Issuu on Google+

Anno 4 N°43 GIUGNO 2011

www.ilbrindisino.it Direttore Responsabile Giovanni Cannalire

DISTRIBUZIONE GRATUITA

Impianti elettrici industriali Noleggio dei cestelli fino a 27 metri

Via Zingaropoli, 87 Francavilla Fontana (BR) tel. 0831 1720979

"Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - 70% DCB S1/BR"

FRANCAVILLA/ MOVIDA... ROVENTE! C'è chi contesta le basole distrutte

Il cantiere paralizza la piazza Esercenti e cittadini esprimono la loro opio nione circa i lavori di rio qualificazione che stano no interessando piazza Umberto I. «Il cantiere comporta dei grossi disagi per noi e per i nostri clienti. Qui è tutto bloccato, anche la vendita», lamenta un negoziante. Di tutt'alo tro parere il salumieo

re Mimmo Cannalire: «Dobbiamo anche peno sare che i lavori vanno comunque fatti». Ma c'è anche, come nel caso dell'opinionista Pietro Filomeno, chi contesta gli interventi di restyling. «Neanche il fascismo che sventrò il vecchio abitato cancellò l'identità del centro stoo rico» afferma Filomeno.

Parla l'assessore Mimmo Ammaturo

Disagi inevitabili

«Il progetto di rio qualificazione del centro storico darà un volto più modero no alla nostra città senza contrasti vioo lenti con l'impostao zione strutturale ed

pag. 3 e 5

SCANDALOSE CENTRALINE L'unica cosa “rilevata” dalle famigerate ceno traline di rilevamento dell'inquinamento pare essere il silenzio degli amministratori locali. E se questi non vogliono o non possono sciogliere gli interrogativi sull'utilio tà e sul mancato funzioo

Nel quartiere San Lorenzo di Francavilla Fontana, si è svolta il 29 maggio la prio ma gara di “Orienteering un quartiere da scoprire” organizzata dal comitato voo lontario cittadino dell'omoo nimo quartiere con la colo laborazione dell’Asd Team Francavilla, dell’associazioo ne di promozione sociale

pag. 12

Siamo andati a fare la diretta conoscenza delle due figure polio tiche che apparirebo bero indiscusse, stano do ai risultati. E ci riferiamo a quelo la del candidato (neo) sindaco Cosimo Poo marico (foto in alto) da un lato e del candio

dato (neo) consiglieo re comunale Cosimo Ferretti, l’ex sindaco (foto in basso), che in buona sostanza avrebo bero ottenuto più voti. L’uno in qualità di sindaco e l’altro in qualità di consigliere comunale più suffrao gato.

"Novaria", col patrocinio morale dell’amministrazio ne comunale e con la collao borazione di "Nuovarredo" e del gruppo "Quarto Canale Radio - ilbrindisino". Ciò al fine di creare movimento nel quartiere e farlo conoscere al resto della città. Cento gli iscritti alla prima edizione, dai 3 anni in su. pag. 25

SAN MICHELE SALENTINO/ UN COMUNE DA RECORD

Potrebbe avere raggiunto questo primato per cui rio sulterebbe essere il primo Comune in provincia di Brindio si non solo ad avere programmato per tempo il cartellone

estivo delle manifeo stazioni, ma addirito tura ad aver già dato l'avvio ufficiale alle “danze” (l’apertura delle programmao zioni estive) già sin dallo scorso mese di maggio.

pag. 6

www.discoestrobychicco.it

Open 22:30 Chiuso il Lunedi

pag. 4

ORIENTEERING AL S. LORENZO

namento di quelle “strane cabine”, si è pensato di sollecitare l'opposizione. «Il comune potrebbe eso sere chiamato a restituo ire i fondi percepiti per quest'opera» sbotta l'avv. Mario Filomeno. Su otto centraline solo una risulo ta attiva.

ORIA/ I PRIMI DELLA CLASSE

architettonica orio ginaria», afferma l'assessore ai Lao vori Pubblici, l'ing. Mimmo Ammaturo con un passato da sindaco. L'amminio stratore comunale si augura che «i cito tadini collaborino e rispettino le opere che si stanno reao lizzando, essendo queste patrimonio della città».

venerdi 24 e sabato 25 giugno 2011

ROBERTA GEMMA

Discoclub - Lap Dance - Night Club - Feste Private - Celibati - Strip-Tease Grottaglie (TA) C.da Mutata - info: +39.328.10.61.479 e-mail: info@discoestrobychicco.it

pag. 16 e 17


redazione@

.it

RELAX PER GLI ADULTI E DIVERTIMENTO IN SICUREZZA PER I BAMBINI TUTTO A DUE PASSI DALLA CITTÀ

Stagione 2011 a partire dal 1° Giugno Orario di apertura dalle 9:00 alle 18:30

II


redazione@

.it

III

di Giovanni di Noi FRANCAVILLA FONTANA/ LAVORI IN PIAZZA

Fotoservizio: Giovanni di Noi

Con "ilbrindisino" in viaggio tra quegli esercenti i cui locali si affacciano sulla pubblica piazza, interessata da imponenti lavori destinati a migliorarne la fruibilità

I Lavori in Piazza Umberto I?... «Speriamo solo finiscano presto!» Tra i favorevoli ed i contrari (ai lavori stessi) si leva, però, un coro unanime da parte dei commercianti

• IN QUESTA FOTO SI NOTA INVECE L'IMBRACATURA NEI PRESSI DELLA FONTANA, PER I LAVORI ALLA PAVIMENTAZIONE COMINCIATI ORAMAI DA TEMPO.

• I LAVORI IN PIAZZA, "VISTI" IN QUESTA FOTO SCATTATA DAL LATO DELLA TORRE DELL'OROLOGIO.

• MIMMO CANNALIRE.

P

• GIOVANNI LOPALCO.

iazza Umberto I a Francavilo la Fontana é un fermento: reo cintata da tempo, il cantiere di lavori pubblici è infatti destinao to tanto a ringiovanirne l’aspetto quanto a rinnovarne l’estetica. Ma serviranno veramente e cono cretamente a dare anche un tocco di novità oltre che di maquillage alla storica piazza centrale della “Città degli Imperiali”? E cosa ne pensano “i protagonio sti”? Forti del fatto che in generale “per redimersi bisogna soffrire” e convinti del nostro ruolo di comuo nicatori, abbiamo allora deciso di approfondire per verificare l’indio ce di gradimento dei commerciano ti e degli esercenti i cui locali si affacciano proprio sulla piazza. Senza alcuna pretesa formale, ne è pertanto scaturito una sorta di sono daggio e così effettuato: a campioo ne, proprio tra quegli stessi protao gonisti del tessuto commerciale, in centro città, che si affacciano sulla pubblica piazza Umberto I. E, soprattutto, che hanno accettato l’invito a rilasciarci l’intervista. Per la cronaca, infatti, dei tanti commercianti invitati a rispondere alle nostre domande per l’intervio sta diversi sono stati coloro i quali hanno garbatamente declinato, senza neppure dirci la loro sul tema. Ma andiamo per ordine, con coo

• GIUSEPPE LEONE.

loro i quali invece hanno demoo craticamente e senza timori inteso farci sapere cosa ne pensano effeto tivamente. «É un grosso disagio per noi ed i nostri clienti: è tutto bloccato qui. Anche la vendita. Speriamo solo che i lavori non vadano avanti per tutta l’estate e finiscano il prima possibile - si augura questa signora dalla salumeria che affaco cia su piazza Umberto I, dal lato che porta poi verso piazza Dante -. Sinceramente penso che la piazza stava bene così come stava... magari avrei sistemato i bagni». Per l’edicolante Giovanni, l’auo spicio è invece tutto rivolto verso «una conclusione dei lavori il prima possibile». Tra coloro i quali, poi, ci hanno invece rifiutato l’intervista c’è ano che chi ritiene che «in effetti non si tratta di una condizione di disagio». Ma non vuole dirci o farci sapeo re altro: niente di più e niente di meno! Altri commercianti, invece (che pure operano in piazza Umo berto I) dicono apertamente di non essere «affatto» interessati. E c’è poi invece chi, come il sao lumiere Mimmo Cannalire del negozio “Lo Specialista” (che si affaccia su piazza Umberto I, dal lato che porta a via Regina Elena) ritiene che «sì, in effetti c’è un leg-

gero disagio! Ma dobbiamo anche pensare che i lavori vanno comunque fatti... speriamo comunque in una rapida chiusura del cantiere», il suo auspio cio. Giuseppe Leone del “Caffè Centrale” la peno sa poi così: «Questi lavori avrebbero potuto cominciarli e farli prima. Mi spiego meglio: con il fatto che qui c’è la “movida” forse avrebbero potuto concentrare gli sforzi ed effettuare prima qui in piazza Umberto I i lavori e poi spostarli in altre zone della città. Comunque nonostante ciò “resisteremo”. Ma in fondo sono anche consapevole che forse ci stiamo preoccupando troppo, e stiamo forse facendo eccessivamente degli allarmismi inutili. Sicuramente dopo ci sarà una “bella situazione”: certo adesso dobbiamo stringere la cinghia ma poi, è questa la mia speranza, raccoglieremo invece dei buoni frutti. Se posso approfittare, vorrei

però ci fosse maggiore collaborazione dell’Amministrazione comunale con la nostra categoria. Sono invece seriamente preoccupato infine per quanto concerne i bidoni per la differenziata... vorrei capire se è vero il fatto - del quale si parla in giro - che tra un poco li toglieranno proprio... ma è proprio vero? É così...?». Per Giovanni Lopalco del “Giba Caffè” invece «tutti ne parlano, di

questa piazza... è vero stiamo un pò soffrendo tutti. Anche perché non possiamo metterci i tavolini. Ma per quanto ci riguarda (da questo lato della piazza, sotto i portici) i lavori - mi è stato riferito - termineranno a breve davvero. Insomma, per vedere qualcosa di bello è giusto pure che i lavori comunque bisogna farli: spero soltanto che possano terminare il prima possibile».


.it

redazione@

IV

FRANCAVILLA/ CANTIERI, PARLA L'ASSESSORE

Bacchettati i cittadini: «I numerosi cantieri producono disagio ma farebbero bene i concittadini a camminare di più a piedi o in bicicletta»

«Presto questa città avrà un volto diverso, più bello» L'assessore ai Lavori pubblici, Mimmo Ammaturo, risponde alle critiche, alle censure ed "alle polemiche inutili"

• "VIA BRINDISI" A FRANCAVILLA RIMESSA A NUOVO.

A

• L'ASS. AI LAVORI PUBBLICI, ING. MIMMO AMMATURO.

ssessore Ammaturo, piazza Umberto I é stata recintata per l’apertura di un cantiere: ci puó parlare di quali lavori esattamente si tratta? Il cantiere di Piazza Umberto I è riferito ad un progetto di riqualificazione del Centro Storico e comprende anche i lavori di Piazza Giovanni XXIII, Piazza Vittorio Emanuele II, Piazza Dante, via S. Giovanni. Si tratta di un’opera importante che darà un volto più moderno alla nostra Città senza contrasti violenti con l’impostazione strutturale ed architettonica originaria. É evidente che un’opera così complessa comporti variazioni in corso d’ope-

ra, ritardi, errori di realizzazione, malumori per i disagi che si creano, ma, ciò che conta è completare l’opera e farlo in modo corretto, rispondente al progetto ed alle norme. Ciò che meraviglia è che, da più parti, si vada alla ricerca del cavillo, del pretesto, della lamentela per imbastire crociate che lasciano il tempo che trovano. Si sono altresì utilizzate mie lettere interne di segnalazione di fatti, come sopra riportati, per critiche, censure, polemiche inutili, che non servono a chi li propone ed ancor di più non servono alla nostra Città che aspetta con ansia il completamento di quest’opera. Oltre a ció, altri sono i cantieri aperti, presenti in cittá: se la sente, nel

• LA RECENTE INAUGURAZIONE DI PIAZZA VITTORIO EMANUELE. (FOTO: ENRICO LASORSA).

dettaglio, di effettuare una breve ricognizione per i nostri lettori? In Città vi sono numerosi cantieri aperti con grande disagio e scarsa collaborazione dei concittadini che farebbero bene a camminare di più a piedi od in bicicletta. Tra questi segnalo il rifacimento di numerose strade, dei marciapiedi di via R. Elena, la ristrutturazione di numerose Scuole, il rifacimento delle condotte idriche e fognanti, la via di Brindisi, il raccordo da via Carosino a via Grottaglie, ecc. É evidente che tutto ciò comporta disagio ai cittadini, ma per fare le opere pubbliche ci vuole tempo, non abbiamo la bacchetta magica con la quale fare in modo che un giorno tutti si alzino e trovino la Città così come da Loro de-

siderato. Mi auguro, invece, che i cittadini collaborino e rispettino le opere che si stanno realizzando che sono patrimonio della Città. Perché tanti i cantieri aperti e per di più in coincidenza con l’arrivo dell’estate? Forse perché come diceva qualcuno “per redimersi bisogna soffrire”? I tanti cantieri aperti sono il frutto del lavoro delle Amministrazioni precedenti e del nostro lavoro, mirato a completare tutto ciò che è possibile del precedente, e, realizzare nuove opere che non restino incompiute. Il fatto che spesso si fanno d’estate deriva dal fatto che, essendo opere all’aperto, non si possono fare d’inverno per ovvi motivi,

oltre, ma non ultimo, per la ragione che bisogna rispettare i tempi di realizzazione previsti nei cronoprogrammi dei progetti approvati che, a volte, comportano, per il mancato rispetto, la perdita dei finanziamenti. Credo che nel giro di qualche mese questa Città avrà un volto diverso, certamente più bello, ma anche allora, come dice il detto “non è bello quel che è bello, ma è bello quel che piace", ci sarà sempre chi, per questa od altra ragione diversa, avrà da ridire, ma, anche in questo caso, chi ha fatto della critica pura l’unica ragione della sua vita, farebbe bene a farsi avanti offrendosi alla Comunità per dimostrare che non è solo capace di criticare ma di operare facendo meglio degli altri per la crescita della nostra Città.

É quanto emerge da un sondaggio online dei Radicali di Francavilla. É vero anche che mancano le piste ciclabili più volte promesse

All'uso dell'auto, proprio non si vuole rinunciare L

• SITUAZIONE DI TRAFFICO A FRANCAVILLA LUNGO VIA BARBARO FORLEO.

’assessore Mimmo Ammaturo ha proprio ragione nel “baccheto tare” i concittadini. Da un mini-test online (i frano cavillesi sono dipendenti dalle automobili?) e così come effettuato dai Radio cali di Francavilla Fontana emerge un dato: all’auto proprio non si vuole rinuno ciare. «Su un campione di 75 persone - spiega l’avv. Sergio Tatarano, esponente dei Radicali - tolto un terzo di

persone che lavorano fuori Francavilla, il resto lavora in città e di questi la maggior parte usa l’auto, solo il 23% va al lavoro a piedi; l’87% degli interpellati usa inoltre l’auto - con una frequenza variabile - anche per effettuare spostamenti di qualunque genere nella stessa città, in cui le distanze sono quasi sempre di poche centinaia di metri». Francavilla dunque città dell’auto? «C’è la convin-

zione - prosegue sempre Tatarano - che i cittadini francavillesi siano destinati a non poter modificare le loro abitudini. Un Comune ha il dovere di programmare e di operare una scelta di promozione di mezzi pubblici, bici e zone pedonali. Se non si creano le condizioni, difficilmente il cittadino rinuncerà alla comodità dell’auto, il cui uso oggi viene invece quasi sollecitato dalle scelte dell’amministrazione».

