Issuu on Google+

Venerdì 13 Agosto 2010

Anno XIII - Numero 221

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

SANITA’

PMI

ECONOMIA

Scopelliti: fin troppi dirigenti capaci di dirigere solo se stessi

Cresce il numero nel II trimestre Calabria vicina alla media nazionale

Agriturist: Ferragosto sottotono -8% dei posti letto negli agriturismi

a pag » 31

a pag » 23

a pag » 8

La stampa nazionale di ieri ha ripreso con enfasi la battaglia dell’esponente radicale Giuseppe Candido per l’anagrafe pubblica degli eletti

Segreti i patrimoni dei politici calabresi La legge parla chiaro ma per il segretariato generale del settore legale e contratti della Regione quelle cifre sono top secret IL COMMENTO

Situazione carceri i dati calabresi sono intollerabili

L’esponente radicale incalza: c’è l’obbligo di presentare entro tre mesi dalla proclamazione l’ultima dichiarazione dei redditi, la dichiarazione delle spese sostenute e i diritti reali su beni immobili e mobili iscritti in pubblici registri alle pagg » 4 e 5

ELEZIONI, NO DI MONTEZEMOLO

Poli di innovazione, tema centrale Stasi: bisogna recuperare i ritardi

di Adriano Musi commissario del Pd in Calabria

La situazione delle carceri calabresi, come testimonia anche l’ultima, ulteriore denuncia della Uil-Pa, è drammatica e richiede attenzione adeguata da parte delle istituzioni. Il Partito Democratico, che aderisce all’iniziativa promossa dai Radicali per il giorno di Ferragosto, quanto parlamentari e consiglieri regionali visiteranno gli istituti di pena del Paese, non farà mancare il suo contributo. La presenza di 3.197 detenuti, a fronte di una capienza regolamentare di 1.867 nelle carceri calabresi è un dato intollerabile in un paese democratico ed ancor più in una regione nella quale le forze dell’ordine e la magistratura sono costantemente impegnate nel contrasto alla malavita. segue a pag » 2

REGIONE

L’appello: chiudere la crisi e avviare le riforme ROMA - «Andare alle elezioni non risolverà alcun problema. Perderemmo solo altri sei mesi». E’ l’opinione di Italia Futura, l’associazione vicina a Luca Cordero di Montezemolo. «Berlusconi, Fini e Bossi - si legge sul sito internet - hanno il dovere di chiudere lo scontro istituzionale che non è degno di un Paese civile, di ricompattare la maggioranza sulla base di riforme essenziali». (Pagina 19 )

CATANZARO - «Quello dei Poli di innovazione nella nuova versione elaborata dall’assessore Caligiuri è un ottimo lavoro voluto dal Presidente Scopelliti che si fonda su due leve importanti: la valorizzazione del capitale umano e la sinergia con il mondo imprenditoriale». E’ quanto afferma, in una nota, la vice Presidente della Giunta regionale, Antonella Stasi. «Il tema dell’innovazione - prosegue la Stasi - è il nucleo centrale di un programma di modernizzazione del territorio voluto e condiviso dal nuovo governo regionale che deve difendere la competitività delle imprese, i posti di lavoro, il benessere collettivo. Gli indicatori regionali, in questo ambito, non sono buoni e segnano un ritardo storico della Calabria rispetto ad altre regioni italiane ed europee» a pag » 6

L’INTERVENTO

Siamo leader nei prodotti d’eccellenza di Giancarlo Galan ministro delle Politiche agricole

Con ben 210 indicazioni geografiche, 132 Dop e 78 Igp, il nostro Paese nel 2010 si conferma leader europeo. Un giusto premio al lavoro e alla bravura dei nostri agricoltori, che sanno consegnarci prodotti di eccellenza in grado di affermarsi sui mercati internazionali. In Europa i riconoscimenti Dop e Igp totali di tutti gli Stati membri, compresa l’Italia, sono 943, di cui 483 Dop, 433 Igp e 27 Stg. L’Italia distanzia la Francia (che fino al 2003 deteneva il primato europeo di prodotti registrati e attualmente si colloca al secondo posto) di ben 39 riconoscimenti Dop e Igp in più, mentre la differenza con la Spagna è di 77 prodotti registrati in più. I prodotti italiani di qualità che hanno ottenuto il riconoscimento comunitario nel periodo da aprile 2010 a luglio 2010 sono 8, di cui 5 Dop e 3 Igp: Prosciutto di Sauris, Aglio di Voghiera, Farro di Monteleone di Spoleto, Melanzana Rossa di Rotonda e formaggio Piave per le Dop; formaggio Canestrato di Molitemo, Pesca di Leonforte e Ricotta di Bufala Campana per le Igp. Altre due denominazioni, il Fagiolo Cannellino di Atina Dop e l’Asparago di Badoere Igp, le cui domande di riconoscimento sono state già pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale Europea, hanno già ottenuto ufficiosamente il riconoscimento come Dop o Igp, pur non essendo stato ancora pubblicato il regolamento comunitario di iscrizione ufficiale nel registro europeo delle indicazioni geografiche. Numeri che testimoniano la nostra leadership.


2

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI IL COMMENTO di Adriano Musi Situazione carceri i dati calabresi sono intollerabili Non si tratta solo di garantire un trattamento umano, in ossequio a quanto previsto dalla Costituzione, a persone che stanno scontando una pena per reati anche gravi, ma di salvaguardare la dignità e la sicurezza degli operatori, costantemente esposti a rischi seri, come nel caso del tentativo di evasione avvenuto tempo fa tra Reggio Calabria e Palmi. Eventi drammatici, come il suicidio di detenuti e dello stesso provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria, evidenziano la situazione di malessere che pervade il sistema

penitenziario, in Calabria come nel resto del Paese. A misure con l’indulto e l’amnistia, vanno affiancati interventi strutturali per la costruzione di nuovi istituti e politiche finalizzate, laddove possibile, al recupero ed al reinserimento nella società dei detenuti. Da un governo che si vanta quotidianamente dei successi della magistratura e delle forze dell’ordine contro le mafie, pretendiamo anche misure rivolte ad un’effettiva, ma anche dignitosa, espiazione della pena.

IL PARTITO DEI PENSIONATI

di Carlo Fatuzzo

Basta risse, vogliamo le elezioni anticipate Il Paese guarda attonito alla lotta, senza esclusione di colpi, che ha investito il maggior partito italiano. I cittadini attendono risposte concrete ai problemi del lavoro, alla crisi economica, alla chiusura di tante attività commerciali, artigianali, agricole, industriali. Vi è una vastissima area del disagio che vede ogni giorno di più, ingrossare le proprie file, e che non riceve alcunarispostaalleproprie esigenze, alle proprie speranze. Il Paese ha ben altri problemi che non le "risse" interne ad un partito. L’attuale situazione dimostra che le "ammucchiate" sono solo dannose e che non portano nulla di buono, soprattutto al Paese. Un fatto è certo non si può continuare in questa situazione che sta creando enormi danni, non fosse altro che in termini di immagine dell’Italia nel mondo e, nella considerazione che i "rattoppi" non servono, l’unica alternativa a questa assurda situazione, sono le elezioni anticipate.

LA NOTA di Giorgio Santini* Favorire l’occupabilità delle donne I dati Eurostat sul tasso di occupazione nei Paesi Europei fotografano gli esiti di una crisi lunga ed ancora pesante sul versante dell’occupazione, nonostante una ripresa produttiva si sia finalmente avviata. Per questo motivo in Italia, come negli altri paesi, cala il tasso di occupazione complessivo che regredisce al 57,5%, dopo che negli anni precedenti aveva segnato una incoraggiante crescita. La strada imboccata in Italia di abbinare agli ammortizzatori sociali politiche attive del lavoro per il reimpiego va nella giusta direzione ma dovrà essere irrobustita per favorire l’occupabilità delle donne, individuando strumenti adeguati sia sul versante delle politiche di conciliazione tra tempi di lavoro ed esigenze famigliari sia migliorando l’utilizzo del part-time ed introducendo, come già accade in altri stati europei, il part-time lungo, particolarmente adatto nel settore dei servizi. Il Piano del lavoro del Ministro presentato nei giorni scorsi contiene valide indicazioni in questo senso che vanno ora rapidamente tradotte in provvedimenti da assumere già nei prossimi mesi mirati a favorire l’occupazione femminile e a dare risposte alla emergenza della disoccupazione giovanile, considerando che entrambi questi fenomeni sono diffusi in tutto il Paese e risultano particolarmente pesanti nel Mezzogiorno.

* segretario confederale Cisl

La strada imboccata in Italia di abbinare agli ammortizzatori sociali politiche attive del lavoro per il reimpiego va nella giusta direzione


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani

3

PRIMO PIANO

Strutture assistenziali e hospice «Grande sostegno alle famiglie»

di Giuseppe Badolato CATANZARO - Il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, è stato ospite della Fondazione "Villa della Fraternità onlus", struttura socio-sanitaria e assistenziale situata nel comune di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio. Nel corso dell’incontro il Governatore ha avuto modo di poter visitare i locali del modernissimo centro di riabilitazione diagnosi e tera-

pia "Nuova Calabria", collegato al centro residenziale per anziani, gestiti dalla stessa fondazione, attiva e fondata sin dal 1958 da don Eduardo Varano, coadiuvato dai dottori Carlopietro Voci e Maria Caterina Voci. Il presidente Scopelliti, che per l’occasione era accompagnatodalpresidentedella Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, dal parlamentare del Pdl, Michele Traversa e dal sindaco delComuneionico,GerìFrustaci, ha avuto modo di poter constata-

Il presidente Scopelliti per l’occasione era accompagnato dal presidente della Provincia di Catanzaro e dal parlamentare del Pdl Michele Traversa

re il completamento dei lavori relativi al nuovo progetto della fondazione dedicato alla realizzazione di un "Hospice". Si tratta di una modernissima struttura residenziale socio-sanitaria, attrezzata con 12 posti degenza, per persone affette da malattia neoplastica in stadio avanzato non più suscettibile di trattamenti specifici e non assistibili presso il proprio domicilio. Completati i lavori dell’Hospice, si attende ora il successivo passaggio relativo all’accreditamento presso il servizio sanitario regionale, che andrebbe a coprire l’intera utenza del catanzarese, sprovvista di questa tipologia di strutture. Scopelliti, a conclusione della visita, ha ribadito «la necessità di tali presidi sanitari, riconoscendogli un ruolo molto importante, dichiarandosi favorevole alla realizzazione di queste strutture, che conosce molto bene in quanto svolgono una meritevole attività, rivolta alle persone in difficoltà gravi e alle rispettive famiglie». Scopelliti ha poi auspicato un rapido percorso di accreditamento della struttura con l’Asp, per renderla operativa in tempi brevi. Erano presenti all’iniziativa anche Elga Rizzo (commissario dell’Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio), Alfonso Ciacci (direttore sanitario dell’Azienda Pugliese Ciaccio), Gerardo Mancuso (commissario dell’Asp di Catanzaro) e Francesca Dalmastri, esperta di struttu-

re Hospice. Intanto mercoledì scorso la Regione e l’Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) hanno siglato un patto di legislatura nell’ambito dell’azione di riorganizzazione del sistema sanitario e del contenimento dei costi, per come previsto dal Piano di rientro. Il documento prevede la sottosc-

Il presidente Scopelliti è stato ospite della Fondazione "Villa della Fraternità onlus", situata nel comune di Sant’Andrea Apostolo rizione preliminare di singoli accordi contrattuali nelle rispettive Asp entro la fine del mese di agosto e la stipula di successivi contratti integrativi. Tutte le risorse, assegnate alle singole Asp per l’anno 2010 e destinate alle case di cura private, saranno utilizzate esclusivamente per tali beneficiari. E’ prevista, inoltre, l’istituzione di un tavolo tecnico, a partire dal mese di settembre, per ridisegnare l’offerta sanitaria pubblica e privata in virtù del nuovo assetto della rete ospedaliera.


4

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

PRIMO PIANO

201oL1i6uVlgrdneì

li Domani

P R IM O P IA N O

tori, assessori regionali, consi- dichiarazione con l’elenco dei beglieri regionali, assessori provin- ni mobili, immobili e partecipaciali, consiglieri provinciali, as- zioni societarie, oltre alla lista desessori comunali, consiglieri co- gli incarichi ricoperti e l’ammonmunali, consiglieri municipali, e tare delle spese sostenute per la tutti i loro collaboratori. campagna elettorale. E tutti i citLa prima legge sulla trasparenza tadini hannodiritto diconoscerle: patrimoniale degli eletti risale al c’è scritto proprio così». «Dopo il 1982. E proprio basandosi su parere dell’ufficio legale del Conquelle norme Candido ha focaliz- siglio regionale calabrese - sottolizato la sua attenzione sulla si- nea Rizzo - aspettiamo ora di cotuazione calabrese. Ricevendo, però, in cambio un sonoro CO"picSEN ZA - Il centrodestra si prepara alle che". «Volete conoscere am se mun inistrative del prossim Il Corriere dellao anno Serae con i consigliere regionale calabrese m igliori auspici. «Siam o pronti a conquistahadiripreso eletto dai cittadini possiede re iuna com uni C osenza, con C rotone e C atanzacasa, la villa al mare, un’auto, ro alle prossim e elezioni am m inistrative in enfasi la qualche società? - si chiedeva, in- grande C alabria con nostri candidati a sostegno fatti, ieri sul Corsera Sergiodelle Rizzo. liste battaglia di centrodestra. U ltim o atto per dell’esponente - Toglietevelo dalla testa: èspazzare top se- definitivam ente il Pd e il centrosiradicale cret. Lo ha scoperto Giuseppe nistra da questa terra». Lo ha afferm ato M iCandido, un militante radicale chele Filippelli, presidente del m ovim ento Giuseppe Candido che ha chiesto, come prevede una "Scom politico ode Presenze". «Sindaci colegge dello Stato approvata m e ben Salvatore Perugini - prosegue - m eritaventotto anni fa (è la numero no 441 di essere ricandidati e di essere bocciati del 1982), di avere notizie sulla noscere quello del ministro della da unsi-popolo feroce che per cinque anni ha tuazione patrimoniale deidovuto com- subire Funzione pubblica Brul’incapacità amRenato m inistrativa, ponenti del Consiglio regionale. che sul Sole 24 Ore aveva la paralisinetta, burocratica e l’inefficienza dei Ricevendo una risposta sconcerrisposto cosìdi alla questione sem plici servizi a causa una scelta scelleLa dicotom ia tante firmata dal segretario sull’anagrafe patrimoniale degli rata e di rinnovata fiducia». generale Giulio Carpentieri: eletti sollevata dall’editorialista C om"In e avvenuto con Peppe Scopelliti alla coi leghisti riferimento alla sua istanzaRdi ac- Guido Gentili: "Vorrei ricordare egione, secondo Filippelli, anche questa non agli viene cesso atti si comunicavolta che lail Pdl chetroverà esistecandidati già unaa legge, sindacoladi stessa non può 441/1982, cheprofessionalità obbliga tutti con gli giovane età e di alta conferm atatrovare accogliorali ala di sopradal di ogni sospetto. mento, come si evince dal qualità parere m eletti, partire Comuni con m a i tonisettore la legale".Eppu«Solo, infatti, con com uni, espressodal più di 50 una milasinergia abitanti, tra a dichiararegione governo nazionale - hapatrimoconcluso re quella legge di ventotto anni fa e re la propria situazione Filippelli - si potrà a realizzare èlasciano chiarissima. Entro tre mesi tutti niale. Ognicontinuare cittadino può chiederquel progetto di rilancio punta a rendei"annusare" titolari di cariche elettive ne una copia"». che Evidentemente la re, non sulla carta, la C alabria regione nazionali, regionali, provinciali e solo realtà è ben lontana dalle disposid’Euna uropa». comunali devono presentare zioni normative.

Il patrimonio dei politici? MInanovra, le R egioni non m ollano Calabria resta segreto m a abbassano i toni col G overno Errani: i tagli sono squilibrati, non interrom piam o il lavoro che stiam o facendo

di Andrea M orrone R O M A - La m anovra com incia a essere discussa in Parlam ento, m a le R egioni non m ollano e continuano a cercare di essere soddisfatte nelle loro richieste: «D a qui a quando arriveranno le conseguenze di questa m anovra ci sarà tem po di lavorare; noi non rinunciam o a cercare di cam biarla». C osì si è espresso il presidente della C onferenza delle R egioni, V asco E rrani, arrivando ieri alla sede della C onferenza per VascoEarni l’inizio dei lavori. E rrani continua Errani: «D a a m antenere ferm a la sua linea: «I qui a quando tagli sono squilibrati», ha ripetu- non viene quindi conferm ata da nessuno, anche se della i tonitrasla lasciano sem pre "annusare". Anche to. R oberto C ota, G overnatore direzione anglosassone di Claudio arriveranno le Bertolo dall’altra parte del tavolo sono arrivati com del Piem onte, haparenza invece nelle espresso istituzioni politiche Per legge entro tre mesi piacim enti soddisfazione: «È un docum ento italiane ed europee, verso unaper l’atteggiam ento costruttivo delle conseguenze CATANZARO - «In Calabria positivo:resta non si parla più ditrasparenza. resti- R egioni. maggiore L’idea di tutti i titolari di cariche il segreto sul patrimonio deidelle con-deleghe Il m inistro tuzione e si im posta della m anovra base è quella di pubblicare su in-dei R apporti con le R egioni R affaele devono siglieri ». Così titolava il Corriere conternet Fitto ha detto: elettive «Saluto con favore la ritrovata il confronto il Gioverno in dati riguardanti le presenci della saràSera tem po di ieri, riprendendo con ze, lo unità di intenti delle R egioni nella m odo costruttivo, non con un svolgimento dei lavori, i ri- presentare unaprosecuzione confronto costruttivo con il G overno che grande enfasi la m urobattaglia contro m uro: questa la via diun sultati, gli èstipendi, gli emolutdi dell’esponente lavorare» radicale per parte sua, dichiarazione a questo confronto, non ha m ai GiuseppeM entre da seguire». R oberto Forcon menti, le consulenze, i pagamenfatto m ancare la propria piena disponibilità». Candido. Il nodo della questione m igoni, G overnatore della Lom ti, di tutti i politici eletti e di tutte le l’elenco dei Le decisioni assunte unanim embeni ente dalla C onfeè la cosiddetta anagrafe pubblica bardia, va cauto: «Le che R egioni persone ricoprono un ruolo renza delle R egioni sono, secondo lui, una a m arciare unite e apolitico ritenere pubblico. insoste- Quest’elenco deglicontinuano eletti, una campagna lanciamobili e immobili m anovra. Poi chiediam oal governo buona notizia che si aggiunge a quella altrettanta nibile dal questa movimento radicale quindi comprende: europarlato im portante per il sistem a paese rappresentata di aprire finalm il tavolo federalism o». nell’estate 2008, per ente la riforma in sulmentari, ministri, deputati, senaLa dicotom ia tra leghisti e resto della ciurm a dal voto favorevole del Senato alla m anovra.

5

Filippelli: il Pdl punta sui giovani per le am m inistrative


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani

5

PRIMO PIANO

Parla l’esponente radicale che ha sollevato il caso dei patrimoni top secret

Candido: la Regione non mi ha risposto ma quei dati vanno resi pubblici per legge di Federico Tramonta CATANZARO - L’esponente radicale calabrese Giuseppe Candido chiarisce al Domani i contenuti della vicenda finita in bella evidenza sul Corriere della Sera . «Il consiglio regionale ci restituisca il diritto di conoscere lo stato patrimoniale dei nostri eletti» esordisce. «Oggi si parla tanto di trasparenza - spiega - di costi della politica e di tagli agli stipendi degli eletti. Ma quanto guadagna esattamenteunconsigliereregionale? Non è semplice saperlo in questa terra di Calabria. Altro che trasparenza, la parola giusta sarebbe torbidezza. Quasi trent’anni di torbidezza. La legge 441/82, recante "disposizioni per la pubblicità della situazione patrimoniale di titolari di cariche elettive e di cariche direttive di alcuni enti" obbligherebbe, il condizionale purtroppo è d’obbligo, non solo i parlamentari ma anche consiglieri regionali, consiglieri provinciali e consiglieri comunali di comuni capoluogo di provincia o con popolazione superiore a 50.000 abitanti, a presentare entro tre mesi dalla proclamazione, a depositare ai rispettivi enti di appartenenza, l’ultima dichiarazione dei redditi, la dichiarazione delle spese sostenute e obbliga-

zioni assunte per la campagna elettorale, con allegata dichiarazione degli eventuali contributi ricevuti e, non meno importante, la dichiarazione dei diritti reali su beni immobili e mobili iscritti in pubblici registri; le azioni di società; le quote di partecipazione a società ed eventuali incarichi ricoperti. Il tutto entro tre mesi dalla proclamazione. L’intento della normativa è chiaro: rendere pubblici, a tutti i livelli, gli interessi patrimoniali degli eletti. Su base volontaria anche i coniugi non separati e figli conviventi dei consiglieri. L’obbligo previsto dalla normativa è esteso anche ai nominati: dai dirigenti di aziende pubbliche, ai direttori di Asl, membri delle Comunità montane, dirigenti di società a prevalente partecipazione pubblica. Ogni anno, entro un mese dalla scadenza dei termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi si dovrebbero comunicare eventuali variazioni della situazione patrimoniale e copia della nuova dichiarazione dei redditi. Le dichiarazioni dovrebbero essere pubblicate sul Bollettino ufficiale di regioni, province e comuni (che dovrebbero predisporre un regolamento che disciplini le modalità di attuazione della legge). Tutti i cittadini elettori hanno il diritto di conoscere le dichiarazioni dei consiglieri. In caso di mancata dichiarazione sono previste "severe" sanzioni: il sindaco/Presidente (Regione o Provincia) diffida il consigliere ad adempiere entro 15 giorni e, in caso di inosservanza persistente, pubblica sul bollettino e sull’albo pretorio l’elenco dei diffidati inadempienti. L’adozione di sanzioni disciplinari solo se previste dai regolamenti degli enti locali che molto spesso neanche esistono. Nel mese di giugno il sottoscritto, nell’ambito dell’iniziativa nazionale condotta dai Radicali italiani della lista Bonino Pannella, ha presentato sia all’ufficio di Presidenza del consiglio regionale della Calabria, sia al presidente del Cconsiglio provinciale di Catanzaro, regolare istan-

za di accesso agli atti chiedendo, ai sensi della citata normativa, i dati patrimoniali dei nostri eletti che dovrebbero essere pubblici. La Provincia di Catanzaro non ci ha ancora fornito neanche una risposta mentre il consiglio regionale della Calabria, attraverso il Segretariato Generale del Settore Legale e Contratti, con una "valutazione" formale redatta

«Ma quanto guadagna esattamente un consigliere regionale? Non è semplice saperlo. Altro che trasparenza, questa è torbidezza» dal dirigente del Settore, avv. Carlo Pietro Calabrò, ci ha fatto sapere - si legge testualmente nella risposta - che "l’accesso in questione, in virtù dell’attuale quadro normativo regionale, pare possa non essere assentito. Infatti il titolo di accesso dedotto dal richiedente ai sensi degli artt. 22 ss della Legge 241/90 e s.m.i. non sembra applicabile, stante l’esistenza di una disciplina speciale costituita dall’art. 9 della Legge n. 442/1981. Del resto, il diritto di accesso documentale di cui alla Legge n. 241, richiederebbe la sussistenza in capo all’istante di un interesse qualificato strumentale alla tutele di una situazione giuridica soggettiva che, nel caso in questione, non risulta dimostrato". C’è da chiedersi se non sia sufficiente l’interesse intellettuale nel voler conoscere quanto guadagna un consigliere regionale visto che si tratta di dati che dovrebbero esser già stati pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione. La nota prosegue affermando che "l’accesso previsto dalla citata Legge n.442/81 appare allo stato concretamente esercitabile, stante la mancata emanazione di una normativa regionale circa la pubblicazione della documentazione"...».


6

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

PRIMO PIANO Napoli: oscurata da facebook

Un programma di modernizzazione del territorio voluto e condiviso dal nuovo governo regionale

Poli di innovazione, un tema centrale Stasi: è necessario recuperare i ritardi CATANZARO - «Quello dei Poli nella nuova versione elaborata dall’assessore Caligiuri è un ottimo lavoro voluto dal Presidente Scopelliti che si fonda su due leve importanti: la valorizzazione del capitale umano e la sinergia con il mondo imprenditoriale». E’ quanto afferma, in una nota, la vice Presidente della Giunta regionale, Antonella Stasi. «Il tema dell’innovazione - prosegue la Stasi - è il nucleo centrale di un programma di modernizzazione del territorio voluto e condiviso dal nuovo governo regionale che deve difendere la competitività delle imprese, i posti di lavoro, il benessere collettivo. Gli indicatori regionali, in questo ambito, non sono buoni e segnano un ritardo storico della Calabria rispetto ad altre regioni italiane ed europee e il livello di spesa in ricerca e sviluppo rispetto al Pil decisamente molto basso. E’ tempo di accelerare e di recuperare il grave ritardo, consci che senza innovazione non può esserci alcuna prospettiva di sviluppo». «Non è importante - sostiene ancora la vicepresidente della Regione - dove i poli

sarannocollocatifarannopartedi un solo territorio, la Calabria, attraverso una rete di laboratori che daranno linfa al polo stesso. Nonèimportantequaleprovincia ospiterà un polo piuttosto che un altro: avranno successo solo se sapranno attivare sinergie e collaborazioni regionali e sovra-regionali con imprese che vogliono investire in ricerca e innovazione. Non è importante quanti poli saranno realizzati ma quanto riusciranno ad incidere

Questione Rom a Lamezia il punto sulle indagini: convalidato un arresto dal Gip

per far crescere realtà imprenditoriali innovative nella Regione. Ci sono aziende nella regione Calabria che hanno deciso di innovare e fare ricerca già diversi anni: lo fanno in silenzio, al di fuori della cronaca e lontane dalle incidenze politiche». «Il mio invito - sostiene ancora Stasi - è un richiamo a venir fuori. L’invito una sollecitazione ad avere il coraggio di portare fuori dai confini della propria azienda i progetti, le esperienze vincenti e creare delle al-

LAMEZIA TERME - Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lamezia Terme ha convalidato l’arresto di C.B., di 43 anni, arrestato per favoreggiamentonell’ambitodelleindagini sul ferimento della nipote, Maria Teresa B., la bambina di nove anni ferita nei giorni scorsi in una sparatoria nell’accampamento rom. Il Gip ha emesso una ordinanza di custodia cautelare disponendo la detenzione in carcere dell’uomo. L’arresto è scaturito dal fatto che C.B., nel corso dei numerosi interrogatori cui è stato sottoposto insieme agli altri familiari della bambina, avrebbe reso ripetute dichiarazioni discordanti circa la dinamica del ferimento. Ieri, intanto, si è svolta una riunione operativa alla quale hanno partecipato il Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello, il sostituto Luigi Maffia ed i carabinieri

leanze, delle sinergie, chiaramente per continuare a crescere e per contribuire a far crescere il tessuto imprenditoriale esterno. Saremo bravi se sapremo far nascere un nuovo modo di innovare, coscienti che nessuna azienda può monopolizzare l’innovazione, e un’impresa isolata da un contesto arido fa fatica ad avere successo. Auspico, pertanto, un importante coinvolgimento delle imprese regionali in questa importante sfida per la Calabria, insieme alle associazioni di categoria e al coinvolgimento di importanti gruppi aziendali non regionali con i quali sapremo costruire sinergie, insieme anche alla collaborazione con le Università ed i Centri di Ricerca». «I fondi regionali - conclude la Stasi - saranno messi a disposizione solo per progetti forti e credibili, progetti importanti che potranno esseresupportatianchedacospicue dotazioni di fondi nazionali. Come istituzioni regionali vogliamo stare vicino alle imprese e mantenere un ruolo di animazione e accelerazione dei processi innovativi».

della locale Compagnia. Nel corso della riunione è stato fatto il punto sulle indagini. Gli inquirenti ritengono che le indagini sono in una fase molto avanzata e che in tempi brevi si giungerà all’individuazione

CATANZARO - «Non v’è dubbio che c’è il tentativo di estendere la campagna d’odio, avanzata da qualche quotidiano nazionale e supportata dagli ex colonnelli di An, nei confronti del Presidente della Camera dei Deputati, on. Gianfranco Fini, anche ai parlamentari che si sono schierati dalla sua stessa parte». E’ quanto afferma, in una nota, il deputato di Fli, Angela Napoli. «Avevo taciuto nei giorni scorsi - prosegue la Napoli - per non creare ulteriori allarmismi sulla scena politica nazionale già preoccupante per i cittadini. Ma oggi non posso che confermare quanto dichiarato dall’on. Carmelo Briguglio, anche lui componente del gruppo parlamentare Futuro e Libertà per l’Italia». «Non faccio accuse di alcun genere - afferma la parlamentare - ma sta di fatto che da quattro giorni risulta bloccato il mio account di facebook, dove ho circa 5.000 amici e 3.000 fan e con i quali quotidianamente scambio messaggi, in questo momento per lo più legati alla situazione politica nazionale e regionale. Neppure i tecnici, da me interpellati, sono riusciti a sbloccare il tutto». «Sarà una coincidenza? Potrebbe darsi - conclude Angela Napoli - ma guarda caso, sono l’unica parlamentare in Calabria ad avere aderito al gruppo Fli. Naturalmente non saranno questi blocchi informatici ad interrompere il mio rapporto con i cittadini».

dell’autore del ferimento. I carabinieri, intanto, tengono sotto stretto controllo il campo nomadi per evitare che possano verificarsi problemi di ordine pubblico. Dario Macrì


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani

7

PRIMO PIANO Il consigliere regionale del Pd è stato in visita nel Museo civico di Taverna

Censore: l’arte di Mattia Preti è volano di turismo culturale di Fernando Esposito TAVERNA - «Opere come "Il Cristo fulminante", d’inestimabile valore, o "San Giovanni Battista con autoritratto" dovrebbero essere i testimonial di una Calabria che si muove e cambia. Capace di apprezzare il suo passato e di costruire il futuro». Lo ha detto il consigliere regionale del Pd Bruno Censore in occasione di una visita nel Museo civico di Taverna. «In vista dei 400 anni dalla nascita a Taverna ha proseguito Censore - del "Cavaliere calabrese", le cui opere sono conservate in svariate parti del mondo - la Chiesa di San Giovanni Calibita a Roma, Montecitorio, la Biblioteca Ambrosiana e la Pinacoteca di Brera a Milano, il Museo di Capodimonte a Napoli, in Canada, Ohio, San Francisco, all’Hermi«L’opera tage Museum di San Pietroburgo, al J. Paul Getty Museum di Los omnia Angeles, al Metropolitan Museum of Art, New York, al Louvre di Preti, di Parigi, ma anche in Texas e potrebbe persino in Australia - l’idea su cui lavorare sarebbe quella di metteessere re assieme in Calabria tutte le magnificenza che questo pittore fruita dai tratti forti e a volte drammatinella sua ci ha regalato all’umanità. L’opera omnia di Preti, almeno per un interezza breve periodo, potrebbe essere dai visitatori fruita nella sua interezza dai visitatori di tutto il mondo». di tutto Accolto dal sindaco di Taverna, Eugenio Canino, il consigliere il mondo» regionale del Pd ha aggiunto che «forse nel passato si è puntato più su trovate a volte non proprio intelligibili per promuovere l’immagine della Calabria. Lo sforzo da farsi, adesso e tutti assieme, perché quando si tratta di affermare le ragioni della Calabria in Italia ed in Europa dobbiamo agire tutti assieme, è quello di guardare meglio in casa nostra ed affidarci a capolavori come i quadri di Mattia Preti, molti dei quali si possono attualmente visitare in questo museo civico che ha assolutamente bisogno di maggiore attenzione per prepararsi ad unappuntamentoepocale».Censore ha anche sostenuto che «proprio in vista delle "Celebrazioni pretiane del 2013", Taverna, la città in cui è nato il Cavaliere calabrese, ha tutti i numeri per diventare meta di un turismo di qualità, ossia quel turismo per il quale una parte della

Frana di Janò riunione a Catanzaro CATANZARO - Si è tenuto alla presenza del sindaco di Catanzaro Rosario Olivo, un incontro per fare il punto sulla situazione del quartiere Janò, dopo la conferenza stampa convocata nei giorni scorsi dal commissario delegato per l’emergenza, presidente Giuseppe Scopelliti, alla presenza del capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso. Incontro convocato anche per concretizzare gli indirizzi assunti dalla giunta dello scorso 9 agosto, nella quale è stato approvato il master plan dell’intero territorio comunale, con particolare riferimento alle individuazioni delle criticità di Janò e via Corrado Alvaro e nella quale sono stati approvati i progetti preliminari per fronteggiare il dissesto idrogeologico delle due aree, con interventi di 1 milione e 600 mila

Calabria è senz’altro vocata e che è un tramite indispensabile anche per il turismo cosiddetto popolare». Canino, dal canto suo, ha ringraziato per la sensibilità dimostrata dal consigliere regionale e gli ha illustrato i principali interventi da realizzare in vista del fatidico appuntamento del 2013. «Per quanto riguarda il museo civico ha sostenuto - sono urgenti interventi di risanamento e restauro architettonico delle sale espositive, più il rifacimento degli impianti di illuminazione ed il potenziamento degli impianti di sicurezza. Serve con altrettanta urgenza la progettazione e la realizzazione di un nuovo ingresso principale del museo. Per quanto concerne la Chiesa Parrocchiale di Santa Barbara, sede di sette opere di Mattia Preti, necessitano interventi di restauro architettonico dell’edificio ecclesiastico, il rifacimento degli impianti di illuminazione e sicurezza delle opere ed, inoltre, il restauro dei siti di collocazione delle opere pretiane». Infine, il sindaco di Taverna, che ha riferito dell’interesse per Mattia Preti e per la ricorrenza imminente dell’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, ha ricordato che «è altrettanto urgente il rifacimento delle arterie di collegamento tra Taverna e le strade principali, perché fra due anni l’evento, se tutti lavoriamo nella stessa direzione, sarà di forte richiamo non solo per autorità, appassionati del pittore ed esperti del settore, ma anche per un pubblico meno selezionato ma ugualmente attratto dai colori di Mattia Preti e dalla sua carica religiosa». Da qui, dunque, l’impegno del consigliere regionale Censore per questa particolare risorsa legata agli aspetti culturali di altissima qualità custoditi in Calabria.

