Page 1

Edizione Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Mercoledì 04 Gennaio 2012 > euro 1,00 > Anno XV Nr. 3

Il valzer dei nomi di Tevez, Kaka e Pato tra i club d’Europa: gennaio incandescente per un mercato d’assalto

Continuavano a chiamarla “RIPARAZIONE”

SERIE A L’argentinodelCitypotrebbe finireaMilano.Manonè scontatalaspondamilanista Orainteressaancheall’Inter a pag. 2

LIGA

CRISI

REGGIO

Pep Guardiola smentisce la stampa e temporeggia sul rinnovo: «Se avessi preso una decisione il primo a saperlo sarebbe stato il presidente». a pag. 2

L’avvocatura del comune di Reggio avvia le procedure per il recupero delle somme possibili dopo il caso aperto delle consulenze di Labate a pag. 13

Le stime e le previsioni degli esperti calabresi fotografano un inizio di 2012 drammatico per la Calabria e i suoi lavoratori a pag. 12


2 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

SPORT Pronti grandi trasferimenti: Tevez ora interessa anche all’Inter, il Psg ha pronti 61,5 milioni per Kakà e Pato

E lo chiamate mercato di riparazione?

Tarquinio Stizzoso

:: già il Domani :: REDAZIONE Direttore GUIDOTALARICO Direttoreresponsabile ORLANDOROTONDARO Capiredattori FRANCESCOPUNGITORE(Nazionale) ANGELOROSSI(Napoli) MAURIZIOZUCCARI(Cultura) Garantedellettore FRANCOESPOSITO >RedazioneRoma Tel.06.45427170/71 ViaArchimede,201-00197ROMA roma@ildomani.it >RedazioneNapoli Tel.081.19103955 ViaAntiniana,59-80078POZZUOLI(NA) redazione@ildomanidinapoli.it >RedazioneCalabria Tel.0961.023922 Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&PEditoriSRL-Tel.0961.023922 Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) Testatareg.trib.Czn.64del15/7/1997 R.O.C.Numero5606 Latestatafruiscedeicontributistatalidirettidicuialla Legge7agosto1990n.250eseguentimodifiche PUBBLICITA’ Nazionale,localeegiudiziaria ILSOLE24ORESPASYSTEM DirettoreGeneraleGianniVallardi SedediNapoli CorsoUmbertoI,7-80138Napoli Tel.081.5471111 SedeCalabria Loc.Serramonda-88044Marcellinara(CZ) Tel.0961.023922 ClassificataeterritorialeNapoli SEATPAGINEGIALLE Tel.335.6505556 Tariffaamodulo46x19mmh.Commercialeeuro 103,00-Occasionaleeuro129,00-Corsidi formazioneeuro129,00-R.P.Q.euro78,00necrologioeuro77,00cad.Economicieuro0,62a parola.Supplementocolore:40% DISTRIBUZIONE:Sodip MediaServices(Calabria) CENTROSTAMPA:LITOSUDSRL ViaCarloPesenti,130-00156ROMATel.06.4121031 STABILIMENTOTIPOGRAFICODEROSE C/daPantoniMarinella-87040MONTALTOU. (Cs)-Tel.0984.934382 Responsabiledeltrattamentodati Dlgs96/2003-OrlandoRotondaro

L’Inter può soffiare Carlos Tevez al Milan e non c’è nessuna trattativa per riportare Mario Balotelli a Milano.Paroladell’agenteFifaMino Raiola, che fotografa la situazione nel mercato invernale. «Più che una sessione di riparazione,misembrachequestosiaun mercato di potenziamento dei club che vogliono centrare un traguardo. C’è l’ansia da parte delle squadre di restare fuori alla zona Champions e dalla Uefa», dice l’agente che, tra gli altri, assiste anche Hamsik e Balotelli. «In Italia, dove i diritti televisivi sono fondamentali per la sopravvivenza delle società, è ovvio che i presidenti debbono fare uno sforzo in più a gennaio investendo sul mercato perchè c’è ansia e paura di non centrare gli obiettivi», aggiunge ai microfoni di Radio Crc. Il colpo principale potrebbe arrivare con lo sbarco di Carlos Tevez a Milano. Il centravanti argentino del ManchesterCityèunobiettivodichiarato del Milan. Ma, negli ultimi giorni, si sarebbe mossa anche

l’Inter.«Nelcalcioètuttopossibile. Finchè il calciatore non firmerà, potràsemprecambiareidea.IlMilan ha dichiarato a tutti di puntare su Tevez ma a certe condizioni. Poi, se l’Inter proporrà un’offerta più equa per il City, diventerà una concorrente importante», dice Raiola. Sembra quindi scivolata in secondo piano l’ipotesi di un trasferimento dell’Apache al Paris Saint Germain. Il ricco club francese, del resto, ha finalmente l’allenatore a lungo desiderato, Carlo Ancelotti, e la strategia di mercato è cambiata di conseguenza. Ecco quindi pronti 61 milioni e mezzo di euro: è questa la cifra che i dirigentidelParisSaintGermainmetteranno sul tavolo per lanciare l’assalto a Pato e Kakà, due che sotto la guida del tecnico italiano si sono espressi al meglio, e il cui rendimento è attualmente inferiore alle aspettative dei rispettivi club. Lo hanno assicurato all’agenzia France Presse fonti vicine alla Qatar Sports Invest-

ments, azionista di maggioranza del club francese. L’intenzione del Psg è di acquistare tre nuovi giocatori «entro quindici giorni». Tre nomi del tutto nuovi, visto che il clubharinunciatoancheall’acquisto di David Beckham: Leonardo, direttore sportivo del club francese, ha annunciato la fumata nera nella trattativa per l’ingaggio del centrocampista inglese che potrebbe rinnovare il contratto con i Los Angeles Galaxy. Per spiegare il mancato arrivo di Beckham al Paris Saint Germain, il direttore sportivo del club francese Leonardo ha evocato «motivi familiari». L’annuncio di Leonardo conclude una lunga telenovela che ha tenuto in ansia il club francese per diverse settimane. Il 21 dicembre scorso i quotidiani Le Parisien e L’Equipe avevano annunciato l’arrivo dell’ex giocatore di Manchester United, Milan e Real Madridconuncontrattodi800mila euro al mese, un record per il campionato francese. Ma la pista che portava Beckham a Parigi si era già raffreddata venerdì scorso con la rivelazione della Bbc secondo cui i Los Angeles Galaxy avrebbero proposto al giocatore inglese un nuovo contratto mentre Leonardodichiarava: «non so se si farà ». L’assenzadiBeckhamin Qatar, nonostantel’invitoapartecipare agli Open di tennis a Doha, è stato un altro segnale negativo per il Psg, considerato che il presidente della federazione di tennis del Qatar è Nasser Al Khelaifi, il nuovo patron del club parigino.

Conte è pronto «scommettiamo su Borriello» La Juventus e Antonio Conte sono pronti a scommettere su Marco Borriello. «Abbiamo fatto le valutazioni necessarie, come è giusto dopo 5 mesi di campionato. C’è sempre una linea comune», dice il tecnico bianconero spiegando la decisione di puntare sul centravanti che arriva in prestito dalla Roma. Borriello non è riuscito a imporsi con la maglia del Milan. A Torino ritroverà Andrea Pirlo, suo compagno in rossonero e ora faro della Vecchia Signora. «Ci auguriamo di aver visto in Borriello le stesse cose che abbiamo visto in Pirlo», dice Conte. La Juve in questi giorni si allena a Dubai, proprio come la formazione rossonera. Le due squadre condividono la vetta della classifica. «Il Milan è favorito, noi cercheremo di far saltare il pronostico», dice Conte, che continua a mantenere un profilo bassissimo. «C’è una lunga strada da percorrere. Nei primi 5 mesi abbiamo fatto ottime cose, ora ci aspettano altri 5 mesi. Non dobbiamo dimenticare che siamo partiti da zero: siamo primi e siamo imbattuti, vuol dire che abbiamo fatto qualcosa di straordinario», aggiunge il tecnico salentino dopo la conferenza stampa che si è tenuta presso l’Hotel Meydan.

IN BREVE

> PALERMO

> BARCELLONA

> CATANIA

Arrivano, come era già stato ampiamente annunciato, i rinforzi per il Palermo di Mutti. La società infatti ha ufficializzato sul proprio sito online gli acquisti dell’attaccante Agon Mehmeti e del centrocampista Franco Vazquez. Mehmeti arriva in regime di svincolo dal Malmo, squadra svedese dove il giovane di origine kosovara ha militato realizzando 24 reti in 89 presenze. Il centrocampista Vazquez, di origine argentina e di passaporto italiano invece è stato prelevato dal Club Atletico Belgrano a titolo definitivo. Entrambi i giocatori hanno firmato un contratto fino al 30 giugno 2016. I due hanno scelto anche i numeri di maglia: Mehmeti giocherà con il 24, Vazquez con il 17. I due sono arruolabili per la partita di domenica sera, nello stadio Barbera, contro il Napoli, che segnerà l’esordio nel 2012.

Nonostante qualcuno parli di dietro-front, in realtà le assicurazioni sul prolungamento del suo contratto il tecnico blaugrana non le aveva date a nessuno. Josep Guardiola ha assicurato oggidi nonaver ancora preso una decisione sul rinnovo del suo contratto come allenatore del Barcellona. «Se avessi preso una decisione, il primo a saperlo sarebbe stato il presidente. I rinnovi che sono stati fatti, da Pinto ad Abidal, sono stati fatti perchè sappiamo che sono giocatori importanti per il futuro di questa squadra», ha spiegato Guardiola a cui è stato chiesto un giudizio sull’argentino Marcelo Bielsa, attuale tecnico dell’Athletic Bilbao, il cui nome è stato fatto come possibile sostituto di Giardiola al Barca quando andrà via. «Non ho nessun dubbio. Conoscete l’opinione che ho di lui. Ha capacità indubbie».

«C’è un’offerta del Fulham per Maxi Lopez, ma valutiamo possibili sviluppi in Italia. Fiorentina? Vediamo. Okaka? Non ci interessa». A fare il punto della situazione sul mercato del Catania è l’amministratore delegato etneo Pietro Lo Monaco, a Radio Manà Manà Sport: «Su Maxi Lopez ancora non ci sono sviluppi particolari, confermo il forte interesse dall’Inghilterra da parte del Fulham, è arrivata un’offerta, ora stiamo valutando. Attendiamo sviluppi anche dal mercato italiano: di certo il Milan è fuori, mentre per quanto riguarda la Fiorentina vediamo cosa accade. Su possibili ritorni di fiamma della Lazio non credo proprio, non penso abbia bisogno di Maxi, la Lazio ormai ha un suo organico ben preciso, con Lotito il rapporto è tale che se ci fossero state delle intenzioni le avrebbe dette».


4 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

SPORT

NAPOLI Depositata in Lega la firma del cileno, Raiola tranquillizza: «Marek non vuole andarsene»

CONTRATTO MON AMOUR De Laurentiis si coccola Vargas Il rinnovo di Hamsik preoccupa Generoso Debito «Poche ore fa, è stato depositato in Lega il contratto del nostro Vargas che è ormai pronto a raggiungerci nel weekend e comincerà ad allenarsi con Mazzarri. Forse potrà prendere parte alla gara di Coppa Italia con il Cesena. Facciamolo crescere con calma, dico ai nostri tifosi di sostenerlo sempre finchè non ingrana. Dobbiamo appoggiarlo, dobbiamo essere dei bravi genitori. Finora abbiamo fatto pochissimi sbagli, quindi andiamo avanti insieme con fiducia». Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, dai microfoni di Marte Sport Live annuncia che è stato depositato il contratto di Edu Vargas, il nuovo giovane talento che

farà parte del gruppo a disposizione di Walter Mazzarri. Il numero uno degli azzurri annuncia anche il prolungamento del contratto con Christian Maggio: «ha firmato il rinnovo del contratto fino al 2015. Tra poco annunceremo quello di Hamsik, tutto procede nel migliore dei modi. Ho parlato a lungo con Bigon stamattina del futuro, siamo vigili sul mercato, lo saremo sempre, ci sono alcune opportunitàcheverificheremo.Ipezzi migliori non si toccano, tutti devono meritarsi uno spazio nel Napoli -prosegue De Laurentiis-. Le presunte offerte sui nostri gioielli mi hanno stancato, nessuno mi ha mai chiesto niente. Ci sono ancheguerretraprocuratoriefanno questi giochi buttando l’esca».

