Issuu on Google+

Con il patrocinio gratuito di:

Città di Fiumicino

Venerdì 24 febbraio 2012

Il Corriere di Periodico di informazione, approfondimento, cultura, annunci e tempo libero del comune di Fiumicino e del litorale romano

L’EDITORIALE Voci e volti Quindicinale gratuito anno 1 / n. 0

S

alve, mi presento: sono Il Corriere di Fiumicino e sono la Tua voce! Ho la grande ambizione di diventare non solo il tuo giornale preferito ma soprattutto il tuo punto di riferimento. La nascita di un giornale ha una rilevanza sociale in grado di modificare e far sviluppare sia l’intera società che un territorio vasto ed eterogeneo come il tuo. Credo che attribuire la giusta importanza alle attività economiche, industriali, turistiche e artigianali conferendo la meritata attenzione alle radici storiche e alle tradizioni culturali della città, ponendo il cittadino al centro di questo progetto, potrà contribuire a sostenere e a sviluppare nel tempo il tessuto socio-economico della città e quindi a migliorare la qualità della vita di tutti noi e dei nostri figli. Per far questo sarà necessario incentivare, promuovere e mettere in relazione tra loro i cittadini, le categorie economiche, le realtà sociali e le istituzioni, che sono lo strumento per realizzare quei cambiamenti di cui tutti abbiamo bisogno soprattutto in questo periodo di crisi economica. Senza il tuo sostegno personale e diretto in questa impresa potrò fare molto poco, quindi se puoi aiutami, parla di me, fammi conoscere e interagisci con me poiché solo così potrò pian piano meritarmi sul campo il titolo di amico vero e fedele che è e sarà sempre al tuo fianco nei momenti più difficili per poter poi stare accanto a te anche per festeggiare quelli migliori. Per concludere questa nostra presentazione, tra le realizzazioni del nostro gruppo editoriale vorrei segnalarti Forza Magica, il mensile di informazione sportiva riguardante l’AS Roma, diretto da Federica Afflitto, giornalista e conduttrice della trasmissione radiofonica: “Buongiorno calcio”, tutti i giorni in diretta dalle 8,30 alle 11,00 su Radio Manà Manà 90,900, e Infernetto Magazine, il mensile di informazione del XIII municipio della città di Roma patrocinato dal municipio. Buona lettura!

Stefano Lesti Direttore de Il Corriere di Fiumicino

Il sindaco ci dà il benvenuto

della città

In ogni edizione del giornale uno spazio dedicato ai cittadini

a pagina 3

IL FATTO

Fiumicino perde il Giudice di Pace

Mario Canapini ha accolto la nuova iniziativa editoriale con entusiasmo

ENTROTERRA

SCONFINANDO

Un’emergenza Le notizie dal coi...fiocchi XIII Municipio in collaborazione con Infernetto Magazine

a pagina 6

a pagina 5

FREGENE

Presentato un lungometraggio per combattere il bullismo

Sacchet a pagina 3

a pagina 10

SALUTE

a pagina 9

L’associazione Amici Alzheimer riferimento per Fiumicino e XIII municipio


Il Corriere di

Q

IN COMUNE Fiumicino città

Mario Canapini ha accolto con entusiasmo la nuova iniziativa editoriale

Il sindaco di Fiumicino Mario Canapini

uotidiani nazionali con una piccola finestradedicata alla cronaca locale o riviste patinate,nel panorama editoriale della città a tutt’oggi non esiste un giornale che sia interamente dedicato a Fiumicino. Per colmare questo vuoto nasce Il Corriere di Fiumicino e la prima azione intrapresa è quella di presentarsi al primo cittadino Mario Canapini che ci accoglie nel suo ufficio all’interno della casa comunale di via Portuense. Alla domanda su cosa pensa di questa nuova iniziativa editoriale risponde: “Ri-

di Ludovica Sacchet

tengo sia sicuramente positiva. In generale penso che ogni attività di informazione e approfondimento, come si annuncia essere la vostra, sia utile e importante sia per gli amministratori che per i cittadini. Da un lato conferisce una voce a coloro che non possono autonomamente organizzarsi per proporrete iniziative o portare le proprie istanze, mentre per noi amministratori o consiglieri rappresenta uno stimolo ad occuparci dei temi che vengono affrontati e di cui, magari, non eravamo a conoscenza oppure non ipotiz-

zavamo avessero per i cittadini una importanza così rilevante. Per questo ritengo che, a differenza dei quotidiani nazionali la cui attenzione per lo più è rivolta agli accadimenti della cronaca, la vostra intenzione di dedicare un intero giornale alla nostra città, sia particolarmente significativa.” E noi ci proponiamo proprio di diventare un tramite, una sorta di ponte, che metta in comunicazione diretta i cittadini di Fiumicino con i propri amministratori. La sua porta Sindaco, sarà sempre aperta? “Certamente!”

Voci e volti della città H

Angelo di Fiumicino, portuale

a suscitato grande interesse la notizia della nascita di Il Corriere di Fiumicino sia da parte dell’Istituzione comunale sia da parte dei cittadini che abbiamo intervistato. Il patrocinio gratuito concesso dal palazzo di via Portuense ha dato vita ad un evento storico che coinvolge l’intera città: la nascita di un giornale locale interamente dedicato al territorio e all’Istituzione che lo governa. Si tratta di un accadimento di rilevanza sociale in grado di suscitare da un lato le attenzioni della classe dirigente territoriale, spronata e incentivata dal pungolo e dal sostegno di una stampa presente e radicata nel tessuto sociale, dall’altro le tante aspettative di un gran numero di lettori che non si ritengono attual-

mente ben informati dalla stampa sulle notizie riguardanti la propria città. Ma non solo, infatti, soprattutto gli imprenditori di Fiumicino hanno appreso con estremo favore di avere finalmente un proprio spazio a disposizione per comunicare i propri messaggi pubblicitari a prezzi accessibili e competitivi all’interno nel panorama editoriale del mare di Roma. Concorde è stato anche il parere dei cittadini di Fiumicino intervistati riguardo la nascita di Il Corriere di Fiumicino che ritengono che un giornale non asservito ai cosiddetti poteri forti e finanziato da sponsor privati rappresenti non solo una garanzia per la democrazia quanto soprattutto una tutela concreta per il legittimo diritto all’informazione.

