Issuu on Google+

Tiratura 12’800 email

ilcaffè Le notizie di domani

quotidiano delle

mercoledì 15 giugno 2011

Il meteo Ticino

Nord delle Alpi

giovedì 16

18°/24° venerdì 17

18°/21°

15°/25° 15°/22°

La Grecia paralizzata da un nuovo sciopero generale Un Paese completamente bloccato. La Grecia è di nuovo paralizzata da uno sciopero generale contro le misure di austerità del governo socialista di Giorgio Papandreou per far fronte alla disastrosa situazione economica. Migliaia di manifestanti in piazza ad Atene. Nella capitale il corteo degli “indignati” ha circondato

il parlamento per impedire l’ingresso dei deputati che devono discutere il programma di risanamento economico. Grandi manifestazioni sono state organizzate anche in altre città. Allo sciopero indetto dai principali sindacati non hanno aderito i controllori di volo aereoportuali per non danneggiare il turismo.

L’Assemblea delle camere boccia sonoramente la rielezione di Beyeler

No dal parlamento federale al Procuratore generale

La notizia del giorno commentata dal direttore http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=1003

I mercati aLLe ore 16.15 smi

Zurigo

ftse

Londra

-0.55 usd/chf -1.98 eur/chf -0.64 eur/usd

cac

Parigi

-1.29

dow

New York

-0.65

hsi

Hong Kong -0.68%

N225

Tokyo

ftsemi Milano

0.843 1.21 1.43

Il no alla rielezione di Erwin Beyeler, procuratore generale della Confederazione, era stata preannunciata solo da Verdi e Udc. Ma alla fine a votare contro la rielezioni ci sono stati anche parecchi franchi tiratori degli altri partiti. Una bocciatura a sorpresa, visto che negli ultimi giorni sembrava essersi ricomposto un fronte di favorevoli alla rielezione dell’attuale procuratore generale. Toccherà ora alla Commissione giudiziaria trovare entro la fine dell’anno un altro candidato per la successione a Beyeler. A segnare la sconfitta di Beyeler ha contribuito soprattutto la vicenda del banchiere Oskar Holenweger assolto recentemente dalla grave ac-

0.28%

cusa di riciclaggio connessa al narco traffico internazionale. Una vicenda clamorosa che aveva anche innescato uno scontro tra Beyeler e Christoph Blocher, quando il leader Udc era ancora ministro della Giustizia. Recentemente il deputato udc Mörgeli aveva accusato il procuratore generale di aver fatto parte di un complotto organizzato dal Ministero pubblico e dalla commissione della Gestione del Nazionale per impedire nel 2007 la rielezione di Blocher in governo. Commentando la mancaa rielezione, il procuratore si è detto deluso, ribadendo che aveva sperato nel fatto che il parlamento non cedesse a considerazioni di ordine politico.

http://www.mazda.ch/ http://www.mazda.ch/ http://www.mazda.ch/ http://www.mazda.ch/ http://www.mazda.ch/ http://www.mazda.ch/ Presentata a Berna un’iniziativa per pene più dure ai conducenti spericolati http://www.mazda.ch/ Sarà tolleranza zero contro i pirati della strada Video giornale

Ultima edizione deLLe ore 16.15

http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=1004

Tolleranza zero contro i pirati della strada. È la richiesta dell’iniziativa “contro i conducenti spericolati” consegnata oggi a Berna da RoadCross. L’iniziativa firmata da oltre centomila cittadini chiede l’inasprimento delle sanzioni per chi commette gravi infrazioni nella circolazione stradale, con pene da uno a quattro anni per chi va troppo veloce o per i sorpassi a rischio. Sanzioni più dure anche per chi non rispetta i limiti di velocità nei centri abitati e in tratte stradali dove serve maggiore prudenza. Condanne più pesanti se il conducente spericolato provoca la morte di una o più persone

http://www.mediamarkt.ch/home.html?&L=2&


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

In cella i miliatari che spiarono Bin Laden

È mistero sulla scomparsa di un ragazzo di Breganzona È mistero attorno alla scomparsa di un ragazzo di Breganzona. Si chiama Almir Innocenti, ha 15 anni, ed è sparito da quattro giorni. La Polizia Cantonale ha lanciato un appello e diffuso una foto (a sinistra). Almir Innocenti, residente a Breganzona, si trovava a Porto Valtravaglia, centro della provincia di Varese. Ha

carnagione bianca, corporatura media, alto 175 cm per circa 60 kg, il giovane ha occhi castano scuri, capelli corti neri ed alcuni tatuaggi quali una stella sul dorso della mano sinistra, una scritta “Brasil” e un ariete con la data di nascita sull’avambraccio sinistro, oltre un piercing sul labbro. Il giovane si esprime in italiano.

