di Ettore Zonno LAMEZIA TERME - È in calendario per il prossimo 23 novembre a partire dalle ore 10 presso la sala conferenze di Unioncamere Calabria a Lamezia Terme il seminario dal titolo “Competitività e innovazione: etichettatura dei prodotti agroalimentari” organizzato da Unioncamere Calabria DeskEnterprise Europe Network in collaborazione con la Regione Calabria, Assessorato Agricoltura Foreste e Forestazione. «L’intento di realizzare questo

importante seminario – afferma Fortunato Roberto Salerno, presidente Unioncamere Calabria – è stato subito appoggiato e condiviso dall’assessore all’Agricoltura della Regione Calabria Michele Trematerra il quale ha palesato sensibilità e consenso per il tema dell’iniziativa che bene si colloca nel suo premiale percorso politico e strategico di sviluppo agricolo regionale». «Proprio in tale ottica il seminario propone a tutti gli stakeholders locali una qualificata occasione di confronto sulla definizione di “etichetta” – continua il presidente

Salerno – come strumento di forte potenziale commerciale e informativo capace di attrarre ed educare le politiche di acquisto del consumatore finale». «Il focus del seminario tecnico sarà incentrato sui principi che stanno alla base dell’etichettatura dei prodotti agroalimentari, sulle finalità e gli obiettivi oltre che sulle regole e le indicazioni obbligatorie e facoltative che devono essere ottemperate dalla imprese del settore. Inoltre, a conclusione dei lavori seminariali i partecipanti che dovessero essere interessati potranno ricevere assi-

stenza specialistica, individuale e per di più completamente gratuita in tema di etichettatura dei prodotti agroalimentari». «Ma soprattutto - conclude il numero uno di Unioncamere - mi piace sottolineare che durante il seminario si terrà una interessante tavola rotonda partecipata dai rappresentanti calabresi delle diverse organizzazioni agricole ed associazioni di consumatori: sarannopresentiAdiconsum,Cia, Codacons, Coldiretti, Confagricoltura, Legacoop, Fedagri». «L’obiettivo di questo atteso confronto tecnico e insieme anche

politico - prosegue - sarà scambiarsi esperienze, impressioni dirette e linee strategiche sulle principali criticità e sui punti di forza del settore agroalimentare calabrese in fatto di etichettatura. Unioncamere Calabria, nell’offrire assistenza e informazione alle imprese regionali, promuove, ancora una volta, anche la centralità del principio di fare “rete” tra le istituzioni e le associazioni locali per raggiungere il bene ultimo dello sviluppo economico regionale calabrese».


Sabato 13 Novembre 2010 il Domani 29

FOCUS

A causa della bassa quotazione dell’olio di oliva di qualità e degli alti costi di produzione, la coltivazione dell’olivo è a rischio in Calabria

L’olio extra vergine d’oliva compie 50 anni ma gli olivicoltori non festeggiano di Aldo Stella* LAMEZIA TERME - Il 13 novembre 1960, con la legge 1407, nasce l’Olio Extra Vergine d’Oliva e la sua classificazione in cui si ripetono aggettivi come sopraffino, fino, extra per cercare di sdoganare uno dei più pregiati ed antichi condimenti esistenti al mondo che veniva ancora visto come un prodotto lontano e legato ad un territorio poco progredito sia culturalmente che socialmente. Tale eccessiva retorica non fu realmente accompagnata da un impegno nella ricerca, nella tecnica e nel sostegno all’innovazione probabilmente anche per uno scarso interesse del mondo accademico agrario del centro nord e dell’industria che ruotava nel settore agricolo. Tra l’altro era il periodo del boom economico che, interessando principalmente il nord, prosciugava le campagne dalle forze giovani e migliori lasciando l’agricoltura meridionale in uno stato di declino. È ancora vivo il ricordo nelle nostre contrade delle colorate e numerose frotte di donne chinate a raccogliere le olive da terra e dell’odore acre dei fiscoli nei frantoi che producevano principalmente olio di cattiva qualità.In questo scenario la nuova classificazione introdusse la pericolosa convinzione che solo l’Extra Vergine era un olio buono da consumare creando diffidenza finanche nell’olio vergine mentre nelle nostre case si consumava quotidianamente il lampante. Tale preconcetto ancora oggi è diffuso se qualcuno enfaticamente pubblicizza lo 0,1 gradi di acidità senza invece sottolineare che l’olio ottenuto dalle oli-

ve sane e ben conservato è sempre da preferire ad altri condimenti presenti sul mercato. Uno dei periodi più bui dell’olio di oliva fu il “lancio” dell’olio di semi quale condimento salubre e leggero che grazie ad un lucroso interesse di grosse multinazionali adombrò anche nelle nostre terre i benefici dovuti al consumo di olio d’oliva. E come spesso succede, per le nostre tipicità, toccò ad uno straniero riconoscere all’olio d’oliva gli eccezionali meriti per una lunga vita. Questo signore fu Ancel Keys (nella foto in basso) un medico americano che dopo aver studiato per molti anni la principale causa di morte di imprenditori cinquantenni in America, l’ischemia cardiaca, in un convegno a Roma sull’alimentazione scoprì

