Issuu on Google+

il

Domani dello Sport Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Lunedì 11 Giugno 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 139

CRONACA

VIBONESE

Alle 11.30 seduta del Consiglio regionale su occupazione precariato e politiche attive sul lavoro

COSENZA

Dolorosa retrocessione dei rossoblù in serie D dopo la sconfitta col Mantova (4-0) nel ritorno play-out

Clamorosa rimonta e vittoria per il Cosenza che supera ad Arezzo il SanDonàJesolo nella finale play-off

a pag. 11

a pag. 3

a pag. 11

Sabato scorso un incontro proficuo tra il club giallorosso e il Comune

EPPUR SI MUOVE CRONACA

FRANCIA-INGHILTERRA

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 11/6/2012

Il ministro Balduzzi conclude i lavori del convegno sulla chiusura degli ospedali a pag. 2 psichiatrici

1

Consiglia

2.45

2.50

X

3.15

3.10

REGGINA

CROTONE

Lo stadio Granillo diventa la culla per nuovi progetti del club amaranto sul marketing che da due anni ha un trend nettamente positivo

Dopo la conferma di Drago e del suo staff per altri tre anni, il Crotone si appresta ad aprire il mercato partendo dalle conferme

Il presidente Cosentino sempre più amareggiato da Giampà. In conferenza stampa tuona ancora contro il giocatore

a pag. 6

a pag. 12

a pag. 5

CATANZARO

2

2.85

2.90


2 il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

CRONACA CALABRIA L’ON. BALDUZZI VISITA REGGIO SANITA’

I

Daria Ciotti

l Ministro della salute Renato Balduzzi ha confermato la sua presenza oggi in Calabria. Durante la sua visita, che durerà tutta la giornata, il Ministro si recherà (probabilmente nel primissimo pomeriggio) a Palazzo Foti, sede della Provincia di Reggio Calabria, per incontrare i dirigenti del dipartimento sanitario. Più tardi, invece, andrà a presenziare, presso l’Istituto Papa Giovanni, al convegno promosso dal Centro Servizi al Volontariato dei Due Mari dal titolo “Chiudono gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Una sfida per istituzioni e volontariato”. Nel corso del convegno, si cercherà di fare il punto della situazione sui programmi ministeriali e regionali per il superamento dell’ospedale psichia-

trico e giudiziario, ed il Ministro Balduzzi è stato ovviamente riconosciuto come l’interlocutore più adatto per enucleare un argomento così delicato. In qualità di ospite d’onore del convegno, il Ministro Balduzzi concluderà dunque i lavori del convegno insieme al Presidente della Regione Calabria, l’onorevole Giuseppe Scopelliti, che insieme a lui farà gli onori di casa e sarà presente all’incontro.

Il Ministro della Salute concluderà i lavori del convegno sulla chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari

CROTONE, FESTA ROMANA Il sindaco Peppino Vallone e il maestro orafo Gerardo Sacco a Roma per la quarta festa “Profumi e Sapori della Calabria”

n intenso abbraccio tra i crotonesi residenti U nel Lazio e nel resto dell’Italia e la città di Crotone quello che c’è stato sabato a Roma nel-

l’ambito della 4ª edizione della festa internazionale dei “Profumi e Sapori della Calabria”. A portare il saluto della città ai tanti corregionali che vivono nel resto del paese il sindaco Peppino Vallone e il maestro orafo Gerardo Sacco che l’amministrazione comunale ha scelto come testimonial per l’evento essendo un vero e proprio biglietto da visita di Crotone nel mondo. Un incontro cordiale e festoso vissuto anche con un pizzico di commozione da tanti crotonesi di seconda e terza generazione, alcuni dei quali non hanno mai visitato la propria terra di origine, che hanno potuto mostrare con orgoglio ai numerosi visitatori che hanno affollato la kermesse, grazie all’arte orafa di Gerardo Sacco, tutta la bellezza della propria terra. «Voi rappresentate la Crotone e la Calabria di cui tutti siamo orgogliosi - ha detto il sindaco Peppino Vallone rivolgendosi ai tanti concittadini residenti a Roma che lo hanno avvicinato nel corso della manifestazione - . Siete un esempio della Calabria laboriosa che ha saputo farsi apprezzare anche qui. A voi porto il saluto della “vostra” città che non dimentica mai i propri figli anche quando questi sono lontani». Una occasione importante quella della Festa della Calabria che la città di Crotone ha voluto cogliere non solo per salutare i concittadini residenti nella capitale e nel resto del Paese e rinsaldare con loro

il Domani dello Sport

un rapporto di solidarietà e vicinanza ma anche per mostrare all’Italia intera, grazie a numerosi media nazionali presenti all’evento, le positività che la città di Crotone riesce ad esprimere. E lo ha fatto attraverso la magia che ha saputo regalare Gerardo Sacco con la sua sfilata “Racconti Preziosi”, un viaggio alla riscoperta delle radici crotonesi attraverso le sue creazioni in oro e gioielli. Una autentica ovazione è stata tributata dal pubblico al maestro Sacco alla fine della perfomance che ha visto sei uscite ispirate al mito della Magna Grecia ma anche alla modernità nel ricordo delle collaborazioni del maestro con i grandi miti del cinema e del teatro come Liz Taylor e Franco Zeffirelli. Un calore espresso dai corregionali che ha commosso il sindaco Vallone ed il maestro Sacco in una serata resa unica dall’arte espressa attraverso i pezzi unici dell’orafo crotonese. La delegazione crotonese è stata accolta e complimentata da Domenico Naccari, consigliere comunale del Comune di Roma con delega ai rapporti con le comunità regionali. Una esperienza importante quella di rinsaldare i rapporti con quanti hanno lasciato la propria terra di origine anche attraverso queste manifestazioni come ha avuto occasione di evidenziare il sindaco Vallone durante la tavola rotonda “La nostra amata Calabria” alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle altre città calabresi che in questi dieci giorni di festa hanno mostrato il volto positivo della Calabria attraverso profumi, sapori, storia, tradizione, arte.

già il Domani

Direttore GUIDO TALARICO

Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606

Direttore responsabile ORLANDO ROTONDARO

La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 Fax 0961.903421

CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382

Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro

Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 ORLANDO ROTONDARO

Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ)

129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria)


Lunedì 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

PROGETTO CAMPAGNA AMICA COLDIRETTI CATANZARO

M

Maria Gallo

olto atteso dai cittadini-consumatori di Catanzaro il calendario del mercato di Campagna Amica, proposto dagli agricoltori della Coldiretti per l’acquisto diretto di prodotti del territorio, si arricchisce di un nuovo appuntamento. Con la collaborazione della Parrocchia Madonna di Pompei e del parroco mons. Pino Silvestre, farà tappa anche a Catanzaro martedì 12 giugno dalle ore 15.00 alle 20.00 e mercoledì 13, festività di San Antonio, dalle 10.00 alle 20.00. Gli stand degli agricoltori prenderanno posto nel Piazzale antistante la Chiesa Madonna di Pompei nel quartiere Mater Domini, pronti ad offrire alle famiglie una opportunità di acquisto nel segno della freschezza, genuinità, del gusto e della convenienza. «Questa iniziativa di vendita diretta - afferma il presidente di Coldiretti Catanzaro Sandra Pascali - consolida il nostro impegno e attenzione alle esigenze del mondo dell’impresa e del consumo. Regalandosi una

Martedì e mercoledì ampio spazio a Catanzaro alla vendita di prodotti con l’evento promosso dalla Coldiretti

passeggiata sarà possibile acquistare formaggi e salumi in arrivo genuini dagli allevamenti del territorio, ma anche miele, ortofrutta di stagione, olio, vino, conserve ed altri prodotti “Made in Calabria” proposti dagli agricoltori, in un filo diretto fra la campagna e le famiglie». «Il Mercato di Campagna Amica rappresenta la vetrina per l’agricoltura è un’occasione

per dire ai consumatori: comprate italiano, pretendete che gli alimenti che portate in tavola siano autenticamente made in Italy, dalla loro origine - sottolinea il presidente di Coldiretti Calabria Pietro Molinaro - Con il Mercato mostriamo alle famiglie quale sia il volto, quale sia il valore aggiunto, della nostra agricoltura. E possiamo anche dimostrare che, all’origine, i prodotti agricoli hanno prezzi convenienti, ragionevoli”. «E’ un modo per rafforzare il rapporto città campagna e il consumo di prodotti di qualità per una sana alimentazione in favore delle famiglie e delle imprese -aggiunge Sandra Pascali - e per questo puntiamo a far diventare l’evento un appuntamento fisso nel Comune. Oltre a garantire alimenti di qualità al giusto prezzo ai cittadini e reddito agli agricoltori, il Mercato di Campagna Amica punta a una vera e propria rivoluzione dei modelli di consumo, riportando al centro della spesa il concetto di stagionalità e di spesa di prodotti del territorio, con effetti positivi non solo sulle tasche ma anche sulla salute».

