Issuu on Google+

Catanzaro il Domani dello Sport

Edizione Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Sabato 5 Maggio 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 109

Montella all’Olimpico con il Catania contro la sua Roma

IL RITORNO CRONACA

ROMA-CATANIA

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 5/5/2012

Condannato a 20 anni Abramo per l’omicidio del boss Dragone a pag. 2

CATANZARO

Al Ceravolo in 10mila per la gara contro il Giulianova. Ogni tifoso dovrà avere una bandiera giallorossa a pag. 4

1

Consiglia

REGGINA Breda è sicuro che domenica alle 12.30 gli amaranto daranno del filo da torcere alla Sampdoria che insegue a pag. 5 i play-off

1.65

1.65

X

3.75

3.75

DELIO ROSSI

Conferenza stampa dell’ex tecnico viola che ribadisce di non essere un violento e che è amareggiato per i falsi moralismi da pag. 7

2

5.00

5.25


2 il Domani dello Sport

Sabato 5 Maggio 2012

CRONACA CALABRIA

CONDANNATO A 20 ANNI ABRAMO Giovedì si è concluso il processo per l’uccisione del boss Antonio Dragone

S

Andrea Splendore

i è concluso ieri con una condanna a vent’anni di reclusione il nuovo giudizio d’appello nei confronti del 35enne di Cutro Giovanni Abramo, imputato per concorso nell’omicidio del boss Antonio Dragone, avvenuto il 10 maggio del 2004 a Cutro. Abramo è inoltre accusato anche di concorso nel tentato omicidio delle altre due persone che erano in auto con Totò Dragone e sfuggirono alla morte. Dopo due ore e mezza circa di camera di consiglio la Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro presieduta da Maria Vittoria Marchianò (Fabrizio Cosentino consigliere), ha pronunciato la sentenza di condanna nei confronti del 35enne difeso dagli avvocati Gregorio Viscomi, Gianni Russano e Salvatore Staiano. Quest’ultimo ha pronunciato ieri la sua arringa difensiva chiedendo ai giudici di assolvere Giovanni Abramo. Ma la Corte è stata di parere opposto ed ha condannato l’imputato, accogliendo in parte la richiesta del sostituto procuratore generale Domenico Presti-

nenzi che a sua volta aveva proposto ai giudici di condannare a 26 anni di reclusione Giovanni Abramo. I legali di Abramo hanno preannunciato ricorso in Cassazione, una volta lette le motivazioni della sentenza. I giudici si sono riservati 70 giorni per depositare i motivi. Il 35enne di Cutro Giovanni Abramo fu l’unico dei quattro coinvolti nel processo scaturito dall’inchiesta per gli omicidi di Totò Dragone e di Salvatore Blasco, ad essere stato assolto nel processo di secondo grado che si concluse in Corte d’assise d’Appello, il 2 dicembre del 2009. In primo grado, il 3 luglio del 2008, Giovanni Abramo era stato invece condannato dalla

In primo grado nel 2008 Giovanni Abramo era stato condannato a dalla Corte di Assise a 28 anni per concorso in omicidio

Corte d’Assise a 28 anni di reclusione per concorso nell’omicidio dell’anziano boss e nel tentato omicidio dei due sfuggiti all’agguato. Tempo dopo la Corte di Cassazione confermò le condanne ai tre accusati dell’omicidio di Salvatore Blasco ma annullò la sentenza d’appello relativamente all’assoluzione di Abramo, rinviando gli atti a

False fatture, indagate nove persone

F

alse fatturazioni per cifre a quattro zeri ed un nuovo esercizio dell’azione penale da parte dell’ufficio di Procura. Il pm Santi Cutroneo – dopo la restituzione degli atti da parte del Tribunale che aveva dichiarato nullo il decreto di citazione diretta a giudizio – ha chiuso le indagini preliminari nei confronti di otto imprenditori ed il titolare di uno studio commerciale. L’avviso, che vale anche come informazione di garanzia, interessa: Caterina Attenti, 45 anni, di Parghelia, titolare dell’omonima ditta; Domenico Grillo, 46 anni, nato a Vibo, residente a Seveso, legale rappresentante della “Cooperativa Azzurra” con sede a Zambrone; Francesco Miceli, 73 anni, nato a Spilinga, residente a Santa Maria di Ricadi, legale rappresentante dei villaggi “Santa Maria Srl” e “Albatros Sas”; Soccorsa Morogallo, 61 anni, nata a Gioia Tauro, residente a Parghelia, legale rappresentante del villaggio “Blue Paradise”; Nicola Comerci, 65 anni, di Parghelia, amministratore del “Blue Paradise”; Gaetano La Torre, 33 anni, di Tropea, legale rappresentante della “Eredi La Torre Michele”;

Salvatore Fazzari 29 anni, di Brattirò di Drapia, titolare dell’omonima ditta; Elsa Prestia, 35 anni, di Parghelia, legale rappresentante della “Mille voglie Sas”; Domenico D’Agostino, 45 anni, di Drapia, titolare dello studio commerciale tenutario delle scritture contabili della “Decor Srl”, impresa di costruzioni di Pietro Caglioti, di San Giovanni di Zambrone. La posizione di Caglioti era già stata stralciata nell’aprile dello scorso anno, in accoglimento di un’eccezione di nullità del decreto che disponeva il giudizio sollevata dall’avv. Francesco Stilo. Secondo l’accusa, Caterina Attenti avrebbe utilizzato false fatturazioni per «incrementare i costi imputati e il diritto alla deducibilità degli stessi», godendo della detraibilità dell’Iva e riportando «gli elementi passivi fittizi nella dichiarazione dei redditi degli anni dal 2003 al 2006». Grillo è quindi accusato di aver portato «in deduzione dei costi superiori a quelli effettivamente sostenuti», emettendo a favore della ditta della Attenti «fatture per operazioni inesistenti». A Miceli, La Torre, Fazzari, Prestia, Morogallo e Comerci viene

invece contestato di aver presentato false fatture «al fine di incrementare i costi imputati e il diritto alla deducibilità degli stessi», nonché per godere della detraibilità dell’Iva. Si tratta in tutti i casi di cifre a quattro zeri. Falso ideologico è infine l’accusa per D’Agostino «perché nell’attività ispettiva intrapresa nei confronti della “Decor Srl” consegnava quali scritture contabili i registri Iva degli acquisti e delle fatture emesse, nonché la stampa del libro giornale del 2003. Il successivo controllo incrociato acclarava però – scrive il pm – come le predette scritture fossero sostanzialmente false». La Attenti, a cui viene contestata anche la recidiva semplice infraquinquennale, è difesa dagli avv. Francescantonio Iannelli e Franco Ionadi; Morogallo, Comerci e La Torre dall’avv. Giovanni Vecchio; Grillo dall’avv. Giuseppe Bagnato; Prestia dall’avv. Francesco Stilo; Fazzari dall’avv. Michele Accorinti; D’Agostino dall’avv. Caterina Varvaglione. Dalla notifica dell’avviso, gli indagati avranno venti giorni per chiedere al pm di essere interrogati o presentare memorie difensive.

Catanzaro per un nuovo giudizio di secondo grado. Che è arrivato ieri con la condanna a 20 anni di reclusione del 35enne. La vicenda giudiziaria è scaturita da due delitti che sarebbero avvenuti secondo gli inquirenti nell’ambito della guerra di ‘ndrangheta fra i “Dragone Arena” e i “Grande AracriNicoscia” nel territorio di Isola Capo Rizzato e Cutro. L’assassinio del 44enne Salvatore Blasco – considerato uomo di punta del gruppo facente capo a Nicolino Grande Aracri –, avvenne a Cutro il 22 marzo del 2004. Il 10 maggio successivo venne assassinato il 61enne Antonio Dragone, ritenuto il boss storico dell’omonima cosca.L’agguato a Dragone venne messo a segno da un

commando sulla strada che da Cutro conduce a bivio Lenza. I sicari avevano con loro anche un bazooka. Ed alla vista del lanciarazzi, Dragone che viaggiava assieme a Giovanni Spadafora e Antonio Ciampà, abbandonò la Lancia K blindata speronata dall’auto dei killer. E finì così sotto i colpi dei mitragliatori imbracciati dai sicari.

L’agguato al boss Dragone fu messo a segno da un commando sulla strada che da Cutro conduce al bivio di Lenza

il Domani dello Sport Direttore GUIDO TALARICO Direttore responsabile ORLANDO ROTONDARO Caporedattore FRANCESCO PUNGITORE Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche

già il Domani

PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 Fax 0961.903421 Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 ORLANDO ROTONDARO


Sabato 5 Maggio 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

QUINDICI ANNI DI TRUFFE ALLE ASL TRUFFE La Guardia di Finanza ha scoperto un danno da 32 milioni

P

Felice Stanca

er quasi 15 anni, hanno procurato un danno economico per maggiori spese per complessivi 32.595.363 euro a carico delle ex Aziende sanitarie di Palmi e Reggio Calabria, confluite dal maggio 2007 nell'Asp numero 5 di Reggio Calabria. Per questo motivo la Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha segnalato alla Corte dei conti 34 tra amministratori e dirigenti pubblici a conclusione di vasti e complessi accertamenti nel settore della spesa sanitaria. Gli accertamenti hanno riguardato prevalentemente il "Servizio di continuita' assistenziale" (la cosiddetta "Guardia medica"), con particolare riferimento all'utilizzo, improprio e ingiustificato, dei relativi professionisti in servizi e strutture diverse dalla stessa Guardia medica e al loro inquadramento giuridico ed economico. ln particolare, le Fiamme gialle hanno individuato "il ripetuto ricorso a forme di trasferimento illegittime con l'impiego di 197 sani-

tari che, nel corso di una quindicina di anni e con tempistiche, motivazioni e modalita' diverse, sono stati trasferiti in strutture sanitarie territoriali ed ospedaliere delle due ex Aziende sanitarie e presso l'Azienda Ospedaliera "Bianchi-Melacrino-Morelli" di Reggio Calabria". I trasferimenti - ammessi per legge solo in casi limitati e per periodi temporali predefiniti - sono diventati di fatto permanenti, causando l'ingresso di nuovi medici per coprire il servizio di assistenza continuativa e moltiplicando le spese, tenuto conto che le Aziende sanitarie pagavano sia i medici trasferiti sia i nuovi assunti.

Le Fiamme Gialle individuano “il ripetuto ricorso a forme di trasferimento illegittime con l’impiego di 197 sanitari

REGIONE

Nucera (Pdl): «Condivido in pieno l’appello del Vescovo»

«H

o condiviso pienamente l'accorato appello del Vescovo di Locri, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, rivolto al Ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri nel corso della sua visita nella locride''. Queste le considerazioni del Segretario - Questore del Consiglio regionale della Calabria, Giovanni Nucera, a margine della presenza a Reggio ed a Locri, del Ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri. ''Non e' la prima volta commenta Nucera - che a Locri giunge un Ministro o un alto rappresentante del Governo italiano. E' successo tante altre volte, forse troppe, e quasi sempre in occasione di avvenimenti ed anniversari legati a vicende tragiche che hanno caratterizzato la storia di un territorio martoriato dalla criminalita', marginalizzato socialmente e geograficamente, e adesso ancora piu' tormentato da una crisi economica senza precedenti''. ''Le parole del Vescovo di Locri, molto forti, ed altrettanto puntuali - prosegue Nucera - sono state la voce piu' autorevole,

ma univoca di un territorio nel quale, tra le tante difficolta', le divisioni ideologiche, partitiche e politiche hanno spesso contribuito ad aggravare la situazione. Pretendere una ''risposta'' ed una ''presenza'' dello Stato nella Locride, come in Calabria - prosegue Nucera e' piu' che legittimo, ma essa non puo' essere sempre legata, come e' stato giustamente rilevato ieri a Locri, ai temi delle regole, della legalita' e della sicurezza''. ''Non e' soltanto una valutazione sulla visita di un Ministro in Calabria, e soprattutto a Locri. Emerge da questa visita la necessita' di una presa d'atto della politica, soprattutto locale, che deve imporre nell'agire politico di ciascun rappresentante istituzionale, un cambio di passo, una visione strategica comune, il piu' possibile condivisa. Perche' il lavoro, lo sviluppo, una societa' piu' giusta, piu' equa tra le diverse fasce sociali, non ha colore politico, non ha valori ideologici, non ha contrapposizioni che possano, le une, valere piu' delle altre''.


