Issuu on Google+

Tiratura 12’800 email

ilcaffè Le notizie di domani

Quattro ticinesi tra i feriti nell’attentato di Marrakech Quattro giovani ticinesi coinvolti nell’attentato di ieri in Marocco, a Marrakech. Si tratta di bellinzonesi che dalla scorsa domenica si trovavano in vacanza in Marocco. Si tratta di Cristina Caccia, figlia del vice sindaco di Cadenazzo, di una sua amica di Lavorgo e dei rispettivi ragazzi. Le due donne dovrebbero rientrare in Sviz-

quotidiano delle

venerdì 29 aprile 2011

zera già quest’oggi, venerdì, con un aereo della Rega. Sono ferite, hanno fratture agli arti e ustioni al volto, ma sono coscienti. I due ragazzi sarebbero invece ricoverati in strutture private, ma sarebbero salvi. Mancano però conferme ufficiali. Inizialmente erano dati per dispersi. Nell’attentato di ieri, sono morte 16 persone.

Il meteo Ticino

Nord delle Alpi

sabato 30 aprile

10°/16° domenica 1. maggio

11°/19°

8°/20° 8°/19° La notizia del giorno commentata dal direttore

http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=841

I mercati aLLe ore 16.15 smi ftsemi ftse dax cac dow hsi N225

Zurigo Milano Londra Bruxelles Parigi New York Hong Kong Tokyo

+0.47% usd/chf +0.19% eur/chf +0.03% eur/usd +0.34% –0.03% +0.57% -0.36% +1.63%

0.86 1.28 1.48

http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch http://www.bancastato.ch Video giornale

Ultima edizione deLLe ore 16.15

http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=842

sì Hanno detto

William e Kate sposi Lui a lei dopo le nozze: “Ti amo, sei bellissima” “I will”. Lo voglio. Lo hanno detto questa mattina guardandosi negli occhi prima William e poi Kate rispondendo all’arcivescovo di Canterbury. Il futuro re d’Inghilterra ha preso in sposa questa mattina, davanti agli occhi di due miliardi di persone collegate alla diretta televisiva, Catherine Middleton. In prima fila nell’abbazia di Westminster in cui si incoronano i re, e fu tenuto il funerale di Diana, mamma di William, la famiglia reale. La regina Elisabetta II in abito e cappellino giallo e il principe Filippo, con il principe Carlo, nonno e padre dello sposo. Anche il fratello di William, Harry, era in prima fila, in uniforme di gala militare, da testimone di nozze. La sposa, ha indossato un abito disegnato da Sarah Burton. William era in uniforme di gala rossa della Raf. Finita la cerimo-

nia sono usciti su una carrozza davanti a una folla di un milione di persone assiepate nelle strade. Due i baci della coppia sul balcone di Buckingham Palace.

http://www.mediamarkt.ch/home.html?&L=2&


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

Giovane turista olandese si getta dalla Torre di Pisa

È deceduto Erhard Loretan, mito dell’alpinismo svizzero Era considerato il più grande alpinista svizzero, un mito della montagna. Erhard Loretan è morto ieri, proprio nel giorno del suo compleanno. Avrebbe compiuto, infatti, 52 anni: invece è caduto dal Grünhorn, in Vallese, precipitando per duecento metri. Accompagnava una cliente, una donna di 38 anni, rimasta gravemente ferita.

Erhard Loretan stava scalando una cresta, poi d’improvviso in un passaggio l’incidente. L’alpinista friburghese era molto popolare. Autore anche di programmi televisivi e di libri di successo, aveva accompagnato in montagna centinaia di appassionati. Lunghissima la sua carriera con la prima spedizione nelle Ande nel 1980.

Il tragico gesto di un 54enne di Zurigo sull’intercity che era diretto a Chiasso

Un giovane olandese di 21 anni si è gettato dal quarto anello della Torre di Pisa. Secondo i testimoni sul posto, si tratta di un gesto volontario, visto che il ragazzo è salito su un parapetto e poi si è lasciato precipitare nel vuoto. L’olandese aveva pagato regolarmente il biglietto per la visita del monumento, ma giunto ad uno dei piani più alti avrebbe superato le protezioni metalliche per salire in piedi sulla balaustra. Quindi si sarebbe dato la spinta per poi cadere nel vuoto e rimanere senza vita sul selciato della Torre pendente.