TACCUINO

Le attività di oggi in Calabria

E

cco i principali appuntamenti odierni in Calabria:

Reggio Calabria ore 10.00 - Conferenza stampa di presentazione del “First International workshop economic development strategies” (Università Dipartimento Pau) ore 11.30 - Seduta del Consiglio regionale su occupazione, precariato e politiche attive sul lavoro (Palazzo Campanella) ore 19.00 - Forum “Rispetto e tutela dell’ambiente” (Circolo didattico “Lombardo Radice” di Catona) Lamezia Terme ore 16.30 - Workshop di presentazione dell’iniziativa “Garantiamo il credito alle cooperative” (Sala convegni Cisl) ore 17.00 - Seconda edizione del premio “Calabria calcio giovanile” (Sala Cantine Statti) Rende ore 11.30 - Conferenza stampa di presentazione delle “Notti bianche dell’Unical” (Sala Centro congressi Andreatta)


4 il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

SPORT CALABRIA

REGGINA, NUOVA DIFESA

LA RIVOLUZIONE parte da una difesa più solida, ma c’è anche da vendere na stagione più esaltante, U con qualcosa di più importante da giocarsi anche

nelle ultime giornate. I tifosi amaranto sognano un’estate 2013 più bella, potendosi permettere qualche sorriso in più quando, guardandosi alle spalle, analizzaranno il campionato appena concluso. E il presidente Pasquale Foti è a lavoro proprio in questo senso. Sarà Vincenzo Camilleri il primo acquisto della sessione estiva del calciomercato della Reggina. Il difensore classe '92 rientrerà infatti dal prestito alla Feralpi Salò, società in cui ha militato nella scorsa stagione. Certo non è questo il colpo di mercato che può fare impazzire la piazza Reggina e allora andiamo a vedere come si sta evolvendo la situazione in entrata e in uscita nello spogliatoio amaranto. Chi arriva - Le prime inidiscrezioni vengono fuori con il sito TuttoReggina che annuncia come i “tarantini” Bremec, Sosa e Di Bari, oltre al tecnico Dionigi, siano davvero vicini a vestire la maglia amaranto. In verità è da setttimane che la dirigenza è al lavoro su questi nomi e a quanto pare la situazione è ormai su una strada spianata. Difesa, difesa, difesa! - E non appare così impossibile cominciare a disegnare una prima bozza della squadra. La difesa della nuova Reggina targata Dionigi, è praticamente fatta. Christian Sosa è uno dei cal-

Intanto torna Camilleri, primo vero acquisto in attesa dei prossimi colpi di mercato

L’esperienza di Sosa e Bremec servirà a migliorare un reparto con troppi punti deboli ciatori già corteggiati la scorsa stagione e adesso arriverà a parametro zero.Ma prima del difensore uruguaiano, la società ha sistemato la porta, affidandola al 35enne Bremec. Vito Di Bari, invece, è il classico leader difensivo della retroguardia e a questo punto, Dionigi ha tutto per far rendere al

meglio la sua creatura. Prima la difesa quindi. Si parte da una retroguardia solida per poi arrivare a sognare in grande con qualche colpo esaltante in attacco. Ma andiamo avanti. Tra tutti i nomi di calciatori che hanno militato nel Taranto nell'ultima stagione, quello che piace ci più è Lucas Chiaretti, sul quale ci sono gli interessi di altri club. Il discorso è sempre il solito: a parametro zero è un affarone alla Foti, ad eventuali aste la Reggina non parteciperà. Sistemate, panchina e difesa, si procederà a definire le eventuali cessioni. Ceravolo, Rizzo e i calciatori il cui contratto scadrà nel 2013, ma anche Bonazzoli, potrebbe-

ro lasciare la maglia amaranto, ma serve lìofferta giusta. Occhio anche alla situazione legata a Ragusa, che il Genoa si riporterà a casa, per poi eventualmente darlo in prestito ad un altro club. Antonino Ragusa è uno dei calciatori più corteggiati, fra quelli che hanno disputato l'ul-

Da valutare la situazione di Ragusa, tra i giocatori più corteggiati in Italia

tima annata con la casacca della Reggina. Gli amaranto vantano il diritto di riscatto della metà, ma il Genoa, in questo momento proprietario del cartellino, vanta il diritto di controriscatto. Nel corso di un'intervista concessa a Itasportpress, il calciatore rivela di aver sentito qualche voce sul suo futuro: «So che nel corso della stagione, Lo Monaco mi seguiva, ora non saprei....». Inevitabile l'accostamento con il Catania, che ha da poco arruolato come direttore sportivo, Nicola Salerno, dirigente della Salernitana della scorsa stagione, con Breda tecnico e Ragusa tra le fila granata: «Non posso che parlare bene di lui. Abbiamo condiviso un anno a Salerno bellissimo, nonostante le mille difficoltà che giravano attorno, ma nonostante tutto siamo riusciti a raggiungere traguardi importanti come la finale play off. Il Catania? Da siciliano, sarei onorato di vestire il rossoblù». Nelle scorse settimane, il calciatore era stato accostato anche al Pescara.

Bonazzoli, Ceravolo e i dubbi di Foti...

L

a rivoluzione della Reggina potrebbe prevedere qualche vittima illustre. Come Ceravolo, autore della migliore performance realizzativa della carriera in stagione. Ben 36 presenze con undici reti. E' un vero peccato non aver sfruttato la sua buona vena sotto porta, è un peccato averlo spesso e volentieri messo ai margini, nonostante le 36 presenze. Per gran parte della stagione, si rivela ottimo subentrante e comunque fa piacere notare il suo grande miglioramento dopo l'esperienza atalantina.

Merita una bella chance. E l’altra stella Bonazzoli? Dopo l'incredibile scorsa stagione, becca un'annata no. Non riesce a trovare il feeling con il tecnico Breda e sul campo non ha assolutamente fortuna. La squadra gioca spesso meglio senza la sua presenza e il suo digiuno realizzativo è mal sopportato (quattro gol). A gennaio, la società ha fatto di tutto per cederlo, senza riuscirci, poi quando torna Breda, sparisce dai radar. Ora i due potrebbero essere vittime illustri in vista della prossima stagione. Si vedrà.


Lunedì 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport

5

SPORT CALABRIA Il Granillo diventa culla dei nuovi progetti sposati dalla società amaranto

SI GUARDA AL FUTURO CON IL PARTNER DAY 2012 I

l calcio che viene vissuto sui campi da gioco si ferma in estate, ma sulle scrivanie il lavoro resta altrettanto frenetico. Telefonini bollenti per chiudere al meglio le trattative del calciomercato e tutto il resto del repertorio estivo consentono comunque una giornata di “lavoro rilassante”. Non è infatti solo con le operazioni in entrata e in uscita che si fa marketing. Così la famiglia amaranto si è riunita nella splendida Area 1914 dello Stadio Granillo per il Partner Day 2012, che a detta degli organizzatori è stato un vero successo. Un'occasione di confronto e riflessione con l’obiettivo di fare il punto sulla stagione appena conclusa e presentare il programma del club per la stagione successiva, con particolare riferimento a tematiche legate alla comunicazione & marketing ed all’importanza degli investimenti nello sport e soprattutto nel calcio di Serie B. Un'opportunità - come si legge sul sito Reggina Calcio.com, a disposizione di

Incontro tra partner commerciali. La famiglia Foti organizza una festa al Granillo

tutte le aziende partner per vivere l'emozione di una giornata al Granillo impreziosita da un incontro amichevole sul terreno da gioco che ha fatto la storia del calcio reggino. Giornata, dunque, divisa in tre fasi. La prima, dedicata ad un convegno che ha visto, al tavolo dei relatori, la presenza del Presidente Foti e della dott.ssa Michelini, responsabile progetti speciali Lega Serie B, oltre che di Paolo Frascati e Gianpiero Versace, rispettivamente responsabili marketing e comunicazione del club amaranto. Durante il confronto è stata sottolineata la massima attenzione nella ricerca di strumenti innovativi di marketing e comunicazione posta in essere

