Issuu on Google+

Crepuscolo di Giove- progetto di sintassi del mondoDe Tranquillitate Una eterna musica di sollievo

Essere sopra ogni cosa, senza dimenticare il nefasto sorriso delle moltitudini che ti accompagnano e ti accarezzano, come una brezza d'incanto, in una tempesta di ricordi antropologici e senza per questo limitarsi all'uomo. Una nebbia è come un offuscata visione, i bisogno di celare dietro le fattezze dello spirito quieto la nevralgia del tuo tempo, dentro una instancabile voglia di richieste uniche, esemplari, senza mettere in discussione i dogmi delle verità alternate, con un popolo perdente della sua carica di massa informe, con un popolo richiedente una identità sopravvalutata, astorica, un coacervo di valori ed ideali senza tempo e senza necessità alcuna. Le manifestazione di ottimistica ripresa, di scrupolosa e certosina condotta, secondo un ordine ben ragguardevole agli occhi della piccola-borghese concezione come della “proletariata” visione da anacronistici medio-borghesi infatuati dai figli illegittimi di marx l'ebreo.

Una tranquillità tra le altre, tra sogni e vestigia di miracolo terreno, nulla più è dedito alla rinascente voglia di nulla. E va bene così...........


Crepuscolo di Giove- De Tranquillitate