Page 1

Tiratura 10’000 email

ilcaffè Le notizie di domani

quotidiano delle

mercoledì 16 marzo 2011

il meteo Ticino

Nord delle alpi

giovedì 17

7°/14° venerdì 18

7°/19°

7°/10° 5°/10°

Gheddafi annuncia la battaglia finale e attacca Sarkozy “Ancora 48 ore e la rivolta sarà finita”. Lo ha promesso il figlio di Gheddafi, Saif al Islam, che ha attaccato duramente la Francia e il suo presidente Sarkozy. Intervistato da Euronews, rispondendo ad una domanda sulle discussioni della comunità internazionale per una eventuale “no fly zone”, Saif al Islam ha affermato che

“le operazioni militari sono terminate. Le nostre forze sono vicine a Bengasi. Qualsiasi decisione verrà presa, sarà troppo tardi”. E su Sarkozy:”È un pagliaccio. Coi soldi della Libia ha finanziato la sua campagna elettorale Ora gli chiederemo di ridarci i soldi del popolo libico. Ci ha profondamente deluso”.

In Giappone si lotta per bloccare la fuga radioattiva dalla centrale di Fukushima

Esodo per 185 mila in fuga dall’incubo nucleare

La notizia del giorno commentata dalla redazione http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=667 fai clic qui

i mercati alle ore 16 smi Ftsemi Ftse Dax Cac Dow Hsi N225

Zurigo Milano londra Bruxelles Parigi New York Hong Kong Tokyo

+0.03% usD/CHF -0.53% eur/CHF -1.38% eur/usD -0.52% -0.12% +0.10% +0.42% +1.02%

0.92 1.29 1.39

Il Giappone è sempre sull’orlo dell’apocalisse. A Fukushima un gruppo di tecnici, ormai diventati eroi nazionali, sta cercando di bloccare i fumi radioattivi. Si temono nuove esplosioni che potrebbero preludere a una catastrofe. In queste ore un gigantesco cannone sta cercando di gettare acqua a più non posso per raffreddare gli impianti. Un tentativo in mattinata con gli elicotteri era fallito per l’alto tenore di radioattività. Un pericolo che ha spinto 185 mila persone a fuggire dalla zona compresa entro 20 chilometri dalla centrale. Nell’area compresa fra 20 e 30 chilometri le autorità locali hanno invece raccoman-

dano alla popolazione di restare al chiuso. Nel frattempo sono state distribuite 260 mila dosi di iodio stabile, ma il governo non ne ha ancora prescritto di assumerle. Notizia confermata dal portavoce del governo, Yukio Edano. L’imperatore giapponese Akihito ha espresso “grande tristezza”. La Borsa, invece, si è ripresa. In Svizzera l’Ufficio federale dell'energia sta lavorando a tre scenari per il futuro del nucleare. Primo: fuori dall’energia atomica subito. Secondo: fuori dopo un periodo di transizione investendo massicciamente sulle energie rinnovabili. Terzo: centrali di ultima generazione.

Bimbo inglese di 3 anni Ubs torna nel mirino ricoverato per alcolismo delle autorità americane Video giornale

Ultima edizione delle ore 16

http://www.caffe.ch/ws/video/?video_id=666 fai clic qui

Sta suscitando scalpore il caso di un bambino britannico di soli tre anni del West Midlands, in Inghilterra, ricoverato in ospedale per abuso di alcolici. Al piccolo sarebbe stato somministrato regolarmente alcol per più di sei mesi. Per i medici, avrebbe già sperimentato i terribili sintomi dell’astinenza. Il suo caso è stato segnalato fra quello di altri 13 giovanissimi, tutti sotto i 12 anni, che hanno ricevuto una diagnosi di alcolismo dell’Heart of England Nhs Trust tra il 2008 e il 2010. Ora si indaga sui genitori.

Ubs è nuovamente sotto la lente delle autorità americane. Ma anche di quelle giapponesi. Gli investigatori cercando di capire se la banca abbia tentato di manipolare il tasso di riferimento interbancario Libor. E hanno chiesto informazioni in proposito. Il London Interbank Offered Rate (Libor) è fissato quotidianamente dalle maggiori banche attive a livello internazionale. Serve da riferimento per determinare il tasso con cui gli istituti si prestano denaro reciprocamente. Funge anche da tasso di riferimento.


