Page 1

Sabato 1 Novembre 2008 Euro 1,00 Anno XI - Numero 301

Calabria

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 32 a pag. 42) SOVERATO La storia di una banda di caserma in cui convivono esistenze umane piccole e meschine

CATANZARO L’opera messa in scena dalla Fondazione Politeama

Insinna apre la stagione teatrale «Un Barbiere magistrale...» SOVERATO — Si è aperta ieri la stagione del teatro comunale della città. Ad inaugurarla è stato lo spettacolo “Senza swing” che vede protagonista Flavio Insinna. Senza swing narra la storia di una banda di caserma in cui convivono esistenze umane piccole e meschine.

A PAGINA 34

di Davide Cosco

LAMEZIA

Tanta curiosità per la Fiera del Libro

CAMIGLIATELLO

CATANZARO — Non credo vi siano

dubbi sul fatto che l’opera rappresenti un genere teatrale assai complesso e policromo; fin dal suo primo apparire, accese appassionate dispute...

A PAGINA 33

Autunno silano la conclusione A PAGINA 32

A PAGINA 32

IL FATTO Gravissima intimidazione all’indirizzo del segretario regionale dell’Udc. Pioggia di solidarietà da tutto il mondo politico

Spari contro la casa di Franco Talarico L’esponente centrista: «Non riesco a spiegarmi questo gesto così vigliacco» LAMEZIA TERME — Atto intimidatorio nei confronti del segretario regionale dell’Udc, Francesco Talarico. Ignoti, infatti, intorno alla mezzanotte di giovedì hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo del portone della sua abitazione in via del Progresso a Lamezia est. «Sono davvero esterrefato per quanto accaduto - ha dichiarato Talarico al nostro giornale - non riesco a spiegarmi questo gesto così vile e al tempo stesso così indecifrabile che mi lascia sgomento, giacché non ricopro alcun ruolo amministrativo. Sono letteralmente allibito».

A PAGINA 27

COSENZA Smantellata una rete criminale internazionale

Narcotraffico con l’Albania COSENZA — Vasta operazione antidroga, condotta dalla Guardia di Finanza. Le indagini sono culminate nell'arresto di 24 persone. L'operazione, denominata Skoder ha consentito di smantellare un'organizzazione internazionale con forti legami in Albania.

Francesco Talarico

REGIONE

Sviluppo Italia siglato l’accordo A PAGINA 14

A PAGINA 16

REGGIO CALABRIA Brillante operazione degli agenti della sezione Narcotici della Questura

MALASANITA’

Nascondeva 21 chilogrammi di droga

Parlano con Loiero sospendono la protesta

REGGIO CALABRIA — Un autocarro

REGGIO CALABRIA — Alfonso

furgonato isotermico in disuso trasformato da un pregiudicato in laboratorio per l’essiccazione della marijuana. L’idea “imprenditoriale” di Pietro Amato, di 23 anni, però, non è sfuggita all’attenzione dei “segugi” della sezione Narcotici della Questura di Reggio, nel contesto di uno dei tanti servizi coordinati dal vicequestore aggiunto Diego Trotta. A PAGINA 15

VIBO VALENTIA

La marcia di Bevilacqua verso il Pdl

Scutellà e la moglie Maria Ida Tocci, genitori del piccolo Flavio morto un anno fa per un presunto caso di malasanità: il dodicenne morì per un presunto ritardo nei soccorsi. I coniugi ieri hanno deciso di sospendere la protesta dopo un nuovo incontro con il presidente della Regione Agazio Loiero.

A PAGINA 20

A PAGINA 19

GIRIFALCO

Monte Covello, cerimonia per ricordare le vittime

A PAGINA 28

IL PUNTO SULLE CALABRESI

Cosenza-Catanzaro Già derby off limits? di Vittorio Ranieri

ette dicembre 2008. Come dire, una data cerchiare in rosso sul calendario. E la mente quindi vola già alla madre di tutti i derby: Cosenza-Catanzaro. E qui la domanda sorge spontanea. Ancora porte chiuse, socchiuse, con inevitabili polemiche e danni economici per le società? Oppure maggior dialogo e cooperazione tra le parti per restituire il calcio a tutti (dico tutti) i tifosi… e non solo a quei pochi eletti per i quali (in circostanze particolari) gli stadi vengono aperti? E’ vero, manca ancora tanto tempo. Tuttavia, perché non iniziare già a lavorare per evitare che il “San Vito” sia off limits per i catanzaresi il prossimo 7 dicembre? Si sa, Cosenza-Catanzaro è stata già inserita nell’elenco delle partite a rischio dall’Osservatorio per le manifestazioni sportive. A detta dei ben informati, il Casms (non è una parolaccia e sta per Comitato di analisi per la sicurezza sportiva) deve solo scegliere se aprire lo stadio ai soli abbonati oppure a tutti i tifosi di casa. Dalla serie, supporter giallorossi lasciati sui tre colli. Naturalmente, stesso discorso nel match di ritorno. Ci chiediamo: si può evitare ciò? Altra domanda. Troppo pericolose le due tifoserie oppure eccessiva voglia di prevenzione da parte degli organi competenti? Tutte e due le ipotesi sono valide. Il calcio del dopo-Raciti è quasi un’altra tipologia di evento agonistico e sociale. I tempi sono mutati. prefetti e questori, ora, possono decidere di non mettere a repentaglio l’ordine pubblico o l’incolumità di spettatori e agenti. Ora sì che possono farlo, avendo a disposizione quei mezzi che negli scorsi anni mancavano. C’è poi l’Osservatorio per le manifestazioni sportive del Viminale che ha fatto dell’inflessibilità la sua norma di comportamento, senza contare il Casms che ha poteri decisionali e non solo consultivi.

S

CONTINUA A PAGINA 48


2 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini In fuga dai campi del nord Il Congo nelle mani dei ribelli

Dopo 23 anni Gheddafi torna a Mosca

La Croce Rossa ha denunciato la “gravissima crisi umanitaria” in Congo per i violentissimi combattimenti

Insieme per un accordo militare ed energetico La protesta di Greenpeace

I “porci” comodi dell’inquinamento Il leader libico Muammar Gheddafi è arrivato a Mosca per una visita di 3 giorni, la prima da 23 anni. Oggi il colonnello vedrà Medvedev e Putin

Attivisti attaccano un finto naso di maiale su un cartellone pubblicitario

Tra le vittime anche 4 bambini. In molte strade di Hanoi il livello dell’acqua in alcuni punti supera il metro di altezza

Hanoi sommersa dall’acqua In Vietnam 14 le vittime dell’incessante alluvione

Circa 50.000 le persone che hanno lasciato i campi sfollati situati nei pressi della città di Rutshuru nella zona orientale della Repubblica democratica del Congo. L’area è sotto il controllo dei ribelli guidati dall’ex generale Lauren Nkunda

Francesi prigionieri dei pirati al largo delle coste del Camerun

Individui armati a bordo di 3 motoscafi hanno abbordato la nave e sono ripartiti con i 10 membri

Presi in ostaggio 10 membri dell’equipaggio, 7 dei quali francesi, di una nave del gruppo Bourbon operante su un terminal petrolifero al largo delle coste del Camerun

La violenza “simultanea” mette in ginocchio l’India

Le alluvioni causate dalle pesanti piogge che si sono abbattute sulle province centrali del Vietnam, hanno ucciso 14 persone questa settimana

Il banchetto regale del sultano del Brunei

L’appetito vien mangiando anche se ha il sangue blu

Altro che leone Meglio 100 anni da “miss” capra

Il principe inglese Charles e Camilla ospiti presso il Nurul Iman Palace

Turisti scattano foto alla “capra più bella” nel corso del Mazayen al-Maaz

Concorso tra ovini in Arabia Saudita

Un piccolo gruppo islamico l’ISF-IM ha rivendicato la responsabilità degli eventi sanguinosi nordorientali

La chicca del gothic style sono i “preziosi” horror: i ciondoli a forma di teschio lanciati da Christian Dior

Donne indiane in protesta. Sono 76 le persone uccise e oltre 300 quelle ferite nei 13 attentati che giovedì hanno colpito lo Stato dell’Assam. Si tratta degli attentati, quasi simultanei, più violenti commessi in una regione in preda alle violenze intracomunitarie

Ad Halloween anche il glamour di abiti e gioielli rispolvera il gusto gotico. Macabri gioielli in passerella insieme a tacchi a spillo alti anche 14 cm

Moda gotica e gioielli-horror Diamanti macabri per donne dallo spirito “esoterico”


4 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Ne saranno venduti 200 milioni nel prossimo week end

La crisi non “sfiora” il crisantemo

Non muore la tradizione di omaggiare con fiori il “caro estinto” per la festa di Ognissanti

I fiorai rimangono lontani dalla crisi

ROMA - La crisi economica non “sfiora” il crisantemo. Complice il caro-vita, questo fiore economico recupera il suo ruolo da protagonista in occasione della celebrazione dei defunti. Domani, infatti, sarà, come tradizione, un’occasione per omaggiare i propri cari con vasi o mazzi di fiori. E secondo la Coldiretti saranno più di 200 milioni i crisantemi donati in questo week-end. Ma anche nell’acquisto di questo fiore bisogna fare attenzione: il caro-crisantemo è in agguato; e le stesse organizzazioni agricole e dei consumatori invitano a non fare acquisti di impulso, ma a verificare e mettere a confronto i

Dalle associazioni arriva l’invito a non fare acquisti “d’impulso”

diversi prezzi di mercato. Secondo Assofioristi-Confesercenti, la crisi economica che ha toccato anche il comparto floricolo, sta portando a una riscoperta della tradizione e dei prodotti più economici.

Crescono ancora i prezzi della pasta che segnano un aumento su base annua del 32% In lieve calo, invece, la pagnotta e buone notizie sono arrivo per gli amanti del caffè

Maccherone “indigesto” Sconti nei bar che aderiscono a Confcommercio da questa mattina ROMA - La pasta continua a essere indigesta per le tasche degli italiani: i prezzi di spaghetti e affini hanno continuato a correre, secondo le rilevazioni Istat, anche ad ottobre, segnando -1,4% rispetto a settembre e addirittura +32% su base annua. Si fa più leggero, invece, il pane, il cui prezzo è sceso ad ottobre dello 0,3% rispetto a settembre. Buone notizie anche per chi non rinuncia a cappuccino e cornetto al bar: da oggi, presso i baristi di Fipe Confcommercio aderenti all’iniziativa “Un prezzo da amico”, oltre ai listini bloccati ci saranno sconti sul caffè, servizio al tavolo senza maggiorazione, carte di fedeltà e tante altre promozioni. Nel complesso, le offerte proposte corrispondono a uno sconto medio del 15%, con punte che variano da un minimo di 10 a un massimo del 20%. Proprio per venire incontro ai consumatori e alle difficoltà economiche legate alla congiuntura, osserva la Federazione italiana panificatori (Fippa), il pane ha segnato una discesa di prezzo, pur in presenza di costi di produzione che «restano altissimi». Una discesa tanto più sensibile su base annua: il tasso di inflazione è stato, infatti, a ottobre pari al 5,7% contro l’8,6% di settembre. Il presidente della Fippa, Luca Vecchiato, chiede ora che «tutti, dalle componenti istituzionali a quelle della filiera, si concentrino verso soluzioni che non gravino solo su di noi». Il clima di fiducia dell’industria alimentare italiana segna intanto nel terzo trimestre un peggioramento, passando da 2,3 del periodo aprilegiugno a -0,7. Lo rileva l’Ismea su un campione di circa 1.200 operatori del settore. La sfiducia, spiega l’istituto, appare ancora più marcata se si prende in considerazione lo stesso trimestre del 2007, in cui il clima si era attestato a +6,4. Secondo il rapporto, la flessione «è stata determinata dalla caduta degli ordini e delle vendite segnalata dagli operatori». Il governo viene intanto in soccorso del comparto e il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge relativo a misure urgenti per il rilancio competitivo del settore agroalimentare. È stato

Su i costi energetici

Benzina e gasolio in frenata

Continuano a correre i prezzi della pasta, che su base annua ha subito rincari anche del 32%

inoltre esaminato in via preliminare il disegno di legge per il rafforzamento della competitività del settore agroalimentare. Non solo, una nuova disciplina delle etichettatu-

re dei prodotti alimentari è stata inserita in uno schema di disegno di legge approvato dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro delle Politiche agricole e fore-

stali Luca Zaia. Lo schema di disegno di legge completa in pratica il pacchetto delle misure tese a rafforzare la competitività del settore agroalimentare con interventi fina-

lizzati principalmente al contrasto delle frodi nel settore, a una migliore funzionalità delle società controllate, a un efficace impiego delle risorse destinate.

ROMA - Frenano ad ottobre i prezzi dei carburanti, ma non quelli delle tariffe energetich. Secondo le stime dell’Istat, i listini della benzina sono diminuiti rispetto a settembre del 4,6% e quelli del gasolio del 5,1%. Cali che hanno determinato un abbattimento drastico anche dei tassi di crescita tendenziale: per la benzina l’inflazione è infatti passata dall’11,5% di settembre al 5,6% di ottobre, mentre per il gasolio si è scesi a +10,6% di questo mese da +19% di settembre. La componente regolamentata ha invece registrato un andamento opposto con un +2,7% mensile e un +14,8% annuale. In particolare per l’elettricità l’incremento è stato dello 0,6% mensile e dell’11,3% annuale, mentre il gas la variazione è stata di +3,7% su settembre, +16,1% rispetto ad ottobre 2007.

E’ andata bene la raccolta di uve per il 2008. E i “costi” scendono anche del 20% in alcune regioni

Vendemmia di qualità e per tutte le tasche Migliora il Centro-Nord dove si potranno raggiungere vere e proprie punte di eccellenza La produzione sale del 5% ROMA - La vendemmia del 2008 sarà superiore del 5% rispetto all’annata 2007 e offrirà vini «complessivamente più che buoni, con molte punte di ottimo e diverse di eccellente» soprattutto nel CentroNord. Il tutto però a prezzi inferiori rispetto ad un anno fa, anche del 20%. E non è un fenomeno che interessa solo i vini comuni ma anche quelli di fascia più alta, tipo il Prosecco che lo scorso anno aveva invece fatto registrare rincari fino al 120%. I dati definitivi della vendemmia 2008 sono stati diffusi ieri dall’Assoenologi che parla di una «situazio-

La vendemmia cresce del 5% e offre vini di ottima qualità a prezzi inferiori anche del 20% Prodotti quest’anno 44,5 milioni di ettolitri

ne di stallo» nella domanda di vino legata all’effetto della «crisi economica e del relativo calo dei consumi nazionali e internazionali», con decrementi di prezzo «nonostante la scarsa quantità di prodotto disponibile». Infatti, anche se quest’an-

no la produzione di vini e mosti si attesterà a quota 44,5 milioni di ettolitri, con un incremento rispetto alla campagna precedente del 5%, si tratta comunque di un quantitativo ancora basso se si pensa che il 2007, con 42,5 milioni di ettoli-

tri, è stato l’anno con la produzione di vino più scarsa almeno dal 1950 quando si produssero poco più di 41 milioni di ettolitri. E la scarsità della vendemmia 2008 è confermata anche dai 48 milioni di ettolitri della media quinquennale 2003-2007 e dai 50,6 milioni della media decennale 1998-2007. «A differenza dello scorso anno, in cui il Centro-Sud fece registrare una produzione fortemente deficitaria rispetto al Nord Italia, quest’anno - precisa il direttore di Assoenologi Giuseppe Martelli - la situazione si presenta capovolta».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 5

Primo piano

Giovane di 25 anni rientra in casa e colpisce con un coltello i genitori Oscuro il movente dell’omicida, forse un raptus da malattia mentale

Uccide il padre e ferisce la madre La donna è in gravi condizioni Forse un’altra lite

A lato l’ospedale di Borgomanero dove è stata trasportata la madre del ragazzo. Sottoposta ad un delicato intervento chirurgico la donna ora è in condizioni gravisime

NOVARA - È uscito di prima mattina per andare a comperare le sigarette e, tornato a casa, ha afferrato un coltello da caccia e ha colpito più volte il padre, uccidendolo, e poi la madre, riducendola in fin di vita. Impossibile sapere per il momento cosa sia passato nella testa dell’omicida. Forse un alterco all’origine della violenza, forse, più probabile una perdita totale del rapporto con la realtà, legata alla malattia mentale. Nei casi di rabbia e di odio, non si arriva ad uccidere se la mente non è lesa in qualche modo. E quello che sembra un raptus, se letto da specialisti della psiche, può essere ricondotto ad un quadro patologico più generale. Tutte supposizioni. Per il momento quello che è certo è che Yari Vigorelli, 25 anni ha brandito il coltello e ha colpito i genitori. In un attimo l’appartamento di piazza Manni, a Ghevio (una frazione di Meina, sul Lago Maggiore) si è trasformato in un mattatoio: quando, poco dopo le 7,30, sono arrivati i soccorsi, con i carabinieri, Luigi Vigorelli, 67 anni, era ormai morto, mentre la moglie Franca respirava ancora. La donna è stata trasportata all’ospedale di Borgomanero e nel pomeriggio è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico: è in condizioni disperate.

mo pensato che provenissero da un appartamento i cui proprietari erano soliti litigare spesso ma poi ci siamo accorti che le grida e i lamenti arrivavano dall’alloggio dei Vigorelli. E siamo rimasti ancor più sorpresi». Un ragazzo quindi descritto, come avviene spesso in questi casi, tranquillo. Ma c’è un elemento della vicenda che fa pensare ad un’anomalìa, ad un comportamento strano che forse potrebbe essere legato al dramma avvenuto ieri. Il fatto in questione risale alla scorsa settimana. Yari, che è un profondo conoscitore della zona ed un esperto cercatore di funghi, si era perso nei boschi, cosa assai rara per lui. I familiari spaventati avevano dato l’allarme e solo l’intervento del Soccorso alpino aveva permesso di ritrovarlo, in serata. Un fatto inspiegabile, ma forse il segnale che non tutto fosse a posto nella mente del giovane. Chissà cosa sarà accaduto nella mente del giovane, quale L’assassino è stato interrogato per tutta la giornata negli uffici di Arona della Compagnia carabinieri ma non ha saputo dare alcuna spiegazione del gesto. Lunedì mattina è in programma l’autopsia sul corpo di Luigi Vigorelli.

Cosa sia successo nella mente del giovane è impossibile scoprirlo. Stando a quanto raccontato dai vicini, Yari era un ragazzo chiuso, che parlava poco, ma non aveva mai dato segni di squilibrio. Lavorava in una officina meccanica di Paruzzaro e viveva con i genitori e il fratello Alessandro, di 3 anni più anziano. Ieri mattina Alessandro, operaio

in una rubinetteria di Gargallo, non era in casa: volontario alle ’Autoambulanze del Vergante’ aveva avuto il turno notturno e non era ancora rientrato. Nell’appartamento quindio c’erano soltanto i genitori con il fratello minore. «Abbiamo sentito le urla - raccontano i vicini - e abbiamo dato l’allarme. In un primo tempo abbia-

Tra le ipotesi del delitto una rapina finita male Ma si continua a interrogare i familiari Luigia Mastrosimone Il suo corpo scoperto privo di vita avvolto in un tappeto

Si indaga a Torino sulla morte della donna di 71 anni

Trovata cadavere in casa con mani e piedi legati

TORINO - Proseguono le indagini sulla morte di Luigia Mastrosimone, l’anziana di 71 anni che giovedì è stata uccisa a Torino. La squadra mobile, che ha raccolto le testimonianze di parenti e amici della vittima, non esclude nessuna pista. L’ipotesi più accreditata resta quella di una rapina finita male, ma si indaga anche nella vita dei familiari. In particolare, in quella del marito della donna uccisa, Lauro Verrucchi, un frequentatore di bische, che al momento dell’omicidio - secondo quanto ha riferito - stava giocando a carte con degli amici. Sarà l’autopsia a chiarire i motivi del decesso della donna. Il corpo era avvolto in un tappeto, i polsi e le caviglie legate con nastro isolante. Ad ucciderla un attacco di cuore per la paura o, forse, per un pestaggio.

Sergey Diatchenko vendeva strumenti falsi come pezzi autentici

In casa sua trovati 200 esemplari falsi Il violinista era stato allievo di Von Karajan

Musicista russo “truffatore” di violini ROMA - Tra i tanti falsi, c’è anche un pezzo vero, un esemplare che, almeno a prima vista, gli esperti hanno riconosciuto come un autentico violino costruito dalla famiglia Amati, celeberrimi liutai di Cremona. Ma ai suoi allievi, tutti musicisti professionisti, Sergey Diatchenko, 64 anni, violinista russo di una certa fama, in gioventù allievo di Von Karajan, rifilava senza pietà, e da anni, fingendo si trattasse di ’gioielli di famiglia’, violini da poco prezzo spacciati per esemplari di prestigio, da Amati a Guarnieri a Guadagnini, perfino un introvabile Gasparo da Salò. Alla fine è stato proprio un allievo, il più sfortunato, a denunciarlo e farlo arrestare. Il maestro è stato sorpreso in flagrante dai carabinieri dei beni culturali con i tasca 20 mila euro di anticipo per una nuova vendita ai danni di un ennesimo malcapitato. All’allievo trentenne, che dieci anni fa era stato costretto da un incidente su una sedia a rotelle, l’amato maestro aveva venduto per 650 mila euro -in pratica l’intera cifra che il giovane aveva ottenuto come indennizzo per l’incidente «un Guadagnini» giudicato poi dagli esperti un violino di fabbricazione industriale che di anni ne può avere al massimo un centinaio. Ad altri allievi (i carabinieri han-

Li comprava a Porta Portese Il maestro ha raggirato 6 allievi no rintracciato per il momento sei truffati, quattro italiani una coreana e un olandese, ma sono convinti ce ne siano molti di più) il maestro aveva piazzato esemplari di minor pretesa, facendoli spendere cifre più contenute, tra i 50 mila e i 150 mila euro. Ma tant’è: a dispetto della assolu-

ta assenza di garanzie ed expertise, mai nessuno, incredibilmente, aveva dubitato della sua buona fede nè si era mai chiesto come mai l’anziano musicista pretendesse sempre di essere pagato in contanti. Cosicchè, solo negli ultimi mesi, Diatchenko era riuscito a incassare in totale circa 1 milione e 200 mila euro, tutti per lo più già spesi, visto che sul suo conto bancario, ora sequestrato, gli investigatori hanno purtroppo trovato ben poco. Nella sua abitazione, e nello stu-

dio romano in cui riceveva gli allievi, i carabinieri hanno trovato in compenso quasi 200 violini, tut-

ti più o meno di basso pregio, in qualche caso comperati anche a Porta Portese, il mercatino delle

Per il sindaco niente arte, solo atti vandalici, perquisite dai carabinieri le abitazioni di venti giovani writers

Verona dà la caccia ai “graffitari”

Writers in azione: tempi duri per loro

ROMA - Caccia ai writers a Verona. Le norme già ieri in vigore hanno consentito ai carabinieri di setacciare le case di 20 giovani veronesi autori di centinaia di scritte e dise-

gni sui muri. Per il sindaco di Verona, Flavio do il ministro della Difesa Ignazio La Russa, Tosi, si tratta di «inammissibili atti vandali- infatti, «non servono solo l’inasprimento delci». le sanzioni per i writers, ma anche forme di Ieri era atteso il varo del decreto che, nelle moral suasion per convincere i giovani; bisointenzioni del Governo, dovrebbe colpire pe- gna poi distinguere i murales, le scritte...». santemente chi imbratta i muMa ieri è scattata la una vasta Contro gli artisti ri delle città. Il provvedimenoperazione dei carabinieri di del murales to, sotto accusa da più parti, Verona, con venti perquisizioche inizialmente doveva esseni in altrettante abitazioni di l’inasprimento re contenuto nel decreto sui giovani, undici dei quali fra i delle sanzioni rifiuti approvato ieri, è stato 16 e i 17 anni e gli altri nove stralciato. Il ministro dell’Ambiente, Stefania tra i 19 e i 20 anni. L’indagine, iniziata nel Prestigiacomo, ha spiegato che «è stato deci- gennaio 2008, ha permesso di accertare il so di valutare un emendamento che potreb- coinvolgimento dei giovani indagati - per la be entrare nel pacchetto sicurezza». maggior parte studenti di istituti tecnici e, a Pene più severe, dunque. Ma non solo. Secon- quanto pare, non impegnati politicamente.

pulci della capitale, e tutti pronti per essere venduti come Amati, Guarnieri, Guadagnini. Ma chi è il protagonista di questa singolare truffa “condita” di grande musica? Un passato di concertista, padre di un enfant prodige del violino (Masha, la figlia tredicenne, è molto conosciuta a livello internazionale, ha suonato anche per il Papa), Diatchenko esercitava evidentemente sulla sua cerchia di allievi un forte carisma. Tanto che questi accettavano i suoi violini in prestito per mesi e infine li comperavano fidandosi unicamente della sua parola. «Eppure nessuno di questi esemplari - spiegava oggi il maestro liutaio Claude Lepet - tanto meno quello venduto come Guadagnini, poteva essere scambiato per tale, nemmeno ad una prima occhiata». Il giovane allievo, invece, ci aveva creduto a occhi chiusi. Tanto da spingere il maestro ad alzare la posta e a cercare di vendergli addirittura un Gasparo di Salò un esemplare in realtà quasi introvabile (nel mondo ne esistono meno di cento) che sul mercato sarebbe costato oltre 500 mila euro. Diatchenko ne ha chiesti 120 mila. Ma questa volta gli è andata male, è stato smascherato. E il suo Stradivari personale, quello sì autentico, dovrà forse essere venduto per risarcire i truffati.


6 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Secondo il senatore Pd è nella filosofia del Governo

L’ex capo della P2: “E’ lui il mio erede”

ROMA - «L’emendamento cosiddetto salva-manager firmato Cicolani-Paravia al decreto legge ’Alitalia’ non era certo causale, ma era invece riconducibile a una precisa strategia del governo, volta alla sostanziale depenalizzazione dei reati fallimentari (oltre che societari)». Lo afferma Felice Casson, capogruppo Pd commissione Giustizia al Senato, che in una nota ribalta quello che sostiene il ministro Scajola. In sostanza, la norma del disegno di legge governativo riproduce il contenuto del Cicolani-Paravia.

FIRENZE - “Berlusconi l’unico che può portare avanti il Piano di rinascita democratica” della P2, “Berlusconi grande uomo che ha saputo fare”. Sì alla riforma Gelmini, “perchè ripristina un po’ d’ordine”. Dell’Utri? “è una bravissima persona, onesta e di profonda cultura, non credo che sia mafioso”. A parlare così è l’ex Gran maestro della P2, Licio Gelli a Firenze alla presentazione della trasmissione televisiva ’Venerabile Italia’ su Odeon Tv. E ha anche aggiunto: “Mi dovrebbero pagare i diritti”.

Sul “salva-manager” accuse di Felice Casson

Licio Gelli incensa Silvio Berlusconi

Il ministro Scajola ieri con Gianni Letta

Licio Gelli ieri intervistato a Firenze

Nonostante il sì al decreto Gelmini le proteste continuano ad agitare l’Italia Le prime denunce, bloccati dai carabinieri di Roma sei studenti minorenni

Gli studenti non si vogliono fermare Si insegna all’aperto a Milano e al Quirinale a Roma Il Sud manifesta ROMA - Giornata di polemiche e di applausi per la scuola, dopo lo sciopero generale di giovedì che ha rallentato ma non esaurito la protesta. Ma sono in dirittura d’arrivo anche le prime informative, denunce e fascicoli aperti per chi ha impedito lo svolgimento delle lezioni, come ha ribadito ieri il ministro dell’Interno Roberto Maroni. Le polemiche su piazza Navona.Sono scaturite dall’informativa data al parlamento dal sottosegretario all’Interno Nitto Palma, sugli scontri a piazza Navona di mercoledì, ricostruzione che ha chiamato in causa gli studenti del-

Nel mirino della questura di Treviso i cortei non autorizzati

Il sottosegretario all’Interno sulle violenze in piazza Navova

Nitto Palma sugli scontri “Tutta colpa della sinistra”

ROMA - Gli scontri di Piazza Navona sono stati innescati da giovani di sinistra che hanno attaccato quelli del Blocco studentesco (di destra). Certo, questi ultimi erano in piazza con un camioncino da cui sono saltate fuori spranghe, ma «è usuale» far entrare in piazza questi mezzi durante le manifestazioni e le spranghe «erano occultate». Lo dice il sottosegretario all’Interno, Francesco Nitto Palma guadagnandosi una valanga di critiche. Di Pietro parla di menzogne e di «bassezza mediatica». Paolo Ferrero, Prc, ha detto che «a piazza Navona c’era un camion di mazzieri la sinistra, mentre tutte le testimonianze avevano finora parlato di incidenti scatenati da giovani fasci-

Mentre infuriano le polemiche segnalati all’autorità giudiziaria 21 giovani, 20 sono di destra

che è arrivato a 100 metri dal Senato iniziando a picchiare gli studenti». Vincenzo Vita (Pd) ha definito «infondata» la ricostruzione.

sti di Blocco Studentesco. Dura la reazione di opposizione, associazioni di studenti e sindacati.

Intanto, identificati e segnalati all’autorità giudiziaria 21 giovani, 20 del Blocco Studentesco ed uno di Rifondazione Comunista.

Prime denunce. Sei studenti fra i sedici e i diciassette anni, sono stati bloccati, e denunciati, nella

notte dai carabinieri nella periferia di Roma, mentre tentavano di chiudere con le catene il portone

d’accesso di un liceo. A Treviso il questore ha annunciato denunce per cortei non autorizzati, a Bologna ci sarà una informativa sugli scontri di giovedì e sono stati aperti 15 fascicoli su quanto avvenuto nei giorni scorsi. E a Firenze la Digos ha mandato un rapporto in Procura sull’occupazione della stazione di Campo di Marte. Ancora proteste. Lezioni in Galleria a Milano, in piazza del Quirinale a Roma, volantinaggi a Firenze, assemblee negli atenei napoletani, occupazioni a Potenza e a Palermo, manifestazioni in Calabria, con «lezioni alternative», per «Ndrangheta university».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 7

Attualità

Storie e stravaganze americane nel corso dello sprint finale della campagna elettorale

Gli aspiranti alla presidenza nelvorticedi scherzicuriosi WASHINGTON - Obama è in testa in Virginia, uno stato che vota repubblicano dagli anni ‘60. Ed ecco quindi la svolta. Trascinati dal loro primo candidato nero a un passo dalla Casa Bianca, i democratici sono pronti a tornare a far breccia negli Stati del Sud. Dalla Florida al Nevada, passando per tutta l’area del Mississippi e per il Texas, nel 2000 e nel 2004 il Sud è stato terra di conquista per George W.Bush. Più in generale, è dai tempi di Richard Nixon che i repubblicani hanno un sostanziale controllo su una parte del paese che ha voltato le spalle ai democratici quando il partito di John Kennedy e di Lyndon Johnson si è spostato - negli anni ’70 - su posizioni più liberal e progressiste. L’animo conservatore del Sud ha fatto da bacino elettorale per anni ai repubblicani. Mentre continua dunque la corsa trionfale di Barack, ecco il campionario elettorale degli episodi più curiosi delle presidenziali Usa 2008. Ohio: Joe The Plumber e il portavoce. Il sedicente idraulico ’plumber’ dell’Ohio divenuto un’icona della campagna elettorale repubblicana, ha da ieri un portavoce. Ha infatti affidato la cura della sua immagine a un’agenzia di pubbliche relazioni e gira al seguito della campagna di McCainPalin con il suo proprio pullman. Kentucky: manichino Obama “impiccato” in università. Un manichino raffigurante Barack Obama è stato trovato ’impiccato’ ieri all’interno della complesso universitario della University of Kentucky, a Lexington. Il manichino era stato appeso all’esterno di uno degli edifici universitari. Due studenti sono stati arrestati. California: manichino Palin “impiccato” as West Hollywood. Seppur mischiato ad altri pupazzi di streghe e fantasmi, un fantoccio raffigurante Sarah Palin è stato trovato appeso all’esterno di una casa a West Hollywood, in California. La padrona di casa, Chad Morrisette, aveva ideato la ’creazione’in occasione di Halloween. Ha rimosso il manichino dopo che su di esso ha trovato affisso un cartello col suo nome, ’Chad’. Texas: per il 23% elettori Obama è musulmano. Per il 23% degli elettori texani, il candidato democratico Barack Obama è un musulmano. Lo ha accertato una ricerca condotta dalla University of Texas. Nella stessa ricerca è stato rilevato che solo il 34% degli elettori oggi voterebbe per George W. Bush, che 4 anni fa conquistò

Tra le stranezze il manichino di Obama impiccato Obama accolto nel suo viaggio nello Iowa da un vero tripudio di fans che lo sostengono Un americano di colore e un bianco, quasi a simboleggiare la svolta delle elezioni 2008

il Texas con oltre il 70% dei consensi. Restano in carcere skinhead complotto Obama. Un giudice di Memphis ha disposto che restino in carcere i due skinhead di 18 e 20 anni arrestati nei giorni scorsi con l’accusa di voler uccidere Barack Obama e altre 102 persone di colore. In udienza sono state fornite le prove che i due si erano cono-

sciuti solo un mese fa, via internet, e che avevano messo a punto un piano «farneticante» per sparare alle loro vittime indossando frac e cappello. Il voto anche a due astronauti in orbita. Il prossimo 4 novembre potranno esercitare il loro diritto di voto anche due astronauti attualmente in orbita. Mike Fincke e Gregory Chamitoff, che si

trovano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, invieranno il loro voto elettronico (e segreto) al centro di Houston, che provvederà automaticamente a trasferirlo alle autorità elettorali del Texas. New Mexico: quindicinale esce già con “Obama Wins”. Un periodico quindicinale del New Mexico, il Sun News, sarebbe stato in edicola a elezioni già

abbondantemente concluse. Così ha deciso di dedicare la copertina del suo ultimo numero con il titolo a tutta pagina «Vince Obama!». ’Dato che tutti vogliono essere il primo a proclamare i vincitore...« ha scritto con autoironia nel suo editoriale. Texas: necrologio elettorale. In Texas un quotidiano locale, l’Austin American-Statesman, ha pub-

blicato un annuncio funebre in cui si inviata a votare Obama. È questo il necrologio di Hester Holbrook Abrams, un’artista morta a 60 anni, senza fare in tempo a vedere chi vincerà le elezioni. I familiari hanno pubblicato sul giornale locale questo necrologio: «Non fiori ma donazioni a una opera di carità a vostra scelta. E soprattutto, votate per Barack Obama».

La gomma da masticare nemica della carie

Barack Obama qui a Des Moines nello Iowa, uino stato nel cuore degli Stati Uniti

Le statistiche parlano chiaro: tra Obama e McCain in testa il candidato democratico

Il duello nei numeri dei sondaggi

WASHINGTON - Queste le stime sui voti elettorali: New York Times: Obama 286 McCain 163 Incerti 89. CNN: Obama 291 McCain 163 Incerti 84. NBC: Obama 286 McCain 163 Incerti 89. Real Clear Politics: Obama 311 McCain 142 Incerti 85. Zogby: Obama 286 McCain 174 Incerti 78. Politico (senza stati incerti): Obama 353 McCain 185. Ecco gli ultimi sondaggi nazionali: Gallup (Tradizionale):Obama 51% McCain 43%. Gallup (Esteso): Obama 52% McCain 43%. Rasmussen: Obama 51% McCain 47%.

Zogby: Obama 50% McCain 43%. Diageo: Obama 48% McCain 41%. CBS-NYT: Obama 52% McCain 41%. Media nazionale di Real Clear Politics: Obama +6,4%. Il 4 novembre i candidati si sfidano nella conquista dei singoli Stati, ognuno dei quali mette in palio un certo numero di ’grandi elettori’ che vanno a comporre un Collegio Elettorale di 538 membri, che elegge il presidente. Chi conquista la maggioranza del voto popolare in uno Stato, si aggiudica tutti i voti elettorali (con l’eccezione di Maine e Nebraska, che li distribuiscono con metodo proporzionale). Eletto presidente il candidato che colleziona

almeno 270 voti. Queste le medie di Real Clear Politics degli ultimi sondaggi in alcuni Stati-chiave: Colorado: Obama 50,8% McCain 44,3%. Ohio: Obama 49,2% McCain 43,4%. Florida: Obama 48,5% McCain 45,0%. Virginia: Obama 51,0% McCain 44,5%. Nevada: Obama 50,3% McCain 43,3%. N. Carolina: Obama 48,9% McCain 46,3%. Missouri: McCain 48,2% Obama 47,8%. Pennsylvania: Obama 52,3% McCain 43,0%. Indiana: McCain 47,5% Obama 45,8%. Georgia: McCain 50,0% Obama 45,8%. Montana: McCain 46,8% Obama 44,8%. Arizona: McCain 49,4% Obama 44,2%.

Ognissanti burrascoso per il centro-nord, disagi per chi è in partenza Ha perso 300mila euro al poker, nel mirino la cura contro il Parkinson

Scende la pioggia e fiocca la neve

Ipnotizzato dalle slot, colpa delle medicine

ROMA - Il centro-nord è sotto l’acqua ed il venti sulle regioni tirreniche, con mari molmaltempo durerà ancora per qualche gior- to mossi: una situazione che ha provocato lo no, provocando disagi a chi intende spostar- stop di alcuni collegamenti per l’Isola d’Elsi per il ponte di Ognissanti. ba. Ci sono state nevicate inTemperature sotto La situazione più critica in torno a 1.500 metri nelle zolo zero nelle zone Liguria, che ha chiesto lo stane alpine (ma nell’Alto Adito d’emergenza per i danni ge la neve è scesa anche a a 1.500 metri provocati dalle violente mamille metri), e il passo dello Chiuso lo Stelvio reggiate: oltre 13 milioni di Stelvio è stato chiuso per il danni solo per il porto. rischio di valanghe. Pioggia anche in Lombardia, Toscana, La- A Livigno l’altezza della neve ha raggiunto zio, Veneto e Sardegna, dove è stato di massi- il mezzo metro e nella notte la temperatura ma allerta dopo la recente alluvione, e forti ha toccato i -8.

FIRENZE - Ha perso 300 mila euro al gioco pulsione patologica al gioco d’azzardo, sinperchè la medicina con cui si curava per il drome da alimentazione incontrollata, pegParkinson lo aveva reso dipendente di slot gioramento paradosso della sindrome delle machine e poker d’azzardo. gambe senza riposo, alteraTra gli effetti Per questo un uomo di 56 zioni della libido». collaterali della anni di Carrara ha fatto cauE in effetti in quasi tre anni, sa alla Asl di Viareggio, dodalla fine del 2005 al maggio terapia la pulsione ve era il cura, chiedendo indel 2008, quest’uomo ha peral gioco d’azzardo dietro i risparmi di una vita. so circa 300 mila euro, conIl farmaco che gli è stato prescritto è il sumato da una versa ossessione per il gioco. Pramipexolo che ha, tra gli effetti collatera- È stato il nipote, spiega il quotidiano Il Tirreli, come riportato nel foglietto illustrativo, no, a leggere il ’bugiardino’ e a scoprire gli «anche casi di ipercinesia, sogni anomali, effetti collaterali.

ROMA - Tutti a rischio carie: il doloroso nemico dei denti si combatte fin dai primi mesi di vita. Le prime linee guida nazionali per la promozione della salute orale in età evolutiva, preparate dal ministro del Welfare certificano l’utilità delle gomme da masticare, un aiuto che non deve però mai sostituire l’uso dello spazzolino. Tutta la popolazione italiana deve essere protetta vista l’alta incidenza di problemi ai denti. Per questo la necessità di mettere nero su bianco i consigli per famiglie, pediatri e dentisti. Alla stesura del documento ha partecipato una lunga lista di esperti e società scientifiche: pediatri, odontoiatri, igienisti, neonatologi e molte associazioni come quelle di genitori. La carie oggi colpisce il 44% dei bambini entro i 12 anni di età. Le raccomandazioni contenute nel documento hanno l’obiettivo di raggiungere quanto indicato dall’Oms, secondo cui entro il 2010 il 90 per cento dei bambini di età compresa tra i 5 e i 6 anni dovrà essere privo di carie e i giovani di 18 anni non dovranno presentare perdita di denti dovuta carie o a malattia parodontale. Fra le indicazioni c’è un netto divieto: niente zucchero sul ciuccio per calmare il bebè e tanto meno biberon pieni di bevande dolci che niente hanno a che fare con i bisogni nutritivi della crescita. Insomma, bisogna eliminare tante brutte abitudini.


8 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Smantellata in provincia di Cosenza gang italo-albanese di narcotrafficanti Eroina e marijuana nelle mani della ’ndrangheta calabrese , decine gli arresti

Albania partner “stupefacente” della cosca Ai vertici dell’organizzazione Saverio Magliari il broker della droga

Dall’Albania ogni tipo di droga per la ‘ndrangheta calabrese,dall’eroina alla marijuana. La droga caricata anche sulle imbarcazioni dei clandestini

COSENZA, 31 OTT - Mentre i produttori colombiani sono i referenti del narcotraffico delle cosche della ’ndrangheta reggina, gli albanesi lo erano diventati per quelli del cosentino. È quanto emerge dall’indagine ’Skhoder’ della Guardia di finanza, coordinata dalla Dda di Catanzaro, che ieri ha portato a decine di arresti. L’organizzazione italo-albanese di narcotrafficanti era guidata da appartenenti alla ’ndrangheta di Altomonte, paesino a pochi chilometri da Cosenza, e vi partecipavano elementi di spicco della criminalità albanese e romena, che da diversi anni si erano insediati in Italia. A capo dell’organizzazione, secondo gli investigatori, c’era Saverio Magliari, ritenuto un vero e proprio broker della droga, leader indiscusso nei traffici di stupefacenti. Da anni l’uomo aveva instaurato un rapporto di esclusiva nella fornitura delle sostanze provenienti dall’Albania. Magliari poteva contare su rapporti solidi e vincolanti con la famiglia Smajlaj della città di Shkoder. Nessuna partita di droga proveniente dal paese delle aquile poteva essere immessa nel mercato calabrese senza che vi fosse il passaggio da Altomonte. Dall’Albania la famiglia Smajlaj procurava ogni tipo di droga, dall’eroina alla marijuana seguendo gli affari senza mai spostarsi da Shkoder utilizzando manovalanza moldava e romena per fare arrivare la mer-

mento al numero di maglia appartenuto al campione di calcio Hagi. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati anche beni immobili ed auto di grossa cilindrata per un valore di due milioni di euro. Nelle indagini è coinvolta anche la cantante lirica albanese Liljana Kondakci, di 56 anni, molto nota nel suo Paese. La donna era già detenuta per essere stata arrestata, sempre nell’ambito dell’inchiesta, nel maggio 2006 alla stazione ferroviaria di Sibari dove era appena arrivata dall’Albania con 3,3 chili di eroina. Kondakci, chiamata tra i componenti del gruppo come «la mamma» o «la cantante», secondo quanto emerso dalle intercettazioni, avrebbe utilizzato la propria popolarità per aggirare i controlli di polizia in Albania. I particolari dell’operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri mattina a Cosenza ed alla quale hanno partecipato il Procuratore Nazionale Antimafia, Piero Grasso, i vertici della Procura di Catanzaro, ed ufficiali della Guardia di Finanza. «Le rotte della tratta di esseri umani - ha detto Grasso - e quelle del traffico di droga spesso coincidono. E sui gommoni, a volte, ci sono anche armi ed esplosivo. Questa indagine prende le mosse anche dall’operazione ’Ligabue’, iniziata nel 2001 a Palermo, in cui emergevano i contatti tra siciliani, calabresi e albanesi».

ce in Italia. In particolare la droga era caricata anche sulle imbarcazioni utilizzate per traffico dei clandestini. Nel corso delle indagini sono stati compiute numerose intercettazioni telefoniche ed ambientali. In particolare è emerso che i narcotrafficanti utilizzavano

un linguaggio in codice per nascondere i loro traffici. Quando si riferivano alla polizia parlavano della Steaua di Bucarest, la squadra di calcio già di proprietà del ministero degli Interni del governo romeno; per la quantità di droga da smerciare facevano riferi-

Erano pronti a colpire di nuovo,10 fermi e arresti

Assalto a furgone portavalori Sgominata la banda dell’A14 BOLOGNA - È una banda di rapinatori dall’elevato spessore criminale e dalla micidiale capacità di fuoco quella sgominata dalla squadra Mobile di Bologna e dallo Sco della Polizia, con dieci, tra fermi e arresti, eseguiti negli ultimi giorni e disposti dalla Procura di Bologna. Una caccia durata quattro mesi e iniziata dopo lo spettacolare colpo del 30 giugno sull’autostrada A14 all’altezza di Castel San Pietro, nel bolognese, quando i rapinatori assaltarono due furgoni portavalori a colpi di kalashnikov portandosi via tre milioni di euro. Durante l’azione, condotta con tecniche paramilitari, non esitarono a sparare 60-70 colpi ad altezza uomo sotto gli occhi degli automobilisti terrorizzati. Il gruppo criminale, prevalentemente foggiano, apparentemente senza legami con la criminalità organizzata, si muoveva con estrema facilità anche in Emilia perchè poteva contare su fiancheggiatori e basi logistiche. Come nel caso del covo di via dal Lino, a Bologna, trovato ancora ’caldo’ dagli inquirenti. È qui che viveva Paolo Sorbo, 32 anni, di Casona di Puglia, ricercato per un cumulo di pena di otto anni e otto mesi per rapina, considerato uno dei leader del gruppo e arrestato a Riccione il 22 ottobre scorso. Un blitz che ha permesso agli investigatori di risalire a due garage in via Porrettana, a Bologna, dove erano nascoste due auto già pronte per un nuovo colpo e soprattutto un vero e proprio arsenale: sette fucili d’assalto, una pistola (un’altra verrà recuperata in via dal Lino), due mototroncatrici usate dai malviventi per ’aprire’ i furgoni portavalori, oltre a giubbetti antiproiettile, lampeggianti, tute nere e ricetrasmittenti. Una scoperta che ha dato un’accelerazione alle indagini, e in pochi giorni tutti i componenti della banda sono stati fermati o arrestati. Tra questi, Francesco Gioia, 30 anni, di Corigliano Calabro, colui che secondo gli inquirenti forniva supporto logistico alla banda; Domenico Lattanzio, 44 anni, di Cerignola; Marcello Sorbo, fratello di Paolo, 30 anni, titolare di un autosalone; Emanuele Filannino, 34 anni, si occupava della base logistica di Cerignola; Francesco Losurdo, 27, di S.Giovanni Rotondo, altro leader del gruppo; Felice Todisco e Tommaso Musicco, entrambi di Cerignola, componenti del gruppo di fuoco. Tra le accuse, oltre all’associazione a delinquere, al tentato omicidio e alla rapina, anche il reato di strage per avere messo in pericolo l’incolumità di automobilisti e guardie giurate. Gli inquirenti sono certi che il commando era pronto per un nuovo assalto, visto che le armi avevano il colpo in canna e i caricatori inseriti.

In Campania ora rischia l’arresto chi abbandona spazzatura voluminosa

Chi abbandona rifiuti 'ingombranti' se colto in flagrante potrà essere arrestato, lo prevede il decreto legge per la Campania approvato ieri

Rifiuti “ingombranti” per le strade Dietro le sbarre chi è colto sul fatto

Nel nuovo decreto pugno duro del governo anche contro i sindaci inadempienti ROMA - Lavatrici sui marciapiedi, materassi accanto ai cassonetti della spazzatura: ordinarie fotografie dalla Campania. Ma il Governo annuncia il pugno di ferro, con l’arresto per chi abbandona i rifiuti ingombranti, nonchè la rimozione dei sindaci inadempienti nella raccolta. Accanto al bastone, anche la carota, con incentivi ai cittadini che riciclano. Le misure sono contenute in un decreto legge in 10 articoli approvato ieri dal Consiglio dei ministri, che prevede anche l’avvio di una campagna informativa per sensibilizzare la popolazione sulla raccolta differenziata. «Ci sono immagini girate dall’esercito - ha spiegato il sottosegretario all’emergenza rifiuti Guido Bertolaso, illustrando il provvedimento a Palazzo Chigi - che fanno vedere come, appena tolta la spazzatura, dopo 5-6 ore in strada ci sono di nuovo cucine, materassi ed altri materiali. Ora chi attua questi comportamenti viene punito con una pena irrisoria, 25 euro. Con il nuo-

Traffico bloccato e passanti tra la spazzatura

vo decreto può invece essere condannato a pene da 6 mesi a tre anni di reclusione e l’arresto in flagranza». L’articolo 6 recita che nei territori in cui vige lo stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti (oggi solo la Campania) «chiunque in modo incontrollato o presso siti non autorizzati

abbandona rifiuti pericolosi, speciali ovvero rifiuti ingombranti domestici e non, di grandi dimensioni che non siano riciclabili, tossici o nocivi di almeno 50 centimetri cubici e con almeno due dimensioni di altezza, lunghezza o larghezza superiori a 50 centimetri, è punito con la reclusione fino a tre anni e

sei mesi». E ce n’è anche per i Comuni ’pigri’. «I 551 sindaci campani - ha ammonito Bertolaso - devono fare il loro dovere. Spesso anche noi siamo sollecitati da cittadini che sostengono che non è stata tolta la spazzatura sotto casa, ma non è compito nostro, devono farlo i sindaci. I Comuni che non fanno

quanto previsto dalla legge potranno essere ora commissariati: è una norma severa che vuole far assumere le responsabilità a tutte quelle amministrazioni comunali che gridano all’aiuto ma poi sono inadempienti». Ma il decreto non contiene soltanto inasprimenti. «Per incentivare l’attività di riciclo del

materiale casalingo - annuncia il sottosegretario - abbiamo previsto un ritorno ai vecchi tempi, quando si restituiva la bottiglia di vetro vuota e si aveva un piccolo indennizzo». Il cittadino campano potrà così portare i propri imballaggi usati (al massimo 100 kg al giorno) presso le aree di raccolta autorizzate e riceverà un compenso forfettario. Il provvedimento interviene inoltre contro il fenomeno - anche questo tipicamente campano - dei cumuli di rifiuti. Si tratta, spiega Bertolaso, «di spazzatura che non poteva essere rimossa dall’esercito o dagli altri enti perchè poteva contenere materiale pericoloso. Con il dl ora siamo autorizzati a prendere questi scarti presenti nelle periferie e nelle campagne, da sempre discariche a cielo aperto e trasferirli nelle piazzole di conferimento dove operare la selezione». La misura del carcere per chi abbandona i rifiuti non è piaciuta ad Ermete Realacci, ministro dell’Ambiente ombra del Pd. «Mandare in carcere chi abbandona in strada rifiuti ingombranti - ha sostenuto - sembra più un’ammissione di resa che una reale azione di contrasto dell’illegalità». Bene, invece, ha aggiunto, «il commissariamento previsto per i Comuni inadempienti sulla raccolta differenziata».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 9

Cronache in breve Fa un mutuo in banca per assoldare un killer MOSCA - Un professore di educazione fisica dell’università di Rostov sul Don, il Russia, ha acceso un mutuo per ingaggiare un killer. L’uomo ha chiesto a una banca 250.000 rubli (oltre 7.000 euro) per pagare un sicario che uccidesse la ex moglie, il figliastro e il nuovo compagno di lei. L’uomo voleva prendersi l’appartamento in comproprietà con la ex moglie. Il presunto killer però era un poliziotto.

La Miller ha fatto causa all’agenzia fotografica Big Pictures perchè i suoi operatori le avevano reso la vita “intollerabile”

Sgarbi denuncia il sindaco Moratti MILANO - Vittorio Sgarbi ha annunciato di aver dato mandato ai suoi legali di denunciare il sindaco di Milano, Letizia Moratti, per abuso d’ufficio. L’iniziativa fa seguito alla nomina, da parte del sindaco, del nuovo assessore alla Cultura, Massimiliano Finazzer Flory. Sgarbi ritiene che il Sindaco «non può ad evidenza procedere alla nomina di un nuovo Assessore alla Cultura essendo di diritto e per sentenza del Tar ancora in carica lo stesso Sgarbi».

Ha preso via la campagna di allontanamento storni ROMA - E’ iniziata la campagna allontanamento storni promossa e finanziata dal Comune di Roma e dall’Ufficio Diritti Animali. Operatori della Lipu sono intervenuti nella zona di piazzale della Radio e nei pressi dell’asilo nido Fantasia, utilizzando la tecnica del distress call (grido di allarme) che permette di rimuovere i dormitori degli uccelli. L’intervento, come da prassi, proseguirà nei prossimi due giorni.

“Scoppia” il colera nel sud della Cina PECHINO - Mentre le piogge torrenziali continuano a colpire la provincia dell’Hainan, nel sud della Cina, nella regione scoppia il colera. Le autorità provinciali hanno confermato di aver registrato, soltanto negli ultimi giorni, 30 casi sicuri e circa 300 sospetti della malattia.

Champagne del 1916 all’asta per 25mila euro ROMA - Alcune bottiglie di champagne recuperate da una nave affondata nel 1916 sono state messe all’asta a Mosca per quasi 25mila euro. Le bottiglie di Heidsieck & Co Monopole Champagne del 1907 facevano parte di un carico di vini, cognac e champagne destinati allo zar, imbarcato su un cargo svedese poi affondato da un sottomarino.

ROMA - Per la Cassazione è legittimo licenziare un dipendente che si fa timbrare il cartellino marcatempo da un collega, perchè questo comportamento lede il «vicolo fiduciario» che intercorre con il datore di lavoro. Così la Suprema corte (sentenza n.26239 della sezione lavoro) ha confermato il licenziamento disciplinare nei confronti di una impiegata di una casa di cura privata torinese, Cristina C., che si faceva timbrare il badge da Gisella, un’altra dipendente di ’Villa Iris’. Sia in primo che in secondo grado, i giudici di Torino, con verdetto del 15 maggio 2003 e del 18 luglio 2005, avevano respinto il reclamo di Cristina, che riteneva sproporzionata la sanzione della perdita del posto di lavoro. Ora la conferma dalla Suprema Corte.

Non si fermano all’alt e sparano alla Polizia NOLA (NAPOLI)- Un conflitto a fuoco tra poliziotti e malviventi è avvenuto ieri sull’Asse mediano, nei pressi del comune di Scisciano, nel Napoletano.Ad un’intimazione di alt di una pattuglia, un’auto, con 4 passeggeri, ha proseguito la corsa. Dalla vettura sparati anche colpi d’arma da fuoco verso gli agenti che hanno risposto, ma i banditi sono fuggiti. La polizia pensa che l’auto possa essere stata usata per rapine ai Tir.

Trovata la capanna di Robinson Crusoe ROMA - Robinson Crusoe esisteva davvero. Uno scavo archeologico nell’isola cilena di Aguas Buenas ha trovato i resti del suo accampamento, che corrispondono a quello descritto da Defoe, il cui personaggio è ispirato alla storia raccontata da Alexander Selkirk, un navigatore che naufragò nell’isola, che oggi si chiama Robinson Crusoe, nel 704, e fu trovato 5 anni più tardi dal capitano Woodes Rogers.

Si fa timbrare cartellino Legittimo licenziarla

Fumano sigaretta e incendiano camion L’attrice Sienna Miller ha fatto causa all’agenzia fotografico Big Pictures

Sienna dichiara guerra ai paparazzi LONDRA - Sienna Miller ha fatto causa ad un’agenzia fotografica per invasione della privacy sostenendo che i paparazzi avevano reso la sua vita «intollerabile». Durante un’udienza preliminare all’Alta Corte di Londra, David Sherborne, avvocato dell’attrice, ha dichiarato che la Miller a partire da giugno di quest’anno è stata vittima di una persecuzione senza sosta da parte dei fotografi, che l’hanno messa in uno stato profonda «paura e sconvolgimento» e che

hanno di fatto «violato i suoi basilari diritti. La star di “The Edge of Love” vorrebbe, ora, che Darryn Lyons, il fondatore dell’agenzia fotografica in questione, la Big Pictures, le versasse un sostanziale indennizzo. Lo scorso mese, il tabloid britannico Daily Star è stato costretto a sborsare 15.000 sterline di danni all’attrice e si è scusato pubblicamente per var perseguitato la Miller con i suoi fotografi.

ROMA - Si erano arrampicati sopra un tir per farsi una ’fumatina’ in pace, ma poi, giocherellando con l’accendino e i mozziconi, per errore hanno dato fuoco al camion e al suo intero carico che, sfortunatamente, era costituito da carta igienica e scottex. Protagonisti della vicenda avvenuta il 24 ottobre, due 14enni di Dicomano, uno italiano e l’altro albanese, entrambi studenti, che si erano arrampicati sopra un autoarticolato parcheggiato all’interno del cortile di una ditta di trasporti. I danni ammontano a 120mila euro. I Carabinieri indagando li hanno identificati e denunciati al Tribunale dei minori per incendio doloso in concorso.

Nozze tra bambini Suonare con i Beatles Beni da 600mila euro Arrestato per droga Blitz in Pakistan Adesso è possibile confiscati a imprenditore davanti ai genitori ISLAMABAD - La polizia del Pakistan ha effettuato un blitz ad un matrimonio tra un bambino di sette anni e una bambina di cinque a Karachi. La legge del Pakistan probisce i matrimoni tra i minori di anni 18, ma alcuni studiosi musulmani sostengono che siano permessi se lo sposo e la sposa hanno raggiunto la pubertà. In questo caso, il matrimonio avrebbe messo fine ad una faida tra famiglie.

REGGIO CALABRIA - Beni per un valore di circa 600 mila euro sono stati confiscati dai carabinieri di Reggio Calabria a Giuseppe Stefano Tito Liuzzo, di 40 anni, considerato affiliato alla cosca mafiosa Rosmini. All’uomo è stata notificata anche la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per anni quattro. In particolare, i carabinieri hanno confiscato quote dell’impresa edile «Euroedil Sas», un terreno di mille metri quadrati; rapporti di leasing, sue polizze di assicurazione e titoli azionari.

Le chiese sono vuote? “Facciamone palestre” LONDRA - Per Andy Burnham, il ministro della Cultura britannico, le chiese che hanno pochi fedeli potrebbero essere trasformate in palestre, centri culturali multifede, o persino ristoranti. Secondo Burnham, pur preservando gli edifici di quelle chiese che hanno valore storico e architettonico, alcune di loro potrebbero meglio servire la comunità diventando luoghi secolari. Qualche settimana fa, il ministro aveva fatto un’altra proposta controversa: abolire la regola del silenzio nelle biblioteche, dotandole di caffetterie interne.

Gli intramontabili Beatles

LONDRA - È in arrivo un videogioco che permette all’utente di suonare insieme ai Beatles in una delle loro hit. Paul McCartney e Ringo Starr hanno sempre negato la pubblicazione del catalogo beatlesiano online e quindi il repertorio più amato del mondo non è ad esempio ancora disponibile in negozi su internet come iTunes. Ma con il nuovo videogioco, chiunque potrà suonare al posto di uno dei membri della band.

Escrementi di topo tra i generi alimentari ROMA - Escrementi di topo tra i generi alimentari destinati alla vendita in un esercizio commerciale di via di Vigna Murata. I carabinieri della Stazione Roma Eur e il Nas hanno sequestrato l’ esercizio commerciale (phone center, vendita di alimenti e trasferimento di denaro),gestito da due bengalesi arrestati anche perchè hanno cercato di corrompere i carabinieri con una busta da 1000 euro in contanti.

ROMA - Un pregiudicato romano di 28 anni, V.A., è stato arrestato dalla polizia del commissariato Casilino Nuovo per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. All’interno dell’appartamento in cui il giovane viveva insieme ai genitori, sono state trovate e sequestrate numerose dosi di hashish e marijuana, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e sostanza da taglio, oltre a 500 euro in contanti, presunto provento dell’attività di spaccio. I genitori, ignari di tutto, sono rimasti stupefatti. Nel corso dei controlDroga li, un altro pregiudicato, P.S. di 27 anni, è stato sorpreso dagli agenti mentre viaggiava a bordo di una macchina rubata in compagnia di una ragazza rumena di 18 anni. L’uomo, che era sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato per evasione, e la ragazza denunciata in stato di libertà per ricettazione.


10 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Secondo Confesercenti, l’84% delle famiglie ha difficoltà con le rate del mutuo e il 64% dice di escludere categoricamente la possibilità di accendere nuovi prestiti

In fumo i risparmi degli italiani E gli spiccioli non vanno in banca Meglio tenerli sotto il materasso E si taglia ancora su tempo libero vacanze e abbigliamento

I risparmiatori ritengono di aver perso quasi il 17% in termini di rendimento dei propri investimenti E il 2% degli italiani riscopre il “materasso” e tiene i soldi in casa.

