Issuu on Google+

Martedì 6 Ottobre 2009 Anno XII - Numero 275

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

AIELLO

SPEZZANO

PRAIA A MARE

ROGGIANO

Laratta è di parola, va in Procura

Jolly Rosso l’ora dei dibattiti

Dalle confidenze all’estorsione

Pediatria, ancora nulla di fatto

Denunciato, molestava una ex dipendente

Scatta la denuncia contro Trenitalia

I tumori ci sono manca la verità

Si era fidata dell’amica diventata una aguzzina

L’ospedale continua a non fornire il servizio

Autore del reato un uomo di 40 anni

di Saverio Paletta » Pag. 26

di Saverio Paletta » Pag 27

di Antonello Troya » Pag. 29

» Pag. 30

» Pag. 29

Vertice con il Governatore Loiero, Cecilia Battistello Eckelmann, presidente di Contship, e Vincenzo Iacono di Mct

Gioia, 200 milioni per il porto «Finalmente una programmazione complessiva finalizzata al rilancio dell’intera area» Il rilancio del Porto di Gioia Tauro, anche alla luce della programmazione prevista dalla giuntaregionalechehaimpegnato un ammontare di circa duecento milioni di euro di fondi comunitari,è stato al centro di un incontro tra il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, Cecilia Battistello Eckelmann, presidente di Contship e Vincenzo Iacono, amministratore delegato di Mct, la principale società terminalista del porto calabrese. Era presente anche Thomas Eckelmann per la Contship Italia. Durante la riunione, che si è svolta ieri mattina a Palazzo Alemanni, è stato innanzitutto sottolineato come per la prima volta si è in presenza di una programmazione complessivafinalizzataalla creazione del distretto della logistica integrata e del gateway ferroviario, progetti fondamentali per attrarre investitori nazionali e internazionali nel settore della distribuzione. «Solo attraverso tale programmazione - ha detto il presidente Loiero - e con l’aggiunta di nuovi importanti servizi, si potrà attuare finalmente l’integrazione del Porto con i servizi ferroviari e stradali, premessa per la realizzazione di un sistema intermodale più competitivo». Battistello e Iacono hanno quindi chiesto una serie di interventi necessari a mantenere il traffico ai livelli attuali e sostenere gli armatori, almeno per un periodo di transizione.

REGIONALI

Callipo: posso vincere CATANZARO — «Posso vincere». Lo ha dichiarato in una nota apparsa su internet il Cavaliere Pippo Callipo, candidato alla Regione. » Pag 13

CATANZARO

Inchiesta dei Nas, medico assolto CATANZARO — Arturo Pegorari, medico catanzarese di 53 anni, è stato assolto nell’ambito del processo nato da un’inchiesta dei carabinieri del Nas che, nel 2006, sequestrarono un laboratorio medico dove, secondo le accuse, alcune attività sarebbero state esercitate abusivamente. » Pag 17

IL FATTO DEL GIORNO

ARSSA E AFOR

Messina, abusivismo e polemiche

Passano le deleghe

Dopo i morti spazio allo scontro politico MESSINA — Mentre ancora prosegue la ricerca dei dispersi a Messina, è polemica sulle troppe concessioni edilizie che hanno consentito di costruire persino nell’alveo delle aste fluviali. Ma si discute anche sull’all’allarme meteo che sarebbe stato lanciato per tempo, ma senza nessun seguito.

APPUNTAMENTI/CATANZARO

CATANZARO — Il presidente Loiero ha incontrato a Palazzo Alemanni i presidenti delle cinque province per discutere del trasferimento del personale di Afor e Arssa. di Alessandro Caruso » Pag 12

CATANZARO

I Ricchi e Poveri

Anno scolastico, il saluto di mons. Ciliberti

CATANZARO — Un gruppo che ha fatto la storia del pop melodico italiano sarà a Catanzaro, più precisamente nel quartiere Gagliano. Un appuntamento che, per molti, diventa una occasione da non perdere, soprattutto se legata all’amarcord dei tempi passati.

CATANZARO — «La scuola è di tutti ma è diventata la cenerentola della società». L’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace Mons. Antonio Ciliberti ha voluto rivolgere l’augurio di un buon inizio anno puntando sulla necessità di salvaguardare il prezioso compito della formazione .

» nel cartellone

di Oriana Tavano » Pag 18

di Antonio Latella » Pag 33

PROCESSO WHY NOT

SCORIE TOSSICHE

Ieri udienza preliminare per 98 persone indagate

De Magistris a Crotone in piazza con i cittadini

CATANZARO — Si è tenuta a Catanzaro l’udienza preliminare del procedimento scaturito dall’inchiesta "Why Not" che vede indagate 98 persone per presunte irregolarità nella gestione di fondi pubblici destinati alla Calabria. Nell’inchiesta relativa a presunti illeciti nella gestione di fondi pubblici, avviata dall’allora sostituto procuratore Luigi de Magistris e poi avocata dalla Procura generale di Catanzaro, si ipotizzano complessivamente l’associazione per delinquere, l’abuso d’ufficio, la turbata libertà degli incanti, la truffa aggravata per il conseguimentodi erogazionipubbliche, la frode nelle pubbliche forniture, il peculato, la corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio, l’istigazione alla corruzione, l’estorsione, la falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale.

CROTONE — «Bisogna tenere altissima l’attenzione. Da troppo tempo, in Calabria, si fanno affari sporchi sulla pelle dei cittadini, sulla salute della gente, a spese dei nostri figli. Da troppo tempo il fiume di soldi destinato a migliorare le condizioni di questa terra magnifica, maltrattata e depredata è svanito apparentemente nel nulla, finendo in realtà nelle tasche dei soliti noti. Da troppo tempo assistiamo alle passerelle ignobili di politici ipocriti che nulla hanno fatto di concreto per la gente che rappresentano. Da oggi tutto questo finirà». E’ quanto ha detto Luigi de Magistris, europarlamentare di Italia dei valori, ieri a Crotone, dove si è recato per essere vicino ai cittadini che stanno manifestando per chiedere la bonifica delle vaste areeinquinatedallescorietossiche.

» Pag 12

» Pag 34


2

il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Alimenti: prodotti tipici alla fiera di Colonia

Un parto su dieci prematuro nel mondo

Anche nel 2008, infatti, la Germania si e’ confermata primo acquirente di prodotti agro alimentari italiani, storicamente il principale mercato di sbocco della produzione calabrese anche se le esportazioni a seguito della crisi economica hanno subito un leggero calo del 2,25% rispetto al 2007. Tra le voci che nel 2008 hanno alimentato le esportazioni della Calabria verso la Germania, le principali sono state gli olii (+46,27% rispetto al 2007), il vino e le bevande (+22,92%), mentre hanno subito un decremento i prodotti lattiero caseari. «I punti di forza dell’alimentare calabrese sul mercato tedesco -ha sottolineato il presidente Loiero che detiene anche la delega all’Agricoltura -rimangono la tipicita’ con i suoi sapori particolari e il richiamo della tradizione». Tratto da libero-news.it

Circa un parto su dieci avviene in modo prematuro nel mondo ogni anno, portando alla morte di un milione di bimbi nati prima del tempo, afferma un rapporto pubblicato a Washington dalla organizzazione benefica ’March of Dimes’. Il rapporto mostra che l’85% delle nascite premature avvengono in Africa e Asia, per un totale di circa 11 milioni di neonati, ma il problema riguarda anche i paesi sviluppati: gli Stati Uniti hanno visto un aumento del 36% dei parti prematuri. La malnutrizione è all’origine di gran parte delle nascite premature nei paesi poveri, mentre per quanto riguarda gli Usa la causa va cercata nel fatto che sempre più donne mettono al mondo figli dopo i 35 anni e ricorrendo a tecniche di riproduzione assistita. Tratto da ansa.it

Gambero Rosso: Calabria Tre bicchieri 2010

India,rissa tra piloti e hostess

Sono due i vini calabresi ai quali la nuova guida Prima gli insulti poi gli spintoni e infine una vera e prodei "Vini d’Italia 2010", a cura del Gambero pria rissa tra piloti e assistenti di volo della Air India duRosso, ha asseranteunvolointergnato la massinazionale nel cielo mavalutazione: del Pakistan. Solo i Tre Bicchieri. l’intervento dei Per la Calabria passeggeri, ha rifesi tratta di una rito la Bbc, ha imriconferma ripedito che le cose spetto alla valuandassero a finire tazione dello peggio. A innescorso anno. scare la lite, seconInfatti, in condo l’equipaggio, le fronto al 2009 molestie dei piloti non cambia il dell’aereo a numero dei vini un’hostess24enne. calabresi ad esLa lite sarebbe sere insigniti di appunto divampaquesto prestigioso riconoscimento: due nel 2009 e ta dopo l’accusa della hostess nei confronti dei piloti di due per il 2010. Quindi, anche quest’anno sono molestie sessuali. La rissa si era spostata nella cucina Tratta da corriere.it due i vini calabresi a fregiarsi del titolo dei "Tre dell’apparecchio,mentrerimanevavuotalacabinadipiloBicchieri" assegnati dalla guida dei "Vini d’Italia taggio. Uno dei piloti avrebbe minacciato di dirottare l’ae2010", a cura del Gambero Rosso. Vediamo nel Bastoni sacri - Ahmedabad, India occidentale: un gruppo di volontari del gruppo reo verso il Pakistan. Secondo il "Times of India" però la fondamentalista indù Rashtriya Swayamsevak Sangh marcia con i bastoni di dettaglio i vini premiati: sono un vin secco e uno denuncia presentata dalla giovane all’arrivo a New Delhi bambù al festival Vijay Dashmi, invocando una speciale benedizione sulle armi dolce. Il primo è il Cirò Rosso Duca Sanfelice Ris. sarebbe solo un tentativo per nascondere il cattivo comda difesa 2007 Librandi. Per quanto riguarda il secondo si portamento di uno steward che i piloti volevano segnalare tratta di un passito: il Moscato Passito 2008 Luigi alla compagnia non appena atterrati. Air India ha aperto Viola. Tratto da viniesapori.net un’inchiestaal riguardoe ha deciso di tenere a terra tutto il personalecoinvolto.Trattodatgcom.mediaset.it

La foto del giorno

Matitate - il meglio di ieri Da panorama.it

Dadaumpa Da ilfoglio.it

Dicono che sia in arrivo un movimento che cambierà le cose. O forse non le cambierà. Quel che è sicuro è che si riderà parecchio...

Inviaci i tuoi commenti, le tue opinioni, le tue "denunce" all'indirizzo di posta elettronica roma@ildomani.it. Le migliori "lettere al direttore" saranno pubblicate ogni lunedi su Il Domani

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione

Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D'Agostino (proto)

redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

:: www.ildomani.it ::

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - AT Press Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Roma


4

il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

PRIMO PIANO ECONOMIA Emma Marcegaglia non ha dubbi su quello di cui ha bisogno il Mezzogiorno Era considerato il padre dello Statuto

Per il Sud ci vuole una cabina di regia Bari —Una cabina di regia per il Mezzogiorno e aiuti automatici alle imprese: sono le proposte del presidente del Confindustria, Emma Marcegaglia, perché il Sud torni a crescere. «Serve una cabina di regia - ha detto a margine di un convegno del Pdl sul Mezzogiorno - ma servono anche aiuti il più possibile automatici alle imprese che eliminino l’intermediazione politica e burocratica».Secondola presidentedegli industriali «tornare a crescere per il Mezzogiorno è una questione che riguarda tutto il paese e non solo il Sud». Marcegaglia si è detta favorevole «al rifinanziamento del credito d’impostaperilMezzogiorno:siamo anche dell’idea che vada valutata la fiscalità di vantaggio. È importante un credito di imposta automatico, così come concentrare i fondi su pochi grandi temi per evitare la dispersione in mille rivoli». Marcegaglia ha indicato quattro grandi temi su cui concentrare le po-

litiche di sviluppo del Mezzogiorno: sicurezza, scuola, formazione e infrastrutture. A proposito della Banca del Sud l’idea lanciata dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti - la presidente di Confindustria ritiene che possa essere «una buona idea purché non diventi una cosa pubblica, una specie di carrozzone». «Non ci sono più banche che hanno la testa nel Sud ha detto Marcegaglia - pertanto, un istituto di credito che operi principalmente nel Mezzogiorno può essere utile. Deve però essere una banca privata che possa venire incontro alle esigenze degli imprenditori e dei cittadini meridionali». La presidente di Confindustria ha detto inoltre di condividere l’opinione del governatore di Bankitalia, Mario Draghi: «Lo abbiamo più volte ripetuto che si vede qualche piccolo segnale di miglioramento, però la ripresa è fragile, ci vorrà molto tem-

L’unico modo per programmare il rilancio del Mezzogiorno

Vito: spetta al governo formare i nuovi ranghi Bari —"Il Popolo della Libertà con quasi il 50 per cento dei consensi nell’Italia meridionale è il vero partito nazionale in difesa del sud Italia. Ha dunque la responsabilità di occuparsi del Mezzogiorno attraverso la formazione di una classe politica dirigente che sia all’altezza delle nuove sfide". È quanto ha dichiarato il ministro per i rapporti con il Parlamento, Elio Vito, intervenendo al convegno organizzato dal Pdl ‘La questione meridionale, una questione nazionale’. ‘Il federalismo - ha aggiunto Vito- non è una riforma soltanto per il Nord ma una riforma che interessa tutto il Paese, il Sud come il Nord. Era nel programma di governo del PdL, perché considerato un’opportunità di crescita e di sviluppo in grado di dare maggiore

autonomia politica e finanziaria, alla quale deve corrispondere la responsabilizzazione delle amministrazioni locali". Secondo il ministro, un ruolo fondamentale lo deve svolgere il PdL perché "a livello locale non c’è la percezione dell’attività del

Governo. Il nostro compito dovrà essere quello di cambiare la percezione della politica, combattendo i localismi. La crisi economica non deve essere il pretesto per sperperare il denaro pubblico, aggravando così le debolezze del Mezzogiorno. Il PdL dovrà farsi sentire sia a livello nazionale che locale per difendere gli interessi territoriali, puntando su un tema caratterizzante la nostra attività di Governo: la legalità". "Nessun Governo come questo ha precisato Vito- ha mai combattuto la criminalità organizzata attraverso azioni concrete: l’inasprimento del 41 bis, il pacchetto sicurezza, fortemente contrastato dall’opposizione. Sono interventi importanti che devono però essere sostenuti da un vero cambiamento culturale:

Muore Gino Giugni paladino del lavoro ROMA — Se ne è andato domenica notte a Roma, dopo una lunga malattia, Gino Giugni. Aveva 82 anni. Giurista, riformatore e grande saggio del vecchio Partito socialista italiano, quello di Bettino Craxi, verrà ricordato come il Padre dello Statuto dei lavoratori. Nel 1969 venne infatti messo a capo della Commissione nazionale che ebbe l’incarico di scrivere il testo che è una delle norme principali del diritto del lavoro italiano. E a lui si deve il documento che costituisce l’architrave del giuslavorismo in Italia. Legge nel maggio del 1970, le "Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e nell’attività sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento", quasi quarant’anni dopo, restano ancora testo di riferimento. Prima di Marco Biagi e Massimo D’Antona, Giugni è stato per anni l’anello di congiunzione tra le istituzioni e il mondo economico. E come loro fu preso di mira dalle Brigate Rosse in un attentato, nel maggio del 1983, nel quale fu «gambizzato», come si diceva allora, a Roma da una donna. Nello stesso anno venne eletto senatore nelle liste del Partito socialista italiano, per poi essere rieletto nel 1987. Tra l’aprile 1993 e il maggio 1994 ricoprì la carica di ministro del Lavoro e della sicurezza sociale del governo di Carlo Azeglio Ciampi. In quegli stessi anni, nel ’93 e nel ’94, fu anche Presidente del Psi. Fu poi membro della commissione parlamentare inquirente sulla Loggia Massonica P2. Giugni negli ultimi anni ha ricoperto tra l’altro la carica di presidente della Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali. Dopo la fine del "suo" Psi, con l’inchiesta Mani Pulite ed il conseguente disfacimento del partito, aveva aderito ai Socialisti Italiani di Enrico Boselli ed alle elezioni politiche del 1994 era stato eletto deputato tra le file dei Progressisti. Ma il suo disamore per la politi-

ca era ormai evidente e negli ultimi anni se ne era allontanato preferendo l’insegnamento: era divenuto professore ordinario della facoltà di economia dell’università "La Sapienza" di Roma. Il protocollo del ’93 Con Carlo Azeglio Ciampi, che sarebbe poi diventato il decimo presidente della Repubblica, affrontò una delle riforme destinate a incidere più fortemente sulla vita dei lavoratori: il protocollo del ’93 sulla politica dei redditi. Ventinove pagine che cambiarono il corso delle relazioni industriali e favorirono il risanamento dei conti pubblici. Il paese viveva allora una fase difficile: la Prima Repubblica stava crollando e trasformandosi sotto i colpi dell’inchiesta Mani Pulite. A guidare il governo era stato chiamato il governatore della Banca d’ Italia, Carlo Azeglio Ciampi, che il 29 giugno 1993 lanciò dal palco del congresso della Cisl l’ultimo appello alle parti sociali, proprio mentre a Bruxelles il comitato monetario della Cee faceva slittare l’ erogazione della seconda tranche del prestito di otto miliardi di Ecu concesso all’Italia. Fu risolutivo, per convincere le parti a sottoscrivere l’accordo, l’intervento di Gino Giugni che rassicurò i sindacati sulla contrattazione aziendale (non sarà obbligatoria, ma «si tratta dove si vuole trattare»).

Tante espressioni di vero cordoglio da ogni parte politica per un uomo molto rispettato ROMA—Numerose manifestazioni di cordoglio si sono susseguite nella giornata di lunedì, non appena diffusasi la notizia della scomparsa. Una delle prime è venuta dal capo dello Stato, per il quale Gino Giugni è stato un esempio di «assoluta dedizione allo Stato democratico». In una dichiarazione chiaramente non di maniera o circostanza, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ha commentato: «Partecipo con profonda commozione al cordoglio del mondo della cultura, del mondo del lavoro e delle istituzioni per la

scomparsa di Gino Giugni.È stato uno studioso di altissimo livello, riconosciuto ispiratore di una moderna scuola di diritto del lavoro, e allo stesso tempo è stato, ancor prima di approdare in Parlamento e al governo, promotore di una legislazione sociale avanzata culminata nello Statuto dei diritti dei lavoratori. Pagò il suo impegno democratico - ha ricordato ancora il capo dello Stato - con la vile aggressione del terrorismo brigatista che colpì gravemente il suo fisico. Gino Giugni, al quale sono stato legato da una larga comunanza di idee e da una schietta

amicizia personale, resta esempio di appassionata dedizione allo Stato democratico e di assoluta coerenza e integrità. Sono vicino con affetto al dolore dei famigliari». Dal canto suo, il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha fatto sapere che dedicherà a Gino Giugni, una delle sedi del ministero del Lavoro. Lo ha annunciato lo stesso Sacconi a margine di un convegno del Pdl sul Mezzogiorno. «Gino Giugni - ha detto Sacconi - lascia un grande vuoto. È stato protagonista dello sviluppo sociale dal dopoguerra e padre, insieme

con Brandolini, dello Statuto dei lavoratori, ministro e presidente della commissione Lavoro del Senato». Dalla sinistra e in particolare al Partito democratico altre parole di apprezzamento per lo scomparso. Il segretario nazionale del Pd, Dario Franceschini ha così commentato la notizia: «Padre dello Statuto dei lavoratori, uomo attento e acutissimo capace di non perdere mai di vista i cambiamenti nel mondo del lavoro, equilibrato e coraggioso: con Gino Giugni se ne va un vero riformista. Lo Statuto che porta la sua firma è uno dei

grandi passaggi della modernizzazione e della crescita sociale del nostro Paese. "Per questo la sua scomparsa ci addolora e colpisce. Esprimo alla sua famiglia, ai suoi collaboratori la vicinanza mia personale e quella di tutto il Pd». E ancora, da sinistra: Gino Giugni è stato il «vero grande maestro del diritto e della politica del lavoro». Così lo ricorda il senatore del Pd, Tiziano Treu, giuslavorista che si considera allievo dello stesso Giugni e che ricoprì la carica di ministro del Lavoro.


Martedì 6 Ottobre 2009

il Domani

5

PRIMO PIANO ECONOMIA Perfino nella scelta delle parole risultano identiche le valutazioni di Mario Draghi ed Emma Marcegaglia

La ripresa sarà lenta e fragile Bankitalia e Confindustria d’accordo ROMA— C’è totale identità di vedute sul futuro immediato della nostra economia fra Bankitalia e Confindustria che si dicono d’accordo nel valutare la situazione congiunturale: la crisi sta rallentando ma la ripresa sarà lenta e fragile, soprattutto dal punto di vista dell’occupazione. Dopo l’intervento da Istanbul del numero uno di Palazzo Koch, il governatore Mario Draghi ("Per il momento il deterioramento si è arrestato, ci sono dei piccoli segnali di ripresa" che si prevede "lenta" e con "molti fattori di fragilità"), è stata la volta del leader degli industriali Emma Marcegaglia, che a margine del convegno di Bari (vedi pagina a fianco) ha ribadito: "Si vede qualche piccolo segnale di miglioramento, però la ripresa è fragile, ci vorrà molto tempo per tornare ai livelli pre-crisi. Quindi abbiamo ancora molto da fare e dobbiamo ragionare su come rafforzare questa ripresa che a oggi è debole. C’è il problema occupazione che avrà impatti significativi nei prossimi mesi e dobbiamo lavorare molto perché la crisi non è finita". Draghi, nel suo discorso depositato al Development Committee della Banca mondiale, ha sottolineato come "grazie a un livello senza precedenti di cooperazione multilaterale, possiamo guardare oggi oltre la crisi con speranza". Anche se la crisi non è ancora finita e "il suo impatto sull’attività economica

Draghi: ripresa che si prevede lenta e con molti fattori di fragilità

Lodo Mondadori Vola il titolo Cir

Mario Draghi

e l’occupazione continuerà a essere percepito nel mondo ancora per un periodo di tempo, dobbiamo iniziare a tracciare la strada per la ripresa e per una crescita sostenuta rimuovendo gli ostacoli alla produttivà e promuovendo l’inclusività sociale" . Intanto, il governatore ha invitato la Banca mondiale a guardare con prudenza alle previsioni sui prestiti attraverso la Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Ibrd). Draghi, che ha commentato positivamente il modo in cui la Banca Mondiale ha fronteggiato la crisi ha sottolineato la necessita’ che ha la Bm di prepararsi per quando la situazione tornerà alla normalità."Man mano che diventano meno necessari prestiti versati in tempi brevi, la Ibrd dovrebbe riconvertirsi verso investimenti strutturali di lungo periodo", scrive Draghi in un messaggio al Development committee della Banca o, aggiungendo: "Ciò probabilmente ri-

durrà le crescita del volume dei prestiti della Ibrd". Quanto alla richiesta di maggiori risorse, Draghi spiega che ciò potrebbe ridurre la mancanza di capitale nel prossimo futuro, ma un maggiore volume dei prestiti deve "essere compatibile con la sostenibilità sul lungo termine". La Banca Mondiale, per Draghi, è "in una posizione strategica" per giocare un ruolo di primo piano per finanziare la transizione alla green economy.

Marcegaglia: però è fragile, c’è da fare ... rafforzare una ripresa debole

Il segretario al Tesoro Usa ammette: molti problemi davanti a noi

E anche Geithner... Il segretario al Tesoro americano Timothy Geithner, in un’intervista esclusiva concessa a Il Sole 24 Ore , ammette che ci sono rischi che si aprono per il sistema e per i consumatori, soprattutto se le azioni di stimolo adottate finora avranno le gambe corte e se il passaggio a una "crescita sostenibile", come appare dall’andamento dell’occupazione,risulterà faticoso. Le banche che dovranno accettare le nuove regole e i nuovi limiti - molto pochi in realtà stando ai critici-nellorostessointeresse:quello di restituire la fiducia al mercato, dice Geithner. E ci sono infine le istituzioni multilaterali che dovranno aprirsi ai paesi emergenti e cambiare le gerarchie su cui ha poggiato l’ordine internazionale fino alla crisi

del 2007. Su un punto Geithner è chiaro: con questa crisi tutto è cambiato. Si cambia per colmare il gap tra la vecchia governance mondiale che poggiava su parametri nazionali e un mercato che si muoveva già in avanti su base globale. Poi tutto è sfuggito di mano. «Guardiamo al futuro», dice.Con l’aumento dell’integrazione finanziaria, dei mercati e dell’economia la gestione di queste attività è rimasta informale, indietro rispetto al processo di integrazione. Con il Financial stability forum, oggi Financialstabilityboard,iministrifinanziari, le banche centrali, i supervisori, i contabili, le istituzioni multilaterali convergono tutti su un unico riferimento di controllo. E questo è un fatto nuovo.

Timothy Geithner

Milano —La condanna del tribunale di Milano ad un risarcimento di quasi 750 milioni di euro alla Cir di Carlo De Benedetti continua a provocare sfracelli, gli ultimi ovviamennte in Borsa dove i titoli Cir quotavano ieri sera 1,577 euro con un aumento dell’8,83 per cento ma che ad un certo punto, ieri in mattinata, l’aumento aveva superato anche il 12,5 per cento. Reazioni politiche a parte (e sono numerose ovviamente), è interessante ricostruire alla motivazione della sentenza come il giudice di Milano a valura quel danno patrimoniale. «Complessivamente - scrive il giudice - il danno patrimoniale si compone della somma di

ragione» nella misura in cui, la corruzione di Metta ha reso imparziale il collegio che annullò il lodo arbitrale nel 1991 e quindi il danno subito è un danno cosiddetto «da perdita di chance». Vale a dire, spiega il giudice «posto che nessuno sa come avrebbe deciso una Corte incorrotta, certamente è vero che la corruzione del giudice Metta privò la Cir della chance di ottenere da quella Corte una decisione favorevole». Per questo il giudice ha riconosciuto alla Cir l’80 per cento della somma quantificata in 937.444.514 euro che è pari a 749.955.611 euro.I quasi 750 milioni dei quali parlavamo all’inizio. Ma la cifra di 750 milioni di eu-

Carlo De Benedetti

284.051.294 euro a titolo di danno derivante dalle condizioni deteriori alle quali fu pattuita la spartizione del gruppo L’Espresso-Mondadori rispetto alle condizioni di una trattativa non inquinata dalla corruzione del giudice Metta. A questa somma si aggiungono 8.207.892 euro per danno da spese legali sostenute, e altri 20.658.276 euro per danno da lesioni dell’immagine imprenditoriale dell’attrice (la Cir)».L’importo complessivo di 312.917.463 euro, secondo il giudice, «deve essere rivalutato dalla data di commissione dell’illecito che va fatta coincidere con quella del deposito della sentenza del 1991 della Corte d’Appello di Roma ed addizionata di interessi compensativi medi per un totale in moneta attuale di 543.750.834 euro per capitale e 393.693.680 euro per interessi compensativi medi e così per l’importo complessivo di 937.444.514 euro oltre ad interessi legali dal giorno della presente pronuncia al saldo». Se questi sono i danni patrimoniali complessivi, il giudice ricorda però che la Cir «ha

ro, stabilita dal Tribunale di Milano per il Lodo Mondadori che Fininvest dovrà pagare alla Cir è "palesemente scollegata da qualsiasi dato reale", fatto che contribuirà alla sua riforma in appello. È quello che ha detto ieri sera il deputato del Pdl e avvocato del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini. "La cifra decisa è poi palesemente scollegata a qualsiasi dato reale superando addirittura di gran lunga lo stesso valore della quota Mondadori detenuta dalla Fininvest. Basti questa osservazione per dimostrare l’assurdità di una sentenza che sarà indubitabilmente riformata in appello", afferma l’avvocato.In altre parole il giudice milanese valuta l’indennizzo più del valore stesso della quota discussa nel famoso lodo. "Una decisione quella sul Lodo Mondadori assolutamente incredibile, infondata in fatto e in diritto. Un tentativo paradossale di rileggere gli atti del processo penale che avevano visto Silvio Berlusconi completamente estraneo a tale vicenda", ha concluso Ghedini.


6 MartedĂŹ 6 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA

BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

23.325,43 22.830,85 25.146,23 25.346,71 23.389,58 11.151,52

0,80 0,79 0,41 - 0,18 0,14 0,44

METALLI

VAL. ACQUIST

VAL. VENDITA

DOLLARO/Oncia

EURO/grammo

1 005,80

22,05

16,32

0,36

PLATINO

1293,50

28,71

PALLADIO

308,00

7,,03

Euro/Dollaro

1,4637

1,464

ORO

Euro/Sterlina

0,9185

0,919

ARGENTO

Euro/Yen

131,15 131,20

Euro/Franco Sv. 1,5119 1,5128

I TITOLI DI BORSA AZIONI

A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam Actelios Aedes Aeffe Aegon Aeroporto Firenze Ahold Kon Chiusura Aicon Alcatel-Lucent Alerion Allianz Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pellettieri Apulia Prontop Arena Arkimedica Arkimedica 2012 Cv5% Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Spa Autostrada To-Mi Autostrade Merid Axa Azimut B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Banca Intermobiliare Banca Italease Banco Popolare Banco Santander Basf Basicnet Bastogi Spa Bayer Bb Biotech Bca Carige Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat Bca Mps Bca Pop Di Spoleto Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio Bca Pop Milano Bca Pop Sondrio Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Sta 2011 Cv2,5% Beni Stabili Best Union Company Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Bmw Bnp Paribas Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia R Bouty Healthcare Bp-10 Cv 4,75% Bper 12 Cv Sub 3,7% Bprofilo Axa Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Edit

Prezzo ultimo contr. Var %

0,885 1,326 8,77 4,50 58,79 1,485 1,248 3,5925 0,2515 0,59 5,43 13,94 0,39 2,89 0,5265 82,31 2,74 13,52 0,8315 0,463 0,058 0,829 100,40 1,66 5,73 16,82 8,36 8,73 15,96 18,02 8,56 87,49 2,55 8,00 7,805 3,12 2,075 6,415 10,75 34,50 1,88 2,3225 46,10 50,20 2,0275 2,99 119,65 0,677 1,401 5,125 10,02 4,635 4,8825 7,00 0,60 4,4375 4,45 10,89 0,517 0,7375 7,225 97,10 0,605 1,53 0,627 1,44 5,785 1,82 31,70 50,84 1,758 38,32 1,479 1,335 0,71 101,69 104,05 0,382 5,36 0,2373 5,12 1,403 11,53 7,055 5,72 2,4125 1,01 2,79 2,1825

+0,51 +0,99 +0,46 -0,22 -0,36 +1,99 +2,46 -0,96 -2,52 -2,16 -0,55 -3,80 -2,50 -0,34 -0,66 +0,38 +0,64 +0,90 +0,42 +0,87 -0,17 -0,42 -1,07 -0,48 +1,24 +2,75 +3,85 -0,06 +1,33 -0,28 -0,87 +0,05 -1,16 -0,99 -2,31 +0,65 -0,84 +3,38 +2,38 +0,91 +0,00 +0,98 +1,21 -0,22 +0,87 +0,76 -0,04 +4,07 -0,07 -0,29 +1,21 -0,05 -1,51 +0,00 +0,25 -1,99 -1,71 -0,09 -1,62 +1,72 +4,63 -0,19 +0,75 +2,34 +2,37 -1,50 +1,49 +0,00 -0,16 +0,12 -0,40 -2,14 -0,07 +1,14 +1,43 +0,15 +0,34 -18,11 -0,19 +1,41 +0,59 -2,43 -0,77 -1,47 +5,24 -0,31 +0,80 +0,36 -0,11

Ora

Min

16.30.26 0,885 17.30.29 1,301 17.30.42 8,63 16.30.00 4,415 17.30.58 58,40 16.10.04 1,451 15.38.42 1,244 17.30.35 3,57 16.30.34 0,2478 17.24.37 0,59 16.59.03 5,32 16.30.34 13,94 16.30.42 17.18.06 16.30.43 16.48.49 17.30.13 17.30.18 16.30.25 15.48.54 16.30.43 16.23.55 16.30.13 17.30.06 17.30.15 17.30.48 17.30.10 17.30.01 15.42.33 17.18.16 17.30.22 15.43.42 15.03.44 17.30.42 17.30.48 16.30.42 17.30.39 17.30.40 17.09.24 12.56.12 16.30.42 16.24.25 15.59.22 17.30.40 17.30.06 11.09.01 10.53.25 17.21.12 17.30.26 12.14.20 17.30.10 17.30.53 17.30.38 17.30.40 16.30.12 15.43.23 16.30.04 15.23.27 16.30.09 16.17.21 17.30.17 17.17.08 17.30.51 16.22.44 16.05.17 16.23.53 17.30.42 11.00.58 16.45.14 17.23.10 17.22.49 16.30.46 12.29.43 13.38.35 16.30.56 15.54.31 16.24.27 16.30.21 17.30.49 16.30.16 17.30.32 17.30.41 17.30.04 17.30.14 17.30.28 17.30.15 16.21.57 16.30.02 16.30.33

0,388 2,85 0,526 81,67 2,6625 13,25 0,805 0,448 0,0574 0,8275 100,00 1,633 5,565 16,56 8,05 8,65 15,69 17,69 8,455 86,61 2,525 7,915 7,79 3,10 2,07 6,105 10,42 34,19 1,843 2,31 45,50 50,00 2,005 2,92 119,65 0,65 1,375 5,09 9,83 4,5275 4,8575 6,84 0,60 4,39 4,43 10,78 0,515 0,724 6,865 97,00 0,599 1,468 0,6005 1,41 5,665 1,82 31,23 49,90 1,757 38,32 1,475 1,335 0,71 101,65 103,80 0,33 5,25 0,2322 5,01 1,389 11,37 6,995 5,465 2,40 1,001 2,72 2,15

Max

Apertura

0,9395 1,333 8,89 4,50 59,00 1,51 1,25 3,61 0,263 0,6045 5,49 14,77

0,899 1,32 8,755 4,415

0,40 2,93 0,535 83,01 2,755 13,55 0,851 0,4675 0,0585 0,837 100,55 1,665 5,73 16,93 8,415 8,82 15,96 18,10 8,72 87,50 2,55 8,13 7,99 3,16 2,1175 6,43 10,75 34,50 1,905 2,38 46,10 50,99 2,035 2,99 119,70 0,679 1,405 5,125 10,08 4,6875 5,04 7,00 0,695 4,4925 4,525 10,90 0,5315 0,7375 7,225 97,35 0,612 1,54 0,636 1,475 5,845 1,82 31,70 50,98 1,758 39,16 1,479 1,335 0,71 101,69 104,90 0,43 5,37 0,2395 5,19 1,45 11,71 7,155 5,95 2,4175 1,02 2,79 2,1975

1,244 3,58 0,259 0,593 14,15 0,40 0,5335 2,745 13,37 0,4675 0,0581 0,832 100,31 1,665 5,69 16,60 8,07 8,82 15,69 18,10 8,635 87,50 8,07 3,16 2,1175 6,255 1,879 2,38 50,00 2,02

1,402 5,09 4,58 4,955 6,93 0,608 4,445 4,49 10,90 0,5215 0,724 6,865 0,60 1,473 1,462 5,795 50,80 1,758

0,40 5,37 0,2377 5,105 1,45 11,70 2,40 1,002 2,18

AZIONI

Camfin Campari Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014 Carraro Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt .On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fmr Art'E' Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

AZIONI

Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Ipi Irce Iride Isagro It Holding It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mirato Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup

0,3485 6,17 0,36 92,12 2,65 30,10 23,32 2,3675 0,7715 4,3925 3,465 2,4975 0,645 0,2399 0,351 1,272 6,725 32,61 1,12 17,65 8,895 40,02 4,22 2,55 1,544 50,62 9,255 24,00 2,37 5,75 10,51

-0,43 +1,82 -1,91 -0,44 -1,67 +0,33 +0,39 -1,35 -4,75 -0,17 +1,02 -0,20 +0,70 +0,84 -0,99 +0,47 -0,22 -3,03 +0,90 -2,54 -2,47 +1,04 -1,86 +0,39 -2,22 +1,50 +1,43 +5,50 +0,42 +1,77 -1,13

16.30.51 17.30.03 16.30.35 11.00.02 16.30.51 15.49.14 17.30.45 16.30.47 16.30.50 16.57.55 17.30.10 15.56.17 16.30.29 16.30.27 16.30.55 17.30.25 17.30.10 17.06.46 16.39.39 16.30.21 16.30.51 15.40.38 17.30.00 16.13.26 17.30.00 17.23.54 16.47.35 17.30.52 17.30.29 15.32.42 17.30.33

0,3455 5,965 0,3565 92,12 2,65 29,90 23,03 2,27 0,7665 4,3075 3,39 2,425 0,6315 0,2347 0,351 1,264 6,725 32,31 1,111 17,50 8,825 38,53 4,20 2,51 1,536 49,49 9,07 22,85 2,34 5,725 10,38

0,36 6,185 0,3705 92,12 2,72 30,10 23,44 2,44 0,799 4,43 3,485 2,4975 0,645 0,243 0,351 1,294 6,845 32,68 1,124 18,30 9,18 40,39 4,33 2,5875 1,595 50,62 9,255 24,20 2,41 5,755 10,60

0,351 6,06 0,3575 92,12 2,68

1,151 1,34 1,191 12,33 1,75 3,4125 4,20 1,46 23,55 16,75 5,21 10,08 0,8535 0,566 7,105 0,171 3,1025 0,519

+0,00 -0,07 +0,34 +1,40 +1,16 +1,56 +0,36 +0,00 -1,30 +0,12 -1,14 -0,69 +3,46 +0,53 +0,28 +0,35 +0,08 +1,97

17.30.25 1,141 17.15.15 1,34 17.30.07 1,18 17.30.27 12,10 17.30.56 1,719 16.22.31 3,36 17.30.34 4,11 16.14.14 1,46 17.13.27 23,55 17.30.19 16,62 17.30.02 5,155 17.30.53 10,05 16.30.22 0,785 16.30.20 0,5525 17.30.31 7,03 16.30.38 0,1683 17.30.57 3,09 16.30.44 0,513

1,159 1,384 1,225 12,34 1,763 3,43 4,20 1,494 23,90 16,82 5,265 10,23 0,855 0,566 7,175 0,1719 3,1625 0,545

1,159 1,345

12,51 6,97 8,69 1,267 19,03 9,085 5,09 5,43 4,95 5,09 0,5115 0,3055 11,96 4,9375 0,5995 13,94 9,06 3,26 17,90 1,40 0,891 6,935 29,54 2,28 0,6545 1,93 18,01 5,70 3,045 1,824 3,8075 10,31 5,065 3,905 1,575 1,007 12,84 1,319 1,025 2,3375

-1,26 -0,14 -0,46 +0,56 +0,16 +0,00 -0,10 -0,27 +0,00 +0,59 +0,20 +8,91 +1,01 -0,05 -0,99 +0,87 -0,44 +2,03 +1,30 -3,58 -7,24 -0,36 -1,50 -1,30 +2,27 +2,39 +1,41 -1,13 -0,81 +1,45 +3,39 -0,48 +1,40 +0,64 -0,94 -1,18 +1,82 -0,08 -2,19 +0,75

17.30.07 17.30.56 17.09.44 17.30.18 17.30.51 17.30.18 17.30.34 17.30.35 17.13.08 17.30.32 14.43.45 16.30.22 17.30.31 13.50.11 16.30.34 17.30.38 17.30.13 17.30.55 15.10.19 14.04.02 16.30.42 16.30.06 10.16.35 17.30.08 17.30.34 16.56.14 17.30.22 17.30.26 16.30.39 17.30.21 17.30.43 16.30.18 15.57.21 16.30.22 17.30.00 16.30.36 17.30.05 17.30.58 17.30.37 16.30.44

12,43 6,865 8,46 1,23 18,80 8,94 5,025 5,37 4,865 5,03 0,5115 0,2895 11,78 4,9375 0,58 13,74 8,985 3,175 17,51 1,40 0,891 6,855 29,54 2,26 0,6325 1,88 17,56 5,67 3,03 1,815 3,6475 10,05 4,8275 3,88 1,572 0,999 12,56 1,301 0,9955 2,305

12,73 7,02 8,70 1,275 19,10 9,14 5,115 5,475 4,97 5,33 0,515 0,325 12,04 4,94 0,603 14,01 9,10 3,29 17,90 1,47 0,948 6,99 29,54 2,32 0,66 1,93 18,06 5,785 3,0975 1,889 3,82 10,46 5,065 3,9875 1,599 1,012 12,85 1,336 1,043 2,35

23,20 2,39 0,79 3,45 0,6315 0,24 1,29

18,13 9,15 2,54 1,58 50,00 9,08 23,00

12,34 1,74 4,1825 23,90 16,79 10,17 0,83 0,555 7,155 0,1701 3,14 0,513 12,73 7,01 1,256 19,05 9,135 5,115 5,46 4,865 5,135 0,31 11,94 13,81 9,10 3,20 0,948 6,99

17,74 5,745 3,03 1,857 3,65 10,46 3,9875 1,599 1,00 1,315 2,32

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

0,867 2,9025 8,75 6,435 7,86 10,96 0,3095 0,68 4,3075 2,8775 2,2775 0,0865

-0,23 +0,61 +0,00 +0,23 +0,96 -1,08 -1,28 +0,74 -1,82 -0,69 -1,41 +0,12

16.30.31 17.30.15 17.24.11 17.30.58 17.24.41 17.23.08 16.30.14 15.58.20 17.30.22 17.30.16 17.30.18 16.30.14

0,8525 2,8625 8,60 6,36 7,54 10,80 0,301 0,66 4,28 2,8525 2,2625 0,085

0,87 2,9125 8,75 6,56 7,865 11,15 0,312 0,68 4,39 2,8975 2,325 0,087

1,65 1,316 3,8175

-2,37 +0,08 -0,39

17.22.57 17.30.44 17.30.58

1,633 1,301 3,815

1,699 1,327 3,88

4,41 10,08 5,535 32,80 21,11 2,105 0,97 0,1955 9,25 2,00 0,48 0,91

+0,00 -0,30 +0,18 -0,27 -0,80 -0,59 -3,00 -2,10 +0,00 +0,00 -1,84 +0,11

17.01.26 4,26 17.30.15 9,97 17.30.54 5,45 17.30.25 32,01 17.30.07 20,63 16.30.24 2,0775 17.30.04 0,9535 16.30.10 0,193 17.30.27 9,07 16.24.22 1,98 16.30.28 0,473 16.30.04 0,885

4,495 10,23 5,60 32,98 21,28 2,11 0,985 0,1997 9,28 2,02 0,494 0,914

2,52 3,07 14,90 17,52 66,30 3,1225 0,152 1,748

-0,39 +1,24 -0,40 +0,57 -1,04 +0,73 -0,65 -0,11

17.20.37 2,4875 17.30.34 3,0025 17.30.08 14,76 17.30.57 17,22 15.46.17 66,00 17.30.48 3,055 16.30.02 0,15 16.30.24 1,683

2,53 3,08 14,98 17,60 66,30 3,1825 0,1539 1,768

6,00 3,19 4,635 9,135 4,585 2,2725 0,779 16,00 2,365 2,3575 5,38 3,6375 1,688 3,39 0,1921 7,71 0,455 0,1734 0,259 1,745 110,25 4,93

-0,83 -2,67 +0,76 -1,35 +0,27 -0,87 -0,13 +1,27 +0,85 +0,32 -0,46 +1,04 +0,78 +3,83 -2,49 -1,78 -2,15 -0,11 -3,90 -1,41 -0,50 -1,69

17.30.40 13.30.18 17.30.09 17.30.27 17.30.25 14.58.53 11.00.22 11.00.46 17.30.54 17.24.06 17.30.56 16.30.25 16.20.22 17.30.02 16.30.52 13.51.09 16.22.37 16.30.46 16.19.35 16.30.23 16.39.15 15.35.15

6,00 3,155 4,31 9,055 4,50 2,2725 0,779 16,00 2,315 2,315 5,36 3,56 1,619 3,0425 0,1912 7,71 0,448 0,1685 0,2461 1,691 109,84 4,93

6,095 3,19 4,6775 9,295 4,61 2,305 0,779 16,00 2,3775 2,39 5,395 3,66 1,688 3,42 0,1936 7,85 0,46 0,1739 0,27 1,747 110,25 5,09

2,81 6,345 9,72

-2,18 -2,08 +2,32

17.30.38 15.23.04 17.30.18

2,805 6,215 9,55

2,87 6,60 9,735

9,555

0,608

-0,08

14.32.17

0,59

0,6095

0,6095

2,00 1,883 13,35 15,87 1,52 4,79 3,415 1,135 0,3675 0,395 0,64 13,15 0,4385 0,8885

+0,20 +1,89 +0,00 +0,13 +0,26 -0,05 -1,58 +0,00 +4,11 +0,77 -0,93 +0,77 +0,57 +0,85

16.02.22 1,99 17.30.46 1,842 16.30.53 13,21 11.16.55 15,06 16.30.51 1,482 16.30.37 4,67 16.22.15 3,39 16.30.57 1,101 17.30.00 0,3535 17.30.54 0,39 17.30.54 0,635 17.30.13 12,99 15.53.01 0,4385 17.30.10 0,8705

2,0325 1,886 13,35 16,50 1,538 4,8475 3,5225 1,14 0,37 0,4045 0,6535 13,15 0,4445 0,894

1,235 1,082 0,977 10,12 12,45 0,382 1,04 1,415

+0,49 +0,65 +2,84 +1,20 +0,40 -0,65 -5,45 +0,00

16.20.09 16.30.03 15.11.00 17.30.46 17.30.16 14.28.48 16.30.05 17.30.03

1,22 1,063 0,977 10,00 12,31 0,373 1,02 1,392

1,24 1,089 0,977 10,17 12,73 0,382 1,099 1,437

0,87 2,91 6,475 11,15 0,31 0,66 4,39 2,89 2,325

1,306 3,815 10,20 5,555 21,20 2,085 0,975 0,1962 9,28 0,485 0,914 3,0525 14,90 17,53 3,1025 0,1539 1,73 6,02 4,4675 9,295 4,585

2,3675 5,385 3,63 3,1925 0,4545 0,1689 0,261 1,744

1,868 15,86 1,531 4,7175 3,50 1,101 0,3585 0,404 0,652 0,44 1,225 1,089 12,46 1,042 1,437


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 7

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Rcs Mediagroup Rsp Rdb Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

0,7995 2,4275 2,4675 4,7825 31,04 0,2297 15,28 0,532 0,1065 0,451 1,57 61,95 0,387 16,03 0,60 7,235 5,935 0,59 20,30

+1,78 -0,10 +0,10 +1,54 +3,33 +2,36 +0,86 +3,81 -1,11 -1,42 +1,88 -0,56 +1,44 +1,46 +0,00 -0,14 +0,59 -1,01 +2,73

14.00.38 17.30.24 16.01.10 17.30.29 16.47.35 17.30.21 17.07.08 16.30.03 16.15.30 16.30.18 16.23.25 12.14.57 16.17.56 17.15.12 16.30.39 17.30.03 17.30.00 16.30.28 17.30.50

0,7825 2,3825 2,4675 4,6975 31,04 0,227 15,02 0,532 0,105 0,45 1,53 61,95 0,372 15,60 0,578 7,235 5,83 0,585 19,59

0,7995 2,4375 2,48 4,8075 31,05 0,23 15,50 0,564 0,109 0,465 1,578 62,00 0,3875 16,15 0,60 7,41 5,96 0,605 20,39

Apertura

49,70

-0,26

17.12.11

49,31

49,83

2,4575

-0,30

17.30.06

2,445

2,49

2,4775

5,67 0,685 0,2141 1,27 5,835 6,12 91,60 60,15 3,145 3,235

+2,90 +0,00 -0,92 -4,51 +1,04 +2,34 +0,03 +0,25 +1,78 -0,69

16.30.13 5,515 16.30.53 0,6755 17.30.38 0,2111 17.30.57 1,27 17.30.06 5,715 17.30.53 5,97 16.52.05 90,94 16.37.12 60,00 16.30.03 3,065 17.30.22 3,215

5,69 0,685 0,2198 1,27 5,895 6,16 91,60 60,51 3,145 3,2625

5,515

2,47 4,7375 0,23 15,02 0,5365 0,1061 0,465 1,531 0,38 7,33 5,96 0,605 19,87

0,219 5,99 3,1275 3,255

AZIONI

Snia Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Telecom It Media R Telecom It-10 Cv1,5% Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

0,1651 52,49

-4,79 -1,33

16.30.11 16.58.48

0,165 51,80

0,177 52,80

0,1765

1,585 3,92 77,50 1,212 0,402

-0,88 +1,03 +0,38 -0,57 +0,75

17.30.21 16.24.22 15.31.30 16.30.10 15.46.24

1,573 3,85 77,40 1,197 0,394

1,63 3,965 77,50 1,229 0,402

1,611

6,14 1,37 14,91 0,1205 118,10 1,159 0,1231 0,8035 18,50 11,64 2,645 1,55 3,435 49,53 1,257 39,97 10,88

+0,25 +2,24 -2,23 -3,52 -0,02 +1,22 -2,38 +0,00 -1,33 +1,39 +0,19 -5,49 -1,86 +3,43 -0,16 +1,47 -2,25

17.30.18 6,055 16.30.41 1,32 16.22.28 14,58 16.09.51 0,1203 16.33.36 118,10 17.30.11 1,134 16.30.31 0,123 17.30.31 0,7925 16.38.03 17,93 17.30.56 11,35 17.30.42 2,63 16.30.16 1,55 17.30.35 3,40 17.30.10 47,75 16.30.11 1,251 17.16.17 39,11 16.30.41 10,88

6,185 1,37 14,91 0,1221 118,11 1,162 0,126 0,81 18,50 11,69 2,655 1,55 3,51 50,70 1,257 39,97 11,27

6,12

8,13 10,14 111,40 0,9455 2,5975

+0,68 +0,30 +0,23 -0,37 +2,26

17.30.33 8,00 17.30.01 9,99 17.12.52 111,02 17.30.22 0,921 17.30.03 2,54

8,145 10,19 111,45 0,9615 2,6025

77,40 1,20

14,91 0,1221 1,146 0,1241 0,809 11,55 2,6525 3,51 48,98 11,20 10,09 2,585

AZIONI

Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Ergycapital 11 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Retelit 08-11 Warr Snia 2010 Warr Ubi 09-11 Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

2,97 19,30 1,005 0,6735 4,09

+0,34 +0,84 -0,59 -0,96 +2,25

16.25.09 10.52.47 17.30.45 17.30.54 16.30.34

2,92 19,30 0,999 0,665 4,00

2,9725 19,30 1,022 0,682 4,09

1,016 0,678 4,00

1,588 4,8675 4,0775

+0,00 -0,05 -0,85

11.00.02 1,588 16.30.39 4,7225 17.30.33 4,0225

1,588 4,8675 4,1825

0,0868 0,1491 5,85 0,1452 0,1001 0,04 0,0148 0,1472 0,033 0,027

-0,34 +0,74 -2,50 -4,09 -4,67 -5,66 -1,33 -7,25 -10,08 +3,45

16.30.34 17.30.23 17.30.30 16.16.57 16.35.57 15.14.25 15.31.24 14.19.31 13.58.20 11.00.53

0,085 0,1411 5,58 0,1452 0,1001 0,04 0,0145 0,1456 0,0318 0,027

0,0884 0,155 6,00 0,1466 0,1191 0,046 0,0153 0,155 0,035 0,027

0,887

+2,66

16.55.59

0,848

0,894

0,1602

+0,95

16.24.54 0,1602

0,174

0,174

0,0794 0,2355 3,8475 0,515 1,434

+0,51 -1,79 -0,84 -0,77 -7,48

17.30.50 0,0783 16.30.15 0,2341 17.30.54 3,80 16.30.40 0,507 16.30.22 1,434

0,0804 0,24 3,875 0,5195 1,482

0,0783 0,24

4,785

0,0884 0,1518 5,755 0,1001 0,04 0,0145 0,1456 0,0332

0,507

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Alboino Re Allianz Az. Italia Cl. L Allianz Az. Italia Cl. T Allianz Azioni Italia All Stars Arca Azioni Italia Bim Az. Italia Bim Az. Small Cap Italia Bipiemme Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Az. Italia Carige Az. Italia Cl. A Carige Az. Italia Cl. B Carismi Dynamic Italia Cl. A Carismi Dynamic Italia Cl. B Ducato Geo Italia Cl. A Ducato Geo Italia Cl. Y Eurizon Azioni Italia 130/30 Eurizon Azioni Pmi Italia Eurizon Focus Azioni Italia Eurom. Azioni Italiane Fondersel Italia Fondersel Pmi Fondit. Eq. Italy Cl. R Fondit. Eq. Italy Cl. T Gestielle Italia Cl. A Gestielle Italia Cl. B Gestnord Azioni Italia Imi Italy Interf. Eq. Italy Leonardo Italian Opportunity Mediolanum Risparmio Italia Crescita Nextam Partners Az. Italia Optima Az. Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Az. Crescita Sai Italia Soprarno S&P/Mib Symphonia C.To Az. Italia Symphonia C.To Az. Italia Small Cap Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pramerica Azioni Italia Vegagest Az. Italia Cl. A Vegagest Az. Italia Cl. B Zenit Azionario Cl. I Zenit Azionario Cl. R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger-1,34 Agora Equity Bancoposta Az. Euro Bipiemme Euroland Caam Azioni Qeuro Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. A Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. Y Epsilon Qeq. Eurizon Azioni Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Azioni Euro Fondo Alto Az.