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

Cresce protesta in Bahrein 5 morti, imposto coprifuoco

Operazione antipedofilia, indagini anche in Svizzera Sventata da Catania una rete internazionale di pedofili attiva in varie parti del mondo, tra cui la Svizzera. Le piccole vittime sono 173, hanno subito abusi. Sotto inchiesta i carnefici, quasi tutti 30enni: 459 persone, 71 sono finite in carcere. Tra loro impiegati, studenti, un pensionato, un seminarista, un allenatore di basket per

ragazzi. Quella che sembra essere una delle più vaste indagini anti-pedofilia è denominata 'operazione Rescue', coordinata da Europol, e gestita dalla procuratrice aggiunta Marasca Scavo della polizia postale di Catania. Ciò che emerge fino ad ora dalle indagini riguarda i fermi in Italia: 18 le persone in manette.

Voleva acquistare una Porsche a Como ma gli hanno portato via 70 mila euro

Le autorità del Bahrein hanno dettato il coprifuoco nella capitale Manama. Divieto assoluto dunque per qualsiasi tipo di manifestazione in tutto il Paese. Il coprifuoco è stato decretato dopo che nelle manifestazioni di mercoledì in piazza delle Perle, il centro di Manama, sono morte almeno cinque persone (secondo altre fonti sei), tre poliziotti e due manifestanti. Gli scontri sono iniziati dopo che martedì era stata imposta la legge marziale ed erano giunte truppe saudite di riforzo al regime sunnita.

Berlusconi a Repubblica: “Trentatrè donne? Troppe” Il premier italiano Silvio Berlusconi responge le accuse di aver fatto sesso con giovani ragazze. E rilascia una intervista al giornale che in questi anni lo ha attaccato di più: La Repubblica. Berlusconi dice che trentatré giovani (così nell’accusa dei giudici) “mi sembrano troppe anche per un trentenne. Io ho più di settanta anni”. E poi sottolinea più volte apostrofando come “cose allucinanti” l’inchiesta nei suoi riguardi: “Andrò in tv a spiegare tutto e a difendermi. Andrò a tutte le udienze. I magistrati hanno messo in piazza 33 ragazze innocenti”. http://www.repubblica.it

Hillary Clinton in Egitto parla del dopo Mubarak Il segretario di stato americano Hillary Clinton è in visita in Egitto per rendersi conto di cosa abbia provocato la rivoluzione . Clinton ha visitato piazza Tahrir al Cairo, epicentro della manifestazioni anti-Mubarak. Alcuni passanti si sono raccolti intorno al segretario di stato per salutarla. Uno di loro ha gridato “benvenuta a Tahrir”e Clinton ha risposto “è bello vedervi”. Responsabili egiziani accompagnano il ministro americano spiegando proteste e caduta di Mubarak. http://elakhbar.akhbarway.com/

Imprenditore di Nidvaldo attirato in trappola e derubato Spuntano nuovi retroscena sulla rapina a un imprenditore svizzero di 45 anni. Attirato in una trappola in Italia gli sono stati portati via 70 mila euro. È successo nel posteggio del centro commerciale “La Porta d'Europa” di Montano Lucino, non lontano da Como. Lo stesso luogo dove tre anni fa a una donna erano state sotratte diverse decine di migliaia di euro. In quel caso si trattava della compravendita di un’abitazione di vacanza. Stavolta, invece, di auto sportive. La passione dell’imprenditore, originario di Hergiswil, nel Canton Nidvaldo. L’uomo voleva vendere una Ferrari per acquistare una Porsche. La trap-

pola è scattata su internet. La polizia stradale di Como ha ricostruito la dinamica del colpo: “L’imprenditore – scrive La Provincia - è arrivato puntuale, come da appuntamento, ma anziché trovare la persona con la quale si aspettava di concludere l’affare, ha trovato due uomini - a quanto pare di carnagione scura, forse di origini arabe - che lo hanno aggredito, strappandogli le banconote di mano e fuggendo a bordo di una Alfa Romeo blu”. L’imprenditore si è aggrappato all’auto, ma è stato trascinato sull’asfalto. La scena è stata ripresa dal sistema di videosorveglianza del centro commerciale.