Il patron azzurro: «Dico ai nostri tifosi di sostenerlo ora finché non ingrana Si deve appoggiarlo e dobbiamo essere dei bravi genitori C’è poi lo scottante capitolo che preoccupa i tifosi partenopei, ed è il rinnovo contrattuale di Marek Hamsik: il centrocampista slovacco prolungherà il contratto con il Napoli o cambierà casacca? «Venglos (l’altro procuratore del giocatore, ndr) sta trattando tutta la par-

te legale per cui non mi esprimo troppo. È chiaro però che se Marek rinnova il contratto, non è certamente intenzionato ad andare via da Napoli», spiega Raiola. «Poi, il presidente De Laurentiis sarà libero di accettare un’offerta quando crederà che sia giusta per un giocatore del Napoli. Hamsik e Cavani valgono tanti soldi, ma questo mi sembra scontato. Se arriverà un’offerta dal Chelsea, dal Real Madrid o dal Barcellona, penso che non bisognerà scandalizzarsi», prosegue. Secondo la stampainglese,HamsikeEdinson Cavani sarebbero nel mirino de Chelsea. «Questa notizia è emersa dal quotidiano inglese ’The Sun che riesce anche a sbagliare l’enalotto il giorno dopo l’estrazione», taglia corto Raiola. I tabloid dedicano grande attenzione anche a Balotelli: secondo gli ultimi ’scoop’, l’attaccante del Manchester City sarebbe stato sfrattato dalla villa affittata. «I tabloid inglesi vanno bene solo per pulire il vetro delle macchine». «Ieri -evidenzia- ho addirittura appreso di esse-

re in trattativa con Inter e Milan per Balotelli, ma in queste storie non c’è nulla di vero». Più realistico pensare ad un futuro interista per Ezequiel Lavezzi, altro gioiello del Napoli. «Tra le due società ci sono buoni rapporti e l’affare di Pandev lo conferma. Credo che l’Inter vorrà forze fresche in rosa e

Il procuratore: «È chiaro però che se Marek rinnova il contratto non ha certo intenzione di andare via da Napoli» Lavezzihadimostratoilsuovalore sul territorio italiano. Quando un giocatore ha dimostrato di avere un certo rendimento, diventa importante per le grandi squadre».


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport

5

SPORT Delicata conferenza stampa del tecnico viola, nel giorno in cui la punta si è aggregata al Genoa

«In Gilardino si era spenta la luce» Il Rossi psicologo spiega la cessione Fabio Piccino ROMA - Accolto dall’entusiasmo di oltre mille tifosi Alberto Gilardino ha sostenuto ieri il suo primo allenamento in maglia rossoblù. L’atteso nulla osta per permettere al giocatore di allenarsi è infatti arrivato in giornata e l’attaccante biellese si è messo subito a disposizione del tecnico Marino per la seduta pomeridiana. Gilardino è salito sul terreno del Signorini tra gli applausi e i cori dei tifosi genoani e, dopo un leggero allenamento atletico, è stato subito impegnato nella fase tattica. Sempre ieri, intanto, il tecnico della Fiornetina Delio Rossi ha voluto spiegare le motivazioni dietro la cessione di uno tra i giocatori più importanti della rosa a sua disposizione. «Quando sono arrivato ho cercato di responsabilizzare per prima cosa i giocatori più importanti, tra questi Gilardino. Ma lui, dopo qualche tempo, mi ha confidato che c’era qualcosa che non andava, come se si fosse spenta una luce. Allora, mi sono chiesto: È giusto tenere un giocatore importantecheperònonhapiùmotivazioni? D’accordo con la società, avendoluiesauritoilsuocicloaFirenze,gliabbiamodatovialibera». Così Rossi ha spiegato la cessione dell’attaccante viola, ora divenuta ufficiale. «La Fiorentina per principio non manda via nessuno - ha continuato il tecnico viola - ma visto che io considero Firenze un punto d’arrivo e non di passaggio vorrei che tutti i giocatori la pensassero allo stesso modo». La cessionehainquitatoitifosiviola,che,

«Quando sono arrivato ho cercato di responsabilizzare per prima cosa i giocatori più importanti, tra questi Gilardino. Ma lui mi ha confidato che c’era qualcosa che non andava» pensando anche all’insofferenza generale spesso espressa dai proprietari del club, nei confronti del mondo del calcio, temono che l’addio della punta possa segnare l’inizio dello smantellamento della rosa in vista della cessione del

‘‘

club. A questo proposito il tecnico ha voluto rasserenare i tifosi: «Io non ho avuto segnali di disimpegno da parte dei Della Valle, anche per questo io ho scelto la Fiorentina, perchè ha potenzialità future e questa sensazione me l’hanno trasmessai DellaValle».Lo ha detto Delio Rossi intervenendo ieri allo stadio in una conferenza stampa congiunta con il direttore sportivo viola Pantaleo Corvino. «Io ho lavorato in club importanti, e, credetemi, non sempre l’erba del vicino è più verde - ha continuato l’allenatore viola - Adesso la Fiorentina sta vivendo un momento difficile,iol’hosceltasapendoquelloche

«Io non ho avuto segnali di disimpegno da parte dei Della Valle, anche per questo ho scelto la Fiorentina, perchè ha potenzialità future», così Rossi sulla propietà qui potrà essere fatto». Con18punticonquistati,lasquadra è 14a in classifica: l’arrivo di Rossi, che ha sostituito l’esonerato Sinisa Mihajlovic non ha ancora segnato la svolta di risultati attesa, a causa anche di un calendario

obiettivaemnte proibitivo. «Abbiamo tutti voglia di metterci in discussione, con Gilardino se n’è andato un giocatore che ha fatto la storia di questo club e lo rispettiamo, adesso la Fiorentina andrà a caccia di altri giocatori che faranno la sua storia». «Non sono Alice nel paese delle meraviglie ha proseguito Delio Rossi - non ho la sensazione di una società allo sbando che non vuole investire. Forse c’è una sensazione di scollamento, di disagio ma sia io che la società non dormiamo la notte per trovare una soluzione. Anche per questo voglio giocatori motivati, è troppo facile venire qui solo quan-

Corvino: «L’impegno della società non cambia: vogliamo l’Europa» Generoso Debito «L’impegno della società non è cambiato di una virgola». La Fiorentina non sta vivendo un momentosemplice,maildirettore sportivo Pantaleo Corvino sgombra il campo da dubbi e perplessità,aumentatinell’ambientedopo la cessione di Alberto Gilardino. «Preciso subito che l’impegno della società non è cambiato di una virgola. Vogliamo lottare per un posto in Europa, rispettando per primi il fair play finanziario», dice il dirigente nella conferenza stampa tenuta con l’allenatore Delio

Rossi.«Nelcalciocisonomomenti di travaglio che è importante affrontare attraverso il supporto di tutti», aggiunge Corvino, prima di rispondere alle domande sulla partenza di Gilardino. «Insieme abbiamo deciso che il suo ciclo a Firenze era finito. Lo ringraziamo per quello che ha fatto in questa società», dice. È naturale pensare all’acquisto di un attaccante per sostituire l’ormai ex bomber. «La nostra squadra ha dei valori importanti. In questo mese di mercato se ci saranno occasioni le sfrutteremo. Lo scorso anno abbiamo preso Behram», dice Corvino. Il reparto offensivo continuerà a

comprendere l’argentino Silva.«Rientrerà a ore. Lo abbiamo preso perchè aveva un pedigree importante», spiega il ds. È sbagliato, ripete Corvino, pensare che la proprietà abbia deciso di ’smantellarè la squadra. «Per Jovetic abbiamo rifiutato 25-30 milioni di euro. La nostra società vuole lottare per l’Europa rispettando il fair play finanziario», dice. Anche il direttore sportivo è pronto a fare la sua parte in futuro. «L’arrivo di un giocatore come Nastasic dimostra la mia voglia e la mia passione per questo mestiere. In questi momenti di turbolenza dobbiamo dare tutti di più.


6 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

SPORT

NBA

Solo Belinelli cade con i suoi Hornets contro Utah. McGrady e Nowitzki fermano Heat e Thunder

Gallo e Mago d’assalto Implacabili gli azzurri NBA Resuscitano Hawks e Mavs Gennaro Nobbasta ROMA - Continuano le ottime prestazioni degli italiani in Nba: vincono Bargnani e Gallinari, sconfitta invece per Belinelli. E Prima o poi doveva succedere: Heat e Thunder, fino ad ora imbattute ed in vetta alle rispettive conference, hanno dovuto cedere il passo un po’ a sorpresa contro Hawks e Mavs. A fermare Miami ci ha pensato la difesa di Atlanta ed un grande Tracy McGrady che nell’ultimo quarto ha chiuso il match con un paio di giocate che hanno fatto tornare in mente il giocatore dominante dei tempi di Orlando. Per coach Spoelstra non bastano i 28 punti di James ed i 18 di Bosh in una serata in cui Wade tira con

4/17 dal campo. Dall’altra parte di ci sono 21 punti per Joe Johnson e 16 con 7 rimbalzi e 4 assist per McGrady.Seconda vittoria per i Mavs che sfoderano una prestazione convincente dimostrando grossi miglioramenti rispetto alle prime gare: è il quartetto di panchinari di lusso Odom-Terry-Carter-Mahinmi, oltre al solito Nowitzki (26), a fare le giocate importanti per stoppare la corsa di OKC. Inutili i 27 di Durant ed i 18+8 rimbalzi di Westbrook.Grande vittoria per i Raptors che sbancano il Madison Square Garden con un super Andrea Bargnani che ha deciso la gara con 4 punti nell’ultimo minuto. I Knicks, ancora privi di Stoudemire, hanno sempre inseguito con Melo Anthony che prati-

Bargnani chiude conti per i canadesi regala il secondo successo in 5 partite ai suoi; 21 punti e 5 rimbalzi in 38 minuti sul parquet camente da solo (35 punti, 11 rimbalzi e 4 assist) ha riportato a contatto i suoi nell’ultimo quarto. Poi però il Mago ha chiuso i conti regalando il secondo successo in 5 partite ai canadesi; per l’italiano alla fine ci sono 21 punti (7/13 dal campo, 7/8 ai liberi) e 5 rimbalzi in

38 minuti.Ottima partita e W anche per Gallinari anche lui decisivo nel successo in volata dei Nuggets sui Bucks. Per l’ex Milano ci sono 21 punti e 10 rimbalzi, ma è tutta la squadra di George Karl a giocare un grande basket, probabilmente in questo momento il migliore dell’intera NBA.Sfortunata invece la serata di Belinelli che con i suoi Hornets deve arrendersi a Salt Lake City contro i Jazz, troppo superiori per atletismo nel reparto lunghi (Al Jefferson 22). Bel segnale però da coach Monty Williams: pur in una serata storta al tiro (6 punti con 2/9 dal campo) il Beli è rimasto sul parquet ben 37 minuti!Ancora una vittoria per Minnesota, questa volta contro gli Spurs. A menare le danze come sempre è Ricky Rubio che uscendo dalla panchina gioca 23 minuti in cui mette 6 punti, 2 rimbalzi e 3 assist, giocando con una sicurezza che non tutti i rookie possono vantare. San Antonio si trova subito ad inseguire sotto i colpi di Kevin Love (24 e 15 rimbalzi), quando poi Manu Ginobili deve abbando-

nare il campo (infortunio alla mano e fuori a tempo indeterminato) i T-Wolves piazzano il parziale decisivo con Luke Ridnour (19 e 9 assist).Nelle altre partite della notte ci sono anche le vittorie dei Celtics sui Wizards ultimi della classe con la coppia Allen-Pierce da 27 e 21 ma soprattutto con un

Nuggets trascinati dall’ex EA7 Milano in volata sui Bucks 21 pts, 10 rimbalzi per un gioco di squadra che è il migliore della lega Stiemsma da 17+3; dei Phoenix su Golden State grazie a un Nash da 21+9; di Detroit sui Magic con un super Gordon da 26 punti; e di Indiana sui sempre più allo sbando Nets trascinati da George autore di 21 putni e 5/5 da tre.