Valerio di Roma, diportista

Francesco di Fiumicino, pensionato

Giuseppe di Fiumicino, pensionato

Denio di Fiumicino, pensionato

3

IL BENVENUTO DEL SINDACO Venerdì 24 febbraio 2012

Sandro di Fiumicino, ex Maestro d’Ascia

Giancarlo di Fiumicino, pensionato

Paola di Fiumicino, imprenditore


4

Venerdì 24 febbraio 2012

IN COMUNE

“UN’OPPORTUNITÀ PER LA CITTÀ” Fiumicino città

“D

Il Presidente del consiglio comunale di Fiumicino Mauro Gonnelli

iamo con piacere il benvenuto a Il Corriere di Fiumicino poiché c’è da sottolineare che qualsiasi possibilità per comunicare direttamente con la città aiuta il nostro lavoro di amministratori”. Ci accoglie con entusiasmo il presidente del consiglio comunale della città di Fiumicino, Mauro Gonnelli, che esortato ad esprimersi sulla nostra nuova iniziativa editoriale prosegue: “Fiumicino ora è una città di 75.000 abitanti e ha bisogno di un giornale, come dire, fatto in casa, e la vostra iniziativa ci permetterà senz’altro di identificare e affermare il nostro territorio in forma più

’oggi e il domani. La politica locale e quella nazionale. L’amministrare in tempi di crisi e budget ridotti al’osso. A fare il punto è l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Fiumicino, Antonio Prete. Assessore, l’amministrazione comunale in questi anni ha fatto molto. Il suo assessorato è stato tra i più attivi mettendo in campo interventi importanti, dalla viabilità alla sicurezza stradale, fino alle scuole. Come sarà il futuro? Purtroppo i tagli imposti dal Governo Centrale ci penalizzano. In questi ultimi tempi abbiamo lavorato con risorse risicate, pur continuando a dare risposte importanti alla città e intervenendo sui nodi strutturali del nostro Comune. Il futuro?

Certo non sarà roseo, ma ce la stiamo mettendo tutta. Sgobbiamo senza sosta e ininterrottamente per far quadrare i conti e al tempo stesso far crescere il nostro Comune. La qualità della vita è uno dei concetti base sui quali puntiamo. I tanti interventi messi in campo lo testimoniano. Dalle scuole all’illuminazione, dalla viabilità alla messa in sicurezza delle strade. Cosa dice della politica nazionale? In questo particolare momento si capisce davvero poco. Ci sono grossi problemi che il Governo sta affrontando. Purtroppo ricadono tutti sulle spalle dei cittadini che vengono tartassati in maniera violenta. Lei proviene dall’Udc… Guardo con molto interesse, da addetto ai lavori, cosa accade a livello nazionale. Al terzo polo e in particolare all’Udc di Pier Ferdinando Casini e Cesa

L

IL PUNTO DI VISTA

Il Corriere di

marcata. Siete arrivati in un momento molto caldo per la politica della nostra città e ci fornite l’opportunità di parlare ai nostri concittadini, e, soprattutto, di tenerli informati su ciò che noi amministratori facciamo. E’ infatti importante comunicare alla cittadinanza intera i progetti e le soluzioni che adottiamo, a prescindere dal colore politico, perché l’Istituzione appartiene a tutti, alle liste civiche così come ai partiti e ai privati cittadini che, grazie ad una iniziativa come la vostra troveranno spazio. Ben arrivati tra noi: una voce libera e non condizionata sarà di sprone e garanzia per tutti.” Lu. Sac.

Antonio Prete Assessore LLPP Fiumicino

per capire quale sarà l’orientamento futuro. A livello nazionale è necessario trovare la forza di rinnovarsi.


Il Corriere di

IN COMUNE Fiumicino città

FIUMICINO PERDE IL GIUDICE DI PACE I residenti costretti a recarsi a Civitavecchia, per il Sindaco Canapini: “Inaccettabile”

I

l comune di Fiumicino non ha più il Giudice di Pace. Dallo scorso 16 dicembre a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto legislativo in materia di riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari l’ufficio del Giudice di Pace di Fiumicino è stato soppresso e accorpato al Circondario di Civitavecchia. “La soppressione dell’ufficio del giudice di pace nella Città di Fiumicino, risulta incomprensibile e arreca disagi inaccettabili e ingiustificati, ad operatori e cittadini!”. Così ha commentato la decisione il sindaco di Fiumicino Mario Canapini. Secondo il primo cittadino il provvedimento: “Appare costruito in base a criteri empirici, illogici che non tengono conto né del bacino d’utenza, riguardante più di 73.000 abitanti ai quali si

“D

devono aggiungere le decine di migliaia di utenti dell’aeroporto, né della distanza chilometrica (oltre 70 chilometri) tra Fiumicino e Civitavecchia. E’ una decisione che risulta essere del tutto illogica rispetto ad un territorio in continua espansione che necessita di aumentare e non diminuire la quantità di servizi al cittadino. Auspichiamo -conclude il Sindaco un ripensamento da parte del Parlamento sui contenuti di questo provvedimento che, per il momento, non risulta essere stato ancora assegnato alle Commissioni di Camera e Senato per il relativo parere. In quella sede attiveremo tutti i Parlamentari di riferimento del territorio per cambiare il testo ed evitare che la nostra Città sia privata di un ufficio giudiziario necessario per i cittadini.”