«Taverna, la città in cui è nato il Cavaliere calabrese, ha tutti i numeri per diventare meta di un turismo di qualità»

euro per la prima e di 2 milioni di euro per la seconda. Nel corso della riunione - alla quale hanno partecipato gli assessori Nicola Sabatino Ventura e Francesco Curcio, il dirigente del Servizio finanziario Pasquale Costantino, i dirigenti al ramo Carolina Ritrovato e Giuseppe Cardamone, il comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Antonio Salerno, il maggiore della Polizia municipale Gregorio Cellini, il delegato per la sicurezza Fiorentino Gallo, il geologo Fabio Procopio, il portavoce del sindaco Carlo Scalfaro, il membro del comitato degli abitanti di Janò, Luana Iurizio - sono state approfondite le azioni da attuare nell’ambito delle responsabilità comunali ed evidenziate nel piano di ricognizione delle criticità presenti sul territorio (master plan), redatto per conto del Comune. Si è preso atto che, ad oggi, tutte le attività svolte da palazzo De Nobili sistemazione delle famiglie sgomberate, redazione del predetto master plan, studi del territorio - sono state attuate con somme prelevate dal bilancio comunale e per circa un milione di euro. Si è precisato, inoltre, che alla data odierna, delle cifre preannunciate dalle altre istituzioni, nulla è arrivato nelle casse dell’ente Nonostante ciò, tutto l’apparato comunale sta provvedendo ad attivare quelle procedure necessarie per la realizzazione dei lavori relativi al ripristino del reticolo idrografico in località Janò.


8

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

PRIMO PIANO

Secondo l’associazione di Confagricoltura il comparto turistico segnala una forte flessione

Agriturist: Ferragosto sottotono, -8% dei posti letto negli agriturismi di Giuseppe Tetto «Per il turismo italiano occorre una robusta politica di sostegno, che superi l’improvvisazione degli ultimi anni e si proietti nel lungo periodo». Con queste parole VittoriaBrancaccio,presidentedi Agriturist commenta i risultati i segnali critici previsti per Ferragosto e già registrati a fine luglio in tutto il comparto: dei 195 mila posti letto messi a disposizione dalle 16.500 aziende agricole che offrono alloggio, soltanto 180 mila saranno occupati e rispetto all’anno scorso si registrerà una flessione del 2,5%. Per il 25% degli ospiti il soggiorno non andrà oltre le tre notti. Più severo sarà il ridimensionamento della ristorazione, stimato intorno all’8%. La previsione dell’associazione

agrituristica di Confagricoltura, basatasulmonitoraggiodellevisite al portale internet agriturist.it, mette anche in evidenza che il consueto picco della domanda dei primi dieci giorni di agosto è più debole rispetto al 2009, segno che le prenotazioni dell’ultimo momento difficilmente determineranno significative variazioni dello scenario. Fra gli stranieri, tengono i francesi, calano

Dei 195 mila posti letto a disposizione dalle 16.500 aziende agricole, soltanto 180 mila saranno occupati facendo segnare rispetto all’anno precedente una flessione del 2,5% Vittoria Brancaccio

Il mese di agosto dovrebbe chiudersi per l’agriturismo con 780 mila arrivi e 3,5 milioni di presenze, registrando una flessione del 3% a confronto con lo stesso periodo del 2009

lievemente i tedeschi e gli inglesi (- 2%), mentre sono nettamente in diminuzione gli americani (-20%).Tenuto conto di queste tendenze, il mese di agosto dovrebbe chiudersi per l’agriturismo con 780 mila arrivi e 3,5 milioni di presenze, registrando una flessione del 3% a confronto con lo scorso anno. Il reddito medio delle aziende, per effetto dell’incremento dell’offerta (stimato del 3,5% rispetto al 2009), del congelamento dei prezzi e dell’incremento dei costi di gestione, subirà un taglio del 10%. «La situazione del turismo - sottolinea Vittoria Brancaccio - continua ad essere critica. Le recenti giornate di bollino nero risoltesi con traffico generalmente scorrevole, più che conseguenza delle partenze intelligenti sono la conferma di una sensibile riduzione dei vacanzieri». Secondo il presidente di Agriturist occorre invertire immediatamente la tendenza negativa del turismo italiano altrimenti l’anno prossimo rischiamo di riproporre i falsi ottimismi che hanno caratterizzato il 2010. «Ci vuole - conclude Vittoria Brancaccio - una robusta politica di sostegno al settore che vada oltre l’improvvisazione di questi ultimi anni e sia proiettata nel lungo periodo: ri-

duzione subito dell’Iva sui servizi turistici per restituire competitività alle imprese; adeguato finanziamento all’Enit per la promozione verso l’estero; un accordo fra Stato, Regioni e Organizzazioni di categoria per attivare un grande programma di formazione degli operatori orientato soprattutto a migliorare la comunicazione individuale attraverso il web. È importante che tutti concorrano a promuovere le straordinarie attrattive del territorio italiano. Non basta vendere posti letto, occorre soprattutto saper vendere cultura, natura, enogastronomia, emozioni».

«La situazione del turismo - sottolinea Vittoria Brancaccio - continua ad essere critica. Le recenti giornate di bollino nero, risoltesi con traffico generalmente scorrevole, più che conseguenza delle partenze intelligenti sono la conferma di una sensibile riduzione dei vacanzieri».


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani

9

PRIMO PIANO

Secondo Altroconsumo Rossano occorrono strategie europee per la produzione di tecnologie pulite e ad alta efficienza

Ambiente: previsto entro il 2020 il vero boom delle auto "verdi" di Giulio Crocitti «La strategia europea per sostenere lo sviluppo e la diffusione di veicoli puliti ed efficienti sul piano energetico, dell’industria automobilistica comunitaria, rafforzando su scala globale il suo ruolo di guida, passa dalla produ-

zione su tecnologie pulite e ad alta efficienza energetica». È questa la convinzione di Altroconsumo Rossano ragionando sul futuro dei "veicoli verdi". Un futuro che per l’associazione deve passare obblitoriamente da misure sul breve periodo, per incoraggiare la ripresa del settore,ad un orientamento sul medio periodo che

porti al rafforzamento della competitività dell’industria automobilistica europea, collegandola alle tecnologie pulite: «Questo piano, contribuisce anche agli obbiettivi di "Europa 2020" in materia di crescita intelligente e sostenibile e comporta anche un piano d’azione incentrato su misure concrete ed ambiziose».

Nelle prospettive del 2020, i veicoli convenzionali rimarranno lo strumento dominante della mobilità, parallelamente, però, si assisterà ad una rapida espansione dei veicoli elettrici Nelle prospettive del 2020, i veicoli convenzionali, rimarranno, secondo le previsioni, lo strumento dominante della mobilità, parallelamente, però, si assisterà ad una rapida espansione dei veicoli elettrici. Entro quell’anno, il parco automobilistico globale, dovrebbe passare da 800 milioni a 1 miliardo 600 milioni di veicoli, per arrivare entro il 2050, a 2 miliardi e mezzo di mezzi circolanti. Il che avrà come conseguenzaun deficit crescente di risorse energetiche, i cui costi sono destinati ad aumentare. «Questo è l’anno nel quale l’industria dell’auto entra in una fase decisiva per il suo futuro - avverte Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l’industria e l’imprenditoria - La nuova strategia creerà un quadro favorevole attraverso un duplice approccio: migliorare l’efficienza dei motori convenzionali ed assicurare ai consumatori europei, una mobilità a bassissime emissioni di carbonio». Secondo Tajani questa impostazione, considera tutti i tipi di veicoli consentendo a questo

approccio parallelo, di trovare un giusto equilibrio assicurando la futuracompetitivitàdell’industria senza accantonare i nostri obbiettivi sul lungo periodo per la riduzione dei gas a effetto serra ed altri inquinanti. E partendo quindi dalla consapevolezza delle potenzialità dei "veicoli verdi", nella lotta contro il mutamento del clima, per la riduzione della dipendenza dell’Europa dal petrolio e la rivitalizzazione del tessuto industriale europeo, per Altroconsumo Rossano diventa l’unica strada di un percorso senza vie d’uscita: «Una conferma del ruolo-guida dell’Europa in materia di contenimento del mutamento climatico che mantenga al Vecchio Continente, la leadership nel settore dei trasporti puliti». Sinora, il quadro europeo è stato piuttosto carente in relazione alla mobilità elettrica. Adesso i veicoli elettrici (compresi gli ibridi) sono considerati ormai maturi per il mercato di massa e che diversi Stati Membri (Francia, Spagna, Germania, Portogallo, Danimar-

ca), promuovono la mobilità elettrica, con diverse azioni indirizzate verso questa tecnologia del futuro che deve ancora superare diversi ostacoli prima di divenire concreta realtà (pari sicurezza con i veicoli convenzionali; norme comuni che permettano a tutti i veicoli elettrici di essere ricaricati ovunque nell’Unione Europea; progetti per l’installazione di punti di ricarica; sviluppo delle reti elettriche "intelligenti"; aggiornamento delle regole e della ricerca sul riciclaggio delle batterie).

«La nuova strategia europea creerà - sostiene Antonio Tajani migliore efficienza dei motori convenzionali ed assicurerà una mobilità a bassissime emissioni di carbonio»


il Domani

|

AsteInfoappalti

10

Venerdì 13 Agosto 2010

TRIBUNALE DI CATANZARO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE PROC.N. 47/87 R.E. Si rende noto che il Giudice dell'Esecuzione dott. Giuseppe Cava, ha fissato la vendita senza incanto per il giorno 06.10.2010, del seguente bene: LOTTO UNICO: Terreno in Sellia Marina alla loc. Garolo di ha 16.35.60. In catasto al fg 3 p.lla 8, 44, 5, 9, 37, 38. Prezzo base d'asta euro 70.042,00. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d'acquisto. Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria, entro le ore 12 del giorno precedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d'identità nonché un assegno circolare "Non Trasferibile" intestato a "Tribunale di Catanzaro proc. N. 47/87" di un importo pari al 10% del prezzo base d'asta o del prezzo offerto, a titolo di deposito cauzionale. L'offerente depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immmobile. In caso di gara tra più offerenti, l'aumento minimo è fissato in euro 1.000,00. L'aggiudicatario dovrà versare il prezzo d'acquisto, dedotta la cauzione già versata, entro il termine di giorni 60 dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. Maggiori informazioni in Cancelleria.

TRIBUNALE DI CROTONE Esecuzioni Imm. n. 72/03 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Rosanna Macrini Lotto 1: Piena ed intera Proprietà di fabbricato costituito da appartamento e magazzino sito nel comune di Cutro Prezzo base: euro 25.312,50 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h. 12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al Custode Giudiziario Avv. Rosanna Macrini - Tel. 0962/26922 o consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 5/05 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Daniele Fischetto Lotto 1: Locale commerciale sito in Crotone Prezzo base: euro 564.750,00 Vendita con incanto: 10.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al custode Giudiziario Avv. Daniele Fischetto - Tel 0962/25265 o consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 49+50/06 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Marco Luigi Mancini Lotto 1: Appartamento sito nel comune di Petilia Policastro Prezzo base: euro26.261,00 Rilancio: euro 2.000,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Lotto 2: Terreno sito nel comune di Petilia Policastro Prezzo base: euro 49.517,00 Rilancio: euro 2.000,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Lotto 3: Appartamento sito nel comune di Petilia Policastro Prezzo base: 26.261,00 Rilancio: euro 2.000,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Lotto4: Terreno sito in Località Foresta riportato nel catasto terreni di Petilia Policastro Prezzo base: euro 231.609,00

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

Rilancio: euro 2.000,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al custode Giudiziario Avv. Marco Luigi Mncini - Tel. 0962/20757 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 63/09 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Antonio Prestinice Lotto 1: Piena ed intera proprietà di un terreno agricolo sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 144.000,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita senza incanto: 20.10.2010 Vendita con incanto: 27.10.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o presso il custod Avv. Antonio Prestinice - Tel. 328.0703390 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 77/05 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Andrea Aloisio Lotto 1: Piena ed intera proprietà di un terreno sito nel comune di CirÚ Marina Prezzo base: euro 6.442,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Lotto 2: Piena ed intera proprietà di un terreno sito nel comune di CirÚ Marina Prezzo base: euro 21.085,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al custode giudiziario Avv. Andrea Aloisio - te. 0962/21020 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 125/89 + 19/91 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Marco Luigi Mancini Lotto 1: Quota 1/2 della proprietà di un garage sito nel comune di Cutro Prezzo base: euro 600,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 2: Piena ed intera proprietà di una unità immobiliare sito nel comune di Cutro Prezzo base: euro 9.300,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 3: Piena ed intera proprietà di una unità immobiliare sito nel comune di Cutro Prezzo base: 22.275,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al custode Giudiziario Avv. Marco Luigi Mncini - Tel. 0962/20757 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 82/07 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Andrea Aloisio Lotto 1: Piena ed intera proprietà di un terreno agricolo sito nel comune di Casabona Prezzo base: euro 101.181,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita

A CURA DELLA

MEDIATAG SPA

www.asteannunci.info | www.aste.eugenius.it www.asteinfoappalti.it | www.astepress.it

Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 148/99 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Antonio Prestinice Lotto 1: Intera proprietà di un fabbricato a tre livelli sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 4.110,00 Rilancio: euro 300,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 2: Quota 1/2 magazzino per attività commerciale sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 186.000,00 Rilancio: euro 300,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 3: Quota 1/2 appartamento sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 14.400,00 Rilancio: euro 300,,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 4: Quota 1/2 appartamento sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 14.700,00 Rilancio: euro 300,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Lotto 5:Quota 1/2 appartamento sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 21.600,00 Rilancio: euro300,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o presso il custod Avv. Antonio Prestinic - Tel. 3280703390 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 8/93 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Lotto 1: Fabbricato sito nel comune di Cutro Prezzo base: euro 10.050,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita con incanto: 27.10.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 22/06 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Rosanna Macrini Lotto 1: Piena ed intera proprietà di uncomplesso industriale sito nel comune di Rocca di Neto Prezzo base: euro 146.179,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o al Custode Giudiziario Avv. Rosanna Macrini - Tel. 0962/26922 o consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 86/04 + 101/04 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Andrea Aloisio Lotto 1: Piena ed intera proprietà di un magazzino - deposito sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 67.635,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 2: Piena ed intera proprietà di un magazzino - deposito sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 88.594,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 3: Piena ed intera proprietà di un appartamento sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 19.935,00 Rilancio: euro 500,00

COORDINAMENTO AREA

CALABRIA

Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 4: Piena ed intera proprietà di un appartamento sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 22.781,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 5: Piena ed intera proprietà di un appartamento in corso di costruzione sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 19.381,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 6: Piena ed intera proprietà di un terreno sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 13.023,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 7: Piena ed intera proprietà di un terreno sito nel comune di Strongoli Prezzo base: euro 7.012,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 8:Quota di 2/3 di un appartamento sito nel comune di Strongoli Fraz. Marina Prezzo base: euro 20.250,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 9: Quota di 2/3 di locale - deposito sito nel comune di Strongoli Fraz. Marina Prezzo base: euro 5.749,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 10: Quota di 2/3 di un appartamento sito nel comune di Strongoli Fraz. Marina Prezzo base: euro 32.591,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 11: Quota di 2/3 di un appartamento sito nel comune di Strongoli Fraz. Marina Prezzo base: euro 23.414,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Lotto 12: Quota di 2/3 di un appartamento in corso di costruzione sito nel comune di Strongoli Fraz. Marina Prezzo base: euro 7.312,00 Rilancio: euro 500,00 Vendita senza incanto: 03.11.2010 Vendita con incanto: 10.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 38/86 R.G.E. G.E. Dr. Michele Sessa Curatore Fallimentare: Dr.ssa Laura Caccavari Lotto 1: Appartamento sito nel comune di Crotone Prezzo base: euro 140.000,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita con incanto: 9.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il l'ufficio posto al IV piano del Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it. °°°°°°°°°° Esecuzioni Imm. n. 42/05 R.G.E. G.E. Dr. Francesco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Patrizia Carella Lotto 1: Piena ed intera proprietà di un magazzino sito nel comune di Crotone Prezzo base: euro 411.328,00 Rilancio: euro 2.000,00 Vendita senza incanto: 17.11.2010 Vendita con incanto: 24.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi alla cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crotone, o presso il custode giudiziario Avv. Patrizia Carella - Tel. 0962/23846 Consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it.

Info 0961 996802


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 11

IMPRESE E LAVORO Continua a crescere l’export dei prodotti agricoli ROMA - Continua a crescere l’export dei prodotti agricoli italiani allo stato naturale, che registra un aumento del 28,9% (a giugno 2010 su giugno 2009), risultato superiore alla media del semestre (+16,1% a gennaio-giugno 2010 su gennaio-giugno 2009). E’ andata meglio del totale dell’export nel suo complesso, che ha registrato un +22,8% a giugno 2010 su giugno 2009 e (+12,6% nel pri-

mo semestre 2010 sul primo semestre 2009). Lo sottolinea Confagricoltura commentando i dati Istat sul commercio con l’estero. Confagricoltura pone in evidenza però che, se aumentano le esportazioni di prodotti agricoli - anche manifestando un certo dinamismo competitivo aumentano pure, e velocemente, le importazioni di prodotti agricoli; infatti a fronte di una crescita

del 6% nel primo semestre 2010 sul primo semestre 2009, c’è un aumento dell’import del 16,8% a giugno 2010 su giugno 2009. Cresce invece del 13,1% a giugno l’export dei prodotti alimentari trasformati (al di sotto della media dell’export nel suo complesso); e si registra il sorpasso delle importazioni (+13,5% a giugno 2010 su giugno 2009).

La piattaforma programmatica della Cisl sui temi della sanità e delle politiche sociali appare attuale come non mai considerando le urgenze del momnto

«Eliminare e ridurre le condizioni di svantaggio economiche e sociali» di Gennaro Fresca ROMA - «Le politiche sociali e della salute sono uno dei fattori che determinano la crescita e lo sviluppo, non soltanto nella sua dimensione quantitativa, ma particolarmente in quella qualitativa». E’ questa la posizione espressa dalla Cisl nazionale sulle questioni della Sanità. «Un investimento in questo campo - prosegue il sindacato - garantendo i diritti sociali ed offrendo opportunità di inclusione, non solo determina coesione e fiducia, ma genera occupazione, amplia l’accesso al mercato del lavoro e produce ricchezza. Peraltro i bisogni di reddito, di cura, di assistenza, di educazione, di socializzazione, di promozione sono sempre più in espansione e più articolati per il mutare stesso del profilo della società, basti pensare ai cambiamenti demografici e delle strutture familiari, che pongono con sempre più evidenza il problema della non autosufficienza sia degli anziani che dei disabili, alle innovazioni nel mondo del lavoro, alla nuove forme di povertà.In questo contesto i bisogni che erano affrontati e risolti nell’ambito della solidarietà familiare, sono così estesi e complessi da generare un sovraccarico funzionale nei confronti della famiglia, per la quale vanno previsti specifici interventi monetari di servizi e di conciliazione tra attività lavorativa e di cura che ne riconoscano e valorizzino il ruolo.Il nostro sistema di politiche sociali e sanitarie è stato sottoposto a processi di riforma, cui il sindacato e la Cisl in particolare ha contribuito, ma che hanno generato solo parzialmente risultati in termini di benessere, di salute, di efficienza, di equità, di qualità ed hanno lasciato insoddisfatte le attese di vaste aree di persone e di famiglie, con un incremento delle disuguaglianze sociali e territoriali che ,se non affrontate, possono acuire i divari nel processo avviato di federalismo.Per rispondere alle

sfide è necessario, per la Cisl assicurare prestazioni e servizi a tutti i cittadini secondo un principio universalista, garantendo i livelli essenziali assistenziali sanitari e sociali.L’obiettivo cui tendere è quello del "welfare di comunità" cui concorrono organismi istituzionali, ma anche sindacato, terzo settore nelle sue diverse espressioni, famiglie e gruppi informali - che mira a prevenire, eliminare e ridurre tutte le condizioni di svantaggio soggettive, economiche e sociali». Impegno analogo per la previ-

denza: «I grandi cambiamenti demografici, economici e sociali, verificatisi in Italia e in Europa negli ultimi venti anni, hanno determinato un profondo cambiamento del sistema della previdenza, della sicurezza sociale e dell’assistenza pubblica nel nostro Paese. La Cisl da sempre tutela i lavoratori e i pensionati guardando all’evoluzione della società e dell’economia e nei momenti di trasformazione come quello presente ha il coraggio di proporre soluzioni innovative.La stagione delle grandi riforme in

materia pensionistica è conclusa ma il sistema previdenziale va reso maggiormente equo e sostenibile sul piano sociale.Per questo il cantiere della previdenza rimane sempre aperto. Per la Cisl i prossimi obiettivi sono la tutela previdenziale dei lavori usuranti, la definizione di un sistema di prestazioni previdenziali più efficace per i lavoratori giovani e per gli iscritti alla gestione separata Inps; l’introduzione di strumenti di solidarietà che consentano di contrastare la riduzione tendenziale della copertura previden-

ziale per effetto della modifica dei coefficienti di trasformazione per il calcolo della pensione con il metodo contributivo;l’individuazione di meccanismi più adeguati di rivalutazione dei trattamenti pensionistici, cosi come richiesto dalle federazioni di categoria dei pensionati; una miglior valorizzazione, ai fini pensionistici, dei periodi dedicati alla cura della famiglia; il rafforzamento della previdenza complementare, come integrazione fondamentale al sistema obbligatorio di base».


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 13

IMPRESE E LAVORO Italia ancora maglia nera in Europa per le tariffe dei servizi pubblici locali

Concorrenza e servizi pubblici Uno studio di Confartigianato di Renzo Massi ROMA - Italia maglia nera in Europa per le tariffe dei servizi pubblici locali. Volano, ma solo in Italia, i prezzi di trasporti, acqua e raccolta rifiuti. Paghiamo il doppio della media europea. Uno studio di Confartigianato fotografa gli effetti della scarsa concorrenza nei servizi pubblici. A farne le spese, come sempre, sono cittadini e imprenditori. «Mentre le nostre imprese manifatturiere si contendono il mercato mantenendo stabili o addirittura abbassando i prezzi di vendita dice Confartigianato - i costi dei servizi pubblici locali continuano ad aumentare. Al riparo dalla concorrenza, le tariffe crescono vertiginosamente. Negli ultimi 5 anni sono aumentate del 28,4%, praticamente tre volte più del tasso d’inflazione e il doppio di quanto avvenuto negli altri paesi europei. Al riparo Nemmeno la crisi ha fermato la corsa delle tariffe: secondo le riledalla vazioni dell’Ufficio studi di Conconcorrenza, fartigianato, tra giugno 2008 e giugno 2010, mentre il tasso d’inle tariffe flazione era fermo al 2%, famiglie e imprese hanno subito aumenti crescono. del 10% per le tariffe di acqua, rifiuti e trasporti. Nel 2009 è stata Negli ultimi Cagliari a guadagnarsi il record 5 anni sono negativo della città più cara per i servizi pubblici, mentre all’altro aumentate capo della classifica Milano si è rivelata la città più del 28,4% risparmiosa.Ora per i servizi pubtre volte più blici locali scatta la riforma attesa anni che dovrebbe introdurre dell’inflazione da robuste dosi di concorrenza nella gestione di settori come la raccolta rifiuti, i trasporti su strada, le forniture di acqua. Nei giorni scorsi, infatti, ha visto la luce il provvedimento del Governo che completa le norme del decreto Ronchi varato lo scorso novembre. Obiettivo della legge, scardinare il monopolio pubblico e aprire il mercato ai privati per garantire tariffe più basse e migliore qualità dei servizi.Se le finalità della nuova legge non si discutono, a giudizio di Confartigianato i meccanismi della riforma non fugano però i dubbi sulla concreta possibilità offerta alle piccole imprese di partecipare, al pari delle aziende di grandi dimensioni, alla gestione dei servizi. Perplessità anche sul versante della tutela dei diritti dei consumatori che continuano a non disporre di molti strumenti per far valere la propria voce sulla qualità

Solo i due terzi di acqua erogata arrivano a casa ROMA - Solo i due terzi di acqua erogata, dice la Confartigianato, raggiungono i rubinetti delle famiglie: un terzo si perde per strada. Eppure è proprio la tariffa dell’acqua potabile ad aver corso di più nell’ultimo quinquennio, tra giugno 2005 e giugno 2010, con un balzo del 37,1% contro il 15,8% della media europea. I servizi di raccolta rifiuti sono rincarati del 27,3% contro il 15,8% della media europea mentre i trasporti pubblici del 14,1%; solo in quest’ultimo caso la crescita dei prezzi in Italia è in linea con la media europea (14,6%) ma in questo caso molto pesano le tariffe sociali.Va detto che i rincari non si sono fermati nemmeno negli anni della crisi, 2008 e 2009. Nel pieno della congiuntura, le tariffe dei servizi pubblici locali (energetici esclusi)

dei servizi. Un mercato quello dei servizi pubblici locali che vale 32 miliardi di euro, con quasi 185.700 addetti e nel quale "se la componente privata fosse più rilevante - sottolinea il Segretario Generale di Confartigianato Cesare Fumagalli - si avrebbero tariffe più elastiche e convenienti per i cittadini". Stop quindi agli affidamenti in house ma messa a gara dei servizi pubblici, "con un ingresso di questo mercato nel circuito virtuoso dell’economia privata" dice Fumagalli. Per quanto riguarda l’acqua "non vanno confuse la proprietà che resta pubblica, dalla gestione che può essere privata e più efficiente". Il rischio da evitare, insomma, mette in guardia Confartigianato, è che nei servizi pubblici locali si crei l’ennesimo caso di privatizzazione senza reale liberalizzazione e senza i vantaggi che l’apertura del mercato deve portare ai consumatori in termini di maggiore efficienza e di minori costi. I DETTAGLI Gli italiani pagano tariffe dei sevizi pubblici doppi rispetto agli altri cittadini della Ue. Le tariffe nazionali dei servizi pubblici di acqua potabile, raccolta rifiuti e trasporto pubblico (al netto dell’energia) sono rincarate del 28,4% negli ultimi 5 anni (compresi quelli della crisi), il doppio in confronto a quelle dell’area euro, +15,5%. Lo rivela l’ufficio studi di Confartigianato. E c’é da dubitare sul fatto anche la qualità dei servizi abbia fatto un analogo balzo. Per quanto riguarda l’acqua, a causa di una rete di distribuzione obsoleta e a ’groviera’, se ne spreca oltre un terzo. Un fiume in piena: il flusso di perdite é talmente imponente (2.610 milioni di metri cubi) da superare la portata di un grande fiume come il Brenta (circa 2.340 milioni di mc l’anno)».

Un mercato quello dei servizi pubblici locali che vale 32 miliardi di euro, con quasi 185.700 addetti

sono cresciute del 9,9%, di quasi tre punti superiore alla variazione dell’eurozona, e a un tasso cinque volte il tasso di inflazione, (2,0% nel biennio). E quello dei servizi pubblici locali (gas, elettricità, acqua, igiene ambientale e trasporto pubblico) rappresentano un mercato di 32 miliardi di euro, con quasi 185.700 addetti. Il confronto tra le tariffe applicate ai cittadini presenta alcuni paradossi. E’ Napoli tra le città ad esempio, a pagare di più la raccolta rifiuti: 331 euro per un’abitazione di 80 metriquadri, mentre la spesa complessiva più salata per i servizi tocca a Cagliari (3.108 euro) contro i 2.179 euro che pagano i cittadini milanesi. E ancora, l’acqua più salata (431 euro) é quella che esce dai rubinetti fiorentini, quattro volte più cara rispetto a Milano (103). La maggiore dispersione idrica si registra nelle regioni del Sud, dove la penuria d’acqua é maggiore e dove lo spreco medio però é di 70 litri di acqua prelevati in più per 100 litri erogati. A guidare la poco onorevole classifica, indica ancora l’Ufficio studi della Confartigianato, é la Puglia con 87 litri di acqua immessa in più ogni 100 litri erogati, segue la Sardegna con 85 litri in più, quindi il Molise (78 litri), Abruzzo (77 litri), Friuli (68), Campania (63), Lazio con 55 litri, la Sicilia con 54 litri in più.

re. ma.


14

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

IMPRESE E LAVORO Diffusi i dati di "Professionecasa" sui volumi d’affari nella città dello Stretto

Case, compravendita a Reggio segnali positivi dal mercato di Riccardo Muoio REGGIO CALABRIA - Diffusi i dati di "Professionecasa" sui volumi di compravendita a Reggio Calabria. I volumi di compravendita: dopo un 2009 sostanzialmente positivo (solo -1,0% gli scambi a fine anno), il 2010 conferma la tendenza di un mercato equilibrato e solido.Il mercato immobiliare residenziale di Reggio Calabria aveva toccato la punta massima del numero di abitazioni compravendute nel 2004 con poco meno di 1.600 unità immobiliari scambiate, generando un fatturato di circa 250 milioni di euro. Dal 2004 il mercato cittadino ha visto scendere il numero delle abitazioni scambiate, sino ad arrivare a fine 2009 con circa 1.400 unità compravendute; rispetto al 2008 il calo è stato veramente minimale: -1,0% circa. Nella Provincia si assisteva inveIl mercato ce ad una flessione un po’ più ac(-5,0%) che tuttavia riimmobiliare centuata sulta essere fra le minori in termiresidenziale ni di calo di tutto il Sud Italia. «Sostanzialmentei numericipardi Reggio lano di un mercato solido e positivo che, nonostante i forti venti di aveva crisi che hanno spirato sul settore dalla fine dal 2007, ha tenuto toccato la molto bene il suo passo» ha dicpunta hiarato Ivan Belvedere, Direttore del network Professionecasa nelmassima la Regione. Le tendenze di inizio del numero di 2010 forniscono indicazioni positive, la domanda per l’abitazione abitazioni principale torna protagonista e si riaffaccia sul mercato cittadino la nel 2004 domanda per investimento». Dopo un inizio 2009 in cui il mercato ha continuato a risentire in maniera acuta della crisi congiunturale con una conseguente caduta della richiesta di mutui (oltre il 20,0% in meno rispetto all’anno precedente), durante la seconda parte del 2009 i segnali di ripresa della domanda si sono fatti via via più concreti e in questi primi sei mesi del 2010 stanno arrivando conferme che il clima sul mercato si sta modificando. La maturità della domanda: più attenta e più aggiornata, pretende qualità e consulenze professionali La domanda potenziale delle famiglie intenzionate ad acquistare l’abitazione principale è sempre alta, ma, soprattutto nella prima parte dell’anno passato, il clima di fiducia dei potenziali acquirenti era basso e regnava una generale incertezza

«Quante parole inutili su Rossano» ROSSANO - «Scorrendo i giornali di oggi ci siamo resi conto di quante parole inutili, dannose e menzognere si possono produrre solo per supportare le proprie posizioni ideologiche». Lo afferma in una nota il comitato per la riconversione della Centrale Enel di Rossano. «L’ultima bugia, in ordine di tempo, è stata inventata - prosegue - da un componente del cosiddetto Forum ambientale regionale, che abbiamo visto quale seguito ha in città durante le loro manifestazioni. "Il carbone uccide" è stato scritto testualmente. Non ci sembra però che nei territori dove questo combustibile viene estratto, del Sulcis in Sardegna, in Toscana o in Umbria o nelle regioni tedesche, svizzere e inglesi ci siano stati morti e non ci risulta neppure che ce ne siano stati dove questo

sulle decisioni da prendere. Con i primi timidi segnali di ripresa, che si vanno a consolidare in questi mesi, anche la fiducia delle famiglie ha ripreso fiato e tutto ciò comincia a farsi sentire in maniera più incisiva anche nel settore immobiliare. Rimanendo la proprietà immobiliare un baluardo per la sicurezza dei risparmi delle famiglie, la ricerca di una abitazione, possibilmente nuova, da acquistare è alta e le maggiori richieste registrate in questi primi sei mesi dell’anno per poter visionare più prodotti fanno percepire un cambiamento di clima in atto. Sul mercato si muovono soprattutto coloro che possiedono un capitale iniziale da impiegare nell’acquisto di una casa, mentre restano penalizzati dalla difficoltà ad contrarre un mutuo soprattutto i giovani con un lavoro precario o contratti a tempo a determinato. Interessante la ripresa della domanda di chi vuole acquistare a puro scopo reddituale: dal monolocale al trilocale con budget variabili fra gli 80.000 ed i 150.000 euro, si cercano abitazioni vicine alle facoltà dove la domanda degli studenti che vogliono affittare è sempre alta e vivace. «La trasformazione in positivo del mercato si percepisce però dalla tipologia del cliente sia acquirente che venditore, il quale si è fatto più attento e più esigente, soprattutto quando affida al consulente immobiliare la propria ricerca - ha dichiarato Ivan Belvedere, Direttore del network Professionecasa nella Regione - Credo profondamente nella ripresa e nei segnali positivi registrati dal mercato di Reggio Calabria nel primo semestre 2010, di aver deciso di aumentare il mio organico di almeno cinque unità». E i prezzi si stanno stabilizzando, alla ricerca di un punto di equilibrio fra domanda e offerta.

