Page 1

Martedì 7 Luglio 2009 Anno XII - Numero 185

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

Euro 1,00

AMANTEA

SCALEA

LAMEZIA TERME

COSENZA

COSENZA

Investiti 3 pedoni una donna è grave

Finiscono intossicati piccoli atleti

Occulta eternit arrestato 47enne

Oliverio: entro fine mese la Giunta

Carnevale entra nella società calcistica

Il fatto si è verificato in via Staccia

Trasferta sfortunata per i pulcini di Brindisi

L’operazione è stata condotta dai carabinieri di Sambiase

Il presidente conferma Bevacqua come vice

Ormai è ufficiale, il 30 % all’imprenditore

di Emilia Manco > Pag 34

di Emilia Manco > Pag 34

di Antonella Bruno > Pag 27

di Domenico Martelli > Pag 29

di Saverio Paletta > Pag 29

CATANZARO L’auto sulla quale viaggiava è sbandata invadendo la corsia opposta e finendo contro il muro di un negozio

Drammatico incidente, muore Valeria Salerno La donna era stata ricoverata subito in prognosi riservata assieme al marito CATANZARO — E' morta nel primo po-

meriggio di ieri in ospedale, Valeria Salerno, di 46 anni, la donna ferita la notte scorsa in un incidente stradale avvenuto nella zona sud della città. La donna era stata ricoverata in prognosi riservata assieme ad un'altra persona, R. F., risultata poi essere il marito. L'uomo non sarebbe in pericolo di vita. L'auto sulla quale viaggiava la coppia è sbandata, per cause che sono in corso di accertamento, invadendo la corsia opposta e finendo contro il muro di un negozio.

AMBIENTE/1 Greco: basta allarmismi CATANZARO — «Non ci sono problemi di inquinamento che originano dal mare». Per l'assessore regionale Silvio Greco la parola d'ordine è corresponsabilità.

di Alessandro Caruso > Pag 14

AMBIENTE/2

di Carmela Mirarchi > Pag 18

Divieti di balneazione, basterebbe bonificare LAMEZIA TERME — Sul Tirreno e sullo Jonio della Calabria i tratti di costa dove è possibile fare i bagni sono lunghi complessivamente 616,31 Km, una lunghezza pari ad un quinto della costa balneabile dell’intera penisola, e superiore a quella disponibile nell’insieme di sette regioni.

L’IDEA

Exit strategy e global rules al G8

di Mario Pileggi > Pag 28

di Giuseppe Pennisi

IL FATTO DEL GIORNO

Il “vertice” dei Capi di Stato e di Governo, presieduto dall’Italia ed in programma a L’Aquila (8-10 luglio) è l”ultimo G8”. Non l’”ultimo” presieduto dall’Italia, ma l’ultimo in senso assoluto. Ciò non vuole dire che non si terranno altre riunioni annuali con il logo “G8”- saranno però di importanza ed impatto molto limitato. Interesseranno sherpas, barracuda-esperti e la variopinta schiera di anti-globalizzatori costantemente in viaggio in comitiva. Sarà l’ "ultimo G8" perché la struttura di produzione è cambiata: dopo due secoli in cui l’innovazione tecnologica ha avuto come suo centro l’Europa, prima, e gli Usa poi, ed il mondo atlantico è cresciuto a tassi molto più rapidi del resto dell’economia internazionale, l’annullamento delle distanze di spazio e di tempo - conseguenza della tecnologia della conoscenza e dell’informazione - sta riportando la distribuzione del pil mondiale a quella del 1820 (la più antica che si sia riusciti a calcolare) quando India e Cina, insieme, erano responsabili del 43% dell’output del globo. Dato che siamo all’ "ultimo G8" è specialmente importante - come ha sottolineato Carlo Lottieri su l’Occidentale che l’assise abbia qualche risultato concreto - ossia che il ciclo iniziato nel Castello di Rambuoillet nel 1975 si concluda in bellezza. O quanto meno, che dia l’impressione di terminare portando qualcosa a casa.

Arsenali atomici, impegno congiunto Stati Uniti e Russia firmano un accordo storico

> Pag 2

POLITICA Minniti: vinceremo. Ma il Pd si spacca

MOSCA — Stati Uniti e Russia si impegnano a ridurre gli arsenali atomici

a 1.500-1675 testate e sino a 500-1.100 vettori balistici, per ciascun paese, entro sette anni. L'accordo storico è stato firmato a Mosca dal presidente russo Dmitri Medvedev e dal presidente americano Barack Obama, insieme ad altri sette documenti, a conclusione di un vertice bilaterale.

LAMEZIA TERME — «Nel 2010, in occasione

delle elezioni regionali, ci sono le condizioni per continuare a vincere». Lo ha affermato il segretario regionale del Pd, Marco Minniti. di Casaburi e Pungitore > Pag 15 e 17

APPUNTAMENTI/CHIARAVALLE

CRONACA

La seconda edizione del Campo di Flora

Catanzaro, rumeno condannato per violenza sessuale

CHIARAVALLE — Dal 9 al 16 agosto la seconda edizione del Campo di Flora

a Chiaravalle. L’iniziativa, a carattere nazionale, richiama gli usi, i costumi, i valori e le tradizioni della civiltà classica. Vedrà la presenza di centinaia di villeggianti che usufruiranno dell’area attrezzata della Villa Comunale.

CATANZARO — E' stato condannato a cinque anni di reclusione il cittadino rumeno di 38 anni arrestato il 16 gennaio scorso per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale aggravata e atti sessuali con la figlia minorenne.

> Pag 54

di Francesco Ciampa > Pag 20

CRIMINALITA’

’Ndrangheta nel Lazio arresti eccellenti a Fondi LATINA — Undici persone arrestate (sei in carcere e cinque ai domiciliari) e un

maxi sequestro di beni per svariati milioni di euro. E' il bilancio di due distinte operazioni condotte dalla Dda di Roma e dai carabinieri del Nucleo operativo provinciale di Latina, per reati che vanno dall'associazione a delinquere di stampo mafioso a reati contro la pubblica amministrazione e favoreggiamento. Le indagini, che hanno riguardato le infiltrazioni malavitose all'interno del mercato ortofrutticolo di Fondi e nel Comune della cittadina ciociara, hanno portato ad arresti clamorosi. Tra le persone finite in manette, infatti, un noto esponente delle 'ndrine calabresi e un ex assessore di Forza Italia di Fondi. Insieme a loro agli arresti anche dirigenti dei Vigili urbani e comunali. E’ l'esito dell'operazione Damasco che dal 2005 sta tentanto di svelare gli intrecci e le commistioni tra le 'ndrine calabresi, il Mof e il Comune di Fondi. La stessa operazione nell'ambito della quale si è inserito il procedimento che ha portato nel Comune pontino la commissione di accesso agli atti nominata dal Prefetto Bruno Frattasi il quale da quasi un anno ha sottoposto al Ministro Maroni una richiesta di scioglimento del Consiglio comunale di Fondi per infiltrazioni mafiose. di Alessandro Caruso > Pag 14


2 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI L’idea Segue dalla prima L’agenda è vastissima. Come riferito da un paio di quotidiani, nella sede della Presidenza del Consiglio si è tenuta una riunione a cui hanno partecipato non solo i funzionari addetti al vertice ma anche esperti di politica estera, in gran misura collegati ad Aspen Italia, ex-Ministri degli Esteri ed anche un ex-Presidente del Consiglio. Nulla di straordinario. E’ ciò che avviene normalmente negli Usa, in Francia e Germania (nonché in Giappone): un dibattito con chi ha avuto esperienza di concessi analoghi al fine di meglio predisporre la posizione italiana. Questa volta - le testate in questione non lo hanno riferito - chi ha “vissuto” G8 precedenti ha alzato le braccia: il “vertice” dovrebbe trattate davvero di tutto e di più. Sarebbe sensato focalizzarsi su pochi temi. Sul piano economico i principali temi sono due: la “exit strategy” dalla crisi e le “global rules”. Sul primo punto, in breve, gli Usa ritengono che l’Ue, in particolare l’unione monetaria, debbano fare “un maggiore sforzo” in materia di politica di bilancio. L’Ue, specialmente l’area dell’euro, pensa invece che ciò potrebbe porre a repentaglio una moneta unica ancora giovane e scatenare un’ondata d’inflazione. Tanto più che il mondo è alle prese con l’Himalaia del debito. Negli Stati Uniti, a motivo del tasso di risparmio negativo delle famiglie e della forte leva finanziaria con cui hanno operato le imprese, a fine 2008 il rapporto debito totale pil era quasi al 3:1, il doppio di quelle contabilizzato nel 1929. Gli altri Paesi Ocse non stanno molto meglio: in Irlanda, Spagna, Australia e Nuova Zelanda, l’espansione del credito totale interno dal 1977 al 2007 a tassi annui superiori al 10% ha creato montagne di debito totale in proporzione alla produzione che si pongono come un macigno sulla via della ripresa di medio e lungo termine. Verosimilmente la situazione è molto peggiore. Un intesa di principio sul percorso per “rientrare” dal debito potrebbe essere un obiettivo fattibile. E’ forse anche possibile un accordo sulle “global rules", pur se l’Asia non ne vuole neanche sentire parlare l’Amministrazione Obama ci crede piuttosto poco. Non tanto sulla bozza di circa 80 pagine sottoposte ai Ministri dell’Economia e delle Finanze a Lecce, quanto su questi punti chiave: a) chi ha titolo a definire le “global rules”; b) che forma devono prendere; c) come assicurarne la fase di rodaggio, dapprima, e di aggiornamento/manutenzione, poi; d) come verificarne l’applicazione; e) quali sanzioni prevede (per i trasgressori) e come comminarle. Un successo in questi due campi darebbe al G8 de L’Aquila una statura miliare. Tratto da Tocqueville.it

Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Reggio Calabria al via il sistema turistico locale “Provinciale”

Il futuro capo dell’MI6 è stato smascherato su Facebook

Reggio Calabria è la prima provincia in Calabria ad aver sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la costituzione del Sistema Turistico Locale "Provinciale". Con tale Protocollo - ha affermato la d.ssa Maria Claudia Montesano presidente della sezione Alberghi e Ricettività Turistica di Confindustria Reggio Calabria - si dà avvio ad un percorso condiviso per valorizzare il prodotto turistico della provincia da proporre sui mercati nazionali e internazionali. La sezione Alberghi e Ricettività Turistica di Confindustria Reggio Calabria ha aderito al Sistema Turistico Locale provinciale offrendo così la possibilità a tutte le aziende che ne fanno parte di partecipare al futuro della programmazione regionale nel turismo. Infatti, Confindustria Reggio Calabria, quale associazione di categoria conta 15 strutture ricettive con oltre duemila posti letto con servizi di alto livello, ha voluto cogliere questa opportunità di crescita perisuoiassociatiepertuttoilterritorio.Trattodatafter.it

John Sawers, prossimo responsabile dei servizi segreti inglesi MI6 ma al momento impegnato nella carica di ambasciatore all’Onu, ha perso il futuro lavoro (e la faccia), a causa di una leggerezza della moglie. Il tutto è accaduto perché la signora Shelley ha pensato bene di pubblicare l’intero album di famiglia su Facebook, comprese alcune immagini di lui vestito da babbo Natale. Come se non bastasse, la moglie gli ha poi fatto i complimenti per l’incarico di "Zio C" (gli inglesi chiamano così il capo dell’intelligence), esponendo così lui e l’intera famiglia ad un pericolo enorme.

Cosenza: il 17 luglio Solomon Burke in concerto

La biblioteca in rete è sempre aperta

Tratto da pcturner.net

Quest’anno la nona edizione del Festival delle Di una biblioteca ’mondiale’, digital-futuristica, vi avevamo parlato INVASIONI,intitolato "INVASIONI DEL CASTELLO",orgatempo fa, si trattava della World Digital Library, che sta cercando di nizzato e promosso da ormai dieci anni dal Comune di costruire un archivio online di libri, foto e documenti provenienti da Cosenza,presenta,tra gli altri varie parti del mondo, un po’ come appuntamenti,un evento col botto. fa, a livello europeo Europeana. Il 17 luglio ore 22,ingresso libero,saAdesso però, a questo progetto se lirà sul palco in piazza XV marzo(ex ne affianca uno più ’democratico’. piazza prefettura),il Re del Rock’n’La nuova biblioteca del villaggio soul,Mr.Solomon Burke accompagnamultimediale si chiama Open Lito da un’orchestra di sedici elementi brary, una biblioteca aperta di noche arriverà a Cosenza con un tourbus me e di fatto, che vuole diminuire il con tutti gli strumenti musicali,tra cui confine tra gli aficionados delle bibil celeberrimo Hammond B-3 lioteche ’reali’ e gli amanti delle organ,organo usato nelle chiese amerinuove tecnologie. La differenza con cane. Solomon Burke è una leggenda i suoi predecessori è sostanzialvivente della musica soul,rock e blues mente che la “Libreria Aperta” è americana,mondiale. Nonostante la più dinamica e user oriented, non sua stazza che lo costringe a cantare proprio e non solo un archivio svida seduto sul suo "trono" di Re ineluppato da addetti: è una biblioteca guagliabile della musica rock,blues e à la Wikipedia, che infatti gira su un soul i suoi concerti sono una vera e software wiki e permette a chiunpropria festa riuscendo come solo lui que di aggiungere le proprie note sa fare a mandare in estasi il pubblico sui diversi libri o edizioni. Il sito è Tratta da corriere.it di tutto il mondo. Quest’anno solo ancora in beta ma i suoi sviluppatoquattro date in Italia: il 15 luglio a Peri hanno già ’schedato’ più di 23 miA Pamplona, in Spagna, con il tradizionale «Chupinazo» (il lancio del razzo con cui si cominciano i festeggiamenti) si è aperta la rugia per UmbriaJazz ’09,il 17 a lioni di libri e hanno ’catturato’ già consueta festa di san Firmino a cui partecipano oltre un milione Cosenza,il 25 a Porretta Terme,Porretun milione di link a titoli fuori dal di persone. ta Soul Festival e il 30 a Bordighera copyright. I libri che non possono Dal 1911 a oggi 11 morti e 100.000 feriti per la celebre corsa dei Jazz & Blues. La scelta di un gigante essere letti online hanno comuntori: i più colpiti, australiani e americani della storia del rock,del blues e del soul que, come gli altri, una loro pagina restituisce prestigio ad un festival coweb con una scheda completa. Un me quello di INVASIONI che ha portato nella nostra città,sin interscambio ’comunitario,’ di informazioni ’libresche’, libero e a livello mondiale, fatto in ogni lingua. dai suoi inizi,leggende della storia del rock,da Patti Smith a Lou Reed per passare a Bob Dylan. Tratto da strill.it Tratto da wired.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da l’unità.it

Da l’unità.it

Anche sul trono più alto del mondo si è pur sempre seduti sul proprio culo… Pensò Peppe Bova aprendo una seduta del Consiglio Regionale…

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network - Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro - Fondazione Roma


4 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

PRIMO PIANO

Il ministro Maroni è ritenuto “il mandante dell’operazione” “Repressione e azione preventiva” in vista del summit aquilano

Dopo le manette l’Onda riparte I disordini lo scorso maggio a Torino

Tafferugli al G8 università Pugno di ferro, 21 arresti

Le immagini degli scontri durante il G8 dell'università

MILANO - È di 21 arresti, di cui 16 in carcere e cinque ai domiciliari, il bilancio dell’operazione della Digos torinese a carico dei presunti responsabili dei disordini e della violenze in occasione del G8 University Summit che si è tenuto lo scorso 17 maggio a Torino. Sono tutti appartenenti alla cosiddetta area antagonista di diverse città italiane. Dodici persone sono state arrestate all’alba a Torino, le altre a Padova, Bologna e l’Aquila. Le accuse configurano, in concorso, i reati di violenza e minaccia aggravata a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, violenza privata. Numerose perquisizioni a Varese, Verona, Pesaro, Cagliari e Alessandria. I provvedimenti, emessi dall’autorità giudiziaria di Torino, riguardano il tratto finale del corteo quando un gruppo consistente di manifestanti, con il volto coperto, aggredì con il lancio di petardi, estintori, sassi e martelli in ferro i poliziotti che presidiavano l’area del Castello del Valentino. Più di venti agenti rimasero feriti, numerose auto e negozi subirono danneggiamenti.

Scattata in tutto il Paese l’occupazione dei rettorati ROMA - Venezia, Milano, Genova, Bologna e poi anche Roma, Napoli, Cagliari, Palermo. L’Onda è tornata ieri a farsi sentire, risvegliata dagli arresti di alcuni studenti (qualcuno esponente dei centri sociali) per gli scontri del G8 dell’Università lo scorso maggio a Torino. Arresti che secondo gli universitari - per quanto il procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli, abbia assicurato che sono stati decisi contro «violenze commesse da un numero minoritario di manifestanti» e «in difesa di chi manifestava liberamente» mettono seriamente in discussione il diritto di esprimere il proprio pensiero. Ma non solo. Gli studenti dell’Onda anomala di Torino puntano il dito contro il ministro Maroni ritenuto «il mandante di questa operazione che, oltre a reprimere il dissenso, compie una azione preventiva in vista dell’imminente G8 dell’Aquila». A Venezia una quarantina di aderenti al movimento si sono recati in mattinata in rettorato a Cà Foscari, hanno appeso uno striscione e avuto un incontro con il rettore Pier Francesco Ghetti al quale hanno espresso la loro contrarietà per un provvedimento ritenuto eccessivo. Contestazioni anche a Milano dove la Statale è stata occupata da alcune decine di studenti. Dappri-

Studenti del movimento pisano dell’Onda hanno occupato il rettorato dell’Università di Pisa

ma sono entrati nell’ufficio del rettore, Enrico Decleva, che però non era presente. Quindi hanno esposto striscioni dalle finestre. I ragazzi hanno interrotto la protesta soltanto dopo aver parlato, al termine di un improvvisato corteo lungo i corridoi dell’ateneo, con il preside della facoltà di Lettere. A Genova l’Onda ha fatto irruzione alla conferenza strategica sul futuro della città: scandendo lo slogan «Rettore prendi posizione o con noi o con la repressione» hanno incassato la solidarietà sia del rettore Giacomo Deferrari sia del

sindaco, Marta Vincenzi. Studenti dell’Onda ma anche di Collettivi antagonisti cittadini hanno occupato il rettorato a Bologna, poi hanno dato vita a un corteo per le vie della zona universitaria gridando slogan per chiedere la liberazione degli arrestati. Occupazione del rettorato anche a Pisa. «L’Onda Perfetta non si condanna, liberi tutti» così recitava lo striscione sorretto da decine di studenti dell’Onda che hanno occupato alcuni uffici del rettorato dell’Università La Sapienza di Roma. «Si tratta di un’operazione preventiva

- ha stigmatizzato uno studente a proposito degli arresti - che è stata effettuata contro le mobilitazioni anti-G8 di questi giorni e contro l’Onda». Mobilitazione anche nell’ateneo Federico II di Napoli. Assemblea permanente nella facoltà di Scienze della formazione a Cagliari. I ragazzi dell’Onda anomala di Palermo hanno occupato le facoltà di Lettere e filosofia e di Scienze politiche, hanno annunciato assemblee, blocchi stradali e cortei in città. E intendono andare avanti a oltranza per tutta la durata del g8 dell’Aquila.

Roma blindata per l’arrivo dei Grandi impegnati nel vertice dell’Abruzzo. In questura si lavora per limare anche il più piccolo dettaglio

Oggi sit in dei “no global” in piazza Barberini Si temono azioni improvvise di appartenenti all’area antagonista

Il Colonnello rappresenterà l’Unione africana

Gheddafi torna in Italia e mette la tenda a Coppito ROMA - Tornerà in Italia per la seconda volta in meno di un mese domani, e lo farà a modo suo. Il leader libico Muammar Gheddafi sarà all’Aquila, in qualità di presidente di turno dell’Unione africana, senza rinunciare alla sua tenda beduina, che sarà allestita all’interno della caserma di Coppito, la scuola della Guardia di Finanza che si appresta a ospitare il vertice del G8. Fino all’ultimo non era certa la presenza dell’alloggio personale del colonnello, la gigantesca tenda che porta sempre con sè per ricevere gli ospiti e che poco meno di un mese fa, nel corso della sua prima visita, era stata allestita nei giardini di Villa Pamphili a Roma. Alla fine sarà piantata in un’area all’interno dei tre chilometri di perimetro della caserma, a pochi passi dalle sale che ospiteranno le riunioni del vertice. E come la volta scorsa, Gheddafi vola in Italia su invito del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: questa volta però siederà al tavolo dei grandi della Terra, il terzo giorno dei lavori del vertice. All’Aquila il leader libico è atteso dal premier e dagli altri leader in veste di rappresentante dei paesi africani e parteciperà al pranzo offerto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la sera del 9 luglio e alle sessione sull’impatto della crisi nei paesi in via di sviluppo e sulla sicurezza alimentare che chiuderanno il vertice.

Marco Maffettone

ROMA - Massima allerta, massima capacità di azione anche in tempi rapidi. A 48 ore dall’avvio del G8 dell’Aquila, a Roma è già clima da supervertice. In Questura ieri si è lavorato per l’intera giornata al fine di limare anche il più piccolo dettaglio in vista dei prossimi giorni che, a cominciare dalla manifestazione della rete No G8 di oggi in piazza Barberini, si annunciano complessi sul fronte dell’ordine pubblico. Quello messo a punto dalle forze dell’ordine è un piano che «opera su più livelli»: garantire la massima sicurezza alle autorità in transito o «stanziali» su Roma, evitare che le azioni improvvise di manifestanti possano creare disagi ed essere operativi nel caso in cui il summit, in caso di forte scosse di terremoto, venisse trasferito a Roma e in particolare presso la scuola Superiore della pubblica amministrazione sulla Cassia o presso L’Istituto superiore di polizia di via Pier della Francesca. In primo luogo polizia, carabinieri e Guardia di Finanza dovranno assi-

curare che il trasferimento dei leader verso il capoluogo abruzzese avvenga nel modo più sicuro. Per questo sono state già allertate tutte le elisuperfici e aviosuperfici della Regione, circa trenta, per conoscere in tempo reale gli eventuali spostamenti degli elicotteri. Ad utilizzare

gli elicotteri saranno i capi di Stato e di governo mentre le delegazioni raggiungeranno L’Aquila in auto. Sull’autostrada Roma-L’Aquila i controlli saranno rafforzati: saranno schierati circa cento presidi sulla tratta in prossimità di gallerie e viadotti. Reparti dei Nocs controlleran-

no gli spostamenti del presidente Obama e del leader libico Gheddafi. Rafforzati i presidi anche a Fiumicino. In città il rischio maggiore è rappresentato dalle azioni improvvise di appartenenti all’area antagonista: blocchi del traffico, blitz nelle aree

delle ambasciate e consolati e proteste a sorpresa nella zona dei grandi alberghi che nei prossimi giorni ospiteranno alcuni capi di stato, first lady e una parte delle delegazioni. L’allerta maggiore riguarderà Villa Balestra, nella zona dei Parioli, dove a Villa Taverna (residenza

Carabinieri e gendarmi francesi in pattuglia ieri in via della Conciliazione nella Capitale

dell’ambasciata Usa) soggiornerà Michelle Obama che comunque verrà controllata anche da 40 marines. In Questura, comunque, si è lavorato per rendere il più fluido possibile il coordinamento delle forze in campo in modo da poter spostare mezzi e uomini in modo celere. Il primo banco di prova è rappresentato dal sit-in in programma oggi pomeriggio alle 16 in piazza Barberini. Massima attenzione da parte delle forze dell’ordine per le zone degli Atenei capitolini che già ieri hanno messo in atto occupazioni per protestare contro alcuni arresti effettuati in tutta Italia dalla Digos per i disordini al G8 dell’Università a Torino. Giovedì, alle 16.30, invece, è previsto un presidio con un «assedio sonoro» davanti al Centro di Identificazione ed Espulsione di Ponte Galeria mentre non si escludono azioni in coincidenza del pranzo di Michelle Obama nella Terrazza Caffarelli: nella zona intorno al Campidoglio e piazza Venezia saranno potenziati i presidi ai quali si aggiungerà un supporto dall’alto con un elicottero della polizia.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 5

PRIMO PIANO

Il G8 che si apre domani all’Aquila preceduto da un accordo storico Usa e Russia si accordano sulla riduzione degli arsenali missilistici Sugli otto Grandi vigilerà un esercito di 2500 uomini

Il presidente americano barack Obama e il pari grado russo Dmitri Medvedev siglano l’intesa a Mosca (a sinistra). Sopra, un poliziotto presidia l’area del G8 già dichiarata zona inaccessibile a L’Aquila

ROMA - Duemilacinquecento militari in campo tra Esercito, Marina e Aeronautica - e un vero e proprio ’scudo aereo’ a difesa dei grandi della terra riuniti all’Aquila: alla vigilia del G8 il dispositivo delle Forze armate è già «pienamente operativo», assicurano allo Stato maggiore della Difesa. L’operazione ’Giotto 2009’ è una delle più ampie e complesse attuate finora per situazioni del genere: obiettivo è quello di concorrere alla sicurezza e alla logistica del vertice, garantendo in particolare la vigilanza di obiettivi sensibili e la cornice di sicurezza, in concorso con le forze dell’ordine, oltre alla difesa dello spazio aereo. Il dispositivo delle Forze armate si articola su una componente terrestre ed una aerea. A Roma intanto è già clima da supervertice. In Questura si è lavorato per l’intera giornata al fine di limare anche il più piccolo dettaglio in vista dei prossimi giorni che, a cominciare dalla manifestazione della rete No G8 di oggi in piazza Barberini, si annunciano complessi sul fronte dell’ordine pubblico. Quello messo a punto dalle forze dell’ordine è un piano che «opera su più livelli»: garantire la massima sicurezza alle autorità in transito o «stanziali» su Roma, evitare che le azioni improvvise di manifestanti possano creare disagi ed essere operativi nel caso in cui il summit, in caso di forte scosse di terremoto, venisse trasferito a Roma e in particolare presso la scuola Superiore della pubblica amministrazione sulla Cassia o presso L’Istituto superiore di polizia di via Pier della Francesca.

Sforbiciata atomica Sandro Marchi

MOSCA - Stati Uniti e Russia si impegnano a ridurre gli arsenali atomici a 1.500-1675 testate e sino a 500-1.100 vettori balistici, per ciascun paese, entro sette anni. L'accordo storico è stato firmato ieri a Mosca dal presidente russo Dmitri Medvedev e dal presidente americano Barack Obama, insieme ad altri sette documenti, a conclusione del vertice bilaterale tenuto a Mosca, prima tappa del viaggio europeo del presidente Usa in vista del G8 dell'Aquila domani e anche prima visita ufficiale di Obama in terra russa. Gli accordi sono stati soprattutto di natura militare-strategica. Un altro punto importante riguarda l'Agfghanistan, una zona "calda" dove oggi sono impegnati gli americani come lo furono trent'anni fa i sovietici. La Russia permetterà infatti l'utilizzo del proprio spazio aereo per il transito dei soldati americani e del materiale militare diretto in Afghanistan. Una concessione significativa, visto l'interesse prioritario da parte degli Stati Uniti per la guerra ai Taliban, e nell'ottica di rilanciare le relazioni fra Mosca e Washington alquanto tese. Proprio su questo tema - far ripartire con un nuovo inizio un rapporto che è diventato negli ultimi anni molto complicato - i due presidenti hanno molto insistito durante la conferenza stampa congiunta, sottolineando come sia prioritario ricercare un "dialogo degno del 21esimo secolo". La principale divergenza resta sullo scudo antimissile e sulla Georgia la cui sovranità, ha detto Obama, deve essere rispettata, in riferimento al riconoscimento da par-

tale testate nucleari (dal 1991 il dato si riferisce ai limiti massimi stabiliti dai Trattati)

1990

1991

1993

2002

2009

Trattato Start I

Start II

Accordo Bush/Putin

Accordo Obama/Medvedev

(non ratificato dalla Russia)

12.000 11.000 10.000 9.000 8.000 7.000 6.000 5.000 4.000 3.000 2.000 1.000 0

2.718

10.779

6.000

6.000

3.500

3.000

1.700 / 2.200

1.700 / 2.200

Usa

Urss

Usa

Russia

Usa

Russia

Usa

Russia

1.500 / 1.675

1.500 / 1.675

Usa

Russia

ANSA-CENTIMETRI

te russa delle due repubbliche separatiste dell'Abkhazia e dell'Ossezia del Sud. Ma Russia e Stati Uniti riprenderanno la collaborazione a livello militare "sospesa dall'agosto 2008", dopo lo scoppio del conflitto russo-georgiano, ha assicurato la Casa Bianca. I comandanti delle forze americane e russe, l'ammiraglio Michael Mullen e il generale Nikolai Makarov, hanno firmato, a margine del vertice tra i due capi di Stato, un nuovo quadro strategico di scambio di cooperazione. L'incontro di ieri è stato definito sia da Medvedev che da Obama "proficuo" e "produttivo". Il presidente russo ha parlato di passi concreti raggiunti con la firma dell'intesa comune sulla riduzione degli armamenti nucleari, "elemento base per la sicurezza reciproca", e Obama ha definito l'accordo "un importante passo verso la sicurezza nucleare e contro la

Alcuni considerano il vertice un’opportunità, altri lo vedono solo come l’ennesimo disagio

Tra scosse e dubbi la vigilia dell’Abruzzo

Lunedì un corteo ha ricordato la strage

L’AQUILA - Alla vigilia del G8, sembrano essere sempre più contrastanti le posizioni di politici locali e cittadini sulle possibilità offerte dal summit e sui disagi che esso comporta. Da un lato ci sono quelli convinti che, a cose fatte, se

ne trarranno dei vantaggi; dall’altro, gli scetti- che la presenza dei grandi della terra sia finalizci, per i quali il vertice comporta ulteriori pres- zata anche ad avere un nostro riscontro». Intansioni. «Il G8 è un momento in cui i riflettori si to continuano le scosse a L'Aquila. Tre nella accenderanno nuovamente - afferma il sindaco notte tra domenica e lunedì e una ieri in mattidell’Aquila, Massimo Cialente. È’ importante nata, di magnitudo 3.0. Non ci sono stati danni. Nella notte di domenica, a però che non passi il messagL'Aquila, 4mila persone guidagio che tutto va bene, perchè, Altri quattro episodi te dal sindaco hanno partecipainvece, siamo ancora in piena di attività sismica to a una fiaccolata per avere emergenza». «Non c’è dove la- hanno innervosito «verità e giustizia», a tre mesi vorare - prosegue Cialente -, il la popolazione esatti dal sisma. 307 morti, Comune non ha una sede, mancano gli uffici e, soprattutto, mancano le case. 1.500 feriti, 140 edifici sequestrati, più di cenLa gente è ancora nelle tende». La presidente to interrogatori: sono i numeri del terremoto della provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopa- del 6 aprile che una quindicina di comitati ne, pur consapevole dei tanti disagi, continua spontanei di cittadini hanno ricordato durante «a sperare che ne valga la pena, con l’auspicio il lungo e pacifico corteo.

proliferazione delle armi nucleari". Le divergenze con Washington sullo scudo antimissile rimangono, non nasconde il presidente russo, ma è stato firmato un documento per proseguire il negoziato. Per Medvedev è stato trovato un compromesso ragionevole in vista del nuovo trattato sul disarmo nucleare che sostituirà lo Start a fine anno. E una cooperazione a tutto piano fra i due paesi, potrà portare vantaggi per tutti e garantire la pace mondiale. "Dobbiamo dare l'esempio perché le altre nazioni seguano la nostra strada", ha aggiunto Obama, citando fra le minacce internazionali Corea del Nord e Iran ed i rischi di una corsa agli armamenti in Medio Oriente. Fra le minacce da combattere insieme, il presidente americano mette ai primi posti Al Qaeda e apprezza la concessione da parte di Mosca dello spazio aereo per il transito da e per l'Afghanistan, che farà risparmiare agli Usa tempo e denaro. "Crediamo fortemente in una nuova cooperazione, non pretendiamo di essere d'accordo su tutto ma collaboriamo sugli interessi comuni per costruire una relazione più costruttiva, ha detto ancora il presidente americano. Obama ha proposto a Medvedev di organizzare insieme a Mosca il prossimo anno un vertice globale sulla sicurezza cui invitare tutti i paesi interessati. Il trattato di riduzione degli arsenali americani, che entrambe le parti sperano di concludere per la fine dell'anno, sostituirà l'attuale Start del 1991, che scade a dicembre. La dichiarazione di intenti, già preannunciata, darà così il via ai negoziatori per mettere a punto il trattato proprio per la firma a dicembre.


6 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

Pena a 3 anni e 6 mesi per l’eccesso colposo che determinò l’omicidio

Aldrovandi ucciso sull’asfalto Condannaperquattroagenti I genitori si sono abbracciati e in aula sono partiti applausi FERRARA - Piangono tutti, ed è un pianto liberatorio per papà Lino, mamma Patrizia, gli avvocati, gli amici e le centinaia e centinaia di persone che si accalcano in tribunale, quel pezzo di Ferrara e non solo che aveva seguito e supportato la battaglia civile di due genitori per la morte del loro figlio, Federico Aldrovandi. Aveva 18 anni e morì sull’asfalto una domenica mattina, il 25 settembre 2005, dopo aver incontrato ed essersi scontrato con quattro agenti di polizia: Paolo Forlani, 48 anni, di Ferrara, Monica Segatto, 45 anni, di Padova, Enzo Pontani, 44 anni, di Occhiobello (Rovigo) e Luca Pollastri, 39 anni, di Ferrara. tutti e quattro dopo appena cin-

Piangono tutti, ed è un pianto liberatorio Nel tribunale, quel pezzo di Ferrara e non solo che aveva seguito e supportato la battaglia civile di due genitori per la morte del loro figlio, Federico Aldrovandi si sono battuti

que ore di camera di consiglio, in cui ha sintetizzato quattro anni di indagini e processo, e le 32 udienze che ha diretto dallo scranno

dell’aula penale del tribunale di Ferrara, il giudice Francesco Maria Caruso li ha condannati a tre anni anni e sei mesi, accogliendo

la tesi del pubblico ministero Nicola Proto (accolte anche provvisionali, di 300mila euro per la famiglia): secondo l’accusa - e il tri-

bunale - i quattro agenti, durante un normale controllo di ordine pubblico commissero il reato di eccesso colposo in cui causarono

la morte del ragazzo, il suo omicidio colposo. Papà Lino veste ancora oggi la divisa di ispettore di polizia municipale, pur nell’ombra ha portato avanti la battaglia civile con la moglie: «Oggi nessuno potrà più dire che mio figlio è morto perchè drogato» (alludendo alle cause proposte dalla difesa e dalla polizia). E poi aggiunge: «Nessuno comunque potrà restituirmi il mio Federico. E adesso è ora che mi riposi da tutto questo caos, è ora che mi lascino solo con lui»

La cerimonia funebre alle 11 a Viareggio Verrà consegnata la relazione della Scientifica che ha estratto il Dna su almeno tre casi

Dopo il grande boato mortale Stupri accertati alla Bufalotta e all’Ardeatino lutto nazionale per Viareggio Oggi si saprà la verità sul serial killer di Roma

Le bare delle vittima dell'esplosione di Viareggio

VIAREGGIO (LUCCA) - Alle 8, sotto una pioggia torrenziale erano già decine le persone che attendevano di rendere l’ultimo omaggio a 15 delle 22 vittime di quella notte terribile che qui nessuno potrà mai dimenticare: corpi arsi vivi, agonie di giorni negli ospedali, famiglie spazzate via dal fuoco che s’è sviluppato a causa della fuoriuscita di gpl daLLa cisterna di un convoglio ferroviario. La città si prepara per le esequie solenni alla presenza del Capo dello Stato nello stadio dei Pini: edifici privati e pubblici, negozi e bar hanno esposto da giorni le bandiere italiane listate a lutto. Imponente l’organizzazione dei funerali: saranno presenti, accanto al presidente Napolitano. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi forse non ci sarà per gli impegni in concomitanza con il G8. La cerimonia funebre, celebrata dall’arcivescovo di Lucca Italo Castellani, comincerà alle 11 e durerà due ore. Andrea Bocelli canterà, insieme alla Polifonica della Città di Viareggio.

Scatta la seconda denuncia dopo quella dei turisti giapponesi

Altro conto salatissimo Al “Passetto” della capitale ROMA - Cinque fette di prosciutto, due primi (spaghetti all’astice ed un piatto di spaghetti ai funghi), un pesce in bianco diviso a metà con contorno di quattro funghi porcini, vino, un caffè. Per un conto di 352 euro. A pochi giorni dalla denuncia di una coppia di turisti giapponesi che si sono visti recapitare un conto di 579 euro più 115 di mancia, un’altra coppia sempre di giapponesi il 7 giugno ha subito il medesimo trattamento. E ha sporto denuncia. Ma i gestori parlano di «congiura». ’Il Passetto’ era stato chiuso dopo i

Ristorante il “Passetto”

controlli sanitari richiesti dagli agenti della polizia che avevano appurato «gravi carenze igienicosanitarie» nel locale.

ROMA - Oggi potrebbe essere il giorno dei primi riscontri a tutte le ipotesi investigative e alle supposizioni fatte nella delicata inchiesta sullo stupratore seriale che a Roma ha seminato la paura tra le donne. Oggi potrebbe essere, infatti, consegnata la relazione definitiva della polizia scientifica che ha estratto il Dna del violentatore su almeno tre casi avvenuti tutti in garage condominiali delle zone periferiche e residenziali dell’Ardeatino e della Bufalotta. E i pm di Roma Maria Cordova e Antonella Nespola acquisiranno sempre oggi la testimonianza di una donna violentata dallo stupratore seriale nello scorso aprile nel quartiere Ardeatino. L’episodio fu denunciato a maggio e il Dna del violentatore prelevato dagli esperti sui tamponi vaginali e sul nastro adesivo usato per legare la donna è lo stesso isolato sui reperti della giornalista stuprata alla Bufalotta il 4 giugno scorso. L’audizione in programma sempre oggi servirà agli inquirenti per raccogliere ulteriori elementi che consentano di risalire allo stupratore. Sempre in procura sarà sentita anche la poliziotta che il 3 luglio, sempre all’Ardeatino, ha messo in fuga un uomo sospettato di essere lo stupratore seriale. Circa un’ora dopo, nello stesso quartiere, avveniva la violenza sessuale alla studentessa. Gli investigatori della squadra mobile, intanto, continuano il lavoro basato sostanzialmente sulla «mente criminale» dello stupratore seriale, cercando la firma che lascia sulla scena del crimine. Una firma che potrebbe essere la chiave per identificarlo. L’uomo, infatti, sembrerebbe aver usato in tutti i casi ora al vaglio della polizia, un vero e proprio gesto rituale: un gesto morboso

Il modus operandi Così lo stupratore seriale che sarebbe responsabile delle due violenze a Roma Agisce sempre in zone nei pressi delle uscite del Grande Raccordo Anulare, probabilmente per garantirsi una via di fuga Agisce col volto coperto da un passamontagna Aggredisce le vittime dopo che queste hanno parcheggiato l'auto nel box Minaccia le donne con un coltello Immobilizza e zittisce le vittime con lo scotch ANSA-CENTIMETRI

che attiene alla sfera sessuale e che vuole essere un modo per dominarle e sopraffarle anche dopo lo stupro. Gli inquirenti hanno evidenziato un’altra particolarità dello stupratore seriale di Roma: agisce sempre in zone nei pressi delle uscite del Grande Raccordo Anulare, probabilmente per garantirsi una via di fuga. Forse anche per questo gli stupri, per ora quelli accertati alla Bufalotta e all’Ardeatino, sono avvenuti in quartieri residenziali di recente costruzione, lontano dal centro della città. Anche in procura, oltre che in questura, è stata smentita oggi l’indiscrezione secondo la quale il violentatore sarebbe stato notato allontanarsi con una Smart. Nessun elemento utile, allo stato, sembra arrivare dalle telecamere. In procura inoltre nei prossimi giorni verranno sentite alcune vittime di aggressioni e abusi che presentano modalità simili con quelli dell’Ardeatino e della Bufalotta.

Delitto Perugia Al termine dell’udienza di ieri del processo sull’omicidio di Meredith

Impronte, analisi e paventata contaminazione Pareri contrastanti dei legali di difesa e parte civile PERUGIA - Pareri contrastanti tra i legali delle difese e quello di parte civile al termine dell’udienza di di ieri del processo a Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox per l’omicidio di Meredith Kercher. «È importante - ha detto l’avvocato Luciano Ghirga, uno dei difensori della giovane americana - sia emerso che si è trattato di un unico aggressore. Il coltello poi non è l’arma del delitto e per le impronte non si può dire se sono di sangue». Riguardo all’ipotesi di «contaminazione in laboratorio» del Dna della Kercher sul coltello, il

Amanda Knox

legale ha spiegato che la difesa della Knox ne parla «non pensando a un atto doloso ma legato ai tanti reperti analizzati». «Vista l’esigua quantità del materiale genetico - ha aggiunto - pensiamo che possa essersi strusciato con qualcosa». Per l’avvocato Francesco Maresca, legale di parte civile per la famiglia Kercher, «si continuano a cavalcare le solite ipotesi prive di supporto scientifico oggettivo». «Non è stato portato alcunchè - ha aggiunto - a supporto della tanto paventata contaminazione».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 7

ATTUALITÀ

Dopo anni di indagini condotte dai carabinieri di Ercolano, ieri le ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Napoli

Usurai come gli avvoltoi: 14 arresti Una donna di Ercolano La fotografia regionale fa scattare le denunce L'indice di rischio usura Nonpotevapiùpagare Valle Lombardia 50 Trentino A.A. per il fratello malato d'Aosta 80 73 Friuli V.G. ERCOLANO (NAPOLI) - Agli strozzini si era rivolta anche una donna disperata che doveva provvedere alle costose cure mediche per il fratello ammalato di tumore. I «cravattari» si mostrarono comprensivi e misero la cassa a sua disposizione. Versarono i soldi ma pretesero che i pagamenti delle rate avvenissero con puntualità. In una occasione accompagnarono il padre della donna all’ufficio postale per riscuotere la pensione e trattennero una somma di denaro in contanti. Sfuggire ai pagamenti non era affatto possibile. È questo solo uno degli episodi inquietanti emersi da due anni di indagini condotte dai carabinieri di Ercolano (Napoli). Indagini che si sono concluse nella mattinata di ieri con l’emissione di 14 ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli. Due le organizzazioni smantellate. La prima era operante a Ercolano (Napoli), l’altra nel quartiere orientale di San Giovanni a Teduccio. Secondo l’accusa, gli esponenti dei sodalizi criminali, anche con percosse e minacce, costringevano le vittime a restituire somme avute in prestito con tassi di interesse oscillanti tra il 120 e il 160% annuo. I pagamenti dovevano avvenire mese per mese. Quaranta finora le vittime accertate ma su questo

MEDIA ITALIA

61

100

66 Veneto

87

68 Emilia Romagna

Piemonte

92 Marche

Liguria 92 Toscana

93 87 Lazio

Sardegna

112

114 Abruzzo

Umbria

139

120 Campania

173

Puglia

Molise

131

144 Basilicata

161 Sicilia

143

Calabria

Fonte: Cgia di Mestre su dati Istat, Banca d'Italia e ministero dell'Interno ANSA-CENTIMETRI

fronte le indagini non sono affatto concluse. Vittime che in un primo momento si sono mostrate reticenti. Poi hanno iniziato a raccontare. Hanno parlato di vicende dolorose, storie di bisogno e di terrore. Si tratta di disoccupati, operai, dipendenti comunali. Persone che pensavano di poter chiedere a prestito una somma di denaro per fronteggiare una momentanea difficoltà economica. Ma il saldo del debito era sempre più lontano, proprio a causa degli interessi praticati. Alcuni degli arrestati, in precedenza finiti nelle maglie dell’usura,

partecipavano al procacciamento dei ’clienti’ o ad atti di violenza nei confronti degli ’inadempienti’ puniti in luoghi isolati, semmai dinanzi agli occhi dei propri congiunti. Per loro sapere chi erano in stato di necessità non era una missione difficile. Il denaro ricavato nell’attività illecita veniva investito nella elargizione di nuovi prestiti creando un vasto canale di approvvigionamento. «In Campania i farmaci anti-cancro in registrazione sono tutti ospedalieri e sono forniti gratuitamente al paziente dal sistema sani-

Suo padre andava a ritirare la pensione accompagnato dagli strozzini tario nazionale. Per cui non mi capacito di come questa donna abbia avuto necessità di rivolgersi agli usurai per pagare i farmaci per il fratello malato di tumore». Così Antonio Rossi, segretario regionale dell’associazione italiana oncologia medica (AIOM) in Campania ha commentato quanto successo alla donna di Ercolano, grazie alla cui denuncia sono state arrestate le 14 persone. «Non ritengo neanche sia stato un problema legato alle liste di attesa perchè in Campania sono di solito molto rapide per i tumori - ha continuato Rossi. Posso solo pensare ad una precisa volontà da parte del paziente di spostarsi in altre regioni per essere curati. Di conseguenza le spese possono essere state legate ai viaggi e ai ricoveri in strutture private». di uguale parere il direttore generale dell’AIOM Francesco Boccardo: «Tutti i farmaci oncologici di cui è dimostrata l’efficacia sono disponibili senza oneri per il cittadino. Esiste poi una fascia di farmaci, che pur non essendo nel prontuario dell’Aifa sono comunque disponibili attraverso la procedura dell’uso compassionevole. Riesci difficile immaginare che il paziente non abbia trovato una risposta adeguata in campania, dove esistono strutture oncologiche di eccellenza».

Il capo del commando palestinese che sequestrò la nave uccidendo l’uomo di origine ebraica, Klinghofer Youssef Maged Al Molky espulso dall’Italia a Damasco non ha fatto più sapere niente di sè

Nel 1985 l’americano in carozzella ucciso sull’Achille Lauro

La moglie di Al Molky preoccupata: “Da otto giorni il cellulare è spento” GENOVA - Da otto giorni, dalle 2.45 di domenica scorsa, il cellulare di Youssef Maged Al Molky, il capo del commando palestinese che nel 1985 sequestrò la nave da crociera Achille Lauro uccidendo un passeggero statunintense di origine ebraica, Leon Klinghofer, risulta spento. Da otto giorni, da quando Al Molky ha messo piede all’aeroporto di Damasco, in Siria, espulso dal territorio italiano, la moglie, Carla Biano, cerca invano di avere sue notizie. «È scomparso - ripete -. Potrebbe essere accaduta qualunque cosa, anche che l’abbiano ucciso». La donna - ex militante di ’Guerriglia metropolitana per il comunismo’, che sposò in carcere Al Molky il 30 ottobre 2004 - è italiana e vive a Novara, dove il marito avrebbe voluto stabilirsi dopo aver scontato la condanna a 30 anni di reclusione (poi ridotti per buona condotta a 23 anni e 8 mesi) inflitti dalla Corte d’Assise d’Appello di Genova. Ieri mattina, insieme all’avvocato Gianfranco Pagano, legale di Al Molky, ha voluto incontrare i giornalisti e raccontare la sua storia nel tentativo di scoprire la sorte del marito. «Ci siamo conosciuti per via epistolare ha spiegato -. Quando fu portato in Italia gli inviai in carcere un telegramma di auguri perchè simpatizzavo per la causa palestinese. Abbiamo cominciato a scriverci e a conoscerci sempre più a fondo, scoprendo di avere molte cose in comune. Lo so che sembra strano immaginare di innamorarsi così, eppure è accaduto. Un amore maturo, ragionato, profondo. Nel 2002 abbiamo deciso di sposarci». «L’ultima volta che ho sentito al telefono mio marito - spiega Carla Biano - è stato all’alba di domenica scorsa, appena arrivato a Damasco. Mi ha detto che le autorità siriane non sapevano nulla del suo arrivo e che doveva attendere un funzionario. Poi più nulla. Tutto questo silenzio mi fa pensare che Maged possa essere stato usato come pedina di scambio tra l’Italia e la Siria e là potrebbero averlo già ammazzato».

A sgominarlo 200 tra agenti della Dia di Roma e del comando provinciale di Latina

Il mercato della frutta a Fondi Blitz di 200 agenti del centro operativo Dia di Roma e del comando di Latina

Le mani della ‘ndrangheta sull’ortofrutta ROMA - L’agro pontino come punto di ripartenza per le attività dei clan della criminalità organizzata. L’ultima in ordine di tempo è quella che faceva capo ai fratelli Venanzio e Carmelo Giovanni Tripodo, figli di Domenico, il boss della ’Ndrangheta, capo di una cosca perdente, ucciso nel carcere di Poggioreale dai rivali del clan Di Stefano. Un sodalizio criminale gestiva il mercato della frutta a Fondi. A sgominarlo sono stati 200 tra agenti del centro operativo Dia di Roma e del comando provinciale di Latina. Il sodalizio criminale agiva tramite un ex assessore, funzionari comunali e responsabili dei vigili urbani, avrebbe ottenuto importanti incarichi e commesse. Diciassette le ordinanze di custodia cautelare (di cui 5 ai domiciliari) eseguite: in carcere, oltre ai due Tripodo, sono finiti sono l’ex assessore ai lavori pubblici del comune di Fondi Riccardo Izzi (Forza Italia), Franco e Pasquale Peppe, teste di legno dei Tripodo, Aldo Trani, Giuseppe Bracciale, Alessio Ferri, Antonio Schiappa, Igor Catalano, Vincenzo Bhiancò e Antonio D’Errigo. Arresti domiciliari per il comandante della polizia municipale Dario Leoni, il suo vice Pietro Munno, il dirigente del settore bilancio e finanze del comune Tommasina Biondino e quello dei Lavori pubblici Gianfranco Mario-

Operazione a Fondi: 17 ordini di custodia Tra questi ex assessore e il capo dei vigili urbani renzi, nonchè l’immobiliarista Massimo Di Fazio. Sono state sequestrate società, immobili e terreni per un valore di circa 10 milioni di euro. In primo piano la gestione dei fratelli Venanzio e Carmelo Giovanni Tripodo, figli del boss della ’Ndrangheta Domenico, ucciso a Pog-

gioreale dal clan di Reggio, rivale e vincente, dei Di Stefano, che si era infiltrato a Fondi (Latina) per impadronirsi della gestione del mercato ortofrutticolo, uno dei più grandi d’Europa. ’Ndrangheta nel sud del Lazio. Avrebbero imposto i prezzi del mercato ortofrutticolo, deciso quali società potevano operare ed il loro nome era sufficiente per sgombrare il campo da qualsiasi opposizione da parte di commercianti e imprenditori. Non solo, con il loro aiuto, Riccardo Izzi sarebbe stato il primo degli

eletti al comune di Fondi, dove fino al febbraio 2008 è stato assessore ai lavori pubblici.

Sono alcune delle contestazioni ai fratelli Venanzio e Carmelo Giovanni Tripodo. A descrivere la ti-

Parla la difesa dell’avvocato inglese condannato dal Tribunale di Milano a 4 quattro anni e sei mesi

“Ma Mills va assolto. Nessuna corruzione ”

L’avvocato inglese David Mills

MILANO - L’avvocato inglese David Mills, condannato a Milano a 4 quattro anni e sei mesi per corruzione in atti giudiziari, va assolto in appello soprattutto perchè «non si è trova-

ta traccia alcuna degli ormai famosi 600 mila finchè facesse dichiarazioni false o reticenti in dollari di cui Mills parla nella missiva conse- due vecchi processi milanesi: All Iberian e gnata a Robert Drennan, il 2 febbraio 2004». È quello sulla corruzione nella Guardia di Finanl’assunto da cui muove il difensore, Federico za. Cecconi, infine, non risparmia stoccate al Cecconi, per chiedere l’assoluzione del suo collegio che ha condannato l’avvocato inglese. assistito, condannato in primo La critica riguarda quel passaggrado al termine del processo “Non c’è traccia gio della sentenza in cui i giudiche lo vedeva inizialmente im- dei 600 mila dollari ci hanno ritenuto che la corruputato con Silvio Berlusconi. come prezzo zione per cui Mills è stato conPer quest’ultimo il dibattimendannato avrebbe compreso anpagato al legale” to è stato sospeso nell’attesa che il riciclaggio. «Sostenere che la Consulta decida sulla legittimità del infatti - secondo Cecconi - che la corruzione Lodo Alfano. Quei 600 mila dollari di cui comprenda in sè il riciclaggio e si consumi Mills parlò con il suo commercialista Brennan con la messa al sicuro della dazione corruttiva cinque anni fa erano, secondo il pm Fabio De è un qualcosa di talmente enorme da non Pasquale, il prezzo pagato al legale inglese af- poter essere spiegato con la mera insipienza».

pologia dell’attività svolta dal sodalizio sono stati il procuratore aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo, il capo del centro operativo Dia Paolo La Forgia ed il comandante provinciale dei carabinieri di Latina Roberto Boccaccio. Agli indagati il gip Cecilia Demma contesta, a seconda delle posizioni, i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, associazione per delinquere, corruzione, falso e abuso d’ufficio. A Fondi, secondo quanto accertato, sarebbero finiti, in seguito alla guerra tra cosche di Reggio Calabria, i proventi dell’attività di spaccio e di usura realizzati dal clan Tripodo. Il danaro sarebbe stato reinvestito in società che operavano nei settori del mercato ortofrutticolo, delle pulizie, delle onoranze funebri e dei traslochi. Con la compiacenza di funzionari comunali, dei vigili urbani e dello stesso Izzi, le società riconducibili ai Tripodo avrebbero ottenuto importanti commesse dietro il versamento di tangenti. I domiciliari sono stati disposti per Dario Leone, capo della polizia municipale ed il suo vice Pietro Munno. «I due avrebbero acconsentito ad una serie di operazioni illecite», è stato spiegato nel corso di un incontro con la stampa svoltosi nella cittadella giudiziaria di piazzale Clodio, a Roma.


8 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Il nodo intercettazioni divide l’opposizione

Messaggio indiretto a Silvio Berlusconi

Di Pietro sfida il Quirinale Il Pd lo ferma: non può farlo

La Cei: il libertinaggio non è un affare privato

ROMA - Si infiamma nell'opposizione la polemica intorno alla legge sulle intercettazioni. E assume i contorni del tutti contro tutti. Se domenicaPd e Italia dei valori si erano trovati concordi nell'intimare al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, di ritirare il provvedimento, ora sulla stessa vicenda si spaccano. Di Pietro attacca Napolitano perché, a suo giudizio, nell'incontro con Alfano non sarebbe stato sufficientemente determinato. Il Pd difende il Quirinale e replica a Di Pietro: quelle a Napolitano sono contestazioni "intollerabili".

LATINA - Lo sfoggio di un "libertinaggio gaio e irresponsabile" a cui oggi si assiste, non deve far pensare che "non ci sia gravità di comportamenti o che si tratti di affari privati, soprattutto quando sono implicati minori": lo ha detto il segretario generale della Conferenza episcopale italiana, monsignor Mariano Crociata, in una omelia pronunciata a Le Ferriere di Latina con un riferimento che appare in tutta evidenza diretto alle polemiche degli ultimi mesi che hanno coinvolto Silvio Berlusconi.

ATTUALITÀ

Di Pietro si è scagliato contro il Colle

Monsignor Crociata

Il capo dello Stato ha ribadito con forza al presidente cinese Hu Jintao in visita la necessità che nel Paese sia garantita maggiormente la libertà degli individui

Napolitano alla Cina: rispettare i diritti umani Il leader asiatico ha in programma una fitta agenda di colloqui Alberto Spampinato

ROMA - Sviluppo e progresso non possono significare solo più ricchezza e più ampio accesso ai beni di consumo, devono significare anche maggior rispetto dei diritti umani, ha detto Giorgio Napolitano al presidente della Repubblica Popolare Cinese, Hu Jintao che, secondo protocollo, ha iniziato dal Quirinale la visita di Stato in Italia. Ai cinesi non fa piacere sentirsi dire queste cose e i leader politici spesso non ne parlano per non guastare il clima degli incontri che preludono alla firma di accordi e

Nello Xinjiang oltre 140 morti per la repressione dei moti popolari

Il Vaticano preme per l’avvio della regolarizzazione

Badanti, è scontro nel governo Calderoli “boccia” Giovanardi ROMA - Nessuna regolarizzazione per le badanti, come chiesto dal sottosegretario lla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi. Lo ribadisce il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli,confermando lo scontro in atto nel governo. Per Calderoli, infatti, i numeri certificati dalle organizzazioni umanitarie sulla presenza di badanti nel nostro Paese, citati dal sottosegretario a sostegno della sua tesi, «sembrano tutti teorici e astratti. E comunque, mi dispiace, ma di regolarizzazione non se ne parla». E anche il Vaticano fa sentire la sua voce. Sì a intese commerciali. Ma Napolitano non se l’è sentita di omettere l’argomento a poche ore dalla noti-

Si parla di colf e badanti ma ci sono anche tanti immigrati di sesso maschile nella stessa situazione

una sanatoria per colf e badanti "perché c'è da sanare una situazione che va avanti da tanto tempo". Lo afferma monsignor Dome-

zia che domenica c’erano stati almeno 140 morti e 800 feriti a causa di violenze a sfondo etnico nel

nico Sigalini, segretario della commissione episcopale per le Migrazioni della Conferenza episcopale italiana.

nordovest della Cina. Ne ha parlato e, in un certo senso, ha tolto le castagne dal fuoco al premier Ber-

lusconi che ha incontrato il presidente cinese subito dopo . «Con il presidente Hu Jintao - ha

detto Napolitano prendendo la parola al fianco del presidente cinese - abbiamo convenuto sul fatto che lo stesso sviluppo e il progresso economico e sociale che si stanno realizzando in Cina pongono nuove esigenze in materia di diritti umani, una questione che l’Italia ha sempre affrontato e intende affrontare nel massimo rispetto delle ragioni cinesi». Napolitano ha definito il colloquio col capo di Stato cinese «grandemente amichevole» e ha riferito che Hu Jintao lo ha invitato a visitare l’anno prossimo la Cina, in occasione del quarantesimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due paesi.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 9

ATTUALITÀ

Scontri tra uighuri e forze di polizia cinese hanno causato 158 morti e quasi 900 feriti Repressa con la violenza protesta che reclamava indagini sugli omicidi di Guangdong

Cina, il bilancio di un massacro Il web torna ad essere il maggiore veicolo d’informazione: su You Tube gli scontri

Due donne coinvolte negli incidenti del 5 luglio 2009 ad Urumqi tra migliaia di uighuri e la polizia. L’immagine è stata diffusa ieri su Sky.

PECHINO - La tensione etnica è esplosa nella regione cinese del Xinjiang dove domenica almeno 156 persone sono morte e ci sono stati quasi 900 feriti, in scontri tra giovani uighuri e forze di sicurezza cinesi. Il bilancio del massacro è stato fornito dalle autorità locali cinesi che hanno accusato il Congresso Mondiale degli Uighuri e la sua presidente Rebiya Kadeer di aver organizzato i disordini con lo scopo ultimo di creare nel Xinjiang uno Stato indipendente. Le accuse sono state respinte dal Congresso e dalla stessa Kadeer che hanno affermato che migliaia di uomini dei diversi corpi militari e paramilitari cinesi hanno usato fucili automatici e mezzi corazzati contro una manifestazione pacifica. «E’ una pratica abituale del governo cinese quella di accusare me per qualsiasi incidente si verifichi nel Turkestan dell’ Est e Sua Santità il Dalai Lama per qualsiasi cosa succeda nel Tibet», ha affermato la Kadeer. Se il bilancio verrà confermato, si tratta degli incidenti più gravi dalla rivolta tibetana della primavera dell’ anno scorso e dei più gravi ad essersi mai verificati nel Xinjiang, una regione desertica e montuosa ricca di risorse naturali nel nordovest della Cina. Secondo una serie di testimonianze convergenti, i disordini sono scoppiati quando le forze di sicurezza cinesi sono intervenute per disperdere una manifestazione di almeno un migliaio di perso-

stata innescata dall’illegale attacco di teppisti che hanno picchiato e ucciso dei lavoratori uighuri in una fabbrica di giocattoli nel Guangdong. Il loro fallimento nell’ intraprendere una qualsiasi azioni per punire i teppisti cinesi responsabili dei brutali omicidi è la vera causa di questa protesta». Kadeer è un’ imprenditrice di quasi 70 anni che vive in esilio dal 2005 dopo aver trascorso sei anni in prigione, accusata di aver messo in pericolo la sicurezza dello Stato. Secondo una fonte del Congresso Mondiale degli Uighuri 70 persone, tutte di etnia uighura, sono state circondate e uccise dagli agenti cinesi nel quartiere di Nemmen, uno di quelli nei quali si sono verificate le proteste. L’ agenzia Nuova Cina cita varie testimonianze di cinesi, alcuni dei quali affermano di essere stati aggrediti dalla folla. Come in Iran, anche per la rivolta degli uighuri in Xinjiang è stato internet il mezzo usato per raccontare l’altra faccia della verità. È stato da siti come Twitter, Facebook e Youtube che nel mondo si sono diffuse informazioni e immagini diverse da quelle mostrate dai media ufficiali. Su YouTube hanno cominciato ad essere postati video di quelli che vengono presentati come gli scontri di domenica, per lo più girati con telecamere amatoriali dalle finestre di diversi palazzi, che mostrano cortei e cariche della polizia.

ne che chiedevano un’indagine approfondita su un episodio verificatosi il 26 giugno nel Guangdong, la provincia industrializzata del sud della Cina dove lavorano decine di migliaia di immigrati provenienti da tutto il paese, inclusi migliaia di uighuri provenienti dal Xinjiang.

Nell’ episodio decine di operai cinesi di etnia «han» hanno attaccato un dormitorio di operai uighuri, uccidendone almeno due. Nessuno è stato arrestato per gli omicidi. «Le autorità cinesi dovrebbero ammettere - ha scritto ancora Rebiya Kadeer - che la pacifica protesta è

Rivolte nella regione Xinjiang

Uighuri, musulmani in lotta contro l’eclissi della loro cultura PECHINO - Il Turkestan Orientale, oggi Regione Autonoma del Xinjiang all’interno della Repubblica Popolare Cinese, teatro dei disordini che hanno causato la morte di almeno 140 persone ed il ferimento di altre 800, è stata in passato uno snodo fondamentale della Via della Seta. Si tratta di una regione che nel corso della storia è stata annessa dalle dinastie che regnavano in Cina o in Asia Centrale, e per certi periodi è stata indipendente. Sopraffatta dall’Esercito di Liberazione Popolare, la regione fa stabilmente parte della Cina dal 1949. Negli anni ’80, i Paesi occidentali chiesero alla Cina di affiancare i guerriglieri musulmani afghani nella lotta contro gli invasori sovietici. Pechino inviò così i musulmani uighuri, che a migliaia parteciparono alla «guerra santa» contro i sovietici. Dopo il crollo dell’Urss, molti dei militanti musulmani tornarono in Cina con l’intenzione di battersi contro «il colonialismo cinese», accusando Pechino di promuovere l’immigrazione dei cittadini di etnia cinese Han, per rendere gli uighuri una minoranza nel loro stesso Paese. Oggi gli Uighuri sono il 44% dei 20 milioni di abitanti dello Xingjiang, una regione desertica grande cinque volte l’Italia e ricca di petrolio. I cinesi Han sono il 38%. L’ultima serie di gravi attentati attribuiti ai secessionisti uighuri risale all’agosto del 2008: in cui trenta persone sono state uccise in diverse zone della regione. Uno dei principali motivi di protesta per i circa nove milioni di uighuri è la distruzione del vecchio bazar di Kashgar, capitale della cultura uighura , che a fine marzo è entrata nella sua fase decisiva. Le centomila famiglie che vivevano nel bazar, un labirinto di vicoli e costruzioni tradizionali, sono state trasferite nelle nuove costruzioni alla periferia della città. La decisione di procedere alla distruzione - rimandata più volte e confermata l’anno scorso dopo il terremoto del Sichuan - è stata definita «un affronto alla cultura uighura ed un tentativo di assimilazione degli uighuri» dalla dissidente Kadeer, che dopo aver trascorso sei anni in prigione vive in esilio negli Usa. «Un vasto numero di comunità uighure sono state distrutte da quando il Partito Comunista Cinese è andato alla guida nel 1949. La maggior parte di queste distruzioni sono avvenute nella forma di ’campagne’, come la Rivoluzione Culturale (1966-76), durante la quale furono presi di mira gli aspetti storici della cultura uighura», ha scritto la dissidente contestando le motivazioni del governo di Pechino, secondo cui la distruzione è una necessaria misura di sicurezza di fronte a nuovi possibili terremoti, che le vecchie costruzioni del bazar non sarebbero in grado di sostenere.