Cade da tre metri Precipita con l’auto e si procura una frattura e finisce su un pergolato Incidente sul lavoro questa notte a Melide sull’autostrada A2 nella galleria del San Salvatore, dove il traffico è rimasto bloccato a lungo. Un operaio di 55 anni, residente in Germania, mentre stava effettuando dei lavori di manutenzione sulla carreggiata nord-sud, per cause che l’inchiesta di polizia dovrà stabilire, è scivolato da una scala verticale fissa in una nicchia della galleria. L’uomo è caduto da un’altezza di circa tre metri. Sul posto è intervenuta la Croce Verde. L’operaio ha riportato la frattura del polso destro.

Spettacolare incidente nel Bellinzonese. È successo ieri dopo le 22 a Giubiasco. Un ragazzo di 18 anni a bordo della auto era diretto verso Pianezzo. A un certo punto ha perso il controllo del mezzo e ha urtato una vettura parcheggiata per poi continuare la sua corsa e precipitare per circa cinque metri nel giardino sottostante. Qui è atterrato su di un pergolato e si è quindi ribaltato sul tetto per poi finire la sua corsa una decina di metri più avanti. Ricoverato in ospedale il giovane ha riportato solo ferite lievi.


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C1

Cronaca Politica Economia Attualità

Niente conti in Svizzera per i capi Renault cacciati La Procura di Parigi ha fatto cadere le accuse ai tre manager lincenziati dal gruppo Renault a seguito di accuse di spionaggio industriale. In Svizzera e in Liechtenstein non ci sono conti esteri a nome dei tre dirigenti che sarebbero dunque estranei alle vicende contestate. Carlos Ghosn, presidente e ceo del gruppo, e Patrick Pelata, amministratore della società, hanno presentato le proprie scuse ai tre dirigenti Balthazard, Rochette e Tenenbaum, sul caso e si sono detti impegnati nell’azione di riabilitazione.

Il cioccolato piace sempre e non conosce alcuna crisi Sarà perché il mondo ha bisogno di dolcezza. Ma il cioccolato non conosce crisi. Soprattutto quello svizzero. Ed è una buona notizia. La Lindt ha chiuso il 2010 utili in rialzo del 15,3%, a 24,9 milioni di franchi svizzeri (187,7 milioni di euro). Bene anche le vendite, aumentate del 2,2%, a 2,6 miliardi di franchi svizzeri. “Durante un periodo di recessione globale - afferma il gruppo in una nota - la preferenza dei consumatori è stata quella di passare a prodotti più economici, ma con la ripresa in atto la domanda per prodotti di qualità è tornata a salire”.

Litiga con i genitori e a undici anni fugge sino a Chiasso Ha visto il poliziotto e ha capito che la fuga era finita. “Vi ha mandati mia mamma?”, ha chiesto all’agente, già conoscendo la risposta. Si è conclusa domenica sera la scappatella di un ragazzino di undici anni italiano bloccato a Chiasso. Dopo aver litigato con i genitori a Sesto San Giovanni, il piccolo si era allonta-

Studio americano mette in evidenza la crescita di lettori e pubblicità sul web

Internet sale al primo posto sorpasso sulla carta stampata Quello che tanti osservatori avevano previsto è accaduto. Per la prima volta nella storia dei mezzi di informazione di massa, il numero di americani che si informano attraverso internet ha superato il numero di lettori di giornali. Il dato arriva da uno studio del Ponyter Institute. Secondo i ricercatori, le news e gli investimenti pubblicitari sulla Rete l’anno scorso sono stati superiori a quelli sulla stampa tradizionale. Il sorpasso è nei numeri: 25,8 miliardi di dollari per il web contro i 22,8 miliardi per giornali su carta. Altro dato affatto irrilevante: gli introiti generati dalle news online sono cresciuti del 13,9 per cento tra il 2009

e il 2010, toccando quota 25,8 miliardi di dollari, mentre la carta stampata ha perso il 46 per cento di introiti pubblicitari negli ultimi quattro anni, totalizzando nel 2010 22,8 miliardi. Un trent, seppure con quote di mercato diverse, registrato anche in Europa. La notizia è stata rilanciata da diverse agenzie di stampa. Dallo studio del Ponyter Institute viene inoltre fuori che il 41 per cento degli intervistati consulta Internet , contro il 31 per cento che lo fa in edicola. Ma in questo scenario c’è un terzo incomodo, potentissimo: la fonte di informazione più diffusa e popolare negli Stati Uniti resta ancora e sempre per gli americani la tv.