L’obiettivo è rafforzare quella rete di marketing che da due anni ha un trend più che positivo dalla Reggina a servizio degli sponsor per creare e consolidare una salda rete di rapporti d'amicizia e business. Allo stesso tempo, inoltre, sono stati presentati i dati che hanno sottolineato il trend positivo fatto segnare delle due aree nell'ultimo biennio. Preziosa, inoltre, la testimonianza della dott.ssa Michelini che ha

offerto brillanti idee in merito a nuove possibili occasioni di sviluppo a disposizione dei club appartenenti al campionato cadetto e delle loro aziende partner. Successivamente, è stato promosso un momento di dialogo in modo da creare un confronto tra le esperienze più significative proposte e le considerazioni dei responsabili aziendali. L’idea di fondo è stata quella di sviluppare delle idee che possano essere utili nell’esercizio dell’attività imprenditoriale che ciascuno di loro sviluppa quotidianamente all’interno della propria organizzazione. A margine di questa tavola rotonda è stata organizzata una nuova fase con l’obiettivo di rafforzare i legami tra le aziende sponsor della società amaranto, intensi-

ficando le relazioni e gli scambi tra le stesse, al fine di creare in modo sempre più continuativo sinergie forti e proficue. La giornata si è conclusa, come anticipato, da una gara amichevole sul terreno del Granillo che ha fatto da prologo al pranzo riservato nell'area hospitality del Granillo. Intanto però va avanti anche il progetto giovani, con le giovanili che sognano il colpaccio tricolore. In piena estate la testa impegnata per provare a mettere a segno quell’impresa

Ottimismo anche grazie al settore giovanile: la Juve è il primo ostacolo verso il sogno del primato in Italia delle Finali Scudetto Giovanissimi. Girone di ferro per gli amaranto, che se la dovranno vedere con l’Inter, la Juventus e la Roma, storicamente tre vivai che hanno lanciato un’infinità di campioni. I ragazzi di mister Belmonte hanno però già dimostrato di poter affrontare qualsiasi avversario a testa alta, eliminando la Fiorentina e accedendo così alle final eight di Chianciano. Prima prova proprio con la Juventus. Un bell’esame estivo per i ragazzi amaranto.


6 il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

SPORT CALABRIA

SI VIENE E SI VA, MA DRAGO RESTA CROTONE Mercato “affollato” per la società rossoblù con Ciano che resta

DIRIGENZA

Raffaele Vrenna Presidente

A

T

erza salvezza consecutiva per il Crotone, che anche nella prossima stagione militerà nella Serie B, e tanti, tantissimi colpi di mercato in ballo, fra acquisti, prestiti e riscatti. Florenzi, rientro in giallorosso? Ultima in ordine di tempo (è arrivata ieri) la notizia dei colloqui della dirigenza del Crotone con il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini, per parlare del futuro di Alessandro Florenzi. Il ventunenne trequartista

Alessandro Florenzi potrebbe tornare in giallorosso ma Gabionetta probabilmente resterà in rossoblù anche quest’anno

romano, che ha esordito in Serie A proprio con la Roma sotto la guida di Vincenzo Montella, ha disputato la passata stagione nelle fila del Crotone con la formula del prestito con diritto di riscatto e, a quanto pare, potrebbe tornare nella società giallorossa in quanto Zdenek Zeman avrebbe espresso il suo serio interessamento nei confronti del giocatore. Anche il Pescara sarebbe interessato a prenderlo, ma pare fuor di dubbio che, dopo aver riscattato la metà del suo cartellino, il Crotone lascerà andare il giocatore. Che, per la cronaca, è stato eletto dai fan crotonesi attivi su Facebook “miglior giocatore della stagione 2010-2011”, insieme al bomber Caetano Calil e al portiere Vid Belec. Vinetot e Gabionetta: chi resta e chi va? Sono intanto da risolvere alcune comproprietà, tra cui quelle di Bindim Terigi e Vinetot con

Riconfermata la fiducia al mister Massimo Drago e al suo staff per altre 3 stagioni. Scadenza contratto a giugno 2015 il Genoa. Quest’ultimo sembrerebbe essere il più difficile da trattenere, ma potrebbero sostituirlo degnamente Checcucci (in compartecipazione con il Chievo) e Tedeschi (con il Parma), due giovani molto promettenti ed affidabili. Presenta meno problemi la questione relativa a Denilson Gabionetta. Dopo una serie di andirivieni in varie società di Serie B, tra cui il Torino, il centrocampista brasiliano potrenne diventare a tutti gli effetti di proprietà del Crotonone che potrebbe esercitare il diritto di riscatto per la pro-

prietà esclusiva del cartellino del giocatore. Che, tuttavia, è al centro di forte interesse da parte di altre società, tra cui la Juve Stabia e la Ternana, e addirittura si è ventilata l’ipotesi di un approdo in Serie A nella prossima stagione. Chissà che il direttore sportivo Ursino non decida veramente di accettare qualche proposta esterna, ma è certo che una sua permanenza in rossoblù non sarebbe disdegnata dal club, che non avrebbe altro che da guadagnare dalla presenza dell’ex Torino in rosa. Confermato lo staff tecnico per tre anni Squadra che vince, non si cambia. Una salvezza tranquilla e il terzo miglior attacco della Serie Bwin val bene dunque il rinnovo del contratto allo staff tecnico per altre tre stagioni. Massimo Drago, Giuseppe Galluzzo, Antonio Macrì, Andrea Nocera e Rocco Massara sono rossoblù fino al 30 giugno 2015. (dc)

poco meno di un mese e mezzo dal rientro nel Consiglio di Amministrazione del F.C. Crotone, Raffaele Vrenna è tornato anche a ricoprire il ruolo di Presidente, Vrenna è stato eletto all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione e lui, che in passato è stato il presidente di tante vittorie e successi, non si è fatto trovare impreparato ed ha accettato di buon grado di tornare a guidare la società. Con il ritorno al timone del club, il CdA ha rielaborato anche le altre cariche societarie. Salvatore Gualtieri rimarrà in veste di vicepresidente, mentre il presidente uscente Giovanni Vrenna lascia la poltrona al fratello Raffaele e ricoprirà la carica di Amministratore Delegato. (dc)


Lunedì 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT CALABRIA

STADIO: NOVITA’ POSITIVE

CATANZARO Saranno sei i calciatori svincolati al 30 giugno prossimo

U

n’accelerata sull’iter per il completamente dei lavori allo stadio. E’ quel che si è registrato nella giornata di sabato, allorché s’è svolto un nuovo incontro tra i tecnici e i dirigenti del Comune, l’ingegnere Romeo (il professionista che sta seguendo l’intera vicenda per contro dell’Uesse) ed i titolari delle ditte appaltatrici dei lavori. Il tutto poi con l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Belmonte, che trovandosi fuori sede è stato costantemente ragguagliato sull’andamento dell’incontro. Incontro che ha registrato un primo step a Palazzo de Nobili e poi un secondo step al Ceravolo, fatto oggetto di un nuovo sopralluogo. Per la buona riuscita del progetto Catanzaro che ruota tutto intorno al tentativo di scalataa alla serie cadetta, lo stadio Ceravolo è la cosa fondamentale. Riccordiamo che il vecchio Militare deve tornare ad unaa capianza minima di 14.550 posti ed è necessaario iniziare subito i lavori in modo tale da poertr finbire in tempo per l’inizio del prossimo torneo di Iª Divisione.Ebbene, pare che si sia trovata finalmente la quadratura del cerchio, soprattutto sul fronte delle spese necessarie (che dovranno rientrare

Campionati italiani Uisp: Alfonso Scarfone porta a casa la medaglia d’oro

Tra gli svincolati anche Mannone e il portiere Mengoni mentre D’Anna tornerà alla Fiorentina per fine prestito nell’alveo del milione e 300mila euro originariamente stanziato) per portare a compimento quei lavori necessari ad avere da parte degli organi di sicurezza il nulla osta per un’agibilità di 7500 posti. Si tratta di alcune opere che dovranno essere realizzate all’esterno dello stadio (tipo prefiltraggio) e che si aggiungono ai distinti che sono prossimi al completamento. In questo modo, si potrà contare sin dalla prima partita di Coppa Italia su una capienza di 7500 posti (proprio come nella passata stagione), coi distinti ancora chiusi in attesa di reperire i fondi per la costruzione dell’ormai famosa palazzina in grado di ospitare spogliatoi e tribuna stampa. L’accelerata sul piano formale e burocratico registrata ieri dovre bbe