Teheran replica all’annuncio del non-intervento Usa in caso di attacco da Tel Aviv

Liberato un altro dei 9 dipendenti dell’ambasciata inglese, l’ultimo resta in carcere. Londra annuncia l’intervento congiunto dell’Ue per il rilascio

“Israele non attacchi l’atomo iraniano Ci sarà rappresaglia su scala totale” Ebadi: «Basta al dialogo illimitato, è ora di intervenire con sanzioni politiche» TEHERAN - La Guida suprema, ayatollah Khamenei, è tornata a ammonire l’Occidente a non «interferire» negli affari interni della Repubblica islamica. Mentre un deputato ha avvertito che se Israele attaccherà le installazioni nucleari iraniane la rappresaglia di Teheran sarebbe su «scala totale» e il mondo intero sarebbe destabilizzato. L’affermazione è stata fatta dal presidente della commissione esteri e sicurezza del Parlamento, Borujerdi, dopo che il vice presidente Usa Biden aveva detto che Washington non fermerebbe Israele nel caso decidesse di bombardare gli impianti nucleari della Repubblica islamica. La Gran Bretagna ha intanto fatto sapere ieri che un altro dei nove dipendenti iraniani della sua ambasciata a Teheran, arrestati dieci giorni fa, è stato rilasciato. Ma uno di loro rimane ancora in carcere. Se la detenzione si prolungherà, ha avvertito Brown, e se un’azione di Londra si renderà necessaria, tale azione avverrà

L’ex presidente andrà negli Usa per tornare al governo

Fallito il rientro in Honduras Zelaya tenta la via di Washington TEGUCIGALPA - Dopo il fallito tentativo di rientro in patria, il deposto presidente dell’Honduras Zelaya incontrerà a Washington il segretario di Stato, Hillary Clinton, per trovare la via diplomatica che possa riportarlo a Tegucigalpa, dove il governo de facto ha continua a ribadire che non intende lasciare il potere. Ieri a Tegucigalpa sono proseguite le manifestazioni pro-Zelaya, dopo la drammatica giornata all’aeroporto ’Toncontin’ della capitale, dove gli scontri tra polizia e i sostenitori del presidente deposto hanno fatto 2 morti e diversi feriti. Zelaya, che dopo il fallito rientro a Tegucigalpa è atterrato a Managua, si trova a San Salvador da dove partirà per Washington. Zelaya ha ricevuto il sostegno dell’Onu: da Ginevra Ki-Moon ha chiesto il ristabilimento «dell’ordine costituzionale». Sul fronte opposto, il governo di Micheletti ha detto di voler spiegare alla comunità internazionale le proprie posizioni. Ma Washington ha fatto sapere che non intende ricevere delegazioni: «non sappiamo se vengono», ma se rappresentano «il regime de facto, è certo che non saranno accolti: è un regime, ha puntualizzato il portavoce, che non riconosciamo». Un soldato iraniano durante l’anniversario dell’Esercito

«insieme con i partner europei». E il presidente francese Sarkozy ha assicurato la «totale solidarietà» di Parigi a Londra, affermando che «il popolo iraniano merita leader migliori di quelli che ha oggi». Le accuse di «interferenze» lanciate ieri da Khamenei riecheggiano affermazioni delle settimane scorse

che hanno messo sul banco degli imputati alcuni Paesi occidentali, affermando tra l’altro che la Gran Bretagna ha ordito un vero e proprio complotto, fomentando le manifestazioni di protesta. «I dirigenti dei Paesi arroganti - ha affermato la Guida suprema - quelli che hanno messo il naso negli affari

interni della Repubblica islamica, dovrebbero essere consapevoli che qualunque siano le differenze entro il popolo iraniano, la gente serrerà il pugno contro loro», ha aggiunto Khamenei. Parlando di un eventuale attacco israeliano, e del commento degli Usa, Borujerdi ha detto che «un giudizio errato

di questo genere porrebbe una minaccia all’intera regione mediorientale e al mondo». La Repubblica islamica «risponderebbe su scala totale e in modo molto deciso». E ieri è intervenuta anche il premio Nobel per la Pace nel 2003, l’iraniana Shirin Ebadi, dichiarando che l’Occidente non dovrebbe

continuare in un «dialogo illimitato» con l’Iran, dopo le sanguinose proteste post-elettorali, ma piuttosto applicare sanzioni politiche e non economiche. «Sono contraria alle sanzioni economiche, - ha spiegato - perché fanno peggiorare le condizioni del popolo. Certo che il dialogo e i negoziati sono sempre meglio, ma non ci può essere un dialogo illimitato». «Penso - ha detto Ebadi - che, se dopo i negoziati non si arriva alla democrazia, la comunità occidentale debba usare sanzioni politiche per diminuire il livello dei rapporti politici con il Governo iraniano». Intanto sul bilancio di queste settimane di scontri, le cifre del premio Nobel sono in disaccordo con Teheran. «Secondo il Governo sono 20 le persone uccise, ma secondo le notizie in nostro possesso sono almeno 100. Il Governo parla di 1200 arresti, ma sappiamo che sonomolti di più». Le condizioni dei detenuti, inoltre, sono motivo di grande preoccupazione. «Non sappiano dove vengono tenute le persone arrestate, non hanno diritto di contattare i loro familiari o gli avvocati», spiega Ebadi. «Ci sono anche persone di cui non si hanno più notizie: non sappiamo se siano state uccise, arrestate e tenute in luoghi speciali».


10 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ECONOMIA

I gestori delle pompe confermano la due giorni di protesta

Benzinai in sciopero domani e dopodomani Sulla rete ordinaria distributori chiusi dalle 19.30 di questa sera fino alle 07 del 10 luglio, sulle autostrade lo stop inizierà alle 22 di stasera fino alle 22 del 9 luglio

I consumatori: fermare la speculazione sui carburanti ROMA - È confermato per domani e dopodomani lo sciopero nazionale dei gestori degli impianti di rifornimento carburanti. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa i rappresentanti di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio, ricordando le motivazioni della protesta che riguardano sia i rapporti con il Governo sia quelli con le compagnie petrolifere. Sulla rete ordinaria le pompe di benzina saranno dunque ferme dalle 19.30 di questa sera, 7 luglio, fino alle 07.00 del mattino del 10 luglio, mentre sulle autostrade lo

stop inizierà alle 22.00 di questa sera per concludersi alle 22.00 del 9 luglio. Sarà esclusa la provincia de L’Aquila, anche in risposta a una

richiesta del Garante Martone. In Sicilia invece lo sciopero è partit ieri sera e dura 3 giorni. Molti sono i problemi che hanno portato alla

convocazione dello sciopero, hanno spiegato le tre federazioni. In particolare il «disimpegno» del governo sul protocollo di intesa siglato un anno fa sulla ristrutturazione della rete; il mancato riconoscimento del bonus fiscale per il 2009; le condizioni di favore di cui beneficiano le pompe della grande distribuzione. Ma sono anche i consumatori a puntare l’indice. Adusbef e Federconsumatori accusano le compagnie di «una vera e propria speculazione di almeno 8 centesimi al litro». «Otto centesimi- si legge nella nota deiconsumatori - significano una mag-

Le modalità dello sciopero BENZINAI CHIUSI Sulla rete ordinaria

dalle 19.30 di stasera

alle 07.00 del mattino del 10 luglio

In autostrada

dalle 22.00 di stasera

alle 22.00 del 9 luglio

ESCLUSA La provincia de L'Aquila

IN SICILIA Lo sciopero è iniziato ieri sera e dura 3 giorni ANSA-CENTIMETRI

giore spesa di 96 euro annui per i pieni di benzina di ciascun automobilista, senza contare i costi indiretti. Mentre, per la filiera, ciò significa maggiori introiti di 104 milioni

di euro al mese in più. Dovrebbero essere i cittadini a scioperare, non i benzinai,il Governo intervenga immediatamente, per lo sciopero e le speculazioni».

Fiat fa la parte del leone, coperti tutti i settori Secondo lo studio, guardando l’insieme, la fase più negativa del ciclo è ormai superata

Valgono 2 miliardi di dollari gli accordi siglati con la Cina

Per Confcommercio la risalita dei consumi potrebbe arrivare alla fine dell’estate Caustico Codacons: è abbagliata dal sole farebbe bene a mettere gli occhiali

Il premier Berlusconi con l'ad della Fiat, Marchionne

ROMA - Un totale di 38 accordi del valore di 2 miliardi di dollari e che coprono praticamente tutti i settori dell’economia. Sono queste le intese siglate ieri nel corso del forum Italia-Cina da società e ministeri dei due paesi. La parte del leone la fa Fiat con otto accordi per 625 milioni di dollari. In particolare, Mediobanca ha stretto un memorandum d’intesa con China Development Bank per sostenere investimenti industriali reciproci di imprese italiane e cinesi. Generali ha siglato un memorandum di intesa e investimento con Guotai Asset management; Ansaldo Breda ha siglato una partnership da 42 milioni di dollari per la commercializzazione sul mercato cinese dei componenti elettrici ed elettronici dei veicoli metropolitani, e per il supporto a Chongqing Rail Transit per lo sviluppo dei programmi di fornitura di veicoli metropolitani. Tra le intese di rilievo anche quella di Pelletteria Manfrin con Shanghai Gracing per la creazione di design e la produzione di accessori di pelletteria. L’accordo ha un valore complessivo di 140 milioni di dollari nell’arco di cinque anni. Ferrari e Maserati hanno chiuso intese per l’acquisto di automobili dei rispettivi marchi e di parti e di accessori dei prodotti. Cnh con Harbin New Holland ha stretto un accordo per l’esportazione in Cina per macchinari per frutteti e vigneti.

Il 75% delle aziende consolida la posizione all’estero

Imprese del made in Italy sono più forti della crisi ROMA - La crisi non spaventa le imprese del Made in Italy, anzi, le spinge a consolidare e sviluppare la propria attività all’estero con modalità più innovative. Il 74% degli oltre 24mila imprenditori collegati alle Camere di commercio italiane all’estero indicano il consolidamento (44%) e la crescita delle attività (30%) come le principali strategie di risposta alla crisi dei mercati adottate dagli imprenditori italiani nel primo semestre del 2009. Solo per il 26% si registra una riduzione della presenza sui mercati esteri.

È quanto emerso da un’indagine sull’andamento dei prodotti italiani all’estero alla luce della crisi mondiale, condotta da Assocamerestero e Unioncamere con il contributo di 62 Camere di commercio italiane presenti in 42 Paesi e presentata ieri a Caserta durante il X meeting dei segretari generali delle Camere di commercio italiane all’estero (Ccie). «L’economia italiana - ha detto il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - esiste in quanto le nostre imprese riescono a internazionalizzarsi».

ROMA - La ripresa dei consumi potrebbe arrivare in autunno. Lo dice Confcommercio analizzando i dati dell’indice dei consumi che pur segnando a maggio una riduzione dello 0,3% a livello tendenziale e -0,2% a livello congiunturale, indica un’inversione di tendenza della media mobile a tre mesi. «Il quadro di insieme, pur evidenziando una situazione non favorevole, comincia a mostrare elementi del superamento della fase più negativa del ciclo - afferma Confcommercio in una nota - anche se si dovrà attendere con tutta probabilità la fine dell’estate per scorgere segnali di un adeguata ripresa della domanda e dell’attività produttiva interna». «Segnali di un contesto meno negativo - prosegue l’analisi sembrano provenire dall’indice di fiducia delle famiglie che mostra nel mese di giugno un’ulteriore moderata crescita». Il dato che permette di guardare al futuro con un moderato ottimismo è quello della media mobile a tre mesi dei volumi di beni e servizi compresi nell’indice dei consumi di Confcommercio che segnala da marzo un’inversione di tendenza. Lo studio, che parla di «miglioramento di dimensioni non particolarmente accentuate» avverte anche che «nel valutare questi dati è necessario utilizzare estrema cautela, in quanto potrebbe trattarsi di rimbalzi tecnici che non preludono ad un vero e proprio riavvio del sistema». A livello di dettaglio si vede che i servizi sono quelli che, a maggio, hanno trainato la lieve risalita con un incremento dell’1,5% mentre i beni materiali soffrono ancora con un calo dello 0,8%. La media dei due dati è rappresentata dal calo totale dello 0,2%. La crescita maggiore è registrata dagli alberghi e

Secondo Confcommercio segni positivi arrivano per beni e servizi ricreativi, abbigliamento e alimentari mentre scendono le comunicazioni

dai pasti fuori casa con un incremento del 2,5% mentre chi perde di più sono i beni e i servizi per la mobilità, cioè le automobili, a -3,3%. Segni positivi anche per beni e servizi ricreativi, abbigliamento e alimentari mentre scendono le comunicazioni, la cura della persona e i beni per la casa.

«Anche se la situazione resta non favorevole, per i consumi si comincia a intravedere la fine del tunnel. Questo almeno secondo la Confcommercio, che, evidentemente abbagliata, farebbe bene a mettersi degli occhiali da sole». Lo riferisce il Codacons commentando l’indicatore dei consumi di Confcom-

mercio. «Se, infatti, secondo i loro dati, per i prodotti alimentari si registra a maggio una contrazione dei volumi acquistati dell’ 1,3%, calo che ad aprile era solo dello 0,7% - sottolinea l’associazione - ci domandiamo dove vedano questo miglioramento, visto che si tratta di una riduzione praticamente doppia. Da sempre il Codacons evidenzia l’importanza del settore alimentare come misura della crisi in atto, sia perché si tratta di beni necessari, acquistati anche da persone in difficoltà, sia perché è un settore ancora sottoposto a forti dinamiche inflattive nonostante il calo della domanda». «Ebbene - conclude - tutti i dati, da quelli Istat a quelli della Confcommercio, dimostrano la crisi del settore e l’importanza che avrebbe un intervento del Governo, sia per ridurre la filiera che per potenziare la vendita diretta, sia per ridurre i prezzi che per aumentare i consumi».

Ue: la recessione ha annullato 20 anni di consolidamento delle finanze in Europa

“Rimettere in riga i conti pubblici per farsi trovare pronti alla ripresa” BRUXELLES - «La crisi ha annullato circa 20 anni di consolidamento delle finanze pubbliche in Europa»: è quanto si legge in un documento della Commissione Ue pubblicato sul sito della Dg Ecofin guidata dal commissario Ue agli affari economici e monetari, Joaquin Almunia. «Di conseguenza - si legge nel documento datato giugno e redatto dagli esperti della Dg Ecofin in vista delle ultime riunioni di Eurogruppo ed Ecofin prima della pausa estiva - le finanze pubbliche dovranno essere riportate su un percorso di sostenibilità. Ciò è fondamentale per ancorare le aspettative ed evitare la prospettiva di un rigonfiamento del debito pubblico che rallenterebbe la ripresa, attraverso tassi di interesse più elevati, aumenti dei risparmi privati per anticipare il futuro aumento delle tasse, riduzione dei livelli della spesa pubblica».

Nel documento si sottolinea inoltre come, sul fronte della ripresa, lo scenario più probabile è quello di un potenziale di crescita che non tornerà ai livelli pre-crisi, soprattutto se proseguiranno i problemi sul fronte finanziario. «La crisi - si legge nel documento - ha già portato ad una significativa perdita nella produzione. E visto il prevalere di una considerevole incertezza, questa perdita permanente potrebbe essere dell’ordine del 5% del Pil». La stima di una perdita del potenziale di crescita di circa il 5% del pil - scrivono gli esperti della Dg Ecofin - è stata fatta prendendo in considerazione il fatto che «i problemi nel settore finanziario siano risolti e anche che non ci siano ulteriori riforme strutturali per aumentare tale potenziale». È dunque necessario che «le banche siano adeguatamente ricapitalizzate e i bilanci bancari siano ripuliti in maniera appropriata».


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 11

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

BORSA

In perdita il Ftse All-Share (2,05%) e il Mib (2,03)

Un lunedì nero a Piazza Affari Le banche guidano il ribasso

VAR % PREZZO P. RIF ULT

561 2.082 466 23 44 13 72 19 60 26 1 0 0 101 31 77 1.092 42 320 1.077 119 29 125 45 9 25 237 2.957 710 413 6 20 1.667

1,01 1,24 8,49 4,41 59,57 1,50 1,27 3,70 0,62 0,55 4,15 14,72 8,26 0,32 1,61 0,49 4,70 63,81 2,19 13,41 1,00 0,45 0,06 0,98 90,00 1,50 4,83 14,25 5,82 6,96 13,87 12,51 6,43

-4,98 -2,13 -1,89 -6,51 -2,04 -0,39 +1,02 -0,93 -2,20 +0,27 -3,63 0,00 0,00 -4,22 -3,92 -2,36 -1,39 -1,77 -4,18 +1,60 -5,66 -2,13 -5,14 +4,90 0,00 -0,54 -2,01 -1,89 -1,38 -3,90 +1,05 -2,09 -5,10

0,99 1,24 8,50 4,51 59,02 1,52 1,30 3,69 0,61 0,56 4,15 14,99 8,26 0,31 1,61 0,49 4,73 63,90 2,18 13,56 0,98 0,46 0,06 1,00 90,00 1,50 4,82 14,27 5,85 6,97 13,87 12,42 6,47

-9,17 -1,82 -1,11 -4,65 -2,66 -1,61 +1,17 -1,07 -3,33 +0,36 -2,30 0,00 0,00 -8,01 -3,65 -2,60 -1,15 -0,88 -3,65 +1,80 -7,37 -0,97 -4,24 +7,47 0,00 -1,06 -1,98 -1,79 -1,43 -3,26 -0,07 -2,51 -5,48

1,00 1,24 8,50 4,51 59,02 1,52 1,29 3,69 0,62 0,56 4,15 0,00 0,00 0,32 1,61 0,49 4,71 63,90 2,17 13,53 0,98 0,46 0,06 0,92 90,00 1,51 4,84 14,23 5,83 6,98 13,88 12,42 6,44

12 19 567 21 2 109 4.428 12 16 66 27 8 39 535 24 4 58 1.817 17 439 213 1.344 107 408 8 106 76 1 40 306 59 270 17 125 64 85 1 7 300 0 13 50 8 0 6 27 23 684 63 2.482 124 1.400 104

83,30 2,46 5,67 7,67 3,16 1,50 5,22 8,34 27,78 1,45 2,14 37,18 45,24 1,91 2,72 117,01 0,53 1,11 4,94 8,64 4,47 4,02 5,96 0,92 4,24 4,34 10,39 1,00 0,70 5,81 94,52 0,53 1,65 0,74 1,22 4,68 2,07 25,59 46,41 20,00 1,69 39,18 1,41 1,25 0,64 101,60 102,74 4,17 0,18 3,75 0,76 9,74 5,56

-0,83 +5,52 -3,24 -1,46 +1,88 -0,25 -1,79 -0,99 +0,53 -3,29 -4,73 -0,17 -0,68 -0,96 +1,87 -0,12 -0,71 -2,04 -0,42 -4,79 -3,51 -2,09 -1,04 -6,12 -1,02 +0,20 +3,65 -0,90 -2,56 -3,62 -0,08 -3,55 -1,26 -5,99 -2,56 -3,29 -0,72 -3,72 -0,14 0,00 +0,75 -2,20 +0,96 0,00 +4,72 +0,03 -0,08 +2,14 -2,64 -1,28 -4,35 -2,40 -3,21

83,00 2,47 5,60 7,70 3,16 1,50 5,22 8,70 27,50 1,47 2,15 37,05 45,40 1,90 2,65 116,61 0,54 1,11 4,96 8,50 4,48 4,02 5,95 0,92 4,20 4,39 10,25 1,00 0,71 5,72 94,31 0,53 1,67 0,74 1,21 4,68 2,07 25,92 46,36 20,00 1,72 39,49 1,41 1,25 0,64 101,70 102,52 4,30 0,18 3,77 0,76 9,73 5,54

-1,19 +3,13 -5,33 -0,65 +1,69 0,00 -4,05 +2,35 0,00 -1,47 -4,44 -0,94 -2,58 -2,41 -0,84 -0,46 -4,46 -3,07 -1,00 -6,59 -3,03 -2,78 -2,22 -6,10 -0,36 +2,03 0,00 -1,48 -0,14 -4,19 -0,08 -4,35 -0,12 -3,77 -4,51 -4,25 -0,72 -2,48 -0,75 0,00 -0,69 -2,47 +1,00 0,00 +5,02 +0,15 0,00 +4,62 -2,60 -0,92 -2,18 -2,16 -2,81

83,00 2,40 5,62 7,69 0,00 1,50 5,24 8,31 27,50 1,49 2,13 37,05 45,40 1,91 2,65 116,61 0,53 1,10 4,96 8,53 4,48 4,00 5,95 0,92 4,20 4,39 10,39 1,00 0,71 5,70 94,31 0,53 1,66 0,76 1,21 4,64 0,00 25,92 46,27 0,00 1,67 39,49 1,41 0,00 0,00 101,70 102,52 4,26 0,18 3,77 0,76 9,73 5,54

19 50 5 19 57 166 647 109 0 291 17 3.898 31 445 1 10 76 8 21 480 13 30 245 145 1 10 9 38 316 8 40 519 10 4

4,57 1,85 1,06 2,30 1,72 0,27 5,70 2,60 31,89 22,83 1,68 1,06 3,85 2,57 2,23 0,71 0,23 0,34 1,07 1,12 0,67 1,40 0,45 0,89 103,99 99,95 0,80 22,62 3,28 8,91 1,89 6,48 0,26 0,77

-2,83 -2,40 -2,69 -2,23 -0,95 -6,10 -0,70 -3,65 0,00 -3,38 +1,32 -6,09 +0,52 -5,57 +0,88 +5,03 -3,86 +3,02 -1,25 -2,97 -1,48 -4,14 -2,36 -2,63 +0,32 -0,02 +0,71 -2,39 -3,16 +0,12 -1,14 -1,60 -0,14 -1,97

4,69 1,86 1,04 2,30 1,74 0,27 5,76 2,60 31,89 23,19 1,60 1,06 3,80 2,56 2,23 0,72 0,23 0,34 1,08 1,13 0,68 1,42 0,46 0,91 103,99 100,00 0,79 22,38 3,26 8,91 1,89 6,48 0,26 0,77

-0,21 -3,02 -4,31 -2,13 -0,51 -6,84 +0,44 -4,32 0,00 -2,44 0,00 -6,31 -1,36 -5,01 +2,18 +3,01 -5,37 +0,89 +0,47 -2,85 -1,45 -1,74 -1,18 -1,57 +0,47 +0,01 -1,63 -3,91 -3,62 -0,67 -1,41 -1,75 -1,15 -3,32

4,69 1,84 1,04 2,30 1,74 0,27 5,77 2,60 0,00 23,08 1,65 1,06 3,77 2,55 2,23 0,72 0,23 0,00 1,08 1,13 0,68 1,37 0,46 0,90 103,99 99,95 0,79 22,78 3,26 8,91 1,90 6,46 0,26 0,77

111 64 6 131 603 216 10 21 7 181 48 19 183 8 5 415

1,23 6,25 24,36 1,07 12,27 6,66 35,77 3,91 1,94 1,38 41,41 8,29 17,49 2,17 5,42 8,16

-2,76 -2,07 -2,47 -3,46 -1,77 -2,30 +1,53 -1,93 -5,51 -1,17 -2,55 -1,04 -1,19 -0,12 +1,68 -6,21

1,23 6,23 24,48 1,06 12,15 6,65 35,75 3,94 1,90 1,40 41,47 8,36 17,32 2,18 5,75 8,03

-2,93 -2,96 -1,81 -3,55 -2,96 -1,63 +1,97 -1,56 -5,47 0,00 -2,84 +0,18 -2,15 -1,13 +6,38 -5,59

1,23 6,23 24,48 1,08 12,13 6,60 35,75 3,94 1,95 1,40 41,26 8,31 17,39 2,18 5,75 8,00

12 647 17 200 37 136 23 10.450 8 10 12.029 161 1.170 11 167 453 214

23,52 1,00 1,19 1,13 9,37 1,14 3,19 3,40 1,25 20,41 16,43 4,92 9,59 0,86 6,39 0,16 2,98

-2,34 -1,56 -1,76 -5,16 -1,76 -4,57 -2,16 -1,81 -3,45 -1,58 -2,43 -3,05 -0,84 -3,46 -0,80 -5,46 -2,94

23,53 1,00 1,19 1,11 9,42 1,15 3,17 3,40 1,25 20,60 16,42 4,91 9,64 0,86 6,45 0,17 2,95

-1,96 -2,91 -2,46 -5,83 -0,63 -3,70 -5,09 -2,16 -5,40 +1,73 -2,67 -2,09 -1,03 -1,72 -0,92 -4,62 -3,36

23,53 1,00 1,19 1,12 9,40 1,13 3,17 3,38 1,25 20,10 16,46 4,91 9,61 0,88 6,45 0,17 2,95

Tiscali riprende fiato Poche variazioni per Fiat MILANO - Avvio di settimana difficile per Piazza Affari, più debole rispetto alle altre Borse europee, che hanno comunque chiuso tutte, tranne Zurigo, in netto calo: l’indice Ftse All-Share ha chiuso in perdita del 2,05% a 19.265 punti, l’Ftse Mib in ribasso del 2,03% a quota 18.558. Vendite sul credito - In una giornata negativa ma non particolarmente pesante per le banche europee, sul listino di Milano è stata consistente la corrente di vendite sui marchi ’made in Italy’: il Banco popolare ha ceduto il 4,07% finale a 5,21 euro, Monte dei Paschi il 3,07% a 1,1 euro, Unicredit il 2,85% a 1,73 Saipem in calo, Fiat poco sensibile - Il peggiore di giornata tra i titoli a elevata capitalizzazione di Piazza Affari è stato Saipem (-4,07% a 16,26 euro). Male anche la controllante Eni, ed Enel, che hanno perso rispettivamente il 2,67% a 16,42 e il 2,16% a 3,39 euro sulla scia del calo dei titoli dell’energia in tutto il mondo, spinti al ribasso dal prezzo del petrolio attorno a quota 65 dollari al barile. Poche variazioni per Fiat dopo l’ufficializzazione dell’accordo con il cinese Guangzhou Automobile Group: il titolo della casa torinese ha chiuso in calo dell’1,20% a 6,98 euro Tiscali rifiata dopo cessione Chiusura positiva per Tiscali: il titolo della società sarda, forte per tutta la giornata, è cresciuto del 6,20% finale a 0,28 euro dopo la conclusione della vendita delle attività inglesi a Carphone.

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

-0,34

Nasdaq New York *

-1,35

Parigi

-1,20

Londra

-0,98

Milano

-2,05

Amsterdam

-1,60

Francoforte

-1,20

Tokyo

-1,38

Hong Kong

-1,23 ANSA-CENTIMETRI

Accesi anche i riflettori su Finmeccanica, dopo che nel fine settimana si sono scatenate le voci di un ingresso della Libyan Investment Authority, uno dei

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

fondi del governo libico, nel capitale del gruppo italiano: il titolo si è mosso in controtendenza (+1,34% a 9,86 euro), pur tra scambi contenuti.

Il quadro macroeconomico incerto si fa sentire

Negativi anche i listini europei Solo Zurigo col segno più MILANO - Borse europee in calo per il terzo giorno consecutivo sulle incertezze relative alla ripresa dell’economia mondiale che pesa in modo particolare sulle materie prime e i petroliferi. L’indice Dj Stoxx 600, che fotografa l’andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio Continente, ha ceduto l’ -1,17%. Tutti negativi i principali listini, ad eccezione di Zurigo (+0,29%), con Londra che ha perso lo 0,98% mentre Berlino e Parigi sono scese dell’1,20%. Le vendite, in presenza di un quadro macroeconomico che rimane incerto, si sono concentrate sulle materie prime (-5,39% l’indice Stoxx di settore), sull’energia (-2,80%) e sulle auto (-2,38%). Indici poco decisi alla borsa di New York,caratterizzata dal segno meno in gran parte della seduta. A circa due ore dal termine degli scambi il Dow Jones segnava +0,17%. Negativi sia lo S&P (-0,17%) che il Nasdaq (-0,94%).

18.558 (-2,07)

TITOLO

+0,29

Zurigo

19.266 (-2,09)

EUTELIA EVEREL GROUP EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FNM FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

*dati di metà giornata

Ftse Italia Mid Cap

PREZZO RIF

PREZZO RIF

21.602 (-2,17)

FTSE Italia Star

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

FTSE MIB Ftse Italia All-Share

TITOLO

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETAPULIA PRONTOP ARENA ARKIMEDICA ARKIMEDICA 2012 ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AUTOSTRADE MERID AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV B&C SPEAKERS BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA INTERMOBIBANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOBCA POP EMIL BCA POP ETRURBCA POP MILANO BCA POP SONDRIO BCA PROFILO BCO DESIO BRIA BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA BEE TEAM BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 BENI STABILI BEST UNION COMBIALETTI INDUSTRIE BIANCAMANO BIESSE BIOERA BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOBOLZONI BONIFICHE FERRABORGOSESIA .. BORGOSESIA R BOUTY HEALTHCARE BP-10 CV 4,75% BPER 12 CV SUB BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM C CAD IT CAIRO COMMUNICALEFFI CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUCEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHL CIA CICCOLELLA CIR-COMP IND CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COGEME SET COGEME SET 2014 COMUNE MI-A2A CONAFI PRESTITO’ CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELCRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TEDIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENERVIT ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ESPRINET EUROFLY EUROTECH

VAR % PREZZO P. RIF ULT

175 0 861 332 48 71

0,61 0,09 10,08 6,03 7,46 1,03

-8,40 0,00 -0,27 -0,12 +0,20 -2,56

0,62 0,10 10,03 6,06 7,61 1,03

-3,64 0,00 -2,34 -1,94 -0,07 -2,55

0,62 0,00 10,06 6,04 7,63 1,03

388 9.131 344 288 18 21 3 3 6.125 3 20 1.763 240 123 3 4

16,80 6,93 4,05 4,12 4,85 4,95 0,38 0,18 9,86 4,90 0,55 10,79 6,98 2,27 16,22 1,43

-1,20 -2,84 -3,13 -2,41 -0,57 -1,52 -0,03 -0,04 +0,69 -1,50 -2,86 -3,59 -2,58 -1,65 +0,06 +1,26

17,01 6,98 4,07 4,07 4,82 5,00 0,38 0,18 9,86 4,96 0,56 10,77 7,05 2,27 16,23 1,45

-0,18 -1,20 -2,75 -2,98 -1,93 +1,32 -0,39 0,00 +1,34 -0,40 -1,93 -3,32 -2,29 -2,37 +0,43 +2,91

16,96 6,95 4,07 4,09 4,86 4,99 0,38 0,18 9,88 4,96 0,56 10,81 6,98 2,27 16,23 1,44

7 8 3 5 251 4 5.152 745 10

0,89 7,33 26,01 2,17 0,47 1,84 14,31 4,79 2,76

-0,26 -0,94 -0,76 +0,24 -4,56 -7,49 -1,32 -2,32 -0,52

0,88 7,35 26,02 2,19 0,48 1,84 14,37 4,80 2,79

-2,17 -0,68 -0,46 0,00 -2,15 -5,15 -1,37 -1,99 +1,00

0,88 7,35 26,02 2,16 0,48 1,84 14,37 4,80 2,79

9.728 (-1,46)

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GREENVISION AMB GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

419 17 26 3 130

1,00 2,55 8,74 3,44 3,35

-2,44 -2,95 -6,02 -1,83 -2,53

PREZZO RIF

1,01 2,62 8,50 3,31 3,35

VAR % PREZZO P. RIF ULT

-1,57 +2,34 -8,11 -5,50 -2,97

1,00 2,62 8,96 3,31 3,35

505

1,70

-1,11

1,70

-1,45

1,70

14 24 276 55 103 1.522 0 550 0 32 10 2 181 8.181 711 19 12 1 739 22 0 26 1.085 267 189

0,97 12,42 1,19 2,08 0,87 2,38 8,50 3,24 6,19 6,70 0,27 0,67 3,18 2,22 1,69 0,08 1,88 1,60 1,20 3,84 0,18 3,84 7,87 4,07 23,31

+1,75 +0,46 -3,09 -3,02 -1,63 -2,37 0,00 -5,02 0,00 -1,94 +0,05 -4,71 -3,25 -1,46 -2,32 -1,83 -0,07 -1,69 -1,88 -3,50 0,00 +3,00 -2,65 -2,54 -1,62

0,97 12,47 1,19 2,08 0,87 2,40 9,17 3,26 6,19 6,66 0,28 0,67 3,16 2,22 1,70 0,08 1,88 1,60 1,20 3,80 0,18 3,85 7,93 4,10 22,99

+0,73 +0,08 -2,95 -3,59 -0,97 -1,84 0,00 -3,63 0,00 -3,27 -1,25 -2,75 -4,18 -2,63 -2,02 -3,98 -0,05 -1,66 -2,12 -3,92 0,00 +4,05 -1,74 -1,27 -2,71

0,97 12,45 1,18 2,07 0,87 2,39 0,00 3,26 0,00 6,63 0,28 0,67 3,16 2,22 1,70 0,08 1,88 1,60 1,20 3,84 0,00 3,85 7,88 4,05 23,02

TITOLO

ITALMOBILIARE RNC IW BANK J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KERSELF KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO HE MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MONTI ASCENSORI MUNICH RE MUTUIONLINE N NICE NOEMALIFE NOKIA CORPORATION NOVA RE O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PIERREL PININFARINA SPA PIQUADRO PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PRAMAC PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCF GROUP RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB REALTY VAILOG RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RGI RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO ROSSS RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SCREEN SERVICE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SERVIZI ITALIA SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAMBURI TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TERNIENERGIA TISCALI TOD’S TOSCANA FINANZA TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VALSOIA VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Y YORKVILLE BHN Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

77 20

15,65 1,73

-0,85 -2,36

15,75 1,72

-0,44 -2,33

15,69 1,72

37

0,80

-0,00

0,81

-0,12

0,81

71 218 7 32 9

0,18 8,56 1,97 0,49 0,80

-4,59 -0,73 +2,18 -0,46 -0,71

0,18 8,59 1,99 0,49 0,79

-4,74 -0,92 +3,65 +0,51 -1,56

0,18 8,58 1,99 0,49 0,82

1 13 208 1.496 2.160 1

53,07 1,85 3,16 13,53 14,97 53,90

-0,41 -1,47 -1,71 -1,82 -1,49 -1,28

53,07 1,85 3,15 13,52 15,22 53,90

-0,41 -2,22 -1,72 -1,24 +0,40 -1,48

53,07 1,85 3,14 13,54 15,17 53,90

1.090 3 818 93 15 1.947 2.600 1.031 14 327 32 49 8 70 364 30 745 5 37 5 2 0 13

2,24 -3,97 1,46 -2,35 2,77 -8,00 5,42 -0,34 2,70 -2,37 3,92 -1,56 8,20 -1,81 3,63 -2,61 2,01 +0,68 2,30 -2,44 2,22 -2,44 4,53 -0,54 2,69 -0,92 1,27 -3,72 2,69 -1,09 0,19 -2,48 9,55 +10,17 0,43 +2,16 0,19 -1,70 0,26 -1,56 0,93 +0,19 95,60 0,00 4,37 +1,82

2,23 1,50 2,69 5,43 2,75 3,95 8,18 3,65 1,97 2,33 2,23 4,52 2,70 1,27 2,69 0,19 9,68 0,43 0,19 0,26 0,94 95,60 4,35

-3,46 -1,31 -7,95 -0,37 -1,52 -0,44 -2,15 -2,08 -2,43 -1,17 -2,63 -1,20 -0,74 -4,51 -0,65 -2,59 +8,40 +1,53 -1,37 -2,06 +0,54 0,00 +1,81

2,24 1,50 2,70 5,43 2,75 3,94 8,22 3,66 1,97 2,31 2,23 4,52 2,70 1,27 2,70 0,19 9,67 0,43 0,19 0,26 0,94 0,00 4,37

6 1 4 0

2,51 5,14 10,31 1,20

+0,86 -2,19 -0,50 0,00

2,48 5,14 10,37 1,20

+0,81 -2,19 +0,10 0,00

2,48 5,14 10,37 0,00

8 0

0,49 0,30

-0,18 0,00

0,49 0,30

+1,45 0,00

0,49 0,00

35 2.201 126 1 243 7 74 20 1.403 20 4.627 16 12 27 0 4 37 7 26 1.579

1,33 1,70 12,02 12,83 1,37 4,95 3,20 0,90 0,24 0,27 0,58 12,36 0,38 0,82 57,16 1,03 0,92 1,00 8,82 10,24

-4,83 -1,45 -0,69 +1,13 -6,09 -1,05 -3,82 +0,09 -2,24 -2,31 -9,68 -1,43 -1,63 -1,17 0,00 +2,90 -0,27 -1,05 -2,02 -2,09

1,32 1,70 11,90 12,83 1,38 5,00 3,18 0,90 0,24 0,27 0,57 12,62 0,38 0,81 57,00 1,03 0,93 1,00 8,79 10,18

-4,29 -1,62 -1,98 +1,26 -2,13 0,00 -4,72 +0,22 +0,08 +0,74 -8,47 +0,16 -3,58 -0,43 0,00 +2,60 0,00 -0,99 -1,35 -2,68

1,35 1,70 12,03 12,83 1,38 5,00 3,22 0,90 0,24 0,27 0,57 12,62 0,38 0,81 0,00 1,03 0,92 1,00 8,79 10,20

82 1 225 25 36 41 273 3 56 116 103 9 252 293 197 3

0,37 0,93 0,87 0,60 2,74 1,70 4,43 24,66 0,20 14,06 0,48 2,00 0,10 0,37 0,94 54,02

-6,50 -1,05 -4,32 +0,37 +0,81 -2,74 -0,88 -2,36 -1,63 -1,66 -2,57 +0,48 -2,87 -2,27 -1,95 -3,08

0,37 0,93 0,87 0,59 2,75 1,74 4,41 24,67 0,19 13,90 0,49 2,00 0,10 0,37 0,95 54,00

-6,08 -2,21 -4,72 -2,79 +1,38 -0,11 -1,29 -1,52 -5,52 -3,61 -1,40 +0,48 -7,41 -4,58 -5,20 -3,12

0,37 0,93 0,87 0,59 2,70 1,74 4,41 24,67 0,20 13,92 0,49 2,00 0,10 0,37 0,94 54,00

8 19 19 79 21 788 6.360 0 19 0 1.302 4 14 126 1.041 5 8 648 17 14 254 2.853 74 1 126 6 70 89 18 10 106 28 0 2.699

0,33 14,22 0,70 6,22 4,85 0,41 16,26 18,00 42,65 28,00 2,00 10,17 4,32 0,71 0,16 0,83 4,40 4,96 87,63 46,33 2,76 3,11 0,19 95,00 0,14 36,80 1,33 1,16 3,58 79,13 0,89 0,39 2,67 5,22

-2,89 -2,64 -0,56 -1,85 -0,93 -9,31 -4,38 0,00 -0,90 0,00 -1,71 +1,06 -1,34 +0,37 -2,81 -2,35 -0,50 -2,85 +0,07 -2,41 -4,57 +0,29 -3,42 +3,94 -6,55 -2,24 -3,01 -5,36 -2,99 -0,82 -0,65 -6,53 0,00 -1,91

0,33 14,52 0,70 6,22 4,85 0,41 16,26 18,00 43,10 28,00 1,97 10,18 4,32 0,69 0,15 0,83 4,40 4,97 87,80 46,58 2,76 3,12 0,19 95,00 0,14 36,99 1,34 1,16 3,59 78,95 0,90 0,38 2,67 5,20

-1,77 +0,76 +0,21 -1,27 -1,02 -6,22 -4,07 0,00 +0,47 0,00 -2,84 +0,49 -1,88 -4,44 -3,44 -2,35 -0,40 -2,07 +0,54 -1,40 -4,67 +0,48 -3,07 +4,40 -8,63 -2,48 -2,61 -3,33 -2,84 -1,31 +0,67 -6,47 0,00 -2,17

0,33 14,15 0,69 6,22 4,85 0,41 16,30 0,00 43,10 0,00 1,98 10,18 4,31 0,70 0,16 0,00 4,40 4,99 87,80 46,58 2,77 3,12 0,19 0,00 0,14 36,99 1,35 1,16 3,59 78,95 0,90 0,39 0,00 5,19

11 3 25 15 4.232 166 2.214 0 5.955 1.685 11 1.896 772 12 23 456 239 16

1,24 14,82 0,11 117,48 0,99 0,11 0,70 16,00 8,95 2,33 1,10 0,28 40,54 1,27 36,77 7,62 0,71 6,71

+0,36 -2,18 -1,69 +0,04 -0,99 -2,57 -1,36 0,00 -3,38 -0,71 +7,49 +2,11 +0,90 +0,78 -2,23 -3,92 -8,36 +0,32

1,26 14,82 0,11 117,50 0,99 0,11 0,70 16,00 9,03 2,33 1,10 0,28 40,71 1,27 36,81 7,75 0,69 6,78

-0,71 -2,18 -2,45 +0,09 -1,25 -2,45 -2,23 0,00 -2,11 -0,53 +6,08 +6,20 +1,95 -0,31 -1,84 -2,52 -6,15 +0,97

1,26 14,82 0,11 117,50 0,99 0,11 0,70 0,00 8,99 2,34 0,00 0,28 40,77 1,27 36,81 7,75 0,70 6,66

1.450 1.313 21.036 31 0 1.425 820

8,88 1,27 1,74 2,88 17,30 0,79 0,52

-1,13 -3,67 -2,70 -1,99 0,00 -2,42 -3,39

8,93 1,27 1,74 2,89 17,30 0,80 0,53

-0,78 +1,11 -2,85 -1,20 0,00 -1,91 -2,32

8,92 1,27 1,74 2,89 0,00 0,79 0,53

2 190 2 47 31 0 9

3,01 0,12 1,50 4,01 4,07 249,00 16,72

-0,82 -4,95 +2,70 -2,94 -2,57 0,00 -0,87

3,00 0,12 1,50 4,00 4,05 249,00 16,74

0,00 -1,68 +1,35 -3,61 -1,70 0,00 -0,36

3,00 0,12 0,00 4,00 4,08 0,00 16,74

9

0,39

-1,17

0,39

-0,26

0,39

34 33 1

3,41 0,41 1,19

+0,57 -3,35 +0,13

3,44 0,41 1,19

+1,10 -1,08 +0,85

3,44 0,41 0,00


12 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CRONACHE IN BREVE Si denuda in spiaggia e rincorre minorenni

Oggi a Los Angeles la commemorazione pubblica dedicata a Jackson Fan provenienti da tutto il mondo già in coda per dire addio alla stella

GINOSA MARINA (TARANTO) - Si è denudato, togliendosi il costume, e ha rincorso sulla spiaggia del litorale di Ginosa Marina (Taranto) alcune minorenni. In manette è finito un uomo di 47 anni, che ha rischiato il linciaggio da parte dei bagnanti intervenuti per soccorrere le ragazze. I carabinieri lo hanno arrestato sottraendolo alla folla inferocita. L’uomo è accusato di tentativo di violenza sessuale.

PARIGI - Con la crisi i francesi tornano in cucina e rispolverano le vecchie ricette, snobbando piatti già pronti e surgelati. Secondo l’ultima inchiesta Iri Secodipil, pubblicata ieri da La Tribune, aumentano infatti del 3,5% oltralpe le vendite degli alimenti che confermano la tendenza del faida-te-in cucina. Stagnano invece gli alimenti già pronti: in calo le vendite di pizze (-2,4%), di piatti cucinati surgelati (-5%) e freschi (-1,5%), di tortini salati (-3,7%). Per fare attenzione al portafoglio, i francesi dicono quindi stop ai carissimi piatti già pronti, solo da scaldare al microonde, e riducono le uscite al ristorante. Al mattino si preparano a casa il pranzo da consumare in ufficio e il sabato preparano i dolci per tutta la settimana. Il pane fatto in casa esplode: lo fa da sè il 25% dei francesi ed il 94% di loro dichiara che continuerà.

Evade, gioca ai grattini e poi torna agli arresti ROMA - Il fascino del «Gratta e vinci» e di lotterie di ogni genere che contagia tanti italiani non ha risparmiato un uomo di 52 anni di Nettuno evaso dagli arresti domiciliari per correre a giocare al bar. Ma la dea bendata non lo seguito e così è stato bloccato proprio mentre stava rientrando a casa, schedina in tasca, dai carabinieri della stazione di Nettuno che lo hanno arrestato per evasione.

Turchia, lavoro a rischio per il divieto di fumo ANKARA - Il divieto di fumo nei locali pubblici della Turchia, in vigore dal prossimo 19 luglio, mette a rischio un milione di posti di lavoro. Lo denuncia Murat Agaoglu, presidente della Federazione turca di bar e caffetterie, che dalle colonne del quotidiano ’Hurriyet Agaoglu’ spiega che «quasi un milione di persone rischiano di perdere il loro lavoro per l’effetto combinato del divieto di fumo e della attuale crisi economica globale».

Rotta fiala di bromuro Evacuato laboratorio PISA - La rottura di una bottiglia di bromuro di benzile ha provocato l’evacuazione del dipartimento di chimica dell’Università di Pisa. Non ci sono feriti. La bottiglia si è rotta mentre degli studenti spostavano il mobile che la conteneva. Poi nella stanza si è creata una piccola nube. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza il laboratorio e rimosso altre bottiglie con sostanze chimiche.

Intestate 550 auto ad un nullatenente La folla di fan dell’artista scomparso cresce attorno lo Staples Center

Il troppo caldo stressa le mucche ROMA - Stress da caldo. Le mucche ne sanno qualcosa. Da qualche anno, infatti, anche loro soffrono le ondate di calore con ripercussioni sia sulla qualità che sulla quantità di latte prodotto nonchè sui relativi prodotti Dop. Il contenuto proteico del latte cambia se la mucca è stressata per un periodo abbastanza lungo, bastano già 3-4 giorni di caldo. L’afa riduce almeno del 20% la produzione di latte ma può arrivare anche alla metà.

Primo sì a 75 anni Sposa una trentenne ROMA - «Nonostante i 40 anni di differenza d’età tra me e la mia sposa, spero proprio di poterla rendere felice». Con queste parole, un felicissimo signore saudita alla tenera età di 75 anni, «ha dato l’addio al celibato» decidendo di convolare alle prime nozze con una trentenne.

Non paga le tasse da 8 anni: in manette CAGLIARI - Un’evasione fiscale da un milione e 300mila euro è stata scoperta dai militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Alghero. Protagonista un commerciante algherese che è stato denunciato dalle Fiamme Gialle perché negli ultimi otto anni non ha mai presentato la denuncia dei redditi.

Con la crisi i francesi tornano ai fornelli

Il mondo saluta il re del pop LOS ANGELES - Sono ancora segreti i dettagli sulla cerimonia pubblica di commemorazione di Michael Jackson, per il quale la polizia di Los Angeles si aspetta un’enorme folla di fan. Circa 1,6 milioni di persone si sono registrate per essere una della 17.500 all’interno del centro sportivo Staples a Los Angeles dove oggi si svolgerà la cerimonia, che sarà trasmessa anche su grossi schermi video in un vicino cinema. Un portavoce della famiglia non ha voluto fornire dettagli sull’evento, né su quali

personalità potrebbero partecipare per rendere omaggio al re del pop. Non ha nemmeno detto se ci sarà un funerale privato. La polizia chiuderà le strade attorno allo Staples Center, ma ci sono molti gruppi di fan provenienti da tutto il mondo in coda per lasciare l’ultimo messaggio a Michael. Fra la folla di fan si vendono magliette o cristalli con impressa l’immagine di Jackson. E intanto i biglietti della commemorazione sono già su eBay, dove uno dei venditori chiede 20.000 dollari.

NAPOLI - Nullatenente, 30 anni, della provincia di Caserta: a lui sono risultate intestate ben 550 auto. Gli uomini della Polizia municipale di Napoli lo hanno scoperto dopo aver compiuto un’operazione di sgombero nell’ex area Gaslini nel quartiere di Poggioreale a Napoli. Nella zona sono state trovate un’auto ed un furgone risultate di proprietà del trentenne ma gli ulteriori accertamenti hanno consentito di accertare che erano ben 550 le auto a lui intestate. Ora sono in corso gli accertamenti per capire i motivi del fatto perchè così tante vetture fossero intestate ad un nullatenente.

Si perdono tra i boschi Usa, morto McNamara Fugge al posto di blocco Rubano auto noleggiata Salvati dai soccorritori ex segretario alla difesa e aggredisce i carabinieri Tre denunciati a Orvieto ROMA - Avevano deciso di trascorrere una domenica all’insegna della natura, percorrendo sentieri nei boschi, ma di sera è calata la nebbia e si sono persi. È successo domenica a cinque ragazzi tra i 22 e i 25 anni, tutti di Guidonia e Fontenuova, che si erano avventurati al parco dei Monti Lucretili. Sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e dopo un paio d’ore di ricerca li hanno trovati.

ROMA - Gli hanno intimato l’alt ad un posto di blocco ma lui è fuggito a tutta velocità: è stato bloccato poco dopo, ubriaco e senza patente, aggredendo i carabinieri che erano riusciti a prenderlo. È successo domenica mattina quando i carabinieri della compagnia di Velletri, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno intimato l’alt ad una Bmw condotta da un giovane che non si è fermato. Dai controlli effettuati i militari hanno constatato, che il conducente stava guidando con la patente sospesa.

Incidenti sul lavoro 46 vittime sui trattori FORLÌ, - In soli due mesi, dall’1 maggio al 30 giugno, l’Osservatorio il CentauroAsaps ha registrato in Italia 60 incidenti con trattori agricoli, in cui hanno perso la vita 46 persone, fra cui 34 conducenti (fra le vittime anche tre donne e un bambino), e 20 sono rimaste ferite. Nel 73% degli incidenti (44) sono avvenuti nell’area agricola (campi, frutteti ecc.). Una ’pandemia’ con una vittima mortale ogni 32 ore. Al primo posto nel numero di incidenti c’è l’Emilia (11) seguita da Piemonte, Veneto e Campania (5), Abruzzo e Puglia (4).

L’ex segretario alla Difesa, McNamara

WASHINGTON - L’ex segretario alla Difesa americano Robert McNamara è morto ieri nel sonno nella sua casa di Washington all’età di 93 anni. Servì il governo americano tra il 1961 e il ’68, durante la guerra del Vietnam, sotto la presidenza di J.F. Kennedy e L.B. Johnson. Un falco, considerato il segretario alla Difesa americano più influente del Novecento, McNamara è sempre stato associato da vicino alla guerra del Vietnam.

Baghdad vieta le visite sulla tomba di Saddam BAGHDAD - Il governo iracheno ha proibito ieri le visite organizzate sulla tomba dell’ex presidente Saddam Hussein, sepolto nel suo villaggio nativo di Awja, vicino a Tikrit. Alcune scuole di Tikrit avevano organizzato visite guidate sulla tomba dell’ex presidente iracheno. Nostalgici di Saddam si riuniscono regolarmente davanti alla sepoltura del raìs per ricordare l’anniversario di nascita e morte.

ORVIETO - Tre pregiudicati napoletani sono stati denunciati dalla polizia stradale di Orvieto con l’accusa di ricettazione e furto. I tre erano stati fermati domenica lungo l’A1 nei pressi di Orvieto. Dai controlli è risultato che l’auto sulla quale viaggiavano era stata noleggiata senza essere stata restituita. All’interno sono stati trovati oggetti di vario genere, dai prosciutti a materiale elettrico, per un valore di circa 8.000 euro.

Giappone, sorrisometro per i dipendenti ferrovie TOKYO - I 530 dipendenti della ’Keihin Electric Express Railways’, operatore ferroviario attivo nell’area di Tokyo, non avranno più scampo: d’ora in poi dovranno recarsi al lavoro con un sorriso smagliante, a prova di computer, che sarà giudicato tutte le mattine da uno speciale dispositivo digitale. Il dispositivo, battezzato ’Smile Scan’, consiste in una speciale fotocamera che può essere montata davanti ai monitor o sulle pareti di una stanza, e viene venduto a 300 mila yen (2.230 euro) per unità.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 13

SPECIALE

Uno studio americano dimostra le proprietà benefiche della bevanda Allevia il mal di testa, difende dai calcoli e protegge il fegato e il cuore

Una tazzina di caffè contro l’Alzheimer Coldiretti chiede l’intervento delle autorità

Il web insidia il buon vino Kit per taroccare il Chianti

Un enologo intento nell’attività di degustazione

ROMA - Allarme vino taroccato sul web: «Su internet è possibile camprare kit per la preparazione casalinga di falsi Chianti, Barolo o Valpolicella, ma anche di bustine in polvere per degli espressi pseudo vini che non hanno nulla a che fare con i prodotti originali». Lo denuncia dalla Coldiretti, rendendo noto che sul sito www.trekneat.com «una società tedesca, la Trek’n eat, offre vino in polvere», in bustine da 60 grammi pronte da allungare con acqua . In rete ci sono dei «miscugli» che rappresentano un «inganno» per i consumatori e «un danno per uno dei prodotti più prestigiosi del Made in Italy». Eppure, su siti come www.homebrewers.com, è possibile comprare kit ’fai da te’ con tutto l’occorrente per ottenere Chianti, Barolo o Valpolicella «in soli in 28 giorni». Per Coldiretti è necessario «verificare la compatibilità di questa preoccupante escalation con le norme italiane e Ue e intervenire per fermare un fenomeno che può danneggiare imprese e consumatori sul mercato globale».

La caffeina fa regredire i sintomi del morbo: si apre varco verso la cura ROMA - Chi non riesce proprio a rinunciare alla pausa caffè avrà molteplici scuse per prendersela senza rimorsi, anche più volte al giorno: il caffè è un concentrato di salute, fa bene dalla testa al fegato. L’ultima novità riguarda proprio la testa, infatti il caffè fa regredire i sintomi dell’Alzheimer. La caffeina sembra dunque essere un vero e proprio trattamento contro questa diffusissima malattia. Lo rivela uno studio sui topi della University of South Florida di Tampa presso il Florida Alzheimer’s Disease Research Center pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease. Somministrando agli animali malati di Alzheimer l’equivalente in caffeina di cinque tazze di caffè (500 milligrammi), i topolini non mostrano la perdita mnemonica progressiva tipica della malattia, inoltre nel loro cervello e nel loro sangue la caffeina riduce la concentrazione delle proteine ’malate’ legate alla demenza, ovvero quelle molecole che di solito si accumulano nel corpo dei pazienti, le proteine beta-amiloidi. Sono tanti i pregi della amata bevanda dimostrati in numerosi studi, purchè non si ecceda nel consumo: il caffè espresso dà sollievo al mal di testa, protegge il fegato da malattie come la cirrosi, difende dai calcoli biliari, contiene tan-

Una ragazza assapora un espresso al bar

nini ed antiossidanti buoni per arterie e cuore. Inoltre un recente studio di esperti dell’Istituto Mario Negri di Milano ha dimostrato che bere fino a tre tazze di caffè al giorno potrebbe proteggere dal tumore al colon e quello al fegato. E non è tutto, alcuni studi in passato hanno mostrato che il consumo di caffè protegge la memoria: alcune ricerche indicavano infatti che pazienti malati di Alzheimer avevano bevuto in media meno caffè negli ultimi 20 anni rispetto a un campione di coetanei sani; inoltre il caffè sembra proteggere la me-

moria nel corso dell’invecchiamento in individui sani. Così gli esperti, guidati da Gary Arendash, hanno testato in modo diretto gli effetti della caffeina su topolini malati di Alzheimer. Hanno somministrato a un gruppo di topolini una dose quotidiana di caffeina sciolta in acqua e a un altro gruppo di roditori malati solo acqua. Dopo due mesi di osservazione i topolini ’trattati’ col caffè presentano una minore progressione di malattia e risultano più bravi ai test mnemonici e comportamentali ri-

spetto ai topolini non trattati, i quali mostrano la progressione della malattia. Inoltre i topolini che hanno assunto caffeina hanno meno accumulo di beta-amiloide in sangue e cervello. L’ipotesi degli scienziati è che la caffeina abbia effetti terapeutici contro la progressione della malattia, in quanto riduce gli enzimi che producono la proteina betaamiloide. Questo studio potrebbe dunque suggerire una via di cura per la demenza se effetti analoghi fossero dimostrati sull’uomo.

Contagi in Germania, Serbia, Sudafrica e Inghilterra, dove un bimbo già affetto da gravi patologie è morto per complicazioni dell’H1n1

L’influenza fa il giro del mondo. In Italia, 12 nuovi casi Chiuso un liceo a Berlino: in una settimana erano state registrate 8 infezioni

I costi delle cure mediche erodono i bilanci familiari

ROMA- Ci sono altri 12 nuovi casi in Italia di nuova influenza, in tutto 158. I primi 4 casi riguardano la Toscana: un uomo di 52 anni proveniente da un Viaggio negli Stati Uniti, due ragazzi di 17 anni entrambi casi secondari ed entrmabi attualmente in isolamento domiciliare e in buone condizioni e una bambina di 5 anni proveniente dall’Argentina ricoverata in isolamento e in buone condizioni. Due casi riguardano il Lazio: un uomo di 28 anni proveniente dal Canada e una bambina di 2 mesi proveniente dall’Argentina al momento si trova in isolamento domiciliare in stato non preoccupante. Cinque casi poi Emilia Romagna riguardano: una bambina di 7 anni proveniente dal Perù, un bimbo di due anni, un 49enne, una donna proveniente dal Perù e un giovane di 22 anni proveniente dal Regno Unito tutti casi fortunatamente secondari che garantiscono quindi le buone condizioni dei pazienti, tenuti sotto controllo con l’isolamento domiciliare. L’ultimo caso, nelle Marche, riguarda una donna proveniente dalla

ROMA - I costi sanitari privati pesano sempre più sui bilanci delle famiglie. Ovvero, gli italiani sono costretti a pagare sempre più per sostenere i costi delle cure mediche. Nel 2001 l’incidenza dei costi sanitari sul bilancio domestico era del 3,5 %, nel 2007 si è saliti al 4,8 %. I dati del Censis evidenziano notevoli differenze tra le classi sociali: nelle famiglie di pensionati e operai l’incidenza dei costi sanitari è del 6 %, contro un 3% delle famiglie con dirigenti o lavoratori

Italiani sempre più poveri per pagare spese sanitarie

Spagna. Più grave invece la notizia che arriva d’oltre Manica: un bambino di nove anni, residente nel sud di Londra, è la quinta vittima della nuova influenza nel Regno Unito, la seconda nelle capitale britannnica. Il bambino soffriva già di gravi problemi di salute ed il

virus dell’influenza H1n1 ha innescato una serie di complicazioni al suo già grave quadro clinico che sono diventate la causa della morte.Meno allarmanti le notizie dalla Germania, dove tuttavia un liceo di Berlino è stato chiuso ieri a causa di alcuni casi di nuova influen-

za. L’istituto, l’Alexander von Humboldt, resterà chiuso per una settimana, secondo quanto ha stabilito il Dipartimento della Salute del governo regionale. Nella scuola sono stati registrati otto casi di nuova influenza, di cui la metà solo la settimana scorsa.

in proprio. In totale la spesa privata per la salute tra il 2005 e il 2007 è cresciuta del 15%. Famiglie più povere, al punto da indebitarsi per le spese sanitarie, come nel caso della donna di Ercolano divenuta vittima dell’usura per pagarsi le cure. Gli italiani impoveriti da spese mediche impreviste sono 350 mila. Dal Censis puntualizzano: «L’aumento della spesa privata non si ha perchè la spesa pubblica sia diminuita ma perchè i costi sono sempre maggiori». Gli otto casi hanno riportato solo «lievi sintomi» della malattia, ma l’istituto ha previsto «ulteriori casi» nelle prossime settimane. Tra i malati, ci sono anche tre ragazzi americani, del Texas, che dovevano tornare a casa questo fine settimana. E il virus non si ferma

Dopo la proclamazione della pandemia dell’Oms, una bambina in attesa di partire per un viaggio dall’aeroporto a HongKong

neanche in Serbia. Dopo nuotatore australiano, anche due atleti, un argentino e un ugandese sono stati contagiati Belgrado. Alcune persone che erano in contatto con gli atleti infetti sono stati messi in isolamento per prevenire la diffusione del contagio ai giochi universitari che contano circa 8.500 partecipanti. Con i due nuovi atleti salgono a 21 i casi di febbre suina riscontrati in Serbia nell’ultimo mese. E echi continuano ad arrivare anche dall’emisfero australe: il governo sudafricano ha confermato ieri 11 nuovi casi di nuova influenza, portando così a 29 il bilancio delle persone colpite dal virus A/H1N1. Rassicurante invece il racconto di Rupert Grint, l’attore di Harry Potter, che dopo aver contratto il virus ha rivelato: «L’influenza suina? Praticamente un forte raffreddore». E gettato acqua sul fuoco degli allarmismi ha aggiunto: «Sono stato una settimana a casa con un pò di mal di gola. Mi sono preoccupato solo quando ho visto la storia finire sui giornali. Mi sono detto: non starò mica morendo?«, ha concluso con una battuta.


Pag. 14

CALABRIA il Domani

Martedì 7 Luglio 2009

www.ildomani.it

Smentite dall’assessore all’ambiente Silvio Greco le notizie di inquinamento radioattivo delle nostre acque marine

Il mare calabrese è di alta qualità Il presidente di Arpacal Mollace: «Non abbiamo riscontrato situazioni di criticità» di Alessandro Caruso CATANZARO -Tutti falsi gli allarmismi sull’inquinamento radioattivo del mare calabrese. L’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco, ha smentito categoricamente le notizie che erano state sparse riguardo al possibile inquinamento radioattivo nel mare del reggino e della Calabria in generale. Una posizione senza mezzi termini, rispetto alle notizie trapelate negli ultimi giorni. Un allarmismo che Greco non ha tardato a definire "terroristico"perquantosarebbeinfondato. La posizione dell’assessore è stata assunta nel corso di una conferenza stampa, che si è svolta a Catanzaro, alla presenza del direttore dell’Arpacal, Vincenzo Mollace. «Dai dati della balneabilità e di Arpacal e Ispra emerge che il nostro mare è di grandissima qualità». Lo ha confermato Greco nel corso della conferenza stampa. Nel corso dell’incontro sono stati forniti i dati relativi alla balneabilità al 30 giugno che vedono un aumento dei chilometri di costa balneabile. «Sono criminali - ha aggiunto Greco - i piccoli egoismi e le furbizie di chi rovina il mare perché pensa che non sia di nessuno. Per questo serve un maggiore controllo, che deve essere fatto da tutti e da ciascuno contro chi scarica a mare. Mi chiedo, ad esempio, quante fatture ci siano per conferimento di fanghi di depurazione e liquami provenienti da civili abitazioni». Per quanto riguarda poi la programmazione e il controllo sul settore l’assessore ha sentenziato:

Per quanto riguarda la programmazione e il controllo sul settore l’assessore ha detto: «Farò la mia parte a partire dall’analisi dell’esistente e dalla conoscenza degli effettivi bisogni depurativi, mettendo paletti molto rigidi che dovranno essere rispettati»

In carcere i fratelli Vincenzo e Carmelo Giovanni Tripodo

’Ndrangheta, 11 arresti nel Lazio in manette anche dirigente comunale

L'assessore Silvio Greco

«farò la mia parte fino in fondo a partire dall’analisi dell’esistente e dalla conoscenza degli effettivi bisogni depurativi, mettendo paletti molto rigidi che dovranno essere rispettati anche in futuro. I problemi della depurazione vengono da lontano, da quando sono state fatte le opere senza realizzare un piano. Per la depurazione - ha concluso abbiamo stanziato 84 milioni di euro: chiamiamo sindaci e amministrazioni alla corresponsabilità sulla base di un patto, una rivoluzione culturale perché contrariamente a ciò tutti gli sforzi rischiano di essere vani». A smentire la possibilità di inquinamento radioattivo, anche lo stesso Mollace: «Non abbiamo riscontro di situazioni di particolare criticità e in particolare di tipo radioattivo. Si tratta di allarmi totalmente destituiti da ogni fondamento - ha detto - e sfido chiunque a dimostrare il contrario, considerato che siamo tra i pochi enti autorizzati e riconosciuti a fare determinati controlli». In ogni caso, l’Arpacal ha annunciato ulteriori campionamenti suppletivi, nelle zone chiamate in causa, con la collaborazione dell’Ispra. «Ad oggi - ha aggiunto Mollace - su 658 chilometri

di costa, circa 620 sono balneabili, con un aumento rispetto al 2008 di dieci chilometri di costa recuperati». Un ultimo riferimento è stato fatto ai reati ambientali, concausa dell’inquinamento ambientale: «plaudo all’azione della magistratura - ha dichiarato Greco - in materia di reati ambientali, che vengono valutati e perseguiti alla stregua di tutti gli altri. Certo - ha aggiunto dinanzi alla contaminazione di un bene come il mare, è necessario che si eserciti di più la cittadinanza».

