Page 1

Edizione quotidiana online in formato PDF DIREZIONE, REDAZIONE E IMPAGINAZIONE Centro Editoriale Rezzonico Editore DIRETTORE RESPONSABILE Lillo Alaimo PER LA PUBBLICITÀ Maurizio Jolli Tel. 091 756 24 00 – mjolli@rezzonico.ch TIRATURA: 10.000 email

LE NOTIZIE DI DOMANI

Per ricevere GRATIS questo giornale, lascia il tuo email su WWW.CAFFE.CH METEO TICINO

QUOTIDIANO n° 022 MARTEDÌ

MERCOLEDÌ

DELLE 16.30 GIOVEDÌ

VENERDÌ

NORD DELLE ALPI Giovedì 6

Giovedì 6

Venerdì 7

0°/11°

3°/11°

Quando vedi questo simbolo

-6° / 3° Venerdì 7

-2° / 6°

clicca sull’indirizzo per collegarti al sito, al video, alla registrazione

5 marzo 2008

IL VIDEO

www.caffe.ch/veloislamico

Il Papa incontrerà gli islamici Si svolgerà il prossimo novembre a Roma l'incontro tra il Papa e gli esponenti dell'Islam moderato che da ieri ad oggi si sono incontrati in Vaticano dopo la lettera scritta da 138 saggi musulmani ai leader cristiani. www.vatican.va

‘Naturalizzazione anche col velo islamico’ Tribunale federale: “Discriminatorio negare la cittadinanza per il chador” ALBERTO COTTI Anche il velo islamico ha diritto di cittadinanza. Meglio: negare la naturalizzazione ad una donna semplicemente perché questa porta il velo, è un atto discriminatorio. A sostenerlo è il Tribunale federale che, proprio oggi, ha annullato due decisioni di altrettanti comuni argoviesi che, appunto, avevano rifiutato la naturalizzazione a due persone di religione islamica. Una sentenza che non dovrebbe però mettere la parola fine al dibattito sull’inte-

grazione dei musulmani in Svizzera: all’incirca 340 mila. L’Udc del neopresidente Toni Brunner infatti, ha fatto della lotta contro la costruzione di minareti – uno dei simboli dell’islam , uno dei sui cavalli di battaglia politici. Intanto però il Tribunale federale ha accolto il ricorso di una madre quarantenne di origine turca, ma che risiede in Svizzera dal 1981 e che si considera quindi perfettamente integrata. Ricorso presentato dopo che l’assemblea di Buchs (Ag) le aveva rifiutato, a mag-

gioranza, la naturalizzazione. Secondo la maggioranza dell’assemblea infatti lo chador della donna non è un sibilo religioso bensì il simbolo della sua sottomissione e, quindi, espressione di una discriminazione sessuale che è bandita dalla costituzione elvetica. Per i giudici federali invece, il velo esprime l’appartenenza a una religione, protetta dalla libertà costituzionale di credo e di coscienza, e tale pratica va considerata anche nell’ambito del di-

vieto di qualsiasi discriminazione. In un procedimento parallelo, il Tribunale federale ha inoltre accolto il ricorso di uno straniero, domiciliato a Birr, che si era visto rifiutare la nazionalità perché sua moglie portava il velo. Respinto invece il ricorso della donna: anche a lei era stato negato il passaporto, non per discriminazione, ma semplicemente perché palesava insufficienti conoscenze linguistiche ed evidenti lacune in civica.

www.bfm.admin.ch/bfm/it/home/themen/buergerrecht.html

Sfiorata la tragedia sotto il Gottardo Romantica sarà abbattuta scontro fra due camion, un ferito lo conferma il Municipio Sfiorata un’altra tragedia nel tunnel autrostradale del San Gottardo. Verso le 11 di questa mattina, un autoarticolato con targhe austriache diretto a nord ha invaso la corsia opposta, urtando frontalmente un Tir tedesco. L’autista del primo veicolo, ferito, è rimasto intrappolato nelle lamiere, praticamente illeso invece l’altro conducente. I pompieri del San Gottardo sono intervenuti dai due centri di soccorso di Göschenen e Airolo, così come le ambulanze. L’incidente, che poteva avere ben

più gravi conseguenze, è avvenuto a sei chilometri dal portale nord della galleria. Il camion austriaco trasportava collettame, quello tedesco polvere per budino. Il tunnel è rimasto chiuso fino alle 15.00 per provvedere allo sgombero delle lamiere dei due Tir. L’ultimo grave incidente nel San Gottardo risale al 1° febbraio scorso, con un bilancio di un morto e un ferito grave nello scontro frontale tra due auto al portale Sud. www.gotthard-strassentunnel.ch