-1,15 -0,94 -1,31 -1,30 -1,00 -1,35 -1,43 -0,72 -1,30 -1,07 -0,67 -1,46 -1,14 -1,13 -1,45 -1,43 -1,26 -1,26 -1,36 -0,88 -1,36 -1,31 -1,36 -0,77 -1,27 -1,28 -1,34 -1,34 -1,31 -1,25 -1,28 -1,02 -1,17 -1,45 -1,32 -0,95 -1,39 -1,23 +0,00 -1,41 -0,76 -1,30 -0,80 -1,23 -1,45 -1,41 -1,18 -1,19

14,665 6,461 20,854 20,536 4,151 19,802 7,226 7,267 15,599 17,364 5,188 4,804 5,392 5,436 3,751 3,436 13,673 13,985 16,995 4,715 12,103 20,124 19,414 15,01 11,155 11,219 13,147 13,409 10,495 22,045 8,669 9,063 16,681 4,70 5,595 5,627 13,301 17,856 5,00 11,401 3,787 6,225 5,941 4,986 6,446 6,496 9,493 9,405

4,342 -0,40 -1,29 -1,56 -1,57 -1,92 -1,91 -1,55 -1,85 -1,62 -1,14

4,009 4,194 4,278 12,071 6,025 6,161 4,319 25,793 13,335 14,351

VARIAZ. QUOT.

Intra Az. Area Euro Leonardo Euro Symphonia C.To Az. Euro Ubi Pramerica Azionario Etico Ubi Pramerica Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro Cl. A Vegagest Az. Area Euro Cl. B Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. I Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Allianz Az. Europa Cl. L Allianz Az. Europa Cl. T Allianz Multieuropa Anima Europa Arca Azioni Europa Bim Az. Europa Bipiemme Europa Bipiemme Iniziativa Europa Bnl Azioni Europa Crescita Bnl Azioni Europa Dividendo Bpvi Az. Europa Caam Europe Eq. Carige Az. Europa Cl. A Carige Az. Europa Cl. B Carismi Dynamic Europe Cl. A Carismi Dynamic Europe Cl. B Consultinvest Azione Ducato Geo Europa Cl. A Ducato Geo Europa Cl. Y Ducato Geo Europa Pmi Cl. A Ducato Geo Europa Pmi Cl. Y Epsilon Qvalue Eurizon Azioni Europa Multimanager Eurizon Azioni Pmi Europa Eurizon Focus Azioni Europa Eurom. Europe Eq. F. Fms - Equity Europe Fondaco Eu Sri Eq. Beta Fondersel Europa Fondit. Eq. Europe Cl. R Fondit. Eq. Europe Cl. T Gestielle Europa Cl. A Gestielle Europa Cl. B Gestnord Azioni Europa Imi Europe Interf. Eq. Europe Investitori Europa Laurin Eurostock Mc Fdf Europa Cl. A Mc Fdf Europa Cl. B Mediolanum Amerigo Vespucci Mediolanum Europa 2000 Nextam Partners Az. Europa Optima Az. Europa Pioneer Az. Europa Pioneer Az. Valore Europa A Dist. Ras Lux Eq. Europe Sai Europa Soprarno Dj Euro Stoxx 50 Symphonia Multi S. Europa

-1,56 -1,20 -1,45 -1,47 -1,38 -1,44 -1,38 -1,06 -1,06

5,622 5,268 5,628 4,813 5,36 7,186 7,152 4,672 4,648

-1,42 -1,42 -1,42 -0,31 -0,45 -1,33 -1,38 -1,13 -1,21 -1,24 -1,25 -1,56 -0,56 -1,45 -1,47 -1,11 -1,05 -0,96 -1,41 -1,41 -0,90 -0,90 -1,21 -0,63 -1,02 -1,32 -1,40 -0,91 -1,45 -1,38 -1,28 -1,29 -1,42 -1,40 -1,26 -1,37 -1,35 -1,30 -1,18 -0,71 -0,74 -1,06 -1,19 -1,42 -1,38 -1,17 -1,21 -1,48 -1,69 -1,79 -0,41

5,08 14,527 14,325 6,817 3,749 8,734 9,523 11,929 6,128 10,551 2,776 3,588 3,902 5,105 5,158 4,18 3,943 8,365 9,831 10,059 17,541 17,93 4,837 5,207 7,216 7,598 12,975 8,249 81,515 12,115 8,459 8,509 6,463 6,573 7,924 16,964 5,493 4,712 3,508 6,152 3,498 5,234 13,994 4,637 2,72 13,732 6,185 37,032 9,615 3,786 5,097

VARIAZ. QUOT.

Synergia Az. Europa -1,36 Talento Comp. Europa -0,31 Ubi Pramerica Az. Europa -1,17 -1,34 Unibanca Az. Europa Vegagest Az. Europa Cl. A -1,12 -1,11 Vegagest Az. Europa Cl. B AZ. ENERGIA E MATERIE PRIME Eurizon Azioni Energia E Materie Prime -1,88 AZ. SALUTE Eurizon Azioni Salute E Ambiente -1,04 AZ. FINANZA Eurizon Azioni Finanza -2,24 Fondit. Euro Finan. Cl. R -1,85 Fondit. Euro Finan. Cl. T -1,86 AZ. INFORMATICA Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate-1,99 3,397 AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Natural i-1,09 Ducato Immobiliare Cl. A -1,31 -1,29 Ducato Immobiliare Cl. Y Fms - Equity Gl. Resources +1,18 Fondit. Euro Cycl. Cl. R -2,04 Fondit. Euro Cycl. Cl. T -2,04 Fondit. Euro Defen. Cl. R -1,30 -1,29 Fondit. Euro Defen. Cl. T -1,04 Fondit. Euro Tmt Cl. R Fondit. Euro Tmt Cl. T -1,04 Fondit. U.S. Tmt Cl. R -2,03 -2,06 Fondit. U.S. Tmt Cl. T Interf. Inter. Securities New Economy -1,54 Optima Tecnologia -1,56 Vegagest Mobiliare Re Cl. A -0,20 Vegagest Mobiliare Re Cl. B -0,20 AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI -1,23 Ducato Etico Geo Cl. A -1,24 Ducato Etico Geo Cl. Y Eurizon Azionario Internazionale Etico -1,64 Pioneer C.I.M. - Global Gold And Mining -2,53 BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita -0,39 Bipiemme&Co - Comp. 70 -0,97 Ducato Mix 50-100 Cl. A -0,70 -0,69 Ducato Mix 50-100 Cl. Y Ducato Mm Equity 50-100 Cl. A -0,19 -0,16 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. Y -0,44 Eurom. Dinamico Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. A -0,55 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. B -0,57 Imindustria -1,02 Ubi Pramerica Portafoglio Aggressivo -1,11 -0,38 Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato -0,18 Allianz Multi50 +0,11 -0,82 Arca Bb Arcacinquestelle Comp. C 50 -0,83 -0,52 Aureo Primaclasse Dinamico Azimut Bilanciato -0,13 Bancoposta Mix 2 -0,40 -0,76 Bim Bilanciato Bipiemme Inter. -0,74

5,939 113,61 5,227 5,592 4,34 4,357 8,128 13,082 16,819 6,263 6,281

5,558 8,006 8,196 9,617 9,796 9,86 10,909 10,98 5,308 5,337 2,359 2,373 28,94 2,333 4,026 4,026 2,646 2,701 5,224 7,449 3,552 3,995 3,546 3,59 3,762 3,807 31,653 4,321 4,354 11,695 4,915 4,92 17,17 4,567 29,997 4,301 3,795 23,327 5,797 21,551 11,346

VARIAZ. QUOT.

Bipiemme&Co - Comp. 50 Carige Bilanciato 50 Cl. A Carige Bilanciato 50 Cl. B Consultinvest Bilanciato Ducato Mix 30-70 Cl. A Ducato Mix 30-70 Cl. Y Ducato Mm Equity 30-70 Cl. A Ducato Mm Equity 30-70 Cl. Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bilanciato Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Eurom. Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fondit. Core 1 Cl. R Fondit. Core 1 Cl. T Fondit. Core 2 Cl. R Fondit. Core 2 Cl. T Fondit. Core 3 Cl. R Fondit. Core 3 Cl. T Fondo Alto Bilanciato Gestielle Global Asset 2 Gestnord Bilanciato Euro Imi Capital Mc Fdf Bilanciato Cl. A Mc Fdf Bilanciato Cl. B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam Partners Bilanciato Sai Bilanciato Sai M. L. Din. Symphonia C.To Patrim. Globale Symphonia Multi S. Largo Synergia Bilanciato 50 Ubi Pramerica Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Val. Resp. Bilanciato Vegagest Sintesi Dinamico BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilanciato Obbl. Allianz Multi20 Arca Te - Titoli Esteri Arcacinquestelle Comp. A/B 25 Aureo Primaclasse Valore Azimut Scudo Bancoposta Inv. Protetto 90 Bipiemme Mix Bipiemme Pi¿ Bilanciato 30 Bipiemme Visconteo Bipiemme&Co - Comp. 30 Bnl Protezione Caam Qbalanced Carige Bilanciato 30 Carismi Dynamic Mix 15 Carismi Dynamic Mix 30 Ducato Mix 10-50 Cl. A Ducato Mix 10-50 Cl. Y Ducato Mm Equity 10-50 Cl. A Ducato Mm Equity 10-50 Cl. Y Eurom. Moderato

-0,68 -0,89 -0,88 -0,59 -0,45 -0,44 +0,00 +0,00 -1,12 -0,40 -0,71 -1,00 -0,76 -0,60 -0,19 -0,40 -0,40 -0,66 -0,66 -0,90 -0,90 -0,40 -0,70 -0,85 -0,74 -0,22 -0,20 -0,17 -0,19 -0,44 -0,99 +0,36 -0,77 -0,11 -0,67 -0,76 -0,14 -0,80 -0,06

4,68 5,759 5,833 4,863 4,026 4,078 4,154 4,201 6,02 33,90 5,847 22,574 26,443 10,943 43,676 9,98 10,026 9,46 9,506 9,228 9,287 15,128 11,749 14,636 29,451 5,937 4,42 4,807 9,217 5,824 3,312 4,217 4,999 5,324 5,464 5,218 5,163 6,201 5,366

-0,03 +0,04 -0,47 -0,38 -0,29 +0,00 +0,09 -0,88 -0,39 -0,42 -0,28 -0,50 -0,86 -0,53 -0,03 -0,08 -0,15 -0,12 +0,07 +0,07 +0,14

9,265 5,615 15,51 5,177 4,821 7,446 5,439 5,628 4,891 33,252 5,006 22,364 8,454 5,107 3,957 3,955 4,738 4,798 4,492 4,527 6,388

VARIAZ. QUOT.

Gestielle Global Asset 1 -0,32 Mediolanum Elite 30 L -0,16 Mediolanum Elite 30 S -0,16 Symphonia C.To Bil.to Equilibrato Italia -0,55 Symphonia Multi S. Adagio -0,05 -0,41 Synergia Bilanciato 30 Ubi Pramerica Bil.to Euro A Rischio Contr. -0,50 Ubi Pramerica Portafoglio Moderato -0,37 Ubi Pramerica Privilege 1 -0,06 Ubi Pramerica Privilege 2 -0,09 +0,02 Vegagest Sintesi Audace OB. EURO GOVERNATIVI BT Abn Amro Master Monetario +0,02 Allianz Monetario +0,04 Arca Mm - Monetario +0,01 -0,02 Bancoposta Monetario +0,00 Bg Focus Monetario Bim Obbl. Bt +0,02 Bipiemme Monetario +0,02 Bipiemme Tesor. Fondo Per Le Imprese +0,01 Bnl Obbl. Euro Bt +0,05 Bpvi Bt -0,02 Caam Breve Termine +0,01 Carige Monetario Euro Cl. A +0,02 +0,03 Carige Monetario Euro Cl. B +0,06 Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. A Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. B +0,05 Consultinvest Bt +0,02 +0,05 Cr Cento Monetario Plus -0,01 Credit Suisse Monetario Cl. B Credit Suisse Monetario Cl. I -0,01 Ducato Fix Euro Bt Cl. A +0,03 Ducato Fix Euro Bt Cl. Y+0,03 6,321 Eurizon Focus Obbl. Euro Bt -0,03 +0,01 Eurom. Prudente +0,00 Fideuram Security Fondersel Reddito -0,04 Fondit. Euro Bond St Cl. R +0,04 +0,04 Fondit. Euro Bond St Cl. T Fondit. Euro Currency Cl. R +0,00 Fondit. Euro Currency Cl. T +0,00 Fondo Alto Monetario -0,01 +0,05 Gestielle Bt Euro Cl. A Gestielle Bt Euro Cl. B +0,05 +0,03 Gestielle Cedola +0,00 Imi 2000 Interf. Euro Currency -0,01 Intra Obbl. Euro Bt +0,07 Laurin Money +0,04 +0,00 Leonardo Monetario -0,01 Mediolanum Risparmio Corrente Nordfondo Obbl. Euro Bt -0,02 Optima Reddito B.T. +0,01 Optima Riserva Euro -0,02 +0,00 Passadore Monetario Pioneer Monetario Euro +0,14 +0,06 Soprarno Pronti Termine Synergia Obbl. Euro Breve Termine +0,00 Teodorico Monetario +0,00 -0,01 Ubi Pramerica Euro Bt Unibanca Monetario -0,02

8,619 4,978 9,624 5,43 5,675 5,323 5,783 5,648 5,405 5,342 5,324 10,144 15,793 14,76 6,174 16,197 6,496 12,076 6,865 7,419 6,279 7,454 11,506 11,233 5,438 5,471 4,996 5,754 7,734 7,779 6,285 15,324 8,441 9,555 14,157 7,826 7,85 7,864 7,884 7,064 7,537 7,579 6,578 16,905 6,675 5,588 6,915 6,035 13,752 8,984 6,671 5,276 7,128 13,086 5,16 5,032 7,464 6,675 5,735

VARIAZ. QUOT.

Val. Resp. Monetario +0,00 5,828 Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. A +0,03 5,816 Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. B +0,03 5,842 -0,03 7,479 Zenit Monetario Cl. I Zenit Monetario Cl. R -0,03 7,449 OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM +0,05 5,809 Abn Amro Master Obbl. Euro M-Lt Allianz Reddito Euro Cl. L +0,12 31,997 Allianz Reddito Euro Cl. T +0,11 31,404 Anima Obbl. Euro +0,00 6,985 +0,04 8,895 Arca Rr Azimut Reddito Euro +0,08 15,757 Bancoposta Obbl. Euro +0,09 6,798 Bim Obbl. Euro +0,10 6,755 Bipiemme Europe Bond +0,08 7,333 +0,06 5,361 Bipiemme Pi¿ Obbligazionario +0,03 6,666 Bnl Obbligazioni Euro M-L T Bpvi Obbl. Euro -0,06 6,633 Carige Obbl. Euro Cl. A +0,08 10,576 +0,08 10,659 Carige Obbl. Euro Cl. B Carige Obbl. Euro Lt Cl. A +0,09 5,439 Carige Obbl. Euro Lt Cl. B +0,09 5,51 Carismi Bond Euro Cl. A +0,09 5,506 Carismi Bond Euro Cl. B +0,09 5,553 +0,14 5,087 Consultinvest Obbl. +0,04 5,032 Consultinvest Obbl. Mt Ducato Fix Euro Mt Cl. A +0,01 7,59 Ducato Fix Euro Mt Cl. Y +0,03 7,663 -0,15 7,355 Epsilon Qincome -0,17 13,928 Eurizon Focus Obbl. Euro Eurom. Reddito +0,01 15,243 Fondaco Euro Gov Beta -0,05 118,152 Fondersel Euro -0,06 7,953 Fondit. Euro Bond Lt Cl. R -0,25 7,16 -0,25 7,202 Fondit. Euro Bond Lt Cl. T +0,00 10,742 Fondit. Euro Bond Mt Cl. R Fondit. Euro Bond Mt Cl. T +0,00 10,786 Gestielle Lt Euro Cl. A +0,24 8,074 +0,25 8,136 Gestielle Lt Euro Cl. B Gestielle Mt Euro Cl. A +0,14 14,934 Gestielle Mt Euro Cl. B +0,14 15,039 Imi Rend -0,18 9,391 -0,26 8,083 Interf. Euro Bond Lt Interf. Euro Bond Mt +0,02 8,083 +0,01 6,907 Interf. Euro Bond St 1-3 +0,04 11,35 Interf. Euro Bond St 3-5 Intra Obbl. Euro +0,14 5,855 Italfortune Euro Bond -0,12 8,49 Leonardo Obbl. +0,01 7,51 -0,03 6,483 Mediolanum Euromoney -0,08 6,611 Mediolanum Italmoney Nordfondo Obbl. Euro Mt +0,02 17,232 Optima Obbl. Euro +0,03 6,915 Pioneer C.I.M. - Euro Fixed Income +0,13 14,581 +11,95 56,112 Ras Lux Bond Europe Sai Eurobbligazionario -0,15 12,693 Synergia Obbl. Euro Medio Termine +0,04 5,074 Ubi Pramerica Euro M-Lt +0,03 6,78 Unibanca Obbl. Euro -0,02 5,793 +0,14 6,424 Vegagest Obbl. Euro Cl. A Vegagest Obbl. Euro Cl. B +0,14 6,477


8 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. A +0,21 6,198 Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. B +0,21 6,24 Vgr Coro Obiettivo Reddito -0,09 5,60 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Bond Corporate +0,00 4,996 Arca Bond Corporate +0,18 6,803 Bipiemme Corporate Bond +0,17 7,084 Caam Corporate 3 Anni +0,00 103,778 Caam Corporate Giugno 2012 +0,00 5,163 Carige Corporate Euro Cl. A +0,13 6,248 Carige Corporate Euro Cl. B +0,11 6,268 Ducato Etico Fix Cl. A +0,21 5,215 Ducato Etico Fix Cl. Y +0,21 5,263 Ducato Fix Imprese Cl. A +0,19 6,301 +0,20 6,359 Ducato Fix Imprese Cl. Y Eurizon Focus Obbl. Euro Corporate +0,06 5,454 Eurizon Obbl. Euro Corporate Bt -0,04 7,374 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. R +0,16 8,152 Fondit. Euro Corporate Bond Cl. T +0,15 8,178 Interf. Euro Corporate Bond +0,14 4,845 Nordfondo Obbl. Euro Corporate +0,18 7,368 Pioneer Obbl. Euro Corp.te Etico A Dist. +0,17 4,849 Sai Obbl. Corporate +0,08 6,368 Synergia Obbl. Corporate +0,15 5,272 Ubi Pramerica Euro Corporate +0,09 7,518 OB. EURO HIGH YIELD Ducato Fix High Yield Cl. A +0,03 7,174 +0,04 7,272 Ducato Fix High Yield Cl. Y Eurizon Focus Obbl. Euro High Yield -0,09 6,713 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. R +0,04 13,144 Fondit. Bond Euro High Yield Cl. T +0,04 13,18 Interf. Bond Euro High Yield +0,01 7,232 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari +0,78 8,252 Azimut Reddito Usa +0,79 5,497 Bnl Obbl. Dollaro M-L T +0,72 5,718 Ducato Fix Dollaro Cl. A +0,64 7,037 Ducato Fix Dollaro Cl. Y +0,64 7,097 Fondersel Dollaro +0,31 8,11 Fondit. Bond Usa Cl. R +0,83 7,756 Fondit. Bond Usa Cl. T +0,84 7,792 Gestielle Bond Dollars Cl. A +0,94 8,365 Gestielle Bond Dollars Cl. B +0,94 8,443 Interf. Bond Usa +0,84 6,727 Nordfondo Obbl. Dollari +0,74 13,045 OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI +0,34 8,57 Abn Amro Master Obbl. Inter. +0,43 14,902 Allianz Redd. Gl. Cl. L +0,43 14,639 Allianz Redd. Gl. Cl. T +0,45 7,194 Alpi Obbl. Inter. -0,04 5,665 Arca Anfiteatro Global Bond Arca Bond - Obbl. Estere +0,28 11,973 Aureo Obbligazioni Globale +0,21 7,986 Bim Obbl. Globale +0,27 5,574 Bipiemme Pianeta +0,13 9,038 Bpvi Obbl. Inter. +0,21 5,603 Carige Obbl. Inter. Cl. A +0,46 5,512 Carige Obbl. Inter. Cl. B +0,52 5,585 Carismi Bond Internaz. Cl. A +0,43 5,871 Carismi Bond Internaz. Cl. B +0,46 5,708 Ducato Fix Globale Cl. A +0,26 8,198 Ducato Fix Globale Cl. Y +0,25 8,26 +0,18 5,035 Ducato Mm Global Bond Cl. A +0,20 5,058 Ducato Mm Global Bond Cl. Y +0,24 8,092 Eurizon Obbl. Internazionali Eurom. Inter. Bond +0,11 8,29 Fondersel Inter. +0,34 13,129 Fondo Alto Inter. Obbl. +0,37 5,909 Gestielle Obbl. Inter. Cl. A +0,33 6,151 Gestielle Obbl. Inter. Cl. B +0,32 6,213 +0,32 15,126 Imi Bond +0,02 5,248 Mc Fdf Global Bond Cl. A +0,02 5,204 Mc Fdf Global Bond Cl. B +0,19 6,207 Mediolanum Intermoney +0,15 6,901 Optima Obbl. Euro Glob. +0,18 7,645 Sai Obbl. Inter. +0,24 5,434 Ubi Pramerica Obbl. Globali +0,42 5,528 Vegagest Obbl. Inter. Cl. A Vegagest Obbl. Inter. Cl. B +0,45 5,575 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Corporate Breve Termine +0,02 5,092 Ubi Pramerica Obbl. Globali Corporate +0,22 6,494 OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Mc Fdf High Yield Cl. A +0,25 6,784 +0,24 4,917 Mc Fdf High Yield Cl. B Ubi Pramerica Obbl. Globali Alto Rend. -0,17 7,856 OB. YEN Ducato Fix Yen Cl. A +0,20 4,605 Ducato Fix Yen Cl. Y +0,22 4,642 Fondit. Bond Japan Cl. R +0,25 8,893 Fondit. Bond Japan Cl. T +0,26 8,93 Interf. Bond Japan +0,26 5,345 OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emerg. -0,05 12,738 Bipiemme Em. Markets Bond +0,10 5,797 Bnl Obbl. Emerg. +0,24 19,969 Ducato Fix Emerg. Cl. A +0,00 12,43

VARIAZ. QUOT.

Ducato Fix Emerg. Cl. Y +0,00 12,621 Vgr Coro Obiettivo Rendimento Eurizon Focus Obbl. Emergenti -0,15 10,727 Volterra Total Return Obbl. Eurom. Emerg. Mkts Bond +0,35 6,395 LIQUIDITÀ AREA EURO Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. R -0,05 9,821 Agora Cash Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. T -0,05 9,846 Allianz Liquidità Cl. A Gestielle Emerging Markets Bond Cl. A -0,04 9,701 Allianz Liquidità Cl. At Gestielle Emerging Markets Bond Cl. B -0,03 9,816 Allianz Liquidità Cl. B Interf. Bond Global Emerg. Mkts -0,04 10,121 Anima Liquidità Nordfondo Obbl. Paesi Emerg. +0,14 7,893 Arca Anfiteatro Tesoreria Optima Obbl. Emerg. Mkts +0,19 6,73 Arca Bt - Breve Termine Pioneer Obbl. Paesi Emerg. A Dist. +0,62 8,874 Arca Bt - Tesoreria Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. A +0,37 6,848 Aureo Liquidità Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. B +0,36 6,909 Azimut Garanzia OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Bnl Cash -0,43 6,22 Caam Eonia Anima Conv. Azimut Trend Tassi +0,11 9,024 Carige Liquidita' Euro Cl. B Caam Obbligazionario Euro +0,04 5,475 Carige Liquidità Euro Cl. A Ducato Fix Conv. Cl. A -0,08 8,504 Carismi Liquidita' Cl. A Ducato Fix Conv. Cl. Y -0,08 8,604 Carismi Liquidita' Cl. B Eurizon Focus Obbl. Cedola -0,05 6,085 Ducato Fix Monetario Cl. A Eurizon Obbligazionario Etico -0,04 5,418 Ducato Fix Monetario Cl. I Fondit. Inflation Link. Cl. R +0,32 13,446 Ducato Fix Monetario Cl. Y Fondit. Inflation Link. Cl. T +0,32 13,494 Epsilon Cash Gestielle Obbl. Corporate Cl. A +0,06 6,768 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. A Gestielle Obbl. Corporate Cl. B +0,06 6,836 Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. B Groupama Italia Bond Sel. Fund +0,03 5,718 Eurizon Liquidità Cl. A Interf. Inflation Linked +0,37 13,26 Eurizon Liquidità Cl. B +0,11 11,041 Eurom. Conservativo Mediolanum Risparmio Reddito Mediolanum Vasco De Gama +0,11 10,062 Eurom. Contovivo Nordfondo Obbl. Conv. -0,21 5,252 Fideuram Moneta Pioneer C.I.M. - Euro Conv. Bonds -0,21 5,767 Fondaco Euro Cash Pioneer Obbl. Euro A Dist. +0,12 6,496 Fondersel Cash +0,01 144,693 Fondo Liquidità Ras Lux St Dollar USD Gestielle Cash Euro Cl. A Ras Lux St Europe -0,01 65,583 Gestielle Cash Euro Cl. B Symphonia C.To Obbl. Area Europa +0,14 9,205 Mediolanum Risparmio Monetario Ubi Pramerica Obbl. Dollari +0,71 4,562 Nextam Partners Liquidità OB. MISTI Nordfondo Liquidità Anima Fondimpiego -0,06 18,831 Optima Money Arca Obbl. Europa -0,09 8,206 Pensplan Invest Cash Azimut Contofondo -0,04 5,202 Pioneer Liquidità Euro Azimut Solidity -0,03 7,84 Sai Liquidità Bancoposta Mix 1 -0,14 5,738 Symphonia C.To Monetario Bim Corporate Mix +0,13 5,377 Synergia Monetario Bipiemme Pi¿ Bilanciato 15 -0,16 5,144 Synergia Tesoreria -0,07 9,593 Ubi Pramerica Euro Cash Bipiemme Sforzesco -0,16 5,689 Vegagest Monetario Cl. A Bnl Per Telethon -0,22 5,377 Vegagest Monetario Cl. B Carige Bilanciato 10 -0,18 5,403 Vgr Coro Tesoreria Civ. Forum Iulii Rendita Cl. A -0,20 5,498 LIQUIDITÀ AREA DOLLARO Civ. Forum Iulii Rendita Cl. B -0,02 5,807 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro Cr Cento Misto Best Eurizon Diversificato Etico -0,22 7,765 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro ($) Eurizon Rendita -0,25 5,983 FLESSIBILI Eurizon Soluzione 10 -0,25 6,88 8a+ Gran Paradiso Fondo Alleanza Obbl. -0,21 5,602 8a+ Latemar Fondo Alto Obbl. -0,31 8,727 8a+ Monviso Fucino Dynamic +0,05 4,414 Abis Flessibile Gestielle Etico Per Ail Cl. A -0,25 6,268 Abn Amro Expert A-Rt100 Gestielle Etico Per Ail Cl. B -0,24 6,301 Abn Amro Expert A-Rt200 Intesa Casse Del Centro Prot. Din. -0,21 5,621 Abn Amro Expert A-Rt400 Leonardo 80/20 +0,02 6,06 Abn Amro Expert A-Rt50 Nextam Partners Obbl. Misto -0,05 5,897 Adb Globale Quantitativo Nordfondo Etico Obbl. Misto Max 20% Az. -0,09 6,593 Agora Selection +0,10 8,148 Agora Valore Protetto Pioneer Obbl. Pi¿ A Dist. +0,34 4,716 Agoraflex Sai M. L. Prud. Sai Performance -0,02 16,705 Alarico Re Symphonia C.To Patrim. Glob. Reddito -0,14 7,035 Allianz F100 Cl. L Synergia Bilanciato 15 -0,17 5,191 Allianz F100 Cl. T Total Return Obbl. -0,13 4,553 Allianz F15 Cl. L Ubi Pramerica Portafoglio Prudente -0,13 5,949 Allianz F15 Cl. T -0,08 5,912 Allianz F30 Cl. L Val. Resp. Obbl. Misto +0,00 5,376 Allianz F30 Cl. T Vegagest Sintesi Moderato -0,02 8,045 Allianz F70 Cl. L Zenit Obbligazionario Cl. I 8,02 Allianz F70 Cl. T -0,04 Zenit Obbligazionario Cl. R Anima Fondattivo OB. FLESSIBILI +0,15 5,245 Aqqua Arca Cedola Corporate Bond -0,02 5,154 Arca Anfiteatro Bond Plus Arca Cedola Governativo Bond +0,02 5,219 Arca Anfiteatro Conservative Flex Aureo Cash Dynamic Bg Focus Obbligazionario +0,03 6,674 Arca Anfiteatro Corp.te Absolute Return Bipiemme Premium -0,03 6,48 Arca Anfiteatro Total Return Bipiemme Risparmio +0,06 7,777 Arca Capitale Gar. Dicembre 2013 Bnl Target Return Liquidit¿ +0,04 9,887 Arca Capitale Gar. Giugno 2013 +0,00 8,945 Arca Corporate Bt Caam Liquidit¿ Civ. Forum Iulii Strategia Cl. A -0,04 5,296 Arca Rendimento Assol T3 -0,02 5,368 Arca Rendimento Assol T5 Civ. Forum Iulii Strategia Cl. B -0,14 5,161 Aureo Defensive Consultinvest High Yield Consultinvest Monetario +0,02 5,373 Aureo Finanza Etica Consultinvest Reddito +0,01 7,117 Aureo Flex Euro Ducato Fix Rendita Cl. A +0,03 18,342 Aureo Flex Italia +0,03 18,579 Aureo Flex Opportunity Ducato Fix Rendita Cl. Y Eurom. Total Return Flex 2 +0,00 6,509 Aureo Plus -0,10 5,844 Aureo Primaclasse Flessibile Ritorni Reali Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. A +0,10 5,183 Aureo Rendimento Assoluto Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. B +0,10 5,197 Azimut Strategic Trend Ubi Pramerica Active Duration +0,20 5,603 Azimut Trend Ubi Pramerica Total Ret. Prudente +0,09 10,447 Azimut Trend America Vegagest Obbl. Flessibile +0,11 5,266 Azimut Trend Europa

VARIAZ. QUOT.

-0,09 -0,19 -0,02 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,02 -0,02 -0,02 +0,00 -0,01 +0,00 +0,00 +0,00 +0,02 +0,00 +0,00 +0,01 +0,01 +0,02 +0,02 -0,03 -0,03 -0,04 -0,04 +0,00 +0,00 -0,01 +0,01 +0,01 +0,00 +0,01 +0,01 +0,00 -0,02 -0,02 -0,02 +0,00 +0,00 +0,01 -0,01 +0,00 +0,00 -0,01 +0,00 +0,00 +0,00 +0,35 -0,04 +0,16 -0,30 +0,00 +0,00 +0,06 +0,00 +0,00 +0,03 -0,48 -0,04 +0,03 +0,25 -0,68 -1,29 -1,31 -0,06 -0,06 -0,24 -0,22 -1,00 -1,00 -0,65 +0,00 -0,05 -0,04 +0,00 +0,00 -0,21 -0,21 -0,02 -0,12 +0,00 -0,06 -0,07 -1,01 -0,83 -0,23 +0,03 +0,00 -0,29 -0,74 -1,38 -1,65 -0,81

VARIAZ. QUOT.

5,322 Azimut Trend Italia 5,133 Azimut Trend Pacific Bancoposta Centopiu' 2007 5,538 Bancoposta Centopià 5,593 Bancoposta Extra 5,074 Bg Focus Azionario 5,703 Bim Flessibile 6,58 Bipiemme Flessibile 5,666 Bipiemme Obiettivo Rendimento 8,752 Bnl Target Return Conservativo 5,761 Bnl Target Return Dinamico 5,712 Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Asia 12,316 Bnp Pa. 100% E Pià - Grande Europa 22,112 Bnp Pa. Equipe Attacco 101,834 Bnp Pa. Equipe Centrocampo 6,308 Bnp Pa. Equipe Difesa 6,271 Caam Absolute 5,276 Caam Dynamic Allocation 5,291 Caam Equipe 1 8,502 Caam Equipe 2 8,584 Caam Equipe 3 8,564 Caam Equipe 4 6,236 Caam Eureka China Double Win 7,644 Caam Eureka Double Call 7,672 Caam Eureka Double Win 7,294 Caam Eureka Double Win 2013 7,457 Caam Eureka Dragon 11,082 Caam Eureka Ripresa 2014 11,824 Caam Formula Euro Eq. Option 2013 14,623 Caam For.la Euro Eq. Option Due 2013 115,542 Caam Formula Gar. 2012 8,898 Caam Formula Gar. 2013 7,569 Caam Formula Gar. Due 2013 7,032 Caam For. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2013 7,062 Caam For. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014 5,49 Caam Formula Gar. Eq. Recall 2013 5,81 Caam For.la Gar. Eq. Recall 2014+0,00 6,196 Caam Formula Gar. Eq. Recall Due 2013 6,152 Caam Formula Gar. High Diversif. 2014 5,908 Caam Formula Gar. Mercati Emerg. 5,058 Caam Formula Private Dividend Opp. 11,493 Caam Pià 7,404 Caam Premium Power 5,024 Caam Private Alfa 5,04 Caam Qreturn 7,289 Carige Flessibile Cl. A 5,859 Carige Flessibile Cl. B 5,889 Carige Flessibile Piu' Cl. B 5,626 Carige Flessibile Pià Cl. A Carismi Absolute Perf. Cl. A 11,572 Carismi Absolute Perf. Cl. B 16,85 Carismi Pratico Cl. A Carismi Pratico Cl. B 5,144 Consultinvest Alto Dividendo 5,024 Consultinvest Mercati Emergenti 5,021 Consultinvest Multimanager Flex 5,593 Consultinvest Plus 5,165 Cr Cento Premium 4,925 Ducato Etico Flex Civita Cl .A 4,666 Ducato Etico Flex Civita Cl. Y 16,414 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. A 4,118 Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. Y 4,731 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. A 6,309 Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. Y 6,881 Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. A 4,557 Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. Y 3,745 Ducato Mm Cash Premium Cl. A 3,683 Ducato Mm Cash Premium Cl. Y 5,264 Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. A 5,196 Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. Y 4,98 Ed. De Roth. Multigestion - Trend Global 4,917 Epsilon Qreturn 25,323 Eurizon Focus Gar. Dicembre 2012 24,849 Eurizon Focus Gar. Giugno 2012 13,07 Eurizon Focus Gar. I Sem. 2006 5,052 Eurizon Focus Gar. I Trim. 2007 5,876 Eurizon Focus Gar. Ii Sem. 2006 5,508 Eurizon Focus Gar. Ii Trim. 2007 5,577 Eurizon Focus Gar. Iii Trim. 2007 3,164 Eurizon Focus Gar. Iv Trim. 2007 5,143 Eurizon Focus Gar. Marzo 2013 5,153 Eurizon Focus Gar. Settembre 2012 5,462 Eurizon Focus Profilo Dinamico 5,08 Eurizon Focus Profilo Moderato 4,727 Eurizon Focus Profilo Prudente 5,037 Eurizon Focus Rend. Ass. 2 Anni 6,029 Eurizon Focus Rend. Ass. 3 Anni 9,658 Eurizon Focus Rend. Ass. 5 Anni 17,492 Eurizon Obiettivo Rendimento 4,80 Eurizon Team 1 Cl. A 5,954 Eurizon Team 1 Cl. G 5,321 Eurizon Team 2 Cl. A 5,586 Eurizon Team 2 Cl. G 4,825 Eurizon Team 3 Cl. A 17,49 Eurizon Team 3 Cl. G 7,855 Eurizon Team 4 Cl. A 11,789 Eurizon Team 4 Cl. G-0,11

-1,09 -0,54 -0,02 -0,13 +0,08 -1,07 -0,15 -0,52 +0,09 -0,04 -0,41 -0,13 +0,00 +0,02 +0,13 +0,06 +0,00 -0,72 +0,06 +0,00 -0,06 -0,13 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 5,195 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,04 +0,10 +0,00 -1,01 +0,02 +0,04 +0,13 +0,11 +0,56 +0,55 +0,31 +0,32 -1,02 -0,17 -0,66 +0,10 -0,11 -0,57 -0,56 -0,60 -0,56 -0,35 -0,37 -0,54 -0,53 +0,15 +0,17 +0,19 +0,19 -0,15 -1,01 -0,10 -0,08 +0,08 -0,10 -0,10 -0,08 -0,14 -0,14 -0,14 -0,08 -0,14 +0,04 -0,07 -0,02 +0,02 +0,00 +0,00 -0,03 -0,03 -0,11 -0,11 -0,15 -0,15 -0,08 3,76

15,808 5,869 5,226 5,292 5,203 22,588 3,876 2,673 5,657 4,952 12,383 5,463 5,05 4,404 4,736 5,387 5,166 5,098 5,205 5,133 5,024 4,609 5,274 5,37 5,527 5,037 5,692 5,082 4,502 4,56 5,009 4,885 4,877 4,957 4,948 4,897 4,927 4,798 5,658 4,961 5,545 5,051 4,754 5,506 5,13 5,103 4,525 4,503 4,861 4,929 6,159 6,196 3,103 4,77 4,65 5,092 3,797 4,169 4,246 2,137 2,147 13,264 13,309 4,632 4,673 4,725 4,778 4,169 4,233 4,814 6,246 5,065 5,089 5,243 5,155 5,246 5,106 5,086 5,171 5,101 5,061 4,893 5,15 5,404 5,208 5,459 4,864 8,025 5,956 5,956 5,566 5,566 4,584 4,59 3,754

VARIAZ. QUOT.

Eurizon Team 5 Cl. A Eurizon Team 5 Cl. G Eurom. Flex Dividend Eurom. Real Assets Eurom. Strategic Eurom. Total Return Flex 3 Eurom. Total Return Flex 4 Federico Re Fms - Absolute Return Fondaco Absolute Return Fondersel Duemila Fondit. Flexible Dynamic Cl. R Fondit. Flexible Dynamic Cl. T Fondit. Flexible Growth Cl. R Fondit. Flexible Growth Cl. T Fondit. Flexible Income Cl. R Fondit. Flexible Income Cl. T Fondit. Flexible Multimanager Cl. R Fondit. Flexible Multimanager Cl. T Fondit. Flexible Opportunity Cl. R Fondit. Flexible Opportunity Cl. T Formula 1 Balanced Formula 1 Conserv. Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk Formula 1 Risk Gestielle Global Asset Plus Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Total Return Gestnord Asset Allocation Igm Fdf Flessibile Cl. A Igm Fdf Flessibile Cl. B Interf. System 100 Interf. System 40 Interf. System Flex Intra Assoluto Intra Flessibile Investitori Flessibile Kairos Partners Kairos Partners Income Kairos Partners Small Cap Mc Fdf Flex High Volatility Cl. A Mc Fdf Flex High Volatility Cl. B Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. A Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. B Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. A Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. B Nextam Partners Flessibile Obiettivo Nordest Sicav Open Fund Ritorno Assoluto Var 2 Open Fund Ritorno Assoluto Var 4 Paritalia Orchestra Pioneer Target Controllo Pioneer Target Equilibrio Pioneer Target Sviluppo Profilo Best Funds Profilo Elite Flessibile Sofia Flex Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. A Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. B Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. A Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. B Soprarno Contrarian Cl. A Soprarno Contrarian Cl. B Soprarno Global Macro Cl. A Soprarno Global Macro Cl. B Soprarno Inflazione +1,5% Cl. A Soprarno Inflazione +1,5% Cl. B Soprarno Relative Value Cl. A Soprarno Relative Value Cl. B Symphonia C.To Asia Flessibile Symphonia C.To Bond Flessibile Symphonia C.To Fortissimo Symphonia C.To Italia Flessibile Synergia Total Return Total Return Ubi Pramerica Active Beta Ubi Pramerica Alpha Equity Ubi Pramerica Total Ret. Dinamico Unibanca Plus Vegagest Flessibile Vegagest Mb Absolut Vegagest Mb Strategic Vegagest Rendimento Volterra Dinamico Volterra Total Return Globale Zenit Absolute Return Cl. I Zenit Absolute Return Cl. R Zenit High Trend 0-100 Fdf Zenit Zerocento Fdf ASSICURATIVI ALLIANZ RAS S.P.A. Allianz Conservativo Allianz Conservativo Gold Allianz Flessibile

-0,34 -0,31 -0,12 +0,17 +0,03 -0,07 -0,09 +0,06 +0,12 +0,00 +0,00 -0,98 -0,97 -0,38 -0,39 -0,05 -0,05 +0,05 +0,06 -0,09 -0,09 -0,28 -0,11 -0,37 -0,12 -0,23 +0,00 -0,11 -0,10 -0,13 -0,93 -0,96 -0,08 -0,07 -0,18 -0,19 +0,12 +0,54 +0,38 -0,11 -0,69 +0,00 -0,91 -0,26 -0,28 -0,02 -0,02 -0,11 -0,11 -0,39 -0,24 -0,07 -0,40 +0,00 -0,04 +0,12 -0,02 +0,16 +0,11 +0,00 +0,06 -0,08 +0,12 +0,18 -1,14 +0,64 +0,00 +0,02 +0,30 +0,30 +0,32 +0,34 +0,11 +0,06 -1,11 -0,37 -0,17 -1,00 -0,30 +0,24 -0,20 +0,04 +0,58 -0,06 -0,09 +0,30 -0,12 -0,72 -0,46 -0,45 +0,00 -0,80

3,552 3,559 13,071 4,089 3,127 4,534 6,797 5,138 9,218 91,149 92,341 6,152 6,155 8,755 8,788 8,509 8,528 9,522 9,57 7,843 7,865 6,493 6,479 6,767 6,69 6,519 5,247 5,24 5,211 5,277 14,027 4,656 3,985 4,011 9,312 11,045 10,302 5,781 6,147 6,336 5,622 6,684 9,24 4,203 3,582 5,221 5,212 5,43 3,608 4,632 4,21 4,499 3,748 72,784 5,248 5,203 21,995 5,707 5,282 0,683 5,048 5,092 5,081 5,083 3,549 3,145 4,742 4,782 5,381 5,403 5,309 5,349 5,559 5,018 2,499 5,107 5,221 2,775 4,719 5,087 4,964 5,188 7,407 3,238 3,238 5,339 5,20 5,492 5,571 5,525 1,245 4,589

Allianz Flessibile Gold Allianz Monetario Allianz Rifugio Allianz Sviluppo Ras America Ras Azionario Europa Ras Azionario Globale Ras Bilanciato Europa Ras Bilanciato Globale Ras Commodity Ras Equilibrato Ras Europa Ras Formula Dinamica Ras Gestione Attiva Ras Globale Ras Obbligazionario Ras Obbligazionario Europa Ras Obbligazionario Plus Europa Ras Obbligazionario Protetto Ras Oriente Ras Quota Attiva Ras Quota Protetta Ras Technology & Research AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Meieaurora Balanced Meieaurora Bond Meieaurora Unit Share New Balanced New Bond New Share Unietic Winvest Linea Bilanciata Winvest Linea Dinamica Winvest Linea Prudente BCC VITA S.P.A. Comp. Assic. Vita Bcc Vita Equity America Bcc Vita Equity Asia Bcc Vita Equity Europa Bcc Vita World Global Bond BNL VITA S.P.A. Bnl Vita Capital Unit 30 Bnl Vita Capital Unit 60 Bnl Vita Capital Unit 90 B.P.V. VITA S.P.A. Aletti Linked Difensivo 15 Aletti Linked Fondi Azionario Aletti Linked Moderato 40 Bpv Vita - Bilanciato Bpv Vita - Dinamico Bpv Vita - Prudente Creberg Sim Life Brillante Creberg Sim Life Moderato Multicrescita Bilanciato Multicrescita Conservativo Multicrescita Dinamico Multicrescita Global Equities Multicrescita Sicura Settembre Risposta Dinamica Plus Risposta Pronta Dinamica Risposta Pronta Monetaria Risposta Pronta Prudente Risposta Pronta Vivace Risposta Prudente Plus Risposta Sicura Risposta Vivace Plus Scegliere Conservativo Scegliere Dinamico Scegliere Prudente Scegliere Vivace Spazio Protetto Maggio 2004 CARDIF ASSICURAZIONI S.P.A. Azionario Rimini 2 Bds Valore Azionario Bds Valore Bilanciato Bds Valore Obbligazionario Cardif Azionario Cl. A Cardif Azionario Cl. B Cardif Bilanciato Cl. A Cardif Bilanciato Cl. B Cardif Obbligazionario Cl. A Cardif Obbligazionario Cl. B Flexible Profilo Cl. A Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,19 10,696 Pargest Globale 60 Cl. A +0,19 107,213 Spazio Effervescente -0,08 9,561 Spazio Naturale

VARIAZ. QUOT.

-0,07 +0,00 +0,18 +0,05 -0,57 -0,24 -0,36 -0,24 -0,26 -0,16 -0,21 -0,20 -0,02 -0,05 -0,26 -0,14 -0,12 -0,19 -0,02 +0,19 -0,08 +0,00 -0,35

96,139 10,271 10,545 10,045 2,945 4,182 3,341 5,734 4,974 3,681 4,351 3,946 5,817 5,491 4,188 5,055 7,75 6,833 5,925 4,77 5,326 5,263 2,275

-0,24 +0,02 -0,30 +0,38 +0,69 +0,32 +0,05 -0,81 -1,25 -0,21

9,412 8,627 8,285 9,858 9,804 10,241 10,518 10,958 9,409 12,17

-0,13 +0,55 -0,36 +0,66

3,907 4,716 4,47 5,223

-0,01 +0,03 +0,05

10,089 7,997 5,943

-0,16 +0,00 +0,00 +0,40 +0,66 +0,23 +0,53 -0,11 +0,50 +0,15 +0,64 +0,91 +0,02 -0,19 -0,41 +0,02 +0,07 -1,28 +0,09 -0,04 -0,72 -0,02 +0,32 +0,02 +0,58 +0,00

9,611 6,612 11,275 9,085 7,573 9,885 7,458 8,744 9,784 11,201 8,603 6,84 10,88 11,323 9,816 10,591 11,349 7,685 11,05 10,476 11,232 5,251 4,772 5,297 4,188 9,855

-1,80 -1,77 -0,49 +0,29 -1,87 -1,77 -0,81 -0,76 +0,51 +0,51 -1,83 +0,53 +0,15 -1,77 +0,53

64,313 94,894 133,976 177,375 87,962 133,275 124,945 187,072 166,19 215,584 76,561 108,164 178,625 106,653 172,54


Martedì 6 Ottobre 2009

il Domani

9

CRONACHE DALL'ITALIA E DAL MONDO Nel mirino del dopo-alluvione finiscono i tecnici della Regione Sicilia

Messina, ora è polemica su abusivismo e politica I

nfuriano le polemiche sull’abusivismo e le mancate demolizioni, dopo i danni provocati dal maltempo a Messina nel 2007, che finiscono sul banco degli imputati alla luce della tragedia registrata in questi giorni con 23 vittime e danni finora non quantificabili. Nel mirino però finiscono anche i tecnici della Regione Sicilia in particolare per l’avviso meteo emanato dal responsabile della Protezione civile regionale il 30 ottobre (con validità dal 1 ottobre alle 14 per le successive 24-36 ore) che segnalava una condizione di "criticità ordinaria" per rischio idrogeologico su tutta la Sicilia (tale da giustificare uno stato di sola preallerta che è il livello immediatamente successivo da in una scala da uno a quattro al quello di normalità) e precipitazioni sparse o diffuse dal pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, con quantitativi cumulati generalmente moderati sulla Sicilia occidentale e sul resto dell’isola. Un bollettino destinato ad aggravarsi nelle ore successive. Ma nel calderone delle polemiche finiscono anche le prospettive sulla ricostruzione e in particolare il "modello Abruzzo" fatto di tempi record e nuove case per gli sfollati e sui fondi. Sono i bollettini meteo regionali

però a tenere banco in queste ore, anche alla luce degli avvisi inviati da Roma e che non hanno portato all’adozione di misure drastiche come quella estrema dell’evacuazione. "L’unità di crisi l’ho chiesta io alle 19 di giovedì - tuona il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca - , quando già il nubifragio era in atto da una mezz’ora e semplicemente perché alcuni amici, che abitano a Giampilieri, mi hanno chiamato per dirmi che lì stava venendo giù tutto". Decisamente diverso il tenore del bollettino di venerdì 2 ottobre, quando già

era in atto la conta dei morti (con previsione dalle 16 della stessa giornata e per le successive 24-30 ore) in cui la Protezione civile regionale evidenziava in rosso le zone interessate dal maltempo e cioè un livello di rischio da preallarme e informava che il nubifragio di Scaletta Zanclea e Giampilieri "ha provocato eventi dannosi e funesti" e la raccomandazione ai cittadini di evitare gli spostamenti in auto "particolarmente nel tratto autostradale Tremestieri - Giardini Naxos, peraltro allo stato chiuso".