ROMA - La crisi spinge gli italiani in fuga dai mutui: pagare la rata crea difficoltà serie all’ 84% degli italiani, tanto che per il 2009, un’ampia fetta del 64% esclude categoricamente di accendere nuovi mutui e solo l’8% si dichiara invece pronto a farlo. Ma già quest’anno la rinuncia a rate, prestiti e mutui è forte e ha riguardato il 50% degli intervistati. Lo rivela un sondaggio Confesercenti-Swg, secondo il quale ogni mese in media escono dalle tasche delle famiglie 478 euro, ma per il 23% degli intervistati la spesa lievita tra 500 e 1.000 euro, mentre un altro 10% sborsa fra i 1.000 e i 2.000 euro. Salato il tasso che emerge dal sondaggio: attorno al 7% quello medio, ma per un italiano su 4 sale fra l’8% e il 20%.Ma quante volte ricorrono gli italiani alle varie forme di prestito? In media circa tre volte negli ultimi 3 anni, ma c’è anche un 7% che vi ha fatto ricorso più di 5 volte. Due le motivazioni principali: il 57% intendeva ridurre l’impatto del pagamento; un altro 41% non era in possesso dell’intera cifra. La “regina” dei desideri per i quali gli italiani sono disposti a indebitarsi è, naturalmente, la casa. Subito dopo viene l’auto. A seguire

un 2% ha riscoperto il famoso “materasso” e tiene i soldi in casa. Tale fetta è però destinata ad accrescersi di almeno un punto nei prossimi mesi, dominati - stando alle risposte date al sondaggio Confesercenti-Swg - dalla preferenza dei risparmiatori per Bot e titoli di Stato, per difendersi dalla crisi. Solo un 2% si farà abbagliare dal colore dell’ oro. Ma la prudenza dei risparmiatori italiani emerge anche da un’altra percentuale: quella di chi non modificherà i propri investimenti, pari all’ 11%. «Non c’è dubbio che il Governo deve intervenire subito - sostiene Marco Venturi, presidente della Confesercenti - imponendo alle banche di tagliare gli interessi per evitare il concreto rischio usura e, se è utile, allungare i tempi. Ormai c’è un vero e proprio allarme mutui e credito. Al di là delle buone intenzioni e delle dichiarazioni fatte per famiglie e imprese l’accesso ad essi sta diventando una via crucis». Venturi denuncia anzi il fatto che «proprio dal nostro sondaggio emerge con chiarezza la resistenza delle banche a rinegoziare i mutui con i clienti. Ben il 61% degli intervistati ha dichiarato di non aver ricevuto nessuna proposta dal pro-

PREZZO RIF 0,60

VAR % P. RIF +0,64

PREZZO ULT 0,60

2.148

1,41

+1,44

1,43

+2,08

1,43

529

10,20

-0,84

10,20

+0,68

10,21

55

5,29

+0,94

5,32

+1,56

5,37

ACOTEL GROUP

53

42,07

-1,38

42,36

-0,19

42,28

ACQUE POTABILI

41

1,35

-2,11

1,36

-1,09

ACSM

15

1,13

+2,55

1,14

+2,06

1,12

ACTELIOS

153

3,52

+2,33

3,64

+6,31

3,56

AEDES

112

0,52

+2,31

0,51

-0,16

0,52

AEFFE

72

0,79

-1,43

0,79

+0,06

0,79

AEGON

2

3,07

+1,32

3,07

+3,71

3,07

0

16,87

0,00

16,99

ACEA ACEGAS-APS

AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON

0,00

1,35

8,04

0,00

8,04

0,00

0,00

0,51

0,00

0,52

+3,00

0,52

ALCATEL-LUCENT

21

1,96

-2,10

2,00

+0,20

2,03

ALERION

65

0,53

+1,80

0,53

+0,53

0,53

ALITALIA

0

0,45

0,00

0,45

0,00

0,00

ALITALIA-10 CV 7,5% ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANIMA

0

65,00

0,00

65,00

0,00

0,00

1.653

5,19

-1,01

5,20

-0,12

5,25

149

57,64

-7,41

58,34

-5,14

58,45

454

1,21

+2,62

1,22

+4,90

1,22

17

1,37

+0,29

1,37

-0,07

1,37

814

9,71

+1,41

10,00

+4,30

10,03

ARENA

60

0,04

-1,67

0,04

-0,96

0,04

ASCOPIAVE

32

1,25

-0,48

1,26

+0,88

1,27

ANSALDO STS

ASTALDI

371

3,28

+0,34

3,41

+6,87

3,40

ATLANTIA

3.813

14,08

-2,93

14,29

-0,28

14,22

AUTOGRILL SPA

2.316

6,13

-2,76

6,26

+0,68

6,22

AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI

271

6,00

+1,61

6,13

+5,75

6,11

40

14,14

-4,68

14,27

-6,08

14,30

4,41

+0,66

4,44

+1,30

4,45

68,07

-0,02

68,00

0,00

68,00

3,54

-2,35

3,52

+0,86

3,50

BOLZONI BONIFICHE FERRARESI

8

BANCA IFIS

89

6,61

+0,23

6,60

+0,30

6,60

BANCA IFIS 04-09 CV

10

98,80

+0,69

98,99

+0,50

98,99

BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF

31

3,00

+1,39

3,00

+2,74

3,00

TITOLO BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO

BP-10 CV

4,75%

BREMBO BRIOSCHI

615

3,68

-2,49

3,76

+1,73

3,76

4.523

9,48

+3,37

9,69

+5,38

9,62

BULGARI

34

8,13

-1,17

8,47

+2,72

8,48

BUONGIORNO

6

25,94

+4,22

26,24

+5,89

26,24

BUZZI UNICEM

PREZZO UFF 53,57

0

24,00

VAR % P. UFF -0,65

PREZZO RIF 54,74

0,00

VAR % P. RIF +4,61

PREZZO ULT 54,80

TITOLO CREDEM

24,00

0,00

0,00

CREDIT AGRICOLE

6

1,90

-0,21

1,92

+1,48

1,92

CREDITO ARTIGIANO

35

28,73

+2,86

28,89

-1,67

28,70

CREDITO VALTELLINESE

62

96,98

-0,08

97,00

0,00

97,00

221

5,80

+1,03

5,79

+1,54

5,79

28

0,99

-1,36

1,01

+0,61

1,00

ERGO PREVIDENZA

94

4,37

+0,14

4,37

+0,09

4,37

ERGYCAPITAL

31

0,48

-0,86

0,49

-0,43

0,49

CRESPI

21

0,52

-2,14

0,52

-3,10

0,54

ESPRINET

129

2,60

-0,54

2,61

-0,87

2,60

CSP INT IND CALZE

15

0,82

-2,79

0,84

+0,86

0,84

EUROFLY

44

0,47

+2,94

0,45

-1,12

0,44

54

0,20

+2,36

0,21

+3,60

0,21

D’AMICO

1,41

+2,78

1,42

+2,82

1,42

EUROTECH

168

3,15

3,18

+3,21

3,19

2.433

5,83

-5,19

5,83

-3,03

5,81

DADA

44

7,26

-0,58

7,29

+1,24

7,40

EUTELIA

25

0,41

-0,25

0,41

+1,32

0,41

81

0,60

-0,32

0,60

+0,58

0,60

DAIMLER

15

25,65

-0,54

26,94

+2,79

26,89

EVEREL GROUP

28

0,16

+1,10

0,16

-0,94

+3,72

9,46

+5,91

9,50

DAMIANI

62

1,05

-0,38

1,08

+2,67

1,09

EXPRIVIA

66

0,78

-3,08

0,79

+0,19

0,80

+0,51

6,50

+1,52

6,42

DANIELI & C

683

9,48

+2,42

9,73

+4,58

9,75

FASTWEB

445

13,73

-0,54

13,88

+1,89

13,87

662

5,42

+3,28

5,74

+8,67

5,65

FIAT

10.565

6,06

+0,70

6,18

+3,12

6,17

2

42,13

-0,64

41,55

-2,00

41,55

FIAT PRIV

316

3,41

+0,15

3,47

+2,84

3,47

22

1,36

-2,02

1,40

+1,97

1,40

FIAT RISP

579

3,46

+0,38

3,52

+2,09

3,50

5,00

-1,32

5,02

+0,30

5,02

DANIELI & C RISP NC

BAYER

12

42,15

+0,86

43,23

+6,50

43,40

CAIRO COMMUNICATION

13

2,02

+0,45

2,02

+1,56

2,02

DANONE

BB BIOTECH

34

49,47

+1,50

49,24

+0,45

49,90

CALTAGIRONE

38

2,89

-1,23

2,92

-0,51

2,92

DATA SERVICE

BCA CARIGE

576

BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO

1,67

CALTAGIRONE EDIT

+0,68

1,92

CAMFIN

103,21

CAMPARI

75

0,55

+2,18

0,55

-0,54

0,55

CAPE LIVE

2.018

1,46

-0,34

1,51

+5,01

1,48

CARRARO

2,31

+1,65

0,45

DE’LONGHI

+1,30

+0,79

5,17

DEA CAPITAL

5,60

-0,09

5,60

+0,36

5,60

FIDIA

39

47

1,90

+0,69

1,89

+1,02

1,88

FIERA MILANO

43

4,94

-0,14

4,91

-1,36

4,94

156

16

0,50

+3,74

0,49

-1,19

0,48

134

2,86

+4,80

2,92

+6,30

3,00

39

1,30

-2,98

1,29

-2,80

1,30

FILATURA DI POLLONE

1

0,39

+2,39

0,39

+2,39

0,39

DEUTSCHE BANK

68

29,42

+6,59

29,13

+1,71

29,75

FINARTE CASA D’ASTE

12

0,24

-1,00

0,24

-1,69

0,24

DEUTSCHE TELEKOM

21

11,49

+0,92

11,76

+5,74

11,80

FINMECCANICA

16.942

9,39

+0,16

9,55

+1,15

9,51

-1,95

32,65

+0,15

32,65

DIASORIN

500

14,40

+1,16

14,30

+0,33

14,32

+1,16

28,50

+3,04

27,98

DIGITAL BROS

12

2,71

-2,35

2,74

-2,77

2,75

FMR ART’E’

1,10

-1,78

1,13

DMAIL GROUP

13

4,31

-0,71

4,30

-0,28

4,30

FONDIARIA-SAI

366

0,21

+1,71

0,21

+2,32

0,21

DMT

207

17,57

-1,07

17,70

-2,17

17,59

13

3,21

-0,03

3,25

+0,31

3,25

DUCATI MOTOR HOLD

123

1,67

+0,36

1,67

+0,12

1,67

287

2,39

+0,76

2,45

+2,72

2,47

E.ON

8

29,02

-1,86

29,31

+0,07

29,17

8

2,22

-1,90

2,25

+0,36

2,25

EDISON

907

1,11

-0,18

1,13

+2,73

1,13

CERAMICHE RICCHETTI

12

1,19

-1,00

1,18

-3,83

1,21

EDISON R

27

1,29

+0,62

1,26

GABETTI

CHL

46

0,21

-1,08

0,21

+0,89

0,21

EEMS

38

1,32

-0,53

1,33

+0,76

1,34

GAS PLUS

20

CICCOLELLA

34

0,80

+0,38

0,80

+2,56

0,78

EL.EN

43

19,96

+2,03

20,00

+2,04

19,80

GDF SUEZ

0

4,45

+2,11

4,55

+4,77

4,52

CELL THERAPEUTICS

58

0,60

+0,37

0,60

+1,26

0,60

CEMBRE

BCO BILBAO VIZ ARG

1

11,45

+1,09

11,45

0,00

11,45

CEMENTIR HOLDING

BCO DESIO BRIA RNC

12

4,43

-0,56

4,43

-1,18

4,43

CENTRALE LATTE TO

BCO DESIO BRIANZA

80

4,48

-1,95

4,51

-1,49

4,51

BCO SARDEGNA RISP

22

9,64

-0,17

9,60

+1,50

9,60

BEGHELLI

34

0,53

-3,47

0,53

+1,27

0,54

515

5,42

-4,65

5,49

-0,90

5,51

84

78,39

-0,39

78,29

-0,77

78,40

591

0,46

+0,20

0,48

+4,40

BMW

0,45 5,37

+2,23

2.074

BIESSE

-0,78

1,10

14,39

BIALETTI INDUSTRIE

-0,29 +3,85

32,61

5,08

-0,05

BENI STABILI

2,28

27,95

+4,35

14,39

BENETTON GROUP

DATALOGIC

0,44 5,26

2

0,00

5,09

+0,21

BENI STA 2011 CV2,5%

48

9

5,50

+3,25

14,39

BCA POP MILANO

5,50

2,33

17 1.099

221

+0,71

4,99

13

BCA PROFILO

10

CARREFOUR

5,50

274

BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP INTRA

CATTOLICA ASS CDC

CIR-COMP IND RIUNITE

0,16

9,26 6,45

16

+2,33

-1,69

159

CAD IT

+0,55

146

1.064

1,55

1,92

PREZZO ULT 10,27

ERG RENEW

1,31

1,67

11,22

VAR % P. RIF +1,90

2,12

-3,01

103,21

+15,07

PREZZO RIF 10,37

5,91

+17,16

-0,46

11,35

VAR % P. UFF +1,39

+1,73

1,55

+6,26

+10,27

PREZZO UFF 10,19

+2,62

1,32

+2,66

10,83

NR CONTR 664

2,12

-3,59

2,00

126

TITOLO ERG

5,92

+11,71

1,66

PREZZO ULT 4,95

+1,06

1,59

102,85

VAR % P. RIF +4,09

+2,75

1,27

5

PREZZO RIF 4,97

2,10

17

23

VAR % P. UFF +3,48

5,86

396

BCA CARIGE-13CV 1,5%

PREZZO UFF 4,90

35

BASTOGI SPA

BCA CARIGE R

NR CONTR 215

276

BUZZI UNICEM

BASICNET

RNC

NR CONTR 414

Campeggia il segno più davanti agli indici di Piazza Affari. Il Mibtel che è salito del 2,57% a 16.504 punti e lo S&P/Mib del 2,88% a 21.367 punti. Volatili i bancari. Dopo una mattinata in rosso Intesa SanPaolo ha chiuso in rialzo dell’1,83% a 2,84 euro, mentre hanno accelerato UniCredit (+5,77% a 1,88 euro), Bpm (+4,77% a 4,55 euro) e il Banco Popolare (+5,3% a 6,69 euro). In salita anche Mps (+5% a 1,51 euro). Acquisti anche per gli altri titoli a maggiore capitalizzazione come Impregilo che ha registrato guadagni a doppia cifra (+11,4% a 2,05). In

9.307 (+1,45)

21.367 (+2,88)

472 173

19.131 (+3,04)

16.504 (+2,57)

0,00

0 157

AICON

loro condizione. Ma attenzione anche alle rinunce: in prima fila ci sono vacanze e tempo libero. Il governo eviti che la crisi si traduca in un altro colpo duro al nostro turismo». Intanto, a settembre sono tornati sotto il 6% i tassi per l’acquisto di abitazioni a settembre. È quanto emerge dal supplemento al Bolletti-

MIDEX

VAR % P. UFF -0,63

prio Istituto di credito. Governo e Parlamento devono ripristinare un clima di fiducia reale fra banche, pmi e famiglie. Perchè - prosegue il presidente della Confercenti - se le banche sono riluttanti a fare proposte di rinegoziazione anche molti loro clienti, il 59% del campione, vedono in questo strumento un rischio che potrebbe peggiorare la

ALL STARS

PREZZO UFF 0,60

abbigliamento o scarpe: lo fa il 17% degli intervistati. Infine, il 9% impugna le “forbici” e rifila tutte le voci del proprio bilancio. Risparmi, in fumo il 17% Fino ad oggi i risparmiatori intervistati ritengono di aver perso quasi il 17% in termini di rendimento dei propri investimenti fatti. Il “giardinetto” del risparmio delle “formiche” italiane appare così composto: il 22% in conti correnti, il 17% in fondi, il 15% in Bot e altri titoli di Stato. Solo un 10% si è indirizzato verso le azioni, mentre

MIBTEL

A2A

NR CONTR 44

si rateizzano più frequentemente le spese per elettrodomestici e mobili, computer e altri prodotti tecnologici. Ma c’è un 6% che si indebita per cerimonie e un 2% per regalare o regalarsi un gioiello. Tagli a viaggi, tempo libero, scarpe Per far fronte al mutuo o al prestito, le famiglie riorganizzano i bilanci e per prima cosa tagliano le risorse per le vacanze (il 21%), quindi il tempo libero (20%). Ma è anche il guardaroba a rimetterci: notevole è infatti la rinuncia a comprare nuovi capi di

S&P/MIB

TITOLO A.S. ROMA

La crisi spinge gli italiani in fuga dai mutui bancari

1,26

-1,25

FINMECCANICA AXA

150.365

3,39

0,27

-0,82

-8,30

3,44

0,33

+0,53

+5,50

3,44

0,36

8

4,63

+2,41

4,70

+4,80

4,70

1.660

14,47

+0,37

14,62

+0,45

14,65 10,01

FONDIARIA-SAI R

206

9,99

-0,42

9,92

-2,73

FORTIS

141

0,88

+2,42

0,91

+5,39

0,92

FRANCE TELECOM

0

19,71

0,00

19,30

0,00

0,00

FULLSIX

0

2,36

0,00

2,36

0,00

0,00

1,40

+2,27

1,40

+0,72

1,40

7,26

-0,81

7,28

-1,19

7,30

34,00

0,00

34,00

0,00

7

0,00

760

0,82

-1,25

0,83

-0,53

0,83

ELICA

81

1,18

-0,76

1,16

-1,70

1,17

GEFRAN

10

3,32

+0,85

3,31

-0,15

3,31

CLASS EDITORI

24

0,74

-4,32

0,74

-2,30

0,74

EMAK

18

3,91

-0,10

3,94

+0,56

3,91

GEMINA

1.058

0,46

+3,07

0,45

+3,26

0,45

0,47

COBRA

18

2,04

+2,41

2,10

+4,85

2,09

ENEL

12.290

5,18

-1,71

5,22

-0,95

5,20

GEMINA RISP PORT NC

3

0,61

-0,67

0,61

-0,97

0,61

8.445

19,41

+0,70

19,66

+3,47

19,75

931

5,76

-2,77

5,76

-0,98

5,77

59

3,14

+1,52

3,15

+1,29

3,15

24

0,40

-0,67

0,40

+3,43

0,40

COFIDE SPA

180

5,02

-0,06

5,03

+0,86

5,03

COMUNE MI-A2A 09 CV

9

19,88

+1,35

20,35

+3,28

20,35

CR BERGAMASCO

87

0,37

+0,88

0,38

+3,45

0,36

100

94,33

+0,12

94,48

+0,26

94,48

ENI

ENGINEERING

19

23,18

+0,13

23,20

-2,48

23,20

ENIA

107

15,12

+2,38

14,74

+1,46

14,92

GENERALI ASS

25.320

17,90

+2,30

18,53

+4,34

18,38

GEOX

381

4,70

+2,82

4,75

+4,51

4,75

GEWISS


il Domani Sabato 1 Novembre 2008 11

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

A ottobreiIl tasso a 3,5% Luce e gas alle stelle

Cai ha presentato l’offerta Per il governatore Draghi senza la firma di 5 sindacati i governi devono intervenire

Rallenta l’inflazione Sì al piano Fenice Si allungano i tempi In controtendenza Ma gli autonomi della stagnazione il capitolo “casa” non ci stanno Ora servono “aiuti”

no Statistico di Bankitalia, nelle cui tabelle si legge come il tasso nominale per prestiti oltre i 10 anni per l’acquisto di immobili scende al 5,93%, dopo il 6,19% di agosto. Il ribasso coinvolge anche il Taeg (il tasso annuo effettivo globale), che nello scorso mese si è attestato al 5,95%, rispetto al record storico del 6,11% fatto segnare ad

ROMA - L’inflazione rallenta ancora. Per il secondo mese consecutivo, a ottobre il tasso di crescita dei prezzi è diminuito, portandosi al 3,5%, grazie soprattutto alla frenata dei carburanti che hanno assorbito il calo del prezzo del petrolio. Non ha abbandonato, invece, i picchi estivi la pasta, i cui prezzi, al contrario di quelli del pane, continuano a crescere a ritmi a due cifre. A ottobre, secondo le stime dell’Istat, l’impennata è stata del 32%. Al di là di alcune spinte al rialzo, l’allarme scatenato in estate da un tasso di inflazione oltre il 4% sembra comunque destinato a rientrare. Anche l’Isae stima infatti una graduale discesa verso il 3%. I prezzi, rimasti stabili rispetto a settembre, hanno risentito positivamente soprattutto del ridimensionamento del settore energetico, anche se all’interno del comparto non tutte le componenti si sono comportate allo stesso modo. Al calo del prezzo di benzina e gasolio ha fatto da contrappeso l’aumento delle tariffe di gas (+3,7% in un mese) ed elettricità (+0,6%). Le tariffe hanno trascinato al rialzo il capitolo abitazione, acqua, elettricità e combustibili che è stato quello che sia su base mensile che su base annuale ha registrato il rialzo più significativo (+0,9% su settembre e +7,7% su ottobre 2007). Al contrario i prezzi dei carburanti hanno inciso sui trasporti, scesi in un mese dell’1%. Anche tra gli alimentari, le spinte sono state contrapposte. I prezzi del pane sono diminuiti, non così quelli della pasta, la cui corsa è proseguita senza freni. Il rallentamento generale dell’inflazione, notizia in sè rassicurante dopo l’emergenza estiva, è stato letto però da più parti negativamente, come effetto del calo dei consumi. Le associazioni dei consumatori, Adusbef e Federconsumatori in testa, denunciano un «crollo» drastico della domanda dovuto alla riduzione del potere d’acquisto delle famiglie e alla crisi economica. Per Confcommercio, «il problema del nostro Paese non è l’inflazione, ma la bassa crescita e, in particolare, i consumi delle famiglie sempre in forte difficolta». Ed anche il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, che pure riconosce come fatto positivo il rallentamento dei prezzi, sottolinea che ora «la priorità» è il rilancio dei consumi.

agosto. Scende anche il tasso medio per i prestiti per l’acquisto di case: a settembre è sceso al 5,8% rispetto al 5,95% di agosto. Salgono invece le consistenze dei prestiti alle famiglie per l’acquisto di case: quelli superiori a 5 anni a settembre sono passati a 257,18 miliardi, contro i 254,86 miliardi di agosto.

ROMA - La stagnazione dell’economia proseguirà fino a metà 2009, ma i governi potranno fare in modo che la crisi non si traduca in recessione mettendo in atto adeguate politiche economiche. Nella forte turbolenza dei mercati finanziari internazionali, e dei titoli bancari in particolare, però, i correntisti italiani possono stare al sicuro perchè gli istituti italiani restano solidi. Ma le banche stesse dovranno comunque prestare maggiore attenzione alle esigenze delle famiglie in difficoltà e lo Stato, per parte sua, dovrà pensare a tagliare il peso del fisco sui depositi. È una ricetta che abbraccia tutti i fronti di intervento quella proposta ieri dal Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, per far fronte alla gravità della situazione attuale. Una visione che ha trovato d’accordo anche il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti.

La compagnia sanzionata dall’Antitrust

Tele2 “aggressiva” Multa in arrivo

Un aereo Alitalia Il Cda Cai si chiude con la decisione di non presentare un’offerta definitiva per gli asset

ROMA - E’ arrivata la tanto attesa svolta per Alitalia: ieri sera Cai ha presentato l’offerta vincolante per l’acquisizione di beni e asset della compagnia al commissario straordinario Augusto Fantozzi, decretando il via libera al piano di salvataggio denominato “Fenice”. Ma la giornata delle trattative non è trascorsa senza scossoni. Anzi. Tanto che nel tardo pomeriggio di ieri Cai sembrava intenzionata a non presentare l’offerta definitiva vista la rottura dei sindacati autonomi dei piloti e degli assistenti di volo (Sdl, Avia, Anpav, Anpac e Up) che si sono rifiutati - contrariamente a Cgil, Cisl, Uil e Ugl) - di sottoscrivere il cosiddetto “lodo Letta”, un documento di premessa al contratto e ai criteri di selezione del personale nella Nuova Alitalia con cui il governo si è posto come «garante dell’intesa». Alla fine, poco dopo le 20 il cda Cai ha presentato l’offerta vincolante per acquisire di beni e asset di Alitalia al commissario Augusto Fantozzi anche senza la firma dei sindacati autonomi.

ROMA - L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (l’Antitrust) ha deciso di sanzionare la compagnia telefonica Tele2 per “pratiche commerciali scorrette”, con una multa da ben 215.000 euro, ridotta, in un secondo momento, a 165.000 euro, in considerazione del comportamento collaborativo della società. Lo rende noto un comunicato della stessa Autorità, secondo la quale Tele2 «ha messo in atto comportamenti finalizzati ad acquisire contratti di utenza telefonica tramite call center, internet o agenti-procacciatori, senza aver acquisito preventivamente il consenso degli utenti, e ha stabilito modalità e tempistiche dell’esercizio del diritto di recesso che hanno condizionato considerevolmente le scelte dei consumatori, pratiche giudicate aggressive». La società ha inoltre, secondo l’Antitrust, fornito informazioni fuorvianti, ingannevoli o omissive su alcuni servizi. TITOLO

RWE S.S. LAZIO

Dollaro US

-1,52

0,40

-1,50

0,40

-1,22

16,47

-3,11

16,21

0,97

-0,49

0,97

-2,90

0,98

SAES GETTERS

117

8,12

+0,30

8,15

+1,63

8,04

SAES GETTERS RISP NC

110

8,28

+2,36

8,35

+5,07

7,96

1,2882

Sterlina Inglese

0,7810

0,7924

SAIPEM RISP CV

Franco Svizzero

1,4544

1,4822

SANOFI

Dollaro Australiano

1,9007

1,9352

Dollaro Canadese

1,5237

1,5704

SAT

Dollaro Neozelandese

2,1690

2,1968

SAVE

23,9360

24,3870

7,4449

7,4478

SAFILO GROUP SAIPEM

SAP SARAS

SCHIAPPARELLI SEAT PAGINE GIALLE

Corona Norvegese

8,5090

8,5540

Corona Svedese

9,8060

9,9350

SIAS-17 CV 2,625%

Dollaro HongKong

9,8330

9,9690

SIEMENS

Dollaro Singapore

1,8800

1,9021

Fiorino Ungherese

256,2300

263,0300

12,3800

12,9010

3,5102

3,6421

Rand Sudafrica Zloty Polacco

SIAS

SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010

TITOLO

GRANITIFIANDRE

NR CONTR 191 9

PREZZO UFF 1,17 3,72

VAR % P. UFF -1,60 +0,76

PREZZO RIF 1,17 3,70

VAR % P. RIF +0,95 -0,46

PREZZO ULT 1,17 3,73

TITOLO JUVENTUS FC

NR CONTR 82

PREZZO UFF 0,75 0,31

VAR % P. UFF -0,58 -3,32

PREZZO RIF 0,76 0,30

VAR % P. RIF +0,61 -3,85

PREZZO ULT 0,76

TITOLO MUTUIONLINE

NR CONTR 11

PREZZO UFF 3,08

VAR % P. UFF +2,32

PREZZO RIF 3,06

VAR % P. RIF +1,42

PREZZO ULT 3,24

SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN

0,32

NEGRI BOSSI

20

0,60

+0,15

0,60

+0,17

0,60

STEFANEL

-0,73

0,50

NICE

88

2,60

+0,08

2,63

+2,02

2,62

STEFANEL RISP NC

-2,92

0,83

NOKIA CORPORATION

36

12,38

-3,33

12,47

-0,83

12,70

OLIDATA

32

0,40

-0,96

0,41

-2,64

0,41

TAS

OMNIA NETWORK

31

0,43

+0,05

0,45

+6,42

0,45

TELECOM IT MEDIA R

2,30

TELECOM IT-10 CV1,5%

58,91 1,10

IFI PRIV

652

6,34

+8,67

6,80

+13,33

6,44

LANDI RENZO

IFIL

926

2,25

+3,74

2,40

+7,19

2,27

LAVORWASH

0

1,60

0,00

1,63

0,00

0,00

27

1,89

-0,11

1,90

+0,53

1,92

LOTTOMATICA

2.512

17,68

+3,53

18,25

+9,15

18,21

PERMASTEELISA

425

1,05

-1,13

1,05

+1,06

1,04

LUXOTTICA GROUP

1.341

15,29

+0,94

15,74

+4,88

15,55

PHILIPS

7

50,70

-2,99

51,09

-2,26

51,33

IFIL RISP IGD IL SOLE 24 ORE IMM LOMBARDA IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP

38

2,86

-1,58

2,87

-1,65

2,88

LVMH

0,00

0,15

0,00

0,00

MAFFEI SPA

1

2,00

+3,84

2,00

+3,68

2,00

0,70

+1,26

0,70

MAIRE TECNIMONT

883

1,37

+6,19

1,42

+9,69

1,42

2.596

1,97

+3,95

2,05

+11,40

2,05

MANAGEMENT E C

72

0,50

+0,66

0,50

+0,20

0,51

-4,82

5,86

-2,32

5,88

MARCOLIN

6,35

+4,96

6,26

MARIELLA BURANI F.G

INDESIT COMPANY RNC

0

5,71

0,00

5,71

0,00

0,00

MARR

ING GROEP

9

6,83

-0,15

7,00

+1,29

6,96

MEDIACONTECH

131

0,37

-1,90

0,38

+0,51

0,37

0

0,78

0,00

0,78

0,00

0,00

INTERPUMP GROUP

INVEST E SVILUPPO

2,90

+1,07

+3,79

INTESA SANPAOLO

+5,13

0,14

5,71

INTESA SANPAOLO RSP

2,93

0,70

6,22

INTEK R

0,00

0

22

INTEK

2,87

139

354

INDESIT COMPANY

764

270

4,43

+1,49

4,45

+1,83

23

1,14

-0,26

1,14

0,00

1,13

300

10,31

-1,16

10,34

-0,58

10,35

86

4,24

+1,15

4,23

+0,31

4,35

3

2,11

+2,28

2,15

+2,29

2,10

MEDIASET S.P.A

3.122

4,17

-1,32

4,25

-0,12

4,20

MEDIOBANCA

2.796

8,89

+0,70

8,88

+1,23

8,92

4,45

MEDIOLANUM

1.281

3,03

-3,96

3,04

-0,33

3,04

19.885

2,76

+0,55

2,84

+1,83

2,82

MEDITERRANEA ACQUE

27

2,35

-1,55

2,35

-2,33

2,35

1.097

2,19

+1,34

2,30

+5,99

2,23

MELIORBANCA

52

2,86

0,00

2,87

-0,35

2,85

PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F

+5,54

46,59

2,32

+1,31

2,34

2.983

3,98

-1,09

3,96

-0,08

3,98

53

0,20

-1,00

0,20

+2,39

0,20

0

90,13

0,00

90,13

0,00

0,00

STMICROELECTRONICS

TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA

19

2,87

-0,59

2,84

+1,03

2,82

3

82,18

+0,77

82,30

+2,24

82,30

164

0,52

+2,39

0,54

+7,43

0,54

32

0,41

-0,89

0,41

-1,25

0,41

1

3,21

+0,31

3,21

+0,31

0,00

2.595

6,28

-2,42

6,41

+3,16

6,41

8

15,15

+8,99

15,00

+7,88

14,99

12

0,09

+3,57

0,09

+2,47

0,09

67

109,22

+0,91

109,50

108,98

+0,92

7.821

0,87

-1,71

0,90

+1,94

186

0,10

0,00

0,10

+2,42

0,10

3.885

0,63

-1,04

0,65

-0,23

0,63

3

11,31

-4,40

11,37

-3,89

11,37

0,86

86

3,49

-2,05

3,44

-2,19

3,42

TENARIS

6.241

7,49

-4,96

7,67

+0,97

1.829

0,28

-0,67

0,28

-1,75

0,28

TERNA

2.809

2,50

+0,56

2,53

+1,65

2,50

TISCALI

1.063

0,67

-0,04

0,68

+2,64

0,68

42

0,29

+0,62

0,30

+3,47

0,30

288

5,42

-1,97

5,49

+1,25

5,47

TOD’S

7

9,34

-1,05

9,39

-0,07

9,52

TOTAL

7,65

266

32,41

-0,15

32,52

+0,34

32,59

5

41,31

-0,65

42,08

+1,40

42,08

494

9,14

-2,94

9,12

-2,99 +1,83

1,11

TXT E-SOLUTIONS

33

5,40

+0,32

5,48

+1,16

5,48

3.799

12,49

+1,10

13,13

+7,36

12,75

PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN

13,00

0,00

13,00

0,00

456

2,47

-0,28

2,54

+2,01

2,55

RATTI

166

2,42

-4,11

2,43

-1,14

2,44

RCS MEDIAGROUP

IRCE

25

1,57

-1,14

1,60

-0,62

1,54

MIRATO

29

5,16

-5,46

5,13

-3,94

5,37

RCS MEDIAGROUP RSP

IRIDE

397

1,19

+0,25

1,22

+2,27

1,22

MITTEL

30

2,19

+0,97

2,18

-0,18

2,19

RDB

0 226

40,85 1,37

0,00 +0,51

40,85

0,00

0,00

1,38

+1,47

7

1,02

-1,26

1,01

+0,80

1,01

133

10,01

-2,62

9,97

-0,58

9,98

1,38

2.468

9,03

-1,13

9,45

+5,06

8,95

11

0,30

-0,76

0,31

-0,03

0,00

141

1,31

-1,80

1,31

-1,21

1,31

5

0,91

-4,15

0,91

-2,39

0,91

85

2,18

-2,38

2,18

-2,42

2,14

UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA

268,00

0,00

268,00

0,00

0,00

21,05

0,00

21,05

0,00

0,00

0,17

0,00

16,00

0,35

-0,66

0,35

ZIGNAGO VETRO

3,66

RENO DE MEDICI

+0,18

0,44

REPLY

0,27

-4,58

0,27

RETELIT

ITALMOBILIARE

181

31,76

+1,76

31,95

+2,14

32,00

MONTEFIBRE R

13

0,28

+0,64

0,29

-1,21

0,28

RICHARD-GINORI 1735

99

25,79

+0,86

26,80

+3,84

26,00

MUNICH RE

0

82,17

0,00

82,17

0,00

0,00

RISANAMENTO

0,30

0

-0,30

16,00

-2,44

+1,92

0,44

-2,40

-3,25

0

0,17

-0,63

3,67

+1,28

0,27

0,30

VITTORIA-16 CV FIX/F

-1,64

0,34

+7,44

0,44

37

-1,43

VIVENDI

0,17 16,00

3,70

13

MONTEFIBRE

0,30

0,00

4

45

MONRIF

0,85

87

9,15

24

MONDO TV

1,39

+3,28

4,67

26

4,48

18,90

-1,99

0,85

-1,25

23,48

8,54

+6,18

1,38

-1,55

-1,48

3,75

-4,80

5,51

18,90

-4,65

0,83

+3,76

-2,45

23,61

+9,30

-0,73

1,37

1,74

3,70

-5,29

+0,20

18,42

905

9,13

-2,69

23,08

9,06

5 1.572

4,67

3,69

16

5,44

2,68

-2,25

1.242

RENAULT

+3,91

1,87

+3,14

-0,61

RECORDATI ORD

2,75

+2,10

0,76

+5,77

2,66

-2,09

1,09

+2,22

8,52

-0,24

1,89

+1,82

1,74

+5,47

2,76

5,40

0,75

+0,83

2,63

4,68

1,06

-2,24

872

-2,09

1,83

69

8,95

+2,71

174

0,74

22.728

18

1,06 2,70

ITALCEMENTI

61

9,13

102

30 477

ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE RNC

46,68

-2,53

1,12

MILANO ASS ORD

-1,22

1,40

-0,20

2,31

-1,15

MILANO ASS RISP PORT

4,37

-5,91

45,19

1,12

1,89

-1,57

1,40

17 251

77

0,00

4,32

-2,67

0,07

TREVISAN COMETAL

0,08

4

1,42

72,30

0,43

+0,53

IT WAY

470

5,04

+0,42

0,92

+8,78

MONDADORI EDIT

0,00

+5,03

72,30

-5,01

+0,61

MOLMED

0,00

+2,60

5,07

-0,49

-3,49

1,89

2,80

14,71

0,07

+1,87

72,31

0,43

0,98

0,27

0,00

22

0,92

0,08

+1,36

14,50

-1,13

4,96

24

-4,99

-0,74

+5,48

0

0,07

341

-3,33

+1,07

2,77

11,35

0,07

0,43

+8,78

0,28

1,36

+9,91

0,04

-1,30

0,91

1,89

-1,08

-3,04 +5,30

11,35

+0,27

35

0,98

+4,03

2,30 1,37

+12,73

0,04 0,07

229

0,08

2,75

-3,97 +0,30

11,19

-0,53 -1,31

POLTRONA FRAU

1

0,27

2,30 1,34

164

0,04 0,07

POLIGRAFICI EDIT

1

61

16 2.821

27 898

TREVI FIN IND

13

296

0,00

PIAGGIO PININFARINA SPA

IPI

IT HOLDING

0

PARMALAT

INVEST SVILUPPO MED

ISAGRO

MID INDUSTRY CAPITAL

PANARIAGROUP

2,73

2,32

0,49

-5,76

4,52

1,28

0,83

+2,91

-3,61

+4,85

-0,98

1,10

4,56

1,28

-2,39

58,43

-0,76

+4,36

0,49

-8,48

4,71

1,27

0,84

+1,48

9,43

132

242

8

1,10

-0,11

0,18

59

56,74

9,21

-0,80

107

9

-0,90

2,22

KME GROUP

22

9,19

-0,40

K.R.ENERGY

LA DORIA

26

2,27

KME GROUP RSP L’OREAL

27,37

+5,49

83

1,85 0,77

49,40

+11,17

2,75

SOCOTHERM

1,73 14,57

+3,55

27,37

+0,19

42,30

-5,01 -2,08

49,24

+10,85

2,65

-0,97

+10,36 +2,77

+0,64

27,37

+8,15

1,84 0,76

48,48

1

0,18

1,73 14,79

14 1.028

42,32

-2,98 -2,92

0,00

-2,76

+4,36 +0,88

14,42

0,00

+7,89

1,89 0,76

0,77

+0,85

16,82

0,18

1,63 14,54

+0,50

14,52

0,00

41,16

127

66

0,77

-7,24

16,82

25

780 54

-2,52

14,19

0

20

GRUPPO COIN

I.M.A

180

SOCIETE GENERALE

HERA I GRANDI VIAGGI

0,77

9.663

SO PA F

SOGEFI

GR EDIT L’ESPRESSO

PREZZO ULT 62,95

0,39

SEAT PAGINE GIALLE R

1 € = 1,2739 $

VAR % P. RIF -1,64

16,82

127,1700

Corona Ceca

16

PREZZO RIF 62,95

72

1,2670

Corona Danese

VAR % P. UFF -2,00

106

122,2300

Yen Giapponese

volata poi Lottomatica (+9,15% a 18,24 euro) e i titoli del cemento con Buzzi Unicem (+5,91% a 9,46 euro) e Italcementi (+9,3% a 9 euro). Bene anche Parmalat (+5,3% a 1,37 euro), Luxottica (+4,88% a 15,74 euro) e StMicroelectronics (+3,16% a 6,4 euro). Giornata sull’ottovolante anche per Eni, che sul finale guadagna il 4,3% 18,53 euro. Bene Generali (+3,47% a 19,66 euro), debole invece Unipol (-2% a 1,38 euro). In territorio positivo infine Finmecanica (+1,15% a 9,54 euro), Fiat (+3,1% a 6,17 euro) e Autogrill (+0,68% a 6,25 euro).

MAX

PREZZO UFF 62,83

SADI SERVIZI INDUSTR

SABAF MIN

NR CONTR 2

VIANINI LAVORI VITTORIA ASS

11

65

3,95

+6,27

3,87

+1,76

3,83

0

0,40

0,00

0,41

0,00

0,00

ZUCCHI SPA

1

1,33

-0,75

1,33

-0,75

0,00

199

0,43

-1,65

0,43

-3,32

0,43

ZUCCHI SPA RISP NC

0

2,35

0,00

2,35

0,00

0,00


12 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Speciale

A volte ritornano

Karl Marx nelle università tedesche In decine di atenei si studia “Il Capitale”

Testo ebraico dell’età di David custodito in un reperto archeologico

Tra le mura di Elah i “cocci” di una lingua antica TEL AVIV - Desta emozione in Israele la scoperta di un coccio su cui 3.000 anni fa furono tracciate alcune righe in una lingua «proto-canaanea» da cui discende l’ebraico. Si tratta, secondo gli esperti, della più antica scritta del genere rinvenuta finora. Ad aggiungere l’interesse per il ritrovamento vi è il fatto che il reperto è stato trovato all’interno della Fortezza di Elah nella omonima vallata a sud-ovest di Gerusalemme dove - secondo la Bibbia - in quella stessa epoca si affrontarono il futuro re di Israele David, e il guerriero filisteo Golia. La scoperta è avvenuta durante scavi condotti da due suoi studiosi dell’Istituto di archeologia Yossi Gurfinkel e Saar Ganor. Finora solo alcune parole sono state decifrate: «schiavo», «re», «giudice» ed un termine di divieto. La fortezza di Elah era allora protetta da mura lunghe 700 metri e larghe quattro metri.

La scoperta frutto di scavi avviati a giugno dal professor Yosef Garfinkel, nella zona di Khirbet Qeiyafa, nel cuore della valle di Elah (nella foto)

La dichiarazione shok dell’assassino di Rabin 13 anni dopo l’attentato “Eliminare il premier? Un’idea degli esponenti della destra israeliana”

“Sparai per colpa di Sharon” Ytzhak Rabin, ex capo del governo di Israele assassinato nel 1995 dall’esponente ultranazionalista Yigal Amir, ora in carcere condannato all’ergastolo

Intervista da scalpore per l’ergastolano Yigal Amir TEL AVIV - Ha fatto scalpore in Israele l’intervista non autorizzata concessa alle tv israeliane da Yigal Amir, l’esponente ultranazionalista che nel 1995 uccise l’allora premier Ytzhak Rabin. Alcuni spezzoni di pochi secondi sono stati trasmessi giovedì sera da Channel 2 e Channel 10, ma tanto è bastato per montare un caso. Tredici anni dopo aver ucciso a colpi di pistola il premier laburista Yitzhak Rabin nel centro di Tel Aviv, l’ergastolano Igal Amir cerca ora di intorbidare le acque rilasciando dal carcere interviste ai mezzi di comunicazione israeliani. L’ex studente universitario, molto religioso e vicino al movimento dei coloni, sostiene che non furono rabbini eversivi nei Territori ma esponenti della destra israeliana a fargli maturare nel 1995 la convinzione che fosse necessario eliminare Rabin, per impedirgli la realizzazione degli accordi di Oslo con il leader dell’Olp Yasser Arafat. Nel mondo politico e nei mezzi di comunicazione la indignazione per le esternazioni di Amir è stata tale che due televisioni commerciali, Canale 2 e Canale 10, hanno deciso di annullare la trasmissione delle sue dichiarazioni, fissata per ieri sera. Intanto su internet è stata diffusa una terza conversazione avuta nei giorni scorsi da Amir dal telefono pubblico del penitenziario in cui è rinchiuso. Ieri Canale 10 aveva anticipato alcune parole di Amir. La emittente gli aveva chiesto di precisare ad esempio la identità dei rabbini che si diceva lo avessero autorizzato ad uccidere il premier. Il detenuto - che non ha mai manifestato pentimento -

Londra indaga sul caso di un prigioniero eritreo torturato a Cuba, agenti a rischio processo

Cia e Mi5 i “violenti” di Guantanamo

Detenuto scortato a Guantanamo

LONDRA - Il ministro dell’Interno britannico Jacqui Smith ha chiesto all’avvocato di Stato Lady Scotland, con una mossa che non sembra avere precedenti, d’indagare su eventuali «crimini» commessi da agenti CIA

ed MI5 ai danni di un prigioniero di origine eritrea, ma con residenza nel Regno Unito, detenuto nella base americana di Guantanamo. La richiesta della Smith giunge dopo che un giudice dell’Alta Corte britannica, in un processo svoltosi a porte chiuse, ha confermato la presenza di un agente dei servizi di sicurezza di sua Maestà (MI5) all’interrogatorio illegale subito da Binyam Mohamed, nel 2002, mentre si trovava prigioniero in Pakistan. Secondo quanto riferito ieri dal quotidiano britannico The Guardian, dei rappresentanti legali del ministro dell’Interno hanno portato delle prove del coinvolgimento dell’MI5 e della CIA a Lady Scotland. Nella lettera, vista dal Guardian,

gli avvocati chiedono all’avvocato di Stato di esercitare la sua carica di magistrato indipendente e di verificare gli estremi «di atti criminali illegali». L’Alta Corte, infatti, ha anche stabilito che Binyam Mohamed, con ogni probabilità, ha subito torture mentre si trovava in Marocco, vittima di uno dei programmi ’rendition’ della CIA - operazioni segrete in cui sospetti terroristi vengono deportati in paesi dove la tortura è tollerata e quindi interrogati. Ora la richiesta d’indagine potrebbe portare ad un’accusa ufficiale. Un portavoce del ministero dell’Interno ha confermato che la lettera e le prove presentate durante il processo sono state spedite a Lady Scotland.

aveva risposto che ad influenzarlo erano state invece le critiche per la politica di Rabin verso i palestinesi espresse da esponenti della destra che vantavano esperienza militare: Ariel Sharon, Rafael Eitan e Rehavam Zeevi. Amici personali di Rabin, i tre denunciarono poi senza mezzi termini il delitto. Nella conversazione diffusa su internet Amir lascia trapelare il sospetto che nella uccisione di Rabin siano state implicate persone a lui ignote. «Sparai col braccio teso, non capisco perchè un proiettile passò dal basso verso l’alto», dice a un ricercatore che da anni investiga sull’attentato. Ma, insinuando la esistenza nella vicenda di una «grande bugia», Amir contraddice le sue stesse dichiarazioni di anni passati in cui si era invece vantato di aver compiuto «una esecuzione mirata» di Rabin. La stampa intanto si chiede sbigottita come sia possibile che questo ergastolano così inviso al Paese sia riuscito negli anni ad ottenere un trasferimento di carcere; il matrimonio, il permesso di trascorrere alcune notti insieme alla moglie e poi (un anno fa) di festeggiare in carcere la circoncisione del primogenito; e infine un libero accesso ad un telefono. Messo sotto accusa, il servizio carcerario lo ha trasferito oggi nel carcere di Ramon (Neghev), dove sono reclusi anche centinaia di militanti palestinesi, e gli ha imposto un totale isolamento. La moglie, Larissa, ha osservato che si tratta di punizioni arbitrarie: Amir, ha detto, non sapeva in anticipo che conversazioni telefoniche private sarebbero state divulgate.


PAGINA 10

Contrada Guido - Sellia Marina - tel. 0961.961495 www.contradaguido.it


Pag. 14

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Sabato 1 Novembre 2008

La Regione ha sottoscritto il protocollo d’intesa con Ministero e Svi che avvia a soluzione la vertenza dei lavoratori calabresi

Sviluppo Italia, siglato l’accordo Maiolo: «E ora il Ministero adotti provvedimenti chiari per il trasferimento delle risorse» CATANZARO — E’ stato firmato ieri a Roma il protocollo d’intesa tra Ministero dello Sviluppo economico, Invitalia - Agenzia nazionale per l’attrazione di investimenti e lo sviluppo d’impresa, Regione Calabria e Sviluppo Italia Calabria (in liquidazione) «che conduce - avvertono da Sviluppo Italia - ad una soluzione delle problematiche gestionali, aziendali e occupazionali di Sviluppo Italia Calabria in liquidazione.» In seguito alla messa in liquidazione di Sviluppo Italia Calabria e all’accordo siglato lo scorso 22 luglio tra Regione, Agenzia e organizzazioni sindacali, nel corso del quale la Regione Calabria ha manifestato la volontà di recepire funzioni, risorse finanziarie e personale della Società Sviluppo Italia Calabria, il protocollo di ieri è l’atto che individua concretamente in tempi definiti una soluzione per la società calabrese in liquidazione, «valorizzando pienamente le competenze e

www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione

loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

Mario Maiolo

le esperienze professionali del personale impiegato». «E’ un ulteriore passo - avvertono dall’Agenzia - per l’attuazione del piano di riordino e dismissioni delle partecipazioni dell’Agenzia, previsto dalla Finanziaria 2007». L’accordo - viene spiegato - prevede infatti che: 1) entro il 15 novembre la Regione Calabria indicherà il soggetto a cui trasferire il ramo d’azienda relativo alla gestione degli interventi per la creazione e lo sviluppo d’impresa; 2) entro il 30 novembre 2008 il Ministero dello Sviluppo Economico provvederà, compatibilmente con le risorse disponibili, alla dotazione finanziaria necessaria al normale funzionamento del ramo d’azienda ceduto da Sviluppo Italia Calabria in liquidazione; 3) entro il 30 novembre l’Agenzia completerà il progetto per l’individuazione delle attività di supporto informativo, delocalizzabili sul territorio regionale, utili all’assorbimento della parte restante delle risorse umane della società

calabrese. «L’impegno di tutti i firmatari - sottolineano da Sviluppo Italia - è di concludere il processo con il trasferimento dei rami d’azienda entro il 31 dicembre 2008». In una nota il presidente della Regione Calabria, Loiero e l’assessore al ramo Mario Maiolo si dichiarano soddisfatti per l’accordo raggiunto. «La Regione - afferma Loiero -, pur nelle difficoltà economiche e sociali, ha assunto la responsabilità di non disperdere le attività per la creazione di lavoro autonomo in Calabria, inserendo attività e professionalità di Sviluppo Italia nella più ampie politiche del lavoro che l’Ente regionale sta promuovendo per la crescita economica e occupazionale». «L’intesa sottoscritta - dichiara dal canto suo l’assessore Mario Maiolo, che ieri ha firmato per la Regione il protocollo - disegna un percorso per arrivare al trasferimento delle funzioni relative all’assistenza tecnica per la creazione del lavoro autonomo in Calabria. Attraverso questo percorso saranno garantiti i livelli occupazionali e le professionalità attualmente svolte da Sviluppo Italia Calabria. Questo è il percorso che la Regione già da luglio aveva immaginato come l’unico possibile per poter affrontare il problema». «Con la firma di oggi - dice infine Maiolo - questo diventa patrimonio di tutti i soggetti interessati e ci auguriamo che, con responsabilità generale, possano essere rispettati tutti gli impegni previsti fino al 31 dicembre prossimo. Ci auguriamo soprattutto che il Ministero adotti provvedimenti chiari relativamente al trasferimento delle risorse collegate alle attività».,

Marco Minniti nomina i delegati che coordineranno il Pd crotonese CROTONE — Il segretario regionale del Pd calabrese, Marco Minniti, «dopo aver consultato le espressioni politico-istituzionali del Pd crotonese ha deciso la costituzione di un coordinamento per la provincia di Crotone». Lo rende noto in un comunicato lo stesso Pd calabrese. Il Comitato è presieduto - su delega di Minniti - da Nico Stumpo, membro della Direzione nazionale, ed è composto dal presidente della Provincia Sergio Iritale, dal sindaco di Crotone

Mancini al segretario del Garofano: «Nencini ha venduto i socialisti» COSENZA — «Nencini chi? Quello

che ha venduto i socialisti a Di Pietro?». Così Giacomo Mancini, ex parlamentare socialista, ha replicato in una nota alle dichiarazioni di Raffaele Nencini, segretario nazionale del Partito socialista ieri a Cosenza per l’assemblea del Garofano. «Mi fa specie - prosegue Mancini Junior - ricevere lezioni di coerenza da chi ha tradito le centenarie battaglie garantiste e di libertà dei socialisti stringendo in Abruzzo un’alleanza con Antonio Di Pietro, e a Cosenza cerca di guadagnare la benevolenza del Pd sedendo allo stesso tavolo con chi ha infangato da morto Giacomo Mancini e la migliore storia riformista calabrese».

E’ proseguita anche ieri la protesta dell’Unical. Corbelli a Maroni: «Getta benzina sul fuoco»

Ingegneria fa lezione in piazza COSENZA — E’ proseguita anche

ieri, in piazza XI Settembre e su corso Mazzini, a Cosenza, la protesta pacifica del comitato ingegneria dell'Università della Calabria: con un’altra lezione in piazza, quella della professoressa Vincenza Calabrà dedicata ai biocarburanti. Sempre nella giornata di ieri si è tenuta, sempre in piazza, la lezione del professor Sergio Bova (candidato a preside della facoltà di ingegneria) dal titolo “Motori e sistemi di autotrazione”. E a proposito di scuola, il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, in una nota critica il ministro degli Interni, Roberto Maroni, «per l’annuncio-minaccia di denunciare chi occupa le scuole e denuncia» «Sono dichiarazioni irresponsabili che - sostiene Corbelli rischiano di far degenerare, esplodere, la protesta, provocando la dura reazione delle forze dell’ordine e dando il via ad una situazione esplosiva che potrebbe innescare nel Paese uno scontro violento, una guerra civile». «Sono stato nei giorni scorsi - prosegue il leader di Diritti Civili - facile profeta a prevedere gli scontri e gli incidenti. Il Governo irresponsabilmente continua la sua sfida, cerca lo scontro,

per giustificare l’intervento delle forze dell’ordine e reprimere così la pacifica e civile protesta popolare. Il Ministro Maroni con il suo annuncio non ha fatto altro che buttare benzina sul fuoco. Impedire l’occupazione delle scuole (cosa che è sempre pacificamente avvenuta nel Paese) equivale ad una provocazione, gravissima e pericolosa in questo momento». Corbelli invita le forze dell’ordine «a rispettare il diritto, costituzionalmente garantito, degli studenti e dei professori a manifestare, a fronteggiare disarmati le proteste, a non caricare gli studenti e a non intraprendere alcuna iniziativa che possa minimamente ledere questo sacrosanto diritto e scatenare reazioni violente. Cos’altro deve succedere in Italia - si chiede perché il Governo rinsavisca? Perché non si vuole prendere atto che nel Paese è in atto (come mai è avvenuto nel passato) una vera e propria rivolta popolare contro il decreto Gelmini? Si vuole che nel Paese la protesta sfoci in violenza, in uno scontro con le forze dell’ordine, in una guerra civile? Gli studenti, i professori non devono cedere alle minacce e alle provocazioni di Berlusconi, di Maroni, del-

Peppino Vallone, dai consiglieri regionali, dai parlamentari della provincia di Crotone e dai rappresentanti delle diverse componenti politiche. Il Coordinamento - è detto nel comunicato - ha il compito di guidare il partito in questa fase di costruzione, fino alla elezione formale degli organi dirigenti territoriali. La decisione di Minniti «è stata accolta favorevolmente ed unitariamente da tutte le componenti politico-istituzionali in cui si articola il partito crotonese».

la Gelmini e di altri ministri e devono proseguire nella lotta gandhiana di resistenza. Ma il Governo - dichiara ancora Corbelli - deve evitare le minacce delle denunce e le azioni di forza, che è quello che il

Giacomo Mancini

Premier e l’Esecutivo vogliono per soffocare un movimento spontaneo e pacifico che ogni giorno di più incontra il consenso del Paese, se non si vuole che l’Italia sprofondi nel baratro di una vera e propria guerra civile. Una cosa è certa: il Governo si sta assumendo una grande responsabilità su quello che potrebbe succedere nel Paese da un momento all’altro, con conseguenze imprevedibili e drammatiche».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 15

CALABRIA REGGIO CALABRIA Gli agenti della sezione Narcotici della Questura hanno scoperto un vero e proprio laboratorio per l’essiccazione dell’erba

Aveva 21 chili di droga, arrestato Il 23enne dovrà rispondere dei reati di coltivazione e detenzione illecita di sostanza stupefacente REGGIO CALABRIA — Un autocarro furgonato isotermico in disuso trasformato da un pregiudicato di Natile di Careri in laboratorio per l’essiccazione della marijuana. L’idea “imprenditoriale” di Pietro Amato, di 23 anni, però, non è sfuggita all’attenzione dei “segugi” della sezione Narcotici della Questura di Reggio, nel contesto di uno dei tanti servizi coordinati dal vicequestore aggiunto Diego Trotta. Ed assieme all’essiccatoio i poliziotti hanno anche messo le mani su 21 chilogrammi di sostanza stupefacente, su una pistola con la matricola abrasa, su munizioni e finanche su banconote false e documentazione varia. Un altro round vinto dallo Stato ai danni nel narcotraffico che vede la Calabria, e la Locride in particolare, crocevia del business dei mercanti della morte. Pietro Amato, che la polizia indica come pluripregiudicato, abita a Natile di Careri, uno dei centri ad alta densità mafiosa del tratto di territorio reggino che dall’Aspromonte porta allo Ionio. Il giovane, che è stato rinchiuso in carcere, dovrà rispondere dei reati di coltivazione e detenzione illecita di sostanza stupefacente (“cannabis sativa”), detenzione illecita di arma comune da sparo clandestina e relativo munizionamento, nonché di spendita e detenzione di monete falsificate. L’operazione che ha portato all’arresto di Amato

La pistola sequestrata e sotto la marijuana

Pietro Amato

ha visto impegnati anche i poliziotti del commissariato di Bovalino ed unità cinofile antidroga. Nel corso di una perquisizione in casa del giovane, e soprattutto nelle relative pertinenze, è stato

Tra le altre cose sequestrate, due bilancini di precisione ed un revolver calibro 38

accertato che il pregiudicato aveva la disponibilità esclusiva di un autocarro, apparentemente abbandonato in un terreno agricolo di pochi metri quadrati. Il manufatto è stato sottoposto a controllo e con somma sorpresa dei poliziotti è stato scoperto un laboratorio per l’essiccazione dell’erba. Di droga ne è stata rinvenuta oltre 20 chilogrammi. Tra le altre cose sequestrate, due bilancini di precisione per pesare e preparare le dosi da immettere sul mercato del narcotraffico ed un revolver calibro 38 special con matricola abrasa e numerose munizioni. La perquisizione ha consentito, inoltre, di rinvenire banconote false, polizze assicurative in bianco, documenti d’identità di dubbia provenienza ed altro materiale. In un brogliaccio Pietro Amato aveva degli appunti in codice: “ “Ciccio: tre chili”; “Maria: cinque chili” ed altre ordinazioni da evadere. Pietro Amato sempre secondo la polizia - ha a suo carico pregiudizi penali per porto abusivo e detenzione di armi, falsità materiale commessa da privato, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate. Il laboratorio, ovviamente, è stato chiuso ed altrettanto ovvia è stata l’assegnazione di una cella singola presso la casa circondariale di via San Pietro della città dello Stretto. Antonio Latella


16 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA OPERAZIONE SKODER L’indagine della Gdf ha consentito di smantellare una pericolosa organizzazione criminale

Narcotraffico tra Calabria e Albania In manette 24 persone. Sono stati sequestrati oltre cinquecento chilogrammi di cocaina, eroina e marijuana COSENZA — Una vasta operazione antidroga, condotta dalla Guardia di Finanza, è scattata nelle prime ore di ieri mattina in tutto il territorio della Calabria. Le indagini sono culminate nell'arresto di 24 persone. L'operazione, denominata Skoder (dal nome di una città albanese), ha consentito di smantellare un'organizzazione internazionale con forti legami in Albania guidata da un clan della ’ndrangheta del Cosentino. Oltre cinquecento chilogrammi di cocaina, eroina e marijuana sono stati sequestrati, in tre anni, dai finanzieri del Gico di Catanzaro e dallo Scico. Nell'organizzazione, guidata da Saverio Magliari, 54 anni, considerato il capo dell'omonimo clan di Altomonte, c'erano anche elementi di spicco della criminalità albanese e rumena. Nel corso dell'inchiesta sequestri di droga sono stati effettuati a Sirmione (Brescia), Sibari di Cassano Jonio (Cosenza), Sant'Andrea (Lecce), Lauria (Potenza), Castrovillari (Cosenza), Milano e Trebisacce (Cosenza). Si è tenuta una conferenza stampa affollata, ineri, in cui sono stati resi noti alcuni particolari dell'operazione antidroga denominata "Skoder", portata a termine dalla guardia di finanza con 24 arresti ed oltre una cinquantina di perquisizioni. Presenti il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, il procuratore nazionale antimafia aggiunto, Emilio Ledonne, il coordinatore della direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, Salvatore Murone, oltre a Vincenzo Luberto, pm cosentino che ha promosso l'operazione, pubblicamente ringraziato e che però è rimasto in disparte per tutta la durata dell'incontro. Presente anche il procuratore della Repubblcia di Catanzaro, Antonio Lombardo, e i vertici della guardia di finanza regionale e provinciale: il generale Gaetano Giancane, comandante regionale, il colonnello Alessandro Primavera, comandante pro-

Cosenza, tutti i destinatari delle ordinanze della Dia COSENZA — Ecco chi sono al-

L’operazione è stata effettuata dalla Guardia di Finanza

vinciale, il comandante del nucleo di polizia tributaria di Catanzaro, olonnello Giovanni Castrignanò, e il colonnello Umberto Sirico, comandante dello Scico di Catanzaro. Durante la conferenza stampa, puntualizzato che l'organizzazione criminale lavorava "super-partes", con ogni altra cosca locale, anche se queste erano tra loro rivali. La droga proveniva dall'Albania, grazie al supporto creato dai molti albanesi interni all'organizzazione. A volte arrivava con gli sbarchi degli immigrati, come è successo in Puglia. Un gergo particolare rendeva difficile le intercettazioni telefoniche. La "Steaua Bucarest", per esempio, era la Polizia. «Questa indagine prende avvio dall'operazione Ligabue, del 2001, in cui venivano alla luce contatti tra organizzazioni siciliane, calabresi ed albanesi. Quelli che sono sfuggiti allora, oggi sono stati arrestati. La difficoltà maggiore è stata quella di trovare delle prove documentali dei reati», ha sottolineato Grasso, che ha anche affermato che "grazie alle intercettazioni si è potuto però fare molto". Grasso ha anche sottolineato come le «cosche con più potere, cercano di non farsi coinvolgere direttamente nel

traffico di sostanze stupefacenti perchè questo produce condanne a pene elevate. Cosi' utilizzano manovalanza, in questo caso albanese». Sui sequestri patrimoniali, Grasso ha detto che «qualcosa è stato fatto: lo spostamento della competenza delle misure di prevenzione patrimoniali, sequestri e confische, alle direzioni distrettuali antimafia e alla procura nazionale, produrrà un impulso maggiore nell'attacco al patrimonio delle cosche mafiose. Fa più paura l'azione patrimoniale che qualche giorno di carcere», ha detto Grasso. «In Calabria c'è spazio perchè tutti possano lavorare per ottenere grandi risultati», ha invece detto Antonio Lombardo, procuratore di Catanzaro. «Sappiamo che la criminalità è molto diffusa, oltre che agguerrita, e che molti settori della pubblica amministrazione lasciano a desiderare e vanno investigati. Lavorando insieme si ottengono grandi risultati». «Questo è un buon risultato per diversi fattori», ha detto invece il generale Giancane. «Il primo per le forze in campo che ha coinvolto: una stretta sinergia tra magistratura e il Gico, che ha operato in prima persona».

cuni dei destinatari delle ordinanze eseguite ieri nel corso dell'operazione "Skoder", condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Direzione ditrettuale antimafia di Catanzaro, che ha consentito di smantellare una organizzazione internazione dedita al traffico di droga. Si tratta di Luigi Pasquale Bloise, 24 anni, di Cassano Jonio (Cosenza); Domenico Franzè, 46 anni, di Briatico (Vibo Valentia); Liljana Kondakci, 56 anni, albanese, alias "mama", alias "la cantante"; Bashkim Kubazecaj, 32 anni, albanese ma residente a Villapiana (Cosenza), alias "capellone"; Luan Kubazecaj, 35 anni, albanese ma residente a Trebisacce (Cosenza), alias "quello di Las Vegas"; Nikolaos Liarakos, 32 anni, greco ma domiciliato a Villapiana, alias "il greco", alias "nikolas"; Saverio Magliari, 54

anni di Altomonte (Cosenza), alias "nonno", alias "baffetto", considerato il capo della banda; Alberto Mesiti, 28 anni, albanese, alias "marco"; Elvis Metvelaj, 24 anni, albanese ma residente a Trebisacce, alias "maimun", alias "il nipote"; Rocco Mario Napoli, 42 anni, di Roseto Capo Spulico (Cosenza); Gianluca Presta, 30 anni, di Altomonte, alias "il nipote", alias "il grosso"; Rodon Rexhepi, 27 anni, albanese; Pasquale Santagada, 56 anni, domiciliato a Trebisacce; Piergiorgio Siciliano, 26 anni, di Amendolara (Cosenza); Fisnik Smajlaj, 35 anni, albanese, alias "il pelato"; Samir Ujkaj, 33 anni, albanese; Gentian Ulqini, 35 anni, albanese, domiciliato a Trebisacce, alias "astrit"; Salvatore Vitale, 22 anni, di Trebisacce; Gentjam Hamzaraj, 30 anni, albanese; Vincenzo Cosentino, 31 anni, di Cassano Jonio. (Agi)

Rosa Villecco Calipari (Pd) plaude per i risultati del blitz CATANZARO — «Esprimo piena

soddisfazione per la grande operazione antidroga "Skoder", condotta stamani dalla Guardia di Finanza di Catanzaro contro un'organizzazione italo-albanese». Lo ha dichiarato l'onorevole Rosa Villecco Calipari, capogruppo in Commissione Difesa del Partito Democratico. «Le indagini condotte dai finanzieri del Gico di Catanzaro e dello Scico di Roma - ha aggiunto l'onorevole

Calipari - sono l'ennesima riprova della capacità manageriale cui è pervenuta la 'ndrangheta già da tempo. Il traffico illegale di droga costituisce la maggiore entrata dell'organizzazione criminale e la sua ramificazione extraterritoriale. E'quindi importante rafforzare la strumentazione antiriciclaggio ha continuato l'esponente democratica - al fine di monitorare e interrompere i flussi di denaro sporco ottenuti dal narcotraffico».