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport

7

TOTOGUIDA SCOMMESSE Milan - PSG

Newcastle-Man Utd

«X»

«1»

3,30

5,00

GRECIA Ethniki

L’Olympiacos ha blindato la porta e prenota i 3 punti

A

nche se il primato al momento è teorico, l’Olympiacos ha parecchi argomenti a proprio favore: il principale è non aver preso gol (a fronte dei 18 segnati) nelle ultime 6 vittorie in fila. Segno «1» in vista per la capolista contro l’Atromitos, mentre il Panathinaikos deve stare attento

nella trasferta con il Panetolikos. La neo-promossa sta dimostrando buona condizione.

Il pronostico di TS Olympiacos-Atromitos 1 No Goal Ergotelis-Xanthi X2 Paok-Levadiakos 1

Le possibile sorprese Panetolikos-Panathinaikos1X

Classifica

PT G

OLYMPIACOS P. PANATHINAIKOS AEK ATENE ATROMITOS PAOK XANTHI OFI ERGOTELIS PANETOLIKOS ARIS SALONICCO PANIONIOS ASTERAS PAS GIANNINA LEVADIAKOS L. KERKYRA DOXA DRAMA

33 29 28 23 22 21 19 18 15 14 13 12 10 9 7 1

PARTITE V N P

14 10 12 9 14 9 13 6 14 6 14 6 14 5 14 5 12 4 13 3 14 3 12 3 12 2 8 2 12 1 8 0

3 2 1 5 4 3 4 3 3 5 4 3 4 3 4 1

1 1 4 2 4 5 5 6 5 5 7 6 6 3 7 7

RETI F S 35 29 22 14 20 20 16 15 10 11 12 7 12 5 7 1

IN CASA V N P

12 14 16 13 13 15 14 18 14 13 17 15 18 9 19 16

5 5 6 5 4 4 3 4 3 2 1 3 2 1 1 0

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(14ª GIORNATA) Panathinaikos - AsterasAL 18-12 3-1 PARTITE DAL 17-12 Xanthi - Panionios 1-0 Levadiakos L. - Ergotelis 0-1 Aris Salonicco - Panetolikos 0-0 Atromitos - AEK Atene 1-0 OFI - Kerkyra 0-0 Olympiacos P. - Pas Giannina 2-0 Doxa Drama - PAOK 0-2

(15ª GIORNATA) AEK Atene - Doxa Drama 03-01 Panionios - Asteras “ “ Pas Giannina - OFI “ “ Ergotelis - Xanthi 04-01 Kerkyra - Aris Salonicco “ “ Olympiacos P. - Atromitos “ “ PAOK - Levadiakos L. “ “ Panetolikos - Panathinaikos “ “

I nostri consigli di gioco MISTA VINCITA GLOBALE:

9 GARE 699.46 Euro

Correzione di 0-1-2 errori sulle 9 partite 0 err.=8 cinquine; 1 err.=3/4 cinquine; 2 err.=1 cinquina

Milan-Psg Goal Genclerbirligi-Sansums 1 Orduspor-Fenerbahce 2 Olympiacos-Atromitos 1 Gazientespor-Antalya 1

1.65 1.65 1.60 1.22 2.20

Milan-Psg Goal Genclerbirligi-Sansums 1 Orduspor-Fenerbahce 2 Besiktas-Eskisehirspor 1 Newcastle-Manch. Utd 2

1.65 1.65 1.60 1.65 1.67

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

77.16 Euro

79.22 Euro

Milan-Psg Goal Genclerbirligi-Sansums 1 Besiktas-Eskisehirspor 1 Real Sociedad-Maiorca 1 Everton-Bolton 1

1.65 1.65 1.65 2.10 1.50

Milan-Psg Goal Orduspor-Fenerbahce 2 Real Sociedad-Maiorca 1 Everton-Bolton 1 Newcastle-Manch. Utd 2

1.65 1.60 2.10 1.50 1.67

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

93.39 Euro

91.66 Euro

Milan-Psg Goal Olympiacos-Atromitos 1 Gazientespor-Antalya 1 Besiktas-Eskisehirspor 1 Newcastle-Manch. Utd 2

1.65 1.22 2.20 1.65 1.67

Genclerbirligi-Sansums Orduspor-Fenerbahce Olympiacos-Atromitos Everton-Bolton Newcastle-Manch. Utd

1 2 1 1 2

1.65 1.60 1.22 1.50 1.67

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

80.54 Euro

53.25 Euro

Genclerbirligi-Sansums Gazientespor-Antalya Real Sociedad-Maiorca Everton-Bolton Newcastle-Manch. Utd

1 1 1 1 2

1.65 2.20 2.10 1.50 1.67

Orduspor-Fenerbahce Olympiacos-Atromitos Gazientespor-Antalya Besiktas-Eskisehirspor Real Sociedad-Maiorca

2 1 1 1 1

1.60 1.22 2.20 1.65 2.10

Con 6 euro puntati la vincita è di

Con 6 euro puntati la vincita è di

126.03 Euro

98.21 Euro

17 5 16 5 12 3 9 4 11 4 14 9 8 4 11 7 6 5 8 6 7 14 5 1 7 6 1 5 6 15 0 5

5 4 3 1 2 2 2 1 1 1 2 0 0 1 0 0

FUORI N P 1 2 0 3 2 2 2 1 2 2 3 0 1 2 3 0

RETI F S

1 18 7 1 13 9 4 10 13 2 5 9 3 9 9 3 6 6 3 8 10 5 4 11 3 4 9 3 3 7 2 5 3 6 2 14 5 5 12 1 4 4 3 1 4 4 1 11

REGOLAMENTO La vincente in Champions League. Dalla 2ª alla 5ª ai play-off Champions/Euro pa League. La vincente della Coppa di Grecia in Europa League. Retrocedono le ultime 3. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti.

28 DOXA DRAMA

AEK ATENE

1

ta a t u p s i d à i G

ASTERAS LEVADIAKOS L. PANETOLIKOS KERKYRA PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA LEVADIAKOS L. XANTHI

2-0 2-1 2-0 1-0 2-1 0-1

▲ ▲

▲ ▲

.

.

.

OLYMPIACOS P. XANTHI OFI ERGOTELIS PAOK ARIS SALONICCO AEK ATENE OLYMPIACOS P. OFI

0-6 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 0-2 ▼ 0-2 ▼ . . .

13 ASTERAS

12

ta a t u p s i d Già

OFI DOXA DRAMA ARIS SALONICCO LEVADIAKOS L. PANATHINAIKOS XANTHI ASTERAS ERGOTELIS PANETOLIKOS

8 1.65 1.65 1.60 1.22 2.20 1.65 2.10 1.50 1.67

0 0 0 0 1 2 2 1 2 2 5 0 1 2 4 3

V

PANIONIOS

CINQUINE

Milan-Psg Goal Genclerbirligi-Sansumsp 1 Orduspor-Fenerbahce 2 Olympiacos-Atromitos 1 Gazientespor-Antalya 1 Besiktas-Eskisehirspor 1 Real Sociedad-Maiorca 1 Everton-Bolton 1 Newcastle-Manch. Utd 2

2 0 1 2 2 1 2 2 1 3 1 3 3 1 1 1

RETI F S

PAS GIANNINA

10 OFI

19

ta a t u p s i d à i G

LEVADIAKOS L. Rin. . XANTHI 0-2 ▼ ERGOTELIS 1-2 ▼ PAOK 2-2 = AEK ATENE 1-2 ▼ OLYMPIACOS P. 0-2 ▼ OFI . ARIS SALONICCO . PANATHINAIKOS .

KERKYRA XANTHI ERGOTELIS PAOK AEK ATENE OLYMPIACOS P. OFI ARIS SALONICCO PANATHINAIKOS ASTERAS

PAOK ASTERAS PANETOLIKOS KERKYRA PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA LEVADIAKOS L. XANTHI ERGOTELIS

PANATHINAIKOS ASTERAS DOXA DRAMA PANETOLIKOS KERKYRA LEVADIAKOS L. PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA

1-3 ▼ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 0-1 ▼ 0-0 = 0-1 ▼ . . .

7 ARIS SALONICCO 14 0-1 ▼ 2-1 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 0-4 ▼ 0-0 = . . .

OFI PANIONIOS PANATHINAIKOS ASTERAS PANETOLIKOS DOXA DRAMA KERKYRA PAS GIANNINA ATROMITOS

1-0 ▲ 1-2 ▼ 3-1 ▲ 0-1 ▼ 0-0 = 2-0 ▲ . . .

22 LEVADIAKOS L. 0-1 ▼ 3-0 ▲ 0-0 = 2-2 = 3-1 ▲ 2-0 ▲ . . .

DOXA DRAMA PANIONIOS XANTHI OLYMPIACOS P. ERGOTELIS OFI PAOK AEK ATENE OLYMPIACOS P.

9 1-0 0-0 1-1 0-4 0-1 1-0

▲ = = ▼ ▼ ▲ . . .

ERGOTELIS PANETOLIKOS KERKYRA PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA LEVADIAKOS L. XANTHI PANIONIOS PAOK

1-3 ▼ 0-0 = 2-1 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 0-1 ▼ . . .

PAOK AEK ATENE OLYMPIACOS P. OFI ARIS SALONICCO PANATHINAIKOS PANIONIOS PANETOLIKOS KERKYRA

18 XANTHI 0-0 = 1-2 ▼ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 2-1 ▲ 1-0 ▲ . . .

KERKYRA PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA LEVADIAKOS L. PANIONIOS ERGOTELIS PAOK AEK ATENE

OLYMPIACOS P. 33 ATROMITOS ASTERAS DOXA DRAMA PANETOLIKOS KERKYRA LEVADIAKOS L. PAS GIANNINA ATROMITOS DOXA DRAMA LEVADIAKOS L.

PANETOLIKOS ERGOTELIS PAOK AEK ATENE OLYMPIACOS P. OFI ARIS SALONICCO PANATHINAIKOS ASTERAS PANIONIOS

1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 0-3 ▼ 1-0 ▲ 1-3 ▼ . . .

0-2 ▼ 6-0 ▲ 2-0 ▲ 4-0 ▲ 4-0 ▲ 2-0 ▲ . . .

21 1-0 2-0 3-0 2-0 1-1 1-0

▲ ▲ ▲ ▲ = ▲ . . .

23

DOXA DRAMA Rin. . LEVADIAKOS L. 1-1 = XANTHI 0-3 ▼ ERGOTELIS 1-0 ▲ PAOK 1-3 ▼ AEK ATENE 1-0 ▲ OLYMPIACOS P. . OFI . ARIS SALONICCO .

15 PANATHINAIKOS 29 0-0 = 0-3 ▼ 0-2 ▼ 0-2 ▼ 1-0 ▲ 0-0 = . . .

AEK ATENE OLYMPIACOS P. OFI ARIS SALONICCO PANIONIOS ASTERAS PANETOLIKOS KERKYRA PAS GIANNINA

3-2 ▲ 1-1 = 3-1 ▲ 1-3 ▼ 2-1 ▲ 3-1 ▲ . . .

E’ del Pana il primato degli esiti «Goal» «UNDER» Aris Salonicco Asteras Xanthi Atromitos OFI Panetolikos AEK Atene Ergotelis Kerkyra PAOK Panionios Doxa Drama Levadiakos L. Olympiacos P. Pas Giannina Panathinaikos

9 9 9 8 8 8 7 7 6 6 6 6 6 5 5 3

(5-4) (6-3) (3-6) (5-3) (5-3) (5-3) (4-3) (3-4) (1-5) (3-3) (1-5) (4-2) (3-3) (3-2) (3-2) (0-3)

«OVER» Olympiacos P. Panathinaikos PAOK Panionios AEK Atene Ergotelis Pas Giannina Kerkyra OFI Atromitos Xanthi Aris Salonicco Panetolikos Asteras Doxa Drama Levadiakos L.