4 il Domani dello Sport

Sabato 5 Maggio 2012

SPORT CALABRIA

MANCA UN GIORNO ALLA FESTA CATANZARO I giallorossi si preparano a festeggiare la 1ª Divisione

M

anca solo un giorno alla fatidica data del 6 maggio e la città capoluogo di regione vive con l'adrenalina alle stelle l'attesa. Meno di un anno fa, quando presso uno studio notarile della città il presidente Cosentino acquistò il titolo della fallita FC Catanzaro nessuno osava immaginare che al primo colpo l'US Catanzaro potesse abbandonare da vincente la Serie C2. Una serie che per tanti tifosi è diventata un vero incubo. Play Off persi senza neanche giocarli, società che si sbriciolavano strada facendo e dirigenti e soci da Categoria Z sono ormai lontani ricordi. E' bastato un “non nobile catanzarese” per fare rinascere quella passione mai sopita e da tanti calpestata. Oggi il presidente è rientrato e ha assistito all'allenamento dei suoi ragazzi e domenica al “Nicola Ceravolo” potrà dirsi soddisfatto di aver raggiunto un obiettivo:rifare innamorare la gente al Catanzaro Calcio. Lo stesso pensiero l'ha ribadito Cozza in conferenza stampa. Il tecnico ha poi aggiunto quelle che nel mondo del calcio

Il Ceravolo sarà pieno in tutti gli ordini di posto attualmente disponibili. In 10mila allo stadio

potrebbero sembrare frasi fatte ma in realtà, conoscendo il tecnico, non lo sono. «Bisogna essere concentrati senza sottovalutare il Giulianova, mancano ancora 90 minuti per poter festeggiare». Per domenica (l'ha confermato il mister) tranne Bruzzese e Papasidero tutti i calciatori saranno a disposizione, compresi gli acciaccati delle ultime settimane che pur non essendo recuperati al 100% sono nelle condizioni di scendere in campo. Ancora due allenamenti dividono i giallorossi al grande giorno e dopo la rifinitura del sabato, Cozza diramerà l'elenco dei convocati. La città come dicevamo sopra sta sta vivendo con passione questi momenti e lo stadio sarà gremito in ogni ordine di posti. Ricordiamo che il “Nicola Ceravolo” ha una capienza ridotta mancando del settore “distinti” e la capienza complessiva dell'impianto è adattata per garantire le norme di sicurezza. Con i tagliandi terminati in soli due giorni non è improbabile che la società si attivi verso il Prefetto per riuscire ad ottenere qualche posto in più. Ci risulta che molti tifosi siano rimasti senza biglietto ma che si recheranno allo stadio ugualmente. Il Prefetto potrebbe prendere in considerazione l'ipotesi di aumentare la capienza con tutti gli accorgimenti del caso che dovrebbero essere a carico della società: ad esempio l'aumento del servizio degli steward, dei Vigili del Fuoco e delle Forze del-

l'Ordine. Le elezioni comunali, che interessano a pochi in questo momento storico per la cosa più bella che c'è a Catanzaro, potrebbero però essere d'intralcio. Lasciare fuori 1500 tifosi (perché questo è il numero che si prevede) che da anni sognavano questo giorno non sarebbe una bella cosa. Speriamo che qualcosa di positivo accada in tal senso; magari i posti della tribuna est o del settore distinti (lato curva Mammì) potrebbero essere utili per accontentare i senza

biglietto. Dicevamo a proposito delle elezioni che interessano a pochi in questo momento. E una simpatica conferma ci arriva anche da vari sostenitori delle Aquile che oggi ci hanno detto: «la nostra numerosa famiglia voterà, con una croce sul simbolo US Catanzaro, consigliere Cozza e Sindaco Cosentino.» La città fra manifesti elettorali e faccioni in primo piano è colorata di bandiere e striscioni giallorossi soprattutto nella zona adiacente lo stadio. Ma anche fuori Ita-

Si va verso il tutto esaurito al Ceravolo

S

i comunica che è in corso la vendita dei tagliandi del settore CURVA EST, presso i botteghini dello stadio "Nicola Ceravolo" di Catanzaro. Si porta a conoscenza, inoltre, degli acquirenti dei biglietti di curva est, il percorso veicolare e pedonale da seguire per l'accesso al settore, secondo le disposizioni dell'autorità di Pubblica Sicurezza. - L'INGRESSO ALLA CURVA EST E' CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE DALLA ZONA NORD

- I veicoli potranno sostare nei piazzali del Campo Scuola e del Cimitero. - Per chi è in transito in città, si arriva al settore da via Schipani, via Pio X, via Madonna dei Cieli, Campo Scuola, via Paglia (Settore Curva Est). - Il percorso pedonale sarà esclusivamente dalla zona Nord, percorrendo via Madonna dei Cieli, Campo Scuola, Via Paglia (Settore Curva Est).- Si ricorda infine che è severamente vietato arrivare in Curva Est passando dalla biglietteria centrale.

Tutti si devono recare allo stadio con un bandiera giallorossa e con qualcosa che ricalchi i colori catanzaresi lia dove risiedono tanti emigrati il giallorosso è esposto in bella vista. Domenica allo stadio non ci sarà coreografia perché basterà la marea umana. I responsabili dei gruppi organizzati e i club invitano la gente che si recherà allo stadio a portare una bandiera giallorossa da sventolare per accogliere i nostri ragazzi che stanno per regalarci una promozione che nessuno si sarebbe mai aspettato. La questura invita la gente a recarsi allo stadio con largo anticipo per evitare intralci e a non invadere il terreno di gioco a fine partita.

La partita con il Giulianova interessa di gran lunga di più delle elezioni per il nuovo sindaco


Sabato 5 Maggio 2012 il Domani dello Sport

5

SPORT CALABRIA Volta: «Conta solamente vincere»

assimo Volta, favorito M per sostituire lo squalificato Gastaldello, che

POSSIAMO FERMARE LA SAMP REGGINA Breda traccia la tattica da usare contro i blucerchiati

A

ntivigilia della trasferta di Genova. Mister Breda, complice la partenza al mattino di sabato 5 maggio, anticipa la conferenza di presentazione dela sfida con la Samp. Concetti chiari e precisi. "Voglio gente motivata - ha puntualizzato immediatamente - sceglierò i ragazzi che avranno l'approccio mentale migliore per i prossimi impegni". Con i blucerchiati per fare bene. "Marassi è uno stadio in grado di creare stimoli enormi. Giocheremo davanti ad una cornice di pubblico da Serie A, contro una squadra da Serie A, ma dobbiamo provare a fare l'impresa, andiamo lì per provare a vincere. Possiamo metterli in difficoltà, proprio per le caratteristiche che abbiamo in alcuni nostri uomini". Avversario di valore, ammette dunque il tecnico amaranto. "Foggia, Eder, tutti i loro attaccanti sono di altissimo livello. Una squadra forte, molto forte che, forse, può talvolta incontrare qualche problema nella fase difensiva". Poi un passaggio di carattere personale sui blucerchiati. "Sarò sempre grato alla Samp-

Breda: «Possiamo mettere in difficoltà la Sampdoria sul suo campo se agiremo bene e con intelligenza in contropiede»

doria. E' la società che ha creduto in me (il tecnico è un prodotto del settore giovanile dei liguri, ndr) dandomi la possibilità di affermarmi e diventare calciatore". La stagione volge ormai al termine. A chi chiede dei playoff Breda risponde sereno. "Le possibilità sono vicine allo zero, non vogliamo illudere nessuno. Quello che dev'esser chiaro a tutti, però, è che fa parte dell'atteggiamento di ogni vero professionista affrontare ogni impegno agonistico per vincere e trarre il massimo profitto.

Voglio vedere gente motivata". Infine, Breda riconosce l'impegno di tutte le parti in causa. "Abbiamo dato tutti il massi-

«Il bilancio definitivo lo faremo alla fine del campionato. Non si può fare in questo momento perchè incompleto»

mo: la squadra, quindi i calciatori, la società, noi tecnici che ci siamo alternati su questa panchina. E' presto ancora per far un bilancio definitivo ma questo ci tenevo a chiarirlo, ora dobbiamo spingere forte fino all'ultimo minuto dell'ultima giornata". Non c’è che dire. Roberto Breda ha molta stima dei suoi giocatori che tra l’altro ha scelto lui in fase di campagna acquisti neell’estate scorsa. Breda potrebbe essere confermato ma anche qui si aspetterà la fine del torneo.

domenica contro la Reggina non sarà disponibile, ha risposto alle domande dei colleghi di sampdorianews.net: Martedì è arrivata in quel di Modena una bella vittoria. Quanto è importante questo risultato in chiave playoff? «E' molto importante perchè nelle ultime due partite in trasferta abbiamo raccolto soltanto un punto. E' una vittoria che vale doppio perchè le nostre avversarie hanno rallentato e questo risultato ci ha permesso di passare avanti al Padova. Domenica contro la Reggina Gastaldello non ci sarà perchè squalificato. Con ogni probabilità toccherà a te sostituire il capitano? Negli ultimi due allenamenti sono stato provato dal mister, ma dobbiamo essere tutti pronti. Ora l'importante è solo vincere. Poi è normale, spero di giocare, ma al di là di questo dobbiamo tutti dare il massimo». Domenica conta soltanto un risultato. Vincere. Dobbiamo continuare questa tradizione positiva e non possiamo più permetterci distrazioni, perchè il Padova è dietro soltanto di un punto. Dobbiamo inoltre approfittare degli scontri diretti che le nostre concorrenti hanno, il Padova a Torino contro i granata e il Varese in trasferta a Brescia. Nonostante l'orario (le 12.30) domenica si attende uno stadio ancora una volta colorato di blucerchiato. Quanto è importante l'apporto del pubblico? «Il pubblico è il 12° uomo in campo soprattutto a Genova dove le gradinate sono vicine al pubblico e lo stadio è sempre pieno e sono sicuro che lo sarà anche domenica nonostante l'orario infelice. Il pubblico della Samp risponde sempre bene».


6 il Domani dello Sport

Sabato 5 Maggio 2012

SPORT CALABRIA Luis Enrique domani si congeda?

ggi la Roma si conO gederà dal pubblico dell'Olimpico. «Il tifo è passionale, i nostri tifosi sono instancabili. Perdiamo una brutta partita e il giorno dopo loro sono ancora qui: sono fedeli al massimo, è un tifo incredibile. Non riesco a immaginare cosa succederebbe se questa squadra vincesse 4 partite su 5», afferma Luis Enrique. «Contro il Catania giochiamo l'ultima partita in casa, mi aspetto un comportamento perfetto del nostro pubblico. All'Olimpico non siamo partiti benissimo, ma in linea di massima abbiamo fatto bene. Vorrei vedere sempre il sostegno dei tifosi. Se poi mi insultano in 10 o in 15, è difficile valutare. Allo stadio, la gente si sfoga: è normale che si arrabbi. Non sono un marziano. Il calcio italiano è un pò diverso, ma ci sono sempre due porte e un pò pallone. Umanamente e calcisticamente non ho trovato un ambiente così differente», prosegue. I discorsi relativi alla panchina rischiano di far passare in secondo piano gli obiettivi della squadra. «Oggi si parla del Catania, non del futuro di Luis Enrique. Si parla del futuro della squadra, che è ancora in corsa per l'Europa. Entrare nelle Coppe è importante: un allenatore e una squadra si giudicano in base ai risultati», ribadisce. Infine, una battuta sul caso legato all'aggressione di Delio Rossi, ormai ex tecnico della Fiorentina, ai danni di Adem Ljajic. «Mi dispiace moltissimo per quello che è successo a Firenze. Comprendo la sofferenza di Delio Rossi e del giocatore. È accaduto qualcosa di brutto, ma sono convinto che siano entrambe brave persone».

NON SONO UN VIOLENTO L’AFFARE ROSSI Delio chiude con una bella conferenza stampa

«I

Luca Ogrilio

l mio è stato un gesto deprecabile ma uma namente comprensibile». Delio Rossi ha terminato così la conferenza stampa convocata allo stadio 'Franchì di Firenze. L'allenatore non ha voluto rispondere a domande: «Ci sarà modo in futuro di tornare sull'episodio». Ma ha chiesto ai tifosi «di stare vicino alla squadra ed ai Della Valle per gli ultimi 180 minuti di campionato, perchè la nave è quasi in porto», ha concluso, riferendosi alla salvezza che la Fiorentina deve ancora conquistare. «Nessuno si aspettava una reazione così. La società ha reagito nella maniera migliore. Può succedere, ma non deve essere un gesto lecito e passabile». «Il primo punto fermo per me è il rispetto della mia persona, del mio lavoro, della squadra che alleno e il rispetto della mia famiglia, se non rispettano questi sentimenti per me non va bene. Sono stati toccati questi sentimenti ma mi ha dato fastidio il fatto di essere ipocriti». Delio Rossi ha lasciato solo intendere, con queste parole, cosa sia accaduto con Adem Liajic al momento della sostituzione. Ma all'ormai ex tecnico della Fiorentina hanno dato fastidio i commenti ipocriti che sono arrivati dopo. «Il gesto è brutto, deprecabile, se fatto nello spogliatoio passava per virile o sanguigno mentre davanti alle telecamere si parla di violenza. Non è giusto, se il gesto è brutto lo è sempre. Io non ho mai detto di essere padre Pio e la mia strada dice che non ho mai alzato un dito nei confronti di nessuno, non l'ho fatto sui miei figli. Ho sbagliato, pago, sto pagando e pagherò», prosegue Rossi chiedendo scusa a tutti. «Sono dispiaciuto e chiedo scusa per l'episodio alla gente di Firenze, ai giocatori, alla società, anche a Liajic, ma ci tenevo a dire che ho visto in questo frangente cose che non mi sono piaciute,

«Sono dispiaciuto e chiedo scusa per l’episodio alla gente di Firenze che mi è stata sempre vicino. Loro ora devono stare vicino ai viola»

«Non ho mai alzato un dito contro i miei figli. Non ho mai fatto violenza a nessuno ma non per questo sono scusabile» molti moralisti, perbenisti che si sono permessi di dare giudizi senza aver vissuto la situazione, senza sapere la storia di un uomo e di chi parlavano». Delio Rossi ha poi brevemente ripercorso la storia personale. «La mia è la storia di un ragazzo che ha iniziato ad allenare i bambini del Foggia per portarli fuori dalle strade, ha allenato gli operai la sera, ha allenato nei campi polverosi della Serie C, e sono arrivato e alleno nei professionisti e non mi sono mai premesso di dare giudizi lesivi nei riguardi di nessuno, ho solo pensato a lavorare. Sono per la cultura dell'esempio, e continuerò ad esserlo», prosegue il tecnico che poi ricorre ad un proverbio indiano: «prima di dare giudizi su una persona devi camminare due giorni nei suoi mocassini, dice un proverbio indiano. Molte volte ferisce più la lingua della spada. Io sono sempre stato uno che è andato avanti sulla sua strada ma su certe situazioni non transigo. Dobbiamo smetterla con il perbenismo, con la maleducazione, è giusto rispettare le regole. Sono pentito e chiedo scusa per il gesto e sto già pagando, ho pagato e pagherò», ribadisce l'allenatore. Rossi in chiusura di incontro con la stampa, in cui non ha voluto rispondere ai giornalisti

ha chiesto ai tifosi di stare vicino alla squadra. «In questo momento la barca è quasi in porto, bisogna mettere solo l'ancora, ma la palla rotola ancora. Avremo modo di parlare, alla gente di Firenze dico solo di stare vicino alla squadra alla famiglia Della Valle e a questi giocatori. Del resto allenatori e giocatori passano ma i colori rimangono. Io ho sempre operato per il bene della mia squadra e se mi trovo in questa situazione è per questo, se fossi stato un altro me ne sarei fregato. Io certe cose me le tengo dentro. E poi i due partiti, sto con uno o l'altro non va bene, non lo trovo giusto».