Tutti i vertici parlamentari del Pdl insorgono

Lodo Mondadori, bufera e centrodestra in piazza «Un disegno eversivo». All’indomani della sentenza che impone a Fininvest di pagare 750 milioni di euro di risarcimento a Cir per la vicenda del lodo Mondadori, e a due giorni dalla decisione della Corte Costituzionale sul lodo Alfano, i capigruppo Pdl al Senato e alla Camera, Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto, fanno diffondere una nota contro il tentativo di Silvio Berlusconi «delegittimare» l’azione del governo. «La tempistica e i contenuti di una sentenza che a 20 anni dai fatti arriva con sospetta puntualità - afferma la nota - rafforzano l’opinione di quanti, come noi, pensano che vi sia chi sta tentando, con mezzi impropri, di contrastare la volontà democratica del popolo italiano». «Mentre il governo Berlusconi affronta

Il processo con rito abbreviato per i due romeni ritenuti responsabili di violenza sessuale

Stupro della Caffarella, sentenza di condanna Sono stati condannati rispettivamente a 11 e 6 anni Oltean Gavrila e Jonut Alexandru, i due romeni imputati per lo stupro della Caffarella del 14 febbraio scorso. La sentenza è stata emessa dal giudice Luigi Fiasconaro al termine del processo con rito abbreviato. Oltean Gavrila è stato processato contestualmente anche per la violenza sessuale del 18 luglio a Villa Gordiani, alla periferia di Roma. Per entrambi gli imputati il pubblico ministero Vincenzo Barba aveva chiesto una condanna a 10 anni per i fatti della Caffarella, più al-

tri 6 per il secondo stupro commesso da Gavrila. Grazie al rito abbreviato, Gavrila ha quindi beneficiato di una condanna inferiore rispetto ai 16 anni richiesti dal pm. A Ionut, considerata l’età - appena 18 anni - il giudice ha concesso le attenuanti generiche. Fiasconaro, rispondendo alle richieste di risarcimento della parte civile, ha riconosciuto una provvisionale di 80 mila euro per la ragazza violentata, 30 mila per il ragazzo aggredito, e rispettivamente 20 e 10 mila per i genitori dei due ragazzini.

Le manifestazioni dopo lo stupro

Cambio della guardia dopo la vittoria del partito socialista del Pasok che ha surclassato Karamalis

Papandreu: da oggi cambiamo direzione per la Grecia Cambio della guardia in Grecia. Il partito socialista (Pasok) ha vinto le elezioni generali surclassando la formazione del primo ministro Costas Karamanlis. Il suo posto dovrebbe passare a George Papandreu, leader del partito che, stando ai dati sin qui scrutinati (circa il 90 per cento delle schede), ha ottenuto la maggioranzaassolutadei seggi in Parlamento. I socialisti hanno fin qui riportato il 43,9 per cento dei voti. Una quota che consegnerebbe loro 160 dei 300 seggi a disposizione. Il partito di governo uscente, Nuova Democrazia, ha invece ottenuto il 33,9 per cento dei consensi, pari a 93 seggi. In Parlamento anche una rappresentanza, stimata in

20 seggi, dei comunisti del Kke, mentre l’estrema destra del Laos starebbe tra i 14 e i 16 deputati. Se Karamanlis ha riconosciuto senza esitazioni la sconfitta, assumendosene parte delle responsabilità già ieri sera in televisione, il vincitore, Papandreu, ha parlato della "ricostruzione" della Grecia. Senza ignorare la "difficile congiuntura" nella quale si trova il paese.Il leader socialista ha puntato il dito contro "la corruzione, la poca meritocrazia e la disonestà" che frenano il paese e contro cui si rende necessario uno "sforzo collettivo". "Oggi cambiamo direzione per la Grecia e per le nostre vite, oggi prende il via un grande sforzo nazionale".

Le celebrazioni per la vittoria del Pasok

con energia e consenso largamente maggioritario la realizzazione degli impegni assunti con gli elettori e ogni emergenza, si tenta, vanamente - dicono i capigruppo Pdl in Parlamento - di delegittimarne l’azione. Siamo certi che questo disegnonon troverà spazio nelle istituzionie, che ciascuno nella sua diversa responsabilità, agisca partendo dal presupposto del rispetto della legalità e della sovranità popolare». «Gli attacchi - conclude la nota dei vertici parlamentari del PdL - che fuoriescano dai canoni dell’opposizione democratica, dura ma rispettosa delle Istituzioni, ci portano ad assicurare che, in Parlamento così come nel Paese il centrodestra proseguirà nella politica del fare e del governare».

Rinforzi in Afghanistan pressioni su Obama

Aumenta la pressione sul presidente Usa Barack Obama per unarapidadecisionesuirinforzi in Afghanistan (dai 30 ai 40 mila soldati in più) chiesti dal generale Stanley McChrystal, comandantedellamissione.Domenica, intervistato dal programma Face the Nation, in onda sulla CBS, anche il generale Anthony Zinni, ex comandante in capo del CentCom, le cui responsabilitàincludonol’Afghanistan, ha esortato il presidente a prendere in breve tempo una decisione favorevole, inviando le truppe di cui McChrystal dice di aver bisogno: "Ritengo che dobbiamo fare attenzione a quanto tempo prende" la riflessione di Obama, ha osservato Zinni."Potrebbeessereinterpretata non solo nella regione, ma anche dai nostri alleati, e dal nemico, per insicurezza, per incapacità a prendere una decisione". Una sconfitta della Nato avrebbe un "effetto inebriante" sugliestremisti,haavvertito.


10

il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

UN PO' DI STORIA Addio Big Luciano Lucino Pavarotti si spegne il 6 settembre, alle cinque del mattino, all’età di quasi 72 anni (li avrebbe compiuto il 12 ottobre). Al suo capezzale erano presenti la moglie, le figlie e la sorella. Il cordoglio viene espresso dai giornali e dalle televisioni di tutto il mondo e non fa sorpresa: è stato tra gli artisti italiani più apprezzatiin tuttoil mondo per le indubbie qualità vocali, un’ eccellente gestione della propria immagine mediatica, e per l’impegno profuso in campo sociale. Con il Pavarotti & Friendselesuenumerosecollaborazioni (fra le quali è da ricordare in particolare la costituzione del gruppo de Tre Tenori, con Placido Domingo e José Carreras), ha consolidato una popolarità che, anche al di fuori dell’ambito musicale, lo ha accompagnato in tutto il mondo. Ai funerali, nel Duomo di Modena erano presenti 50mila persone, fra cui membri di istituzioni nazionali e internazionali. Al momento della Comunione, Andrea Bocelli ha cantato l’ Ave Verum Corpus di Mozart. Prima del rito di commiato,Romano Prodi,PresidentedelConsiglio,tiene l’orazione funebre. il giorno precedente aveva reso omaggio al feretro il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. All’uscita dal Duomo l’ omaggio delle Frecce Tricolori nel cielo di Modena. Per sua volontà, è stato sepolto nel cimitero di Montale Rangone, accanto ai genitori e al piccolo Riccardo morto nel parto gemellare della seconda moglie Nicoletta Mantovani. Artista completo, grande comunicatore e personaggio unico dello spettacolo, ambasciatore nel mondo del belcanto italiano, amante della buona tavola come Rossini e impegnato nella solidarietà (che in parte bilanciò la caduta di immagine dovuta ai suoi problemi con il fisco), Pavarotti è stato riconosciuto da gran parte della critica come uno fra i migliori tenori del XX secolo. Non solo per la particolare estensione vocale e padronanza tecnica della voce, ma anche anche in virtù di quello che il suo collega José Carreras ha definito naturale carisma. Gli inizi Tutto era cominciato, dopo anni di studi (mentre continuava a lavorare insegnando educazione fisica) e di esibizioni, il 29 aprile 1960 sul palcoscenico del teatro dell’opera di Reggio Emilia con il ruolo di Rodolfo ne La Bohème .Per ammissione dello stesso tenore, l’opera di Puccini è stata quella più rappresentativa del suo repertorio, tanto che Rodolfo sarebbe divenuto nel corso della sua carrieraunasortadisuoalteregosul palco.Sempre al 1961 La Bohème fu riproposta in diverse città ed ebbe alcunerichiesteall’estero;Pavarottiinterpretava anche i ruoli del Duca di Mantova nel Rigoletto , a Carpi, Brescia e al Teatro Massimo di Palermo, dove, sotto la direzione di Tullio Serafin, ottenne un buon successo e consacrò la sua figura di tenore in

Correva l’anno... 2007(3a parte) Ci sono, in questa tumultuosa fine d’anno, altri fatti che potrebbero essere considerati pura cronaca ma, ancora una volta, contengono i semi di un potenziale storico per il Paese. Il primo novembre muore a Roma Giovanna Reggiani, 47enne aggredita e uccisa due sere prima alla stazione di Tor di Quinto da un immigrato rumeno di etnia rom. Il caso provoca forti reazioni da parte del sindaco di Roma Walter Veltroni e del governo, che emana un decreto per facilitare le espulsioni. L’11 novembre dopo scontri tra tifosi juventini e laziali in un autogrill a Badia Al Pino, vicino ad Arezzo muore per un colpo di pistola di un agente della stradale un tifoso laziale, Gabriele Sandri, di 28 anni: è rivoluzione per le trasferte dei tifosi. Il 19 novembre in una apparentemente improvvisata esternazione in piazza Silvio Berlusconi si inventa la risposta alla nascita del Pd: annuncia la fine di Forza Italia e la nascita di un nuovo partito.Si chiamerà Popolo della libertà, vi confluirà anche Alleanza nazionale e vincerà le elezioni nell’aprile del 2008. Un cambiamento davvero storico per la politica italiana. Che ottiene intanto un successo internazionale: il 18 dicembre l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva la moratoria universale della pena di morte proposta dall’Italia con 104 voti a favore, 54 contrari e 29 astenuti. tutta Italia. Consolidata ormai la sua fama in patria, il balzo successivo fu all’estero e la svolta arrivò di nuovo con La Bohème , che gli permise di mostrarsi al pubblico inglese. A Londra, a causa di una malattia di Giuseppe Di Stefano fu costretto a sostituirlo (era il 1963) nella parte di Rodolfo. Lo rimpiazzò in teatro e anche al Sunday Night at the Palladium, uno spettacolo televisivo seguito da più di 15 milioni di telespettatori. E fu un trionfo. Arrivarono le prime incisioni per la inglese Decca Records,e poi fu avvicinato dal giovane direttore d’orchestra Richard Bonynge, il quale gli richiese di esibirsi a fianco di sua moglie, Joan Sutherland.Con questo grande soprano, nel 1965, mise piede per la prima volta negli Stati Uniti, a Miami, nel ruolo di Edgardo nella Lucia di Lammermoor di Donizetti sotto la direzione dello stesso Bonynge. La Sutherland lo accompagnò successivamente ne La sonnambula di Bellini alla Royal Opera House di Covent Garden e ne La traviata .Nel 1965 la sua interpretazione de L’elisir d’amore di Donizetti, e ancora nello stesso anno il debutto al Teatro alla Scala di Milano, dove fu espressamente richiesto da Herbert von KarajanperlaLaBohèmediPuccini; visto il successo, l’anno seguente Pavarotti fu chiamato nuovamente per la Messa da Requiem in memoria di Arturo Toscanini.L’exploit arriva il 17 febbraio 1972, al Metropolitan Opera di New York, dove esegue nove Do di petto, difficilissimi da eseguire in maniera sciolta e naturale nell’aria A mes amìs . Riceve una standing ovation senza precedenti che lo chiama al sipario per ben 17 volte, un record finora imbattuto.

Muore Gigi Sabani

Assassinata Benazir

Gigi Sabani muore improvvisamente intorno alle 22,30 del 4 settembre, stroncato da un infarto, a Roma in casa della sorella Isabella: il medico di famiglia della stessa, che lo aveva visitato un’ora prima, aveva diagnosticato solo uno stato di stress prescrivendo un antidolorifico. Un dettaglio, insieme a quello della giovane età del grande imitatore e comico, che colpisce particolarmente gli italiani. Dalla ex moglie Rita Imperi aveva avuto un figlio di nome Simone.Almomentodellasuascomparsa era fidanzato con l’attrice Raffaella Ponzo, conosciuta in uno spettacolo di piazza nell’estate 2006. Raffaella aveva scoperto di essere in dolce attesa ma non aveva potuto dirglielo a causa dell’improvvisa scomparsa di Gigi,unaltroparticolarestraziany.Il bambino è nato il 19 maggio 2008, con il nome di Gabriele.

Benazir Bhutto, figlia del primo ministro che l’opposizione del generale Muhammad Zia-ul-Haq,aveva impiccato nel 1979, trova la morte il 27 dicembre, a soli 54 anni, poco più di due mesi dopo essere scampata il 18 ottobre ad un altro sanguinoso attentato in cui avevano trovato la morte 136 persone. Era appena tornata in patria, dopo anni di esilio, per prepararsi alle elezioni politiche del 2008, alla testa del suo Partito socialista pakistano, il Ppp. Dopo la morte di Zia-ul-Haq (17 agosto 1988), alla testa del Ppp era diventata primo ministro all’età di trentacinque anni, la persona più giovane ma anche la prima donna a ricoprire l’incarico in un paese musulmano. Il nuovo, fatale, attacco suicida avviene al termine di un suo comizio a Rawalpindi, a circa 30 chilometri dalla capitale Islamabad. Nell’attentato muoiono almeno 20 persone e altre 30 rimangono ferite. Gli attentatori, dopo aver sparato diversi colpi d’arma da fuoco contro la Bhutto, fanno esplodere una carica esplosiva, forse da un attentatore suicida, vicino all’ingresso principale del luogo dove si erano radunate migliaia di persone per assistere al comizio. Trasportata immediatamente in ospedale, la leader pakistana dell’opposizione morrà poco dopo a causa della gravità delle ferite riportate, in parte dovute anche al violento spostamento d’aria causato dall’esplosione. Il

presidente pakistano Pervez Musharraf condanna l’attentato compiuto a sua detta da "terroristi islamici", voce confermata anche da Mustafa Abu al-Yazid, capo delle operazioni dell’organizzazione terroristica al-Qaeda in Afghanistan, e uno dei fedelissimi del numero due di al-Qaeda, l’egiziano Ayman al-Zawahiri, che avrebbe ordinato personalmente l’assassinio. Tuttavia il marito della Bhutto, Asif Ali Zardari, che assume il ruolo di leader dell’opposizione, accusa il governo di Musharraf quale responsabile dell’attentato. A questo proposito occorre ricordare il ruolo del potente servizio segreto pakistano, l’Isi (Inter-Services Intelligence), sostenitore dei talebani sin dai tempi dell’invasione sovietica dell’Afghanistan del 1979, sotto la direzione di Akhtar Abdur Rahman quando al governo vi era il dittatore Zia-ul-Haq, e mai epurato dagli elementi fondamentalisti da Musharraf. Altri commentatori, invece, osservano come l’attentato fosse avvenuto all’indomani della stretta intesa raggiunta tra lo stesso Musharraf e il presidente afghano Hamid Karzai, che avrebbe dovuto incontrare anche la Bhutto per una strategia più stringente nella lotta ai Talebani che controllano di fatto il confine tra i due paesi. Un’intesa favorita attivamente dagli Stati Uniti. Ma intanto nasce il Pd Il 14 ottobre del 2007, attraverso le elezioni primarie per la scelta del segretario nazionale e dell’Assemblea Costituente, nasce in Italia un partito nuovo di zecca Una nuova formazione sulla quale il centrosinistra punta tutte le sue carte. Il partito si presenta agli elettori come l’erede de L’Ulivo, la coalizione di partiti nata nel 1995, con l’obiettivo di trovare una sintesi fra le tradizioni della socialdemocrazia, del cristianesimo sociale, del liberalismo sociale, dell’ambientalismo e del socialismo democratico, tenute insieme da un dichiarato europeismo.Il primo segretario nazionale è Walter Veltroni che gli dà una chiara "impronta all’americana": i democratici Usa sono la dichiarata ispirazione. Ma rimarrà segretario nazionale dalla fondazione solo fino al 17 febbraio 2009, quando dà le dimissioni in seguito alla sconfitta nelle elezioni regionali sarde, ultima di una serie di debacle di un partito che non decolla. Gli subentra Dario Franceschini ma è in corso una vera e propria campagna elettorale per la scelta dell’uomo giusto. Romano Prodi, ideatore de L’Ulivo e già Presidente del Consiglio dei Ministri, è stato presidente del partito dalla sua fondazione sino al 16 aprile 2008.


CALABRIA il Domani

Martedì 6 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Il presidente Loiero ha assicurato che il 20 ottobre si deciderà come affidare alle amministrazioni provinciali la tutela del territorio

Arssa e Afor passano alle province Dopo il disastro di Messina la questione è diventata di stretta attualità, ma mancano i fondi necessari di Alessandro Caruso CATANZARO - Sarà il 20 ottobre la giornata in cui si risolverà definitivamente la questione del trasferimento alle province delle competenze di tutela del territorio e del relativo personale. Il presidente Loiero lo ha stabilito ieri nel corso di un incontro a palazzo Alemanni con i presidenti delle cinque province calabresi. Finalmentesiarriveràquindiallachiusura di una questione aperta da anni e Arssa e Afor, i due enti regionali adibiti alla tutela del territorio, passerannoalledirettedipendenzedelle relativeamministrazioniprovinciali, come previsto dalla legge regionale 34 del 2002. Stessa sorte toccherà, ovviamente, anche al personale. Alle province, infatti, passeranno non solo le funzioni di Afor e Arssa, ma anche le risorse umane delle due agenzie regionali. Il presidente della Regione, Agazio Loiero, ha manifestato una chiara e seria volontà di giungere alla risoluzione di questo annoso problema, tanto che si è sbilanciato in una previsione di quello che sarà l’incontro del 20, dicendo che, se necessario, gli addetti ai lavori si riuniranno fino a tarda notte, pur di mettere un punto a questa storia. Rimane aperto solo un aspetto non trascurabile: quello relativo alle ri-

Rimane aperta la questione relativa alle risorse economiche. I fondi, secondo quanto spiegato dal presidente Loiero, dovrebero arrivare dallo Stato. La somma in questione ammonta a 160 milioni di euro che il Governo dovrebbe mettere in bilancio per i forestali in Calabria. Loiero ha garantito che il 20 si deciderà

98 gli indagati nel procedimento avviato dall’ex pm Luigi De Magistris

Inchiesta “Why Not”, primo giorno di udienza preliminare

Agazio Loiero

sorse economiche. I fondi, secondo quanto spiegato dal presidente, dovrebbero arrivare dallo Stato. La somma in questione ammonta a 160 milioni di euro che il Governo dovrebbe mettere in bilancio per i forestali in Calabria. I difficili rapporti tra il Governatore e l’Esecutivo, di certo, lasciano vivo il beneficio del dubbio sulla velocità delle operazioni, tanto che Loiero ha affermato che: «Se avessimo la certezza di poter già disporre di questi fondi, il problemasarebbefacilmenterisolvibile. In ogni caso - ha garantito - il 20 ottobre prenderemo una decisione». Peripresidentidelleprovincequesto argomento è di particolare rilevanza,soprattuttodopoquantosuccesso a Messina, che ha rispostato l’attenzione sulle politiche di gestione e controllo del territorio: «Prima della fine di questa legislatura - ha affermato Mario Oliverio, presidente della provincia di Cosenza - è necessario che si concluda il trasferimento di funzioni alle province». Gli ha fatto eco Wanda Ferro, presidente della provincia di Catanzaro, secondo la quale chi riuscirà ad avviare questo processo cambierà la

storia della Calabria: «In questo momento ogni comune sta agendo in maniera autonoma - ha detto la Ferro - e questi interventi a macchia di leopardo non risolvono i problemi generali di erosione costiera, messa in sicurezza del suolo e tutela delle acque che riguardano tutto il territorio di una provincia».

Secondo Wanda Ferro chi riuscirà ad avviare questo processo cambierà la storia della Calabria. «In questo momento - ha detto - ogni comune sta agendo in maniera autonoma e questi interventi a macchia di leopardo non risolvono i problemi generali di erosione costiera e messa in sicurezza del suolo

Lettera del presidente della Conferenza delle Regioni al Premier, Silvio Berlusconi

Errani sulla vicenda delle navi dei veleni ROMA-Sull’ormainotaeintricatavicendadellanavedeiveleniritrovataneipressi del mare di Cetraro e delle altre presunte 30 navi dislogate per tutto il Mediterraneo,oggitornaaparlareilpresidentedellaConferenzadelleRegioni,Vasco Errani,inviandounaletteraalPresidente delConsiglio,SilvioBerlusconi. "Talecargo-scriveErrani-ritrovatosulla scorta delle rivelazioni di un pentito di mafia, sembrerebbe contenere imprecisatemaingentiquantitàdisostanzetossiche,ancheradioattive.Lalorodiffusione nell’ecosistemamarinomediterraneosarebbeundisastroecologicoconleconseguenti ricadute anche sulla salute delle persone.Peraltro,sempredalledichiara-

zioniassuntedallaProcuradiPaola,altre due navi sarebbero affondate nelle vicinanzedellecosteionichecalabresielucane,semprecolmedesimocarico,maancoranonlocalizzate. Tutto ciò premesso La prego di intraprendere ogni iniziativa possibile, tesa a bonificareemettereinsicurezzailcarico del relitto individuato avviando, nel contempo, le ricerche degli altri due, onde prevenire che atti criminosi di rilevanza internazionale,qualiiltrafficoelosmaltimentodirifiutipericolosi,possanodeterminareungravissimodannoall’ambienteeallasalute". G.T

Vasco Errani

CATANZARO - Primo giorno di udienza preliminare per i 98 indagati dell’inchiesta Why Not. Ieri sotto la regia del giudice Abigail Mellace è iniziato il procedimento che vede annoverati, tra gli indagati, nomi eccellenti come quello dell’attuale Governatore calabrese e quello dell’ex Primo Ministro, Romano Prodi. Nell’inchiesta relativa a presunti illeciti nella gestione di fondi pubblici, avviata dall’allora sostituto procuratore Luigi De Magistris e poi avocata dalla Procura generale di Catanzaro, si ipotizzano reati che vano dall’associazione per delinquere all’abuso d’ufficio e dalla turbata libertà degli incanti alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Il polverone fu alzato soprattutto nel momento in cui si venne a sapere che ad essere coinvolti nelle indagini vi erano anche l’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella, la cui posizione fu archiviata nell’aprile dello scorso anno, e l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, rispetto al quale, per quel che è dato sapere, all’ufficio gip è ancora pendente la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura generale, quindi attualmente risulta ancora iscritto nella lista degli indagati. Sono tre, per il momento, le richieste di costituzione di parte civile nel procedimento. Due sono state avanzate da Caterina Merante, la "superteste" dell’inchiesta nell’interes-

se proprio e nell’interesse della società Why not, e una dalla rappresentanza della Tesi spa. Oggi non erano presenti all’udienza tutti gli indagati più noti di "Why not", tra i quali Agazio Loiero, il suo predecessore Giuseppe Chiaravalloti, e Antonio Saladino, ex presidente della Compagnia delle Opere della Calabria. La richiesta di rinvio a giudizio ha riguardato anche assessori e funzionari regionale, imprenditori e altri importanti nomi della politica calabrese. Prossima udienza è stata fissata al 27 ottobre. Quel giorno avverrà la formale costituzione delle parti e poi si passerà alle questioni preliminari. A.C

Tribunale Vecchio di Catanzaro


Martedì 6 Ottobre 2009

il Domani 13

CALABRIA Scheda unica e abbattimento dei costi delle primarie nel progetto di Idv

Primarie, Laganà-Li Gotti-Misiti proposta per modifiche legge CATANZARO - «Il Governo ha deciso di impugnare la legge regionale n.17 istitutiva delle primarie. Era facileprevederechesarebbeaccaduto. Infatti il Pdl si ispira ai principi dell’investitura feudale: è il Principe a decidere le candidature, quelle più rispettabili e quelle di giullari e ballerine». Sergio Laganà di Italia dei Valori, che insieme ai parlamentari Luigi Li Gotti e Aurelio Misiti, ha presentato una proposta in materia, ha commentato così la decisione da parte delCdMdirivederelaleggesulleprimarie calabresi. «Non faccia scandalo, pertanto - ha aggiunto - che una legge che individua un percorso di selezione delle leadership dal basso, con investitura popolare, riceva l’ostilità di coloro che hanno una vita democratica interna limitata dalla personalità del capo partito». «È inaspettato però - ha affermato Laganà - che l’avversione alla legge sulle primarie provenga anche da partiti e personaggi politici che della democraziapartecipativafannoprofessione pubblica. Ancor più grave è la motivazione: la legge asseconderebbe la forza delle clientele. Qualora si ritenesse che così fosse, in presenzadigrandinumeri,si qualificherebbe un vero e proprio atto di sfiducianeiconfrontideicalabresi.È invece necessario sottolineare che le leggi devono sopravvivere utilmente agli interessi contingenti e che nelle

democrazie mature le classi dirigenti più avvedute hanno a cuore i processi di crescita popolari più che le faciliscorciatoiepopuliste.Edallora, anziché abbandonarsi a demagogici moralismi, si cerchi di migliorare lo strumento legislativo». «Unitamente a Luigi Li Gotti e Aurelio Misiti, i parlamentari calabresi di Italia dei Valori - ha sostenuto Laganà - abbiamo formulato una proposta che sottoponiamo alla sensibilità del dibattito politico regionale. Gli emendamenti proposti alla legge regionale istitutiva delle primarie si pongono un duplice obiettivo. Il primo è quello di garantire il principio della libera partecipazione dei cittadini nell’assoluta segretezza del voto, come sancito dalla Costituzione. L’obiettivo si raggiunge attraverso la consegna all’elettore di una scheda unica contenente tutti i candidati dei diversi schieramenti. La legge approvata dal Consiglio regionale, pur affermando detto principio sembra tendere a tutelare maggiormente il risultato delle stesse dal rischio di possibile ’inquinamento’. Si ritiene, invece, che tra gli interessi contrapposti in gioco vada sostenutal’opzioneproposta.Occorre fugare i timori di un utilizzo perverso dello strumento di partecipazione democratica e puntare sulla capacità dei calabresi di esprimere autonomamente i propri convincimenti politici. Altresì, attraverso la scelta dei presidenti dei seggi indivi-

Intervista dell’imprenditore, Pippo Callipo, sul quotidiano online Strill.it

«Penso veramente di poter vincere»

Pippo Callipo

CATANZARO - L’imprenditore Pippo Callipo, candidato alla Presidenza della Regione, ha reso noto il testo diunasuaintervistaalquotidianoon line Strill.it. «Io penso veramente - ha detto Callipo in un passaggio dell’intervista - di poter vincere; ho fiducia nei calabresi,nellaloroesigenzadicambiamento. Si percepisce chiaramente nelle strade,perlepiazze.Lagentenonha bisogno di Pippo o di Franco. La gentehabisognodicambiare».«Con

tutto il rispetto, che è veramente massimo, per Loiero e per Scopelliti - ha aggiunto - credo che il nuovo non possa essere rappresentato da loro, ma voglio portare oltre il ragionamento: il vecchio sta nel sistema che mistifica, da decenni, il diritto con il favore e che, di fatto, rende non liberi i calabresi. Eppure io penso che ci sia una grande fetta di voto libero in Calabria ed ai miei corregionali vorrei dire proprio di votare per chi vogliono, ma liberi, liberi fino al midollo all’interno della cabina elettorale». «Io credo - ha sostenuto ancora Callipo - in uno scatto di orgoglio della nostra gente. Qui sarebbepiùfacileperchésitratterebbediunarivoluzionevoltanonasovvertire una forma di governo, ma, semplicemente, di una rivoluzione per l’affermazione della normalità.Come cantava Lucio Dalla, però, troppo spesso l’impresa eccezionale è essere normale». A.M

Sergio Laganà

duati dagli elenchi già selezionati dalle Corti d’Appello, attraverso le particolari modalità di scrutinio indicate e la neutralità e la chiarezza della scheda elettorale, si tende a garantire maggiormente non solo la segretezza del voto ma anche la correttezza delle procedure elettorali e di scrutinio. Il secondo obiettivo - ha proseguito - è quello di abbattere quanto più possibile i costi delle primarie, che può essere raggiunto attraverso l’abrogazione della parte di articolato nella quale è previsto il rimborso ai soggetti politici partecipanti alle primarie stesse». «La sanzione in caso di non accoglimento dei risultati che offrono le primarie - ha concluso Laganà - è politica. L’apprezzamento della pubblica opinione è il premio». Lu.Cas.

Michelangelo Tripodi contro il progetto del ministro Tremonti

«Banca del Sud, operazione per colonizzare il meridione» CATANZARO - Continua a destare molte polemiche l’idea del governo di realizzare sulla fasa riga della Cassa del Mezzogiorno una Banca del Sud per risolvere i problemi della parte meridionale del Paese. «La Banca del Sud, che tanto piace a Tremonti e alla Marcegaglia, rischia di essere l’ennesima operazione privata di colonizzazione del MeriMichelangelo Tripodi dione». Questo è quanto affermato, in una nota, Michelangelo Tripodi, responsabile Mezzogiorno del Pdci. «Il Sud è stanco - prosegue Tripodi - di essere trattato alla stregua di una "marchetta" dai governi di turno». É un governo "antimeridionale fino all’osso" quello che Tripodi attacca, il quale portando a termine una Banca del Sud così concepita «rischia di riportare le lancette del tempo indietro di decenni,

con tutto ciò che ne consegue in termini di prebende. Ridurre la questione meridionale ad un "affare" privato, non è un buon viatico». Secondo il responsabile Mezzogiorno del Pdci il disastro di Messina rappresenta pienamente una terribile metafora dei giorni nostri. «Quella tragedia, e più in generale lo stato di salute idrogeologico del territorio meridionale, le implicazioni etiche e morali ad essa collegate, - conclude il segretario regionale del Pdci - devono risvegliare le coscienze politiche e civili. É ora di liberare il Sud dalle catene del bieco clientelismo di certa politica, che pur di sopravvivere a se stessa, riprogetta l’antico mascherandolo di finto nuovismo». G.T


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 15

CALABRIA Il segretario dell’“Associazione difesa consumatori e ambiente” sugli aiuti della Regione: iniziativa positiva ma non basta

Piano antipovertà, timido sì di Adiconsum «La politica non ha chiuso gli occhi. Ma le risorse a disposizione sono inadeguate» CATANZARO — Giudizio “positi-

vo” sul piano da undici milioni di euro che la Regione Calabria mette in campo contro la povertà. Ma «non possiamo intonare canti di lode». Il timido plauso arriva dall’Adiconsum Calabria, ramo regionale dell’“Associazione difesa consumatori e ambiente” nata nel 1987 su iniziativa della Cisl. Interviene, in una nota affidata alla stampa, il segretario generale Romolo Piscioneri: «Queste decisioni sono importanti per la gente e non degradano la politica, essendo elementi di slancio per rigenerare l’azione politica in una terra dove servono fatti e non parole». Piscionieri, nel giudicare “positivo” il piano della Regione (“anche se non possiamo intonare canti di lode vista la inadeguatezza” delle risorse in palio), offre alcuni dati per testimoniare l’esigenza di interventi-tampone: «Nel 2007 su una media nazionale di 2.480 euro, al Nord si spendono ogni mese 2.796 euro mentre al Sud 1.969; nel 2006, su una media di 2.480 euro, al Nord si spendono 2.786 al Sud 1.969». Il potere di acquisto nel Meridione del paese assume quindi portata assai minore rispetto al Nord. «Leggendo i dati e le rilevazioni di fonti attendibili, non sfugge - osserva il segretario dell’Adiconsum calabrese - che l’incidenza di povertà al Sud risulta essere almeno cinque volte superiore rispetto a quella del resto del paese, LAMEZIA TERME — E’ ormai iniziato il conto alla rovescia che separa le imprese agroalimentari calabresi partecipanti ad Anuga 2009 dall’inizio dell’evento fieristico internazionale che si svolgerà a Colonia (Germania) dal 10 al 14 ottobre. A darne notizia, in un comunicato stampa, l’Unioncamere Calabria. «La vetrina di imprese calabresi in rassegna ad Anuga 2009 - dichiara, nella nota, il presidente di Unioncamere Calabria, Fortunato Roberto Salerno - è quanto mai variegata e ricca di tante eccellenze tipiche locali (vedi tabella in basso, ndr). Si passa dall’olio d’oliva al vino, dai salumi alla distilleria, dai prodotti da forno fino alle caratteristiche deli-

dato che suggerisce la impellente e non più rinviabile necessità di intervenire con provvedimenti in aiuto alla povertà». E ancora: «Quando le difficoltà sono tante e radicate serve agire secondo una precisa scala di priorità, disposta per aggredire prima le povertà estreme per poi andare verso politiche mirate di sostegno al reddito. In questo scenario va collocato il recente piano regionale di sostegno alle famiglie povere». Anche il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, sostiene la bontà del piano. Lo fa snocciolando alcuni dati Istat, illustrati a fine settembre in occasione della conferenza stampa di presentazione della iniziativa: si tratta di provvedimenti «che possono contribuire a recare sollievo a famiglie in condizioni di particolare povertà, messe in ulteriore difficoltà dalla crisi che stiamo attraversando. I dati Istat ci mostrano un indice di famiglie povere in Italia pari all’11,3%, mentre nel Sud il fenomeno raggiunge il 23,8% della popolazione». Il piano regionale è suddiviso in tre bandi. Il primo ha una platea di cinquemila persone e consentirà l’erogazione di duemila ticket, per un importo di 1.200 euro, alle famiglie povere e quasi povere con un bambino fino a 18 mesi di età. Il secondo bando, di complessivi 5 milioni di euro, stabilisce l’erogazione di voucher for-

mativi di 5 mila euro a favore di componenti di nuclei familiari poveri e quasi poveri per la frequenza di corsi di formazione e master. Il terzo bando riguarda un “bonus sociale” a sostegno dei disoccupati compresi nella fascia di età tra 40 e 55 anni in stato di disoccupazione da più di dodici mesi (si tratta di un sostegno una tantum per i disoccupati con mille bonus da 3.600 euro). A tutto ciò si affianca l’azione di “Calabria Etica”, fondazione “in house” della Regione, che «ha già avviato - sottolinea il suo presidente, Luigi Bulotta - una convenzione con il Banco Alimentare per la distribuzione di generi alimentari a famiglie in condizioni di particolare emergenza». Il segretario di Adiconsum Calabria tira le somme: il varo del piano dimostra che «la politica non chiude gli occhi e non si rassegna di fronte alla pesantezza di questo tipo di problema che mortifica migliaia di famiglie costringendole a vivere nell’indigenza» ma è la critica - «non si possono intonare canti di lode vista la inadeguatezza della cifra messa a disposizione». Piscioneri apre una finestra sul disagio strutturale che afflige la Calabria e che richede a suo dire interventi costanti. «In Calabria è l’analisi -, la povertà e il disagio sociale, per le alte percentuali raggiunte e il tempo di permanenza nelle famiglie di origine,

SALUMI SAN PIETRO SRL IL CALABRONE SRL A.D. SRL VINICOLA ZITO V.&F. SNC AZ. AGR. CAV. GARRUBBA GIUSEPPE LA CASCINA 1899 COLACCHIO FOOD SRL L'ARTIGIANO DELLA 'NDUJA FRANTOIO MAFRICA DOLCIARIA MONARDO SAS DISTILLERIA F.LLI CAFFO TENUTA DEL CONTE PARRILLA SENATORE VINI ATTINÀ S.R.L. – INDUSTRIA CONSERVIERA NEW AGRI-CAL OLEIFICIO PERRONE CASA VINICOLA CRISERA' FACENTE VINI

CATANZARO — Sono 2.737 mila e

rappresentano l’11,3 per cento di quelle residenti in Italia, le famiglie che si trovano in condizioni di povertà. E’ il dato l'Istat sulla “povertà in Italia nel 2008”. Nel complesso gli individui poveri sono il 13,6 per cento della popolazione (8.078 mila). La povertà viene calcolata sulla base di una soglia convenzionale che individua il valore di spesa per consumi al di sotto dei quali una famiglia viene definita povera: la linea sotto cui è accertata la povertà è pari a una spesa inferiore a circa 600 euro se il nucleo è composta da 1 individuo, fino a 2.400 euro se sono più di 7. La povertà è più diffusa nelle famiglie numerose. Il fenomeno della povertà è maggiormente diffuso nel Sud con il 23,8% delle famiglie. Le regioni dove la percentuale di povertà è più alta sono Sicilia e Basilicata (28,8%), seguite da Campania (25,3%) e Calabria (25%). Altri dati interessanti arrivano dal-

l’Eurispes Calabria, che ha realizzato alcune stime elaborando i dati di Bankitalia e Istat arrivando a contare circa 100 mila lavoratori a bassa retribuzione presenti in Calabria. L’istituto di ricerca sottolinea che in Calabria esiste «un vero e proprio esercito di lavoratori poveri, persone che malgrado un’occupazione a tempo non riescono a sbarcare il lunario». «Ad avere maggiori probabilità di entrare a far parte dell'esercito dei nuovi invisibili - riferisce l’Eurispes - sarebbero alcune categorie della popolazione esposte ad un rischio maggiore di povertà nonostante la presenza di un impiego: donne, giovani, persone con livello di istruzione medio-basso. In particolare, i giovani, mostrano una probabilità circa tre volte superiore a quella degli adulti di percepire un basso salario, probabilità che decresce all'aumentare del livello di istruzione: i laureati hanno infatti una probabilità tra volte inferiore rispetto a chi ha solo l’obbligo scolastico». (f. c.)

non possono essere sottovalutati o considerati accadimenti episodici o temporanei, ma fatti che si registrano in maniera stabile nella vita di tantissime famiglie. Lo sforzo che si richiede alla politica

è dunque quello di lavorare incessantemente per correggere questo stato di miseria, indecoroso per una regione come la nostra».

Dal 10 al 14 ottobre, a Colonia, la fiera Anuga 2009. In vetrina le delizie di Calabria

metri quadri all’interno del quale ogni azienda avrà a disposizione circa 10 metri quadri e potrà godere anche dello spazio dedicato al B2B. Non vi è dubbio - sottolinea il presidente di Unioncamere -, il meglio dell’agrofood made in Calabria darà sfoggio dei propri esclusivi prodotti frutto di un patrimonio di tradizione e di imprenditoria che racconta gli aspetti più edificanti e positivi della nostra regione e che spetta proprio a noi Unioncamere Calabria, istituzione vocata ad operare per lo sviluppo economico del territorio, valorizzare, promuovere e far conoscere ed apprezzare sui mercati, non solo tedeschi ma del mondo intero».

Agroalimentare di scena in Germania zie di Calabria come i sott’oli e la ‘nduja. Le aziende calabresi partecipanti - continua Salerno - sono nomi e volti noti del panorama imprenditoriale di tutta la regione Calabria». «All’interno della kermesse fieristica il nostro Desk Enterprise Europe Network - prosegue Salerno - ha curato il B2B che ha consentito di realizzare, per ciascuna impresa, l’agenda d’affari caratterizzata da incontri mirati con operatori e buyers

tedeschi. Ma non solo, abbiamo lavorato in modo alacre per catalizzare anche l’attenzione del mondo istituzionale ed i riflettori mediatici in modo da porre al centro della ribalta il meglio del tessuto imprenditoriale calabrese che è in scena ad Anuga 2009. In linea con questo modus operandi ed al fine di ultimare le ultime azioni strategiche, abbiamo realizzato l’incontro con due illustri rappresentanti della Camera di commercio Italiana per la Ger-

LE AZIENDE CALABRESI CHE PARTECIPANO ALLA FIERA ANUGA 2009 RAGIONE SOCIALE

Venticinque famiglie su cento in condizioni di indigenza

CITTA’

PROV.

PRODUZIONE

MARCELLINARA MARCELLINARA CROPANI MARINA CIRO' MARINA

CZ CZ CZ KR

MELISSA

KR

SALUMI TIPICI CALABRESI SALUMI AFFETTATI IN VASCHETTA ATM PASTICCERIA SECCA PROD. DI CIOCCOLATO VINI CIRO' DOC - MELISSA DOC IGT CALABRIA - GRAPPA CIRO' VINI CIRO' DOC

ROCCELLA IONICA SAN COSTANTINO CALABRO SPILINGA LIMBADI SORIANO CALABRO LIMBADI CIRÒ MARINA CIRO' MARINA VILLA SAN GIOVANNI

RC VV VV VV VV VV KR KR RC

CAMPANA

CS

DELIA NUOVA REGGIO DI CALABRIA- CATONA CIRO' MARINA

RC RC KR

TORRONI- PANETTONI - CIOCCOLATA FRESE - TARALLI - CROSTINI - PANE BISCOTTATO ‘NDUJA OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA TORRONI - BISCOTTI - UOVA PASQUALI LIQUORI VINI CIRO' DOC VINI CIRO' DOC CONSERVE ALIMENTARI (SOTT'OLI, SOTT'ACETI E SPECIALITA' GASTRONOMICHE CONSERVE ALIMENTARI (SOTT'OLI, SOTT'ACETI, MARMELLATE, SPECIALITA' GASTRONOMICHE) OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA E OLII AROMATICI VINI CIRO' DOC VINI CIRO' DOC

mania: Claudia Nikolai, segretario generale e Domenico Varuzza, direttore dell’Ufficio di Francoforte». «Tutte le azioni di promozione, analisi dei mercati esteri nonché le professionalità di Unioncamere Calabria - continua Salerno - sono state messe al servizio di tutte le imprese calabresi. Il nostro inalienabile obiettivo è stato quello di tracciare percorsi di crescita e sviluppo attraverso la realizzazione di uno straordinario spazio espositivo di ben 180

f. c.

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

C@LL SERVICE SRL

Agenzia Telecom Italia SPA Ricerca personale per attività di vendita prodotti e servizi Telecom Italia

Operatrici ed operatori call center outbound per sede di Catanzaro Lido (CZ)

Gli interessati possono inviare il curriculum a: mail: selezioni@callservicesrl.it fax: 0961787623 Specificare in oggetto Nome + Cognome + “operatore CZ” Si offrono: • Formazione ed aggiornamenti costanti. • Massima serietà e puntualità. Si richiedono: • Predisposizione alla vendita • Capacità di lavorare per obiettivi • Massima serietà e puntualità.


il Domani

CATANZARO

Martedì 6 Ottobre 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

L’inchiesta nacque da una denuncia in cui si faceva riferimento alla struttura sita a Catanzaro Lido che sarebbe stata priva di autorizzazione

Attività abusive in laboratorio, assolto il medico Cantafora ha dimostrato l’infondatezza delle accuse. Tra queste c’era quella della somministrazione di medicinali scaduti CATANZARO — Arturo Pego-

processo. L’inchiesta nacque da una denuncia di “abuso di attività” in cui si faceva riferimento al laboratorio sito a Catanzaro Lido. I militari del Nas effettuarono un sopralluogo, sequestrando documenti e medicinali scaduti, e lo stesso laboratorio, il sequestro fu confermato dal tribunale del riesame, che sarebbe risultato privo dell’autorizzazione all’esercizio del poliambulatorio, e soprattutto per l’effettuazione dei prelievi ematici.

rari, medico catanzarese di 53 anni, è stato assolto ieri nell’ambito del processo nato da un’inchiesta dei carabinieri del Nas che, nel 2006, sequestrarono un laboratorio medico dove, secondo le accuse, alcune attività sarebbero state esercitate abusivamente. Il difensore del medico, l’avvocato Nicola Cantafora, è riuscito a dimostrare l’infondatezza delle accuse nei confronti del suo assistito, che rispondeva anche di somministrazione di medicinali scaduti, prima ancora della fine dell’intero CATANZARO — Terminati i ser-

vizi straordinari dei carabinieri che però continuano ad operare massicciamente nella zona sud del capoluogo. A supportarli i militari del battaglione Sicilia che sono stati lasciati strategicamente, anche se in numero ristretto rispetto a prima, dal Comando Legione Carabinieri Calabria sul territorio, in particolare nelle zone

sud della città. E il loro lavoro continua a dare frutti. Infatti nella tarda serata di domenica, nell’ambito di un servizio di controllo volto al contrasto delle sostanze stupefacenti nel ca-

c. m.

In manette sono finiti due giovani. Uno è carcere e l’altro ai domiciliari

Perquisizione al Club Boom Rom nascondevano eroina

poluogo, diversi militari del Norm Aliquota operativa, collaborati da pattuglie della compagnia d’intervento operativo del battaglione Sicilia, hanno tratto in arresto in flagranza di

Luigi Bevilacqua

Luciano Abbruzzese

reato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacente due giovani rom: Luciano Abbruzzese, pregiudicato residente in Traversa Isonzo e Luigi Bevilacqua, incensurato do-

miciliato in Traversa Isonzo. I carabinieri hanno perquisito il Circolo “Club Boom” di via Isonzo all’interno del quale hanno trovato Abbruzzese e Bevilacqua, anche se in realtà il

Per la prima sezione penale della Corte d’Appello il fatto non costituisce reato

Truffa, illeciti sui fondi europei Assolto in appello Mignolli CATANZARO — La prima sezione pe-

nale della Corte d’Appello di Catanzaro ha assolto perché il fatto non costituisce reato, l’arch. Guido Mignolli, 48 anni, il quale venne coinvolto nel 2006 nell'indagine svolta nella Sibaritide per le truffe nei finanziamenti europei con la legge 488. L’architetto Mignolli, che per le società Printec e Sensitec aveva svolto l’attività di collaudatore tecnico era accusato di truffa aggravata e fu sottoposto ad un periodo di detenzione agli

arresti domiciliari. In primo grado Mignoli fu assolto dai giudici del tribunale di Cosenza dal reato di truffa ma condannato ad otto mesi per falso ideologico. Il difensore dell’imputato, l’avvocato Nunzio Raimondi, ha impugnato la sentenza di primo grado con oltre quaranta pagine di motivi di appello che nell'udienza odierna ha illustrato con una articolata arringa chiedendo l’asssoluzione dell’imputato per difetto di dolo. Il Procuratore Generale d’udienza Do-

menico Prestinenzi ha chiesto la conferma della sentenza di condanna di primo grado. Al termine dell’udienza l’avvocato Raimondi ha detto che «finisce oggi questa tormentata vicenda nella quale i veri responsabili l’hanno fatta franca e gli innocenti hanno dovuto difendersi strenuamente. Considero questo un fatto assai grave anche perché si è cercato di trovare a tutti i costi un capro espiatorio pur avendo davanti agli occhi i delinquenti, peraltro rei confessi».

Due senegalesi denunciati, vendevano merce contraffata CATANZARO — I baschi verdi della Compagnia di Catanzaro hanno sequestrato 250 articoli abilmente contraffatti, per un valore di mercato di circa 10 mila euro. Due cittadini senegalesi sono stati denunciati nel corso dell’operazione. Il sequestro ha riguardato capi di abbigliamento e pelletteria che riportavano marchi contraffatti di importanti case di moda.

proprietario del club è risultato essere Cosimo Abbruzzese, classe ’83 residente in Traversa Isonzo. Nella zona recintata pertinente al circolo “Club Boom” sono stati trovati dai militari 120 involucri di cellophane contenenti complessivamente 35 grammi di eroina circa. Gli involucri sono stati posti immediatamente sotto sequestro. Bevilacqua inoltre è stato trovato in possesso di 1000 euro, verosibilmente provento dello spaccio della droga. Dopo le formalità di rito i due sono stati tradotti presso la Casa circondariale di Siano. Abbruzzese Cosimo, assente al momento della perquisizione è stato deferito in stato di libertà Ieri Luciano Abbruzzese e Luigi Bevilacqua sono comparsi davanti al giudice monocratico. Uno resta in carcere l’altro va ai domiciliari. Queste le decisioni assunte rispettivamente nei confronti di Luciano Abbruzzese e Luigi Bevilacqua, catanzaresi di etnia rom di 24 e 21 anni, arrestati per detenzione illegale a fini di spaccio di stupefacenti. Il giudizio direttissimo è stato rinviato al 9 ottobre, su istanza dell’avvocato Giovanni Le Pera che ha chiesto un termine a difesa. Carmela Mirarchi


18 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ E’ stato inaugurato ieri il nuovo anno scolastico. Tanti gli alunni presenti alla Basilica dell’Immacolata. Gli auguri di Mons. Ciliberti

«Istruzione, cenerentola della società» Partecipazione calorosa e festosa dei bambini a tutti i momenti della messa CATANZARO — «Che arrivi al cuore di

tutte le istituzioni a cominciare dallo Stato, dalle Regioni, dalle Province, dai Comuni. La scuola è di tutti ma è diventata la cenerentola di questa nostra società. Lasciata in una situazione di disagio e di grande sofferenza, la scuola è soprattutto di coloro che si sforzano ogni giorno di edificare una società migliore e di garantire la maturità culturale dei nostri giovani, anche se troppo spesso vengono considerati impegati di serie b. Il compito più grande e più importante delle nostre istituzioni non è quello di costruire ponti o grattacieli supersonici ma è quello di formare il capolavoro dell’umanità che è l’uomo, nutrendo quei valori che costituiscono l’anima della civiltà e della vera cultura e che trovano pienezza nell’amore per la pace, per la vita e per l’uomo grazie all'esempio di Nostro Signore Gesù Cristo». S. E. l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace Mons. Antonio Ciliberti ha voluto rivolgere l’augurio di un buon inizio del nuovo anno scolastico, richiamando però l’attenzione dei più giovani sui drammi di cui oggi più che mai soffre il mondo della scuola e sulla necessità di salvaguardare l’istituzione che ha il prezioso compito di garantire una formazione «responsabile e improntata ai valori della solidarietà tra gli uomini, nel rispetto della loro dignità». La Basilica dell’Immacolata di Catanzaro ha accolto ieri mattina gli alunni di tutte le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Catanzaro per celebrare l’inaugurazione dell’anno sco-

La messa d’inaugurazione dell’anno scolastico

lastico 2009/2010, in occasione della ricorrenza dell’Anno Sacerdotale indetta da Papa Benedetto XVI. La funzione, realizzata con il contributo dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace e dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Scolastica, ha visto ripercorrere tutti i momenti salienti della messa, con la partecipazione calorosa e festosa dei bambini delle scuole elementari fino ai compagni più grandi degli istituti superiori, i quali hanno recitato a turno alcuni passi delle Sacre Scritture e durante la celebrazione dell’Eucarestia hanno offerto dei doni per omaggiare il sacro rito del Cenacolo. Sono stati portati sull’altare e offerti alla Diocesi il Calice e l’Ostia, segni tangibile della memoria e della riconcialiazione, un dipinto raf-

figurante l’Ultima Cena in cui si coglie il senso della convivialità, poi l’uva e il pane, testimonianza dell’umile lavoro dell’uomo e della sua operosità, un libro come simbolo della scuola e di una formazione autentica e infine la stola offerta in dono a Mons. Ciliberti come emblema del servizio disinteressato e totale proprio dell’ordine sacerdotale e dell’amore verso Dio e le sue Creature. Prima dell’omelia di Mons. Ciliberti, il discorso della direttrice dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Scolastica di Catanzaro Annamaria Fonti Iembo, che ha rimarcato «la grandezza dell’opera di redenzione sulla terra affidata all’ordine sacerdotale». Oriana Tavano

Amministrazione Provinciale Domani la consegna del lavori sulla sp 16 Domani l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro alla presenza del Presidente Wanda Ferro procederà alla consegna dei lavori relativi al terzo lotto della strada tra il bivio Fiume Alli e la Statale 106; l’importo complessivo dell’investimento relativo al terzo lotto ammonta ad un milione e novecentomila euro. La consegna dei lavori avrà luogo all’altezza della rotatoria adiacente alla centrale Edison. Ripercorrendo le varie tappe relative ai lavori in questione dobbiamo ricordare che il primo lotto è stato ultimato dall’Amministrazione Provinciale ed è regolarmente in funzione dal maggio scorso, mentre per il secondo lotto l’ultimazione è prevista entro la fine dell’anno. Il terzo ed ultimo lotto oggetto di consegna, non appena sarà ultimato consentirà, con una strada a norma ed in sicurezza, di abbreviare ulteriormente le distanze tra Catanzaro e tutta la fascia jonica fino a Crotone. Essenzialmente sarà interessato il tratto che parte dalla rotatoria prospiciente la centrale Edison all’altezza della strada provinciale 16 nel comune di Simeri Crichi. avviso a pagamento

“La natura non ha colore, anzi ha tantissimi colori, tutti stupendi. L’acqua non ha colore, la beviamo tutti e tutti la utilizzano per irrigare i campi dai quali vengono fuori i prodotti che tutti mangiamo. Il territorio non ha colore ed è un dovere di noi tutti mantenerlo integro e preservarlo. L’ambiente non ha colore ma è necessario che ognuno di noi lo valorizzi in modo naturale. Il territorio è un’opera d’arte: forse la più alta, la più corale che l’umanità abbia mai espresso.”

