Issuu on Google+

Comunicato stampa 2008

Risultato annuale positivo per l’AVS nonostante un modesto contributo degli investimenti L’AVS chiude l’esercizio 2007 con un risultato d’esercizio positivo pari a 1'499 milioni. Il risultato complessivo di 1'209 milioni è determinato dal risultato di ripartizione, che rispecchia l’attività assicurativa. Gli utili d’investimento, modesti rispetto all’anno precedente, non hanno infatti contribuito in alcun modo alla realizzazione di questo risultato. Le difficili condizioni di mercato hanno fatto segnare nel corso del secondo semestre perdite contabili considerevoli. Pur registrando un lieve miglioramento, il risultato di ripartizione dell’AI pari a -1'277 milioni, rimane chiaramente negativo. Per contro, il risultato ordinario d’esercizio dell’AI chiude con un deficit maggiore rispetto al 2006 a causa dell’aumento degli interessi sulla perdita riportata. Pur avendo registrato un lieve miglioramento del risultato di ripartizione, le IPG hanno accusato una perdita di 397 milioni; anche per questo conto d’esercizio sono venuti a meno i redditi di investimento.

Risultati 2007 (2006) delle assicurazioni sociali (in milioni) AVS AI contributi e regressi 34’512 (32’896) 10’315 (9’904) uscite 33’303 (31’682) 11’592 (11’239) risultato di ripartizione 1’209 (1’214) -1’277 (-1’335) quota utili da investimento -2 (1’291) interessi sul debito AI 292 (203) -313 (-221) risultato ordinario 1’499 (2'708) -1’590 (-1'556) d’esercizio

IPG 908 (864) 1’336 (1’320) -428

(-456)

10 21 -397

(117) (18) (-321)

Risultati d’esercizio Grazie allo sviluppo positivo dell’economia, i contributi delle persone assicurate e dei datori di lavoro sono cresciuti del 5,0%. Le quote fiscali (IVA e tasse sulle case da gioco) dell’AVS sono aumentate del 3,7%. Le rendite dell'AVS e dell'AI sono state adeguate del 2,8%. A causa di questo aumento, che si aggiunge a quello legato ai fattori demografici, l’AVS registra un incremento totale delle uscite del 5,1%. L’onere dell’AI è cresciuto del 3,9%. Il risultato d’esercizio delle IPG è stato caratterizzato da un considerevole aumento degli oneri rispetto ai contributi, che è una conseguenza dovuta all'introduzione delle indennità in caso di maternità. Comunicato stampa 2008 Fondo di compensazione AVS

Pagina 1 di 3


Ancora una volta, i contributi, le quote fiscali ed i regressi di tutti e tre i servizi sociali, per complessivi 45'735 milioni, non sono stati sufficienti a coprire le uscite complessive di 46'231 milioni. È stato pertanto necessario attingere dalla sostanza di AVS e IPG, con un prelievo di 496 milioni, per finanziare le prestazioni AI e IPG. Nel risultato d’esercizio dell’AI sono stati inoltre contabilizzati redditi straordinari pari a 1'471 milioni e un onere straordinario di 1'962 milioni. Questi stanno in relazione ai contributi per le istituzioni, i quali dovranno essere versati tra il 2008 e il 2011 in seguito alla riforma della perequazione finanziaria, ma che riguardano il 2007 e anni precedenti. Insieme alla perdita ordinaria di 1'590 milioni è stato registrato un risultato d’esercizio pari a -2'081 milioni. Questo importo va ad aggiungersi al deficit dell’AI. Dopo quattro anni di utili d’investimento di oltre 1 miliardo, il 2007 ha registrato con soli 8 milioni di franchi un risultato deludente. Il risultato positivo del primo semestre è stato praticamente annullato dalle perdite subite nel corso del secondo semestre. Il rendimento si è assestato allo 0,4%, a fronte di un rischio (volatilità) del 4,5%, e non può essere comparato al risultato contabile. Il rendimento è calcolato in base al metodo "time weighted return". Nel corso di quest’anno è cambiato notevolmente il volume dei mezzi contabilizzati. Infatti, da metà marzo a metà maggio è stata trasferita e investita la quota della Confederazione sul ricavo della vendita dell’oro della BNS per un valore di 7'038 milioni.

Bilancio del Fondo di compensazione Le liquidità e gli investimenti rappresentano la sostanza a copertura dei deficit di AVS, AI ed IPG. Rispetto ai 20'981 milioni di fine 2006, tale sostanza ammonta a 27’165 milioni. Per contro, le perdite registrate dall’AI hanno raggiunto gli 11'411 milioni. In questo importo sono incluse prestazioni dell’AI per i contributi arretrati alle istituzioni per un totale di 491 milioni. I mezzi propri corrispondono al 93,5% dei passivi. Il capitale dell’AVS è aumentato di 8'537 milioni, fatto che va ricondotto al trasferimento della quota federale sul ricavo della vendita dell’oro della BNS nonché al risultato di esercizio positivo. Il capitale delle IPG ha accusato una flessione dovuta alla perdita operativa di 397 milioni, assestandosi così a 2'143 milioni. L’importante crescita della somma di bilancio da 10 miliardi a 45,8 miliardi è dovuta in gran parte a fattori straordinari. La capacità di coprire future perdite operative è espressa dalla posizione di bilancio “Mezzi liquidi e investimenti”. Essa raggiunge ora il 58,8% del totale delle uscite complessive di AVS, AI e IPG, rispetto al 47,4% del 2006. 11 marzo 2008 Comunicato stampa 2008 Fondo di compensazione AVS

Pagina 2 di 3


Il rapporto annuale completo all’attenzione del Consiglio federale sarà disponibile a fine aprile all’indirizzo internet www.ahvfonds.ch. Per ulteriori informazioni: Fondo di compensazione AVS Marco Netzer Presidente del CdA

Eric Breval Responsabile Gestione

c/o Banque Cramer & Cie SA Riva Caccia 1 6900 Lugano Telefono: 091 986 68 68 Fax: 091 986 68 69 E-mail:marco.netzer@banquecramer.ch

Succursale Rue Neuve du Molard 24 1204 Ginevra Telefono: 022 319 26 11 Fax: 022 310 14 44 E-mail:eric.breval@ahvfonds.ch

Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) Anton Streit, vicedirettore Effingerstr. 20 3003 Berna Telefono: 031 322 90 73 Fax: 031 324 06 87 E-mail:anton.streit@bsv.admin.ch

Comunicato stampa 2008 Fondo di compensazione AVS

Pagina 3 di 3



AVS numeri e tabelle