Sì agli sgravi dal Consiglio degli Stati adesso la parola torna al Nazionale

Niente canone tv per poveri e piccole imprese Poveri e piccole imprese non pagheranno. Si parla del canone radiotelevisivo. Lo ha deciso oggi il Consiglio degli Stati che ha adottato, dopo averla modificata, una mozione già approvata dal Nazionale. Al pari del Consiglio federale e del Nazionale, anche i “senatori” giudicano ormai l’attuale sistema di riscossione superato dai progressi tecnologici. Programmi radio e tivù si possono infatti ricevere su ordinatori e cellulari, e non si capisce perché i fruitori di questa offerta non debbano pagare il canone, ha dichiarato la ministra delle telecomunicazioni Doris Leuthard in aula.

Polemiche sui buttafuori Per Berna è in forte calo dopo la rissa all’ex Morandi l’ondata di influenza Ritornano d’attualità e al centro delle polemiche le agenzie di sicurezza. Il buttafuori, uno straniero frontaliere, del locale notturno Qube (ex Morandi) dice infatti che il 12 marzo notte, nel corso di una rissa di cui le cronache hanno parlato a inizio settimana, è intervenuto - questo sostiene - non nei panni di addetto alla sicurezza. I parlamentari liberali radicali Giorgio Galusero e Jvan Weber e il leghista Donatello Poggi hanno presentato al governo un’interrogazione.

nato da casa ed era riuscito a prendere un treno per la Svizzera. La denuncia è stata fatta con tempestività: giusto una manciata di minuti per fare il giro dell’isolato. Ma durante le lite, il bambino aveva fatto riferimento alla Svizzera, come se fosse una meta del suo immaginario. E qui, a Chiasso appunto, è stato trovato.

È in forte calo l’ondata di influenza in Svizzera. La scorsa settimana sono state registrate solo 116 consultazioni mediche ogni 100 mila abitanti, contro le 175 della settimana precedente. Lo ha reso noto l'Ufficio federale della sanità pubblica. L'asticella dell’epidemia è fissata a 72 casi sospetti ogni 100 mila e questo limite viene superato da 12 settimane. Nel 73 per cento dei casi si è trattato di virus dell'influenza B e nel 27 per cento di influenza A (febbre suina), del sottotipo A (H1N1). Secondo Berna servirà ancora qualche settimana per far calare il livello d’attenzione. E i malati.

Cozze olandesi pericolose stop dall’ufficio di sanità L’Ufficio federale della sanità pubblica avverte del pericolo legato al consumo di cozze provenienti dall’Olanda. In Francia 14 persone sono state vittime di disturbi gastrointestinali dopo aver mangiato questo prodotto, distribuito anche in Svizzera. In un comunicato si legge che le cozze non ancora vendute sono state ritirate e si invitano le persone che hanno già acquistato il prodotto a non consumarlo. La merce in questione è stata distribuita da Coop, Manor Rapperswil, Casino, Kaufmann come pure dalla gastronomia. Le autorità olandesi stanno esaminando la causa dei disturbi.


ilcaffè quotidiano delle 16.30

C2

Sport Personaggi Passioni

Real Madrid e Chelsea cercano la qualifica ai quarti

Dopo il passaggio del turno di Inter e Manchester United contro Bayern Monaco e Olympique Marsiglia, questa sera in Champions scendono in campo altre due big del calcio europeo. Il Real Madrid è chiamato a sfatare il tabu Lione per qualificarsi ai quarti di finale della massima rassegna europea per club dopo il pareggio 1-1 in Francia, mentre il Chelsea non dovrebbe incontrare problemi contro un Copenhagen già superato all'andata con un secco 2-0.