Dal 2004 il mercato cittadino ha visto scendere il numero delle abitazioni scambiate sino a fine 2009

combustibile viene usato. Ricordiamo che oltre alle centrali elettriche, che nel mondo garantisce un quarto dell’energia elettrica prodotta, il carbone viene usato anche in metallurgia senza che nessuno sia mai morto per il suo utilizzo. Il carbone non uccide! Uccide e fa perdere la dignità di uomini la mancanza di lavoro e la sottomissione ai potenti di turno. Un’altra bugia è stata immessa ancora una volta in rete. A proposito del concerto di Irene Grandi e Patty Pravo a Brindisi qualcuno ha detto che i presenti erano solo 1200 accolti dal camino fumante di Cerano». «Chi ha prodotto il video però prosegue la nota - non si è accorto che alle spalle dell’intervistato il camino si vede benissimo e non esce un filo di fumo. Qualcuno dirà che l’impianto era fermo, ma noi che ci siamo stati sappiamo benissimo che tre dei quattro gruppi erano al massimo carico mentre solo uno era in manutenzione. Dal cosiddetto Forum, tra le righe, ci viene anche chiesto di sospendere la nostra lotta in favore del carbone, per sposare una lotta tendente alla riconversione ecocompatibile. Bene! Non abbiamo nulla in contrario perché il nostro obiettivo è il lavoro e lo sviluppo del territorio. Va comunque precisato ancora una volta che l’utilizzo del carbone per noi e per molti scienziati è ecocompatibile in virtù delle nuove tecnologie che si sono, negli anni, perfezionate».


16

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

BANDI & AVVISI DI GARA

Rettifica bando e riapertura termini-Appalto di progettazione esecutiva, previa acquisizione della progettazione definitiva in sede di offerta, ed esecuzione “chiavi in mano” per la real.ne di un Istituto scolastico da adibire a Liceo Scientifico Ente Appaltante: Provincia di Reggio Calabria- S.U.A.P.

Cauzione provvisoria 2% Euro 26.858,8

Scadenza: per la presentazione offerte - 28/10/2010 ore 12,00

3.1 Lavorazioni di cui si compone l’intervento CATEGORIE DI LAVORAZIONI

Contatti: per informazioni di carattere tecnico: Tel.0965 364445 fax: 0965 897023 e-mail: pietro.foti@provincia.rc.it Indirizzo e-mail protetto dal bots spam, deve abilitare Javascript per vederlo Per informazioni in ordine alla gara tel. 0965 364125-169-153 Fax: 0965 364148 e-mail: suap@provincia.rc.it

Edifici civili e industriali: OG1 III, importo Euro 723.140,00, percentuale 58,65, Prevalente, subappalto Nei limiti di legge; Impianti tecnologici: OG11 II, Importo 509.800,00, precentuale 41,35 Scorporabile, Subappaltabile per intero.

Oggetto: Appalto di progettazione esecutiva, previa acquisizione della progettazione definitiva in sede di offerta, ed esecuzione "chiavi in mano" per la realizzazione di un Istituto scolastico da adibire a Liceo Scientifico e di un Centro sportivo nel Comune di Gioiosa Jonica (RC) - Ripubblicazione 1.1 Denominazione e indirizzo ufficiale dell’amministrazione aggiudicatrice: Denominazione: Provincia di Reggio Calabria Settore Edilizia e Impiantistica Sportiva Indirizzo: Via Aschenez Cap: 89100 Località/Città: Reggio Calabria Stato: Italia Telefono: + 39 0965 364445 Fax: + 39 0965 897023 Posta elettronica (e-mail): pietro.foti@provincia.rc.it Indirizzo internet: www.provincia.rc.it Punti di contatto per informazione di carattere tecnico: 0965/364445 1.2 Indirizzo al quale inviare le offerte e le domande di partecipazione: Denominazione: Stazione Unica Appaltante Provinciale Servizio Responsabile: Indirizzo: Via Cimino 1 Cap: 89127 Località/Città: Reggio Calabria Stato: Italia Telefono: 0965/364125-169-179 Fax: 0965/364148 Posta elettronica(e-mail): suap@provincia.rc.it Indirizzo internet: www.provincia.rc.it Punti di contatto per informazione in ordine alla gara: 0965/364125-169-179 3. Oggetto dell’appalto C.I.G.: 0496907C9D C.U.P.: B69H10000080003 Luogo di esecuzione dei lavori; Comune di Gioiosa Jonica (RC) Lavori (breve descrizione dell’appalto): L’appalto comprende tutto quanto occorre, a partire dal progetto preliminare posto a base di gara e dalle condizioni iniziali dei luoghi, per l’esecuzione di tutte le opere e quant’altro necessario per costruire l’opera e renderla finita a perfetta regola d’arte, funzionale, del tutto rispondente alle finalità della stazione appaltante e da questa immediatamente e pienamente fruibile senza alcun ulteriore onere. Importo complessivo dell’appalto Euro 1.342.940,00 Importo lavori soggetti a ribasso Euro 1.206.000,00 Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso Euro 26.940,00 Importo progettazione esecutiva e servizi soggetti a ribasso Euro 110.000,00

4. Durata dell’appalto e termine di esecuzione: termine per la consegna del progetto esecutivo è fissato in giorni 60 naturali e consecutivi decorrenti dalla data dell’apposito ordine di servizio impartito dal Responsabile Unico del Procedimento, salvo il minor tempo indicato in sede di offerta, che comunque non potrà essere inferiore a giorni 30. Il termine per l’esecuzione dei lavori è stabilito in mesi 18 naturali e consecutivi, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori, salvo il minor tempo indicato in sede di offerta, che non potrà essere inferiore a mesi 15 dalla data del verbale di consegna dei lavori. 5. Documentazione: Documenti a pagamento: x si Prezzo: Euro 30,00 Condizioni e modalità di pagamento: Il progetto preliminare ed i relativi allegati con il capitolato speciale prestazionale sono disponibili su supporto informatico previo versamento di Euro 30,00 su c.c.p. intestato a Provincia di Reggio Calabria n. 13455894 causale " Acquisto cd Appalto di progettazione esecutiva, previa acquisizione della progettazione definitiva in sede di offerta, ed esecuzione "chiavi in mano" del nuovo Liceo scientifico e di un centro sportivo nel Comune di Gioiosa Jonica (RC)". Il presente bando di gara con la domanda di ammissione sono disponibili sul sito www.provincia.rc.it

6.1 Termine per il ricevimento delle richieste di documenti o per l’accesso ai documenti: entro e non oltre il termine di giorni 10 antecedenti il termine fissato per la ricezione delle offerte. 6.2 Termine di scadenza presentazione offerte: Entro e non oltre le ore 12,00 del giorno28/10/2010. Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei concorrenti ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile. Oltre il termine stabilito nel bando di gara non sarà ritenuta valida alcun’altra offerta anche sesostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente. 6.3 Indirizzo a cui far pervenire le offerte: S.U.A.P. di Reggio Calabria - Via Cimino n.1 -89127 Reggio Calabria.

*Il testo integrale del bando è disponibile su www.regione.calabria.it nella sezione "Bandi e avvisi di gara" alla voce "Amministrazioni Varie"


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 17

LAVORO & PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

di Gaia Mutone

Precisazioni Inps: le pensioni dei residenti all’estero saranno pagate da Citibank L’Istituto nazionale della previdenza sociale ha comunicato che il servizio per il pagamento delle pensioni per i beneficiari residenti all’estero è stato assegnato a Citibank N.A., che fa parte del gruppo bancario e finanziario Citi. L’esecuzione del servizio di pagamento delle prestazioni interessa 131 Paesi nel mondo e provvede all’erogazione di oltre

411 mila pensioni. I pagamenti sono effettuati senza alcuna spesa a carico del beneficiario. L’Istituro precisa che fino alla stipula del nuovo contratto ed alla sua attivazione, il servizio sarà garantito dal fornitore uscente - Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (Icpbi) - senza subire alcuna interruzione.

A fine luglio sono già 7,3 milioni i buoni lavoro venduti, mentre sono quasi 100 mila i prestatori d’opera che ne hanno potuto usufruire. Solo negli ultimi due mesi sono ben 59 mila i buoni venduti dai tabaccai, che da aprile scorso in via sperimentale e in sei regioni sono autorizzati ad attivarli. Diffusi in occasione della vendemmia 2008, per retribuire i lavoratori saltuari, sono diventati in breve tempo uno strumento utile per far emergere il lavoro occasionale e accessorio. «Un successo dovuto anche dal fatto che si è allargata la rete di distribuzione», commenta il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua. Le maggiori vendite si sono concentrate in Veneto, con circa il 18% dei buoni acquistati, seguito dall’Emilia Romagna, con il 14%, dalla Lombardia, con il 13%, dal Piemonte, con il 12, e dal Friuli con il 10%. Un quarto della platea dei prestatori è costituita da giovani di età inferiore ai 25 anni e il per il 49% si tratta di ultrasessantenni. In maggioranza gli uomini: 68% contro il 32% di donne. Il 9% del totale è costituito da stranieri. «Si deve consolidare una

Buoni lavoro: un’occasione per gli agricoltori e i giovani

nuova mentalità per facilitare il ricorso al nuovo strumento. Questo non significa destrutturare il lavoro, ma essere consapevoli che far emergere quella piccola nicchia di lavoro nero, tanto utile ai giovani che ancora studiano, serve per iniziare a costruire la propria vita lavorativa, perché la vita previdenziale è necessario costruirla giorno per gior-

no», commenta ancora il presidente Mastrapasqua. In agricoltura sono stati distribuiti circa il 34% del totale dei voucher venduti. L’Inps ricorda che ciascun voucher è acquistabile dal datore di lavoro a 10 euro (e in multipli da 20 e 50 euro) e sarà rimborsabile al lavoratore per 7,50 euro netti.

Luci e ombre dell’ operazione Trasparenza, ancora troppi ritardi sui dati delle assenze di Giulia Cervicato Sul sito del ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione (www.innovazionepa.it) sono disponibili i dati, aggiornati al 5 agosto, sullo stato di attuazione dell’operazione Trasparenza. Le disposizioni contenute nel primo comma dell’articolo 21 della Legge 18 giugno 2009 n. 69 obbligano infatti tutte le Pubbliche amministrazioni a pubDal monitoraggio avviato blicare sui propri siti internet dal ministero della curriculum vitae,recapiti(teleFunzione pubblica fonici e di posta rsultano ancora indietro elettronica)eretannue con l’aggiornamento dei ribuzioni lordedeidirigenti nonché i tassi dati le Regioni di assenza e di Emilia-Romagna, maggiore predel persoAbruzzo, Calabria e Lazio, senza nale distinti per mentre le Regioni Liguria uffici di livello dirigenziale. e Puglia sono ferme ai Tutti i dicasteri hanno pubblicadati dell’anno 2009 to sulla homepage del proprio sito istituzionale, i dati indicati dalle disposizioni normative, mentre sono presenti tutti i dati sulle retribuzioni dei dirigenti fatta eccezione per il

ministero della Salute che sta comunque provvedendo all’aggiornamento delle informazioni. Il ministero della Difesa ha reso pubblico l’elenco dei curricula vitae dei propri dirigenti anche se ancora parzialmente come il ministero dell’Interno, quello delle Infrastrutture e dei trasporti, il ministero della Salute e il ministero dei Beni culturali. I dati delle assenze/presenze sono stati da tutti aggiornati al mese di giugno evidenziando punte di eccellenza. Riguardo i dati relativi al trattamento

economico, il 100% delle Regioni ha adempiuto completamente, mentre si attendono ancora i curricula dei dirigenti delle Regioni Lombardia e Puglia. Risultano ancora indietro con l’aggiornamento delle presenze/assenze le Regioni Emilia-Romagna, Abruzzo, Calabria e Lazio mentre le Liguria e Puglia sono ferme ai dati dell’anno 2009. Il monitoraggio ha rilevato una situazione positiva anche per quanto riguarda le Province: il 96,5% ha pubblicato le retribuzioni del personale

dirigenziale e il 99% i curriculum vitae. La raccolta dei dati sulle assenze/presenze si rileva pubblicata dal 97,6% delle amministrazioni provinciali, di cui il 6% con dati aggiornati al mese di Luglio, il 53% con dati aggiornati al mese di giugno ed il restante 41% con dati 2010 meno recenti. Le Province di Como, Arezzo, Pisa, Bari e Reggio Calabria hanno pubblicato dati fermi all’anno 2009. Mancano all’appello le Provincie di Ascoli Piceno e di Barletta-Andria-Trani che non hanno ancora pubblicato i propri dati. Quanto ai Comuni capoluogo di Provincia, il 99% ha effettuato la pubblicazione delle retribuzioni annue lorde e dei curricula vitae. Mostrano dati parziali solo il 7,6% dei Comuni nella pubblicazione delle retribuzioni ed il 9,8% in quella dei dati curriculari. Il 94,5% dei 91 Comuni rilevati ha raccolto e pubblicato i dati delle assenze/presenze del proprio personale. Tra questi 9 Comuni hanno pubblicato dati aggiornati al mese di Luglio 2010 mentre 62 Comuni mostrano dati aggiornati al mese di Giugno. Tra le restanti 12 amministrazioni comunali che non mostrano dati recenti relativi all’anno 2010, i dati del Comune di Firenze e Pescara sono fermi al mese di febbraio 2010 e quelli del Comune di Grosseto al mese di Marzo 2010. I Comuni di Catanzaro, Trani e Asti sono fermi con le pubblicazioni all’anno 2009.


18

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

TURISMO

di Gaia Mutone

Madrid città meglio climatizzata con il 72,7% degli alberghi attrezzati. Roma in quarta posizione in Europa (66%) Un recente sondaggio di hotel.info, servizio di prenotazione alberghiera online, ha evidenziato una massiccia discrepanza nella "densità degli impianti di climatizzazione" negli alberghi delle metropoli europee e italiane. Tra le metropoli analizzate in Europa, la capitale spagnola Madrid emerge come la destinazione che offre un numero particolarmente elevato di camere con aria condizionata (72,7%). Qui infatti quasi due terzi di tutti gli alberghi dispone di impianto di climatizzazione. Atene (69,1%), Budapest (66,7%) e Roma (66,6%) seguono nell’elenco. Parigi (38,6%) e Praga (37,9%) se la cavano al di

sopra della media in fatto di "densità degli impianti di climatizzazione." Piuttosto indietro Londra e Vienna. In Italia la città con la maggiore percentuale di hotel climatizzati risulta Catania con un ottimo 88,89%, subito seguita da Bologna (72,55%) e Milano (66,81%). Anche Roma (66,6%) mostra una buona percentuale di strutture con camere climatizzate, posizionandosi al quarto posto sia nella classifica italiana che in quella delle metropoli europee. A sorpresa Venezia si classifica al decimo posto con circa una struttura su due climatizzate (48,74%) in percentuale, tra quelle considerate da hotel.info.

Una ripresa c’è ma è molto timida e poco redditizia. Ne è convinta Assoviaggi-Confesercenti, secondo la quale «la stagione estiva risente ancora della crisi e della sempre più ridotta disponibilità economica delle famiglie italiane». Magari non è una crisi che si vede nei volumi, ma dai fatturati sì: se l’outgoing regge, riprendendo anche qualcosina rispetto all’anno scorso, gli italiani scelgono sempre di più pacchetti vacanza sulla base del prezzo e non più della meta desiderata con il risultato che a parità di flussi i fatturati calano. Risparmio a parte, le mete più richieste per le vacanze sono Grecia, Spagna, Croazia e Mar Rosso per quanto riguarda l’area mediterranea, con particolare interesse per le crociere, l’unico settore costantemente in crescita. Sull’Italia invece, sottolinea Assoviaggi, continuano a pesare i problemi per i costi delle strutture turstiche ricettive, che, non potendo contare su un minimo di flusso destagionalizzato per ammortizzare le spese, scaricano tutto il peso di queste nei mesi estivi, con conseguenti rincari dei prezzi per i turisti

Ripresa con pochi guadagni, e l’Italia, troppo cara, fatica

perdendo di competitività. Lo sanno bene i diportisti, ad esempio, che, ormai ovunque, pagano oro un posto barca; un aumento di prezzo che ha condizionato il flusso turistico dalla Francia, dalla Spagna e dal Regno Unito. Confrontando solo i prezzi di agosto si scopre che mentre in Costa azzurra per l’ormeggio delll’intero mese una imbarcazione a vela spende 500 euro, per lo stesso periodo all’Argentario se ne spendono più del doppio. Nonstante ciò van-

no bene Puglia, Sardegna, Sicilia e Calabria. «Stiamo assistendo ormai da diversi anni - afferma il presidente di Assoviaggi Amalio Guerra - a troppi proclami e spot nel turismo secondo i quali tutto va bene. Abbiamo un Ministro del Turismo che forse fa bene il suo mestiere, ma che nel mondo delle imprese finora si è visto ben poco; siamo in sofferenza da anni, i fatturati sono calati, così come il numero degli operatori occupati».


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 19

POLITICA NAZIONALE Lo dicono anche i senatori finiani e i capigruppo Pdl apprezzano l’apertura

Prove di dialogo nel Pdl Si dà la colpa ad agosto di Nick Leone ROMA - Silvio Berlusconi raccoglie il segnale distensivo lanciato dai finiani del Senato ma ribadisce la linea dura verso gli "irresponsabili" che, dalle file di Futuro e libertà per l’Italia, continuano ad attaccare - «per giochi di palazzo della vecchia politica ed esclusivamente per un tornaconto di parte - il governo e la propria stessa maggioranza. Una mossa variamente analizzata dai quotidiani: il Corriere della Sera vi scorge il tentativo di isolare i "falchi", Stampa e Messaggero ne deducono una frenata nella corsa al voto anticipato. Per Repubblica , si tratta di una proposta di tregua volta a fermare l’escalation nello scontro all’arma bianca tra le parti in lotta, con i finiani pronti a rilanciare su conflitto d’interessi, acquisto della villa di Arcore, galassia societaria del premier, rapporti con Gheddafi e Putin. Ricostruzione che Italo Bocchino accredita conversando col Corriere della Sera : Berlusconi, secondo il capogruppo finiano alla Camera, «si è aggan-

ciato al comunicato dei nostri senatori per ragioni di opportunità: non dico che si sia spaventato, dico che più semplicemente ha capito che se volano gli stracci per Fini, volano per tutti. Lui compreso». Bocchino smentisce l’etichetta di falco, dichiarandosi "una colomba per natura" che diventa falco «solo se qualcuno alza il fucile contro il mio capo che è Fini. Continuo a dire che deve cessare l’attacco mediatico a Fini e che deve essere ritirata la richiesta di sue dimissioni». Per Bocchino, sull’affaire della casa di Montecarlo Fini «ha detto tutto ciò che sa». Ma la pressione mediatica sul presidente della Camera resta elevata. Oltre al filone dell’appartamento monegasco ereditato da An, ceduto a una società offshore e ora abitato dal "cognato" di Fini c’è quello Rai: ieri al Corriere della Sera l’ex dirigente di Viale Mazzini Paolo Francia denuncia il pressing del presidente della Camera per il dossier diritti sportivi. In-

tanto ministri vicini al premier come Franco Frattini e Mariastella Gelmini fanno quadrato, avvertendo il presidente della Camera e i suoi fedelissimi che non riusciranno ad "azzoppare" Berlusconi e che non c’è spazio per esecutivi di transizione - in mancanza di un chiarimento a settembre, il Paese dovrò prepararsi alle urne. Come Berlusconi ha sostanzialmente rammentato attraverso la sua no-

I senatori Fli son «consapevoli che la stabilità di governo è un valore economico-sociale e il rispetto del patto con gli elettori è un valore di moralità politica»

«Mettere al centro l’interesse dell’Italia affrontando con decisione le priorità: fisco, federalismo fiscale, Sud, riforme istituzionali, giustizia» Pdl: nota costruttiva

Dure critiche al Premier dell’associazione di Luca di Montezemolo

Da irresponsabili andare al voto, dice Italia Futura di Valenina Lavalle ROMA - L’associazione Italia Futura, che fa capo all’ex presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, ritiene che i leader del centrodestra debbano smettere di litigare e completare la legislatura, perché andare ora ad elezioni anticipate sarebbe da irresponsabili. In un articolo comparso sul suo sito Internet (www.italiafutura.it), il think tank non risparmia le critiche al premier Berlusconi, perché non sarebbe stato capace di riformare le istituzioni in 10 anni di governo e sembra ora "elettrizzato" dalla prospettiva di un successo elettorale anzitempo, mentre l’economia è ancora instabile. Montezemolo è visto come un possibile futuro antagonista politico di Berlusconi, capace di coagulare buona parte del centrosinistra e i "poteri forti" dell’economia contro di lui in una prossima competizione elettorale. Ma l’ex presidente del gruppo Fiat non è mai sceso apertamente nell’arena politi-

ca e l’articolo odierno sembra indicare che non voglia farlo ora. «Andare alle elezioni, tanto più con questa indecorosa legge elettorale, non risolverà alcun problema. Perderemmo solo altri sei mesi», si legge nell’articolo di Italia Futura. «Berlusconi, (Gianfranco) Fini e (Umberto) Bossi hanno il dovere di chiudere lo scontro istituzionale che non è degno di un Paese civile, di ricompattare la maggioranza sulla base di un programma elettorale anche minimo, di riforme essenziali per i cittadini e di completare la legislatura». «Se, al contrario, sceglieranno la via della rottura e delle elezioni, venendo meno agli impegni presi con gli italiani, saranno pienamente responsabili delle conseguenze, imprevedibili e potenzialmente gravissime, che un’ennesima stagione di scontri e di veleni potrà avere», tanto più che siamo «dinanzi ad uno scenario economico ancora fortemente instabile». Per Italia Futura, Berlusconi porta comunque una parte della responsabilità

di quella che definisce «una lunga e improduttiva stagione politica», contrassegnata da una transazione infinita e da nodi irrisolti che bloccano la crescita. «Il fallimento della seconda repubblica è certificato dalle parole di Berlusconi, che dopo quasi 10 anni da Presidente del Consiglio si dichiara impossibilitato a governare per colpa delle istituzioni che non è stato capace di riformare». «Paradossalmente, la prospettiva delle elezioni sembra elettrizzare proprio chi dovrebbe viverle come una sconfitta e invece spera che i 600mila promotori della libertà e i milioni di leghisti pronti a mobilitarsi possano far dimenticare che la più ampia maggioranza della storia repubblicana si sia sciolta come neve al sole», dice Italia Futura.

ta serale. Frattini respinge con durezza le accuse sulla politica estera del governo, definendo "una colossale sciocchezza" le allusioni ai rapporti con Libia e Russia. Insomma, sul quadro politico continuano a gravare molte incertezze: la strada per la "tregua" resta in salita. Non a caso Berlusconi ha confermato che, se lo spirito costruttivo che si intravede tra le righe del messaggio partito dai finiani di Palazzo Madama non prevarrà, le conseguenze non potranno che essere "dolorose e definitive". A sua volta, Fli ha colto nella dichiarazione del premier un segnale positivo, ma ha chiesto - con una nota firmata da Bocchino, Silvano Moffa e Pasquale Viespoli - che cessi la campagna contro il presidente della Camera. Una mossa, quella dei tre finiani, che punta a oscurare - secondo il parere di diversi retroscenisti - le "crepe" emergenti nel loro schieramento. E non solo nel gruppo di Palazzo Madama. L’alternativa a un consolidamento della maggioranza non può che essere rappresentata dal voto anticipato: al riguardo, il premier può contare sulla solida sponda della Lega. Umberto Bossi è tornato a ribadire che non ci sono alternative al governo Berlusconi, in caso di crisi si torna dagli elettori («si va a votare subito e sono esclusi governi di larga coalizione o tecnici per prolungare la legislatura»). Sulla stessa linea Cicchitto, secondo cui «chi farnetica di governo tecnico non sa bene di cosa parla e chi propone scorciatoie e manovre di Palazzo è un vero irresponsabile». Lo spettro del voto anticipato continua quindi ad aleggiare sullo scenario politico. Col finiano Carmelo Briguglio che - oltre a chiedere al premier di chiarire come acquistò la sua villa ad Arcore - al Tg3 ha lanciato l’idea di un "governo di garanzia" presieduto dal presidente dell’Antimafia Beppe Pisanu. Un approccio barricadero dal quale si sono smarcati i senatori finiani, avvertendo che se agosto è «il mese delle polemiche sterili e dannose, settembre dovrà essere il mese della responsabilità e dei fatti concreti, nell’interesse del Paese». I senatori Fli sono anche «consapevoli che la stabilità di governo è un valore economico-sociale e il rispetto del patto con gli elettori è un valore di moralità politica». Hanno invitato perciò a «mettere al centro l’interesse dell’Italia affrontando con decisione le priorità: fisco, federalismo fiscale, mezzogiorno, riforme istituzionali, giustizia. A settembre la strada maestra deve essere quella di un serio confronto nella maggioranza in termini di agenda di governo». Una nota di cui i capigruppo del Pdl hanno subito riconosciuto il carattere costruttivo. Come poi ha fatto il premier. «Una fase due della maggioranza o un nuovo cominciamento nel rapporto tra il Pdl e Futuro e Libertà? Questo - tira le somme il ministro per l’Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi - lo verificheremo. Certo è che Berlusconi ha compiuto un gesto importante e di responsabilità rispetto agli alleati e al Paese con il rilancio riformatore del programma».


20

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

SPECIALE ESTATE Birmingham chiama Camoranesi risponde «Ancora non si è concluso nulla». Sergio Fortunato, agente di Mauro Camoranesi, a Calciomercato.it fa il punto sulla trattativa con il Birmingham. «Al momento noi non stiamo parlando con il Birmingham, stanno discutendo le due società per tentare di trovare una soluzione. Noi non dobbiamo convincere nessuno, con la Juve è tutto sistemato, abbiamo un accordo».


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 21

SPECIALE ESTATE Steven Gerrard salva la panca di Capello Per dirla come il titolo del Daily Telegraph, la strada della redenzione inglese passa per i piedi di Steven Gerrard, che con la sua doppietta ha salvato la squadra ma, soprattutto, Fabio Capello da un’imbarazzante sconfitta contro l’Ungheria. Non a caso, sui giornali è quasi un tributo unanime per "Captain Marvel".


22

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

ECONOMIA NAZIONALE Lo sottolinea nuovamente un rapporto dell’Associazione delle banche italiane che ne analizza l’esposizione

Banche italiane: 3 volte meno esposte delle altre di Roberto Carli ROMA - Le banche italiane sono tre volte meno esposte sull’estero rispetto alla media delle banche europee. La rassicurante notizia arriva dall’Abi, l’associazione bancaria italiana, che in verità ha rilanciato con enfasi un dato già contenuto nel rapporto Afo Financial Outlook pubblicato dal proprio centro studi nel luglio scorso. Poiché da qualche mese a questa parte l’attenzione dei mercati è concentrata sul rischio default dei debiti sovrani, il centro studi aveva deciso di cominciare a valutare la rischiosità dell’attivo estero dei maggiori sistemi bancari europei.clicca qui! Il risultato che ne è emerso è confortante per l’Italia, anche se va osservato che il sistema del credito italiano presenta una consistenza degli attivi all’estero nettamente inferiore rispetto a quella delle banche dei maggiori Stati europei. Il rapporto ha cercato di stimare le perdite attese (presumibilimente nel triennio 2010-12 cui si riferisce il rapporto) dai diversi sistemi bancari europei sui rispettivi portafogli esteri in rapporto alla relativa consistenza patrimoniale.

«L’interazione tra il rischio Paese e il livello di esposizione - spiega la nota diffusa ieri - determina una perdita attesa sull’esposizione estera del capitale in percentuale decisamente più bassa in Italia (3 per cento), contro l’8,2 per cento dell’area euro e il 18,2 per cento della Germania». La sintesi del rapporto Afo diffuso a luglio spiega che per l’analisi sono stati usati «i dati della Banca dei regolamenti sulle esposizioni nei confronti dei vari paesi» incrociandoli «con una misura data dai premi sui credit default swap». Nel caso specifico sono stati presi i dati Bri di fine 2009 e la quotazione media dei Cds della prima decade di giugno. La conclusione cui arriva il rapporto è che «nonostante l’attuale fase di forte tensione finanziaria le perdite attese non sarebbero tali da

modificaresostanzialmenteilgiudizio complessivo sulla solidità dei sistemi bancari europei». Per quanto riguarda la bassa esposizione del sistema italiano, il rapporto conclude spiegando che questo è dovuto sia ad un basso effetto leva (definito dal rapporto tra consistenza del portafoglio estero e dotazione patrimoniale) sia da una composizione territoriale del portafoglio meno rischiosa della media europea.

Dovuto sia ad un basso effetto leva (rapporto tra consistenza del portafoglio estero e dotazione patrimoniale) sia dal rischio territorio

Piazza Affari in lieve calo anche ieri dopo il bagno di mercoledì: paura vera MILANO - Piazza Affari ha chiuso la seconda seduta consecutiva in rosso, lasciando pensare che il clima dei mercati sia mutato in peggio. Arrivato a perdere circa un punto percentuale dopo l’avvio pessimo di Wall Street, il listino di Milano ha recuperato terreno, terminando sopra i minimi. Dopo il comunicato delVendute le banche che la Federal reserve comunicheranno i risultati dell’altro giorno, l’umore degli investitori semdel secondo trimestre a bra essersi tinto di nero. Gli operatori, peraltro, fine mese: Ubi -1,15%, sottolineano che la Intesa San Paolo -1,24% e rarefazione degli scamtipica del mese di Popolare di Milano -1,36 bi, agosto, moltiplica in modo esponenziale la volatilità e fa prevalere i movimenti tecnici. «Forse il mercato ha preso atto del rallentamento dell’economia - commenta un trader - ritenendo che le borse fossero salite troppo». In chiusura, l’indice Ftse Mib ha perso lo 0,19 per cento, dopo il 3,20 del giorno prima, l’AllShare lo 0,21 per cento e il Mid Cap lo 0,69 per cento. Volumi per un controvalore di circa 2 miliardi di euro. Pesanti gli assicurativi: il paniere europeo

ha ceduto l’1,01%. A Milano, Fondiaria Sai ha lasciato sul terreno il 3,58% e Unipol il 3,91%, penalizzati dai giudizi negativi di Goldman Sachs. Ancora in rosso le società legate alle costruzioni: lo stoxx europeo è arretrato dell’1,1%. Buzzi Unicem è scesa del 2,85%, proseguendo il trend cominciato con la pubblicazione dei risultati del primo semestre. Ubs e Citigroup hanno ridotto i target price del produttore di cemento. Nel comparto, Italcementi -2,2%. Brillante Campari (+3,89%), in sintonia con il paniere del food & beverage (+2,47%), spinto dal rally post-risultati del colosso della birra Ab Inbev. Positiva Parmalat +0,88%. Prosegue il buon momento di Telecom (+2,13%), capace di mettere a segno una performance migliore rispetto allo stoxx delle tlc (+0,87%), settore che evidenzia caratteristiche difensive. Vendute le banche che comunicheranno i risultati del secondo trimestre a fine mese: Ubi -1,15%, Intesa San Paolo -1,24% e Popolare di Milano -1,36%. Tra le mid e small cap, Saras (-4,93%) ha toccato il minimo storico a 1,3870 euro. A proposito di titoli difensivi, comprate le utilities regolamentate: Terna +2,16% e Snam Rete Gas +1,76%.

