Issuu on Google+

Venerdì 03 Settembre 2010

Anno XIII - Numero 241

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

POLITICA

ECONOMIA

COMMERCIO

Bersani durissimo: Berlusconi ha fatto della politica italiana una fogna

La Bce aumenta del 60% le stime di crescita per il 2010, all’1,6 per cento

a pag » 15

a pag » 16

Euroasia, trampolino di lancio per i mercati di Russia e Cina di Alessio De Grano a pag » 6

Ancora quattro missive minatorie contenenti due proiettili indirizzate all’ufficio del Governatore della nostra Regione

Altre lettere e proiettili per Scopelliti

A quanto si è appreso una lettera porta le firme dei principali capimafia delle ’ndrine calabresi: troppo facile? L’INTERVENTO

Perché non si deve chiudere il Santuario

Comunque sia il nuovo atto intidimidatorio ha provocato un’ondata di attestati di solidarietà. Cesa (Udc) è certo che non si lascerà intimorire. E il Governatore: «È in atto un’azione destabilizzante, ma andiamo avanti per il nostro cammino» a pag » 4, 5 e 23

FISCO

GELMINI DIFENDE

Firma digitale: le nuove regole

mons Fiorini Morosini Vescovo di Locri

Non c’è nulla che possa legare il sentimento religioso alla ’ndrangheta; un luogo sacro alla ritualità mafiosa: Polsi è uno dei luoghi simbolo dellaCalabria. Uno di quei santuari da dove giustamente si guarda alla realtà della nostra terra, che non riesce a risolvere i suoi problemi, che non riesce a decollare socialmente ed economicamente, che soffre ancora della piaga dell’emigrazione dei suoi figli migliori, che non riesce a togliersi di dosso l’immagine di terra del male, dell’illegalità, della violenza, della sopraffazione. Questa nostra terra, che i suoi stessi figli stanno infangando con il crimine, stanno umiliando con l’illegalità, stanno frenando nel desiderio di crescita con la violenza e i soprusi. (segue a pag » 2 )

E contrattacca: chi si assorbe 200mila precari? ROMA - «I precari che noi ereditiamo sono un numero spaventoso. Se consideriamo tali quelli che hanno fatto una sola supplenza, questo diventa di 200mila. Gli insegnanti sono più di 700mila. I precari sono frutto di politiche disinvolte, che hanno ditruibuito posti di cui non c’era bisogno. Le Sis sono state delle fucine di precariato». (Articoli a pag 7, 9, 15 )

IL COMMENTO

Pronti a confronto corale sul futuro del vino italiano Lucio Mastroberardino

Da oggi 3 settembre 2010 entrerà in vigore la Deliberazione Cnipa n. 45/2009, che modifica significativamente le regole per l’uso della firma digitale. Per i nuovi documenti firmati digitalmente non saranno più utilizzabili le firme e le marche temporali che non corrispondano alle nuove disposizioni. Dovranno quindi essere aggiornati o sostituiti i programmi di firma dei documenti per poter apporre le nuove firme e verificare i documenti firmati con la nuova tecnologia. I prodotti di verifica dovranno inoltre segnalare se il file è firmato secondo regole dettate dalla nuova o vecchia Deliberazione Cnipa. Il mancato adattamento alle nuove regole provocherà la mancanza di validità legale dei documenti prodotti. di Giuseppe Tetto a pag » 26

CATANZARO De Magistris: la Procura di Salerno conferma che le inchieste mi furono tolte illegalmente a pag » 18

REGGIO CALABRIA Crisi al Comune, l’Ance lancia l’allarme: situazione politica danneggia l’economia a pag » 22

VIBO VALENTIA Confiscati beni per una valore di 500 mila euro al boss Rosario Fiarè a pag » 25

presidente Unione italiana vini

Innegabile il fatto che il settore sia in sofferenza anche e soprattutto per politiche sbagliate, passate e recenti. Siamo sicuri che il ministro sarà il primo a sedersi al tavolo quando le organizzazioni imprenditoriali e agricole gli avranno sottoposto un piano di uscita. L’Uiv è pronta a confrontare le proprie proposte con tutti i soggetti che hanno a cuore il futuro del vino italiano. Voglio prendere le recenti dichiarazioni del ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, come uno sprone al nostro settore a guardare le cose buone fatte in questi anni, e sono d’accordo anch’io sul fatto che lamentarsi per lamentarsi è un gioco al quale gli imprenditori seri non dovrebbero mai abbandonarsi. Tuttavia, i problemi esistono e non vanno sottovalutati, e sono sicuro che di fronte a proposte concrete per risolverli il ministro sarà il primo ad ascoltarle. Gli errori del passato, anche recente, ormai sono stati fattied è inutile fare lo scaricabarile delle responsabilità. È urgente invece stilare un’agenda di azioni concrete e condivise dall’intera filiera, che devono avere come obiettivo principale quello di fare pulizia sul mercato delle produzioni obsolete, dei produttori improvvisati e non attrezzati a stare sul mercato, incentivandoli con ogni misura disponibile a uscire. Fatta questa operazione, si deve porre mano a una rivisitazione della politica vitivinicola nel senso più ampio: aggiornare il catasto vigneti; razionalizzare il sistema dei controlli, evitando duplicazioni e sovrapposizioni. segue a pag 2


2

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI L’INTERVENTO di mons. Giuseppe Fiorini Morosini Perché non si deve chiudere il Santuario questa nostra terra violata e profanata anche su ciò che di più sacro aveva e custodiva, come preziosa eredità del passato: la fede e la devozione tramandate dai padri, i suoi luoghi sacri, le sue devozioni. Questa nostra terra, che i suoi stessi figli stanno infangando con il crimine, stanno umiliando con l’illegalità, stanno frenando nel desiderio di crescita con la violenza e i soprusi; questa nostra terra violata e profanata anche su ciò che di più sacro essa aveva e custodiva, come preziosa eredità del passato: la fede e la devozione tramandate dai padri, i suoi luoghi sacri, le sue devozioni. In questo Santuario si è consumata l’espressione più terribile della profanazione del sacro ed è stato fatto l’insulto più violento alla nostra fede

e alla tradizione religiosa dei nostri padri. Polsi, luogo di fede sofferta e di speranze inespresse; Polsi luogo di pietà semplice e devota; Polsi scuola di religiosità semplice ed umile, è diventato luogo violato e profanato da conterranei e fratelli di fede, che hanno tradito la fede vera, pretendendo assurdamente di ricevere dalla Vergine Maria la benedizione sui loro patti illegali, sui loro progetti non certamente a favore della vita,sulla spartizione di un potere ingiusto. Dopo che le televisioni di tutto il mondo hanno trasmesso le inconfutabili immagini di raduni illegali in luogo santo da parte di chi ha inteso fare un cattivo uso

IL COMMENTO di Lucio Mastroberardino Pronti a confronto corale sul futuro del vino italiano Ma soprattutto spostando l’attenzione dalla parte amministrativo-burocratica, oggi prevalente, a quella qualitativa; ridurre drasticamente il numero delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche; evitare di approvare disciplinari in cui si alzano le rese in vigneto e in cantina e incentivare i consorzi e le regioni ad attuare misure di contenimento delle produzioni. Fatta questa operazione bisogna rivedere la politica della promozione, razionalizzando i troppi soggetti oggi presenti e spostando i fondi sempre più a livello centrale, investendo su campagne di livello nazionale e internazionale, che restituiscano ai consumatori la consapevolezza che il vino non è una commodity, ma un prodotto della terra, con i suoi cicli e le sue peculiarità. È il momento di confrontarsi, anche duramente, e di approdare nel più breve tempo possibile a scelte concrete. E sono sicuro che il ministro Galan sarà il primo a sedersi al tavolo quando le organizzazioni imprenditoriali e agricole gli avranno sottoposto le loro proposte. Unione italianavinièprontaaconfrontare le proprie con tutti i soggetti che hanno a cuore il futuro del vino

di esso con la pretesa di dare un fondamento religioso alle loro attività illegali, oggi gliocchi sono rivolti su di noi, aspettando da questo mio discorso una forte ed energica presa di posizione.C’è forse attesa di che cosa dirà il Vescovo. Ci si chiede se si ripeteranno ancora raduni illegali accanto alle manifestazioni di fede. La storia di Polsi la fanno ogni anno coloro che affrontano di notte il viaggio a piedi o sui camion e giungono qui tra canti e suoni, per esprimere la gioia di incontrare ancora la Madonna e riporre in lei la speranza che nutrono nell’animo di poter superare o almeno sopportare le difficoltà della vita. Se altri vengono qui con l’illusione di poter dare un significato religioso alle loro attività illegali, che nulla hanno da condividere con la nostra fede cristiana, o a trasmettere poteri che sono espressione non dell’amore di Dio,è un problema loro e non nostro: questo sia chiaro una volta per sempre. La Chiesa ha parlato con estrema chiarezza e lo afferma nuovamente in questo momento in forma solenne: non c’è alcuna cosa che ci lega, cari fratelli che avete scelto la strada dell’illegalità per costruirvi la vita, le vostre ricchezze, il vostro potere, il vostro onore.I nostri cammini non si congiungono a Polsi, semai si dividono ancora di più, si distanziano maggiormente, anche se in noi credenti rimane la nostalgia di avere anche voi come fratelli di fede, che dinanzi all’immagine della Verginepossano sentire l’invito di Gesù alla conversione. La Chiesa, come madre amorosa, vi allarga le braccia e vi invita alla conversione, dichiarandovi che anche per voi c’è la misericordia benevola di Gesù Cristo, che è morto per tutti sulla croce. La Chiesa è forse l’unica istituzione che crede nella vostra conversione. Nella società’ generalmente c’è solo la speranza di vedervi in carcere; la Chiesa va oltre, vuole il cambiamento della vostra vita. A noi in questo momento rimane il rammarico e la nostalgia di non poter stare uniti a voi dinanzi all’immagine della Madonna e poter pregare assieme. Noi speriamo sempre che un giorno ciò potrà accadere, se voi lo vorrete e deciderete di cambiare indirizzo della vostra vita.Festeggeremo assieme la Madonna della montagna come la Madonna della conversione. A Polsi l’unico potere che si trasmette è la forza della fede che passa di padre in figlio. Non mi lascio suggestionare

da inviti a compiere gesti plateali, utili solo a costruirmi sui media nazionali e internazionali l’effimera immagine dil ottatore e salvatore, immagine ahimè della durata di un solo giorno, ma che non costruisce nulla di positivo. Come Vescovo non mi sento, miei cari fedeli, come mi è stato chiesto direttamente e indirettamente in questi giorni sulla stampa, di interrompere questa vostra tradizione di fede, di chiudere il Santuario, di proibire la processione; per dire e dimostrare che cosa? Che chiudiamo questo santuario perché qui alcuni compiono azioni illegali e sanciscono patti di morte? Dovrei umiliare la vostra fede e la vostra devozione, carissimi fratelli qui presenti, per dire all’Italia che la Chiesa prende provvedimenti? Contro chi? Contro la vostra fede sincera?Contro la vostra devozione? Contro la vostra speranza? No, non lo farò mai; tradirei la mia missione di Vescovo e di guida religiosa; umilierei tutti voi, dei quali ogni anno constato la devozione mentre sfilatedinanzi alla Vergine; vedendovi piangere dinanzi ad essa e raccogliendo insieme agli altri sacerdoti le vostre confidenze nelle confessioni. La piaga dell’usura e della droga è una delle espressioni della ricerca del benessere fuori di ogni regola morale. Noi questa sera dobbiamo chiedere perdono a Dio per il fatto che queste piaghe sono presenti sul nostro territorio. Dobbiamo chiedere perdono a Dio per tanti giovani distrutti dalla droga, per le lacrime di tante mamme che piangono per i loro figli finiti nella droga; per la sofferenza di tanta gente strozzata da interessi ingiusti che non possono pagare. L’egoismo è alla base di tante forme di violenze. Noi questasera dobbiamo chiedere perdono a Dio per tutte le volte che abbiamo cercato il nostro tornaconto e il bene individuale, senza badare al bene comune; se abbiamo cercato l’interesse personale a discapito degli interessi della collettività, anche nelle forme più semplici. La mancanza di rispetto dell’altro, della sua dignità e della sua libertà porta spesso a gesti inconsulti di violenza: omicidi, intimidazioni, attentati, schiavizzazioni anche all’interno delle famiglie sono altri mali oscuri della nostra terra, dei quali dobbiamochiedere perdono e ravvederci, creando così un clima di serenità e di vivibilità nei luoghi ove dimoriamo. No alla sopportazione dell’illegalità, della nostra mancanza di coraggio nel denunciare il male, lasciandolo così prosperare.


4

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

PRIMO PIANO

Ancora un’ intimidazione al presidente Scopelliti

Giuseppe Scopelliti

di Alessandro Caruso CATANZARO - È apparso sereno e determinato il presidente della regione Calabria Giuseppe Scopelliti dopo la nuova azione intimidatoria che lo ha interessato dopo quella del mese scorso. Nei suoi uffici sono state ritrovate ieri quattro lettere minatorie, una delle quali accompagnata da due proiettili. «È in atto un’azione destabilizzante della quale prendo

atto, ma andiamo avanti per il nostro cammino»ha risposto. A Palazzo Alemanni si sono immediatamente recati, per acquisire la lettera e i proiettili di pistola, gli agenti della Digos del capoluogo calabrese. Secondo quanto si è appreso la lettera si conclude con le firme, con tanto di nomi e cognomi, dei principali capimafia delle cosche calabresi. Puntuali sono arrivate le dichiarazioni di solidarietà al Governatore: «Secondo me - ha detto

Cesa: «Sono certo che il presidente Scopelliti non si lascerà intimorire e saprà rispondere con la forza della politica alla vigliaccheria di questi atti»

l’onorevole Michele Traversa questi atti sono da collegare all’attività di trasparenza e di razionalizzazione della spesa pubblica che intacca poteri forti che sta attuando il presidente Scopelliti». Per questo l’onorevole ha invitato a «innalzare il livello di sorveglianza nei confrontidelpresidenteScopelliti al quale ho anche chiesto la convocazione del coordinamento regionale del partito». Anche dal presidente della Conferenza delle Regioni e dell’Emilia Romagna Vasco Errani è arrivato un messaggio di vicinanza. La linea scelta è quella della fermezza: «Le minacce indirizzate a figure istituzionali, che si ripetono con preoccupante frequenza, non faranno venire meno, ma anzi rafforzano, l’impegno volto alla difesa della democrazia e alla sicurezza di chi, eletto dai cittadini, li rappresenta nelle libere istituzioni». La denuncia di quanto è accaduto è stata bipartisan. Adriano Musi, commissario regionale del Partito democratico, ha detto: «Siamo contro ogni tentativo di condizionamento nei confronti delle istituzioni democratiche. Il confronto delle libere opinioni – dice Musi - è il cardine della democrazia, mentre la forza intimidatrice, da qualunque parte esercitata, ne è la negazione. Il Pd – aggiunge – continuerà con determinazione a esercitare il suo ruolo di opposizione politica in Consiglio

regionale, ma difenderà in ogni sede la regolarità del percorso democratico». Sulla stessa linea il ministro della Gioventù Giorgia Meloni: «Esprimo la mia solidarietà al presidente Scopelliti per le vili minacce subite da parte di chi vorrebbe, con la violenza e la prevaricazione, ostacolare il lavoro di chi quotidianamente opera nel nome della democrazia per mandato dei cittadini». Il ministro è alle prese, tra l’altro, con l’organizzazione del tradizionale meeting dei giovani del Pdl in programma a Roma la prossima settimana, a cui parteciperà anche il Governatore calabrese. «Sono convinta - ha detto il ministro - che questo atto di vigliaccheria non fermerà il presidente Scopelliti, al quale vanno tutta la mia ammirazione e la mia stima, e guardo con fiducia al lavoro degli inquirenti perché individuino i responsabili». L’Udc non si è astenuto dalla trafila degli attestati di solidarietà. Per il partito centrista ha parlato il segretario nazionale Lorenzo Cesa: «In Calabria - ha detto - si sta registrando una situazione di profondo degrado e una violenta offensiva da parte della criminalità organizzata nei confronti dello Stato. Sono certo che il presidente Scopelliti non si lascerà intimorire e saprà rispondere con la forzadellapoliticaallavigliaccheria di questi atti».


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani

5

PRIMO PIANO

Wanda Ferro

Gli attestati di vicinanza del deputato Pdl e del presidente della provincia di Catanzaro

Galati e la Ferro esprimono la loro solidarietà al presidente di Cesare Giraldi CATANZARO - «Ora basta», stizzito è arrivato il commento dell’onorevole Pino Galati all’atto intimidatorio che è stato diretto al Governatore Giuseppe Scopelliti. L’attacco alle istituzioni calabresi, e di riflesso alla stragrande maggioranza dei cittadini onesti, ha detto Galati «deve essere fermato in maniera dura per continuare l’azione intrapresa dal nuovo corso della politica regionale teso a risollevare le sorti dell’intera Calabria». Per Galati, l’azione riformatrice iniziata dal centrodestrainCalabrianondeve

arrestarsi. «La Calabria - ha detto - è decisa a continuare nel percorso di rinnovamento intrapreso; non saranno certamente tali episodi vigliacchi a far desistere da ciò, ma nello stesso tempo occorre una risposta determinata contro la criminalità organizzata». L’opera del Governo per debellare il fenomeno criminalità, a suo giudizio, deve essere continuata e incrementata mantenento alta l’attenzione e sbarrando la strada a chi cerca in maniera indegna di ostacolare il percorso della legalità e dello sviluppo. «A Peppe Scopelliti - conclude - va il mio sostegno e incoraggiamento a conti-

nuare nel lavoro intrapreso dopo il successo elettorale del mese di marzo». Appresa la notizia dell’invio delle lettere minatorie e di alcune cartucce al presidente della Giunta regionale anche il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, ha fatto arrivare la sua condanna nei confronti di quello che ha definito un deprecabile gesto e ha espresso piena solidarietà al presidente Scopelliti augurandosi che «al più presto iresponsabili siano assicurati alla giustizia». La lettera minatoria recapitata ieri, conclude la Ferro, «è un atto da condannare con la massima fermezza».

Da Magarò a Pacenza arriva l’invito al Governatore di «non fermare la rivoluzione» CATANZARO - «Sono vicino al presidente Scopelliti e convinto che non si lascerà intimorire dall’ennesimo atto minatorio perpetrato quest’oggi nei suoi confronti». È quanto ha detto in una nota il presidente della commissione contro il fenomeno della mafia in Calabria, Salvatore Magarò, dopo il gesto intimidatorio subito da Scopelliti. «L’azione riformatrice - aggiunge - avviata in Calabria da Giuseppe Scopelliti risulta evidentemente scomoda a quelle oscure organizPacenza: «Il susseguirsi di zazioni che cercano di mantenerelepostazioni questi vili atti èla di potere che hanno fin cartina di tornasole che il qui consolidato utilizzando le minacce e la nostro Governatore sta prevaricazione. Auspimettendo mano nelle pieghe co che gli organi inquirentipossano al piùprepiù grigie del malaffare» sto individuare i colpevoli del vile gesto». La convinzione che l’azione intimidatoria sia da interpretarsi come un segnale dell’efficacia del cammino politico iniziato dalla nuova Giunta alberga in molti protagonisti della legislatura regionale di centrodestra. Uno tra questi è Salvatore Pacenza: «Caro presidente Scopelliti - ha detto - prosegui nel solco della rivoluzione politica e amministrativa che hai innescato in Calabria, questi attiintimidatori sono solo il segnale più evidente

Salvatore Magarò

della debolezza e dell’affanno in cui versa una certa frangia della società calabrese, da sempre, ostine al cambiamento e dedita al malaffare». Il segretario della commissione regionale contro il fenomeno della mafia, Salvatore Pacenza ha spiegato che «il susseguirsi di questi vili atti sono la cartina di tornasole che il nostro Governatore sta mettendo mano nelle pieghe più grigie e incrostate del malaffare in Calabria. Una su tutte, la grande manovra di rientro per il debito sanitario. Un’azione, quella di Scopelliti, coadiuvata e supportata dalla sua maggioranza di centrodestra all’interno dell’assemblea regionale, così come da tutto il Pdl calabrese». A.M


6

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

PRIMO PIANO

Incontro nella sede di Confindustria Calabria e Ance con l’ambasciatore Bielorusso Giulio Prigioni, che spiega le opportunità dei nuovi mercati euroasiatici

Euroasia, trampolino di lancio per i mercati di Russia e Cina di Alessio De Grano CATANZARO - Nei giorni scorsi l’ambasciatore italiano in Bielorussia, S.E. Giulio Prigioni, ha incontrato presso la sede di Confindustria e di Ance Calabria gli imprenditori calabresi con i quali si è confrontato sulle opportunità di investimento offerte dai Paesi dell’area euroasiatica. Presenti anche il presidente di Confindustria Calabria Umberto De Rose, e il Presidente Ance Calabria, Francesco Cava. Si tratta senza dubbio di una presenza di altissimo profilo, quella dell’Ambasciatore Prigioni in Calabria. Il suo curriculum parla chiaro: Ambasciatore a Minsk in Bielorussia, già Ambasciatore a Vilnius in Lituania, nonché già Console a San Francisco e negli Stati Uniti, inoltre nelle prossime settimanericopriràl’incaricodiplomatico di Ambasciatore per tutti i Paesi dell’area Euro Asia. Un’iniziativa che percorre la strada già tracciata con altri paesi (Tunisia, Polonia, Croazia ecc..) per offrire un’opportunità di apertura ai mercati esteri dell’economia calabrese che, oltre a rafforzarsi sul territorio, ha tutti i numeri per affermarsi anche all’estero.

Per il presidente De Rose il problema degli imprenditori calabresi è spesso quello di «guardare troppo dentro le proprie imprese e non ai mercati globali»

L'ambasciatore S.E. Giulio Prigioni

Sanità, Salerno: le azioni intraprese vanno nella direzione del rilancio

Il tavolo dei relatori

Un’occasione che è stata utile ed importante per valutare in maniera approfondita le opportunità di partnership in quei territori e l’interesse alle produzioni calabresi di quei Paesi. Paesi che rappresentano una nuova frontiera, rivitalizzati dopo la caduta del muro, ora possono diventare punto di riferimento perilmercatodell’exportcalabrese dove i grandi players non si sono ancora stabilizzati. Realtà nuove che, dopo la fine del programma obiettivo convergenza, che vede coinvolta anche la nostra regione, saranno teatro di grandi attrazioni di investimenti, visto il minor costo della mano d’opera e le opportunità che offrono le consistenti ricchezze di materie prime. Il presidente De Rose ha dichiarato che : «Le imprese calabresi devono fare un grande sforzo per uscire dai mercati locali, questo si può fare se si mantengono rapporti costanti per poi giocare un ruolo primario nei mercati esplorati. Queste

realtà vanno, infatti, monitorate con grande attenzione.» - e ha aggiunto - «Il problema degli imprenditoricalabresièspessoquello di guardare troppo dentro le proprie imprese e non ai mercati globali.» L’ambasciatore Giulio Prigioni ha tracciato alcune linee di riferimento di quei paesi, spiegando come l’Euroasia sia «una cerniera di comunicazione tra l’Europa e l’Asia. Questi paesi diventeranno il trampolino di lancio per mercati ad altissima densità quali quello Cinese e Russo».

L’ambasciatore Prigioni ha spiegato come l’Euroasia sia «una cerniera di comunicazione tra l’Europa e l’Asia, un trampolino per la Cina e la Russia»

CATANZARO - «Le azioni intraprese e quelle annunciate dal commissario Mancuso vanno senz’altro nella direzione del rilancio di quel settore sanitario che, per troppotempo, è stato vittima dell’asfissiante invadenza dellapolitica». E’ quanto afferma, in una nota, il consigliereregionale, Nazzareno Salerno, presidente della Commissioneconsiliare Sa- «E’ venuto il momento di nità. «Dalla difficile si- attuare il principio tuazione che ci troviamo di fronte -prosegue Salerno - si meritocratico e può uscire con decisioni coannullare i guasti raggiose e in controtendenza rispetto a quelle che veniva- che un immorale clienno prese fino a qualche mese addietro. Finalmente, grazie telismo ha prodotto» al nuovo corso inaugurato dal presidente Giuseppe Scopelliti, si sta procedendo con una riorganizzazione finalizzata all’innalzamento dell’efficienza e mirata a dare le risposte che i cittadini attendono. E’ venuto il momento di attuare il principio meritocratico e annullare i guasti che un immorale clientelismo ha prodotto. Il cammino, però, non è affatto semplice e bisognerà andare fino in fondo per portare a compimento l’intero progetto: le figure dirigenziali che sono state responsabili del fallimento e che ancora sono al loro posto vanno individuate e sostituite perché questa regione non può più permettersi errori il cui prezzo viene poi pagato dai pazienti».

I Giovani democratici nominano il nuovo esecutivo calabrese CATANZARO - Nella sede regionale del Pd calabrese si e’ riunito il Comitato politico regionale deigiovani democratici della Calabria alla presenza del Segretario regionale Luigi Guglielmelli. La discussione ha affrontatomolti temi nazionali e regionali e si e’ incentrata sulle iniziative da mettere in campo nei prossimi mesi per rilanciare l’opposizione al governo nazionale e regionale e continuare con il radicamento dell’organizzazione giovanile sul territorio. In questo senso viste le dimissioni di alcuni membri dell’esecutivo regionale per sopravvenuti incarichi di carattere nazionale, il segretario regionale ha formulato una proposta di nuovo esecutivo regionale al fine di continuare il lavoro svolto in questi mesi ed accolto in maniera favorevole unanime. Il nuovo esecutivo regionale e’ cosi’

composto: Serena Corigliano (Responsabile Iniziativa Politica), Boris Madafferi (Organizzazione e tesoreria), Alessandro Alessio (Circoli e Tesseramento), Vincenzo Pugliano ( mezzogiorno), Anna Pittelli (Politiche di genere, diritti e movimenti), Vincenzo Scarpelli (ambiente politiche per la sostenibilita’), Antonio Billari (enti locali e legalita’), Giuseppe Disi’ (Universita’ e formazione) , Antonio Carchedi (scuola e saperi), Vincenzo Leone (esteri, relazioni internazionali ed Europa), Alessandro Sestito (welfare e lavoro). In ottemperanza al regolamento nazionale dei giovani democratici, poi, il Comitato politico regionale, su proposta del Segretario regionale, ha proceduto con votazione unanime all’elezione di Pasquale Villella quale componente della Commissione nazionale di Garanzia.

r.c.


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani

7

PRIMO PIANO

Trasporti, Giordano: l’asse ferroviario penalizza il porto di Gioia Tauro CALABRIA - « Le nostre preoccupazionisulla difficoltà di realizzare un gateway ferroviario, assestrategico per abilitare il nuovo modello logistico a Gioia Tauro, si sono dimostrate fondate». E’ quanto afferma, in unanota, il capogruppo di Italia dei valori alla Regione, Giuseppe Giordano, commentando «l’abbandono - aggiunge - da parte di Rfidello scalo portuale di Gioia Tauro e per il quale «Nonostante i fondi nei mesi scorsi era stata presentata una interrogazione al messi a disposizione, presidente della Giunta cele ferrovie hanno gionale, cui ad oggi, non è stata data risposta». «Italia rinunciato alla possibile dei valori - sostiene Giordano - ha posto laproblematica an- creazione di un gateway che a livello nazionale attra- ferroviario» verso una interrogazione presentata dall’on. Ignazio Messina ai due ministri competenti. Notizie di stampa evidenziano una ripresa del traffico merci e anche il porto di Gioia Tauro, sia pur in perdita, manifesta segni di ripresa che, però, per il mancato collegamento via ferro, incide sulle prospettive di sviluppo di tutto il sistema portuale di Gioia Tauro e, conseguentemente, dell’area che, allo stato, non trae alcun beneficio in assenza di un servizio intermodale». «Nonostante i fondi ministeriali e comunitari messi adisposizione - sottolinea ancora il capogruppo di Idv - le ferrovie hanno, di fatto, rinunciato alla possibile creazione di un gateway ferroviario, provocando un notevole spreco di risorse pubbliche sino ad

Franco Corbelli, rivolge un appello affinché non vengano "lasciti soli questi operatori del mondo della scuola"

«Sciopero fame in favore dei precari della scuola» CATANZARO - Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, rivolge un appello in favore dei precari della scuola affinché non vengano "lasciti soli questi operatori del mondo della scuola e lancia la protesta-proposta dello sciopero della fame a rotazione, anche in Calabria, davanti agli ex provveditorati scolastici provinciali". «Bisogna sostenere - aggiunge Corbelli - la dignitosa,coraggiosa e disperata protesta che a Roma, davanti a Montecitorio, e in altre regioni italiane i precari della scuola hanno intrapreso per denunciare l’ingiustizia subita, da parte del Ministro della Pubblica Istruzione, Gelmini, e del Governo Berlusconi, con la vergognosa, ingiustificata e inaccettabile cancellazione di migliaia di posti di lavoro. Non dobbiamo assolutamente lasciare soli questi precari, non è giusto abbandonare al loro destino questi padri e madri di famiglia che lottano disperatamente, attuando alcuni di loro da molti giorni, a Roma, in Sicilia, in Campania, a Milano e in Friuli, lo sciopero della fame, semplicemente per rivendicare un loro sacrosanto diritto, che si vedono let-

teralmente calpestato". "Rivolgo un appello - prosegue - a scendere in campo, in Calabria, a fianco deiprecari.Facciamoloiniziando anche nella nostra regione uno sciopero della fame, a rotazione,

«Bisogna sostenere la dignitosa,coraggiosa e disperata protesta che a Roma, i precari della scuola hanno intrapreso»

ognuno per un giorno, davanti agli ex provveditorati scolastici. Impegniamoci perché questa iniziativa dello sciopero della fame a rotazione, ognuno per un giorno, dalla Calabria si estenda in tutto il Paese. Diamo forza, voce e speranza a questa giusta e sacrosanta protesta».

ora impegnate per la realizzazione di un raccordo ferroviario. In questo contesto, si registra la totale assenza della Regione che, pur ricoprendo un ruolo strategico, nulla sta facendo per incidere positivamente sulla vicenda». Marcello Grande

Perrelli: il nuovo Patto per il Sud non deve essere integralista CATANZARO - «Il nuovo Patto per il Sud deve sapersi proporre come un movimento non integralista, noncarismatico, in grado di interpretare il nodo centrale della politica Calabrese e Italiana, quella dell’alternanza al potere». Lo afferma in una nota il segretario nazionale delPatto per il Sud e per le Riforme, Tonino Perrelli. «Il Patto per il Sud - aggiunge - deve decisamenteconfrontarsi con la realtà meridionale come movimento moderato, ma autenticamente avanzato. E qui più che le etichette e le patenti servono le adesioni e l’accoglienza coraggiosa delle profonde esigenza sociali, civili, politiche della gente del sud. Dobbiamo assumere l’iniziativa di movimento del confronto, senza essere del compromesso, in quanto maturato nella convinzione che la politica è l’arte del possibile ma non tutti i

possibili e tanto meno in funzione esclusiva del mantenimento ad ogni costo della posizione di potere e di forza». «Dobbiamo assumere lo stile di un movimento - proseguePerrelli - non propagandistico e vuotamente efficientistico ma pragmatico in condizione di misurarsi costantemente con le reali novità del Paese e della Calabria, di agire con lucidità operativa,ed efficienza sui problemi e sui fatti. Bisogna diventare come può ed è capace, movimento non di opinioni ma di quanti onestamente e attivamente producono,creano,sostengono sulle proprie spalle la crisi della Calabria e del Paese, continuano a lottare per il rinnovamento».

r.c.