Venerdì 24 febbraio 2012

APPROVATO IL PIANO CASA

L’assessore all’edilizia Rolando De Stefanis: “Salvaguardate le aree destinate dal piano regolatore comunale a servizi pubblici e a verde”

I

l consiglio comunale di Fiumicino ha approvato il Piano Casa della regione Lazio rendendolo di fatto operativo entro i termini prefissati dalla delibera. L’assessore all’edilizia Rolando De Stefanis ha dichiarato a margine della seduta consigliare che: “Sono state salvaguardate le aree destinate dal piano regolatore comunale a servizi pubblici e a verde sottolineando che in tal modo queste aree non potranno subire alcun cambio di destinazione d’uso. Approvando la delibera - ha concluso De Stefanissiamo venuti incontro alle esigenze della famiglie di Fiumicino

e della intera città che ha bisogno di essere rilanciata economicamente”. La delibera prevede tra gli altri dispositivi l’abbattimento del trenta per cento degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione per la prima casa, mentre per la definizione e l’istruzione delle pratiche di concessione e licenza edilizia sarà istituito un ufficio speciale. Intanto l’Udc ha sollecitato il sindaco Canapini ad inserire nel prossimo consiglio utile una delibera per la messa in vendita dei terreni di Pesce Luna in modo tale da consentire a questa zona di usufruire delle agevolazioni previste dal Piano Casa.

ADDIO ANCHE ALLA DIREZIONE MARITTIMA DELLA CAPITANERIA DI PORTO? L’UDC AVVIA UNA RACCOLTA FIRME

opo il giudice di pace, addio anche alla direzione marittima della Capitaneria di Porto di Fiumicino, che prende la stessa via: Civitavecchia. Si tratta dell’ennesimo sgarbo al nostro Comune. Un atto intollerabile a cui diciamo no e per il quale ci mobiliteremo in prima persona organizzando una raccolta firme, per ora all’interno della nostra sede di Fiumicino, in via Passo Buole 25, che presto estenderemo in tutte le località del nostro Comune, esprimendoci in maniera chiara e netta contro il trasferi-

mento del giudice di pace e della direzione marittima”. Lo dichiara il capogruppo dell’Udc di Fiumicino, Angelo Caroccia che sottolinea: “Perdere il giudice di pace significa salutare un servizio che solo nel 2011 ha prodotto 4mila pratiche civili e 250 penali. Senza contare l’aggravio di tempo e denaro al quale saremo costretti tutti per fare su e giù da Civitavecchia, 140 chilometri per andare e tornare. E un impegno ulteriore per il già esiguo corpo della polizia locale, sottoposto alle stesse peripezie burocratiche che priverà così

5

la città anche di una maggiore presenza dei vigili sulle strade”. “L’unica via d’uscita? Farsi carico dei costi della sede, della cancelleria e soprattutto del personale, ipotesi impraticabile visto il blocco delle assunzioni imposto dall’ultima finanziaria con la quale dobbiamo fare i conti - spiega Caroccia -. È necessario, in questo senso, studiare una convenzione con il Ministero della Giustizia per ripartire i costi del personale, che ci permetterebbe di poter trattenere il giudice di pace con tutto il suo staff che ha dimostrato sul campo tutta

la professionalità di cui è dotato”. “Inspiegabile poi - ammette il capogruppo Udc - come la Direzione Marittima sia stata traslocata in uno stabile logisticamente meno consono di quello lungo viale Traiano, che non riesce a supportare il peso di questo tipo di competenza, privando il nostro Comune di un prestigioso fiore all’occhiello. Fiumicino non può essere presa solo come terra di conquista per realizzare discariche, inceneritori e ampliamenti aeroportuali, trasferendo di contro servizi e privandoci di prestigiosi riconoscimenti”.


6

Il Corriere di

IN COMUNE

UN’EMERGENZA COI… FIOCCHI Venerdì 24 febbraio 2012

Giornate sottozero

Chiusi uffici pubblici e scuole. Per due settimane la neve ha imbiancato tutto il territorio comunale da nord a sud. I maggiori disagi nelle frazioni di Aranova, Testa di Lepre e sulla via Aurelia

L

’ondata di gelo che dall’inizio di febbraio ha attanagliato il nostro Paese e l’intera Europa centrale, non ha risparmiato nemmeno il territorio del comune costiero. I maggiori disagi sono stati registrati nelle zone interne, in particolare nelle frazioni di Aranova e Testa di Lepre nonché sulla Via Aurelia e sull’autostrada per Civitavecchia. L’Anas a distanza di pochissime ore dall’inizio delle precipitazioni nevose del 3 febbraio, aveva già messo a disposizione le macchine spazzaneve anche se questo purtroppo, non ha impedito all’utenza di subire grossi disagi nella circolazione stradale. Scuole chiuse nella giornata di lunedì – con grande contentezza dei bambini per i quali, tra l’altro, la neve è soprattutto un evento “spettacolare” e motivo di divertimento – e chiusi anche gli uffici