’Ndrangheta, il pm Nicola Gratteri «Manca sistema giudiziario serio»

Omicidio Fortugno presunto killer: «Sono innocente»

Gizzeria, arrestati due marocchini nella giornata di ieri dai carabinieri

ROMA — «Il rito abbreviato, che è stato fatto per deflazionare i processi, in realtà è una delle cose più sciocche che si siano potute creare nell'ambito della lotta alla criminalità organizzata». Lo ha dichiarato il pm antimafia di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, intervenuto nella trasmissione 'Viva Voce' su Radio 24. Gratteri ha raccontato la sua esperienza di magistrato in prima linea contro la 'ndrangheta: «Il sud - ha aggiunto - viene munto in periodo elettorale e poi chi fa promesse sparisce. Lo Stato, inteso come ministero della giustizia o degli Interni, si muove solo dopo che la criminalita' organizzata è da tre quattro giorni sulle prime pagine dei giornali. Si dice che c'è il problema quando c'è il morto ammazzato per terra, mentre è esattamente il contrario. Le mafie ingrassano quando tutto sembra filare liscio. La gente così non crede più in noi, lo Stato, perchè non siamo più credibili. Se un usurato denuncia un usuraio, seguirà una pena talmente ridicola e coi riti alternativi, come il rito abbreviato, l'usuraio starà in carcere un anno. Dove troviamo il commerciante che verrà a denunciare così? Non c'è un sistema giudiziario serio». Gratteri ha poi lanciato la sua proposta: «Se si vuole argi-

LOCRI — «Sono innocente e

GIZZARIA — Due extracomunita-

tutti lo sanno. E poi contro di me non ci sono prove». Salvatore Ritorto, presunto killeri del vice presidente del Consiglio regionale della Calabria Francesco Fortugno, ucciso a Locri il 16 ottobre del 2005, in un palazzo in cui si tenevano le primarie per la scelta del candidato premier dell'Unione, per la prima volta ha fatto delle dichiarazioni spontanee al processo in corso in corte d'assise a Locri. Collegato in videoconferenza da Tolmezzo (Udine), dove si trova detenuto, Ritorto, assistito dall'avvocato Rosario Scarfò, ha più volte affermato la sua innocenza. «Domenico Novella, uno dei pentiti che mi accusano del delitto - ha detto ancora Ritorto - si è inventato una serie di dichiarazioni per cercare di evitare il carcere duro. In base a tutto questo non so su cosa poggerà una richiesta di condanna nei miei confronti». Prima del collegamento con Ritorto, l'udienza del processo si era aperta con l'interrogatorio di un agente di polizia penitenziaria ed ora sta proseguendo con l'audizione di altri testi convocati dalle parti.

ri di origine marocchina, R. H.,32 anni, e E. H. Y., 23 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Gizzeria Lido, in flagranza di reato. Il primo è stato arrestato perchè non ha ottemperato ad un decreto di espulsione del 2006. Mentre il secondo è stato fermato per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo che vive in Italia da diversi anni con regolare per-

nare il fenomeno mafioso ci vogliono stomaco, milza e pancreas e bisogna cambiare il codice di procedura penale e l'ordinamento penitenziario, ovviamente nel rispetto della Costituzione. Una persona condannata per 416 bis sta in carcere al netto 5 anni, questo sistema è ridicolo. Se si dimostra che Gratteri e' il capomafia di un paese, gli si dà 30 anni, si riaprono le carceri di Gorgona, Pianosa e Favignana anzichè fare l'indulto e li si manda lì. Quando i giovani che hanno 12 e 13 anni, l'età in cui vengono 'battezzati' nella 'ndrangheta, non vedono tornare più i loro parenti, forse cominceranno a pensare che è meglio trovarsi un posto di lavoro». Gratteri ha anche parlato delle collusioni tra Stato e criminalita' e ha rievocato la vicenda di quando fu trovata una microspia in una stanza che lui usava in procura: «C'è un'inchiesta in corso - ha detto -. In ogni caso in una stanzetta di fronte al mio ufficio dove andavo a parlare con la polizia giudiziaria di cose molto riservate fu ritrovata, durante una bonifica, una microspia auotoalimentata. Cercavano di trovare qualcosa su di me, probabilmente per delegittimarmi. Chissà cosa pensavano di trovare, avranno solo sentito parlare di indagini».

messo di soggiorno in evidente stato confusionale, ha danneggiato il portone dello stabile in cui ha sede. L'uomo in stato di forte agitazione psico-motoria e dopo una breve colluttazione sono riusciti ad immobilizzarlo e riportarlo alla calma. Al termine delle formalità di rito, l'extracomunitario stato dichiarato in arresto che è stato convalidato nella giornata di ieri durante il giudizio per direttissima.

Cosenza, discarica non autorizzata sequestrata dalla guardia di finanza COSENZA — La guardia di finanza di

Castrovillari, nell’ambito dell’attività di tutela e salvaguardia ambientale del territorio predisposta dal comando provinciale di Cosenza, ha individuato una vasta area, suddivisa in tre siti, per un’estensione di complessivi 10.000 mq. circa, situata nel comune di Castrovillari, contrada San Leonardo, adibita a discarica non autorizzata, ed in data 28/10/2008 ha eseguito il provvedimento di sequestro emesso dal sostituto procurato-

re della repubblica presso il tribunale di castrovillari dott. Baldo Pisani. Le fiamme gialle del pollino hanno rinvenuto all’interno delle aree interessate numerosi cumuli di rifiuti tra cui asfalto dismesso dal manto stradale e scarti dell’edilizia provenienti da lavori di demolizione. sono stati segnalati all’a. g. delegante nn. 3 soggetti responsabili ex artt. 635 commi 1° e 2° n.3) c. p., 256 commi 1° e 3° d. lvo 152/06 per l’esercizio di discarica abusiva.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 17

CALABRIA REGGIO CALABRIA I due erano ricercati perchè ritenuti responsabili in concorso di tentato omicidio nei confronti di un loro coetaneo

Trovati dai carabinieri i gemelli latitanti I minori sono stati associati presso l’istituto penitenziario minorile di Catanzaro REGGIO CALABRIA — Prima che la padrona di casa servisse il dessert, hanno fatto irruzione i carabinieri. E per i gemelli “terribili” di Cinquefrondi, entrambi minorenni, la cena è finita anzitempo. I due germani, nipoti di un esponente della locale cosca dei Petullà, erano ricercati dalla fine del luglio di quest’anno, dopo che si erano resi protagonisti di una vicenda conclusasi con l’uso delle armi. Nell’ordinanza che il Gip del Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria ha messo nei loro confronti, I. R. e I. F.. di diciassette anni sono ritenuti responsabili in concorso del tentato omicidio di una ventenne di Cinquefrondi – episodio avvenuto il 17 luglio scorso -. Nonché di porto e detenzione di un fucile calibro 12 e di una pistola 7,65. Le manette sono scattate ai polsi anche di una coppia di braccianti e del loro figlio: si tratta di Michele Burzese, 44 anni, della moglie Giovanna

Iaria di 41 e del figlio Salvatore di 29. I tre sono accusati di favoreggiamento personale, mentre il capofamiglia dovrà rispondere anche di detenzione illegale di un fucile calibro 29, con la matrico-

Cosenza, Pietro Grasso Intercettazioni necessarie per smascherare le cosche

Vibo Valentia, rubò un telefonino Cosenza, famosa cantante lirica dopo 6 mesi beccato uno studente faceva da corriere della droga

COSENZA — «Le intercettazioni te-

VIBO VALENTIA — A distanza di

lefoniche sono detrminanti soprattutto quando si tratta di smscherare organizzazioni impenetrabili ed omertose». Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, conversando con i giornalisti a Cosenza a margine della conferenza stampa sull'operazione antidroga che ha portato all'arresto di 24 persone. Grasso ha espresso soddisfazione per questo nuovo colpo al narcotraffico ed alla 'ndrangheta.

sei mesi i carabinieri della stazione di Vibo Valentia sono riusciti a risalire all'autore del furto di un telefono cellulare, che era stato sottratto ad una trentenne, N. M., impiegata, residente nella città capoluogo. I militari dell'Arma, dopo aver ricevuto la denuncia da parte della donna, hanno chiesto i tabulati telefonici e attraverso i numeri di serie dell'apparec-

la punzonata, perfettamente funzionante. Il bracciante, inoltre, aveva in tasca una cartuccia per la stessa arma. Quando i carabinieri della compagnia di Taurianova, assieme ai loro colleghi del-

chio, che nel contempo continuava ad essere usato, sono riusciti ad incastrare il ladro. Si tratta di uno studente, all'epoca dei fatti ancora minorenne, che è stato denunciato con l'accusa di furto, mentre la donna, con grande sorpresa, si è vista restituire il cellulare. Soddisfatta ha ringraziato gli uomini dell'Arma per il loro impegno e la professionalità e si è congratulata per la loro costanza.

VIBO VALENTIA I militari dell’Arma hanno sequestrato 100 stecche contraffatte per un totale di mille pacchetti

Contrabbando di sigarette, un arresto VIBO VALENTIA — I Carabinieri

della stazione di Vibo Marina hanno sequestrato 100 stecche per un totale di mille pacchetti di sigarette Marlboro e Marlboro light. Arrestato il responsabile, un operaio di 37 anni, Francesco Lopreiato. Il fatto è avvenuto intorno alle sette di ieri mattina all'interno della sua abitazione di Bivona, una fazione di Vibo Valentia. Alla vista dei carabinieri l'uomo ha alzato le mani e senza pro-

testare od opporre resistenza, li ha accompagnati nella perquisizione del proprio appartamento che ha portato gli uomini della Benemerita a rinvenire, all'interno di uno stanzino, le bionde. Da un attento esame delle numerose confezioni di sigarette, è stato accertato come tutti i timbri dei monopoli di Stato, presenti su ogni singoli pacchetto, fossero stati abilmente contraffatti da mani esperte e fossero quasi indistin-

guibili da quelli originali. Per l'uomo sono pertanto scattate le manette con l'accusa di introduzione e detenzione nel territorio dello Stato di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, ricettazione e contraffazione di sigilli destinati a pubblica autenticazione. Il giudice del Tribunale di Vibo Valentia dinnanzi a cui l'uomo è comparso, ha convalidato l'arresto disponendo l'obbligo di dimora nel comune di residenza. (Agi)

REGGIO CALABRIA Liuzzo è ritenuto dagli inquirenti appartenente alla cosca mafiosa “Rosmini”

Confiscati beni per 600mila euro REGGIO CALABRIA — Il Nucleo

Investigativo dei Carabinieri, in esecuzione al decreto nr. 02/06 R. g. m. p. e nr. 110/07 provvedimento 24/11/2006, emesso dal Tribunale Sez. M. P. di Reggio Calabria, ha proceduto a sottoporre a misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P. S. con obbligo di soggiorno per anni quattro: Liuzzo Giuseppe Stefano Tito e alla confisca dei sottonotati beni mobili, immobili e attività commerciali facenti capo a Liuzzo Giuseppe Stefano Tito, ritenuto appartenente cosca mafiosa “Rosmini” operante in Reggio Calabria: Impresa “Euroedil S. as”, sede Reggio Calabria C. da Livari Superiore,

quota intestata Ripepi Giuseppe cl. 1945, vendita materia edili; Terreno sito Reggio Calabria, C. da Boschicello, superficie Mq. 1000; Posizioni contrattuali rapporti di leasing riguardanti autoveicoli Mercedes Benz Smart, relative alla ditta “Euroedil sas”; 2 Polizza di Assicurazione, una del valore di eur013. 427,70, l’altra del valore di euro 6.731,98 e titoli azionari del valore di euro 1.850,00. Prodotti Assicurativi con valore nominale di euro 14.785,49”; Il valore complessivo dei beni confiscati è pari ad euro 600.000,00. Gli stessi sono stati affidati al curatore. La presente misura di prevenzione e confisca beni a cari-

co del Liuzzo Giuseppe Stefano Tito è maturata a seguito di proposta dei carabinieri Nucleo nel 2005 dopo aver proceduto al suo arresto, avvenuto in data 08.07.2005 in esecuzione dell’O. c. c. c nr. 1643/04 R. g. n. r Dda, 1057/05 R. g. Gip Dda, 25/2005 Cc Dda, emessa in data 07.07.2005 dall’Ufficio G. i. p. presso il Tribunale di Reggio Calabria, per tentata estorsione aggravata in concorso ai danni dell’impresa “Agnese Spa. con sede legale in La Spezia, con cantiere in Piazza Italia di Reggio Calabria, per la ristrutturazione del Palazzo della Provincia per la somma complessiva di 150.000,00 Euro.

la stazione di Cinquefrondi e dello squadrone eliportato “Cacciatori di Calabria” hanno fatto irruzione nella casa situata in una zona impervia dell’Aspromonte – in contrada Busale -, i ricercati sedevano a tavola con i tre fiancheggiatori e con un’altra componente la famiglia Burzese, una studentessa minorenne. La coppia ed il figlio sono stati trattenuti in camera di sicurezza e nelle prossime ore saranno sottoposti a giudizio per direttissima. Alla vista dei militari dell’Arma, uno dei ricercati ha tentato di fuggire, ma è stato subito bloccato, mentre il gemello si è fatto arrestare senza opporre resistenza. Entrambi avevano in tasca un coltello di genere vietato. Dopo le formalità di rito, i germani sono stati associati all’Istituto per Minori di Catanzaro a disposizione della competente autorità giudiziaria. Un fratello maggiore dei due, Orazio di 23 anni, e la loro

COSENZA — Cinquantunno anni ed una voce da favola. Liljana Kondaci, conosciuta con il nome di "la mamma", è una sorta di star nazionale in Albania. Cantante lirica tra le più affermate, ha goduto per diversi anni dell'affetto di numerosi fan. Nel maggio dello scorso anno, però, venne bloccata alla stazione ferroviarie di Sibari di Cassano Ionio, nel Cosentino. Arrivava dall'Albania, via Bari, ed aveva con se tre chili

madre erano stati arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Reggio per associazione mafiosa finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Un loro zio, invece, Renato Petullà, di 29 anni, dopo quasi quattro anni di latitanza, era stato catturato a Cinquefrondi perché colpito da due provvedimenti restrittivi per associazione mafiosa. I gemelli, arrestati sera di giovedì, in passato si sono resi protagonisti di comportamenti violenti ai danni sia di coetanei che in ambito scolastico. Il loro atteggiamento aggressivo inoltre non aveva risparmiato i vari cittadini e le forze di polizia. Nel luglio scorso, poi, in una zuffa con un gruppo di altri giovani, i gemelli avrebbero fatto uso delle armi da fuoco ferendo in modo lieve una studentessa. Antonio Latella

e trecento grammi di eroina. In Albania, grazie alla sua popolarità, aveva evitato controlli e perquisizioni, ma la Guardia di Finanza, in talia, l'ha scoperta. Nelle prime ore di ieri mattina, per lei, così come per altre 23 persone, è scattato un nuovo ordine di arresto. L'accusa è di fare parte di una organizzazione internazionale, guidata da un clan della ’ndrangheta, dedita al traffico delle sostanze stupefacenti.

CRONACA IN BREVE Vibo Valentia, Auto e furgone in fiamme Un incendio, sulla cui natura stanno indagando i carabinieri, ha semidistrutto un furgone Renault Express di proprietà di un pescivendolo di quarantadue anni ed ha anche danneggiato un'autovettura, Volkswagen Golf, che si trovava parcheggiata accanto, di proprietà di un giovane di ventiquattro anni. Il fatto è avvenuto intorno alle 2,45 di stamattina nel cortile delle case popolari di Maierato, un comune poco distante da Vibo Valentia. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno evitato danni maggiori ai mezzi, ed i militari dell'Arma.

Reggio Calabria, sequestrati uccelli in gabbia Il personale del Corpo forestale dello Stato della stazione di Sant'Eufemia d'Aspromonte, con l'ausilio dei volontari dell'Anpana, ha sequestrato ventuno cardellini e due verzellini che rinvenuti in alcune gabbie sul terrazzo dell'abitazione di S. E., un uomo residente a Reggio Calabria. Nel corso dell'attività contro la pratica vietata di uccellagione, il personale ha anche sequestrato l'attrezzatura utilizzata dall'uomo, estendendo la perquisizione anche all'autovettura dell'uomo, dove è stato rinvenuto altro materiale per l'uccellagione.

Reggio Calabria, usava carta di credito rubata: arrestato Il Commissariato di P. S. di Bovalino ha denunciato un uomo di sessantuno anni, C. P., per l'uso di carta di credito rubata. La Polizia di Stato, in seguito a perquisizione domiciliare nell'abitazione del C. P., ha ritrovato numerosa merce, per un valore di circa quattrocento euro, ed una carta di credito ad altri intestata, risultata rubata.

Gizzeria, arrestato immigrato clandestino Un cittadino straniero di nazionalità marocchina, H. R., di 32 anni, è stato arrestato dai carabinieri a Gizzeria Lido per violazione della legge sull'immigrazione. Nel corso di controlli l'uomo è stato fermato dai carabinieri e dagli accertamenti è emerso che era destinatario di un decreto di espulsione emesso nei suoi confronti due anni fa.


18 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SANITA’ Le irrazionalità delle strutture dell’emergenza-urgenza e il dato culturale sottolineato dalla Commissione Serra-Riccio

Il Pronto soccorso e la logica del campanile Reparti di Ps a pochi chilometri gli uni dagli altri, alcuni sovraffollati altri deserti CATANZARO — La sanità indifendibile? Non è solo quella che fa male ai conti, che spreca indebolendo la parte di sanità buona. Nella lista delle cose che non vanno, anche le inadeguatezze organizzative e strutturali storicamente alimentate da campanilismo e malcostume. Proprio di “cedimento a logiche di campanile” parla la commissione Serra-Riccio a proposito delle unità di Pronto soccorso. L’attenzione della commissione inviata in Calabria dall’ex ministro Livia Turco, si è concentrata “innanzitutto” sulle unità di emergenza-urgenza, dove spesso di gioca la primissima parte della partita tra la vita e la morte e che “costituiscono vetrina dei presidi sanitari”. L’analisi porta a giudicare “disastrosi” dal punto di vista strutturale i locali dell’ospedale di Polistena, di Palmi (il cui pronto soccorso è stato “degradato da Ps a punto di primo intervento”, ma solo su carta) e di Melito Porto Salvo, “mentre sono risultati non adeguati quelli degli ospedali di Gioia Tauro, di Crotone e di Cosenza, ed angusti quelli dell’ospedale di Lamezia Terme”. Su questo argomento hanno già CATANZARO — Il Presidente nazio-

nale dell’Aiop, Enzo Paolini, in una nota afferma che «siamo pronti a prendere in considerazione l’ipotesi fatta da Berlusconi di affidare ai privati la gestione di ospedali in crisi». Paolini parte dalla vicenda dell’ospedale di Vibo Valentia per sostenere che «dentro lo scandalo dell’ospedale “Jazzolino” c'è tutta la demagogia con cui si continua a trattare il tema della gestione del servizio sanitario pubblico. Diciamolo senza riserve: l’operazione chiarezza dovrebbe portare ad una definizione certa del deficit accumulato nella spesa sanitaria e di cui si è perso il controllo, ma un dato è ormai certo e solo una classe dirigente irresponsabile può con-

va” che, ahinoi, rientra a pieno titolo nell’alveo della sanità indifendibile, per dirla come Agazio Loiero: che ha usato la frase soprattutto in relazione al piano di rientro del deficit da adottare per evitare la mano pesante del Governo. Ma veniamo alle cose irrazionali evidenziate dalla commissione arrivata in Calabria dopo la morte di Federica Monteleone a Vibo. Si fa l’esempio della Piana di Gioia Tauro. Dove “vi sono comuni che pur distando tra loro non più di 15-20 chilometri sono tutti dotati di ospedali, che presentano caratteristiche comuni quali l’inadeguatezza organizzativa e strutturale del Pronto soccorso”. Così succede che l’Ospedale di Gioia Tauro “registra 28 mila accessi annui” e che, però, “non ha un reparto di Medicina, non ha una Tac ed ha un laboratorio con attività solo diurna”. E ancora: l’Ospedale di Palmi ha un punto di primo intervento con tanto di servizio Tac ma - sottolinea sempre la commissione - non ha il reparto di Chirurgia. Di più, «non può che destare preoccupazione la presenza in molti ospedali (Lamezia, Paola,

Locri, Crotone) di Utic (unità di terapia intensiva coronarica, ndr) senza Emodinamica e, soprattutto, senza convenzioni chiare con strutture attrezzate”. Insomma, ognuno ha il suo ospedale bello e visibile, che il politico di turno può difendere e vantare per il proprio tornaconto elettorale, dopodiché poco importa se l’ospedale non ha tutto ciò che serve e il paziente deve essere portato altrove per chiudere l’intero cerchio dell’assistenza. Poco importa se l’ospedale che si difende resta una scatola semivuota: se - come osserva la commissione - accanto all’esistenza di “strutture sovraffollate” come il Pronto soccorso di Reggio Calabria ci sono reparti di Pronto soccorso “praticamente deserti”. In soldoni la logica del campanile porta anche a questo: risorse e mezzi un po’ ovunque, dando a tutti (politici, medici alla ricerca di un posto al sole e disoccupati da sistemare) per soddisfare nessuno, dove per nessuno si intende la parte finale della catena, il pazientecittadino-contribuente. Anche questa è la sanità indifendibile.

Il presidente dell’Associazione italiana dell’ospedalità privata raccoglie l’idea di Berlusconi

gli uffici dell’assessorato alla Sanità, rilevando e contestando modalità e comportamenti da burocrazia sudamericana ma nessuno ha avvertito la necessità di fare chiarezza. Non siamo affatto preoccupati se, sotto la spinta di realtà immutate e scandalose come l'ospedale di Vibo, si procederà alla bonifica del servizio sanitario calabrese». «Qualche preoccupazione - conclude - nutriamo invece per quell’annuncio fatto da Loiero che bisognerà intervenire “pesantemente” per risparmiare e poter presentare un piano di rientro credibile. Paventiamo che l'operazione possa avvenire a colpi d'ascia e non di bisturi. Confidiamo che vengano fatti valere parametri di efficienza e produttività e standard qualitativi piuttosto che ragioni di bottega politica o di collegi elettorali. A questa bonifica, se ci sarà, noi dell’Aiop ci presentiamo con i centri di eccellenza, che con sacrifici e lungimiranza, i nostri associati hanno realizzato». (Ansa).

scritto i giornali locali, ma sempre nel caos mediatico dei giorni in cui venne presentata la scorsa primavera l’indagine della commissione, un lavoro corposo e ancora da approfondire entro ogni sua piccola (grande) piega. Degno di approfondimento, ad esempio, è il dato culturale di come il campanilismo e gli scambi di favori tra politica e sanità abbiamo partorito una forma di “irrazionalità strutturale e organizzati-

«Pronti a gestire gli ospedali in crisi» tinuare a far finta di non vedere: lo spreco immane dei soldi dei calabresi sta solo nella sciagurata gestione di ospedali come lo Jazzolino, fonte di spesa per le casse regionali ma di nessun servizio per gli assistiti». «A fronte - prosegue Paolini - di questo sperpero criminale di dimensioni ciclopiche la dirigenza regionale continua a balbettare di economie da fare sulle prestazioni di qualità erogate da strutture private che sono state, e sono, costantemente sottoposte ai con-

CATANZARO CENTRO

FITTASI PRESTIGIOSO IMMOBILE loft indipendente, arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. ANCHE USO FORESTERIA

INFO

La sanità indifendibile nell’aree dell’emergenza. La Piana di Gioia Tauro difenda metafora dell’irrazionalità gestionale

334 1875277

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

VENDESI

ATTIVITA’ COMMERCIALE ADIBITA A BAR Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

Francesco Ciampa

trolli sugli standard organizzativi, strutturali e tecnologici che all’ospedale Jazzolino ed a tutti gli ospedali pubblici calabresi nessuno si è sognato di fare. In questo modo non si risparmia niente, si penalizzano aziende che offrono ogni giorno servizi di qualità e si mortificano le eccellenze che lavorano con onestà negli ospedali pubblici che purtroppo in questo modo finiscono per essere omologate agli sprechi che allignano negli stessi ospedali. E’ una vergogna che non teme smentite. Eppure non sono mancate le voci contro questo annunciato e prevedibile sfacelo, al punto che nel recente passato le rappresentanze della sanità privata hanno dato battaglia con una campagna d’informazione a tappeto per neu-

tralizzare e costringere alle dimissioni l’assessore Lo Moro che, trasmigrata a Montecitorio, ha lasciato una pesante eredità a Vincenzo Spaziante la cui competenza non è sufficiente a sanare i guasti prodotti». Il presidente nazionale dell’Aiop evidenzia inoltre che «oggi che Loiero annuncia o minaccia chiarezza sui conti della sanità siamo tranquilli, come ospedalità privata, quanto lo eravamo ieri e quando eravamo noi a sollecitare controlli rigorosi sulla spesa sanitaria e sui bilanci degli ospedali responsabili della voragine delle passività accumulate. In molti hanno fatto finta di non sentire. Abbiamo dato, con buon anticipo rispetto agli arresti operati dalla magistratura, l’allarme sulla dirigenza de-

CATANZARO — «Alla Regione e all’assessore regionale alle Politiche ambientali l'invito a battere un colpo ed agire nella migliore strutturazione del sistema della raccolta differenziata». E' quanto afferma, in una nota, il direttore di Legambiente Calabria, Francesco Falcone. «Così non va - sostiene ancora Falcone - il commissariamento della nostra regione nel settore dei rifiuti fu determinato dal fatto che il sistema regionale si basava su discariche e che i pochi impianti a tecnologia complessa in esercizio non presentavano adeguati requisiti tecnici. La volontà del governo fu quella di determinare, con il commissariamento e con i poteri straordinari, una efficiente ed efficace gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti e di riportarla sotto controllo operando riforme strutturali nella raccolta, valorizzazione, recupero di materia ed energia. Condizioni che ad oggi non si sono verificate». «Abbiamo incontrato nei giorni scorsi il commissario Sottile ed il subcommissario Latella prosegue Falcone - persone disponibili e sensibili alle tematiche ambientali ma il ruolo ed i compiti loro assegnati nell'attuale fase di gestione dell'emergenza non li pongono nelle

Legambiente, Falcone: premiare chi punta alla raccolta differenziata condizioni di operare per realizzare un sistema sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Loro compito, pressante, è gestire la nuova emergenza determinatasi a seguito del definitivo ritiro della certificazione antimafia alla ditta Sovreco ed al contestuale raggiungimento delle quote di abbancamento della discarica di Crotone». «L'ufficio del Commissario con l'ordinanza del 21 ottobre - dice ancora il direttore di Legambiente Calabria - ha rimodulato la tariffa di smaltimento dei rifiuti indifferenziati, determinando così più che una “compensazione ambientale” una premialità per i Comuni che ospitano discariche vanificando in tal guisa gli sforzi pur esigui in atto per determinare il decollo della raccolta differenziata. In effetti, l’ordinanza inopportunamente disincentiva la raccolta differenziata e non ne indica invece un fatto costitutivo di premialità, visto che il contributo, aggiuntivo all'intervento regionale, viene previsto in tariffa

limitatamente a circa il 40% passando da euro 15,48 ad euro 11,88». Per Falcone «bisogna premiare i comuni che raggiungono quote significative di raccolta differenziata facendo pagare di più a chi non fa e ricavare da questo aumento il ristoro per i comuni sedi di impianti anziché determinarsi alla riduzione del contributo per la raccolta differenziata. Crediamo che la “compensazione ambientale'”predisposta dal Commissario debba essere trasparente e partecipata ai cittadini, i quali devono sapere che i Comuni che ospiteranno le discariche (Acri, Casignana, Cassano allo Ionio, Castrolibero, Catanzaro, Crotone, Gioia Tauro, Lamezia Terme, Reggio Calabria, Rossano, San Giovanni in Fiore, Scalea, Siderno) beneficeranno di benefit economici pari ad euro 2.197.971,78; ma cosa ancora più importante è come queste risorse saranno utilizzate dai Comuni per far fronte all’esaurimento delle volumetrie di abbanco nei prossimi mesi». (Ansa).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 19

CALABRIA SANITA’ La Giunta regionale disporrà nuove indagini sulla morte del dodicenne. I coniugi Scutellà sospendono la protesta dopo l’incontro con Loiero

«Riapriremo il caso del piccolo Flavio» «Stiamo anche pensando all’istituzione di una commissione sulla malasanità» REGGIO CALABRIA — Alfonso Scu-

tellà e la moglie Maria Ida Tocci, genitori del piccolo Flavio morto un anno fa per un presunto caso di malasanità: il dodicenne morì per un presunto ritardo nei soccorsi dopo essere caduto da una giostra. I coniugi hanno deciso di sospendere la protesta dopo un nuovo incontro con il presidente della Regione Agazio Loiero ponendo fine allo sciopero della fame e di liberarsi dalle catene che hanno portato per tre giorni, davanti alla Prefettura di Reggio Calabria. I coniugi sono quindi rientrati a Scido, dove li attendono i loro quattro figli. Loiero - secondo quanto si apprende in una nota del portavoce - metterà in moto i suoi poteri di indirizzo sul commissario governativo dell’Asp e sul direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Reggio, «per far riaprire il caso e verificare se sono stati compiuti tutti gli atti necessari per valutare il comportamento del personale sanitario e non sanitario coinvolto nella vicenda». Dell’iniziativa, lo stesso presidente Loiero, ha voluto informare personalmente Alfonso e Maria Scutellà. Il presidente, presente il prefetto di Reggio Francesco Musolino, ha avuto dapprima un lungo colloquio

Loiero: useremo il nostro potere di indirizzo GIOIA TAURO — La lista civica “Per

il bene comune” si dice contraria al trasferimento della Chirurgia generale da Gioia Tauro a Scilla. Il trasferimento è previsto per il 3 novembre, avvertono il coordinatore di Gioia Tauro Jacopo Rizzo e quello regionale, Renato Bellofiore. Sulla questione, gli esponenti della lista civica Pbc hanno presentato un esposto ai commissari straordinari del Comune di Gioia Tauro, al commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, al responsabile dell’Ufficio tecnico dell’ex Asl 10 di Palmi, e, per conoscenza, al direttore sanitario dell’Ospedale Giovanni XXIII. Per Pbc, il trasferimento rappresenta «l’ennesima dimostrazione di mala sanità». «Scarsa, anzi nulla - avvertono - l’attenzione per le urgenze sanitarie coperte da Chirurgia, ossia un bacino di oltre 80.000 cittadini, 1.500 lavoratori portuali e circa 2.500 lavoratori exCATANZARO — Il Consiglio di ammi-

nistrazione dell’Anas, presieduto da Pietro Ciucci, ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione del raccordo autostradale Firmo-Sibari tra la Strada statale 106 Jonica e l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. L’intervento prevede l’adeguamento di circa 14 km della strada statale 534 esistente a raccordo autostradale. «Il raccordo Firmo-Sibari rappresenta - ha sottolineato il presidente dell'Anas Pietro Ciucci - un'opera prioritaria per le connessioni infrastrutturali del Mezzogiorno. L'arteria, infatti, è la trasversale alta della Calabria ed unisce il Corridoio Jonico con il Corridoio Tirennico, collegando la Puglia e quindi l'autostrada Adriatica, al porto di Gioia Tauro e all'area dello Stretto di Messina». L'opera, il cui importo complessivo è pari a circa 180 milioni di euro, è inclusa nel “Piano degli interventi strategici di preminente interesse nazionale, 1° programma della Legge

con Alfonso Scutellà, «rassicurandolo che nelle sua battaglia per avere giustizia non sarà lasciato solo». Poi ha incontrato riservatamente la mamma del piccolo Flavio e infine i due coniugi assieme. Uscendo dagli incontri in Prefettura, Loiero, incontrando i giornalisti, ha detto che il suo intervento mira, per motivi umanitari, a far rientrare la protesta degli Scutellà: «La signora Maria non sta bene ed è a rischio, vorrei che tornasse subito a casa». Poi Loiero ha spiegato che il commissario governativo e il direttore generale dell’Asl, ai quali gli Scutellà sollecitano provvedimenti cautelativi nei confronti dei medici coinvolti nella tragica vicenda che ha portato alla morte del loro Flavio, «hanno una totale autonomia amministrativa nella quale non si può interferire». «Nei loro confronti - ha aggiunto Loiero - abbiamo, però, un potere di indirizzo e lo utilizzeremo fino in fondo: lunedì sarà la Giunta ad approvare una delibera per far rivalutare tutta la questione. Stiamo pensando inoltre - afferma Loiero - alla istituzione di una commissione che si occupi di problemi legati alla cosiddetta malasanità ed eventualmente decida sulle misure da adottare nei singoli casi». Prima di incontrare i coniugi Scutellà, il presidente Loiero aveva convocato a Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale, il commissario dell’Asp, prefetto Massimo Cetola, ex generale dei carabinieri, e il direttore generale del-

CONSIGLIO REGIONALE I capigruppo d’accordo con Bova. Assemblea il 5 novembre

All’ordine del giorno il dibattito sulla sanità REGGIO CALABRIA — La Conferenza

ne del giorno dei lavori, tra gli altri argomenti, il dibattito sulla sanità. Il Consiglio regionale sulla sanità rileva anhe in vista del piano di rientro che la Regione dovrà varare per far fronte al disavanzo la cu entità è al vaglio dell’Advisor nominato dal Governo. «Un piano di rientro pesante», ha detto nei giorni scorsi Loiero, che ha chiamato a raccolta la maggioranza per discutere sul da farsi. Infine, in questo difficile contesto, c’è da approvare il Piano sanitario.

dei Presidenti dei gruppi consiliari regionali ha ascoltato una relazione del presidente della Regione, Agazio Loiero sui temi della sanità. A conclusione dell'intervento del presidente Loiero, su proposta del presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Bova, la Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari - si apprende dall’Ansa - ha approvato la decisione di convocare il Consiglio regionale per il 5 novembre alle 11 con all'ordi-

Palazzo Campanella

l’Azienda Ospedaliera Leone Pangallo. A loro aveva preannunciato la sua iniziativa, invitandoli ad attivarsi da subito per chiarire tutti punti oscuri lamentati dai coniugi Scutellà. I genitori di Flavio si sono detti soddisfatti dell’incontro. «Il presidente Agazio Loiero ci dato ampie assicurazioni davanti al prefetto Musolino e abbiamo deciso di porre fine alla nostra protesta. Attendiamo fiduciosi i risultati», hanno dichiarato i coniugi Scutellà. «Lunedì prossimo - hanno spiegato - la giunta regionale approverà un atto di indirizzo nei confronti dei due direttori generali i quali entro dieci giorni dovranno assumere decisioni, dopo avere sentito anche noi familia-

ri e avere acquisito nuove documentazioni. Il presidente Loiero, inoltre, su nostra sollecitazione, si è impegnato a proporre l'istituzione di una commissione regionale per valutare - speriamo mai - casi di malasanità. Di tale commissione farà parte anche un rappresentante delle vittime a tutela della controparte». «Abbiamo preso atto - hanno aggiunto Alfonso Scutellà e la moglie Maria Ida Tocci - di quanto Loiero ci ha detto e gli crediamo e per questo abbiamo aderito al suo invito di cessare la protesta. Ringraziamo il presidente, il prefetto Musolino, per la sua disponibilità, ringraziamo il vescovo di reggio e tuti coloro che ci sono stati vicini».

«La nostra - hanno continuato i coniugi Scutellà - è una battaglia per avere giustizia amministrativa, per evitare che si ripetano altri casi analoghi al nostro. Vogliamo ancora una volta ribadire che non è una lotta contro i medici ma contro coloro che hanno operato male». «Diamo la nostra disponibilità a collaborare con le alle istituzioni hanno concluso - affinché la nostra vicenda possa essere da stimolo al cambiamento».

La lista civica “Per il bene comune” presenta un esposto al commissario straordinario dell’Asp di Reggio

dal blocco operatorio dichiarato inagibile dal 23/9/2008 ad oggi nessun lavoro di riparazione è iniziato?». E «perché non si è dato seguito all'esposto di Pbc che segnalava il rischio chiusura del reparto di Chirurgia sin dal I° ottobre 2008?». «Venendo meno il reparto di chirurgia di Gioia Tauro buon senso vorrebbe - secondo Rizzo e Bellofiore - che per soddisfare il suo ampio bacino di utenza la posizione alternativa, facilmente raggiungibile dai pazienti, non possa essere Scilla, sito lontano, mal collegato e logisticamente isolato, dove altresì occorrerebbe organizzare di sana pianta il reparto di chirurgia, che risulta chiuso da oltre due anni. L'immediata e ovvia conseguenza sarebbe quella che i pazienti della Piana si riverserebbero unicamente sull’Ospedale di Polistena con maggiore aggravio ed intasamento della già complessa ed intasata offerta sanitaria di quel nosocomio».

«Gioia Tauro non può perdere la Chirurgia» tracomunitari non censiti nella Piana. La soluzione - si legge nel documento - l’hanno trovata subito, come è accaduto per tutti gli altri reparti scomparsi nel tempo dall’Ospedale di Gioia Tauro: il trasferimento cosiddetto “provvisorio”. Dei pregi dell’Ospedale Giovanni XXIII, unica struttura che in quanto a posizione strategica nel cuore della Piana ed a potenziale “fruibilità” non teme confronti con nessuno, non se ne sono mai accorti né li hanno mai segnalati i politici, né il personale dipendente di quella struttura, né la quasi totalità dei manager sanitari e direttori vari, che hanno ignorato la “composizione” e la “delicatezza” del vasto bacino d’utenza del Giovanni XXIII, che

non potevano permettersi di non sapere quello che sarebbe successo». «Chi avrebbe dovuto controllare - si chiedono Rizzo e Bellofiore - che la “normale manutenzione” della struttura venisse fatta periodicamente e a regola d’arte per evitare che il passare del tempo producesse quei danni sul tetto da infiltrazione d’acqua e quel black out in sala operatoria, che hanno avuto come immediato e gravissimo risultato la chiusura di Chirurgia? Ossia un reparto “salvavita”, proprio laddove la vita è molto più a rischio rispetto a tutto il territorio calabrese per densità di popolazione». «Si pensi solo - è detto nell’esposto che mettendo insieme gli abitanti di Gioia Tauro ab.17.762, Rizziconi

ab. 7.650, Rosarno ab. 15.051, San Ferdinando ab. 4.339, Taurianova ab. 15.799 e Palmi ab. 19.435 (solo alcuni centri che si servono del reparto di chirurgia di Gioia Tauro) si arriva ad un totale di 80.036 abitanti che rimarrano sguarniti di una chirurgia nelle prossime vicinanze; oppure si pensi agli oltre 1.500 lavoratori portuali che giornalmente si riversano nell'area portuale di Gioia Tauro e sono a rischio di incidenti rilevanti. Bene, tutte queste persone - avvertono i coordinatori di Pbc - da oggi in poi dovranno andare a Scilla, senza che alcuno abbia tenuto in considerazione le proibitive condizioni autostradali per arrivarvi». «Perché - è uno degli interrogativi -

I coniugi: la nostra è una battaglia per la giustizia

INFRASTRUTTURE Passi in avanti dall’Anas per la realizzazione della Trasversale alta della Calabria Polia, una piazza

Raccordo Firmo-Sibari, via al progetto Obiettivo”. Il progetto è stato approvato in linea tecnica e verrà trasmesso al Cipe per l'approvazione e per l'individuazione delle fonti di finanziamento Via libera dell’Anas anche a un nuovo tratto di circa 38 km della strada statale 106 “Jonica”. Infatti, il Consiglio di amministrazione ha approvato l’attivazione delle procedure di gara per l'affidamento a Contraente Generale dei lavori di costruzione del 1° e 2° stralcio funzionale del III megalotto, dall’innesto con la strada statale 534 “di Cammarata e degli Stombi” a Roseto Capo Spulico, in provincia di Cosenza. Per la realizzazione dell’opera è stato stimato un costo complessivo pari a circa 1.235 milioni di euro, dei qua-

li circa 691 milioni di euro relativi al primo stralcio funzionale e 544 milioni di euro necessari per la realizzazione del secondo stralcio funzionale. L’opera risulta già finanziata per un importo di 699 milioni di euro, mentre la restante quota, pari a 536 milioni di euro, sarà in parte finanziata dalla Commissione Europea. Al fine di avviare tempestivamente le procedure di gara, in attesa della definizione dell’intera copertura finanziaria, l’Anas si riserverà la facoltà di effettuare una consegna differita dei lavori che non avranno ricevuto i finanziamenti alla data. «Con questo intervento - ha affermato Ciucci - rispettiamo le priorità programmate per la Calabria. L’infra-

struttura in progetto costituisce un tronco della nuova statale 106 “Jonica”, itinerario europeo E90, che collega Reggio Calabria con Taranto e la dorsale autostradale Adriatica. L’intervento si estende dall’innesto sulla strada statale 534, in prossimità di Sibari, a Roseto Capo Spulico, per uno sviluppo complessivo di circa 38 km». Il tratto in oggetto è particolarmente significativo in quanto, collegandosi ad inizio lotto alla strada statale 534, con cui si raggiunge il casello autostradale della A3 Salerno-Reggio Calabria (svincolo di Firmo), consentirà il completamento del collegamento trasversale tra le due arterie stradali ed il drenaggio del traffico da Reggio Calabria verso Taranto.

porterà il nome di Eva Ruscio VIBO VALENTIA — Polia, il paese

del Vibonese dove era nata 16 anni fa, ha intitolato una piazza ad Eva Ruscio, la ragazza morta nella sala operatoria dell'ospedale Jazzolino di Vibo Valentia, mentre veniva sottoposta ad un intervento di tracheotomia, dovuta ad un banale ascesso peritonsillare. Era il 5 dicembre 2007. Eva, una brillante studentessa del liceo scientifico di Vibo Valentia, oggi avrebbe compiuto 17 anni. Ed il piccolo centro del vibonese, ha voluto ricordarla con l'intitolazione di una piazza alla sua memoria. Da grande Eva avrebbe voluto fare la giornalista. Era questo, soltanto questo il suo sogno di bambina. (Agi)


20 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA VIBO VALENTIA Dopo la Provincia anche altri enti locali si muovono per la costituzione del gruppo unico del centrodestra

Prosegue la marcia verso il Pdl Il senatore Bevilacqua guarda alle prossime elezioni: «Possiamo superare il 40 per cento» VIBO VALENTIA — Continua anche a Vibo Valentia la marcia del centrodestra verso il partito unico del Popolo della Libertà. Dopo aver costituito il gruppo unico in Consiglio provinciale, alcuni esponenti del centrodestra del Vibonese si sono dati appuntamento nella sede della segreteria politica del senatore Franco Bevilacqua per annunciare l'avvio della costituzione dei gruppi unici del PdL anche in tutti gli altri Enti locali della provincia. All'incontro, con i parlamentare vibonese erano presenti tutti i componenti del gruppo unico del PdL in Consiglio provinciale ed i rappresentanti territoriali di quei gruppi politici già attivi sul territorio: ovviamente i rappresentanti di Forza Italia e di Alleanza Nazionale, ma anche quelli dei Riformatori Liberali e dei Liberali Popolari Europei. «Questa è la nostra idea - ha quindi spiegato il senatore Bevilacqua che nasce, per la verità, da un input

Centrodestra vibonese alla segreteria di Bevilacqua, avanti verso il Pdl

«Puntiamo a diventare il primo partito. Le Europee sono il primo appuntamento a cui dobbiamo guardare in vista dell’obiettivo“

PIZZO Il sindaco Fernando Nicotra ha mantenuto la promessa. Locali consegnati agli studenti

«Ristrutturata la scuola di San Sebastiano» sere trasferite nell'edifico ristrutturato. Il Comune auspica quindi che, alla luce dello stato di disagio evidenziato più volte dai genitori degli alunni, il trasferimento avvenga nel più breve tempo possibili. Ed a questo proposito, il Comune resta in attesa di conoscere il quadro esatto della situazione per mettere a disposizione del dirigente scolastico il necessario personale per procedere al trasferimento degli arredi. «Con la consegna dei locali - commenta il sindaco - si conclude una vicenda che ha tenuto desta l’attenzione della pubblica opinione per parecchi anni». Nicotra, infatti, ricorda che la sua amministrazione ha riscontrato «numerose difficoltà per poter ren-

VIBO VALENTIA — Si è tenuto, orga-

PIZZO La figura del re, gli uomini e i sudditi del suo regno, al centro di un convegno patrocinato dal Comune

m. b.

VIBO VALENTIA — A Vibo Valentia

“tre giorni” di Laboratorio di danza e teatro-danza dal suggestivo tema: “Dalle emozioni alle storie attraverso il gesto”. Ad organizzarlo l'associazione artistica Veipo Cam di Enrica Candela e la Consigliera di parità, Teresa Blandino. «Si tratta - spiega Enrica Candela - di un progetto polivalente nato con l'intento di individuare e sostenere in attività artistiche e di studio soprattutto le tante ragazze che si indirizzano all'arte in generale ed alla danza in particolare». «Un ruolo importantissimo - prosegue Enrica Candela - lo ha svolto la Consigliera di Parità Teresa Blandino, grazie alla quale è stato concretamente possibile realizzare questo

Il sogno di Murat e il Risorgimento

Il tavolo dei lavori al convegno su Murat

rat e, in particolare, dal suo presidente, Giuseppe Pagnotta e dal referente scientifico, Domenico Sorace. L'incontro, inserito nell'ambito delle annuali iniziative organizzate per l'approfondimento della figura di Gioacchino Murat, si è avvalso quest'anno della partecipazione di un nutrito gruppo di storici e cultori provenienti dalla Francia, che hanno fornito alla convention un taglio internazionale e, sul piano della prospettiva, variamente operativo.

Il prof. Di Bella, trattando il tema del Risorgimento lungo che ha intessuto la vicenda italiana, dall'episodio murattiano del 1815, alla approvazione della Carta costituzionale del 1947, ha sottolineato la funzione non marginale ma, anzi, strategica, dell' opera del Murat, prodromo indispensabile per le esperienze di aggregazione ed azione successivamente sviluppatesi nel territorio nazionale. Il Prof. Scerbo ha posto, sul piano fi-

L'obiettivo rimane quello, così come sancito a livello nazionale, di costruire anche in sede locale un partito unitario che inglobi le diverse anime che si rifanno al centrodestra… «Non vi è dubbio - risponde Franco Bevilacqua - perché la speranza è mettere tutti organicamente insieme e creare una forza che sia maggioritaria anche in questo territorio e diventi una forza politica che superi agevolmente il 40% anche in provincia di Vibo Valentia, anche se io credo che, se lavoreremo bene, saremo capaci di andare anche oltre questa percentuale». «Questo è l'obiettivo che cercheremo di raggiungere - conclude il senatore vibonese del Pdl - anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, primo fra tutti quello delle europee puntando ad accreditarci come il primo partito anche in provincia di Vibo Valentia». Maurizio Bonanno

Emozioni e storie: a Vibo laboratorio di danza e teatro

VIBO VALENTIA — Così come aveva promesso il sindaco Fernando Nicotra lo scorso 8 ottobre, il Comune di Pizzo, per quanto riguarda la scuola di San Sebastiano, ha mantenuto le promesse fatte ai genitori degli alunni, consegnando i locali «considerato il fatto che i lavori di ristrutturazione e ammodernamento sono stati conclusi». Con una nota ufficiale, il sindaco e il responsabile del settore Lavori pubblici hanno comunicato ufficialmente al dirigente scolastico che «da oggi i locali sono disponibili per lo svolgimento delle attività didattiche». Quindi le classi attualmente allocate presso l'Istituto Ragioneria, in località “parcheggio Papa”, possono es-

nizzato dall’associazione Onlus Gioacchino Murat di Pizzo e con il patrocinio del Comune di Pizzo, un interessante convegno di studi avente a tema di riferimento: “Il sogno di Murat: eroi ed uomini, cittadini e sudditi nella complessa realtà di un Risorgimento senza fine”. Diversi studiosi hanno posto l'attenzione su aspetti di alto significato e, tuttavia, spesso rimasti inesplorati: quello prettamente storico, affidato al prof. Saverio Di Bella, ordinario all'Università di Messina; quello filosofico-giuridico, affidato al prof. Alberto Scerbo, ordinario all'Università Magna Grecia di Catanzaro; quello economicistico, affidato al prof. Andrea Lanza, dell'Università Bocconi di Milano; quello storicoambientale, affidato allo storico prof. Agostino Carrabba; quello di costume, affidato al prof. Franco Cortese. L’incontro si è svolto presso la sala teatro dell’Istituto tecnico-nauticocommerciale di Pizzo, presieduto dalla dirigente Elena De Filippis, la quale, intensificando una relazione forte tra l'istituzione scolastica ed il territorio, ha confermato l'interesse speciale della scuola verso gli avvenimenti che hanno visto la città di Pizzo coinvolta nella vicenda della cattura e fucilazione del re di Napoli, Gioacchino Murat e, per essa, dell’intero Risorgimento italiano. L'organizzazione dell'evento è stata curata dall'associazione Onlus Mu-

dere funzionale il plesso scolastico e, inoltre, è stato necessario finanziare ulteriori lavori per poter permettere la sua utilizzazione». «Il nostro programma - ricorda ancora Nicotra - prevedeva la consegna dei locali ai cittadini all'apertura dell'anno scolastico. Un impegno che non abbiamo potuto rispettare per un ritardo, dovuto all'impresa che ha appaltato i lavori durante la precedente amministrazione. Problemi che hanno determinato dei ritardi che grazie al nostro impegno amministrativo sono stati risolti, con la consegna dell'edificio, completamente rinnovato, per lo svolgimento delle lezioni».

a livello nazionale, dove ormai per qualche anno sembra ci sia orientati a voler far nascere il Pdl avendo al centro gli eletti. Anche perché il nostro è un partito che nasce rinunciando in partenza, per i primi due tre anni almeno, a fare tesseramenti e quindi i punti di riferimento nelle varie realtà territoriali non potranno che essere gli eletti». «Siccome la prima iniziativa attivata a livello di Consiglio provinciale - ha proseguito Bevilacqua - ci è sembrato aver dato esito positivo, perché al momento possiamo con soddisfazione registrare un buon coordinamento tra le varie componenti all'interno del gruppo consiliare del centrodestra alla Provincia, ora proviamo a tentare se lo stessa cosa si può attivare in tutti i Comuni del territorio, fermo restando che sappiamo che in alcuni consigli comunali già ci si è attivati in questa direzione, prima ancora che noi prendessimo questa iniziativa».

losofico-giuridico, l'accento sul valore costruttivo e, si direbbe, pedagogico delle plurime azioni innovative promosse dal governo murattiano, sia quanto alla modernizzazione della società del regno, sia quanto alla definizione di un più avanzato concetto di stato, nel quale fare albergare il principio immanente alla rivoluzione francese della sottoposizione costituzionale dello Stato e dei suoi regnanti al governo della legge. Il prof. Lanza ha delineato il quadro delle caratteristiche e consistenze economiche del Regno di Napoli, prima e dopo l'unificazione italiana, facendo registrare, con l’apporto di dati econometrici e grafici, la ferma regressione che l'unificazione sotto egida sabauda ha imposto al sistema economico dei territori meridionali. Il prof. Carrabba ha enucleato, facendo richiamo a precise circostanze e personalità, il livello di inclusione di re Gioacchino Murat nel mondo della Massoneria ed alla prospettiva che tale livello possa aver determinato la decisione del re di localizzare nel nostro territorio lo sbarco. Infine, il prof. Cortese ha letto un dialogo immaginario, da lui scritto, incentrato sulla figura aperta e libera del re Murat.

Laboratorio, inserito nell'ambito di un programma complessivo di sostegno ai giovani di questo nostro territorio». Il Laboratorio di danza e teatro-danza si avvarrà della presenza di Joseph Fontano, insegnante e coreografo di fama internazionale, già direttore artistico presso il Laban Centre London, che in Italia insegna attualmente presso l'Accademia Nazionale di Danza di Roma e collabora con il Teatro alla Scala di Milano e con il Teatro San Carlo di Napoli. Il Laboratorio si terrà fino domani presso il centro Veipo Cam - DVD di via Jazzolino, nel piano centro storico di Vibo Valentia. Ma. Bo.

Con tale convention, Pizzo si è confermato centro di riferimento per gli studi storici nella nostra regione e città motrice per una più moderna ed avanzata lettura del senso sociale ed istituzionale del periodo risorgimentale. D'altra parte, l'approccio proposto dall'associazione Murat non è stato solo scientifico. A latere, è stato organizzato un concorso di pittura, sul tema: “1815 - 1948: l’Italia è unita! 2008: l' Italia è unità? ”. Sono state presentate circa 15 opere. La giuria ha premiato, ex aequo, i lavori dei pittori Filippo Natale, Franco Petrolo e Averta. Tutte le opere sono state acquisite dall'associazione Murat, che le inserirà nella pinacoteca tematica realizzata all'interno del Museo Murat, ospitato nel castello aragonese di Pizzo. E così, dopo la creazione del museo provinciale murattiano e l'apertura di una biblioteca tematica, Pizzo si accinge ad avere una sua pinacoteca, finalizzata a stigmatizzare la sua vocazione storiografica ed a ricordare gli eventi dell’Europa napoleonica e rivoluzionaria. Un modo per scrivere pagine di cultura nella memoria delle persone ma, anche, per lasciare tracce visibili e visitabili del lungo e faticoso lavoro che l' associazione, in stretta sinergia ed armonia con il comune di Pizzo, va svolgendo ormai da dieci anni. m. b.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 21

CALABRIA CATANZARO Silipo e Serrao dei Popolari europei verso il Pdl spiegano perchè hanno deciso di lasciare lo Scudocrociato

«L’Udc è arrivato ormai al capolinea» «La fuoriuscita di Colace, ultima della lista, è la ratio di un dissenso e di una mancanza di progettualità politica» CATANZARO — «L’Udc di Catanzaro

sembra il Santo Sepolcro, dove ormai non ci sono piu’ i custodi: quello che è rimasto è solo un sepolcro imbiancato, ormai vuoto e dimenticato anche nella memoria» scrivono in una nota Alfredo Serrao e Luigi Silipo dei Popolari europei verso il Pdl. «Questo (non) partito - proseguono - costruito in sede locale sulla auto-referenza e sulla gestualità, oggi è arrivato al capolinea, una fine peraltro annunciata e che soggetti attenti avrebbero dovuto capire già da tempo, da quando l’emorragia di abbandoni è iniziata. La fuoriuscita di Colace, ultima della lista è la ratio di un dissenso e di una mancanza di progettualità politica, oltre che di un metodo di opportunismo che ha caratterizzato proprio l’Udc, sia in sede locale che in ambito nazionale. Su questo presupposto noi ci siamo mossi per primi, abbandonando l’Udc, nonostante l’impegno e la visibilità all’interno dello stesso, proprio perché avevamo capito, forse prima degli altri, che il respiro era corto e la prospettiva politica che si annunciava era priva di progettualità, sia a livello cittadino che ad altri livelli. Quello che per noi ieri era certezza e chiedeva anche grande coraggio, oggi diventa realtà avvalorato dal progetto di grande respiro tendente

ad interpretare le aspirazioni popolari, che l’on. Pino Galati ha saputo coniugare, dando vita ai Popolari Europei verso la Pdl. Se questa è la realtà, l’on. Armando Dionisi, commissario provinciale dell’Udc di Catanzaro insegue un progetto che non ha concretezza, considerato che anche e soprattutto la Pdl è e resta, un partito di centro ancorato a valori cattolici e laici. Per noi la politica non è suicidio è semmai riscatto e prospettiva, questo è stato il nostro slancio nel condividere la scelta di Pino Galati e dei consiglieri regionali Mimmo Tallini e Sergio Abramo, che hanno saputo dimostrare la loro attenzione alla rinascita di una politica partecipata dalla voce dei cittadini. Lo sforzo di tutti è quello di restituire credibilità alla politica come servizio, una credibilità con non si raggiunge con spot giornalistici e con una chiamata alle armi, che evoca irresponsabilmente momenti di collasso democratico, ma semmai la si raggiunge avendo coscienza nel parlare soprattutto nell’agire. A noi pare opportuno - conclude - pertanto moltiplicare l’entusiasmo e la voglia di riscatto che abbiamo visto, in modo palpabile, nella convention dello scorso 25 ottobre a Catanzaro promossa dall’on. Pino Galati, per una Calabria protagonista».

CATANZARO Bordino si complimenta con il segretario Dinonisi che sta promuovendo le diverse battaglie dell’Udc

«Giusto dare un termine al tesseramento» CATANZARO — «Esprimo compiacimento per la notizia comunicata dal Commissario Provinciale di Catanzaro on. Armando Dionisi circa la volontà di dare un termine al tesseramento Udc fissato per il 10 Novembre allo scopo di consentire lo svolgimento del Congresso per la ricostituzione dell’organismo provinciale entro la metà del mese di dicembre» si legge in una nota di Vito Bordino, ex Segretario Provinciale. «Si tratta peraltro - prosegue - di una conferma di quanto già l’amico on. Dionisi ha anticipato nell’ultimo incontro avuto a Catanzaro con la dirigenza locale. Non è superfluo sottolineare che in un momento così delicato ed importante del nostro Partito diventa fondamentale fugare taluni momenti di legittima perplessità e di incertezza che si stanno vivendo. E’ quindi necessario uscire dall’attuale stato di transizione ricostituendo gli organismi provin-

ciali per continuare a dare voce e certezze ai quadri dirigenti e alla “base” del Partito e rilanciare l’azione politica nell’importante percorso che ci vede impegnati, nel Paese, nell’ambizioso progetto della costituzione di una sempre più ampia ”Area moderata di Centro” attraverso la convergenza di tutte quelle forze politiche che si riconoscono nei valori Cristiani, laici e riformisti, e che non accettano i limiti dell’attuale “forzata” polarizzazione dello scenario politico. Questo non è altro che il progetto politico che è alla base della fondazione dell’Udc fin dalla sua costituzione nel 2002. E’ altresì importante ricreare le condizioni, per organizzare attraverso, i momenti di esercitazione della democrazia, a livello locale nell’ambito del nuovo organismo che sarà eletto, le tante iniziative che l’Udc sta promuovendo fra le quali la battaglia della Proposta di legge di

iniziativa popolare “per la reintroduzione del voto di preferenza per l’elezione della Camera dei Deputati” e “al mantenimento delle preferenze alle elezioni Europee”. E’ fondamentale riprendere la partecipazione ed il confronto dialettico all’interno del Partito, riavviando il percorso politico interrotto. Pertanto è auspicabile che il congresso provinciale si celebri nell’interesse generale e quindi con intenti unitari per consentire un forte rilancio del Partito. Con questa convinzione ed esprimendo gratitudine al Commissario on. Dionisi per il senso di responsabilità di cui sta dando prova, mi sto adoperando, per quel che mi riguarda, ed assieme a tanti amici, a contribuire ad un tesseramento serio e partecipato e a produrre ogni sforzo per riprendere in termini unitari l’esperienza ed il percorso interrotti nel Luglio scorso, nell’unico interesse del Partito».

CATANZARO L’associazione il Pungolo denuncia l’allungamento dei lavori in corso «non segnalati»

«I giardini di San Leonardo chiusi da tre mesi» CATANZARO — «Da oltre tre mesi i

Giardinetti di San Leonardo sono chiusi al pubblico delimitati da una recinzione in plastica che ne impedisce l’accesso senza nemmeno la indicazione dei lavori in corso di esecuzione o dei lavori che si intenderebbe eseguire» si legge in una nota de “Il Pungolo”. «All’interno dei recintati Giardinetti regna - prosegue - un immobilismo assoluto. I Giardinetti di San Leonardo sono pertanto sottratti all’uso pubblico e non sono ad oggi fruibili in alcun CATANZARO — Per tutto il mese di novembre sarà possibile fare richiesta on line di inclusione all’albo per gli scrutatori di seggio elettorale. Ne ha dato notizia l’assessore ai servizi demografici Tommasina Lucchetti ed il dirigente di settore Gaetano De Vita. «La novità, inserita tra gli obiettivi del settore - hanno spiegato l’Assessore ed il Dirigente - consiste nel fatto che i cittadini avranno la possibilità di inoltrare, tramite posta elettronica, le do-

modo. Fermo restando che non è dato sapere quale tipo di lavori sia in corso, mancando ogni tipo di segnalazione comunale, non è certamente concepibile che un giardinetto pubblico, luogo storico di ritrovo di giovani ma anche zona verde frequentata da bambini ed anziani, rimanga chiuso per un periodo così lungo di tempo. Il fatto è ancor più grave se solo si pensa che nell’ultima relazione di Legambiente la nostra città è stata relegata agli ultimi posti della graduatoria relativa alla esisten-

za e fruibilità di zone verdi». Alla luce di quanto esposto il Direttivo dell’associazione Il Pungolo chiede al Comune di Catanzaro di «intervenire tempestivamente affinchè i lavori in corso all’interno dei giardinetti di San Leonardo siano eseguiti e conclusi rapidamente e affinchè la città possa ancora contare su una piccola ma significativa zona verde posta nel cuore della città e la cittadinanza possa fruire regolarmente e quotidianamente del detto spazio verde pubblico».

I lavori in corso ai giardini di San Leonardo

CATANZARO Per tutto il mese di novembre si potrà inviare la richiesta con la posta elettronica

Albo scrutatori, domande on line mande per l’iscrizione all’albo degli scrutatori di seggio elettorale. Il fac simile di domanda potrà essere scaricato dal sito www. comunecatanzaro. it area servizi demografici e quindi inviato via email all’indirizzo servizi. de-

mografici@comunecz. it. L’ufficio elettorale, coordinato da Franco Catanzaro, registrerà la domanda al protocollo dell’ente e a sua volta invierà al cittadino la comunicazione di avvio di procedimento. L’istanza di iscrizione,

che scade il 30 novembre, dovrà essere prodotta solo da chi non è già presente nell’albo. Le domande, naturalmente, potranno anche essere presentate direttamente presso l’ufficio elettorale di palazzo de Nobili e nelle sedi

delle quattro circoscrizioni. «Questo ulteriore servizio on line offerto dal settore servizi demografici e decentramento - ha aggiunto l’assessore Lucchetti - rientra in una strategia di sviluppo dell’innovazione tecnologica che vede impegnato il settore nell’ottica di una amministrazione moderna sempre più vicina alle esigenze dell’utenza che si pone come obiettivo lo snellimento di rapporti tra cittadino e pubblica amministrazione».