«Quello che mi è dispiaciuto sono i falsi moralismi e i perbeniosti che non sanno nulla di come sono andate esattamente le cose» Vincenzo Guerini, nel corso della sua prima conferenza stampa da tecnico della Fiorentina, commenta così il litigio tra Delio Rossi e Adam Ljajic nel corso della sfida casalinga dei viola contro il Novara. «La squadra è rimasta scossa da quello che è successo, ne risente ed è combattuta -sottolinea Guerini-. Stamani abbiamo fatto allenamento. Tutta la società ci è vicino. Adesso però serve prima di tutto fare un punto per salvarsi. In questo momento conta solo salvare la Fiorentina». E sull'umore del patron Andrea

Della Valle, il nuovo allenatore dei viola osserva: «È distrutto, colpito e amareggiato per quello che è successo. Mi ha chiesto di dargli una mano ed io ho subito risposto di si. La panchina viola è sempre stata il sogno della mia vita. Ci sono stato vicino in C2. Sono contento, ma non mi immaginavo di ricoprire questo ruolo in un contesto di questo tipo». Sul nuovo incarico che ricoprirà, Guerini afferma: «Non avrei mai pensato di ricoprire la veste di traghettatore a questo punto della stagione. In dieci mesi ne sono successe di tutti colori. L'eventuale salvezza sarà frutto solo del lavoro di Delio Rossi. Ho avuto un ottimo rapporto con Sinisa e Delio. Il mio ruolo da dentro è stato capito e apprezzato da loro». Guerini non stravolgerà la squadra per queste ultime due gare di campionato: «Mi sembrerebbe stupido cambiare. Fuori casa nelle ultime trasferte la squadra si è comportata bene. Jovetic purtroppo non ce la farà». Lo spirito della squadra non è ottimale: «Lo 0-5 contro la Juventus è stato devastante -spiega il tecnico-. La maggior parte dei ragazzi lo ha capito. Ho notato uno spirito di gruppo diverso da quella partita in poi». E sulla questione Montolivo: «Gli ho fatto i complimenti perchè per battere il rigore dell'altro giorno ci vuole carattere -conclude Guerini-. Poteva anche tirarsi indietro. Sul piano fisico Riccardo non si è mai tirato indietro e questo gli fa onore. Il tifoso fiorentino lo voleva come bandiera e per questo adesso è comprensibilmente ferito».


Sabato 5 Maggio 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT NAZIONALE

DUE BOMBER, DUE ANIME

BOLOGNA-NAPOLI Cavani è strafelice di Napoli, Di Vaio deve invece lasciare Bologna

Fare e Figc insieme per bandire il razzismo dai campi di calcio innovare l'impegno R al contrasto di ogni forma di discriminazione

«L

a spinta dei tifosi per conquistare la Champions». L'attaccante del Napoli, Edinson Cavani, segue la scia di Aurelio De Laurentiis e lancia la carica per Bologna ai microfoni di Radio Marte. «Sono d'accordo col Presidente, i tifosi ci devono accompagnare a Bologna come del resto hanno fatto in tutta la stagione sia in Italia che in Europa. Per noi sarà una vera e propria finale al pari del match che avremo il 20 maggio con la Juventus per la Coppa Italia. Dico ai tifosi che li aspettiamo tutti al Dall'Ara, vogliamo fare una grande partita a Bologna». «Noi ci abbiamo sempre creduto anche quando eravamo lontani dall'obiettivo perchè il campionato era lungo ed i nostri valori sono venuti fuori - continua il “Matador”-. La nostra vera forza è quella di avere un gruppo solido e compatto. Abbiamo dei principi umani importanti che ci hanno sempre sorretto». Per il bomber azzurro è stata un'altra stagione esaltante: «Sono soddisfatto di quello che sto facendo, ho sempre lavorato al massimo per ottenere il meglio e dare soprattutto una mano alla squadra. Sono riuscito a confermare i

Cavani: «Qui sono stato accolto benissimo in una città bellissima che vive di calcio come nessuna su questo pianeta»

livelli dello scorso anno e per questo devo ringraziare i miei compagni. La squadra ha capito il mio modo di giocare e mi sostiene sempre. Poi qui c'è una città bellissima che mi ha accolto in maniera splendida e questo calore ti dà una forza in più...». Per un grande bomber felicissimo di vivere questa avventura un altro che invece è molto triste: Di Vaio che interrompe qui l’avventura felsinea. Dopo quattro anni, 141 partite e 65 gol Marco Di Vaio lascia il Bologna. Il capitano rossoblù saluta, per giocare quasi certamente al Montreal Impact, nella Major League Soccer americana. «Ho sentito in questo anno - spiega in una conferenza stampa, con a fianco il presidente Albano Guaraldi - mormorare giudizi che hanno cercato di farmi passare per un limite, in una stagione che invece per me è stata normale». Ammette di essere »amareggiato« da queste valutazioni. Non vuole, ripete, »essere un peso per questa squadra, rischiare di rovinare un quadro troppo bello, dopo quattro anni fantastici. Preferisco, alla mia età, fare un passo indietro«. Insomma, Di Vaio, che a luglio compirà 36 anni e che avrebbe ancora un anno di contratto, con l'ipotesi di proseguire da dirigente, non ci sta «a fare il Del Piero del Bologna, a priori». La scelta di andare in Canada non è per soldi, ma dettata dalla voglia di vivere «un'esperienza nuova». Non è un addio, ma un arrivederci - assicura - per tornare in questa città, dove voglio vivere per il

Di Vaio: «Se non avessi trovato la Major League avrei smesso. Mai avrei giocato in un’altra squadra italiana che non fosse questa» resto della mia vita, con il cuore sereno». Nè avrebbe optato per altre squadre italiane: «Avrei smesso». Lascia squadra e società nel momento più positivo da quando io ero arrivato qui. Significa che è il momento giusto per salutare».

razziale nel mondo del calcio è lo scopo dell'Assemblea della rete Fare (Football against racism in Europe) con il titolo 'Diamo una svolta al Gioco. Uguaglianza, inclusione, attivismò, che è stata presentata questa mattina a Roma nella Sala 'Peppino Impastatò a Palazzo Valentini, alla presenza del presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, del presidente della Figc Giancarlo Abete, di William Gaillard, consigliere del presidente Uefa Michel Platini, di Filippo Fossati, presidente Uisp, di Massimiliano Monnanni, direttore Unar e di Piara Powar, direttore rete Fare. La rete Fare riunisce oltre cento organizzazioni, provenienti da 20 paesi, impegnate a combattere il fenomeno della discriminazione e il razzismo nel mondo del calcio. L'organizzazione di riferimento della rete Fare in Italia è la Uisp, da anni impegnata a promuovere iniziative, cui

recentemente hanno aderito anche la Figc e la Unar, volte a debellare fenomeno del razzismo da ogni manifestazione sportiva. L'attenzione di queste iniziative è focalizzata soprattutto sui giovani. Per sconfiggere il razzismo le organizzazioni intendono partire dalla base, coinvolgendo nelle squadre di calcio giovanili, i figli degli immigrati, per costruire a partire dalle nuove generazioni una cultura improntata sul rispetto e sulla tolleranza. «Pur essendo un piccolo ente cerchiamo di occuparci del problema, ponendo attenzione soprattutto ai giovani che giocano nei campi di periferia, - ha dichiarato il presidente Zingaretti - è importante agire negli stadi, ma ancora di più nei luoghi dove avviene la formazione culturale delle nuove generazioni. Occorre denunciare le forme di discriminazione, ma anche sottolineare gli sforzi delle associazioni che si occupano di combattere questo odioso fenomeno».


8

TRIBUNALE DI CASTROVILLARI Esecuzioni Imm. n. 6/08 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Avv. Vittorio Cosentino Lotto A1: appartamento sito in Castrovillari - Via Padre Francesco Russo 11/C, in catasto al foglio 28, part.lla 1323 sub 3 Prezzo base: €. 103.670,00 Lotto A2: appartamento sito in Castrovillari - Via Padre Francesco Russo 11/C, in catasto al foglio 28, part.lla 1323 sub 2 Prezzo base: €. 103.670,00 Lotto A3: appartamento sito in Castrovillari - Via Padre Francesco Russo 11/C, in catasto al foglio 28, part.lla 1323 sub 10 Prezzo base: €. 120.760,00 Lotto A4: appartamento sito in Castrovillari - Via Padre Francesco Russo 11/C, in catasto al foglio 28, part.lla 1323 sub 9 Prezzo base: €. 143.880,00 Lotto B1: terreno sito in Castrovillari - C.da Vigne, in catasto al foglio 64, part.lla 34 Prezzo base: €. 6.989,60 Rilancio: € Lotto B2: terreno sito in Castrovillari - C.da Vigne, in catasto al foglio 64, part.lla 96 Prezzo base: €. 1.300,00 Lotto B3: terreno sito in Castrovillari - C.da Vigne, in catasto al foglio 64, part.lla 97 Prezzo base: €. 1.688,50 Vendita senza incanto: 06/07/2012 Vendita con incanto: 10/07/2012 Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Avv. Vittorio Cosentino Presentare le offerte entro h. 12.00 del giorno precedente la vendita presso lo studio del Professionista delegato Maggiori informazioni presso lo studio sito in Castrovillari - Via Galeno 8. Tel. 0981.21047, fax 0981.22795, e mail cosentinoavvocati@libero.it ***** Esecuzioni Imm. n. 76/01 R.G.E. G.E. Dr.ssa Teresa Reggio Professionista Delegato: Dr.ssa Sonia Martino Lotto 1: quota pari ad 1/2 di piena proprietà dell'appartamento sito in Sant'Agata Di Esaro (CS), censito nel Catasto Fabbricati di predetto Comune al foglio 19, p.lla 47, sub 7, Piazza Vittorio Emanuele II° n. 19, cat. A/3, classe 3, cons. 7 vani. Prezzo base: €. 16.289,28 Rilancio: € 300.00 Lotto 2: appartamento sito in Sant'Agata Di Esaro (CS), censito nel Catasto Fabbricati di predetto Comune al foglio, p.lla 151, sub. 2, Via Tommaso Campanella, cat. A/5, classe 2, cons. 2 vani. Prezzo base: €. 10.080,00 Rilancio: € 200.00 Lotto 3: locale di deposito sito in Sant'Agata Di Esaro (CS), censito nel Catasto Fabbricati di predetto Comune al foglio 19, p.lla 150, sub 1, Via Tommaso Campanella n.24, cat. C/6, classe 1, 19 mq Prezzo base: €. 4.140,50 Rilancio: € 80.00 Vendita senza incanto: 05/07/2012 Vendita con incanto: 12/09/2012 Le vendite saranno effettuate presso lo studio del professionista Delegato: Dr.ssa Sonia Martino Presentare le offerte entro h. 13.00 del giorno precedente la vendita presso lo studio del Professionista delegato sito in Cassano allo Ionio in via Mons. Bruno Occhiuto, 4 Maggiori informazioni presso lo studio sito in Cassano allo Ionio in via Mons. Bruno Occhiuto, 4. Tel/Fax 0981.71577

TRIBUNALE DI CATANZARO Sez. Esecuzioni immobiliari AVVISO DI VENDITA Si rende noto che il Sig. G.E. della procedura esecutiva rubricata al n. 61/2006 R.G. Es., dr.ssa Damiani S., ha disposto la vendita senza incanto dei seguenti beni im-mobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e che comunque l’offerente depositando l’offerta dichiara implicitamente di conoscere, stato meglio descritto nelle relazioni tecnico-estimative in atti consultabili in Cancelleria e a cui si rinvia : Lotto unico: complesso industriale composto da capannone e palazzina sito in Caraffa di Catanzaro in catasto al Foglio 27 particella 245 (suolo fg. 27 part. 245) PREZZO BASE: € 476.140,84 UDIENZA per deliberazione sull’offerta e eventuale gara tra gli offerenti = 27.06.2012 ore 10,00 AUMENTO MINIMO in caso di gara = €. 2.000,00 DEPOSITO cauzionale per essere ammesso alla vendita = 10% del prezzo proposto, da deposi-tare con assegno circolare non trasferibile intestato a “Tribunale di Catanzaro proc.

Sabato 5 Maggio 2012

es. n°61/06” unitamente all’offerta di acquisto in busta chiusa e sigillata contenente la domanda di partecipazione, entro le ore 12.00 del giorno antecedente l’udienza fissata per la deliberazione sull’offerta, presso la Cancelleria delle Esecuzioni dell’intestato Tribunale DEPOSITO PREZZO d’acquisto (dedotta la cauzione) = entro 60 gg. dalla data di aggiudicazione presso la Cancelleria dell’intestato Tribunale. Spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva. Maggiori informazioni sono acquisibili presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari.

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI R.G.C. 4006/2009 SI RENDE NOTO CHE IL GIUDICE ISTRUTTORE Con ordinanza emessa all’udienza del 28.02.2012, ha disposto la vendita del seguente bene: Lotto unico – “appezzamento di terreno sito in Lamezia Terme, località Carrà, su cui insistono due corpi di fabbrica, di cui uno costituito da una villetta a due piani fuori terra, composta da 8 vani, per una superficie commerciale di 265,87 mq., e da una struttura in c.a. in corso di costruzione di mq. 195,00. Il terreno è riportato nel NCT al foglio 49, p.lla 110, la villetta è censita nel NCEU al foglio 49, p.lle 484 e 485, mentre non è stata accatastata la struttura in c.a. Gli immobili presentano difformità edilizie, suscettibili di sanatoria”; prezzo base d’asta euro 244.113,37. QUANTO ALLA VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 244.113,37 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 15.000,00; ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.c. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice istruttore e la data dell'udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; per la presentazione presso la Cancelleria degli Affari Contenziosi Civili dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del 25.06.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; per il giorno 26.06.2012, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; SI AVVISA ALTRESI’, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi ge-

nere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; SI AVVERTE, INFINE, fin d’ora le parti che, ove all’udienza fissata per la celebrazione dell’incanto, questo non abbia luogo per qualunque motivo, si riserva di applicare immediatamente - e cioè a quella stessa udienza - l’articolo 591 cod. proc. civ., senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell’amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di una nuova vendita. Lamezia Terme, 22.03.2012 ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°75/2009, stante l’assenza di offerte, ha disposto la vendita con incanto del medesimo lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l’udienza del 20.06.2012 con riduzione di ¼ del prezzo posto a base di gara; lotto 1A - “quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 740, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 407”; lotto 1B – “quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 465, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 63”; lotto 1C – quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 420, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 448”; lotto 1D – quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 420, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 449”; lotto 1E – quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 110, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 450”; lotto 1F – quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 100, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 451”; lotto 1G – quota pari ad ½ della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Grillo, avente una superficie di mq 685, riportato nel NCT al foglio 8, p.lla 478”; lotto 1H – quota pari ad 1/6 della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Lustra, avente una superficie di mq 7550, riportato nel NCT al foglio 12, p.lla 62”; lotto 1I – quota pari ad 1/6 della piena proprietà di un terreno sito in Carlopoli, località Lustra, avente una superficie di mq 480, riportato nel NCT al foglio 12, p.lla 63”; lotto 2A – “quota pari ad 1/6 di un locale adibito a garage sito in Carlopoli, località Grillo, via Vittorio Emanuele III n°95, avente una superficie di mq 34.60, riportato nel NCEU al foglio 8, p.lla 757 (ex 204), sub1, cat.C/6, classe 1”; lotto 2B – quota pari ad 1/6 di un’unità abitativa sita in Carlopoli, località Grillo, via Vittorio Emanuele III n°95, piano terra, avente una superficie di mq 102.60, riportato nel NCEU al foglio 8, p.lla 757 (ex 204), sub 2, cat. A/4 classe 3”; lotto 2C – quota pari ad 1/6 di un’unità abitativa sita in Carlopoli, località Grillo, , via Vittorio Emanuele III n°95, piano primo, avente una superficie di mq 137.20, oltre mq 13.25 di balconi, riportato nel NCEU al foglio 8, p.lla 757 (ex 204), sub 3, cat. A/3, classe 1”. SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO CON RIDUZIONE DI ¼ DEL PREZZO D’ASTA: Quanto alla vendita senza incanto, da effet-