8

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

IMPRESE E LAVORO L’obiettivo è quello di predisporre dei Piani di zona per la realizzazione del Piano sociale

«Serve concertazione municipale per rispondere alle difficoltà delle famiglie» di Ettore Zonno CATANZARO - I segretari generali della Cisl, della Fnp-Cisl e della Fps-Cisl di Catanzaro Mimmo Cubello, Antonio Maio ed Antonio Bevacqua hanno inviato una richiesta d’incontro agli assessori ai Servizi sociali dei comuni capofila investiti per predisporre dei Piani di zona per la realizzazione del Piano sociale e quindi della messa a disposizione dei soggetti svantaggiati, dei non autosufficienti e delle famiglie in difficoltà di tutte le risorse rese disponibili dalla legislazione regionale stabilendo le necessarie priorità rispetto alle esigenze ed ai bisogni che emergono dal territorio. Tale confronto, a parere della Cisl è necessario per consentire che i tagli costanti e continui dei trasferimenti centrali alla rete delle autonomie locali non si trasformino di fatto nella riduzione del Welfare locale o in un

aumento insostenibile della fiscalità locale o dei ticket per le prestazioni a richiesta. Altresì, i dati forniti di recente dallo stesso ministero dell’Economia sulla spesa in Italia per le famiglie, 1,4% del Pil a fronte di una media nella Ue al 2,1% fa diventare il tema dell’intervento sociale prioritario nell’attività che la Cisl vuole mettere in atto su tutto il territorio provinciale. Quindi, oltre alla concertazione sui bilanci di previsione, la lotta agli sprechi è necessaria la definizione dei piani di zona per poter attivare le risorse regionali che pur nella limitatezza, se spese con le dovute accortezze e sinergie, potrebbero far fronte e dare sollievo alle situazioni più gravi presenti nelle nostre comunità. La definizione dei Piani di zona diventa altresì urgente anche alla luce della delibera, che registriamo favorevolmente, che la Giunta regionale ha adottato negli ultimi giorni su proposta dell’assessore alle Politiche sociali Stillitani che ha reso

disponibili circa 15 milioni di euro per l’erogazione di prestazioni e di servizi assistenziali a favore delle persone non autosufficienti. Le somme stanziate verranno

spese coinvolgendo i Comuni che dovranno anticipare l’operatività dei piani di zona, in caso contrario la stessa regione interverrà attraverso l’esercizio del potere so-

stitutivo. È importante quindi, a parere della stessa Cisl, definire i piani di zona attraverso il confronto e la concertazione, definendo le priorità per i bisogni del territorio, con la partecipazione delle associazioni di rappresentanza dei cittadini utenti che da sempre aspettano risposte sul fronte dell’emergenza socio-assistenziale che, anche per condizioni economiche dovute alla situazione di crisi attuale vede aumentare nella popolazione la fascia delle povertà.

Tale confronto per la Cisl è necessario per consentire che i tagli dei trasferimenti centrali alla rete delle autonomie locali non si trasformino nella riduzione del Welfare locale


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani

9

IMPRESE E LAVORO Autonomia scolastica: inizio delle lezioni sempre più vicino, è caos date

Il segretario Di Menna si rivolge al ministro Gelmini: «Fondamentale fissare una riunione con i sindacati»

Allarme scuola: secondo la Uil, 10 mila prof potrebbero non essere confermati di Ettore Zonno ROMA - Circa 10 mila docenti potrebbero non avere l’incarico confermato. Lo segnala la Uil scuola a ridosso dell’avvio del nuovo anno scolastico. «Sono oltre 200mila - aggiunge - gli insegnanti iscritti nelle graduatorie e per loro ogni anno si ripete la stessa storia. Master, corsi, diplomi, titoli, certificazioni, verifica dei punteggi: tutto serve per avere un posto in graduatoria e aspirare a lavorare. Bisognerebbe - propone il segretario generale, Massimo Di Menna - ricominciare seriamente a fare i concorsi per as-

sumere là dove ci sono posti disponibili e dove sono esaurite le graduatorie ed evitare il continuo formarsi di precariato». Secondo il sindacalista, la via della stabilità «passa anche attraverso organici e contratti pluriennali, che consentirebbero la continuità nella didattica e nei servizi e permetterebberodisuperaredefinitivamente l’attuale modello che ripropone di anno in anno gli stessi inceppamenti». «Una situazione resa più complessa - osserva - dai 25.600 tagli di organico del personale docente e 7.500 del personale Ata. Dato che, se messo in relazione con le previste immissioni in ruolo (10 mila per i docenti e 6.500 per il personale Ata) e i pensionamenti, mostra, nella crudezza dei numeri, che circa 10 mila persone potrebbero non avere l’incarico confermato. Ad essi va garantito lavoro e retribuzione. Occorre passare dai numeri alle persone». La Uil Scuola si schiera quindi a fianco dei precari «giustamente preoccupati per il loro posto di lavoro» e sta promuovendo iniziative e manifestazioni nei territori. Per il prossimo 14 settembre è stata convocata la riunione dei se-

gretari regionali proprio per verificare attentamente la situazione nelle singole realtà territoriali e dare concreta tutela alle persone. Per conoscere l’esatto numero di quanti resteranno senza incarico, bisogna attendere, comunque, il completamento delle nomine. La sollecitazione che la Uil Scuola fa al ministero è di «fissare con tempestività una riunione con i sindacati per verificare e monitorare tutti i casi che richiedono interventi mirati». «Al ministro - aggiunge Di Menna - chiediamo poi di dare continuità agli impegni assunti dal Governo sugli aspetti retributivi e sulla valorizzazione professionale».

La sollecitazione che la Uil Scuola fa al ministero della Gelmini è di «fissare con tempestività - sostiene Di Menna - una riunione con i sindacati al fine di verificare e monitorare tutti i casi che richiedono interventi mirati» Mariastella Gelmini

Massimo Di Menna

ROMA - Le vacanze dei circa 8 milioni di studenti italiani sono vicine al capolinea. Tra pochi giorni i ragazzi torneranno in classe, a scaglioni (i professori sono già rientrati per le riunioni collegiali). I calendari scolastici regionali restano un punto di riferimento, ma in realtà si va avanti in ordine sparso. A decidere quando far suonare la prima campanella dell’anno, in virtù dell’autonomia scolastica, sono, infatti, i singoli istituti e dunque nella stessa regione ma anche nella stessa città i rientri possono avvenire in una data diversa da quellaufficiale. NellaCapitale, ad esempio, l’avvio delle La gran parte degli lezioni è fissato al 13 settembre ma non sono poche le studenti riaprirà i libri scuole che apriranno già lunedì 13 settembre venerdì 10 le aule per un primocontattoalunni-professo- (Calabria, Friuli, Lazio, ri. Lombardia, Molise, I primi a rimettersi lo zaino Piemonte, Umbria, in spalla, secondo i calendari ufficiali, sono stati oggi i bim- Veneto, Valle d’Aosta, bi che frequentano gli asili provincia di Bolzano) della provincia di Trento (tutte le altre scuole dell’infanzia riapriranno in concomitanza con l’avvio degli altri ordini scolastici). Ma la provincia di Trento fa da apripista anche per scuola primaria e secondaria: giovedì 9 settembre tutti in classe. La gran parte degli studenti, tuttavia, riaprirà i libri lunedì 13 settembre (Calabria, Friuli, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta, provincia di Bolzano). Un giorno in più di vacanza per gli alunni dell’Emilia Romagna che torneranno tra i banchi il 14. Il 15 sarà la volta di Toscana, Campania e Sardegna e il 16 toccherà alla Basilicata. Ultimi a rimettersi a studiare gli allievi di Abruzzo, Liguria e Puglia per i quali le lezioni riprenderanno solo il 20 settembre. La Puglia, assieme alle Marche, sarà anche la prima a chiudere l’anno scolastico: l’ultimo giorno è previsto, assieme alle Marche, per l’8 giugno. L’ultima campanella dell’anno scolastico suonerà il 9 giugno 2011 in Veneto, seguito dalla Sardegna il 10 giugno. Le altre regioni (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria, Valle d’Aosta) termineranno l’11 giugno. In Liguria si finirà il 15 e in provincia di Bolzano il giorno successivo.


il Domani

|

AsteInfoappalti

10

Venerdì 3 Settembre 2010

TRIBUNALE DI CASTROVILLARI Esecuzioni Imm. n. 50/92 R.G.E. G.E. Dr. ssa Teresa Reggio Custode Giudiziario: Avv. Vittorio Cosentino Lotto Unico: Terreno sul quale insiste un capannone industriale con annessi locali adibiti a deposito sito nel comune di Cassano Jonio. Prezzo base: euro. 263.392,50 Vendita senza incanto: 05.11.2010 Vendita con incanto: 12.11.2010 Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi al nominato Custode Giudiziario Avv. Vittorio Cosentino Via Galeno 8 -tel. 0981-21047, consultare i siti internet www.tribunaledicastrovillari.it e www.asteimmobili.it.

TRIBUNALE DI CATANZARO PRIMA SEZIONE CIVILE Procedura esecutiva n. 187/1992 R.G.Espr. (cui sono riunite le procedure nn. 38/1993 R.G.E. e 160/1993 R.G.E.); Il Giudice dell'Esecuzione. Dott. Giuseppe Cava; visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita; Dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: LOTTO N. 5 - PREZZO BASE D'ASTA: EURO 2.986,03: "Appartamento in San Vito sullo Ionio (CZ), in Catasto al foglio 9, particella 724, sub 9". LOTTO N. 6 - PREZZO BASE D'ASTA: EURO 2.591,18: "Appartamento in San Vito sullo Ionio (CZ), in Catasto al foglio n. 9, particella 724, sub 10". LOTTO N. 7 - PREZZO BASE D'ASTA: EURO 3.060,06: "Appartamento in San Vito sullo Ionio (CZ), in Catasto al foglio 9, particella 724, sub 11 (ex 7)". Fissa per la presentazione delle offerte d'acquisto il termine del 02.11.2010 ore 12,00. Fissa per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore ad euro 3.000,00, l'udienza del 03.11.2010 ore 9,30. Dispone che le offerte d'acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 187/1992 R.G.E." portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione. Gli immobili, meglio descritti nella relazione tecnica consultabile in Cancelleria, saranno venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, che si intenderà conosciuto dall'aggiudicatario. L'aggiudicatario dovra' versare il prezzo d'acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall'aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet "www.aste.eugenius.it" e diffusione sul quotidiano "Il Domani"; Manda alla Cancelleria di provvedere all'avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nella pubblicita' sia omessa l'indicazione del debitore. Catanzaro, 30.06.2010. °°°°°°°°° Procedura esecutiva n. 228/92 R.G. Espr. Il Giudice dell'Esecuzione, dott.ssa Giovanna Gioia, a scioglimento della riserva assunta all'udienza del 17.12.2009, dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto 1: terreno agricolo sito in Caraffa di Catanzaro, fraz. Puzzo Strada Provinciale nr. 49, identificato in catasto al foglio 19, mappale 85, 257 sub AA e 257 sub AB, al prezzo base di euro 3.956,75; lotto 2: magazzino sito in Caraffa di Catanzaro, fraz. Centro Via degli Ottanta, identificato in Catasto al foglio 6, mappale 567, al prezzo base di euro 2.526,00. Fissa per la presentazione delle offerte d'acquisto il termine del 9.11.2010 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 200,00, l'udienza del 10 NOVEMBRE 2010 ore 9,30; dispone che le offerte d'acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 228/92" portante una somma pari al decimo del prezzo pro-

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

posto, da imputare a cauzione. Gli immobili, meglio descritti nella relazione tecnica consultabile in Cancelleria, saranno venduti nello stato di fatto e diritto in cui si trovano, che sin intenderà conosciuto dall'aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica. L'aggiudicatario dovrà versare il prezzo d'acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall'aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico dell'aggiudicatario. Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all'art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet "www.aste.eugenius.it" e diffusione sul quotidiano "Il Domani", con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitaria la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executvis. Manda alla cancelleria di provvedere all'avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l'indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l'identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Si comunichi. Catanzaro 9 Giugno 2010 Il Giudice Dott.ssa Giovanna Gioia °°°°°°°°°°° Sez. Esecuzioni immobiliari AVVISO DI VENDITA Si rende noto che il Sig. G.E. della procedura esecutiva rubricata al n. 97/2007 R.G. Es., dr. G. Cava, ha disposto la vendita senza incanto dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e che comunque l'offerente depositando l'offerta dichiara di conoscere, stato meglio descritto nelle relazioni tecnicoestimative in atti consultabili in Cancelleria e a cui si rinvia: Lotto unico: appartamento in Comune di Botricello - Catanzaro alla Via Garibaldi 59; in Catasto al foglio 3 particella 111 sub 3. PREZZO BASE: euro 63.267,19 UDIENZA di vendita ex art. 572 cpc e eventuale gara tra gli offerenti = 03.11.2010 AUMENTO MINIMO in caso di gara = euro 5.000,00 DEPOSITO cauzionale per essere ammesso alla vendita = 10% del prezzo base o proposto a titolo di cauzione, da depositare unitamente all'offerta di acquisto in busta chiusa e sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente la domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa cancelleria) in bollo, fotocopia del documento di identità nonché un A.C. non trasferibile intestato a "Tribunale di Catanzaro proc. n° 97/2007 RGE", entro le ore 12.00 del giorno antecedente alla vendita presso la Cancelleria dell'intestato Tribunale" DEPOSITO PREZZO residuo = entro 60 gg. dalla data di aggiudicazione presso la Cancelleria dell'intestato Tribunale. Spese di trasferimento a carico della procedura. Maggiori informazioni sono acquisibili presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. °°°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell'esecuzione, dott.ssa GIOIA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 296/90 R.G.E. pendente tra INPS E [OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto 1: appartamento ad uso residenziale, posto al primo piano fuori terra, nel centro storico del Comune di Montauro, composto da quattro più accessori un vano piano terra ad uso posto auto e deposito, in catasto foglio 6, partic. 568 sub. 4; - PREZZO BASE: euro 40.080,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d'acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - "Procedura n. 296/90" por-

A CURA DELLA

MEDIATAG SPA

www.asteannunci.info | www.aste.eugenius.it www.asteinfoappalti.it | www.astepress.it

tante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell'aggiudicatario le spese di trasferimento L'udienza per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 500,00 è fissata in data 13/10/2010. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L'aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, nel mese antecedente la vendita per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano "Il Domani", nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 16/04/2010. °°°°°°°°°°° Sez. Esecuzioni immobiliari AVVISO DI VENDITA Si rende noto che il Sig. G.E. della procedura esecutiva rubricata al n. 85/2001 R.G. Es., dr. G. Cava, ha disposto la vendita senza incanto dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e che comunque l'offerente depositando l'offerta dichiara di conoscere, stato meglio descritto nelle relazioni tecnicoestimative in atti consultabili in Cancelleria e a cui si rinvia: Lotto unico: Quota ideale pari ad un mezzo (1/2) della proprietà di Appartamento e locale garage siti nel Comune di Guardavalle. In catasto al foglio 64 p.lle 221 sub 5 e 9. PREZZO BASE: euro 7.497,25 UDIENZA di vendita ex art. 572 cpc e eventuale gara tra gli offerenti = 03.11.2010 AUMENTO MINIMO in caso di gara = euro. 3.000,00 DEPOSITO cauzionale per essere ammesso alla vendita = 10% del prezzo base o proposto, da depositare unitamente all'offerta di acquisto in busta chiusa e sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente la domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa cancelleria) in bollo, fotocopia del documento di identità nonché un A.C. non trasferibile intestato a "Tribunale di Catanzaro proc. n° 85/2001 RGE", entro le ore 12.00 del giorno antecedente alla vendita presso la Cancelleria dell'intestato Tribunale DEPOSITO PREZZO residuo = entro 60 gg. dalla data di aggiudicazione presso la Cancelleria dell'intestato Tribunale Spese di trasferimento a carico dell'aggiudicatario. Maggiori informazioni sono acquisibili presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. °°°°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell'esecuzione, DOTT.SSA GIOIA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n 23/99 R.G.E. pendente tra INPS E [OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto 1: appartamento sito alla Via Nazionale di Chiaravale C.le, composto da un magazzino sottostrada con accesso indipendente, da tre vani e accessori al piano terra e da cinque vani ed accessori al primo piano per una superficie complessiva di mq 204,00 oltre a mq 19,00 di balconi e a mq 34,00 di terrazzo, in catasto FG. 34, plla 211, sub 3; - PREZZO BASE: euro 42.549,37 - Lotto 2: albergo sito alla Via Nazionale di Chiaravale C.le, sviluppato su due piani fuori terra e uno seminterrato per una superficie complessiva di mq 455,00, in catasto FG. 34, plla 204, 210 e 216; - PREZZO BASE: euro 100.744,29 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d'acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - "Procedura n. 23/99" portante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell'aggiudicatario le spese di trasferimento L'udienza per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo

COORDINAMENTO AREA

CALABRIA

minimo non inferiore a euro 1.000,00 è fissata in data 03/11/2010. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L'aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano "Il Domani", nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 18/06/2010. °°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell'esecuzione, dr. CAVA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 79/94 R.G.E. pendente tra INPS E [OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto 1: Quota pari ad 1/2 di appartamento sito nel comune di Catanzaro, V.le De Filippis 28, sup. mq 105,66, in catasto FG 45, plla 25, sub 13; - PREZZO BASE: euro 11.820,38 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L'offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell'immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d'acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l'udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato "Tribunale di Catanzaro - "Procedura n. 79/94" portante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell'aggiudicatario le spese di trasferimento L'udienza per la deliberazione sull'offerta e per l'eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 1.000,00 è fissata in data 10/11/2010. Nella medesima data è fissata l'udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L'aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano "Il Domani", nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 08/06/10.

TRIBUNALE DI CROTONE Esecuzioni Imm. n. 155/94 R.G.E. G.E. Dr. Franceasco Murgo Custode Giudiziario: Avv. Maria Levato Lotto 3°: Piena ed intera proprietà di un appartamento al secodo piano di un fabbricato sito nel comune di Cirò Marina. L'appartamento ha una superficie di circa 446 mq. Prezzo base: euro. 79.087,50 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita con incanto:24.11.2010 Lotto 5°: Piena ed intera proprietà di un appartamento al terzo piano (in costruzione) di un fabbricato sito nel comune di Cirò Marina. L'appartamento ha una superficie di circa 726 mq. Prezzo base: euro.55.266,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita con incanto:24.11.2010 Lotto 6°: Piena ed intera proprietà di piano attico (in costruzione) di un fabbricato sito nel comune di Cirò Marina. L'appartamento ha una superficie di circa 450 mq. Prezzo base: euro. 40.500,00 Rilancio: euro 1.000,00 Vendita con incanto: 24.11.2010 Le vendite saranno effettuate presso il Tribunale di Crotone Presentare le offerte entro h.12.00 del giorno precedente la vendita Per maggiori informazioni rivolgersi al nominato Custode Giudiziario Avv. Maria Levato -tel. 0962-763122, consultare i siti internet www.tribunaledicrotone.net e www.asteimmobili.it.

Info 0961 996802


il Domani

|

AsteInfoappalti

www.asteannunci.info | www.aste.eugenius.it

11

www.asteinfoappalti.it | www.astepress.it

Venerdì 3 Settembre 2010

TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO (ai sensi del combinato disposto dagli artt. 490 e 570 c.p.c.) che il Giudice dell'esecuzione, Dr. DAVIDE LAURO, letti gli atti della procedura Esecutiva n. 23/2007 promossa da GRUPPO PADANA ORTOFRUTTICOLA DISPONE procedersi alla vendita dei beni immobili indicati nella parte descrittiva dell'allegata ordinanza di vendita alle condizioni ivi previste nei punti da 1. a 28. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI: LOTTO UNICO: "diritto di piena proprietà sul terreno, al momento incolto, individuato dalla particella n. 244 del foglio di mappa 24, ubicato in adiacenza al centro abitato del Comune di Samo con destinazione urbanistica edificatoria classificato come Zona D - Zona residenziale Artigianale, mq. 2.198 circa" PREZZO BASE: Euro 35.168,00 - CAUZIONE: 10% DEL PREZZO PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO (Per le condizioni complete, tranne quanto sotto riportato, vedere l'ordinanza di vendita del 23.05.2008 (punti da 1 a 28) riportata di seguito al presente avviso) La vendita senza incanto, in cui si procederà all'esame delle singole offerte ai sensi degli artt. 572 e 573 cpc, avverrà all'udienza del 22.10.2010, DA RIDURRE DI 1/10, alle seguenti condizioni: - entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l'offerente deve presentare nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari domanda in bollo (vedi ordinanza di vendita per la compilazione) per partecipare alla vendita senza incanto; - l'offerta deve essere inserita in busta chiusa, al cui esterno non sarà consentito annotare nessun altro elemento e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; - l'offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte del prezzo offerto, da versare con assegni circolari "NON TRASFERIBILI" intestati all'offerente, che, a cura dell'offerente, dovranno essere inseriti nella medesima busta; - le offerte in aumento, nel caso di cui all'art. 573 cpc, non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base; - l'offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall'aggiudicazione, depositare: - il residuo prezzo, detratto l'importo per cauzione già versato; - l'importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l'emanazione del decreto di trasferimento; - il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l'aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all'art. 587 co II cpc (richiamato dall'art. 574, III co, cpc); PRINCIPALI CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO (Per le condizioni complete, tranne quanto sotto riportato, vedere l'ordinanza di vendita del 23.05.2008 (punti da 1 a 28) riportata di seguito al presente avviso) Ove si debba procedere ai sensi degli artt. 571, 572 e 573 cpc, il pubblico incanto avverrà all'udienza del 26.11.2010,, con il prezzo DA RIDURRE DI 1/10, alle seguenti condizioni: - ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all'inizio effettivo dell'udienza di vendita, unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base d'asta sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente; - le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% del prezzo base. - se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è restituita nella misura stabilita dall'art. 580 cpc; - l'aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l'importo delle spese secondo quanto previsto per la vendita senza incanto, ferma restando la decadenza di cui all'art. 587 cpc in caso di mancato deposito. IL SITO INTERNET SUL QUALE E' PUBBLICATA LA RELAZIONE DI STIMA è: www.aste.eugenius.it Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. ESTRATTO CONFORME PER USO PUBBLICITA'. Locri, 31 luglio 2010 - ORDINANZA DI VENDITA -

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

TRIBUNALE DI LOCRI - Sezione Civile Esecuzioni R.E. Imm.: 23/2007 IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE, … OMISSIS …, - DISPONE PROCEDERSI ALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI SU DESCRITTI; - STABILISCE per la vendita, che avverrà senza incanto e, successivamente, nei soli casi previsti nuovo testo dell'art. 569 cpc, con il metodo dell'incanto, alle seguenti condizioni: 1) L'immobile pignorato sarà posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia di stima (dell'Ing. P. MULTARI) che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta, anche con riferimento alla condizione urbanistica del bene; 2) ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l'acquisto dell'immobile pignorato personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche per persona da nominare (art. 579, ultimo comma); 3) entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, l'offerente deve presentare, anche a mezzo di persona diversa, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari DOMANDA IN BOLLO per partecipare alla vendita senza incanto, contenente A) l'indicazione del prezzo che si intende offrire (che, a pena di inefficacia, non può essere inferiore del prezzo base suindicato, salve eventuali e successive riduzioni); B) la data della vendita e la procedura cui si riferisce; C) le generalità (compreso il codice fiscale) proprie e - se in regime di comunione legale del coniuge; D) l'indicazione della volontà di avvalersi, ve ne sussistano i presupposti, dei benefici fiscali per la prima casa; E) le indicazioni circa il tempo (comunque non superiore a 60 giorni dalla aggiudicazione, limite che si riterrà implicitamente ricollegato nel massimo, alla mancata indicazione di un termine diverso), il modo del pagamento o ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; F) la dichiarazione di aver letto la relazione di stima (consultabile sull'apposito sito internet o presso la cancelleria esecuzioni) e di averne compreso il contenuto ed, inoltre, di conoscere lo stato dell'immobile; G) copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l'offerta; H) in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all'offerente in udienza nonché l'indicazione della partita IVA: I) la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l'esecuzione (art. 174 disp. att. cod. proc. civ.), pena l'effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; L) la sottoscrizione dei genitori esercenti la potestà e l'autorizzazione del giudice tutelare ove l'offerente sia un minore; 4) l'offerta deve essere inserita in una busta chiusa, al cui esterno il cancelliere annoterà esclusivamente: A) il nome del giudice dell'esecuzione o del professionista delegato che provvederà alla vendita; B) la data fissata per l'esame delle offerte: C) i dati della persona che materialmente ha provveduto al deposito; non sarà consentito annotare nessun altro elemento, e specialmente quelli che possono condurre ad identificare il bene per il quale l'offerta è prestata; 5) l'offerta deve essere accompagnata dal deposito della cauzione, pari alla decima parte dl prezzo offerto, da versare tramite assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente, che a cura dell'offerente stesso, dovranno essere inseriti nella medesima busta; 6) L'OFFERTA NON SARÀ CONSIDERATA EFFICACE: A) se perviene oltre il termine appositamente indicato; B) se è inferiore al prezzo base, eventualmente ribassato; C) se l'offerente non presta cauzione, con le modalità e nella misura appena indicate; 7) L'OFFERTA SI CONSIDERA IRREVOCABILE AD ECCEZIONE DELLE IPOTESI IN CUI: A) il giudice, in presenza di più offerte valide, disponga la gara tra gli offerenti (art. 573 cpc); B) il giudice, nonostante le offerte, ordini l'incanto (es. art. 572 cpc); C) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; 8) l'offerente (od il procuratore legale a norma degli artt. 571 e 579 c.p.c.) dovrà presentarsi il giorno fissato presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss., per assistere all'esame delle offerte; 9) l'udienza di vendita è fissata per il giorno 28.11.2008, e si terrà presso il Tribunale di Locri, sala delle pubbliche udienze, ore 9,00 e ss.; ivi si procederà all'esame delle singole offerte, ai sensi degli artt. 572 (per l'ipotesi in cui vi sia una sola offerta) e 573 cpc (ove vi siano più offerte); 10) in presenza di più offerte valide, alla stessa udienza si inviteranno gli offerenti alla gara di cui all'art. 573 cpc, ove le offerte in aumento non potranno essere inferiori al 3% DEL PREZZO BASE. 11) in caso di mancata aggiudicazione, l'importo

A CURA DELLA

MEDIATAG SPA

12)

13)

14)

15) 16)

17)

18)

19)

20)

21)

22)

versato a titolo di cauzione verrà restituito alla chiusura delle operazioni di vendita; in caso di aggiudicazione, l'offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall'aggiudicazione, depositare il residuo prezzo, detratto l'importo per cauzione già versato, in un libretto di deposito postale intestato alla Procedura e vincolato all'ordine del Giudice dell'esecuzione; in caso di aggiudicazione, inoltre, l'offerente dovrà versare nel medesimo libretto di deposito (intestato alla Procedura e vincolato all'ordine del Giudice dell'esecuzione), e nello stesso termine, l'importo complessivo delle spese collegate alla vendita, che saranno all'uopo comunicate dalla cancelleria e che saranno necessarie per l'emanazione del decreto di trasferimento; il mancato versamento del prezzo residuo nei termini indicati comporterà la decadenza dell'aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l'aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all'art. 587 co II cpc (richiamato dall'art. 574, III co., cpc); maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la cancelleria del Tribunale di Locri; la presente ordinanza dovrà essere affissa almeno 45 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte, all'Albo del Tribunale di Locri per tre giorni continui a cura della Cancelleria - nel rispetto del combinato disposto degli artt. 490 e 570 cpc e dovrà contenere: A) gli estremi identificativi del bene previsti nell'art. 555 cpc; B) il valore dell'immobile determinato a norma dell'art. 568 cpc; C) il sito Internet sul quale è pubblicata la relativa relazione di stima; D) il nome ed il recapito telefonico del custode nominato in sostituzione del debitore, con l'avvertimento che maggiori informazioni possono essere fornite dalla cancelleria del Tribunale o dal predetto custode; la stessa ordinanza, sempre 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, dovrà essere pubblicata sia mediante manifesti murali da affiggersi nei Comuni di Samo e Bianco (invitando all'uopo il creditore ad allegare copia di . 1 manifesto murale; fattura relativa alle spese di stampa dei manifesti murali e fattura relativa alle spese di affissione dei manifesti murali) nonché mediante pubblicazione per una volta su PROGETTO ASTE (quotidiano Il Domani + periodico Aste + Internet Eugenius), a cura del creditore procedente; in particolare: A) fatture e copie dei manifesti murali dovranno essere depositate in Cancelleria, fino all'udienza di vendita; B) l'attestato di avvenuta pubblicazione sul PROGETTO ASTE dovrà essere inviato mediante fax direttamente dalla società che gestisce il servizio (mediatag s.p.a.) presso la Cancelleria del Tribunale, al n. 0964.20732; ove si debba procedere all'incanto, e cioè per il caso in cui non siano proposte offerte d'acquisto entro il termine stabilito, ovvero per il caso in cui le stesse non siano efficaci ai sensi dell'art. 571, ovvero per il caso in cui si verifichi una delle circostanze previste dall'art. 572, terzo comma, ovvero per il caso, infine, in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione (es.: gara in aumento non tenuta per mancanza di adesioni, art. 573 cpc), si fissa fin d'ora per l'udienza del 23.01.2009 il pubblico incanto, che avverrà secondo quanto previsto nei punti che precedono, ad eccezione di quanto appresso specificato; ciascun offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, sino all'inizio effettivo dell'udienza di vendita, dovrà depositare, sino all'inizio effettivo dell'udienza di vendita, unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto (non in busta chiusa), una somma pari al 10% del prezzo base sopraindicato a titolo di cauzione, mediante consegna in Cancelleria - Ufficio Esecuzioni Immobliari - di assegni circolari NON TRASFERIBILI intestati all'offerente; la domanda di partecipazione all'incanto dovrà riportare le complete generalità dell'offerente, l'indicazione del codice fiscale e, nell'ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto ed i dati del coniuge; in caso di offerta presentata per conto e per nome di una società, dovrà essere prodotto Certificato della Cancelleria Commerciale dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all'offerente in udienza nonché l'indicazione della Partita IVA; in tale istanza dovrà essere anche indicato se l'offerente intende avvalersi delle agevolazioni previste per l'acquisto della prima casa; le forme di pubblicità sono le stesse previste per la vendita senza incanto, con la differenza che il termine di 45 giorni deve essere calcolato a ritroso dalla data dell'incanto; se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo; in tal caso la