9 9 8 8 7 7 7 6 6 5 5 4 4 3 2 2

(4-5) (5-4) (4-4) (6-2) (3-4) (4-3) (3-4) (5-1) (2-4) (2-3) (4-1) (2-2) (1-3) (0-3) (0-2) (1-1)

«GOAL» Panathinaikos Atromitos Ergotelis Olympiacos P. PAOK Pas Giannina AEK Atene OFI Panionios Xanthi Aris Salonicco Kerkyra Asteras Panetolikos Levadiakos L. Doxa Drama

10 7 7 7 7 7 6 6 6 6 5 4 3 3 3 1

(4-6) (4-3) (5-2) (4-3) (2-5) (3-4) (3-3) (2-4) (5-1) (4-2) (3-2) (3-1) (1-2) (1-2) (0-3) (0-1)

«NO GOAL» Asteras Panetolikos AEK Atene Aris Salonicco Kerkyra OFI Panionios Xanthi Ergotelis Olympiacos P. PAOK Doxa Drama Atromitos Pas Giannina Levadiakos L. Panathinaikos

9 9 8 8 8 8 8 8 7 7 7 7 6 5 5 2

(5-4) (5-4) (4-4) (4-4) (3-5) (5-3) (2-6) (3-5) (2-5) (3-4) (5-2) (4-3) (3-3) (3-2) (4-1) (1-1)


8 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE PORTOGALLO Liga Zon Sagres

Il Benfica «tifa» Sporting La coppia può scoppiare

Il pronostico di TS 2 1 2 X

Leiria - Benfica Gil Vicente - Nacional Beira Mar - Sp. Braga V. Guimaraes - Feirense

La possibile sorpresa X1 X2

Sp. Lisbona - Porto Maritimo - Olhanense

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(13ª GIORNATA)

(14ª GIORNATA)

Benfica 5-1 PARTITE- Rio DALAve 16-12 AL 19-12 FC Porto - Maritimo 2-0 V. Guimaraes - Gil Vicente 1-1 Academica - Sp. Lisbona 1-1 Feirense - Uniao Leiria 2-1 Nacional - V. Setubal 1-1 P. Ferreira - Beira Mar 0-3 Olhanense - Sp. Braga 3-4

GIL VICENTE SP. LISBONA MARITIMO V. SETUBAL UNIAO LEIRIA RIO AVE V. GUIMARAES NACIONAL FEIRENSE BENFICA

V. Setubal - Academica Sp. Lisbona - FC Porto Gil Vicente - Nacional Maritimo - Olhanense Rio Ave - P. Ferreira Uniao Leiria - Benfica V. Guimaraes - Feirense Beira Mar - Sp. Braga

15 NACIONAL 1-6 ▼ 0-0 = 0-0 = 2-1 ▲ 0-2 ▼ 1-1 = . . .

FC PORTO BEIRA MAR RIO AVE MARITIMO SP. LISBONA V. SETUBAL GIL VICENTE UNIAO LEIRIA FEIRENSE

06-01 07-01 08-01 “ “ “ “ “ “ “ “ 09-01

Classifica

PT G

FC PORTO BENFICA SP. LISBONA SP. BRAGA MARITIMO ACADEMICA BEIRA MAR GIL VICENTE V. GUIMARAES OLHANENSE FEIRENSE V. SETUBAL UNIAO LEIRIA NACIONAL RIO AVE P. FERREIRA

33 33 27 25 22 17 16 15 14 14 14 13 12 12 11 8

12

MARITIMO

0-5 ▼ 2-1 ▲ 1-2 ▼ 2-2 = 0-1 ▼ 1-1 = . . .

V. SETUBAL GIL VICENTE ACADEMICA NACIONAL BENFICA FC PORTO OLHANENSE P. FERREIRA BEIRA MAR

13 10 13 10 13 8 13 7 13 6 13 5 13 4 13 3 13 4 13 3 13 3 13 3 13 4 13 3 13 3 13 2

3 3 3 4 4 2 4 6 2 5 5 4 0 3 2 2

0 0 2 2 3 6 5 4 7 5 5 6 9 7 8 9

RETI F S 32 30 25 24 17 17 11 13 18 14 11 9 14 9 12 13

13 ACADEMICA

V. SETUBAL MARITIMO UNIAO LEIRIA GIL VICENTE V. GUIMARAES FEIRENSE NACIONAL ACADEMICA BENFICA P. FERREIRA

PARTITE V N P

0-1 ▼ 0-2 ▼ 0-0 = 0-3 ▼ 1-1 = 1-1 = . . .

P. FERREIRA SP. BRAGA MARITIMO BEIRA MAR OLHANENSE SP. LISBONA V. SETUBAL V. GUIMARAES UNIAO LEIRIA

V. GUIMARAES BENFICA FC PORTO P. FERREIRA ACADEMICA SP. BRAGA MARITIMO BEIRA MAR SP. LISBONA

8 11 11 12 15 17 8 20 16 17 19 19 23 24 19 30

6 7 4 5 4 3 1 2 2 2 2 3 3 3 3 2

1 0 1 1 1 2 2 4 2 2 4 2 0 2 1 1

17

1-0 1-2 0-0 1-1 0-2 3-4

0 0 1 0 1 2 3 0 3 3 1 1 3 2 2 4

RETI F S 21 21 15 16 8 10 3 7 7 9 6 6 8 8 8 9

5 6 5 4 5 5 5 4 8 11 5 4 10 10 5 15

V

FUORI N P

4 3 4 2 2 2 3 1 2 1 1 0 1 0 0 0

GIL VICENTE FEIRENSE UNIAO LEIRIA BENFICA NACIONAL ACADEMICA FC PORTO SP. BRAGA OLHANENSE

14

RIO AVE

UNIAO LEIRIA V. GUIMARAES NACIONAL FEIRENSE GIL VICENTE BENFICA P. FERREIRA FC PORTO SP. BRAGA

▼ = = ▼ ▼ . . .

2 3 2 3 3 0 2 2 0 3 1 2 0 1 1 1

RETI F S

0 11 3 0 9 5 1 10 6 2 8 8 2 9 10 4 7 12 2 8 3 4 6 16 4 11 8 2 5 6 4 5 14 5 3 15 6 6 13 5 1 14 6 4 14 5 4 15

REGOLAMENTO Le prime 2 in Champions League. Dalla 3ª alla 5ª in Europa League insieme alla vincente della Coppa del Portogallo. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto degli scontri diretti

27 FC PORTO

SP. LISBONA

0-2 ▼ 0-0 = 2-3 ▼ 0-1 ▼ 2-0 ▲ 1-1 = . . .

22 OLHANENSE 1-0 ▲ 0-0 = 3-2 ▲ 2-2 = 0-1 ▼ 0-2 ▼ . . .

IN CASA V N P

6-1 ▲ 2-0 ▲ 3-1 ▲ 0-1 ▼ 1-0 ▲ 1-1 = . . .

NACIONAL P. FERREIRA OLHANENSE SP. BRAGA BEIRA MAR MARITIMO SP. LISBONA RIO AVE V. GUIMARAES

33 5-0 3-0 0-0 3-2 2-1 2-0

▲ ▲ = ▲ ▲ ▲ . . .

11 P. FERREIRA 2-0 ▲ 1-2 ▼ 2-1 ▲ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 1-5 ▼ . . .

ACADEMICA FC PORTO V. GUIMARAES OLHANENSE SP. BRAGA BEIRA MAR RIO AVE MARITIMO V. SETUBAL

8 8 8 7 7 7 7 7 7 6 6 6 5

(4-4) (3-5) (3-5) (4-3) (4-3) (4-3) (4-3) (2-5) (4-3) (5-1) (3-3) (4-2) (1-4)

«OVER» FC Porto P. Ferreira Benfica Uniao Leiria Feirense Maritimo V. Guimaraes Academica Gil Vicente Nacional Rio Ave Sp. Lisbona V. Setubal

9 9 8 8 7 7 7 6 6 6 6 6 6

(6-3) (5-4) (6-2) (3-5) (2-5) (3-4) (3-4) (3-3) (2-4) (3-3) (2-4) (4-2) (2-4)

«GOAL»

8 2-0 0-3 1-5 1-1 2-5 0-3

«UNDER» Beira Mar Olhanense Sp. Braga Academica Gil Vicente Nacional Rio Ave Sp. Lisbona V. Setubal Feirense Maritimo V. Guimaraes Benfica

▲ ▼ ▼ = ▼ ▼ . . .

Benfica Gil Vicente Olhanense P. Ferreira Uniao Leiria Maritimo Sp. Lisbona V. Guimaraes Feirense Rio Ave Sp. Braga FC Porto Nacional

9 8 8 8 8 7 7 7 6 6 6 5 5

(6-3) (3-5) (4-4) (5-3) (3-5) (3-4) (4-3) (3-4) (2-4) (2-4) (3-3) (3-2) (4-1)

«NO GOAL»

UNIAO LEIRIA RIO AVE V. SETUBAL SP. LISBONA GIL VICENTE V. GUIMARAES FEIRENSE BENFICA NACIONAL ACADEMICA

12 BENFICA 0-2 ▼ 2-0 ▲ 1-3 ▼ 1-2 ▼ 1-0 ▲ 1-2 ▼ . . .

BEIRA MAR OLHANENSE SP. BRAGA SP. LISBONA MARITIMO RIO AVE UNIAO LEIRIA V. SETUBAL GIL VICENTE

33 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 1-0 ▲ 5-1 ▲ . . .

OLHANENSE RIO AVE P. FERREIRA V. SETUBAL UNIAO LEIRIA GIL VICENTE FEIRENSE ACADEMICA FC PORTO

PORTOGALLO Liga Orangina

Supersfida al vertice L’Estoril può allungare Si gioca «1»

Il pronostico di TS Estoril - Leixoes Moreirense - Santa Clara Belenenses - Covilha Freamunde - Aves

1 1 X 2

La possibile sorpresa Oliveirense - Penafiel U. Madeira - Atletico

X2 1

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(13ª GIORNATA)

(14ª GIORNATA) U. Madeira - Atletico 05-01 Belenenses - Covilha 08-01 Estoril - Leixoes “ “ Freamunde - Aves “ “ Moreirense - Santa Clara “ “ Naval - Arouca “ “ Oliveirense - Penafiel “ “ Trofense - Portimonense “ “

Covilha 0-0 PARTITE- Trofense DAL 28-12 AL 29-12 Arouca - Belenenses 2-0 Atletico - Freamunde 2-2 Leixoes - U. Madeira 1-0 Penafiel - Aves 0-1 Portimonense - Oliveirense 0-1 Santa Clara - Estoril 1-2 Moreirense - Naval 1-1

ESTORIL U. MADEIRA BELENENSES TROFENSE NAVAL MOREIRENSE SANTA CLARA LEIXOES AROUCA COVILHA

25 LEIXOES 0-0 = 1-0 ▲ 1-0 ▲ 3-0 ▲ 1-0 ▲ 2-1 ▲ . . .

FREAMUNDE PENAFIEL AVES TROFENSE OLIVEIRENSE U. MADEIRA ESTORIL BELENENSES NAVAL

14 FEIRENSE

V. GUIMARAES

0-1 ▼ 2-1 ▲ 5-1 ▲ 3-0 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = . . .

Classifica

PT G

ESTORIL LEIXOES ATLETICO MOREIRENSE AVES OLIVEIRENSE NAVAL SANTA CLARA COVILHA AROUCA PENAFIEL FREAMUNDE BELENENSES TROFENSE PORTIMONENSE U. MADEIRA

25 22 22 21 20 19 19 18 18 16 16 15 13 13 12 12

U. MADEIRA ESTORIL MOREIRENSE AROUCA SANTA CLARA NAVAL LEIXOES ATLETICO PORTIMONENSE AVES

22

FREAMUNDE

1-2 ▼ 2-1 ▲ 3-1 ▲ 2-3 ▼ 4-2 ▲ 1-0 ▲ . . .

LEIXOES AROUCA SANTA CLARA COVILHA PORTIMONENSE ATLETICO AVES PENAFIEL OLIVEIRENSE

13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13

14

SP. BRAGA SP. LISBONA BEIRA MAR RIO AVE V. SETUBAL UNIAO LEIRIA V. GUIMARAES GIL VICENTE NACIONAL

PARTITE V N P 7 7 6 6 5 5 5 5 5 3 4 3 3 3 3 3

4 1 4 3 5 4 4 3 3 7 4 6 4 4 3 3

2 5 3 4 3 4 4 5 5 3 5 4 6 6 7 7

0-3 ▼ 0-2 ▼ 1-2 ▼ 2-0 ▲ 1-1 = 2-1 ▲ . . .

RETI F S 13 20 15 21 17 18 14 15 8 14 16 16 13 11 13 12

12 ATLETICO 0-0 = 0-2 ▼ 2-2 = 1-0 ▲ 1-3 ▼ 0-1 ▼ . . .

COVILHA PORTIMONENSE MOREIRENSE PENAFIEL AVES FREAMUNDE U. MADEIRA OLIVEIRENSE BELENENSES

SANTA CLARA COVILHA LEIXOES PORTIMONENSE ATLETICO PENAFIEL FREAMUNDE TROFENSE U. MADEIRA

= ▲ ▼ = ▼ = . . .