Via Pompeato Luchini, Aranova

pubblici (aperte solo le scuole materne della città di Fiumicino, tutto sommato la parte meno colpita dalle precipitazioni). A distanza di una settimana, la replica: venerdì 10 febbraio infatti, chiusi gli uffici pubblici e le scuole di ogni ordine e grado, con ordinanza del Sindaco n° 88 del 9 febbraio. Numerosi anche gli interventi dei Vigili del Fuoco, soprattutto per la caduta di grossi rami dagli alberi. Per il peso della neve accumulatasi. Sul fronte delle emergenze ad Aranova in particolare, date le molte strade in pendenza, la circolazione, inizialmente difficile, è diventata addirittura impossibile per i veicoli non equipaggiati con catene o pneumatici termici. L’Amministrazione comunale ha fronteggiato l’emergenza dimostrandosi all’altezza della situazione: monitoraggio continuo del territorio da parte degli

agenti della Polizia locale diretti dal Comandante Giuseppe Gianfranco Petralia, e dello stesso sindaco Mario Canapini, che ha voluto rendersi conto di persona della situazione. A richiedere maggiormente gli interventi sono stati specialmente gli anziani e i diversamente abili. Il sole di lunedì 13 è stato invece foriero di buone speranze anche se l’emergenza non è subito rientrata e le pattuglie della Polizia locale sono state ancora impegnate in ricognizioni del territorio per segnalarne le anomalie determinate da ghiaccio che è rimasto ancora per qualche giorno rendendo intransitabili alcuni marciapiedi costringendo i pedoni a camminare sull’asfalto. Il peggio comunque è passato e lentamente tutto è tornato alla normalità. Paolo Umberto Maria


Il Corriere di

U

IN COMUNE

I

aver lottato e messo sul tavolo possibili soluzioni alla crisi che vive il comparto. Alla crisi del gasolio, aumentato del 300 per cento negli ultimi anni e che incide per il 70 per cento sui costi di gestione, va sommata una congiuntura internazionale che penalizza i prodotti di qualità in favore del surgelato e del pesce di allevamento. Inoltre le rigide direttive comunitarie stanno dando il colpo di grazia e rischiano di far scomparire un indotto non indifferente”. Secondo l’assessore regionale alle attività produttive Pietro di Paolo si devono: “ mettere in campo due tipi di interventi , uno a breve periodo, sbloccando fondi che possano aiutare il settore pesca a superare questo periodo difficilissimo. E un altro nel lungo periodo, per fare pressioni sul Governo centrale e sull’Europa. È proprio da Bruxelles che derivano la maggior parte dei problemi che incidono sul settore pesca. Su questo le Regioni

L’incontro organizzato dal presidente del consiglio comunale di Fiumicino Mauro Gonnelli insieme al capogruppo della lista Noi Insieme Luigi Satta e al consigliere Pdl William De Vecchis

possono poco, se non allungare i tempi di recepimento delle direttive. Dall’altro lato è necessario sviluppare il marchio di qualità del pescato locale, che in futuro ci permetterebbe di competere a livello Europeo e di posizionarci, con politiche lungimiranti, in una posizione di vantaggio”. Soddisfazione è stata espressa dal capogruppo della lista Noi Insieme, Luigi Satta: “Il caro gasolio e le normative europee costringono la pesca a una vita durissima. Sono felice che si dia il via a un tavolo che possa studiare nuove opportunità per salvare la pesca. Il solo aiuto economico può tappare una falla, ma fra un anno ci ritroveremmo al punto di partenza. È necessario al contrario gettare le basi per garantire un futuro a questo asset”. Gli altri punti del documento unitario firmato dalle cinque marinerie del Lazio Fiumicino, Civitavecchia, Gaeta, Anzio e Formia - verranno discussi nel ta-

volo regionale e riguarderanno il fermo della pesca. Si chiederà di allacciare all’interruzione temporanea obbligatoria dell’attività pesca alla quale annualmente le imprese sono soggette, un periodo di interruzione temporanea obbligatoria per regione con relativo contributo, vedi regione Marche. Lo sblocco dei fondi regionali per l’ammodernamento delle attrezzature per la pesca e la semplificazione dell’iter per l’accesso ai fondi europei. Per quel che rigurda la pesca turismo la pubblicazione del decreto attuativo sulla pesca turismo e ittiturismo. Nel documento si chiedono inoltre interventi che possano alleggerire il peso del caro gasolio e agire da una parte sul lato fiscale, previdenziale e sociale, come l’estensione della Cigo al settore pesca e previsioni di nuovi contratti per i giovani, e dall’altra su energie alternative con funzionamenti adeguati alla sperimentazione.

ANGELO CAROCCIA SULLA VENDITA TERRENI PESCE LUNA: “QUALCOSA SI MUOVE MA È ANCORA TROPPO POCO”

n merito alle polemiche sui terreni di Pesce Luna il capogruppo dell’Unione di Centro di Fiumicino, Angelo Caroccia, ha sottolineato in un comunicato stampa la lentezza con cui il consiglio comunale starebbe procedendo. “Da quando l’Udc ha sollevato un polverone in consiglio comunale chiedendo di accelerare l’iter di vendita dei terreni di Pesce Luna qualcosa sembra essersi mosso, ma è ancora troppo poco visto che l’approvazione in consiglio comunale tarda ad arrivare e le previsioni per il via libera dell’aula slittano.” Incalza Caroccia: “Si tratta di un’ulteriore perdita di tempo che limita i cittadini, impossibilitati a usufruire delle agevolazioni previste dal nuovo piano casa. E un ulteriore disagio per