Giuseppe Mussari presidente dell'Abi

Naviga in brutte acque Tirrenia: il tribunale di Roma dichiara l’insolvenza ROMA - Il Tribunale di Roma ha accertato lo stato d’insolvenza della compagnia di navigazione Tirrenia, la cui proprietà fa capo a Fintecna, la holding pubblica controllata dal Tesoro. Lo riferisce il segretario generale della Uilt, Giuseppe Caronia, che nei giorni scorsi aveva presentato un ricorso per far spostare il giudizio a Napoli ed è stato informato dagli avvocati della decisione dei giudici. «Sì, purtoppo il tribunale ha deciso in questo senso. Valuteremo se fare ricorso», dice il sindacalista. Il ministero dell’Economia aveva cercato di vendere la partecipazione. Alla gara aveva partecipato un unico concorrente, la Mediterranea holding, una cordata nata intorno alla Regione Sicilia. La società tuttavia non si è presentata alla firma per la cessione e il governo ha deciso il commissariamento della società. Mediterranea holding fa capo, tra gli altri, per il 37% alla Regione Sicilia, per il 30,5% alla Ttt Lines dell’armatore greco Alexis Tomasos, e per il 18,5% al gruppo Lauro. La gara, dice Caronia, "era sballata". Secondo il sindacalista non è possibile vendere la Tirrenia, che è una compagnia di navigazione che opera su lunghe tratte insieme alla Siremar, la società che assicura i collegamenti con le isole in Sicilia ed è assimilabile ad una società per il trasporto pubblico locale. Secondo Caronia, la Siremar ha "incassi che coprono il 20% dei costi. Doveva esere venduta alla Regione, come è avvenuto per le altre compagnie di navigazione locali". Tirrenia, dice ancora il sindacalista non era nelle condizioni di Alitalia, la compagnia area commissariata e poi ceduta a privati due anni fa. "Tirrenia ha 520 milioni di debito con 53 banche, fra cui Unicredit e Intesa, e altri 100 con la controllante Fintecna. Ma il patrimonio è superiore al miliardo", ha detto Caronia. Tirrenia ha 2.200 dipendenti di cui 1.600 della compagnia di navigazione e 600 dellacontrollataSiremar..


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 23

ECONOMIA, BANCHE E BORSE Dopo un primo trimestre disastroso con lo 0,84 per cento di aziende in meno

Crescono le Pmi nel II trimestre La Calabria vicina alla media di Carlo Bassi ROMA - Torna ad aumentare il numero di piccole e medie imprese nel nostro Paese. E per quanto riguarda la Calabria, dopo un disastro primo trimestre, con fortissima caduta del numero di imprese, nel secondo trimestre il nostro tasso di crescita è risultato non lontano dalla media nazionale, con lo 0,43 per cento. Alla fine del giugno scorso, infatti, è ritornato positivo il tasso di formazione di nuove aziende, rispetto all’indice negativo del primo trimestre dell’anno, un buon segnale che fa ben sperare. Lo rileva la Direzione generale Piccole e medie imprese ed enti cooperativi del ministero dello Sviluppo economico nel tradizionale monitoraggio che viene effettuato sulla base dei dati di Infocamere. Alla fine dello scorso trimestre (aprile-giugno 2010) il "tasso di natalità" nazionale delle imprese è risultato dello 0,52 per cento, rispetto al "tasso di mortalita’" dello 0,57 per cento che si era registrato nel primo trimestre di quest’anno (gennaio-marzo). In questo scenario, la ripartizione regionale, che prima era tutta contraddistinta dal segno "meno", senza alcuna distinzione, è ora passata ad un tutto "più". Le regioni più reattive alla crescita del numero di imprese sono state la Valle d’Aosta (più 1,01 per cento), il Piemonte (più 0,78 per cento), l’Umbria (più 0,77 per cento), e la Toscana (più 0,71), segui-

te da Marche, Lombardia, Liguria e Puglia. «Il dato di una crescita di oltre mezzo punto percentuale, dopo quello negativo, conferma che è in atto l’uscita, lenta ma costante, della crisi dell’economia italiana», ha commentato Piero Antonio Cinti, direttore generale Piccole e medie imprese ed Enti cooperativi del ministero dello Sviluppo economico. Al 30 giugno scorso erano attive in Italia 5 milioni 280.743 piccole e medie imprese. La parte del leone la fa la Lombardia (826.672 aziende registrate), seguita da Campania (473.899), Lazio (459.710),

0,52% Il tasso di crescita delle piccole e medie imprese in Italia, lo 0,43% in Calabria

Veneto (458.090), Emilia Romagna (429.206), Piemonte (421.166) e Toscana (366.117). Nel primo trimestre dell’anno l’indice più negativo l’avevano posto in evidenza la Sardegna (-1,47), Marche (-1,44), Puglia (-0,92), Valle d’Aosta (-0,89) e Calabria (-0,84). Nei tre mesi successi il trend complessivo si è invertito e a trarne beneficio sono state tutte le regioni italiane.Rispetto alle altre regioni, i segnali più timidi si registrano in Sicilia (più 0,22 per cento), Campania (più 0,25), Lazio (più 0,36) e Abruzzo (più 0,38 per cento). Per quanto riguarda la nostra regione risultano in vita 156.275 piccole e medie imprese, pari al tre per cento del totale nazionale. Molto negativo il dato del primo trimestre, come si è accennato, con un tasso di crescita negativo tra i più alti nazionali, lo 0,84 per cento appunto, mentre nel secondo trimestre il tasso di crescita delle Pmi nella nostra regione è stato dello 0,43 per cento più alto del Lazio e quasi il doppio rispetto alla Sicilia e alla Campania.

Per quanto riguarda la nostra regione risultano in vita 156.275 piccole e medie imprese, pari al tre per cento del totale nazionale

Inflazione: cresce a luglio, ai massimi da dicembre 2008

ROMA - Inflazione in ripresa a luglio spinta in particolare dal rialzo dei prezzi dei beni energetici. L’indicatore, misurato sulla base dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività comprensivo dei tabacchi, ha segnato, infatti, un aumento dello 0,4 per cento su mese e dell’1,7 per cento su anno (dall’1,3 per cento di giugno), segnando il dato più alto da dicembre 2008. Lo ha reso noto l’Istat confermando le stime preliminari. La ripresa dell’inflazione, spiega l’Istat, risente delle tensioni sui prezzi dei beni (+0,2 per cento rispetto a giugno), ed in particolare di quelli dei beni energetici (in aumento sul piano congiunturale dello 0,8 per cento). Un effetto di sostegno alla dinamica dell’indice generale deriva, inoltre, dall’andamento dei prez-

zi dei servizi (+0,7 per cento sul mese). Si infiammano i prezzi dei trasporti, continua la gelata sugli alimentari. Con riferimento ai capitoli di spesa, gli incrementi congiunturali maggiori hanno interessato i prezzi dei trasporti (1,1 per cento), dell’abitazione, acqua, elettricità e altri combustibili (0,8 per cento) e dei servizi ricettivi e di ristorazione (0,5 per cento). Diminuzioni su base mensile si sono registrate per i prezzi, degli alimentari e bevande analcoliche e delle comunicazioni (-0,1 per cento per entrambi). Incrementi anche per i pedaggi autostradali saliti su base tendenziale del 6,5 per cento (+2,7 per cento a giugno) e del 3,7 per cento sul mese precedente. L’Istat spiega che quest’ultimo rialzo è dovuto

Vimpelcom sarebbe alla caccia di Wind e Orascom di Carlin ROMA - Possibile colpo di scena nell’ambito della telefonia mondiale. E anche se per adesso c’è una prima smentita da parte di uno dei protagonisti della notizia, quaòche analista pensa che ci sia del vero. La notizia di fonte autorevole dice che Vimpelcom, l’operatore telefonico russo del gruppo Alfa Bank e quotato alla borsa di New York, è in trattative per l’acquisto del 100 per cento del terzo operatore telefonico italiano Wind e per il 51 per cento dell’operatore Orascom, entrambi controllati dal miliardario egiziano Naghib Sawiris. Lo scrive in prima pagina l’autorevole quotidiano russo Kommersant , citando due fonti vicine alla società russa. Il costo dell’operazione, per entrambe le società, è stimato in 6,5 miliardi di dollari, esclusi i debiti. Orascom Telecom ha però affermato di essere fuori dalle trattative con Vimpelcom. Lo ha detto la stessa società in una nota, commentando proprio le indiscrezioni pubblicate dal giornale russo Kommersant . «Non siamo coinvolti in alcuna trattativa», hanno detto i vertici di Orascom in un comunicato. In tarda serata non erano ancora arrivati commenti da Wind.

all’art.15 della finanziaria estiva e che si tratta di aumenti bloccati dal Tar ai primi di agosto. Al netto della componente energetica e degli alimentari freschi, il tasso tendenziale di crescita dei prezzi al consumo é pari all’1,5 per cento, un decimo di punto percentuale al di sopra del dato di giugno. L’inflazione acquisita per il 2010 é pari a


24

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

POLITICA ED ECONOMIA INTERNAZIONALE

Bce: continua la crescita ma è necessario agire sui conti Gli aggiustamenti in corso in vari settori contribuiscono al rallentamento della ripresa La crescita sarà dell’1,1 per cento nel 2010 e salirà all’1,4 per cento nel 2011 e all’1,6 di Roberto Carli FRANCFORTE - L’economia dell’area euro dovrebbe continuare a beneficiare della crescita globale e delle misure di sostegno al credito. «Ci si attende tuttavia che la ripresa dell’attività sia frenata dal processo di aggiustamento dei bilanci in corso in diversi settori e dalle prospettive per il mercato del lavoro». Lo rileva nel suo Bollettino mensile la Banca centrale europea. La Bce spiega anche che dopo «l’eccezionale deterioramento» degli ultimi due anni, è «urgente» risanare i conti pubblici da parte dei paesi dell’area euro. Francoforte nel suo bollettino mensile chiede a «tutti i Paesi» di «precisare misure di aggiustamento credibili incentrate sul lato della spesa, restando comunque pronti ad attuare eventuali misure aggiuntive nei prossimi anni». «Per favorire il processo di risanamento delle finanze pubbliche, promuovere l’adeguato funzionamento dell’area dell’euro e rafforzare le prospettive di una maggiore crescita sostenibile è indispensabile perseguire riforme strutturali di ampia portata - si legge nel bollettino - Profonde riforme risultano

particolarmente necessarie nei paesi che in passato hanno subito perdite di competitività o che al momento soffrono di disavanzi di bilancio e disavanzi esterni elevati». «Le misure - continua Eurotower - dovrebbero assicurare che il processo di contrattazione dei salari ne consenta il flessibile adeguamento alle condizioni di disoccupazione e alle perdite di competitività. Riforme tese a potenziare la crescita della produttività stimolerebbero ulteriormente il processo di aggiustamento di tali economie». La Bce sottolinea inoltre che dopo una fase di brusca contrazione, l’attivitá economica nell’area dell’euro «risulta in espansione dalla metà del 2009» L’area euro dovrebbe chiudere il

2010 con una crescita economica dell’1,1 per cento, in accelerazione all’1,4 per cento nel 2011, all’1,6 perr cento nel 2012 e all’1,8 per cento più a lungo termine. Quasi a dare immediata «Per favorire il processo conferma alle considera- di risanamento delle zioni della finanze pubbliche è Bce sulla fragilità della indispensabile perseguire ripresa, sono arrivati ieri i riforme strutturali dati di Eurodi ampia portata» statsullaproduzione industriale nella zona euro che ha registrato a giugno un calo inaspettato su base congiunturale. Secondo i dati Eurostat, l’industria della zona euro a giugno ha mostrato un calo dello 0,1 per cento su mese, mentre gli economisti si attendevano un rialzo dello 0,7 per cento. Rispetto a un anno prima, la produzione industriale è aumentata dell’8,2 per cento a giugno, meno delle attese che erano di rialzo del 9,3 per cento. Il dato di maggio è stato rivisto a più 1,1 per cento su mese e a più 9,9 per cento su anno, rispetto al-

Disoccupazione giovanile a livelli da record nel 2009 e peggiora, dice l’Onu ROMA - La disoccupazione giovanile ha raggiunto un livello record nel 2009 ed è destinata a crescere ulteriormente quest’annoacausadella crisi e della ripresa troppo lenta del mercato del I dati Eurostat mostrano lavoro.Alanciarel’allarche la situazione più me è l’Organizzazione internazionale del drammatica è in Spagna lavoro (Ilo), l’agenzia Onu con sede a Ginevra. dove il tasso per i Il rapporto, pubblicato giovani sotto i 25 anni in coincidenza con le celebrazione della Giornaha raggiunto il 40,5% ta internazionale della Gioventù, evento che apre ufficialmente oggi l’Anno internazionale della Gioventù,

spiega che tra il 2007 e il 2009 il tasso di disoccupazione è balzato dall’11,9% al 13%. Un incremento senza precedenti. clicca qui! Dei circa 620 milioni di giovani economicamente attivi alla fine del 2009 i senza lavoro erano 81 milioni, il massimo storico. Il loro numero è destinato ad aumentare a 81,2 milioni nel 2010, quando il tasso di disoccupazione salirà al 13,1%, seguito poi da un modesto declino al 12,7% nel 2011. «Non c’era mai stato prima un incremento di questa grandezza da quando registriamo questi dati», ha commentato al New York Times , l’economista dell’Ilo, Steven Kapsos. La crisi finanziaria glo bale ha colpito in proporzione più i giovani che gli adulti. In alcuni paesi europei, tra cui la Spagna e la Gran Bretagna, molti giovani hanno addirittura perso ogni speranza di trovare un impiego. Questo fenomeno avrà importanti conseguenze. Rischia di creare «una generazione perduta -spiega Kapsos costituita di giovani che sono stati spinti fuori dal mercato del lavoro e che hanno perso ogni speranza di poter vivere in modo decente». I dati Eurostat mostrano che la situazione più drammatica è in Spagna dove il tasso di disoccupazione tra i giovani sotto i 25 anni ha raggiunto il 40,5%.

Meno ettari in fiamme Incendi Russia: per la prima volta si parla di miglioramenti concreti MOSCA - Per la prima volta la Russia annuncia un lieve miglioramento della situazione provocata dai peggiori incendi forestali della sua storia. La cifra di roghi e di superficie incendiate si è ridotta, ha spiegato il direttore del centro nazionale di crisi, Vladimir Stepanov, citato dall’agenzia Interfax. In tutto il paese restano 560 focolai d’incendio, 60 dei quali di grande estensione, ma comunque un terzo in meno rispetto a ieri. Al momento colpiti sono 80.000 ettari, 10mila in meno di ieri. Particolarmente tesa resta la situazione negli Urali, dove molte fami-

glie sono state evacuate. A Nizhni Novgorod, circa 400 km a est di Mosca, le fiamme hanno incendiato un paese, ma non si registrano feriti. Nella capitale, invece, la situazione sta migliorando, stando alle autorità locali. Si è iniziato a inondare alcune torbiere, il cui incendio è il principale responsabile del fumo che ha appestato Mosca. Ma non è sufficiente. Un nuovo focolare sta In tutto il Paese restano partendo in Ucraina dove due ettari di una torbiera 560 focolai d’incendio, hanno preso fuoco a 60 60 dei quali di grande chilometri a nord di ChernoNell’area erano arrivate il estensione, ma comunque 9byl.agosto scorso le fiamme un terzo in meno rispetto degli incendi che devastano da settimane la Russia. «Il a ieri: 80mila ettari quadro non presenta pericoli, non vi sono rischi», ha detto Viktoria Ruban, portavoce del ministero delle Emergenze, sicuro che l’incendio sarà domato al massimo entro oggi. Nella regione di Bryansk, una parte della Russia dove esperti hanno denunciato un "rischio radioattivo", sono almeno sei gli incendi boschivi estinti questasettimana.


il Domani Venerdì 13 Agosto 2010 25

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

21.022,19 20.539,40 22.672,42 21.186,17 21.683,37 10.459,56

-0,21 -0,19 -0,69 -0,29 0,37 -0,29

Euro

METALLI

US $

UK £

¥en

USD/on

EURO/gr

1183,85

28,85

18,53

0,454

PLATINO

1612,50

39,64

PALLADIO

523,00

13,03

1 Euro

1.0

1.2828

0.82350 110.18

ORO

1 US $

0.77900

1.0

0.64180 85.900

ARGENTO

1 UK £

1.2137

1.5573

1.0 133.73

1 ¥en

0.0090739 0.011636 0.0074724

1.0

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

A.S. Roma 0,9655 +1,53 17.30.52 0,94 0,968 A2A 1,136 -0,52 17.30.27 1,131 1,147 Acea 8,83 -0,11 17.30.39 8,79 8,895 Acegas-Aps 4,0825 -1,57 16.11.32 4,0775 4,0825 Acotel Group 49,97 +1,30 17.30.36 49,80 50,15 Acque Potabili 1,65 -1,32 17.30.09 1,642 1,679 Acsm-Agam 1,03 -0,67 15.58.24 1,002 1,049 Actelios 2,78 -1,07 17.30.44 2,75 2,825 Aedes 0,1949 -1,07 17.30.44 0,192 0,1986 Aeffe 0,33 +0,00 17.30.20 0,33 0,3325 Aegon 4,37 -3,64 17.20.45 4,32 4,485 Aeroporto Firenze 12,48 +3,06 17.30.54 12,10 12,49 Ageas 2,0525 -2,26 17.30.10 2,02 2,12 Ahold Kon Aicon 0,2434 -2,25 17.30.51 0,234 0,25 Alcatel-Lucent 2,12 -0,93 17.08.35 2,075 2,12 Alerion 0,562 -0,53 17.30.52 0,5545 0,5685 86,17 -1,51 17.30.09 86,17 87,40 Allianz Amplifon 3,66 -1,01 17.30.54 3,58 3,7275 9,385 -1,00 17.30.21 9,36 9,57 Ansaldo Sts Antichi Pellettieri 0,5585 -0,27 12.24.10 0,555 0,5685 Apulia Prontop 0,415 +1,22 17.30.55 0,4045 0,4195 Arena 0,0272 -0,37 17.30.19 0,027 0,0274 Arkimedica 0,474 -1,04 17.01.24 0,473 0,485 Arkimedica 2012 Cv5% 98,95 +0,25 15.28.49 98,70 99,30 Ascopiave 1,55 +0,32 17.30.18 1,543 1,558 Astaldi 4,74 +0,05 17.30.45 4,6925 4,8725 Atlantia 14,96 -0,33 17.30.59 14,89 15,13 9,435 +0,53 17.30.46 9,33 9,525 Autogrill Spa 9,85 -0,35 17.30.34 9,785 9,90 Autostrada To-Mi Autostrade Merid 21,80 -0,46 17.04.30 21,60 22,17 Axa 13,25 -3,14 17.19.59 12,99 13,56 7,33 7,29 +0,55 17.30.33 7,135 Azimut B Interm-15 Cv 1,5% 90,78 +0,31 15.00.57 90,50 90,78 B&C Speakers Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 105,90 +0,08 16.22.39 105,82 105,90 Banca Generali 8,62 -0,69 17.30.25 8,57 8,70 Banca Ifis 5,20 +0,00 17.30.39 5,115 5,20 Banca Intermobiliare 4,16 +0,06 16.00.00 4,1575 4,16 Banca Pop Emilia Romagna Cv 4% 2010-2015 107,10 +0,04 15.40.38 107,06 4,80 4,715 -0,63 17.30.07 4,655 Banco Popolare Banco Popolare Cv 4.75% 2010-2014 106,25 +0,07 17.23.18 106,00 106,40 Banco Santander 9,72 -0,10 16.52.19 9,51 9,795 Basf 44,12 +0,20 9.01.02 44,12 44,12 Basicnet 2,5875 -0,38 17.30.37 2,5225 2,59 Bastogi Spa 1,72 -1,71 11.26.09 1,70 1,742 Bayer 48,33 +0,79 14.51.37 48,00 48,63 Bb Biotech 41,45 -1,07 17.30.26 41,41 41,70 Bca Carige 1,675 -0,71 17.30.10 1,67 1,698 2,695 +2,08 13.50.12 2,695 2,695 Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat 0,523 +0,00 9.26.19 0,523 0,523 Bca Mps 0,9835 -0,40 17.30.33 0,9695 0,994 Bca Pop Di Spoleto 3,99 -0,62 17.21.35 3,99 4,04 8,815 -1,01 17.30.37 8,80 8,96 Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio 3,175 -0,31 17.30.02 3,1375 3,19 Bca Pop Milano 3,815 -1,36 17.30.01 3,77 3,91 Bca Pop Sondrio 6,56 -0,61 17.30.54 6,555 6,69 0,51 0,494 -1,40 17.30.56 0,4835 Bca Profilo 3,79 3,7875 +2,37 15.08.51 3,785 Bco Desio Bria Rnc 3,72 +1,02 17.22.55 3,66 3,74 Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp 9,59 +0,58 17.24.00 9,59 9,65 0,353 +0,57 17.30.31 0,351 0,364 Bee Team 0,641 +0,87 14.59.18 0,6285 0,6495 Beghelli Benetton Group 5,33 +0,00 17.30.56 5,31 5,40 Beni Sta 2011 Cv2,5% 99,83 -0,01 17.30.11 99,81 99,96 Beni Stabili 0,609 -0,65 17.30.00 0,604 0,613 Best Union Company 1,20 +0,08 17.30.20 1,184 1,217 Bialetti Industrie 0,409 -0,24 17.24.36 0,398 0,41 1,382 -0,79 17.30.07 1,367 1,412 Biancamano Biesse 5,58 +2,39 17.30.24 5,35 5,58 Bioera Sosp. 41,18 -2,99 14.27.17 41,18 42,50 Bmw Bnp Paribas 53,60 -0,56 17.30.45 52,63 54,09 Boero Bartolomeo Bolzoni 1,99 +0,51 17.30.41 1,95 1,999 Bonifiche Ferraresi 29,34 -0,41 17.30.52 29,00 29,45 Borgosesia 0,993 -0,70 15.21.10 0,9755 1,00 Borgosesia R Bper 12 Cv Sub 3,7% 102,40 +0,30 16.38.24 102,12 102,40 5,65 +0,27 17.30.22 5,535 5,74 Brembo Brioschi 0,167 -2,11 17.30.34 0,167 0,1705 5,815 -1,27 17.30.11 5,80 5,935 Bulgari Buongiorno 0,8635 -1,71 17.30.49 0,856 0,889 7,67 -2,85 17.30.19 7,575 7,845 Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc 4,5625 -3,13 17.30.05 4,5425 4,71 Cad It 4,25 -1,85 14.43.36 4,25 4,33 2,535 -0,98 16.28.51 2,535 2,59 Cairo Communication Caleffi 1,058 +0,28 17.30.13 1,015 1,058 1,985 +0,76 17.30.54 1,962 1,985 Caltagirone Caltagirone Edit 1,83 +0,00 17.12.09 1,83 1,844 Camfin 0,3285 +2,02 17.30.46 0,316 0,333 Campari 4,1425 +3,89 17.30.08 3,9775 4,1425 Cape Live 0,318 -0,62 11.28.28 0,318 0,318 90,60 +0,67 16.12.28 90,25 90,60 Cape Live Cv 5% 2009-2014 2,35 +0,00 16.56.53 2,35 2,385 Carraro Carrefour

Apertura

0,9455 1,139 8,83 1,642 2,825 0,1944

0,5685 3,6975 9,47 0,5685

4,72 15,01 9,385 9,82 7,205 105,90 8,63 107,70 4,71 9,51 2,54

1,677

0,99 8,92 3,1375 3,8775 6,615 0,501

0,6295 5,31 0,6105 1,38 5,51 53,52 29,21

5,675 0,1681 5,865 0,87 7,765 2,59 1,84 0,3195 3,98

AZIONI

Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Sosp. Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fintel Energia Group Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

AZIONI

19,64 1,87 0,298 4,83 2,16 2,39 0,276 0,1275 0,299 0,722 1,422 0,465 1,259 0,65 0,4775 101,61 0,8645 22,42 4,82 10,30 1,455 3,75 0,169 102,54 0,9595 1,065 4,1575 40,00 0,7965 14,84 8,20 43,61 4,20 3,76 1,196 53,38 10,40 32,38 1,32 4,045 13,77 23,22 0,9445 1,29 1,472 11,05 1,657 4,35 3,835 1,22 20,18 16,18 9,86 0,8185 0,5425 6,77 2,035

19,50

Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Industria E Innovazione Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iren Isagro It Holding Sosp. It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Le Buone Societa' Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Sosp. Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridie Methorios Capital Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Pms Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poligrafici Printing Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Recordati Ord

19,24 1,87 0,2895 4,83 2,1175 2,39 0,27 0,1261 0,299 0,6995 1,396 0,4645 1,20 0,649 0,475 100,90 0,811 21,54 4,5925 10,20 1,455 3,7025 0,169 102,19 0,9575 1,055 4,05 38,93 0,7735 14,34 7,99 43,61 4,20 3,65 1,171 53,11 10,38 31,97 1,32 4,0075 13,61 23,10 0,928 1,284 1,44 11,00 1,60 4,33 3,8325 1,22 19,71 16,04 9,67 0,8065 0,54 6,55 2,0125

-1,69 +2,80 -2,85 -1,13 -1,05 +0,00 -0,18 -0,08 +2,22 +1,38 -1,34 +1,53 -1,64 -0,15 -0,73 -0,70 -5,15 -3,92 -3,92 -2,58 +0,00 -0,94 +0,30 -0,08 +1,86 -0,09 +0,00 -2,80 -0,83 -1,10 -0,74 +5,06 +0,54 +0,21 -1,01 -1,02 +2,47 +1,65 +1,15 -1,66 -1,02 -0,52 -1,38 -0,46 -0,96 -0,54 -1,29 +1,82 +0,86 -4,31 -0,95 -0,12 -1,12 -2,24 +0,75 -2,24 -0,49

17.30.02 9.09.49 17.30.39 11.47.36 17.30.04 17.30.42 16.59.56 17.30.14 16.06.25 17.30.29 17.30.35 17.30.02 17.30.26 17.30.27 17.01.24 17.15.52 17.30.34 17.30.40 17.30.00 17.08.04 17.30.44 17.30.03 17.03.20 17.24.11 12.08.22 17.30.41 15.45.17 16.18.10 15.49.04 17.30.26 17.30.10 17.10.08 17.30.14 17.30.34 17.30.32 17.30.51 17.05.27 17.30.36 17.30.18 17.12.37 17.30.59 17.13.44 17.30.33 17.30.56 17.30.47 17.16.27 17.30.06 17.30.51 17.30.47 14.43.08 17.30.20 17.30.29 17.30.52 17.30.57 17.24.09 17.30.16 17.30.03

19,21 1,867 0,2885 4,7175 2,0725 2,35 0,266 0,1261 0,292 0,69 1,385 0,454 1,19 0,63 0,468 100,90 0,79 21,54 4,5725 9,90 1,43 3,6925 0,1603 102,17 0,924 1,049 4,05 38,90 0,7695 14,23 7,95 41,74 4,12 3,6425 1,171 52,23 10,14 31,25 1,30 3,97 13,41 23,05 0,9255 1,257 1,43 11,00 1,60 4,10 3,795 1,22 19,60 15,95 9,61 0,803 0,531 6,54 2,01

14,87 11,53 12,49 0,855 11,27 9,455 5,81 6,14

-0,27 -0,35 +0,00 -1,72 -0,35 -1,36 -1,52 -1,05

17.30.56 17.30.30 17.30.06 17.13.35 17.30.27 17.30.55 17.30.12 17.30.50

14,63 11,32 12,00 0,85 11,22 9,28 5,71 5,99

4,095 0,1189 8,245 2,195 0,519 7,805 4,805 16,34 1,131 0,337 5,45 25,90 2,475 0,4665 1,256 15,00 3,9875 4,06 1,538 2,7475 6,135 4,80 5,975 1,46

+3,41 -0,83 -1,61 +4,52 -0,29 -3,58 -1,89 +1,18 -0,70 -2,03 -0,73 +0,78 -1,20 -2,00 -2,41 -0,40 -1,54 -1,22 -1,91 -2,05 +3,46 +0,00 -1,97 -0,41

17.30.48 17.22.43 17.30.53 12.17.38 16.10.29 17.30.04 17.30.03 16.42.20 13.01.25 17.30.30 17.20.15 9.14.25 15.17.07 17.30.29 17.30.07 17.30.35 17.30.39 14.40.02 17.30.02 17.30.01 17.30.29 15.47.33 17.30.31 17.30.35

0,8495 13,16 1,15

-0,35 17.30.32 0,8225 -0,15 17.30.05 13,15 -2,54 17.30.52 1,13

0,85 13,34 1,18

13,20

1,298

-1,29 17.30.54 1,296

1,321

1,30

0,2965 2,135 0,1261 1,409

0,4775 0,819 4,695 3,735 0,1603 102,25 4,1475 0,7895 14,50 8,11

31,50 13,62 0,9375

1,62 3,80 19,90 16,00 9,79 0,81 0,536 6,70 2,01

15,07 14,82 11,80 11,44 12,63 12,63 0,88 0,8615 11,31 9,645 9,51 5,93 5,88 6,25 6,16

3,96 4,0975 3,96 0,1152 0,1189 8,215 8,43 8,37 2,1925 2,195 2,195 0,517 0,519 7,71 7,965 7,91 4,79 4,895 4,86 16,21 16,41 1,091 1,131 0,334 0,348 5,32 5,45 25,90 25,90 2,45 2,50 0,4625 0,4785 0,4765 1,20 1,256 1,20 14,86 15,16 15,06 3,97 4,13 4,035 4,06 4,10 1,526 1,578 1,556 2,7475 2,84 2,84 5,93 6,15 4,73 4,80 5,91 6,145 1,452 1,475 1,452

Prezzo ultimo contr. Var %

0,7825 1,98 7,85 8,065 7,27 2,035 7,225 0,459

-0,13 -1,12 -2,97 +2,94 +0,55 -1,93 -2,17 +1,44

Ora

Min

Max

17.30.46 0,778 0,7835 17.30.43 1,953 2,03 17.30.32 7,72 7,85 17.30.23 7,78 8,20 15.57.32 7,20 7,27 17.24.46 2,035 2,05 17.30.31 7,18 7,42 17.30.29 0,45 0,46

Apertura

0,78 1,997 7,825 7,785

4,365 +0,46 17.30.00 4,345 4,4175 4,345 2,3925 -1,24 17.30.39 2,3425 2,4375 2,415 1,89 -1,97 17.30.29 1,86 1,937 1,918 0,0558 +14,82 17.30.16 0,048 0,0558 0,0526 1,374 +0,07 16.30.27 1,346 1,374 1,24 -1,12 17.30.07 1,233 1,259 1,255 2,70 +0,19 17.12.02 2,6625 2,70 3,01 5,77 3,3375 24,50 16,09 1,591 0,898 0,0795 4,28 2,00 0,283 0,5475

-1,31 -2,20 -1,26 +0,00 +0,37 -0,87 +0,84 +0,63 -1,67 -0,50 -1,39 -0,54

17.30.32 17.30.11 17.30.42 17.30.00 17.30.22 17.30.15 17.04.10 17.30.48 17.30.16 14.58.57 17.30.43 16.41.46

2,915 3,07 5,72 5,93 5,88 3,3125 3,3975 24,13 25,46 25,45 15,82 16,09 1,591 1,615 1,591 0,889 0,898 0,89 0,0782 0,081 0,0799 4,265 4,42 4,31 1,96 2,01 0,282 0,2915 0,523 0,5475

1,94 3,3775

+1,15 9.18.11 -1,17 17.30.21

1,94 1,94 3,32 3,4175 3,4175

10,85 19,30 92,40 2,60 0,1639 2,58

-0,73 +0,00 -4,35 -1,51 +1,68 -0,67

17.30.11 17.30.43 15.37.43 17.30.32 17.30.05 17.30.26

7,11 2,885 4,855 6,68 3,125 2,995 0,059 0,412 1,14

-0,63 -0,77 +1,25 -0,74 -1,42 -0,17 -1,01 +9,72 +1,42

17.30.53 17.30.24 17.30.15 17.30.40 17.30.16 17.30.34 17.30.18 17.23.17 17.30.19

7,11 7,27 7,16 2,96 2,7725 4,7775 4,915 4,8025 6,61 6,76 6,70 3,10 3,21 3,175 2,995 3,005 0,0583 0,0619 0,0605 0,42 0,412 0,372 1,08 1,14