22 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO I consiglieri della IV circoscrizione, Scarfone e Le Grazie, soddisfatti dell’intervento del Comune a Lido

«La spiaggia ora è davvero pulita» «Da molti anni i cittadini chiedevano questi lavori dopo la stagione estiva» CATANZARO — «Era da anni che non si vedeva la spiaggia così pulita. Era da anni che i cittadini di Catanzaro chiedevano una pulizia dell’arenile dopo la stagione estiva ma per vedere la spiaggia pulita si aspettava l’intervento del mare che con le mareggiate ci pensava da solo ad intervenire in qualcosa a cui l’uomo non era interessato» si legge in una nota dei consiglieri della IV Circoscrizione Massimo Scarfone e Francesco Le Grazie. «Per chiunque avesse passato qualche momento sul Lungomare prosegue la nota - a passeggiare la sporcizia che era depositava sulla spiaggia del capoluogo faceva sembrare che ci trovassimo in qualche paese discarica. Infatti ogni anno, a fine stagione estiva, la spiaggia si presentava piena di bottiglie di plastica, buste di plastica, vetro, legno, vecchi giocatoli da mare, e qualsiasi altra schifezza. Quest’anno,

più degli anni passati ci siamo ritrovati davanti gli occhi una spiaggia più sporca che mai. E la colpa è da additarsi principalmente gli operatori balneari, ad eccezione di un paio, che una volta smontate le loro strutture non hanno mai provveduto a ripulire il tratto di spiaggia a loro assegnato. Anzi qualcuno di questi ha pensato di raccogliere il tutto (plastica, vetro, etc. etc.) e bruciarlo pensando così di risolvere il problema. Qualcun altro si è addirittura dimenticato di togliere il grande cestino strapieno di spazzatura. Ieri mattina un intervento straordinario di pulizia dell’arenile da parte della ditta “Aimeri Ambiente” ha finalmente ripulito completamente la spiaggia da tutta la spazzatura a cui eravamo abituati a vedere. Questo lavoro è stato segnalato alla ditta dopo un lavoro congiunto da parte della IV Circoscrizione e dal

CATANZARO — «Il Dirigente Gene-

CATANZARO L’Anmic sottolinea che «dichiarazioni del dirigente regionale sono infondate»

rale dell’Istituto Scolastico Regionale per la Calabria, dott. Francesco Mercurio, evitando accuratamente il confronto diretto, in uno studio televisivo, con propri rappresentanti e con quelli delle famiglie con alunni disabili, che frequentano le scuole della provincia di Catanzaro, e degli insegnanti di sostegno, afferma, in un comunicato stampa, che “i posti attribuiti a suo tempo sono stati ripartiti, previa informativa alla Organizzazioni sindacali regionali del comparto scuola, nelle province della Regione e che, conclusa tale operazione, è intervenuta l’impossibilità giuridica di potere assegnare ulteriori

Presidente della Commissione Comunale all’Igiene Eugenio Riccio. La IV Circoscrizione, nelle persone dei consiglieri Scarfone e Le Grazie e dei componenti della commissione Mare e Turismo dell’ente decentrato hanno lavorato in sintonia con Riccio per trovare una soluzione al problema della pulizia della spiaggia. Questa sintonia di intenti ha fatto sorgere l’esigenza di effettuare un sopralluogo urgente. Questo - concludono - è avvenuto giorno 30 ottobre ed ha visto la presenza dei tecnici della ditta Aimeri Bruni e Trapasso, del Geometra Scamardì dell’assessorato all’igiene, del Presidente della IV Circoscrizione Macrì, del consigliere Riccio e dei consiglieri circoscrizionali Zofrea e Le Grazie. Grazie a questo lavoro comune si è arrivato all’ottimo risultato di avere la spiaggia pulita come non la si vedeva da anni».

posti di sostegno rispetto a quelli autorizzati dal Ministero”» si legge in una nota dell’Anmic. «L’Anmic prosegue - invece, nella suddetta nota, ribadisce che le affermazioni del dott. Francesco Mercurio sono pretestuose e del tutto prive di fondamento, tenuto conto che non ha provveduto ad effettuare un attento monitoraggio delle varie situazioni né ad attenersi alla vigente normativa, la quale stabilisce che, per la ridefinizione dell’organico

di sostegno, i relativi criteri e modalità devono essere definiti con riferimento alle effettive esigenze rilevate, assicurando lo sviluppo dei processi di integrazione degli alunni diversamente abili anche attraverso opportune compensazioni tra province diverse. Né corrisponde alla verità, prosegue ancora l’Anmic, l’affermazione del dott. Mercurio circa l’intervenuta impossibilità giuridica di assegnazione di ulteriori posti di sostegno ri-

Il progetto del Soroptimist International ternational Club di Catanzaro ha presentato alla Giunta Regionale - Dipartimento della Presidenza Ufficio Progetto Donna, nei termini e con le modalità previste dal bando pubblicato sui quotidiani regionali, il progetto “L’Imprenditoria è Donna”, ai sensi della Legge Regionale n°22/1995. Il progetto presentato prevede la realizzazione di una ricerca su tutto il territorio regionale per individuare imprese femminili particolarmente significative con particolare riguardo all’artigianato calabrese e alle attività agrituristiche, la creazione di una rete di collegamento fra tali figure e i giovani in modo da far conoscere loro il modo di fare impresa e le opportunità e i vantaggi di un lavoro autonomo, e poi con la società calabrese e le Istituzioni Le finalità del progetto, pensato e realizzato dal Soroptimist Club di Catanzaro, sono quelle di portare a conoscenza della società le potenzialità delle Donne Calabresi nel lavoro e nel modo di fare Impresa e comprendere che lo sviluppo della Regione può avvenire anche - o forse soprattutto con l’apporto e il lavoro delle donne. Per la realizzazione di tale progetto il Soroptimist, oltre al contributo economico concesso dalla Regione Calabria su proposta del Coordinamento Regionale del progetto Donna, ha tro-

CATANZARO — «Sento la necessità di

esprimere la mia soddisfazione per la sua determinazione tesa ad affrontare e combattere la criminalità che purtroppo interessa la città di Catanzaro», si legge in una lettera di Walter Aracri Consigliere Sinistra Democratica I Circoscrizione, indirizzata al Questore Arturo De Felice. «La presenza di forze dell’ordine - prosegue - sta restituendo ai cittadini quella sicurezza e quella fiducia verso le istituzioni che erano andate smarrite a causa di una delinquenza organizzata che si stava ramificando in ogni angolo del territorio cittadino. Grazie per quello che sta facendo. Mi permetto ora di sottoporre alla sua attenzione un aspetto che non ha niente a che fare con i furti, gli scippi

«Mercurio non ha voluto il confronto»

CATANZARO Presentata alla Regione l’inziativa che vuole esaltare l’imprenditoria femminile

CATANZARO — Il Soroptimist In-

Catanzaro, Aracri scrive a De Felice: l’arteria Pio X ostacolata dai mezzi

vato competenti partners quali il Co. Se. R. Calabria, la Confartigianato, la Camera di Commercio di Catanzaro, la Confindustria di Catanzaro ed il Comune di Catanzaro. Ognuno ha offerto la propria collaborazione, attraverso le proprie professionalità, potenzialità e competenze, ritenendo validi ed apprezzabili gli obiettivi e le finalità del progetto “L’Imprenditoria è Donna”. Nella prima fase di realizzazione del programma si è avuto un incontro con imprenditrici, Associazioni di Categoria e Istituzioni al fine di creare un momento di incontro fra le stesse imprese femminili e tra queste e le Istituzioni. In tale occasione la Dr. ssa Catalano, della Confartigianato, ha esposto, in modo chiaro e preciso, le misure di finanziamento agevolato per le donne imprenditrici e lavoratrici previste dal POR 2007/20013 appena pubblicato. Questa iniziativa è stata oggetto anche di diversi articoli di stampa. E’ stato anche organizzato un incontro, unitamente alla Fondazione Marincola Politi, dal titolo “Approccio al tessuto antico” con la partecipazione della Dr. ssa Lucia Portoghesi e dell’Arch. Oreste Sergi che hanno intrattenuto i convenuti con una interessante conversazione sui tessuti antichi e sulla loro produzione e tessitura nella nostra regione con riferimenti al lavoro delle donne in questa carat-

teristica e peculiare attività. Il progetto si conclude con un Convegno che vede a confronto le Associazioni di categoria ed Imprenditrici Femminili nazionali e locali per poi proseguire con una mostra dal titolo “Vetrina dell’Imprenditoria Femminile” che per due giorni resterà allestita al Complesso Monumentale S. Giovanni di Catanzaro. Qui le nostre imprenditrici resteranno a disposizione del pubblico, ed in particolare degli studenti, per far conoscere la propria impresa, il proprio modo di fare impresa e le prospettive delle attività imprenditoriali. La realizzazione del progetto si conclude con la pubblicazione di questa rivista che riporta interviste e servizi fotografici di imprese tutte al femminile ed una ricerca sull’imprenditoria femminile effettuate dalla Dr. ssa Giusi Attisani e dalla Dr. ssa Francesca Catapano, esperte del settore ed altamente professionali e qualificate. Il Soroptimist International d’Italia è un’Associazione femminile che, in spirito di volontariato, opera per contribuire alla costruzione di un mondo migliore, più giusto, lavorando in rete europea e mondiale, per promuovere i diritti delle donne e degli uomini, in un quadro generale di progresso sociale e di solidarietà, come previsto dall’art.2 della Costituzione.

spetto a quelli autorizzati dal Ministero. Infatti, nell’Emilia -Romagna, nella Sardegna ed in Sicilia, gli Uffici Scolastici Regionali e Provinciali, dopo avere concluso un attento monitoraggio di situazioni sospese per mancanza di certificazioni sanitarie o del prescritto numero minimo degli alunni e nonostante i severi limiti e vincoli posti dalla legge finanziaria, hanno ravvisato la necessità di dare risposte positive alle molte istanze del

e gli atti intimidatori ma che riguarda un’arteria viaria cittadina per la quale, nonostante gli appelli a chi di competenza, non si riesce a trovare una soluzione. Mi riferisco all’intero tratto stradale del viale Pio X, la cui percorrenza, a partire dall’incrocio di via V. Cortese, è pesantemente ostacolata da mezzi in sosta, anche in seconda fila, e ciò nonostante ci sia il divieto, con tutte le inevitabili conseguenze soprattutto per i mezzi di soccorso. Ad aggravare la situazione è la presenza di esercizi commerciali della grande distribuzione nonché di strutture sanitarie che richiamano utenti. Sono convinto - conclude - che lei interverrà con la stessa fermezza da tutti riconosciuta e in attesa Le esprimo i miei più cordiali saluti». territorio e delle famiglie interessate, allo scopo di sostenere situazioni di particolare disagio sociale e territoriale. L’Anmic - conclude la nota - ringrazia vivamente tutta la stampa locale e la 7 Gold Calabria, in persona del Sig. Lino Polimeri, conduttore della trasmissione “Articolo 21”, per l’ampio spazio dedicato ad un problema di grande portata sociale, rivolgendo un appello ai politici, appartenenti ai vari gruppi, perché non facciano più orecchie da mercanti, ricordando loro che, nel segreto della cabina elettorale, i voti dei diversamente abili valgono, fortunatamente, tanto quanto quelli dei cosiddetti normodotati».

Catanzaro, perdita d’acqua in via Nazionale la rete di proprietà delle Ferrovie dello Stato CATANZARO — «Perdita acqua in via Nazionale, la rete è di proprietà delle Ferrovie». L’ufficio acquedotti di palazzo De Nobili ha reso noto che la fuori uscita di acqua che da alcuni giorni sta provocando disagi su via Nazionale, nel quartiere marinaro, è determinata da una rottura di una condotta di proprietà delle Ferrovie dello Stato. «E’ quanto emerso da un sopralluogo eseguito dai tecnici della Ditta - si

legge nel comunicato dell’ufficio comunale - che ha in gestione la manutenzione delle reti idriche di nostra proprietà. Abbiamo, quindi, provveduto ad avvertire le Ferrovie che dovranno ora procedere alla riparazione del guasto». Dopo che il Comune ha avvertito le Ferrovie dello Stato si attende ora un pronto intervento per risolvere la situazione che sta creando molti disagi ai cittadini.

Catanzaro, il 4 novembre al Casalinuovo la Divina Commedia letta dai giovani CATANZARO — Il 4 novembre alle ore 16 nei locale del complesso San Giovanni, il Sindaco on. Le Rosario Olivo, l'Assessore alla cultura, Antonio Argirò, la direttrice della Biblioteca “Filippo de Nobili”, Maria Teresa Stranieri, il presidente del Circolo Placani, Mariella Fiorita, il presidente dell'Associazione Amici del Politeama Franco Brescia, presenteranno alla stampa: ”La Divina Commedia presentata letta e commentata dai giovani”. La manifestazione si svilupperà su un programma di lezioni, curate da Luigi La Rosa e Aldo Conforto, che saranno presenti anche all’incontro con i giornalisti. Le lezioni si svilupperanno dal prossimo 6 novembre all’8 maggio 2009.

La prima lezione tratterà il l’Inferno, canti 1 e 2, e avrà luogo il 6 novembre alle ore 16,30 presso l’Auditorium “Casalinuovo”. Si tratta di una importante e significativa occasione per i giovani della città che potranno così avvicinarsi al mondo di Dante e a quello che viene definito il testo più importante al mondo. La Divina Commedia è un volume unico realizzato dal più acclamato “scrittore” di tutti i tempi. La Commedia, pur proseguendo molti dei modi caratteristici della letteratura e dello stile medievali è profondamente innovativa, poiché, come è stato rilevato in particolare negli studi di Erich Auerbach, tende ad una rappresentazione ampia e drammatica della realtà.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 23

CALABRIA CATANZARO Ieri i ragazzi hanno protestato contro la Gelmini sostando sul viadotto Bisantis e impedendo la circolazione dei mezzi

Viabilità ancora bloccata dagli studenti Restano moltissimi gli istituti superiori dell’intera provincia nei quali si registrano occupazioni e autogestioni CATANZARO — Terzo giorno consecutivo di blocco stradale, a Catanzaro, attuato dagli studenti degli istituti superiori per protestare contro la riforma della scuola promossa dal ministro Maria Stella Gelmini. Anche ieri alcune centinaia di giovani hanno bloccato il viadotto Bisantis, uno dei principali snodi di entrata e uscita della città. Il blocco, iniziato intorno alle 9,30, è proseguito per circa un paio di ore creando notevoli disagi alla circolazione stradale, prima della sospensione della protesta, decisa dagli studenti, che hanno però determinato di proseguire con il blocco delle lezioni. Restano moltissimi gli istituti superiori di Catanzaro e provincia nei quali si registrano occupazioni, autogestioni o iniziative di protesta rispetto alla legge di riforma della scuola. Proseguono dunque i blocchi e le manifestazioni a suon di slogan contro la Gelmini. Dopo diversi d i giorni di protesta eclatante il decreto è passato, senza che il Governo tenesse conto della

volontà di milioni di cittadini. Poche, pochissime le persone che si sono espresse a favore. Chi lo ha fatto si dichiarato però favorevole all’ordine e alla volontà di un cambiamento necessario. «Ma la riforma - ribattono gli studenti - prevede tagli ovunque e dunque non ci possono prendere in giro dicendo che tutto resterà come prima, che i servizi offerti saranno della stessa qualità. Arriveremo alla divisione tra classi di italiani e classi di stranieri ma anche tra scuole “dei ricchi” e scuole “dei poveri”». L’istruzione pubblica sarà indebolita dal decreto Gelmini e dalla legge 133 e dunque solo chi non potrà permettersi di frequentare un istituto privato sceglierà la “vecchia scuola pubblica”. Ora la preoccupazione dei ragazzi è che qualunque cosa loro facciano passi in sordina o venga etichettato come atto di violenza”. L’unica speranza ormai sembra il referendum auspicato opposizione che non è riuscita ad impedire che il decreto diventasse legge.

parte degli addetti ai lavori, che forse si sono fatti scudo di tanti ragazzi, ma non possiamo esimerci dal sottolineare come la manifestazione di piazza a Catanzaro si sia trasformata in una protesta senza ritegno contro le forze di polizia, con cori e atteggiamenti ingiuriosi. Riteniamo di poter dire, senza tema di smentita, che la protesta degli studenti, mandati nelle piazze dagli adulti, senza preoccuparsi di ciò che sarebbe potuto accadere, sia stata strumentale rispetto a quelli che erano altri intenti. Se da un lato i cortei dei ragazzi si sono trasformati in una sfilata carica di odio verbale verso le Forze dell'Ordine, chiamate a garantire l'incolumità stessa dei manifestanti, dall'altro è inaccettabile l'irrespon-

sabilità dell'atteggiamento di chi a questi ragazzi non ha spiegato bene cosa significa far valere i propri diritti, pur attraverso la protesta, purché questa sia civile. L'appello va forte a questo punto a tutti coloro che nella società hanno un ruolo fondamentale, quello di educatori. Dalle famiglie, ai professori ai presidi, nessuno può tirarsi indietro rispetto a quello che è l'unico compito davvero fondamentale per la costruzione di una società in cui sia garantita la convivenza, l'insegnamento del rispetto delle regole e degli altri. Una società che non sappia parlare, che non sappia insegnare ai propri giovani il rispetto delle istituzioni è una società destinata irrimediabilmente a fallire».

CATANZARO — «Giovedì 30 ottobre

CATANZARO L’ incontro del 30 ottobre è stato utile per stabilire le attività da svolgere alla manifestazione del 7 novembre

diventata quindi l’Aula autogestita dall’assemblea permanente e che sarà d’ora in poi punto di riferimento costante per l’autorganizzazione di noi studenti (e non solo!) nello svolgimento della mobilitazione. Proprio all’interno dell’aula C c’è stato un confronto con il Rettore, il Preside di Giurisprudenza ed alcuni professori dell’Ateneo intervenuti appositamente, per comunicarci la loro attenzione e disponibilità. E’ stata la prima volta che in un’assemblea universitaria a Catanzaro si sono unite in modo vivo le diverse componenti dell’Università. Non è stato un momento di routine, una tipica riunione formale e di rappresentanza, un riunione da “addetti ai lavori”. E’ stato un momento spontaneo, vivo e diretto, frutto della determinazione e della partecipazione che hanno caratterizzato queste prime giornate di mobilitazione. Rifiutando qualsiasi logica di delega, l’assemblea continuerà a spingere con tutte le sue forze per un forte e partecipato senso di responsabilità collettivo. Nella convinzione che oggi finalmente sia cambiato qualcosa all’interno dell’Unicz - concludono -, ci proponiamo di portare avanti con ancora più entusiasmo e determinazione un crescendo di attività culturali, sociali e di lotta che culmineranno, lo ribadiamo, nella partecipazione di massa alle mobilitazioni nazionali previste per il 7 ed il 14 novembre ed oltre.

2008, si è tenuta la seconda assemblea auto-organizzata degli studenti» è quanto si legge in una nota degli studenti dell’Unicz. «La lotta sta pagando - proseguono -, il metodo dell’autorganizzazione degli studenti funziona, è sentita la partecipazione dal basso, il confronto orizzontale. E funziona nonostante il decreto Gelmini sia stato convertito in legge, nonostante gli incidenti creati ad arte per spostare e strumentalizzare l’opinione pubblica (Cossiga docet). L’onda anomala ha travolto anche l’universita’ di Catanzaro. Durante l’incontro pubblico c’è stata un’ ulteriore chiarificazione circa le linee direttrici che l’assemblea studentesca si è data (auto-organizzazione e apartiticità) e un approfondimento riguardo gli ultimissimi sviluppi dei lavori parlamentari che hanno chiuso per l’ennesima volta la porta in faccia al dissenso popolare. Si è proceduto poi alla lettura del primo documento politico dell’Assemblea per rendere il percorso ormai intrapreso sempre più partecipato, anche per gli studenti assenti nei giorni scorsi. Abbiamo cosi dato vita ad un momento importantissimo di confronto con gli studenti universitari dell’ Unical che, nonostante l’occupazione di tutte le facoltà della loro università, sono venuti a portarci la loro esperienza diretta e la loro solidarietà; e questo ad ulteriore testimonianza dell’unità di tutto

CATANZARO Il Coisp sostiene che «ai ragazzi va fatto capire che l’obiettivo non sono i professionisti delle Forze di Polizia»

«Non strumentalizzare le manifestazioni» CATANZARO — «Quella che è scesa in piazza oggi a Catanzaro, è stata una protesta senza nessun tipo di contenuto, estranea alle vere motivazioni che, condivisibili o meno, hanno spinto alcune persone, in altre città d'Italia, a manifestare contro un provvedimento del Governo, mentre tante altre hanno fatto della protesta di piazza l'alibi per sfogare istinti e recriminazioni lontani da motivazioni e fatti oggettivi» si legge in uan lettera del Coisp. «Non è compito nostro dare giudizi sul senso della mobilitazione di piazza - prosegue -, non esprimiamo posizioni politiche su un argomento che, questo lo possiamo ben dire, proprio perchè tanto importante, avrebbe meritato un'attenzione più responsabile da

Università, assemblea degli studenti

Gli studenti manifestano contro la Gelmini

il Movimento che si è venuto a creare. C’è stata anche la partecipazione degli studenti delle scuole medie-superiori che stanno manifestando nella città di Catanzaro creando blocchi spontanei portati avanti anche oggi nonostante le cariche e le intimidazioni delle forze dell’ordine. A loro è andata la nostra solidarietà! Dopodichè si è dato avvio al confronto che, partendo da ulteriori riflessioni sulla legge e dalle idee proposte in assemblea, è giun-

to alle seguenti determinazioni: dichiarazione dello stato d’agitazione; assemblea permanente e autoorganizzata degli studenti; necessità di un aula da autogestire. L’assemblea si è mossa così in un corteo interno che ha raggiunto quasi tutte le aule in cui si stavano svolgendo lezioni (interrotte solo per qualche minuto), sia nell’edificio giuridicoeconomico, sia nell’edificio di bioscienze, per coinvolgere il più possibile gli studenti e per esprimere un

TI HANNO NEGATO UN PRESTITO PERCHÉ SEI

chiaro segnale di unità della protesta, al di là delle diverse facoltà d’appartenenza. Il corteo è stato spontaneo, entusiasmante, determinato e pacifico: niente e nessuno ha riportato violenza, danni o aggressioni di alcun tipo, come invece oggi è stato scritto in modo fazioso e strumentale su alcune testate giornalistiche locali; della questione ne riparleremo in altra sede. Rientrati nell’edificio Giuridico-economico ci siamo sistemati nella aula C che è

PROTESTATO

NO DA BANCHE E FINANZIARIE? MediaConsult AGENZIA D’AFFARI

SEI STANCO DI SENTIRTI DIRE

Via Italia, 51/53 - Info 0961.743398 - 334.6690330 - 334.6690331 88100 CATANZARO - mediaconsultcz@gmail.com

RIABILITAZIONE

TI FINANZIA LA TUA TELEFONA O INVIA UN SMS CON IL TUO NOME E I TUOI DATI ANAGRAFICI UNO STAFF DI ESPERTI E’ A TUA DISPOSIZIONE

GRATUITAMENTE

Finanziamenti e mutui • Cancellazione e riabilitazione • protesti (cambiali o assegni) Aggiornamento • Banche Dati Prestiti personali • Istruzioni pratiche • finanza agevolata Leasing • strumentale e immobiliare Cessione • del Quinto e Delega di Pagamento Visure • on line u.i.c. A 60164


24 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Riunione della Commissione attività economiche alla presenza del consigliere comunale Andrea Ranieri

Le proposte della Prima Circoscrizione Nisticò: «Carenti le vendite sulle aree pubbliche. Al via forse la fiera del libro ed una sfilata di auto e moto» CATANZARO — «In data 27 otto-

bre, nei locali della Prima circoscrizione, si è riunita la competente commissione attività economiche alla presenza del consigliere Andrea Ranieri in qualità di presidente della corrispondente Commissione comunale e dei consiglieri Nisticò, Caroleo e Maruca» si legge in una nota di Lanfranco Nisticò, coordinatore commissione attività economiche della Prima Circoscrizione. «L'incontro è scaturito dalla necessità di confrontarsi e - prosegue -, quindi discutere della bozza del nuovo regolamento per le attività di vendita sulla aree aperte al pubblico dopo che nelle precedenti settimane, infatti, la commissione circoscrizionale ha avuto occasione di esaminare attentamente, la bozza di cui trattasi e di evidenziare alcune proposte relative alla stessa. La riunione si è svolta in un clima di grande serenità e i consiglieri presenti hanno potuto confrontarsi in maniera serrata con il Presidente Ranieri al quale, oltre ad evidenziare la carenza di controlli in merito alla vendita sulle aree pubbliche, sono state avanzate una serie di proposte che, in un certo senso, tenterebbero di incrementare il commercio in città con uno sguardo attento sia alla cultura che alla storia della

CATANZAROIl presidente della Fondazione Field spiega che «siamo in vantaggio grazie ai finanziamenti Ue»

Muzzì: «La crisi favorisce la Calabria»

Lanfranco Nisticò

Tra le proposte: una fiera annuale delle auto, moto d'epoca e di uno scambio di pezzi di ricambio città . Tra le proposte ad esempio si è pensato alla istituzione di una fiera annuale delle auto, moto d'epoca e di uno scambio di pezzi di ricambio per amatori o la fiera del libro. Il consigliere Ranieri - concude la nota - si è detto disponibile a valutare nelle sedi competenti tutte le proposte avanzate e di certo seguiranno altri incontri».

CATANZARO — «Paradossalmente la Calabria potrebbe essere favorita dalla crisi che sta sconvolgendo le economie del mondo e che sta avendo i suoi riflessi anche in Italia, soprattutto nelle aree a più alta concentrazione industriale, dove si va espandendo il ricorso alla cassa integrazione e molte piccole aziende gia' chiudono i battenti». A sostenerlo è il presidente della Fondazione Field, Mario Muzzì, che spiega: «A porre la regione in una condizione di vantaggio rispetto ad altre aree del paese, sia pure in presenza di molti elementi di criticità, sono i finanziamenti che da adesso fino al 2013 arrivano dall'Unione Europea. Naturalmente - aggiunge - occorre operare con grande rigore e con la necessaria celerità secondo le linee strategiche già individuate nei Programmi operativi regionali messi a punto e deliberati dal governo del presidente Agazio Loiero. Richiamando il piano anticrisi annunciato recentemente dal capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Nicola Adamo, in contrapposizione con la politica dei tagli del governo Berlusconi, il presidente della

Field dice di «condividere la svolta programmatica indicata da Adamo a nome della maggioranza di centrosinistra che sostiene il governo Loiero». A giudizio di Muzzì «c'è una radicale inversione di tendenza della politica regionale, che punta al sostegno dell'occupazione e dello sviluppo. Un obiettivo prioritario - osserva - che l'esecutivo calabrese, forte dell'appoggio della sua maggioranza politica, intende perseguire con determinazione per fare uscire la Calabria dalle sue molte criticità e costruire una prospettiva di crescita. Gia' cominciano a vedersi i primi risultati positivi». Muzzì ha ricordato le migliaia di richieste per-

«C'è una radicale inversione di tendenza della politica regionale, che punta al sostegno dell'occupazione e dello sviluppo. Un obiettivo prioritario che l'esecutivo calabrese intende perseguire»

venute al Dipartimento Lavoro della Regione per gli incentivi all'occupazione e la cui istruttoria è affidata alla Fondazione Field che con i suoi animatori garantisce un'azione celere di accompagnamento, consentendo la rapida conclusione degli adempimenti e quindi l'erogazione dei finanziamenti. La massiccia risposta ai Bandi è il segno - ha detto ancora il presidente della Fondazione - di una grande vivacità del tessuto economico calabrese che sta mostrando di avere una gran voglia di mettere in moto meccanismi virtuosi di sviluppo. Peraltro questa prima esperienza, se da un lato sta facendo emergere molto lavoro nero, dall'altro conferma la giustezza della linea che Field da tempo sostiene, quella cioé di sfruttare al meglio potenzialità e risorse di ciascuna area per innescare processo di sviluppo locale, una linea - ha concluso Muzzì - che la Fondazione ha sperimentato con successo con i suoi progetti d'Area e con il progetto Terapia d'urto per l'occupazione, una strada obbligata per tentare di innervare anche in Calabria un tessuto produttivo solido e moderno».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 25

CALABRIA CATANZARO La Uil denuncia che sulla strada statale non si utilizzano i lavoratori disoccupati della provincia, nonostante le tante richieste di lavoro

«Utilizzare le maestranze locali sulla 106» «Nella zona del capoluogo si registra un deficit occupazionale fra i più alti d’Europa» CATANZARO — «Come è noto, l’am-

modernamento della Statale 106 non riesce a decollare nella sua completezza, però si registrano apprezzabili aperture specialmente per quanto attiene la variante in oggetto, in ordine alla quale la cantierizzazione è ormai in stato avanzato, compresa la nomina del prescritto Rup in persona di un autorevole funzionario già in servizio presso l’Ufficio della Salerno - Reggio Calabria». E’ quanto si legge in una nota di Enzo Cantafio, segretario regionale Uil. «A tale riguardo questa Segreteria rileva che - prosegue Cantafio -, malgrado la presenza e responsabilità della sopra citata figura istituzionale, la ditta appaltatrice, a fronte di una note-

vole domanda di occupazione da parte di maestranze specializzate presenti nei territori attraversati dalla variante e ricadenti nella Provincia di Catanzaro, preleva ed utilizza risorse umane (tecnici ed operai) provenienti da altre Province. Tale comportamento confligge con la necessità di attenzione locale in fase di espletamento di lavori pubblici e rischia di creare condizioni di corporativismo territoriale che da tempo il sindacato cerca, con significativi risultati di evitare, ai fini di un’equa distribuzione delle possibilità di lavoro in una Regione, dove la Provincia di Catanzaro registra un deficit occupazionale fra i più alti d’Europa. Alla luce di quanto sopra, gli organi in indirizzo sono pre-

gati di intervenire con l’urgenza dettata dal caso, al fine di ristabilire la legittimazione dei disoccupati locali ad essere utilizzati nei lavori in corso sia per rispondere ad una esigenza di grande respiro sociale che nel rispetto di una democrazia sostanziale, che particolarmente in Regioni disastrate come la Calabria, debbono riscuotere la massima attenzione. In buona sostanza la Uilpa, chiede agli Organi in indirizzo una inversione di tendenza, nella certezza che la Feneal - Sindacato di Categoria della Uil - continui a sostenere il diritto di numerose famiglie, ricadenti nei territori attraversati dalla “ Ss 106”, a potere, allentare la morsa sempre più stringente della disoccupazione».

Catanzaro, festività del 4 novembre prevista una cerimonia al cimitero

CATANZARO Entro un anno i dati che descrivono quanto le cause ambientali incidono sulle patologie tumorali

Importante report dell’Arpacal CATANZARO — Entro un anno sarà

possibile avere un report statistico che descriva quanto le cause ambientali incidono sulle patologie tumorali. E' il primo obiettivo che l'Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell'Ambiente della Calabria) intende raggiungere con il progetto regionale di cancerogenesi ambientale presentato ieri pomeriggio nel corso di una conferenza stampa nel campus dell'Università “Magna Graecia “di Catanzaro; progetto di ricerca nato con la collaborazione dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro attraverso le Facoltà di Medicina e Farmacia, il Dipartimento regionale per la Tutela della Salute con le Aziende sanitarie provinciali, nonché l’Istituto per la Ricerca e la Cura dei Tumori “Tommaso Campanella” di Catanzaro. Il Direttore generale dell'Arpacal, Prof. Vincenzo Mollace, ha presentato l'iniziativa ricordando le principali direttive sulle quali il progetto intende svilupparsi. «Focalizzeremo ha detto Mollace - su tre aree operati-

«Questo progetto rappresenta un momento di sinergia concreta nel settore della ricerca» ve: l’area epidemiologica, che si occuperà tra l’altro di carta del rischio e registro tumori, che vedrà coinvolti l’Arpacal con il Dipartimento regionale per la Tutela della Salute e l’Università “Magna Graecia” nonché la Fondazione “T. Campanella”; la seconda area operativa sarà quella della ricerca, attraverso la sinergia tra l’Arpacal e l’Università “Magna Graecia”; l’ultima area, infine, sarà dedicata al monitoraggio che sarà a cura di Arpacal attraverso il Centro di

Eccellenza di Tossicologia Alimentare». Secondo Mollace, «questo progetto rappresenta un momento di sinergia concreta nel settore della ricerca, tra i diversi enti che si occupano da prospettive differenti della tutela della salute e della protezione dell'ambiente». Il preside della facoltà di Medicina, prof. Giovan Battista De Sarro, oltre a fare gli onori di casa, ha sottolineato come questo progetto serva anche per dare più forza e visibilità all'Ateneo catanzarese nella ricerca applicata. Il Presidente della Fondazione “Campanella”, avv. Anselmo Torchia, ha garantito il massimo impegno dell'istituto di ricerca con strumentazione e risorse umane. Il dott. Giacomo Brancati, dirigente del Servizio di Prevenzione del Dipartimento regionale Tutela della Salute, in rappresentanza del Dirigente generale, Dott. Andrea Guerzoni, ha sottolineato l'importanza della sinergia tra Regione e gli altri enti per sviluppare concrete politiche di prevenzione.

CATANZARO Al campus di Germaneto l’incontro sulle nuove metodiche attualmente disponibili per l’ecografia oculare

Seconda lezione di eco-oftalmolgia CATANZARO — Le nuove metodiche e le avanzate tecnologie attualmente disponibili per l’ecografia oculare sono state al centro del primo corso teorico-pratico di eco-oftalmolgia che si è svolto, nei giorni scorsi, presso l’Edificio delle Bioscienze del Campus universitario di Germaneto. Il corso, con allievi provenenti da tutto il territorio nazionale, suddiviso in una parte teorica ed in una pratica, è stato organizzato dalla Società Oftalmologica Universitaria. Tale Società raccoglie tutti gli oculisti universitari italiani ed ha come finalità statutaria quella di svolgere, in ambito nazionale ed internazionale, attività di informazione e divulgazione scientifica per garantire la qualità delle prestazioni oftalmologiche, nonché di intraprendere iniziative volte ad incrementare e favorire il necessario aggiornamento e la fondamentale formazione specialistica degli oculisti, al fine di adeguare le loro conoscenze alla costante evoluzione delle tecnologie e delle metodologie cliniche. «Il corso - ha detto il Professor Teresio Avitabile dell’Università di Catania e promotore di questo corso per la Società Oftalmologica Universitaria - ha l’obiettivo di introdurre l’ecografia oculare, formando gli oculisti a questa metodica. Nei lavori di questo corso siamo

Un momento del seminario

partiti dalla fisica degli ultrasuoni per arrivare alle apparecchiature per ecografia, trattando tutti i campi dell’ecografia diagnostica, che vanno dall’ecografia del bulbo oculare, con tutte le sue patologie retiniche e tumorali, fino ad arrivare anche alla patologia dell’orbita, che è un settore più complesso perché è una struttura più difficile da studiare con l’ecografia. Nel prosieguo dei lavori sono state approfondite - ha spiegato il Professor Avitabile - le nuove tecnologie

applicate a questo settore, le sempre più nuove metodiche che si affacciano nella diagnostica oculare. La semeiotica oculare, infatti, è diventata un campo in continua progressione perché l’occhio è un organo superficiale, un organo che è strutturato con mezzi trasparenti, che quindi si lasciano attraversare dagli ultrasuoni ma anche da fasci laser a scopo diagnostico e quindi è un organo che molto si presta all’evoluzione diagnostica e tecnologica».

Alle 12 sarà posta una corona di alloro alla cappella della famiglia Scalfaro nella quale sono custoditi, dal 1923, i resti della Medaglia d'oro Capitano Ercole Scalfaro CATANZARO — Giorno 4 novembre in occasione della ricorrenza del 90° anniversario della fine della Prima guerra mondiale l'associazione culturale Calabriainarmi ha deciso di organizzare una cerimonia particolare presso il Cimitero centrale di Catanzaro, cerimonia che ha solo carattere storico e non istituzionale. Alle 12 sarà infatti posta una corona di alloro alla cappella della famiglia Scalfaro nella quale sono custoditi, dal 1923, i resti della Medaglia d'oro Capitano Ercole Scalfaro, appartenente al 19° Fanteria della Brigata Brescia, caduto eroicamente sul Carso il 18 Luglio del 1915 dopo che, due giorni prima, aveva condotto con alcuni dei soldati della sua compagnia un azione tesa a demolire il reticolato degli avversari facendo esplodere dei tubi di gelatina. Il gesto gli valse la massima decorazione dell' Esercito Italiano. L' iniziativa di Calabria in armi recupera così una pagina di storia dimenticata ma testimoniata ampiamente in città dal momento che esiste la via Ercole Scalfaro, a lui è dedicato l'Istituto Tecnico Industriale. Lapidi che lo ricordano sono presenti nella vecchia sede del Liceo Galluppi, nell' androne di ingresso del Comune, sulla parete della casa in cui visse. Tutti reperti storici sui quali l' Associazione intende richiamare l' attenzione in quanto devono essere oggetto di restauro unitamente a tutte le lapidi che ricordano i 216 militari catanzaresi che persero la vita nella Prima Guerra mondiale. Di altri con-

flitti non esiste memoria visibile. La cerimonia del 4 vedrà la partecipazione di rappresentanze di docenti e studenti di due istituti cittadini: Liceo Galluppi, nel quale Scalfaro studiò, e l' Istituto Tecnico Industriale, grazie alla particolare sensibilità dimostrata dai loro Presidi. Saranno infatti gli studenti, uno per istituto, a deporre la corona. Successivamente saranno pronunciati interventi di saluto da parte di rappresentanti istituzionali e delle altre associazioni che hanno aderito, sarà brevemente ricordata la figura di Ercole Scalfano e ricordati i caduti di Catanzaro. Sarà data lettura della motivazione della medaglia d'oro e del rapporto sull' azione che il 16 Luglio il valoroso capitano aveva svolto contro i reticolati. Lo scritto, pubblicato interamente sulla stampa dell' epoca ( La Giovine Calabria ndr) venne rinvenuto addosso la cadavere del' ufficiale. Oltre alla precisa descrizione del gesto militare vanno rilevati tre elementi: La grande attenzione che Scalfaro pose nell' organizzare l' assalto per tutelare la vita dei suoi soldati e garantire il successo. La definizione dei soldati dell' altro esercito combattente come "avversari", per ben due volte, e non nemici secondo uno stile cavalleresco che contraddistinse il modo di battersi di molti in quel tempo. La proposta di attribuire la Medaglia d' argento ai suoi soldati, dimostrando grande e generosa umanità. Il tratto umanitario fu una delle caratteristiche riconosciute dei calabresi unitamente alle profonde motivazioni che, rifacendosi al Risorgimento, aspiravano a compiere l' unita' d' Italia, valore ancora oggi da privilegiare rispetto alle divisioni possibili. Nella circostanza del 90° Calabriainarmi ha a realizzato due cartoline: una con l' immagine di Ercole Scalfaro e la motivazione della Mo. La seconda con l' inno della Brigata Catanzaro, assolutamente sconosciuto fin qui, frutto della ricerca poliennale di Mario Saccà. Il testo, privo dello spartito che non si è potuto trovare, fu certamente cantato a Trieste il 16 Novembre 1919. In quel giorno la Brigata Catanzaro pose una lapide in onore di Guglielmo Oberdan nella caserma dedicata la martire triestino.


26 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME Sentenza del Tar: non c’è alcun impedimento alla realizzazione di un’opera che consentirà il transito di aerei di grosso cabotaggio

Sì al prolungamento della pista Il Tribunale ha stabilito che i lavori di rilevante importanza infrastrutturale devono essere realizzati solo dalla Seas LAMEZIA TERME — Con bando

del 9 agosto 2007 la Sacal ha indetto una gara d’appalto per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori di prolungamento della pista di volo ed opere complementari presso l’aeroporto di Lamezia Terme. La gara è stata aggiudicata dalla Seas spa, mentre il secondo posto in graduatoria è stato assegnato al Consorzio General Costruzioni, mentre il terzo posto alla ditta Rossi Renzo Costruzioni. Inoltre, dalla gara è stata esclusa la ditta Restuccia Costruzioni perché una delle ditte ad essa associata in cooptazione non era in possesso della necessaria qualificazione Soa. Con distinti ed autonomi ricorsi, l’impresa Rossi Renzo e l’impresa Restuccia Costruzioni hanno impugnato gli atti di gara e quindi l’aggiudicazione alla Seas. La prima (Rossi Renzo Costruzioni) difesa dall’avv. Alfredo Gualtieri ha chiesto l’aggiudicazione della gara a suo favore o l’annullamento della stessa ed in subordine la condanna della Sacal al risarcimento dei danni per mancati utili, danno emergente e perdita di chances per la somma complessiva di cir-

L’aeroporto di Lamezia

Inutili i ricorsi delle altre ditte concorrenti: il Tar ha accolto la difesa della Sacal

C’era tanta Calabria a Roma contro la riforma della scuola

La manifestazione di Roma

ROMA — C’era un bel pezzo di Calabria alla grande mobilitazione del mondo della scuola in quel di Roma: duemila persone o forse qualcuno in più. Due notti e un giorno in pullman: tanto è servito ai tanti calabresi che hanno raggiunto la Capitale, partendo la sera di mercoledì 29 ottobre e arrivando nelle prime ore di venerdì 31 ottobre. Da Lamezia a Catanzaro e provincia, da Reggio a Vibo, da Cosenza a Crotone: erano rappresentate tutte le cinque province. Non c’erano pennacchi di partito da sventolare, era solo uno sciopero di persone indignate da una riforma che toglie risorse alla scuola pubblica. Per la prima volta si sono visti uniti nella protesta studenti universitari con studenti di ogni ordine e grado; docenti delle primarie assieme a docenti universitari; e poi ancora, dirigenti scolastici, rettori, genitori di alunni, personale Ata, sindacati associazioni di categorie, comitati spontanei e cortei improvvisati si sono dati la mano per “salvare” la scuola italiana da un possibile disfacimento. L’ironia l’ha fatta da padrona negli slogan e striscioni: “Elefanti-

no, barrisci insieme a me contro la legge 133”; “Se i comunisti mangiano i bambini, il Governo mangia le maestre”; “2 Novembre, un fiore per la scuola pubblica”; “Dalla Stella alla stalla”; “Io sono già unica”. Lo sciopero contro la riforma non finisce qui e se c’è chi pensa al referendum, c’è anche chi chiama in causa le regioni. L’ha fatto Mimmo Pantaleo, nuovo segretario nazionale della Flc-Cgil che, parlando dopo Guglielmo Epifani, da piazza del Popolo stracolma di manifestanti e irraggiungibile per una moltitudine di partecipanti, ha ammonito le Regioni a dire «no al ridimensionamento delle reti scolastiche che porterà alla chiusura di molte scuole in paesi piccoli già in grande difficoltà». Anche la Regione Calabria dovrà dire la sua e dovrà farlo prima del 30 novembre. Vincenzo Bubbo

Duemila persone o forse più. Due notti e un giorno in pullman

ca 1.500.000 euro; la seconda (Restuccia Costruzioni), difesa dall’avv. Domenico Colaci, ha chiesto di essere ammessa alla gara e/o l’annullamento della stessa con la condanna della Sacal al risarcimento dei danni. La difesa della Sacal a ministero dell’avv. Vincenzo Arnò e la controinteressata Seas difesa dagli avv. Giuseppe Spadafora e Raffaele Mirigliani si sono costituite nei due giudizi opponendosi alle

domande dei ricorrenti ed hanno rilevato tra l’altro che trattandosi di opera importante di infrastruttura strategica individuata anche in attuazione di una delibera Cipe e di un accordo di programma tra Enac, Regione Calabria, Ministero Economie e Finanze, Ministero Infrastrutture e Trasporti, Anas, Enav e Ferrovie dello Stato, una volta stipulato il contratto con l’aggiudicataria Seas l’eventuale annullamento degli atti in sede giurisdizionale non inficia il contratto medesimo per cui l’aggiudicatario rimane sempre la Seas. Il Tar, in due distinte camere di consiglio, ha respinto la domanda cautelare di sospensione degli atti e l’impresa Restuccia Costruzioni ha pure proposto appello avverso il diniego della domanda cauelare, che è stato respinto dal Consiglio di Stato. Nel giudizio proposto dall’impresa Rossi Renzo costruzioni il Tar ha disposto anche consulenza tecnica d’ufficio che è stata affidata al prof. ing. Antonio Cenedese dell’università La Sapienza di Roma. All’udienza del 10 ottobre 2008 i giudizi sono stati discussi nel merito e sono stati assegnati a sentenza. Con sentenza

depositata in data 23 ottobre 2008, estensore il presidente Pierina Biancofore, è stato respinto il ricorso proposto da Restuccia Costruzioni e il ricorrente è stato anche condannato a rifondere alla Sacal e alla Seas le spese di giudizio. Con sentenza depositata in data 29.10.2008, estensore il presidente Pierina Biancofiore, il ricorso della Rossi Renzo è stato parzialmente accolto ed a fronte della rilevante richiesta di danni avanzata dal ricorrente il Tar ha ritenuto che allo stesso spettano solo i danni sostenuti per partecipare alla gara e non i mancati utili richiesti per oltre un milione e mezzo di euro ed ha pure compensato le spese di causa. Il Tar, accogliendo le difese della Sacal e della controinteressata, ha stabilito che i lavori di che trattasi essendo afferenti ad opera di rilevante importanza infrastrutturale strategica devono essere realizzati solo dall’aggiudicataria Seas con la quale è stato già stipulato il contratto. Non vi è, quindi, alcun impedimento alla realizzazione dell’importante opera strategica che consentirà il transito dallo scalo lametino degli aerei di grosso cabotaggio.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 27

CALABRIA LAMEZIA TERME Colpi di arma da fuoco all’indirizzo del portone dell’abitazione del segretario regionale dell’Udc

Atto di intimidazione contro Talarico «Sono esterrefatto e allibito. Un episodio indecifrabile che mi lascia sgomento» di Antonio Cannone LAMEZIA TERME — Ignobile atto intimidatorio nei confronti del segretario regionale dell’Udc, Francesco Talarico. Ignoti, infatti, intorno alla mezzanotte di giovedì hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo del portone della sua abitazione in via del Progresso a Lamezia est. Comprensibile lo stato di angoscia dei familiari di Talarico. Secondo quanto appreso, l’autorevole esponente dello Scudocrociato - che è anche consigliere regionale - al momento degli spari si trovava fuori sede perché di ritorno da Roma. «Sono davvero esterrefato per LAMEZIA TERME — Numerosi gli at-

testati di solidarietà a Francesco Talarico per l’attentato intimidatorio subito. Nicola Mazzocca, capogruppo in consiglio comunale a nome «mio personale e del gruppo consiliare esprimo piena solidarietà a Franco Talarico. Il nostro pensiero è rivolto, oltre che a lui, anche alla famiglia minata nella sua serenità. Vogliamo escludere ed evitare di pensare, anche solo per un attimo, che possa esserci una qualche correlazione con le posizioni politiche che l’Udc ha assunto di recente in città. Se, invece, cosi fosse non varrebbe più la pena fare politica in questa città e sarebbe meglio per tutti ritornare ciascuno alla tranquillità della nostra vita privata, lontani dall’impegno civile che tanto ci appassiona. Non riusciamo, quindi, a comprender il gesto. Conosciamo le straordinarie doti umane e morali di Franco che si è sempre contraddistinto per moderazione, attitudini costruttive e qualità della proposta politica. Caratteristiche queste che hanno contraddistinto il comportamento dell’Udc in consiglio comunale e fuori, improntato sempre alla salvaguardia del bene comune». «Esprimo tutta la mia solidarietà all’on. Francesco Talarico per la vile intimidazione che ha subito». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. «Si tratta di un episodio di estrema gravità su cui bisogna fare luce al più presto - ha aggiunto Loiero - perché punta chiaramente a mettere in discussione il libero esercizio della democrazia e del mandato che i cittadini hanno affidato all’uomo politico». «La Calabria - ha detto ancora Loiero - sta attraversando un periodo molto difficile e carico di tensioni e la Giunta e il Consiglio stanno lavorando in unità d’intenti per tenere a distanza gli appetiti dei clan. In tale clima bisogna innalzare la soglia di attenzione. Magistratura e forze dell’ordine stanno producendo uno sforzo enorme, con ottimi risultati, per arginare fenomeni criminali molto pervasivi e mi auguro che anche in questo caso si arrivi a scoprire l’autore o gli autori di un gesto scellerato che dobbiamo condannare con fermezza unanime, indipendentemente dagli schieramenti politici». «Gravissimo, sconcertante e assolutamente irresponsabile l'atto intimidatorio diretto alla casa di Franco Talarico». E' quanto afferma in una nota l'assessore regionale al bilancio, demanio e patrimonio, Demetrio Naccari Carlizzi. «Esprimo la mia solidarietà ed il mio sgomento per il vile atto intimidatorio subito dal segretario regionale dell’Udc Franco Talarico». Sono le dichiarazioni del parlamentare del Pdl Giuseppe Galati. «Si tratta di un gesto vigliacco che attacca in maniera ignobile chi da sempre si è battuto

quanto accaduto - ha dichiarato Talarico al nostro giornale - non riesco a spiegarmi questo gesto così vile e al tempo stesso così indecifrabile che mi lascia sgomento, giacché non ricopro alcun ruolo amministrativo. Sono letteralmente allibito. Episodi come questo, purtroppo, dimostrano che in Calabria è sempre più difficile fare politica». In vero, Francesco Talarico da sempre è persona seria e poco incline a biechi compromessi, quelli per intenderci che da sempre rivelano il lato più oscuro di una politica che in Calabria ha fatto e continua a fare solo danni. L’esponente dell’Udc negli ultimi anni ha perorato tante battaglie

sociali e civili, scevri da qualsivoglia interesse occulto e di parte. E’ stato ed è in prima linea nella battaglia per l’autoderminazione della città di Lamezia; per il rispristino dell’Azienda sanitaria e per far valere il ruolo centrale della terza città calabrese. Non ricopre impegni - per così dire di diretta responsabilità nella gestione del “potere”; ovvero del flusso di fondi o quant’altro. Insomma, una chiave di lettura difficile per gli inquirenti (indagano i carabinieri) che dovranno ora capire chi e perché ha esploso quei colpi di arma da fuoco per “spaventare” l’uomo politico. Tuttavia, al momento non sono

escluse altre ipotesi che potrebbero far pensare a una intimidazione nei confronti di altri residenti nello stabile. Se le indagini dovessero confermare l’ipotesi di un atto nei confronti di Talarico, appare evidente che a Lamezia Terme - e naturalmente più in generale nella nostra regione - gli episodi criminali che si susseguono inducono a pensare che in questa terra dimenticata da Dio e dagli uomini, cimentarsi con la politica anche solo per “servire” la collettività, può dare fastidio se non si è “allineati” a certi meccanismi perversi, intrisi di compromessi e menzogne che relegano la Calabria sempre di più nel baratro.

LAMEZIA TERME Numerosi interventi da parte del mondo istituzionale alla notizia del grave episodio

sul piano culturale e sociale, per dire no alle intimidazioni. Ho piena fiducia nell'operato delle autorità competenti perché al più presto siano individuati i responsabili». «Esprimo a nome mio e di tutto il Pdci calabrese, solidarietà e vicinanza per la vile intimidazione che ha subito ieri notte Francesco Talarico, segretario regionale dell’Udc e la sua famiglia». Con queste parole, il segretario regionale del PdCI, Michelangelo Tripodi, condanna il grave attentato. «Un atto violento e incivile su cui ci auguriamo venga fatta piena luce grazie al solerte impegno di forze dell’ordine e magistratura» afferma Michelangelo Tripodi. «Certi episodi - aggiunge - la dicono lunga sul clima pesante e preoccupante che si continua a respirare. Auspico quindi un risveglio delle coscienze di fronte a simili attacchi alle istituzioni che rispecchiano la situazione che si vive in Calabria, dove c’è bisogno di una risposta unanime e forte nel condannare questi atti che contribuiscono a turbare la vita civile, sociale e democratica». “L’infame e vile tentativo di colpire la serenità e l’incolumità di Francesco Talarico e della sua famiglia - prosegue il segretario regionale del PdCI - genera tanta rabbia e invita a non abbassare la guardia in materia di ordine e sicurezza pubblica sul nostro territorio, dove l’antistato, vero cancro della società calabrese, tenta di imporre il suo predominio con atti subdoli, indegni ed arroganti. Da qui tutto lo sdegno, tutta la mia condanna - conclude Michelangelo Tripodi - per l’ennesimo vile episodio che indica ancora una volta la necessità di una ferma reazione unitaria di tutte le forze politiche e di tutte le istituzioni contro ogni rigurgito di violenza che minaccia l’agire democratico». Anche il capogruppo alla Regione, Michele Trematerra, ha espresso piena solidarietà: «Si tratta di una vigliacca intimidazione - afferma Trematerra - che ha suscitato allarme e panico nella famiglia di Talarico. Il gesto, gravissimo, riflette l'atmosfera cupa di questi nostri difficili tempi, in cui spesso la politica è lasciata da sola nel fronteggiare problemi molto seri». «Piena ed affettuosa solidarietà», è stata espressa al segretario regionale dell'Udc, e consigliere regionale dello stesso partito, Francesco Talarico, dal presidente del gruppo consiliare socialista, Cosimo Cherubino. «Sono profondamente dispiaciuto e turbato per questo nuovo attentato intimidatorio nei confronti dell'onorevole Franco Talarico». Così ha subito commentato il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza», la notizia dell'atto intimidatorio. «Esprimo - ha aggiunto - a Franco, alla sua famiglia la solidarietà mia, dell'Amministrazione comunale e della comunità di Lamezia Terme».

Francesco Talarico

Piena solidarietà all’esponente politico con correttezza facendo della dialettica e del confronto democratico una sua prerogativa». «Inquietano le intimidazioni ricorrenti ai danni della politica calabrese in un momento cosi fragile per le Istituzioni». E’ quanto afferma il vicepresidente del Consiglio regionale Antonio Borrello, che aggiunge: «Nell’esprimere piena solidarietà a Franco Talarico ed alla sua famiglia, mi auguro, in coerenza con quanto sostenuto dalla Conferenza dei capigruppo oggi, che le autorità competenti, regionali e nazionali, accentuino l’attenzione su questi deprecabili fenomeni di criminalità. A rischio è non più soltanto la sicurezza dei singoli, ma la stessa democrazia calabrese che da questi episodi esce indebolita». «Esprimo tutta la mia solidarietà al segretario regionale dell'Udc Talarico, consigliere regionale e consigliere provinciale a Catanzaro, ed a tutti i suoi familiari, per la vile intimidazione subita». Lo afferma il parlamentare del Partito Democratico Nicodemo Oliverio, capogruppo in Commissione Agricoltura alla Camera. «Tutte le forze politiche e sociali di questa regione, le istituzioni, i cittadini - aggiunge Oliverio - devono ribellarsi a questo clima di terrore che qualcuno tenta di instaurare e che vede, troppo spesso, esponenti del mondo politico e della pubblica amministrazione nel mirino». «Esprimo a nome mio e di tutto l'Udc solidarietà all'amico Francesco Talarico, per la vile intimidazione che ha subito nella notte». Lo dichiara Lorenzo Cesa nella nota in cui aggiunge che «questo assurdo gesto mostra chiaramente che il nostro segretario calabrese sta facendo un serio ed onesto lavoro in una terra difficile come è la Calabria». Wanda Ferro: «Come Presidente della Provincia di Catanzaro non posso che esprimere tutto lo sgomento mio e dell'intera giunta per la criminale intimidazione compiuta contro l'abitazione del consigliere provinciale dell'Udc Franco Talarico. Quanto accaduto colpisce l'intera comunità di Lamezia Terme e catanzarese ed è motivo di grande preoccupazione». «Tutta la mia solidarietà e sentita vicinanza va in queste ore al consigliere regionale della Calabria Francesco Talarico e alla sua famiglia. Simili episodi dimostrano, ancora una volta, il clima di tensione che si registra nella nostra terra, e in particolare a Lamezia Terme, dove è sempre più preoccupante la presenza delle organizzazioni criminali. Auspicando che gli inquirenti facciano quanto

prima piena luce su questo grave atto, tutti gli esponenti nazionali dell'Udc sono vicini a Franco e alla sua famiglia». E' quanto afferma, in una nota, il deputato dell'Unione di Centro Mario Tassone. «Esprimo la più ferma condanna su questo episodio criminale compiuto nei confronti di un uomo politico, impegnato anche come segretario regionale dell’Udc, in prima linea nel condurre battaglie politiche nell’interesse della collettività e della sua città». Lo afferma in un messaggio di solidarietà, il vice presidente del consiglio regionale della Calabria, Francescantonio Stillitani, nonché segretario provinciale dell’Udc di Vibo Valentia. «E’ un gesto da isolare e contrastare - aggiunge Stillitani - con fermezza e determinazione. Simili atti umiliano e colpiscono la dignità dell'intera città e contribuiscono ad alimentare quel clima di "terrorismo psicologico" messo in atto, da un pò di tempo, per tentare di screditare amministratori ed uomini politici che ben lavorano per la crescita sociale ed economica della Regione e della città in cui vivono ed opera». Stillitani conclude: «Mi auguro che, al più presto, possano essere assicurati alla giustizia i responsabili dell'insano gesto e nel sentirmi vicino a Franco Talarico, lo invito a non demordere e a continuare nella sua meritoria attività politica di consigliere e segretario regionale nell'esclusivo interesse della collettività». «La solidarietà del Consiglio regionale all’on. Francesco Talarico che, per la seconda volta in questa legislatura, subisce gravi intimidazioni è assai sentita ed unanime. Inquieta fortemente la constatazione che, sin dall’inizio della legislatura, tanti consiglieri regionali siano stati oggetto di minacce ed intimidazioni, fino all’assassinio del vicepresidente del Consiglio on Franco Fortugno e che anche in questa fase della legislatura - le intimidazioni, anziché cessare o almeno diminuire, aumentano, come testimoniano recenti minacce di morte ad amministratori regionali e, per ultimo, l’attentato a colpi di arma da fuoco al portone di casa dell’on. Talarico (segretario regionale Udc)». E’ quanto sostiene la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari (a proposito dell’intimidazione subita dal consigliere regionale Francesco Talarico) ai cui lavori avviati ieri mattina, dal presidente Giuseppe Bova, ha partecipato il presidente della Giunta regionale, on Agazio Loiero. «E’ intollerabile sia l’intimidazione che prende di mira persino la famiglia dell’on. Talarico, sia il tentativo

di mettere la sordina alle forze politiche, per impedire l’esercizio della loro funzione costituzionale, attraverso la violenza e la sopraffazione. E’ preso di mira, ancora, lo sforzo che questo Consiglio regionale ha, pubblicamente e formalmente, sostenuto e rimarcato di dare assoluta priorità al principio di responsabilità considerato la stella polare della nostra azione. E’ preso di mira il nostro sforzo per dare rilievo, sia attraverso dichiarazioni ufficiali che attraverso decisioni legislative, all’autonomia di giudizio delle singole forze politiche e dei loro componenti, nonché alla moderazione delle diverse posizioni politiche in campo. Si tratta di aspetti da noi considerati valori irrinunciabili del confronto in una società democratica e indispensabili per affermare non tanto l’interesse della politica in sé ma quello generale dei calabresi e della Calabria». La Conferenza dei Capigruppo e il Consiglio regionale, infine, nel sottolineare la gravità di questo episodio, assumono, fin da subito, due decisioni formali: coinvolgere, dalla prossima seduta, tutta l’Assemblea regionale sulle iniziative straordinarie da intraprendere e, al contempo, sollecitare, con una propria delegazione, le competenti Autorità giurisdizionali, affinché siano efficacemente garantiti la sicurezza e l’integrità fisica delle persone e l’agibilità della democrazia in Calabria». «L’atto intimidatorio ai danni dell’On Franco Talarico è il segnale chiaro del buon lavoro che lo stesso - alla guida regionale del partito - sta svolgendo, insieme ai tanti dirigenti e rappresentanti istituzionali dell’Udc, nel solo ed unico interesse della Calabria. A Franco Talarico esprimo, con amicizia, solidarietà». È quanto afferma in una dichiarazione Giuseppe Nardi, dirigente organizzativo regionale dell’Udc. «A nome mio personale e dell’intero consiglio provinciale esprimo la più totale solidarietà al consigliere Franco Talarico. Esprimo la più ferma condanna per un atto inaccettabile e grave e sollecito Talarico ad andare avanti, con coraggio, con il suo impegno politico e civile per l’interesse della sua città». Lo afferma in una dichiarazione il presidente del consiglio provinciale di Catanzaro, Peppino Ruberto. «E’ un attacco grave alla libertà e alla democrazia, da isolare e contrastare con fermezza e determinazione. Tali fatti - commenta Ruberto - non devono essere sottovalutati: è necessario, al contrario, che le istituzioni promuovano una riflessione per individuare risposte forti,


28 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA GIRIFALCO La commemorazione del trentunesimo anniversario della morte degli uomini dell’Arma avvenuta in località Rimitello sul Monte Covello

Un atto sentito in ricordo delle vittime Era il 31 ottobre del 1977 quando 6 militari persero la vita in una sciagura aerea GIRIFALCO — È stato un atto senti-

to e più che dovuto, quello celebrato ieri a monte Covello. Una cerimonia sobria, ma non per questo meno coinvolgente, organizzata per commemorare il trentunesimo anniversario della morte degli uomini dell’Arma dei Carabinieri, periti nell’adempimento del proprio dovere in località Rimitello il 31 ottobre del 1977. Il Comandante generale, generale di Corpo d’Armata Enrico Mino, il Comandante della Legione Carabinieri di Catanzaro, colonnello Francesco Friscia, il tenente colonnello Luigi Vilardo, il tenente colonnello Francesco Sirimarco, il tenente Francesco Cerasoli e il brigadiere Costantino Di Fede, stavano, infatti, sorvolando le Preserre catanzaresi, per puntare poi su Rosarno, Taurianova e Reggio Calabria, quando l’elicottero “Fiamma 39” sul quale viaggiavano si schiantò al suolo, causa le avverse condizioni meteorologiche. Una missione ricognitiva, la loro, finalizzata al riscontro delle effettive difficoltà, che si frapponevano all’azione di contrasto alla criminalità organizzata, che con la sua losca attività infangava la Calabria e l’Italia. Per ricordare quelle vite spezzate e riconoscerne il contributo e il valore, i Carabinieri da allora, ogni anno, si ritrovano presso il monumento commemorativo eretto sul luogo della tragedia per iniziativa dell’amministrazione comunale girifalcese. Un trentunesimo anniversario, quello celebrato ieri, con un’emozione in più. A presenziare la cerimonia, cui hanno preso parte i familiari delle vittime, infatti, il Comandante Interregionale “Culqualber” di Messina, Generale di Corpo d’Armata Stefano Orlando, il quale nel 1977, in qualità di Comandante provinciale di Catanzaro, fu tra i primi Ufficiali a giungere sul luogo dell’incidente. Con lui, ieri, per l’Arma, inoltre, il comandante della Regione Calabria, generale Marcello Mazuca, il comandante provinciale, colonnello Claudio D’angelo, e il capitano Marco Porcedda, comandante la locale Compagnia. A testimoniare solidarietà, anche i più alti rappresentanti di tutti i Corpi dello Stato. Schierate, con i propri vessilli, numerose sezioni delle rispettive Associazioni nazionali e le “Benemerite” della componente femminile della Cri. Sul palco delle autorità, pure il vice prefetto, dottor Cento, il sindaco di Girifalco, Rocco Signorello, il suo vice Giovanni Stranieri e i consiglieri comunali Domenico Olivadese e Salvatore Vonella. Visibilmente emozionato Pietro De Filippo, il sindaco di allora, che quel giorno, insieme a molti cittadini, si adoperò nelle operazioni di recupero dei corpi. Tutti insieme, per un grande abbraccio simbolico a questi Caduti e per tenere viva la memoria di tanto sacrificio. In una giornata tipicamente autunnale, la cerimonia ha avuto inizio con le parole del comandante D’angelo, che ha ripercorso in sequenza gli avvenimenti della sciagura. Un breve rito commemorativo, scandito dalle note della tromba del picchetto d’onore e dai canti della “Schola Cantorum” della parrocchia Santa Maria delle Nevi, presente pure con i suoi parroci, don Antonio Ranieri e don Orazio Galati. Alla deposizione delle corone di fiori dell’Arma dei Carabinieri e del Comune di Girifalco ai piedi del “Cippo”, è seguita l’omelia dell’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro Squillace, monsignor Antonio Ciliberti. «Questi nostri fratelli, ottemperando a

GIRIFALCO Gli onori ai caduti e il racconto della sciagura da parte dei Carabinieri

La cerimonia militare

Momenti della celebrazione di Monte Covello

I Carabinieri

GIRIFALCO — «In località Rimitel-

quello che era il loro dovere, hanno immolato la vita per servire la comunità. E questo è il modo più semplice e schietto, coerente e significativo, per consumare durante questo breve periodo terreno la no-

stra umana esistenza», ha sottolineato monsignor Ciliberti. A concludere la cerimonia, la lettura della Preghiera del Carabiniere. Lina Vacca

lo di Monte Covello, dove si erge imponente un'opera monumentale realizzata dai professori Filippo Eduardo e Vincenzo Lamantea a ricordo della sciagura aerea in cui 31 anni addietro persero la vita 6 carabinieri, come ogni anno, alla presenza del Comandante Interregionale “Culqualber” Generale di Corpo d’Armata Stefano Orlando (come ricordato testimone dei tristi fatti poiché all’epoca comandante della Compagnia Carabinieri di Catanzaro e tra i primi militari a giungere sul luogo della tragedia), del Generale di Brigata Marcello Mazzuca Comandante della Regione Carabinieri Calabria, dei familiari delle vittime e degli appartenenti all’associazione Carabinieri in Congedo, i Carabinieri della Regione Calabria hanno commemorato i caduti con una cerimonia militare alla quale hanno partecipato, tra gli altri il sindaco del comune di Girifalco Rocco Signorello, numerose autorità militari, civili e religiose». E’ scritto in un comunicato diramato dal Comando provinciale dell’Arma del Carabinieri. «Trentuno anni fa continua la nota - persero la vita il Comandante Generale dell'Arma