7

DALLA REGIONE L’OK AL TAVOLO SALVA PESCA

Le buone notizie

Un momento dell’incontro che si è tenuto nell’aula consiliare di via Portuense

n tavolo interassessorile regionale aperto, nel quale discutere insieme agli operatori le azioni da intraprendere per salvare un settore strategico per il Lazio come la pesca. E la decisione emersa a seguito di un incontro svolto tra l’assessore alle attività produttive della regione Lazio, Pietro Di Paolo e una delegazione del settore pesca, che ha dato il via libera a una delle richieste contenute del documento unitario firmato dalle cinque marinerie della regione Lazio. L’incontro è stato organizzato dal presidente del consiglio comunale di Fiumicino Mauro Gonnelli insieme al capogruppo della lista Noi Insieme, Luigi Satta e al consigliere comunale Pdl, William De Vecchis. “La pesca - ha sottolineato Mauro Gonnelli - non rappresenta solo un volano economico e occupazionale per il nostro Comune, ma un pezzo di storia. Noi non lasceremo morire questo settore senza

Venerdì 24 febbraio 2012

chi chiede soltanto di avere certezza del proprio futuro. L’augurio è che questa lunga telenovela veda al più presto i titoli di coda. Il comprensorio Pesce Luna, – ha dichiarato ancora il capogruppo Udc –, ha bisogno di maggiore attenzione da parte dell’amministrazione comunale che negli ultimi anni lo ha abbandonato a se stesso, privandolo di manutenzione e prospettive di investimenti, a esclusione, guarda un po’, del mega insediamento abitativo che dovrà sorgere tra via del Pesce Luna e viale di Coccia di Morto. Questo fa riflettere , – conclude l’esponente politico –, sui ritardi accumulati dalla giunta per mettere in cantiere l’iter di vendita dei terreni agli storici abitanti. A rimetterci è sempre la solita gente.”


8

Il Corriere di

FIUMICINO

Venerdì 24 febbraio 2012

“NO ALLO SMEMBRAMENTO DI AEROPORTI DI ROMA” Aeroporto

Califano: “Il PD è al fianco dei dipendenti che rischiano il posto di lavoro e contrario a un piano industriale che peserà solo sulle spalle dei lavoratori”

L

a crisi economica colpisce sempre di più il sistema aeroportuale e all’indomani della proposta del nuovo piano industriale della società Aeroporti di Roma il Pd locale si mobilita chiedendo in un comunicato: “l’immediato intervento del sindaco Canapini, in qualità di membro del consiglio di amministrazione di Aeroporti di Roma, e una presa di posizione chiara e netta persalvare migliaia di lavoratori e di famigliedel comune”. E’ chiara Michela Califano, esponente delPd del comune di Fiumicino, riguardo la grave situazione vissuta dai dipendenti dell’aeroporto, e ha dichiarato che: “L’esternalizzazione di

VERTENZA ARGOL

Michela Califano capogruppo PD Fiumicino

Accolta la richiesta di trasformare in dodici mesi di cassa integrazione i licenziamenti

“S

i tratta di una vicenda complessa, per la quale stiamo mettendo in campo ogni strumento possibile per favorire una soluzione positiva. È stata accolta la richiesta di trasformare i licenziamenti in dodici mesi di cassa integrazione, condizione necessaria per attuare percorsi di reinserimento occupazionale. Confermato anche l’impegno della Regione a farsi carico dell’anticipo del trattamento attraverso il coinvolgimento di Unionfidi Lazio”. È quanto dichiara, in una nota, l’assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Mariella Zezza. “Per quanto riguarda le altre iniziative attivate – sottolinea Zezza – proprio ieri, nei nostri uffici, si è riunito il tavolo ‘Fiumicino’ per chiedere a tutti i soggetti coinvolti nelle attività

produttive dello scalo sforzi ulteriori e impegni precisi per concorrere alla ricollocazione dei dipendenti Argol. Erano presenti le organizzazioni sindacali e datoriali, i rappresentanti di Alitalia, Adr e altre realtà economiche, oltre al Comune di Fiumicino. Mentre noi siamo costantemente impegnati per ottenere risultati concreti nell`interesse dei lavoratori – aggiunge Zezza – qualcuno preferisce lanciare accuse scomposte per giustificare la sua assenza dai tavoli istituzionali”. “Desidero infine ringraziare tutte le organizzazioni sindacali presenti – Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Cub trasporti – per il senso di responsabilità dimostrato anche nelle fasi più delicate della trattativa che ha prodotto un’intesa condivisa”. Unionfidi Lazio

servizi come il Duty Free, la sicurezza e i parcheggi annunciati da Aeroporti di Roma sono l’ennesimo schiaffo al mondo del lavoro aeroportuale, sempre più strozzato da folli piani industriali che non tengono in considerazione professionalità e anzianità lavorativa. Ma al contrario guardano ai dipendenti come un pesante fardello del quale liberarsi il più rapidamente possibile, in nome di operazioni di facciata“. “In un sistema di deregulation senza sosta, in cui i dipendenti sono solo numeri di un pallottoliere mosso dalle sapienti mani di grandi amministratori pagati con stipendi da capogiro, si assiste ormai a un imbarbarimento

del rapporto lavorativo che crea precariato e disoccupazione, sacrificando il destino di migliaia di famiglie sull’altare dei dividendi. Da una parte abbiamo Aeroporti di Roma che maschera il proprio piano industriale parlando di eccessivo indebitamento e necessità di fare cassa licenziando ed esternalizzando i servizi. Dall’altra la stessa AdR dichiara di voler raddoppiare il Leonardo Da Vinci e investire su Ciampino e nel nuovo scalo di Viterbo. Dov’è la verità? Se Aeroporti di Roma fosse davvero così indebitata da dover esternalizzare dei servizi, come fa a investire centinaia di milioni di euro in progetti faraonici?”.