Info - 0961.023931

tuarsi al prezzo di € 4.162,50 per il lotto n.1A, di € 2.615,62 per il lotto n.1B, di € 2.362,50 per il lotto n.1C, di € 2.362,50 per il lotto n.1D, di € 618,75 per il lotto n.1E, di € 562,50 per il lotto n.1F, di € 2.568,75 per il lotto n.1G, di € 943,75 per il lotto 1H, di € 60,00 per il lotto 1I, di € 1.730,00 per il lotto n.2A, di € 5.130,00 per il lotto n.2B, di € 7.058,75 per il lotto n.2C; ciascun offerente, ai sensi dell’art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.), presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l’offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); l’offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme; in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta; l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l'offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell'articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per l'esame delle offerte; le buste saranno aperte all'udienza fissata per l'esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell’offerente o degli offerenti l’aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l’applicazione delle previsioni di cui all’art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull’offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l’applicazione dell’art. 573, comma 2, c.p.c.; in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l’accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il “Monte dei Paschi di Siena S.p.A.” – filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d'acquisto; fin d’ora si prevede che, quando l'offerta è presentata


9 con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; quanto all’eventuale, successiva vendita agli incanti, con riduzione di ¼ del prezzo d’asta: essa deve aver luogo al prezzo di euro 4.162,50 per il lotto n.1A, di € 2.615,62 per il lotto n.1B, di € 2.362,50 per il lotto n.1C, di € 2.362,50 per il lotto n.1D, di € 618,75 per il lotto n.1E, di € 562,50 per il lotto n.1F, di € 2.568,75 per il lotto n.1G, di € 943,75 per il lotto 1H, di € 60,00 per il lotto 1I, di € 1.730,00 per il lotto n.2A, di € 5.130,00 per il lotto n.2B, di € 7.058,75 per il lotto n.2C; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 5% del prezzo base di ciascun lotto; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria;

Sabato 5 Maggio 2012

a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; IN RELAZIONE ALLA VENDITA CON INCANTO è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del giorno 19 giugno 2012, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; è fissata, per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell’art. 573 c.p.c., l’udienza del 20 giugno 2012, ore 12.00 e segg.; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì 03 maggio 2012 IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Della Proc. n. 11/90 R.E. SI RENDE NOTO che il giorno 20 giugno 2012 ore 9,30 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale avanti al Giudice delle esecuzioni si procederà alla vendita senza incanto, e giorno 04 luglio 2012 ad eventuale vendita con incanto, dei seguenti beni immobili: lotto uno – “piena proprietà di un appartamento composto da cucina-soggiorno, servizio igienico e camera con annesso magazzino di complessivi mq 156,47 v.p.p. ed altezza netta di mt 3,80, posto al piano terra di un fabbricato a due livelli distinto al N.C.E.U. del Comune di Francavilla Angitola in contrada Eccellente al foglio 3 particella 111 sub 4, con annessi beni di pertinenza: vano scala censito al foglio 3 part.lla 111 sub 2 (bene comune non censibile), lastrico solare (bene comune non censibile). Al suddetto appartamento è annessa una quota pari ad ¼ dei terreni censiti al N.C.T. del Comune di Francavilla Angitola al foglio 3 part.lle 79, 103,105, 106 di pertinenza del fabbricato adibito a corte, parcheggio e area verde attualmente invisibili. Il lotto è difforme rispetto alla regolarità edilizia ed urbanistica, l’aggiudicatario della vendita potrà sanarlo entro i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall’autorità giudiziaria. Le spese di sanatoria, escluse le competenze tecniche, ammontano da euro 13.860,78”; lotto due – “piena proprietà di un appartamento per civile abitazione di mq 131,35 v.p.p. ed altezza netta di mt 2,80, composto da corridoio, n.3 stanze da letto, cucina, soggiorno, due servizi igienici con n.3 balconi a terrazza rispettivamente di mq 12,90, mq 14,70 e mq 4,26 posto al primo piano di un fabbricato a due livelli distinto al N.C.E.U. del Comune di Francavilla Angitola in contrada Eccellente al foglio 3 particella 111 sub 6, con annessi beni di pertinenza: vano scala censito al foglio 3 part.lla 111 sub 2 (bene comune non censibile), lastrico solare (bene comune non censibile). Al suddetto appartamento è annessa la quota pari ad ¼ dei terreni censiti al N.C.T. del Comune di Francavilla Angitola al foglio 3 part.lle 79, 103, 105,106 di pertinenza del fabbricato adibito a corte, parcheggio e area verde attualmente indivisibili. Il lotto è difforme rispetto alla regolarità edilizia ed urbanistica, l’aggiudicatario della vendita potrà sanarlo entro 120 giorni successivi alla notifica emessa dall’autorità giudiziaria. Le spese di sanatoria, escluse le competenze tecniche, ammontano da euro 908,05”; lotto tre – “piena proprietà di un garage – deposito di complessivi mq 109,71 v.p.p. ed altezza netta di mt 3,80, ancora in corso di costruzione posto al piano terra di un fabbricato a due livelli, distinto al N.C.E.U. del Comune di Francavilla Angitola in contrada Eccellente al foglio 3 part.lla 111 sub 3, con annessi beni di pertinenza: vano scala censito al foglio 3 part.lla 111 sub 1 (bene comune non censibile), lastrico solare (bene comune non censibile). Al suddetto appartamento è annessa la quota pari ad ¼ dei terreni censiti al N.C.T. del Comune di Francavilla Angitola al foglio 3 part.lle 79, 103, 105, 106 di pertinenza del fabbricato adibito a corte, parcheggio ed area verde attualmente indivisibili. Il lotto è difforme rispetto alla regolarità edilizia ed urbanistica, l’aggiudicatario della vendita potrà sanarlo entro i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall’autorità giudiziaria. Le spese di sanatoria, escluse le competenze tecniche, ammontano da euro 7.383,78”; lotto quattro – “piena proprietà di un appartamento ancora in corso di costruzione di mq 134,83 v.p.p. ed altezza netta di mt 2,80, formato a cinque stanze, due vani accessori e con n.3 balconi a terrazza rispettivamente di mq 13,04, mq 14,80 e mq 4,26, posto al primo piano di un fabbricato a due livelli distinto al N.C.E.U. del Comune di Francavilla Angitola in contrada Eccellente al foglio 3 particella 111 sub 5, con annessi beni di pertinenza: vano scala censito al foglio 3 part.lla 111 sub 1 (bene comune non censibile), lastrico solare (bene comune non censibile). Al suddetto appartamento è annessa la quota pari ad ¼ dei terreni censiti al N.C.T. del Comune di Francavilla Angitola al foglio 3 part.lle 79,103, 105, 106 di pertinenza del fabbricato adibito a corte, parcheggio e area verde attualmente indivisibili. Il lotto è difforme rispetto alla regolarità urbanistica, l’aggiudicatario della vendita potrà sanarlo entro i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall’autorità giudiziaria. Le spese di sanatoria, escluse le competenze tecniche, ammontano da euro 924,56”; La vendita avrà luogo alle seguenti condizioni Prezzo base d’asta: € 20.304,04 per il lotto n.1, € 33.341,44 per il lotto n.2, € 14.786,56 per il lotto n.3, € 25.180,16 per il lotto n.4; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 2.000,00 per il lotto n.1, ad euro 4.000,00 per

Info - 0961.023931

il lotto n.2, ad euro 1.700,00 per il lotto n.3, ad euro 3.000,00 per il lotto n.4; -ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte personalmente, a mezzo mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti: nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.); -ogni concorrente, per essere ammesso, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale di beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione di beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; -l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; -in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; -non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza: -all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); -con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; -all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; -le buste saranno aperte all’udienza stabilita alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione; -in caso di incanto, a norma dell’art. 584 c.p.c, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/6 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni non siano state presentate offerte in aumento; -in ogni caso, le spese del trasferimento sono carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; -per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione è stabilito il termine perentorio fino alle ore 13.00 del giorno precedente alla vendita, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; -gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione consultabile in cancelleria, con ogni eventuale servitù attiva e passiva e quote condominiali relative; -la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per i vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere – ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore – per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni;


10 -l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Maggiori informazioni in cancelleria. Lamezia Terme, lì 03 maggio 2012 Il Cancelliere

TRIBUNALE DI LOCRI - UFFICIO ESECUZIONI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570) che il Giudice dell’Esecuzione, dr. SERGIO MALGERI, nella Procedura Esecutiva n. 78/86 R. Es. Imm. promossa da ITALFONDIARIO all’udienza del 25.11.2011 HA DISPOSTO PROCEDERSI ALLA VENDITA DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO UNICO: “Piena proprietà di un immobile in Siderno tra via Gramsci e via Pisacane, riportato in catasto al foglio 31, p.lla 473 sub 1, e composto da: - Fabbricato principale (cantina, al piano seminterrato; alloggio per civile abitazione al piano terra rialzato di mq. 355.92 circa, alloggio per civile abitazione al piano primo di mq. 217,93); - Fabbricato accessorio (minialloggio per civile abitazione al piano terra di circa 57,62 mq.; garace al piano terra di mq. 30,20 circa; ampio giardino destinato a corte di circa 500,59 mq”) PREZZO BASE D’ASTA: Euro 1.272.857,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Deposito per spese: 15% del prezzo VENDITA CHE AVVERRA’ ALLE SEGUENTI PRINCIPALI CONDIZIONI: LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 22.06.2012, CON LA RIDUZIONE DI 1/5+1/5+1/5. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 28.09.2012, CON IL PREZZO COME SOPRA RIPORTATO NELLA DESCRIZIONE IMMOBILI E CON LA STESSA RIDUZIONE STABILITA PER L’UDIENZA SENZA INCANTO (del 22.06.2012). ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la de-

Sabato 5 Maggio 2012

cadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. - Custode Giudiziario: Avv. GIUSEPPE CUSATO. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 20 aprile 2012 IL CANCELLIERE ***** Cancelleria Esecuzioni Immobiliari SI RENDE NOTO Ai sensi del combinato disposto degli artt. 490 e 570 c.p.c. Che il Giudice dell’Esecuzione, Dr. Sergio Malgeri nella procedura esecutiva n. 20/08 R. Es. promossa da BANCA NAZIONALE DEL LAVORO all’udienza del 25/11/2011 Ha disposto Procedersi alla vendita del seguente bene immobile: DESCRIZIONE IMMOBILE LOTTO UNICO Appartamento sito nel Comune di Caulonia (RC) alla via Marmoree Vasì snc, ora Via Regno delle Due Sicilie (Frazione Marina), ubicato al piano primo di un fabbricato a tre piani fuori terra più sottotetto oltre il seminterrato; catastalmente identificato al N. C.E. U. alla particelle 99 del foglio 115, subalterno 4, di vani 5,5, cat. A/3 e cl. 2, superficie di circa 116,00 mq e rendita pari ad €198,84 Prezzo base d'asta: € 88.500,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Vendita che avverrà alle seguenti principali condizioni: La vendita senza incanto, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, avverrà all’udienza del 22/06/2012 entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente dovrà presentare nella cancelleria delle esecuzioni domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base ribassato di 1/4); l’offerta dovrà essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare alcun elemento che possa condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta dovrà essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto da versare con assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 c.p.c. non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dall’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 c. 2 c.p.c. (richiamato dall’art. 574 c. 3 c.p.c.). Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 c.p.c., con il pubblico incanto avverrà all’udienza del 28/09/2012 con il prezzo sopra riportato nella DESCRIZIONE IMMOBILE UDIENZA DI VENDITA SENZA INCANTO (22/06/2012). Ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta; unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo a base d’asta sopra indicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliaridi assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diventa aggiudicatario la cauzione sarà restituita nei termini di cui all’art. 580 c.p.c.; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 c.p.c. in caso di mancato deposito. SITI INTERNET sui quali sono pubblicate l’ordinanza di vendita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it, www.portaleaste.it, www.aste.eugenius.it

CUSTODE GIUDIZIARIO AVV.TO CARMELINA SOLLAZZO Comuni per l’affissione: CAULONIA/LOCRI/RIACE/MONASTERACE Si avvisa che maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Pagati € 10,62 COPIA CONFORME ALL’ORIGINALE Locri, lì 21/03/2012 Il Cancelliere ***** - UFFICIO ESECUZIONI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570) che il Giudice dell’Esecuzione, dr. SERGIO MALGERI, nella Procedura Esecutiva n. 117/91 R. Es. Imm. promossa da CARICAL all’udienza del 25.11.2011 HA DISPOSTO PROCEDERSI ALLA VENDITA DEL SEGUENTE BENE IMMOBILE: LOTTO UNICO: “Fabbricato urbano sito in Locri, via Napoli, piano terreno di mq. 227,34, adibito a laboratorio ed ufficio per la produzione di cosmetici, con portico-ingresso di mq. 29,64 in comune con il primo piano, dotato di spogliatoio, lavanderia e camera asettica.” Prezzo base d’asta: Euro 124.982,57 VENDITA CHE AVVERRA’ ALLE SEGUENTI PRINCIPALI CONDIZIONI: LA VENDITA SENZA INCANTO, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 22.06.2012, CON LA RIDUZIONE DI 1/5+1/4. Entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi. l’offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, da versare con assegni circolari “NON TRASFERIBILI” intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto nei punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg. dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574, III co, cpc); OVE SI DEBBA PROCEDERE AI SENSI DEGLI ARTT. 571,572 E 573 C.P.C., LA VENDITA AL PUBBLICO INCANTO AVVERRA’ ALL’UDIENZA DEL 28.09.2012, CON IL PREZZO COME SOPRA RIPORTATO NELLA DESCRIZIONE IMMOBILI E CON LA STESSA RIDUZIONE STABILITA PER L’UDIENZA SENZA INCANTO (del 22.06.2012). ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, entro le ore 12,00 del giorno precedente l’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo base d’asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobiliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall’art. 580 cpc; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 cpc in caso di mancato deposito. Siti Internet sui quali sono pubblicati l’ordinanza di vandita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it - www.portaleaste.it www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acqui-