Toccò ad uno straniero riconoscere all’olio d’oliva gli eccezionali meriti per una lunga vita. Fu Ancel Keys, medico americano che in un convegno a Roma sull’alimentazione scoprì che nell’Italia meridionale l’ischemia cardiaca era un problema del tutto marginale che nell’Italia meridionale tale patologia era un problema del tutto marginale. La curiosità scientifica e un preciso incarico dell’autorità sanitarie americane, preoccupate dall’elevato numero di morti per infarto, anche dopo aver abbandonato la dieta a base

di grassi animali e aver promosso l’olio di semi a modello di dieta sana, portò lo scienziato americano, nel frattempo trasferitosi nel Cilento, dove visse per quarant’anni, a scoprire la dieta mediterranea e a farla conoscere in tutto il mondo. In particolare evidenziò nei suoi studi l’eccezionale funzione dell’olio di oliva che, grazie alla presenza di Vit. E e di altri antiossidanti, risultava il condimento ideale per una vita sana e lunga. Il Prof. Keys, forse anche grazie alla dieta mediterranea che seguì tutta la vita, visse 101 anni. Ma i pregiudizi sono duri a morire e mentre negli altri paesi la Dieta Mediterranea è un traguardo a cui molti ancora aspirano, noi, in Italia, preferiamo abitudini alimentari da essa lontane. Ancora oggi ed anche nel

nostro territorio, è prevalente la convinzione, evidentemente sbagliata, che l’olio di semi è migliore dell’olio d’oliva e che la frittura fatta con esso sia più leggera. L’indifferenza quasi generale agli

Oggi assistiamo ad una perdurante stagnazione dei prezzi dell’olio di oliva di qualità che sui mercati all’ingrosso è quotato meno di 2,50 euro al litro, mentre i costi di produzione diventano sempre più onerosi. Questa situazione mette a rischio la coltivazione in Calabria

inviti del mondo scientifico sulla valenza dell’olio d’oliva, l’assenza d’interesse di grosse lobby economiche intorno al settore, l’eccessiva polverizzazione della produzione, la mancanza di un’efficace campagna pubblicitaria, i pregiudizi, non hanno favorito il diffondersi del consumo dell’olio di oliva di qualità che resta il condimento principe della Dieta Mediterranea, insieme ad altri prodotti tipici del nostro meridione: vino, frutta, ortaggi freschi, legumi e cereali. Oggi, con grossa preoccupazione, assistiamo ad una perdurante stagnazione dei prezzi dell’olio di oliva di qualità che attualmente sui mercati all’ingrosso è quotato meno di 2,50 euro al litro mentre i costi di produzione e gli impegni di coltivazione diventano sempre più onerosi. Questa situazione , non sostenibile a lungo, fa correre seriamente il rischio dell’abbandono della coltivazione dell’Olivo nelle zone più marginali della nostra Regione dove, oltre a costituire un efficace contrasto al dissesto idrogeologico rappresentano in maniera incantevole il paesaggio del nostro entroterra. Per questa ragione l’importante compleanno dell’Olio Extra Vergine d’Oliva, purtroppo, passerà inosservato e nonsaràfesteggiatodagliolivicoltori.

*Dottore Agronomo, segretario dell’Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi della Provincia di Catanzaro e docente presso l’Istuto Prof. per l’Agricoltura di Lamezia Terme


30

il Domani Sabato 13 Novembre 2010

ilD sport

a cura s.s.e. mediatag

A Catanzaro c’è attesa e disincanto per la proposta friulana da 5 milioni di euro. Sarà vero?

Reggina, non farti incornare! Il Crotone vuole "salvare" Menichini Andrea Celia Magno

Reggina - Torino (sab. 15:00): Due vittore di fila, dopo la sconfitta di Livorno, hanno dato nuovo fiato alle speranze amaranto di condurre un campionato di alti livelli pensando alla promozione in serie A. Per continuare a sognare bisogna battere, oggi pomeriggio al Granillo, il Torino. I granata sono la più grande delusione di questa prima parte di torneo. Partiti, come sempre, con proclami promozione e fra le favorite della Serie B, e dopo essersi affidati ad un allenatore preparato come Franco Lerda, a Torino ci si ritrova nel caos, fra contestazioni a Cairo e alla squadra e mancanza di risultati. Atzori recupera Rizzo, Cosenza e, forse Bonazzoli. I dubbi in formazione sono tre, uno per reparto: Costa - Cosenza in difesa; Laverone - Barillà a centrocampo (Colombo è squalificato); Bonazzoli - Zizzari in attacco, ma il capocannonieredovrebbefarcela.Il 3-5-2 amaranto sarà composto da Puggioni fra i pali; Adejo, Costa (Cosenza), Acerbi in difesa; Laverone (Barillà), Rizzo, Viola, Missiroli, Rizzato a centrocampo; Campagnacci e Bonazzoli in attacco. Tante assenze per Lerda, che dovrà rinunciare per infortunio a Rubinho, Di Cesare, Stevanovic, Iunco e Filipe. Il 4-2-3-1 del Toro sarà composto da Bassi fra i pali; D’Ambrosio, Pratali, Ogbonna, Zavagno in difesa; De Vezze e De Feudis in mediana; Lazarevic, Sgrigna e Scaglia i trequarti; Bianchi unica punta. Arbitra Guida di Torre Annunziata. Bwin vede la vittoria reggina a 2.30; il pari verrebbe pagato 2.85, mentre la vittoria del Toro è data a 3.40 .