Le vie cittadine assomio gliano molto a discariche per auto. «Se guardiamo le foto delle città di molti anni fa - egli prosegue - con le strade senza auto, veniamo assaliti da un senso di pace e serenità, benessere fisico e padronanza degli spazi. L’auto è un problema anche come fattore di inquinamento acustico e come impatto visivo, eppure a Francavilla parcheggiare sui marciapiedi o sugli scivoli per disabili è una

pratica diffusa. I programmi dei candidati sindaci annoverano tutti, tra le priorità, le piste ciclabili, ma non se ne è mai sentito discutere. Il punto, sia chiaro, non è chiudere una strada al traffico o creare un km di pista ciclabile: siamo infatti risucchiati in un’ottica "automobile centrica", per la quale cioè la città è pensata in funzione del traffico veicolare e non piuttosto per i cittadini».


redazione@

FRANCAVILLA/ LAVORI, COMMENTI E REAZIONI 2

.it

V

di Pietro Filomeno Sollevati dubbi sul restyling del centro storico. Le vere vittime sono "le chianche"

C’era una volta la piazza

«Almeno l'architettura fascista aveva uno stile, qui siamo al caos»

«

C’era una volta la piazza»: queste le parole esatte, scritte a lettere cubitali, stampate su una locandina anonima di qualche anno fa. Si era all’inizio del degrado di piazza Umberto I. Dal punto di vista della verità, non si poteva scrio vere di meglio. Una piazza di provincia senza grandi pretese, ma dignitosa e rico ca di storia, è stata infatti cancellata nel giro di pochi anni. È come se fosse stao to strappato il cuore o, se si preferisce, l’anima alla città degli Imperiali. Ma si potrebbe anche dire: «C’era una volta il centro storico». Sì, perché gli sciaguo rati interventi di restyling, definiti imo propriamente di riqualificazione, sono in atto un pò dappertutto all’interno del perimetro più antico del centro abitato. Danni imperdonabili e irreversibili che hanno ormai sfigurato definitivamente il volto della città. Riguardo allo stile, all’illuminazione e ai materiali usati (in pietra o no), gli ino terventi non tengono assolutamente cono to del contesto in cui avvengono. Basta dare un’occhiata ai marciapiedi rifatti di corso Umberto I, via Regina Elena, via Roma e corso Garibaldi (per avere un

• I LAVORI IN PIAZZA UMBERTO I A FRANCAVILLA FONTANA. IN ALTO, NEL RIQUADRO A SINISTRA, IL PROF. PIETRO FILOMENO.

ricordo di com’erano bisogna imboccao re le vie laterali). Basta vedere come è diventata piazza Vittorio Emanuele II. Non occorre essere esperti per capire che questo tipo di lavori si fanno in periferia, nei quartieri nuovi. Non nel centro storio co. I centri storici si recuperano, e quino di si restaurano. Non si ammodernano, come invece è convinto il parlamentare Luigi Vitali: la sera del 22 aprile scorso, dagli schermi di Telerama (subito dopo la ripresa in diretta della processione dei Misteri) parlò appunto di ammodernao mento del centro storico. Lapsus freuo diano o consapevolezza, non cambia la

sostanza. L’unico pezzo di marciapiede recuperato alla bell’e meglio è quello ano tistante il palazzo Salerno e il negozio de “Il Bagatto”. Tutto il resto, dal formato delle lastre in pietra alla modalità della messa in opera, non ha niente a che veo dere con l’identità preesistente. Le vere vittime di questo scempio sono le basole o “chianche”, che insieme alle abitazioni con le volte tradizionali (a botte, a stella, a carrozza ecc.) costio tuiscono il vero patrimonio urbano. Le abitazioni tradizionali, in piedi da secoli, i privati le stanno abbattendo poco alla volta per sostituirle con volgari cubi in

cemento e laterizi. Le basole, invece, le sta distruggendo il Comune tutte in una volta. E nei casi in cui le sta riutilizzando (vedi via San Giovanni) affogano nel ceo mento (fughe larghe ed esageratamente irregolari). Si rimane basiti di fronte alla qualità dei lavori, che si svolgono sotto l’alta soro veglianza (come si legge sui cartelli dei cantieri) della Sovrintendenza per i beni archeologici, architettonici e del paesago gio. Neanche il fascismo, che sventrò il vecchio abitato, cancellò l’identità del centro storico. L’architettura fascista aveva almeno uno stile e un’ideologia, qui siamo all’imperizia e al caos. Sono diversi i cittadini, di varia estrazioo ne sociale e culturale, che mormorano giudizi negativi nei privati conversari. Purtroppo, non protestano in alta voce: non sono abituati a farlo o hanno tutti famiglia? I più assistono al saccheggio impotenti e rassegnati. Altri con ino differenza e cinismo, come se la cosa non riguardasse loro. Se i francavillesi amassero davvero la loro città, farebbero le barricate. Ciò che fa più male è il sio lenzio dei giovani. Ma forse è sbagliato prendersela tanto. Dopotutto, la città deo gli Imperiali non è una vera città d’arte.

Panificio Focacceria

Martinelli

Pane Azzimo senza lievito Frise senza lievito Pane e Focacce con farine varie:

Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato

Farro Soia Cereali Orzo Avena Kamut

Via Tasso, 3 San Michele Salentino (Br) Cell. 328 75 44 270 / 328 93 193 21


redazione@

.it

VI

Dal Nostro Inviato Giovanni di Noi

ORIA

Fotoservizio: Giovanni di Noi

L’INTERVISTA DOPPIA DE “ILBRINDISINO”: ECCO CHI SONO E COME LA PENSANO

Pomarico e Ferretti, un “vis a vis” foriero di buone intenzioni

I

• COSIMO POMARICO.

n città non si parla d’altro: elezioni, elezioni ed ancora elezioni. Nei bar e nelle piazo ze tema dominante è proprio il “dopo-voto”. É ancora alta la preoccupazione della gente volta tutta ad una riflessione comune. La speranza cioè che adesso non ci siano più solo “parole” ma si lao vori sodo e seriamente per il bene della collettività. Ma soprattutto la gente ha il terrore di tornare nuoo vamente alle urne. Intanto anche se (al momento di scrivere l’articolo, ndr) non è ancora ufficiale l’investitura, Cosimo Pomarico è però già al lavoro nella stanza del sindaco. In effetti per sapere se, e come effettivamente, procederà la governabilità al Comune di Oria all’indomani delle scelte effeto

tuate dai cittadini nel corso delle scorse elezioni amministrative bio sognerà necessariamente attendeo re la “Proclamazione degli eletti”. Nel frattempo siamo intanto ano dati a fare la diretta conoscenza delle due figure politiche che al momento apparirebbero indiscuso se. E ci riferiamo a quella del cano didato (neo) sindaco Cosimo Poo marico da un lato e del candidato (neo) consigliere comunale Cosio mo Ferretti (l’ex sindaco) che in buon sostanza avrebbero ottenuto più voti. Ma ecco la parola ai due protagonisti, quasi fossero in una sorta di intervista doppia. COSIMO POMARICO Eletto da concorrente di una coo alizione di centro sinistra (Noi Centro con Ferrarese, PD, UDC, Sinistra Ecologia e Libertà, Oria è, Noi Sud) e con circa 5.200 voti dei cittadini in suo favore, a lui chiediamo subito se la sua elezione al primo turno, possa essere considerata un vero “scossone” con il quale la sua figura s’impone in città o se piuttosto sia un segnale che forse qualcosa non andava più? Le due cose viaggiano insieme.

Per vincere le elezioni c'è bisogno della concomitanza di diversi elementi. Nel caso di Oria si sono verificate due notevoli condizioni: da un lato la forte voglia di cambiamento da parte dei cittadini rispetto ad un modo di fare politica non più adeguato ai tempi e decisamente penalizzante per la città; dall'altro la fiducia diffusa nei confronti della mia persona che da anni ha mantenuto un rapporto chiaro e virtuoso con l'elettorato. Quale la priorità che attende ora di essere definita e portata avanti fino in fondo, a tutti i costi? Si dice che una buona amministrazione inizia con una buona manutenzione. Le priorità partono dai servizi di base. Oria deve recuperare anni di ritardi per ciò che attiene la politica dell'accoglienza, per iniziare concretamente a programmare il suo futuro di città ad altissima vocazione turistica. Ho già iniziato, come da programma elettorale, a riorganizzare la macchina burocratica del Comune al fine di un migliore utilizzo delle scarse risorse umane disponibili adeguandole ai nuovi bisogni che la città espri-

me. L'occasione mi è anche utile per ringraziare tutto il personale interno ed esterno per l'impegno e la pronta disponibilità dimostrate che, sono certo, contribuiranno a garantire un rinnovato spirito di vera collaborazione. Stiamo già lavorando ad un progetto per la ristrutturazione di Piazza Lorch e sul rifacimento a regola d'arte del tappeto della strada Sant'Andrea per la parte di competenza del Comune. Parliamo dei “numeri” del prossimo Consiglio comunale...? Nel prossimo Consiglio comunale tutto lascia prevedere che saremo 11 a 6. Oria ha bisogno di una maggioranza stabile che governi e affronti con celerità i tanti problemi aperti. Ma ha anche bisogno di tanta unità e di collaborazione soprattutto con le forze di minoranza, per aprire una nuova stagione che porti la politica ad impegnarsi con vero spirito di servizio per la soluzione di problemi e lo sviluppo di una Comunità che proprio dalla politica aspetta risposte puntuali sul suo futuro. COSIMO FERRETTI

Cosimo Ferretti, l’ex sindaco, è stato eletto nelle file di “Io Amo l’Italia - Io Amo Oria” (il movio mento fondato da Magdi Cristiao no Allam pochi mesi fa) ed ha riscosso un successo tutto pero sonale con 717 voti personali e 1417, complessivamente. Stando inoltre a quanto confermato dai diretti interessati pare sia stato il partito più votato nonostante ad Oria fosse stato inaugurato l’8 aprile: circa un mese prima, cioè, delle elezioni. Ferretti, come si muoverà in Consiglio comunale alla luce del largo consenso popolare che le è stato tributato? Farò un’opposizione serrata, ma sicuramente propositiva e costruttiva (comportamento da me tenuto da oltre 7 anni alla Provincia di Brindisi come consigliere d’opposizione) per il bene comune dei nostri concittadini e per il futuro dei nostri figli... così come ho fatto da sindaco. Infatti l’impegno di chi viene eletto a prescindere dalle posizioni o incarichi, dovrebbe essere sempre così e non come spesso accade per interessi elettorali, o peggio ancora personali. Parliamo dei “numeri” del

• COSIMO FERRETTI IN UNA FOTO D'ARCHIVIO.

prossimo Consiglio comunale? Intanto bisogna precisare, che a Oria ha vinto il candidato sindaco Pomarico che proviene comunque dal centro destra, ma non ha vinto il centro-sinistra. Rispetto al Consiglio comunale precedente, gli eletti, dimostrano che lo stesso si è rinnovato poco, soprattutto nelle file della maggioranza. I consiglieri eletti provengono per la maggior parte dal centro-destra, quindi anche ad Oria come sta accadendo nel resto di questa Provincia la sinistra tende a scomparire. La storia recente che mi ha visto protagonista in qualità di sindaco, insegna che non è semplice governare con un solo consigliere di differenza, anzi, nella fattispecie visti gli eletti, mi sembra del tutto impossibile.

Dopo che, di fatto, secondo il presidente non si sarebbe potuta svolgere la donazione dello scorso 12 maggio

Avis locale, il presidente Mingolla protesta e scrive: «Ad Oria sospesa ogni attività!»

L

• GIANCARLO MINGOLLA.

’Avis comunale è in pieno “fermento” ad Oria. Sembra infatti che “a causa di problemi burocratici” lamentati ma non meglio identificati, non si sarebbe di fatto svolta la donazione dello scorso 12 maggio presso il locale liceo scientifio co "Vincenzo Lilla". E così adesso è lo stesso presidente dell'AVIS comunale di Oria, Giancarlo Mingolla, a scendere sul piede di guerra e dopo avere preso carta e penna ha comunicato all'AVIS regionao le della Puglia e provinciale di Brindisi nonché alle competenti autorità sanitarie la sospensione delle attività della sezione comunale di Oria. «Esprimo a nome di tutti gli avisini di Oria – scrive Giancarlo Mingolla - il rammarico per il fatto che la nostra Associazione è stata messa nella sostanziale impossibilità di procedere alla

raccolta programmata per il 12 maggio 2011 presso il liceo Scientifico. La giornata di donazione, divenuta ormai appuntamento atteso da tutti i ragazzi, donatori e non, della scuola, è stata peraltro preparata effettuando regolarmente nei giorni precedenti i controlli ECG. Ricordiamo che le due raccolte annuali svolte presso il liceo di Oria regalavano una media di circa 70 sacche ed hanno soprattutto contribuito, e contribuiscono tuttora, a creare la coscienza e l'affermazione del valore della donazione del sangue nei più giovani e presso le nuove generazioni. Per incomprensibili risvolti di natura burocratica ed amministrativa – prosegue Mingolla - la spettabile ASL non ha di fatto consentito lo svolgimento di questa raccolta dimostrando sostanziale disattenzione, se non disinteresse, per l'attività di questa Associazione e per l'impegno profuso nella raccolta del sangue e nella diffusione ed affermazione della cultura

della donazione (...). Per quanto innanzi e considerato che in tale situazione diviene di fatto impossibile operare, la nostra sezione comunale ha deciso e deliberato la sospensione di ogni attività associativa e delle raccolte già programmate, a partire da quella prevista per il prossimo 19 giugno. Vogliamo confidare che la spettabile ASL voglia ascoltare il disagio di questa nostra sezione ed adoperarsi perché l'attività associativa e soprattutto quella inerente le raccolte, che sta più a cuore a ciascuno dei nostri associati, riprendano immediatamente affinché non siano i più deboli e bisognosi a doverne soffrire». E adesso mentre lo stesso presidente si dice in attesa di conoscere formalmente le “moo tivazioni”, sulla vicenda è intanto anche ino tervenuto il dott. Ubaldo Spina, presidente della Consulta Giovani della stessa AVIS comunale oritana. La Consulta Giovani coo munale di Oria è molto attiva. É una voce importante all'interno della sezione e conta

decine di membri. «La mancata donazione al Liceo di Oria spezza un percorso di formazione ed accompagnamento dei giovani delle scuole medie superiori alla cultura della donazione del sangue - fa sapere il dott. Spina - percorso da tempo collaudato ed apprezzato sia a livello studentesco che di corpo docente. Il primo intervento formativo viene organizzato all'interno della settimana dello studente, mirato al trasferimento ai neo-maggiorenni delle cause e delle problematiche che portano il sistema sanitario ad avere necessità di donatori di sangue. Si affrontano anche tematiche relative alla donazione ed ai corretti stili di vita, si preparano i futuri volontari al superamento delle paure e si sfatano i principali luoghi comuni che generano fobie ingiustificate. Nel mese di maggio si sviluppa la fase terminale dell'intervento, con i controlli pre-donazione e con la raccolta del sangue. Il blocco della donazione 2011, purtroppo, genera e genererà - preo

• UBALDO SPINA.

cisa Spina - una serie di gravi conseguenze quali: mancanza di fiducia nelle istituzioni e nelle associazioni, a causa di percorsi completati a metà; mancanza di una prima donazione effettuata in un ambiente noto e rassicurante, aspetto fondamentale rispetto ad un approccio spaesante come può essere una prima donazione presso i centri trasfusionali; mancanza di esempi per i futuri diciottenni che imparano e vengono stimolati dal gesto dei colleghi delle classi superiori». Intanto in città – e stando a quanto è dato sapere – anche la reazione di numerosi cittadini una volta appresa la notizia sarebbe stata “di sdegno e di foro te dispiacere”. Il giornale, ovviamente, e correttamente come sempre, darà spazio a quanti, in merito alla vicenda, sentiranno l'esigenza di dovere dire la loro.


redazione@

.it

VII


.it

redazione@

FRANCAVILLA/ PIAZZA GIOVANNI XXIII

di Maria Angelotti

Decisione unanime della Giunta comunale che scatenerà non pochi malumori

Stop alle auto in piazza Giovanni XXIII

LA DENUNCIA L'Ufficio Tecnico blocca i lavori della Commissione

In fase di studio le modalità di chiusura dell'antico "salotto" • CAMILLO CAMASSA (A DX) INSIEME AL SUO NUOVO LEADER, LUIGI GALIANO.