1,413 1,576 2,98 0,4615 2,3075 0,1267 7,06 0,4395 0,161 0,328 1,077 106,80 5,02 1,30 3,05 5,98 7,04

-0,28 +0,77 +1,53 -1,07 -2,22 -2,16 -0,14 +0,46 -1,83 +2,50 -0,46 -0,60 +0,10 +0,00 +0,00 +0,00 +0,14

17.30.28 17.03.52 16.19.36 17.30.15 17.30.24 17.30.15 17.30.29 15.46.29 16.37.08 17.23.27 16.47.39 9.46.52 15.50.55 10.40.36 15.18.10 17.11.24 17.15.28

1,385 1,43 1,411 1,57 1,576 2,955 3,00 0,453 0,472 0,472 2,3025 2,37 2,3575 0,1267 0,1295 6,875 7,095 0,4395 0,4395 0,1564 0,164 0,322 0,328 1,05 1,077 106,80 106,80 5,015 5,085 5,015 1,245 1,30 3,05 3,05 5,98 5,98 6,95 7,09 6,975

10,78 19,11 92,40 2,575 0,161 2,50

11,01 19,49 92,40 2,675 0,164 2,58

10,87 19,29 2,665

0,476

-13,45 17.30.03 0,474 0,5245

0,482

1,737 1,844

+2,18 17.30.39 1,665 +0,88 17.30.06 1,821

1,769 1,857

1,769 1,828

2,05 3,5575 1,738 1,47 5,245 5,15 0,362 2,88 10,23 0,50 0,80 1,273 0,87 0,745 7,00 13,07 0,1701 0,767 1,161 0,65 2,045 5,85

-1,32 +1,64 +1,64 -2,00 -1,04 +0,00 -0,27 -0,17 +0,00 -1,67

17.30.30 17.16.29 17.21.26 16.19.09 17.30.22 17.30.11 17.30.15 17.30.20 15.05.33 16.16.14

2,02 2,0775 2,0775 3,46 3,5575 1,74 1,74 1,707 1,461 1,50 1,461 5,205 5,345 5,295 5,10 5,20 0,3525 0,3695 0,3605 2,755 2,88 10,23 10,24 10,23 0,4905 0,50

+0,25 17.30.32 0,797 -0,70 +0,06 +1,92 -1,41 -0,53 -2,80 +1,72 -2,19 -3,85 -0,24 +2,09

17.30.14 17.30.05 16.12.31 14.24.01 17.30.46 17.30.03 9.00.14 17.30.53 17.30.46 17.30.35 17.30.08

0,80

0,797

1,273 1,313 0,86 0,878 0,8605 0,73 0,745 6,995 7,20 13,06 13,26 13,12 0,1701 0,1723 0,767 0,767 0,767 1,146 1,185 1,153 0,636 0,6735 2,0075 2,05 2,05 5,72 5,85 5,72


26 Venerdì 13 Agosto 2010 il Domani

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Sosp. Snia 3% Cv 2010 Sosp. So Pa F Societe Generale Socotherm Sosp. Sogefi Sol

Prezzo ultimo contr. Var %

32,80 0,201 15,75 0,3485 0,0465 0,311 1,376 53,83 0,319 18,60 0,409 5,66 4,4875 8,53 27,14

-3,73 -2,14 +0,96 +1,01 -1,27 +0,32 +0,44 -1,05 +2,90 +1,09 +2,12 -0,61 +0,06 -0,23 -0,04

Ora

16.10.14 17.30.57 17.09.13 17.15.20 14.33.53 17.30.32 17.30.46 15.39.42 17.30.15 17.30.07 12.49.33 16.31.44 17.30.27 17.30.32 17.30.42

Min

Max

45,35

-0,55 16.43.01 45,12

45,44

1,389

-4,93 17.30.52 1,387

1,442

6,72 0,611 0,1355 1,001 5,48 6,865 94,90 75,39 2,75 3,6075

-2,61 -2,94 -0,88 +0,00 +3,01 -0,22 +0,10 +0,29 +1,95 +1,76

0,0655 41,94

+2,03 16.55.27 0,064 0,0658 -2,85 16.23.38 41,71 43,20

1,98 4,60

15.10.18 17.30.57 17.30.47 17.30.10 17.30.37 17.30.07 15.33.26 16.56.10 17.30.17 17.30.25

-2,22 17.30.05 -2,23 17.22.16

Apertura

32,47 33,69 0,201 0,2124 0,204 15,61 15,76 0,3415 0,352 0,343 0,0463 0,0475 0,0463 0,305 0,321 0,321 1,376 1,453 1,376 53,83 53,83 0,308 0,32 18,20 18,60 18,53 0,40 0,409 5,50 5,75 4,45 4,61 8,395 8,64 8,48 26,60 27,55 27,11

1,44

6,70 6,90 6,90 0,605 0,6275 0,6275 0,133 0,1367 0,1361 1,001 1,001 5,24 5,48 5,30 6,83 7,02 7,005 94,90 94,90 75,00 75,39 2,695 2,8675 2,70 3,5425 3,615 3,5425

1,98 2,09 4,58 4,7475

2,05

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tesmec Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Sosp. Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F

59,59 1,497 0,541

Ora

Min

Max

+4,18 17.21.12 58,00 59,60 +0,74 17.30.24 1,453 1,497 -2,70 17.30.16 0,533 0,5605

Apertura

AZIONI

58,50 1,49 0,554

Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Ergycapital 2016 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009-2011 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Warr Retelit 08-11 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Sosp. Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Warr Unipol 2013 Warr Unipol Prv 2013 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

5,925 1,299 10,54 2,0925 0,345 1,056 0,1903 0,858 17,35 13,79 3,1975 3,7425 0,5985 0,1073 57,65

-0,84 +0,00 +2,93 +6,87 -1,43 +2,13 -3,50 +2,08 -1,08 +0,07 +2,16 +1,49 +0,93 -1,83 +0,54

17.30.52 17.30.08 15.38.38 16.56.55 17.30.07 17.30.42 17.30.29 17.30.42 17.14.14 17.30.10 17.30.04 16.55.28 17.24.52 17.30.42 17.30.56

5,825 1,277 10,50 1,95 0,345 1,029 0,19 0,8365 17,33 13,65 3,13 3,625 0,589 0,1066 56,95

39,19 11,93 5,31 7,72 107,50 0,6015 2,005 2,2425

+0,26 -1,32 -0,28 -1,15 +0,00 +0,59 -0,86 -3,55

17.30.17 17.30.14 16.45.53 17.30.12 17.17.32 17.30.19 17.30.30 17.30.04

38,86 39,19 11,86 12,09 5,31 5,485 7,655 7,92 107,30 107,55 0,585 0,607 1,982 2,03 2,24 2,3225

0,5535 0,366 4,1275

-3,91 17.30.18 0,5515 0,5775 0,573 -2,53 17.30.13 0,3645 0,3775 0,3715 +1,41 16.52.23 4,00 4,13

1,36 3,98 3,665

-0,95 17.30.17 1,341 -0,50 17.30.40 3,90 -0,95 17.16.19 3,51

6,005 5,945 1,30 10,54 10,54 2,0925 0,345 1,067 1,029 0,195 0,195 0,863 0,838 17,35 13,97 13,78 3,1975 3,13 3,7875 0,604 0,1091 0,1088 57,94 57,41

1,373 4,03 3,69

12,09 7,795 2,015

3,98 3,69

Prezzo ultimo contr. Var %

0,0503 0,0143 2,70 0,052 0,312 0,0867 0,20

-6,33 -4,03 -6,57 +1,56 -1,89 -3,13 -6,72

Ora

Min

Max

17.30.11 15.22.54 17.10.09 17.30.26 14.40.08 17.30.34 16.48.26

0,0503 0,0143 2,70 0,05 0,312 0,0839 0,1999

0,0532 0,0159 2,70 0,0525 0,3195 0,0876 0,211

0,58 +0,87 17.30.51 0,571 0,58 0,0072 +16,13 13.48.15 0,0067 0,0072 0,0121 +0,00 16.33.00 0,027 +0,00 17.20.05 0,0165 +10,00 17.10.28 0,868 -0,46 16.45.20 0,20 +10,50 17.30.48

Apertura

0,015 2,70

0,21

0,007

0,0121 0,0121 0,0258 0,0279 0,0259 0,0165 0,0165 0,0165 0,864 0,885 0,872 0,20 0,20

0,0671 0,0155

-4,14 10.42.23 0,0671 0,0675 -6,06 12.17.26 0,0155 0,0198 0,0155

0,0026 0,0123 0,0294 0,024 6,19 0,0788 4,37 0,515

+0,00 -1,60 -0,34 -4,00 -0,32 -0,76 -0,68 +0,78

16.49.57 17.30.35 17.23.59 17.30.55 17.30.01 15.43.53 17.30.28 16.10.20

0,0025 0,0122 0,0285 0,0237 6,11 0,0781 4,365 0,5065

0,0027 0,0027 0,0138 0,0128 0,0305 0,0249 0,0249 6,21 6,21 0,0794 4,40 4,39 0,515

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Acomea Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia A Bpvi Azionario Italia B Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fideuram Italia Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Nextam P. Az. Italia Norvega Az. Italia A Norvega Az. Italia B Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Amundi Azioni Qeuro Bancoposta Azionario Euro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Acomea Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa Amundi Europe Equity

-0,30 -0,37 -0,41 -0,58 -0,32 -0,32 -0,33 -0,32 -0,58 -0,29 -0,56 -0,41 -0,40 -0,27 -0,25 +0,44 +0,51 -0,38 -0,66 -0,39 -0,33 -0,37 -0,42 -0,16 -0,38 -0,39 -0,32 -0,31 -0,42 -0,42 -0,41 -0,29 +0,47 -0,41 -0,47 -0,38 -0,57 -0,40 -0,37 -0,35 +0,00 -0,56 -0,35 -0,38 -0,50 -0,50 -0,63 -0,62 -1,20 -0,80 -0,92 -0,88 -0,81 -0,89 -0,75 -0,88 -0,85 -0,65 -0,02 -0,90 -0,89 -0,97 -0,54 -0,45 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06

-0,36 -0,85 -0,81 -0,81 +0,16 +0,17

14,843 16,60 5,589 4,085 20,138 19,797 19,369 6,795 6,858 17,055 5,14 4,663 4,673 5,163 5,255 3,621 3,324 16,41 4,52 11,724 19,271 21,705 18,737 15,122 10,917 11,032 12,354 12,715 10,051 8,515 15,245 8,651 4,506 6,113 6,184 5,462 5,438 12,827 13,362 13,777 5,00 3,565 10,547 5,756 5,522 4,803 8,902 8,769

4,625 4,085 14,11 12,433 4,424 4,464 25,51 13,232 4,416 5,535 5,191 6,161 6,371 5,608 4,962 5,50 7,055 7,055 4,672 4,648 5,329 10,175 16,276 16,072 7,057 4,225

VARIAZ. QUOT.

-0,63 Anima Europa Arca Azioni Europa -0,74 Bim Azionario Europa -1,05 Bnl Azioni Europa Crescita -0,72 Bnl Azioni Europa Dividendo -0,68 Bpvi Azionario Europa A -0,72 -0,72 Bpvi Azionario Europa B -0,82 Carige Azionario Europa A Carige Azionario Europa B -0,81 Carismi Dynamic Europe A +0,19 +0,43 Carismi Dynamic Europe B Consultinvest Azione -0,95 Epsilon Qvalue -0,77 Eurizon Az. Europa Multimanager -0,25 Eurizon Az. Pmi Europa -1,04 Eurizon Focus Az. Europa -0,68 -0,63 Euromobiliare Europe Eq. -0,64 Europa Fideuram Master Sel.Equity Europe -0,44 Fondaco Eu Sri Equity Beta -0,67 Fondersel Europa -0,74 Fonditalia Eq. Europe R -0,60 Fonditalia Eq. Europe T -0,61 -0,61 Gestielle Europa A -0,60 Gestielle Europa B Gestnord Azioni Europa -0,62 Imieurope -0,37 Iniziativa Europa -0,93 Interfund Eq. Europe -1,19 Investitori Europa -0,66 Laurin Eurostock +0,00 -0,17 Mc G.Fdf Europa A Mc G.Fdf Europa B -0,19 +0,98 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,99 Mediolanum Europa 2000 Nextam P. Az. Europa -0,61 Norvega Az. Europa A -0,53 Norvega Az. Europa B -0,52 Optima Azionario Europa -0,62 Pioneer Azionario Europa A -0,68 Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A -0,67 -0,70 Prima Geo Europa A Prima Geo Europa Pmi A -0,92 Prima Geo Europa Pmi Y -0,92 -0,69 Prima Geo Europa Y Ras Lux Equity Europe -0,81 Sofid Sim Blue Chips 28/04/08 6,427 -0,82 Soprarno Azioni Euro 50 Symphonia Europa -0,06 -1,11 Synergia Az. Europa +0,32 Talento Comp. Europa Ubi Pramerica Azioni Europa -0,87 Unibanca Azionario Europa -0,74 AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime -0,16 AZ. SALUTE +1,09 Eurizon Az. Salute E Ambiente AZ. FINANZA -0,27 Eurizon Az. Finanza -1,17 Fonditalia Euro Financials R Fonditalia Euro Financials T -1,17 AZ. INFORMATICA -0,03 Eurizon Az. Tecnologie Avanzate AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali -0,44 Ducato Immobiliare A +0,21 Ducato Immobiliare Y +0,22 Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources +0,37 -1,21 Fonditalia Euro Cyclicals R -1,21 Fonditalia Euro Cyclicals T Fonditalia Euro Defensive R -0,42 Fonditalia Euro Defensive T -0,42 Fonditalia Euro T.M.T. R -0,45 Fonditalia Euro Tmt T -0,45 Interfund Int.Sec.New Economy +0,21 -0,31 Norvega Mobiliare Re A

3,97 9,301 9,708 12,076 2,783 3,836 3,843 5,343 5,60 4,189 3,96 8,621 5,311 5,586 8,194 8,171 13,497 12,89 8,853 87,688 13,086 9,07 9,165 6,88 7,068 8,36 18,181 6,791 5,872 4,974 3,626 6,361 3,599 5,854 15,001 4,875 4,541 4,614 2,90 14,374 6,685 10,766 19,997 20,672 11,141 39,739 +1,56

3,865 5,444 6,069 119,501 5,722 6,068 8,901

14,707

17,778 5,853 5,903 3,855

5,691 8,432 8,662 10,674 11,069 11,204 11,132 11,266 5,522 5,573 33,159 4,221

VARIAZ. QUOT.

Norvega Mobiliare Re B Optima Tecnologia AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fideuram Bilanciato Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 B Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Acomea Bilanciato Acomea Multi Fund Linea Dinamica Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Primaclasse Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Bilanciato Internazionale Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Norvega Sintesi Dinamico Prima Forza 4 A Prima Forza 4 B Prima Forza 4 Y Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Amundi Qbalanced Arca Te - Titoli Esteri Arcacinquestelle Comp.A/B 25 Aureo Primaclasse Valore

VARIAZ. QUOT.

-0,31 4,221 Azimut Scudo +0,15 2,713 Bancoposta Investimento Protetto 90 Bnl Protezione +0,14 2,849 Bpvi Obiettivo Incremento A +0,14 2,917 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 30 -0,09 5,685 Carige Bilanciato 30 +0,10 5,101 Carismi Dynamic Mix 15 -1,77 8,196 Carismi Dynamic Mix 30 Euromobiliare Moderato +0,08 3,744 Fonditalia Core 1 R +0,23 3,907 Fonditalia Core 1 T +0,23 3,961 Gestielle Global Asset 1 -0,61 32,987 Managers & Co. Comparto 30 -0,40 12,346 Mediolanum Elite 30 L -0,11 10,119 Mediolanum Elite 30 S -0,11 10,231 Mix -0,23 4,431 Norvega Sintesi Audace -0,22 4,489 Prima Forza 3 A +0,09 4,526 Prima Forza 3 B +0,28 3,871 Prima Forza 3 Y +0,26 3,873 Symphonia Adagio +0,28 3,947 Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia -0,10 5,194 Synergia Bilanciato 30 +0,23 5,189 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. Ubi Pra. Portafoglio Moderato -0,03 17,594 Ubi Pramerica Privilege 1 +0,05 3,67 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,23 4,433 Visconteo +0,29 4,885 OB. EURO GOVERNATIVI BT +0,10 16,34 Allianz Monetario -0,51 31,059 Alto Monetario -0,15 4,599 Amundi Breve Termine +0,10 4,001 Arca Mm - Monetario -0,33 23,353 Bancoposta Monetario -0,23 6,068 Bg Focus Monetario -0,18 22,261 Bim Obb.Breve Termine -0,42 5,903 Bnl Obbligazioni Euro Bt -0,41 6,032 Bpvi Breve Termine A -0,25 5,183 Bpvi Breve Termine B +0,16 4,273 Carige Monetario Euro A +0,16 4,329 Carige Monetario Euro B -0,40 6,151 Cividale Forum Iulii Prudenza A -0,08 35,841 Cividale Forum Iulii Prudenza B +0,03 6,12 Consultinvest Breve Termine +0,11 23,827 Cr Cento Monetario Plus -0,48 27,228 Cs Monetario Italia B -0,34 12,148 Cs Monetario Italia I +0,32 46,008 Ducato Fix Euro Bt A -0,05 10,147 Ducato Fix Euro Bt Y -0,06 10,241 Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine +0,02 12,346 Euromobiliare Prudente -0,45 14,712 Fideuram Liquidita' -0,19 30,146 Fideuram Security +0,10 12,574 Fondersel Reddito -0,20 5,092 Fonditalia Euro Bond Sh.Term R -0,26 6,169 Fonditalia Euro Bond Sh.Term T -0,26 4,572 Fonditalia Euro Currency R +0,31 5,199 Fonditalia Euro Currency T +0,30 9,937 Gestielle Bt Cedola -0,11 6,098 Gestielle Bt Cedola B -0,35 5,73 Gestielle Bt Euro A +0,19 4,32 Gestielle Bt Euro B +0,21 4,322 Interfund Euro Currency +0,18 4,404 Intra Obb. Euro Bt +0,11 5,671 Laurin Money -0,08 5,215 Leonardo Monetario -0,45 5,698 Mediolanum Risparmio Corrente +0,05 5,561 Mediolanum Risparmio Dinamico +0,26 5,48 Monetario -0,57 6,837 Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine Norvega Obb. Euro Breve Termine A -0,04 9,36 Norvega Obb. Euro Breve Termine B +0,07 5,948 Optima Reddito B.T. -0,31 8,566 Optima Riserva Euro -0,04 16,415 Passadore Monetario -0,05 5,497 Pioneer Monetario Euro A -0,02 4,998 Prima Fix Obbligazionario Bt A

+0,06 -0,09 +0,03 -0,08 -0,24 -0,21 +0,08 +0,15 -0,23 +0,00 +0,01 -0,12 -0,07 -0,13 -0,16 -0,31 -0,21 +0,12 +0,10 +0,12 +0,10 -0,18 -0,33 -0,29 +0,08 +0,12 +0,21 -0,14

-0,04 -0,03 -0,03 -0,03 -0,02 -0,04 -0,03 +0,01 +0,00 +0,00 +0,03 +0,03 -0,05 -0,05 -0,02 -0,02 +0,00 +0,00 -0,05 -0,05 -0,09 -0,01 -0,04 +0,01 -0,03 -0,06 -0,05 +0,00 +0,00 -0,08 -0,09 +0,04 +0,05 +0,00 -0,05 -0,03 -0,03 -0,05 -0,04 -0,01 -0,03 -0,05 -0,05 -0,03 -0,04 -0,06 -0,04 -0,02

7,747 5,45 22,489 5,058 5,083 5,239 3,976 3,98 6,599 10,464 10,552 8,83 5,402 5,242 10,061 5,697 5,59 4,972 4,972 5,059 5,944 5,402 5,509 5,876 5,952 5,635 5,618 35,081 15,894 7,059 7,464 14,766 6,196 16,406 6,557 7,542 6,286 6,29 11,70 11,491 5,483 5,543 4,984 5,765 7,78 7,839 6,285 6,327 15,166 8,489 16,838 9,538 14,10 7,979 8,025 7,857 7,894 6,373 6,376 7,507 7,562 6,682 5,658 6,914 6,082 13,841 5,448 12,138 8,982 5,841 5,891 6,676 5,288 7,118 13,213 10,159

VARIAZ. QUOT.

-0,03 Prima Fix Obbligazionario Bt Y Soprarno Pronti Termine +0,04 Synergia Obb Euro B.T. -0,02 Teodorico Monetario -0,07 Tesoreria Fondo Per Le Imprese -0,01 Ubi Pramerica Euro B.T. -0,01 -0,05 Unibanca Monetario +0,00 Valori Responsabili Monetario Zenit Monetario I +0,00 Zenit Monetario R +0,01 OB. EURO GOVERNATIVI ML Acomea Eurobbligazionario -0,05 Allianz Reddito Euro L -0,17 Allianz Reddito Euro T -0,17 Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Anima Obb. Euro -0,11 -0,16 Arca Rr +0,11 Azimut Reddito Euro Bancoposta Obbligazionario Euro -0,12 Bim Obb. Euro -0,07 Bnl Obbligazioni Euro M/Lt -0,16 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine A -0,12 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine B -0,12 Capitale Pi¿ Comparto Obbligazionario -0,04 -0,01 Carige Obbligazionario Euro A Carige Obbligazionario Euro B +0,00 Carige Obbligazionario Euro L.Termine A -0,12 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B -0,10 Carismi Bond Euro A -0,14 Carismi Bond Euro B -0,13 Ducato Fix Euro Mt A -0,13 -0,14 Ducato Fix Euro Mt Y Epsilon Qincome -0,36 -0,33 Eurizon Focus Obb. Euro -0,13 Euromobiliare Reddito Europe Bond -0,08 Fideuram Rendimento -0,35 Fondaco Euro Gov. Beta -0,28 Fondersel Euro -0,16 Fonditalia Euro Bond Long Term R -0,54 -0,54 Fonditalia Euro Bond Long Term T Fonditalia Euro Bond Medium Term R -0,27 Fonditalia Euro Bond Medium Term T -0,27 Gestielle Lt Euro A -0,38 -0,37 Gestielle Lt Euro B Gestielle Mt Euro A -0,17 Gestielle Mt Euro B -0,16 Interfund Euro Bond Long Term -0,55 -0,27 Interfund Euro Bond Medium Term Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 -0,04 -0,10 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 -0,25 Intra Obb. Euro Italfortune Euro Bonds +0,00 Leonardo Obbligazionario -0,05 Mediolanum Euromoney -0,12 Mediolanum Italmoney -0,08 Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine -0,25 -0,21 Norvega Obb. Euro A Norvega Obb. Euro B -0,21 -0,16 Optima Obbligazionario Euro -0,19 Prima Fix Obbligazionario Mlt A Prima Fix Obbligazionario Mlt Y -0,19 -0,20 Ras Lux Bond Europe -0,10 Synergia Obb Euro M.T. Ubi Pra. Euro M/L Termine -0,11 Unibanca Obbligazionario Euro -0,17 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B -0,10 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE +0,03 Acomea Obbligazionario Corporate +0,06 Amundi Corporate 3 Anni Amundi Corporate Giugno 2012 +0,02 Arca Bond Corporate +0,00 Carige Corporate Euro A +0,06 Carige Corporate Euro B +0,06 Corporate Bond +0,01 -0,08 Ducato Etico Fix Y

10,184 5,115 5,074 7,459 6,905 6,754 5,728 5,87 7,556 7,509

12,881 33,213 32,525 4,971 7,155 9,078 15,738 6,934 6,996 6,977 6,761 6,768 5,494 10,966 11,122 5,777 5,899 5,527 5,584 7,594 7,676 7,51 14,099 15,632 7,654 9,404 122,494 8,137 7,55 7,617 11,134 11,213 8,232 8,326 15,067 15,224 8,566 8,396 6,991 11,729 6,106 8,42 7,608 6,411 6,561 17,48 6,634 6,721 7,006 5,846 5,867 58,837 5,258 7,024 5,842 6,252 6,252 6,687 101,899 5,05 7,172 6,669 6,76 7,441 5,313

VARIAZ. QUOT.

-0,06 5,26 Ducato Etico Fix A Eurizon Focus Obb. Euro Corporate +0,00 5,701 Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine+0,01 7,541 Euromobiliare Euro Corporate Bt +0,01 8,837 Fonditalia Euro Corporate Bond R -0,02 8,544 Fonditalia Euro Corporate Bond T -0,02 8,597 -0,04 5,086 Interfund Euro Corporate Bond Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate -0,01 7,745 Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A +0,00 4,865 Prima Fix Imprese A -0,02 6,61 +0,00 6,703 Prima Fix Imprese Y Synergia Obb Corporate +0,00 5,461 Ubi Pramerica Euro Corporate -0,01 7,925 OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield -0,01 7,349 Fonditalia Bond Euro High Yield R -0,04 14,267 -0,04 14,338 Fonditalia Bond Euro High Yield T -0,03 7,819 Interfund Bond Euro High Yield Prima Fix High Yield A -0,07 8,021 Prima Fix High Yield Y -0,07 8,191 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari +1,19 9,278 Azimut Reddito Usa +1,24 6,119 +1,15 6,433 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt +0,29 7,016 Ducato Fix Dollaro A Ducato Fix Dollaro Y +0,28 7,085 Fonditalia Bond Usa R +1,28 8,769 Fonditalia Bond Usa T +1,28 8,843 Gestielle Bond Dollars A +1,21 9,606 Gestielle Bond Dollars B +1,21 9,754 Interfund Bond Usa +1,27 7,631 +1,13 14,736 Nordfondo Obbligazioni Dollari OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI +0,20 8,187 Acomea Obb.Internazionale +0,51 16,61 Allianz Reddito Globale L Allianz Reddito Globale T +0,51 16,281 Alpi Obbligazionario Internazionale +0,18 7,221 Alto Internazionale Obb. +0,40 6,569 Arca Bond - Obbligazioni Estere +0,48 13,018 Aureo Obbligazioni Globale -0,10 8,146 +0,25 6,008 Bim Obb. Globale +0,25 6,065 Bpvi Obblig. Internazionale A Bpvi Obblig. Internazionale B +0,25 6,071 Carige Obbligazionario Internazionale A +0,25 6,132 Carige Obbligazionario Internazionale B +0,26 6,261 Carismi Bond Internaz. A -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. B -0,23 5,694 Ducato Fix Globale A +0,00 8,147 +0,01 8,218 Ducato Fix Globale Y Eurizon Obb. Internazionali +0,49 8,788 +0,45 14,809 Fondersel Internazionale +0,55 6,63 Gestielle Obbligazionario Intern. A Gestielle Obbligazionario Intern. B +0,55 6,743 Imibond -0,12 16,48 Mc G.Fdf Global Bond A -0,17 5,413 Mc G.Fdf Global Bond B -0,17 5,354 +0,00 5,338 Ml Master Series Bonds +0,15 6,014 Norvega Obb. Internazionale A Norvega Obb. Internazionale B +0,15 6,092 -0,06 7,014 Optima Obb. Euro Global +0,47 10,052 Pianeta Prima Fix Obbligazionario Globale A +0,57 9,347 Prima Fix Obbligazionario Globale Y +0,57 9,387 +0,51 5,962 Ubi Pra. Obbligazioni Globali OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Anfiteatro Global Bond -0,02 5,602 Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate +0,03 6,949 OB. YEN Ducato Fix Yen A -0,04 4,54 -0,04 4,576 Ducato Fix Yen Y +0,88 6,223 Interfund Bond Japan OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Amundi Multicorp. Dic. 2012 +0,14 5,08 Amundi Obbligazionario Euro -0,14 5,562 Anima Convertible -0,08 6,20 Azimut Trend Tassi +0,12 8,962 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine -0,02 5,151


il Domani Venerdì 13 Agosto 2010 27

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Consultinvest Obbligazionario -0,02 5,205 Ducato Fix Convertibili A -0,08 8,702 Ducato Fix Convertibili Y -0,07 8,819 Eurizon Focus Obb. Cedola -0,10 6,112 Eurizon Obb. Etico -0,14 5,523 Fonditalia Euro Yield Plus R +0,00 9,434 Fonditalia Euro Yield Plus T -0,01 9,503 Fonditalia Inflation Linked R +0,06 13,919 Fonditalia Inflation Linked T +0,06 14,011 Gestielle Obbligazionario Corporate A -0,04 7,229 Gestielle Obbligazionario Corporate B -0,03 7,352 Groupama It. Bond Sel. Fund +0,40 5,829 Interfund Inflation Linked +0,07 13,85 Mediolanum Risparmio Reddito -0,22 11,115 Nordfondo Obbligazioni Convertibili -0,28 5,369 Pioneer Cim Euro Convertible Bonds -0,38 5,837 +0,01 16,163 Pioneer Cim Euro Fixed Income Pioneer Obb. Euro Dis. A -0,15 6,688 Prima Fix Emergenti A +0,24 13,518 +0,25 13,832 Prima Fix Emergenti Y Prima Forza 1 A +0,08 5,136 Prima Forza 1 B +0,08 5,137 Prima Forza 1 Y +0,08 5,175 +0,09 4,672 Prima Forza 2 A Prima Forza 2 B +0,09 4,674 Prima Forza 2 Y +0,06 4,725 Ras Lux Short Term $ -0,02 144,686 Ras Lux Short Term Euro -0,11 65,646 Symphonia Comp.Obb. Area Europa -0,10 9,643 Ubi Pra. Obbligazioni Dollari +1,19 5,277 OB. FLESSIBILI Amundi Soluzioni Tassi +0,00 4,817 +0,00 5,035 Arca Cedola 2015 Alto Potenziale Arca Cedola Bond Globale Euro +0,00 5,014 Arca Cedola Corp. Bond +0,04 5,305 Arca Cedola Corp. Bond Ii +0,04 5,064 Arca Cedola Corporate Bond Iii +0,06 5,061 Arca Cedola Gov. Euro Bond -0,16 5,113 Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii -0,16 4,972 Arca Cedola Gov. Euro Bond Iii -0,14 5,037 Aureo Cash Dynamic -0,04 5,20 Bg Focus Obbligazionario -0,06 6,726 Bnl Target Return Liquidita' +0,01 9,99 Cividale Forum Iulii Strategia A -0,03 5,794 Cividale Forum Iulii Strategia B -0,03 5,948 Consultinvest High Yield +0,42 5,744 -0,07 5,466 Consultinvest Monetario Consultinvest Reddito -0,01 7,216 Ducato Fix Rendita A -0,02 18,313 Ducato Fix Rendita Y -0,01 18,583 Euromobiliare Tr Flex 2 +0,00 6,651 Mediolanum Flessibile Obblig. Globale -0,02 10,045 Premium -0,06 6,564 -0,04 7,797 Risparmio +0,12 5,939 Ritorni Reali Symphonia Bond Flessibile +0,00 5,213 Ubi Pra. Active Duration -0,02 5,675 -0,01 10,588 Ubi Pramerica Total Return Prudente Vegagest Obbligazionario Flessibile +0,02 5,268 Volterra Tr Obblig. +0,06 5,20 OB. MISTI Acomea Multi Fund Linea Prudente -0,12 4,974 Acomea Performance +0,04 17,486 -0,38 5,461 Alleanza Obbligazionario Alto Obbligazionario -0,20 8,844 Anima Fondimpiego -0,01 20,12 -0,33 8,486 Arca Obbligazioni Europa Azimut Contofondo -0,15 5,208 Azimut Solidity +0,04 7,916 -0,12 5,948 Bancoposta Mix 1 Bim Corporate Mix -0,02 5,561 Bnl Telethon +0,05 5,984 Bpvi Obiettivo Reddito A -0,09 5,741 -0,09 5,748 Bpvi Obiettivo Reddito B Ca Multimanager Difensiva +0,00 5,00 -0,13 5,317 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 15 -0,14 5,586 Carige Bilanciato 10 Cividale Forum Iulii Rendita A -0,58 5,52 Cividale Forum Iulii Rendita B -0,56 5,663 -0,15 5,844 Cr Cento Misto Best Eurizon Diversificato Etico -0,10 7,979 -0,13 5,985 Eurizon Rendita -0,07 6,89 Eurizon Soluzione 10 Fucino Challenger +0,02 4,705 Gestielle Etico Per Ail A -0,14 6,348 Gestielle Etico Per Ail B -0,14 6,407 Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica -0,07 5,704 -0,13 6,042 Nextam P. Obbligazionario Misto Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni-0,30 6,674 Norvega Sintesi Moderato -0,18 5,58 Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A +0,01 8,341 Sforzesco +0,09 10,136 Symphonia Patr.Globale Reddito -0,06 7,096 -0,19 5,337 Synergia Bilanciato 15 -0,19 4,153 Total Return Obbligazionario Ubi Pra. Portafoglio Prudente +0,00 6,141 Valori Responsabili Obbligaz. Misto -0,15 6,182 Zenit Obb. I +0,05 8,217 Zenit Obb. R +0,04 8,157 OB. PAESI EMERGENTI +0,03 13,938 Arca Bond Paesi Emergenti +0,73 23,581 Bnl Obbligazioni Emergenti Emerging Markets Bond +0,16 6,422 Eurizon Focus Obb. Emergenti +0,03 11,636 Euromobiliare Emerging Markets Bond +0,75 7,391 Fonditalia Bond Global Emerging Markets R+0,04 10,89 Fonditalia Bond Global Emerging Markets T+0,03 10,942 +0,05 10,616 Gestielle Emerging Mkt Bond A Gestielle Emerging Mkt Bond B +0,05 10,824 Interfund Bond Global Emerging Markets +0,03 11,244 Mc G.Fdf High Yield A +0,08 7,293 Mc G.Fdf High Yield B +0,08 5,266 Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti +0,71 9,078 +0,50 7,642 Norvega Obb. Paesi Emergenti A Norvega Obb. Paesi Emergenti B +0,49 7,772 +0,88 7,914 Optima Obb. Emergent Market +0,55 10,252 Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A LIQUIDITA' AREA EURO -0,02 11,50 Acomea Liquidita' Agora Cash +0,02 5,568 Allianz Liquidita' A -0,02 5,586 Allianz Liquidita' At +0,00 5,057 Allianz Liquidita' B +0,00 5,714

VARIAZ. QUOT.