Crotone - Livorno (sab. 15:00): Salvatore Campilongo sarà rimasto deluso dalla vittoria del Crotone a Frosinone nel turno infrasettimanale. La panchina di Menichini traballava e lui era pronto a prenderne il posto in caso di risultato negativo. Invece, il 3 a 2 in Ciociaria ha allungato la vita sportiva del tecnico toscano giunto in riva allo Jonio e ha, di pari passo, irrobustito la classifica dei rossoblù. Continuare a fare risultato è, dunque, fondamentale per questi due motivi. Ma sul cammino del Crotone l’avversario di oggi non è dei più docili. Il Livorno, infatti, ha interrotto una serie positiva di risultati con la sconfitta interna contro il fanalino di coda Ascoli. Intuibile, allora, la voglia di riscatto da parte dei labronici già nella trasferta allo Scida. Menichini potrà contare sul ritorno di Viviani, ma difficilmente si priverà di Tedeschi, autore di un’ottima partita, per di più condita dal primo gol con il Crotone, a Frosinone. Il 4-2-3-1 rossoblù sarà composto da Concetti in porta; Crescenzi, Tedeschi, Abruzzese e Migliore in difesa; Beati e Galardo a centrocampo; Napoli, Cutolo, De Giorgio sulla trequarti; Ginestra in avanti. Il Livorno, privo molto probabilmente di Tavano, verrà schierato da Pillon con il 4-4-2: De Lucia in porta; Salviato, Miglionico, Knezevic e Lambrughi in difesa; Surraco, Luci, Barusso e Schiattarella a centrocampo; Danilevicius e Dionisi in attacco. Dirige Tozzi di Ostia. Bwin vede leggermente favorito il Crotone, dato a 2.55, mentre sia il pari che il 2 sono pagati a 2.90.

Andria - Cosenza (dom. 14:30): Conosciuto il mini - girone del secondo turno di Coppa Italia di Lega Pro (Foggia e Juve Stabia) e in attesa di sapere se la scadenza dei versamenti ai tesserati entro il 15 novembre verrà rispettata, con relativo invio degli incartamenti alla Co. Vi. Soc. (a riguardo ci sono segnali positivi in società), il Cosenza si prepara alla trasferta di Andria, contro un avversario in zona play-out, ma con il morale a mille per la vittoria contro l’Atletico Roma. Somma porterà in panchina il recuperato Stefano Fiore. Rientra, dopo la squalifica, anche Essabr. Il 4-2-3-1 cosentino sarà composto da Petrocco fra i pali; Matteini, Raimondi, Fanucci e Di Bari in difesa; Coletti e De Rose in mediana;Essabr,MazzeoeDegano sulla trequarti, dietro l’unica punta Biancolino. L’Andria BAT di mister Papagni punta ad un nuovo colpo sull’asse offensivo Del Core - Doumbia, che però deve migliorare l’intesa di coppia. Il Cosenza deve cancellare, invece, l’ultima trasferta pugliese (a Barletta), costata la panchina a Stringara. Il fischietto designato è il signor Daniele Bindoni di Venezia Bwin dà per favoriti i padroni di casa, la cui vittoria è pagata 2.20; 2.75 per il segno X, mentre il due è dato a 3.30 .

Brindisi - Catanzaro (dom. 14:30): La società giallorossa, dopo la conferenza stampa di mercoledì dell’amministratore unico Antonio Aiello, è definitivamente spaccata. C’è il rischio che la squadra venga ritirata dal campionato ed all’ordine del giorno nell’assemblea dei soci della prossima settimana, ci sarà la messa in liquidazione della società stessa. Il tutto mentre resta ancora alla finestra Franco Quartaroli, la cui trattativa sembra, al momento, un bluff non suffragato da adeguate risposte di ordine economico da parte dell’imprenditore piemontese. Le trattative, però, non finiscono qui. Con un e - mail inviata all’Assessore allo Sport del Comune di Catanzaro, Danilo Gatto, una cordata di 8 imprenditori friulani, capeggiata da Duilio Di Vincenz, sarebbe interessata all’acquisizione dell’intero pacchetto azionario dell’FC con la copertura dei debiti e un piano quinquennale di rilancio. Cinque milioni di euro pronti e la possibilità di investire nelle strutture sportive catanzaresi: questa la ricetta friulana. Gli imprenditori, attesi in un primo momento per ieri sera, hanno rimandato la discesa in città alla prossima settimana. Fra tifosi e istituzioni regna lo scetticismo perché, più che una proposta, sembra uno scherzo. Sempre la prossima settimana (entro il 15) dovranno essere pagati gli stipendi ai tesserati per i mesi di agosto e settembre 2010. Una somma di 200 mila euro circa su cui vige una gran confusione. Se i soci non riusciranno a saldare, l’FC incorrerà in una nuova penalizzazione. Al di là di tutto, la squadra sarà a Brindisi per un partita che l’anno scorso valeva la promozione, ma quest’anno molto meno. Squalificato Corapi, indisponibile Ngrandira, da valutare le condizioni di Benincasa, Aloi schiererà un 4-4-2 composto da Vono fra i pali;

Lauteri, Di Meglio, Ciano e Biondi; Gigliotti, Basile, Benincasa e Capicotto (Martinez); Morello e Puntoriere (Beha). Dirige il signor Ciro Carbone di Napoli.

VigorLamezia-Melfi(dom.14:30): Mister Costantino, che in settimana ha prolungato il contratto che lo lega alla società lametina per un’altra stagione, dovrà fare a meno dell’infortunato Costantino e degli squalificati Sinicropi e Managanaro. Il 4-2-3-1 biancoverde sarà composto da Fiore in porta; Trovato, Caridi, Parisi e Mercurio in difesa; Giuffrida e Mangiapane in mediana; Lattanzio, Catalano e Iannazzo sulla trequarti dietro l’unica punta De Luca. Arbitra Aureliano di Bologna. Quote Bwin: la vittoria lametina è data a 2.00; il pari a 2.80, mentre la vittoria ospite a 3.75 . Avellino-Vibonese(dom.14:30):

Emergenza squalifiche per Tosi: ad Avellino non ci saranno Perna, Napoli e Grillo. La Vibonese schiererà Senatore; Scrugli, Del Vivo, Geraldi e Rugiero; Mazzetto e Mineo; Stefanini, Dominici e Donati; Pasca unica punta. Dirige Petroni di Roma 1. Quote Bwin: l’Avellino vincente è dato a 1.65; 3.15 per il pari, mentre una vittoria vibonese verrebbe pagata 5 euro.