Greco: «Plaudo all’azione della magistratura in materia di reati ambientali che vengono valutati e perseguiti alla stregua di tutti gli altri. Certo dinanzi alla contaminazione di un bene come il mare è necessario che si eserciti di più la cittadinanza»

Tra gli altri vi era anche il nome di Guido Bertolaso, il suo caso fu archiviato dal gip di Vibo

Alluvione a Vibo, prosciolti gli 11 indagati VIBO VALENTIA - Sono state tutte prosciolte, per non avere commesso il fatto, le 11 persone per le quali era stato chiesto il rinvio a giudizio per le presunte responsabilità connesse all’alluvione di Vibo Valentia, avvenuta il 3 luglio del 2006, in cui morirono quattro persone, tra cui un bambino di 15 mesi. Il proscioglimento è stato deciso dal gup, Giancarlo Bianchi. I reati contestati agli indagati, a vario titolo, erano omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, disastro ambientale. Originariamente, nell’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, era indagato anche il responsabile nazionale della Protezione civile, Guido Bertolaso. Il pro-

cedimento a suo carico era stato archiviato dal gip di Vibo Valentia, decisione confermata di recente dalla Corte di Cassazione. Tra i prosciolti c’é un funzionario della Protezione civile nazionale, Bernardo De Bernardinis, di 61 anni. Gli altri indagati erano i funzionari dell’Anas GiovanniFrancescoScopelliti,(40), Vincenzo Capozza (52), Michele Adiletta (54) e Raffaele Celia (39), funzionariodell’Anasegliimpiegati della Regione Calabria Umberto Sirianni (70), Giovanni Ricca (59), Vincenzo Pizzonia (71), Luigi Giuseppe Zinno (55); Massimo Nisticò, (57); Pietro Paolo La Rosa (54). C.G

LATINA -Undici persone arrestate (sei in carcere e cinque ai domiciliari) e un maxi sequestro di beni per svariati milioni di euro. È il primo bilancio di due distinte operazioni in corso a Fondi, in provincia di Latina, condotte dalla Dda di Roma e dai carabinieri del Nucleo operativo provinciale di Latina, per reati che vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso a reati contro la pubblica amministrazione e favoreggiamento. Le indagini, che hanno riguardato le infiltrazioni malavitose all’interno del mercato ortofrutticolo di Fondi e nel Comune della cittadina ciociara, hanno portato ad arresti clamorosi: dai fratelli Venanzio e Carmelo Giovanni Tripodo, figli del boss della ’Ndrangheta Domenico, ucciso a Poggioreale dal clan di Reggio, rivale e vincente, all’ex assessore ai lavori pubblici del comune di Fondi Riccardo Izzi (Forza Italia), per continuare con Franco e Pasquale Peppe, teste di legno dei Tripodo, Aldo Trani, Giuseppe Bracciale, Alessio Ferri, Anto-

Si tratterebbe dell’esito dell’operazione Damasco, che dal 2005 sta tentando di svelare gli intrecci e le commistioni tra le ’ndrine calabresi, il Mof e il comune di Fondi. Molti sono stati gli arresti eccellenti e arresti domiciliari per gli altri nio Schiappa, Igor Catalano, Vincenzo Bhiancò e Antonio D’Errigo. Tutti questi sono finiti in carcere. Arresti domiciliari per il comandante della polizia municipale Dario Leoni, il suo vice Pietro Munno, il dirigente del settore bilancio e finanze del comune Tommasina Biondino e quello dei Lavori pubblici Gianfranco Mariorenzi, nonché l’immobiliarista Massimo Di Fazio. Si trattarebbe dell’esito dell’operazione Damasco che dal 2005 sta tentanto di svelaregli intrecci e le commistioni tra le ’ndrine calabresi, il Mofe il Comune di Fondi. La stessa operazione nell’ambito della quale si è inserito il procedimento che ha portato nel Comune pontino la commissione di accesso agli atti nominata dal Prefetto Bruno Frattasi il quale da quasi un anno ha sottoposto al Ministro Maroni una richiesta di scioglimento del Consiglio comunale di Fondi per infiltrazioni mafiose. A.C


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 15

CALABRIA Il segretario regionale Pd: «E alle provinciali scelta Udc non vincente»

Il presidente della Regione: «Ad oggi non risulta alcun accredito da parte del Governo»

Regionali 2010, Minniti si sbilancia: Risarcimenti per alluvioni «Ci sono le condizioni per vincere» Loiero sollecita Bertolaso LAMEZIA TERME - «Nel 2010, in occasione delle elezioni regionali, ci sono le condizioni per continuare a vincere». Lo ha affermato il segretario regionale del Pd, Marco Minniti, nel suo intervento alla Direzione del partito, riunitasi a Lamezia Terme. L’importante è certamente ovviare alle mancanze, magari rivedendo le strategie: «Si possono correggere - ha aggiunto - gli errori fatti ed i nostri limiti strutturali ed aprire una riflessione sulle nostre debolezze. Il partito in Calabria - ha detto ancora Minniti - è troppo a macchia di leopardo, fragile. Tutto ciò va affrontato nella fase congressuale che andiamo a svolgere. Alcune città della Calabria costituiscono un punto di fragilità. In alcune realtà siamo significativamente sotto il 20% o sotto il 10%. I numeri parlano da soli e non c’é bisogno di dilungarmi oltre». L’obiettivo principale per il segretario regionale Pd è senza dubbio quello di consolidare una identità che troppo spesso il centrosinistra italiano sembra dimenticare: «In vista del congresso - ha concluso - non possiamo permetterci una richiusura interna nel corso della quale ci contiamo. In Calab-

Marco Minniti

ria, dove c’é asincronia con il resto del partito d’Italia, dobbiamo evitare tutto ciò». «Un partito che ha fatto della sua collocazione medianica una scelta strategica, un partito di centro, equidistante, che sceglie poi una parte politica e perde, registra un elemento di sconfitta politica», ha poi affermato Minniti riferendosi alla svolta fatta dall’Udc di

Francesco Talarico che alle ultime elezioni provinciali in Calabria ha scelto di allearsi col Pdl. «Una sconfitta politica - ha aggiunto - particolarmente severa che si è scontrata duramente con la realtà. È stata una scelta, quella dell’Udc, risultata alla fine non vincente».

CATANZARO - Il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, nella qualità di commissario del Governo per i danni alluvionali registrati in Calabria lo scorso inverno, ha scritto una lettera al sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Guido Bertolaso. Loiero, nella missiva, ha sollecitato il governo stesso all’emanazione dei fondi, stanziati con un’ordinanza del consiglio dei ministri, lo scorso 7 maggio 2009. «Ad oggi - ha scritto Loiero non risulta alcun accreditamento dei fondi sopraindicati per consentire di far fronte agli oneri derivanti dalle alluvioni che hanno recato danni enormi alla Regione Calabria. L’assenza di fondi - ha aggiunto il presidente della Regione - sta creando notevoli difficoltà alle amministrazioni locali. I sindaci, infatti, evidenziano che in occasione dell’incontro che si è tenuto lo scorso gennaio a Lamezia Terme, a cui hai partecipato, hanno provveduto tempestivamente a far eseguire i lavori della somma urgenza, avendo ricevuto ampie rassicurazioni dal Governo sulla copertura finanziaria». «Sono certo - ha aggiunto il presidente della Regione Calabria che i tragici eventi dell’Abruzzo

e quelli più recenti che purtroppo non mancano di affliggere il nostro Paese, in qualche modo hanno finito per rallentare tutte le procedure, influendo in modo negativo anche sulle disponibilità finanziarie a disposizione. Sono altrettanto certo ha concluso Loiero - che non sfuggirà alla tua sensibilità la necessità di non arrecare ulteriori danni ai Comuni calabresi danneggiati dagli eventi alluvionali, consentendo l’esecuzione dei lavori urgenti per fare in modo di superare l’emergenza». L.W.

Lu.cas.

L’europarlamentare Pd: «Basta retorica sulla ‘questione meridionale’» Domani si riaprono i lavori dell’assemblea regionale

Pittella: «Basta "leghe", solo il Pd può far voltar pagina all’Italia» Scuola e scienze in Consiglio ROMA - «Pier Luigi Bersani, nel presentare nei giorni scorsi a Roma la sua piattaforma programmatica per la sua candidatura alla segreteria del Pd, ha denunciato come la parola ‘Mezzogiorno’ sia oggi come non mai devastata, rimossa, mal interpretata, oscurata». Lo ha detto Gianni Pittella, europarlamentare Pd e coordinatore per il Sud della mozione Bersani. «La cultura leghista che permea il centrodestra prosegue - necessaria a garantire la tenuta della maggioranza dei governi Berlusconi, poggia su un’artificiosa contrapposizione culturale e politica senza la quale il movimento di Bossi non avrebbe ragione di esistere». «Non basta quindi porre alla politi-

ca e al Paese la domanda retorica se esista ancora una ‘questione meridionale’, ma che cosa si intenda con questa ormai antica definizione che indicava fin dall’unita’ d’Italia il problema di come colmare il secolare, profondo divario nello sviluppo tra un Settentrione mitteleuropeo e industrializzato e un Meridione agricolo e arretrato e che oggi viene liquidata semplicemente girando la testa da un’altra parte, a favore della ‘nazione padana’. Siamo arrivati al paradosso che decine di miliardi di investimenti nazionali e europei inseriti nel periodo di programmazione 2007-2013 dal centrosinistra e dalla Ue per le aree più svantaggiate sono state dirottate per abolire l’Ici a ville e castelli».

«Ritengo che solo il Pd, che vuole essere un grande partito nazionale, sia in grado in questo momento di far voltare pagina al Paese. Per questo non abbiamo bisogno di altre leghe del Sud da contrapporre a quelle del Nord. Nella nostra mozione abbiamo proposto di lanciare una grande stagione di riforme che rispondaall’insofferenzadeglielettori settentrionali e che metta in movimento le energie potenziali ancora inespresse nelle aree meno sviluppate del Paese. In questo momento di crisi ho lanciato un appello al governo intanto perché si riappostino i finanziamenti dei fondi Fas e si attivino tutte le procedure mettere per esempio fine alla triste telenovela della Salerno-Reggio Calabria».

REGGIO CALABRIA - Cinque i punti all’ordine del giorno del Consiglio regionale convocato dal Presidente Giuseppe Bova per domani 8 luglio alle ore 16.00. In apertura dei lavori, l’Assemblea esaminerà la proposta di legge che introduce modifiche ed integrazioni alla legge regionale “Norme in favore dei calabresi nel mondo e sul coordinamento delle relazioni esterne” per proseguire con il vaglio della proposta di legge “Promozione della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica”. All’esame dell’Aula anche la proposta di provvedimento amministrativo “Programma

degli interventi per la promozione delle attività culturali ‘Obiettivi, azioni prioritarie, modalità di attuazione e procedure per il triennio 2008/2010 e Piano annuale 2008’ (Legge regionale 19 aprile 1985 n. 16)”. Prima di concludere con le nomine di competenza consiliare, l’Assemblea si esprimerà sulla proposta di provvedimento amministrativo “Organizzazione della rete scolastica – Approvazione del piano regionale di dimensionamento anno scolastico 2009-2010 – Integrazione”. G.R.


16 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

CALABRIA L’onorevole calabrese ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministero delle Infrastrutture

I capigruppo del centrodestra contro la maggioranza e il Pd

Laratta interroga Matteoli L’opposizione bacchetta Loiero sulla tratta Reggio Cosenza e la sua gestione fallimentare ROMA - L’onorevole Laratta ha presentato ieri un’interrogazione parlamentare al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sul tema Anas e gli strumenti che sono stati messi a sua disposizione per quanto riguarda la tratta tra Reggio Calabria e Cosenza. Sono tante le considerazioni che l’onorevole Laratta ha svolto nel suo testo. Innanzitutto i lavori in corso per due lunghissimi tratti sull’Autostrada A3, tra Cosenza e Reggio Calabria, consentono la transitabilità solo su una corsia, con continui scambi di carreggiata e che sono 20 i km di interruzioni legati a diverse emergenze, circa 50 i km interessati ai lavori di ammodernamento Lo scorso anno poi l’Anas ha affrontato con un piano ben riuscito l’emergenza legata al grande flusso dei veicoli durante la stagione estiva. Per quanto poi riguarda la percorribilità delle altre importanti arterie statali (la 107 silana-crotonese, la 106 jonica, la 18 del Tirreno e altre ancora), risulta in gran ritardo ogni intervento dell’Anas necessario a ripristinare la regolarità nella percorrenza ordinaria e la sicurezza dei veicoli che percorrono le importanti arterie. Anche queste strade saranno presto interes-

sate all’aumento del traffico veicolare legato alla stagione estiva. Per questo Laratta chiede di sapere se il Governo sia a conoscenza delle gravi condizioni in cui versa il tratto calabrese dell’A3, interessato a lavori di ammodernamento che rendono impossibile la normale percorribilità dell’autostrada. Se sia stato previsto e finanziato un Piano di emergenza del V Macro Lotto (già «Piano De Sena», finanziato in passato dal dipartimento di Protezione civile) che garantisca la regolare transitabilità nei tratti interessati ai lavori e la sicurezza degli automobilisti. Se sia stato previsto un piano di gestione per l’esodo estivo per l’intero tratto dell’A3, con misure di sicurezza, con l’individuazione di percorsi alternativi a disposizione degli automobilisti in transito. Se, per quanto riguardano gli interventi sulle statali 106, 107, 18 e altre di pari importanza, il governo abbia messo a disposizione dell’Anas le risorse finanziarie necessarie per gli interventi ordinari e straordinari, per la messa in sicurezza delle arterie, per il ripristino del manto stradale danneggiato in più punti, per il ripristino dell’illuminazione nelle gallerie (che a tuttora, sulla 107

Franco Laratta

Paola-Cosenza-Sila risultano quasi tutte al buio con gravi rischi per gli automobilisti in transito) e di quant’altro necessario per rendere sicure le suddette arterie. Infine se l’Anas sia stata messa in condizione di affrontare al meglio il lavoro di pronto intervento e sorveglianza sulle strade di sua competenza e se il personale necessario per gli interventi ordinari e straordinari sia stato messo a disposizione di Anas.

CATANZARO - «Le responsabilità del fallimento gestionale dell’esperienza politica calabrese non sono solo di Loiero, ma appartengono in egual misura a tutti i partiti e agli assessori che si sono succeduti in questi anni, con particolare riferimento a quell’area post diessina del Pd che incassa nomine all’azienda ospedaliera e che professa moralismo da strapazzo». Lo affermano, in una nota, i capigruppo di opposizione alla Regione, Fi, An, Udc, Psi, Popolari e Liberali verso il Pdl e La Destra. «La nomina di Puzzonia all’azienda ospedaliera di Cosenza - aggiungono - è stata voluta da Adamo e Minniti a riprova di

I capigruppo del centrodestra: «Noi pubblicheremo a breve un libro bianco sulla sanità, con le indicazioni sulle stabilizzazioni effettuate e quelle negate e sui titoli in possesso di alcuni direttori generali»

Tonino Gentile

come la gestione sia condivisa». I capigruppo rilevano, inoltre, la posizione espressa da Italia dei Valori che si schiera contro Loiero e stigmatizzano le motivazioni dell’affidamento dell’incarico a Luzzo sostenendo che la sanità non può essere merce di scambio per stabilizzare comuni politicamente deboli. «Il centrodestra - conclude la nota - pubblicherà a breve un libro bianco sulla sanità, con le indicazioni sulle stabilizzazioni effettuate e quelle negate e sui titoli in possesso di alcuni direttori generali ancora in carica». B.M

A.C

Gino Campana ha detto che delle 3000 previste il 40% è riservato a lavoratori esteri Il partito di destra si prepara alle prossime regionali

Uilcem: «A rischio assunzioni a Rossano» Fiamma Tricolore contro tutti CATANZARO - I dati Istat recenti, riferiti alla situazione occupazionale, secondo la Uilcem, continuano ancora a parlare impietosamente di due Italie nettamente diverse tra loro. Da una parte c’è l’Italia dei benestanti, con Regioni come Emilia, Trentino e Valle d’Aosta che raggiungono tranquillamente la percentuale di occupati del 70% circa, dall’altra c’è l’Italia dei disoccupati con Regioni come Calabria, Campania e Sicilia dove il tasso di occupazione si ferma attorno al 40 %. «L’Istat - dicono - ha dipinto un quadro a tinte fosche per la nostra Calabria, ma sembra che i nostri amministratori siano più interessati a conservare i loro posti di potere, piuttosto che a cercare di dare sollievo e speranze a tanti giovani preparati, che supinamente sono costretti ad emigrare verso altre Regioni o Paesi per dare un senso alla propria esistenza». L’Unione italiana dei lavoratori nel settore chimico, energetico e manufatturiero insiste nella sua rivendicazione per bocca del suo segretario Gino Campana. «Nei giorni scorsi dice - sulla stampa è apparsa la notizia che l’Enel abbia deciso di investire e di assumere quota parte di 1600 giovani, previsti in ambito nazionale, a Rossano per rivalutare il proprio sito produttivo. La notizia è vera e falsa nello stesso tempo. È vero che l’Enel ha messo da parte una grossa cifra da investire per la trasformazione del sito di Rossano ed è anche vero che entro il 2012 assumerà 1600 giovani in Italia. Sono notizie ufficiali che l’Ad dell’Enel Fulvio Conti ha fornito ai Segretari Nazionali di Uil, Cisl e Cgil durante un incontro al quale abbiamo partecipato anche noi». D’altro canto, prosegue Campana

La centrale Enel di Rossano

«è molto difficile, anzi impossibile che l’azienda elettrica proceda ad assumere in mancanza di un progetto di riqualificazione del proprio sito industriale. Fino ad oggi, nonostante le tante parole, nessuno dei nostri rappresentanti istituzionali (Comune, Provincia di Cosenza o Regione Calabria) si è impegnato a trovare una interlocuzione con l’Enel che presto destinerà la somma prevista per Rossano e le assunzioni che potevano derivarne, verso altri siti nazionali o esteri». Il dottor Cioffi, responsabile del personale Enel, è stato preciso nello specificare i programmi futuri del colosso elettrico, ha dichiarato Gino Campana. «Delle 3000 assunzioni previste, il 40% è riservato a Spagna, Slovacchia, Romania e Bulgaria, dove ci sono interessi aziendali no-

tevoli per la costruzioni di nuove centrali a Carbone pulito e nucleari, mentre il 60 % è riservato all’Italia destinando le nuove risorse verso Civitavecchia e Porto Tolle». Cioffi ha poi comunicato ai rappresentanti europei che ci sono somme già destinate verso gli impianti di Rossano (per l’ammodernamento e la trasformazione) e Porto Empedocle (per installare un rigassificatore), ma ci sono grosse difficoltà anche solo ad interloquire con gli amministratori locali. «Dal tenore delle comunicazioni aziendali - conclude il Segretario Generale della Uilcem calabrese - si capisce che se non si riescono a spendere i soldi in Italia, è facile che si decida di spenderli all’estero». A.D

REGGIO CALABRIA - Si è tenuto a Borgia sabato 4 luglio il Coordinamento Regionale della Fiamma Tricolore. Alla riunione presieduta dal coordinatore regionale Minnella hanno partecipato i dirigenti e i segretari provinciali delle federazioni calabresi, che hanno fatto una valutazione del risultato elettorale che in regione ha fatto registrare un lusinghiero 1,1% nonostante l’impossibilità evidente di raggiungere lo sbarramento posto al 4% e il conseguente modesto impegno in campagna elettorale. Un risultato raggiunto grazie alla presenza sul territorio di sezioni e iscritti, ogni giorno in numero maggiore. Proprio sul radicamento in regione verranno profusi gli sforzi dei dirigenti missini che non intendono stavolta fallire l’appuntamento con le elezioni regionali. Su questo è chiaro Minnella: «Contiamo sull’abbassamento dello sbarramento al 2% per consentire alle forze minori, in termini di voti, come la nostra di rappresentare il proprio elettorato almeno in regione dopo le assurde chiusure a livello nazionale ed europeo che hanno tolto a oltre quattro milioni di italiani la possibilità di essere rappresentati nelle sedi istituzionali». Non solo: durante la discussione è passata la proposta di Pierpaolo Chiarelli, segretario della federazione di Cosenza, di proporre ai grandi e piccoli partiti un confronto 1 a 1. «Ogni schieramento - spiega Minnella - abbia il coraggio di affiancare al proprio candidato presidente una e unica lista di candidati! Ciò non porrà scuse in termini di sbarramenti e governabilità, che verrà peraltro migliorata e raggiungeremo il fine di evitare le figuracce che la Calabria ha offerto per le elezioni provinciali di Cosenza e Crotone

dove migliaia di candidati, quasi 70 liste, uno sbarramento di fuoco composto da centinaia (tra sindaci, consiglieri di ogni ordine e grado, membri di enti pubblici) di candidati si sono contesi poco più di 60 scranni provinciali». Secondo Minnella questo rappresenta "qualcosa di vergognoso", che attenta alla democrazia costringendo di fatto l’elettore a votare per questo o quel potente locale o addirittura un parente, deprimendo sempre più la, già di per se non d’élite, classe politica calabrese. «Noi siamo - ha cpncluso Minnella - già pronti all’eventualità di partecipare con un nostro candidato a presidente: vedremo quanti altri avranno il nostro coraggio accettando quanto proporremo nei prossimi giorni con una lettera che sarà inviata a tutte le segreterie regionali dei partiti. Di certo un consiglio regionale con altri 30 indagati è ciò che non vorremmo vedere anche nel prossimo quinquennio: la Calabria non ne ha proprio bisogno»


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 17

CALABRIA La direzione regionale del Pd che si è riunita ieri a Lamezia Terme ha aperto una fase di profonda verifica all’interno del partito

Loiero stretto nella morsa, bordate da Lo Moro e Adamo «In Calabria il voto a Idv è stato un voto contro il governo regionale e noi su questo dobbiamo riflettere» di Francesco Pungitore LAMEZIA TERME — Stretto nella

morsa. Agazio Loiero è uscito così dalla direzione regionale del Pd che si è riunita ieri a Lamezia Terme. E la tenaglia che si stringe attorno al presidente della Regione ha due estremità: Nicola Adamo e Doris Lo Moro. Non che si siano messi d’accordo, per carità... Ma entrambi, dalle rispettive e distinte posizioni, hanno lanciato bordate pesanti all’indirizzo del Governatore. Che ha controreplicato dai microfoni dell’Ansa: «Ma non eravate anche voi assessori con me?». Ma andiamo per ordine. «Se dovessimo andare domattina alle elezioni regionali, dovremmo dire all'elettorato ciò che di positivo abbiamo fatto ma anche ciò che non abbiamo fatto. Sono profondamente insoddisfatto e bisognerà vedere come il Pd si porrà il problema». Così ha sentenziato il capogruppo del Pd alla Regione, Nicola Adamo, intervenendo ai lavori della Direzione regionale del partito e facendo riferimento all'attività della Giunta regionale. Altro che fioretto! Queste sono sciabolate... «Ci vogliono luoghi - ha detto ancora Adamo - dove ritorna la centralità della Politica con la p maiuscola. E questa è la minima condizione da cui ripartire». Il capogruppo del Pd ha affrontato anche la vicenda delle nomine. «Non avrei potuto non dare in sede politica - ha sostenuto Adamo - un giu-

Nicola Adamo

dizio di prudenza per la nomina di Gianfranco Luzzo fatta dal presidente Loiero, pur nella sua autonomia. Se Luzzo fosse stato proposto anche come assessore, la cosa avrebbe avuto un significato politico qualora egli non fosse stato indicato, però, come il responsabile del deficit nella sanità». Adamo nel suo intervento ha detto anche che «il Pdl non ha le minime credenziali per presentarsi come forza di governo in Calabria». Sul futuro del Pd, il capogruppo alla Regione ha sostenuto che «non possiamo scimmiottare il partito del Sud perché l'Europa non ha bisogno di un'Italia frammentata e divisa. All'interno del partito un punto di forza dovrà essere il binomio unità-re-

Agazio Loiero

«Non è più possibile che si possa arrivare alle elezioni avendo pezzi di partito senza regole, che se ne vanno per conto loro»

Doris Lo Moro

sponsabilità. E' necessario per questo esprimere un segretario unitario, dandogli un mandato chiaro». «Non ci sto più - ha concluso Adamo - ad avere un partito senza regole e senza appartenenze. Non è più possibile che si possa arrivare alle elezioni avendo pezzi di partito che se ne vanno per conto loro». Pronta ad incalzare Doris Lo Moro. «Un partito che non discute ma ascolta e metabolizza le decisioni di Loiero e Bova, sembra il partito di Berlusconi». Così ha detto la deputata del Pd nel suo intervento alla Direzione regionale del partito. «Il voto europeo - ha aggiunto - è anche un giudizio sul governo regionale e sull'opposizione che si è fat-

ta o non si è fatta a livello nazionale. In Calabria, nel nostro partito, si é arrancato più che altrove, nonostante l'impegno unitario, e la sconfitta calabrese è più complicata da leggere. Bisogna guardare al voto delle città che è il voto di opinione che è stata intercettato da Idv, che se non si fosse alleata con noi non sarebbe stata in grado di competere con noi». «Il voto ad Idv - ha proseguito la parlamentare - è anche un voto contro il governo regionale e noi su questo dobbiamo riflettere e non possiamo fare l'errore di sommare i voti perché i voti di Idv sono da sottrarre a noi. Dobbiamo chiederci anche perché l'Udc ha scelto di allearsi con il Pdl non per le provinciali, ma per le regionali». Infine, la controreplica. «Tra quelli che hanno mosso critiche alla Giunta ci sono stati anche coloro che ne hanno fatto parte e non hanno avuto un ruolo irrilevante al suo interno». Lo ha detto all'Ansa il presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero, commentando le critiche che, nel corso della direzione regionale del Pd sono state mosse alla sua Giunta. «Il Pd - ha aggiunto - è un partito vivo in cui tutti esprimono la propria opinione come è anche giusto. Ci sono state critiche alla giunta come avviene in un partito libero. C'é un dibattito vivo, non preconfezionato ed ognuno dice la sua opinione». La riunione della Direzione regionale del partito è stata aggiornata a lunedì 20 luglio.


Pag. 18

il Domani

CATANZARO Martedì 7 Luglio 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

L’auto è sbandata finendo contro il muretto perimetrale di un negozio. In gravi condizioni il marito della vittima che è ricoverato al Pugliese

Incidente stradale, morta una donna Sulle cause dello scontro, ancora ignote, indagano i militari dell’Arma CATANZARO — Una donna di 46

anni, Valeria Salerno, di Catanzaro, è morta ieri all'ospedale “Pugliese” dove era stata ricoverata in seguito ad un incidente stradale nel quale è rimasta coinvolta la notte di lunedì assieme ad un'altra persona, R. F., risultata poi essere il marito. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri la macchina dei due coniugi, una Fiat Brava, si è scontrata contro un muro di recinzione in viale Magna Graecia, una strada di accesso al capoluogo calabrese. Ignote le cause dello scontro, sul quale indagano i militari dell'Arma. Marito e moglie sono stati soccorsi e trasportati al pronto soccorso di Catanzaro dove sono stati ricoverati immediatamente viste le gravissime condizioni dei due. La donna ieri è morta per le ferite riportate, mentre il marito

CATANZARO — E’ Catanzaro la prima provincia calabrese a presentare l’aggiornamento del Piano faunistico venatorio per il quinquennio 2009-2013, grazie al quale vengono predisposti i nuovi obiettivi di pianificazione in materia di caccia sul territorio provinciale. «Già approvato in Consiglio, il Piano verrà successivamente perfezionato, con particolare attenzione alla delimitazione della sfera normativa da seguire nell’esercizio di un’attività particolarmente fertile e molto diffusa nella nostra provincia. Tutto ciò è indispensabile per attuare la conservazione e la corretta gestione del patrimonio faunistico del territorio». Questo il commento del presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro, presente ieri mattina insieme all’assessore provinciale all’Agricoltura e alla Caccia e Pesca Nicolantonio Montepaone, durante la conferenza di presentazione del nuovo documento di indirizzo e coordinamento delle attività faunistico-venatorie della Provincia di Catanzaro. All’incontro, che si è svolto nella Sala Consiliare di Palazzo di Vetro, sede dell’amministrazione provinciale del capoluogo, sono intervenuti inoltre il dott. Tommaso Di Girolamo, dirigente provinciale dell’Assessorato alla Caccia, e l’ing. Francesco Felicetta, coordinatore del gruppo di lavoro che ha partecipato alla stesura del piano, composto dai collaboratori: per la statistica l’ing. Tatiana Perri, per la cartografia l’arch. Francesco Tinello e l’arch. Salvatore Ionà, per la grafica la dott. ssa Cinzia Avana; mentre per la raccolta dati lo staff composto dal dott. Antonio Merazzi, dal com. del Nucleo di Polizia Venatoria Giovanni Sacchinelli, dal dott. Giuseppe Ricca e dal dott. Rocco Stranieri. Un team variegato che ha messo in campo la propria professionalità per arrivare ai risultati attesi e giungere alla regolamentazione di un settore estremamente delicato, in linea con le direttive comunitarie, con le disposizioni nazionali e regionali per la pianificazione in materia, con particolare riguardo alle aree e alle specie protette. Si prevede nel piano l’articolazione in comprensori omogenei, gli ambiti territoriali Cz1 - dal Tir-

A sinistra la Fiat Brava dei coniugi e a destra il luogo dell’incidente

è ricoverato con diversi traumi. L'auto sulla quale viaggiavano i due è sbandata, per cause in corso di accertamento, invadendo la corsia opposta e finendo contro il muretto perimetra-

le di un negozio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno effettuato i rilievi, ed il personale del 118.

PROVINCIA Predisposti i nuovi obiettivi di pianificazione in materia di caccia per il quinquennio 2009-2013

reno alla Sila - e Cz2 - dal basso Ionio fino alla zona delle Serre – stabilendo il numero massimo di residenti per l’attività venatoria, in base agli standard fissati dal Ministero calati nella realtà regionale e provinciale. Inoltre si evidenziano i criteri che regolano la mobilità dei cacciatori, il cosiddetto turismo venatorio, e soprattutto le disposizioni normative a salvaguardia delle specie protette con le relative misure di sorveglianza e sanzionatorie. Come si evince dalle parole dell’assessore alla Caccia Montepaone: «Il Piano faunistico venatorio, insieme al regolamento approvato nel mese di aprile per la caccia al cinghiale, concretizza la volontà di fare in modo che i cacciatori esercitino in tranquillità la propria attività, seguendo delle norme precise per evitare spiacevoli contenziosi. La finalità - ha concluso l’assessore - è quella di stabilire una stretta collaborazione tra l’Assessorato e i due ambiti territoriali di caccia della provincia, affinché si realizzi una puntuale ed efficiente applicazione delle regole, nell’interesse primario dei cacciatori».

Aggiornato il Piano faunistico venatorio

La conferenza stampa alla presenza del presidente della Provincia Wanda Ferro e dell’assessore Nicolino Montepaone

Carmela Mirarchi

Oriana Tavano


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 19

CATANZARO CITTÀ AMBIENTE ED IGIENE I lavori del costone riprenderanno a breve ed interesseranno tutta l’area ricadente nella particella catastale n. 141

Via San Giovanni, continua la bonifica Riccio e Meloni: «Nei prossimi giorni sopralluoghi ed interventi nella zona nord della città» CATANZARO — Buone notizie

ricadente nella particella catastale nr. 141. Il sopralluogo, infatti, è servito a definire l’area oggetto d’intervento da parte del Comune e comunque già oggetto di diffida nei confronti dell’ente proprietario, dall’area di proprietà di privati cittadini nei cui confronti sarà avviata nei prossimi giorni la normale procedura prevista dalla Legge nr. 353 del 21.11.2002 che impone ai privati la bonifica dei terreni. Soddisfazione per l’importante risultato è stata espressa dai tecnici comunali Mauro e Scamardì che hanno colto l’occasione per preannunciare «nei prossimi giorni, ulteriori inter-

DISSERVIZI POSTALI Passafaro ha incontrato il responsabile Russo per affrontare la grave problematica

«Tutta colpa della carenza di personale»

Ugl telecomunicazioni, Mazzei nuovo segretario provinciale

CATANZARO — Il presidente del consiglio comunale Francesco Passafaro ha incontrato il responsabile della distribuzione postale, dott. Alfonso Russo, con il quale ha affrontato la vasta problematica inerente le gravi disfunzioni del servizio postale nella città di Catanzaro e in particolare nei quartieri a sud (Lido, rione Fortuna, Aranceto). Nel corso dell’incontro, il presidente Passafaro ha evidenziato i gravi disagi procurati ai cittadini dal ritardato recapito della corrispondenza, in particolare quando riguarda pagamenti di bollette, rate di mutuo, etc. Il dottor Russo, prendendo atto delle segnalazioni venute dall’esponente di Palazzo De Nobili, ha precisato che il disservizio dipende essenzialmente dalla carenza di personale e dalla debolezza delle condizioni logistiche in cui opera Poste Italiane. Ha comunque assicurato massimo impegno per realizzare, al più presto, un miglioramento del servizio. Il presidente Passafaro e il

CATANZARO — Si è tenuto nei giorni scorsi presso la sede Utl di Catanzaro il Congresso Provinciale delle Telecomunicazioni che ha eletto come nuovo segretario Domenico Mazzei ed ha nominato il nuovo direttivo, composto dal vice segretario Sandro Sestito, dai membri Angelo Porcella, Alessia Orpello, Sebastiano Messina, Patrizia Mandile, Giorgio Sodano, Giuseppe Corapi. «Sono assolutamente soddisfatto - ha evidenziato il neosegretario Domenico Mazzei - per l’incarico che premia un impegno sostanziatosi da tempo in attività da mettere a beneficio dell’intera collettività. Lo spirito di squadra è infatti un elemento a mio parere necessario per costruire percorsi di qualità». «Il mio auspicio - ha aggiunto Mazzei - è quello di poter fare bene, di affrontare le tematiche che maggiormente coinvolgono i lavoratori, di proporre progettualità, particolarmente in ambito fiscale e formativa, e di arrivare a risultati soddisfacenti al fine di migliorare ulteriormente la già ricca offerta di servizi proposta dalla

per i cittadini residenti in via Giovanni XXIII: a seguito del sopralluogo effettuato durante la mattinata di ieri da parte del Presidente della “Catanzaro e Servizi”, arch. Grillo Giuseppe e dai tecnici del settore “Ambiente ed Igiene” del Comune di Catanzaro, ing. Aldo Mauro e geom. Pasquale Scamardì, unitamente al consigliere comunale Eugenio Riccio ed al consigliere circoscrizionale Massimo Meloni, si è stabilito che i lavori di bonifica dell’imponente costone di via Giovanni XXIII, interrotti da alcuni giorni, riprenderanno nel breve periodo ed interesseranno tutta l’area

dottor Russo hanno concordato di procedere ad incontri periodici per verificare l’efficacia del servizio. Il presidente del Consiglio comunale si è detto certo che, anche grazie al sostegno dell’amministrazione comunale, Poste Italiane saprà riportare il servizio ai livelli passati, garantendo a tutti i cittadini la certezza e la rapidità delle consegne.

Disagi idrici Oggi mancherà l’acqua Mancherà l’acqua oggi dalle 8 in poi, nella zona di viale Emilia, via della resistenza e località Runci. Lo ha comunicato l’ufficio acquedotti di Palazzo De Nobili, precisando che la sospensione dell’erogazione si rende necessaria per l’esecuzione di alcuni lavori improrogabili da parte della Sorical. Il servizio tornerà alla normalità subito dopo la conclusione programmata dei lavori.

venti di disserbo e bonifica in altre importanti aree cittadine». «Ulteriori sopralluoghi ed interventi - hanno dichiarato il consigliere comunale Eugenio Riccio e il consigliere circoscrizionale Massimo Meloni - interesseranno nei prossimi giorni tutta l’area nord della città che, grazie all’impegno ed alla disponibilità accordataci dal Presidente della Catanzaro e Servizi, arch. Giuseppe Grillo, sarà monitorata al fine di programmare interventi finalizzati alla manutenzione ed al miglioramento del verde pubblico nonché alla cura, manutenzione e piantumazione di alberi e quant’altro».

Domenico Mazzei

nostra sigla. La disponibilità è piena e l’operosità andrà certamente a contraddistinguersi per l’ampio coinvolgimento dei giovani, delle tante risorse cariche di professionalità ed entusiasmo. E’ già presente una referenza su facebook col gruppo ugltelecomunicazionicz e tutti i riferimenti di titolo regionale sono raggiungibili invece sul sito: www. ugltlccalabria. it».


20 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Maltrattamenti in famiglia: avrebbe abusato di una diciassettenne, cinque anni di reclusione per 38enne di origine rumena

Atti sessuali con la figlia, condannato Le confessioni della vittima alla Polizia: attenzioni morbose e violenze dall’età di otto anni CATANZARO — Vive da anni in Italia.

Chi lo conosce, lo descrive come un onesto lavoratore, una persona perbene. Eppure, la verità giudiziaria emersa ieri con sentenza del giudice Grabriella Reiillo mostra il lato oscuro del 38enne rumeno condannato a cinque anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti della figlia, diciassettenne al momento dell’arresto del padre. L’uomo era finito in manette il 16 gennaio scorso per maltrattamenti in famiglia, violenza aggravata e atti sessuali con la figlia minorenne. Il pubblico ministero Capomolla aveva chiesto il doppio della pena: 10 anni di carcere, rispetto a quella inflitta ieri dal gup al termine del processo celebrato con rito abbreviato.

La difesa (l’avvocato Valerio Carvetta) dal canto suo annuncia di voler presentare ricorso in appello non appena si avrà visione delle motivazioni della sentenza. Massimo riserbo sull’identità dell’uomo: ciò è d’obbligo per tutelare il diritto alla privacy della minorenne, una ragazza che vive e studia a Catanzaro, inserita nel tessuto sociale della città. Le indagini degli agenti della Polizia dell’Ufficio minori partirono a seguito di un gesto autolesionostico perpretato dalla ragazza. Ai poliziotti la giovane ha raccontato di essere stata vittima fin da bambina, dall’età di soli 8 anni, delle attenzioni morbose e delle violenze sessuali del padre. Francesco Ciampa

Parla la madre di Panzarella «Giustizia non è stata fatta, nonostante il collaboratore Francesco Michienzi si sia autoaccusato andando in galera ed indicando come esecutori materiali dell'assassinio di mio figlio Santo i fratelli Vincenzino e Giuseppe Fruci e come mandante Tommaso Anello, fratello del boss di Filadelfia Rocco». Così Angela Donato, 62 anni, commenta la sentenza emessa dal gup di Catanzaro che ha mandato assolti i presunti aguzzini di suo figlio Santo Panzarella, orrendamente ucciso il 10 luglio del 2002 e poi sotterrato in un bosco nei pressi del lago Angitola. Uno dei tanti casi di “lupara bianca” che hanno caratterizzato il territorio vibonese.

WHY NOT Da fine settembre davanti al gup Abigail Mellace il vaglio delle posizioni dei 98 imputati

In autunno l’udienza preliminare CATANZARO — Inizierà a fine settembre la trattazione dell’udienza preliminare a carico delle 98 persone per le quali la Procura generale di Catanzaro, a fine aprile, ha chiesto il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta Why not. Lo ha deciso l’ufficio del Gip che ha assegnato al giudice Abigail Mellace il compito di occuparsi del caso che, per i nomi eccellenti coinvolti, ha conquistato per mesi la ribalta delle cronache giudiziarie italiane. Nell’inchiesta, avviata dall’allora sostituto procuratore Luigi de Magistris e poi avocata dalla Procura generale, si ipotizzano complessivamente l’associazione per delinquere, l’abuso d’ufficio, la turbata libertà degli incanti, la truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, la frode nelle pubbliche forniture, il peculato, la corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio, l’istigazione alla corruzione, l’estorsione, la falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici. A dicembre l’inchiesta era culminata in un avviso di conclusione delle indagini per 106 indagati, tra politici, funzionari regionali, e imprenditori. Poi 7 posizioni sono state stralciate e gli atti sono stati inviati alla Procura di Milano per competenza, mentre uno degli indagati è deceduto. Per gli altri 98 è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio ma, come anticipato a fine aprile, la Procura

ha anche chiesto contestualmente l’archiviazione per singole ipotesi di reato contestate ad alcuni accusati. E’ il caso del presidente della Regione Agazio Loiero e del suo predecessore, Giuseppe Chiaravalloti, per i quali non compare più la contestazione di associazione per delinquere, ma è stato chiesto il rinvio a giudizio per gli altri reati ipotizzati nell’avviso di conclusione delle indagini. L’ipotesi di associazione per delinquere è venuta meno anche per Alberto Sarra, Domenico Basile, Diego Tommasi, Luigi Incarnato mentre resta a carico di Ennio Morrone, Nicola Adamo, Giuseppe Gentile, Gianfranco Luzzo, Giovanni Dima, Dionisio Gallo, Mario Pirillo, i quali, secondo la Procura generale, avrebbero “partecipato al sodalizio finalizzato a porre in essere” la lunga serie di illeciti programmati. Tutti i pubblici amministratori, scrivevano gli inquirenti già nell'avviso di conclusione indagini, avrebbero “nelle rispettive funzioni di componenti dei consigli regionali, costituito, mantenuto ed alimentato”, con il principale indagato che è Antonio Saladino imprenditore lametino ed ex leader della Compagnia delle opere in Calabria -, e le persone allo stesso legate, “uno stabile sistema, a condotte corrispettive e, perciò con comportamenti reciprocamente interdipendenti, coessenziali e vincolanti, in forza del qua-

FITTASI

STANZE SINGOLE IN APP.MENTO RISTRUTTURATO TERMO AUTONOMO TUTTI I CONFORT PER STUDENTESSE O LAVORATRICI A MT. 300 DALL’UNIV. DI CZ E DALL’OSPEDALE PIO X Rec. tel. 334 1875277

le, al fine di conseguire, in cambio, un clientelare consenso elettorale, assicuravano delittuosamente a strutture societarie di fatto governate da Saladino o nelle quali il medesimo era comunque interessato, fondi pubblici per l'esecuzione di lavori prospettati come di pubblica utilità”. Per questi lavori poi, secondo i pm “Saladino su segnalazione dei suddetti politici, assumeva o faceva assumere, sotto varie forme contrattuali (“a progetto”, “interinali”, “consulenziali”, ed altre) tutte comunque caratterizzate da precarietà, un rilevante numero di persone, costituendo, per un verso, una pletora permanente di aspiranti lavoratori sempre in attesa di una stabilità mai dai politici realmente voluta ed attuata e, per altro verso, un vasto e reiterato flusso, anch’esso clientelare, di finti lavoratori per opere e servizi mai realizzati o solo in parte o solo apparentemente realizzati”. All’ufficio gip è ancora pendente la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura generale nei confronti dell’ex presidente del Consiglio Romano Prodi (iscritto nel registro degli indagati nell’estate di due anni fa) e di altre persone. Da Why not, era già definitivamente uscito l’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella, la cui posizione fu archiviata nell'aprile dello scorso anno.

Calunnie dal vicino: assolto 67enne di Santa Caterina CATANZARO — Portò davanti al tribu-

nale il vicino di casa, V. L, 67 anni, di S. Caterina dello Jonio e l’Aterp per ottenere il risarcimento dei danni avuti dall’intonaco staccatosi dal soffitto. Non solo, una bulgara, S. T. D. che conviveva con lui dichiarò di essersi fatta male alla testa per colpa dei calcinacci. V. L., però, ottiene in sede di procedimento civile una dichiarazione scritta della bulgara, che avrebbe affermato di essere stata costretta dal convivente, S. G, a simulare l’incidente: a staccare l’intonaco, avrebbe detto la donna, sarebbe stato lo stesso convivente. Ne derivò una querela per calunnia sporta da S. G, nei confronti della bulgara e di V. L. Quest’ultimo (difeso da Vincenzo Arnò) è stato assolto “perché il fatto non sussiste”. La bulgara è stata rinviata a giudizio.

Beccato con sei dosi di cocaina: cinque mesi di reclusione CATANZARO — Vito Iezzi, 31 anni, di

Catanzaro, è stato ritenuto colpevole dell’accusa di detenzione illegale a fine di spaccio di sostanze stupefacenti, e condannato a 5 mesi di reclusione e 1.333 euro di multa - con la concessione della sospensione condizionata della pena. La sentenza è arrivata ieri al termine del processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Catanzaro, Emma Sonni, che ha accolto la richiesta del pubblico ministero d'udienza Loredana Laria

(Iezzi era difeso dall'avvocato Ennio Curcio), che però aveva spinto per la pena di 1 anno e 4 mesi di carcere. L’imputato finì in manette il 14 maggio del 2008 ad opera di personale della Squadra volante. I poliziotti avevano fermato l’uomo per un controllo nel quartiere Santa Maria e lo avevano trovato in possesso 1,3 grammi di cocaina suddivisa in sei dosi. Nell’automobile del giovane, inoltre, era stato trovato un bilancino di precisione. (f. c.)

“Effetto Domino”, il 28 settembre la requisitoria del pm dal gup CATANZARO — E’ prevista per l’udienza del 28 settembre la requisitoria del sostituto procuratore della Dda Gerardo Dominijanni al processo con rito abbreviato davanti al gup di Catanzaro scaturito da “Effetto Domino”: l’inchiesta rivolta a presunti esponenti della cosca di Filadelfia (Vv) degli Anello-Fruci, della cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri e dei Iannazzo di Lamezia Terme, della “famiglia” dei Passafaro di Borgia e di Bevilacqua Domenico, detto Toro seduto, ritenuto invece esponente di spicco del clan degli zingari. Ai dodici arrestati, nel giugno dell’anno scorso, venne contestata, a viario titolo, l’ipotesi di estorsione. Tra gli episodi estorsivi sostenuti dalla pubblica accusa, c’è quello nell’ambito dei lavori di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria sulla tratta di Acconia di Curinga. Una somma pari a 50 mila euro sarebbe stata pagata da un imprenditore impegnato nella esecuzione dei lavori di ammodernamento dell’autostrada. I versamenti di denaro da parte dell’imprenditore si sarebbero protratti dal 1999. Altre estorsioni sarebbero state commesse dalla cosca Anello-Fruci nell'ambito della realizzazione dei parchi

eolici di Serra Pelata e Piano di Corda, di Polia, di Cortale. Ci sarebbero poi una serie di estorsioni sulla tratta ferroviaria Settingiano-Catanzaro Lido. 50.000 euro è la somma che un imprenditore lametino sarebbe stato costretto a pagare, secondo gli investigatori, ad Antonio Passafaro e ad uno dei suoi fratelli successivamente ucciso. Un imprenditore impegnato nei lavori di demolizione del cavalcavia sul fiume Corace di Roccelletta di Borgia sarebbe stato invece costretto a consegnare a titolo gratuito ad un esponente del clan degli zingari di Catanzaro (a “Toro seduto”, secondo l’ipotesi degli inquirenti) materiale ferroso per un valore di 8.000 euro. Ieri davanti al giudice per le udienze preliminari Antonio Giglio è stata esaminata la posizione di Francesco Mallamace (32 anni) ed è stata rigettata la richiesta di stralcio avanzata dall’avvocato Bova, impegnato con Antonio Passafaro (38) e Salvatore Passafaro (33). I Passafaro sono fratelli di Rosario e Giulio Cesare, uccisi nel corso di agguati mafiosi a Borgia. f. c.

Droga negli slip, 31enne rinviato a giudizio Nonostante avesse nascondiglio singolare per tenere la droga al riparo da occhi indiscreti, Leonardo Vonella, 31 anni, di Girifalco, non è riuscito a farla franca. I carabinieri lo hanno beccato a Squillace Lido con due bustine di cocaina (pare circa un grammo) dentro gli slip. Il giovane (difeso dall’avvocato Alfredo Loiarro e ieri, per delega, dall’avvocato Vittorio Platì) è stato rinviato a giudizio con l’ipotesi di spaccio.

Estorsione, rom condannati al carcere Sono stati ritenuti colpevoli di estorsione, ieri dal giudice dell'udienza preliminare di Catanzaro Gabriella Reiillo, i due catanzaresi di etnia rom Domenico Passalacqua, 19 anni, e Massimo Berlingieri, sorvegliato speciale, di 29 anni. Il giudice, al termine del giudizio abbreviato (che è valso agli imputati lo sconto di pena di un terzo) ha condannato il primo (difeso da Domenico Pietragalla) a 2 anni e 8 mesi di reclusione, ed il secondo (difeso da Giuseppe Spinelli e Leopoldo Marchese) a 4 anni di galera. I due imputati erano finiti in manette a metà gennaio perché, secondo le accuse, avrebbero preteso 3.000 euro da un imprenditore di Simeri Mare (Cz) per fargli riavere un furgone contenente della merce, che gli era stato rubato il 4 dicembre precedente, secondo il tipico schema del cosiddetto “cavallo di ritorno”. Le prime due persone a finire in arresto in flagranza, il 10 gennaio, erano stati Passalacqua ed un terzo presunto complice, D. C., elettricista, in seguito completamente scagionato dalla parte offesa. I carabinieri, infatti, dopo la denuncia della vittima dell'estorsione, avevano seguito l'imprenditore all'appuntamento per il pagamento del riscatto e la restituzione del mezzo, in viale Isonzo, a Catanzaro, bloccando D. C. e Passalacqua, che avevano con sé i 3.000 euro sborsati dal proprietario del mezzo e della merce rubati, mentre Berlingieri era riuscito a scappare. Da quel giorno erano partite le ricerche del fuggiasco, per il quale il gip Camillo Falvo aveva intanto emesso un ordine di cattura. Berlingieri era stato infine rintracciato e condotto in carcere dopo alcuni giorni. In cella era rimasto anche in seguito all'interrogatorio di garanzia, come anche Passalacqua per il quale il gip, dopo la convalida dell’arresto, aveva disposto pure la custodia cautelare, mentre aveva da subito rimesso in libertà il terzo indagato.


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 21

CATANZARO CITTÀ Iannello, presidente dell’ordine distrettuale, ha reso noto il mancato pagamento agli avvocati delle competenze maturate da un anno

Gratuito patrocinio, presto lo sciopero Rimessa ad Alfano una comunicazione ultimativa. In mancanza di un intervento ci sarà l’astensione dalle udienze CATANZARO — ll Consiglio del-

l'Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro, tramite il suo presidente Giuseppe Iannello ha portato all'attenzione dell'Unione Regionale degli Ordini Forensi della Calabria la questione relativa al mancato pagamento da parte del Ministero della Giustizia delle competenze maturate da oltre un anno dagli avvocati iscritti al gratuito patrocinio per l’attività da loro svolta e conclusa. E l’assemblea dell'Unione - presieduta dallo stesso Iannello nella sua riunione tenuta a Palmi ha lungamente ed ampiamente esaminata e dibattuto la questione. «Come è noto - spiega una nota - le frange sociali economicamente più deboli, e che quindi finirebbero con il restarne prive, sono ammesse alla difesa gratuita dei loro interessi dallo Stato; il quale, affidandone il patrocinio ad alcuni avvocati (scelti con criteri attenti alla loro esperienza e capacità professionale in speciali elenchi), assume altresì il diretto obbligo del loro pagamento in base alla liquidazione effettuata dal giudice competente. E’ questa, senz’altro, una delle funzioni sociali dell'Avvocatura che giustifica nel modo più pieno ed alto la rilevanza costituzionale della professione forense: il dare voce a chi non ce l'ha (art. 24, comma 3, Cost.). Ma un altro principio - anch'esso costituzionale - stabilisce - si fa rilevare - che ogni lavoratore ha diritto ad una giusta retribuzione (art. 36, comma 1, Cost.). Ed è proprio quest'ultimo principio che lo Stato viola clamo-

«Reato di immigrazione clandestina saranno invisibili migliaia di bambini»

rosamente quando, come sta avvenendo da oltre un anno, non paga per il lavoro da loro svolto quegli avvocati che lo hanno prestato con diligenza e competenza la loro attività professionale in favore dei più deboli. Vane, si fa rilevare, «si sono peraltro rivelate sin ora le iniziative al riguardo assunte dai singoli Consigli degli Ordini (quello di Catanzaro, per esempio, ha fermamente stigmatizzato la cosa al Ministro della Giustizia sollecitando un suo diretto intervento, che però non v’è stato) tentando anche ma sempre inutilmente - di raggiungere con le banche un accordo che prevedesse una forma di anticipazione sulle fatture dei professionisti interessati mediante cessione del relativo credito. In presenza di tutto quanto sopra, e constatata l’ulteriore insostenibilità della situazione venutasi a creare, l’U-

nione Regionale degli Ordini Forensi della Calabria (presenti tutti gli undici Ordini della regione) ha deliberato di rimettere al Ministro della Giustizia una comunicazione ultimativa in cui rappresenti la ferma intenzione dei presidenti dei singoli Consigli di convocare l'Assemblea dei rispettivi iscritti perché ognuna di esse deliberi, in mancanza di un concreto fattivo intervento ministeriale, l’astensione dalle udienze, ovviamente nel rispetto del codice di autoregolamentazione, per la durata di sette giorni con decorrenza dal 12 ottobre 2009. Dunque, in mancanza di un tempestivo intervento ministeriale, e sempre che le Assemblee degli undici Ordini della Calabria deliberino tutte in senso positivo, l'attività giudiziaria dell'intera regione - conclude la nota - si fermerà dal 12 al 18 ottobre 2009».

CATANZARO — «L'associazione “Universo Minori” si esprime in netto contrasto alla legge contenuta nel “Pacchetto Sicurezza” approvata in Senato» si legge nella mozione di Universo Minori contro la decisione del Governo di introdurre il reato di immigrazione clandestina, inviata a: Loiero, Maiolo, Ferro, Polisicchio, Olivo, Ventura, Calvosa e al Vescovo Ciliberti. «Con l'odiosa istituzione del “Reato di Immigrazione Clandestina” - prosegue la nota - renderà invisibili migliaia di bambini, figli di stranieri, che nasceranno in Italia: gli infanti sottratti a ogni controllo di legalità e sconosciuti all'anagrafe, di fatto dei fantasmi agli occhi del mondo. Quello dei minori di seconda generazione è un fenomeno relativamente nuovo in Italia, caratterizzato da una grande invisibilità anche se i si stima che, nel giro di dieci anni, i minori di seconda generazione presenti in Italia saranno circa 1 milione. Come suggerisce l'esperienza dei Paesi Europei da più tempo interessati da flussi migratori, le seconde generazioni di migranti si pongono a metà strada la questione dell'immigrazione e quella della capacità della società locale di affrontare e gestire i cambiamenti sociali. Proprio in ragione di questo, Universo Minori ritiene che tale fenomeno dovrebbe ricevere adeguata attenzione

tanto da parte della comunità scientifica, quanto dei rappresentanti istituzionali. In questo contesto, in Italia, il dibattito sui minori di seconda generazione si muove attorno ad alcune questioni teoriche e politiche, ovvero: come definire gli immigrati di seconda generazione in un paese come l'Italia, dove il termine “straniero” è un sinonimo di “immigrato”? Che tipo di adulti potranno diventare? È possibile prevedere che cosa accadrà quando questi minori entreranno nel mercato del lavoro? È possibile prevenire i conflitti futuri rafforzando semplicemente le politiche educative ed interculturali? Siamo pronti ad affrontare gli inevitabili cambiamenti sociali che accompagnano i minori di seconda generazione? È possibile e, soprattutto è legittimo usare il termine di “Integrazione” quando si parla di bambini cresciuti in Italia e che considerano l'italiano la loro lingua madre? Che valore ha in tutto questo la cittadinanza? La scuola rappresenta un punto di carattere cruciale per le seconde generazioni di migranti conclude la nota -, dato che i frequentanti sono in gran parte minori, a livello istituzionale, la scuola dispone del maggior livello di conoscenza riguardo a questo gruppo e offre opportunità educative, di socializzazione e di integrazione».

CALCIO La lettera di Aiello al Comune: i Giallorossi non saranno mai più umiliati

potercela fare anche in virtù di alcune promesse che mi sono state fatte ma che non sono state mantenute. Questa forse è stata la mia più grande ingenuità, ma mi ha dato modo di capire una cosa molto importante, alla quale in futuro bisognerà tenerne conto, cioè, separare i veri tifosi da quelli che sfruttano l’immagine del Catanzaro per i loro tornaconti. Se in tutta questa situazione ho sbagliato, vi chiedo scusa, ma vi prego di una cosa, di non dubitare sulla mia onestà e sul mio amore per questi colori. Per questo chiedo un ultimo sforzo, fare questo miracolo e ancora possibile... se saremo tutti uniti! Per arrivare a questo occorrono 400,000 euro. Se tutto questo, come spero, andrà a buon fine, l’impegno mio personale, che prendo oggi con voi tutti, è quello che mai più, ripeto mai più, il Catanzaro sarà umiliato. Con affetto e riconoscenza. Tratto da Catanzarocalcionews. it

Prima Circoscrizione Con nota protocollata in data 2 luglio presso gli uffici della prima circoscrizione, i consiglieri di maggioranza Sergio Bruni, Paolo Caroleo, Massimiliano Meloni, Massimo Morello hanno chiesto al coordinatore della VI° commissione “Servizi Sociali”, Peppino Bisantis, di «verificare la persistenza o meno della fiducia da parte dei componenti della stessa commissione e di rassegnare le proprie dimissioni ove necessario». La decisione presa dai consiglieri eletti nella maggioranza della prima circoscrizione scaturisce da una nota del settore servizi demografici e decentramento del Comune di Catanzaro relativa all’utilizzo dei fondi circoscrizionali per l’anno 2008 nella quale si legge che “i fondi impegnati erano relativi ad attività da svolgersi nel corso dell’anno 2008 e quindi non possono più essere utilizzati”. «Tale risposta, però - si legge in una nota -, è frutto di una richiesta, a firma del Presidente della Prima Circoscrizione Felice Sità, il quale, lo scorso 12 maggio, nell’informare l’organo di palazzo de Nobili che 3 manifestazioni deliberate proprio dal consiglio circoscrizionale lo scorso dicembre 2008 non erano state ancora realizzate, chiedeva di conoscere se le stesse iniziative potevano avere corso, al fine di evitare che si dia inizio ai progetti senza la copertura finanziaria. Informazione non corrispondente al vero. Infatti, le Associazioni aggiudicatarie delle manifestazioni hanno depositato presso gli uffici della circoscrizione una relazione dalla quale si evince che i progetti erano giunti alla fase finale. I consiglieri di maggioranza hanno, pertanto, ravvisato una responsabilità in capo al coordinatore della commissione servizi sociali che, non avendo vigilato sui tempi e sulle modalità di esecuzione dei suddetti progetti, ha permesso che i fondi comunali stanziati andassero persi. Gli stessi firmatari, inoltre, nell’esprimere un forte rammarico per non aver potuto svolgere le attività volute e deliberate dallo stesso Consiglio nello scorso Natale, si domandano chi, a questo punto, dovrà rimborsare le stesse Associazioni delle spese sostenute per portare avanti i progetti. Sarà lo stesso Bisantis - si legge infine -, quindi, qualora non dovesse ritenere giusta l’attribuzione di quanto accaduto, a dover individuare le eventuali responsabilità in capo ai soggetti che dovranno fornire le dovute risposto». di Antonio Aiello CATANZARO — Illustrissimo sig.

sindaco Rosario Olivo, illustrissimo assessore Danilo Gatto, carissimi tifosi, è con grande amarezza che mi accingo a scrivere quello che non avrei mai pensato di fare. Voi sapete con quanto entusiasmo mi sono avvicinato a questa gloriosa società, anche con molti sacrifici economici, oltre che a trascurare la mia famiglia. Tutto questo l'ho accettato volentieri, poichè convinto che in una città come Catanzaro si sarebbe potuto lavorare bene, in virtù di un pubblico meraviglioso, anche se ferito per le vicissitudini degli ultimi anni. Probabilmente la mia è stata un’illusione che sembra sia durata pochissimo tempo, visto che non ho fatto bene i conti con chi non ama i colori GialloRossi, con chi è stato prodigo di consigli ma che al momento opportuno ha girato le

«Per salvare il Catanzaro servono 400 mila euro» spalle. Non ho fatto i conti con le problematiche economiche societarie che, man mano che il tempo passava, diventavano sempre più gravi. Voglio precisare che quando chiesi la maggioranza a questa società lo feci sapendo di dover affrontare debiti per un importo, dopodichè nei fatti, me li sono trovati raddoppiati, senza contare che un importo di 150.000 euro di iva che, in un primo momento ci erano stati rateizzati, la Covisoc ha

preteso il versamento per il suo totale. Ad ogni buon conto, senza scoraggiarmi, sono andato avanti lavorando, sempre con la speranza nel cuore di riuscire in un’impresa che ad un certo punto, mi trovavo ad affrontare da solo. Ad oggi, come si sa, grazie all'aiuto del comune, della provincia, della camera di commercio, siamo riusciti a pagare i calciatori per le liberatorie e, con un ulteriore sforzo del sottoscritto, si è fatta l'iscrizio-

ne al campionato. Oggi purtroppo, a pochi giorni dal termine massimo per adempiere agli obblighi per l' iscrizione, compresa la ricapitalizzazione, ci troviamo in un momento drammatico. Per questo faccio a voi tutti un accorato appello, affinchè mi aiutiate a non far morire questa realtà che appartiene, non solo ai catanzaresi, ma a tutta la Calabria calcistica. Forse questo appello avrei dovuto farlo prima, ma ho sempre sperato di


22 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Alla presenza del presidente si è svolta al Comune l'assemblea dei soci dell’Ente. Tutti soddisfatti degli ultimi risultati

Catanzaro 2000, bilancio in attivo L’Ingeta ha confermato il conferimento al Consorzio della gestione del realizzando porto turistico di Bellino CATANZARO — Alla presenza del presidente di Pasquale Capellupo si è svolta presso la sede del Municipio di Catanzaro l'assemblea dei Soci del “Consorzio Catanzaro 2000” per l'esame e l'approvazione del bilancio al 31.12.2008. Con soddisfazione, per il lavoro svolto nel triennio di sua Presidenza, di recente prorogata, Capellupo ha voluto sottolineare come, malgrado indubbie difficoltà gestionali «il bilancio del Consorzio si è chiuso con un attivo di 31.742 euro» confermando cosi il trend positivo già registrato nel precedente esercizio. «Si è trattato - ha proseguito Capellupo - di un riconoscimento di quanto realizzato dell'Ente nello svolgimento di incarichi anche di grosso spessore, affidati da Enti pubblici a riprova del patrimonio di professionalità ed esperienza maturato negli anni». Il Presidente si è quindi soffermato sui futuri sviluppi che potranno interessare l'attività consortile alla luce di quanto proposto e concordato nell'assemblea dello scorso 19 maggio, con l'acquisizione da parte del Comune di Catanzaro delle quote azionarie in possesso di Soci privati. La disponibilità sinora manifestata dalla parte privata autorizza a prevedere il completamento, a breve, del passaggio in mano pubblica dell'intero pacchetto azionario, il che consentirebbe il definitivo rilancio operativo del

Questo l’obiettivo di Pasquale Capellupo alla guida della gestione

«Diventerà totalmente pubblico» CATANZARO — «Ritengo utile e dove-

Consorzio. Dopo l’intervento del Presidente c’è stato quello del Presidente del Collegio Sindacale, Raffaele Mostaccioli, che ha illustrato in dettaglio i dati in bilancio proponendo l'approvazione del documento contabile. Sono quindi intervenuti nel dibattito il rappresentante del Comune di Catanzaro, Vittorio Todaro, l'assessore al Comune di Pentone, Francesco Citriniti, il Vice presidente del Consorzio, Emilio Verrengia, Antonio Giulio Frustaci in rappresentanza dell'Amministrazione Provinciale di Catanzaro, il Sindaco del Comune di Botricello, Giovanni Camastra, e Luigi Garofalo per il Comune di Marcedusa. Tutti hanno

espresso soddisfazione per i risultati conseguiti dal Consorzio, manifestando ogni impegno per il futuro sviluppo dell'Ente specie in prospettiva della trasformazione del Consorzio in struttura interamente con capitale pubblico. Per l’Ingeta Gennaro Amato ha confermato il conferimento al Consorzio della gestione del realizzando porto turistico di Bellino per una spesa ad oggi prevista di oltre 50 milioni di euro. A conclusione del dibattito ed in piena adesione di quanto già proposto dal Collegio Sindacale, l'Assemblea all'unanimità ha approvato il bilancio del Consorzio al 31.12.2008 che si è chiuso con un attivo di 31.742 euro.