LETTERA APERTA In Calabria è stata avviata un’autoriforma che ha permesso la riduzione dei Consorzi di Bonifica da 17 a 11. Questa riforma è diventata un modello per l’Italia. Domenica 11 ottobre 2009 si voterà per eleggere il Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese.

Invito tutti i consorziati a votare Siamo riusciti, grazie all’apporto di tutti e grazie ad uno straordinario spirito di concertazione, in particolare delle Organizzazioni Agricole, a presentare una sola lista unitaria, con la presenza anche di tre componenti femminili. Una lista che è stata presentata da ben 2.378 sottoscrittori ( cosa mai accaduta). La lista rappresenta dunque l’intero Mondo Agricolo calabrese con le sue tante caratteristiche ed i suoi enormi bisogni. Noi vogliamo mettere il Consorzio di Bonifica a disposizione di tutti, in stretta collaborazione con i Comuni, la Provincia e la Regione. Un cordiale saluto a tutti. Grazioso Manno


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 19

CATANZARO CITTÀ COMUNE Lo scopo dell’incontro di ieri è stato quello di formare un nucleo di pronto intervento in caso di allerta metereologica

Tavolo operativo sulla messa in sicurezza Il sindaco: «Fatta una ricognizione delle situazioni critiche sulle aree più esposte al rischio idrogeologico» CATANZARO — Prevenzione. E’ la parola d’ordine di palazzo de Nobili alla luce del recente nubifragio che ha colpito alcuni centri dell’entroterra di Messina. Un campanello d’allarme che in verità il sindaco Olivo aveva già suonato al palazzo comunale. Lo scorso mese di febbraio, infatti, il Primo cittadino aveva firmato il decreto di costituzione del Coc(Centro operativo comunale) in osservanza ai criteri di massima fissati dal Dipartimento della Protezione civile che ha il compito della gestione dell’emergenza. Un primo adempimento necessario sulla scorta di quanto era accaduto in Abruzzo e che, quindi, ha spinto l’amministrazione ad intensificare ogni sforzo in direzione della prevenzione. In quella occasione Olivo ha chiesto un supporto tecnico ed un’azione di monitoraggio che ha riguardato in primo luogo le scuole e gli edifici pubblici e la redazione del nuovo

Piano di protezione civile. Il tema della prevenzione è stato ripreso, dunque, ieri mattina allo scopo di formare un nucleo operativo di pronto intervento in caso di allerta meteorologica. A tale fine è stato convocato, dal sindaco Olivo, un tavolo operativo al quale erano presenti il direttore generale Paolo Oliana, gli assessori Antonio Tassoni, Domenico Iaconantonio, Giuseppe Marcucci, la segretaria Teresa Mansi, i dirigenti Aldo Mauro, Carolina Ritrovato, Vincenzo Belmonte, Gabriella Celestino, Biagio Cantisani, Giuseppe Cardamone ed in rappresentanza del Corpo dei Vigili Urbani erano presenti il colonnello Fiorentino Gallo ed il maggiore Gregorio Cellini. Al tavolo voluto dal Sindaco sedevano, inoltre, il presidente della Catanzaro servizi, Peppe Grillo l’architetto Giuseppe Fregola ed i geometri; Umberto Cosco, Antonio Borrelli, Vincenzo Concolino e Vincenzo Lavecchia.

Il sindaco Olivo ha, quindi, voluto fare una ricognizione dei punti di criticità allo scopo di programmare interventi di messa in sicurezza, ma ha innanzitutto, raccomandato la massima allerta ai settori direttamente interessati nella gestione di eventuali situazioni di allarme. «L’amministrazione sta intensificando ogni sforzo in direzione della prevenzione e su questo fronte chiederemo la collaborazione dell’Università della Calabria - ha osservato il sindaco. Ieri mattina abbiamo fatto una ricognizione delle situazioni di maggiore criticità, e dell’abusivismo edilizio sulle aree maggiormente esposte al rischio idrogeologico. Un piano di accertamento - ha concluso il Primo cittadino - ma anche di intervento di quelli che sono gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria mirati a salvaguardare il territorio da eventuali fenomeni atmosferici di grossa intensità».

Cimino ad Olivo: sulla tangenziale manca l’illuminazione. Richiamare l’Anas che ha la gestione di queste strade

«L’area est, sempre più pericolosa» CATANZARO — «L’area ad est della città, quel braccio che amichevolmente si apre sul territorio circostante, nella parte alta che collega viale De Filippis al nord di Catanzaro e al quartiere Gagliano e, attraverso il ponte Bisantis, al centro storico, si rivela ogni giorno più pericolosa» si legge in una nota del capogruppo di Nuova Alleanza, Franco Cimino indirizzata al sindaco. «Ai motivi antichi di ordine strutturale, si sono aggiunti quelli che ti ho già segnalato - conti-

nua -. Essi riguardano lo spartitraffico, senza segnaletica e per metà rovinato, che si trova a centro metri dall’Hotel Benni, nel punto esatto in cui il viale finisce, dividendosi su due strade. Ora ti segnalo l’altro pericolo, rappresentato dall’assenza di illuminazione sulla tangenziale che conduce alla zona alta e alla Sila, e all’Ospedale Pugliese in particolare. Capirai - prosegue - che il rischio si fa sempre più grande per la sicurezza dei cittadini, come fortemente antiestetico

è diventato quel tratto importante di Catanzaro, che ancora nei punti più strategici, quali sono le sue prime vie di accesso, presenta un brutto biglietto da visita. Ti prego, pertanto, di intervenire urgentemente presso gli uffici competenti e l’Anas, che ancora mi sembra abbia in gestione quelle vie. Tu capirai - conclude - che ogni ritardo e scarico di responsabilità non farebbero che accrescere le nostre responsabilità, quali amministratori e rappresentanti della città».

L’Ente intermedio procederà al rifacimento attraverso la posa in opera del bitume

la strada provinciale 48 di Germaneto, interessata da un intensissimo traffico quotidiano per la presenza lungo l’arteria di importanti strutture come l’Università Magna Grecia, la Regione Calabria, la Protezione Civile. Per questo la Provincia di Catanzaro segnala l’intervento, indispensabile per la sicurezza dell’utenza, per fornire un’opportuna conoscenza degli utenti creando inevitabili intralci alla circolazione stradale.

Germaneto, lavori sulla provinciale CATANZARO — Presto alcuni tratti della strada provinciale 48 di Germaneto saranno interessati da alcuni lavori che l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro ha programmato ai fini di una migliore viabilità della

stessa arteria. L’ufficio tecnico della Provincia, settore viabilità, infatti, rende noto ai cittadini ed agli utenti che nei prossimi giorni si procederà al rifacimento, attraverso la posa in opera del bitume, di alcuni tratti del-

Bordino (Udc): prendere coscienza della fragilità del territorio e affrontarla CATANZARO — «Il drammatico evento che si è abbattuto nel messinese riapre con urgenza il preoccupante problema idrogeologico anche nella nostra regione, rendendolo ancor più attuale e cocente. Avevo sollecitato attraverso la stampa, solo pochi giorni fa, l’intervento del Governo regionale e centrale, chiedendo al contempo un programma di prevenzione pluriennale. E ancora non ho ricevuto alcuna risposta». E’ quanto afferma il vicesegretario regionale dello Scudocrociato, Vito Bordino, che si appella al senso di responsabilità degli amministratori per l’opera di risanamento del territorio calabrese: «O forse a qualcuno sembreranno sufficienti un paio di giornate di sole per mettere a tacere i disastri alluvionali e le vittime che ogni anno si ripetono nella nostra e in altre regioni?». «Non si può continuare a pensare prosegue - che sia sufficiente, da parte del governatore Loiero, inviare l’elicottero di soccorso a Giampilieri o la protezione civile della Regione Calabria in Abruzzo per ritenere di aver adempiuto al proprio dovere». «Occorre prevenire - sottolinea. Lo stesso disastro che ha dovuto subire la popolazione della provincia di Messina, a cui va tutta la mia solidarietà, potrebbe abbattersi anche su di noi». «Oggi si contano i danni e il numero delle persone uccise dal fango e dai detriti aumenta - aggiunge Bordino -. Ma ad uccidere, prima di tutto, è stato il silenzio, l’inerzia di chi poteva evi-

tare l’ennesima tragedia e non ha agito tempestivamente. Concordo pienamente con Bertolaso quando dichiara la necessità di mettere a punto una grande opera di messa in sicurezza del territorio nazionale, altrimenti queste tragedie sono destinate a ripetersi. E’ evidente che non può essere la Protezione Civile a risolvere i problemi di dissesto idrogeologico creati dall'abusivismo». «Il nostro territorio - conclude - non è diverso da quello siculo. Anche qui nella nostra terra si costruiscono case e palazzi sui letti dei fiumi, a ridosso delle montagne, senza alcun controllo edilizio. Bisogna prendere coscienza della fragilità e della debolezza del territorio e creare una precisa volontà politico-istituzionale per farsi carico di queste problematiche e affrontarle senza aspettare la prossima vergognosa tragedia».

Fiamma Tricolore Il Segretario Nazionale del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore, on. Luca Romagnoli, sarà in visita a Catanzaro e provincia nei giorni 8 e 9 ottobre per saggiare la salute del partito in questa Federazione e per lanciare anche da noi la campagna elettorale per le ormai prossime elezioni regionali che il Movimento Sociale-Fiamma Tricolore affronterà con lista propria e col glorioso simbolo, contro ed a dispetto di tanti e ricoprendo un ruolo che non intendiamo “regalare” a nessuno e che ci appartiene per la Storia che ci ha finora contraddistinto, quello di Destra Sociale. Il Segretario ribadirà i temi portanti della azione che intendiamo portare avanti nell’immediato futuro, le cinque grandi battaglie che costituiscono la nostra ‘terza via’ della politica italiana.


20 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ NOTTE PICCANTE Un brindisi per festeggiare il successo della manifestazione. Lo ha condiviso Talarico con tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione

«Una Catanzaro dinamica e propositiva» Olivo: «Eravamo in 200 mila. E’ attesa da tutta la regione». Passafaro: «Un evento mediatico» CATANZARO — Un brindisi per fe-

steggiare il successo della “Notte piccante”. Lo ha voluto condividere l’assessore al turismo, Roberto Talarico, con tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento. Così a margine della riunione del tavolo operativo di pronta emergenza che si è svolta a palazzo Doria, il sindaco Rosario Olivo, lo stesso Talarico, i componenti dello staff del settore Turismo diretto dall’avvocato Giuliano Siciliano e anche i rappresentanti degli altri assessorati coinvolti, hanno brindato al buon esito della manifestazione. «Le duecentomila persone che per il terzo anno consecutivo sono arrivate nel centro storico della città - ha sottolineato il primo cittadino - certificano la bontà di un evento che, ormai, è diventato un appuntamento tra i più attesi nell’intera Regione. Bisogna quindi ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile e che, con dedizione, si sono spesi per l’ottima riuscita. Un plauso va an-

che alle Forze dell’ordine e alla Polizia municipale che hanno fatto si che la manifestazione si svolgesse in piena sicurezza e a tutti i settori tecnici dell’amministrazione comunale per l’ottima predisposizioni delle aree sulle quali si sono svolte le manifestazioni. Un grazie anche alle associazioni al mondo del volontariato ed a tutti i partecipanti che

hanno reso magnifica questa manifestazione che ormai ha riscosso un interesse nazionale. Sono certo che conserveranno un bellissimo ricordo di questa notte e della nostra Città. Un apprezzamento, quindi ha concluso Olivo - all’assessore Roberto Talarico che ha fortemente creduto in questa manifestazione, facendola crescere anno dopo an-

no». Ieri anche il presidente del Consiglio comunale Francesco Passafaro ha rilasciato una dichiarazione sulla “Notte piccante”: «Voglio ringraziare tutti coloro che hanno consentito il successo di una manifestazione davvero straordinaria che è riuscita a far apprezzare la città di Catanzaro per quello che offre: la sua cultura, le sue tradizioni, la sua gastronomia» ha detto. «Tutto ha funzionato senza intoppi e l’organizzazione è sembrata perfetta. Un plauso va così all’assessore Talarico che l’ha ideata, ma anche a tutti gli uffici comunali che hanno lavorato duramente perché tutto filasse liscio. Inoltre - ha continuato -, ringrazio le forze dell’ordine e la Polizia municipale che hanno garantito lo svolgesi dell’evento in piena sicurezza. Ciò che a mio avviso deve essere messo in evidenza non è soltanto l’aspetto festaiolo di questa lunga notte che pure rappresenta un momento di svago, evasione e socializzazione per tutti coloro

che vi hanno partecipato, quanto quello culturale. Ho visto tantissima gente visitare Palazzo de Nobili e molti hanno ammirato, per la prima volta, le sale del Consiglio comunale e tutte le altre stanze dell’edificio ottocentesco, rimanendone affascinati. In tantissimi hanno passeggiato nelle gallerie del San Giovanni, hanno osservato le collezioni custodite nel Museo archeologico provinciale, si sono lasciati guidare nei tour organizzati in tutto il centro storico. Così ci si è riappropriati degli antichi luoghi e certamente sentiti orgogliosi di essere cittadini di una Catanzaro che si è rivelata affascinante e accogliente. Infine ha concluso - ma non per ultimo, ritengo che sia stato notevole anche il fattore mediatico della manifestazione. I passaggi sulle televisioni nazionali contribuiscono certamente a divulgare in tutta Italia l’immagine di una città vitale dinamica e propositiva che ha tutti i numeri per attrarre flussi turistici».

Camera di Commercio, centinaia i visitatori

Notte piccante, Universo Minori: libera espressione per i giovani

CATANZARO — Sono state oltre

CATANZARO — «L’edizione 2009 del-

NOTTE PICCANTE Il Presidente Abramo: una piacevole sorpresa. Segno del legame fra cittadini e istituzioni

trecento, le persone che nel corso della Notte Piccante hanno visitato la storica sede, rimasta aperta per l’occasione, della Camera di Commercio di via Menniti Ippolito, apprezzandone la pinacoteca, gli arredi e, più in generale, i locali recentemente ristrutturati e riqualificati. «E’ stata una piacevolissima sorpresa - ha detto il presidente Paolo Abramo; non certo per il valore storico e architettonico dell’edificio camerale, che è ampiamente noto, quanto per il fatto che il nostro è un ente economico, la cui utenza è circoscritta ad un comparto ben preciso e sinceramente non pensavamo di CATANZARO — Si svolgerà nel perio-

do dal 9 al 19 ottobre 2009 (fasi di qualificazione) e domenica 8 novembre (gare di finale) il Memorial organizzato dal Coni di Catanzaro, unitamente ai famigliari, all’Amministrazione Provinciale e Comunale di Catanzaro, nonché alle autorità sportive cittadine, che ha il fine di conservare la memoria di Francesco Verdoliva. ll torneo giovanile di calcio è riservato alla categoria Esordienti, re-

poter essere oggetto di un interesse rivelatosi invece così ampio. A visitare la sede camerale, infatti – ha proseguito Abramo sono state quelle persone che normalmente non hanno motivo di venire ai nostri sportelli ma che comunque hanno dimostrato di avere ben presente la nostra presenza sul territorio. La gente ha chiesto notizie sull’edificio, la sua storia ma anche sul ruolo e sui compiti istituzionali che siamo chiamati ad assolvere. E’ un segnale molto positivo - ha detto ancora il presidente-; innanzi tutto perché ci conferma nelle scelte e in tutto il lavoro che abbiamo fatto in questi anni

per consolidare la presenza della Camera ed affermarla come soggetto attivo della vita istituzionale e delle politiche di governo dello sviluppo. In secondo luogo è un segnale molto positivo perché dimostra che il legame tra cittadini e istituzioni è tutt’altro che compromesso; semmai il contrario. E’ un legame solido e che dunque occorre alimentare. Quei tanti cittadini, che hanno voluto visitare la Camera di Commercio e che ringrazio - ha concluso Abramo - rappresentano per noi la migliore sollecitazione possibile a continuare a fare il nostro dovere nell’interesse solo ed esclusivo della collettività».

la Notte Piccante a Catanzaro è stata una manifestazione veramente fantastica per gli adulti e soprattutto per i giovani» si legge in una nota dell’associazione Universo Minori. «L’Assessorato al Turismo di Catanzaro con al timone l'Assessore Roberto Talarico ha creato per tutta la notte di sabato un tessuto sociale ricco di stimoli e di proposte culturali, ricreative in cui l’adolescente è stato accolto nel suo bisogno di apertura verso la realtà e, anche attraverso lo sviluppo di particolari interessi, ha potuto sperimentare relazioni educative con adulti che sono diventati significativi nell’avventura della costruzione della propria libera personalità - continua -. L’assessore Tala-

La fase di qualificazione si svolgerà nel periodo dal 9 al 19 ottobre . Domenica 8 novembre le gare finali

Memorial Verdoliva, un torneo per gli esordienti golarmente tesserati per la Fgc con la propria società per la stagione sportiva in corso, che abbiamo compiuto il 10° anno di età e che anteriormente al 1°gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano

compiuto il 12° anno. Al torneo hanno aderito le dieci squadre appartenenti ai Centri di Avviamento allo Sport. Le squadre partecipanti sono state suddivise in quattro raggruppamenti a carattere viciniorio composti

da due accoppiamenti ad eliminazione diretta e da due triangolari. Le vincenti dei quattro raggruppamenti parteciperanno alle gare di semifinale e di finale che si disputeranno sul campo sportivo “Mirko Gullì” del Po-

rico ha ben intuito che qualsiasi contesto urbano di grandi o piccole dimensioni ha degli spazi che possono essere messi a disposizione dei cittadini più piccoli per i loro momenti di svago e di incontro. I ragazzi durante la Notte Piccante hanno dimostrato, se messi in condizione di poterlo fare, che vogliono gestire il proprio tempo in modo creativo e fattivo. Per questo persino la conoscenza dei problemi di coloro che sono costretti a emigrare ha sicuramente molto più a che vedere di quanto si pensi con il tempo libero che gli amministratori comunali riescono ad organizzare per i ragazzi se questi ultimi si divertono, come è accaduto sabato durante l’evento cittadino più famoso della Calabria». ligiovino di Catanzaro Lido la mattina di domenica 8 novembre 2009. Anche per questa edizione, come per le precedenti la manifestazione raggiungerà pienamente gli obiettivi prefissati dal Coni di Catanzaro e cioè far crescere l’immagine dello sport nella provincia e diffondere sani messaggi di amicizia e fraternità tra i piccoli atleti ed il pubblico che certamente non mancherà di gremire gli spalti delle varie sedi di gare.


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 21

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO TAVERNA I Forestali hanno ritrovato tre persone. Una nei pressi di Maru agro e due in località Mamma Giuseppina agro

Smarriti mentre cercano funghi Sono diverse le persone che per imprudenza si trovano in difficoltà nei boschi in questo periodo TAVERNA — Il Comando Stazione

del Corpo Forestale dello Stato di Monaco a seguito di segnalazione da parte della Sala Operativa del Cfs di Reggio Calabria, ha ritrovato C. A. di anni 51 di Borgia che si era smarrito nei pressi della località Marù agro di Taverna nel Parco Nazionale della Sila. L’uomo intento alla ricerca di funghi ha perso l’orientamento e solo grazie al fatto di aver potuto utilizzare il telefono cellulare avvisando il Corpo forestale dello Stato, è stato prontamente raggiunto e ritrovato dalla pattuglia del Cfs. Il 51enne è stato ritrovato in perfette condizioni psico-fisiche ed è stato accompagnato dalla pattuglia al propria autovettura. Al termine dell’operazione la stessa patTAVERNA — Sono stati stabilizzati gli ultimi quattro lavoratori socialmente utili in servizio nel Comune di Taverna. A darne notizia sono gli stessi ex Lsu in un comunicato. «Su 12 unità lavorative appartenenti al bacino Lsu che hanno prestato servizio in questi anni spiegano gli interessati nella nota - tutte e 12 sono state inserite a pieno titolo nell’organico del Co-

tuglia ha ricevuto un’ulteriore segnalazione relativa a due persone smarrite, sempre per la ricerca di funghi, in località Mamma Giuseppina agro di Taverna. Si trattava di P. A. di 56 anni e di S. F. di 53 anni, ritrovati dopo vari tentativi sono stati ritrovati alle ore 17.15. I due, marito e moglie, hanno riferito che avevano perso l’orientamento già dalla mattinata verso le ore 11. Erano in buone condizioni psico-fisiche, solo la moglie S. F. soffrendo di diabete presentava un calo di zuccheri, subito risolto. In questo periodo sono diverse le persone che per imperizia ed imprudenza si trovano in difficoltà durante la ricerca di funghi. Si evidenzia a tal fine che questi devono essere raccolti con

cautela e attenzione rispettando l’ambiente e tutelando il giusto equilibrio dell’ecosistema. I cercatori devono usufruire delle opportunità di raccolta che la stagione, se favorevole, può offrire, ma nel rispetto delle leggi e delle norme locali e assumendo comportamenti responsabili ed eticamente adeguati. Le regole alle quali attenersi per la raccolta son o previste da una legge quadro nazionale e nel dettaglio, da una specifica Legge Regionale di recente modificata ed integrata, alle quali è necessario attenersi. Il pronto intervento del Cfs e la profonda conoscenza del territorio è stato risolutivo anche questa volta.

Soverato, alla Rancraft Yachts spa il prestigioso premio Barca d’oro SOVERATO — La barca d’oro arriva sul litorale Ionico. Il 4 otobre, in occasione del 49simo Salone Nautico Internazionale di Genova, il Presidente della Fiera di Genova spa, Paolo Lombardi ed il Presidente Dell’Ucina (Unione Nazionale e Industrie Nautiche ed Affini), Anton Alberton, hanno consegnato a Giuseppe Ranieri, Ceo della Rancraft Yachts Spa la “Barca d’oro”. L’azienda è stata la sola realtà aziendale calabrese a ricevere il prestigioso riconoscimento

durante questa edizione. Cornice ancora più unica se si tiene presente che, in occasione della cerimonia di consegna è stato presentato ed eseguito, in anteprima mondiale assoluta, il nuovo inno ufficiale della Marina Mercantile Italiana. Un meritato premio che, arrivando in un periodo in cui la Nautica sta incominciando a lasciare alle spalle la crisi economica, non fa altro che sottolineare come la nautica sia fatta soprattutto di passione.

TAVERNA Gli ex Lsu in un comunicato rigraziano l’amministrazione comunale e il sindaco

no - abbiamo avuto la fortuna di trovare degli amministratori che hanno creduto fino in fondo. Grazie all’impregno profuso, da oggi si prospetta per noi una vita più serena. Auspichiamo che la stessa gioia e la stessa fortuna possa essere vissuta dalle migliaia di lavoratori socialmente utili e non che ancora oggi aspettano la notizia di un lavoro stabile, sicuro e dignitoso».

car. mir.

Stabilizzati gli ultimi quattro lavoratori precari mune di Taverna. Con il provvedimento adottato, l’amministrazione comunale di Taverna e il suo sindaco Sebastiano Angotti hanno definito egregiamente un problema che interessa purtrop-

po ancora oggi, migliaia di lavoratori calabresi e le loro famiglie». Gli ex Lsu, nella nota, «ringraziano pubblicamente e vivamente coloro che hanno reso possibile

quanto realizzatosi sottolineando l’unanimità e la spontaneità delle decisioni adottate nonché l’assenza di qualsiasi distinzione di colore politico o di bandiera. Volere è potere». «Noi - afferma-

SELLIA Grande soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino Davide Zicchinella MARCEDUSA Gravi le conseguenze del maltempo dei giorni scorsi

In tanti allo stand della Notte Piccante Scomparsa una fattoria SELLIA — E’ stata sicuramente una scommessa vinta quella portata avanti dal sindaco Davide Zicchinella e dagli amministratori di Sellia, piccolo centro presilano, di allestire durante la Notte Piccante di Catanzaro uno stand attraverso il quale promuovere l’immagine, la storia, le stradizioni e la gastronomia del paese. Rivestito con ramoscelli d’ulivo, con tanto di frutto, alternati a ghirlande di peperoncini di diversa forma e grandezza, tanto per rimanere nel tema della serata, lo stand del comune di Sellia non è passato inosservato alla moltitudine di persone riversatesi nel centro storico della città di Catanzaro per partecipare alla notte-evento più piccante dell’anno. Complice una posizione centralissima, e la possibilità di degustare gratuitamente quanto di buono offre la gastronomia selliese, lo stand è stato preso letteralmente d’assalto. All’interno dello

stand su una fetta di pane tostata è stata offerta alla degustazione del pubblico diverse varietà d’olio prodotto sulle colline selliesi. Ai quattro lati dello stand spiccavano, invece, quattro gigantogra-

fie del suggestivo centro storico. Grande soddisfazione sulla riuscita dell’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale è stata espressa dal primo cittadino di Sellia, Davide Zicchinella.

MARCEDUSA — E’ spettrale quanto si vede vicino al trivio che porta a Marcedusa o a Belcastro o a Botricello. Pochi giorni fa c’era una fattoria con tanto di agricoltori e ogni cosa era molto curata: c’erano gli animali, le colture, la casa rurale. Ora non c’è più niente, non c’è traccia di mano umana. Solo rovine, solo due cancelli che non proteggono più niente. Qui l’alluvione, sommato al torrente Nasari uscito dal letto, ha messo in ginocchio il settore primario. Passata la paura e

contati i danni, trascorso il tempo dei soccorsi e della solidarietà, ora si attende la risposta della politica. Non solo per la messa in sicurezza del territorio, ma anche per un giustificato risarcimento a quanti hanno perso tempo e denaro, sia i Comuni e sia i privati. Ora è tempo di ripartire. Non è più ammissibile che ci si muova solo quando muore qualcuno o quando cede una montagna. Vincenzo Bubbo


il Domani

Martedì 6 Ottobre 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

CALAMITA’ NATURALI Tommaso Mastroianni del Pdl invita l’Amministrazione comunale a intervenire preventivamente

«Mettere in sicurezza il territorio» “I rischi maggiori potrebbero arrivare dalle zone collinari e montane...” LAMEZIA TERME — «L’Ammini-

strazione comunale di Lamezia, tra le sue varie inadempienze, ha trascurato il problema della messa in sicurezza del territorio cittadino, in particolare le zone collinari e montane». E’ quanto afferma il consigliere comunale del Pdl, Tommaso Mastroianni che rivolgendosi al sindaco, Gianni Speranza pone l’accento su una questione di stretta attualità. «Gli ultimi eventi tragici dell’Aquila per il terremoto e di Messina per gli smottamenti, dovrebbero far riflettere il sindaco e l’Amministrazione comunale su ciò che potrebbe accaLAMEZIA TERME — Una delegazio-

ne di genitori dell’Istituto comprensivo Nicotera si è recata ieri mattina, senza preavviso, in Comune. Così, una nota diramata dall’ufficio stampa del Comune. E’ stata ricevuta e accolta dal sindaco Speranza, dagli assessori Liotta e Zaffina, dal dirigente dell'Area tecnica, Caliri, nonché dal consigliere comunale Giovanni Gallo. Erano presenti, inoltre, i consiglieri Ruberto, Mastroianni e Tropea. Con l’Amministrazione c’è stato un dialogo lungo e democratico, nella ricerca di un rapporto fraterno e positivo con i dirigenti della comunità scolastica e i genitori. Il disagio degli alunni nasce dal fatto che due classi di terza media dal 10 settembre, come ha scelto la scuola, stanno facendo lezione in palestra. Ciò è dovuto all'incremento complessivo degli alunni della media (con due nuove prime da quest'anno scolastico, più le classi che provengono dal plesso di via delle Rose, attualmente chiuso per lavori), e perché i laboratori (anche questi aumentati di numero negli scorsi anni) sono stati occupati dagli alunni della primaria. I lavori di messa in sicurezza, appaltati dall'Amministrazione comuna-

dere nel nostro territorio con l’arrivo delle abbondanti piogge autunnali. La fragilità del territorio montano dal punto di vista idrogeologico, l’inefficiente e insufficiente rete viaria, i mancati interventi di pulitura dei fiumi e dei canali, nonché l’assenza di un piano di interventi nel campo della regimentazione delle acque bianche cittadine, mettono in serio pericolo la nostra città; in particolare i centri abitati periferici e le numerose abitazioni situate nelle vicinanze dei corsi d’acqua. E’ vero che ormai siamo quasi a fine consiliatura continua il presidente della Terza commissione consiliare - ma

nello stesso tempo reputo doveroso che il Sindaco faccia un grande sforzo per recuperare il tempo perduto nella mancata messa in sicurezza del territorio cittadino, coinvolgendo in questo grande progetto Provincia e Regione. Questa sinergia tra gli enti ha l’obiettivo di attivare tutte le componenti preposte e nel contempo reperire le necessarie risorse per mettere in atto un piano straordinario di messa in sicurezza del territorio al fine di garantire e tutelare la salute e l’incolumità di tutti i cittadini lametini. Molte delle opere pubbliche iniziate nel nostro territorio territorio osserva altresì il consigliere co-

sario un pronto intervento prima che sia troppo tardi. Si parla tanto, infatti - conclude Tommaso Mastroianni - di una corretta attività di prevenzione per evitare situazioni catastrofiche che si sono verificate in questi anni in Italia e che è necessario scongiurare in futuro; ci troviamo proprio nella circostanza in cui, da un’attenta valutazione del territorio lametino, si necessita un intervento di messa in sicurezza che sarebbe già dovuto essere stato effettuato, ma che ancora può essere adempiuto prima che si verifichino danni irreparabili». r. l.

Istituto comprensivo Nicotera L’Asp di Catanzaro organizza Confronto genitori-sindaco incontri sulla “nuova influenza” le, non sono stati ancora del tutto completati. Il Comune sta ristrutturando l’edificio (il tetto è già stato ultimato), provvedendo inoltre al rifacimento degli impianti elettrici e degli impianti idraulici e sta dotando la scuola di scale antincendio, rampe per disabili, e altre dotazioni che la renderanno più sicura. Lo stesso impegno è stato profuso per tutti gli istituti della città, di competenza comunale. La previsione, sul plesso di via delle Rose, era di chiudere gli interventi prima dell'inizio dell'anno scolastico, ma si è verificato un problema causato da un'infiltrazione d’acqua che ha richiesto lavori più approfonditi, facendo slittare i tempi. L’intenzione è quella di terminare gli interventi il prima possibile; fino a quando, tuttavia, il plesso non sarà messo in sicurezza, i bambini non possono tornare in quell'edificio. Nello stesso modo, è stato assicurato che da parte della Giunta non c’è nessuna intenzione di lasciare che gli alunni

facciano lezione nella palestra. Questo per quanto riguarda via delle Rose. Mentre per i lavori nella ex casa del custode, dove si possono ricavare almeno due aule, sarà mantenuto l’impegno dall’Amministrazione comunale, in quanto gli interventi saranno pronti entro il 30 novembre, senza nessun ritardo. Il sindaco Speranza, inoltre, ha sostenuto che si possono cercare anche su altre soluzioni, come richiedere temporaneamente degli spazi alla scuola Borrello o al vicino edificio della Protezione civile. Infine, se tecnicamente e dal punto di vista della sicurezza è una soluzione fattibile, il sindaco ha incaricato la sezione lavori del Comune di verificare se qualche aula del plesso delle Rose è già utilizzabile. Nel complesso, da qui a poco l'istituto comprensivo Nicotera sarà più sicuro e fruibile e avrà quindi più aule. L’Amministrazione comunale si aspetta quindi che la comunità scolastica esprimerà soddisfazione in merito.

Successo per la kermesse organizzata nei giorni scorsi alla presenza del sindaco Speranza

La prima festa del quartiere Capizzaglie LAMEZIA TERME — E’ stato un grande grande successo di pubblico la prima festa del quartiere Capizzaglie, organizzata dall’Associazione “Quartiere Capizzaglie”, con il patrocinio del Comune di Lamezia Terme. Residenti e non hanno partecipato numerosi già dall’inaugurazione della sede, avvenuta con la presenza del sindaco Gianni Speranza: il primo momento di grande coinvolgimento della serata. Circa 1000 persone hanno poi assistito al resto della programmazione in via Salvatore Foderaro, di fronte allo scolastico Capizzaglie. Alle 20,00 è cominciata la musica con i canti e le danze della scuola “Febry Dance”. Alle 21,00 è toccato alla rassegna di organetti con ospite Pasquale Bonaddio, famoso dalla trasmissione televisiva “La Corrida” di cui ha vinto una puntata dello scorso anno. Il presidente di “Quartiere Capizzaglie”, Oscar Branca, ha ringraziato tutti i presenti e quelli che si sono

munale del Pdl - sono state fatte male o non sono ancora state completate; tutto ciò si è verificato prevalentemente, sia per mancanza di fondi che per l’assenza di un vero progetto esecutivo, elemento questo indispensabile a garanzia di una corretta e completa realizzazione di un qualsiasi lavoro pubblico. Questa situazione, con strade precarie, collettori fognari incompleti, mancata pulizia dei fiumi che attraversano i centri abitati, considerata la stagione invernale ormai prossima, rappresenta sicuramente un serio pericolo per tutti: urge un forte senso di responsabilità rendendosi neces-

impegnati nella realizzazione dell'evento. L’Associazione radicata in un quartiere difficile della città ha l’obiettivo di creare una maggiore integrazione e consapevolezza dei problemi, partendo proprio dallo

stare assieme per accrescere il senso civico. La festa è stata un ulteriore momento di aggregazione e di svago per rafforzare gli obiettivi che la neonata associazione si è prefissata.

LAMEZIA TERME — L’Azienda

sanitaria provinciale di Catanzaro ha organizzato nei giorni 7, 8 e 9 ottobre alcuni incontri di formazione-informazione rivolti agli insegnanti referenti alla salute delle scuole, per “mettere a fuoco” il fenomeno “pandemia influenzale” da virus A (H1N1) v. Si registra, infatti, un eccessivo allarmismo nella popolazione generale che rischia di compromettere il benessere specialmente nell’ambiente scolastico, dove la raccomandazione di “lavarsi le mani” viene da qualcuno intesa come la necessità di disinfettare continuamente le mani, banco, penne e matite con salviettine imbevute di amuchina e si guarda con sospetto il bambino e l’insegnante che starnutiscono o hanno il raffreddore. Il virus A (H1N1) v è aggressivo? E’ possibile prevenirne la diffusione nelle scuole? Quali comportamenti adottare? Cosa fare se un insegnante, un operatore scolastico o uno studente presentano i sintomi influenzali? E’ necessario un esame specifico per formulare la diagnosi?

Per rispondere a queste domande, sciogliere dubbi e rassicurare sull’andamento attuale della pandemia influenzale scendono in campo i medici dell’Asp di Catanzaro di diverse discipline (igienisti, pediatri, infettivologi, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta) che saranno protagonisti dei 4 focus: “Influenza A (H1N1) v”, che si terranno mercoledì 7 ottobre alle ore 10,00 presso la sala convegni del 3° Circolo cidattico “Don Milani” di Lamezia Terme, giovedì 8 ottobre a Catanzaro e venerdì 9 ottobre a Soverato e Soveria Mannelli. Gli incontri inizieranno con una descrizione delle caratteristiche della pandemia influenzale (epidemiologia, diagnosi, profilassi e terapia), quindi saranno illustrate le raccomandazioni emanate congiuntamente dal ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche sociali e dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca e, infine, si aprirà un dibattito in cui si darà voce agli insegnanti perché abbiano direttamente dal mondo della Sanità le giuste risposte ai loro bisogni.


24 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

CITTÀ E LAMETINO Esponente politico lametino che porta avanti il pensiero di don Luigi Sturzo SANITA’ LAMETINA J’accuse di Cgil, Cisl e Uil

i sindacati annunciano Naselli coordinatore provinciale Eunoraesposto alla magistratura del Partito democratico cristiano «Declino inarrestabile dopo l’accorpamento» LAMEZIA TERME — Il lametino,

Andrea Naselli, è il nuovo coordinatore provinciale del Partito democratico cristiano. «Prima di iniziare questo mio intervento come coordinatore del Partito democratico cristiano per la provincia di Catanzaro - esordisce Naselli - desidero ringraziare i direttori e i redattori di tutte le testate giornalistiche calabresi, per l’ampio spazio che mi hanno sempre concesso, come presidente dei “Cattolici per la Democrazia”, che porta avanti il pensiero politico di don Luigi Sturzo, dal 1999 ai giorni nostri e pensiamo di avere svolto un buon lavoro, dato che don Luigi è tornato di moda nella politica italiana e oltre confine. Desidero ringraziare il presidente nazionale senatore, Giovanni Prandini ed in particolare il segretario politico regionale, Carmelo Forgione unitamente al coordinatore regionale Benedetto Diego Pisani, per la pazienza che hanno avuto nell’attendere per quasi otto mesi il mio benestare, per questo incarico politico prestigioso e per continuare nella mia missione originaria della carità politica, per tracciare un nuovo percorso nella galassia politica della provincia di Catanzaro. Io sono nato democratico cristiano prosegue Naselli - sono stato sempre a disposizione per la

Il neo-coordinatore provinciale del Partito democratico cristiano, Andrea Naselli.

Democrazia cristiana solo nel periodo elettorale, dato che, sono stato quasi sempre nel sociale fondando nel lontano 1985 l’Associazione artigiani l’Arca che successivamente aderì alla Claai, avendo ricoperto per la prima il ruolo di presidente regionale e per la seconda quella di vicepresidente nazionale. Per il riconoscimento della mia Associazione in Consiglio regionale mi sono rivolto al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Misasi il quale si adoperò afffinchè questo nostro sogno diventasse realtà, mai per piaceri personali. In questi ultimi giorni, qualcuno ha puntato

l’indice accusatorio contro Riccardo Misasi, il quale, non è più con noi, quindi, non si può difendere, ma ha rappresentato al meglio la Calabria sia come democratico cristiano come uomo, come politico e come ministro, con i suoi pregi ed i suoi difetti ha contribuito a ricostruire la Calabria nel dopo guerra. Ho deciso di accettare questo incarico. conclude Naselli - perché non permetteremo più a nessuno di processarci in piazza e tanto meno nelle aule dei Tribunali e vogliamo essere presenti per un nuovo modo di fare politica. Da questo momento inizia l’altra storia della politica calabrese».

LAMEZIA TERME — «Nessuno può negare che la sanità lametina, dopo l’accorpamento, si è avviata verso un inarrestabile declino, come se qualcuno avesse progettato a tavolino l’attuale situazione: è pur vero che la sanità calabrese è allo sbando, ma l’emblema resta Lamezia, precisamente l’ex Asl 6 che vive nel disordine, nella rassegnazione e nell'incertezza, con l’evidente caduta di prestazioni e ricoveri: uno sfascio gestionale, organizzativo ed economico, con l'evidenzazione di accumulo di debiti per l’Azienda lametina, che non si erano mai registrati». E’ quanto affermano i rappresentanti sindacali di Fp- Cgil Nino Rappoccio, Fp-Cisl Salvatore Arcieri, Uil-Fpl Salvatore De Biase e Rsu Pasquale Mastroianni che evidenziano come il culmine si raggiunge «con lo pseudo atto aziendale, che invece di migliorare la posizione dell’ex Asl 6 la depotenzia nelle parti vitali, rispondendo a logiche di spartizioni e non a reali esigenze gestionali della sanità locale. Basti pensare alla beffa del Trauma center, l’assenza di un Psr, un piano di rientro formulato a Roma e forse inapplicabile, assunzioni con logiche clientelari. L’opera della direzione aziendale ha il preciso scopo di disarmonizzare, dividere e colpire le rappresentanze sindacali, con la conseguenza di demotivare i lavoratori dell’ex Asl 6 e non rendere servizi adeguati all’utenza comprensoriale lametina, che verosimilmente deve essere condotta verso la sanità catanzarese». Da qui l’annuncio dei rappresentanti sindacali della denuncia che presenteranno al prefetto, alla magistratura e alla Corte dei conti, investendo «il sordo, il cieco e il muto» presidente della conferenza dei sindaci (per quanto di sua competenza), oltre alla mobilitazione generale dei lavoratori.

A3, protesta dei sindaci a Martirano Lombardo I sindaci dei Comuni Altilia e Grimaldi (Cosenza) e Falerna, Nocera Terinese, Martirano e Martirano Lombardo (Catanzaro), hanno indetto per giovedì prossimo, alle 10, una manifestazione nei cantieri dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. L’iniziativa si propone di richiamare l’attenzione sui lavori di ammodernamento nel quarto macrolotto tra gli svincoli di Altilia Grimaldi e San Mango D’Aquino. «Considerata la precaria percorribilità della tratta, negli orari della manifestazione che dovrebbe concludersi alle 14 - riporta una nota dei sindaci - si potrebbero verificare intralci alla circolazione stradale».


il Domani

Martedì 6 Ottobre 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Incontro ieri a Catanzaro tra il governatore della Regione Loiero e il presidente Oliverio su devolution e deleghe da assegnare

L’Arssa ora è più vicina alla Provincia Il personale dovrebbe passare di competenza all’amministrazione locale completando il ciclo delle riforme COSENZA - Il cammino della liquida-

zione dell'Arssa sembra aver avuto un'accelerazione con l'incontro di ieri tra il presidente della Regione, Agazio Loiero, e i presidenti delle Province. Si è ribadita la volontà di voler concludere il del trasferimento delle competenze di tutela del territorio alle Province così come previsto dalla legge regionale 34 del 2002. Secondo quanto comunicato dal governatore il 20 di questo mese sarà la giornata risolutiva. All'incontro sono intervenuti anche Mario Toteda, Autorità di gestione del Psr (Piano di sviluppo regionale), e Rocco Leonetti, dirigente generale del dipartimento Agricoltura della Regione. L'intenzione è quella di trasferire alle Province le funzioni e le risorse umane delle due agenzie regionali Afor e Arssa. Il problema da risolvere è quello della copertura finanziaria degli stipendi dei forestali, poiché i fondi stanziati coprono soltanto il 2009. Ora si chiede al governo di stanziare al più presto ulteriori 160 milioni di euro, per evitare il ripetersi delle manifestazioni degli operai. «Se avessimo la certezza di poter già disporre di questi fondi, il problema sarebbe facilmente risolvibile. In ogni caso il 20 ottobre prenderemo una decisione» ha dichiarato Agazio Loiero. «Alla luce dei fatti di Messina, ciò che urge particolarmente

agli amministratori provinciali è poter gestire direttamente la tutela del suolo e delle acque», ha concluso il governatore. «Prima della fine di questa legislatura - ha affermato Mario Oliverio - è necessario che si concluda il trasferimento di funzioni alle province». «Alla luce dei fatti di Messina, ciò che urge particolarmente agli amministratori provinciali è poter gestire direttamente la tutela del suolo e delle acque». «Prima della fine di questa legislatura - ha proseguito Mario Oliverio, al termine della riunione - è necessario che si concluda il trasferimento di funzioni alle province». La questione sta particolarmente a cuore ad Oliverio, che l'aveva affrontata in una manifestazione a Castrovillari. «Il Pd ed il centrosinistra farebbero bene ad affrontare questa ultima fase della legislatura regionale che volge al termine, per accelerare il processo riformatore anche attraverso l'applicazione di alcune leggi approvate da tempo dal consiglio regionale e che rimangono ancora completamente inattuate». «In particolare sarebbe importante attivare lo smantellamento di alcuni enti come l'Afor, accelerando il trasferimento di funzioni, personale e risorse alle Province. Altrettanto bisognerebbe fare anche per l'attuazione della legge di riforma relativa

La società ribadisce la propria fiducia al mister della squadra rossoblù

Toscano resta, per ora

La sede dell’Arssa di viale Trieste

all'Arssa, accelerando il trasferimento delle funzioni alle Province e approfondendo nel merito la definizione di un progetto di ricerca avanzato e di divulgazione dei risultati della stessa alle aziende agricole». Rimane da capire quale sarà il destino della ricerca e sperimentazione in agricoltura che, secondo quanto previsto dall'assessorato all'Agricoltura della Regione avrebbe dovuto essere affidata alla Fondazione Terina. Oreste Parise

COSENZA - «La società Cosenza Calcio 1914 in relazione alla sonora sconfitta dell'ultima domenica di campionato a Reggio Emilia, ed alle voci incontrollate che ne sono conseguite e che continuano a succedersi in queste ore, precisa che, nella giornata di oggi (ieri, ndr), i dirigenti hanno avuto una riunione con mister Toscano non solo per discutere del particolare momento che attraversa la squadra, ma per analizzare, come si fa abitualmente ogni 15 giorni, la situazione generale». È quanto si legge in un comunicato stampa diffuso dal club silano. «Riguardo dunque a toto-nomi di possibili sostituti in panchina, - si legge ancora - o ad eventuali rivoluzioni tecniche, questa società smentisce categoricamente qualsiasi fantasioso quadro di cambiamento. Il presidente ed i soci, dunque, rinnovano la loro totale fiducia a Mimmo Toscano, convinti che solo rimanendo uniti e tranquilli, senza compiere scelte avventate dettate magari da uno stato d'animo ambientale, si riuscirà a superare questa fase nega-

Firmato un protocollo d’intesa tra il ministro dell’Istruzione e l’amministrazione provinciale

SOTTO LA LENTE

Per il Burundi giorno da ricordare

r.c.

di Domenico Martelli

Cambia il “re” dell’accusa ma cambierà anche Why not?

COSENZA -Il presidente Mario Olive-

rio per impegni istituzionali in quel di Catanzaro non era presente, a fare le sue veci c'era però il vicepresidente Bevacqua. L'appuntamento, sicuramente importante, visto che si è ufficializzato l'accordo di cooperazione tra l'ente cosentino e la repubblica del Burundi. L'atto, supportato da Africa Renaissance Time per la repubblica del Burundi, è stato firmato dal ministro della pubblica istruzione e della ricerca scientifica Saïdi Kibeya mentre per l'associazione Art era presente il presidente, Déo Gratias Nkinahamira. Cooperazione pluriennale nel campo della cultura, della scienza, dei rapporti commerciali e produttivi, della formazione del capitale umano, del trasferimento tecnologico, della creazione di nuove imprese manifatturiere e di servizi sono i punti centrali chiamati a esaltare le vocazioni produttive della provincia di Cosenza e del Burundi. Relazioni che coinvolgeranno anche il campo economico, la scienza, la tecnologia, e ancora i servizi sanitari, la cultura, l'arte, lo sport, le politiche giovanili, l'informazione e la comunicazione. «La Provincia di Cosenza che ha sempre perseguito quale obiettivo l'ampliamento delle sue relazioni è lieta di fornire - scrive il vicepresidente Bevacqua- il suo contributo ed è orgogliosa di prestare il suo apporto nel cammino verso la pace e la democrazia intrapreso da un paese dotato di importanti risorse, umane così come naturalistiche, che meritano di essere sostenute. La cooperazione stabilita e le prospettive che apre, saranno positive per entrambe le realtà che l'hanno sottoscritta». Da parte sua, il ministro Saïdi Kibeya, ha ricordato come «l'accordo intensifica un percorso teso ad accelerare percorsi di crescita in un paese che punta oggi all'istruzione e all'alta formazione delle generazioni più

tiva tornando presto più forti di prima. Questo è l'intento del Cosenza calcio 1914 che, allo stesso tempo, - si legge infine - chiede allo zoccolo duro della propria tifoseria, sempre più matura e rassicurante soprattutto nelle difficoltà, di stringersi attorno al tecnico ed ai suoi calciatori». Fin qui la nota della società che ovviamente non poteva fare altro che stringersi attorno al mister poche ore dopo la debacle di Reggio Emilia. Altro poi è invece andare a fondo al problema che rimane tutto. E cioè che un bel pezzo della società con Mirabelli in testa lotta per la permanenza di Mimmo Toscano sulla panchina rossoblu mentre un altro ancora, questa volta con la firma del presidente in coda, preferisce voltare pagina al più presto per dare una svolta ad un campionato che di questo passo si annuncia assai problematico per i colori del Cosenza. Un po’ di facile ottimismo aveva colorato le prime settimane, leggerezza questa che solitamente non porta lontano.

Non sfilano i big sotto il Palazzo di Why not, quella della “giustizia” di Catanzaro. E per conto loro non sfilano nemmeno i legali di riferimento. Un giorno interlocutorio quello di ieri, prove tecniche gerenali dell’udienza preliminare che vede coinvolti i “pezzi e core” della società calabrese che conta. L’avanguardia della regnanza politica insieme alle fatture più cor-

pose che ci sono in giro deve dar conto all’ultimo passaggio di alcune cosette accadute in questi anni. Oltre questo ostacolo c’è il processo se va male ma non è il caso di correre troppo con i tempi. C’è un protagonista nuovo che da ora in avanti è chiamato a reggere l’impianto accusatorio. Si chiama Eugenio Facciolla. Lo stimano tutti. Sia chi teme il processo. Sia chi non lo teme.