Info - 0961.023931

site presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. - Custode Giudiziario: DR. DOMENICO FURINA. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA’. Locri, 27 aprile 2012 IL CANCELLIERE ***** Cancelleria Esecuzioni Immobiliari SI RENDE NOTO Ai sensi del combinato disposto degli artt. 490 e 570 c.p.c. Che il Giudice dell’Esecuzione, Dr. Sergio Malgeri nella procedura esecutiva n. 17/09 R. Es. promossa da Petrolo Mario all’udienza del 25/11/2011 Ha disposto Procedersi alla vendita del seguente bene immobile: DESCRIZIONE IMMOBILE LOTTO UNICO Terreno sito in Monasterace, loc. “Gesina”, riportato nel Catasto Terreni al Foglio 3, part.lla 255, qual. Uliveto cl. 2, superficie mq. 2.460, coltivato ad ulivo della cultivar geracese. Prezzo base d’asta: € 11.070,00 Deposito per cauzione: 10% del prezzo Vendita che avverrà alle seguenti principali condizioni: La vendita senza incanto, in cui si procederà all’esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, avverrà all’udienza del 22/06/2012 entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, l’offerente dovrà presentare nella cancelleria delle esecuzioni domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto con l’indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non potrà essere inferiore al prezzo base indicato poc’anzi); l’offerta dovrà essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare alcun elemento che possa condurre ad identificare il bene oggetto dell’offerta; l’offerta dovrà essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari al 10% del prezzo offerto da versare con assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente, da inserirsi, a cura dell’offerente, nella medesima busta contenente l’offerta; le offerte in aumento, nel caso di cui all’art. 573 c.p.c. non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13 dell’ordinanza di vendita (ovvero deposito entro 60 gg dall’aggiudicazione del residuo prezzo, detratto l’importo per cauzione già versato, e dell’importo complessivo per le spese collegate alla vendita, all’uopo comunicato dalla cancelleria e necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento); il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dall’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 c. 2 c.p.c. (richiamato dall’art. 574 c. 3 c.p.c.). Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 c.p.c., con il pubblico incanto avverrà all’udienza del 28/09/2012 con il prezzo sopra riportato nella DESCRIZIONE IMMOBILE UDIENZA DI VENDITA SENZA INCANTO (22/06/2012). Ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, domanda di partecipazione all’incanto da presentarsi in busta chiusa a pena di irricevibilità dell’offerta; unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, ciascun offerente dovrà depositare una somma pari al 10% del prezzo a base d’asta sopra indicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria- Ufficio Esecuzioni Immobiliaridi assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all’offerente; le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; se l’offerente non diventa aggiudicatario la cauzione sarà restituita nei termini di cui all’art. 580 c.p.c.; l’aggiudicatario dovrà versare il saldo e l’importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza e la perdita della cauzione di cui all’art. 587 c.p.c. in caso di mancato deposito. SITI INTERNET sui quali sono pubblicate l’ordinanza di vendita e la relazione di stima: www.asteimmobili.it, www.portaleaste.it, www.aste.eugenius.it CUSTODE GIUDIZIARIO AVV.TO CARMELINA SOLLAZZO Comuni per l’affissione: CAULONIA/LOCRI/RIACE/MONASTERACE Si avvisa che maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Pagati € 10,62 COPIA CONFORME ALL’ORIGINALE Locri, lì 21/03/2012 Il Cancelliere


Sabato 5 Maggio 2012 il Domani dello Sport 11

TOTOGUIDA SCOMMESSE Lecce-Fiorentina «1»

Colonia - Bayern «X»

2,00

3.70

SPAGNA Liga

Il Malaga difende con i denti il quarto posto a corsa al titolo è ufficialmente finita. Il Real Madrid si è laureato campione di Spagna per la 32ª volta e adesso punta a raggiungere quota 100 punti passando intanto per Granada: «2/Over». Al Barcellona, invece, per dare un senso a questa stagione non resta che vincere il derby di domenica con l’Espanyol (sfida valida solo per la supremazia cittadina, puntiamo sul «Goal/Over») e, soprattutto, la finale di Copa del Rey contro l’Athletic Bilbao. Quest’ultimo ospita il Getafe che pare non credere più all’Europa: in ogni caso proviamo l’«X2». Crede eccome nella Champions League il Malaga che, a 180’ dalla fine, vanta 3 punti sul

L

Levante e 5 sull’Atl. Madrid che l’ospita dopodomani: contro Diego e soci non si deve perdere per evitare l’aggancio del Levante (in vantaggio negli scontri diretti ma obbligato a vincere a Maiorca contro una squadra ancora in piena corsa per l’Europa League) e per poter festeggiare il 4° posto in casa contro lo Sp. Gijon che allora sarà matematicamente retrocesso. Doppio «1». Ha ancora qualche possibilità di entrare in Europa l’Osasuna che tra Real Sociedad e Santander dovrebbe raccogliere il pieno. Santander a cui chiederà strada nel weekend il Saragozza per cercare di allungare la serie vincente e la speranza di salvarsi:

I nostri consigli di gioco MISTA VINCITA GLOBALE:

9 GARE 2705.44 Euro

S n a

Correzione di 0-1-2 errori sulle 9 partite 0 err.=8 cinquine; 1 err.=3/4 cinquine; 2 err.=1 cinquina

S n a

Snai

Cittadella-Bari Nocerina-Albinoleffe Sassuolo-Crotone Lecce-Fiorentina Roma - Catania Kapfenberger-Ried Colonia-Bayern Mainz-M'Gladbach Crewe-Aldershot

Cittadella-Bari Nocerina-Albinoleffe Sassuolo-Crotone Lecce-Fiorentina Roma - Catania

2 Over 1 1 1

3.25 1.80 1.65 2.10 1.65

8

CINQUINE

3.25 1.80 1.65 2.10 1.65 2.15 3.75 2.35 1.65

2 Over 1 1 1 2 X 1 1

Cittadella-Bari Nocerina-Albinoleffe Sassuolo-Crotone Kapfenberger-Ried Crewe-Aldershot

2 Over 1 2 1

3.25 1.80 1.65 2.15 1.65

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

220.74 Euro

226.00 Euro

Cittadella-Bari Nocerina-Albinoleffe Kapfenberger-Ried Colonia-Bayern Mainz-M'Gladbach

2 Over 2 X 1

3.25 1.80 2.15 3.75 2.35

Cittadella-Bari Sassuolo-Crotone Colonia-Bayern Mainz-M'Gladbach Crewe-Aldershot

2 1 X 1 1

3.25 1.65 3.75 2.35 1.65

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

731.54 Euro

514.63 Euro

Cittadella-Bari Lecce-Fiorentina Roma - Catania Kapfenberger-Ried Crewe-Aldershot

2 1 1 2 1

3.25 2.10 1.65 2.15 1.65

Nocerina-Albinoleffe Sassuolo-Crotone Lecce-Fiorentina Mainz-M'Gladbach Crewe-Aldershot

Over 1 1 1 1

1.80 1.65 2.10 2.35 1.65

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

263.67 Euro

159.61 Euro

Nocerina-Albinoleffe Roma - Catania Colonia-Bayern Mainz-M'Gladbach Crewe-Aldershot

Over 1 X 1 1

1.80 1.65 3.75 2.35 1.65

Sassuolo-Crotone Lecce-Fiorentina Roma - Catania Kapfenberger-Ried Colonia-Bayern

1 1 1 2 X

1.65 2.10 1.65 2.15 3.75

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

285.03 Euro

304.23 Euro

Classifica

PT G

PARTITE V N P

R. MADRID BARCELLONA VALENCIA MALAGA LEVANTE ATL. MADRID MAIORCA ATH. BILBAO OSASUNA SIVIGLIA BETIS GETAFE ESPANYOL R. SOCIEDAD GRANADA VILLARREAL RAYO VALLECANO SARAGOZZA SP. GIJON SANTANDER

94 87 58 55 52 50 49 48 48 46 46 46 45 44 42 41 40 37 34 27

30 27 16 16 15 13 13 12 11 12 13 12 12 11 12 9 12 10 9 4

36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36

«1/Under». Il Siviglia pensa già alla prossima stagione e il Rayo prova ad approfittarne per strappargli punti fondamentali per la sua sopravvivenza: «X» come per il Villarreal a Valencia. Sp. Gijon senza alternative all’«1» contro un tranquillo Betis.

IL TURNO PRECEDENTE Getafe - Santander Granada - Espanyol Sp. Gijon - Villarreal Ath. Bilbao - R. Madrid Atl. Madrid - R. Sociedad Barcellona - Malaga Maiorca - Rayo Vallecano Saragozza - Levante Siviglia - Betis Valencia - Osasuna

2-0 4-1 4-0 2-1 1-2 7-0 4-1

▲ ▼ ▲ ▲ .

▲ ▼ ▼ ▲ ▼ ▲ ▲ . .

1

Maiorca-Levante

1

Siviglia-Rayo Vallecano

X

La possibilie sorpresa Valencia-Villarreal

▼ ▼ ▲ ▼ ▲ ▲ ▼ . .

X

IL TURNO SUCCESSIVO Ath. Bilbao - Getafe Atl. Madrid - Malaga Barcellona - Espanyol Granada - R. Madrid Maiorca - Levante Osasuna - R. Sociedad Saragozza - Santander Siviglia - Rayo Vallecano Sp. Gijon - Betis Valencia - Villarreal

VILLARREAL R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA ATL. MADRID SP. GIJON GRANADA BARCELLONA SIVIGLIA

VALENCIA ATL. MADRID SP. GIJON BARCELLONA SIVIGLIA GRANADA SARAGOZZA MAIORCA ATH. BILBAO

GRANADA MALAGA MAIORCA VILLARREAL ATH. BILBAO R. SOCIEDAD GETAFE SARAGOZZA OSASUNA

34 BETIS 1-2 0-2 3-2 1-3 2-1 3-0 2-3

RETI F S

V

FUORI N P

15 2 1 66 18 15 16 1 1 69 11 11 10 4 4 39 20 6 12 3 3 34 21 4 10 3 5 30 19 5 10 5 3 34 16 3 8 5 5 20 15 5 8 6 4 29 21 4 9 6 3 25 19 2 8 4 6 27 23 4 7 6 5 26 23 6 8 6 4 24 17 4 9 3 6 30 23 3 8 6 4 28 17 3 8 5 5 21 18 4 6 10 2 26 19 3 7 1 10 28 26 5 7 4 7 17 23 3 6 4 8 22 25 3 3 7 8 9 20 1

Atl. Madrid-Malaga

37 SANTANDER 2-1 1-4 0-3 1-0 0-1 2-0 1-0

30 27 43 51 49 45 42 49 59 44 52 49 51 51 53 51 68 60 67 57

IN CASA V N P

2 5 6 4 4 6 5 6 9 6 1 4 6 5 1 4 3 3 3 8

Il pronostico di TS

49 LEVANTE

SP. GIJON SARAGOZZA GETAFE LEVANTE R. MADRID RAYO VALLECANO ESPANYOL VILLARREAL BETIS MALAGA

▲ ▲

1-3 ▼ 0-0 = 3-0 ▲ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 3-1 ▲ 1-0 ▲ . .

SARAGOZZA SP. GIJON BARCELLONA SIVIGLIA GRANADA MAIORCA ATH. BILBAO LEVANTE SANTANDER GETAFE

.

MAIORCA SIVIGLIA GRANADA SANTANDER ATH. BILBAO SARAGOZZA GETAFE RAYO VALLECANO LEVANTE R. MADRID

2 115 3 108 10 58 13 52 14 51 12 50 13 40 12 49 10 39 14 42 16 44 14 40 15 45 14 45 18 34 13 39 20 50 19 32 20 40 17 25

87 ESPANYOL

BARCELLONA ATH. BILBAO SARAGOZZA GETAFE LEVANTE R. MADRID RAYO VALLECANO MALAGA ESPANYOL BETIS

1-1 2-1 2-3 0-3 1-1 4-1 1-0 1-0 1-2 4-0

4 6 10 7 7 11 10 12 15 10 7 10 9 11 6 14 4 7 7 15

RETI F S

MALAGA VILLARREAL R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA ATL. MADRID SIVIGLIA SP. GIJON BARCELLONA

05-05 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “

45 0-0 = 2-2 = 0-2 ▼ 4-0 ▲ 1-3 ▼ 0-3 ▼ 1-2 ▼ . .

52 1-1 = 2-0 ▲ 2-3 ▼ 1-2 ▼ 1-1 = 3-1 ▲ 0-1 ▼ . .

27 0-1 ▼ 0-3 ▼ 0-3 ▼ 1-1 = 0-1 ▼ 0-3 ▼ 1-1 = . .

46 2-0 ▲ 3-1 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 0-4 ▼ 2-2 = 2-1 ▲ . .

0-2 ▼ 1-0 ▲ 2-2 = 1-0 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 0-3 ▼ . .

3-0 0-2 1-4 1-0 3-1 2-2 1-1

▼ ▲ ▲ = = .

46 ▼

0-3 2-0 0-4 5-1 0-1 1-3 1-1

▲ ▼ ▲ ▼ ▼ = . .

BETIS SANTANDER VILLARREAL R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA BARCELLONA ATL. MADRID SP. GIJON

55 0-2 3-0 1-2 1-1 1-1 1-0 1-4

OSASUNA VALENCIA ATL. MADRID SP. GIJON BARCELLONA SIVIGLIA ATH. BILBAO GRANADA MAIORCA

RAYO VALLECANO ESPANYOL BETIS MALAGA VILLARREAL SANTANDER ATL. MADRID OSASUNA VALENCIA

▼ ▲ ▼ = = ▲ ▼ . .