COORDINAMENTO AREA

CALABRIA

cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell'intero e la restante parte è trattenuta alla procedura in vista della futura distribuzione; 23) l'aggiudicatario, invece, dovrà versare il saldo e l'importo delle spese secondo quanto previsto ai punti 12 e 13, ferma restando la decadenza di cui all'art. 587 cpc in caso di mancato deposito; 24) ad incanto avvenuto, potranno essere presentate in Cancelleria offerte di acquisto entro il termine di giorni dieci, ma non saranno efficaci se il prezzo offerto non sarà superiore di almeno 1/5 superiore rispetto a quello raggiunto in sede d'incanto (art. 584 cpc) e se l'offerta non sarà accompagnata dal deposito di una somma pari al 10% del maggior prezzo nella stessa indicato, da imputarsi a cauzione; 25) le offerte in aumento andranno effettuate in Cancelleria con le firme di cui all'art. 571 cpc (cfr. punti 2, 3 e 4), prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per partecipare all'incanto; 26) su tali offerte il giudice, verificatone la regolarità, indÏce la gara, cui possono partecipare, oltre gli offerenti in aumento e l'aggiudicatario, anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine appositamente fissato abbiano integrato la cauzione nella misura di cui al punto 24); 27) se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma del terzo comma, l'aggiudicazione diventa definitiva, ed il giudice pronuncia a carico degli offerenti di cui al primo comma, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dell'esecuzione; 28) alla medesima udienza fissata per l'incanto, ove lo stesso vada deserto, si procederà a valutare le istanze di assegnazione eventualmente depositate, oppure ad adottare i provvedimenti di cui all'art. 591 cpc (amministrazione giudiziaria o nuovo esperimento di vendita); FISSA Entro 45 giorni dalla data fissata per il deposito delle offerte di acquisto il termine entro il quale la presente ordinanza deve essere notificata, a cura del creditore che ha chiesto la vendita, ai creditori iscritti e non comparsi, ove presenti. Si comunichi, … OMISSIS … LOCRI, 23 maggio 2008 F.to IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE Dott. DAVIDE LAURO °°°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell'Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 35/98 promossa da BANCA POPOLARE DI NOVARA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO UNICO: Fabbricato per civile abitazione con annessa area di pertinenza di vecchia costruzione che si sviluppa su più livelli sito nel Comune di Gioiosa Jonica alla Via G.E.Agostini n. 15 riportato nel NCEU alla partita 1000655 foglio di mappa 27 particelle 118 e 1205 sub 2 cat. A/3 classe 3^ vani 10b. Prezzo Base del lotto euro 50.370,00 Deposito per cauzione euro 5.037,00 Deposito per spese euro 7.555,00 L'incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5 di 1/5 all'udienza del 22.10.2010 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data … alle stesse condizioni e con le stesse modalità. STABILISCE PER LA VENDITA LE SEGUENTI CONDIZIONI: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all'inizio effettivo dell'udienza di vendita, unitamente all'istanza di partecipazione all'incanto, una somma pari al 25% del prezzo base (10% per cauzione e 15% per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà) mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari non trasferibili intestati all'offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: euro 1.750,00. - L'aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall'incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all'udienza del 22.10.2010. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 16.06.2010 Esatte: euro 14,62 per bollo - euro 10,62 per diritti. Il Cancelliere IL GIUDICE Dott. Giuseppe Cava

Info 0961 996802


12 Venerdì 3 Settembre 2010 il Domani

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

CAMBI VAR. %

CHIUSURA

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

20.974,13 0,17 20.412,28 0,21 23.055,28 -0,03 21.555,69 -0,15 22.118,15 0,20 10.632,05 -0,43

Euro

METALLI

US $

UK £

¥en

1 Euro

1.0

1.2806

1 US $

0.78050

1.0

0.64960 84.260

1 UK £

1.2011

1.5385

1.0 129.64

1 ¥en

0.83220

107.93

0.0092610 0.011862 0.0077097

1.0

USD/on

EURO/gr

1252,70

31,38

19,76

0,497

PLATINO

1555,00

39,29

PALLADIO

535,10

13,69

ORO ARGENTO

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

A.S. Roma 0,9425 -0,05 17.30.25 0,93 A2A 1,123 -0,62 17.30.10 1,114 Acea 8,775 -0,34 17.30.23 8,70 4,035 -2,65 17.30.25 4,0175 Acegas-Aps Acotel Group 48,84 -0,69 17.30.10 48,35 Acque Potabili 1,68 -0,59 17.30.02 1,677 Acsm-Agam 1,112 -0,63 16.01.50 1,091 Actelios 2,54 +0,00 17.30.44 2,5025 Aedes 0,205 -2,38 17.30.52 0,2036 Aeffe 0,327 +0,00 16.44.01 0,323 Aegon 4,3175 +1,23 13.42.28 4,2525 Aeroporto Firenze 12,41 +0,00 9.43.27 12,40 2,0925 +1,83 16.43.54 2,0525 Ageas Ahold Kon 9,68 +0,42 15.40.31 9,67 Aicon 0,2269 -0,48 17.30.43 0,2205 Alcatel-Lucent 2,13 +1,07 17.20.04 2,095 Alerion 0,56 -1,15 17.30.09 0,56 Allianz 83,98 +1,11 17.19.56 83,43 Amplifon 3,60 -0,96 17.30.14 3,595 Ansaldo Sts 9,475 -0,05 17.30.29 9,385 Antichi Pellettieri 0,5095 -1,83 17.30.56 0,49 0,4125 -1,08 17.30.51 0,4035 Apulia Prontop Arena 0,0267 -1,11 17.30.43 0,0265 Arkimedica 0,494 -0,40 17.30.49 0,4805 Arkimedica 2012 Cv5% 97,92 -0,03 13.08.50 97,92 Ascopiave 1,552 -1,15 17.30.26 1,551 5,03 +1,21 17.30.42 4,9625 Astaldi Atlantia 15,29 +0,73 17.30.22 15,05 9,31 -1,48 17.30.21 9,31 Autogrill Spa Autostrada To-Mi 10,14 +0,20 17.30.25 10,00 21,74 -0,55 16.33.28 21,27 Autostrade Merid Axa 12,90 +0,31 17.09.48 12,86 Azimut 7,195 +0,00 17.30.56 7,13 B Interm-15 Cv 1,5% 91,20 +0,17 16.42.23 90,90 B&C Speakers 3,3575 -0,96 17.30.32 3,26 Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 106,06 +0,05 15.45.31 105,86 8,73 -0,57 17.30.26 8,70 Banca Generali Banca Ifis 5,185 +0,88 17.30.13 5,14 Banca Intermobiliare 4,165 -0,12 17.30.14 4,1625 Banca Pop Emilia Romagna Cv 4% 2010-2015 107,10 -0,19 17.05.17 Banco Popolare 4,62 +1,32 17.30.21 4,56 Banco Popolare Cv 4.75% 2010-2014 105,40 -0,14 17.24.32 105,11 Banco Santander 9,70 +4,47 16.58.13 9,55 Basf 43,00 -0,55 15.03.12 43,00 Basicnet 2,665 -0,84 17.30.46 2,60 1,695 -0,29 16.10.10 1,695 Bastogi Spa Bayer 49,14 -1,42 17.24.30 49,13 42,20 -0,26 17.30.00 42,15 Bb Biotech Bca Carige 1,721 -0,23 17.30.37 1,699 Bca Carige R 2,67 -0,37 16.12.18 2,62 Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat 0,538 -1,10 17.30.39 0,5375 1,009 +3,17 17.30.22 0,968 Bca Mps Bca Pop Di Spoleto 4,11 +3,59 13.36.50 3,9825 Bca Pop Emil Romagna 8,83 -0,34 17.30.21 8,80 Bca Pop Etrur-Lazio 3,4275 -0,65 17.30.07 3,41 3,5425 +1,00 17.30.53 3,48 Bca Pop Milano Bca Pop Sondrio 6,65 +1,53 17.30.06 6,50 0,4755 -0,83 17.30.07 0,471 Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc 3,82 +0,73 16.37.40 3,71 Bco Desio Brianza 3,78 +0,60 17.30.23 3,75 Bco Sardegna Risp 9,48 -1,40 17.30.30 9,435 Bee Team 0,364 -0,14 15.30.48 0,3485 0,645 -0,46 17.30.01 0,641 Beghelli 5,445 -1,27 17.30.40 5,435 Benetton Group Beni Sta 2011 Cv2,5% 100,04 +0,00 17.22.00 99,93 Beni Stabili 0,65 +0,00 17.30.24 0,645 1,195 -0,33 11.56.43 1,195 Best Union Company Bialetti Industrie 0,418 +1,46 17.19.05 0,4055 1,45 +3,57 17.30.59 1,415 Biancamano Biesse 5,56 -1,59 17.30.44 5,535 Bioera Sospensione 43,65 +2,23 17.02.46 42,99 Bmw 52,50 +0,88 17.24.54 51,49 Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni 1,914 +1,43 17.30.49 1,90 Bonifiche Ferraresi 29,00 +0,00 17.30.00 29,00 1,25 +13,53 12.53.23 1,14 Borgosesia Borgosesia R 1,23 +7,52 17.30.04 1,118 102,50 +0,29 16.24.34 102,23 Bper 12 Cv Sub 3,7% 5,84 +0,69 17.30.49 5,625 Brembo Brioschi 0,1614 -0,37 17.30.42 0,1594 6,09 -0,33 17.30.46 6,05 Bulgari 0,893 -0,78 17.30.22 0,8825 Buongiorno Buzzi Unicem 7,42 -0,34 17.30.53 7,25 Buzzi Unicem Rnc 4,245 -1,28 17.30.39 4,2225 Cad It 4,345 +1,34 17.30.08 4,1525 Cairo Communication 2,65 -0,28 17.30.20 2,625 Caleffi 1,014 -0,10 9.00.53 1,014 1,98 -0,45 17.30.34 1,954 Caltagirone 1,85 +0,05 17.30.02 1,812 Caltagirone Edit Camfin 0,3755 +0,13 17.30.42 0,3695 Campari 4,18 +0,06 17.30.00 4,1375 0,3215 +0,31 16.14.31 0,31 Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014 90,20 -0,44 16.37.45 90,20 Carraro 2,35 +0,00 17.30.35 2,315 Carrefour 37,85 +1,48 14.47.16 37,81 Cattolica Ass 19,23 +0,89 17.30.50 18,85

Max

Apertura

AZIONI

0,9475 1,133 8,875 4,12 49,33 1,719 1,112 2,54 0,21 0,328 4,33 12,41 2,11 9,70 0,2356 2,1575 0,572 84,48 3,655 9,515 0,5185 0,4165 0,0275 0,505 98,69 1,57 5,08 15,30 9,465 10,17 21,96 13,04 7,31 91,20 3,3625 106,06 8,785 5,185 4,165 107,00 4,6425 105,68 9,825 43,00 2,6875 1,70 49,90 42,99 1,725 2,67

0,944 1,129 8,795

Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze

1,70 0,308 5,105 2,175 2,40 0,272 0,1529 0,305 0,725 1,421 0,4655 1,223 0,6495 0,449 100,00 0,8645 22,50 4,815 10,58 1,445 3,705 0,1575 102,54 1,012

D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Sospensione Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Finarte Casa D'Aste Sospensione Finmeccanica Fintel Energia Group Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera House Building Sospensione I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf

1,087 3,94 41,32 0,79 14,81 8,08

48,35 2,5025 0,21 0,3265

0,572 3,625 9,50 0,49 0,4165 0,505 1,569 4,98 15,10 9,40 10,12 21,96 13,00 7,195

8,78 5,16 107,30 4,565

1,70 42,35 1,71

0,544 0,544 1,012 0,978 4,13 8,91 8,85 3,465 3,43 3,5575 3,51 6,65 6,505 0,48 0,48 3,83 3,7975 3,7975 9,635 0,3645 0,3645 0,652 0,641 5,53 5,525 100,05 0,652 0,645 1,195 0,418 0,416 1,47 1,415 5,645 43,65 52,85

52,10

1,915 29,00 1,25 1,15 1,295 1,234 102,50 5,84 5,80 0,162 0,162 6,155 6,07 0,9195 7,47 7,355 4,35 4,335 4,45 2,6825 2,645 1,014 1,014 1,995 1,855 1,812 0,378 0,3695 4,1875 4,15 0,3215 90,20 2,35 37,85 19,33 19,06

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

-6,59 +4,23 -0,87 +0,93 +0,84 +1,30 -3,23 -0,16 +0,21 -0,07 +1,20 +1,49 +0,00 +1,81 +0,20 +1,71 +1,53 -0,72 +1,73 -0,34 +0,41 +2,27 +0,06 -0,78

17.30.41 17.30.42 17.30.29 17.30.56 12.43.23 14.56.04 17.30.48 11.15.54 17.30.21 17.30.53 17.30.34 17.30.34 17.30.42 17.30.42 16.45.30 17.30.27 17.30.32 17.30.35 16.50.53 17.30.18 17.30.25 15.09.53 16.58.54 17.02.32

1,70 0,292 5,07 2,13 2,40 0,27 0,1515 0,305 0,7085 1,411 0,451 1,216 0,641 0,44 99,61 0,83 22,30 4,755 10,30 1,437 3,6625 0,1453 102,31 0,968

1,81 0,3185 5,15 2,23 2,415 0,2725 0,1598 0,305 0,7305 1,433 0,468 1,243 0,655 0,449 100,00 0,88 22,58 4,90 10,59 1,464 3,715 0,1576 102,54 1,02

1,707 0,2935 5,15

+1,97 -1,50 +2,28 +0,00 +1,02 +0,31

17.30.45 17.30.34 16.11.22 17.21.59 17.30.34 17.30.54

1,056 3,94 40,38 0,79 14,50 7,915

1,089 4,09 41,32 0,80 14,84 8,16

4,20 -1,70 17.30.55 4,20 4,2725 3,78 -0,53 17.30.08 3,715 3,79 1,19 +0,85 17.30.06 1,12 1,19 49,39 -2,18 17.30.00 49,20 50,69 10,37 -0,48 16.57.56 10,35 10,42 31,20 -3,32 17.30.52 31,11 32,30 1,62 +12,66 17.30.52 1,393 1,62 4,135 -0,84 17.14.34 4,025 4,1575 13,28 -0,22 17.30.30 13,22 13,41 22,88 +2,92 17.03.48 22,37 22,88 0,886 -0,34 17.30.54 0,8855 0,894 1,277 +0,00 15.56.45 1,277 1,277 1,46 -1,35 17.30.54 1,444 1,486 11,17 -0,71 17.23.33 11,15 11,30 1,518 -1,56 17.30.15 1,50 1,55 4,48 -0,22 17.24.30 4,475 4,48 3,865 +0,32 17.30.36 3,825 3,875 19,50 16,17 9,92 0,814 0,521 6,64 2,05

2,40 0,271 0,1576 1,411 0,451 0,653

4,8425 1,437 3,6825 0,1525 102,31 1,02

14,60 8,055

1,17 50,69

4,10 0,892 1,277 1,521 3,84 19,50 16,05 9,87

19,29 16,10 9,90 0,814 0,51 6,585 2,04

-0,67 +0,31 -0,20 -0,97 -0,97 -0,83 +0,00

17.30.32 19,06 17.30.56 15,96 17.30.27 9,80 15.49.27 0,80 17.23.28 0,51 17.30.53 6,525 17.30.59 2,0175

15,06 12,26 12,38 0,9075 13,14 9,90 6,045 6,44 3,34 3,9825

-0,26 -0,41 -2,83 -0,98 -1,20 +2,59 +2,98 +2,79 -0,30 -1,36

17.30.32 14,93 15,20 14,96 17.30.04 12,11 12,31 12,30 17.30.22 12,38 12,82 12,69 17.30.40 0,8965 0,9345 17.30.01 12,63 13,59 13,19 17.30.28 9,56 9,945 9,60 17.30.46 5,80 6,05 5,86 17.30.23 6,20 6,46 6,25 16.13.37 3,3375 3,34 17.30.47 3,9525 4,0375 4,0375

8,11 2,19 0,53 7,75 4,805 16,11 1,10 0,326 5,145 24,38 2,78 0,483 1,20 14,73 3,80 4,10 1,576 3,60 5,945

-0,37 +0,46 +2,81 -0,13 -0,93 +0,12 -2,65 +0,62 +2,19 -0,49 +0,00 -1,02 +0,00 +0,14 -0,72 +0,92 +0,57 +2,20 -0,33

17.30.31 8,075 8,16 8,135 16.09.09 2,135 2,20 16.42.59 0,519 0,53 17.30.12 7,68 7,82 7,755 17.30.50 4,805 4,9325 15.37.06 16,11 16,83 15.28.24 1,07 1,105 16.21.10 0,324 0,334 16.54.01 5,145 5,145 11.07.21 24,38 25,02 17.30.40 2,75 2,80 2,80 17.30.25 0,4785 0,4865 0,4845 9.00.03 1,20 1,20 1,20 17.30.43 14,59 14,81 14,66 17.30.41 3,765 3,8275 3,81 9.00.35 4,10 4,10 4,10 17.30.04 1,545 1,594 1,558 17.30.07 3,53 3,685 3,53 17.24.09 5,87 5,945

6,415 1,452

+1,18 17.30.39 -0,48 17.30.00

6,28 1,449

6,545 1,472

6,29 1,453

0,894 13,60 1,158

-5,40 17.30.05 -0,87 17.30.32 +0,00 17.30.28

0,894 13,52 1,132

0,928 13,76 1,173

13,52

0,515 6,605 2,05

AZIONI

Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Industria E Innovazione Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Investimenti E Sviluppo Axa Irce Iren Isagro It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Le Buone Societa' Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Sospensione Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridie Methorios Capital Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Sospensione Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Pms Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poligrafici Printing Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

1,302 0,78 2,1275 8,015 7,925 6,995 2,18 7,48 0,4545 0,7295 4,50 2,325 1,85 0,0177 0,0001 1,40 1,244 3,3025 3,17 6,02 3,3825 23,70 16,15 1,42 0,848 0,0735 3,7425 1,975 0,295 0,5395 83,49 1,71 3,7625 0,477 11,19 18,56 96,80 2,70 0,174 2,82

-0,08 +0,00 +2,90 -0,43 +0,06 +0,94 +0,00 +1,36 +0,89 +0,62 +2,27 +0,32 -0,16 -4,32 -93,33 +0,00 -0,16 -0,83 +0,48 +3,08 +1,20 +3,27 +2,80 -2,07 -3,42 +1,10 -2,54 -0,05 +0,34 +1,22 +3,84 -1,55 +0,33 -0,31 +0,72 -1,85 +1,99 -0,09 +0,12 +1,44

17.30.33 17.30.38 17.30.26 14.08.42 17.30.07 9.20.23 17.30.36 17.03.55 17.30.37 16.57.07 17.30.55 17.30.47 17.30.31 17.30.44 17.30.50 16.12.54 17.30.45 17.30.17 17.07.03 17.30.49 17.30.19 17.30.01 17.30.38 17.30.11 17.30.15 17.30.20 17.30.24 16.57.36 17.30.12 14.08.07 17.11.31 17.30.18 17.30.05 15.08.49 17.30.08 17.30.10 16.56.25 17.30.55 17.30.06 17.30.36

1,302 0,771 2,0525 8,015 7,875 6,995 2,08 7,325 0,442 0,691 4,3125 2,2975 1,84 0,0174 0,0001 1,39 1,236 3,29 3,0725 5,755 3,30 22,54 15,61 1,415 0,848 0,072 3,68 1,961 0,2835 0,515 80,99 1,692 3,675 0,466 10,96 18,48 96,00 2,68 0,1701 2,7625

1,316 0,78 2,1425 8,04 8,03 6,995 2,185 7,50 0,4595 0,7295 4,50 2,34 1,87 0,0201 0,0014 1,40 1,251 3,44 3,18 6,07 3,42 23,82 16,18 1,449 0,881 0,0742 3,835 2,045 0,295 0,5395 83,49 1,738 3,80 0,478 11,27 18,82 96,80 2,7125 0,175 2,83

7,37 2,8675 5,11 6,46 3,045 2,995 0,052 0,395 1,315 11,05 1,43 1,61 3,05 0,4455 2,325 0,1269 6,74 0,4305 0,1475 0,31 1,04

-0,20 +0,61 +0,69 +0,70 -0,49 +0,00 -1,89 +5,33 -2,01 +0,00 +0,28 -2,72 +2,26 -0,56 +1,31 -1,78 -0,15 +0,58 -4,53 -2,97 -1,89

17.30.27 15.39.53 17.30.42 17.30.07 17.30.20 15.41.08 17.30.15 17.30.19 16.21.57 12.26.08 17.30.35 17.30.18 17.30.51 17.30.13 17.30.04 17.17.43 17.19.56 17.23.44 17.30.44 17.23.23 13.47.21

7,345 2,75 5,04 6,37 3,025 2,995 0,0519 0,36 1,28 11,05 1,405 1,60 3,01 0,442 2,2825 0,1268 6,59 0,4215 0,1457 0,31 1,04

7,395 7,395 2,90 5,145 5,075 6,48 6,37 3,0825 3,0475 2,995 0,0536 0,053 0,395 0,395 1,36 1,36 11,05 1,45 1,43 1,625 1,60 3,05 0,4565 0,45 2,335 2,2975 0,1305 0,129 6,795 6,59 0,4305 0,1545 0,3175 1,063

5,14

-0,10 17.30.16

5,085

5,14

3,09 6,09 7,01

+1,15 17.30.12 -0,98 17.23.15 +0,21 17.30.19

3,055 6,09 6,95

3,09 6,10 7,06

+7,05 17.30.59 0,8005

0,853

0,835

0,771 2,065

7,325 4,405 2,31 1,86 0,0189 0,0003 1,246 3,37 3,175 5,825 3,35 22,95 15,88 0,0739 3,835 0,295

3,74 11,11 18,70 2,7125 0,174 2,79

5,085

0,813

1,778 +1,02 17.30.51 1,718 1,794 1,794 1,945 +0,05 17.30.14 1,933 1,955 1,944 23,57 +3,83 10.05.56 23,57 23,57 2,1775 +0,58 17.30.31 2,14 2,1875 2,17 3,21 -2,13 17.30.05 3,1875 3,4775 2,745 +11,13 17.30.12 2,4825 2,77 2,53 1,465 -1,01 17.08.55 1,434 1,49 1,489 5,485 +1,48 17.30.30 5,365 5,505 5,365 5,26 +1,25 17.08.15 5,14 5,27 0,359 +0,84 17.30.12 0,3505 0,363 0,355 2,48 -0,40 15.55.25 2,48 2,48 10,15 +1,50 15.55.24 9,98 10,19 0,5105 -2,20 16.40.15 0,51 0,525 0,525 0,66 +0,00 16.10.11 0,645 0,665 0,7805 -2,44 17.30.33 0,7805 0,787 0,7865 104,78 -1,04 16.56.13 104,78 104,78 1,278 +0,87 17.13.11 1,267 1,285 0,841 -3,78 17.30.55 0,837 0,874 0,873 0,78 +0,32 16.22.21 0,78 0,78 6,95 +0,58 17.18.41 6,75 6,95 6,92 12,87 -0,15 17.30.40 12,68 12,91 12,79 0,1553 -1,96 17.30.51 0,1553 0,1638 0,7435 +0,88 17.16.40 0,74 0,75 0,74 1,168 +1,21 17.30.02 1,115 1,19 1,151 0,672 +1,05 17.30.09 0,6625 0,674 2,0775 -0,48 17.30.51 2,0775 2,0775


il Domani Venerdì 3 Settembre 2010 13

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Sospensione Snia 3% Cv 2010 Sospensione So Pa F Societe Generale Socotherm

Prezzo ultimo contr. Var %

6,28 34,50 0,2065 16,40 0,3545 0,0471 0,31 1,512 52,20 0,317 17,97 0,413 5,81 4,65 8,77 27,94 46,65

-2,18 +2,53 -0,14 -1,50 -1,12 -1,67 -1,90 -3,08 +0,81 +3,26 -2,12 -1,43 +1,49 -2,16 -1,46 -0,75

Ora

17.30.17 16.01.05 17.30.59 17.30.03 15.47.59 17.30.13 17.30.21 17.30.43 16.41.07 16.19.40 17.30.09 17.17.43 17.30.18 17.30.25 17.30.29 17.30.17

+0,54 16.00.25

1,385 9,40 6,85 0,615 0,1465 0,86 5,37 6,905 94,95 73,90 2,8275 3,685

-0,22 -1,93 -2,00 -0,40 +5,02 -4,44 +1,13 +0,95 +0,48 +0,08 -1,48 -0,40

0,0675 42,96

-0,44 17.19.50 +1,13 16.42.04

Min

Max

6,26 6,42 34,49 34,50 0,2061 0,214 16,40 16,68 0,3545 0,368 0,0461 0,0489 0,3065 0,32 1,497 1,55 51,55 52,20 0,307 0,318 17,84 18,40 0,40 0,4135 5,70 5,90 4,625 4,78 8,67 8,88 27,82 28,15 46,28

Apertura

AZIONI

6,395

Sospensione Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tesmec Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Sospensione Vianini Industria

16,68 0,311 1,497 0,307 18,05 5,70 4,78 8,80 28,06

46,70

17.30.59 1,385 1,396 1,388 17.30.44 9,40 9,40 17.30.21 6,81 6,98 6,92 17.30.29 0,606 0,615 0,6085 17.30.34 0,1355 0,1468 0,1395 17.30.11 0,86 0,86 17.30.30 5,28 5,39 17.30.07 6,62 6,935 15.10.55 94,95 95,20 16.51.14 73,15 73,90 17.30.11 2,8025 2,90 2,8025 17.30.25 3,665 3,72 3,69

0,067 0,0707 0,0682 42,14 42,96

Prezzo ultimo contr. Var %

1,995 4,9475 57,00 1,66 0,61

+0,40 -0,65 -2,56 +2,53 -1,61

Ora

Min

Max

Apertura

17.30.49 1,972 2,0675 17.15.14 4,9475 5,00 16.29.09 57,00 58,99 17.30.57 1,595 1,709 17.30.00 0,60 0,625

5,525 -0,09 17.30.54 1,395 +0,22 16.03.18 14,30 +12,16 17.30.55

5,485 1,372 12,55

5,59 1,395 14,30

1,972 4,98 58,99 1,603 0,625 5,50 12,70

0,398 1,083 0,2031 0,87 17,84 13,78 3,185 3,79 0,6145 0,106 63,25

+6,13 -1,46 +2,11 -1,42 -0,56 -0,29 -0,70 +0,40 +1,07 +1,44 +0,40

17.30.17 0,398 0,398 17.30.16 1,08 1,092 1,091 17.30.54 0,194 0,2043 0,1992 17.30.53 0,8665 0,8805 0,88 16.41.52 17,60 17,95 17.30.17 13,72 13,88 13,74 17.30.26 3,18 3,205 3,195 17.30.48 3,7775 3,84 3,8175 17.22.29 0,597 0,615 17.30.41 0,1035 0,1077 0,1043 17.30.29 62,28 63,77 62,88

38,12 10,18 5,43 7,28 107,50 0,5995 1,935 2,3025 21,98 0,542 0,356 4,20

-0,03 -0,39 +0,84 +0,28 +0,06 -1,24 +0,36 +0,22 +4,67 +0,28 +0,28 -2,33

15.58.40 37,85 38,25 17.30.49 10,03 10,24 10,21 17.30.42 5,25 5,43 17.30.22 7,18 7,31 7,265 17.21.46 107,23 107,55 107,24 16.25.33 0,59 0,61 17.30.58 1,913 1,948 1,915 17.30.24 2,2725 2,3175 16.18.13 21,40 21,98 17.30.37 0,535 0,546 0,5405 17.30.41 0,351 0,358 0,3535 17.30.19 4,1925 4,2975

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Ergycapital 2016 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009-2011 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Warr Retelit 08-11 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Warr Unipol 2013 Warr Unipol Prv 2013 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

3,98 3,62

Ora

+0,00 17.30.24 -1,36 17.30.36 13.11.15 13.35.16 16.15.43 16.23.12 16.44.55 17.24.46 15.56.57 13.04.57 15.00.06

Min

Max

3,95 3,62

4,02 3,9725 3,68

Apertura

18,58 8,315 0,0496 0,013 2,425 0,0616 0,2975 0,0755 0,1831

19,44 8,315 0,0524 0,0137 0,0137 2,65 2,65 0,0635 0,3165 0,0805 0,0803 0,1938 0,1831

19,37 8,315 0,0519 0,0135 2,57 0,0635 0,3165 0,0803 0,1842

+0,89 -2,18 +1,77 -2,17 +1,98 +0,95 +4,11 +0,88 -5,05

0,6515 0,0047 0,0251

+0,23 17.30.43 0,618 0,654 -6,00 17.30.50 0,0047 0,0052 0,0047 -11,62 16.59.42 0,0242 0,0297 0,0246

0,012 +17,65 14.46.40 0,012 0,0126 0,0126 0,0215 -4,02 17.30.04 0,0214 0,0225 0,0225 0,941

+0,32 17.22.18

0,922

0,945

0,0799

-3,73 11.05.25 0,0799 0,0799

0,0025 0,011 0,0255 0,0224 6,495 0,0758 4,71 0,505 0,483

+0,00 +0,00 +2,41 -0,44 -0,69 -0,78 +0,43 +2,64 +1,68

17.22.31 16.44.30 17.22.09 17.19.30 17.30.07 17.30.17 17.30.59 9.07.17 9.03.58

Sospensione 0,0024 0,0025 0,0025 0,0105 0,0113 0,0106 0,0242 0,0259 0,0221 0,023 0,0225 6,47 6,62 6,54 0,075 0,0799 4,69 4,74 4,69 0,495 0,505 0,495 0,483 0,483

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Acomea Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia A Bpvi Azionario Italia B Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fideuram Italia Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Nextam P. Az. Italia Norvega Az. Italia A Norvega Az. Italia B Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Amundi Azioni Qeuro Bancoposta Azionario Euro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Acomea Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa Amundi Europe Equity

-0,30 +0,08 +0,13 +0,03 +0,19 +0,19 +0,14 +0,22 +0,07 +0,18 -0,16 +0,25 +0,25 +0,29 +0,28 +0,44 +0,51 +0,17 -0,18 +0,16 +0,16 +0,06 +0,09 -0,04 +0,06 +0,06 +0,11 +0,12 +0,20 +0,09 +0,16 +0,04 +0,47 +0,26 +0,26 +0,12 +0,04 +0,12 +0,21 +0,22 +0,00 -0,03 +0,13 +0,15 -0,02 +0,11 +0,07 +0,07

14,843 15,781 5,319 3,994 19,137 18,814 18,358 6,463 6,697 16,222 4,969 4,424 4,436 4,911 5,001 3,621 3,324 15,55 4,368 11,119 18,448 20,542 17,479 14,659 10,322 10,435 11,789 12,141 9,569 8,049 14,453 8,244 4,506 5,85 5,85 5,182 5,307 12,131 12,735 13,141 5,00 3,476 9,994 5,453 5,361 4,554 8,53 8,398

+0,41 4,38 +0,13 3,923 +0,12 13,23 +0,28 11,891 +0,36 4,233 +0,31 4,274 +0,22 24,201 +0,13 12,618 +0,28 4,226 +0,04 5,321 -0,02 5,191 +0,19 5,873 +0,18 6,077 -0,06 5,331 +0,13 4,711 +0,13 5,265 -0,03 7,055 -0,03 7,055 -1,06 4,672 -1,06 4,648 -0,36 5,329 +0,19 9,973 +0,11 15,917 +0,11 15,718 -0,18 6,81 -0,22 4,097

VARIAZ. QUOT.