15 AVES 2-1 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 1-2 ▼ 2-2 = 2-2 = . . .

4 4 3 4 3 4 2 3 4 3 2 3 2 1 2 1

22 0-0 1-0 2-3 1-1 1-3 2-2

BENFICA NACIONAL FEIRENSE ACADEMICA FC PORTO P. FERREIRA SP. BRAGA OLHANENSE MARITIMO

IN CASA V N P

7 16 12 16 13 16 14 15 10 13 17 16 17 19 17 18

16 SP. BRAGA

BEIRA MAR

2 0 3 3 2 0 2 1 1 3 2 2 3 3 2 2

0 3 1 0 1 2 2 3 2 1 3 1 1 2 3 3

0-1 ▼ 1-2 ▼ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 1-2 ▼ 3-0 ▲ . . .

RETI F S

V

4 0 9 8 10 6 13 5 10 7 12 9 5 7 7 7 6 5 11 7 7 9 12 8 4 3 5 6 7 8 8 11

3 3 3 2 2 1 3 2 1 0 2 0 1 2 1 2

BELENENSES OLIVEIRENSE ESTORIL NAVAL MOREIRENSE SANTA CLARA AROUCA COVILHA LEIXOES ATLETICO

20

MOREIRENSE

2-2 = 2-0 ▲ 1-3 ▼ 1-1 = 3-1 ▲ 1-0 ▲ . . .

PENAFIEL U. MADEIRA ATLETICO BELENENSES ESTORIL NAVAL SANTA CLARA COVILHA PORTIMONENSE

FEIRENSE ACADEMICA BENFICA FC PORTO P. FERREIRA OLHANENSE BEIRA MAR SP. LISBONA RIO AVE

FUORI N P 2 1 1 0 3 4 2 2 2 4 2 4 1 1 1 1

RETI F S

2 9 7 2 11 8 2 5 6 4 8 11 2 7 6 2 6 7 2 9 7 2 8 8 3 2 5 2 3 6 2 9 8 3 4 8 5 9 14 4 6 13 4 6 9 4 4 7

25 3-0 ▲ 0-0 = 1-1 = 2-3 ▼ 5-2 ▲ 4-3 ▲ . . .

REGOLAMENTO Promosse direttamente le prime 2 squadre classificate. Retrocedono le ultime 2. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto, in primis, degli scontri diretti e poi, eventualmente, della differenza reti.

13 COVILHA 2-3 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 2-3 ▼ 2-1 ▲ 0-2 ▼ . . .

ATLETICO AVES OLIVEIRENSE FREAMUNDE PENAFIEL TROFENSE BELENENSES MOREIRENSE ESTORIL

18 0-0 = 0-2 ▼ 0-2 ▼ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-0 = . . .

21 SANTA CLARA 0-1 ▼ 2-0 ▲ 3-2 ▲ 3-2 ▲ 0-1 ▼ 1-1 = . . .

AVES TROFENSE FREAMUNDE U. MADEIRA BELENENSES ESTORIL MOREIRENSE NAVAL AROUCA

18 2-2 = 1-0 ▲ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 1-2 ▼ 1-2 ▼ . . .

Beira Mar Academica FC Porto Nacional V. Setubal Feirense Rio Ave Sp. Braga Maritimo Sp. Lisbona V. Guimaraes Gil Vicente Olhanense

10 9 8 8 8 7 7 7 6 6 6 5 5

(4-6) (6-3) (4-4) (3-5) (3-5) (5-2) (4-3) (3-4) (3-3) (2-4) (4-2) (3-2) (3-2)

«UNDER» Covilha Arouca Aves Estoril U. Madeira Atletico Belenenses Naval Oliveirense Moreirense Penafiel Portimonense Trofense

11 10 9 9 9 8 8 8 8 7 7 7 7

(6-5) (5-5) (3-6) (6-3) (2-7) (4-4) (5-3) (4-4) (3-5) (5-2) (4-3) (4-3) (4-3)

«OVER» Leixoes Santa Clara Freamunde Moreirense Penafiel Portimonense Trofense Atletico Belenenses Naval Oliveirense Aves Estoril

8 8 7 6 6 6 6 5 5 5 5 4 4

(4-4) (4-4) (5-2) (2-4) (3-3) (3-3) (2-4) (3-2) (1-4) (2-3) (3-2) (3-1) (0-4)

«GOAL» Leixoes Santa Clara Freamunde Moreirense Naval Aves Penafiel Belenenses Oliveirense Portimonense Trofense Arouca Atletico

9 9 8 8 8 7 7 6 6 6 6 5 5

(4-5) (4-5) (5-3) (4-4) (3-5) (4-3) (3-4) (2-4) (3-3) (4-2) (3-3) (3-2) (3-2)

«NO GOAL»

NAVAL TROFENSE OLIVEIRENSE BELENENSES ESTORIL U. MADEIRA MOREIRENSE AROUCA SANTA CLARA LEIXOES

19 AROUCA 2-1 ▲ 1-1 = 1-0 ▲ 0-3 ▼ 3-1 ▲ 1-1 = . . .

PORTIMONENSE FREAMUNDE U. MADEIRA OLIVEIRENSE TROFENSE BELENENSES NAVAL ESTORIL SANTA CLARA

16

OLIVEIRENSE

0-0 = 0-0 = 2-2 = 3-3 = 1-1 = 2-0 ▲ . . .

BELENENSES NAVAL COVILHA AROUCA LEIXOES PORTIMONENSE PENAFIEL ATLETICO FREAMUNDE

19 PENAFIEL 3-2 ▲ 1-1 = 2-0 ▲ 3-3 = 2-4 ▼ 1-0 ▲ . . .

MOREIRENSE LEIXOES PORTIMONENSE ATLETICO COVILHA AVES OLIVEIRENSE FREAMUNDE TROFENSE

1-0 1-2 0-3 1-1 0-1 0-1

16

TROFENSE

NAVAL SANTA CLARA ESTORIL LEIXOES AROUCA COVILHA PORTIMONENSE AVES PENAFIEL

▼ ▼ = ▼ ▼ . . .

13 PORTIMONENSE 12 1-2 ▼ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 3-2 ▲ 1-1 = 0-0 = . . .

AROUCA ATLETICO PENAFIEL AVES FREAMUNDE OLIVEIRENSE TROFENSE U. MADEIRA MOREIRENSE

0-0 0-1 3-0 1-1 2-2 0-1

= ▼ ▲ = = ▼ . . .

Covilha Estoril Arouca Atletico U. Madeira Belenenses Oliveirense Portimonense Trofense Aves Penafiel Freamunde Moreirense

11 10 8 8 8 7 7 7 7 6 6 5 5

(6-5) (6-4) (4-4) (4-4) (2-6) (4-3) (3-4) (3-4) (3-4) (2-4) (4-2) (1-4) (3-2)


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport

9

TOTOGUIDA SCOMMESSE BELGIO Jupiler Pro League

L’Anderlecht chiude male Gent e Bruges tornano su IL TURNO PRECEDENTE (19ª

GIORNATA) FC BrugesDAL - Waregem 1-0 PARTITE 26-12 AL 27-12 Genk - Cercle B. 4-2 Gent - Westerlo 3-1 Beerschot - Lierse 0-0 Kortrijk - Standard L. 2-0 Lokeren - St. Trond 0-0 Mechelen - OH Leuven 2-2 Mons - Anderlecht 1-1

MECHELEN WAREGEM STANDARD L. LIERSE ANDERLECHT ST. TROND OH LEUVEN MONS FC BRUGES GENK

Il pronostico di TS Cercle B.-Westerlo 1 Mechelen-Mons X/Under Leuven - Lokeren 1 Waregen - Genk 2 St. Trond - Kortrijk 2

La possibile sorpresa Anderlecht - FC Bruges 2

IL TURNO SUCCESSIVO (20ª GIORNATA) Cercle B. - Westerlo Lierse - Gent Mechelen - Mons OH Leuven - Lokeren St. Trond - Kortrijk Standard L. - Beerschot Anderlecht - FC Bruges Waregem - Genk

21 MONS 1-1 = 2-3 ▼ 2-2 = 2-1 ▲ 0-0 = 2-2 = . . .

LIERSE WESTERLO ST. TROND CERCLE B. WAREGEM ANDERLECHT MECHELEN OH LEUVEN STANDARD L.

14-01 “ “ “ “ “ “ “ “ “ “ 15-01 “ “

Classifica

PT G

PARTITE V N P

ANDERLECHT GENT FC BRUGES KORTRIJK STANDARD L. GENK CERCLE B. MONS BEERSCHOT MECHELEN LOKEREN OH LEUVEN LIERSE WAREGEM WESTERLO ST. TROND

40 39 37 33 31 30 30 27 25 21 20 20 17 15 13 12

12 12 11 10 8 8 8 7 6 5 4 5 3 2 3 2

CERCLE B. FC BRUGES LOKEREN KORTRIJK MONS GENT GENK WESTERLO BEERSCHOT LIERSE

27

OH LEUVEN

2-1 ▲ 1-2 ▼ 3-2 ▲ 0-2 ▼ 3-2 ▲ 1-1 = . . .

STANDARD L. ST. TROND ANDERLECHT WAREGEM FC BRUGES MECHELEN LOKEREN MONS KORTRIJK

19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19

4 3 37 3 4 42 4 4 32 3 6 26 7 4 23 6 5 36 6 5 24 6 6 35 7 6 29 6 8 24 8 7 25 5 9 24 8 8 14 9 8 19 4 12 17 6 11 24

30 WESTERLO 0-1 ▼ 1-1 = 1-2 ▼ 2-0 ▲ 0-1 ▼ 2-4 ▼ . . .

GENK MONS FC BRUGES KORTRIJK BEERSCHOT GENT CERCLE B. STANDARD L. ST. TROND

20 LOKEREN 1-3 ▼ 1-2 ▼ 0-0 = 2-2 = 3-1 ▲ 2-2 = . . .

RETI F S

BEERSCHOT CERCLE B. WAREGEM STANDARD L. ANDERLECHT ST. TROND OH LEUVEN LIERSE FC BRUGES

IN CASA V N P

18 20 21 21 23 26 20 32 26 35 28 34 25 28 34 40

13 0-3 ▼ 2-1 ▲ 0-1 ▼ 0-1 ▼ 3-1 ▲ 1-3 ▼ . . .

7 7 7 7 7 6 4 5 4 4 1 4 2 2 3 1

2 0 1 1 3 3 4 4 5 2 4 3 5 4 2 3

0 3 1 1 0 1 2 1 1 3 4 2 2 4 5 5

RETI F S 25 24 18 15 15 23 13 23 15 12 7 17 9 12 14 16

8 9 7 6 5 8 10 14 8 12 11 14 8 15 16 22

LIERSE MONS FC BRUGES MECHELEN GENK KORTRIJK BEERSCHOT GENT LOKEREN CERCLE B.

20

ST. TROND

1-1 = 1-1 = 1-1 = 1-1 = 2-3 ▼ 0-0 = . . .

ANDERLECHT OH LEUVEN MONS FC BRUGES MECHELEN LOKEREN KORTRIJK GENK WESTERLO

V

FUORI N P

5 5 4 3 1 2 4 2 2 1 3 1 1 0 0 1

2 3 3 2 4 3 2 2 2 4 4 2 3 5 2 3

3 1 3 5 4 4 3 5 5 5 3 7 6 4 7 6

RETI F S 12 18 14 11 8 13 11 12 14 12 18 7 5 7 3 8

10 11 14 15 18 18 10 18 18 23 17 20 17 13 18 18

REGOLAMENTO Le prime 6 ai play-off per la Champions League. Dalla 7ª alla 14ª ai play-off per l’Europa League. La vincente della Coppa del Belgio in Europa League. Le ultime due ai play-out. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto del numero di vittorie.

17 GENT 1-2 ▼ 0-1 ▼ 2-2 = 0-4 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = . . .

KORTRIJK GENK STANDARD L. BEERSCHOT CERCLE B. WESTERLO LIERSE WAREGEM ANDERLECHT

12 KORTRIJK 1-3 ▼ 2-1 ▲ 2-3 ▼ 0-1 ▼ 0-0 = 0-0 = . . .

GENT BEERSCHOT CERCLE B. WESTERLO LIERSE STANDARD L. ST. TROND ANDERLECHT OH LEUVEN

39 4-0 ▲ 2-0 ▲ 0-0 = 0-1 ▼ 1-0 ▲ 3-1 ▲ . . .