Pubblichiamo un estratto della lettera inviata dal presidente della Commissione consiliare ai Lavori pubblici, Camillo Camassa, al sindaco Vincenzo della Corte, circa lo stato delle opere e dei cantieri avviati. ---

L

• PRESTO DIVIETO DI ACCESSO NELLA STORICA PIAZZA DOVE AFFACCIANO DUE CHIESE.

o aveva detto e lo ha fatto. Il sindaco Vincenzo Della Corte ha convinto tutta la sua squadra di assessori (divisa all'inizio tra scettici, favorevoli, favorevoli con riserva e contrao ri) che sia cosa buona e giusta chiudere al traffico Piazza Gioo vanni XXIII, la bella piazza antistante la Chiesa Matrice, a lavori di riqualificazione cono clusi. La volontà del sindaco si è fatta dunque realtà, una realtà espressa con una direttiva cono tenuta in una delibera di giunta votata a fine maggio all'unanio mità da tutti gli assessori. La fotografia della piazza adibio ta a parcheggio e letteralmente invasa ed intasata dalle auto

sarà così solo un ricordo. A dirla tutta oltre al primo cito tadino, la stessa Direzione dei Lavori, nelle persone degli aro chitetti Serpenti, Fedele e Veo rardi, aveva già evidenziato la necessità di preservare i lavori realizzati in piazza Giovanni XXIII, interdicendo l'area al flusso veicolare, soprattutto di mezzi pesanti. Il transito e la sosta dei veicoli lungo la piazza non permetteo rebbe di conservare adeguao tamente la riqualificazione dell'area e dall'altro lato non consentirebbe di tutelare adeo guatamente i pedoni che la pero corrono. «Quanto rilevato dalla Direzio-

VIII

• AL "RUSH FINALE" I LAVORI DI RIFACIMENTO DI PIAZZA GIOVANNI XXIII.

ne Lavori - ha spiegato il sindao co, conscio che la sua decisione scatenerà qualche malcontento in quella fascia di popolazione che non riesce a prescindere dall'automobile nemmeno per percorrere pochissimi metri impone all'amministrazione comunale di salvaguardare il patrimonio locale con azioni mirate alla tutela dello stesso e finalizzate al miglioramento delle condizioni della circolazione stradale. dunque la scelta condivisa da tutta la mia giunta di chiudere al traffico la piazza». Quanto alle modalità di chiusuo ra, pare che queste siano in fase di studio. Certo è che di fatto

Salsiccia al Tartufo Specialità di Norcia Coglioni di Mulo Salumi di Cinghiale

per tutte le settimane in cui la piazza è stata comunque chiusa per via dei lavori in corso non è che si siano poi registrati chissà quali grossi problemi di traffico. Tenuto anche in considerazione che praticamente a ridosso della piazza sorge la scuola elementao re Aldo Moro. L'intervento di riqualificazione, in via di ultimazione, sta consio stendo nella risistemazione dei marciapiedi (con nuove basole al posto delle originarie) e delo la pavimentazione del piazzao le, le cui "chianche" sono state dapprima divelte una per una e poi riposizionate, recuperando per quanto possibile il materiale originale.

«Questa presidenza è venuta a conoscenza, questa volta formalmente, di una nota a firma dell'assessore ai Lavori Pubblici, Mimmo Ammaturo, prot. 18923 del 16 maggio 2011, con la quale, a seguito di verifica tecnico/politica dallo stesso eseguita, constatava che l’esecuzione dei lavori in corso nel centro storico cittadino non risulterebbero essere conformi al capitolato d’appalto. In particolare, lo stesso assessore rilevava: avallamenti che trattengono l’acqua meteorica; errati livelli tra zone diverse, eseguite e facenti parte dello stesso appalto; interferenze con le abitazioni dei residenti. Alla luce di tanto, condividendo le segnalazioni che l’assessore in questione continua a fare nell’interesse della città, chiedo alla S.V. di conoscere quali provvedimenti l’Amministrazione

intende adottare nella fattispecie, considerando che le segnalazioni dell’assessore al ramo partono da molto lontano: la prima addirittura il 17 febbraio 2010, dove l'assessore Ammaturo chiedeva al Dirigente dell’U.T.C. notizie, tra le altre cose, circa lo stato dei lavori di riqualificazione sempre del centro storico cittadino. (...) Le giustificate sollecitazioni formalizzate dall'assessore Ammaturo, sono condivise dalla scrivente presidenza, non fosse altro, perché analogo atteggiamento il Dirigente dell’U.T.C. pone nei confronti dei lavori della stessa Commissione Consiliare. Infatti, da mesi la Commissione Consiliare aspetta la relazione sullo stato dell’arte ed indicazioni di principio delle opere pubbliche. Non solo, la Commissione Consiliare da mesi non può contare sull’apporto di una segretaria: l’attuale, assegnata dal Dirigente dell’U.T.C. in sostituzione di altra, è spesso assente (sicuramente per validi motivi). Una assenza che condiziona i lavori della stessa Commissione Consiliare costretta a redigere finanche i verbali di seduta. Insomma sembrerebbe un atteggiamento di vero e proprio ostruzionismo ai lavori della Commissione, se è vero come è vero, che spesso “ci si dimentica” di mettere a disposizione un tecnico per i rituali sopralluoghi delle opere pubbliche e, finanche, le chiavi della stessa struttura interessata. Signor Sindaco, se è la presidenza Camassa che non è gradita lo si dica chiaramente, se invece i problemi sono altri credo sia giunto il momento di fare definitivamente chiarezza su dove si vuole andare a parare (...)».

Prodotti Caseari di Filiera Corta

Biscotto Cegliese

Pasticceria Locale

Capocollo D.O.P. di Martina Franca

Yogurt Artigianali

Via XXIV Maggio - San Michele Salentino (BR) Tel. 328 735 49 26

Pasta Fresca Artigianale


redazione@

.it

IX

Outlet Sprizza Prezzi!!!

FRANCAVILLA FONTANA (BR) Via per Grottaglie Km. 2,200 -Tel. 0831 819890 Camera con ante bianco lucido 2 ante centrali specchio e letto contenitore

€ 990 Parete attrezzata in legno fin. noce

Cameretta a ponte

€ 390

€ 1.290

Coppia divani 3posti + 2posti in pelle

€ 990

Fi n a n z i a m e nto fi n o a 7 2 m e s i . Pr i m a rat a a 6 0 gi o r n i . L' i m p o r to fi n a n z i a b i l e va d a u n m i n i m o d i 5 0 0 , 0 0 € a d u n m a x d i 2 5 . 7 5 0 , 0 0 € . A p a r t i re d a s e i m e s i d a l l a d at a d i fi n a n z i a m e nto p o t ra i c h i a m a re i l n u m e ro 0 2 6 9 9 4 3 0 0 1 e co n co rd a re co n Ag o s D u c ato co m e m o d i fi c a re l ' i m p o r to d e l l a rat a e / o l a d u rat a d e l fi n a n z i a m e nto, e nt ro i l i m i t i s t a b i l i t i , p e r u n m a s s i m o d i 3 vo l te n e l co r s o d e l fi n a n z i a m e nto e co n r i d e fi n i z i o n e d e l p i a n o d i a m m o r t a m e nto s e n z a va r i a z i o n e i n a u m e nto d i TA N . L a d u rat a d e l p i a n o d i a m m o r t a m e nto n o n p o t rà co m u n q u e s u p e ra re i l l i m i te p re v i s to d a Ag o s D u c ato e i n d i c ato s u l f ro nte s p i z i o d e l co nt rat to. I n c a s o d i a cce t t a z i o n e d e l l a s u d d e t t a m o d i fi c a , c h e d i ve nt a e ffi c a ce e nt ro i l 4 5 e s i m o gi o r n o d a l l a d at a d i r i c h i e s t a , Ag o s D u c ato i nv i a u n a l e t te re a d i co n fe r m a s c r i t t a . E S E M P I O R A P P R E S E N TAT I VO : € 1 . 1 0 0 , 0 0 I N 1 2 R AT E DA € 9 8 , 1 1 - TA N fi s s o 1 1 , 0 0 % TA E G 1 6 , 8 2 % I m p o r to to t a l e d e l c re d i to € 1 . 1 0 0 , 0 0 ( i m p o r to o ffe r to € 1 . 1 0 0 , 0 0 + s p e s e d i i s t r u t to r i a € 0 ) ; co s to to t a l e d e l c re d i to co s t i t u i to d a : i nte re s s i € 7 7 , 3 2 + i m p o s t a d i b o l l o € 1 4 , 6 2 e b o l l o s u re n d i co nto a n n u a l e e d i fi n e ra p p o r to € 1 , 8 1 ( p e r i m p o r t i s u p e r i o r i a € 7 7 , 4 7 ) + s p e s a m e n s i l e g e s t i o n e p rat i c a € 1 , 5 0 ; i m p o r to t i t a l e d ov u to ( i m p o r to to t a l e d e l c re d i to + co s to to t a l e d e l c re d i to) € 1 , 2 0 9 , 9 4 . I l TA E G ra p p re s e nt a i l co s to to t a l e d e l c re d i to e s p re s s o i n p e rce nt u a l e a n n u a . L'e s e m p i o s i r i fe r i s ce a l l a c a s i s i t i c a p i ù r i co r re nte s u u n p e r i o d o d i o s s e r va z i o n e d e l p r i m o q u a d r i m e s t re 2 0 1 1 re l at i va a d u n fi n a n z i a m e nto d e l l a c ate g o r i a d e l p ro d o t to P O N G I . O ffe r t a va l i d a d a l 1 G i u gn o a l 3 0 Ag o s to 2 0 1 1 . M e s s a g gi o p u b b l i c i t a r i o co n fi n a l i t à p ro m oz i o n a l e. Pe r l e i n fo r m a z i o n i p re co nt rat t u a l i s i r i i nv i a a l d o c u m e nto " I n fo r m a z i o n i e u ro p e e d i b a s e s u l c re d i t i o a i co n s u m ato r i " ( S E CC I ) c h e p o t rà e s s e re r i c h i e s to s u l p u nto ve n d i t a u n i t a m e nte a co p i a d e l te s to co nt rat t u a l e. S a l vo a p p rova z i o n e Ag o s D u c ato. N u ova r re d o o p e ra q u a l e i nte r m e d i a r i o d e l c re d i to N O N e s c l u s i vo.


redazione@

.it

X

di Giovanni di Noi

FRANCAVILLA FONTANA

Fotoservizio: Giovanni di Noi

Premio "Dimitri", consegnate tre borse di studio Al Maresciallo dei carabinieri (ucciso nel corso di una rapina nel 2000) è stato intitolato l’Auditorium della scuola media "S. Francesco"

LO SCOOP DE "ILBRINDISINO". ECCO CHI SONO E COSA PENSANO LE GIOVANI PROTAGONISTE VINCITRICI DEL PREMIO "DIMITRI"

• SOPRA, IL TAVOLO DEI RELATORI. A DESTRA, IN PRIMA FILA, I GENITORI DEL M.LLO ANTONIO DIMITRI.

U

n sette di maggio 2011 - quelo lo scorso - indimenticabile per Francavilla Fontana e per la scuola media San Francesco d’Assisi in particolare. Protagonisti assoluti ed indiscussi: ragazzi, docenti e, soprato tutto, la cultura della legalità. Quest’ultima certamente “esternao lizzata” da un lato ma soprattutto “interiorizzata” da parte delle gioo vani generazioni in ogni sua forma ed aspetto, dall’altro. Ma andiamo alla notizia. Che, anzitutto, 3 giovani studentesse della scuola media "San Francesco d’Assisi" (guidata dal dirio gente scolastico, prof. Tiziano Fattizo zo) hanno vinto, ex equo, la “Borsa di studio “Maresciallo Antonio Dimitri” (istituita dall’Amministrazione comuo nale in memoria del carabiniere uccio so nel corso di una rapina nell’anno 2000). Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, oltre al "padrone di casa" il preside Tiziano Fattizzo, al sindaco ed all'on. Vitali, anche il Ten. Col. Giurgola e le più alte cariche ed autorità politiche, civili e militari. In prima fila anche i genitori, commossi, del compianto Maresciallo Antonio Dimitri. Oltre a ciò, una cerimonia nella cerimonia: la scuola ha altresì infatti inteso intitolare l’Auditorium della scuola proprio al “Maresciallo Antonio Dimitri”, medaglia d’Oro al valor militare. Scoperto un bassorilieo

vo del Maestro Cosimo Giuliano. «Quest’anno - spiega la prof.ssa Loo redana Weiss, in qualità di addetto stampa e portavoce ufficiale della scuola media “S. Francesco d’Assio si” - la commissione che ha valutato le segnalazioni, ha deciso di attribuire la borsa di studio ex equo a tre ragazze che si sono distinte non solo per i buoni risultati, ma anche per un comportamento rispettoso delle regole e per un atteggiamento collaborativo e solidale con i compagni. Non a caso due di loro hanno partecipato al progetto legalità del quale hanno fatto parte anche i ragazzi che il concetto della regola dovevano per lo meno consolidarlo». Intanto dopo la cerimonia di intitolazione, è stato ano che presentato l’interessante libro “La mamma dei carabinieri” di Alessio Puleo e Filippo Vitale. Alla manifestazione dello scorso 7 di maggio, intanto (per la verità di cronaca evento considerato già più unico che raro, ndr) erano altresì presenti le massime autorità dell'istruzione puo gliese e nazionale. Ci riferiamo alla dott.ssa Lucrezia Stellacci, direttore generale dell'Ufficio scolastico per la Puglia, al sottosegretario all'Istruzioo ne Guido Viceconte ed al dirigente dell'ufficio scolastico della provincia di Brindisi, prof. Francesco Capoo bianco.