S

poi essere sancita lunedì allorché è in programma un nuovo incontro questa volta alla presenza dell’assessore Belmonte. Il tutto poi con la speranza che si riesca, sempre coi distinti chiusi, a portare la capienza, gradualmente, ad almeno 10mila posti in virtù dei lavori che interesseranno l’esterno del Ceravolo ed espressamente richiesti dalla Commissione di Vigilanza. Svincolati: questo il testo del comunicato ufficiale del club gaillorossso: «La società Catanzaro calcio 2011 srl, facendo seguito ai colloqui intercorsi con i propri tesserati, ha comunicato, in data odierna, ai calciatori Settembrino Basile, Alessandro Ferrara, Angelo, Ioppolo, Antonino Mannone, Riccardo Mengoni e Christian Ricciardi che alla scadenza del 30 giugno 2012 saranno liberi da ulteriori vincoli con il club giallorosso. Per fine prestito, rientrerà alla propria società di appartenenza, ovverossia la Fiorentina, il calciatore Simone D'Anna. Ringraziandoli sin d’ora per l'impegno e la serietà dimostrata nel corso della stagione sportiva appena terminata, - si legge in una nota -il Catanzaro calcio augura ai citati calciatori le migliori fortune professionali.

oddisfazioni tricolori per l’atleta catanzarese master Alfonso Scarfone. Il runner tesserato con la società Hobby Marathon è tornato dalla trasferta bolognese dei Campionati italiani Uisp su pista con una prestigiosa medaglia d’oro che si affianca agli allori, di livello internazionale, ottenuti ai Giochi Europei master di Lignano Sabbiadoro lo scorso anno. In quella occasione Scarfone fu impegnato in diverse gare e portò a casa quattro medaglie. Nelle gare Uisp che si sono disputate

GIOVANI

Anche il Pontegrande al torneo Sila con i pulcini

S

i è disputata l’undicesima edizione del “Trofeo Sila”, organizzato dalla A.S.D. BESIDIAE di Bisignano presso i campi di Croce di Magara e di Moccone di Camigliatello Silano, con una nutrita partecipazione di pubblico e di addetti ai lavori che hanno potuto godere della visione di tante partite di calcio delle varie categorie di cui si componeva il Torneo. I campi di calcio rigorosamente in erbetta erano resi un pò pesanti dalle abbondanti piogge del giorno prima, ma ciò non ha scoraggiato i piccoli atleti che hanno giocato con agonismo e passione alternando momenti di gioia per la vittoria a momenti di delusione per i risultati negativi. Sentimenti differenti che rendono questo sport piacevole, almeno a questi livelli, scevro da condizionamenti esterni. Il torneo dedicato alla categoria degli esordienti era composto da cinque formazioni con cosiddetto girone all’italiana, dove i ragazzi allenati da Mister Posca hanno messo a frutto gli insegnamenti ricevuti durante l’intero anno raggiungendo un brillantissimo risultato, collocandosi al secondo posto divertendosi e facendo divertire il numeroso pubblico presente ogni partita a bordo campo. Formazione esordienti:

nei giorni scorsi al campo scuola Baumann del capoluogo felsineo si è concentrato su una sola competizione gli 800 metri. I risultati, come detto, trionfali. Primo posto e titolo italiano over 40, più veloce anche di diversi over 35 presenti nella stessa batteria. Per Scarfone un crono di 2 minuti 8 secondi e 65 centesimi. Un tempo buono ma non eccezionale per un atleta capace anche di andare più veloce di cinque secondi agli ultimi campionati italiani master di Cosenza

ARNÒ Mattia, ALOI Luca, CACIA Mattia, CANDELORO Gianluigi, DE SANTIS Francesco, DE VITA Marco, DORNETTA Andrea, LOMBARDO Cesare, LOSTUMBO Nicolas, MINOLITI Lorenzo, RUSSO Alessio, SERAPIDE Giovanni, SINOPOLI Nicola, TOLOMEO Gianmarco, VIAPIANA Daniele; - All.: POSCAAntonio. Contestualmente si è disputato un torneo alla categoria “Pulcini” al quale hanno partecipato nove squadre provenienti da diversi posti della regione. Anche in questa categoria l’AMarcordPontegrande ha bene difeso i colori sociali, ottenendo, alla guida di Mister Marco Serapide, un dignitosissimo terzo posto. In questo Torneo si sono potute scorgere mamme letteralmente aggrappate alla rete di recinzione del campo a fare il tipo in maniera da fare invidia ai ragazzi degli Ultras. Formazione Pulcini: Luigi, TOLOMEO Dario, NICOLETTA Manuel, CRISTIANO Giovanni, PUGLIESE Danilo, FURRIOLO Daniele, PAONESSA Giuseppe, FABIANO Giuseppe, TALARICO Giuseppe, RICCELLI Giuseppe, SERAPIDE Salvatore – All. SERAPIDE Marco.

in cui riuscì ad andare sul podio ma comunque sufficiente per precedere gli avversari in una gara tattica e proprio per questo insidiosa. Alfonso Scarfone, nella classifica degli over 40, ha preceduto Giacomo Becca della Polisportiva Ceramica Imola (2.23.61). Gradino più basso del podio a Danilo Breschi dell’Asd Futura (2.24.81) . Una gara certamente inteeressante e ben organizzata che ha messo in mosstra diversi atleti dal futuro molto inteeressante.


8 il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

SPORT CALABRIA

SIGLATO L’ACCORDO CON «I GRECO» BEACH SOCCER La compagine giallorossa sarà sponsorizzata dal famoso marchio

«A

Luca Ogrilio

nche in questa stagione – afferma in una nota il patron del Catanzaro Beach Soccer Luigi Vavalà – siamo partiti con grande entusiasmo e voglia di fare bene. Nonostante le grandi difficoltà economiche, lo scorso anno senza uno sponsor ufficiale ed innanzi ad una inspiegabile disattenzione, verso quella che è considerata una realtà che ha portato i colori giallorossi a trionfare per ben tre volte vincendo lo scudetto ed a conquistare numerosi trofei, proseguiamo il cammino con la soddisfazione e l’orgo-

Il prestigioso marchio catanzarese affiancherà la squadra che per tre volte ha vinto il campionato

glio dei nostri valori e delle nostre caratteristiche. Le diverse difficoltà non ci hanno consentito, con grande rammarico, di poter prendere parte alla Coppa Italia, pur da protagonisti assoluti di uno sport apprezzato a livello mondiale. Non nascondo che molte delle società di Serie A – continua Vavalà – con le quali da tempo manteniamo splendidi rapporti di amicizia, ci hanno esternato il loro sconcerto e rammarico, per il valore che significhiamo in Italia e perché costituiamo una grande vetrina per giovani internazionali che, puntualmente, divengono richiestissimi ai massimi livelli. A tale delusione, però, e mi preme metterlo in luce con assoluta franchezza, ha fatto seguito la gioia di aver chiuso un rapporto con una delle famiglie che ha saputo portare in alto il nome della Calabria nel mondo. Il marchio “iGreco” significa qualità ed eccellenza, elementi legati straordinariamente a quelle preziose tradizioni che fanno della nostra terra un vero e proprio gioiello, amato dalla gente. La Famiglia

Greco è da generazioni proprietaria di centinaia di ettari ulivetati e di uva, e con fatica e lungimiranza ha saputo costruire magistralmente una vasta tenuta viticola nel cuore della produzione del vino Cirò, ottenendo prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali. Il frantoio oleario, la cantina per la vinificazione, le linee di confezionamento e commercializzazione dei prodotti, ma di più, l’amore messo nel lavoro e nella volontà di offrire i frutti migliori, ne fanno un’idea particolare di intendere la vita, prima ancora che un grande marchio». «Assieme a “iGreco” – ha concluso Vavalà – nasce questa collaborazione che sicuramente potrà ulteriormente radicarsi nel tempo, connotando quel nostro marchio di fabbrica, che prima dei risultati sul campo, che senza peccare di superbia, ci hanno sempre dato ragione, punta sulla condivisione dei percorsi di condivisione e di etica ad ampio raggio che ci rendono felici della nostra identità. Nei prossimi giorni presenteremo ufficialmente questo

sodalizio e intanto possiamo anticipare il nuovo logo, davvero straordinario, che lega simbolicamente i nostri colori. Alla famiglia ed alla struttura Greco,

il ringraziamento dell’intera società, dello staff, dei giocatori e dei tifosi, con la certezza che assieme si potrà arrivare a traguardi e vittorie speciali».