Anima Europa Arca Azioni Europa Bim Azionario Europa Bnl Azioni Europa Crescita Bnl Azioni Europa Dividendo Bpvi Azionario Europa A Bpvi Azionario Europa B Carige Azionario Europa A Carige Azionario Europa B Carismi Dynamic Europe A Carismi Dynamic Europe B Consultinvest Azione Epsilon Qvalue Eurizon Az. Europa Multimanager Eurizon Az. Pmi Europa Eurizon Focus Az. Europa Euromobiliare Europe Eq. Europa Fideuram Master Sel.Equity Europe Fondaco Eu Sri Equity Beta Fondersel Europa Fonditalia Eq. Europe R Fonditalia Eq. Europe T Gestielle Europa A Gestielle Europa B Gestnord Azioni Europa Imieurope Iniziativa Europa Interfund Eq. Europe Investitori Europa Laurin Eurostock Mc G.Fdf Europa A Mc G.Fdf Europa B Mediolanum Amerigo Vespucci Mediolanum Europa 2000 Nextam P. Az. Europa Norvega Az. Europa A Norvega Az. Europa B Optima Azionario Europa Pioneer Azionario Europa A Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A Prima Geo Europa A Prima Geo Europa Pmi A Prima Geo Europa Pmi Y Prima Geo Europa Y Ras Lux Equity Europe Sofid Sim Blue Chips Soprarno Azioni Euro 50 Symphonia Europa Synergia Az. Europa Talento Comp. Europa Ubi Pramerica Azioni Europa Unibanca Azionario Europa AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime AZ. SALUTE Eurizon Az. Salute E Ambiente AZ. FINANZA Eurizon Az. Finanza Fonditalia Euro Financials R Fonditalia Euro Financials T AZ. INFORMATICA Eurizon Az. Tecnologie Avanzate AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali Ducato Immobiliare A Ducato Immobiliare Y Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources Fonditalia Euro Cyclicals R Fonditalia Euro Cyclicals T Fonditalia Euro Defensive R Fonditalia Euro Defensive T Fonditalia Euro T.M.T. R Fonditalia Euro Tmt T Interfund Int.Sec.New Economy Norvega Mobiliare Re A Norvega Mobiliare Re B

+0,16 +0,01 -0,10 +0,07 +0,07 -0,05 -0,05 -0,11 -0,11 +0,19 +0,43 +0,07 +0,06 -0,31 -0,06 +0,01 +0,06 +0,00 -0,38 +0,00 -0,03 +0,05 +0,04 -0,06 -0,04 -0,10 -0,37 +0,12 +0,44 -0,02 +0,00 +0,14 +0,11 +0,98 +0,99 +0,10 -0,09 -0,09 +0,04 +0,01 +0,17 -0,02 -0,02 -0,01 -0,02 +0,54 +1,56 +0,16 +0,02 -0,10 -0,13 -0,04 +0,02 -0,46

3,844 9,058 9,345 11,77 2,727 3,736 3,745 5,215 5,47 4,189 3,96 8,234 5,176 5,456 7,982 7,938 13,207 12,485 8,573 84,787 12,673 8,832 8,928 6,728 6,917 8,149 18,181 6,578 5,754 4,826 3,626 6,229 3,523 5,854 15,001 4,811 4,404 4,478 2,819 13,91 6,515 10,553 19,473 20,145 10,928 38,651 6,427 3,656 5,295 5,824 116,574 5,547 5,869 8,696

-0,33 14,554

-0,24 17,001 +0,06 5,379 +0,07 5,428 -0,97

+0,04 +0,21 +0,22 -0,39 +0,39 +0,41 -0,12 -0,12 +0,17 +0,16 -0,55 +0,09 +0,09

3,692

5,61 8,432 8,662 10,573 10,424 10,555 10,825 10,96 5,455 5,507 32,105 4,219 4,219

Optima Tecnologia AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fideuram Bilanciato Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 B Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Acomea Bilanciato Acomea Multi Fund Linea Dinamica Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Primaclasse Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Bilanciato Internazionale Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Norvega Sintesi Dinamico Prima Forza 4 A Prima Forza 4 B Prima Forza 4 Y Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Amundi Qbalanced Arca Te - Titoli Esteri Arcacinquestelle Comp.A/B 25 Aureo Primaclasse Valore Azimut Scudo

VARIAZ. QUOT.

-0,38

+0,14 +0,14 -0,52 +0,10 -1,77

2,643

2,849 2,917 5,499 5,101 8,196

-0,69 3,622 +0,23 3,907 +0,23 3,961 -0,11 32,267 +0,01 12,148 -0,19 9,948 -0,19 10,061 -0,21 4,33 -0,20 4,389 -0,18 4,487 -0,08 3,827 -0,10 3,829 -0,10 3,904 -0,31 5,067 -0,43 5,05 -0,03 +0,11 -0,05 -0,23 +0,04 +0,05 -0,11 -0,51 +0,01 +0,05 +0,05 +0,12 +0,13 -0,30 +0,16 +0,16 +0,16 -0,18 -0,20 -0,32 +0,06 -0,34 -0,18 -0,16 -0,16 -0,14 +0,06 -0,19 -0,10 -0,04 -0,18 -0,18 +0,31 +0,30 +0,03 +0,18 +0,02 +0,00 +0,02 -0,20 -0,02 -0,12 -0,18 -0,30 -0,19

17,594 3,639 4,361 4,852 16,159 30,654 4,527 3,92 22,976 6,077 22,024 5,834 5,966 5,066 4,273 4,329 6,139 35,482 6,085 23,492 26,954 12,148 45,432 10,035 10,132 12,245 14,474 30,146 12,504 5,064 6,129 4,542 5,199 9,937 6,022 5,678 4,294 4,295 4,379 5,629 5,148 5,634 5,517 5,405 6,721

-0,04 9,36 -0,02 5,991 +0,10 8,583 -0,08 16,459 -0,07 5,496 -0,26 4,96 -0,04 7,701

Bancoposta Investimento Protetto 90 Bnl Protezione Bpvi Obiettivo Incremento A Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 30 Carige Bilanciato 30 Carismi Dynamic Mix 15 Carismi Dynamic Mix 30 Euromobiliare Moderato Fonditalia Core 1 R Fonditalia Core 1 T Gestielle Global Asset 1 Managers & Co. Comparto 30 Mediolanum Elite 30 L Mediolanum Elite 30 S Mix Norvega Sintesi Audace Prima Forza 3 A Prima Forza 3 B Prima Forza 3 Y Symphonia Adagio Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia Synergia Bilanciato 30 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. Ubi Pra. Portafoglio Moderato Ubi Pramerica Privilege 1 Ubi Pramerica Privilege 2 Visconteo OB. EURO GOVERNATIVI BT Allianz Monetario Alto Monetario Amundi Breve Termine Arca Mm - Monetario Bancoposta Monetario Bg Focus Monetario Bim Obb.Breve Termine Bnl Obbligazioni Euro Bt Bpvi Breve Termine A Bpvi Breve Termine B Carige Monetario Euro A Carige Monetario Euro B Cividale Forum Iulii Prudenza A Cividale Forum Iulii Prudenza B Consultinvest Breve Termine Cr Cento Monetario Plus Cs Monetario Italia B Cs Monetario Italia I Ducato Fix Euro Bt A Ducato Fix Euro Bt Y Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine Euromobiliare Prudente Fideuram Liquidita' Fideuram Security Fondersel Reddito Fonditalia Euro Bond Sh.Term R Fonditalia Euro Bond Sh.Term T Fonditalia Euro Currency R Fonditalia Euro Currency T Gestielle Bt Cedola Gestielle Bt Cedola B Gestielle Bt Euro A Gestielle Bt Euro B Interfund Euro Currency Intra Obb. Euro Bt Laurin Money Leonardo Monetario Mediolanum Risparmio Corrente Mediolanum Risparmio Dinamico Monetario Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine Norvega Obb. Euro Breve Termine A Norvega Obb. Euro Breve Termine B Optima Reddito B.T. Optima Riserva Euro Passadore Monetario Pioneer Monetario Euro A Prima Fix Obbligazionario Bt A Prima Fix Obbligazionario Bt Y

VARIAZ. QUOT.

+0,02 -0,03 -0,08 +0,02 +0,06 +0,08 +0,15 -0,03 -0,08 -0,08 -0,12 +0,02 -0,13 -0,16 +0,14 +0,14 +0,04 +0,04 +0,04 -0,08 -0,02 -0,07 +0,02 -0,05 -0,05 -0,16 +0,11

+0,01 -0,01 +0,03 +0,01 -0,02 +0,01 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,03 +0,03 +0,02 +0,00 +0,00 -0,02 +0,00 -0,01 -0,05 -0,05 +0,01 +0,00 -0,01 +0,01 +0,01 +0,01 +0,01 -0,01 +0,00 +0,03 +0,03 +0,04 +0,05 +0,00 +0,02 +0,03 -0,03 -0,05 -0,02 +0,00 +0,00 +0,02 +0,02 +0,01 +0,00 -0,01 +0,01 +0,01 +0,01

5,425 22,471 5,038 5,026 5,195 3,976 3,98 6,615 10,393 10,483 8,83 5,433 5,242 10,061 5,705 5,594 4,983 4,984 5,071 5,938 5,285 5,48 5,784 5,973 5,634 5,578 34,858

15,929 7,057 7,503 14,773 6,194 16,396 6,565 7,568 6,288 6,293 11,744 11,542 5,478 5,54 4,978 5,765 7,785 7,844 6,285 6,327 15,163 8,499 16,833 9,538 14,093 8,002 8,049 7,858 7,897 6,353 6,358 7,507 7,562 6,685 5,651 6,914 6,068 13,841 5,447 12,114 8,97 5,837 5,888 6,681 5,283 7,122 13,203 10,184 10,212

VARIAZ. QUOT.

Soprarno Pronti Termine -0,04 Synergia Obb Euro B.T. +0,00 Teodorico Monetario +0,00 Tesoreria Fondo Per Le Imprese +0,00 +0,00 Ubi Pramerica Euro B.T. Unibanca Monetario +0,00 +0,00 Valori Responsabili Monetario Zenit Monetario I +0,03 Zenit Monetario R +0,01 OB. EURO GOVERNATIVI ML Acomea Eurobbligazionario +0,01 +0,06 Allianz Reddito Euro L Allianz Reddito Euro T +0,06 Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Anima Obb. Euro +0,00 +0,03 Arca Rr Azimut Reddito Euro -0,04 +0,00 Bancoposta Obbligazionario Euro +0,06 Bim Obb. Euro Bnl Obbligazioni Euro M/Lt +0,07 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine A +0,04 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine B +0,04 +0,00 Capitale Pi¿ Comparto Obbligazionario Carige Obbligazionario Euro A -0,01 +0,02 Carige Obbligazionario Euro B Carige Obbligazionario Euro L.Termine A +0,07 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B +0,10 Carismi Bond Euro A -0,14 Carismi Bond Euro B -0,13 -0,13 Ducato Fix Euro Mt A Ducato Fix Euro Mt Y -0,14 Epsilon Qincome +0,03 Eurizon Focus Obb. Euro +0,04 +0,02 Euromobiliare Reddito Europe Bond +0,06 Fideuram Rendimento +0,08 +0,10 Fondaco Euro Gov. Beta Fondersel Euro +0,13 Fonditalia Euro Bond Long Term R +0,05 Fonditalia Euro Bond Long Term T +0,05 +0,09 Fonditalia Euro Bond Medium Term R Fonditalia Euro Bond Medium Term T +0,09 +0,08 Gestielle Lt Euro A +0,08 Gestielle Lt Euro B Gestielle Mt Euro A +0,03 Gestielle Mt Euro B +0,03 Interfund Euro Bond Long Term +0,06 +0,08 Interfund Euro Bond Medium Term Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 +0,03 +0,02 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 Intra Obb. Euro +0,05 +0,00 Italfortune Euro Bonds Leonardo Obbligazionario +0,01 Mediolanum Euromoney -0,12 -0,08 Mediolanum Italmoney Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine +0,01 Norvega Obb. Euro A +0,06 Norvega Obb. Euro B +0,06 +0,03 Optima Obbligazionario Euro Prima Fix Obbligazionario Mlt A +0,02 +0,02 Prima Fix Obbligazionario Mlt Y Ras Lux Bond Europe +0,21 +0,02 Synergia Obb Euro M.T. Ubi Pra. Euro M/L Termine +0,06 Unibanca Obbligazionario Euro +0,03 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B -0,10 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Acomea Obbligazionario Corporate +0,01 Amundi Corporate 3 Anni -0,07 Amundi Corporate Giugno 2012 -0,06 Arca Bond Corporate +0,01 Carige Corporate Euro A +0,00 +0,03 Carige Corporate Euro B Corporate Bond -0,04 -0,08 Ducato Etico Fix Y Ducato Etico Fix A -0,06

5,119 5,081 7,464 6,893 6,758 5,732 5,877 7,559 7,51

12,93 33,833 33,128 4,97 7,159 9,163 15,765 6,978 7,052 7,082 6,836 6,845 5,502 11,072 11,241 5,894 6,028 5,527 5,584 7,594 7,676 7,528 14,258 15,804 7,731 9,445 124,514 8,255 7,854 7,925 11,279 11,361 8,254 8,35 15,065 15,225 8,913 8,507 7,001 11,794 6,182 8,42 7,619 6,411 6,561 17,55 6,692 6,781 7,057 5,942 5,965 60,351 5,301 7,119 5,895 6,252 6,252

6,734 101,859 5,051 7,242 6,72 6,816 7,432 5,313 5,26

VARIAZ. QUOT.

Eurizon Focus Obb. Euro Corporate +0,05 5,731 Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine +0,03 7,546 Euromobiliare Euro Corporate Bt -0,01 8,851 Fonditalia Euro Corporate Bond R +0,00 8,601 +0,00 8,657 Fonditalia Euro Corporate Bond T Interfund Euro Corporate Bond +0,02 5,123 +0,01 7,815 Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A +0,00 4,908 Prima Fix Imprese A +0,05 6,657 Prima Fix Imprese Y +0,04 6,752 Synergia Obb Corporate -0,02 5,49 +0,09 7,985 Ubi Pramerica Euro Corporate OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield -0,01 7,356 Fonditalia Bond Euro High Yield R +0,01 14,279 +0,02 14,353 Fonditalia Bond Euro High Yield T Interfund Bond Euro High Yield +0,01 7,825 -0,11 8,001 Prima Fix High Yield A -0,11 8,175 Prima Fix High Yield Y OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond Dollari +0,05 9,628 Azimut Reddito Usa +0,08 6,363 +0,07 6,681 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt Ducato Fix Dollaro A +0,29 7,016 +0,28 7,085 Ducato Fix Dollaro Y Fonditalia Bond Usa R +0,10 9,107 Fonditalia Bond Usa T +0,09 9,186 Gestielle Bond Dollars A +0,15 9,938 Gestielle Bond Dollars B +0,15 10,095 +0,10 7,931 Interfund Bond Usa Nordfondo Obbligazioni Dollari +0,01 15,232 OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Acomea Obb.Internazionale +0,07 8,333 +0,26 17,282 Allianz Reddito Globale L Allianz Reddito Globale T +0,25 16,939 Alpi Obbligazionario Internazionale +0,01 7,283 +0,03 6,824 Alto Internazionale Obb. Arca Bond - Obbligazioni Estere +0,22 13,389 Aureo Obbligazioni Globale +0,15 8,227 Bim Obb. Globale +0,03 6,144 +0,24 6,282 Bpvi Obblig. Internazionale A Bpvi Obblig. Internazionale B +0,24 6,29 Carige Obbligazionario Internazionale A +0,28 6,382 Carige Obbligazionario Internazionale B +0,28 6,523 Carismi Bond Internaz. A -0,15 5,853 Carismi Bond Internaz. B -0,23 5,694 Ducato Fix Globale A +0,00 8,147 +0,01 8,218 Ducato Fix Globale Y Eurizon Obb. Internazionali +0,23 9,043 -0,13 15,143 Fondersel Internazionale Gestielle Obbligazionario Intern. A +0,28 6,818 +0,27 6,937 Gestielle Obbligazionario Intern. B Imibond -0,12 16,48 Mc G.Fdf Global Bond A +0,11 5,498 +0,11 5,438 Mc G.Fdf Global Bond B Ml Master Series Bonds +0,00 5,338 Norvega Obb. Internazionale A +0,19 6,21 Norvega Obb. Internazionale B +0,19 6,293 +0,17 7,07 Optima Obb. Euro Global Pianeta +0,28 10,383 +0,31 9,715 Prima Fix Obbligazionario Globale A Prima Fix Obbligazionario Globale Y +0,32 9,762 +0,28 6,165 Ubi Pra. Obbligazioni Globali OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Anfiteatro Global Bond -0,02 5,602 Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate +0,17 7,045 OB. YEN Ducato Fix Yen A -0,04 4,54 Ducato Fix Yen Y -0,04 4,576 Interfund Bond Japan +0,93 6,518 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Amundi Multicorp. Dic. 2012 -0,02 5,10 Amundi Obbligazionario Euro +0,04 5,644 -0,13 6,199 Anima Convertible Azimut Trend Tassi -0,08 8,957 -0,02 5,151 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine Consultinvest Obbligazionario -0,04 5,20


14 Venerdì 3 Settembre 2010 il Domani

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Ducato Fix Convertibili A Ducato Fix Convertibili Y Eurizon Focus Obb. Cedola Eurizon Obb. Etico Fonditalia Euro Yield Plus R Fonditalia Euro Yield Plus T Fonditalia Inflation Linked R Fonditalia Inflation Linked T Gestielle Obbligazionario Corporate A Gestielle Obbligazionario Corporate B Groupama It. Bond Sel. Fund Interfund Inflation Linked Mediolanum Risparmio Reddito Nordfondo Obbligazioni Convertibili Pioneer Cim Euro Convertible Bonds Pioneer Cim Euro Fixed Income Pioneer Obb. Euro Dis. A Prima Fix Emergenti A Prima Fix Emergenti Y Prima Forza 1 A Prima Forza 1 B Prima Forza 1 Y Prima Forza 2 A Prima Forza 2 B Prima Forza 2 Y Ras Lux Short Term $ Ras Lux Short Term Euro Symphonia Comp.Obb. Area Europa Ubi Pra. Obbligazioni Dollari OB. FLESSIBILI Amundi Soluzioni Tassi Arca Cedola 2015 Alto Potenziale Arca Cedola Bond Globale Euro Arca Cedola Corp. Bond Arca Cedola Corp. Bond Ii Arca Cedola Corporate Bond Iii Arca Cedola Gov. Euro Bond Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii Arca Cedola Gov. Euro Bond Iii Aureo Cash Dynamic Bg Focus Obbligazionario Bnl Target Return Liquidita' Cividale Forum Iulii Strategia A Cividale Forum Iulii Strategia B Consultinvest High Yield Consultinvest Monetario Consultinvest Reddito Ducato Fix Rendita A Ducato Fix Rendita Y Euromobiliare Tr Flex 2 Mediolanum Flessibile Obblig. Globale Premium Risparmio Ritorni Reali Symphonia Bond Flessibile Ubi Pra. Active Duration Ubi Pramerica Total Return Prudente Vegagest Obbligazionario Flessibile Volterra Tr Obblig. OB. MISTI Acomea Multi Fund Linea Prudente Acomea Performance Alleanza Obbligazionario Alto Obbligazionario Anima Fondimpiego Arca Obbligazioni Europa Azimut Contofondo Azimut Solidity Bancoposta Mix 1 Bim Corporate Mix Bnl Telethon Bpvi Obiettivo Reddito A Bpvi Obiettivo Reddito B Ca Multimanager Difensiva Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 15 Carige Bilanciato 10 Cividale Forum Iulii Rendita A Cividale Forum Iulii Rendita B Cr Cento Misto Best Eurizon Diversificato Etico Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 Fucino Challenger Gestielle Etico Per Ail A Gestielle Etico Per Ail B Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica Nextam P. Obbligazionario Misto Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni Norvega Sintesi Moderato Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A Sforzesco Symphonia Patr.Globale Reddito Synergia Bilanciato 15 Total Return Obbligazionario Ubi Pra. Portafoglio Prudente Valori Responsabili Obbligaz. Misto Zenit Obb. I Zenit Obb. R OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emergenti Bnl Obbligazioni Emergenti Emerging Markets Bond Eurizon Focus Obb. Emergenti Euromobiliare Emerging Markets Bond Fonditalia Bond Global Emerging Markets R Fonditalia Bond Global Emerging Markets T Gestielle Emerging Mkt Bond A Gestielle Emerging Mkt Bond B Interfund Bond Global Emerging Markets Mc G.Fdf High Yield A Mc G.Fdf High Yield B Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti Norvega Obb. Paesi Emergenti A Norvega Obb. Paesi Emergenti B Optima Obb. Emergent Market Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A LIQUIDITA' AREA EURO Acomea Liquidita' Agora Cash Allianz Liquidita' A Allianz Liquidita' At Allianz Liquidita' B Amundi Eonia

-0,08 -0,07 -0,03 +0,04 +0,01 +0,01 +0,24 +0,25 +0,01 +0,04 +0,40 +0,25 -0,22 +0,04 -0,38 +0,05 +0,01 -0,04 -0,04 +0,08 +0,06 +0,06 +0,06 +0,06 +0,06 +0,00 -0,05 -0,04 +0,09

-0,02 +0,02 +0,00 +0,02 +0,00 +0,00 +0,02 +0,04 +0,06 -0,02 +0,07 +0,01 -0,14 -0,12 -0,33 -0,06 -0,07 -0,02 -0,01 +0,02 -0,04 +0,06 +0,01 -0,15 -0,06 +0,10 +0,07 +0,02 +0,06

8,702 8,819 6,122 5,597 9,446 9,517 14,134 14,231 7,251 7,353 5,829 14,072 11,115 5,333 5,837 16,217 6,755 13,518 13,838 5,171 5,172 5,211 4,712 4,714 4,767 144,527 65,498 9,727 5,483

4,797 5,044 5,009 5,331 5,094 5,09 5,101 4,957 5,044 5,196 6,742 10,005 5,773 5,932 5,757 5,447 7,18 18,313 18,583 6,666 10,037 6,637 7,801 5,894 5,24 5,722 10,645 5,268 5,20

+0,02 4,939 +0,02 17,599 +0,11 5,479 +0,02 8,828 -0,20 20,039 -0,01 8,586 -0,15 5,208 -0,03 7,908 +0,03 5,981 +0,00 5,59 +0,07 6,045 -0,02 5,752 -0,02 5,761 +0,00 5,00 +0,02 5,293 +0,07 5,622 +0,13 5,442 +0,13 5,586 -0,15 5,844 -0,13 7,946 +0,07 5,937 +0,00 6,883 +0,00 4,714 +0,03 6,351 +0,05 6,412 +0,00 5,658 +0,02 6,02 +0,00 6,672 +0,11 5,622 +0,08 8,39 +0,10 10,193 -0,01 7,094 -0,04 5,335 +0,17 4,171 +0,02 6,171 +0,00 6,209 +0,06 8,228 +0,06 8,166

-0,04 -0,10 +0,03 +0,00 -0,12 +0,00 +0,01 -0,04 -0,04 +0,00 +0,11 +0,11 -0,13 -0,01 -0,03 -0,15 -0,28

13,947 24,027 6,47 11,658 7,497 10,922 10,977 10,634 10,848 11,277 7,367 5,319 9,199 7,768 7,904 8,082 10,409

-0,03 11,479 -0,02 5,572 +0,00 5,586 +0,00 5,056 +0,00 5,715 +0,00 102,193

VARIAZ. QUOT.

Amundi Liquidita' Anfiteatro Tesoreria Anima Liquidita' Arca Bt - Breve Termine Arca Bt - Tesoreria Aureo Liquidita' Azimut Garanzia Bnl Cash Bpvi Tesoreria A Bpvi Tesoreria B Carige Liquidita' Euro A Carige Liquidita' Euro B Carismi Liquidita' B Epsilon Cash Eurizon Focus Tesoreria Euro A Eurizon Focus Tesoreria Euro B Eurizon Liquidita' A Eurizon Liquidita' B Euromobiliare Conservativo Euromobiliare Contovivo Fideuram Moneta Fondaco Euro Cash Fondo Liquidita' Gestielle Cash Euro A Gestielle Cash Euro B Nextam P. Liquidita' Nordfondo Liquidita' Norvega Monetario A Norvega Monetario B Optima Money Pensplan Invest Cash Fund Pioneer Liquidita' Euro A Prima Fix Monetario A Prima Fix Monetario I Prima Fix Monetario Y Symphonia Comp.Monetario Synergia Monetario Synergia Tesoreria Ubi Pramerica Euro Cash LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso 8a+ Latemar 8a+ Monviso Abis Flessibile Abn Amro Expert A-Rt400 Aga Absolute Return Agora Flex Agora Selection Agora Valore Protetto Alarico Re Alkimis Capital Ucits Allianz F100 L Allianz F100 T Allianz F15 L Allianz F15 T Allianz F30 L Allianz F30 T Allianz F70 L Allianz F70 T Amundi Absolute Amundi Azionario Trend Amundi Dynamic Allocation Amundi Equipe 1 Amundi Equipe 2 Amundi Equipe 3 Amundi Equipe 4 Amundi Eureka Bric Ripresa 2014 Amundi Eureka China Double Wine Amundi Eureka China Ripresa 2015 Amundi Eureka Doppia Opportunit¿ 2014 Amundi Eureka Double Call Amundi Eureka Double Win Amundi Eureka Double Win 2013 Amundi Eureka Dragon Amundi Eureka Oriente 2015 Amundi Eureka Ripresa 2014 Amundi Eureka Ripresa 2016 Amundi Eureka Ripresa Due 2014 Amundi Eureka Settori 2016 Amundi Eureka Usa 2015 Amundi For. Gar. Em Eq. Recall 2013 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2013 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2014 Amundi For.Gar.Eq. Recall Due 2013 Amundi Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014 Amundi Form. Gar. Merc. Emerg. Amundi Form. Private Div. Opp. Amundi Formula Euro Eq. Option 2013 Amundi Formula Euro Eq. Option Due 2013 Amundi Formula Garantita 2012 Amundi Formula Garantita 2013 Amundi Formula Garantita Due - 2013 Amundi Formula Garantita High Diver. 2014 Amundi Piu Amundi Premium Power Amundi Private Alpha Amundi Qreturn Amundi Soluzione Azioni Amundi Strategia 95 Anfiteatro Bond Plus Anfiteatro Conservative Flex Anfiteatro Corporate Absolute Return Anfiteatro Corporate Bt Anfiteatro Total Return Anima Fondattivo Aqqua Arca Capitale Garantito Dic 2013 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 Arca Corporate Breve Termine Arca Formula Eurostoxx 2015 Arca Rendimento Assoluto T3 Arca Rendimento Assoluto T5 Aureo Defensive Aureo Finanza Etica Aureo Flex Euro Aureo Flex Italia Aureo Flex Opportunity Aureo Plus Aureo Primaclasse Flessibile Aureo Rendimento Assoluto

+0,00 +0,00 +0,03 +0,00 +0,02 +0,00 +0,02 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,02 +0,02 +0,00 +0,01 +0,01 +0,01 +0,00 +0,01 +0,00 +0,00 +0,04 +0,01 +0,03 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 +0,01 +0,01 +0,01 -0,04 -0,02 -0,02 -0,01

8,953 5,671 6,626 8,727 5,757 5,715 12,298 22,149 5,646 5,65 6,335 6,401 5,297 6,293 7,653 7,70 7,271 7,451 11,104 11,84 14,616 116,434 7,601 7,041 7,08 5,786 6,185 5,867 5,912 6,134 5,939 5,068 8,519 8,62 8,609 7,443 5,016 5,049 7,281

-0,15 12,987 +0,02 16,506

+0,40 5,279 +0,14 5,091 -0,06 5,105 +0,00 5,757 +0,02 4,655 +0,00 4,994 -0,06 6,82 +0,06 4,863 +0,02 6,357 -0,05 4,372 +0,16 4,907 -0,40 3,964 -0,38 3,89 +0,04 5,477 +0,04 5,396 +0,02 5,27 +0,02 5,191 -0,19 27,15 -0,19 26,589 -0,06 5,244 -0,03 92,323 +0,00 5,201 -0,02 5,277 -0,02 5,206 +0,02 5,166 -0,04 4,769 -0,11 5,236 -0,30 5,576 -0,18 4,983 -0,20 4,998 -0,19 5,368 +0,04 5,495 +0,02 4,808 -0,11 6,299 +0,06 4,927 +0,18 5,128 +0,12 4,909 +0,17 4,839 +0,04 4,957 +0,15 4,702 +0,14 5,038 +0,00 4,94 -0,13 5,18 +0,06 4,937 +0,00 5,074 +0,00 5,731 +0,02 5,001 +0,16 4,405 +0,11 4,434 +0,04 5,09 +0,04 4,981 +0,06 4,975 +0,14 4,978 +0,00 5,638 -0,02 5,098 -0,10 4,784 +0,28 5,289 -0,05 4,433 -0,02 4,906 +0,00 7,405 +0,00 5,023 -0,07 5,615 -0,02 5,172 +0,00 3,324 -0,55 13,38 +0,00 4,812 +0,02 5,199 +0,00 5,001 -0,05 5,537 +0,00 4,713 -0,02 5,19 +0,00 5,021 +0,02 5,07 +0,02 6,094 +0,11 9,455 +0,08 16,53 +0,02 4,795 -0,03 5,899 +0,06 5,404 -0,07 5,523

VARIAZ. QUOT.

Azimut Strategic Trend Azimut Trend Azimut Trend America Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico Bancoposta Centopiu' Bancoposta Centopiu' 2007 Bancoposta Extra Bancoposta Step Bancoposta Trend Bg Focus Azionario Bim Flessibile Bnl Target Return Conservativo Bnl Target Return Dinamico Bnpp 100% E Pi¿ Grande Asia Bnpp 100% E Pi¿ Grande Europa Bnpp Equipe Attacco Bnpp Equipe Centrocampo Bnpp Equipe Difesa Bpvi Obiettivo Rendimento A Bpvi Obiettivo Rendimento B Carige Flessibile Carige Flessibile B Carige Flessibile Piu' A Carige Flessibile Piu' B Carismi Absolute Perf. A Carismi Absolute Perf. B Carismi Pratico A Carismi Pratico B Consultinvest Alto Dividendo Consultinvest Mercati Emerg. Consultinvest Multi Flex Consultinvest Plus Cr Cento Premium Ducato Etico Flex Civita A Ducato Etico Flex Civita Y Ducato Multimanager Cash Premium A Ducato Multimanager Cash Premium Plus A Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y Ducato Multimanager Cash Premium Y Edr Multigestion Trend Global Epsilon Qreturn Eurizon Focus Capital. Protetto 12/2014 Eurizon Focus Garantito 03/13 Eurizon Focus Garantito 06/12 Eurizon Focus Garantito 09/12 Eurizon Focus Garantito 12/12 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 Eurizon Focus Profilo Dinamico Eurizon Focus Profilo Moderato Eurizon Focus Profilo Prudente Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni Eurizon Obiettivo Rendimento Eurizon Team 1 A Eurizon Team 1 G Eurizon Team 2 A Eurizon Team 2 G Eurizon Team 3 A Eurizon Team 3 G Eurizon Team 4 A Eurizon Team 4 G Eurizon Team 5 A Eurizon Team 5 G Euromobiliare Real Assets Euromobiliare Strategic Euromobiliare Strategic Flex Euromobiliare Tr Flex 3 Euromobiliare Tr Flex 4 Federico Re Fideuram Master Sel.Absolute Return Flessibile Fondaco Global Opportunities Fondersel Duemila Fonditalia Flex. Emerging Mkts R Fonditalia Flex. Emerging Mkts T Fonditalia Flexible Dynamic R Fonditalia Flexible Dynamic T Fonditalia Flexible Income R Fonditalia Flexible Income T Fonditalia Flexible Multimanager R Fonditalia Flexible Multimanager T Fonditalia Flexible Opportunity R Fonditalia Flexible Opportunity T Fonditalia New Flexible Growth R Fonditalia New Flexible Growth R Fonditalia New Flexible Growth T Fonditalia New Flexible Growth T Formula 1 Alpha Plus 20 Formula 1 Conservative Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk Formula 1 Risk Gestielle Brasile Gestielle Global Asset Plus Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Total Return Gestielle Total Return Obiettivo Piu' Gestielle Tr Obiettivo Cedola Gestnord Asset Allocation Igm Flessibile A Igm Flessibile B Interfund System 100 Interfund System 40 Interfund System Evolution Interfund System Flex Intra Assoluto Intra Flessibile Investitori Flessibile Kairos Partners Fund Kairos Partners Income Kairos Partners Small Cap Leonardo Trend Macro F.0.