33 0-4 ▼ 1-0 ▲ 2-1 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-0 ▲ . . .

«UNDER» Cercle B. Lierse Kortrijk Lokeren Standard L. Waregem FC Bruges Beerschot Gent Westerlo Anderlecht Genk St. Trond

12 12 11 11 11 11 10 10 9 9 8 8 8

(6-6) (7-5) (6-5) (6-5) (6-5) (5-6) (6-4) (7-3) (5-4) (4-5) (2-6) (3-5) (3-5)

«OVER» Mechelen Mons OH Leuven Anderlecht Genk St. Trond Gent Westerlo FC Bruges Beerschot Kortrijk Lokeren Standard L.

13 12 12 11 11 11 10 10 9 9 8 8 8

(6-7) (6-6) (7-5) (7-4) (7-4) (6-5) (5-5) (6-4) (3-6) (3-6) (3-5) (3-5) (4-4)

«GOAL» Mons Mechelen OH Leuven Beerschot Lokeren Waregem Anderlecht FC Bruges St. Trond Cercle B. Gent Standard L. Westerlo

16 14 14 13 13 13 11 11 11 10 10 10 10

(9-7) (7-7) (9-5) (5-8) (5-8) (8-5) (5-6) (3-8) (7-4) (6-4) (5-5) (4-6) (7-3)

«NO GOAL»

STANDARD L. OH LEUVEN MECHELEN GENT LOKEREN GENK KORTRIJK BEERSCHOT WESTERLO MONS

31 BEERSCHOT 3-1 ▲ 3-2 ▲ 0-0 = 1-1 = 0-0 = 0-2 ▼ . . .

LOKEREN KORTRIJK GENK GENT WESTERLO LIERSE STANDARD L. CERCLE B. WAREGEM

25 1-1 = 0-1 ▼ 2-0 ▲ 1-0 ▲ 1-3 ▼ 0-0 = . . .

ANDERLECHT ST. TROND WAREGEM OH LEUVEN MECHELEN LOKEREN MONS FC BRUGES KORTRIJK GENT

40 FC BRUGES 3-1 ▲ 3-2 ▲ 0-0 = 1-2 ▼ 3-2 ▲ 1-1 = . . .

CERCLE B. LIERSE WESTERLO ST. TROND OH LEUVEN WAREGEM ANDERLECHT MECHELEN LOKEREN

37

WAREGEM

1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ . . .

MECHELEN ANDERLECHT LOKEREN OH LEUVEN MONS FC BRUGES GENK GENT BEERSCHOT

15 GENK 1-1 = 2-3 ▼ 1-1 = 2-2 = 2-3 ▼ 0-1 ▼ . . .

WESTERLO GENT BEERSCHOT LIERSE STANDARD L. CERCLE B. WAREGEM ST. TROND MECHELEN

30 3-0 ▲ 0-2 ▼ 0-2 ▼ 4-0 ▲ 0-0 = 4-2 ▲ . . .

Kortrijk Lierse Genk Cercle B. Gent Standard L. Westerlo Anderlecht FC Bruges St. Trond Beerschot Lokeren Waregem

12 11 10 9 9 9 9 8 8 8 6 6 6

(7-5) (5-6) (6-4) (4-5) (5-4) (6-3) (3-6) (4-4) (6-2) (2-6) (5-1) (4-2) (2-4)


10 il Domani dello Sport MercoledĂŹ 04 Gennaio 2012

TOTOGUIDA SCOMMESSE


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 11

IN CALABRIA I direttori delle asp di Cosenza e Catanzaro smentiscono i farmacisti: stiamo rispettando gli accordi

Federfarma contro regione e aziende sanitarie per i ritardi nei pagamenti di Cesare Giraldi CATANZARO - La voce grossa dei farmacisti per ottenere il saldo dei debiti accumulati dalle aziende sanitarie per le forniture dei medicinali è servita a qualcosa. Dopo l’ultimatum lanciato a mezzo stampa nel pomeriggio di ieri è arrivata la risposta delle asp di Cosenza e Catanzaro le quali declinano ogni responsabilità ma affrontano il problema dando delle risposte. I debiti delle amministrazioni con i fornitori di farmaci sono un problema che spesso intasa i rapporti nel settore sanitario regionale calabrese. Ora si è riaperta la ferita e la Federfarma ha annunciato che ci saranno nuove iniziative di protesta per sollecitare le aziende sanitarie e la Regione al pagamento delle loro spettanze. E subito i direttori generali delle asp di Catanzaro e Cosenza, Gerardo Mancuso e Gianfranco Scarpelli, hanno ribadito il mantenimento degli impegni concordati con la federazione delle farmacie nell’ultima riunione avvenuta circa un mese fa. «Stiamo cercando di razionalizzare il budget a disposizione-haaffermatoMancuso-per andare incontro alle farmacie dell’Asp di Catanzaro. Pertanto, nel mese di dicembre 2011, sono stati effettuati due mandati: uno il 7 e l’altro il 20 dicembre riguardanti le spettanze dei mesi di giugno e luglio. Il mese di agosto sarà liquidato, invece, entro questo mese, mentre le spettanze di settembre saranno erogate nei primi giorni di febbraio. Crediamo, quindi, di assolvere al compito al massimo entro trenta giorni».

Abolizione delle province, dagli enti calabresi un rifiuto congiunto

L’unico mandato che è esecutivo dal 2 gennaio di quest’anno è quello relativo al mese di settembre delle farmacie di Castrovillari, fanno sapere i due, perché deliberato il 23 dicembre, quando ormai le banche erano chiuse. Quello delle farmacie non è l’unico settore che spesso si imbatte nei ritardi dei pagamenti da parte dell’amministrazione ma anche l’imprenditoria in generale spesso si trova in Calabria nelle stesse condizioni. Un dilemma, questo, che contrae il volume degli affari e che mette molti attori del mercato in condizione di non pioter fare investimentiepianificazionieconomiche di lungo raggio. Federfarma, dalla sua, aveva fatto

sapere che i farmacisti hanno assicurato al governo regionale, impegnato nel durissimo compito di governare il deficit sanitario della nostra regione, ogni e più ampia forma di collaborazione. Ma qualcosa nel tempo non è andato come ci si aspettava e sonosorti i problemi. «Tale collaborazione - prosegue Federfarma nella sua nota - si è concretizzata già da tempo in tutta una serie di importanti azioni di revisione della organizzazione della assistenza farmaceutica territoriale che vanno ben oltre il pur importantissimoaccordoperladistribuzioneperconto,forierodiingenti risparmi per le finanze regionali, per prendere corpo e sostanza in una infinità di ulteriori

azioni di sostegno, tutte importantissime per il buon esito della azione di governo del deficit e tutte sostanzialmente a carico della categoria dei farmacisti. Seppure perplessi - conclude la nota - i farmacisti non hanno mai fatto venir meno la propria collaborazione». E da qui si arriva alla promessa di azioni legali: «Tuttavia, a fronte di un comportamento delle aziende sanitarie e Regione umanamente non più tollerabile, i farmacisti, per assicurare la sopravvivenza delle farmacie e del servizio ai cittadini, si vedono costretti ad adottare le necessarie iniziative, che verranno nei prossimi giorni rese note nelle forme di legge».

NEWS Acqua, Reggio non rompe con Acquereggine

Lamezia, 10mila euro per la cooperazione

I precari della sanità annunciano sciopero

Sul futuro della società Acquereggine, che gestisce il sistema di depurazione delle acque, si è discusso, nel corso di una conferenza stampa, tenuta a Palazzo di Città dal Sindaco Demetrio Arena, alla presenza dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Pasquale Morisani, di Vincenzo Criaco, commissario straordinario dell’Ato 5 e di Giampiero Abruzzo, Amministratore di Acqereggine. Il Sindaco Arena, nel corso del suo lungo e articolato intervento, ha subito affermato che il rapporto con la società Acquereggine continuerà, nonostante gravi momenti di difficoltà. «La decisione della Regione Calabria di prorogare i servizi fino al 30 settembre, ha evitato al Comune di trovarsi, con il primo di gennaio, nelle condizioni di non poter più gestire la depurazione delle acque. Il Comune ha preso un impegno con Acqereggine attraverso un piano finanziario in grado di garantire continuità nei pagamenti e, al tempo stesso, riattivare il normale ciclo di produzione fino al 30 di settembre in attesa di conoscere le decisioni della Regione».

Anche quest’anno il Comune di Lamezia Terme ha previsto una somma, pari a 10 mila euro, per la compartecipazione alla realizzazione di micro-progetti di cooperazione e solidarietà internazionale. Ogni organizzazione potrà presentare domanda al Settore Politiche Sociali del Comune di Lamezia Terme entro il 30 gennaio 2012 allegando copia del progetto che si intenderealizzare o che è in via di realizzazione. Le organizzazioni che possono accedere al fondo e gestiranno i progetti devono avere sede nella città di Lamezia Terme o essere i referenti locali di organizzazioni non governative nazionali o internazionali riconosciute dal Ministero Affari Esteri. «Anche quest’anno - ha detto il sindaco Gianni Speranza - il Comune, che mette il valore della solidarietà e la difesa dei diritti umani al centro della propria attività amministrativa, vuole collaborare insieme alle associazioni che operano per migliorare le condizioni di vita di popolazioni che presentano situazioni drammatiche di disagiosociale e dare un contributo al cambiamento del mondo».

Il coordinamento regionale autonomo dei precari della sanità calabrese ex legge 296, aderente ai sindacati autonomi di Sab, Confsal e Confail, ha proclamato per il 23 gennaio prossimo uno sciopero generale per chiedere la loro stabilizzazione. «Il coordinamento autonomo regionale dei precari - è scritto in una nota del coordinamento - della sanità calabrese ha annunciato per il prossimo 23 gennaio uno sciopero generale per sensibilizzare il governo regionale, i sindacati confederali, le aziende sanitarie provinciali a definire le stabilizzazioni dei posti di lavoro per i precari che vivono situazioni di incertezza. Ci riferiamo essenzialmente ai 439 precari dell’Asp di Cosenza che vivono sulla graticola e a quelli di Crotone e Vibo Valentia. Auspichiamo da sempre una soluzione legislativa ma né le forze di maggioranza, né tantomeno quelle di opposizione sembrano volerci rispondere. Con l’annullamento da parte della Corte costituzionale dell’art 6 della legge regionale 1/2009 è stata determinata una vacatio che va riempita con una legge».

CATANZARO - La misura del governo diretta all’abolizione delle province non ha siddisfatto gli enti diretti interessati. In Calabria si corre ai ripari con una protesta congiunta che vorrebbe ostacolare il corso degli eventi e salvaguardare l’esistenza delle amministrazioni. Una riunione congiunta il 23 gennaio a Lamezia Terme dei cinque Consigli provinciali calabresi per dire no alla cancellazione degli Enti intermedi prevista dalla manovra del Governo Monti: è la risposta delle Province calabresi a quella che definiscono «un’imboscata». L’iniziativa, che precederà le sedute dei Consigli provinciali aperti convocati in contemporanea il prossimo 23 gennaio a livello nazionale, è stata concordata ieri mattina a Catanzaro al termine di una riunione che la presidente della Provincia del capoluogo, Wanda Ferro, responsabile regionale dell’Upi, ha tenuto con i presidenti delle assemblee provinciali di Cosenza (Orlandino Greco), Catanzaro (Giuseppe Ruberto), Vibo (Giuseppe Barilaro), Reggio Calabria (Antonio Eroi) e Crotone (Benedetto Proto). «Non ci sono enti utili o inutili - ha sostenuto la presidente Ferro - ci sono enti che danno risposte e servizi ai cittadini e questo vale ancora di più per le regioni meridionali. Sulla questione dell’abolizione degli enti la politica dovrebbe riprendere in mano la questione tenendo conto che con questa decisione si avrà un risparmio calcolato di soli 30 milioni di euro quando il Cnel ne costa 18». Per Ferro «la scommessa da giocare è invece quella delle deleghe e delle funzioni da assegnare per mettere in condizione gli enti di espletare i loro compiti istituzionali. Scegliere le Province come capo espiatorio non è certamente la soluzione dei problemi economici del Paese». All’iniziativa del 23 gennaio, hanno detto ai giornalisti i rappresentanti degli enti provinciali, sarà invitata l’intera deputazione calabrese e i presidenti della Regione, Giuseppe Scopelliti, e del Consiglio regionale, Franco Talarico.