10

il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

SPORT CALABRIA COSENTINO ARRABBIATISSIMO CON GIAMPÀ: «PER ME È MORTO» CATANZARO Non si placa la polemica tra il club giallorosso e il giocatore

S

embrava tutto troppo normale. Nessun problema di iscrizione al campionato, punti di penalizzazione, ricapitalizzazioni e cordate più o meno fittizie. Fallimenti e resurrezioni grazie a presidenti fantomatici e svogliati gruppi imprenditoriali della città. Non c’era nulla di tutto questo e allora Catanzaro s’è inventato il film su Giampà. Così, tanto per rimanere accesi. Il film in onda nei primi caldi d’estate gioca in due atti: primo tempo parla Giampà; oggi Cozza, Cosentino e Marco Pecora (amministratore delegato dell’Uesse, ndr). Insieme fanno il thriller con tanto di incomprensioni, “uomini che muoiono” (per finta) e intrighi sorti per equivoci o malignità di una delle parti. Insomma, un momento di tensione non tanto celato, fatto evidente che Cosentino puntava molto sul giocatore. Si era adoperato tantis-

simo prima per il suo arrivo all’Uesse poi per l’eventuale conferma che per lui era una questione di partenza in fase di calcio mercato. La delusione del presidentissimo giallorosso è tanta. Nel corso della conferenza stampa alcune sue frasi sono sembrate

«Giampà ha chiesto il doppio di quanto percepiva la scorsa stagione, noi non ce lo possiamo permettere» forti, molto forti, ma questo fa parte della grande delusione di un dirigente che si è sentito tradito. Dal canto nostro, e almeno in

questa fase, nessuna intenzione di fare gli investigatori privati (nel libro paga di nessuno) e capire chi è il buono e chi è il cattivo. Però, come professione vuole, vi raccontiamo questo cortometraggio di giugno girato negli alberghi più “in” del capoluogo. Ieri Giampà e la sua versione. Oggi i vertici, oggi chi comanda. «E qui comando io», esordisce Cosentino davanti ai tifosi ospiti del presidente durante la conferenza stampa al Benny. «Giampà ieri vi ha raccontato un sacco di cavolate. Io non pendo dalle labbra di nessuno e Cozza, così come Pecora, rappresentano i miei collaboratori. Lavorano - e bene ma tutto poi è deciso dal sottoscritto. E’ così per le mie aziende e sarà così per il Catanzaro. Sempre. Non parlate di Direttore Generale e altri ruoli, qui il Dg sono io e io faccio le scelte». Baffo arrabbiato e sudato, tono

autoritario, petto in fuori. Cosentino dice ai giallorossini di essere il numero 1 e la democrazia ha le sue regole fino alla curva. Poi, dietro l’angolo, c’è sempre e solo lui. Detto questo, e mica l’ha mandato a dire, racconta la sua versione. «Giampà ha detto a Pecora in una telefonata di volere il doppio della scorsa stagione. Per noi non è possibile e Marco gliel’ha riferito. Quando ci siamo incontrati lunedì mattina si è seduto e ha parlato di soldi. Ha messo i soldi prima di tutto. Non ha discusso di progetto o rapporti personali. Voleva sapere dell’offerta perché - secondo me - era già d’accordo con un’altra squadra con cui aveva parlato durante un suo viaggetto (Giampà è stato a Terni con la famiglia, ndr). Mi ha riferito che noi non lo volevamo, che la nostra offerta partiva solo perché abbiamo paura della piazza. Giampà, e non solo lui, meglio se si mette in testa che non ho paura di nessuno. E non si permetta a parlare male di Cozza. Lui, che pretende rispetto, è stato poco uomo e poco professionista». Guai a toccare Cozza. Da questa storia- o film che sia- ne esce ancora più forte il legame tra i due. Cosentino guarda al suo allenatore come il suo braccio destro e fa sapere a tutti che, anche lontani, saranno sempre amici. E spiega perchè: «Cozza qui guadagna un compenso modesto e per sposare il progetto ha rifiutato 1 milione di euro da un’altra parte. Quindi Giampà stia zitto, perché l’unica persona ad aver creduto nel progetto e a dimostrare amore per il Catanzaro è Ciccio Cozza. Giampà dal canto suo pensa solo ai soldi e il problema è stato solo quello. Si è fatto bastare 5mila euro al centro nord e, secondo me, ha già firmato». Tra una telefonata e un’altra, comunque pochissime, l’incontro tra Cozza, Cosentino e Giampà si è avuto lunedì mattina. Attenzione, non cambiate canale perché il film è tutto qui. Qui la scena clou con i protagonisti faccia a faccia. Qui c’è il buono e il cattivo. A voi scegliere chi è l’uno e chi è l’altro. «Si è seduto e abbiamo trovato l’accordo – racconta Cozza – e per me era tutto finito. Gli ho fatto vedere un foglio in cui avevo scritto sette nomi. Quei sette nomi rappresentavano sette giocatori cardine, sette persone fidate sulle quali costruivo la mia squadra. Mimmo Giampà era uno di quei sette nomi. Ci ha stretto la mano, ha rifiutato la foto con D’Alessandro (neo acquisto gial-

lorosso, ndr) ed è andato via. La sera ha chiamato il presidente, ha rifiutato la nostra proposta e il mattino dopo ha fatto la conferenza stampa. Tra noi nessuno screzio e da parte mia nessun cambiamento di atteggiamento. Se ci fosse stato, cari signori, l’avrei fatto sedere in panchina e al 30 giugno gli avrei detto di trovarsi squadra». Ma Giampà, ieri, ha parlato di emozioni e di telefonate mancate. Mai uno squillo, mai un messaggino, mai una sensazione positiva sul futuro. Cozza qui è diretto: «Telefonate? Non chiamo mio fratello figuratevi se chiamo lui. Piuttosto doveva sempre stare allerta perché è un tesserato fino al 30 giugno e anche per questo la conferenza di ieri è un lusso che non avrebbe potuto permettersi». Il foglio. Ecco la chiave. Dio sa quanto vorremmo – e vorreste – avere quel foglio davanti con tanto di numero protocollo a fissare data di stipula. Ma non ce l’abbiamo. E questo è il bello – o il brutto – del film della estate giallorossa. Equivoco? Omicidio colposo? Non lo sapremo mai. Ma il tutto non è ricucibile, perché c’è già il morto. Alla domanda diretta: “presidente, se Giampà tornasse sui suoi passi?”. Risposta altrettanto diretta: “Per me è morto”. E allora basta così. Il foglio volante rimane l’unico dato inconfutabile che sta tra un fatto raccontato in maniera completamente diversa dalle due parti in causa. Scegliete voi il vostro finale. Anzi no, qualunque cosa vogliate il finale è sempre lo stesso: ieri Cozza con la penna rossa ha depennato uno di quei sette nomi. Questi i fatti, solo fatti. A margine del film, dietro le quinte, scatta un’immagine che arriva dal backstage: da ieri pomeriggio Mengoni (portiere giallorosso) ha cambiato la sua immagine di copertina del suo profilo facebook. Ha messo una foto di Giampà che lo abbraccia. Forse la foto non c’entra nulla con il film, ma c’è. E c’è anche il foglio. Indagate, voi che volete.