All’appuntamento di giovedì sarà presente il segretario Ugl di categoria Giancarlo Favoccia

Incontro sulle vertenze nella Multiservizi CATANZARO — Le tante vertenze difficili presenti in Calabria nel comparto “Igiene Ambientale” del Ccnl “Multiservizi”, questo è il tema dell’incontro fissato per giovedì 9 alle ore 15 e 30, presso la Sala Giunta Dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. All’incontro, sarà presente il Segretario Nazionale di categoria Giancarlo Favoccia, alle prese, in questi giorni, con un lungo “Tour de force” in giro per l’Italia, dovuto all’apertura della stagione Congressuale. «In un momento veramente difficile per la nostra Regione, dove esiste una forte contrazione dei posti di lavoro e cresce la domanda d’accesso agli ammortizzatori sociali

«Siamo vicini ai lavoratori in un momento di crisi» per tutte quelle aziende che sono soffocate dalla crisi, l’Ugl vuole recitare un ruolo di primo piano per non abbandonare i lavoratori al loro destino». Questo è quanto dichiarato dal Segretario Nazionale Favoccia a qualche giorno dalla sua discesa in Calabria. All’incontro, saranno presenti tutti i lavoratori che appartengono alle vertenze che in questo momento vedono l’Ugl presente su tutto il territorio Regionale.

Servizio Civile Provincia Oggi conferenza stampa di presentazione dei seguenti Progetti di Servizio Civile della Provincia di Catanzaro. L’incontro si terrà che si terrà oggi alle 16 presso la Sala Giunta e riguarderà: Progetto “Provinciambiente” che prevede la selezione di n. 17 volontari da impiegare presso il Parco della Biodiversità; Progetto “l’Universo Anziani” che prevede la selezione di n. 46 volontari da impiegare in assistenza domiciliare presso diverse sedi.

roso, già in apertura dei lavori di questa Assemblea, comunicare che il bilancio del nostro Consorzio al 31 dicembre del 2008, con grande soddisfazione mia, dei consiglieri e degli organi di controllo che hanno gestito l’esercizio, nonché per quelli subentrati, si chiude con un utile netto pari ad31.742 euro» è inziato così l’intevento del Presidente Pasquale Capelluppo durante l’assemblea dei soci del Consorzio Catanzaro 2000. «Ho avuto modo di comunicare, nelle Assemblee che si sono susseguite dall’inizio dell’anno ad oggi le problematiche che il Consorzio sta affrontando ha continuato -. Intendo dare una aggiornata situazione dello stato dell’arte alla data attuale. Mi pare opportuno, poiché quello del 2008 è l’esercizio di fine mandato, produrre ed illustrare un consuntivo dell’attività svolta e dei risultati raggiunti. Un attività che si è articolata su due direttrici principali: la prima diretta al risanamento dei conti economici, la seconda impostata sull’azione di rilancio della struttura operativa, sia con il completamento di alcune commesse in corso, sia con l’acquisizione di nuovi incarichi, senza dimenticare il conseguimento di importanti obiettivi che qualificano ulteriormente l’attività e le prospettive del Consorzio. Dobbiamo necessariamente ricordare - e senza voler scendere in polemica con alcuno - che il bilancio relativo al 2005, interessato anche dalla gestione precedente, ebbe a chiudersi con un passivo di 110.365 euro le cui motivazione vennero ampiamente illustrate in occasione dell’approvazione del bilancio stesso. Cause principali una eccessiva dilatazione dei costi ed una difficile recupero dei crediti vantati per attività svolte nell’interesse, soprattutto, di enti pubblici. Tale pesante situazione non poteva essere cancellata in breve tempo - ha proseguito -: tuttavia una prima inversione di tendenza si è potuta registrare già col consuntivo del 2006, mentre l’avviata azione di risanamento può ritenersi conclusa con l’approvazione del bilancio del 2007. Un risultato senza dubbio da valutare positivamente, specie se ci riferiamo alle difficoltà operative del Consorzio anche in dipendenza della vincolante normativa comunitaria e nazionale sull’affidamento degli incari-

chi ed alla generale crisi che investe il settore dei servizi. Poste tali premesse sarebbe comunque sbagliato ignorare le difficoltà finanziarie dell’Ente. Difficoltà, sia ben chiaro, che nascono esclusivamente dal mancato realizzo, allo stato, di ingenti crediti vantati per commesse, eseguite o in corso di esecuzione, affidate da enti pubblici e per come dettagliato nella relazione di accompagnamento prodotta in occasione dell’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2007. Mentre si attende, da parte del Ministero dello sviluppo economico, l’erogazione della somma di 101.000 euro quale saldo del contributo globale dovuto per la gestione del Patto territoriale, oltre ad una ulteriore corresponsione di circa 100.000 euro quale ulteriore riconoscimento sull’originario contributo di 667.000 euro, visto il prolungarsi dell’attività gestionale oltre i termini previsti, si resta tuttora in attesa di conoscere le determinazioni del Comune di Catanzaro per la liquidazione di nostri crediti maturati e ripetutamente sollecitati. Parimenti ricordiamo quanto ancora vantato nei confronti dell’Amministrazione provinciale per l’attività svolta per il Pip di Girifalco, mentre vanno maturando ulteriori compensi per il progressivo completamento dei Pip di Germaneto e di Simeri Crichi. Né secondaria appare la decisione della soc. Ingeta, titolare del progetto relativo alla costruzione di Porto Bellino, di affidare al Consorzio la gestione dell’intera procedura. Si tratta di un’opera di grande rilevanza economica il costo preventivato è di 40.046.144,42 euro) già inserita nel programma Prusst e nel Prg di Catanzaro, fondamentale per lo sviluppo turistico del litorale catanzarese da sottoporre alla valutazione degli organismi comunali e regionali, per cui è anche prevista una importante partecipazione, tecnica e finanziaria, di primari organismi nazionali. Per concludere - ha detto infine Capellupo -, è noto a questa Assemblea ed ai singoli soci quale è l’orientamento che è maturato nei mesi scorsi in ordine alla prospettiva del Consorzio e quindi non ho bisogno di argomentare oltre: l’idea condivisa è quella di far diventare l’ente di proprietà interamente pubblica attraverso la dismissione delle quote da parte di tutti i soci privati».


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 23

CATANZARO CITTÀ Ben 1500 persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal consigliere circoscrizionale Nisticò e patrocinata dalla Regione, dalla Provincia e dal Comune

Grande successo per la festa di Cavita Ad allietare la serata sono stati Piero Procopio e la sua compagnia con una commedia in vernacolo CATANZARO — Ben 1500 persone han-

no partecipato domenica alla festa del quartiere Cavita organizzata dal Comitato di zona e dal consigliere circoscrizionale Lanfranco Nisticò. E’ stata una serata all’insegna del buon umore e della tradizione calabrese che ha riscosso l’entusiasmo di tutti i residenti. Lanfranco Nisticò con Giuseppe Adamo, Francesco Nisticò e tanti altri collaboratori hanno organizzato una manifestazione che si è trasformata in una vera occasione d’incontro che si ripete oramai da qualche anno. Ad allietare la serata è stata la compagnia di Piero Procopio che ha messo in scena un commedia in vernacolo davvero divertente. Ma i 1500 partecipanti hanno affollato anche gli stand che proponevano: il piatto tipico catanzarese “il morzello”, le crespelle e i prodotti della tradizione calabrese. Per le donne era presente inoltre l’artista Valentina Mirarchi che ha creato in esclusiva dei gioielli unici. Ad aprire la manifestazione è stato il consigliere circoscrizionale Lanfranco Nisticò che ha ringraziato la Regione, la Sopra l’assessore Argirò e i consiglieri Cassala e Lodari. A lato il coordinatore cittadino dell’Mpa, Carmine Gallippi. Sotto l’organizzatore Nisticò

L’artista di gioielli Valentina Mirarchi

Sopra i vincitori del torneo di carte. A lato alcuni attori della compagnia di Piero Procopio

Provincia e il Comune di Catanzaro che hanno donato i fondi per poter dare vita all’attesa manifestazione. In particolare Nisticò ha ringraziato il consigliere comunale Benedetto Cassala, il consigliere comunale Alcide Lodari e l’assessore alla cultura Antonio Argirò, che hanno partecipato alla manifestazione in rappresentanza del comune. La serata è così partita con il teatro di Piero Procopio e della sua compagnia. Durante la manifestazione sono stati premiati i vincitori dei tornei di calcetto e di carte. La festa del quartiere Cavita si è conclusa a mezzanotte con i fuochi artificio e un arrivederci al prossimo anno. Carmela Mirarchi


24 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Costanzo e Scarfone sull’intervento alla foce del torrente reso noto dall’on. Piero Amato, dal consigliere circoscrizionale Correale e da Grazioso Manno

«Fiumarella, i meriti non sono del Pd» «E’ tutto frutto di un serrato confronto a cui ha preso parte anche il Presidente della Provincia» CATANZARO — «In questi mesi, attraverso la nostra quotidiana azione di indirizzo e controllo abbiamo, più volte, sollecitato l’attenzione delle Istituzioni locali sulla problematica relativa alla messa in sicurezza ed alla pulizia degli alvei dei fiumi» si legge in una nota del consigliere Comunale Sergio Costanzo e del Consigliere della IV Circoscrizione Massimo Scarfone. «In particolare - continuano -, abbiamo incalzato le tutte le istituzioni interessate chiedendo, con urgenza, interventi di bonifica alla foce del fiume Corace, l’intervento è stato realizzato nei giorni scorsi e con ottimi risultati, nonché la bonifica e la messa in sicurezza della foce del torrente Fiumarella. Ci eravamo rivolti,

per quanto di loro competenza, sia all’amministrazione provinciale che all’amministrazione comunale di Catanzaro, nonché al Consorzio di Bonifica Alli-Punta di Copanello, sollecitando la pulizia degli alvei dei fiumi e auspicando che ciò venisse fatto prima dell’inizio della stagione balneare. Apprendiamo, con favore e ottimismo, l’inizio dei lavori di bonifica alla foce del torrente Fiumarella a Catanzaro Lido, il che consentirà di ristabilire la foce naturale del fiume e recuperare un tratto di spiaggia, consentendo l’utilizzo della darsena antistante la foce stessa. Ciò che ci lascia perplessi, sono le modalità con cui detto intervento viene preannunciato, attraverso la stampa e come se si

trattasse di interventi di straordinaria amministrazione. In realtà, come noi tutti sanno, trattasi di attività riconducibili all’ordinaria amministrazione e che rientrano, per l’appunto, nelle competenze ordinarie e cicliche che l’amministrazione comunale di Catanzaro, in sintonia e in collaborazione con gli altri Enti preposti, deve garantire ogni anno e prevedibilmente in largo anticipo rispetto all’inizio della stagione estiva. Prendiamo atto di come, tra l’altro, l’intervento alla foce del torrente Fiumarella venga annunciato, anticipato e concordato, solo all’indomani di “fantomatici e virtuali” incontri intercorsi tra l’amministrazione comunale e alcuni rappresentanti istituzionali del Pd,

gravitanti proprio sul territorio di Catanzaro Lido, col solo intento di ascriversi con ogni probabilità meriti che non competono assolutamente. Più semplicemente - concludono Scarfone e Costanzo -, avendo seguito molto da vicino la questione relativa alla bonifica e alla messa in sicurezza dei fiumi, abbiamo ragione di credere che tutto ciò sia frutto del serrato confronto tra le diverse Istituzione ed in particolare, tra il presidente della provincia Wanda Ferro, il commissario del Consorzio di Bonifica Alli-Punta di Copanello Grazioso Manno e l’amministrazione comunale di Catanzaro nonché, anche grazie al quotidiano e disinteressato lavoro di tanti consiglieri comunali e circoscrizionali».

CATANZARO — Tutti gli appuntamenti estivi del programma culturale e sportivo di "Sala in Festa 2009", ideati ed organizzati dall'Associazione Culturale Sala 365, sono stati presentati nel corso dell'incontro che si è tenuto giovedì scorso alle ore 19 presso il Teatro Hercules. Il nutrito cartellone è stato allestito grazie anche alla sinergia creata e voluta dal presidente Franco Pristerà, unitamente ad Enti, Associazioni e partners presenti sul territorio, che hanno contribuito ad arricchire in tal modo l'offerta culturale-ricreativa nella città. Il consigliere provinciale Sergio Costanzo, presente all'incontro, ha inteso puntare l'attenzione «sull'importanza di una manifestazione come Sala in Festa, che vede una stretta e proficua collaborazione con i cittadini, le Associazioni e l’Amministrazione Provinciale», rassicurando gli organizzatori circa il sostegno al-

E’ partita la manifestazione giunta ormai alla XX edizione. Fra gli appuntamenti il VI Memorial Mimmo Sia

ca, di canto e di ballo. Per tale genere, oltre alla prevista esibizione di artisti notissimi, saranno ospitate e sicuramente gradite, le performance di talenti "nostrani", presenti per l'occasione del ventennale. Tutte le attività previste si svolgeranno presso il piazzale delle Scuole Elementari di Campagnella, gentilmente concesso dall'Assessorato Comunale alla Pubblica Istruzione, grazie all'impegno profuso dalla dott. ssa Giuseppina Casalinuovo, destinataria dei dovuti ringraziamenti di tutti i cittadini del quartiere Sala. La manifestazione che rappresenta uno sforzo organizzativo notevole, sarà portata a compimento nel migliore dei modi, secondo quanto ribadito nell’occasione dal presidente Franco Pristerà: «Il nostro è un quartiere in movimento e noi, di riflesso, siamo un’associazione orgogliosamente in movimento nel quartiere».

CATANZARO — «Si è svoloto domenica 5 luglio nei campi da tennis di Pontepiccolo, il terzo memorial per ricordare la figura dell'indimenticato dott. Silvio Giancotti, amante dello sport e del tennis. Alla presenza dei familiari del dottore Giancotti e di un discreto pubblico che ha apprezzato lo sforzo profuso dagli organizzatori per la buona riuscita della manifestazione, sono stati assegnati agli atleti vincitori, suddivisi in tre fasce di categoria, coppe e trofei alla presenza del Presidente della Provincia Wanda Ferro, dell'Ass. Stigliano Missuti e del Presidente del Coni Toni Sgromo. Durante lo svolgimento del Memorial è stato più volte messo in evidenza lo stato fatiscente in cui versa la struttura spor-

Sergio Costanzo

Sala in festa tra sport e spettacolo l'iniziativa, giunta ormai alla XX edizione, e che da sempre è portata avanti dal dinamico Franco Pristerà. Fra gli appuntamenti sportivi previsti, spicca il “VI Memorial Mimmo Sia”, torneo di calcio a cinque, manifestazione che è cresciuta molto negli anni e, considerata la massiccia partecipazione (28 squadre) nel particolare periodo, dimostra l'attrattiva che ha acquisito questo evento col passare del tempo, evidenziando il continuo interesse degli sportivi della nostra città e dell' hinterland per questa disciplina. L'inizio della kermesse è stato ieri, mentre la finalissima è prevista per il 29 luglio. Premio in palio per la squadra vincente: Viaggio e

soggiorno a Londra. Alle squadre classificate al secondo, terzo e quarto posto sarà donata una coppa di rappresentanza. Saranno inoltre premiati: il miglior giocatore del torneo, il miglior portiere, il capo cannoniere, miglior giovane fra gli under 20 e la consegna ai Top five del premio intitolato allo scomparso Stefano Gallo. Per i più giovani, sono previsti nello stesso mese una serie di tornei e giochi sportivi, che da sempre entusiasmano i partecipanti e registrano una larghissima partecipazione. Il 12 luglio gli organizzatori hanno voluto dedicarlo al ricordo di chi “non c'è più”, prevedendo una funzione religiosa proprio all'interno del piazzale che ospita

la manifestazione. Le attività sportive termineranno il 29 luglio, per far posto ad una serie di giochi popolari e quindi lasciare “spazio”, successivamente, agli eventi artistici e culturali. Il 30 luglio sarà dato il via alla prima Rassegna di Teatro Dialettale, affidata alla direzione artistica del notissimo autore-regista-attore Piero Procopio, denominata “Teatro in...... Sala“ e che vedrà ben 6 Compagnie Teatrali, provenienti da tutta la Regione, esibirsi in altrettante serate per presentare le proprie commedie in dialetto calabrese. Non mancano nel programma, nel periodo compreso fra il 4 ed il 10 agosto, le serate dedicate a spettacoli di buona musi-

La proposta di Maruca della IV circoscrizione: così sarebbe meglio curato e più utilizzato

«L’impianto da tennis diventi parte del Parco» tiva di Pontepiccolo. C’è da dire che lo stato di salute dell’impianto deriva da una costante mancanza di cure che si protrae da oltre un trentennio». E’ quanto si legge in una nota del consigliere della prima circoscrizione Franco Maruca di Sinistra democratica. «Realizzato a metà degli anni Sessanta il complesso sportivo non ha mai conosciuto interventi tali che potessero garantire la continuità dell’affluenza in tutti i mesi dell'anno - continua -. Basti pensare che sia le reti di

recinzione dei campi che le ringhiere che delimitano l'intero complesso risalgono agli anni della sua costruzione, ossia a quasi 45 anni fa. Solo di recente si è provveduto a realizzare un impianto di irrigazione per andare incontro a quello che era diventato un problema sia per l'idoneità della struttura che per i cittadini del luogo, costretti a respirare la sottilissima terra rossa. Nonostante tutto nel corso degli anni l'impianto di Pontepiccolo è rimasto all’attenzione dell'Ammini-

strazione Comunale, tant'è che nei piani pluriennali della opere pubbliche, annualmente, figurava, una voce che riguardava la copertura dei campi da tennis. Non sono ora a conoscenza del motivo per cui non si parla più da un pò di tempo della copertura dei campi da tennis, ma suggerisco una proposta che, se praticabile, potrebbe servire a consegnare alla città un impianto efficiente e funzionante in tutte le stagioni. I campi da tennis di Pontepiccolo si trovano ai confini

del muro di cinta dell'Ospedale Carlo De Lellis il cui collegamento con il Parco delle Biodiversità è ormai da considerare prossimo tra qualche settimana. Per tale motivo - conclude suggerirei di far diventare parte integrante del Parco anche l’impianto di tennis del quartiere e di trasferire, sempre se possibile, le competenze di gestione e di eventuali modifiche di ammodernamento all'Amministrazione Provinciale. Il Parco si arricchirebbe di un'ulteriore struttura sportiva ampliando i propri confini dal Parco Valle dei Mulini fino al Quartiere Pontepiccolo e, nel contempo, si salvaguarderebbero i campi da tennis che potrebbero essere meglio curati e costantemente manutenzionati.


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 25

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SOVERATO Il consiglio comunale ha discusso ieri pomeriggio un nutrito ordine del giorno a cominciare dal consuntivo

Fondi per la strada di accesso all’ospedale Trovati anche i soldi per i Giochi di Eutimo. Ma l’ultima parola spetta all’assessore Sinopoli SOVERATO — Passa il consuntivo ma, soprattutto, vengono recuperati i fondi necessari per la strada di accesso all’ospedale e il programma degli eventi estivi. La seduta di consiglio comunale celebrata ieri presso il Palazzo di Città ha fornito questi due responsi. Archiviata, in apertura, la pratica del bilancio, il civico consesso ha definito l’utilizzo di circa 92mila euro di avanzo di amministrazione. Con 28mila euro si finanzieranno eventi quali la Madonna a Mare, la festa religiosa dell’Addolorata e (se si faranno) i Giochi di Eutimo. Gli altri 64 mila euro sono stati destinati alla costruzione di una nuova strada di accesso all’ospedale. Insieme alla tassa di scopo, queste risorse daranno una copertura economica totale per la realizzazione dell’arteria senza che il Comune ricorra a indebitamenti. I lavori dovrebbe-

Raffaele Mancini

ro partire già in autunno. L’obiettivo dell’opera è quello di eliminare situazioni di congestione del traffico, agevolando l’ingresso in ospedale dalla superstrada. All’ordine del gior-

no anche una pratica di lottizzazione che consentirà, nei suoi sviluppi, di allargare di 2 metri e mezzo via Verdi, creando aree parcheggio e mettendo in sicurezza tutta l’area a ridosso del Liceo Classico Salesiano. Tornando ai soldi recuperati dal consiglio, si apre un nuovo barlume di speranza per i Giochi di Eutimo che sembravano ormai soppressi a causa della mancanza di fondi e del minore spirito aggregativo delle associazioni di quartiere. Ma dopo i ripetuti inviti all’assessore Teo Sinopoli tesi a rivedere la decisione di sospendere la kermesse, il delegato di Giunta al Turismo si è detto disponibile a discuterne. Oggi stesso si dovrebbe svolgere una riunione con i volontari dei diversi rioni ancora attivi sul territorio. «Ho chiesto una proposta concreta - ha detto Sinopoli. - Io sono pronto a dare il mio aiuto».

✍ Ecclestone e il vizietto La lettera

Bernie Ecclestone è stato colto da invidia. Probabilmente anche lui vorrebbe essere sculacciato sul deretano da “escort” vestite da recluse ebree dei campi di sterminio nazisti. Come ha fatto il suo amico Max Mosley, presidente infelice della Fia. Non si riuscirebbe a capire, altrimenti, la natura delle sue valutazioni sull’efficienza di Hitler, riguardo alla gestione politico-amministritiva (“sapeva far funzionare le cose”) della Germania, e più in generale, dei dittatori, tra cui il “compianto” Saddam Hussein. Poco importa che si stiano citando carnefici assassini. Sapevano amministrare. Ecclestone forse ignora che l’efficienza amministrativa tedesca ha origine ben diversa. Lo stato tedesco che andò formandosi nel corso dell’Ottocento, in particolare sotto la guida del severo Ottone von Bismark, aveva una struttura amministrativa già molto efficiente. L’ordine, l’organizzazione del lavoro, la sostanziale incorruttibilità dei burocrati dello stato germanico erano già da allora caratteristiche di quei dipendenti. Hitler ha innestato il suo meccanismo di organizzazione del potere in un sistema ormai collaudato

ed efficiente. Come era, a dire il vero, tipico dei regimi monarchici dell’Ottocento e del primo Novecento. Persino l’Italia liberale poteva vantare un sistema amministrativo rispettabile con funzionari dediti al lavoro e difficilmente manipolabili. D’altronde gli storici hanno anche sostenuto che la ragione per cui nessuno si sia realmente ribellato al sistema hitleriano (pensiamo a tutta una teoria di alti ufficiali che avevano scuola e tradizione ben più corposa del folle caporale) stava nell’atteggiamento rispettoso e comunque di obbedienza verso i superiori gerarchici. “Grazie” al terrore si è dittatore. Grazie al terrore si imporre il proprio credo. Ed il terrore non con-

sente né il confronto, né il dialogo. C’è da pensare che Ecclestone avrebbe gradito Pinochet alla presidenza della Fia, Stalin a quello della Fota, il generale Franco al comando dei circuìti di F1 e qualche generale argentino alla gestione delle relazioni esterne. Tanto, uno come lui, dittatura o democrazia che sia, riuscirebbe sempre e comunque a fare soldi. O a limite, il signor Ecclestone, potrebbe fare un esercizio utile alla mente, leggere “Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini, che gli permetterebbe di farsi una idea di quanto siano teneri e simpatici i talebani. Sempre che ne trovi il tempo e la voglia, tra una scemenza e l’altra. Francesco Raspa

Statale 106 - Riunione a Soverato Mercoledì 8 luglio, alle ore 18,00, presso l’aula consiliare di Soverato, si riunirà l’assemblea dei soci del “Coordinamento ionico per la statale 106”. L’ordine del giorno prevede, tra l’altro, l’elezione del Presidente dell’assemblea e dell’Esecutivo, che andranno a completare i quadri già operativi da qualche mese (Presidenza del coordinamento e ufficio di presidenza). L’assemblea discuterà inoltre dell’organizzazione di un evento popolare, peraltro richiesto via Web anche da molti emigrati che rientrano annualmente in Calabria per il periodo di ferie, rivolto a sensibilizzare ulteriormente le istituzioni competenti a pianificare, al più presto, l’ammodernamento, non più prorogabile di questa arteria vitale per l’economia calabrese e la cui messa in sicurezza immediata è necessaria per porre termine alla “carneficina” che senza soluzione di continuo si sta verificando lungo la stessa.

Taekwondo, prova d’esame per i giovani atleti dell’Athlon

ISCA — Si sono svolti presso il centro sportivo Athlon di Isca “città del nuoto” i tanto attesi esami di Taekwondo per il passaggio di grado. La commissione era composta dal M° Voci Antonio e dal M° Prunestì Danilo, i quali hanno chiesto ai giovanissimi candidati prove di abilità, potenza, tecnica, circuiti di schemi motori di base, tecniche colpitore, taeguk. Il tutto è stato sottoposto sotto forma di attività ludica, trattandosi di bambini. I maestri si sono complimentati per la serietà e la volontà nell’esprimere al meglio tutto ciò che la commissione chiedeva, anticipando quello che sarà il lavoro del secondo semestre 2009 “Taekwondo anti bullismo”. Molte le soddisfazioni da parte dei genitori nel vedere i propri figli che non solo si sono divertiti ma soprattutto stanno imparando una educazione sportiva marziale che li mette a dura prova. Non sono mancati i complimenti e gli apprezzamenti ai maestri Voci e Prunestì da parte dei genitori per l’ottima preparazione non solo tecnica, non solo fisica ma finalizzata all’avviamento per tutte le discipline sportive. Quindi fare Taekwondo educativo per i ragazzi vuol dire veramente dargli una preparazione a 360 gradi da quella spirituale a quella futura prettamente agonistica. Non di meno sono stati gli esami riservati ai senior alla quale si sono dovuti sottoporre a un esame molto più marziale rispetto a quello dei

piccolini, ma anche loro hanno soddisfatto le esigenze dei maestri. Il tutto si è concluso con l’assegnazione dell’attestato di passaggio di grado, la consegna della cintura acquisita e un dvd dove è stato raccolto un anno di lavoro e di passione raggruppando la gara internazionale di Olbia, la gara di combattimento a Sersale, la gara di taegeuk svoltasi a Isca, e il loro primo esame. Grande la soddisfazione da parte dei maestri per questo gruppo così affiatato che cresce sempre di più. Il tutto si concluderà con la cena di fine stagione e il rito del peperoncino cui l’atleta Benvenuto Rosario dovrà sottoporsi perché è stato nominato Capitano del team Taekwondo Athlon. All’evento era presente il Consigliere Nazionale M° Lagani Damiano il quale si è congratulato con gli atleti, i genitori e soprattutto con i maestri Voci Antonio e Pruneti Danilo per l’ ottimo taekwondo educativo sportivo e marziale.

Fare Taekwondo educativo per i ragazzi vuol dire veramente dargli una preparazione a 360 gradi


Pag. 26

il Domani

Martedì 7 Luglio 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

L’assessore regionale ai Trasporti, Demetrio Naccari Carlizzi, ha fatto tappa anche a Lamezia nel suo tour di monitoraggio

Giro di verifica sulle rotaie calabresi Il Comune chiede l’apertura di un tavolo interistituzionale per favorire la messa a sistema di Lamezia con Gioia LAMEZIA TERME — Parte a Lamezia il giro calabrese di verifica su rotaie intrapreso dall’assessore regionale ai Trasporti, Demetrio Naccari Carlizzi, in vista della stesura del nuovo piano direttore della programmazione regionale dei trasporti, ossia, dell’unico strumento di programmazione dell’ente regolatore della regione Calabria rispetto ai servizi di trasporto. Un giro importante, che parte da una città altrettanto importante. A fare da padrone di casa, l’assessore comunale Francesco Cicione che alla presenza del rappresentante regionale Carlizzi, del presidente della Sacal Eugenio Ripepe, del responsabile del Dipartimento trasporti, Antonio Iozzo e del responsabile dei Trasporti Trenitalia, Francesco Costantino, ha messo in evidenza lo scopo di una ”iniziativa politica autorevole” che mira a coniugare il tema dei trasporti con quello della sostenibilità e dell’efficienza nel progetto di costruzione di una Calabria moderna e competitiva. «In questa strategia – ha sottolineato Cicione - Lamezia gioca un ruolo rilevante non fosse altro perché ambisce ad essere interporto di Gioia Tauro e perché è proprio nel nostro territorio che si completa la filiera intermodale europea e intereuropea». Da qui la proposta del Comune che chiede, attraverso il suo rappre-

Naccari: «In arrivo 70 milioni di euro dalla Regione per la linea Fs Jonica»

Il tavolo dei relatori

sentante, l’apertura immediata di un tavolo interistituzionale per favorire la messa a sistema di Lamezia con Gioia e la proiezione verso il versante ionico. Per conto dell’Amministrazione lametina, di grande rilevanza anche l’auspicio del collega in seno alla Giunta Speranza, Andrea Iovene che ha suggerito a Naccari Carlizzi, il potenziamento della linea ferroviaria tra Lamezia centrale e Catanzaro Lido, e quello tra aeroporto e stazione ferroviaria con il ripristino della navetta, nonché l’ampliamento della frequenza per i mezzi, tutto a carico della regione Calabria così com’è stato per la tratta Rosarno-Melito Porto Salvo. E ancora, interessante l’intervento del presidente della Lamezia Multiservizi, Fernando Miletta, che ha aggiunto ««Fino ad ora, questa città non ha mai avuto un riconoscimento sul piano del

trasporto all’altezza della sua funzione e potenzialità. Oggi ci troviamo con 610mila Km di concessione chilometrica (+ 150 già ottenuti ndr) da parte della regione, ma auspichiamo di arrivare a 1000 mille per non rimanere all’ultimo posto sia in rapporto alla popolazione che al territorio»». Sull’argomento a dire la sua, anche il consigliere regionale Edidio Chiarella che ha aggiunto ««questa iniziativa rafforza la mia richiesta di una unità di crisi per rilanciare su alcune questioni centrali dello sviluppo di Lamezia, passando finalmente dai proclami ai fatti. A chiudere i lavori, ovviamente, Naccari Carlizzi che nel sottolineare il bisogno alla programmazione nei trasporti e all’integrazione dei servizi dei vari vettori, ha parlato anche di scelte innovative. Antonietta Bruno

Ieri una riunione per formulare delle proposte sulla rappresentanza femminile in politica

La battaglia delle donne per l’uguaglianza LAMEZIA TERME — In vista della discussione in Consiglio regionale del nuovo testo della legge elettorale, la commissione Pari opportunità del Comune di Lamezia Terme, ha incontrato nella mattinata di ieri, rappresentanti politici, parlamentari lametini e delegati delle associazioni al femminile operanti sul territorio, per presentare la loro proposta e dare il proprio contributo con proposte ed emendamenti relativamente alle garanzie della rappresentanza femminile in politica. A presentare l’incontro, la presidente della Commissione, Rosa Andricciola che ha spiegato i termini dell’incontro che è voluto essere una presa di posizione per porre fine a quella che è stata definita una “perdita secca della democrazia”. Un incontro alla quale hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore comunale al ramo, Elvira Falvo, la senatrice Ida D’Ippolito, la componente del consiglio nazionale Economia e lavoro, Marisa Fagà; la vicepresidente e segretaria della Commissione lametina, Francesca Pascucci ed Eleonora Longo, il consigliere regionale, Franco Amendola e il presidente del Centro Democrazie e diritti, Costantino Fittante, che nasce da un precedente spunto per la modifica delle pari opportunità di genere e la legge elettorale regionale che risulta essere la più indietro rispetto alle altre realtà d’Italia e dell’Europa. Tra le richieste valutate e da pre-

sentare celermente al presidente della regione Calabria e della Giunta, l’attuazione dell’art. 51 che garantisce la presenza paritaria in Parlamento di uomini e donne; che le liste non rispettose del vincolo siano dichiarate irricevibili; che si riesamini l’aspetto differenziale dei sistemi elettorali; che si realizzi una pressione congiunta di tutte le parlamentari affinchè si garantisca la parità tra i sessi. Punti questi, che hanno trovato tutti d’accordo poiché il problema dell’inapplicabilità della legge, se così si può definire, è riduttivo e “antidemocratico”. «Se la regione Calabria vuole prendere il treno dell’Europa – ha puntualizzato la Falvo – è bene che faccia questo balzo in avanti perché qui da noi, a differenza di tutte le realtà europee, non solo il tetto di cristallo non lo abbiamo sfondato, ma non lo abbiamo neppure raggiunto e questo è un danno enorme considerato il valore e la capacità delle donne che con il lavoro e l’intelligenza si sono fatte spazio in tutti i settori lavorativi». Ma il campo della politica è difficile e spesso non piace alle donne. Non a tutte almeno, ma a tante sì e di questo ne ha parlato Ida D’Ippolito che ha aggiunto «questa battaglia non è facile e anche i tempi non sono tali da facilitarci il compito, ma io sono dalla parte delle donne in politica e nel mondo del lavoro e mi farò portavoce della proposta nelle opportune sedi». E se ciò non dovesse an-

dare a buon fine? Di questo se ne occuperà la dinamica Marisa Fagà che criticando le donne al governo italiano perché «hanno perso la voce distruggendo tutto quello che le grandi donne italiane hanno conquistato nel tempo ribellandosi ai soliti burattinai», ha esordito lanciando la sua di proposta. E cioè quella di chiedere un incontro con tutti i parlamentari calabresi e capire, attraverso anche firme di adesione, chi vuole la democrazia in Calabria, dopo di che, il comitato chiederà una audizione con il presidente regionale e di Giunta. Se tutto questo non dovesse andare a buon fine, «rivestirò i panni di sindacalista e con le donne del sindacato, occuperemo anche il Consiglio regionale perché quello che vogliamo, è la garanzia di democrazia, le liste al 50% sia nelle partecipazione che nella rappresentanza, e dei quattro esterni, chiediamo che due siano uomini e due donne». Battaglia di sicuro non facile, così come hanno spiegato i due unici uomini in sala, Costantino Fittante e Franco Amendola, per i tempi e per i punti da modificare, e mentre il secondo ha parlato di tempi limitati nello studio della proposta anche da parte degli stessi consiglieri, il primo ha consigliato di promuovere un discorso a più ampio raggio, coinvolgendo la parte politica e la società civile in un confronto pubblico. Antonietta Bruno

LAMEZIA TERME — E' iniziato stamane alle 8,37 dalla stazione centrale di Reggio Calabria il primo tour di verifica e confronto che porterà l'assessore regionale ai trasporti Demetrio Naccari Carlizzi lungo le principali stazioni ferroviarie che dalla linea jonica conducono sino a Catanzaro lido, Lamezia Terme, Vibo Valentia e Reggio Calabria L'iniziativa, a cui partecipano i vertici di Trenitalia Calabria nelle persone degli ingegneri Costantino e Platania e le principali sigle sindacali del settore, «èstata promossa con lo scopo di operare una verifica “sul campo” delle esigenze che il settore del trasporto ferroviario necessita nella prospettiva della nuova programmazione per il trasporto collettivo calabrese nel suo insieme dove la Regione Calabria - spiega Naccari - rivestirà un ruolo di regia e regolazione che in passato è mancata». La prima tappa del tour è stata la stazione di Roccella Jonica dove lo stesso assessore ai trasporti ha incontrato alcuni sindaci della fascia jonica reggina e i rappresentanti di alcuni comitati di viaggiatori. Il confronto è stato, tra le altre cose, l'occasione per annunciare i principali interventi che la Giunta regionale ha adottato con

significativi stanziamenti economici. «In vista del nuovo contratto di servizio - ha spiegato Naccari - la Regione Calabria intende individuare nuovi standard qualitativi per i servizi misurabili e quindi verificabili. Abbiamo previsto degli interventi immediati e programmato altri a medio termine. Si va dalla stesura del nuovo piano direttore volto ad integrare il trasporto su rotaie con quello gommato, allo stanziamento di 11 milioni di euro per incentivare la mobilità sostenibile. E ancora il progetto di collegamento delle 5 città capoluogo, insieme a Lamezia Terme. In questo ambito - spiega ancora Naccari - la Regione stanzierà 70 milioni di euro per l'acquisto di materiale rotabile ormai vetusto e altrettanti 250 milioni di euro per interventi diretti sulle reti stesse con ricadute positive soprattutto nei paesi della fascia jonica che soffrono problemi di accessibilitàdell'area». Naccari ha sottolineato l'importanza del confronto con Trenitalia in questo processo di innovazione della programmazione del sistema di trasporto regionale. Confronto che proseguirà domani e al quale prenderanno parte l'ingegnere Clara Ricozzi, presidente del consiglio di amministrazione di ferrovie della Calabria.

Inaugurato ieri un nuovo volo per Dusseldorf, in Germania LAMEZIA TERME — Ryanair ha inaugurato ieri un nuovo volo di linea internazionale da Lamezia Terme: dopo Londra (Stansted), ecco ora Dusseldorf (aeroporto di Weeze). Cittadina di 10.000 abitanti del basso Reno, Weeze non è distante da Düsseldorf, e comunque è essa stessa destinazione di primo piano per gite turistiche, offrendo voli interni in Germania, voli internazionali e voli a lunga percorrenza, e svolgendo funzione di ‘hub’ per Ryanair. I bi-

glietti sono prenotabili via internet con solite promozioni e offerte per chi acquista in anticipo. Il servizio parte per il momento con due operativi a settimana: - da Lamezia Terme per Dusseldorf, nei giorni di lunedì e venerdì, con partenza alle 20.45 e arrivo alle 23.20; - da Dusseldorf per Lamezia Terme, nei giorni di lunedì e venerdì, con partenza alle 17.45 e arrivo alle 20.20.


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 27

LAMEZIA TERME CITTÀ COMUNE/1 I chiarimenti del presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Luzzo: «Preferisco gli interessi generali della comunità a quelli personali»

«Piena disponibilità a proseguire» A Grandinetti: «La mia posizione è maturata e matura e non condizionata da incarichi» LAMEZIA TERME — «Piena disponi-

bilità a proseguire in maniera sempre più determinata. Se questa mia posizione dovesse deludere aspettative di chi, a destra ed a sinistra, spera in uno scioglimento anticipato non posso che dispiacermente ma preferisco gli interessi generali della comunità a quelli personali». Gianfranco Luzzo, presidente del Consiglio Comunale di Lamezia Terme entra nel merito della querelle che si sta sviluppando negli ultimi giorni nella città della Piana con alcune riflessioni. «Mi preme ribadire, visto che le polemiche riguardano anche il mio ruolo - afferma Luzzo -, così come ho fatto in passato, che per cultura personale e senso delle istituzioni ho sempre provilegiato il criterio della governabilità esercitata nell’interesse del bene comune alle logiche strumentali della contrapposizione politica. Questo a maggior ragione nella mia città - spiega -, quando l’esito delle urne ha determinato l’anomalia di un sindaco eletto dal popolo e di un consiglio comunale di diversa maggioranza. In una città reduce da due scioglimenti comunali e da tre anni di commissariamento il ripristino della democrazia diretta mi sembrava e mi sembra tuttora un valore da perseguire nell’ottica di una leale e trasparente collaborazione istituzionale con il sindaco e la sua parte politica finalizzata a scongiurare una traumatica interruzione della consiliatura della terza città della Calabria che avrebbe potuto pregiudicare le opportunità di sviluppo e di rinascita che si stavano faticosamente consolidando». Per il presidente del consiglio comunale, inoltre, «senza l’atteggiamento costruttivo e responsabile delle forze moderate presenti in consiglio comunale, solo nell’ultimo anno non si

LAMEZIA TERME — «L'ingegnere Grandinetti, per averlo vissuto personalmente, avendo partecipato alla giunta ed avendo rappresentato il Comune nel Cda della Sacal, sa bene la correttezza e la trasparenza con cui si sono sempre svolti i rapporti istituzionali con il Presidente del Consiglio Comunale Gianfranco Luzzo e con tutte le altre forze politiche». Ad affermarlo il Sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza. «Sa bene - porsegue il primo cittadino-, che l'impegno di dare continuità all'esperienza amministrativa nell'interesse della città, mi ha visto

Gianfranco Luzzo

sarebbero verificate alcune opportunità storiche per il nostro territorio: la venuta del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il recupero di circa 20 milioni di euro di risorse comunitarie, l’approvazione del piano Api e del piano strategico, l’avvio del piano strutturale, il riconoscimento di polarità urbana regionale e di primo livello e la oostruzione di uno schema Apq di prossima approvazione». Ma la cosa da sottolineare per Luzzo è che la sua «collaborazione istituzionale con la Giunta Speranza dura fin dall’inizio della legislatura e non da qualche mese, come alcune forzate ricostruzioni giornalistiche e politiche vorrebbero far credere». Anche l’evoluzione del quadro politico di Gianfranco Luzzo necessita un chiarimento, «un quadro - afferma - che mi ha visto, da tesserato dell’Udc seguire invece Marco Follini nella costruzione di Italia di Mezzo, riservandomi, dopo l’adesione dello stesso Follini al Pd, una posizione di at-

tesa da sciogliere solo ad esito di un chiarimento politico sul territorio regionale. E’ solo in questa ottica che va letto il mio dialogo con il Presidente Loiero, cui mi legano, tra l’altro, sentimenti di amicizia e di stima decennale noti a tutti, oltre che l’attenzione, che mi è sembrato di cogliere da parte dell’on. Marco Minniti, sia per quel che riguarda le vicende regionali che quelle lametine. Da parte mia, dunque, ribadisco oggi la mia disponibilità a proseguire, in maniera sempre più determinata, la mia azione politica sia rispetto alle prospettive regionali he a quelle del Comune dove occorre chiudere al meglio la consiliatura e costruire un progetto forte e condiviso per il futuro auspicabilemente favorendo la convergenza con tutte le forze moderate presenti in consiglio». Un messaggio è rivolto anche a Franesco Grandinetti a cui dice che la sua posizione è «maturata e matura solo per questi obiettivi e non è certamente condizionata da incarichi o prebende che nulla aggiungono al mio lunghissimo curriculum personale e istituzionale. Mi pare fin troppo evidente che le posizioni che ho assunto a Lamezia insieme ad altri gruppi consiliari, in particolare nel settembre del 2008, nulla possono avere a che vedere con una nomina di natura esclusivamente tecnica determinatasi a distanza di un anno in conseguenza di una ipotesi di commissariamento della sanità calabrese certamente non prevedibile a quella data. Ciò detto - conclude Luzzo - resto in attesa delle valutazioni dei partiti della coalizione che governa la città e la regione, attraverso i rispettivi organismi regionali e locali, rispetto a questa mia posizione». Claudia Vellone

Occulta lastre di eternit arrestato quarantasettenne LAMEZIA TERME — Si fa sempre più

intensa l’attività di controllo sul territorio da parte delle forze dell’ordine. E nel corso di un mirato servizio finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente ed alla tutela del territorio, i Carabinieri della stazione di Sambiase, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per “raccolta e trasporto illecito di rifiuti speciali”, il quarantasettenne Francesco Bevilacqua. L’uomo, residente a Lamezia, è stato fermato dai militari dell’Arma anche grazie alla collaborazione di due operatori della Polizia Ecozoofila che, in seguito alla loro attività di osservazione per la salvaguardia dell’ambiente, lo avevano notano mentre cercava di occultare diverse lastre di eternit. Materiale pericoloso che il Bevilacqua raccoglieva e posizionava con cura suo autocarro, camuffandolo con arbusti e rami proprio per sottrarlo a occhi indiscreti ed eludere eventuali controlli. Operazione che però non è andata a buon fine in quanto, alla chiamata pervenuta ai Carabinieri della locale stazione del quartiere sambiasino, una loro pattuglia si è prontamente messa alla ricerca del mezzo, rintracciandolo poco dopo nelle vie del centro di Sambiase. L’uomo è stato, così fermato e sono iniziati anche i controlli al termine dei quali Francesco Bevilacqua, già noto alle forze dell’ordine per analoghi fatti, è stato dichiarato in arresto ed il veicolo sottoposto a sequestro in attesa dell’intervento di una ditta specializ-

COMUNE/2 Anche il Sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza replica al leader di Lameziaprovinciaenonsolo

«Al centro i problemi della città» impegnato in un lavoro di faticosissima ricucitura politica che dura fin dal primo giorno del mio insediamento. Ho sempre messo al centro dell'azione amministrativa i problemi della città ed è sulla base di essi che ho sempre ricercato le soluzioni più condivise di volta in volta valutate dalle forze politiche presenti in Consiglio Comunale. Così come ha fatto in passato, e come temo farà sem-

pre di più in futuro nell'approssimarsi delle elezioni comunali, l'ingegnere Grandinetti, quindi, candidato a Sindaco la scorsa volta, candidato a Sindaco in questi cinque anni, e candidato a sindaco alle prossime elezioni, tenta strumentalmente di trascinarmi in una polemica politica che non mi appartiene. Gianfranco Luzzo - spiega il sindaco - ha mantenuto fin dal primo mo-

mento una posizione di astensione che tuttora permane. Auspico, anche alla luce delle posizioni che lui ha espresso nell'ultimo periodo, un coinvolgimento più organico suo, di tutte le forze di centro, delle altre forze moderate e di singole personalità, al fine di portare a compimento questa consiliatura attuandone i programmi in corso e rilanciando l'attività dell'Amministrazione rispetto

Francesco Bevilacqua

zata nello smaltimento di rifiuti altamente tossici qual è, appunto, l’eternit. Con questo ennesimo provvedimento, si infoltisce il numero degli interventi posti in essere dalla forze di polizia e dei Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme diretta dal capitano Bove, in modo particolare, sempre in prima linea per la prevenzione e la repressione dei reati in materia ambientale e non solo. Controlli e verifiche su tutto il territorio di loro pertinenza, che si stanno facendo sempre più particolareggiati e mirati in questa stagione estiva. Periodo propizio che determina non solo un inevitabile incremento dei rifiuti anche ingombranti, dovuto ad una maggiore presenza turistica in città, ma anche per eventuali furti in appartamenti “appetibili” nel periodo vacanziero. Antonietta Bruno

a tutte le ulteriori opportunità di sviluppo Tanto detto, poiché ho già ampiamente espresso il mio giudizio anche sulle vicende che riguardano la sanità rispetto alla quale mi sento profondamente impegnato in una battaglia di rinnovamento, non ho altro da aggiungere e non interverrò in futuro su posizioni che hanno solo un valore strumentale e polemico non sostenute da alcun elemento di verità. Continuerò - conclude il primo cittadino - a concentrarmi, come è giusto che sia, per realizzare il programma di fine mandato nell'interesse esclusivo dei cittadini e della città».


28 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

LAMEZIA CITTÀ E LAMETINO Pubblichiamo ampi stralci dello studio condotto dal geologo Mario Pileggi sullo stato di salute dei mari

Divieti, basterebbe bonificare FOCUS

Corsi d’acqua e scarichi non depurati ostacolano una piena fruizione del litorale

di Mario Pileggi* LAMEZIA TERME — Sul Tirreno e

sullo Jonio della Calabria i tratti di costa dove è possibile fare i bagni sono lunghi complessivamente 616,31 Km, una lunghezza pari ad un quinto della costa balneabile dell’intera penisola, e superiore a quella disponibile nell’insieme di sette regioni: Veneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Friuli Venezia Giulia. La lunghezza di tutte le spiagge attualmente balneabili, secondo i dati del ministero della salute, supera di cinque Km anche quella disponibile in Calabria all’inizio della precedente stagione balneare. Il dato sulla quantità e ancor di più i dati sulla qualità e specificità geoambientali dei 715,7 Km di coste della Calabria rendono le stesse un patrimonio unico in Europa, caratterizzato da straordinarie geodiversità, con rocce di tutte le ere geologiche e assetti idrogeomorfologici favorevoli allo sviluppo della più grande varietà di habitat e forme di vita in ambiente acquatico e terrestre. Grazie anche ai preziosi accumuli di minerali delle più antiche e diffuse rocce granitiche e metamorfiche che rendono unica la mineralizzazione delle acque, quasi ovunque, di ottima qualità per i viventi. Specificità che condiziona la vita di animali e vegetali sulle coste e anche nei mari della Calabria dove esiste la più grande varietà di specie marine anche rare tutelate da Direttive europee e dalla Convenzione di Rio de Janero. Tra le specie marine protette in Calabria ci sono: tredici mammiferi; quattordici molluschi; sette crostacei; otto squali; cinque rettili marini; quattro echinodermi; cinque spugne; sei antozoi; sei pesci e oltre quarantacinque uccelli marini. Ma c’è di più: la specificità e abbondanza dei Coralli, rosso e bianco, del Tirreno reggino, e dei cavallucci marini dello Jonio catanzarese, ad esempio, non esiste in nessuna altra regione d’Italia e del Mediterraneo. Così la facies a grandi Briozoi ramificati individuata nel Tirreno vibonese, considerata un Habitat determinante per la sua grande vulnerabilità, l’elevato valore naturalistico e la sua rarità. Oltre ad una grande varietà di preziosi aspetti naturalistici e ambientali, sulle rocce che formano le coste calabresi sono impresse le più ampie e remote testimonianze della nascita ed evoluzione del paesaggio terrestre del Mediterraneo e degli insediamenti umani; testimonianze di grandissimo interesse scientifico e oggetto di studio da parte di centri di ricerca e università di tutti i continenti. Questi e gli altri dati che caratterizzano il patrimonio costiero dei vari comuni della regione sono stati e continuano a essere ignorati o sottovalutati da molti amministratori locali incapaci di governare e valorizzare le specificità dei propri territori comunali e, quindi, di evitare i processi di degrado e d’inquinamento, ai quali sono connessi molti divieti di balneazione. Attualmente, i tratti sottoposti a divieto sono 166 con una lunghezza complessiva di 99 Km dei quali, come gli anni scorsi, circa un terzo è dovuto a “motivi diversi dall’inquinamento” e, quindi, alla presenza di porti, zone industriali e scogliere. Rispetto all’inizio della precedente stagione balneare la riduzione dei divieti non è omogeneamente distribuita nelle province: diminuzioni rilevanti si registrano in quelle di Reggio Calabria e Cosenza e, in misura minore in quella di Vibo Valentia; aumento invece nella provincia di Crotone e, in soprattutto, in quella di Catanzaro, dove in due co-

muni, Curinga e Nocera Tirinese, del Tirreno l’aumento è di alcuni chilometri. Nella provincia di Reggio Calabria la somma di tutti i divieti è di 34,69 Km di cui 14 Km per motivi diversi dall’inquinamento, mentre nella provincia di Cosenza è di 33,93 km di cui 29,6 per inquinamento. Al netto dei km di costa sottoposti a divieto la provincia di Cosenza dispone comunque di una quantità di spiagge balneabili superiore a quella complessiva di tre regioni come Veneto, Basilicata e Marche; nella provincia di Reggio Calabria la disponibilità supera quella offerta insieme dalle regioni Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Il dato sui divieti di balneazione, anche se inferiore rispetto a quello relativo all’inizio della stagione balneare scorsa, resta rilevante sia per l’elevato pregio e preziosità di ogni metro di spiaggia calabrese sia per il fatto che gli stessi divieti sono legati essenzialmente a reflui e rifiuti non di origine industriale e chimica. E, quindi, a differenza di tante altre realtà gravemente compromesse del Mediterraneo, nei calabresi i divieti, localizzati essenzialmente in prossimità della foce dei corsi d’acqua e di scarichi non depurati delle acque reflue, possono essere risanati e revocati con puntuali e semplici interventi di bonifica. D’altra parte, se i dati relativi ai divieti e alle disponibilità si confrontano con quelli delle altre realtà italiane emerge che la balneabilità dei mari calabresi non è di meno di quelle classificate e premiate

tra le più virtuose. Anzi, il confronto con le altre realtà del Belpaese evidenzia che le coste calabresi sono più balneabili di quelle del centro e del nord Italia. Significativo è l’esempio della provincia di Catanzaro dove, attualmente, l’insieme di tutti divieti è di 13,6 Km e, quindi, con i restanti 89 km di costa senza divieti. Considerando i dati meno favorevoli contenuti nel Rapporto 2008 del Ministero della Salute emerge che su 102,6 km di costa disponibile, a Ca-

tanzaro le spiagge balneabili sono 87,1 Km, mentre, in tutta la regione Friuli con una disponibilità di 111,7 Km la lunghezza della costa balneabile è di 59,1 Km. In pratica, pur disponendo di più km di costa, la regione Friuli offre 30 km in meno delle spiagge balneabili nella provincia di Catanzaro. Altrettanto emblematico è il raffronto con altre due province del nord: Genova con una disponibilità di 103,1 km di costa sul Tirreno e Venezia con una disponibilità di109,2 km sull’Adriatico, dove la disponibilità di costa balneabile risulta rispettivamente di 78,3 km e di 85,4 Km. Favorevole per la Calabria anche il confronto con altre quindici regioni italiane bagnate dai mari in base ai dati contenuti nella relazione annuale sulla qualità delle acque di balneazione dell’Agenzia Europea dell’Ambiente. Di questo non si tiene conto, evidentemente, nell’assegnazione delle varie bandierine colorate che ad inizio di ogni stagione balneare promuovono o condannano le spiagge del Belpaese. Così come vengono ignorate o oscurate da molti mezzi di informazione nazionali con sedi ed interessi nel centro-nord, le magagne sulle modalità di calcolo delle percentuali di costa balneabile. Le magagne, deplorate dall’Unione europea, non sono evidenziate dalle modalità di confronto ed elaborazioni dei dati da parte del Ministero della salute che, a tutt’oggi, non ha ancora provveduto a pubblicare il Rapporto 2009 relativo alla stagione balneare 2008. Sui discutibili criteri di rappresentazione dei dati è da notare che, nella tabella della balneabilità riportata nell’ultimo Rapporto pubblicato dal Ministero della Salute, le province di Ferrara e Trieste sono indicate ai primi posti e con il cento per cento di costa balneabile; e questo, nonostante nelle stesse due province la lunghezza di costa con divieti di balneazione è quasi la metà di quella disponibile. I dati dimostrano che la lunghezza delle spiagge balneabili è: di 20,2 Km sui 39,8 Km di costa disponibile nella pro-

vincia di Ferrara; e di 24,6 Km sui 48,1 di costa disponibile nella provincia di Trieste. Il trucco per raggiungere percentuali elevate di costa balneabile sta nell’adibire alla balneazione e, quindi, sottoporre a controllo soltanto una parte di tutta la costa disponibile. Così facendo i dati utilizzati per il calcolo della percentuale diventano uguali o di poco differenti ed il valore s’innalza. Le preziose specificità geoambientali del patrimonio costiero, spesso ignorati anche in Calabria, non sfuggono all’attenzione di osservatori stranieri, come ad esempio il noto giornale inglese Times che pubblica nel suo sito web la graduatoria delle venti migliori spiagge d’Europa per le vacanze; graduatoria che vede al primo posto proprio una spiaggia calabrese, quella di Tropea, e che può essere consultata da chiunque con un semplice collegamento internet. Altra graduatoria d’interesse, pubblicata nei giorni scorsi dall’Ansa, è quella redatta dall’Associazione dei Contribuenti “su quanto costa fare il bagno in Italia” dove emerge che la Calabria è al primo posto come la regione dove si spende meno per ombrellone e lettini sdraio. Lo scarso interesse di molti rappresentanti di istituzioni ed enti locali è stato confermato di recente con la scarsa partecipazione al seminario su “Politiche e interventi per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile della Calabria nel periodo 2007-2013” organizzato dalla regione Calabria. Un disinteresse contrastante con le dichiarazioni fatte in apertura dello stesso seminario dal governatore Loiero, e riprese da molti mezzi d’informazione, sulla necessità di attivare azioni sinergiche tra tutti, e di porre tra le priorità delle propria agende “la questione ambientale”. Il disinteresse anche da parte del governo nazionale è confermato dai continui richiami della Commissione Eu all’Italia per il ritardo nell’applicazione delle direttive in materia. L’ultimo richiamo è dei giorni scorsi e riguarda le acque di scarico dei 500 comuni d’Italia fuorilegge: secondo le regole europee in vigore, le città con oltre 10.000 abitanti che scaricano le acque reflue in zone sensibili sotto il profilo ambientale devono dotarsi di un sistema di raccolta e di trattamento nel rispetto di norme più rigorose. E questo per evitare contaminazione da batteri e virus, ma anche a fenomeni che possono contribuire alla crescita eccessiva di alghe in mare... *Geologo Consiglio naz. Amici della Terra

I TRATTI INTERESSATI DAI DIVIETI DI BALNEAZIONE AD INIZIO LUGLIO 2009 (*) NELLE CINQUE PROVINCE DELLA REGIONE Tutti i divieti nella Provincia di Catanzaro Belcastro: 200 m Foce Fiume Tacina metri 200. Botricello: Fiume Crocchio metri 200. Catanzaro: Fiume Corace 556 metri; Porto di Catanzaro lido metri 200; Torrente Fiumarella metri 42. Cropani: 300 m Nord Fiume frasso metri 301; da 200 metri Foce Fiume Frasso metri 200; Fiume Crocchio metri 200. Curinga: 500 m Nord Torrente S. Eufrasia metri 1604; Torre Mezza Praia metri 1731. Gizzeria: Lido S. Antonio metri 580. Isca sullo Ionio: Torrente Gallipari metri 402. Lamezia Terme: da 200 m a destra Foce del Fiume Amato a 200 m a sinistra Foce del Fiume Aamato metri 400; da 200 m a DX Foce Fiume Bagni a 200 m a SX Foce Fiume Bagni metri 400; 500 m a SUD Torrente Bagni metri 791; da centro della zona La Conchiglia a 200 m SUD della stessa metri 200; da Direzione Stazione FFSS S. Pietro a Maida a 200 m NORD metri 200. Nocera Tirinese: da 200 m DX Foce Fiume Savuto a 200 m SX Foce Fiume Savuto metri 400; 200 m NORD Fiume Savuto metri 1215. Satriano: Fiume Ancinale metri 229. Sellia Marina: da 200 m DX Foce Torrente Chiaro a 200 m SX Foce Torrente Chiaro metri 400; da 200 m DX Foce Torrente Uria a 200 m SX Foce Torrente Uria metri 400; da 200 m Foce Fiume Frasso metri 200; da 200 m Foce Fiume Simeri metri 200. Simeri Crichi: da 200 m Foce Fiume Simeri metri 200; Fiume Aalli metri 458. Soverato: Fiume Ancinale metri 229; Loc. Corvo metri 692; Torrente Soverato metri 394. (*) Dati del Ministero della Salute


Pag. 29

il Domani

Martedì 7 Luglio 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Il presidente della Provincia, alla “prima” con la stampa dalla riconferma delle urne, dà la scaletta degli impegni

Bevacqua sarà ancora il vice Oliverio Consiglio il 20, giunta entro il mese. Qualche conferma e molte novità in vista. Previsto un “pensatoio” COSENZA — Non 2.265sibattute vive di solo giunta e di quello che gli sta appresso, firma tiene subito a precisare Mario Oliverio alla “prima” con i microfoni al tavolo da quando è ripresidente dell’amministrazione provinciale di Cosenza. Ma ci perdonerà stavolta, lui e il ragionamento politicamente corposo che segue, se partiamo invece dalla notizia che appaga di più l’appetito grossolano dei cronisti. Mimmo Bevacqua sarà riconfermato alla vicepresidenza della Provincia. Non è stato necessario dedurlo, lo ha dietto chiaro e forte proprio Oliverio. «È un ragazzo umile, equilibrato, di estrema fiducia - dice di Bevacqua il presidente -. Per me è fondamentale avere fiducia negli uomini di giunta. Sono io del resto che ci metto la faccia, in tutto. L’ho fatto quando ho chiesto il voto ai cittadini e lo farò adesso che c’è da comporre il governo della Provincia. Scelgo io». Musica, per chi non l’avesse ancora capito. Oliverio for president si dichiara apertamente il titolare di se stesso, senza guinzagli di partito né quote faunistiche e “rosa” di cui tener conto («le donne sono la parte più importante dell’umanità, questo è chiaro. Senza di loro non esisterebbe nessuno. Ma esserlo, donna, non vuol dire acquisire un titolo di merito a prescindere anche perché un atteggiamento protezionistico del genere finirebbe per offenderle... ». Sarà, ma siamo certi invece che più d’una in circolazione si farebbe offendere “volentieri” da Mario Oliverio pur di entrare in giunta. Che sarà di alto profilo, conferma il presidente, così come del resto promesso in campagna elettorale. Varata entro fine mese e cioè dieci giorno dopo la prima convocazione del consiglio provinciale messa in scaletta per giorno 20. Una giunta competente, equilibrata, tecnica quando serve e politica nel senso più ampio del termine. Con poche conferme e molte novità. «Ma una cosa chiedo ai cronisti sin da adesso - dice ancora Oliverio -. Da ora in avanti nessuno è titolato al posto mio a fare nomi di tizio o caio che entreranno in giunta. Posso farli solo io i nomi. Solo e soltanto io. E state certi che sarete informati strada facendo su ogni novità che interverrà in corso d’opera». Inevitabile allora il confronto con il cronoprogramma fittissimo che si dà Oliverio. Pieno di

SOTTO LA LENTE

di Domenico Martelli

Il futuro passa dal passato Da un’udienza preliminare Fissata per fine settembre l’udienza prelimare di Why not, un timbro che non ha certo bisogno di presentazioni da queste parti. Non è per calendarizzare l’agenda di un avvocato, che lo ricordiamo. Ma quella politica calabrese che inevitabilmente è costretta a una corsa contro il tempo di cui avrebbe fatto volentieri a meno. In ballo non ci sono solo sette “jolly” conterranei sui quali pende l’accusa più delicata ma un sistema intero più complesso che o c’è,

o non c’è. Vie di mezzo a questo punto non se ne prevedono. E siccome la richiesta di rinvio a giudizio pare fatta apposta con le norme più sofisticate della par condizio (pesca a destra e a manca) il rischio è quello di programmare oggi come oggi pezzi di futuro, tanto nel Pd quanto nel Pdl, poi esposto “a giudizio” chissà per quanto tempo. A meno che alcune partite non si chiudono adesso. Prima del tempo. In fretta. Sotto il sole cocente...