il Domani Sabato 13 Novembre 2010 31

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

21.430,63 20.829,83 23.598,57 22.210,53 21.969,30 11.009,39

-0,17 -0,12 0,03 -0,29 -0,40 -0,40

Euro

METALLI

US $

UK £

¥en

USD/on

EURO/gr

1368,90

32,09

26,18

0,616

PLATINO

1697,00

40,12

PALLADIO

686,02

16,37

1 Euro

1.0

1.3680

0.84800 112.77

ORO

1 US $

0.73060

1.0

0.61970 82.410

ARGENTO

1 UK £

1.1787

1.6129

1.0 132.93

1 ¥en

0.0088631 0.012128 0.0075181

1.0

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

A.S. Roma 1,184 +1,20 17.30.15 1,145 A2A 1,107 +0,00 17.30.09 1,095 Acea 8,435 +0,54 17.30.03 8,215 4,20 +0,48 17.30.19 4,1125 Acegas-Aps Acotel Group 41,60 +0,00 17.30.22 41,60 Acque Potabili 1,58 +0,57 13.34.30 1,57 Acsm-Agam 1,105 -0,45 17.30.36 1,105 Actelios 2,07 -4,17 17.30.48 2,03 Aedes 0,1985 +1,33 17.30.49 0,192 Aeffe 0,4425 -3,80 17.30.26 0,42 Aegon 4,675 -0,95 15.54.41 4,5775 Aeroporto Firenze 11,38 -0,96 16.57.53 10,86 Ageas 2,13 -0,70 17.30.03 2,07 Ahold Kon Aicon 0,2212 -2,51 16.13.02 0,22 Alcatel-Lucent 2,195 -0,45 16.21.18 2,1425 Alerion 0,5055 -1,08 17.30.48 0,496 Allianz 89,71 +1,34 17.21.01 88,02 3,6925 -0,13 17.30.52 3,6275 Amplifon Ansaldo Sts 8,945 -1,05 17.30.16 8,85 Antichi Pellettieri 0,525 +0,58 17.30.48 0,52 Apulia Prontop 0,3955 -0,25 17.18.56 0,386 0,028 -3,11 17.30.23 0,0274 Arena Arkimedica 0,474 -3,26 16.52.13 0,4715 98,25 +0,22 15.54.57 97,71 Arkimedica 2012 Cv5% Ascopiave 1,605 +0,56 17.30.46 1,588 Astaldi 5,015 -1,95 17.30.30 4,995 Atlantia 16,16 +0,12 17.30.49 15,99 Autogrill Spa 9,87 -0,85 17.30.58 9,75 Autostrada To-Mi 9,97 +0,20 17.30.52 9,92 Autostrade Merid 22,38 +0,00 17.30.20 22,25 Axa 13,34 +0,60 16.08.17 12,90 Azimut 7,195 +0,84 17.30.23 6,95 B Interm-15 Cv 1,5% 90,20 -0,23 11.32.51 90,12 B&C Speakers 3,545 -2,88 17.30.22 3,40 105,90 +0,14 16.53.19 105,75 Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 Banca Generali 9,125 -1,35 17.30.04 9,055 Banca Ifis 5,34 -0,19 17.30.08 5,25 Banca Intermobiliare 4,17 +0,12 17.30.59 4,1525 Banca Pop Emilia Romagna Cv 4% 2010-2015 106,65 -0,22 16.52.30 105,90 3,42 3,6625 +4,35 17.30.12 Banco Popolare Banco Popolare Cv 4.75% 2010-2014 109,93 +0,76 17.30.42 109,07 Banco Santander 8,40 +0,00 17.30.36 8,05 Basf 55,93 -1,88 17.30.44 55,15 Basicnet 2,825 +0,53 17.30.00 2,77 Bastogi Spa 1,659 +2,09 17.30.05 1,62 Bayer 54,00 -1,46 17.14.37 53,97 Bb Biotech 44,75 -0,91 17.30.33 44,70 Bca Carige 1,638 +1,17 17.30.11 1,592 Bca Carige R 2,785 -0,45 17.15.57 2,71 110,80 +0,00 15.29.16 110,80 Bca Carige-13Cv 1,5% 0,499 +1,84 17.30.30 0,482 Bca Finnat 0,89 0,944 +2,72 17.30.44 Bca Mps Bca Pop Di Spoleto 3,7475 -0,79 16.54.36 3,72 Bca Pop Emil Romagna 8,675 +2,66 17.30.52 8,30 Bca Pop Etrur-Lazio 3,255 +1,40 17.30.20 3,17 Bca Pop Milano 3,0625 +1,91 17.30.16 2,905 Bca Pop Sondrio 6,565 +1,70 17.30.33 6,305 Bca Profilo 0,4545 -0,11 17.30.26 0,445 3,73 3,82 +0,00 17.14.53 Bco Desio Bria Rnc 3,95 +0,25 17.30.56 3,8525 Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp 9,295 +1,03 17.30.41 9,12 Bee Team 0,4025 -0,98 17.30.59 0,39 Beghelli 0,614 -0,16 17.30.51 0,60 5,095 -5,47 17.30.59 5,055 Benetton Group 99,98 -0,02 17.22.58 99,85 Beni Sta 2011 Cv2,5% Beni Stabili 0,69 +0,36 17.30.22 0,679 Best Union Company 1,465 +2,45 12.33.08 1,465 Bialetti Industrie 0,3875 +0,00 15.15.59 0,3735 1,39 -2,52 17.30.59 1,383 Biancamano Biesse 5,135 +0,69 17.30.00 5,035 Bioera Sosp. Bmw 55,21 +1,86 17.11.53 52,84 Bnp Paribas 52,75 +0,36 17.30.36 51,15 Boero Bartolomeo 2,02 2,065 -1,08 17.30.56 Bolzoni 30,78 -1,00 17.30.01 30,16 Bonifiche Ferraresi Borgosesia 1,38 +0,29 11.37.54 1,36 1,42 1,467 +2,16 17.17.55 Borgosesia R Bper 12 Cv Sub 3,7% 101,65 +0,14 17.09.49 101,35 Brembo 7,725 -2,03 17.30.36 7,605 Brioschi 0,1588 -0,56 17.30.37 0,1559 Bulgari 7,095 -4,76 17.30.43 6,965 1,131 -1,91 17.30.56 1,105 Buongiorno 7,805 -2,92 17.30.47 7,785 Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc 4,73 +0,00 17.30.39 4,60 Cad It 4,19 -1,41 17.30.42 4,1525 Cairo Communication 2,60 -0,76 17.30.26 2,58 1,08 1,098 -0,36 17.05.18 Caleffi 1,874 -1,11 17.19.25 1,832 Caltagirone 1,725 +0,00 17.30.51 1,702 Caltagirone Edit Camfin 0,3765 -0,79 17.30.05 0,367 Campari 4,5775 -0,87 17.30.44 4,5375 Cape Live 0,2695 -3,75 16.18.19 0,2565 Cape Live Cv 5% 2009-2014 85,40 +1,66 12.29.46 83,00 Carraro 2,90 -1,36 17.30.41 2,8425 Carrefour 37,58 -0,21 16.22.30 37,27 Cattolica Ass 18,34 -1,71 17.30.20 18,27 1,70 1,789 +1,65 16.43.15 Cdc 0,278 -0,54 17.30.29 0,2705 Cell Therapeutics 6,04 -1,71 16.55.13 6,03 Cembre Cementir Holding 2,16 -1,59 17.30.33 2,11 2,30 2,365 -0,11 17.30.49 Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti 0,261 +1,16 17.30.25 0,2525 Chl 0,14 -1,48 17.02.12 0,1375 Cia 0,29 +0,69 17.30.15 0,2845 Ciccolella 0,70 -0,57 15.53.11 0,68 1,526 +0,93 17.30.33 1,484 Cir-Comp Ind Riunite Class Editori 0,47 -0,42 16.53.55 0,462 Cobra 1,144 -1,63 17.30.34 1,115 Cofide Spa 0,6195 -0,72 17.30.55 0,61 Cogeme Set 0,429 +0,00 17.00.38 0,418 Cogeme Set 2014 Cv 94,71 +2,38 15.48.38 93,00 Conafi Prestito' 1,042 +1,07 17.30.26 1,00 21,81 +0,51 17.30.15 21,76 Cr Bergamasco 4,83 +1,05 17.30.12 4,6675 Credem 11,56 +2,03 17.14.07 11,05 Credit Agricole Credito Artigiano 1,30 -1,29 17.30.58 1,268 Credito Valtellinese 3,305 +1,15 17.30.01 3,21 0,14 0,1424 -5,19 16.25.51 Crespi Creval 2013 Cv 100,53 -0,12 17.30.28 100,10 1,12 1,14 -1,89 17.19.34 Csp Int Ind Calze D'Amico 1,01 -2,60 17.30.21 1,01 Dada 4,88 -0,76 17.30.07 4,775 Daimler 49,69 +0,59 17.18.02 48,00 Damiani 0,90 -0,22 16.59.32 0,8695 19,45 -0,71 17.30.01 18,94 Danieli & C Danieli & C Risp Nc 10,61 -1,94 17.30.19 10,51 46,13 -1,18 17.19.58 45,96 Danone Datalogic 5,74 +0,70 17.30.12 5,60 De'Longhi 4,43 +2,67 17.30.03 4,21 Dea Capital 1,265 -2,62 17.30.35 1,255 Deutsche Bank 40,40 -0,05 17.22.37 39,10 Deutsche Telekom 10,08 -0,98 16.36.51 10,06 32,50 +1,09 17.30.02 31,50 Diasorin Digital Bros 1,347 -0,15 17.30.46 1,311 Dmail Group 3,15 -0,16 9.27.13 3,085