Cozza: «Ho fatto vedere a Giampà il foglio con i sette punti fermi della squadra. Uno di questi era lui»


Lunedì 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport

11

SPORT CALABRIA

C’È CHI RIDE E C’È CHI PIANGE

FINALI Domenica trionfale per il Cosenza non per la Vibonese che retrocede

E

Luca Ogrilio

cco la cronaca del miracolo Cosenza che dallo 0-2 rovescia il risultato a suo favore con una strepitosa rimonta che passerà alla storia. PRIMO TEMPO 0’ Si parte! Calcio d inizio. 3’ Subito Llullaku porta in vantaggio il San Dona!!! Un tiro dal limite dell area che arriva sui piedi del numero 10 che trova la deviazione vincente da due passi. 5’ Tiro di Mosciaro con Tomei che blocca a terra. 8’ Ammonito Rapisarda per un fallo su Zanella. 11’ Ci prova con il sinistro da fuori Provenzano ma calcia alto. 13’ Gattoni da fuori con il destro ma non trova la porta. Per il momento solo conclusioni da fuori. 16’Giallo per Varriale. E il secondo ammonito dopo il compagno Rapisarda. 19’ Atterrato al limite dell area Arcidiacono ma l arbitro dice che non c Ë fallo tra le proteste dei giocatori del Cosenza. 20’ Punizione per il Cosenza dalla distanza. Calcio Varriale ma direttamente sulla barriera. 22’ Raddoppio del San Dona!! Uminiati il marcatore con con un destro in diagonale sfrutta l ottimo assist del compagno. 24’ Subito la reazione del Cosenza con Masciaro che sfiora il palo. 26’ Incursione in area di Parisi che manda sul fondo! 30’ Siamo arrivati alla mezz ora e punteggio sul 2-0. 31’ Doppia conclusione di Nicheli che sfiora il palo con un destro potente da fuori dopo che la sua punizione era stata ribattuta dalla barriera. 35’Ammonito Casella. 36’ Grande occasione per il Cosenza! Batti e ribatti in area con Tomei che prima salva di piede sulla linea e poi respinge un tiro da distanza ravvicinata di un attaccante del Cosenza che commette anche fallo. 39’ Più Cosenza adesso che porta al tiro ancora Mosciato. Blocca Tomei. 43’ Tiro di Llullaku, senza problemi Franza. 44’ Punizione interessante per il Cosenza, guadagnato un angolo. 45 ‘Arcidiacono!! Sugli sviluppi del corner bellissimo

destro di esterno che si infila sotto la traversa!! Un gran gol che riapre la gara. 49’ Finisce il primo tempo! Gara riaperta poco fa: 2-1! SECONDO TEMPO 46’ Subito botta di Romano che va a finire di poco alto sopra la traversa. 47’ Ancora una conclusione da fuori che finisce alta. Questa volta di Provenzano. 54’ Grande occasione per Arcidiacono che manda fuori di un nulla. 60’ Il pareggio del Cosenza!! Mosciaro il marcatore!! 68’ Tiro alto di Barbieri! 72’ Ammonito lo stesso Barbieri. Punizione insidiosa per il Cosenza. 73’ Cambio nel Cosenza: fuori Provenzano dentro Caputo. 76’ Altro cambio: esce Scigliano colpito da Crampi entra Bruno. 82’ Cambio SanDona: esce Poscoliero entra Travaglini. 84’ Tiro di Romano con Tomei che non trattiene e salva un difensore sulla linea. 86’ Manca ormai pochissimo al termine. Si avvicinano i supplementari. 90’ Cinque minuti di recupero. 92’ Tiro di Rapisarda che termina sul fondo. 94’ Incredibile!! All ultimo secondo in vantaggio il Cosenza!! Varriele su punizione che viene deviata e si insacca! 96 2 E finita! Il Cosenza vince i playoff! e spera nel ripescaggio in IIª Divisione.

IL RITORNO IN D

VIBONESE Sconfitta a Mantova 4-0 e mai in partita

N

ulla da fare per la Vibonese che retrocede in serie D. 1’ Partiti al Martelli, bella cornice di pubblico. 13’ Vantaggio del Mantova che ha ben interpretato l avvio del match: in gol Del Sante che stacca di testa su cross da calcio da fermo. 19’ Raddoppio Mantova, Pietribiasi ipoteca la salvezza. 35’ Vibonese timidamente in

avanti, il Mantova sta gestendo il doppio vantaggio in maniera intelligente. 45’ Terzo gol del Mantova con Franchi: gara virtualmente chiusa. * Secondo tempo. 2’ Gara ripartita, alla Vibonese serve un miracolo per evitare la retrocessione in serie D. 15’ Poco da segnalare, gli ospiti provano a impostare la

gara ma i padroni di casa si difendono con ordine e senza affanno. 35’ Ci si avvia verso il finale senza particolari emozioni. 44’ Il Martelli ha già cominciato a fare festa. 45’ Acuto di Del Sante allo scadere, il Mantova chiude con il poker. 48’Finale, Mantova salvo, Vibonese purtroppo retrocessa in serie D.


12 il Domani dello Sport

Lunedì 11 Giugno 2012

ALTRI SPORT

BENVENUTO ANTONIO CIARELLI VOLLEY La Vibo Valentia pensa già alla prossima stagione

L

Daria Ciotti a Tonno Callipo Vibo Valentia punta sui giovani per rinforzare il suo roster in vista del campionato di volley serie A1 per la prossima stagione. La società presieduta dal patron Pippo Callipo ha già ufficializzato l’ingaggio di Antonio Chalmers Ciarelli, detto Tony, schiacciatore del 1990 statunitense di chiare origini italiane, da tempo “osservato speciale” dalle squadre di mezzo mondo e da tutti ritenuto uno degli astri nascenti della pallavolo internazionale. La Tonno Callipo se ne è assicurata le prestazioni grazie alla firma di un contratto biennale, che determinerà il debutto dell’atleta statunitense con una maglia straniera, dopo aver vestito quella dell’Università. Lo schiacciatore, dall’alto dei suoi 200 cm d’altezza, assicurerà alla squadra prestazioni di rilievo sia in attacco che a muro, e può vantare una battuta che lo rende particolarmente insidioso

Riconfermato l’allenatore Gianlorenzo Blendini e tutto lo staff tecnico che lo affianca da tre anni Mastrangelo, ancora una volta in panchina al fianco dell’head coach giallorosso: «Sono felicissimo di restare a Vibo Valentia. Per me è il terzo anno qui, dove mi sono trovato sempre molto bene. Sono ovviamente contento che si sia concretizzato l’accordo di massima che già a fine campionato c’era con la società, considerando anche il fatto che la Tonno Callipo, finora, è una delle poche squadre attiva sul mercato. E’ un segnale importante anche la riconferma di tutto lo staff, sia per la continuità del gruppo che per l’im-

FUTSAL

Odissea 2000, la serie B è tua!

L’

Odissea 2000 è praticamente ad un passo dalla Serie B. La squadra di Rossano Calabro, allenata dal coach Madeo, ha surclassato di reti (vincendo 9-2) il malcapitato San Rocco Ruvo e, a meno di clamorosi ribaltamenti di risultato, nella gara di ritorno conquisteranno l’accesso in Serie B. La gara di andara dei playoff di Serie C ha visto i padroni di casa dell’Odissea 2000 dilagare in campo e portarsi alla fine del primo tempo sul parziale di 5-0. Il San Rocco Ruvo è riuscito momentaneamente ad accorciare le disanze, ma l’Odissea ha successivamente realizzato altre tre reti portandosi sul risultato di 8 a 1. Data la tranquillità acquisita in campo e con un risultato parziale così netto, Madeo ha potuto amministrare più facilmente i giocatori diffidati dando spazio a qualche elemento più giovane che fino ad ora aveva trovato poco spazio. Tra questi il giovanissimo Amodeo, che lascia il segno immediatamente entrando nella lista dei

marcatori di questa bellissima partita, di cui fanno parte anche Nelsinho, che ha siglato tre reti (tante quante ne ha messe a segno Gil). Nel finale di match entrambe le squadre riescono ancora a segnare un gol per parte, e il risultato finale è storia nota. Una partita dominata dal primo all’ultimo minuto, in cui la supremazia dell’Odissea non è mai stata messa in discussione. Il ritorno sabato prossimo in terra pugliese, con la consapevolezza che solamente l’Odissea può mancare la promozione. (mg)

anche dalla linea dei 9 metri. Figlio d’arte (entrambi i genitori hanno un passato nella pallavolo), ha iniziato la carriera nel 2000 con il Surf City. In campo dove si è sempre distinto, sia in ambito di college che internazionale per le buone percentuali in attacco, a muro e in battuta. Molto chiara l’idea che si è fatta di lui Antonio Valentini, scoutman della Tonno Callipo, che lo ha studiato a lungi: «Abbiamo visionato molte sue partite insieme a mister Blengini. Si tratta di un ragazzo molto giovane, molto forte in battuta e in attacco, che ha giocato anche quest’anno un ottimo campionato universitario piazzandosi tra i primi nelle statistiche. Dovrà indubbiamente lavorare molto per adeguarsi ad un campionato molto diverso dal suo come quello italiano, ma le sue qualità sono indiscutibili e non credo avrà grossi problemi di adattamento. Le cose che fa meglio sono sicuramente la battuta e l’attacco ma è molto forte anche a muro e inoltre ha delle buonissime qualità fisiche che lo rendono un gran saltatore». Per un campione che arriva, un altro saluta. Lo schiacciatore venezuelano Luis