• GIOVANI PROTAGONISTE. DA SINISTRA: GIULIA TARDIO (2ª H), SONIA DISTANTE (2ª A) E ALESSIA GIGLIO (3ª G). • IL PAPÁ DEL COMPIANTO M.LLO DIMITRI E L'ON. GUIDO VICECONTE SCOPRONO IL PREZIOSO E STUPENDO BASSORILIEVO, NEL CORSO DELLA CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DELL'AUDITORIUM AL "M.LLO ANTONIO DIMITRI".

ro, visto che, per realizzare il mio sogno, ho ancora tanta strada da fare: diventare una professoressa di matematica alle scuole superiori. Comunque ritengo che la borsa di studio ricevuta abbia tracciato un segno indelebile nella mia carriera scolastica fatta di molti sacrifici e di studio e spero che questo sia l’inizio di una lunga serie di soddisfazioni e, perché no, anche di gratificazioni».

L

• GIULIA, SONIA E ALESSIA, POSANO RAGGIANTI CON IL PROF. T. FATTIZZO ED IL SINDACO V. DELLA CORTE.

e tre giovani allieve che si sono distinte sono Sonia Distante (2ª A), Giulia Tardio (2ª H), Alessia Giglio (3ª G). Considerato lo spessore e la qualità della notizia

abbiamo allora deciso di intervistarle, ponendo loro una domanda comune. “Avete vinto una borsa di studio, una tappa importante nel vostro percorso scolastico. Adesso

il vostro futuro, come lo sognate”? Sonia Distante, 2ª A «Sicuramente è ancora prematuro immaginare un futuro nel mondo del lavo-

Giulia Tardio, 2ª H. «…il mio futuro… fin da ora l’ho sempre considerata una tappa in sospeso, ma ora sembra proprio che devo iniziare a pensare sul serio e non fantasticare sulle probabilità più interessanti. Sicuramente la vincita della borsa di studio mi ha dato più sicu-

rezza, più determinazione e più voglia di continuare e dare sempre di più. Ora sento che posso farcela, posso riuscire e diventare un’interprete e viaggiare in continuazione e vivere nelle città più belle. Che dire? Devo solo continuare a sognare e forse un giorno, il sogno sarà realtà». Alessia Giglio, 3ª G «Sicuramente sono molto fiera e contenta. Non sono ancora sicura di ciò che voglio fare in futuro, ma certamente grazie a questo premio sarà più facile scegliere. Spero solo di continuare ad andare avanti così. Questo premio è merito anche dei professori che mi hanno aiutato in questi tre anni. Sogno un futuro pieno di possibilità».


redazione@

.it

XI

di Giovanni di Noi

FRANCAVILLA FONTANA Parla il vero "motore" della scuola, il Dirigente Scolastico prof. Tiziano Fattizzo

«Non mettiamo limiti al miglioramento della nostra offerta: stiamo già lavorando per questo»

P

• IL DIRIGENTE, PROF. FATTIZZO.

rof. Fattizzo, la scuola si è distinta quest’anno in particolare per i suoi progetti. In più - ciliegina sulla torta - di recente tre giovanissime allieve della scuola sono state le protagoniste vincitrici del premio intitolato al “Maresciallo Antonio Dimitri”. Qual è il suo commento in tal senso? L'opportunità che ci è stata offerta dall'assegnazione della borsa di studi Dimitri alla nostra scuola ci ha consentito di premiare tre alunne che si sono particolarmente distinte non solo per i brillanti risultati scolastici ma anche per il loro impegno etico e il rispetto delle regole. Un ulteriore modello culturale e sociale positivo offerto ai nostri alunni ed a cui potersi riferire. Prof. Fattizzo, sente come Scuola di aver

fatto tanto o c’è sempre qualcosa da migliorare avendo come obiettivo prioritario l’educazione rivolta ai giovani? Abbiamo fatto tanto, forse qualcuno potrebbe dire troppo ma ogni anno, entro la fine di ottobre, programmiamo la nostra offerta formativa seguendo come idea guida quella di offrire ai nostri alunni stimoli sempre diversi e motivanti. I nostri alunni devono poter ricevere tutte le sollecitazioni possibili per arrivare alla conoscenza attraverso esperienze motivanti per poter accrescere la loro autonomia nel rispetto dello sviluppo delle risorse di ciascuno. Naturalmente programmare per tempo non basta, lo svolgersi di ciò che si è progettato talvolta porta ad inaspettati nuovi sviluppi e a nuove idee da percorrere. Ciò che non trascuriamo è però il tradizionale curricolo che rappresenta l'ossatura didattica su cui si appoggiano le diverse attività extracurricolari programmate. Attenzione però, non mettiamo limiti al miglioramento della nostra offerta stiamo già lavorando per questo.

Fotoservizio: Giovanni di Noi

Progetto legalità, in classe arrivano i Carabinieri

U

• DA SINISTRA, IL CAPITANO DEI CARABINIERI FABIO GUGLIELMONE, LA PROF.SSA MINA NARDELLI ED IL M.LLO CAPO ANTONIO LITTORIO.

n lavoro impegnativo e svolto da tutti con eccellenza e che sepo pure partito - per ragioni burocratiche - in forte ritaro do, ha però portato a buoni frutti. Eccellenti, consideo rate le premesse. Per la scuola, si è trattato di un Pon anomalo e dunque molto articolato e como plesso, in quanto i ragazzi coinvolti, circa quaranta, hanno svolto attività in situazione con le ageno zie partner (Arci ragazzi, compagnia dei carabinieri e TRCB). Non a caso sono stati seguiti da quattro tutor interni, uno per ogni moo dulo, oltre che da un tutor che aveva il compito più burocratico di seguire la piattaforma (prof.ssa Enza Memmola). La prof.ssa Mina Nardelli, che è stata la promotrice e la coordinatrice del proo getto, ha seguito il moduo lo con la Compagnia dei Carabinieri di Francavilla durante lo svolgimento del

quale i ragazzi hanno poo tuto seguire le lezioni del capitano Fabio Guglielo mone sulla costituzione, il bullismo, le sostanze stuo pefacenti, e hanno trascoro so una giornata all’interno della caserma. Le professoresse Silvao na Gatti e Livia Formosi hanno guidato i ragazzi, in collaborazione con l’Aro ci, in un percorso che ha spaziato dal volontariato alla tutela dell’ambiente, dalla raccolta differenziata ai problemi connessi con il recupero dei tossicodipeno denti. La prof.ssa Loredana Weiss, ha invece coordinao to gli alunni in un’attività svolta interamente in situao zione “live”: cioè direttao mente nella redazione di TRCB. «I ragazzi si sono potuti sentire – precisa, enfatica, con orgoglio della scuola la stessa prof.ssa Weiss - veramente giornalisti perché hanno seguito tutte le fasi di realizzazione di un Tg,

dalla progettazione della scaletta all’impaginazione dei quattro Tg, dalla predisposizione delle domande per le interviste alla realizzazione delle stesse, o negli studi della redazione o durante le manifestazioni e che si sono succedute

• UNA VEDUTA ESTERNA DELLA SCUOLA MEDIA "S. FRANCESCO D'ASSISI".

lare - precisa la prof.ssa Weiss - intitolando l’auditorium al Maresciallo Dimitri con un bassorilievo del maestro Cosimo Giuliano che rappresenta il volto del carabiniere. Abbiamo voluto onorare un eroe moderno in modo

• FOTO DI GRUPPO: A PARTIRE DA DESTRA, IN PRIMA FILA, I GENITORI DEL M.LLO DIMITRI (SONO IN 2ª E 3ª POSIZIONE).

nel corso dell’anno, dalla stesura dei pezzi da trasmettere dallo studio e in esterno alla registrazione. Tutti si sono avvicendati nelle varie attività». Intanto la manifestazione di sabato 7 maggio ha duno que concluso un percorso educativo molto importano te per la scuola. «Abbiamo voluto stigmatizzarlo in modo partico-

che anche le generazioni future possano ricordare e capire che a scuola si formano dei cittadini rispettosi della legalità. E anche dei cittadini informati, devo aggiungere. Non a caso la scuola si spende in moltissime attività fra le quali, io credo, vadano segnalati i numerosi incontri con gli autori.

www.cervellera.it

Porte e Finestre

NOVITÁ

L’INNOVATIVA FINESTRA IN LEGNO e ALLUMINIO

SHOWROOM APERTO ANCHE LA DOMENICA

Viale del Commercio, Z.I. S.S. 7 BR/TA - uscita Zona Ind. 72021 Francavilla Fontana (BR) Tel. 0831 1816309 Cell. 349 6273196

I ragazzi sono invogliati - conclude la docente - a leggere i libri che vengono presentati e possono confrontarsi e parlare con scrittori che confermano quei valori che anche gli insegnanti cercano di trasmettere loro».

Alla cerimonia, presenti anche i genitori del compianto maresciallo Antonio Dimitri giunti appositamente a Francavilla.


redazione@

FRANCAVILLA/ INCHIESTA CENTRALINE 4

.it

XII

di Maria Angelotti

Centraline anti-smog, il Comune potrebbe restituire i fondi utilizzati L'avv. Mario Filomeno parla di conclamato sperpero di danaro pubblico. Delle 8 centraline solo una è attiva collegata con l'Arpa di Brindisi. E dice: «Non sorprende il silenzio degli amministratori comunali»

L

• FRANCAVILLA. UNA CENTRALINA, NEL RIONE PERARO.

'unica cosa “rilevata” dalle famigerate centraline di rileo vamento dell'inquinamento pare essere il silenzio degli ammio nistratori locali. E se questi non vogliono o non possono sciogliere gli interroo gativi sull'utilità e sul mancato funzionamento di quelle “strane cabine”, si è pensato di sollecitare l'opposizione che, per “mestiere”, su certe questioni dovrebbe puno golare chi amministra. Fra i più

bravi a farlo c'è di certo l'avvoo cato Mario Filomeno, in passato sindaco per due brevi mandati e attualmente consigliere di minoo ranza del gruppo Idv-Democratici per la Costituzione. “L’investimento, assicurato con fondi Por 2000/2006 (che non sono di “Pantalone”), è stato pari a circa 1.549 euro cui circa 232.405 a carico del Comune (quale quota di cofinanziamento della spesa, importo ridotto,in virtù del ribasso d’asta, a 1.206 euro)”, inizia a spiegare Filomeo no. “Non sorprende più di tanto il “silenzio” del Sindaco e di altri amministratori – aggiunge - circa le domande poste negli articoli pubblicati, stante la ormai cronica “irresponsabilità” di fronte a vicende caratterizzate da conclamato sperpero di denaro pubblico o suo “incongruo” e/o non funzionale utilizzo (Centro di

Ai nostri quesiti, da ben 3 numeri, nessuna risposta dal "Palazzo di Città"

• IL SINDACO DELLA CORTE E GLI ASSESSORI FUMAGALLI E AMMATURO.

Visto che ancora a tutt'oggi non sono pervenute risposte al caso sollevato nei tre precedenti numeri de "il-

brindisino", abbiamo nuovamente, ancora una volta, inteso riproporre le "famose" 3 domande. 1) Dovranno rimanere

“scatole vuote” queste cabine o potranno essere utilizzate a dovere? 2) Dai dati in possesso è possibile conoscere

la qualità dell’aria che respiriamo? 3) E’ vero, come si dice, che sarebbe stata sufficiente una sola cabina antismog per il monitoraggio, senza che fosse stato speso così tanto denaro pubblico?

Carico Intermodale, biblioteca di via San Biagio, ex Mercato piazza Umberto, lavori di via Roma, riqualificazione Centro storico, Palazzetto dello Sport)”. “Né meraviglia - prosegue l'avo vocato Filomeno - più di tanto il comportamento dell’ingegnere Cosimo Ammaturo, Assessore ai Lavori Pubblici che anche sul tema in questione non ha mancato di addebitare ad altri ritardi e responsabilità esibendo per l’ennesima volta lettere di richieste di chiarimenti agli Uffici con l’effetto anche sul punto di tacitare la propria coscienza e così ritenersi esonerato da qualsivoglia responsabilità”. Filomeno entra poi nel merito delo le centraline e del loro funzionao mento. “Delle 8 centraline, costate quel che sono costate, - chiarisce il noo stro - l’Arpa Brindisi ha ritenuto di assumere la gestione di un’unica centralina (quella allocata in via Fabio Filzi), in quanto più che sufficiente per gli scopi. Tanto con fondi della stessa Provincia di Brindisi necessari a garantirne la manutenzione. Vi è da aggiungere che, secondo quanto risulta da una relazione trasmessa il 30 maggio scorso dall’Arpa Brindisi al

• L'AVV. MARIO FILOMENO.

Comune di Francavilla in vista della Conferenza di servizi per la redazione della Valutazione Ambientale (VAS) del Pug, (conferenza tenutasi l’1 giugno), la centralina in questione è strutturata esclusivamente ai fini del monitoraggio dei fattori di inquinamento da traffico essendo sprovvista di analizzatore delle polveri sottili (PM10) a cui si intende porre rimedio nell'immediato”. “E’ bene rammentare – sempre Filomeno - che le opere in questione e loro finanziamento fu-

rono programmate e sollecitate sempre sotto l’egida del Sindaco Della Corte (2004-2006) mentre i collaudi, con esiti positivi, avvennero durante l’amministrazione Marinotti (il 18 aprile del 2007)”. In conclusione, e stando alle ino formazioni assunte non presso gli Uffici comunali (nonostante la “ricca e composita” Cabina di regia in materia di tutela e salo vaguardia dell’ambiente creata evidentemente ancora una volta all’insegna del “tutti responsabili e nessuno responsabile”), le reo stanti centraline si sono rivelate superflue ed inutili. «Di conseguenza ancora una volta Francavilla, grazie alla ormai ultradecennale oculata gestione dei suoi amministratori con a capo il sempreterno Della Corte, si è resa protagonista di malagestione con evidente rischio, stante la natura dei fondi (risorse comunitarie), di essere chiamata alla restituzione delle somme indebitamente utilizzate (il Centro di Carico Intermodale docet)».