C.G


12 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

IN CALABRIA Nella seduta dell’assemblea di ieri è votata la delibera. Opposizioni sul piede di guerra

Il centrodestra catanzarese è compatto: manteniamo questa maggioranza comunale

Michele Traversa

di Cesare Giraldi CATANZARO - Alla fine è passata con i 21 voti della maggioranza ed i sette contrari della minoranza una determinazione con cui si conferma la decadenza del sindaco, Michele Traversa, in base all’opzione per la carica di deputato, evitando così lo scioglimento del Comune ed il mantenimento degli organi ordinari dell’ente finoalle amministrative della prossima primavera. Questo è quanto ha deciso il comune di Catanzaro. La delibera sarà inviata dal Consiglio al Ministero dell’ Interno, che nei giorni scorsi, invece, si era espresso per le dimissioni di Traversa ed il conseguente scioglimento del Comune. Il Consiglio ha anche approvato un emendamento alla delibera con cui si autorizzano gli uffici competenti dell’ente a presentare ricorso alla giustizia amministrativa nel caso in cui il Viminale confermasse la sua decisione. Nel corso della seduta del comune di Catanzaro svoltasi ieri il presidente dell’assemblea Ivan Cardamone ha letto il testo di una determina con la quale si sottolinea la necessità di mantenere in carica la

maggioranza fino alle prossime elezioni amministrative. Cardamone ha ripercorso i passaggi del carteggio che è intercorso tra l’Assemblea che aveva deliberato il 19 dicembre scorso a sfavore dell’opzione che non implica lo scioglimento del consesso, rispetto alle

posizioni espresso dal Ministero dell’Interno che ha dato viceversa indicazione per il commissariamento dell’ente. Il presidente del Consiglio comunale del capoluogo, mettendo in evidenza la decisione di Traversa di esercitare il diritto di opzione sulla base del

pronunciamento della Cortecostituzionale,hacitatolaleggeinvigore per gli Enti locali che prevede la decadenza del sindaco sulla base del diritto di opzione rispetto alla quale, ha sostenuto, la legislazione prevede che gli organi eletti rimangano in carica fino a nuove elezioni. Ma questa ipotesi ha fatto gridare allo scandalo i rappresentanti delle opposizioni. «È davvero incredibile il tentativo del centrodestra catanzarese di procrastinare ulteriormente la propria esistenza in vita nonostante l’inequivocabile e autorevole conferma dello scioglimento del Consiglio comunale di Catanzaro arrivata dal Ministero dell’Interno - sostiene, in una nota, il coordinatore provinciale di Catanzaro di Sel, Fernando Miletta -. Si tratta - aggiunge - di un atto di arroganza istituzionale dettato dalla disperazione politica nella quale il centrodestra è affondato ma anche, e soprattutto, un ulteriore colpo alla credibilità delle istituzioni».

Restano in vita tutte le società partecipate del comune di Catanzaro CATANZARO - Futuro tranquillo e assicurato per le aziende municipalizzate catanzaresi. Si sono conclusi con l’approvazione alla unanimità di una delibera di indirizzo sul futuro delle aziende partecipate dell’ente, i lavori di ieri del consiglio comunale di Catanzaro. Il via libera al provvedimento è stato dato al termine di un dibattito aperto dall’assessore comunale al Bilancio Filippo Mancuso che ha illustrato lo stato della situazione finanziaria delle aziende Catanzaro Servizi, Amc, Catanzaro 2000 e Ambiente e Servizi. Alla seduta hanno partecipato molti lavoratori delle società interessate. Mancuso, nel suo intervento, ha illustrato una delibera con la quale si impegna l’amministrazione a mantenere in vita le società partecipate, proseguendo l’erogazione dei servizi e utilizzando, per far fronte ai costi, i dodicesimi del bilancio. L’assemblea ha recepito un emendamento presentato dal consigliere Giulio Elia. Nell’emendamento per Ambiente e servizi si chiede che il contratto di servizio sia prorogato per almeno sei mesi, ridando validità alla short list cui attingere in caso di aumento di organico, con precedenza alle 6 unità che hanno fatto ricorso al giudice del lavoro per vedere riconosciuto il loro diritto al posto di lavoro dopo quasi due anni di precariato.

A.B Il comune di Catanzaro


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 13

IN CALABRIA Dopo la bomba della notte di san Silvestro continuano gli attestati di solidarietà

Attentato di Caulonia. La denuncia di Nucera e dell’associazione "Io resto in Calabria"

Giovanni Nucera

di Cesare Giraldi Puntuali continuano ad arrivare le denunce dei rappresentantio delle istituzionidopol’intimidazionedei giorni scorsi: l’ordigno lasciato esplodere a Caulonia nella notte di San Silvestro davanti al ristorante "La grotta", gestito da un gruppo di migranti. «È stata definita azione preventiva della ’ndrangheta contro un’esperienza positiva che stava prendendo vita a Caulonia. L’ordigno fatto esplodere la notte di San Silvestro davanti all’ingresso del ristorante La Grotta, è un atto indegno e vigliacco che vacondannato senza mezzi termini e senza tentennamenti». Lo afferma il segretario -questore del Consiglio regionale, Giovanni Nucera, che esprime solidarietà e vicinanza all’Amministrazione comunale di Caulonia, al sindaco Ilario Ammendolia ed alla cooperativa Goel, di cui i migranti facevano parte. «Due esempi - aggiunge Nucera - il primo istituzionale ed il secondo sociale, che rappresentano l’evoluzionepositivadiunmododi

intendere l’accoglienza, l’integrazione, la solidarietà e l’uguaglianza tra i popoli. L’attentato di Caulonia, al di là dello sconcerto e dell’indignazione iniziali, deve diventare, invece, l’occasione per rafforzare l’impegno e la mobilitazione sociale per la legalità e l’af-

fermazione dei diritti di tutti. Un obiettivo verso il quale tutti, a qualsiasi livello sociale o istituzionale impegnati, dobbiamo convergere. Sono e resterò sempre a fianco dei soci della Cooperativa Goel. Li invito ad andare avanti con coraggio e speranza. Il mio auspicio - con-

clude il consigliere regionale - è che le istituzioni, nell’ambito dei rispettivi interventi di politiche sociali, diano un segnale altrettanto risoluto ed univoco, finanziando la ristrutturazione del ristorante che qualcuno ha tentato, ribadisco inutilmente, di chiudere preventivamente.E’unlogicachenonpossiamo far passare: quella di una prevaricazione violenta che sta rischiandodiminareecondizionare in maniera irreversibile l’intera società calabrese». Dello stesso avviso anche il presidente dell’associazione Io resto in Calabria Anna Laura Orrico: «È arrivato il momentodiaffrontareseriamente questo cancro che si chiama ’ndrangheta,chehapresoleforme di una mentalità mafiosa che pervade ormai i comportamenti di tutti o quasi. Non lasciamo che il silenzio acceleri la metastasi».

Anna Laura Orrico

Benzina, il Codacons si appella ai calabresi per aderire allo sciopero Anche gli automobilisti della Calabria aderiscano allo sciopero della benzina degli automobilisti e non facciano rifornimento il 5 e 6 gennaio. È l’invito che viene rivolto ai cittadini calabresi dal Codacons regionale per protestare contro l’aumento del prezzo del carburante. L’iniziativa di protesta è stata proclamata dalle associazioni dei consumatori che aderiscono al Casper, composto da Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione Nazionale Consumatori. «Abbiamo deciso di proclamare uno sciopero - afferma il Codacons - per protestare contro i rincari abnormi dei carburanti registrati in queste ultime ore anche in Calabria. Il 5 e il 6 gennaio prossimi i cittadini della Calabria sono invitati ad astenersi dal fare rifornimento di benzina e gasolio come forma di protesta contro i continui aumenti delle accise decisi dagli ultimi due Governi e contro le speculazioni sui prezzi alla pompa che mantengono alti i listini nonostante il calo del petrolio. Si tratta di una protesta simbolica - sostiene ancoral’associazione dei consumatori - perché sappiamo bene che la benzina rappresenta un bene primario al quale non si puòrinunciare».

NEWS Caso Barbieri, la Cassazione rinvia la sentenza del tribunale catanzarese Nuovi sviluppi nell’ambito del procedimento ai danni del catanzarese Giuseppe Barbieri. La Corte di Cassazione ha aperto un nuovo possibile scenario. La sesta sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato ieri con rinvio la decisione del tribunale della libertà di Catanzaro nei confronti di

Corte di cassazione

Giuseppe Barbieri, di 27 anni, accusato di intestazione fittizia di beni nell’ambito dell’inchiesta ’Decollo Ter’ contro le cosche della’ndrangheta vibonese. Il tribunale della libertà il 10 gennaio 2011 aveva annullato l’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di Barbieri accusato di aver

Granata: Cosenza nuovo centro del mezzogiorno

investito una ingente quantità di denaro di provenienza illecita. Il denaro, secondo l’accusa, era riconducibile a Francesco Ventrici, già sottoposto a misura di prevenzione patrimoniale dal tribunale di Vibo Valentia. La Cassazione, dopo aver vagliato il ricorso presentato dalla Dda di Catanzaro, ha deciso di annullare la decisione del riesame ed ha stabilito che venga svolta una nuova udienza del tribunale della libertà. L’operazione Decollo Ter, coordinata dai sostituti procuratori della Dda di Catanzaro Salvatore Curcio e Paolo Petrolo, era stata portata a termine il 26 gennaio del 2011 dai carabinieri del Ros. Nell’inchiesta erano emersi i canali di approvvigionamento della droga e gli investimenti dei proventi da parte delle cosche della ’ndrangheta vibonese. A.N

«Il modello Cosenza dovrà esercitare un ruolo di primo piano nello scacchiere dell’Area Urbana e della regione nel prossimo futuro, da poter individuare come modello per la nuova Regione Calabria». Lo afferma in una nota il portavoce regionale dell’Alleanza di Centro Pionati, Maximiliano Granata. «La città dei Bruzi - aggiunge - dovrà giocare un ruolo di primo piano nel contesto regionale e del mezzogiorno d’Italia. Dopo la città di Napoli e Bari, si avverte la necessità di creare una grande area urbana che possa diventare punto di unione tra l’Europa e i paesi del mediterraneo. La posizione strategica della Calabria e del mezzogiorno, può rappresentare volano di sviluppo economico e sociale per la nostra popolazione e il nostro territorio. Dobbiamo uscire fuori dai piccoli orticelli e dalla difesa delle piccole

rendite di posizione, acquisite nel corso degli anni attraverso la vecchia concezione del municipalismo. Oggi viviamo in una società diversa, globale, dove internet e il nuovo linguaggio che parlano le nuove generazioni, hanno trasformato radicalmente la nostra società. La politica deve avere la capacità di interpretare queste nuove esigenze e riuscire a porre in essere progetti politici innovativi e moderni. In questa ottica - prosegue Granata - si può pensare di realizzare il progetto della Grande Cosenza, una città in grado di diventare modello e punto di riferimento del nostro mezzogiorno. Certo per realizzare questi obiettivi ci sarà molto da lavorare in sinergia con tutte le forze politiche presenti sul territorio, un percorso difficile ma non impossibile da effettuare. Per questi motivi si dovrà aprire un confronto tra tutte le forze politiche della città ».