CROPANI L’Istituto Comprensivo riottiene le chiavi di una struttura per le attività didattiche non ordinarie

Riprendono le attività dell’Auditorium CROPANI — «Torna alla norma-

lità l’attività dell’Istituto Comprensivo di Cropani. La Scuola, infatti, ha riavuto le chiavi dell’Auditorium dal Credito Cooperativo del Centro Calabria, la Banca che per la Città di Cropani ha realizzato. nel 1996. questo “fiore all’occhiello”, utilizzato ininterrottamente e in via prioritaria dall’Istituto per le sue molteplici attività non realizzabili nelle aule didattiche ordinarie». Lo ha reso noto il dirigente scolastico, prof. G. Battista Scalise, che nei giorni scorsi, unitamente a tutti i docenti del Comprensivo, dopo la inspiegabile chiusura dei locali da parte dell’amministrazione comunale, aveva chiesto all’Istituto di credito di intervenire sulla vicenda. L’auditorium ha accolto docenti e genitori in occasione dell’assemblea plenaria preliminare all’elezione dei rappresentanti dei genitori nei consigli di intersezione e di clas-

L’Auditorium

La scuola riavrà il suo antico splendore e prestigio all’insegna della trasparenza, della legalità, dell’armonia e della collaborazione

dei Carabinieri, gen. Enrico Mino, il colonnello Francesco Friscia, Comandante della Legione Carabinieri di Catanzaro, il tenente colonnello Luigi Vilardo, il comandante del Centro elicotteri di Pratica di Mare il ten. Col. Francesco Sirimarco, il tenente Francesco Cerasoli, ed il brigadiere Costantino Di Fede del Centro elicotteri di Pratica di Mare. Come ricordato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Claudio D'Angelo, il Generale Mino si trovava in Calabria per valutare di persona i luoghi nei quali si muovevano le cosche della 'ndrangheta, a quei tempi particolarmente interessate ai sequestri di persona (Mino, infatti, riteneva necessaria la creazione di nuovi strutture specializzate nella prevenzione e nella neutralizzazione di questa attività criminosa). Erano passate da poco le ore 15 - conclude il comunicato - quando il contatto fra l'elicottero “Fiamma 39” e la Centrale Operativa si interruppe e prese forma il sospetto di una sciagura, che a tarda sera venne confermata: l'elicottero era precipitato alle pendici di Monte Covello, in località Rimitello. Nessuno degli occupanti era scampato alla morte». se che si svolgono in tutte le scuole d’Italia ogni anno, puntualmente entro il mese di ottobre. Nella circostanza il dirigente Scalise ha riproposto il suo impegno per ridare alla scuola «il suo antico splendore e prestigio all’insegna della trasparenza, della legalità, dell’armonia, della collaborazione e della condivisione». Con il consenso degli Organi Collegiali della Scuola e della Banca di Cropani, unico ente gestore dell’Auditorium per convenzione trentennale, nell’Auditorium potranno, altresì, essere installate le moderne attrezzature per videoproiezione e videoconferenza che hanno arricchito la Scuola di Cropani con il progetto Pon di Mediateca giunto a conclusione proprio in questa ultima decade ottobrina e già messo in funzione. Conclusa quindi, questa strana vicenda. Rimangono tuttavia da risolvere tutte le molteplici prescrizioni legate alla legge 626, segnalate all’amministrazione comunale dal dirigente scolastico ed evidenziate dai Vigili del Fuoco che nei giorni scorsi hanno effettuato un sopralluogo.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 29

CALABRIA GIRIFALCO Giuseppe Chiera, consigliere d’opposizione, scrive una lettera al sindaco per invitarlo a cambiare rotta

«Una maggioranza inconcludente e vana» «Continuare su questo preambolo significa farci tornare indietro con la mente a periodi politici desolanti» GIRIFALCO — «Sindaco, abbiamo superato ormai i sei mesi dal suo insediamento, unitamente a quello della sua Giunta, e Girifalco aspetta silenziosa, e quasi rassegnata alla speranza, l’eco di un segnale di esistenza di questa compagine amministrativa». A inserirsi con una lettera indirizzata al primo cittadino, Rocco Signorello, nel vivace botta e risposta, che caratterizza da tempo i rapporti tra maggioranza e opposizione del Consiglio comunale, è ora Giuseppe Chiera, consigliere di minoranza del gruppo Progetto Girifalco. «Eppure il gruppo di minoranza Progetto Girifalco era partito con l’ intenzione di una opposizione aperta, sensibile e disponibile, sia nel merito che nel metodo, per dare il proprio contributo agli interrogativi e alle problematiche che investono la nostra cittadina» scrive Chiera. «Cammino facendo, ci siamo però accorti che tale disponibilità è stata resa vana dalla superficialità

Rocco Signorello

amministrativa e inconcludente della sua maggioranza, resa ancora più opaca dalla inopportuna perseveranza evidenziata in alcuni atti deliberativi. Pietro Nenni, il cui pensiero politico è di attualissi-

ma eco, asseriva che ognuno in politica per affrontare con serietà le questioni dovrebbe mettere lo stesso impegno che profonde per la risoluzione di quelle personali. Caro Sindaco, lei che è l’esponente massimo di questa disarmonica armata, - sottolinea il consigliere - attualmente, paga il prezzo più caro, in termini politici e anche di immagine, dato che è tangibile ed evidente, nelle quotidiane osservazioni e riflessioni dei nostri concittadini, il senso discendente del suo livello di gradimento. Continuare su questo preambolo -conclude la nota - significa non voler fare una obiettiva autocritica; significa farci tornare indietro con la mente a periodi politici-amministrativi desolanti; significa, soprattutto, non voler avere sentimento e responsabilità nei confronti dei nostri giovani, dei nostri cittadini e della nostra area urbana». Lina Vacca

TORRE DI RUGGIERO Si è conclusa la due giorni dedicata aal benessere della cute come risorsa da valorizzare

Sole e Mare, il seminario dell’Arpacal TORRE DI RUGGIERO — Si è conclusa nell’azienda agrituristica “Torello” di Torre di Ruggiero, la due giorni seminariale dell'Arpacal dedicata ad “Ambiente e Salute”. La sessione odierna, dopo i saluti del Sindaco di Torre di Ruggiero, Avv. Giuseppe Pitaro, è stata contraddistinta da una serie di relazioni nelle quali si è approfondito il tema degli effetti del sole e del mare sulla salute dei cittadini. Nel seminario infatti, sono stati pubblicati i dati preliminari della ricerca statistica svolta in occasione della manifestazione “Sole Mare & Cute” che Arpacal, in collaborazione con l'Università di Catanzaro e le società di dermatologia calabresi, hanno organizzato il 3 agosto scorso. In quell’occasione, si ricorderà, furono allestiti in venti località turistiche calabresi altrettanti stand informativi sulla campagna di balneazione e gli effetti del sole e del mare sulla salute dell’uomo. Furono somministrati dei questionari ai turisti, dalle cui informazioni raccolte, è stato possibile stilare un quadro conoscitivo ritenuto molto utile. Il professore Ugo Bottoni, docente di Dermatologia all'Università di Catanzaro, che coordina il progetto insieme al Direttore scientifico dell'Arpacal, Dr. Antonio Scalzo, ha illustrato i tratti salienti della ricerca. I dati preliminari riguardano circa 600 soggetti. Le caratteristiche di questa popolazione nel suo complesso indicano un rapporto maschi femmine vicino all’1 e una prevalenza di soggetti giovani: età mediana di 39 anni con range 18-80. La maggioranza degli intervistati risulta non residente e in particolare proveniente dalla città; quindi si tratta presumibilmente di soggetti presenti ad agosto al mare come “villeggianti”. Per quanto riguarda l’occupazione circa il 40 % dichiara di essere disoccupato, che è un dato allarmante se confrontato con il 36 % di dipendenti e il 14 % di studenti. Scarsa la quota di coloro che dichiarano di avere un’attività in proprio o di essere pensionati. Del resto la popolazione è prevalentemente giovane adulta. Per quanto riguarda i fototipi si conferma il dato già riportato da altri autori per l’Italia di una prevalenza di fototipi 3 e 4 rispetto ai fototipi 1e 2. I caratteri fenotipici del colore dei capelli, degli occhi e della

I lavori del seminario

Fossato, “Mezzogiorno tradito” fa una analisi storica della Calabria FOSSATO SERRALTA — Il Movimento

“Mezzogiorno Tradito”, di recente costituzione, per mezzo di un suo componente, Carmine Cua, ex sindaco di Fossato Serralta, richiama l’attenzione dei calabresi rivisitando un’analisi storica degli ultimi decenni che hanno caratterizzato in modo negativo la nostra Regione. «E’ innegabile che esiste un ritardo storico, un retaggio negativo, che ha lungamente impantanato il cammino di crescita del meridione sostiene Cua -. La mancanza di un movimento culturale, pluralista e politico, ha sicuramente aggiunto altri anni di ritardo accumulato a quella che già di per se rappresentava una realtà agraria quasi sempre a conduzione famigliare. I tale contesto, la crescita e lo sviluppo della Calabria risulta più difficile. Una altro elemento negativo - denuncia Cua - è stato senz’altro la mancanza di unità e di un programma condiviso da parte dei politici meridionali, ogni intervento per il Mezzogiorno era ed è in ogni caso obbligato a passare attraverso le logiche del potere industriale con il silenzio assenso dei rappresentanti istituzionali del Mezzogiorno. Appare quindi e che gli aspetti negativi e i tradimenti siano molteplici. Il Mezzogiorno è stato tradito e paga, durante gli anni ’80 e ’90, il prezzo di una politica della separatezza tra Nord e Sud. Quando invece era necessaria, una strategia politica per collocare lo sviluppo dell’area meridionale al centro della politica economica del paese e consentire con più risorse e l’accelerazione delle procedure, lo sviluppo, ma nei fatti, sempre per colpa dei nostri silenziosi rappresentanti, fra l’altro eternamente divisi e litigiosi, ogni speranza è declinata in un sistema chiuso e decadente, nel dominio della burocrazia e delle degenerazioni partitocratiche. Il nascente movimento “Mezzogiorno tradito”, deve assolutamente diventare il patrimonio comune del Mezzogiorno, in quanto si ha la convinzione di giocare l’ultima carta essendo uniti per pensare ad una inversione di tendenza che sinora non c’è stata, e pertanto il divario tra le due aree del Paese, anziché ri-

dursi si è accentuato, soprattutto se si pensa al sistema dell’intervento straordinario, che è diventato l’alibi attraverso il quale la classe politica nazionale e regionale ha potuto mettere in pace la propria coscienza. Il pronto intervento -aggiunge Cua - a volte è diventato addirittura strumento di patteggiamento tra i governi e gli interessi industriali forti al Centro-Nord del Paese. Come dir, al Sud fate l’intervento straordinario, a noi dovete pagare i prepensionamenti, l’innovazione tecnologica e così via. Ed ancora, mentre al Nord si costruisce una qualsiasi opera o struttura, e i fondi vengono appositamente stanziati nei capitoli ordinari di spesa dei vari ministeri della Sanità e dei Lavori Pubblici, al Sud, quella stessa struttura viene sottostimata e quello che è ancora più grave, viene annotata sotto la voce “intervento straordinario”. Non solo, l’intervento straordinario, già sottostimato, già sbagliato, viene utilizzato per le cosiddette catastrofi (frane, incendi, alluvioni, siccità). E così, in assenza di fondi ordinari, non più disponibili, perché assegnati tutti al Nord, la classe politica meridionale non ha saputo fare meglio ch utilizzare in tutti i modi nel corso degli anni le procedure dell’emergenza, perché in Calabria, non essendoci la cultura della manutenzione ordinaria, tutto diventa emergenza. Sotto la voce “emergenza”, anni addietro si è finanziato un programma specifico di edilizia a Napoli per circa 20 mila alloggi. Si è deciso di portare l’industria sui monti dell’Irpinia e della Lucania. Si è riusciti ad ammettere ai contributi del terremoto, per costruire palazzi e acquedotti, concentrando nelle mani di poche persone la gestione di miliardi. Lo sconforto è tanto - conclude Cua che leggere negli occhi i problemi e le delusioni di chi s’incontra, non è facile. La Calabria è territorio da amare, ma si cresce poco e il divario Nord-Sud è sempre più marcato, ecco perché il movimento “Mezzogiorno tradito” con l’unità delle province, deve dare alla collettività un’iniezione di fiducia». Giuseppe Fittante

E’ nato un nuovo Movimento Per Cropani cittadinanza attiva CROPANI — Sarà ufficializzato

pelle correlano abbastanza con il fototipo. Infatti coloro che dichiarano di scottarsi sempre o frequentemente al sole e di abbronzarsi poco o affatto (fotipi I e II) presentano in genere capelli occhi e cute di colore chiaro, mentre quelli che al sole si scottano poco o affatto e si abbronzano sempre o frequentemente (fototipi III e IV) presentano capelli occhi e cute di colore scuro. Comunque il dato che correla maggiormente con i fototipi è il numero di lentiggini solari che essendo appunto le lesioni che compaiono dopo scottature solari sono chiaramente più frequenti nei fototipi I e II. Il numero dei nei o nevi correla invece in maniera meno puntuale con i fototipi. Per quanto attiene i comportamenti a ri-

schio nei confronti della esposizione ai raggi ultravioletti, ricordiamo come circa il 20% degli intervistati dichiari di avere fatto uso di lampade abbronzanti, mentre il 41% affermi di avere usato raramente o mai creme protettive solari. Concludendo il sole e il mare possono costituire potenziali problemi per la cute ed è necessario informare la popolazione come difendersi da questi pericoli, ma contemporaneamente possono essere occasione di terapia per diverse malattie cutanee come la psoriasi e la dermatite atopica. Quindi Sole e mare come occasione di benessere per la Cute e come risorse da conservare e valorizzare, proteggendole da inquinanti chimici fisici e biologici.

fra qualche giorno il movimento libero e trasparente “Patto per Cropani - Cittadinanza attiva”. Il paese nelle tue mani”. Con l’approssimarsi del rinnovo del consiglio comunale, Cropani si appresta a vivere un nuovo momento politico e democratico e lo fa attraverso un movimento trasversale ai partiti, composto da persone della società civile che hanno a cuore le sorti del Comune e che mira ad amministrare la cosa pubblica fuori da logiche di potere particolare. Il movimento, composto prevalentemente da giovani, ma con la presenza di esperti della politica locale, si rivolge a quanti credono nell’impegno civile, come impegno morale verso se stessi e verso la comunità, a quanti non vogliono più stare solo a guardare, ma vogliono essere protagonisti del loro destino e a quanti credono nell’abbattimento di qualsiasi logi-

ca di campanile, pensando a Cropani come paese unico, lontano dalle diatribe fratricide tra le diverse realtà urbane che lo compongono e che hanno caratterizzato in modo negativo lo sviluppo dell’intero territorio. Un movimento che mira a garantire le forme di partecipazione civile alla vita amministrativa del comune, attivando l’istituzione degli organi di partecipazione popolare previste dallo Statuto Comunale, ma che guarda con particolare attenzione allo sviluppo del territorio per far diventare nuovamente Cropani il centro di riferimento di tutto il comprensorio. Nei prossimi giorni, probabilmente, la presentazione presso la sala dell’Auditorium di A. Dolce di Cropani, dove saranno anche presentati i componenti, lo statuto e il programma del movimento. Giuseppe Fittante


30 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SOVERATO — L’Udc, a Soverato, si

sta preparando per dare il via al tesseramento. A darne notizia è il capogruppo dello Scudo Crociato di Soverato Salvatore Riccio. «Siamo nella fase organizzativa - ha dichiarato Riccio. - Il commissario Francesco Manti convocherà a breve una riunione». Con il tesseramento, l’Udc aprirà una fase nuova? «Il nostro intento è far capire e rimarcare che siamo l’unico partito moderato di centro nel panorama politico nazionale e anche locale. Condividiamo le linee politiche dettate dal commissario provinciale e ci prepariamo per affrontare questa nuova iniziativa che darà

SOVERATO A darne notizia sono stati il capogruppo e il coordinatore dello Scudocrociato

L’Udc rilancia con il tesseramento maggiore forza e stabilità al partito». Quali sono i problemi che l’Udc si propone di affrontare? «Innanzitutto ci troviamo a dover fronteggiare l’emergenza economico-finanziaria che attanaglia il Paese. Questo è un problema di dimensioni enormi, che il governo ha inizialmente sottovalutato e che ora, come avevamo previsto e più volte sottolineato a livello nazionale, deve essere invece affrontato

con decisione e coraggio. Questi intenti sono stati espressi a dal segretario Lorenzo Cesa, nel corso del suo discorso alla Direzione. E questi stessi intenti sono pienamente condivisi da noi anche a livello locale. Noi confermiamo in pieno la nostra disponibilità a collaborare per la ripresa dell’economia e, soprattutto, per la tutela dei risparmiatori ma chiediamo al governo di fare altrettanto e di mostrare più saggezza. E’ il momento di unire gli

sforzi, di dialogare alla ricerca delle soluzioni migliori, di mostrare apertura e non presunzione di infallibilità perché nessuno, dico nessuno, può sentirsi in grado di trovare le soluzioni giuste». A livello locale come vi ponete? «Anche su base locale, qui a Soverato, noi dell’Udc riaffermiamo l’appartenenza alla maggioranza». Maria Teresa Folino

Francesco Manti

SOVERATO In vista dei futuri appuntamenti elettorali c’è fermento negli schieramenti politici alla ricerca del traghettatore vincente

Chi sarà il leader del centrosinistra? Gagliardi parte in pole position. Pesa il nome di Calabretta ma sono tanti i nomi di spicco all’interno della coalizione SOVERATO — Chi sarà il leader del centrosinistra a Soverato? Una domanda più che legittima in vista dei futuri appuntamenti elettorali. Prendendo spunto da una lettera al nostro giornale che ha fatto discutere in queste ultime ore, c’è chi ipotizza la scesa in campo di Antonello Gagliardi quale figura di riferimento per l’intera coalizione. Ma la sua condizione sembrerebbe più quella di un primus inter pares, considerando il peso specifico (politicamente parlando, s’intende) di chi gli sta intorno: dall’ex sindaco Gianni Calabretta al consigliere comunale e dirigente del Pd Francesco Severino. Insomma, se nel centrodestra già si discute del dopo-Mancini, anche dall’altra parte della staccionata la questione delle Comunali si propone al centro del dibattito. Gagliardi o Calabretta? Potrebbe essere un primo binomio sul quale discutere. Ma non è detto che si

SIMERI CRICHI Una nota dell’avvocato Franco Critelli

«Scuola, tornare alla normalità»

Gianni Calabretta

Antonello Gagliardi

risolva tutto così semplicemente. Nel centrosinistra le anime sono tante e lo spirito bellicoso non manca. Lo dimostrano le Comunali degli ultimi 10 anni, e non solo. La vera sfida per il centrosini-

stra, dunque, non sembra tanto quella di trovare un leader. Il salto da compiere è verso una coesione e una unità d’intenti che spianerebbero la strada verso il Palazzo di Città.

SAN VITO All’Istituto Comprensivo incontro tra gli studenti e il Comandante della Compagnia Carabinieri di Soverato

La giornata delle Forze Armate a scuola SAN VITO — Ieri, presso l’Istitu-

to Comprensivo di San Vito sullo Ionio, si è svolto un piacevole incontro tra gli studenti delle scuole medie e il Comandante della Compagnia Carabinieri di Soverato, capitano Emanuele Leuzzi, nell’ambito delle iniziative promosse dal Ministero della Difesa per celebrare la ricorrenza del 4 Novembre, giornata delle Forze Armate. Alla presenza di numerosi studenti riuniti per l’occasione, il capitano Leuzzi accompagnato dal Comandante della locale Stazione, maresciallo Giovanni Minasi, ha voluto sottolineare la solennità di questa ricorrenza, che nel tempo è andata via via perdendo la propria identità. Il capitano ha ricordato agli studenti che esattamente novanta anni fa, il 4 novembre 1918, terminò il Primo Conflitto Mondiale con la firma dell’armistizio siglato a Villa Giusti a Padova con l’Impero Austro-Ungarico. Da quel giorno, questa data ha inteso ricordare le Forze Armate e, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato la loro vita per un ideale di patria e di attaccamento al dovere. Come ha sottolineato il Comandante dei Carabinieri, questi uomini combatterono, caddero, o portarono per sempre il segno delle atroci ferite sofferte in battaglia, per essere all’altezza di un giuramento prestato al-

L’incontro con i bambini

SIMERI CRICHI — La Riforma Gelmini tra sprechi e verità. Le considerazione espresse da un avvocato del Foro di Catanzaro. «Le ultime manifestazioni “violente”, di piazza, mi portano tristezza ed infausti pensieri….!». Scrive in una nota l’avvocato Franco Critelli. «Non è possibile che in Italia - continua la nota - patria del diritto, ci siano ancora queste espressioni così furiose, così strumentalizzate a discapito dell’informazione e della verità. Oramai la Politica dell’antipolitica, approfitta dell’ignoranza generale, per cullare i privilegi ed interessi privati! Urge, un ritorno alla normalità, che dovrebbe ridare discernimento a tutti, indistintamente! Poi, manifestare il proprio

l’Italia e agli Italiani. Ed è per questo che il 4 novembre è anche dedicato alle Forze Armate, perché oggi come ieri, il senso ed il valore di questo giuramento è rimasto immutato nel tempo. Inoltre sono stati elencati i compiti e le peculiarità delle quattro Forze Armate (dal 2000 l’Arma dei Carabinieri ha assunto il rango di Forza Armata staccandosi dall’Esercito italiano di cui era la prima Arma di specialità). Gli studenti hanno dimostrato particolare interesse all’esposizione dell’Ufficiale dell’Arma al quale sono state rivolte numerose domande. L’incontro con gli studenti non resterà però l’unica iniziativa in occasione di questa ricorrenza. Il capitano Leuzzi ha infatti annunciato che martedì 4 novembre, nel corso della mattinata e del primo pomeriggio, la Caserma Carabinieri “Renato Lio”, sita nell’omonima piazza, sede della Compagnia di Soverato, sarà aperta a tutti i cittadini che avranno modo così di toccare con mano la realtà dell’Arma dei Carabinieri, costantemente presente sul territorio, e quindi di conoscere personalmente i militari che vi lavorano e le loro attività. All’interno della caserma, i visitatori avranno modo di vedere gli automezzi, le apparecchiature e tutti gli strumenti usati dai Carabinieri nella loro quotidiana lotta contro il crimine. Un’altra pregevole iniziativa tesa ad avvicinare ancora di più i cittadini alla secolare Arma dei Carabinieri ed, in generale, a tutte le Forze Armate, strenui difensori dello Stato e delle libere Istituzioni.

pensiero nel sociale, in un serio dissenso motivato, in un’ottica di costruzione, è un sacrosanto diritto inalienabile, ma senza demagogia! Dulcis in fundo, fondamentalmente la Riforma Gelmini, come ogni riforma, non è perfetta. Ergo, ci sia rispetto verso le Istituzioni, ma soprattutto considerare la cultura, come momento nobile, nonché bene pubblico dell’Uomo pensante». La riforma Gelmini ha portat dunque a questo all’arrivo in piazza di studenti che hanno manifestato il loro diritto all’istruzione. L’avvocato Critelli sostiene nella nota che questa protesta sia solo stata violenta e ssoprattutto strumentalizzata. Quello che chiede l’avvocato è un ritorno alla normalità.

Incontri a Lamezia Shiatsu Gli esperti dell’associazione disegnano la mappa per uno stile di vita fondato sui principi naturali che contemplano il rispetto di se stessi/ambiente ( inscindibile dualismo) come elisir di vita sana. L’equilibrio, nonché lo stile di vita integrato con la natura, è composto da principi di nutrizione per la giusta combinazione degli alimenti, onde l’assimilazione e la digestione di quanto utile al sviluppo del nostro corpo, in contemporaneo svolgimento alle attività per il benessere di corpo-mente. Il riequilibrio energetico ed uno stile di vita eco-compatibile (di qualità) si attuerà nel percorso con le Dbn(discipline bio-naturali). Associazione Tensegrita L’Oiga (Osservatorio per l'Imprenditorialità Giovanile in Agricoltura presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) organizza a Lamezia Terme per il prossimo mercoledì 5 novembre un'importante seminario dal titolo “Giovani imprenditori in agricoltura: il panorama delle opportunità”. L’evento (l'unico previsto nella regione) avrà luogo dalle ore 9.30 alle 13.30 presso l'Hotel Ashley in Località Marinella. Il Seminario - completamente gratuito - è rivolto ai giovani agricoltori, agli operatori del settore, imprenditori, professionisti e tecnici e a quanti fossero interessati a intraprendere un’attività o volessero informarsi e aggiornarsi sulle opportunità e sulle ultime novità del settore.


Pag. 32

APPUNTAMENTI il Domani

Sabato 1 Novembre 2008

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

CATANZARO Un’analisi critica dell’opera di Rossini portata in scena dalla Fondazione Politeama presso il teatro cittadino

«L’innovazione del Barbiere di Siviglia» «Mimmo Calopresti ne ha curato magistralmente la regia manipolando complicati testi con la metafora del teatrocinema» di Davide Cosco* CATANZARO — Non credo vi siano tanti dubbi sul fatto che l’opera rappresenti un genere teatrale assai complesso e policromo; fin dal suo primo apparire, esso accese appassionate dispute tra gli intellettuali, tese a stabilire se l’elemento più importante fosse al suo interno la musica, il testo poetico, la materializzazione del contesto e lo svolgimento delle concettualizzazioni. Per questo motivo, specie per i profondi conoscitori e cultori del settore, le resistenze della originarietà e le luminescenze della originalità di una rappresentazione, oltre al piacere ed alla conoscenza dei motivi genetici e trascendenti, restano forti. Però, se consideriamo il Barbiere di Siviglia messo in scena nella sontuosa cornice del Teatro Politeama, con una produzione straordinaria e faticosissima della Fondazione, non possiamo non considerare aspetti innovativi, di significato, gusto, apertura. Mimmo Calopresti ne ha curato magistralmente la regia manipolan-

do complicati testi di teatro con la fantasiosa metafora del teatrocinema o metateatro, e questo assunto per la consequenzialità di una disamina estetologica e contenutistica mi pare prioritario. D’altronde già la commedia dell’arte cinquecentesca prevedeva al suo interno l’uso delle canzoni, così come il ballet de court francese ed il mask inglese mescolavano voci, strumenti, scene. Il preambolo coinvolgente e preso da una eletta luce “differente” ha posto l’occhio emotivo degli spettatori - protagonisti sui meravigliosi scorci catanzaresi, che come la scelta stilistica di filmare in diretta, ci hanno testimoniato la nostra straordinaria presenza attiva nel qui e ora, nel presente, proprio amplificando i riverberi positivi e pensanti di un’opera che vive con noi. Il guardare innovativo innescato da Calopresti è testimoniato oltre dal dinamismo allegorico di gusto, dalle parole di ieri con l’accentuazioni dell’oggi, dalle proiezioni di sapiente memoria alle avanguardiste visioni future. Calopresti ha inteso divulgare

IN BREVE Catanzaro, presentazione de “La divina Commedia” Martedì 4 novembre ore 16 presso la Sala Del San Giovanni Conferenza stampa della manifestazione La Divina Commedia presentata letta e commentata dai giovani. Saranno presenti il Sindaco on. Rosario Olivo, l'Assessore Antonio Argirò, la direttrice della Biblioteca Maria Teresa Stranieri, il presidente del Circolo Placanica Mariella Fiorita, il presidente dell' Associazione Amici del Politeama Franco Brescia, i curatori della manifestazione Luigi La Rosa e Aldo Conforto. Reggio, “Dal monastero al convento” Lunedì 3 novembre prossimo, alle ore 11, a Reggio Calabria, Palazzo della Provincia, si terrà la Conferenza stampa di presentazione del II convegno internazionale Per una storia del francescanesimo in Calabria “Dal monastero al convento - Vicende storiche e artistiche nell’area mediterranea dei secoli XII-XIV”. Illustreranno l’iniziativa: Fabio De Chirico, Soprintendente Bsae della Calabria; Santo Gioffrè, assessore ai beni culturali della Provincia di Reggio Calabria; Giacinto Marra, direttore generale della Fondazione Rubbettino; Albarosa Dolfin Romeo, presidente del Sidus Club di Siderno e Attilio Spanò, storico dell’arte. Reggio, giornata dedicata ai defunti Domani alle ore 12.00 in occasione della giornata dedicata ai defunti l’Amministrazione comunale onorerà i caduti senza nome di tutte le guerre con una cerimonia che si svolgerà al Monumento al Milite Ignoto collocato al camposanto di Archi. L’iniziativa, anche quest’anno, è stata organizzata d’intesa ed in collaborazione con il Comando Regionale Militare e seguirà la cerimonia ufficiale del Cimitero di Condera. Il programma: picchetto d’onore a cura del Comando Militare Regionale; benedizione e preghiera; deposizione cuscino di fiori da parte della Circoscrizione; esecuzione del Silenzio e chiusura della cerimonia. Petronà, raduno fuori strada Petronà club 4x4 off road organizza, con il patrocinio del Comune di Petronà, raduno nazionale fuori strada nei percorsi fangosi e rocciosi della Presila. Partenza da località Cona domenica 16 novembre alle ore 9.00. Il club consiglia pneumatici tassellati e cinghia di traino. Possibilità di pernottamento. Per adesioni contattare Domenico: 3384435948 oppure 3665007265.

Un momento dell’opera

con un lessico didascalico e cinematografico ponendo un velo fisico e metafisico sui personaggi, sulla scena, sulla musica stessa, creando una dimensione multimediale, quadrimensionale e di soave sospensione come stato semiperenne. Meraviglioso l’imprinting generale di movimento perpetuo ma sempre delicato, frastornante ed esilarante per la miscellanea di colori, per il taglio

delle sequenze, per gli scardinamenti, per l’impatto scenografico e di sceneggiatura. A tratti apparentemente blasfemo con i ritagli di cartoon e di pellicole storiche alternative eppure sbalorditivo come le varianti di dinamiche e la fulminea velocità riposante. Aprendo i cassetti dell’esistenza, a volte con sagace semplicità, altre volte guardando negli armadi della memoria con sofisticata fragranza, Calopresti non ha modificato – a parer mio - Rossini, ma il modo di guardare a lui, arricchito di una veduta documentaristica e di verità, seguendo la scia del grande Franco Zeffirelli – senza però il lirismo del maestro fiorentino – con la compartecipazione di una sontuosa direzione orchestrale ad opera di Marcello Rota. Pure Nino Frassica, guascone e felice guastatore, con ritmi volutamente fuori sinco ha voluto probabilmente testimoniare un po’ un coro metasemema, duplice, alternante, doppio. E’ vero che il fare teatro d’opera non debba necessariamente aggiornarsi, ma come ogni fe-

nomeno linguistico, deve necessariamente seguire la evoluzione inarrestabile ed irrimediabilmente esplicativa dei tempi. Sulla considerazione che lo stravolgimento dell’opera non abbia ausiliato i giovani ad avvicinarvisi, mi sento assolutamente in disaccordo, tanto è vero che le ragazze ed i ragazzi visibilmente soddisfatti e numericamente molti, le poltrone della grande conchiglia non li ha mai conosciuti. Fatta salva la considerazione che ogni giudizio è sempre rispettabile, particolarmente quando autorevole e meditato, non possiamo cadere però nella facile tentazione di apporre l’etichetta di corrispondenza di innovazione come negatività e sotto il faro della lesa maestà verso le tradizioni, non considerare adeguatamente un cosmo di idee variegate, efficaci, nuove, che molto hanno da insegnarci. “Il mondo - come ci ricorda Abraham Cowley - è teatro di cambiamenti, e l’essere costante, nella Natura sarebbe incostanza”. *Addetto Culturale Giunta Comunale

Oggi e domani in Sila a Camigliatello e a Lorica per rendere ancora una volta omaggio alla terra, celebrandone i frutti

Grande conclusione per Autunno Silano CAMIGLIATELLO — Si avvia a conclusione questa prima edizione di Autunno Silano che, promossa da Altrosud e PromoSila d’intesa con la Comunità Montana “Silana”, il Parco Nazionale della Sila, il comune di Spezzano della Sila e il contributo dell’Enel e inserita nella terza edizione di “Ottobre piovono libri”, ha avuto uno straordinario seguito di pubblico con decine di migliaia di visitatori che hanno fatto registrare il tutto esaurito sull’altipiano, segno di un particolare apprezzamento per una proposta culturale incentrata sull’abbinamento di prodotti tipici e musiche di tradizione. Una conclusione particolarmente vivace, con due set allestiti in contemporanea in località diverse, per rendere ancora una volta omaggio alla terra, celebrandone i frutti. Nel pomeriggio di oggi il corso di Camigliatello e di Lorica, addobbati con gli stand in cui faranno mostra di sé i superbi prodotti enogastronomici della Sila, saranno animati da musicisti popolari: a Camigliatello sono di scena le maschere di Sant’Onofrio, con i giganti Mata e Grifone a rievocare al suono di tamburi antiche scorribande dei turchi, ancora vive nella memoria collettiva, e a Lorica i Neilos che, in versione acustica, in un tripudio di zampogne, organetti e tamburelli accompagneranno le degustazioni di funghi, salumi e formaggi. Ancora a Camigliatello, alle ore 16, in piazza Misasi, concerto del gruppo salentino Quelli della frisa che, attivo fin dagli anni ’90, si caratterizza per l’originalità della sua proposta musicale in cui le tradizioni locali sono “frullate” in una mi-

Profazio in concerto

scela esplosiva di rock e blues, con testi dissacranti per le abitudini di un piccolo borgo di provincia. Ancora degustazioni e animazioni musicali la mattina di domani, 2 novembre, con a Lorica i Giganti di Tonino Curcio che, con mandolino, chitarra, fisarmonica e voce, eseguono, in una chiave godibilmente folkloristica, antiche arie popolari, mentre a Camigliatello, al suono di due squadre di tummarini sarà di scena un altro ballo rituale con il “cavallo di Sant’Ippolito”: un imponente pupazzo di cartapesta che raffigura il santo patrono del borgo alle porte di Cosenza, vestito da soldato romano a cavallo. A seguire, alle ore 15, a Camigliatello, in piazza Misasi, doppio concerto con i Neilos e Otello Profazio, vale a dire l’antesignano del folk revival in Italia con una delle più originali formazioni della scena musicale calabrese che, ispirandosi alle tradizioni bizantine

della Sila Greca, propone un sound del tutto originale nel singolare e fascinoso abbinamento di acustica ed elettronica. Il ritorno di Otello Profazio nella programmazione dell’Autunno Silano, oltre alla grande notorietà dell’autore, è dovuta anche alla centralità delle sue ricerche nell’archivio del Centro Documentazione Musica Popolare che, allestito a Camigliatello, offre, tra mostre, esposizioni di strumenti tradizionali e postazioni multimediali per l’ascolto, una rappresentazione in presa diretta delle musiche di tradizione della regione. Per insormontabili ragioni tecniche è stato invece rinviato il concerto dei Fratelli Mancuso a uno dei prossimi appuntamenti di una “Sila” finalmente e di nuovo “in festa” il cui ricco programma di eventi sarà presentato a Roma il prossimo 4 dicembre nella prestigiosa vetrina dell’Auditorium Parco della Musica.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 33

APPUNTAMENTI CALABRIA LAMEZIA TERME Molti i visitatori di ogni fascia di età che hanno testimoniato con la loro presenza grande attenzione verso il libro calabrese

Tanta curiosità per la Fiera del Libro Una kermesse alla prima edizione promossa dall’Associazione “Sinergie Culturali”, presieduta da don Natale Colafati LAMEZIA TERME — Intorno alla Fiera del Libro di Lamezia Terme, spazi esigui a parte, c’è già molto interesse. Tanti sono stati, infatti, in questi giorni, i visitatori di ogni fascia di età che hanno testimoniato con la loro presenza grande attenzione verso il libro calabrese, specie quando gli argomenti sono inconsueti e, quindi, di nicchia. “Atlantide in Italia e l’origine reggina dell’Odissea” e “L’origine calabra di San Tommaso d’Aquino” di Domenico Rotundo, “Podestà del ventennio fascista nelle province di Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia” di Caterina Pagano, “Pagine dell’Ottocento catanzarese” di Francesca Rizzari Gregorace, “Cronaca delle Tre Taverne e della città di Catanzaro” di Domenico Montuoso, “Ricerca breve sulle quattrocentine stampate in Calabria” di Francesco Uccello, “Calabria esoterica”, sempre di Domenico Rotundo,

Uno stand della Fiera

In molti dei volumi presenti gli argomenti sono inconsueti e, quindi, possono essere considerati di nicchia

COSENZA Presentata nei giorni scorsi nella sala “Quintieri”

La stagione lirica e di prosa del “Rendano” e del “Morelli” COSENZA — Un progetto culturale complessivo ed organico capace di mettere in rete le diverse strutture teatrali cosentine dotandole di una programmazione diversificata (lirica, prosa, musical, concerti) che amplia decisamente l’offerta di spettacoli dell’intera città, con un occhio attento ai giovani per i quali sono stati studiati opportuni incentivi per favorirne l’approccio con il teatro e la sua frequentazione. Ruota attorno a questi presupposti la stagione teatrale 2008/2009 della città di Cosenza presentata nei giorni scorsi nella sala “Quintieri” del Teatro “Rendano” alla presenza del Sindaco Salvatore Perugini, del Vicesindaco Franco Ambrogio e degli Assessori alla cultura Salvatore Dionesalvi e allo spettacolo Francesca Bozzo, del Direttore Artistico Antonello Antonante e della Dirigente del settore cultura di Palazzo dei Bruzi Maria Rosaria Mossuto. Nel corso della conferenza stampa sono stati illustrati sia la programmazione della stagione lirica e di prosa del “Rendano” che quella del Teatro “Morelli” che riaprirà i battenti, dopo un’accurata ristrutturazione, il prossimo 5 novembre, alle ore 17, con la cerimonia ufficiale di inaugurazione cui seguirà, giovedì 6 novembre, il concerto di Lucio Dalla che ha inserito la città di Cosenza tra le prime tappe del suo nuovo tour “Il contrario di me”. «Da oggi - ha affermato il Sindaco Perugini in apertura del suo intervento. parte una nuova idea di stagione e può partire da oggi perché la città si è nel frattempo arricchita di altri luoghi. Questa nuova stagione della rete dei luoghi teatrali che sono nella nostra piena disponibilità. ha aggiunto Perugini. è stata inaugurata dalla intitolazione del cinema Italia ad Aroldo Tieri. I nostri teatri (Rendano, Morelli ed Italia-Tieri) sono in rete tra loro con un’unica cabina di regia. Si

apre anche – ha detto ancora il primo cittadino alludendo alla partnership con l’Associazione “Le Pleiadi” di Pino Citrigno e Roberto Iacobino che hanno elaborato una proposta di spettacoli per la stagione del Teatro Morelli e per altri singoli appuntamenti che si terranno al Rendano - una stagione di feconda collaborazione tra pubblico e privato. Un fatto di assoluta novità che amplia notevolmente la proposta di spettacoli che oggi offriamo alla città». Perugini ha riservato un passaggio del suo intervento in conferenza stampa al concetto di area urbana. «Credo fermamente nell’area urbana, tant’è che tra le tante iniziative che stiamo varando c’è anche l’importante Mostra dei capolavori di Calabria che sarà ospitata per metà al Museo di S. Agostino a Cosenza e per l’altra metà al Museo del Presente di Rende. Di area urbana- ha aggiunto Perugini - spesso ci si riempie la bocca, ma quando si presenta l’occasione si avvertono strani rigurgiti di campanilismo». Perugini ha ribadito l’assoluta apertura dell’Amministrazione comunale alle proposte di collaborazione provenienti dall’esterno, come quella per le attività laboratoriali di produzione e formazione da allocare al Teatro Morelli formulata dalla compagnia “Libero Teatro”, diretta dall’attore cosentino Max Mazzotta. «Una traccia - ha detto Perugini - che sarà un buon viatico per il futuro. ” Il Sindaco ha annunciato che tra qualche giorno sarà rilanciata la “Carta giovani” che prevede una serie di agevolazioni o veri e propri sconti a teatro, sui mezzi di trasporto e negli esercizi commerciali ed ha rivolto un invito alla intensificazione del rapporto con le scuole “perché dobbiamo fare di tutto per far appassionare i nostri giovani alla fruizione della cultura in tutte le sue varie articolazio-

ni». E’ toccato al Direttore artistico Antonello Antonante illustrare l’offerta culturale che sarà distribuita tra il “Rendano”, il “Morelli” e l’Italia-Tieri. «Una stagione ricca ed articolata – ha detto Antonante – che deve rappresentare un investimento sulla cultura a beneficio delle giovani generazioni». Due le opere in cartellone al “Rendano” per la stagione lirica: “Il Barbiere di Siviglia” (in scena il 13 ed il 15 novembre) per la regia di Mimmo Calopresti e che ha debuttato la scorsa settimana al “Politeama” di Catanzaro che lo produce; e “Tosca” (12 e 14 dicembre) in omaggio ai 150 anni della nascita di Giacomo Puccini che segna il ritorno all’opera lirica della cantante Denia Mazzola Gavazzeni, allontanatasi dalle scene dopo la scomparsa del marito, il maestro Gianandrea Gavazzeni. La regia di “Tosca” è di Marco Belussi, che diresse per il Rendano “Il Flauto magico” di Mozart di due anni fa. Sul podio, a dirigere l’Orchestra Philharmonia Mediterranea, il giovane maestro milanese Daniele Agiman, apprezzato lo scorso anno come direttore del concerto di dicembre della 48a stagione lirica. Nel descrivere le proposte offerte dal “Rendano” Antonante ha indicato il filo rosso che le unisce: grandi autori (Pirandello, Ibsen, Brecht, ecc.) con grandi interpreti (Milva, Isa Danieli, ecc.). 8 i titoli, più uno in abbonamento, della stagione del Teatro “Morelli”. Antonante ha sottolineato che l’inserimento nel programma del “Morelli”, dello spettacolo con Mario Scaccia (“La dodicesima notte” di William Shakespeare) “è stato un atto dovuto perché l’attore che tanto ha dato al teatro italiano quest’anno chiuderà la sua carriera e l’Amministrazione comunale sta pensando di consegnargli un riconoscimento.

“L’archivio arcivescovile di Santa Severina”, di G. Battista Scalise, sono solo alcuni dei volumi maggiormente consultati, pubblicati dalle Edizioni Ursini di Catanzaro. «Da diversi anni - dice Vincenzo Ursini, fondatore e direttore editoriale - avevamo deciso di non partecipare ad alcuna mostra libraria di carattere promozionale, organizzata da Enti pubblici o pseudo associazioni culturali calabresi. Alla Fiera del Libro di Lamezia Terme, promossa dall’Associazione “Sinergie Culturali”, presieduta da don Natale Colafati, abbiamo aderito ben volentieri perché sin dall’inizio ci è apparso chiaro che questa volta l’obiettivo primario fosse veramente quello che cercavamo da tempo e cioè la promozione del libro e degli autori calabresi. E’ una iniziativa che, a nostro avviso, va sostenuta con entusiasmo, proprio perché lontana dalle forme

di sovvenzioni mascherate presenti in tante altre analoghe mostre». «Da parte nostra ci sarà il massimo impegno a supportare e pubblicare a nostre spese altre nuove e interessanti opere inedite, così come abbiamo fatto sino adesso con decine di autori calabresi (Caterina Pagano, Rossana Cosco, Salvatore Guerrieri, Rocco Pedatella, Nadia Donato, Francesco Papaleo, Domenico Montuoro, Gerardo Gambardella, Francesco Uccello, Armando Giorno, Antonio Piperata, Costantino Mustari, Sergio Straface, Caterina Villella, Daniela A. Saccà, Silvestro Bressi, Lorella Commodaro, Saveria Cristiano, Davide Cosco, Antonio Landolfi, Lorenzo Malta, Salvatore Nicola Calzone, Vincenzo Belcamino, Saverio Fortunato, Francesco Graceffa, solo per citarne alcuni), molti dei quali hanno ormai raggiunto ragguardevoli traguardi».

«Abbiamo provato - ha aggiunto il Direttore artistico Antonante - a diversificare gli spettacoli del Rendano e del Morelli pensando anche ad una differenziazione dei fruitori, anche se nelle nostre attese c’è pure quella di un travaso di spettatori dall’uno all’altro spazio». Antonante ha poi ricordato come il 2009 con tutta una serie di attività collaterali e di eventi che saranno di volta in volta portati a conoscenza della cittadinanza è l’anno del centenario del “Rendano” che venne inaugurato con l’Aida di Verdi nel 1909. Per il teatro di tradizione cosentino Antonante ha ipotizzato l’avvio di una sinergica e fruttuosa collaborazione con il “Petruzzelli” di Bari, appena sarà riaperto agli inizi di dicembre, e con il “San Carlo” di Napoli i cui lavori di ristrutturazione stanno per giungere in dirittura d’arrivo. Delle agevolazioni per il pubblico, soprattutto quello dei giovani per i quali è stato previsto l’innalzamento a 30 anni del limite di età entro il quale riconoscere il diritto alle riduzioni, che arrivano al 50% sul costo del biglietto, ha parlato in conferenza stampa la Dirigente del settore cultura del Comune Maria Rosaria Mossuto. Previste per il “Rendano” tre tipologie di abbonamento: per la stagione intera, per 6 spettacoli, per 4 spettacoli. I sottoscrittori di abbonamento potranno fruire anche della rateizzazione di metà dell’importo, mentre la prima tranche dovrà essere corrisposta all’atto dell’acquisto. «Con le agevolazioni che abbiamo studiato - ha sottolineato la Dirigente Mossuto - contiamo di incrementare le presenze, ma nel contempo avremo un decremento di entrate. E’ una scelta politica estremamente importante che innesca un meccanismo culturale di divulgazione del teatro e di facilitazione nella fruizione degli spettacoli che andava favorito per avvicinare e coinvolgere il pubblico, soprattutto i giovani». La stagione dei teatri cosentini è completata, dai concerti di Ornella Vanoni, Franco Battiato, dallo spettacolo di Sabina Guzzanti (11 novembre) e dalle anteprime di “Palcoscenico Calabria” che prevede tra gli altri lo spettacolo “Pecora nera” con Ascanio Celestini che sarà ospitato al Cinema ItaliaTieri il 12 dicembre.

RENDE Lunedì il primo evento

“Visioni di Fata Morgana” al Piccolo Teatro dell’Unical RENDE — Visioni di Fata Morgana. Lunedi 3 novembre, alle ore 10, presso il Piccolo Teatro Unical di Arcavacata, è previsto il primo evento speciale di “Visioni di Fata Morgana”, il nuovo festival cinematografico internazionale dell’Università della Calabria, che fa capo alla rivista “Fata Morgana” (Pellegrini Editore), Quadrimestrale di Cinema e Visioni animato dai docenti di cinema del Dams e che vede Bruno Roberti in qualità di direttore artistico. In occasione di questo primo evento speciale saranno ospiti del Campus di Arcavacata Sharunas Bartas, celebre regista lituano, campione di un cinema del paesaggio e della realtà, e Mario Carbone, grande fotografo e documentarista di origine calabrese. L’incontro si inquadra in una serie di iniziative che si svolgono nell’ambito della seconda edizione del Premio Mario Gallo (intitolato alla memoria del grande produttore cinematografico di origini calabresi). Per questa edizione del premio è nata una proficua collaborazione tra la Cineteca della Calabria (promotrice del premio), Festivart (la rassegna di musica, teatro, cinema, poesia e arti visive che si sta svolgendo dallo scorso maggio nel campus universitario di Arcavacata) e il Dams dell’Università della Calabria. L’incontro con Sharunas Bartas e Mario Carbone è il primo di una serie di appuntamenti, curati da Bruno Roberti, che prendono il nome di “Visioni di Fata Morgana - Giornate internazionali di cinema contemporaneo” e che si protrarranno lungo tutto il mese di novembre, culminando nella settimana dal 28 novembre al 6 dicembre. Da parte sua, la seconda edizione del premio Mario Gallo, prevede una serie di incontri che si articoleranno in tre giornate. Il primo appuntamento è una mostra fotografica dal titolo “Mario Carbone/Sud del mondo”, che sarà inaugurata venerdì 31 Ottobre, alle ore 17:30, presso la Biblioteca Comunale di Cosenza, anche con la proiezione di documentari di Carbone.


34 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA SOVERATO In tanti ieri allo spettacolo “Senza swing”, protagonisti il noto presentatore Rai e nove musicisti di talento

Insinna apre la stagione teatrale Si tratta di storia alla cui base c’è il rifiuto della mediocrità da cui si può uscire realizzando i propri sogni SOVERATO — Si è aperta ieri la

stagione del teatro comunale della città. Ad inaugurarla è stato lo spettacolo “Senza swing” che vede protagonista Flavio Insinna. Senza swing narra la storia di una banda di caserma in cui convivono esistenze umane piccole e meschine. Tutte queste convivono all’interno della banda e rappresentano tanti piccoli vizi sociali che riconosciamo nella nostra quotidianità. Dunque si tratta di uno spettacolo comico che però contiene in se stesso molti aspetti della quotidianità. Al centro di tutto ciò c’è al musica grazie alla quale la storia di questa banda di caserma diventa concreta. Il significato profondo di “Senza swing” è il rifiuto della mediocrità a cui è necessario reagire per sfuggirne. Quella di Soverato è stata l’unica tappa in Calabria per lo spettacolo di Insinna che vuole forse spingere tutti a non abbandonare i sogni perché farlo significherebbe vivere senza swing. «Lo spettacolo porta in scena la vita “misera” prima e “gloriosa” poi di una banda di caserma, ma se lo spettatore si sforza può facilmente ritrovare nella storia qualunque ambiente di lavoro. Alla fine della performance molte persone si avvicinano per raccontare che hanno ritrovato nella trama momenti che ricordano episodi dei loro uffici», racconta Flavio Insinna. «Sul palco - prosegue - ci leviamo il lusso di far accadere qualcosa di meraviglioso. Infatti raccontiamo di chi, anche se mediocre, lavora per raggiungere determinati obiettivi. Al mondo oggi ci sono tanti che si improvvisano attori, politici senza averne le capacità e senza la volontà di impegnarsi per migliorare». In “Senza swing” la musica ha un ruolo fondamentale ed lo stesso Flavio Insinna a sottolineare che la collaborazione con i nove musicisti che lo accompagnano durante il monologo va avanti dal 2003. «Abbiamo cercato di non fermarci - dichiara -, facevamo anche solo 3 date all’anno. Questo è servito a mantenere in vita lo spettacolo». Un progetto importante questo teatrale per cui il noto presentatore di “Affari tuoi” ha anche lasciato la tv. «Non è detto che tornerò in televisione - continua -, è vero che ci siamo lasciati in amicizia ma potrei anche abbandonarla. Mi piacerebbe per esempio fare un programma pomeridiano per i bambini, ma ora c’è il teatro prima di tutto». Uno show man all’apice del successo che ha portato nei suoi programmi anche gesti tipici del teatro e che ora è tornato “libero” per dedicarsi alle altre sue passioni. «Non ho impegni - racconta ancora -, ho lasciato la tv anche se in tanti mi avevano proposto contratti che davvero non si potevano rifiutare. Ma io non ho legami e so che nessuno è insostituibile. Ora penso anche alla radio e non so quando tornerò sul piccolo schermo. Il mio lavoro lo faccio al meglio per questo chi vede Senza Swing non spreca i suoi soldi». Una scelta coraggiosa che forse in pochi avrebbero fatto ma che è stato utile al pubblico per capire l’altra faccio di Flavio Insinna. Un uomo di spettacolo preparato, che ama i sogni e che li vuole realizzare, almeno sul palcoscenico. Un atto-

Insinna con Sonia Munizzi e il direttore del teatro. A lato alcuni musicisti

re talentuoso dotato però anche della capacità di improvvisare. «Sicuramente per gli spettatori era più facile accendere la tv e guardarmi piuttosto che venire a vedere i miei spettacoli a teatro - prosegue Insinna - ma sono sicuro che il pubblico apprezza la sincerità della mia scelta». Ad accompagnare Flavio in “Senza Swing” il cui regista è Giampiero Solari, sono nove musicisti, molti dei quali hanno

lasciato anche il loro lavoro per realizzare il desiderio di esibirsi davanti al grande pubblico. Forse la loro scelta contiene in se il significato più profondo dello spettacolo di Insinna: superare la mediocrità attraverso la realizzazione dei propri sogni. Questi grandi artisti sono: Andrea Rinaldi - trombone; Daniele Bitossi - contrabasso; Emiliano Tozzi - sax; Enzo Panichi - batteria; Mario Cirillo - sassofono;

Emanuele Maglioni - tromba; Jodi Scalise - chitarra; Federico Pacini- pianoforte; Manuele Nardi - tromba. «Il nostro ruolo - spiegano - è di intermezzo con l’attore. C’è un equilibrio perfetto. La musica è prevalentemente swing e si integra benissimo con lo spettacolo. Rafforza il testo, è perfetta ed equilibrata. Il pubblico ama la musica e questo ci spinge a fine spettacolo ad esibirci per circa 30 minuti. Ma già

in “Senza swing” ci sono alcune improvvisazioni. Tutto dipende anche da Flavio. Lui è veramente un uomo “swing” e anche se non è un musicista ha molte idee. A teatro noi musicisti ci possiamo esprimere al meglio, in tv non abbiamo spazio anche perché forse non tutto il pubblico è attratto da alcuni generi cosiddetti di “nicchia”». Carmela Mirarchi

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Società di servizi

RICERCA per la propria filiale di Catanzaro Personale commerciale max 30 anni, diplomati, automuniti, conoscenza pc, attitudine ai rapporti interpersonali, gradita bella presenza. Previsto periodo di formazione retribuito.

SPA

è la concessionaria di pubblicità esclusiva dei mezzi : AsteInfoappalti QuiEconomia il Domani della Calabria QuiSardegna Nord e di un qualificato sistema internet come www.aste.eugenius.it | www.calabriacity.com | www.ildomani.it Inoltre rappresenta, per la Calabria, importanti gruppi editoriali nazionali . Nel quadro di un programma di sviluppo della Divisione Pubblicità locale

ricerca

Inviare c.v.:

nr. 5 SALES ACCOUNT/ambosessi

fax 0961/759784 mail catanzaro@figenpa.it info chiamare 0961/751053

per le province di

QUESTO AVVISO È DEDICATO ALLE AZIENDE

Gli annunci di

Ricerca Personale Qualificato Alle aziende costano poco Questo spazio ha un costo di euro 250,00 + iva per 10 giorni consecutivi. Telefona subito per prenotare l’inserzione al numero 0961/996802 ed invia il testo per fax al numero 0961/903421 o tramite posta elettronica e-mail:info@mediatag.it

Mediatag pubblicità una grande area di comunicazione al servizio delle aziende

Catanzaro | Vibo Valentia | Crotone | Cosenza | Reggio Calabria ai quali verrà affidato un importante elenco clienti da sviluppare, per prodotto di vendita, nella provincia di competenza. Ricerchiamo diplomati o neolaureati, brillanti e responsabili con spiccate capacità relazionali che dimostrino costanza e tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Offriamo: la possibilità di entrare in un’azienda innovativa e che da sempre forma i migliori venditori del settore attraverso formazione e supporto costante sul campo; un importante compenso provvigionale con erogazione di anticipi mensili commisurato alle effettive capacità. incentivi al raggiungimento degli obiettivi; mandato Agente Enasarco sede di lavoro: Calabria Si richiede: disponibilità all’iscrizione all’Albo Agenti e auto propria. SEDE DI LAVORO: province di Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Reggio Calabria DIVISIONE AZIENDALE: Vendite Pubblicità Locale TIPOLOGIA CONTRATTO: Agente di Commercio Inviare dettagliato curriculum vitae a : Mediatag Spa - Selezione Fax : 0961.903421 | Email: info@mediatag.it Località Serramonda- Zona Ind.le , 88040 Marcellinara (Cz) Ai sensi degli articoli n°1 L.903/77 e n°4 L.125/91 questo annuncio è diretto a candidati dell’uno e dell’altro sesso. Informativa ai sensi del D. Lgs 196/2003. La gestione dei dati avviene nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003 ed in qualsiasi momento l´Interessato potrà esercitare i diritti di cui all´articolo 7.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 35

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prosegue fino a domani il ricco programma dell’ “Autunno Silano” in svolgimento a Camigliatello

“Calabria Felix” a Catanzaro IL CARTELLONE

Mostra di falsi d’autore certificati nella Città dei Tre Colli

AMARONI (Cz) - In ricordo dei Caduti in guerra Ricorrendo il trentennale dell'erezione in Amaroni del monumento ai Caduti in guerra, si intende commemorare in modo particolarmente solenne la ricorrenza, giorno 9 novembre, alle ore 10.30. Dopo la celebrazione della Santa Messa, si procederà in corteo verso il monumento ai caduti. BORGIA (Cz) - Convegno Magna Graecia E’ stato presentato il convegno della rete di scuole “Magna Graecia” presso la Sala Consiliare del Comune di Borgia con la partecipazione del presidente della Lega ItaloEllenic. In quella sede il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “G. Sabatini” di Borgia, scuola promotore della rete di scuole, ha illustrato le motivazioni ed il programma del convegno previsto per il 19 novembre presso il Villaggio Club Porto Rhoca di Squillace Lido, dove si terrà il convegno della rete di scuole “Magna Graecia”. Al convegno parteciperanno delegazioni delle 20 scuole in rete, posizionate sull’intero territorio regionale, delegazioni di istituzioni scolastiche provenienti dalla Grecia nonché rappresentanti di Enti locali della Calabria e della Grecia. CAMIGLIATELLO (Cs) - “Autunno Silano” Si avvia a conclusione questa prima edizione di “Autunno Silano” che, promossa da Altrosud e PromoSila d’intesa con la Comunità Montana “Silana”, il Parco Nazionale della Sila, il Comune di Spezzano della Sila e il contributo dell’Enel e inserita nella terza edizione di “Ottobre piovono libri”, ha avuto uno straordinario seguito di pubblico. Nel pomeriggio di oggi il corso di Camigliatello e di Lorica, addobbati con gli stand in cui faranno mostra di sé i superbi prodotti enogastronomici della Sila, saranno animati da musicisti popolari: a Camigliatello sono di scena le maschere di Sant’Onofrio, con i giganti Mata e Grifone a rievocare al suono di tamburi antiche scorribande dei turchi, ancora vive nella memoria collettiva, e a Lorica i Neilos che, in versione acustica, in un tripudio di zampogne, organetti e tamburelli accompagneranno le degustazioni di funghi, salumi e formaggi. Ancora a Camigliatello, alle ore 16, in piazza Misasi, concerto del gruppo salentino Quelli della frisa che, attivo fin dagli anni ’90, si caratterizza per l’originalità della sua proposta musicale in cui le tradizioni locali sono “frullate” in una miscela esplosiva di rock e blues, con testi dissacranti per le abitudini di un piccolo borgo di provincia. Ancora degustazioni e animazioni musicali la mattina del 2 novembre con a Lorica i Giganti di Tonino Curcio che, con mandolino, chitarra, fisarmonica e voce, eseguono, in una chiave godibilmente folkloristica, antiche arie popolari, mentre a Camigliatello, al suono di due squadre di tummarini sarà di scena un altro ballo rituale con il “cavallo di Sant’Ippolito”: un imponente pupazzo di cartapesta che raffigura il santo patrono del borgo alle porte di Cosenza, vestito da soldato romano a cavallo. A seguire, alle ore 15, a Camigliatello, in piazza Misasi, doppio concerto con i Neilos e Otello Profazio, vale a dire l’antesignano del folk revival in Italia con una delle più originali formazioni della scena musicale calabrese che, ispirandosi alle tradizioni bizantine della Sila Greca, propone un sound del tutto originale nel singolare e fascinoso abbinamento di acustica ed elettronica. Il ritorno di Otello Profazio nella programmazione dell’Autunno Silano, oltre alla grande notorietà dell’autore, è dovuta anche alla centralità delle sue ricerche nell’archivio del Centro Documentazione Musica Popolare che, allestito a Camigliatello, offre, tra mostre, esposizioni di strumenti tradizionali e postazioni multimediali per l’ascolto, una rappresentazione in presa diretta delle musiche di tradizione della regione. Per ragioni tecniche è stato invece rinviato il concerto dei Fratelli Mancuso a uno dei prossimi appuntamenti di una “Sila” finalmente e di nuovo “in festa” il cui ricco programma di eventi sarà presentato a Roma il prossimo 4 dicembre nella prestigiosa vetrina dell’Auditorium Parco della Musica. Ingresso gratuito. Info: www.altrosud.it; 348/8761085. CATANZARO - Mostra fotografica al Fra Luca Pacioli L’ Istituto tecnico commerciale “Fra Luca Pacioli“ di Catanzaro Lido ospiterà fino al 7 novembre la mostra fotografica dedicata alla storia dell’integrazione europea realizzata dal dipartimento delle Politiche Comunitarie in collaborazione con il Centro Italiano di Formazione Europea (Cife) e sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. La mostra rientra nelle attività per le celebrazioni del 50° anniversario della firma del Trattato di Roma e del centenario della nascita di Altiero Spinelli e, attraverso una selezione di immagini e documenti, ripercorre le tappe fondamentali della nascita e dello sviluppo dell’Unione Europea raccontando non solo l’Europa delle Istituzioni, ma anche l’Europa dei popoli e dei cittadini durante tutto il processo di costruzione. La mostra, che farà unica tappa in Calabria presso il Pacioli, potrà essere visitata dalle ore 9.00 alle ore 14.00 e dalle ore 15.00 alle ore 21.00.