La firma del protocollo con il Burundi nel Palazzo della Provincia

giovani, la maggioranza sulla complessiva popolazione, come alla valorizzazione delle capacità locali». Alla firma dell'accordo erano tra gli altri presenti: Janvière Ndirahisha, rettore dell' università burundese “Ecole Normale Supérieur”; l'assessore provinciale con delega alla pubblica istruzione, Ruffolo; il dirigente del settore internazionalizzazione, Giovanni Soda; l'assessore alla Cultura del Comune di Rende, Delly Fabiano. Anche l'amministrazione comunale di Cosenza ieri ha ricevuto le autorità burundesi. Il sindaco Perugini, nel corso del suo intervento, è stato molto duro nel parlare dei tagli drastici effettuati dal governo e che stanno riguardando il sistema scolastico valutando la perdita di 180mila posti di lavoro. Lo stesso primo cittadino ha quindi ribadito la ferma volontà a continuare la strada del dialogo che si consolida con il meeting internazionale dei giovani di culture e religioni diverse che si ritroveranno a Cosenza a novembre. Francesca Gabriele

Lezioni di campus a “mille” Sono stati circa mille gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori che ieri mattina hanno partecipato alla giornata inaugurale di “Lezioni di Campus”, ospitato nell’ampia e accogliente struttura del PalaCus, situata all'interno del centro sportivo dell'Università della Calabria. Un’edizione particolare, quella iniziata ieri del tradizionale appuntamento ottobrino che il settore orientamento dell'ateneo dedica alle ultime classi dei licei e degli istituti tecnici e magistrali della regione. Quest'anno, infatti, “Lezioni di Campus” ha tagliato l'importante traguardo del decimo anno di vita, periodo durante il quale l'iniziativa è diventata un appuntamento gradito e conosciuto non solo in Calabria. Un esempio di successo, la cui eco è riuscita a superare il consenso ottenuto nel resto del Paese da manifestazioni analoghe, organizzate da atenei di tradizione più antica rispetto a quella dell'Università della Calabria.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


26 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — E poi si dice chei politici non mantengono le promesse. E invece, per rispondere a detto con detto, «tanto tuonò che piovve». Tuoni tanto più efficaci perché provengono una fonte che notoriamente non tuona. Ha minacciato e dato seguito. Ci si riferisce a Franco Larattta, deputato e consigliere regionale del Pd che da oltre una settimana andava denunciando le condizioni delle tratte regionali di Trenitalia. Per dargli ragione non serve essere elettori o sostenitori a vario titolo del Pd. Basta essere utenti, anche occasionali, delle ferrovie. Che qui continuano ad essere “dello Stato”, nel senso di vecchie e malandate secondo un’iconografia da commedia all’italiana, mentre altrove si discute di tav, alta velocità e compagnia cantante. Lo aveva detto venerdì scorso, Laratta, che avrebbe denunciato Trenitalia. Ed è stato di parola. Ieri mattina è andato in Tribunale assieme a Gisberto Spadafora, il suo avvocato, è arrivato al terzo piano, dritto in procura e ha sporto la sua denuncia a Dario Granieri, il procuratore capo in persona. Cosa, tra le tante su ci sarebbe da ridire nei pubblici trasporti, ha denunciato in particolare? «Le condizioni di assoluta mancanza di igiene dei convogli, i rischi per la salute e la sicurezza dei passeggeri», dichiara Laratta con il solito piglio ironico di chi di queste cose ne ha viste sin troppe e con la sicurezza di chi non fa “solo” parole.

Dopo una settimana di pubbliche dichiarazioni, Franco Laratta ha affidato alla procura le sue accuse verso Trenitalia

«Non mi ascoltano? E io denuncio» Il deputato lamenta le scarse condizioni igieniche e di sicurezza delle tratte ferroviarie regionali Si tratta, d’altronde, di mezzi di trasporto che lui stesso afferma di usare con una certa frequenza. Quindi, a denunciare, non è stato solo il politico, ma pure l’utente. Che, in quanto tale, scende nei dettagli, compresi quelli del calendario: «Ho fatto presente i casi limite della tratta Cosenza- Paola-, Paola-Sapri, Paola -Reggio dove spesso vengono utlizzati convogli privi delle più elementari garanzie igieniche. Così anche per il tratto Jonico calabrese che vede transitare convogli con 30-40 anni di attività,vecchi e sporchi. Il deputato ha sottolineato come i passeggeri vivono le condizioni di viaggio con un senso di angoscia e di preoccupazione. Ad esempio, martedi 29 settembre 2009, da Cosenza partiva alle 7.25 (come quasi tutti i giorni) un convoglio vecchio e sporco da impressionare tutti i passeggeri presenti; la stessa scena si ripeteva con il treno che alle 21.10 dello stesso giorno partiva da Paola

Franco Laratta e l’avvocato Gisberto Spadafora

verso Cosenza». Insomma, i treni sono vecchi, sporchi e malandati. Se non si rischia l’incidente, un tetano o qualcos’altro (a interpretare non troppo tra le righe il Larattapensiero) è tutt’altro che impossibile. Tanto più che, prosegue il parlamentare, «le proteste dei passeggeri si ripetono quotidianamente, ma rimangono inascoltate». Non solo le loro, naturalmente. Ma anche le sue. Infatti: «ho presentato interrogazioni,interpellanze e denunce alla Camera negli anni tra il 2006 e il 2009 per segnalare le condizioni critiche e pericolose dei treni locali della Calabria. Il governo quando ha risposto- solo in casi assai limitati- non ha per nulla preso in considerazione quanto denunciato dal parlamentare». Insomma, quando è troppo è troppo. Perfino per il garantista Laratta che, persa la pazienza, ha deciso pure lui di ricorrere alla magistratura. Saverio Paletta

Il dirigente regionale del Pdl lancia l’allarme sul dissesto idreogologico e l’abusivismo edilizio La scomparsa di Gino Giugni, il ricordo di Mancini

Area urbana una “frana potenziale” Ponzio scrive al prefetto e a Bertolaso

«Un socialista che le riforme le ha fatte per davvero... »

COSENZA — Il disastro messine-

COSENZA — A lui si deve la relazione dello “statuto dei lavoratori”. Giurista, riformatore, è stato vicinissimo al Psi per il quale ha ricoperto il ruolo di senatore per ben due legislature. Fu anche ministro nel governo guidato da Carlo Azeglio Ciampi. Nel 1983 fu vittima di un grave attentato rivendicato poi dalle Brigate rosse. L'eminente giurista, deceduto a Roma domenica scorsa, dopo una lunga malattia, è stato ricordato nelle ultime ore dall'onorevole Giacomo Mancini. «La scomparsa di Gino Giugni priva il Paese di uno studioso rigoroso, di un intellettuale acuto e di un dirigente politico illuminato. Fu un socialista - ha ricordato Mancini consapevole della necessità che le riforme andassero realizzate e non solamente annunciate. Si deve al suo impegno insieme a quello indimenticabile di Giacomo Brodoloni la redazione dello “statuto dei lavoratori” che qualificò la presenza socialista al governo del Paese all'inizio degli anni settanta. I suoi insegnamenti rappresenta - fa presente in ultimo l'esponente politico del Pdl - un attentato ancora oggi una stella polare per l'azione di ogni riformista». Anche il sindaco

se ha ancora una vola riportato alla ribalta la fragilità del suolo meridionale e l'uso scellerato del territorio. I danni maggiori, infatti, sono stati prodotti dall'abusivismo e dall'allegra gestione degli strumenti urbanistici. La Calabria è considerata il piede d'argilla d'Europa e per le condizioni geomorfologiche e per le carenze politiche. La Regione Calabria è stata commissariata per ben 14 anni per non aver adempiuto agli obblighi della legge Galasso, che ha esteso l'oggetto della tutela da cose singole o complessi di cose a intere porzioni di territorio e, attraverso l'istituzione del Piano paesistico regionale, ha affermato la necessità di un governo del territorio esteso a tutto il territorio nazionale. Come in altri settori, come i rifiuti, il commisariamento si è rivelato uno strumento dispendioso ma altamente inefficace per trovare scorciatoie alla risoluzione di problemi che presentano particolari difficoltà. Il dirigente regionale del Pdl Calabria, Gianfranco Ponzio, ha scritto una lettera al prefetto di Cosenza, Fallica, ed al sottosegretario Bertolaso per denunciare «la gravissima situazione esistente nell'area urbana di Cosenza, specialmente a Rende, laddove si è costruito e si sta costruendo su corsi d'acqua fluviale, in barba alle disposizioni di legge e con il rischio già annunciato, purtroppo, di ripetere un caso Messina. A Santo Stefano di Rende, ad Arcavacata, a Quattromiglia - dice Ponzio - esistono e stanno nascendo palazzi che sono sui fiumi. Un fatto gravissimo e un rischio incombente sulla popolazione considerando anche che non è stata effettuata la raccolta delle acque in alcune zone e che le possibilità di smottamento sono altissime. Voglio ricordare che lo scorso anno ad Arcavacata di Rende ed a Mendicino intere abitazioni sono state tra-

L’area urbana di Cosenza e Rende a rischio, secondo Gianfranco Ponzio

scinate nel fango proprio a causa di costruzioni sui corsi d'acqua che gli organismi di controllo, dall'ufficio tecnico comunale, al genio civile regionale, alla Provincia, non dovrebbero mai permettere». «Chiedo che ci sia un monitoraggio immediato della situazione e che si segnalino, con riscontri documentati cartacei, tutte le situazioni a rischio - continua Ponzio - non dimenticando che la particolarità dei terreni è un'aggravante ulteriore. Piangere dopo non serve a nulla conclude il dirigente regionale del Pdl - se le ragioni speculative non trovano alcun ostacolo da parte di chi, nelle istituzioni, dovrebbe essere inflessibile nel rispetto della legge e della salute pubblica».

Anche il lavoro di costruzione dell'impianto della normativa urbanistica regionale si è rivelato molto problematico. Solo la provincia di Cosenza ha approvato il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale nel maggio scorso. «Con l'approvazione di questo importante strumento di pianificazione - aveva dichiarato in quella occasione l'assessore all'Urbanistica, Pietro Mari - i Comuni hanno oggi un riferimento chiaro per indirizzare i nuovi strumenti urbanistici previsti dalla Legge Regionale, già in fase di redazione in tutti i 155 comuni della provincia». Oreste Parise

Perugini: ha anticipato i percorsi che si annunciavano

Gino Giugni

di Cosenza, Salvatore Perugini, ha voluto commentare la scomparsa di Giugni. «In un mondo che stava cambiando ha saputo con lungimiranza anticipare i percorsi che si annunciavano, dimostrando di possedere la non comune capacità di interpretare i segni dei tempi e di saper guidare i processi in atto, avendone colto il senso profondo. Sentiremo la mancanza di un grande riformista che per il suo impegno ha subìto anche la violenza terroristica, e non ne dimenticheremo - ha concluso il sindaco di Cosenza - la lezione giuridica, civile e politica di cui nel nostro Paese si avverte oggi in modo acuto il bisogno». Francesca Gabriele

La “marcia per la speranza” fa tappa in città per le firme COSENZA — È partita il primo ottobre da Agrigento la marcia della speranza per i diritti dei migranti. Essa intende percorrere il sud Italia, fermarsi in diverse città, per arrivare a Roma il 17 ottobre, dove si svolgerà la manifestazione nazionale. La tappa a Cosenza è prevista per domani in piazza XI settembre alle ore 17:30 (in caso di pioggia si farà presso i capannoni ferroviari di Viale parco). La tappa prevede un banchetto di rac-

colta firme e prenotazione del posto su autobus per la manifestazione antirazzista del 17 ottobre a Roma; un microfono aperto, che consentirà a tutti di intervenire; la proiezione della puntata “Respinti” di Presa Diretta - Rai3; uno spettacolo di strada sul dramma dell'oppressione, delle frontiere, del rifiuto.La marcia ha la speranza di cambiare la situazione dell'immigrazione nel nostro Paese. Tania Paolino


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 27

COSENZA AIELLO CALABRO — D’accordo, c’era pure l’incontro di Amantea. Ma è pure vero che Aiello Calabro, ex comunità leader del basso Savuto, è una zona sin troppo interessata dal problema delle scorie tossiche rinvenute alla foce dell’Olivo. Solo che il suo problema si nota di meno. Perché Aiello ha un territorio vasto e sottopopolato (2000 abitanti su 40 kmq). Perché, come San Pietro in Amantea e Serra d’Aiello (i comuni vicini), Aiello non ha, a differenza di Amantea, un volume di attività economiche che possa essere pregiudicato dalla catastrofe ambientale di cui si aspetta solo che venga delineata la portata. Se la montagna non va da Maometto..., recita l’adagio. Di cui gli aiellesi hanno fatto tesoro. A tal punto di organizzarsi da soli, tramite Eureka (un’associazione di giovani del posto) e chiedere la verità, con un’incontro svoltosi domenica pomeriggio presso la Casa delle culture. Una voce civica e non istituzionale, la loro, visto che l’amministrazione comunale, con l’eccezione di una giovane assessora che ha portato i saluti di rito, è stata assente. Una voce civica che, proprio perché civica, forse avrebbe meritato una eco mediatica più vasta. Il dibattito la valeva. Innanzitutto per la qualità degli ospiti: da Nuccio Barillà di Legambiente a Giovanni Falcone, fisico nucleare dell’Unical. Da Francesco Cirillo, giornalista e autore di denunce su questa vicenda sin da tempi non sospetti, a Carlo Tansi, geologo e docente Unical. Da Romano De Grazia, magistrato di Cassazione ed estensore della storica sentenza sull’inquinamento per amianto a Casale Monferrato, a Giacomo Brancati, l’epidemiologo

Domenica si è svolto ad Aiello Calabro un incontro sull’inquinamento dell’Olivo. Grande presenza dei cittadini, assente il sindaco

Jolly Rosso, gli aiellesi vogliono la verità De Grazia: La Dna si accorge solo ora delle denunce che abbiamo fatto in tempi non sospetti

Due momenti dell’incontro di Aiello

che si occupa dell’impatto delle scorie tossiche sulla popolazione per conto della procura di Paola. L’unico politico presente in sala era Aurelio Garritano, il vicesindaco di Longobardi. Tant’è: Cunski o Jolly Rosso, sempre di scorie tossiche e (probabilmente) radioatttive trattasi. A cambiare è solo l’atteggiamento degli amministratori. Non tutti barricaderi come Garritano, evidentemente, che si è dichiarato disposto ad occupare i binari delle ferrovie se il governo nazionale non darà risposte. Ma procediamo per gradi. Ad aprire i lavori è stato Fran-

cesco Cirillo che, forte di una documentazione sconfinata, ha denunciato alcuni tentativi di depistaggio, non solo politici ma persino giornalistici sulla vicenda. E sulla vicenda? Le risposte iniziano a farsi più certe. Certi gli indizi di attività radioattiva, secondo il professor Falcone, che si è dilungatosugli effetti delle scorie sull’ambiente nel periodo medio-lungo. Certa la presenza di cave sospettenella foce dell’Olivo, secondo Tansi, che ha spiegato gli effetti dell’erosionedelle acque sul “sarcofago” in cui sarebbero contenute le scorie e le loro potenzialità

inquinanti sul territorio, sul mare e nelle falde acquifere. Non saranno ancora prove. Ma indizi si. E gravi, precisi e concordanti, giusto per rubare la terminologia giusrisprudenziale. Un aspetto su cui si è soffermato Brancati, chiarendo (si spera una volta per tutte) l’interpretazione delle sue ricerche per la procura di Paola: Le morti per tumore ci sono, parlano le statistiche su cui si sta arrovellando da mesi. Manca solo una ricerca qualitativa, da condursi caso per caso, per stabilire in che misura l’aumento dei tumori sia legato all’inquinamento ambientale.

Per cercare, volendo abusare ancora della terminologia giuridica un nesso causale indiscutibile. C’è chi il nesso causalein un caso analogo lo ha già trovato: Romano De Grazia che, memore della sua precedente sentenza, ha lanciato un affondo, togliendosi nel contempo un sassolino dalla scarpa: «Nel 2003 mandammo un dossier sulla Jolly Rosso alla direzione nazionale antimafia. Tutto lettera morta sino ad oggi. Che hanno fatto finora». Se lo chiedono pure i cittadini di Aiello. Saverio Paletta

Primi passi per la sperimentazione di un nuovo modello di welfare nella sanità provinciale Domani si terrà la presentazione in rettorato

Sanità, vertice in nome dell’efficienza tra l’Asp e le tre sigle sindacali unite

Precari cum laude, parte la giornata del ricercatore

COSENZA —

COSENZA — Visto che in questo periodo si fa un gran parlare di precari, adesso tocca ai ricercatori.Che tra i precari non solo sono spesso i più precari di tutti. Ma sono pure la categoria diprecari il cui lavoro viene spesso sottovalutato. O, comunque, sfugge ai più, specie se si considera che il loro lavoro non è di facile valutazione. Domani alle 11,00, nella sala del consiglio, al terzo piano del rettorato, verrà presentata ai giornalisti la Giornata nazionale del ricercatore scientifico, in programma nel campus di Arcavacata dal 9 al 10 ottobre prossimi. All'incontro presenzieranno il rettore Giovanni Latorre, e il comitato organizzatore dei "Precari invisibili della ricerca dell'università della Calabria", che hanno promosso la Giornata coinvolgendo numerosi colleghi, docenti, esponenti politici e delle istituzionali del Paese. Tra le presenze che si segnalano fin

Un importante incontro si è tenuto ieri mattina presso la sede dell'Azienda sanitaria provinciale tra il direttore generale della stessa, Franco Petramala, il direttore sanitario, Antonello Scalzo e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali provinciali e comprensoriali di Cgil, Cisl e Uil, Spi -Cgil, Uilp Fp-Cgil, Fp «per una più coerente programmazione dell'offerta sanitaria capace di soddisfare ì bisogni di salute dei cittadini. Ora l'obiettivo è «la costruzione di un sistema di welfare inclusivo e solidale in cui il diritto alla salute acquisti la dimensione di diritto fondamentale d'interesse della persona e della collettività al fine di assumere la pratica della concertazione come sistema di partecipazione per giungere a una programmazione sanitaria condivisa nelle fasi fondamentali di predisposizione della

Il Palazzo dell’Asp di Cosenza

progettazione aziendale e distrettuale». Si pensa alla riduzione delle attese sulle prestazioni ambulatoriali ed ospedaliere «che presentano - hanno sottolineato le parti - maggiori

criticità mediante un percorso teso a valutare per ogni punto erogatore di servizi ogni fattore che ne determina l'inefficienza». r.c.

Si svolgerà oggi alla Provincia di Cosenza un dibattito organizzato dalla sezione cosentina dell’Aipd

Sindrome di Down, una luce sul futuro COSENZA — Oggi, a partire dalle ore

9,00 e sino alle 12,30, la Provincia ospiterà nella sua sala degli specchi i lavori di un convegno dedicato a "La persona con sindrome di Down tra presente e futuro". L'occasione di riflessione e confronto è organizzata dalla sezione di Cosenza dell'Associazione italiana persone down con il patrocinio della Provincia di Cosenza e viene proposta in occasione della prossima Giornata nazionale della persona Down (Domenica 11 Otto-

bre) che ha lo scopo di promuovere la conoscenza e favorire l'integrazione lavorativa delle persone con sindrome di Down. Tema, questo, che verrà particolarmente approfondito nel corso dell'incontro. Il programma dei lavori prevede saluti della presidente della sezione di Cosenza dell'Associazione italiana persone down Lucia Ruggiero, del presidente della Provincia Mario Oliverio e del direttore generale dell' Asp Cosenza Franco Petramala.Seguiranno gli interventi

della Coordinatrice nazionaledell’Aipd Anna Contardi; di Giuseppina Carbone pedagogista-logopedista Asp Cosenza; dell'assessore alle Politiche produttive del Comune di Cosenza Maria Rosa Vuono e di vari esponenti dell’amministrazione regionale; degli assessori regionali alle Politiche sociali Mario Maiolo ed alla Pubblica istruzione Domenico Cersosimo. Concluderà i lavori Domenico Bevacqua, il vicepresidente della Provincia.

La manifestazione durerà fino al 10 d'ora, quella dell'ex ministro dell'Università e della ricerca, Fabio Mussi, e del vice direttore dello Svimez Luca Bianchi. Non meno significativa la partecipazione di Rita Clementi, diventata il simbolo in Italia dei ricercatori costretti a cercare fortuna all'estero. «La Giornata nazionale del ricercatore scientifico - spiegano i Precari invisibili dell'Unical- nasce con l'esigenza di interpretare le recenti politiche emanate dal Governo italiano in materia di Università e Ricerca, e si propone come appuntamento fisso annuale itinerante con l'obiettivo di affermarsi quale occasione nazionale per ripensare seriamente e serenamente il sistema universitario e la ricerca scientifica, ed in particolare le condizioni lavorative di quanti l'hanno scelta, e la sceglieranno, quale missione e professione di vita». r.c.

Sicurezza sui cantieri della A3 Ieri la protesta del sindacato COSENZA —Dell’incidente in sé si sta occupando la procura. Dei suoi risvolti tragici, nel frattempo, si occupano i sindacati. Che vi sia un problema sicurezza sulla A 3 è più che noto. Che questo problema riguardi pure chi lavora per la messa in sicurezza dell’autostrada lo è un po’ meno. Per questo il mondo sindacale si è mosso. Le organizzazioni sindacali confederali Cgil, Cisl e Uil hanno tenuto ieri mattina un sit-in davanti alla sede dell'Anas, presso lo

svincolo di Cosenza Sud dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Le parti sociali hanno chiesto con forza un maggior controllo sulla sicurezza dei lavori che vengono svolti nei cantieri di ammodernamento dell'autostrada, alla luce anche di un recente incidente che ha portato alla morte di un giovane operaio nel cantiere di Tarsia, nel Cosentino. r.c.


28 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA IONIO Piena affermazione per la kermesse che ha visto la partecipazione del neo costituito ufficio Unione Imprese - Confartigianato

Fiera Ionica, sostegno per lo sviluppo Il plauso dei responsabili di zona, Cufone e Pistoia. “La promozione del territorio, primario obiettivo” IONIO – “L’edizione 2009 della

manifestazione Fiera Jonica, la decima per intenderci, ha registrato un successo, in termini di presenze numeriche e di unanimi giudizi lusinghieri da parte dei visitatori, andato ben oltre le classiche previsioni. Un segnale, questo, che lascia ben sperare per le prospettive future dell’economia cittadina e territoriale e che dimostra la bontà dell’iniziativa”. È quanto affermano, in una nota, i Responsabili della Sede di Zona per la fascia ionica cosentina di Unione Imprese e Confartigianato, Gianni Cufone e Fabio Pistoia. “La Confartigianato a livello provinciale, non a caso, ha creduto fin dall’inizio nella manifestazione, tanto da esserne uno dei partner unitamente alla Regione Calabria, alla Provincia di Cosenza, al Comune di Corigliano Calabro, ad altri Enti locali e realtà associative. La Sede di Zona di Unione Imprese e Confartigianato – dichiarano Cufone e Pistoia – sostiene la Fiera Jonica e tutte quelle analoghe iniziative che hanno come encomiabile obiettivo la promozione delle specificità di Corigliano e della Sibaritide, nei diversi ambiti e settori lavorativi, nonché l’instaurazione di un clima di fattiva collaborazione con aziende operanti in altri territori. Il merito di que-

IN BREVE

Il momento della presentazione

sto successo va senz’altro ascritto agli organizzatori della manifestazione, Enzo Meringolo e Salvatore Azzinnari, che hanno saputo far crescere, negli anni, un’occasione di sana socializzazione tra le persone e di conoscenza di numerose attività produttive, ad iniziare da quelle locali. Altro pubblico riconoscimento lo si deve tributare alle istituzioni a tutti i livelli che hanno sposato la manifestazione, in primis l’Amministrazione Comunale con il Sindaco Pasqualina Straface e l’Assessore alle Attività Produttive, Giovanni Coppola, per aver moralmente sostenuto quest’evento

ed aver promosso, nel suo ambito, un interessante convegno sul tema “Impresa e Territorio”, e al Gruppo Rinaldi, storica azienda locale che ha ospitato la Fiera. Unione Imprese e Confartigianato, pertanto, nel rinnovare le congratulazioni per questa ulteriore scommessa riuscita, si dichiara disponibile a qualsivoglia forma di collaborazione con gli organizzatori della Fiera Jonica e con quanti, a vario titolo, sono impegnati nella promozione di manifestazioni del genere, per sviluppare progetti di crescita comune a favore della nostra città e dell’intero comprensorio.

CORIGLIANO La fondazione continua a seguire le iniziative dedicate alla giovane studiosa

Assegnata la borsa di studio “Amerise” CORIGLIANO – La Fondazione Carmine De Luca continua a seguire con particolare attenzione le iniziative culturali e scientifiche dedicate alla giovane studiosa coriglianese Marilena Amerise e a darne la massima diffusione. È di questi giorni la notizia, comunicata ufficialmente dal Decano della Facoltà di Filosofia dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, prof. D. Mauro Mantovani, relativa all’assegnazione della prima Scholarship “Marilena Amerise”. Si tratta di una Borsa di studio assegnata agli studenti più meritevoli grazie alla collaborazione tra la suddetta Università CORIGLIANO - Dopo il servizio di

trasporto (partito nei giorni scorsi) anche quello riguardante l’assistenza agli studenti disabili delle superiori di secondo grado partirà prossimamente. Infatti nella giornata di ieri è giunta comunicazione al Settore Pubblica Istruzione del Comune la comunicazione in merito da parte dell’Amministrazione Provinciale che, come è noto, è l’Ente competente per ciò che attiene le problematiche relative al servizio di integrazione scolastica degli studenti disabili. Infatti nei prossimi giorni saranno avviati i contatti con gli Istituti scolastici di secondo grado cittadini che contemplano al loro interno la presenza di studenti disabili, per fare in modo che in tempi rapidi possa essere avviato anche questo importantissimo servizio. Le problematiche relative all’attivazione dei servizi di trasporto e di assisten-

Marilena Amerise

e il Centro Culturale “Paolo VI” di Sant’Ivo alla Sapienza di Roma. Il riconoscimento è andato, per l’anno accademico 2009/2010, alla studentessa Martina Manca, nata e residen-

te a Roma ed iscritta per il nuovo anno accademico al I corso del II ciclo (Licenza/Laurea specialistica in Filosofia e Scienze antropologiche). La studentessa ha concluso gli studi del I ciclo con il massimo dei voti. La Scholarship “Marilena Amerise”, che prevede la completa esenzione delle tasse accademiche 2009/2010, ammonta e millecinquecento euro ed è stata raccolta grazie ai contributi di varie persone, che la Facoltà di Filosofia dell’Università Pontificia Salesiana e il Centro Culturale “Paolo VI” ringraziano sentitamente. In maggio 2010 si darà avvio alla Borsa di studio 2010-2011.

IONIO - Alluvione, il monito di Italia Nostra Italia Nostra non può rimanere in silenzio dinnanzi al disastro ambientale venutosi a creare sul territorio comunale, nessuna zona esclusa. E farsi portavoce di quello che è il comune sentire dei cittadini in questo difficile momento per la vita della comunità: sono mancati i controlli, numerose costruzioni edilizie sono state realizzate senza il rispetto dei relativi criteri e non a caso interi quartieri sono andati in panne, ad iniziare dai marciapiedi e dai tombini. Disagi per l’intera cittadinanza, testimoniati dalle immagini mandate in onda dall’emittente televisiva locale Tele A1 (al quale si rivolge un ringraziamento per il servizio di pubblica utilità svolto in queste ore) e pubblicate dai blog cittadini e addirittura su Facebook. Un ringraziamento lo si rivolge, certamente, all’Amministrazione Comunale di Corigliano, in primo luogo al Sindaco Pasqualina Straface, per l’organizzazione di una task force permanente per far fronte all’emergenza in atto, nonché a tutte le Forze dell’Ordine, alla Protezione Civile ed ai volontari delle Associazioni di Protezione Civile presenti sul territorio. A tal proposito, si prende atto, con piacere, della ferma condanna di quanto accaduto espressa dal Primo Cittadino dai microfoni di Tele A1, un monito rivolto a quanti hanno costruito in barba a qualsiasi regola nonché agli ex amministratori incapaci di fornire la città di un adeguato Piano di Protezione Civile e disattenti verso quelle che sono state le problematiche ambientali in atto, in primis quelle afferenti allo stato di salute dei torrenti, e la promessa di avviare un’accurata indagine conoscitiva. Due soli emblematici esempi. Leccalardo: nel lontano 1973 è stato redatto dalla Regione Calabria il progetto per la sistemazione idraulica del torrente Leccalardo. I lavori sono stati affidati al Consorzio di Bonifica Sibari-Crati che ha realizzato e collaudato nel 1987 solo il primo stralcio. Da allora ad oggi non è stato realizzato il passante ferroviario che consentirebbe al torrente di defluire fino al mare nel suo nuovo letto. Lo stesso, attualmente, dopo le vasche di decantazione scorre nel suo vecchio letto con una sezione ridotta, un percorso sinisoidale, una scarsa pendenza e l’assenza di pulizia dagli arbusti. Il tutto favorisce le esondazioni, che impediscono il traffico veicolare e recano danne alle strutture ivi esistenti, verificatesi puntualmente nei periodi 810 settembre 2000, 23 dicembre 2006, 25 settembre 2009. Il Comune di Corigliano, nel 2004, ha scaricato nel Leccalardo la raccolta delle acque bianche della zona Scalo, con parere positivo anche dell’Autorità di Bacino della Regione Calabria, pur sapendo che il torrente è privo di sfogo a mare, aumentando in tal modo il rischio esondazione. La Procura di Cosenza negli anni scorsi ha indagato (proc. 3657/01) sul Consorzio di Bonifica per il mancato completamento dei lavori sul torrente Leccalardo, raccordando le vasche di decantazione a monte della ferrovia con l’invaso sottostante la linea ferroviaria, e sull’uso dei fondi stanziati. Da anni si trascina un contenzioso, con perizie, controperizie, diffide, tra Comune di Corigliano, Provincia di Cosenza, Regione Calabria e privati, ora approdato davanti al Tribunale delle acque pubbliche in Napoli (proc. 15/2008), per stabilire l’ente compente alla manutenzione del torrente e quello competente per la sua messa in sicurezza definitiva. Nelle more si continua ad assistere agli allagamenti, ivi compreso quello verificatosi nelle ultime ore. Le richieste di intervento sono state inviate agli organi competenti, affinché ci si attivasse per evitare i disastri ed essere costretti ad intervenire dopo con maggiori costi. Tutto inutile davanti alla burocrazia. Cannata: L’attuale strada di contrada Cannata era un tempo il corso del torrente, la sua impermeabilizzazione ha reso il vecchio torrente un vero e proprio pericolo. L’acqua defluiva nei pressi del vecchio conservificio, attraversava la linea ferroviaria – il punto di sottopasso è ancora visibile, basta recarsi sotto il cavalcavia e si nota vicino alla casa ex Ferrovie dello Stato un ponticello ormai quasi del tutto interrato, per cui l’acqua esonda – e proseguiva nel capiente un fosso lungo la via Provinciale e via Santa Lucia.

CORIGLIANO Trasporto studenti diversamente abili, presto l’attivazione del servizio di assistenza

Disabilità, l’impegno del Comune za agli studenti disabili, lo ricordiamo, sono state al centro di una importante riunione svoltasi nei giorni scorsi presso la sede dell’Amministrazione Provinciale di Cosenza, alla quale hanno preso parte il Presidente Mario Oliverio, l’Assessore alle Politiche Sociali Marilena Matta ed i rappresentanti dei Comuni capofila, per la Città di Corigliano era presente il Sindaco, Pasqualina Straface. In quella sede i rappresentanti della Provincia rimarcarono il fatto che al fine di garantire il servizio stesso, l’Ente si è impegnata in via eccezionale e nelle more del trasferimento delle risorse dovute dalla Regione, ad anticipare le somme necessarie a

consentire il pagamento delle spese sostenute dai Comuni fino al 30 Giugno scorso ed a garantire la ripresa del servizio sino al prossimo 31 Dicembre. I comuni è stato sottolineato sempre nell’incontro del 28 settembre scorso, entro 15 giorni dalla erogazione delle anticipazioni, dovranno presentare i rispettivi rendiconti dei servizi prestati per consentire all’Amministrazione Provinciale di predisporre la rendicontazione generale sulla base della quale poter richiedere il trasferimento delle risorse da parte della Regione, in ottemperanza a quanto stabilito dalla legge. “E’ importante la decisione adottata dalla Provincia – afferma il Sindaco Pasqualina Straface – in quanto consente la ripresa di questi servizi essenziali per poter garantire il diritto allo studio e la integrazione degli studente diversamente abili.


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 29

COSENZA PROVINCIA ROSSANO – Si è tenuto ieri un

incontro istituzionale fra il Sindaco di Rossano, l’Amministrazione Comunale ed il nuovo Questore di Cosenza Dott. Giovanni Bartolomeo Scifo, originario di Scicli (Ragusa). Un incontro nel corso del quale si è discusso di una serie di argomenti di particolare interesse. Ad accogliere il Questore, accompagnato dal Commissario Ugo Nicoletti e dal dottor Angelo Casentino, c’erano il Sindaco Francesco Filareto, il Presidente del Consiglio Antonio Loria, gli Assessori Antonella Converso, Giovanni Fortino e Maurizio Minnicelli ed i Dirigenti Giuseppe Passavanti e Artabano Rosito. Durante l’incontro il Sindaco ha ricordato al Questore un po’ di storia di Rossano e gli ele-

ROSSANO Durante l’incontro il primo cittadino ha illustrato al dr. Scifo la storia della città e la sua cultura

Visita del questore al sindaco Filareto menti rilevanti della sua cultura, della sua economia e i servizi che offre. Il Questore Scifo ha parlato di una sicurezza che va creata attraverso la partecipazione democratica e un sistema integrato che si basa sulla coralità dell’impegno di tutte le Istituzioni. Il dottor Scifo ha sostenuto, inoltre, che la legalità e la sicurezza passano soprattutto dai gesti quotidiani, dalla democrazia partecipata e che la repressione è l’ultimo atto dell’impegno delle Forze dell’Ordine. Il Sindaco Filareto ha spiegato

al momento Questore che il nostro Un dell’incontro

è un

territorio in forte espansione

culturale ed economica nel quale si stanno portando avanti progetti importanti fra cui l’Area Urbana, i contratti di Quartiere II, il Psa, e che ci stiamo giocando la possibilità di farcela solo con le nostra forze, tenendo lontano le forze oscure. L’incontro, molto intenso e partecipato si è concluso con il tradizionale scambio dei doni. Il Questore ha ricevuto alcune guide di Rossano, un libro sul Codex, la medaglia bifronte di San Nilo e San Bartolomeo e della liquirizia, mentre il Sindaco Filareto ha avuto un “Crest” rappresentante il simboli della Polizia di Stato e un immagine della questura. Il Sindaco Filareto ha invitato il Questore a tornare nella nostra Città per apprezzare i saperi e i sapori di Rossano.

SPEZZANO A. Dalle confidenze all’estorsione. In due finiscono in manette: costringevano una donna a versare dei soldi in cambio del silenzio

L’amica: “Se non paghi racconto tutto» Richieste sempre più esose ed insistenti. La trappola organizzata nei minimi dettagli dai carabinieri SPEZZANO ALBANESE - Si era fidata dell’amica per confidarle i più intimi segreti. E invece era diventata la sua aguzzina. Lei Tiziana Barone l’aveva pensata bene di sfruttare il momento di debolezza dell’amica per spillarle quale euro. Il tutto con la complicità del convivente. La triste e turpe storia si svolge a Spezzano Albanese. Solo i carabinieri hanno spezzato la catena del ricatto, mettendo le manette oltre che alla Barone, 34 anni, anche a Gianluca Osso, 37 anni, rappresentante di commercio di Cosenza. I militari li hanno beccati in flagranza di reato. Una estorsione vera e propria. I due pretendevano da una donna di Spezzano, per non svelare un segreto di tipo personale, ogni mese una certa cifra in contanti, che veniva depositata dalla donna sempre in un luogo diverso e poi raccolta dai due. Negli ultimi mesi la donna avrebbe versato 250 euro ogni volta, non avendo altre disponibilita'. Addirittura la Barone, amica fidata della vittima, si era offerta di aiutarla nella consegna del denaro. La donna, con figli ma separata, ha pero' denunciato il fatto ai militari, che hanno effettuato degli appositi servizi di appostamento arrivando a sorprendere la coppia nell'atto di raccogliere il denaro, lasciato in contrada Torre Mordillo di Spezzano Albanese. Era stata la Barone, insieme alla vittima, a portare i soldi in quel CORIGLIANO – Un evento ed un momento d’incontro significativi e toccanti quelli realizzati nella scuola dell’infanzia ed in quella primaria del plesso di Apollinara (Istituto Comprensivo “Don Bosco” di Cantinella). La “Festa dei nonni” è una ricorrenza di notevole valore simbolico nel difficile percorso di maturazione individuale, di formazione culturale e di crescita morale dei giovani. La fase storica attuale è, infatti, caratterizzata da un’oggettiva perdita dei valori di riferimento familiari, culturali, politici, sociali, da un annullamento di conquiste importanti per l’individuo quali la tolleranza, il rispetto delle diversità sociali, razziali e religiose, la salvaguardia della Memoria collettiva, la civile convivenza fra i Popoli; è in un siffatto scenario che acquista profondo significato e notevole spessore la figura del “Nonno” non solo perché testimone di un mondo e di una

IN BREVE ROGGIANO - Denunciato, molestava una ex dipendente I Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano (CS) hanno denunciato un uomo di 40 anni, imprenditore, di Roggiano Gravina, che molestava, anche sessualmente, una sua ex dipendente, piu' giovane. La donna era gia' stata costretta a licenziarsi, a causa delle pesanti avances ricevute. A Fagnano Castello invece e' stato denunciato un camionista sessantenne che, nonostante a maggio scorso gli fosse stato sequestrato il mezzo di lavoro perche' sorpreso senza assicurazione, continuava a guidarlo lo stesso. S. AGATA D’ESARO - Vendono auto pignorata, denunciati I Carabinieri di San Marco Argentano (CS) hanno denunciato due coniugi quarantenni di Sant'Agata d'Esaro che non hanno ottemperato all'esecuzione di un prodimento del giudice e hanno violato gli obblighi di custodia di un'automobile pignorata. I due, in mancanza dei documenti dell'auto, se ne sono fatti fare un duplicato, dopo averne denunciato lo smarrimento. Poi hanno venduto l'auto ad un concessionario di San Marco Argentano.

L’operazione è stata eseguita dai carabinieri

luogo. Poi le due donne si erano allontanate e la stessa Barone, questa volta con il fidanzato, era tornata piu' tardi a riprenderli. I due, con lettere e telefonate anonime, vessavano la loro vittima, ignara che proprio la sua amica fosse l'artefice del ricatto. Per fortuna pero' la denuncia ai Carabinieri e' stata fatta senza che la Ba-

rone ne fosse a conoscenza, forse per un piccolo sospetto sorto nella vittima. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Castrovillari. All'uomo e' stata anche sequestrata l'auto, tra l'altro priva di revisione, fatto per il quale e' stato anche multato.

CASSANO - Formazione in lingua inglese La scuola media “Biagio Lanza” in collaborazione con l’amministrazione comunale della Città di Cassano All’Ionio, ha promosso e organizzato una serie di momenti di formazione in lingua francese, informatica di base e di secondo livello, di lettura e scrittura, e di lingua italiana per stranieri. Le iscrizioni ai corsi, organizzati nell’ambito dell’offerta formativa del Centro Territoriale di Educazione degli Adulti, dovranno essere presentate presso l’ufficio di segreteria della scuola entro e non oltre le ore 13:00, del 10 ottobre prossimo. Le attività didattiche, si svolgeranno durante le ore pomeridiane. Gli interessati, potranno, comunque, avere ulteriori informazione dalla segreteria della scuola media statale “Biagio Lanza”, nelle ore d’ufficio.

Antonello Troya

CORIGLIANO Cantinella ha accolto una particolare e divertenze iniziativa a favore degli anziani

All’istituto “don Bosco” la festa dei nonni cultura ormai assenti nelle società contemporanee ( leggi civiltà contadina ), ma anche perché portatore di un bagaglio di esperienze, espressione di una memoria storica e portavoce ed emblema di ricordi familiari cui tutti i ragazzi, sebbene fuorviati da falsi idoli e da raccapriccianti modelli negativi, dovrebbero fare sempre riferimento nel percorso della loro vita. Quante cose avrebbero saputo e potuto dire, a tal proposito, il sig. Battista, nonno della piccola Francesca, risultato il più anziano dei presenti e la sig. Maria, decana fra le nonne, se avessero frugato nei loro ricordi e descritto le proprie esperienze. La festa, che ha avuto luogo nel piazzale antistante l’isti-

Caterina La Banca

tuto scolastico, è stata caratterizzata dalla gioia, dalla vivacità e dalla spontaneità dei bambini che si sono esibiti in canti e danze ed hanno manifestato il proprio affetto attraverso l’esposizione di pensieri teneri e premurosi e di frasi liete e benauguranti verso i nonni di tutto il mondo. Durante la manifestazione , a sottolineare la convinta partecipazione delle famiglie degli alunni, sono stati offerti dolciumi e leccornie e sono stati opportunamente preparati in loco i tradizionali “ cullurielli”. Doverosi un plauso ed un ringraziamento particolari a tutte le insegnanti di Apollinara, visto l’impegno profuso nell’organizzazione e nella gestione dell’evento che è stato realizzato pochi giorni dopo l’inizio del nuovo anno scolastico ed ha avuto un ampio successo sia per il numero dei partecipanti che per il coinvolgimento emotivo di bambini, adulti ed anziani.


30 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA TORTORA – Una piazza piena di

curiosi ha seguito domenica scorsa la presentazione del nuovo soggetto politico dell'imprenditore edile tortorese Biagio Benvenuto. L'incontro si è tenuto a Tortora Centro Storico e non ha riservato particolari sorprese. Il Movimento Popolare Tortorese, pertanto, debutta ufficialmente nell'ingarbugliata scena politica del paesello alto tirrenico, chiedendo a gran voce il sostegno “ di un popolo deluso dalle aspettative dell'attuale classe dirigente”. Ad aprire il breve intervento del candidato a sindaco Biagio Benvenuto, è stata Costanza Marino già candidata nella scorsa tornata provinciale nel collegio n.34. In appena venti minuti di comizio, il Benvenuto ha illustrato il suo progetto, parlando di possibili alleanze con gli altri soggetti politici, di progetti di

TORTORA Tanta gente ha seguito la presentazione del gruppo guidato da Biagio Benvenuto

Il Movimento popolare si presenta alla città Al debutto il suo leader ha chiesto il sostegno del popolo deluso dalle aspettative dei dirigenti

rivalutazione del territorio e del patrimonio storico – culturale nonché dell'abbattimento dei costi di gestione dei rifiuti con la creazione di apposite aree ecologiche. Non ci sono stati interventi contro l'attuale amministrazione, il tutto si è svolto in una veste parsimoniosa e sobria. Un'unica frecciatina che colorisce queste prime battute di campagna elettorale è stata rivolta “a chi è rimasto fuori per troppo tempo e che ora pretende di passare per il nuovo. Noi ci siamo sempre stati, anche se non abbiamo mai amministrato, siamo stati capaci di dare una mano a chi ce l'ha chiesta. E' questo l'unico modo che abbiamo per dimenticare il passato. Dobbiamo allontanare i personalismi ed eliminare le disarmonie”. Martino Ciano

PRAIA A MARE All’ospedale civile manca il reparto, nonostante le promesse fatte dal direttore generale dell’Asp, Petramala

Pediatria, ancora un nulla di fatto Le critiche del direttore sanitario, Vincenzo Cesareo: «E’ una questione che dovrà ridimere la procura» PRAIA A MARE – Il reparto di pe-

diatria all’ospedale di Praia è ancora mancante. Nonostante le promesse fatte a sindacati e istituzioni dal direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Franco Petramala, l’ospedale di Praia a Mare continua a non fornire il servizio. Dei due sanitari preposti al servizio ambulatoriale, uno è in malattia, l’altro è costretto a fornire servizio presso lo stabilimento sanitario di Cetraro. Sulla vicenda ha deciso di intervenire direttamente il direttore sanitario del presidio praiese, Vincenzo Cesareo. “È una questione – afferma – che dovrà dirimere la Procura della Repubblica di Paola o quella che sarà considerata competente. Manderò un esposto alla Procura nella speranza che risolva questo problema, visto che la politica non è in grado di farlo”. Così Cesareo analizza il mancato servizio. “Come più volte segnalato alla dirigenza dell’Asp da me e dal mio ufficio – ricorda il dirigente sanitario – la circostanza che l’unico sanitario in servizio presso questo presidio ospedaliero debba svolgere dei turni presso l’ospedale di Cetraro genera, a mio parere, una interruzione di pubblico servizio. Il tutto – aggiunge – è aggravato dal fatto che il Pronto soccorso non è dotato di medici idonei a fronteggiare urgenze o emergenze pediatriche”. Sulle cause della disfunzione che dura ormai da molto tempo, Cesareo fa PRAIA A MARE – “Dalla nave dei ve-

leni alla fabbrica dei veleni”: se ne discute questa sera a Praia a Mare, in un incontro con Francesco Cirillo, del Movimento Ambientalista del Tirreno, Alberto Di Cunto, dello Slai Cobas, Paolo Ferrero, segretario nazionale Prc – Se, Ciro Pesacane, presidente del Forum Ambientalista, coordinati da Mauro Di Marco, ambientalista. Un unico filo conduttore, che attraversa gli ultimi anni di attività illecita sul Tirreno cosentino. Un’emergenza sociale e ambientale insieme. Dal lavoro sicuro, ma solo perché lo si possiede, da regole elementari di igiene e profilassi disattese, dai fusti di materiale radioattivo inabissati o seppelliti chissà dove, il passo è breve. E scavalca principi, vite umane, natura, in nome di una legge superiore a tutto, il denaro e il profitto. Quando però qualcuno si sveglia e inizia a denunciare gli illeciti, nessuno gli crede, ma solo perché fa comodo. Si infan-

IN BREVE BELVEDERE - Primarie/1 Pd, Claudia Riente delegata nazionale Si è svolto domenica 4 ottobre a Cosenza il congresso provinciale del Partito Democratico nel quale i 492 delegati provinciali hanno eletto i 17 delegati nazionali (9 per Bersani ed 8 per Franceschini) che domenica prossima parteciperanno alla convenzione nazionale del partito a Roma. Il Comitato proBersani di Belvedere M.mo e non solo, esprime viva soddisfazione per l’elezione della giovane “belvederese” Claudia Riente tra i delegati nazionali del PD e che vede fra l’altro Antonio Acri, Stefania Covello, Luigi Guglielmelli, Francesca Straticò, Giovanni Manoccio, Iolanda Miracca, Bruno Villella, Giuseppe Terranova, rappresentare la mozione Bersani che in Calabria ha ottenuto un ampio consenso.Claudia Riente è stata designata delegata provinciale duranti i lavori dell’assemblea di circolo cittadino tenutosi a Belvedere il 30 settembre e che ha visto imporsi la mozione Bersani con 134 voti contro i 70 della mozione Franceschini ed i 3 della mozione Marino. L’ospedale di Praia a Mare

Un disservizio generato da un atto deliberativo doppiamente illegittimo Manca addirittura il piano sanitario

riferimento alla delibera dell’Asp del luglio scorso. “Questo disservizio – afferma – è generato da un atto deliberativo dell’azienda doppiamente illegittimo. Non si può dare esecutività immediata a un provvedimento che prevede variazioni quali-quantitative della pianta organica senza una determinazione in tal senso della Giunta regionale. Questo non è avvenuto. Inoltre – aggiunge Cesareo – non essendo intervenuto un nuovo Piano sanitario regionale, vige quello precedente il quale non prevede modifiche alla struttura sanitaria di Praia a Mare”.

VERBICARO - Primarie/2 Pd, Franceschini su tutti Grande affermazione della mozione Franceschini al congresso di circolo del Pd tenutosi presso l’aula consiliare del comune di Verbicaro. Stravince la mozione Franceschini , pochi i consensi per la Bersani e zero per la mozione di Marini. Alla fine dello spoglio così le preferenze espresse: 43 per Franceschini, 12 per Bersani e zero per Marini. Due le schede nulle. Hanno illustrato le due mozioni davanti ai tesserati del circolo del PD di Verbicaro: Pietro Midaglia per Bersani e Antonella Cosentino per Franceschini. Hanno partecipato all’incontro Vincenzo Rossi, Aldo Cirimele e Salvatore Papa come sostenitori della mozione Franceschini e Vito Cirimele ed Arturo Riccetti per la mozione Bersani. Per ora i tesserati di Verbicaro in maggioranza stanno con l’attuale segretario nazionale Dario Franceschini. Nei giorni precedenti sono stati a Verbicaro per presentare la mozione Franceschini in un dibattito pubblico il Senatore Franco Bruno e il capogruppo regionale del Pd Nicola Adamo.