Il municipio di Melide ha preso posizione sulle presunte irregolarità nella licenza edilizia accordata per l’abbattimento della Romantica. E dice sì all’abbattimento. L’esecutivo ritiene che la disposizione di piano regolatore evocata da chi vorrebbe evitare l’abbattimento implica rigorose limitazioni per gli interventi sull’edificio, in caso di suo mantenimento, ma non ne vieta la demolizione. Il municipio sottolinea inoltre di essere giunto a queste conclusioni dopo consultazione con il Dipartimento del territorio e un rapporto allestito dal pianificatore comunale. Non manca, nel comunicato stampa di oggi, una frecciata a chi lo ha accusato di aver ceduto a pressioni esterne. www.melide.ch http://helix-1.sri.ch/ramgen/tsi/falo/2008/falo_02282008-450k.rm?start=03:02.5&end=46:38.7


5 marzo 2008 – n° 022 QUOTIDIANO

MARTEDÌ

DOMENICA SU

FATTI

Ingiurie e diffamazione, condannato Marra Già lo scorso ottobre era stato condannato per ingiuria per aver insultato su un blog il deputato e consigliere comunale Udc luganese Marco Chiesa. Ora il consigliere comunale leghista (ex Udc) Umberto Marra, sempre su internet, dopo aver insultato Eros Mellini, ex deputato e segretario udc, è stato ritenuto copevole di ingiurie e diffamazione (per aver messo in dubibo l’invalidità di Mellini) dal procuratore Mario Branda, che lo ha condannato al pagamento di 180 franchi.

www.caffe.ch MERCOLEDÌ

SETTIMANALE DELLA DOMENICA

Medici e farmacisti sul piede di guerra Si infiamma la polemica per i generici

http://ticinolibero.blogspot.com

Da lunedì ripari fonici in cantiere a Melide Da lunedì riprenderanno i lavori per la realizzazione dei ripari fonici a Melide. Lo ha comunicato oggi il Dipartimento del territorio. La conduzione del cantiere prevede di mantenere sempre in esercizio due corsie per carreggiata per tutto il tratto interessato dall’intervento (circa 600 metri a partire dal portale sud della galleria). La fine dei lavori è prevista per il 16 maggio, scadenza che potrebbe essere posticipata in caso di maltempo.

“No all’iniziativa fiscale della Lega” “Per assicurare i servizi ai cittadini, garantire la sicurezza, aiutare i più deboli e poveri, sostenere l’economia affinché crei posti di lavoro, il Cantone e Comuni hanno bisogno di finanze sane. Questo obiettivo è ancora lontano; sono necessari 230 milioni di risparmi. Una scalata difficile. Per non renderla impossibile - scrive in un comunicato - il Comitato co.re.ti. - noi diciamo No all’iniziativa fiscale della Lega”.

Eddy Merckx a Mendrisio “Riuniti nello Sport” è la serata, il 10 marzo, che premia i migliori sportivi di Mendrisio. Quest’anno ospiterà al Centro Manifestazioni Mercato Coperto uno dei più grandi corridori di tutti i tempi: Eddy Merckx. Il belga vinse il Mondiale del 1971 vinto proprio a Mendrisio. www.eddymerckx.be/

VENERDÌ

GIOVEDÌ

FATTI

Il prezzo di un bimbo è di 14 mila euro Sette persone sono state bloccate dai carabinieri: quattro romeni, due slave e una donna di Corbara vicino Salerno che faceva da intermediaria con due coppie di Napoli e Benevento. Il prezzo pattuito per due bambine di un mese, forse gemelle, era di 14 e 18 mila euro. La magistratura non ha fornito ulteriori particolari, ma l’accusa è già chiara e pesante: tratta di essere umani, falso ed alterazione di stato civile. È una donna, Luigia Giordano, 53 anni, il capo della banda che gestiva il traffico di compravendita di bambini dell’Est.

