Page 1

Venerdì 2 Ottobre 2009 Anno XII - Numero 271 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

ROSSANO

AMANTEA

ACRI

COSENZA

COSENZA

Finto commercialista scoperto dalla Finanza

Anche la Onlus truffava la Regione

Ritrovato un cadavere in aperta campagna

Partito democratico Bevacqua chiede unità

Rifiuti, si placa la protesta

Accusato di esercizio abusivo della professione

Scoperta un’altra frode ai danni dello Stato

Dalle indagini è risultato il corpo di un 56enne

L’appello «Dobbiamo battere il Popolo delle libertà»

Ma la pace innescata potrebbe risultare finta

di Emilia Manco > Pag 32

di Emilia Manco > Pag 34

di Saverio Paletta > Pag 31

di Domenico Martelli > Pag 29

di Oreste Parise > Pag 18

Con una lettera ufficiale inviata al Presidente del Csm, Giorgio Napolitano, l’ex pm lascia l’incarico in magistratura

De Magistris si dimette ufficialmente «Una scelta provocata dai “mafiosi di Stato” che mi hanno ostacolato e isolato» ROMA — «È una lettera che non avrei mai voluto scrivere. È uno scritto che evidenzia quanto sia grave e serio lo stato di salute della democrazia nella nostra amata Italia. È una lettera con la quale Le comunico, formalmente, le mie dimissioni dall'ordine giudiziario». Comincia così, con tono estremamente preoccupato e forse solo apparentemente malinconico, la lettera di dimissioni che l'ex pm di Catanzaro Luigi de Magistris, oggi eurodeputato di Italia dei Valori, ha indirizzato ieri al Capo dello Stato e presidente del Csm, Giorgio Napolitano, attraverso le pagine del quotidiano di Padellaro e Travaglio, "Il Fatto". «Con grande serenità, mi dimetto dall'ordine giudiziario nella consapevolezza che non mi sarebbe più consentito esercitarlo dopo il mandato politico», scrive de Magistris che aggiunge anche: «Cercherò di fare in modo che quello che è successo a me non accada più a nessuno». De Magistris fa riferimento al suo percorso in magistratura, che in sintesi descrive come zeppo di ostacoli posizionati ad arte da individui - che de Magistris non fatica a definire "collusi" - sia interni sia esterni all'istituzione, che miravano a ledere il suo ruolo di magistrato. Accuse forti, che già nel recente passato avevano contribuito a mettere de Magistris dalla parte dei "nemici" degli appartenenti all'ordine giudiziario. «Gli ostacoli più micidiali all'attività dei servitori dello Stato sono i mafiosi di Stato», scrive de Magistris, e ribadisce che «parallelamente al consolidarsi dell'azione investigativa svolta si rafforzavano le attività di ostacolo che puntavano al mio isolamento», attività che «talvolta provenivano dall'esterno delle istituzioni, il più delle volte dall'interno: dalla politica, dai poteri forti, dall'interno della magistratura».

CROTONE Rifiuti, interpellanza dell’on. Napoli CROTONE — Come intende procedere il Governo sul

“Caso Crotone”? E’ questa una delle tante domande contenute nell’interpellanza che l’on. Angela Napoli rivolge alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. di Maria Teresa Folino > Pag 31

CATANZARO Nove licenziamenti a Villa Nuccia CATANZARO — «Continua lo stato d’agitazione dei lavoratori della struttura psichiatrica Villa Nuccia di Catanzaro i quali non hanno ancora percepito 4 mensilità di stipendio arretrate». A renderlo noto il segretario Cgil Fp Il, Tonino Meliti e il segretario Cisl Fp, Antonio Bevacqua. > Pag 13

LA FOTO DEL GIORNO Vinti 960 mila euro a Cropani marina Con il nuovo concorso a premi “Win for Life”

REGGIO CALABRIA

CROPANI — Vinti 960 mila euro con la giocata di un solo euro nel-

LOCRI — E’ stato arrestato dai carabinieri il commer-

di Giuseppe Fittante > Pag 19

di Antonio Latella > Pag 33

Arrestato investitore di Locri

la ricevitoria Sisal del “Blue Bar” di Rita Foderaro a Cropani Marina, con il nuovo concorso a premi “Win for Life”, in vigore da soli tre giorni in tutto il territorio italiano.

ciante di S. Luca che la notte di mercoledì ha investito ed ucciso due giovani di Locri. Antonio Strangio è accusato di duplice omicidio colposo pluriaggravato.

SPETTACOLI/LAMEZIA

CATANZARO

Francesca Bellino a “Ottobre - Piovono Libri”

In manette due giovani rom

LAMEZIA TERME — Tra gli eventi di “Ottobre piovono libri. Identità locali in

CATANZARO — Due persone sono state arrestate nei pressi del campo no-

> Pag 46

di Claudia Vellone > Pag 16

dialogo e integrazione” che si terrà tra Lamezia Terme e Catanzaro, oggi e domani, ci sarà la presentazione del libro della giornalista e scrittrice Francesca Bellino “Il prefisso di Dio. Storie e labirinti di Once, Buenos Aires”.

di Ludovico Casaburi > Pag 6

NAVE DEI VELENI

LAMEZIA TERME

Piovono critiche bipartisan Affondo dell’opposizione: alla televisione pubblica smantellare il campo rom CATANZARO — La vicenda delle presunte “navi a perde-

re” apre una finestra sul ruolo che deve assumere l’informazione televisiva nel servizio pubblico. Così torna alla ribalta la Rai, ancora sotto esame e destinataria di “suggerimenti”. Sulla questione dei relitti persi nel mare, Pd e Pdl fanno quadrato. La Rai dovrebbe occuparsi di più della questione della “nave dei veleni”, anche “in prima serata” si esprimono, in modo congiunto a margine di una conferenza alla Camera, Ermete Realacci, responsabile Ambiente del Pd, Giuseppe Granata, deputato del Pdl, e Giuseppe Giulietti del gruppo Misto, a proposito del ritrovamento del relitto al largo delle coste di Cetraro, nel Tirreno cosentino. «Se l’informazione pubblica dice Realacci - dedicasse più tempo a questo problema fornirebbe un servizio a tutti, dal momento che la questione riguarda tutti» vista la sua rilevanza nazionale. di Francesco Ciampa > Pag 9

LAMEZIA TERME — «Bisogna smantellare il campo

rom di contrada Scordovillo: è un pericolo per la città». Così, il consigliere comunale del Pdl, Mario Magno ad apertura dei lavori del Consiglio comunale di Lamezia Terme. Nel suo intervento, Magno ha evidenziato come «quotidianamente si verificano atti delinquenziali perpetrati dai rom, come il furto delle autovetture e poi la pratica del cavallo di ritorno, situazioni che generano sconforto nei lametini». Un appello a cui ha fatto seguito anche l’intervento del consigliere dell’Udc Nicola Mazzocca che ha evidenziato come «in tutti questi anni l’Amministrazione comunale non ha mai fatto nulla per risolvere la questione del campo di contrada Scordovillo, rendendolo un ghetto sempre più pericoloso per i cittadini». Il Consiglio comunale è passato poi a discutere di alcuni debiti fuori Bilancio.

madi di località Germaneto di Catanzaro. La Polizia beccato Domenico Bevilacqua e Domenico Passalacqua con 169 dosi di cocaina, 182 dosi di eroina e un pezzo intero della stessa sostanza stupefacente.


2

il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

La Provincia reggina presenta "L’arcipelago della memoria"

Mamme in carriera, i figli crescono meno "sani"

Oggi alle ore 12:00, presso la Sala Conferenza del Palazzo Storico della Provincia, è indetta una conferenza stampa per presentare "Arcipelago della Memoria", progetto approvato nell’ambito dell’avviso pubblico Azione ProvincEgiovani, promosso dal Ministero della Gioventù e dall’Upi. Il progetto, cofinanziato dalle Province di Reggio Calabria, Messina e Vibo Valentia, rientra nelle attività del "Museodella ‘ndrangheta"e nascecon l’obiettivodi dare continuità ai percorsi già avviati nelle scuole della provincia di Reggio Calabria a partire dal 2008, ora con nuovo respiro interprovinciale. Un progetto per giovani calabresi e siciliani che punta alla conoscenza della realtà e della storia, sperimentando nuovi spazi e strumenti per "organizzare" il proprio punto di vista sulle mafie. Scrittura, fotografia, inchiesta sul campo, musealità, passando dalla studio personale al lavoro di gruppo, sono le strategie individuate per lavorare con i giovani e per i giovani. Tratto da nuovirumori.it

I figli delle donne in carriera sono pigri e mal nutriti. E’ quanto emerge da uno studio condotto dall’Institute of Child Health e pubblicato sul Journal of Epidemiologt and Child Health. Gli studiosi hanno analizzato lo stile di vita di circa 12mila bambini tra i nove mesi ed i cinque anni. Da questo è emerso che i figli di genitori che entrambi lavorano possono incorrere in disturbi legati allo stile di vita sedentario, rischiando persino l’obesità. I piccoli con la mamma lavoratrice tendono a bere più bevande zuccherate durante i pasti, e a stare davanti alla tv o al computer per più tempo e ad essere accompagnati all’asilo in auto invece che a piedi. Mentre chi ha la madre casalinga mangia più frutta e verdura. Per gli esperti la soluzione migliore è quella di moltiplicare gli asili nido. Ma non solo. E’ doveroso migliorare la qualità delle mense scolastiche ed allungare i periodi di maternità. Tratto da romagnaoggi.it

Assegnato premio “Calabria/Terme di Spezzano Albanese”

Perdere peso, che tormento ma la soluzione c’è

Domani alle ore 18,00, nella sala dell’American Dieta mediterranea,addio. Gli italiani mangianotroppo, Hotel delle Terme di Spezzano Albanese (CS) si male e ingrassano perché, oltretutto, sono drammaticasvolgerà la cerimente pigri. I numonia di premerifornitidaPromiazione del gettoCuore,portaPremio le dell’Istituto Nazionale di superioredisanità, poesia "Calabe presentati oggi a ria/ Terme di Roma nel corso Spezzano Albadella conferenza nese, per il libro stampa organizzaedito di poesia". ta per illustrare La manifestascopo ed eventi di zione che è "ObesityDay2009" giunta alla sela Giornata monconda edizione, diale celebrata il fa parte degli prossimo sabato appuntamenti 10 ottobre, segnaculturali delle Terme di Spezzano ed è organizzata lanoun’emergenza:il 17% degliuomini e il 21%delledondall’Associazione Culturale "American Hotel- Amine tra i 35 e i 74 anni, è obeso; non va meglio per il sovrapci di Kodra" di Spezzano Albanese presieduta da pesocheangustiail 50% degliuominie il 34% delledonne. Tratta da corriere.it Giacinto Caroselli e da "Il Musagete" di FrancavilUn dato: il girovita è cresciuto di 6-7 cm per l’uomo e di la Marittima, presieduto da Bonifacio Vincenzi. È quasi 15 per la donna 84 per la donna. Sabato 10 ottobre, risultata vincitrice della seconda edizione del Prein occasione della Giornata mondiale dell’obesità, in tutta Foto ricordo - Una foto del presidente cinese Hu durante le celebrazioni del 60esimo anniversario della fondazione della Repubblica cinese che si è svolta a Pemio Nazionale di poesia "Calabria/Terme di SpezItalia saranno aperte - per consigli, informazioni gratuite e chino. zano Albanese l’opera di Anna Maria Farabbi, La misurazione di peso e altezza - le circa 180 Unità operative magnifica bestia (Traven books). di dietetica e nutrizione clinica dislocate negli ospedali e Tratto da viadellebelledonne.wordpress.com sulterritorio.Giornataall’insegnadelloslogan"Ognigrande impresa inizia sempre con un primo passo". Tratto da repubblica.it

La foto del giorno

Matitate - il meglio di ieri Da ilmanifesto.it

Dadaumpa Da ilfoglio.it

Dicono che un mutante sia stato visto passeggiare per Cetraro. Fermato da alcuni agenti, il mutante in lacrime avrebbe dichiarato guardando il mare: «Che vacanza memorabile»...

Inviaci i tuoi commenti, le tue opinioni, le tue "denunce" all'indirizzo di posta elettronica roma@ildomani.it. Le migliori "lettere al direttore" saranno pubblicate ogni lunedi su Il Domani

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D'Agostino (proto)

redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

:: www.ildomani.it ::

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - AT Press Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Roma


4

il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

PRIMO PIANO NAZIONALE Secondo il World Economic il deficit italiano resterà stabile nel 2010

Il presidente Fini sposta di un giorno i tempi

Per i nostri conti pubblici arrivano notizie positive

Scudo fiscale, è rinviato l’ok finale della Camera

otizie confortanti per quanto riguarda i conti pubblici del nostro Paese dal World Economic Outlook rilasciato dal Fondo monetario internazionale. Il deficit italiano rimarrà stabile nel 2010, al -5,6 per cento in rapporto al Pil sia quest’anno che il prossimo. Una stima migliore della precedente del Fmi, che prevedeva per il 2010 un rapporto deficit/Pil in crescita dello 0,3 per cento, al -5,9 per cento. Ma soprattutto, un dato inferiore sia alla media dell’area Euro (-6,2 nel 2009 e -6,6 per cento nel 2010), sia ai dati della maggior parte dei Paesi più industrializzati. Rispetto al nostro -5,6 per cento, nel 2010 il Fmi prevede per gli Stati Uniti un deficit al -10,0 per cento, per la Francia al -7,1 per cento, per la Gran Bretagna al -13,2 per cento, per il Giappone al -10,2 per cento. Meglio di noi tra i Paesi del G7 solo la Germania (-4,6 per cento) e il Canada (-4,1). La politica fiscalmente responsabile del governo ha quindi pagato in termini di stabilità dei conti pubblici. D’altronde, la sostenibilità dei conti pubblici, insieme alle riforme strutturali, viene indicata dal governatore della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, come "essenziale" per un buon livello di crescita.Il debito pubbli-

N

co italiano rimane purtroppo secondo solo a quello del Giappone. Dal 2009 al 2010 il Fmi prevede che salirà dal 115,8 al 120,1 per cento, un punto in meno della stima precedente, che era del 121,1. Se però può servire a consolarci, tutti i debiti pubblici delle maggiori economie per effetto delle misure anticrisi si stanno avvicinando a quota cento e gli incrementi sono tutti ben superiori a quello italiano. Se in un anno, dal 2009 al 2010, il nostro debito aumenterà di 4,3 punti percentuali, quello americano di 8,8

(dall’84,8 al 93,6 per cento), quello dei Paesi dell’area Euro di 6,3 (dall’80,0 al’86,3 per cento), quello tedesco di 5,8 punti (dal 78,7 all’84,5 per cento), quello francese di 5,9 (dal 76,7 all’82,6), quello giapponese di 8,4 punti (dal 218,6 al 227,0), e quello britannico crescerà addirittura di 13 punti percentuali (dal 68,7 all’81,7 per cento). Solo il debito pubblico del Canada il prossimo anno crescerà meno del nostro, solo dell’1,1 per cento (dal 78,2 al 79,3). Federico Punzi

Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, allunga di un giorno i tempi per il via libera finale di Montecitorio al decreto correttivo della legge anticrisi, comprendente un’estensione dello scudo fiscale. Il cambio di orientamento - rispetto a quantoFini aveva dichiaratonella conferenza - è statocomunicatonella riunione dei presidenti di gruppo. Il voto finale è previsto Fini e Alfano alle 13 di oggi. Fini aveva già minacciato di usare la "ghigliottina", strumento concessogli da regolamento, per tagliare l’ostruzionismo dell’opposizione. Ieri il presidente dei deputati Pd, Antonello Soro, ha chiesto a Fini di ripensarci: "Se ora si introduce, fatto senza precedenti, la tagliola del presidente della Camera, addirittura con due giorni di anticipo

L’infornata di ieri del cda ha dato vita alle nomine del servizio radiotelevisivo pubblico

Bianca Berlinguer è il nuovo direttore del Tg3 Qualcuno al settimo piano l’aveva definita una nomina "meno problematica". E non a caso sembra sia passata all’unanimità. Il cda ha promosso dunque Bianca Berlinguer nuovo direttore del Tg3: prende il posto di Antonio Di Bella che dirigeva la testata dall’agosto del 2001. Alla soglia dei 50anni (è nata a Roma il 9 dicembre del 1959) e dopo quasi vent’anni al Tg3, è tempo per Bianca (di nome e di fatto) di mandare in onda il "suo" notiziario. Primogenita di Enrico Berlinguer, laureata in lettere, ha cominciato la carriera in

tv con Giovanni Minoli a "Mixer" su RaiDue nel 1985. Il cognome ingombrante e la pesante eredità di un padre del quale non ama parlare in pubblico non le hanno comunque impedito la scalata ai vertici di Saxa Rubra mettendo nell’angolo la concorrenza di giornalisti del calibro di Enrico Mentana. Qualche "problematica" invece sempre ieri al settimo piano si è registrata sul resto del pacchetto presentato dal dg Mauro Masi. Antonio Maccari sarà il nuovo direttore della Testata giornalistica regionale.

Bianca Berlinguer

Un settore chiave dell’economia nazionale che rappresenta l’11.4 per cento del prodotto interno lordo

Il mercato italiano dell’automobile vanta segno positivo Quarto mese consecutivo di segno positivo per il mercato italiano dell’automobile che, in base alle comunicazioni del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, in settembre ha visto l’immatricolazione di 189.476 automobili, in crescita del 6,8 per cento rispetto alle 177.467 unità registrate nell’analogo mese dello scorso anno che fu il risultato peggiore degli ultimi sei anni. Si riduce anche il passivo nei primi nove mesi dell’anno, durante il quale sono state vendute 1.611.205 autovetture, -5,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2008. Prosegue inoltre il trend positivo per le immatricolazioni Fiat: a settembre il gruppo torinese è cre-

sciuto più del mercato (+9,4 per cento), ottenendo una quota del 31,5 per cento. Il Lingotto ha aumentato sia i volumi (+8 per cento) che la quota (+0,3 punti percentuali) attestandosi al 24,1 per cento. Continua la crescita di Lancia, in segno positivo per l’ottavo mese consecutivo, mentre Alfa Romeo nel progressivo annuo registra una crescita dei volumi pari al 6,1 per cento. "L’introduzione a febbraio degli incentivi alla rottamazione ha commentato il direttore generale dell’Unrae Gianni Filipponi - ha dato un forte impulso alla ripresa di un settore chiave dell’economia italiana, che rappresenta l’11,4 per cento del Pil nazionale.

I motori rilanciano l'economia

rispetto alla scadenza del sessantesimo giorno, cosa resta ha domandato l’esponente democrat - delle garanzie costituzionali per il Parlamento e i gruppi di opposizione?". Il rinvio concesso da Fini consente - secondo il presidente della Camera - di contemperare le varie esigenze. Compresa quella del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, chiamato come ieri ha segnalato Fini - a esercitarele sue prerogative costituzionali con un "minimo margine di tempo" (il decreto scade il 3 ottobre). Nel caso in cui l’esame degli ordini del giorno, in corso a Montecitorio, non fosse completato per le 13 di oggi, scatterebbe comunque la "ghigliottina". Intanto i dipietristi intensificano il proprio acceso pressing sul Quirinale.

Terremoto a Sumatra sono oltre 770 i morti

Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime del violento sisma che ha colpito l’isola indonesiana di Sumatra. Sono almeno 770 i morti, quasi 2.400 i feriti, ma sono ancora migliaia le persone rimaste intrappolate sottole macerie.Squadredi soccorso sono al lavoro per mettere in salvo il maggior numero di persone, mentre arrivano rinforzi nell’area maggiormente colpita dal sisma, il distretto di Padang. In particolare nella città di Padang, interi edifici sono crollati, tra cui un centro commerciale. Intere zone sono praticamente isolate e una seconda scossa di magnitudo leggermente inferiore ha seminato il panico tra la popolazione, anche se sembra non abbia provocato danni ingenti. Resta però il timore che il bilancio possa salire vertiginosamente, come riferiscono le autorità di Giacarta. "La nostra previsione è che sono morti a migliaia", ha dichiarato ilcapodell’unitàdicrisi.


Venerdì 2 Ottobre 2009

il Domani

5

UN PO' DI STORIA Napolitano presidente

Arrestato Provenzano

Il 10 maggio Giorgio Napolitano è eletto undicesimo Presidente della Repubblica Italiana alla quarta votazione con 543 voti su 990 votanti dei 1009 aventi diritto. Giura ed entra ufficialmente in carica il 15 maggio. Ha 81 anni al momento dell’elezione ed è il primo esponente proveniente dal Pci a divenire Presidente della Repubblica ed è il primo Presidente proveniente da un gruppo parlamentare (in questo caso L’Ulivo), dopo la caduta della "prima repubblica". Ma dichiara subito che il suo passato non lo condizionerà: « Non sarò in alcun momento il Presidentesolodellamaggioranzache mi ha eletto; avrò attenzione e rispetto per tutti voi, per tutte le posizioni ideali e politiche che esprimete; dedicherò senza risparmio le mie energie all’interesse generale per poter contare sulla fiducia dei rappresentanti del popolo e dei cittadini italiani senza distinzione di parte ». Lo dimostrerà ampiamente nella gestione della crisi continua in cui si dibatte fin dall’inizio il governo di centrosinistra di Romano Prodi (che si insedia due giorni dopo il Presidente). Come del resto aveva spesso dimostrato di essere al di sopra delle parti negli anni in cui era stato presidente della Camera nell’XI Legislatura (sostituendo nel 1992 Oscar Luigi Scalfaro, salito al Quirinale). Napolitano era anche stato ministro dell’Interno nel primo Governo Prodi, nonché deputato dal 1953 al 1996 e diventato Senatore a vita nel2005 (nominato da Carlo Azeglio Ciampi). Del resto Giorgio Napolitano si era sempre distinto per la sua individualità, la capacità di essere fuori dal branco, anche negli anni della militanza in un partito abbastanza "ferreo", fin dall’inizio, da poco eletto, assumendo posizioni tormentate nei confronti dell’Unione Sovietica già negli anni dell’invasione dell’Ungheria,nel1956.Nellasuaautobiografia politica "Dal Pci al socialismo europeo", parla del suo "grave tormento autocritico" riguardo a quella posizione. , nata dalla concezione del ruolo del Partito comunista come "inseparabile dalle sorti del campo socialista guidato dall’URSS", contrapposto al fronte "imperialista". Negli anni Settanta svolge una grande attività all’estero, tenendo conferenze negli istituti di politica internazionaleinGranBretagna,inGermania e (cosa all’epoca inusuale per un politico italiano) nelle Università degli Stati Uniti (Harvard, Princeton, Yale, Chicago, Berkeley, Sais e Csis di Washington). La sua ferma critica all’Unione Sovietica è ormai accettata dalla maggioranza del partito. In questo periodo, contribuisce al confronto con la socialdemocrazia europea, in special modo con l’Ostpolitik di Willy

Il superboss della mafia ricercato dal 1963, Bernardo Provenzano, detto Binnu u tratturi (Bernardo il trattore, per la violenza con cui falciava le vite dei suoi nemici) viene catturato l’11 aprile in una masseria del Corleonese: in pratica si nascondeva a «casa sua», fra Bibbie e caciotte, con un ampio panorama davanti, non in bunker superblindato. Ma dopo 43 anni di latitanza è stato preso il boss considerato la primula rossa numero uno in Italia. Il boss dei boss, come lo chiamavano è stato portato subito, scortatissimo, in questura a Palermo dove lo aspettavano decine di giornalisti e cameraman e molta gente che ha applaudito al passaggio delle auto. Si sono sentiti anche insulti nei confronti del boss: «Bastardo» ha gridato la folla. Il capomafia è rimasto in silenzio a lungo e ha risposto solo alle domande che gli investigatori gli hanno posto per accertare le sue generalità. In jeans e maglietta, aveva in tasca alcuni «pizzini», i bigliettini di carta scritti a macchina mandati ai destinatari da uomini fidati per dirigere i suoi affari miliardari visto che non utilizzava mai il telefono o il cellulare per evitare di essere intercettato. Pizzini divenne una parola popolarissima che scatenò la fantasia degli italiani. Proprio «intercettando» una serie di pizzini scritti dalla moglie e inviati per mezzo di una serie di staffettisti gli inquirenti sono arrivati a lui. In particolare, sono stati seguiti anche due pacchi che, dopo diverse tappe, sono giunti nella masseria situata nelle campagne di Corleone senza più riprendere il via. Così è stata decisa l’irruzione nel cascinale, che ha consentito di trovare e catturare Provenzano. Sono stati identificati anche alcuni complici che si occupavano della sua latitanza.

Napolitano ai mondiali con la Melandri

Correva l’anno... 2006 (2a parte) Sono successe molte cose in questo 2006, tante che non ce la siamo sentiti di chiuderlo qui. Dall’elezione di Giorgio Napolitano alla quarta Coppa del mondo per l’Italia fino alla cattura di Bernardo Provenzano, sembrerebbe un anno in cui tutto è andato bene. Purtroppo non è stato così, perché anche l’Italia, come il resto del mondo, ha tremato a lungo per lo scontro con il mondo islamico, dopo la crisi delle vignette danesi. Ce ne occuperemo domani, con la conseguente crisi fra Italia e Libia per le magliette di Roberto Calderoli, insieme alla fine di Calciopoli (si fa per dire) con la retrocessione in serie B della Vecchia Signora, con l’aggiunta, per buon peso, di 17 punti di penalizzazione. Il mondo ha tremato anche, come vedremo, per un clima chiaramente impazzito: gelo record dappertutto e poi caldo torrido e terremoti. Ma almeno è stato l’anno in cui abbiamo potuto consolarci con l’impareggiabile musica di Wolfgang Amadeus Mozart, per il 250mo anniversario della nascita del genio. In un mondo così, come lo abbiamo ricostruito in questa serie di pagine, aiuta molto anche questo, per trovare un po’ di sollievo. Brandt, e guida un viaggio semiufficiale negli Stati Uniti, dove fino a quel momento i partiti comunisti europei non avevano avuto cittadinanza politica. Napolitano è stato uno degli esponenti storici della corrente della "destra" del Pci, nata verso la fine degli anni sessanta ed ispirata ai valori del socialismo democratico, nel solco della tradizione segnata da Giorgio Amendola. Negli anni di maggior scontro interno la corrente di Napolitano viene detta dagli avversari "migliorista", nome coniato anche con una certa accezione dispregiativa facendo riferimento ad un’azione politica che servisse a migliorare le condizioni di vita della classe lavoratrice senza però rivoluzionare strutturalmente il capitalismo. Da presidente della Camera guadagnò consensi da ogni schieramento e dalla stampa in un episodio in particolare: il 2 febbraio 1993 all’ingresso posteriore di palazzo Montecitorio si presentò un ufficiale dellaGuardiadifinanzaconunordine di esibizione di atti: esso si riferiva agli originali dei bilanci dei partiti politici (peraltro pubblicati anche in Gazzetta Ufficiale), evidentemente utili al magistrato procedente (Gherardo Colombo, della Procura di Milano) per verificare se talune contribuzioniapoliticiinquisitifosserostate dichiarate a bilancio, secondo le prescrizioni della legge sul finanziamento pubblico ai partiti. Il Segretario generale della Camera, su istruzioni del Presidente, oppose all’ufficialel’immunitàdisede,l’antichissima guarentigia delle Camere in cui la forza pubblica non può accedere se non su autorizzazione del loro Presidente.

Campioni del mondo C’era anche lui, il nuovo Presidente, insieme al ministro dello sport Giovanna Melandri all’Olimpico di Berlino ad applaudire gli azzurri di Marcello Lippi, quel 9 luglio, onore e fortuna toccati solo a Sandro Pertini nel 1982. Fu la quarta coppa del mondo, che tutti ricordiamo per il coro "po po popo", l’ossessione dell’estate, e per la testata di Zidane a Materazzi. L’Italia sconfisse la Francia per 5-3 ai rigori, dopo i supplementari finiti 1-1. Terza la Germania, padrona di casa, vincitrice sul Portogallo per 3-1. Nel girone E gli azzurri pur stressati da Calciopoli cominciano bene battendo il Ghana 2-0, con reti di Pirlo nel primo tempo e Iaquinta nel secondo.Contro gli Usa l’Italia, dopo essere passata in vantaggio con Gilardino, viene raggiunta su autogol

di Zaccardo. Gara violenta, che le due squadre concludono in 10 contro 9. Nell’Italia espulso Daniele De Rossi per gomitata volontaria che gli costa quattro turni di squalifica. Nell’ultima partita contro una Repubblica Ceca quasi eliminata, gli azzurri devono vincere per evitare il Brasile negli ottavi di finale. Nel primo tempo segna di testa Materazzi, mentre all’85mo Filippo Inzaghi realizza la rete del 2-0 che la qualifica vincitrice del girone. Il 26 giugno contro l’Australia; l’incontro è più difficile del previsto con gli azzurri che, soprattutto nel primo tempo, soffrono gli attacchi. Dall’inizio del secondo tempo, a causa dell’espulsione di Materazzi, l’Italia gioca in 10. Con i supplementari in vista,apochisecondidallafineGrosso dribbla vari giocatori, entra in areaecade:l’arbitrofischiaunrigore molto dubbio tra l’incredulità dei giocatori australiani. Totti, entrato al posto di Del Piero, segna dal dischetto. Contro l’Ucraina, i quarti: in vantaggio dopo pochi minuti con Zambrotta, nel secondo tempo, dopo aver subito il pressing, chiudiamo la partita con due gol di Luca Toni. Il 4 luglio a Dortmund in uno stadio tradizionalmente favorevole ai tedeschi, gli azzurri giocano la loro miglior partita del torneo, ma è costretta ad andare ai supplementari. Nei primi minuti Gilardino e Zambrotta colpisconorispettivamenteunpaloe una traversa. Al 119°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Pirlo passa a Grossoche,conuntirodirettoall’angolino scoccato dal limite dell’area piccola, batte Lehmann e porta l’Italia in vantaggio. Un minuto dopo, con i tedeschi sbilanciati in attacco, parte un contropiede italiano da

manuale in cui Cannavaro ruba palla, la cede a Tottiche la passaa Gilardino, il quale serve Del Piero che con un tiro all’incrocio dei pali segna il goal del 2-0. Nella finalissima all’Olympiastadion di Berlino, la Francia passa in vantaggio con il solito Zidane al 7° su calcio di rigore a "cucchiaio". L’Italia reagisce pareggiandoconMaterazzial19°suglisviluppi di un calcio d’angolo. Nel secondo tempo gli azzurri soffrono ma si salvano grazie alle parate di Buffon. Anche durante i supplementari i francesi attaccano, ma al 111° Zidane viene espulso dall’arbitro, su segnalazione del quarto uomo, per aver colpito intenzionalmente Materazzi con una testata.Ai rigori, dopo i primi quattro, l’Italia è a punteggio pieno mentre la Francia è ferma a 3 (Trezeguet aveva sbagliato il 2° tiro colpendo la traversa). Fabio Grosso, che aveva già deciso le sfide con l’Australia e con la Germania segna


CALABRIA il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Con una lettera al vetriolo inviata al Presidente Napolitano l’ex pm lascia ufficialmente l’incarico in magistratura

De Magistris si dimette col botto «Gli ostacoli più micidiali all’attività dei servitori dello Stato sono i mafiosi di Stato» di Ludovico Casaburi ROMA - «È una lettera che non avrei mai voluto scrivere. È uno scritto che evidenzia quanto sia grave e serio lo stato di salute della democrazia nella nostra amata Italia. È una lettera con la quale Le comunico, formalmente, le mie dimissioni dall’ordine giudiziario». Comincia così, con tono estremamente preoccupato e forse solo apparentemente malinconico, la lettera di dimissioni che l’ex pm di Catanzaro Luigi de Magistris, oggi eurodeputato di Italia dei Valori, ha indirizzato ieri al Capo dello Stato e presidente del Csm, Giorgio Napolitano, attraverso le pagine del quotidiano di Padellaro e Travaglio, "Il Fatto". «Con grande serenità, mi dimetto dall’ordine giudiziario nella consapevolezza che non mi sarebbe più consentito esercitarlo dopo il mandato politico», scrive de Magistris che aggiunge anche: «Cercherò di fareinmodochequellocheèsuccesso a me non accada più a nessuno». De Magistris fa riferimento al suo percorso in magistratura, che in sintesi descrive come zeppo di ostacoli

«Ebbene sig. Presidente prosegue alzando il tiro Lei dovrebbe conoscere, sempre quale presidente del Csm, le attività che sono state messe in atto ai miei danni, al solo fine di bloccare indagini che avrebbero potuto ricostruire fatti gravissimi commessi in Calabria e non solo, da politici di destra, di sinistra e di centro, da imprenditori, magistrati, esponenti dei servizi segreti e delle forze dell’ordine»

Tra i documenti la lettera che comunicava l’astensione dai compiti

Querelle commissario Spaziante contro regione, acquisiti atti

Luigi de Magistris

posizionati ad arte da individui - che de Magistris non fatica a definire "collusi" - sia interni sia esterni all’istituzione,chemiravanoaledere il suo ruolo di magistrato. Accuse forti, che già nel recente passato avevano contribuito a mettere de Magistris dalla parte dei "nemici" degli appartenenti all’ordine giudiziario. «Gli ostacoli più micidiali all’attività dei servitori dello Stato sono i mafiosidiStato»,scrivedeMagistris, e ribadisce che «parallelamente al consolidarsidell’azioneinvestigativa svolta si rafforzavano le attività di ostacolo che puntavano al mio isolamento», attività che «talvolta provenivano dall’esterno delle istituzioni, il più delle volte dall’interno: dalla politica, dai poteri forti, dall’interno della magistratura». L’ex pm di Catanzaro lamenta che «al posto della violenza fisica si utilizza quella morale, la violenza della carta da bollo, l’uso illegale del diritto o il diritto illegittimo, le campagne diffamatoriedellapropagandadiregime. Ebbene sig. Presidente - prosegue la

missiva, alzando il tiro e puntando dritto anche alle responsabilità presunte proprio dello stesso Capo di Stato- Lei dovrebbeconoscere,sempre quale presidente del Csm, le attività che sono state messe in atto ai miei danni, al solo fine di bloccare indagini che avrebbero potuto ricostruire fatti gravissimi commessi in Calabria, e non solo, da politici, di destra, di sinistra e di centro, da imprenditori, magistrati, esponenti dei servizi segreti e delle forze dell’ordine». «Perché, sig. Presidente, non è stato vicino ai servitori dello Stato che si sono imbattuti nel cancro della democrazia,nellecollusionipiùterribili tra criminalità organizzata e poteri deviati? Non ho mai colto alcun segnale da parte sua in questa direzione, anzi». De Magistris dice anche a Napolitano di ritenere «che lei abbia errato in questa vicenda»: «Ricordobeneil suointerventodopo che furono eseguite le perquisizioni da parte dei magistrati di Salerno. Rimasi amareggiato, ma non meravigliato».

Il segretario Mercurio: «La terza commissione consiliare ha onorato l’impegno»

Legge Non Autosufficienza, plauso della Fnp-Cisl LAMEZIA TERME - La Federazione dei Pensionati Cisl della Calabria saluta con soddisfazione l’avvenuta approvazione all’unanimità, da parte della 3a Commissione del Consiglio Regionale della Calabria, della proposta di legge regionale a sostegno dei non autosufficienti, auspicando che il successivo esame da parte della Commissione Bilancio trovi analoga e convinta sensibilità e celerità, oltre che un’adeguata copertura finanziaria, in modo che la proposta di legge possa presto essere approvata dal Consiglio regionale e, quindi, diventare operativa.«La nostra,precisaGiuseppe

Mercurio, Segretario Generale dei Pensionati Cisl della Calabria, non è una semplice presa d’atto dell’evento, ma vuole essere soprattutto una manifestazione di gratitudine nei confronti dei componenti della commissione presieduta dall’on. Giamborino e dell’assessore regionale alle Politiche Sociali on. Maiolo per aver saputo onorare gli impegni assunti con la Cisl e con la Fnp, che da anni inseguono questo importante obiettivo, fornendo in modo ricorrente validi contributi propositivi, incalzando i decisori politici senza soluzione di continuità e ponendo al primo posto la

gravissima situazione di migliaia di famiglie calabresi che in solitudine sopportano il peso dei congiunti non autosufficienti. L’auspicabile e celere approvazione definitiva della legge e una adeguata dotazione finanziaria del fondo da parte del Consiglio Regionale - prosegue Mercurio - va a completare un quadro normativo sul fronte sociale che, con il Piano Sociale Regionale, la legge sulla famiglia e quella sulla cooperazione sociale, si sostanzierà in un pacchetto organico e strutturale di interventi e servizi, allineando finalmente la Calabria al resto del Paese». LW.

CATANZARO - I carabinieri hanno acquisito le copie di alcuni documenti presso il Dipartimento Tutela della Salute della Calabria sulla base della denuncia presentata dall’esecutivo regionale nei confronti dell’ex assessore alla Salute, Vincenzo Spaziante, attualmente commissario delegato per l’emergenza socio-economico-sanitaria in Calabria. Come certo si ricorderà, la clamorosa denuncia era stata presentata nelle settimane scorse alla Procura di Catanzaro e alla Procura generale presso la Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti per la Calabria, ipotizzando i reati penali e amministrativi quali inter-

Vincenzo Spaziante

ruzione di pubblico servizio e rifiuto di atti d’ufficio con possibili danni all’erario. Tra gli atti che sono stati acquisiti c’é la lettera con la quale Spaziante comunicava l’intenzione di astenersi dai suoi compiti in attesa della definizione del piano di rientro per il deficit sanitario. È stato fotocopiato anche il provvedimento della Presidenza del consiglio dei Ministri con il quale viene conferito l’incarico al commissario delegato per la realizzazione degli interventi urgenti necessari per superare l’emergenza socio-economica-sanitaria in Calabria. L’acquisizione degli atti presso il dipartimento della Salute è stata disposta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro.


Venerdì 2 Ottobre 2009

il Domani

7

CALABRIA PRIMARIE/1 Guccione: «É possibile costruire un progetto di governo alternativo alla Destra»

PRIMARIE 2/ Caminiti sulle presunte irregolarita in Calabria

La Calabria tra le prime regioni italiane per la mozione Bersani

«Il Pd è controllato da correnti blindate»

di Giuseppe Tetto COSENZA - Chi in queste ultime settimane si è trovato vicino alla sede nazionale del Partito Democratico è potuto essere testimone di uno strano fenomeno: uno sbalzo di temparatura enorme si è creato fra il mondo esterno e la roccaforte del centrosinistra. Questo, infatti, è forse il momento più caldo che il Pd è costretto ad affrontare essendo ormai prossimo al congresso del 25 ottobre e di conseguenza al riassetto interno. E sempre più vicini alla data fatidica i diversi candidati alla segreteria del partito, cominciano a tirare le somme dei risultati conseguiti in questa prima fase del congresso, sia a livello nazionale sia, scendendo nel particolare, in quello regionale, collocando la Calabria fra nella topo ten delle regioni più "calde". «Non c’è nessun partito in Italia ed in Europa che fa il proprio Congresso con una partecipazione così ampia per la scelta della piattaforma politica e dei suoi gruppi dirigenti». E’ quanto afferma, in una nota, il candidato alla segreteria regionale del Pd della mozione-Bersani, Carlo Guccione. Dei 400 mila iscritti in tutta Italia, infatti, ben oltre 31 mila sono stati i votanti in Calabria che

Carlo Guccione

hanno partecipato a questa prima fase del congresso del Pd. «Un dato straordinario, - afferma Guccione - che testimonia come sia possibile costruire un progetto di governo alternativo alla Destra in Italia e per poter governare altri cinque anni in Calabria. La mozione-Bersani ha raggiunto nella nostra regione un risultato che ci lascia

pienamente soddisfatti e la Calabria si colloca tra le prime in Italia». «Oggi - conclude il candidato alla segreteria regionale del Pd per la mozione Bersani, Carlo Guccione apriamo una nuova fase che ci porterà al 25 ottobre, giorno in cui gli elettori ed i simpatizzanti del Pd sceglieranno i segretari nazionale e regionale».

L’ex pm spara a zero sul Pdl regionale, un «coacervo di interessi». Immediata la replica

CATANZARO - «Le percentuali "bulgare", rese ancora più roboanti per la scelta di Franceschini di non partecipare ai congressi di due provincie su cinque a causa di ripetute e gravi irregolarità, non stupisce affatto, ma semmai suona come una puntuale conferma di un Partito rigidamente controllato da correnti blindate, che hanno gestito ieri il tesseramento, ed oggi il voto, secondo logiche e metodi tipici della più vecchia politica». Queste sono le dure parole con cui il candidato alla segreteria regionale per la moziene Franceschini, Pino Caminiti, va a gettare nuova benzia sul fuoco alimentando le voci di presunte irregolarità in Calabria. «Chi è stato presente sul territorio - afferma Caminiti - sa bene che, nel migliore dei casi si è trattato di una pura e semplice conta, e nel peggiore di essi, di uno spettacolo indecoroso caratterizzato da forzature ed irregolarità». É della scorsa settimana, inoltre, l’annuncio di Franceschini e dello stesso Pino Caminiti di non Pino Caminiti

partecipare più alla gara in Calabria fino a quando i "garanti" da Roma non andranno a vedere cosa stia davvero accadendo. Secondo Caminiti, infatti, quel che è accaduto in Calabria e in altre regioni del mezzogiorno rafforza l’esigenza di difendere e rilanciare il progetto originario del PD: «In questo quadro le primarie del 25 ottobre diventano ancora più importanti: per sconfiggere un’idea di Partito sbagliata e senza fascino, e per affermare che anche in Calabria ci sono tante e tanti democratici ancora forti di speranza, i quali non hanno paura di "liberare il futuro"». G.T

Significativa crescita in tutte le principali voci di bilancio

Pdl: «De Magistris ricordi chi ha ingiustamente indagato» Fs, migliorano i conti del gruppo ROMA - Dura replica del Pdl alle dichiarazioni dell’ex pm, Ligi De Magistris, il quale attaccava la coalizione alle spalle della candidatura del sindaco reggino, Giuseppe Scopelliti, definendola un "coacervo di interessi" dopo la bocciatura della direzione nazione. «Non è un caso - ha affermato De Magistris - che il primo nome ad essere "sacrificato" da Scopelliti è stato quello di Angela Napoli, donna di indubbia onestà e riconosciuta capacità

politica». Secondo il Pdl «l’on De Magistris confonde i gravi problemi del centrosinistra con le normali discussioni dialettiche che si registrano in un grande partito come il Pdl. Non essendo una caserma, ma un luogo di dibattiti e di democrazia, il Pdl favorisce e stimola il confronto interno, dal quale è sembra emersa un’univoca e condivisa posizione di entusiasmo intorno alla figura ed al ruolo di Giuseppe Scopelliti».

Sulla Napoli, poi, il Pdl sottolinena «la stima e la considerazione che il partito ha sempre espresso, ribadita dalle meritate riconferme, sono antitetiche alla mortificazione che dovette subire per mano dello stesso ex pm allorquando fu destinataria di un incomprensibile e offensivo avviso di garanzia per una vicenda giudiziaria della quale era del tutto estranea». E.M

L’Udc promuove una "Campagna d’Ascolto" in favore dei problemi del territorio

Talarico: «Occorre nuova politica del welfare» REGGIO CALABRIA - Prosegue la "Campagna d’Ascolto" promossa dall’Udc regionale per conoscere ed approfondireesigenze,progettieproblematiche economiche, occupazionali e sociali della Calabria. Il prossimo lunedì 5 ottobre alle 15.30, presso il Grand Hotel Lamezia, una delegazione dello scudocrociato guidata dal segretario calabrese, On.le Francesco Talarico incontrerà le associazioni agricole, i rappresentantidellecooperativeedelTerzo settore. E’ il terzo appuntamento di un iter finalizzato alla stesura del programmaelettoralesullabasedelqualeavviare ilconfrontoconlealtreforzepolitichein vista delle elezioni regionali del 2010. Di particolarevaloreilconfrontoavutoconi massimi esponenti del Sindacalismo calabrese, a cui l’Udc ha esposto le linee generalidellapropriainiziativa,rivoltaa comprenderemegliolarealesituazione,

incuiversalaRegione.Ilconfronto,acui tuttiipartecipantihannoapportatoilloro contributo, ha evidenziato la drammaticità sociale della Calabria, considerato che gli indicatori macroeconomici del mercato del lavoro, continuano a registrarevalorinegativi.Siverificalacaduta dei livelli occupazionalie del tasso di occupazione, si riduce la forza lavoro e il tasso di attività, mentre aumenta il tasso didisoccupazioneecresceilnumerodellefamigliearischiodipovertà."Occorreconclude Talarico - una nuova politica del welfare, alternativa rispetto a quella sinora seguita, basata sull’inclusione sociale,perorientarelepolitichedellavoro in una prospettiva di flexicurity, assicurandolapienaconvergenza,tralepolitiche formative e le altre politiche del lavoro». A.M

Francesco Talarico

ROMA -Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato S.p.A. haapprovatolarelazionesemestrale del Gruppo al 30 giugno 2009 che mostra una significativa crescita in tutte le principali voci di bilancio. Prosegue, dunque, il percorso di riequilibrio della gestione avviato nella seconda metà del 2006 con risultati, nel periodo in esame, migliori rispetto all’analogo periodo dell’esercizioprecedente. Ciò è avvenuto nonostante la difficile congiuntura economica che ha invece inciso pesantemente sui bilanci di altre società ferroviarie estere che hanno annunciato perdite significative sia nel semestre che nella previsione annuale.

La crescita di volumi e ricavi del segmento a mercato del trasporto viaggiatori e il miglioramento della gestione dovuto all’ulteriore forte diminuzione dei costi operativi hanno compensato il calo del settore merci. Il percorso intrapreso ha pertanto notevolmenteridottol’impattonegativo della crisi. Il Risultato Operativo diGruppocrescedel48%avvicinandosi sensibilmente al pareggio. Il Risultato netto segna un aumento del 20,8% rispetto al 1° semestre 2008, con un valore di -141 milioni di euro. Tali risultati confermano le previsioni di un bilancio in equilibrio anche per l’anno in corso. D.C


8 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

CALABRIA NAVE DEI VELENI Realacci (Pd), Granata (Pdl) e Giulietti (gruppo misto): poco tempo dedicato alla vicenda

Critiche bipartisan alla Rai «La questione riguarda tutti. L’informazione pubblica le dedichi più spazio» CATANZARO — La vicenda delle pre-

sunte “navi a perdere” apre una finestra sul ruolo che deve assumere l’informazione televisiva nel servizio pubblico. Così torna alla ribalta la Rai, ancora sotto esame e destinataria di “suggerimenti”. Sulla questione dei relitti persi nel mare, Pd e Pdl fanno quadrato. La Rai dovrebbe occuparsi di più della questione della “nave dei veleni”, anche “in prima serata” si esprimono, in modo congiunto a margine di una conferenza alla Camera, Ermete Realacci, responsabile Ambiente del Pd, Giuseppe Granata, deputato del Pdl, e Giuseppe Giulietti del gruppo Misto, a proposito del ritrovamento del relitto al largo delle coste di Cetraro, nel Tirreno cosentino. «Se l’informazione pubblica - dice Realacci - dedicasse più tempo a questo problema fornirebbe un servizio a tutti, dal momento che la questione riguarda tutti» vista la sua rilevanza nazionale. Il monito a “mamma rai” viene scandito a margine di una conferenza stampa indetta per la presentare una mozione bipartisan con cui si chiede al Governo di coordinare l’azione dei sei Ministeri (interno, giustizia, esteri, difesa, salute, ambiente) in una task force che metta in campo tutte le risorse, i mezzi e le tecnologie necessarie per recuperare i relitti delle navi inabissate e scoprire la totale verità di un traffico di rifiuti a carattere internazionale. Si tratta di una vera e propria “emergenza nazionale” rispetto alla quale

Ci pensa Blu Notte Raitre dedicherà la seconda puntata di Blu Notte di Carlo Lucarelli il 9 ottobre in prima serata al tema delle navi affondate nel Mar Tirreno con il loro carico di rifiuti tossici. Lo sottolinea la direzione di rete, in merito alla richiesta bipartisan dei deputati Giulietti (gruppo misto), Realacci (Pd) e Granata (Pdl) per un impegno della Rai nell’informare adeguatamente il pubblico sul tema delle "navi dei veleni", "anche in prima serata", come affermano i parlamentari. La sede Rai di Viale Mazzini, a Roma

Laratta: «Lo scudo fiscale per il recupero dei relitti» ROMA — Una quota del capitale

che rientrerà dall’estero venga impiegato per il recupero delle “navi dei veleni”. La proposta è del deputato del Pd Franco Laratta, intervenuto ieri mattina alla Camera nel corso del dibattito sullo “scudo fiscale”. Laratta, pur contestando duramente il Governo «che premia gli evasori e i malfattori che hanno esportato i propri capitali nei paradisi fiscali’» ha proposto al Ministro

Tremonti, di «destinare una quota delle entrate provenienti dal rientro dei capitali all’estero a favore degli interventi urgenti per le emergenze ambientali, la prevenzione sismica, il recupero della navi dei veleni affondate nei mari della Calabria». Riferendosi proprio a quest’ultimo caso, il deputato ha parlato in Aula di «catastrofe ecologica che il governo fa finta di non sapere e di non vedere».

i firmatari della mozione - Ermete Realacci e Raffaella Mariani (Pd), Fabio Granata e Luca Barbareschi (Pdl) - sono concordi: nelle vicende relative alle “navi dei veleni” affondate nel Mediterraneo «lo Stato deve dimostrare che c’è e agire ora». Proprio in virtù del fatto che i traffici illeciti di scorie nucleari non possono riguardare solo l’Italia, i quattro deputati (a cui si è aggiunto Giuseppe Giulietti) invocano anche l’intervento degli organismi internazionali, in particolare dell’Unione europea e delle Nazioni Unite. La mozione impegna anche il governo ad assicurare il massimo sostegno alla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro e alla Procura di Paola, ad effettuare una rapida e totale messa in sicurezza e bonifica dell’area interessata dall’interramento dei rifiuti tossico-nocivi e radioattivi nella provincia di Cosenza, a garantire le risorse necessarie per un immediato piano di recupero del relitto al largo di Cetraro (che il pentito Francesco Fonti associa al mercantile “Cunsky”) e del suo carico. Inoltre, si chiede all’esecutivo di sostenere le altre Procure impegnate nelle inchieste sulle presunte “navi dei veleni” e di avviare le indagini per verificare se a tutt’oggi le organizzazioni criminali pratichino l’affondamento in mare di rifiuti tossici e radioattivi, «come sembra dagli ultimi accadimenti verificatisi al largo dell’isola d’Elba». f. c.