CASO DA VINCI

Biselli: “La procedura di de-icing non è stata applicata a tutti i voli”

“I

l Leonardo Da Vinci non può pensare di posizionarsi tra i primi scali europei e nei maggiori network mondiali se alla prima spolverata di neve il cinquanta per cento dei voli viene soppresso.” E’ quanto ha dichiarato in un comunicato stampa Raffaello Biselli, vicepresidente del consiglio comunale che ha ulteriormente aggiunto che: “Una delle cause principali dei ritardi e cancellazioni che ha fatto scattare quell’effetto domino denunciato da alcune organizzazioni che tutelano i consumatori, è stata l’incapacità dell’ente gestore di garantire a tutti i voli le classiche procedure di de-icing, il processo di rimozione di ghiaccio da fusoliere e ali. Parlare di piani di sviluppo aeropor-

tuale e mega investimenti senza che il Leonardo Da Vinci funzioni a dovere, è impensabile. La ricetta? Bisogna sbloccare le infrastrutture ferme, garantire quella sicurezza che ha mostrato tutti i suoi limiti. E un maggiore rispetto delle regole occupazionali, la cui eccessiva deregulation mette in pericolo posti di lavoro e crea precariato. E poi concentrarsi, come dichiarato dal presidente della Regione Lazio Renata Polverini, nella realizzazione del nuovo aeroporto di Viterbo e l’adeguamento di Ciampino. Senza i quali il piano di crescita e sviluppo i non avrebbe senso e rischieremmo di consegnare l’hub alle compagnie low cost, saturando definitivamente l’aeroporto di Fiumicino.”.

Ricerchiamo agenti pubblicitari

Rivolgersi allo 06.89.52.76.97 e-mail: ilcorrieredifiumicino@gmail.com


Il Corriere di

MUNICIPIO ROMA XIII

Venerdì 24 febbraio 2012

In collaborazione con Infernetto Magazine

IL PRESIDENTE VIZZANI RICEVE LA VEDOVA DEL LA DELIBERA MUNICIPALE CAPORAL MAGGIORE LANGELLA E IL SULL’ASSEGNAZIONE DELLE SPIAGGE CAPORAL MAGGIORE EMANUELA DE FRANCESCO LIBERE SUSCITA UN MARE

C

aporal maggiore Giorgio Langella, 31 anni, caduto a Kabul il 26 settembre del 2006. Si era sposato dieci mesi prima ed aveva detto a sua moglie Franca Fabiano che per il suo ritorno, dopo la missione, aveva scelto Ostia per viverci. Emanuela De Francesco, 25 anni, di Acilia, arruolata dal 2007. Li accomuna l’esperienza in Afghanistan; conclusa in maniera tragica per il primo, ancora viva nella mente e nell’animo per la seconda. Ad entrambi, il municipio XIII ha voluto dedicare un momento, un ricordo, ricevendo nell’Aula consiliare Massimo Di Somma, la vedova di Giorgio Langella e la giovane caporal maggiore che proprio in Afghanistan ha effettuato la sua prima esperienza all’estero. "Per questa Amministrazione - ha affermato molto commosso il presidente Giacomo Vizzani - è doveroso rendere omaggio a due persone che hanno portato così lontano il nome del nostro Paese. Per noi - ha concluso Vizzani - un profondo senso di riconoscenza, il principio di solidarietà, la stima personale e il ricorda che noi non abbandoniamo nessuno, men che mai in questo caso”. In precedenza è stato proiettato in aula un reportage in terra afghana di Mirko Polisano e prima della consegna di due targhe ricordo, la vedova Langella e il caporal maggiore Emanuela De Francesco, hanno ringraziato il XIII municipio per la cerimonia.

N

DI POLEMICHE

on accennano a diminuire i dissidi tra la maggioranza di centrodestra che governa il municipio, i consiglieri di opposizione e i residenti che contestano la delibera. C’è addirittura chi ha deciso di ricorrere a vie legali per vederci più chiaro. Secondo l’assessore del XIII municipio Lodovico Pace invece: “C'è troppa demagogia sull'argomento e queste ondate di strumentalizzazione partitica mi auguro nascondano soltanto una carenza di proposizione politica. Andiamo con ordine: “Il bando sulle spiagge è legittimo e socialmente avanzato! Sono tutti invitati a leggerlo sul sito del Municipio e poi ad esprimere una opinione. Il bando rispetta gli indirizzi della Giunta e le normative vigenti in materia. Sui 100 punti disponibili per la valutazione dei progetti 65 hanno valenza sociale e nel bando è recepita la "carta etica" promossa dalla Consulta dei disabili. Per le cooperative sociali di tipo di B -che ovviamente possono partecipare a tutti i lotti messi a bando- è stata riservata una spiaggia e questo in linea con gli indirizzi del piano regolatore sociale di Roma Capitale.”. Il consigliere del Pd del municipio, Paolo Orneli, chiama in causa il sindaco Alemanno e siamo certi che la risposta in merito ai questiti sollevati non tarderà ad arrivare.