PRAIA A MARE Se ne discute questa sera in un incontro organizzato dagli ambientalisti di zona

I veleni sul Tirreno, dalla nave alla fabbrica gano nomi noti e meno noti, soprattutto, si infanga il territorio. Già, perché i veleni di Praia e quelli delle navi a perdere sono meno pericolosi della stessa verità. Delle morti bianchi della Marlane si iniziò a parlare già nel 2003, furono presentate interrogazioni parlamentari, se ne discusse, a dire il vero senza troppo clamore, sui giornali locali. Ancora prima ne avevano parlato ambientalisti e militanti, come lo stesso Cirillo, che sul caso aveva scritto nel 2001 il libro “Da Soverato a Soverato”. La Procura di Paola nel 2005 respinse la richiesta di archiviazione fatta dalla Marlane e, dopo una parentesi di qualche anno, oggi quei fatti ritornano a riempire la cronaca. Chi credeva che il Tirreno cosen-

La Marlane di Praia a Mare

tino fosse immune da certi pericoli si era illuso: la criminalità anche qui è stata e rimane un’emergenza, la presenza di una classe politica spesso miope o, peggio, connivente, è stata e rimane, salvo le dovute eccezioni, una realtà, l’esistenza, infine, di una categoria di imprenditori che non riescono a fare sistema, che di fronte al degrado del territorio continuano a reagire solo quando e perché la propria tasca si alleggerisce, che ce l’hanno con i magistrati o i giornalisti perché denunciano, è un altro cancro calabrese. Luigi Pacchiano, ex operaio della fabbrica praiese, che ha iniziato a invocare la verità sin dall’inizio, ha sempre detto che si tratta di una questione di pura giustizia, senza nessuno scopo di lucro, perché sulla malattia o sulla morte per lavoro non c’è indennizzo che tenga, nessuna cifra potrà reintegrare il dolore. Tania Paolino


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 31

VIBO VALENTIA E PROVINCIA L’iniziativa di risoluzione delle controversie della Camera di Commercio, giunta alla sua settima edizione, si svolgerà dal 19 al 24 ottobre

La settimana della conciliazione Per l’occasione il servizio sarà completamente gratuito per coloro che ne faranno richiesta VIBO VALENTIA — In sintonia

con il sistema camerale nazionale, la Camera di Commercio di Vibo Valentia celebra dal 19 al 24 ottobre p. v. la sesta edizione della Settimana della Conciliazione e per l’occasione, il servizio sarà completamente gratuito per coloro che ne faranno richiesta presentando domanda all’ente nel corso della stessa settimana. «L’iniziativa - spiega una nota della Camera di Commercio - è finalizzata a promuovere questo strumento alternativo e intelligente che dà certezza al diritto rispondendo prontamente a una domanda di giustizia efficiente ed efficace. La conciliazione è, infatti, per struttura, tempi e costi, un istituto particolarmente semplice, agile e conveniente di risoluzione delle controversie cattraverso il ricorso a tecniche che privilegiano il confronto e la conservazione delle relazioni e dei rapporti commerciali. Ed è tanto più conveniente in una situazione in cui la lunga e spesso eccessiva durata delle cause civili costituisce per le imprese un pesante onere che incide sulla VIBO VALENTIA — Dodici qualificati relatori, sabato 10 ottobre con inizio alle 9.30, hanno affrontato la tematica del dolore, soffermandosi su diversi aspetti del fenomeno, durante il corso di aggiornamento organizzato dall’Istituto scientifico e diagnostico di medicina generale e specialistica “Delta”. «L’evento scientifico - spiega una nota - patrocinato dalla Provincia, dal Comune di Pizzo e dall’Ordine dei medici di Vibo Valentia, è accreditato dal Ministero della salute che, ai medici partecipanti, ha rilasciato i previsti crediti formativi. In occasione dell’incontro, sono stati inaugurati i nuovi locali dell’Istituto. La prima sessione è stata dedicata al dolore in alcune affezioni neurologiche: il dolore neuropatico, l’emicrania e la depressione, la terapia delle cefalee, la stimolazione elettrica tran cranica nel trattamento della depressione da dolore cronico. Durante la seconda sessione dei lavori, si è discusso, invece, del trattamento del dolore nelle patolo-

competitività e per i consumatori un deterrente a ricorrere alla tutela giudiziale di importantissimi diritti che rischiano di essere riconosciuti solo sulla carta. Con la legge 580/1993, le Camere di Commercio sono state individuate come sede privilegiata per la risoluzione delle controversie tra imprese e imprese e consumatori, evidenziando così il loro ruolo di regolazione del mercato. I vantaggi della procedura di conciliazione in essere presso le Camere di Commercio sono evidenti per l’informalità, la rapidità dei tempi, la riservatezza ed i costi contenuti e trova la sua peculiarità nell’essere una procedura gestita direttamente dalle parti con l’aiuto imparziale di una terza persona, il conciliatore, che non decide della controversia, né fa valutazioni ma ha il compito di ascoltare i contendenti, mettendoli in comunicazione tra loro per cercare di trovare un accordo soddisfacente per entrambi. La conciliazione infatti è: Volontaria: sono le parti a decidere, innanzitutto, se e quando procedere al tentativo di conci-

liazione e le modalità di gestione e conclusione della stessa, senza alcun obbligo di portare necessariamente a termine la procedura; Informale: gli incontri con il conciliatore sono assolutamente colloquiali, senza vincoli di carattere procedurale tanto che le parti possono decidere se farsi assistere o meno dal proprio avvocato. L’esito finale è fissato in un verbale che ha la stessa efficacia giuridica di un contratto; Rapida: la durata media della procedura è di circa 40 giorni che è poi il tempo intercorrente tra la presentazione della domanda all’apposita Segreteria e l’incontro tra le parti;

Riservata: le dichiarazioni e le informazioni emerse nel corso del procedimento di conciliazione non potranno essere utilizzate in altri eventuali successivi procedimenti contenziosi promossi in relazione allo stesso oggetto; conciliatori e funzionari e chiunque abbia preso parte alla procedura di conciliazione non potranno essere chiamati a testimoniare in altri procedimenti su fatti e circostanze conosciute in relazione ad essa, mentre gli eventuali soggetti diversi dalle parti presenti alla procedura, dovranno sottoscrivere apposita dichiarazione di non divulgazione. Efficace: le parti arrivano quasi sempre alla composizione bonaria della controversia; Economica: i costi sono contenuti, anche e soprattutto rispetto a quelli della giustizia civile ordinaria ed un ulteriore elemento di garanzia offerto proprio dal sistema camerale è il tariffario unico approvato da Unioncamere che comporta la differenziazione delle competenze a seconda del valore delle controversie. L’ambito di applicazione delle

procedure di conciliazione delle Camere di Commercio comprende vari tipi di controversie: -tra imprese e tra imprese e consumatori, - in materia di fornitura di servizi di energia e gas; - in materia di subfornitura nelle attività produttive; - in materia di turismo; - in materia di telecomunicazioni; - in materia societaria; - in materia di franchising; - in materia di patto di famiglia; - in materia di tintolavanderie. La settimana della conciliazione è dunque un ulteriore invito a utenti e consumatori a incentivare o sperimentare, in questo caso gratuitamente, il ricorso alla conciliazione per cogliere le opportunità offerte dalla giustizia alternativa di dirimere le controversie mantenendo tra le parti i rapporti e le relazioni commerciali, nella direzione di scelte condivise verso un sempre più radicato senso di civiltà». Per informazioni e modulistica rivolgersi alla Camera di Commercio di Vibo Valentia – Ufficio Conciliazione (tel 0963.294611/12) o consultare il sito istituzionale www. vv. camcom. it

Sabato scorso il convegno promosso dall’Istituto “Delta” all’hotel San Leonardo

lista in Anestesia e rianimazione alla “Villa Salus” di Messina; il dott. Antonino Tedeschi, specialista in Pediatria; il prof. Antonio Pugliese, ordinario di Clinica medica veterinaria all’Università di Messina; la dott. Licia Famulari, direttore sanitario del centro Pet-Therapy dell’Ateneo peloritano; la sociologa Irene Putortì, presidente dell’associazione “Aratea”; il dott. in Fisioterapia e riabilitazione, Francesco Manno; la dott. Elisa D’Amico, specialista in Chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica; il dott. Sebastiano Bruschetta, specialista in Urologia. La conclusione dei lavori è stata affidata al prof. Giuseppe Gambardella, neurochirurgo e specialista in Chirurgia della colonna vertebrale, direttore sanitario dell’Istituto “Delta”. Tra i moderatori, anche il prof. Giovanni Germanà, ordinario di Anatomia veterinaria all’Ateneo della città dello Stretto; e il dott. Francesco La Torre, responsabile della Riabilitazione psichiatrica del distretto di Vibo Valentia».

«La conciliazione è per struttura, tempi e costi, un istituto agile e conveniente di risoluzione delle controversie»

“Il dolore nelle patologie: Classificazione e trattamento” gie articolari, del dolore nelle malattie reumatiche, degli aspetti clinici e del trattamento del dolore cronico lombare, della radiofrequenza pulsata come nuovo trattamento mininvasivo del dolore vertebrale. Infine, nella terza sessione, è stato posto posto l’accento sull’handicap fisico e il dolore, la pet-therapy e la riabilitazione, i benefici della mediazione dell’animale, il trattamento riabilitativo del dolore cronico, la deambulazione dolorosa da linfoedema, la chronic pelvic pain syndrome. A relazionare, sono stati il prof. Antonio Toscano, associato di Neurologia all’Univer-

Pensionato rapinato Un uomo di 79 anni, S. L. B. è stato rapinato della somma di 900 euro, frutto della pensione che aveva riscosso poco prima all'ufficio postale. Il fatto è avvenuto a Vibo Valentia in via Fontana Vecchia, dove l'anziano, che aveva riscosso la somma dall'ufficio centrale di via Luigi Razza, stava per risalire sul motocarro che aveva lasciato parcheggiato nelle vicinanze. Un uomo, che evidentemente lo aveva seguito, lo ha immobilizzato e gli ha sottratto il denaro che aveva addosso. Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri, ma nonostante le ricerche, del rapinatore nessuna traccia.

sità di Messina; il dott. Carmelo Staropoli, specialista in Neurologia e neurochirurgia dell’Asl di Messina; il dott. Tommaso Pugliese, specialista in Otorinolaringoiatria; il dott. Nicola Gambardella, perfezionando in Psichiatria presso l’Università di Gottingen in Germania; il dott. Attilio Savica, specialista in Ortopedia e traumatologia; la dott. Maria Lucia Morgante, specialista in Reumatologia all’Istituto Ortopedico di Messina; il dott. Alberto Munaò, specialista in Anestesia e direttore sanitario della casa di cura “Villa dei Gerani” di Vibo Valentia; il dott. Gianfranco Musuraca, specia-


Martedì 6 Ottobre 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Con quasi tutta la dotazione del parco macchine, si sono portati davanti palazzo San Giorgio bloccando la circolazione automobilistica

La protesta dei dipendenti della “Leonia” Sul parabrezza di ogni automezzo un cartello con su scritta una frase: “Ci avete lasciati soli” REGGIO CALABRIA — La solidarietà alle vittime di atti criminali è sacrosanta ed altrettanto giusto è protestare contro episodi che - ancorché posti in essere da ignoti hanno una chiara matrice delinquenziale. Solidarietà e protesta, però, non possono, a loro volta, diventare l’alibi per violare le norme che regolano la convivenza civile. Altrimenti si mettono in atto comportamenti che, per quanto penalmente irrilevanti, provocano disagi alla collettività. In quest’ottica focalizziamo la protesta, improvvisa quanto plateale, dei dipendenti della “Leonia S. p. A. ” che, con quasi tutta la dotazione del parco macchine, si sono portati davanti palazzo San Giorgio bloccando la circolazione automobilistica in via Cattolica dei Greci e rallentando quella sulle strade dell’area di piazza Italia, via Marina compresa. “Perché protestate? ” E’ stato chiesto all’autista di un grosso autocompattatore della

lunga colonna di mezzi della società partecipata del Comune. La risposta: “Chiedetelo ai capisquadra, sono loro che ci hanno indotto a fare questo”. Sul parabrezza di ogni automezzo un cartello con su scritta una frase, più o meno testuale: “Ci avete lasciati soli”. Il riferimento, non lo escludiamo, è all’attentato (quattro autovetture incendiate) di cui la scorsa settimana è rimasto vittima il direttore della “Leonia” Bruno De Caria. La grave intimidazione è stata condannata dall’intera città, con in testa la Giunta Municipale. Adesso tocca agli organi garanti dell’osservanza della legge. Con la speranza che quanti, innanzitutto i dipendenti della “Leonia”, siano a conoscenza di fatti, particolari ed anche semplici sensazioni, contribuiscano all’individuazione degli autori all’attentato a Bruno De Caria. antlat

La protesta di ieri dei lavoratori della Leonia

IL CASO Si dovrebbe far chiarezza sui tanti misteri che circondano i due guerrieri

«Qualcosa di obliquo e oscuro in questa storiaccia dei bronzi» di Antonio La Tella *

Forse è il caso che qualcuno s’incarichi di far chiarezza sui tanti misteri che circondano l’affare bronzi, cominciando dai lavori per la cosiddetta riqualificazione del palazzo piacentiniano per passare poi all’appalto ed al capitolato relativo, sino ad arrivare alla preannunciata trasferta romana dei due straordinari (ed ambitissimi) capolavori finora custoditi in una sala del Museo reggino. In merito alla qualità e all’urgenza di quei lavori si sa poco o nulla. Il fabbricato è stato completato in ogni sua parte – finiture ed arredi compresi – non

Antonio La Tella

Provincia, l’incontro tra Morabito e il console della Tunisia Awam

Un momento dell’incontro tra Morabito e il console tunisino

molti anni fa. La domanda: donde nasce questo ùzzolo di buttare tutto a mare e ricominciare daccapo? Non è azzardato pensare che i cosiddetti lavori di riqualificazione siano propedeutici alla rimodulazione del ricco materiale sinora esposto al pubblico, bronzi in primis. Ad onor del vero, ci dicono che il capitolato d’appalto prevedeva la permanenza delle due statue nel loro attuale sito o in altro attiguo, così da assicurare, a cantiere aperto, la piena fruizione da parte del pubblico di un bene, inestimabile nella sua singolarità. Ora apprendiamo invece che il museo verrà svuotato da capo a fondo, bronzi REGGIO CALABRIA — Il presidente della Provincia, Giuseppe Morabito, ha ricevuto il console della Tunisia a Napoli, Ibrahim Awam. L’incontro, che si è svolto a margine di Termaland: giornate tunisine su turismo e termalismo, è riconducibile alla strategia della Provincia di assumere un ruolo chiave per l’integrazione dei popoli del Mediterraneo. Il rendez-vous è stato improntato alla massima cordialità ed ha consentito ai due interlocutori di fare una breve panoramica sull’attuale situazione dell’area mediterranea e sui rapporti che potrebbero essere avviati tra il reggino e la Tunisia. «Il nostro obiettivo - ha dichiaro Morabito è favorire uno sviluppo congiunto della comunità tunisina e reggina. Questo può avvenire attraverso progetti che promuovano tanto le diversità, quanto le somiglianze. Scambi culturali ed economici, quindi, sostenuti da utili rapporti diplomatici». a. l.

compresi. Secondo la Soprintendente Bonomi la “trasferta” dei bronzi è resa indifferibile a causa di non precisati motivi di ordine tecnico. L’intervento dell’Istituto Centrale del Restauro – secondo la Soprintendente - giova ad assicurarne la buona conservazione. Tale intervento, dice, comporterà un complesso di attività che si protrarranno per un periodo compreso fra cinque ed i sei mesi. Tutto qui? No, dal momento che (lo apprendiamo, attraverso un programma condotto su Rai 3 da Riccardo Jacona) l’Istituto Centrale del Restauro vive una stagione di totale smobilitazione. C’è di più. Sul Corriere della Sera di domenica 4 ottobre, alla pagina 37, si legge – papale papale - che quell’istituto è chiuso da ben quattro anni. La dottoressa Bonomi deve essersi un po’ distratta. Distrattissimo, a sua volta, il sindaco di Reggio, che ha accolto le “assicurazioni” della sua gentile interlocutrice senza muovere costa. Lo ha fatto - come dire? - con piglio notarile: abbiamo chiesto, ci è stato detto, mandiamo tutto in archivio.

E’ questo – ci domandiamo – il compito di un primo cittadino che, come la Carrà dei tempi delle cucine Scavolini, detiene la palma di sindaco più amato dagli italiani? C’è qualcosa di obliquo, di oscuro, certamente di non dichiarato, in questa storiaccia dei bronzi contesi. Si era cominciato con le Olimpiadi, si è continuato con la Maddalena: quale expo si nasconde dietro le manovre in atto? Palazzo San Giorgio può mandare in archivio quasi tutto. Quasi, abbiamo detto: la città non si fa archiviare. *giornalista (antonio. la. tella@alice. it)

Denunciato un minore Il personale della Digos della Questura di Reggio, dopo meticolosa attività d’investigazione, svolta anche mediante il supporto di apparati tecnici, ha identificato e denunciato all’autorità giudiziaria competente un minore di della città dello Stretto resosi responsabile dell’utilizzo di fumogeni durante l’incontro di calcio Reggina – Vicenza, che si è disputato lo scorso 15 settembre presso lo stadio “ Oreste Granillo”.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 33

REGGIO CITTÀ E PROVINCIA IL FATTODurante l’incontro in Provincia si è discusso della programmazione prevista dalla Regione che ha impegnato circa 200 milioni di euro di fondi comunitari

Riunione per rilanciare il porto di Gioia Contship e Mct hanno sollecitato una serie di interventi necessari a sostenere gli armatori REGGIO CALABRIA — Riunione operativa a Palazzo Alemanni sul futuro del porto di Gioia Tauro. Il rilancio di questa importante infrastruttura, anche alla luce della programmazione prevista dalla giunta regionale che ha impegnato circa duecento milioni di euro di fondi comunitari, è stato al centro di un incontro tra il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, Cecilia Battistello Eckelmann presidente di Contship) e Vincenzo Iacono (amministratore delegato di Mct,) della principale società terminalista del porto reggino. All’incontro ha preso parte anche Thomas Eckelmann di Contship Italia. Nel corso dei lavori, innanzitut-

La riunione a Palazzo Alemanni

to, è stato sottolineato – si legge in una nota – «come, per la prima volta, si è in presenza di una programmazione complessiva finalizzata alla creazione del distretto della logistica integrata e del gateway ferroviario, progetti fondamentali per attrarre investitori nazionali e internazionali nel settore della distribuzione». «Solo attraverso tale programmazione - ha detto il presidente Loiero - e con l’aggiunta di nuovi importanti servizi, si potrà attuare finalmente l’integrazione del Porto con i servizi ferroviari e stradali, premessa per la realizzazione di un sistema intermodale più competitivo». La presidente di Contship e l’amministratore

delegato di Mct hanno sollecitato una serie «di interventi necessari a mantenere il traffico ai livelli attuali e sostenere gli armatori, almeno per un periodo di transizione. A causa della crisi internazionale, infatti, importanti armatori come Msc e Maersk hanno ventilato l’ipotesi di lasciare i porti italiani qualora le tasse di ancoraggio dovessero aumentare». In tal senso, il governatore Loiero si è detto disponibile «a favorire un incontro tra Contship e l’Autorità Portuale di Gioia Tauro per tentare di trovare, tutti assieme, una soluzione a eventuali detassazioni e favorire così l’ingresso di nuovi armatori nello scalo marittimo calabrese».

Youness Elgali

Ayoub Draid

Queste le accuse mosse nei confronti di due marocchini Ayoub Draid, 25 anni, e Youness Elgali, 34

Rissa aggravata con coltello, due arresti REGGIO CALABRIA — Rissa aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di coltello. Queste le accuse mosse nei confronti di due marocchini Ayoub Draid, 25 anni, e Youness Elgali, di 34, sorpresi a litigare con altri extracomunitari a piazza Garibaldi di Reggio. Intervenuti sul posto, a seguito di una telefonata al 113, i poliziotti del vice questore Gerlando Costa hanno sorpreso un gruppo di persone im-

pegnate in una rissa. Alla vista degli agenti i contendenti si sono dileguati, tranne due che sono stati bloccati e resi inoffensivi, nonostante Youness Elgali brandisse un coltello da cucina. Portati in questura per essere identificati uno dei due nordafricani, Elgali, è stato accompagnato al pronto soccorso degli Ospedali riuniti per una ferita da arma da taglio. L’attività delle Volanti della que-

stura, sempre nel fine settimana, ha registrato la denuncia a piede libero di due minorenni per detenzione a fini di spaccio di droga. Entrambi sono stati sorpresi sul Lungomare Falcomatà dove si aggiravano con fare sospetto. Nello zainetto che uno dei due portava a spalla, i poliziotti hanno rinvenuto un derivato di cannabis indica per 80 grammi circa. a. l.

Da ieri al Cedir si è aperta la settimana che vedrà coinvolti tutti i vari settori dell’organizzazione

Conoscere meglio la Protezione civile REGGIO CALABRIA — Conoscere meglio la Protezione civile ed il suo lavoro. Da ieri al Cedir si è aperta la settimana che vedrà coinvolti tutti i vari settori dell’organizzazione che si occupa dell’integrità di persone, beni ed ambiente in caso di calamità naturali e catastrofi. Nel corso della settimana, nel salone delle Piramidi si alterneranno corsi e simulazioni tesi ad educare i cittadini ma anche gli studenti su come fronteggiare situazioni in caso di eventi calamitosi. Ad inaugurare

la manifestazione è stato il vice prefetto di Reggio Giuseppe Priolo. «Sarà una settimana di lavoro che si accompagna alla realtà che in questo momento vede coinvolte le associazioni e tutte le strutture dell’organizzazione nel fronteggiare l’emergenza in Sicilia, cui va il nostro pensiero. E’ il segno - ha spiegato - di un’attenzione del comune di Reggio nei confronti della Protezione dopo l’approvazione del piano dello scorso anno. L’evento vuole essere un’attività di divulgazione

che può essere considerata la corretta preparazione a gestire le emergenze». All’inaugurazione presente anche Giuliana Carmagnola, responsabile dell’ufficio comunale di Protezione Civile: «Vogliamo che la popolazione si affianchi alla Protezione civile perché in caso di emergenza tutti dovranno sapere cosa fare e come muoversi. Ci rivolgiamo in particolare ai giovani ed alle scuole». Ang. Lat.

Consolata e Salvatore Riggio stavano attraversando la statale 106 statale, nei pressi di Mortara di Pellaro

Sgomento per la morte dei due fratelli ria, in passato, si erano registrati altri incidenti mortali. Le cause del sinistro sarebbero da ricercare nell’imprudenza dei due pedoni, i quali, probabilmente, si apprestavano ad attraversare la carreggiata che, in quel tratto, è priva di illuminazione. L’impatto è stato talmente violento che i fratelli Riggio sono deceduti sul posto. Il duplice mortale ripropone il problema della messa in sicurezza di questo tratto di arteria, caratterizzata da incidenti mortali.

Un momento dell’incontro nel salone delle Piramidi

Cinquefrondi, paga con soldi falsi donna 33enne beccata dall’Arma CINQUEFRONDI — Paga la spesa con soldi falsi, ma viene identificata ad arrestata dai carabinieri. I primi sospetti sulla donna li ha avuti un commerciante della zona. C. V. di 33 anni, dopo aver fatto degli acquisti ha pagato con una banconota sospetta che le è stata rifiutata dall’esercente. La ragazza, a quel punto, ha afferrato il danaro dandosi alla fuga. L’attività dell’Ama di Cinquefrondi e dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Taurinova è sta-

Anassilaos, oggi si ricorda la figura di Lombroso

L’incidente mortale

REGGIO CALABRIA — La morte dei

fratelli Consolata e Salvatore Riggio, di 54 e 46 anni, travolti da un’auto sulla statale 106, nei pressi di Mortara di Pellaro, ha provocato grande sgomento nella cittadinanza

della XV Circoscrizione dove le due vittime abitavano. I germani Riggio, nella tarda serata di domenica, sono stati presi in pieno da una Citroen C 2 alla cui guida si trovava un ragazzo di 29 anni. In quel tratto di arte-

L’associazione culturale Anassilaos nell’appuntamento di questo pomeriggio alle 18 presso la sala di San Giorgio al Corso ricorderà la figura di Cesare Lombroso, commentando, nel centenario della morte dello studioso - medico, scienziato, fondatore dell’antropologia criminale- il libro “In Calabria 1862-1897”. Il dibattito vedrà gli interventi del professor Antonino Monorchio e del presidente dell’associazione Stefano Iorfida. L’Anassilaos con l’incontro di questo pomeriggio intende “chiarire, sul piano storico, l’autenticità del suo pregiudizio antimeridionalista, alla luce di un agile volumetto “In Calabria 1862/1897”, concepito durante la permanenza di tre mesi in Calabria, regione nella quale partecipò come medico militare alla campagna contro il brigantaggio successiva all’unificazione italiana (la legge Pica entrerà in vigore nell’agosto 1863), e integrato fino al 1897, che contiene una analisi, invero sorprendente, della storia, della cultura, della lingua e delle tradizioni calabresi.

ta perfetta. Una volta che si è stretto il cerchio sui presunti falsari sono state effettuate numerose perquisizioni domiciliari che hanno riguardato l’abitazione dell’arrestata, quella dei suoi parenti prossimi e di altre persone. Il lavoro dei carabinieri ha portato alla scoperta di duemila euro di banconote falsificate, tutte dello stesso taglia ( 50 euro). Per questo, la casalinga è stata arrestate con l’accusa di “spendita ed introduzione nello Stato di monete falsificate e per tentata truffa”. Nella vicenda è rimasta coinvolta anche una minorenne che è stata denunciata a piede libero alla competente autorità giudiziaria. L’aspetto che ha colpito i carabinieri è connesso “ alla perfetta riproduzione delle banconote e, soprattutto, dalla presenza di quattro serie alfanumeriche diverse, che potenzialmente avrebbero permesso di effettuate degli acquisii fino ad un valore di 200 euro senza destare sospetti”. antlat


34 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

CROTONE E PROVINCIA AMBIENTE/1 Lo ha detto ieri Luigi de Magistris (Idv), presidente della Commissione controllo sui bilanci dell’Unione europea

«Vigileremo sui Fondi Ue in Calabria» «Da troppo tempo si fanno affari sporchi sulla pelle dei cittadini e sulla salute dei nostri figli» CROTONE — «Bisogna tenere altissi-

ma l’attenzione. Da troppo tempo, in Calabria, si fanno affari sporchi sulla pelle dei cittadini, sulla salute della gente, a spese dei nostri figli. Da troppo tempo il fiume di soldi destinato a migliorare le condizioni di questa terra magnifica, maltrattata e depredata è svanito apparentemente nel nulla, finendo in realtà nelle tasche dei soliti noti. Da troppo tempo assistiamo alle passerelle ignobili di politici ipocriti che nulla hanno fatto di concreto per la gente che rappresentano. Da oggi tutto questo finirà». E’ quanto ha detto Luigi de Magistris, europarlamentare di Italia dei valori, ieri a Crotone, dove si è recato per essere vicino ai cittadini ed ai rappresentanti delle associazioni – il movimento “Terra, aria, acqua e libertà”, in testa - che stanno manifestando per chiedere il coinvolgimento del Governo per la bonifica delle vaste aree del territorio inquinate dalle scorie tossiche derivanti fra l’altro, secondo quanto CROTONE — «Restituirò la fascia

se il Governo non interverrà immediatamente per l’emergenza ambientale che si è verificata nella città di Crotone». E’ quanto ha dichiarato il sindaco, Peppino Vallone, come segno di protesta per l’assenza di risposte ed interventi da parte del Governo. «Il Governo non può ignorare - aggiunge - il grido che è partito da diecimila crotonesi che sabato scorso sono scesi in piazza per rivendicare il diritto alla salute». Sabato, infatti, oltre a manifestare contro la realizzazione della discarica di località Giammiglione, i cittadini, l’Amministrazione comunale, la Provincia, il mondo

emerso dalle inchieste giudiziarie, dagli scarti di lavorazione del complesso industriale della Pertusola Sud, ormai dismesso. Proprio da Crotone de Magistris, presidente della Commissione controllo sui bilanci dell’Unione europea, ha annunciato che l’organismo da lui diretto svolgerà una serie di visite e verifiche mirate in Italia, e precisamente in Calabria, Campania, Abruzzo e Lombardia, “terre di conquista per malavita, affaristi senza scrupoli e comitati d’affari - ha spiegato -, dove è più necessario che mai garantire la massima trasparenza ai percorsi seguiti dal denaro pubblico, ed ai risultati degli interventi cui quei soldi sono diretti. E’ vergognoso e indegno di un paese civile, infatti, che siamo qui oggi a parlare della salute dei nostri bambini e dei crotonesi, che risulta seriamente compromessa, ad almeno dieci anni di distanza da quando questi problemi vennero drammaticamente alla luce. Ho letto gli esiti inquietanti delle

analisi mediche eseguite a campione su alcuni bambini che frequentano le scuole realizzate su montagne di veleni, sono terribilmente simili alle conclusioni cui si giunse già nel 1998, quando l’inchiesta “Artemide”, cui io stesso lavorai, svelò la situazione che oggi torna nelle carte del collega della Procura di Crotone. Fu un terremoto giudiziario, anche per via dell’arresto dell’allora assessore all’Ambiente della Regione Calabria. Qualcuno può ragionevolemente spiegare perché, al di là dei procedimenti giudiziari, da allora ad oggi nessuno è intervenuto seriamente per la bonifica di questi siti? Eppure è da anni ormai che la Calabria è commissariata per quanto riguarda l’emergenza ambientale. La verità la conoscono tutti: politici ed amministratori hanno saputo solo girarsi dall’altra parte, quando non sono stati addirittura conniventi con chi si è arricchito a spese della collettività. E la gente è stata sempre e solo presa in giro, a volte con il mi-

raggio-ricatto della necessità di creare posti di lavoro, per far passare sotto silenzio ogni genere di abuso», ha aggiunto l’europarlamentare, ricordando come proprio il territorio crotonese sia stato destinato a quella filiera energetica che ha portato alla creazione di ben tre megacentrali nell’arco di appena settanta chilometri (a Scandale, Strongoli e Cutro). Una vicenda che pure finì tra le carte di un’inchiesta giudiziaria, e precisamente dell’indagine cosiddetta “Poseidone”, e che oggi, a molti anni di distanza, è tornata nelle vesti di una nuova attività pure condotta dal sostituto procuratore di Crotone Pierpaolo Bruni, proprio come “Artemide” è in qualche modo rivissuta nelle carte di “Black mountain”, pure condotta da quel pm. «La situazione è grave - ha aggiunto de Magistris che, assieme ad una delegazione di cittadini e rappresentanti delle associazioni interessate ha incontrato anche il prefetto di Crotone, Luigi Varratta -, e richiede

interventi concreti e costanti. Anzitutto, ed è la cosa più urgente, bisogna garantire alle famiglie crotonesi di poter effettuare uno screening medico, in modo da avere un’idea precisa delle dimensioni del problema, che sembra non riguardare affatto solo due scuole, ma anche la questura, piazze, strade, ed interi quartieri. Bisogna poi prevedere interventi urgenti per la bonifica dei siti, che deve essere affidata secondo le forme più sicure, celeri, trasparenti ed efficaci. Ed inoltre non bisogna assolutamente trascurare un monitoraggio continuo delle zone a rischio, comprese quelle interessate dagli insediamenti della filiera energetica. Rimane infine - ha concluso l’impegno, che deve essere di tutti, politica ed istituzioni per prime, ad investire nell’energia verde e sicura. Non dobbiamo mai più contare tra i nostri piccoli i morti per tumori dovuti al veleno che adulti irresponsabili e delinquenti hanno messo sotto ai loro banchi di scuola».

AMBIENTE/2 Lo ha dichiarato il sindaco Peppino Vallone a seguito dell’assenza di risposte da parte dello Stato

ricevuto dal prefetto, Luigi Varratta, il quale ha assicurato un suo immediato intervento verso il Governo portando le ragioni espresse dai cittadini. Una disponibilità che ha indotto i manifestanti a sospendere lo sciopero della fame. «Ringrazio il prefetto - ha commentato il sindaco - che ha ancora una volta dimostrato la sua vicinanza alla città». Attendiamo, dunque, risposte da Roma - conclude il sindaco - ma che siano celeri e che rispondano alle esigenze evidenziate più volte. Crotone ha necessità di un intervento deciso dello Stato».

«Il Governo ci aiuti o restituirò la fascia» dell’associazionismo e altri Enti hanno manifestato per sostenere la promozione di politiche volte alla tutela ed al rispetto della salute e dell’ambiente. «Se non avremo risposte immediate dallo Stato - continua il primo cittadino - andrò a Roma e restituirò la fascia al Presidente della Repubblica. Non è una forma di protesta fine a se stessa che intendo mettere in atto in caso di mancata attenzione del Governo - ag-

giunge il sindaco -. La fascia ha i colori della Repubblica Italiana e Crotone fa parte di questo Paese. Se è necessaria questa ulteriore forma di protesta per farci ascoltare - prosegue Vallone - «intendo metterla in campo. Chiediamo che venga immediatamente disposto lo screening per tutta la popolazione - aggiunge il sindaco - affinchè si possa avere un quadro chiaro della situazione e si dispongano gli opportuni provve-

dimenti. Chiediamo che il Governo intervenga - prosegue il sindaco - Crotone ed i suoi cittadini non possono essere lasciati soli». Il sindaco, ieri mattina, ha incontrato i cittadini che avevano deciso di intraprendere lo sciopero della fame davanti ai cancelli della Prefettura portando loro la solidarietà dell'amministrazione comunale. Successivamente con una delegazione delle associazioni e dei comitati civici è stato

Maria Teresa Folino

Ambiente/3, l’assemblea del Pd: «L’emergenza riguarda il Paese»

AMBIENTE/4 Il consigliere regionale Pacenza chiede l’inserimanto del “caso Crotone” in agenda

CROTONE — L'assemblea congressua-

CROTONE — «Invito la conferenza dei

le del Pd di Crotone ha chiesto alla convenzione regionale e alla convenzione nazionale di assumere che la "questione Crotone e l'emergenza ambientale scaturita diventi questione centrale nelle politiche del Partito impegnando altresì i gruppi parlamentari di Camera e Senato a fare fronte unico e sostenere ogni iniziativa affinché la problematica possa assumere centralità negli interventi del Governo. La conclusione - è scritto in una nota del Pd di Crotone - della ormai decennale inchiesta sullo smaltimento delle scorie tossiche prodotte dallo stabilimento ex Pertusola ed utilizzate per realizzare il conglomerato idraulico catalizzato ha rivelato l'utilizzo dello stesso per realizzare sottofondi di opere pubbliche

tra cui scuole ed edifici di edilizia residenziale pubblica. In questo momento, pur confidando nella rapida soluzione degli aspetti giudiziari, il nostro intendimento è soprattutto quello di evidenziare una accertata emergenza ambientale che innesca una vera e propria emergenza sociale. Tale criticità va ulteriormente e pericolosamente ad aggiungersi alla mancata bonifica dell'ex sito industriale di Pertusola che ha aggravato non solo dal punto di vista sanitario ma che si è rivelata un freno allo sviluppo del territorio crotonese. Si considerino anche - conclude la nota - le recenti decisioni del Commissario Straordinario per l'emergenza ambientale che vanno nella direzione di prevedere una discarica per Rsu nel territorio cittadino».

«Perchè non se ne parla in Regione?» capigruppo a inserire nell'ordine del giorno del Consiglio regionale di domani (oggi, ndr), la discussione sull'emergenza ambientale riguardante Crotone». E' quanto afferma, in una nota, il consigliere regionale Salvatore Pacenza dei Popolari europei per le libertà. «Pacenza, consigliere regionale del Pdl - è scritto in un comunicato - sottolinea l'esclusione nell'agenda dei lavori dell'assemblea di palazzo Campanella della preoccupante situazione tracciata dalla relazione del prof. Sebastiano Andò che, da uno screening effettuato su 290 ragazzi per conto della Procura pitagorica, ha riscontrato la presenza nei loro corpi di materiali nocivi come arsenico, cadmio e nichel».

«Il dibattito di martedì - prosegue Pacenza - ha come unico punto all'ordine del giorno l'emergenza ambientale rappresentata dal ritrovamento di una nave affondata al largo di Cetraro. Ma se si parla di disastri ambientali Crotone non può che essere capofila nella discussione. Dopo circa vent'anni d'attesa per la bonifica del sito industriale, nel capoluogo ionico si scopre che, nel frattempo, la popolazione porta i segni indelebili di sette anni di industrializzazione pesante e di un uso scriteriato del territorio, teso ad ottenere il guadagno ad ogni costo. Come ampiamente illustrato dalla stampa in questi mesi - sostiene il consigliere regionale - i vertici di Pertusola promuovevano l'utilizzo delle scorie cubilot non solo per le

opere pubbliche, ma anche per l'edilizia. A Crotone non sono state risparmiate neanche le scuole! E poi esistono interi casi di quartieri contaminati (ora è il caso di dirlo) dalle scorie nocive. Si tratta di Lampanaro e contrada Margherita. Ma l'elenco potrebbe allargarsi clamorosamente. Al momento sono in tutto 21 i siti individuati dall'indagine 'Black mountain', un'inchiesta riaperta dalla Procura dopo ben nove anni. Ecco perché è necessario sondare con immediatezza lo stato di salute di tutta la popolazione e, in base ai risultati, adottare soluzioni perentorie. Spetterà alla conferenza dei capigruppo, quindi, in programma sempre domani mattina (oggi, ndr) - conclude Pacenza - decidere se questa mia rimostranza non sia legittima».

Si è insediato il nuovo direttore dell’Azienda sanitaria provinciale

AMBIENTE/5 L’intervento dell’on. Salvatore Lucà della segreteria provinciale dell’Udeur

CROTONE — Si è insediato il nuovo direttore sanitario dell'Azienda sanitaria provinciale di Crotone, Bonaventura Cretella. A darne notizia è il direttore generale dell'Asp di Crotone, Vincenzo Domenico Scuteri. Cretella, che prende il posto di Nazareno Manoni, dimissionario che andrà a ricoprire altro incarico in un'altra Azienda, ha 59 anni ed è nato e vive a Croto-

CROTONE — «Come è ormai noto ai più, tracce elevate di cadmio ed arsenico sono state rinvenute nell’organismo degli alunni e degli studenti che hanno fatto lezione tra i banchi del plesso San Francesco dell’Istituto comprensivo “Alcmeone” e della ragioneria». E’ l’intervento di Salvatore Lucà (Udeur). Ma a quanto pare il problema non riguarda solo loro. Infatti secondo il parere del professor Sebastiano Andò, a Crotone viviamo tutti in un

ne. Il nuovo direttore sanitario ha diretto la Struttura complessa di Diabetologia e Malattie metaboliche dell'Ospedale cittadino; è specialista in Diabetologia, Cardiologia e Geriatria, in possesso di master di organizzazione sanitaria e ha già ricoperto nella stessa azienda la carica di direttore del Dipartimento di Medicina diagnostica e dei servizi.

«Bonifica, screening e registro tumori» ambiente complessivamente inquinato da tali metalli. Anche secondo il procuratore della Repubblica di Crotone, Raffaele Mazzotta, il problema non è circoscritto. A confermare che il problema riguarda tutti è anche la presenza di arsenico rilevata nelle acque (ed in particolare nelle falde acquifere), che comporta addirittura rischi per l’intero territorio e la catena alimentare. Questa descritta è la situazione in cui versa la città di Crotone: allar-

mante. Ma la politica e gli amministratori tutti, giunti a questo punto, cosa devono fare? Eliminare il problema rifiuti tossici, apire con certezza quale sia la situazione di salute della città accelerando l’iter per fare uno screening il più possibile ampio sulla popolazione ed avere finalmente il Registro Tumori. L’importanza di tali atti è evidente: permetterebbe difatti una mappatura sulla situazione di salute della città».


AsteInfoappalti

35 Martedì 6 Ottobre 2009 ERRATA CORRIGE In riferimento alla procedura Fallimentare n. 1004 Tribunale di Locri, pubblicata su Il Domani della Calabria il 14/08/2009, il secondo esperimento d’asta è da intendersi per il giorno 24 Novembre 2009 e non il 24 Dicembre 2009 come erroneamente pubblicato. I Curatori dott. Giuseppe Massara dott.ssa Nella Ferraro

TRIBUNALE DI CATANZARO Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell’esecuzione dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n. 39/07 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti immobili: LOTTO 1) villetta in Montauro via dei Marinai con garage in catasto al fg. 15 part. 319 sub. 1 e sub. 2 Prezzo base d’asta Euro 185.000,00 LOTTO 2) appartamento in Catanzaro via f.lli Plutino n. 12 in catasto al fg. 35 part. 111 sub. 15 Prezzo base d’asta Euro 200.000,00 LOTTO 3) appartamento in Catanzaro via f.lli Plutino n. 12 in catasto al fg. 35 part. 111 sub. 14 Prezzo base d’asta Euro 175.000,00 LOTTO 4) quota pari ad 1/2 dell’appartamento sito in Catanzaro, Via Orti n. 10, in catasto al foglio 17 part. 551 sub 2 Prezzo base d’asta Euro 177.500,00 LOTTO 5) quota pari ad 1/2 dell’appartamento sito in Catanzaro, Via Cardinale G. Sirleto n. 35, in catasto al foglio 27 part. 313 sub 4 Prezzo base d’asta Euro 59.000,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 2 dicembre 2009. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 5.000,00. L’aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. La presente ordinanza deve altresì pubblicarsi per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto mediante le seguenti inserzioni: quotidiano “Il Domani”, rivista Aste e sul sito www.aste.eugenius.it. °°°°°°°°°°° Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva n. 36/95 R.G.Espr. Il Giudice dell’esecuzione, dott. Giuseppe Cava, visti gli artt. 569 e ss. C.p.c. e vista la richiesta di vendita, Dispone la vendita senza incanto dei seguenti immobili: -Quota del 50% di laboratorio artigianale in Catanzaro al piano terra di fabbricato identificato in catasto al foglio 85 p.lla 163 sub 6 (ex sub 3); prezzo base euro 90.618,00; -Quota del 50% di appartamento in Catanzaro di mq. 114,50 identificato in catasto al foglio 85 p.lla 163 sub 7; prezzo base euro 17.356,00; Fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 01.12.2009 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 1000,00, l’udienza del 02.12.2009 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato a “Tribunale di Catanzaro - Proc. n.36/95” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. Gli immobili, meglio descritti nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, saranno venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Il Giudice Dott. Giuseppe Cava TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell’esecuzione dott. Alessandro Brancaccio nella procedura esecutiva n. 75/2005 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto del seguente immobile: LOTTO unico) “villetta sita nel Comune di Pizzeria, contrada Maiolino- Villaggio Parco dei Principi, lotto B11, costruita su due piani e composta al piano terra, da soggiorno -pranzo, cucina e bagno, e, al primo piano, da due camere da letto, bagno e balcone, per complessivi mq. 81, oltre ad area di pertinenza suddivisa in portico coperto, corte e giardino per complessivi mq. 163, ingresso indipendente. Il bene è riportato nel NCEU di detto comune alla partita 1001996,

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

al foglio 22, p.lla 489, sub 6, cat. A/2, classe 1^, consistenza vani 5 Prezzo base d’asta euro 42.750,00 L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato nella relazione di stima dell’esperto, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità. La relazione di stima è consultabile nella Cancelleria del Tribunale. L’udienza di vendita senza incanto è fissata per il giorno 2 dicembre 2009, ore 9,30. Ogni offerente dovrà prestare cauzione, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.”, entro le ore 13 del giorno precedente l’udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base. L’AGGIUDICATARIO DOVRÀ: 1) versare la differenza del prezzo (detraendo dal prezzo di aggiudicazione la cauzione versata) entro un termine massimo e perentorio di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.A.”; in mancanza si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; 2) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipocatastale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 3.500,00. Ogni offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto, personalmente o a mezzo di procuratore legale. L’offerta è irrevocabile, salvo che siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. La pubblicazione dell’ ordinanza di vendita deve essere pubblicata almeno quaratacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto. Le spese di trasferimento saranno a carico dell’aggiudicatario, il quale dovrà provvedere entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche. Nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo FISSA la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato per il giorno 16 dicembre 2009, ore 9,30. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 13 del giorno precedente tale udienza, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra. Quanto alla pubblicità, infine, DISPONE che la presente ordinanza sia altresì pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto, mediante le seguenti inserzioni: “Il Domani”; www.aste.eugenius.it.; mensile “Aste”. Il Giudice °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE n° 50/06 R.E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell’esecuzione nella procedura n. 50/06, promossa da: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO con ordinanza del 01/07/2009 ha disposto la vendita senza incanto, in più lotti dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano: LOTTO n.1 “Appartamento sito in Maida, località Fondaco, alla via Radio Faro, n.3, posto al primo piano di una villetta bifamiliare, riportato in catasto al foglio di mappa 34, p.lla 150, sub 1102, unitamente a quota pari a 1/2 di corte comune di accesso, p.lla150, sub 1103.”; Prezzo base d’asta euro 26.934,0825 LOTTO n. 2 “Terreno sito in Maida, località Fondaco, riportato in catasto al foglio 34, p.lla 299, classe 2, seminativo attualmente incolto, esteso per are 1,80”; Prezzo base d’asta euro 854,3025 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore - custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 cpc. L’immobile sopra indicato e meglio descritto nelle relazioni dell’esperto in atti, cui fa riferimento FISSA La vendita senza incanto per il 02/12/2009 ore 9:30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e, per il caso che la predetta vendita non abbia eventualmente esito, in via sussidiaria, la vendita con l’incanto per il 16/12/2009 ore 9, 30 e segg., al prezzo base d’asta così come sarà determinato, ai sensi dell’art. 568 c.p.c., in data 02/12/2009 all’esito della vendita senza incanto. Le offerte in aumento a pena di inammissibilità non devono essere inferiori al 3% del prezzo base in caso di incanto. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena d’inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se

A CURA DELLA

MEDIATAG

il Domani coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento d’identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad. es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentato da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato l’assegno circolare non trasferibile, intestato a “poste italiane S.p.a” tramite cui effettuare il versamento della cauzione in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L’OFFERTA DI ACQUISTO È IRREVOCABILE, SALVO CHE: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 01/12/09 per la vendita senza incanto; e termine fino alle ore 13:00 del giorno 15/12/09 per la vendita con incanto. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto o di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane S.p.a.” b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipo-catastale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. L’aggiudicatario dovrà provvedere a proprie spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, li 01/07/2009 °°°°°°°°°° UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - C.P.C. NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 89/2002 R. E. SI RENDE NOTO Che il giudice dell’esecuzione nella procedura n. 89/2002 R.E., con ordinanza del 24/06/08 ha disposto la vendita senza incanto, in unico lotto del seguente bene immobile nello stato di fatto e di diritto in cui si trova: LOTTO UNICO “Immobile sito in Lamezia Terme, Nicastro laghetto S. Francesco, distribuito tra piano terra, piano secondo dalla superficie complessiva di vendita di mq 89,60 circa, riportato nel CNEU di detto comune al foglio 16 p.lla 333 sub 1 cat. C/6 classe 2, consistenza 2 mq e 333, sub 4 cat. A/4classe 3 consistenza 1 vano “; Prezzo base d’asta euro 42.000,00 già ridotto di 1/4 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 cpc. FISSA La vendita senza incanto per il 2.12.2009 ore 9,30 e seguenti, al prezzo base d’asta così come già determinato. Nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo, fissa ulteriorei ed eventuale vendita con l’incanto per il 16.12.2009 ore 9,30 e segg. al prezzo base d’asta così come già determinato. le offerte in aumento a pena di inammissibilità non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad. es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato l’assegno circolare non trasferibile, intestato a “poste italiane S.p.a “ tramite cui effettuare il versamento della cauzione in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è, per la vendita

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it :: senza incanto, entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 1.12.2009, e, per la vendita con incanto, entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 15.12.2009; Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “ Poste Italiane S.p.a.” b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipo-catastale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario,per come liquidate dalla cancelleria. l’aggiudicatario dovrà provvedere a proprie spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Il creditore procedente provvederà a inserire l’avviso di vendita sul sito internet www.aste.eugenius.it, per una sola volta su un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta per una sola volta sulla rivista “Aste info appalti” Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme,li 10/09/2008 TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME E’ copia conforme all’originale che si rilascia a richiesta di ufficio per uso pubblicità Lamezia Terme 10/09/08 il Cancelliere C1 Bruna BERNARDI °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.124/92 R.G.E., richiesta da CASSA DI RISPARMIO DI CALABRIA E DI LUCANIA S.P.A. SI RENDE NOTO che il giorno 02.12.2009 alle ore 12:00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita all’incanto dei beni immobili elencati in calce, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 1.160,00 per il lotto n.4 prezzo base: euro 5.480,00 per il lotto n.5 prezzo base: euro 320,00 per il lotto n.6 prezzo base: euro 400,00 per il lotto n.7 prezzo baase: euro 1.280,00 per il lotto n.8 prezzo base: euro 1.840,00 per il lotto n.9 prezzo base: euro 1.200,00 per il lotto n.10 prezzo base: euro 1.800,00 per il lotto n.11 prezzo base: euro 51.200,00 per il lotto n.18 Coloro che intendono partecipare all’incanto dovranno depositare nella Cancelleria di questo Tribunale, almeno quattro giorni prima del giorno fissato per l’incanto, il 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione, nonché, altro 20% a titolo di deposito per il presumibile importo delle spese di trasferimento. L’aumento minimo da apportare all’offerta è sin d’ora, fissato nella misura del 5% del prezzo base d’asta. Entro sessanta giorni da quando l’aggiudicazione sarà diventata definitiva l’aggiudicatario dovrà versare, nelle forme dei depositi giudiziari, il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione e dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli alla cancellazione del pignoramento e delle ipoteche ed alla trascrizione del decreto presso la conservatoria dei registri immobiliari. Maggiori informazioni potranno essere assunte presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme. Elenco beni immobili: lotto n.4: terreno mq 1.260 NCT Falerna seminativo irriguo località Grotte foglio n. 13 part.lla provvisoria 14/h e definitiva n. 41; lotto n. 5: terreno mq 6070 NCT Falerna seminativo irriguo località Grotte foglio n. 13 part.lla provvisoria 14/c e definitiva n. 36; lotto n.6: terreno mq 440 con fabbricato rurale NCT Falerna castaneto da frutto, località Grotte foglio n.13 part.lla provvisoria n.16/b e definitiva n.47; lotto n.7: terreno mq 440 con fabbricato rurale, NCT Falerna località Grotte, foglio n. 13, part.lla provvisoria n. 17/a e definitiva n.17 (1/4); lotto n. 8 terrne mq 1420, NCT Falerna seminativo irriguo classe 3, località Grotte, foglio n. 13, part.lla n.9; lotto n.9: terreno mq 1780, NCT Falerna seminativo irriguo arborato classe 3, località Grotte, foglio n. 13, part.lla n.6; lotto n. 10: terreno mq 1340, NCT Falerna, seminativo irriguo classe 3 località Grotte Foglio n.13 part.lla provvisoria n. 2/c e definitiva n.31; lotto n.11 terreno mq 1740, NCT Falerna, seminativo irriguo arborato classe 3, località Grotte foglio n.13, part.lla provvisoria n.10/a e definitiva n.10; lotto n. 18: quota di 1/2 dell’intero di fabbricato per civile abitazione, a due elevazioni, composto da 8 vani oltre accessori, della superficie lorda di circa mq 232,00, con annessa poertinenza esterna (legnaia) ad un unico vano indipendente e circostante area di terreno di circa mq 1.365 (il tutto identificato NCT del Comune di Falerna alla località Saetta foglio di mappa n.17 part.lla definitiva n. 826 frazionata 410/b di mq 1.486,00 ed al NCEU del Comune di falerna alla località Saetta civico n. 13/15- foglio n.17 part.lla definitiva n. 826 sub unica, quota pari a 1/2 dell’intero). Lamezia Terme, il Cancelliere Bruna Bernardi


AsteInfoappalti

36 Martedì 6 Ottobre 2009 °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.39/98 R.G.E., richiesta da ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO S.p.A. SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 12:00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita all’incanto dei beni immobili elencati in calce, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 20.766,72 lotto unico Coloro che intendono partecipare all’incanto dovranno depositare nella Cancelleria di questo Tribunale, almeno quattro giorni prima del giorno fissato per l’incanto, il 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione, nonché, altro 20% a titolo di deposito per il presumibile importo delle spese di trasferimento. L’aumento minimo da apportare all’offerta è sin d’ora, fissato nella misura del 5% del prezzo base d’asta. Entro sessanta giorni da quando l’aggiudicazione sarà diventata definitiva (settanta giorni dalla vendita), l’aggiudicatario dovrà versare, nelle forme dei depositi giudiziari, il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione. Per gli immobili su cui grava mutuo fondiario, ai sensi del T.U. delle leggi in materia bancaria e creditizia (D. Lgs n.385/93), l’aggiudicatario entro il termine di sessanta giorni dall’aggiudicazione definitiva (settanta giorni dalla vendita), dovrà pagare all’Istituto mutuante quella parte del prezzo che corrispone al credito dell’Istituto stesso in capitale, accessori e spese, salvo che non preferisca accollarsi, in conto prezzo di aggiudicazione, il residuo capitale del mutuo fondiario relativo all’immobile aggiudicato. In tal caso, in ottemperanza all’art. 41 comma 5 del T.U. delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.L. n.385/93), l’aggiudicatario dovrà: a) pagare al mutuante nel termine di 15 gg dalla data di aggiudicazione, le rate scadute, gli accessori e le spese, dichiarando di voler profittare del mutuo stesso; b) depositare, entro il termine di 60 gg. dall’aggiudicazione definitiva, nelle forme di cui al precedente punto 1, l’eventuale differenza del prezzo di aggiudicazione, ottenuta detraendo dal prezzo di acquisto la cauzione prestata, l’importo del versamento effettuato all’istituto mutuante nonché l’eventuale ammontare del residuo capitale accollato; c) depositare in Cancelleria, ai fini del trasferimento, idonea ed aggiornata certificazione, concernente l’immobile sub - astato ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari. L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli, fermi restando gli obblighi di legge imposti alla parte debitrice. Maggiori informazioni potranno essere assunte presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme. Elenco beni immobili lotto unico: appartamenro civile abitazione sito in Curinga - loc. Salice, corpo 2°, piano secondo e piano seminterrato (garage) identificato al foglio di mappa n.18 part.lla 605 sub 15, cat. A/2, classe 1 consistenza 6,5 vani -p2-S1- Rendita 281,99, di mq 130, destinato a civile abitazione, con garage e annessi spazi condominiali pavimentati con ampie aiuole piantumate. L’immobile risulta ultimato in ogni sua parte con finiture dignitose. Lamezia Terme, Il Cancelliere Bruna Bernardi °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.97/89 R.G.E., SI RENDE NOTO che il giorno 02.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 51.000,00 Elenco beni immobili lotto unico: locale adibito a magazzino sito in Pianopoli alla via Foria esteso per mq 124 riportato in NCEU di detto Comune al foglio 4, part.lla 84 sub 19, cat. C/2 class 2; Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 01.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; L’OFFERTA È IRREVOCABILE SALVO CHE a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; L’OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data del 16.12.2009 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

su descritto al prezzo base di euro 51.000,00 per il lotto unico. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 15.12.2009; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.49/02 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 24.468,75 Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, costituito da cucina-tinello, pranzo-soggiorno, due camere, un ripostiglio, bagno e due terrazze, riportato al NCEU di Lamezia Terme foglio 23, part.lla 183 sub 27, cat A/3, piano 2, interno 19 scala D. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.31/05 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 27.379,69 Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, residence Lamezia Golfo, riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 184 sub 52, cat A/3, vani 4, superficie 75,09 mq circa. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità.