Mario Oliverio tra Francesco Di Napoli e Mariuccia De Vincenti

La sala della conferenza stampa con i cronisti

appuntamenti in scaletta ma anche di carne al fuoco da vedere cuocere. Oliverio parla di un ampio confronto che si apre immediatamente con tutta la società del territorio. Imprenditori, agricoltori, commercianti. Associazioni di riferimento certo ma non solo. Si procede pure con il vis a vis, che spesso funziona meglio. Serrato il dialogo con le università, la magistratura, le Forze dell’ordine, i sindaci e gli amministratori in genere della provincia di Cosenza. Una

sorta di rating complesso e complessivo del tessuto sociale che Oliverio si dà come unità da monitorare attentamente. Uno screening assai fedele dello stato di salute del Cosentino. Impacchettato il “battito” del territorio ecco subito un cambialone da far firmare a Loiero in qualità di inevitabile destinatario degli affanni distrettuali. Cosenza chiede di più, questo il succo. A cominciare dal commissariamento ambientale da sopprimere, dice Oliverio, perché se si continua

così è un disastro. A finire alla gestione totale dei rifiuti e qui il presidente sfida ancora la satira confermando di vedere lo stesso quel “mare da bere” così famoso metaforicamente. «Se avessimo noi le deleghe e le competenze lo faremmo bere il mare, state certi. Questo chiediamo alla Regione. La delega piena in materia e devo dire che saluto positivamente sia l’intervento della magistratura sulla depurazione che la nomina di Pallaria a commissario degli impianti. Un nome che conosciamo bene... ». Cosenza che sgomita al “tavolo” catanzarese, a dar retta agli occhi determinati di Mario Oliverio. «Chiediamo cantieri aperti con i fondi Por, non parole. Vogliamo capire meglio come viene individuata la spesa. Ci sono grandi aree urbane in provincia, Cosenza-Rende ma anche Corigliano-Rossano che necessitano di infrastrutture adeguate. Ci sono i Parchi, già delimitati. I Pis già messi in moto del Crati e delle Terme, da Guardia Piemontese a Cassano. Sulla nostra fetta di Por vogliamo vigilare». Oliverio a dar manforte alla sua giunta pensa anche alla costituzione formale e deliberata dal consiglio di una sorta di “pensatoio”, un momento di studio e confronto per le professioni

incaricate di progettare lo sviluppo possibile. Competenze calabresi ma anche nazionali, in questo “pensatoio”. La ciliegina, quella più accreditata, sulla torta di una giunta che arriva a conclusione di una liturgia politica tutta da rispettare. E da centellinare. «Noi il giorno beviamo acqua, semmai il vino la sera, quando andiamo a dormire e non facciamo danni - dice Oliverio -.Vogliamo stare con i piedi per terra e anche altri devono stare con i piedi per terra. Inconterò partiti, liste e movimenti che mi hanno sostenuto. Rappresentanti della cultura, del sociale, della produzione. Ognuno avrà il suo peso. Come lo avranno ovviamente i partiti e la relativa territorialità su scala provinciale nella misura in cui lo riterrò opportuno e nella misura in cui anche politicamente è più giusto che sia così. Devo dire però che pressing fin qui non ne registro. Nessun partito ha avanzato nomi da promuovere segno questo di una maturità politica che evidentemente comincia a farsi strada pure qui. E segno pure che hanno capito come la penso. E cioè che sarò solo io a scegliere alla fine. Per il bene della provincia e del progetto finale che ho in mente». Domenico Martelli

Svolta societaria nel Cosenza Calcio Paletta annuncia l’ingresso di Carnevale

Società di livello Nazionale, partner Associazione Donneuropee Federcasalinghe di Roma,

COSENZA — Siamo alla svolta nel Cosenza Calcio dal punto di vista societario. Per questa mattina il presidente Paletta ha convocato una conferenza stampa allo stadio San Vito ma il “succo” lo si può facilmente anticipare anche perché sui media già da ieri sera è circolato. Entra Giuseppe Carnevale in società, con una quota che al momento è possibile far rientrare in una forbice che va tra il 20 e il 30% dell’intero pacchetto societario. Imprenditore piuttosto noto in città e in provincia Carnevale è titolare della linea di trasporti su gomma Fata e dell’hotel Camigliatello ma ha anche ramificazioni nel settore delle costruzioni edili. Nel pacchetto azionario poi, oltre a due quote da10% che dovreb-

- 5 segretarie d’azienda;

bero rimanere saldamente nelle mani di De Rose e di Salerno e a un non meglio identificato settore di mini quote da 1 e 2%, il resto sarebbe nelle mani di Pino Chianello, l’ad della gestione precedente. Dovrebbe finire così un percorso ansiogeno piuttosto tortuoso che come ogni anno tiene appesi i tifosi cosentini a tv e giornali in attesa di conoscere buone notizie circa l’assetto societario che deve sostenere la squadra ai nastri di partenza del prossimo campionato. Che calci a parte è in verità già iniziato se teniamo conto della campagna acquisti e cessioni che non ha praticamente soluzioni di continuità e che poi è quella che fa la differenza quando si comincia a fare sul serio. Un percorso che arri-

va a compimento, dicevamo. Al quale ha lavorato con abnegazione e serietà il presidente della Camera di commercio di Cosenza Pino Gaglioti. Il suo, lo ha detto sin dall’inizio di questa esperienza, sarebbe stato un lavoro di coordinamento e monitoraggio delle forze sane della produttività cosentina cercando di convincerle a dare un contributo al Cosenza calcio. E così è stato nel senso che dopo due promozioni consecutive la squadra ora approdata in un campionato economicamente più impegnativo necessitava di liquidità e prospettive più robuste per guardare avanti. Missione compiuta, pare. Anche se poi il terreno di gioco, come sempre, assegnerà le sue medaglie.

seleziona nr.

30 elementi ambosessi:

- 10 consulenti commerciali; - 5 operatori finanziari iscritti u.i.c. - 5 promoters pubblicitari; - 5 addetti commerciali alle vendite, da inserire carriera manageriale tramite formazione; presentarsi, muniti di valido documento d’identità, il giorno 6 luglio dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 18,30 presso la società delegata alla selezione: Europecredit via M. Bianchi, 6 - 88040 Gizzeria Lido (CZ).


30 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — Gli echi lontani del G8 sono arrivati a Cosenza in anteprima, con una manifestazione di protesta contro la privatizzazione dell'acqua. È uno dei problemi più importanti che dovrebbero essere discussi nel vertice dell'Aquila, poiché intere aree del globo rischiano la desertificazione e già oggi milioni di persone accusano le difficoltà di approvvigionamento idrico. Il problema dell'acqua richiede un approccio globale ed un deciso intervento pubblico per un uso razionale. In Europa si va in controtendenza, poiché la scia della deregulation continua a produrre i suoi effetti e soprattutto l'affidamento ai privati dell'intero ciclo, dalla captazione fino alla distribuzione nelle abitazioni.Il Parlamento italiano ha approvato alla chetichella il 5 agosto scorso un articolo che prevede l'affidamento della gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica. Si tratta della legge 6 agosto 2008, n. 133 che ha per titolo "Conversione in legge, con modificazioni, del decretolegge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria". Uno dei soliti decreti omnibus dove vi è di tutto e di più. Solo con molto ritardo ci si è accorti che

La dura protesta delle locali associazioni contro la privatizzazione dell’approvvigionamento idrico

L’acqua del G8 arriva a Cosenza Il rischio è la creazione di un monopolio su un servizio essenziale

Risorse idriche sempre scarse in città

l'art. 23 bis sui Servizi pubblici locali di rilevanza economica era rivolta proprio alla privatizzazione dei servizi pubblici.Non si tratta di una svista né di un incidente di percorso perché sono anni che

vengono effettuati esperimenti in tal senso. Ad Aprilia vi è stato un progetto pilota con l'affidamento del servizio ad una società svizzera, durata 10 anni che in questo periodo ha visto decuplicare il co-

sto dell'acqua potabile. In Calabria la Sorical ha una partecipazione del 46,5% della società Veolia, che è la più grande multinazionale al mondo nella gestione dell'acqua, mentre il rimanente 53,5% e nelle mani della Regione Calabria. Il comune di Rende fin dal 1991 ha affidato il servizio idrico, senza gara di evidenza pubblica, alla "Società Acque Potabili spa". Come rilevato dalla Corte dei Conti le tariffe applicate prevedono un basso grado di copertura dei costi dei servizi a domanda individuale (inferiore al 60 per cento) e del servizio idrico integrato (inferiore al 90 per cento) per cui occorrerà procedere al loro adeguamento per rispettare i limiti previsti dalla normativa.Tuttavia, l'erogazione dell'acqua potabile costituisce un servizio essenziale che incide non solo sullo standard di vita, ma ha anche un rilevante impatto igienico sanitario. In conseguenza di

ciò nella valutazione della problematica non ci si può limitare a semplici considerazioni di carattere economico, ma occorre necessariamente preoccuparsi dell'impatto sociale che potrebbe avere l'interruzione del servizio. L'occasione del vertice aquilano è soltanto un pretesto per porre l'attenzione su di un problema che non riguarda solo poveri e remoti paesi. Ancora mancano i regolamenti di attuazione alla normativa, e il sistema è mitigato dal fatto che la gestione viene affidata alle cosiddette società "in house" (imprese il cui capitale è interamente posseduto dall'ente erogatore) o a partecipazione mista. Quello che si contesta il voler sottoporre questo delicato servizio alla logica del profitto. Gli sprechi vanno combattuti aumentando l'efficienza con controlli rigorosi. Oreste Parise

Fitto il calendario delle interrogazioni in un consiglio che si annuncia infuocato Il percorso delle 27 strutture è guidato da Nicola D’Angelo

il coordinamento Comune, giovedì il giorno Prosegue per i consultori territoriali di Valle Crati e commissioni Ulteriori novità nei servizi di assistenza COSENZA — Nel salone di rappre-

sentanza del Comune di Cosenza, il sindaco Avv. Salvatore Perugini, e il Consigliere Comunale Avv. Vittorio Cavalcanti, terranno alle ore 12.00 una conferenza-stampa. Un comunicato dell'Ufficio del Portavoce comunica che giovedì alle ore 17 è stato convocato dal Presidente, Dottor Pietro Filippo, in seduta ordinaria pubblica di prima convocazione, il Consiglio comunale con un nutrito ordine del giorno, tra le quali si segnalano la nuova costituzione delle Commissioni consiliari permanenti e della Commissione Controllo e Garanzia; Richiesta convocazione urgente Consiglio comunale sul tema "La raccolta dei rifiuti nella città di Cosenza. Incapacità amministrativa nel garantire alla cittadinanza il servizio. Futuro occupazionale dei dipendenti della Valle Crati"; Richiesta di convocazione del Consiglio comunale ai sensi dell'art. 19 dello Statuto e dell'art. 3 del Regolamento del Consi-

Aggredite due guardie nel carcere Nuova aggressione ai danni di un Ispettore e di un assistente in servizio al reparto di polizia penitenziaria della Casa circondariale di Cosenza. L'aggressore, un trentenne tunisino, dopo aver ricevuto il rifiuto di farmaci, oltre quelli prescritti in terapia, ha pensato bene di scaricare la propria aggressività sull'assistente in servizio nella sezione detentiva e sull'ispettore accorso in sostegno al collega ferito, risultato, due settimane di prognosi, per i due appartenenti al Corpo, certificate dal pronto soccorso bruzio. La vicenda, riportata succintamente sul sito della polizia penitenziaria, evidenza il problema di sicurezza a cui quotidianamente sono sottoposti gli operatori del nostro sistema carcerario.

glio comunale, avente all'oggetto: "Valutazione del pesante contenuto del documento ufficialmente inviato dalla Cgil al Sindaco ed al Prefetto, necessità di revoca del bando di gara e di una immediata riapertura del confronto sindacale di merito sulla gestione dei servizi educativi territoriali per l'infanzia "Città dei ragazzi e Biblioteca dei ragazzi""; Ordine del Giorno sottoscritto dal Consigliere Gaudio (prot. n. 60/Uff. Pres. del 23/2/2009), concernente l'"autorizzazione ad organizzare ronde di cittadini non armati per il controllo del territorio"; Ordine del Giorno sottoscritto dal Consigliere Gaudio, pervenuto in data 2/3/2009 (prot. n. 64/Uff. Pres.), concernente la "questione sulle fonti energetiche alternative all'energia nucleare"; Richiesta di inserimento all'ODG concernente la "discussione sulle categorie protette (audiolesi ed altri) con eventuale istituzione di fondo di bilancio"; Richiesta di convocazione del Consiglio comunale ai sensi del-

l'art. 19, comma 3 dello Statuto e dell'art. 3, comma 4 del Regolamento del Consiglio comunale, avente all'oggetto: "Valutazione dei problemi dei diversamente abili nell'ambito del diritto alla mobilità. Adozione di un piano immediato ed efficace di abbattimento di ogni barriera architettonica ancora oggi esistente. Istituzione di una pattuglia di due agenti della polizia municipale per turno di lavoro con il compito di far rispettare ogni normativa che garantisca questo diritto e di intervenire per rimuovere ogni impedimento alla sua realizzazione"; Adempimenti previsti dalla deliberazione consiliare n. 26 del 27/4/2009: Relazione del Sindaco in ordine all'incontro con il Presidente della Giunta regionale della Calabria di cui al punto d) del dispositivo della predetta deliberazione - Verifica dello stato di attuazione del progetto relativo all'immediata attivazione dell'Unità operativa di Cardiochirurgia a Cosenza.

COSENZA — L'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, nell'ambito di un percorso di coordinamento dei 27 consultori attivi sul territorio, guidato da Nicola D'Angelo, si propone di riorganizzare l'attività dei centri. Scopo dell'Asp, è scritto in una nota, «é migliorare il servizio dei consultori anche attraverso l'assistenza domiciliare e le offerte mirate a raggiungere gli utenti per rafforzarne l'integrazione sul territorio». Con il progetto "Famiglie informazione oltre il disagio", realizzato insieme all'assessorato ai servizi Sociali della Regione, i Consultori, prosegue la nota, «si mettono in movimento per andare incontro alle diverse esigenze di famiglie, di giovani, di donne, di extracomunitari e di tutte quelle categorie di persone i cui bisogni troppo spesso restano impigliati negli ostacoli della comunicazione». Il processo di riordino prevede la possibilità di offrire assistenza domiciliare alle mamme che hanno

appena affrontato un parto; apertura di sportelli permanenti nelle scuole; centri di ascolto per il disagio giovanile; equipe socio-sanitarie itineranti per attivare campagne di prevenzione dei tumori, con particolare attenzione alle aree montane disagiate. Saranno, inoltre, introdotte, grazie alla collaborazione con associazioni di volontariato, nuove figure come quelle dei mediatori culturali per rafforzare e strutturare in maniera adeguata l'assistenza alle immigrate. Il ricorso alle associazioni di consulenti legali, invece, prosegue la nota, «consentirà di avere supporti tecnici adeguati fondamentali nelle questioni più delicate come la prevenzione e l' aiuto alle donne che hanno subito violenza». Tra i servizi già attivi vi sono l'assistenza domiciliare al puerperio presso i consultori di Trebisacce, di San Giovanni in Fiore, di San Marco Argentano e di Cosenza (Santa Teresa). r.c.

È accaduto al titolare di una sala giochi di San Vito Lo rende noto una nota del portavoce del Comune

Gambizzato nella notte Concorso dirigenti, tutto da rifare COSENZA — Rosario Arena, 39 an-

ni residente in via Popilia con precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato gambizzato nella notte da un colpo di arma da fuoco, presumibilmente un fucile calibro 12 caricato a pallini. Arena è il titolare di una sala giochi ne quartiere San Vito di Cosenza. Colpito ad un polpaccio, l'uomo si è recato dopo l'una di questa notte, accompagnato dal figlio, al pronto soccorso dell'ospedale civile dell'Annunziata. Prima di essere sottoposto a un intervento chirurgico Arena è stato sentito dai poliziotti della squadra mobile della questura di Cosenza ai quali ha raccontato di essere stato affiancato da un uomo a volto co-

perto, vicino casa, il quale gli avrebbe sparato contro. La versione fornita dalla vittima non ha convinto gli inquirenti che questa mattina hanno trovato tracce di pallini sul piazzale di una stazione di servizio in via Panebianco. Secondo gli inquirenti l'episodio potrebbe essere l'epilogo di un litigio avvenuto all'interno della sua sala giochi nel quartiere San Vito concluso con la sparatoria presso il distributore. Gli uomini della Scientifica sono al lavoro per carcere ulteriori tracce, mentre nella notte sono stati sentiti i parenti e i conoscenti del ferito che al momento non hanno potuto dare alcun elemento utile alle indagini. o.p.

COSENZA — Circa una settimana fa, i consiglieri dell’opposizione di centrodestra avevano presentato un’interrogazione in cui sollevavano forti dubbi di legittimità sul bando comunale per l’assunzione di 11 nuovi dirigenti. Ieri la dirigente del Settore personale del Comune di Cosenza, Annarita Pellicori, ha comunicato che «con determinazione dirigenziale n. 1222 Reg. Gen. del 6/7/2009 si è stabilito di procedere all'annullamento d'ufficio dei bandi di concorso pubblico per la copertura di n. 7 posti di dirigente tecnico e per la copertura di n. 4 posti di dirigente amministrativo/finanziario, previo avviso dell'avvio del relativo procedimento ai soggetti che hanno sinora fatto

pervenire istanza di partecipazione, sospendendo nel contempo l'efficacia dei suddetti bandi in via cautelare. La decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcune imprecisioni relative alla procedura concorsuale e concernenti i requisiti soggettivi di partecipazione previsti dalla normativa vigente, al fine di tutelare l'interesse pubblico ad una corretta ed obiettiva selezione degli aspiranti aventi i requisiti prefissati dalla legge, in stretta osservanza degli indefettibili principi costituzionali di buon andamento ed imparzialità dell'Amministrazione. Si è stabilito, inoltre, di provvedere con successivo atto ad emanare in tempi brevi i nuovi bandi».


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 31

COSENZA COSENZA — Non poteva mancare la risposta di Antonio Nicoletti, il sindaco di San Giovanni in Fiore, al sequestro eseguito sabato scorso dai carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio culturale di Cosenza, in collaborazione con i militari della stazione della cittadina Silana. I quali, in esecuzione di una misura cautelare emessa dalla procura della Repubblica di Cosenza, sorta da un’inchiesta coordinata dal procuratore capo Dario Granieri e dal sostituto Adriano Del Bene, hanno posto i sigilli alle ali sud ed est dell’Abbazia florense. Cioé del monumento storico per eccellenza della zona. E, senza esagerare, una delle vestigie culturali più importanti del sud. Infatti, nelle due parti del monumento sono state riscontrate, dagli stessi militari, delle gravi lesioni. Tali, cioé, da mettere a repentaglio non solo l’integrità dell’Abbazia, sul cui inestimabile valore è inutile soffermarsi, ma pure l’incolumità delle persone, ovvero dei cittadini e dei potenziali visitatori. Insomma, si temono dei crolli. Un timore più che sufficiente a motivare il sequestro. Che, tra l’altro, è solo l’aspetto più appariscente di un’inchiesta in cui, finora, è stata accerta la responsabilità di quattro persone, denunciate a piede libero per i reati previsti dagli articoli 113 (cooperazione nel delitto colposo) e 733 (danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale) del codice penale. È un altro pezzo di Calabria che viene messo in discussione dall’autorità giudiziaria. Ma Nicoletti non la pensa così. Anzi legge, non troppo tra le righe, di questa vicenda, un pasticcio burocratico-politico di cui sarebbe vittima San Giovanni in Fiore, la cui “regia” (presunta, intendiamoci) sarebbe

La presa di posizione del sindaco di San Giovanni in Fiore sul sequestro ordinato dalla procura di Cosenza

Abbazia florense, Nicoletti risponde «Chiedo il dissequestro perché temo che la cura sia peggiore del male»

L’Abbazia florense

interna alla Sovrintendenza dei Beni culturali di Cosenza. «Il decreto di sequestro dell'ala est dell'Abbazia -scrive il sindacoemesso dal Tribunale di Cosenza, si basa sulla presenza di alcune crepe e lesioni sui muri della struttura che, solo “presumibilmente”, sarebbero secondarie ai lavori di scavo archeologici ed al prolungato fermo dei lavori». Ma, aggiunge, «Paradossalmente tali scavi sono stati ordinati dalla sovrintendenza dei Beni culturali di Ccosenza così come anche il fermo dei lavori è stato determinato, come si evince chiaramente dalla documentazione in possesso da lotte intestine alla sovrintendenza stes-

sa che vede la nuova dirigenza disconoscere il lavoro fatto dalla precedente e, cosa ancor più grave, rifiutandosi persino di leggere la documentazione prodotta in questi lunghi mesi. Tutto questo, aggiunto alle richieste della ditta appaltatrice dei lavori, sta determinando un notevole danno non solo economico ma anche e soprattutto di immagine alla città di San Giovanni in Fiore visto che l'ala est dell'abbazia è sede non solo del museo demologico e fotografico, méta di tanti turisti, ma anche e soprattutto del Centro internazionale di studi gioachimiti in piena fase organizzativa di un congresso internazionale su

Gioacchino da Fiore». Da qui gli interrogativi di Nicoletti: «A questo punto, legittimamente ci chiediamo: può una sovrintendenza solo presumere che alcune lesioni murarie siano successive e non precedenti ai lavori di scavo e al maltempo di questo brutto inverno senza effettuare alcuna indagine tecnica? La soprintendenza quando ha ordinato gli scavi non si doveva porre il problema della sicurezza visto che si interveniva sulle fondamenta di una struttura che ha più di mille anni di vita?». Insomma, il problema non sarebbe solo giudiziario (cosa che ormai è), ma soprattutto burocratico. Per questo motivo, conclude Nicoletti nella sua nota durissima, in cui bersaglia letteralmente la sovrintendenza, «Per evitare che la cura sia peggiore del male, domani mi recherò presso la giudice De Franco per cercare di ottenere l'immediato dissequestro insieme all'avv. Franz Caruso a cui è stato dato incarico per seguire questa faccenda, con documenti incontrovertibili sullo stato di fatto dell'abbazia, per fare in modo, non solo di rendere di nuovo fruibile il monumento ai turisti ed ai nostri cittadini, ma anche di non perdere quei finanziamenti europei necessari alla sua riqualificazione». Saverio Paletta

Oliverio: prorogate i Stl In relazione alle richieste di riconoscimento dei Sistemi turistici Locali (Stl) la cui scadenza è stabilita per il 15 luglio., riteniamo di dover porre alla vostra attenzione l'esigenza di una proroga di detto termine, in considerazione del fatto che questa Provincia, quale istituzione abilitata a promuovere la costituzione degli Stl in base alla legge regionale 8/2008 è stata interessata dal rinnovo degli organi di rappresentanza e di governo con le recenti elezioni. Date la delicatezza e l'importanza delle scelterelative alla definizione delle proposte in merito ai Stl nel territorio di una grande provincia come la nostra, e tenuto conto che solo in queste ore è stata comunicata la proclamazione degli eletti alla carica di Presidente della Provincia e di consigliere provinciale e che entro il 20 luglio p.v. si terrà la prima riunione di insediamento del nuovo consiglio ed entro fine mese di luglio si darà vita alla costituzione della nuova Giunta, ciò premesso, riteniamo di dover sollecitare una vostras determinazione urgente di proroga del termine prima richiamato, ad una data che consente un tempo congruo per la programmazione delle iniziative necessarie a definire le proposte di Stl attraverso il coinvolgimento degli enti locali e dei soggetti previsti dall'art. 6 della legge regionale 8/2008.


32 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CORIGLIANO E’ l’analisi del consigliere comunale del centrosinistra, Pino Le Fosse, in occasione del consiglio convocato per sabato prossimo

Impegno e responsabilità per il Pd «Un compito da svolgere in maniera costruttiva con la serietà delle proposte fatte e portate avanti» IN BREVE

CORIGLIANO - “Una responsabi-

lità accresciuta dal fatto di dover rappresentare, assieme ad altri 10 colleghi consiglieri, l’opposizione di quasi la metà degli elettori di questa città”. Così Pino Le Fosse Consigliere Comunale del Pd commenta l’esito del voto. Un intervento, il suo, dettato anche dalla decisione del sindaco di Corigliano Pasqualina Straface, di convocare il Consiglio Comunale per sabato 11 luglio. “In quella sede – dice Le Fosse - come eletto nella lista del Partito Democratico e dai banchi dell’opposizione, inizierò la mia nuova esperienza di consigliere comunale”. Le Fosse si rivolge pure a quella metà fatta di circa novemila coriglianesi che hanno votato il nostro candidato a sindaco Aldo Algieri “a cui non avremo detto mai abbastanza grazie per la bella e generosa battaglia di civiltà e di rigore che ha saputo condurre. Questo compito intendiamo svolgere in maniera costruttiva, con la serietà delle proposte fatte e portate avanti nell’unico interesse di Corigliano e dei suoi cittadini. Il mio impegno sarà quello di dare il massimo apporto all’azione e all’iniziativa del Pd e del suo gruppo consiliare, nel quale mi onoro di lavorare, ma anche al di fuori di esso. Tentando anzi di allargare più che possibile un ruolo di

CASSANO - Dall’Amset il premio per i comuni innovatori Grande risultato per il Comune di Cassano. Arriva dopo anni il primo riconoscimento. Infatti la cittadina delle terme e il suo palazzo sono stati selezionat dall’Asment Calabria, per ricevere il “Premio Comuni Innovatori”. La decisione è stata comunicata formalmente al sindaco Gianluca Gallo e al direttore generale, Angelo De Marco, referente del Cst, dall’Amministratore Unico Gennaro Tarallo. L’ente locale sibarita, si è, infatti, distinto, tra i comuni del Cst Asmenet regionale, nell’opera di diffusione delle nuove tecnologie all’interno della propria amministrazione. Il premio, è stato riferito dal palazzo di città, ha significato un importante riconoscimento per il Comune di Cassano, che insieme ad altri enti, considerano le tematiche legate all’innovazione, alla conoscenza e all’innovazione tecnologica, elementi abilitanti per lo sviluppo del proprio territorio. L’importante riconoscimento, è stato consegnato al Comune di Cassano all’Ionio, rappresentato dal funzionario amministrativo, Giuseppe Manera, delegato del sindaco, nel corso della cerimonia, inserita nei lavori del convegno che ha avuto come tema centrale : “Cst Asmenet Calabria – i traguardi raggiunti”, che ha avuto luogo presso il Centro Servizi Agroalimentare di Lamezia Terme. Caterina La Banca Corigliano Calabro

rappresentanza ben oltre il Consiglio Comunale, nel quale purtroppo sono assenti i partiti del centrosinistra. Per quanto mi riguarda, dunque, mi sforzerò perché l’opposizione, proprio come il sindaco, sia l’opposizione “di tutti”. Per questo, assieme al mio impegno in Consiglio che proverò ad onorare al massimo delle mie forze e delle mie possibilità, proverò a svolgere il ruolo di consigliere comunale anche al

di fuori della pur autorevole assise comunale. Insieme ai compagni dell’intero gruppo del PD, in stretto contatto e rapporto a cittadini, quartieri, categorie, situazioni e problemi, da qualunque parte possano essere posti o sollevati. Senza mai alcuna strumentalizzazione, stando sempre con responsabilità dalla parte della legalità, dei diritti, dei bisogni e dei soggetti meritevoli di aiuto e di attenzione”.

CORIGLIANO Sono state sequestrate alcune vetture de clienti e scooter di giovani senza casco

CORIGLIANO - Al via le attività di volontariato dell’Avis La sezione comunale Avis di Corigliano riprende anche quest’anno le attività di volontariato per la promozione della donazione del sangue nonché di organi. L’Avis, sorta nel 1927 ad opera del dottor Vincenzo Formentano a Milano, ha festeggiato lo scorso anno l’80° anniversario della sua fondazione superando il milione di soci volontari donatori. Lo scopo e l’attività dell’Avis sono sinteticamente espresse nell’ articolo 2 dello statuto: «promuovere la donazione di sangue volontaria, periodica, associata, non remunerata, anonima e consapevole, intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietà e di civismo, che con-figura il donatore quale promotore di un primario servizio sociosanitario ed operatore della salute, anche al fine di diffondere nella comunità nazionale ed internazionale i valori della solidarietà ».

Prostituzione e centauri, controlli dei cc

Ionio, tromba d’aria: si contano i danni tra Villapiana e Cariati

CORIGLIANO – Cinque autovetture sequestrate ad altrettanti clienti delle prostitute che lavorano sulla Statale 106 jonica, multati per intralcio al traffico i primi e per invito al libertinaggio le seconde per come previsto dall'ordinanza comunale antiprostituzione. Nella rete sono finiti clienti provenienti da Cosenza, Acri, ed un coriglianese, mentre le "lucciole" erano di nazionalità rumena e polacca. Non solo. Il servizio di pattugliamento e controllo domenicale predisposto nella giornata dal Comando della locale Compagnia dei Carabinieri ha infatti portato pure al sequestro di ben di-

ciotto ciclomotori, poichè condotti da guidatori senza casco i quali sono stati multati oltre ad essere rimasti a piedi. Centauri incappati nei controlli delle numerose pattuglie ferme ai vari posti di blocco istituiti nei punti stradali nevralgici. Durante la stessa giornata i militi dell'Arma hanno tratto in arresto un cittadino di nazionalità rumena Gigel Caralin Nechita, di 24 anni, domiciliato nel Coriglianese e già noto alle Forze dell'Ordine, in esecuzione di un'ordinanza di carcerazione emessa nei suoi confronti il 19 maggio scorso dal Tribunale di Bologna con l'accusa di furto aggravato.

CORIGLIANO – Si contano i danni dopo l’improvvisa tromba d’aria che si è abbattuta nel tardo pomeriggio di domenica sullo Jonio. La Guardia Costiera è dovuta intervenire lungo tutto il litorale a soccorso di barche e bagnanti in difficoltà. La tromba d’aria con vento che superava i 30 nodi e il mare forza 5, si è abbattuta per circa un’ora sulla fascia costiera compresa tra i Comuni di Villapiana e Cariati Marina. Contemporaneamente giungevano presso la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Corigliano, tramite il numero blu emergenze in mare 1530, numerosissime chiamate di soccorso da parte di persone che dalla spiaggia notavano imbarcazioni e bagnanti in difficoltà per l’improvvisa bufera originatasi da

Nord-Est e che con pioggia e vento s'è abbattuta sul litorale jonico. Immediatamente scattavano i soccorsi coordinati dalla Sala Operativa che, oltre a dirottare verso le varie segnalazioni le due unità navali già in mare a vigilare per l’operazione “Mare Sicuro 2009” congiuntamente alle tre pattuglie terrestri operanti sulla fascia costiera del Compartimento Marittimo, impiegava anche la motovedetta Cp 841 dedicata al soccorso in mare e pronta a muovere tutti i giorni per le emergenze. Tutti i bagnanti e tutte le unità in difficoltà, risultate essere tre barche a vela, quattro moto d’acqua e quattro motoscafi, sono stati affiancati ed assistiti e fatti rientrare temporaneamente nel Porto di Corigliano.

TERRANOVA DA SIBARI - Approvato, nonostante i voti contrari dei gruppi di minoranza, il conto consuntivo relativo all’esercizio finanziario 2008. Ancora una volta assente il candidato a sindaco della lista“Insieme per Terranova – Libertà e onestà” Annunziato Tramaglino. Nessuna novità per quanto concerne la nomina del Presidente del consiglio comunale, carica alla quale è stato riconfermato l’uscente Antonio Lento. Liquidati, senza troppi affanni, i punti all’ordine del giorno di carattere squisitamente tecnico, la discussione tra i gruppi si è animata nel corso dell’esame e dell’approvazione del rendiconto relativo all’esercizio finanziario 2008. A relazionare, per la maggioranza, in merito al punto è stato l’Assessore al Bilancio, alla Programmazione, alle Finanze, ai Tributi, alla Tutela del patrimonio e all’Incentivazione dell’imprenditorialità e dell’impresa Attilio

TERRANOVA DA SIBARI Assente Tramaglino, alla presidenza del consiglio Antonio Lento

euro pro capite a 197 euro. E ancora: “Abbiamo una soglia di indebitamento pari a 6milioni di euro: serve maggiore accortezza. E perché pur avendo la pianta organica meno dipendenti di qualche ano fa ci ritroviamo con una spesa maggiore?”. Critico anche Luigi Lirangi (“Nuova Terranova – Movimento civico popolare”), che avrebbe preferito una relazione meno tecnica da parte di Sassone (del quale, tuttavia, dimostra di condividere i rilievi mossi al documento contabile in fatto di debiti e trasferimenti) e più improntata a ciò che effettivamente è stato realizzato. Lo stesso ha, inoltre, parlato di “scarsa capacità di accertamento e di riscossione dei tributi” e sollecitato una maggiore pressione fiscale nei confronti dei cittadini. “I tributi non sono aumentati – la replica del sindaco Eugenio Veltri – Sono invariati dal 2004 e, anzi, c’è stata la diminuzione della Tarsu”.

Carabinieri in azione

Approvato il bilancio, senza la minoranza Sassone, che non ha mancato di sottolineare, oltre ad un debito fuori bilancio di circa 20mila euro, anche un avanzo di amministrazione di mille e 400 euro. “Dobbiamo abbassare il libello di indebitamento – ha detto – facendo un minore ricorso ai mutui e cercando di attuare una efficace politica di recupero dei tributi non ancora riscossi: è un impegno che mi assumo formalmente”. Lo stesso si è, quindi, soffermato sull’esiguità dei contributi regionali, affermando di volersi impegnare anche per migliorare questo aspetto. Da parte sua, subito dopo, il consigliere di opposizione Massimiliano Smiriglia ha evidenziato un aumento della pressione fiscale: passata da 186

Il municipio di Terranova da Sibari


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 33

PROVINCIA DI COSENZA IONIO E’ stato sottoscritto presso la delegazione regionale. L’accordo riguarda le tre strutture esistenti. E quello della Sibaritide?

Aeroporti, protocollo d’intesa romano La grande disillusione del territorio dell’alto Ionio cosentino. E il mondo politico locale tace IONIO - E’ stato sottoscritto a Roma,

nella sede della delegazione della Regione Calabria il “Protocollo di intesa” che segna la volontà di modernizzare e far crescere gli aeroporti calabresi al fine di affrontare in maniera vincente la sfida del mercato dei prossimi anni. L’accordo è stato siglato dal presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, dal presidente dell’Enav, Bruno Nieddu, da Pietro Baratono per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, da Vincenzo Donato per il ministero dello Sviluppo Economico e dai presidenti delle tre società aeroportuali Eugenio Ripepe (Sacal Spa), Pasquale Bova (Sogas Spa), Vittorio Fanti (S. Anna Crotone Spa). ’accordo riguarda i tre aeroporti già esistenti sul suolo calabrese; niente si sa ancora in merito alla vicenda “Aeroporto della Sibaritide”, la grande (dis)illusione del territorio cosentino. Dunque, all’appuntamento con le strategie di sviluppo manca ancora una volta l’infrastruttura che potrebbe – stando alle dichiarazioni giunte da più parti negli scorsi mesi – assicurare benessere all’intera Sibaritide. Il documento siglato nella Capitale è indirizzato all’adeguamento ed al potenziamento dei tre scali calabresi attraverso il finanziamento degli interventi infrastrutturali, informatici e di telecomunicazione (dalle torri di controllo al miglioramento delle attrezzature per i sistemi meteo, dall’istallazione di nuove radioassistenze e raESARO - Parole calabresi e arbë-

reshë nella tre giorni di convegno sul tema “Parole. Il lessico come strumento per organizzare e trasmettere gli etnosaperi” all’Università della Calabria Si discute, si chiacchiera, si racconta. Qualsiasi sia il contesto, le parole si alternano veloci. Il linguaggio forbito cede il passo al dialetto e, di conseguenza, ad antiche impronte culturali. Proprio sui rapporti spazio-temporali delle parole si rifletterà nel corso del Convegno di Studi “Parole. Il lessico come strumento per organizzare e trasmettere gli etnosaperi” organizzato dal Centro di Lessicologia e Toponomastica Calabrese. L’obiettivo del convegno è nobile: coniugare le più recenti riflessioni teoriche sulla semantica lessicale con la raccolta, il commento e l’inquadramento/rappresentazione di settori specifici del lessico per CARIATI – Roberta Barberini, Fran-

cesco Villani, Gianfranco Pantusa, Amedeo Furfaro, Chiara Morucci, Duccio Pasqua, Paolo Talanca, John Vignola, Alessandro Sgritta, Gennaro Ruffolo. Sono, questi, i nomi che compongono l'eccellente e variegata giuria del premio “Claudio Mazzitello” sezione musica. Dopo il grande successo ottenuto nel 2007, l’evento arriva alla sua terza edizione. Lo scopo dell'attivissima associazione è quello di promuovere e contribuire alla crescita ed alla affermazione, in campo musico-letterario, delle giovani risorse artistiche di tutta Italia. Il Premio, che si articola in due sezioni, si rivolge a tutti quegli artisti impegnati nel mondo della musica e della poesia. Si aprirà oggi martedì 7 luglio, nella nuova area portuale di Cariati, proprio con la serata dedicata alla musica. Seguirà quella dedicata alla poesia che si terrà il prossimo 1 agosto. L'associazione “Claudio Mazzitello, per il

Una veduta di Sibari

dar all’implementazione dai data link Vdl 2 ecc..) per i quali verranno utilizzate risorse del Por Calabria Fesr, del Par Calabria Fas, del Pon reti e mobilità e dell’Enav, relative al periodo 2007-2013, per complessivi 39,65 milioni di euro. In particolare il costo delle opere inserite nei piani di sviluppo dei singoli aeroporti ammonta a 16,7 milioni di euro per l’aeroporto di Reggio Calabria; 12,6 milioni di euro per l’aeroporto di Lamezia Terme; 10,3 milioni di euro per il Sant’Anna di Crotone. Gli interventi saranno attuati e realizzati dall’Enav in linea con la regolamentazione comunitaria e nazionale di riferimento nell’ambito delle diverse fonti finanziarie. L’Enav e la Regione sottoscriveranno apposite convenzioni di finanziamento necessarie per avviare, in tempi rapidi, la realizzazione degli

interventi strutturali e tecnologici. Tali attività si inseriscono nel piano di ammodernamento del sistema aeroportuale calabrese avviato negli anni precedenti con Enav, che ha già visto l’utilizzo di risorse per oltre 65 milioni di euro, provenienti dal Quadro comunitario di sostegno 2000-06. Questi finanziamenti, occorre ricordare, si aggiungono a quelli per la conclusione dei lavori strutturali negli aeroporti di Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone, per 123.100.000 euro, già impegnati con la sottoscrizione il mese scorso del protocollo di intesa tra Regione Calabria ed Enac, relativo agli “Investimenti destinati alle opere di adeguamento e potenziamento funzionali”. Il presidente Loiero ha così commentato il risultato dell’accordo sottoscritto a Roma con il presidente di Enav e gli altri soggetti istituzionali: “Con oltre 160 milioni di euro di investimenti nei tre aeroporti calabresi, tra ora e il 2010, saremo pronti a cogliere le opportunità offerte dal rilancio del settore turistico. Prima l’accordo con l’Enac per le piste e le strutture e adesso quello con Enac per i sistemi di telecomunicazione renderanno più sicuri e concorrenziali gli impianti di Lamezia, Reggio Calabria e Crotone. Così i nostri tre aeroporti saranno adeguati, nelle tecnologie e nei servizi, per sostenere coerentemente tutte le azioni previste dalla regione a favore del turismo con i fondi europei 2007-2013.

IN BREVE CALOPEZZATI - Aliquota Ici e campo sportivo, attacco di Sinistra e libertà Dura nota del circolo di "Sinistra e Libertà" contro l'Amministrazione del Sindaco Bianco. Sotto accusa anche per l'aumento dell'aliquota Ici. “Quando inizieranno i lavori per la realizzazione del campo sportivo?” "Nel 2007 l’Unità di Base dei Democratici di Sinistra (con allora Segretario Antonio Gigliotti), realizzò un manifesto insieme al gruppo di minoranza “Misto di Sinistra” dal titolo: “Ci aspettavamo un abbassamento dell’ici…..invece una stangata si abbatte sulle tasche dei calopezzatesi!” in cui denunciava l’Amministrazione Comunale per aver “aumentato al 7 per mille l’aliquota ICI (ossia il massimo consentito per tutti gli edifici che non risultano essere prima casa)”. Come ci riferisce quel manifesto l’aumento colpì tra gli altri “I commercianti, come tutte le attività produttive, che già soffrono una forte crisi economica”; ed i “turisti”. L’Amministrazione comunale di Calopezzati rispose con un manifesto dal titolo “Democratici per Calopezzati - Informiamo i cittadini su I.C.I., bilancio e debiti” in cui dichiarava che l’Unità di Base dei Democratici di Sinistra con il suo manifesto “offendeva” l’Amministrazione, “disinformava” i cittadini e poi confermava l’aumento sostenendo che l’incasso sarebbe stato destinato in bilancio “quasi interamente allo sport per il quale l'anno precedente erano stati destinati solo ? 103 a fronte dei 15.000.00 attuali che serviranno alla ristrutturazione del campo sportivo per offrire così ai nostri ragazzi momenti di svago e di aggregazione”. Nell’ambito dei consigli comunali tenuti da questa Amministrazione da quanto è in carica è bene che tutti sappiano che la stessa ha più volte assunto degli impegni (fino ad ora tutti disattesi….) in relazione all’adeguamento del campo sportivo. Il 18-012009 l’assessore allo sport Leonetti ed il Sindaco Dott. Bianco pubblicano un comunicato stampa in cui dicono che entro marzo il Campo sportivo di Calopezzati ed in più gli spogliatoi verranno realizzati grazie ad un finanziamento di 100.000 euro ottenuto dall’Amministrazione. Nel comunicato, inoltre, si leggeva che “i giovani di Calopezzati apprezzeranno “la serietà e la concretezza dell’operato di questa Amministrazione”. L’Amministrazione dovrebbe spiegare al più presto quando e se inizieranno i lavori per il campo sportiv e dovrebbe chiarire che fine hanno fatto i soldi che con l’aumento dell’Ici ha sottratto ai cittadini destinati al campo sportivo”.

ESARO Tre giorni di convegno sulle parole e il lessico come strumento per trasmettere l’etnosapere

Echi d’antico per la lingua arberesche tracciare percorsi di continuità tra passato e presente che riservino la dovuta attenzione ad aree periferiche e arcaiche in modo particolare. Un obiettivo che scaturisce dalla costante discussione interdisciplinare su temi quali l’organizzazione di settori omogenei del lessico, le modalità di apprendimento, i rapporti complessi tra lessemi nel tempo (etimologie profonde) e nello spazio geografico (diatopia) e sociale (diastratia). In apertura di convegno sono intervenuti il preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Raffaele Perrelli, il direttore del Dipartimento di Linguistica, Francesco Altimari, l’ordinario di Glottologia, John Trum-

per. Tra le dissertazioni più interessanti, in calendario per la giornata del 2 luglio, le “Metafore calabresi del viaggio tra greco e latino” di Paolo Martino (LUMSA), “Sul lessico albanese del Dizionario Universale di Caterina la Grande (1789)” di Francesco Altimari (Università della Calabria), “Zoonimia e fitonimia in un corpus di fiabe di San Benedetto Ullano: analisi, distribuzione e vitalità” di Emilia Conforti e Giovanni Belluscio (Università della Calabria), “Strutturazione toponomastica dei territori di Orsomarso, Papasidero e Laino” di Leonardo Di Vasto (Università della Calabria), “Irregolarità metafoneti-

che nella Calabria centrale” di Rosalba Nodari (Università La Sapienza). Seguirà l’intervento di John Trumper sul tema “Percezione, creazione di tassonomie e lessicalizzazione. Un quadro del mondo naturale calabrese”. La giornata di venerdì 3 luglio ha registrato – oltre a quelle di carattere generale e relative ad altri contesti territoriali – le seguenti dissertazioni: “Mescolanza linguistica nei sistemi arbëreshë: prestiti e codemixing” di Leonardo Savoia (Università di Firenze), “Parole arbëreshë negli atlanti linguistici: problemi di raccolta e di rappresentazione” di Giovanni Belluscio (Università della Cala-

CARIATI Al via oggi nella nuova area portuale. Saranno presenti anche Villani e Baccini

Terza edizione per il “Mazzitello”

Francesco Baccini

perseguimento dei principi e le finalità artistiche cui si ispira, quest'anno, ed è la prima volta, ha dato la possibilità di inviare anche dei lavori teatrali inediti, a soggetto libero e con durata massima di dieci minuti,

Francesco Villani durante la sua esibizione

bria), “Riflessi di sistemi numerali nell’onomastica di ambito calabrese” di Francesca Dragotto e Paolo Poccetti (Università Tor Vergata), “Frammenti d’iride. Le denominazioni della farfalla in Calabria” di Remo Bracchi (Università Pontificia Salesiana), “Etnosaperi a rischio d’estinzione e questioni metodologiche: il lessico dell’abbigliamento in Calabria” di Maria Catricalà e Annarita Guidi (Università Roma Tre). Il convegno si è concluso con l’analisi approfondita dei rapporti tra la lingua italiana e le lingue straniere. Insomma un’esperienza che ha messo in risalto le infinite sfaccettature di una Calabria sempre più variegata linguisticamente, e che ha fatto emergere la bellezza di un lessico e di una grammatica che con il passare del tempo sta perdendo la sua incredibile bellezza. che saranno posti al vaglio di una giuria. Il lavoro prescelto verrà insignito con una menzione speciale che l’associazione tributerà unitamente alla rappresentazione dell’opera nel corso della serata dedicata alla sezione poesia. Uno degli scopi più importanti che si prefiggono gli organizzatori è quello di portare continue innovazioni all'evento stesso. Altra novità di quest'anno, infatti, è l'istituzione del Premio della Critica che verrà designato dalla giuria dei giornalisti musicali. Nel corso della serata, oltre ai giovani emergenti, saranno presenti sul palco anche Francesco Villani, Luca Aquino, Max Gagliardi e la sua band, Ruggero Artale con i suoi percussionisti, Arnaldo Vacca con i Tamburellando ed il cantautore Francesco Baccini. Insomma, un evento a tutti gli effetti. Di qualità. Da non perdere. Marianna Montesanto


34 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA DIAMANTE Il forum ambientalista lancia l’allarme: “In nome del profitto si sta devastando la costa con l’accordo degli enti locali”

Fermare le speculazioni al megaporto Segnalate alla commissione regionale per le valutazioni di impatto ambientale alcune presunte omissioni DIAMANTE – “Bisogna fermare qualsiasi tipo di speculazione sul porto di Diamante, in nome del profitto si sta devastando la costa calabrese con il tacito accordo degli enti locali. Siamo pronti ad opporci, anche legalmente, per arrestare questa ennesima devastazione delle aree paesaggistiche”. Lo ha dichiarato Ciro Pesacane, presidente del Forum Ambientalista, a proposito della vertenza sul megaporto di Diamante, dove le Società Ati – Icad Costruzioni Generali S.r.l. e Diamante Blu S.r.l. stanno cementificando l’area non rispettando alcuni vincoli. “Questa scogliera – ricorda l’ambientalista – venne ‘attaccata’ per la prima volta negli anni sessanta quando l’allora ministro delle Opere Pubbliche Giacomo Mancini finanziò un’opera che in parte la coprì, per far posto ad un lungomare. Ma è nel 1999 che la Regione Calabria finanzia e promuove la progettazione di un megaporto, camuffato da ristrutturazione dell’approdo esistente”. La storia, infatti, è lunga: nel 2004 alcune associazioni ambientaliste fanno ricorso al Tar. “Si è ottenuto – dice il presidente dell’associazione – che sull’area, su cui insiste un Sic (Sito d’Interesse Comunitario) a tutela di una prateria di Posedonia Oceanica, fosse imposta la Via (Valutazione d’impatto ambientale)”. Per poi arrivare all’attuale azione legale del Forum AmbienSCALEA - Trasferta e intossicazio-

ne per i pulcini Avio di Brindisi. E’ stata una trasferta sfortunata per i pulcini e gli esordienti della Cedas Avio che lo scorso 28 giugno sono rientrati dalla Calabria, da Scalea per la precisione, con i sintomi di una intossicazione alimentare. Alcuni dei piccolissimi atleti della rinomata e apprezzata associazione dilettantistica del presidente Orlando hanno accusato sintomi tali da convincere i genitori a condurli in ospedale per gli opportuni accertamenti. “Siamo stati in Calabria dal 24 al 28 giugno - spiega l’allenatore Mario Spluga - per la tradizionale festicciola agonistico-sportiva che regaliamo ai nostri piccoli atleti per festeggiare la chiusura della stagione sportiva. I ragazzini delle classi dal 2001 al 1996 hanno disputato le tradizionali partite contro le formazioni che ogni hanno prendono parte a

Un momento della protesta di ieri

La tutela della prateria di Poseidonia oceanica è sottoposta al via libera dell’istituzione regionale

talista che ha diffidato nel maggio scorso le amministrazioni comunali di Diamante e regionale della Calabria, i funzionari preposti, la società costruttrice e la soprintendenza ai beni archeologici. “Abbiamo segnalato alla Commissione Regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale – spiega Pesacane - una omissione contenuta nello Studio di Impatto Ambientale presentato dalla Icad – Diamante Blu, chiedendo la revoca del parere positivo emesso. È presente nell’area un sito archeologico rilevato dal ministero competente ma ignorato dai loro rappresentanti e dai

Intossicati piccoli atleti di Brindisi queste riunioni calcistiche”. La trasferta dei piccoli della Cedas Avio, raccontano, è andata a meraviglia. I ragazzini hanno giocato le loro partite e si sono divertiti. E’ stato un soggiorno piacevole anche per i quadri societari che, come avviene ogni anno, seguono i piccoli in questa avventura tutto sommato rilassante e distensiva dopo un’annata lunghissima di scuola calcio, lezioni e partitelle. “Quando siamo tornati - riprende Spluga - abbiamo saputo dei sintomi accusati da qualche ragazzino e della scelta dei genitori di portarli in ospedale. Io stesso, man mano che venivo a conoscenza della situazione, ho contattato i genitori per chie-

Scalea

Mare sporco? Colpa di Viggianello mar Tirreno, in prossimità di Scalea, di colore marrone, non preoccupatevi, è tutta colpa di Viggianello. Viggianello è un paese in provincia di Potenza, il cui territorio è lambito dal fiume Lao. In questi giorni il mare aveva assunto colorazioni non proprio cristalline, dovute all’apporto di materiale proveniente dal fiume Lao. Autonomamente e in base alle segnalazioni pervenute dai turisti, gli uffici tecnici comunali di Scalea si sono attivati per individuare l’origine della particolare colorazione del mare. A svelare l’arcano una nota ufficiale proveniente dall’Ufficio di Polizia municipale del Comune di Viggianello, che chiarisce

Tania Paolino

SCALEA I Pulcini della Cedas Avio avevano preso parte ad una manifestazione sportiva

SCALEA Il fiume Lao sta trasportando terriccio proveniente direttamente dal paesello lucano

SCALEA – “Se vi capita di vedere il

funzionari che gestiscono il territorio. La stessa società sembra lavarsi le mani”. Il Forum fa notare, infatti, che al riguardo il Codice dei beni culturali e del paesaggio contenuto nel D. Lgs. 42/04 stabilisce all’art. 30 che “Gli enti pubblici territoriali hanno l’obbligo di garantire la sicurezza e la conservazione dei beni culturali di loro appartenenza” e all’art. 169 “È punito con fino l’arresto da sei mesi ad un anno chiunque senza autorizzazione esegue opere di qualunque genere sui beni culturali indicati nell’articolo 10?. “La battaglia di Diamante – precisa Pesacane – è pioniera di tante altre che gli ambientalisti dovranno affrontare sulla costa dell’Alto Tirreno Cosentino in Calabria, dove la logica distruttrice delle lobbies del cemento ha previsto, con il consenso delle amministrazioni locali fedeli all’impianto sviluppista, un piano di portualità selvaggia” Lo stesso Pesacane, infine, assicura l’impegno passato e futurodel Forum, affinché siano tutelati gli interessi della comunità portando avanti una battaglia di civiltà per il rispetto della vocazione del territorio e della sostenibilità delle scelte che incidono sul futuro del vivente umano e non umano, contro gli interessi di lobbies economiche e di classe.

in modo inequivocabile quanto è accaduto.”Nei giorni di venerdì 3 e sabato 4 – si legge nella nota - il territorio del Comune di Viggianello è stato interessato da forti precipitazioni atmosferiche che hanno provocato smottamento di terreno lungo tutti i canali presenti sul territorio con conseguenti piene, tali da interessare il vostro territorio; dalla giornata odierna sta tornando tutto alla normalità”. Il terreno dello smottamento è quindi finito nelle acque del fiume Lao che nella giornata di domenica hanno raggiunto la costa provocando la particolare colorazione del Mar Tirreno. emi.man.

Il fiume Lao

IN BREVE AMANTEA - Investiti tre pedoni Investiti tre pedoni ad Amantea, una donna è grave e rischia l’arto inferiore. Un incidente stradale avvenuto nella tarda serata tra domenica e lunedì ha interessato un uomo a bordo di un’autovettura, una Panda vecchio tipo, che ha investito tre pedoni in via Staccia ad Amantea. La situazione che si è creata davanti al sinistro si è da subito mostrata abbastanza seria e degna di attenzione, perché ha visto tre donne distese lungo la strada e in preda al panico. I carabinieri sono immediatamente giunti sul posto e, accertatisi delle condizioni critiche delle vittime, hanno prontamente chiamato il 118. Dopo il sinistro l’automobilista si è dato alla fuga, ma i carabinieri della locale Stazione di Amantea sono riusciti a rintracciarlo. Si tratta di un amanteano di 45 anni denunciato a piede libero alla procura della repubblica di Paola per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. A quanto pare mentre le tre donne si apprestavano ad attraversare per recarsi nella propria abitazione, l’automobilista si accingeva a una delle tante performance velocistiche a cui si può assistere quotidianamente in strada e purtroppo le ha centrate in pieno. emi.man.

dere informazioni sulle condizioni dei piccoli. Sa - conclude Spluga - quando queste cose accadono ai più grandi diciamo tutti che si tratta di stupidaggini che passano in fretta, ma quando si ha a che fare con i bambini non c’è mai da sottovalutare o minimizzare. Per questo mi sono dato un gran da fare per contattare le famiglie. Poi ci siamo tranquillizzati”. Di certo la società cercherà di comprendere meglio cosa sia accaduto e cosa ci sia alla base di quei malesseri che hanno, per un attimo, strappato i sorrisi e la serenità conquistati dopo una stagione di sport e di scuola di vita. Per fortuna che le cose si sono risolte senza gravi ripercussioni, sopratutto per i piccoli atleti, nella speranza che possano ricordare di questi giorni nella loro bellezza sportiva. Emilia Manco

IN BREVE SCALEA - Sino al 10 luglio corsi per salumieri e macellai Nella cittadina altotirrenica di Scalea da ieri e sino al 10 luglio si terrà un corso, promosso dell’agenzia Gi Group per salumieri, cassieri, commessi e macellai. Addetti alla vendita, commessi, cassieri, addetti al reparto, un responsabile di punto vendita, salumieri e macellai, l’agenzia per il lavoro “Gi Group” cerca personale anche a Scalea per conto di importanti aziende clienti che operano nella Grande Distribuzione Organizzata. Nel dettaglio il candidato o la candidata selezionato dovrà occuparsi della gestione del personale interno, della vendita, dell’apertura e chiusura della cassa, dei rapporti con i clienti ed i fornitori. Per la posizione si richiedono i requisiti di flessibilità, predisposizione alla vendita diretta, spiccate doti di leadership, orientamento al risultato, ottime capacità di gestione, esperienza pregressa nel ruolo. Di contro si offre un contratto di somministrazione a tempo determinato full time con sede di lavoro a Scalea. Anche per l’esercizio promiscuo delle funzioni di incasso e della relativa registrazione, della preparazione delle confezioni, della prezzatura, della marcatura, della segnalazione dello scoperto dei banchi, del rifornimento degli stessi, della movimentazione fisica delle merci. Le risorse verranno inserite nel mondo del lavoro dopo il corso. emi.man.


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 35

VIBO VALENTIA E CROTONE VIBO VALENTIA I carabinieri hanno perquisito l’abitazione di Briatico di Danilo Careglio. Trovati oltre 650 grammi di droga

Ventiduenne con tre panetti di hashish L’accusa per il giovane è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti VIBO VALENTIA — Oltre 650 grammi di hashish perfettamente confezionato in 3 panetti. Questo il bottino dell’ultima operazione antidroga degli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che domenica, nonostante la giornata di festa, hanno messo a soqquadro tutto il piccolo abitato di Briatico. Ad entrare in azione sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile che, intorno alle 19, hanno fatto irruzione in casa di Danilo Careglio, disoccupato del ’87 e ben noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri hanno passato al setaccio tutto l’appartamento che il giovane, da diverso tempo sottoposto ad un’attenta vigilanza degli uomini della Benemerita, divideva con i propri familiari scoprendo come, all’interno di una busta nascosta in un ripostiglio adibito al ricovero delle attrezzature da sub, il pregiudicato avesse abilmente occultato 3 panetti, risultati essere di purissimo hashish, ed aventi un valore di centiVIBO VALENTIA — Il direttore generale dell’Asp, Rubens Curia, per far fronte alle numerose domande per usufruire della “dialisi vacanza”, presentate da ammalati che risiedono soprattutto fuori regione e che intendono trascorrere parte delle vacanze nella nostra provincia, ha deliberato l’approvazione di un progetto, denominato “dialisi vacanza 2009”, con il quale verrà consentito, a chi ne ha fatto richiesta, di poter effettuare le sedute dialitiche, considerata la particolare capacità ricettiva giornaliera delle sedi, nelle strutture sanitarie di Soriano e Nicotera, che dispongono di n. 6 posti letto di dialisi per un totale di 36 trattamenti dialitici settimanali ( per singola sede).

Danilo Careglio

naia di euro sul mercato illegale della droga. Immediatamente il ragazzo, che si è chiuso nell’assoluto mutismo non volendo spiegare la provenienza dell’ingente quantitativo di droga, si è

così visto ammanettare davanti alla madre che ha assistito al suo arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo gli atti di rito è stato inoltre rinchiuso all’interno del carcere di Vibo Valentia in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. Con l’avvio della stagione estiva il mercato degli stupefacenti subisce un incremento che i militari dell’Arma della Compagnia di Vibo Valentia stanno contrastando in tutto il territorio. Grazie all’operazione appena portata a termine un ingente quantitativo di droga è stato così tolto dalla circolazione, assicurando alla giustizia un pericoloso spacciatore in grado di movimentare centinaia di dosi di droga e di rivenderle in tutta la zona tirrenica. Dosi che, nel giro di qualche giorno, sicuramente sarebbero arrivate in molti dei locali della costa tirrenica in questo periodo affollati di turisti.

Cronaca in breve.... Squarciate gomme di un’auto a Parghelia Amara sorpresa per due coppie di turisti, una fiorentina, l'altra romana, in vacanza a Parghelia, sulla costa vibonese, Ignoti hanno infatti squarciato le gomme delle loro auto, una "Toyota" ed una "Nissan", parcheggiati sotto l'alloggio. Ai due capofamiglia, L. C. e L. B., impiegato di banca il primo, giornalista il secondo, non è rimasto altro che chiamare la polizia di Stato del vicino posto fisso di Tropea per denunciare il fatto e poi recarsi da un rivenditore per riacquistare gli pneumatici rovinati. In manette presunto truffatore Si era rifugiato a Nicotera, la cittadina turistica vibonese, dove era nato, per sfuggire ad un ordine di carcerazione della magistratura di Camerino, ma i carabinieri della Compagnia di Tropea lo hanno assicurato alla giustizia, ponendo cosi fine alla sua carriera di truffatore. Si tratta di Rocco Plateroti, 25 anni, originario appunto della cittadina tirrenica di Nicotera, ma con base logistica tra Ancona, Macerata, Roma. Oltre che del reato di truffa Plateroti che è stato associato alle carceri di Vibo Valentia, è chiamato rispondere di ricettazione, appropriazione indebita, falso ideologico e materiale, tutti reati commessi dal 2008.

Claudia Vellone

VIBO VALENTIAApprovato dal direttore generale dell’Asp, Rubens Curia, per far fronte alle numerose domande

Nasce il progetto “dialisi vacanza 2009” Le sedute di dialisi, iniziate dal 1° luglio e fino al 30 settembre, sono destinate a superare le previste 300 essendo ancora in corso prenotazioni. La provincia di Vibo Valentia, secondo alcuni dati, resta una delle poche mete preferite dei dializzati per abbinare cura e vacanza nella nostra regione. «È una iniziativa – spiega il Dg Rubens Curia – che legittima le finalità del progetto diretto all’incentivazione e all’accoglienza del turismo dialitico

nazionale ed estero presso le strutture dialitiche dell’Azienda sanitaria di Vibo Valentia. Abbiamo offerto una buona opportunità a quanti ci hanno fatto pervenire la loro disponibilità a tornare in Calabria ed usufruire di una servizio che gli rende possibile anche il godimento di una vacanza». Il progetto, che ha acquisito il parere favorevole da parte delle organizzazioni del comparto sanità ed Rsu e della dirigenza medica, è stato reso possibile dalla disponibilità del persona-

le medico, infermieristico e di supporto assistenziale dell’Asp e permette alla stessa Asp di ridurre le spese derivanti dall’emigrazione sanitaria, la cosiddetta mobilità passiva. È stato possibile attivare questa iniziativa dopo la disponibilità del personale che opera presso le strutture afferenti alle unità operative di Nefrologia e Dialisi dell’Asp e anche alla utilizzazione di specifici fondi destinati all’incremento, mediante incentivazione, della produttività del persona-

le afferente al comparto sanità ed ancora alla disponibilità e possibilità di utilizzazione di fondi dell’area medica. Il direttore dell’unità operativa Francesco Giofrè, che vanta una notevole e consolidata esperienza in questo delicato settore di cura, ha organizzato gli appositi turni, assegnato i pazienti e individuato gli operatori, salvaguardando le prestazioni dialisi ai pazienti autoctoni. A questi ultimi viene garantita ogni eventuale richiesta di spostamento di sedi dialitiche interne (richieste di dialisi di vacanza interaziendale) a salvaguardia del principio di pari opportunità con i pazienti esterni. m. b.

Crotone

Schifino replica alle dichiarazioni del senatore Esposito per cui “la bonifica va gestita dal ministero”

Denunciate tre persone per pesca abusiva

«Il silenzio assordante del Governo incombe sul Crotonese»

Stavano pescando abusivamente con un generatore di energia elettrica all’interno del fiume Tacina, in località Serrarossa nel territorio del comune di Petila Policastro. A seguito di una segnalazione di persone intente alla pesca con un gruppo elettrogeno, gli agenti del CFS del Comando Stazione di Petilia Policastro si recavano in località Serrarossa. Giunti sul posto, percorrendo gli argini verso valle, trovano O. S. di anni 43 di Santa Severina, B. A. di anni 27 di Santa Severina e B. D. di anni 32 anch’egli di Santa Severina, che, all’interno del fiume Tacina, muovevano due retini di ferro collegati ad un gruppo elettrogeno diffondendo la corrente elettrica nell’acqua, al fine di stordire la fauna ittica, per recuperarla, una volta venuta a galla, con gli stessi retini. Dai rilievi effettuati è stato possibile accertare che il luogo di pesca ricade, ai sensi della normativa vigente, nell’area protetta Zona Speciale “Alto Marchesato e Fiume Neto”. Gli agenti del Cfs procedevano, pertanto, al sequestro dei mezzi utilizzati e delle fauna pescata, e a denunciare i tre all’autorità giudiziaria per pesca con mezzi non consentiti in area protetta.

Bando Camera di commercio La Camera di Commercio di Crotone ha pubblicato un bando per la concessione di agevolazioni alle imprese della provincia di Crotone relative al deposito delle domande di brevetto/registrazione per invenzione industriale, modello di utilità e disegno/modello. Il bando, rientrante nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, intende sostenere e incentivare la presentazione delle suddette domande attraverso il rimborso dei diritti di segreteria e delle tasse di concessione governativa dovute per il deposito. La richiesta di agevolazione deve essere presentata, contestualmente alla domanda di brevetto/registrazione, in via esclusiva a mano all’Ufficio Brevetti e Marchi della Camera di Commercio di Crotone, nel periodo dal 6 luglio 2009 al 31 dicembre 2009, o fino ad esaurimento del fondo disponibile (pari ad euro 10.000,00).

CROTONE — «Mentre i cittadini del territorio provinciale di Crotone, attendono l’insediamento del nuovo Consiglio Provinciale per conoscere la struttura della nuova Giunta e dei responsabili dei Dipartimenti e degli Uffici di Direzione, unitamente alle linee programmatiche del Presidente dottor Stanislao Zurlo, apprendiamo dalla stampa la posizione del Pdl espressa dal Senatore Giuseppe Esposito, coordinatore provinciale, in merito alla drammatica vicenda legata alla bonifica dell’ex sito industriale della città di Crotone. Esposito afferma che “la bonifica non va gestita dal Comune o dalla Provincia, ma dal Ministero”». A dichiararlo Ubaldo Schifino. «Sono già chiare le responsabilità ministeriali, tenendo conto che Crotone - prosegue -rientra nei siti di interesse nazionale, sia per i ritardi nell’avvio delle necessarie azioni di bonifica, sia nell’indeterminazione venute fuori dalle innumerevoli inconcludenti e contraddittorie Conferenze Servizi inerenti i progetti di risanamento, sia per il Decreto 208/08 voluto dal Governo Berlusconi, che ha definitivamente privato gli enti del territorio della possibilità di poter ricorrere in sede civile alla richiesta del risarcimento dei danni e di poter esprimere pareri vincolanti in merito alla quantificazione del danno ambientale procurato e alle modalità da adottare per bonificare integralmente il territorio. Proprio per questo è gravissimo che il coordinatore Esposito abbia fatto una affermazione che di fatto considera gli enti locali, Co-

muni e provincia, enti strumentali del Pdl e non espressione della volontà popolare, e che autonomamente sono chiamate ad assolvere il loro ruolo democratico nelle scelte riguardanti il territorio. In primis, riteniamo che Esposito abbia dimenticato che all’interno degli enti locali esiste una maggioranza ed una minoranza entrambi legittimati dai voti espressi dall’elettorato. Ecco perché siamo sempre più convinti che verranno purtroppo confermate le perplessità manifestate dal Partito Democratico e dalla coalizione di centrosinistra, che la maggioranza venutasi a formare durante il turno di ballottaggio, ibrida ed innaturale, miri al controllo delle enormi risorse destinate alla bonifica. Siamo preoccupati che si possa costituire un fronte politico-affaristico che ancora una volta usurpi e sottragga agli enti locali ruoli e risorse, per perseguire vantaggi speculativi, anziché determinarli per lo sviluppo e l’occupazione reale del nostro territorio. E’ questa l’ennesima novità clamorosa che contrasta con le volontà espresse finora dagli Enti Locali, dalle Organizzazioni sindacali e imprenditoriali, dalle associazioni e dai movimenti culturali ed ambientalisti che si battono per una integrale bonifica del nostro territorio e in difesa e a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente. L’intenzione è chiara: togliere alla nostra comunità la gestione delle risorse e per favorire, ancora una volta, l’Eni e quanti hanno prodotto gli ingenti danni ambientali e il diffondersi di patologie tumorali tra la popolazione.