Morte 43 persone sul Nilo per un bus caduto nel fiume Un autobus caricato su uno dei numerosi traghetti che attraversano il Nilo è caduto dall’imbarcazione. Secondo le prime fonti disponibili, delle molte persone a bordo dell’automezzo almeno 43 sono morte annegate. A dare notizia della tragedia, l’agenzia ufficiale egiziana Mena, che non è per ora stata in grado di indicare la natura dell’autobus. Non è ancora chiaro, insomma, se si trattasse o meno di un mezzo turistico. Né come un incidente comunque poco comune abbia potuto accadere. Se per un guasto al bus, o per un problema all’imbarcazione.

Si è cosparso di benzina e si è sparato un colpo in testa Era salito ad Arth Goldau sull’intercity diretto a Chiasso, si è cosparso il corpo di benzina e poi si è sparato un colpo in testa. Così è morto ieri sera, poco prima delle 22, un 54enne domiciliato a Zurigo mentre il treno ICN691 transitava nella galleria del San Gottardo. Il 54enne aveva con se un trolley con quattro taniche di benzina, perciò la polizia sospetta che oltre all’intenzione di uccidersi volesse anche provocare un grosso incendio a bordo del treno. Per suicidarsi, sparandosi alla testa, l’uomo si era spostato su ll’ultima piattaforma in coda al convoglio, alcuni passeggeri che si sono accorti del

suicidio hanno subito azionato il freno di emergenzabloccandoil treno. Appena l’intercity è arrivato nella stazione di Airolo il capo treno ha fatto evacuare le carrozze e disattivare il collegamento con la linea elettrica ad alta tensione visto il grosso rischio d’incendio. Sul posto, oltre alla polizia cantonale, sono arrivati in forze anche i pompieri delle Ffs e gli agenti Polfer. Non si conoscono almeno per ora i motivi che hanno spinto l’uomo ad uccidersi, una vicenda drammatica su cui è stata aperta un’inchiesta affidata al procuratore pubblico Moreno Capella.

Oltre 300 vittime negli Usa Domenica sul Caffè un’ampia inchiesta sugli apparecchi di controllo stradali per i tornado e le tempeste Niente radar per risparmiare pochi franchi Violenti tornado e inondazioni causate dalle tempeste che hanno martoriato il sud degli Stati uniti hanno per ora provocato 305 morti. I tornado e le inondazioni proseguono ormai da diversi giorni. Nel solo stato dell’Alabama sono rimaste uccise almeno 204 persone. Queste sono le informazioni che giungono dagli stati flagellati dalle tempeste. Stanno arrivando soccorsi da ogni parte degli Stati uniti, mentre il bilancio delle vittime si sta aggravando di ora in ora.

Alcune centinaia di migliaia di franchi. A tanto ammonta il risparmio che il governo ticinese ha deciso, negando così a una trentina di comuni l’autorizzazione a installare in alcuni tratti di strade pericolose, radar per il controllo della velocità. Il Caffè di domenica prossima pubblica un’ampia inchiesta sulle scelte politiche e di sicurezza effettuate in Ticino e tornate d’attualità in questi giorni dopo l’incidente di domenica scorsa in cui, a Sementina, sono morti due giovani. La loro auto viaggiava in centro paese a una velocità impressionante. Due loro amici, distanti alcune centinaia di metri, hanno dichiarato alla polizia che l’auto delle vittime viaggiava a circa 150/180 km/h.

http://www.mazda.ch/


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

In Italia un giovane su tre non ha un posto di lavoro Quasi un terzo dei giovani italiani non ha lavoro. Secondo i dati dell’Istito di statistica, il 28,7 per cento è disoccupato. La situazione registra punte di maggiore gravità nel sud Italia. I dati diventano sempre più preoccupanti di mese in mese. Contemporaneamente, a marcare la gravità della situazione economica italiana, sono giunti stamane, venerdì, anche i dati relativi all’inflazione. In aprile è continuata a salire. L’indice dei prezzi dal 2,5% di marzo è andato al 2,6%. Il tasso annuo è il più alto da novembre 2008.

La Germania tentenna su Draghi presidente Dopo aver ottenuto il sì dalla Francia, forse anche la Germania ha dato il proprio ok a Mario Draghi, attuale governatore della Banca d’Italia, alla presidenza della Banca Centrale Europea. La notizia è stata riportata oggi dal tabloid germanico Bild, ma Berlino smentisce. In ogni caso oltre alla Francia, ostacolo principale per gli italiani che puntano alla Banca centrale europea, anche il Portogallo, il Belgio, e la Spagna hanno detto sì alla candidatura italiana. La Germania tentenna. Punta ad un “peso massimo” con esperienza per sostituire l’attuale presidente Trichet.