-0,06 -0,13 -0,22 +0,00 +0,14 -1,20 -0,02 +0,02 +0,02 +0,04 +0,08 +0,03 +0,00 +0,02 +0,02 -0,19 +0,00 +0,02 +0,00 +0,00 -0,04 -0,02 +0,08 +0,10 +0,11 +0,11 -0,02 -0,02 +0,00 +0,00 -0,28 +0,04 -0,23 +0,00 +0,00 -0,07 -0,05 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,10 +0,28 +0,02 +0,02 +0,02 +0,04 +0,02 +0,04 +0,04 -0,02 +0,00 -0,02 +0,00 -0,15 -0,09 -0,04 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,03 -0,03 +0,00 +0,00 -0,02 -0,04 -0,25 -0,25 -0,34 -0,31 -0,02 +0,03 -0,14 +0,00 +0,01 +0,02 -0,01 +0,11 +0,04 -0,04 -0,28 -0,28 -0,05 -0,05 -0,09 -0,09 +0,01 +0,01 +0,01 +0,01 +0,02 -0,21 +0,02 -0,18 +0,16 +0,06 +0,23 +0,00 +0,09 +0,12 +0,00 +0,00 +0,04 -0,04 +0,00 +0,02 +0,00 -0,11 -0,05 -0,07 -0,04 -0,02 -0,03 +0,04 +0,03 -0,03 +0,11 +0,11 +0,00 +0,20 +0,00 -0,08

5,012 18,335 8,647 11,83 14,041 6,318 5,294 5,267 5,303 4,991 5,007 21,655 3,76 5,054 12,384 5,389 5,098 4,517 4,81 5,428 5,248 5,266 5,241 5,267 4,521 4,59 4,819 4,897 6,075 6,122 3,208 5,061 4,842 5,215 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,974 6,002 5,08 5,183 5,143 5,128 5,142 5,308 5,173 5,25 5,133 4,971 5,226 5,236 5,337 5,455 5,469 5,239 4,896 8,104 6,018 6,018 5,70 5,695 4,762 4,786 3,996 4,02 3,814 3,839 4,232 3,206 13,468 4,599 6,877 5,221 9,086 2,83 99,699 93,629 2,484 2,511 5,81 5,832 8,511 8,557 9,368 9,44 7,809 7,862 8,659 8,626 8,739 8,712 6,377 6,424 6,668 6,631 6,402 5,097 5,366 5,389 5,364 5,422 14,10 5,087 4,971 4,671 4,052 4,097 9,479 11,183 10,126 10,331 5,831 6,225 6,177 5,574 6,695 9,129 5,941 3,897

VARIAZ. QUOT.

Mc G.Fdf Flx Low A -0,09 Mc G.Fdf Flx Low B -0,11 Mc G.Fdf Flx.High A -0,07 Mc G.Fdf Flx.High B -0,05 Mc G.Fdf Flx.Med. A -0,14 Mc G.Fdf Flx.Med. B -0,13 Mediolanum Flessibile Globale -0,34 Mediolanum Flessibile Italia +0,17 Mediolanum Flessibile Strategico +0,06 Nextam P. Flessibile +0,06 Nordest Sicav -0,26 Norvega Flessibile A +0,10 Norvega Flessibile B +0,10 Norvega Mb Absolut -0,07 Norvega Mb Strategic -0,07 Norvega Rendimento A +0,04 Norvega Rendimento B +0,06 Ob. Rendimento -0,03 Open Fund Ritorno Assoluto Var2 -0,16 Open Fund Ritorno Assoluto Var4 -0,24 Paritalia Orchestra C +0,00 Pioneer Target Controllo A -0,02 Pioneer Target Equilibrio A -0,04 Pioneer Target Sviluppo A -0,04 Prima Strategia A-Rt 100 A -0,04 Prima Strategia A-Rt 100 Y -0,02 Prima Strategia A-Rt 200 A -0,02 Prima Strategia A-Rt 200 Y -0,02 Prima Strategia A-Rt 50 A -0,03 Prima Strategia A-Rt 50 Y -0,02 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A +0,00 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y +0,00 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A +0,06 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y +0,07 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A -0,02 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y +0,00 Profilo Best Funds +0,08 Profilo Elite Flessibile -0,07 Sofia Flex +0,00 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A -0,52 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B -0,08 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A -0,38 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B -0,38 Soprarno Global Macro A -0,61 Soprarno Global Macro B -0,62 Soprarno Inflazione +1,5% A -0,20 -0,20 Soprarno Inflazione +1,5% B Soprarno Relative Value A -0,18 Soprarno Relative Value B -0,18 Symphonia Asia Flessibile -0,80 Symphonia Comp.Fortissimo -0,38 +0,02 Symphonia Italia Flessibile +0,00 Synergia Total Return Total Return +0,09 Ubi Pra. Active Beta -0,06 Ubi Pra. Alpha Equity +0,00 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A +0,08 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B +0,08 Ubi Pra. Total Return Dinamico +0,00 -0,02 Unibanca Plus +0,02 Volterra Dinamico +0,00 Volterra Tr Glob. Zenit Absolute Return I -0,03 Zenit Absolute Return R -0,04 Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 Zenit Zero 100 +0,07 ASSICURATIVI Antonveneta Vita -1,56 Antonveneta Vita Armonico -1,73 Antonveneta Vita Armonico 2007 Antonveneta Vita Attivo -2,23 Antonveneta Vita Attivo 2007 -2,24 Antonveneta Vita Azionario -3,42 Antonveneta Vita Azionario Globale -0,98 Antonveneta Vita Azionario Specializzato -2,50 Antonveneta Vita Bilanciato Euro -1,16 -0,72 Antonveneta Vita Bilanciato Globale -2,12 Antonveneta Vita Dinamico -0,08 Antonveneta Vita Equilibrato Antonveneta Vita Euromoneta -0,02 Antonveneta Vita Monetario -0,08 Antonveneta Vita Obbligazionario +0,08 +0,00 Antonveneta Vita Obbligazionario Euro Antonveneta Vita Obbligazionario Misto -0,37 Antonveneta Vita Protetto +0,02 Antonveneta Vita Protetto 2007 -0,10 +0,03 Antonveneta Vita Sicuro Antonveneta Vita Trend -2,24 AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Aurora New Balanced -0,19 +1,25 Aurora New Bond -0,89 Aurora New Share Aurora Unietic +0,01 Aurora Unit Balanced +0,28 Aurora Unit Bond +1,14 -0,66 Aurora Unit Share Aurora Winvest Bilanciata -0,16 -0,26 Aurora Winvest Dinamica +0,03 Aurora Winvest Prudente AXA MPS FINANCIAL Axa Mps Aggressivo +0,62 Axa Mps Carattere Forte +0,18 Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,07 -0,08 Axa Mps Fin. Az. Pacifico +0,41 Axa Mps Fin. Az. Sector Axa Mps Fin. Az. Top Ten -0,51 Axa Mps Fin. Carattere Attento -0,01 Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 Axa Mps Fin. Carattere Sereno +0,07 +0,07 Axa Mps Fin. Conservativo Axa Mps Fin. Dinamico +0,18 Axa Mps Fin. Dinamico A -0,05 Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A -0,05 -0,89 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo -0,33 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield +0,04 +0,00 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,06 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,00 Axa Mps Fin. Mplife 100/2 -0,02 Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,00 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10

5,298 5,288 4,363 3,701 5,659 3,742 13,88 15,598 6,337 4,714 3,81 7,273 7,315 3,014 2,97 5,347 5,376 5,836 4,475 3,696 72,544 5,411 5,374 22,392 5,129 5,15 4,893 4,915 16,469 16,51 2,243 2,266 13,972 13,986 4,658 4,716 5,89 5,579 0,717 5,148 5,092 5,188 5,215 4,894 4,951 5,473 5,505 5,406 5,467 6,187 2,609 4,891 5,234 2,143 4,705 5,093 5,147 5,167 4,967 5,274 5,377 5,41 5,721 5,628 1,245 4,371 11,065 9,542 11,738 9,06 13,646 8,276 9,396 11,275 10,969 13,143 14,719 11,433 11,846 11,904 13,444 12,458 12,587 10,626 12,926 11,666

10,874 10,893 11,295 10,547 10,681 9,343 9,336 11,545 10,127 12,598

9,638 8,999 8,15 7,205 15,86 6,603 10,731 10,754 10,40 10,755 11,785 10,168 11,451 21,983 10,998 9,112 11,272 10,815 11,905 10,003 9,946 9,565 9,975

VARIAZ. QUOT.

Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa Axa Mps Fin. Secure A Axa Mps Fin. Usa Equity A BCC VITA Bcc Vita Equity America Bcc Vita Equity Asia Bcc Vita Equity Europa Bcc Vita World Global Bond Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 Bpm Az 50 Bpm Az 80 Bpm Az Flex Bpm Financial Audace Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 Bpm Financial Equilibrato Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 Bpm Financial Geographic Areas Bpm Financial Global Bond Bpm Financial Industrial Sector Bpm Financial Prudente Bpm Financial Riserva Euro Bpm Financial Vita Azionario Bpm Financial Vita Bilanciato Bpm Financial Vita Obbligazionario BNL VITA Bnl Vita Capital Unit 30 Bnl Vita Capital Unit 60 Bnl Vita Capital Unit 90 Cardif Assicurazioni Spa Cardif Azionario A Cardif Azionario B Cardif Azionario Rimini 2 Cardif Bds Valore Azionario Cardif Bds Valore Bilanciato Cardif Bds Valore Obbligazionario Cardif Bilanciato A Cardif Bilanciato B Cardif Flexible Profilo A Cardif Obbligazionario A Cardif Obbligazionario B Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 Cardif Pargest Globale 60 A Cardif Spazio Effervescente Cardif Spazio Naturale CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G Carige Dinamicamente Protetta Carige Gestilink Arancione Dinamica Carige Gestilink Blu Moderata Carige Gestilink Verde Prudente Carige Protezione Attiva Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario Cattolica Bilanciato Cattolica Bpbari Freeway Country Cattolica Bpbari Freeway Desert Cattolica Bpbari Freeway Jungle Cattolica Cividale Percorso Azionario Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario Cattolica Ferrara Investire Azionario Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario Cattolica Fondo Protetto Cattolica Formula Life Azionaria Cattolica Formula Life Bilanciata Cattolica Fuoriclasse Balanced Cattolica Fuoriclasse Bond Cattolica Fuoriclasse Equity Cattolica Fuoriclasse High Tech Cattolica Nuove Rotte Cattolica Obbligazionario Cattolica Progetto Attivo Bond Cattolica Progetto Attivo Equity Cattolica Progetto Attivo Mix Cattolica Soluzione Dinamica Cattolica Soluzione Prudente Cattolica Soluzione Vivace CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra Centrovita 6protetto Regina Centrovita Anni 40 Centrovita Anni 50 Centrovita Anni 60 Centrovita Anni 70 Centrovita Anni 80 Centrovita Azionario Centrovita Azionario Blue Centrovita Azionario Green Centrovita Azionario Plus Centrovita Bilanciato Centrovita Bilanciato Plus Centrovita Eag 2005 Centrovita Eag 2006 Centrovita Obbligazionario Centrovita Obbligazionario Blue Centrovita Obbligazionario Plus DUOMO PREVIDENZA S.P.A. Duomo Unit Dynamic Unit Moderate GENERTELLIFE S.P.A. Adria Equilibrio Genertellife Aptus 1 Genertellife Aptus 2 Genertellife Aptus 3 Genertellife Bg 2005-2015 Genertellife Bg 2005-2020 Genertellife Bg 2005-2025 Genertellife Bg 2005-2030 Genertellife Bg Azionario 1 Genertellife Bg Azionario 2 Genertellife Bg Bilanciato 1 Genertellife Bg Bilanciato 2 Genertellife Bg Dinamico Genertellife Espansione Genertellife Espansione2000 Genertellife Sviluppo Genertellife Sviluppo2000 Genertellife Tirreno Unit Equilibrio Genertellife Tirreno Unit Protezione Genertellife Tirreno Unit Sviluppo

-0,08 11,938 +0,06 13,168 -1,45 5,381

-0,94 -0,10 +1,97 +0,78

-0,17 -0,17 -0,56 -0,68 -1,02 +0,00 +0,00 +0,00 +0,00 -0,43 +0,00 -1,24 +0,15 -1,21 -0,19 +0,00 -0,87 -0,35 +0,14

4,636 5,128 4,72 5,461

6,03 5,76 5,29 4,41 3,87 5,54 5,59 5,52 5,54 4,63 5,58 3,19 6,50 3,26 5,30 6,57 4,57 5,63 7,28

+0,35 11,027 +0,86 8,688 +1,37 6,515

-1,62 -0,55 -1,58 -2,26 -0,84 -0,05 -0,89 +0,31 -1,59 +0,07 +0,98 +0,09 +0,26 -2,27 +0,29

86,135 135,149 63,297 96,924 136,368 179,282 123,124 192,524 75,203 165,472 224,018 107,912 184,931 108,962 173,009

+0,71 5,22 +0,00 5,16 -0,81 3,694 +0,13 5,318 +0,46 6,816 +0,25 104,92

-0,86 4,164 -0,40 4,458 -0,47 3,421 -1,70 3,298 +1,01 0,301 -1,71 11,368 +0,48 11,635 -1,81 3,313 +1,04 5,654 +0,23 5,198 -0,81 4,52 -0,66 4,998 -0,71 4,638 -0,38 5,743 -1,07 3,05 -1,75 1,29 -0,25 5,576 +0,22 5,017 +0,21 4,716 -0,86 3,806 -0,40 4,453 -0,44 5,399 -0,18 6,746 -0,81 3,692 +0,42 -0,09 -0,02 +0,27 +0,37 +0,12 -0,03 -0,22 -0,27 -0,23 -0,22 +0,05 +0,05 +0,00 +0,00 +0,77 +0,67 +0,76 -2,27 +0,28

72,571 105,47 149,64 169,231 125,374 124,66 97,546 109,772 58,213 58,458 133,948 153,286 180,838 1.038,80 1.049,92 199,314 130,643 221,942 1,981 4,945

-0,95 5,972 -0,04 4,891 -0,59 4,377 -0,99 3,604 -0,40 10,452 -0,89 9,811 -0,43 8,954 -0,46 8,448 -1,83 2,142 -1,67 2,467 -0,77 3,872 -0,29 5,092 -2,74 7,871 -1,06 2,704 -0,91 2,726 -0,39 4,133 -0,70 3,687 -0,32 5,901 -0,20 5,854 -0,43 5,10

VARIAZ. QUOT.

Genertellife Valore +0,24 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo +0,00 Ina Fondo Valute Estere +0,33 Ina Nuovo Fondo Ina +0,06 Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione -0,24 Intesa Vita Azionario America Growth -2,69 Intesa Vita Azionario America Value -2,32 Intesa Vita Azionario Cina -0,58 Intesa Vita Azionario Europa Growth -2,39 Intesa Vita Azionario Europa Value -2,39 Intesa Vita Crescita -0,06 Intesa Vita Dinamica -0,38 Intesa Vita Eurounit Azionario -0,13 Intesa Vita Eurounit Dinamico +0,00 Intesa Vita Eurounit Equilibrato +0,05 Intesa Vita Eurounit Prudente +0,06 Intesa Vita Gpa Accordo +0,48 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,47 Intesa Vita Gpa Acuto -1,97 Intesa Vita Gpa Acuto 2 -1,96 Intesa Vita Gpa Armonia -0,98 Intesa Vita Gpa Armonia 2 -0,98 Intesa Vita Gpa Motivo +0,02 +0,02 Intesa Vita Gpa Motivo 2 Intesa Vita Monetario Dollaro +1,35 Intesa Vita Monetario Euro -0,01 Intesa Vita Obbligazionario Euro +1,75 Intesavita Gpa Private Bond +1,49 Intesavita Gpa Private Global Guar. +1,28 Intesavita Gpa Private Global High +0,26 Intesavita Gpa Private Global Low +1,25 +0,99 Intesavita Gpa Private Global Medium MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo -0,29 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis -0,30 Mediolanum Azionario Fedelt¿ +0,00 -0,25 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis -0,26 Mediolanum Azionario Protezione -0,03 Mediolanum Balanced -0,04 Mediolanum Balanced Bis -0,04 Mediolanum Country -0,36 -0,33 Mediolanum Country Bis Mediolanum Dynamic -0,12 Mediolanum Dynamic Bis -0,11 +0,03 Mediolanum Eurobond Breve Termine +0,21 Mediolanum Eurobond Opportunita' +0,13 Mediolanum Eurobond Sviluppo Mediolanum Euroequity Opportunita' -0,24 Mediolanum Euroequity Protezione -0,05 Mediolanum Euroequity Sviluppo -0,29 Mediolanum Moderate +0,02 Mediolanum Moderate Bis +0,02 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis +0,04 +0,20 Mediolanum Obb. Crescita Bis -0,06 Mediolanum Obb. Evoluzione Bis +0,13 Mediolanum Obb. Moderazione Bis +0,22 Mediolanum Obbligazionario Crescita Mediolanum Obbligazionario Liquidita' +0,03 Mediolanum Obbligazionario Moderazione +0,12 Mediolanum Opportunity -0,24 Mediolanum Opportunity Bis -0,22 Mediolanum Prudent +0,03 Mediolanum Prudent Bis +0,04 Mediolanum Sector -0,24 Mediolanum Sector Bis -0,27 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario -0,69 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato -0,32 Milano Assicurazioni Previlink Monetario -0,03 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario+0,04 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. Risparmio Crfc Gentile Dinamica -2,68 Risparmio Crfc Gentile Equilibrata -1,67 Risparmio Eurolink Cv Dinamico -1,70 Risparmio Eurolink Cv Equilibrato -0,45 -0,29 Risparmio Eurolink Cv Risparmio Risparmio Formula Link In Prima +0,03 Risparmio Formula Link In Seconda -0,70 -0,96 Risparmio Formula Link In Terza -0,57 Risparmio Gestivita Azionario -0,30 Risparmio Gestivita Bilanciato Risparmio Gestivita Obbligazionario +0,18 Risparmio Patavium Ul Dinamico +0,00 Risparmio Patavium Ul Equilibrato -0,12 SARA VITA S.P.A. Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A -1,70 Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale -1,75 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo +0,87 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +1,95 -0,21 Sara Vita Profilo Guardian Unipol Assicurazioni Unipol Uninvest Arcosereno -0,01 Unipol Uninvest Azioni Piu' +0,03 Unipol Uninvest Crescita +0,22 Unipol Uninvest Equilibrio +0,02 -0,25 Unipol Uninvest Flessibile +0,04 Unipol Uninvest Grande7 +0,05 Unipol Uninvest Grandevita -0,53 Unipol Uninvest Mach 7 -0,53 Unipol Uninvest Otto&Mezzo Unipol Uninvest Performance Europa -1,75 +0,99 Unipol Uninvest Risparmio Unipol Uninvest Valore -0,89 ZURICH LIFE AND PENSION Zlap Controllo +0,07 Zlap Crescita +0,87 Zlap Equilibrio +0,25 +0,35 Zlap Evoluzione Zlap Protezione -0,09 +0,09 Zlap Prudenza Zlap Sicurezza -0,14 +1,10 Zlap Sviluppo

6,186

4,164 1,201 8,064

5,364 8,512 9,363 23,057 10,367 10,76 6,159 4,77 3,121 5,073 5,641 6,50 700,91 672,76 409,31 343,63 526,50 462,90 646,92 607,34 9,759 10,835 11,783 747,66 604,37 346,49 690,10 561,67 3,426 3,926 1,857 3,185 3,911 5,837 4,727 4,799 3,318 3,875 4,139 4,543 6,758 7,105 6,843 4,16 6,458 4,412 5,185 5,206 5,533 5,596 5,188 5,571 6,974 6,666 6,732 3,719 4,069 6,218 5,511 3,287 4,088

3,001 4,382 6,161 5,713

3,013 5,416 12,861 12,797 11,871 11,632 9,885 8,075 8,91 10,911 12,997 7,57 8,88 8,061 7,747 9,476 10,008 9,73

119,52 110,152 13,953 13,206 7,137 109,952 106,15 110,874 103,49 7,469 14,018 12,758

5,516 6,367 7,694 4,848 8,10 5,854 5,575 3,667


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 15

POLITICA ED ECONOMIA NAZIONALE Duro attacco di Bersani al Presidente del Consiglio, la maggioranza insorge

«Berlusconi ha fatto della politica italiana una fogna» di R. Cammarano ROMA -«Al di là delle denunce di un governo che si denuncia da solo, francamente, abbiamo visto in questo agosto terrificante come il secondo tempo del berlusconismo possa far regredire la politica alla fogna. Questo è il rischio che abbiamo davanti: un deterioramento ulteriore della politica, del tessuto civile e del senso civico, della fiducia, della speranza mentre il paese sta scivolando ed è da tempo che scivola». Lo ha detto il segretario del Pd Pierluigi Bersani nel suo discorso di inaugurazione della nuova sede a Firenze del Partito democratico regionale e metropolitano. «Noi credibilmente - ha aggiunto Bersani - con un quadro di alleanze, con proposte politiche, dobbiamo realizzare il progetto "nuova riscossa italiana". Su questo progetto e sulle idee e le proposte lavoreremo nelle prossime settimane. Per l’autunno proporremo una mobilitazione straordinaria per presentare le nostre proposte».

Dure le reazioni della maggioranza alle parole di Bersani. «La politica diventa una fogna quando c’è uno come Bersani che, essendo segretario del Partito democratico, parla in questo modo. Evidentemente al peggio non c’è mai limite», ha replicato il capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto. Aggiunge Anna Maria Bernini, portavoce nazionale vicario del Pdl: «Se la ’nuova riscossa italiana’ del segretario Pd comincia dagli insulti, non è difficile immaginare come gestirà il seguito». Dal cantro suo il Presidente della Repubblica torna sulla questione della politica industriale e sul vuoto che ancora esiste al ministero dello Sviluppo economico a suon di battute ironiche. «È venuto il momento che l’Italia si dia una seria politica industriale nel quadro europeo secondo le grandi coordinate dell’integrazione europea». Il messaggio di Giorgio Napolitano, che ha partecipato all’inau-

gurazione della piazzetta a Mestre intitolata all’amico Gianni Pellicani, segretario regionale del Pci e nella segreteria nazionale nel 1989. Più tardi, sullo stesso tema, ha risposto con una battuta a un cronista che gli chiedeva del ministero dello Sviluppo economico tuttora vacante. Il giornalista ha chiesto al Presidente che stava per lasciare la nuova piazzetta Pellicani: «Allora ci vuole il ministro...?».

Napolitano ha risposto ironicamente: «Lei crede?». Il cronista ha ribattutto «Lei ha notizie a riguardo?». Napolitano ha risposto: «Va bene, allora passo la voce»

«La politica diventa una fogna quando c’è uno come Bersani che, essendo segretario del Pd, parla in questo modo. Al peggio non c’è mai limite»

Se lo chiede il ministro Gelmini in risposta a contestazioni e scioperi della fame

Quale governo al mondo può assorbire 200mila precari? di Daniele Tosatti ROMA - «Il 97 per cento delle risorse pubbliche per l’istruzione sono finora state utilizzate per gli stipendi. Continuiamo a pensare che il nostro compito sia duplice: garantire ai nostri ragazzi una buona scuola, che è fatta di tanti elementi: insegnanti preparati, edilizia e nuove tecnologie. È indispensabile un equilibrio: non possiamo dimenticarci dei nostri studenti. L’investimento in qualità non può essre limitato al 3 per cento. Se non partiamo da questo equilibrio, è chiaro che non si comprendono le politiche del governo. Il riequilibrio delle risorse è un percorso obbligato, perché aumentarlo è impossibile». Lo ha affermaro il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’anno scolastico a Palazzo Chigi. «I numeri possono essere valutati - ha proseguito - ma non stravolti. In un momento in cui in tutta Europa si pratica il blocco o il taglio degli stipendi, in

Italia con l’ultima Finanzairia abbiamo recuperato 10mila posti di lavoro, che è il frutto non solo dell’azione del governo ma anche dei sindcati moderati. Nel 2009-2010 i tagli erano stati di 42mila posti, nell’ultimo biennno di 25600, ma nel biennio scorso il taglio effettivo è stato di 10mila, per effetto dei pensionamenti. Vi sono poi stati degli accordi con le regioni hanno consentito di ammortizzare il taglio. Quest’anno i pensionamenti sono 23 mila, e di conseguenza il taglio effettivo è di duemila posti». «Credo - ha proseguito il ministro - che la manovra di razionalizzazione tiene anche conto di un sostegno forte al precariato. I precari che noi ereditiamo sono un numero spaventoso. Se consideriamo tali quelli che hanno fatto una sola supplenza, questo diventa di 200mila. Gli insegnanti sono più di 700mila. I precari sono frutto di politiche disinvolte, che hanno ditruibuito posti di cui non c’era bisogno. Le Sis sono state delle fucine di precariato. Questo governo ha cambiato la formazione dei nuovi in-

segnanti e abbiamo previsto il tirocinio, la formazione sul posto di lavoro e presto potremo illustrare nel dettaglio questo regolamento che è un’altra riforma epocale, e che testimonia l’impegno a creare nuovo precariato, perché nessun governo di centrodestra o di centrosinitsra può assorbire 200mila precari. Abbiamo messo a disposzione dei posti, l’anno scorso, che i precari hanno rifiutato preferendo l’indennità di disoccupazione. Invito tutte le forze politiche ha concluso - a non strumentalizzare questa situazione, che in parte è di reale disagio ma in parte è frutto di strumentalizzazione politica».

Napolitano ha risposto ironicamente: «Lei crede?». Il cronista ha ribattutto «Lei ha notizie a questo riguardo?». Napolitano ha risposto: «Va bene, allora passo la voce...». Il presidente ha anche sottolineato un altro tema importante per il Paese e la necessità della politica industriale, «abbiamo bisogno di questo ha aggiunto - per l’occupazione e per i giovani che sono per noi il motivo principale di preoccupazione, dobbiamo riuscire a dare risposte su tutti questi terreni». Attorno alla questione dell’occupazione giovanile, per il Capo dello Stato «si stringono i nodi dell’economia». Sempre a proposito dei giovani il presidente Napolitano ha puntualizzato: «C’è una nuova categoria di giovani che, secondo gli esperti di statistica, non sono impegnati né in processi formativi, né in processi lavorativi, né in processi di addestramento al lavoro. Dobbiamo dare delle risposte su tutti questi terreni, tenendo conto dei limiti stretti in cui si muove l’azione pubblica, tenendo conto dell’impiego delle risorse del bilancio dello Stato punto ineludibile per Governo e opposizione». Napolitano ha poi parlato di «autonomia e federalismo, che sono garanzie della rinnovata unità nazionale. Il profilo di amministratore locale - ha spiegato il presidente - non è minore a quello del parlamentare e del politico e anche a quello dei governatori delle Regioni che sono investiti di un forte ruolo di carattere amministrativo e politico che si integra a quello del Parlamento nazionale».


16

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

DALL'ITALIA E DAL MONDO

Tassi fermi e la Bce è più ottimista

di Carlo Bassi ROMA - I tassi d’interesse di Eurolandia restano «adeguati» e la ripresa, sulla base degli ultimi dati, sta andando «più forte del previsto». Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet che da Francoforte ha spiegato ieri come i più recenti dati dalla congiuntura dell’Eurozona «siano più positivi del previsto» e che la ripresa pro-

seguirà anche nei prossimi mesi, pur continuando a a essere «moderata e dominata dall’incertezza» con un rallentamento previsto nella seconda parte dell’anno. La Banca centrale europea ha poi annunciato Trichet nel corso della conferenza stampa successiva alla riunione del consiglio direttivo, che ha lasciato i tassi di interesse fermi all’1 per cento continuerà a fornire liquidità illimitata alle banche fino alla fine dell’anno.

Anche nei prossimi tre mesi le banche potranno quindi ottenere in prestito dalla Bce tutti i liquidi di cui avranno necessità.Il numero uno dell’Eurotower ha anche spiegato che il Consiglio direttivo dell’istitutohadecisodiprolungare almeno fino al 18 gennaio prossimo le aste principali di rifinanziamento a tasso fisso e ammontare di liquidità illimitato. Ha poi aggiunto che ci saranno tre aste trimestrali aggiuntive rispetto a quanto stabilito finora, a ottobre, novembre e dicembre. La Bce, ha poi fatto sapere Trichet, ha rivisto al rialzo le stime sul Pil dell’eurozona per il 2010 e il 2011. La crescita attesa per quest’anno passa dall’1 per cento stimato a giugno all’1,6 per cento, mentre l’anno prossimo il Pil dell’area è stimato in espansione dell’1,4 per cento, contro l’1,2 previsto a giugno. Quantoinveceall’inflazione,l’istituto centrale ha tenuto conto dell’aumento dei costi dell’energia e ha rivisto, anche in questo caso al rialzo, le previsioni per il 2010 e il 2011, che salgono rispettivamente a una forchetta tra l’1,5 e l’1,7 per cento e una forchetta tra l’1,2 e il 2,2 per cento per il 2011. Trichet ha segnalato un lieve

aumento dei rischi al rialzo per l’inflazione, ma ha affermato di prevedere dinamiche dei prezzi moderate fino all’anno prossimo. Il presidente della Bce si è detto infine «enormemente soddisfatto» di come l’istituto ha gestito la politica monetaria, allontanando i rischi di deflazione con cui si stanno misurando altre economie. Trichet non ha specificato di quali economie parlasse. Ma di recente si è ipotizzato un rischio di deflazione negli Stati Uniti. Proprio ieri, intanto un forte monito sulle banche è arrivato dagli Usa: una severa attuazione della nuova legge finanziaria locale sarà cruciale per evitare che l’eventuale collasso di una

1,6% È il tasso di crescita stimato per l’economia europea nel 2010. Solo a giugno la stima era appena dell’1%

La Bce continuerà comunque a fornire liquidità illimitata alle banche fino alla fine dell’anno, ha annunciato un soddisfatto Trichet banca o di una impresa di grosse dimensioni possa mettere a repentaglio l’intera economia. Lo ha detto il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, nel corso dell’audizione davanti alla Commissione d’inchiesta sulla crisi finanziaria, ammettendo una certa lentezza di reazione ai tempi della crisi sub prime. «Se la crisi ha dato una lezione, è quella che il problemma ’too big to fail’ deve essere risolto» ha detto Bernanke. Il numero uno della Fed e il presidente della Federal Deposit Insurance Corp, Sheila Bair, hanno sostenuto che una forte attuazione delle nuove norme finanziarie sono essenziali per prevenire il ripetersi delle recenti difficoltà economiche: «Se l’implementazionenonèdebitamenteeffettuata, le riforme potrebbero essere inefficaci nel prevenire future crisi o contenere perturbazioni dei mercati finanziari nel caso si verifichino».