Pd, Laganà e Bratti invocano la protezione per Francesco Fonti

Maria Grazia Laganà

ROMA — I deputati del Pd Marco

Carra, Maria Grazia Laganà Fortugno ed Alessandro Bratti chiedono, in un’interrogazione rivolta al Ministro dell’Interno, «il ripristino in tempi rapidissimi del programma di protezione nei confronti del collaboratore di giustizia Francesco Fonti, l’ex boss della ’ndrangheta che con le sue rilevazioni ha portato al rinvenimento del relitto della nave Cunski carica di rifiuti tossici e scorie radioattive». «Ad oggi - è detto nell'interrogazione - Fonti è privo di qualsiasi programma di protezione da parte dello Stato sebbene, in ragione della sua collaborazione, la sua incolumità sia messa pesantemente a rischio».


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 9

CALABRIA NAVE DEI VELENI Oggi la questione approda a Palazzo Chigi. Mercoledì scorso il faccia a faccia tra il governatore e Berlusconi

Loiero a tu per tu con il premier Silvio Greco: «Preoccupazione per il silenzio assordante attorno alla vicenda» CATANZARO — La questione della “nave dei veleni” approda a Palazzo Chigi. «Entro domani (oggi per chi legge, ndr) - ha riferito l’assessore regionale all’Ambiente Silvio Greco - forniremo alla Presidenza del Consiglio tutti gli aggiornamenti relativi alla tematica in essere». Greco riferisce infatti di un incontro tra il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, e il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a margine della riunione di mercoledì tra l’Ufficio di presidenza delle Regioni e lo stesso premier insieme coi ministri Sacconi e Tremonti. «Il presidente Loiero - ha aggiunto Greco - ha informato dettaCATANZARO — Stavolta “l’urgenza è

reale” e la questione delle presunte “navi tossiche” deve passare in mano a un commissario per rientrare nella sfera della gestione straordinaria dell’emergenza. A sostenerlo è il Wwf tramite il suo presidente per l’Italia, Stefano Leoni. Che ieri ha inviato una lettera al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sostenendo che «il più adeguato e rapido strumento» per affrontare la vicenda «appare un provvedimento urgente di protezione civile a firma del Presidente del Consiglio dei ministri, che nomini un commissario delegato alla individuazione, messa in sicurezza, e la bonifica, laddove possibile, dei relitti delle “navi a perdere” con il relativo primo stanziamento di fondi per le ricerche». Restando nell’area cosentina, il Wwf sollecita «un’azione del Governo straordinaria» e «lo stanziamento immediato di fondi» per un intervento a mare e a terra. Da un lato, infatti, si chiede un intervento per il recupero inabbissato nel Tirreno, al largo di Cetrario, e che il pentito di ’ndrangheta Francesco Fonti, con le sue rivelazioni alla magistratura, associa all nave Cunsky, contenente, a dire del pentito, un centinaio di fusti con rifiuti tossici e radioattivi. Dall’altra Wwf preme «per la bonifica della discarica di Serra d’Aiello dove si è rilevato inquinamento radioattivo». Il problema - denuncia, in una nota, la sezione calabrese dell’associazio-

Silvio Berlusconi

gliatamente il premier sulla situazione di preoccupazione che si registra in Calabria in merito alla scoperta del relitto che conterrebbe rifiuti tossici al largo di Cetraro», in provincia di Cosenza. Nei giorni scorsi, l’assessore all’Ambiente non ha risparmiato critiche nei confronti del Governo, accusato di avere finora sottovalutato il problema. «Rimuovere la nave - ha detto ieri Greco a margine di una conferenza stampa indetta ieri a Roma dal Wwf (vedi pezzo sotto) - è una operazione banale, visto che il nostro paese ne rimuove di continuo anche a tremila metri di profondità».

Il Wwf chiede la nomina di un commissario ne, risiende non nei mezzi ma nei costi economici: «Esistono tecnologia e mezzi, mancano però - e nessuno ne fa cenno - i fondi necessari per sventare il pericolo di una bomba a orologeria che minaccia la salute di cittadini e ambiente, oltre a compromettere e a mettere in ginocchio le già fragili economie di questi territori». Il commissariamento per il Wwf potrebbe offrire una scorciatoria rispetto al problema. Si tratta - viene sottolineato - di ripetere l’espediente adottato altre volte, anche in circostanze: che nulla hanno a che fare con i rischi ambientali: «Negli ultimi anni si è fatto ricorso a queste ordinanze per diverse occasioni: non solo per fronteggiare eventi eccezionali (alluvioni, terremoti, incendi, etc.), ma anche per manifestazioni sportive o eventi religiosi (Mondiali di nuoto a Roma, decesso di Papa Giovanni Paolo II)». Inoltre «nel 2003 il Governo Berlusconi emanò un provvedimento che

La Jolly Rosso

dichiarava lo “Stato d’emergenza per le attività di smaltimento dei rifiuti radioattivi dislocati nelle centrali nucleari di Lazio, Campania, Romagna, Basilicata e Piemonte” e nominava un “commissario delegato” per la messa in sicurezza dei ma-

«Un Consiglio dei ministri in Calabria» del Mediterraneo si trovano almeno quaranta navi con carichi sospetti e nel nostro Paese sono interessate sette regioni di cui quattro del Sud. Tanto è sufficiente perché si parli di catastrofe nazionale e che si intervenga al più presto chiedendo magari l’intervento dell’Unione Europea». A sostenerlo è il parlamentare del Movimento per l’Autonomia REGGIO CALABRIA — Anche il Sin-

dacato Giornalisti della Calabria partecipa alla manifestazione promossa dalla Fnsi “Libertà di stampa: in piazza trent’anni dopo la legge che l’ha sancita”. l’iniziativa è prevista per domani a Roma. «Sono passati più di trent’anni - si legge in una nota dell’ufficio stampa del Sindacato giornalisti della Calabria - da quando i giornalisti

Agazio Loiero

L’associazione ambientalista suggerisce al Governo “provvedimenti di emergenza”

LA PROPOSTA Elio Belcastro (Mpa): serve un segnale forte. Convocare l’Esecutivo in regione

CATANZARO — «Nei fondali

L’assessore ha anche spiegato che «la nave ha una struttura compatibile con quelle costruite tra gli anni '50 e '60. Presenta evidenti squarci a prua che sembrano essere stati causati da una esplosione. Ufficialmente la nave era stata smantellata nel '92». Nella conferenza stampa, Greco ha espresso «grande preoccupazione per il silenzio assordante che circonda tutta questa vicenda», pericolosa perché «il carico della nave ritrovata e delle altre due, che il pentito di mafia aveva detto di avere affondato, basterebbero per contaminare, con il loro carico di nucleidi, tutto il bacino del Mediterraneo».

Alleati per il Sud (Mpa), Elio Belcastro. «In Calabria - dichiara Belcastro -, oltre alla nave inabissata al largo delle coste di Cetraro, è stato rilevato inquinamento radioattivo a Serra d’Aiello, e a Crotone c’è più di un sospetto per alcuni edifici pubblici costruiti con materiale a rischio per la salute dei cittadini. Si parla anche di connivenze tra criminalità or-

ganizzata ed altre mafie». «C’è bisogno - auspica infine Elio Belcastro - di un segnale forte ed univoco da parte del Governo che metta subito in moto i diversi Dicasteri per le rispettive competenze, prevedendo un Consiglio dei ministri da convocare in Calabria con all’ordine del giorno le emergenze impellenti da affrontare nella nostra regione».

Libertà di stampa, in piazza anche il Sindacato calabrese italiani si sono visti riconoscere, con una legge dello Stato, il “diritto insopprimibile di informazione e critica”, nel rispetto, naturalmente, della personalità altrui.

Eppure, per garantire il diritto di sapere dei cittadini e il dovere di informare del giornalista, nel nostro Paese si deve ancora scendere in piazza».

teriali nucleari». Il presidente dell’associazione, in occasione di una conferenza stampa tenuta ieri a Roma, dice che «il Wwf ha spesso criticato il ricorso eccessivo a provvedimenti emergenziali, ma oggi - sottolinea ancora Stefano Leoni - l’urgenza è reale e serve un provvedimento immediato per garantire la sicurezza delle persone e dell’ambiente». Per dare manforte ad una «auspicata azione del Governo», Wwf Italia ha consegnato i sei dossier prodotti dall’associazione in dodici anni di lavoro al presidente della Commissione bicamerale di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, Gaetano Pecorella; al presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta Antimafia, Giuseppe Pisanu; al presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir), Francesco Rutelli. I dossier erano accompagnati da una nota in cui si riportano otto ri-

chieste avanzate dall’associazione «che diano il segnale concreto di una rottura di continuità rispetto ai segnali troppo deboli e solo episodici forniti sinora dalle Istituzioni». L’associazione chiede un intervento del ministero dell’Ambiente e della Protezione civile per costituire una task force per il mare, un rapporto organico tra le commissioni parlamentari di indagine e un coordinamento delle Procure sollecitato dal ministero della Giustizia. Le altre cinque indicazioni “suggerite” riguardano «la richiesta di attivazione dell'Istituto superiore di sanità nella raccolta di informazioni provenienti dalle Asl» su malattie cancerogene rilevate nelle aree costiere del Sud Italia, nonché «l’accertamento delle responsabilità penali negli affondamenti e dell’inquinamento». Poi, «l'individuazione e la convocazione in audizione del faccendiere Giorgio Comerio, e la verifica di quanto dichiarato dal pentito Francesco Fonti sui suoi contatti con esponenti dei servizi segreti». E infine, osserva il Wwf, serve «un rapido intervento della Protezione civile e del ministero dell'Ambiente, con lo stanziamento dei relativi fondi per le bonifiche» e per far luce anche sulla presenza di rifiuti radioattivi a terra. Rispetto a questi temi, «siamo convinti - dichiara Leoni - che lo Stato debba lanciare un segnale forte e determinante». Francesco Ciampa

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Azienda Leader operante nel settore deperibile lattiero caseario, per riorganizzazione rete commerciale,

ricerca agenti con inquadramento Enasarco sulle zone di:

Catanzaro - Crotone - Cosenza - Vibo Valentia. Offresi provvigioni più incentivi. Si prega inviare dettagliato curriculum a:

commerciale@compagniadelfreddo.com Fax 0961 791433


AsteInfoappalti

10 www.aste.eugenius.it ::

Venerdì 2 Ottobre 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dr.ssa Maria C. Andricciola RENDENOTO Che nella procedura esecutiva n. 87/92 r.g.e ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: Lotto unico: Terreno in Belcastro, loc. Cannizzaro (F.23, P.lla 107, 121, 383; P.lla 373 sub 1, 2, 3, 4) Euro 20.752,50 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritti, in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 cpc è fissata per il giorno 25 novembre 2009 Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 cpc,n caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un Assegno Circolare “Non Trasferibile” intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. n,.,.........” di un importo pari al 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. ln caso di gara tra piu offerenti, l’aumento minimo è fissato in euro 500,00 L’aggiudicatario, dovrà versare in Cancelleria, il prezzo d’acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta (60) giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico dell’aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto. Si dispone altresì che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicata entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it; - Il Domani Catanzaro, 10 giugno 2009. °°°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell’esecuzione, dr. ANDRICCIOLA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 217/91 R.G.E. pendente tra INPS E [ OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto unico: Quota 1/2 di casa per civile abitazione in Olivadi, alla via Galliano, in catasto FG. 6, plla 96, sub 4 e 5; - PREZZO BASE: euro 5.372,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d’acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro “Procedura n. 217/91” portante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell’aggiudicatario le spese di trasferimento L’udienza per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 500,00 è fissata in data 09/12/09. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 27/05/09. °°°°°°°°°° Prima sezione civile Il Giudice dell’esecuzione, Dott. Giuseppe Cava, nel procedimento n. 77/07 R.G.E. con ordinanza del 16 settembre 2009 ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto 1. “Nuda proprietà di appartamento in Catanzaro lido via Corace in catasto al fg. 102 part. 272 sub. 12” al prezzo base di euro. 206.000,00; Lotto 2. Villetta a schiera sita in Borgia e area annessa in catasto al fg. 32 part. 380 sub 1 nonché in catasto terreni al fg. 32 partt. 2470, 2471, 2472, 2052, 2055 al prezzo base di euro. 86.572,50; fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 1.12.09 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro. 4.000,00, l’udienza del 2.12.2009 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “ Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 77/07” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario, anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica;

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione: Le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva; Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 49/8 c.p.c. non comparsi alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executvis. F.to Il Giudice (Dott. Giuseppe Cava) °°°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell’esecuzione, dr. ANDRICCIOLA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 1744/03 R.G.E. pendente tra INPS E [ OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto 1: Edificio adibito a civile abitazione, su due livelli fuori terra, composto da un appartamento al primo piano e un appartamento al secondo piano, in Botricello, via Principe di Piemonte, in catasto FG. 35, plle 68, sub 1 e 2 e 69 sub interlineato, sup. mq. 149; - PREZZO BASE: euro 32.133,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d’acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro “Procedura n. 1744/03” portante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell’aggiudicatario le spese di trasferimento L’udienza per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 1.000,00 è fissata in data 25/11/09. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 14/05/09. °°°°°°°°°° PRIMA SEZIONE CIVILE Il Giudice dell’esecuzione, dr. ANDRICCIOLA, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 296/90 R.G.E. pendente tra INPS E [ OMISSIS] Visti gli atti, DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: - Lotto 1: Appartamento ad uso residenziale, posto al primo piano fuori terra, nel centro storico del comune di Montauro, composto da 4 vani più accessori, un vano piano terra ad uso posto auto e deposito, in catasto FG. 6, plle 568, sub 4; - PREZZO BASE: euro 40.080,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta d’acquisto in busta chiusa, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sotto fissata, unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro “Procedura n. 296/90” portante una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell’aggiudicatario le spese di trasferimento L’udienza per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 500,00 è fissata in data 25/11/09. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 in caso di mancanza di offerte. L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine perentorio di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione, in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste del mese anteriore la vendita nonché sui siti web gestiti da Planetcom www.aste.eugenius.it e www.tribunaledicatanzaro.net e rivista aste. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza Catanzaro, 13/05/09. °°°°°°°°°° Prima sezione civile Il giudice dell’esecuzione, dott.ssa Maria Carmela Andricciola, ha pronunciato la seguente Ordinanza nel procedimento n°32/93 RG.E pendente tra Carical e................ visti gli atti Dispone procedersi alla vendita senza incanto anche dei beni seguen-

A CURA DELLA

MEDIATAG

ti: Lotto 1: -Appartamento in Davoli, Via Papa Giovanni XXIII n°6, in catasto al foglio 6, p.lla 374 sub.2. Prezzo euro 100.650,00; Lotto 2: -Terreno in Davoli, in catasto al foglio 15 p.lle 983, 267,e 57. Prezzo euro 61.965,00. Lotto 3: -Quota di 5/7 di appartamento in Chiravalle C/le via Nazionale o SS 182, in catasto al foglio 33, p.lla 96, sub.3 e 4. Prezzo euro 18.562,50 Lotto 4: -Appartamento in Chiaravalle centrale via Nazionale 182, in catasto al foglio 33, p.lla 1160 sub 2. Prezzo euro 52.050,00. Lotto 5: -Appartamento in Chiaravalle C/le via Nazionale 182, in catasto al foglio 33 p.lla 1160 sub 1. Prezzo euro 25.500,00. Lotto 6: -Unità immobiliare adibita ad abitazione, in Soverato Via F.A Riso, piano seminterrato, in catasto al foglio 5 p.lla 373 sub.1. Prezzo euro 94.050,00 Lotto 7: -Unità immobiliare adibita ad abitazione, in Soverato (Cz) Via F.A Riso piano seminterrato, in catasto al foglio 5 p.lla 373 sub 2. Prezzo euro 74.418,75; Lotto 8: -Appartamento, in Soverato via F.A Riso, piano terra, in catasto al foglio 5, p.lla 373 sub 3. Prezzo euro 120.750,00. Lotto 9: -Appartamento in Soverato via F.A Riso, piano primo, in catasto al foglio 5, p.lla 373 sub 5. Prezzo euro 121.500,00 Lotto 10: -Appartamento in Soverato (Cz) Via F.A Riso, piano primo, in catasto al foglio 5 p.lla 373 sub 6. Prezzo euro 88.087,50. Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n.32/93 RGE di importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12 del giorno 07.12.2009 restando le spese di trasferimento a carico della procedura. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 cpc è fissata per il 09.12.2009. Aumento minimo in caso di gara euro 1000,00 per detti lotti. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versta cauzione, entro il termine di giorni 60 dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerete. manda alla cancelleria per quanto di competenza. Catanzaro, 10.06.2009 Il G.E F.to dott.ssa Maria Carmela Andricciola TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 C. 3 CPC PROC. N. 5/89 RE SIRENDENOTO che il Giudice dell’esecuzione dott. Brancaccio, con ordinanza dello 10.06.2009, ha fissato la vendita all’incanto in più lotti degli immobili in calce elencati per il giorno 02.12.2009 che si terrà nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale ore 9,30 e segg. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione in regola con il bollo, recante a pena di inefficacia l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di riconoscimento del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es.procura speciale o certificato camerale); in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa per la cauzione in ragione del 10 % del prezzo base d’asta e a titolo di spesa il 20% del prezzo base d’asta.Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 12.00 del giovedì precedente la vendita,la misura minima da apportare alle offerte a pena d’inammissibilità è pari a euro 5.164,57. L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato dall’esperto nella perizia. L’aggiudicatario dovrà depositare il prezzo d’aggiudicazione,dedotta la cauzione già versata, nella cancelleria delle esecuzioni immobiliari entro il termine di giorni 60 dall’avvenuta aggiudicazione mediante assegno circolare intestato a Poste Italiane e provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Solo all’esito di tale adempimento, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario,sarà emesso il decreto di trasferimento ai sensi dell’art. 586 cpc. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI LOTTO SESTO Locali seminterrato e piano rialzato (o terra) facenti parte di un edificio a più piani sito in Lamezia Terme IV Trav. Via dei Mille con accesso da Via dei Mlle, adibito a stabilimento industriale con area pertinenziale di servizio,il tutto esteso mq 1700 ca (seminterrato mq 650 c.a., piano rialzato mq 3400 c.a.) in NCEU partita 8734 fg. 15 p.lla 459 sub 2-3-4PREZZO BASE euro 211.540,74 LOTTO OTTAVO Fabbricato in Lamezia Terme loc. “ Verità” Via Prov. Nicastro-Maida ubicato su terreno agricolo, adibito ad attività commerciale,superf. Coperta di mq 700 ca,area scoperta di pertinenza di mq 4728 ca; in NCEU partita 1011187,fg 50 p.lla

Per informazioni 0961 996802

834; presenta irregolarità edilizie sanabili a spese dell’aggiudicatario, entro 120 giorni dal trasferimento,mediante il pagamento di una somma di euro 34.602,61 ca, già detratte dal prezzo base d’asta. PREZZO BASE euro 198.319,46Lamezia Terme 10.6.2009 Il Cancelliere C/1 F.to Bernardi °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 CPC NELLA PROC. ESEC.IMM. N. 84/98 RE Sirendenoto che il G.E. con ordinanza del 17.06.2009 ha disposto la vendita all’incanto del seguente bene immobile in unico lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova: LOTTO N. 1 lotto unico - “capannone industriale sito in San Pietro a Maida, località Serre, esteso complessivamente per 2.145,41 mq riportato nel NCT di detto comune al fg. 9, p.lla 407 e al fg. 10 p.lle 907, 911, 913”. Valore del bene euro 517.521,25. Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all’immobile, previa preventiva comunicazione scritta al custode dott. Paolo Cosentino Via G.Garibaldi,49 Lamezia Terme. FISSA la vendita senza incanto per il giorno 02.12.2009, ore 9,30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e per il caso che detta vendita non abbia esito, in via sussidiaria, la vendita con incanto per il 16.12.2009 ore 9,30 e segg., al prezzo base d’asta così come sarà determinato ai sensi dell’art. 568 cpc, in data 2.12.09 all’esito della vendita senza incanto. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto deve presentare istanza di partecipazione in regola con il bollo, recante a pena di inefficacia l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di riconoscimento del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es.procura speciale o certificato camerale); in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa senza segni di riconoscimento deve essere depositato assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa per la cauzione in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. In ogni caso le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario,cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L’OFFERTA DI ACQUISTO È IRREVOCABILE, SALVO CHE: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 giorni dallla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. L’offerta non è efficace se perviene oltre il termine stabilito, se è inferiore al prezzo determinato, se l’offerente non presta cauzione. Il termine ultimo per depositare l’istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzione immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 01.12.2009 per la vendita senza incanto e termine fino alle ore 13.00 del 15.12.2009 per la vendita con incanto. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del valore dei lotti. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione. L’aggiudicatario dovrà versare: a) entro il termine massimo di 60 giorni dall’aggiudicazione,il prezzo di aggiudicazione detratto l’importo già versato a titolo di cauzione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa. b) depositare idonea ed aggiornta certificazione ipo-catastale concernente l’imobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. -L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Il creditore procedente dovrà provvedere ad inserire l’avviso di vendita sul sito internet www.astegiudiziarie.it, per una sola volta su un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta, per una sola volta sulla rivista “ Aste giudiziarie” Ulteriori informazioni in Cancelleria. Lamezia Terme 17.06.2009 Il cancelliere C1 f.to Bernardi °°°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PROC. N. 41/96 RE SIRENDENOTO che il giorno 25.11.2009 alle ore 12,00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale avanti al Giudice delle Esecuzioni,si procederà alla vendita all’incanto dei beni immobili elencati in calce,alle seguenti condizioni: prezzo base euro 5.990,40 per il 1° lotto-prezzo base euro 4.665,60 per il 2° lotto prezzo base euro 26.049,00 per il 3° lotto. Ogni concorrente per essere ammesso all’incanto,dovrà depositare nelle forme dei depositi giudiziari,nella Cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto,per ogni lotto il 10% per cauzione ed il 20 % per spese.L’aumento minimo da apportarsi alle offerte è del 5 % del prezzo base. L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli.Entro 60 giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva (70 giorni dalla vendita) l’aggiudicatario dovrà versare,nelle forme dei depositi giudiziari,il prezzo di aggiudicazione,dedotto l’importo già versato a titolo di cauzione.Maggiori informazioni in Cancelleria. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI LOTTO N. 1-Piena proprietà del terreno agricolo sito in Cortale loc. “Cellia” fg 33 p.lle 14-15-16-31 e


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 11

CALABRIA ECONOMIA L’analisi dei dati Inps dell’On. Fernando Pignataro, presidente del Forum Lavoro di “Sinistra e libertà”

«Raddoppia la disoccupazione in un anno» «Due proposte: difendere i posti attraverso l’estensione degli ammortizzatori sociali e incremento dei salari» CATANZARO — «Nei giorni scorsi so-

no stati pubblicati i dati, forniti dall’Inps, del ricorso agli ammortizzatori sociali. Sono percentuali veramente allarmanti sulla crisi dell’economia reale, sulle attività produttive e sulle ricadute sui lavoratori». Queste le riflessioni dell’On. Fernando Pignataro, presidente del Forum Lavoro di “Sinistra e libertà”. «Il ricorso alla cassa integrazione ordinaria - prosegue Pignataro -, dal settembre 2008 all’agosto 2009, aumenta di più del doppio, mentre le ore totali aumentano di 4 volte per quella ordinaria e dell’86,7% per la cassa integrazione straordinaria. Sono quasi un milione le domande liquidate di indennità di disoccupazione, cioè il 52,2% in più. Questa è una dimostrazione plastica di come la crisi ha una ricaduta pesante sui lavoratori e continuerà ad averla, se consideriamo una previsione in aumento del ricorso agli strumenti di ammortizzazione sociale». Il futuro per l’On. Fernando Pignataro non promette nulla di buono. «A questi dati - spiega - vanno aggiunti le decine di migliaia di posti di lavoro che si stanno perdendo e che, sempre secondo le stime, potrebbero raggiungere il milione nel corso del 2010. Questa situazione, aggravata dall’assenza di politiche nazionali adeguate ed efficaci, determina un aumento esponenziale dell’impoverimento: è in crescita il superamento delle soglie di povertà, non solo di disoccupati vecchi e nuovi, di lavoratori precari, di cassintegrati, di la-

voratori in mobilità; sono in tantissime le famiglie, soprattutto nel Mezzogiorno, che vivono una situazione di vera e propria indigenza». «Come è evidente - analizza il presidente del Forum Lavoro di “Sinistra e libertà” -, non bastano e non possono bastare le iniziative e gli interventi regionali, pur se importanti e tempestivi come nel caso della Calabria. Occorre una politica seria nazionale, provvedimenti e azioni di governo che affrontino il problema in modo radicale, sapendo che c’è la necessità di reperire finanziamenti per affrontare l’emergenza sociale ed economica attraverso una più equa redistribuzione del reddito e il sostegno alla domanda interna». «Per questo, Sinistra e Libertà ha avanzato due proposte: difendere i posti di lavoro attraverso l’estensione degli ammortizzatori sociali a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori, indipendentemente dal rapporto di lavoro e dalle dimensione delle imprese, incremento dei salari e delle pensioni attraverso la riduzione delle tasse. Le proposte, secondo noi, possono essere finanziate con la tassazione delle rendite finanziarie, con i proventi della riduzione degli interessi sul debito, con la lotta all’evasione fiscale, col ripristino dell’Ici sulle case di lusso (che potrebbe, quest’ultimo, finanziare a livello locale i servizi pubblici). Naturalmente, si tratta di interventi di urgenza, per far fronte alle tante emergenze che la crisi ha prodotto e produce. Siamo convinti che occorre un

profondo cambiamento del modello produttivo, che riguardi cosa e come produrre, che abbia al centro il benessere delle persone, che abbia come obiettivo uno sviluppo del paese sostenibile, armonico. Insomma, non si esce dalla crisi con una ripresa della crescita e con più disoccupazione, più precarietà, meno sicurezze sociali, meno diritti; ma con un nuovo modello produttivo ed economico che si fondi sul valore del lavoro e dell’ambiente, sulla libertà e l’eguaglianza. Queste sono le sfide di una sinistra responsabile, che affronta le questioni in modo nuovo, che si rende conto che ha l’assoluta necessità di recuperare il proprio insediamento sociale, che pone al centro delle sue politiche il lavoro». «Sinistra e Libertà ha organizzato conclude -, pertanto, una serie di iniziative sulle tematiche del lavoro. La prima a Torino l’8 ottobre per presentare un’inchiesta sul rapporto tra lavoratrici e lavoratori e la politica (condotta da Garibaldo e Ribecchi) dalla quale dovrà scaturire una iniziativa da tenersi a Roma. A Milano, invece, si terrà una manifestazione sulla crisi e sulle proposte della sinistra. Questi appuntamenti tematici hanno lo scopo di contribuire alla Conferenza programmatica di Sinistra e Libertà in calendario per Dicembre prossimo. In primavera, inoltre, si è programmata l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori in vista del Congresso e per dare un contributo, appunto, al dibattito congressuale».

Due borse di studio di 25mila euro intitolate all’eroe Nicola Calipari CATANZARO — Prorogati i termini

delle due Borse di Studio di 25 mila euro ciascuna messe a concorso da Banca Carime – Gruppo Ubi Banca - per i laureati in Giurisprudenza e Scienze Politiche presso le Università di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, regioni in cui la Banca opera. L’iniziativa, che è volta a favorire l’approfondimento e il perfezionamento degli studi post-universitari, onorerà la memoria di Nicola Calipari l’“eroe” di origini calabresi che, come si ricorderà, in circostanze drammatiche ed in operazioni all’estero ha fatto scudo con la propria vita per salvarne un’altra. In questo senso, la Banca si prefigge, attraverso queste Borse di studio, l’obiettivo sociale di concorrere alla diffusione di un modello esemplare di coscienza, passione, generosità e valori civili. Le due Borse saranno assegnate a laureati che si impegneranno ad effettuare all’estero un progetto di ricerca in Diritto Internazionale Penale, della durata di dieci mesi continuativi e a presentare un elaborato conclusivo sull’attività svolta e sui risultati scientifici conseguiti. La partecipazione al concorso è riservata a coloro che abbiano conseguito la laurea in Giurisprudenza o in Scienze Politiche con votazione non inferiore a 105/110 nel periodo 1°gen-

naio 2006 / 31 luglio 2009 presso una delle Università presenti nelle regioni in cui opera Banca Carime, ovvero Basilicata, Campania, Calabria e Puglia. Il concorso per l’assegnazione delle due Borse di Studio si colloca nell’ambito di una attenzione consolidata della Banca al mondo dei giovani, delle Università e dell’alta formazione con l’obiettivo di contribuire alla specializzazione dei giovani meridionali e di concorrere, anche in tal modo, alla crescita socio-economica del Mezzogiorno. Il bando contenente le modalità di partecipazione e i tempi concorsuali è pubblicato sul sito www. carime. it sezione “la tua banca/eventi/cultura” e può anche essere direttamente richiesto presso tutte le filiali di Banca Carime presenti in Basilicata, Campania, Calabria, Puglia. Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è stato prorogato al 31 dicembre 2009. A seguito di tale proroga, pertanto, tutti i termini fissati dal bando per le procedure di selezione da parte della Commissione Giudicatrice sono automaticamente prorogati di altri 120 giorni così come le altre scadenze fissate nello stesso bando aggiornato. I vincitori delle Borse di Studio, quindi, dovranno iniziare la ricerca all’estero entro il 1° giugno 2010.

AsteInfoappalti www.aste.eugenius.it :: 32.Confina a nord con fiume peispe, a sud con fosso “Sardina” ad ovest con la strada comunale Sambuco e proprietà privata.Valore del lotto euro 11.700,00. LOTTO N. 2-Piena proprietà del terreno agricolo in Cortale loc. “ Trearie” fg 33 p.lla n. 10.Confina a nord con proprietà private, ad est con strada comunale “ Sambuco”, a sud e ad ovest con proprietà private.Valore del lotto euro 9.720,00LOTTO N. 3-Piena proprietà del terreno agricolo in Cortale fg 33 p.lla 44 e fg 34 p.lla 4. Confina a nord con proprietà privata, ad est e a sud con il fosso “della bosa “, ad ovest con strada provinciale “ FiladelfiaCenadi”.Valore euro 57.900,00. Il creditore procedente dovrà provvedere ad inserire l’avviso di vendita sul sito internet www.astegiudiziarie.it,, per una sola volta su un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta, per una sola volta sulla rivista “ Aste giudiziarie” Maggiori informazioni in Cancelleria. Lamezia Terme 18.6.09 Il Cancelliere C/1 F.to Bernardi °°°°°°°°°°°° N.R.G.E. 25/97 -SEZ. ES. IMM.IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Letti gli atti del procedimento esecutivo; preso atto dell’istanza di vendita formulata dal creditore procedente; rilevato che custode del bene pignorato è la debitrice; ritenuto di poter condividere e prendere a fondamento del prosieguo della procedura le conclusioni della relazione dell’esperto, in ordine sia all’individuazione del compendio immobiliare che della stima del relativo valore di mercato; ravvisate, pertanto, le condizioni per procedere, ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006; ORDINA per il giorno 25 novembre 2009, ore 9.30, la vendita senza incanto del seguente bene immobile: lotto unico: “Appezzamento di terreno di 8304 mq., sito in Pizzeria, Località Mirandella, riportato nel NCT di tale Comune al foglio 20, p.lle 182, 184, 185, 199, 200, 201, 202, 203”; Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente a quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere -ivi compresi -, ad es. quelli urbanistici ovvero derivanti dall’eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Il prezzo base d’asta è di euro 24.912,00. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare, entro le ore 13.00 del giorno 24 novembre 2009, nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi). All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale). In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. All’esterno della busta vanno annotati, a cura del Cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, ci chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi. Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 1.200,00 Il pagamento del prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione già prestata, deve essere effettuato dall’aggiudicatario nella Cancelleria delle esecuzioni Immobiliari entro il sessantesimo giorno dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare intestato alle “Poste Italiane s.p.a.” Soltanto all’esito dell’adempimento precedente, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità, sarà emes-

A CURA DELLA

MEDIATAG

so il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.. La pubblicità della presente ordinanza di vendita deve essere effettuata nel termine di quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto mediante: - affissione, su impulso del creditore procedente, da parte della predetta Cancelleria, nell’albo di questo Tribunale, di un avviso contenente tutti i dati riportati nella presente ordinanza; - inserzione, a cura del creditore procedente, per almeno una volta, sul quotidiano di informazione locale “Il Domani”; - inserzione, a cura del creditore procedente, sulla rivista periodica “Aste Info Appalti” e sul sito Internet www.aste.eugenius.it. Lamezia Terme, 4 marzo 2009. Il Cancelliere Il Giudice dell’Esecuzione °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SIRENDENOTO Che il Giudice dell’Esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare n°14/04 RE, con ordinanza emessa all’udienza del 03.10.2008 ha disposto la vendita senza incanto, dell’unico lotto, nonché e nel caso in cui la stessa non abbia luogo, ha disposto la vendita con incanto dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano Lotto unico - “magazzino sito in Lamezia Terme, alla Via Duca d’Aosta n° 234, avente una superficie pari a mq. 215, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 18, p.lla 1067, sub 2, cat. C/2, classe 1”. Prezzo base d’asta euro. 116.100,00 Gli interessati a presentare offerte di acquisto possono esaminare il bene in vendita, chiedendo di accedere al bene immobile, previa comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 c.p.c.; FISSA La vendita senza incanto per il 02.12.2009 ore 9:30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme e, per il caso in cui la predetta vendita non abbia eventualmente esito, in via sussidiaria, la vendita con l’incanto per il 16.12.2009 ore 9,30 e segg. al prezzo base d’asta così come sarà determinato, ai sensi dell’art. 568 cpc, in data 02.12.2009 all’esito della vendita senza incanto. Ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, resi-

Per informazioni 0961 996802

denza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); All’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; Con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; L’OFFERTA DI ACQUISTO È IRREVOCABILE, SALVO CHE: il giudice ordini l’incanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione nella cancelleria delle esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme è entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 01.12.2009 per la vendita senza incanto e termine fino alle ore 13.00 del 15.12.2009 per la vendita con incanto; Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori ad euro 5.000,00; L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato dall’esperto nella relazione; L’aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediate assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipo-catstale concernente l’immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla cancelleria. L’aggiudicatario dovrà provvedere a propria cura e spese alla voltura dell’immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria. Lamezia Terme, lì 28.01.2009 IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi


il Domani

CATANZARO

Venerdì 2 Ottobre 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

I lavoratori della struttura psichiatrica del capoluogo in stato d’agitazione per le quattro mensilità di stipendio arretrate

«Nove licenziamenti a “Villa Nuccia”» Dai sindacati: «Necessarie più approfondite verifiche da parte dell’Azienda Sanitaria provinciale» CATANZARO — «Continua lo stato d’agitazione dei lavoratori della struttura psichiatrica Villa Nuccia di Catanzaro i quali non hanno ancora percepito quattro mensilità di stipendio arretrate. Ed ora, al danno si aggiunge la beffa». A renderlo noto il segretario generale Cgil Fp Il, Tonino Meliti e il segretario generale Cisl Fp, Antonio Bevacqua. «L’Azienda - proseguono i sindacalisti - ha comunicato l’intenzione di procedere al licenziamento di nove lavoratori, aggravando ulteriormente il quadro di grande sofferenza e disagio di intere famiglie. Si continuano a perdere posti di lavoro nel nostro territorio. Con una nota dello scorso 9 luglio il Sindacato aveva comunicato al Prefetto, al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, al Direttore Generale del Dipartimento Regionale alla Salute ed all’Ispettorato del Lavoro quanto era emerso nell’assemblea dei lavoratori che oltre alla grave situazione economica CATANZARO — Sono stati aggiudi-

cati, alla ditta Genovese costruzioni, i lavori per la realizzazione di un impianto sportivo polivalente nel quartiere Siano. L’importo complessivo dell’opera è di circa cinquecento mila euro. Soddisfazione per la conclusione dell’iter della pratica è stata espressa dal consigliere comunale, Vincenzo Romano, il quale ha esordito «l’opera è stata ideata e voluta dal sottoscritto che da cinque anni, prima con la giunta Abramo e successivamente con l’esecutivo Olivo, ho portato avanti questa sacrosanta esigenza di carattere sociale del quartiere. Lo sanno benissimo i miei concittadini che insieme a me ringraziano il sindaco Abramo ed Olivo per il loro impegno. Ringraziamento che voglio estendere all’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Antonio Tassoni, a quello allo Sport, Danilo Gatto ed i tecnici progettisti, che hanno sopportato la mia presenza costante nei loro uffici di palazzo de Nobili ed a quanti hanno lavorato affinché il progetto andasse a buon fine. Il sindaco Olivo, inoltre, si sta concretamente impegnando per la valorizzazione del-

aveva messo in evidenza aspetti che necessitano di più approfondite verifiche da parte dell’Azienda Sanitaria provinciale di Catanzaro: la necessità di verificare il rapporto posti letto dotazione organi-

ca: infatti è stata evidenziata l’esiguità di presenze nei turni del personale infermieristico e operatori in rapporto al numero di pazienti. Era stato evidenziato che il personale infermieristico di nuova as-

Siano, aggiudicati i lavori del nuovo impianto sportivo la pineta fino a qualche anno addietro utilizzata come pattumiera, dimostrando, quindi, grande attenzione ai nostri problemi. Sono sicuro che manterrà l’impegno e potremo così presto tagliare un altro grande traguardo che significa valorizzazione delle nostre risorse ambientali e quindi migliore qualità della vita. La notizia dell’appalto dello stadio – ha proseguito Romano, farà certamente felici a tutti quelli che praticano sport perché finisce una lunga odissea da loro vissuta girovagando sui vari campi di gioco sparsi sul territorio comunale. L’opera, infatti, dovrà essere realizzata in centoottanta giorni dalla stipula del contratto. Una scadenza che coinciderà con la nostra prossima festa patronale. Sarà certamente una giorno per l’intero quartiere che potrà quindi festeggiare due grandi eventi. Questa, dunque, è una risposta concreta a quanti mi hanno riposto fiducia in questi an-

ni. Posso assicurare che proseguirò il mio mandato elettorale con impegno e determinazione».

«Punto Prelievi, bloccata la delibera»

prelievo. E’ bene precisare che la somma di 10 euro a prelievo serve esclusivamente a retribuire un medico, probabilmente individuato in base a ben precisi legami, di certo senza alcuna selezione. Il Codacons si batterà affinchè il Punto prelievi sia presto una realtà, ma vogliamo evitare che possa tramutarsi in una ulteriore occasione per alleggerire le tasche dei Cittadini. In attesa di incontrare il Direttore Generale e, naturalmente, i vertici della Asp di Catanzaro (che qualcuno voleva tener fuori), ci auguriamo il massimo coinvolgimento di tutti i soggetti per una migliore realizzazione del progetto. Ci siamo imbarcati in una “battaglia” impari - conclude Di Lieto - che, tuttavia, inizia a dare qualche segnale positivo e che, se vedrà coinvolti tutti i protagonisti (a partire dagli ammalati), consentirà a tutti i Cittadini di Sellia Marina di non essere taglieggiati né dai "profittatori" e neppure dagli Enti pubblici».

Lo annuncia l’avvocato della Codacons, Di Lieto CATANZARO — «Si, ora è ufficiale -

afferma l’avvocato della Codacons Francesco Di Lieto -. L’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” ha deciso di bloccare la delibera nr.354 del 5 agosto 2009, ovvero quella istitutiva del Punto Prelievi a Sellia Marina». Lo ha deciso il Direttore Generale, Dott. Giuseppe Perri, dopo un’attenta riflessione sulle problematiche sollevate dal Codacons e riconoscendo la fondatezza dei rilievi mossi dall'agguerrita associazione. «Vorrei precisare - spiega l’avv. Francesco Di Lieto - che l’istituzione di un punto prelievi nella cittadina di Sellia Marina è un servizio utilissimo e, per questo motivo, intendo ringraziare pubblicamente il Direttore Ge-

nerale che, con spirito collaborativo, si è dimostrato sensibile alle nostre istanze e pronto a dialogare “nell’interesse della salute pubblica”. Ecco ciò che chiedevamo... altri hanno preferito rimanere sordi alle nostre richieste, probabilmente avevano ben altre mire. Da qualche settimana, riceviamo numerosissimi attestati di solidarietà da parte di semplici Cittadini indignati nei confronti di coloro i quali, fino ad oggi, hanno speculato sulla povera gente, costruendo fortune sullo stato di bisogno e sulla lontananza dall’Ospedale. Ma la rabbia nei confronti di queste “persone ben retribuite” non può trasformarsi in approvazione quando è proprio il Comune di Sellia Marina a pretendere 10 euro a

Descrizione tecnica L’area su cui dovrà sorgere l’opera ha una superficie complessiva di mq. 21770 di cui mq. 15690 saranno utilizzati per la realizzazione dell’impianto in progetto. La zona si presenta baricentrica rispetto agli insediamenti abitativi e scolastici del quartiere ed è inserita in modo ottimale all’interno dell’assetto viario il che consente l’utilizzo ad una vasta utenza. Il lotto stralcio riguarderà le seguenti opere: espianto e reimpianto alberi di olivo presenti sulla superficie del terreno; recinzione di tutta l’area interessata all’intervento; realizzazione di muri di sostegno; realizzazione campo di calcio in terra battuta dimensioni 60x100 e raccolta acque pluviali. r. c.

sunzione ha solo rapporti di lavoro a tempo determinato ai quali da qualche anno, ormai, trimestralmente viene rinnovato l’incarico. Si fa ricorso reiterato alle prestazioni di lavoro straordinario quasi come se si trattasse di una modalità organizzativa. Le stesse prestazioni di lavoro straordinario ormai da parecchi mesi non vengono retribuite. Era stato evidenziato, inoltre, il mancato riconoscimento economico dei Contratti Collettivi per la parte relativa agli arretrati previsti e la mancata fruizione del periodo di ferie. Il Sindacato - a conclusione della nota - chiedeva agli organi in indirizzo ciascuno per la propria competenza, di avviare una verifica dei requisiti di accreditamento della struttura psichiatrica Villa Nuccia di Catanzaro, compresa la verifica economica dei contratti di lavoro applicati in relazione alle prestazioni contrattate con l’Azienda Sanitaria Provinciale di riferimento, non-

ché, la completa attuazione di tutti gli istituiti giuridici ivi previsti. La stessa Prefettura, riprendendo la richiesta fatta dal Sindacato, invitava il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale e quello del Dipartimento Regionale alla Salute, a fornire “con l’urgenza che il caso richiede” dettagliate informazioni in merito alle richieste del Sindacato. A tutt’oggi, però, nulla è dato conoscere dagli organi preposti, se non registrare l’aggravamento ulteriore della situazione con la comunicazione dei licenziamenti di nove lavoratori, l’aumentata tensione tra di essi, la grande precarietà e il dramma di intere famiglie. Nel ribadire le richieste sopra elencate, ai sensi della legge 146/90 e s. m. i. sul diritto di sciopero e delle norme contrattuali in materia, si chiede al Sig. Prefetto di voler convocare le parti in indirizzo per esperire la procedura di raffreddamento dei conflitti».

In breve... Locali alla banda musicale Ieri pomeriggio il sindaco Rosario Olivo ha consegnato alcuni locali dello stabile ex asilo di via Candela, nel quartiere Gagliano, all’associazione “Banda musicale Città di Catanzaro”. Presenti alla cerimonia, l’assessore al Patrimonio, Francesco Granato, il consigliere comunale, Bernardo Cirillo ed il Presidente dell’associazione. Interrotta erogazione acqua Oggi dalle ore 8 e fino al termine dei lavori, sarà interrotta l’erogazione dell’acqua in via Alto Adige, località Barone nel quartiere Lido. Lo ha comunicato all’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili, la Sorical, Società che gestisce gli impianti idrici della Regione, spiegando che la sospensione del servizio è legata alla riparazione di una perdita evidenziatasi su un tratto della condotta Alli. Convenzione Provinciale Oggi pomeriggio alle 17 presso l’Auditorium Casalinuovo di Catanzaro si svolgerà la Convenzione Provinciale nel corso della quale saranno eletti i delegati alla Convenzione Nazionale. Campagna di sms solidali Fra i molteplici compiti che l’Associazione presieduta da Luciana Loprete persegue per l’integrazione sociale dei Ciechi e degli Ipovedenti, una particolare attenzione è riservata a coloro che oltre alla cecità soffrono di altre minorazioni. A tal scopo la nostra Sede Centrale ha promosso un’iniziativa di raccolta fondi attraverso l’invio di SMS, , da devolvere alla costruzione di una struttura idonea all’integrazione di tali soggetti.


14 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ La situazione dei lavoratori del gruppo Phonemedia per la Slc-Cgil continua ad essere tutt’altro che rassicurante

«Gli stipendi non vengono pagati» Carchidi: «Un’azienda che sta giocando con il futuro di oltre 2.500 famiglie calabresi» CATANZARO — «Omega o Phoneme-

dia? Questo il dilemma! Proseguono dubbi, incertezze e preoccupazioni. Una sola certezza: gli stipendi non vengono pagati». Questo quanto scritto in una nota del Sindacato Lavoratori Comunicazione. «La situazione per i lavoratori del gruppo Phonemedia - prosegue la nota -continua ad essere tutt’altro che rassicurante. Ancora ad oggi non risultano pagati gli stipendi di agosto e settembre, né si hanno notizie certe su quando avverranno i pagamenti delle spettanze dovute. Lo scorso 15 settembre si sono svolti gli incontri tra le Organizzazioni Sindacali ed i vertici dell’azienda Phonemedia, per quel che concerne i siti produttivi di Catanzaro e Vibo Valentia, sollecitati dalle proteste messe in atto dai lavoratori del gruppo, sfociata nella manifestazione dello scorso 11 settembre». «Una manifestazione - continua il sindacato - in concomitanza dello sciopero nazionale di tutte le aziende del gruppo Raf-Phonemedia, che ha visto un nutrito corteo, con la partecipazione di circa un migliaio tra lavoratrici e lavoratori del sito produttivo di Catanzaro. La manifestazione era volta a sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto accaduto, ed accade tuttora in questa azienda, con la finalità di sollecitare l’intervento ed il sostegno politico delle istituzioni, alla luce degli ingenti fondi pubblici ricevuti dai fondi Por Calabria. Da quella iniziativa sono scaturiti tutta una serie di incontri con le istituzioni locali, che hanno mostrato il loro sostegno alle

La manifestazione dei lavoratori Phonemedia

organizzazioni sindacali in questa vertenza che vede coinvolti circa 2500 persone all’interno della regione Calabria. Dall’incontro del 15/09 tra le organizzazioni sindacali ed i vertici delle aziende Phonemedia ed Omega, dapprima è stato dichiarato il passaggio di consegne da Phonemedia a Omega. Successivamente, per voce del consigliere d’amministrazione di riferimento di Omega, Sebastiano Liori, l’azienda ha chiesto alle organizzazioni sindacali ulteriore tempo per superare i passaggi burocratici di consegne tra le due aziende, anticipando ulteriori sacrifici per i lavoratori. In merito ai pagamenti delle spettanze del mese Di agosto, ancora dovute all’aziende. L’azienda dichiarava

pertanto un ritardo di 20 giorni nel pagamento degli stipendi fino a fine 2009, per poi mettersi a regime dall’inizio del 2010. Al termine di quell’incontro le segreterie regionali di Slc e Uilcom, contrariamente ad altre organizzazioni sindacali, si dichiararono completamente insoddisfatte delle dichiarazioni dell’azienda. Come SlcCgil Calabria sollecitammo l’azienda a confrontarsi a livello nazionale innanzi il Ministero dello Sviluppo Economico, presentando un piano industriale, serio e concreto, al fine di comprendere il futuro dei lavoratori di questa azienda. Ancora ad oggi tutte le dichiarazioni aziendali sono state disattese ed ancor peggiore risulta essere la situazione, alla luce dell’in-

L’associazione di promozione turistica “Lido Mare Nostrum” plaude al lavoro fatto dai carabinieri

«Maggiore serenità nella zona sud» CATANZARO — «Sono tutte condivisibili le note stampa diramate in questi ultimi giorni da vari soggetti istituzionali, da associazioni e da comitati di cittadini, in merito all’ottimo presidio del territorio garantito dall’Arma dei Carabinieri nei quartieri sud di Catanzaro. I risultati sono evidenti e le famiglie che vivono nelle zone di Aranceto-Corvo hanno davvero acquistato un po’ di serenità grazie alla presenza quotidiana delle forze dell’ordine. Effettivamente il clima è diverso. Quello che in altre aree cittadine è scontato e normale, per esempio fare una passeggiata sotto casa senza alcun timore,

noi altri residenti dei cosiddetti quartieri a rischio lo stiamo vivendo solo ed esclusivamente grazie alla presenza dei Carabinieri, i quali ci garantiscono appunto la normalità nella quotidianità». Questo quanto scritto in una nota dell’associazione di promozione turistica “Lido Mare Nostrum”. «Ma, come già altri hanno fatto notare, la nostra serenità - prosegue il direttivo dell’associazione - è limitata nel tempo se è vero che l’Arma dovrà lasciare il presidio del territorio. Se ciò accadesse, quello sarà il momento più brutto perché significherebbe riconsegnare alle bande delinquenziali dei Rom il

governo di un territorio che invece noi vorremmo avere il diritto di poter vivere come tutti gli altri cittadini, di altri quartieri e di altre città. Speriamo allora che, come già proposto da altri, i nostri quartieri possano essere presidiati costantemente magari attraverso turnazioni. Magari dopo i Carabinieri potrebbero arrivare i Finanzieri, i Poliziotti e via discorrendo. In altre parole lo Stato, se vuole vincere la battaglia contro i criminali e gli arroganti di borgata, deve far sentire il suo peso con una presenza quotidiana, efficacace e massiccia». r. c.

contro tra le segreterie nazionali di Slc-Fistel e Uilcom e l’azienda presso il Ministero dello Sviluppo Economico». «In questa azienda regna la confusione – ha dichiarato Carchidi della SlcCgil- ancora ad oggi i vertici aziendali non hanno chiaro il quadro sul futuro del gruppo». «E’ con totale sconcerto e completa insoddisfazione prosegue l’esponente della Cgil - che registriamo le dichiarazioni dell’azienda”. “Per quel che concerne gli assetti societari, registriamo l’avvenuto passaggio, per voce aziendale, in data 27 settembre, quindi in totale contraddizione di quanto l’azienda stessa aveva precedentemente affermato nell’incontro del 15/09 nelle sedi di Vibo Valentia e Catanzaro. In merito

al risanamento ed ai problemi di liquidità l’azienda al tavolo ministeriale non ha saputo dare alcuna notizia certa». «Il tavolo nazionale ha dato dunque conferma di quanto come Slc Calabria avevamo denunciato a margine dell’incontro dello scorso 15/09 – prosegue Carchidi – una totale inaffidabilità di questa azienda, che innanzi ad una crisi di siffatte proporzioni non è nelle condizioni di presentare un serio piano di sviluppo». «Nei prossimi giorni saranno indette delle assemblee tra i lavoratori – ha affermato in conclusione il giovane sindacalista – al fine di valutare, insieme ai lavoratori, le più idonee forme di protesta nei confronti di una azienda che sta giocando con il futuro di oltre 2500 famiglie calabresi».