Max

Apertura

1,189 1,16 1,118 1,102 8,535 8,34 4,2475 4,2475 42,00 41,60 1,60 1,57 1,159 1,139 2,175 2,175 0,199 0,196 0,461 0,456 4,675 11,48 2,145 0,225 2,195 0,5125 90,00 3,7075 9,035 0,525 0,3955 0,029 0,497 98,45 1,618 5,10 16,28 9,905 10,01 22,45 13,34 7,31 90,20 3,6475 105,93 9,27 5,35 4,17 107,58 3,6975 109,93 8,60 58,36 2,835 1,677 54,80 45,20 1,668 2,7875 110,80 0,4995 0,954 3,775 8,865 3,265 3,07 6,67 0,462 3,82 3,99 9,295 0,418 0,6255 5,40 100,00 0,6905 1,465 0,3875 1,423 5,20 55,83 53,45 2,10 30,97 1,423 1,477 101,80 8,045 0,1588 7,28 1,157 8,095 4,7575 4,22 2,6325 1,13 1,884 1,73 0,3855 4,6625 0,275 85,40 2,945 37,66 18,70 1,789 0,28 6,20 2,19 2,37 0,264 0,1415 0,29 0,705 1,529 0,4745 1,163 0,637 0,437 94,71 1,068 22,13 4,94 11,62 1,317 3,35 0,1501 100,80 1,151 1,026 4,90 50,26 0,909 19,71 10,77 46,15 5,76 4,5975 1,29 40,87 10,15 32,50 1,35 3,15

3,665 8,965 0,0285 1,618 5,065 16,01 9,825 22,45 7,035 3,6475 9,15 106,85 3,47 109,07 8,20 2,81 1,62 54,01 1,605