FERROVIA ROMA-LIDO I PENDOLARI INFEROCITI INVADONO I BINARI

N

umerosi pendolari del trenino Roma-Lido letteralmente imbufaliti hanno deciso spontaneamente di bloccare il transito dei treni occupando i binari situati tra le stazioni di Castel Bernocchi e Vitinia, per protestare contro i disservizi della tratta. I vigilantes della ferrovia hanno tentato di convincerli a desistere nella loro protesta ma sono dovuti ricorrere ai Carabinieri. Da giorni i disagi per i cittadini del XIII municipio si sono moltiplicati a causa di guasti e disservizi mentre i mezzi in rotazione sulla Roma-Lido sono diminuiti drasticamente provocando ritardi e corse saltate sulla linea. Paolo Orneli, consigliere Pd nel XIII ha dichiarato su facebook: “Anche stamattina, si sono rotte le porte del treno: ogni giorno c’è un disservizio nuovo che si aggiunge a quelli irrisolti fino ad oggi. Centinaia di persone sono state costrette a scendere dai treni per la frustrazione e la rabbia . Dei sei treni CAF nuovi di zecca che viaggiavano sulla Roma-Lido nel 2007, non c'è più traccia. Ne sono rimasti in servizio solo due, a volte tre. Per il resto, materiale rotabile scadente, obsoleto, del tutto inadeguato. Non se ne può più di questo incubo quotidiano, la Roma-Lido è diventata ormai un problema di ordine pubblico. Debbono intervenire il Prefetto, la Magistratura. Vanno rimossi immediatamente i responsabili di questa vergogna. Debbono restituirci la dignità, una parola di cui questi signori non conoscono neanche il significato.”.

con il patrocinio di

ROMA CAPITALE XIII MUNICIPIO

DA OGGI ENTRA A FAR PARTE DEL GRUPPO

Città di Fiumicino

9

Il Corriere di

Per la tua PUBBLICITÀ:

Via Umberto Giordano, 95 - 00124 Roma - Tel. 06.89527697 e-mail: ilcorrieredifiumicino@gmail.com


10

Il Corriere di

LE INIZIATIVE

Venerdì 24 febbraio 2012

Lettere Opinioni Associazionismo

INTERVISTA A CLAUDIA MARTUCCI, UN LUNGOMETRAGGIO FONDATORE E PRESIDENTE PER COMBATTERE DELL’ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER IL BULLISMO F “O ortemente voluta da Claudia Martucci, figlia di una persona affetta da questa patologia, l’associazione Amici Alzheimer lavora per diventare un punto di riferimento concreto per tutte le famiglie residenti nel comune di Fiumicino e nel tredicesimo municipio. Informazione, sostegno ed assistenza sono i punti cardine sui quali l’associazione lavora. L’Alzheimer è una patologia neurologica degenerativa del sistema nervoso, e ad oggi, non esistono cure che ne permettano l’arresto. In passato la malattia, colpiva prevalentemente persone anziane (dai 60 anni in su) ora invece, sta anticipando la sua comparsa tra le fasce più giovani (dai 40 anni in su’.) L’importanza della diagnosi precoce è fondamentale, in quanto può garantire ai soggetti colpiti e al nucleo familiare una migliore qualità della vita. Ed e’ questo uno dei punti sui quali l’Associazione si batte molto, tanto da aver dato luce al: Progetto Prevenzione Alzheimer. Il progetto prevede un’attività di screening sul territorio del tredicesimo municipio e comune di Fiumicino. Grazie alla collaborazione di medici esperti nel settore, i cittadini potranno sottoporsi gratuitamente al Mini Mental Examination Test (o Mmse), ovvero il test utilizzato per valutare un'eventuale decadenza cognitiva. Sebbene l’Mmse non può fornire da solo una diagnosi del

morbo di Alzheimer, può certamente aiutare a determinare che tipo di trattamento si dovrebbe ricevere. L’Mms può essere utilizzato per analizzare un certo numero di differenti abilità mentali, tra cui: memoria a breve e a lungo termine, capacità di attenzione, capacità di concentrazione, linguaggio e le capacità di comunicazione, capacità di pianificare, capacità di comprendere istruzioni. L’associazione inoltre, lavora al fine di sostenere psicologicamente i familiari dei malati, infatti nella sede di Via dell’Idrovolante 22 ad Ostia, si svolgono gli incontri gratuiti con lo psicologo. “Ognuno ha il diritto di sapere tutto ciò che comporta la malattia e ad avere gli strumenti giusti per affrontarla”, queste le parole del presidente dell’associazione Claudia Martucci.

Per contattare l’Associazione Amici Alzheimer:

www.associazioneamicialzheimer.it associazioneamicialzheimer@gmail.com FB: Associazione Amici Alzheimer Tel 0698382257 - Fax 0698382127

ra parlo io! Non ho più paura”. E’ questo il titolo del lungometraggio realizzato dall’Associazione Acis presentato lo scorso 18 febbraio presso l’Auditorium della Scuola San Giusto di Via Porto Venere, 145-147, a Fregene. Diciotto minuti, sotto la regia di Fernanda De Nitto, che raccontano una storia di bullismo e di legalità nella quale i protagonisti sono i bambini testimoni e partecipi di un progetto di giustizia e di condanna nei confronti di questo fenomeno, che può facilmente dilagare nella società contemporanea. Gli attori, tutti non professionisti, hanno un’età compresa tra i sei ed i diciotto anni. L’opera ha già avuto una notevole risonanza da parte dei media, avendo ricevuto durante le riprese la visita delle telecamere di Rai Uno “Uno Mattina” ed è già prevista la presenza alla presentazione di Rai Tre “Il Settimanale” e delle altre televisioni private romane e regionali che vorranno intervenire. Sono state invitate alla prima del lungometraggio le autorità locali, regionali e militari territoriali. L’iniziativa è realizzata con il Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio L.R.29/93 e dell’Assessorato alla Scuola e Cultura del Comune di Fiumicino.