Arriva dalla California lo schiacciatore statunitense Antonio Ciarelli Lascia Luis Diaz, vola in Turchia

Diaz lascia Vibo Valentia avendo da poco formalizzato il suo passaggio alla formazione turca dell’Halkbank Ankara. Riconfermata la struttura tecnica Dopo la riconferma del primo allenatore Gianlorenzo Blengini, nuovi e importanti rinnovi contrattuali in seno alla Callipo Vibo Valentia. Per dar man forte al coach piemontese, infatti, la società ha riconfermato la piena fiducia allo staff tecnico composto dal vice allenatore Vincenzo Mastrangelo, dallo scoutman Antonio Valentini e dai preparatori atletici Pascal Sabato, Pasquale Piraino e Francesco Spanò. Soddisfatto anche Vincenzo

postazione del lavoro che potremo avviare insieme sulla nuova squadra. Personalmente mi sono trovato molto bene con Blengini e con il resto dello staff nello scorso campionato e sono convinto che nella prossima stagione vedremo i risultati di quest’intesa così come la società si aspetta da noi». Sui movimenti di mercato della Tonno Callipo, il tecnico pugliese aggiunge: «Il mercato è ancora piuttosto strano, non sappiamo bene che tipo di squadre si allestiranno per il prossimo campionato. La nostra, per come si sta profilando, sarà sicuramente un mix di gente giovane, desiderosa di fare bene, e di atleti esperti. Spetterà a noi saper mixare questi elementi e gestire i pregi e i limiti che derivano da questa situazione».


LunedĂŹ 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport 13 a cura della redazione di

GIOCHI & SCOMMESSE


Lunedì 11 Giugno 2012 il Domani dello Sport 15

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

FINLANDIA

«UNDER»

Veikkausliiga IL TURNO SUCCESSIVO

Il pronostico di TS

(11ª GIORNATA)

Honka - Inter Turku Haka - Vaasa PS 16-06 Haka - Vaasa PS Honka - Inter Turku “ “ JJK Jyvaskyla - HJK Helsinki “ “ Turku PS - Jaro Turku PS - Jaro KuPS - Lahti Mariehamn - MyPa

“ “ La possibile sorpresa 17-06 1X “ “ JJK - HJK

4-1 ▲ 1-3 ▼ 0-1 ▼ 0-3 ▼ 1-4 ▼ 2-1 ▲ . . .

MARIEHAMN TURKU PS JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS HAKA HONKA INTER TURKU

1-2 ▼ 0-1 ▼ 1-1 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 3-0 ▲ . . .

5

13 JARO

TURKU PS HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA MARIEHAMN JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS

14

9 VAASA PS

HAKA JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS INTER TURKU HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA

2 2 1

2-0 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-3 ▼ 1-2 ▼ . . . .

HAKA HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA MARIEHAMN TURKU PS INTER TURKU MYPA

1-4 ▼ 0-1 ▼ 1-1 = 0-2 ▼ 1-1 = 0-3 ▼ . . .

Classifica

PT

PARTITE G V N P

INTER TURKU HJK HELSINKI MARIEHAMN MYPA JJK JYVASKYLA VAASA PS TURKU PS LAHTI HONKA HAKA KUPS JARO

24 24 20 19 17 14 13 13 11 9 6 5

10 11 10 10 10 10 9 11 10 10 11 10

0 0 2 1 2 2 1 1 2 0 3 2

2 3 2 3 3 4 4 6 5 7 7 7

22 21 17 11 18 11 12 9 7 12 9 5

0-2 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-3 ▼ 1-0 ▲ 1-2 ▼ . . .

HJK HELSINKI JJK JYVASKYLA KUPS MARIEHAMN HAKA LAHTI HONKA JARO VAASA PS

HJK HELSINKI MYPA HJK HELSINKI INTER TURKU HAKA HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA

0-3 1-2 0-2 1-2 3-0 0-1 0-3

▼ ▼ ▼ ▼ ▲ ▼ ▼ . .

5 6 3 4 2 2 3 3 2 2 1 1

0 0 2 0 1 1 0 1 1 0 2 0

24 1-2 2-1 2-1 1-2 4-1 2-0

FUORI V N P

0 12 3 0 16 3 0 7 3 1 7 2 2 9 10 2 5 6 2 8 5 1 5 6 2 4 6 2 6 5 3 7 11 4 1 7

3 2 3 2 3 2 1 1 1 1 0 0

▲ ▲ ▼ ▲ ▲ .

REGOLAMENTO La vincente in Cham-

24

17 HJK HELSINKI KUPS INTER TURKU KUPS HAKA HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA MARIEHAMN

20 MYPA

MARIEHAMN

1-2 ▼ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 0-0 = 0-2 ▼ 0-2 ▼ . .

RETI F S

2 10 4 pions League. 3 5 5 La 2ª e la 3ª in Europa League 2 10 9 insieme alla vincen2 4 5 te della Coppa di 1 9 6 Finlandia (l’HJK 2 6 3 lascia il posto alla 2 4 5 finalista KuPS). 5 4 10 Retrocede diretta3 3 7 mente l’ultima. In 5 6 14 caso di arrivo a pari 4 2 7 punti si tiene conto 3 4 12 della differenza reti.

0 0 0 1 1 1 1 0 1 0 1 2

2-1 ▲ 1-2 ▼ 5-2 ▲ 3-2 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ . . .

LAHTI INTER TURKU MARIEHAMN TURKU PS JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS HAKA

13

JJK JYVASKYLA MARIEHAMN TURKU PS JARO MYPA HJK HELSINKI INTER TURKU KUPS HAKA

RETI F S

JJK JYVASKYLA

. .

6 LAHTI

KUPS

IN CASA V N P

7 8 12 7 16 9 10 16 13 19 18 19

11 INTER TURKU

HONKA TURKU PS JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS HAKA INTER TURKU VAASA PS LAHTI

8 8 6 6 5 4 4 4 3 3 1 1

RETI F S

3-0 2-1 2-0 1-0 3-0 0-1 2-0

7 7 7 7 6 6 5 5 4

(4-3) (3-4) (4-3) (3-4) (4-2) (3-3) (2-3) (1-4) (2-2)

«OVER» HJK Helsinki Haka Inter Turku JJK Jyvaskyla KuPS Mariehamn Honka Lahti Jaro

6 6 6 6 6 6 4 4 3

(4-2) (2-4) (3-3) (3-3) (5-1) (2-4) (1-3) (2-2) (1-2)

▲ ▲ ▲

«GOAL» ▲

▲ ▼ ▲ . .

JJK Jyvaskyla Mariehamn Haka Inter Turku KuPS HJK Helsinki Honka Jaro Turku PS

7 6 5 5 5 4 4 4 4

(4-3) (3-3) (2-3) (3-2) (3-2) (3-1) (2-2) (0-4) (2-2)

19

2-1 ▲ 2-0 ▲ 2-5 ▼ 2-1 ▲ 2-1 ▲ 3-0 ▲ . . .

KUPS HAKA HONKA VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA MARIEHAMN TURKU PS JARO

FUORI N P

RETI REGOLAMENTO F S La vincente del

VAASA PS LAHTI JJK JYVASKYLA INTER TURKU TURKU PS JARO MYPA HJK HELSINKI KUPS

Jaro Lahti MyPa Vaasa PS Honka Turku PS HJK Helsinki KuPS Haka

2-1 ▲ 3-1 ▲ 1-2 ▼ 1-0 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ . . .

«NO GOAL» Lahti HJK Helsinki MyPa Honka Jaro KuPS Vaasa PS Haka Inter Turku

8 7 7 6 6 6 6 5 5

(4-4) (3-4) (4-3) (3-3) (5-1) (3-3) (2-4) (2-3) (2-3)

USA Major League

IL TURNO SUCCESSIVO Vancouver - Houston Chivas - Salt Lake Houston - Dallas Kansas City - Toronto Montreal - Seattle New England - Columbus Philadelphia - United Vancouver - Colorado Chicago - New York

VANCOUVER DALLAS COLUMBUS SAN JOSE NEW ENGLAND SEATTLE PORTLAND HOUSTON COLORADO NEW YORK

KANSAS CITY VANCOUVER PORTLAND MONTREAL CHICAGO COLORADO SAN JOSE TORONTO SEATTLE PHILADELPHIA

Il pronostico di TS Houston - Dallas Philadelphia - United Chicago - New York Chivas - Salt Lake

(14ª GIORNATA)

1

11-06 2 17-06 2 “ “ X “ “ “ “ “ “ Le possibili sorprese “ “ Montreal - Seattle X “ “ N. England - Columbus X2 18-06

16

19 HOUSTON 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-4 ▼ 2-2 = 1-1 = . . .

UNITED NEW YORK UNITED PORTLAND NEW ENGLAND LOS ANGELES VANCOUVER DALLAS TORONTO

2-3 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 0-0 = 2-2 = 2-1 ▲ . . .