0,911 8,315 3,265 2,985 6,455 0,4555

5,365 100,00 0,6815

51,80 30,96 1,423 1,477 101,35 7,88 7,135 1,142 7,935 4,68 1,13 0,3785 4,595 85,39 18,70 0,28 6,10 2,1625 0,1398 1,499 0,473 1,149 0,637 0,433 94,00 4,8175 11,13 3,2475 0,1424

4,90 19,45 10,71 5,70 1,29 39,72 32,06 1,335 3,085

AZIONI Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enel Green Power Enervit Engineering Eni Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Sosp. Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Finarte Casa D'Aste Sosp. Finmeccanica Fintel Energia Group Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Industria E Innovazione Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iren Isagro It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Le Buone Societa' Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Sosp. Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Methorios Capital Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pms Poligraf. S. F Poligrafici Edit

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

13,21 22,65 0,8535 1,277 1,495 13,23 1,508 4,415 4,0375 1,587

+2,01 +0,67 -0,12 -0,16 +1,70 +1,85 +0,07 +0,00 -0,43 +1,73

17.30.35 12,82 16.36.08 22,42 17.30.58 0,842 15.24.33 1,277 17.30.28 1,434 17.08.25 12,82 17.30.15 1,472 13.48.51 4,415 17.30.48 3,9275 17.30.02 1,545

21,27 16,18 9,69 0,74 0,4595 6,20 2,195

+0,00 -1,16 -1,57 -1,33 -2,44 -7,60 +0,23

17.30.45 20,89 21,75 21,55 17.30.51 16,05 16,31 16,20 17.30.24 9,63 9,83 9,80 17.09.40 0,74 0,7645 0,7645 17.30.46 0,446 0,46 17.30.51 6,135 6,665 6,665 17.30.28 2,1825 2,2075 2,19

20,25 15,87 15,91 1,102 17,69 12,98 8,74 8,76 3,35 4,39

+0,40 +1,15 -0,93 +2,80 -0,73 -0,38 +0,34 +0,34 -0,30 +0,06

17.30.19 19,35 17.30.14 15,22 17.30.09 15,53 17.30.14 1,033 17.30.39 17,69 17.30.29 12,63 17.30.32 8,44 17.30.55 8,465 17.30.08 3,2525 17.30.03 4,35

20,37 15,98 16,06 1,125 17,92 13,09 8,77 8,81 3,37 4,41

19,90 15,53 15,81 1,086 17,82 12,88 8,60 8,625

9,415 1,868 0,528 6,70 4,03 16,90

-1,21 -2,20 +1,93 -1,47 -1,53 -0,12

17.30.16 9,365 16.56.54 1,868 17.24.03 0,5175 17.30.29 6,61 17.30.21 3,95 17.30.24 16,77

9,565 1,868 0,528 6,795 4,085 17,24

9,45

0,3725 4,69 27,00 3,60 0,5225 1,049 15,47 3,75 3,88 1,895 3,12 7,09 4,59 7,115 1,455

+0,68 -0,21 +1,09 +1,41 -0,66 -1,87 -0,13 -8,26 -0,51 +0,64 +0,65 +1,29 -0,22 -3,59 +0,35

17.30.26 16.22.45 12.13.01 17.30.52 17.30.00 17.03.56 17.30.49 17.30.08 12.32.13 17.30.34 17.30.37 17.30.45 17.30.50 17.30.00 17.30.50

0,382 4,69 27,00 3,75 0,527 1,069 15,58 4,165 3,88 1,903 3,20 7,18 4,60 7,295 1,475

0,38

0,893 14,80 1,43 0,82 1,355 0,85 2,155

+0,34 -2,31 +1,35 +0,00 -1,09 +0,06 +0,47

17.30.35 0,854 0,893 17.30.33 14,77 15,14 17.30.21 1,40 1,452 17.21.44 0,80 0,82 17.30.57 1,325 1,365 17.30.08 0,8365 0,8535 17.30.39 2,10 2,1825

8,615 -2,38 17.30.06

0,3715 4,60 26,70 3,4675 0,52 1,03 15,10 3,7225 3,87 1,785 3,10 6,63 4,3725 7,07 1,425

13,21 12,95 22,65 0,861 0,8515 1,277 1,53 1,469 13,23 12,90 1,522 1,522 4,415 4,065 3,93 1,59 1,56

8,555

8,81

2,3225 7,785 0,3905 0,6805 4,7025 2,23 1,896 0,012 1,335 1,183 2,925 2,90 5,63 3,195 22,80 16,02 1,85 0,8725 0,068 2,4525 1,922 0,3375 0,582 84,05 1,832 2,865 0,416 11,25 20,26 116,13 2,8275 0,1865 3,2125

2,3225 7,885 0,4055 0,714 4,845 2,375 1,963 0,013 1,38 1,214 2,985 2,9875 5,89 3,345 23,49 16,87 1,87 0,9065 0,0726 2,55 1,984 0,348 0,5925 85,15 1,921 3,0625 0,45 11,72 20,67 118,90 2,9725 0,191 3,53

6,70 4,05

3,56 15,33 3,77 1,858 6,98 4,50 7,26 1,431

1,415 0,849 2,135 8,70

2,3225 7,815 0,397 0,714 4,82 2,3375 1,944 0,0125 1,379 1,197 2,9775 2,95 5,83 3,25 23,03 16,87 1,87 0,896 0,0683 2,5275 1,97 0,345 0,5875 85,15 1,88 3,00 0,4235 11,52 20,59 118,70 2,8925 0,19 3,425