Domani sarà celebrata al Marca la Giornata del Contemporaneo CATANZARO — Domani sarà cele-

brata in tutt’Italia “la Giornata del Contemporaneo”. Ingresso gratuito e manifestazioni varie animeranno un evento giunto alla sua quinta edizione, che interessa tutte le strutture che nel nostro paese si occupano di arte contemporanea. «Il Marca - ha commentato il Presidente Wanda Ferro - propone oggi una nuova immagine di sé. In occasione della Giornata del Contemporaneo il nostro museo prende forma come fabbrica di idee e luogo deputato ad accogliere tutte le esperienze artistiche e non soltanto le arti visive. Alla conferenza stampa del mattino, tanto ricca di interventi im-

portanti da non aver bisogno di presentazioni, fa seguito una serata dedicata a teatro e musica. L’occasione per scoprire nuovi aspetti della contemporaneità e la qualità di giovani artisti che lavorano nella nostra regione. Un percorso nuovo e interessante per il Marca che ambisce ad un ruolo guida non soltanto per quel che riguarda la grande arte internazionale, ma anche per le esperienze locali di qualità. E non soltanto per quel che riguarda pittura escultura, ma anche musica e teatro e presto anche per video arte, cinema e poesia, così da dar ragione al programma già racchiuso nella sua definizione di Museo delle Arti».


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 15

CATANZARO CITTÀ CATANZARO — Nuova giornata di interrogatori, ieri, nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Catanzaro su una presunta compravendita di esami universitari all'Ateneo Magna Grascia del capoluogo regionale calabrese. Altri undici indagati sono comparsi davanti al giudice per le indagini preliminari Antonio Saraco, in seguito al provvedimento cautelare emesso nei loro confronti, con il quale sono stati interdetti dall'esercizio della professione forense. Dieci si sono avvalsi della facoltà di non rispondere e solo uno di loro, invece, ha risposto al gip negando ogni contestazione.

CATANZARO — «La parziale ria-

pertura del traffico veicolare nel centro storico di Catanzaro, ha certamente consentito, soprattutto in questo primo scorcio di rientro dalle ferie, di trovarsi davanti a una situazione di vitalità maggiore della via principale della città». Ad affermarlo è Piero Tassone, Presidente Confcommercio di Catanzaro. «Ma siamo consapevoli - prosegue Tassone -, certi anche del fatto che l’istituzione dell’isola pedonale non sia un’idea da mettere da parte, che ancora molto va pensato e fatto in termini di rivitalizzazione del centro cittadino, con la promozione di iniziativa che fungano da attrattori per il commercio e per i consumatori finali che sempre più spesso scelgono la periferia per i loro acquisti, agevolati anche dalla maggiore fruibilità dei parcheggi. E’ in quest’ottica che la Confcommercio di Catanzaro, ha partecipato alla riunione promossa dall’amministrazione comunale di Catanzaro che ha avuto come argomento il piano strategico della valle Corace Germanto. La Confcommercio ritiene che questo debba nascere dalla necessità degli attori locali territoriali di avere uno strumento comune di programmazione, dovrebbe essere

UNIVERSITA’ Ipotizzate le accuse di corruzione e falso materiale e ideologico in atti pubblici

Falsi esami alla Magna Graecia oggi l’ultimo dei 39 interrogatori Le ipotesi d'accusa, per tutti, sono di corruzione e falso materiale e ideologico in atti pubblici per indurre in errore l'Ateneo - parte offesa nel procedimento -, poichè, sempre stando a quanto ricostruito dai

sostituti procuratori Salvatore Curcio e Paolo Petrolo, titolari delle indagini dei carabinieri della Sezione di polizia giudiziaria, avrebbero conseguito la laurea in giurisprudenza presso l'Università di Catanzaro at-

Il Piano strategico di Confcommercio «Un progetto che definisce la cornice per i futuri disegni urbanistici» coordinare le attività di governo locale tra i diversi attori pubblici. e privati; sostenere finanziariamente e operativamente le crescite dell’imprenditoria locale e le iniziative di riqualificazione del territorio; attivare un processo di auto – riflessione degli attori locali sul futuro del territorio e contribuire a ridefinire l’identità dello stesso». La Confcommercio è convinta che «un Piano strategico non può prescindere da indicatori territoriali quali: uso del suolo; sistema della mobilità; mercato immobiliare e situazione abitativa; sistema ambientale ed indicatori di sostenibilità; demografia. Gli elementi di cui sopra sono indispensabili per attivare la partenza di un serio piano strategico che dovrà coinvolgere l’intero territorio di Catanzaro e i suoi cinque nodi strategici e la

Guglielmelli, segretario regionale giovani democratici, sulle dichiarazione dei “battuti”

“Hanno perso i buoi e vanno trovando le corna…”». «Tuttavia - conclude -, anche questa volta, non cederemo alle provocazioni. Chi rappresenta la maggioranza degli iscritti ha il dovere di essere pacato e responsabile. Oggi si apre una nuova fase. Alle polemiche e agli insulti continueremo a rispondere con il ragionamento e la buona politica per convincere tutti della bontà della nostra proposta. Continueremo a lavorare con grande responsabilità affinchè alle primarie partecipi un numero altissimo di cittadini e Bersani possa diventare, a larghissima maggioranza, davvero il segretario di tutti noi».

«Caminiti ha voglia di contraddirsi» lo. Anche stavolta coloro che escono sonoramente battuti dai congressi di circolo del Pd svoltisi regolarmente su tutto il territorio nazionale e calabrese, invece di analizzare le ragioni ed i motivi della propria clamorosa sconfitta, fanno di tutto per minimizzare e ridimensionare un risultato straordinario che premia la chiarezza e la forza di una proposta politica che trova in Pierluigi Bersani il suo maggior esponente». Ad affermarlo

r. c.

Il presidente dell’associazione del commercianti, Piero Tassone, sulla parziale riapertura del traffico nel centro storico

un’occasione di costruire un futuro partecipato di idee, di opinioni e di competenze di tutti i soggetti della vita sociale, culturale, economica e politica della città. Cinque sono i punti nodali: la valle del Corace-Germaneto; Catanzaro Lido – Giovino; il centro storico; la cerniera di Catanzaro Sala; la valle del Castace». «Un piano strategico - continua il presidente provinciale di ConfCommercio - dovrà individuare: le linee strategiche e le priorità di intervento per lo sviluppo futuro del territorio; individuare e coinvolgere i principali attori locali; orientare le iniziative di investimento su territorio nella direzione di una maggiore attrattiva dello stesso, in termini di competitività economica, sia in direzione della qualità della vita che dell’ambiente;

CATANZARO — «C’era da aspettarse-

traverso la falsa attestazione del superamento di esami ottenuta dietro corrispettivo in denaro. I difensori (avvocati Muzzupappa, Cicino, Staiano, D'Ascola, Ioppoli, Nigro, Laratta,

Brancia, Ganino, Porcelli), alla fine, hanno chiesto la revoca del provvedimento interdittivo, ma su queste istanze, come anche su quelle presentate mercoledì e martedì da chi li ha preceduti in aula (ventuno in tutto gli indagati già interrogati), il gip si è riservato di decidere. Oggi, dal giudice Saraco, si terrà l'ultimo interrogatorio previsto a Catanzaro. I rimanenti indagati - 39 in tutto sono quelli raggiunti dall'ordinanza cautelare che vieta loro di svolgere attività forense - saranno sentiti per rogatoria tra Roma e Milano.

Luigi Guglielmelli, Segretario regionale giovani democratici». «Se ciò che dice Caminiti - prosegue Gugliemelli - fosse vero e cioè che ci sono pacchetti di tessere, sarebbe di una gravità inaudita ed anche una contraddizione estrema considerato che è stato lui, in qualità di responsabile organizzazione, sotto la guida di Marco Minniti, a gestire il tesseramento che oggi contesta con tanta virulenza. Ci verrebbe da replicare ricorrendo al famoso proverbio:

r. c.

partecipazione attiva dei comuni dell’interland, creando una cintura omogenea e partecipativa alle strategie da adottare. Il progetto dovrà essere finalizzato a misurare l’efficacia della politiche in atto e dovrà altresì dare input rilevanti per la definizione di scelte future riguardanti l’assetto della città e del territorio. In sintesi la Conf-

commercio vede un Piano strategico che non impone vincoli ma definisce la cornice strategica a cui dovranno riferirsi con coerenza gli indirizzi per i futuri piani urbanistici e di settore. Un piano strategico così inteso è partecipato disegna il futuro ed assicura la coerenza degli strumenti di “Governo del Territorio”».

Abusava di una 12enne arrestato un meccanico CATANZARO — E’ stato arrestato ieri l’uomo che per un mese avrebbe abusato più volte di una ragazzina di dodici anni, approfittando dell'amicizia con i genitori della piccola. I carabinieri di Gimigliano in collaborazione con i colleghi della stazione di S. Maria di Catanzaro, dando corso di esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale del capoluogo, hanno tratto in arresto, Antonino Giofrè, 50 anni, meccanico, già noto alle forze dell'ordine. Violenze ripetute, venute alla luce grazie alla denuncia dei genitori della vittima, che hanno scoperto quanto stava avvenendo e denunciato tutto ai carabinieri della locale stazione. Dopo le indagini e le verifiche necessarie, i militari dell'Arma della stazione di Gimigliano, un centro della Presila Catanzarese, hanno tratto in arresto L'uomo, residente nella piccola cittadina, sposato e padre di un ra-

gazzo di 20 anni, avrebbe dato sfogo alle sue voglie circuendo la ragazzina anch'ella residente nella piccola cittadina. Dopo le indagini del caso, i Carabinieri hanno arrestato l'uomo, su richiesta del sostituto procuratore di Catanzaro, Simona Rossi, accolta dal gip del Tribunale del capoluogo calabrese. L'arresto è avvenuto mercoledì scorso, quando i carabinieri hanno bussato all'abitazione dell'uomo facendo scattare le manette. Secondo le indagini, dunque, le violenze si sarebbero ripetute nel mese di agosto scorso. Giofrè avrebbe approfittato del rapporto di fiducia che aveva con la famiglia della giovane. L'uomo, al momento dell’arresto non ha opposto resistenza ed è stato poi in serata tradotto presso la casa circondariale di Siano su disposizione dell’autorità giudiziaria competente. Giofrè comparirà in queste ore davanti al giudice per la convalida dell'arresto.


16 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ CATANZARO — «Leggo dichiarazio-

ni farneticanti che qualcuno ha fatto nel consiglio Comunale di Catanzaro. Per cultura personale non ho mai usato armi improprie in politica e ho sempre ribadito che chi fa moralismo è quasi sempre un furfante. E se ben ricordo nessuno ha agitato una questione morale nelle ultime elezioni amministrative a Catanzaro». Lo ha detto il presiden-

Il presidente della Regione Loiero sulle “dichiarazioni farneticanti che qualcuno ha fatto nel consiglio Comunale”

«Campagna elettorale Olivo alla luce del sole» te della Regione Calabria Agazio Loiero. «La campagna elettorale per Olivo sindaco – ha aggiunto Loiero – è stata alla luce del sole. E non c’è stata

alcuna strategia occulta. Rammento che l’ex presidente della provincia Michele Traversa, solo al ballottaggio e per libera decisione, si schierò per Olivo e salì sul palco per

chiedere il consenso dei catanzaresi. Tutto qua. Per quanto riguarda la Cittadella vedremo se hanno ragione i denigratori oppure ho ragione io».

Convalidati gli arresti, in attesa del giudizio direttissimo, per Domenico Bevilacqua (28 anni) e Domenico Passalacqua (18 anni)

Droga, in manette due giovani rom In auto un pezzo di eroina e 182 dosi di eroina (34,6 grammi) e 169 porzioni di cocaina (45,2 grammi) CATANZARO — Due persone sono state arrestate dalla Polizia nell'ambito dei servizi disposti dal Questore di Catanzaro Arturo De Felice e finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in città. Gli uomini della Squadra Mobile, nei pressi del campo nomadi di località Germaneto di Catanzaro, hanno bloccato un'autovettura Volkswagen Golf, sulla quale viaggiavano due uomini di etnia rom, Domenico Bevilacqua, 28 anni, e Domenico Passalacqua 18. Sul veicolo è stato rinvenuto, abilmente occultato all'interno del carter filtro aria posto nel vano motore, un involucro di cellophane bianco, avvolto da nastro da imballaggio di colore marrone, con all'interno altri otto involucri termosaldati contenenti 169 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 45,2 grammi; 182 dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina, per un peso complessivo di 34,6 grammi; un pezzo di eroina per un

Domenico Bevilacqua

Domenico Passalacqua

peso complessivo di 2,2 grammi. Bevilacqua e Passalacqua, dopo gli accertamenti di rito, sono stati dichiarati in arresto per il reato di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ed associati alla locale Casa Circonda-

riale. Il giudice Adriana Pezzo ha convalidato gli arresti, prima di rinviare il giudizio direttissimo al 7 ottobre, e disponendo che Domenico Bevilacqua resti in carcere. Scarcerato con obbligo di dimora, invece, Domenico Passalacqua.

Le sostanze stupefacenti erano occultate all'interno del carter filtro aria, posto nel vano motore, dentro un involucro di cellophane


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 17

CATANZARO CITTÀ L’Inpdap Direzione Regionale Calabria ha illustrato i servizi e le iniziative sociali pianificate per il trimestre

Verso il potenziamento dei servizi Sportello veloce per l’erogazione di prestazioni “a vista” e realizzazione di un punto d’ascolto CATANZARO — L’Inpdap Direzione Regionale Calabria ha illustrato, nel corso di un incontro tenutosi presso la Sede di Catanzaro, i servizi e le iniziative sociali pianificate per il trimestre ottobre/dicembre 2009. Al centro dell’incontro, al quale hanno partecipato i rappresentanti Regionali dei patronati e dei sindacati dei pensionati, è stata posta l’esigenza di programmare azioni concrete e misurabili finalizzate al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza del servizio reso, nonché alla promozione di iniziative di interesse sociale sul territorio ed al consolidamento di sinergie operative con le organizzazioni sindacali e i patronati.

Uno spunto di analisi e riflessione per realizzare iniziative di qualità in favore degli utenti

sionati, mediante l’attivazione di intese e convenzioni con Enti e strutture pubbliche e private per la prevenzione, la cura e la diagnosi di particolari patologie, nonché per il potenziamento dei servizi rivolti all’utenza (Sportello veloce per l’erogazione di prestazioni “a vista”) e per la realizzazione di un Punto d’Ascolto Regionale aperto ai pensionati Inpdap, alle amministrazioni iscritte, ai Patronati e ai Sindacati dei pensionati. L’evento ha rappresentato un’occasione per promuovere e condividere con i presenti progetti, idee e attività, oltre che uno spunto di analisi e riflessione per realizzare iniziative di qualità in favore degli utenti.

Nel corso della riunione sono state anticipate le iniziative che l’Istituto intende avviare per ampliare la propria offerta sul fronte delle attività sociali destinate ai nuclei familiari dei propri iscritti e pen-

L’appello all’assessore Gatto dei consiglieri Luigi Levato e Sergio Costanzo Gli appuntamenti di avvicinamento alla grande serata di sabato

Notte Piccante «Insufficente il materiale «La “triplica” gli eventi» per la scuola di S. Janni» Stasera l’atteso concerto di Piero Pelù CATANZARO — «Il materiale di pulizia ed igienico occorrente per rispondere in modo adeguato a quelle che sono le esigenze del plesso scolastico di S. Janni e risultato essere insufficiente». A denunciarlo il Consigliere della III Circoscrizione, Luigi Levato, e il Consigliere Comunale, Sergio Costanzo. «La scarsa fornitura dell’occorrente - proseguono Levato e Costanzo - va ad incidere sulla igienicita dei luoghi, e per luogo intendiamo i locali dove i bambini della scuola materna e gli alunni che frequentano la scuola elementare, trascorrono buona parte della giornata.» Il problema evidenziato ed a più riprese dagli stessi genitori non ha trovato adeguata ed urgente risposta, viene posto ed in modo “eclatante” dai rappresentanti istituzionali Sergio Costanzo e Luigi Levato. Il consigliere della III circoscrizione Levato ed il consigliere comunale Costanzo oltre a chiedere di rivedere la “mappatura” dei fabbisogni di materiale per le pulizie dei Plessi della città, rivolgono l’invito all’assessore al ramo Danilo Gatto ad attivar-

CATANZARO — La Notte Piccante

La consegna del materiale igienico

si, per quanto di competenza, risulta non essere il solo plesso di S. Janni a patire per tale “disservizio” per la insufficiente fornitura (identica situazione per il Plesso di Via Emilia). Nel frattempo nella giornata di ieri i due rappresentanti istituzionali, ed a loro spese, hanno provveduto a fornire, ed in quantità tale da sopperire al fabbisogno per una intera settimana del materiale necessario.

«Siamo convinti - hanno dichiarato il consigliere Costanzo ed il consigliere Levato - che il diritto allo studio che si fonda sulla normativa esistente deve essere garantito e le leggi che individuano le competenze in materia vanno intese ed interpretate e gli enti locali devono fare correttamente la loro parte ed essere particolarmente attenti ai bisogni della scuola e di chi la frequenta».

che si terrà nel centro storico di Catanzaro, sabato 3 ottobre, triplica le sue proposte musicali con altri eventi di straordinaria portata. Infatti, nelle giornate di ieri e di oggi sono in corso alcuni appuntamenti di avvicinamento alla grande serata di sabato. Il programma di massima rimane invariato. Non ci sarà Giuliano Palma per impegni precedentemente assunti; tuttavia, alla prima occasione utile ha promesso che ritornerà a suonare nel Capoluogo della Calabria. Al suo posto, però, arriveranno Neffa e Roy Paci, che saranno gli headliner in Piazza Prefettura del mega evento di sabato. Dopo di loro Paul Young, il grande paladino della dance \ soul anni '80, che con l'Italia ha sempre avuto un feeling particolare. Sul palco della piazza centrale la serata di musica sarà presentata da una delle voci più popolari della radiofonia nazionale, Rosaria Renna speaker di Rds, mentre, in piazza Duomo la show girl Ramona Badescu, presenterà il divertente cabaret di Cacioppo e al posto di Pucci, ci sarà Fabrizio Fontana in arte James Tont volti noti della trasmissione Colorado Cafè e Zelig. Oggi, invece sarà la volta del con-

certo di Piero Pelù, che ha prolungato il suo soggiorno in Calabria per poter essere presente al più grande evento del meridione. Insieme all'orchestra popolare calabrese inaugurerà idealmente il ricchissimo programma piccante. Sempre oggi, in attesa della Notte Piccante, che mai come quest'anno è riuscita ad allineare un cartellone di straordinario livello, alle ore 16.30, presso il complesso monumentale del San Giovanni, è prevista la presentazione del libro "Sanguinis Effusione" che, in una inedita ed originale chiave di lettura, analizza il fenomeno dei Cavalieri Templari, e ne ipotizza la presenza in Calabria ed a Catanzaro, anche sulla scorta di avvenimenti effettivamente verificatisi e di personaggi storici realmente esistiti. Saranno presenti i due autori Massimo Lapenna e Aldo Ventrici. A seguire il convegno "Le origini in Cristo, la fine nell'esoterismo", con la partecipazione di Don Aldo Buonaiuto. La stessa sera a Palazzo Fazzari (ore 18) invece, sarà presentato l'ultimo libro di Giampiero Mughini, ''Gli anni della peggio gioventù. Quindi, non una Notte Piccante… ma un fine settimana piccante per Catanzaro.


18 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO CHIARAVALLE — Una risposta al

sindaco di Chiaravalle, Bruno, dal dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie della Giunta della Regione Calabria in merito all’ospedale, «nella quale - è scritto pur dandosi atto della sua disponibilità a risolvere in via definitiva il problema della riqualificazione del locale Presidio Ospedaliero, si contesta la mancata as-

CHIARAVALLE Le proposte del dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie

La Regione risponde al Sindaco Bruno sunzione di alcuni provvedimenti immediati (ri-attivazione Day surgery, messa in funzione dello strumento endoscopico ancora imballato, attuazione dell'ampliamento della

lungodegenza con assegnazione al servizio del medico all'uopo già assunto etc.) che, prodromici all'atteso provvedimento finale (legato alla realizzazione del Piano di rientro, at-

tualmente all'approvazione delle Istituzioni centrali), avrebbero l'effetto di ridurre il malcontento montante nella popolazione e nelle Amministrazioni locali interessate. Si

invita la S. V. a valutare le proposte ivi avanzate e, ove ritenuto possibile, ad assumere i provvedimenti consequenziali, notiziando, all'esito, questo Dipartimento nonchè S. E. il Prefetto di Catanzaro, che legge per conoscenza e che ha manifestato interessamento alla vicenda». r. p.

La denuncia dei sindacati all’assessore all’Ambiente: «La depurazione in Calabria non svolge bene il proprio compito»

«Non si ripeta più il tilt di Soverato» «Un periodo di pioggia, per quanto lungo, non può devastare il territorio» SOVERATO — Una lettera aperta indi-

rizzata all'assessore regionale all'Ambiente Silvio Greco, da parte dei sindacalisti Aldo Libri (segretario generale Filcams-Cgil Calabria), Gianluca Campolongo (segretario generale Fisascat-Cisl Calabria) e Caterina Fulciniti (segretario generale Uiltucs-Uil Calabria) in cui si spiega «perchè - è scritto nella missiva a Greco - abbiamo scelto di non implementare l'allarme sulla situazione dell'ecosistema calabrese che tanto danno ha prodotto al settore turistico che, in questi giorni, sta conoscendo numerose disdette di prenotazioni, come denunciato da Confindustria, che preludono ad un decremento dell'occupazione nel settore. Alla situazione già problematica di suo, per usare un eufemismo, dell'ambiente in Calabria, si sono aggiunte le emergenze: lo sversamento in mare delle stive di una petroliera e la conferma drammatica della possibilità che il mare calabrese sia disseminato di navi con rifiuti ad altissimo rischio. Abbiamo molto apprezzato la Sua atAMARONI — I cento giorni dall’inse-

diamento la nuova giunta comunale di Amaroni presenta un primo bilancio dell’attività svolta. Nell’ultima riunione del consiglio comunale il sindaco Arturo Bova ha parlato già di opere cantierizzate o realizzate: si va dalla manutenzione dell’anfiteatro comunale “N. Green”, all’illuminazione di rione Scianni, agli interventi sulla viabilità urbana, ai lavori per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Bova si è anche soffermato sui programmi futuri, come il progetto di sviluppo integrato del comprensorio “Amaroni Miele e Musica”, che è stato presentato lunedì scorso alla presenza del vicepresidente della Regione, Cersosimo; o come il piano associato

tività sulle emergenze ambientali calabresi e sulla depurazione, abbiamo registrato incomprensibili ritardi nell'azione governativa per garantire la rimozione delle navi affondate ed una minuziosa indagine su tutta la costa. Tuttavia siamo molto allarmati per lo stato in cui versa l'ambiente in Calabria e certi che si debba intervenire rapidamente e con estrema efficacia ed efficienza già oggi, senza aspettare di essere a ridosso dell'estate. E non solo per sanare le emergenze, ma per dotarsi di un piano di risanamento ambientale di cui questa regione necessita. La depurazione in Calabria non svolge bene il proprio compito. Ci sono zone e comuni nei quali si ottengono risultati eccellenti. Però in molti comuni il sistema fognario è obsoleto e l'adduzione degli scarichi agli impianti di depurazione non è sempre garantita. Bisogna verificare la gestione degli impianti depurativi esistenti perchè troppi presentano problematiche che vanno dagli sversamenti di acque non depurate al costante cattivo odo-

re che si diffonde nelle zone circostanti. Altrettanto si può dire del ciclo dei rifiuti, del loro trattamento, della cronica insufficienza della raccolta differenziata, dell'individuazione di discariche ed impianti di recupero dei materiali e di termovalorizzazione, degli stessi modelli di gestione del settore con troppe aziende miste o private che non fanno bene il loro mestiere. Lo stesso ciclo delle acque presenta problemi non indifferenti, a partire dal controllo dei corsi d'acqua, alla loro irregimentazione, al loro uso, al contrasto agli interventi abusivi sui corsi d'acqua, per finire col dato sconfortante che, nonostante la ricchezza d'acqua delle nostre terre, in molte zone della Calabria non è possibile utilizzare le acque pubbliche. Ovviamente sappiamo che Lei conosce bene questi problemi sia per la Sua veste istituzionale che per quella di studioso del settore. E proprio a Lei, dunque, che ci appelliamo perchè sia possibile produrre uno sforzo straordinario, e già da oggi, per mettere riparo ai disastri e fare

dell'ambiente una risorsa anche economica della regione. Anche per questi motivi avevamo proposto la costituzione dell'Ente unico di gestione e manutenzione del territorio. Perchè non si ripeta più Soverato, perchè non si vada in tilt per un periodo di pioggia, per quanto straordinariamente lungo, perché il territorio non sia devastato. Una parte dei problemi che affrontiamo trova le sue responsabilità in Calabria, nel permanere di gestioni commissariali, nell'attività omessa o sbagliata di amministrazioni pubbliche, negli errori strutturali o di gestione degli impianti di depurazione, nell'illegalità di discariche non autorizzate, non individuate e non controllate, nel mal vezzo di usare il territorio per liberarsi di tutto: dai materiali di risulta dei lavori edili, ai rifiuti ingombranti a quelli pericolosi. La Sua iniziativa di un confronto e di un lavoro serrato con gli enti locali è, senza dubbio, un buon inizio. Sarebbe il caso di aprire, di concerto con l'Assessore al Turismo, un tavolo negoziale con le parti sociali che

stanno vivendo una stagione difficile per la contrazione di presenze turistiche e per l'annuncio di una possibile radicale ulteriore diminuzione. Non si può trasformare il turismo da possibile fonte di ricchezza ed occupazione a settore che vive ampie fasce di crisi. L'occasione fornita dai fondi strutturali va colta fino in fondo, evitando elargizioni a pioggia e concentrando somme ingenti in direzione del recupero dell'handicap ambientale e nel supporto alle condizioni generali che rendono appetibile la nostra terra come meta turistica. Dobbiamo far presto. Per rimontare ai danni bisogna quotidianamente fornire all'opinione pubblica ed agli operatori italiani ed internazionali laprova evidente di un lavoro serio e radicale e della costruzione di nuove condizioni di governo dell'ecosistema calabrese. Il sindacato unitario è disponibile a fare quanto è nelle sue possibilità per aiutare processi positivi che, mentre superano le emergenze, disegnino un futuro meno problematico del presente».

Amaroni, i “cento giorni” dall’insediamento di Bova

PETRONA’ Martedì prossimo presso la sala consiliare

strutturale, per la cui realizzazione una riunione dei sindaci del comprensorio si svolgerà a Girifalco, e il completamento dell’area polivalente, per il quale sono stati avviati i necessari contatti con l’arcidiocesi. Il sindaco ha anche il conferimento della cittadinanza onoraria a Maria WyssStuber, sindaco di Risch. Nella stessa seduta, il consiglio comunale ha effettuato la ricognizione sui programmi e sugli equilibri di bilancio dell’esercizio 2009. E’ stata ratificata la delibe-

PETRONÀ — Martedì prossimo, alle

razione di giunta per la variazione di bilancio conseguente al trasferimento temporaneo delle scuole. Per quanto riguarda l’ufficio di segreteria comunale ne è stata revocata la gestione associata con il Comune di Squillace ed è stata approvata la convenzione con il Comune di Vallefiorita. Il consigliere comunale Muzzì è stato eletto rappresentante del Comune presso la Comunità Montana “Fossa del Lupo”. Salvatore Taverniti

Incontro politiche sociali ore 17 presso la sala consiliare del Comune di Petronà, verranno illustrati i bandi regionali a sostegno della povertà. Ci sono le leggi, ci sono gli indigenti che sovente non si incontrano. La casa comunale ha voluto metterli insieme in modo da avvicinare il complesso linguaggio del legislatore al popolo spesso disinformato: non sempre ci si capisce e spesso è il muro dell’incomunicabilità. Le delucidazioni riguardano: erogazione di un “bonus

sociale” a sostegno dei disoccupati compresi nella fascia d’età tra 40 e 50 anni in stato di disoccupazione da più di dodici mesi inseriti in nuclei familiari poveri; finanziamento di Voucher formativi a sostegno dei componenti di nuclei familiari poveri o quasi poveri; erogazione di ticket per l’acquisto di beni primari per l’infanzia (entro il 18° mese) a sostegno dei nuclei familiari poveri o quasi poveri. Vincenzo Bubbo


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 19

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO Un solo euro puntato con il nuovo concorso a premi “Win for Life”, in vigore da soli tre giorni in tutto il territorio nazionale

Vinti 960 mila euro a Cropani Il fortunato baciato dalla dea bendata ha giocato nella ricevitoria Sisal del “Blue Bar” CROPANI — Vinti 960 mila euro con la giocata di un solo euro nella ricevitoria Sisal del “Blue Bar” di Rita Foderaro a Cropani Marina, con il nuovo concorso a premi “Win for Life”, in vigore da soli tre giorni in tutto il territorio italiano. Il nuovo gioco prevede l’assegnazione del premio ripartendo la somma in 4 mila euro al mese per venti anni. Il vincitore che ha azzeccato il numerone fortunato “11” nel concorso 32/09 delle ore 17 che ha estratto i seguenti numeri vincenti 2-7-8-10-12- I gestori del “Blue Bar” 14-16-18-19-20, ma che ancora non si è verificato to invaso da tanti scommettitori e se ha centrato il dieci o lo zero, non da tanti curiosi nella speranza di si è ancora fatto vivo, probabil- individuare il fortunato vincitore e mente si troverà a condurre una vi- brindare insieme alla sua tranquilta più agiata e senza la paura che lità economica. Questo nuovo giol’ammontare della vincita possa co porterà di sicuro più proventi fargli montare la testa, considera- allo Stato, considerato le ragguarto che la stessa sarà dosata in ven- devoli cifre dei montepremi ragti anni. Uno dei gestori del bar, Raf- giunte nei giorni scorsi, c’è anche faelino Greco, l’amico di sempre, chi sostiene che sarà comunque lo che da anni aspettava un momen- Stato ad avere più utili, considerato simile, ha diffuso subito la noti- to che non esborsa la cifra in una zia e il bar improvvisamente è sta- sola volta, ma due aspetti del gioco

Cerva, trasferito in carcere dopo essere evaso 2 volte — Dopo essere evaso per due volte di seguito nell'arco di tre giorni dagli arresti domiciliari, come peraltro aveva esplicitamente annunciato al giudice di voler fare nel corso di una precedente udienza di convalida, è stato sottoposto alla custodia cautelare in carcere Davide Monti, 28 anni, di Cerva (Catanzaro), finito nuovamente in manette giovedì sera. Anche il pubblico ministero, questa volta, ha chiesto che l'uomo fosse trattenuto in custodia cautelare dal momento che, da una settimana a questa parte, i militari non facevano in tempo a riportarlo ai domiciliari che, dopo poche ore, dovevano correre a riarrestarlo. Davide Monti era stato arrestato sabato scorso per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale, poichè quando i carabinieri si erano recati da lui per un controllo lui aveva perso la calma, e aveva lanciato contro di loro una serie di oggetti, tra cui una bottiglia di vetro che aveva preso in pieno l'auto dei militari. Due giorni dopo il giovane era comparso

CATANZARO

sono da considerare positivi, la prima che parte delle ricavato delle scommesse è utilizzato per la ricostruzione dei paesi terremotati in Abruzzo e poi non fa diventare ricchi improvvisamente, evitando di stravolgere la vita, magari di chi un lavoro non l’ha mai avuto. Da oggi anche Cropani Marina è inserita nell’elenco dei paesi baciati dalla dea bendata. Giuseppe Fittante

per il giudizio direttissimo in tribunale, a Catanzaro, dove si era agitato ancor di più, coprendo di insulti il giudice e tutti gli altri presenti in aula, e avvertendo che lui non voleva starsene ai domiciliari, e che se ce l'avessero mandato sarebbe scappato. Il giudice Adriana Pezzo aveva convalidato l'arresto mandando il 28enne proprio agli arresti a casa, e lui, come promesso, la stessa sera era uscito. I carabinieri lo avevano intercettato ed inseguito, per poi arrestarlo per evasione. L'indomani, tornato in tribunale per un nuovo rito direttissimo, a Monti erano stati ripristinati i domiciliari, con suo grande disappunto, e con il nuovo impegno di scappare al più presto. Anzi, prestissimo. Già giovedì sera il giovane è stato sorpreso ancora fuori casa ed è finito in manette per l'ennesima volta. Ieri però, per andare incontro alle sue stesse istanze, il giudice monocratico ha disposto per lui la custodia cautelare in carcere. r. c.


il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

La citta’ dei rifiuti ingombranti LAMEZIA TERME — «In questi giorni abbiamo potuto constatare la presenza in località Rose (come testimoniano le preoccupanti foto) di innumerevoli lavatrici, lavastoviglie, pneumatici, cumuli di Eternit, televisori, svariati frigoriferi e congelatori. Tutto “tranquillamente” abbandonato a pochi centinaia di metri dallo svincolo autostradale e lungo una zona che costeggia la Strada statale 280 dei Due Mari». Ancora una forte denuncia quella che arriva da Danilo De Fazio, vicepresidente dell’Associazione “Lamezia Futura”. e che stigmatizza uno dei reati ormai più frequenti che si consumano in città. «Nella zona interessata - prosegue De Fazio - un “timido” cartello “divieto di abbandono di rifiuti” sembra voler far desistere gli incivili che si cimentano in queste attività illecite, ma la sola scritta “I trasgressori saranno puniti a norma di legge” non basta a esplicare una valida azione deterrente. E così mentre nel frattempo si cerca di “Attivare tutte le procedure previste dalla legge per verificare la presenza o meno di rifiuti tossici e nocivi nella discarica di località Stretto e in quella dismessa di località Bagni”, diverse zone della nostra città vengono adibite a “discariche” senza che vengano prese misure idonee volte ad applicare concretamente la legge 24 feb-

Nelle foto i rifiuti ingombranti di località Rose. Qui, accanto, il cartello della città di Lamezia Terme che indica il divieto di abbandono di rifiuti.

braio 1992 n° 225, (applicabile anche in Calabria dal 2 gennaio 2009, ovvero da quando è in vigore il decreto con cui il presidente del Consiglio ha deliberato lo stato di emergenza nel settore

dei rifiuti nella nostra Regione). Cosa sta accadendo nella nostra città? L’inciviltà atavica di alcune persone - osserva ancora De Fazio - deturpa strade e in alcuni casi intere zone (via D’Ippolito,

SERVIZIO AFFISSIONE La sentenza consente al Comune di Lamezia di provvedere con l’affidamento

Il Tar dà ragione alla “Pubbly Selvag1” LAMEZIA TERME — «Con sentenza depositata il 24 agosto 2009 il Tar della Calabria ha rigettato il ricorso della P. F. Service di Francesco Palaia stabilendo la legittimità dell’aggiudicazione della gara per l’affidamento del servizio affissione del Comune di Lamezia Terme alla Pubbly Selvag1, ditta risultata vincitrice all’apertura delle buste». Ne ha dato notizia, l’avvocato Massimiliano Serrao che ha, in una nota, ha ripercorso la vicenda. «Ribaltando la decisione assunta in fase cautelare, a seguito della quale l’affidamento del servizio alla ditta aggiudicataria, Pubbly Selvag1 - prosegue - era stato sospeso, il Tar della Calabria ha accolto le censure mosse dai difensori della Pubbly Selvag1 e del Comune di Lamezia Terme dichiarando l’inammissibilità del ricorso presentato dalla P. F. Service per carenza di interesse ad agire. Infatti, dopo aver esaminato l’intera produzione documentale riguardante gli atti della gara, il Tar ha evi-

denziato l’illegittima partecipazione della P. F. Service in quanto il titolare di tale ditta, signor Palaia Francesco, risulta essere coniugato con la titolare di una altra ditta S. G. Servizi Sas partecipante anche essa alla gara e ciò in totale violazione con quanto stabilito dall’articolo 34 comma 2 del decreto legislativo n° 163 del 2006. In virtù di tale decisione, il Tar ha stabilito l’esclusione delle due ditte dalla gara, provvedimento, peraltro, già assunto ed attuato dal Comune di Lamezia Terme, affermando la legittimità dell’aggiudicazione del servizio alla Pubbly

Selvag1 ditta legittimamente vincitrice della gara. In conseguenza delle decisione del Tar il Comune di Lamezia Terme ha provveduto, quindi, ad assegnare il servizio di affissione alla Pubbly Selvag1. Con l’affidamento del servizio alla Pubbly Selvag1 si è posto così termine ad una vicenda lunga ed incresciosa che, alla fine, ha dato ragione alla ditta aggiudicataria la quale si riserva oggi di agire nei confronti di tutti coloro i quali, anche attraverso le pagine dei quotidiani, hanno insinuato dubbi sulla legittimità dell’aggiudicazione del servizio».

“Ottobre piovono libri”, il plauso del sindaco Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, esprime soddisfazione per l’iniziativa che si terrà oggi in diversi spazi lametini, “Ottobre piovono libri”. L’iniziativa patrocinata dal Comune di Lamezia Terme e dalla Regione Calabria, mira a promuovere la lettura proprio attraverso il tema dell’integrazione e del dialogo. Gli ospiti tratteranno argomenti importanti come quello dell'identità, dei luoghi, delle storie dei territori e della violenza. Tuttavia ci sarà anche spazio per la musica, con la presenza dellìartista romano Niccolò Fabi, alle 21.30 al Teatro Umberto. «Anche attraverso la musica – ha dichiarato Speranza – si può veicolare ai giovani lametini il messaggio della bellezza dei libri e del valore della lettura».

via Murat, via Malaterra, via degli Itali, via Savutano, località Priano) dove i residenti si trovano a dover convivere con i cattivi odori, con la puzza di bruciato derivante da qualche incendio notturno e con l'esalazione di sostanze tossiche per l’ambiente e per i nostri concittadini. E’ da tempo che non solo “Lamezia Futura” denuncia il degrado che pervade la terza città della Calabria, ma anche mass-media locali ed altre associazioni sensibili al problema segnalano tali spregevoli e incivili situazioni, ma il risultato è sempre il medesimo: si resta inascoltati. E così chi si rende portavoce dei problemi dei cittadini e delle negligenze di

cui sono destinatari gli stessi, rimane inascoltato, come se il voler salvaguardare e preservare la propria città fosse un qualcosa di cui vergognarsi. In maniera silente tale situazione sta divenendo, giorno dopo giorno, insostenibile e ingestibile. “Lamezia Futura”- conclude De Fazio - non vuole impersonare alcuna Cassandra, vuole solo essere vicino al cittadino e collaborare (segnalando i diversi disagi) per un reale sviluppo civile, necessario per far sì che si possa vivere con dignità e rispetto dell'integrità fisica dei nostri concittadini». r. l.

Prosegue la “campagna d’ascolto” dell’Udc Prosegue la “campagna d’ascolto” promossa dall’Udc. Lunedì pomeriggio in città una delegazione guidata dal segretario calabrese, Francesco Talarico e composta dal capogruppo alla Regione, Michele Trematerra insieme ai consiglieri regionali, Francesco Stillitani e Pasquale Tripodi e al responsabile del programma Vincenzo Mazzei, incontrerà le associazioni agricole, i rappresentanti delle cooperative e del Terzo settore. Per le associazioni agricole hanno confermato la loro presenza Pietro Molinaro (Coldiretti), Nicola Cilento (Confagricoltura), Giuseppe Mangone (Cia) e Carmelo Vazzana (Copagri). Le Coop saranno rappresentate da Giorgio Gemelli (Legacoop), Katia Stancato (Confcooperative), Francesco Capocasale (Agci) e Serafino Numera (Unci). Per il Terzo settore ci sarà Francesco Carnovale Scalzo (Forum Terzo Settore).


22 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

CITTÀ E LAMETINO AEROPORTO La soddisfazione del leader calabrese dell’Udc, Francesco Talarico, dopo l’affidamento della “Gestione Totale” alla Sacal

«Un grande salto di qualità...» “Con questo traguardo si creano le condizioni affinché lo scalo diventi il vero motore di sviluppo della nostra regione” LAMEZIA TERME — Ha manife-

stato il proprio apprezzamento, il consigliere regionale dell’Udc, Francesco Talarico, nonché leader calabrese dello Scudocrociato per la conquistata autonomia della Saca che, come è noto, ha ottenuto, per i prossimi quarant’anni, l’affidamento della ”Gestione Totale“ dell’aeroporto internazionale “Sant’Eufemia” di Lamezia Terme da parte dell’Enac e del Governo centrale. «Si tratta di un obiettivo tanto atteso – ha dichiarato Francesco Talarico – che rappresenta un grande salto di qualità volto a premiare l’impegno del presidente della Sacal, Eugenio Ripepe e la sua volontà di potenziare lo scalo lamentino dove, negli ultimi anni, si è registrata una consistente crescita del numero dei voli e dei passeggeri, confermandosi come uno dei nodi strategici del trasporto ae-

“Raccolta e trasporto di rifiuti speciali”

In due beccati dai carabinieri Il leader calabrese dell’Udc Francesco Talarico ha espresso apprezzamento per l’affidamento della “Gestione Totale” alla Sacal Spa.

reo per l’intero Mediterraneo. L’affidamento concesso consentirà, da subito, di creare le condizioni per una programmazione autonoma di tutte le attività dello scalo e, di conse-

guenza, la possibilità di far diventare l’aeroporto lametino uno dei motori dello sviluppo della nostra regione». r. l.

GIZZERIA Sergio Trapuzzano scrive alla commissione regionale di garanzia del partito chiedendo l’annullamento

«Il congresso del Pd non è valido» nessun organismo ufficiale dal Pd su tale questione. A tale proposito devo infine osservare che la mia non partecipazione al voto, pur essendo alla data odierna regolarmente iscritto nell’elenco ufficiale del Partito, nonostante il tentativo di dimostrare il contrario, ha prodotto l’allontanamento dal seggio di oltre venti iscritti, falsando di fatto il regolare corso dello stesso congresso. La presente conclude Trapuzzano - per concorrere a definire l’incresciosa vicenda venutasi a creare nel comune di Gizzeria, senza far pensare all’esterno, nel momento in cui si vuole organizzare un grande partito plurale, che un gruppo di attivisti può impedire ad altri iscritti di farne parte in modo democratico».

I carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme, in particolare quelli del Nucleo radiomobile, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente e alla tutela del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di “raccolta e trasporto di rifiuti speciali”, (B. F. classe 1964) e (A. A. classe 1966) di Lamezia Terme. I due sono stati fermati a bordo di un motocarro piaggio Ape sul quale trasportavano rifiuti ferrosi speciali senza la prescritta autorizzazione. Lo stato di emergenza che sta vivendo la Calabria nel settore dello smaltimento dei rifiuti, ha determinato la necessità di estendere la stessa normativa emanata per la Regione Campania nel dicembre del 2008, con l’obiettivo di porre un freno alla devastazione del territorio. Gli arresti operati dai militari del Nucleo Radiomobile s’inquadrano nella strategia di contrasto al fenomeno del traffico illecito di rifiuti operata da tempo dalla Compagnia carabinieri al fine di prevenire e reprimere i reati in materia ambientale, la cui problematica affligge notoriamente la regione Calabria. Quelli di ieri si sommano ai già 10 operati dalla Compagnia dall’inizio dell’anno oltre alle numerose denuncie in stato di libertà e ad ingenti quantitativi di materiale sequestrato.

Consorzio di Bonifica

Campisano: rinviare l’assemblea n una lettera inviata a presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero, al direttore generale dell’assessorato regionale all’Agricoltura Leonetti e al Commissario straordinario del Consorzio di Bonifica Tirreno-Catanzarese. Giovambattista Macchione, Antonio Campisano, avanza richiesta di rinvio dell’assemblea generale ordinaria per l’elezione dei componenti il consiglio dei delegati del Consorzio di Bonifica Tirreno-Catanzarese. Campisano, iscritto negli elenchi degli aventi diritto al voto del Consorzio di Bonifica Tirreno-Catanzarese, motiva la richiesta poichè «è necessario e opportuno consentire la massima divulgazione presso i consorziati aventi diritto al voto a partecipare all’assemblea, in quanto i manifesti affissi il 9 settembre 2009 non contengono le sedi dei seggi elettorali, l’ora di apertura e chiusura del seggio; di consentire l’espletamento dell’elezione democratica facendo diventare protagonisti i reali operatori agricoli, e far divenire il Consorzio di Bonifica fonte di risorse e non di assistenza i favorire la formazione di più liste, in quanto gli elenchi definitivi degli aventi diritto al voto contengono anche i deceduti, e sono stati ultimati e resi disponibili il 16 settembre 2009; di consentire il rispetto delle norme che regolano la vita del Consorzio, con particolare riferimento agli articoli 9-1016-21. La presente richiesta - precisa altresì Campisano -è da intendersi anche come ricorso, per cui si chiede il relativo riscontro dell’accoglimento o meno dello stesso. Con la consapevolezza di continuare a battermi per la democrazia e il bene comune della società - conclude Campisano nella sua letera-appello - fiducioso dell’accoglimento della richiesta».