CATANZARO - “Calabria Felix”, mostra La seconda edizione della mostra “Calabria Felix” fino all’8 novembrepresso la Galleria “Fratelli Verduci” in via Duomo a Catanzaro. CATANZARO - “Effetti d’arte”, progetto Il teatro Masciari presenta "Effetti d'arte prima e dopo lo spettacolo, luci e disegni in mostra nel foyer", un progetto realizzato da Rodolfo Viapiana e Emanuele Stranges. L’esposizione durerà fino a martedì 11 novembre. L'ingresso è gratuito. CATANZARO - “Diagonal Jazz 2008” L'associazione culturale Vivarium, Università Popolare Calabrese, Catanzaro, presentano il "Diagonal jazz 2008", fino a venerdì 14 novembre 2008. Di seguito il programma nel dettaglio: venerdì 7 novembre, Cristina Zavalloni quartet (Ita) Idea, Cristina Zavalloni, voce, composizione; Stefano De Bonis, pianoforte, composizione; Antonio Borghini, contrabbasso e basso elettrico; Cristian Calcagnile, batteria, presso il Teatro Politeama ore 20.45, ingresso: da 25 euro ad 8 euro; venerdì 14 novembre, Eri Yamamoto (Jap) Solologue, Eri Yamamoto pianoforte, presso il complesso monumentale San Giovanni, ore 21.30, ingresso 7 euro. CATANZARO - Memorial Verdoliva Oggi alle ore 9.00, presso il campo “Mirko Gullì” del Poligiovino di Catanzaro Lido, si terrà la finale del Memorial Verdoliva. CATANZARO - “Ordini dell’amore”, seminario L'associazione Donne in cammino di Catanzaro presenta "Ordini dell'amore" 2° seminario in costellazioni familiari sistemiche secondo il metodo di Bert Hellinger, condotto da: Paola Felici, psicologa psicoterapeuta, che si terrà oggi, ore 9.00-18.00, presso l'hotel "Niagara" Catanzaro Lido. CATANZARO - Inaugurazione catechesi Sarà l’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, mons. Antonio Ciliberti, ad inaugurare oggi, alle ore 17.00, nella parrocchia “Maria Madre della Chiesa” in S. Janni di Catanzaro, la catechesi organica, sistematica e permanente del Movimento Apostolico per l’anno pastorale 2008-2009 sul tema: “Gesù è risorto, educare alla speranza nella preghiera, nell'azione e nella sofferenza", letto alla luce del Vangelo del Giorno del Signore. CATANZARO - Buddha Style Domenica 2 novembre 2008 al Red Pub Cafè, sito in località Giovino a Catanzaro Lido, nuovo appuntamento con il Buddha Style, a partire dalle ore 19.00, dj set Claudio Giordano live percussion Davide Tribal. CATANZARO - “Hair Spray: Grasso è bello” “Hair Spray: Grasso è bello “, nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: lunedì 3 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi : euro 36 I ordine, euro 31 II ordine, euro 26 III ordine, euro21 IV ordine, euro 16 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno :corso Mazzini,15 (vicino museo S.Giovanni),oppure www.festivaldautunno.com.Orario 11-14 e 17-20. Informazioni: 389/0931362. CATANZARO - “4 novembre con le Forze Armate” “4 novembre 2008: con le forze armate per il 90esimo anniversario della Vittoria”: questo il tema di studio degli alunni delle classi terze in questo particolare periodo dell’anno. Accanto agli approfondimenti in aula, l’itinerario previsto si articolerà in due momenti distinti e interdipendenti tra di loro: martedì 4 novembre, alle ore 11.30, nel cortile interno della Scuola media Pascoli di Catanzaro celebrazione della: “Festa delle Forze Armate”; “Giornata dell’Unità Nazionale”; “90°Anniversario della Vittoria nella Guerra 1915-1918” con intermezzi musicali eseguiti dal Gruppo Corale e Strumentale della scuola. Nell’occasione sarà inaugurata la mostra degli elaborati prodotti dagli studenti della scuola, sui temi della giornata. CATANZARO - Corso per operatori socio-assistenziali L’Associazione “Pina Simone” Onlus di Decollatura organizza in collaborazione con il Csv Catanzaro(Centro servizi volontariato) il corso di formazione per operatori socio-assistenziali, che si svolgerà a Catanzaro presso la sede del Csv in via Fontana Vecchia. Il corso di durata complessiva di 24 ore distribuite in incontri a cadenza bisettimanale (lunedi e

venerdi)a partire da metà novembre, è riservato a 24 volontari e presuppone il tesseramento all’Associazione Pina Simone. Ma non solo, difatti le lezioni tenute da medici del Cts (Comitato tecnico scientifico) dell’Associazione, prevede frequenza obbligatoria alle lezioni e tirocinio ospedaliero. Le iscrizioni verranno chiuse giornomercoledì 5 novembre. Per informazioni: Associazione Pina Simone Onlus Via G. D’Annunzio 136-138 (zona “Passaggio”) - pinasimone@virgilio.it - 0968/61844 (sede) lunedi e mercoledì dalle ore 16 alle 18:30 338-1805208 0968-61110 (da lunedi a venerdi). Inoltre tra le numerose iniziative promosse dalla “Pina Simone” (oltre al servizio di taxi sociale che sta riscuotendo un grande successo) è stato inaugurato il progetto “Adotta una sposa”. Sono presenti presso la sede dell’Associazione 16 abiti da sposa donati grazie alla sensibilità di Fabio (commerciante locale). Per aiutare sedici spose, comprensivi di tutti gli accessori a scelta (che la Pina Simone dona gratuitamente) a realizzare il loro sogno nel giorno più bello della loro vita. CATANZARO - Lucio Dalla in concerto Lucio Dalla in concerto, nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: mercoledì 5 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi : euro 51 I ordine, euro 46 II ordine, euro 41 III ordine, euro 36 IV ordine, euro 26 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno :corso Mazzini,15 (vicino museo S.Giovanni),oppure www.festivaldautunno.com.Orario 11-14 e 17-20. Ulteriori informazioni: 389/0931362. CATANZARO - Consegna borsa di studio G. Callipo Sarà assegnata al miglior progetto di ricerca sul tema “Effetti dell’esercizio fisico allenante sulla funzione vascolare” la borsa di studio e di ricerca intitolata alla memoria di Giacinto Callipo, che rientra nell’ambito del protocollo quadro siglato, nei mesi scorsi, dall’Università Magna Graecia di Catanzaro e dalla Callipo Sport. Possono partecipare alla selezione pubblica esclusivamente coloro che siano in possesso del diploma di laurea triennale in Scienze motorie conseguito presso l’ateneo catanzarese. Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate o spedite, entro il 5 novembre, all’ufficio Protocollo dell’Ateneo, con sede presso l’edificio direzionale del campus universitario di Germaneto. L’ufficio protocollo è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, il lunedì e il martedì, anche dalle ore 15.00 alle ore 16.00. L’attività di studio e di ricerca sarà svolta proprio presso le strutture della Società Sportiva “Callipo Volley”, e la durata del progetto di ricerca sarà di un anno. Info: www.unicz.it. CATANZARO - Ristorante Antonio Abbruzzino, serate Il ristorante “AntonioAbruzzinoaltacucinalocale”, località S. Janni (Cz), presenta il programma degli eventi che si realizzeranno durante l’arco dell’anno composto da serate a tema quali: gastronomie regionali con la presenza di uno chef proveniente dalla regione stessa; al fine di valorizzare i prodotti regionali lo chef proporrà dei piatti abbinati ai vini di un’azienda vinicola calabrese; saranno inoltre proposte in base alla stagionalità degli ingredienti serate a tema come per esempio funghi, castagne, cacciagione, cioccolato e altri prodotti. Programma: giovedì 6 novembre, Le castagne; giovedì 13 novembre, La cantina; giovedì 20 novembre, Regionale (la Campania); giovedì 27 novembre, Ebbrezza di mare; giovedì 4 dicembre, La cantina; giovedì 11 dicembre, Regionale (Valle d’Aosta); giovedì 18 dicembre, Bontà riconosciuta “la cacciagione”. CATANZARO - Mostra di falsi d’autore Mostra di falsi d’autore certificati e di complementi di arredo dal 7 al 9 novembre, presso la Galleria “Mattia Preti” del Circolo Unione di Catanzaro. Ad organizzarla saranno Rossella Cerminara e Luciano Sacco, dell’Associazione “InChiostro”, che per l’occasione si avvarranno della collaborazione delle Edizioni Ursini e della “Nuova Accademia dei Bronzi”. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00. CATANZARO - Abbonamenti Politeama Il calendario della campagna abbonamenti del Teatro Politeama 0per la stagione 2008-2009 è stato definito. Programma: fino al 28 novembre campagna nuovi abbonamenti “prosa”; fino al 7 novembre 2008 campagna abbonamenti “jazz”; fino al 7 gennaio 2008 campagna abbonamenti “danza/balletto”; fino al 7 novembre 2008, campagna abbonamenti Ateneo (riservato agli iscritti delle Università, dell’Accademia Belle Arti e del Conservatorio musicale); fino a lunedì 20 novembre campagna abbonamenti stagione Teatro Masciari. Il botteghino del Politeama è aperto dalle 10.00 alle 13.00 e alle 16.30 alle 19.00. Sono già disponibili le brochure dei programmi del Politeama e del “Politeama al Masciari”.


36 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prosegue sabato 22 novembre il corso di formazione in Oncologia nella Città dei Tre Colli

Stage di danza a Catanzaro IL CARTELLONE

Venerdì 7 novembre in scena al Politeama uno spettacolo di jazz

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Politeama 2008/2009: venerdì 7 novembre, Cristina Zavelloni Quartet - Idea. Una proposta musicale carica di energia incentrata sul jazz; sabato 8 novembre, Danilo Perez Trio special guest Lee Konitz al sax; sabato 15 novembre, Messa da Requiem per soli cori e orchestra. Roma Sinfonietta Orchestra diretta da Francesco Lanzillotta e nuovo coro lirico sinfonico romano diretto da Stefano Cucci; 29/30 novembre, Il letto ovale di Ray Cooney - John Chapman. Con Maurizio Micheli, Maria Laura Baccarini e Pierluigi Misasi; 5 dicembre, Tu mi fai girar. Tour 2008 di Patty Pravo; 12 e 14 dicembre, Turandot, produzione del teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria; 22/23 dicembre 2008, Massimo Ranieri, Canto perché non so nuotare.... da 40 anni. Lo show è accompagnato da un orchestra tutta al femminile; 1 gennaio 2009, concerto di Capodanno - Moscow State Radio and Tv Symphony orchestra; 5/6 gennaio 2009, Il giorno della Tartaruga - commedia musicale di Garinei e Giovannini. Con Chiara Noschese e Christian Ginepro; 9/10 gennaio 2009, Miguel Angel Zotto, Il ritorno di Buenos Aires Tango. Partner di Zotto Daiana Guspero e 13 ballerini; 14/15 gennaio 2009, Portami tante rose. it il Musical, di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime. Con Valeria Valeri e i ragazzi di Amici; 27/28 gennaio 2009, Madre coraggio di Bertold Brecht. Con Isa Danieli; 3/4 febbraio 2009, Poveri ma belli, un’idea di Pietro Garinei e Guido Lombardo, con Bianca Guaccero, Antonello Angiolillo e Michele Canfora; 12 febbraio 2009 - Giselle di Jules - Henri Vernoy de Saint - Georges e Thèophile Gautier - corpo di ballo del maggio musicale fiornentino; 18/19 febbraio 2009 - La strada di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; 22 febbraio 2009 - Lo Schiaccianoci di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; 6 marzo 2009 - Puppin Sisters live. See the fabulous; 10/11 marzo 2009 - Faust di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; 15 marzo 2009 - Mare notrum. Concerto del trio Poalo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; 19 marzo 2009 - Recital di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; 26/27 marzo 2009, Due dozzine di rose scarlatte di Aldo de Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; 3/4 aprile 2009, Momix - Bothanica. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; 9 aprile 2009, Ludovico Einaudi, piano solo; 17 aprile 2009, La Serena, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; 23 aprile 2009, Domenico Codispoti in concerto; 4 maggio 2009, serata d’onore. Tributo ad Armando Trovajoli. Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; 8/10 maggio 2009, High School Musical. Il Politeama al Masciari: 21 novembre 2009, Tutto quello che le donne (non) dicono, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre 2009, Completamente spettinato con Paolo Migone; 22 gennaio 2009, Outlet, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio 2009, Per tutti Revolution di Alessandro Siani e Francesco Albanese. Con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo 2009, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile 2009, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Adol, presentazione stagione L'Adol, amici dell’opera lirica “Jussi Bjorling” Catanzaro, presenta il programma 2008/2009: 8 novembre, storia dell’opera lirica 3°incontro-G. Puccini-ore 17.30, presso il Circolo Unione; 6 dicembre, introduzione all’opera “Turandot”

ore 17.30, presso il Circolo Unione; 20 dicembre, ricordo di G.Puccini nel 150°della nascita ore 17.30, presso il Circolo Unione; gennaio (data da definire), concerto augurale nuovo anno ore 17.30, presso il Comune; 14 febbraio, sul Don Giovanni di Mozart ore 17.30, presso San Giovanni;14 marzo, grandi scene da opere Verdiane ore 17.30, presso il Circolo Unione; 11 aprile, sulla direzione e concertazione d’orchestra nell’opera lirica ore 17.30, presso il Cir.Unione; maggio(data e ora da definire), messa in scena de “La Serva Padrona” di Pergolesi, presso l'Auditorium Casalinuovo. CATANZARO - “Catanzaro Jazz Fest” Prenderà il via domenica 9 novembrela XII edizione del “Catanzaro Jazz Fest”. L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 20.45. Programma: domenica 9 novembre, al Teatro Politeama, Danilo Prez Trio, special guest Lee Konitz; martedì 18 novembre, all’auditorium Casalinuovo, Matt Wilson’s Arts and Crafts; martedì 25 novembre, al complesso San Giovanni, Phil Markowitz Trio; mercoledì 3 dicembre, presso il museo Marca, Erin Bode Quartet. CATANZARO - Pfm canta De Andrè Pfm canta De Andrè: I parte De Andrè, II parte successi Pfm, nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: mercoledì 12 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi: euro 41 I ordine, euro 36 II ordine, euro 31 III ordine, euro 26 IV ordine, euro 21 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno : Corso Mazzini,15 (vicino museo S.Giovanni), oppure visitare il sito internet di seguito riportato: www.festivaldautunno.com.Orario 11-14 e 17-20. Per ulteriori informazioni contattare il numero: 389/0931362. CATANZARO - Circolo Placanica, iniziative A cura del Circolo di cultura ”Augusto Placanica” presentazione del calendario delle prossime attività del circolo: 13 novembre, ore 17.30, (in sede) “Storia del sindacato dei medici ospedalieri con unico rapporto di lavoro”. Presentazione del libro del dott. Giuseppe Zimatore, introduzione di Pasquale Alcaro; 6 novembre, 20 novembre, 27 novembre, ore 17.30, presso l'auditorium Casalinuovo I giovani leggono Dante; 6 dicembre, ore 17.30, presso la sala conferenze istituto tecnico industriale "La riforma protestante", relatore dott. Ricca. CATANZARO - “Canto per te... Franco” “Canto per te ... Franco”,sabato 15 novembre 2008ore 20.25, presso l’Auditorium Casalinuovo. La famiglia Franconieri, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, i Centri Sociali del Comune di Catanzaro, l'Associazione Sacro Cuore di Catanzaro, la Gdl Produzioni Artistiche Musicali, presenta “Canto per te...Franco”, II edizione del memorial dedicato a Franco Franconieri. Tra gli ospiti della serata: Brigitte Valentino, Salvatore Chiefalo, Giovanna Dardano, Stefano Greco, Ilaria & Giuliana Grande, Antonio La Salvia, Gino Celli, Mara Franconieri, Lucrezia, Anna Folino, Pino Colao, Adriano Fasano, Rosalba Chiarella, Francesco Carmine Fera & Anna Maria Bagnato, Michele Tosi, Anna laura, Ettore Capicotto, Mimmo Mancini, Ulisse. I cantanti saranno accompagnati dalla GDL band

(versione storica): basso Piero Dardano, chitarre Sergio Turcomanni, tastiere Antonio Gallelli, batteria Gianfranco Caroleo. Coreografie: Alessandra Badolato & Federica Borromeo. Ospite della serata: Piero Procopio. Presenta: Giagià Rubino. Ingresso gratuito ad invito. Per info: 339/7444018. CATANZARO - Stage di danza La scuola di danza Nuova Ariadne di Catanzaro sede di via M.Greco 116 organizza per giorno 16 novembre uno stage di danza tenuto dal ballerino e coreografo di fama mondiale Michele Oliva. Prenotazioni al numero 338/5756900. CATANZARO - Vinicio Capossela in concerto Vinicio Capossela con ”Da solo on la strada” nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: sabato 22 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi : euro 36 I ordine, euro 31 II ordine, euro 26 III ordine, euro 21 IV ordine, euro 16 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno :corso Mazzini,15(vicino museo S.Giovanni),oppure www.festivaldautunno.com. Orario 11-14 e 17-20. Info: 389/0931362. CATANZARO - Corso di formazione in Oncologia Prosegue, nella sede dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, in via Settembrini, il corso di formazione in Oncologia. Coordinato dal dr Stefano Molica, direttore della Soc di Oncologia medica dell’A.O. Pugliese-Ciaccio, il corso è articolato in quattro moduli (rispettivamente sabato 22 novembre e sabato 13 dicembre 2008) per un totale di 30 ore di formazione ed è accreditato presso il ministero del Welfare secondo il programma di educazione continua in medicina (Ecm) del ministero della Salute. Il progetto formativo, patrocinato dall’ordine dei medici chirurghi di Catanzaro e dall’Ipasvi di Catanzaro, è riservato a 50 medici di oncologia medica, radioterapia, ematologia, dermatologi e Mmg; a 10 farmacisti ospedalieri e a 20 infermieri professionali delle discipline attinenti. CATANZARO - “Lo spettro di me stesso” Il 22e il 23 novembre, nella località Gagliano Materdomini, verrà girato il film mediometraggio dal titolo "Lo spettro di me stesso", regia Enzo Cittadino, sceneggiatura Masciari Antonello, con uno staff di attori famosi. Con il patrocinio dell’ assessorato alla Cultura e Spettacolo di Catanzaro, produzione Ass. Calabria cinema e cultura. CATANZARO - “Approccio ai censimenti” La Pretettura di Catanzaro e l'Istat, con la collaborazione delle associazioni professionali degli ufficiali di anagrafe e stato civile, hanno organizzato un incontro di carattere provinciale con i responsabili degli uffici di statistica e degli uffici di anagrafe dei comuni, denominato "Approccio ai censimenti", che si svolgerà presso la prefettura di Catanzaro Salone "Liberty" il 27 novembre,dalla ore 9.00 alle ore 17.00. Nell'ambito del convegno saranno illustrate le strategie organizzative per l'espletamento delle attività relative ai prossimi censimenti nazionali; in particolare, quello relativo all'agricoltura, previsto per l'anno 2010 e quelli relativi all'industria e alla popolazione, programmati per l'anno 2011.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La seconda edizione de “I Novelli di San Martino” in programma domenica 9 novembre a Cleto

“Tre scatti due storie”, mostra a Cosenza IL CARTELLONE

“Lezioni americane” di Italo Calvino in scena al Teatro Apollo di Crotone

CATANZARO - Calabria film festival La fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito della seconda edizione del Calabria Film Festival, bandisce tre concorsi per reclutare talenti nel campo narrativo ed audiovisivo: “Un racconto da vedere”; “Aree protette della Calabria”;” Cinema, ambiente, paesaggio”. Giurie di esperti, dal 2 al 6 dicembre, a Catanzaro, premieranno le opere migliori. Racconti, cortometraggi e documentari dovranno essere consegnati a Cometa Film, in busta chiusa, non oltre il 30 ottobre. Il concorso “Un racconto da vedere” (soggetti per il cinema e la televisione) accoglie testi narrativi che, oltre ad avere un alto valore letterario, siano trasferibili in linguaggio cinematografico o televisivo. I racconti, senza limiti di genere, devono narrare storie strettamente legate alla realtà del nostro tempo ambientate nel Sud d’Italia. La giuria sarà composta da importanti personalità del mondo cinematografico, letterario, televisivo e giornalistico ed esaminerà le 30 migliori opere. Le opere partecipano in forma anonima. Aree protette della calabria, riservato ad opere audiovisive che abbiano come soggetto le aree protette della Calabria, è suddiviso in due sezioni dedicate a documentari e cortometraggi. La giuria sarà composta da cinque membri designati dal consiglio di amministrazione della fondazione Calabria Film Commission, uno dei quali in rappresentanza dell’assessorato regionale all’ambiente. Verranno assegnati il premio miglior corto, il premio miglior documentario ed il premio speciale della giuria. Cinema, Ambiente, Paesaggio è un concorso internazionale aperto a lungometraggi basati su tematiche ambientali e paesaggistiche. La giuria composta da autori, produttori, attori e critici cinematografici esaminerà i migliori 10 film. Anche in questo caso verranno assegnati tre premi: premio miglior lungometraggio, premio miglior regia e premio miglior location. Ulteriori informazioni: www.calabriafilmcommission.eu - www.cometafilm.com. CETRARO (Cs) - “Segnali... in soccorso del mare” Il 5 novembre 2008 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso i locali della Capitaneria di Porto di Cetraro verranno ricevuti diportisti e marittimi che volessero consegnare segnali di soccorso ed altri artifizi di segnalazione non più in corso di validità. Dopo la raccolta i fuochi verranno consegnati al XII Reparto Mobile della Polizia di Stato di Reggio Calabria, per la distruzione in sicurezza. L’iniziativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, al Comando del T.V.(Cp) Giuseppe Turiano, rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Segnali…in soccorso del mare” promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto per garantire la raccolta e la distruzione in sicurezza dei segnali di soccorso scaduti. CLETO (Cs) - “I Novelli di San Martino” La Valle del Savuto Srl, la Pro loco Savuto&Cleto presentano "I Novelli di San Martino" II edizione, domenica 9 novembre, dalle ore 10.30 fino a sera, presso l'azienda Longo C.da Marina di Savuto Cleto (Cs). In programma dalla raccolta alla lavorazione delle olive carolee, la degustazione di olii novelli dei frantoi cletesi, la degustazione di prodotti tipici del luogo con annessi stand, gli allestimenti di stand di macchine per la raccolta e la lavorazione delle olive. CORIGLIANO C. (Cs) - “Cle per Cri”, iniziativa Le Clementine Igp di Calabria nelle piazze di alcune città italiane per sostenere i progetti dimostrativi e di informazione sulla sicurezza stradale della Croce Rossa Italiana. L’iniziativa denominata "Clè per Cri - il frutto del tuo cuore...per la sicurezza stradale", promossa dalla Croce Rossa Italiana, dal consorzio delle Clementine Igp di Calabria e dalla fondazione Ania per la sicurezza stradale, con il patrocinio della Regione Calabria - assessorato all'Agricoltura, avrà ancora una volta come testimonial, in voce e video, il calciatore della Nazionale Italiana e centrocampista del Milan, Rino Gattuso, fondatore dell'associazione "Forza Ragazzi" che promuove attività a favore dei giovani. Partner saranno anche quest’anno "Radio Italia" e "Video Italia" che sosterranno la campagna con la programmazione degli spot promozionali. Verranno distribuiti, a fronte di una offerta simbolica destinata alla Cri, sacchetti del frutto calabrese da 1 kg ciascuno, insieme a materiale illustrativo riguardante le caratteristiche del prodotto ed informativo sull’attività della Croce Rossa. L’iniziativa sarà presentata in una conferenza stampa lunedì 10 novembre, presso il Castello Ducale di Corigliano Calabro (Cs), dove viene raccolta gran parte della produzione italiana delle Clementine. COSENZA - “Proiezioni d’autunno” Le“Proiezioni d’autunno” andranno avanti fino al 19 di-

cembre. A chiudere sarà un omaggio ad Ingmar Bergman che ha anche aperto il ciclo con “Sussurri e grida”. COSENZA - “Tre scatti due storie” “Arte dal vivo”, laboratorio di pittura, presenta "Tre scatti due storie" mostra di fotografia e pittura in via Cesare Marini 4. La mostra si terrà fino al 5 novembre. COSENZA - Premio Mario Gallo, II edizione Si svolgerà a Cosenza fino al 3 novembre la II edizione del Premio Mario Gallo, organizzato dalla Cineteca della Calabria, con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali e il patrocinio della città di Cosenza. Dopo Marco Leto, Cecilia Mangini, e Luigi di Gianni, questa volta il premio dedicato alla prestigiosa figura del produttore calabrese dei più grandi maestri del cinema italiano del dopoguerra, sarà assegnato allo sceneggiatore Nicola Badalucco, al fotografo e documentarista Mario Carbone,al regista lituano Sharuna Bartas. COSENZA - Inaugurazione aula didattica Lunedì 3 novembre alle ore 11 a Lorica si terrà la cerimonia di inaugurazione dell’aula didattica dell’Ente Parco Nazionale della Sila, intitolata al dr. Antonio Garcea primo presidente dell’Ente Parco . Alla cerimonia sarà presente il dr. Aldo Cosentino direttore generale per la Protezione della Natura del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, oltre a numerose rappresentanze di enti e istituzioni. COSENZA - Festa delle Forze Armate Il 4 novembre, festa delle Forze Armate, 90°anniversario della fine della prima guerra mondiale, la caserma "L.Settino" di Cosenza, sede del primo reggimento Bersaglieri, sarà aperta al pubblico. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 16 sarà allestita una mostra statica di mezzi e armamenti in dotazione al Reggimento, ed i bersaglieri daranno prova di agilità ed ardimento con un saggio ginnico e motociclistico nel solco delle tradizioni del corpo. COSENZA - Università della Terza Età Inaugurazione del XXVI anno accademico della Università della Terza Età di Cosenza. La cerimonia si terrà giovedì 6 novembre 2008 alle ore 16.00 presso il Salone delle Conferenze di Loreto. Per l’occasione, terrà la prolusione il dott. Coriolano Martirano, storico- scrittore sul tema: “La moderna attualità di Telesio nel 5° centenario della nascita”. COSENZA - Presentazione libro Presentazione del libro di Matteo Cosenza "Giacomo Mancini. Un socialista inquieto" Rubbettino 2008, sabato 8 novembre, ore 10.00, presso il salone delle rappresentanze, Comune di Cosenza. Ne discutono con l’autore: Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza; Francesco Principe, presidente del consiglio provinciale di Cosenza; Agazio Loiero, governatore della Calabria; Franco Ambrogio, vice sindaco di Cosenza; Eva Catizone, ex sindaco di Cosenza; Franco Piperno, docente di fisica all'Università della Calabria; modera: Massimo Clausi, giornalista. COSENZA - Presentazione romanzo Il 15 novembre 2008, alle ore 18.00, presso il Circolo Culturale “Giuseppe Saragat” - Onlus (Via Molinella n. 19, Cosenza), avrà luogo la presentazione del romanzo, dal titolo “Tempo”, edito lo scorso mese di giugno per “Cicorivolta Editore”. La presentazione sarà curata dalla dott.ssa Luisa Conforti, vice presidente del circolo culturale, e dal prof. Francesco Fontana dell'Università della Calabria. COSENZA - Gran prix open “The best” Sabato 22 novembre, a Cosenza presso il Cineteatro Italia, si terrà il Grand prix open "The best" XI edizione. Programma: ore 15.00 – 17.00, iscrizione e pesatura atleti, presso Cineteatro Italia (Cosenza); ore 18.00, gara. Per ulteriori informazioni contattare il numero telefonico 333/3989908; o visitare il sito internet di seguito riportato www.bodybuilding.jimdo.com. COSENZA - “La scuola dei classici” Ritorna “La scuola dei classici”, stagione teatrale specificamente indirizzata alle giovani generazioni, con precipuo intento didattico e formativo. Per il secondo anno consecutivo, e dopo il successo della prima edizione, l'associazione

“Porta Cenere”, diretta da Mario Massaro e Natale Filice, in stretta collaborazione con il Comune di Cosenza, assessorato alle Politiche dell'educazione, offre ai dirigenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori la possibilità di arricchire l'offerta formativa curriculare con l'indispensabile apporto dei classici teatrali. Gli spettacoli avranno luogo presso il Teatro Comunale Italia "A. Tieri", sito in piazza Amendola a Cosenza e coinvolgeranno solo attori e tecnici professionisti. Per la stagione 2008/2009 i periodi programmati sono i seguenti: dal 24 al 28 novembre “L'uomo dal fiore in bocca – La carriola” di L. Pirandello; dal 23 al 28 febbraio "Anfitrione" di Plauto; ad aprile 2009 "Cavalleria Rusticana" di Giovanni Verga. CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione teatrale 2008/2009 del teatro Apollo di Crotone. 5, 6 novembre, Giga - Roma spettacoli Giorgio Albertazzi in "Lezioni americane"di Italo Calvino, regia di Orlando Forioso; 26, 27 novembre, Emilia romagna teatro fondazione, Nuova scena arena del sole teatro stabile di Bologna in "Così è (Se vi pare)" di Luigi Pirandello regia di Massimo castri; 11-12 dicembre, DiElleI grandi eventi in "900 napoletano" scritto e diretto da Bruno Garofalo; 8, 9 gennaio 2009, gli ipocriti, A. Casagrande, G. Esposito, T. Taiuti in "La scampagnata dei tre disperati" "Francesca Da Rimini" due atti unici tratti da Antonio Petito, regia di Antonio Casagrande; 14 - 15 gennaio 2009, teatro stabile del Veneto, teatro biondo stabile di Palermo, teatro stabile di Verona Gat Gaia aprea "Peccato che sia una sgualdrina" di John Ford, traduzione Enrico Groppati adattamento e regia di Luca De Fusco; 27 - 28 gennaio 2009, Nautilus pictures Remo Girone, Eleonora Giorgi "Fiore di cactus" di Pierre Barillet & Jean-Pierre Gredy traduzione Gerardo Guerrieri, regia di Guglielmo Ferro; 11 - 12 febbraio, La contrada - teatro stabile di Trieste Gianfranco Jannuzzo, Daniela Poggi "Il divo Garry" di Noel Coward traduzione Masolino D'Amico regia di Francesco Macedonio; 19 - 20 febbraio, teatro Bellini, Tato Russo "Il paese degli idioti" di Tato Russo - da Fedor Dostoevskij regia di Alvaro Piccardi; 17 - 18 marzo, teatro stabile di Calabria Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo, Lorenzo Gleijeses e la partecipaziopne di Gigi De Luca "Ditegli sempre di si" di Eduardo De Filippo regia di Geppy Gleijeses; 2 - 3 aprile, Tunnel produzioni, Alessandro Siani "Per tutti revolution" regia di Mimmo Esposito; 18-19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: 26 - 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di Osvaldo Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. Inizio spettacoli ore 20.30. CROTONE - “Educazione ambientale in Calabria” Il 6 e il 7 novembre, a Crotone presso il Palamilone, si terrà la conferenza regionale sull'educazione ambientale "Strategie di sviluppo dell'educazione ambientale in Calabria". CROTONE - “Delirio tour” con Beppe Grillo L' unica tappa calabrese del "Delirio Tour", il nuovo spettacolo di Beppe Grillo, in un primo momento in programma per giorno 10 dicembre, alle ore 21.15, al Palacorvo di Catanzaro, sarà invece effettuata al Palamilone di Crotone, il 10 dicembre. Come al solito il comico genovese si avvarrà di ben tre grandi schermi e di collegamenti internet in diretta. Non mancheranno sorprese e le incursioni nella realtà locale. Ulteriori informazioni: 0968/441888 - www.ruggeropegna.it. Messi in vendita i biglietti soltanto di posto a sedere (platea: euro 30.00; tribuna: euro 25.00, compreso diritti di prevendita), per un totale di 2800 biglietti disponibili fino ad esaurimento. Informazioni: www.ruggeropegna.it 0968/441888. (Prevendite autorizzate - Crotone: Boutique Top Teen 0962/21889; Botricello: Bar Royal, 0961/967173; Catanzaro: Bar Mignon, 0961/741000, Catanzaro Lido: Bar Cremino, 0961/34370; Cosenza: In Prima Fila, 0984/795699; Lamezia T.: Crash & Clap, 0968/27538, Uffici Pegna, 0968/441888; Reggio C.: Boutique Taxi, 0965/332383; Roccella: Remix, 0964/863421; Rossano: Ottica Pugliese, 0983/513516; Soverato: Quelli del toto, 0967/521189; Vibo V.: Discomania, 0963/42250).

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


38 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Cerimonia di consegna dei premi “Anthurium d’argento 2008” l’8 novembre nella Città della Piana

Mostra di pittura a Lamezia Terme IL CARTELLONE

Corso di formazione per operatori e volontari di enti locali a Locri

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra di Pino Pingitore La Galleria Pramantha Arte (sita in via Pirandello 9 - Sambiase - Lamezia) ha inaugurato la sua nuova stagione espositiva con la prima inedita antologica di Pino Pingitore: “Luce e materia 1988-2008”. Le opere rimarranno in esposizione fino all’8 novembre con orario di apertura: da martedì a sabato ore 16.30 – 19.30. Fuori orario per appuntamento, presso la Galleria Pramantha Arte, via Pirandello 9 (accanto mobilificio Cerra) - Sambiase - Lamezia. Info: tel 0968/355549 - fax: 0968 432613 - arte@pramantha.com. LAMEZIA T. (Cz) - “Cinzia Nania works” Le opere di Cinzia Nania saranno esposte fino al 22 novembre, nel Complesso Monumentale di San Domenico a Lamezia Terme. L’evento inaugurale fissato per le 18.30, darà il via alla mostra “Cinzia Nania works”, la presentazione di sculture e pannelli pittorici realizzati dall’artista nel 2008. All’inaugurazione sarà presente il sindaco della città di Lamezia Terme, Gianni Speranza, il critico d’arte Tonino Sicoli, il direttore dell’accademia di belle arti di Catanzaro, Rocco Pangaro. LAMEZIA T. (Cz) - Consiglio comunale Consiglio comunale il 3 novembre alle ore 9.30. LAMEZIA T. (Cz) - Fillea Cgil Calabria, conferenza La Fillea Cgil Calabria informa che è stata indetta una conferenza stampa per illustrare la posizione della categoria rispetto al blocco dei lavori ed all’intera vicenda della costruzione della Diga del Melito. La conferenza stampa alla quale interverranno il segretario generale della Fillea Cgil Catanzaro-Lamezia ,Giuseppe Valentino e il segretario regionale Fillea Cgil, Emilio Maccarrone, si terrà presso l’ Hotel Lamezia (piazza Lamezia – Sant’Eufemia di Lamezia Terme) alle ore 11.30 di lunedì 3 novembre 2008. LAMEZIA T. (Cz) - Premi Anthurium d’argento E’ stata fissata per il prossimo 8 novembre la cerimonia di consegna dei premi Anthurium d’argento 2008; la manifestazione si terrà al Teatro Grandinetti a partire dalle 20.30. Sarà l’attore romano Andrea Giordana l’ospite d’onore della cerimonia. Un’edizione autunnale quella di quest’anno dovuta a diversi problemi logistico – organizzativi che hanno fatto slittare la data della cerimonia dal periodo estivo fino ad autunno inoltrato. Intanto il Centro studi presieduto da Francesco Ruberto fa sapere che la macchina organizzativa non si è fermata: è di questi giorni, infatti, l’assegnazione del premio Anthurium – sezione letteraria Rubbettino – alla scrittrice Antonia Arslan per il suo libro “La masseria delle allodole”. L’opera che ha vinto il premio Stresa di narrativa e il premio Campiello 2004 ripropone la storia di un gruppo di cittadini armeni vissuti in Anatolia e rimasti vittime dei rastrellamenti voluti dal governo turco. Prendendo spunto dal libro della Arslan la tragedia del popolo armeno è diventata anche un film diretto dai fratelli Taviani e uscito nelle sale nel maggio del 2007. Antonia Arslan che è di origine armena è nata a Padova nel 1938. Per "La Masseria delle Allodole" che è il suo primo romanzo, Antonia Arslan ha ot-

tenuto anche il premio letterario per la “Poesia religiosa” in Campania e il “Premio del libraio, città di Padova 2005”. L’edizione 2008 del premio avrà il patrocinio della presidenza del Consiglio provinciale di Catanzaro e dell’amministrazione comunale lametina. Tra gli altri premiati, per la sezione Calabria il professor Saverio Di Bella storico e docente all’Università di Messina, l’Anthurium sezione Lamezia è stato assegnato a Raffaele Gaetano docente universitario, scrittore e giornalista. Per il riconoscimento la Calabria nel cuore è stata scelta Renate Siebert, la sociologa di origine tedesca che insegna all’Unical e che ha compiuto numerosi studi sulla realtà socio-politica del Meridione e su quella calabrese. LAMEZIA T. (Cz) - “Meeting Città di Lamezia” La Rari Nantes Lamezia in collaborazione con il Comune di Lamezia Terme e con il Comitato regionale Calabro Fin ha organizzato la prima edizione del “Meeting Città di Lamezia”. La manifestazione è a carattere interregionale e si svolgerà il 9 novembre 2008. L’evento verrà ospitato nella piscina comunale di Lamezia Terme sita in località Chianta ed è riservato alle categorie Esordienti “A”, Ragazzi , Assoluti. La formula della competizione prevede per la sezione maschile e femminile le stesse specialità: 50 e 100 metri Stile Libero, 50 e 100 metri Rana, 50 e 100 metri Delfino, 50 e 100 metri Dorso e 200 Misti, tutte con cronometraggio elettronico. Saranno premiati con medaglia i primi 3 classificati per ogni specialità e saranno assegnati punteggi per la classifica a squadre fino al sesto classificato. Alla migliore prestazione tecnica verrà conferito il premio speciale “Giorgio Stingi”, mentre saranno premiate le prime tre società classificate in base alla somma di punteggi. LAMEZIA T. (Cz) - Fiera del libro calabrese Sedici case editrici delle cinque Province della Calabria partecipano alla Fiera del libro calabrese prima edizione, fortemente voluta dall’associazione “Sinergie Culturali” e realizzata grazie alla collaborazione della libreria Biblos, sita negli stessi locali di via Leonardo da Vinci di Lamezia Terme. Programma: 18 novembre, ore 17.00, tavola rotonda con la partecipazione di editori e rappresentanti delle istituzioni. Conduce Giancarla Rondinelli. Nei locali della libreria Biblos presso il centro pastorale di Via Leonardo da Vinci, 2, sarà possibile visitare gli stand librari allestiti dagli editori calabresi. Orari: 8.00-13.00/ 16.00-20.00. LAMEZIA T. (Cz) - Mostra-evento “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, si terrà la mostra-evento “Oggettinstabili seconda edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostraevento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Il versamento di euro 25,00 dovrà essere ef-

fettuato con bonifico bancario intestato ad: associazione culturale 400Kc, via dei mille 79, 88046 Lamezia Terme; coordinate bancarie: Iban it 78 y O1030 42841 000003790008 monte dei paschi di Siena filiale di Sambiase; causale del versamento: contributo realizzazione mostra moti urbani stazionimpossibili; termine perentorio fissato per le iscrizioni (incluso versamento): 4 febbraio 2009. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia Terme - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Il luogo della mostra sarà reso noto entro il 4 marzo 2009. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu - carlo@400kc.eu. LOCRI (Rc) - Corso per operatori di Enti locali, Asl... L’Amministrazione comunale della Città di Locri, l’assessorato alle Politiche sociali, rende noto che il 6 novembre avrà inizio a Locri un corso di formazione congiunta che si rivolge ad operatori e volontari di enti locali, Asl e di associazioni di volontariato presenti nel territorio della Locride, nonché operatori penitenziari della C.C. di Locri e dell’Uepe di Reggio Calabria. Il corso promosso dall’Amministrazione della Città di Locri in sintonia con il Centro di Servizio al Volontariato Dei Due Mari, dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Reggio Calabria, con la collaborazione della Fondazione Zappia, avvia la fase attuativa del Patto Penitenziario per la Locride, accordo sottoscritto presso il Palazzo di Città di Locri nello scorso mese di luglio tra diversi soggetti istituzionale del territorio che si propone di favorire l’inclusione sociale dei soggetti provenienti da percorsi penali. L’obiettivo è quello di creare una visione condivisa, un linguaggio comune, una sinergia d’interventi tra i soggetti istituzionali e del volontariato coinvolti nel progetto. La seconda fase del Patto Penitenziario prevede l’apertura a Locri, in una struttura messa a disposizione dalla Fondazione Zappia, di una Agenzia per l’inclusione sociale rivolta ai soggetti con problemi penali ed alle loro famiglie. All’interno della struttura opererà anche un servizio di ascolto ed assistenza per i familiari delle vittime del delitto e della criminalità organizzata. La sede formativa è presso Palazzo Nieddu.

Per segnalare un appuntamento a questa rubrica, inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica

appuntamenti@ildomani.it o un fax al numero 0961-903801 ALMENO QUARANTOTTO ORE PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELL’EVENTO


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Quarta edizione del Festival internazionale d’organo sabato 15 novembre in programma a Paola

“Colti in castagna 2008” a Martone IL CARTELLONE

Sagra e degustazione di prodotti artigianali oggi a Montepaone

MAIDA (Cz) - Inaugurazione “L’Arca” Inaugurazione “LArca”- Servizio socio educativo per la prima e la seconda infanzia presso il Centro Commerciale “ Due Mari”- Località Comuni Condomini Maida, giorno 7 novembre alle ore 17.00. Il servizio, realizzato dalla Soc.Coop. Sociale Ce.Pro.S. che da venti anni opera sul territorio rivolgendo la propria attività esclusivamente ai minori, nasce e si colloca all’interno del Piano di Zona che il Comune Capofila di Lamezia Terme sta realizzando per il proprio distretto. Situata all’interno del Centro Commerciale Due Mari, in località Comuni Condomini, zona in cui si incontrano quattro comuni (Lamezia, Maida, Feroleto e Pianopoli), si colloca a metà strada tra il capoluogo calabrese e Lamezia. MARTONE (Rc) - “Colti in castagna 2008” Giorno 8 e 9 novembre, a Martone, si svolgerà la manifestazione “Colti in castagna 2008” dedicata alle castagne e al vino novello. Programma: ore 17.00, inaugurazione manifestazione con apertura stand; ore 18.30, mostra fotografica "I paesaggi" a cura di Pino Jentile; ore 19.00, “vOgLiO solo extra, banchi d'assaggio e degustazione olio extravergine d'oliva da Cv Geracese”, a cura di Strada del vino dei sapori della Locride; ore 19.00, suoni e origini calabresi musica e balli tradizionali calabresi con la musica del trio Argagnari; ore 19.30, “Da castagna a caldarroste” a cura dell'associazione i Saputi i tutti i tempi; ore 21.00, lezione di gusto: dolci tipici calabresi a cura delle pasticcerie. Domenica 9 novembre, ore 10.00, raduno e raccolta castagne presso M.te Limina a cura di sez. giovanile Cai Rc; ore 16.30, castagne e novello: matrimonio d'interessi? a cura dell'associazione sommelier italiana; ore 18.00, banco assagi vini calabresi a cura di Strada del Vino dei Sapori della locride; ore 19.00, suoni e origini calabresi, musica e balli tradizionali calabresi; ore 19.30, da castagne a caldarroste a cura dell'associazione i Saputi i tutti i tempi; ore 19.30, gastronomia martonese a cura del ristorante La Collinetta.

MONTEPAONE (Cz) - Sagra dei prodotti artigianali Oggi, presso la pasticceria Dolcegelato in via Garibaldi (accanto dupermercato Paoletti), prima sagra e degustazione dei prodotti artigianali preparati da uno staff di pasticceri e gelatieri di vecchia generazione. Appuntamento dalle ore 10.00 alle 13.30 e dalle ore 16.00 alle 20.00. PAOLA (Cs) - Festival internazionale d’organo IV Festival Internazionale d’Organo “Città di Paola”. La manifestazione è organizzata e diretta dal maestro Matteo Francesco Golizio, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Paola e della Provincia di Cosenza, nonché la grande collaborazione della Comunità dei Frati Minimi di Paola e dell’Associazione Musicale “Arte Organistica”. Appuntamento a sabato 15 novembre alle ore 18.00, sempre presso la Nuova Chiesa del Santiario di San Francesco di Paola. Sarà ospite l’organista austriaco Kristian Scnheider. PENTONE (Cz) - “Il tempo delle castagne” Fino al 7 novembre si svolgerà a Pentone la manifestazione "Il tempo delle castagne” con il patrocinio del Comune di Pentone. Programma: Progetto verde, con il patrocinio dell'assessorato all'ambiente, amministrazione provinciale di Catanzaro e la partecipazione dell'istituto scolastico comprensivo n° 1 di Taverna venerdì 7 novembre, si terrà "Sentiero della castagna". Escursione sul monte Cerasio "la natura insegna il valore della biodiversità" distribuzione di materiale didattico osservazione dei "Giganti della montagna". La diversità della vita - La terra vive - La catena alimentare intervento di esperti sulla biodiversità. messa a dimora di alcuni castani. Incontro con i personaggi della civiltà contadina, preparazione prodotti tipici e distribuzione; mostra e premiazione dei lavori preparati dai bambini sulla biodiversità. Durante la manifestazione "Il tempo delle castagne" sarà possibile visitare la mostra dell'artista C. Cannistrà (sala consiliare) e il museo della civiltà contadina e pinacoteca di arte contemporanea (sede Pro Loco Pentone). Info: 389/1862374 - 389/1862102 - www.prolocopentone.it.

REGGIO C. - Iscrizioni alla facoltà di Agraria C’è ancora tempo per iscriversi ai corsi di laurea della facoltà di Agraria. Il rettore dell’Università Mediterranea di Reggio ha infatti decretato una proroga fino al 3 novembre del 2008. REGGIO C. - Teatro Cilea, abbonamenti Sta per partire la nuova stagione del Francesco Cilea di Reggio Calabria. Il massimo teatro riapre i battenti con uno spettacolo fuori cartellone: “Il barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, melodramma buffo in tre atti. Si tratta di un Barbiere di Siviglia tutto nuovo, diretto da Mimmo Calopresti. La sezione lirica, quest’anno, verrà curata dalla consulente Serenella Fraschini, l’organizzazione delle opere è curata, invece, dall’impresa lirica Gioacchino Gitto. Per quanto riguarda l’accesso al teatro per la nuova stagione (che avrà inizio il 14 ed il 15 novembre, con il Gran Galà del Tango) fino al 3 novembre i possessori di abbonamento relativo all’anno precedente potranno esercitare il diritto di prelazione; dal 4 al 7 novembre verranno emessi i nuovi abbonamenti; nei giorni 8 e 9 novembre sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sezione danza e lirica; dal 10 novembre, infine, saranno in vendita i biglietti per i singoli spettacoli di tutta la stagione.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


40 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Internazionalizzazione delle imprese: strategie e strumenti”, ciclo di appuntamenti nella Città dello Stretto

Sagra dei vini a Reggio Calabria IL CARTELLONE

Manifestazione conclusiva della giornata della donazione degli organi a Rende

REGGIO C. - Rassegna del circolo Zavattini Con l’anteprima costituita dal film al femminile sul cambiamento delle donne italiane tra anni ’60 e ’70 “Vogliamo anche le rose” di Alina Marazzi ha preso il via la rassegna annuale del circolo del cinema “Cesare Zavattini”. Particolare importanza riveste però la manifestazione collegata al film della regista milanese. La serata è infatti organizzata con gli uffici delle consigliere di Parità della Regione Calabria Stella Ciarletta e della Provincia di Reggio Calabria Daniela De Blasio. Sarà ospite la giornalista reggina Adele Cambria e il vice presidente della Giunta regionale Domenico Cersosimo. La rassegna, che accompagnerà i soci dello “Zavattini” prosegue lunedì 3 novembre, con Xxy di Lucia Puenzo; lunedì 10 novembre 2008, con Soffio di Kim Ki-duk; lunedì 17 novembre, con Sfiorarsi di Angelo Orlando; lunedì 24 novembre, con Coverboy di Carmine Amoroso, e infine lunedì 1 dicembre, Jimmy della collina di Enrico Pau. Il costo della tessera per tutte le proiezioni è di 15 euro. Le proiezioni avranno luogo presso il Cineteatro Aurora e i tesserati avranno l’opportunità di scegliere tra due proiezioni che si svolgeranno presso il Cinema Aurora in Via S. Caterina alle ore 18.00 e alle ore 21.00, ad eccezione della serata d’apertura del 29 settembre, che inizierà alle ore 20.00, e per la quale l'ingresso è libero. REGGIO C. - Giornata delle Forze Armate Le manifestazioni celebrative del 90° anniversario della fine della I Guerra Mondiale (1918 – 2008), della Festa dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate si terranno in tutta la Regione il 4 e il 9 novembre dello stesso mese, vedranno la città dello Stretto protagonista di una serie di eventi. Il 4 novembre, come tradizione, ogni città con il coinvolgimento dei Comandi, della Prefettura, degli Enti Locali, avrà la propria cerimonia celebrativa che in tutta la Calabria è fissata alle 10. Di particolare rilievo per Reggio Calabria sarà la giornata del 9 novembre durante la quale le Forze Armate saranno in piazza per incontrare la cittadinanza”. Alle 10, infatti, all’Arena Ciccio Franco, si terrà la cerimonia dell’alzabandiera e subito dopo il concerto della Banda della Brigata “Aosta”. Piazza Duomo, invece, dalle 10 alle 18 ospiterà un ‘esposizione di mezzi e materiali delle Forze Armate, così come, nella stessa fascia oraria, al teatro comunale “Francesco Cilea”, sarà allestito un percorso culturale celebrativo della fine della I Guerra Mondiale: una mostra storica di uniformi, collezioni, plastici, cartoline d’epoca e due filmati dell’Istituto Luce. Sul corso Garibaldi, poi, stand promozionali della Forze Armate. Piazza Indipendenza, dalle 11 e 30 alle 16 sarà animata da atti dimostrativi di alcuni reparti, mentre al porto si potrà visitare un pattugliatore della Marina Militare. La giornata si concluderà con un altro concerto della banda in piazza Indipendenza e, alle 18, sempre all’Arena, con la cerimonia dell’ammainabandiera. REGGIO C. - “La sfida di oggi”, convegno Il Consiglio regionale della Calabria, commissione regionale per le Pari opportuintà tra uomo e donna, giorno 7 novembre, ore 15.00, presso la sede del Consiglio regionale, sala Giuditta Levato, ha organizzato un convegno dal titolo “La sfida di oggi: qualificare la nostra democrazia consolidando il binomio libertà e giustizia. Necessità. Centralità dell’informazione e della comunicazione libera ed impegnata sul terreno del cambiamento”. Programma: saluti del presidente on.le Giuseppe Bova e delle autorità; introduce: Antonia Lanucara, presidente commissione Pari Opportunità Regione Calabria; coordina: Gianfranco Manfredi, redattore capo ufficio stampa Consiglio reg.le; interverranno: d.ssa Giuliana Sgrena, giornalista; dr. Tonino Licordari, giornalista; dr. Pino Nano, direttore Rai 3; dr. Carlo Parisi, segretario sindacato giornalisti Calabria; dr. Paolo Pollichieni, giornalista; dr. Massimo Tigani, giornalista; dr.ssa Giulia Veltri, giornalista; dr.ssa Cristina Vercillo, giornalista; conclude Vittoria Franco, ministro Ombra Pari Opportunità. Sarà presente la senatrice Rosa Villecco Calipari. E’ stata invitata l’on.le Mariastella Gelmini, ministro dell'istruzione, Università e ricerca. REGGIO C. - Solidarietà al popolo tibetano In occasione del sessantesimo anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani, l'istituto Kalarupa - Centro studi di Buddhismo Tibetano di Reggio Calabria con il patrocinio morale dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, del Monastero di Gaden Jangtse (Kharnataka State - India) e dell'associazione Italia - Tibet, organizza una una "nuova" tre giorni di solidarietà al popolo Tibetano. L'evento avrà inizio venerdì 7 novembre, alle ore 15.00, con la conferenza dal titolo: “Tibet: diritti umani violati”, presso l'aula Magna della facoltà di architettura dell'università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria. Al termine della conferenza sarà proiettato il film documentario

Tibet, il grido di un popolo. Seguirà un insegnamento pubblico del Ven. Lama Ghesce Lobzang Chotak - proveniente dal Monastero Universitario di Gaden Jangtse - (sabato 8 novembre, ore 20.30) presso il Cineteatro Dopolavoro Ferroviario sito in via Nino Bixio, ed una meditazione guidata dal Ven. Lama (domenica 9 novembre, ore 18.30) presso il centro Yoga Helios, sito in via G. Mercalli 63. REGGIO C. - Sagre di prodotti calabresi Il Club Unesco promuove una cultura di pace, incentivando lo scambio internazionale e la conoscenza delle culture delle diverse comunità di stranieri residenti in città. In tal senso, di concerto con Il Tipico (che ne ha proposto l’organizzazione), ha co-organizzato una serie di sagre per la valorizzazione dei prodotti tipici locali. Si svolgono di sabato sera, e sono aperte ai soci di questo club Unesco Re Italo, ed ai simpatizzanti (Soci di Accademia Kronos Calabria e di altre Associazioni Culturali ed Ambientali), nonché ai soci del CinefotoClub Vanni Andreoni di Reggio e del centro studi Colocrisi. Presso i locali de Il Tipico, viene allestita una mostra di prodotti artigianali, foto d’autore, dipinti e sculture sugli argomenti di volta in volta trattati. L’iniziativa, denominata Vini e Sapori, è articolata con il seguente programma: sabato 8 novembre, ore 20.00 circa, sagra delle castagne; sabato 15 novembre, ore 20.00, circa, sagra dei vini. La sagra si svolge presso la sede del centro studi Colocrisi a Sambatello di Gallico, nell’ambito delle manifestazioni indette dall’associazione. Sabato 22 novembre, ore 20.00, circa, sagra del miele. I soci possono gustare i prodotti tipici locali, come da menù, provvedendo al rimborso individuale (per i costi di acquisto degli alimenti e la preparazione), alla struttura ospitante de Il Tipico, di euro 10,00 per ciascuna serata. REGGIO C. - “Reggio photo fest” Si svolgerà in riva allo Stretto dall’8 al 22 novembre la prima edizione del “Reggio photo fest”, in altre parole il festival del fotogiornalismo italiano e internazionale organizzato dall’associazione culturale “Ater Raster” e dall’assessorato comunale ai Beni Culturali e Grandi Eventi, retto da Antonella Freno con la direzione artistica dei fotoreporter Francesco Cufari ed Adriana Sapone. Il festival sarà un’importante occasione per conoscere le opere di grandissimi nomi della fotografia internazionale, che giungeranno a Reggio Calabria anche per esporre le loro realizzazioni. Cittadini e turisti potranno perciò ammirare centinaia di scatti provenienti da tutto il mondo e ‘catturati’ da esponenti di spicco della comunicazione visiva: tra loro ad esempio Pierpaolo Cito, finalista al premio Pulitzer 2007, nonché fotografo dell’Associated Press, agenzia di stampa internazionale; Sebastiao Salgado, con la mostra “Terra”, immagini scattate nelle fazendas brasiliane e le professioniste italiane ed estere che esporranno “Nel nome delle donne”. Nell’ambito del festival, che sarà ospitato dall’elegante cornice rappresentata dal foyer del teatro Francesco Cilea, si terrà anche il contest “Reggio in pixel”, al quale hanno già aderito numerosi fotoamatori e diversi professionisti del settore. Si tratta di un’occasione che il Comune di Reggio Calabria, insieme ai due direttori artistici, desidera offrire ai tanti appassionati. I vincitori, oltre ad esporre durante il Festival, saranno premiati da un noto fotografo di livello nazionale e le immagini vincitrici, inoltre, saranno utilizzate dall’Amministrazione per produrre materiale promozionale sulle proprie iniziative istituzionali, sempre con indicazione dell’autore. REGGIO C. - Ciclo di seminari sulle imprese La Camera di Commericio Reggio organizza il ciclo di seminari “Internazionalizzazione delle imprese: strategie e strumenti” che si svolgeranno presso la sede camerale (Via T. Campanella 12); la mattina sarà dedicata all'attività d'aula, nel pomeriggio il relatore sarà disponibile per incontri one-to-one dietro prenotazione, per approfondire quesiti specifici e tradurre direttamente in chiave pratica le tematiche affrontate in aula. Calendario: 12 e 13 novembre: Indagini di mercato e strategie di marketing internazionale. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 19 novembre, ore 17.00-19.00, autore Leopardi, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. A. Monorchio; 17 dicembre, ore 17.00-19.00, autore Hawthorne, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 21 gennaio 2009,ore 17.00-19.00,

autore Kafka, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa S. Cordiani; 18 febbraio, ore 17.00-19.00, autore D'Annunzio, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dott.ssa D. Belmondo, dott.ssa R. Nucera; 18 marzo, ore 17.00-19.00, autore Faulkner, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa F. Farano; 15 aprile, ore 17.00-19.00, autore Dostojevskji, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 13 maggio, ore 17.00-19.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 10 giugno, ore 17.00-19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 15 luglio, ore 17.00-19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dr. Paolo Praticò. REGGIO C. - Accompagnatori di escursionismo Il Cai Reggio offre ai soci la possibilità di partecipare al III corso propedeutico alla formazione degli accompagnatori di escursionismo (Ae) in Aspromonte davenerdì 21 al 23 novembre.Il corso propedeutico é requisito indispensabile per la successiva frequenza al corso di formazione per accompagnatore di escursionismo. Per informazioni: giuseppe.romeo@gruppogdm.it - 339/4628019 o in segreteria dove è consultabile la relativa modulistica da inviare entro il 18 settembre. REGGIO C. - Gianni Morandi con “Grazie a tutti” Confermati i due concerti reggini del tour "Grazie a tutti" di Gianni Morandi. Le date definitive dei due concerti di Gianni Morandi previsti a Reggio Calabria sono confermate per i giorni 8 e 9 aprile 2009. I concerti inizieranno alle ore 21.00. La vendita dei biglietti partirà il 26 settembre 2008 in tutti i punti autorizzati. La tendostruttura sarà installata in località Pentimele, nei pressi del Palasport. Previsti due tipi di biglietto: poltronissima euro 40.00 e tribuna euro 30, compreso diritti di prevendita. I due concerti di Gianni Morandi a Reggio Calabria fanno parte di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d'autore italiano ed godono del patrocinio e della collaborazione dell' assessorato comunale alla Cultura. RENDE (Cs) - Giornata della donazione Si terrà lunedi 3 novembre alle ore 16.30, presso la Sala”De Cardona” Centro direzionale Bcc Mediocrati via Alfieri a Rende, la manifestazione conclusiva della 15esima giornata della donazione degli organi. La manifestazione, coordinata dalla giornalista Rosalba Baldino si aprirà con i saluti della presidente dell’Asit Rosanna Piemonte e quelli delle autorità. Sono previsti gli interventi del coordinatore regionale dei Trapianti dott. Pellegrino Mancino, del rettore della Cattedrale di Cosenza Rev.Don Giacomo Tuoto e del prof. Luigi M. Lombardi Satriano. Come per gli anni passati ci sarà lo spazio dedicato agli alunni che sono risultati vincitori delle Borse di Studio per il concorso scolastico sulla donazione degli organi arrivato alla sua quattordicesima edizione a cura del Presidente del distretto scolastico casentino dott. Alessandro Nucci. Sono previste anche testimonianze di trapiantati, di familiari dei donatori e di ragazzi risultati vincitori del concorso scolastico neegli anni passati infine si assisterà al recital del maestro Raffaele Borretti e della maestra Velia Ricciardi.