-6,54 -1,33 -2,93 +4,85 +1,21 +0,43 -0,77 +2,46 +0,00 +0,17 -0,42 -1,34 +0,87 -0,31 -0,86 +1,32 +0,00 -1,54 -4,07 -0,10 +2,60 -1,15 -0,42 +0,47 +0,91 -2,91 -5,89 +0,26 -0,43 -3,26 -2,85 +0,26 -0,87

17.30.14 15.31.23 17.30.04 15.57.32 17.30.50 17.30.14 17.30.18 17.16.51 17.30.13 17.30.58 17.30.54 10.02.55 17.30.08 17.30.00 17.30.36 17.30.41 17.13.36 17.30.56 17.30.24 17.30.21 17.30.16 17.30.47 17.30.23 12.44.57 17.30.46 17.30.01 17.30.43 17.30.19 17.30.40 17.30.59 17.30.01 16.46.21 17.30.16

7,89 2,68 4,8375 7,41 3,4825 0,0458 0,3215 1,15

+2,73 +0,75 -1,07 -0,20 +0,00 -2,55 -0,15 -0,86

17.30.01 7,61 7,99 9.17.15 2,5425 2,68 17.30.43 4,74 4,87 17.30.18 7,28 7,50 17.30.19 3,42 3,5175 17.30.12 0,045 0,0475 13.58.11 0,3085 0,322 16.30.22 1,102 1,15

1,255 1,44 3,245 0,375 2,4925 0,1367 6,195 0,409 0,1415 0,309 0,96 110,50 5,31 1,239 2,89 6,395 7,625

-2,18 -5,26 +1,72 -2,97 +1,94 +0,52 +0,24 +1,36 +1,07 +3,17 +4,01 -1,16 +1,72 +0,00 +2,12 -0,08 -0,65

17.30.56 17.30.09 17.30.56 17.30.01 17.30.00 17.30.43 17.30.58 16.18.20 17.08.56 17.20.05 17.30.21 10.23.56 17.11.26 16.24.17 17.30.53 17.04.25 17.18.47

1,233 1,283 1,257 1,44 1,586 1,525 3,16 3,245 3,19 0,3555 0,3865 0,3815 2,4125 2,55 2,4325 0,1336 0,1469 6,00 6,23 0,4015 0,409 0,138 0,142 0,308 0,309 0,9115 0,96 110,50 111,00 5,17 5,31 1,239 1,239 2,83 2,89 6,395 6,40 7,55 7,70

0,60 1,592 1,967 22,35 2,375 3,65 3,215 1,78 5,88 5,595 3,385 9,71 0,5145

-0,50 -0,81 +3,96 +0,22 -2,26 -1,28 +2,72 -2,73 +0,00 -1,41 -1,02 +0,00 +0,78

17.30.39 17.30.55 17.30.35 17.30.48 17.30.37 17.01.39 17.30.16 17.30.15 17.30.11 17.14.15 14.54.56 17.24.52 17.30.20

0,585 0,6195 1,58 1,602 1,864 1,972 22,12 22,37 2,3625 2,425 3,555 3,7225 2,8175 3,215 1,743 1,86 5,77 5,935 5,53 5,67 3,2675 3,385 9,71 9,89 0,5045 0,522

7,805 4,74 2,28 1,932 0,0125 1,195 2,98 5,75 3,21 16,26 1,85 0,90 0,0714 2,54 0,348 1,869 3,0625 11,39 20,41 2,96 0,189 3,4175 7,68 4,84 7,365 3,45 0,047 0,322

1,876 2,40 3,10 1,86 5,82

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Poligrafici Printing Poltrona Frau Ppr Pramac Prelios Premafin Fin Hp Premuda Premuda Axa Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Seteco International Sosp. Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Sosp. Snia 3% Cv 2010 Sosp. So Pa F Societe Generale Socotherm Sosp. Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tesmec Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Sosp. Vianini Industria Vianini Lavori Vita Societa Editoriale Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Ergycapital 2016 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009-2011 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Warr Retelit 08-11 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Sosp. Warr Tamburi 2013 Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Warr Unipol 2013 Warr Unipol Prv 2013 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Ora

Min

Max

0,66 0,851 109,93 0,966 0,4315 0,891 0,7545 0,0081 6,48 12,95 0,1631 0,89 1,081 0,751 2,01 7,065 40,85 0,25 17,26 0,354 0,0496 0,26 1,41 49,16 0,9005 21,33 0,385 6,715 5,01 11,83 32,40 32,50 48,88

0,665 0,885 114,00 1,004 0,441 0,9485 0,768 0,0099 6,705 13,08 0,1731 0,91 1,12 0,76 2,04 7,195 44,70 0,2585 17,69 0,36 0,051 0,2735 1,45 50,00 0,988 22,20 0,4015 6,915 5,26 12,78 33,03 32,50 50,90

Apertura

0,665 -0,75 0,885 +1,84 114,00 +1,06 0,98 -2,20 0,435 -1,14 0,914 +0,22 0,755 -2,14 0,0082 -13,68 6,555 -1,28 12,99 -1,44 0,1728 -0,69 0,90 +0,56 1,10 -1,17 0,76 +0,00 2,04 -0,12 7,095 -1,46 41,76 -6,83 0,258 -0,77 17,55 -0,28 0,358 -0,56 0,05 -3,10 0,27 +2,66 1,42 -2,07 49,16 -3,61 0,908 -9,20 21,89 -0,77 0,4015 -0,12 6,78 -1,81 5,01 -1,09 12,78 +5,62 32,45 -1,79 32,50 -2,14 50,40 -1,18

11.38.26 17.30.57 14.20.33 17.17.23 17.30.23 17.30.00 17.30.15 17.17.50 16.41.54 17.30.26 17.08.16 17.14.32 17.30.57 17.30.04 11.04.20 17.30.24 17.30.04 16.38.34 17.30.55 17.24.35 17.30.27 17.30.13 17.22.08 17.30.46 17.30.47 17.30.59 15.24.01 17.30.51 17.30.03 17.30.20 17.30.05 17.30.57 17.30.59