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 17

DALL'ITALIA E DAL MONDO

Speranze per i colloqui di pace e Peres visita il Papa di Roberto Carli ROMA - Pace in un anno con la soluzione "due popoli due stati". Alla ripresa dei colloqui diretti a Washington tra il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu e il presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas, Barack Obama si è detto «speranzoso, cautamente speranzoso» di raggiungere in breve tempo l’obiettivo massimo. «Siamo tutti padri, fortunatamente con figli e figlie. Quindi dobbiamo chiederci in che tipo di mondo vogliamo che abitino i nostri figli e i nostri nipoti», ha aggiunto il presidente degli Stati Uniti, incoraggiato dal clima del primo giorno di colloqui. Gli incontri di ieri, prima tra Obama e i due leader separatamente, alla presenza di Re Abdullah di Giordania e del presidente egiziano Hosni Mubarak, e poi tutti insieme a cena alla Casa Bianca, hanno offerto margini di speranza per un negoziato fermo ormai da due anni. «Non cerchiamo un breve interludio tra una guerra e un’altra o una pausa tra un atto terroristico e un altro - ha chiarito

Netanyahu -. Vogliamo una pace che concluda il conflitto una volta per tutte. Per la nostra generazione, per quella dei nostri figli e per la successiva». «Non vogliamo più che si sparga una goccia di sangue, che sia degli israeliani o dei palestinesi - gli ha fatto eco Abbas, che ha condannato l’uccisione di quattro coloni avvenuta a Hebron due giorni fa -. Vogliamo la pace tra i nostri due paesi. Firmiamo un accordo formale per la pace e poniamo fi-

ne a questo lungo periodo di sofferenze per sempre». Aperture significative, quelle dei due leader, favorite anche dalla presenza dell’attivissima Hillary Clinton, che supervisiona i colloqui, e di Tony Blair, che rappresenta il Quartetto (Usa-Ue-Russia-Onu). «Credo vogliano entrambi la pace», ha affermato Obama, che ha tuttavia ricordato come «estremisti e negazionisti siano sempre pronti a cercare la distruzione per far de-

ragliare il processo di pace». Sui colloqui, in effetti, continua a pesare la situazione sul campo. Nella West Bank, il secondo attacco nel giro di 24 ore ha causato il ferimento di un uomo e una donna israeliani che viaggiavano verso l’insediamento di Kochav Hashachar. L’uomo verserebbe in condizioni molto gravi. I dirigenti di Hamas, che hanno rivendicato entrambi gli attentati, sono dunque intenzionati a condizionare il processo politico rendendo la vita difficile ad Abbas, le cui concessioni agli israeliani logorano la sua già non eccezionale popolarità in patria. Un discorso non troppo dissimile, anche se fortunatamente non espresso attraverso atti di terrorismo, avviene in Israele, dove parte del governo di Netanyahu rema contro ogni concessione al nemico. Un primo intoppo ai negoziati si è registrato l’altro ieri quando l’ufficio del primo ministro ha smentito il contenuto di un’intervista concessa dal ministro della Difesa Ehud Barak nella quale veniva ipotizzata in modo abbastanza dettagliato la divisione di Gerusalemme. «Un accordo rispettoso delle legittime aspirazioni dei due popoli e capace di portare una pace stabile in Terra Santa e in tutta la Regione». Se lo è augurato il Papa nel colloquio con il capo di stato israelianoShimonPeres,ricevuto ieri mattina in udienza. Circa la

«Credo vogliano entrambi la pace anche se estremisti e negazionisti sono sempre pronti a far deragliare il processo» ripresa dei contatti diretti tra israeliani e palestinesi si è auspicato che essa aiuti a raggiungere un accordo rispettoso delle legittime aspirazioni dei due popoli e capace di portare una pace stabile in Terra Santa e in tutta la Regione. È stata quindi ribadita la condanna di ogni forma di violenza e la necessità di garantire a tutte le popolazioni dell’area migliori condizioni di vita". Nel corso dei colloqui «non è mancato un riferimento al dialogo interreligioso e uno sguardo d’insieme alla situazione internazionale». Si è parlato anche dei "rapporti tra lo Stato d’Israele e la Santa Sede e quelli delle Autorità statali con le comunità cattoliche locali. Al riguardo, si è sottolineato il significato del tutto particolare della presenza di queste ultime nella Terra Santa e il contributo che esse offrono al bene comune della società,ancheattraversolescuole cattoliche.


18

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

CRONACHE

«La Procura conferma: illecita sottrazione delle inchieste» di Carmelo Morise CATANZARO - «La procura di Salerno conferma ancora una volta che le inchieste Why Not e Poseidone che stavo conducendo a Catanzaro mi furono sottratte illegalmente, in seguito ad un accordo corruttivo tra i vertici degli uffici di Procura e alcuni indagati». Lo afferma Luigi de Magistris, europarlamentare Idv e responsabile giustizia del partito, commentando la notizia della richiesta di rinvio a giudizio per alcuni magistrati all’epoca in servizio a Catanzaro: il procuratore della Repubblica Mariano Lombardi, il procuratore aggiunto Salvatore Murone, il procuratore generale facente funzioni Dolcino Favi. Chiesto il processo anche per i presuntibeneficiarieistigatoridelle condotte illecite, e cioè l’imprenditore Antonio Saladino, l’avvocato e senatore Giancarlo Pittelli, l’ex sottosegretario alle Attività produttive Pino Galati, la moglie di Lombardi Maria Grazia Muzzi, e il figlio di lei, l’avvocato Pierpaolo Greco. Tra i reati contestati ad alcuni magistrati figurano la corruzione, il falso e la corruzioneinattigiudiziari.«Nonostante il Csm fosse informato da tempo sulle gravi commistioni e le illegalità che interessavano i vertici degli uffici giudiziari di Catanzaro continua de Magistris - non ha mai ritenuto di dovere intervenire. Oggi alcuni di quei magistrati sono saldamente al proprio posto, anche titolari di inchieste delicate, come quellaassegnataall’aggiuntoMurone sugli attentati al procuratore generale di Reggio Calabria. Quello stesso Csm ha invece dimostrato una solerzia straordinaria quando, al termine di processi disciplinari farsa, ha proceduto all’esecuzione professionale mia, e dei valorosi

colleghi di Salerno Luigi Apicella, Gabriella Nuzzi e Dionigio Verasani.Sièintervenutosoltanto per fermare quei magistrati che con l’attività di indagine stavano portando alla luce scenari e contesti del tutto analoghi a quelli poi emersi nelle indagini di altre Procure sulle ‘cricche’ e la cosiddetta P3, nelle quali peraltro spiccano i nomi di personaggi che hanno avuto un ruolo anche nelle vicende catanzaresi. Oggi l’attività di indagine ha dimostrato che non ci si trovava di fronte ad accuse fantasiose o al complotto di un manipolo di sovversivi, ma che la cosiddetta ’guerra tra procure’ è stata soltanto un nome mediatico per coprire la resistenza illegale dei magistrati catanzaresi rispetto ad una legittima e doverosa attività giudiziaria da parte della Procura di Salerno». Il procuratore Lombardi revocò l’inchiesta "Poseidone" all’ex pm de Magistris, dopo che questi aveva iscritto nel registro degli indagati l’avvocato Pittelli, senza informare il suo capo, "legato da ventennale

amicizia" con il senatore del Pdl. Una secretazione, avvenuta con l’atto firmato dal pm e blindato in cassaforte, che costò a de Magistris la punizione da parte del Csm. Secondo la Procura di Salerno invece quella scelta fu motivata soltanto da "esigenze investigative", mentre fu assolutamente illecita la revoca del fascicolo, eseguita da Lombardi d’intesa con l’aggiunto Murone. Secondo la Procura di Salerno ciò determinò "l’inevitabile stagnazione delle attività istruttorie in corso". Secondo l’accusa, poi, l’aggiunto Murone avrebbe sistemato "parenti e conoscenti" con le assunzioni ottenute grazie al "rapporto sinallagmatico" e al "patto corruttivo" con l’imprenditore Antonio Saladino. L’avvocato generale Dolcino Favi, all’epoca reggente della Procura Generale, è accusato invece dell’illecita avocazione dell’inchiesta Why Not. L’avocazione fu giustificata con un presunto conflitto di interessi tra de Magistris e il ministro della Giustizia Clemente Mastella.

UmG, Facoltà di Medicina, ai test 1.382 candidati per una disponibilità di 160 posti CATANZARO- Sono stati 1.382 i candidati, per una disponibilità di 160 posti, che si sono sottoposti ai test di ammissione alla facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Catanzaro. Le operazioni che hanno preso il via alle 11 per concludersi alle 13 si sono svolte con regolarità e senza intoppi. Le domande di partecipazione presentate erano 1.700, su una capienza di 160, il 50% i più dello scorso anno. Davanti agli ingressi delle strutture del campus della Magna Grecia per sostenere la selezione si è presentato, quindi, il 70% degli aspiranti. Il numero massiccio di presenze ha spinto comunque le autorità accademiche a predisporre l’utilizzo di tutte le aule disponibili dell’edificio delle Bioscienze e di parte di quelle dell’edificio di Scienze giuridiche della Facoltà di Giurisprudenza. In attesa della conclusione delle prove tantissimi genitori di aspiranti matricole provenienti da tutte le province calabresi e anche dalle regioni vicine. Non è mancata la presenza tra i banchi di rappresentanti delle forze dell’ordine in borghese. Tra i candidati anche un detenuto del carcere del capoluogo che ha sostenuto la prova in uno spazio riservato della casa circondariale. Saverio Gelso

La terza edizione del Festival del Sociale Questa sera il gran finale al teatro di Soverato SOVERATO - E’ tutto pronto a Soverato per la terza edizione del Festival del Sociale. La due giorni che si propone l’obiettivo di veicolare un messaggio culturale importante, all’insegna dell’integrazione e partendo da un percorso di normalità, che ha preso il via ieri col triangolare di calcio . Allo stadio "Baldessarre Sinopoli", si sono sfiderati la squadra del sociale, la formazione dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro e quella dell’Amministrazione comunale di Soverato. Il tutto in attesa dell’evento in programma questa seraal teatro Comunale di Soverato (con inizio alle ore 20.30), allorché arriveranno importanti personaggi del mondo della musica leggera e dello spettacolo, che non hanno di certo bisogno di presentazione, del calibro dei cantanti Donatella Rettore, Edoardo Vianello, Roberto Bignoli (cantante di rock cristiano), dell’attrice Roberta Scardola (proveniente dalla fortunata serie televisiva "I Cesaroni"), e del noto produttore Cesare Fava che saranno chiamati a comporre una giuria tecnica che si preannuncia di altissimo profilo. Infatti, la terza edizione del Festival avrà infatti la veste collaudata di uno spettacolo, con la conduzione affidata a Domenico Gareri e Sara Ricci che pone sullo stesso piano artisti e gruppi provenienti da associazioni ed enti operanti nel sociale.


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 19

CRONACHE

Olivo inaugura una nuova area attrezzata a Cava di Carmela Mirarchi CATANZARO - Sono stati due ragazzini del quartiere a tagliare ieri mattina il nastro della nuova area attrezzata di via Saul Greco, nel quartiere Cava di Catanzaro. Ad attorniare i bambini tanti altri loro coetanei, ma anche il sindaco RosarioOlivo, gliassessoriDomenico Iaconantonio, Nicola Ventura e Antonio Argirò, i consiglieri comunali Eugenio Occhini e Giuseppe de Gaetano. Presente anche il presidente della terza circoscrizione, Marcello Mancuso, il presidente della Catanzaro servizi, Peppe Grillo, il dirigente del settore ambiente, Aldo Mauro, ed il funzionario Pasquale Scamardì, i tecnici del settore lavoripubblici,FrancescoProcopio e Sergio D’Avino, il responsabile del verde della Catanzaro servizi, Antonio Laface, il responsabile dell’impresa esecutrice dei lavori e residenti della zona. L’area di circa cinquemila metri quad-

rati, si trova in prossimità della scuola elementare di via Ancinale ed è parte integrale di un comprensorio su cui negli anni che vanno dal 1995 al 2000 sono state realizzate circa quaranta nuove abitazioni che hanno consentito un incremento della popolazione, costituita in massima parte da nuove coppie. Divenuta di proprietà comunale come standard delle opere secondarie di urbanizzazione era divenuta nel tempo ricettacolo di immondizie e sterpaglie. La giunta Olivo, quindi nel 2008,

approvò il progetto esecutivo redatto dall’ufficio tecnico comunale e successivamente ha appaltato i lavori per un importo di oltre sessanta mila euro. L’area è stata, dunque, dotata di percorsi pedonali con pavimentazione in lastre di cementostampatocoloratoaforme geometriche. «Diamo al quartiere ed alla Città un nuovo bellissimo spazio verde - ha sottolineato il Primo cittadino -. Un’area che prima era un immondezzaio e che oggi e divenuta un parco polivalente».

Gallippi (Mpa): concorsi pubblici al Comune trasformati in una farsa CATANZARO - «Il Sindaco spieghi ai cittadini le motivazioni per cui i concorsi banditi dall’ente comunale, dopo mesi dalla relativa pubblicazione, si sono trasformati in una farsa». E’ quanto si leggeinunanotadiCarmineGallippi, Commissario cittadino Mpa.«E’tantalagentesperanzosa di trovare un’occupazione che ha presentato domanda, per i diversi posti pubblici vacanti, che ad oggi non ha ricevuto alcuna notiziainmerito.Atalpropositocontinua - noi per primi vogliamo far luce in maniera chiara su un qualcosa che per gli addetti ai lavori è palesemente semplice, ma che a noi sembra un gran raggiro per rimpinzare le casse comunali e illudere l’utenza. Alla fine dell’anno scorso erano stati pubblicati concorsi per posti di Maestro/a, Istruttore Direttivo Contabile, Istruttore Ragioniere, Istruttore Direttivo Informatico, Istruttore Amministrativo, Istruttore Geometra, Istruttore Tecnico e Funzionario Auditing. Di questi concorsi, realizzati dopo la revoca di quelli precedenti, non si è parlato in maniera chiara. Nei bandi in questione, pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 31/12/09, è presente una dicitura, spiegante

che i posti per cui si sta facendo richiestasonodisponibilifattasalva la copertura derivante la mobilità volontaria. Detto in parole povere, i posti sono fruibili se e solamente se non ricoperti da persone, già assunte da enti ancheesterniallaprovincia,chefanno domanda di trasferimento volontaria presso il comune di Catanzaro. Sembra strano però che nella prima parte del bando si dica in maniera evidente che l’espletazione delle formalità relative la procedura di mobilità siano già avvenute facendo sorgere perplessità in chi oggi tenta di dare una spiegazione al nuovo concorso. E’ difficile, quindi, comprendere l’espletamento di un bando ( di gennaio) la cui espletazione è subordinata al risultato di un altro pubblicato ben

otto mesi dopo (agosto). Chiediamo quindi al Sindaco quali risposte bisogna dare agli amici che hanno fatto domanda e pagato un versamento di 10,00 euro per fare una selezione che forse non sarà mai effettuata. Qualcuno dell’ente pubblico potrebbe anchedirechecomunqueladicitura sulprimobandoc’eraechineleggeva il contenuto avrebbe dovuto capire che il senso è quello appena spiegato. Ma la domanda alla quale si chiede una risposta è: non potevano essere prima banditi ed espletati i concorsi con il sistema della mobilità volontaria esterna e dopo, al raggiungimento dei risultati, la pubblicazione e l’avvio di quelli pubblici? Inoltre, vorremmo sapere quanto queste domande, presentate entro il 30 gennaio 2010, hanno influito sul bilancio del comune? Dai nostri amministratori - conclude - oggi attivi più che mai, aspettiamo risposte sensate che giustifichino le migliaia di euro prelevate dalle tasche dei cittadini senza dare loro almeno una speranza di riuscita. Da sottolineare che la dicitura "La suddetta tassa non è in ogni caso rimborsabile" è messa in evidenza in grassetto, se mai a qualcuno venisse in mente di chiederne la restituzione».

Sbarca a Lamezia la la Lunga Marcia della Memoria LAMEZIA TERME - Sbarca oggi a Lamezia Terme, dopo la parentesi pugliese e quella di Polistena, la Lunga Marcia della Memoria, promossa in collaborazione dall’Amministrazione comunale e della Mediateca. Giunto alla sua terza edizione, l’evento quest’anno è dedicato ai nuovi linguaggi antimafia, alla libertà di informare, alla richiesta di giustizia per le vittime innocenti delle mafie, alla giustizia ambientale e sociale verso Cancun. Il programma della giornata si aprirà alle 11.30 con la conferenza stampa di presentazione del libro "Il caso Valarioti", l’inchiesta di Danilo Chirico e Alessio Magro che ricostruisce la vita, l’attività politica, l’omicidio di Peppe Valarioti, segretario del Pci di Rosarno, assassinato nel giugno del 1980. Alla conferenza stampa parteciperanno il sindaco di Lamezia Gianni Speranza, e l’assessore alla Politiche giovanili Rosario Piccioni. «La nona tappa dell’evento antimafia dell’associazione daSud proporrà per l’intera giornata del 3 settembre - riferisce una nota - un Melting pot tra linguaggi della comunicazione per raccontare in modo nuovo la ’ndrangheta e il movimento antimafia calabrese. Nella sede della Biblioteca Comunale di Lamezia Terme ’’Palazzo Nicotera" si incroceranno diversi mezzi creativi: libri, fumetti, mostre, fotografie e musica per riflettere, ricordare, sperimentare nuove forme espressive e per rivendicare la libertà di raccontare. Nei locali di Palazzo Nicotera sarà, inoltre, allestita la mostra fotografica sulle temati-

che "Spaccati liminali’ a cura del collettivo Donne daSud che sarà inaugurata alle 18.30. La Lunga Marcia focalizzerà la sua attenzione anche sui fatti di Rosarno e l’emergenza migranti nel nostro Paese. Saranno, infatti, proiettati i reportage fotografici di Franco Cufari e Ivana Russo. Gli scatti di Franco Cufari - uno dei quali pubblicato anche dal New York Times - si riferiscono alla prima notte degli scontri, quella in cui era l’unico fotografo presente. A Ivana Russo si deve, invece, un reportage di grande intensità sul dopo rivolta. La giornata del Melting pot vedrà anche la musica come protagonista. A concludere la serata, a partire dalle 22, sarà la Popucià Band, gruppo impegnato sul terreno dei diritti sociali e civili che, con il brano "Crime" e con dei video rilasciati in free download, ha tradotto in musica e ritmo le immagini della Lunga Marcia della Memoria 2008 e 2009. La contemporaneità dell’elettronica, la forza eversiva del rock e delle chitarre elettriche, il remix per esprimere un impegno contro le cosche, per i diritti e per un Sud liberato.


20

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

CRONACHE Il consigliere comunale Saverio Greco, del Pd, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica

La nota del segretario comprensoriale Sposato: evidenziate debolezze

Cgil del Pollino: il sindaco di Corigliano si dimetta CASTROVILLARI - «Le ultime vicende legate all’indagine denominata Santa Tecla della Dda di Catanzaro che coinvolgono il sindaco di Corigliano hanno evidenziato tutte le debolezze del tessuto politico - economico - sociale nella Sibaritide e nella città di Corigliano, fortemente pervasa dalla criminalità organizzata». Lo afferma in una nota il segretario comprensoriale della Cgil del Pollino - Sibaritide Tirreno, Angelo Sposato. «Come Cgil - aggiunge più volte abbiamo denunciato la perversvità mafiosa che si annida sistema economi«Il quadro che emerge nel co territoriale nei diversi comparti prodall’indagine Santa duttivi e non, lo abTecla delinea nella biamo fatto all’indomani degli atti incencittà di Corigliano diari a danno di diverse aziende della Sibauno spaccato ritide, successivamendevastante sotto il te per lo sfruttamento dei lavoratori immiprofilo economico grati in agricoltura denunciando presso le e sociale. Gli sviluppi autorità competenti dell’indagine potrebbero caporali e sfruttatori. Nelle ultime settimadeterminare lo ne, recependo la direttiva del Ministero scioglimento del dell’Interno in tema di consiglio comunale» appalti pubblici, abbiamo sollecitato, unitariamente a Cisl e Uil, il Prefetto di Cosenza per la sottoscrizione di un protocollo antimafia a tutela del sistema politico - economico e del lavoro

COSENZA - Saverio Greco, del Pd, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica. La decisione di Greco era stata preannunciata in una lettera inviata lo scorso 18 agosto al commissario regionale del Pd, Adriano Musi. Greco è stato eletto per la prima volta consigliere comunale nella lista dei Socialisti Italiani, schierata a sostegno del sindaco Mancini nel novembre del 1997. In quella consiliatura è stato vicepresidente del Gruppo Socialista, presidente della Commissione Europa, Componente della Commissione Bilancio e della Commissione Statuto. E’ stato riconfermato nell’incarico nel 2002 nella lista dei Socialisti Democratici Italiani, schierata a sostegno del sindaco Catizone, assumendo prima l’incarico di capogruppo e, quello di presidente del Consiglio Comunale. Infine, è stato riconfermato nell’incarico di consigliere comunale nel 2006, eletto tra i ranghi della minoranza nella lista socialista della Rosa nel Pugno, schierata a sostegno della candidatura a sindaco di Giacomo Mancini. In questa consiliatura ha ricoperto prima l’incarico di Presidente del Gruppo della Grande Alleanza della Rosa nel Pugno e, successivamente, del Gruppo Misto. L’esponente politico ha militato nel Partito socialista dal 1994 al 2007, anno in cui ha lasciato il partito in dissenso alla linea del segretario Boselli. Successivamente si è iscritto al Pd. «Con questo gesto - afferma Greco in una nota - intendo contribuire al nuovo corso del Pd avviato dal commissario regionale, in direzione di un rinnovamento dei gruppi dirigenti e di una vera strutturazione del partito calabrese».

che coinvolga gli enti locali, i sindaci, le organizzazioni sindacali, il mondo imprenditoriale, sociale, la Prefettura e gli enti di previdenza e di vigilanza». «La Cgil Pollino Sibaritide Tirreno - prosegue Sposato - parteciperà alla manifestazione regionale che si terrà il prossimo 25 settembre a Reggio Calabria contro la ’ndrangheta a seguito degli ultimi avvenimenti contro il Procuratore Generale della Repubblica di Reggio Dottor Salvatore Di Landro. Il quadro che emerge dall’indagine ’Santa Teclà delinea nella città di Corigliano uno spaccato devastante sotto il profilo economico - sociale. Gli sviluppi dell’indagine e le dichiarazioni del Prefetto di Cosenza, che ha acquisito gli atti per valutare la possibilità di attivare la Commissione di accesso e di accertamento, potrebbero determinare lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazione mafiosa e il conseguente Commissariamento della Città. E’ evidente che siamo ancora nell’ambito delle ipotesi ma è verosimile che stante il quadro probatorio che si sta determinando diventa ineludibile l’intervento del Ministero dell’Interno. Per queste motivazioni conclude - è auspicabile il prevalere dell’etica della responsabilità che dovrebbe portare il sindaco, Pasqualina Straface, a capire le circostanze, a riflettere circa le contiguità in essere con l’inchiesta in corso e, nell’interesse della Città e del territorio, rassegnare le dimissioni per garantire la continuità amministrativa e permettere alla città di scegliere democraticamente e liberamente la propria rappresentanza istituzionale».

Carmela Mirarchi

Amministrazione comunale di Cariati: stop alle falsità sulla bandiera blu CARIATI - «Nessun dubbio sulla balneabilità del tratto cariatese. A confermarlo sono i dati facilmente consultabili on line, sul sito del Ministero della Salute, pubblicati dall’Arpacal, Ente addetto alle analisi delle acque, alla campionatura delle stesse e alla frequenza dei controlli» si legge in una nota del Comune di Cariati. «Contro la campagna diffamatoria azionata ad arte da parte di taluni, si sta valutando l’esperimento di azioni legali. Il fine - continua - è quello di tutelare l’immagine della Città e il lavoro dei tanti operatori turistici e commerciali, troppe volte esposti a ricostruzioni del tutto infondate, che rischiano di ledere gli importanti risultati raggiunti. La Bandiera Blu confermata per il secondo anno consecutivo alla Città di Cariati, non teme pertanto, le presunte inchieste che tentano di danneggiare l’immagine dell’unico comune assegnatario di Bandiera Blu

della provincia di Cosenza. Anziché tentare di raccogliere informazioni possibilmente utili alle proprie tesi, "malate ed infamanti", in luoghi e presso enti non competenti a fornirli, sarebbe bastato un solo click, per conoscere in tempo reale gli esiti dei controlli effettuati nel rispetto della normativa vigente, dal solo Ente cui per Legge, spetta il monitoraggio delle acque e dei mari. Gli esiti delle verifiche effettuate mensilmente dall’Arpacal, così come previsto dalla normativa, infatti, sono stati puntualmente pubblicati sul sito del ministero competente. Inoltre, gli stessi dati e ogni utile informazione su tutto ciò che attiene l’essere Comune che può fregiarsi di questo importante riconoscimento attestante la qualità delle acque del mare, potevano essere reperiti anche presso uno dei due "punto blu" istituiti dall’Amministrazione comunale per informare cittadini e turisti. Al fine di sensi-

bilizzare al rispetto ambientale l’intera comunità di residenti e villeggianti, e di renderli partecipi e strenui difensori del patrimonio circostante, l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Filippo Sero, ha quindi predisposto due diversi uffici. Il primo interno all’Ente presso il settore della Protezione Civile, il secondo esterno all’ente presso l’agenzia turistica di Rossella Seccia in via Fischia. Entrambi i "punti blu" si sono rivelati strategici e competenti nel fornire informazioni e materiale illustrativo a tutti i cittadini ed i turisti, interessati a conoscere i dati connessi alla Bandiera Blu, compresi gli esiti dei controlli regolarmente effettuati. Per l’ottimo lavoro svolto da entrambi gli sportelli - conclude la nota - non si può che esprimere soddisfazione e programmare il potenziamento del servizio stesso, estremamente utile, facilmente accessibile da tutti e professionale».


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 21

CRONACHE La richiesta del presidente della Provincia: bisogna fugare qualsiasi dubbio

«Sospendere il concorso per il disegnatore per tutelare l’Ente» di Carmelo Morise COSENZA - Il Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, con una lettera inviata nel pomeriggio di ieri al Responsabile del Procedimento del Concorso a tempo indeterminato di n. 1 disegnatore Cad, cat. C, trattamento economico C1, ha chiesto la immediata sospensione degli atti relativi al Concorso in oggetto, in attesa delle determinazioni conseguenti a tutela dell’immagine della Provincia e dei principi di trasparenza. «Ho appreso in data odierna -scrive Oliverio nella lettera- della pubblicazione delle prove preselettiverelative all’ammisIl vincitore designato sione al conera Costantino Cavallo corso per la copertura di figlio della Dirigente un posto di diSettore ordinamento ed segnatore Cad, cat. C. organizzazione pos. Econ. C1. Tengo a preciintersettoriale sare che in data 13.07.2010 ho presentato dinanzi alla Procura della Repubblica di Cosenza atto di denuncia - querela avverso la comunicazione del Csa nella quale tra l’altro si sosteneva che relativamente al concorso di cui in oggetto: "i candidati sono 282, il vincitore designato sarà Cavallo Costantino figlio della Dirigente Settore Ordinamento ed Organizzazione Intersettoriale Dott.ssa Silvana Naccarato". Ho trasmesso - si legge amcora nella missiva - la predetta nota del Csa al responsabile del Cnipec (società affidataria delle procedure concorsuali) che con nota dell’ 1.09.2010, a firma del dott. Venturini, ha assicurato la massima "trasparenza e correttezza" nello svolgimento delle procedure medesime". Pur pren-

Da domani un gemellaggio di Protezione civile nel Parco del Pollino. Attesi 160 volontari da tutta la provincia

La "green economy" è il tema di Boscovivo 2010 di B. Monissa

dendo atto dei contenuti dellanota del Cnipec prima richiamata, al fine di fugare qualsiasi dubbio e di salvaguardare l’interesse pubblico - conclude Oliverio ritengo necessario, tuttavia, che si proce-

da alla immediata sospensione degli atti relativi al concorso in oggetto, in attesa delle determinazioni conseguenti a tutela dell’immagine della Provincia e dei principi di trasparenza».

«Aprire subito al traffico le gallerie di Montegiordano» MONTEGIORDANO - «Aprire subito al traffico le gallerie di Montegiordano. Inaccettabili altri ritardi». E’ la richiesta che il consigliere regionale dell’Udc Gianluca Gallo, ha rivolto ai vertici dell’Anas regionale e nazionale, sollevando il caso dei tunnel realizzati con l’intento di evitare l’afflusso di camion e automobili, da anni attendono d’essere aperti al traffico. «Gravi e

COSENZA - Un gemellaggio di Protezione civile nel Parco del Pollino. Si terrà da domani al 12 settembre su iniziativa di Lipambiente Onlus, la Lega Italiana di Protezione Ambiente, presieduta da Cosimo Covelli in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Pollino nell’ambito del progetto finanziato da Fondazione per il Sud "Costruiamo una rete di protezione civile nel Parco Nazionale del Pollino". Il gemellaggio - spiega una nota - avverrà con l’associazione Croce Gialla Azzura di Torino. Le iniziative programmate si svolgeranno a Mormanno, nel suggestivo scenario del lago in località Pantano. Sono attesi, inoltre, 160 volontari provenienti dalla provincia di Cosenza e da quella di

pesanti - prosegue Gallo - sono i disagi che, a causa di questo stato di cose, si ripercuotono sui cittadini e, in particolare, sulle popolazioni della zona. Ragione per cui diffidiamo l’Anas a rispettare gli impegni assunti, anticipando sin d’ora che in caso contrario faremo ricorso a tutti gli strumenti che la legge pone a nostra disposizione per tutelare gli interessi del territorio».