Prodotti pericolosi, paghe al ribasso e turni estenuanti nei lavori in galleria

Sono stati loro a prendere le informazionie girarle agli americani. E adesso un gruppo di spie pachistane è finito in galera. Lo riferisce il New York Times. Le notizie sarebbero servite alla Cia per organizzare il raid contro Osama bin Laden. Tra gli arrestati anche un maggiore dell’esercito che aveva copiato, nelle settimane precedenti il blitz americano, la targa delle auto che si recavano nel complesso residenziale dove viveva il capo di Al Qaida ad Abbottabad. Gli arresti rischiano di avvelenare i rapporti tra Pakistan e Usa.

La Polizia individua il Dna dell’assassino di Yara È stato individuato il Dna dell’assassino di Yara Gambirasio. Il Dna, spiega l’Ansa, appartiene a un uomo. La traccia non è suscettibile di contaminazione casuale, a differenza delle altre tre trovate. Ne sono convinti gli investigatori che hanno calcolato una serie di probabilità su quattro tracce individuate sul corpo e sui vestiti della giovane di 13 anni scomparsa il 26 novembre scorso a Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo, e trovata morta tre mesi dopo. Ora si tratta di risalire all’assassino della ragazzina. E non sarà affatto facile.

Dall’Ocst dura denuncia: “Cantieri lager a Massagno” Una “full immersion” di 24 ore. Praticamente un turnio senza soluzione di continuità. Si lavorebbe così nella galleria di Massagno in ristrutturazione. E poi: paghe a prezzi stracciati e vari altri abusi. È quanto ha denunciato l’Ocst. In una conferenza stampa il responsabile degli edili Paolo Locatelli con Marco Rocca che segue i cantieri per il sindacato, ha spiegato che nelle due gallerie ferroviarie di Massagno succede di tutto, compreso l’uso di prodotti altamente nocivi. L’Ocst ha denunciato inoltre il caso di un grave infortunio a un operaio. Le aziende segnalate sarebbero di Lucerna e Zugo e lavorano alla ri-

strutturazione della galleria delle Ferrovie federali di Massagno, opere che rientrano nel progetto Alptransit. Secondo i dati forniti dal sindacato gli operai alloggerebbero sì in hotel ma con altissime trattenute in busta paga. E un riconoscimento di spese quotidiano di appena 30 franchi per dormire e 14 per mangiare. I lavoratori sarebbero frontalieri, con permessi di lavoro provvisori, provenienti da Austria, Portogallo, Italia e Spagna. Sarebbero seguiti dai dirigenti delle ditte che hanno vinto l’appalto. L’Ocst sta valutando l’opportunità di presentare una denuncia alla Procura.

Nominato nuovo premier Ristorni a Roma legati al rientro dei lavoratori a casa interrogazione di Quadri e il Portogallo può ripartire “Cambiare l’accordo sulle tasse dei frontalieri” Il social democratico Pedro Passos Coelho è stato nominato premier dal presidente portoghese Anibal Cavaco Silva. Passos Coelho prenderà il posto del socialista Josè Socrates alla guida del governo. A tre mesi dalle dimissioni il nuovo primo ministro, leader del Psd, il Partito Socialdemocratico di centro-destra che con il 38,6 per cento dei suffragi ha vinto le elezioni politiche del 5 giugno scorso, dovrà adesso costituire un nuovo governo e rilanciare il paese.

Serve una sostanziale riduzione del tasso di ristorno attualmente fissato al 38.8 per cento. E questo perché ormai gli oltre 50 mila frontalieri non sono più costretti a rientrare in Italia tutti i giorni, ma aoslo settimanalmente. “Nel caso in cui la delegazione svizzera non intendesse far valere questa circostanza nelle trattative con l’Italia, il Ticino – sacrificato nell’interesse generale – deve essere indennizzato dalla Confederazione”. Lo chiede in una interrogazione al Consiglio federale il nuovo consigliere della Lega a Berna, Lorenzo Quadri. L’esponente leghista ricorda che “l’accordo sulle imposte alla fonte dei frontalieri costituisce un mezzo di pressione efficace”.

http://www.bancastato.ch/


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

436 milioni da distribuire ai cittadini e alle imprese Gli incassi della tassa Co2 sui combustibili fossili saranno ridistribuiti alle aziende e ai cittadini. Alle imprese andranno 180 milioni che saranno distribuiti nel corso di questo mese, mentre altri 256 andranno invece ai cittadini tramite una riduzione dei premi dell’assicurazione malattia. La distribuzione alle imprese è proporzionata alla massa salariale dei rispettivi dipendenti e avverrà tramite le casse di compendazione dell’Avs. Ogni collaboratore riceverà 64 franchi per ogni 10mila franchi di massa salariale.