Stupisce poi che il senatore Esposito dimentichi completamente il ruolo chiave del Governo nel dover prima di ogni cosa approntare immediate soluzioni per i 23 siti urbani posti sotto sequestro dalla magistratura durante l’inchiesta della Procura di Crotone, denominata “Black Mountains”. Alla fine del mese di maggio dell’anno in corso, il Procuratore capo, Stefano Mazzotta aveva chiesto ai Ministri del Welfare, della pubblica istruzione e del lavoro di intervenire immediatamente sul caso Crotone. Inutile dire che il silenzio assordante del Governo incombe sul crotonese. L’attenzione è dunque solo quello di appropriarsi del controllo delle risorse e non di preoccuparsi dei cittadini. Riaffermiamo con forza, che il primo compito decisionale di chi governa e a livello nazionale e a livello locale sia quello di attivare le iniziative sanitarie atte a verificare lo stato di salute della popolazione, attraverso esami e screening mirati e attraverso la istituzione di un moderno centro di Ricerca, diagnosi e cura delle malattie di cui la popolazione soffre sempre di più. E di intervenire senza indugi. Perché Crotone è un unicum non solo nazionale, come superficialmente Esposito considera, ma europeo. Avvertiamo il senatore Giuseppe Esposito che le forze di centrosinistra, quelle presenti nelle istituzioni e nel territorio, non consentiranno di pensare l’ente una propria cinghia di trasmissione delle politiche antimeridionaliste del Pdl. Sarà proprio questo - conclude - il primo banco di prova di questa maggioranza».


Pag. 36

REGGIO

Martedì 7 Luglio 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Il sindaco Giuseppe Scopelliti in una lettera aperta per «illustrare erga omnes i benefici di tale nuova veste giuridica»

«Città Metropolitana no scatola vuota» «Enti che rivestiranno un ruolo strategico che consentirà loro di godere di finanziamenti straordinari ad hoc» di Giuseppe Scopelliti * REGGIO CALABRIA — Ho raccol-

to gli umori della cittadinanza, dei politici e della gente comune e ritengo ora doveroso, dopo questo silenzio segno di ascolto e di attenzione, illustrare erga omnes i benefici di tale nuova veste giuridica che assume Reggio Calabria. Dunque, cosa vuol dire Città Metropolitana? Cambierà qualcosa? E se sì, cosa? E’ stato, a torto, affermato che Reggio Città Metropolitana sia solo uno slogan, una “scatola vuota” priva di autentici contenuti. Ebbene, anche un grande statista come Luigi Einaudi affermava che il principio di capacità contributiva ex articolo 53, comma primo, della Costituzione, poteva essere ritenuto una “scatola vuota” capace di poter essere riempita di contenuti, e di contenuti significativi, in grado di dare corpo e consistenza (sintomo di forza economica) ad un principio che in se riveste una connotazione prettamente teorico-normativa. Analogamente, anche il concetto di Città Metropolitana potrebbe essere ritenuto una scatola vuota, ma da riempire con i contenuti che possano dare continuità al percorso già avviato di rilancio sociale, culturale ed economico della Città di Reggio. La Città Metropolitana è un nuovo Ente Territoriale che avrà ampi poteri e funzioni proprie. E’ piuttosto semplicistico affermare che la Città Metropolitana assorbirà il ruolo della Provincia, in realtà l’innovazione istituzionale è molto più significativa, un territorio frammentato in una miriade di Comuni avrà un unico comune denominatore: la Città Metropolitana che coordinerà, con maggiore rapidità e semplificazione, l’operato dei diversi Comuni della Provincia. Nel rispetto del principio rigo-

Giuseppe Scopelliti

roso del federalismo fiscale, dalla costituzione della Città Metropolitana non solo non scaturiranno incrementi dei costi, ciò significa che i contribuenti non subiranno alcuna pressione fiscale ulteriore ed aggiuntiva, anzi un ulteriore pregio è che le Città metropolitane rivestiranno un ruolo strategico che consentirà loro di godere di finanziamenti straordinari ad hoc. Il finanziamento delle funzioni della Città Metropolitana verrà assicurato, infatti, non solo dall’attribuzione ad essa di una differenziata autonomia impositiva ma altresì dalla possibilità di attingere con maggiore facilità ai fondi comunitari. A tutto ciò farà da contraltare il definanziamento nei confronti degli Enti locali, le cui funzioni saranno trasferite alle Città Metropolitane. Sarà uno specifico decreto legislativo che conferirà alle Città Metropolitane tributi ed entrate proprie, anche diverse da quelle assegnate ai Comuni, nonché la facoltà (in capo alle stesse Città Metropolitane) di applicare tributi in relazione all’esercizio delle funzioni fondamentali, quali: realizzazione di

opere pubbliche; realizzazione di investimenti pluriennali nei servizi sociali; finanziamento di oneri derivanti da eventi particolari, quali flussi turistici e mobilità urbana. Da non sottovalutare è, altresì, la possibilità di attingere risorse direttamente dal fondo perequativo con indicazione separata degli stanziamenti differenziati per tipologia di enti e titolo di concorso per il finanziamento delle funzioni da loro svolte. La futura attuazione del federalismo fiscale di cui all’articolo 119 della Costituzione, dunque, non ci coglierà impreparati ed un ruolo fondamentale sarà svolto anche dagli Uffici fiscali periferici preposti al controllo, all’accertamento ed alla riscossione dei rispettivi tributi. Quanto più “virtuosi”, cioè organizzati, competenti ed efficienti saranno gli Uffici tributi, tanto maggiore sarà il finanziamento degli stessi. Last but not least vi è la possibilità di individuare, ai sensi dell’art.2, comma 2, lett. mm), di forme di fiscalità di sviluppo relative a nuove attività di impresa nelle aree sottoutilizzate. Ciò deve intendersi nel senso che è possibile prevedere, nel rigoroso rispetto della normativa comunitaria, forme di agevolazioni fiscali, deduzioni, detrazioni, esenzioni, che contribuiscano all’effettivo rilancio dell’economia al fine di rendere la nostra Città Metropolitana un’area fiscalmente attrattiva, in cui le nuove imprese possano non solo insediarsi, ma stabilmente operare e creare occupazione. In conclusione, si tratta di un’opportunità storica per la nostra Città, frutto di una politica efficace in grado di assicurare uno sviluppo equilibrato del territorio attraverso una razionale distribuzione tra funzioni e servizi. *Sindaco di Reggio Calabria

Nel contesto delle iniziative dell’Estate reggina in esposizione nel salone delle Piramidi del Cedir

Un plastico aeroportuale in scala REGGIO CALABRIA — Decolli ed atterraggi virtuali, piste sequenziali, stazioni radar, piazzali di sosta. Non si tratta del “Tito Minniti”, ma dell’International Airport di Joe Scalise: plastico di 24 metri quadri di un ipotetico scalo aereo realizzato dopo quasi dieci anni di lavoro serale e notturno. A costruirlo sono state la fantasia, la laboriosità e la professionalità di Giuseppe Scalise, autorevole socio dell’Associazione Italiana Amici dell’Aviazione. Con i movimenti radar e con la presenza degli oltre tremila led “minori o ad alta luminosità”, lo scalo aereo, classe intercontinentale in perfetto stile americano, trasporta il visitatore in una reale struttura dove ogni giorno transitano centinaia di migliaia di persone. Il modellismo è la passione di Giuseppe Scalise, che con grande entusiasmo ha realizzato un plastico aeroportuale in scala 1:500. La struttura

Joe Scalise

in miniatura si trova da ieri esposta nel salone delle Piramidi del Cedir del rione Sant’Anna e rientra nel contesto delle iniziative dell’Estate reggina. Migliaia di miniature fra piste, vie di rullag-

gio, parcheggi, hangar e decine di modelli di aerei delle più importanti compagnie del globo. La rappresentazione, resa incredibilmente vicina alla realtà dalla presenza delle luci stroboscopiche di avvicinamento e da tanti altri piccoli particolari, rappresenta, soprattutto per gli appassionati di modellismo, un vero gioiello della miniatura aeroportuale. Tuttavia, ancora oggi le modifiche e gli aggiornamenti del terminal “Scalise International” continuano incessantemente. Il lavoro di Giuseppe Scalise, uno dei tanti appassionati che si vedono in prossimità degli aeroporti di tutto il mondo intenti a registrare (con l’ausilio di macchine fotografiche) quanto avviene in un campo d’aviazione, è soggetto a continui aggiornamenti, copiando quanto avviene nella realtà. Ant. Lat.

Potenziato dall’1 luglio servizio sul territorio dei vigili urbani

Un momento della riunione

REGGIO CALABRIA — Poten-

ziato dal 1° luglio il servizio sul territorio dei vigili urbani. Per garantire più sicurezza non solo alla cittadinanza ma anche ai turisti soprattutto in queste calde serate d’estate, il comando di Polizia Municipale ha deciso di incrementare il numero dei vigili nelle zone più frequentate del centro città. Ad annunciarlo il comandante Alfredo Priolo nel corso di una conferenza stampa tenuta insieme all’assessore comunale al ramo Amedeo Canale. “Vogliamo risolvere i problemi affiorati da qualche settimana – spiega Priolo-. Intanto intendiamo liberare l’area pedonale del corso Garibaldi, che è vergognosamente aggredita dalle macchine durante la notte e questo non consente di camminare liberamente. Questo è uno degli obiettivi che ci siamo posti. Vogliamo risolvere il problema dei flussi di traffici sul lungomare, diventato attrazione della vita notturna della nostra città. Qui deve essere assicurata la vivibilità pedonale di chi va a passeggiare. Poi il

problema dell’abusivismo commerciale, che speriamo di risolvere attraverso una forte attività di prevenzione e controllo. Ed infine quello affiorante della prostituzione: ci sono le forze di polizia che danno un contributo importante ed anche noi proviamo a fare la nostra parte”. Il nuovo servizio è reso possibile grazie anche alle nuove assunzioni di vigili operate dall’Amministrazione comunale di recente tramite concorso pubblico. “Abbiamo deciso di riorganizzare – afferma l’assessore Canale -, alla luce della nuova dotazione organica, i servizi della polizia concentrandosi sulla zona che va dall’inizio del corso Garibaldi a viale Zerbi. Sono previsti dei servizi di interforze nella zona più frequentata che è quella del lungomare Falcomatà e della via marina bassissima, dove insistono i lidi. Saranno impiegati circa 13 agenti più un ufficiale a turno, introducendo un servizio che verrà effettuato fino alle due del mattino”. Angela Latella

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 37

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA Ieri mattina, presso la Questura, è stato presentato alla stampa un nuovo strumento a disposizione della Polizia di Stato

Euro falsi? Istruzioni per l’uso Un manuale distribuito ai poliziotti in servizio di controllo dell’intera provincia REGGIO CALABRIA — “Euro falsi? Ec-

co cosa fare”. Le istruzioni per l’uso riguardano, in prevalenza, gli operatori di polizia, soprattutto quelli che, più degli altri loro colleghi, sono a contatto con il territorio. Ieri mattina, presso la Questura di Reggio, è stato presentato alla stampa un nuovo strumento a disposizione della Polizia di Stato, teso ad aiutare i cittadini di fronte al problema delle banconote false. Si tratta di un manuale basico intitolato “Euro falsi? Ecco cosa fare”, preparato dalla Commissione Europea – Ufficio europeo per la lotta antifrode (Olaf), dal Centro tecnico e scientifico europeo (Ctse) ed Interpol (Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia) in collaborazione con Banca Centrale Europea, Eu-

ropol, Italia, Austria, Belgio, Francia e Germania. A presentare l’opuscolo il dirigente della sezione Volanti e la coordinatrice dell’ufficio di Gabinetto, vice questori aggiunti Gerlando Costa e Maria Russo. L’opuscolo è un valido strumento di supporto al personale di polizia non specializzato in materia di falso monetario per riconoscere le contraffazioni e, quindi, assumere le prime iniziative in ipotesi di banconote e/o monete sospette. La Questura della città dello Stretto ha distribuito il manuale ai poliziotti in servizio di controllo del territorio, sia in provincia che in città e nel capoluogo è stato messo a disposizione anche dei Poliziotti di Quartiere, che ogni giorno entrano in contatto con commercianti ed anziani, vittime pri-

La conferenza stampa in questura

vilegiate del reato di truffa. Inoltre, proprio attraverso la polizia di prossimità, saranno distribuiti, appunto, tra commercianti e altre categorie “deboli” alcuni consigli utili, estrapolati proprio dal manuale, per aiutarli in un primo sommario riconoscimento di banconote o monete contraffatte. Il fenomeno della contraffazione di banconote in corso legale, in Italia e nel resto dei paesi dell’Ue, è in aumento, mentre nella città dello Stretto è quasi assente. Ma non per questo – giustamente come ha deciso il questore Carmelo Casabona, nel contesto delle disposizioni ministeriali – si può far finta di niente evitando di attuare appositi servizi di prevenzione. a. l.

Fiamma Tricolore si è unita al “coro” Provincia, serie di interventi di manutenzione Solidarietà nei confronti dell’on. Napoli per un costo complessivo di 300 mila euro REGGIO CALABRIA — Anche la Fiamma Tricolore si è unita al coro di solidarietà nei confronti dell’on. Angela Napoli, parlamentare del centrodestra che nelle scorse settimane è stata destinataria di minacce. In una nota, Giuseppe Minnella, coordinatore regionale dell’Msi – Fiamma Tricolore, esprime «sincera solidarietà all’on. Angela Napoli per le minacce ricevute e rese note dalla stessa solo qualche giorno addietro. La parlamentare del Pdl rappresenta da sempre un faro della legalità per la Calabria e la Piana di Gioia Tauro in particolare». Per Minnella, «la commistione tra mafia e politica, tema a noi molto caro, è stato da sempre al centro dell’attenzione dell’on. NapoREGGIO CALABRIA — I nuovi impian-

ti pubblicitari e il progetto “Start” fanno parte dei chiarimenti che Massimo Canale, capogruppo de PdCI al Comune, ha chiesto al Sindaco ed agli assessori al Commercio ed al Personale. Nella prima interrogazione, Canale evidenzia che «nei giorni scorsi i muri e gli spazi pubblicitari della città sono stati oggetto dell’installazione selvaggia di diversi impianti metallici (cosiddette plance), di colore rosso, destinati alle affissioni di manifesti pubblicitari». L’avvocato Canale sostiene che «nel corso di un colloquio presso l’Ufficio affissioni del Comune» ha avuto modo di apprendere che l’assessorato guidato da Candeloro Imbalzano «avrebbe esperito una gara di evidenza pubblica per la concessione a titolo oneroso degli spazi pubblicitari». Il rappresentante dei Comunisti Italiani, indi-

li fin dai tempi in cui la stessa faceva parte del Movimento Sociale Italiano ed è per noi motivo di grande stima. Non abbiamo ovviamente alcuni dubbio circa il rinnovato impegno di Angela per la legalità e minacce simili non sono in grado di scalfire minimamente la corazza di cui è dotata una donna cosi coraggiosa. Anzi! Abbiano anche gli altri uomini politici, e noi tra loro, l’ardire di comportarsi come fa l’on. Napoli per estromettere finalmente la criminalità dalla politica in Calabria. Cosa che fino ad oggi conclude il coordinatore regionale dell’Msi – Fiamma Tricolore - non solo non è avvenuta ma che ha invece in molti casi rappresentato un oscuro e pericoloso connubio».

REGGIO CALABRIA — L’amministrazione pro-

vinciale ha avviato una serie di interventi di manutenzione sul territorio reggino. I lavori, per un costo complessivo di 300 mila euro, che saranno ultimati nelle prossime settimane, riguardano la strada Palmi stazione, il bivio della Nazionale 18 S. Elia, via Chiusa in contrada Garanta e la Provinciale Palmi – Tonnara. Lavori di manutenzione sollecitati dai consiglieri provinciali Giovanni Barone e Demetrio Crucitti. Quest’ultimo ha spiegato come «su via Stazione, nel tratto di pertinenza provinciale, si è provveduto alla pulizia delle canali di scolo delle acque piovane ed alla costruzione di muretti mancanti, nonché alla pulizia delle erbe ed alla parziale riparazione del manto stradale. Sul tratto

di S. Elia si è proceduto alla scarifica ed al rifacimento della parte di sede stradale malridotta». «Importante il lavoro su via Chiusa- ha detto da parte sua Barone – che risolve un problema di reale pericolosità con la costruzione di un muro in cemento armato. Altrettanto impegnativi i lavori sulla Palmi – Tonnara per completare gli interventi già iniziati in urgenza a seguito degli smottamenti dovuti al maltempo. Con l’ultima determina di 10 mila euro voluta dall’assessore Neri si potrà inoltre completare il lavoro per rimettere in funzione il campo da tennis di via De Salvo distrutto da una tromba d’aria». Iniziati infine i lavori di riadattamento e messa a norma di alcuni locali della Scuola di Agraria, che ospiteranno importanti uffici. (Ang. Lat.)

COMUNE Un’interrogazione di Massimo Canale sui nuovi impianti pubblicitari e sul progetto “Start”

«Vero e proprio scempio di muri e marciapiedi» ca poi le cinque ditte aggiudicatarie e chiede se le società in questione siano «in regola con le procedure di gara e con il versamento degli oneri dovuti all’Ente comunale». E non è tutto, perché Canale chiede si sapere se taluna delle ditte aggiudicatarie «abbia avuto in passato contenziosi con il comune». Altre informazioni riguardano «l’infelice scelta effettuata del suo assessorato (quello diretto da Imbalzano, n. d. c.) di occultare ed invadere numerosissimi spazi pubblici, creando un vero e proprio scempio dei muri e dei marciapiedi cittadini. Non oso pensare – conclude Canale cosa accadrà allorquando saranno

«Non oso pensare cosa accadrà quando saranno istallati tutti i tabelloni. Una scelta infelice dell’assessorato diretto da Imbalzano»

istallati tutti i tabelloni pubblicitari oggetto della gara». Nell’interrogazione sul progetto “Start”, Massimo Canale intende conoscere le «finalità; il personale coinvolto, dipendente del comune e esterno, e le relative mansioni; l’importo; i tempi di realizzazione». Nell’interrogazione, infine, viene chiesta al Sindaco e all’assessore al personale «la copia delle schede progettuali con l’indicazione specifica delle indennità aggiuntive corrisposte al personale dipendente dell’ente o ai dirigenti di settore interessati, nonché al personale esterno eventualmente utilizzato».

Massimo Canale


38 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

MALINTESI

REAL MADRID

Ribery puntualizza: “ Mai detto che voglio lasciare il Bayern”

Cristiano Ronaldo ha superato le visite mediche Ieri la presentazione

La cessione di Kakà e la fiacca campagna acquisti scatenano gli ultrà Partono contestazioni contro la dirigenza nel giorno del raduno

Il Milan comincia tra i fischi Galliani ammette: “Il mercato è bloccato il bilancio è sacro”

“Dopo una stagione deludente Il mister fiducioso non potrei mai abbandonare la squadra” attende Fabiano: Tanta voglia di ricominciare “Ho molte cose per la testa” Mexes rimane con la Roma

CARNAGO (VARESE) - Ronaldinho c’è ancora, non ci sono più i 4.000 tifosi che lo avevano atteso l’anno scorso al primo giorno di raduno del Milan. Al loro posto, protestano poche centinaia di ultras della curva sud contro il nuovo corso della dirigenza rossonera, che non compra più Palloni d’oro ma solo giovani di belle speranze. Inizia così l’era post Kakà-Ancelotti-Maldini di un Milan alla ricerca di se stesso, con un allenatore nuovo che cercherà di risolvere i vecchi problemi. Ha entusiasmo da vendere Leonardo, e si vede, ma ai tifosi al momento le buone intenzioni non bastano: si aspettano di vedere qualcuno arrivare, dopo aver visto partire il loro idolo, Kakà. Adriano Galliani ripete che «è un momento di rinnovamento», «c’è più rispetto per il bilancio» e poi «il mercato è bloccato in tutta Europa, Real Madrid a parte». Ma in ogni caso «il Milan non smobilita affatto e continueremo a vincere». Gli sponsor ci sono, i soldi da investire meno e il dirigente rossonero prova a scherzarci su: «I giocatori chiedono la luna e le società il sole», dice, quindi «bisognerà aspettare i saldi, sperando che inizino prima del 31 agosto» perchè al momento «i prezzi sono raddoppiati». Ma anche ai saldi non c’è nessuna intenzione di fare grandi acquisti: «Se ci saranno cifre congrue, prenderemo una punta», promette Galliani. E fine della spesa perchè «nella lista Uefa ci saranno sicuramente 24 dei 25 giocatori che abbiamo già». O forse no, perchè ci sarebbe anche il capitolo cessioni da affrontare, con i soliti distinguo da parte dell’amministratore delegato. Pato «è incedibile», invece per Pirlo «se arriverà un’offerta, ne parle-

è comunque fortissima - dice il tecnico brasiliano - tutti devono capire il momento e c’è bisogno di cambiare canale. Ci vuole più ritmo, velocità e impegno. La parola d’ordine dev’essere umiltà». E il primo a cambiare mentalità dev’essere Ronaldinho, davvero l’uomo emblema di come sia cambiata l’aria in casa rossonera nel giro di un anno. Da giocatore simbolo della grandeur della passata campagna acquisti, il brasiliano è diventato la scomoda incognita di una squadra che dipenderà per forza anche da lui. «Deve cambiare canale anche lui - spiega Leonardo - non solo ha il bisogno, ma anche il dovere di farlo. Finora non l’ha fatto, se lo farà sarà una risorsa enorme». Se non lo farà, però, il nuovo allenatore non avrà più Kakà a cui affidare la squadra al posto suo. Leonardo spera che arrivi Luis Fabiano («Ha tanta fame e la fretta di chi ha fame») più che Huntelaar, intanto tiene aperta anche la porta a Cissokho («Ci stiamo ancora provando»), ma soprattutto porta una ventata di entusiasmo in una giornata che di entusiasmante ha poco. «Ho tante cose in testa, da 40 giorni ho sogni e incubi con schemi e crocette confessa il tecnico - Sono ancora più convinto della mia scelta anche se non so quanto ci vorrà per vedere il mio Milan». Se Kakà è ancora senza sostituto, la fascia di capitano è passata da Paolo Maldini a Massimo Ambrosini, a sua volta esemplare protagonista involontario del nuovo corso rossonero: il suo contratto scade l’anno prossimo e la trattativa per il rinnovo non ha finora dato esiti positivi. L’ottimismo al riguardo non manca, ma sempre di soldi si parla, tema piuttosto delicato da affrontare in via Turati in questo periodo.

Il nuovo allenatore del Milan ieri al primo giono di raduno

Su Mou ironizza: “Non conosco lo special one”

Ancelotti, viaggio Chelsea al via Verso la conquista Champions LONDRA - Nella sua prima conferenza stampa da allenatore del Chelsea Carlo Ancelotti indica nella Champions League il suo primo obiettivo. E augura «good luck» al suo vecchio Milan. Sorridente, rilassato, Ancelotti ha dribblato le domande sul mercato, scacciando ogni paragone con Mourinho, senza risparmiarsi una mezza stoccata col sorriso sulle labbra: «I don’t know who is the Special One». Seguita da una spiegazione: «Non voglio fare paragoni con altri allenatori. Rispetto e mantengo buoni rapporti con tutti ma voglio fare alla mia manieremo con il giocatore e valuteremo. Ma al momento non ne sono arrivate». Parole che i tifosi hanno già sentito e poco apprezzato.

ra». Molte le domande sulla campagna acquisti del Chelsea che ha uffializzato l’acquisto di Yuri Zhirkov: più di 20 milioni di euro al Cska Mosca con contratto di tre anni. In precedenza erano arrivati Sturridge dal Manchester City e il portiere del Middlesbrough Ross Turnbull. Da decifrare il futuro di Deco e Carvalho, mentre è reale l’interessamento per Pirlo, complicata la trattativa per Pato. Il nome dell’ultima ora è Dezko. Ancelotti ha anche smentito che John Terry possa lasciare nonostante l’offerta di 45 milioni di euro del City: «Per Terry non c’è prezzo». D’altronde, «senza Kakà la squadra ha meno talento, è matematico», osserva con sincerità Leonardo, che ha le idee molto chiare su come scuotere il Milan. «La rosa

ROMA - È piena di buoni propositi la preparazione alla stagione di Philippe Mexes: meno squalifiche, meno errori, tanta voglia di riscattare lo scialbo campionato della Roma. E soprattutto il francese ribadisce di voler restare alla Roma nonostante le sontuose offerte del mercato, e l’interesse mirato del Milan. «Non potrei mai andare via dopo una stagione deludente come quella dello scorso anno - spiega - E poi vincere qui a Roma è come vincere 10 scudetti o 10 coppe Italia da altre parti. Io qui sto bene, avere uno spogliatoio unito e compatto come quello che abbiamo noi è difficile da trovarne». Il difensore non solo vuole riscattare la passata stagione ma ora, anche per la partenza di Panucci, «Sono arrivato al sesto anno in giallorosso e devo essere un

leader». Totti e Spalletti hanno parlato di un attaccante da prendere. «Si è vero, ci serve uno di peso. Un nome? Se proprio devo dico Ibrahimovic», dice sorridendo.

Tra le mire del club biancoceleste spunta Onyewu

Zarate non lascia andare Pandev “Gli ho chiesto di restare alla Lazio” ROMA - «A Pandev ho detto di restare, perchè è un grande calciatore e tutti vorremmo che rimanesse. Gli ho parlato, ma lui non mi ha risposto». L’idolo dei tifosi laziali Maurito Zarate, che in attesa di par-

tire per il ritiro precampionato ad Auronzo di Cadore ieri si è sottoposto a delle visite mediche in una clinica romana, lancia un appello al compagno di reparto affinchè non tradisca la causa biancoceleste. Pandev si è presentato al raduno della squadra di Ballardini a Formello, partecipando da ’separato in casa’ al primo allenamento della nuova stagione. «C’è un grande spirito come lo scorso anno - dice ancora Zarate -. Ballardini ci ha detto soltanto che comincia una nuova stagione e di fare bene in ritiro. Noi dobbiamo giocare per vincere». Intanto Lazio e Parma si stanno interessando al difensore della nazionale Usa Oguchi Onyewu. In uscita Lotito ha messo Cribari (costa 3 milioni di euro, cifra ritenuta troppo alta dal Palermo) e Carrizo, ormai sul punto di passare al Saragozza.

Juventus-Fiorentina in fase di baratto. La Vecchia Signora vuole il brasiliano

Palermo e Roma puntano verso i due argentini

Melo in cambio di Marchionni?

Pastore, il futuro è alle porte Cruz guarda oltre il Napoli

Elkann: “Mercato aperto” Sfuma definitivamente l’operazione D’Agostino Di Natale verso Firenze

La Juventus starebbe portando avanti la trattativa con il club viola per acquistare il brasiliano Felipe Melo

ROMA, - Si fa concreta la pista che porta Felipe Melo dalla Fiorentina alla Juve. Ieri il club viola ha praticamente concluso l’acquisto dai bianconeri di Marchionni, un indizio che potrebbe far pensare ad un possibile trasferimento in Piemonte del brasiliano che ha una clausola rescissoria di 25 milioni di euro. John Elkann, presidente della fi-

interessamento della Juve per Santos, ma il suo status di extracomunitario non facilita l’operazione. Sfumato definitivamente D’Agostino che dovrebbe restare a Udine assieme a Di Natale. Per il centrocampista si sarebbe fatta avanti proprio la Fiorentina. E sempre a Firenze si parla di un passaggio di Mario Alberto Santana alla Roma.

nanziaria Exor che controlla la Juve, ha risposto testualmente che «il nostro mercato non è chiuso. Vediamo di fare una buona operazione».

Quanto alla Fiorentina, l’arrivo di Marchionni esclude quello di Drenthe dal Real Madrid. In Brasile si continua anche a parlare di un

ROMA - Momenti clou per l’acquisto dell’attaccante argentino dell’Huracan, Javier Pastore. Il direttore sportivo del Palermo Walter Sabatini incontrerà Marcelo Simonian, il procuratore del giocatore, per definire i dettagli della trattativa. A questo punto, infatti, serve soltanto la firma del centrocampista offensivo che ha già trovato un accordo di massima con il Palermo. Non è ancora detto però. La volontà dell’Huracan sarebbe infatti quella di poter godere delle prestazioni del giocatore almeno per il torneo di «Apertura».Oltre a Napo-

li e Fiorentina c’è anche la Roma interessata a Julio Cruz: parola dell’agente del bomber. Il giocatore sta vagliando le proposte.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 39

SPORT

Moto Per il pilota: “Come giocare in A”

L’allarme del procuratore nazionale Pietro Grasso: “I club dicano no ai capitali di ignota provenienza”

“Il mondo del calcio fuori dalle grinfie della mafia”

LAGUNA SECA - «Quest’anno è come giocare in serie A sempre contro la Juve o l’Inter o il Milan. Non c’è mai la volta che si gioca con la Reggina». L’analisi di Rossi sulla stagione 2009 è più che mai calzante. «Non bisogna mai perdere la concentrazione - continua Rossi - a Laguna Seca si poteva anche vincere. Si tratta di un mondiale molto tosto, anche con Stoner l’anno scorso è stato bello, ma quest’anno è tiratissimo». Talmente sono incerte le cose che non bastava essere in tre a lottare per il mondiale, alla fine ci si è messo anche lo spagnolo Dani Pedrosa, che Valentino ha provato a passare alla fine, forse troppo tardi. «Quando l’ho visto vicino a me mi ha colto impreparato» Rossi non ha vita facile, dopo 8 gare ha solo 9 punti di vantaggio sul compagno di squadra, Lorenzo e 19 sul ducatista Stoner. Che sia arrivato il momento per i comprimari di sferrare l’attacco alla torre dorata del Dottore?

“Il pallone deve scegliere la legalità Mediobanca ha fatto bene” ROMA - Per non morire di mafia il calcio dica no ai soldi sconosciuti, agli avventurieri, agli ingaggi siderali che drogano il mercato e lo rendono a forte rischio di infiltrazione criminosa. Pietro Grasso, 64 anni, da quattro procuratore nazionale antimafia e da una vita tifoso di calcio, ha titoli ed esami per parlare dell’allarme lanciato nei giorni scorsi dall’Ocse. E lo fa enunciando un principio che è alla base del suo libro: «Per non morire di mafia...» «Appunto -spiega Grasso - per evitare il pericolo di essere strangolato dal potere della criminalità, evidentemente interessata al potere sociale che genera ed alla possibilità di ripulire denaro, il calcio deve apprezzare e fare sue posizioni come quella presa recentemente da Mediobanca nella vicenda Roma. Occorre sapere da dove arrivano i soldi di chi entra nel sistema. Bisogna evitare che i capitali sporchi inquinino il mercato, perchè non c’è dubbio che il denaro a costo zero butta fuori il denaro che chiede interessi. Fa bene, fa benissimo Mediobanca a pretendere garanzie: a maggior ragione occorre massima trasparenza laddove ci sono di mezzo gli azionisti. Del resto in Italia abbiamo esempi lampanti senza biso-

Il bilancio di Valentino “Un Mondiale duro”

F1 Il patron rettifica le sue dichiarazioni

Ecclestone si pente “Malintesi su Hitler” Il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso

gno di far ricorso alla mafia: la Parmalat, oppure i bond stranieri o le forme di economia virtuale che appunto hanno creato l’attuale crisi economica. Ripeto: la mafia, almeno un certo tipo di mafia, diciamo quella siciliana (o i casalesi così come la ’ndrangheta) investe molto nell’imprenditoria. Molti dei proventi illeciti poi vengono trasferiti nell’economia locale con la faccia pulita». Il rimedio è

la tracciabilità? «Non si devono mai accettare capitali di cui non si conosce la provenienza. Perchè un privato, un Moratti ad esempio, rischia personalmente o sul piano familiare: lui sa che rischia sulla sua persona e si prende le responsabilità conseguenti. Ma una società come la Roma che ha una situazione particolare, con le banche che l’hanno salvata...È un imperativo categorico conoscere chi

mette i soldi». Si appassiona, Grasso: come quando la domenica va a soffrire in tribuna al Renzo Barbera per il Palermo. Si appassiona perchè il tifo è amore. E lui di squadre per cui tifare ne ha un paio: oltre a quella rosanero c’è quella della gente per bene. «Quella che riesce a sopravvivere al ricatto mafioso - conclude Grasso - e sceglie di stare dalla parte dello Stato e della legalità».

Tennis “Spero di rivivere quei momenti” Tour de France Il britannico vince in volata, Cancellara in giallo

BERLINO - Il patron della Formula Uno, Bernie Ecclestone, si è difeso dalle forti critiche suscitate dalla sua intervista al Times di Londra in cui aveva elogiato i regimi totalitari come quello nazista e in particolare Hitler - affermando che è stato «tutto un grande malinteso». Ha detto di non avere citato Hitler «come un esempio positivo», sottolineando inoltre di avere «numerosi amici ebrei» e perciò di non volere in alcun modo offendere la comunità ebraica. Continua: «Ho sol osservato che prima di commettere i suoi crimini egli ha agito in modo efficace contro la disoccupazione e la crisi economica».

Correrà nei 100 e nella staffetta Federer, la mente già Il bolide colpisce ancora una volta Atletica Bolt al Grand Prix al prossimo brivido Cavendish si aggiudica la terza tappa In pista anche nei 400

Lance Armstrong guadagna 41 secondi e punta la maglia Oggi la cronometro

Roger Federer bacia il trofeo di Wimbledon

LONDRA - Al termine di una finale epica, addirittura più emozionante dell’ultima contro Rafael Nadal, Roger Federer si merita un posto nella storia come «il migliore di sempre». Ne è convinta la stampa britannica che all’indomani del sesto alloro a Wimbledon incorona l’elvetico, da oggi nuovamente al primo posto nel ranking mondiale, come «the greateast».Ha avuto bisogno di cinque set, 77 giochi in totale (record per una finale dello Slam), quattro ore e 18’, ma infine Federer è riuscito a piegare Andy Roddick, irriducibile e valoroso avversario «che avrebbe meritato almeno un pareggio», come suggerisce il Daily Mail. Ma è il campionissimo svizzero, con i suoi 15 Slam (battuto il record di Pete Sampras) ad entrare nella leggenda. E Federer festeggia con un grande sollievo. «È fantastico, perché quando perdi il numero 1 non sai se sarai mai in grado di tornarci», ha detto lo svizzero a Wimbledon. «Ho sempre pensato che fosse più facile arrivarci che resistere lassù. Quando sono salito per la prima volta al numero 1, tutto è sembrato più facile, battevo regolarmente tutti gli altri in top ten, vincevo tutte le finali, quindi spero ora di poter rivivere quei momenti».

PARIGI - Per la seconda volta consecutiva Mark Cavendish è arrivato come un bolide al traguardo, confermandosi il migliore al mondo nello sprint e vincendo la terza tappa del Tour de France tra Marsiglia e La Grande Motte. Il merito va anche alla sua squadra, la Columbia, che con i suoi nove uomini ha trainato unita il ciclista inglese. La maglia verde (primo nella classifica a punti) all’arrivo sorride e fa il gesto del telefono: «Un regalo alla HTC (compagnia di telecomunicazioni, il nostro nuovo sponsor», scherza. E oltre a fare pubblicità ringrazia i compagni: «Ogni vittoria è un lavoro di squadra», spiega l’inglese, che nel 2009 ha vinto finora 15 sprint su 18. Il velocista dell’Isola di Man ha dominato la volata battendo nettamente il norvegese Thor Hushovd, secondo davanti al francese Cyril Lemoine. Sorprendente Armstrong (Astana): seguendo il gruppo Columbia si è lasciato dietro i compagni di squadra, è terzo nella classifica generale a 40” da

Le classifiche ORDINE D'ARRIVO 1˚ 2˚ 3˚ 4˚ 5˚ 6˚ 7˚ 8˚ 9˚ 10˚

Mark Cavendish (Gbr/Team Columbia) Thor Hushovd (Nor) Cyril Lemoine (Fra) Samuel Dumoulin (Fra) Jérôme Pineau (Fra) Fabian Cancellara (Svi) Fabian Wegmann (Ger) Fumiyuki Beppu (Gia) Maxime Bouet (Fra) Linus Gerdemann (Ger)

in 5h 01' 24" s.t. s.t. s.t. s.t. s.t. s.t. s.t. s.t. s.t.

CLASSIFICA GENERALE 1˚ 2˚ 3˚ 4˚ 5˚ 6˚ 7˚ 8˚ 9˚ 10˚

Fabian Cancellara (Svi) Tony Martin (Ger) Lance Armstrong (Usa) Alberto Contador (Spa) Bradley Wiggins (Gbr) Andreas Kloeden (Ger) Linus Gerdemann (Ger) Cadel Evans (Aus) Maxime Monfort (Bel) Levi Leipheimer (Usa)

in 9h 50' 58" a 33'' a 40'' a 59'' a 1' 00'' a 1' 03'' a 1' 03'' a 1' 04'' a 1' 10'' a 1' 11'' ANSA-CENTIMETRI

Cancellara, in giallo da tre giorni, ma con 19” di vantaggio sul rivale Contador, oggi potrebbe indossare la maglia gialla a quattro anni

di distanza. Oggi la cronometro a squadre, un percorso di 39 km attorno a Montpellier, sarà vinta dal team più veloce.

ROMA - L’olimpionico Usain Bolt ha pianificato di correre nella staffetta dei 400 metri del Gran Prix di Londra, dove sarà impegnato anche nella gara dei 100. Bolt ha annunciato ieri che userà il meeting di Crystal Palace del 24 e 25 luglio come preparazione per i campionati mondiali di Berlino del mese prossimo. Il giamaicano si è autodefinito l’uomo più veloce del mondo dopo i record nei 100, 200 e 400 metri.

Vela In testa nella Class 40 di Les Sables

Soldini-Fauconnier Sodalizio vincente ROMA- A poche ore dalla partenza della Les Sables Horta - Les Sables, la regata in doppio dalla Francia alle Azzorre e ritorno, Giovanni Soldini e Karine Fauconnier a bordo di Telecom Italia ieri si sono portati in testa alla flotta dei ventiquattro Class 40. Al rilevamento delle ore 8 di ieri mattina, Telecom Italia comandava la flotta ed era in testa a una velocità di 7,7 nodi, marcato a un solo miglio di distanza da Keysource di Paul Worswick e Mike West e da Tales di Gonzalo Botin e Alvaro Lopez-Doriga.


40 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

SPORT SERIE B - REGGINA Non vede l’ora, il neo tecnico amaranto di scendere in campo. Lo farà con grande entusiasmo, dopo le delusioni di Torino

Novellino: pronto per una grande stagione Nella lista dei convocati per il ritiro di Roccaporena anche i nomi di Valdez e Brienza REGGIO CALABRIA — Ancora un paio di giorni di riposo nella sua Perugia. Poi Walter Novellino tornerà in riva allo Stretto per iniziare la stagione alla guida della Reggina. Non vede l’ora, il neo tecnico amaranto di scendere in campo. Lo farà con grande entusiasmo, dopo le delusioni di Torino. «Approccio a questo nuova tappa della mia carriera con la grande passione con cui ho sempre lavorato - spiega il trainer al telefono -. Spero di far bene, la voglia è grande. Sarà un modo anche di riprendermi dall’ultima mia esperienza, quella di Torino: con i granata, è vero, c’è stata qualche delusione, ma questi tipi di intoppi possono capitare in carriera. Vanno perciò messi in conto. Adesso il mio desiderio è quello di tuffarmi nel lavoro in questa società che stimo ed in una città che mi ha accolto con grande entusiasmo. Cosa che io intendo ricambiare». Giovedì il raduno della squadra al Sant’Agata: Novellino prenderà finalmente in mano la squadra con cui lavorerà, almeno con la maggior parte di essa, per il prossimo campionato. Forse si aspettava qualcosa in più in termini di mercato, ma è «convinto che presto la squadra avrà un volto. La società - afferma - sta lavorando molto e bene nel tentativo di allestire un gruppo competitivo per raggiungere i nostri obiettivi. Alla dirigenza ho chiesto di avere un paio di elementi di qualità e innesti laddove necessitano. So che ci sono difficoltà, perché anche il mondo del calcio sta vivendo una sorta di crisi generale, dalle società blasonate a quelle più piccole. Ma ripeto: ho fiducia nel lavoro del presidente e

CATANZARO — Ancora cinque gior-

ni per le speranze di iscrizione al campionato dell'Fc, con le lancette dell'orologio della crisi che vanno avanti inesorabilmente. Ieri, infatti, non è stata rispettata la prima data utile per la ricapitalizzazione. C'era da versare una somma di circa 450-500mila, ma ciò non è accaduto. Soldi che, in ogni caso, possono essere garantiti entro l'11 luglio. Se così sarà, le Aquile rischieranno una penalizzazione di un punto. Al momento, l'Fc potrebbe iniziare il prossimo torneo di seconda divisione con -2 in classifica, in virtù del ritardo nel pagamento dell'Empals e nel ripianamento di attività e passività. Per la cronaca, Antonio Aiello non è ancora rientrato sui Tre Colli. Lo farà solo nella giornata di domani, allorché potrebbe (il condizionale è d'obbligo) recarsi dal notaio per il passaggio delle quote con uno dei soci, iniziando poi a dare concretamente il “la” al discorso

BEACH SOCCER Non poteva concludersi meglio la terza tappa

Torneo mondiale a Praia a Mare

del direttore sportivo». Novellino ha inserito nella lista dei convocati per il ritiro di Roccaporena anche i nomi di Valdez e Brienza. Quest’ultimo, come detto nei giorni scorsi, potrebbe anche rimanere a Reggio. «Brienza è un ragazzo sensibile, un giocatore che l’anno scorso ha messo tanta passione nel suo lavoro. Ha avuto qualche difficoltà con il pubblico, per via dell’episodio di Palermo. Ma le cose possono aggiustarsi,

basta solo un sorriso. Sono convinto che il ragazzo, se dovesse rimanere, darà un contributo importante alla squadra anche perché ha grandi qualità. E’ un elemento di serie A - conclude - che nella serie cadetta farà senz’altro la differenza. Se dovesse decidere di stare con noi, io senz’altro lo aiuterò ad affrontare la stagione nel migliore dei modi». Angela Latella

PRAIA — Oltre cinquemila spettatori in due giorni e la vittoria degli azzurri sul Senegal: non poteva concludersi meglio la terza tappa, quella di Praia a Mare (Cs), del secondo Torneo mondiale di beach soccer, iniziato il 21 giugno a Castelsardo (Ss) e proseguito a Cellatica (Bs) il 27 e 28 giugno. A conferma dell’importanza della kermesse, la presenza delle telecamere di Sky Sport, Odeon Tv, Rete 3 e di altre emittenti a carattere locale e nazionale. La tappa praiese del Mundialito si è svolta dal 3 al 5 luglio all’Arena “Almerigo e Mario De Rosa”, sul Lungomare Sirimarco. Organizzato dalla Fondazione Almerigo e Mario De Rosa in collaborazione con l’Ibs, Italia beach soccer, l’evento è stato patrocinato dall’Amministrazione comunale di Praia a Mare e dalla Provincia di Cosenza. In campo, anzi sulla spiaggia, le nazionali di Italia, Senegal, Montenegro e Olanda, si sono sfidate in partite da tre tempi di dodici minuti l’uno con la formula delle semifinali e finali. Nella rappresentativa azzurra, guidata da Maurizio Iorio, oltre a Ciro Capuano, che attualmente milita nelle file del Catania, tanti gli ex campioni della serie A: Paolo Di Canio, Maurizio Ganz, Gianluigi Lentini, Massimo Paganin, Enrico Tarzan Annoni, Alessandro Chiarelli e il “portierone” Gianluca Berti. A contendersi il successo di tappa nella finale di domenica, Itala e Senegal, giunte al decisivo scontro, sbarazzandosi, in semifinale, rispettivamente di Montenegro (8 a 3) e Olanda (6 a 2). Gli azzurri si sono imposti sulla rappresentativa africana per 5 a 3, mentre ad aggiudicarsi la finale per il terzo posto tra Montenegro e Olanda (6 a 5 ai rigori), è stata la formazione balcanica, trascinata da Vladimir Savicevic, figlio del noto fantasista del Milan ed oggi alla guida della neonata Federazione montenegrina, Dejan “il genio” Savicevic. Non solo sport nella due giorni praiese del Mundialito: l’Arena, teatro delle partite durante il giorno, è diventata, di sera, la cornice per due eventi all’insegna del fashion e del glamour. Il sabato, si sono esibiti gli amici di Maria De Filippi. Tra canti, balli e simpatici siparietti, le star del programma di successo targato Mediaset hanno divertito e trascinato il folto pubblico che ha gremito spalti e tribune. La domenica, invece, si sono svolte le selezioni per la tappa di Praia a Mare di Miss Deborah Milano. La giovanissima vincitrice, Lucy Imperi, si è imposta su Roberta Bartucci e Liliana Bardis, qualificandosi per le pre-selezioni di Miss Italia 2009. Stefano De Rosa, promoter della manifestazione e rappresentante della Fondazione, si dice soddisfatto della riuscita dell’evento e sottolinea il grande impegno profuso per offrire agli appassionati di questo sport uno spettacolo degno del successo dello scorso anno. “Per questo secondo Torneo - ha affermato - abbiamo cercato di accontentare un pubblico più vasto: oltre alle partite entusiasmanti, abbiamo organizzato un programma ricco di eventi”. Entusiasta della vittoria azzurra nella tappa, Maurizio Iorio, presidente dell’Italia Beach soccer e allenatore della rappresentativa italiana. “Per la nazionale - ha detto - il compito è stato arduo, ma ce l’abbiamo fatta e abbiamo offerto ancora una volta grandi emozioni al pubblico praiese”. Un feeling consolidato anche con Romolo Izzo, amministratore delegato di Miss Deborah Milano, sempre attento a manifestazioni che sappiano coniugare sport e spettacolo. “La giuria che ha eletto Miss Praia a Mare - ha spiegato - ha avuto solo l’imbarazzo della scelta. In una località splendida come questa e in una cornice incantevole come l’Arena è sfilato il meglio della bellezza calabrese”. Soddisfatto anche il sindaco di Praia a Mare, Carlo Lomonaco, secondo il quale: “Il Mundialito di beach soccer si conferma un evento fondamentale per valorizzare e promuovere il turismo nell’Alto Tirreno cosentino, capace di richiamare pubblico da tutto il sud Italia”. Il secondo Torneo mondiale di beach soccer proseguirà per tutta l’estate con le tappe di Barletta (Ba) 11 e 12 luglio, Trento (Tn) 18 e 19 luglio, Lignano Sabbiadoro (Ud) 25 e 26 luglio, Margherita di Savoia (Bt) 1 e 2 agosto, Scoglitti (Rg) 8 e 9 agosto.

SECONDA DIVISIONE - CATANZARO Nella tarda serata di ieri l’ennesimo terremoto

Aiello scrive al sindaco Olivo: stiamo rischiando di morire della ricapitalizzazione. E in tutto ciò il popolo giallorosso rimane col fiato sospeso, in attesa degli eventi, anche se, negli ambienti societari, si respira una certa fiducia. Allo stesso tempo, però, il discorso tecnico vien portato avanti, seppure a livello di sondaggi di mercato, da Pasquale Gigliotti che, come si sa, è il ds in pectore in attesa dell'ufficializzazione da parte della società. Ufficializzazione che giungerà solo quando l'iscrizione sarà cosa fatta.

In questo panorama, poi, si inserisce la richiesta di risoluzione del contratto da parte di Nicola Provenza e un progetto tecnico che, ora dopo ora, sembra trovare riscontro nei fatti. Ci spieghiamo meglio. Domenica scorsa, mentre il tecnico salernitano comunicava la sua intenzione di farsi da parte, radiomercato segnalava il probabile arrivo in città di Franco Ceravolo nelle vesti di consulente di mercato. Una figura quella dell'ex braccio destro di

Luciano Moggi non certo incompatibile con Pasquale Gigliotti. Stando alle voci dei ben informati, Ceravolo, la scorsa settimana, avrebbe già avuto un incontro con Aiello. Un'operazione figlia di un'intenzione ben precisa: permettere l'arrivo in Calabria di elementi giovani e di sicuro avvenire da assemblare coi giocatori della passata stagione che verranno riconfermati. Se questo progetto prenderà forma, in panchina potrebbe arrivare Sergio

Battistini. L'ex difensore degli anni Ottanta di Milan, Inter e Fiorentina, in passato, ha allenato Massese, Viareggio, e le formazioni giovanili di Fiorentina e Spezia. Nella tarda serata di ieri, però, l’ennesimo terremoto. Antonio Aiello, neo socio di maggioranza del club, scrive al sindaco di Catanzaro: «Aiuto, il calcio in città rischia di morire» (vedi articolo a pagina 21). Vittorio Ranieri


Pag. 41

APPUNTAMENTI il Domani

Martedì 7 Luglio 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

LA LETTERA Finanziamenti che escludono i privati?

Pegna scrive a Loiero LAMEZIA TERME — In merito al

ROCCELLA

Piero Pelù in concerto

bando in scadenza il prossimo 20 luglio dell'Assessorato alla Cultura della Regione Calabria "per la selezione e il finanziamento di eventi culturali a sostegno della qualificazione e del rafforzamento dell'attuale offerta culturale presente in Calabria" interviene con una lettera al Presidente Loiero il promoter Ruggero Pegna, consigliere nazionale di Assomusica.

SCALEA

Global beat moviment

PREMIO TROPEA Si è conclusa positivamente l’edizione 2009

Carmine Abate vince TROPEA — “Gli anni veloci” di Carmine Abate vince la terza edizione del Premio Tropea. Secondo posto per “Nel cuore che ti cerca” di Paolo Di Stefano. Terzo posto per “Il paese delle spose infelici” di Mario Desiati. L’esito dei voti della Giuria popolare e della Giuria dei Sindaci ha decretato la vittoria de Gli anni veloci di Carmine Abate (Mondadori) che è salito sul podio del vincitore con 263 voti.

Franco Battiato

TAVERNA

Le opere di Mattia Preti

CHIARAVALLE

ROCCELLA

Il Campo di Flora

La voce di Morgan

SIDERNO

SOVERATO

Folklore festival internazionale

Colori del Mediterraneo

l’evento


42 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA Il promoter Ruggero Pegna scrive a Loiero sulla selezione e il finanziamento di eventi a sostegno dell'attuale offerta culturale

«Quel bando è un atto grave, lesivo e mortificante» «E’ l’ennesima, sistematica esclusione di privati, imprese, aziende e cooperative» LAMEZIA TERME — In merito al bando in scadenza il prossimo 20 luglio dell'Assessorato alla Cultura della Regione Calabria "per la selezione e il finanziamento di eventi culturali a sostegno della qualificazione e del rafforzamento dell'attuale offerta culturale presente in Calabria" interviene con una lettera al Presidente Loiero il promoter Ruggero Pegna, consigliere nazionale di Assomusica.

*** Presidente Loiero, le scrivo da operatore calabrese della cultura e dello spettacolo, ma anche da dirigente nazionale dell’associazione degli organizzatori e produttori di spettacoli dal vivo, che raccoglie tutti i maggiori professionisti italiani della categoria. Sono certo che lei recepirà e condividerà le ragioni del mio intervento. Ancora una volta, l’Assessorato regionale alla Cultura attraverso un bando elaborato dai suoi dirigenti, finalizzato alla storicizzazione dei migliori eventi, manifesta una discrezionalità di criteri inaccettabile dai maggiori operatori regionali del settore e oggettivamente in contrasto con le indicazioni del Por Calabria 2007/2013. In tali indicazioni dettate chiaramente dalla Comunità Europea, a cui questo bando fa riferimento, c’è la seguente direttiva che riporto te-

stualmente: “Sostenere lo sviluppo di attività imprenditoriali all’interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale, anche attraverso imprese e loro consorzi”. Presidente Loiero, questa è l’ennesima, sistematica esclusione di privati, imprese, aziende e cooperative dalla possibilità di partecipare. E' una discriminazione incomprensibile che getta, ancora una volta, un’ombra di poca trasparenza sull’operato dell’intera struttura di tale Assessorato. Chiedere progetti di alta qualità, esperienza, professionalità e, allo stesso tempo, escludere le massime espressioni del settore, è un’evidente contraddizione peraltro

Ruggero Pegna

in contrasto, come evidenziato, con le direttive dello stesso Por e con le logiche, anche occupazionali e produttive, connesse a qualsiasi processo di promozione e sviluppo, compresi quelli della cultura e degli eventi. La selezione deve avvenire sulla qualità dei progetti, l’affidabilità, su requisiti di eccellenza e non, a priori, sulla base della natura giuridica dei proponenti. A tal proposito, non le sfuggirà certamente che, in un Paese civile, le imprese sono il soggetto più importante e qualificato della filiera produttiva. Un professionista, per operare nel rispetto di ogni aspetto giuridicofiscale, ha l’obbligo di costituire un’impresa. Tale valore aggiunto,

LOCRI - CONCERTO DI PINO DANIELE Costerà solo 5,00 euro (+ 2,00 di prevendita), il biglietto per assistere al concerto che Pino Daniele terrà sul lungomare di Locri, il prossimo 7 agosto. Un prezzo che è in realtà un semplice contributo per l’importante programmazione che l’Amministrazione comunale offrirà per l’Estate locrese: tanti gli appuntamenti previsiti per tutto il mese di agosto, molti dei quali, come il concerto di Daniele, organizzati dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese. Per la serata del 7 agosto, l’area del concerto verrà delimitata per permettere una perfetta visione da parte del pubblico della mega struttura coperta che andrà a impegnare la parte centrale. La tappa di Pino Daniele rientra nelle date dell’ “Electric jam ’09 european tour” che ha già avuto una sua prima tranche nella passata primavera, e che lo scorso 26 giugno è ripartito all’Auditorium del Parco della Musica di Roma. Il tour prende il nome dall’omonimo nuovo album di Pino Daniele che inanella un successo dopo l’altro, fresco in queste settimane del disco di platino. Questa la band che accompagna Pino sul palco: Michael Baker alla batteria, Matt Garrison al basso e Gianluca Podio al piano e tastiere. In scaletta brani ormai diventati dei veri classici come “Quando” e “Napule è” che insieme a “Nun me scuccià”, “O Scarrafone” e “Yes I know my way” (solo per citarne alcuni) accompagneranno lo spettatore lungo tutta la trentennale carriera di Pino Daniele fino ad arrivare alle canzoni del nuovo album a partire da “il Sole dentro di me”, e “Dimentica”. I biglietti possono essere acquistati presso le prevendite abituali, oppure presso lo stesso Comune di Locri. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www. essemmemusica. it oppure telefonare al 327.7705335.

in questo bando viene letto paradossalmente come punto a sfavore, al punto da essere motivo di discriminazione ed esclusione, autentica beffa per chi negli anni ha investito con propri sacrifici e risorse, garantendo alla Calabria i principali eventi di cui la collettività e la Regione hanno usufruito. Presidente Loiero, come lei certamente intuisce, si tratta di un altro grave abbaglio della macchina amministrativo-burocratica di questo Assessorato che rischia di far ricadere sulla gestione politica, secondo me estranea alla vicenda, ogni responsabilità, anche morale. Si eviti, ancora una volta, di far parlare in Calabria di un nuovo caso di malapolitica ed utilizzo clientelare di ingenti risorse. Non sono qui a chiedere privilegi o favoritismi a nome dei principali professionisti del settore, ma soltanto che si rispetti il più elementare dei loro diritti, cioè di essere ammessi a partecipare ad un bando pubblico per come correttezza, trasparenza, aspetti giuridico-fiscali e direttive europee, indicano in modo inequivocabile. Sono certo che vorrà con urgenza intervenire per bloccare l’iter di questo bando che, agli occhi dell’intera categoria e delle eccellenze regionali del settore, risulta come un atto grave, lesivo e mortificante. Ruggero Pegna


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 43

APPUNTAMENTI CALABRIA PREMIO TROPEA Il racconto toccante di una gioventù scaldata dal sole di un’estate che resta sospesa tra le pieghe del tempo

Carmine Abate vince la terza edizione Le tappe della giovinezza di Nicola e del suo amore infinito per Anna TROPEA — “Gli anni veloci” di Carmine Abate vince la terza edizione del Premio Tropea. Secondo posto per “Nel cuore che ti cerca” di Paolo Di Stefano. Terzo posto per “Il paese delle spose infelici” di Mario Desiati. L’esito dei voti della Giuria popolare e della Giuria dei Sindaci ha decretato la vittoria de Gli anni veloci di Carmine Abate (Mondadori) che è salito sul podio del vincitore con 263 voti pari al 76% dei suffragi totali. Dei 409 aventi diritto al voto, i responsi espressi sono stati 302, pari al 74%. I Sindaci che hanno preferito il romanzo di Abate sono stati 234 con il 77% dei consensi. Della Giuria popolare su 46 votanti 29 hanno espresso il loro favore per Abate con il 63% sul totale dei voti. Al secondo posto si è classificato Paolo Di Stefano con Nel cuore che ti cerca (Rizzoli) che ha ottenuto 53 voti con il 15% dei voti totali. Tra i Sindaci sono stati manifestati 42 voti con il 14% dei gradimenti, mentre dalla Giuria popolare ha ottenuto 11 voti pari al 24% dei consensi. Terzo posto per Mario Desiati con Il paese delle spose infelici (Mondadori) che ha ottenuto 32 voti totali pari al 9% dei consensi. I voti dei Sindaci sono stati 26 pari al 9%, mentre dalla Giuria popolare sono stati espressi 6 voti a favore pari al 13%. Ciò che certamente può desumersi dall’esito della votazione è che i lettori, tanto i Sindaci quanto i Giurati, preposti a decretare il vincitore, tra l’amore infelice, l’amore mancato, l’amore violento e l’amore contrastato, che erano alla base dei romanzi di Desiati e di Di Stefano, sono stati “ammaliati” dall’amore per la vita che si respira nel romanzo di Abate. Una storia che scorre sul filo dei ricordi e dell’amore romantico e “chiaro” degli anni dell’adolescenza. Forse, si potrebbe pensare, questo voto esprime la necessità di tuffarsi tra le pagine di un libro in cui è la speranza una delle componenti sostanziali.

Primo classificato Carmine Abate, Gli anni veloci 2008 - Mondadori editore Milano (collezione “Scrittori italiani e stranieri”) Il racconto toccante di una gioventù scaldata dal sole di un’estate che resta sospesa tra le pieghe del tempo. Carmine Abate ripercorre, al ritmo delle indimenticabili canzoni di Lucio Battisti e Rino Gaetano, le tappe della giovinezza di Nicola e del suo amore infinito per Anna. Nel giorno in cui la radio annuncia la morte di Battisti, Nicola, a bordo della sua Alfa, corre risoluto alla ricerca di lei che da tempo è scomparsa dalla sua vita. Sente che è giunto il momento di confidarle un segreto che ha tenuto celato per quattordici anni. Durante il viaggio, mille ricordi gli tornano prepotentemente alla memoria: l’adolescenza passata nella bella Crotone, l’amicizia con Rino Gaetano e l’incontro con una ragazzina imbronciata e insignificante che avrebbe cambiato la sua vita. Quella ragazzina era Anna, che nutriva una profonda passione per Battisti, a cui indirizzava lunghe lettere piene di speranza e di attesa fiduciosa. Sognava che lui un giorno avrebbe interpretato i testi delle canzoni che non si stancava di inviargli. Con lo stesso ardore, Nicola coltivava l’ambizione di diventare un grande velocista e di

andare via dalla sua povera terra. Erano stati anni felici per entrambi, ma l’impazienza aveva spezzato il loro legame. Anna sembra averlo dimenticato per sempre, ma in realtà nasconde un segreto che la lega ancora a lui. Carmine Abate (1954), scrittore. Nato a Carfizzi, piccolo centro Arbëreshë in provincia di Crotone, si trasferisce poi in Germania, dove ha esordito come scrittore nel 1984 con il saggio Die Germanesi. Vincitore di numerosi premi letterari, ha pubblicato, fra gli altri, i romanzi Il ballo tondo (1991), La moto di Scanderberg (1999), Tra due mari (2002), La festa del ritorno (2004) e Il mosaico del tempo grande (2006). Secondo classificato Paolo di Stefano, Nel cuore che ti cerca 2008 - Rizzoli editore Milano (collana “La scala”) Uno dei casi di rapimento più ecla-

tanti degli ultimi anni rivive nelle pagine di questo noir ambientato nella grigia Milano. L’infanzia violata dalla crudeltà e dall’indifferenza degli adulti trova voce in questo romanzo. In un tiepido mattino di marzo, la

piccola Rita Scaglione scompare come inghiottita dal nulla. È l’inizio di un incubo che durerà otto anni. L’unica testimonianza è data da una compagna di scuola che ha visto Rita salire su un furgone azzurro nei pressi della scuola. Le de-

BADOLATOTornano i classici appuntamenti del Summer Festival, manifestazione ormai giunta alla sua nona edizione

Consulta Giovanile Ulixes, programmi estivi BADOLATO — In prossimità della stagione estiva, la Consulta Giovanile “Ulixes” di Badolato dopo una serie di assemblee e riunioni tenute negli ultimi mesi ha messo in cantiere una serie di iniziative e progetti nati da gruppi di lavoro interni all’organismo stesso. Nonostante i ritardi rispetto al consueto tabellino di marcia - dovuti anche alla mancanza di risposte istituzionali certe da parte degli enti pubblici, a cui la Cgb ha inoltrato i propri progetti e richieste - il carnet degli eventi dell’estate 2009 si prospetta ricco e interessante. Tornano i classici appuntamenti del Badolato Summer Festival, manifestazione ormai giunta alla sua nona edizione, con la quarta edizione dei Giochi senza frontiere che si realizzeranno sulle spiagge di Badolato nei giorni 17 e 18 agosto. A ciò seguirà una serata di musica e divertimenti, nella quale verranno effettuate le premiazioni delle squadre vincenti del Gsf. La nona

edizione del Badolato Summer festival sarà caratterizzata quest’anno da una connotazione artistica che si svilupperà intorno alla realizzazione di un’estemporanea di pittura, che si terrà nei giorni 21-22 e 23 agosto in Badolato borgo, con un concorso aperto ad amatori e non, il cui bando è scaricabile dal sito www. cgbtube. blogspot. com. Il concorso dell’estemporanea si concluderà con una serata di intrattenimento e relativa premiazione, durante la quale verranno anche allestite mostre di artisti fuori concorso. La Consulta Giovanile Ulixes ha deciso di puntare alla realizzazione di una rassegna cinematografica che si svolgerà nella prima decade di agosto, che cercherà di stimolare la gente, i giovani e il pubblico tutto ad eventuali discussioni o dibattiti. Sarà previsto, inoltre, un torneo amatoriale di tennis presso i campetti comunali di Badolato marina dal 27 luglio al 2 agosto.

L’organismo giovanile ha ritenuto altresì necessario, grazie anche ad un percorso assembleare svolto da marzo a giugno (che porterà nel mese di settembre ad un ricambio generazionale interno), a stimolare un certo tipo di discussione e di dibattito soprattutto a livello istituzionale interessando in primis l’ente Comune, al quale è stato inoltrato un documento modulare, composto da una parte di analisi e un’altra di proposte da realizzare a medio o lungo termine in ambito comunale, intitolato “Giovani, idee e movimento-giugno 2009”. L’obiettivo è che il documento venga discusso pubblicamente in una tavola rotonda alla presenza dei ragazzi della Cgb, organi amministrativi, associazioni, forze politiche, al fine di partecipare attivamente (come si dovrebbe!) alle scelte della vita amministrativa di Badolato, non limitandosi esclusivamente alla realizzazione di attività ricreative e culturali.