A CURA DELLA

MEDIATAG

il Domani Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.112/93 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto n.1: euro 27.729,85 prezzo base lotto n.2: euro 8.925,50 Elenco beni immobili lotto n.1: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Scinà, n.75 costituito da un appartamento al piano primo e secondo, con copertura a terrazzo al piano terzo, riportato al NCEU di detto comune foglio 26, part.lla 237 sub 3 cat A3 classe 2 vani 6 mq 139; lotto n.2: magazzino con destinazione d’uso a deposito, sito in Lamezia Terme località Scinà n.75 esteso per mq 43,22 riportato al NCEU di detto Comune al foglio 26, p.lla 237 sub 2 cat C2 classe 2; Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3%. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.26/04 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 09.12.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita con incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base lotto unico: euro 20.000,00 Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, con superficie utile di 60,79 mq, oltre 13,60 mq di balcone; riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 184 sub 13, cat A/3, vani 3,5, posto nel corpo di fabbrica 1/B, piano 1° scala A, interno 2. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 08.12.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto unico. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it :: vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 102/1998 promossa da MONTE DEI PASCHI DI SIENA SpA DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell’allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “Diritto di piena proprietà su 2 appartamenti siti nel Comune di Bianco (RC) via Galluppi, entrambe identificati nel NCEU al foglio di mappa n. 20, particella 210 sub 10; PREZZO BASE: Euro 54.000,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete, tranne quanto sotto riportato, vedere l’ordinanza di vendita del 27.04.2007 - punti da 1 a 28 - riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all’udienza del 03.12.2009, con il prezzo riportato nell’ordinanza di vendita alle seguenti condizioni: - ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; - l’aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E’ PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: Avv. Giuliana VIOLI (Tel. 0964.235026). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 24 settembre 2009 - ORDINANZA DI VENDITA TRIBUNALE DI LOCRI Sezione Civile - Esecuzioni R.Es. Imm.:102/1998 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE, ..... OMISSIS...., ORDINA ai debitori di fornire al nuovo custode il rendiconto dell’attività svolta fino ad oggi, nonché ogni documento necessario al fine di adempiere compiutamente l’incarico affidatogli; - DISPONE PROCEDERSI ALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI SU DESCRITTI; - STABILISCE per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell’art. 569 cpc, con il metodo dell’incanto, alle seguenti condizioni: 1) L’immobile pignorato sarà posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell’Ing. R. Macry Correale) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l’acquisto dell’immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579 cpc, ultimo comma); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di efficacia, non può essere inferiore al prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e se in regime di comunione legale del coniuge; D) l’indicazione della volontà di avvalersi, ove ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell’immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della


Martedì 6 Ottobre 2009

il Domani 37

SPORT

Nello sport c’è ancora un’Italia che vince: è quella della pallavolo femminile, oro agli europei in Polonia

Ragazze d’oro sul tetto d’Europa di Ludovico Casaburi

via ad una stagione dell’oro, che ci ricorda tanto quella della maschile con Julio Velasco, che di Barbolini è stato maestro. «Sono felicissimo, perché ci tenevamo a confermarci», ha detto al termine della finale. «Prima dell’Europeo ci davano per favoriti e noi non ci siamo tirati indietro, vincere è difficile, rivincere ancora di più. Noi ci siamo riusciti e con merito giocando un Europeo eccezionale». Paola Cardullo, che forse avrebbe meritato il premio come miglior giocatrice del torneo, incredibilmente assegnato alla olandese Flier naufragata in finale, fa eco al suo coach: «Non siamo salite in alto, ma in “altissimo”, riconfermarci cam-

L’Europa del volley ha il sorriso delle ragazze italiane. Permetteteci di dirlo, le più belle. Ancora una volta, a due anni di distanza dal trionfo in Lussemburgo, l’Italia è la regina del vecchio continente. A Lodz, in Polonia, le ragazze di Barbolini coronano una fantastica cavalcata - otto match su otto - con il trionfo in finale sull’Olanda, battuta, no stracciata per 3 set a 0. L’Italia ha dominato grazie al suo gioco essenziale, ma efficiente, fatto di grandi difese, di muri puntuali, di attacchi potenti. In più tanta voglia di sacrificarsi e di lottare, una voglia di vincere che averne.

In questo Europeo si è rivista l’Italia che aveva dominato il 2007, la squadra schiacciasassi in Europa e in Coppa del Mondo. Un 2009 questo che è stato egualmente esaltante: le azzurre hanno vinto tutte le manifestazioni a cui hanno preso parte: Giochi del Mediterraneo, Universiadi, qualificazione Mondiale ed Europeo

L'esultanza delle azzurre a Lodz

Tutte protagoniste, tutte indispensabili le componenti del gruppo: dalla sopraffina regia della Lo Bianco ai muri a prova di proiettile della Barazza, dalle cannonate di Piccinini e Del Core ai colpi di classe di Tai Aguero, fino ad arrivare alla difesa di Paoletta Cardullo, «il miglior libero del mondo» come l’ha definita il suo ct. Questa vittoria esaltante chiude definitivamente la pagina dolceamara di Pechino, con il volley italico in rosa che si riprende quello che è suo.

In questo Europeo si è rivista l’Italia che aveva dominato il 2007, la squadra imbattibile in Europa e in Coppa del Mondo. Un 2009 questo che è stato egualmente esaltante: le azzurre hanno vinto tutte le manifestazioni a cui hanno preso parte: Giochi del Mediterraneo, Universiadi, qualificazione Mondiale e ciliegina sulla torta, l’Europeo. I meriti sono di tanti, ma non si può non rimarcare come l’arrivo di Massimo Barbolini sulla panchina tricolore abbia dato il

pionesse d’Europa è una impresa grandissima e noi ci siamo riuscite credo con pieno merito». «Da fuori può essere sembrata una cosa facile, ma non lo è stato affatto», ha detto invece la Lo Bianco, il capitano di questo manipolo di guerriere. «Perché per arrivare a questo punto abbiamo lavorato tanto durante questi quattro mesi - ha proseguito - e i frutti si sono visti in campo. L’Olanda è una squadra che devi sempre tenere sotto. Noi ci siamo riuscite. Decisiva la rimonta nel secondo la rimonta nel secondo set. È stata una impresa nella grande impresa. Siamo felici». E l’Italia lo è con loro.


38 Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani

SPORT Walter Novellino parla della beffa di Modena e continuan a credere nelle potenzialità della sua squadra

S E R I E

B

«Risolveremo i nostri problemi» REGGINA

Carmona e Barillà convocati in Nazionale. Sarà rinviata la gara col Lecce?

REGGIO CALABRIA — Carmona

e Barillà convocati in Nazionale. Per i due giocatori della Reggina ieri sono giunte le chiamate da parte dei ct del Cile Bielsa e degli azzurrini Casiraghi. L’attaccante sudamericano sarà impegnato nelle gare di sabato 10 ottobre a Medellin contro la Colombia e di mercoledì 14 a Santiago del Cile contro l’Ecuador. Per il centrocampista reggino la convocazione è relativa alla gara contro la Bosnia Erzegovina in programma martedì 15 alle ore 21:00. Valdez invece rimarrà in Calabria per via della squalifica di due turni inflittagli dopo l’espulsione rimediata nel corso dell’ultimo impegno con la nazionale dell’Uruguay. La società calabrese, in considerazione dell’assenza dei due giocatori, ha deciso di inoltrare alla Lega Calcio la richiesta di rinvio della gara di domenica in programma a Lecce. Rinvio che potrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore. La settimana in più di lavoro consentirà a Walter Novellino intanto di recuperare Franco

2ª D I V I S I O N E

Brienza. Il fantasista della Reggina, assente da settimane per un infortunio muscolare al polpaccio, potrebbe rientrare proprio in coincidenza del prossimo turno casalingo contro l’Ancona. Gara importantissima per la squadra calabrese dopo la sconfitta beffarda rimediata sabato scorso in casa del Modena. Il tecnico della Reggina conta molto sulle qualità del bomber di Ischia, considerate soprattutto le attuali ed evidenti difficoltà di Bonazzoli e Cacia a concretizzare. I due attaccanti amaranto anche al “Braglia” hanno creato una infinità di occasioni per andare a rete, tutte vanificate. E’ uno degli aspetti, questo, su cui Novellino ha intenzione di lavorare nei prossimi giorni. Il tecnico però è chiamato anche a correggere le difficoltà del pacchetto arretrato, che entra in crisi ad ogni calcio piazzato. E’ successo a Modena, con il gol preso al 96’ che ha decretato una sconfitta durissima da digerire. Ed in precedenza è successo anche contro Padova,

Walter Novellino

Mantova, Cittadella e Vicenza. La batosta di Modena tuttavia è davvero eccessiva per gli amaranto che, dopo un avvio di stagione caratterizzato da parecchie difficoltà, nelle ultime tre settimane hanno evidenziato una crescita costante. Crescita notata anche al “Braglia”, nonostante la sconfitta. La Reggina contro la squadra di Apolloni ha infatti offerto una delle migliori prestazioni di questa stagione. Concetto questo sottolineato anche da Novellino: «La squadra, dopo qualche problema nelle scorse settimane, oggi è in continua crescita. E gioca anche bene. Il 4–4–2 funziona alla perfezione. Contro il Modena, ci tengo a ribadirlo, abbiamo fatto una grande partita. E dal punto di vista psicologico non è facile accettare di tornare a casa così, dopo una prova del genere, senza neanche un punto. Ma risolveremo i nostri problemi. Io sono dell’avviso che questa squadra possa arrivare in alto e sia nelle condizioni di vincere il campionato». Angela Latella

I “numeri” della squadra giallorossa testimoniano la forza di un gruppo vincente

CATANZARO

CATANZARO — La meglio gio-

ventù… giallorossa! Per il Catanzaro targato-Auteri non si può esclamare diversamente. Nel caso di Gimmelli e compagni, per una squadra la cui età media è di 24 anni (per cui relativamente bassa), l’appellativo di meglio gioventù ci sta proprio tutto! Ieri, poi, ha fatto un po’ il giro della Calabria (e non solo) il record delle Aquile. “Numeri” alla mano, i giallorossi hanno fatto meglio, nel mondo dei professionisti, di Inter, Samp, Frosinone (serie B), Novara, Portogruaro (Prima divisione), Alghero e Lucchese (Seconda divisione). Con uno score di sei vittorie e un pareggio, il Catanzaro si gode un primato incredibile e ragguardevole. I punti veri sarebbero 19, ma quelli in classifica sono 16 per la nota penalizzazione. Per esempio, Lucchese e Portogruaro hanno conquistato sinora 18 punti, frutto di sei successi ed una sconfitta. Oltre al record di punti, la banda di Auteri ne vanta un altro, nell’universo dei professionisti, ovvero quello dei gol fatti: ben 19! Difficile tra l’altro trovare, di questi tempi, un difensore centrale capace di realizzare quattro reti, di cui due in una sola partita. Ebbene, sui tre colli c’è e risponde al nome di Roberto Di Maio, un tipo non certo nuovo a queste prodezze. Un tipo che in carriera ha sempre realizzato 3-4 reti a stagione, ma non certo quattro gol nelle prime sette gare di campionato. E veniamo al primato che ha fatto entrare di diritto Gimmelli e

E mister Auteri gongola Un Catanzaro da record compagni nella storia a tinte giallo e rosse. Lo sprint iniziale della squadra di Auteri, infatti, è il migliore nella lunga storia del calcio catanzarese. Con la vittoria ottenuta sulla Juve Stabia è stato superato il primato stabilito dalle formazioni allenate da Bitetto (stagione 200102) e Tognotti (1954-55) che fecero benissimo nelle prime sei gare (cinque vittorie e un pari), prima di interrompere il loro

strepitoso ruolino di marcia alla settima. Nello specifico, le Aquile di Bitetto caddero a Frosinone mentre quelle di Tognotti pareggiarono col Poggibonsi. E sapete qual è la reazione del condottiero dell’Fc, Gaetano Auteri? E’ un mix di serenità, razionalità e sano realismo che non vuol dire presunzione: «I “numeri” fanno piacere – dichiara il tecnico -. Se si trattas-

se di un obiettivo definitivo commenterei il tutto con maggiore enfasi. Siamo, però, dinanzi ad un obiettivo parziale del quale prendiamo comunque atto. I nostri dati statistici sono importanti ma, a mio avviso, forse in difetto…». Signore e signori, avete capito bene. Per Auteri, si poteva fare di più: «Obiettivamente, il nostro score realizzativo poteva essere migliore se non avessi-

LA DOMENICA di Orlando Rotondaro

LE AQUILE VOLANO MA GLI SPALTI SONO VUOTI... I

l Catanzaro ha vinto ancora e con i 3 gol segnati alla Juve Stabia ha ora il migliore attacco del calcio professionistico dalla serie A alla seconda divisione. Una bella soddisfazione per la squadra diretta da Auteri, un allenatore che predilige il calcio champagne incassando, magari, qualche rete di troppo ma in compenso concedendo alla platea spettacolo e tanti gol. Contro la Juve Stabia, scesa in Calabria con propositi altamente bellicosi, i giallorossi hanno dovuto faticare più del previsto considerato che gli ospiti approfittando di qualche varco che si è aperto sul lato destro dello schieramento difensivo hanno tallonato il Catanzaro che poi, comunque, grazie a Di Maio, un difensore col vizietto del goal come si dice in gergo calcistico, ha avuto ragione dei troppo focosi avversari. In verità spesso e volentieri qualcuno della Juve Stabia, visto che il Catanzaro era veramente forte, ha cercato di scatenare piccole risse subito sedate dagli stessi calciatori giallorossi. Lo stesso portiere ospite Sovie-

ro, ex crotoniate, chissà perché aveva il dente avvelenato nei confronti dei giallorossi subendo bordate di fischi da parte della tifoseria locale. In una squadra dove tutti hanno cercato di fare il proprio dovere, è difficile trovare di che mettere sotto critica. La squadra gira bene soprattutto da quando Auteri ha consegnato le redini del centrocampo a Bruno stranamente accantonato da Provenza nello scorso anno. In avanti Caputo sovrasta di una spanna compagni e avversari, forse in difesa ci sarebbe da osservare qualcosa ma quando si vince e si convince non vale la pena trovare nei di alcun genere. Peccato per quei tre punti galeotti che sono stati tolti dalla classifica dei giallorossi che, senza penalizzazioni, avrebbero due punti in più della squadra di Provenza. Ma c’è tempo per riconquistarli perchè la squadra è una realtà. Manca la massa dei tifosi ma alcuni vogliono dire che la farraginosità delle biglietterie è la causa principale delle assenze soprattutto dei tifosi provenienti dai paesi vicini.

Gaetano Auteri

mo sbagliato tanto sotto la porta avversaria così come si poteva subire qualche gol in meno con maggiore attenzione. E poi, il pareggio di Manfredonia ci sta stretto. In Puglia, la squadra avrebbe meritato ampiamente di vincere e a quest’ora avremmo due punti in più». Per le prestazioni sin qui sfoderate dalla squadra, è difficile dar torto al trainer. Auteri, infine, è già proiettato avanti ed alza così l’asticella come si dice in gergo: «le prossime quattro gare saranno determinanti». Il riferimento è al derby di Vibo Valentia, alla gara interna col Barletta, alla trasferta di Isola del Liri e al match casalingo con la Scafatese. «Saranno determinanti – spiega – per restare lassù e per valorizzare pertanto questi primi due mesi di lavoro. Dobbiamo proseguire su questa strada». E Gaetano Auteri di campionati vinti, di partenze sprint e di stagioni condotte sempre al vertice se ne intende. La chiusura è tutta per lui che osserva: «Se questo è il mio miglior avvio di campionato in carriera? La stessa cosa è accaduta a Siracusa lo scorso anno e Gallipoli due stagioni fa…». Cosa dire, chapeau e complimenti! Nel mentre, gli assenti di domenica scorsa hanno avuto torto marcio. Questa squadra merita di esser vista e sostenuta. E il prezzo del biglietto è ampiamente ripagato da spettacolo, gol, vittorie e spirito di sacrificio. Meditate gente, meditate… Vittorio Ranieri


il Domani

Martedì 6 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Teatro - Musica - Cultura - Convegni - Danza - Arte - Libri - Società

Tutto pronto a Lamezia in vista dell’evento di giorno 11

Catanzaro

La Pro Loco Gasperina ripropone la riuscita manifestazione

Gran Premio Statti Evento Terzo Oktoberfest Gran premio azienda agricola Statti a Lamezia. Un evento sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana organizzato dalla Asd Sporting Lamezia. L’appuntamento per tutti è fissato il prossimo 11 ottobre. Località di ritrovo e operazioni di partenza in via del Progresso.

La Pro Loco di Gasperina, sulla scia di analoghi eventi svolti negli anni precedenti, ripropone il 10 ottobre l’Oktoberfest. Una festa della birra sul modello bavarese con degustazione di prodotti tipici locali e tanto divertimento. Un modo anche per destagionalizzarel’offertaturistica.

Lamezia

San Luca

La stagione di prosa del teatro Politeama

Premio Giovani Segnare disegnare

Rende

Taverna

Campus

Mostra

Catanzaro

Tiriolo

Intersezioni Dennis Oppenheim a Scolacium

Concorso fotografico nazionale Muoversi

Catanzaro, Noa al Festival d’Autunno


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani 41 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Inagurazione di “Italia 90”, un campetto di calcio a cinque l’8 ottobre a Roccelletta di Borgia

Intersezioni a Catanzaro

IL CARTELLONE • BORGIA (Cz) Inaugurazone campetto di calcio ARoccellettadiBorgia(Cz),l’8ottobre , alle ore 21.00, è prevista l’inagurazione di "Italia 90", un campetto di calcio a cinque completamente ristrutturato da Gregorio Calabretta. Nella stessa giornata si svolgerà il primo scontro tra due squadre: la "Catanzaro Calacio a 5" e la "Catanzarese Stefano Gallo". Per informazioni e prenotazioni contatta il n. 333.4987688. • CATANZARO "Intersezioni 4" Intersezioni 4 Dennis Oppenheim Splashbuilding fino al 3 novembre , presso il parco di Scolacium, e presso il Marca a Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, catalogo Electa • CATANZARO Al via la stagione di caccia Caccia aperta in provincia di Catanzaro fino al 31 gennaio 2010 . Lo prevede il calendario venatorio provinciale approvato dalla Regione Calabria e frutto di una intesa collaborazione tra l’assessorato provinciale alla caccia e le varie organizzazioni di categoria e che ha dato vita alnuovoregolamentoperlagestione faunistico-venatorio della caccia al cinghiale, approvato all’unanimità dalconsiglio,echeponelaProvincia di Catanzaro all’avanguardia a livello regionale su questa importante attivitàvenatoriachetral’altroamolto seguita tra i cacciatori del territorio provinciale. In particolare, fino al 31 ottobre sarà possibile sparare alla tortora ; fino all’11 gennaio al colombaccio, fino all’11 gennaio 2010 alla cornacchia grigia, alla Ghiandaia, e alla Gazza; fino al 13 dicembre 2010 alla Quaglia; fino al 31 dicembre 2009 : lepre comune (con l’ausilio del cane); fino al 25 ottobre 2009 : Combattente; fino al 31 dicembre 2009 : Allodola eMerlo; fino al 31 gennaio 2010 : Germano Reale, Gallinella d’acqua, Folaga, Alzavola,Mestolone, Canapiglia, Fischione, Codone, Porciglione, Marzaiola,Moretta, Beccaccino, Moriglione, Frullino e Pavoncella; dal 01 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010 : Cesena,Fagiano,Tordo bottaccio, Tordo sassello. Dal 01 novembre2009 al 31 gennaio 2010 si può cacciare la Beccaccia; dal 01 ottobre 2009 al 31 dicembre 2009: ilCinghiale e Volpe. . Dal 02 gennaio

“Professionalità nei processi di cambiamento” nella Città dei Tre Colli 2010 al 31 gennaio 2010 :Volpe (senza l’ausilio del cane). E’ fatto divieto dicaccia alla Starnae alla Coturnice, su tutto il territorio Regionale,fatta eccezione perle manifestazioni cinofile, con abbattimento delselvaticod’allevamento, così come previsto dalla legge. E’consentita la cacciaagli anatidi, con l’ausilio di stampi, anche lungola battigia del maretramite appostamento temporaneo, con il rispettodelle distanze dacase, da ferrovie, da appostamenti fissi. ecc., cosìcome previstodalla Legge 157/92. La caccia è consentita da un’ora prima del sorgeredel sole fino al tramonto; la caccia di selezione alcinghiale èconsentita fino ad un’ora dopo il tramonto. Per le solespecie BeccacciaeBeccaccinola caccia è consentita dalle ore 7,00alle ore 16,00 neigiorni e nei rispettivi periodi stabiliti. Noncostituisceeserciziovenatoriola presenza sul posto di caccia prima o dopo l’orarioconsentito, per occuparsi dei lavori preparatori e/o dirimozione deglistampi per la caccia agli anatidi da appostamento fisso o temporaneo,sempre che l’arma sia debitamente scarica. • CATANZARO Fp Cgil, iniziativa La Fp. Cgil di Catanzaro Lamezia invita tutti i dipendenti dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro all’assemblea sit-in che si terrà sotto la sede Amministrativa di Catanzaro, in via Madonna dei Cieli oggi p.v. dalle ore 10.00 alle ore 12.00. • CATANZARO Seminario regionale di formazione La Cooperativa Dirscuola, ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto Mpi del 18 luglio 2005, in collaborazione con l’Anp (Associazione Nazionale Dirigenti e alte Professionalità della scuola) Calabria organizzano il seminario regionale di formazione "Professionalitàemeritoneiprocessi di cambiamento" rivolto a docenti e dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado con esonero dal servizio per i partecipanti presso Auditorium "Scopelliti"( ex Magistrale ) di Catanzaro Lido- Via Crotone il 7 ottobre, ore 9.30. Programma: ore 9.30, accoglienza dei partecipanti; ore 10.00, saluti prof. Francesco Scopacasa, presidente regionale dell’Anp Calabria; presidenti provin-

Parco Scolacium

ciali Anp Calabria; referente regionale Calabria Anp Alte professionalità; ore 10.30, prof. ssa Grazia Fassorra, responsabile nazionale del settore formazione dell’Anp, su "Contrattazione separata per i docenti- Valorizzazione delle professionalità- Riconoscimento del meri-

to"; ore 13.30, pausa pranzo presso "PalaceHotel"diCatanzaroLido;ore 15.00,prof.ssaGraziaFassorra,su"I nuovi regolamenti sul riordino del primo ciclo e del secondo ciclo della scuola secondaria superiore"; ore 17.00, dibattito; ore 18.00, conclusioni e consegna dell’attestato di par-

tecipazione. Sarà presente anche il vice presidente della Giunta Regionale e assessore alla Cultura prof. Domenico Cersosimo, che informerà sui recenti provvedimenti varati dalla Regione in ordine ai bonus destinati ai docenti per l’aggiornamento ecc. ecc.


42 il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazione della Giornata europea sulla depressione giovedì 8 a Palazzo De Nobili

Ricchi e Poveri a Catanzaro IL CARTELLONE • CATANZARO Giornata europea sulla depressione Giovedì 8 ottobre , ore 11.00, presso la sala dei concerti- Palazzo De Nobili Catanzaro, presentazione della Giornata Europea sulla Depressione. Interverranno: dott. Nicola Ventura (Assessore servizi sociale Comune Catanzaro); dr Luigi Juli (Medico psichiatra Csm Catanzaro Lido). • CATANZARO Ricchi e Poveri a Gagliano Ricchi e Poveri in concerto il sabato 10 ottobre ore 21,30 a Gagliano, Piazza Fontana, nel centro storico, organizzato dal comitato in occasione dei festeggiamenti in onore della B.V. del SS. Rosario - ingresso libero - Alla fine del concerto si potrà assistere al grandioso e favoloso spettacolo pirotecnico " Arte nel Cielo" eseguito dalla premiata ditta del Comm. Vincenzo Romagnino. • CATANZARO "Lo sguardo oltre" “Lo sguardo oltre” 64 fotografi per affrontare il cancro. Mostra fotografica permanente per la Struttura Complessa di Oncologia Medica del Presidio Ospedaliero De Lellis – Azienda Ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro, sponsorizzata dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. La mostra permanente sarà preceduta da un’istallazione temporanea delle opere presso il Complesso monumentale del San Giovanni – Catanzaro dal 12 al 18 ottobre 2009 . Inaugurazione il 12 ottobre 2009, ore 17,30. Il progetto della mostra nasce dalla proposta deldottoreStefanoMolica,Primario di Oncologia Medica dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, di condurre,all’internodelsuoreparto, l’arte quale importante veicolo di aiuto psicologico per il superamento dei difficili momenti che i malati di cancro, i loro familiari e il personale sanitario vivono all’interno della struttura deputata alla cura. Questa esperienza si inserisce nell’ambito di una sperimentazione messa in atto in molti ospedali, italiani e stranieri, che ha trovato conferme anche in ambito scientifico da molti anni. La novità della mostra di Catanzaro consiste nella partecipazione di fotografi da più parti del mondo, dalla modalità di contatto adottata e dall’alta qualità delle immagini proposte. Gli espositori sono 64, di cui oltre il 50% stranieri, provenienti da USA, Canada, Brasile, Australia, UK, Francia, Germania, Estonia, Grecia, Olanda, Israele, Ungheria, Portogallo. Alcuni di loro sono già artisti affermati ed hanno al loro attivo numerose mostre di carattere internazionale.Le curatrici, Maria Luisa Corapi e Anna Leporati, appassionate di fotografia, hanno contattatoeselezionatogliespositori via web attraverso un noto sito per condivisionediimmagini.Iltemaassegnato ai partecipanti è stato “uno sguardo oltre”, cioè la produzione di immagini che fornissero una distrazione allo sguardo dell’ammalato, una visione che portasse la mente al di là delle pareti ospedaliere. I fotografi hanno aderito, con vero entusiasmo, all’appello di solidarietà, coinvolgendo allo stesso tempo la mente e il cuore, e grazie alla rete hanno potuto con immediatezza rispondere ed inviare le loro opere. Le fotografie sono in formato quadrato,

“Lo sguardo oltre”, mostra fotografica nella Città dei Tre Colli 75x75cm, stampate su alluminio e, per un’efficace resa dell’immagine a “nudo”, senza vetro e cornice. Si potranno così manifestare in maniera diretta, senza alcuna mediazione nello spazio a cui sono destinate e per il quale devono rappresentare appunto “uno sguardo oltre”. Nel difficile tragitto della malattia, d’ora in poi, i frequentatori del reparto di OncologiaMedicadeldottorStefano Molica, poseranno il loro sguardo su un percorso fotografico privilegiato, espressionediunostraordinariogesto di solidarietà universale. • CATANZARO Recital Aznavour E’ partita, al botteghino del Politeama, la campagna abbonamenti 2009-2010,masoprattuttolavendita deibigliettiperl’attesissimorecitaldi Charles Aznavour, in programma il 6 novembre. La vendita dei biglietti per Aznavour è stata aperta a quasi due mesi dall’evento in considerazione delle numerose richieste che sono arrivate da tutte le province calabresieanchedallaSicilia.Ilrecital di Aznavour, come è noto, chiuderà la rassegna internazionale “La grande musica per il cinema” che si svolgerà al Politeama di Catanzaro dal 19 ottobre al 6 novembre e che vedrà la partecipazione di quattro tra i più grandi compositori di tutti i tempi (Morricone, Sakamoto, Piovani e Ortolani), nonché dei registi Giuseppe Tornatore e Pupi Avati, oltre che della testimonial Jo Champa. • CATANZARO "Sport e disabilità", seminario Seminario "Sport e disabilità" 31 ottobre , Sala delleCulture presso la Provincia di Catanzaro. Programma: ore 8.15,registrazione partecipanti; ore 8.30, saluti delle autorità politiche esportive, presentazione deirelatorieiniziodeilavori(Dot.ssa WandaFerro, pesidente Provincia di Catanzaro; dott. Filippo Capellupo, presidente proloco Catanzaro; avv. Antonio Sgromo, presidente Provinciale Coni Catanzaro; Fortunato Vinci resp. Regionale Cip e dott. Francesco De Nardo consigliere Nazionale Csen). Sessione mattutina: moderatore ore 9.00, Disabilità: una stretta correlazione nell’attività sportiva. Didattica laboratoriale nei soggetti con diverse abilità. (Fortunato Vinci resp.Regionale Consigliere Nazionale Cip Comitato Italiano Paralimico); ore 9.45, Criteri classificativi e sport nei soggetti diversamente abili: Training Mentale (Francesca Martire d.ssa in psicologia La Sapienza Roma); ore 10.30, break coffee; ore 11.00, Riabilitazione Equestre Biochimica delle emozioni, meccanismi fisiologici (Prof. Antonio Pugliese Università di Messina direttore Centro Pet Therapy Univ.Messina); ore 11.45, Il ruolo della comunicazione "Tecniche e Metodi" (Maria Catena Napoli d.ssa Scienze della Formazione Primaria UniversitàdellaCalabria);ore12.30, Lo sport nei soggetti autistici: Progetto "Filippide" (Prof. Cesare Pitto UniversitàdellaCalabria);ore13.15, break lunch. Sessione pomeridiana: moderatore, ore 14.30, testimonianza atleta paralimpico (Cecilia Camelliti Nuotatrice Paralimpica Argento Pechino 2008) - Judo anch’io. "Sport e dintorni". Considerazionidiunmaestrosull’esperienza del judo adattato (Prof.Vincenzo

Ricchi e Poveri

Failla vice presidente Coni Provinciale Catanzaro) - La subacquea per persone con difficoltà visive (Prof. Piero Greco As gruppo Subacqueo Paolano); ore 16.00, Criterio Empatico di Roger ( Antonio Caira responsabile Nazionale Csen); ore 16.45, simulazione pratica del Criterio Empatico: Proiezione video di soggetti resi non vedenti con l’ausilio di alcune bende (Antonio Caira, responsabile Nazionale Csen); ore 17.30, dibattito finale conclusioni. Per info ed iscrizione: 0961/992987 - fax 0961/992987 - info@visasport.it visasport@libero.it - 333-3989908 csencatanzaro@hotmail.com. • CATANZARO "Avviso 2/2009", seminario Fondimpresa mette in pista 60 milioni di euro per la crescita delle aziende aderenti tramite progetti di formazione continua, con l’Avviso 2/2009. Il nuovo Avviso finanzierà progetti formativi su ogni tematica, privilegiando l’innovazione, la quali-

ficazione e riqualificazione, la sicurezza sul lavoro. Sono destinatari delle azioni formative i dipendenti delle aziende aderenti al Fondo prima dell’avvio delle attività, inclusi quelli interessati da procedimenti di cassa integrazione, contratti di solidarietà e altro. Due le scadenze. Per ognuna sono a disposizione 30 milioni di euro. La prima: dal 16 novembre 2009 fino alle ore 12.00 del 15 dicembre 2009 . La seconda: dal 1 aprile 2010 fino alle ore 12.00 del 30 aprile 201 0. Alla Calabria sono assegnati 340.000,00 per ciascuna scadenza. Il seminario informativo sull’’Avviso 2/2009 di Fondimpresa si svolgerà a Catanzaro il giorno Martedì 29 settembre 2009 alle ore 10,00 presso la sala Mario Cozza Confindustria Calabria Via A. Lombardi. Viene organizzato dall’ Organismo Bilaterale della Calabria ArticolazioneTerritorialediFondimpresa. Parteciperanno Giuseppe Pugliese Presidente OBR Calabria, Amarildo Arzuffi Responsabile Area Formazione di Fondimpresa, Um-

berto De Rose Presidente di Confindustria Calabria, Daniele Maria Ciranni Vice Presidentedi OBR Calabria,GualtieroBernaccaResponsabile Area Articolazioni Territoriali di Fondimpresa e Lamberto Ricci responsabile area Comunicazione di Fondimpresa. • CATANZARO Festival d’Autunno La VII Edizione del “Festival d’Autunno”nasceall’insegnadelrinnovamento. In seguito al successo ottenuto lo scorso anno sarebbe stato facile mantenere la stessa linea di condottama,sindallasuaprimaedizione, questa manifestazione ha voluto confrontarsi con sé stessa e con il suo pubblico cercando di dare una immagine mutevole nel tempo. E, dopo i successi di Renzo Arbore, Lucio Dalla, la P.F.M. e Vinicio Capossela, con una buona dose di coraggiohopensatoadunprogramma che affrontasse quanti più generi musicali possibili, aggiungendovi a latere degli approfondimenti cultu-


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani 43 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

In occasione della quinta Giornata del Contemporaneo, personale dell’artista Felice Levini a Cosenza

“VII Festival d’Autunno” IL CARTELLONE rali. Quest’anno, infatti, per la prima volta in 7 anni il cartellone del “Festival d’Autunno” presenta ben sei concerti, arricchiti da tre conferenze-dibattitochesvilupperanno temi correlati ad alcuni spettacoli: la pace, in collegamento con l’opera meritoria svolta da Noa, le tradizioni popolarielavisitaalConservatoriodi musicapopolareincollegamentocon “Taranta in festa” di Sparagna, l’incontro dibattito con i protagonisti dell’epocaelamostrad’artediAntoni Tàpies, come approfondimento del concerto sulla beat generation. Già il titolo, “Altri orizzonti: Musica e parole. La storia: da “Volare al soul”, è un chiaro manifesto del percorso del Festival di quest’ anno. Si è voluto sviluppare, infatti, un progetto legato al confronto, alla volontà di rivelare somiglianze e differenze tra generi e periodi storici legati alla musica sottolineandol’importanzacheessahaavuto nei cambiamenti ideologici. Basti pensare al legame tra la “ribellione” del Sessantotto e le nuove forme di espressione artistiche e musicali ricercate e percorse dai giovani dell’epoca, periodo storico che il Festival cercherà di ripercorrere attraverso un concerto, un incontro-dibattito ed una mostra legati al “fenomeno” della beat generation. Un altro campo d’approfondimento di questa edizionedelFestivalèquellodelleorigini. Mettendo a confronto le “radici” di culture diverse il pubblico scoprirà inaspettate affinità tra la musica etnica dell’Italia meridionale e quella israeliana, che pur così lontane, possono essere accostate grazie ai loro contenuti. Non poteva mancare il jazz. La musica nata nelle comunità afro-americane ha avuto negli anni un enorme sviluppo, diventando sempre più forma di espressione popolare, uscendo dai circuiti di pochi privilegiati e conquistando il mondointero.Duegrandieventiperquesto genere:ilconcertocon iltriodiStefano Bollani e quello di Peppe Servillo e Furio Di Castri che con i migliori jazzisti italiani riproporranno il repertorio di Domenico Modugno. Come dire l’altra faccia degli anni ’60, un altro confronto tra il concerto legatoallabeatgeneration,allacontestazione giovanile e quello legato ad un periodo altrettanto importante della musica nostrana che riusciva a varcare i nostri confini. Dopo il percorso attraverso la musica etnica nazionale ed internazionale, la musica italianadegli anni ‘60 e ‘70, il Festival riserverà al proprio pubblico un concerto in esclusiva, creato appositamente per questa manifestazione, che vedrà sul palcoscenico del Teatro Politeama due grandi musicisti dei nostri tempi. Alex Britti e Neffa concluderanno la VII edizione strizzandol’occhioallamusicaitalianapiùattuale,inunconcertoacusticodigrande intensità. Novità assoluta per il “Festival d’Autunno” saranno gli incontri-dibattito per i quali si sta compiendo un ulteriore sforzo organizzativo. Questi momenti di grande interesse saranno una opportunità di arricchimento culturale e di confronto tra pubblico ed Artisti e si terranno nei luoghi storici di Catanzaro, affinchésianoconosciutiedulteriormente valorizzatied apprezzatidai cittadini, la chiesa di S.Omobono e la fortezza simbolo della città: il complesso monumentale “San Giovanni” del quale sfrutteremo i vari spazi interni ed esterni.Veniamo ora nello specifico al cartellone, ricordando che mag-

Concerto di Ambrogio Sparagna all’auditorium Aldo Casalinuovo giori informazioni si potranno avere consultando il sito www.festivaldautunno.com, attraverso il quale sarà possibile acquistare direttamente i biglietti ed avere informazioni utili sulla città, su dove mangiare, dove alloggiare, grazie a particolari convenzioni stipulate tra il “Festival d’Autunno” e gli albergatori di Catanzaroeprovincia.Questainiziativa, atta ad offrire un servizio al pubblico proveniente da fuori città, si è potuta realizzare grazie alla collaborazione della Camera di Commercio, nostro partner istituzionale, insieme alla Provincia di Catanzaro ed al Comune di Catanzaro. Non va dimenticato il significativo contributo della RegioneCalabria,graziealPorCalabria FESR 2007/2013 e degli sponsor privati: Confindustria, Banco di Napoli, Fondazione Carical, Fondazione Politeama, Rubbettino, Algida, Hotel Palace. Importanti sinergie che hanno consentito di offrire sei concerti, in esclusiva per la Calabria, a prezzi contenuti, addirittura in ribasso rispetto allo scorso anno: una risposta alla crisi che stiamo attraversando. L’inaugurazione sarà affidata a Noa e si terrà nella Terrazza del complesso monumentale del San Giovanni, location suggestiva che ben si adatta alla musica della cantante israeliana. Proveniente da concerti in tutto il mondo Noa presenta il suo ultimo album “Genes & jeans”, nel quale rilancia la musica yemenita, giocando sull’assonanza dei due termini, “genes”, la genesi, la tradizione, e “jeans”, che riguarda il progresso, la sua adolescenza, ovvero quegli Stati Uniti, dove lei è cresciuta assimilando una cultura diversa dalla sua senza rinnegare le proprie radici, alle quali si ricongiungeconquestosuonuovolavoro.Ancora una volta il valore di questa interprete riesce a venire fuori grazie ad un carisma e ad un talento che già, in tempi passati, ha avuto modo di mostrare con le collaborazioni avute con Pat Metheny e con Gil Dor. E proprio dal ruolo di Noa nel mondo, tra le altre cose ambasciatrice FAO sin dal 2003, prende spunto il primo incontro-dibattito: “Identità e alterità: il dialogo con l’altro per un mondo di pace”, che si terrà nella chiesa di S.Omobono, coordinato da Loredana Marzullo.Alla musica etnica di Noa seguirà quella mediterranea di Ambrogio Sparagna, protagonista del secondo appuntamento il 7 novembre nell’auditorium Casalinuovo. Protagonistagiànellaedizionedel2007con un concerto entusiasmante, a grande richiesta Sparagna ritorna con uno spettacolo nuovo ed entusiasmante “Taranta in festa” che coinvolgerà in un vortice di suoni e danze tutto il pubblico, un remake della sua “Notte della taranta” famosa in tutt’Italia. L’incontro-dibattito“Sudetradizioni” sarà senz’altro spunto per incontrare un mondo più legato alla nostra terra durante il quale musicisti ed etichette calabresi potranno confrontarsi direttamente con uno dei più importanti etnologi italiani, tra le altre cose, insegnante di tale disciplina all’università di Parigi . Altro artista a 360° è Stefano Bollani.Consideratounodeipiùjazzisti italiani più apprezzati nel mondo, grazieadalcunecollaborazionidiprestigio con musicisti del livello di Gato Barbieri, Lee Konitz, Enrico Rava, presenteràilsuonuovoalbum,“Stone in the water”, che assume maggiore rilevanza se si considera che questo lavoro sarà pubblicato in questi giorni da una delle etichette jazz più presti-

Noa (nella foto) inaugurerà il VIII Festival d' Autunno

giose al mondo, la ECM. Il concerto, in esclusiva per la Calabria, vedrà Stefano Bollani esibirsi con altri due musicisti di fama mondiale, Jesper Bodilsen e Morten Lund. Con il quarto appuntamento gli anni ’60 rivivranno grazie ad uno degli spettacoli più applauditi degli ultimi mesi. “Sarà una bella società” è lo spettacolo con il quale Shel Shapiro percorre il periodo della contestazione giovanile attraverso la musica dei grandi musicisti dell’epoca. Dai Beatles ai Rolling Stones, da Elvis Presley a Bob Dylan, senza trascurare il beat italiano dei Rokes, suo vecchio gruppo, e della Equipe 84. Shapiro, autore di alcune pagine memorabili della musica leggera italiana, affronta questo “viaggio” con un pizzico di nostalgia e con tanta speranza. L’ultimo incontro-dibattito riguarda proprio “Gli anni della beat generation”. Sarà un altro tuffo nel passato.La mostra dedicata a AntoniTàpies nel museo MARCA, contribuirà a far conoscere al pubblico glianni 60/70 in maniera più organica: non solo dal punto di vistamusicale e del costume, ma anche attraverso quello artistico, graziealle opere di un artista internazionale che ha raggiunto il successo proprio negli stessi anni in cui avevano successo le

canzoni proposte da Shapiro nel suo spettacolo. La musica italiana degli anni 60/70 sarà la protagonista del tributo a Domenico Modugno. Il 28 novembre sarà la volta del progetto realizzato da Peppe Servillo e Furio Di Castri, i quali con Fabrizio Bosso, Cristiano Calcagnale, Mimì Ciaramella, Mimmo Epifani, Javier Girotto, Rita Marcotulli e Fausto Mesolella. Una sfidavincentevistoilsuccessoriportato in ogni angolo della penisola ed in cui Peppe Servillo, leader degli Avion Travel,mostraquellatoteatralechelo unisce a Domenico Modugno. L’ultimo spettacolo in cartellone prevede il concerto di Alex Britti e Neffa. • COSENZA Giornata del contemporaneo InoccasionedellaquintaGiornatadel Contemporaneo, ritorna, dopo sei anni, all’Associazione Vertigo di Cosenza, Felice Levini (Roma, 1956), con una nuova esposizione personale creata appositamente per lo spazio di via Rivocati, ricca di fascinose opere su carta e a parete. L’artista romano è uno dei protagonisti (insieme ad altri artisti di assoluto rilievo come Jori, Ontani,Salvatori,Salvo)dellacorrentei“Nuovi-Nuovi”,chehaavutocome mentore il critico Renato Barilli e

vanta, tra l’altro, due partecipazioni alla Biennale di Venezia e due alle Quadriennali romane, oltre svariate presenze in tutto il mondo.La sua ricerca multiforme oltrepassa i confini della linearità seguendo le rapsodie di un immaginario che si materializza, artisticamente, attraverso il gioco prodigiosodellacontaminazioneiconica, semantica, simbolica, segnica. Esploratoredellepotenzialitàespressive tra bidimensionalità e tridimensionalità, tra pittura, disegno, scultura, installazione, Levini ci appare come un mago della comunicazione visiva che mette in scena la storia e la condizione dell’uomo catapultandoci,con gli strumenti più intriganti, nell’atmosfera improvvisa del coup dethéâtre. Per mezzo di un’iconografia e di uno stile venati di rimandi colti e popolari, in cui confluisce un vasto repertorio delle arti visive e della storia dell’arte, egli rimescola le carte del tempo e della realtà, dandoci la sua chiave di lettura del presente. Fino al 3 novembre 2009 presso Vertigo: CentroInternazionale di ricerca per la Cultura e le Arti VisiveContemporanee Via Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75122 .


44 il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Premio nazionale di poesia in lingua italiana e in dialetto in programma prossimamente a Gagliato

Mario Gallo ’09 a Cosenza IL CARTELLONE • COSENZA Quarantennale Federfarma Sabato 10 ottobre prossimo a Cosenza si svolgeranno le celebrazioni per il quarantennale di Federfarma, nata proprio in quella città nel 1969 dalla fusione delle quattro associazioni che allora rappresentavano lefarmacieprivate.L’appuntamento costituirà un’occasione per riflettere sul cammino percorso dalla farmacia italiana al servizio della salute dei cittadini, sulle prospettive alla luce dei nuovi servizi che saranno presto introdotti nelle farmacie, sul vissuto quotidiano in farmacia e sul rapporto con le istituzioni e con i cittadini. La celebrazione si terrà a Cosenza presso il Teatro Rendano (piazza XV Marzo) a partire dalle ore 9,30. I lavori termineranno alle ore 13.00 con un buffet. • COSENZA Premio Mario Gallo 2009 La Cineteca della Calabria designa i vincitori del Premio Mario Gallo 2009. Il comitato scientifico del premio Mario Gallo, organizzato dalla Cineteca della Calabria e sostenuto dal Ministero per i beni e le Attività Culturali, ha designato i nomi dei vincitori della Terza edizione, che si svolgerà a Cosenza dal 15 al 17 ottobre , con la collaborazione dell’amm.ne prov.le di Cosenza, il Dams dell’Unical e l’assessorato al turismo della città di Cosenza. Si tratta di Marco Tullio Giordana, regista, Angelo Barbagallo, produttore cinematografico e Babak Karimi, montatore, che riceveranno il riconoscimento intitolato alla prestigiosa figura del produttore originario di Rovito. La manifestazione, arrivata alla terza edizione, ha premiato personalità distintesi per il loro rilevante contributo al cinema come forma d’arte, nel solco del lavoro di Mario Gallo, produttore tra gli altri diLuchinoVisconti,FlorestanoVancini e Nanni Moretti, e da sempre attento alla qualità del prodotto cinematografico. Programma: giovedì 15 ottobre , ore 10.00, incontro-seminario: "Il montaggio delle emozioni", a cura di Babak Karimi Ptu(Piccolo Teatro Unical); ore 20.00, evento speciale Venezia 66: Green Days di Hana Makhmalbaf (prima visione); seguirà incontro con il montatore del film Babak Karimi, Cinema Citrigno, Cosenza; venerdì 16 ottobre , ore 20.00, La caduta degli angeli ribelli di Marco Tullio Giordana; seguirà incontro con il regista, Cinema Citrigno, Cosenza;sabato17ottobre,ore17.00, tavola rotonda: "Il sistema produttivo del cinema italiano" partecipano: Angelo Barbagallo, Marco Tullio Giordana, Babak Karimi Antisala Consiliare – Palazzo della Provincia, Piazza XV Marzo – Cosenza; a seguire: cerimonia di consegna dei premi "Mario Gallo 2009" antisala Consiliare – Palazzo della Provincia, Piazza XV Marzo - Cosenza .

• CROTONE Missioni in Serbia ed in Giappone La Camera di Commercio di Crotone, nell’ambito delle azioni di supporto al processo di internazionalizzazione delle imprese della provincia, aderisce alle missioni imprenditoriali in Serbia ed in Giappone organizzate dal sistema camerale italiano con il contributo di Unionca-

Festa della birra sabato 10 ottobre in programma a Gasperina mere: Giappone (Tokyo) 22-27 novembre , la missione, è rivolta ad imprese operanti nei seguenti settori: Sistema Persona, Sistema casa e complemento di arredo, Contract, Moda design. La quota di partecipazione, comprensiva di servizio di interpretariato non esclusivo, per ogni rappresentante è Euro 900,00 (+ iva ovedovuta).Programma:22novembre, partenza dall’Italia; 24 novembre, seminario e incontri B2B a Tokyo; 25 novembre, proseguimento incontri a Tokyo; 26 novembre, eventuali incontri in azienda; 27 novembre,rientroinItalia.Serbiadal1 al 4 dicembre, la missione è rivolta ad operatori dei settori agricoltura (jointventureperlavorazionedifrutta, verdura e trasformazioni carne, ricambistica per macchinari agricoli), automobilistico (subforniture, componentistica e pezzi di ricambio), packaging e grafica (macchinariperl’imballaggio/tipografiae prodotti finiti), metalmeccanico (lavorazione per conto terzi e subfornitura), Ict (programmi, software house). La quota di partecipazione per azienda è pari a Euro 400,00 + iva, e comprende: servizio di informazioni preliminari sul Paese; ricerca e selezione dei partner locali; organizzazione di agende personalizzate di incontri tra aziende; assistenza di personale specializzato; trasferimenti di gruppo da e per aeroporto. Sono previste tre tappe: Belgrado, Novi Sad (la capitale della Provincia Autonoma della Vojvodina), Kragujevac (zona dell’insediamento della Fiat). Per poter partecipare alle missioni è necessario compilare la scheda di interesse (non impegnativa) congiuntamente alla scheda company-profile e trasmetterla via fax alla Camera di Commercio di Crotone (0962/6634200) entro il 14 settembre. Per ulteriori dettagli sulle missioni e sulla modulistica necessaria per la partecipazione, è possibile contattarel’Ufficiopromozionedella Camera di Commercio (0962/6634207 – 229 email: promozione@kr.camcom.it) o consultare il sito www.kr.camcom.it. • GAGLIATO (Cz) Obesity day Che il soprappeso e l’obesità siano in netta crescita è un dato sotto gli occhi di tutti. Per combattere questo fenomeno,l’Adi(AssociazioneItaliana di Dietetica e Nutrizione Clinica), coinvolgendo oltre 200 strutture del Servizio sanitario nazionale e centri convenzionati (Servizi di Dietetica e NutrizioneClinica e UnitàOperative di nutrizionedi vari Sian e Asl dirette da nutrizionisti) che si rendono gratuitamente disponibili ai cittadini, organizza annualmente la giornata nazionalecontroilsoprappesochesi svolge in tutta Italia il 10 ottobre e che è giunta alla VIII edizione. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro, impegnata da anni nella lotta all’obesità, tramite l’Unità Operativa Complessa di Diabetologia e Dietologia territoriale diretta dal Giuseppe Pipicelli, ha sempre partecipato a questa importantissima campagna di sensibilizzazione ed anche quest’anno sarà in prima linea a sostegno di tutti coloro che presentano piccoli o grandi problemi di obesità. Sabato mattina, tra gli altri, sarà anche presente Francesco Ursini,giovanemedicospecializzando in servizio presso il Reparto di Medicina Interna dell’Università

Magna Graecia, che da tempo sta dedicando grande attenzione allo studio dei pazienti obesi affetti anche da malattie reumatiche. Pipicelli e Ursinisonotra glialtricoautoridi un interessante volume dal titolo “Aspetti nutrizionali nell’artrite reumatoide” che sarà pronto nel mese di novembre. L’Obesity day si svolgerà in data 10 ottobre, appunto, presso il Palazzo comunale di Gagliato con il patrocinio dell’amministrazione comunale e con la collaborazione dell’associazione culturale “Gianni De Luca” con la presenza del medico e della dietista che daranno consigli ai cittadini che ne faranno richiesta oltre alla compilazione di un questionario che fotograferà il problema obesità in quella zona. La manifestazione sarà preceduta da una conferenza sull’obesità e sulla corretta alimentazione che Giuseppe Pipicelli terrà venerdì 9 ottobre, alle ore 17, nei locali della stessa amministrazione comunale. • GAGLIATO (Cz) Premio di poesia "Vitale" L’Associazione culturale "Ergon", con sede a Gagliato (Cz), con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, bandisce la I Edizione del Premio nazionale di Poesia in LinguaeinDialetto"DomenicoVitale".I poeti possonopartecipare con un massimoditrepoesieinediteperciascunasezione: «Poesia in Lingua»; «Poesia Dialettale» (in metrica) e «PoetiinErba»,quest’ultimariservata agli alunni delle scuole Elementari e Medie. Le opere non devono aver conseguito alcun premio e vanno presentate in7copiedattiloscritte,dicuiunafirmata dall’Autore, con indirizzo e recapito telefonico. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 novembre2009pressolasegreteriadelPremio: Associazione Culturale «Ergon» (Presidente: Ing. RaffaeleDe Giorgio), via Roma, 127 - 88060 Gagliato (Catanzaro).La partecipazione è completamente gratuita. Ai vincitori e ai finalisti verrà data comunicazionetelegraficaotelefonica. Lacerimoniadi premiazione avverrà a Gagliato (Catanzaro) nella secondadecade di dicembre 2009 e verrà ampiamente pubblicizzata su Stampa e Televisione. La giuria è presieduta dal giornalista e scrittore Vincenzo Pitaro, autore Siae. per la Parte Letteraria. Per richiedere il bando completo o per eventualialtre informazioni contattare la Segreteria del Premio, telefonando al 340.9312650oppureviae-mailalseguente indirizzo: associazione_ergon@libero.it. • GASPERINA (Cz) Oktoberfest, III edizione La Pro Loco di Gasperina, dopo l’organizzazione delle precedenti edizioni e per iniziare a porre rimedio alla concentrazione delle manifestazioni regionali nel solo mese di agosto, organizza a Gasperina il giorno 10 ottobre una festa della birra con degustazione di prodotti tipici locali. Sul modello della celebre Oktoberfest tedesca, naturalmente con le dovute proporzioni,il progetto prevede una intera giornata dedicata alla degustazionedellabirra,constandgastronomici ed esibizioni artistiche di fama nazionale, di canto e balli a partire dalle ore 18 fino a notte inoltrata e a mezzanotte verranno offerti a tutti i presenti un bel piatto di pen-

nette a calabrese. • LAMEZIA T. (Cz) Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedìevenerdìconmenùdicarne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nuimerotelefonicodiretefissadiseguitoriportato: 0968/53459.