GIZZERIA — L’ex sindaco di Gizzeria, Sergio Trapuzzano, iscritto al Partito democratico del centro collinare lametino, ha inviato una lettera al presidente della Commissione di garanzia per il congresso regionale del Pd, Giuseppe Mazzuca, con la quale denuncia irregolarità sul congresso del Partito democratico di Gizzeria e, contestualmente, chiede l’annullamento dello stesso. Trapuzzano, scrive in premessa che «è stato inoltrato alla commissione provinciale di garanzia per il congresso, dalla referente della “Mozione Franceschini”, Rita Commisso, un ricorso per chiedere l’annullamento del congresso svoltosi in Gizzeria; che la stessa Commissione provinciale ha rinviato all’organismo re-

gionale di competenza il succitato ricorso per una valutazione finale». Pertanto, alla luce di questo riscontro, Trapuzzano chiede adesso al presidente della Commissione di garanzia per il congresso cegionale del Pd, Giuseppe Mazzuca, «di essere ascoltato, sullo svolgimento del Congresso in oggetto, anche perché, in sede congressuale, gli è stato comunicato di essere stato depennato dall’elenco degli iscritti del Partito democratico ad opera di una presunta commissione disciplinare, non supportata da alcun articolo di statuto, che ne avrebbe valutato negativamente la sua condotta in seno allo stesso partito. Aggiungo inoltre, per amor di verità, di non essere mai stato convocato da

PLATANIA — In vista della stesura del progetto pastorale della parrocchia San Michele Arcangelo di Platania, l’ufficio parrocchiale per la pastorale del turismo, dello sport e dello spettacolo di cui è responsabile, Maddalena Cimino, ha organizzato, per domenica prossima 4 ottobre, un ritiro spirituale che avrà luogo presso l’Eremo della Santa Croce di Scandale. «Il piano pastorale della parrocchia, che ha come costante punto di riferi-

PLATANIA Sabato l’iniziativa della comunità religiosa guidata da don Pino Latelli

Pellegrinaggio a Scandale della parrocchia di S. Michele Arcangelo mento il progetto pastorale della Diocesi di Lamezia Terme proposto dal vescovo monsignor Luigi Cantafora - sostiene il parroco don Pino Latelli - non ha la pretesa di essere esaustivo e completo, ma indicativo di una stra-

da da percorrere insieme nella comunione e nella corresponsabilità. In primo luogo si rivolge perciò alla comunità parrocchiale, alle famiglie, alle associazioni, ai movimenti e a tutti i componenti della parrocchia,

chiamati a convergere nella unità sulle linee e gli impegni che il piano propone. Mi auguro - conclude don Pino Latelli - che il progetto pastorale sia studiato, conosciuto e attuato». Il programma del pellegrinaggio

prevede il raduno dei partecipanti sul sacrato della chiesa madre con partenza alle ore 7,00. Giunti a Scandale e dopo la recita delle lodi e la celebrazione della santa messa, avrà luogo la presentazione delle “linee guida” di quello che sarà la pastorale parrocchiale 2009/2010. Sul tema relazionerà il capo scout Basilio Vescio. Nel pomeriggio la comitiva si trasferirà per una visita a Le Castelle di Isola Capo Rizzuto.


il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Mimmo Bevacqua, vicepresidente della Provincia e fiero sostenitore di Dario Franceschini, prende atto della vittoria dei bersaniani

«La conta è finita, guardiamo avanti» Obiettivo comune da perseguire battere il Pdl alle regionali «ripartendo dall’ultima vittoria a Cosenza» COSENZA - «Oramai è certa la vittoria dei bersaniani in Calabria e anche in provincia di Cosenza anche se di dimensione ridotta rispetto alle altre province. Ma credo che di ciò non si debba fare un dramma…». Se il congresso che si prende a sberle nel circolo di via Popilia, a carte bollate da Vibo a Reggio passando per Santa Maria di Catanzaro avesse lo sguardo mite e l'espressione rassicurante di Mimmo Bevacqua il tutto prenderebbe una piega e un colore diverso. Lui, Bevacqua, le parole sono le sue, vicepresidente dell'amministrazione provinciale di Cosenza e grande amico di Dario Franceschini non è per niente contento di contare quelli della “Bersani” sopra il 70%. Ma non si nasconde dietro un dito e soprattutto non ha perso le speranze di vedere trionfare l'amico Dario nella conta per la segreteria. Lo abbiamo avvicinato per la seconda volta nel giro di dieci giorni. «Altroché se tifo ancora per la vittoria di Dario, non ho affatto smesso di credere che Franceshini possa diventare il segretario nazionale del Pd. E non lo dico questo per marcare una postazione da “partito” dentro il partito. Ma perché con Franceschini al timone ci guadagneremmo tutti». Sì però con questi numeri che vengono dai congressi come fa a sperare che dalle primarie possa spuntare Franceschini?

«Per un semplice ma fondamentale motivo: Franceschini ha più presa tra la gente. Guardi che i voti congressuali sono una cosa e le primarie per la segreteria sono altra musica. Il congresso si fa con gli apparati, le tessere, la capacità organizzativa e pragmatica di portare gli iscritti a far massa. Le primarie sono un referendum sulla persona e io sono convinto che Dario seduto su una panchina in una piazza libera riceve più strette di mano “popolari” rispetto al suo amico Pierluigi». Mi faccia capire, quindi. Lei ammette che il partito ce l'ha in mano la struttura di Bersani e che forse è pure meglio così ma come leadership spera e crede che possa “intestarsi” tutto Franceschini, popolarmente più appetibile. Non è un po’ contraddittorio?

«No, non lo è. Franceschini può anche perdere il congresso come mozione e a questo punto ci sta ma è il Pd che non può perdere il meglio della mozione Franceschini. Il partito che ha in mente Dario è un vantaggio per tutti. C'è più Pd nella mozione Franceschini. Un partito senza confini, intellettualmente disponibile ad aprire porte e finestre e a fare entrare aria nuova. Senza questa visione non si va molto lontano. Ha ragione Rutelli. Se il Pd non diventa una cosa grande e nuova per davvero e non solo un partito di sinistra riformista non si va oltre il 25%. Magari a testa alta ma finiremmo per perdere sistematicamente tutte le elezioni». Lei vede una sintesi tra mozioni e una “pace” che al momento appare assai lontana, soprattutto dalle nostre parti…

«Non la vedo solo io perché sono un visionario. La auspico perché tutto sommato ci sono molte più cose che ci uniscono rispetto a quelle che ci dividono. È inevitabile, non si può continuare così. In queste settimane non ho sentito un dibattito che sia uno sui quesiti centrali che si deve porre una grande forza politica come il Pd. Nemmeno uno. In Calabria e nella provincia di Cosenza, città compresa, il congresso s'è rivelato essere fin qui solo una deprimente resa dei conti. Una gara fratricida per non

restare in coda nelle postazioni di comando. Dimenticando, più o meno tutti quanti, che c'è un nemico da battere e da combattere. Quel Pdl dal “modello D'Addario”, dello scudo fiscale al 5% per i truffatori. Dei valori umani e sociali calpestati sistematicamente. E noi stiamo a perdere tempo con contrapposizioni inutili e dannose al partito e a tutto il gruppo dirigente». La scazzottata ha come epicentro Cosenza, ci pare di capire…

«E il paradosso è proprio qui. Non molti mesi fa con Mario Oliverio da traino insieme alla coalizione e alla propulsione di un grande partito che s'è mosso in massa abbiamo stracciato un avversario del Pdl che tutti davano pressoché imbattibile e per più motivi. Quel Pino Gentile in campo da trentanni e con “presa” diretta nel suo schieramento e in quello opposto. Ricordo quando tutti dicevano che l'unico dubbio era se Gentile alla fine sceglieva di candidarsi o meno, perché se lo avesse fatto sarebbe stata vittoria certa per il centrodestra. E ricordo ancora che l'Udc in sede di ballottaggio ha scelto quella che riteneva una vittoria certa, sennò non l'avrebbe fatto. Eppure niente, niente di niente. Abbiamo stravinto ancora, direi anche clamorosamente nella misura e nel modo in cui il consenso è arrivato. Se nessuno rema contro le elezioni da queste parti non le perdiamo». Lei è convinto che nessuno ha remato contro?

«La domanda maliziosa la lascio senza risposta, per una volta. Abbiamo vinto e basta e Oliverio ha ottenuto uno straordinario risultato personale e di partito. Gioia che purtroppo però è durata poco…». Esattamente quanto?

«48 ore. Dallo champagne per il successo alle torte in faccia. Subito conflitti, rivendicazioni, lotte interne. E Oliverio messo sotto accusa. Il modo peggiore per blindare una grande vittoria come quella di Cosenza». 48 ore appena, dice lei. Ma è la “sua” mozione che deve rispondere di questo…

«Niente affatto. Stare con Franceschini non vuol dire mettere il bastone tra le ruote di Oliverio. Al contrario. Chi lo fa, e lo ha fatto, ha usato la scusa della mozione per regolare altri conti che non hanno niente a che fare con il congresso. Io e il mio amico Laratta e tanti altri che si sono impegnati e hanno la-

vorato per la mozione Franceschini abbiamo utilizzato sicuramente il tempo a disposizione per parlare del partito e non per attaccare qualcuno». Quindi il “modello Cosenza” per ripartire?

«La correggo, questa volta. Il modello “Provincia di Cosenza”. Una vera e propria missione elettorale e di partito che ci ha consentito di ottenere uno straordinario successo in un momento in cui sono cadute roccaforti della sinistra, vedi Crotone». Dritti verso Catanzaro, allora. C'è una Regione da conquistare…

«Ne sono convinto. Da questa provincia deve partire la rincorsa per la riconquista di Palazzo Alemanni. Un territorio così grande e ambizioso deve puntare a questo».

Anche se sarà Loiero a mettere la fascia di capitano?

«Anche se toccherà a lui, perché no. Oliverio in questi anni s'è fatto sentire e non poco con Loiero, quando s'è trattato di rivendicare spazi importanti per la provincia di Cosenza. Chi non ricorda le posizioni assai critiche con il governatore in alcuni momenti. Da questo punto di vista i cosentini devono stare tranquilli del peso che la provincia di Cosenza eserciterà nei confronti dell'ente Regione». Quindi tutto risolto per la nomination presidenziale?

Mimmo Bevacqua consiglia al Pd di guardare avanti

«E chi l'ha detto? Ora c'è il congresso, che è tutt'altra cosa. Poi le primarie per la candidatura. Loiero ne ha diritto. Se ci sono altri si facciano avanti. Un minuto dopo però il candidato deve diventare il candidato di tutti. C'è un Pdl piuttosto arrogante e sconcertante da battere. Direi quasi da abbattere…».

SOTTO LA LENTE

La strana raucedine che colpisce Pino Galati

Domenico Martelli

Bersani avanti a Cosenza

È stato il primo un annetto fa a piombare nell’intestino del centrodestra calabrese con il marchio del Pdl. Doveva ancora prendere fisionomia definitiva il partito del “predellino” in Calabria che Pino Galati già portava il logo nella bandiera del suo movimento in consiglio regionale. E tra le prime “mosse” dell’ex sottosegretario assai vicino a Paolo Berlusconi quella di al-

Dalla mozione Bersani fanno sapere che al momento «si sono svolti a Cosenza 141 congressi che hanno visto la partecipazione di 12.114 iscritti. La mozione Bersani ha totalizzato 6513 voti pari al 53,76%, la mozione Franceschini ha totalizzato 5282 voti pari al 43,64%. La mozione Marino ha totalizzato 315 voti pari al 2,60%. Per Carlo Guccione si tratta in ogni caso e in tutta la regione di un grandissimo risultato in quanto a partecipazione di iscritti al voto popolare e democratico per la guida del partito.

Gentile: Petramala prende in giro anche Guerzoni COSENZA - «Il dg dell'Asp di Cosenza,

già condannato per falso e sotto inchiesta per un altro falso e per altri presunti, gravissimi reati, ha tenuto nel cassetto la lettera inviatagli dal direttore generale dell'assessorato alla Salute, Guerzoni, nella quale gli veniva intimato in autotutela di revocare le assunzioni illegittime di 70 cococo, tra i quali uno che addirittura si era autoassunto. Quella lettera pare non abbia avuto seguito». Lo afferma in un'interrogazione al ministro Sacconi, il senatore Antonio Gentile, vicecoordinatore vicario del Pdl in Calabria. «Il dottor Guerozni nella missiva - scrive Gentile - ricordava al direttore dell'Asp di Cosenza che le assunzioni operate erano illegittime e palesemente contrarie alla legge poi-

ché non rispettavano i canoni della normativa nazionale e regionale di riferimento. Con l'impudicizia che lo contraddistingue il direttore dell'Asp di Cosenza - continua Gentile - ha praticamente fatto finta di non ricevere la lettera , venendo meno al principio della responsabilità e contravvenendo alle disposizioni nazionali che assegnano alle regioni il potere unico nella gestione del personale sanitario, di concerto con la stessa normativa nazionale». Gentile chiede «come mai ancora non siano intervenuti provvedimenti dalla Regione per rimuovere dall'incarico un direttore che illude i precari, viola la legge e prende finanche in giro il dg dell'assessorato alla Salute». r.c.

di Domenico Martelli

lenare i muscoli di Peppe Scopelliti e iniziare a farlo scaldare negli spogliatoi. Da lì in avanti tanta acqua sotto i ponti. Le provinciali disgraziate di Cosenza. I giochi sotto il tavolo per le regionali. Le nomination per entrare nel parlamentino. La candidatura in service da Roma di Scopelliti. Ma su tutto e tutti uno strano silenzio di Galati. Lui che di solito si fa sentire.

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


24 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA COSENZA — C’è voluta l’autorità giudiziaria per smuovere le acque un po’ torbide delle rive del Crati. Altrimenti i rom che, da oltre due anni, si sono accampati lì, occupando porzioni di suolo pubblico sgombre, perché insalubri e pericolose, sarebbero rimasti tranquilli. Indisturbati. E i cittadini avrebbero continuato a nutrire nei loro confronti solo dei pregiudizi. Già, perché i pregiudizi colpiscono in blocco tutti. Senza distinguere i cattivi dai poveri. Nei loro riguardi, i pregiudizi sono di due tipi: umanitario, il primo. Che sulla scia di letture troppo zelanti del Vangelo o di qualche residua “bibbia” laica, porta ad identificare il “povero” con la “vittima”. È il pregiudizio di chi con i rom non ha a che fare se non attraverso qualche attività di volontariato. Il secondo pregiudizio è xenofobo. Ed appartiene a chi con loro ha a che fare, per condizioni sociali (certe guerre scoppiano sempre tra poveri) e per vicinanza. Entrambi i pregiudizi sono ampiamente diffusi nell’attuale amministrazione comunale. Che, di questi cittadini romeni si è occupata solo nei termini di un grosso scaricabarile. Quello di ieri, iniziato alle prime ore del mattino e condotto per tutta la giornata da 200 agenti di vari corpi (polizia, carabinieri, vigili del fuoco, guardie forestali e fiamme gialle) con l’ausilio degli uomini del 118 è il secondo serio tentativo di censire la presenza

Ieri 200 uomini delle forze dell’ordine hanno avviato un censimento dei nomadi accampati dietro la stazione di Vaglio Lise

dal Comune nel 2007, su iniziativa dell’ex assessora Matilde Ferraro, l’unica amministratrice che si sia occupata di questo problema in termini propositivi. L’altro, invece, nei pressi del fiume, è occupato da per-

sone di cui non si sa nulla. Ieri ne hanno censite oltre 500. E 40 fogli di via sarebbero già pronti. Non resta che attendere.

COSENZA — Timido tentativo di

I lavoratori della società hanno sospeso la protesta e disoccupato il tetto della provincia

epidemie che colpiscono il personale e l'intasamento delle officine per le frequenti rotture degli automezzi a causa della vetustà e della scarsa attenzione prestata dagli operatori. Quando per la prima volta sono intervenuti gli automezzi della Ecologia Oggi di Lametia sembrava lo sbarco dei marziani con strumenti futuristici. "Si tratta di mezzi moderni", dice Eugenio Guarascio, amministratore della società, "in linea con la odierna tecnologia". "Abbiamo trovato una situazione non ottimale, molto carente da un punto di vista igienico. I cassonetti non venivano lavati da mesi e sono molto vecchi ed antiestetici. Andrebbero sostituiti urgentemente per la salute dei cittadini ed il decoro della città". Nello stato in cui si trova, la Valle Crati è una società che sopravvive attaccata ad una bombola di ossigeno, incapace di respirare da sola. Ma soprattutto non è in grado di programmare un piano di investimenti ed una ricapitalizzazione che sia in grado di garantirgli un futuro. Festeggiamo la ripresa dell'attività. Ma assomiglia tanto al canto del cigno.

normalizzazione alla società Valle Crati. «I lavoratori della Vallecrati, in agitazione dai primi di settembre, hanno lasciato il presidio davanti al palazzo degli Uffici della Provincia di Cosenza», si legge in una nota diffusa dalle organizzazioni sindacali. «Lo sgombero è stato deciso a seguito di alcune rassicurazioni sull'esito della loro vicenda e sui pagamenti dei tre stipendi arretrati. Questa mattina gli operai si sono recati nei cantieri della stazione di travaso di Rende per riprendere possesso dei mezzi, fatti riparare grazie al contributo del Comune di Rende. Prevista una vera e propria sfilata per le vie della città bruzia, per annunciare ai cittadini che da stasera saranno gli operai della Vallecrati ad effettuare il lavoro di raccolta della spazzatura, finora eseguito, nelle more della protesta, da ditte private assoldate per l'occasione». Questo il testo completo che dipinge una realtà edulcorata. L'astensione dal lavoro è iniziata molto prima di settembre facendo vivere una estate da incubo ai cittadini, poiché il servizio di raccolta è stato molto lacunoso offrendo uno spettacolo

Rom, maxiblitz nei campi vicino al Crati Oltre 500 le persone controllate. Ma le presenze complessive potrebbero superare le 2000 unità

Immagini dell’accampamento rom

di questi abusivi (tali perché occupano senza autorizzazione il suolo del demanio) nella sua effettiva consistenza. Infatti, gli “accampamenti” di rom, in massima parte provenienti dalla Romania, sono

La questura di Cosenza

due. Uno a fianco all’altro, entrambi vicini all’ex mercato ortofrutticolo e ben protetti dallo sguardo della gente dalla presenza del grattacielo orizzontale della Carime. Uno è occupato da rom già censiti

Vallecrati, gli operai esultano per la ripresa dell’attività e per gli arretrati in arrivo desolante dell'area urbana. Questo non ha impedito alle competenze del personale di maturare con il riconoscimento delle indennità festive, notturne e di rischio, a cui si aggiunge il pagamento dello straordinario. Il tutto in maniera forfettaria con un rilevante onere a carico della società, che ha dovuto rinunciare ai compensi dei servizi. Forse, come assicurato ripetutamente l'arretrato sarà pagato, ma con questo si esauriscono le capacità finanziarie della società. Si avrà un respiro di qualche giorno, poi la situazione è destinata a precipitare nuovamente e la crisi sarà ancora più grave. La richiesta di fallimento è scomparso dalla cronaca, ma è rimasto tra gli atti del tribunale.

Mentre incalza la protesta i rifiuti aumentano

Il comune di Rende si mostra ad essere quasi l'unico a credere fermamente nella società e ne assume il carico principale. Ma la situazione è disperata poiché vi è uno scontro sugli obiettivi di fondo che è difficilmente potrà trovare una sintesi tra chi vuole difendere la soluzione pubblica e chi punta sui privati. Nessun rappresentante della società di azzarda ad illustrare per iscritto la reale situazione, né vi è qualche ipotesi di rilancio. Secondo voci autorevoli ed informate, le risorse disponibili consentono l'acquisto di carburante per qualche giorno. Poi si vedrà. Si naviga nel buio più pesto in una densa nebbia. Bisogna fare i conti con l'infermeria per le ricorrenti

Saverio Paletta

Oreste Parise

In omaggio alla memoria di tre desaparecidos La Provincia parte civile nel processo Esma

Prosegue la protesta contro i tagli paventati per le strutture pre e doposcolastiche del Comune

COSENZA — Oltre ai familiari delle vittime e all'Associazione delle Nonne di Plaza de Majo, anche la Provincia di Cosenza, la Regione Calabria e la Presidenza del Consiglio dei Ministri si sono costituiti Parte Civile nel processo che si è aperto ieri mattina davanti alla prima Corte d'Assise di Roma a carico dell'ammiraglio ultraottantenne Emilio Eduardo Massera, accusato di omicidio volontario premeditato e aggravato dalle sevizie e dalla crudeltà in relazione alla morte di tre italo-argentini negli anni della dittatura tra il 1976 e il 1983, in cui sparirono almeno trentamila persone. La Provincia di Cosenza era rappresentata dall'avv. Lorenzo Catizone, in sostituzione dell'avv. Gaetano Pignanelli. La vicenda, già costata la condanna all'ergastolo a quattro militari argentini (Jorge Eduardo Acosta, Alfredo Ignacio Astiz, Antonio Vanek, Jorge Raul Vildoza), appartenuti al "Grupo de Tarea 3.3.2" istituito presso l'Esma (Escuela superior de meca-

COSENZA — Il 10 agosto scorso il

nica de la armada), riguarda la morte della 56enne Angela Maria Aieta, scomparsa il 5 agosto del '76 e quella di Giovanni e Susanna Pegoraro, rapiti il 18 giugno '77. Tra i testimoni saranno sentiti l'ex console italiano a Buenos Aires negli anni Settanta, Enrico Calamai, il tecnico della nazionale italiana di pallavolo Julio Velasco, il Premio Nobel della pace argentino Adolfo Perez Esquivel, il giudice della corte suprema argentina Eugenio Zaffaroni, l'attuale direttore dell'Esma Ramon Torres Molina, il regista Marco Bechis. Massera, assistito dall'avvocato Luciana Canonaco, è stato dichiarato contumace. La Corte che ha stilato già un calendario di udienze per l'audizione dei testimoni (5 e 18 novembre e 14 dicembre), ha disposto, tra l'altro, che venga interrogato in videoconferenza dalla Spagna, dove è detenuto, l'ex capitano di vascello Adolfo Scilingo, condannato per aver partecipato ad almeno due voli della morte dove furono uccisi decine di "desaparecidos".

Città dei ragazzi, la Cgil scende in campo nella vertenza comune di Cosenza ha espletato la gara per Ufficio Provveditorato Postinformazione la gestione dei servizi educativi territoriali per l'infanzia della Città e biblioteca dei ragazzi, alla quale hanno partecipato tre aziende, di cui una esclusa. Il servizio è stato affidato all'associazione temporanea di imprese costituita dal consorzio Light, di Milano e dalla cooperativa sociale Promidea di Rende, per un importo di aggiudicazione 574.200,00 oltre iva, con un ribasso del 4%. La Cgil di Cosenza, nel prendere atto della comunicazione ribadisce per intero le preoccupazioni che vadano dispersi oltre 20 posti di lavoro e chiede garanzie per il pieno rispetto di quanto previsto dal ccnl delle cooperative sociali. Dette preoccupazioni, si legge in un comunicato, «lungi dal rappresentare "valutazioni strumentali", derivano da anomalie

La città dei ragazzi

ed elementi concreti emersi in tutte la loro chiarezza nel corso di alcune audizioni tenute presso le Commissioni consiliari lavoro ed educazione del comune di Cosenza dove, l'esame del progetto presentato dall'ati (peraltro, non firmato) conferma la fondatezza delle preoccupazioni espresse dal sindacato circa la volontà di assorbire tutto il servizio, ciò, ovviamente in aperto contrasto con le condizioni previste dal bando

di gara dal capitolato d'appalto che richiamano espressamente l'obbligo di rispettare l'art.37 del ccnl».«Pertanto la Cgil ribadisce la necessità di avviare da subito un tavolo di confronto, (prima che venga firmato il contratto con le suddetta cooperativa) alla presenza dell'ente committente che deve farsi garante del rispetto delle regole sancite dal comma b dell'art. 37 del ccnl delle cooperative sociali».


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 25

COSENZA ACRI — Risveglio choc per Acri. Siamo a San Donato, una frazione di campagna. Sarebbe una mattina come tante, se a turbarla non fosse intervenuta una scoperta a dir poco agghiacciante. Un cadavere, di un uomo di mezz’età, segnato da colpi di arma da fuoco. Vicino al corpo c’è un fucile da caccia. L’arma, verificheranno qualche ora più tardi gli inquirenti, da cui è partito il colpo fatale. Poco distante c’è un’auto. Una Fiat Panda bianca. Gli elementi PRAIA A MARE — Era settembre del 2001. Gli operai aderenti allo Slai Cobas erano riusciti ad attirare l'attenzione dei media sul problema delle morti all'interno della Marlane. Due le interrogazioni parlamentari che avevano smosso il mondo politico: quella di Niki Vendola, vice presidente della Commissione antimafia, e quella di Mara Malavenda, scesa personalmente a Praia per visitare la fabbrica ed incontrare gli operai. Il sindaco Antonio Praticò fuggiva per non essere intervistato e veniva inseguito da Alessandro Sortino delle Iene. Un velo si era squarciato, qualcuno cominciava a parlare della Marlane. Un tentativo fallito due anni prima aveva portato alcune vedove in piazza a Praia per una raccolta di firme con cui si chiedeva l'intitolazione di una piazza ai caduti sul lavoro nella Marlane. Poca gente partecipò all'evento e la stampa diede poco peso all'avvenimento. Poi le Iene causarono il boom vero e proprio. L'unico a non voler riconoscere tutto questo fu proprio il sindaco di allora, Antonio Praticò che in una lettera mandata e pubblicata dal Domani l'11 marzo del 2001 disconosceva la realtà operaia, anzi la tacciò come una "telenovela". «Non è più tollerabile -scrisse Praticò- che uomini politici (si rivolge a Vendola ndr) pur di accaparrarsi un pugno di voti coprendosi con metodi che sanno poco di antimafia, dietro o "si dice" o della "voce pubblica" eseguano alla lettera ciò che viene suggerito da due o tre soggetti che nulla hanno a che fare con la vita sociale. È venuto il momento di porre fine a questa te-

È di Giorgio Pellicorio, un cacciatore di 56 anni il cadavere rinvenuto ieri mattina

Choc a S. Donato, probabile il suicidio del rebus sono tutti lì. E parte della soluzione arriva subito, ai carabinieri. Un fucile, un’auto e, soprattutto i documenti. E i documenti dicono che l’uomo che giace a terra si chiama Giorgio Pellicorio e ha 56 anni. Dicono pure che

Saverio Paletta

Marlane, quella vecchia manifestazione nel cimitero Alcune manifestazioni furono criticate e impedite dall’ex sindaco di Praia

La presentazione del libro nel cimitero di Praia

lenovela». Ad Agosto del 2001 uscì un libro intitolato "Da Soverato a Soverato". Le edizioni erano Cultura calabrese, guidata dalla coraggiosa giornalista Rosanna Grisolia. Il libro era stato scritto dal sottoscritto e affrontava le problematiche calabresi. Dalle alluvioni continue che provocavano morti come quella di Soverato, alle navi dei veleni delle quali nessuno allora scriveva e parlava, alla Marlane di Praia a Mare.

Alcune foto della mostra

"Germogli del Passato" è stata presentata il 29 settembre nel salone della 3a Circoscrizione. Organizzata dall'associazione Dono di Dio, l'iniziativa ha come scopo la solidarietà in favore dei bambini bisognosi e, il premio in denaro che è stato assegnato ai vincitori, servirà per l'acquisto di scarpe e vestiti. Numerose le foto arrivate in poco meno di un mese, e che occupano per intero la sala consiliare. Gli scatti, su arti e mestieri nelle realtà locali calabresi focalizzano l'attenzione su particolari dei tempi andati, come la trebbiatura nei campi, il lavoro del ciabattino e il lavoro all'uncinetto della donna sull'uscio di casa, ma anche l'attualità delle centraliniste

periodi, con un fucile a tracolla non era inusuale, quindi. Una parte del rebus è risolta. Sappiamo chi è morto. Anche come è morto. Manca il perché. La domanda delle domande, insomma. Sulla quale stanno indagando i carabinie-

Otto anni fa gli operai e alcuni cittadini praiesi cercarono invano di rompereil silenzio

“Germogli del passato” dal “Dono di Dio”, una mostra in due parole

COSENZA — La mostra fotografica

è incensurato e che il fucile è suo perché è un cacciatore e, perciò, l’ha usato contro la selvaggina. Una passione sportiva, questa, nota a tutti gli abitanti della zona perché Pellicorio era uno di loro. Vederlo, soprattutto di questi

ri della compagnia di Rende, coordinati dal capitano Adolfo Angelosanto. Le loro ipotesi, al momento, sono due: o il suicidio o un tragico incidente (un colpo accidentale partito dall’arma). Un’ipotesi, quest’ultima, delicata, se si considera che Pellicorio era noto per la sua capacità venatoria. Per avere ulteriori indizi, si aspetta l’esito dell’autopsia, prevista a breve.

di un call center. Soddisfatti, per la numerosa presenza di fotoamatori e visitatori, il presidente della Circoscrizione Antonio Farina e il presidente dell'associazione onlus Dono di Dio, Francesco Palmieri. Il premio è consistito in un attestato di partecipazione, in una targa ricordo e nel "premio solidarietà" devoluto in beneficenza per il progetto "vestiamoli di solidarietà" all'associazione onlus Dono di Dio. Il primo premio è stato assegnato agli scatti di Antonio Cima di Amantea con foto d'epoca, seguito da Eugenio Schiammarella di Montalto Uffugo con arti e mestieri in opera, e da Laura Donato di Cosenza sul tema ricreazioni e mestieri nel tempo. r.c.

Venne naturale chiedere che la presentazione del libro avvenisse a Praia e avvenisse nella sala del Comune. Poteva essere un occasione di riconciliazione fra una popolazione che aveva semrpe fatto finta di non sapere delle morti bianche e gli operai e le vedove che lottavano per il riconoscimento della morte bianca. La domanda venne presentata dalla stessa casa editrice che ricevette un no secco da parte da Praticò. Il

sindaco rispose che il libro non era attinente alla realtà praiese. Ma non ci si perse d'animo ed insieme alle vedove degli operai si decise di fare la presentazione, unica in Italia, vicino ai loro congiunti morti, nel cimitero. E lì si organizzò, con un tavolo ed alcune sedie e con le vedove che portavano i manifesti mortuari dei loro congiunti deceduti , la presentazione del libro. Antonio Praticò non fu più sindaco l'anno dopo. Il

suo posto venne preso dal fratello Biagio mentre lui divenne consigliere provinciale del Pd. Quest'anno non ce l'ha fatta a diventare di nuovo consigliere provinciale pur prendendo molti voti, ma si prepara per le prossime regionali. Il partito è nelle sue mani, contando ben 175 tesserati su 270. Ed ha dato dimostrazione della sua forza lunedì scorso stravincendo il congresso (mozione Franceschini ) con 145 voti su 205 votanti. Ora dopo la Jolly Rosso esplode con la chiusura delle indagini la questione Marlane. Non è finita la lotta di questi operai. Hanno denunciato quello che avrebbero dovuto denunciare partiti e sindacati ufficiali. Il seppellimento di materiale tossico proprio nei terreni attorno alla fabbrica. Ci sono voluti anni prima che la procura si muovesse ed ordinasse gli scavi. Ed il materiale venne trovato. Ciò nonostante si assistette ad un silenzio allarmante dei partiti e dei sindacati che ancora facevano finta di non voler sapere e vedere cosa stesse succedendo sotto i loro piedi. Ancora oggi nessuno parla. Francesco Cirillo

Dopo la sparatoria di lunedì scorso La Voce di Fiore lancia un appello alle autorità

«Aprite gli occhi su San Giovanni in Fiore» SAN GIOVANNI IN FIORE — In relazione alla sparatoria avvenuta nella notte di lunedì scorso a San Giovanni in Fiore (Cosenza), che ha provocato il ferimento grave di due giovani, il laboratorio culturale antimafia "La Voce di Fiore" esprime forte preoccupazione per l'accaduto e per la sicurezza del territorio. Con fermezza, chiede alla politica un impegno deciso perché ci sia un posto di Polizia nel comune dell'altopiano silano, in cui - secondo "la Voce di Fiore" - il numero dei tutori dell'ordine appare insufficiente a garantire la sicurezza e la legalità. I giovani calabresi di "la Voce di Fiore", direttadagli scrittori Emiliano Morrone, Francesco Saverio Alessio e Vincenzo Tiano, sostengono che «non si possono più essere ignorati dei fatti precisi che riguardano il più grande centro della Sila». Aggiungono che «sottovalutare l'estrema gravità di ripetuti ricorsi alla violenza, e alla violenza armata, sarebbe un errore pesante; specie in una zona, non sufficientemente controllata, che purtroppo ha una situazione economico-sociale ambigua, che può degenerare in grande delinquenza organizzata» . Il laboratorio antimafia La Voce di Fiore sostiene, infatti, che «San Giovanni in Fiore divide con Orta di Atella, in Campania, il primato dell'assistenzialismo, ed è probabilmente il comune col maggiore tasso di emigrazione in Italia». «Vanno seriamente considerate a partire dal consiglio comunale - sot-

San Giovanni in Fiore

tolinea “la Voce di Fiore” - le ragioni che in zona determinano un aumento significativo di forme criminali. Servono, assieme, politiche culturali mirate». Il laboratorio antimafia, che è anche una testata giornalistica on-line, rivolge poi un appello «al sindaco e al consiglio comunale di San Giovanni in Fiore per avviare un percorso che porti a un rapido potenziamento delle forze dell'ordine e all'apertura del commissariato di Polizia». Un appello anche agli onorevoli Angela Napoli e Beppe Lumia, della commissione parlamentare Antimafia, all'onorevole Franco Laratta e

agli europarlamentari Luigi De Magistris, Gianni Vattimo e Sonia Alfano «perché, come hanno sempre fatto in passato, raccolgano l'ennesima istanza di sostegno istituzionale, rispetto alla legalità, che “La Voce di Fiore” rivolge loro in favore del territorio silano». Infine, un appello anche alla società civile, alla scuola e alle agenzie di formazione «per una responsabilizzazione e una reazione corale al susseguirsi di fatti di sangue, prepotenza e illegalità a San Giovanni in Fiore». r.c.


26 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA ROSSANO Sigilli ad uno studio di consulenza dove venivano esercitate due attività professionali, legate ai finanziamenti alle imprese

Finto commercialista scoperto dalla Finanza L’attività nasce da una serie di verifiche fiscali eseguite nei confronti di una società che forniva assistenza IN BREVE

ROSSANO – Esercizio abusivo

della professione di commercialista, sequestrato dalla guardia di finanza uno studio professionale di consulenza alle imprese. I finanzieri della Compagnia di Rossano hanno apposto i sigilli ad un appartamento adibito a studio di consulenza finanziaria alle imprese, all’interno del quale venivano esercitate abusivamente e promiscuamente, da parte della stessa persona, due attività “professionali”. L’attività dei finanzieri, svolta in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo del Gip di Rossano, Federica Colucci su richiesta del pubblico ministero Paolo Remer, nasce da complesse verifiche fiscali eseguite nei confronti di una società e di una ditta individuale che forniva, su richiesta di molte aziende operanti sul territorio, attività consulenziale e assistenziale nella redazione degli atti necessari per l’istruzione di pratiche di richieste di finanziamento. Per tale motivo, lo studio era ritenuto da molti imprenditori un punto di riferimento per le richieste di finanziamento pubblico. L’attività investigativa condotta dalle fiamme gialle, che in origine aveva solo valenza fiscale, ha consentito, dapprima, di accertare l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per un importo comples-

Rossano, il tribunale

sivo pari a circa 150 mila euro che hanno permesso all’imprenditore di richiedere e ottenere dall’Amministrazione Finanziaria il rimborso di un credito d’imposta non spettante pari a circa 50 mila euro e di annotare costi indeducibili pari a circa 400 mila euro. Poi, a seguito di ulteriori accertamenti effettuati attraverso mirati controlli incrociati, è stato appurato che la stessa attività veniva in realtà esercitata dal titolare abusivamente. Proprio, nella redazione delle varie pratiche per l’ammissione al finanziamento, il professionista, sprovvisto di diploma di laurea, provvedeva anche alla redazione del “Business Plan” che, per

disposizione normativa, può essere redatto solo da dottori commercialisti ed esperti contabili iscritti all’Albo. Per tali motivi, il responsabile della società, già nei mesi scorsi, era stato segnalato dai finanzieri della Compagnia di Rossano alla procura della repubblica per frode fiscale, truffa aggravata nei confronti dello Stato, esercizio abusivo della professione di dottore commercialista, falso e usurpazione di titoli. A seguito di ciò, l’autorità giudiziaria ha emesso apposito decreto di sequestro preventivo dei locali dove venivano svolte tali attività. Emilia Manco

CASSANO Incontro operativo tra il delegato comunale, le asociazioni sportive e le scuole calcio

Sport, l’assessore Lione traccia le linee CASSANO – Si è tenuto nel Salone

di rappresentanza "Gino Bloise" nel palazzo di città, un incontro tra l’Assessore allo Sport, Mimmo Lione, le società sportive e le scuole calcio del Comune di Cassano. Un confronto a tutto a campo, sulle tematiche che riguardano le problematiche del mondo dello sport e, soprattutto, anche per recepire le istanze degli stessi operatori. Nel corso dell’incontro, l’assessore Lione ha evidenziato che sullo sport, l’Amministrazione Comunale, al fine di garantire lo svolgimento dei campionati di calcio nel miglior modo possibile, ha investito risorse finanziarie importanti attraverso la riqualificazione delle strutture sportive esistenti, ovvero: CASSANO - "Iniziano i fallimenti e i miliardi della comunità europea, cosi come tutti i milierdi spesi per il sud, sono serviti a fare solo cattedrali nel deserto". In questa foto, scattata da Tonino Cavallaro, cittadino di Cassano Ionio che ha voluto fare del turismo la propria ragione di vita ed ha fatto della costa la sua casa si dimostra come i sigilli posti al residence "Il Borghetto", attivo e ridente villaggio turistico di sibari, uno dei tanti ecomostri costruiti quasi in riva al mare, con i suoi bei scarichi abusivi è esempio di quei soldi arrivati che hanno fruttato ricchezza solo a chi li ha amministrati. "Un ecomostro" a dire di Cavallaro "costato miliardi e che ha fruttato miliardi ai prorpietari, che come tutti i proprietari di resindence e villaggi turistici, vengono qui da noi, sfruttano le

l’adeguamento con nuovi servizi del campo di Calcio di Cassano Centro, la cura del campo di Sibari con l’aiuto di volenterosi cittadini e la realizzazione di un campo di calcetto a Doria che a breve sarà consegnato ad una società del posto per la sua gestione. Per il futuro, come nel passato, particolare attenzione – ha affermato l’assessore -, sarà riservata allo sport sfruttando ogni utile finanziamento e opportunità da mettere a disposizione di tutte le squadre di calcio e delle società sportive dell’intero territorio comunale. Lione ha poi aggiunto: “a breve periodo proprio al fine di poter mettere a disposizione ulteriori strutture a quanti praticano il calcio e lo sport

più in generale, attiveremo i canali necessari sia con il Coni che con il Credito Sportivo per verificare della possibilità di poter accedere a finanziamenti per la creazione di un Palazzotto dello Sport e al miglioramento delle strutture esistenti”. Al termine della riunione, l’assessore Lione, oltre ad augurare a tutte le società sportive e alle scuole calcio, un ottimo avvio dei vari campionati, ha assicurato che da parte dell’assessorato saranno garantite ogni forma di collaborazione tendente alla diffusione della pratica sportiva secondo una vecchia massima ma sempre attuale: “mens sana in corpore sano".

TREBISACCE - Porto, presentato il progetto preliminare Una struttura capace di incentivare il turismo nautico a Trebisacce e nelle zone limitrofe, contribuendo così allo sviluppo economico e sociale di tutto l’Alto Jonio. Questo l’ambizioso progetto è stato presentato al pubblico nei giorni scorsi, nel corso di una conferenza tenutasi presso il Cinema-Teatro Gatto. A promuovere l’iniziativa, l’Amministrazione Comunale e i vertici di Italia Navigando spa, società controllata dallo Stato e specializzata nella progettazione e realizzazione di porti turistici in Italia. L’intento della società e’ proprio quello di creare una rete di strutture portuali in tutta la penisola, con particolare attenzione al Mezzogiorno, e Trebisacce sembra aver destato l’interesse degli addetti ai lavori per la posizione strategica della cittadina jonica e il crescente sviluppo registrato negli ultimi anni. Ottima la partecipazione da parte della popolazione che ha gremito la sala, dimostrando così interesse e curiosità per il progetto. Nella speranza che le intenzioni possano concretizzarsi in tempi brevi e che il porto turistico di Trebisacce diventi realtà. Antonio Tarsia

ROSSANO - Intensificati i controlli sugli ambulanti L’amministrazione Comunale di Rossano ha dato precise direttive alla Polizia Municipale di intensificare i controlli nel settore del commercio ambulante. In presenza della necessità di reprimere forme selvagge di ambulantato abusivo, si procederà alla repressione di tutte quelle forme esercitate senza le prescritte autorizzazioni amministrative e sanitarie. Si tratta di una misura indispensabile a tutela e garanzia dei consumatori che non possono essere esposti a rischi derivanti dall’acquisto di merci non controllate. Secondo l’Assessore alla Legalità e Sicurezza Giovanni Fortino le allarmanti notizie derivanti dal mancato rispetto delle norme igieniche e la coincidente presenza di rischi provenienti da una non corretta conservazione delle merci, in specie quelle deperibili, impone una fermezza senza indulgenza a tutela della collettività amministrata. ROSSANO - Festeggiamenti in onore di San Nilo Sabato 3 ottobre, alle ore 21:00, in piazza Steri, si terrà il concerto dell’artista Carmelo Zappulla. Carmelo Zappulla ha calcato i maggiori palcoscenici dei teatri italiani interpretando spettacoli tratti dalle sue canzoni di successo e avvalendosi di grossi attori teatrali napoletani del calibro di Rosalia e Beniamino Maggio. Nel 1998 partecipa al Festival di Napoli e ne esce vincitore con la canzone “Sempe”. Alle ore 24:00 è previsto lo spettacolo di fuochi pirotecnici. Ore 24 Fuochi pirotecnici. Domenica 4 ottobre alle ore 21:00 in piazza Grottaferrata, ci sarà una serata musicale con il gruppo “I Sciannari” che suoneranno la pizzica salentina. Sempre nei giorni 3 e 4 ottobre , dalle ore 14:00 alle ore 24:00, in piazza Grottaferrata si svolgerà il mercatino artigianale “Il girasole” a cura dell’Associazione “Creare insieme con fantasia”. I pomeriggi saranno allietati anche dall’animazione per i bambini a cura della “Baraonda”. Lunedì 5 ottobre, alle ore 16:30 nella sala del Consiglio Comunale si terrà un incontro con una delegazione governativa della Repubblica del Burundi composta dall’ On. Saidi Kibeya, Ministro della Pubblica Istruzione del Burundi, dall’ On. Deo Gratias Nkinahamira, Presidente Africa Renaissance Time e dal Prof. Janvière Ndirahisha, Rettore E.N.S. Burundi. L’evento organizzato di concerto con il “Rotary Club Rossano Bisantium” presieduto dal dott. Ernesto De Russis, ha lo scopo di firmare un accordo di cooperazione fra la Repubblica del Burundi, l’Africa Renaissance Time ed il Comune di Rossano.L’iniziativa rientra nell’ ottica dell’ intensificazione dei rapporti e delle relazioni umane, sociali e culturali con i paesi dell’Africa.

cat.l.lban.

CASSANO Ecomostri costati milioni e che hanno fruttato tanti soldi ai proprietari. Il caso “Borghetto”

“Miliardi solo per cattedrali nel deserto” Il pensiero di Antonio Cavallaro: «Dedicare maggiore attenzione alle nostre coste e al turismo» nostre risorse, il nostro mare e qualche volta, la nostra forza lavoro e poi, quando il sacco è pieno, ci sparano un bel falli-

L’indicazione del tribunale sul fallimento della Incoming Srl

mento e tagliano la corda". "La Storia si ripete, ma fino a quando???". "Quelli x costruire queste strutture poco produtive per il nostro territorio" continua il tour operator "sono i nostri soldi, dovevano servire a creare sviluppo e occupazione. Risultato dell'operazione: il mare inquinato, le tasche di politici ed imprenditori pieni di soldi.Complimenti davvero! è questa la calabria che sta cambiando???" "Il mio pensiero" conclude Antonio Cavallaro "vuole essere un monito ad altri imprenditori fasulli e politici di bassa lega che hanno in parte rovinato il territorio marino di Cassano, prima che anche quel po' che resta venga definitivamente cementificato, l'opinione pubblica deve sapere". Caterina La Banca


28 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA CORIGLIANO – "L’aggiudicazio-

ne della gara espletata il 25 settembre scorso per l’affidamento di un servizio sperimentale della durata di un anno di trasporto marittimo “tutto merci” tra il porto di Catania e quello di Corigliano Calabro e viceversa, che noi auspichiamo possa avvenire in tempi rapidissimi, assume un valore e un significato fondamentali per verificare se il Porto di Corigliano può veramente ambire a diventare un punto di transito per le merci, un nodo di interscambio fra la strada ed il mare per collegamenti nazionali, intracomunitari ed internazionali, una vera e propria piattaforma per la valorizzazione, la commercializzazione e la internazionalizzazione dei nostri prodotti tipici di eccellenza, fortemente legata al Distretto

CORIGLIANO Trasporti: è l’opinione espressa dall’assessore provinciale ai trasporti Giovanni Forciniti

Porto, creare le condizioni per le merci Agroalimentare di Qualità di Sibari”. E’ quanto afferma, in una nota, l’Assessore ai Trasporti e alla Mobilità Urbana della Provincia di Cosenza, Giovanni Forciniti. In una strategia complessiva andrebbe anche rilanciato il traffico crocieristico, coinvolgendo le più importanti società di navigazione che solcano l’Adriatico e lo Ionio, per collegare le mete turistiche più belle del Mediterraneo. In ultimo si dovrebbe anche pensare a valorizzare il turismo nautico e, con esso, la nautica da diporto, attraverso la realizzazione di adeguate e qualificate strutture ricetti-

Il porto di Corigliano

ve che, offrendo servizi di qualità e il personale altamente qualificato richiesto dal settore, siano in grado di ospitare un turismo marino che valorizzi l’ambiente, i fondali incontaminati, le coste e, soprattutto, i siti archeologici che ruotano intorno alle aree di riferimento del Porto”. “Per tracciare una strategia così complessa -conclude l’assessore Provinciale ai Trasporti e alla Mobilità Urbana, Giovanni Forciniti- è necessario l’impegno corale e fattivo di tutte le istituzioni locali, per le quali la Provincia di Cosenza vuole essere un punto di riferimento e di raccordo per promuovere una serie di iniziative tese al rilancio dell’area portuale di Corigliano, del retroporto e dell’economia della provincia di Cosenza e dell’intera regione”.

CARIATI Tarsu: la cittadina ionica si distingue come territorio con meno incidenza sulle famiglie. Adeguato l’importo agli indici Istat

Rifiuti, a Cariati si pagano meno tasse Il decreto Ronchi prevede l’obbligo per gli enti locali della copertura dei costi del 100 per cento IN BREVE

CARIATI – Tarsu, Cariati è uno dei

comuni del territorio dove il cittadino paga di meno. Circostanza non di poco conto se si considera che l’attuale Amministrazione Comunale, rompendo un letargo di sapore demagogico fatto registrare durante le passate gestioni, in sede di approvazione del bilancio di previsione 2009, lo scorso mese di marzo, ha responsabilmente deciso di adeguare l’importo di quel tributo agli indici Istat, determinandosi un aumento del 22%. Come è noto, si tratta di un aumento praticamente imposto dalla legge e, per essere più precisi, da quell’ormai famoso Decreto Ronchi del 1997 (il N.22), più volte prorogato dalle diverse finanziarie e che prevedeva e prescrive il passaggio dal sistema del tributo a quello della tariffa. Con un obbligo ben preciso per tutti gli enti locali: quello di coprire al 100% il costo sostenuto del servizio di raccolta rifiuti. L’ultima proroga del Ronchi è fissata al 2010. Tuttavia, è prevalsa, sin da subito, una disciplina transitoria finalizzata ad evitare, per i comuni, passaggi comprensibilmente traumatici nella transizione dal tributo alla tariffa. Come? E’ semplice: attraverso adeguamenti progressivi degli importi. In questo spirito, giustamente suggerito dal legislatore, il Comune di Cariati ha adeguato gli importi agli indici ISTAT, cosa che non avveniva purtroppo dal 2001. E così facendo, l’ente coCORIGLIANO - “Una struttura giovane, dinamica, aperta e disponibile per realizzare un progetto ambizioso: offrire un’ampia gamma di servizi alle imprese dello Ionio Cosentino, e non solo, a prescindere dal settore o dalla categoria merceologica alla quale esse appartengono”. Con queste parole Fabio Pistoia, uno dei Responsabili della nuova realtà associativa territoriale (l’altro è Gianni Cufone), ha definito la Sede di Zona per la fascia ionica cosentina di Unione Imprese-Confartigianato nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina presso i locali della suddetta Sede, ubicata in via Walt Disney (Palazzo Uffici Soget) a Corigliano Scalo. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Roberto Matragrano, Presidente Confartigianato della Provincia di Cosenza, e Giovanni Allori, Presidente Unione Imprese della Provincia di Cosenza. Ai giornalisti è stata illustrata l’iniziativa promossa in vista dell’inau-

CASSANO - Edilizia scolastica, incontro operativo Edilizia e sicurezza scolastica, se ne parla ogni giorni. E proprio per questo motivo si è tenuto presso la Scuola Elementare di Via Stabilimento un urgente sopralluogo congiunto a seguito del collo di una parte del cornicione. L’area interessata dal crollo è stata già transennata, risultando pertanto interdetto l’accesso. Nello stesso pomeriggio odierno, intanto, l’impresa prevede di montare l’impalcatura ed i ponteggi necessari all’avvio dei lavori e, quindi, alla complessiva messa in sicurezza della struttura scolastica. Rispetto alla celerità dei tempi di esecuzione dei lavori, è stata ribadita massima allerta ed attenzione, tanto da parte dell’Amministrazione Comunale quanto da parte della dirigenza scolastica. pre, oggi, il 70% del costo, rispetto all’obiettivo finale del 100%, imposto dalla legge. Nei mesi scorsi, tra l’altro, il Comune ha esternalizzato, alla Ditta So.Ge.Fi.L., il servizio di riscossione per le oggettive difficoltà riscontrate, atteso che l’apparato burocratico non dispone delle risorse necessarie per sostenere, efficacemente, una gestione diretta. Alla stessa Società affidataria, per altro, il dirigente dell’ufficio finanziario, su imput dell’organo politico, il 21 Settembre scorso, ha chiesto spiegazioni in merito alle spese di notifica per la riscossione dei tributi, caricate sui contribuenti, ottenendo immediati riscontri dalla stessa So.Ge.Fi.L., dichiaratasi disponibile ad un celere chiarimento sulla vicenda. A tal proposito si smentiscono categoricamente voci stonate e stru-

mentali in merito a presunti congiunti di amministratori, alle dipendenze della stessa Società. Se, poi, quest’ultima dovesse avvertire in futuro la necessità di provvedere ad assunzioni di qualsiasi tipo, non si hanno ragioni per dubitare che ciò sarà fatto, come è giusto che sia, in piena e totale autonomia imprenditoriale. Di certo, si tratterebbe di notizia positiva per tanti cittadini disoccupati. – Sempre in materia di rifiuti, si ricorda, infine, che a differenza dei numerosi casi di revoca del relativo finanziamento, Cariati ha fatto registrare aumenti della raccolta differenziata, seppur non del tutto soddisfacenti, comunque sufficienti alla Regione Calabria per autorizzare, come è avvenuto, l’erogazione di parte di quello stesso finanziamento, regolarmente già investito in questo capitolo.