3

25 TORONTO 3-1 ▲ 0-1 ▼ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = 2-1 ▲ . . .

CHIVAS CHICAGO SALT LAKE UNITED UNITED PHILADELPHIA KANSAS CITY HOUSTON NEW ENGLAND

0-1 2-3 2-3 0-2 1-3 1-0

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▲ . . .

Classifica

PT G

SALT LAKE SAN JOSE UNITED NEW YORK KANSAS CITY SEATTLE COLORADO VANCOUVER COLUMBUS CHICAGO HOUSTON NEW ENGLAND CHIVAS PORTLAND DALLAS MONTREAL LOS ANGELES PHILADELPHIA TORONTO

29 27 27 26 25 24 19 19 18 18 16 16 15 13 13 12 11 8 3

CHIVAS COLORADO CHICAGO SAN JOSE LOS ANGELES NEW YORK SEATTLE SALT LAKE MONTREAL DALLAS

MONTREAL UNITED PORTLAND KANSAS CITY LOS ANGELES NEW YORK COLORADO SEATTLE CHIVAS HOUSTON

14 14 15 13 12 13 13 12 12 13 11 13 13 12 15 13 13 11 10

PARTITE V N P 9 8 8 8 8 7 6 5 5 5 4 5 4 3 3 3 3 2 1

2 3 3 2 1 3 1 4 3 3 4 1 3 4 4 3 2 2 0

3 3 4 3 3 3 6 3 4 5 3 7 6 5 8 7 8 7 9

15 SALT LAKE 0-4 ▼ 1-2 ▼ 1-1 = 1-0 ▲ 1-1 = 1-1 = . . .

DALLAS TORONTO NEW ENGLAND CHICAGO SEATTLE DALLAS CHIVAS LOS ANGELES SAN JOSE

12 SEATTLE 1-1 = 2-0 ▲ 2-0 ▲ 1-1 = 1-2 ▼ 2-3 ▼ . . .

PHILADELPHIA DALLAS SALT LAKE VANCOUVER COLUMBUS CHIVAS MONTREAL KANSAS CITY PORTLAND

RETI F S 22 27 28 26 17 16 20 13 13 15 12 18 9 12 15 15 15 8 8

14 17 19 18 10 9 18 14 13 17 12 18 14 15 24 21 21 14 21

IN CASA V N P 6 4 6 4 5 5 4 3 3 3 2 4 1 3 3 2 2 1 1

29 1-1 = 3-2 ▲ 2-1 ▲ 0-0 = 1-0 ▲ 3-2 ▲ . . .

24 1-0 ▲ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-2 = 0-2 ▼ 1-1 = . . .

0 2 2 2 0 0 1 2 1 2 1 1 1 2 3 2 1 1 0

1 1 1 0 1 3 1 1 2 1 0 1 5 2 2 1 4 3 5

RETI F S

V

13 6 14 8 20 9 14 6 9 4 9 5 14 6 8 6 9 9 7 5 3 1 12 6 3 7 10 8 8 9 7 5 11 13 5 7 3 10

3 4 2 4 3 2 2 2 2 2 2 1 3 0 0 1 1 1 0

2 1 1 0 1 3 0 2 2 1 3 0 2 2 1 1 1 1 0

16 DALLAS

HOUSTON UNITED NEW YORK UNITED PORTLAND NEW ENGLAND LOS ANGELES VANCOUVER DALLAS TORONTO

2-3 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 0-0 = 2-2 = 2-1 ▲ . . .

COLORADO SEATTLE COLUMBUS PHILADELPHIA CHICAGO SALT LAKE HOUSTON CHIVAS TORONTO

16 COLUMBUS

NEW ENGLAND COLORADO SALT LAKE VANCOUVER HOUSTON UNITED CHICAGO COLUMBUS TORONTO SEATTLE

2 9 8 campionato accede 2 13 9 alla Champions 3 8 10 League Concacaf. Le 3 12 12 prime 3 di ogni 2 8 6 Conference 0 7 4 accedono ai play-off 5 6 12 per il titolo. La 4ª e 2 5 8 la 5ª delle due 2 4 4 Conference 4 8 12 disputeranno tra loro 3 9 11 un preliminare, in 6 6 12 gara unica, per 1 6 7 stabilire le altre 2 3 2 7 squadre che 6 7 15 disputeranno i play6 8 16 off. In caso di arrivo 4 4 8 a pari punti si tiene 4 3 7 conto del maggior 4 5 11 numero di vittorie

2-1 1-2 4-1 2-2 2-3 2-0

▲ ▼ ▲ = ▼ ▲ . . .

VANCOUVER PORTLAND DALLAS SAN JOSE SEATTLE CHICAGO NEW ENGLAND CHICAGO SALT LAKE

13 0-2 ▼ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ 2-3 ▼ . . .

18 0-1 ▼ 0-0 = 2-1 ▲ 1-1 = 2-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

Statistiche «UNDER» Chivas Seattle Columbus Dallas Montreal Salt Lake Houston Philadelphia Portland United Vancouver Chicago

10 10 8 8 8 8 7 7 7 7 7 6

(6-4) (7-3) (2-6) (6-2) (3-5) (4-4) (2-5) (2-5) (3-4) (4-3) (3-4) (3-3)

«OVER» San Jose New England New York United Chicago Colorado Dallas Los Angeles Kansas City Salt Lake Toronto Montreal

9 8 8 8 7 7 7 7 6 6 6 5

(3-6) (4-4) (3-5) (5-3) (3-4) (4-3) (2-5) (5-2) (3-3) (3-3) (2-4) (2-3)

«GOAL» Dallas San Jose Chicago Los Angeles New York United Montreal New England Portland Salt Lake Colorado Vancouver

11 10 9 9 9 9 8 7 7 7 6 6

(5-6) (5-5) (4-5) (6-3) (4-5) (6-3) (4-4) (4-3) (5-2) (3-4) (3-3) (3-3)

«NO GOAL»

PHILADELPHIA CHIVAS SAN JOSE SEATTLE NEW YORK DALLAS TORONTO UNITED KANSAS CITY HOUSTON

8 UNITED 1-0 ▲ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 2-3 ▼ 1-1 = 0-1 ▼ . . .

SAN JOSE TORONTO HOUSTON COLORADO TORONTO NEW ENGLAND PHILADELPHIA NEW YORK MONTREAL

27

VANCOUVER

3-5 ▼ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-0 ▲ 3-1 ▲ 3-2 ▲ . . .

DALLAS COLUMBUS SAN JOSE NEW ENGLAND SEATTLE PORTLAND HOUSTON COLORADO NEW YORK

19 COLORADO 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-4 ▼ 2-2 = 1-1 = . . .

CHIVAS NEW ENGLAND DALLAS UNITED KANSAS CITY MONTREAL VANCOUVER SAN JOSE PORTLAND

19 4-0 ▲ 1-2 ▼ 2-0 ▲ 0-2 ▼ 2-2 = 3-2 ▲ . . .

CHICAGO SALT LAKE KANSAS CITY PORTLAND DALLAS COLUMBUS NEW ENGLAND NEW YORK COLUMBUS KANSAS CITY

18 NEW YORK 0-0 = 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 0-2 ▼ . . .

NEW ENGLAND LOS ANGELES HOUSTON PHILADELPHIA MONTREAL CHIVAS CHICAGO VANCOUVER UNITED

26 1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 3-2 ▲ 2-1 ▲ 1-1 = . . .

Seattle Chivas Colorado Columbus Kansas City Salt Lake Houston New England Philadelphia United Vancouver Montreal

9 8 7 7 7 7 6 6 6 6 6 5

(7-2) (5-3) (3-4) (2-5) (4-3) (4-3) (2-4) (2-4) (2-4) (3-3) (3-3) (1-4)



il domani