SAPONARO • Macchine Agricole • Pompe Sommerse • Gruppi Elettrogeni • Irrigazione • Biciclette elettriche e pedalata assistita • Magazzini e Officine S.S. per Grottaglie, 1 FRANCAVILLA FONTANA Tel./Fax 0831 841172

Masseria Torricella Ristorante Braceria via per Carosino, Km. 3.00 - Tel./Fax 0831 812623 72021 Francavilla Fontana (BR)

Ristorante Braceria

Per ogni occasione: matrimoni, battesimi, comunioni... o per una semplice serata tra amici Aperto tutte le sere a pranzo su prenotazione


redazione@

Impasti a lunga lievitazione per una massima digeribilità Si organizzano feste di compleanni per tutte le età

Per i più piccoli intrattenimento con Clown

Consegne a domicilio Via Bachelet, 18/20 Ceglie Messapica (BR) cell. 333.7890649 CHIUSO I LUNEDI NON FESTIVI

.it

XIII


redazione@

.it

XIV

Dal Nostro Inviato Giovanni di Noi

CEGLIE MESSAPICA

Fotoservizio: Giovanni di Noi

Destagionalizzazione e tanta nuova occupazione le parole-chiave alla base del faraonico progetto ideato dal sindaco di Ceglie, Luigi Caroli

«Nei campi da golf, il futuro del territorio» Caroli è a capo del “Comprensorio Terra dei Trulli” per la realizzazione di ben 20 campi da golf. Ne fanno parte anche San Michele Salentino, Carovigno, Ostuni e Fasano

C

• IL SINDACO DI CEGLIE, LUIGI CAROLI, NELLA SUA STANZA UBICATA AL PRIMO PIANO DEL COMUNE DELLA CITTADINA.

on ogni probabilità la convoo cazione di conferenza stampa del 15 aprile scorso a Fasano sarà ricordata a vita e certamente tale da passare agli annali. Nell’oco casione infatti è stato presentato il “Piano di sviluppo turistico del Comprensorio - Terra dei Trulli” per la realizzazione di ben 20 camo pi da golf. Del comprensorio sono 5 i Comuni che hanno fatto cordata e si accingono adesso a gettare le

fondamenta di quello che potrebo be passare alla storia come la più grossa impresa destinata a creare – nelle more soprattutto – ottima occupazione stabile e slancio più che rilancio del territorio di riferio mento. Ci riferiamo infatti ai cinque Coo muni - guidati da quello di Ceglie Messapica, Comune capofila – di Fasano, Ostuni, San Michele Sao lentino, Carovigno e Ceglie, per

l’appunto. Che nella fattispecie la fattibilità della “questione” (tutta meridionale, ed una volta tanto tutta in positivo, ndr) fosse rilevante se ne devono essere accorti in tanti. E non i soliti ignoti “cani da fiuo to..." in cerca di popolarità e di magari - un pò ipocritamente di “malsana” (per il territorio) speo culazione (che anzi qui per bocca dello stesso sindaco Caroli di Ceglie - comune capofila - non ci sarà affatto, ndr). No. A tesserne gli elogi e le lodi nientemeno che il quotidiano nao zionale “Libero” che recentemeno te ha, evidentemente, ritenuto cosa interessante parlare tra le proprie pagine della questione. Ed i “numeri” del resto, sono fano tastici. Attorno ai cinque Comuni del comprensorio dovrebbero soro gere da 12 a 20 campi da golf apo punto, distinti e separati: da 9 a 18 buche, tanto per cominciare. E con una “discreta” capacità di accoglienza: dai 56 ai 155 giocao tori al giorno. Insomma si vorrebbe affiancare ad un turismo classico (fatto di lettini, mare, ombrelloni & affini, ndr) un turismo che pertanto solo momeno

taneamente verrebbe ad essere deo finito di nicchia. Ma che invece lo si vuol far diventare anch’esso “un classico”. Insomma il “rischio” corrente è che si andrebbero ad ingolfare di prenotazioni e presenze le strutture turistiche e ricettive in genere della zona. Ben vengano certi ”rischi”, allora! Ma diamo "A Cesare quel che di Cesare è". E quel Cesare, non solo si è sdoppiato ma ha anche nomi e cognomi. Si chiama Ceglie Messao pica, porta il nome di Luigi Caroli ed ha la paternità di Cesare Fiorio. Non se ne abbiano a male tutti gli altri sindaci e componenti del como prensorio ma, con la premessa che alla base di tutto c’è la sana cono vinzione che il golf sia effettivao mente strumento di sviluppo turio stico del territorio, abbiamo deciso di “torchiare” uno per tutti. Colui il quale ha avuto la primogenitura dell’idea. Una sorta di copyright, vera “lampadina di Edison” per il territorio: Luigi Caroli, sindaco di Ceglie Messapica. Non a caso coo mune capofila. E scusate se è poco. Come in un mosaico, Caroli è riuo scito a cucire rapporti con gli altri Comuni. Cosa che da queste parti

• CAMPI DA GOLF COSÍ, NEL COMPRENSORIO "TERRA DEI TRULLI”?

e pare anche da tempo memorao bile, non la si ricordava affatto. E non nel nome del buon dio denao ro. Ma in quello più razionale del piano costruttivo di creare nuova e stabile occupazione e di destagioo nalizzare per logica conseguenza e deduzione anche l’offerta turistica. Basta pensare, solo in premessa, che il golf viene considerato erroo neamente uno sport elitario e duno que praticato o praticabile solo da un ristretta cerchia di appassionati, snob e danarosi. Sbagliato. Come

CENTRO ASSISTENZA AUTORIZZATA VENDITA ED ESPOSIZIONE DEL NUOVO OPEL TI ASPETTIAMO GIOFFREDI

L’OFFICINAVI ! CHE CERCA

FRANCAVILLA FONTANA (BR)

Zona Industriale Piazzale del Lavoro Tel/Fax 0831 854592 Cell. 328 5316198


redazione@

.it

XV

Dal Nostro Inviato Giovanni di Noi

CEGLIE MESSAPICA e perché? Pare infatti che questo sport stia vivendo un momento magico e soprattutto carico del più classico “boom” di popolarità. La cosa allora non deve essere sfuggita del resto al vero “deus-exmachina” della situazione, il sino daco Luigi Caroli per l’appunto, che ce la spiega in qualità, evideno

temente, di portavoce visto che è titolare del Comune di Ceglie Meso sapica, capofila del Comprensorio. LUIGI CAROLI, ECCO CHI È E COME LA PENSA Con una politica di razionalizzao zione della spesa (e di liquidazione della maggior parte dei debiti che gravavano sull’ente) in appena 11 mesi dalla data del suo insediao mento il tenace sindaco Luigi Cao roli in testa ad un’amministrazione comunale di centro destra è riuscio to ad impinguare e a raddoppiare quasi del tutto le casse comunali alla voce “avanzo di amministrao zione” senza con ciò andando ad intaccare la qualità e l’impulso dei servizi da erogare in favore della collettività. Anzi. Oggi il Comune di Ceglie disporrebbe addirittura di “economie che consentiranno di fare investimenti con mezzi propri”. Sindaco, ci parla di questo progetto dei campi da golf...?

Fotoservizio: Giovanni di Noi

«Le dico solo una cosa che vorrei fosse chiara a tutti: - spiega in maniera secca e con fare sornione il primo cittadino di Ceglie, Luigi Caroli ai microfoni del giornalista inviato - creeremo le condizioni per portare il turista, qui, per 11 mesi all’anno!». Insomma se il progetto va in porto, presto ci potrebbero essere molti nuovi posti di lavoro. E così “scopriamo” infatti che le parole d’ordine sono “destagionalizzare” e “creare occupazione”. Insomma questo progetto faraoo nico e per certi versi affascinante mira - come una vera panacea - alla soluzione di gran parte dei probleo mi di questo territorio e di questa città. «Sia chiaro - premette il sino daco Luigi Caroli - che non intendo assolutamente portare qui o far allocare nemmeno un “pannello solare” sul mio territorio. Dunque in alternativa devo perseguire strade alternative in grado di risolvere anche il problema della disoccupazione dei nostri concittadini. É a loro ed a tutti gli altri del territorio che come amministrazione ed amministratori ci rivolgiamo nel pianificare future condizioni di vivibilità sempre migliori oltre che di rilancio dell’occupazione in grado di portare posti di lavoro stabili e duraturi. Come in questo caso». IL NUOVO VOLTO DI CEGLIE MESSAPICA Ma il progetto destinato ai campi da golf potrebbe essere una goccia in mezzo al mare delle idee sfodeo rate da Luigi Caroli già prima del suo insediamento, quando insieme ad un ristretto gruppo di amici e fedelissimi (secondo il “gossip” locale, pare, all’interno di una piccola stanzetta inizialmente utilizzata come sala riunioni, ndr) “sbattendo i pugni sul tavolo” deo cise che era giunto il momento di dare una svolta decisiva alla città di Ceglie e che loro tutti, insieme, ce l’avrebbero dovuta fare. E alla fine ce l'hanno fatta veramente. Tant’è vero che dopo appena 11

mesi dall’insediamento della sua giunta... «in questo mese di giugno - puntualizza Luigi Caroli - approveremo il nostro primo bilancio e posso garantire che al giugno 2012 noi avremo una cittadina completamente diversa. Abbiamo le economie e siamo stati capaci di intercettare gli investimenti in meno di un anno di attività dall’insediamento. • UNA PANORAMICA CON IL VASTO TERRITORIO CHE SI ESTENDE AI PIEDI DI CEGLIE MESSAPICA, MÈTA DI MOLTI TURISTI.

• UNA CITTÁ IMMERSA NEL VERDE. ANCHE LA SEDE DEL COMUNE DI CEGLIE, CAPOFILA, GODE DI UNA POSIZIONE INVIDIABILE, TRA ALBERI, PANORAMI, PRATI VERDI ED ARIA SALUBRE.

E sempre in questo mese di giugno stiamo per cantierizzare non meno di 10 strutture. Dunque il volto di questa, già bella, città sta per cambiare in meglio e sarà ancor più interessante, innovativo e funzionale. Infine voglio dire a tutti che il 31/12/2012 questo comune avrà un PUG approvato. Questi i nostri intendimenti e queste le promesse che manterremo tutte. Una ad una. Costi quel che costi». E allora, in merito al progetto sui campi da golf non sarebbe poi del tutto peregrino immaginare (mica tanto, in fin dei conti) vedere il grande TigerWoods (per chi non si fosse “ancora” appassionato a questo sport, il golfista più famoso al mondo, ndr) calpestare il green qui nelle nostre zone e pranzare magari proprio a Ceglie Messapica - in una trattoria a base delle succuo

lente pietanze pugliesi. Pardòn, del “Comprensorio” dei Comuni di Ceglie Messapica, Fao sano, Ostuni, San Michele Salentio no e Carovigno. Sindaco, ma non è che “sottosotto” la speculazione edilizia è in agguato? E, magari, pronta a farla da padrona in questo mega progetto? «Sono io il primo a non volere speculazioni edilizie: d’intesa poi con gli altri 4 sindaci abbiamo deciso di elevare l’indice di edificabilità dei territori agricoli dallo 0,3 allo 0,4 per cui parliamo di un aumento minimale. Verrà data la possibilità solamente di creare quelle strutture complementari per far si che chi andrà a gestire questi campi da golf possa avere un piano di investimenti e di conseguenza un piano per ammortizzare detti investimenti almeno in un decennio».

NUMERI DA CAPOGIRO Intanto, si parlerebbe di cifre "snocciolate" ed in mano a Luigi Caroli che devono aver fatto saltao re dalla sedia qualunque imprendio tore dotato di fiuto. Ma allora, ci spiega lo spessore della vostra "azione", snocciolando qualche numero? Tanto per rendere l'dea, sindaco...? «Circa 14 i milioni di turisti golfisti che da novembre a maggio non sanno dove andare a giocare a golf. Per una serie di ragioni tra cui anche quelle climatiche. Dobbiamo infatti essere così intelligenti da riuscire - conclude Luigi Caroli - a polarizzare ed intercettare tutti questi milioni di golfisti e portarli nel nostro territorio. Basta pensare che, tra le tante, società come INVITALIA si è mostrata interessata al nostro progetto. E allora, perché non farlo seriamente, tutti quanti insieme?». IL NOSTRO CENTRO BENESSERE

SPECIALE IL NOSTRO RISTORANTE... PASQUA GRANDE E PRIMOGASTRONOMIA MAGGIO OGNI GIORNO... SALETTA ALLA CARTA ANCHE I TUOI GIORNI € 60,00PER VINI INCLUSI SPECIALI, RICEVIMENTI SALONE DELLE FESTE E FESTE € 37,00 VINI INCLUSI

SPECIALE DOMENICA: DALLE 19 TUTTO A € 19: CAMERA, BENESSERE, CENA DALLE ORE 19.00 TUTTO A

€19

m. 9,00 contrada Palagogna incrocio S.S. 581 Ceglie M. - San Vito dei N. x +39 0831 380933 - www.lafontanina.it - info@lafontanina.it S.P. 28 Ostuni - Francavilla F.na - km. 9,00 contrada Palagogna incrocio S.S. 581 Ceglie M. - San Vito dei N. tel. +39 0831 380932 fax +39 0831 380933 - info@lafontanina.it

www.lafontanina.it RICEVIMENTI di Classe e Gusto


redazione@

.it

XVI

Dal Nostro Inviato Giovanni di Noi

S. MICHELE SALENTINO

Fotoservizio: Giovanni di Noi

Risulterebbe il primo Comune in provincia di Brindisi ad aver programmato e già dato avvio al cartellone delle manifestazioni estive

San Michele Salentino, Comune da record Tra le manifestazioni, anche il suggello di gemellaggi sempre costantemente mirati a nuove alleanze culturali ed imprenditoriali per lo sviluppo economico

A

• LA PIAZZA IN CENTRO A SAN MICHELE SALENTINO SI É RIFATTA LOOK E MAQUILLAGE: ECCO COME APPARE LA SCUOLA ELEMENTARE DOPO I LAVORI DI RESTAURO DELLA FACCIATA SULLA PUBBLICA PIAZZA.

meno di smentite (puro ché, però, debitamente documentate) il Comune di San Michele Salentino poo trebbe avere raggiunto un prio mato. Quello per cui risulterebbe eso sere il primo Comune in proo vincia di Brindisi non solo ad avere programmato per tempo il cartellone estivo delle manio festazioni, ma sta di fatto che addirittura – stando proprio a quanto confermato dai direto ti interessati – la brochure del

“Città Estate 2011 a San Mio chele sarebbe pronta sin dalla fine dello scorso mese di aprile per dare l’avvio alle “danze” (l’apertura ufficiale delle proo grammazioni estive) nel suco cessivo mese di maggio. Insomma il vulcanico Aleso sandro Torroni, le ha pensate proprio tutte. «Ma come si fa a non organizzarsi per tempo? - Commenta ai microfoni del giornalista inviato lo stesso Alessandro Torroni -. I turisti hanno già da tempo comincia-

to ad invadere anche le strade della mia bella ed ospitale San Michele Salentino, e allora? Mi sarei dovuto far trovare impreparato forse?» domanda a voce alta, quasi fosse animato da un sottile filo di retorica e passionale come l’amore svio scerato che lega di fatto Aleso sandro Torroni alla sua gente ed alla sua amata terra di San Michele Salentino. Ed allora a distanza di poco meno di un anno dalla fine del suo secondo mandato siamo

• LA PIAZZA CENTRALE DI SAN MICHELE SALENTINO GREMITA DI GENTE NEL CORSO DELLA PASSATA EDIZIONE DELLE MANIFESTAZIONI ESTIVE.