Amundi Eonia +0,00 102,168 Amundi Liquidita' -0,02 8,953 Anfiteatro Tesoreria -0,05 5,676 Anima Liquidita' -0,02 6,625 Arca Bt - Breve Termine -0,03 8,738 Arca Bt - Tesoreria -0,03 5,763 Aureo Liquidita' -0,02 5,715 Azimut Garanzia -0,01 12,302 Bnl Cash -0,04 22,167 Bpvi Tesoreria A +0,00 5,647 Bpvi Tesoreria B +0,00 5,651 Carige Liquidita' Euro A -0,02 6,33 Carige Liquidita' Euro B +0,00 6,395 Carismi Liquidita' B -0,02 5,297 Epsilon Cash +0,02 6,291 Eurizon Focus Tesoreria Euro A -0,03 7,656 -0,03 7,702 Eurizon Focus Tesoreria Euro B Eurizon Liquidita' A -0,03 7,277 Eurizon Liquidita' B -0,01 7,456 +0,02 11,104 Euromobiliare Conservativo Euromobiliare Contovivo +0,01 11,84 Fideuram Moneta -0,01 14,612 Fondaco Euro Cash -0,01 116,447 +0,00 7,598 Fondo Liquidita' Gestielle Cash Euro A -0,03 7,051 Gestielle Cash Euro B -0,03 7,089 Nextam P. Liquidita' -0,09 5,799 Nordfondo Liquidita' -0,03 6,198 Norvega Monetario A +0,00 5,865 Norvega Monetario B +0,00 5,909 Optima Money -0,05 6,142 Pensplan Invest Cash Fund +0,03 5,936 +0,02 5,067 Pioneer Liquidita' Euro A Prima Fix Monetario A -0,02 8,508 Prima Fix Monetario I -0,02 8,608 Prima Fix Monetario Y -0,01 8,597 Symphonia Comp.Monetario +0,00 7,437 Synergia Monetario -0,02 5,016 Synergia Tesoreria -0,02 5,048 Ubi Pramerica Euro Cash -0,01 7,28 LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro +1,04 12,664 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ -0,17 16,574 FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso -0,19 5,265 8a+ Latemar -0,27 5,146 +0,06 5,114 8a+ Monviso Abis Flessibile +0,00 5,75 Abn Amro Expert A-Rt400 +0,02 4,655 Agora Flex +0,07 6,785 Agora Selection +0,14 4,846 Agora Valore Protetto +0,02 6,353 Alarico Re -0,31 4,509 -0,10 4,897 Alkimis Capital Ucits -0,22 4,077 Allianz F100 L Allianz F100 T -0,25 4,001 Allianz F15 L -0,11 5,44 -0,11 5,36 Allianz F15 T Allianz F30 L -0,19 5,252 Allianz F30 T -0,17 5,174 -0,26 27,585 Allianz F70 L Allianz F70 T -0,26 27,02 Amundi Absolute +0,21 5,226 -0,80 95,65 Amundi Azionario Trend Amundi Dynamic Allocation -0,15 5,27 Amundi Equipe 1 +0,06 5,253 +0,04 5,189 Amundi Equipe 2 Amundi Equipe 3 +0,17 5,171 Amundi Equipe 4 +0,19 4,81 +0,59 5,257 Amundi Eureka Bric Ripresa 2014 Amundi Eureka China Double Wine -0,11 5,619 Amundi Eureka China Ripresa 2015 -0,22 5,018 Amundi Eureka Doppia Opportunit¿ 2014 +0,06 5,018 -0,20 5,45 Amundi Eureka Double Call Amundi Eureka Double Win -0,11 5,635 +0,37 4,938 Amundi Eureka Double Win 2013 +0,14 6,266 Amundi Eureka Dragon Amundi Eureka Oriente 2015 +0,10 4,946 Amundi Eureka Ripresa 2014 -0,30 5,238 -0,35 5,06 Amundi Eureka Ripresa 2016 Amundi Eureka Ripresa Due 2014 -0,22 4,981 +0,41 4,938 Amundi Eureka Settori 2016 +0,27 4,81 Amundi Eureka Usa 2015 Amundi For. Gar. Em Eq. Recall 2013 -0,08 5,029 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2013 -0,12 4,919 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2014 -0,10 5,233 Amundi For.Gar.Eq. Recall Due 2013 +0,10 4,922 Amundi Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014+0,08 5,072 -0,02 5,72 Amundi Form. Gar. Merc. Emerg. Amundi Form. Private Div. Opp. +0,00 4,992 Amundi Formula Euro Eq. Option 2013 -0,20 4,502 Amundi Formula Euro Eq. Option Due 2013-0,20 4,538 Amundi Formula Garantita 2012 +0,04 5,081 +0,08 4,965 Amundi Formula Garantita 2013 Amundi Formula Garantita Due - 2013 +0,16 4,953 Amundi Formula Garantita High Diver. 2014+0,04 4,946 Amundi Piu +0,04 5,618 Amundi Premium Power +0,06 5,099 Amundi Private Alpha +0,23 4,787 -0,13 5,456 Amundi Qreturn -0,88 4,611 Amundi Soluzione Azioni -0,08 4,926 Amundi Strategia 95 Anfiteatro Bond Plus -0,08 7,415 Anfiteatro Conservative Flex +0,00 5,023 Anfiteatro Corporate Absolute Return -0,07 5,615 Anfiteatro Corporate Bt +0,04 5,17 +0,00 3,24 Anfiteatro Total Return -0,30 13,673 Anima Fondattivo Aqqua +0,00 4,874 Arca Capitale Garantito Dic 2013 -0,13 5,207 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 -0,14 5,013 Arca Corporate Breve Termine +0,02 5,539 Arca Rendimento Assoluto T3 +0,04 5,17 +0,00 4,973 Arca Rendimento Assoluto T5 Aureo Defensive +0,00 5,074 -0,02 6,106 Aureo Finanza Etica -0,71 9,688 Aureo Flex Euro -0,23 17,037 Aureo Flex Italia -0,23 4,846 Aureo Flex Opportunity Aureo Plus -0,07 5,919 Aureo Primaclasse Flessibile +0,00 5,405 Aureo Rendimento Assoluto -0,09 5,564 Azimut Strategic Trend -0,31 5,114

VARIAZ. QUOT.

Azimut Trend -0,24 Azimut Trend America +0,20 Azimut Trend Europa -0,07 Azimut Trend Italia -0,33 Azimut Trend Pacifico +0,28 Bancoposta Centopiu' +0,00 Bancoposta Centopiu' 2007 +0,00 Bancoposta Extra -0,08 Bancoposta Step +0,00 Bancoposta Trend -0,14 Bg Focus Azionario -0,19 Bim Flessibile -0,37 Bnl Target Return Conservativo +0,00 Bnl Target Return Dinamico +0,01 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Asia -0,17 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Europa -0,06 -0,04 Bnpp Equipe Attacco Bnpp Equipe Centrocampo -0,04 Bnpp Equipe Difesa -0,02 -0,15 Bpvi Obiettivo Rendimento A Bpvi Obiettivo Rendimento B -0,13 Carige Flessibile +0,04 Carige Flessibile B +0,04 +0,02 Carige Flessibile Piu' A Carige Flessibile Piu' B +0,02 Carismi Absolute Perf. A -0,02 Carismi Absolute Perf. B -0,02 Carismi Pratico A +0,00 Carismi Pratico B +0,00 Consultinvest Alto Dividendo -0,28 Consultinvest Mercati Emerg. -0,45 Consultinvest Multi Flex +0,14 -0,04 Consultinvest Plus Cr Cento Premium +0,00 Ducato Etico Flex Civita A -0,07 Ducato Etico Flex Civita Y -0,05 Ducato Multimanager Cash Premium A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus A+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Y +0,00 Edr Multigestion Trend Global +0,16 Epsilon Qreturn -0,15 Eurizon Focus Capital. Protetto 12/2014 -0,14 Eurizon Focus Garantito 03/13 -0,10 Eurizon Focus Garantito 06/12 -0,08 Eurizon Focus Garantito 09/12 -0,08 -0,10 Eurizon Focus Garantito 12/12 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 +0,04 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 -0,08 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 -0,06 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 -0,06 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 -0,04 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 -0,11 -0,11 Eurizon Focus Profilo Dinamico -0,06 Eurizon Focus Profilo Moderato Eurizon Focus Profilo Prudente -0,04 Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni -0,02 Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni -0,02 Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni +0,00 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 -0,02 Eurizon Team 1 A Eurizon Team 1 G -0,02 Eurizon Team 2 A -0,05 -0,05 Eurizon Team 2 G Eurizon Team 3 A -0,06 Eurizon Team 3 G -0,08 -0,12 Eurizon Team 4 A Eurizon Team 4 G -0,10 Eurizon Team 5 A -0,10 -0,10 Eurizon Team 5 G Euromobiliare Real Assets -0,05 Euromobiliare Strategic +0,03 Euromobiliare Strategic Flex -0,07 +0,02 Euromobiliare Tr Flex 3 Euromobiliare Tr Flex 4 +0,01 +0,02 Federico Re Fideuram Master Sel.Absolute Return +0,11 Flessibile +0,11 Fondaco Global Opportunities +1,05 +0,21 Fondersel Duemila Fonditalia Flex. Emerging Mkts R +0,00 +0,00 Fonditalia Flex. Emerging Mkts T -0,65 Fonditalia Flexible Dynamic R Fonditalia Flexible Dynamic T -0,65 Fonditalia Flexible Income R -0,07 Fonditalia Flexible Income T -0,07 Fonditalia Flexible Multimanager R +0,11 +0,12 Fonditalia Flexible Multimanager T -0,04 Fonditalia Flexible Opportunity R Fonditalia Flexible Opportunity T -0,04 Fonditalia New Flexible Growth R +0,02 Fonditalia New Flexible Growth R -0,21 Fonditalia New Flexible Growth T +0,02 -0,21 Fonditalia New Flexible Growth T +0,00 Formula 1 Alpha Plus 20 Formula 1 Conservative +0,02 Formula 1 High Risk -0,13 Formula 1 Low Risk -0,02 Formula 1 Risk -0,23 +0,14 Gestielle Brasile +0,00 Gestielle Global Asset Plus +0,11 Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato +0,08 Gestielle Harmonia Vivace +0,15 Gestielle Total Return +0,20 Gestielle Total Return Obiettivo Piu' +0,14 +0,06 Gestielle Tr Obiettivo Cedola -0,06 Gestnord Asset Allocation Igm Flessibile A +0,07 Igm Flessibile B +0,10 Interfund System 100 -0,06 Interfund System 40 -0,02 Interfund System Evolution +0,01 +0,03 Interfund System Flex Intra Assoluto -0,51 -0,08 Intra Flessibile -0,14 Investitori Flessibile -0,37 Kairos Partners Fund -0,01 Kairos Partners Income Kairos Partners Small Cap -0,39 Leonardo Trend -0,15 Macro F.0. -0,35 Mc G.Fdf Flx Low A +0,15

19,34 8,839 12,112 14,879 6,353 5,292 5,264 5,293 4,99 4,996 22,218 3,785 5,065 12,487 5,407 5,099 4,565 4,838 5,428 5,303 5,318 5,216 5,237 4,501 4,567 4,819 4,897 6,075 6,122 3,252 5,092 4,854 5,229 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,999 6,191 5,084 5,185 5,145 5,128 5,144 5,30 5,176 5,254 5,138 4,971 5,231 5,278 5,347 5,466 5,48 5,24 4,892 8,101 6,00 6,00 5,699 5,693 4,776 4,799 4,005 4,029 3,856 3,88 4,206 3,206 13,438 4,598 6,877 5,216 9,118 2,824 98,742 93,281 2,495 2,521 6,094 6,116 8,503 8,547 9,386 9,455 7,805 7,855 8,659 8,671 8,739 8,754 6,377 6,419 6,722 6,633 6,469 5,045 5,314 5,365 5,324 5,401 13,931 5,034 4,924 4,744 4,041 4,086 9,507 11,179 10,136 10,293 5,888 6,171 6,239 5,648 6,691 9,141 6,028 3,956 5,275

VARIAZ. QUOT.

Mc G.Fdf Flx Low B +0,15 Mc G.Fdf Flx.High A -0,27 Mc G.Fdf Flx.High B -0,27 Mc G.Fdf Flx.Med. A -0,05 Mc G.Fdf Flx.Med. B -0,03 Mediolanum Flessibile Globale -0,12 Mediolanum Flessibile Italia -0,25 Mediolanum Flessibile Strategico -0,14 Nextam P. Flessibile -0,02 Nordest Sicav +0,75 Norvega Flessibile A -0,30 Norvega Flessibile B -0,30 Norvega Mb Absolut -0,07 Norvega Mb Strategic -0,07 Norvega Rendimento A +0,13 Norvega Rendimento B +0,09 -0,03 Ob. Rendimento Open Fund Ritorno Assoluto Var2 +0,51 Open Fund Ritorno Assoluto Var4 +0,57 +0,00 Paritalia Orchestra C Pioneer Target Controllo A -0,02 Pioneer Target Equilibrio A -0,07 Pioneer Target Sviluppo A -0,10 +0,04 Prima Strategia A-Rt 100 A Prima Strategia A-Rt 100 Y +0,06 Prima Strategia A-Rt 200 A +0,06 Prima Strategia A-Rt 200 Y +0,04 Prima Strategia A-Rt 50 A +0,00 Prima Strategia A-Rt 50 Y +0,01 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A -0,22 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y -0,22 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A-0,12 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y-0,11 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A -0,11 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y -0,11 Profilo Best Funds -0,07 Profilo Elite Flessibile -0,04 Sofia Flex +0,14 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A +0,14 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B -0,08 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A +0,14 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B +0,15 Soprarno Global Macro A +0,21 Soprarno Global Macro B +0,22 Soprarno Inflazione +1,5% A +0,18 Soprarno Inflazione +1,5% B +0,18 +0,15 Soprarno Relative Value A Soprarno Relative Value B +0,15 Symphonia Asia Flessibile +0,45 Symphonia Comp.Fortissimo -0,22 Symphonia Italia Flessibile -0,08 Synergia Total Return -0,06 Total Return -0,14 -0,04 Ubi Pra. Active Beta -0,02 Ubi Pra. Alpha Equity Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A +0,02 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B +0,02 -0,06 Ubi Pra. Total Return Dinamico Unibanca Plus +0,04 Volterra Dinamico +0,15 +0,22 Volterra Tr Glob. Zenit Absolute Return I -0,05 Zenit Absolute Return R -0,05 +0,00 Zenit High Trend 0-100 Fdf Zenit Zero 100 -0,23 ASSICURATIVI Antonveneta Vita Antonveneta Vita Armonico +0,95 Antonveneta Vita Armonico 2007 +1,19 +1,20 Antonveneta Vita Attivo Antonveneta Vita Attivo 2007 +1,39 Antonveneta Vita Azionario +1,58 Antonveneta Vita Azionario Globale +0,48 Antonveneta Vita Azionario Specializzato +0,55 Antonveneta Vita Bilanciato Euro +0,82 +0,73 Antonveneta Vita Bilanciato Globale +1,38 Antonveneta Vita Dinamico Antonveneta Vita Equilibrato +0,61 Antonveneta Vita Euromoneta +0,07 +0,14 Antonveneta Vita Monetario Antonveneta Vita Obbligazionario +0,30 Antonveneta Vita Obbligazionario Euro +0,43 Antonveneta Vita Obbligazionario Misto +0,55 Antonveneta Vita Protetto +0,36 Antonveneta Vita Protetto 2007 +0,37 Antonveneta Vita Sicuro +0,36 Antonveneta Vita Trend +0,98 +1,36 Antonveneta Vita Trend Dinamico +0,59 Antonveneta Vita Trend Equilibrato Antonveneta Vita Trend Plus +0,99 Antonveneta Vita Trend Protetto +0,56 AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Aurora New Balanced +0,34 +0,18 Aurora New Bond +0,29 Aurora New Share Aurora Unietic +0,04 Aurora Unit Balanced +0,31 Aurora Unit Bond -0,05 Aurora Unit Share +0,53 +0,68 Aurora Winvest Bilanciata +0,54 Aurora Winvest Dinamica +0,66 Aurora Winvest Prudente AXA MPS FINANCIAL Axa Mps Aggressivo +0,62 Axa Mps Carattere Forte +0,18 Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 -0,07 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,08 Axa Mps Fin. Az. Pacifico Axa Mps Fin. Az. Sector +0,41 Axa Mps Fin. Az. Top Ten +1,11 Axa Mps Fin. Carattere Attento -0,01 Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 Axa Mps Fin. Carattere Sereno +0,07 +0,07 Axa Mps Fin. Conservativo Axa Mps Fin. Dinamico +0,18 +0,79 Axa Mps Fin. Dinamico A Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A +0,78 -0,89 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente -0,33 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo Axa Mps Fin. Linea Forte Shield +0,04 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 +0,03 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,08 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,00

5,265 4,405 3,738 5,722 3,785 14,094 16,09 6,327 4,744 4,02 7,346 7,383 3,014 2,97 5,307 5,327 5,851 4,503 3,727 72,589 5,395 5,366 22,44 5,116 5,135 4,88 4,90 16,362 16,405 2,234 2,256 13,954 13,961 4,644 4,699 5,883 5,628 0,714 5,136 5,092 5,166 5,192 4,883 4,94 5,462 5,493 5,328 5,387 6,09 2,673 4,926 5,237 2,114 4,726 5,116 5,121 5,141 4,983 5,254 5,354 5,349 5,716 5,626 1,245 4,39 11,319 9,777 12,139 9,365 14,384 8,341 9,603 11,449 11,023 13,543 14,711 11,428 11,845 11,861 13,397 12,52 12,553 10,605 12,886 12,009 8,57 10,114 7,424 10,551

10,778 10,532 11,393 10,54 10,608 9,091 9,448 11,585 10,215 12,579

9,638 8,999 8,15 7,205 15,86 6,603 11,082 10,754 10,40 10,755 11,785 10,168 11,663 22,056 10,998 9,112 11,261 10,815 11,89 10,003

VARIAZ. QUOT.

Axa Mps Fin. Mplife 100/2 -0,05 9,951 Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,00 9,565 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10 9,975 Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa -0,08 11,938 Axa Mps Fin. Secure A +0,11 13,121 Axa Mps Fin. Usa Equity A +1,43 5,589 BCC VITA Bcc Vita Equity America +3,36 4,68 Bcc Vita Equity Asia +1,24 5,133 Bcc Vita Equity Europa +3,79 4,629 Bcc Vita World Global Bond +0,17 5,419 Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 +0,83 6,04 Bpm Az 50 +1,05 5,79 Bpm Az 80 +1,32 5,39 Bpm Az Flex +0,90 4,47 +1,28 3,95 Bpm Financial Audace Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 +0,00 5,52 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,00 5,57 +0,00 5,51 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 +0,18 5,52 Bpm Financial Equilibrato +1,30 4,68 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 +0,00 5,58 +0,62 3,26 Bpm Financial Geographic Areas Bpm Financial Global Bond +0,47 6,38 Bpm Financial Industrial Sector +0,91 3,34 Bpm Financial Prudente +0,95 5,31 Bpm Financial Riserva Euro +0,46 6,55 Bpm Financial Vita Azionario +1,52 4,69 Bpm Financial Vita Bilanciato +1,25 5,69 Bpm Financial Vita Obbligazionario +0,42 7,18 BNL VITA +0,70 10,983 Bnl Vita Capital Unit 30 Bnl Vita Capital Unit 60 +0,91 8,757 Bnl Vita Capital Unit 90 +1,29 6,687 Cardif Assicurazioni Spa Cardif Azionario A -1,62 86,135 Cardif Azionario B +0,83 138,224 Cardif Azionario Rimini 2 -1,58 63,297 Cardif Bds Valore Azionario -2,26 96,924 Cardif Bds Valore Bilanciato -0,84 136,368 Cardif Bds Valore Obbligazionario -0,05 179,282 Cardif Bilanciato A -0,89 123,124 Cardif Bilanciato B +0,55 193,006 Cardif Flexible Profilo A -1,59 75,203 Cardif Obbligazionario A +0,07 165,472 +0,29 220,741 Cardif Obbligazionario B Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 107,912 Cardif Pargest Globale 60 A +0,14 184,675 Cardif Spazio Effervescente -2,27 108,962 Cardif Spazio Naturale +0,29 173,009 CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G +0,71 5,22 +0,00 5,16 Carige Dinamicamente Protetta -0,13 3,762 Carige Gestilink Arancione Dinamica Carige Gestilink Blu Moderata +0,04 5,294 Carige Gestilink Verde Prudente +0,61 6,786 +0,25 104,64 Carige Protezione Attiva Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario -0,12 4,217 +0,07 4,473 Cattolica Bilanciato Cattolica Bpbari Freeway Country -0,47 3,421 Cattolica Bpbari Freeway Desert -1,70 3,298 +1,01 0,301 Cattolica Bpbari Freeway Jungle Cattolica Cividale Percorso Azionario -0,21 11,595 Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario+0,66 11,496 -0,24 3,374 Cattolica Ferrara Investire Azionario Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario -0,04 5,483 Cattolica Fondo Protetto +0,23 5,198 +0,33 4,538 Cattolica Formula Life Azionaria Cattolica Formula Life Bilanciata +0,24 4,968 Cattolica Fuoriclasse Balanced -0,09 4,60 Cattolica Fuoriclasse Bond +0,00 5,609 +0,13 3,102 Cattolica Fuoriclasse Equity Cattolica Fuoriclasse High Tech +0,08 1,328 +0,11 5,573 Cattolica Nuove Rotte +0,40 4,972 Cattolica Obbligazionario Cattolica Progetto Attivo Bond +0,39 4,676 Cattolica Progetto Attivo Equity -0,16 3,856 +0,04 4,469 Cattolica Progetto Attivo Mix Cattolica Soluzione Dinamica +0,04 5,329 +0,11 6,556 Cattolica Soluzione Prudente +0,05 3,696 Cattolica Soluzione Vivace CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra +0,66 72,589 Centrovita 6protetto Regina -0,09 105,47 Centrovita Anni 40 +0,01 149,711 +0,17 167,892 Centrovita Anni 50 +0,53 124,377 Centrovita Anni 60 Centrovita Anni 70 +1,35 125,193 Centrovita Anni 80 +2,51 99,008 Centrovita Azionario +3,30 111,481 Centrovita Azionario Blue +3,28 59,159 +3,30 59,382 Centrovita Azionario Green +3,40 136,026 Centrovita Azionario Plus Centrovita Bilanciato +1,43 153,52 Centrovita Bilanciato Plus +1,48 181,105 Centrovita Eag 2005 +0,00 1.038,80 Centrovita Eag 2006 +0,00 1.049,92 +0,71 196,206 Centrovita Obbligazionario +0,58 128,539 Centrovita Obbligazionario Blue +0,72 218,483 Centrovita Obbligazionario Plus DUOMO PREVIDENZA S.P.A. Duomo Unit Dynamic +0,79 2,047 Unit Moderate +0,31 4,897 GENERTELLIFE S.P.A. +0,82 6,058 Adria Equilibrio +0,43 4,865 Genertellife Aptus 1 Genertellife Aptus 2 +0,85 4,41 Genertellife Aptus 3 +1,02 3,663 Genertellife Bg 2005-2015 +0,66 10,486 Genertellife Bg 2005-2020 +1,44 9,889 Genertellife Bg 2005-2025 +1,90 8,957 +2,22 8,471 Genertellife Bg 2005-2030 Genertellife Bg Azionario 1 +1,44 2,247 +1,38 2,574 Genertellife Bg Azionario 2 +1,05 3,96 Genertellife Bg Bilanciato 1 +0,75 5,134 Genertellife Bg Bilanciato 2 +1,20 8,259 Genertellife Bg Dinamico Genertellife Espansione +0,91 2,78 Genertellife Espansione2000 +1,01 2,797 Genertellife Sviluppo +0,63 4,163 Genertellife Sviluppo2000 +0,83 3,76

VARIAZ. QUOT.

Genertellife Tirreno Unit Equilibrio +0,31 5,916 Genertellife Tirreno Unit Protezione +0,15 5,85 Genertellife Tirreno Unit Sviluppo +0,45 5,158 Genertellife Valore +0,31 6,106 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo +0,07 4,158 Ina Fondo Valute Estere +0,00 1,151 Ina Nuovo Fondo Ina +0,05 7,993 Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione +0,49 5,359 Intesa Vita Azionario America Growth -1,23 8,742 Intesa Vita Azionario America Value -1,23 9,636 Intesa Vita Azionario Cina +1,36 22,87 Intesa Vita Azionario Europa Growth +0,81 10,758 Intesa Vita Azionario Europa Value +1,05 11,265 Intesa Vita Crescita +0,44 6,126 Intesa Vita Dinamica +0,61 4,783 Intesa Vita Eurounit Azionario +0,44 3,18 Intesa Vita Eurounit Dinamico +0,30 5,084 Intesa Vita Eurounit Equilibrato +0,16 5,616 Intesa Vita Eurounit Prudente +0,00 6,444 Intesa Vita Gpa Accordo +0,24 691,85 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,24 664,25 Intesa Vita Gpa Acuto +1,33 418,26 +1,32 351,17 Intesa Vita Gpa Acuto 2 Intesa Vita Gpa Armonia +0,97 530,32 Intesa Vita Gpa Armonia 2 +0,97 466,24 Intesa Vita Gpa Motivo +0,51 642,69 Intesa Vita Gpa Motivo 2 +0,51 603,40 Intesa Vita Monetario Dollaro -1,43 9,37 Intesa Vita Monetario Euro +0,01 10,837 Intesa Vita Obbligazionario Euro +0,19 11,454 Intesavita Gpa Private Bond +0,10 736,68 Intesavita Gpa Private Global Guar. -0,33 596,73 Intesavita Gpa Private Global High -1,80 345,60 Intesavita Gpa Private Global Low -0,16 681,57 Intesavita Gpa Private Global Medium -0,60 556,16 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo +0,72 3,518 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis +0,72 4,03 Mediolanum Azionario Fedelt¿ +0,00 1,857 Mediolanum Azionario Lntraprendenza +0,77 3,267 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis+0,78 4,012 Mediolanum Azionario Protezione +0,14 5,861 Mediolanum Balanced +0,42 4,755 +0,44 4,821 Mediolanum Balanced Bis Mediolanum Country +0,80 3,416 Mediolanum Country Bis +0,78 3,987 Mediolanum Dynamic +0,58 4,181 Mediolanum Dynamic Bis +0,53 4,58 Mediolanum Eurobond Breve Termine +0,01 6,75 Mediolanum Eurobond Opportunita' +0,09 7,001 +0,03 6,785 Mediolanum Eurobond Sviluppo Mediolanum Euroequity Opportunita' +0,78 4,267 Mediolanum Euroequity Protezione +0,14 6,484 +0,73 4,53 Mediolanum Euroequity Sviluppo Mediolanum Moderate +0,25 5,179 Mediolanum Moderate Bis +0,25 5,192 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis +0,02 5,527 Mediolanum Obb. Crescita Bis +0,09 5,513 Mediolanum Obb. Evoluzione Bis +0,13 5,211 +0,02 5,528 Mediolanum Obb. Moderazione Bis Mediolanum Obbligazionario Crescita +0,07 6,869 Mediolanum Obbligazionario Liquidita' +0,02 6,658 Mediolanum Obbligazionario Moderazione+0,03 6,682 Mediolanum Opportunity +0,77 3,813 +0,77 4,172 Mediolanum Opportunity Bis Mediolanum Prudent +0,02 6,209 +0,00 5,503 Mediolanum Prudent Bis Mediolanum Sector +0,78 3,374 Mediolanum Sector Bis +0,77 4,196 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario +2,57 3,15 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato +1,90 4,505 Milano Assicurazioni Previlink Monetario +0,03 6,172 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario-0,12 5,669 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. -2,68 3,013 Risparmio Crfc Gentile Dinamica Risparmio Crfc Gentile Equilibrata -1,67 5,416 -1,70 12,861 Risparmio Eurolink Cv Dinamico Risparmio Eurolink Cv Equilibrato -0,45 12,797 Risparmio Eurolink Cv Risparmio -0,29 11,871 +0,03 11,632 Risparmio Formula Link In Prima Risparmio Formula Link In Seconda +1,17 9,964 -0,96 8,075 Risparmio Formula Link In Terza Risparmio Gestivita Azionario +0,85 8,931 Risparmio Gestivita Bilanciato +0,64 10,816 Risparmio Gestivita Obbligazionario +0,27 12,668 +0,00 7,57 Risparmio Patavium Ul Dinamico -0,12 8,88 Risparmio Patavium Ul Equilibrato SARA VITA S.P.A. Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A +0,44 8,245 Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale +0,42 7,916 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo +0,89 9,265 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +0,26 9,571 -0,21 9,73 Sara Vita Profilo Guardian Unipol Assicurazioni +0,01 119,53 Unipol Uninvest Arcosereno Unipol Uninvest Azioni Piu' +0,76 108,984 +1,12 13,687 Unipol Uninvest Crescita Unipol Uninvest Equilibrio +1,07 12,966 Unipol Uninvest Flessibile +1,23 7,055 +0,80 108,754 Unipol Uninvest Grande7 Unipol Uninvest Grandevita +0,71 104,987 +0,46 111,271 Unipol Uninvest Mach 7 Unipol Uninvest Otto&Mezzo +0,47 103,803 Unipol Uninvest Performance Europa +3,47 7,544 +0,17 13,604 Unipol Uninvest Risparmio Unipol Uninvest Valore +1,97 12,722 ZURICH LIFE AND PENSION +0,04 5,46 Zlap Controllo Zlap Crescita -0,14 6,47 Zlap Equilibrio +0,03 7,656 Zlap Evoluzione +0,04 4,833 +0,14 7,96 Zlap Protezione Zlap Prudenza +0,07 5,784 Zlap Sicurezza +0,05 5,52 Zlap Sviluppo -0,14 3,691


28

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

CRONACHE Comune, riunione sul rendiconto della gestione dell’anno 2008

“Una ragazza per il cinema” Proseguono le selezioni in Calabria

di Maria Vasapollo CATANZARO - Si è svolto a Palazzo De Nobili, un incontro promosso dal sindaco Rosario Olivo sui temi riguardanti la delibera della sezione di controllo della Corte dei Conti sul rendiconto della gestione 2008 dell’ente. All’incontro, oltre al Primo cittadino, hanno partecipato l’assessore al Bilancio Giusepppe Marcucci, i consi«La nostra è una glieri della Amministrazione commissione consiliare competenteFranceche da anni sco La Cava ed chiude i conti Eugenio Occhini, il dirigencon avanzi te del settore finanziario Pasconsistenti» quale Costantino,ilpresidente del collegio dei revisori Rosario Munizza. Al termine dell’incontro è stata diramata la seguente nota: «Sono oramai diversi anni che in occasione delle doverose e preziose indicazioni che la Corte dei Conti rivolge ad ogni comune in esito all’esame dei relativi consuntivi, viene raffigurata della città una immagine della gestione finanziaria dell’Amministrazione comunale ben lontana dalla realtà. Vengono, infatti, utilizzate strumentalmente le indicazioni provenienti dalla Corte - cui va il nostro sentito ringraziamento per la meritoria opera svolta - per descrivere una amministrazione con i "conti per aria" che viene richiamata dalla sezione di controllo della Magistratura contabile. Ebbene, così non è, ed è ora il caso di superare il consueto riserbo per ribadire che questa Amministrazione ha gestito, e continua a farlo,

la cosa pubblica con oculatezza e con il più profondo rispetto non soltanto per i cittadini di oggi ma anche per i cittadini di domani. La nostra è una Amministrazione - che da anni chiude i conti con avanzi consistenti: circa 20 milioni di euro per anno;- che da anni rispetta sistematicamente tutti i limiti di spesa, sia quelli relativi al Patto di Stabilità e sia quelli relativi al personale; - che da anni ha costantemente una giacenza quotidiana di cassa presso il tesoriere di circa 8-10 milioni di euro, senza mai far ricorso ad anticipazioni di tesoreria».