Sale la produzione Ue e arriva a quota più 5,2 % Trainata dalla Germania e dagli altri Paesi che stanno macinando utili ed esportazioni nel mese di aprile la produzione industriale nella zona dell’euro è salita dello 0,2 per cento su base mensile. Il dato è destagionalizzat ed è stato comunicato da Eurostat, l’ente statistico europeo. Su base annuale il progresso è ancora più spinto e tocca quota 5,2 per cento. Nella Ue-27, l’aumento in aprile - come spiega l’Ansa nel suo sito internet- è stato dello 0,1 per cento su marzo, mentre su base annua la crescita è del 4,7 per cento. http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm http://www.autopostale.ch/pag-startseite/pag-reisen-und-freizeit/pag-freizeitklick.htm

L’innovazione dà lo sprint alle piccole e medie imprese Il successo delle piccole e medie imprese? Sta nell’innovazione, ecco cosa dà lo sprint alle Pmi elvetiche anche in una congiuntura contrassegnata dalla forza del franco che frena le esportazioni. È quanto emerge da un sondaggio tra 1800 Pmi effettuato dal Credit Suisse su rischi e opportunità rispetto al loro profilo

aziendale. Rispetto allo scorso anno i titolari delle Pmi sono più ottimisti e restano più che mai convinti che l’innovazione tecnologica sia un requisito chiave per la continuità delle imprese. Dallo studio risulta pure che una delle maggiori sfide per le piccole e medie imprese è la disponibilità di manodopera qualificata.

Continua l’incremento del prezzo delle pigioni rispetto all’anno scorso

Affitti meno cari a maggio ma il trend è sempre al rialzo Battuta d’arresto temporanea per l’escalation degli affitti nella Confederazione. I canoni degli alloggi messi sono lievemente calati in maggio rispetto ad aprile, ma sono invece aumentati nel confronto con l'anno scorso. È quanto ha calcolato il portale di annunci immobiliari homegate.ch nel suo sito on line. L’indice elaborato da homegate.ch ha raggiunto 117,8 punti, con un calo dello 0,05% rispetto al mese precedente, ma rispetto all’anno scorso l’indice è in aumento dell’1,8% annuo. La leggera flessione in relazione al mese precedente è fra l'altro dovuta a pigioni meno care

nelle regioni di Basilea e Berna, mentre a Zurigo i canoni sono rimasti stabili. In generale i prezzi sono in aumento per le abitazioni nuove e con grandi superfici, mentre alloggi piccoli e vecchi sono risultati più a buon mercato. Per quanto riguarda il Ticino rimane il problema della scarsa offerta di immobili in affitto nella fascia di prezzo medio-bassa, costringendo chi vuole trovare un appartamento a sborsare cifre spesso sproporzionate rispetto al proprio reddito. Da tempo le associazioni inquilini chiedono un piano edilizio per offrire alla popolazione alloggi a canone moderato.

Complessivamente il costo delle merci ha segnato il mese scorso una flessione

Giù i prezzi di produzione, ma rincara l’import Considerati nella loro globalità i prezzi alla produzione e all'importazione sono risultati in flessione in maggio. Il relativo indice è sceso dello 0,2% rispetto ad aprile e dello 0,4% su base annua. Ma se si analizza i comparti distintamente la situazione è più variegata. Per quanto riguarda il dato sui soli prezzi alla produzione che mostra l'evoluzione delle tariffe dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica e non comprende i servizi - si è assistito a una contrazione; quello dei prezzi all'importazione, che mostra l'evoluzione dei prezzi dei prodotti importati - è invece risultato in aumento.

Il senato dice no alle misure urgenti per il finanziamento degli ospedali

“Il governo blocchi l’aumento delle casse malati” No del senato alle misure urgenti destinate al finanziamento ospedaliero che comporteranno un aumento dei premi delle casse malati. Ma nello stesso tempo gli Stati hanno invitato il governo a mettere a punto provvedimenti ad hoc per evitare questo rincaro. Con questo invito il senato si allinea così sulla posizione del Nazionale. Il ministro della sanità Didier Burhalter ha ribadito di prendere sul serio le preoccupazioni per il rincaro dei premi e che s’impegnerà a ridurre l’impatto del finanziamento degli ospedali sulle tariffe dell’assicurazione malattia.

http://ticino.com/


ilcaffè

In National Hockey League si assegna la Stanley Cup Notte senza ritorno per Vancouver e Boston in National Hockey League. In un’esplosiva gara-7 della finalissima del massimo campionato professionistico nordamericano, infatti, si assegna la Stanley Cup per la stagione 2010/2011. Dopo che la serie ha per ora rispettato al 100% il fattore ghiaccio, questa notte a Van-

quotidiano delle 16.30

C2

Sport Personaggi Passioni

Federer “solo” numero 3 del tabellone di Wimbledon

Nonostante gli organizzatori del torneo di Wimbledon abbiano la possibilità di intervenire sul “ranking” delle teste di serie, le classifiche ai vertici dell’Atp sono state rispettate. Roger Federer è quindi “solo” testa di serie numero tre sull’erba londinese, preceduto dal numero uno, Rafael Nadal e dal numero due, Novak Djokovic. Tra le donne, invece, le sorelle Williams hanno goduto di un occhio di riguardo, con Serena al numero 8 (Wta 26) e Venus al 24 (Wta 33).