Morta Lagostena Bassi avvocato delle donne PATRIZIA GUENZI Il “diktat” dei generici da parte dei medici alle farmacie continua a suscitare polemiche. A quel “sic” apposto a piè di ricetta - che significa non sostituire il farmaco con uno meno caro - ha fatto reagire pazienti e farmacie che non ci stanno a non avere più alcun diritto di cambiare un prodotto con uno meno costoso. Sul tema - scatenato dal Caffè la scorsa domenica che ha spiegato i termini dell’accordo tra la Trust Center Ticino Sa di Rivera (presieduta dal dottor Stefano Gilardi di Locarno e alla quale aderisce il 90% dei medici attivi nel cantone con studio ambulatoriale privato) e la società Helvepharm Ag di Frauenfeld - torneremo la prossima edizione, con un ampio approfondimento in cui prenderà posizione il Dipartimento e tutti i diretti interessati. Insomma, sul tavolo non c’è solo la li-

bertà di pazienti e farmacisti - visto che un accordo di questo tipo limita i diritti e a possibilità di scelta, come ha dichiarato sul Caffè il responsabile dell’Ufficio del farmacista cantonale, Giovanmaria Zanini - ma anche svariate domande per ora senza risposta. Una su tutte: se e quali gli interessi del medico nel prescrivere un generico specifico piuttosto che un altro? In un caso soltanto potrebbe giustificarsi un tale accordo. Che i farmaci della Helvepharm fossero i più convenienti in assoluto sul mercato. Ipotesi a cui Zanini ha risposto: “E difficile che una ditta venda sempre e sistematicamente tutti i suoi prodotti meno cari rispetto alla concorrenza”. www.caffe.ch www.tcti.ch www.ti.ch/pharma

“Mancano parecchi No alle moto d’acqua estratti giudiziali sui laghi in difesa per i candidati” dell’ambiente Parecchi comuni ticinesi hanno segnalato al consiglio di Stato che molti dei candidati sulle liste per le prossime elezioni comunali non hanno ancora consegnato l’estratto del casellario giudiziale. Per questo motivo il governo consapevole del fatto che molte candidature sono concordate all’ultimo momento - ha deciso di prorogare il termine di consegna dei documenti nei 151 comuni in cui si voterà ad aprile. Il nuovo termine sono le 18 del 10 marzo.

Il consiglio di Stato ha deciso di non autorizzare la navigazione delle moto d’acqua sui laghi ticinesi. Secondo il governo questo tipo di veicoli devono essere vietati senza eccezioni, considerando la loro pericolosità, l’inquinamento provocato nelle acque e per i rumori che provocano. I Cantoni - sempre secondo Bellinzona - non dovrebbero neppure essere competenti per autorizzarne un uso limitato. www.jetlake.it/

È morta a Roma l’avvocato Tina Lagostena Bassi. Legale storico in processi per stupro in cui assisteva donne vittime di abusi, tra cui quello contro gli autori del massacro del Circeo Augusta Lagostena Bassi, ma era conosciuta come Tina, aveva 82 anni ed era nata a Milano. Secondo quanto appreso Tina Lagostena Bassi, malata da tempo, è morta in una casa di cura privata della Capitale. Ultimamente era il “giudice” di forum su Canale 5.

Ignora di essere morta da venticinque anni Ignorando di essere morta da 25 anni, dal 1983, e pensando che da viva avesse ancora bisogno di una tessera sanitaria, in carne ed ossa se l'é sentita negare dall'impiegata dell'Azienda Usl dell'ospedale San Giuseppe di Copparo (Ferrara). E' la vicenda, raccontata dal Resto del Carlino, di Ultimina Dalla Pria, 80 anni, rimasta attonita e incredula quando le hanno confermato che nel database della struttura sanitaria risultava morta.

“Malpensa può correre anche da sola” Il destino di Malpensa va sganciato da quello di Alitalia. Lo propone, durante un comizio a Massa, il leader del Pd Walter Veltroni. “Alitalia ha detto - non può tenere occupati e bloccati gli slot che possono essere occupati da altri. In Italia possono esserci due Hub Si deve aiutare Malpensa a decollare - ha argomentato Veltroni - perché è ferma per responsabilità molteplici.

http://www.manor.ch


5 marzo 2008 – n° 022 QUOTIDIANO

www.caffe.ch

MARTEDÌ

MERCOLEDÌ

VENERDÌ

GIOVEDÌ

NEL MONDO E IN SVIZZERA

ECONOMIA

“Il segreto bancario è da allentare!”