Matera. Il primo giorno, domani, sarà allestito il campo.Nei giorni successivi si susseguiranno esercitazioni di cartografia e primo soccorso, confronti con le associazioni di Protezione civile del comprensorio; visite delle strutture del Parco; esercitazioni di Antincendio Boschivo; incontri con le autorità locali e del Parco ed un convegno con la partecipazione della popolazione sugli incendi boschivi. Ilsettimo giorno è prevista anche un’escursione ai Piani di Pollino e l’ultimo giorno (domenica 12 settembre) lo smantellamento del campo. «Sarà - ha commentato il presidente dell’Ente Parco, Domenico Pappaterra - una bella occasione di confronto con i volontari di Protezione civile del

LORICA - La "green economy" come occasione per lo sviluppo dell’altopiano silano. E’ il tema principale dell’edizione 2010 di Boscovivo. «L’evento di quest’anno - è scritto in un comunicato del Parco nazionale della Sila - non si ferma all’Expo Fiera della filiera inerente la lavorazione del legname e dell’energia, al torneo dei boscaioli e alla Sagra gastronomica. Oltre alla rassegna dedicata alle ultime tecnologie della lavorazione, del trasporto e dell’utilizzo dei prodotti del bosco, volta a diffondere la cultura della tutela dei boschi dal punto di vista ambientale, patrimoniale e del risparmio energetico, il 5 settembre, in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale della Sila, si terrà a San Giovanni in Fiore un momento tecnico-informativo alla presenza delle imprese boschive e degli operatori economici con Giuseppe Luzzi, esperto forestale-ambientale, in rappresentanza dell’Ente Parco. Al centro dell’incontro la "green economy", ovvero alla possibilità di produrre e fare profitti nel rispetto dell’ambiente. Saranno presenti anche il direttore generale dell’Afor, Francesco Tarsia, e il vice direttore, Ugo Galiano, amministratori locali, studiosi del settore e rappresentanti delle associazioni.

Piemonte, ai quali rivolgiamo il nostro benvenuto nel Parco del Pollino e d’incontro e ulteriore conoscenza tra i volontari del territorio calabro lucano. Il progetto di Fondazione per il Sud sta ottenendo grandi risultati, anche nell’ambito della formazione e della sensibilizzazione. Ma cioò che sinora ci allieta più di tutto è il fatto che il Piano Antincendio predisposto anche in collaborazione con le associazioni di protezione civile sta funzionando anche quest’anno».

Angelo Murra


22

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

CRONACHE

Crisi al Comune, l’Ance lancia l’allarme: danni all’economia REGGIO CALABRIA - Allarme dei costruttori reggini per il protrarsi della crisi al Comune di Reggio Calabria. In una nota diffusa dall’Ance si legge che «la crisi politica che da settimane sta paralizzando la vita amministrativa ed economica della città, non accenna a comporsi. Il protrarsi, oltre ogni ragionevolezza, del dibattito politico o, per meglio dire, delle dispute tra gruppi di potere, sta bloccando tutte le dinamiche che ruotano intorno al Comune con gravi ricadute per il sistema economico e sociale. Incuranti degli interessi dei cittadini e delle imprese, - scrivono i costruttori reggini - impermeabili alle tensioni causate dalla recrudescenza della crimina-

lità organizzata e da un numero crescente di atti vandalici, inostri rappresentanti sono impegnati in sterili giochi di potere, estranei alle pubbliche finalità. Tale situazione blocca progetti fondamentali per la città, la sua riqualificazione e la tenuta dei livelli occupazionali ed impedisce il compimento di attività ordinarie connesse a decisioni e procedure amministrative sviluppatesi per mesi, alcune per anni. Tali inefficienze non solo vedono il Comune inadempiente nei confronti di impegni presi ma, soprattutto, contribuiscono a screditare, agli occhi dei cittadini, le Istituzioni pubbliche, già ilpresidente,AndreaCuzzocrea,«conduramente colpite dagli ennesimi atsidera la crisi politica e sociale della ti della criminalità organizzata». nostra città come la questione più urL’Ance di Reggio Calabria, dichiara gente e grave per i riflessi e gli effetti che essa produce nel contesto economico e nella tenuta della coesione sociale della nostra comunità. E’ indispensabile un’immediata soluzione condivisa all’insegna della stabilità politica e della certezza degli interlocutori che ponga fine a una situazione paradossale che sta degenerando sempre di più a discapito dei cittadini e del Consiglio superiore per afdell’interesse pubblico. Ricordiamo frontare sollecitamente le comprosegue il presidente - che in questa plesse e delicate problematiche momento sono bloccati i numerosi ed della magistraturacalabrese ed in importanti progetti ed investimenti in particolare di quella del distretto capo al Comune che la città attende da di Reggio Calabria». troppo tempo e di cui necessita per la propria vita civile e sociale. Una trafila Carlo Megna di opere incompiute e dei progetti avviati e mai portati a conclusione di cui la nostra comunità non avrebbe certo bisogno. Tra questi si segnalano le opere connesse con il Contratto di Quartiere di Viale Calabria e il mancato completamento dei lavori afferenti al Decreto Reggio che, se realizzati tempestivamente, consentirebbero la riqualificazione di quartieri marginali della città e la loro valorizzazione in

Csm, Vietti ha ricevuto Di Landro e Pignatone ROMA - Il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, ha ricevuto ieri, a Palazzo dei Marescialli, il procuratore generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, Salvatore Di Landro, ed il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone. «Il vice presidente - informa una nota - ha espresso la solidarietà sua e del Csm ai vertici della magistratura requirente di Reggio Calabria, anche in relazione alle pesanti intimidazioni rivolte a loro personalmente e agli uffici che entrambi dirigono, assicurando la massima attenzione e l’impegno

Il protrarsi del dibattito politico sta bloccando tutte le dinamiche che ruotano intorno al Comune con gravi ricadute per il sistema economico

termini di collegamento e funzionalità nell’ambito dell’intero contesto urbano. Il blocco dei pagamenti per crediti consolidati da numerosi fornitori, che si protrae ormai da mesi se non da anni, sta, inoltre, causando problemi irreversibili alla struttura finanziaria delle imprese, già duramente provate dalla stretta creditizia che storicamente le minaccia, compromettendo la sopravvivenza del sistema produttivo e dei livelli occupazionali. Una situazione così grave è una chiara dimostrazione di irresponsabilità - prosegue il presidente Cuzzocrea. Occorre un immediatocambiodell’atteggiamento nei confronti degli interessi e dei bisogni della città, per giun«Tale situazione gere con immediatezza al superamento dell’attuale crisi blocca progetti che rischia di giustificare ingerenze esterne nelle dinamiche di fondamentali, la sua autodeterminazione della vita riqualificazione e la politica cittadina e nei processi di governance». tenuta dei livelli

occupazionali» Carmela Mirarchi

Barrillà: mancano le condizioni per votare il Piano strutturale REGGIO CALABRIA - «Ritengo che non esistano assolutamente le condizioni per procedere in questa fase alla votazione relativa alla proposta deliberativa in merito all’adozione del Documento Preliminare di Piano Strutturale Comunale. Votare in un contesto di profonda crisi o comunque incertezza ed emergenza istituzionale - con il sindaco dimesso e l’assessore di riferimento "sospeso" - oltre a rappresentare una operazione "debole" su un atto deliberativo "forte" è discutibile, alla luce delle sul piano stesso della legittimità. Si raffigura in sostanza come un’operazione di speculazione politico elettorale mirata al "fare solo per poter dire ho fatto" piuttosto che mirata alla qualità del fare». A sostenerlo è il consigliere comunale di Reggio Calabria Nuccio Brillà durante la seduta della commissione consiliare competente.

«Inoltre - aggiunge - la necessità da me sollevata insistentemente nel corso delle discussioni precedenti di estendere il processo partecipativo della Città - ben oltre "l’incombenza o pratica burocratica" dovuta per legge e quindi da "mettere agli atti" in qualche modo - non è stata soddisfatta e con questa frettolosa chiusura dei lavori viene di fatto soffocata. Le consultazioni sono state frammentarie e insufficienti, non sono stati attivati i laboratori di partecipazione e gli altri strumenti previsti da metodologie da tempo scientificamente conosciute e collaudate in modo tale da favorire una reale pianificazione comunitaria, a partire dal basso».

Giovanni Bosco


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 23

CRONACHE La solidarietà del sindaco, del capogruppo del Pdl e dell’assessore Canale

Proiettili a Scopelliti, Raffa: proseguire nel rinnovamento di Carmela Mirarchi REGGIO CALABRIA - «L’ennesima intimidazione al Governatore Giuseppe Scopelliti evidenzia quanto sia ormai diventato difficile rappresentare le istituzioni calabresi impegnate nella difficile opera di riscatto socio- economico di una Regione che ha scelto la strada del cambiamento e dell’affrancamento dalle forze dell’antistato e dalla borghesia mafiosa». Lo ha affermato ieri il sindaco di Reggio Calabria GiuseppeRaffa, in una nota nella quale si legge: «All’amico Scopelliti esprimo sincera solidarietà e lo sprono a proseguire l’opera di rinnovamento voluta dai calabresi che lo hanno chiamato a rappresentarli in un momento particolarmente delicato per la nostra terra, che anni di malgoverno l’hanno relegata agli ultimi posti dell’Unione Europea. La ’ndrangheta - dice ancora Raffa - non perde occasione per inserirsi in un tessuto sociale fragile che ha con tributo all’atavica sfiducia della gente nei confronti della politica e della vecchia classe dirigente che ha mirato soltanto a gestire il potere. La lotta alle forze destabilizzanti, nelle cui file troviamo pezzi trasversali di società, trae linfa e legittimazione nell’azione unanime della politica che deve superare anche il clima di rissosità che produce incomprensioni e disorientamento nel cittadino. Noi tutti sottolinea il Sindaco di Reggio Calabria ci identifichiamo con il Governatore Scopelliti impegnato nel cambiamento e nel rinnovamento della nostra Regione: continueremo a schierarci al suo fianco, condividendone, soprattutto in questo momento, le scelte, aiutandolo nelle sue decisioni che, alla fine del percorso, porteranno, ne siamo certi, alla costituzione di un nuovo ordine sociale e di una Calabria finalmente libera dalla criminalità organizzata e dal malaffare. Le intimidazioni ai rappresentanti delle istituzioni mirano a far venir meno nei calabresi la speranza di cambiamento. Per questo, guai a farsi intimorire ed abbassare la guardia». «Esprimo sdegno e preoccupazione per l’ennesimo segnale intimidatorio ricevuto dal Presidente Giuseppe Scopelliti. Un atto, purtroppo non inedito, che tradisce tutta la virulenza di cui è capace un sistema criminale spregiudicato, eterogeneo ed oscuro nell’insieme dei complessi interessi di cui è portatore», ha detto invece l’assessore comunale di Reggio, Amedeo Canale, presidente di Formula Sud. «Un atto che travalica abbondantemente i confini della tollerabilità e che allarma tutta la comunità calabrese, ogni giorno sempre più persuasa della correttezza del nuovo corso politico-amministrativo e della giustezza dei rigorosi provvedimenti assunti o annunciati dalla nuova Giunta regionale. L’attacco diretto al governatore Scopelliti, così come quelli di cui sono

stati destinatari altri esponenti politici nelle scorse settimane, non lasciano spazi a dubbi di sorta in merito al tentativo di impedire che, su scala regionale, si ripropongano le buone politiche che, in otto faticosi anni, hanno strappato la città di Reggio da un oblio annoso. Un tentativo - sostiene ancora Canale che vorrebbe trovare agibilità in un più ampio quadro destabilizzante e destabi-

lizzato in cui, drammaticamente, spicca il vile attentato al dott. Di Landro. In uno scenario così compromesso, quindi, la presa d’atto dei segnali chiarissimi di reazione a percorsi di crescita culturale, sociale ed economica letali per le molteplici forme di monopolio da cui è imprigionata la nostra terra, non può che trasformarsi tempestivamente in un monito alla politica alta che deve riuscire senza esitazioni a riproporsi come guida credibile e certa, sconfiggendo le proprie patologie e mettendosi, così come testimonia l’opera stessa di Scopelliti, tutta intera al servizio della legalità e dei cittadini». «La difficile sfida per il riscatto sociale della Calabria non può fermarsi, anzi deve procedere speditamente sulla rotta tracciata dal Governatore Giuseppe Scopelliti». Afferma invece in una nota il capogruppo del Pdl nel consiglio comu-

«La ’ndrangheta non perde occasione per inserirsi in un tessuto sociale fragile che ha contributo alla sfiducia della gente nei confronti della politica e della vecchia classe dirigente che ha mirato a gestire il potere»

nale di Reggio Calabria, Antonino Nicolò. «Ecco perché - aggiunge - esprimiamo tutta la nostra vicinanza politica e personale al Presidente, oggetto dell’ennesimo e gravissimo atto di intimidazione. L’azione incisiva messa in campo da Scopelliti - precisa ancora - sin dal suo insediamento, ha già prodotto un forte scossone alle lobby affaristiche e crimi-

nali che per troppi anni hanno affossato l’economia calabrese. I cittadini onesti, quelli che ogni giorno portano in alto il nome della Regione con il loro lavoro, meritano di essere governati con serenità e rigore, da una classe politica capace di dare risposte al territorio, lasciando, nel concreto, segni tangibili di una buona amministrazione. Questi tentativi di destabilizzare l’operato - prosegue Nicolò già intrapreso dal Presidente Scopelliti, vanno fortemente condannati, proseguendo con la politica del dialogo e della concertazione, concetti molto chiari al Governatore. Il livello di attenzione dello Stato - conclude - e quindi del Governo, della Magistratura e delle Forze dell’ordine, rimarrà alto, consapevoli che la sfida contro la ndrangheta rappresenta una priorità essenziale per liberare la Calabria da questo antico male».

Conclusa la festa di Polsi, secondo gli investigatori i boss non c’erano POLSI - Non c’erano i boss della ’ndrangheta alla festa della Madonna della Montagna, conclusasi ieri mattina nel santuario di Polsi. Secondo i rilevamenti fatti dagli investigatori, gli esponenti delle cosche che erano presenti erano inferiori come numero ri-

spetto agli scorsi anni e, in più, si è trattato di esponenti di secondo piano dell’organizzazione criminale. Un fatto che gli investigatori spiegano con gli arresti di affiliati alla ’ndrangheta fatti negli ultimi tempi, e in particolare con l’operazione Crimine eseguita il 13 luglio scorso, e con una prudenza dei mafiosi legata alla massiccia presenza di forze dell’ordine, che hanno effettuato servizi di controllo molto accurati. La festa ha registrato, comunque, la tradizionale, massiccia partecipazione popolare, con tanto di musiche, balli e bivacchi che, dopo la prima giornata della festa celebratasi mercoledì sono andati avanti per tutta la notte. La messa conclusiva e la processione sono state presiedute dal vescovo di Locri, mons. Giuseppe Fiorini Morosini, con a fianco il rettore del Santuario di Polsi, don Pino Strangio. Alle celebrazioni hanno partecipato anche il prefetto e il questore di Reggio Calabria, Luigi Varratta e Carmelo Casabona. Con loro il sindaco di San Luca, Sebastiano Giorgi, che ha definito la festa «un grande momento di partecipazione popolare sincera e vera». Secondo quanto hanno riferito polizia e carabinieri, tutto si è svolto senza che si sia registrato alcun episodio di turbativa dell’ordine pubblico. E’ stata rilevata una maggiore presenza di giovani rispetto agli anni passati, provenienti da vari centri della provincia. Molti i fedeli che hanno percorso lunghi tratti a piedi per raggiungere il Santuario. Tra questi un gruppo di Bagaladi, che ha impiegato tutta la notte per raggiungere Polsi percorrendo a piedi circa 50 chilometri. Anna Bolle


24

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

CRONACHE Telethon cerca coordinatori a Crotone

Centro servizi del Comune, il bilancio è molto positivo di Carmela Mirarchi CROTONE - Tempo di bilanci per il Centro Servizi istituito dal Comune di Crotone, in coincidenza con il primo semestre di attività dei tre Positivo l’impatto sportelli: AttivitàProduttive, InfoTurismo e InfoEuropa. avuto in questo Dando un’occhiata ai numeri, primo semestre il resoconto è positivo per quel che concerne i turisti che al del 2010 Centro, ubicato presso la Casa della Cultura, si sono recati dagli sportelli, per ottenere informazioni turiAttività Produttive stiche sulla città di Crotone, il suo centro storico, i diversi itie InfoEuropa nerari locali e del resto della provincia. Maggiore flusso in tal senso, si è registrato soprattutto in concomitanza dell’arrivo della stagione estiva, ma al contempo grazie alle attività di backoffice svolte dall’Infoturismo, anche durante il resto dell’anno lo sportello è divenuto punto di riferimento per gli operatori del settore. Positivo, inoltre, l’impatto avuto in questo primo semestre dagli altri sportelli, Attività Produttive e InfoEuropa, i quali al di là del lavoro di "back-office", (monitoraggio dei bandi di settore di stampo regionale, nazionale e comunitario) hanno inteso coltivare e seguire il rapporto con i cittadini. Cittadini che si sono rivolti al Centro, in particolare allo Sportello Attvità Produttive, per servizi di consulenza nell’avvio di attività d’impresa, consulenze legate alle diverse agevolazioni nel settore del sociale e del fiscale, ma

anche di cittadini stranieri che hanno riscontrato nellosportello InfoEuropa un potenzialesupportoperdelucidazioni sugli iter burocratici da intraprendereper la loro integrazione nel territorio e nel sociale, nel rispetto della legalità.

SANTA SEVERINA - La Fondazione Telethon, presieduta da Luca di Montezemolo, che ogni anno promuove la maratona televisiva a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche cerca coordinatori volontari per la provincia di Crotone. I coordinatori si dovranno occupare di guidare le attività locali di raccolta fondi su scala provinciale. La campagna di reclutamento dei volontari che dovranno dare vita alle strutture periferiche della Fondazione prenderà il via martedì prossimo 7 settembre. In Italia la rete di Telethon è composta oggi da 60 coordinamenti, attivi in 62 province, ciascuno con un suo staff, per un totale di circa 200 persone. Testimonial della nuova campagna di reclutamento, visibile sul sito della Fondazione e sui quotidiani locali, è Fabrizio Frizzi. I coordinatori provinciali devono essere residenti nella provincia, avere ampia disponibilità di tempo e volontà di collaborare con Telethon a titolo gratuito. A loro verrà chiesto di indirizzare le proprie competenze professionali e manageriali per promuovere azioni di sensibilizzazione e di raccolta fondi. «La Calabria è per Telethon - riporta una nota della Fondazione - una regione molto importante, non solo per la generosità dei suoi abitanti. Nella regione sono stati infatti erogati negli anni 660 mila euro per finanziare 11 progetti di ricerca».

Domenica al Farmer market la "Festa dell’Orto", convenienza e genuinità CROTONE - Domenica 5 Settembre presso il Farmer Market di Crotone in via G. Verga a partire dalle ore 17.30 si svolgerà la "Festa dell’Orto". Per l’occasione saranno fatte degustare alcune pietanze a base di verdure ed ortaggi stagionali e saranno messi in vendita pomodori, melanzane e peperoni di prima scelta a 50 centesimi al chilo, prodotti tutti made in Crotone. Fornire risposte utili alle nuove esigenze e tendenze del consumo e contribuire a coniugare nella maniera ottimale gli interessi di cittadini e imprese è l’intento dell’associazione Tipicamente Crotonese. L’iniziativa, specificamente orientata verso le nuove forme di consumo organizzato, fortemente in espansione anche per il particolare periodo di crisi, consente di poter cogliere l’opportunità della convenienza, della genuinità e della qualità delle produzioni locali acquistate direttamente dagli agricoltori nel segno del risparmio e del rilancio dei consumi.

Ottima la risposta dei turisti ai tour gratuiti a Santa Severina SANTA SEVERINA - Un successo i tour gratuiti per i turisti promossi nell’ambito del progetto "Santa Severina: territorio di cultura, saperi e sapori". L’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale, uno dei borghi più belli d’Italia, in collaborazione con l’assessorato alle Attività produttive della Regione Calabria ha colto nel segno. La realizzazione di tour gratuiti nel centro del Crotonese ad uso dei numerosi turisti che affollano le spiagge della riviera ionica ha interessato una media di 60 vacanzieri al giorno per un totale di dieci visite guidate che si protrarranno ancora fino all’8 di settembre. Dal 26 agosto sono giunti a Santa Severina turisti da ogni parte d’Italia: Piacenza, Mantova, Palermo, Napoli, Bari, Verona. Ogni giorno i turisti sono prelevati con un autobus dai villaggi vacanze della costa che hanno aderito al progetto e che sono: Porto Kaleo, Capopiccolo, Baia degli dei e Spiagge Rosse. Nella matti-

nata il programma prevede la scoperta delle meraviglie che custodisce il borgo, dal castello al museo diocesano attraverso le guide specializzate della Cooperativa Aristippo. Subito dopo, una pausa pranzo per gustare le prelibatezze che questo territorio offre negli agriturismi e ristoranti aderenti all’iniziativa (Armirò, Il Querceto, Le Puzzelle, la Nave di pietra e la Locanda del re). Previsto anche un momento di incontro con gli amministratori che danno il loro benvenuto. Ad accogliere oggi i turisti c’erano l’assessore Antonella Parisi e il vicesindaco Franco Comito. Un’iniziativa che ha riscosso apprezzamenti e elogi tra i turisti che ne hanno beneficiato. «Questa è un’iniziativa molto utile - ha affermato Raffaele Ciccolella, di Bari, in villeggiatura a Capopiccolo - perché dà la possibilità di conoscere scrigni che altrimenti non sarebbe possibile vedere come il museo diocesano o il battistero e i prodotti tipici di questa ter-

ra». «Un plauso a questa iniziativa - ha concordato Lina Lettieri, di Napoli - progetti come questo fanno crescere il territorio e invogliano i turisti a venire in Calabria». «Santa Severina è un posto incantevole - ha aggiunto Alfonso Barranca di Palermo - senza questa bella iniziativa non l’avrei conosciuta». L’obiettivo dei tour gratuiti promossi nell’ambito del progetto è proprio quello di innescare un processo di passaparola. «Il bilancio dell’iniziativa - ha osservato il sindaco di Santa Severina, Diodato Scalfaro - è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. Abbiamo riscontrato apprezzamenti e elogi da parte dei turisti che ritorneranno a trovarci. Un ringraziamento va all’assessore Antonio Caridi per l’opportunità che ci ha dato, facendo in modo di promuovere il nostro territorio». Amedeo Motta


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 25

CRONACHE L’uomo coinvolto nell’operazione Rima è considerato ai vertici delle cosca

Confiscati beni a Rosario Fiarè per un valore di 500.000 euro

Scoperta una fossa comune risalente alla fine dell’800

di Rosa Voci VIBO VALENTIA - Su proposta del questore di Vibo Valentia, ed in seguito ad una attività info -investigativa del Gico della Guardia di Finanza di Catanzaro, il Tribunale, sezione misure di prevenzione, di Vibo Valentia ha disposto il sequestro e la conseguente confisca dei beni immobili che sono nella disponibilità Rosario Fiarè, 62 anni, considerato il boss dell’omonimo clan di San Gregorio D’Ippona, per un valore complessivo che si aggira intorno ai 500.000euro. Analogo provvedimento era stato adottato nei confronti del figlio Vincenzo qualche giorno addietro. Rosario Fiarè coinvolto nell’operazione "Rima ", attualmente agli arresti domiciliari per aver violato le prescrizioni stabilite per la sorveglianza speciale, è considerato dagli inquirenti appunto un elemento di vertice dell’omonima cosca che risulta strettamente legata agli ambienti della criminalità organizzata capeggiata dal clan dei Mancuso di Limbadi. II provvedimento ha confermato le conclusioni cui sono giunti gli investigatori che hanno effettuato la specifica attività d’indagine patrimoniale, grazie alla quale, è stato possibile accertare una sproporzione tra il valore dei beni realmente posseduti o, comunque, nella sua disponibilità ed i redditi effettivamente dichiarati al fisco. In particolare il provvedimento di confisca riguarda un terreno con fabbricato sito nel comune di Vibo Valentia; un appartamento, anch’esso situato in Vibo Valentia ed un altro appezzamento di terreno, sito nel comune di S. Gregorio D’Ippona.

di R. Voci ZAMBRONE - Una fossa comune con decine di resti umani, tra cui quelli di molti bambini, è stata scopertadai Carabinieri della Compagnia di Tropea diretti dal capitano Giovanni Migliavacca. La scoperta è avvenuta a

Arrestato un 28enne che tentava di estorcere denaro PARGHELIA - Un giovane, Carmelo Barba, di 28 anni, è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Vibo Valentia per tentata estorsione ad un ristoratore di Parghelia. Barba ha più volte minacciato il ristoratore per farsi consegnare il denaro di un debito che la vittima aveva contratto con una agenzia pubblicitaria che era all’oscuro di quanto stava accadendo. Nel corso degli incontri il giovane ha anche minacciato la vittima per cercare di ottenere il denaro. Il ristoratore ha deciso di denunciare l’episodio agli agenti della squadra mobile i quali erano presenti all’ennesima richiesta richiesta estorsiva ed hanno arrestato il ventottenne.

San Giovanni, una frazione di Zambrone, nel vibonese, in seguito ad una segnalazione pervenuta ai militari dell’Arma della stazione di Zungri, i quali si sono precipitati sul posto pensando a qualcosa di più recente. Ma dopo gli scavi con una ruspa, seguiti attentamente dal maresciallo Dario Randazzo, comandante della locale stazione, sono venuti alla luce degli scheletri ammassati gli uni sopra gli altri, tra cui appunto alcuni di molti bambini, probabilmente risalenti ad un’epoca collocabile tra la fine dell’800 all’inizio del 900. Ggli abitanti più anziani del paese ricordano che in quel punto, adesso inglobato nel piccolo centro abitato, vi era una chiesa. Comunque la zona è stata delimitata in attesa di ulteriori accertamenti.

Anna Bolle

Convegno nel ricordo di Giuseppe Berto CAPO VATICANO - «...La civiltà contadina era sì miseria ma era anche grandissima onestà e nobiltà d’animo popolare, quasi una sacralità che la gente povera esprimeva nel parlare, nel gestire, nel coltivare un campo, nel costruire un muro o una casa...". Così, con la sua abituale lucidità e partecipazione sentimentale, scriveva nel lontano 1972 Giuseppe Berto (nella foto con Anna Magnani) ne "La ricchezza della povertà". Da questa sua opera prende le mosse un interessante convegno sul tema "La civiltà contadina e il destino della Calabria - 38 anni dopo "La ricchezza della povertà di Giuseppe Berto" in programma domani a Capo Vaticano, località Belvedere versante Faro, con inizio alle ore 18,30. L’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto "Periferi@centro, l’altro volto della storia", è promossa dalla Provincia, col patrocinio di Regione, Comune di Ricadi, Sistema Bibliotecario Vibonese, Italia Nostra e delle associazioni culturali Alighistos e Zaleuco.I lavori, introdotti e coordinati da Nicola Rombolà, presidente di Alighistos, si apriranno con i saluti di ospiti e autorità: il presidente Francesco De Nisi, il

sindaco di Ricadi Domenico Laria, il presidente della Comunità montana Monte Poro Franco Barbalace, il direttore del Csb vibonese Gilberto Floriani, il presidente provinciale di Italia Nostra Gaetano Luciano, la dirigente scolastica del Liceo scientifico Berto di Vibo Valentia Maria Silvestro e il presidente della Bcc di San Calogero, Antonino Barone. A relazionare saranno i docenti dell’Università di Messina Saverio Di Bella e Antonio Pugliese, lo scrittore Santo Giofré e Bruno Cutrì, dell’associazione Zaleuco. A trarre le conclusioni sarà l’assessore provinciale alla Cultura Michelangelo Mirabello. Nel corso del convegno sarà consegnato il "Testimonial Umberto Zanotti Bianco" allo scrittore Francesco Bevilacqua.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto "Periferi@centro, l’altro volto della storia"


26

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

APPUNTAMENTI CON IL FISCO

Firma digitale: le nuove regole Con le nuove norme si dovranno sostituire esclusivamente le smart card che contengono il numero seriale 1202 La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l’autenticità e l’integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari di quanto svolto dalla firma autografa per i documenti tradizionali. Da oggi 3 settembre 2010 entreranno in vigore le nuove regole tecniche relative alla firma digitale. Ciò è stato stabilito dal (CNIPA) Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (www.cnipa.gov.it) con deliberazione n. 45 del 21 maggio 2009, successivamente modificata da DigitPA (ente che ha sostituito il CNIPA) (www.digitpa.gov.it) con la determinazione commissariale n. 69 del 28 luglio, pubblicata sulla G.U. n. 191 del 17 agosto 2010. Con la nuova normativa,è previsto, infatti, l’utilizzo di nuovi algoritmi matematici e nuovi formati di dati, allo scopo di migliorare il livello di sicurezza, mantenendo inaltera-

to il valore legale delle firme. Tutte le smart card e le business key distribuite, supporteranno le nuove funzioni, eccetto le smart card con numero di serie (riportato sulla carta stessa) che inizi con le cifre "1202". Queste ultime devono, quanto prima, essere sostituite. Le Smart card con numero di serie che inizia con 1202 devono essere sostituite. I possessori di smart card con numero seriale 1202, non compatibili, dovranno pertanto rivolgersi al più vicino Ufficio di Registrazione, richiedendo il rilascio di una nuova smart card o business key secondo le vigenti condizioni e tariffe. La sostituzione potrà essere effettuata, in base alle modifiche introdotte dalla Det. n. 69/2010, entro il 30 giugno 2011, mentre la sostituzione dei programmi di firma dei documenti dovrà completarsi entro il 31 dicembre 2010. Tali programmi dovranno verificare tutti i docu-

menti firmati nei nuovi formati. Per quanto riguarda i vecchi formati, (ante deliberazione n. 45 del 21 maggio 2009) le firme saranno valutate positivamente se generate entro il 30 giugno 2011. Gli utenti in possesso di una smart card o di una business card compatibile con le nuove specifiche potranno, invece,effettuarel’adeguamentoautomaticamente, tramite collegamento internet, previa accettazione degli aggiornamenti che gli appositi programmi (Dike, DikePRO o Business Key) propongono. Il programma di verifica di Infocert è in grado di segnalare se il file rispetta la nuova o la vecchia normativa. Il mancato adattamento alle nuove regole dettate dalla deliberazione provocherà la mancanza di validità legale dei documenti prodotti e la non conformità dei documenti sottoscritti digitalmente. Giuseppe Tetto

Prospetto riserve, ecco i chiarimenti di Assonime

Le nuova procedura per le domande di assegno straordinario Le aziende facenti parte dei Fondi di solidarietà del reddito, saranno tenute a modificare ed integrare le domande di assegno straordinario

Gli assegni straordinari di sostegno al reddito sono prestazioni temporanee (hanno un inizio-decorrenza e una fine-scadenza) finalizzate alla pensione e non sono a carico del sistema previdenziale obbligatorio. Vengano erogati dal Fondo su richiesta del datore di lavoro e fino alla maturazione del diritto alla pensione di anzianità o di vecchiaia. L’articolo 5, comma 2, del decreto 24 novembre 2003, n. 375 prevede che agli interventi del Fondo vengano ammessi i soggetti, in servizio alla data del 31 dicembre 2000. La liquidazione degli assegni straordinari spetta alle strutture Provinciali dell’INPS competenti in relazione alla residenza del lavoratore, alle quali dovranno pertanto essere inoltrate le relative domande. La domanda di assegno da erogarsi in forma rateale dovrà essere sottoscritta dal richiedente l’ assegno e dal legale rappresen-

tante dell’ azienda e dovrà riportare, oltre ai dati identificativi dell’azienda, le informazioni relative ai dati anagrafici e contributivi del lavoratore esodato. Nella domanda dovrà essere inoltre indicata la data fino alla quale deve essere accreditata la contribuzione correlata, l’accredito della contribuzione correlata deve essere effettuato fino alla maturazione del requisito di età o di contribuzione che matura per ultimo. Per le pensioni di anzianità, qualora prima del compimento dell’ età venga perfezionato il maggior requisito contributivo che dà diritto alla pensione indipendentemente dall’ età, il versamento della contribuzione cesserà con il perfezionamento del solo requisito contributivo. Il periodo per il quale viene accreditata la contribuzione correlata deve essere indicato dall’ azienda, sotto forma di numero di settimane, ai fini dell’ incremento dell’ anzianità contributiva utile al calcolo dell’ assegno. La contribuzione correlata deve essere versata sia nel fondo lavoratori dipendenti che nel fondo esattoriali. Nel caso di liquidazione dell’assegno finalizzata al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia nel Fondo l’ azienda dovrà allegare alla domanda di assegno il modello ES3 ed il modello ES15. Eventuali discordanze tra quanto accertato dal datore di lavoro e quanto verificato dalla Sede INPS andranno immediatamente segnalate al datore di lavoro e al lavoratore.