1,499 10,00 7,30 0,6345 0,1296 0,815 5,70

+2,04 -2,44 +1,96 +1,76 -1,37 -0,61 +0,00

17.30.06 1,41 1,50 1,458 15.40.11 10,00 10,01 17.30.28 7,07 7,385 17.30.57 0,593 0,6345 17.30.17 0,1278 0,132 0,1303 17.30.22 0,815 0,815 17.30.09 5,53 5,70

6,84 94,00 86,00 2,4225 3,7875

+1,26 +0,00 +0,44 -6,65 +0,13

17.30.43 16.28.08 17.12.08 17.30.15 17.30.08

6,66 93,50 84,09 2,41 3,75

1,004 0,4355 0,901 0,0082 6,60 13,01 0,1631

7,19 40,91 0,36 0,0505 0,2735 0,97 22,19 6,915 5,05 12,00 32,63 50,90

6,875 6,77 94,05 86,10 84,20 2,51 2,61 3,805 3,7675

0,0901 -1,21 17.30.01 0,0863 0,0912 0,0911 42,20 +1,08 13.03.43 40,75 42,29 2,3525 4,8075 67,55 1,618 0,637

-0,74 +1,00 +2,35 +0,19 +2,74

17.30.24 2,30 2,3675 17.30.47 4,585 4,88 14.50.20 66,15 67,55 17.30.14 1,558 1,626 17.30.51 0,6005 0,639

6,44 1,372 10,58 1,75 0,34 1,009 0,245 0,8325 17,87 16,35 3,2925 3,67 0,629 0,0975 72,67 1,476 39,51 9,50 5,40 7,25 105,50 0,53 1,734 2,1875 21,66 0,5325 0,399 4,015

+1,82 +1,63 +0,67 +0,00 -0,73 -1,17 -3,35 -1,07 -1,00 -0,79 +0,00 -2,13 -1,02 -2,11 -3,12 +0,55 -3,63 -0,26 -4,34 +0,42 +0,19 +0,00 +1,11 -1,02 -1,37 -0,09 -0,12 -3,49

17.30.44 6,12 6,445 6,25 17.30.02 1,35 1,372 17.30.08 10,50 10,58 14.33.44 1,75 1,75 1,75 17.30.07 0,34 0,34 17.30.36 0,99 1,021 1,011 17.30.12 0,2431 0,254 0,2494 17.30.35 0,8305 0,8465 0,837 16.58.08 17,87 17,97 17.30.55 16,17 16,54 16,32 17.30.30 3,27 3,3225 3,29 17.30.36 3,64 3,74 3,70 17.30.52 0,615 0,638 0,638 17.30.26 0,089 0,10 0,096 17.30.41 71,02 74,50 74,50 17.30.46 1,465 1,476 17.05.54 38,98 40,10 40,10 17.30.51 9,04 9,61 9,51 5,50 5,40 17.30.31 7,15 7,37 17.30.27 7,035 17.22.47 105,20 105,55 105,31 0,52 0,534 17.30.08 17.30.29 1,636 1,757 1,677 17.08.12 2,13 2,22 17.30.40 21,66 22,11 17.30.32 0,529 0,541 0,5335 17.30.37 0,391 0,404 0,3955 17.30.11 4,015 4,1275

1,30 3,9775 0,882 3,6775

+0,00 -1,18 -5,42 +0,41

17.30.13 1,281 1,333 17.30.09 3,9725 4,0475 17.30.01 0,882 0,9145 17.30.27 3,6625 3,68

20,10 -0,89 16.44.04

1,616

0,904

19,90

20,21

0,0528 +4,76 0,0038 -11,63 2,10 -2,33 0,0659 +0,61 0,274 -3,18 0,0326 -18,50 0,137 +2,24 0,1085 -0,37

16.52.02 15.14.45 17.08.38 17.30.42 16.30.59 17.30.43 16.53.21 9.00.23

0,0492 0,0038 2,005 0,06 0,2605 0,032 0,1314 0,1085

0,0528 0,0043 2,10 0,0667 0,279 0,041 0,137 0,1085

0,0498 0,0038 2,005 0,063 0,27 0,0339

0,0299 +1,36 0,495 -4,35 0,0033 +6,45 0,024 -3,23 0,0172 +1,18 0,0239 +16,59 0,022 -1,34

11.47.23 17.30.22 17.23.55 11.00.37 9.18.11 12.56.47 17.30.53

0,0299 0,481 0,003 0,024 0,0172 0,0224 0,0215

0,0309 0,5035 0,0033 0,024 0,0172 0,0239 0,023

0,0309 0,4815 0,0033

0,969 +5,67 17.24.56

0,895

0,973

0,907

0,1085

0,0172 0,0239 0,0218

0,0644 -3,88 16.14.06 0,0644 0,0644 0,021 +0,00 17.30.25 0,0152 0,021 0,0152 0,2105 -15,77 0,0024 +0,00 0,0068 -2,86 0,0272 +0,37 0,0264 -0,75 7,675 -0,78 0,068 -2,86 4,82 -0,98 0,5225 +1,65 0,50 -1,86

17.30.19 17.24.58 16.51.31 16.44.29 17.19.56 17.30.37 17.21.32 17.30.08 17.30.46 11.18.10

0,20 0,0024 0,0063 0,0268 0,0264 7,56 0,068 4,77 0,513 0,4975

0,2399 0,23 0,0025 0,0025 0,0071 0,0065 0,0279 0,0275 7,835 7,585 0,07 4,8825 0,524 0,52


il domani  

Edizione del 13 Novembre 2010