andati a trovare nella sua San Michele Salentino il sindaco Alessandro Torroni per parlao re di questa programmazione, della quale si vocifera (in seno so positivo) anche in molti altri comuni del circondario. Sindaco, i turisti sono ormai

da tempo arrivati nella sua cittadina e l'amministrazione non si è fatta trovare impreparata. Da fine aprile il programma del "Città Estate 2011" del Comune di San Michele Salentino è bello che pronto. Unico comune - per

Animals’ Outlet Outlet

by

su articoli per Prezzi da Cani, Gatti, Pesci e Uccelli Roditori

Servizio Toilettatura con ritiro e consegna a domicilio Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 10 - Ostuni (Br) Tel. 0831 34 22 52

PREZZI SCONTATISSIMI

su pesci da acquario SERVIZIO TOILETTATURA e ARTICOLI PER: Cani, Gatti, Pesci e Uccelli roditori S.S. 16 per Ostuni (nei pressi Hotel Villa Jole) - Carovigno (BR) Tel. 0831 99 07 79

38,00

EL 15% SCONTO D I NFEZIONA SULLE COPA RI IT SS RA TI N DEGLI A

ZYZEK PLUS

€ 14,99


redazione@

.it

XVII

Dal Nostro Inviato Giovanni di Noi

S. MICHELE SALENTINO la verità - ad agire per tempo e considerare la programmazione di Città Estate tra quelle prioritarie che vanno fatte veramente per tempo. Quali sono gli appuntamenti "clou" e le manifestazioni più importanti? Come ogni anno ci siamo im-

Fotoservizio: Giovanni di Noi

non abbiamo trascurato la tradizione e le radici del nostro popolo: non mancano, infatti, serate dedicate alle sagre con i nostri piatti tipici e serate nelle quali alle ricorrenze religiose si accompagnano momenti di sano folklore popolare.

tronale del 6, 7 e 8 agosto, ci saranno anche eventi teatrali, dalla commedia in vernacolo alla tragedia greca di Eschilo (ll Prometeo) rivisitato con particolare riferimento ai diritti umani ed alle problematiche ambientali, momenti di musica dal vivo con repertori vastissimi che possano accontentare sia i giovani che quelli che lo sono di meno. • IL SINDACO DI S. MICHELE S.NO ALESSANDRO TORRONI (A DESTRA), CON IL VICE SINDACO MALTESE (DI XAGHRA) CHRISTIAN ZAMMIT.

pegnati per offrire alla nostra cittadinanza ed ai tanti turisti che, sempre più numerosi, visitano San Michele Salentino, un calendario di eventi estivi che possa soddisfare i gusti e gli interessi di ogni fascia di età, ma anche le varie esigenze culturali del pubblico. Abbiamo puntato, quindi, sulla qualità e sulla varietà dell'offerta turistico-culturale. Nella scelta degli eventi, una particolare attenzione è stata riservata ai gruppi o associazioni che operano con i giovani, sollecitando e favorendo la loro partecipazione in attività artistiche coma la musica, la danza e il teatro, in questo percorso che è anche di crescita culturale,

Con il "Cittá Estate 2011" a San Michele la programmazione é iniziata lo scorso 8 maggio La nostra programmazione – puntualizza il sindaco Alessandro Torroni - è già in corso, essendo iniziata l'8 maggio con la festa del Santo patrono, San Michele Arcangelo, e si concluderà il 28 agosto con i tre giorni dedicati alla fiera della Fica Mandorlata giunta alla sua 10ª edizione. Nel corso dell’estate, oltre alla Festa della madonna del Carmelo, che si terrà il 15 e 16 luglio nella splendida cornice del Borgo Ajeni, con la sagra della Frisa, delle orecchiette e delle “brasciole”, la Festa pa-

Spazio anche al gemellaggio con Xaghra Ci sarà anche una serata multiculturale con l'esibizione di un gruppo che proporrà musiche, canti e danze dei paesi del mondo e ciò al fine di creare un evento interessante non solo per i turisti stranieri ma anche per i non italiani che vivono stabilmente nei nostri paesi. A questo proposito mi piace ricordare che la nostra comunità ospiterà, dal 5 al 10 luglio un gruppo di ragazzi inglesi di Tiptree, la cittadina inglese con la quale siamo gemellati e con la quale abbiamo intrapreso un percorso di scambi culturali. Lo scorso anno un gruppo di nostri ragazzi hanno vissuto l'esperienza di vivere per una settimana in un college inglese e nelle famiglie dei loro corrispondenti, quest’anno ricambiamo dando a questi giovani la possibilità di vivere cinque giorni nel nostro mondo, immersi nelle nostre tradizioni e nella nostra cultura. Anche per loro abbiamo riservato momenti di sano divertimento e manifestazioni, non ultimo un corso accelerato di

• IN QUESTA FOTO DELLA PASSATA EDIZIONE DELLA SAGRA DEL FICO MANDORLATO, SI RICONOSCONO GLI ASSESSORI NIGRO E MENGA.

pizzica. Avete pensato proprio a tutto e tutti allora? Dai grandi ai più piccoli passando per la festa patronale. Ma l’evento è la festa della fica mandorlata... vero sindaco? Si tratta del decennale. Attraverso questo prodotto di nicchia siamo riusciti a rilanciare un intero territorio. Quest’anno la Fiera della Fica Mandorlata e dei prodotti tipici si svilupperà su tre giorni: il 26, 27 e 28 agosto con convegni, gare enologiche, degustazioni e concerti di musica etnica. Avremo ospiti delegazioni provenienti dall’Italia e dall’estero e, nell’occasione, formalizzeremo il terzo gemel-

laggio con la cittadina maltese di “Xaghra situata nell’isola di Gozo”. Allora che facciamo: vogliamo lanciare il suo messaggio d’invito a tutti affinché possano partecipare numerosi? Sarà un’esperienza unica per conoscere l’ospitalità della nostra cittadina e soprattutto assaporare il Fico Secco Mandorlato, recentemente riconosciuto quale Prodotto Tipico Tradizionale dal Ministero delle Politiche Agricole e in fase di riconoscimento quale presidio Slow Food. Le foto in questo lato della pagina, g.c. dal Comune di San Michele Salentino, sono di Michele Racioppi e Pisso Turrisi.

TUTTO PER LÕINFANZIA

Collezione Lolite

LISTE NASCITA

OFFERTA

Giocattoli - Dietetica - Prima infanzia - Bomboniere - Liste Nozze 3 PUNTI VENDITA

LISTE NOZZE BOMBONIERE PER TUTTE LE OCCASIONI

Tutti i Clienti che si presenteranno con questo BUONO avranno diritto ad un ulteriore SCONTO OFFERTA VALIDA FINO AD ESAURIMENTO SCORTE

Frutta Mellin Dr y Ba by Pera/Mela le Tagl ie e tt Tu

Liste Nascita

OFFERTA So le e Lu n Pastina Mellin Tu tte le Ta a gl ie

Û 0,99 Û 1,09

Formaggino MIO Biscotti Parmalat Formaggino 3xMIO g.360 Gusto Ricco crescita

Latte Zymil

Û 5,4 9 Û 1,29 Û 1,39Û 0,95Û 1,19

OFFERTA su Crema Solare


redazione@

FRANCAVILLA/ I MIRACOLI DELLE BUCHE 2

.it

XVIII

di Maria Angelotti

Ma l'assessore Andrisano rassicura: «Il Comune sta affrontando il problema relativo alle voragini»

Insidie e trabocchetti: cento le richieste di risarcimento danni

Buche vere!

• UNA DELLE VORAGINI VENUTESI A CREARE NEL "PIAZZALE DEL LAVORO".

F

• NELLA FOTO: AUTO CHE "INCAPPA" IN UNA BUCA DEL CENTRO CITTADINO.

rancavilla: città degli Imperiali, città d'Arte e città delle buche. Buche che, oltre ad esseo re brutte a vedersi, sono spesso causa di tuto ta una serie di incidenti. Che si vada a piedi o in auto l'incidente con la buca prima o poi capita. Già capita... ma siamo proprio sicuri che non capiti apposta? Apposta per chiedere il dovuto risarcimento al Comune e fare un po' di soldio ni? Il sospetto c'è, come raccontato nello scorso numero. A seguito della pioggia di denunce con richieste di risarcimento danni la Procura delo la Repubblica di Lecce ha infatti aperto un’ino chiesta per vederci chiaro sulle tante vittime di incidenti causati da insidie del manto stradale. I comuni salentini si sono addirittura rivolti ad una agenzia di investigazione. E a Francavilla? A Francavilla basta dare un’occhiata ai tanti ricorsi e richieste di risarcimento danni - alo cuni davvero incredibili - piovuti negli ultimi anni per comprende chiaramente che ci si trova

SPAZIO OPINIONI

dinanzi ad un feo • L'INCHIESTA NEL NUMERO DI MAGGIO SUI POSSIBILI FURBETTI CHE RICORRONO AD OGNI ESPEDIENTE PUR DI nomeno sul quale INCASSARE SOLDI DAI COMUNI. A FRANCAVILLA, PERÓ, DIVERSE STRADE ASSOMIGLIANO AD UN COLABRODO. occorre porre un É evidente - prosegue - come tale fenomeno argine, se non rimedio. Ma per meglio fare il possa essere debellato o comunque fortemente punto sulla questione “buche&risarcimenti” limitato eliminando l'antecedente logico giuriabbiamo chiesto lumi all'assessore al Conteno dico delle richieste risarcitorie quali appunto zioso, l'avvocato Antonio Andrisano (foto nel le buche presenti lungo alcune arterie urbane riquadro, in alto a destra). «Nel corso del 2011 ed extraurbane del territorio francavillese. In - spiega Andrisano - abbiamo ricevuto circa tal senso l'amministrazione si è adoperata in100 richieste di risarcimento per danni da indicendo una prima gara - già assegnata - al sidie e trabocchetti alcune delle quali sono già fine di colmare e riempire le buche esistenti sottoposte all'attenzione del Giudice di Pace e eliminando così le situazioni più intensamente del Tribunale competente mentre altre si trovapericolose per gli utenti. Ad ulteriore riprova no ancora in fase stragiudiziale. In merito alle dell'attenzione con la quale l'amministrazione predette richieste di risarcimento posso riferire, sta affrontando anche questo problema è stafacendo salvi eventuali errori ed omissioni, che ta recentemente indetta una gara - allo stato in circa 10 sono state oggetto di transazione - con fase di definitiva assegnazione una volta terapposita delibera di giunta - per importi piuttominato l'iter procedurale - per la gestione e la sto modesti e ricompresi dell'ambito di 1.000,00 manutenzione per tre anni delle pubbliche vie». euro circa omnia (spese legali incluse).

di Elisabetta Santoro

“Il rapporto empatico” Ciò che di vero esprime

N

ella storia culturao le occidentale, il termine viene imo piegato per lo più con significati generici, che ne fanno un sinonimo ricercato per denotare l’affettività e i sentio menti. Il processo empatico pare sovraccarico di sio gnificati impropri, che finiscono per nascondeo re un dato elementare dell’esperienza. Edith Stein descrive l’empatia come paro tecipazione interiore ai vissuti estranei, che coincide con il grado di

attuazione più elevato dell’empatia, grado in cui ci troviamo “presso” il soggetto estraneo e siamo rivolti assieme a lui al suo oggetto. Nel momento in cui l’io si traspone interiormeno te nell’orientamento e nel vissuto di un altro, vivendo in modo origio nario l’esperienza altrui, in quel preciso istante il soggetto dell’empatia è il “noi”. L’altro appare in modo sorprendente, come un volto: l’incontro con il suo sguardo, desta una vera e propria chiamata

e si ha il pieno riconoo scimento della sua alteo rità, che lo rende soggeto to unico ed irripetibile. L’empatia si esplicita per la Stain attraverso un atto paradossale in cui la realtà di un altro, di ciò che non siamo, non abbiamo ancora vissuto e che mai vio vremo e che ci sposta nell’ignoto, diventa eleo mento dell’esperienza più intima, cioè quella del sentire insieme, che produce ampliamento ed espansione verso ciò che è altrove. Anche nel momento di massima immedesimao zione, l’io non scompao re in un io funzionale o subordinato, ma mantieo ne la sua diversità. É questa diversità che

Dott.ssa Elisabetta Santoro Educatore Professionale elisabetta_santoro85@libero.it

permette l’empatia. Quest’ultima è ponte tra la vita personale e la vita altrui; è la geo nesi del “noi sociale”, luogo di cooperazione e condivisione, vera comunità umana. L’empatia si manifesta in modi differenti (nei rapporti d’amicizia, d’amore, genitori-fio gli), ed è reso saldo dal rispetto e dall’ammio razione dell’altro così com’è, smascherato e privo di finzione. Il bello della vita è “vio vere” l’altro nella sua totalità perché l’altro è sempre e comunque una piccola manifestao zione di sé!

Uno spettacolo indeo coroso, le sedi stradali della zona PIP di Frano cavilla. Sono tutte scono nesse e dissestate in più punti e costituiscono una gravissima situazione di pericolo per i tantissimi automobilisti e camioo nisti che transitano da queste parti per motivi di lavoro. Soprattutto dalle parti di piazzale del Lao voro sono presenti buche simili a veri e propri crao teri, profondi oltre dieci centimetri. E quando piove, come in questi ulo timi giorni, la situazione peggiora drasticamente. É dunque quanto mai necessaria una soluzioo ne urgente, se possibile

anche straordinaria, vista appunto la pericolosità della situazione. In questa che è la zona degli insediamenti proo duttivi, e quindi ad alta densità di traffico veicoo lare, le strade sono ormai al collasso. Arterie strao dali, dove transitano ano che mezzi pesanti, così malconce rappresentano un rischio per la pubblica incolumità ed un’ insidia per gli automobilisti. Soprattutto se piove abo bondantemente, perchè le conche si riempiono di acqua e quindi non sono più visibili. E finirci deno tro diventa molto più probabile. Con tutto ciò che ne consegue.


redazione@

NEWS... DALLA "CITTÁ DEGLI IMPERIALI"

L'Università della Terza Età continua a mietere sempre più consensi

L

’Università della Tero za età chiude un altro Anno Accademico, ricco di nuove conosceno ze e di belle esperienze, vissute all’insegna della vita relazionale e dello stare insieme. Puntuale è stato l’impegno in tutte le iniziative culturali, sociali e ricreative che l’Associao zione ha programmato nel corso dell’anno, dando il giusto e doveroso risalto a tanti avvenimenti imporo tanti tra cui la ricorrenza dei 700 anni della nascita di Francavilla e dei 150 anni della Costituzione dell’Unità d’Italia. Temi • UNA STUPENDA FOTO DI GRUPPO DEI PARTECIPANTI AL SOGGIORNO IN MONTAGNA. l’ impegno e la partecipazione di tutti noi, consio ampiamente trattati dai docenti e discussi dai corsisti che con grande glio direttivo, docenti e discenti, siamo riusciti ad interesse hanno seguito le lezioni cogliendone il aggiungere un altro tassello di qualità al mosaico della nostra vita esistenziale, della vita relazioo grande valore storico. Questa undicesima cerimonia di chiusura dell’ano nale e della vita sociale. Un mosaico che ogni no accademico, può sembrare un rito, già consuo anno si arricchisce sempre di più della capacità mato tante volte, ma per noi giungere alla fine di e della maturità di saper condividere le ragioni un anno di attività è sempre un passo in avanti del nostro stare insieme, nel saperci confrontare nella conquista dei rapporti umani, interpersonali e ricercare quelle soluzioni che ci permettono di e della convivenza civile. Un momento emozioo vivere al meglio e più serenamente la quotidianio nante e sempre stimolante soprattutto perchè con tà. Ma credo che al di là dell’aspetto culturale e

sociale, la cosa più importante che ci gratifica è l’aver dato un senso alla nostra esistenza, una ragione in più per credere nelle nostre potenzialità e continuare a sperare in un futuro migliore. L’università che è diventata un'aso sociazione di promozione sociale dà una grande valenza alla vita relazioo nale, al rapporto umano, all’amicio zia. Siamo orgogliosi e soddisfatti per quante persone oggi, avvicinano dosi all’associazione vivono meglio la terza età, con spirito di ottimismo e di entusiasmo, ma siamo anche dispiaciuti per quanti ancora rinuno ciano ad informarsi e a condurre una vita solitaria, lontano dalla cono vivenza civile, priva di interessi e di emozioni. A loro dico, con ramo marico, che stanno perdendo una grande occasione che la società oggi sta offrendo loro quella di uscire dall’isolamento, di superao re timidezze e frustrazioni, di abbattere il muro dell’ignoranza, di abbandonare vecchie abitudini e di godere invece l’età della maturità, della sago gezza, il dono grandioso della vita. Tanti nostri corsisti settantenni ed ultra ottantenni hanno rio scoperto la gioia di riappropriarsi della loro vita, di godere ancora l’alba di un nuovo giorno come fosse una nuova rinascita.