Clinton vince e recupera e aspetta la Pennsylvania

Dopo lo scandalo fiscale scoppiato in Germania, la Dichiarazione di Berna ha chiesto oggi un allentamento del segreto bancario svizzero che permetta di allargare agli altri paesi le disposizioni speciali previste per gli Usa. La Confederazione accorda a Washington assistenza giudiziaria in base ad una interpretazione “ampia” della frode fiscale.

La Clinton è alle calcagna di Obama e prolunga l’impasse democratica per la Casa Bianca

DOMENICA SU Ampio servizio sulle liste nere del Liechtenstein www.caffe.ch

Swisscom fa utili netti per oltre 2 miliardi L’anno scorso, la Swisscom ha realizzato un utile netto di 2,07 miliardi di franchi, pari ad una crescita del 29,4% rispetto al 2006. Il fatturato è progredito del 14,9%, attestandosi a 11,09 miliardi. L’Ebitda (risultato previa deduzione di interessi, imposte e ammortamenti) è salito del 18,9% a 4,5 miliardi. Uno sviluppo dovuto in gran parte all’acquisto di Fastweb, precisa il gruppo. www.swisscom.ch

Nuovi studi medici dal prossimo luglio Sì all’apertura di nuovi studi medici. Con 116 voti contro 67, il Consiglio nazionale ha deciso di non entrare in materia sul progetto del Consiglio degli Stati di prorogare la moratoria fino alla fine del 2010. Il congelamento dell’apertura di nuovi studi potrebbe quindi terminare il 3 luglio 2008. La Camera dei cantoni proponeva di prorogare questo blocco, introdotto nel 2002 e già procastinato una volta. www.admin.ch

Meno gas all’Europa da “Gazprom” Contrariamente a quanto affermato dal primo ministro Timoshenko, secondo Gazprom il gruppo ucraino Naftogaz si appresta a ridurre il flusso di combustibile destinato all’Europa che passa per il suo gasdotto. “Abbiamo ricevuto un messaggio da parte dell’azienda, secondo cui in giornata le consegne verso i clienti europei saranno diminuite di sessanta milioni di metri cubi”.

www.politico.com

L’ex first lady vince nettamente in Ohio e Rhode Island, per un soffio in Texas. A Obama solo il Vermont. Nessuno dei due può spuntarla prima delle assisi di agosto. Repubblicani, ufficiale la nomination di McCain. “Gli elettori hanno detto forte e chiaro che dobbiamo continuare”, ha dichiarato la senatrice di New York, che interrompe così la serie di 12 sconfitte consecutive. Nessuno raggiungerà i 2’025 rappresentanti necessari per la vittoria finale. Obama: ‘Avrò lo stesso vantaggio’ “Comunque vada, avrò grosso modo lo stesso vantaggio in termini di de-

legati che avevo prima dello scrutinio e vincerò la nomination”, è stato il commento di Barack Obama alla notizia della vittoria di Hillary in Rhode Island, uno dei quattro Stati, insieme con Vermont, Ohio e Texas, dove nel “secondo supermartedì”. Una corsa ancora aperta La Clinton è alle calcagna, prolungando l’impasse che caratterizza questa corsa democratica per la nomination alla Casa Bianca. La prossima sfida della Pennsylvania, il 22 aprile, acquista già da ora il sapore di una battaglia campale. www.usa.gov/Citizen/Topics/Voting.shtml

Il presidente iraniano apre solo all’Agenzia per l’energia atomica

‘Di nucleare non parliamo con l’Onu’ Il presidente iraniano, Mahmud Ahmadinejad, ha escluso qualsiasi discussione sul programma nucleare al di fuori di quelle con l’Agenzia internazionale per l’engergia atomica, aggiungendo che l’ultima risoluzione approvata dal Consiglio di sicurezza “non ha alcun valore”. “Le grandi potenze, Unione Europea

compresa, pensano che si possa usare la risoluzione come un bastone per costringerci a negoziare con loro. Noi respingiamo quest’idea”, ha aggiunto il presidente iraniano. Il testo Onu chiede anche al “ministro degli esteri” dell’Unione europea Javier Solana di avviare negoziati con Teheran sul nucleare.