«È ora il caso di superare il consueto riserbo per ribadire che questa Amministrazione ha gestito, e continua a farlo, la cosa pubblica con oculatezza e con il più profondo rispetto»

CATANZARO - Grande successo del tour calabrese del concorso nazonale "Una ragazza per il cinema, moda e fotogenia". Un grande successo soprattutto di pubblico e di critica per le selezioni calabresi del concorso che in queste settimane stanno toccando parecchie località della Calabria per cercare le finaliste nazionali che rappresenteranno la Calabria alla finale nazionale di questa ventiduesima edizioneche si terrà proprio in Calabria dall’8 al 12 settembre. Diverse le tappe a cominciare: a Platania e poi a Scandale, San Pietro a Maida, Reggio Calabria, Santa Caterina dello Ionio, Davoli e Gasperina. Selezioni dove tantissime ragazze si sono date sportivamente battaglia per accedere alle fasi regionaliche si terranno per fine agosto a Rocca di Neto e Cosenza. Pubblico entusiasta per le partecipanti ma soprattutto per lo spettacolo offerto dalla ballerina catanzarese Elena Santise, dalla cantante californiana Sherrita Duran che ha deliziato il pubblico con le sue note calde e dal cabarettista di Colorado Salvo Spoto. Il tutto condotto sempre dalla bella e bravissima Deborah Felli e curato nei particolari dal Enzo Comito sotto la supervisione del Patron Tonino Galli. Ad acconciare le partecipanti il gruppo dei parrucchieri facenti parte della Probig nota azienda catanzarese che ha fornito anche le truccatrici per rendere ancora più belle le ragazze.

Gloria Mantova


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 29

CRONACHE

Pochi i catanzaresi che preparano le valigie di Rosaria Ionà CATANZARO - Estate a casa per sei italiani su dieci. A partire per le località turistiche sarà il 42%, per lo più nella fascia 18-34 anni (53,6%) e residente al Nord (54,8% del Nord-Ovest, 42,6% del nord-est; il Sud si attesta sul 30,8%). Solo un anziano su tre (37%) potra’ godersi una vacanza. A tracciare l’identikit del vacanziere è il Censis che ha reso noti i risultati di un’indagine. Resterà a casa l’82,1% di coloro che dichiarano di avere un reddito basso. Solo il 17,9% di chi ha magri guadagni riuscira’ a fare una vacanza, un dato che sale al 46,1% tra il ceto medio e al 69,9% tra quanti dispongono di redditi elevati. Altro dato significativo: sono le donne per lo più a dover rinunciare alla vacanza, il 62,6%. L’11,5% degli italiani farà una vacanza lunga nel nostro Paese; il 23,6% un soggiorno breve entro i confini nazionali, il 2,6% una vacanza lunga all’estero e il 4,7% una breve oltre confine. Rispetto alla scorsa estate, c’e’ la tendenza a ridurre la durata del soggiorno. Aumentano solo le vacanze brevi in Italia (dal 18,1% al 23,6%), mentre le vacanze lunghe passano dal 16,7% all’11,5%. Anche le risorse per le vacanze saranno dosate: solo il 14,2% dei vacanzieri pensa che spendera’ di piu’ dello scorso anno. La propensione a spese maggiori riguarda soprattutto i giovani (17,3%), le coppie senza figli (16,8%), le persone con alto reddito (17%). Il 14,9% pensa invece che spenderà di meno. A contrarre le spese saranno per lo più coppie con figli

(17,4%) e famiglie con redditi più bassi (16,4%). Infine, la spesa resterà piu’ o meno uguale allo scorso anno per il 65,2% dei vacanzieri. A confermare i dati del Censis arriva anche la voce di alcuni operatori che prestano servizio presso le agenzie di viaggio site nel Catanzarese. «Così come gli altri settori -

«In assenza di una disponibilità economica adeguata, si sceglie di tagliare per prime le spese che non sono di primaria importanza come quelle per i viaggi»

racconta la signora Rosa - anche noi avvertiamo la crisi economica che ha colpito il Paese in questi ultimi anni. E’ chiaro che, probabilmente, siamo fra quelli che maggiormente risentono delle difficoltà che accompagnano le famiglie. Il viaggio è lusso che ognuno sceglie di concedersi per cui, in assenza di una disponibilità economica adeguata, si sceglie di tagliare per prime le spese che non sono di primaria importanza, come quelle destinate ai viaggi, appunto». «Rispetto agli scorsi anni - afferma il signor Giuseppe - sono in netta minoranza quelli che nei mesi estivi preparano le valigie e partono. C’è ancora chi si concede crociere o viaggi all’estero o piccoli soggiorni in Italia, ma il numero dei viaggiatori è senz’altro diminuito».

«Sia bonificata e resa percorribile la traversa Pisacane di Giovino» CATANZARO - «Sia bonificata, ripulita e resa pienamente percorribile Traversa Pisacane», si legge in una nota a firma di Massimo Gualtieri del Movimento Civico Catanzaro Marina. Questo l’appello lanciato al Comune di Catanzaro da Massimo Gualtieri del Movimento Civico Catanzaro Marina. «Anche in questa estate, abbiamo raccolto la richiesta di numerosi residenti di Giovino, in particolare del Sig. Raffaele Vazzana, in ordine alla problematica citata. Si tratta di una striscia di terreno, di una traversa di Via Carlo Pisacane, ove insiste l’impianto di sollevamento dell’impianto fognario di Giovino, che collega l’abitato alla meravigliosa pineta ed al mare e che numerosissimi residenti, per non dire la stragrande maggioranza degli abitanti di Giovino, percorrono ogni mattina, soprattutto d’estate, dovendo stare attenti però a dove mettono i piedi, attesa la sconnessione totale del fondo stradale costituito da terra, e dalle innumerevoli buche procurate dalle piogge invernali. Da anni però, giace nel più completo stato di degrado ed abbandono, coperta in buona parte da sterpaglie, peraltro facilmente preda di incendi, sconnessa e non

fruibile e/o percorribile agevolmente. Il Comune di Catanzaro, potrebbe magari con l’ausilio di un bobcat e con una minima spesa, restituirla pienamente operativa ed efficiente ai cittadini, prima spianandola a regola d’arte, diserbandola onde eliminare in modo definitivo le erbacce e le sterpaglie, che conferiscono all’intera piccola area, un aspetto esteticamente sgradevole e poi usando del brecciolino e/o materiali ecocompatibili, "pavimentarla". Non ci pare, che si richieda la luna e con buona volontà si renderebbe un buon servizio alla collettività che la richiede a gran voce. Dal canto nostro ci attiveremo presso gli uffici comunali ed i settori competenti, Gestione del Territorio e Settore Lavori Pubblici, affinchè, la piccola opera venga realizzata».

Franco Bressi


30

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

CRONACHE

L’iniziativa che rientra nei programmi integrati di sviluppo locale

I comuni cosentini: «Sbloccare fondi destinati al termalismo» di Anna Bolle COSENZA - «Sbloccare i fondi destinati al termalismo». Lo chiedono alla Provincia i cinque comuni termali del cosentino, annunciando altresì la loro costituzione in consorzio. È un’iniziativa che rientra nell’ambito dei programmi integrati di sviluppo locale. Ha come nome quello di "Via delle Terme", ed unisce in un’unica prospettiva di crescita e sviluppo i cinque comuni termali della provincia cosentina: Cerchiara di Calabria, Cassano Ionio, Spezzano Albanese, Guardia Piemontese, Acquappesa. Nata dall’intesa tra i centri interessati e la Provincia di Cosenza, è stata finanziata, lo scorso febbraio, dalla Regione L’iniziativa unisce in Calabria, con 57 milioni un’unica prospettiva di di euro (ai quali dovrebbero aggiungersi altri 19 crescita: Cerchiara, milioni di cofinanziamento privato) attinti Cassano I., Spezzano dai fondi europei. Sei A., G. Piemontese mesi dopo, però, quelle somme non sono state e Acquappesa ancora spese e neppure si è avviato il confronto istituzionale sulle loro modalità d’impiego. Una stasi che preoccupa gli amministratori dei Municipi in questione, che si sono ritrovati a Cassano per discutere sul da farsi. All’incontro hanno preso parte, insieme al primo cittadino cassanese Gianluca Gallo, i sindaci di Cerchiara ed Acquappesa (rispettivamente, Antonio Carlomagno e Saverio Capua) ed i referenti dei Co-

questo auspichiamo che la Provincia vorrà riprendere al più presto i contatti con i sindaci dei centri termali e, contestualmente, dare inizio alla fase attuativa». Temi dei quali, aggiunge Gallo, «contiamo di L’idea, nata dall’intediscutere direttamente sa tra i centri intecon il presidente Oliverio, nel corso di un in- ressati e la Provincia controchechiederemo venga convocato subi- di Cosenza, è stata fito dopo la pausa ferra- nanziata dalla Regione gostana». Importante la posta in palio: il Pisl Calabria "La via delle Terme" prevede la valorizzazione dei centri storici, l’accrescimento delle conoscenze specifiche degli operatori termali e turistici, il potenziamento delle strutture termali.

muni di Spezzano (rappresentato dai consiglieri comunali De Marco e Mussari) e Guardia Piemontese (presente con l’assessore Lo Gullo ed il consigliere comunale Losardo). Al termine della riunione, tutti i convenuti hanno espresso la disponibilità ad aderire ad un consorzio che coordini le attività dei propri enti in fatto di termalismo, manifestando altresì unanime preoccupazione sulla situazione di stallo in cui il Pisl della "Via delle Terme" sembra versare, esortando il governo provinciale ad avviare la fase esecutiva. «Al presidente Mario Oliverio ed all’amministrazione provinciale - commenta il sindaco di Cassano, Gianluca Gallo - va riconosciuto il merito di aver creduto ed investito nella valorizzazione del termalismo. Il percorso avviato deve proseguire nella piena armonia ed unità d’intenti. Per

“Calici di stelle” conclude il fine settimana di arte, identità e musica a Saracena SARACENA - Cinque eventi per tutti i gusti. Dall’arte, all’identità, alla musica. Continuano numerosi gli appuntamenti della ricca programmazione socio-culturale e turistica 2010 della Città del Moscato Passito. Fino al 10 agosto è stato un fine settimana ricco di appuntamenti, quello vissuto dagli abitanti di Saracena. Si è partiti con la mostra estemporanea ed il concorso di pittura e letteratura in via C. Pisacane e Piazza S.Lio, per arrivare fino all’evento clou nazionale "Calici di stelle" previsto che si è tenuto il 10 agosto. Gli artisti della mostra estemporanea sono stati premiatipresso la Sala Consiliare. Si sono susseguiti numerosi altri appuntamenti della programmazione estiva 2010 come la Festa del Santo Patrono San Leone, l’intrattenimento musicale in compagnia di "Enzo Viola" in arte Jack. Il percorso di "Calici di stelle" è iniziato da Piazza XX Settembre ed è proseguito per Piazza S. Lio per poi scendere nel centro storico in Piazza Senatore. Per le vie si sono trovati gli stand per la degustazioni dei vini, tenuti dai sommelier professionali dell’Associazione Italiana Sommelier (AIS) e dei prodotti tipici.

Si alza il sipario al teatro dei Ruderi di Cirella con il “Magna Graecia Teatro Festival” COSENZA - "Per non morire di mafia", martedi 10 agosto, alle ore 21,30, presso il Teatro dei Ruderi di Cirella è iniziata la tradizionale rassegna del "Magna Graecia Teatro Festival". Come illustrato nella conferenza stampa tenuta presso il nuovo "Punto Informativo" del Parco Corvino dall’assessore alla Cultura Battista Maulicino, anche quest’anno Cirella ospiterà ben sei spettacoli del Magna Graecia, circuito regionale di spettacoli finanziati con fondi europei. L’assessore ha sottolineato come questi spettacoli, pur non essendo veicolati attraverso circuiti televisivi, riscuotono comunque successo di pubblico per l’elevato contenuto culturale, dal momento che le rappresentazioni trattano importanti tematiche sociali, culturali e di costume. L’idea di animare siti che appartengono alla memoria ma anche al patrimonio artistico del nostro territorio si coniuga con la realiz-

zazione di un circuito, Magna Graecia Teatro Festival, fatto di spettacoli e di eventi, che funge da occasione-pretesto per rilanciare ulteriormente il progetto di un turismo in cui la cultura occupa un posto di rilievo nell’economia e nella politica della regione. Serve a richiamare, ma anche a rilanciare i temi di una progettualità che vede la Calabria tra i luoghi più ambiti nelle scelte turistiche fatte dagli Italiani e da una consistente fascia di cittadini europei, serve a coinvolgere la gente, serve ad allargare la fruizione dei beni di cui la Regione è particolarmente dotata. Il fascino dei luoghi, la poesia del teatro, la bellezza dei siti, la grandezza del patrimonio, il calore della gente, le ragioni della cultura, l’incanto delle notti, i colori della natura, le immagini di paesaggi splendidi: questi gli aspetti più significativi del percorso che iol "Magna Graecia" intende compiere. Fabio Vincenzi,

dei TCA si è soffermato sui contenuti degli spettacoli sottolineando la valenza artistica ed anche la risonanza nazionale delle opere in cartellone. Il sindaco Ernesto Magorno ha voluto esprimere apprezzamento per aver confermato Diamante quale sito permanente del circuito "Magna Graecia Teatro Festival".


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 31

CRONACHE Il presidente della Regione in visita all’ospedale Annunziata di Cosenza Papalia: come medici abbiamo chiesto un progetto di ricostruzione di tutto il pianeta Sanità

Sanità, Scopelliti: dirigenti capaci di dirigere solo se stessi COSENZA - «C’é gente a capo di una struttura che dirige solo se stesso. Noi non possiamo più permetterci questo». Lo ha detto il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti incontrando i giornalisti nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. «Qui ci sono quattro sale operatorie ultimate nel 2005 - haaggiunto Scopelliti - e che, ancora oggi, non vengono utilizzate: siamo convinti, entro metà settembre, di poter effettivamente inaugurare queste sale operatorie. Siamo nelle condizioni di dare una risposta anche al problema che era nato a Rogliano. Abbiamo recuperato sei anestesisti in quel territorio per rendere ancora più efficiente un servizio che ci consente di effettuare interventi maggiori nel corso di una giornata. C’é la capacità di guardare ad una redistribuzione dei ruoli». «La nostra sfida - ha detto ancora Scopelliti - è sullacapacità di rendere una sanità efficiente. Abbiamo reparti di grande qualità. Dobbiamo soltanto ulteriormente valorizzarli. Ci sono le condizioni perché ciò avvenga e abbiamo individuato un percorso». «Aspettiamo fiduciosi che il Presidente

«Ci sono quattro sale operatorie ultimate nel 2005 che non vengono utilizzate: siamo convinti, entro metà settembre, di poter effettivamente inaugurare queste sale»

La nona edizione del “Peperoncino jazz festival” approda a Diamante con Enrico Rava

della giunta Regionale, Giuseppe Scopelliti, dia risposte concrete all’appello con cui abbiamo chiesto il rilancio dell’Ospedale dell’Annunziata che ormai, per una politica fatta esclusivamente di tagli, è ridotto alla stregua di un malato terminale» aveva scritto nei giorni scorsi la dottoressa TeresaPapalia prima firmataria del documento con cui quasi duecento medici, senza distinzione politica, il 10 giugno scorso hanno sollecitato al Governatore e all’intera Giunta la riqualificazione e il potenziamento dell’ospedale di Cosenza. «L’annunciata visita - aggiunge - del Presidenteall’Ospedale Annunziata di Cosenza è molto positiva. La nostra preoccupazione per le sorti dell’Ospedale cresce di giorno in giorno, visti i tempi e i primi atti del commissario

COSENZA - Continua, registrando immancabilmente il “tutto esaurito” ad ogni sua tappa, il Peperoncino Jazz Festival, rassegna itinerante nelle più belle località del Cosentino organizzata dall’Associazione culturale Picanto sotto la direzione artistica di Sergio Gimigliano e realizzata con il contributo della Regione Calabria - Fondi Europei Por Calabria Fesr 2007/2013 Asse V Linea di intervento 5.2.3.1. - della Provincia di Cosenza, degli Enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di numerose amministrazioni comunali e con il patrocinio di Cciaa e Confindustria di Cosenza, Agis e Anec Calabria, che, alla sua IX edizione, anche quest’anno si sta confermando esse-

che potrebbero portare, senza altri interventi urgenti, a un ulteriore depotenziamento dell’Ospedale anziché alla sua valorizzazione. Come medici abbiamo chiesto agli amministratori calabresi della salute e a tutte le forze sane di questa Regione una iniziativa per fare emergere un progetto di reale e vitale ricostruzione di tutto il pianeta Sanità regionale e del nostro Ospedale in particolare in quanto chiamato a dare risposte ad un utenza in crescita proveniente da tutta la Calabria. E speriamo che il presidente Scopelliti, raccogliendo l’appello,annunci iniziative reali e non operazioni di facciata o virtualicome costose annunciate collaborazioni interaziendali che non spostano di un millimetro i problemi».

re uno degli appuntamenti culturali e turistici più importanti dell’estate calabrese, nonché uno dei più caratteristici festival musicali italiani. Iniziato lo scorso 16 luglio, dopo ben 25 giorni di concerti no-stop in giro per la provincia in compagnia dei migliori jazzisti italiani (primi fra tutti Paolo Fresu, Dado Moroni, Daniele Scannapieco e Paolo Damiani) e di vere e proprie stelle del panorama internazionale (tra cui Eddie Gomez, Horacio “el negro” Hernandez, Tuck & Patti, Aaron Goldberg ecc.), il festival musicale più piccante d’Italia è approdato nel suo paese di origine, Diamante, laddove ha visto in programma un vero e proprio concerto-evento, per il quale di giorno in giorno sta crescendo l’attesa in

«Come medici - ha aggiunto la prima firmataria dell’appello- riteniamo che non sia più procrastinabile il riconoscimento ai cittadini del diritto di cura nella propria terra e che gli operatori sanitari dispongano degli strumenti e della necessaria serenità per lavorare in un settore cosi delicato come quello della salute pubblica. Abbiamo reclamato un servizio più efficiente sia dal punto di vista organizzativo sia qualitativo, e anche come utenti abbiamo necessità di vedere riconosciuto un modello di Sanità incentrato esclusivamente sui bisogni di salute del cittadino».

tutta la regione e stanno letteralmente andando a ruba i biglietti (posto unico 15 euro) distribuiti nelle prevendite abituali e acquistabili online su www.inprimafila.net. Su quello che è il palco storico del festival, il Teatro dei Ruderi di Cirella, infatti, mercoledì 11 agosto alle ore 22.30 è salito quello che è unanimemente considerato il jazzista italiano più apprezzato e conosciuto al mondo e uno dei più eleganti e creativi musicisti europei: Enrico Rava (tra gli innumerevoli riconoscimenti conseguiti, si segnalano la nomina a “Cavaliere delle Arti e delle Lettere” del Ministro della Cultura Francese, il prestigioso “Jazzpar Prize” di Copenhagen, il quarto posto nella classifica americana dei trombettisti).

Rosario Brio


32

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

CRONACHE

Ielacqua: Scopelliti riunisca i partiti per trovare soluzioni di Davide Chiarella REGGIO CALABRIA - «Premesso che condividiamo quanto affermato dal segretario nazionale on. Francesco Nucara in relazione alla crisi che si è aperta al Comune di Reggio Calabria con le dimis«Non bisogna sioni da sindaco facente funzioni disperdere un Giuseppe Raffa, è ribadire che patrimonio di bene errori sono stati idee e di uo- commessi non adeguando i commini in portamenti ai ruoli ricoperti». gamba» Loafferma, in una nota, il segretario

regionale del partitorepubblicano, Oscar Ielacqua.«Constatiamo altresì - aggiunge - che i problemi che pursono presenti all’interno del Pdl poco hanno a che fare con la natura politica della crisi. Detto ciò: a chi giova una rottura così traumatica e lacerante della lunga esperienza amministrativa reggina? Sicuramente non giova alla città ed ai suoi cittadini ancor più in presenza di una grave crisi economica che sta investendo il Paese; non può giovare ai partiti che in tutti questi anni con saggezza e spirito di corretta alleanza hanno portato avanti un progetto che ha visto il suggello nell’elezione di Peppe Scopelliti a Governatore della Calabria. Un successo della città, dei calabresi e dei partiti che lo hanno voluto e sostenuto». «Noi

Intimidazione a Savastano una ondata di solidarietà GIOIA TAURO - L’assessore all’ambiente del Comune di Gioia Tauro, Domenico Savastano, in una nota esprime i suoi ringraziamenti a quanti gli hanno espresso solidarietà in occasione dell’incendio della sua imbarcazione. «Ringrazio - afferma - il sindaco Bellofiore e l’interacompagine di maggioranza del Comune di Gioia Tauro, iconsiglieri dei gruppi Pdl, IxG e Gioia Tauro Città Vivibile, il Presidente Scopelliti, la Commissione Straordinaria di Rosarno, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle Istituzioni Civili e Religiose, il mondo del commercio, i singolicittadini».

repubblicani, consci del momento particolare, con l’on.Nucara - afferma Ielacqua - ci siamo proposti per una mediazione locale ma il partito di maggioranza (Pdl) ha preferito spostare la soluzione presso gli organismi nazionale (on. Denis Verdini) per poi ritornare e cercare di sbrogliare la matassa (ormai oltremodo aggrovigliata) in sede di coordinamento regionale. Ci pare che passi in avanti non si siano realizzati; permane lo spettro dello scioglimento con relativo commissariamento del Comune, eventualità che noi, al contrario del Governatore Scopelliti, non auspichiamo perché riteniamo che un commissario mandato dal MinistroMaroni,magari’padano’, chiunque esso sia, possa essere ’un amico’ della città di Reggio. Se questo dovesse accadere ne usciremmo tutti sconfitti: la città, i reggini, i partiti con i suoi rappresentanti, il dottore Raffa e l’on. Scopelliti». «Se ne può uscire - prosegue il segretario del Pri - dal’coul de sac’ scopellitiano in cui ci siamo infilati tutti, nessuno escluso? Ci permettiamo, al di là delle varie ’ricette’ che alcuni hanno voluto fornire, di suggerire sommessamente di esperire una strada diversa, magari non nuova e, come si è fatto spesso nel passato, indicando in un incontro tra i partiti la possibilità di trovare una soluzione ’al problema’. Invitiamo pertanto il Governatore Scopelliti, sensibile alle ansie della sua città ed anche, alla luce delle tante esperienze positive, vissute insieme, a Reggio e in tutta la Calabria a raccogliere il nostro suggerimento riunendo attorno ad un tavolo i rappresentanti dei partiti che sorreggono l’amministrazione comunale per ripartire con più vigore nell’azione dirilanciodell’attivitàamministra-

Agguato a Sant’Elia di Palmi, ferito un agricoltore PALMI - Si chiama Antonio Rao, di 52 anni, ed è impiegato in una ditta impegnata neilavori di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria l’uomo ferito in un agguato iri mattina a Sant’Elia di Palmi. L’agguato è avvenuto mentre Rao, alla guida del suo motocarro, stava percorrendo una strada interpoderale che dalla statale 18 conduce all’acquedotto di Palmi. Rao, che secondo quanto riferito dai carabinieri ha precedenti di polizia, è stato raggiunto al torace da due colpi di fucile calibro 12 caricato a pallettoni. L’agricoltore, dopo essere stato portato in un primo tempo nell’ospedale di Palmi, é stato trasferito successivamente nel nosocomio di Polistena. I carabinieri della Compagnia di Palmi, che stanno svolgendo le indagini, hanno confermato che Rao non è in pericolo di vita.

«A chi giova una rottura così traumatica e lacerante della lunga esperienza amministrativa reggina?»

tiva che necessariamente dovrà portare la coalizione alle prossime scadenze elettorali». «Noi repubblicani - conclude Ielacqua - con i nostriconsiglieri Rappoccio, Ferrara, Martorano e l’assessore La Scala ed i rappresentanti del partito ai vari livelli, come nel passato, responsabilmente e doverosamente siamo pronti a rispondere all’appello. Non disperdere un patrimonio di idee e di uomini che in un decennio hanno saputo far nascere ed imporsi un modello di governo invidiatoci in tutta la nazione è compito e dovere di noi tutti».

«Ci pare che passi in avanti non si siano realizzati; permane lo spettro dello scioglimento»


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 33

CRONACHE La cerimonia di inaugurazione si è svolta nei giorni scorsi all’imbocco Cusmano

Inaugurato il tratto di strada che unisce Locri a Siderno

L’ambasciatore austriaco in visita alla Provincia

di Mara Gioia REGGIO CALABRIA - E’ stato inauguratomercoledì scorso il tratto di strada che unisce Locri a Siderno,baypassando la statale 106 Ionica. Il presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Morabito, nel corso dell’inaugurazione ha detto che «lo sviluppo di un territoriopassa attraverso la crescita delle infrastrutture». Alla cerimonia, svoltasi all’imbocco ’Cusmano’ di Locri, ha partecipato anche l’Assessore provinciale Domenico Battaglia, il Sindaco di Locri Francesco Macrì, ed il Commissario prefettizio al Comune di Siderno, Rosalba Scialla. «Un’opera molto attesa - ha proseguito il Presidente Morabito - ma oggi estremamente importante per lo sviluppo di questo comprensorio. Sono convinto che questa arteria svolgerà un ruolo importantissimo, perché all’interno dell’ormai vasto comprensorio urbano di Locri e Siderno, va a rappresentare un nuovo collegamento, alternativo alla SS106, in questo periodo soffocata dal traffico. Una nuova infrastruttura è sempre un contributo in più alla promozione e allo sviluppo del nostro territorio, anche sotto l’aspetto turistico vera e prioritaria vocazione di questa zona». L’assessore provinciale alla viabilità ha evidenziato che «da parte nostra c’é stata sempre grande attenzione al temadelle infrastrutture in un’ottica di grande equilibrio tra i diversi territori della nostra provincia.

REGGIO CALABRIA - L’ambasciatore austriaco in Italia Christian B. M. Berlakovit è stato in visita dicortesia ieri nella sede dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria dove è stato ricevuto dal presidente GiuseppeMorabito. Nel corso del breve incontro - è scritto in un comunicato - in cui Christian B. M. Berlakovit ha potuto ammirare sculture, affreschi e fregi dell’antico palazzo, il presidente Morabito, a cui si è affiancato l’Assessore provinciale alla viabilità Mimmo

Essere uomini delle istituzioni significa dare continuità ai buoni progetti. Quest’opera è il risultato di una buona idea portata avanti con determinazione da questa Amministrazione. Nonostante l’iter un po’ lungo siamo giunti al completamento di quest’opera e al taglio del nastro assieme agli amministratori locali ed a tanti cittadini. La Provincia di Reggio Calabria ha un notevole patrimonio di infrastrutture che si estende per circa 1800 chilometri che noi, con uno slogan, vogliamo diventino "vie di sviluppo". Subito dopo il taglio del nastro, le ruspe dell’impresa appaltatrice hanno rimosso i blocchi di cemento che delimitavano la nuova strada. Si tratta di una carreggiata a due corsie delimitata da marciapiedi con una evoluzione quasi rettilinea che si sviluppa per alcuni chilometri. A metà percorso la strada

supera il torrente Novito, che segna il confine tra i comuni di Locri e Siderno, con un modernissimo viadotto della lunghezza di 200 metri. La Provincia ha in programma, inoltre, due nuovi interventi "accessori": il collegamento, lato Siderno, della nuova strada con la S.G.C. Jonio-Tirreno, e, lato Locri, con la provinciale per Antonimina, all’altezza dell’Ospedale di Locri. A seguire, il Presidente Morabito, accompagnato dal Sindaco di Locri Francesco Macrì, che gli ha fatto da guida, ha visitato, sul lungomare, l’impianto sportivo del circolo Garden Club ’G. Riccio’, dove è in corso di svolgimento il primo Torneo internazionale femminile di tennis, ’Citta’ di Locrì, manifestazione che vede, tra gli altri sponsor anche la Provincia di Reggio Calabria.

La calda estate dell’associazione Anassilaos REGGIO CALABRIA - Non si ferma neppure nella stagione del caldo la florida attività dell’associazione culturale Anassilaos di Reggio calabria. E così, tra convegni, mostre, incontri e dibattiti, si prosegue nell’opera di diffusione della cultura.Nello specifico, gli ultimi ppuntamenti del sodalizio reggino, hanno visto lapresentazione al pubblico della mostra "Mintom nel temp/Antologia di Pittura e Grafica di Tommaso Minniti. Nel corso dell’incontro di presentazione della mostra, vi è stata anche la proiezione del video "Mintom:L’uomo, l’artista e le opere"a cura di Giacomo Marcianò-Responsabile Anassilaos. In dono al pubblico il catalogo della mostra. "Reggio nell’Antichità/Bricioledistoria",una conversazione del prof. Daniele Castrizio, docente di Numismatica greca e romana presso l’Università di Messina, ha deliziato il folto pubblico che ha deciso di essere presente a questo appuntamento targato Anassilaos. Ancora, si è tenuto un incontro culturale con Elisa Costa, autrice del libro

1145-1318 La Militia Christi in Sicilia: il caso templare (Edizioni Leonida), moderato dal dott. Stefano Iorfida (Presidente Associazione Culturale Anassilaos) e presentato dal prof. Luciano Catalioto (Direttore della collana «Mare Nostrum», Casa Editrice Leonida). Non poteva, ovviamente, mancare il XXI appuntamento con il Premio Anassilaos. Molto atteso è stato anche il concerto del tenore Francesco Denaro, insignito del Premio 2009 per la Musica. Nella ricorrenza del IV Centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio (18 luglio 1610), recital di testi (testimonianze, versi, notizie) raccolti da Daniela Pericone. Immagini e video a cura di Giacomo Marcianò.

Corrado Bellitti

Battaglia, si è soffermato con l’ospite sui principali aspetti che caratterizzano il territorio della provincia di Reggio: la storia, la cultura, le tradizioni, la natura, il mare. In materia di turismo,il presidente Morabito e l’ambasciatore Berlakovit hanno manifestato la necessità di dar vita, già dai prossimi mesi, ad una serie di contatti commerciali e culturali per far promuovere nel paese mitteleuropeo prodotti e offerte turistiche della nostra provincia. L’ambasciatore Berlakovit ha detto di essere rimasto estremamente affascinato dai paesaggi dello Stretto e dell’Aspromonte. Il diplomatico, che era accompagnato dal sindaco di Sant’Alessio d’Aspromonte Stefano Calabrò, è ospite da alcuni giorni nel piccolo centro preaspromontano in occasione della "Settimana della Cultura" che comprende anche la consegna del Premio ’Tiglio d’Orò. Il presidente Morabito, dopo aver concordato con l’ambasciatore Berlakovit lo sviluppo di reciproche iniziative, ha donato al diplomatico austriaco una ceramica artistica di Seminara.