I presidenti Torino e Birtolo: «Risalire la china non è facile, ci vorrà del tempo. Massimo 4 anni»

Obiettivo dei dirigenti: «riportare la pallavolo ai livelli che merita qui in città»

«Stiamo cercando di riportare la pallavolo ai livelli che merita».

G

• UNA FOTO DI GRUPPO PER LA COMPAGINE SPORTIVA DEL VOLLEY DI FRANCAVILLA FONTANA.

La squadra francavillese guidata da mister Giusepo pe Spinelli e mister Leonardo Altavilla, dopo aver raggiunto il traguardo del secondo posto, si sta preo parando per affrontare i play-off per garantirsi quino

Carni Bovin e, Suine e P ollami

rne Preparati di ca

XIX

di Aldo Micocci

La voglia di imparare di tanti corsisti settantenni ed ultra ottantenni, oltre ovviamente a coloro i quali hanno superato gli "anta"

ran girone di ritorno quello della Green volley – New volley Francavilla, squadra maschile che milita nel campionato regionale di Prima Divisione Giovani maschile.

.it

di una bella promozione nel campionato regionale di serie D. Play-off a parte quella del locale team di pallavolo è stata una buona annata. Più che contenti i due Presidenti Mimmo Torino e Francesco Birtolo, rispettivamente presidente della New Volley e della Green Volley Francavilla. Due presidenti perché da quest'anno le due società hano no stretto un rapporto di collaborazione unendo le forze. E a quanto pare i primi risultati cominciano ad aro rivare. «Stiamo cercando di riportare la pallavolo ai livelli che merita - hanno dichiarato i due presidenti -. É un percorso non facile, ci vorrà del tempo, ma se tutto andrà come noi speriamo nel giro di tre, quattro anni la squadra francavillese, tornerà nella pallavolo che conta».

SPAZIO ALLE OPINIONI Politica nazionale e Politica locale

U

omini e non partiti; pare sia questa ormai la formula che riscuote maggiore consenso. D’altronde, per oltre un decennio in Italia non ha vinto una coalizione ma la personalità di Silvio Berlusconi; è stata la sua capacità comunicativa, i suoi progetti, la sua fantasiosa capacità di convincimento ad abbagliare milioni di elettori. Venuta meno la credibilità di Berlusconi è franata la fiducia alla coalizione di centro destra. Che sia l’uomo a convincere più che la formula politica lo dimostra anche il risultato di Milano e Napoli; in quest’ultima città, specialmente, ha prevalso la speranza di aggrapparsi ad uomo della legalità indipendentemente dai partiti. Di certo non ha vinto il centro sinistra ma ha perduto Berlusconi e, quindi, sempre di uomini si parla. A conferma di questa tesi, a livello locale vi è il fenomeno Cito a Taranto, Poli Bortone a Lecce e Ferrarese a Brindisi. Risultati legati più alle persone che allo schieramento politico. Che le ideologie siano andate in cantina è da tempo e forse con la caduta del muro di Berlino. Intanto esisteva una destra in quanto si contrapponeva ad una sinistra e viceversa. Cadute le ideologie si sono frantumate le coalizioni ed i modelli politici. Non ha pagato la formula del PD che fondendo la Margherita con il Pds non ha ritrovato la stessa forza; anime diverse, provenienze diverse e talvolta anche obiettivi diversi. Nel 2007, quando gridai al fallimento di quella soluzione fui aggredito e non creduto ma oggi vorrei trovare una traccia di quella fusione. Nel tempo le adesioni si sono modificate sino a vedere lo stesso Rutelli, fautore della fusione, andare per altra strada ed anche a livello locale fautori di quella formula hanno scelto percorsi diversi sino alla contraddizione. E se oggi il PD riconquista un pò più di visibilità lo deve a

qualche figura quale la Bindi, Franeschini e Bersani più che alla progettualità del partito. Anzi, il successo di Berlusconi negli ultimi tempi è dovuto all’assenza di alternativa che la sinistra non ha saputo offrire. La sinistra è quasi masochista, auto flagellante, con eccessivi protagonismi perche, evidentemente, non vuole fare coagulo intorno a qualche figura carismatica che pur esiste ma che per le tante gelosie ancora stenta ad emergere. Le primarie sono indubbiamente il metodo che garantisce un gradimento della base e, guarda caso, le primarie fanno emergere l’uomo, la personalità più che il progetto della coalizione. Nella nostra provincia il PD non esiste, la sinistra è divisa perché troppi personalismi emergono sino ad annacquare ogni azione politica; di certo vi è una assenza della sinistra contro una destra che proprio ora è in crisi e richiederebbe una presenza alternativa decisa e forte. L’unico baluardo contrapposto alla destra oggi è Ferrarese che governa con il PD ma non è il PD. Ed il PD cosa vuole fare? Come vuole rapportarsi con Vendola? La sinistra ha un progetto proprio tale da riproporsi all’elettorato o deve ancora affidarsi alla capacità del singolo che presta la faccia alla coalizione? La instabilità attuale prelude a prossimi impegni di consultazione; una campagna elettorale non la si improvvisa, i candidati non si raccattano o si prendono in prestito; i programmi non si improvvisano o si copiano, vanno redatti leggendo il territorio, le sue esigenze, le sue vocazioni ed aspettative. Molta gente è fuori perché la politica della sinistra è in cantiere, un cantiere aperto, un eterno cantiere i cui operai scarseggiano. Perché? Tani Roma


redazione@

ARTE & CULTURA

.it

XX

di Gianni Cannalire

ROMA/ Premiato il raffinato stile artistico di Laura Carone La pittrice francavillese ha esposto 25 dipinti a Berlino

• IL PREFETTO CONSEGNA LA MEDAGLIA AL SINDACO.

• IN PRIMA FILA LE AUTORITÁ INTERVENUTE INSIEME ALLA GIUNTA COMUNALE. (FOTOSERVIZIO: GIOVANNI DI NOI).

PUBBLIREDAZIONALE

Per l'evento, medaglia d'oro della Presidenza della Repubblica

Celebrati al teatro Italia i 700 anni della nascita di Francavilla

ARRIVA “PREZZINCITTÀ”, UN PROGETTO FINALIZZATO A SENSIBILIZZARE GLI ACQUISTI NEL PROPRIO CONTESTO CITTADINO MIRANDO ALLA PROMOZIONE DELLE AZIENDE LOCALI É senza ombra di dubbio destinata a crescere l’iniziativa commerciale pubblicitaria, l’ultima in ordine di tempo, realizzata da Emiliano Pinto e Massimo Incalza, di Francavilla Fontana (Br). Da anni ormai professionisti del settore, hanno deciso di promuovere “Prezzincittà”, un'iniziativa davvero interessante. Prezzincittà è un progetto finalizzato a sensibilizzare gli acquisti nel proprio contesto cittadino mirando alla promozione delle aziende locali. Perché nasce questa iniziativa? Noi che lavoriamo in quest’ambito, abbiamo notato il poco apprezzamento da parte del cliente nei confronti delle piccole e medie realtà produttive dovuta principalmente alla mancanza di una vetrina mediatica adeguata e professionale come quella dei grandi centri commerciali. Infatti basta andare in giro per i negozi della città per riscontrare facilmente che si trovano promozioni ed offerte anche più convenienti. Perciò sosteniamo che al cittadino-consumatore man-

chino solo le informazioni di riferimento, strumenti essenziali con cui comparare e valutare il proprio acquisto. I vantaggi per gli acquirenti sono diversi: spesa a "km zero", una vasta panoramica di articoli e servizi, rapporto diretto tra cliente e venditore, consigli per l’acquisto e post-vendita e per ultimo e non da meno la consapevolezza di sostenere con il proprio acquisto direttamente l’economia della propria città. Unire le migliori attività commerciali locali e promuovere i loro prodotti e servizi sul territorio. Questo è il vero obiettivo di “Prezzincittà”! Prezzincittà sarà distribuito gratis direttamente a casa vostra. La Iª uscita su Francavilla Fontana è a giugno. La prossima uscita, a settembre 2011. Per qualsiasi informazione legata all’iniziativa o per sapere le prossime città in programmazione: www.prezzincitta.it info@prezzincitta.it Cell. 393.9879965 Prezzincittà il vantaggio di avere tutto a pochi passi!

U

n grande eveno to preludio di tanti altri grandi eventi. Questa è stata la cerimonia inauo gurale dei festeggiao menti per i 700 anni della nascita di Frano cavilla, celebratasi mercoledì 17 maggio scorso presso il Teo atro Italia. La serata ha fatto registrare un buon successo di pubblico. Numerosi, infatti, i cittadini che hanno gremito la plao tea del teatro. Sul palo co i gonfaloni anche di alcuni Comuni, tra cui Manduria, Caroo vigno, Villa Castelli, Brindisi e ovviameno te Francavilla. Una serata in cui tutto si è svolto secondo programma. Dopo i saluti delle autorità convenute - il sindaco della Corte, il prefeto to di Brindisi Nicola Prete, il vicario epio scopale della Diocesi di Oria don Gianni Caliandro, l’assessore provinciale Maurizio Bruno, il coordinatore del comitato per i feo steggiamenti Vittorio Santoro ed il consio gliere del Parlamento

regionale pugliese dei giovani, Dario Mano cino - si è arrivati al piatto forte della manifestazione: l'ino teressante relazione storica del professor Giuseppe Poli (doo cente presso l’Unio versità Aldo Moro di Bari), dal titolo “Prino cipi, vassalli e cittadio ni”. Indimenticabile poi la commovente esecuzione dell’inno per i settecento anni composto dal maeo stro Antonio Curto. Al temine della serata al professore Poli è stata consegnato un manufatto rappreseno tante la Vergine della Fontana, realizzato dal maestro ceramio sta Leonardo Petrao roli. Agli altri ospiti è stata invece donata una medaglia como memorativa in brono zo, opera dei maestri orafi Pippo Franchina e Isabella Dirella. Tanto il manufatto quanto le medaglie sono state appositao mente commissionate dal Comune di Frano cavilla per le celeo brazioni dei 700 anni della città.

I

• L'ARTISTA FRANCAVILLESE LAURA CARONE.

mportante riconoscimento nella Capitale per Laura Carone, artista eclettica francavillese che, con le sue pennellate, riesce a trasmetteo re un mix di emozioni all’occhio di un attento osservatore. Il 28 maggio scorso a Palazzo Barberini, accomo pagnata dal marito Vincenzo della Corte (sindaco di questa città), la pittrice di origini gallipoline, ha rio cevuto un premio nell’ambito della rassegna internazionale “I maestri italiani del colore a Dublino” (Bero lino) insieme ad altri pittori proveo nienti dalla Puglia, da altre regioni italiane e da altre nazionalità. Nel corso della suggestiva cerimonia Laura Carone è stata pure insignita della “Gran Nomina di Accademico dei Dioscuri 2011”. La pittrice francavillese (la sua galo leria d’arte è situata in via Savoia, 45) ha tenuto a Berlino dal 10 al 13 maggio scorso presso il Centro Cono gressi “Mercure Tempelhof Airport” una mostra personale. Ha esposto 25 opere, alcune delle quali realizzate con la tecnica dell’acquerello. La mostra è stata organizzata dall’Aco cademia Internazionale dei Dioscuo ri, nell’ambito delle manifestazioni collaterali alla rassegna itinerante “I maestri italiani del colore 20102011”. Per l’occasione, il presideno te dell’Accademia dei Dioscuri, il prof. Salvatore Russo, è stato riceo

vuto presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino, dove ha consegnato, per l’ambasciatore, nelle mani del Prio mo Ministro, una cartella litografica dell’artista Laura Carone. La sua carriera artistica annovera nuo merose rassegne personali in Italia ed all’estero a partire dal 1993 e paro tecipazioni in diverse mostre a livelo lo locale e provinciale. Suoi maestri e punti di riferimento: Vittorio Del Piano, Giuseppe Lombardi e Riccaro do Zigrino. Nel corso degli anni Laura Carone ha raffinato la sua pittura. Predilige i paesaggi come pure figure mitologio che apparentemente astratti. Dai suoi acquerelli traspare tutta la sua dolo cezza, tutta la sua passione per l’aro te, ma anche il suo profondo legame con il marito tanto da dedicargli una dedica nell’ultimo suo opuscoletto: “Con i tuoi baci, ho disegnato il mio cielo stellato. A mio marito Vincenzo”.