CASSANO - Elezioni, aggiornamento degli albi Il sindaco della Città di Cassano All’Ionio, l'avvocato Gianluca Gallo, con avvisi pubblici, ha informato l'intera cittadinanza che è in atto l’aggiornamento degli Albi delle persone idonee a svolgere l’ufficio di presidente e di scrutatore di seggio elettorale. Nell’informativa, ai sensi e per gli effetti della norma in materia, ha invitato i destinatari, disposti a svolgere le funzioni in questione, a presentare domanda di iscrizione nell’apposito “albo” da inoltrarsi al comune entro il mese di novembre del corrente anno. Nella domanda, che dovrà essere redatta in carta semplice, gli interessati dovranno dichiarare le proprie generalità, la professione, arte o mestiere e l’assolvimento dell’obbligo scolastico. Negli avvisi pubblici affissi su tutto il territorio comunale, si precisa che l’inclusione nei rispettivi albi è subordinata al possesso dei requisiti che di seguito elenchiamo:essere elettore del Comune; aver assolto gli obblighi scolastici; non essere dipendente delle Telecomunicazioni, Trasporti; non appartenere alle forze armate in servizio, nè svolgere, presso le U.S.L., le funzioni già attribuite al medico provinciale, all’ufficiale sanitario o al medico condotto; non essere segretario comunale nè dipendènte dei Comuni normalmente addetto o comandato a prestare servizio presso gli uffici elettorali; non essere candidato alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

CORIGLIANO Presenta la nuova sede dello Jonio cosentino dell’Unione Imprese - Confartigianato

Credito alle imprese, servizi e convenzioni gurazione della Sede di Zona, in programma per domani alle ore 18:00. Alla giornata inaugurale parteciperanno: il Sindaco di Corigliano Calabro, Pasqualina Straface; il Sindaco di Rossano, Francesco Filareto; il Sindaco di Cassano allo Ionio, Gianluca Gallo; l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Corigliano Calabro, Giovanni Coppola; l’Imprenditore e Consigliere Comunale Giorgio Aversente; il Presidente Unione Imprese della Provincia di Cosenza, Giovanni Allori; il Presidente Confartigianato della Provincia di Cosenza, Roberto Matragrano; i Responsabili della Sede Zonale per la fascia ionica cosentina, Gianni Cufone e Fabio Pistoia. Tale iniziativa nasce come risposta alle pressanti

Un momento della presentazione

Caterina La Banca

esigenze di numerose imprese del territorio, appartenenti in larga misura ai settori del commercio, pubblici esercizi e turismo, aspiranti ad una maggiore visibilità ed alla necessità di avere un punto di riferimento sul territorio in termini di servizi ed opportunità. Unione Imprese collabora attivamente con la Confartigianato, Associazione di rappresentanza del comparto artigiano presente sul territorio provinciale da oltre 60 anni che vanta un considerevole numero di associati, tali da consentirle di essere la prima Associazione di categoria del settore in ambito provinciale e regionale. Numerosi i servizi erogati dalla Sede di Zona: corsi di formazione e abilitazione, assistenza, gestione dei rapporti con gli Enti Pubblici, Caf, Sportello telematico, convenzioni per gli associati, ma soprattutto, attraverso i Confidi provinciali, il credito alle imprese, ossia un concreto sostegno alle attività che operano sul territorio”.


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 29

COSENZA PROVINCIA SERRA D’AIELLO – “E’ urgente che il governo nomini subito un commissario straordinario e garantisca risorse economiche”. Queste le richieste che il Wwf rivolge, attraverso una lettera, al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a proposito delle cosiddette “navi a perdere”, in particolare dopo il ritrovamento del relitto della nave Cunski a largo delle coste di Cetraro e del sospetto inquinamento radioattivo in corrispondenza della discarica di Serra d’Aiello, vicino ad Amantea, in Calabria. Il Wwf scrive anche ai presidenti delle commissioni di inchiesta sulle ecomafie, Gaetano Pecorella, sul fenomeno della mafia, Giuseppe Pisanu, e al presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della

SERRA D’AIELLO L’appello è del Wwf presente in una lettera al presidente Berlusconi

Navi a perdere, subito risorse economiche Repubblica, Francesco Rutelli, trasmettendo, con un’ “Operazione trasparenza”, documenti e dossier prodotti in 15 anni di ricerche e credendo che “oggi ci sia bisogno di un impegno straordinario congiunto delle istituzioni parlamentari e governative”. Sono otto, secondo l’associazione del Panda, le azioni da intraprendere, e “non soltanto per l’ambiente ma per la salute dei cittadini”. Il Wwf è convinto che “lo Stato debba lanciare un segnale forte e determinante sui traffici illeciti internazionali dei rifiuti pericolosi e radioattivi via mare,

Una immagine della Jolly Rosso

connessi anche con il traffico d’armi e con l’omicidio Alpi/Hrovatin”. Il presidente del Wwf, Stefano Leoni, chiede al capo del governo essenzialmente due cose la prima, pur non condividendone l’uso improprio, è “la nomina, con ordinanza della presidenza, di un Commissario delegato alla individuazione, messa in sicurezza, e la bonifica dei relitti”, la seconda è che “siano garantite urgentemente risorse economiche, personale qualificato e mezzi per completare l’indagine” sulla Cunski e sugli altri relitti. In questo modo lo Stato dimostrerebbe, prosegue Leoni, “la concreta volontà” di porre “la parola fine e fare chiarezza” su queste attività illecite. Emilia Manco

AMANTEA La Guardia di Finanza ha scoperto un raggiro perpetrato ai danni del finanziamento Por Calabria 2000/2006

Anche la Onlus truffava la Regione Fatture inesistenti e indebita percezione di fondi per oltre 180 mila euro già erogati. Sigilli a terreni e casolari AMANTEA - I finanzieri della Tenenza di Amantea hanno scoperto un’altra truffa ai danni dello Stato perpetrata in frode dell’ormai noto finanziamento Por Calabria 2000/2006. L’indagine, che nasce dall’attività d’iniziativa posta in essere dai militari del comando del Tirreno cosentino, ha preso in esame la documentazione afferente ad un finanziamento di 300 mila euro concesso ad una società onlus, senza fini di lucro, operante nel territorio di competenza. Le indagini successivamente disposte dal sostituto procuratore della repubblica di Paola, Eugenio Facciolla, hanno permesso di appurare che dietro le mentite spoglie di società senza fini di lucro agivano soggetti che, facendosi scudo della normativa speciale che non prevede specifici obblighi di registrazione, producevano ed utilizzavano fatture per operazioni inesistenti. Le attività eseguite hanno generato, nell’autorità giudiziaria inquirente il convincimento di dover recuperare le somme già erogate per un totale di 180 mila euro disponendo il sequestro di numerosi conti correnti intestati ai soggetti coinvolti nella truffa oltre al sequestro di un terreno di oltre 3 ettari e di un casolare del valore commerciale di oltre 100 mila euro acquistato dalla onlus per lo svolgimento delle iniziative sociali oggetto del finanziamento. Nonostante gli strataBELVEDERE - La locale ProLoco del Tirreno secondo il programma “Festa del Libro” presenta il libro dal titolo “Tante Navi Tante Storie”. Si terrà oggi, venerdì 2 ottobre alle ore 19 presso il centro congressi dell’Hotel Nettuno Palace di Belvedere Marittimo la conferenza sull’emigrazione riguardante i calabresi in Argentina. Promosso dalla Pro Loco del Tirreno e dal suo presidente Antonello Grosso La Valle e dall’Accademia Terra Calabra, questo appuntamento vedrà la presentazione del libro “Tante navi tante storie”, scritto da Pasquale Guaglianone giornalista e scrittore calabrese , presidente dell’Accademia Terra Calabra, che da qualche anno vive a Buenos Aires, narra storie e racconti di alcuni calabresi che hanno lasciato la propria terra tanti anni fa, per cercare lavoro e fortuna in Sudamerica, specie in Argentina. La presentazione del libro a Belvedere avverrà nell’immediata vigilia della partenza dell’autore per

IN BREVE DIAMANTE - Dato alle fiamme uno stabilimento balneare Ieri notte a Diamante ignoti si sono introdotti in uno stabilimento balneare denominato “Riente” in località Vaccuta e hanno cosparso il chiosco di liquido infiammabile. L’incendio fortunatamente ha provocato solo limitati danni considerato che le fiamme si sono estinte da sole. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Scalea per i rilievi del caso.

Le indagini coordinate dal sostituto Eugenio Facciolla hanno interessato società nate senza fini di lucro

gemmi posti in essere dai truffatori, i finanzieri sono riusciti comunque a riscontrare l’indebita percezione di fondi. Va inoltre posto in risalto che nonostante la presenza di cifre relativamente basse, la rilevanza del servizio consta nella natura della società che ha posto in essere la truffa, ovvero una società nata senza fini di lucro con finalità volte a promuovere, in ambito nazionale e regionale, prodotti locali.

TORTORA - Ripascimento, i dubbi di Sirimarco Dubbi e soddisfazione accompagnano questa prima fase dei lavori di ripascimento dell'arenile tortorese. Il presidente dell'Apica, Claudio Sirimarco, domanda «se non fosse stato opportuno pensare prima alla sistemazione dei pennelli. In questo modo il materiale trasportato dal fiume, soprattutto quello apportato dalle piene invernali, comincerebbe già ad accumularsi». I pennelli hanno lo scopo di creare una barriera difensiva, capace di proteggere la sabbia che si accumulerà sul litorale. Ma come fa notare Sirimarco «questi verranno messi in punti ove non sono previsti interventi di ripascimento artificiale, pertanto si potrebbero sistemare fin da ora». Nonostante questi piccoli dubbi di carattere tecnico che potranno essere sanati da parte dei progettisti, il presidente dell'associazione tortorese giudica positivamente l'intera opera e sostiene «che solo alla conclusione dei lavori potremo esprimere dei giudizi. Per il momento dobbiamo aspettare ed avere fiducia in tutti coloro che hanno lavorato pazientemente alla realizzazione di questo progetto. Certamente – continua Sirimarco – durante l'inverno le mareggiate porteranno via un po' di materiale, ma sono speranzoso». Per concludere, il presidente dell'Apica lancia un appello ai membri del comitato “Una spiaggia per Tortora”, nato e diffusosi anche grazie al social – network “Facebook”, con lo scopo di controllare l'andamento dei lavori. «Ho mandato diverse email e molti mi hanno risposto favorevolmente. La salvaguardia del litorale dovrebbe essere una nostra priorità, visto e considerato che è l'unica fonte di ricchezza». Martino Ciano

Emilia Manco

BELVEDERE Alla “Festa del Libro” la presentazione dell’ultima fatica letteraria di Guaglianone

Tante navi, tante storie di emigrazione l’Argentina, dove il libro sarà presentato nel mese di ottobre e novembre a Buenos Aires , Mar del Plata ed altre città. Far rivivere fatti e storie del nostro passato, attraverso il racconto di gente emigrata nella lontana Argentina, una terra che ha accolto milioni di italiani, non è difficile, tutt’altro, questo è un viaggio nella nostra memoria per riportare in auge usi, costumi e tradizioni della nostra terra, che gli emigrati calabresi, specie quelli che vivono così lontano in Sudamerica, conservano intatti. Un vero e proprio scrigno, un vero patrimonio da conservare e raccontare”. Scorrere le pagine di questo libro è come tuffarsi in un mare di ricordi e di emozioni, scritto con un linguaggio semplice e narrativo, l’autore

vuole richiamare l’attenzione verso il mondo dell’emigrazione calabrese, specie in quella lontana terra del Sudamerica dove vive gente che, partita cinquant’anni fa , non è mai più tornata. Proprio questa lontananza, è rivissuta nel libro, nei racconti di gente umile e laboriosa che volge il suo pensiero quotidiano alla sua terra natale. Un venditore di aglio lungo le strade di Buenos Aires, un famoso avvocato, un umile sarto, un calzolaio diventato imprenditore, alcune di queste storie ci lasciano immaginare, nonostante la distanza e la mancata conoscenza di quei luoghi, la tristezza che sempre vela il volto di un emigrato. Dal lavoro di Guaglianone, promotore del progetto “Sulla prua del Vapore”, e Premio Cassiodoro 2009 emergono vicende, che seppur geograficamente lontane, ci appartengono e ci riguardano da vicino. emi.man.


30 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

VIBO VALENTIA E PROVINCIA CRONACA Continua senza sosta l’azione repressiva e di controllo del territorio degli uomini della Compagnia dei Carabinieri

Rifiuti pericolosi, 36enne in manette All’interno del camion i militari dell’Arma hanno trovato oltre 12 quintali di materiale inquinante VIBO VALENTIA — Continua

senza sosta l’azione repressiva e di controllo del territorio degli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che, nelle ultime settimane, hanno moltiplicato i loro sforzi per contrastare i vari fenomeni criminosi presenti nel capoluogo e nei comuni limitrofi. Ad entrare in azione questa volta sono stati i militari del Norm che, nella tarda mattinata di mercoledì, hanno notato un camion dotato di braccio elevatore aggirarsi per le strade del capoluogo. Ad insospettire i militari dell’Arma del Pronto Intervento è stata la strana circostanza che tutte le ribalte del mezzo

fossero completamente alzate, tanto da impedire di poter vedere se il veicolo fosse carico e quale fosse la merce trasportata. I Carabinieri hanno deciso così di vederci chiaro e di fermare il mezzo pesante per effettuare delle verifiche. Alle richieste dei militari il conducente, Mario Bevilacqua, 36enne residente a Lamezia Terme e ben noto alle forze dell’ordine, ha tentato di fornire delle risposte evasive nella speranza di eludere il controllo e di convincere i militari dell’Arma a soprassedere. Purtroppo per lui i Carabinieri non si sono fatti raggirare ed

Mario Bevilacqua

hanno deciso di ispezionare il pianale di carico, scoprendo come questo fosse ingombro di oltre dodici quintali di rifiuti speciali inquinanti e pericolosi. Ovunque si potevano vedere parti di motori di veicoli, tubazioni in rame ed in ferro, suppellettili ed altro ancora. Materiale probabilmente raccolto nel corso della giornata da officine e carrozzieri del capoluogo e destinato, dopo averne estratto i metalli di valore ed i pochi pezzi riutilizzabili, a finire abbandonato in qualche discarica abusiva. L’uomo è così stato dichiarato in arresto con l’accusa di trasporto illegale di rifiuti specia-

li e pericolosi e, dopo gli atti di rito, è stato trasferito nel carcere del capoluogo in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria vibonese. Ancora una volta, grazie alla costante presenza sulla strada degli uomini della Benemerita, l’ennesimo carico di rifiuti altamente inquinanti e pericolosi per la salute dell’uomo è stato intercettato e posto al sicuro, nella speranza che finalmente la normativa sull’inquinamento ambientale venga rispettata e queste vere e proprie bombe ecologiche ambulanti cessino di vagare sulle strade della provincia Vibonese e in generale in tutta la Calabria.

“L’Orchidea dell’Unicef per i bambini”

Il testimone di giustizia Masciari a Vibo senza scorta per protestare

VIBO VALENTIA — L’Unicef Italia ha deciso di promuovere, anche per quest’anno, la manifestazione dal titolo “L’Orchidea dell’Unicef per i bambini” che si svolgerà in circa 1.800 piazze in tutta Italia, il fine settimana del 3e 4 ottobre 2009. «L’iniziativa - spiega una nota - vedrà la partecipazione di circa 10.000 volontari e consisterà nella distribuzione di una piantina di orchidea in vaso a fronte di un contributo minimo di euro 15,00. Al fianco dell’Unicef, come sempre, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Ambasciatori di buona volontà e quest’anno anche un particolare aiuto è stato offerto dal Coni di Vibo Valentia grazie all’impegno del presidente Rocco Cantafio. Lo scorso anno, grazie all’impegno e alla partecipazione di tut-

VIBO VALENTIA — Pino Masciari, il testimone di giustizia che ha denunciato e fatto condannare numerosi esponenti della ’ndrangheta calabrese (tra cui Damiano Vallelunga, il boss della cosca dei "Viperari " di Serra San Bruno, ucciso domenica scorsa in un agguato a Riace) teme per sua vita ed ha quindi lasciato la sua nuova località protetta dove un mese fa era stato trasferito a causa di due brutti segnali. «Ma quale località protetta - sbotta - se tutti conoscono il mio nuovo numero civico e sanno che sono senza protezione alcuna e ciò nonostante una sentenza del Tar del Lazio, abbia ordinato delle strette misure protettive sia nei confronti sia verso mia moglie e i

La manifestazione si svolgerà nel fine settimana del 3 e 4 ottobre con la collaborazione del Club Leo

ti è stato possibile raccogliere fondi che hanno consentito all’Unicef di garantire interventi salvavita per circa 60.000 bambini in Africa Occidentale. L’evento è stato un successo e i numeri, qui di seguito, lo testimoniano: oltre 8.000 i volontari che hanno partecipato, 1.260 le piazze coinvolte, 1.320.000 gli euro complessivamente raccolti, 67.000 le piantine di orchidea cedute. Un grazie particolare al Leo Club di Vibo Valentia, presieduto dall’avv. Tonino Giofrè, per la collaborazione che verrà offerta su tutto il territorio provinciale al comitato Unicef vibonese. «Siamo felici - ha asserito il presidente del Leo club di Vibo avv. Tonino Giofrè, - di affiancare l’Unicef in questa raccolta per il sovvenzionamento del progetto di lotta alla morta-

lità infantile. L’Associazione Internazionale del Lions Club, della quale il Leo Club rappresenta il più prezioso dei service, è da sempre impegnata in opere di solidarietà verso le popolazioni più deboli in tutto il mondo e proprio in Africa ha pressocchè debellato la “cecità da fiume”, provocata da un insetto, tramite il programma “Sight first”. Per il suo proficuo impegno e, per i suoi meriti, l’Associazione Internazionale del Lions Club è stata designata dall’Onu quale “Ambasciatore dell’Umanità” e ricopre presso la stessa, unica tra le associazioni non governative, un seggio permanente». Anche quest’anno i fondi raccolti serviranno a finanziare il progetto di lotta alla mortalità infantile in 6 Paesi dell’Africa centrale e occidentale».

VALLELONGA A finire nel mirino degli uomini della Forestale sono stati sette cittadini extracomunitari e un italiano

Pescano in oasi protetta, 8 denunce VALLELONGA — Sono due le operazio-

ni condotte nei giorni addietro dal personale del Comando Stazione Forestale di Vallelonga (Vv) che hanno comportato il deferimento all’Autorità Giudiziaria competente di otto persone, sette stranieri ed un cittadino italiano, per esercizio della pesca in zona protetta. Le due operazioni svolte rientrano in quella serie di servizi predisposti dal Comando Provinciale del C. F. S. di Vibo Valentia e finalizzati al controllo costante dell’oasi di prote-

zione del Lago Angitola, ricadente all’interno del Parco Naturale Regionale delle Serre, e che nei mesi addietro hanno già prodotto il deferimento all’Autorità Giudiziaria competente di altri cittadini di nazionalità estera. Le modalità sono sempre similari. Anche in questi due casi, i responsabili sono stati sorpresi dal personale operante intenti a pescare, forniti di canne telescopiche dotate di mulinello, sulle rive del fiume Angitola ed all’interno del medesimo Lago. La prima operazione

ha visto il coinvolgimento di tali S. G. da S. Pietro a Maida e M. A. da Lamezia, operai romeni rispettivamente di 40 e 48 anni, di tale M. B. da S. Pietro Lametino, operaio albanese di 30 anni, e di tale A. A. da Pizzo, operaio bulgaro di 33 anni; la seconda operazione ha visto, invece, il coinvolgimento di tale T. V. da Maida, di tali S. S. e G. T. da S. Pietro a Maida, tutti e tre operai di nazionalità romena rispettivamente di 27, 23 e 41 anni, e di tale S. S. da S. Pietro a Maida, restauratore italiano.

ASP Avrà il compito di accogliere osservazioni e reclami da parte degli utenti e perseguire finalità informative

Insediata la Commissione mista conciliativa VIBO VALENTIA — Insediata, per la prima volta, nella sede Aziendale dell’Asp la Commissione Mista Conciliativa. Il Direttore generale, dott. Rubens Curia, ha, infatti, deliberato l’approvazione del regolamento di Pubblica Tutela che disciplina la presentazione delle osservazioni, opposizioni e reclami da parte degli utenti e persegue le finalità di informazione, accoglienza, tutela e partecipazione degli stessi. «Portiamo a compimento una ennesima iniziativa - ha detto, tra l’altro, Rubens Curia - che rappresenta parte integrante del nostro programma organizzativo e che diventa di estremo interesse per la tutela dei diritti dei cittadini. Ringrazio il

Presidente avv. Giuseppe Mammone e tutta la Commissione per aver offerto la massima disponibilità ad intraprendere un percorso peraltro molto atteso dalla stessa popolazione». Da parte sua l’avv. Giuseppe Mammone ha inteso sottolineare che «è mio precipuo intendimento, avvalendomi per il suo perseguimento del prezioso aiuto e supporto degli altri componenti nonché di quello assicurato dalla struttura Aziendale, garantire il corretto e trasparente funzionamento della stessa ha precisato il Presidente - improntato al principio della imparziale valutazione dei casi in esame, contribuendo in modo determinante al continuo perseguimento delle fina-

lità istitutive intese come recupero della partecipazione degli utenti all’azione amministrativa». Questo vuol dire che da oggi in poi il cittadino utente si sentirà più garantito nei suoi diritti grazie alla Commisisone Mista Conciliativa, cui è demandata la finalità di risolvere le controversie con procedure conciliative, attraverso l’accertamento dei fatti e l’individuazione delle cause che hanno limitato o negato il diritto alla prestazione sanitaria. Presidente titolare è l’avv. Giuseppe Mammone. Presidente supplente la dott. ssa Antonella Bartucca ( entrambi designati dal Presidente del Comitato di rappresentanza della Conferenza dei Sindaci).

miei figli, fra l'altro minorenni. Sentenza che per fino al momento non è stata applicata a causa, come dicono, di un vuoto di poteri che si è creato tra le istituzioni: da un lato la prefettura, dall'altro l'ufficio centrale addetto alla protezione. E poichè -aggiunge - non voglio mettere a repentaglio anche la vita di mia moglie e de miei figli, nella mattinata di oggi (ieri ndr) ho lasciato quella località senza scorta. E domani (oggi ndr) - aggiunge - sarò a Vibo Valentia dinnanzi al tribunale per protestare contro la lentezza con cui viene portata avanti una mia vicenda patrimoniale in piedi da oltre dieci anni e la cui definizione sembra sia alla base di tutti gli altri miei diritti».

Morte Monteleone, i medici: «Problemi agli elettrobisturi» VIBO VALENTIA — Alcuni inconvenienti sulla funzionalità dell’elettrobisturi si erano già verificati prima dell'intervento di appendicectomia a seguito del quale, nel gennaio del 2007, è morta la sedicenne Federica Monteleone. I problemi verificati sull'apparecchiatura della sala operatoria sono stati illustrati da tre medici anestesisti nel corso del processo per la morte della ragazza nel quale sono imputate nove persone accusate, a vario tito-

lo, di omicidio colposo, falso e istigazione alla corruzione. I medici sentiti durante l'udienza di ieri sono stati Orazio Filippelli, in servizio nell'ospedale di Vibo Valentia dal 2005; Michele Carnovale, in servizio dal 2002, Andrea Lucibello e Giusepina Russo, anestesista da quasi 13 anni. Tutti sul punto hanno affermato coerentemente, citando anche singoli episodi, di aver notato degli inconvenienti quando veniva usato l'elletrobisturi.

Cronaca in breve Drapia, rapina ad ufficio postale per 7mila euro Due individui armati e travisati con passamontagna, dopo aver fatto irruzione nell'ufficio postale di Brattirò, una frazione di Drapia, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare dall'addetto allo sportello la somma di 7mila euro. Dopodichè si sono dileguati a bordo di un'autovettura, una Alfa 147, risultata rubata durante la notte a Catanzaro. Scattato l’allarme antirapine, sul luogo sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Tropea, diretti dal tenente Giovanni Migliavacca che con l'ausilio di un elicottero, danno la caccia ai rapinatori. Tropea, raid vandalico all’Istituto alberghiero Ignoti, dopo essere penetrati all'interno del palazzo che ospita l'Istituto alberghiero di Stato, hanno danneggiato i distributori automatici delle bibite che si trovano nel corridoio della scuola, poi si sono messi a rovistare nei cassetti e negli armadi dove vi era del denaro contenuto in delle buste, senza però sottrarre niente. Alla fine si sono accontentati di due cuffiette di poco valore che si trovavano nella sala informatica. Vibo Valentia, convegno su “Lo sportello informativo” Il 6 ottobre alle ore 16,30 presso il Valentianum di Vibo, si svolgerà il Convegno: “Lo sportello informativo: un modello di rete che diventa realtà…” insieme per creare un dialogo, progettare, costruire. E’ stato organizzato dall’Uepe di Vibo e dalla Conferenza Regionale Volontariato Giustizia.


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 31

CROTONE E PROVINCIA EMERGENZA RIFIUTI L’interpellanza dell’on. Angela Napoli al presidente del Consiglio e ai ministri per sollecitare risposte concrete sul “Caso Crotone”

«Come intende intervenire il Governo?» «Perchè i lavori di bonifica dell’ex Pertusola Sud, nonostante i fondi stanziati, non sono mai iniziati?» CROTONE — Come intende procedere

il Governo sul “Caso Crotone”? E’ questa una delle tante domande contenute nell’interpellanza che l’on. Angela Napoli rivolge alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Interpellanza che inizia con una premessa, la quale ricorda che l’interpellante, «con atto 200152 del 1° ottobre 2008 (esattamente un anno fa), ha inteso richiedere l’attenzione del Governo sulla gravità della situazione ambientale nella Città di Crotone e nel territorio limitrofo; l’interpellante, però, - si legge nel testo - a quell’atto ispettivo presentato un anno fa, non ha avuto alcun riscontro; il 7 ottobre 2008 l’interpellante ha, altresì, inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, un dossier sul “Caso Crotone”, pregandolo di porre personalmente adeguata attenzione alla problematica esposta; l’allarme sul “Caso Crotone” era scattato in seguito alla scoperta, da parte della Procura di Crotone, dell’utilizzo di 350 mila tonnellate di scorie pericolose per la realizzazione, tra l’altro, dei piazzali di tre scuole pubbliche della Città, i parcheggi di attività commerciali, la pavimentazione di una delle banchine del porto e il piazzale su cui sorge la Questura; i materiali pericolosi risulterebbero provenienti dall’industria “Pertusola Sud” di Crotone (chiusa alla fine

degli anni ’90 e di proprietà dell’Eni), che anziché farli smaltire in discariche specializzate, li avrebbe ceduti ad imprese di costruzioni e da queste sarebbero stati usati per vari lavori edili; sembra, altresì, che i materiali in questione siano costituiti da altre scorie provenienti anche dall’Ilva di Taranto; le scorie utilizzate per i vari lavori sono risultate costituite da miscela di metalli altamente cancerogeni; dalle indagini è emerso che le società alle quali venivano cedute le scorie pericolose erano la “ Crotonscavi Srl” e la “Ciampà Paolo”, le quali utilizzavano l’approvvigionamento per la realizzazione di rilevati e sottofondi stradali; negli anni scorsi alcuni appalti concessi al gruppo “Ciampà” hanno portato all’accesso antimafia al Comune e alla Provincia di Crotone; le indagini della Procura di Crotone sono iniziate nel lontano 1999 e sono sfociate, lo scorso anno, e solo dopo il pensionamento di Franco Tricoli, già capo di quella Procura, nell’operazione “Black Mountain”; nei giorni scorsi l’inchiesta giudiziaria “Black Mountain”, grazie all’impegno del sostituto Procuratore Pierpaolo Bruni, titolare dell’inchiesta e del Procuratore Raffaele Mazzotta, si è conclusa con 47 avvisi di garanzia nei confronti di politici, amministratori locali, imprendito-

Angela Napoli

ri, manager e tecnici, con le accuse di concorso nella realizzazione di discariche non autorizzate di rifiuti pericolosi provenienti dagli impianti dismessi della ex Pertusola, per disastro ambientale e avvelenamento delle acque; appare davvero gravissimo quanto emerge dall’inchiesta, giacché non solo il conglomerato idraulico catalizzato veniva usato come materiale edile, ma veniva anche depositato, in polvere, sul nudo terreno, senza un preventivo sistema di protezione contro la percolazione, per la tutela delle acque di falda e di quelle marine; sempre dalla stessa inchiesta, da adeguati incarichi di consulenza affidati dalla Procura di Crotone e dagli esami di tipo biologico, fatto su un campione di 290 alunni di scuole crotonesi, è emersa la

CAMERA DI COMMERCIO Il consiglio ha deciso di aderire alla manifestazione del 3 ottobre

«No alla realizzazione della discarica» CROTONE — «Il Consiglio della

Camera di commercio di Crotone, riunitosi nella mattina di giovedì, ha deciso la partecipazione alla manifestazione indetta per sabato 3 ottobre prossimo al fine di dire “No” alla realizzazione della discarica di Giammiglione e gridare un forte "SI" alla tutela della salute e dell'ambiente. La Camera di commercio di Crotone ritiene che lo sviluppo del

territorio non possa che basarsi sul miglioramento della qualità della vita dei cittadini e la valorizzazione delle risorse naturali presenti sul territorio. E’ necessario perseguire le priorità individuate e condivise da tempo a livello istituzionale quali la promozione del settore agroalimentare e del turismo e, di conseguenza, agire in maniera coerente con tali scelte procedendo tempestivamente alla bonifica,

valorizzando il territorio e non sacrificandolo con nuove discariche. I cittadini e la provincia di Crotone hanno pagato e stanno ancora pagando un caro prezzo in termini di salute ed impatto ambientale. La promozione dello sviluppo del sistema economico e del territorio, perseguita dall’Ente camerale ed auspicata da tutti, deve necessariamente essere sostenibile sia dal punto di vista ambientale che sociale.

presenza nei loro organismi di cadmio, arsenico, nichel e piombo in misura di 3- 4 volte superiore ai valori normali, con il rischio, nel tempo, di patologie epatiche, renali, gastrointestinali e delle ossa; ed ancora, risultano sospette le morti di alcuni uomini della Polizia di Stato, che sarebbero stati colpiti da tumori fulminanti; addirittura, sembrerebbe che il conglomerato idraulico catalizzato sarebbe stato usato anche per la costruzione di edifici civili; l’inchiesta in questione ha anche ipotizzato che gli scarti tossici della Pertusola siano finiti anche nel mare crotonese; di fatto, dopo oltre dieci anni d’indagini, nonostante si sia parlato di progetti di disinquinamento dell’ex Pertusola Sud di Crotone, la bonifica non è ancora iniziata; considerato il giro di affari della ‘ndrangheta legato al traffico, smaltimento illecito e reimpiego di rifiuti tossici, appare prevedibile la presenza della criminalità organizzata anche nel giro degli scarti tossici dell’ex Pertusola: quali siano gli interventi che il Governo intende predisporre per dare attuazione urgente al disinquinamento dell’ex Pertusola Sud di Crotone; quali gli interventi per il controllo e la verifica della situazione ambientale della Città di Crotone e del limitrofo territorio provinciale; quanti finanziamenti sono

stati stanziati, elargiti e spesi negli anni passati per il mai avvenuto risanamento ambientale dell’area industriale ex Pertusola Sud». Dopo aver ricostruito la vicenda, la parlamentare chiede al Governo quali sono «i motivi che hanno impedito alle precedenti società aggiudicatarie dei progetti di bonifica dell’ex Pertusola, di avviare e portare gli stessi a compimento; quali siano stati gli interventi ed i controlli sulla problematica crotonese, fatti dall’Ufficio del Commissario per l’emergenza in Calabria, in carica da oltre undici anni; se sia stato erogato e come sia stato speso il finanziamento, previsto nel 2002-2003, per la bonifica e il ripristino ambientale del sito della Pertusola di Crotone, a norma della legge n. 468/2001, con decreto ministeriale 26 novembre 2002; se, alla luce delle potenzialità delle cosche della ‘ndrangheta crotonese, emergano gli interessi delle stesse anche nella gestione delle scorie pericolose in questione; se sono stati attenzionati i vagoni merci sigillati e da anni giacenti presso la stazione ferroviaria di Crotone; se - infine - non ritengano di assumere iniziative normative dirette a rivisitare le norme del codice penale e ad aggravare le pene per i reati di carattere ambientale». Maria Teresa Folino

’Ndrangheta, confiscati i beni al pluripregiudicato Megna CROTONE — Ieri nella frazione Papa-

nice di Crotone, militari del nucleo investigativo del comando provinciale, davano esecuzione alla ordinanza nr. 28/2009 r. m. p. emessa dal locale tribunale, che prevedeva la confisca beni ex art.2 bis et ter legge 575/65, a carico di Domenico Megna, nato a Crotone il 7.01.1949, pluripregiudicato per associazione mafiosa, omicidi, sequestro di persona a scopo di estorsione, traffico di sostanze stupefacenti ed armi, attualmente recluso per espiare

una condanna definitiva per omicidio, ritenuto capo omonima cosca mafiosa operante in Crotone. La confisca riguardava 6 unità immobiliari dislocate a Papanice. Le risultanze investigative raccolte a seguito dell’articolata indagine patrimoniale, sfociate nel sequestro patrimoniale del 2 novembre 2007, permettevano di appurare che Megna era proprietario direttamente e/o per interposte persone dei suddetti beni immobili, per un valore complessivo di oltre 1.500.000,00 euro.

Sabato inaugurazione della nuova sede

L’assessore Marino agli studenti: «Insieme per il futuro della città»

CROTONE — Si è svolta nella mattina

CROTONE — «Cari ragazzi e ragazze,

CAMERA DI COMMERCIO L’evento è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa

di ieri, presso la Camera di commercio, la conferenza stampa di presentazione dell’evento organizzato in occasione dell’inaugurazione della nuova sede camerale. L’evento inaugurale, che si terrà il prossimo sabato 3 ottobre presso la nuova sede dell’Ente camerale in via De Curtis, è stato organizzato con la collaborazione di Poggio Verde e prevede due importanti appuntamenti. Il primo avrà inizio alle ore 17.30 del pomeriggio e consisterà nella presentazione del Bilancio sociale della Camera di commercio di Crotone e della nuova pubblicazione sulla Responsabilità sociale delle imprese “Non devo, ma posso! ”. Il secondo appuntamento della giornata, previsto per le

ore 20, prettamente di intrattenimento sarà condotto da Massimo Proietto e vedrà l’esibizione della cantante e showgirl Luisa Corna, del cantante Mario Nunziante e del comico Salvatore Gisonna. La conferenza stampa si è aperta con il saluto del Presidente dell’Ente camerale Fortunato Roberto Salerno: «Dopo anni di impegno del Consiglio, siamo riusciti a realizzare per le imprese crotonesi una sede degna - sono le parole del Presidente Salerno. - Abbiamo voluto associare all’inaugurazione della nuova sede la presentazione del bilancio sociale della Camera di commercio e della nuova pubblicazione sulla Responsabilità sociale delle imprese per richiamare l’attenzione su un tema di grande attualità per il nostro territorio, soprat-

Congresso del Partito Democratico: Bersani 51,3%, Franceschini 47,2% CROTONE — Nelle giornate del 29 e

del 30 settembre si è svolta la convenzione territoriale della città di Crotone. La convenzione si è articolata nei due circoli di Crotone centro e di Crotone Papanice. «Gli aventi di-

ritto al voto - spiega una nota - erano 2825. Hanno votato 976 iscritti. Le schede valide sono risultate 971, le schede nulle 4, le schede bianche 1. La mozione Bersani ha ottenuto 498 voti pari a 51,30. La mozione Fran-

tutto in quest’ultimo periodo». La parola è passata, quindi: al Segretario generale dell’Ente Donatella Romeo: «La nuova sede è stata progettata interamente per soddisfare le esigenze dei clienti e dei dipendenti e anche l’organizzazione del trasloco è stata effettuata in maniera tale da non recare disagio ai clienti, infatti fin dal primo giorno siamo stati perfettamente operativi». La Romeo ha, inoltre, ringraziato tutte le ditte che, a seguito dell’aggiudicazione dei relativi appalti, hanno collaborato alla realizzazione della sede, nonché la società Poggio Verde che ha realizzato il Centro direzionale in cui la Camera di commercio è collocata ed ha offerto il momento di intrattenimento previsto per la giornata inaugurale. ceschini 458 pari al 47,20. La mozione Marino 15 voti pari al 1,50. I delegati alla convenzione provinciale dopo le votazioni sono stati così ripartiti mozione Bersani 46, mozione Fanceschini 37, mozione Marino 1. Il coordinamento cittadino della mozione Franceschini ha manifestato grande soddisfazione per il risultato ottenuto in condizioni di evidente disparità di forze a sostegno delle mozioni».

scelgo di scrivervi questa lettera in un momento così delicato, per chiedervi di essere uniti più che mai nell’affermare insieme il nostro diniego per i fatti che si sono perpetuati nel territo-

Precisazione del Cie In relazione alle note del sindacato di polizia Coisp, pubblicate dai giornali locali in questi giorni, con le quali si lamentava un sovraffollamento e una emergenza sanitaria nel Centro di Accoglienza Immigrati di Crotone, è doveroso fare alcune precisazioni. «Oggi i migranti ospitati al centro - scrive il Cie -sono di gran lunga inferiori a quelli indicati dalla nota sindacale a fronte di una capienza del centro complessiva di 1458 presenze. Si sottolinea inoltre che dal giugno al settembre di quest’anno abbiamo registrato solamente 300 arrivi mentre nello stesso periodo dello scorso anno se ne erano registrati circa 2700. Si precisa inoltre che gli ospiti del centro arrivano quasi nella totalità dei casi da altri centri di primo soccorso siti in Sicilia e Sardegna e che, pertanto, al momento del loro arrivo, sono già stati oggetto di controlli medici. Ovviamente, tutti i migranti presenti al centro vengono osservati e controllati dal punto di vista sanitario secondo i protocolli previsti dalla legge».

rio crotonese, e per trovare delle soluzioni comuni alle problematiche che rischiano di martoriare ulteriormente il nostro territorio, questioni che riguardano l’emergenza ambientale». E’ la lettera dell’assessore alla Pubblica istruzione, Gianluca Marino. «Chiedo la vostra collaborazione per mobilitarci e intentare azioni che smuovano le coscienze collettive verso problemi che per troppo tempo sono rimasti inevasi, ora più che mai dobbiamo organizzarci, dobbiamo essere un Noi, unito e compatto per portare al proscenio nazionale questa nostra problematica. Chiedo la vostra collaborazione, principalmente perche voi siete il futuro della nostra società, e perché in Voi confido per il miglioramento della stessa, riconoscendovi come futura classe dirigente quelle qualità necessarie allo sviluppo sano del nostro territorio, ispirati da valori etici, morali e legali. Perché questi principi guida, possano essere le fondamenta sulle quali edificare una struttura sociale solida. Confido in un cammino parallelo tra Istituzioni e giovani studenti, impegnandoci e provvedendo noi, Amministrazione, alla soluzione dei bisogni immediati e chiedendovi di evidenziare le problematiche a voi più vicine, in modo che possa esistere una sinergia di intenti».


Venerdì 2 Ottobre 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

IL CASO La conferenza stampa della Soprintendente ai Beni Archeologici della Calabria, Simonetta Bonomi, e del sindaco Giuseppe Scopelliti

«Nessun allarmismo sui due guerrieri» «Certe decisioni non sono un’imposizione, ma un’esigenza di restauro del Museo» REGGIO CALABRIA — I Bronzi di Ria-

ce dovranno essere sottoposti ad un check up: forse avranno bisogno di un restauro, forse no. Il loro stato di “salute”, però, va controllato. E quale migliore occasione della chiusura del Museo Nazionale della Magna Grecia - per i lavori che si protrarranno fino al marzo del 2011- per un’analisi conservativa dei due Guerrieri venuti dal mare? Di questo è convinta la Soprintendente ai Beni Archeologici della Calabria, Simonetta Bonomi, così come è convinto il sindaco di Reggio Giuseppe Scopelliti. La “visita specialistica”, da parte dei tecnici dell’Ufficio centrale di Restauro, non è il motivo del contendere che vede coinvolte, da una parte, alcune istituzioni e, dall’altra, cittadini ed esponenti dell’associazionismo, del mondo culturale e del giornalismo. Il motivo del contendere è il viaggio romano che, quanto prima, le due statue effettueranno per un eventuale restauro. La richiesta che, da più parti viene avanzata,

La conferenza stampa sui Bronzi

è quella che ciò avvenga a Reggio. Nel corso di una conferenza stampa della Soprintendente e del Sindaco, sono state chiarite molte cose, anche se non è stato del tutto sciolto il nodo della trasferta romana. E’ stato riba-

dito che il Museo dovrà chiudere per diventare un cantiere per poi essere restituito alla città, come ha detto la Bonomi, “più bello ed efficiente”. La Soprintendente ha poi sottolineato che certe decisioni «non sono un’im-

posizione, ma un’esigenza», per questo ha chiesto “alla città di capire”. Nel periodo un cui il Museo sarà chiuso per il restauro, molti dei capolavori saranno momentaneamente esposti in alcuni edifici pubblici (Pinacoteca, Villa Genovese Zerbi). E mentre la Soprintendente si è pro-

nunciata contro la clonazione dei Bronzi, il sindaco, tra l’altro, ha proposto dopo il restauro, in attesa della riapertura del Museo, di ospitare provvisoriamente le statue a villa Genovese Zerbi. Angela Latella

POLITICA Alla mozione Bersani sono andati 7.899 voti, pari al 92,7%. Quella Franceschini ne ha conseguito 410

Presentati i risultati dei congressi del Pd REGGIO CALABRIA — Presenta-

ti ieri mattina dalla Commissione per il Congresso della provincia di Reggio Calabria, presieduta dall’avvocato Giovanna Chilà, i dati definitivi dei risultati degli 87 congressi di circolo del Pd dell’intero territorio reggino. Hanno votato 8578 iscritti, pari al 64,7% degli aventi diritto. «Una partecipazione significativamente - è stato sottolineato nel corso di una conferenza stampa più alta della media regionale, attestatasi al 57,6%, segno di una grande voglia di partecipazione, ed un lusinghiero attestato di fiducia nei confronti di questo Pd».

Alla mozione Bersani sono andati 7899 voti, pari al 92,7%. Mozione cui erano collegate tre liste: A testa alta e Democratici per Bersani, che ha conseguito 7249 voti, pari al 94,8%; Democratici Riformisti con Bersani, cha ha conseguito 360 voti, pari al 4,7%; Santo Stefano per Bersani, lista locale presentata solo nel circolo del comune aspromontano, che ha ottenuto 40 preferenze, pari allo 0,5% del totale. La mozione Franceschini (cui era collegata la lista Democratici per Franceschini, con 121 voti) ha conseguito 410 voti, pari 4,8%. La mozione Marino ha invece ottenuto 212 voti, pa-

ri al 2,5%, mentre la lista collegata “Noi… la Calabria libera di Ignazio Marino”, ha ottenuto 87 preferenze. La Commissione – è stato poi sottolineato durante l’incontro con i giornalisti - ha dovuto decidere solo 3 ricorsi: uno proposto dalla mozione Bersani, andato respinto; e due della mozione Franceschini, di cui uno accolto e l’altro respinto. I 325 delegati provinciali saranno chiamati a Reggio Calabria domenica prossima ad eleggere gli 11 delegati alla Convenzione nazionale che si terrà a Roma l’11 ottobre. Ang. Lat.

La manifestazione si svolgerà, dal 5 all’11 ottobre, presso il salone delle “Piramidi” del centro direzionale

La settimana della Protezione Civile

La presentazione dell’iniziativa

REGGIO CALABRIA — Il salone delle “Piramidi” del centro direzionale di Reggio, dal 5 all’11 ottobre, ospiterà la settimana della Protezione Civile. La ma-

nifestazione è stata presentata ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal consigliere comunale Giuseppe Martorano con delega alla Prote-

zione Civile; da Giuliana Carmagnola, responsabile dell’ufficio comunale di Protezione Civile e dal consigliere Monica Falcomatà. L’appuntamento coinvolgerà i volontari del soccorso antincendio boschivo, dell’emergenza sanitaria, del soccorso alpino e speleologico fluviale, la protezione ambientale del soccorso nautico, della logistica e delle radiocomunicazioni. Giuseppe Martorano ha spiegato i vari passaggi dell’iniziativa, “che mira a coinvolgere ed informare i cittadini sul come fronteggiare situazioni di disagio nel corso di eventi calamitosi”. Giuliana Carmagmola, da parte sua, ha sottolineato “l’importanza di interagire con le scuole perché è necessario educare i ragazzi alla solidarietà sin da piccoli”. a. l.

La conferenza stampa del Pd

Incendiate nella notte quattro autovetture Persone non identificate hanno incendiato la scorsa notte a Reggio Calabria quattro autovetture in uso o di proprietà della famiglia di Bruno De Caria, di 59 anni, direttore della Leonia, la società partecipata del Comune di che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Le vetture danneggiate sono una Lancia Y, un'Audi, una Seat Arosa e una Smart. Per compiere l'attentato, secondo quanto è emerso dai rilievi, sarebbe stato utilizzato liquido infiammabile. Le indagini vedono impegnata la polizia. Quello degli incendi di autovetture è un fenomeno molto diffuso a Reggio. Episodi del genere, avvengono ogni notte ed affondano le radici in motivazioni diverse: al racket delle estorsioni come alle vendette private. A volte basta un semplice screzio, un futile motivo (un sorpasso, una precedenza non rispettata, un litigio con la vicina di casa e quant’altro merita di essere punito) perché scatti la vendetta notturna.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 33

REGGIO CITTÀ E PROVINCIA GIOIA TAURO L’operazione della Guardia di Finanza ha portato alla scoperta di un container proveniente dall’Estremo Oriente

Sequestrati 900 televisori contraffatti E’ stato stimato che il valore della merce si aggira intorno ai trentacinquemila euro GIOIA TAURO — Novecento tele-

gnali particolarmente allarmanti che testimoniano, se consideriamo che a fronte dei carichi sequestrati, inevitabilmente, ve ne saranno altri non individuati, la presenza di imprenditori senza scrupoli che, pur di accumulare facili profitti, consentono l’introduzione nelle nostre case di apparecchi potenzialmente pericolosi».

visori a colori contraffatti, provenienti dall’Estremo Oriente sono stati sequestrati a Gioia Tauro della Guardia di Finanza. Il valore della merce si aggira sui trentacinquemila euro. Durante il controllo di un container appositamente selezionato poiché, tra l’altro, proveniente da un’area considerata a rischio, le Fiamme Gialle hanno scoperto 975 televisori a colori di varie marche: “Sharp”, “Lg”, e “Daewoo”. Analogo sequestro, nel luglio scorso, aveva consentito di togliere dal mercato nazionale altri 950 televisori contraffatti. Secondo la Guardia di Finanza siamo di fronte a «se-

a. l.