94 5-1 ▲ 0-0 = 4-1 ▲ 3-1 ▲ 2-1 ▲ 3-0 ▲ 3-0 ▲ . .

44

48 R. SOCIEDAD 1-5 ▼ 0-6 ▼ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = 1-1 = 0-4 ▼ . .

4-0 2-2 1-1 1-1 1-1 3-0 1-1

▲ = = = = ▲ = . .

46 RAYO VALLECANO 40 3-1 0-1 3-0 1-5 1-1 0-3 1-2

▲ ▼ ▲ ▼ = ▼ ▼ . .

R. SOCIEDAD OSASUNA VALENCIA ATL. MADRID SP. GIJON BARCELLONA MAIORCA SIVIGLIA GRANADA

0-4 ▼ 6-0 ▲ 1-4 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-7 ▼ 0-1 ▼ . .

41

58 VILLARREAL

VALENCIA LEVANTE R. MADRID RAYO VALLECANO ESPANYOL BETIS MALAGA OSASUNA VILLARREAL R. SOCIEDAD

ATL. MADRID SP. GIJON BARCELLONA SIVIGLIA GRANADA MAIORCA SANTANDER ATH. BILBAO SARAGOZZA

42 R. MADRID

SIVIGLIA MAIORCA ATH. BILBAO SARAGOZZA GETAFE LEVANTE R. MADRID BETIS RAYO VALLECANO ESPANYOL

1-0 ▲ 0-0 = 2-2 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-3 ▼ 2-1 ▲ . .

OSASUNA R. MADRID RAYO VALLECANO ESPANYOL BETIS MALAGA VILLARREAL VALENCIA R. SOCIEDAD SANTANDER

.

GRANADA SANTANDER MAIORCA ATH. BILBAO SARAGOZZA GETAFE LEVANTE ESPANYOL R. MADRID RAYO VALLECANO

12 16 23 30 30 29 27 28 40 21 29 32 28 34 35 32 42 37 42 37

Le prime 4 in Champions League. La 5ª e la 6ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Re di Spagna. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

50 MALAGA

ATL. MADRID GETAFE LEVANTE R. MADRID RAYO VALLECANO ESPANYOL BETIS R. SOCIEDAD MALAGA VILLARREAL

49 39 19 18 21 16 20 20 14 15 18 16 15 17 13 13 22 15 18 16

REGOLAMENTO

48 GETAFE

ATH. BILBAO BARCELLONA SIVIGLIA GRANADA MAIORCA SANTANDER SARAGOZZA R. MADRID GETAFE LEVANTE

1 2 6 10 9 9 8 8 7 8 11 10 9 10 13 11 10 12 12 9

RETI F S

1-1 0-0 4-1 0-4 4-0 0-1 4-0

= = ▲ ▼ ▲ ▼ ▲ . .

ESPANYOL BETIS MALAGA SANTANDER R. SOCIEDAD OSASUNA SP. GIJON VALENCIA ATL. MADRID

0-0 1-3 2-1 1-1 1-1 1-1 3-2

= ▼ ▲ = = = ▲ . .

Statistiche

Barça guida la classifica degli «Over» in casa «UNDER» Santander Betis Maiorca Osasuna Getafe Granada R. Sociedad Saragozza Atl. Madrid Levante Siviglia Villarreal Ath. Bilbao Valencia Espanyol Rayo Vallecano Malaga Sp. Gijon Barcellona R. Madrid

21 20 20 20 19 18 18 18 17 17 17 17 16 16 15 15 14 12 10 8

(13-8) (10-10) (11-9) (9-11) (12-7) (9-9) (9-9) (12-6) (7-10) (9-8) (7-10) (9-8) (8-8) (6-10) (6-9) (8-7) (7-7) (8-4) (2-8) (2-6)

«OVER» R. Madrid Barcellona Sp. Gijon Malaga Espanyol Rayo Vallecano Ath. Bilbao Valencia Atl. Madrid Levante Siviglia Villarreal Granada R. Sociedad Saragozza Getafe Betis Maiorca Osasuna Santander

28 26 24 22 21 21 20 20 19 19 19 19 18 18 18 17 16 16 16 15

(16-12) (16-10) (10-14) (11-11) (12-9) (10-11) (10-10) (12-8) (11-8) (9-10) (11-8) (9-10) (9-9) (9-9) (6-12) (6-11) (8-8) (7-9) (9-7) (5-10)

«GOAL» Sp. Gijon Ath. Bilbao Malaga R. Madrid Osasuna Betis Espanyol Getafe Valencia Villarreal Levante R. Sociedad Barcellona Maiorca Rayo Vallecano Siviglia Atl. Madrid Granada Santander Saragozza

23 22 21 21 20 19 19 19 19 19 18 18 17 17 17 17 16 16 15 15

(12-11) (9-13) (10-11) (13-8) (10-10) (12-7) (9-10) (9-10) (11-8) (11-8) (8-10) (7-11) (7-10) (9-8) (6-11) (11-6) (9-7) (9-7) (5-10) (7-8)

«NO GOAL» Santander Saragozza Atl. Madrid Granada Barcellona Maiorca Rayo Vallecano Siviglia Levante R. Sociedad Betis Espanyol Getafe Valencia Villarreal Osasuna Malaga R. Madrid Ath. Bilbao Sp. Gijon

21 21 20 20 19 19 19 19 18 18 17 17 17 17 17 16 15 15 14 13

(13-8) (11-10) (9-11) (9-11) (11-8) (9-10) (12-7) (7-12) (10-8) (11-7) (6-11) (9-8) (9-8) (7-10) (7-10) (8-8) (8-7) (5-10) (9-5) (6-7)


12 il Domani dello Sport Sabato 5 Maggio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE INGHILTERRA Premier League

Una formalità per lo United, una brutta trasferta per il City arà un turno lunghissimo quello che inizia con Arsenal-Norwich di domenica (ore 13,45): la maggior parte delle gare si giocheranno infatti domenica, con “code” al lunedì e, nel caso di Liverpool-Chelsea, addirittura al martedì sera. Con la sola eccezione di Manchester United-Swansea, l’ultimo match di domenica, è proprio l’opener tra Arsenal e Norwich a fornire la base più forte del turno, sotto forma di un «1» che inchioderà ancora meglio la posizione in zona Champions dei Gunners. Si supera di poco l’1.20, ma il «No Goal» è quasi regalato a 2.00 (tre clean sheets nelle ultime quattro gare all’Emirates per l’Arsenal). Domenica, l’esame di laurea per il Manchester City in casa dell’indecrifrabile Newcastle delle sei vittorie di fila prima del tracollo a Wigan: segno «2» a 1.60, quota abbastanza bassa per la difficoltà del compi-

S

to, ma comunque da prendere. Molto equilibrati i match tra Bolton e West Brom, tra Aston Villa e Tottenham (con la doppia «X2» a 1.28/1.30) e tra Qpr e Stoke City; meglio allora l’«1» di Fulham-Sunderland, pagato mediamente alla “pari” (2.00), non male quindi considerando che “premia” una compagine che nel girone di ritorno ne ha vinte 6 su 9 in casa, mettendo in difficoltà squadre come Arsenal e Chelsea. Dei due posticipi d’inizio settimana, piace ai fini del gioco quello tra Blackburn e Wigan, dove azzardare un «1» a quota interessante.

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

IN CASA V N P

MAN. CITY MAN. UTD ARSENAL TOTTENHAM NEWCASTLE CHELSEA EVERTON LIVERPOOL FULHAM WEST BROM. SUNDERLAND SWANSEA STOKE NORWICH ASTON VILLA WIGAN QPR BOLTON BLACKBURN WOLVERHAMPTON

83 83 66 65 65 61 52 49 49 46 45 44 44 43 37 37 34 34 31 24

26 26 20 19 19 17 14 13 13 13 11 11 11 11 7 9 9 10 8 5

88 86 68 63 55 62 47 43 46 41 44 43 34 47 36 38 40 42 47 38

17 14 12 12 11 11 9 5 9 6 7 7 7 6 4 4 6 4 6 3

5 5 10 9 9 9 12 13 13 16 13 14 14 15 13 17 20 22 21 22

27 33 44 40 46 41 39 38 48 47 43 49 50 63 50 60 63 73 75 79

IL TURNO SUCCESSIVO

(36ª GIORNATA)

(37ª GIORNATA)

Everton - Fulham Norwich - Liverpool Stoke - Arsenal Sunderland - Bolton Swansea - Wolverhampton West Brom. - Aston Villa Wigan - Newcastle Chelsea - QPR Tottenham - Blackburn Man. City - Man. Utd

CHELSEA LIVERPOOL STOKE MAN. UTD SUNDERLAND BOLTON WEST BROM. TOTTENHAM NORWICH

4-0 0-3 1-1 2-2 4-4 0-0 4-0 6-1 2-0 1-0

Arsenal - Norwich Aston Villa - Tottenham Bolton - West Brom. Fulham - Sunderland Man. Utd - Swansea Newcastle - Man. City QPR - Stoke Wolverhampton - Everton Blackburn - Wigan Liverpool - Chelsea

2-4 1-1 1-1 0-4 0-0 1-2 0-0

▼ = = ▼ = ▼ = . .

CHELSEA SWANSEA SUNDERLAND NORWICH QPR BLACKBURN BOLTON ASTON VILLA FULHAM

05-05 06-05 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ 07-05 08-05

65

37 TOTTENHAM

ASTON VILLA

0-0 = 3-1 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 0-1 ▼ 2-0 ▲ 4-1 ▲ . .

V

FUORI N P

RETI F S

1 0 52 10 9 4 5 36 17 2 2 50 19 12 3 3 36 14 3 3 36 14 8 3 7 32 30 3 3 37 17 7 5 6 26 23 5 2 29 15 8 3 7 26 31 3 4 39 23 6 7 5 23 18 3 6 25 14 5 7 6 22 25 9 4 20 15 8 1 9 23 23 5 4 34 25 4 5 9 12 23 3 9 19 19 7 4 7 22 28 7 4 26 16 4 5 9 18 27 7 4 26 18 4 4 10 17 31 7 4 23 18 4 4 10 11 32 6 6 26 30 5 4 9 21 33 6 8 19 24 3 10 5 17 26 7 7 19 25 5 3 10 19 35 5 7 23 25 3 2 13 17 38 3 11 21 37 6 1 11 21 36 1 11 26 32 2 6 10 21 43 2 13 19 43 2 7 9 19 36

3-0 1-2 1-0 3-0 1-2 0-0 1-1

▲ ▼ ▲ ▲ ▼ = = . .

43

WOLVERHAMPTON FULHAM EVERTON TOTTENHAM MAN. CITY BLACKBURN LIVERPOOL ARSENAL ASTON VILLA

2-1 1-2 2-2 2-1 1-6 0-2 0-3

3-2 ▲ 0-3 ▼ 0-2 ▼ 1-1 = 2-1 ▲ 2-2 = 1-4 ▼ . .

NEWCASTLE EVERTON BLACKBURN MAN. CITY QPR LIVERPOOL ASTON VILLA BOLTON ARSENAL

▲ ▼ = ▲ ▼ ▼ ▼ . .

46

34 WEST BROM.

BOLTON WOLVERHAMPTON FULHAM NEWCASTLE SWANSEA ASTON VILLA SUNDERLAND TOTTENHAM WEST BROM. STOKE

Le prime 4 in Champions League. La 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa d’Inghilterra e alla vincente della Coppa di Lega. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto della differenza reti.

66 NORWICH

ARSENAL ASTON VILLA QPR MAN. CITY WOLVERHAMPTON WIGAN CHELSEA STOKE NORWICH WEST BROM.

REGOLAMENTO

1-3 0-2 3-0 0-4 1-0 1-0 0-0

▼ ▼ ▲ ▼ ▲

Arsenal-Norwich 1/No Goal Newcastle-Man. City 2 Aston Villa-Tottenham X2 Fulham-Sunderland 1 Man. United-Swansea 1

La possibile sorpresa Blackburn-Wigan

1

FULHAM MAN. UTD NORWICH BOLTON CHELSEA WIGAN EVERTON LIVERPOOL SUNDERLAND TOTTENHAM

WOLVERHAMPTON 24 EVERTON SWANSEA WEST BROM. NORWICH SUNDERLAND MAN. UTD FULHAM STOKE WOLVERHAMPTON NEWCASTLE

52 2-0 ▲ 2-0 ▲ 2-2 = 4-0 ▲ 4-4 = 4-0 ▲ 1-1 = . .

BLACKBURN BOLTON MAN. UTD WEST BROM. LIVERPOOL SWANSEA NORWICH TOTTENHAM WIGAN CHELSEA

49 SUNDERLAND 0-1 ▼ 2-1 ▲ 3-0 ▲ 1-1 = 2-1 ▲ 0-4 ▼ 1-0 ▲ . .

QPR MAN. CITY TOTTENHAM EVERTON WOLVERHAMPTON ASTON VILLA BOLTON FULHAM MAN. UTD

65 MAN. CITY 3-1 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 3-0 ▲ 0-4 ▼ 2-0 ▲ . .

STOKE SUNDERLAND ARSENAL WEST BROM. NORWICH WOLVERHAMPTON MAN. UTD NEWCASTLE QPR

31 WIGAN 1-2 ▼ 0-2 ▼ 0-3 ▼ 2-3 ▼ 0-3 ▼ 2-0 ▲ 0-2 ▼ . .

LIVERPOOL STOKE CHELSEA MAN. UTD ARSENAL FULHAM NEWCASTLE BLACKBURN WOLVERHAMPTON

3-1 3-3 0-0 0-4 0-0 0-0 2-2

45

MAN. UTD

FULHAM BLACKBURN QPR WIGAN ASTON VILLA EVERTON MAN. CITY SWANSEA SUNDERLAND

= = ▼ = = = . .

83

SUNDERLAND ARSENAL MAN. UTD SWANSEA WEST BROM. TOTTENHAM CHELSEA STOKE MAN. CITY

37

LIVERPOOL

2-1 ▲ 2-0 ▲ 1-2 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 4-0 ▲ . .

WIGAN NEWCASTLE ASTON VILLA BLACKBURN WEST BROM. NORWICH FULHAM CHELSEA SWANSEA

▲ ▲ ▼ ▲ = ▼ . .

.

EVERTON TOTTENHAM NEWCASTLE QPR BLACKBURN BOLTON WOLVERHAMPTON MAN. UTD LIVERPOOL

44 0-2 1-3 0-2 0-3 3-0 1-1 4-4

1-3 ▼ 2-1 ▲ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-6 ▼ . .