Lara Gut seconda dietro Mancuso nella discesa delle finali Secondo posto per Lara Gut nella discesa libera delle finali di Coppa del Mondo di Lenzerheide. La ticinese ha disputato un’ottima prova, inchinandosi solo all'ultimo - comunque nettamente (81 centesimi) ad una scatenata Mancuso, sempre velocissima sull’esigente Beltrametti Strecke, pista della località grigionese.

Il primo successo stagionale in libera della statunitense nega così la gioia a Gut di poter salire sul gradino più alto del podio nella disciplina regina dello sci alpino per la prima volta nella sua giovane carriera. Gut in pista anche per Super G e gigante. http://www.laragut.ch/

Il neocastellano - quarto a Lenzerheide - supera di soli 12 punti Walchhofer

Didier Cuche al “fotofinish” trionfa nella Coppa di libera Dodici punti. Alla fine Didier Cuche ha retto la pressione e "in casa", sulla Beltrametti Strecke di Lenzerheide, ha conquistato ancora una volta la Coppa del Mondo della disciplina regina dello sci alpino: quella di discesa libera. E il vecchio leone - all'indomani dell'annuncio che correrà un altro anno - ha dovuto ruggire su una pista difficile e resa ancor più insidiosa da condizioni non ideali, con le nubi a rendere diffusa la luce. Cuche ha approfittato della controprova di Walchhofer (11°), che alla vigilia vantava 14 punti di vantaggio sul neocastellano, conquistando sul finale un quarto posto che vale oro. La gara è stata vinta dal francese Théaux, favorito da sole e pettorale basso.

Primo punto all’Ambrì ma la rimane durissima Ottimo affare nella serata di ieri quello fatto dall'Ambrì Piotta sul ghiaccio del Rapperswil nella prima partita della "finale" dei playout. Avanti 1-0 nella serie, col break in trasferta, per i leventinesi resta comunque chiaro che la lotta sarà dura, come conferma il match winner, Julian Walker. http://www.hcap.ch/

http://www.youtube.com/watch?v=kSqQfo61ffw

ilcaffè

Il popolare cantautore italiano convola a nozze a 71 anni con una insegnante

quotidiano delle 16.30

C3

Costume Famiglia Piaceri Salute

Cinema

Il film della settimana “il rito” di Håfström http://caffe.ch/ws/video/?video_id=651

La ricetta in video

Insalata di broccoli http://caffe.ch/ws/video/?video_id=645

Francesco Guccini si sposa. Ed è la terza volta Francesco Guccini, 71 anni, si sposa. Anzi, si risposa. Perché non è la prima volta che il cantautore italiano va a nozze. La prima risale al 1971 quando va a nozze con Roberta Baccilieri, per la quale aveva scritto Vedi cara. Sei anni dopo si separa da Roberta e inizia a convivere con Angela, con cui nel ’78 ha una bambina, Teresa, la Culodritto della canzone, che quattro anni fa si è laureata con una tesi sui fan di suo padre e di Robbie Williams. La fine dell’amore con Angela è in Farewell, del ’93. Qualche anno ancora ed ecco comparire Raffaella Zuccari al suo fianco. E ora le nozze. Le terze.

Il rapper Eminen è primo su Facebook Eminem, rapper di Detroit, ha occupato il posto di Michael Jackson, come il più popolare di Facebook. In febbraio aveva già superato Lady Gaga come la persona vivente più popolare. Adesso ha più fan su Facebook persino del defunto Jacko. Eminem ha più di 30 milioni di ammiratori nel sito di social network. Su Twitter, invece, Lady Gaga è l’artista musicale numero uno, con 8,7 milioni di fan.

Anche la storica Treccani si converte a internet e Tv La Treccani si lancia on line. E in tv. Ha rinnovato da capo a piedi il proprio portale, www.treccani.it, ora ha in rete 300.675 vocabili. Un’opera gigantesca. C’è quasi tutto nelle discipline del sapere, dalle scienze alla letteratura italiana. Ogni voce compare in ordine di importanza e non in base al numero di clic e con notizie controllate e verificate dalla Treccani. Altra innovazione non da poco: creare delle comunità, delle “community”, intorno a temi specifici e cercando di coinvolgere studenti e scuole.

Caffè quotidiano - 16 marzo  

Caffè quotidiano - 16 marzo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you