Antonio Strangio, 48 anni, è stato rinchiuso in carcere con l’accusa di duplice omicidio colposo pluriaggravato

Aveva investito ed ucciso due giovani, preso LOCRI — E’ stato arrestato dai mi-

litari della Benemerita il commerciante di San Luca che l notte di mercoledì scorso ha investito ed ucciso due giovani di Locri. Antonio Strangio, quarantotto anni, è stato rinchiuso in carcere con l’accusa di duplice omicidio colposo pluriaggravato. Il commerciante ha travolto con la sua Porsche Cayenne uno scooter con due giovani: sul colpo è deceduto Alessandro Femia, diciassette anni, mentre è rimasto gravemente ferito Giuseppe Pellegrino, anch’egli di diciassette anni, deceduto poi ieri mattina all’ospedale di Locri dove era stato ricoverato dopo che i medici, nel corso della notte di mercoledì, lo avevano sot-

toposto a delicato intervento chirurgico. Il sinistro è avvenuto lungo la centrale via Colombo. Secondo gli accertamenti effettuati, al momento dell’impatto Antonio Strangio aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al consentito. I rilievi sullo scontro sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia di Locri, diretta dal maggiore Ciro Niglio, e dagli agenti della Polstrada di Brancaleone. La tragedia della strada, soprattutto per la giovanissima età delle vittime, ha duramente colpito non solo le famiglie dei due ragazzi, ma anche l’intera comunità locrese. Antonio Strangio_

Il presidente Costantino (Comer): «Il progetto di Mortara non va»

La conferenza stampa

REGGIO CALABRIA — Il Comitato

Mercati Reggini guidato da Demetrio Costantino ieri in conferenza stampa ha affrontato il tema della gestione del moderno mercato previsto dal Progetto Integrato di Mortara ancora in fase di realizzazione. Gestione affidata alla Comarc, società costituita nel

1981 dalla Regione Calabria, dal Comune di Reggio e dalla Camera di Commercio. Costantino, nel ripercorrere le varie tappe della vicenda e ricordando le «possibili difficoltà di potere realizzare 4 strutture contenute in un unico Progetto manifestate già nel 1995», ha affermato come il Progetto

Integrato di Mortara «si avvia verso il naufragio». Il tutto mentre «si registra la continua distrazione di forze politiche, dei suoi esponenti e di associazioni. E’ urgente intervenire - ha spiegato - per ricontrollare la situazione delle quattro strutture non solo sui tempi di realizzazione, ma anche per quanto riguarda la sicurezza. E bisogna chiarire - dopo la variante apportata al progetto originario - il conflitto sorto tra il Comune e l’impresa ed esigere da essa l’assunzione della manodopera necessaria». Costantino è intervenuto anche sul recente licenziamento di un dipendente della Comarc. «Allo stato c’è una decisione politica di mettere in liquidazione la Società Comarc - ha concluso - ma sbrigativo e profondamente errato è l’atto che ha provocato il dramma di un lavoratore motivato nel lavoro, che non si risparmiava negli orari, capace di svolgere le attività richieste. I sindacati hanno assunto impegno di impugnare l’atto illegittimamente compiuto e criticato il fatto che una società costituita per il 99% dai soci Regione, Comune, Camera di Commercio con estrema superficialità mette sul lastrico un lavoratore da 21 anni al servizio della società». Ang. Lat.

Ventidue bungalow “piombati” dai Nas galow di un villaggio turistico di Bova Marina sono stati “piombati” dei carabinieri del Nas di Reggio Calabria perché realizzati senza le prescritte autorizzazioni. Nelle scorse

settimane i militari, dopo un’ispezione ai manufatti della struttura turistica, hanno chiesto l’intervento dei sanitari dell’Asp, i quali hanno riscontrato notevoli carenze di natura igienica. Da qui l’iniziativa degli uo-

La marijuana sequestrata

BAGNARA CALABRA — La marijuana è stata la causa dell’arresto di due fratelli di Bagnara Calabra e della segnalazione di due loro amici alla Prefettura di Reggio. In manette sono finiti Andrea e Carmelo Caratozzolo, di 28 e 31

anni. I carabinieri della locale stazione, mentre erano in servizio sul lungomare della cittadina dello Stretto, hanno sorpreso Andrea Caratozzolo ed altri giovani del luogo mentre facevano uso di marijuana. I militari dopo aver provveduto a generalizzare i fermati hanno deciso di effettuare una perquisizione presso l’abitazione di uno dei fermati. In casa Caratozzolo è stato trovato il maggiore dei due germani arrestati ed altri due giovani che tentavano di occultare della sostanza stupefacente, in particolare delle foglie di marijuana appena raccolte da alcuni grossi vasi presenti nella terrazza dell’abitazione. Il tentativo è stato annullato dalla pronta reazione dei militari che poi hanno rinvenuto 280 grammi circa di sostanza stupefacente.

La visita del colonnello Angelosanto a palazzo San Giorgio dal sindaco

Ant. Lat.

BOVA Nelle scorse settimane i carabinieri, dopo un’ispezione hanno chiesto l’intervento dei sanitari dell’Asp

REGGIO CALABRIA — Ventidue bun-

Bagnara Calabra, marijuana beccati dall’Arma due fratelli

mini dell’Arma. Il provvedimento rientra nel contesto dei controlli igienico - strutturali dei complessi turistici della fascia costiera del reggino. a. l.

Un momento dell’incontro

REGGIO CALABRIA — Visita di cortesia istituzionale a palazzo San Giorgio del colonnello Pasquale Angelosanto. Il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri è stato ricevuto in Municipio dal sindaco Giuseppe Scopelliti ed i due si sono intrattenuti in un breve quanto cordiale colloquio su importanti temi di natura sociale che toccano da vicino la città metropolitana e la sua provincia. Il Primo cittadino, nel porgere il saluto della polis reggina, ha voluto

testimoniare la meritoria opera della Benemerita nei settori della sicurezza pubblica e della legalità. L’impegno dei carabinieri a garanzia dello stato di diritto ha come fedele testimone i risultati conseguiti contro la criminalità organizzata e contro qualsiasi altra forma di illegalità. Si è trattato di una prima presa di contatto tra due rappresentanti istituzionali. Al colonnello Angelosanto, il Sindaco ha formulato gli auguri di buon lavoro.

Villa S. Giovanni, perseguitava l’ex scattano le manette per un 26enne VILLA SAN GIOVANNI — Perseguita l’ex convivente ed i carabinieri lo arrestano. Le manette dei militari della compagnia di Villa S. Giovanni, diretta dal tenente Daniele Occhiogrosso, sono state strette ai polsi di un ventiseienne villese in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Reggio per stalking. Il giovane - secondo quanto rende noto l’Arma - molestava l’ex convivente con insulti, pedinamenti e minacce. Uno schema che si è ripetuto nel tempo, al punto che la giovane, per mesi, è stata costretta ad uscire di casa scortata da parenti o amici. Il 26enne ha rivolto minacce anche all’indirizzo di quanti hanno aiutato la malcapitata ad evitare lo spasimante. Il tutto era inizia-

to qualche mese fa, dopo che la donna ha messo la parola fine alla relazione. Questi non si è rassegnato e pretendeva di proseguire la "storia d'amore". a. l.

Il tutto era iniziato qualche mese fa, dopo che la donna ha messo la parola fine alla relazione


34 Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani

SPORT Dopo il ritorno alla vittoria col Piacenza, il tecnico tiene a bada l’entusiasmo

S E R I E

B

REGGINA

REGGIO CALABRIA — Il ritorno alla vittoria ha riportato la serenità in seno all’ambiente amaranto. Ma Walter Novellino tiene a bada l’entusiasmo. «Io non mi esalto – afferma il tecnico della Reggina-. Sono soddisfatto per i progressi compiuti dalla squadra ma dobbiamo ancora lavorare molto. Siamo sulla strada giusta, ma ci sono ancora ampi margini di crescita». L’allenatore dei calabresi è convinto che il gruppo possa fare molto meglio. Ma allo stesso tempo sottolinea le qualità dei giocatori che stanno venendo fuori piano piano. «Missiroli, per esempio, mi ha davvero sorpreso per le ottime prestazioni delle ultime gare. Bonazzoli invece sta tornando ad essere il giocatore che conoscevo. Per lui ci vuole ancora un po’ di pazienza. Da un paio di anni non giocava quattro - cinque partite di seguito: così come lo stesso Cacia. Entrambi a Reggio stanno avendo continuità ed ovviamente stanno un po’ pagando sotto l’aspetto fisico. Cassano ha fatto una grandissima parata nel secondo tempo e ha reagito da vero uomo ai fischi. Pagano, che si adatta bene sia sulla fascia destra che su quella

2ª D I V I S I O N E

CATANZARO

CATANZARO — Pur non al meglio delle condizioni fisiche, Daniele Unniemi, al debutto con la maglia giallorossa domenica scorsa contro il Vico Equense, non ha certamente brillato, comunque non demeritato, chiamato dal tecnico Auteri a sostituire l’infortunato Bruno. «Era prevedibile, considerato che non giocavo una partita vera da circa tre mesi – ha subito sottolineato l’ultimo arrivato in casa catanzarese -. Ho cercato di fare del mio meglio nei movimenti, anche se nella ripresa sono calato, tanto da essere giustamente sostituito. Diciamo che urge ritrovare la condizione dei novanta minuti, per cui dovrò lavorare sodo per essere fisicamente al top e mettermi al passo con i compagni». Un Catanzaro che in ogni caso continua a mietere successi... «Aggiungo un Catanzaro che ha nell’immediatezza colmato la penalizzazione e che, con la vittoria di domenica scorsa, ha ridotto ad un solo punto il distacco dalla prima in graduatoria, ovvero il Gela. Del resto si tratta di una squadra, quella giallorossa per l’appunto, di un certo spessore tecnico, che ha tra l’altro mantenuto l’intelaiatura della passata stagione, con la maggior parte degli elementi, davvero un lusso per la categoria». Ai quali va aggiunto Unniemi? «Pure essendo ancora giovane (ventiquattro gli anni del palermitano doc, ndc), diciamo che l’esperienza non è poca, maturata sui campi di C1, tra Cava dei Tirreni e Pisa, il tutto prima

Novellino fa il pompiere: non mi esalto. Dobbiamo ancora lavorare molto

“A Modena troveremo una squadra aggressiva. Ma sono convinto che possiamo fare una gran bella figura... ”

sinistra, se gioca come contro il Piacenza può essere per noi determinante. Mentre Buscè è un giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero: può fare entrambe le fasi in maniera egregia». Novellino non dimentica di citare Sergio Volpi, che al suo ingresso in campo contro il Piacenza ha ricevuto qualche fischio di troppo da parte del pubblico. «Volpi è un giocatore importante – afferma -, un elemento straordinario. I fischi fanno parte di questo mestiere. Se la gente si è comportata così nei suoi confronti, è perché conosce le sue qualità e non ha gradito le ultime prestazioni. Ma ci tengo a sottolineare che ho a disposizione un gruppo straordinario. I ragazzi adesso stanno assimilando la serie B. Ci vuole ancora un po’ di tempo. Questo campionato è davvero parecchio difficile. Non perché ci chiamiamo Reggina dobbiamo andare a imporci dappertutto, perché in B tutti possono vincere contro tutti».

Novellino dunque ribadisce il concetto del tempo. «Io devo avere la possibilità di farmi conoscere – dice - di insegnare ai ragazzi il mio modo di interpretare il calcio, la mia mentalità. Io non faccio l’allenatore per qualche mese, ma il tempo per allenare a dovere la Reggina devo pure avercelo. Adesso sono un po’ più sereno perché finalmente il lavoro sta iniziando a dare i suoi frutti, ma è chiaro che ancora ci manca qualcosa. Ci manca qualcuno che salti l’uomo, come Brienza che si sta riprendendo dall’infortunio. E’ un giocatore di qualità e la qualità come ben sapete in questo campionato è l’arma in più». Mister Novellino infine ammette di pretendere una squadra «concentratissima a Modena. Ci troveremo di fronte un gruppo parecchio aggressivo – conclude -. Ho molto rispetto dell’avversario ma sono convinto che possiamo fare una gran bella figura».

Daniele Unniemi parla del big-match di domenica e lancia la sfida alla Juve Stabia

quantità, che di qualità». Domenica un altro appuntamento casalingo, di scena la Juve Stabia... «Una squadra, quella campana, senza dubbio blasonata, composta da giocatori di un certo spessore tecnico, oltre che esperti. E’ vero che l’inizio non è stato esaltante (pareggio in casa con il Gela e sconfitta a Monopoli, ndc), ma è altrettanto vero che, una volta pagato lo scotto della retrocessione, la Juve Stabia si è calata nel clima della categoria, inanellando una serie di quattro successi consecutivi. Un impegno, per noi, quindi, da prendere con le dovute cautele, anche se, come già detto, la nostra è squadra che può competere contro qualsivoglia avversario, avendone tutti i requisiti». Diario di bordo. E’ proseguita nel pomeriggio ieri, sul terreno del “Curti” del quartiere marinaro, la preparazione del Catanzaro. Dopo una serie di esercizi e di ripassi per quanto concerne gli schemi di gioco, il tecnico Auteri ha fatto disputare una partitella a ranghi misti della durata di circa trentacinque minuti, alla quale non hanno preso parte Ciano, Caputo e Di Meglio, tutti alle prese con piccoli fastidi muscolari. Presente, invece, Bruno che ha smaltito l’infortunio alla spalla (sub-lussazione) rimediatola settimana scorsa nell’amichevole disputata ad Isola Capo Rizzuto. Questi, comunque, i due undici schierati in campo, entrambi con il solito 3-4-3. In maglia verde: Parisi; De Franco, Di Sole, Ferrara; Di Cuonzo, Lodi, Basile, Benincasa; Corapi, Mosciaro, Cardascio. In maglia bianca: Vono; Gigliotti, Gimmelli, Di Maio; Gaglione, Bruno, Sorrentino, Unniemi; Montella, Longoni, Capicotto. Due le reti messe a segno, entrambe dalla formazione dei verdi; autori Mosciaro, su calcio di rigore e Benincasa. La squadra si ritroverà nel pomeriggio di oggi al “Ceravolo” per un’altra seduta di allenamento.

Walter Novellino durante la conferenza stampa di ieri

«Abbiamo i requisiti per vincere contro qualsiasi avversario...»

dell’avventura campana, in quel di Marcianise, dove ho vinto il torneo di Seconda Divisione, prima di approdare a Gela, con la cui maglia ho totalizzato ventiquattro presenze. Ora eccomi a Catanzaro, in una piazza importante, dove tra l’altro mettersi in evidenza ha un significato rilevante. Spero allora di dare un valido contributo alle fortune della squadra, una volta entrato nella manovra collettiva della stessa. E poi ho già perso la promozione la passata stagione con il Gela, vorrei centrarla in questa stagione proprio con la maglia del Catanzaro. Una vera e propria rivincita anche per i miei nuovi compagni, accumunati, come me, la passata stagione, in una promozione sfumata». Unniemi si è quindi soffermato sul

suo ruolo in campo... Un esterno sinistro di centrocampo, forse, anzi senza forse, più difensivo, che offensivo, «anche se sono del parere che quando si è in condizioni ottimali, si può giostrare sia in fase di copertura, che al momento di affondare i colpi. In ogni caso mi attengo a quelle che sono le disposizioni del tecnico Auteri, che conosco molto bene e che ho sempre apprezzato per il lavoro che fa svolgere sul terreno di gioco, oltre al modulo che ama applicare. Un 34-3 che assicura una fase offensiva redditizia, oltre che spettacolare. E’ chiaro che l’attacco deve sempre essere supportato da un centrocampo che richiede corsa e qualità e da una difesa sempre attenta. Per il momento stà funzionando tutto bene, consi-

derato che, alla fine, si difende e si offende sempre in undici». Circa le possibilità del Catanzaro di ben figurare in questo campionato, molto esplicito il giocatore. «Siamo un gruppo che lavora di buona lena ed in piena serenità. Non accenno al tasso tecnico della squadra, anche perché parlano da soli i risultati fino ad ora ottenuti. Sicuramente non siamo secondi a nessuna altra formazione e soprattutto ogni nostra scesa in campo, dentro o fuori casa poco importa, è dettata da una voglia di vincere. Speriamo di proseguire su questa strada e dare una certa continuità per ciò che riguarda i risultati. Ecco allora l’importanza del lavoro, indispensabile per migliorare sempre di più il gioco, sia a livello di

Angela Latella

Mario Mirabello


il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Teatro - Musica - Cultura - Convegni - Danza - Arte - Libri - Società

Una occasione per conoscere i luoghi in cui nasce l’energia

Sila, centrali aperte L’area pic nic del Cupone, nei pressi del lago Cecita, ospita l’edizione 2009 di Centrali aperte. Una occasione unica per conoscere i luoghi in cui nasce l’energia, visitando anche la centrale idroelettrica di Vaccarizzo che si apre al pubblico nell’ambito delle giornate dell’energia.

Catanzaro

Neffa

La Pro Loco Gasperina ripropone la riuscita manifestazione

Terzo Oktoberfest La Pro Loco di Gasperina, sulla scia di analoghi eventi svolti negli anni precedenti, ripropone il 10 ottobre l’Oktoberfest. Una festa della birra sul modello bavarese con degustazione di prodotti tipici locali e tanto divertimento. Un modo anche per destagionalizzarel’offertaturistica.

Lamezia

Catanzaro

La stagione di prosa del teatro Politeama

Il ricco programma del Festival d’Autunno

Catanzaro

Catanzaro

Young

Pelù

Catanzaro

Tiriolo

Intersezioni Dennis Oppenheim a Scolacium

Concorso fotografico nazionale Muoversi

Catanzaro e Lamezia PIOVONO LIBRI


36

il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

GOSSIP Lui è Tommaso Marazza. Novella 2000 li ha scovati mentre si baciano

Un nuovo amore per Nina

La modella potrebbe seguire le orme di Carla Bruni

Una carriera da musicista La Moric beccata con uno degli autori del reality saltato, La Tribù per la bella Kate Moss? In India doveva ritrovare se stessa e la serenità, eppure nonostante il reality La Talpa sia stato annullato, Nina Moric ha ritrovato pace e serenità. Con un uomo accanto. Conosciuto proprio durante i preparativi dello show. Lui è Tommaso Marazza, tra gli autori del reality. Novella 2000 li ha beccati mentre si baciano, ma lei dice che sono solo amici. Eppure c’è chi giura che l’attrazione sia scoccata al primo sguardo. Ha 37 anni, vive a Roma, è single ed era nella produzione di La Talpa, Music Farm, l’Isola dei famosi,... Con Nina si sono conosciuti proprio durante i preparativi per la partenza per l’India. Pare che l’attrazione sia stata forte, ma i due abbiano cercato di mantenere le distanze perché non stava bene che un autore flirtasse con una concorrente. Ma ora che il programma è saltato, via libera alla passione. Solo una cenaal ristorante,diceNina.Eppurele foto che ritraggono i due mentre si bacianosembranonasconderequalcosadipiù.PeroraNinaeTommaso sono decisi a mantenere la loro relazione lontana dai riflettori, poi chissà... L.W.

Kate Moss

Nina Moric e Tommaso Marazza

La bella ballerina e il campione di nuoto convoleranno a nozze il 10 ottobre

Rosolino e Titova presto sposi Galeotta fu la danza. La ballerina Natalia Titova e Massimiliano Rosolino saranno presto sposi! Fino a poche settimane fa, la coppia aveva smentito le voci di nozze imminenti. Sembra invece che i due convolerannoagiustenozzefrapochissimi giorni, il 10 ottobre. I due si sono conosciuti "in pista", alla trasmissione Ballando sotto le stelle e pare sia stato amore al primo ballo. Dopo due anni di fidanzamento e vite separate: "Conviviamo solo due settimane all’anno per le vacanze estive, poi ognuno a casa sua", aveva dichiarato la Titova di recente, quindi e numerose smentite, per tenere il più lontano possibile i giornalisti, Massimiliano, 31 anni e Natalia, 35, convoleranno a nozze. E’ tutto fissato infatti, nei minimi particolari. Appuntamento alle ore 11 nella chiesettadi Santa Reparata, in una spiaggia di Santa Teresa di Gallura. E dopo la festa viaggiodi nozze. La coppia partirà per una romantica crociera in barca.

Kate Moss vuole diventare una cantante a tutti gli effetti? Sembra che la top model stia lavorando per conquistarsi un posto nel mondo della musica. Primo indizio, la sua adesione alla PRS, un’organizzazione che raccoglie royalities per musicisti, cantautori e compositori. Secondo alcuni amici della Moss, la modella starebbe seriamente pensando di poter sfondare come cantante e avrebbe anche l’appoggio di Jamie Hince, suo fidanzato e

A.C

La liaison tra pop star non è però confermata

Justin Timberlake molla Jessica Biel per Rihanna Qualche giorno fa era iniziata a circolare la notizia di una presunta relazione tra Justin Timberlake e la pop star Rihanna , una notizia che lasciava intendere che le cose tra Timberlake e la sua fidanzata, la bella attrice Jessica Biel , non andavano poi

B.C.

Justin scarica Jessica Natalia Titova e Massimiliano Rosolino

componente dei The Kills. Inoltre, Kate, quando stava con Pete Doherty, ha già cantato un paio di brani con i Babyshambles e i Primal Scream. Alcuni pensano che l’adesione alla PRS, più che per una futura carriera musicale, serva a Kate per rivendicare i diritti delle sue collaborazioni con l’ex fidanzato. Come andrà a finire? Uscirà presto nei negozi un album di Kate Moss?

così bene. La notiza della presunta relazione con Rihanna non è ancora stata confermata, quello che invece è certo è che Justin e Jessica si sono lasciati , o meglio, che Justin ha evidentemente mollato Jessica. L.W.


Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Così vestivano”, mostra allestita dall’Associazione Culturale Rinascimento di Cosenza a Catanzaro

Mia Martini ’09 a Bagnara IL CARTELLONE • BAGNARA CALABRA (Cs) Premio Mia Martini Ventiquattro le stelle che si aggiungono al cielo di Bagnara Calabra. Sono i finalisti delle “Nuove Proposte per l’Europa” della 15ª edizione del Premio Mia Martini Canzoni ed emozioni hanno dominato le tre giornate.Oltre sessanta artisti hanno presentato il proprio brano ineditodavantiaunagiuriaaltamentequalificata. È stata premiata laqualità, unitaaltalentoeallapersonalità,elementi imprescindibiliper arrivare al pubblico e lasciare un segno. Oltre le aspettative il livello dei brani in gara – dichiara la responsabileorganizzativa Silvana Bonadonna – sia per la parte musicale che per i testi, supportati da straordinarie vocalità e ottime capacità interpretative. I 24 ammessi alla finale del Premio Mia Martini“Nuove Proposteper l’Europa”, che si svolgerà oggi-3 ottobre aBagnara Calabra, rappresentano: la Campania con 6 presenze, la Siciliacon 5; segue la Puglia con 4; la Calabria e il Lazio con 2; l’Umbria,il Piemonte, la Basilicata, l’Emilia Romagna e l’Inghilterra con 1presenza. Tra questi, è da sottolineare la presenzadi un artistainglesedi origini siciliane, a testimonianza del forte richiamo che ilpremio ha ormai raggiunto nel corso di questi quindici anni. • BISIGNANO (Cs) "Orgoglio tricolore" Si svolgerà a Bisignano, in provincia di Cosenza, il prossimo 3 ottobre , alle ore 19.00, la prima festa regionale de la Destra. La manifestazione dell’“Orgoglio Tricolore” avrà la presenza di importanti ospiti della politicatracuiilsegretarionazionale de la Destra, Francesco Storace e il vicesegretario nazionale, Nello Musumeci. Faranno gli onori di casa il segretarioregionale,onorevoleGabriele Limido e il segretario provinciale Antonio Pucci. Il tema della serata sarà “la Destra verso le regionali” in vista dell’appuntamento elettorale di primavera. • CATANZARO "Intersezioni 4" Intersezioni 4 Dennis Oppenheim Splashbuilding fino al 3 novembre , presso il parco di Scolacium, e presso il Marca a Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, catalogo Electa • CATANZARO Al via la stagione di caccia Caccia aperta in provincia di Catanzaro fino al 31 gennaio 2010 . Lo prevede il calendario venatorio provinciale approvato dalla Regione Calabria e frutto di una intesa collaborazione tra l’assessorato provinciale alla caccia e le varie organizzazioni di categoria e che ha dato vita alnuovoregolamentoperlagestione faunistico-venatorio della caccia al cinghiale, approvato all’unanimità dalconsiglio,echeponelaProvincia di Catanzaro all’avanguardia a livello regionale su questa importante attivitàvenatoriachetral’altroamolto seguita tra i cacciatori del territorio provinciale. In particolare, fino al 31 ottobre sarà possibile sparare alla tortora ; fino all’11 gennaio al colombaccio, fino all’11 gennaio 2010 alla cornacchia grigia, alla Ghiandaia, e alla Gazza; fino al 13 dicembre 2010 alla Quaglia; fino al 31 dicembre 2009 : lepre comune (con l’ausilio del cane); fino al 25 ottobre

Prosegue a mostra “Inersezioni 4” al Parco archeologico Scolacium 2009 : Combattente; fino al 31 dicembre 2009 : Allodola eMerlo; fino al 31 gennaio 2010 : Germano Reale, Gallinella d’acqua, Folaga, Alzavola,Mestolone, Canapiglia, Fischione, Codone, Porciglione, Marzaiola,Moretta, Beccaccino, Moriglione, Frullino e Pavoncella; dal 01 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010 : Cesena,Fagiano,Tordo bottaccio, Tordo sassello. Dal 01 novembre2009 al 31 gennaio 2010 si può cacciare la Beccaccia; dal 01 ottobre 2009 al 31 dicembre 2009: ilCinghiale e Volpe. . Dal 02 gennaio 2010 al 31 gennaio 2010 :Volpe (senza l’ausilio del cane). E’ fatto divieto dicaccia alla Starnae alla Coturnice, su tutto il territorio Regionale,fatta eccezione perle manifestazioni cinofile, con abbattimento delselvaticod’allevamento, così come previsto dalla legge. E’consentita la cacciaagli anatidi, con l’ausilio di stampi, anche lungola battigia del maretramite appostamento temporaneo, con il rispettodelle distanze dacase, da ferrovie, da appostamenti fissi. ecc., cosìcome previstodalla Legge 157/92. La caccia è consentita da un’ora prima del sorgeredel sole fino al tramonto; la caccia di selezione alcinghiale èconsentita fino ad un’ora dopo il tramonto. Per le solespecie BeccacciaeBeccaccinola cacciaè consentita dalle ore 7,00alle ore 16,00 neigiorni e nei rispettivi periodi stabiliti. Noncostituisceeserciziovenatoriola presenza sul posto di caccia prima o dopo l’orarioconsentito, per occuparsi dei lavori preparatori e/o dirimozione deglistampi per la caccia agli anatidi da appostamento fisso o temporaneo,sempre che l’arma sia debitamente scarica. • CATANZARO Rinascimento, mostra Il Complesso del San Giovanni di Catanzaro offre uno spaccato del Rinascimento attraverso i costumi. Si chiama, infatti, "Così vestivano" la mostra allestita dall’Associazione Culturale "Rinascimento" di Cosenza, in collaborazione con la Regione Calabria e voluta dal sindaco Olivo e dall’Assessorato alla Cultura retto da Antonio Argirò. Catanzaro è la primatappadellamostraitineranteche toccherà altri luoghi storici in Calabria, ma anche altre regioni italiane e alcuni Paesi europei. E’ una galleria di costumi del ’500 realizzati in esclusiva dalla costumista acrese Maria Capalbo per l’Associazione Rinascimento, che ne è proprietaria, e che ha inserito l’iniziativa in un progetto più vasto di conoscenza dell’epoca più proficua, brillante e feconda della nostra storia: il Rinascimento, appunto. L’Assessore alla Cultura, Antonio Argirò e il Presidente dell’Associazione, il giornalista Rai Gennaro Cosentino, d’accordo con la Presidenza della Regione, hanno concordato la presenza dell’allestimentonellacittàcapoluogoinunperiodo nel quale ricade anche la "Notte piccante" che attira migliaia di visitatori. Momenti di svago ma anche offerta culturale per una fruizione completa della città. Visitatori e curiosi potranno avere la possibilità di tuffarsi nel ’500, attraverso il modo di vestire di dame e cavalieri, re e regine, cardinali, bambini, popolani edonnedicorte,verificandolascelta di materiali, di stili, accessori, trine, pizzi e ampie gorgiere, con una curiosità storica: molti costumi sono

stati ripresi dai dipinti relativi ad avvenimenti storici importanti, appartenenti a personaggi studiati sui libri discuolaonellastoriaufficiale.Abito da cerimonia di Carlo IX, tratto da un dipinto di Clovet; di Isabella di Portogallo, dai quadri del Vecellio; il vestito indossato dalla dama nell’opera del Parmigianino: “Dama con tre figli”; Maria de’ Medici in compagnia di Ferdinando I di Toscana; Maria de’ Medici il giorno dellenozzeconEnricoIV;Elisabetta di Francia; Eleonora di Toledo, duchessa di Firenze; ma anche l’abito maestoso, in velluto nero, ispirato al film “Shakespeare in Love” di Jonn Madden. Data la breve durata della mostra ( fino al 4 ottobre ) è proprio il caso di seguire il percorso delle sale del San Giovanni che sembra volerci accompagnare indietro di cinque secoli e dare l’idea identificativa di un periodo, come solo il vestire sa fare.

• CATANZARO "Il bambino e il nonno", concorso Oggi , in occasione della “Festa Nazionale dei nonni “ istituita con legge nel 2005, l’Ufficio ScolasticoRegionale per la Calabria insieme al Parco commerciale “Le fontane”promuove, anche quest’anno, il concorso “Il bambino e il nonno: momenti di vita vissuta”, giunto ormai alla sua quarta edizione. Ilconcorso si propone come incoraggiamento nella produzione di elaboratirealizzati dalle scuole calabresi, sul valore del ruolo dei nonninell’organizzazione della famiglia moderna e sul forte legame che liunisce ai nipotini. Quest’anno, l’iniziativasiarricchiscediimportanti novità che galvanizzeranno le attenzioni delle famiglie, masoprattutto, dei piccoli, invitati in compagnia dei loro progenitorialla ricorrenza presso il parco commerciale “Le Fontane” di Catanzaro.Sarà questa l’occasione per dedicare un pomeriggio • CATANZARO speciale diintrattenimento a tutti i Incontro con il consigliere Riccio nonniaccompagnatidainipotini,che Oggi alle ore 11, il consigliere comu- dalleore 16.00 verranno a trovarci in nale Eugenio Riccio, capogruppo di Galleria. Nonni e nipoti sarannoinviCatanzaro nel Cuore, incontrerà la tati, inoltre, a farsi fotografare instampa in via Guglia, quartiere San- sieme ai loro nipoti dafotografi prota Maria, per denunciare lo stato di fessionisti. La foto diventerà un simabbandono e di pericolo della strada. patico omaggio everrà in seguito consegnata.L’iniziativa prende vita • CATANZARO daunprotocollosiglatotral’Ammini"Mamma comu mi scialavi" stratore Delegato del Parco “Le FonProseguonoleiniziativericreativeed tane” e il Direttore Generale dell’Uffiistruttive dedicate a bambini, ragaz- cio Scolastico Regionale per la zi,giovani,famiglieedanzianimesse Calabria che hanno voluto mettere in in atto presso il Centro Sociale di evidenza il valore fondamentaledella Gagliano “Open Space”, gestito da figura dei nonni per l’educazione delFebbraio 2009 dall’Associazione le giovani generazioni. Particolare, Ra.Gi. Onlus di Catanzaro, in segui- inoltre, la campagna pubblicitaria to al bando varato dall’ Assessorato dell’evento. Il manifesto che vediamo alle Politiche Sociali, per il rilancio esposto per le città, infatti, ritrae dei dei Centri Sociali Comunali.In occa- nonni con i nipotini che si incontrano sione della fine dell’estate, ma so- a finegiornata,all’uscitadallascuola. prattutto per salutare tutte le attività L’immagine rispetta l’autenticità delche durante l’intera stagione estiva la vita concreta e quotidiana, visto sono state realizzate all’esterno del che i protagonisti del tabloid sono Centro Sociale di Gagliano l’equipe nonni e nipoti effettivi che vivono a dell’associazioneRa.Gi.conlacolla- Catanzaro Lido. borazione dei bambini, dei giovani, degli anziani e delle famiglie dell’in- • CATANZARO tero quartiere di Gagliano e Mater Ottobre piovono i libri Domini, che in questi mesi hanno Parte oggi la manifestazione culturapartecipato a tutti i laboratori portati le “Identità locali in dialogo ed inteavanti presso l’ “Open Space”, han- grazione” su iniziativa dell’Assono deciso di organizzaRe una serata ciazione culturale IlChiasmo dei terdidivertimentoedi“grandemangia- ritori in collaborazione con il Centro ta alla gaglianese”.Sarà svolta, infat- per il Libro e la Lettura del Ministero ti,oggi,“Mammacomumiscialavi!” per i Beni e le Attività Culturali, orgala serata che vedrà principalmente nizzata nell’ambito della 4ª edizione come protagonistaun “arrosto di “Ottobre piovono libri: iluoghi di all’aperto”.Obbiettivoprincipaledel- lettura 2009”. L’iniziativa si svolgerà la serata è il divertimento accompa- nelle città di Lamezia Terme eCatangnato dalla compagnia, dalla so- zaro oggi e il 3 ottobre . Per quanto cializzazioneedall’aggregazione,dal riguarda lepresenze da segnalare ballo e dalla musica pronti a coinvol- quella del giornalista Pierluigi Diaco gerechiunquevolessepartecipareal- mentre per quanto riguarda le istitula serata .Saranno proprio i ragazzi zioni saranno presenti Domenico delCentro che per l’occasione si tras- Cerzosimo, Vice Presidente della formeranno in “cuochi” pronti adal- Giunta regionale della CalabriaWanlestire un barbecue, messo a disposi- da Ferro, Presidente della Provincia zione della stessa Associazione,per di Catanzaro Gianni Speranza, Sinprepararedell’ottimacarneall’ester- daco del Comune di Lamezia Terme; no del Centro ed animerà lafesta Dj Nicola Sabatino Ventura, Assessore Flex Danilo Silipo, il giovane che in- alle Politiche sociali del Comune di sieme ad altri ragazzidel quartiere di Catanzaro Francesco Prosperetti – Gaglianogiàinprecedenzapressolo Direttore regionale ai beni artistici e stessoCentrohaanimatocongrande architettonici Alberto Fiz – Direttore successo e coinvolgimento la fanta- artistico del MARCA. stica serata“Anziani e giovani insieme”ed il voice Amerigo Russo. • CATANZARO La serata avràinizio alle ore 20:00 Presentazione memorial Verdoliva per proseguire con tanta musica Alle ore 10,30 di oggi, presso la Sala all’aperto,balliekaraokefinoalleore del Consiglio Provinciale del Comita23:00 circa rappresentando un im- to Provinciale Coni, sita in Via Conportante esignificativo momento di tessa Clemenza n. 2 di Catanzaro, crescita culturale e sociale. l’avvocato Antonio Sgromoterrà una

conferenza stampa per illustrare le finalitàdell’ottavoMemorialFrancesco Verdoliva.La manifestazione prevede una fase eliminatoria composta da due accoppiamentiad eliminazionedirettaedaduetriangolari che si svolgeranno, rispettivamente, a Montepaone, Catanzaro e Lamezia Terme, nonché un quadrangolare finale che si disputeràsul campo “Mirko Gullì” sito nel “Polgiovino” di Catanzaro Lido – Località Giovino. • CATANZARO Tre giorni piccanti La Notte Piccante che si terrà nel centro storico di Catanzaro, sabato 3 ottobre prossimo, triplica le sue proposte musicali con altri eventi di straordinariaportata.Infatti,giovedì 1 ottobre e venerdì 2, ci saranno alcuni appuntamenti di avvicinamentoallagrandeseratadisabato.Ilprogrammadimassimarimaneinvariato, con qualche defezione. Non ci sarà Giuliano Palma, per impegni precedentemente assunti. Tuttavia, alla prima occasione utile ha promesso, comunque, che ritornerà a suonare nel Capoluogo della Calabria. Al suo posto, però, arriveranno Neffa e Roy Paci, che saranno gli headliner in Piazza Prefettura del mega evento di sabato. Dopo di loro Paul Young, il grande paladino della dance \ soul anni’80, che con l’Italia ha sempre avuto un feeling particolare. Sul palco della piazza centrale la serata di musica sarà presentata da una delle voci più popolari della radiofonianazionale,RosariaRenna speaker di Rds, mentre, in piazza Duomo la show girl Ramona Badescu, presenterà il divertente cabaret di Cacioppo e al posto di Pucci, ci sarà Fabrizio Fontana in arte James Tont volti noti della trasmissione Colorado Cafè e Zelig. Oggi, invece sarà la volta del concerto di Piero Pelù, che ha prolungato il suo soggiorno in Calabria per poter essere presente al più grande evento del meridione. Insieme all’orchestra popolarecalabreseinaugureràidealmente il ricchissimo programma piccante. Pelù e i15 elementi dell’orchestra calabrese stanno provando incessantemente il repertorio ( ricordiamo che l’ex leader dei Litfiba canterà proprio in dialetto catanzarese), che offrirà gustose anticipazioni di quello che potrebbe ben presto diventare un progetto discografico. Sempre oggi, in attesa della Notte Piccante,chemaicomequest’annoè riuscita ad allineare un cartellone di straordinario livello, alle ore 16.30, presso il complesso monumentale del San Giovanni, è prevista la presentazione del libro "Sanguinis Effusione" che, in una inedita ed originalechiave di lettura, analizza il fenomeno dei Cavalieri Templari, e ne ipotizza la presenza in Calabria ed a Catanzaro, anche sulla scorta di avvenimenti effettivamente verificatisi e di personaggi storicirealmente esistiti. Saranno presenti i due autori Massimo Lapenna e Aldo Ventrici. A seguireilconvegno"LeoriginiinCristo, la fine nell’esoterismo", con la partecipazione di Don Aldo Buonaiuto. La stessa sera a Palazzo Fazzari (ore18)invece,saràpresentatol’ultimolibrodiGiampieroMughini,’’Gli anni dellapeggiogioventù’.L’evento sarà introdotto da Roberto Rizza, Presidente dell’ Associazione Nuova Era e moderato da Antonella Grippo, giornalista e conduttrice televisi-


38 il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Il bambino e il nonno: momenti di vita vissuta”, il concorso nella Città dei Tre Colli

Pelù oggi a Catanzaro IL CARTELLONE • CATANZARO Diciotto sapori di artista Dopo il successo di pubblico e di critica nelle città di Lamezia Terme e di Cosenza, la rassegna d’arte contemporanea IL FESTINO DEGLI DEI, DICIOTTO SAPORI D’ARTISTA approda sabato 3 ottobre p.v. alle ore 18.30 nel Centro per l’Arte Contemporanea“Open Space”di Catanzaro, nell’ambito della quinta edizione della Giornata del Contemporaneo, promossa e organizzata dall’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani), “al fine di sviluppare la consapevolezza del valore e dell’importanza dell’arte del nostro tempo e di avvicinare il pubblico al mondo dell’arte contemporanea”. La rassegna - curata dal critico d’arte e curatore indipendente prof.ssa AngelaSanna- è promossa ed organizzatadalCentroper l’arte contemporanea “Open Space” di Catanzaro, dalla galleria “Sukiya dimora di raffinatezza” di Lamezia Terme e dal Centro per la Cultura e le Arti Visive “Vertigo” di Cosenza. Tre istituzioni calabresi per l’arte contemporanea, unite nella progettazione di una particolare, atipica e significativa rassegna che vede la presenza di diciotto noti artisti del panoramaartisticoitaliano:Salvatore Anelli, Caterina Arcuri, Cesare Berlingeri,AnnaBoschi,NicolaCarrino, Lucilla Catania, Bruno Ceccobelli,GiulioDeMitri,FrancoFlaccavento, Iginio Iurilli, Felice Levini, Antonio Noia, Vettor Pisani, Antonio Pugliese,MartinaRoberts,Giuseppe Salvatori, Franco Summa, Antonio Violetta, differenti per geografie, formazione e linguaggi visivi, accomunati però dall’intrigante progetto. • CATANZARO Lions Club Fissata per sabato 3 ottobre , alle ore20.00,pressoil Residence“Costa degli Aranci” di Montauro Scalo, la cerimonia di apertura dell’anno sociale 2009/2010 dei Lions “Club Catanzaro Mediterraneo” e “Club Soverato Versante Jonico delle Serre”. La stessa, in concomitanza con la visita del Governatore del Distretto 108YA, avv. Vittorio Del Vecchio. Al presidente del Lions Club Catanzaro Mediterraneo,dott.FrancescoQuintieri, abbiamo posto alcune domande. • CATANZARO Tre giorni piccanti La Notte Piccante che si terrà nel centro storico di Catanzaro, sabato 3 ottobre prossimo, triplica le sue proposte musicali con altri eventi di straordinariaportata.Infatti,giovedì 1 ottobre e venerdì 2, ci saranno alcuni appuntamenti di avvicinamentoallagrandeseratadisabato.Ilprogrammadimassimarimaneinvariato, con qualche defezione. Non ci sarà Giuliano Palma, per impegni precedentemente assunti. Tuttavia, alla prima occasione utile ha promesso, comunque, che ritornerà a suonare nel Capoluogo della Calabria. Al suo posto, però, arriveranno Neffa e Roy Paci, che saranno gli headliner in Piazza Prefettura del mega evento di sabato. Dopo di loro Paul Young, il grande paladino della dance \ soul anni’80, che con l’Italia ha sempre avuto un feeling particolare. Sul palco della piazza centrale la serata di musica sarà presentata da una delle voci più popolari della radiofonianazionale,RosariaRenna

“Mi ritorni in mente”, spettacolo al complesso San Giovanni speaker di Rds, mentre, in piazza Duomo la show girl Ramona Badescu, presenterà il divertente cabaret di Cacioppo e al posto di Pucci, ci sarà Fabrizio Fontana in arte James Tont volti noti della trasmissione Colorado Cafè e Zelig. Oggi , aspettando la Notte Piccante, ci sarà “Il fascino della musica” manifestazione “doppia” con protagonista l’autore di storici capolavori della musica d’autore italiana Giulio Rapetti, meglio noto come Mogol. L’iniziativa, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili si svilupperà in due momenti, uno alle 19.00 al complesso monumentale San Giovanni in cui si terrà l’incontro con Mogol ed un altro alle 21.00 in piazza Prefettura, con il concerto del gruppo degli Lmc e degli Audio 2. Venerdì 2 ottobre, invece sarà la volta del concerto di Piero Pelù, che ha prolungato il suo soggiorno in Calabria per poter essere presente al più grande evento del meridione. Insieme all’orchestra popolare calabrese inaugurerà idealmente il ricchissimo programma piccante. Pelù ei15elementidell’orchestracalabrese stanno provando incessantemente il repertorio ( ricordiamo che l’ex leader dei Litfiba canterà proprio in dialetto catanzarese), che offrirà gustose anticipazioni di quello che potrebbe ben presto diventare un progetto discografico. Sempre venerdì 2, in attesa della Notte Piccante, che mai come quest’anno è riuscita ad allineare un cartellone di straordinario livello, alle ore 16.30, presso il complesso monumentale del San Giovanni,èprevistalapresentazione del libro "Sanguinis Effusione" che, in una inedita ed originale chiave di lettura, analizza il fenomeno dei Cavalieri Templari, e ne ipotizza la presenzainCalabriaedaCatanzaro, anche sulla scorta di avvenimenti effettivamente verificatisi e di personaggi storici realmente esistiti. Saranno presenti i due autori Massimo Lapenna e Aldo Ventrici. A seguire il convegno"Le originiin Cristo,la fine nell’esoterismo", con la partecipazione di Don Aldo Buonaiuto. La stessaseraaPalazzoFazzari(ore18) invece, sarà presentato l’ultimo libro di Giampiero Mughini, ’’Gli anni della peggio gioventù’. L’evento sarà introdotto da Roberto Rizza, Presidentedell’AssociazioneNuovaErae moderatoda AntonellaGrippo, giornalista e conduttrice televisiva, con la partecipazione dello stesso intellettuale legato visceralmente al calcio.