Quest'anno si celebra la nona edizione del Festival delle Invasioni, intitolato "Invasioni del castello"

Solomon Burke il Re del Rock'n'soul a Cosenza COSENZA — Solomon Burke il Re del Rock'n'soul a Cosenza per una serata di blues e rhythm & blues. Quest'anno la nona edizione del Festival delle Invasioni, intitolato "Invasioni del castello", organizzato e promosso da ormai dieci anni dal Comune di Cosenza, presenta, tra gli altri appuntamenti, un evento col botto. Il 17 luglio ore 22, ingresso libero, salirà sul palco in piazza XV marzo(ex piazza prefettura), il Re del Rock'n'soul, Mr. Solomon Burke accompagnato da un'orchestra di sedici elementi che arriverà a Cosenza con un tourbus con tutti gli strumenti musicali, tra cui il celeberrimo Hammond B-3 organ, organo usato nelle chiese americane. Solomon Burke è una leggenda vivente della musica soul, rock e blues americana, mondiale. Nonostante la sua stazza che lo costringe a cantare da seduto sul suo "trono" di Re ineguagliabile della musica rock, blues e soul i suoi concerti sono una

vera e propria festa riuscendo come solo lui sa fare a mandare in estasi il pubblico di tutto il mondo. Quest'anno solo quattro date in Italia: il 15 luglio a Perugia per UmbriaJazz '09, il 17 a Cosenza, il 25 a Porretta Terme, Porretta Soul Festival e il 30 a Bordighera Jazz & Blues. La scelta di un gigante della storia del rock, del blues e del soul restituisce prestigio ad un festival come quello di Invasioni che ha portato nella nostra città, sin dai suoi inizi, leggende della storia del rock, da Patti Smith a Lou Reed per passare a Bob Dylan e lo scorso anno gli Hot Tuna(ex Jefferson Airplane). Senza il blues e il rhythm and blues, senza artisti come Solomon Burke non ci sarebbero stati artisti come Marvin Gaye, Stenie Wonder, Barry White, Micheal Jackson, Prince, Lauryn Hill, R. Kelly, Justin Timberlake, il mondo hip hop, Anastacia. Inoltre l'influenza del blues e del rhythm & blues nella storia del rock

bianco è stato fondamentale, basta citare solo i Beatles e i Rolling Stones i cui album d'esordio presentava cover di gruppi blues e soul. I Rolling Stones poi nel loro ultimo album live, Live Licks, hanno registrato una versione di Everybody needs somebody to love in duetto col suo interprete storico Solomon Burke. Ma il soul non è rimasto solo in America e in Inghilterra, è arrivato anche in Italia con negli anni '60 Fausto Leali, e oggi Giorgia, Tiziano Ferro, Irene Grandi e Zucchero che, di recente nel suo ultimo album di duetti, Zu&Co., ha inciso una nuova versione di Devil in me in duetto con Solomon Burke. Il concerto di Solomon Burke infine ma non per ultimo ha anche un significato politico: vuole essere un omaggio del Sindaco Avv. Salvatore Perugini e di tutta la Città di Cosenza a Barak Obama, primo presidente afroamericano nella storia degli Stati Uniti d'America.

boli tracce faranno perdere ogni speranza di ritrovarla ancora in vita. Il padre sarà il solo a non arrendersi davanti alle apparenze e inizierà un viaggio febbrile alla ricerca di sua figlia. Rita, finita nelle mani di un pazzo, vive costretta in uno sgabuzzino costruito nei sotterranei dell’abitazione dell’uomo a poca distanza da casa sua. Credendosi abbandonata dai genitori, Rita si legherà sempre di più al suo rapitore, odiando e amando con la stessa feroce intensità il suo aguzzino. Nel racconto, come in una sorta di duetto, la voce del padre si alterna a quella della figlia per ripercorrere le tappe di una vita un tempo felice e poi lacerata dagli eventi. Soltanto un miracolo, avvenuto nel giorno di Santa Lucia, darà alla ragazza il coraggio di liberarsi dalle sue catene. Paolo di Stefano (1956), giornalista. Nato ad Avola, in provincia di Siracusa, ha debuttato nel giornalismo con il Corriere del Ticino. Ha lavorato per Einaudi e per la Repubblica. Attualmente è inviato del Corriere della Sera. Poeta e scrittore, ha vinto diversi premi letterari: “Premio Flaiano”, “Premio Vittorini” e “Premio Chianti” con Tutti contenti (2003) e il “Premio Mondello” con Aiutami tu (2005). Terzo classificato Mario Desiati, Il paese delle spose infelici 2008 - Mondadori editore Milano (collezione “Scrittori italiani e stranieri”) Inizia col racconto di un mito che si perde nella notte dei tempi, ambientato nella Martina Franca dei primi anni Ottanta. C’è un posto maledetto nel paese: Monte Oro. Da tempi immemorabili le spose, costrette al matrimonio dalle rispettive famiglie, si suicidano gettandosi dalla rupe. Sembra che l’eterna infelicità delle giovani spose continui a gravare sul piccolo centro pugliese e sui suoi abitanti. Il protagonista, Francesco, narra di lunghi pomeriggi assolati in compagnia di Zazà - l’amico “poco raccomandabile” ma profondamente saggio - a coltivare sogni di grandezza giocando nello scalcinato campo di calcetto del paese. A rendere meno cupe le loro tediose giornate, è la misteriosa Annalisa D’Efebo, una splendida ragazza dai capelli biondi e dai modi eccentrici che ha fama di ammaliatrice: lei è la sola a dialogare con gli anziani e con i matti del paese, l’unica che non respinge nessuno, che riesce a salvare dal suicidio l’ennesima sposa infelice. Annalisa sembra portare su di sé il peso del dolore inespresso delle tante vittime di un paese privo di speranza. La vita spenta dei ragazzi di Martina Franca sembra animarsi soltanto grazie a lei. Amata profondamente da Francesco, lei sembra provare affetto per il solo Zazà. Sullo sfondo della vicenda, un destino implacabile. Mario Desiati (1977), scrittore, poeta e giornalista. Nato a Martina Franca e trasferitosi a Roma, è stato caporedattore della rivista Nuovi argomenti. Dal 2008 si occupa della direzione editoriale di Fandango Libri. Ha vinto il premio per l’impegno e la letteratura civile “Paolo Volponi”. Ha pubblicato il romanzo Neppure quando è notte (2003). Collabora con Panorama e la Repubblica.


44 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“La notte delle piccole stelle”, sfilata di moda dei bambini in programma il 30 luglio a Cardinale

Sagra di prodotti tipici locali a Badolato IL CARTELLONE

Spettacolo di Eduardo De Filippo domani sera a Castrovillari

ACQUARO (Vv) - Le Orme in concerto Sabato 21 agosto, alle ore 21.30, Le Orme in concerto in piazza con ingresso gratuito. Spettacolo organizzato dal comitato feste con la Puntieri Management di Vittorio Puntieri. Info: 334/5978797 - www.puntierimanagement.com.

BADOLATO (Cz) - Sagra di prodotti tipici locali Martedì 11 agosto 2009 a Badolato Marina, piazzale Centro Sociale di Aggregazione ed Incontro, si svolgerà la seconda sagra di prodotti tipici locali. La serata sarà allietata da un gruppo musicale etnico-popolare. Per info: 338/2839619.

ACRI (Cs) - Assises Sedute in Opera E’ stata inaugurata l’ Assises Sedute in Opera, collezione Philippe Delaunay a cura di Boris Brollo che si terrà fino al 20 settembre, presso il Maca - Museo Arte Contemporanea Acri Palazzo Sanseverino - Piazza Falcone, 1 - Acri. Orari: 9.00/13.00 - 16.00/20.00 - chiuso lunedì. Info: 0984.953309 - www.museovigliaturo.it - maca@museovigliaturo.it.

BAGNARA C. (Rc) - Gran Galà del Pescespada L’ultima domenica di luglio si terrà a Bagnara Calabra la 44 edizione del Gran Galà del Pescespada. La manifestazione ideata dall’Associazione turistica Pro Loco, patrocinata dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria e dal Comune di Bagnara Calabra, ha l’obiettivo di promuovere una delle più antiche tradizioni del territorio, la caccia del pescespada, e valorizzare la gastronomia locale. Falk, ballo in piazza, momenti culturali e degustazione animeranno i giorni del gran galà per rivivere le antiche tradizioni bagnaresi legate al mare e contribuire alla rievocazione, per non dimenticare le antiche origini marinare. La manifestazione prevede la collaborazione del Consorzio Turistico “Costa Viola” delle Pro Loco e sarà seguito dalla Protezione Civile e dalle forze dell’ordine “Aquile di Gioia Tauro”. Tra le novità la manifestazione prevede la filodiffusione sul corso principale a creare un’atmosfera unica nella cittadina e la collaborazione artistica di Otello Profazio, cantautore italiano nonché cantautore dialettale calabrese di genere folk. L’Associazione ha inoltre pensato di sorteggiare 5 kg del prelibato pesce tra chi acquisterà il biglietto della sagra, attendendo il gran finale del galà. Biglietti famiglia e special soci unpli saranno acquistabili nei giorni precedenti direttamente presso la sede dell’associazione. L’appuntamento è per le ore 18.00 in Piazza Matteotti. A far da cornice a quest’evento parteciperanno diversi produttori locali con stand e area de gustative di prodotti locali. Le televisioni a diffusione regionale danno una notevole rilevanza a tale avvenimento, che rappresenta non solo un immancabile appuntamento gastronomico con squisite pietanze a base del prelibato pesce, preparate ad arte da esperti cuochi, ma anche un importante e significativo momento di crescita culturale e sociale.

ACRI (Cs) - Spettacolo dei Fichi d’India Giovedì 13 agosto in occasione di "Amphiteacri 2009" si svolgerà lo spettacolo dei Fichi D'India nella sua nuova tournèe estiva. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30, posto unico non numerato euro 10.00 compreso di prevendita. I biglietti si possono acquistare nelle prevendite abituali. Per info Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it. ACRI (Cs) - Pino Daniele in concerto Lunedì 17 agosto, in occasione di "Amphiteacri 2009" Pino Daniele con la sua tournèe dal titolo "L’electric Jan" tour 2009 toccherà le maggiore città italiane per poi partire in un tour europeo. L'evento si svolgerà nell'anfiteatro di Acri, il prezzo del biglietto è di euro 15.00 compreso le prevendite, inizio dello spettacolo ore 21.30. I biglietti si possono acquistare nelle prevendite abituali. Per info Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it. ACRI (Cs) - Spettacolo di Sabina Guzzanti Lo spettacolo di Sabina Guzzanti, Vilipendio tour, si terrà il 22 agosto, in occasione di "Amphiteacri 2009". L'evento si svolgerà all'anfiteatro di Acri con inizio alle ore 21.30. Il costo del biglietto è di euro 15,00 compreso di prevendita. I biglietti si possono acquistare nelle prevendite abituali. Per info Esse Emme Musica di Maurizio Senese www.essemmemusica.it. AMANTEA (Cs) - Campionati italiani Freestyle Organizzata dall'Asd Pattinaggio Lamezia di Salvatore Raccuglia, con la fattiva collaborazione dell'associazione Pro-sport Tirrenico di Campora San Giovanni, da lunedì 10 a domenica 12 luglio, si svolgeranno sul lungomare di Amantea i campionati italiani di Freestyle. Una tre giorni arricchiti dalla presenza dei migliori atleti italiani della disciplina, tra i quali anche la pluridecorata campionessa di casa Lamezia, Valeria Raccuglia, che saranno anche protagonisti nel corso del Gran Galà di pattinaggio previsto per sabato 11 luglio a partire dalle ore 10,30 sempre sul lungomare di Amantea. AMANTEA (Cs) - Nino Frassica, concerto-spettacolo Concerto-spettacolo di Nino Frassica & Los Plaggers band, 18 luglio, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Spettacolo di Leo Gullotta Spettacolo di Leo Gullotta, "A Minnazza", 1 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service); per ulteriori informazioni www.ruggeropegna.it. AMANTEA (Cs) - Concerto dei Napoli Opera Concerto dei Napoli Opera con Barbara Bonaiuto (dall'Orchestra Italiana), 13 agosto, ore 21.30, Parco della Grotta di Amantea. Ingresso libero (organizzazione Comune di Amantea, Mira Marketing & Service). Informazioni: www.ruggeropegna.it.

Ter Calabro, con l’aiuto di Daniele Caterina, Rosa De Francesco e Caterina Lombardo, vedrà la partecipazione di Cassandra della trasmissione televisiva “Amici”, di “miss il Domani 2009” e di Maria Rosaria Juli che presenterà la serata. CARIATI (Cs) - Seminario La Città di Cariati ospiterà il 26 agosto uno dei più importanti seminari nazionali su quello che in tutto il mondo viene chiamato e identificato come il “Web 2.0”. Promosso da Otto Torri sullo Jonio, l’importante evento didattico, aperto alla partecipazione di studenti e responsabili d’azienda di tutt’Italia, è organizzato da Ninja marketimg.it, il primo blog/osservatorio sul marketing non-convenzionale, in partnership con l’Amministrazione comunale di Cariati. Il seminario si colloca nell’ambito della Scuola Estiva in Management dell’Identità, esperienza unica nel suo genere in Italia e cuore didattico del Meeting Euromediterraneo, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

CARLOPOLI (Kr) - “Milòn Mèla”, laboratorio Milòn Mèla Source’s Research laboratorio residenziale 15 - 20 luglio a Carlopoli. L'attività si basa su tecniche tradizionali trasmesse da antiche discipline dell'India e tecniche innovative legate all'esperienza del Teatro delle Sorgenti, diretto da Jerzy Grotowski, a cui Abani Biswas collaborò dal 1979 al 1983. Il laboratorio propone metodi di apprendimento non verbale; i partecipanti lavorano insieme agli artisti di Milòn Mèla: 6 danzatori Chhau; 3 musicisti Baul; 3 danzatori Gotipua; 4 maestri dell’arte marziale Kalaripayattu (Kerala); 1 maestro di canto Dhrupada accompagnato da un percussionista; 2 attori; direzione Abani Biswas. Si praticano azioni guidate dai maestri tradizionali e coreografie di antiche danze Chhau e Gotipua, le Forme di saluto del Kalaripayattu e antichi canti tradizionali. Il 20 luglio, è prevista una dimostrazione di lavoro dei partecipanti insieme agli artisti. Partecipazione, vitto, alloggio 250 euro. E’ previsto unno sconto per studenti e professionisti del teatro. Le iscrizioni sono aperte fino al 10 luglio. Per ulteriori inforBIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino mazioni scrivere una mail all’indirizzo di posta elettroGiorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° me- nica milonmela@sify.com; oppure contattare i numeri morial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. telefonici di seguito riportati 368/3750512 - 338/8976899 Consegna di borse di studio e computers a studenti delle - 331/5325497. scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia CASTROVILLARI (Cs) - Spettacolo di E. De Filippo di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due L’associazione culturale Aprustum torna in scena oggi e computers supplementari donati personalmente dal presi- mercoledì 8 luglio 2009 alle 21,00 con la celeberrima “Sabato, Domenica e Lunedì” di Eduardo De Filippo. dente dell'associazione. L’appuntamento teatrale, organizzato con il patrocinio dell’Amministrazione comunale è al Teatro Sybaris del BOCCHIGLIERO (Cs) - “Teatro in Campo” Protoconvento Francescano. La regia dello spettacolo è L'Associazione "La Compagnia dei Matti" insieme alla coo- di Casimiro Gatto, in scena un gruppo affiatato di attori perativa "Giolli" organizzano: campo estivo di teatro lati- che ha già portato in scena diversi capolavori eduardiano-americano "Teatro in Campo”, dal 17 al 23 agosto, a Boc- ni. “Sabato, Domenica e Lunedì” è l’unico dei capolavochigliero (Cosenza) Località Marmare (Sila). 7 giorni di la- ri eduardiani di cui non resti traccia filmata, essendo purboratorio sul teatro Latino-Americano (Teatro dell'Op- troppo andate perdute le immagini della trasposizione presso) che fornirà demeccanizzazione, coscientizzazio- televisiva che lo stesso Eduardo realizzò per la Rai nel ne, divertimento e tempo da dedicare al proprio corpo e al- 1963. la propria mente. Il costo del campo è di euro 150,00. Il saldo del pagamento dovrà essere effettuato nella mattinata CATANZARO - Serata caraibica al Flamingo Beach del 17 agosto, al momento dell'accoglienza. Il corso sarà attivato se si raggiunge un minimo di 15 iscritti. Il costo com- Estate loca! Flamingo Beach presenta: ogni giovedì “seprende tutto (vitto e alloggio). L'accoglienza è prevista nel- rata caraibica” per trascorrere un’estate con la mejor la mattinata di lunedì 17 agosto. Si chiede di prevedere le musica Quesuena Ahora. Zona Porto Cz Lido (località partenze solo nel pomeriggio del 23 agosto (per arrivi e par- Giovino). Ingresso gratuito! Inizio alle ore 21.30. tenze, servizio navetta dalla stazione ferroviaria di Rossano).

Per segnalare un appuntamento

BORGIA (Cz) - Sandro Giacobbe in concerto Sabato 3 ottobre, alle ore 21.30, Sandro Giacobbe in concerto in piazza con ingresso gratuito. Spettacolo organizzato dal comitato feste con la Puntieri Management di Vittorio Puntieri. Info: 334/5978797 - www.puntierimanagement.com. CARDINALE (Cz) - “La notte delle piccole stelle” “La notte delle piccole stelle”: è il motto che accompagnerà la sfilata di moda dei bambini che avrà luogo il 30 luglio alle ore 21.30, in piazza Umberto I, a Cardinale. La manifestazione culturale promossa da Antonio Iezzi, attuario del

a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festeggiamenti in onore di San Vitaliano a partire da lunedì 13 luglio a Catanzaro

Concerto di Raf a Cittanova IL CARTELLONE

Esibizione dei “Terra di Calabria” sabato 8 agosto a Ciminà

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Programma al completo della stagione 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso.

diversità per Catanzaro Lido percorrendo Corso Mazzini con esposizione itinerante delle moto; ore 12.30 - 13.00, arrivo a Catanzaro Lido con giro panoramico del quartiere marinaro ed esposizione delle moto sul Lungomare nei pressi del ristorante "Da Maruzza" dove si pranzerà; ore 16.30 - 17.00, chiusura della manifestazione con premiazione e scambio di targhe e/o coppe. Iscrizione comprensiva di consumazione presso il bar del Parco e gadget: tesserati Fmi conducente euro 5, passeggero euro 5; non tesserati Fmi: conducente euro 10, passeggero euro 10; pranzo euro 20 pro capite. I partecipanti sono pregati di comunicare entro il 30 giugno, l'adesione alla manifestazione. Info: 0961/799673.

CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Per ulteriori informazioni contattare la Form Service al numero telefonico di rete fissa di seguito riportato 0961/792770.

CATANZARO - Festeggiamenti per San Vitaliano Quattro giorni di iniziative religiose e civili in onore del Santo patrono della Città di Catanzaro. Si svolgeranno dal 13 al 16 luglio, con un programma ricco di appuntamenti i festeggiamenti per San Vitaliano, nati quest’anno dalla sinergia tra le istituzioni politiche e quelle religiose. Il programma è stato presentato ieri mattina presso la sede arcivescovile alla presenza di monsignor Antonio Ciliberti, arcivescovo di Catanzaro-Squillace. Programma festeggiamenti civili, che andranno ad affiancare quelli più prettamente religiosi: si comincia lunedì 13 luglio in piazza Duomo con, alle 19.30, il concerto dei circa quaranta elementi della Original Wind Orchestra; martedì 14 sempre in piazza Duomo si terrà, con inizio alle ore 18.00, la Fiera Gastronomica con degustazione ed esposizione di prodotti tipici locali, alle ore 20.30 andrà in scena il musical “La mia notte dei miracoli”, le storie di Pinocchio e Anastasia a cura dell’associazione Csen Riccado La Croce Danza. Mercoledì 15, ci sarà ancora la Fiera gastronomica, alle 19.00 è prevista la partecipazione del gruppo storico Mirabilia, alle 20.30 concluderà la serata il concerto di musica tradizionale calabrese dei Marasà. Dal lunedì al mercoledì su Corso Mazzini si terrà la Fiera della Trottola, con espositori locali e nazionali che esporranno e insegneranno l’arte della manualità e dell’artigianato, a cura della Pro loco e degli Amici del Centro storico. Giovedì 16 luglio si svolgerà, con inizio alle ore 18.00, la processione del Santo Patrono per le vie del Centro; alle 19.30 è previsto il concerto bandistico della Banda di Guardavalle, seguiranno lo spettacolo musicale dei Musica Dentro e il cabaret direttamente da Made in Sud con Enzo Fischietti, i Gemelli De Falco e Pasquale Palma. Chiuderanno i fuochi pirotecnici.

CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, a partire dalle ore 16:00, al numero 0961.752545. CATANZARO - Happy hour al Santa Fe Beach Ogni mercoledì, a partire dall’ 8 luglio, nella coinvolgente ed elegante atmosfera del “Santa Fe Beach”, con la luce soffusa del tramonto, un momento di relax in una cornice verde, baciata dal mare, “un'ora felice” per degustare appetitose sfiziosità che accompagnano ottimi e variegati cocktail. Divani, cuscini, sedute “illuminate”, le musiche eleganti e sofisticate della “So What” band, garantiscono l’ambiente ideale per un happy hour suggestivo. Ore 18,30 – 21.30. CATANZARO - Conferenza stampa Oggi alle ore 09,30 a Catanzaro, presso la Camera del Lavoro Cgil, sita in piazza Roma n. 11, si terrà una conferenza stampa alla quale parteciperanno: la Segretaria Provinciale Fp Cgil Catanzaro – Lamezia, Marisa Palasciano; il Segretario Generale Fp Cgil Catanzaro – Lamezia, Antonio Meliti; il Segretario Generale Cgil Catanzaro – Lamezia, Giuseppe Valentino.

CATANZARO - “Il girone delle polveri sottili” "Il girone delle polveri sottili" mercoledì 15 luglio, alle ore 21.00, presso l'anfiteatro del Parco della Biodiversità a Catanzaro, meetup gli amici di Beppe Grillo. Incontro con il dott. Stefano Montanari. Viaggio nel mondo delle nanoparticelle tra inquinamento, patologie e interessi finanziari. Ingresso libero. Info: www.meetupcz.it.

CATANZARO - Saggio di danza di fine anno L’11 luglio 2009 il parco della Biodiversità di Catanzaro sarà scenario privilegiato del saggio di fine anno preparato e organizzato dall'Asd Dance Evolution Lady Mary. CATANZARO - Programma Pro loco Lo spettacolo con ingresso libero avrà inizio alle ore Programma 2009 della Pro loco Cz: 16 luglio 2009: Festa di S. Vitaliano. 20:00. CATANZARO - CatanZero, mercato Campagna Amica E’ tempo di mare...poco male.. il mercato di Campagna Amica con la vendita diretta dal produttore al consumatore si trasferisce a Catanzaro Lido in piazza Brindisi. Grazie infatti al Comune di Catanzaro e per esso il sindaco Rosario Olivo, l'assessore Franco Curcio e il consigliere Andrea Ranieri presidente della commissione comunale attività economiche che insieme a Coldiretti, all’associazione agrimercato delle fattorie di campagna amica ed alla relativa fondazione hanno promosso dalle ore 18 alle ore 24 nelle domeniche del 12 luglio, 26 luglio CatanZero il mercato che farà apprezzare ai consumatori i prodotti che verranno direttamente dalle aziende agricole. CATANZARO - Motoraduno Fmi Il Moto club d'epoca Santo Ianni Catanzaro organizza il 2° motoraduno storico interregionale Fmi Città di Catanzaro il 12 luglio. Programma: ore 8.00, raduno dei partecipanti presso la piazza della scuola Agraria - Parco della Biodiversità - iscrizione ed esposizione moto in piazza; ore 9.30, visita al museo storico delle armi, con ingresso gratuito; ore 11.00 - 11.30, partenza dal Parco della Bio-

CATANZARO - Concerto di Marco Masini Domenica 26 luglio, a Catanzaro Lido in piazza Anita Garibaldi, in occasione della festa della Madonna al Mare, si terrà il concerto di Marco Masini. Inizio alle ore 21.30. Ingresso libero. Per info www.essemmemusica.it. CATANZARO - “Intersezioni”, quarta edizione La Provincia di Catanzaro presenta la quarta edizione di “Intersezioni”, ormai consolidato luogo di contaminazione tra la scultura contemporanea e l'archeologia, e una rassegna di importanti progetti e modelli dagli anni 60 ad oggi al Museo Marca di Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, direttore artistico del Museo. Il 31 luglio, prenderà il via Intersezioni IV, grande esposizione dedicata a Dennis Oppenheim uno dei più importanti artisti della scena contemporanea. Intersezioni IV vedrà come suo protagonista l'artista americano con alcune tra le sue più importanti sculture come Electric Kisses, Splash Building e Safety Cones alle quali si aggiungeranno molte installazioni ambientali inedite direttamente dal suo Studio di New York e da altre Fondazioni private europee. La mostra dedicata ad uno dei maggiori artefici della Land Art si svolgerà dal 31 luglio al 3 novembre 2009. Electa pubblica per la collana

Intersezioni una monografia in inglese e italiano che comprende 150 opere di Oppenheim fra cui quelle esposte al Parco. CATANZARO - Concerto di Marina Rei e Paola Turci Concerto di Marina Rei & Paola Turci con band, 1 agosto, ore 21.30, Piazza Anfiteatro di Gagliano (Catanzaro). Ingresso libero (organizzazione Comitato Festeggiamenti Madonna del Carmine). Informazioni: www.ruggeropegna.it. CATANZARO - Marco Carta in tour La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’estate prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il suo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il Centro Polifunzionale “Magna Graecia “. Per ulteriori info: Maurizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it. CATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite “Gran Concerto – Qpga” di Claudio Baglioni all’Area Magna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, rientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ultimo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni presenterà una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biglietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (posti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335. CATANZARO - Nomadi in concerto Giovedì 17 settembre, alle ore 21.30, si terrà il concerto dei Nomadi a Catanzaro (zona Materdomini) in occasione della festa del quartiere. In piazza centrale con ingresso libero. CASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto Domenica 16 agosto 2009, alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gratuito. CATONA (Rc) - Concerto di Povia Concerto di Povia a Catona il 12 luglio 2009. CHIARAVALLE (Cz) - Concerto di Enrico Ruggeri Concerto di Enrico Ruggeri il 22 agosto a Chiaravalle, in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30, presso il centro storico con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. CIMINA’ (Rc) - Terra di Calabria in concerto Sabato 8 agosto, alle ore 21.30, Terra di Calabria in concerto in piazza ingresso gratuito. Spettacolo organizzato dal comitato feste con la Puntieri Management di Vittorio Puntieri. Info 334/5978797 - www.puntierimanagement.com. CITTANOVA (Rc) - Concerto di Raf Concerto di Raf a Cittannova. L'evento si svolgerà martedì 11 agosto, in occasione della sagra del Stocco & Stocco presso il Centro Storico, inizio ore 21.30, ingresso libero. Per ulteriori informazioni www.essemmemusica.it.


46 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Personale dell’artista Silvio Vigliaturo fino a domenica 30 agosto nella Città Pitagorica

Ludovico Einaudi canta a Cortale IL CARTELLONE

Master in Comunicazione e Giornalismo internazionale a Cosenza

COPANELLO (Cz) - Presentazione Piano industriale Dal 9 luglio 2009 il Nucleo Idroelettrico della Calabria (ex e.on) entra a far parte del Gruppo A2A. Presso il Villaggio Guglielmo a Copanello di Stalettì (Catanzaro) in piazza Susanna, n. 1, giovedì 9 luglio 2009 alle ore 11.30, si terrà un incontro di presentazione delle principali Linee Guida del Piano Industriale di A2A 2009-2013, relative anche agli impianti idroelettrici calabresi. Sarà presente l’ingegnere Paolo Rossetti, direttore generale Area Tecnico Operativa di A2A. COPANELLO (Cz) - Balli alla “Rotonda” Per tutta l'estate, la "Rotonda" di Copanello riapre alle danze con balli di coppia, sociali e latino-americano. Oltre al venerdì la "Rotonda" sarà aperta al ballo tutti i sabato a partire dal 18 luglio, e per tutta l'estate. Nel corso delle serate ci saranno esibizioni di karaibici e tango. CORTALE (Cz) - Serata con il tronista Giorgio Alfieri Venerdì 10 luglio, presso il Fondaco Pellegrini località Piano ci sarà il tronista di Uomini e Donne della trasmissione di Maria De Filippi, Giorgio Alfieri. Inizio alle ore 22.30. Per info: 328/3774807. CORTALE (Cz) - Concerto di Ludovico Einaudi Concerto di Ludovico Einaudi, 5 agosto, ore 21.30, Piazza Italia di Cortale; (organizzazione Festival Jazz & Vento, Comune di Cortale). Per ulteriori informazioni telefonare al numero 0968.441888; o visitare il sito www.ruggeropegna.it. COSENZA - InPrimaFila, eventi Nuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: oggi, ore 20.00, mercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, U2 disponibilità di biglietti per la seconda data. COSENZA - Master in comunicazione Bando di concorso per l'ammissione al "Master in comunicazione e giornalismo internazionale" I edizione, organizzato dall'istituto superiore Calabrese di Politiche Internazionali in collaborazione con il corso di laurea in Filosofie e Scienze della Comunicazione e della Conoscenza dell'Università della Calabria e con il patrocinio del Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite Unric. Il corso è rivolto a cittadini italiani e stranieri, siano essi comunitari o extracomunitari, che intendono acquisire e/o approfondire le conoscenze di tecniche dell'informazione e della comunicazione in tutti i settori (carta stampata, radio, Tv, internet, uffici stampa). Al corso saranno ammessi da un numero minimo di 15 partecipanti ad un massimo di 20. L'età dei candidati non dovrà essere superiore ai 35 anni al termine della scadenza delle domande d'iscrizione. Il corso ha una durata legale di 1100 ore di cui, 300 ore di lezioni frontali; 120 ore di Elearning; 400 ore di stage; 280 ore di lavoro individuale. L'attività didattica d'aula inizierà il 24 settembre 2009, e terminerà entro il mese di dicembre 2009. Il primo giorno di corso agli studenti verrà somministrato un test di ingresso in lingua inglese, spagnola e/o italiana. L'attività

didattica in modalità elearning dovrà terminare entro il 1° gennaio 2010. Il periodo di stage si svolgerà tra il mese di marzo 2010 e il mese di dicembre 2010, secondo le disposizioni del partner ospitante. La tesi finale dovrà essere consegnata - secondo le modalità previste dal regolamento interno del master - entro il mese di novembre 2010. Le lezioni frontali si svolgeranno prevalentemente nel fine settimana dalle ore 9.30. In via del tutto eccezionale, alcuni moduli di laboratorio avranno inizio il lunedì e termineranno il sabato. Dal lunedì al giovedì, gli studenti saranno impegnati con lo studio individuale, le esercitazioni e i corsi elearning. E' possibile che giorni e orari di lezione possano subire modifiche, onde far fronte ad eventuali esigenze organizzative sopravvenute in corso d'opera. La frequenza è obbligatoria per almeno l'80% di tutte le attività formative; i candidati che supereranno la percentuale del 20% di assenze non saranno ammessi agli esami finali. Le lezioni frontali si svolgeranno presso le sedi IscaPi di Cosenza e Pedace (Calabria, Italia). Coordinatore scientifico del Master: ch.mo prof. Daniele Gambarara, professore ordinario di filosofia del linguaggio per il corso di laurea in filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza dell'Università della Calabria. I docenti del Master sono giornalisti ed esperti a livello internazionale. A tutti i corsisti, che avranno partecipato alle lezioni, superato con profitto gli esami e terminato lo stage, saranno rilasciati i seguenti certificati: Attestato di partecipazione nominativo con profitto al corso, rilasciato dall'ente organizzatore e dal corso di Laurea Patrocinante; attestato di partecipazione allo stage formativo rilasciato dall'azienda e/o dall'ente pubblico ospitante il discente. Con il superamento della prova finale il corso di laurea in filosofie e scienze della conoscenza dell'Università della Calabria riconoscerà 9 crediti formativi. La domanda d'iscrizione (scaricabile dal sito www.iscapi.org) debitamente compilata, assieme a una fotocopia di un documento d'identità, un certificato di laurea ed esami sostenuti, un curriculum vitae formato europeo (scaricabile dal sito www.europass-italia.it ) e fotocopia del versamento di pre-iscrizione dovranno essere spediti in busta chiusa al seguente indirizzo: Segreteria IscaPi via G. Campagna n° 48 int.10 87100 Cosenza - Italia" . Sulla busta dovrà essere riportata la dicitura: "Domanda d'iscrizione al master in comunicazione e giornalismo internazionale". La scadenza della presentazione delle domande è fissata per le ore 12.00, del 5 settembre 2009. La quota di iscrizione ammonta a euro 2.900,00 di cui: Pre-iscrizione di euro 30,00 da versare entro il 5 settembre 2009; I rata: euro 1.870,00 da versare entro 10 giorni dall’affissione delle graduatorie; II rata: euro 1.000,00 entro il 15 novembre 2009. Ulteriori informazioni possono essere richieste consultando il sito di seguito riportato www.iscapi.org o contattando la segreteria didattica ai seguenti recapiti: tel. 0984/1907462, 393/9334092 - email formazione@iscapi.org. COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Ma-

nuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009 arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Fino al 30 agosto il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Le svariate tematiche affrontate in questa mostra attestano dell’enorme curiosità che ha contraddistinto tutto il percorso artistico di Vigliaturo, ed in particolare quello degli ultimi anni. Ogni sala del museo è infatti caratterizzata da un’installazione o da un insieme di opere legate da uno stesso tema, tutte, ad ogni modo, riflessi di un pensiero vivace, attento e capace di dare un’interpretazione critica del presente in cui viviamo. Testimonianza lampante di ciò sono la serie di dipinti dal significativo titolo Dispersone=Disperonie+Persone e l’installazione Babele, Torre dell’Amore?; che ci restituiscono la lettura problematica che l’artista da dell’uomo contemporaneo e della sua incapacità di instaurare rapporti significativi, costantemente circondato dai suoi simili e tuttavia disperso, preda del caos dei moderni baccanali, vere e proprie affermazioni di una confusione che sembra intridere ormai ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Le due sculture in vetro dal titolo Vibrazioni Musicali e La Ballerina ci regalano, invece, un tributo allo spirito di leggerezza, alla vitalità e alla poeticità di quei corpi capaci di diventare suoni e accenti, all’eleganza della danza e all’armonia della musica che per l’artista sono un tutt’uno inscindibile. Un’altra sala accoglie i Segni di luce, sculture in vetro che rappresentarono i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, di cui Vigliaturo fu unico testimonial artistico.Vi sono ancora i Monoliti, maestosi risultati delle ultime innovative ricerche fatte dall’artista sulle infinite possibilità espressive del vetro. Ma ad essere il vero centro di questa mostra è il Mediterraneo, di cui Vigliaturo fa propri i colori caldi ed intensi tipici delle sue coste, attraverso la costruzione in vetro con parti mobili ritraente la pianta del fico d’india – vero e proprio emblema della mediterraneità – e l’ acqua del mare, che l’artista appare in grado di includere all’interno delle proprie sculture in vetro. Vigliaturo è un illusionista che, soffiando nel vetro, sembra saper rendere densa, solida, ogni singola particella d’acqua, pur mantenendone inalterata la fluidità, tanto che le stesse figure dei suoi personaggi sembrano fluttuare in un mare che ne trasforma i lineamenti restituendoli incredibilmente sinuosi e armonici, come, appunto, le onde delicate del Mediterraneo.


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa di presentazione del “Diamante Film Festival” nella sala consiliare

Concerto di Pino Daniele a Locri IL CARTELLONE

I Modena City Ramblers domenica 16 agosto a Girifalco

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà a Crotone dal 16 al 20 settembre. DECOLLATURA (Cz) - Incontri della Montagna Si svolgerà domenica 12 luglio a Decollatura il primo “Quad Incontro” della Montagna, organizzato dal neo Gruppo Quad “Falchi Del Reventino”. Una manifestazione che vedrà partecipare molteplici piloti ed appassionati di tutto il territorio. L’evento, organizzato in collaborazione dell’Amministrazione comunale, avrà inizio alle ore8:30 quando presso i locali dell’Area Polifunzionale sita in San Bernardo a Decollatura, si ritroveranno tutti i quaddisti che effettueranno la prima colazione presso il “Bar Antares”. Successivamente sarà la volta di partire verso un itinerario programmato per i monti del Reventino per circa 50 km di percorso. Al rientro i quaddisti potranno degustare il pranzo offerto dall’Azienda comunale “Asse” presso l’Area Polifunzionale. Lo show inizierà verso le 14:30 con esibizioni di Go Kart, Macchine Radio Comandate, Moto Super Motard, Vetture Tuning e prove di abilità con Quad. Inoltre sarà possibile con prenotazione e pagamento noleggiare Quad per la manifestazione. La giornata sarà “immortalata” a cura del Foto Studio Emme e animata da tanta musica, una giornata all’insegna dell’amicizia, della simpatia, e dell’allegria. Al termine estrazione di un mini quad premiazione e omaggi di gadget vari. DELIANUOVA (Rc) - Fabrizio Moro in concerto Sabato 15 agosto, alle ore 21.30, Fabrizio Moro in concerto, in piazza con ingresso gratuito. Spettacolo organizzato dal comitato feste con la Puntieri Management di Vittorio Puntieri. Info: 334/5978797 - www.puntierimanagement.com. DIAMANTE (Cs) - “Diamante Film Festival” Conferenza stampa, oggi alle ore 12,30 nella Sala consiliare del Comune di Diamante, per la presentazione della prima edizione del “Diamante Film Festival” in programma a Diamante dal 9 all’11 luglio. Nel corso della conferenza stampa il direttore artistico Enzo Monaco darà notizia dei vincitori selezionati dalla giuria presieduta dal regista Alessandro Benvenuti. DIAMANTE (Cz) - Zecchino d’Oro, selezioni Fa tappa in Calabria, con le audizioni dell’8 luglio, il tour nazionale di selezioni per la 52ª edizione dello Zecchino d’oro, la prima trasmissione televisiva al mondo recentemente inserita dall’Unesco nella lista dei patrimoni per una cultura della Pace.Dopo il successo riscontrato la scorsa estate, con oltre 3mila bambini selezionati e 180mila spettatori in tutta Italia, sono 29 le tappe complessive del tour 2009, che l’Antoniano di Bologna ha riaffidato per il terzo anno consecutivo al project manager veronese Claudio Zambelli. Sedici le regioni italiane che ospiteranno la carovana dello Zecchino alla ricerca di giovanissimi talenti, che per la prima volta sconfina anche in Svizzera, a Lugano, per coinvolgere anche i piccoli residenti nel Canton Ticino, prima della finale nazionale prevista per settembre all’Antoniano. L’appuntamento per i bimbi calabresi e delle regioni limitrofe che vogliano diventare i protagonisti della prossima edizione della celebre gara canora, in onda a novembre su Raiuno, è dunque fissato per lunedì 6 luglio a Diamante (CS) - scuola elementare di via Amendola 18, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Le audizioni proseguiranno poi, con gli stessi orari, mercoledì 8 luglio a Caulonia Marina (Rc) - parrocchia dei SS. Silvestro e Barbara di piazza Sant’Antonio. Le selezioni dello Zecchino d’oro. Riservate ai bambini dai 3 ai 10 anni (più precisamente che non abbiano compiuto gli 11 anni al 30 novembre 2009) che amano cantare, prevedono l’esecuzione, con accompagnamento al pianoforte, di uno dei successi dello Zecchino d’oro dalla trentesima alla cinquantunesima edizione (dal 1987 al 2008), scelto a piacere da ogni bambino. La commissione è formata da rappresentanti dell’Antoniano. L’iscrizione alle audizioni è gratuita. Basta telefonare alla segreteria dell’Antoniano, al numero 051.3940206, op-

pure 051.3940216 dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17. Da quest’anno, a disposizione anche una semplice procedura di iscrizione online, compilando l’apposito form sul sito www.selezionizecchinodoro.it. GIOIOSA M. (Rc) - Grignani in concerto Concerto di Gian Luca Grignani a “Gioiosa Marina” il 12 agosto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale di Gioiosa Marina, si svolgerà presso il centro storico, avrà inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese visitando il sito internet www.essemmemusica.it oppure telefonare al numero di seguito riportato 327.7705335.

LAMEZIA T. (Cz) - Concerto dei Pooh Concerto dei Pooh ("Ancora una notte insieme tour 2009"- unico in Calabria), 14 agosto, ore 21.30, presso lo Stadio Guido d'Ippolito. Disponibili solo 4.000 biglietti tutti con posto a sedere: euro 44.50 platea numerata, euro 33.50 tribuna. Informazioni 0968.441888 - www.ruggeropegna.it. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Il 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Limbadi (Vv), in piazza. Ingresso gratuito.

LAUREANA DI BORRELLO (Cs) - Nino D’Angelo Domenica 9 agosto, alle ore 21.30, Nino D'Angelo in concerto, in piazza con ingresso gratuito. Spettacolo orgaGIRIFALCO (Cz) - Modena City Ramblers nizzato dal comitato feste con la Puntieri Management di Domenica 16 agosto, alle ore 21.30, Modena City Ramblers Vittorio Puntieri. Info: 334/5978797 - www.puntierimain concerto a Girifalco (Cz). In piazza con ingresso gratui- nagement.com. to. JACURSO (Vv) - Spettacolo di Eduardo Vianello Giorno 25 luglio, spettacolo di Eduardo Vianello, nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna della Salvazione.

LOCRI (Rc) - Fiorella Mannoia in concerto Fiorella Mannoia con il suo “ In Movimento Tour 2009”, sarà presente anche in Calabria, sul lungomare di Locri il 2 agosto. Il concerto è organizzato dall’Amministrazione Comunale, assessorato al Turismo, e avrà inizio alle 21.30. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni: www.essemmemusica.it .

LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità LOCRI (Rc) - Concerto di Pino Daniele di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con seÈ partito il 14 aprile da Genova “ L’electric jam” Eurorata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pean Tour 2009 di Pino Daniele. Il tour toccherà le magpranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459. giori città italiane ed europee, la città di Locri ospiterà la tappa calabrese il prossimo 7 agosto. Il concerto è orgaLAMEZIA T. (Cz) - “La cooperazione come strategia...” nizzato dall’Amministrazione comunale, assessorato ala Mercoledì 8 luglio, alle ore 17.30, a Lamezia Terme, pres- Turismo. L’evento si svolgerà presso il Lungomare con so il Chiostro San Domenico, si terrà un’iniziativa pubbli- inizio alle ore 21.30, ingresso euro 5 più prevendita. Per ca organizzata dalla segreteria provinciale della Camera ulteriori informazioni, contattare la Esse Emme Mauridel Lavoro Cgil Catanzaro – Lamezia, dal titolo “La coope- zio Senese www.essemmemusica.it. razione come strategia per una nuova opportunità di sviluppo del Lametino”. Presiede: Gianni Dattilo, segretario provinciale Cgil Catanzaro - Lamezia; relaziona: Giuseppe Valentino, segretario generale Cgil Catanzaro - Lamezia; intervengono: Paolo Abramo, presidente Camera di commercio Catanzaro; Mimmo Cersosimo, vice presidente giunta regionale Calabria; Francesco Cicione, assessore programmazione naz. e com. - Comune di Lamezia Terme; Wanda Ferro, presidente Amministrazione provinciale di Catanzaro; Giuseppe Gatto, presidente Confindustria Catanzaro; Domenico Iaconantonio, assessore urbanistica comune di Catanzaro; Angela Robbe, presidenza Legacoop Calabria; Sergio Genco, segretario generale Cgil Calabria; conclude: Agostino Megale, segretario nazionale Cgil. LAMEZIA T. (Cz) - Pace e diritti umani, riflessione In continuità con le passate edizioni, Amnesty International e Pax Christi di Lamezia Terme propongono attraverso il cinema, un percorso di riflessione sui temi della pace e dei diritti umani. Programma: giovedì 9 luglio, ore 21.00, Rendition (Detenzione illegale) di Gavin Hood, 2007 (120’) con Reese Witherspoon, Jake Gyllenhaal, Meryl Streep, Alan Arkin; venerdì 17 luglio, ore 21.00, Valzer con Bashir di Ari Folman, 2008 (87’) con Ari Folman, Mickey Leon, Ori Sivan, Yeheskel Lazarov. Tutto ciò presso il cortile Casa Canonica del Carmine Via R. Sanzio, 2 Lamezia Terme - Sambiase. LAMEZIA T. (Cz) - Lamezia Demofest Cast completo Lamezia Demofest. Giovedi 23 luglio, Francesco Forni - Roma; Erika Biavati - Bologna; Puntinesoansione - Putignano Bari; Cocò Gulotta e Bottega Retrò - Palermo; Hoosh - Udine/Trieste; ospite Demo - Amir hiphop (Roma); big Rosa Martirano, Augusto Enriquez Y su Mambo band. Venerdì 24 luglio, Elena Vittoria - Bergamo; Rummer & Grapes - Sangemini Terni; Arangara - Bologna (ma calabresi); 2 Pigeons - Milano; L'Altroparlante (Gino Magurno) - Napoli; ospite Demo - Joe Castellano Blues band con Daria Biancardi (Agrigento); premio Demo's best voice; Daria Biancardi - Palermo; big Malike Ayane. Sabato 25 luglio, esibizione 4 finalisti Demo; premiazioni Demo's Rap Award 09; Demo's Etno Award 09 (Calabria Logos - Reggio Calabria); Lamezia DemoFest Award; ospite Demo Gomma Gommas (Modena); big Roy Paci, Arisa.

MARCELLINARA (Cz) - Cicloturistica A conferire un valore aggiunto alla cicloturistica del 24 luglio 2009, ci sarà un grande ciclista degli anni Novanta, una delle massime espressioni del ciclismo azzurro degli ultimi anni: Claudio Chiappucci, protagonista di epiche battaglie sportive con Miguel Indurain, Greg Lemond e Gianni Bugno. La cicloturistica, della lunghezza di ca. 30 km, partirà da P.zza Scerbo di Marcellinara e dopo una breve sosta presso il centro commerciale Due Mari – farà rientrò al punto di partenza, dove sarà allestita un’area ristoro a disposizione di tutti i partecipanti. In serata, spettacolo musicale e proiezione video delle migliori gesta del campione varesotto alla presenza dello stesso “El Diablo”. Gli interessati sono invitati a comunicare la propria adesione all’iniziativa entro e non oltre il 15 luglio contattando la Pro Loco al numero telefonico 368.3064933 o inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica di seguito riportato: prolocomarcellinara@hotmail.it.

AVVISO AI LETTORI Per ottenere la pubblicazione in questa rubrica di appuntamenti riguardanti la cultura, l’arte, lo spettacolo, la convegnistica, e qualsivoglia altro evento, occorrerà che le comunicazioni giungano a questa redazione

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


48 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La manifestazione “I Calabresi di Milano incontrano le origini” domenica 16 agosto a Paola

I Nomadi a Montalto Uffugo IL CARTELLONE

“Stasira tarantella calabrese”, concorso di ballo a Petronà

MONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto Il 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Montalto Uffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione del concerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "Solo Nomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua". MONTEPAONE (Cz) - Agorà dei Giochi senza confini L'arcidiocesi metropolitana Catanzaro-Squillace Pastorale giovenile e il Csi centro sportivo italiano Catanzaro presentano Agorà dei Giochi senza confini 17/19 luglio, Villaggio scolastico. Venerdì 17 luglio, ore 10.00, arrivi, iscrizioni e sistemazioni; ore 11.00, festa di accoglienza; ore 13.00, colazione a sacco e tempo personale; ore 16.00, 1° match: gara di murales a tema; ore 18.00, convegno interprovinciale (Catanzaro-Cosenza-Crotone) "Nell'agorà di oggi, lo sport come contributo alla speranza per una nuova società" con la presenza Don Nicolò Anselmi; Massimo Achini; Edio Costantini; Antonio Sgromo; interverranno: i presidenti provinciali Csi di Cosenza: Pompeo Runco e di Crotone Antonio Calabretta; ore 20.00, sagra del buon mangiare; ore 21.00, party dell'Agorà (Musica - ballo - canto) con la partecipazione del gruppo "Lievito", presentazione ufficiale delle squadre; ore 23.30, solenne benedizione eucaristica; sabato 18 luglio, ore 8.30, colazione; ore 9.15, preghiera del mattino e lavori di gruppo; ore 10.00, 2° match: Mare (Gare di: beach soccer a 5, canottaggio a 2); ore 13.30, pranzo e videotape (facoltativo); ore 16.30, 3° match: Viaggio verso Madrid (mega gioco); ore 20.30, S. Messa (celebra Sua Ecc.za Mons. Antonio Ciliberti - arcivescovo Metropolita della diocesi di Catanzaro-Squillace) animata dalla Corale "Theotokos" e dalla corale "Laudato sii"; ore 22.00, degustazione di prodotti tipici Calabresi; domenica 19 luglio, ore 8.30, colazione; ore 9.15, preghiera del mattino e lavori di gruppo; ore 10.15, 4° match: gran trofeo di "Il Castello di sabbia più bello"; ore 13.30, pranzo; ore 15.15, 5° match: gara di calciobalilla misto - stand di giochi; ore 18.00, grande festa finale con premiazioni, consegna della coppa e mandato. Ogni giorno dalle ore 15.00 alle ore 16.00 adorazioni eucaristica. Le iscrizioni si ricevono entro e non oltre il 6 luglio: 333/7387501 catanzaro@csi-net.it 333/3179777. MORANO C. (Cs) - “Student ambassador” Dall’8 al 14 luglio, Morano, caratteristico centro montano del Pollino, riconosciuto come uno dei borghi più belli d’Italia, possessore del marchio di qualità Bandiera arancione del Tci, identificato quale città d’arte della Regione Calabria ed inserito tra le quaranta località nazionali emergenti, ospita per il secondo anno consecutivo gli “Student ambassador” del People to People provenienti dagli Stati Uniti d’America. Promotori dell’iniziativa, denominata “Fiori di pace”, l’azienda Dolci pascoli, dei fratelli Barletta – realtà produttiva ubicata in C.da Carbonaro, in agro di Morano, e impegnata nell’allevamento biologico degli ovini e relativa trasformazione dei prodotti caseari, oltre che nella promozione del turismo naturalistico – in collaborazione con il Gruppo Speleo del Pollino e il diretto coinvolgimento dell’Amministrazione comunale. La comitiva, composta da venti docenti, duecentocinquanta discenti divisi in cinque gruppi di una cinquantina d’unità, cinque guide turistiche, sosterà a Morano dalle ore 16 alle 18 dei giorni 8, 10, 12 e 14 luglio. Il programma, standardizzato, allestito dall’Agenzia PDM con sede a Vienna e Zurigo, prevede per mercoledì 8 la visita guidata al podere Barletta, con illustrazione, da parte dei responsabili aziendali, dei processi di produzione, quindi il trasferimento in Piazza Giovanni XXIII, dove una rappresentanza istituzionale guidata dal sindaco Francesco Di Leone darà il benvenuto agli studenti e consegnerà loro un attestato di partecipazione; per venerdì 10, ritrovo in largo San Bernardino e Villa comunale; domenica 12, appuntamento in località Terrarossa, mentre martedì 14 la carovana si sposterà in Via Nazionale. NOCERA TERINESE (Cz) - Ballando sotto le stelle Ballando sotto le Stelle VI edizione, sabato 18 luglio ore 21.00, Anfiteatro di Nocera Terinese Marina, spettacolo di danze artistiche della Nadd. Academy di Lamezia Terme diretta da Gabriella Gagliardi e presentato da Enzo Ruberto". Per info 339 3778752.

PALMI (Rc) - Grignani in concerto Gian Luca Grignani in concerto a Palmi il 22 agosto. L'evento è organizzato in occasione della sagra del pesce Stocco, organizzata da Stocco & Stocco presso il centro storico con inizio alle ore 21.30 con ingresso libero. Per qualsiasi informazione consultare il sito internet: www.essemmemusica.it ; oppure telefonare al numero 327.7705335. PALMI (Rc) - Palmi Jazz Festival Prende avvio il 5 agosto a Palmi (Rc) la prima edizione del Palmi Jazz Festival promosso dall’Assessorato Turismo e Spettacolo del Comune di Palmi, sotto la direzione artistica di Giancarlo Mazzù. Il Festival propone concerti di prestigio con la partecipazione di affermati musicisti in ambito nazionale e internazionale. I concerti si svolgeranno nella cornice di piazza Municipio. Aprirà la manifestazione l’Orange Trio del flautista Carlo Nicita, con Valerio Scrignoli alla chitarra e Tito Mangialajo Rantzer al contrabbasso, che propone un jazz contemporaneo in cui si fondono melodia italiana, bossanova, tango e atmosfere downtown. Seguirà il progetto Carmelo Coglitore Museum Workshop, ensemble di Musica Improvvisata che coniuga sapientemente musica, poesia e danza. Le poesie lette durante la performance saranno dell’autore palmese Leonida Repaci. Il progetto è in collaborazione con il Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria. Il 6 agosto sarà la volta della voce di Anna Luana Tallarita in duo con il pianista Kekko Fornarellinell’affascinante e coinvolgente progetto “L’incontro”. Seguirà l’E(c)lectric Quartet del chitarrista Giancarlo Mazzù, con Luciano Troja al piano, Vincenzo Baldessarro al basso e Fabrizio Giambanco alla batteria, che propone un jazz elettrico ricco di contaminazioni latin e funky. Il 7 agosto si esibirà il Blue Offering Solo Trio del chitarristaBruno Marrazzo con Quintino Medaglia al contrabbasso e Vittorino Naso alla batteria, che presenta il suo recente lavoro discografico edito per la Picanto Records “The Walk”. A seguire il concerto del Paolo Sorge Trio. Il trio del chitarrista siciliano, con Alberto Fidone al basso e Francesco Cusa alla batteria, propone un’interessante ricerca trasversale fra jazz e musica improvvisata. La serata conclusiva del Festival vedrà l’esibizione del duo Two Jazz Guitars di Giancarlo e Francesco Mazzù. Il progetto intende ripercorrere la storia del jazz attraverso i suoi brani più significativi con una rilettura tutta dedicata alle potenzialità della chitarra. Chiuderà il Festival l’Egidio Ventura 4tet Latin Project con Egidio Ventura al piano, Rocco Riccelli alla tromba e flicorno, Raffaele Trapasso al basso e Gigi Giordano alla batteria. Il quartetto propone il progetto “Latino vivo” nel quale il colore della tradizione cubana incontra le geometrie armoniche delle improvvisazioni jazzistiche. Il concerto è in collaborazione con il Lamezia Jazz Festival. Il programma del Palmi Jazz Festival sarà arricchito da due importanti seminari. Il 5 agosto il sassofonista Carmelo Coglitore terrà un seminario di Musica d’Insieme. Il 6 agosto il chitarrista Giancarlo Mazzù terrà un seminario di Chitarra Jazz e Improvvisazione. I seminari saranno gratuiti e a numero chiuso. Saranno ammessi i primi 15 allievi iscritti. Per le iscrizioni ai seminari e info: palmijazzfestival@libero.it - www.myspace.com/palmijazzfestival2009. PAOLA (Cs) - “Notte di stelle e di pace” Evento artistico ed umanitario dai molteplici significati, voluto dalla Curia dei Padri Minimi, giorno 11 agosto alle ore 21.30 nel Piazzale del Santuario di San Francesco di Paola, di cui è stato da poco festeggiato il V Centenario della Morte. Questo luogo simbolo della fede, in cui visse parte della sua vita il Santo calabrese, meta di meditazione e preghiera per credenti di tutto il mondo, si trasformerà per una sera in un palcoscenico sotto le stelle. "Notte di stelle e di pace" è infatti il sottotitolo del concerto benefico "San Francesco di Paola per l'Abruzzo" i cui ricavati, derivanti da biglietti, contributi e sponsor, saranno devoluti per il recupero delle Chiese danneggiate dal terremoto. Il messaggio di solidarietà che partirà da Paola si unirà a quello di pace ed amore legato a San Francesco, sottolineati entrambi dalla musica di due stelle internazionali, l'israeliana Noa e la palestinese Mira Awad, accompagnate dai loro musicisti, in concerto insieme in una delle cornici mistiche e paesaggistiche più suggestive del mondo. La serata sarà aperta da "Imagine" di John Lennon, vero inno alla pace, eseguita in una preziosa versione jazz dalla cosentina Rosa Martirano e dal chitarrista brasiliano Roberto Taufic. Poi arriveranno tutti i loro grandi successi che spaziano in un universo musicale senza confini ed i brani inclusi nell'album di duetti: "There must be another way", che prende

il titolo dal pezzo presentato in rappresentanza di Israele allo European Song Contest 2009 di Mosca. Probabili anche altri contributi artistici e la presenza di numerose autorità religiose e civili. PAOLA (Cs) - I Calabresi di Milano incontrano le origini Domenica 16 agosto 2009 nel centro storico in Piazza del Popolo, l'Associazione Calabrolombarda, col patrocinio del Comune di Paola ha organizzato la quinta edizione della manifestazione "I Calabresi di Milano incontrano le origini" dedicato alla devozione dei calabresi ovunque emigrati per San Francesco. La serata prevede alcuni momenti di consegna di riconoscimenti a calabresi affermatisi in Italia e nel mondo conferiti dalla Fderazione Italiana delle Associazioni Calabresi e dalla FondazioneHeritage Calabria di Ginevra. Le allieve del Conservatorio musicale di Cosenza allieteranno con un concerto musicale la serata. Nelle vie adiacenti alla piazza, anche il giorno 15, numerosi espositori di prodotti enogastronomici ed artgianali tipici della Calabria metteranno in mostra le tante specialità del territorio per farli conoscere ai tanti turisti pesenti insieme alla cittadinanza locale. L'evento è coordinato dalla Astro Sud Srl di Paola - Tour Operatr e Agenzia di Viaggi e Spttacoli. PENTONE (Cz) - Luca Carboni in concerto Luca Carboni in concerto il 12 agosto a Pentone. L'evento è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa del patrono, si svolgerà presso il centro storico,con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. PETRONA’ (Cz) - “Stasira tarantella calabrese” L'associazione Insieme Onlus organizza il primo concorso dedicato al ballo della tradizione dal tema "Stasira tarantella calabrese". La manifestazione si terrà a Petronà il 10 agosto, ore 20.00, in Piazza A. Muraca. Possono partecipare al seguente bando tutti i gruppi che presentano regolare domanda, senza alcun limite di numero; l'iscrizione al concorso comporta il versamento di una quota di partecipazione fissata a euro 25,00; il pagamento della quota di iscrizione dovrà essere effettuato secondo una delle seguenti modalità: versamento su c.c. n° 102726, Abi 08867 Cab 88760 Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola – Taverna (Cz), Filiale di Petronà; intestato a: "Associazione Insieme Onlus, via Vaccari 29, 88050 Petronà (Cz)". Nella causale dovrà essere riportata la seguente dicitura: "Stasira tarantella calabrese – Prima Edizione" e il nome del gruppo; consegna manuale presso la sede dell'associazione Insieme Onlus sita in via Prima Traversa Vaccari - 88050 Petronà (Cz), previa appuntamento da concordare telefonicamente al seguente numero: 333/7673975; i gruppi che intendono partecipare al concorso dovranno consegnare via fax al numero: 0961/933975 o manualmente presso la sede dell'associazione Insieme Onlus la sheda anagrafica di partecipazione riportata in allegato, debitamente compilata e firmata; il versamento della quota di partecipazione e la consegna della scheda anagrafica dovranno pervenire entro e non oltre il 5 agosto 2009; il bando di concorso è pubblicato sul sito dell'associazione Insieme Onlus al seguente link: www.insiemeonlus.altervista.org/. Per ulteriori informazioni o per il reperimento della modulistica necessaria all'iscrizione, rivolgersi al numero dell'associazione Insieme Onlus: 333/7673975. PIANOPOLI (Cz) - Personale di Franco Fortunato Continuano senza sosta gli appuntamenti artistici di 17 Gradicentigradi srl. Dopo il successo dell’informale Charaka Simoncelli, espone nella Galleria di Via Roma a Pianopoli il maestro Franco Fortunato, surrealista iperrealista, con una produzione psichica artistica sviluppata non dal sonno ma dalla mano dell’uomo sveglio. Personale aperta ogni giorno fino al 10 luglio.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Concerto dei Sud Sound System in programma lunedì 3 agosto a Polistena

Mostra fotografica a Reggio Calabria IL CARTELLONE

“Ecomaratona 2009” fino al 30 agosto nella Città dello Stretto

POLISTENA (Rc) - Sud Sound System A Polistena il 3 agosto “I Sud Sound System” in concerto. L'evento è organizzato dall'Amministrazione comunale, assessorato al Turismo, in occasione dell’Estate a Polistena con ingresso libero e inizio alle ore 21.30. Info: www.essemmemusica.it - 327.7705335. REGGIO C. - “Reggio apre le Danze 2009” La città di Reggio Calabria ospita fino al 10 luglio 2009, la sesta edizione di “Reggio apre le Danze 2009”, rassegna delle scuole reggine di danza organizzata dal Comune di Reggio Calabria. L’intera manifestazione è programmata nella location del Tempietto sul lungomare di Reggio Calabria e gli eventi avranno inizio alle ore 21.00. REGGIO C. - Ecomaratona 2009 Ecomaratona 2009 fino al 30 agosto. Di corsa da Reggio a Trieste e da Trieste a Reggio in favore dell’ambiente. Due anni, due estati per percorrere tutta l’Italia. Di corsa. Per dimostrare che sport e ambiente hanno qualcosa in comune. Per scoprire qual è il vero stato delle coste italiane, ritrovare bellezze dimenticate, località e spiagge più e meno famose, fotografando situazioni di abbandono e degrado. E’ questa la sfida di Giuseppe Tamburino, torinese di 52 anni che è partito il 14 giugno da Reggio Calabria per percorrere le coste ioniche e adriatiche risalendo lo stivale fino a Trieste, dove arriverà il 30 agosto, insieme a tutti gli ecomaratoneti, atleti e gente comune, che vorranno unirsi a lui. Oltre 1500 chilometri di corsa e 78 giorni per percorrerli. 9 regioni da attraversare, centinaia i comuni in cui fermarsi. 78 tappe, la più lunga di 25 chilometri, la più corta di 6 chilometri. L’idea è che un’attività fisica sana e pulita come la corsa può e deve associarsi al rispetto e alla valorizzazione dell’ambiente. Il bello è che tutti possono partecipare. Una tappa, due o magari qualcosa in più. L’importante è correre insieme a favore dell’ambiente. Ecomaretona è una lunga corsa tra amici. Giorno dopo giorno, chilometro dopo chilometro, in questo loro viaggio davvero particolare Tamburino e gli “ecomaretoneti” percorreranno le coste italiane riscoprendo eccellenze, bellezze e risorse, ma anche registrando situazioni di degrado e di cattivo utilizzo. Un’esperienza coinvolgente ed entusiasmante che fotograferà lo stato delle nostre coste con una particolare attenzione per gli accessi ai diversamente abili alle spiagge, numero e qualità delle spiagge pubbliche e dei servizi erogati, sicurezza delle stesse, costi delle spiagge private, percorsi pedonali e ciclabili panoramici, percorribilità delle strade esistenti… Una carovana al seguito della corsa, composta da giornalisti, fotografi e video operatori, provvederà a realizzare, lungo tutto il percorso, la documentazione ambientale e le testimonianze disponibili on line sul sito www.ecomaretona.it. Si parte ogni mattina alle ore 8.00 per raggiungere la tappa successiva, circa 20 i chilometri da percorrere ogni giorno. Ogni sera, nella città di arrivo, è in programma una tappa di Fitwalking di 2 o 3 chilometri in collaborazione con due grandi e famosissimi atleti, i fratelli DamilanoGiorgio e Maurizio, olimpionici e campioni mondiali di marcia, esperti di questo nuovo modo di camminare veloce. Una testimonianza per l’am-

AVVISO AI LETTORI Per ottenere la pubblicazione in questa rubrica di appuntamenti riguardanti la cultura, l’arte, lo spettacolo, la convegnistica, e qualsivoglia altro evento, occorrerà che le comunicazioni giungano a questa redazione

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801

biente aperta davvero a tutti. Un modo divertente per coinvolgere anche i turisti che si trovano in vacanza lungo le coste italiane. La camminata veloce è una valida alternativa alla corsa, è indicata per tutti e tutti possono provare. La partecipazione è gratuita e l’iscrizione è libera. Seguite sul sito il percorso degli ecomaretoneti. Disponibili on line in tempo reale interviste, video, fotografie. REGGIO C. - Mostra fotografica Fino al 9 agosto 2009 oltre 400 metri dell’area pedonale del Corso Garibaldi di Reggio Calabria si trasformeranno in un’area espositiva di straordinario valore artistico e impatto scenico. La Bluocean srl con la partnership esclusiva di National Geographic Society e il patrocinio del Comune di Reggio Calabria presenta la mostra fotografica all’aperto: “I quattro elementi: AcquaAriaFuocoTerra”. 78 gigantografie di opere fotografiche dei più grandi talenti di National Geographic ci “racconteranno” le meraviglie della nostra terra, la sua infinita energia e la straordinaria delicatezza. Dal Montana all’India, dall’Afghanistan all’Egitto, alla Penisola Antartica, al Canada, all’Europa, al Botswana. Scatti che immortalano attimi fuggenti di un pianeta da amare e dunque rispettare con rinnovata dedizione. Le immagini di National Geographic ci rendono partecipi del miracolo e della meraviglia della natura, ricordando il nostro ruolo nella storia della Terra. E’ un viaggio ideale che attraversa i continenti e che vuole ispirare un rinnovato interesse alla tutela del Pianeta. Tra i 37 autori, tutte firme di riferimento della fotografia di National Geographic, anticipiamo la partecipazione di: Joel Sartore, Michael Nichols, William Allard, Paul Nichlen, Jodi Cobb, Carsten Peter, Maria Stenzel, Annie Griffiths Belt, Frans Lanting, Michael S. Yamashita, John Stanmeyer, Cary Wolinsky. Alla presentazione dell’evento parteciperà il direttore di National Geographic Italia Guglielmo Pepe. REGGIO C. - Caffè letterari Organizzati dal Circolo Rhegium Julii con il patrocinio della Regione Calabria e degli assessorati Turismo-Immagine e Grandi Eventi del Comune, i Caffè Letterari 2009 avranno inizio oggi (ore 21,30) presso l’Oasi di Pentimele. Gli Incontri con l’autore, coordinati da Giuseppe Casile, saranno introdotti da: Angela Ambrosoli, Benedetta Borrata, Giuseppe Bova, Giuseppe Caridi, Franco Cernuto, Francesco Idotta, Antonino Zumbo, coadiuvati dai lettori che prende-ranno parte all’ assedio dell’autore e dai giovani del Rhegium curatori degli Inviti alla Lettura. Primo ospite dei Caffè sarà lo scrittore calabrese (Carfizzi) Carmine Abate con il romanzo Gli anni veloci (Mondadori cui seguirà martedì 14 luglio la scrittrice siciliana Giusep-pina Torregrossa, autrice de Il conto delle minne (Mon-dadori). Il 21 luglio toccherà al lucano Giuseppe Lupo, autore del romanzo La carovana Zanardelli (Marsilio), mentre il 28 luglio sarà la volta dello scrittore emiliano Giuseppe Pederiali con il romanzo, edito da Garzanti, La vergine napoletana. Primo ospite di agosto (martedì 4 agosto) sarà lo scrittore-archeo-logo, Valerio Massimo Manfredi con il romanzo Idi di Marzo (Mondadori), seguirà l’11 agosto l’autore pugliese Raffaele Nigro con Santa Maria delle battaglie (Rizzoli). Il cantautore Roberto Vecchioni, sarà ospite del Rhegium giovedì 20 agosto Roberto Vecchioni, autore del libro Scacco a Dio (Einaudi). I Caffè letterari 2009 si concluderanno il 25 agosto con la presenza a Reggio dei tre vincitori del Premio “Rhegium Julii - Selezione Opera Prima”, i quali si contenderanno il premio Fortunato Seminara attraverso una selezione operata dalla Giuria popolare i cui membri saranno scelti tra i vincitori dei Quiz Culturali, proposti dai giovani del Rhegium in occasione degli Incontri con l’Autore. REGGIO C. - Associazione Anassilaos, incontri Associazione Culturale Anassilaos/Incontri al Chiostro: oggi ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso, congiuntamente con il Consiglio San Vincenzo de’Paoli. Presentazione del volume di Francesca Crisarà "Mai con il passo affrettato - Breve storia della presenza vincenziana a Reggio Calabria" .Saluti Don Antonio Santoro Parroco della Chiesa di San Giorgio al Corso, Stefano Iorfida, Presidente Associazione Anassilaos. Interventi Luca Stefanini, Presidente del Consiglio Nazionale della San Vincenzo de’Paoli, Don Antonio Bacciarelli, Consigliere Spirituale del Consiglio Centrale di Reggio e Regionale della Calabria della San Vincenzo de’ Paoli, Dr.ssa Antonietta Lazzaro Bazzano, Presidente del Consiglio Centrale di Reggio della San

Vincenzo de’Paoli. Sarà presente l’Autrice Francesca Crisarà che illustrerà il lavoro storico con proiezioni. Giovedì 9 luglio ore 21,00 sede Club Gelsomino Villa San Giuseppe congiuntamente con il Centro Internazionale Scrittori e con Il Club Gelsomino. Omaggio a “Mama Lilie” (Lilie Steiner Richenbaker)/Pioniera del turismo in Calabria e Fondatrice del Centro Svizzero di Catona nel 20° Anniversario della morte. Interverranno il Prof. Francesco Catalano e il Prof. Filippo Pizzimenti. Saluti introduttivi del Presidente dell’Ass. Anassilaos Stefano Iorfida e del Presidente del Cis Calabria Loreley Rosita Borruto. Venerdì 10 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso congiuntamente con il Centro Internazionale Scrittori. Omaggio a Giuseppe Morabito nel 5° Anniversario della scomparsa. Incontro sul tema “Il teatro di Giuseppe Morabito”. Martedì 14 luglio ore 21,00 chiostro San Giorgio al Corso incontri d’Arte Archeologia e Storia. “Carta Archeologica Georeferenziata di Reggio Calabria” (Iiriti Editore). Interverranno l’Autrice Prof.ssa Francesca Martorano (Università Mediterranea di Reggio Calabria) e la Dr.ssa Rossella Agostino (Soprintendenza Archeologica della Calabria). Giovedì 16 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso, incontri d’Arte Archeologia e Storia. Prof. Daniele Castrizio (Università di Messina) “Novità sull’archeologia di Reggio”. Dr. Rocco Aricò “Reggio e i Normanni nel 950° anniversario dell’assedio e della conquista della città da parte di Ruggero d’Altavilla. Domenica 19 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso congiuntamente con il Centro Internazionale Scrittori della Calabria presentazione della raccolta di liriche di Mimma Licastro Minniti “”Maschere e volti” (Città del Sole). Interverranno la Prof.ssa Francesca Neri e la Prof.ssa Caterina Silipo. Martedì 21 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso “Che fai tu luna in ciel? dimmi, che fai,silenziosa luna?Sorgi la sera, e vai, contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga di mirar queste valli?” Nel 40° Anniversario della conquista (21 luglio 1969) “Omaggio alla Luna tra poesia, arte, astrologia e scienza/immagini e parole.” Giovedì 23 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso congiuntamente con l’Associazione Amici del Museo. Biografie di uomini illustri. Omaggio ad Alfonso De Franciscis nel 20° Anniversario della morte. Interverranno Dr. Francesco Arillotta, Prof. Vincenzo Panuccio, Prof.ssa Pina Porchi. Domenica 26 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso incontri d’Arte Archeologia e Storia. Presentazione del volume di Consolato Campolo “Rhegion (510 a.C.-89 a.C.)/Origine e diffusione della monetazione in Occidente”.(Laruffa Editore). Intervento del Prof. Daniele Castrizio (Università di Messina). Sarà presente l’autore. Martedì 28 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso, presentazione del volume “Un carcere nel pallone” di Francesco Ceniti (Laruffa), vincitore del 46esima edizione del Premio Selezione Bancarella Sport. Giovedì 30 luglio ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso, biografie di uomini illustri. Omaggio a Tommaso Gullì e Bruno Falcomatà, medaglie d’oro della Marina Militare. Interverrà il prof. Agazio Trombetta. Domenica 2 agosto ore 21,00 Chiostro San Giorgio al Corso, biografie di uomini illustri. Omaggio a Tito Minniti, Medaglia d’oro al valor militare nel Centenario della nascita (1909/1935) con l’intervento di Giuseppe Diaco, cultore di storia. REGGIO C. - Presentazione libro Presentazione del libro e del dvd di poesie in vernacolo "Riflessioni... tra rime e sensazioni", mercoledì 8 luglio 2009alle ore 17,00 presso la sala Convegni della Biblioteca comunale sita in via D.Tripepi in Reggio Calabria. REGGIO C. - Congresso nazionale “La professione del dottore agronomo e del dottore forestale tra globalizzazione e identità”. Sarà questo il tema al centro del XII congresso nazionale, nell’anno dell’ottantesimo anno dalla costituzione del Consiglio, in programma a Reggio Calabria dall’8 al 10 luglio. Tra gli argomenti che saranno affrontati durante il congresso: il rapporto tra paesaggio, prodotti di qualità e turismo e la discussione di quattro tesi congressuali (percorsi formativi tra università e professione, sicurezza e qualità alimentare, credito alle imprese, identità del paesaggio) che identificano quattro temi professionali di stretta attualità e di fondamentale importanza per la società e dalla cui discussione emergerà il punto di vista della categoria come utile contributo per lo sviluppo del Paese.