Ogni lunedì sul Domani

LA PIAZZA Settimanale di economia locale con servizi sulle imprese e annunci gratuiti Per chi compra e vende, chi è a caccia di occasioni, chi cerca e offre lavoro. Case, ville, terreni, negozi, garage, auto, moto, accessori, bricolage, dischi, computer, attrezzi, software, mobili, audio-video Per contatti con la Redazione via mail: lapiazza@ildomani.it via fax: 0961-903801


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 41

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La seconda edizione della motocavalcata “Quad & moto” domani a San Giovanni in Fiore

“Visioni di Fata Morgana” a Rende IL CARTELLONE

Due nuove opere di Mattia Preti esposte nel Museo civico di Taverna

RENDE (Cs) - “Visioni di Fata Morgana” Lunedi 3 novembre, alle ore 10.00, presso il Piccolo Teatro Unical di Arcavacata, è previsto il primo evento speciale di “Visioni di Fata Morgana”, il nuovo festival cinematografico internazionale dell’Università della Calabria, che fa capo alla rivista “Fata Morgana” (Pellegrini Editore), Quadrimestrale di Cinema e Visioni animato dai docenti di cinema del Dams e che vede Bruno Roberti in qualità di direttore artistico. In occasione di questo primo evento speciale saranno ospiti del Campus di Arcavacata Sharunas Bartas, celebre regista lituano, campione di un cinema del paesaggio e della realtà, e Mario Carbone, grande fotografo e documentarista di origine calabrese. L’incontro si inquadra in una serie di iniziative che si svolgono nell’ambito della seconda edizione del Premio Mario Gallo (intitolato alla memoria del grande produttore cinematografico di origini calabresi). RENDE (Cs) - Accordo tra Libera e Unical Giovedì 6 novembre 2008 alle ore 10,00, presso l'Aula Caldora del Campus di Arcavacata di Rende, verrà siglato l'accordo tra “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e l'Università della Calabria. RENDE (Cs) - Corso formativo di lingua spagnola L’Istituto Superiore Calabrese di Politiche Internazionali (Iscapi), che ha sede presso l’Università della Calabria, ha organizzato un corso formativo in “Full Immersion” di lingua spagnola e cultura colombiana. Il corso è organizzato nell’ambito del programma Pitagora Mundus in collaborazione con l’Universidad Sergio Arboleda di Bogotà. Il corso avrà inizio il 24 novembre 2008 con una durata complessiva di 12 settimane – tra l’Iscapi (in Italia) e l’ Università Sergio Arboleda (Bogotá,Colombia)e si articola in 3 periodi di studio. Il primo periodo si svolgerà a Cosenza e comprende 20 ore di insegnamento suddiviso in 2 lezioni settimanali di 150 min. Il corso propone lo sviluppo di due macro-aree linguistiche, quali la comprensione e l’interazione orale e la comprensione e produzione di brani scritti. Gli obiettivi inerenti la prima macro-area si basano su attività formative che mirano al raggiungimento di competenze pratiche, mentre per quanto riguarda la seconda macro-area, si mira al raggiungimento di competenza di analisi e produzione di testi scritti. Il secondo periodo si svolgerà a Bogotà in Colombia e prevede 4 settimane di studio presso l’Università Sergio Arboleda, Bogotá- Colombia, articolato in lezioni, seminari, workshop. Il terzo periodo conclusivo del corso avrà luogo a Cosenza e prevede la preparazione per l’esame Dele (Diploma de Español como Lengua Extranjera), attraverso lezioni frontali che si svolgeranno nell’arco di 3 settimane, per un totale di 12 ore suddivise in due incontri settimanali. La domanda di iscrizione va presentata entro e non oltre le ore 1.00 del 13 novembre 2008 utilizzando il sito dell’Iscapi www.iscapi.org nell’area formazione – corsi di lingua. Al termine del corso sarà rilasciata la relativa certificazione da parte dell’Iscapi e dall’Università Sergio Arboleda di Bogotà. Al termine del corso, agli studenti che ne faranno richiesta sarà rilasciato l’attestato di iscrizione all’esame per l’ottenimento della certificazione Dele – Diplomas de Español como Lengua Extranjera. Per ulteriori informazioni si invitano gli interessati a consultare il bando attraverso il sito sopra indicato oppure telefonando ai seguenti recapiti telefonici 0984/493131 - 348/9389612 o ancora scrivendo una mail all’indirizzo di posta elettronica: info.colombia@iscapi.org. RENDE (Cs) - “J&B”, prossimi corsi J&B servizi organizzazione e metodo, presenta i prossimi corsi. "Buone pratiche di relazione, comunicazione ed assistenza” (II edizione), presso l'aula magna Università della Calabria, 6 e 7 - 13 e 14 dicembre, ore 9.00 - 17.00, crediti 36, destinatari: tutte le professioni sanitarie. Perulteriori informazioni e per effettuare delle iscrizioni è possibile rivolgersi alla segreteria nei giorni dal lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00, al seguente numero telefonico di rete fissa 0984/837852. ROSSANO (Cs) - “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro” L’Ufficio Europa del Comune di Rossano rende noto che, per celebrare il decimo anniversario dell’Euro, la Commissione Europa lancia Eurocompetition, un concorso on line rivolto ai giovani europei. Eurocompetition invita gli studenti - di età compresa tra i 10 e i 14 anni - della “zona Euro” e della Slovacchia a prendere parte alle celebrazioni realiz-

zando un poster sul tema “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro”. I poster dovranno esprimere i pensieri dei partecipanti su ciò che l’Euro ha fatto per i cittadini europei, quali benefici ha portato l’unione monetaria e come vedono il futuro della moneta unica. Il bando di concorso è aperto fino a mercoledì 31 dicembre 2008. Una giuria di esperti selezionerà 16 vincitori nazionali, ciascuno dei quali si aggiudicherà una fotocamera digitale e la possibilità di vedere il proprio poster stampato ed esposto alla mostra della Commissione Europea di Bruxelles. Fra questi 16 sarà scelto un vincitore assoluto che riceverà un premio speciale, per ora coperto dal segreto. ROSSANO (Cs) - Volontariato, aperte iscrizioni La Pro Loco di Rossano, in collaborazione con l’Upli Comitato Calabria – Provincia di Cosenza, ed il patrocinio del Comune di Rossano assessorato ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, comunica alla cittadinanza, che sono aperte le iscrizioni al servizio di volontariato europeo – Programma Gioventù. Le attività devono: svolgersi in un paese diverso da quello in cui risiede il volontario; non avere scopo di lucro e non essere retribuite; essere programmate, attuate ed avere un seguito in uno spirito di collaborazione fra volontari e organizzazioni di invio e accoglienza; apportare un valore aggiunto all'organizzazione di accoglienza e alla comunità locale; non essere sostitutive di un'attività lavorativa, del servizio militare o di formule alternative; avere una durata limitata nel tempo (fino a dodici mesi); prevedere la partecipazione di almeno uno Stato membro dell'Ue. Possono prendere parte all'Azione Sve tutti i giovani di età compresa, in linea di massima, tra i 18 e i 25 anni all'inizio della loro attività come volontari, legalmente residenti in uno dei paesi del programma o in un paese terzo ammesso al programma. In circostanze giustificate, valutate caso per caso, sono ammesse alcune eccezioni al limite massimo, che viene elevato fino ad anni 30 di età, per i giovani con minori opportunità. Non è consentito imporre il pagamento di quote di partecipazione. Inoltre, è possibile documentarsi e scaricare gli allegati per la presentazione della domanda sul sito del Comune di Rossano www.rossano.eu, oppure sul sito della Pro Loco Rossano www.prolocorossano.it. La domanda in duplice copia, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento valido, dalla Scheda Sve e dal Cv europeo, va consegnata a mano, in busta chiusa, presso gli uffici Pubblica Istruzione e Servizi Sociali del Comune di Rossano, con la seguente dicitura: domanda per partecipare allo sve servizio volontario europeo, alla c.a. della Pro Loco Rossano. Il termine per la presentazione delle domande scade inderogabilmente giorno13 novembre 2008alle ore 13.00. Per ulteriori informazioni si può contattare il presidente della Pro Loco Federico Smurra ( 0983/03 07 60). SAN GIOVANNI IN F. (Cs) - Motocavalcata Ams associazione motocross San Giovanni in Fiore & special moto presenta il II motocavalcata "Quad & moto" domenica 2 novembre. Programma: ore 8.00, apertura iscrizioni; ore 8.45, partenza con guide; ritrovo presso stadio Valentino Mazzola, presso negozio Special moto. Iscrizione euro 20,00 con pranzo presso agriturismo Florense loc. Serrisi. E' gradita l'iscrizione e la prenotazione. La manifestazione si svolgerà in qualsiasi condizione meteo. Info: 320/0739288 - 0984/991694 - 329/0954917 - 0984/991545 amsmotocross@gmail.com. SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it. SOVERATO (Cz) - Festa della birra L’associazione Quartiere Arenile con la collaborazione del Bar Punto Rosso organizza per oggi in piazza Maria Ausiliatrice di Soverato la III edizione della “Festa della birra”. Nel corso della festa si esibirà il gruppo dei Parafonè. SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale 2008/2009 Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: 7 novembre C.C.R. Umbria Oplas Danza direzione Luca Bruni; 8 – 9 novembreC.C.R. Umbria Oplas Dnza love direzione Lu-

ca Bruni, 15 novembre Lella Costa – Amleto di William Shakespeare; 28 – 29 novembre Peter Pan il Musical regia Maurizio Colombi; 19 dicembre Compagnia Donati Olesen Comedy Show regia G. Donati e J. Olesen; 3 gennaio Caprioglio Scaccia La Dodicesima Notte di William Shakespeare; 6 gennaio Concerto Lirico Vocale “Una voce poco fa” a cura del Maestro Vito Cristofaro; 10-11 gennaio Tullio Solenghi L’Ultima Radio regia di Marcello Cotugno; 6-7 febbraio Hair The tribal love rock Musical direzione musicale Elisa; 28 febbraio Dr Jekill e Mr Hyde The strange show di e con Fabrizio Paladin; 7 marzo Claudio Insegno Risate al 23° piano di Neil Simon; 21 marzo Gaia De Laurentis Sottobanco regia Claudio Beccaccini; 4 aprile Tosca D’Aquino Ogni anno punto e a capo di Eduardo De Filippo; 16 aprile Sorelle Marinetti Non ce ne importa niente regia Max Croci; 25 aprile Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; 3 maggio Giorgio Albertazzi lezioni americane di Italo Calvino. SQUILLACE (Cz) - Visite al centro storico L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria mette tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Info: 0961/34618 368/7376942 - 347/1094691 - 320/0473698 - www.calabriaguide.it. STALETTI’ (Cz) - “Mangiando e bevendo diVino” “Mangiando e bevendo diVino”, dal 6 novembre tutti i giovedì dalle 20.30, presso il Blanca Cruz di Stalettì, appuntamento conviviale per esperti e non con degustazioni guidate. Saranno presenti alcuni sommeliers dell’Associazione Italiana Sommeliers. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 329/9149079 - 347/8871177 - www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un pregevole bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.0019.00. TAVERNA (Cz) - Salsiccia e patata silana, sagra Il Villaggio Culturasila Taverna organizza la XXV sagra della salsiccia e della patata silana oggi, alle ore 10.00. Saranno allestiti stand di prodotti tipici, e la giornata sarà allietata da musica folk. TIRIOLO (Cz) - Concorso fotografico nazionale L'associazione VideoFotografica "l'Obiettivo" Onlus di Tiriolo, ha indetto l'11° concorso fotografico nazionale Città di Tiriolo, edizione digitale dal titolo "Madre natura", in collaborazione e sotto l'alto patrocinio del Wwf, e dell'Uif unione italiana fotoamatori. L’iscrizione al concorso è aperta a tutti; la quota di partecipazione è stabilita in euro 9,00, da inviare tramite Ccp 68811181 intestato all'associazione videofotografica "l'Obiettivo" Onlus di Tiriolo. Ogni partecipante può presentare un massimo di quattro (4) opere (file aventi lato maggiore 1200 px. estensione Jpg) sia in bianco e nero che a colori, da trasmettere all'indirizzo di posta elettronica concorsi@asobiettivo.it.


42 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Dal monastero al convento”, convegno internazionale dal 7 novembre a Cosenza, Gerace e Siderno

I “Venerdì della Dante Alighieri” a Vibo IL CARTELLONE

Prosegue il 7 novembre la IX edizione di “Prim’Olio” in Calabria

TIRIOLO (Cz) - Sagra delle castagne Le Proloco associate: Tiriolo, S.Pietro Apostolo, Pratora, Amato e Settingiano presentano "La sagra delle castagne". A partire da giorno 9 novembre, in via G.Leopardi (nei pressi della sede Proloco) a Pratora sarà di scena "la caldarrosta", con inizio alle 16.00, sarà accompagnata da vino paesano novello e da specialità castanicole offerte dalla Proloco e prodotte in casa. La serata sarà allietata dal suono degli organetti. Una mostra dell'artigianato locale verrà allestita all'interno delle sede Pro Loco. Il tour proseguirà giorno11 novembre, in occasione della festa di S. Martino in quel di Settingiano, con caldarroste e specialità affini. Non mancheranno piatti tipici locali. La ricorrenza sarà allietata da canti, balli e folklore locale. La Proloco di Settingiano, guidata dal presidente Felicetta, invita tutti a partecipare a questa prima sagra della castagna. La festa castanicola avrà inizio alle 16.00, e proseguirà per tutta la serata, ricordando che in loco si festeggia il Santo Protettore S. Martino. Giorno 15 novembre, a S. Pietro Apostolo, la Pro Loco, capeggiata dalla presidente Rosetta Mazza, ci farà degustare quanti più possibili piatti tipici a base di farina di castagna, non mancheranno i dolci al miele di castagna e naturalmente non mancherà l'accompagnamento folk. Le fisarmoniche e gli organetti allieteranno la manifestazione. Proseguiremo in quel di Amato, che pur non essendo un borgo a caratteristiche tipicamente castanicole, già da parecchio tempo svolge una funzione di traino per questo prodotto. La Pro loco presenterà delle novità caratteristiche della farina di castagna e non potranno certo mancare "le caldarroste", il folklore e gli organetti faranno compagnia agli astanti. La manifestazione avrà inizio alle 16.00 circa. Il tempo delle castagne conclude la sua passeggiata a Tiriolo, laddove ad aspettare gli ospiti ci saranno le ciambelle di castagna, i dolci al miele di castagna e non ultimo "Sua eccellenza la caldarrosta". I balli sociali, la fisarmonica e gli organetti ci accompagneranno per tutto il pomeriggio. I prodotti saranno distribuiti gratuitamente dalla Pro loco di Tiriolo, guidata dal presidente Paone e dai suoi collaboratori: Paonessa, Ferragina, Donato, Paone, Colacino, Lubello. Specialità castanicole potranno essere degustate al residence alberghiero "Due Mari". VIBO V. - “L’Italia senza il Sud” "L'Italia senza il Sud", Emma Marcegaglia a Vibo Valentia il 4 novembre, alle ore 15.30. Presso la scuola allievi di Polizia di Vibo Valentia, si terrà una assemblea indirizzata ad una riflessione su federalismo, welfare e crescita economica. VIBO V. - “L’industria apre le porte al pubblico” La Giacinto Callipo Conserve Alimentari, anche quest’anno ha aderito alla manifestazione “Apertamente, l’industria italiana apre le porte al pubblico”. L'iniziativa, promossa da Federalimentare, si svolgerà nella settimana dal 10 al 15 novembre, con lo scopo di informare i consumatori sulle garanzie di qualità e sicurezza degli alimenti che ogni giorno si portano in tavola. Il tema di “Apertamente 2008” sarà, infatti, “Gusto responsabile”. L'azienda apre le porte del proprio stabilimento alla stampa lunedì 10 novembre.La visita presso i reparti produttivi avrà la durata di circa 1 ora e si svolgerà nella mattinata, con inizio alle ore 9.30. VIBO V. - “Venerdì della Dante Alighieri” Con la presentazione dei "Venerdì della Dante Alighieri", ha preso il via l'attività di un antico comitato provinciale culturale. Programma: il 21 novembre, Lorenzo Meligrana tratterà il tema "Tra lingua e dialetti", il ritorno del dialetto nell'opera di Mario Roperto "Addoccussì va 'u mundu". VIBO V. - “Vibo - Presepi 2008”, mostra/concorso La Pro Loco di Vibo organizza la IV edizione della mostraconcorso “Vibo-Presepi 2008” che si terrà nella Chiesa rinascimentale di San Michele. La partecipazione è gratuita e suddivisa in due sezioni: privati; scuole, associazioni, enti, ecc... L'autore è libero nella scelta dei materiali da utilizzare e del tema da rappresentare. La tecnica d'esecuzione ed il tema andranno debitamente illustrati nella scheda di presentazione dell'opera che andrà presentata al momento della consegna del presepe. Ogni partecipante può presentare più presepi per la mostra, ma solo due per il concorso. Ogni partecipante dovrà far pervenire i presepi, presso la Chiesa di San Michele con mezzi propri entro e non oltre il 10 dicembre, e ritirarli entro e non oltre il 12 gennaio 2009. I presepi non ritirati entro tale data resteranno in proprietà alla Pro Loco. Giorno ed ora della consegna e del ritiro, vanno preventivamente concordati con la Pro Loco. I presepi verranno giudicati da una giuria competente ed il giudizio sarà insindacabile. L'iscrizione dovrà pervenire, su apposito modello (uno per ogni presepe presentato), entro e non oltre il

29 novembre, presso la Pro Loco e potrà avvenire anche via fax (0963 45300) o tramite e-mail : info@prolocovibovalentia.it. Le domande pervenute oltre i termini fissati non saranno prese in considerazione, o comunque, esaminate dopo quelle prodotte nei tempi utili. La mostra, la cui inaugurazione avverrà sabato 13 dicembre, alle ore 18.00, resterà aperta sino al 5 gennaio 2009, nei seguenti orari: tutti i giorni: ore 10.00 - 12.00/ 17.00 - 20.00. A mezzanotte del 24, la Chiesa accoglierà la suggestiva “ Processione del Bambinello” con personaggi in costume ed accompagnata dalla dolce musica degli zampognari e dal “Gran Falò di Natale”. CALABRIA - “Infasil per te - Il mese della protezione” E' arrivata anche a Catanzaro e in altre città calabresi, la nuova edizione di Infasil per te - Il mese della protezione che vede Aogoi e Infasil impegnati per il benessere della donna.Fino al 15 novembre è possibile prenotare una serie di servizi gratuiti: in primis una visita ginecologica gratuita con un ginecologo Aogoi e in più servizi dedicati alle giovani dai 16 ai 24 anni. Anche in questa edizione Aogoi e Infasil offrono a tutte le donne servizi gratuiti per la tutela della loro sfera intima: visite ginecologiche gratuite con i ginecologi Aogoi in tutta Italia dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 16.00, prenotando al numero verde Infasil 800 950 050 (attivo fino a sabato15 novembre 2008) disponibili a Soverato e a Cosenza, Corigliano Calabro (Cs), Reggio Calabria, Marina Di Gioiosa Ionica (Rc); il ginecologo on line su www.infasil.it. CALABRIA - “Prim’olio”, IX edizione L'associazione “Saperi e sapori” presenta la IX edizione di Prim’Olio (giornate internazionali per la valorizzazione dell'olivicoltura Mediterranea). Eventi previsti: 7 novembre, ore 10.00, in località Castellace di Oppido Mamertina, manifestazione in campo; 7 novembre, ore 10.00, località Castellace di Oppido Mamertina, prove tecniche di raccolta meccanica nei terreni aziendali” cooperativa sociale "Valle del marro"; 7 novembre, presso la sala congressi Banca Credito Cooperativo, Cittanova (Rc) il convegno: “Etica e legalità nella filiera olivicola-olearia”. Programma: ore 15.30, apertura dei lavori; introduzione: Domenico Fazari, associazione Saperi e Sapori; relazioni: Giacomo Zappia, Valle della Marro – Libera Terra; Franco Ferrarini, fondazione Tertio Millennio; Marco Reggio, Federcasse; Turiddo Campaini, Unicoop Firenze; interventi programmati: Antonino De Masi, De Masi Costruzione srl; Domenico Fazio, Alfa Laval impianti oleari; Carmelo Vazzana, Unasco; Claudio Di Rollo, consorzio nazionale di Olivicoltori; Ranieri Filo della Torre - Unaprol; Stefano Poeta, Federazione Agronomi Regione Calabria; conclusioni: Mario Pirillo, assessore agricoltura Regione Calabria; Marco Vitale, economista e consulente d’impresa; coordina i lavori: Alessandro Mastrantonio, coordinatore editoriale di Agrisole; 8 novembre, ore 10.30, a San Giorgio Morgeto biblioteca comunale, tavola rotonda su “Valorizzazione degli oli extra vergini calabresi, il marchio di tutela Igp”, intervengono: Domenico Fazari, presidente associazione Saperi e Sapori; Giuseppe Scali, assessore provinciale all’agricoltura; Mario Pirillo, assessore regionale all’agricoltura; 8 novembre, ore 12.30, presso i vicoli del centro storico di San Giorgio Morgeto festa dell’olio nuovo gastronomia, antiche tradizioni, artigianato, cultura e musica popolare, presentazione della guida “Gli extravergini calabresi” edizione 2008, premiazione delle 20 migliori aziende olivicole calabresi. Intervengono: Enzo Perri, centro di ricerca per l’olivicoltura e l'industria olearia Rende Cosenza; Marco Oreggia, curatore della guida mondiale “L'Extravergine"; Giuseppe Bova, presidente consiglio regionale della Calabria; 11 - 14 novembre, “Oliogastronomico” stage in Calabria degli studenti dell’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo (Cuneo); 17 - 22 novembre, III edizione di Frantoi Aperti, visite guidate negli oleifici regionali con possibilità di degustazione e acquisto degli oli extra vergini d’oliva di nuova produzione; 28 novembre, ore 19.30, presso Hotel President - Siderno, serata a tema sull’olio d'oliva oro giallo di Calabria....prezioso alimento, organizzato in collaborazione con il Rotary Club Locri; 11 dicembre, presso l'università di Bologna - facoltà di agraria, presentazione gli oli extravergini Calabresi ed altre specialità regionali peculiarità organolettiche e tipicità. CALABRIA - Progetto “Fabbrica Verde” Confindustria Crotone ha aderito al progetto Fabbrica Verde, promosso dal dipartimento Politiche dell’ambiente della Regione Calabria e relativo alla realizzazione di una iniziativa per la sensibilizzazione delle imprese sul tema dei rifiuti. Il progetto sarà realizzato a cura dell’Rti Psm associati srl - Dekmatis di Sandro Turano Snc, aggiudicatari della gara. Il progetto, finanziato dalla misura 1.7 del Por Calabria 2000-2007, prevede quattro cicli di seminari di tre giornate ciascuno articolati sui seguenti contenuti: Le politiche am-

bientali di impresa: il rapporto impresa e ambiente; I sistemi di gestione ambientale; La certificazione dei sistemi di gestione ambientale; Economia dell’ambiente; Marketing aziendale e comunicazione d’impresa; Contabilità ambientale; Introduzione alle politiche di gestione ambientali per il controllo dell’inquinamento; Gli indicatori macro-economici ed energetici di sostenibilità; Green procurement. Ciascun tema sarà trattato in maniera concreta con presentazione di casi studio e l’indicazione delle opportunità che le aziende “verdi” possono cogliere anche in termini di priorità nell’accesso a finanziamenti agevolati. Al termine di ciascun ciclo verrà rilasciato un attestato ufficiale di partecipazione. Il calendario dei seminari è il seguente: 5-6-11 novembre, presso Confindustria Reggio Calabria; 13-18-20 novembre, presso Confindustria Vibo Valentia; 24-26-27 novembre, presso Confindustria Cosenza. Per chi fosse impossibilitato alla trasferta i seminari potranno essere seguiti anche in videoconferenza da Crotone presso la sede Confindustria Crotone nelle date 5-6-11 novembre. CALABRIA - “Dal monastero al convento” Dal 7 al 9 novembre prossimo Cosenza, Gerace e Siderno ospiteranno i lavori del II convegno internazionale “Per una storia del francescanesimo in Calabria” sul tema “Dal monastero al convento – Vicende storiche e artistiche nell’area mediterranea dei secoli XII-XIV”. Il programma prevede: 7 novembre 2008, ore 10.30 – Cosenza - palazzo Arnone: dopo i saluti di rito da parte di autorità istituzionali e organizzatori dell’evento, si affronterà la tematica Il Mediterraneo bizantino e i novi ordines tra l’XI e il XIII secolo (prima parte). Aprirà i lavori Fabio De Chirico, Soprintendente BSAE della Calabria. Subito dopo interverranno Cosimo Damiano Fonseca, Università di Bari -Accademia dei Lincei; Filippo Burgarella, Università della Calabria e Giulia Orofino, Università di Cassino. 8 novembre 2008, ore 9.00 – Gerace – Chiesa monumentale di San Francesco d’Assisi: Il Mediterraneo bizantino e i novi ordines tra l’XI e il XIII secolo (seconda parte). Interverranno: Salvatore Galluzzo, sindaco della città; Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, vescovo di Locri; Marina Righetti Tosti-Croce, Università “La Sapienza”; Marina Falla Castelfranchi, Università del Salento; Francesco Panarelli, Università della Basilicata; Pio Francesco Pistilli, Università “La Sapienza”, Attilio Spanò; Roberto Coroneo, Università di Cagliari; ore 16.00 -Ortodossia ed eterodossia minoritica nell’area Mediterranea (terza parte) con interventi di Cosimo Damiano Fonseca, Aurelio Cernigliaro, Università “Federico II”; Spiridione Alessandro Curuni, Università “La Sapienza”; Francesco Broglia, Università “La Sapienza”; Manuela De Giorgi, Università della Calabria – Kunsthistoriches Institut Firenze; 9 novembre 2008, ore 9.00 – Siderno – Grand Hotel President: Ortodossia ed eterodossia minoritica nell’area Mediterranea (quarta parte) parteciperanno: Alessandro Figliomeni, sindaco della città; Aurelio Cernigliaro; Carmela Maria Spadaro, Università “Federico II”; Francesco Abbate, Università del Salento; Aleksandra Vlaovic; Rosa Alcoy Pedros , Universitat de Barcelona; Pere Beceran, Universitat de Barcelona e Marina Righetti Tosti – Croce. CALABRIA - Disturbi intestinali, campagna Dal 10 al 14 novembre, campagna nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi, disturbi intestinali, si guarisce con lo specialista: visite gratuite in oltre 100 ospedali, 1 in Calabria. L’iniziativa, promossa con il patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, della Simg, società Italiana di medicina generale e di Cittadinanzattiva, vuole offrire a tutti la possibilità di conoscere le origini del proprio disturbo e seguire una terapia mirata. Per ricevere informazioni sul centro più vicino cui rivolgersi per la prenotazione della visita gratuita è possibile telefonare al numero verde 800.126.731 oppure visitare i siti www.siucp.org e www.emorroidiestipsi.com. In Calabria aderisce l’ospedale civile di Locri (Rc). CALABRIA - Premio Mia Martini in tv Il Premio Mia Martini andrà in onda su Play TV Sky 869 il 7 novembre alle ore 21.30. CALABRIA - “Autunno ecologista” "Autunno ecologista", programma delle giornate di dibattiti e approfondimenti politici promossi dalla federazione regionale dei Verdi Calabria. Programma: "Parco Marino riviera dei cedri", a Scalea l'8 novembre 2008; "Educazione ambientale" a Crotone sabato 15 novembre 2008; "Controlli ambientali e qualità della vita", a Sibari, domenica 16 novembre 2008; "Protocollo di Kyoto: Energia rinnovabile", a Montalto Uffugo, sabato 22 novembre 2008; "Il ruolo della Sinistra nel nostro paese", a Paola (Cs), sabato 29 novembre 2008.


44 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

SONDAGGIO

EUROAVVERSARIE

L’italiano Taibi è il peggior portiere di sempre in Inghilterra

Niente Fiorentina per Luca Toni Il Chelsea ritrova i gol di Drogba

Questa sera i bianconeri affrontano la Roma priva di capitan Totti Ranieri ignora gli infortuni: “Le difficoltà danno una marcia in più”

La Juve cerca un’altra impresa L’allenatore Serie A: la 10ª giornata ARBITRI è prudente: PARTITE OGGI “I giallorossi 18.00 De Marco Reggina-Inter non sono in crisi” 20.30 Juventus-Roma

TORINO - Se il destino colpisce a ripetizione la Juve con un’infinita serie di infortuni Ranieri mostra il petto e non fa una piega: «Le difficoltà - dice - ci danno una marcia in più». Ecco il messaggio della vigilia con la Roma, che coincide perfettamente con quello mandato sul campo a Bologna, a distanza soltanto di poche ore. Di questi tempi, a far sorridere il tecnico bianconero, sono sufficienti un paio di recuperi, nella fattispecie Grygera e De Ceglie, manco si trattasse di Buffon o Trezeguet. Ma fanno tendenza, nel senso che riaffiora la speranza di un rapido conto alla rovescia nel recupero degli altri, pezzi da novanta in tutti i reparti. Anche se la Roma non è il Bologna e Ranieri capisce che illudersi di avere vita facile come mercoledì sera è un’utopia: «Non credo affatto che sia in crisi, la stessa cosa dicevano di noi. La Roma resta la Roma e sta solo attraversando un periodo difficile, in cui tutto le gira male. Spalletti non è mai stato in discussione? Certi giornali a Roma non ci sono». Però l’uomo di Testaccio non ritiene decisiva, almeno come spartiacque delle ambizioni bianconere, la partita di questa sera: «Adesso sono tutte cruciali, le partite, perchè abbiamo rallentato in classifica e dobbiamo riprendere la corsa. Ma noi dobbiamo guardare a noi stessi, correre da soli. Il Milan? Non mi stupisce il fatto che potrebbe trovarsi da solo in testa alla classifica, domani: era ampiamente stato inserito tra le favorite». Il rebus di giornata, tanto per cambiare, riguarda il centrocampo: rientra Camoranesi, ma non ha l’autonomia della partita intera e quindi difficilmente sarà schierato in cabina di regia, che verrà affidata, è assai probabile, a Tiago, nella speranza che ripeta la discreta prova di Bologna, a far coppia con Sissoko e con l’italo-

Rizzoli

DOMANI 15.00

Atalanta-Lecce Cagliari-Bologna Lazio-Catania Palermo-Chievo Sampdoria-Torino Siena-Fiorentina Udinese-Genoa

Marelli Giannoccaro Gava Mazzoleni Ayroldi Farina Tagliavento

20.30

Milan-Napoli

Rocchi

Il tecnico lascia a casa i due attaccanti Nell’anticipo di Reggio confida in Ibra

CLASSIFICA Udinese Napoli Milan Inter Fiorentina Lazio Genoa Catania Juventus Atalanta Palermo Lecce Siena Torino Sampdoria Roma Cagliari Bologna Chievo Reggina

20 20 19 18 17 16 16 15 15 13 13 10 9 8 7 7 7 6 6 5

ANSA-CENTIMETRI

Le probabili formazioni dell’anticipo delle 20,30

Del Piero e Amauri in avanti Spalletti risponde con Mexes

TORINO - Queste le probabili formazioni di Juventus e Roma, che si affrontano alle 20.30. Juventus (4-4-2): 13 Manninger; 21 Grygera, 33 Legrottaglie, 3 Chiellini, 28 Molinaro; 16 Camoranesi, 30 Tiago, 22 Sissoko, 11 Nedved; 8 Amauri, 10 Del Piero. A disp. 12 Chimenti, 4 Mellberg, 41 Ariaudo, 27 Ekdal, 32 Marchionni, 20 Giovinco, 9 Iaquinta. All. Ranieri Roma (4-2-3-1): 32 Doni; 2 Panucci, 5 Mexes, 4 Juan, 22 Tonetargentino e Nedved esterni. In alternativa, meno probabilmente, l’azzurro in regia al posto di Tiago e Marchionni esterno destro. Ciò che sembra certa, è l’esclusione di Ekdal, ancora troppo inesperto per match così delicati. Terza ipotesi, assai remota, il tridente, che richiama appunto lo scorso anno, quando venne proposto proprio con i giallorossi in trasferta. Però Ranieri

to; 16 De Rossi, 7 Pizarro; 11 Taddei, 20 Perrotta, 9 Vucinic; 19 J. Baptista. A disp. 25 Artur, 15 Loria, 17 Riise, 3 Cicinho, 33 Brighi, 24 Menez, 89 Okaka. All. Spalletti Arbitro: Rizzoli di Bologna Alcune curiosità: la Juventus è la sola squadra della serie A 2008/09 a non aver avuto rigori, nè a favore, nè contro. Sono 17 i precedenti ufficiali tra Spalletti e la Juve, con 1 sola vittoria del tecnico giallorosso, 3 pareggi e 13 successi bianconeri. gela tutti: «L’anno scorso non fa testo, occorre valutare i momenti e le partite. Così come non deve incidere il pensiero al Real: è vero, non possiamo permetterci il turn over, in questo momento, ma mi consolo pensando che i riposi forzati di molti miei giocatori torneranno utili nei momenti successivi della stagione». E intanto, nell’emergenza ancora notevole, si cerca di sfruttare

Mourinho tira dritto Cruz e Adriano ancora out

Totti salta la partita di oggi: spera di recuperare per la Champions

questo effetto «marcia in più», di cui l’icona più eloquente è Pavel Nedved. «Si è scrollato di dosso anche alcuni momenti di irascibilità, è ancora più maturo di sempre, se è possibile. Lui e Del Piero, oltre a essere grandi campioni, ’sono’ la Juventus, perchè hanno sofferto e sono diventati le fondamenta del progetto nuovo. Anche Pavel ha assorbito perfettamente lo spirito italiano, incarnato anche dalla Nazionale: nelle difficoltà si esaltano, danno il massimo». Gli chiedono se anche lui, in caso di arrivo in ritardo di un giocatore, agirebbe come Mourinho: «Noi abbiamo un regolamento interno - risponde orgoglioso - lo abbiamo sempre accettato e lo rispettiamo, pagando le multe se è il caso. E se ritarda l’allenatore? »Beh, può dire di aver spostato l’allenamento....«. E’ un segnale preciso che il buonumore è ritornato. Roma senza Totti Nuova tegola per Spalletti: Francesco Totti salta la Juventus. Il capitano ha ancora dolori in conseguenza dell’infiammazione al tendine rotuleo. Spalletti spera di poterlo utilizzare martedì nella gara Champions dell’Olimpico con il Chelsea. Intanto è stata resa nota la data del recupero di Roma-Samp, rinviata mercoledì per pioggia. Le due squadre si affronteranno il 14 gennaio.

Lotito ordina: “Domani contro il Catania vogliamo conquistare i tre punti”

La Lazio si riaffaccia tra le grandi Il presidente biancoceleste torna a guardare in alto: “Anche Napoli e Udinese possono dire la loro”

La Lazio vuole riportarsi nei piani alti della classifica. L’occasione arriva già domani con la partita casalinga contro il Catania

ROMA - «Contro il Catania vogliamo portare a casa i tre punti». Il risultato che il presidente delle Lazio Claudio Lotito ha chiesto ai suoi calciatori per domani pomeriggio allo stadio Olimpico è uno solo: la vittoria. «Il Catania ha un organico combattivo, coeso, determinato ha aggiunto il patron laziale -, ma noi vogliamo portare a casa un ri-

la possiamo giocare alla pari con tutte le squadre». Una vittoria della Lazio consentirebbe ai biancocelesti di bussare nuovamente alle porte dell’alta classifica. «La lotta scudetto? Ci sono diversi formazioni in corsa, e tra queste anche Napoli e Udinese. Non parlo della Lazio perchè non mi piace far dei pronostici sul lavoro che svolgo».

sultato positivo». «Non bisogna sottovalutare mai nessun avversario ha spiegato Lotito - ma restando umili e coesi vogliamo ottenere i

tre punti. E’ vero che nella Lazio ci sono stati molti infortunati, ma il folto organico ci ha consentito di sopperire al meglio alle assenze. Ce

MILANO - Due partite senza gol con Genoa e Fiorentina, e l’Inter perde la testa della classifica. Oggi, nel primo anticipo della decima giornata, i nerazzurri contro la Reggina devono sbloccare l’attacco. Josè Mourinho ammette che la sua squadra non è stata capace di trasformare le occasioni avute, ma nega problemi nella costruzione del gioco. «Una cosa è non segnare spiega - un’altra fare fatica a costruire». Il portoghese ammette che forse Adriano sarebbe stato importante. Ma per uno come Mourinho prima di tutto vengono i principi: Adriano è ancora in castigo. Per Reggio non è partito neanche Cruz, che è infortunato. E poi ci sono quei paragoni che tifosi e giornali cominciano a fare tra l’Inter di Mancini e questa. Un accostamento che il tec-

nico portoghese rifiuta decisamente. «Solo un malintenzionato può fare paragoni che sono improponibili». Mou, infine, punzecchia anche il Milan per il rigore di mercoledì.

Ronaldinho lancia la sfida al Napoli primo della classe

Il primato è a portata di mano Il Milan non pensa ad altro MILANO - «Adesso basta parlare di Beckham, il Milan domani gioca una partita importantissima, quindi parliamo di quella». Adriano Galliani cerca di deviare l’attenzione mediatica sulle vicende attuali del-

la squadra che si prepara a una sfida che torna finalmente ad avere il sapore dello scudetto. Il tricolore è l’obiettivo dichiarato del club di via Turati che, secondo Galliani, potrebbe trovarsi a battagliare proprio contro i partenopei avversari domani sera. Galliani precisa che «il Milan non ha niente da invidiare a nessuno». Il derby Milan-Inter rischia di prolungarsi per l’intera stagione anche sul canale mediatico. Almeno a sentire la battuta di Mourinho sulle «vittorie del Milan con questi rigori». «Mourinho mi è sempre simpatico» taglia corto Galliani. Ancelotti in attacco ritrova Ronaldinho e ha finalmente a disposizione i tre centrali Nesta, Senderos e Kaladze che, salvo ricadute, hanno risolto definitivamente i loro guai fisici. A ogni modo nessuno dei tre dovrebbe trovare spazio dall’inizio.

Possibile esonero in caso di sconfitta a Palermo

L’ombra di Pillon su Iachini Il Chievo potrebbe tornare al passato VERONA - Il destino di Beppe Iachini è appeso ad un filo sottile che il Palermo può spezzare. Dopo la sconfitta interna con la Lazio solo un risultato positivo in Sicilia permetterebbe al tecnico marchigiano di salvare la panchina. La società gialloblù ha già contattato il possibile sostituto. E anche in questo caso il Chievo sorprende. Se Iachini perde a Palermo, secondo fonti del team veronese, al suo posto tornerà a guidare la squadra scaligera l’ex Bepi Pillon. Domani a Palermo spazio ancora

alla coppia d’attacco Pellissier-Bogdani. Sul fronte infortuni Iachini recupera Langella, non ce la fanno Italiano e Pinzi.


il Domani Sabato 1 Novembre 2008 45

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Reja ritrova il portiere e il difensore

Domizzi: “Possiamo restare in alto”

Iezzo e Santacroce nel Napoli anti Milan

C’è il Genoa di Milito sulla strada dell’Udinese

NAPOLI - Nel Napoli che prepara il posticipo di domani sera con il Milan è tornato in gruppo Fabiano Santacroce, giovedì a riposo per un indurimento al polpaccio, così come Iezzo, il quale ha ormai smaltito il problema alla schiena che lo aveva costretto a saltare la gara di mercoledì scorso con la Reggina. Continua il recupero di Mariano Bogliacino, che per la prossima settimana dovrebbe tornare a disposizione dopo la frattura all’alluce che lo ha tenuto fuori per due mesi. Assente invece Marcelo Zalayeta, ufficialmente alle prese con una seduta di potenziamento. Tirando le somme, gli unici dubbi in merito alla formazione che Reja opporrà ai rossoneri riguardano il reparto arretrato e la corsia di sinistra della mediana. In avanti intoccabile Lavezzi, che farà ancora coppia con Denis, autore di una splendida tripletta l’altra sera al San Paolo.

UDINE - Napoli e Udinese. Il passato e il presente di Maurizio Domizzi in vetta alla classifica di serie A. «E’ curioso che da diverse partite Udinese e Napoli si rincorrano - ha detto il difensore dell’Udinese - Chi tra le due sia più forte è difficile dirlo. Sono due squadre completamente diverse». Tutti si chiedono per quanto tempo ancora reggeranno: «Dipende anche dal rendimento di altre squadre che ora rallentando ci hanno permesso di innalzare la quota dei punti fatti. Il Napoli non deve giocare le partite infrasettimanali come noi per la Uefa e questo è un dato da tenere in considerazione. Penso che entrambe fino alla fine potranno dare fastidio ai vertici». Intanto domani arriva un Genoa che fuori casa ha fatto un solo punto, ma a Milano con l’Inter: «Secondo me meritava qualcosa in più del pareggio e poi ha Milito, un attaccante molto forte».

Maggio è una delle sorprese del Napoli primo in classifica

L’Udinese per restare in vetta deve superare il Genoa

Formula Uno: il brasiliano secondo dopo le prove libere a Interlagos Deluso e in ritardo Hamilton, sotto scorta per le minacce razziste

Massa parte col piede giusto GP del BRASILE

Il ferrarista non si illude: “La strada per noi è ancora lunga”

Circuito di INTERLAGOS

www.gpbrasil.com.br

Velocità (km/h)

2 Novembre

4 6

LUNGHEZZA 4,309 km

3 5 1

SAN PAOLO - Felipe Massa lascia il circuito di Interlagos visibilmente soddisfatto dopo le prove libere. Porta a casa un’ottima seconda posizione, (1’12’’305), che fa ben sperare per oggi, quando si farà sul serio. Pessima giornata invece per il leader del mondiale, Lewis Hamilton, che sprofonda in nona posizione durante la seconda sessione e si può rincuorare solo con il secondo posto ottenuto ieri mattina, sommando un misero quarto posto a fine giornata (1’12’’495). Fernando Alonso è primo a sorpresa, e potrebbe aiutare il brasiliano del cavallino a conquistare il titolo, ma il ferrarista non ci sta e dichiara: «Ho seri dubbi che faccia un buon risultato pensando a me». A Massa è piaciuta la strategia e la professionalità dell’equipe Ferrari, ma ha festeggiato di più quello che crede sia stato un errore della McLaren. «Da quel-

7

DISTANZA TOTALE 305,909 km Nº DI GIRI 71

2

IN TV Oggi Qualifiche: ore 17.00 Rai 2 - Sky Sport 2 Domani Gara: ore 18.00 Rai 1 - Sky Sport 2

Le curve principali

1 Senna S

2 3 Reta oposta Ferra Dura

4

5 Pinheirinho

6

Velocità iniziale (km/h)

306

310

288

240

140

220

265

Velocità finale (km/h)

133

170

216

110

121

105

131

Spazio di frenata (m)

101

95

75

90

33

85

80

1.86

1.36

1.10

1.68

0.64

1.89

Tempo di frenata (sec.)

lo che ho visto, Hamilton ha sofferto per trovare un assetto con la sua monoposto. Speriamo continui così» ha dichiarato il brasiliano della Ferrari. Massa ha festeggiato anche il quinto posto di Kimi Raikkonen, suo compagno di scuderia, che, in-

Continua il duello tra Empoli e Grosseto

Il Mantova allenato da Alessandro Costacurta deve fronteggiare il Grosseto

MANTOVA - Oggi si giocano le partite della 12a giornata di serie B. Il Mantova di Costacurta giocherà in casa contro la capolista Grosseto. Questo le partite e gli arbitri: Ascoli-Rimini (lunedì ore 19): Velotto di Grosseto; Avellino-Sassuolo: Girardi di San Donà di Piave; Bari-Pisa: Ciampi di Roma; Empoli-Ancona: Candussio di Cervignano; Livorno-Brescia (lunedì ore 21): Orsato di Schio; Mantova-Grosseto: Morganti di Ascoli Piceno; Modena-Cittadella: Saccani di Mantova; Piacenza-Parma: Trefoloni di Siena; Salernitana-Vicenza: Gervasoni di Mantova; Treviso-Albinoleffe: Baracani di Firenze; Triestina-Frosinone: Cavarretta di Trapani.

1.51 Fonte: Brembo

ANSA-CENTIMETRI

Calcio Nel pomeriggio in campo la B

7 Junçcao

curante del testacoda subito, si è piazzato subito dietro Hamilton nella classifica di fine giornata. Per il brasiliano del cavallino «l’auto si è comportata molto bene, è stata veloce e costante. E’ stato un gran giorno. Le cose sembrano mettersi be-

ne per noi». Il leader del mondiale invece era furioso. Hamilton ha mostrato tutto il suo nervosismo, gettando a terra i guanti mentre usciva dalla vettura. L’inglese si è mostrato profondamente deluso dalla posizione ottenuta durante la seconda ses-

sione. I buoni risultati delle rosse e il «disastro» delle frecce azzurre, fanno ben sperare i ferraristi. «Nelle pole position dove loro (McLaren) sono andati molto bene, avevano già ottenuto un buon tempo dal venerdì prima. E ieri non è andata

Valentino Rossi parteciperà a una tappa del mondiale

Il “dottore” sgomma nel rally SAPPORO - Valentino Rossi, freStoner si è operato sco vincitore del suo ottavo titolo mondiale di motociclismo, parte- con successo al polso ciperà al prossimo rally di Gran Dal 2011 probabile Bretagna, dal 5 al 7 dicembre, alla guida di una Ford Focus. La gara MotoGp a Singapore è valida per il campionato del mondo Wrc. Per Rossi è la terza gara nella Wrc: nel 2002, sempre in Gran Bretagna, al volante di una Peugeot 206 si ritirò; nel 2006 in Nuova Zelanda si classificò 11/o su una Subaru Impreza con il numero 46. Anche quest’anno, il pilota sarà accompagnato dal suo Rossi guiderà una Ford nel rally inglese numero portafortuna. ve sulla macchina, la Focus Wrc, Per prepararsi alla gara, Rossi par- della squadra inglese Ram Sport. teciperà al rally di Monza, che ha Motogp in Oriente Singapore vinto per due anni di seguito, e potrebbe ospitare un Gran Prespera di poter effettuare delle pro- mio della classe MotoGp dal 2011.

Lo scrive la stampa locale, rendendo noto che la Dorna, società spagnola che detiene i diritti del Motomondiale velocità, ha firmato un accordo con riserva perchè la città-Stato costruisca un circuito atto a ospitare tale evento. Intanto il pilota della Ducati Casey Stoner è stato operato con successo nell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena: per via artroscopica sono stati rimossi due corpi mobili «a livello del recesso stiloideo dell’ulna». L’australiano è stato dimesso e nei prossimi giorni potrà già intraprendere, nella sua casa in Svizzera, la fase riabilitativa. In questo modo Stoner potrà presentarsi al meglio al via della prossima stagione di corse.

Primo posto a sorpresa per Alonso Terzo Trulli così. Questo è positivo per noi» ha spiegato Massa, che però rimane con i piedi per terra: «Naturalmente è solo venerdì. Non significa niente». La sorprese sono arrivate da Fernando Alonso e da Jarno Trulli. Lo spagnolo della Renault ha agguantato la prima posizione (1’12’’296) a soli due minuti dalla fine della sessione di prove pomeridiana. Il pilota abruzzese invece conquista una soddisfacente terza posizione, (1’12’’435) con la sua Toyota, con tanto di testacoda provocato dall’insistente pioggerellina tipica di San Paolo, che ha infastidito i piloti durante tutta la giornata. Dopo le minacce razziste lanciate da un sito spagnolo, la McLaren ha creato una specie di «cordone di sicurezza» intorno a Lewis Hamilton. Il pilota inglese è stato blindato, arrivando in Brasile con un apparato di sicurezza mai visto prima.

Tennis Problemi fisici per i due campioni

Federer e Nadal abbandonano Parigi

Roger Federer è stato costretto dal mal di schiena al ritiro a Parigi

PARIGI - Il torneo di Parigi perde due pezzi da novanta in un solo colpo: Federer e Nadal si sono rititati per problemi fisici. Causa problemi alla schiena il numero due del ranking Atp Roger Federer ha rinunciato alla sfida che lo avrebbe opposto allo statunitense James Blake nei quarti di finale. Anche il n. 1 del mondo, lo spagnolo Rafael Nadal, si è ritirato. L’iberico ha abbandonato il campo durante il match valido per i quarti di finale contro il russo Nikolay Davydenko. Durante il primo set, perso per 6-1, Nadal si è fatto massaggiare ripetutamente la coscia destra, senza riuscire però a proseguire l’incontro.


46 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT E’ quanto chiede mister Orlandi ai suoi per uscire indenni dal proibitivo match di oggi pomeriggio al Granillo contro l’Inter

S E R I E

A

Concentrazione al massimo REGGINA

REGGIO CALABRIA — La tensione gliela si legge in viso. A preoccuparlo, però, è più il periodaccio da cui la sua squadra non riesce ad uscire, piuttosto che le tantissime voci su un suo esonero che circolano ormai da tempo. Anzi. Mister Nevio Orlandi sa di poter contare sulla fiducia della società, che ancora una volta il presidente Lillo Foti gli ha confermato sia personalmente che attraverso i mass media. Pertanto la domanda, per certi versi provocatoria, di qualche giornalista sui presunti candidati al suo posto alla guida della Reggina, Orlandi la glissa con un semplicissimo: «E’ un discorso che non mi tocca, io sono tranquillo». Il tecnico va avanti per la sua strada, a testa alta, e continua il suo lavoro certosino per fare in modo che la Reggina guarisca o per lo meno provi a guarire dai suoi mali. «Al ritorno da Napoli - dice in conferenza stampa il trainer - abbiamo provato ad analizzare con la squadra non solo l'aspetto tecnico, ma soprattutto quello tattico e mentale. Abbiamo apportato degli accorgimenti che riguardano soprattutto la testa. Non possiamo assolutamente assumere un atteggiamento come quello di Napoli in cui di fatto abbiamo perso la gara prima di iniziarla». La pessima figura del San Paolo è stata dunque passata ai raggi x dal mister, il quale spiega in cosa abbia sbagliato la sua squadra.

La panchina scotta? «E’ un discorso che non mi tocca. Sono tranquillo»

Mister Nevio Orlandi durante la conferenza stampa di ieri pomeriggio.

«E’ mancata l’attenzione, la reattività a livello di testa. Rivedendo i gol - dice - soprattutto in occasione del primo, credo che la difesa fosse anche schierata bene. Qualcosa nella testa ha fatto in modo che generasse questo tipo di atteggiamento, completamente sbagliato. Dobbiamo metterci più convinzione, più determinazione ma dobbiamo essere soprattutto più consapevoli nei nostri mezzi. Non si è trattato di timore nei confronti dell’avversario, non voglio crederci, ma qualcosa c’è stato ed è stata la cosa più sbagliata di questo mondo». Un pizzico di amarezza si coglie dalle parole di Orlandi, il quale nonostante tutto “difende” i suoi uo-

mini, forse dalle critiche che hanno seguito la debacle del San Paolo. «Non è che manchi la volontà - spiega -, c’è un atteggiamento non positivo a livello mentale: la squadra perciò subisce, è remissiva nei confronti dell'avversario e di conseguenza escono fuori partite orribili come quella di mercoledì». Secondo Orlandi, la gara col Napoli doveva essere affrontata «non con un atteggiamento difensivo, ma di aggressività sui loro uomini principali. Come per esempio Gargano - prosegue - che era un giocatore che andava aggredito immediatamente per evitare di fargli iniziare l’azione. Poi dovevamo puntare le fasce laterali dove non dove-

vamo concedere partenze a certi elementi che sono veramente bravi. L’aggressività dunque doveva avvenire a metà campo. Invece abbiamo subito probabilmente per il gran movimento che hanno fatto gli avversari. In molte circostanze arrivavamo in ritardo sui loro calciatori, su Lavezzi, su Denis e sui centrocampisti che si inserivano. Questo non doveva avvenire. Si sono creati dei buchi centralmente. Ripeto: non eravamo partiti con idee difensive, anzi i propositi erano quelli di rubare palla a metà campo e ripartire con i nostri tre uomini». La speranza è sicuramente quella di non commettere gli stessi errori anche contro l’Inter. La Reggina, per la gara che si giocherà alle 18 di oggi pomeriggio al Granillo, cambierà: intanto rientrano Brienza e Cirillo, il primo fermo per concedergli la possibilità di lavorare ed essere al meglio per oggi, il secondo fuori per squalifica. E rientra anche capitan Cozza. «Ci saranno delle modifiche - afferma Orlandi - ho le idee chiare. L’Inter ha buona capacità di spinta sulle fasce laterali e soprattutto gioca con tre attaccanti, cioè probabilmente con Ibrahimovic centrale, Mancini da un lato e Quaresima dall’altro. Già questo comporta un certo tipo di schieramento. Al di là di chi scenderà in campo, dovremo tenere le linee difensiva e di centrocampo molto vicine. In

questo modo si mantiene compattezza a prescindere dal numero degli uomini che stanno a centrocampo. I compiti saranno questi. L’augurio è che i ragazzi li facciano al meglio». Ovviamente la difesa che sarà impiegata sarà a quattro. «Con tre attaccanti avversari non giocherò mai con tre difensori - spiega ancora -. E’ assolutamente improponibile. Ma questo non vuol dire che non ci sia compattezza né uomini votati alla fase offensiva. Anzi, ci saranno». Ciò che servirà - si augura mister Orlandi - è che ci sia più attenzione da parte della Reggina. «E’ necessario che tutti gli undici siano attenti al 100% sin dall’inizio - conclude -perché con l’attenzione e l’applicazione saremo in grado di poter avere un confronto con un avversario, a prescindere che si tratti di una squadra di grande valore o di una piccola realtà». Contro l’Inter, che al Granillo vorrà tornare alla vittoria dopo due pareggi consecutivi, mister Nevio Orlandi, come detto, opterà per la difesa a quattro. Con Campagnolo tra i pali, pertanto il pacchetto arretrato sarà probabilmente composto da Lanzaro, Cirillo, Valdez e Costa; il centrocampo sarà affidato a Vigiani, Barreto e Carmona; mentre Brienza e Cozza agiranno alle spalle di Corradi. Angela Latella


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 47

SPORT 2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Rifinitura oggi in casa Vigor. Mister Ammirata dovrà scegliere a chi affidare la maglia e il ruolo di Ciminari, squalificato per un turno. Presumibilmente, opterà per Di Donato così come visto durante il test di giovedì contro i dilettanti del Platania. Il tecnico siciliano non ha molte alternative, tenuto conto che due altri possibili titolari della formazione biancoverde, ovvero Stroffolino e Pascuccio non sono disponibili. Ergo, ci sarà l’arretramento del jolly, Massimo Ciotti. Elemento di spessore, duttile e pronto all’occorrenza a giocare nel reparto difensivo o in quello centrale del campo. Nell’amichevole infrasettimanale, lo schieramento iniziale della Vigor Lamezia, scesa in campo col solito e collaudato 44-2, ha visto Panìco tra i pali. Linea difensiva da destra a sini-

2ª D I V I S I O N E

Tappa importante per la salvezza Al match non potranno assistere i tifosi rossoblù. Ieri l’ordinanza del prefetto stra con Ciotti, Di Donato, Filippi e Marinelli. A centrocampo, Rondinelli a destra e Carraro a sinistra. Centrali, Sanso e Amita. Coppia d’attacco formata Manca-Ragatzu. Nella ripresa, tra gli altri, è subentrato Riccobono che dunque appare in procinto di riprendersi il ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Va da sé che Ammirata dovrebbe schierare sulla corsia destra alta Sanso, con Carraro e Amita centrali e, appunto, Riccobono a sinistra. Il derby di domani rappresenta una tappa importante per la formazione lametina che, dopo l’expolit di Manfredonia, è attesa ad una sfida da vincere per continuare il cammino intrapreso in Puglia. La classifica langue ancora e non è bastata certamente la significativa affermazione di domenica scorsa per cancellare il

Il jolly biancoverde, Massimo Ciotti

QUI VIBONESE Il tecnico spera di invertire la rotta nei match con le calabresi

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Ormai tutto è quasi pronto per la sfida del D’Ippolito. Sarà derby calabrese, ma sarà, anche stavolta un derby monco con lo stadio vietato ai tifosi vibonesi. Peccato! Un’altra occasione persa. Se ne rammarica anche l’allenatore rossoblù Angelo Galfano: «Sappiamo la rivalità che c’è e che coinvolge tutto l’ambiente – dichiara – l’auspicio è che questa rivalità rimanga nell’ambito della correttezza. Ed i primi dobbiamo essere noi, tecnici e giocatori a far sì che tutto rimanga circoscritto nell’ambito calcistico. E’ una partita importante per tutte e due le squadre – aggiunge – la Vigor viene da un’importante vittoria fuori casa, noi, da

2ª D I V I S I O N E

DERBY DEL TIRRENODomani la gara con la Vibonese. Nella rifinitura di oggi Ammirata scioglierà gli ultimi dubbi

Galfano: scenderemo in campo per vincere parte nostra, siamo tranquilli: abbiamo fatto cinque risultati utili consecutivi e vogliamo continuare questa striscia positiva». Parlando della partita e della possibile formazione, inevitabilmente il discorso cade su Vincent Taua, il giocatore che finora è mancato alla Vibonese. «Vincent ha iniziato a lavorare ed ha lavorato bene con tutti gli altri per l’intera settimana. Se penso che finora abbiamo fatto tredici punti facendo a meno di lui… credo che sia quel giocatore che ci può dare quel qualcosa in più e che non può che fare bene a tutta squadra. Dispiace per la persona, perché noi abbiamo visto quanto è serio, quanto è attaccato al suo lavoro, quanto si è attacca-

Il tecnico vibonese, Angelo Galfano

to a questa squadra e sinceramente dispiace questo suo infortunio. Si sono anche dette in proposito cose ingiuste, qualcuno ha parlato di giocatore rotto, che è arrivato qui già rotto. Io posso solo dire che dall’inizio del campionato, durante la fase di preparazione non è mai mancato una sola volta: è stato sempre il primo, si è sempre messo davanti a tirare il gruppo. Si è fatto male a Gela nel momento in cui siamo andati in gol: l’ha fatto Mastrolilli, ma al 70% quel gol è suo e poi purtroppo nel momento del recupero ha avuto uno stiramento come capita a qualunque atleta che fa questo sport. Ma da qui a dire che era rotto, che è arrivato rotto da Benevento, ce ne vuole! ». Poi, si torna a parlare del derby.

Per il Cosenza capolista di mister Toscano un avversario ostico

COSENZA

COSENZA — Come ogni settima-

na cerchiamo di analizzare il prossimo avversario del Cosenza che domenicà sarà la Scafatese. Guidata da Agenore Maurizi, reduce dall’esperienza da selezionatore della rappresentativa di serie D, la squadra campana, rispetto allo scorso anno, si presenta completamente nuova. Solo tre sono stati i giocatori confermati tutto il resto della rosa è stato rinnovato con innesti importanti che ad inizio campionato davano la Scafatese fra le favorite per la vittoria finale. A parte De Luca, Ramora e Terracciano, dicevamo, ci sono solo volti nuovi per i “canarini” e fra questi segnaliamo i due arrivati dalla

Scafatese rinnovata domani al San Vito Neapolis: il centrale Izzo difensivo e il centravanti Varriale. Nel test infrasettimanale svoltosi in Campania prima della partenza per Cosenza, il tecnico dei gialloblù ha visto andare a segno a grappoli i suoi uomini. Certo la Juniores della Juve Stabia non è il Cosenza, ma il fatto in molti sono riusciti ad andare a segno, dimostra l’ottimo stato di forma della Scafatese che scenderà a Cosenza per dimostrare che le voci di inizio campionato erano del tutto motivate. Una squadra “tosta” la Scafatese, “tosta” come il suo tecnico che mette, solitamente, in campo un 3-5-2 che tende a prendere il possesso della zona nevralgica del campo con

Mister, Mimmo Toscano

tutte le difficoltà del caso per la squadra che affronta. Intanto nel quartier generale della squadra rossoblù continua la fase di avvicinamento al match che per molti versi rappresenta un momento di riscatto rispetto alle ultime prestazioni. Contro l’Aversa Normanna prima e il Gela dopo non si può dire che il Cosenza abbia avuto un andamento lineare. Nel primo tempo in casa contro i campani del regista Ottobre, dopo un ottimo primo tempo sono calati alla distanza anche grazie alla grande prestazione della squadra di Sergio. Contro i siciliani di Cosco, a dispetto di un ottima prova per tutto l’arco della gara i giocatori del presidente

notevole ritardo da posizioni decisamente più tranquille. Divieto ai tifosi ospiti. Contrariamente a quanto deciso dal Casms (Comitato di analisi per la sicurezza sportiva) nella giornata di giovedì, al derby del Tirreno non potranno assistere i sostenitori rossoblù. Ovvero, il tifo organizzato della Vibonese. Pur non rientrando in un apposito elenco di partite a rischio consultabile sul sito Internet del ministero dell’Interno, ieri pomeriggio, tuttavia, il prefetto di Catanzaro ha emanato l’ordinanza con la quale è fatto divietato al tifo organizzato vibonese di assistere alla trasferta della propria squadra che si disputerà allo stadio comunale “Guido D’Ippolito” di Lamezia Terme. Nel settore ospite (curva sud) potranno eventualmente prendere posto i tifosi locali. Antonio Cannone

«Ci conosciamo abbastanza bene. Entrambe le squadre sanno le caratteristiche dell’altra. La Vigor ha un tecnico che stimo molto, siciliano come me. Io mi auguro solo che sia una bellissima partita e poi, scherzando ma non troppo con i miei giocatori, li ho guardati negli occhi e gli ho detto: ragazzi me lo fate prendere un punto in un derby, non dico tre, anche se ci conto, ma almeno uno». Poi torna serio e promette: «E’ normale che ce la giochiamo come abbiamo sempre fatto. Anche stavolta scenderemo in campo per vincere, poi, se ci accorgiamo di non farcela sapremo accontentarci di un punto, ma l’obiettivo dichiarato è la vittoria. Comunque, la mia filosofia è sempre la stessa: l’importanza è fare una buona prestazione, il risultato poi ne è la conseguenza». Il messaggio da lanciare agli amici lametini? «Che sia una giornata di sport dove il calcio sia una festa per tutti e non avere paura di portare la famiglia allo stadio: sarebbe la morte del cacio. Mi auguro che vivremo una bellissima giornata di sport». Maurizio Bonanno

Paletta sono tornati con la bocca asciutta. Dunque è un Cosenza che è in credito dal punto di vista dei risultati ma delle prestazioni. Poi un grosso credito vanta con la buona sorte che domenica non lo ha certo aiutato. Vedremo che partita sarà. Intanto dei due infortunati Morelli ed Occhiuzzi solo quest’ultimo a qualche chance di recuperare mentre per il primo si confermano i quidici giorni di stop prima di poterlo rivedere fra i disponibili. Prevendita: ancora una volta si fa invito al buon senso dei tifosi rossoblù. L’invito è quello di recarsi per tempo presso i punti vendita autorizzati che sono ormai arcinoti. Il Cosenza ha bisogno che i suoi tifosi siano presenti sugli spalti non in fila alle biglietterie per buona parte della gara. Arbitro: sarà il signor De Francesco della sezione di Teramo a guidare la terna arbitrale che domenica dirigerà l’incontro fra Cosenza e Scafatese. A coadiuvarlo i signori Soragnese di Foggia e Volpe di Venosa. Carmelo Grandinetti


48 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

L’INTERVISTA Roberto Gimmelli parla della trasferta di domani ad Andria e indica la strada per vincere...

«In campo col piglio giusto» CATANZARO

CATANZARO — Sarà certamente un Catanzaro “tosto”, quello che domani si presenterà sul campo dell’Andria. E proprio in terra pugliese si preannuncia determinante il contributo dei difensori in maglia giallorossa; difensori che cercheranno a tutti i costi di prolungare il primato quanto a gol subiti (tre, tra l’altro tutti incassati in casa) ma non solo, considerato che i vari Ciano, Di Maio e Gimmelli hanno dimostrato anche di avere un buon feeling con la porta avversaria. «Se incassiamo pochi gol – ha spiegato il capitano Roberto Gimmelli – il merito è di tutta la squadra, che ha sempre trovato un giusto equilibrio tra attacco e difesa. E’ evidente allora che ogni domenica bisogna scendere in campo con la giusta mentalità, decisi sempre a fare risultato, anche se con una certa sofferenza». Come accaduto domenica scorsa contro il Pescina... «Diciamo che il punto conquistato è stato un punto guadagnato, avendo avuto di fronte una squadra forte, tecnicamente valida e ben messa in campo, una formazione che sicuramente arriverà fino in fondo. E’ vero che nel primo tempo abbiamo concesso agli abruzzesi il pallino del gioco, ma è altrettanto vero che, a parte il gol realizzato, non mi sembra che gli stessi abbiano infastidito Mancinelli. Nei secondi quarantacinque minuti, poi, li abbiamo chiusi nella loro metà campo, dalla quale non sono più usciti fino al fischio finale. Qualche volta bisogna sapersi acCATANZARO — Scendono le quotazio-

ni di Max Caputo in vista della trasferta di Andria. Il sentore delle ultime ore è che il fantasista possa partire dalla panchina al cospetto contro la compagine pugliese. Scontato, in ogni caso, sembra il ritorno al 4-4-2, col 4-3-1-2, visto all’opera contro il Pescina, che verrà così accantonato. E’ probabile, quindi, che la l’undici provato nel primo tempo dell’amichevole infrasettimanale, alla fine, possa essere quello CATANZARO — Dalla società Fc Catanzaro riceviamo e pubblichiamo. L’Effecci Catanzaro comunica che alla scadenza fissata del 30 ottobre ha provveduto ad onorare tutti gli adempimenti fissati da Lega, Figc e Covisoc riguardo agli obblighi dei versamenti Irpef ed Enpals relativi a calciatori e tecnici ed ha trasmesso a Lega, Figc e Covisoc la documentazione richiesta a conferma di detti adempimenti. Incontro con l’Ordine dei giornalisti. Si è svolto nei giorni scorsi, nella sede dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria, il programmato incontro tra il Fc Catanzaro, rappresentato dal Dg Giovanni Improta, l’Ordine dei Giornalisti (rappresentato dal presidente dell’Ordine, Giuseppe Soluri e dai suoi due delegati per le problematiche specifiche, Vito Macrina e Vittorio Ranieri) e l’Ussi, il gruppo specializzato dei giornalisti sportivi della Fnsi, rappresentato dal delegato provinciale Pino Gigliotti. Sono stati in primis discussi i problemi relativi agli ingressi nella tribuna stampa del “Ceravolo” e, sulla base delle rimostranze di recente venute dai giornalisti accreditati a causa della confusione di ruoli, della scarsa disponibilità di spazi operativi che si è registrata nel tempo e dei costanti inviti pervenuti dalla Lega Pro alla società affinché gli in-

“E’ una gara difficile. Dovremo giocare con grande concentrazione e massima determinazione”

A sinistra, un’immagine del tifo giallorosso in curva ovest. Sopra, Roberto Gimmelli.

contentare anche di un punto, utile a smuovere la classifica, oltre a prolungare la striscia di risultati positivi fin qui ottenuti dalla squadra». Domani la quinta trasferta stagionale, la terza in terra pugliese, dopo lo zero a zero di Manfredonia e Monopoli. «Se la domanda, vista la specificità del risultato, è stata formulata per ricordare un vecchio proverbio, allora le rispondo che l’impegno di domani ad Andria non è dei più facili. Tutto altro! I pugliesi stanno attraversando un ottimo periodo di forma e certamente vorranno approfittare del doppio turno casalingo imposto dal calendario, per fare l’en plein, visto che domenica scorsa hanno battuto l’Isola Liri».