IN EUROPA MILANO

PARIGI

LONDRA

Smi

SpMib

Cac

Ftse

1.00%

1.61%

1.03%

0.66%

Nasdaq

Dow Jones

0.53%

0.33%

NEGLI USA

IN ORIENTE TOKYO

CHIUSURA HONG KONG

Se il Parlamento darà il proprio avallo, la Svizzera potrebbe versare 257 milioni di franchi a Romania e Bulgaria, gli ultimi due Paesi entrati a far parte dell’Unione europea, per contribuire alla riduzione delle disparità economiche. Berna sosterrà progetti concreti, selezionati in collaborazione con gli Stati interessati sull’arco di cinque anni. I pagamenti si protrarranno invece per un decennio: la media annua di 26 milioni corrisponde al precedente aiuto svizzero. www.admin.ch/aktuell/index.html?lang=it

Meno tasse sugli utili, gli ‘Stati’ dicono sì Benché la riforma della fiscalità delle imprese sia stata accolta solo di misura dal popol il Consiglio degli Stati ha approvato oggi con 32 voti contro 10 una mozione radicale in favore di una riduzione dell’imposta sugli utili delle imprese. Il Nazionale in ottobre aveva accettato una proposta in tal senso dell’Udc, la Camera dei cantoni ha invece rifiutato con 33 voti contro 7. www.admin.ch

“Eroina proibita” per il Nazionale Il Consiglio Nazionale ha deciso di mantenere l’eroina nella lista delle sostanze proibite, autorizzandone però l’uso a scopo medico e scientifico, mantenendo così la divergenza su questo punto con gli Stati. Per la maggioranza dei deputati, e per il ministro della sanità Pascal Couchepin, è corretto procedere con una pratica simile a quella applicata per la cannabis.

Ancora razzi da Gaza verso città israeliane

LE BORSE ALLE 16.00 ZURIGO

Per Romania e Bulgaria 257 milioni da Berna

CHIUSURA

Nikkei

Hang Seng

–0.16%

–0.02%

Tre razzi palestinesi sono stati sparati da Gaza verso le città israeliane di Sderot e di Ashqelon, senza provocare vittime né danni. Gli attacchi sono avvenuti mentre a Gerusalemme era in corso una seduta del Consiglio di difesa del governo israeliano, che ha dato ordine alle forze armate di bloccare i lanci. www.wikio.it/esteri/medioriente/israele


5 marzo 2008 – n° 022 QUOTIDIANO

MARTEDÌ

www.caffe.ch MERCOLEDÌ

GIOVEDÌ

LO SPORT

COSA FARE

La Cechia vincerà gli Europei e la Svizzera sarà semifinalista MASSIMO SCHIRA Vienna, 29 giugno 2008. Stavolta per l’Italia gli errori dal dischetto saranno fatali. La Repubblica Ceca si laureerà campione d’Europa battendo gli azzurri ai calci di rigore. No, non è uno scherzo e nemmeno una previsione cabalistica. È il risultato di una complessa ricerca matematica dell’Ubs Wealth Management Research, che utilizzando esattamente lo stesso sistema di calcolo aveva azzeccato il nome della squadra campione del Mondo a Germania 2006. Ai mondiali, la possibilità di vittoria dell’Italia era stata calcolata nel 9%, mentre l’attuale ricerca indica come

VENERDÌ

la compagine che affronterà gli elvetici nella partita inaugurale del 7 giugno prossimo al St.-Jakobspark di Basilea abbia il 7% di possibilità di sollevare il trofeo continentale 22 giorni dopo. È la percentuale maggiore delle 16 pretendenti al titolo. E la Svizzera? Buone notizie, anzi, ottime. Anche se saranno proprio Baros e compagni ad estromettere -

sempre secondo la ricerca - la nazionale rossocrociata dalla competizione, i ragazzi di Köbi Kuhn raggiungeranno le semifinali superando ai quarti la Germania. Un risultato sicuramente lusinghiero a cui in molti (per non dire tutti) metterebbero senz’altro la firma. Anche perché ci sarebbe poi ancora la finale per il terzo posto da disputare. Per quanto riguarda l’altro Paese ospitante, l’Austria, le notizie sono invece meno entusiasmanti, visto che la squadra sarebbe eliminata già a partire dal primo turno. Vedremo se la ricerca sarà azzeccata. www.ubs.com

Slettvoll tornerà in Svezia

Anita Weyermann si ritira

Non sarà John Slettvoll l’allenatore del Lugano del rilancio nella prossima stagione. Malgrado l’offerta ricevuta dal club sottocenerino, il tecnico svedese ha comunicato che preferisce tornare nel suo Paese.