• CATANZARO Giornata del Contemporaneo Il 3 ottobre il Marca partecipa alla Quinta Giornata del Contemporaneo. Dibattiti, incontri, video, performance musicali e teatrali animano una giornata di festa all’insegna dell’arte e della cultura che prosegue dalle 10.00 sino alle 22.00. In concomitanza della manifestazione "La notte piccante" prevista per la medesima data, l’apertura del Museo Marca sarà prorogata sino alle 02.30. Ingresso gratuito. "Contemporaneità e integrazione del territorio. Stili e linguaggi del XXI secolo", ore 10.00, tavola rotonda condotta da Ilaria Guidantoni, introduzione di Isabella Briganti e Corrado D’Ippolito. Partecipano: Domenico Cersosimo, assessore alla cultura

Regione Calabria; Wanda Ferro, presidente della Provincia di Catanzaro; Gianni Speranza, sindaco del Comune di Lamezia Terme; Nicola Sabatino Ventura, assessore alle Politiche sociali del Comune di Catanzaro; Francesco Prosperetti, direttore regionale ai beni artistici e architettonici della Calabria; Alberto Fiz,direttoreartisticoMarca;Angela Sanna, curatrice della mostra "Il festino degli dei"; Emilio Leo, artista/designer e direttore artistico "Dinamismi Museali"; Caterina Misuraca e Carlo Carle, curatori della mostra "Moti Urbani"; Antonio Pujia Veneziano, artista; Giuseppe Negro, artista; Florindo Rubbettino, amministratore unico della Rubbettino Editore; Pierfranco Malizia, presidente del corso di laurea specialistica in comunicazione d’impresa, Lumsa; Luciano Gallo, presidente associazione Il Chiasmo dei Territori. "Contemporaneità tra musica e teatro" dalle 17.00 alle 22.00, Emanuelae LuciaBianchi- teatro–danza "Cassandra" regia di Marta Ruiz; EttoreCapicotto-"Ratio"perSax;Raul Colosimo -Performance musicale (multistrumentista); Francesca Gariano-Poesia;FrancescoPeronace - "Ichinen" per contrabbasso; Diego Smiraglio - Chitarra Classica; Fabio Tropea - Percussioni. Durante la giornata saranno proiettati i film "Alex Katz. Five Hours", 1996 di Vivien Bittencourt e Vincent Katz e "UncontrolledUnstoppableMotion", 2004, documentario su Dennis Oppenheim di Barbara Andriano. La Quinta Giornata del Contemporaneo, promossa da Amaci - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, si avvale del sostegno della direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del patrocinio della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dell’Unione delle Province Italiane, dell’associazione Nazionale dei ComuniItaliani,diIcomItalia.UniCredit Group si riconferma partner ufficiale della manifestazione mentre TernaS.p.A.neèilnuovopartnersostenitore. • CATANZARO Convegno sul Meridionalismo Nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della morte di Don GiovanniMinozzi,di cuiè in corsola causa di beatificazione, avrà luogo sabato3ottobrealleore9,30presso l’AuditoriumCasalinuovounatavola rotonda sul tema "Il meridionalismo cattolico di Padre Giovanni Minozzi a cinquanta anni dalla morte del Sacerdote abruzzese". Don Minozzi,insieme con Padre Semeria, furono apostoli della carità e benefattori del Meridione, come dimostrano le numerose case costruite, e ancora esistenti,con il loro lavoro e la loro completa dedizione,per accogliere ed istruire fanciulli e giovani. Celebrerà la S.Messa S.E. Mons Antonio Ciliberti,arcivescovo metropolita della Diocesi di Catanzaro - Squillace. Relazioneranno il Padre Generale della Famiglia dei Disce-

poli Don Antonio Giura e ex allievi dell’Istituto" Maria Immacolata" di Catanzaro Lido,Franco Cimino,Ennio Macrì ed Angelo Di Lieto. Concluderanno i bambini della Scuola primaria Maria Immacolata col musical:"Un viaggio sulla via dell’amore",diretto dalla maestra Elisa Mirabelli. • CATANZARO Notte Piccante Il conto alla rovescia continua incessantemente ed ormai manca poco più di un mese alla terza edizione della Notte Piccante a Catanzaro. Chi ha già vissuto le altre non può non ricordare le centinaia di migliaia di persone che hanno invaso la Città ed hanno assistito alle decine e decine di manifestazioni, spettacoli, attrazioni, mostre ed eventi di strada, appositamente allestiti dalla macchina organizzativa dell’Assessorato al Turismo del Comune di Catanzaro. Rinviata la nuova edizionede “La Notte Piccante” si terrà il 3 ottobre . L’evento è certamente tra le manifestazioni più attese inCalabria. Ogni anno, infatti, attrae almeno 200.000 persone nel centrostoricodelCapoluogodiRegione.La kermesse ha come filo conduttoreil colore rosso tipico ed identificativo della tradizione Catanzaresenel suo complesso, ed eno-gastronomico in particolare, i cui massimirappresentanti sono il peperoncino, “u morzeddhu” (che è il piattotipico per antonomasia della città di Catanzaro) e il vino locale. Inuna sola notte si terranno una serie variegata di iniziative artistiche, culturali, gastronomiche, musicali, mondane e sportive che interesseranno ogni angolo del centro storico, ubicato su tre colli. Tutti i musei, i palazzi d’epoca e le chiese storiche della città rimarranno aperti al pubblico. I cittadini li potrannovisitareconilpreziososupporto di guide specializzate. Nell’imminenteNottePiccanteleavvolgenti sonorità della musica nera invaderanno uno dei luoghi più belli di Catanzaro, Villa Regina Margherita.“La black music” risuonerà fino alle prime luci dell’alba nel rinnovato parco storico del Capoluogo di Regione. Villa Regina Margherita che per l’occasione diventeràla“VilladelBlues”èilgiardinopubblicopiùanticodellaCalabria,proprioquisiesibirannoStrange Fruit Blues Band, la grande voce di Aida Cooper e i So What Band cattureranno l’attenzione degli spettatori con una serata ad alta gradazione musicale in perfetto abbinamento con sua maestà il peperoncino. In apertura (21.30) un gruppo locale molto affiatato che si rifà ai grandi classici del genere, quelli suonati da vere icone come Muddy Waters ed Eric Clapton. Da non perdere, inoltre, le escursioni alla città sotterranea il cui ingresso si trova nelleviscere dell’antico Colle del Castello di SanGiovanni.Ementreglispettacoli principali si terranno nelle Piazze principali, sull’appena restaurata terrazza panoramica del San Giovanni, invece, la farà da padrona l’alta moda con sfilate delle più importanti griffe italiane e straniere. La Notte Piccante, quindi, è l’occasione giusta per scegliere Catanzaro. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet di seguito riportato: www.lanottepiccante.it . • CATANZARO

Notte Piccante con Rosaria Renna Il 3 ottobre nel centro storico di Catanzaro, si svolgerà la 3a edizione de “La Notte Piccante”, l’occasione per poter vivere, una serata di festa e di allegria coccolati dalla proverbiale accoglienza dei catanzaresi. Tra le tante iniziative che animeranno la città, Piazza della Prefettura ospiterà ungrandeconcerto,chevedràsusseguirsi sul palco artisti di calibro internazionale, quali Piero Pelù, Giuliano Palma e Paul Young.A presentare questa importante kermesse musicale, sarà Rosaria Renna, voce più amata di RDS, che ogni pomeriggio accompagna gli ascoltatori dalle 16 alle 19 attraverso musica, curiosità, attualità. • CATANZARO Presentazione libro Dopolapresentazionedellibro“Anime nere” di GioacchinoCriaco tenutasi durante la scorsa edizione della “Notte piccante”, anche quest’anno, l’ Associazione socio-culturale “NuovaEra”,questavoltaconlapreziosa collaborazione del COISP, il sindacato autonomo di polizia, contribuirà ad arricchire il programma della notte bianca Catanzarese organizzandouneventoculturalediassoluto spessore. Il 3 ottobre , alle ore 18.00, presso Piazza Grimaldi, C.so Mazzini, centro storico di Catanzaro, sarà presentato, edito da Mondadori,l’ultimolibrodiGiampieroMughini, “Gli anni della peggio gioventù”. La manifestazione, che sarà introdotta da Roberto Rizza, Presidente dell’ Associazione Nuova Era e moderata da Antonella Grippo, giornalista e conduttrice televisiva, registrerà la partecipazione proprio dell’autore del libro, il noto giornalista e provocatore intellettuale Giampiero Mughini. Insieme a lui, perdiscuteredell’omicidioCalabresi e della tragedia di una generazione, quella vissuta durante gli anni di piombo, saranno presenti: il Dott. Franco Maccari, Segretario Generale del COISP e il Prof. Ulderico Nisticò, storico e polemista, tra le tante note menzionabili, autore del libro fresco di stampa, “Controstoria delle Calabrie”, edito da Rubbettino. • CATANZARO "Mi ritorni in mente" Nell’ambito della Notte Piccante, spettacolodi Tonino Trapasso "Mi ritorni in mente", alle ore 21.30 di il 3 ottobre, presso il complesso San Giovanni. • CATANZARO "Belli e ribelli" In occasione della Notte piccante a Catanzaro, il 3 ottobre nella zona panoramica "Bellavista" durante la notte ci sarà dal vivo la trasmissione televisiva "Belli e ribelli" direttamente da 8Video Calabria, presenta Domenico Milani, abbinata ad una sfilata di acconciatura in jeans ed abito da sera, organizza la sfilata Mario Sorrentino,responsabiledellaprofumeria Pro Big di Catanzaro Lido, la quale profumeria omagerà a tutti i presenti dei fantastici gadget.In giuria presenti illustri personaggi. Alla prima classificata sarà offerta dalla profumeria Pro Big una crociera nel Mediterraneo, alla seconda e terza classificata un fantastico gioiello offerto dalla gioielleria Megna, di Catanzaro Lido. Per ulteriori informazionièpossibilecontattareilnumero telefonico di rete fissa di seguito ri-


Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani 39

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Presentazione del libro di Giampiero Mughini “Gli anni della peggio gioventù” nella Città dei Tre Colli

Ricchi e Poveri a Catanzaro IL CARTELLONE portato: 0961/781706. • CATANZARO Inaugurazione anno scolastico Lunedì 5 ottobre 2009 , alle ore 10,00, nella Basilica dell’Immacolata di Catanzaro, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico2009/2010.CelebreràS.E. l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro e Squillace, Mons. Antonio Ciliberti. Saranno presenti le autorità e numerosescuoledellaprovinciacon dirigenti, docenti, non docenti, alunni e genitori. La cerimonia di quest’anno, in coerenza con l’indizionedell’AnnoSacerdotalestabilito da S. S. il Papa Benedetto XVI con la lettera pastorale del 16 giugno u.s., è intitolata al Sacerdote , nella memoria di San Giovanni Maria Vienney, conosciuto come il Curato d’Ars, in occasione del 150° anniversario della nascita. Il Sacerdote, il Parroco, è colui che ci sta accanto nei momenti più significativi della Vita e rappresenta per ciascuno un riferimento amorevole, la guida nella crescita e nell’educazione religiosa fin dalla più tenera età e, pertanto, tale dedicazione sarà certamente gradita a tutti, in particolare agli Allievi di ogni età. • CATANZARO Ricchi e Poveri a Gagliano Ricchi e Poveri in concerto il sabato 10 ottobre ore 21,30 a Gagliano, Piazza Fontana, nel centro storico, organizzato dal comitato in occasione dei festeggiamenti in onore della B.V. del SS. Rosario - ingresso libero - Alla fine del concerto si potrà assistere al grandioso e favoloso spettacolo pirotecnico " Arte nel Cielo" eseguito dalla premiata ditta del Comm. Vincenzo Romagnino. • CATANZARO Recital Aznavour E’ partita, al botteghino del Politeama, la campagna abbonamenti 2009-2010,masoprattuttolavendita deibigliettiperl’attesissimorecitaldi Charles Aznavour, in programma il 6 novembre. La vendita dei biglietti per Aznavour è stata aperta a quasi due mesi dall’evento in considerazione delle numerose richieste che sono arrivate da tutte le province calabresieanchedallaSicilia.Ilrecital di Aznavour, come è noto, chiuderà la rassegna internazionale “La grande musica per il cinema” che si svolgerà al Politeama di Catanzaro dal 19 ottobre al 6 novembre e che vedrà la partecipazione di quattro tra i più grandi compositori di tutti i tempi (Morricone, Sakamoto, Piovani e Ortolani), nonché dei registi Giuseppe Tornatore e Pupi Avati, oltre che della testimonial Jo Champa. • CATANZARO "Sport e disabilità", seminario Seminario "Sport e disabilità" 31 ottobre , Sala delleCulture presso la Provincia di Catanzaro. Programma: ore 8.15,registrazione partecipanti; ore 8.30, saluti delle autorità politiche esportive, presentazione deirelatorieiniziodeilavori(Dot.ssa WandaFerro, pesidente Provincia di Catanzaro; dott. Filippo Capellupo, presidente proloco Catanzaro; avv. Antonio Sgromo, presidente Provinciale Coni Catanzaro; Fortunato Vinci resp. Regionale Cip e dott. Francesco De Nardo consigliere Nazionale Csen). Sessione mattuti-

Al via con il concerto di Noa la VII edizione del Festival d’Autunno na: moderatore ore 9.00, Disabilità: una stretta correlazione nell’attività sportiva. Didattica laboratoriale nei soggetti con diverse abilità. (Fortunato Vinci resp.Regionale Consigliere Nazionale Cip Comitato Italiano Paralimico); ore 9.45, Criteri classificativi e sport nei soggetti diversamente abili: Training Mentale (Francesca Martire d.ssa in psicologia La Sapienza Roma); ore 10.30, break coffee; ore 11.00, Riabilitazione Equestre Biochimica delle emozioni, meccanismi fisiologici (Prof. Antonio Pugliese Università di Messina direttore Centro Pet Therapy Univ.Messina); ore 11.45, Il ruolo della comunicazione "Tecniche e Metodi" (Maria Catena Napoli d.ssa Scienze della Formazione Primaria Università della Calabria);ore12.30,Lo sportneisoggetti autistici: Progetto "Filippide" (Prof. Cesare Pitto Università della Calabria); ore 13.15, break lunch. Sessione pomeridiana: moderatore, ore 14.30, testimonianza atleta paralimpico (Cecilia Camelliti Nuotatrice Paralimpica Argento Pechino 2008) Judo anch’io. "Sport e dintorni". Considerazioni di un maestro sull’esperienza del judo adattato (Prof.Vincenzo Failla vice presidente Coni Provinciale Catanzaro) - La subacquea perpersonecondifficoltàvisive(Prof. Piero Greco As gruppo Subacqueo Paolano); ore 16.00, Criterio EmpaticodiRoger(AntonioCairaresponsabile Nazionale Csen); ore 16.45, simulazionepraticadelCriterioEmpatico: Proiezione video di soggetti resi non vedenti con l’ausilio di alcune bende (Antonio Caira, responsabile Nazionale Csen); ore 17.30, dibattito finale conclusioni. Per info ed iscrizione: 0961/992987 fax 0961/992987 - info@visasport.it visasport@libero.it - 333-3989908 csencatanzaro@hotmail.com. • CATANZARO "Avviso 2/2009", seminario Fondimpresa mette in pista 60 milioni di euro per la crescita delle aziende aderenti tramite progetti di formazione continua, con l’Avviso 2/2009. Il nuovo Avviso finanzierà progetti formativi su ogni tematica, privilegiando l’innovazione, la qualificazione e riqualificazione, la sicurezzasullavoro.Sonodestinataridelle azioni formative i dipendenti delle aziende aderenti al Fondo prima dell’avvio delle attività, inclusi quelli interessati da procedimenti di cassa integrazione,contrattidisolidarietàe altro. Due le scadenze. Per ognuna sono a disposizione 30 milioni di euro. La prima: dal 16 novembre 2009 fino alle ore 12.00 del 15 dicembre 2009 . La seconda: dal 1 aprile 2010 fino alle ore 12.00 del 30 aprile 201 0. Alla Calabria sono assegnati 340.000,00 per ciascuna scadenza. Il seminario informativo sull’’Avviso 2/2009 di Fondimpresa si svolgerà a Catanzaro il giorno Martedì 29 settembre 2009 alle ore 10,00 presso la sala Mario Cozza Confindustria Calabria Via A. Lombardi. Viene organizzato dall’ Organismo Bilaterale della Calabria Articolazione Territoriale di Fondimpresa. Parteciperanno Giuseppe Pugliese Presidente OBR Calabria, Amarildo Arzuffi Responsabile Area Formazione di Fondimpresa, Umberto De Rose Presidente di Confindustria Calabria, Daniele Maria Ciranni Vice Presidente di OBR Calabria, Gualtiero Bernacca Responsabile Area Articolazioni Territoriali di Fondimpresa e Lam-

berto Ricci responsabile area Comunicazione di Fondimpresa. • CATANZARO Festival d’Autunno La VII Edizione del “Festival d’Autunno” nasce all’insegna del rinnovamento. In seguito al successo ottenuto lo scorso anno sarebbe stato facile mantenere la stessa linea di condotta ma, sin dalla sua prima edizione,questamanifestazionehavoluto confrontarsi con sé stessa e con il suo pubblico cercando di dare una immagine mutevole nel tempo. E, dopo i successi di Renzo Arbore, Lucio Dalla, la P.F.M. e Vinicio Capossela, con una buona dose di coraggio ho pensato ad un programma che affrontasse quanti più generi musicali possibili,aggiungendovialateredegli approfondimenti culturali. Quest’anno, infatti,per la primavolta in 7 anni il cartellone del “Festival d’Autunno” presenta ben sei concerti, arricchiti da tre conferenze-dibattito che svilupperanno temi correlati ad alcuni spettacoli: la pace, in collegamento con l’opera meritoria svolta da Noa, le tradizioni popolari e la visita al Conservatorio di musica popolare in collegamento con “Taranta in festa” diSparagna,l’incontrodibattitoconi protagonisti dell’epoca e la mostra d’arte di Antoni Tàpies, come approfondimento del concerto sulla beat generation. Già il titolo, “Altri orizzonti: Musica e parole. La storia: da “Volare al soul”, è un chiaro manifesto del percorso del Festival di quest’ anno. Si è voluto sviluppare, infatti, un progetto legato al confronto, alla volontà di rivelare somiglianze e differenze tra generi e periodi storici legati alla musica sottolineando l’importanza che essa ha avuto nei cambiamenti ideologici. Basti pensare al legame tra la “ribellione” del Sessantotto e le nuove forme di espressione artistiche e musicali ricercate e percorse dai giovani dell’epoca, periodo storico che il Festival cercherà di ripercorrere attraverso un concerto, un incontro-dibattito ed una mostra legati al “fenomeno” della beat generation. Un altro campo d’approfondimentodiquestaedizionedelFestival è quello delle origini. Mettendo a confronto le “radici” di culture diverseilpubblicoscopriràinaspettateaffinitàtralamusicaetnicadell’Italia meridionale e quella israeliana, che pur così lontane, possono essere accostate grazie ai loro contenuti. Non poteva mancare il jazz. La musica nata nelle comunità afro-americane ha avuto negli anni un enorme sviluppo, diventando sempre più forma di espressione popolare, uscendo dai circuiti di pochi privilegiati e conquistando il mondo intero. Due grandi eventi per questo genere: il concerto con il trio di Stefano Bollani e quello di Peppe Servillo e Furio Di Castri che con i migliori jazzisti italiani riproporranno il repertorio di Domenico Modugno. Come dire l’altra faccia degli anni ’60, un altro confronto trailconcertolegatoallabeatgeneration, alla contestazione giovanile e quello legato ad un periodo altrettanto importante della musica nostrana che riuscivaa varcare i nostri confini. Dopoilpercorsoattraversolamusica etnicanazionaleed internazionale,la musica italiana degli anni ‘60 e ‘70, il Festival riserverà al proprio pubblico un concerto in esclusiva, creato appositamente per questa manifestazione, che vedrà sul palcoscenico del Teatro Politeama due grandi musici-

sti dei nostri tempi. Alex Britti e Neffa concluderanno la VII edizione strizzando l’occhio alla musica italiana piùattuale,inunconcertoacusticodi grande intensità. Novità assoluta per il “Festival d’Autunno” saranno gli incontri-dibattito per i quali si sta compiendo un ulteriore sforzo organizzativo. Questi momenti di grande interesse saranno una opportunità di arricchimentoculturalee diconfronto tra pubblico ed Artisti e si terranno nei luoghi storici di Catanzaro, affinché siano conosciuti ed ulteriormente valorizzati ed apprezzati dai cittadini, la chiesa di S.Omobono e la fortezzasimbolodellacittà:ilcomplesso monumentale “San Giovanni” del quale sfrutteremo i vari spazi interni ed esterni.Veniamo ora nello specificoalcartellone,ricordandochemaggiori informazioni si potranno avere consultando il sito www.festivaldautunno.com, attraverso il quale sarà possibile acquistare direttamente i biglietti ed avere informazioni utili sulla città, su dove mangiare, dove alloggiare, grazie a particolari convenzioni stipulate tra il “Festival d’Autunno” e gli albergatori di Catanzaro e provincia. Questa iniziativa,attaadoffrireunservizioal pubblico provenienteda fuori città, si è potuta realizzare grazie alla collaborazione della Camera di Commercio, nostro partner istituzionale, insieme alla Provincia di Catanzaro ed al Comune di Catanzaro. Non va dimenticato il significativo contributo della Regione Calabria, grazie al Por Calabria FESR 2007/2013 e degli sponsor privati: Confindustria, Banco di Napoli, Fondazione Carical,FondazionePoliteama,Rubbettino, Algida, Hotel Palace. Importanti sinergie che hanno consentito di offrire sei concerti, in esclusiva per la Calabria, a prezzi contenuti, addiritturain ribassorispettoalloscorsoanno: una risposta alla crisi che stiamo attraversando. L’inaugurazione sarà affidata a Noa e si terrà nella Terrazza del complesso monumentale del San Giovanni, location suggestiva che ben si adatta alla musica della cantante israeliana. Proveniente da concerti in tutto il mondo Noa presenta il suo ultimo album “Genes & jeans”, nel quale rilancia la musica yemenita, giocando sull’assonanza dei due termini, “genes”, la genesi, la tradizione, e “jeans”, che riguarda il progresso, la sua adolescenza, ovvero quegli Stati Uniti, dove lei è cresciuta assimilando una cultura diversa dalla sua senza rinnegare le proprie radici, alle quali si ricongiunge con questo suo nuovo lavoro. Ancora una volta il valore di questa interprete riesce a venire fuori grazie ad un carisma e ad un talento che già, in tempipassati,haavutomododimostrare con le collaborazioni avute con PatMethenyeconGilDor.Eproprio dal ruolo di Noa nel mondo, tra le altre cose ambasciatrice FAO sin dal 2003, prende spunto il primo incontro-dibattito: “Identità e alterità: il dialogo con l’altro per un mondo di pace”, che si terrà nella chiesa di S.Omobono, coordinato da Loredana Marzullo.Alla musica etnica di Noa seguirà quella mediterranea di Ambrogio Sparagna, protagonista del secondo appuntamento il 7 novembre nell’auditorium Casalinuovo. Protagonista già nella edizione del 2007 con un concerto entusiasmante, a grande richiesta Sparagna ritorna con uno spettacolo nuovo ed entusiasmante “Taranta in

festa” che coinvolgerà in un vortice di suoni e danze tutto il pubblico, un remake della sua “Notte della taranta” famosa in tutt’Italia. L’incontro-dibattito “Sud e tradizioni” sarà senz’altro spunto per incontrare un mondo più legato alla nostra terra durante il quale musicisti ed etichette calabresi potranno confrontarsi direttamente con uno dei più importanti etnologi italiani, tra le altre cose, insegnante di tale disciplina all’università di Parigi . Altro artista a 360° è Stefano Bollani. Considerato uno dei più jazzisti italiani più apprezzati nel mondo, grazie ad alcune collaborazioni di prestigio con musicisti del livello di Gato Barbieri, Lee Konitz, Enrico Rava, presenteràilsuonuovoalbum,“Stonein the water”, che assume maggiore rilevanza se si considera che questo lavoro sarà pubblicato in questi giornidaunadelleetichettejazzpiùprestigiose al mondo, la ECM. Il concerto, in esclusiva per la Calabria, vedrà Stefano Bollani esibirsi con altri due musicisti di fama mondiale, Jesper Bodilsen e Morten Lund. Con il quarto appuntamento gli anni ’60 rivivranno grazie ad uno degli spettacoli più applauditi degli ultimi mesi. “Saràunabellasocietà”èlospettacolo con il quale Shel Shapiro percorre il periodo della contestazione giovanile attraverso la musica dei grandi musicisti dell’epoca. Dai Beatles ai Rolling Stones, da Elvis Presley a Bob Dylan, senza trascurare il beat italiano dei Rokes, suo vecchio gruppo, e della Equipe 84. Shapiro, autore di alcune pagine memorabili della musica leggera italiana, affronta questo “viaggio” con un pizzico di nostalgiaecontantasperanza.L’ultimo incontro-dibattito riguarda proprio “Gli anni della beat generation”. Sarà un altro tuffo nel passato che, vedrà in qualità di relatori, alcuni dei protagonisti dell’epoca che hanno contribuito attivamente a quel cambiamento sociale e musicale. La mostra dedicata a Antoni Tàpies nel museo MARCA, contribuirà a far conoscere al pubblico gli anni 60/70 in maniera più organica: non solo dal punto di vista musicale e del costume, ma anche attraverso quello artistico, grazie alle opere di un artista internazionale che ha raggiunto il successo proprio negli stessi anni in cui avevano successo le canzoni proposte da Shapiro nel suo spettacolo. La musica italiana degli anni 60/70 sarà la protagonista del tributo a Domenico Modugno. Il 28 novembre sarà la volta del progetto realizzato da Peppe Servillo e Furio Di Castri, i quali con Fabrizio Bosso, Cristiano Calcagnale, Mimì Ciaramella, Mimmo Epifani, Javier Girotto, Rita Marcotulli e Fausto Mesolella, costituiscono una formazione stellare che rilegge in chiave moderna i brani del Mimmonazionale.Unasfidavincente visto il successo riportato in ogni angolo della penisola ed in cui Peppe Servillo, leader degli Avion Travel, mostra quel lato teatrale che lo unisce a Domenico Modugno. L’ultimo spettacolo in cartellone vede protagonisti due artisti che piacciono molto ai giovani: Alex Britti e Neffa,che potrebbero essere definiti la “strana coppia”, si esibiranno in unconcerto dal titolo: chitarra, parole e soul. Britti da solo con lachitarra tornerà al suo vecchio amore essendo nato come chitarrista blues.


40 il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festa della birra con degustazione di prodotti tipici locali sabato 10 ottobre a Gasperina

“Premio Vitale” a Gagliato IL CARTELLONE • CATONA (Rc) Mensa della Solidarietà II prossimo 5 ottobre 2009 , a Catona aprirà la "Mensa della Solidarietà", un nuovo servizio di amore verso gli ultimi promosso dall’associazionesocio-culturale"NuovaSolidarietà". La mensa per i poveri ed i bisognosi sarà ospitata presso la "Casa della solidarietà Pasquale Rotatore", in Via Romana vicino la stazione ferroviaria, ed ogni sera offrirà un pasto caldo a quanti si presenteranno per ricevere accoglienza con gioiosa fraternità . Consideriamo l’avvio di questo nuovo servizio sociale un momento molto importante,nonsoloperl’Associazione che compie un altro passo avanti nel suo cammino di solidarietà, ma anche per la comunità reggina tutta che, speriamo, vorrà coinvolgersi in un’esperienza così bella, così ricca e così formativa. Gli scopi e le ragioni alla base della decisione assunta dai soci di Nuova Solidarietà di aprirsi e donarsiinspiritodiservizio,saranno illustrati nel corso della Conferenza Stampa organizzata per venerdì 2 ottobre 2009, con inizio alle ore 11, presso il Salone della Fraternità della "Casa" di Catona. COSENZA Congresso del Circolo Cosenza 2 È convocato per oggi nei locale dei federazione provinciale Pd Cosenza Viale Trieste 80, il congresso del circolo Cosenza 2 di Via Popilia per espletare le operazioni di voto che avverranno dalle ore 15:00 alle ore 21:00. • COSENZA Giornata del contemporaneo In occasione della quinta Giornata del Contemporaneo, ritorna, dopo sei anni, all’Associazione Vertigo di Cosenza, Felice Levini (Roma, 1956), con una nuova esposizione personale creata appositamente per lo spazio di via Rivocati, ricca di fascinose opere su carta e a parete. L’artista romano è uno dei protagonisti(insiemeadaltriartistidiassoluto rilievo come Jori, Ontani, Salvatori, Salvo) della corrente i “Nuovi-Nuovi”, che ha avuto come mentore il critico Renato Barilli e vanta, tra l’altro, due partecipazioni alla Biennale di Venezia e due alle Quadriennali romane, oltre svariate presenze in tutto il mondo.La sua ricercamultiformeoltrepassaiconfini della linearità seguendo le rapsodie di un immaginario che si materializza,artisticamente,attraversoilgioco prodigioso della contaminazione iconica, semantica,simbolica,segnica. Esploratore delle potenzialità espressive tra bidimensionalità e tridimensionalità, tra pittura, disegno, scultura, installazione, Levini ci apparecomeunmagodellacomunicazione visiva che mette in scena la storia e la condizione dell’uomo catapultandoci, con gli strumenti più intriganti,nell’atmosferaimprovvisa del coup de théâtre. Per mezzo di un’iconografia e di uno stile venati di rimandi colti e popolari, in cui confluisce un vasto repertorio delle arti visive e della storia dell’arte, egli rimescola le carte del tempo e della realtà, dandoci la sua chiave di lettura del presente. Dal 3 ottobre al 3 novembre 2009 presso Vertigo: Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive Contemporanee Via Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75122 .

Prosegue fino al 3 ottobre la mostra di pittura in programma a Gerace • COSENZA Centrali aperte in Sila L’area Pic-nic del Cupone, tra il centro visite del Parco Nazionale delle Sila, e le rive del lago Cecita, ospiterà, il 4 ottobre, l’edizione 2009 di Centrali Aperte. Un’occasione unica per conoscere i luoghi in cui nasce l’energia visitando anche la Centrale idroelettrica di Vaccarizzo che si apre al pubblico nell’ambito delle “giornate dell’energia” organizzate con Assoeletrica. . Enel ti invita a visitare due delle 60 fabbriche dell’energia per raccontarti la scienza, la tecnologia , per farti scoprire i progetti a tutela dell’ambiente, dell’arte e della cultura attraverso il gioco e lo sport. Enel , in collaborazione con Legambiente, ha abbinato alle attività di conoscenza la “giornata ecologica” : gli ospiti saranno accompagnati dalle guide di Legambiente a visitare l’Oasi Naturalistica di Ariamacina ( nata da un accordo tra Enel e Legambiente) ed il Parco Nazionale della Sila. Lo spettacolare palcoscenico Silano accoglierà quanti vorranno arrampicarein stile free le pareti appositamente attrezzate o scorazzare (condotti da espertissimiistruttori)susuperteconologichemountainbike.Lealternativesonoaltrettanto attraenti, il 16 volte campione italiano di canottaggio,Davide Tizzano, con le sue Dragon Boat farà competere gli ospiti inuna divertente disciplina sportivadalleanticheoriginiorientali, ma ormai diffusa in tutto il mondo. Musica popolare e l’accoglienza affidata ai ragazzi della cooperativa sociale “Naturalmente” accompagneranno gli ospiti nella degustazione dei migliori prodotti della gastronomia silana. Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero telefonico di seguito riportato 0984/1981274. • COSENZA Quarantennale Federfarma Sabato 10 ottobre prossimo a Cosenza si svolgeranno le celebrazioni per il quarantennale di Federfarma, nata proprio in quella città nel 1969 dalla fusione delle quattro associazioni che allora rappresentavano lefarmacieprivate.L’appuntamento costituirà un’occasione per riflettere sul cammino percorso dalla farmacia italiana al servizio della salute dei cittadini, sulle prospettive alla luce dei nuovi servizi che saranno presto introdotti nelle farmacie, sul vissuto quotidiano in farmacia e sul rapporto con le istituzioni e con i cittadini. La celebrazione si terrà a Cosenza presso il Teatro Rendano (piazza XV Marzo) a partire dalle ore 9,30. I lavori termineranno alle ore 13.00 con un buffet. . • CROTONE Convegno sull’energia La Provincia di Crotone e Confindustria Crotone hanno organizzato per oggiunconvegnodaltitolo“Energia e Poli di Innovazione: quali reti virtuose per lo sviluppo?” che si svolgerà presso il Centro Studi Dentalia di Crotone, alle ore 9.30.E’ prevista lapartecipazionedelVicePresidente per l’Energia ed il mercato di Confindustria, Antonio Costato, del Presidente del GSE, ing. Emilio Cremona, dell’Assessore alle Attività produttive della Regione Calabria, Francesco Sulla, di Fabrizio Criscuolo, Docente di Diritto civile

Festa della birra a Gasperina

dell’UniversitàdellaCalabria.Ilavori saranno conclusi dal sottosegretario al Ministero dello sviluppo economico, on. Stefano Saglia.Il confronto sarà orientato sui temi più urgenti relativi al comparto Energia nel sistema Paese, allo sviluppo delle fonti rinnovabili ed alle strategie necessarie per dare operatività al Polo di Innovazione per le Energie rinnovabili di Crotone. • CROTONE Manifestazione per recupero territorio Sabato 3 ottobre , alle ore 10.30, in piazza della Resistenza (concentramento alle ore 9.00 - piazzale dello stadio) si terrà una manifestazione provinciale per la difesa ed il recupero del territorio. • CROTONE Tutela salute, iniziativa Il 3 ottobre Crotone scenderà in piazza non solo per dire “NO” alla realizzazione della discarica di Giammiglione ma per gridare forte il suo “SI” alla tutela della salute e dell’ambiente. Il raduno è previsto alle ore 9.00 nel piazzale antistante lo stadio Ezio Scida. Il corteo si snoderà lungo Via Cutro, Via XX Aprile, Via Vittorio Veneto per arrivare a Piazza della Resistenza dove si svolgerà e concluderà la manifestazione. Manifestazione che è stata indetta dopo la riunione che si è tenuta su convocazione del Sindaco Peppino Vallone nell’aula consiliare del Comune lo scorso 17 settembre. Alla manifestazione hanno dato la loro adesione e sono fattivamente coinvolte nella organizzazione tutte le associazioni ed i comitati civici, le organizzazioni datoriali, i sindacati oltre alle istituzioni locali. • CROTONE Missioni in Serbia ed in Giappone La Camera di Commercio di Crotone, nell’ambito delle azioni di supporto al processo di internazionaliz-

zazione delle imprese della provincia, aderisce alle missioni imprenditoriali in Serbia ed in Giappone organizzate dal sistema camerale italiano con il contributo di Unioncamere: Giappone (Tokyo) 22-27 novembre , la missione, è rivolta ad imprese operanti nei seguenti settori: Sistema Persona, Sistema casa e complemento di arredo, Contract, Moda design. La quota di partecipazione, comprensiva di servizio di interpretariato non esclusivo, per ogni rappresentante è Euro 900,00 (+ iva ovedovuta).Programma:22novembre, partenza dall’Italia; 24 novembre, seminario e incontri B2B a Tokyo; 25 novembre, proseguimento incontri a Tokyo; 26 novembre, eventuali incontri in azienda; 27 novembre,rientroinItalia.Serbiadal1 al 4 dicembre, la missione è rivolta ad operatori dei settori agricoltura (jointventureperlavorazionedifrutta, verdura e trasformazioni carne, ricambistica per macchinari agricoli), automobilistico (subforniture, componentistica e pezzi di ricambio), packaging e grafica (macchinariperl’imballaggio/tipografiae prodotti finiti), metalmeccanico (lavorazione per conto terzi e subfornitura), Ict (programmi, software house). La quota di partecipazione per azienda è pari a Euro 400,00 + iva, e comprende: servizio di informazioni preliminari sul Paese; ricerca e selezione dei partner locali; organizzazione di agende personalizzate di incontri tra aziende; assistenza di personale specializzato; trasferimenti di gruppo da e per aeroporto. Sono previste tre tappe: Belgrado, Novi Sad (la capitale della Provincia Autonoma della Vojvodina), Kragujevac (zona dell’insediamento della Fiat). Per poter partecipare alle missioni è necessario compilare la scheda di interesse (non impegnativa) congiuntamente alla scheda company-profile e trasmetterla via fax alla Camera di Commercio di Crotone (0962/6634200) entro il 14

settembre. Per ulteriori dettagli sulle missioni e sulla modulistica necessaria per la partecipazione, è possibile contattarel’Ufficiopromozionedella Camera di Commercio (0962/6634207 – 229 email: promozione@kr.camcom.it) o consultare il sito www.kr.camcom.it. • GAGLIATO (Cz) Premio di poesia "Vitale" L’Associazione culturale "Ergon", con sede a Gagliato (Cz), con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, bandisce la I Edizione del Premio nazionale di Poesia in LinguaeinDialetto"DomenicoVitale".I poeti possonopartecipare con un massimoditrepoesieinediteperciascunasezione: «Poesia in Lingua»; «Poesia Dialettale» (in metrica) e «PoetiinErba»,quest’ultimariservata agli alunni delle scuole Elementari e Medie. Le opere non devono aver conseguito alcun premio e vanno presentate in7copiedattiloscritte,dicuiunafirmata dall’Autore, con indirizzo e recapito telefonico. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 novembre2009pressolasegreteriadelPremio: Associazione Culturale «Ergon» (Presidente: Ing. RaffaeleDe Giorgio), via Roma, 127 - 88060 Gagliato (Catanzaro).La partecipazione è completamente gratuita. Ai vincitori e ai finalisti verrà data comunicazionetelegraficaotelefonica. Lacerimoniadi premiazione avverrà a Gagliato (Catanzaro) nella secondadecade di dicembre 2009 e verrà ampiamente pubblicizzata su Stampa e Televisione. La giuria è presieduta dal giornalista e scrittore Vincenzo Pitaro, autore Siae. per la Parte Letteraria. Per richiedere il bando completo o per eventualialtre informazioni contattare la Segreteria del Premio, telefonando al 340.9312650oppureviae-mailalseguente indirizzo: associazione_ergon@libero.it.


Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani 41

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Il 14 novembre con “Uomo e galantuomo” prenderà il via la stagione di prosa nella Città della Piana

“Ottobre piovono i libri” IL CARTELLONE • GASPERINA (Cz) Oktoberfest, III edizione La Pro Loco di Gasperina, dopo l’organizzazione delle precedenti edizioni e per iniziare a porre rimedio alla concentrazione delle manifestazioni regionali nel solo mese di agosto, organizza a Gasperina il giorno 10 ottobre una festa della birra con degustazione di prodotti tipici locali. Sul modello della celebre Oktoberfest tedesca, naturalmente con le dovute proporzioni,il progetto prevede una intera giornata dedicata alla degustazionedellabirra,constandgastronomici ed esibizioni artistiche di fama nazionale, di canto e balli a partire dalle ore 18 fino a notte inoltrata e a mezzanotte verranno offerti a tutti i presenti un bel piatto di pennette a calabrese. • GERACE (Rc) Mostra sull’emigrazione E’ stata presentata la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della SoprintendenzaArchivisticaperlaCalabria.Si sposa a perfezione con un periodo in cui la problematica delle migrazioni sta facendo discutere a livello internazionale e nazionale la mostra documentale “150 anni di emigrazione” a cura dell’Archiviso Storico del Comune di Gerace e della Soprintendenza Archivistica per la Calabria. La mostra “150 anni di emigrazione”, esplica le vicende dell’emigrazione italiana, in particolare di quella calabrese e geracese nelperiododall’Unitàd’Italiaaigiorni nostri. L’esposizione sarà ospitata nei locali di Palazzo del Tocco in pieno centro storico e sarà suddivisa in due aree tematiche; la prima riguarda la storia dei flussi migratori della Calabria, in particolare della Provincia reggina tra la fine dell’Ottocento e il 2000 con una serie di dati statistici desunti dai censimenti e dalla documentazione conservata in Archivio;lasecondasezionemettein mostra i documenti ritrovati nell’ArchiviostoricodelComuneche siriferiscono a foto documenti di nuclei famigliari dei primi anni ’30 in partenza per le Americhe, a passaporti, a richieste di ricongiungimento, a note dei consolati, ecc. Un pannello apposito sarà stato poi dedicato alla figura di Paolo Cinnani, geracese di nascita, allievo di Cesare Pavese, grande figura di meridionalista che sull’argomento pubblicò importanti lavoriper:Feltrinelli,EditoriRiuniti, Marsilio, Rubbettino, focalizzando il fenomeno nelle sue implicazioni internazionali e sulla cui figura, scomparsa nel 1988, sarà dedicato un convegno il prossimo 3 ottobre. La mostra resterà aperta sino al 3 ottobre e in particolare le scuole potranno visitarla previa prenotazione. • GERACE (Rc) Convegno su Paolo Cinanni L’istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea e il Comune di Gerace col patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali - sovrintendenza archivista per la Calabria, della deputazione di storia patria per la Calabria, provincia di Reggio Calabria e di provincia di Cosenza organizzanoper il 3 ottobre , dalle ore 10.00, presso i locali della Chiesa monumentale di S. Francescoil convegnodistudi:"Paolo Cinanni nella Calabria contempo-

“Abuso sui minori”, progetto ludico-socio-educativo a Lamezia ranea".Aprirannoilavoriisalutidelle autorità Salvatore Galluzzo, sindaco di Gerace; Antonio Nicoletti, sindaco di S. Giovanni in Fiore; Demetrio Costantino,vice presidenteamministrazione Provinciale di Reggio Calabria; e Gerardo Mario Oliverio, presidente amministrazione Provinciale di Cosenza. Il clou del convegno sarà rivolto a scoprire la figura a l’opera di un insigne geracese, Paolo Cinanni, insigne politico e uno scrittore italiano di talento. Si confronteranno sul tema Giuseppe Masi, direttore Icsaic; Vincenzo Cataldo, ispettore archivistico Onorari con il contributo Il Circondario di Gerace dalla fine dell’Ottocento all’avvento del Fascismo; Andrea Cinanni, con Memorie del ’900: note biografiche su Paolo Cinanni. Prima della pausa pranzo alle ore 12.00, presso Largo S. Giovanni Battista è previsto lo scoprimento di una lapide commemorativa alla casa natale di Paolo Cinanni. Nel pomeriggio i lavori prevedono a partire dalle 16.00, gli interventi di: Vittorio Cappelli, Università della Calabria: Cinanni e la Calabria contemporanea; Saverio Napolitano, Deputazione di Storia Patria per la Calabria: Paolo Cinanni storico. Memoria, società,politica;MariaCarmelaMonteleone,storicodell’arte:PaoloCinanni pittore. In contemporanea al convegno resterà aperta e visitabile la mostra fotografica "150 anni di emigrazione"acuradell’ArchivioStoricodel Comune e della Soprintendenza Archivistica per la Calabria e nella sede del convegno sarà allestita la mostra diquadridiPaoloCinannidonatidalla famiglia al Comune di Gerace. • GIOIA TAURO (Rc) Presentazione libro L’Associazione Politico-Culturale "ProCalabria" ha organizzato, con il patrocinio del comune di Gioia Tauro, la presentazione del libro "Mafia Pulita", di Elio Veltri e Antonio Laudati.L’incontroèprevistoperoggi alle ore 18:30 presso il Palazzo Fallara di Gioia Tauro. Saranno presenti, insieme agli autori, Aurelio Misiti, parlamentare e presidente di ProCalabria, Francesco Musolino, prefetto diReggioCalabria,DomenicoCersosimo, vicepresidente della regione Calabria, Luca Palamara, presidente Associazione nazionale magistrati; Giuseppe Creazzo, Procuratore della Repubblica di Palmi; Giuseppe Pignatone, Procuratore DDA Reggio Calabria; Luigi Li Gotti, senatore, vicepresidentedellaCommissioneGiustizia.

• LAMEZIA T. (Cz) Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Per ulteriori informazionièpossibilecontattareilnuimero telefonico di rete fissa di seguito riportato: 0968/53459. • LAMEZIA TERME Incontro Anci L’Anci Calabria e Ifel fondazione Anci,invitaall’incontrochesiterràoggi, presso Grand Hotel Lamezia a Lamezia Terme, "Quale associazionismo fra i piccoli comuni". Program-

ma: ore 10.00, apertura dei lavori, presiede Salvatore Perugini, presidente Anci Calabria; ore 10.15, "La voce dei piccoli comuni calabresi: problemi e opportunità" con Michele Drosi, Sindaco di Satriano e coordinatorore regionale Consulta Piccoli Comuni; Orlandino Greco, Sindaco di Castrolibero e coordinatore regionale Unioni dei Comuni; ore 10.45, "La Carta delle Autonomie: il disegno di legge, contenuti e iter parlamentare" con Guido Meloni, Università degli studi del Molise; ore 11.15, "Progetto Su.Per.Ga.: Un supporto ai piccoli comuni per la gestione associata di funzioni e servizi" conFrancescoMonaco,responsabile Servizi Ifel; ore 11.45, interventi: ore 12.15, "Il punto di vista della Regione"conEgidioChiarella,consigliere regionale, presidente comitato perlaqualitàelafattibilitàdelleleggi; Salvatore Orlando, direttore della programmazione unitaria; Liliana Frascà, assessore alla riforma e al personale; ore 13.00, conclusioni, Mauro Guerra, coordinatore nazionale Anci Piccoli Comuni e Unioni dei Comuni; ore 13.30, aperitivo. • LAMEZIA TERME (Cz) Ottobre piovono i libri Parte oggi la manifestazione culturale“Identità locali in dialogo ed integrazione” su iniziativa dell’Associazione culturale Il Chiasmo dei territori in collaborazionecon il Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e leAttività Culturali, organizzata nell’ambito della 4ª edizione di“Ottobre piovono libri: i luoghi di lettura 2009”. Si tratta diuna importante kermesse culturale alla quale in questi due giorniprenderanno parte autorevoli protagonisti della letteratura locale,nazionale ed internazionale. La manifestazione prevede la presentazioneed esposizione di libri. Parteciperanno molti autori nonché artisti tracui il cantautore Niccolò Fabi in concerto. In sostanza quindi uninvito alla lettura per i giovani: il libro quale strumento per capireilterritorio,valorizzareleidentità locali e promuoverel’integrazione sociale. L’iniziativa si svolgerà nelle città di Lamezia Terme e Catanzaro oggi e il 3 ottobre ed è prevedibile unagrande partecipazione dal momento si tratta di una rassegna diincontri, esibizioni e rappresentazioni che coinvolgeranno un pubblicoeterogeneo grazie alla creazione di angoli di lettura nelle principalipiazze delle città, incontri e dibattiti tra studenti e scrittori, econcerti.Per quanto riguarda le presenze da segnalare quella delgiornalista Pierluigi Diaco mentre per quanto riguarda le istituzionisaranno presenti Domenico Cerzosimo, Vice Presidente della Giuntaregionale della CalabriaWanda Ferro, Presidente della Provincia diCatanzaro Gianni Speranza, Sindaco del Comune di Lamezia Terme; NicolaSabatino Ventura, Assessore alle Politiche sociali del Comune diCatanzaro Francesco Prosperetti – Direttore regionale ai beni artisticie architettoniciAlberto Fiz – Direttore artistico del MARCA. • LAMEZIA TERME (Cz) Progetto socio-ludico-educativo Il Centro studi Segnali Mediterranei Lamezia Terme con il patrocinio della Città di Lamezia Terme e la

Regione Calabria presenta l’iniziativa bambini progetti ludico-socio-educativi IV progetto "Abuso sui minori" strumenti di contrasto nel diritto e nella società, presso il teatro Umberto, il 9 ottobre , alle ore 18.00. Programma: coordina il progetto: Pietro Mendicino, v. pres. centro studi Segnali Mediterranei; modera: Maria Rosaria Bazzano; presiede: Raffaele Mazzotta, procuratore capo a Crotone; saluti: Egidio Chiarella, pres. centro studi Segnali Mediterranei; Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme; Elvira Falvo, assessore ai servizi sociali del comune di Lamezia Terme; relatori: Tiziana Pirelli, psicologa e psicoterapeuta, servizi sociali del comune di Lamezia Terme;GiovanniCaruso,psicologoe psicoterapeuta; Sergio Iannello, dirigente Polizia Postale di Reggio Calabria; Don Fortunato Di Noto, il prete guerriero che ha colpito la rete internazionaledei pedofili,fondatore dell’associazione Mater di Avola. • LAMEZIA TERME (Cz) Gran Premio azienda agricola Statti L’Asd Sporting Lamezia, sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana,incollaborazioneconl’azienda agricola Statti di Lamezia Terme, organizza il "2° Gran premio azienda agricola Statti" in data 11 ottobre . Località di ritrovo e operazioni di partenza:AziendaagricolaStatti,Via del Progresso,TenutaLenti,dalleore 8.00 alle ore 9.30. Partenza ore 10.00. Tipo di gara: Cross Country Categorie: Master Tutte + Enti + Extraregionali.Circuito chiuso all’interno dell’Azienda Agricola Statti secondo regolamento tecnico federale di Km. 5,500 da ripetere n. 7 volte. Circuito sterrato misto - vallonato con arrivo su asfalto. Premiazione presso azienda agricola Statti. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa Programma Teatro comunale Politeama di Lamezia Terme, stagione di prosa 2009/2010, direzione artistica Angela Dal Piaz: sabato 14 e domenica 15 novembre 2009 , nuovo allestimento, Komiko production in collaborazionecon Augusteo produzioni Uomo e Galantuomo di Eduardo De Filippo, con Francesco Paolantoni, Nando Paone e con Fulvia Carotenuto,Patrizia Spinosi, Tonino Taiuti e la partecipazione di Mimmo Esposito, musichePaolo Coletta, costumiSilviaPollidori,regiaArmando Pugliese sabato 28, domenica 29 novembre2009 , in esclusiva per la Calabria, compagnia Bustricsnc di Sergio Bini Nuvolo scritto da Sergio Bini con la collaborazionedi Gianfilippo Pedote, con Sergio Bini in arte Bustric,sonorizzazione Benni Atria,musiche a cura di Roberto secchi,organizzazione Alda Vanzini; sabato 28 (matinèe), domenica 29 (pomeridiana) novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, cartellone stagione teatro ragazzi 2009-2010, compagnia Bustric snc di Sergio Bini, Pierino e il lupo, musica di Sergio Prokofiev, con Sergio Bini in arte Bustric,ideazionescenicaBustriclunedì 7, martedì 8dicembre2009 , Teatro de Gli Incamminati, Vita diGalileo di Bertolt con Franco Branciaroli e con Giancarlo Cortesi,Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano, AlessandroAlbertin, Giulia Beraldo, TommasoCardarelli,EmanueleFortunati, Jacopo Venturiero, Nicole Vi-

gnola, scene Pier Paolo Bisleri, costumi Elena Mannini, musiche Germano Mazzocchetti, luci Gigi Saccomandi,regiaAntonioCalenda;sabato 12, domenica 13 dicembre 2009 , Khora srl Amleto di WilliamShakespeare traduzione di Eugenio Montale con Alessandro Preziosi e con Mino Manni, Francesco Biscione, Giovanni Carta, Ugo Maria Morosi, Carla Cassola, Silvia Siravo, Marco Trebian, Simone Ciampi, Marco Zingaro,Marco Trebian, Yaser Mohamed, Vito Facciola, Giovanni Carta, Yaser Mohamed, scene Andrea Taddei, costumi Silvia Polidori, disegno luci Valerio Tiberi, musiche Massive attack e Zero Pm, riduzione, adattamento e regia Armando Pugliese. Sabato 19,domenica 20 dicembre2009 , nuovo allestimento, produzione Idue della città delsole srl Lafortuna con l’effe maiuscola, commedia in 2 parti diEduardo De Filippo e Armando Curcio, con Luigi De Filippo e conStefania Ventura, MicheleSibilio, Marisa Carluccio, FelicianaTufano, Paolo Pietrantonio,Marianna Mercurio, Giorgio Pinto, LucaNeuroni, Alberto Pagliarulo,Flavio Furno, scene Salvatore Michelino, costumi Maria LauradiMonterosi,regiadiLuigiDe Filippo; sabato 16, domenica 17 gennaio 2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia di Angelo Longoni, con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì 27, giovedì 28 gennaio 2010 , in esclusiva per laCalabria,produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo - Ministero per i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempi di Paolo Poli, liberamente tratti da Goffredo Parise con Paolo Poli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, scene Emanuele Luzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale JazquelinePerrotin,coreografieAlfonso De Filippis, regia Paolo Poli; sabato 6,domenica7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargigli, e con Leandro Amato, Massimo Cimaglia, Antonio Ferrante, Franco Ravera, Ferruccio Ferrante, Antonella Familiari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò, regia Elisabetta Courir; giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, ilteatroEliseo - Arca Azzurra teatro - Ministero dei beni e delle attivit‡ culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comune di San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con Giuliana Lojodice, e con Massimo Salvianti, Giuliana Colzi, Lucia Socci, Dimitri Frosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini, scene Daniele Spisa, costumi Giuliana Colzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento Vanni Cassori e Jonathan Chiti, testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica , 28 febbraio 2010 , nuovo allestimento, produzione teatro e società, La strana coppia, di Neil Simon, con mariangela D’Abbraccio,ElisabettaPozzi,econSilvana De Santis e altri 4 attori.