Cosa dovrà fare allora il Catanzaro per ottenere un ennesimo risultato positivo. «Entrare in campo con il piglio giusto, con la giusta cattiveria agonistica, giocando dal primo al novantesimo minuto con grande concentrazione e massima determinazione. E’ chiaro che il nostro unico obiettivo è quello di conquistare l’intera posta in palio, cosa che rientra sempre nel nostra mentalità, indipendentemente se scendiamo in campo al cospetto del nostro pubblico a lontano da esso». Dopo nove giornate di campionato ritieni giusta la posizione occupata in classifica. «Per quello che la squadra ha dimostrato in campo, sono del parere che

il posto occupato in graduatoria sia più o meno quello esatto. Probabilmente avremmo potuto avere qualche punto in più, tipo i due in casa con l’Igea Virtus, ricordando comunque che a Monopoli fuori casa e con il Cassino dentro, abbiamo corso qualche rischio. Quello che invece ritengo importante è il lavoro che si svolge giorno per giorno, settimana per settimana e che poi, ogni domenica, va verificato sul campo. Diciamo che per il momento tutto stà procedendo nel migliore dei modi; certamente siamo solo all’inizio, però se vogliamo rifarci ad un altro proverbio, tutto dovrebbe procedere bene». Che idea ti sei fatto del campionato e dove può arrivare il Catanzaro in

NOTIZIARIO Diversi schemi al vaglio di mister Provenza

in avanti, poi, la coppia A. MontellaIannelli. Ieri, seduta mattutina per le Aquile. Un allenamento diviso, come di consueto, tra parte atletica (imperniata sulla velocità) e tattica. Mister Provenza ha fatto provare ai suoi uomini diversi schemi su palla inattiva, con tiri in porta finali. In vista di Andria, oltre al dubbio-Caputo, il tecnico giallorosso dovrà sciogliere anche il nodo-Cardascio. L’ex esterno del Monopoli, anche ieri, si è allenato rego-

Caputo in panchina? titolare, con Tomi, pertanto, chiamato ad agire sulla linea dei mediani e con Criniti spostato sulla fascia destra. Riepilogando. In attesa della rifinitura di stamattina, il la probabile squadra anti-Andria potrebbe essere schierata col

4-4-2, con una linea difensiva composta da F. Montella, Di Maio, Gimmelli e Armenise; centrocampo con Criniti e Tomi liberi di agire sulle corsie laterali, mentre a Berardi e Zaminga spetteranno compiti di regia e interdizione;

Versamenti Irpef ed Enpals: adempimenti assolti. Incontro presso l’Odg per gli accessi in tribuna stampa

Fc Catanzaro, onorate tutte le scadenza del 30 ottobre gressi siano gestiti sulla base delle vigenti norme, si è stabilito, a partire dalla prossima partita in casa del FC Catanzaro, di dare applicazione piena ed inderogabile sia alle norme che regolano la professione giornalistica, la sicurezza sui luoghi di lavoro e la contribuzione previdenziale di quanti svolgono lavoro giornalistico o di natura tecnica, che al regolamento diramato dalla Lega Pro a seguito degli accordi raggiunti con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti e con l’Ussi/Fnsi. Nella Tribuna Stampa sarà consentito l’ingresso solo a 25 giornalisti (professionisti o pubblicisti) accreditati dalle rispettive testate e che abbiano con le testate stesse un rapporto di lavoro dipendente (con contribuzione alla gestione principale dell’Inpgi) o un rapporto di collaborazione o corrispondenza coordinato e continuativo (con contribuzione all’Inpgi 1 o all’Inpgi 2). Gli accrediti dovranno pervenire

alla sede della società entro il mercoledì precedente la partita affinché l’Ussi, che gestisce per convenzione con la Lega l’accesso alla Tribuna stampa, possa riscontrare, con richieste o segnalazioni ad Inps, Inail, Inpgi ed Ispettorato del lavoro, la posizione delle aziende editoriali e degli accreditati, siano essi giornalisti o tecnici delle radio e televisioni. Per queste ultime va ricordato che non sarà consentito l’ingresso a giornalisti o tecnici dipendenti da emittenti che non siano in possesso del nulla osta della Lega per l’esercizio del diritto di cronaca e che, in ogni caso, non saranno consentiti abusi di alcun genere riguardo al diritto stesso. Problema relativo alle condizioni di lavoro dei giornalisti. Nell’incontro Fc Catanzaro-Ordine dei giornalisti-Ussi è stato affrontato anche il problema relativo alle condizioni di lavoro dei giornalisti che seguono il Catan-

zaro durante gli allenamenti al PoliGiovino e che non dispongono, per carenza della struttura, di un luogo riparato da cui seguire gli allenamenti stessi. Il Dg Improta ha informato che già da almeno un anno il Fc Catanzaro aveva richiesto all’Azienda pubblica che gestisce il Poligiovino di poter realizzare un “gazebo” che ospiti i giornalisti e si è impegnato a ricontattare il nuovo Presidente dell’Asisp, il quale si era già dichiarato disponibile nel corso di un recente colloquio telefonico, per cercare di acquisire detta autorizzazione. Impegno che Improta ha mantenuto nella giornata odierna presentando per conto del FC Catanzaro istanza formale all’Asisp ed ottenendo il via libera per la realizzazione del “gazebo”. A breve, quindi, i giornalisti che seguono gli allenamenti del Catanzaro al PoliGiovino potranno operare senza essere esposti alle intemperie.

questa stagione agonistica? «Diciamo che è un campionato, almeno così sembra, abbastanza equilibrato e quindi non mancheranno, a mio parere, le sorprese. In ogni caso ogni gara fa storia a sé, per cui ci sarà da lottare sempre, considerato che il pericolo è dietro l’angolo, anzi dietro la porta. Quanto agli obiettivi del Catanzaro, è intenzione di noi tutti calciatori puntare sempre in alto. La squadra in tal senso ha le capacità tecniche, guidata da un allenatore che conosce il mestiere a mena dito e che sa infondere alla stessa la giusta carica. Cercheremo allora di dare il massimo in ogni incontro, sfruttando ogni minima occasione che ci verrà concessa da quelle formazioni che, per quanto concerne la classifica, stanno sopra di noi». A quando, invece, la seconda rete stagionale di Roberto Gimmelli? «Interessa poco fare gol; quello che conta è che il Catanzaro vinca la partita. Comunque ogni avanzamento verso la porta avversaria non soltanto mio, ma di tutti i compagni di reparto, è frutto di quanto provato e riprovato durante la preparazione settimanale. Qualche volta centriamo il bersaglio, qualche altra no. Ciò, ripeto, ha poco valore, perché, alla fine, quello che è importante è che il Catanzaro esca sempre dal terreno di gioco con un risultato positivo, accompagnato possibilmente da una prestazione ottimale, sia dal punto di vista tecnico, che agonistico». Mario Mirabello

larmente ma non offre tuttavia ampie garanzie per un eventuale impiego, seppur a partita inoltrata. Buone notizie da Frisenda che ha svolto lo stesso lavoro dei compagni. Entro un paio di settimane, il bomber potrebbe essere abile e arruolabile. Sempre fermi ai box Ciano e Bruno. S’è aggregato al gruppo Mangiacasale dopo il lutto che lo aveva colpito nei giorni scorsi. Vit. Ran.

RANIERI dalla prima Tutto vero, anche giusto. Ma vallo a spiegare ai tifosi! E vallo a dire anche allesocietàcalcistichecherischianodi perdere grossi incassi! E la penna del cronista sportivo lascia spazio all’animo dell’amante del football. Di quel football dove le coreografie degli ultrà, i cori e gli sfottò, nel corso di un derby, sono una sorta di spettacolo nello spettacolo. Quello tra Aquile e Lupi è il derby più bello e affascinante. Semplicemente, la partita dell’anno. Stessa cosa vale sullo stretto, quando a sfidarsi sono Reggina e Messina. Ogni volta che i giallorossi incontrano i cugini rossoblù danno vita al derby per eccellenza. Tra Catanzaro e Cosenza non è mai una partita qualsiasi. Un esempio su tutti? Basti pensare al match datato 18 marzo 1990 (guarda caso, l’ultimo derby di campionato). Nonostante un Catanzaro ultimo in classifica, rassegnato al ritorno in serie C, quella domenica sugli spalti del “Comunale” c’era il pubblico delle grandi occasioni. Dalla serie, l’orgoglio giallorosso prima di tutto! Almeno 15mila persone spinsero Palanca e compagni a fare il classico dispetto a un Cosenzainvischiatonellalottapernonretrocedere. Per la cronaca, finì 0-0. Con l’impegno degli addetti ai lavori, perchénoniniziarealavorareperun“San Vito” aperto a tutti i tifosi il prossimo 7 dicembre? Ne vale la pena. Il derby sugli spalti è spettacolo nello spettacolo. Vittorio Ranieri


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 49

SPORT SERIE B/M Dopo l’Altamura, il quintetto del presidente Notaro cercherà di centrare il successo oltre lo Stretto

Catanzaro, obiettivo Siracusa CALCIO A CINQUE

Il tecnico Leo Tuoto: «Una gara da prendere con le dovute cautele»

CATANZARO — Archiviata sabato

scorso la pratica Altamura. Il Catanzaro del presidente Mario Notaro si appresta oggi ad affrontare la trasferta oltre lo Stretto, in quel di Siracusa. Un impegno che sulla carta dovrebbe essere alla portata della formazione “giallorossa”, che nelle prime cinque giornate di campionato fino ad ora disputate (due vittorie interne e tre pareggi il bottino) ha dimostrato di potere essere una delle protagoniste del campionato. «Ecco perché la parola d’ordine - ha sottolineato il tecnico Leo Tuoto - deve essere continuità. Continuità nelle prestazioni, per allungare la striscia di risultati positivi e per non perdere contatto con le squadre che ci precedono in classifica. A proposito delle quali dobbiamo recuperare i due persi nella giornata inaugurale del torneo, a seguito del pari ottenuto con il Deportivo Matera». Significa allora che oggi bisognerà fare bottino pieno a Siracusa? «Esattamente! Tornare ad una media inglese e quindi mettere in cascina i tre punti in palio, considerando che un passo falso (facciamo tutti gli scongiuri) porterebbero a quattro i punti di distacco dal duo di testa Licogest Vibo Valentia - Mazarese, che oggi non dovrebbero avere difficoltà ad imporsi sui rispettivi avversari. Insomma una gara, quella contro il Siracusa da fare, se possibile, nostra, anche se un pareggio, tutto sommato, non sarebbe male accettato. Vorrei aggiungere che proprio il Siracusa, unitamente al Team Matera, sono le due formazioni indicate, alla vigilia, come le maggiori pretendenti alla promozione finale». Va bene per il Team Matera, ma il Siracusa, dopo queste prime cinque giornate occupa la zona bassa della graduatoria.

Il Catanzaro Calcio a 5

«Intanto in casa non ha mai perso, battendo, tra l’altro, con un punteggio elevato, proprio i materani, per non parlare che, in questo inizio di campionato, ha incontrato formazioni tutte tecnicamente valide. I siciliani, tra l’altro, annoverano tra le proprie fila giocatori di un certo livello tecnico, oltre che esperti, tra cui il nostro ex Sottile. Una gara, allora, da prendere con le dovute cautele, anche perché si giocherà su un campo grande, per cui potremmo andare incontro a qualche difficoltà». Campo a parte, come la squadra come dovrebbe comportarsi sotto l’aspetto tattico? «Innanzitutto dovrà ridurre al minimo gli errori nel corso della prima frazione di gioco, senza avere fretta nel sbloccare il risultato. Leggere quindi al meglio la gara, nel senso di vedere quale l’atteggiamento dei padroni di casa, per poi, pronti e via nel secondo tempo. Insomma una buona copertura, non rinunciando in

Il presidente Notaro

ogni caso alla pressione, che è poi la nostra caratteristica, giocando nel contempo senza il pivot, quindi con tutti e quattro gli elementi, in modo tale di non dare punti di riferimento all’avversario. E’ chiaro che i siciliani ci attaccheranno sin dal fischio iniziale; ecco allora che, per quel che ci riguarda, dovremmo captare il momento propizio per attaccarli. Per farlo, sarà indispensabile giocare con la testa e con il cuore, ma soprattutto bisognerà farlo con il gruppo, evitando quindi individualismi, come accaduto sabato scorso nella prima parte della gara con l’Altamura, che portano a ben poco, anzi che sono deleteri per il gioco della squadra». Concorda pienamente con il tecnico il presidente Mario Notaro? «Da ogni gara disputata dobbiamo sempre trarre il meglio - ha evidenziato - eliminando quelle che sono le negatività, talvolta dovute al volere esagerare. Oggi a Siracusa l’impegno non sarà dei più semplici, ma la

squadra, oltre alle potenzialità tecniche, ha carattere e mentalità per ottenere un risultato positivo, che tra l’altro ci consentirebbe di allungare di un’altra giornata la nostra imbattibilità». La squadra, intanto, dopo l’allenamento di rifinitura, è partita nel pomeriggio di ieri alla volta di Siracusa. Quanto alla formazione, il tecnico catanzarese scioglierà solo all’ultimo momento l’unico dubbio: Marullo o Brandoniso, anche se, giocando in trasferta, un difensore esperto quale appunto Marullo, potrebbe tornare, nell’occasione, utile. Rodrigo Magnani, Almir, De Souza Paioti, De Assis ed Ammirabile: questo probabilmente il quintetto iniziale, con Celia, Carrozza, Marullo, Pastori, Iozzino, La Salvia ed il secondo portiere Carelli a disposizione. La gara Siracusa - Catanzaro sarà arbitrata dai signori Tanzilli di Ciampino e Pacifico di Albano Laziale.

SERIE C1/M Catanzarese S. Gallo e Atletico Panarea in trasferta, gara interna per la Zona 2002

sferta di Siderno. Un impegno arduo, alla luce che i reggini, dopo il vittorioso incontro sulla Catanzarese Stefano Gallo, hanno subito una brutta sconfitta sabato scorso sul campo reggino della Maestrelli, precipitando quindi nella zona bassa della graduatoria, dove comunque è situata anche la formazione catanzarese. «Sulla carta - ha sottolineato mister Rotundo - dovrebbe trattarsi di un match abbastanza equilibrato, considerato che le due formazioni, anche da un punto di vista tecnico, si equivalgono. E’ chiaro che il Siderno, giocando al cospetto del pubblico amico, avrà una marcia in più, ma i primi tre punti conquistati sabato scorso hanno fatto morale e classifica, per cui sono certo che i ragazzi scenderanno oggi in campo con molta tenacia, con il grande desiderio di ritornare a casa con un risultato positivo. Del resto - ha proseguito il tecnico catanzarese - la squadra stà ritrovando gradatamente la forma e quindi i giusti ritmi, con i giovani, in particolare, che, con il passare delle giornate, migliorano sotto il profilo tecnico, oltre che sotto l’aspetto dell’amalgama. Ecco allora che sul campo reggino mi aspetto innanzitutto una buona prestazione della squadra tutta; se poi alla stessa farà riscontro anche un risultato positivo, saremmo lotre modo felicissimi». Salvo cambiamenti dell’ultima ora, lo stesso mister dovrebbe confermare i dodici di sabato scorso, ovvero: De Santis A., Sportelli, Zurlo, Scozzafava, De Santis G., Barbuto, Cipolla Fr., Bisignano C., Cipolla Fa., Cacia, Bisignano A. e Scerbo.

I team giallorossi nella 5ª giornata CATANZARO — La quinta giornata

del massimo torneo regionale di calcio a cinque propone, per quel che concerne le tre formazioni catanzaresi, le trasferte della Catanzarese Stefano Gallo e dell’Atletico Panarea, rispettivamente a Crotone e Siderno e la gara interna della Zona 2002 che affronterà al “PalaGallo” la compagine cosentina del Carpe Diem. Catanzarese Stefano Gallo Per la formazione del vice presidente Luca Brescia l’impegno odierno sul campo del Kroton non dovrebbe essere di quelli difficili, almeno sulla carta. Di certo che i giallorossi, dopo la prima sconfitta stagionale di due settimane addietro a Siderno, si sono rifatti sabato scorso all’Agrario, superando nettamente il Mimmo Polistena, al termine di una gara attenta e determinata. «Proprio per questi motivi - ha commentato il direttore generale Rino Valentino - la squadra dovrà oggi scendere in campo decisa a confermare quanto di buono fatto vedere contro i vibonesi del Mimmo Polistena. Certamente l’incontro odierno nella città di Pitagora non sarà facile, considerato che i padroni di casa, reduci da tre sconfitte consecutive, vorranno sfruttare il turno casalingo assegnato dal calendario e con l’aiuto morale del proprio pubblico faranno di tutto per centrare l’obiettivo della vittoria. Ecco perché occorrerà la migliore Catanzarese per contrastare

V giornata Siderno - Atletico Panarea Gallinese - Fata Morgana Kroton - Catanzarese Mirto - San Giuseppe Ros. Oratorio San Franc. - Maestrelli Rende - Mimmo Polistena Zona 2002 - Carpe Diem Cs

Classifica Fata Morgana 12, Catanzarese, Maestrelli, San Giuseppe Rosarno 9, Gallinese 7, Oratorio San Francesco, Zona 2002 6, Carpe Diem Cs, Mirto, Siderno 4, Atletico Panarea, Kroton, Mimmo Polistena, Rende 3. e superare l’ostacolo avversario; una Catanzarese allora che dovrà avere innanzitutto un buon approccio con la gara, giocando quindi con concentrazione e determinazione, senza cali di tensione, che, alla fine, si pagano sempre cari. In ogni caso - ha concluso Valentino il nostro mister, unitamente alla squadra, ha preparato al meglio questo match, per cui sono certo che i ragazzi forniranno una prestazione ottimale, non solo da un punto di vista tecnico, ma anche agonistico». Quanto alla formazione il tecnico Fregola, potendo contare su tutta la rosa, dovrebbe confermare, almeno inizialmente, un quintetto composto da: Patruno, Mardente, Lanciano, Cipparrone e

Corea. A disposizione: D’Elia, Restelli, La Cava, Voci, Gallucci, Virgolino e Sperlì. Zona 2002 Una Zona 2002 bella in casa, ma che perde colpi in trasferta: questa la diagnosi per la compagine del presidente Riverso, almeno per quel che riguarda le prime quattro giornate di calendario, che oggi, assegna l’incontro interno con la formazione cosentina del Carpe Diem. «Una gara assolutamente da vincere - ha commentato il tecnico Ivan Laudadio - se non vogliamo perdere ulteriore terreno da quelle formazioni che ci precedono in classifica. Consideriamo la sconfitta subita fuori casa nel derby con l’Atletico Panarea un incidente di percorso, per cui rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo nuovamente con lo spirito, comunque, vincente, che deve sempre contraddistinguerci». Quanto alla formazione, la stessa non dovrebbe discostarsi di molto da quella di sabato scorso, comprendente i sotto elencati dodici giocatori: Nisticò, Galera, Caroleo G., Spagnolo, Caroleo D., Amerato, Laudadio M., Caliò, Brescia, Carnuccio, Galeota, Rotundo. Atletico Panarea Conseguito il primo successo stagionale nel derby cittadino con i “cugini” della Zona 2002, la formazione allenata da Tony Rotundo si appresta oggi ad affrontare la tra-

Mario Mirabello

Mar. Mir.

VI giornata Acerra Mazarese Deportivo Matera Città di Cosenza Siracusa Catanzaro Licogest Vibo Paganese Altamura Gragnano Real Reggio Team Matera Scafati Peloro Messina

Classifica generale Licogest Vibo Valentia, Mazarese 10, Catanzaro, Gragnano, Paganese, Team Matera 9, Deportivo Matera 8, Real Reggio 7, Scafati 6, Altamura, Siracusa 5, Acerra 3, Città di Cosenza, Peloro Messina 2.

In breve... Volley Serie B1/ F Esordio questa sera alle ore 18 presso il PalaSparti di LameziaTerme, della pallavolista Miriam Mascaro. La forte giocatrice che va a rafforzare la rosa di coach Rino Guzzo indossando la maglia dell’Engeco Ecotec per la prima volta, quest’anno, militante nel campionato di serie B1 femminile. Un’importante uscita casalinga quella di stasera dunque, che le vedrà contrapposte all’ostica formazione del Potenza Volley. Volley Serie D/ F La Federazione italiana pallavolo comunica che per oggi alle ore 11, in occasione della prima partita casalinga della prima squadra della Fusion Volley Andreolese, militante nel campionato di Serie D Regionale, la Società sportiva provvederà presso il palazzetto dello sport di Sant'Andrea, alla presentazione ufficiale della squadra. Alla cerimonia di presentazione prenderanno parte il sindaco del Comune di Sant’Andrea, Maurizio Lijoi, Sindaco del Comune di Sant'Andrea, l’assessore comunale, Christian Cosentino, il presidente della Fusion Volley Andreolese Massimiliano Giorgio ed il presidente provinciale della Fipav, Emilio Grandinetti.


50 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT SOVERATO Ultima tappa del memorial “Verdoliva” alla presenza dei coordinatori Senese e Fratto e il vice presidente del Coni, Failla

Al “Mirko Gullì” il gran finale Soverato Football Club, Catanzaro Lido 2004 e Vigor Lamezia le 3 squadre in gara SOVERATO — Soverato Football Club, Catanzaro Lido 2004, Vigor Lamezia. Queste le tre squadre giovanili del Memorial “Francesco Verdoliva” che si incontreranno, questa mattina alle 9, sul campo sportivo “Mirko Gullì” del Poligiovino, per disputare la finale. L’ultima a completare la rosa delle finaliste la Vigor Lamezia, che nel terzo triangolare ha battuto, giovedì scorso, sul campo “Ginepri” di Lamezia Terme, la Giovanile Promosport e la Nuova Terina. Calcio d’inizio tirato sempre, sotto lo sguardo emozionato della zia Rosanna Verdoliva e della madre Patrizia, dal piccolo Francesco Bellia, nipote di Francesco Verdoliva. I tre gruppi sportivi che si sono incontrati, hanno dimostrato una marcia in più. Da veri professionisti, hanno realizzato reti significative e spettacolari, degne di nota. Prodezze premiate al termine delle gare grazie ai premi offerti dal Coni e che i giocatori e le società sono stati lieti di ricevere. Presente tutto lo staff tecnico, come sempre, coordinato da Santo Senese e Franco Fratto, ed il vice presidente vicario del Coni, comitato provinciale di Catanzaro, Enzo Failla. «Quest’appuntamento - sottolinea il maestro Failla - è importantissimo per due aspetti fondamentali. In primo luogo è necessario per mantenere indelebile la figura di Franceso Verdoliva, che rappresenta per tutti un esempio di sportività e voglia di vivere! E poi, soprattutto quest’anno, con la nuova formula che coinvolge la categoria esordienti, serve ad evidenziare la totale assenza di quegli stupidi campanilismi, che spesso ci caratterizzano, e che invece nello sport,

P A L L A C A N E S T R O

REGGIO CALABRIA — Nell’anticipo di oggi previsto alle 19 al PalaPentimele di Reggio Calabria, la Caruso Costruzioni, delusa dalla sconfitta interna patita ad opera della supercorazzata Fontalba Messina sul parquet amico, cercherà il riscatto immediato contro la Lu. Ma. Ka. di Reggio Calabria. La squadra di Katia Romeo, composta per scelte strategiche societarie, tutta da giovanissime atlete (classe 1991-92 e ’93), pratica un gioco molto atletico con raddoppi costanti sulle avversarie che consentono al team reggino aperture di contropiede eccellenti ed in grande velocità. Può contare poi sul tiro micidiale, quasi infallibile dalla lunga distanza del capitano Carla Talarico “pecorella smarrita” rientrata alla corte di Romeo-Laganà, ben felice di ritrovare le sue vecchie compagne con le quali è cresciuta ed ha condiviso ed affrontando mille e mille battaglie. Ma questa partita ha fatto sempre storia a se negli anni passati, sfuggendo ad ogni più ragionevole pronostico della vigilia. Quello che è certo che la ragazze di coach Righini non staranno certo a guardare le evoluzioni delle più atletiche av-

Gruppo Coni Catanzaro

Promosport.

Nuova Terina

Vigor Lamezia

già sin da piccoli si è abituati ad ignorare». I piccoli atleti di tutte le nove società partecipanti, infatti, si sono confrontati con gli avversari senza pensare al luogo di provenienza, ma conferendo rilevan-

za esclusivamente a quel pallone che giorno dopo giorno calciano instancabilmente e che li fa divertire in ogni momento Clara Varano

La squadra della Vigor Lamezia completa la rosa delle finaliste

SERIE B/FIl team della Caruso Costruzioni al Palapentimele per l’immediato riscatto

Oggi l’atteso anticipo per Indomita e Lumaka

Pintimalli

versarie. Le giovanissime Catanzaresi, in questo ultimo anno sono cresciute molto ed ormai offrono ampie garanzie di tenuta emotiva ed atletica. Ma tutto il team del presidente Siciliano, giocherà per l’immediato riscatto, impegnandosi al massimo e utilizzando le sue armi migliori: difesa coriacea e contropiedi veloci ed efficaci, nel tentativo di sorprendere le avversarie. Entrambe le squadre hanno l’infermeria sgombra e quindi i due

La squadra dell’Indomita Caruso Costruzioni

Alla corte dei tecnici Romeo e Laganà anche la “ritrovata” ed esperta Carla Talarico

coach scioglieranno le riserve sulle formazioni da mandare sul parquet sol all’ultimo minuto. Si spera, pertanto, si possa assistere ad una bella gara improntata sulla correttezza e sulla lealtà sportiva. Ma siamo certi che le ragazze di entrambe i sodalizi sportivi, ormai mature, faranno del loro meglio per far assistere il pubblico presente ad un bello spettacolo di basket. Poi, come al solito sia il campo a decretare il vincitore.

In Breve... Giornata del trekking urbano a Cosenza Successo per la V giornata nazionale del trekking urbano. La passeggiata notturna che ha percorso le vie del centro storico della città abruzzese e che, partendo da piazza Crispi ed attraversando il ponti Busento e San Lorenzo ha trovato compimento sotto il monumento dei Fratelli Bandiera. Tanti gli “esploratori a caccia di fantasmi” che hanno aderito all’iniziativa e che hanno reso viva la manifestazione ecologista al “chiaro di luna”. Nuoto: “Meeting Città di Lamezia” La Rari Nantes Lamezia in collaborazione con il Comune di Lamezia Terme e con il Comitato regionale Calabro Fin ha organizzato per il prossimo 9 novembre la prima edizione del “Meeting Città di Lamezia” che si terrà presso la piscina comunale di località Chianta. Per l’evento, riservato alle categorie Esordienti “A”, Ragazzi e Assoluti saranno di scena le specialità, maschili e femminili dei 50 e 100 metri Stile Libero, 50 e 100 metri Rana, 50 e 100 metri Delfino, 50 e 100 metri Dorso e 200 Misti. Alla migliore prestazione tecnica verrà conferito il premio speciale “Giorgio Stingi”


52 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE ANNUNCI Per la casa Arredamento - Edilizia/sanitari/riscaldamento Elettrodomestici e casalinghi - Fai da te - Etc.

- ABITAZIONE- mobile su ruote coibentata 5 posti letto soggiorno servizi vendesi: 3333208062 -ARMADIO- laccato bianco metri due - quattro ante ottimo prezzo. Per info: 3357535149 -ARREDO CASA - vendo due poltrone con tavolinetto da salotto come nuove. Per info 333-3952113 -ARREDO CASA - vendo 5 porte in legno. Affare. Contattare il 349-7810858 -ARREDAMENTO -vendo, causa cambio arredamento, divano fine ottocento ottime condizioni. Prezzo irrisorio. Tel. 3336114588 -ARREDAMENTO - vendo sala da pranzo in legno laccato bianco: tavolo con inserti di cristallo, sei sedie, vetrina e contromobile basso. Prezzo affare. Tel. 340-3450642 -ARREDAMENTO - vendo poltrona regolabile con telecomando. Affare. Tel. 096131117 -ARREDAMENTO - tre rubinetti per vascadoccia, lavabo e bidet, Modello Zucchetti, cedo per non utilizzo, 80 euro in tutto con consegna a domicilio. Per info: 3207935230

- FAI DA TE - vendo compressore nuovo lt. 50, con 3 uscite, usato solamente per 6 ore lavorative. Vero affare euro 120. Tel. 096131392 / 338-2462200 - LAMPADARIO - vendo lampadario primi novcento, cristallo gocce fiume Murano 18 luci perfettamente restaurato. Vendo 150 euro. Tel. 0961-31392 / 338-2462200 -MACCHINE PER PASTICCERIA - in ottime condizioni, usate poco. Tel. 333-4128518 - PER LA CASA - vendo due poltrone comodissime come nuove, prezzo da trattare. Tel. 333-3952113 (Soverato) - PER LA CASA - videocitofono nuovissimo, mai installato, completo di audio video e fili collegamento, ancora imballato con scontrino. Euro 100. Tel. 320-0885626 - PER LA CASA - antifurto professionale abitazione con combinatore telefonico, doppio sensore infrarossi senza fili e 2 telecomandi. Euro 80 non trattab. Tel. 329-3091271 - PER LA CASA - antifurto per casa con combinatore telefonico, telefono fisso, sensore infrarossi e telecomandi, tutto nuovo vendo a 80 euro. Tel. 393-0002006 - PER LA CASA - antifurto professionale abitazione con combinatore telefonico, doppio sensore infrarossi senza fili e 2 telecomandi. Euro 80 non trattab. Tel. 329-3091271

-ARREDAMENTO PER STUDIO - vendesi arredamento completo per studio composto da scrivania porta computer mobile vetrina ottimo prezzo. Per info: 393-3341326

- PER LA CASA - vendo tenda da sole per esterno, con cassonetto di protezione in alluminio metri 3,00 con estensione 2,70 Mt. Completa di braccetti in alluminio snodabili, tessuto Tempotest Para, nuova, euro 250, di facile istallazione. Dino Tel. 328-0255594

- FAI DA TE - Isolazione impermeabilizzazione per tetto/pareti vendesi prezzo affare tel- 333-3208062

- TAVOLO IN MOGANO - vendo tavolo rotondo in mogano primi ‘900, perfettamente restaurato. 400 euro. Tel. 0961-31392

-FAI DA TE - vendo compressore 200 litri monofase.Marca Abac. Cell. 339-4731321

NOVITA’ - PER LA CASA - PER LA CASA - tavoli per casa o locali pizzeria vendo legno massello vari tipologie e modelli presso aff. [Per info:333-3208062] - PER LA CASA - stufa catalitica, omologata Ce. Nuova euro 25,00. Specchio bagno - legno con 1 pensile - 2 lampadine colore noce, nuovo. Culla stoffa richiudibile euro 30,00 lenzuolini (3 cotone - 4 flanella) e piumino color verde euro 40,00. Copriletto singolo di cotone, a righe euro 30,00 e copriletto matrimoniale euro 50, 00. Lenzuola di flanella matrimoniali euro 15,00, singole euro 10,00. Lenzuola ,di cotone bianco matrimoniali, euro 35,00 singole euro 30,00. Teli bagno color rosa o azzuro euro 15, 00 cadauno. Tappeti scendiletto color crema euro 25,00 cadauno. Materassi singoli ortopedici euro 30,00 cadauno. Scrittoio cm 120 color noce 1 cassetto euro 70,00. Cucina metri lineari 2,25, color noce, top tipo marmo granito più cucina 4 xx e forno. ore pasti. Lavatrice Iberna, nuova color bianco euro 80,00. [Per info: 338-7726863 / 329-6172906] - PER LA CASA - forno per pizzeria o pub, 2 camere, 380 volt. Perfetto funzionante. Vendo prezzo affare. [Per info: 333-3208062] - VARIE - Chiosco mobile per frutta e verdura o altre cose. Vendo a prezzo aff. Tel.: 333/3208062 [Per info: 333-3208062] - POLTRONE - vendo due poltrone con tavolinetto in legno per salone molto comode prezzo da concordare [Per info: 333-3952113] - ARREDAMENTO - espositivo completo, costituito da n. 30 mensole in cristallo doppio e 9 montanti in alluminio preverniciato. Merce come nuova. Prezzo scontatissimo. [Per info:329-6173591]

INVIA I TUOI ANNUNCI

Hardware e Software Pc - Mac - Periferiche - Componentistica

- CASSE - per Pc Logitech 5.1 280Wrms nuove prezzo affare. Tel.333-2629489 - DVD E CD - 100+100 vergini, imballati, inutilizzati, produzione verbatim, garantiti, svendo per non utilizzo euro 55 e regalo borsa pelle porta cd. Non trattabile, possibile consegna a domicilio. Antonio 334-1916114 -HARDWARE - vendo masterizzatore Pioneer, interno, nuovo con scontrino + 100 Dvd da registrare 16x. Euro 75 non trattabili. Tel. 393-7123789 -HARDWARE - vendo 100 Dvd Verbatim 8 x e 100 Cd min 52 x nuovi, sigillati. Euro 55 non trattabili compreso consegna a domicilio. Tel. 393-7123789 -HARDWARE - cerco memorie tipo Pc 100, Pc 133, Pc 266 e schede madri. Tel. 334 1443083 - HARDWARE - Pc Pentium III, monitor lcd 15’ piatto ( il Pc è nello schermo): lettore cd, floppy disk, 2 porte usb , Windows Xp Home. Euro 450,00. Tel. 347-6044514. - HARDWARE - vendo Pc, monitor Lg, stampante Hp e scanner Hp. Tel. 333-8616041 - HARDWARE - vendo scheda Pci videosorveglianza - digitalizzazione, 4 canali video, e 1 audio, completa di software per controllo gestione registrazione e allarme del computer Professionale. Svendo tutto a 50 euro. Tel. 329-391297 -LETTORE - dvd, dvx, mp3, mpeg 4 con schermo lcd 7 pollici, con batteria, borsa e cavi, completo, nuovo e con garanzia, 110 euro in tutto. Tel. 349-7725205 - MICROTELECAMERA - senza fili Wifi a colori con audio. Piccolissima. Ottima per videocitofono, videosorveglianza. Euro 60 non tratt. consegna a domicilio. Tel. 3293091271 -PS2 - modificata, un mese di vita, completo imballo originale, doppio joypad, 20 giochi e borsa, euro 180 non trattttabili. Dino 328-1073368 - RILEVATORE SUONI - a distanza di 200 mt con registratore digitale. Professionale. Euro 50. Tel. 320-7935230 - SOFTWARE - scheda pci acquisizione video,

La modella della Service Data Bank Antonella Montesano con i coupon de ”La Piazza”

E’ possibile trovare i coupon de “La Piazza” nei seguenti punti di raccolta: Informatics and Office, via A. Lombardi, 6 e/o Service Dat a B ank srl, via A. Lombardi, 4 LAMEZIA TERME Bar Roma, Corso Numistrano CATANZARO

SOVERATO

Sam & Co., Corso Umberto I

videosorveglianza con 4 ingressi video Rca e audio stereo . Controlla 4 telecamere contemporaneamente con sofisticato programma di gestione per registrazione in base movimenti o altro. Svendo a 60 euro consegna a domicilio, valore 600 euro. Tel. 3341916114 - SOFTWARE - vendo giochi nuovi e originali per Pc: Panzers 2, Dungeon Siege, Martyn Mystere. Euro 25. Tel. 328-7338390 - STAMPANTE - professionale a colori, con cartucce sigillate 15 gg di vita, studio cede causa doppio acquisto. Per info: 3487995939 - TASTIERA E MOUSE - vendo tastiera e mouse , sigillati. Vendesi causa acquisto periferiche wireless, euro 20. Per info: 3409272820 - TV LCD - vendo Samsung 27" con 5 anni di garanzia totale, nuova , prezzo affare. Cell. 333-2629489 - VIDEOGAME - vendo Play Station 2 Slim nuova, modificata con chip matrix, 1 mese di vita, completa imballo, perfetta con secondo joypad e 20 dvd giochi nuovi e borsa porta cd. Tel. 389-0510498 - X-Box - vendo modello silver, fornita di due joypad (uno non originale) più gioco “pro evolution soccer 4” del valore di Euro 49,90.Usata pochissimo, euro 130,00. Telefonare ore serali al 338-6507689 - X-Box - vendo o scambio giochi X-Box e XBox 360 Tel. 333-2629489

Cerco e offro lavoro - CANTANTE SOPRANO - offresi per matrimoni in provincia di Catanzaro. Tel. 3393540807 - CERCASI LAVORO - ventiduenne diplomata perito commerciale, cerca lavoro come segretaria o ragioniera, zona Catanzaro, no perdi tempo. 339-2244859 - CERCASI LAVORO - cerco lavoro come commessa, segretaria, baby sitter, centralinista, barista zona Cz. Tel. 338-2933689 - CERCASI LAVORO - direttore tecnico per le agenzie di viaggi.Tel. 349-2873733 - CERCASI LAVORO - chef cucina valuta seria proposta di lavoro zona Cz. Tel. 3336684448 - CERCASI LAVORO - come portiere di stabile o notturno in hotel. Ottima conoscenza inglese. Non pratico computer. Tel. 3396057724 - CERCASI LAVORO - qualificato acconciatore cerca lavoro come parrucchiere per uomo a Catanzaro e provincia. Tel. 0967576634 - CERCASI LAVORO - grafico impaginatore conoscenza Photoshop, Illustrator ed Xpress, anche in ambiente Mac. Tel. 0961747066


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 53

SPECIALE ANNUNCI CERCASI TALENTI - CATANZARO- Sai suonare ma non hai uno spazio dove poterti sperimentare?Vuoi conoscere altre persone che hanno la tua stessa passione e con loro magari formare un gruppo davvero unico e speciale? Allora che aspetti! Vieni a trovarci al Centro Poli…Valiamo in via D.Marincola Pistoia a Catanzaro al secondo piano dell’edificio B.Chimirri, il lunedì o il martedì dalle 17:00 alle 19:00. Siamo alla ricerca di giovani ragazzi/e con la voglia di esprimersi attraverso le note e non solo! Ti aspettiamo! [Puoi anche contattarci ai seguenti numeri: 0961-752158, 333-4893092, 3389155521]

- CERCASI LAVORO - insegnante impartisce lezioni private ad alunni di scuola elementare e media. Catanzaro Lido e zone limitrofe.Per info: 320-0642630

la chitarra, le tastiere, il basso, la fisarmonica, ad orecchio senza conoscere il pentagramma in sole 25 lezioni? Tel. 0961-761792 / 338-5456039

- C ERCASI LAVORO - laureata, con esperienza, impartisce lezioni di italiano, storia, geografia, francese, storia dell’arte a studenti di scuole medie inferiori e superiori. Tel. 0961720853 / 349-7869484

- LEZIONI PRIVATE - laureata in scienze dell’amministrazione con 110/110, impartisce lezioni a studenti di scuola media, superiore e università. Già tutor presso la facoltà di Giurisprudenza. Tel. 338-4917999

- C ERCASI LAVORO - laureato in Economia Aziendale, esperto in contabilità-rendicontaziome-progettazione, si propone per attività amministrativa e contabile a Crotone. Tel. 320-4822311

- LEZIONI PRIVATE - insegnante con pluriennale esperienza impartisce lezioni private ad alunni di scuola elementare e media. Catanzaro Lido e zone limitrofe. Tel. 320-0642630

- CERCASI LAVORO - pulizie per uffici privati e locali commerciali. Zona Catanzaro, Soverato. Manutenzione di giardini comprensorio da Copanello a Badolato Tel. 3939653688 - CERCASI LAVORO - diplomata analista contabile con esperienza di 7 anni cerca lavoro come segretaria o ragioniera. Tel. 3386118277

- C ERCASI LAVORO - chef di cucina con esperienza, serio, professionale e capacita gestionali valuta serie proposte di lavoro o gestione attivita. Tel. 366-4130162

- CERCASI LAVORO - soldato in congedo cerca lavoro come: autista, persona di fiducia, custode, presso aziende o privati. Massima serietà. Tel. 329-6470546

- C ERCASI LAVORO - Signora italiana referenziata cinquantenne, con esperienza, automunita, cerca lavoro come baby sitter in zona Catanzaro. Si garantisce massima serietà Tel 389-1844108

- CERCASI LAVORO - eseguo saltuariamente lavori con motosega e con decespugliatore. Euro 15,00 ad ora. Automunito. Tel. 0963367370

- C ERCASI LAVORO - manutentore di appartamenti chiusi e sorveglianza. Zona Soverato, Davoli e Montepaone. Tel. 347-1282118 - C ERCASI LAVORO - laureata in economia e commercio, impartisce lezioni a studenti di scuole elementari, media e superiore. Tel: 320-4059038. - C ERCASI LAVORO - laureata in lingue moderne esegue traduzioni di qualsiasi testo nelle seguenti lingue: tedesco, inglese, francese e russo. Zona Catanzaro. Per info: 3397408756 / 0961-925189 - C ERCASI LAVORO - cerco lavoro come baby sitter. Zona Catanzaro (Mater Domini, Cavita, S. Antonio). Per info: 349-4501923 - CERCASI LAVORO - restauratore di mobili antichi e di infissi in legno mette a disposizione la propria esperienza per privati e aziende interessate. Zona di Catanzaro e provincia. Per info: 333-9451983 - CERCASI LAVORO - pulizie domestiche o uffici privati. Solo pomeriggio. Tel 329-9631120 - CERCASI LAVORO - per stiratura, lavanderie e cliniche private Tel. 338-4363216 - CERCASI LAVORO - educatrice esperta in ambito familiare,diplomata Irsef-Age-abilitata alla formazione di adulti e genitori,cerca lavoro part-time c/o ludoteche, asili nido, centri per minori, etc. Per informazioni 3382642750

- COLLABORAZIONE - sei un valentissimo ingegnere ma per natura poco fantasioso scenograficamente parlando? Telefoniamoci,- conosciamoci, uniamoci cercando di collaborare insieme. Io sono creativo edil - turistico e non solo, che non vuole rubare la scena a nessuno ma solo lavorare dietro le quinte con tranquillità e serenità che ne dici? Tel. 096897344 -LEZIONI DI CANTO - soprano diploma conservatorio impartisce lezioni private di canto lirico e moderno zona Catanzaro Lido. Tel. 339-3540807 - LEZIONI PRIVATE - Laureata in lettere classiche, con il massimo dei voti, impartisce lezioni private di latino, greco, italiano. Si garantiscono ottimi risultati nel recupero delle materie scolastiche. Tel. 348-5307003 - LEZIONI PRIVATE - Professore di italiano, grande esperienza, impartisce lezioni private di italiano, storia, geografia, latino, inglese. Ogni ordine di studi. Prezzi modici. Tel. 0961-469727/333-1102843 - LEZIONI PRIVATE - Laureata impartisce lezioni private a ragazzi di scuole elementari e medie. Tel. 334-3856339 - LEZIONI PRIVATE - laureata in lettere impartisce lezioni private a studenti di scuole elementari, medie e superiori. Tel. 3335787816 - LEZIONI PRIVATE - vuoi imparare a suonare

- LEZIONI PRIVATE -professoressa di matematica impartisce lezioni a studenti di tutte le scuole e universitari. Tel: 339-2012870 - LEZIONI PRIVATE - laureata in economia e commercio offre collaborazione per battitura e stesura tesi di laurea materie economiche - giuridiche. Tel. 320-4059038 - LEZIONI PRIVATE - si eseguono presso il proprio domicilio lezioni di alfabetizzazione informatica: uso della posta elettronica, creazione e gestione di siti internet e blog personali. Lezioni personalizzate ed economiche. Info 329 -1644739 - LEZIONI PRIVATE - si impartiscono lezioni di italiano, storia, geografia, spagnolo e inglese per tutti i livelli d'istruzione, compresi quelli universitari. Tel. 0961-723542. -LEZIONI PRIVATE - laureata in lingue inglese e tedesco, impartisce lezioni private zona Squillace, Stalettì, Montauro, Montepaone e Soverato. Tel. 328-2749486. -LEZIONI PRIVATE - si impartiscono lezioni di design urbano, design progettuale, anatomico, fumettistica, stilistico. Zona Soverato. Tel. 339-3911788 - LEZIONI PRIVATE - laureanda in lingue e letterature straniere impartisce lezioni private di inglese, francese, tedesco e materie umanistiche per scuole elementari, medie e superiori. Zona Catanzaro e provincia. tel. 3381122270

CORSI DI LINGUE L’associazione culturale “Luna di Cristallo” di Catanzaro, organizza Corsi di Dizione: 1°, 2°,3° livello di base e 1°,2°,3° livello di perfezionamento; Corsi di Inglese: 1° livello di base e 2° livello di perfezionamento. I corsi avranno inizio a partire dal 15 settembre 2008; i corsi successivi inizieranno a cadenza mensile [Per informazioni ed iscrizioni: Tel. 349-1077270 ] - OFFRESI LAVORO - Grande opportunità per studenti di scienze motorie, vendesi attività commerciale: palestra ben avviata o cercasi socio con il quale condividere il lavoro. Zona provincia di Catanzaro. Tel. 3342296004 - OFFRESI LAVORO - Cercasi direttore tecnico per nuova apertura agenzia viaggi. tel 340-8236960 - OFFRESI LAVORO - L’ associazione Ra. Gi. Onlus di Catanzaro, richiede educatori professionali, terapista della neuropsicomotricità e dell’età evolutiva, tecnici della riabilitazione psichiatrica, psicologi, professioni sanitarie della prevenzione, preferibilmente di sesso maschile da inserire in uno specifico progetto. Si prega di inviare curriculum vitae all’indirizzo: info@ra-gi.org - OFFRESI LAVORO - La Amc Italia agenzia Lamezia Terme, leader nella vendita diretta di articoli casalinghi, cerca consulenti ambosessi dinamici e autominiti. Sede lavoro propria residenza e paesi limitrofi. Offresi fisso più provvigioni. Inviare curriculum vitae al fax n° 0968-439046 con consenso trattamento dati

-OFFRESI CONSULENZA - bancario in pensione, con decennale esperienza di direzione di filiale, offre consulenza indipendente e neutrale su mutui, rinegoziazione e portabilità.Tel. 388-9360078.

- OFFRESI LAVORO - La De Agostini in collaborazione con la Walt Disney e Sony seleziona per la Sese di Catanzaro 4 diplomati anche prima esperienza di lavoro, si richiede età 20/40 anni diploma o laurea. Disponibilità immediata offresi corso di formazione a totale carico dell'azienda, l'azienda valuterà, con il candidato, in Sede di colloquio diverse opportunità contrattuali.Si prega inviare Curriculum Vitae. Tel. 0961/79285. n_leuzzi@virgilio.it

-OFFRESI CONSULENZA - anziano esperto di marketing internazionale, settore enogastronomico, con bagaglio di oltre 5000 operatori del settore di tutta Europa, offre consulenze a serie aziende dello settore. Tel. 3938195460

- OFFRESI LAVORO - Società romana con esperienza pluriennale nel mondo della musica, ricerca voce femminile per progetto invernale. Inviare curriculum vitae, foto e cover in mp3 a: info@tweetymanagement.com

-OFFRESI CONSULENZA - multinazionale cerca in provincia di Cz, Kr, Vv e Rc per apertura di zone di vendita diretta articoli casalinghi, persone anche prima esperienza.Hai gestito gruppi di vendita? Cerchi una nuova emozione? Stiamo cercando te! Invia il curriculum vitae al fax 0968-439046 per fissare un incontro. Tel. 337-981564

- OFFRESI LAVORO - multinazionale settore energia per apertura nuova sede ricerca personale per assunzione immediata. Tel. 0916315750. selezioni@ds-italia.net - O FFRESI LAVORO - si ricercano collaboratori per apertura agenzia finanziaria zona Soverato. Tel. ore ufficio 320-7984663


54 Sabato 1 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI - TV - COSTUME - TURISMO CATANZARO — Periodo di intenso di lavoro per la Miss Calabria: lunedì sarà impegnata a Crotone per un importante spot televisivo. Ma ecco Erica in versione... Sposa!! Dopo Simona Marotta ed Anna Prete è lei il volto della copertina di “Tutto Sposi” di dicembre. Continua il momento magico a livello promozionale e professionale per la Miss Calabria 2008 Erica Cunsolo. Reduce dal brillante tredicesimo posto a Salsomaggiore, la reginetta della bellezza calabrese, una volta ritornata in Calabria è stata sommersa da impegni istituzionali e professionali. Tanti eventi ed iniziative che l’hanno consolidata - ma su questo non c’era il minimo dubbio - come pregevole “testimonial” della bellezza calabrese. Dopo essere stata ricevuta e festeggiata sia al Tahiti di Pellaro che da vari da Enti Istituzionali (dal Comune di Rosarno, dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria ricevuta e premiata – insieme ad Erika Romeo - dal presidente della Provincia avv. Giuseppe Morabito e dall’assessore allo Spettacolo dott. Santo Gioffrè), ecco subito nominata testimonial della pregevole iniziativa socio-culturale “Consuma e Spendi Calabrese” e dell’evento Coldiretti Calabria 2008 svoltosi a Gizzeria ad inizio ottobre. Ruolo al quale - come lei stessa ama sottolineare - ci tiene tantissimo: «Si è vero - afferma la Miss Calabria 2008 - Sono orgogliosa di questo ruolo in quanto ne condivido le finalità e gli obiettivi e la ritengo una validissima iniziativa. Non vedo l’ora di essere coinvolta attivamente nelle tante iniziative a supporto della campagna che si andranno a realizzare sia in Calabria che al di fuori della nostra regione per sensibilizzare a consumare a spendere calabrese considerata la bontà dei nostri prodotti: fidatevi di una.. Miss Calabria!!». Poi Erica è stata la madrina ufficiale anche dell’importante evento promosso dalla Med Center - Porto di Gioia Tauro - il “Trofeo Eranova 2008” e svoltosi con successo a Nicotera Marina. Tutto questo mentre è iniziata anche la sua avventura accademica universitaria essendosi

BELLEZZA Periodo di intenso lavoro per la Miss Calabria tra spot televisivi e foto sui giornali

Erika in Tv e su “Tutto Sposi” «Orgogliosa di essere testimonial della pregevole iniziativa “Consuma e Spendi Calabrese”»

Lo staff di Tutto Sposi con Anna Prete

iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza all’Università di Messina che intende affrontare con il dovuto impegno e dedizione. Ma Erica non vuole perdere alcuna occasione che l’importante fascia di Miss Calabria le offre: ed ecco che nei giorni scorsi ha realizzato un importante servizio fotografico in quanto è stata fortemente voluta dell’editore Salvatore Caracciolo quale volto della copertina “Tutto Sposi” la nota rivista dedicata al mondo degli sposi distribuita in Calabria e Sicilia. Una scelta quasi “naturale” in quanto segue la scia dell’ormai consolidato abbinamento della rivista con le più belle Miss Calabria degli ultimi anni. Infatti dopo le copertine con i volti Simona Marotta (Miss Calabria 2001 e terza classificata a Salsomaggiore), Anna Prete (Miss Calabria 2005), è stato ora il turno di Erika Cunsolo Miss Calabria 2008. Ma non solo loro, Claudia Pingitore (Miss

Calabria 2000) e Linda Suriano (Miss Calabria 2006) hanno interpretato la moda sposa di grandi stilisti nazionali, e andando indietro di qualche anno Elisabetta Gregoraci (Miss Calabria 1997)

che per conto della rivista ha presentato una bellissima sfilata. Le miss sono state sempre fotografate da Alessandro Maraziti, che dopo una lunga permanenza a Milano, è tornato a fotografare le bellezze nostrane, coadiuvato da Mary Paonessa per il trucco e Umberto Fratto per i capelli. Il prossimo numero in edicola a Dicembre, vede appunto Erica Cunsolo novella Cerere interpretare alcuni mesi del calendario che è il tema del prossimo numero. «Un’ esperienza molto bella e professionale - ha dichiarato la Miss Calabria alla fine della giornata di lavoro - veramente un’ambiente ed uno staff professionale e per questo ringrazio l’editore Salvatore Caracciolo per questa bella opportunità che mi ha dato di essere il volto della copertina del numero di Dicembre dove ci sono delle foto e degli abiti veramente splendidi ed unici. Vedendoli ed indossandoli quasi mi è venuta la

voglia…. di sposarmi!» dice sorridendo la bella Miss e scappa via. Per lei nei prossimi giorni un altro importante lavoro da realizzare: lunedì infatti sarà a Crotone impegnata per uno spot televisivo per uno dei più importanti negozi di abbigliamento in Calabria e che vedremo nelle prossime settimane in onda su Video Calabria, il più importante circuito televisivo regionale ed ormai da anni la televisione della “bellezza “ made

in Calabria. Che dire, un periodo veramente proficuo e bello per la Miss Calabria: chissà gli affari di cuore come le vanno. Anzi, prendendo a spunto la sua battuta sugli abiti da sposa, la prossima volta non ci lasceremo sfuggire l’occasione di chiederglielo soddisfando così anche la curiosità e l’interesse dei tanti fans ed ammiratori calabresi. Ci svelerà qualcosa la bella Erica visto che ha già fatto le prove d’abito da sposa?


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Euronews 06:10 TELEROMANZO Incantesimo 9 06:30 RUBRICA Sabato & domenica 09:25 RUBRICA Settegiorni 10:15 RUBRICA ApriRai 10:25 RUBRICA Appuntamento al cinema 10:30 RUBRICA A sua immagine 10:55 RELIGIONE Santa Messa 12:00 RELIGIONE Recita dell'Angelus 12:20 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 RUBRICA Easy Driver 14:30 RUBRICA Lineablu 16:15 RUBRICA Dreams Road 17:00 Tg 1 17:10 RUBRICA A sua immagine 17:40 Tg 1 L.I.S. 17:45 RUBRICA Passaggio a Nord Ovest 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 NEWS Rai Tg Sport 20:35 GIOCO Affari tuoi 21:30 SHOW Volami nel cuore 23:50 Tg 1 23:55 RUBRICA Applausi 00:25 Tg 1 Notte 00:35 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 00:40 Estrazioni del Lotto 00:45 RUBRICA Appuntamento al cinema 00:50 FILM Per favore... non mordermi sul collo 02:30 ATTUALITÀ Pioggia sporca 03:00 FILM Quiz Show 05:10 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 05:50 RUBRICA Agenzia RiparaTorti

06:00 VIDEOFRAMMENTI Videocomic 06:10 Tg 2 Sì, viaggiare 06:20 RUBRICA L'avvocato risponde 06:30 RUBRICA Inconscio e magia 06:45 VARIETÀ Mattina in famiglia 07:00 Tg 2 Mattina 08:00 Tg 2 Mattina 09:00 Tg 2 Mattina 09:30 Tg 2 Mattina L.I.S. 10:00 Tg 2 Mattina 10:15 RUBRICA Sulla via di Damasco 10:45 RUBRICA Quello che di politica 11:25 RUBRICA ApriRai 11:35 VARIETÀ Mezzogiorno in famiglia 13:00 Tg 2 Giorno 13:25 RUBRICA Dribbling 14:00 MUSICALE Scalo 76 16:30 RUBRICA Pit Lane 17:00 Gran Premio del Brasile di Formula 1 Automobilismo 18:15 Tg 2 18:25 TELEFILM The District 18:50 REAL TV L'Isola dei famosi La settimana 19:35 REAL TV L'isola dei famosi 20:30 Tg 2 20.30 21:05 TELEFILM Cold Case Delitti irrisolti 22:40 RUBRICA Sabato sprint 23:20 Tg 2 23:30 Tg 2 Dossier 01:50 REAL TV L'isola dei famosi 02:25 Meteo 2 02:30 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:40 DOCUMENTI Il mio 68 02:55 TALK SHOW Il caffè 03:55 VARIETÀ Cercando cercando 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O 05:45 RUBRICA Quarto potere 05:50 VIDEOFRAMMENTI Videocomic

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24

06:00 Tg 5 Prima pagina

08:15 RUBRICA La storia siamo noi

08:00 Tg 5 Mattina

09:15 RUBRICA Verba volant 09:20 RUBRICA Cominciamo bene

09:30 RUBRICA Amici libri

Prima 09:55 RUBRICA Cominciamo bene

10:00 Speciale Tg 5 11:00 TALK SHOW Maurizio Costanzo

12:00 Tg 3

Show

12:25 Tg 3 Cifre in chiaro 12:45 ATTUALITÀ Le storie Diario italiano

13:00 Tg 5 13:40 SITUATION COMEDY Il super-

13:05 TELENOVELA Terra nostra

mercato

14:00 Tg Regione

14:10 REALITY SHOW Amici

14:20 Tg 3

15:30 ROTOCALCO Verissimo Tutti i

14:50 RUBRICA TGR Leonardo

colori della cronaca

15:00 RUBRICA TGR Neapolis

18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario?

15:10 Tg 3 Flash LIS 15:15 RUBRICA Trebisonda

20:00 Tg 5

17:00 GIOCO Cose dell'altro Geo

20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia

17:50 RUBRICA Geo & Geo

La voce della supplenza

18:15 Meteo 3

21:10 SHOW C'è posta per te

19:00 Tg 3

00:30 RUBRICA Nonsolomoda Globi-

19:30 Tg Regione

sh News

20:00 ATTUALITÀ Blob 20:10 TELEROMANZO Agrodolce 20:35 TELEROMANZO Un posto al

01:10 Tg 5 Notte 01:40 TG SATIRICO Striscia la notizia La voce della supplenza

sole 21:05 Tg 3

02:10 TELEVENDITA Mediashopping

21:10 RUBRICA Mi manda Raitre

02:25 FILM TV Hitched Senza via di

23:10 TALK SHOW Parla con me

scampo Thriller

00:00 Tg 3 Linea notte

04:15 TELEVENDITA Mediashopping

00:10 Tg Regione

04:30 Tg 5 Notte

01:00 RUBRICA Appuntamento al ci-

05:00 SITUATION COMEDY Otto sot-

nema to un tetto

01:10 RUBRICA Economix

05:25 TELEVENDITA Tre minuti con

01:40 RUBRICA ApriRai 01:50 RUBRICA Fuori orario. Cose

Mediashopping

(mai) viste

05:30 Tg 5

Dogs with Job

07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:00 RUBRICA Love test 12:00 MUSICALE Hitlist Italia 14:00 CARTONI ANIMATI Full Metal Panic 14:30 CARTONI ANIMATI Nabari 15:00 REALITY SHOW Pageant Place 15:30 QUIZ Best Driver 16:00 MUSICALE Into the Music 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 MUSICALE Mtv Europe Music Awards 2008 Spotlight 19:00 MUSICALE Mtv Ultrasound 19:30 MUSICALE EMA

07:00 ATTUALITÀ Omnibus Weekend

17:40 FILM La notte dell'aquila

09:20 RUBRICA L'intervista

20:00 Tg La7

09:55 FILM Che cavolo mi

20:30 RUBRICA La valigia

combini papà?!

dei sogni

12:30 Tg La7

21:10 FILM Doppio delitto

12:55 NEWS Sport 7

23:20 SHOW Crozza Italia

13:00 TELEFILM In tribunale

01:15 Tg La7

con Lynn

01:45 RUBRICA M.O.D.A.

14:00 TELEFILM Jack Frost

02:20 RUBRICA 25ª ora Il ci-

16:00 WSBK 2008 Motoci-

nema espanso

clismo 17:05 DOCUMENTARIO

06:50 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 06:55 CARTONI ANIMATI Teodoro e l'invenzione che non va 07:10 CARTONI ANIMATI Garfield e i suoi amici 07:25 CARTONI ANIMATI I Puffi 07:35 CARTONI ANIMATI Baby Looney Tunes 07:50 CARTONI ANIMATI Tom & Jerry Kids 08:05 CARTONI ANIMATI Magic Sport 2 08:20 CARTONI ANIMATI Bratz 08:35 CARTONI ANIMATI Imbarchiamoci in un grande viaggio 09:05 CARTONI ANIMATI Mermaid Melody Principesse sirene 09:35 CARTONI ANIMATI Il laboratorio di Dexter 09:50 CARTONI ANIMATI Transformers 10:15 CARTONI ANIMATI Yu-gi-oh GX 10:40 CARTONI ANIMATI Bernard 10:45 SITUATION COMEDY Una pupa in libreria 11:20 TELEFILM V.I.P. 12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:00 NEWS Studio Sport 13:35 NEWS Tgcom Attualità 13:40 REAL TV La talpa 14:10 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 14:15 FILM Dragon: la storia di Bruce Lee 16:45 FILM TV Beethoven 4 Commedia 18:15 CARTONI ANIMATI Frog 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 19:05 FILM Barbie e il castello di diamanti 20:40 FILM Harry Potter e la pietra filosofale 23:40 FILM TV 8mm 2 Inferno di velluto Thriller 01:40 NEWS Studio Sport 02:00 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 02:10 TELEVENDITA Shopping By Night 02:30 FILM Sud 03:55 FILM Besame mucho 05:35 NEWS Studio Sport

MTV

04:20 ATTUALITÀ CNN News

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

08:50 MUSICALE Loggione

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

Style: Indecent Exposure 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 SHOW Pussycat Dolls Presents: Girlicious 21:00 SHOW From G's to Gents 22:00 RUBRICA MTV Cribs di costume 22:30 TELEGIORNALE Flash 22:35 ATTUALITÀ Speciale Scuola 2008 23:00 CARTONI ANIMATI South Park 23:30 REAL TV A Shot at Love with Tila Tequila 00:30 PUPAZZI ANIMATI Fur Tv 01:00 MUSICALE Yo! 02:00 MUSICALE Party Zone

IL FILM DI OGGI

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

LA 7 06:00 Tg La7

il Domani Sabato 1 Novembre 2008 55

06:00 Tg 4 Rassegna stampa 06:15 SITUATION COMEDY Vita da strega 06:45 TELEVENDITA Mediashopping 07:15 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 07:20 SERIE TV Le stagioni del cuore 09:30 RUBRICA Vivere meglio 11:00 RUBRICA Cuochi senza frontiere 11:30 Tg 4 Telegiornale 11:40 RUBRICA Cuochi senza frontiere 12:40 RUBRICA Pianeta mare 13:30 Tg 4 Telegiornale 14:00 RUBRICA Forum: Sessione pomeridiana del sabato 15:00 FILM TV Perry Mason L'ospite d'onore Giallo 17:00 TELEFILM Detective Monk 18:00 DOCUMENTARIO Il grande squalo bianco 18:55 Tg 4 Telegiornale 19:35 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:15 FILM Assassins 23:50 RUBRICA Guida al campionato 00:35 NEWS Sipario notte 01:35 Tg 4 Rassegna stampa 01:50 SHOW Ieri e oggi in Tv special 03:30 TELEVENDITA Mediashopping 03:45 TELEFILM Blue Murder 04:35 TELENOVELA Terra nostra 2 La speranza

OGGI IN TV Assassins Rete 4 - ore 21,15 Regia: Richard Donner Cast: Sylvester Stallone, Antonio Banderas, Julianne Moore, Anatoly Davydov. Genere Thriller, colore Durata: 133 minuti. Produzione USA 1995. Viso pensoso e un paio di occhiali da vista, mentre colloquia al computer con un misterioso mandante Sylvester Stallone sembra più un intellettuale che un «assassin»: ovvero un killer su commissione, che arriva dal nulla e nel nulla svanisce dopo aver abbattuto con precisione scientifica il suo bersaglio. In verità Sly è un sicario dallo stato d’animo crepuscolare che, stanco dello sporco mestiere, medita di smettere; ma durante una missione che dovrebbe essere l’ultima qualcuno gli lancia una sfida giocando d’anticipo e colpendo un attimo prima di lui la vittima.

Harry Potter e la pietra filosofale Italia 1 ore 20.40

Regia: Chris Columbus Cast: Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, John Cleese, Richard Harris, Ian Hart, Alan Rickman, Maggie Smith, Tom Felton, Richard Griffiths, Julie Walters, John Hurt. Genere Fantastico, colore Produzione USA 2001. Orfano di due maghi (ma lui non lo sa), passati i primi dieci anni della sua vita relegato nel sottoscala della casa degli zii, che non sono molto teneri con lui, Harry Potter compie 11 anni e riceve la visita di un gigante che gli rivela i suoi natali e l'origine della strana cicatrice a forma di saetta che ha sulla fronte. Invitato a entrare nella scuola di magia di Hogwarts, scopre l'esistenza di un mondo diverso da quello in cui ha vissuto fino a quel momento, un mondo fatto di fantasia e magia, di scope

152’ volanti, cappelli parlanti e ritratti che fuggono, draghi e gufi portalettere... C. Columbus non è nuovo a esperienze cinematografiche con i bambini. All'origine del film c'è il 1° dei romanzi di Joanne K. Rowling, uno dei più straordinari fenomeni letterari degli ultimi anni: quasi per caso ha l'idea del primo libro che, pubblicato nel 1997, ha un successo inatteso e strepitoso prima in Inghilterra, poi nel mondo intero. Negli anni successivi pubblica Harry Potter e la camera dei segreti, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Harry Potter e il calice di fuoco e Harry Potter e l'Ordine della Fenice: complessivamente oltre 100 milioni di copie vendute. Il film conserva lo spirito giocoso e magico dei libri: assistere alla proiezione è come guardare, non visti, un gruppo di bambini che giocano tra di loro.


il domani  

Edizione del 01 Febbraio 2008

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you