Sabato sera serve un pareggio alla Svizzera Under 21 per centrare le semifinali

Mantenere alta la tensione per affrontare la Bielorussia

Nuovi giocatori per i granata, ma il budget ora è dimezzato Il Bellinzona ha annunciato l’ingaggio del portiere Swen König (Gc) e del difensore Christophe Lambert (Lucerna) per la nuova stagione di Challenge League. Il budget societario è invece stato dimezzato da 6 a 3 milioni. Da Bellinzona se ne andranno Diarra, Edusei, Zotti, Gritti, Lima, Diana e Wahab. Stanno trattando, invece, Pergl e Rivera. In entrata anche Neumayr dal Thun, Riedle dal Gc e Rodriguez dal Wil.

ilcaffè quotidiano delle 16.30

C3

Costume Famiglia Piaceri Salute

Cinema

Il film della settimana “Mr. Beaver” di Jodie Foster http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=998

La ricetta in video

Pastella http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=988

couver, Boston cercherà di interrompere la tendenza. Il primo match point a favore dei Canucks non è servito, visto che in gara-6 nel Massachussets si erano imposti i Bruins per 5-2. I canadesi attendono la Stanley Cup dal 1993, quando vinsero i Montréal (Vancouver non ha mai vinto), Boston aspetta da 39 stagioni!

link

Dovrà lottare anche contro la Bielorussia la Under 21 di Tami agli Europei. Dopo il brillante successo per 2-0 sull'Islanda di ieri, infatti, la Danimarca ha riaperto i giochi del girone A, superando 2-1 proprio i bielorussi, prossimi avversari dei rossocrociati. Per approdare alle semifinali alla Svizzera basterebbe però anche un pareggio nella gara decisiva di sabato sera. Tami ha quindi tenuto a sottolineare come sia importante mantenere alta la tensione tra i giocatori, perché nessun traguardo è ancora stato raggiunto dalla nazionale rossocrociata, nonostante l’incoraggiante inizio. Anche perché se solo la Svizzera perdesse con la Bielorussia e la Danimarca si imponesse con l’Islanda per 2-0, l’avventura agli Europei sarebbe bell’e chiusa.

La show girl organizza per i suoi 50 anni uno spettacolo stile “Eyes Wild Shut”

Party proibito per il mezzo secolo della Parietti E chi mai l’avrebbe immaginato che l’Alba nazionale sarebbe arrivata a dire “ho 50 anni”. Invece, con un mega festone, per il prossimo 2 luglio la show girl ha organizzato una festa davvero particolare per festeggiare il suo mezzo secolo. I bene informati già stanno gossippando sull’evento: un party ispirato alle atmosfere proibite di Eyes Wild Shut, il film cult diretto da Stanley Kubrick. Noooo, che pensate? Mica una sorta di “bunga bunga” alla Berlusca. Ma va! Chi la conosce mette la mano sul fuoco sul buon gusto della “signora”. Noi preferiamo aspettare prima di giudicare. Poi vi informeremo.

È di madame Totti il décolleté più “in” Un’incoronazione di tutto rispetto. È quella toccata a Ilary Blasi, 29 anni, madame Totti, premiata per il miglior topless. Complici le grate troppo larghe di una finestra, la conduttrice delle Iene è stata sorpresa con indosso solo un tanga nero. Ma se il décolleté è in perfetta forma, malgrado le due gravidanze, anche il lato b è da urlo. Visione fronte e retro anche per Totti che si mostra in slip bianchi e addominali scolpiti.

Il sex tape di Paris Hilton fa piangere mamma Kathy Certo che la ragazzina ne sta danto di grattacapi a mamma e papà. Paris Hilton e mamma Kathy, ospiti del programma televisivo condotto da Piers Morgan, hanno parlato di molti argomenti. Anche lo scandalo del filmino porno girato da Paris nel 2004 e venduto alla stampa dal fidanzato di allora Rick Salomon. “Ero in stato di shock. È la cosa più umiliante ed imbarazzante che mi sia mai successa”, ha cinguettato l’ereditiera. Mentre la madre, che ha dovuto cercare aiuto professionale per superare la cosa, è scoppiata in lacrime.

http://www.valais.ch/it/


Numero del 15 giugno 2011