Si pernotta meno nei campeggi e negli ostelli Ostelli e campeggi hanno registrato nel 2010 un calo notevole. Gli ostelli dello 0,8 per cento, mentre del 10 per cento è la crisi registrata dai campeggi. L’ufficio federale di statistica ha comunicato che oltre la metà dei pernottamenti sia negli ostelli sia nei campeggi, è generata da clienti svizzeri. Nel 2010 la regione turistica più

frequentata è stata quella dei Grigioni, con 144 mila pernottamenti, seguita da Zurigo, con 120 mila pernottamenti, seguita dal Ticino con 126 mila pernottamenti. Per la Svizzera italiana il calo è stato pari allo 0,9%. La regione turistica con il maggior numero di pernottamenti è stata la Svizzera italiana, con un totale di 921 mila.

Le spese sono salite soprattutto per le cure ospedaliere ambulatoriali

Più caro il sistema sanitario, costa 61 miliardi di franchi I costi del sistema sanitario svizzero continuano a crescere. Nel 2009, stando ad uno studio dell’Ufficio federale di statistica reso noto quest’oggi, venerdì, la spesa totale ha toccato i 61 miliardi di franchi. Si tratta di una crescita notevole rispetto all’anno precedente, ovvero pari al 4,3%. Ciò significa 653 franchi al mese per cittadino. La crescita maggiore è stata registrata dal sistema ospedaliero (+6,3%), dai medicinali e da altri prodotti di cura (+5,1%), dalle cure di lunga durata (+5,1%) e dalle “cure ospedaliere stazionarie” (+4,4%).

www.bfs.admin.ch/bfs/portal/it/index.html

Il bilancio del primo trimestre della Bns è migliorato ulteriormente

Quasi due miliardi di utile per la Banca nazionale La Banca nazionale svizzera nel primo trimestre 2011 ha realizzato un utile consolidato di 1,86 miliardi di franchi, contro 1,50 miliardi realizzati dodici mesi prima. Per i tre primi mesi dell'anno il risultato delle posizioni in valute estere si è fissato a 1,60 miliardi di franchi, contro gli 872 milioni di un anno prima. Il risultato dell'oro è crollato da un anno all'altro passando da 1,27 miliardi a 11,5 milioni di franchi. Il risultato delle posizioni in franchi è negativo, a -106 milioni, contro + 111 milioni nel primo trimestre 2010. Il fondo di stabilizzazione creato per risollevare Ubs ha contribuito nella misura di 338 milioni di franchi al risultato.

Prosegue la protesta per far chiudere la centrale nucleare di Mühleberg

Gli antinuclearisti accampati da un mese a Berna Continua la protesta degli antinuclearisti che da circa un mese sono accampati davanti alla sede dell’Azienda elettrica Bwk a Berna. Il municipio da giorni chiede che gli antinuclearisti smantellino il “campo”, una quindicina di tende e alcuni stand informativi. Gli antinuclearisti da giorni ribadiscono una loro ferma convinzione: “Il reattore-rottame di Mühleberg deve essere spento. Sino ad allora rimarremo accampati per protesta”. I manifestanti prevedono comunque di intensificare la loro protesta. A Pentecoste protesteranno davanti alla centrale nucleare.

http://ticino.com/ MI FACCIO IN DUO

Abbonati entro il 30 aprile e ricevi: 2 mesi in omaggio, router con WiFi in omaggio, installazione a domicilio gratuita.


ilcaffè

Thomas Lüthi inizia al meglio il week end dell’Estoril Il pilota svizzero Thomas Lüthi ha staccato un incoraggiante secondo tempo nelle prime prove libere del Gran Premio del Portogallo, sulla pista dell'Estoril. Il bernese ha chiuso la prima sessione cronometrata alle spalle del giapponese Takahashi di soli 11 millesimi. Nella MotoGp, le libere del mattino hanno mostrato un

quotidiano delle 16.30

C2

Sport Personaggi Passioni

Nuove polemiche in Spagna dopo Real-Barcellona

Prosegue la scia di polemiche sulla partita di semifinale della Champion’s League tra Real Madrid e Barcellona. Dopo la denuncia del club catalano contro José Mourinho e dopo l’apertura di un’indagine da parte dell’Uefa, il club della capitale è passato al contrattacco. Il Real ha denunciato il Barcellona per “condotta antisportiva ripetuta” da parte dei giocatori, che secondo i blancos - avrebbero simulato attacchi per indurre in errore l’arbitro dell’incontro.