34

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

CRONACHE

Disappunto per la mancata concessione della cassa integrazione

Salvatore Lucà: «Vicinanza ai lavoratori dell’ex Sasol» di Mirko Giorla CROTONE - «Vicinanza ai lavoratori ex Sasol per la mancata concessione della cassa integrazione». Il capogruppo in Consiglio provinciale della Compagnia dei Democratici, Salvatore Lucà, «Quando in un terin merito allo sciopero della ritorio si deve fame indetto dagli operai ex Sasol per protestare per la lottare anche per otmancata concessione della tenere diritti sacrocassa integrazione, manifesta il suo disappunto per santi come gli ammor- tutto l’incresciosa situazione creatasi e la massima vicinanza e tizzatori sociali presolidarietà umana a questi visti per i dipendenti, dipendenti ed alle loro famiglie che stanno vivendo una la politica e le forze situazione che per certi versi ha del surreale. «Non più la sindacali hanno il dolotta per un posto di lavoro, vere di mettercì mano» ha dichiarato Lucà, a Crotone si aprono delle fasi sociali che sono veramente paradossali,

“Apocalypse now”, via a udienza preliminare

CROTONE - Ha avuto inizio mercoledì l’udienza preliminare per una ventina di persone arrestate nell’ambito dell’operazione "Apocalypse now" contro la cosca Tornicchio del crotonese. Tra gli indagati ci sono anche Andrea Tornicchio, di 20 anni, il fratello Francesco, di 31 anni, ritenuto il boss dell’omonima cosca e detenuto dal 2008, e Vincenzo Dattolo, di 26 anni, tutti accusati della strage nel campo di calcetto compiuta a Crotone il 25 giugno del 2009 nella quale fu ucciso Gabriele Marrazzo, di 35 anni, e rimasero ferite altre nove persone tra le quali Domenico Gabriele, il bam-

non sembra di essere in Italia.Quando in un territorio si deve lottare, ha sottolineato il capogruppo CdD, anche per ottenere diritti sa- «La crisi economica, crosanti come gli ammortizl’endemica mancanza zatori sociali previsti per i dipendenti, evidentemente di posti di lavoro c’è uno scollamento generale a cui la politica, le forze sin- e vicende come dacali ed imprenditoriali queste sono bruttissimi hanno il dovere di mettercì mano fin da subito senza per- segnali di una situadere più un’attimo di tempo. La crisi economica, l’ende- zione che sta mettendo mica mancanza di posti di in forse tutto il lavoro e vicende come queste sono bruttissimi segnali di nostro tessuto sociale una situazione che sta mettendo in forse tutto il nostro creando malcontenti» tessuto sociale creando malcontenti, disagi ed emergenze che potrebbero diventare incontrollabili. Quando si registrano situazioni simili che pensavamo risolte d’ufficio da tempo, perchè d’altra parte si rivendicano diritti indissolubili, significa che siamo arrivati veramente all’epilogo».

bino di 11 anni morto dopo tre mesi di coma.Mercoledì si sono costituiti parte civile i familiari delle vittime della strage nel campo di calcetto, la Regione Calabria, la Provincia di Crotone ed alcuni dei Comuni dove sono stati consumati i reati contestati agli esponenti della cosca Tornicchio. Cinque degli indagati hanno anche chiesto di poter essere processati con il rito abbreviato. Il Giudice per le udienze preliminari, Tiziana Macrì, deciderà nella prossima udienza il calendario per il processo abbreviato.

Con “Ostro Vacanze” aperitivo in barca a vela a Le Castella CROTONE - Per tutta l’estate 2010, Ostro offre la possibilità di gustare un aperitivo in barca a vela al largo della costa di Crotone o Le Castella, sorseggiando in tutto relax un drink accompagnato da assaggini della gastronomia locale. Si salpa all’imbrunire a bordo del nuovo arrivato yacht a vela "One", per godere dello spettacolo dei colori del tramonto sul mare, navigando a velocità di crociera lungo la costa per alcune ore.

Inoltre, per chi ai ritmi lenti dell’aperitivo preferisce scatenarsi, sarà possibile organizzare feste esclusive, con massimo 90 persone e musica dal vivo a bordo della motonave Galuda, lunga 18 metri. Dopo l’imbrunire il divertimento continua sotto le stelle, sullo sfondo suggestivo del porto turistico di Crotone o Le Castella. Ostro Vacanze in Movimento organizza anche corsi di vela, escursioni a bordo e mini crociere nell’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto, a circa 20 km da Crotone. Con base a Le Castella (KR), dal 1999 Ostro Vacanze in Movimento propone attività sportive e di svago a chi è in vacanza in Calabria, e in particolare sulla costa Ionica, facendo scoprire quanto di meglio la zona abbia da offrire.


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 35

CRONACHE Info point per servizi ai turisti, promozione del territorio e rilevamento dati

“Antenna di promozione turistica”, via al progetto di Michele Guarna VIBO VALENTIA - Diventa immediatamente operativo l’Accordo di Programma Quadro in materia di Turismo siglato, non più di un mese fa, da Camera di Commercio e Provincia di Vibo Valentia, con l’obiettivo di realizzare azioni di sviluppo concrete, condivise e partecipate, e di rafforzare il sistema di rete territoriale con alleanze, tra soggetti pubblici e privati, sempre più estese e radicate. Così, con il coinvolgimento nella partnership dell’Amministrazione Comunale di Tropea, parte proprio nella città simbolo del turismo calabrese, il Progetto Pilota "Antenna di Promozione Turistica Locale", presentato ieri mattina, nel corso di una Conferenza Stampa, a palazzo Antico Sedile, dal Commissario della Camera di Commercio Michele Lico, dall’Assessore provinciale al Turismo Gianluca Callipo e dal Sindaco di Tropea Adolfo Repice, presenti l’Assessore agli Affari Generali del comune di Tropea Romana Lorenzo, il consigliere provinciale Giuseppe Rodolico e il presidente dei Gruppo

Giovani Imprenditori di Confindustria Vibo Valentia Mario Romano. Il progetto trova immediata realizzazione nell’attivazione, al piano terra del prestigioso Palazzo Antico Sedile nella centralissima Piazza Ercole, di un info point per l’assistenza e l’informazione qualificata ai visitatori, per la promozione del territorio e per il rilevamento di dati e segnalazioni utili al monitoraggio di tutti gli aspetti del comparto. L’info point è stato organizzato in modo da essere funzionale allo scopo e alla migliore accoglienza di turisti e visitatori: ambienti accoglienti, personale qualificato, spazio salotto colloquiale,strumentazionitecnologicamente avanzate, accessibilità ad internet, ecc. I servizi erogati sono molteplici e vari: informazioni su ricettività, percorsi storici, artistici e culturali, eventi e manifestazioni; conoscenza del territorio e delle sue risorse attraverso la presentazione dei contenuti di vibovagando-il Portale

del Turismo in provincia di Vibo Valentia; distribuzione e/o consultazione di guide, brochure, volumi, riviste e altro materiale di promozione turistico-culturale. Non solo, l’info point sarà, inoltre, funzionale per il monitoraggio dei flussi turistici sul territorio e per rilevare, attraverso la somministrazione di appositi questionari, valutazioni e gradimento dei servizi e dell’offerta turistica territoriale, che poi passeranno all’Osservatorio Turistico Provinciale previsto dall’Accordo di Programma Quadro presso la Camera di Commercio, per analisi e valutazioni utili ad enti e istituzioni per programmazioni sempre più coerenti alle reali esigenze del mercato. E’ poi prevista l’attivazione di un numero verde per la gestione dell’informazione a distanza e per la gestione di eventuali reclami legati a rilevati disservizi dal trurista-visitatore e per la relativa assistenza. «Con questo progetto - ha detto il Commissario della Camera

Lico: «Con questo progetto vogliamo avviare un percorso che, partendo dalla città simbolo del turismo calabrese, arrivi a creare altre antenne di promozione turistica, a copertura dell’intero territorio»

di Commercio Michele Lico- vogliamo avviare un percorso che, partendo dalla città simbolo del turismo Calabrese, arrivi a creare altre antenne di promozione turistica, a copertura dell’intero territorio, negli altri centri strategici quali Pizzo, Serra San Bruno, Vibo Valentia. Lo sviluppo turistico della provincia necessita di una strategia comune e condivisa che tenga conto delle evoluzioni del mercato e di una domanda sempre più esigente in termini di servizi differenziati e di qualità. Tropea può essere da esempio e traino per questo nuovo modello di offerta turistica che implica, però una nuova e più attenta governance del territorio in cui ognuno deve sentirsi coinvolto. Intendiamo dare continuità a questa significativa interazione istituzionale e rendere l’info point riferimento non solo di promozione turistica ma di servizi sempre più più differenziati anche per i cittadini/utenti». «La novità e la specificità di questa iniziativa, realizzata coralmente in una sintesi di energie e di risorse - spiega l’Assessore provinciale Gianluca Callido - è proprio nel suo essere Antenna di promozione turistica e come tale attiva non solo un flusso di informazioni in uscita, verso il turista visitatore, ma anche in entrata, con il rilevamento dei dati utili per il monitoraggio e l’analisi delle presenze turistiche e del gradimento dei servizi. Un’attività,quest’ultimaparticolarmente funzionale alle nostre competenze e ai compiti istituzionali, più ampi e specifici con il trasferimento delle deleghe regionali in materia, e ai compiti dell’Osservatorio Turistico provinciale che realizzeremo con la Camera di Commercio per una visione realistica e continuativa del fenomeno turistico in provincia. Per il Sindaco di Tropea Adolfo Repice «questa sinergia istituzionale, che ha prodotto effetti immediati e tangibili, è fortemente significativa di come si possano concretizzare maggiori occasioni di sviluppo nel confronto dialettico e costruttivo su comuni percorsi e obiettivi».

XIII stagione per gli “Amici del conservatorio” VIBO VALENTIA - L’associazione culturale "Amici del Conservatorio", col patrocinio della Regione Calabria, dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Vibo Valentia, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Vibo Valentia, dei comuni di Maierato, Pizzo e Tropea, ha presentato la XIII stagione concertistica che ha avuto inizio nel mese di luglio e terminerà giovedì 16 settembre 2010. Come nelle precedenti edizioni, il format è rimasto pressoché invariato e si baserà sulla proposta di concerti con vari ensemble nelle città di Tropea, Pizzo, Maierato, Vibo Valentia, Ricadi. Anima e motore dell’iniziativa, nonché presidente dell’associazione omonima è il maestro Emilio Aversano che si è avuto modo di ascoltare a Tropea nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro del Porto, insieme alla Russian State Philarmonic Orchestra, a Kameliya Naydenova e Concetta Lo Bianco. Gli abitanti e i turisti che durante queste sere d’estate so-

steranno nelle zone di Tropea, Pizzo, Maierato, Vibo Valentia, Ricadi, avranno, dunque, modo di assistere a un fitto e variegato programma di appuntamenti che lasceranno il segno in quest’estate 2010.

Matilde Brassi


36

il Domani

Venerdì 13 Agosto 2010

IL DOMANI DELLA CULTURA

Masbedo, oltre le soglie dell’umano sentire Il confronto coi sentimenti segna i lavori del duo Massazza e Bedogni, insieme da dieci anni

Claudia Quintieri

I

nseparabili nei loro intenti artistici, Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni sono l’anima dei Masbedo, nome nato dall’unione dei due cognomi. Quasi a celebrare i dieci anni della loro collaborazione – si incontrano nel 1999 – arriva la partecipazione alla Biennale di Venezia di quest’anno, nella mostra Collaudi curata da Luca Beatrice e Beatrice Buscaroli. La carriera di questo duo è costellata da successi che li spingono a far convergere, sempre più, arti di diversa natura all’interno del linguaggio video. Le loro opere approfondiscono le sensazioni legate all’interiorità, conducendo un’indagine che si sviluppa nel tempo. Il confronto con i sentimenti segna il percorso all’interno delle loro eperienze lavorative, ma è anche espressione di un bisogno umano. La struttura dei loro video è connaturata con le performance attoriali che si distinguono per un taglio drammatico. Nei loro lavori accolgono ciò che striscia sotto la superficie delle cose, pronti ad andare oltre l’evidenza. Entrano nelle profondità recondite dell’uomo, aprendosi a spazi temporali che approfondiscono le soglie dell’umano sentire. Cosa ha unito le vostre strade?

Nicolò Massazza: «Abbiamo iniziato a lavorare insieme dieci anni fa. Ci ha fatti incontrare il curatore Denis Curti che, avendo visto il nostri lavori, ha capito che poteva esserci una comunità di intenti. La fattura delle nostre opere è molto elaborata, le produciamo interamente: partiamo dalla scrittura, poi c’è il girato, segue il montaggio, la parte legata alle musiche e all’installazione. Masbedo è l’unione di due cognomi ma anche di due cervelli». I problemi esistenziali, centrali nel vostro universo artistico, come entrano nei vostri lavori? N. M.: «Per noi l’arte è un meccanismo di elaborazione e di cura del pensiero. Il concentrarsi su queste tematiche è fondamentale per il vissuto interiore che ci appartiene, è come una medicina, una terapia. Ci fa ragionare e pensare, crea delle emozioni anche se non sempre positive. Mettiamo tutto in quel grande contenitore che è il nostro lavoro come se fosse un assorbente». Nelle vostre opere c’è spesso un confronto uomo-natura che si trasforma in lotta, perché? Jacopo Bedogni: «Nelle nostre immagini la natura non è mai consolante. Deve sembrare un luogo metafisico, che può essere ovunque, una terra di nessuno. Cerchiamo luoghi che possano essere anche dei mondi mentali. L’uomo è infinitamente

piccolo e la natura è sovrastante, immensa. Il protagonista è meravigliosamente solo e deve compiere delle azioni fuori dalla propria portata, anche inutili dal punto di vista razionale, ma che danno un senso al suo modo di relazionarsi, di combattere. La natura, sempre estremamente vasta, diventa il palcoscenico di queste relazioni». In Schegge d’incanto in fondo al dubbio, portato alla Biennale di Venezia, sembra che avvenga un processo di liberazione dei due protagonisti. N. M.: «Il nostro discorso si basa sul concetto di lotta. Le persone di cui parliamo sono dei Sisifo che devono fare azioni assurde per dare senso alla propria vita, cercando di liberarsi. L’uomo lotta contro la vanità, la metafora di questa lotta è il suo combattere attaccato a un paracadute nero, gigante, che si gonfia con il vento in questa landa desolata fatta di neve, ghiaccio e freddo. Crede di poterlo dominare, ma fa solo una grandissima fatica. Vuole liberarsi e dare senso alla vita attraverso un meccanismo fatto di forza e scontro. Nel caso della donna non si capisce se cerca di trattenere o liberarsi dagli oggetti di una casa legati a lei in mare. Questo mondo fatto di cose che le appartengono, che fanno parte del suo interno emotivo e psicologico ma anche dell’ambiente fisico in cui abita, simboleggiano la sua chiusura in uno sche-


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 37

IL DOMANI DELLA CULTURA L’artista ma, se vogliamo un po’ morale, che è appunto quello di mettere insieme casa, donna e famiglia. Finita questa performance molto dura e filmica, lei che nuota con tutti questi oggetti, trova uno scoglio, vi sale e accende uno di quei fumogeni che danno l’allarme quando si è in pericolo o in caso di naufragio e questo simboleggia il suo grido finale rivolto all’umanità. In questo video rappresentiamo non solo forme di liberazione dalla propria angoscia ma anche, per l’uomo, la volontà di mostrare la propria forza e, per la donna, il voler mettere in allarme l’umanità». Com’è il rapporto uomo-donna e che ruolo ha il desiderio nel vostro lavoro? Sono questi i temi della collaborazione con Michel Houellebecq? J. B.: «Nel nostro lavoro abbiamo sempre fatto una ricerca sulla sofferta relazione esistente tra l’uomo e la donna. Abbiamo avuto la fortuna di lavorare con Michel che affronta tematiche simili. Ad una prima lettura delle nostre opere si potrebbe notare un messaggio esclusivamente pessimista, ma nonostante questa società sembra tendere a dividere e allontanare, esiste l’intenzione di comunicare. Non a caso la nostra prima mostra si chiamava appunto L’intenzione di amare. L’uomo e la donna accomunati dalla solitudine, in differenti lavori, compiono performance talvolta anche disperate che hanno però sempre la volontà di arrivare a una relazione». Nei vostri lavori esiste la ricerca di un equilibrio fra istinto e controllo. N. M.: «Certamente. Miriamo a produrre immagini estetiche molto seduttive ma all’interno di queste affrontiamo istinti legati a dinamiche psicologiche anche dure. I concetti devono essere forti, emozionanti, coinvolgenti. Quando si utilizza un tipo di estetica come la nostra, portata al limite, l’istinto viene un po’ frenato perché è come se non avesse la possibilità di liberarsi in tutta la sua energia più animale. Diventa legato al controllo dell’immagine. Nel prodotto ci sono delle costrizioni: l’impostazione della luce, dell’inquadratura, il lavoro sulla parte attoriale, la costruzione scenografica. Tutti questi elementi occupano maggiormente il lato razionale rispetto a quello più impulsivo e psicologico. Il momento più istintuale è la creazione, quando iniziamo a scrivere le idee e a metterle insieme: facciamo sempre una sorta di ping pong filosofico, argomentando su un tema senza la catena della rappresentazione». Il vostro linguaggio si avvicina a quello cinematografico: perché questa pulizia formale? N. M.: «Del cinema ci interessa l’incontro di tante discipline, ma soprattutto il controllo. Ad esempio nel lavoro di Linch, specialmente nell’ultimo periodo, sembra che ci sia una libertà dell’inconscio, in realtà è una libertà nei confronti della ragione

letteraria, non della ragione visiva, perché la sperimentazione visiva passa sempre sugli stessi elementi, cioè le varie discipline, come appunto l’utilizzo della camera, della luce, degli attori e le scelte scenografiche. Noi facciamo video al confine tra cinema sperimentale, videoarte e film e proprio per questo molto spesso ci capita di partecipare a festival importanti. Intrecciare questi elementi è rischioso perché non si può essere inquadrati in un’etichetta, però sono ambiti in cui si può sperimentare». Quanto vi influenzano le altre arti fuori dal linguaggio video, ad esempio musica, letteratura, teatro e danza? N. M.: «Siamo innamorati del teatro e del cinema. Si parla chiaramente di teatro sperimentale e le forme che più ci piacciono sono quelle che portano grande attenzione per l’estetica: Raffaello Sanzio, Robert Wilson o Peter Greenaway. C’è poi il teatro danza, mi viene in mente l’esperienza che abbiamo fatto in Islanda per costruire performance che avessero l’estetica di un film. La letteratura ci ispira idee molto forti, non a caso abbiamo lavorato con Houellebecq e Aldo Nove». Che ruolo ha il tempo nei vostri lavori? N. M.: «C’è stato un periodo del nostro percorso in cui abbiamo titolato i nostri video solo con il timecode dell’opera, perché volevamo stimolare lo spettatore a prendersi il tempo per entrare nel ragionamento e nel significato del video. A differenza del cinema o della narrativa, dove c’è una sceneggiatura e quasi sempre un racconto dall’inizio alla fine, i nostri video possono essere visti più come dei macro. La dilatazione temporale diventa una specie di indagine, si approfondisce l’intervallo che nella vita reale può essere dedicato a pochi secondi, un flashback, un’immagine che risale alla memoria e si riscopre un momento a cui dedicare attenzione».

M&B, insieme dal ‘99

Nicolò Massazza, nato a Milano l’11 ottobre1973, e Jacopo Bedogni, nato a Sarzana il 5 febbraio 1970, costituiscono il duo Masbedo. Vivono e lavorano insieme dal 1999, a Milano. Al loro attivo diverse personali e collettive e svariati festival, come Locarno. Vantano collaborazioni con personalità del mondo dell’arte e dello spettacolo, come lo scrittore Michel Houellebecq e l’attrice Juliette Binoche. L’ultimo video Schegge d’incanto in fondo al dubbio, presentato alla Biennale di Venezia, si avvale di due attori eccellenti: Sonia Bergamasco e Ramon Tarés. La produzione più recente si confronta con l’interdisciplinarietà fra le arti, come è avvenuto per “Indeepandance”, evento in cui sono stati coinvolti il compositore Vittorio Cosma, lo scrittore Aldo Nove, la produttrice discografica Caterina Caselli e i Marlene Kuntz. Dall’alto, in senso orario: Nicolò Massazza Jacopo Bedogni Teorema d’incompletezza, 2009 Schegge d’incanto in fondo al dubbio, 2009 sequenza still frame ancora una foto dallo still


Venerdì 13 Agosto 2010

il Domani 39

APPUNTAMENTI Edoardo Bennato ed Alex Britti in concerto Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari BELVEDERE MARITTIMO "Bellum Videre Alternative Fest" Si svolgerà il 14 e 16 agosto nella piazza G. Amellino di Belvedere Marittimo, la seconda edizione del primo festival della costa tirrenica, organizzato dai giovani del luogo, con il patrocinio del Comune di Belvedere BORGIA Intersezioni 5 Fino al 3 ottobre , presso il parco archeologico di Scolacium (Borgia, Catanzaro),eMarcaCatanzaroacura di Alberto Fiz si terrà la mostra catalogo Electa. CASTROVILLARI "Estate castrovillarese 2010" La Città di Castrovillari presenta "Estate castrovillarese 2010". Programma: "XXV estate internazionale del folklore e del Parco del Pollino" dal 17 al 20 agosto , alle ore 21.00, in piazza Municipio; "Miss & Moda": giorno 22 agosto , alle ore 21.00, in piazza Municipio si terrà Miss Castrovillari & Miss e Mister baby 2010, a cura della scuola di ballo "Pam"; "Girovagando... in teatro", giorno 3 settembre , ore 21.00, presso Largo Vescovado, "Filumena Marturano" a cura dell’associazione culturale "Aprustum"; "Notti Bianche": 27 agosto, ore 21.00, presso il villaggio Cammarata si terrà "Gennaro 100% calabrese" a cura del comitato Cammarata. CATANZARO Marinfest E’ di nuovo musica con la rassegna Marinfest. Il programma di manifestazioni di piazza Brindisi organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Catanzaro. Oggi , andrà in scena “La notte in..cantanta” – realizzata in collaborazioneconlaProlocodiCatanzaro. A fine serata, inoltre, è prevista una chiusura di balli in piazza. Ricordiamo inoltre la mostra “La storia del calcio dilettantistico calabrese” a curadell’associazioneCatanzaronel pallone, ospitata nei locali della IV Circoscrizione e del Dopolavoro Ferroviario, che potrà essere visitata fino ad oggi, con i seguenti orari: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00. Elisa in concerto Saràunpalcoscenicocompletamente bianco con diversi piani, torri e scale, quello che ospiterà il concerto di Elisa il 13 settembre , all’area Magna Grecia, organizzato dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese. La data rientra nel tour “Heart Alive”.Perleprenotazionieperqualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0961.726313 per la Ticket Service, oppure ai numeri 0961. 872883-761471 e 327.7705335 per la Esse Emme Musica; è possibile inoltre visitare il sito www.essemmemusica.it. COSENZA Festival della musica “Abstract 2010” Un evento unico e tra i più grandi d’Italia, considerato tra quelli più spettacolari del “Dance Floor Internazionale”. E’ “Abstract 2010”, vero e proprio Festival della musica dance internazionale che il 10 settembre sarà ospitato, con inizio alle 20.30, allo Stadio San Vito di Cosenza per iniziativa della “P.J. Master Production” di Paolo Marozzo e con il patrocinio dell’Assessorato allo sport, spettacolo ed eventi guidato da Francesca Bozzo.

Ritorna uno degli eventi più attesi dell’estate, organizzato come di consueto dalla Provincia di Cosenza e che avrà ancora il Porto di Corigliano quale favoloso scenario per una notte di indimenticabile spettacolo. Per Giovedì 19 Agostoèprevistoilconcerto di Edoardo Bennato ed Alex Britti, due degli autori più importanti e seguiti del panorama musicale italiano, sul grande palco che sarà allestito nell’area portuale per un’unica data in Italia.Come già con i concerti di RenzoArbore,Lucio Dalla, Antonello Venditti degli scorsi anni, anche per il prossimo 19 Agosto la Provincia di Cosenza ha inteso offrire a cittadini, turisti, appassionati di musica (moltissimi quelli provenienti per l’occasione dalle regioni vicine) un evento di spettacolo, promuovendo il luogo in cui si svolge: la naturale e bellissima porta sul Mediterraneo e l’oriente qual è il

porto di Corigliano. Il concerto avrà inizio alle ore 21,30 e sarà gratuito.NOTA BENNATO E BRITTI Era il 2006 quando nelle radio si ascoltava una canzone dal ritornello insinuante: si chiamava “Notte di

mezza estate “ e ad interpretarla erano Edoardo Bennato ed Alex Britti, due chitarre, due voci, un unico stile per una brano allegro ed orecchiabile, parole capaci di far venire la voglia di far festa, di divertirsi. Una canzonescrittaesuonataaquattromani che diede il via ad un breve tour dei

CROPANI “Premio Mar Jonio 2010” dieci anni di riconoscimenti prestigiosi Oggi Agosto 2010, a Cropani Superiore, alle ore 21, si terra’ la cerimonia di assegnazione del "Premio Mar Jonio 2010" giunto alla decima edizione.

TimponeMottadiFrancavillaMarittima il I° Corteo con rievocazione storica “Panatenee in onore della dea Atena” organizzato dal Comune di Francavilla Marittima in collaborazione con la Fondazione Brettion onlus e la partecipazione di numerosi enti ed associazioni di settore.

CROTONE “Notti d’agosto 2010” Ivana Spagna, Alexia, Alvaro Vitali, Giovanni Cacioppo sono solo alcuni degli artisti che arriveranno a Crotone nell’ambito di “Notti d’agosto 2010”, la stagione estiva del Comune di Crotone. Lunedì 16 agosto , alle 21.00, sul lungomare, in zona passerella, sarà di scena Alvaro Vitali. Martedì 17 agosto , sulla Lega navale alle 21.00, ci sarà il rientro di città di Chiara Ranieri, mentre venerdì 20 agosto , sempre sulla Lega navale, alle 21.00, un’altra grande voce sarà protagonista delle “Notti d’agosto”: quella di Alexia. Il giorno seguente, sempre sulla Lega navale, alle 21 si esibiranno i Sonohra. Seguiranno gli appuntamenti: martedì 24 agosto alle 21 alla Villa comunale è la volta di Antonella Costa, seguirà Giovanni Cacioppo, giovedì 26 agosto alle 21 sempre sullaLeganavale,mentre“Letutine” animeranno la serata di domenica 29agostoalle21nellavillacomunale.Dal25al28agosto,poi,ilpiazzale Ultras sarà il palcoscenico del tour del “Mulino Bianco” con animazione ed intrattenimento per bambini. Infine sabato 28 agosto, la Lega navale farà da scenarioall’esibizione della “U2 Tribute Band”.

GASPERINA Esposizione Nicola Raspa Fino al 15 agosto , nei locali di Via Mazzini9/A, conil patrocinio delComune,ilpittoreNicolaRaspaespone nuove opere.

DIAMANTE Concerto per Lilli Passerà dal Teatro dei Ruderi di Cirella, il 18 agosto 2010, la magia della musica di Pino Daniele, concerto organizzato dalla Fondazione Lilli. FRANCAVILLA MARITTIMA “Panatenee in onore della dea Atena” Ilgiorno18agosto,sisvolgeràpresso il Parco Archeologico didattico di

GIRIFALCO IV Edizione sagra delle braciole di patate e festa della birra L’associazione Ausonia Eventi presenta la IV edizione della sagra delle braciole di patate e festa della birra che avrà luogo in località “Fosso Grastello” oggi , dalle ore 21.00. MAIDA Due Mari Summer Festival Programma Due Mari Summer Festival, presso il centro commerciale "Due Mari": Il 28 agosto , ore 21.00, "Balliamo insieme?", estate danzante con V&V dance school. Il 14 agosto , ore 19.00, "Stessa spiaggia...stesso mare". Dal 16 al 26 agosto , "Pepp’Art", esposizioni, degustazioni e laboratori, a base di peperoncino. MONTAURO V edizione "Miss Under 50 Calabria" Venerdì 27 agosto , alle ore 21.30, presso il ristorante Costaraba di Montauro Lido avrà luogo la finalissima del Concorso di Bellezza "Miss Under 50 Calabria" giunto alla 5° edizioneorganizzatodalduoFranco e Veneranda Arena. PAPASIDERO Premio Bos Primigenius Oggi , con inizio alle ore 20.45, sulle gradinate di piazza Castello a Papasidero (Cs) si terrà la prima edizione del Premio Bos Primigenius a

duecantanti in giro per l’Italia. Un episodio felice che adesso si ripresenta in straordinaria esclusiva al porto di Corigliano il 19 Agosto. Quello di EdoardoBennato edAlex Brittièuna delle meraviglie più sincere del panorama della musica leggera italiana. Il loro è un sodalizio che poggiasuamiciziaestima consolidate, concretizzatesi dapprima ne “La fantastica storia del pifferaio magico”, uno degli ultimi dischidiBennato,dove il cantautore romano aveva suonato la chitarra nell’indimenticabile brano“Ogni favola è un gioco”. A seguire il rocker napoletano aveva ricambiato il favore suonando in un concerto di Alex Britti, consolidando così il rapporto. Bennato è uno dei grandi autori della canzone d’autore, fa parte di quella nidiata storica cui appartengono anche Dalla, Guccini, Fossati e De Gregari. Alex Britti, è un nome in perenne ascesa, oltre ad essere un eccellente chitarrista. calabresigentepiù, l’iniziativa è stata voluta dall’amministrazione comunale per scoprire e portare alla ribalta i calabresi che vivono e lavorano con creatività e risultati nella nostra Regione. A seguire il concerto dei Dedalus. REGGIO CALABRIA 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” Dal 25 al 29 agosto , sul Lungomare, si terrà la 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” – Cultura Sport Spettacolo Turismo. ROCCELLA JONICA Rumori Mediterranei Roccella Jazz Da oggi al 21 agosto , l’associazione culturaleJonicaOnluspresentaRoccellaJazzFestival20^edizione,Rumori Mediterranei 2010 "Memorie future", direzione artistica Paolo Damiani. Oggi , alle ore 22.00, presso l’auditorium comunale si terrà l’anteprima nazionale del film "Io sono Tony Scott" di Franco Maresco. Dal 16 al 21 agosto , si svolgerà, nei pressi del Teatro al Castello, la Mostra-Mercato dell’enogastronomia e dell’artigianato locale di qualità. Presentazione del libro "Taranta revolution" Illibrod’esordiodiGianlucaAlbanese"Tarantarevolution"cronacadiun viaggio improbabile per un’utopia possibile. Al ritmo della taranta, sarà presentato sabato 14 agosto , alle ore 21.30, sul lungomare di Roccella Ionica, prima del concerto di Mimmo Cavallaro e i Taranproject. ROSSANO Rossano la Bizantina....d’estate 2010 Ogni sabato e domenica fino al 28 agosto,ore19.00/24.00,pressol’AnfiteatroVialeMediterraneo-mercatinoartigianato a cura ass. Creare Insieme con Fantasia. SANTA CATERINA ALBANESE Festival Joggi Avant Folk Appuntamento immancabile

dell’estate musicale calabrese sarà anche quest’anno il festival Joggi Avant Folk, in programma a Joggi, frazione del comune di Santa Caterina Albanese, dal 16 al 18 agosto , giunto alla tredicesima edizione. SAN VITO SULLO IONIO "Riscoprendo il borgo tra...arte, gastronomia, artigianato pregiato, antichi mestieri" Oggi e 14 Agosto, dalle ore 21 in poi e giorno 14 concluderanno il tutto I MARASA’ in Concerto. SOVERATO Presentazione libro intervista scritto da Costantino Belluscio e Francesco Kostner Sarà presentato oggi , alle ore 19.00, presso il Circolo Velico Lungomare Europa, il libro intervista scritto da Costantino Belluscio e Francesco Kostner: “Il vangelo secondo don Stilo – Il prete scomodo che doveva per forza essere mafioso”. SPEZZANO DELLA SILA Settimana della cultura calabrese Da domenica 22 a domenica 29 agosto , Camigliatello Silano località turistica del meraviglioso Altipiano Silano, ospiterà la prima Settimana della cultura calabrese, l’evento è un insieme di incontri culturali, presentazioni di libri, visioni multimediali, ascolto di musica etnica, itinerari enogastronomici e turistici, giochi tradizionali. STALETTI’ "NottediNote...Live"alBlancaCruz Beach Village Programma: sabato 14 agosto , ore 23.30, Soul Mind Band, soul dance 70/80; sabato 21 agosto , ore 23.30, Liano Concolino, voce e tastiere; sabato 28 agosto , ore 23.30, New Talent. TIRIOLO "Sagra del Pollo alla Diavola" Giorno 14 agosto , si terrà 11^ Edizione, sempre organizzata dall’associazionediVolontariatoDiavoliRossi, della Sagra del Pollo alla Diavola. Programma: dalle ore 19.00 alle ore 24,ì.00, in Piazza Italia si potrà degustare il Pollo alla Diavola con patatine, panini con salciccia, creeps, cuddrurieddri, vino di Cirò, birra alla spina, accompagnati da musica e balli. IVª Edizione del Festivalband Si terrà il 21 agosto , in Piazza Gioacchino da Fiore ("Quartiere") la Quarta edizione del Festivalband, il concorso musicale per band emergenti suddiviso in due categorie: Junior e Senior. Per informazioni: 339/7229717 www.festivalbandtiriolo.tk festivalband2007@libero.it TROPEA Tropea Film Festival L’appuntamento cinematografico, ormai ampiamente consolidato, vedrà la presenza di Giuseppe Tornatore il 17 agosto alle ore 21,25, giorno d’apertura. VIBO VALENTIA XII edizione sagra i l’ortu Si terrà oggi , dalle ore 19.00, la Sagra i l’ortu V edizione “Una notte da Sogno” Per il V° anno la Top Event by Diamantini rinnova l’appuntamento con l’evento musicale dell’estate sul tirreno con “Una notte da Sogno”, che si terrà sabato 14 agosto a Vibo Marina.



il domani