Presenta diverse problematiche la compilazione del prospetto riserve posto in calce al quadro RF del modello unico per società di capitali, problematiche connesse ai casi di utilizzo di riserve preesistenti dovuti a distribuzione di utili o copertura perdite eseguite nel corso del 2009. 1) Un primo dubbio riguarda il fatto che la presunzione di distribuzione prioritaria di riserve ante 2008 riguardi anche la riserva legale o, più in generale, le riserve indisponibili. Assonime a tal proposito sostiene che trattandosi di una presunzione di matrice esclusivamente fiscale, debbano essere prioritariamente distribuite le riserve ante 2008 per il loro importo totale, anche se esse comprendono riserve indisponibili come la riserva legale. 2) Un altro caso dubbio riguarda le società la cui compagine sociale è formata sia da soci qualificati sia da quelli non qualificati che, come tali, sono indifferenti alla presunzione di distribuzione di riserve ante 2008, poiché la loro tassazione avviene sempre con imposta sostitutiva del 12,5%. Secondo Assonime in questi casi la presunzione di distribuzione di riserve ante 2008 si applica solo per la parte di utili riferibili ai soci qualificati. DT PAGINA REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON "FISCAL FOCUS" diANTONIOGIGLIOTTI


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 27

BANDI & AVVISI DI GARA

Lavori di adeguamento impianto di depurazione di C.da Silica in Comune di Vibo Valentia. Accordo di programma quadro Apq Tagiri Ente Appaltante: Autorità Regionale - Stazione Unica Appaltante Scadenza : presentazione delle offerte - ore 12,00 del 1 ottobre 2010; Contatti : per informazioni: dr. Salvatore Tarzia - SUA - tel 0961/857297 /857278 fax 0961/857297 e-mail : s.tarzia@regcal.it

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE APPALTANTE E CONTRAENTE I.1) AMMINISTRAZIONE APPALTANTE: AUTORITA’ REGIONALE - Stazione Unica Appaltante - Regione Calabria Via Cosenza 1/G - 88100 Catanzaro Lido Telefono: 0961 857278 - Fax: 0961 857291. Indirizzo Posta Elettronica: s.tarzia@regcal.it Indirizzo internet (URL) www.regione.calabria.it Responsabile del Procedimento di Gara Dott. Salvatore TARZIA Telefono: 0961/857297 Fax: 0961/857297 Indirizzo Posta Elettronica: s.tarzia@regcal.it I.2) AMMINISTRAZIONE CONTRAENTE: CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA - Via G. Matteotti, Palazzo CARIME 89900 VIBO VALENTIA - tel. 0963 41255 - fax 0963 45781 P.I. 00423240795 Responsabile Unico del Procedimento Ing. Filippo Valotta Telefono: 0963 41255 Fax: 0963 45781Indirizzo Posta Elettronica: info@csivibovalentia.it Indirizzo internet (URL) www.csivibovalentia.it I.3) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE Il Bando integrale, il presente Disciplinare ed i relativi allegati, sono disponibili sul profilo Committente della SUA www.regione.calabria.it e sul sito del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Vibo Valentia www.csivibovalentia.it. Il capitolato speciale di appalto, il piano di sicurezza, il computo metrico estimativo, l’elenco prezzi e tutti gli altri elaborati progettuali inerenti la presente procedura di gara, sono posti in visione presso l’Ufficio Tecnico del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Vibo Valentia con sede in Via G. Matteotti, Pal. CARIME 89900 Vibo Valentia, dalle ore 15,30 alle ore 18.30 dei giorni lunedì e giovedì. Gli atti di gara sopra elencati potranno essere acquistati sino al termine di presentazione delle offerte, presso la copisteria "Print Service" s.a.s.di Mattavelli sita in Viale Papa Giovanni Paolo II - Lacquari - 89900 Vibo Valentia, Tel. 0963/995049. E’, comunque, fatto obbligo al concorrente verificare, sotto la propria responsabilità, l’esatta corrispondenza della copia acquistata con i documenti di gara posti in visione. I.4) INDIRIZZO AL QUALE INVIARE OFFERTE DI GARA E DOCUMENTI DI GARA: AUTORITA’ REGIONALE - Stazione Unica Appaltante Regione Calabria Via Cosenza 1/G - 88100 Catanzaro Lido. I.5) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Autorità Regionale - Stazione Unica Appaltante

SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO II.1) DESCRIZIONE ID SUA: 20L- CUP D46D09000030006 CIG: 052189488B II.1.1) Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice: Procedura aperta per l’appalto dei "LAVORI DI ADEGUAMENTO IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI CONTRADA SILICA IN COMUNE DI VIBO VALENTIA" - Accordo di Programma Quadro APQ TAGIRI - Cod. Prog. TAGVV07. II.1. 2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: Lavori di esecuzione ai sensi dell’art. 53, comma 2 lettera a) del D. Lgs n.

163/2006 e s.m.i.. Comune di Vibo Valentia - contrada Silica. II.1.3) L’avviso riguarda: un appalto pubblico. II.1.4) Breve descrizione dell’appalto: I lavori consistono nella realizzazione di una nuova linea di trattamento dell’impianto per l’aumento della capacità depurativa, in aggiunta alle linee esistenti - comprensiva di denitrificazione- ossidazione- digestione e sedimentatori a pacchi lamellari - comprese opere in c.a - impianti e forniture necessarie per il completamento dei lavori. Tutte le opere e lavorazioni ricadono all’interno del perimetro dell’impianto esistente e dovranno essere eseguite ad impianto funzionante senza interruzione dei cicli depurativi. I lavori da realizzare sono meglio descritti, nelle lavorazioni e negli importi, negli elaborati tecnici facenti parte del progetto esecutivo validato, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R 554/99 e dell’allegato XXI al D. Lgs n. 163/2006 e s.m.i., con verbale in data 14.06.2010, ed approvato con Delibera di Comitato Direttivo n.31 del 28.05.2010; II.1.5) Divisione in lotti: No II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL’APPALTO II.2.1) Quantitativo o entità totale Importo complessivo posto a base di gara: € 591.600,00 I.V.A. esclusa, di cui € 580.000,00 per lavori soggetti a ribasso d’asta, ed € 11.600,00 per oneri per la sicurezza di cui al D.Lgs 09.04.2008 n. 81 e succ. modif., e non soggetti a ribasso d’asta. II.2.2) Opzioni: No. II.2.3) Varianti: Non sono ammesse offerte in variante. II.2.4) Modalità di determinazione del corrispettivo: a corpo, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 53 comma 4 primo periodo. II.2.6) Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per la partecipazione: I concorrenti devono essere in possesso di attestazione rilasciata da società di attestazione, in originale o copia autenticata, di cui al D.P.R. n. 34/2000 e s.m.i regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti il possesso della qualificazione: per la categoria «OS22» - IMPIANTI DI POTABILIZZAZIONE E DEPURAZIONE - per un importo di classifica pari o superiore alla II. Sono fatte salve le norme relative alle associazioni temporanee e ai consorzi e l’applicazione dell’art. 3 DPR 34/2000. I concorrenti stabiliti in stati aderenti all’Unione Europea, qualora non siano in possesso dell’attestazione, devono essere in possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. n. 34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto D.P.R. n. 34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi; la cifra d’affari in lavori di cui all’art. 18, comma 2, lettera b), del suddetto D.P.R. n. 34/2000, conseguita nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, deve essere non inferiore a tre volte l’importo complessivo dell’appalto. II.3) DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE. Il tempo utile per dare ultimati tutti i lavori sarà di giorni 200 (duecento), decorrenti dal verbale di consegna, di cui 0 (zero) giorni per andamento stagionale sfavorevole. II.4) PENALE E PREMI DI ACCELERAZIONE. La penale pecuniaria è pari all’1 per mille dell’ammontare netto dell’appalto per ogni giorno naturale e consecutivo di ritardo oltre il termine sopradetto, ai sensi dell’art. 13 del C.S.A. Non è previsto alcun premio di accelerazione.

*Il testo integrale del bando è disponibile su www.regione.calabria.it nella sezione "Bandi e avvisi di gara" alla voce "Amministrazioni Varie"


28

il Domani Venerdì 03 Settembre 2010

IL DOMANI DELLA CULTURA La galleria Mondo bizzarro di Roma inaugura la stagione 2010/2011 con un’esposizione dedicata all’artista statunitense che offre allo spettatore una serie di opere inedite dal tratto incisivo e cupo

Tra onirici viaggi e inquieti misticismi l’universo dark di Jennybird Alcantara Serena Savelli Estremamente onirica e fantasiosa, l’artista Jennybird Alcantara non passa di certo inosservata. Guardare un suo dipinto è immergersi nei mondi di Nerverending story, o di Alice in wonderland. Sono favole dipinte a olio su tela, concretizzate in tratti sfumati e fumosi che rendono ancor di più quello che l’artista vuol far trasparire: l’arte del sogno e dell’incanto. "Suspicious activity" è un viaggio nel mondo della Alcantara, spiando una magica umanità antropomorfa da un acquario senza aver bisogno delle branchie. Un universo parallelo incontaminato e travolgente che toglie il fiato per l’onirismo in cui è immerso. I personaggi sono malinconici, intensi e talvolta crudeli, ripresi dall’iconografia dei miti e della fantasia, ma anche dalle profondità oceaniche. La deformità e la diversità qui vengono esaltate per dar vita a nuove leggende, misteriose e affascinanti. Jennybird Alcantara vive a San Francisco. Dal 2002 inizia ad esporre le sue opere a olio, acrilico, legno, carta o stoffa e ha esposto in moltissime gallerie, dalla Billy Shire fine arts gallery alla Thinkspace di Los Angeles, dalla Mf gallery di New York alla Strychnin gallery di Berlino. Nella sua città, San Francisco, la rappresenta la Varnish fine art. La Mondo bizzarro gallery inaugura la stagione 2010/2011 con questa esposizione a lei dedicata, offrendo allo spettatore delle opere realizzate appositamente per

The ink eater, 2010

Personaggi malinconici, intensi e talvolta crudeli, ripresi dall’iconografia dei miti della fantasia ma anche dagli abissi oceanici Cherry pie, 2004

l’occasione. In contemporanea sarà possibile visitare, nella project room, "Rebirth" della giovanissima Ciou , artista classe ’81 di Tolosa, che ha raggiunto un posto di rilievo nel panorama contemporaneo dell’arte pop grazie al suo segno incisivo e alla forza espressiva delle sue opere. Un tratto inconfondibile il suo, che ammicca all’Oriente, alla cultura tattoo, al primitivismo radicale e all’art noveau. I suoi quadri sono caratterizzati da un fondo composto da un collage di vecchie carte su cui Ciou lavora con acrilico e inchiostro. La mostra che le dà visibilità internazionale è del 2004 quando, alla Flux factory di New York, espone accanto a Miss Van, Camille Rose Garcia, Junko Mizuno e Sunny Buick. Da questo momento in poi la sua carriera continua passando per Amsterdam, Parigi, Barcellona, Berlino,

Portland, Brussels e, per quanto riguarda l’Italia, Napoli, dove espone al Madre, prestigioso museo di arte contemporanea. Dal 9 settembre al 17 ottobre Mondo Bizzarro gallery Via Reggio Emilia 32 c/d, Roma.

Danza Urbana, Bologna in bilico tra coreografia e architettura Giulia Cavallaro

In contemporanea nella “project room” in mostra “Rebirth” della giovanissima Ciou incisiva artista pop classe ’81 di Tolosa

Uno spettacolo della scorsa edizione a piazza Maggiore

Unico festival in Italia a indagare il rapporto tra coreografia e architettura, Danza urbana è una vera esplosione di danza nel cuore di Bologna. Con un ricco programma, dal primo settembre il festival racconta la città percorrendo le sue stesse vie ma allo stesso tempo sviluppa una forte linea internazionale (aderisce a Città che danzano, network internazionale di festival e promotori della danza nei luoghi pubblici della quotidianità). Curata dall’omonima associazione diretta da Massimo Carosi, Danza urbana ha creato nel corso degli anni una profonda relazione col tessuto urbano. La XIV edizione inaugura con giovani compagnie promosse dall’International dance raids (progetto di Roberto Casarotto) con il debutto delle spagnole Mopa e Nabeirarrùa danza e lo scandinavo Stian Danielsen. In prima nazionale oggi lo spettacolo Un ricamo fatto sul nulla della compagnia Le Supplici per un lavoro definito di grande carica emotiva. Il festival procede con la ricerca coreografica di Si-

mona Bertozzi: Azioni corali per arti educati, progetto con giovani danzatori e performer che si esibiscono all’ex mercato di via Fioravanti, luogo mai attraversato dalla danza prima d’ora. Doppio appuntamento per l’8 settembre al Mambo con gli specchi di Alessandro Sciarroni_C.C.00#, e con una ricerca sul confine tra corpo e immagine realizzata da Andreana Notaro e Maria Paola Zedda con la formazione Zddntr. Venerdì 10 è prevista l’azione performativadelprogettocoreografico CanI, attraverso la pratica condivisa di sette giovani danzatori. Infine il festival chiude l’11 settembre con la prima assoluta della Stanza del principe, prosecuzione del trittico sul Lago dei cigni della compagnia Enzo Cosimi. Oltre alle consuete piazze del centro storico della capitale bolognese, la manifestazione raggiunge quest’anno luoghi di un’area caratterizzata da un forte potenziale di evoluzione urbana, la Bolognina. Fino all’11 settembre, varie sedi, Bologna. Info: www.danzaurbana.it.


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 29

IL DOMANI DELLA CULTURA

Il linguaggio del design dello studio Makkink & Bey Allo spazio Plusdesign di Milano esposti i progetti del duo olandese Massimo Canorro Partire per un viaggio intorno al mondo spinti dalla curiosità, conducendo ricerche, ponendosi degli interrogativi e creando associazioni, «per poi tornare a casa con delle storie da raccontare attraverso il design. Perché il design è il nostro linguaggio». Parole di Rianne Makkink e Jurgen Bey, rispettivamente architetto e designer, che nel 2002 hanno fondato l’omonimo, pluripremiato studio, a Rotterdam. Dall’Olanda all’Italia il passo è breve, considerando che lo spazio Plusdesign di Milano - dedicato al design contemporaneo e marchio per la produzione di edizioni limitate - apre adesso le porte alla prima per-

sonale dello studio nel nostro paese. Visitabile dal 16 settembre al 20 novembre, " Design matters" , questo il titolo della mostra, propone alcuni dei numerosi progetti dello studio Makkink & Bey incentrati su design, progetti per aree pubbliche, architetture e allestimenti. Un’esposizione che intende far conoscere al pubblico di casa nostra il credo artistico olandese, basato sull’analisi del contenuto, sulle relazioni tra obiettivo progettuale e soluzione formale e tra designer e committente. Plusdesign è uno spazio e un marchio dedicati al design contemporaneo con una spiccata componente sperimentale, artistica e di eccellenza. Oltre ad essere una galleria, Plusdesign è anche un marchio impegnato nella produzione di edizioni limi-

"Pixelated chair" dello studio Makkink & Bey

tate di mobili, lampade e oggetti d’arredo: tutti progetti affidati ad artisti e designer contraddistinti da una forte vocazione sperimentale. Un luogo fisico ma, ancor prima, un luogo di riflessione e di intersezione tra mondi e pratiche diverse del contemporaneo dove il confine fra ricerca artistica e design appare sempre più sottile e sfumato.

La serata conclusiva affidata a Dino Massa, pianista campano influenzato da Bill Evans che si esibisce insieme alla cantante Annalisa Madonna

Con Di...Vino jazz Altomonte si divide tra musica e degustazioni Ginevra Aleramo Le strade di Altomonte risuonano di musica e convivialità grazie alla 7° edizione del Di...Vino jazz, evento all’insegna dell’incontro tra musica e degustazioni enogastronomiche che in pochi anni è divenuto uno dei simboli della ricchissima offerta culturale e turistica della località calabrese che più di ogni altra ha saputo ritagliarsi il ruolo di "Città degli eventi”. In programma fino a domenica 5 settembre nel caratteristico centro storico di Altomonte, il festival, nato nel 2004 da un’idea di Enzo Barbieri e Francesco Gallavotti (musicista castrovillarese che sin dalla prima edizione ne cura la direzione artistica), anche quest’anno è stato fortemente voluto dalla amministrazione comunale capeggiata dal sin-

daco Gianpietro Coppola. Giunto alla sua 7° edizione, il festival, che come sempre si propone l’intento di accogliere il pubblico in alcuni degli scenari più suggestivi del centro storico di quello che ormai da anni è annoverato tra i "Borghi più belli d’Italia", con la scommessa di fargli scoprire il "Suono del gusto", realizzando una perfetta armonia tra sensazioni sonore e sensoriali, si caratterizza per la raccolta di fondi che verranno destinati all’importante progetto di solidarietà "Città Slow Sun Day" legato a Terra Madre e promosso dalle Città slow. Ricco più che mai il cartellone artistico, che come ogni anno ha una sua specifica tematicità - che questa volta si esplica nel sottotitolo "La passione e il lirismo" - e che è stato costruito pensando a due importantissimi anniversari che ricadono nel 2010 e che riguardano

due musicisti che hanno scritto pagine fondamentali della storia della musica: da un lato Bill Evans, pianista che ha letteralmente rivoluzionato il modo di suonare il pianoforte jazz (di cui ricorrono trent’anni dalla morte), e dall’altro Django Reinhardt, chitarrista gipsy nato cento anni fa, che ha praticamente

La settima edizione della manifestazione in programma fino a domenica 5 settembre prevede concerti per scoprire il Suono del gusto

Il pianista Dino Massa

inventato un nuovo stile musicale. Questa sera è la volta dell’originale "Bill Evans project" a cura del contrabbassista Riccardo Fioravanti, uno dei più richiesti side-man del pop-rock italiano. A seguire, domani sabato 4 settembre, è in programma il concerto-evento della 7° edizione del Di...Vino Jazz che viene ospitato nel magico scenario dell’anfiteatro di Altomonte. Qui, saranno protagonisti il quintetto dei Manomanuche che propone un repertorio composto da brani del noto chitarrista e compositore Django Reinhardt, alcuni standards, valzer gipsy-musette e diversi brani originali. Domenica, infine, nella serata di chiusura, sempre nella piazza che domina il paese di Altomonte, salirà sul palco Dino Massa, pianista campano fortemente influenzato nel suo stile da Bill Evans.

La kermesse cinematografica sarà in programma a febbraio 2011

Isabella Rossellini alla guida di Berlino Zoe Bellini

L’attrice nominata presidente della giuria della 61esima edizione del festival tedesco

L’attrice Isabella Rossellini sarà il presidente della giuria internazionale del sessantunesimo Film festival di Berlino in programma dal 10 al 20 febbraio. «È fantastico che Isabella Rossellini sia presidente della giuria della Berlinale nel 2011 - ha detto il direttore del festival Dieter Kosslick - è un’artista eclettica, creativa con grande esperienza in Europa, America e nel cinema internazionale». «La Rossellini - prosegue il direttore - è un’artista cinematografica creativa e poliedrica, con un’ampia esperienza nel cinema euro-

Isabella Rossellini

peo,americanoeinternazionale». Nei prossimi giorni la Rossellini sarà tra le protagoniste della Mostra del cinema di Venezia: il suo ultimo film, La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, è tra i quattro italiani in concorso per il Leone d’oro. La Rossellini ha fatto il suo debut-

to alla Berlinale nel 1994, con il ruolo di protagonista nel film "Fearless" di Peter Weir, e da allora ha partecipato spesso al festival. Nel 2005 ha creato il cortometraggio "My Dad is 100 years old", dedicato al padre Roberto Rossellini e realizzato con il regista sperimentale canadese Guy Maddin, che è stato presentato a Berlino nel 2006 nella sezione Berlinale special. L’attrice ha poi esordito come regista proprio alla Berlinale nel 2008 con il film "Green porno". Il Festival internazionale del cinema di Berlino, anche noto come Berlinale, è uno dei festival cinematografici tra i più prestigiosi nato nel 1951.

Nei prossimi giorni sarà a Venezia come protagonista della pellicola La solitudine dei numeri primi


Venerdì 03 Settembre 2010 il Domani 31

APPUNTAMENTI XVIII Edizione “Festival del Peperoncino ” Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari NA DEL LAURO. 12 settembre Percorso cittadino partenza ore 14.00 - Gara ciclistica per categoria Allievi a cura del Gruppo Sportivo Latella Sport. 27 - 28 settembre Hotel Parco dei Principi - CampionatoNazionalePizzaiolid’Italiaa cura di Elvis Santaromita Villa

ALTOMONTE 7° edizione di "Di...Vino Jazz" Festivalmusicalecorredatodadegustazioni enogastronomiche da mercoledì 1 a domenica 5 settembre . Cerimonia Sabato 4 settembre, alle ore 19,30, l’Amministrazione comunale di Altomonte intitolerà a Costantino Belluscio , scomparso lo scorso febbraio, l’Anfiteatro cittadino

SIDERNO Festeggiamenti in onore di Maria SS. di Portosalvo Dal 05/09 al 08/09

BORGIA Intersezioni 5 Fino al 3 ottobre , presso il parco archeologico di Scolacium (Borgia, Catanzaro),eMarcaCatanzaroacura di Alberto Fiz si terrà la mostra catalogo Electa. CASTROVILLARI "Estate castrovillarese 2010" La Città di Castrovillari presenta "Estate castrovillarese 2010". Programma: "Girovagando... in teatro", oggi , ore 21.00, presso Largo Vescovado, "Filumena Marturano" a cura dell’associazione culturale "Aprustum". Ben E King in concerto Sabato 4 settembre , Ben E King in concerto presso l’Anfiteatro del Parco della Biodiversità di Catanzaro Elisa in concerto Saràunpalcoscenicocompletamente bianco con diversi piani, torri e scale, quello che ospiterà il concerto di Elisa il 13 settembre , all’area Magna Grecia, organizzato dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese. La data rientra nel tour “Heart Alive”.Perleprenotazionieperqualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0961.726313 per la Ticket Service. COSENZA 1810-2010 - I grandi anniversari Chopin e Schumann nel bicentenario della nascita Musiche di Schumann Teatro "Alfonso Rendano" Lunedì 6 settembre 2010 ore 20.30 . Ingresso libero Festival della musica “Abstract 2010” Un evento unico e tra i più grandi d’Italia, considerato tra quelli più spettacolari del “Dance Floor Internazionale”. E’ “Abstract 2010”, vero e proprio Festival della musica dance internazionale che il 10 settembre sarà ospitato, con inizio alle 20.30, allo Stadio San Vito di Cosenza per iniziativa della “P.J. Master Production” di Paolo Marozzo e con il patrocinio dell’Assessorato allo sport, spettacolo ed eventi guidato da Francesca Bozzo. Università Focus sulla Riforma Gelmini Una serie di incontri, con i responsabili nazionali dei partiti, dedicati alla riforma universitaria in discussione in Parlamento. E’ l’iniziativa che il Rettore dell’Università della Calabria, Prof. Giovanni Latorre, ha deciso di promuovere, a partire dal prossimo 30 settembre , nell’Aula Magna "Beniamino Andreatta", dove si alterneranno i leaders delle forze politiche italiane invitati a discutere del contenuto della riforma Gelmini. Il primo politico ad aver accettato l’invitoèl’On.AntonioDiPietro,Presidente di Italia dei Valori, che parteciperà ad un convegno sul tema insieme all’On. Massimo Donadi, Capogruppo dello stesso partito alla Camera dei Deputati

Serata in…canto V Edizion e diretta dal M° Mary Sgrò Piazza Portosalvo 05 Settembre e Ore 22.30

Diamante, 8 al 12 Settembre Dall’ 8 al 12 Settembre festa grande a Diamante per il Peperoncino Festival numero diciotto. I preparativi fervono e sono tutti convinti che sarà un "evento indimenticabile". Confermata la formula che parte dalla gastronomia per esplorare a 360 gradi tutto "l’universo piccante". Dai peperoncini di tutte le varietà ai piatti della grande tradizione "infuocata". Dal teatro alla satira. Dal cinema alla letteratura. Dalla medicina al folclore. Con tutti gli appuntamenti che hanno reso famoso il Festival: vi-

gnettesulring,ilcampionatomangiatori di peperoncino, il raduno delle "statue viventi", la rassegna internazionale di teatro di strada, i laboratori gastronomici, il piccante film Festival e Peperoncino dal mondo, la più grande esposizione di capsicum con oltre 500 varietà. Non mancheranno l’annullo filatelico delle Poste italiane, la lotteria del peperoncino e i grandi fuochi d’artificio dal mare. Nel corso delle cinque giornate ci sarà anche il tentativo di battere il record della treccia di peperoncini più

lunga del mondo detenuto dalla delegazione di Pisa. Duecento metri di "diavolilli" stesi sulla scogliera sotto lo splendido lungomare. Fra i "maestri" presenti al Festival spicca lo studioso che vive nel New Mexico David DeWitt unanimementeconsideratoilmassimoesperto mondiale di peperoncini. Assieme a lui lo chef Kumalè e Fabio Campoli di Raiuno. Come sempre tutto si svolgerà per le strade all’aperto. Sul lungomare, nel centro storico e sul lungofiume. Gratis e senza biglietto d’ingresso.

CROTONE “Maveric rock’n’roll festival” Kermesse musicale rockabilly che si terrà, sul lungomare cittadino di via Cristoforo Colombo, dal 3 al 5 settembre prossimi.

4 e 5 settembre - gara automobilistica che percorrerà il tratto Gallico-Sambatello organizzata dall’ASD Piloti per Passione GAMBARIE Un progetto per la vita Campo Scuola Cucullaro Oggi : Tema della giornata: I ragazzi e il Lavoro"Attraversare i muri di cristallo:saper rompere le difficoltà che ci bloccano" Mattina: Ore 10,00 Incontro con ASIL, USABILE ed EUROTestimonianze -Momento Assembleare - Gruppi di StudioPomeriggio: Ore 15,00 Finale Mini Torneo di CalcettoOre 18,00 Incontro Pubblico Sera: Ore 21,00 Spettacolo dei Makumba patrocinato dal Comune di S.Stefano Venerdì 3 Settembre : Tema della giornata: La missione" Vivere ogni giorno come un’opportunità unica e irripetibile"Mattina: Ore 10,00 11,30 Verifica del CampoOre 12,00 S. Messa Celebrata da Mons. A. Iachino Vic. Gen. Diocesi RC-Bova Pomeriggio: Pulizia della casa e alle

ore 17,00 Partenza

FALERNA Calabriatango Sabato 4 e domenica 5 settembre , l’associazione Calabriatango ospita presso l’Euro lido hotel di Falerna (CZ), la coppia di ballerini di tango argentino, Juana Sepulveda e Chico Frumboli . Summercriaction Oggi Summercriaction è il campo per ragazzi dai 14 ai 20 anni proposto dalla Croce Rossa italiana e organizzato dal 28 agosto al 3 settembre presso il Residence La Giungla a Falerna Marittima. GALLICO Trofeo LA COLLINA "Città di Sambatello"

GUARDAVALLE Palio del Ciuccio , manifestazione popolare a carattere storico, giunta alla sua VI edizione. L’evento, voluto anni fa dai fratelli Guido, attivissimi operatori turistici della zona, si svolgerà dal 3 al 5 settembre , presso l’Agriturismo Fassi di Guardavalle LAMEZIA Cinema e Cinema Oggi settembre il programma prevede "TRA LE NUVOLE" di Jason Reitman con George Clooney. Venerdì 3 e sabato 4 settembre verrà proiettato "AVATAR" .

"Ballo dei Giganti" per le vie della città 07 - 08 Settembre Ore 09.00 Sfilata Complesso Bandistico "Città di Siderno" 07 Settembre Ore 16.00 Mimmo Cavallaro TaranProject 07 Settembre Ore 22.00 Fabrizio Moro in concerto P.zza Portosalvo 08 Sett. h. 22.00 TROPEA "Roma Tropea, andata e ritorno" Convegno che si terrà mercoledí 15 settembre a Tropea alle ore 11.00 presso la sala del Museo Diocesano, sito il piazza Duomo. Nel corso del convegno verrà presentato il lavoro svolto dall’Associazione e dai prestigiosi partner, nell’ambito del progetto promosso dal Ministero delle Pari Opportunità STREGA:Strumentiefficacidiintervento di prevenzione e contrasto della violenza sulle donne. Parteciperanno all’evento, che vede come coordinatore di pregio il giornalista RAI Pasqualino Pandullo: FrancescantonioStillitani,Assessore alle politiche sociali della Regione Calabria, Bruno Calvetta, Direttore generale assessorato regione Calabria alle politiche sociali, Francescop

LOCRI Spettacolo "Non è vero ma ci credo" Oggi con la compagnia teatrale "Vivarium" che riporta in scena "Non è vero ma ci credo" di Peppino De Filippo. Nell’ambito della IV edizione della rassegna Teatro in Vernacolo Città di Locri.no. REGGIO CALABRIA Pentedattilo Film Festival . 16/19 settembre , Borgo antico di Pentedattil. V edizione del "Pentedattilo Film Festival", concorso internazionale di cortometraggi.

Oggi a Crotone Parco Archeologico di Capo Colonna

PLACANICA V° Meeting dei Giovani Santuario della Madonna dello Scoglio 4 settembre Ore 10.00 SCALEA Oggi Piazza Padre Pio ore 20.00 - Festa del Pesce Azzurro a cura dell’associazione VitaAzzurra. 4 - 5 settembre Piazza Spinelli ore 17.00 - Raduno bandistico a cura della Banda Città di Scalea. 7 - 8 settembre - FESTA MADON-

De Nisi, Presidente della Provincia di Vibo ValentiaTeresa Blandino, Consigliera di parità della Provincia di Vibo, Adolfo Repice, Sindaco di Tropea, Mariagrazia Passuello, Presidente di Solidea, Istituzione di genere femminile della provincia di Roma,GiovanBattistaSgritta,Ordinario di scienze statistiche dell’Università "La Sapienza" Parteciperannoall’iniziativaancheil Presidio Ospedaliero di Tropea nella Direttore sanitario dott. Mazzitelli e l’Istituto di Istruzione di tropea rappresentato dalla Dirigente, dott.ssa Beatrice Lento



il domani