Partita da vincere per gli uomini di Simpson al torneo iridato in Slovacchia

Il Mondiale dei rossocrociati prende il via contro la Francia

Dodicesima finale di Coppa per “l’imbattibile” Sion Battendo a fatica per 2-1 il Bienne - squadra di Challenge League - il Sion ha staccato il biglietto per la dodicesima finale di Coppa Svizzera della sua storia. Nelle undici precedenti finali, i vallesani hanno sempre conquistato il trofeo. All'atto conclusivo sarà dunque una sfida tutta romanda, visto che il Sion affronterà il Neuchâtel Xamax. Nel recupero di Super League, lo Zurigo ha battuto 3-0 proprio lo Xamax.

ilcaffè quotidiano delle 16.30

C3

Costume Famiglia Piaceri Salute

Cinema

Il film della settimana “World invasion” http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=809

La ricetta in video

Souffé al frutto della passione http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=805

Marco Simoncelli molto veloce, davanti alle Honda ufficiali di Stoner e Pedrosa, mentre quarto è stato il Campione del Mondo in carica, Jorge Lorenzo. In crescita anche Valentino Rossi, che ha ottenuto il quinto posto. Nella ottavo di litro, invece, miglior tempo per Nicolas Terol. Ventinovesimo il giovane Giulian Pedone.

www.iihf.com

È una partita da vincere quella che apre i Mondiali della Svizzera a Kosice. Avversari degli uomini di Sean Simpson, infatti, sono i francesi squadra più che abbordabile. Tre punti d’obbligo, insomma, nell’ottica della prosecuzione del torneo iridato. Il tecnico ha comunicato di aver scelto Tobias Stephan quale portiere per la sfida contro i transalpini, mentre è certa l’indisponibilità di Thomas Déruns, alle prese con problemi ai muscoli cervicali. Regolarmente in pista, invece, Luca Sbisa, appena sbarcato dagli Stati Uniti dopo essere uscito al primo turno dei playoff con Anaheim. Anche un’altra avversaria della Svizzera, la Bielorussia, ha annunciato l’arrivo di un “americano”, si tratta della forte ala di Montréal, Andrey Kostitsyn.

A 50 anni suonati la conduttrice sportiva dà il meglio di sè a Saint Tropez

Prova costume con ritocco per Paola Ferrari Epperò. Mica male a 50 anni suonati. Paola Ferrari, conduttrice sportiva, ha inaugurato la stagione con il primo spogliarello sulla spiaggia di Saint Tropez. Qui ha iniziato gli allenamenti per la prova tintarella in un ridottissimo bikini bianco. In realtà, sarà la posizione o solo l’inquadratura, ma sulla pancia si nota qualche piegolina di troppo. Insomma, un po’ appesantita, anche se il seno sembra aver beneficiato di un ritocchino. O forse qualcosina in più. E allora, guardare per credere, vale la pena mostrarlo, si sarà detta la bionda giornalista. Altrimenti perché spendere tanto in chirurgo plastico.

La vedova di Funari ha smesso di piangere Bè, tutto sommato sembra essersi già consolata. Smessi i panni della vedovella triste, Morena Zapparoli, ex moglie del defunto Gianfranco Funari, eccola passeggiare mano nella mano con un aitante giovanotto, tale Antonio. Di lui niente più si sa. Sono passati quasi due anni e solo ora la Zapparoli avrebbe trovato l’uomo giusto per ricominciare a vivere. Chissà cosa ne penserebbe quel brontolone di Funari?

Pance e ombelichi al vento dettano la moda dell’estate Sembrava ormai una moda di qualche anno fa. Invece… Da Michelle Hunziker a Guendalina Tavassi e Nina Moric, passando per Rihanna e Jennifer Lopez, la parola d’ordine è pancia scoperta e ombelico in vista. Purtroppo, non tutte possono permetterselo, ma con la bella stagione capiamo bene che la tentazione è irresistibile. Anche per le “gieffine” Rosy Maggiulli, Guendalina Tavassi o Rosa Baiano, che non hanno per niente un ventre da urlo. Ma si sa, alla moda si concede tutto. Questo e altro.

http://www.valais.ch/it/


Numero del 28 aprile 2011