L’atleta Anita Weyermann, 30 anni, ha annunciato il suo ritiro. Un infortunio muscolare rimediato lo scorso mese di dicembre ha fatto svanire il sogno della ex medaglia di bronzo europea sui 1.500 metri, di partecipare alla terza olimpiade.

www.hclugano.ch

www.swiss-athletics.ch

Pausa maternità per Niggli Messi fuori almeno per un mese La pluri campionessa mondiale di corsa d’orientamento, Simone Niggli-Luder ha annunciato che si prenderà una pausa di un anno dalle competizioni. La quattordici volte iridata nell’orientamento è infatti in attesa di un figlio. La nascita è attesa per fine luglio. Simone Niggli salterà quindi gli Europei in Lettonia e i mondiali in Cechia. www.simoneniggli.ch

Nuovo stop per Leo Messi, stella del Barcellona, uscito dal campo claudicante ieri sera al Nou Camp, nella gara vinta dai blaugrana sul Celtic per 1-0. Gli accertamenti in ospedale hanno evidenziato una lesione del bicipite femorale della coscia destra del giocatore argentino: si tratta di un infortunio analogo a quello subito da Messi nel novembre scorso, che lo aveva costretto a uno stop di 45 giorni. Difficilmente, quindi, Messi sarà a disposizione di Rijkaard per i quarti di finale di Champion’s League.

questasera GIUBIASCO 20.20 CINEMA IDEAL 1+2

Johnny Depp fa pelo e anche contropelo Sanguinario e canterino il diabolico barbiere di Fleet Street di “Sweeney Todd” ha le fattezze di Johnny Depp condotto ancora una volta per mano nelle visioni personali del regista e amico Tim Burton. Attenzione, no under 16.

LUGANO 20.30 TEATRO CITTADELLA

Le lacrime amare di Fassbinder Laura Marinoni, Silvia Ajelli e Cinzia Spanò sono coinvolte nella regia di Antonio Latella per “Le lacrime amare di Petra von Kant” dell’irriverente e geniale (quanto compianto) autore tedesco Rainer W. Fassbinder.

MENDRISIO 21.30 LA BIRRARIA

Quando sono i Povia a fare “Oooh!” Il cantautore Povia, vincitore morale del Sanremo 2005 con “I bambini fanno ooh” e concretamente nel 2006 con “Vorrei avere il becco”, si concede all’intervista showcase a cura di Pellegrini.

ALTA SOCIETÀ di Ezio Rocchi Balbi

È morto il marito di Lina Wetmuller

“Vogliamo soap gay quindi baciatevi!”

Si è spento ieri sera a Roma il marito della regista Lina Wertmuller, lo scenografo Enrico Job. Aveva 74 anni ed era ricoverato in una clinica della capitale italiana da alcuni giorni per una leucemia fulminante. Nato a Napoli il 31 gennaio del 1934, Job è stato primo e storico collaboratore di Ronconi, accademico di Brera. La cronaca rosa s’era interessata a lui poco tempo fa per l’adozione “sospetta” di un bambito.

I fan della soap “As the World Turns”, apparsa sugli schermi italiani di Rete4 con il titolo di “Così gira il mondo”, hanno protestato perché la coppia omosessuale protagonista della serie non si bacia da mesi. Gli autori della Cbs pensavano di provocare raccontando l’amore omosessuale tra due giovani protagonisti, ma gli ammiratori della serie si sono chiesti “perché i due non si baciano più?” accusando la soap di essere troppo puritana. www.astheworldturns.net

IL VIDEO DEL GIORNO

La bella Lola Ponce da Sanremo a un video “senza veli”. http://magazine.libero.it/gossip/generali/ne7596.phtml

L’ultima frontiera il “soppraciglia-bar” Assottigliate e rimesse in riga, alla Greta Garbo, o stile Anna Tatangelo, curare le sopracciglia è diventato un “must” quasi irrinunciabile per tutte quelle che vogliono sentirsi “più donna”, al punto che una nota catena di profumerie inaugurerà in Italia appositi bar. Dal 13 marzo, a partire da Milano, Bologna e Roma tutti i negozi del gruppo francese Lvmh avranno appositi “brow bar” a beneficio delle donne negate all’uso delle pinzette. www.sephora.it/servizi.htm

dfgsdfggsdfgdsdfgdgf

Il Caffè quotidiano del 5 marzo - numero 22  

Il Caffè quotidiano del 5 marzo - numero 22

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you