42 il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra micologica curata dal gruppo micologico ambientale e culturale reggino in programma a Reggio

Musical stasera a Petronà IL CARTELLONE • PETRONA’ (Cz) Musical L’associazione musicale Diapason e l’Amministrazione comunale presentano oggi ore 20.30 presso palestra comunale, Mary Poppins, il musical a cura dei Giullari di Dio. La manifestazione è dedicata a tutti i nonni. • PIANOPOLI (Cz) Mostra di Lorenzo Albino Ancora un appuntamento autorevole e di spessore artistico culturale e diconseguenza patrimoniale,dell’artemodernaecontemporanea. Prosegue a Pianopoli, piccolo centro dell’hinterland lametino, presso la 17 gradicentigradi in via Roma 48, la mostra del maestro Lorenzo Albino. Dopo il nuovo realismo poppardianodi Mimmo Rotella con i suoi decollage, dopo l’informale Charaka e dopo il surrealismo raffinato di Franco Fortunato è il momento di uno dei più autorevoli maestri della cultura calabrese, apprezzato in tutto il mondo, Lorenzo Albino, voluto fortemente in questo particolare periodo dell’anno per darela possibilitàai tanticalabresidi ritorno, e non solo, di apprezzare e magari annoverare nel proprio patrimonio un artista che comunica a pienoaicalabresiattraversoilcanale privilegiato dell’emozione del ricordo. • PLATANIA (Cz) Pellegrinaggio e piano pastorale In vista della stesura del progetto pastorale della parrocchia San Michele Arcangelo di Platania, l’ufficio parrocchiale per la pastorale del turismo, dello sport e dello spettacolo di cui è responsabile la signora MaddalenaCimino,ha organizzatoun ritiro spirituale che avrà luogo presso l’Eremo della Santa Croce di Scandale giorno 4 ottobre prossimo. Il programma del pellegrinaggio prevede il raduno dei partecipanti sul sacrato della chiesa madre con partenza alle ore 7. Giunti a Scandale e dopo la recita delle lodi e la celebrazione della santa messa, avrà luogo la presentazione delle “linee guida” di quello che sarà la pastorale parrocchiale 2009/2010. Sul tema relazioneràil capo scout Basilio Vescio. Nel pomeriggio la comitiva si trasferirà a Le Castelle di Isola Capo Rizzuto per una visita a quel magnifico centro turistico dello ionio. • REGGIO CALABRIA Bottega equo e solidale Riparte l’attività della bottega equo e solidale di Reggio Calabria, con un calendario di proposte ampie e interessanti.Dallavisitaguidatain bottega, per scoprire i prodotti realizzati nel rispetto dei diritti umani, ai banchetti in città. Il tutto è accompagnato da un’ampia scelta di prodotti disponibilipressolasedeinviamonsolini 12, realizzati nel sud del mondo, ma anche nella nostra terra di Calabria,secondoiprincipidelcommercio equo e solidale. La bottega attivada circa15 anni è una organizzazione no profit fondata a Reggio Calabria da soci volontari, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini adunamaggioreattenzioneallecondizioni di vita e di lavoro dei popoli del Sud del mondo, promuovendo il commercio equo e solidale come strumento concreto per la costruzione di un’economia di giustizia. Tra le principali attività l’asso-

Prosegue a Pianopoli la mostra di pittura dell’artista Lorenzo Albino ciazione si occupa di attività di informazione, sensibilizzazione, formazione e didattica sui temi dell’economia solidale e dell’intercultura, in collaborazione con scuole, istituti formativi, cooperative e gruppi parrocchiali.Permaggioriinformazioni e prenotare la visita in bottega basta contattare i soci volontari al numero telefonico 0965 26482 al numero telefonico 0965 26482 dalle 9.00 alle 13.00 e al pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00. • REGGIO CALABRIA Arte e storia nelle banche Invito a Palazzo, arte e storia nelle banche VIII edizione sabato 3 ottobre, ore 10.00 - 19.00, ingresso gratuito e visite guidate in 93 palazzi di 52 banche in tutta Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana con i Patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero dell’Istruzione,dell’UniversitàedellaRicerca. In Calabria sarà la sede del Banco di Napoli a Reggio Calabria, che sabato 3 ottobre dalle ore 10.00 alle 19.00, svelerà i suoi capolavori nascosti. L’elenco completo dei palazzi chepartecipanoall’iniziativasaràdisponibile dal mese di settembre sul sito http://palazzi.abi.it. Si potranno ottenere informazioni sulla manifestazione chiamando da settembre dalle ore 10.00 alle 18.00 il numero 06-6767400 oppure inviando una e-mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it. • REGGIO CALABRIA "Notte in rosa" Seratadigalasabato3ottobredalle 17.30 alle 23 al Centro Sportivo “Sporting” di Bocale dove andrà in scena il primo Trofeo “Notte in Rosa”: tutte le più prestigiose compagini di calcio a 5 femminile del panorama reggino scenderanno in campo. Lazzarese, S.Caterina, Melitese, Croce Valanidi, AS Diego Suraci, Pellaro Lume, Bocale, Condufori, Mosorrofa e Soccer Lab si affronteranno per aggiudicarsi questo torneo che si prefigge di essere un gustoso antipasto del Campionato Nazionale del CSI Femminile. • REGGIO CALABRIA Turismo e termalismo Sabato 3 ottobre, si terrà Termaland ovvero Giornate di relazioni con la Tunisia su Turismo e Termalismo. Programma: lunedì 28 settembre, ore 11.30-13.00, conferenza stampa presso l’Università per stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria; sabato 3 ottobre, ore 9.00-13.00, incontri, del console di Tunisi a Napoli e della delegazione del convegno, con il presidente della Provincia e con il sindaco; ore 13.00-14.00, incontro, del console di Tunisi a Napoli della delegazione del convegno, con le delegazioni delle comunità Tunisine del Sud Italia; ore 16.00, inaugurazione della mostra sulla Tunisia (a cura del Ministero tunisino del Turismo); ore 16.30, convegno sul turismo e sul termalismo, e di presentazione del progetto del club delle terme reggine (presso la sala Convegni del palazzo storico della Provincia, Piazza Italia). Relazioni con la Tunisia, scambi culturali tra Reggio e Tunisi, reciproche potenzialitàturisticheecollegamenti stabili, valorizzazione ed utilizzo commerciale dei rispettivi prodotti

Mostra micologica a Reggio

tipicilocali(traiqualiilbergamotto), approfondimento della conoscenza delle culture. Il Termalismo in Tunisia, storia del Termalismo a Reggio, presentazione del progetto delle Terme Reggine (giardini termali, centri benessere, hamman, parco dei divertimenti Termaland. Proiezione presentazione Club Unesco di Reggio (in inglese), moderano: dr. MarileneBonavita,cosmeceutica,pubblicista,coordinatricedelComitatodella Sezione Ak della Locride; prof. Amel Jouini, docente di Arabo, Università Stranieri Rc; saluti: autorità del consolato della Tunisia a Napoli, dellaRegioneCalabria,dellaProvinciadiReggio,delComunediReggio; interventi: dr. Ibrahim Awam, console della Tunisia a Napoli; dr. arch. R.AlbertoGioffrè,liberoprofessionista, presidente Club Unesco Rc, presidenteAccademiaKronosCal.,consigliereNaz.Ak;dr.arch.FouadBen Alì, ricercatore Università Mediterranea di Reggio, esponente reggino del Consolato della Tunisia a Napoli; prof. arch. Najet El Hedhly Boubaker, direttrice scuola di Architettura e di Urbanistica, Università 7 novembre a Carthage di Tunisi; prof. Antonino Gatto, docente di Economia, Università di Messina, socio fondatore della Banca Popolare del-

le Province Calabre; dr. Ridha Ben Alì, vice direttore Rcd di Kebili; dr. Franco Arillotta, storico, socio attivista di Italia Nostra Rc; dr. Hela Assouhabi, responsabile del Club Unesco di Tunisi; prof. Giulio Signorelli, docente di lettere, vice presidente Nazionale di Accademia Kronos; prof. Faysel Dali, direttore Istituto Sup. Arte e Mestieri di Gafsa; prof. Vittorio Caminiti, presidente Regionale Federalberghi; dr. Mostafa Nasri, rappresentante Ufficio Nazionale Turismo Ts; dr. Lucio Dattola, presidente Camera di Commercio Rc; dr. arch. Giovanni M. Romeo, libero professionista, coordinatore operativo del Club Unesco di Reggio; dr. arch. Matteo Gangemi, libero professionista, presidente Git/Area dello Stretto; est. Mirella Amodeo, presidente ConfCommercio/Centriesteticiebenessere,presidente Accademia d’Arte & Estetica Emmegi; dr. Eduardo Lamberti Castronuovo, direttore dell’istituto clinico Roberto De Blasi, editore di Rtv – la televisione positiva; ore 20.00, degustazione dei prodotti tipici tunisini e calabresi; ore 21.30, esibizione canora e musicale del gruppo Scarma e di un gruppo musicale Tunisino(pressoilTeatrodelloStretto di Campo Calabro, Rtv); domeni-

ca 4 ottobre, ore 8.30-14.00, visita guidata (in pulman Gt) della città, del Parco Nazionaledell’Aspomonte (con sosta presso la sede dell’ente a Gambarie), di Scilla (incontro con il comitato promotore del Club Unesco di Scilla), e di Bagnara (fabbriche di torroni). Da lunedì 5 a venerdì 9, la mostra sulla cultura Tunisina rimane aperta negli orari centrali della mattina e del pomeriggio, con la disponibilità di: arch. Fabien Belvedere, responsabile Urban Center di Locri.

• REGGIO CALABRIA 24 Hour Italy Comics Il 24 Hour Italy Comics fa tappa a ReggioCalabria.Promotricedell’iniziativa è l’associazione culturale Sismi che, in collaborazione con Fumettopoli, presenta nei giorni oggi, 3, 4 ottobre Fumettò. La manifestazione si svolgerà nei locali del Caffè Malavenda (sotto i portici del Duomo) e avrà inizio con la conferenza di presentazione alla quale seguirà la partecipazione speciale di Luca Enoch e Tito Faraci che saranno a disposizione di quanti vorranno sottoporre alla loro attenzione i propri lavori. Sabato 3 ottobre, interver-


Venerdì 2 Ottobre 2009 il Domani 43

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Concerto di Giorgio Conte nell’ambito della rassegna “Fatti di Musica Radio Juke Box” al teatro Garden

“Energy days” a Rende IL CARTELLONE ranno Luca Patanè e Lelio Bonaccorso che daranno ufficialmente inizio alla 24 hour italy comics che, come previsto, si concluderà il giorno successivo. Per l’occasione il Caffè Malavenda ospiterà una mostra di settanta tavole di Luca Enoch, Luca Patanè e Lelio Bonaccorso, aperta al pubblico durante i giorni della manifestazione. Programma: oggi, Luca Enoch e Tito Faraci, ore 16.00, conferenza "fumetto e adolescenza"; ore 17.00, autografi e disegni dal vivo; ore 19.00, lettura del tuo porifolio disegni; sabato 3 ottobre , Luca Patanè e Lelio Bonaccorso, ore 12.00, autografi e disegni dal vivo; ore 13.30, incontro partecipanti 24 Hour Italy Comics; ore 14.00, inizio 24 Hour Italy Comics; domenica 4 ottobre,LucaPatanèeLelioBonaccorso, ore 14.00, fine 24 Hour Italy Comics; ore 18.00, autografi e disegni dal vivo; ore 20.00, aperitivo di chiusura 24 Hour Italy Comics. Dal 2al4ottobre,mostraditavolediLuca Enoch, Luca Patanè, Lelio Bonaccorso. La Fumetteria Fumettopoli sarà presente con un vasto assortimento delle opere degli autori. Litografie omaggio con l’acquisto di una delle opere degli autori. La partecipazioneall’interamanifestazione è gratuita. • REGGIO CALABRIA Mostra micologica Domenica 4 ottobre , presso il Palazzo Storicodella Provincia,sarà allestita una mostra micologica curata dal Gruppo Micologico Ambientale e Culturale Reggino. La mostra, promossa dall’Assessorato Provinciale alle Attività Produttive, Caccia, Pesca e Micologico, sarà aperta al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 20.00 • REGGIO C. "Cinema Ambiente & Paesaggio" Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Calabria Film Commission ha deliberato di affidare all’artista reggino Demetrio Casile la direzione artistica della terza edizione del festival "Cinema Ambiente & Paesaggio" che si terrà a Reggio Calabria dal 6 al 10 ottobre 2009 . • REGGIO CALABRIA Premio Anassilaos per la poesia E’ stata prorogata al 15 ottobre la data di scadenza del Premio Anassilaos Edito ed Inedito per la Poesia 2009 promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos. Lo comunica la Presidenza dei Premi. Restano invariati i termini del bando e l’indirizzo cui dovranno essere invariati gli elaborati (Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100ReggioCalabria).Ilconcorso, che si articola nelle sezioni Poesia inedita (fino a un massimo di tre liriche) e Poesia edita (volume di liriche pubblicato nel quadriennio 2006/2009), si propone di valorizzare la poesia in lingua italiana. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Il bando completo può essere richiesto alla Segreteria organizzativa del Premio (Telefono 333.3998510; e.mail ass.anassilaos@libero.it). • REGGIO CALABRIA Centro di aggregazione Arghillà Apre il Centro di aggregazione Ar-

“Segnare/Disegnare”, premio giovani in programma a San Luca ghillà, per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, giovani dai 14 ai 18 anni, dove si svolgeranno attività ricreative, sportive, artistiche, musicali, teatrali, feste ed altro, ad Arghillà (Reggio Calabria), di fronte la parrocchia di Sant’Aurelio Vescovo (ex locali Camera di Commercio). Giorni e orari di apertura: da settembre 2009, lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, fascia: 6-13 anni ore 16.30 -18.00; fascia: 14 - 18 anni ore 18.00 - 19.30. • RENDE (Cs) Energy days Una tre giorni dedicata all’Energia. La Fondazione Mediterranea per l’Ingegneriael’OrdinedegliIngegneri hanno organizzato la quarta edizione del Congresso Energy Days Calabria che si terrà al Museo del Presente di Rende nei giorni 8-9-10 ottobre2009.IlCongresso,cheèstato patrocinato dalla Commissione Europea, dall’Università della Calabria, dalla Provincia di Cosenza e da varie aziende, enti ed organismi scientifici, si svolge dalle 9.30 alle ore 19.30 e si articola in otto sessioni. Interverranno esperti, autorità, professionisti e specialisti del settore energia. Le sessioni tematiche sono così suddivise: 8 ottobre: Energie Rinnovabili per un Futuro Sostenibile-Produzione di Energia dal Sole -Le Agenzie dell’Energia; 9 ottobre: Il Progetto Enea e M.P.I. "Educarsi al Futuro" - Cogenerazione e Bioenergia; 10 ottobre : Certificazione energetica edifici-Eolico e geotermia-Impianti, gas, Esco, Banche. Gli argomenichesarannoaffrontatinel corso della manifestazione sono di forte interesse per i professionisti che operano in questo settore (a loro sarà rilasciato un attestato di partecipazione) ma anche per quanti intendono approfondire una materia, quella appunto delle Energie rinnovabili, che garantisce un minore impatto ambientale,un consistenterisparmio economico per il consumatore finale ed importanti occasioni di crescita dell’occupazione.EnergyDays,organizzata dall’Ing. Nicola De Nardi, è ormai considerata la più importante manifestazione riservata al tema dell’Energia che si tiene in Calabria. RENDE (Cs) “Eurobirdwatch 2009” Il 3 e 4 ottobre 2009 si terrà la nuova edizione l’“Eurobirdwatch 2009”, l’evento ideato da BirdLife International, la più grande rete mondiale di associazionichedifendonogliuccelli. In Italia la manifestazione sarà curata dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e, come ogni anno, sarà dedicata all’osservazione degli uccelli in migrazione, che a milioni lasceranno l’Europa nelle prossime settimane diretti verso l’Africa. L’evento, che si tiene in 30 Paesi europei a cura delle associazioni partner di BirdLife, si tiene nell’ambito della campagna internazionale “Borntotravel”,lanciatanellaprimavera del 2009 e dedicata alla tutela dellerottedimigrazionetraEuropae Africa. Numerose sono le minacce che gravano sugli uccelli durante gli spostamenti da un continente all’altro, tra le quali spiccano l’agricoltura intensiva in Europa, la deforestazione in Africa e la caccia illegale nel Mediterraneo. L’Eurobirdwatch offre la possibilità di conoscere alcune tra le oltre250 speciedi uccellivisibili nel nostro Paese e di contribuire direttamente a un grande censimen-

Giorgio Conte

to europeo degli uccelli migratori, che verrà realizzato direttamente dai partecipanti il 3 e 4 ottobre . In occasione dell’Eurobirdwatchdel 3 e 4 ottobre, la LIPU metterà a disposizione del pubblico, delle scuole e degli amanti della natura le proprie Oasi e Riserve, paradisi della biodiversità e luoghi ideali per immergersi nella natura e osservare gli uccelli. Grazie alle numerose delegazioni presenti sul territorio, l’associazione organizzerà inoltre eventi in aree importanti in Italia per il birdwatching, quali parchi, riserve, zone umide e costiere, fra le quali numerose ZPS (Zone protezione speciale) e le IBA (aree importanti per gli uccelli). La SezioneLIPU di Rendeaderisce a questo evento organizzando, per domenica 4 Ottobre, due uscite naturalistiche: Riserva naturale Regionale del Lago di Tarsia (Cs); Foce del Fiume Neto(Kr)-ZPS.Entrambezoneumide di rilevante importanza naturalistica. • RENDE (Cs) Giorgio Conte in concerto Dopo la chiusura della parte estiva con la prima nazionale del “Giannadream tour” di Gianna Nannini, annunciatalaripresaautunnaledi“Fatti di Musica Radio Juke Box 2009”, la XXIII edizione della rassegna del miglior live d’autore italiano diretta ed organizzata da Ruggero Pegna, con l’unico concerto in Calabria di Gior-

gio Conte e la sua band, fissato per il 19 novembre alle ore 21.15 al Teatro Garden di Rende (Cosenza). Conte, chitarra e voce, sarà accompagnato da Alberto Parone, batteria e percussioni, Alberto Malnati, contrabbasso, Claudio Rossi, violino, chitarra e bouzouki ed Alessio Graziani, fisarmonica, flauti, trombone, pianoforte e voce. E’ la prima volta che “Fatti di Musica” presenta il concerto di GiorgoConte,dopoaverpresentatoepremiato varie volte il live di suo fratello Paolo, anche nello stesso Teatro Garden di Rende nell’ottobre del 2005. • ROSSANO (Cs) Trofeo San Nilo Il 4 ottobre , si terrà la seconda edizione Maratonina (TrofeoSan Nilo). La manifestazione si svolgerà a RossanoCentro Storico con ritrovo alle ore 9.00 presso Viale S. Antonio. Circuito: viale S. Antonio; via Luigi Mimicelli; via S. Bartolomeo; via UmbertoI;corsoGaribaldi;Monumento ai Cduti; Porta dell’acqua; corso Garibaldi; p.zza Matteotti; p.zza Ss Anargiri; p.zza De Rosis; via Borghesia;SanMarco;Bancato;Sant’Anna; SAn Nicola al Vallone; Via XX Settembre, p.zza del Popolo; via Luigi Minnicelli; Via S. Bartolomeo, via Umberto I; corso Garibaldi; p.zza Steri. Categoria: mamme in passeggino: partenza da Piazza Matteotti, arrivo Piazza Steri. Prima della premiazione benedizione degli atleti da parte di Mons. Antonio De Simone

vicario generale. • ROSSANO (Cs) Memorial Graziano A causa del maltempo il Memorial Arturo Graziano, giunto alla sua 4 edizione slitta a domenica 11 ottobre 2009 . La decisione è stata presa nei giorni scorsi dalle Forze dell’Ordine. • SAN LUCA (Rc) Premio giovani 2009 Premio giovani 2009 Segnare/Disegnare. L’accademia nazionale di San Luca rilancia ilsuo tradizionale premio giovanichequest’annosaràdedicato al disegno. Si svolgerà in due mostre consecutive: una primamostra collettiva ( 19 ottobre - 6 novembre 2009 ) di tutti ipartecipanti tra i quali saranno selezionati sei concorrenti, due perclasse, che parteciperanno a una seconda mostra ( 27 novembre 15 gennaio 2010 ) in cui ogni selezionato presenterà i suoi lavori in una esposizione personale contemporanea a quella degli altri finalisti.Traquestiverrannosegnalati i tre vincitori del Premio (uno per classe)che, nello stesso giorno dell’inaugurazione della seconda mostra ( 27 novembre ), saranno ufficialmenteproclamatiericeveranno 5.000 Euroognuno per l’acquisto di un’opera per le collezioni dell’Accademia.


44

il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La diciottesima edizione della Festa della Calabria nel mondo in programma il 14 ottobre a Roma

“Muoversi” a Tiriolo Prosegue la mostra di pittura “Parole ad arte” a Taverna • SATRIANO (Cz) Progetto “New Horizont” Martedì 6 ottobre 2009 alle ore 16:30, presso la sala consiliare del Comune di Satriano, avrà luogo una conferenza stampa per la presentazione del progetto “New Horizont” (contro il maltrattamento all’infanzia). Il progetto ha come obiettivo quello di costituire una sede temporanea,dicarattereculturalee formativa,nell’ambitodelleproblematiche inerenti le attività di prevenzione e trattamento della violenza contro i minori,conparticolareriguardoalla tutela della famiglia. Interverranno per l’occasione: il sindaco dott. Michele Drosi; il referente dell’associazioneIASSFFIrag.AndreaStellitano; l’assessore alle politiche sociali Dott.ssa Paola Ottaviano. • SPEZZANO ALBANESE (Cs) PremionazionaledipoesiaSabato3 ottobre 2009, con inizio alle ore 18,00,nellasaladell’AmericanHotel delle Terme di Spezzano Albanese (CS) si svolgerà la cerimonia di premiazione del Premio Nazionale di poesia “Calabria/ Terme di Spezzano Albanese, per il libro edito di poesiaLamanifestazionecheègiuntaalla seconda edizione, fa parte degli appuntamenti culturali delle Terme di Spezzano ed è organizzata dall’Associazione Culturale “American Hotel- Amici di Kodra” di Spezzano Albanese presieduta da Giacinto Caroselli e da “Il Musagete” di Francavilla Marittima, presieduto da Bonifacio Vincenzi, con il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, dell’Amministrazione Comunale di Spezzano Albanese e della BCC – Credito cooperativo/Banca di Cosenza e in collaborazionedelquadrimestraledi Letteratura Italiana “Il Fiacre N. 9”. • SOVERATO (Cz) Asso di Quadri Asso di quadri presenta: opere in permanenza ad olio e serigrafia del maestro Franco Azzinari. Presso Asso di Quadri si ammirano le opere di F. Scarpino, Mimmo Rotella, Salvatore Fiume, Gonzaga, Carlo Franchi(allievo di Fiume), De Michelis, Romano Mussolini, Treccani e altri artisti. Info: 0961/996618. • SOVERATO (Cz) Al Bar Mario Oggi Karaoke; venerdì Francys Drag queen; sabato live music-scarlet king in concerto; domenica Dr Why. • TAVERNA (Cz) Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite

guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177- www.calabriaguide. it. • TAVERNA (Cz) "Parole ad Arte", mostra Fino al 31 ottobre 2009 nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), è visitabile la mostra "ParoleadArte",trentadipinti,installazioni, polimaterici, libri opera, di noti artisti, tra gli altri, quali: Mirella Bentivoglio, Vincenzo Accame, Luciano Caruso, Simona Weller, William Xerra, Mario Parentela e Valiero, appositamente selezionati dallaCollezioned’ArteContemporaneadelmuseochehapromossoeorganizzato la rassegna nell’ambito dell’ottava edizione di "Vis Musicae" e per la prossima quarta edizione di "Ottobre Piovono Libri". La mostra dedicata all’affascinante tema della "Poesia Visiva" è curatada Giuseppe Valentino, direttore dell’Istituzione Culturale del Comunedi Taverna; visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. • TIRIOLO (Cz) "Muoversi", concorso fotografico L’Associazione videofotografica "l’Obiettivo" Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-Tiriolo e Mancuso, del Comune di Tiriolo - Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine,da Photo4U,dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolodal titolo"Muoversi,- un viaggio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, una lettura sintetica del movimento a360gradi".Ilconcorsoprevedeche ogni concorrente inviifino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronicaconcorsi@asobiettivo.itentro e non oltre il 29 novembre 2009 . Le foto in concorso, saranno valutate da una giu-

Soverato

ria di esperti, nominata dall’Associazione, il cui giudizio è insindacabile. Numerosiipremi daassegnare ai vincitori; si parte da un premio in denarodieuro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro 100,00 per il terzo classificato; altri premi saranno assegnati nel corso dellamanifestazione. Parte dell’incasso sarà devoluto inbeneficenza all’Aism. • CALABRIA Orchestra della Provincia di Catanzaro I concerti d’autunno dell’Orchestra dellaProvinciadiCatanzarovedranno protagonisti giovani artisti calabresi: Greta Medini al Violino, Patrick Gullì al Clarinetto, Mario Pio Ferrante al Flauto, diretti dal Maestro

Vito Cristofaro. Tali concerti si terranno a: Borgia, oggi c.s. presso la Chiesa delSS. Rosario alle ore 21.00. Il programma musicale, prevedel’esecuzionedeiseguentibrani: W. A. Mozart: Concerto per Flauto e Orchestra Kv. 313 e Kv. 314; A. Vivaldi: Le 4 stagioni; G. Rossini: Introduzione, Tema e Variazioni per Clarinetto e Orchestra. • CALABRIA Rassegna Urbanistica L’Inu informa della 1° Rassegna Urbanistica Regionale della Calabria (Rur) dal 23 al 27 novembre . Tre le tappe: Rossano (Cs) il 23 novembre ;Catanzaro24e26novembre;Reggio Calabria 27 novembre . La Rur vuole avviare una riflessione sulla nuovastagione di pianificazione in Calabria con dibattiti e confronti sul-

leprospettive per il prossimo futuro. • ROMA Festa della Calabria nel mondo Anche quest’anno la C3 rinnova l’invito per la XVIII Festa della "Calabria nel Mondo". La premiazione sarà preceduta dal recital spettacolo di poesia emusicadi Corrado Calabrò, poeta di fama internazionale e presidente dell’autorità per le garanzie delle comunicazioni. Sarà la città di Roma, e nellospecifico l’Auditorium Conciliazione in Via dellaConciliazione,4adospitareil14 ottobre ,alle18.00, lo spettacolo di poesia e musica interpretato come sempre da Daniela Barra e Walter Maestosi,accompagnatial pianoforte da Giovanni Monti.


46

il Domani

Venerdì 2 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA Tra gli eventi della manifestazione “Ottobre - Piovono Libri” la presenza di una famosa giornalista e scrittrice

Francesca Bellino a Lamezia L’autrice si “perde” in infiniti labirinti di storia antica e contemporanea ra gli eventi della manifestazione “Ottobre Piovono libri. Identità locali in dialogo e integrazione. Un libro...tra sogno e realtà”,che si terrà tra Lamezia Terme e Catanzaro oggi e domani, ci sarà la presentazione del libro della giornalista e scrittrice Francesca Bellino "Il prefisso di Dio. Storie e labirinti di Once, Buenos Aires" (Infinito Edizioni). Il volume, già alla seconda ristampa, ha riscosso un grande successo in Italia per l’importante messaggio sociale e l’invito proposto al lettore. L’autrice mi muove nel quartiere ebraico di Buenos Aires alla ricerca dell’Undicesimo Comandamento. Rincorsa dal numero 11, si perde in infiniti labirinti di storia antica e contemporanea e si lascia guidare dai personaggi che incontra sulla sua strada cercando di stimolare il lettore in una personale ricerca di un nuovo Comandamento da usare nelle attuali società plurali che, come in Italia, faticano a trovare una dimensione di sana integrazione e convivenza. Immigrazioni vecchie e nuove, tradizioni e mistica ebraica, credenze popolari e miracoli, tango porte%u0148o e tango yiddish, la memoria e i fatti dell’attentato all’Ambasciata di Israele e all’Amia e della morte dei 194 ragazzi nella discotecaCromañon,glipsicoanalisti del dopo crisi del 2001 e la convivenza tra culture diverse in una so-

T

di Giuseppe Delfino opo il premio Oscar "Nuovo Cinema Paradiso" (1988), il documentario"Loschermoa tre punte" (1998) e "Malena" (2000), Giuseppe Tornatore, regista siciliano di Bagheria (PA), omaggia nuovamente la sua terra natale con un film appassionato che ripercorre, attraverso la storia di vita del suo protagonista,l’attivistapoliticoPeppino Torrenuova (interpretato dall’ emergente Francesco Scianna), le grandi battaglie e trasformazioni politico-sociali che hanno caratterizzato alcuni decenni di storia italiana e siciliana. Dal rigore del regime fascista alla tragica esperienza della guerra (giugno 1940-settembre 1943), dalle rivendicazioni separatiste dell’immediato dopoguerra alla nascita della Repubblica attraverso le prime elezioni politiche a suffragio universale (2 giugno 1946), dalla strage di Portella della Ginestra (1 maggio 1947) alla grande occupazione contadina dei latifondi corleonesi (autunno-inverno 1949-’50).La duratadellapellicolaoltre due ore e mezza - è decisamente impegnativa, ma il rischio di annoiarsi è azzerato. Da un lato per l’ormai proverbiale coinvolgimento emotivo che caratterizza tutti i lavori di Tornatore e dall’altro per la partecipazione di un foltissimo cast, composto sia da star di fama internazionale, quali Michele Placido, Raul Bova, Luigi Lo Cascio e la madrilena Angela Molina, ma soprattutto dai più simpatici attori siciliani, come Nino Frassica, Aldo Baglio, Giuseppe Fiorello, Leo Gullotta, Salvatore Ficarra e Valentino Picone. E dulcis in fundo, nel ruolo di coprotagonista accanto a Francesco Scianna, la bellissima modella e attricesicilianaMargaretMadè, nuova musa di Tornatore e da alcuni ribattezzata la Sofia Loren dei nostri giorni. Intanto ieri è arrivata

D

cietà nata dall’incontro di più popolazioni sono alcuni dei temi trattati dall’autrice che sperimenta in prima persona che significa andare incontro all’Altro e conoscere profondamente una cultura diversa dalla propria. «Un imprevisto è l’unica speranza per il successo di un viaggio» scrive

Francesca Bellino nell’apertura del libro dichiarando subito qual è il suo modo di viaggiare sviluppato negli anni per la sua attività di reporter di viaggio. In questo caso l’imprevisto che le permette di cominciare un nuovo percorso di conoscenza si chiama "Once", undici in italiano, abbre-

viazione dell’antico nome del quartiere ebraico di Buenos Aires, “Once de septiembre”, che si rifà alla data 11 settembre 1852, giornata in cui avvenne la rivolta della provincia di Buenos Aires contro il governo federale. «Un viaggio in compagnia de “Il Prefisso di Dio” - scrive nella prefazione il maestro Luis Ba-

calov, premio Oscar per la colonna sono de “Il postino” - apre le porte meglio di qualunque guida turistica non solo a Once e a Buenos Aires, perché Francesca Bellino racconta questi luoghi e storie con la partecipazione vitale e affettuosa di una scrittrice attenta e desiderosa di spaziare oltre e oltre e oltre ancora». Perché, come ci ricorda Marcel Proust, «il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terra, ma nell’avere nuovi occhi». Perché il libro approda in Calabria? Il senso è che quello che non si può sperimentare in prima persona, lo si ascolta e lo si legge dal racconto di altri come ha fatto Francesca Bellino, girovagando nel labirinto argentino. Nello spirito di “Ottobre Piovono Libri”, la lettura collettiva diventa un modo di condividere e di stimolare nei giovani l’idea del viaggio come metafora della vita e, talora, di via d’uscita. In tal senso l’Argentina è la metafora di una promessa che ricorda la fuga dei nostri emigranti, soprattutto dal sud ma la scommessa diventa costruire qui la nuova Argentina. L’auspicio è che la terra Calabra diventi un laboratorio di idee e di fermento. La presentazione dell’interessante pubblicazionesi terrà oggi al Teatro Umberto (Piazza Feroleto) alle 20. Presenterà la giornalista Ilaria Guidantoni.

LA RECENSIONE Ancora in corsa per un Premio Oscar con uno spaccato di profondo Sud

La Sicilia secondo Tornatore Oltre due ore e mezza di durata ma la pellicola non rischia di annoiare

la notizia di una quasi sicura candidatura all’Oscar per il nuovo gioiello di Tornatore: «BAARÌA è un suono antico, una formula magica, una chiave - ha dichiarato in un’intervista il regista-. La sola in grado di aprire lo scrigno arrugginito in cui

si nasconde il senso del mio film più personale. Una storia divertente e malinconica, di grandi amori e travolgenti utopie. Una leggenda affollata di eroi... Ma BAARÌA - conclude - è anche il nome di un paese siciliano dove la vita degli uomini si

dipana lungo il corso principale. Poche centinaia di metri, tutto sommato.Ma percorrendoleavantie indietro per anni, puoi imparare ciò che il mondo intero non saprà mai insegnarti». In conclusione, si tratta di un film assolutamente coerente

con la produzione precedente di Tornatore,erappresentacomunque un’ulteriore prova delle eccezionali doti espressive di un regista che si delinea come uno dei massimi esponenti del panorama cinematografico italiano contemporaneo.


il Domani Venerdì 2 Ottobre 2009 47

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:10 TELEFILM La nuova famiglia Addams 06:30 TELEGIORNALE Tg 1 06:45 ATTUALITÀ Unomattina 07:00 TELEGIORNALE Tg 1 07:30 TELEGIORNALE Tg 1 L.I.S. 07:35 TELEGIORNALE TG Parlamento 08:00 TELEGIORNALE Tg 1 09:00 TELEGIORNALE Tg 1 09:30 TELEGIORNALE Tg 1 Flash 10:00 RUBRICA Verdetto Finale 10:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 11:00 RUBRICA Occhio alla spesa 11:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 11:30 TELEGIORNALE Tg 1 12:00 SHOW La prova del cuoco 13:30 TELEGIORNALE Telegiornale 14:00 RUBRICA Tg 1 Economia 14:10 SHOW Festa Italiana 16:15 SHOW La vita in diretta 17:00 TELEGIORNALE Tg 1 17:10 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 18:50 QUIZ L'eredita' 20:00 TELEGIORNALE Telegiornale 20:30 SHOW Affari tuoi 21:10 SHOW I migliori anni 23:15 TELEGIORNALE Tg 1 23:20 RUBRICA Tv7 00:20 RUBRICA L'Appuntamento. Scrittori in tv 00:50 TELEGIORNALE Tg 1 Notte 01:20 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:25 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:30 RUBRICA Sottovoce 02:00 RUBRICA Rai Educational 02:35 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:10 DOCUMENTARIO Overland 3 03:50 FILM Below 05:45 ATTUALITÀ Euronews

RAITRE

06:00 RUBRICA Focus 06:05 RUBRICA L'Avvocato risponde 06:25 REAL TV X Factor 06:55 RUBRICA Speciale Quasi le sette 07:00 RUBRICA Cartoon Flakes 07:25 CARTONI ANIMATI 09:45 RUBRICA Tracy e Polpetta 10:00 TELEGIORNALE TG2 Punto 11:00 SHOW I Fatti vostri 13:00 TELEGIORNALE Tg2 Giorno 13:30 RUBRICA Tg2 Costume e società 13:50 RUBRICA Tg 2 Eat Parade 14:00 RUBRICA Il fatto del giorno 14:45 RUBRICA Italia sul due 15:46 CARTONI ANIMATI Curioso come George 16:10 TELEFILM 90210 16:50 SHOW Scalo 76 Talent 18:00 PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 2 18:05 TELEGIORNALE TG2 Flash L.I.S. 18:10 SPORT Rai Tg Sport 18:30 TELEGIORNALE TG 2 19:00 REAL TV X Factor 19:35 TELEFILM Squadra Speciale Cobra 11 20:30 TELEGIORNALE Tg 2 20.30 21:05 TELEFILM Senza traccia 6 21:50 TELEFILM Criminal Minds 22:40 TELEFILM Law & Order 23:25 TELEGIORNALE Tg 2 23:40 TALK SHOW L'Era glaciale 01:10 ApriRai 01:20 TELEGIORNALE Tg Parlamento 01:30 REAL TV X Factor 02:00 PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 2 02:03 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:05 FILM ...e la vita continua 03:00 VIDEOFRAMMENTI Cercando cercando 03:35 RUBRICA Capire l'Africa Somalia di società 03:55 RUBRICA Alla Gallina Abbuffata 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O di didattica 05:00 RUBRICA Arte e storia 05:45 RUBRICA Quasi le sette 05:50 VIDEOFRAMMENTI Cercando cercando

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24 Morning News 06:30 ATTUALITÀ Il caffè di Corradino Mineo 07:30 RUBRICA TGR Buongiorno Regione 08:00 ATTUALITÀ Rai News 24 Morning News 08:15 RUBRICA Cult book 08:20 RUBRICA La storia siamo noi 09:15 RUBRICA Verba Volant 09:20 RUBRICA Cominciamo Bene Prima 10:00 RUBRICA Cominciamo Bene 12:00 TELEGIORNALE Tg 3 12:25 RUBRICA Le storie Diario Italiano 12:45 DOCUMENTARIO Geo & Geo 13:10 TELEFILM Terra nostra 14:00 TELEGIORNALE Tg Regione 14:20 TELEGIORNALE Tg 3 14:50 RUBRICA Ragazzi 15:05 TELEGIORNALE Tg 3 Flash LIS 15:10 RUBRICA Trebisonda 15:20 TELEFILM Zorro 16:05 CARTONI ANIMATI Cacciatori di draghi 17:00 RUBRICA Cose dell'altro Geo 17:50 RUBRICA Geo & Geo 18:10 PREVISIONI DEL TEMPO Meteo 3 19:00 TELEGIORNALE Tg 3 19:30 TELEGIORNALE Tg Regione 20:00 ATTUALITÀ Blob 20:10 SHOW Le storie di Agrodolce 20:35 SOAP OPERA Un posto al sole 21:05 TELEGIORNALE TG3 21:10 RUBRICA Blu Notte Misteri italiani 23:05 RUBRICA Parla con me 00:00 TELEGIORNALE Tg 3 Linea notte 00:05 RUBRICA Sfide 00:10 TELEGIORNALE Tg Regione 01:00 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:10 RUBRICA Un mondo a colori 01:40 RUBRICA Aprirai 01:50 RUBRICA Fuori orario. Cose (mai) viste

LA 7 06:00 TELEGIORNALE Tg La 7 / Meteo / Oroscopo / Traffico 07:00 RUBRICA Omnibus 09:15 ATTUALITÀ Omnibus Life 10:10 NEWS Punto Tg 10:15 RUBRICA Due minuti un libro 10:20 RUBRICA Movie Flash 10:25 TELEFILM Matlock 11:25 RUBRICA Movie Flash 11:30 TELEFILM Ispettore Tibbs 12:30 TELEGIORNALE Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 Sport 13:00 TELEFILM Hardcastle and McCormick 14:00 SERIE TV Cuore d'Africa 16:00 RUBRICA Movie Flash

07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Into the Music 12:00 MUSICALE MTV the Most 13:00 MUSICALE Lost Live @Mtv Day 2009 13:30 SHOW The Hills 14:00 MINISERIE Reaper 15:00 MUSICA Trl Tour Torino 16:00 Flash 16:05 MUSICALE Into the Music 17:00 Flash 17:05 MUSICALE Into the Music 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 SHOW Lovetest 19:00 TELEGIORNALE Flash 19:05 MUSICA Trl Tour To-

...e la vita continua Nazione Iran Anno 1992 Regia Abbas Kiarostami Genere Drammatico Cast F. Kherardmand (L'uomo) • B. Bayour (Il figlio) Dopo il terribile terremoto che sconvolse il nord dell'Iran nel 1990, un padre e suo figlio partono in macchina verso questa regione devastata per sapere cosa è accaduto ai due giovani eroi del film "Dov'è la casa del mio amico?". Durante il viaggio che li conduce verso il villaggio dei ragazzi, scoprono che, malgrado le numerose vittime e la vastità della distruzione causata dal terremoto, per i sopravvissuti al disastro la vita continua. "E la vita continua" vuole essere la testimonianza della

07:55 NEWS Traffico 07:57 NEWS Meteo 5 07:58 NEWS Borse e monete 08:00 TELEGIORNALE Tg5 Mattina 08:40 SHOW Mattino cinque 10:00 TELEGIORNALE Tg5 Ore 10 10:05 SHOW Mattino cinque 11:00 RUBRICA Forum 13:00 TELEGIORNALE Tg5 13:39 NEWS Meteo 5 13:41 SOAP OPERA Beautiful 14:10 SOAP OPERA Centovetrine IX 14:45 TALK SHOW Uomini e donne 16:15 REALITY SHOW Amici 16:55 ATTUALITÀ Pomeriggio Cinque 18:00 TELEGIORNALE Tg5 5 minuti 18:50 GIOCO Chi vuol essere milionario 19:44 TELEGIORNALE Tg5 Anticipazione 19:45 GIOCO Chi Vuol essere milionario 20:00 TELEGIORNALE Tg5 20:30 NEWS Meteo 5 20:31 SHOW Striscia la notizia La voce dell'influenza 21:11 TELEFILM Distretto di polizia 9 23:30 NEWS Matrix 01:30 TELEGIORNALE Tg5 Notte 01:59 NEWS Meteo 5 02:00 SHOW Striscia la notizia La voce dell'influenza 02:32 TELEVENDITA Media shopping 03:00 REALITY SHOW Amici 03:27 TELEGIORNALE Tg5-notte-replica 03:56 NEWS Meteo 5 notte 03:58 MINISERIE Providence 05:30 TELEGIORNALE Tg5-notte-replica 05:59 NEWS Meteo 5 notte

MTV

16:05 TELEFILM Stargate 17:05 RUBRICA Atlantide. Storie di uomini e di mondi 19:00 TELEFILM The District 1 20:00 TELEGIORNALE Tg La7 20:30 RUBRICA Otto e mezzo 21:10 SHOW N.D.P. 00:00 MINISERIE Zeru 01:05 TELEGIORNALE Tg La7 01:25 RUBRICA Movie Flash 03:30 RUBRICA Otto e mezzo 04:10 RUBRICA Due minuti un libro 04:15 ATTUALITÀ CNN News

Rai 2 ore 02.05

CANALE 5 06:00 TELEGIORNALE Prima pagina

rino 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 MINISERIE Reaper 21:00 MUSICALE Hitlist Italia 22:30 MUSICALE The Summer Song @ Hitlist 23:00 TELEGIORNALE Flash 23:05 MUSICALE Mtv World Stage 00:00 MUSICA Lo zoo di 105 00:30 SHOW Jackass 01:00 MUSICALE Brand: New Videos 02:00 MUSICALE Into the Music 03:00 MUSICALE Insomnia 05:40 TELEGIORNALE News

RETE 4

ITALIA 1 06:30 CARTONI ANIMATI Beethoven 06:40 SITUATION COMEDY Still standing 06:45 CARTONI ANIMATI Il mondo di Benjamin Bear 07:00 CARTONI ANIMATI Le avventure di Piggley Winks 07:20 CARTONI ANIMATI Piccolo lord 07:45 CARTONI ANIMATI Una per tutte, tutte per una 08:15 CARTONI ANIMATI Foghoren Leghorn 08:25 CARTONI ANIMATI I Flinstones 08:55 SITUATION COMEDY Happy days 09:30 TELEFILM A-team 10:20 TELEFILM Starsky e Hutch 11:20 TELEFILM The sentinel 12:15 NEWS Secondo Voi 12:25 TELEGIORNALE Studio aperto 12:58 NEWS Meteo 13:00 NEWS Studio sport Anticipazioni 13:02 NEWS Studio sport 13:37 GIOCO Motogp-quiz 13:40 CARTONI ANIMATI Detective Conan 14:05 CARTONI ANIMATI Blue dragon 14:30 TELEFILM Futurama 15:00 MINISERIE Gossip girl 15:55 TELEFILM Il mondo di Patty 16:50 SITUATION COMEDY Icarly 17:25 CARTONI ANIMATI Ben ten 17:50 CARTONI ANIMATI Bakugan 18:05 CARTONI ANIMATI Tom & Jerry 18:15 CARTONI ANIMATI La pantera rosa 18:20 CARTONI ANIMATI Tom & Jerry 18:28 TELEGIORNALE Studio aperto Anticipazioni 18:58 NEWS Meteo 19:00 TELEGIORNALE Studio aperto Anticipazioni 19:02 NEWS Studio sport 19:30 SITUATION COMEDY La vita secondo Jim 20:05 TELEFILM I Simpson 20:30 GIOCO Il colore dei soldi 21:10 SHOW Colorado -3^puntata 00:00 SITUATION COMEDY Così fan tutte 01:00 SPORT Oktagon Arti marziali 01:55 SPORT Grand prix Prove sintesi 02:05 TELEGIORNALE Studio aperto La giornata 02:55 TELEVENDITA Media shopping 03:00 SHOW Ciak Speciale Saranno famosi 03:10 REALITY SHOW Talent 1 player 03:50 TELEVENDITA Media shopping 04:10 FILM La supplente va in città

06:35 TELEVENDITA Media shopping 06:50 TELEVENDITA Media shopping 07:05 SITUATION COMEDY Tutti amano Raymond 07:30 TELEFILM Quincy 08:30 TELEFILM Hunter 09:45 SOAP OPERA Febbre d'amore 10:35 TELEFILM Giudice Amy 11:30 TELEGIORNALE Tg4 Telegiornale 11:38 NEWS Vie d'italia Notizie sul traffico 11:40 TELEFILM Wolff un poliziotto a berlino 12:30 TELEFILM Detective in corsia 13:25 TELEGIORNALE Anteprima tg4 13:30 TELEGIORNALE Tg4 Telegiornale 13:54 NEWS Meteo 13:58 TELEGIORNALE Tg4 Telegiornale 14:05 RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di forum 15:10 SOAP OPERA Sentieri 16:15 FILM Qualcosa che scotta 18:45 TELEGIORNALE Anteprima tg4 18:55 TELEGIORNALE Tg4 Telegiornale 19:19 NEWS Meteo 19:23 TELEGIORNALE Tg4 Telegiornale 19:35 TELEFILM Tempesta d'amore 20:30 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 FILM La maschera di Zorro 23:45 SHOW I Bellissimi di Rete 4 23:50 FILM Premonizioni 02:00 TELEGIORNALE Tg4 Rassegna stampa 02:25 FILM Una spada per Brando 04:07 FILM Il sogno di Zorro 05:08 SHOW Peste e corna e gocce di storia 05:15 SHOW Ieri e oggi in tv

OGGI IN TV Premonizioni Rete 4 ore 23,50 Regia: Brett Leonard Cast: Iris Quinn Bernard, Shirley Broderick, Rae Dawn Chong Joely Collins, Roger Cross, Don S. Davis, Mara Duronslet, Paese: USA 1996 Genere: Thriller Durata: 101 Min La famiglia Harrison (padre Hatch, moglie Lindsey e figlia quindicenne Regina) durante un viaggio di notte in automobile si scontra con un camion che fa precipitare la vettura in un gelido fiume. La sciagura più nera perseguita la famiglia Harrison, che anni prima ha perso una bimbetta (Samantha) per un investimento vicino al praticello di casa. Grazie alle cure del dottor Jonas Nyebern, Hatch, in coma, riesce a risvegliarsi dopo aver trascorso quell'intervallo subendo emozioni e visioni: ha visto la figlia morta, però sorridente e felice. Ma è anche sicuro che non sono mancate altre esperienze, che ora cominciano a tormentarlo. L'aiuto e l'affetto della moglie e di Regina non bastano: Hatch appare mutato, ha la sensazione di essere tornato dall'Aldilà avvinto da un legame irreversibile con una entità fortissima, impersonata da Vassago, un assassino che praticamente lo condiziona e fa soffrire. Costui è un giovane psicopatico (tempo prima suicidatosi, ma "salvato" dal proprio padre, il dottor Nyebern) il quale sul piano fisico ha un limite: può vedere solo attraverso gli occhi di Hatch, che vede unicamente ciò che il killer percepisce, poiché la luce naturale gli impedisce la normalità. E Hatch, che ora è come una sorta di protesi vivente per Vassago, di cui preavverte intenzioni e movimenti, teme il peggio per Lindsey e la figlia Regina, trovandosi nella situazione di un posseduto (e complice di orribili delitti) da parte di una oscura presenza.

La maschera di Zorro 91’

vita, capace di nascere e trovare sostentamento anche nelle situazioni più tragiche. Un terribile terremoto nel giugno del 1990 ha, infatti, colpito la regione del Gilan, causando più di cinquantamila vittime. Il viaggio di Farad alla ricerca dei due ragazzini che hanno recitato in "Dov'è la casa del mio amico?" nelle zone disastrate, si trasforma in un vero e proprio inno alla vita. La sofferenza si fa immagine, ma è un'immagine che non vuole colpire il lato sentimentale del pubblico, che si inserisce nelle pieghe del racconto. Il popolo dei terremotati ha un peso sulle spalle morale e fisico, che difficilmente si può superare. Il dolore è sulla pelle e il regista lo fa vedere ma senza evidenziarlo. Suggerisce sotto voce, non urla.

Rete 4 ore 21.10 Regia: Martin Campbell Cast: Anthony Hopkins, Antonio Banderas, Stuart Wilson, Catherine Zeta-Jones, Maury Chaykin Genere: Avventura Produzione: USA 1998 Nel 1822, quando la California spagnola sta per diventare provincia messicana, il nobile Diego de la Vega (A. Hopkins), invincibile raddrizzatore di ingiustizie e corruzioni con la maschera e la spada di Zorro (“volpe” in spagnolo), è arrestato e messo in galera dal governatore spagnolo (S. Wilson) che gli uccide la moglie e gli rapisce la figliolina, portandosela con sé in Spagna. Nel 1842, evaso dal carcere, don Diego addestra alla scherma, alle acrobazie e alle maniere della nobiltà

137’ (“Un gentiluomo è qualcuno che dice una cosa e ne pensa un'altra.”) il giovane bandito proletario Alejandro Murrieta (A. Banderas), trasformandolo in un secondo Zorro. Fondata sulla figura del doppio (due Zorro, due “cattivi”, due banditi, due vendette), la sceneggiatura di Terry Rossio, John Leskow e Ted Elliott mescola con divertita e divertente sagacia gli ingredienti del romanzo d'appendice ottocentesco, i marchingegni avventurosi di Johnston McCulley, inventore di Zorro (1919) e, a sua volta, debitore verso la Baronessa Orczy e la sua Primula Rossa (1905), le citazioni dei vecchi film di Niblo (1920) e di Mamoulian (1940), gli aggiornamenti pirotecnici alla Superman e alla James Bond.


il domani  

Edizione del 02 Ottobre 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you