RELAX

Enigmistica e Tempo Libero ORIZZONTALI 16 17 1) Conseguenza di 20 un principio di 19 24 equità 16) Spiri- 23 toso, divertente 17) 27 28 Un liquore… da 31 32 caffè 18) Insieme di voci 19) Rosic- 35 36 37 chiato 20) Nome di 39 40 donna 21) Un… personaggio della 43 44 famiglia Addams 49 22) Articolo romanesco 23) Istituto er la Ricostruzione Industriale 24) E' simile al cervo 25) Terapia 26) Prefisso che vuol dire uguale 27) Firenze 28) Permettono di realizzare un progetto 29) Il perfezionista lo cerca nell'uovo 30) Associazione Generale Italiana dello Spettacolo 31) Vi si avvolge la cima del natante in porto 32) Fiume dell'Europa centrale 33) L'iridio 34) Lecco 35) L'intero universo 37) I fiori che si regalano a dozzine 38) Il Diaz della chitarra 39) C'è quello di vento 40) Inutile, sprecata 41) Il mare della Grecia 42) Ascoli Piceno 43) Capitale saudita 45) Il cappello a cilindro 47) Compunti, concentrati 49) Una malattia del sangue 1

2

Soluzione:

3

4

5

6

7

8

VERTICALI 1) Legalmente 21 22 riconosciuta 2) Famosi quelli di 25 26 Don Giovanni 3) 29 30 Restituiti 4) La sposa di Ata33 34 mante 5) Torino 38 6) La cantante che morì suicida 41 42 7) Inerte, inutile 45 46 47 48 8) Il Menotti patriota 9) Scorazza nell'aia 10) Particella negativa 11) Il figlio di Dedalo 12) Area geografica delimitata 13) Ulisse lo uccise con un pugno 14) Vocali in moto 15) Rilevazione dell'umidità atmosferica 20) Componimento musicale vocale 21) Nasce dall'asino e la cavalla 22) Mandare al confino 24) Laureati 25) Pranzi serali 26) Sigla internazionale dell'Alisarda 28) L'industria degli Agnelli 29) Misurati sulla bilancia 30) Spaziosa, piena di luce 31) Un colore tra il nocciola e l'avana 32) Il Cantautore di "Una città per cantare" 33) Raganelle verdi 36) Responsabilità Limitata 37) Piccole baie naturali 38) La schiava di Abramo 40) Vigilanza Aeronautica Militare 41) La coppiera degli dei 44) Dittongo di iato 46) Tra Do e Des 48) Enna 9

10

11

18

12

13

14

15

Il Corriere di

Periodico gratuito di informazione, approfondimento, cultura, annunci e tempo libero del comune di Fiumicino e del litorale romano

In attesa di registrazione presso il Tribunale di Roma Editore Esse editore

Direttore responsabile Stefano Lesti

Sede legale e redazione Via Umberto Giordano, 95 int. 3 Tel. 06.89527697

Grafica e impaginazione Simone Lo Reto - www.grafisima.it Ufficio marketing e pubblicità Tel. 06.89527697 e-mail: ilcorrieredifiumicino@gmail.com Stampa Xxxxxxxxxxxx

L’editore garantisce la riservatezza dei dati offrendo la possibilità di rettifica ai sensi dell’art. 7 del DL 196/2003. Il materiale inviato alla redazione non verrà restituito, non ne viene garantita la pubblicazione e diventa di esclusiva proprietà del giornale.

N

T A

L

A

R

C I F

G E I E B

I R

I

O

R

M

A

A

P

M T A

E R

T T

I

O

F I S

R I D

O N I

I A

O

V O T N A C

O T

A M

A R

A D I L A

A

D E

D

D N O R

I N A N I

T I S E P

O R I C

U T

A

E E N E C

A C O

B E

A O L U M

E N

A R G

E L I

O R A C

D

R

I

S A I A

N Z

R G I

I

I L

O R

R E A

R

A O

E N

O

I S E

O O

I A P O C S O R G

N

I


parco del “ghiaccio“ sintetico ecologico

CORSI DI PA PATTINAGGIO P ATTINA TT GGIO ey su “ghiac e hock hockey “ghiaccio” cio” per adulti e bambini PACCHETTI P ACCHETTI SPECIALI CORSI Lezioni individuali e di gruppo Body Fit (ginnas (ginnastica tica su pattini) Kids (c (corsi dedicati orsi dedic ati ai piu’ piccoli) piccoli)

ORG ANIZZAZIONE EVENTI ORGANIZZAZIONE F este a T ema Feste Tema Animazione Bambini Servizio Catering Catering Meeting Aziendali e Motivazionali Motivazionali speciale compleanno special e feste feste di c ompleanno servita pista “ghiaccio” la ttorta orta ti verrà verrà servit a sulla pis ta di “ghiac cio” animata musica neve animat a con con effetti effetti luce, luce, music a e ttantissima antissima ne ve

IL PARCO PARCO E’ APERT APERTO TUTTI I GIORNI

www.noicepark.it www w.noic noicepark.it

dalle e or ore re e 10.00 all alle le e or ore re e 24.00

LA PIST PISTA TA A DI PA P PATTINAGGIO ATTINA TTIN GGIO E’ APERT APERTA TA A DAL D AL LUNEDI’ AL VENERDI’ dalle dall le or ore re e 15.00 all alle e or ore re r e 23.00

IL SABA SABATO, AT TO, DOMENIC DOMENICA A E FESTIVI dallle or dalle ore re e 10.00 all alle e or ore re e 13.00 e dall le e or re e 15.00 all e or re e 23.00 dalle ore alle ore

via Bruno Molajoli 124 - Axa - Acilia - Roma - presso presso P Parco arco della Madonnetta Madonnetta Per Per inf info o e pr prenotazioni: renot enotazioni: tel. tel. 06.52.31.07.99 - mob. 335.52.30.680 - mob. 338.68.42.903


Il Corriere di Fiumicino