MAN. CITY WIGAN WOLVERHAMPTON ASTON VILLA NEWCASTLE ARSENAL EVERTON QPR BOLTON

▼ ▼ = ▲ ▼ ▲ ▼ . .

TOTTENHAM ASTON VILLA WIGAN FULHAM ARSENAL QPR NEWCASTLE LIVERPOOL BLACKBURN

▼ ▼ ▼ ▲ = = .

44 1-1 0-2 2-1 1-1 0-3 1-1 1-1

=

«OVER» Bolton Wolverhampton Arsenal Blackburn Man. City Norwich Chelsea Man. Utd Newcastle Tottenham Wigan QPR West Brom. Sunderland Fulham Aston Villa Liverpool Stoke Swansea Everton

26 26 23 23 22 22 20 20 20 20 20 19 19 18 17 16 15 15 15 12

(12-14) (14-12) (10-13) (11-12) (14-8) (11-11) (13-7) (11-9) (10-10) (10-10) (6-14) (9-10) (9-10) (10-8) (12-5) (7-9) (6-9) (7-8) (6-9) (6-6)

«GOAL» Norwich Blackburn Wolverhampton Chelsea Arsenal Wigan Aston Villa Bolton QPR Tottenham Newcastle Stoke Sunderland West Brom. Everton Fulham Liverpool Man. City Man. Utd Swansea

26 24 23 22 21 21 20 20 20 20 18 18 17 17 16 16 16 16 15 14

(13-13) (11-13) (10-13) (12-10) (9-12) (8-13) (10-10) (11-9) (11-9) (10-10) (8-10) (11-7) (9-8) (7-10) (6-10) (11-5) (11-5) (7-9) (8-7) (7-7)

▼ = ▼ = = .

61 0-0 4-2 2-1 1-1 0-0 6-1 0-2

(12-12) (12-9) (11-10) (12-9) (11-9) (6-13) (8-10) (9-8) (9-8) (5-11) (7-9) (8-8) (8-8) (12-4) (4-10) (7-7) (8-5) (7-6) (6-4) (4-6)

.

49 CHELSEA 1-2 0-2 1-1 3-2 0-1 3-0 0-1

.

34 STOKE

QPR

1-1 = 3-3 = 0-1 ▼ 4-0 ▲ 6-1 ▲ 2-0 ▲ 1-0 ▲ . .

24 21 21 21 20 19 18 17 17 16 16 16 16 16 14 14 13 13 10 10

▲ .

83 SWANSEA 1-0 2-0 2-0 0-1 4-0 4-4 0-1

«UNDER» Everton Liverpool Stoke Swansea Aston Villa Fulham Sunderland QPR West Brom. Chelsea Man. Utd Newcastle Tottenham Wigan Man. City Norwich Arsenal Blackburn Bolton Wolverhampton

=

Il pronostico di TS

WEST BROM. LIVERPOOL SWANSEA BOLTON STOKE WIGAN CHELSEA MAN. CITY EVERTON

1-2 ▼ 2-3 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ 0-0 = 0-2 ▼ 4-4 = . .

5 5 6 8 8 10 10 10 10 7 12 11 11 10 16 10 7 4 7 9

IL TURNO PRECEDENTE

NEWCASTLE

NORWICH BOLTON STOKE ARSENAL SUNDERLAND MAN. CITY SWANSEA EVERTON WIGAN

36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36

RETI F S

= ▲ ▲ = = ▲ ▼ . .

«NO GOAL» Swansea Man. Utd Everton Fulham Liverpool Man. City Sunderland West Brom. Newcastle Stoke Aston Villa Bolton QPR Tottenham Arsenal Wigan Chelsea Wolverhampton Blackburn Norwich

22 21 20 20 20 20 19 19 18 18 16 16 16 16 15 15 14 13 12 10

(11-11) (10-11) (12-8) (7-13) (7-13) (11-9) (9-10) (11-8) (10-8) (7-11) (8-8) (7-9) (7-9) (8-8) (9-6) (10-5) (6-8) (8-5) (7-5) (5-5)


Sabato 5 Maggio 2012 il Domani dello Sport 13

TOTOGUIDA SCOMMESSE SCOZIA Premier League

Il Dundee chiede al Celtic il passi per l’Europa

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

CELTIC RANGERS (-10) MOTHERWELL DUNDEE UTD ST. JOHNSTONE HEARTS KILMARNOCK ST. MIRREN ABERDEEN INVERNESS HIBERNIAN DUNFERMLINE

90 69 61 53 50 49 43 42 39 33 30 25

29 25 18 14 14 14 10 9 9 8 7 5

79 73 49 59 43 43 41 39 35 39 36 39

esta aperta la pratica degli accessi all’Europa League. Hearts-St. Johnstone e Hibernian-Dunfermline le due sole gare in cui le contendenti hanno qual-

R

cosa per cui combattere. Nella prima gli ospiti cercano un improbabile accesso all’Europa, nella seconda sempre gli ospiti cercano un’altrettanto improbabile salvezza.

3 4 7 11 8 7 13 15 12 9 9 10

4 7 11 11 14 15 13 12 15 19 20 21

20 16 28 12 42 9 50 7 44 6 38 10 59 7 50 6 43 6 60 4 65 1 76 1

1-1 2-0 2-4 0-6 1-0 4-3 0-2

= ▲ ▼ ▼ ▲ ▲ ▼ . .

MOTHERWELL INVERNESS HEARTS DUNDEE UTD INVERNESS DUNFERMLINE HIBERNIAN KILMARNOCK ST. MIRREN

RETI F S

1 1 36 4 2 38 3 6 27 6 5 26 2 9 20 0 8 28 6 6 28 6 6 23 7 5 22 5 9 17 7 10 13 7 10 21

39

43 ABERDEEN

KILMARNOCK INVERNESS MOTHERWELL ST. MIRREN CELTIC HIBERNIAN INVERNESS ST. MIRREN ABERDEEN DUNFERMLINE

36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36 36

IN CASA V N P

V

FUORI N P

6 13 14 13 22 9 16 7 26 8 19 4 34 3 24 3 16 3 27 4 30 6 42 4

2 0 4 5 6 7 7 9 5 4 2 3

RETI F S

3 5 5 6 5 7 7 6 10 10 10 11

43 35 22 33 23 15 13 16 13 22 23 18

14 14 20 34 18 19 25 26 27 33 35 34

REGOLAMENTO Le prime 2 in Champions League. La 3ª e la 4ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa di Scozia. Retrocede l’ultima. In caso di arrivo a pari punti vale la differenza reti.

DUNDEE UTD CELTIC MOTHERWELL ST. MIRREN HEARTS CELTIC DUNDEE UTD MOTHERWELL ST. JOHNSTONE

33

DUNDEE UTD

RANGERS HIBERNIAN DUNFERMLINE ABERDEEN ST. JOHNSTONE HEARTS RANGERS CELTIC MOTHERWELL

1-2 ▼ 3-2 ▲ 2-1 ▲ 3-1 ▲ 3-0 ▲ 0-3 ▼ 5-0 ▲ . .

ABERDEEN KILMARNOCK RANGERS HIBERNIAN CELTIC ST. JOHNSTONE HEARTS RANGERS DUNDEE UTD

Al Dundee servono Goal «UNDER» Hearts Kilmarnock St. Mirren Aberdeen Celtic Hibernian Inverness St. Johnstone Motherwell Dundee Utd Rangers Dunfermline

61

69 MOTHERWELL

RANGERS

0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-3 ▼ 3-1 ▲ 2-0 ▲ 0-3 ▼ 1-2 ▼ . .

Statistiche

1-0 0-2 1-2 1-1 0-3 5-1 1-0

▲ ▼ ▼ = ▼ ▲ ▲ .

1 1

42 INVERNESS

ST. MIRREN ST. JOHNSTONE DUNFERMLINE KILMARNOCK RANGERS DUNFERMLINE HIBERNIAN KILMARNOCK INVERNESS ABERDEEN

La possibile sorpresa Rangers-Motherwell 1/hcp.

IL TURNO PRECEDENTE (36ª GIORNATA) Hearts 0-1 PARTITE- Motherwell DAL 01-05 AL 03-05 Aberdeen - Hibernian 1-2 Inverness - Dunfermline 0-0 Kilmarnock - St. Mirren 0-2 Rangers - Dundee Utd 5-0 Celtic - St. Johnstone 1-0

0-3 1-1 4-2 1-3 4-4 1-0 2-0

▼ = ▲ ▼ = ▲ ▲ . .

ABERDEEN ST. JOHNSTONE HIBERNIAN ST. JOHNSTONE ABERDEEN KILMARNOCK DUNFERMLINE ST. MIRREN HIBERNIAN

1-0 0-1 2-3 0-0 0-2 3-4 0-0

▼ ▼ = ▼ ▼ = . .

HEARTS HIBERNIAN ST. JOHNSTONE ABERDEEN DUNFERMLINE RANGERS DUNDEE UTD MOTHERWELL ST. JOHNSTONE CELTIC

(37ª GIORNATA) Kilmarnock - Aberdeen 05-05 Rangers - Motherwell “ “ St. Mirren - Inverness “ “ Dundee Utd - Celtic 06-05 Hearts - St. Johnstone “ “ Hibernian - Dunfermline 07-05

2-0 1-2 3-0 2-1 0-3 2-2 0-1

49 ST. JOHNSTONE 50

HIBERNIAN

HEARTS DUNDEE UTD INVERNESS MOTHERWELL KILMARNOCK ST. MIRREN ABERDEEN DUNFERMLINE INVERNESS

▼ ▲ ▲ ▼ = ▼ . .

HEARTS INVERNESS CELTIC INVERNESS DUNDEE UTD MOTHERWELL CELTIC HEARTS RANGERS

2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 0-0 = 0-2 ▼ 1-5 ▼ 0-1 ▼ . .

LOTTO I 10 numeri più frequenti

58 24 66 40 82 84 16 68 79 69 80

78

53

44 73 85

9

23 51 55 53 27 17

46

46

Rit. 55

54

50

48 41

46 41

45 35

45 33

43 32

61 15 80 62 30 12 54 86 19 13 Rit. 67

66

27 6 Rit. 124 99

63

57

52

51

51

73 56 31

4

57 30 33 86

79

49

49

75

59

47 46

46 44

40 42

83 42 49 86 71 12 90 24 62 72 Rit. 82

74

61

60

57

19 24 84 81 34 Rit. 64

61

50 7 Rit. 88

80

61

50

44

49

49

41

6

22 28 43 36

43

40

40

40 39

38 37

68 14 59 76 47 46 71 39 63

50

50

49

45

43

43

42

68 82 18 74 69 10 19 85 62 63 Rit. 116 77

81 5 Rit. 79

60

67

54

53

52

50

47

44

44

32 21 25 36 67 49 15 1 52

49

49

46

43

41

39

37

12 63 88 13 74 80 89 29 33 49 Rit. 79

72

46 2 Rit. 82

73

69

66

62

47

47

44

42

41

63 19 84 21 25 40 65 69 67

66

50

49

49

44

44

42

10 36 75 31 20 28 76 41 45 73 Rit.

8

7

1-1 = 2-3 ▼ 2-0 ▲ 6-0 ▲ 3-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ . .

(9-12) (10-10) (11-8) (8-10) (10-8) (8-10) (10-7) (9-7) (7-6) (7-6) (3-8) (5-5)

25

30 DUNFERMLINE 0-2 ▼ 0-2 ▼ 3-2 ▲ 1-1 = 0-1 ▼ 0-1 ▼ 2-1 ▲ . .

MOTHERWELL ST. MIRREN DUNDEE UTD HEARTS ST. MIRREN ABERDEEN INVERNESS HIBERNIAN KILMARNOCK

nverness Motherwell Rangers Celtic Aberdeen Dunfermline Hearts Hibernian St. Johnstone St. Mirren Kilmarnock Dundee Utd

0-2 1-1 0-3 1-2 4-4 3-0 0-0

▼ = ▼ ▼ = ▲ = . .

21 21 21 19 18 17 17 17 17 15 14 13

(10-11) (13-8) (8-13) (12-7) (8-10) (7-10) (9-8) (7-10) (6-11) (9-6) (8-6) (8-5)

10eLOTTO

I 10 numeri più in ritardo Rit. 109 87

ABERDEEN RANGERS ST. JOHNSTONE KILMARNOCK MOTHERWELL RANGERS ST. JOHNSTONE DUNDEE UTD HEARTS

21 20 19 18 18 18 17 16 13 13 11 10

«DISPARI»

IL TURNO SUCCESSIVO

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

90

53 CELTIC 2-1 ▲ 2-0 ▲ 3-0 ▲ 1-3 ▼ 2-0 ▲ 2-2 = 0-5 ▼ . .

(10-12) (9-11) (9-11) (9-10) (10-9) (12-7) (11-8) (9-10) (7-11) (9-6) (8-7) (6-7)

«GOAL» Dundee Utd Inverness Dunfermline Hibernian Kilmarnock St. Mirren Rangers Aberdeen Motherwell St. Johnstone Hearts Celtic

.