• LAMEZIA TERME (Cz) Progetto socio-ludico-educativo Il Centro studi Segnali Mediterranei LameziaTermeconilpatrociniodella Città di Lamezia Terme e la Regione Calabria presenta l’iniziativa bambini progetti ludico-socio-educativi IV progetto "Abuso sui minori" strumenti di contrasto nel dirittoenellasocietà,pressoilteatroUmberto, il 9 ottobre , alle ore 18.00. Programma: coordina il progetto: PietroMendicino,v.pres.centrostudi Segnali Mediterranei; modera: Maria Rosaria Bazzano; presiede: RaffaeleMazzotta,procuratorecapo a Crotone; saluti: Egidio Chiarella, pres.centrostudiSegnaliMediterranei; Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme; Elvira Falvo, assessore ai servizi sociali del comune di Lamezia Terme; relatori: Tiziana Pirelli, psicologa e psicoterapeuta, servizi sociali del comune di Lamezia Terme; Giovanni Caruso, psicologo e psicoterapeuta; Sergio Iannello, dirigente Polizia Postale di Reggio Calabria; Don Fortunato Di Noto, il prete guerriero che ha colpito la rete internazionale dei pedofili, fondatore dell’associazione Mater di Avola. • LAMEZIA TERME (Cz) "Non toccate i bambini" Il Centro studi “Segnali Mediterranei” di Lamezia Terme in collaborazioneconS.M.TveFotostudioMendicino di Domenico Mendicino e col patrocinio del Comune di Lamezia Terme e della Regione Calabria, organizza il convegno “Abuso sui minori.Strumentidicontrastoneldiritto e nella società”. L’iniziativa fa parte dei Progetti ludico-socio-educativi dicuiècoordinatorePietroMendicino che è anche vicepresidente del Centrostudi“SegnaliMediterranei”. L’incontro in programma alle 17.30 del 9 ottobre 2009 al Teatro Umberto di Lamezia Terme, sarà presieduto dal procuratore della Repubblica di Crotone Raffaele Mazzotta. Interverranno: il consigliere regionale Egidio Chiarella, il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza, l’assessore alle Politiche sociali del Comune lametino Elvira Falvo. Relazionerannosultema:TizianaPirelli, psicologa dei Servizi sociali del ComunediLameziaTerme;Giovanni Caruso, psicologo; Sergio Iannello dirigente Compartimento Polizia delle Comunicazioni Calabria; Gaetano Di Mauro, dirigente sezione operativa Compartimento Polizia Postale Reggio Calabria. Concluderà il dibattito don Fortunato Di Noto,il sacerdoteoriginariodi Avola ( Siracusa) che da anni combatte il fenomeno della pedofilia on-line. A moderare i lavori sarà la giornalista Maria Rosaria Bazzano.

• LAMEZIA TERME (Cz) “Una mela per la vita” “Una mela per la vita” compie 15 anni. Sabato 10 e domenica 11 ottobre nelle principali piazze della nostra provincia: Lamezia terme: C. so Numistrano, C. so G. Nicotera, Centro Comm. le “La Piazza”;Soveria Manelli: C. so Garibaldi; Pianopoli: C. so Roma; Soverato: C. so Umberto; Catanzaro: P. zza Prefettura e Centro Commerciale “Le Fornaci”. Torna l’iniziativa di solidarietà nata per combattere la Sclerosi Multipla, promossa da AISM - Associazione ItalianaSclerosiMultiplainsiemealla sua Fondazione (FISM) e da UNAPROA, la principale Unione di Organizzazioni di produttori ortofrutticoli d’Europa. Testimonial della campagna sono Gianluca Zambrotta ed Andrew Howe che lanciano l’appellodell’AISM:Fermalasclerosi multipla. Fai andare avanti la ricerca. Entra nel movimento. Scegli le mele dell’AISM.L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla Sezione di Catanzaro , scende nelle piazze con circa 2000 sacchetti di mele, per rinnovare l’appuntamento con la solidarietà dedicato ai giovani con sclerosi multipla. Più di 27 mila, il 48 percento del totale delle persone colpite. Con un contributo minimo di 7 euro, si potrà sostenere la lotta alla sclerosi multipla. A Lamezia, in particolare,duebellissimeiniziativeanimeranno il punto solidarietà di C. so G. Nicotera. Sabato mattina tutte le classi dell’Ist. “Maggiore Perri”, grazie alla sensibilità della Direttrice Teresa Bevilacqua e di tutte le insegnanti, visiteranno lo stand dell’AISM per ricevere informazioni e per far sì che ogni studente possa donare un “Piccolo” grande contributo ai progetti di assistenza locale. Nel pomeriggio di Sabato di fronte l’edificio scolastico, tutti potranno degustare una grande varietà di ricette gastronomiche a base di mele. Questa iniziativa si svolgerà a partire dalle 18:30 e sarà inserita in un programmatelevisivodiCityOnegrazie alla collaborazione della Conduttrice Maria Aiello e della stessa emittente televisiva.Ad “Una mela per la vita” è legata anche la raccolta fondi conSMSsolidale.Finoal12ottobre, inviando un messaggio dal cellulare personale al numero 48543, si potranno donare 2 euro tramite gli operatoriTim,Vodafone,Wind,3eTelecom Italia. A quest’ultimo, inoltre, si potrà anche telefonare e scegliere se donare 2 o 5 euro. E presso le 533 filiali Cariparma sparse per tutta l’Italia continua l’iniziativa “Aiutaci con una donazione a fermare la Sclerosi Multipla“, sul territorio nazionale o tramite home banking sarà possibile effettuare un bonifico “zero spese“ sul conto corrente n. 49222234 intestato a FISM – Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, invalidante ed imprevedibile, che colpisce principalmente la fascia di età tra i 20ei30anni;cioèigiovaninelpieno delle proprie energie e nel periodo della vita più ricco di progetti. I fondi raccolti con “Una Mela per la Vita” contribuirannoasostenerelaricerca scientifica e in parte saranno destinati alla Sezione Provinciale di Catanzaro sita a Lamezia Terme in Via Basilio Sposato (Località Savutano) che garantisce da anni alle persone con sclerosi multipla servizi di segreteria sociale, supporto domiciliare,


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 6 Ottobre 2009 il Domani 45 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Il 14 novembre con “Uomo e galantuomo” prenderà il via la stagione di prosa nella Città della Piana

“Una mela per la vita” IL CARTELLONE attività ricreative e di socializzazione, telefono amico, servizi di trasporto con automezzi attrezzati, fisioterapiaeincontridigruppoeindividuali con i nostri psicologi. E Per “Una mela per la vita” Servono Supereroi come te. E’ la campagna di reclutamento volontari in AISM per tutti quelli che vogliono dedicare un po’ di tempo per la lotta alla sclerosi multipla. Per aderire numero verde AISM 800 138292 . • LAMEZIA TERME (Cz) Gran Premio azienda agricola Statti L’Asd Sporting Lamezia, sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana, in collaborazione con l’azienda agricola Statti di Lamezia Terme, organizzail"2°Granpremioazienda agricola Statti" in data 11 ottobre . Località di ritrovo e operazioni di partenza: Azienda agricola Statti, Via del Progresso, Tenuta Lenti, dalleore8.00 alleore 9.30.Partenzaore 10.00. Tipo di gara: Cross Country Categorie: Master Tutte + Enti + Extraregionali.Circuitochiusoall’interno dell’Azienda Agricola Statti secondo regolamento tecnico federale di Km. 5,500 da ripetere n. 7 volte. Circuito sterrato misto - vallonato con arrivo su asfalto. Premiazione presso azienda agricola Statti. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa Programma Teatro comunale Politeama di Lamezia Terme, stagione diprosa2009/2010,direzioneartistica Angela Dal Piaz: sabato 14 e domenica 15 novembre 2009 , nuovo allestimento, Komiko production in collaborazionecon Augusteo produzioniUomo e Galantuomodi Eduardo De Filippo, con Francesco Paolantoni, Nando Paone e con Fulvia Carotenuto,Patrizia Spinosi, Tonino Taiuti e la partecipazione di Mimmo Esposito, musichePaolo Coletta, costumi Silvia Pollidori, regia Armando Pugliese; sabato 28, domenica 29 novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, compagnia Bustric snc di Sergio Bini Nuvolo scritto da Sergio Bini con la collaborazione di Gianfilippo Pedote, con Sergio Bini inarteBustric,sonorizzazioneBenni Atria,musiche a cura di Roberto secchi,organizzazione Alda Vanzini; sabato 28 (matinèe), domenica 29 (pomeridiana) novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, cartellone stagione teatro ragazzi 2009-2010, compagnia Bustric snc di Sergio Bini, Pierino e il lupo, musica di SergioProkofiev,conSergioBiniinarte Bustric, ideazione scenica Bustric; lunedì 7, martedì 8 dicembre 2009 , Teatro de Gli Incamminati, Vita di Galileo di Bertolt con Franco Branciaroli e con Giancarlo Cortesi, Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano, Alessandro Albertin, Giulia Beraldo, Tommaso Cardarelli, Emanuele Fortunati, Jacopo Venturiero, Nicole Vignola, scene Pier Paolo Bisleri, costumi Elena Mannini, musiche Germano Mazzocchetti,luciGigiSaccomandi, regia Antonio Calenda; sabato 12, domenica 13 dicembre 2009 , Khora srl Amleto di William Shakespeare traduzione di Eugenio Montale con Alessandro Preziosi e con Mino Manni, Francesco Biscione, Giovanni Carta, Ugo Maria Morosi, Carla Cassola, Silvia Siravo, Marco Trebian, Simone Ciampi, Marco Zingaro,Marco Trebian, Yaser Mohamed, Vito Facciola,

Convegno sulla sicurezza stradale domenica 18 a Marcellinara Giovanni Carta, Yaser Mohamed, scene Andrea Taddei, costumi Silvia Polidori, disegno luci Valerio Tiberi, musiche Massive attack e Zero Pm, riduzione, adattamento e regia Armando Pugliese. Sabato 19, domenica 20 dicembre2009 , nuovo allestimento, produzione I due della città delsole srl Lafortuna con l’effe maiuscola, commedia in 2 parti diEduardo De Filippo e Armando Curcio, con Luigi De Filippo e conStefania Ventura, MicheleSibilio, Marisa Carluccio, FelicianaTufano, Paolo Pietrantonio,Marianna Mercurio, Giorgio Pinto, LucaNeuroni, Alberto Pagliarulo,Flavio Furno, scene Salvatore Michelino, costumi Maria Laura di Monterosi, regia di Luigi De Filippo; sabato 16, domenica 17 gennaio 2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia di Angelo Longoni, con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì 27, giovedì 28 gennaio 2010 , in esclusiva per la Calabria, produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo - Ministero per i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempidiPaoloPoli,liberamentetratti da Goffredo Parise con Paolo Poli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, scene Emanuele Luzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale Jazqueline Perrotin, coreografie Alfonso De Filippis, regia Paolo Poli; sabato 6, domenica 7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargigli, e con Leandro Amato, Massimo Cimaglia, AntonioFerrante,FrancoRavera,Ferruccio Ferrante, Antonella Familiari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò, regia Elisabetta Courir; giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, il teatro Eliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attivit‡ culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comune di San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka,conGiulianaLojodice,e conMassimo Salvianti, Giuliana Colzi, Lucia Socci, Dimitri Frosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini, scene Daniele Spisa, costumi Giuliana Colzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento Vanni Cassori e Jonathan Chiti, testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica , 28 febbraio 2010 , nuovo allestimento, produzione teatro e società, La strana coppia, di Neil Simon, con mariangela D’Abbraccio, Elisabetta Pozzi, e con Silvana De Santis e altri 4 attori, scene Alessandro Chiti, musiche Daniele D’Angelo, luci Luigi Ascione, costumi Maria Rosaria Donadio, regia Francesco Tavassi. • MAIDA (Cz) Al Warner Village Al Warner Village Due Mari oggi, mercoledì 7, giovedì 8 ottobre : "G-Force: superspie in missione" sala 1, orario dal lunedì al venerdì 17.20, 19.15, 21.10; "Baaria" sala 2, orario dallunedìalvenerdì,18.25,21.40,so-

lo l’8 ottobre , in sala 5; "Concerto di Alessandra Amoroso" sala 2, orario dallunedìalvenerdì20.00,solol’8ottobre;"Unamoreall’improvviso"sala 3, orari dal lunedì al venerdì 17.15, 19.40, 22.00; "Il grande sogno" sala 4, orario da lunedì al venerdì 20.00, 22.20; "Binacaneve e gli 007 nani" sala 4, orario dal lunedì al venerdì 18.00; "District 9" sala 5, orari dal lunedì al venerdì 17.40, 20.05, 22.30, solo giovedì in sala 2, no spett.ore 20.05. Apertura cinema tutti i giorni ore 17.15.Prezzobiglietti:intero7,00 sabato, domenica, festivi e prefestivi, tutti gli spettacoli dal lunedì al venerdì dopo le 18.00 (escluso il mercoledì);ridottoeuro5,50dallunedìal venerdì entro le 18.00, ragazzi fino a 12annie mercoledìtuttiglispettacoli (esclusi festivi e prefestivi). Ridotto student card euro 4,50 per i soli possessori di student card Wvcvalidità dal lunedì al venerdì (escluso festivi e prefestivi); martedì "4 ladies" (per sole donne) tutti gli spettacoli a euro 4,50 (escluso festivi e prefestivi); persone di età superiore ai 65 anni (documentazione richiesta) euro 5,00. • MARCELLINARA (Cz) Convegno sulla sicurezza stradale Domenica18 ottobre , con inizioalle ore 17.00, presso il palazzo baronale di Marcellinara, si terrà un convegno sulla "Sicurezza Stradale" organizzato dal Comitato provinciale Popolari Liberali per il Pdl. A moderare i lavori, curati dai relatori Giacobbe Perri, presidente Ara e coordinatore territoriale del lametino dei Popolari liberaliperilPdl;dall’assessorealComune di Marcellinara Antonio Montoro e da don Mimmo Battaglia, il segretario provinciale dei Popolari Liberali per il Pdl Mario Gentile. Interverranno al meeting, tra gli altri, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti; il presidente della provincia di Catanzaro Wanda Ferro; l’assessore ai Lavori Pubblici della regioneCalabriaGiaimo;ilvicepresidente del Consiglio provinciale della Calabria Emilio Verrengia; l’esponente politico Mario Magno; il Capo compartimento dell’Anas Giovanni Laganà; il questore di Catanzaro Artuto De Felice; il Prefetto di Catanzaro Sandro Calvosa, Caterina Salerno per il Csv, il vescovo della Diocesi di Catanzaro mons. Ciliberti e il vescovo della Diocesi di Lamezia Terme mons. Luigi Antonio Cantafora. Concluderà l’importante incontro il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Carlo Giovanardi. • PAOLA (Cs) Convegno sul tumore al seno “Il tumore al seno: conoscerlo per sconfiggerlo”. Se ne discuterà mercoledì 7 ottobre , ore 17, presso il Complesso Polifunzionale Sant’Agostino di Paola. Nel corso dell’incontro, promosso all’interno della campagna nazionale “Fermare il Tumore”, si affronteranno i temi dell’importanza di un corretto approccioallamalattiaedelconfronto con gli specialisti. Si discuterà, inoltre, del ruolo centrale dell’informazione e della prevenzione nella lotta al tumore. A tutte le partecipanti verranno distribuiti un opuscolo informativo ed un DVD realizzato con le interveste di alcuni dei relatori inviatati a conferire sugli argomenti ritenuti di maggiore interesse. Interverrà tra gli altri Gianfranco Filippelli, Direttore Unità Operativa Oncolo-

gia Medica Ospedale San Francesco di Paola. E’ prevista la partecipazione di Franco Petramala, Direttore Generale dell’ASP di Cosenza. • PIANOPOLI (Cz) Mostra di Lorenzo Albino Ancoraunappuntamentoautorevole e di spessore artistico culturale e diconseguenza patrimoniale, dell’arte moderna e contemporanea. Prosegue a Pianopoli, piccolo centro dell’hinterlandlametino,pressola17 gradicentigradi in via Roma 48, la mostra del maestro Lorenzo Albino. Dopo il nuovo realismo poppardianodi Mimmo Rotella con i suoi decollage, dopo l’informale Charaka e dopo il surrealismo raffinato di Franco Fortunato è il momento di uno dei più autorevoli maestri della culturacalabrese,apprezzatointutto il mondo, Lorenzo Albino, voluto fortemente in questo particolare periodo dell’annoper dare la possibilità ai tanti calabresi di ritorno, e non solo, di apprezzare e magari annoverare nel proprio patrimonio un artista che comunica a pieno ai calabresi attraverso il canale privilegiato dell’emozione del ricordo. • REGGIO CALABRIA Bottega equo e solidale Riparte l’attività della bottega equo e solidale di Reggio Calabria, con un calendario di proposte ampie e interessanti. Dalla visita guidata in bottega, per scoprire i prodotti realizzati nel rispetto dei diritti umani, ai banchetti in città. Il tutto è accompagnato da un’ampia scelta di prodotti disponibili presso la sede in via monsolini 12, realizzati nel sud del mondo, ma anche nella nostra terra di Calabria, secondo i principi del commercio equo e solidale. La bottega attiva da circa 15 anni è una organizzazione no profit fondata a Reggio Calabria da soci volontari, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione alle condizioni di vita e di lavoro dei popoli del Sud del mondo, promuovendo il commercio equo e solidale come strumento concreto per la costruzione di un’economia di giustizia. Tra le principali attività l’associazione si occupa di attività di informazione, sensibilizzazione, formazione e didattica sui temi dell’economia solidale e dell’intercultura, in collaborazioneconscuole,istitutiformativi, cooperative e gruppi parrocchiali. Per maggiori informazioni e prenotare la visita in bottega basta contattare i soci volontari al numero telefonico 0965 26482 al numero telefonico 0965 26482 dalle 9.00 alle 13.00 e al pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00. • REGGIO C. "Cinema Ambiente & Paesaggio" Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival "Cinema Ambiente & Paesaggio" che si terrà a Reggio Calabria da oggi al 10 ottobre2009 . • REGGIO CALABRIA Premio Anassilaos per la poesia E’stataprorogataal15ottobreladata di scadenza del Premio Anassilaos Edito ed Inedito per la Poesia 2009 promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos. Lo comunica la Presidenza dei Premi. Restano invariati i

termini del bando e l’indirizzo cui dovrannoessereinvariatiglielaborati(AssociazioneCulturaleAnassilaos, Casella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria). Il concorso, che si articola nelle sezioni Poesia inedita (fino a un massimo di tre liriche) e Poesia edita (volume di liriche pubblicato nel quadriennio 2006/2009), si propone di valorizzare la poesia in lingua italiana. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Il bando completo può essererichiestoallaSegreteriaorganizzativa del Premio (Telefono 333.3998510; e.mail ass.anassilaos@libero.it). • REGGIO CALABRIA Centro di aggregazione Arghillà Apre il Centro di aggregazione Arghillà, per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, giovanidai 14 ai 18 anni, dove si svolgeranno attività ricreative, sportive, artistiche, musicali, teatrali, feste ed altro, ad Arghillà (Reggio Calabria), di fronte la parrocchia di Sant’Aurelio Vescovo (ex locali Camera di Commercio). Giorni e orari di apertura: da settembre 2009, lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, fascia: 6-13 anni ore 16.30 -18.00; fascia: 14 - 18 anni ore 18.00 - 19.30. • RENDE (Cs) "Lezioni di Campus" Ritorna fino al 10 ottobre “LEZIONI DI CAMPUS”, il tradizionale appuntamento dell’UniCal con gli studenti delle ultime classi degli istituti superiori calabresi, che anche quest’anno sarà ospitato nel Palacusall’internodelCentroSportivo Universitario.“LEZIONI DI CAMPUS” è una delle iniziative più importantidell’“interscambio”culturale con il territorio che l’Università dellaCalabriapromuovetradizionalmente con l’obiettivo di presentare la propria offerta didattica e le peculiarità organizzative e di servizio che ne fanno un unicum in Italia.Anche per l’edizione 2008, saranno numerosi gli Istituti superiori della regione che faranno visita al Campus di Arcavacata e agli stand informativi che le Facoltà di Economia, Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute, Ingegneria, Lettere e Filosofia, Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, e Scienze Politiche hanno allestito all’interno del Palacus.Qui, i ragazzi avranno la possibilità di conoscere ogni aspetto della loro auspicabile carriera di studenti all’interno dell’Ateneo di Arcavacata e riceveranno le informazioni necessarie per affrontare con consapevolezza la scelta che tra pochi mesi, terminata l’esperienza della scuola superiore, saranno chiamati a compiere.Lo scorso anno (ma il numero è costante da diverso tempo), sono stati circa 20 mila, in rappresentanza di 120 Istituti d’Istruzione Superiore, gli studenti che hanno partecipato a “Lezioni di Campus”. • ROSSANO (Cs) Memorial Graziano A causa del maltempo il Memorial Arturo Graziano, giunto alla sua 4 edizione slitta a domenica 11 ottobre 2009 . La decisione è stata presa di concerto dagli organizzatori, dalle Forzedell’Ordine e dal Comune viste le copiose pioggie degli ultimi giorni.


46 il Domani Martedì 6 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazioe della VI edizione della “Valle dell’Ancinale. Storia, tradizioni, sapori” a Torre di Ruggiero

Premio Giovani a San Luca IL CARTELLONE • SAN LUCA (Rc) Premio giovani 2009 Premio giovani 2009 Segnare/Disegnare. L’accademia nazionale di San Luca rilancia il suo tradizionale premio giovani che quest’anno sarà dedicato al disegno. Si svolgerà in due mostre consecutive: una prima mostra collettiva ( 19 ottobre - 6 novembre 2009 ) di tutti i partecipanti tra i quali saranno selezionati sei concorrenti, due per classe, che parteciperanno a una seconda mostra ( 27 novembre - 15 gennaio 2010 ) in cui ogni selezionato presenteràisuoilavoriinunaesposizione personale contemporanea a quella degli altri finalisti. Tra questi verranno segnalati i tre vincitori del Premio (uno per classe) che, nello stesso giorno dell’inaugurazione della seconda mostra ( 27 novembre ), saranno ufficialmente proclamati e riceveranno 5.000 Euro ognuno per l’acquisto di un’opera per le collezioni dell’Accademia. • SATRIANO (Cz) Progetto “New Horizont” Oggi alle ore 16:30, presso la salaconsiliare del Comune di Satriano, avrà luogo una conferenza stampa per la presentazione del progetto “New Horizont” (contro il maltrattamentoall’infanzia). Il progetto ha come obiettivo quello di costituire unasede temporanea, di carattere culturale e formativa, nell’ambito delleproblematiche inerenti le attività di prevenzione e trattamentodellaviolenzacontroiminori, con particolare riguardo alla tutela dellafamiglia.Interverranno per l’occasione: il sindaco dott. MicheleDrosi; il referente dell’associazione IASSFFI rag. Andrea Stellitano;l’assessore alle politiche sociali Dott.ssa Paola Ottaviano. • SIDERNO (Rc) Ottobre piovono i libri Dopo il grande successo della scorsa edizione anche quest’anno l’attività culturale di “OTTOBRE PIOVONO LIBRI 2009” della Biblioteca e della Mediateca di Siderno si fa molto intensa e interessante. La campagna promossa dal Centro per il Libro e la LetturadellaDirezioneGeneraleper leBiblioteche,gliIstitutiCulturalieil Diritto d’Autore del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, in stretta sinergia con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province d’Italia e l’Associazione Nazionale dei Comuni tende a promuovere e a dare visibilità a tutte le manifestazioni dedicate alla lettura e ai libri che si svolgono sul territorio Italiano fino al 31 ottobre . A Siderno “OTTOBRE PIOVONO LIBRI 2009” si apre all’insegna della cultura, dell’arte e della natura con l’allestimento di un giardino interno e una mostra di pittura a cura di Lidia Zitara e Antonello Arcadi che faranno da cornice al libro “Giardiniere per Diletto” edito da Pendragon della stessa Lidia previsto per giorno 5 ottobre alle ore 17.30. I relatori sono la dott.ssa Laura Delfino, archeologa e il dott. Pasquale Giurleo, architetto paesaggista e Assessore Regionale all’Urbanistica. All’evento saranno presenti anche l’ing. Alessandro Figliomeni, Sindaco di Siderno, il dott. Vincenzo Mollica, Assessore alla Cultura, il Prof. Domenico Barranca, Assessore alla Pubblica Istruzione, Assesso-

La campagna “Ottobre piovono i libri 2009” a Siderno reProvincialeall’AmbienteAvv.Giuseppe Neri e Francesco Cavalea, Presidente della Med2000RC che gestisce ormai da 2 anni con impegno la Mediateca di Siderno.Il programma continua con la presentazione del Romanzo in lingua grecanica “I Anévasi” (L’Ascesa) del Prof. Salvino Nucera edito da Qualeculturaprevistapergiovedì22ottobrealle ore 17.00 in cui interverranno come Moderatore il Professore Domenico Minuto, storico e come relatori la prof.ssa Francesca Neri, critico letterario e il Prof. Gaetano Briguglio, docente in pensione.Ottobre PiovonoLibri incontraanche i BambinidelleScuoleelementariclassiIV e V, e i ragazzi delle Scuole Medie di Siderno, coinvolgendoli in un “Percorso di Educazione al Rispetto per l’Ambiente”.Questa iniziativa prevede degli incontri settimanali per tutto il mese in cui si parlerà di ambiente attraverso la collaborazione dell’Assessorato all’ambiente della Prov. Di Reggio Calabria e della Città di Siderno, l’AFOR (Azienda per la forestazione Regione Calabria), il Corpo Forestale, Tartanet (Centro per il recupero delle tartarughe marine, Brancaleone), il Comitato per l’Ambiente Costa dei Gelsomini, il WWF, Legambiente e l’A.T.A. Club (Amici del Turismo e dell’Ambiente).Tutte le attività si svolgono presso la Biblioteca e la Mediateca“ArmandolaTorre”invia Turati a Siderno. • SOVERATO (Cz) Asso di Quadri Asso di quadri presenta: opere in permanenza ad olio e serigrafia del maestro Franco Azzinari. Presso Asso di Quadri si ammirano le opere di F. Scarpino, Mimmo Rotella, Salvatore Fiume, Gonzaga, Carlo Franchi(allievo di Fiume), De Michelis, Romano Mussolini, Treccani e altri artisti. Info: 0961/996618.

• TAVERNA (Cz) Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177- www.calabriaguide. it. • TAVERNA (Cz) "Parole ad Arte", mostra Fino al 31 ottobre 2009 nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), è visitabile la mostra "ParoleadArte",trentadipinti,installazioni, polimaterici, libri opera, di noti artisti, tra gli altri, quali: Mirella Bentivoglio, Vincenzo Accame, Luciano Caruso, Simona Weller, William Xerra, Mario Parentela e Valiero, appositamente selezionati dallaCollezioned’ArteContemporaneadelmuseochehapromossoeorganizzato la rassegna nell’ambito dell’ottava edizione di "Vis Musicae" e per la prossima quarta edizione di "Ottobre Piovono Libri". La mostra dedicata all’affascinante tema della "Poesia Visiva" è curatada Giuseppe

Valentino, direttore dell’Istituzione Culturale del Comunedi Taverna; visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. • TIRIOLO (Cz) "Muoversi", concorso fotografico L’Associazione videofotografica "l’Obiettivo" Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-Tiriolo e Mancuso, del Comune di Tiriolo - Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine,da Photo4U,dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolodal titolo"Muoversi,- un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a360gradi".Ilconcorsoprevedeche ogni concorrente inviifino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronicaconcorsi@asobiettivo.itentro e non oltre il 29 novembre 2009 . Le foto in concorso, saranno valutate da una giuria di esperti, nominata dall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosiipremi daassegnare ai vincitori; si parte da un premio in denarodieuro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro 100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corso dellamanifestazione. Parte dell’incasso sarà devoluto inbeneficenza all’Aism. • TORRE DI RUGGIERO (Cz) "Valle dell’Ancinale" Sesta edizione “ Valle dell’Ancinale” Storia, Tradizioni, Sapori.Pro Loco Torre di Ruggiero, Provincia di Catanzaro, Pro Loco Chiaravalle C.le. presentano la sesta edizione “Valle dell’Ancinale”. Sala conferenze delSantuario Torre di Ruggiero (cz) 10 ottobre 2009.Programma:Ore 16.00 Convegno: “Normative per la valorizzazione delle potenzialitàesistenti nel territorio della Valle dell’ Ancinale”. (Agricoltura,pastorizia, turismo, turismo religioso, agriturismo,forestazione,ambiente,cultura, artigianato e tradizioni ). PORGE IL SALUTO: DonMaurizio Aloisi (Rettore del Santuario). COORDINA: MarioBarbieri(Pres.ProLocoTorre di Ruggiero ). RELAZIONERANNO: Santo Sestito,Consigliere Provinciale. “Rilancio economico del comprensorioattraverso la valorizzazione dei prodotti tradizionali d.lgs173/98eD.M.350/99”.DR.Vincenzo Maletta, “Forestazione-Ambiente”. GiuseppeRotiroti, “ Presidente consorzio valorizzazione e tutela nocciola diCalabria”. DOTT.SSA. Giustina Aceto, “ Come il turismo religioso puòessere volano di sviluppo di un territorio”. DR. Antonio Molinaro, “Finanziamenti microimpreseedassunzionidipendenti”. DR. Vincenzo Cerminara “ Valorizzazione del territorio attraverso i finanziamenti alle imprese”. INTERVERRANNO: Piero Aiello (Onorevole), Bruno Censore (Onorevole). Wanda Ferro (Pres. Prov. Catanzaro ), Giuseppe Barila-

ro (Pres. Cons.Prov. Vibo Valentia ), Nicolino Montepaone (Assessore Prov. Catanzaro ), Salvatore Garito, (AssessoreProv.Catanzaro),Giuseppe Maida, (Cons.Prov. di Catanzaro ), Giampaolo Bevilacqua, (Cons. Prov. Vibo Valentia ), Pasquale Fera ( Pres. Comunità Montana delle Serre), Enzo Bruno (Pres. Comunità Montana Fossa del Lupo) . ED I SINDACI DI: Mongiana, Spadola, Brognaturo, Simbario, Vallelonga, San Nicola da Crissa, Capistrano, Monterosso, Serra San Bruno, TorrediRuggiero,ChiaravalleCentrale, Cardinale, Argusto, Gagliato, San Vito sullo Jonio, Cenadi, Olivadi, Centrache,Satriano,Petrizzi,Davoli, Soverato. CONCLUDE I LAVORI: Michele Traversa (Onorevole). A conclusione dei lavori, degustazione di prodotti tipici. • VIBO VALENTIA "Lo sportello informativo", convegno Oggi alle ore 16,30 presso il Valentianum di Vibo Valentia (Piazza San Leoluca), si svolgerà il Convegno: “Lo sportelloinformativo:un modello di rete che diventa realtà…” insieme per creare un dialogo, progettare, costruire. Il convegno è stato organizzato dall’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna (UEPE di Vibo Valentia, ufficio periferico dell’Amministrazione Penitenziaria) e dalla Conferenza Regionale Volontariato Giustizia. L’iniziativa sarà occasione per promuovere l’apertura di uno Sportello Informativo destinato ad utenti con problemi di giustizia e/o devianza ed alle loro famiglie. Alla conclusionedegliinterventi(siallega programma), moderati dal Dott. Maurizio Bonanno, sarà firmata la Consulta“UEPE,Carcere,Provincia e Comune di Vibo Valentia ” organismo che interverrà attivamente per lapromozionediunlavorodireteintorno al Carcere e alle fasce di marginalità. • CALABRIA “Una mela per la vita” “Una mela per la vita” compie 15 anni. Sabato 10 e domenica 11 ottobre nelle principali piazze della nostra provincia: Lamezia terme: C. so Numistrano, C. so G. Nicotera, Centro Comm. le “La Piazza”;Soveria Manelli: C. so Garibaldi;Pianopoli: C. so Roma; Soverato: C. so Umberto; Catanzaro: P. zza Prefettura e Centro Commerciale “Le Fornaci”. Torna l’iniziativa di solidarietà nata per combattere la Sclerosi Multipla, promossa da AISM - Associazione ItalianaSclerosiMultiplainsiemealla sua Fondazione (FISM) e da UNAPROA, la principale Unione di Organizzazioni di produttori ortofrutticoli d’Europa. Testimonial della campagna sono Gianluca Zambrotta ed Andrew Howe che lanciano l’appellodell’AISM:Fermalasclerosi multipla. Fai andare avanti la ricerca. Entra nel movimento. Scegli le mele dell’AISM. L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla Sezione di Catanzaro , scende nelle piazze con circa 2000 sacchetti di mele, per rinnovare l’appuntamento con la solidarietà dedicato ai giovani con sclerosi multipla. Più di 27 mila, il 48 percento del totale delle persone colpite. Con un contributo minimo di 7 euro, si potrà sostenere la lotta alla sclerosi multipla. A Lamezia, in particolare,duebellissimeiniziativeanimeranno il punto solidarietà di C. so G. Nicotera. Sabato mattina tutte le

classi dell’Ist. “Maggiore Perri”, grazie alla sensibilità della Direttrice Teresa Bevilacqua e di tutte le insegnanti, visiteranno lo stand dell’AISM per ricevere informazioni e per far sì che ogni studente possa donare un “Piccolo” grande contributo ai progetti di assistenza locale. Nel pomeriggio di Sabato di fronte l’edificio scolastico, tutti potranno degustare una grande varietà di ricette gastronomiche a base di mele. Questa iniziativa si svolgerà a partire dalle 18:30 e sarà inserita in un programmatelevisivodiCityOnegrazie alla collaborazione della Conduttrice Maria Aiello e della stessa emittente televisiva. Ad “Una mela per la vita” è legata anche la raccolta fondi conSMSsolidale.Finoal12ottobre, inviando un messaggio dal cellulare personale al numero 48543, si potranno donare 2 euro tramite gli operatoriTim,Vodafone,Wind,3eTelecom Italia. A quest’ultimo, inoltre, si potrà anche telefonare e scegliere se donare 2 o 5 euro. E presso le 533 filiali Cariparma sparse per tutta l’Italia continua l’iniziativa “Aiutaci con una donazione a fermare la Sclerosi Multipla“, sul territorio nazionale o tramite home banking sarà possibile effettuare un bonifico “zero spese“ sul conto corrente n. 49222234 intestato a FISM – Fondazione Italiana Sclerosi Multipla. La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, invalidante ed imprevedibile, che colpisce principalmente la fascia di età tra i 20ei30anni;cioèigiovaninelpieno delle proprie energie e nel periodo della vita più ricco di progetti. I fondi raccolti con “Una Mela per la Vita” contribuirannoasostenerelaricerca scientifica e in parte saranno destinati alla Sezione Provinciale di Catanzaro sita a Lamezia Terme in Via Basilio Sposato (Località Savutano) che garantisce da anni alle persone con sclerosi multipla servizi di segreteria sociale, supporto domiciliare, attività ricreative e di socializzazione, telefono amico, servizi di trasporto con automezzi attrezzati, fisioterapiaeincontridigruppoeindividuali con i nostri psicologi. E Per “Una mela per la vita” Servono Supereroi come te. E’ la campagna di reclutamento volontari in AISM per tutti quelli che vogliono dedicare un po’ di tempo per la lotta alla sclerosi multipla. Per aderire numero verde AISM 800 138292 . • CALABRIA Rassegna Urbanistica L’Inu informa della 1° Rassegna Urbanistica Regionale della Calabria (Rur) dal 23 al 27 novembre . Tre le tappe: Rossano (Cs) il 23 novembre ; Catanzaro 24 e 26 novembre ; Reggio Calabria 27 novembre . La Rur vuole avviare una riflessione sulla nuovastagione di pianificazione in Calabria con dibattiti e confronti sulleprospettive per il prossimo futuro. • CALABRIA Obesity day Giorno 10 ottobre , Obesity Day giornata di sensibilizzazione nazionale su sovarppeso e salute. Il 10 ottobre, porte aperte in Calabria dei Centri di Dietetica pubblici: consigli e informazioni gratuiti su come dimagrire. "Fermiamo la bilancia".


il Domani Martedì 6 Ottobre 2009 47

SPETTACOLI-TV CANALE

06:30 CARTONI ANIMATI 08:55 SITUATION COMEDY Happy days 09:30 TELEFILM A-team 10:20 TELEFILM Starsky e Hutch 11:20 TELEFILM The sentinel 12:15 NEWS Secondo Voi 12:25 Studio aperto 12:58 NEWS Meteo 13:00 NEWS Studio sport Anticipazioni 13:02 NEWS Studio sport 13:40 CARTONI ANIMATI 14:30 TELEFILM Futurama 15:00 MINISERIE Gossip girl 15:55 TELEFILM Il mondo di Patty 16:50 SITUATION COMEDY Icarly 17:25 CARTONI ANIMATI 18:28 Studio aperto Anticipazioni 18:30 Studio aperto 18:58 NEWS Meteo 19:00 NEWS Studio sport 19:25 TELEFILM I Simpson I Simpson è una popolare sitcom animata creata dal fumettista statunitense Matt Groening a fine degli anni ottanta. È una parodia satirica della società e dello stile di vita statunitensi, personificati dalla famiglia protagonista, di cui fanno parte Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie.

19:50 SITUATION COMEDY Love bugs II loading 20:00 SITUATION COMEDY Love bugs II 20:10 GIOCO Il colore dei soldi 21:10 SHOW Le iene show 3a puntata 00:00 SHOW Chiambretti night Solo per numeri uno 01:45 Studio aperto La giornata 02:00 REALITY SHOW Talent 1 player 02:40 Media shopping 03:00 TELEFILM Dark angel 03:45 Media shopping 04:00 FILM Barbara 05:20 TELEFILM La famiglia Bradford

Un film di Christian De Sica. Con Anna Longhi, Sebastien Torkia, Andrea Osvart, Linda Battista, Paolo Conticini, Christian De Sica. Genere: Commedia, durata 100 min. - Italia 2005

01:20 Tg Parlamento di politica 01:30 REAL TV X Factor 02:00 GIOCO Estrazioni del lotto 02:05 Meteo 2 02:10 Appuntamento al cinema 02:15 FILM TV La forza della vita Thriller 03:40 VIDEOFRAMMENTI La situazione comica 04:00 VUOTO PER PROVA SATELLITI Prove tecniche di trasmissione

06:00 Rai News 24 Morning News 06:30 Il caffè di Corradino Mineo 07:30 TGR Buongiorno Regione 08:00 Rai News 24 Morning News 08:15 La storia siamo noi 09:15 Verba Volant 09:20 Cominciamo Bene Prima 10:00 Cominciamo Bene 12:00 Tg 3 12:25 Tg3 Punto Donna 12:45 Le storie Diario Italiano 13:10 TELEFILM Terra nostra 14:00 Tg Regione 14:20 Tg 3 14:50 TGR Leonardo 15:00 TGR Neapolis 15:10 TG3 Flash L.I.S. 15:13 CONTENITORE Trebisonda 15:15 TELEFILM Zorro 16:00 Ragazzi 16:05 CARTONI ANIMATI Cacciatori di draghi 17:00 Cose dell’altro Geo 17:50 Geo & Geo 18:10 Meteo 3 19:00 Tg 3 19:30 Tg Regione 20:00 Blob 20:10 TELEROMANZO Le storie di Agrodolce 20:35 SOAP OPERA Un posto al sole 21:05 Tg 3 21:10 Ballarò, 8^ stagione 23:20 Parla con me 00:00 Tg 3 Linea Notte 00:10 Tg Regione 01:00 Appuntamento al cinema 01:10 GAP Generazioni alla prova 01:40 Fuori Orario. Cose (mai) viste 02:00 Rai News 24 03:10 Next I/II 03:40 Riflettendo con... 03:45 Usa 24 H 04:10 Dentro la notizia 04:15 Magazine tematico 05:10 America Today

06:00 Prima pagina 07:55 NEWS Traffico 07:57 NEWS Meteo 5 07:58 NEWS Borse e monete 08:00 Tg5 Mattina 08:15 CARTONI ANIMATI Pixie e Dixie 08:40 SHOW Mattino cinque 10:00 Tg5 Ore 10 11:00 Forum 13:00 Tg5 13:39 NEWS Meteo 5 13:41 SOAP OPERA Beautiful 14:10 SOAP OPERA Centovetrine 14:45 TALK SHOW Uomini e donne 16:15 REALITY SHOW Amici 16:55 Pomeriggio Cinque 18:00 Tg5 5 minuti 18:05 CARTONI ANIMATI Tommy & Jerry 18:50 GIOCO Chi Vuol essere milionario 19:44 Tg5 Anticipazione 19:45 GIOCO Chi Vuol essere milionario 20:00 Tg5 20:30 NEWS Meteo 5 20:31 SHOW Striscia la notizia La Voce dell’influenza 21:11 MINISERIE L’onore e il rispetto Parte seconda 23:30 NEWS Matrix

06:00 Tg La 7 / Meteo / Oroscopo / Traffico 07:00 Omnibus 09:15 Omnibus Life 10:10 NEWS Punto Tg 10:15 Due minuti un libro 10:20 Movie Flash 10:25 TELEFILM Matlock 11:25 Movie Flash 11:30 TELEFILM Ispettore Tibbs 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 Sport 13:00 TELEFILM Hardcastle and McCormick 14:00 FILM Operazione Cicero 16:00 Movie Flash 16:05 TELEFILM Stargate 17:05 Atlantide. Storie di uomini e di mondi 19:00 TELEFILM The District 20:00 Tg La7 20:30 Otto e mezzo 21:10 TELEFILM The District 23:40 SHOW Victor Victoria 00:35 Tg La7 00:55 Movie Flash 01:00 Otto e mezzo 01:40 TELEFILM Alla corte di Alice 02:40 Due minuti un libro 02:45 NEWS CNN News

07:00 Wake Up! 09:00 Into the Music 12:00 MTV the Most 13:00 Negrita Live @Mtv Day 2009 13:30 SHOW The Hills 14:00 MINISERIE Reaper 15:00 MUSICA Trl Tour Torino 16:00 Flash 16:05 Into the Music 17:00 Flash 17:05 Into the Music 18:00 Flash 18:05 SHOW Love test 19:00 Flash 19:05 MUSICA Trl Tour Torino 20:00 Flash 20:05 MINISERIE Reaper 21:00 Randy Jackson presents 22:00 SHOW From G’s to Gents 23:00 Flash 23:05 SHOW A Double Shot at Love 00:00 CARTONI ANIMATI South Park 00:30 SHOW Jackass 01:00 Brand: New Videos 02:00 Into the Music 03:00 Insomnia 05:40 News

Il conduttore del programma, Alessio Vinci

01:30 Tg5 notte 01:59 NEWS Meteo 5 02:00 SHOW Striscia la notizia 02:32 Media shopping 02:45 REALITY SHOW Amici 03:27 Tg5-notte-replica 03:56 NEWS Meteo 5 notte 03:58 TELEFILM Providence 05:31 Tg5-notte-replica 05:59 NEWS Meteo 5 notte

RETE 06:35 Media shopping 07:05 SITUATION COMEDY Tutti amano Raymond 07:30 TELEFILM Quincy 08:30 TELEFILM Hunter 09:45 SOAP OPERA Febbre d’amore 10:35 TELEFILM Giudice Amy 11:30 Tg4 Telegiornale 11:38 NEWS Vie d’italia Notizie sul traffico 11:40 TELEFILM Wolff un poliziotto a Berlino 12:30 TELEFILM Detective in corsia 13:25 Anteprima tg4 13:30 Tg4 Telegiornale 13:54 NEWS Meteo 13:58 Tg4 Telegiornale 14:05 Sessione pomeridiana: il tribunale di forum 15:10 TELEFILM Hamburg distretto 21 16:10 SOAP OPERA Sentieri 16:25 FILM L’amante indiana 18:45 Anteprima tg4 18:55 Tg4 Telegiornale 19:19 NEWS Meteo 19:23 Tg4 Telegiornale 19:35 TELEFILM Tempesta d’amore 20:30 TELEFILM Walker texas ranger 21:10 FILM Danni collaterali Con Arnold Schwarzenegger, Francesca Neri, Elias Koteas, John Leguizamo Regia di Andrew Davis (USA) 2002

23:35 SHOW I bellissimi di r4 23:40 FILM End Game con Cuba Gooding Jr., James Woods, Angie Harmon regia di Andy Cheng (USA) 2006 01:30 Tg4 Rassegna stampa 01:55 Clip Parade 27 02:30 FILM La matriarca 04:00 TELEFILM Peacemakers-Un detective nel West 04:40 SHOW Peste e corna e gocce di storia 04:45 SHOW Ieri e oggi in tv

1

ITALIA

06:00 Tg2 Eat Parade 06:15 Agenzia RiparaTorti 06:25 REAL TV X Factor 06:55 Quasi le sette 07:00 Cartoon Flakes 07:25 CARTONI ANIMATI Geronimo Stilton 07:50 CARTONI ANIMATI Le principesse del mare 08:00 PUPAZZI ANIMATI L’albero azzurro 08:25 CARTONI ANIMATI 09:45 Rai Educational Un mondo a colori 10:00 Tg2 punto.it 11:00 SHOW I Fatti vostri 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg2 Costume e società 13:50 Medicina 33 14:00 Il fatto del giorno 14:45 Italia sul due 16:10 TELEFILM 90210 16:50 SHOW Scalo 76 Talent 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 Rai TG Sport 18:30 NEWS TG 2 19:00 REAL TV X Factor 19:35 TELEFILM Squadra Speciale Cobra 11 20:25 GIOCO Estrazioni del lotto 20:30 NEWS TG2 20.30 21:05 SERIE TV Nebbie e delitti 22:50 TELEFILM Law &Order 23:35 NEWS TG 2 23:50 FILM The Clan

CINEMA

06:00 Euronews 06:05 Anima Good News 06:10 TELEFILM La nuova famiglia Addams 06:30 Tg 1 06:45 Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 07:35 TG Parlamento 08:00 Tg 1 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 10:00 Verdetto Finale 10:50 Appuntamento al cinema 11:00 Occhio alla spesa Eleonora Daniele 11:25 Che tempo fa conduce Unomattina e da 11:30 Tg 1 sarà 12:00 SHOW La prova del cuoco quest’anno coadiuvata da 13:30 Telegiornale Michele Cucuzza che così torna in 14:00 Tg 1 Economia tv dopo 10 anni 14:10 SHOW Festa Italiana 16:15 SHOW La vita in diretta 16:50 TG Parlamento 17:00 Tg 1 17:10 Che tempo fa 18:50 QUIZ L’eredita’ 20:00 Telegiornale 20:30 SHOW Affari tuoi 21:10 SERIE TV Un medico in famiglia 6 23:15 Tg 1 23:20 TALK SHOW Porta a Porta 00:55 TG 1 Notte 01:25 Che tempo fa 01:30 Appuntamento al cinema 01:35 Sottovoce 02:05 Scrittori per un anno 02:35 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:10 TELEFILM Avvocati Il conduttore di Porta a Porta 04:40 FILM TV Italian Bruno Vespa Restaurant I cinesi non muoiono mai 05:45 Euronews

06:20 SKY Cine News - Rubrica 06:35 Fast Girl 08:05 Piacere Dave 09:40 Sex List - Omicidio a tre 11:30 Conversazione con Will Smith 11:50 Pranzo Di Ferragosto 13:10 Indiana Jones e il regno del teschio... 15:10 SKY Cine News - Rubrica 15:30 Il matrimonio di mia sorella 17:05 Le avventure di Indiana Jones 17:25 Personal effects 19:20 I misteri di Pittsburgh 21:00 Piacere Dave 22:40 Reservation Road

00:15 Up - Speciale 00:30 SKY Cine News - Rubrica 00:45 Pranzo Di Ferragosto Un film di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis, Marina Cacciotti Genere: Commedia, durata 75 min. - Italia 2008. Gianni ha un lavoro: occuparsi dell'anziana madre, una nobildonna decaduta, capricciosa e un tantino opprimente.Alfonso, l'amministratore,propone a Gianni l'estinzione di tutte le spese condominiali in cambio di un favore: ospitare la madre per la notte e il successivo pranzo di ferragosto in modo che lui possa partire per le terme.

02:05 Scommessa ad alto rischio 03:35 Vicky Cristina Barcelona - Extra 03:40 Le avventure di Indiana Jones 04:00 Down In The Valley 05:55 Il matrimonio di mia sorella



il domani