14 il Domani dello Sport Mercoledì 04 Gennaio 2012

DALL'ITALIA E DAL MONDO Il presidente della Repubblica in visita a Napoli parla di lavoro e accordi sindacali

Napolitano vede positivo: ora c’è un clima più sereno Romeo Vidracco ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, vede «un clima più sereno dal punto di vista politico e della opinione pubblica rispetto agli anni scorsi» ed una «maggiore consapevolezza di tuttisuiproblemidaaffrontare.Rispondendo, a Napoli, alla domanda di una giornalista sulle reazioni al suo discorso di fine anno il capo dello Stato ha detto: «Mi pare che ci sia un clima più sereno dal punto di vista politico rispetto agli anni scorsi e dal punto di vista dell’opinione pubblica. Nello stesso tempo c’è più consapevolezza di tutti i problemi che il Paese deve affrontare». «Quindi - ha concluso Napolitano - c’è stata attenzione per un messaggio nel quale ho cercato di fondere verità e chiarezza su tante questioni gravi con le quali dobbiamo fare i conti, e allo stesso tempo ho evitato drammatizzazioni e scoraggiamenti». «Le organizzazioni sindacali difendono una certa visione degli interessi generali del Paese, e non soltanto interessi di categoria». Così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che si è soffermato sui temi del lavoro in un breve scambio di battute con i giornalisti a Napoli dove si trova in visita privata. Alla domanda su quale sia, in questa difficile crisi, il compito del governo e quello del sindacato, Napolitano ha risposto: «Ci mancherebbe che io prescrivessi la parte a ciascuno, ma ho affermato il concetto che ciascuno deve fare la sua parte. Un concetto molto generale, poi, in concreto, per

CASO P3 Le richieste della Procura

«C’è stata attenzione per un messaggio nel quale ho cercato di fondere verità e chiarezza su tante questioni gravi con le quali fare i conti» quanto riguarda le questioni che interessano le organizzazioni sindacali si aprirà molto presto una possibilità di incontro e consultazione che è stata già annunciata anche da colloqui telefonici nei giorni scorsi tra il presidente Monti e i rappresentanti delle quattro maggiori confederazioni sindacali». «Per quanto riguarda le questioni che interessano in particolar

modo le organizzazioni sindacali, ci saranno molto presto possibilità di incontro e consultazioni, che sono state già annunciate anche dai colloqui telefonici dei giorni scorsi tra il presidente Monti e i rappresentanti delle 4 maggiori confederazioni sindacali». «Vedo - ha aggiunto - che c’è la necessità ampiamente riconosciuta da tutti di ripensare agli ammortizzatori sociali». «Bisogna affrontare i nodi che sono già affrontati con l’accordo del 28 giugno tra le confederazioni sindacali, un accordo sottoscritto da tutti». Ha detto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha sottolineato la necessità di «andare avanti su quella strada». «Nel necessario clima di dialogo tra forze sociali e politiche e istituzioni, il Parlamento

può e deve tornare ad essere il luogo del confronto e della decisione sulle riforme ormai irrinunciabili per il Paese, e per questo essere il più prezioso alleato del governo Monti. Bene ha fatto Bersani a rilanciare la centralità delle Camere nel contesto dell’agenda politica, che a gennaio deve prevedere Europa, solidarietà,equità e riforme, a partire dai costi della politica e dalla legge elettorale». Lo dice Anna Finocchiaro, presidente del gruppo del Pd al Senato. «Dopo il decreto salva Italia - prosegue - è necessario che il nostro Paese affronti le emergenze della crescita, del lavoro e delle riforme, promuovendo il dialogo, la coesione e la solidarietà sociale. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha giustamente ri-

ROMA - Venti rinvii a giudizio. È la richiesta della procura di Roma a conclusione dell’inchiesta sulla P3 che ha coinvolto Flavio Carboni, il coordinatore del Pdl Denis Verdini, il senatore Marcello Dell’Utri e a vario titolo altre 17 persone. Violazione della legge Anselmi sulle società segrete e associazione per delinquere sono i principali reati contestati. Flavio Carboni, uomo d’affari, Pasquale Lombardi, ex giudice tributario, Arcangelo Martino imprenditore, Denis Verdini, parlamentare coordinatore del Pdl e Marcello Dell’Utri, senatore Pdl per la Procura di Roma devono essere processati per aver violato la legge Anselmi sulle società segrete e per associazione per delinquere attraverso la costituzione, l’organizzazione e la direzione della P3. Un sodalizio impegnato «a realizzare una serie indeterminata di delitti di corruzione, abuso d’ufficio, illecito finanziamento dei partiti, diffamazione e violenza privata». Il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e il pubblico ministero Rodolfo Sabelli hanno tirato le somme della clamorosa indagine.

Duplice omicidio nel Salernitano una coppia accoltellata in casa ROMA - Marito e moglie uccisi a coltellate ad Albanella, nel salernitano. È stato il figlio della donna a farela tragicascoperta.I corpi,flagellati dalle coltellate, si trovavano nel deposito di raccolta di materiale ferroso gestito dalle due vittime. Verso mezzanotte il figlio della donna è tornato a casa e dopo aver scoperto i due cadaveri ha avvertito i carabinieri della compagniadiAgropolichehannoavviato le indagini. L’uomo aveva 56 anni, la moglie Maria Francesca Lamberti, ne aveva 51. Per il momento i Carabinieri del Reparto operativo del comando provinciale di Salerno e della Compagnia di Agro-

poli escludono come movente del duplice omicidio la rapina. Interrogato il figlio della donna, che all’ora dell’omicidio si trovava in un luogo diverso da quello dove è stata uccisa la coppia. Per ora la mortedeidueconiugièavvoltanel mistero. Armando Tomasino e Maria Francesca Lamberti convivevano da alcuni anni. Uno dei figli della donna, rientrato a casa a mezzanotte, ha trovato i due cadaveri nel capannone situato in una zona di campagna di Albanella, piccolo centro situato nella piana del Sele. Tomasino era stato denunciato molti anni fa per un litigio avuto con il compagno di una

sua ex convivente. I carabinieri del comando provinciale di Salerno e della compagnia di Agropoli stanno scavando nella vita delle due vittime per cercare di risalire per lo meno al possibile movente del duplice omicidio. Sarà invece l’autopsia a chiarire aspetti importanti dell’omicidio di Sara Marquez, la colombiana di 28 anni, uccisa la sera di San Silvestro nel suo appartamento in via Brennero a Trento. Per questo omicidio è accusato Claudio Ghesla, 48 anni di Calceranica, il cui arresto è stato convalidato dal Gip di Trento. L’autopsia dovrà far luce sulla dinamica del delitto.


Mercoledì 04 Gennaio 2012 il Domani dello Sport 15

DALL'ITALIA E DAL MONDO Tensione alle stelle mentre Ahmadinejad cerca alleati in America Latina

L’Iran sfida ancora gli Usa: basta navi nel nostro mare Romeo Vidracco ROMA - L’esercito iraniano è pronto a prendere azioni contro gli Stati Uniti se riporterà la sua portaerei nel Golfo Persico. Parola del capo di Stato maggiore iraniano, che citato dall’agenzia di stampa statale Irna ha detto: «Io avviso, consiglio e li metto in guardia (gli americani, ndr) dal tornare con la loro portaerei nel Golfo Persico, ma non abbiamo l’abitudine di avvertite più di una volta», lasciando presagire azioni concrete. La portaerei americana aveva lasciato l’area per i 10 giorni di esercitazioni navali messe in atto dalla Marina militare iraniana che prevedevano il lancio di nuovi missili. «L’Iran non ripeterà il suo avvertimento.Laportaereinemicaèstata spostata nel mare dell’Oman per via delle nostre esercitazioni», ha detto Salehi. «Consiglio alla portaerei americana di non tornare nel Golfo Persico», ha aggiunto. Il ministro francese degli Esteri Alain Juppè, intanto, ha chiesto sanzioni più forti contro Teheran, dopo aver detto di «non avere dubbi» sul fatto che l’Iran stia sviluppando armi nucleari. «L’Iran sta perseguendo lo sviluppo di armi nucleari. Non ho dubbi in proposito», ha detto il ministro alla rete televisiva i-Tele, sottolineando che l’ultimo rapporto dell’Aiea, l’agenzia internazionale per l’energia atomica, è stato assai «esplicito». E nel Paese islamico continua la repressione contro l’opposizione. La figlia dell’ex presidente Akbar Hashemi Rafsanjani è stata condannata a sei mesi di carcere con

La Germania ha ridotto i disoccupati

La figlia dell’ex presidente Rafsanjani è stata condannata con l’accusa di propaganda contro l’establishment l’accusa di propaganda contro l’establishment. Lo riferisce l’agenzia di stampa Mehr, precisando che il verdetto è stato emesso da un Tribunale della Rivoluzione. Faezeh Hashemi è stata anche condannata al bando per cinque anni dall’attività politica, culturale e giornalistica, come si legge nel comunicato diffuso dal Tribunale della Rivoluzione che si oc-

cupa dei reati contro la nazione. Hashemi, ex deputata di 48 anni, è una voce decisamente critica nei confronti dell’attuale presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad e non ha riconosciuto la sua rielezionenel2009accusandolodi frode elettorale. Ha anche partecipato a diverse proteste pubbliche contro Ahmadinejad ed è stata più volte arrestata, per poi essere sempre rilasciata. Tra le maggiori esponenti del movimento femministairaniano,laHashemièanche a capo della Federazione sportiva femminile e giornalista del quotidiano Zan. La pubblicazione è statachiusanel1999perpropaganda femminista. Il potente clan degli Hashemi è gradualmente stato isolato dalla scena politica iraniana dopo che Ahmadinejad nel

2009 ha apertamente accusato Rafsanjani e la sua famiglia di appropriazione indebita. Rafsanjani, presidente dell’Iran dal 1989 al 1997, è stato uno dei principali artefici della Repubblica islamica, ma è stato isolato politicamente per i suoi rapporti critici con Ahmadinejad. Il leader,darà il via l’8 gennaio ad un tour diplomatico in America Latina. Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad viaggerà alla guida di una delegazione di alto rango in Venezuela, Nicaragua, Cuba ed Ecuador. La missione del presidente si concluderà il 13 gennaio. Il tour in America Latina sarà l’occasione per Ahmadinejad per gettare le basi di nuovi accordi economici e di cooperazione in grado di offrire una via di sfogo per l’asfitti-

ROMA - A dicembre il tasso di disoccupazione in Germania è sceso al 6,8%. Lo rende noto il ministero del Lavoro tedesco in un comunicato. Il numero dei disoccupati è sceso di 22.000 unità e ora ammonta a 2,888 milioni. Il tasso di disoccupazione tedesco è sceso più del previsto nel mese di dicembre, grazie al boom delle esportazioni di auto e macchinari. In più, uno degli inverni più miti mai registrati ha favorito il settore delle costruzioni. «Le aziende di costruzioni, in genere d’inverno lasciano a casa circa 150 mila lavoratori, ma quest’anno grazie alle temperature medie un quinto più calde, mai registrate a dicembre dal 1881, i cantieri sono rimasti aperti», spiega Harald Schroeer vicedirettore generale del gruppo di costruzioni Zdb. Intanto l’indice Ifo, che misura il clima di fiducia, è salito inaspettatamente a dicembre, e i sondaggi mostrano che la maggior parte dei tedeschi vede il loro lavoro più sicuro, anche se l’economia europea rallenta. «I principali indicatori sottolineano che i tedeschi sono fiduciosi sul mercato del lavoro».

Santorum, il senatore “italiano” che vuole la poltrona di Obama ROMA - Rimasto praticamente nelle retrovie dei sondaggi da quando ha annunciato la sua candidatura lo scorso giugno, Rick Santorum in queste ultime battute di campagna elettorale in Iowa ha conquistato terreno. E la storia dell’ex senatore repubblicano della Pennsylvania rappresenta veramente il frutto di una «successful story» dell’emigrazione italiana, come ha voluto lui stesso sottolineare annunciando la sua candidatura da Somerset, la cittadina minerarie, dove arrivò suo nonno Pietro, sbarcato in America da Riva del Garda, in Trentino. «Mio nonno, appena arrivato,

lavoravanell’industriaautomobilistica, ma durante la depressione perse il lavoro, alla fine trovò lavoro nelle miniere della Pennsylvania occidentale e la sua famiglia lo raggiunse», ha raccontato Santorum . Così negli Stati Uniti arrivano la moglie Maria, insieme ai figli Bruno, Carla e Aldo, allora di appena sette anni, e futuro padre del senatore. Già con Pietro la famigliaSantorumcominciaasalire la scala sociale del famoso sogno americano:«dopodiversianninelle miniere, la mia famiglia si trasferì nel quartiere bene di Tyler Hill». Aldo frequenta la High school locale e, appena diplomato,

nel 1942 si arruola nell’Army Air Corps e parte per la guerra che nel Pacifico meridionale. Tornato in patria il giovane italiano sfrutta l’occasione offerta dal GI Bill, la leggechecoprivalespeseuniversitarie per i reduci: si laurea in psicologia al St. Francis College di Loretto, si specializza alla Catholic UniversitydiWashingtoneprende il dottorato in psichiatria all’università di Ottawa. Fondatore e direttore del Program to Protect America’sFreedom,dentroefuori il Senato il repubblicano è stato un campione nella battaglia contro la minaccia del fondamentalismo islamico.


E' IN EDICOLA IL NUOVO

il domani  

Edizione del 04 Gennaio 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you