50 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa di presentazione della seconda giornata di solidarietà dell’Unical a Rende

Premio Nosside a Reggio Calabria IL CARTELLONE

Concerto di Luca Carboni in programma martedì 18 agosto a Riace

REGGIO C. - Premio Nosside Il Centro Studi Bosio ha prorogato la scadenza delle iscrizioni al XXV Premio Nosside al 10 luglio 2009. Coloro che non sono riusciti a espletare in tempo utile le operazioni di iscrizione potranno quindi recuperare il ritardo collegandosi col sito internet del premio www.nosside.com. Nel sito si trovano regolamento, scheda di iscrizione e tutte le altre operazioni da fare via e-mail nelle cinque lingue ufficiali del Premio: italiano, spagnolo, portoghese, inglese e francese. Per qualsiasi chiarimento gli interessati potranno scrivere ai due indirizzi info@nosside.com e segreteria@nosside.com. REGGIO C. - Presentazione libro Sabato 11 luglio alle ore 21,presso il circolo del Tennis R.Polimeni di Reggio Calabria ,il Procuratore Piero Grasso presenterà il suo ultimo libro "Non si Può morire di mafia".Insieme a lui il giornalista Alberto La Volpe ex direttore del tg2 e coautore, e Adriana Musella,presidente di Riferimenti. L'incontro ,organizzato dal Coordinamento Riferimenti in collaborazione col Circolo Polimeni,sarà moderato dal giornalista del tg3 Calabria Pietro Melia.

REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: il 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò. REGGIO C. - Marchio Ospitalità Italiana Riparte l'iniziativa della Camera di Commercio di Reggio Calabria Marchio di qualità "Ospitalità italiana"- Edizione 2010, rivolta ad Alberghi, Residenze Turistico Alberghiere, Bed & breakfast, Agriturismi, Ristoranti, Stabilimenti balneari e Campeggi, con l'obiettivo di promuovere il sistema turistico provinciale. Il Marchio Ospitalità Italiana, avviato su scala nazionale da Isnart, è destinato alle strutture turistiche che hanno scelto la qualità come obiettivo da perseguire. Il marchio orienta le scelte dei turisti e, al contempo, rappresenta un importante strumento di promozione e visibilità per le strutture. L'iniziativa, che viene riaperta annualmente, è stata avviata nel 2003, e da allora numerose strutture alberghiere della provincia reggina hanno ottenuto il riconoscimento del marchio. La partecipazione all’iniziativa è completamente gratuita. Il termine per presentare la domanda di partecipazione per l’anno 2010, scade il 16 luglio 2009. Come si ottiene il marchio. La verifica dei requisiti viene effettuata da un'apposita Commissione sulla base dei risultati e delle relazioni preparate dagli esperti che hanno effettuato le visite presso ciascuna struttura. Gli operatori interessati all'iniziativa possono comunicare la propria candidatura inviando la scheda di adesione via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: studi.promozione@rc.legalmail.camcom.it oppure via fax al n. 0965/332373. Sul sito della Camera di Commercio di Rc www.rc.camcom.it, link attualità, sono disponibili la scheda di adesione ed il regolamento. REGGIO C. - OfficinemAperto Nasce un nuovo spazio espositivo e laboratoriale per coloro che intendono raccontare la Calabria. Aperto non solo a professionisti, ma a tutti i portatori di contenuti e riflessioni critiche. Lontano dalla cultura delle veline, dell’appiattimento e dell’omologazione culturale, vuole dare voce a chi non crede all’audiovisivo - e in particolare al cinema - quale mero intrattenimento fine a se stesso. OfficinemAperto costituisce una nuova opportunità per riportare al centro dell’attenzione l’Arte cinematografica, i contenuti e i valori della nostra storia, le tematiche sociali, dare voce alle riflessioni critiche sulla Calabria. Ideato e diretto dal cineasta calabrese Antonio Ciano, più che il solito festival che si consuma in consegne di premi e passerelle pseudo televisive, OfficinemAperto si propone di costruire una reale e concreta occasione d’incontro, di socializzazione e di approfondimento partecipato. La

Calabria non quale mera spettatrice, ma soprattutto protagonista. L’obiettivo è interrogarsi, scoprire come nel corso del tempo il cinema ha raccontato la nostra terra, sperimentare su come questo mezzo di comunicazione universale, possa svolgere la sua funzione critica, culturale, artistica e divulgativa. Saranno assegnati i seguenti premi: alla migliore opera di OfficinemAerto andrà il Premio Energia Calabria; alla migliore tra quelle realizzate nella locride il Premio Afrodite Locrese; all’opera che meglio ha saputo raccontare i valori di libertà, giustizia, convivenza civile e impegno sociale il Premio Officina Audiovisiva Zaleuco; alla migliore sceneggiatura tra quelle ambientate, almeno in parte, nella locride il Premio Scrittura Audiovisiva Corrado Alvaro; all'opera più votata online il Premio CalabriAPERTAtube. I primi 3 premi saranno costituiti da una scultura e un contributo di 400 euro ciascuno, gli ultimi due da una scultura e un contributo di 200 euro. La manifestazione, grazie alla sua natura itinerante, prevede più serate d’incontro e di approfondimento partecipato che si svolgeranno in vari luoghi della locride: il 6 agosto a Gerace, il 10 a Condojanni, il 12 a Marina di S. Ilario (consegna dei premi), il 13 a Locri. Insieme alle proiezioni e al confronto con gli autori, avrà luogo una ricostruzione storica su come la Calabria è stata raccontata nel cinema nel corso dei decenni. Grazie ad un approccio non accademico ma divulgativo e all’ausilio dei relativi contributi filmati, gli incontri, coordinati dal direttore della Cineteca delle Calabria Giovanni Scarfò, offriranno a tutti l’opportunità di conoscere e dibattere su come l’immagine della nostra regione nel cinema si è evoluta nel corso del tempo fino ai giorni nostri. Le opere e gli autori concorrenti ad OfficinemAPERTO 2009 potranno così confrontarsi tra loro e con il pubblico tra passato, presente e futuro. Nato nell’ambito di Energia Calabria Movimento Creativo - sorto in memoria del prof. Vincenzo Pezzano - OfficinemAPERTO in questa sua prima edizione sarà ospitato, quale sezione indipendente, da Epizephiry International Film Festival, nel corso della cui serata finale saranno consegnati i premi. Il direttore organizzativo è Marcello Pezzano. OfficinemAPERTO si avvale della collaborazione della Cineteca della Calabria, e del patrocinio dei Comuni di Gerace, S. Ilario dello Jonio e Locri. Il regolamento e la scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito www.energiacalabria.it. Per informazioni: officinemaperto@energiacalabria.it. REGGIO C. - Spettacolo dei Momix Spettacolo dei Momix ("Bothanica"), 16 agosto, ore 21.30, Catona Teatro di Reggio Calabria (organizzazione Catona Teatro). Informazioni: www.ruggeropegna.it. REGGIO C. - Campionato nazionale Optimist Al Palazzo Foti della Provincia, è stata presentata la XXIV edizione del “Campionato Nazionale Optimist”, competizione per piccole imbarcazioni a vela condotte da regatanti “under 15”, che si svolgerà nel tratto antistante il Lungomare di Reggio Calabria dal 21 al 24 agosto 2009. Il “Circolo Velico”, il “Circolo Nautico”, lo “Yacthing Club” e l’associazione velica “Pasquale Chilà”, di Reggio Calabria, si sono consorziati nel “Comitato circoli velici costa reggina”, per organizzare al meglio l’evento che radunerà sullo Stretto la classe più numerosa di tesserati alla Federazione italiana vela. Infatti, 500 è il numero previsto di presenze, tra atleti (120), collaboratori e famiglie al seguito, che soggiorneranno nella città della “Fata Morgana”.

riche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Per ulteriori informazioni inviare una e.mail all’indirizzo ass.anassilaos@libero.it o telefonare alla Segreteria organizzativa e pubbliche relazioni al numero 333.3998510. REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro. REGGIO C. - “Cinema Ambiente & Paesaggio” Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival “Cinema Ambiente & Paesaggio” che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009. RENDE (Cs) - Iniziative all’Unical Oggi, alle ore 11,30, nella Sala A dell’Aula Magna “Beniamino Andreatta”, il rettore, prof. Giovanni Latorre, e il presidente del Consiglio degli Studenti, Salvatore Modaffari, presenteranno la seconda Giornata di solidarietà dell’UniCal. Mercoledì 8 luglio, alle ore 11,30, sempre nella Sala A dell’Aula Magna “Beniamino Andreatta”, il rettore, Prof. Giovanni Latorre, e il presidente del Co.Co.P. Prof. Marcello Maggiolini, presenteranno il rapporto 2008 sulle attività di ricerca del’Università della Calabria. All’incontro parteciperanno anche i Direttori dei Dipartimenti.

RENDE (Cs) - Presentazione saggio Costruire una cattedrale. Perché l'Italia deve tornare a pensare in grande. È il titolo del nuovo saggio di Enrico Letta, che scende nuovamente in campo, ripartendo dall’insegnamento del suo vero maestro, Nino Andreatta, politico ed economista che riusciva a governare il presente progettando il futuro. Un contributo alla riflessione sul futuro del Paese e del Partito Democratico, che verra’ presentato il prossimo 9 luglio, alle ore 18:00 nell’auREGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia la Magna dell’Unical: coordinera’ i lavori Mario Maiolo L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI alla presenza di Agazio Loiero, Mons. Domenico GraziaPremio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze ni, Giovanni Latorre e Luigi Sbarra. bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione Poe- RIACE (Rc) - Luca Carboni in concerto sia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre liriche e Luca Carboni in concerto. L'evento si svolgerà martedì nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate nel qua- 18 agosto, in occasione del Festival dell'Accoglienza in driennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazione a più se- piazza Bronzi di Riace, ore 21.30, ingresso libero. Per zioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la info: www.essemmemusica.it. poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – Segnala un appuntamento 89100 Reggio Calabria, entro e non oltre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partecipazione. La Giuria, a questa rubrica regionale: allargata agli Amici dell’Associazione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e studiosi di poesia. I premi convia mail: appuntamenti@ildomani.it sistono, per ambedue le sezioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica per i primi classificati e in via fax: 0961-903801 targhe per gli altri. L’Associazione si riserva di segnalare li-


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie a partire dal 17 luglio a San Mango D’Aquino

Lino Barbieri show a San PietroApostolo IL CARTELLONE

Spettacolo dei Fichi d’India lunedì 10 agosto a Roccella Jonica

ROCCELLA J. (Rc) - “Insieme si può” E’ già pronta per essere messa in scena, l’edizione 2009 di “Insieme si può”, serata speciale, che coniuga spettacolo e solidarietà, promossa dall’omonima associazione no profit di Roccella Jonica (Rc), presieduta da Francesco Minici, Assistente Capo della Polizia di Stato e dalla Segreteria Prov.le Siulp di Reggio Calabria con il suo Segr. Gen. dott. Franco Caracciolo. La popolare manifestazione si svolgerà mercoledì 15 luglio, a partire dalle ore 21,00, sempre nel suggestivo del Teatro al Castello di Roccella Jonica. Presenteranno la serata l’inviato speciale di Striscia la Notizia Max Laudadio, da quest’anno sostenitore delle iniziative di “Insieme si può…” unitamente al comico Claudio Batta, anch’esso fondatore dell’Associazione e gradito ospite fisso di Roccella Jonica. Saranno affiancati dal simpaticissimo Gianni Cinelli, quest’anno in vesti speciali....molto speciali. Si esibiranno sul palcoscenico, personaggi di spessore dell’area Zelig come il discotecaro un po’ svampito Giovanni Vernia nelle sue vesti di Jhonny Grove, mentre dell’area di Colorado Cafè ci sarà un gradito ritorno di Baz nella sua moderna versione 3.0 e del suo presentatore, l’amico Marzio Rossi; Michelangelo Pulci nelle sue vesti di “Saro” cameriere della più famosa “ristoria pizzorante” unitamente ad Alessandro Bianchi che saluterà il pubblico con il suo tormentone “ciao depressi”. Ci sarà anche il nonno più famoso d’Italia “Nonno Anselmo” messo in scena da Omar Fantini con la religiosa “Suor Nausica” interpretata dal simpaticissimo Paolo Casiraghi. Il tutto allietato dal singolare sound dei “Taranproject” con l’amico Mimmo Cavallaro. Durante la serata, come ogni anno, saranno consegnati dei riconoscimenti di cui: uno alla memoria del dott. Giorgio Boris Giuliano, capo della Squadra Mobile di Palermo, nel trentennale della sua uccisione (21 luglio 1979) ad opera di Leoluca Bagarella, ed uno come giornalista, scrittore e sceneggiatore a Carlo Lucarelli. Le premiazioni saranno precedute da alcune brevi clip video che desteranno decisamente emozioni e forti sensazioni. L’evento oltre alla parte ludico-culturale, consentirà di donare alla Croce Rossa di Roccella Jonica, una postazione multimediale e delle divise da pronto intervento, in segno di gratitudine per l’opera svolta da questa organizzazione umanitaria, sia sul campo mondiale che in quello locale, ove si è potuto apprezzare l’impegno e la passione di quei volontari in diverse occasioni. Altre donazioni per altre realtà saranno effettuate nei giorni successivi e per le quali sarà data ampia opportuna diffusione a mezzo stampa. Una serata speciale, perché gli spettatori non solo saranno chiamati a vedere uno spettacolo coinvolgente, né soltanto a contribuire ad un progetto di solidarietà. Ogni spettatore potrà conoscere di persona l’associazione e il suo progetto, contribuendo alla conquista dell’obiettivo che da anni il poliziotto Minici insieme al SIULP di Reggio Calabria portano avanti, soprattutto sul tema dell’educazione alla legalità, in un comprensorio difficile come quello della Locride. Temi condivisi appieno da tutti gli artisti che hanno aderito incondizionatamente all’edizione di quest’anno. L’evento del prossimo 15 luglio è organizzato anche grazie al patrocinio e al sostegno della Questura di Reggio Calabria, della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, della Siae, dei comuni calabresi di Roccella Jonica, Portigliola, Gerace, Martone, San Luca, Caulonia. Assolutamente indifferente si è rivelata Confindustria di Reggio Calabria con il suo presidente che non ha inteso neanche semplicemente rispondere ad una semplice istanza. Sull’indifferenza evidentemente c’è molto lavoro ancora da fare e non solo sui giovani. La serata verrà ripresa dalle telecamere di Telemia, oltre alla diretta radiofonica interregionale di Studio 54 di Francesco Massara. ROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato Franco Battiatoin concerto il 16 luglio a Roccella Jonica. Si tratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – del tour estivo del cantautore siciliano, che ritorna nella nostra regione dopo i successi registrati lo scorso inverno nell’ambito del lungo tour Live in Theatre 2009. ROCCELLA J. (Rc) - Morgan in concerto Dopo il grande successo da X Factor 2009, “ Morgan “ partirà per una tournèe italiana, tantissime le date da nord a sud nei posti più suggestivi della Penisola. Marco Castaldi in arte Morgan, una delle voci più suggestivi della canzone d’autore Italiana, da sempre personaggio atipico,

dopo l’esperienza con i “Bluvertigo” farà tappa anche in Calabria, per l’unica data, il prossimo 31 luglio nel meraviglioso scenario dell’anfiteatro, al Castello di Roccella Ionica. I biglietti sono disponibili in tutte le prevendite abituali della Calabria, e avranno tre ordini di posto: settore vip (posti numerati) euro 38.00, settore platea ( posti a sedere non numerati) euro 28.00, settore gradinata euro 20.00, (posto non numerato), i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. ROCCELLA J. (Rc) - Spettacolo dei Fichi D’India Ritorna il cabaret dei Fichi D’India, dopo il successo della loro tournèe teatrale. I due comici si esibiranno, lunedì 10 agosto, presso l’Anfiteatro di Roccella, lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30. Tre saranno gli ordini dei posti, “Settore Vip” (posti numerati) euro 25.00, “Settore Parter” (posti non numerati) euro 20.00, Settore “Gradinate” (posti non numerato) euro 15.00, i prezzi sono compresi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335 . ROCCELLA J. (Rc) - Piero Pelù in concerto Piero Pelù presenta, il 22 agosto a Roccella Jonica, “cquasantissima”. Nelle 2 ore di spettacolo saranno completamente riarrangiati in chiave “Rock and Rom” brani tratti dal repertorio storico di Piero Pelù insieme ai brani del repertorio degli Acquaragia Drom. La formazione che si esibirà sul palco insieme a Piero Pelù prevede: Elia Ciricillo (voce, chitarra acustica e tamburello), Cosimo “Zanna” Zannelli (chitarra rock e cori), Rita Tumminia (accordion e cori), Sandokan Gruia (contrabbasso ed evoluzioni), Marcus Colonna (clarone, clarinetti e tamburello), Erasmo Treglia (violino, ciaramella, tromba degli zingari e cori), Pol Baglioni (batteria). ROSSANO (Cs) - Bando di Servizio Civile E' stato pubblicato il Bando di Servizio Civile Nazionale per il 2009. La Caritas Diocesana di Rossano-Cariati partecipa con il progetto “I poveri: nostri signori e padroni” che prevede l’inserimento di 4 giovani in Servizio Civile. Le due sedi di attuazione del progetto sono ubicate nel territorio di Rossano e sono le seguenti: Centro D’ascolto Diocesano e Centro D’ascolto Maranatha. I giovani della Diocesi che intendono partecipare alla selezione devono far pervenire le domande alla Caritas Diocesana di Rossano-Cariati che è sita a Rossano in via San Bartolomeo, 94 entro il termine perentorio delle ore 14,00 del 27 luglio 2009. Per informazioni possono recarsi presso la sede della suddetta Caritas da lunedì a venerdì dalle ore 9,30 alle 12,00. Il Servizio Civile Nazionale che è stato istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64 e che dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria, rappresenta la possibilità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore della ricerca di pace. Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, rappresenta una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese. I giovani che scelgono di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio Civile Volontario, scelgono di aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa.

saico con le foto di Morgos, che parteciperà al Guinness Word Record nella categoria “la cartolina più grande”. Per l’occasione giungeranno in città i giudici della Guinness World Record che certificheranno la riuscita o meno del record. ROSSANO (Cs) - “Mare Sicuro 2009” Il Comune di Rossano ha aderito all’operazione “Mare Sicuro 2009” del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e finalizzato alla tutela dei bagnanti e delle coste. Nell’ambito di questa operazione, che verrà espletata dalla Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, saranno attivate tutte le azioni necessarie a regolare, attraverso una mirata azione di vigilanza e controllo, la navigazione da diporto in prossimità delle coste proprio per tutelare l’incolumità di bagnanti, dipartisti e subacquei nei periodi di maggiore affluenza e presenza di turismo balneare. L’operazione “Mare Sicuro”, terminerà il 31 agosto, prevede anche una costante attività di pattugliamento congiunta terra-mare, con pattuglie terrestri e unità navali in dotazione alla Guardia Costiera di Corigliano Calabro, una delle quali pattuglierà il litorale rossanese. Nell’ottica di collaborazione ormai avviata tra i due Enti, si stanno portando a termine tutti gli adempimenti amministrativi per arrivare alla riapertura, dopo 30 anni, del Comando della Delegazione di Spiaggia di Rossano. Un’altra azione importante di salvaguardia e tutela del territorio e dell’ambiente, di rispetto della legalità e di protezione dei bagnanti. SAN MANGO D’A. (Cs) - Festa Madonna delle Grazie Programma festa Madonna delle Grazie. Venerdì 17 luglio, fiera in collina (arte, artigianato, sapori e tradizioni); ore 9.00, sveglia musicale con la banda del maestro M. Fiorillo; sabato 18 luglio, giornata dei bambini; fiera in collina (Arte, artigianato, sapori e tradizioni); ore 16.00, giochi popolari; ore 21.30, "I Collage" in concerto; domenica 19 luglio, fiera in collina (Arte, artigianato, sapori e tradizioni); ore 10.45, offerta cero votivo alla Madonna da parte dell'amministrazione comunale; ore 11.00, santa messa; ore 16.00, processione della Madonna delle Grazie per le vie del paese; ore 21.30, "Metropolis" cover band Pooh, "alessia" direttamente da "X Factor", "Micu u pulici" show; al termine fuochi pirotecnici. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero telefonico di seguito riportato: 348/5608901. SAN MARCO A. (Cs) - Concerto di Luca Carboni Concerto di Luca Carboni a San Marco Argentano il 14 agosto. Il concerto si terrà in occasione della festa del patrono presso il centro storico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335. SAN PIETRO A. (Cz) - Lino Barbieri show Il 15 luglio ore 22.00, a San Pietro Apostolo, Lino Barbieri show (una serata tutta da ridere con le caratterizzazioni ed il cabaret del noto comico napoletano). SAN VITO SULLO J. (Cz) - Presentazione Rosario Giorno 16 luglio, alle ore 11.00, presso il convento del Carmine in S. Vito sullo Jonio ci sarà la presentazione del Rosario "Miriam". Seguirà aperitivo nel giardino Carmelo.

SANT’ANDREA A. (Cz) - Do Mi Sol e Calabruzi Sabato 1 agosto 2009 alle ore 21.00 si esibiranno il coro Do Mi Sol dell'Associazione Musicale " Musica è" il ROSSANO (Cs) - “Io c’ero 09”, manifestazione Gruppo Folkloristico "I Calabruzi" il Gruppo Musicale Partita la manifestazione “Io c’ero ’09 – Guinness World Re- Femminile " Le Chele di Granchio ", l'impianto audio-lucord”, organizzata da Massimo Frigatti e Ovidiu Morgos e ci sarà curato dalla "Music Art " di Tonino Sirianni. Per patrocinata dal Comune di Rossano, Assessorato al Turi- informazioni tel. 3683187350. smo, che prevede la realizzazione della cartolina più grande del mondo. La cartolina più grande del mondo sarà comSegnala un appuntamento posta dalle foto che in questi giorni il fotografo Ovidiu Morgos scatterà nella nostra città. Gli appuntamenti per farsi a questa rubrica regionale: fotografare sono i seguenti: dall’1 al 15 agosto, sul lungomare, quando sarà allestita la mostra di tutti i volti fotovia mail: appuntamenti@ildomani.it grafati. Domenica 9 agosto, poi, ci sarà la presentazione ufficiale della cartolina, fronte-retro, che conterrà la riprovia fax: 0961-903801 duzione di alcuni monumenti di Rossano composti a mo-


52 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Colori del Mediterraneo”, la seconda edizione della collettiva d’arte contemporanea a Soverato

“Corrinsieme” a Santa Caterina dello Jonio IL CARTELLONE

“Segni, forme, colori e suoni”, mostra di pittura a Taverna

SANTA CATERINA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata presentata presso il castello di Santa Severina , alla presenza dell'artista, la mostra di Mark Aspinall dal titolo "Intrinsic frequencies". Lo scultore, di origini britanniche, vive e lavora da tempo a Crotone e, dopo aver esposto in Italia e all'estero, ha deciso di presentare e far conoscere la sua più recente linea di esplorazione proprio in Calabria: sculture in acciaio inox stagliate nel cielo dei bastioni del castello di Santa Severina su lunghi tubi di ferro azzurro che si confondono con il cielo, accanto ad altre opere in ceramica. La mostra, interessante esempio di incontro tra cultura locale e straniera, sarà visitabile sino al 31 luglio negli orari di apertura del Castello.

gono indissolubilmente a questo territorio.

SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it).

SIDERNO (Rc) - Festival internazionale del folklore La Roma Touring di Francesco Corea comunica che giorno 9 agosto presso il Borgo Antico di Siderno dalle ore 21.00,in occasione del 5° "Festival Internazionale del FolkSANTA CATERINA DELLO J. (Cz) - Corrinsieme Domenica 19 luglio 2009 si svolgerà a Santa Caterina del- lore" ci sarà l'esibizione del duo comico della Compagnia lo Jonio la 14ª edizione della Corrinsieme, manifesta- del Bagaglino di Roma Battaglia e Miseferi. zione nazionale di Corsa su Strada.L'intero ricavato delle iscrizioni sarà devoluto all'Airc (Associazione italiana SPEZZANO (Cs) - Concorso di poesia ricerca sul cancro). La parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo organizza il 3° concorso nazionale di poesia in lingua italiana e calabrese: "So a chi ho dato la mia fiducia". Il concorso si articola in 2 SATRIANO M. (Cz) - Sud Sound System A Satriano Marina il 4 agosto “I Sud Sound System” in sezioni, entrambe riservate a poesie inedite e non vincitriconcerto. L'evento è organizzato dall’Amministrazione ci di altri concorsi, prodotte da poeti Italiani e stranieri: 1ª Comunale, assessorato al turismo, in occasione dell’e- sezione: Poesia in lingua Italiana; 2ª sezione: Poesia in Diastate Satriano con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. letto calabrese. I partecipanti dovranno inviare 6 copie di Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme un massimo di 2 poesie, in cartaceo, all'indirizzo: ParrocMusica di Maurizio Senese consultando il sito www.es- chia S. Maria Assunta in Cielo - Segreteria Concorso di Poesemmemusica.it; o telefonando al numero 327.7705335. sia - Via Duomo -87050- Spezzano Piccolo (Cs). Le poesie dovranno essere inviate entro il 31 luglio 2009. Farà fede il timbro postale. I poeti possono partecipare ad entrambe le SATRIANO S. (Cz) - Francesco Baccini in concerto sezioni. Gli elaborati pervenuti non saranno restituiti. La Francesco Baccini in concerto il 28 settembre. L'evento partecipazione al concorso è gratuita. La giuria, composta è organizzato in occasione dei festeggiamenti della festa da esperti del settore, valuterà con giudizio insindacabile del Patrono si svolgerà a Satriano Superiore nel centro le opere; è facoltà della giuria non assegnare il premio o asstorico, con inizio alle ore 21.30, ingresso libero. Per segnarlo ex-aequo a più opere; la giuria ha altresì facoltà di qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musi- segnalare opere ritenute particolarmente meritevoli. La ca di Maurizio Senese visitando il sito internet www.es- cerimonia di premiazione si svolgerà a Spezzano Piccolo, semmemusica.it oppure telefonando al numero di se- nella giornata di mercoledì 12 agosto, Madonna Assunta in Cielo; ora e , durante i festeggiamenti in onore della sede guito riportato 327.7705335. saranno preventivamente comunicate agli autori premiati ed a quelli segnalati. I premi saranno consegnati esclusiSCALEA (Cs) - Global beat moviment vamente agli Autori o a loro delegati purché presenti nel Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., corso della cerimonia di premiazione. In caso di assenza serata al locale Tarantula con i "global beat Movi- senza valido motivo i premi non ritirati saranno devoluti in beneficenza. Informazioni: 0984/435228 dalle ore 16.00 alment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae. le ore 19.00. O inviare una mail all'indirizzo: incielo@tiscalinet.it. SELLIA M. (Cz) - “Ragazza Cinema Ok” Giorno 31 luglio, alle ore 20.00, presso il ristorante pizSOVERATO (Cz) - Al Bar Mario zeria Prato Verde loc. Iozzolino, si terrà la finale regionale "Ragazza Cinema Ok". Nella serata sarà eletta "Ra- Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa gazza Cinema Ok Prato Verde". Prenotazioni: e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke. 328/9767004. SERRASTRETTA (Cz) - Iniziativa Associazione Dalidà Si è concluso il master of food salumi, a Serrastretta , seguito con interesse da diciotto partecipanti, e condotto con professionalita’ da Nino Convertini, agronomo e divulgatore Arssa.La richiesta di tenere questo corso a Serrastretta è venuta dagli amici Franco Fazio ed Angelo Aiello dell’associazione Dalidà, che hanno coinvolto alcuni loro soci , iscrivendosi anche a slow food . Le due associazioni si apprestano a concordare altre iniziative comuni tramite un protocollo d’intesa per la valorizzazione dei prodotti gastronomici di Serrastretta e del Reventino.Il prossimo appuntamento è la grande festa che si terrà a Serrastretta il 13 agosto, quando l’associazione Dalidà farà assaggiare in quantità eccezionali, le gustosissime soppressate , preparate per l’occasione secondo le tecniche di lavorazione e conservazione che apparten-

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801

SOVERATO (Cz) - “Colori del Mediterraneo” "Colori del Mediterraneo" , seconda edizione, 16-17-18-19luglio l'Associazione Asca con il patrocinio del Comune di Soverato, organizza la collettiva d'Arte Contemporanea di 10 artisti calabresi, presso la sede della lega Navale ( Villa Comunale ).Programma manifestazione: 16 luglio ore 21, inauguazione mostra, dal sindaco Raffaele Mancini a seguire presentazione del catalogo a cura del giornalista e critico d'Arte Salvatore Giuseppe Alessio.Espongono: Mavy Blasco,Caterina Corrado, Pina Garieri,Piero La Rosa,Vincenzo,Larocca,Enzo Musmeci,Nicola Raspa, Rosa Spina.Direzione artistica Maestro Piero La Rosa.info 338/1260657. SOVERATO (Cz) - Dolcenera in concerto Venerdì 14 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Soverato (Cz). In piazza con ingresso gratuito. SOVERIA MANNELLI (Cz) - Servizio Civile Attivati due progetti di Servizio Civile,la scadenza per la presentazione delle domande è il 27 luglio. Pubblicate sul sito www.soveria.it tutte le informazioni necessarie per la partecipazione al bando.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializza-

te munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 3338002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con i seguenti orari 9.3012.30 e 16.00-19.00. TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì.

Per segnalare un appuntamento a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


il Domani Martedì 7 Luglio 2009 53

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La terza edizione della manifestazione cinematografica “Tropea Film Festival” al Teatro del Porto

“Radici Sonore Festival” a Tiriolo IL CARTELLONE

Concerto di Enrico Ruggeri in programma il 21 agosto a Tortora

TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2° festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Tiriolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e direttore tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia registi italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" dei paesi Baschi. TIRIOLO (Cz) - “Radici Sonore Festival” Il 7 agosto, prenderà il via la IV edizione di "Radici Sonore Festival". Saranno quattro i giorni che l'Arpa (associazione di ricerca, produzione e animazione del territorio) e l'assessorato alla Cultura del Comune di Tiriolo, con la collaborazione del Festival Tarantella Power e di tanti tarantolati capeggiati da Antonio Gariano (vero deus ex machina dell'evento), hanno già calendarizzato. Concerti (ogni sera un gruppo di rilevanza nazionale presenterà la sua proposta di interpretazione o di composizione intorno alla musica del Sud), animazione (ogni pomeriggio il centro storico sarà animato da musicisti tradizionali con spettacoli di strada o itineranti), mostre fotografiche, appuntamenti (Domenica 9 agosto, presentazione del libro di Danilo Gatto "Suonare la tradizione"), corsi (docenti esperti cureranno corsi sulla musica e la danza tradizionale calabrese), attività di laboratorio (liuteria,tessitura e scultura) presso le botteghe artigiane del borgo, e "feste a ballo" gli ingredienti di quello che si preannuncia essere un altro successo. Programma, concerti: venerdì 7 agosto, Marasà. Prima del concerto dei Marasà, in collaborazione con l'associazione musicale "Il Metronomo" di Tiriolo, anteprima del progetto - Piccola Orchestra "Panni Rossi", a cura della Maestra Carmen Staiano. Sabato 8 agosto, Marcello Colasurdo; domenica 9 agosto, Lucilla Galeazzi; lunedì 10 agosto, Officina Zoè; (ogni sera dopo il concerto festa a ballo con i suonatori di Cardeto – Rc). Animazioni: giorno 7 e 8 agosto, Banda Pilusa di S. Andrea Apostolo dello Ionio (Cz); giorno 8 e 9 agosto, Bazzano Castle Pipe Band – (Banda di cornamuse scozzesi di Bazzano - Bo). Appuntamenti: domenica 9 agosto, ore 18.00, presentazione del libro di Danilo Gatto "Suonare la tradizione" - Rubbettino Editore. Laboratori: scultura del legno (tutto tondo, bassorilievo, intaglio); liuteria tradizionale (la lira calabrese); tessitura tradizionale e ricamo artistico. Durata di ogni laboratorio 12 ore complessive (3 ore al giorno) - Costo di ogni laboratorio, incluso il materiale didattico, 150 euro.Corsi: danza tradizionale – stile "riggitana"; tamburello; organetto due bassi; lira calabrese. Durata di ogni corso 8 ore complessive (2 ore al giorno) – Costo per ogni corso 50 euro. Possibilità di soggiorno in appartamenti siti nel

centro storico o in strutture alberghiere convenzionate. Info: www.radicisonore.it - info@radicisonore.it 348/7784569-8. TIRIOLO (Cz) - FestivalBand Il 22 agosto a Tiriolo si terrà il Festivalband, giunto alla terza edizione. Il concorso per band emergenti, anche quest'anno, prevede la divisione in due categorie: senior e junior. Per informazioni sul regolamento si può consultare il sito www.freewebs.com/festivalband2007 o telefonare al numero 339.7229717. Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 25 luglio. TIRIOLO (Cz) - “Muoversi”, concorso fotografico L’Associazione videofotografica “l’Obiettivo” Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-Tiriolo e Mancuso, del Comune di Tiriolo – Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine, da Photo4U, dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolo dal titolo “Muoversi, - un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a 360 gradi”. Il concorso prevede che ogni concorrente invii fino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronica concorsi@asobiettivo.it entro e non oltre il 29 novembre 2009. Le foto in concorso, saranno valutate da una giuria di esperti, nominata dall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosi i premi da assegnare ai vincitori; si parte da un premio in denaro di euro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro.100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corso della manifestazione. Parte dell’incasso, sarà devoluto in beneficenza all’Aism. Il presidente de “l’Obiettivo”, illustra che da tre anni a questa parte, il sodalizio tiriolese organizza attività tese a sostegno di altrettante associazioni di volontariato, che si adoperano a favore di persone disabili. L’appello dell’Aism invece, rimane quello che ogni gesto e ogni contributo è fondamentale per far correre più veloce la ricerca scientifica. Per questo l’invito dell’Aism continua: è grazie al contributo di tutti se Aism, insieme alla sua Fondazione Fism, nel 2008 ha potuto incrementare le risorse destinate alla ricerca scientifica e le ore di assistenza erogate alle persone con Sm e diventare oggi il principale finanziatore della ricerca in Italia, al terzo posto tra le Associazioni che finanziano la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla nel mondo. Le foto premiate e quelle ammesse al concorso, saranno oggetto di una mostra virtuale, quindi pubblicate sul sito internet dell’Associazione consultabile all’indirizzo www.asobiettivo.it . TORTORA (Cs) - Enrico Ruggeri in concerto Enrico Ruggeri in concerto a Tortora il 21 agosto, lo spettacolo si terrà in Piazza Stella Maris in occasione della festa del patrono con inizio alle ore 21.30 ingresso libero. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it o telefonare al 327.7705335. TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezioni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedicati al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si contenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e della Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nonostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono abbattute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, so-

prattutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live. Le iscrizioni dei film per partecipare alla seconda edizione del Tropea Film Festival sono state 211. Questi i 36 film finalisti selezionati, di cui cinque lungometraggi e 31 corti, che saranno proiettati al Teatro del Porto di Tropea dal 18 al 23 agosto 2009: lungometraggi: La canarina assassinata - Daniele Cascella; Mar nero - Federico Bondi; Il segreto di Rahil - Cinzia Bomoll; Aisberg - Alexader Cimini; Pochi giorni per capire - Carlo Fusco. Corti: Ti voglio bene assai - Fernando Muraca; Ago di madre - Marco Fisichella; Granosangue - Alberto Gatto; Non succede mai niente - Giorgio Gobbi; Se ci dobbiamo andare andiamoci - Vito Palmieri; Io parlo - Marco Gianfreda; Grigioscuro - Vincenzo Carone; Il cappellino - Giuseppe Marco Albano; La ritirata - Elisabetta Bernardini; I ragazzi che si amano - Tommaso Valente; I colpevoli - Svevo Moltrasio; Al contrario ovvero l'istinto distrugge le regole ovvero Ettore e Marika - Elena L. Pirozzi; Ad arte Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo; La vita attraverso una porta - Paride Gallo; Alice - Stefano Anselmi; Roma, un giorno - Matteo Botrugno; Esperàndote - Clara Salgado; Ordalìa (dentro di me) - Marco Bonfanti; Il tronco muto - Matteo Parenti; Eroico Furore - Francesco Afro de Falco; L’opportunità - Samantha Caselli; L’amore non esiste - Massimiliano Camaiti; Basette - Gabriele Mainetti; Fuera - Michele Bertelli; La migliore amica - Daniele Santonicola; TV - Andrea Zaccariello; L’uomo perfetto - Ivano Fachin; Fuori gioco - Fabrizio Felli; Incisioni - Carlo Tozzi; I passi dell’anima - Matteo Galante; La vita è già finita? - Claudio Lattanzi. Gli otto riconoscimenti ufficiali che verranno assegnati la sera del 23 agosto 2009 ai vincitori, decretati dalla Giuria presieduta dal Presidente Carlo Freccero, Vice Presidente Melania Di Bella e dal Garante Giuseppe Mazzitelli, sono: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio. Info: www.tropeafilmfestival.it. CALABRIA - Saldi estivi Sulla base della Legge regionale n. 17/1999 e successive modificazioni ed integrazioni i saldi estivi inizieranno il 1° sabato di luglio e si concluderannonella giornata del 31 agosto 2009. La scelta di anticipare il periodo dei saldi, in linea con quanto è avvenuto o sta avvenendo in altri regioni – vuole contribuire alla crescita dei consumi che, soprattutto nel settore dell’abbigliamento, risentono maggiormente degli effetti della stagnazione economica. ROMA - Festa della Calabria nel mondo Anche quest'anno la C3 rinnova l'invito per la XVIII Festa della "Calabria nel Mondo". La premiazione sarà preceduta dal recital spettacolo di poesia e musica di Corrado Calabrò, poeta di fama internazionale e presidente dell'autorità per le garanzie delle comunicazioni. Sarà la città di Roma, e nello specifico l'Auditorium Conciliazione in Via della Conciliazione,4 ad ospitare il 14 ottobre, alle 18.00, lo spettacolo di poesia e musica interpretato come sempre da Daniela Barra e Walter Maestosi, accompagnati al pianoforte da Giovanni Monti.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


54 Martedì 7 Luglio 2009 il Domani

SPETTACOLI - GOSSIP - SOCIETÀ Per Gisele Bundchen

un bimbo in arrivo

LOS ANGELES — Gisele Bundchen è incinta. I maggiori tabloid statunitensi riportano la notizia e, mentre ci si chiede quando nascerà il bebè - qualcuno mormora che potrebbe venire alla luce a Natale - la top model più famosa del momento rilascia un'intervista dove rivela i suoi sogni... da casalinga! Durante un'apparizione alla televisione brasiliana, Gisele ha dichiarato: «Sono una mamma adottiva. Sono due anni che vivo questo tipo di esperienza».

ESTATE / SUDOKU / ESTATE / SUDOKU / ESTATE / SUDOKU

CAMPO DI FLORA dal 9 al 16 agosto a Chiaravalle Centrale

CHIARAVALLE — Dal 9 al 16 agosto la seconda edizione del Campo di Flora a Chiaravalle Centrale. L’iniziativa, a carattere nazionale, che richiama gli usi, i costumi, i valori e le tradizioni della civiltà classica, vedrà la presenza di centinaia di villeggianti che usufruiranno dell’area attrezzata della Villa Comunale. Saranno allestite tende e promossi simposi, con la presenza di gruppi che indosseranno costumi d’epoca greca e romana. Anche alcuni “galli” di ceppo celtico hanno garantito la loro partecipazione. Insomma, Chiaravalle e tutta la valle dell’Ancinale sono pronti per questo tuffo all’indietro nel tempo. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Pietas, dal Comune e dalla Pro Loco. «Campo di Flora - spiegano gli organizzatori - è un campo nazionale delle tradizioni italiche, quest'anno alla sua seconda edizione. Incontaminati paesaggi calabresi, divertimento della vacanza e la riscoperta culturale di una terra poco conosciuta sono i giusti ingredienti per festeggiare insieme sotto lo sguardo della Dea Flora, divinità della mitologia romana legata alle forze che fanno fiorire la Natura. Anche quest'anno Campo di Flora si svolgerà a pochi minuti dallo splendido litorale jonico e a pochi minuti dalla catena delle Serre. Un giusto incontro, quindi, tra mare e montagna. Per chi volesse sostare in nostra compagnia, si dorme in tenda ed il campeggio è attrezzato di tutte le strutture igieniche necessarie. Per chi ha uno spirito meno avventuriero ma non vuole perdersi la gioia della Festa convenzioni con alberghi e pensioni permetteranno di svolgere una magnifica vacanza a prezzi irrisori. A quanti, infine, vorranno essere solamente spettatori degli eventi diamo ugualmente il benvenuto invitandoli a trascorrere con noi i momenti di cultura, allegria e divertimento». Per info: organizzazione@campodiflora. net


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Martedì 7 Luglio 2009 55

SPETTACOLI E TV filmintv La7 08.00 09.00 09.30 09.35 10.50 10.55

11.55 13.30 14.00 14.10 15.00 16.50

TG1 - CHE TEMPO FA (Ultime notizie) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE APPUNTAMENTO AL CINEMA RELAZIONE ANNUALE DEL PRESIDENTE DELL’AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI (Attualità) LA SIGNORA IN GIALLO TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE UN MEDICO IN FAMIGLIA 4 TG PARLAMENTO (Attualità)

Ore 18.00 - “Il commissario Rex” Tornano le indagini del cane poliziotto più celebre della tv 17.00 17.10 17.15 18.00 18.50 20.00 20.30 21.20 23.10 23.15 00.25 00.55 01.00 01.05 01.35 02.10 02.35 03.20 03.30 06.10 06.30 06.45 07.00 07.30

TG1 (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LE SORELLE MCLEOD IL COMMISSARIO REX REAZIONE A CATENA (Spettacolo con giochi) TELEGIORNALE (Ultime notizie) SUPERVARIETÀ ALICE NEVERS: PROFESSIONE GIUDICE TG1 (Ultime notizie) PORTA A PORTA ESTATE - AMORI DEL SECOLO. L’AMORE AL POTERE TG1 NOTTE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA SOTTOVOCE (Talk show) RAI EDUCATIONAL SCRITTORI PER UN ANNO (Cultura) RAINOTTE ZORRO SUPERSTAR PROVE TECNICHE DI TRASMISSIONE INCANTESIMO 10 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) UNOMATTINA ESTATE TG1 (Ultime notizie) TG1 L.I.S. (Ultime notizie)

CANALE 08.00 08.30 09.01 11.00 13.00 13.41 14.10 14.46 16.35 17.35 17.40 18.50 20.00 20.31

TG5 MATTINA (Ultime notizie) FINALMENTE SOLI (Sitcoms) ESTATE DI GEORGE (Commedia) FORUM TG5 (Ultime notizie) BEAUTIFUL (Telenovela) CENTOVETRINE (Telenovela) INGA LINDSTROM - SONATA ROMANTICA (Romantico) SETTIMO CIELO TG5 MINUTI (Ultime notizie) CARABINIERI 3 SARABANDA TG5 (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT

Ore 21.10 - “Mystere” Miniserie con Antoine De Prekel, Babsie Strege e Arnaud Binard 21.10 23.30 01.30 02.00 02.32 02.45 03.42 04.13 05.31 06.00 08.00

MYSTERE DAMAGES TG5 NOTTE (Ultime notizie) PAPERISSIMA SPRINT MEDIASHOPPING (Acquisti) IN TRIBUNALE CON LYNN TG5 NOTTE (Ultime notizie) SQUADRA EMERGENZA (Azione) TG5 NOTTE (Ultime notizie) TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) TG5 MATTINA (Ultime notizie)

08.15 WINX CLUB (Animazione) 08.40 LA LEGGENDA DI TARZAN (Animazione) 09.00 LE AVVENTURE DI JACKIE CHAN (Animazione) 09.25 TEAM GALAXY (Animazione) 09.45 GET ED (Animazione) 10.10 LE NUOVE AVVENTURE DI BRACCIO DI FERRO (Animazione) 10.25 RAI EDUCATIONAL - UN MONDO A COLORI FILES (Cultura) 10.35 METEO 2 (Ultime notizie) 10.40 TG2 ESTATE (Ultime notizie) 11.25 UNA DONNA SCOMODA (Dramma) 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 E... STATE CON COSTUME (Attualità) 13.45 TG2 SÌ VIAGGIARE 13.50 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 7 VITE (Sitcoms) 14.30 SHAUN, VITA DA PECORA (Animazione) 14.45 RAI SPORT (Cricket) 17.45 SHAUN, VITA DA PECORA (Animazione) 18.00 METEO 2 (Ultime notizie) 18.05 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 18.10 RAI SPORT 18.30 TG2 (Ultime notizie) 19.00 7 VITE (Sitcoms) 19.25 PILOTI (Sitcoms) 19.35 SQUADRA SPECIALE LIPSIA 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO 20.30 TG2 (Ultime notizie) 21.05 GHOST WHISPERER 21.50 90210 23.25 TG2 (Ultime notizie) 23.40 LA LINEA D’OMBRA (Attualità) 01.10 TG PARLAMENTO (Attualità)

08.05 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.05 NON C’È PACE TRA GLI ULIVI 10.45 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE

Ore 20.35 - “Un posto al sole” Soap-opera In foto Ilaria Lazzarin

01.20 BROTHERS & SISTERS - SEGRETI DI FAMIGLIA 02.00 ESTRAZIONI DEL LOTTO 02.05 METEO 2 (Ultime notizie) 02.10 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.25 LITTLE ROMA

ITALIA

RETE

08.15 LOVELY SARA (Animazione) 08.45 PIPPI CALZELUNGHE (Sceneggiato a puntate) 09.05 I FLINTSTONES (Animazione) 09.35 VITA ALLO ZOO (Animazione) 09.45 YOUNG HERCULES 10.20 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA 11.20 BAYWATCH 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 14.05 IRON KID (Animazione) 14.30 FUTURAMA (Animazione) 15.10 DAWSON’S CREEK 15.55 IL MONDO DI PATTY (Telenovela) 16.50 HANNAH MONTANA 17.25 SUPERMAN 17.50 TEEN TITANS (Animazione) 18.05 SPIDERMAN - L’UOMO RAGNO (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.25 LOVE BUGS 3 (Sitcoms) 19.40 BUONA LA PRIMA! (Sitcoms) 20.15 MERCANTE IN FIERA (Spettacolo con giochi) 21.10 ELI STONE 23.00 CHUCK (Azione) 00.50 MY NAME IS EARL 01.30 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 01.45 TALENT 1 - PLAYER 02.10 MEDIA SHOPPING (Acquisti) 02.30 SIX FEET UNDER 04.15 MEDIASHOPPING (Acquisti) 04.30 AUTOREVERSE (Poliziesco) 06.15 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 06.25 TRE NIPOTI E UN MAGGIORDOMO

08.30 09.50 10.00 10.35 11.30

Ore 21.10 - “Eli Stone” Telefilm con Laura Benanti, Jonny Lee Miller e Loretta Devine 07.00 HERCULES 07.50 DORAEMON (Animazione)

(Italia 1967) Un attore francese perde la testa per una bella ragazza trovata accanto ad un cadavere. Cercherà di salvarla dalle accuse di omicidio. Curioso esperimento raccontato alla maniera di un fumetto: con la collaborazione di Crepax. Thriller

Rete4 Ore 21.10

12.15 COMINCIAMO BENE ESTATE (Talk show) 13.00 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 - METEO 3 (Ultime notizie) 14.50 COMINCIAMO BENE ESTATE ANIMALI E ANIMALI E... 14.55 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.00 TREBISONDA PRESENTA LA TV DEI RAGAZZI (Magazin) 17.00 SQUADRA SPECIALE VIENNA 17.45 GEO MAGAZINE 2009 (Natura) 18.25 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (Attualità) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 TG3 (Ultime notizie) 21.10 TRAPPOLA SULLE MONTAGNE ROCCIOSE (Azione) 23.00 TG REGIONE (Ultime notizie) 23.05 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 23.35 METEO 3 (Ultime notizie) 23.40 VIZIATI 3. E LA TV CREÒ IL MONDO 00.25 APPUNTAMENTO AL CINEMA 00.35 RAI EDUCATIONAL GAP - GENERAZIONI ALLA PROVA (Cultura) 01.05 PRIMA DELLA PRIMA 01.35 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 02.00 RAINEWS 24 (Ultime notizie) 03.00 NEXT - 1 PARTE (Attualità) 03.10 NEXT - 2 PARTE (Attualità) 03.30 NEWS METEO APPROFONDIMENTO (Ultime notizie) 03.40 RIFLETTENDO CON... (Attualità)

Ore 21.05 - “Ghost Whisperer” Telefilm con Jennifer Love Hewitt e David Conrad

Ore 14.00

“Con il cuore in gola”

15.10 16.10 16.50 17.27 17.34 18.45 18.55 19.37 19.50 20.30 21.10 21.52 21.59 22.35 22.42 23.50 23.55 00.41 00.48 01.55 02.20 03.55 04.35 05.05 05.40 06.00 06.55 07.25

(Usa 2001) - La storia di John Nash, matematico americano, autore di geniali teorie ma anche mmalato di una schizofrenia che gli faceva vedere nemici e complotti ovunque. Raccontato dallo sguardo allucinato del protagonista. Drammatico

Rai3

Ore 21.00

Ore 22.55 - “Edward mani di forbici” Sky Cinema Mania

“Trappola sulle montagne rocciose” (Usa 1995) - Uno scienziato irrompe su un treno con una gang, uccide un pò di gente e poi minaccia di distruggere Washington grazie ad un satellite. A bordo c’è anche il casey Ryback di Steven Seagal che sistema le faccende. Azione

Il 30 ottobre esce l’ultimo film di Moccia

Al cinema l’amore a 14 anni

MIAMI VICE (Poliziesco) FEBBRE D’AMORE (Telenovela) VIVERE (Telenovela) GIUDICE AMY TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

Ore 23.55 - “La Notte della verità” Thriller Con Jamie Lee Curtis 11.40 12.25 13.25 13.30 14.05

“A Beautiful Mind” La storia di John Nash

DOC DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM BALKO (Poliziesco) SENTIERI (Telenovela) TORNA A CASA, LASSIE! (Azione) TGCOM (Ultime notizie) TORNA A CASA, LASSIE! (Azione) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) IERI E OGGI IN TV TEMPESTA D’AMORE NIKITA (Azione) A BEAUTIFUL MIND (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) A BEAUTIFUL MIND (Dramma) TGCOM (Ultime notizie) A BEAUTIFUL MIND (Dramma) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) LA NOTTE DELLA VERITÀ (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) LA NOTTE DELLA VERITÀ (Poliziesco) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) TERAPIA DI GRUPPO (Commedia) L.A. DRAGNET (Poliziesco) A HITCHCOCK PRESENTA JUKE BOX TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) LA GRANDE VALLATA MEDIASHOPPING (Acquisti) T.J. HOOKER

17.05 QUANDO TUTTO CAMBIA (SkyCinemaPiu24) 17.15 ROMANTICI EQUIVOCI (SkyCinemaFamily) 17.20 TRAVOLTO DAGLI AFFETTI FAMILIARI (SkyCinemaClassics) THE MATADOR (SkyCinemaMax) 17.25 THE HISTORY BOYS (SkyCinemaHits) 17.35 LASCIA PERDERE, JOHNNY (SkyCinemaMania) 17.45 UNDERDOG (SkyCinema1) 19.00 UN UOMO PER TUTTE LE STAGIONI (SkyCinemaClassics) 19.05 THE GUILTY - IL COLPEVOLE (SkyCinemaMax) 19.10 ALIENS VS PREDATOR 2 (SkyCinemaPiu24) 19.15 GUN SHY - UN REVOLVER IN ANALISI (SkyCinemaMania) 19.20 MAMMA HO PERSO IL LAVORO (SkyCinemaFamily) PRESA MORTALE (SkyCinemaHits)

19.25 CONSPIRACY (SkyCinema1) 21.00 LA TRIBU’ DEL PALLONE - SFIDA... (SkyCinema1) DILLINGER (SkyCinemaClassics) I TENENBAUM (SkyCinemaMania) SUPERCROC - IL GRANDE PREDATORE (SkyCinemaMax) IL CLUB DI JANE AUSTEN (SkyCinemaFamily) IRON MAN (SkyCinemaPiu24) 21.15 SEVERANCE - TAGLI AL PERSONALE (SkyCinemaHits) 22.30 NELLA MORSA DEL RAGNO (SkyCinemaMax) 22.40 IL COMMISSARIO WALLANDER (SkyCinema1) 22.55 POIROT E IL CASO AMANDA (SkyCinemaClassics) EDWARD MANI DI FORBICE (SkyCinemaMania) SCRIVILO SUI MURI (SkyCinemaFamily) 23.00 MAIAL ZOMBIE - ANCHE I MORTI LO FANNO (SkyCinemaHits) 23.10 GRANDE, GROSSO E... VERDONE (SkyCinemaPiu24)

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.10 18.05

ROMA - “Volevo riproporre in chiave femminile, moderna, il divertimento del Giovane Holden, un libro che ho molto amato nella mia gioventù”. Così Federico Moccia (foto) descrive il personaggio principale del film che sta girando in questi giorni a Roma, ’Amore 14’, tratto dal suo romanzo omonimo. ’Amore 14’ è la storia di Carolina, 14 anni appunto, alle prese con i primi amori, il primo bacio, la prima volta, le feste, le amicizie, le delusioni e il rapporto con i genitori che non le danno serenità familiare. Il film uscirà nelle sale italiane il 30 ottobre, ed è coprodotto da Medusa Film e da Marco Belardi per Lotus Production.

curiosità dalla rete Ora sul web la Bibbia più antica del mondo

Il sito di Luttazzi diventa un libro

Ottocento pagine del Codex Sinaiticus, il manoscritto considerato la Bibbia più antica, sono state messe online dove sono consultabili liberamente con il sito www. codexsinaiticus.org.

Sarà un libro La Palestra sul sito di Daniele Luttazzi: è «il luogo dove allenare ed esibire i propri muscoli satirici».

Anche Sarah Brown è su Twitter La moglie di Gordon Brown, Sarah, è accanita utilizzatrice del social network Twitter con cui informa gli amici degli eventi della sua vita.

Il biglietto da visita ora si vede online Un biglietto da visita aggiornabile via Internet e che si trasmette attraverso un semplice contatto: è il Poken elettronico per tenere in contatto le persone scambiando la propria identità digitale.

19.00 20.00 20.30 21.10 23.40 00.45 01.05 01.10 03.15 03.20

OMNIBUS LIFE - ESTATE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH CUORE E BATTICUORE (Poliziesco) MOVIE FLASH MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS COL CUORE IN GOLA (Poliziesco) MOVIE FLASH STAR TREK (Fantascienza) LA7 DOC DUE SOUTH - DUE POLIZIOTTI A CHICAGO MURDER CALL TG LA7 (Ultime notizie) GRAZIE AL CIELO - SKETCHES THE DISTRICT (Poliziesco) COMPLOTTI (Attualità) TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH MARINAI, DONNE E GUAI (Commedia) DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

14.00 MTV PRESENTS: MICHAEL JACKSON THE KING OF POP 16.00 FLASH (Ultime notizie) 16.05 MTV THE MOST VIDEOS 18.00 FLASH (Ultime notizie) 18.05 MTV THE MOST VIDEOS 19.00 FLASH (Ultime notizie) 19.05 TRL TOUR 20.00 FLASH (Ultime notizie) 20.05 MTV PRESENTS: MICHAEL JACKSON THE KING OF POP 22.00 BET AWARDS 2009 23.00 FLASH (Ultime notizie) 23.30 MICHAEL JACKSON’S VIDEOS UNCUT 00.00 MTV AT THE MOVIES (Cinema) 00.30 BRAND: NEW 01.30 INTO THE MUSIC 03.00 INSOMNIA 05.40 NEWS (Ultime notizie) 07.00 WAKE UP 08.00 CHART BLAST


ildomani  

Edizione del 07 Luglio 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you