Il pronostico di TS Hearts - St. Johnstone Hibernian - Dunfermline

22 20 20 19 19 19 19 19 18 15 15 13

7

6

5

5

5

4

4

4

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

I 10 numeri più in ritardo

14 20 34 41 44 57 11 65 75 23 Freq. 20

18

15

15

15

15

14

14

1 59

3

8

38 78

6

15 29 31

14

14

14

13

13

3

28 43 75 37 47 58 60

Freq. 17

17

25 49 Freq. 17

15

78 84

9

34 86 53 60 76 81 4

15

15

15

14

14 14

14 14

14 14

14 13

79 14 36 38 19 21 57 69 82 8 Freq. 19

15

12 54 Freq. 20

19

14

15

15

3

77 22 44 74 37 42 80

16

16

15

14 15

14 15

14 14

14 14

18

17

17

16

16

15

25 83 15 52 56 78 88 Freq. 20

18

16

15

15

15

15

15

14

15

15

15

9 18 76 77 Freq. 17

17

17

17

14

14

1

3

6

14

13

13

60 14 18 70 82 37 42 78 Freq. 19

15

1

8

13

13

15

14

1

35 58 25 32 37

16

15

15

14 14

14

14

I 10 numeri più in ritardo

Il sistema 13 numeri Ridotto a garanzia di due “4” con 5 numeri Combinazioni 26 € 13,00 Pronostico: 1, 3, 15, 19, 25, 36, 44, 48, 61, 66, 72, 78, 80

13

10

10

9

9

9

8

8

I 10 numeri più frequenti NUMERO 81 FREQUENZA 15

11 22

7

17 35 67 14 18 66

14

13

13

14

13 13

12

12

12

Il sistema 16 numeri Garanzia di un “8” con 10 numeri e una fissa: 55 Combinazioni 21 - € 21,00 Pronostico: 18, 21, 29, 34, 41, 42, 45, 52, 56, 60, 61, 62, 63, 72, 82

43 70 27 45 66 76 80 17 20 50 Freq. 16

16

78 1

15

15

15

77 37

15

3

42 44 20 60 76

Freq.128 122 122 120

15

14

14

14

119 118 116 115 114 113

SUPERENALOTTO NELLA SESTINA 18 48 3 35 7 4 90 72 32 2 RITARDO 73 62 53 52 50 47 45 43 43 41

20 15

13

20 55 41 58 12 90 24 38 77 1 Freq. 19

38 20 32 74 86 40 41 75 10 29

13

15

17

15

13

13

16

Freq. 20

15

14

14

NUMERO RITARDO

I 10 numeri più frequenti NELLA SESTINA 54 49 90 45 74 67 69 21 79 55 FREQUENZA 48 45 44 41 40 40 39 37 37 37

1 13 15 19 25 80

1 19 48 66 78 80

13 25 48 66 72 80

1 13 15 48 61 72

1 25 36 48 72 78

15 19 25 36 48 66

1 13 19 36 66 72

1 44 61 72 78 80

15 19 44 48 72 80

1 13 25 61 66 78

13 15 25 36 44 61

15 19 61 66 72 78

1 13 36 44 48 80

13 15 36 72 78 80

15 25 48 61 78 80

1 15 19 36 44 78

13 15 44 48 66 78

19 25 36 61 72 80

1 15 25 44 66 72

13 19 25 44 72 78

25 36 44 66 78 80

1 15 36 61 66 80

13 19 36 48 61 78

36 44 48 61 66 72

1 19 25 44 48 61

13 19 44 61 66 80

21 18 21 18 34 18 21 18 29 18 29 18 18 29 18 21 21 18 18 18 18

29 29 29 29 41 21 29 21 41 21 41 21 21 34 21 34 29 34 34 29 21

34 42 42 34 42 34 41 34 45 29 42 41 29 45 41 41 34 42 41 34 29

45 55 45 41 45 42 45 52 52 34 52 42 42 52 45 42 41 45 52 41 34

55 56 52 42 52 55 55 55 55 41 55 45 45 55 52 52 52 52 55 42 41

56 60 55 55 55 60 60 56 56 42 56 55 52 56 55 55 55 55 56 45 42

60 61 56 60 60 62 61 60 61 52 60 56 55 61 56 56 60 60 62 55 45

61 62 60 61 61 63 62 61 62 55 62 61 62 63 60 61 61 61 63 56 55

62 63 63 72 62 72 63 62 63 61 72 72 72 72 63 63 63 62 72 60 62

72 72 72 82 72 82 82 82 82 72 82 82 82 82 72 82 82 63 82 82 63


14 il Domani dello Sport Sabato 5 Maggio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE Liga Adelante

La Coruna ospita il match chiave ampionato estenuante, prevarrà chi ha ancora energie. Match clou al Riazor di La Coruna, dove il Deportivo riceve il Valladolid guidato dallo storico ex Djukic (nella foto). Pronostico incerto, i galiziani hanno potenziale tecnico e fattore campo, i biancoviola

C

però sono in forma straordinaria (22 punti nelle ultime 8): optiamo per la «X». Può tornare sotto il Celta che ha anche una gara da recuperare -, da «2» a Sabadell. HerculesAlmeria è sfida play off da segno «1», così come l’Alcorcon può proseguire la serie con-

50

BARCELLONA B 50 ELCHE ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID

HERCULES GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA

VILLARREAL B MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ HUESCA

2-1 ▲ 1-1 = 2-0 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 1-4 ▼ . . .

XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON

0-0 = 1-2 ▼ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 3-4 ▼ 0-3 ▼ . . .

57

63 ALMERIA 1-3 ▼ 1-3 ▼ 4-2 ▲ 6-2 ▲ 1-0 ▲ 3-0 ▲ . . .

LAS PALMAS XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL

2-2 = 1-1 = 0-1 ▼ 0-0 = 1-1 = 2-0 ▲ . . .

46

43 LAS PALMAS 2-0 ▲ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ . . .

ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA RECR. HUELVA XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA

2-2 1-2 1-1 0-0 0-2 1-3

= ▼ = = ▼ ▼ . . .

Classifica

PT G

PARTITE V N P

RETI F S

IN CASA V N P

D. LA CORUNA VALLADOLID CELTA VIGO HERCULES ALCORCON ALMERIA CORDOBA BARCELLONA B ELCHE NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ VILLARREAL B RECR. HUELVA HUESCA SABADELL MURCIA GUADALAJARA ALCOYANO GIRONA GIMNASTIC CARTAGENA

75 70 65 63 60 57 57 50 50 48 46 45 43 42 42 42 42 39 33 32 28 26

24 20 20 20 17 14 16 13 15 12 12 12 11 11 11 10 12 11 8 7 6 5

62 59 64 51 48 55 39 52 49 44 45 43 43 44 41 38 40 39 37 41 28 24

16 12 12 11 10 8 11 9 8 11 9 7 6 6 6 8 7 7 5 6 3 4

35 35 34 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 35 34

3 10 5 3 9 15 9 11 5 12 10 9 10 9 9 12 6 6 9 11 10 11

8 5 9 12 9 6 10 11 15 11 13 14 14 15 15 13 17 18 18 17 19 18

38 29 33 34 34 39 34 44 45 42 48 49 49 44 52 51 54 62 57 55 44 49

tro il tranquillo Murcia. Caccia ad un paio di sorprese: Alcoyano che batte il Cordoba, Girona da «2» con il Guadalajara.

D. La Coruna-Valladolid Hercules - Almeria Alcorcon - Murcia Barcellona B - Elche

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(35ª GIORNATA) Cordoba Guadalajara 3-2 PARTITE -DAL 27-04 AL 29-04 Almeria - D. La Coruna 2-0 Celta Vigo - Barcellona B 4-1 Gimnastic - Alcoyano 2-0 Girona - Alcorcon 0-0 Las Palmas - Huesca 1-3 Murcia - Sabadell 1-0 Numancia - Villarreal B 0-1 Valladolid - Cartagena 2-1 Elche - Hercules 0-3 Xerez - Recr. Huelva 3-1

(36ª GIORNATA) Alcoyano - Cordoba 04-05 Alcorcon - Murcia 05-05 Barcellona B - Elche “ “ Cartagena - Numancia “ “ Guadalajara - Girona “ “ Hercules - Almeria “ “ Huesca - Xerez “ “ Sabadell - Celta Vigo “ “ Villarreal B - Las Palmas “ “ D. La Coruna - Valladolid 06-05 Recr. Huelva - Gimnastic “ “

CARTAGENA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ

HUESCA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ RECR. HUELVA VILLARREAL B

D. LA CORUNA CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS

Il pronostico di TS

La possibile sorpresa

26 NUMANCIA 1-1 = 1-2 ▼ Sos. . 1-2 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ . . .

VALLADOLID RECR. HUELVA LAS PALMAS XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES

1-4 1-0 1-1 2-2 1-2 0-1

ELCHE ALMERIA VALLADOLID NUMANCIA LAS PALMAS RECR. HUELVA HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA

75 VALLADOLID 2-0 ▲ 0-1 ▼ 3-1 ▲ 3-2 ▲ 4-3 ▲ 0-2 ▼ . . .

NUMANCIA LAS PALMAS XEREZ HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B

1 2

ALCORCON RECR. HUELVA GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE

GUADALAJARA SABADELL ALCORCON RECR. HUELVA ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO

= = ▼ ▼ .

45 = = ▼ = ▲ ▲ . . .

70 4-1 ▲ 2-1 ▲ 4-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

FUORI N P

8 8 8 9 7 6 5 4 7 1 3 5 5 5 5 2 5 4 3 1 3 1

2 7 4 2 4 7 3 7 4 8 4 4 4 4 3 5 4 4 3 4 5 5

7 3 5 6 7 5 9 6 7 8 10 8 9 8 10 10 9 10 12 13 9 11

RETI F S 21 30 25 24 23 26 12 20 23 15 19 17 16 20 23 13 21 19 20 19 14 10

21 16 18 15 23 24 23 21 22 28 31 24 24 22 33 29 26 38 35 35 22 26

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2. Dalla 3ª alla 6ª ai play-off. Retrocedono le ultime 4. A parità di punti si tiene conto degli scontri diretti. N.B.: il Barcellona B e il Villarreal B non possono essere promosse nella Liga, a meno che la prima squadra non retroceda dalla serie maggiore: in tal caso, però, il Barcellona B e/o il Villarreal B retrocederebbero d’ufficio a loro volta se non arrivassero tra le prime 3 del torneo.

33 CORDOBA

57

ta a t u p s i d à i G

BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA RECR. HUELVA GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA

▼ ▲

.

0-0 1-1 0-4 2-2 2-0 3-1

17 13 15 19 11 15 11 23 23 14 17 25 25 22 19 22 28 24 22 20 22 23

48

.

42 XEREZ 1-1 = 2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-3 ▼ 2-1 ▲ 3-1 ▲ . . .

1 1 41 3 2 29 1 4 39 1 6 27 5 2 25 8 1 29 6 1 27 4 5 32 1 8 26 4 3 29 6 3 26 5 6 26 6 5 27 5 7 24 6 5 18 7 3 25 2 8 19 2 8 20 6 6 17 7 4 22 5 10 14 6 7 14

V

ALCOYANO X 1 1 1

Alcoyano - Cordoba Guadalajara - Girona

RETI F S

SABADELL GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC CORDOBA GIRONA MURCIA CELTA VIGO ELCHE ALMERIA

RECR. HUELVA ALCORCON NUMANCIA GUADALAJARA LAS PALMAS ALCOYANO XEREZ GIMNASTIC HUESCA CORDOBA

1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-2 ▼ . . .

D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC RECR. HUELVA

60 MURCIA 2-1 ▲ 2-1 ▲ 2-1 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 0-0 = . . .

VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO

39 GIRONA 2-2 = 1-2 ▼ 2-4 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 2-3 ▼ . . .

CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO GIMNASTIC

42 CELTA VIGO 2-2 = 1-2 ▼ 1-0 ▲ 0-0 = 2-3 ▼ 0-1 ▼ . . .

HUESCA VILLARREAL B CARTAGENA D. LA CORUNA HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA

42 GIMNASTIC 1-2 ▼ 0-1 ▼ 4-2 ▲ 0-0 = 1-3 ▼ 1-3 ▼ . . .

HERCULES BARCELLONA B SABADELL ALCORCON GUADALAJARA ALCOYANO RECR. HUELVA CORDOBA GIRONA

0-2 ▼ 3-1 ▲ 0-2 ▼ 0-0 = 0-2 ▼ 3-2 ▲ . . .

42 0-2 ▼ 2-1 ▲ 1-3 ▼ 2-6 ▼ 0-1 ▼ 1-0 ▲ . . .

32 1-1 = 1-0 ▲ 2-4 ▼ 1-1 = 3-2 ▲ 0-0 = . . .

65 1-1 = 2-0 ▲ Sos. . 2-3 ▼ 0-1 ▼ 4-1 ▲ . . .

28 3-1 ▲ 1-1 = 0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 2-0 ▲ . . .

«UNDER» D. La Coruna Cordoba Alcorcon Elche Guadalajara Sabadell Cartagena Huesca Numancia Recr. Huelva Xerez Almeria Valladolid Barcellona B Celta Vigo Gimnastic Las Palmas Murcia Villarreal B Girona Alcoyano Hercules

19 (12-7) 15 (9-6) 14 (6-8) 14 (9-5) 14 (5-9) 14 (6-8) 13 (5-8) 13 (5-8) 13 (5-8) 13 (6-7) 13 (6-7) 12 (8-4) 12 (7-5) 11 (10-1) 11 (5-6) 11 (4-7) 9 (4-5) 9 (5-4) 9 (4-5) 8 (2-6) 7 (3-4) 6 (4-2)

«OVER» Las Palmas Alcoyano Girona Villarreal B Hercules Numancia Cartagena Huesca Gimnastic Murcia Sabadell Barcellona B Cordoba Xerez Alcorcon Elche Celta Vigo Guadalajara Recr. Huelva Valladolid Almeria D. La Coruna

22 21 21 20 19 18 17 17 16 16 16 15 15 15 14 14 13 13 13 12 11 8

(12-10) (10-11) (12-9) (9-11) (10-9) (10-8) (9-8) (10-7) (6-10) (6-10) (8-8) (3-12) (6-9) (8-7) (10-4) (6-8) (7-6) (6-7) (7-6) (7-5) (6-5) (5-3)

«GOAL» Almeria Valladolid Celta Vigo Hercules Murcia Barcellona B Recr. Huelva D. La Coruna Gimnastic Guadalajara Alcorcon Alcoyano Elche Xerez Girona Villarreal B Cordoba Huesca Sabadell Cartagena Las Palmas Numancia

12 11 10 10 10 9 9 8 8 8 7 7 7 7 6 6 5 5 5 4 4 4

(3-9) (3-8) (5-5) (4-6) (6-4) (5-4) (5-4) (1-7) (8-0) (6-2) (1-6) (4-3) (2-5) (4-3) (3-3) (4-2) (3-2) (2-3) (4-1) (3-1) (2-2) (3-1)

«NO GOAL» Cordoba Gimnastic Alcorcon Girona Hercules Villarreal B Almeria Cartagena Las Palmas Numancia Murcia Sabadell Barcellona B Recr. Huelva Valladolid Alcoyano Celta Vigo Elche Huesca Guadalajara Xerez D. La Coruna

23 22 20 20 20 20 19 19 19 19 18 18 17 17 17 16 16 16 16 15 15 14

(12-11) (12-10) (11-9) (13-7) (10-10) (8-12) (9-10) (10-9) (11-8) (10-9) (8-10) (9-9) (8-9) (10-7) (7-10) (9-7) (8-8) (5-11) (10-6) (8-7) (6-9) (4-10)

Informazione pubblicitaria

SPAGNA


Informazione pubblicitaria


il domani