• IL PREMIO RITIRATO A "PALAZZO BARBERINI" A ROMA.


redazione@

SPORT/ BASKET

.it

XXI

di Francesco Zizzi

SUL FUTURO, ECCO COSA NE PENSA IL COACH, DAVIDE OLIVE

«Sono pronto a regalare altre emozioni in questa squadra, ma non posso non ascoltare altre proposte»

P

• IL PRESIDENTE FRANCESCO BIANCO PREMIA COACH DAVIDE OLIVE. (FOTO: PIERO PALUMBO).

er Davide Olive la priorità principale è quella di rio manere a Francavilla. Ne parla lui stesso, per cono tinuare un'avventura iniziata dieci anni fa, avviata con le promozioni dalla C2 alla B Dilettanti e per aprire un nuovo ciclo vincente con la formazione della città degli Imperiali. «Tutti sanno che per me la priorità rimane sempre Francavilla - spiega l'allenatore della Soavegel Nuovarredo - voglio allenare finalmente nel tanto atteso Palazzetto, ma nello sport non si può mai sapere, aspetto con fiducia segnali dal Presidente e dalla proprietà, guardando

e ascoltando anche le altre proposte. Da questa stagione mi sento maturato, ogni stagione mi regala emozioni ed esperienza, ho conosciuto il panorama della B Dilettanti e calcato parquet storici come quelli di Capo D'Orlando, Reggio Calabria, Ragusa. Dunque, aspetto segnali importanti dalla dirigenza. Ribadisco: metto al primo posto l'intento di rimanere a Francavilla». Quella del Francavilla è stata senza dubbio una stagioo ne altamente positiva, da neopromossi i biancoazzurri si sono qualificati ai playoff dove è stato il Capo D'Oro lando in semifinale a "beffare" la formazione brindisio na. In gara 2 la vittoria è stata solo sfiorata davanti al pubblico della "San Francesco", dove Romeo Trionfo sul -2 non è riuscito a realizzare dalla lunetta i caneo stri che avrebbero portato all'overtime. «Credo possa

considerarsi un anno estremamente positivo - spiega Olive - alla prima esperienza in Serie B chiudere al terzo posto con la Due Esse Martina ed uscire in semifinale contro la corazzata Capo D’Orlando, giocando entrambe le gare alla pari. Tutto ciò lo considero certamente positivo. Personalmente rifarei tutte le scelte che ho fatto, abbiamo costruito una squadra equilibrata, senza prime donne. Fatta eccezione della meteora Soro, il resto sono state scelte azzeccate. L'unico rimpianto non aver potuto utilizzare per tutta la stagione Romeo Trionfo, con lui in campo ci saremmo divertiti. Cosa gli ho detto dopo la partita contro Capo D'Orlando? Non gli ho detto nulla di particolare, credo che siano stati sufficienti gli applausi e i cori del pubblico».

La 5ª edizione si è svolta giovedì 2 giugno. 40 le squadre partecipanti per un totale di circa 700 ragazzi tra i 5 e i 12 anni provenienti da tutta la Puglia

Un successo vero e con moltissimi partecipanti il 5° Gran Premio Mini-Basket "Città di Francavilla"

• COME MOSTRANO LE IMMAGINI, ANCHE GLI SPETTATORI, MOLTI GIOVANISSIMI, SONO ENTUSIASTI. • DIVERSE CENTINAIA I GIOVANI CHE HANNO PRESO PARTE ALL'INIZIATIVA. (LE FOTO, G.C. DALL'UFFICIO STAMPA SOAVEGEL-NUOVARREDO BASKET FRANCAVILLA, SONO DI PIERO PALUMBO).

rande successo anche G quest’anno per il “Gran Preo mio di MiniBasket - Città di

Francavilla Fontana”, giunto alla sua 5ª edizione e diventato ormai uno dei più importanti, nel panoo rama regionale pugliese, fra gli appuntamenti dedicati ai giovani campioni della palla a spicchi. In un giovedì 2 giugno soleggiao to, 40 squadre per un totale di ciro ca 700 ragazzi tra i 5 e i 12 anni provenienti da tutta la Puglia, hanno dato vita all’ennesima giornata di sport all’insegna del divertimento e della convivenza civile nel pieno rispetto dei valori promossi dalla pallacanestro.

In una cornice contrassegnata dai colori e dall’allegria, viale Lilla si è trasformato in un palcoscenio co per centinaia di ragazzi con la voglia di dimostrare sui 10 campi da gioco allestiti per l’occasione, tutto il proprio talento e il lavoro svolto durante il corso della stao gione nelle varie scuole di minio basket del territorio, storicamente sensibili e particolarmente attente nel coltivare la passione sana per lo sport. Il centro di Francavilla Fontao na si è riempito per un giorno, oltre che dei piccoli atleti, delle tante famiglie che hanno deciso di trascorrere un giorno di festa

• UN MOMENTO DELLA PREMIAZIONE, NELL'ANFITEATRO DELLA VILLA COMUNALE.

particolare al seguito dei propri figli e di tutti i tecnici del settore minibasket delle province puglieo si, che hanno dimostrato per l’eno nesima volta come lo sport sia anzitutto uno strumento educatio vo fondamentale nel percorso di crescita dei ragazzi, contribueno do al clima gioioso e conviviale dell’evento, mettendo al di sopra di tutto l’importanza per il rispeto to reciproco e la rilevanza sociao le dello sport. Grande successo quindi per un’iniziativa arrivata al 5° appuntamento e fortemente voluta dalla Soavegel-Nuovarreo do Basket Francavilla, che oltre agli straordinari risultati rago giunti con la prima squadra nelle

passate stagioni (ultimo il primo storico campionato disputato in Serie B dilettanti ed i prestigiosi risultati ottenuti dallo stesso con i giovani) evidenzia per l’enneo sima volta come il settore giovao nile sia il fiore all’occhiello della società francavillese, che, grazie all’instancabile operato del proo prio staff tecnico è riconosciuta come una delle società modello - nello specifico settore - anche a livello nazionale. Un grande plauso va inoltre a tutta l'organizzazione che ha contribuito in maniera determio nante alla riuscita di un evento che diventa anno dopo anno una tappa immancabile per l’estate

francavillese, consolidato ancor più dal numero di cittadini che partecipa con entusiasmo alla manifestazione. La manifestazioo ne si è conclusa nell’anfiteatro della stupenda Villa Comunale, dove tutti i partecipanti sono stao

ti premiati alla presenza di tutto lo staff societario biancazzurro e delle autorità intervenute anche loro entusiaste per la perfetta riuo scita dalla manifestazione che dà ogni anno lustro all’intera "Città degli Imperiali".

• I MINI ATLETI DELLA CATEGORIA "PULCINI" IMPEGNATI IN ALCUNI TIRI AL CANESTRO.


annunci@

.it

XXII

ARTE & CULTURA

Un successo il "Mimesi Art Show", evento d'arte contemporanea nella "Casa del Vino" Lo straordinario evento si è tenuto in occasione di "Cantine Aperte" a S. Marzano di San Giuseppe. Location: "Feudi di San marzano"

• QUI SOPRA ED IN ALTO, NEL RIQUADRO DI APERTURA PAGINA, PARTICOLARI DI UNA DELLE INSTALLAZIONI DELL'ARTIST-DESIGNER FRANCAVILLESE DANIELA CHIONNA.

A

nche quest’anno si è svolta presso l’Azienda Feudi di San Marzano di San Giuseppe, nel Tarantino (ed in occasione dell’evento Cantine Aperte, organizzato a livello nazionale dal Movimento Turismo del Vino) un importante evento d’arte. Quest’anno l’evento ospitato porta il nome di “Mio mesi Art Show”; ovvero, l’incontro, la commistione dei principali linguaggi dell’arte contemporanea. Il contenuto dell’art show, infatti, ha interagito col

contenitore ricco di storia, tradizioni e fortemente evocativo. Le opere, accuo ratamente scelte nel panorama dell’arte contemporanea, sono state concepite per armonizzarsi nello spazio che le accoglierà. Mimesi nasce dall’idea del Maestro Gaetano Russo (scultore, doo cente presso l’Accademia di Belle Arti di Roma) per l’occasione Direttore Aro tistico, non nuovo nella realizzazione di eventi dal carattere fortemente ino novativo e di rottura nei confronti dei

FRANCAVILLA, SPORT/ AEROBICA

O

• SUL PODIO ALCUNI DEI PROTAGONISTI DEI CAMPIONATI NAZIONALI DI AEROBICA.

linguaggi tradizionali dell’Arte. Di particolare rilievo - da ben sottolio neare e meglio precisare - la location presso cui l’evento si è svolto. Feudi di San Marzano è infatti la prestigiosa azienda vinicola che deve il successo internazionale alla competenza con cui da sempre coniuga pratiche agronomio che valide nel tempo con tecnologia d’avanguardia ed uno sguardo aperto al territorio. La kermesse - denominata “Mimesi” - si è svolta infatti in un luoo go quanto mai suggestivo, dagli ampi spazi articolati fra architettura induo striale, caratterizzati da elementi meo tallici, silos, contenitori, scale, tettoie

e tanto altro. L’evento ha raccolto note personalità nell’ambito delle “arti performative” e che provengono dall’intero bacino del mediterraneo. Ancora una volta, dunque, il mondo dell’arte abbraccia concretamente e non solo idealmente il mondo del vino. Inteso, quest’ultio mo, come elemento di profonda cultura del territorio. E ancora una volta le arti visive si intergrano perfettamente in questo ideale cammino che potremmo identificare come la “Via di Dionisio”, via di conoscenza e “perché no?” di continua sperimentazione e cambiao mento. Tra gli artisti presenti anche diversi puo gliesi tra cui l’Artist-Designer Daniela Chionna. Le sue installazioni del resto «hanno creato all’interno della particolare location, “abitata” da giganteschi silos in acciaio, suggestioni luminose di particolare effetto». Questi, del resto, alcuni dei commenti di alcuni degli autorevoli critici del settore. Ma ecco cosa ha dichiarato l’artista ad un giornalista. «Sicuramente ringrazio i

curatori che hanno voluto la mia presenza in questa splendida kermesse. Non ci sono limiti a quelli che possono essere gli spazi della sperimentazione artistica. É un immenso piacere avere la possibilità di confrontarsi con i linguaggi espressivi di altri importanti artisti che provengono da zone geografiche così lontane e soprattutto distanti l’una dall’altra ma che il Mediterraneo generosamente riduce e ricuce». Molto suggestiva e particolare anche l’installazione di Hadeel Azeez, artista di Bagdad, che ha scelto di vivere nelo la nostra regione riconoscendola come territorio pregno di energia e bellezza; ma questi sono solo alcuni nomi tra i diversi artisti che con la loro espreso sione hanno reso unica la serata del 29 di maggio. Molto interessante anche l’evento letterario con la presentazione del libro “Invisibili” di Giuse Alemano no e, a fine serata, l’incontro con la musica balcanica. Ancora una volta la vocazione dell’uomo per la libera creo azione ha unito le diverse culture nella casa del vino: miracoli di Bacco!

Ottima performance dei giovani ginnasti Ai campionati nazionali di Aerobica, sul podio l'ASD Ginnastica di Iaia.

• ENSUSIASMO TRA I GIOVANI ATLETI DELLA SQUADRA DI GINNASTICA DI FRANCAVILLA.

ttima performance dei giovani atleti dell'Asd Ginnao stica Francavilla di Nicola Iaia nei Campionati Nao zionali di Aerobica che si sono svolti il 14 e 15 mago gio scorsi a San Elpidio (Fermo). Un successo a dir poco brillante conseguito grazie agli atleti del team che si sono così classificati: nella Categoria Allievi, 1° classificato Francesco Sebastio e 4° classificato Giulio Carbone; nella Categoria junior A, 3° classificato Francesco Della Foro

tuna (individuale maschile); nella categoria junior B, 1° classificato Riccardo Pentassuglia (individuale maschile), nella Categoria Coppia 4° classificati Matteo Taurisano e Marika Gerunda, 9° classificati nella Categoria Trio Mario ka Gerunda, Sara Saponaro e Chiara Sebastio; nella Cateo goria Senior 2° classificato Antonello Caforio (individuale maschile); nella Categoria Trio 1° posto per Antonello Cao forio, Emilio Padula e Andrea Suma; 2° classificati nella

SERVIZIO TOILETTATURA

Categoria Gruppo ancora Antonello Caforio, Emilio Paduo la insieme a Francesco Maggio e Riccardo Pentassuglia. I Campionati Nazionali di Aerobica hanno poi visto tributao re un riconoscimento a quello che può a tutti gli effetti cono siderarsi il principale atleta della Asd Francavilla, ovvero il grande Vito Iaia. Già tredici volte campione italiano e camo pione europeo e mondiale nel 2005, è stato infatti nominao to allenatore della nazionale juniores di Aerobica Sportiva.

Sconto del 40% O sui prodotti per DEFLFERTA MESE PISCINA

(fino ad esaurimento scorte)

TONUS

Via Don Gnocchi, SN 72018 San Michele Salentino e-mail: waterworldfishing@libero.it Cell. 346 150 62 54


redazione@

.it

XXIII

FRANCAVILLA/ SPORT

La Soavegel-Nuovarredo si arrende ad un passo dalla finale per la A Dil. COCENTE LA SCONFITTA IN CASA - PER 82 A 83 - INFLITTA DALL’UPEA CAPO D’ORLANDO • NELLA FOTO QUI A SINISTRA, LA SQUADRA DEL FRANC AV I L L A BASKET IN AZIONE NEL CORSO DELLA PA R T I TA CONTRO L'UPEA C A P O D'ORLANDO.

S

• SOAVEGEL-NUOVARREDO BASKET FRANCAVILLA/ BINOMIO PERFETTO: STILE SUL PARQUET E SAVOIR-FAIRE DEL PUBBLICO.

i infrange sul ferro che sputa fuori un tiro libero a 3’’ dalla fine il sogno della Soavegel-Nuovarredo che chiude comunque fra i grandi applausi una stagione davvero entusiasmante. La società biancazzurra, che aveva come obiettivo iniziale quello di disputare un buon campionato alla sua prima apparizione in serie B, è ano data sicuramente al di là di ogni aspettativa arrivando a giocarsi alla grande l’accesso ad una insperata finale playoff contro la formazione reo gina del girone. Resta il rammarico per eso sere arrivati ad un passo dall’impresa ma anche tanta soddisfazione per quello che i ragazzi hanno mostrato sul campo fino all’ultimo secono do, facendo capire di essere pronti per la stagione a proo grammare qualcosa di verao mente grande. A fine gara, tanti i como plimenti per la formazione vincitrice; altrettanti per i rao gazzi di coach Davide Olive che hanno dimostrato ancora una volta di essere un grupo

po capace di competere alla pari con formazioni di altiso simo livello come, appunto, Capo d’Orlando che dispuo terà la finale opposta alla Viola Reggio Calabria che nell’altra semifinale ha avuo to la meglio sulla Due Esse Martina. Nessuna graduatoria di meo rito: i consensi vanno equao mente divisi tra tutti i como ponenti l’organico affidato a coach Olive che potrà andar fiero del lavoro svolto anche quest’anno a Francavilla. Essere arrivati ad un passo dalla finale è un risultato di grande prestigio, soprattutto se si considera che le squao dre che disputeranno il trio plo confronto per accedere alla A Dilettanti sono l’Upea Capo d’Orlando e la Viola Reggio Calabria, ossia due società che vantano trascorsi importanti anche nel massio mo campionato di pallacaneo stro maschile. Ora Francavilla potrà ripoo sarsi aspettando che l’Ammio nistrazione comunale conseo gni alla società del presidente Bianco il nuovo palasport.

UNA NOTIZIA CHE FA ONORE AL BASKET FRANCAVILLA

BASKET, A FRANCAVILLA É SULLA CRESTA DELL'ONDA

STILE IN CAMPO E SUGLI SPALTI

L’Upea Capo D’orlando "ringrazia" la squadra, i dirigenti ed i tifosi della Soavegel-Nuovarredo Basket Francavilla

A

ncora una volta il basket Francavilla si distingue per la sua sportività: l’Upea Capo d’Orlando - per mano del suo massimo esponente - ha infato ti personalmente voluto ringraziao re la Soavegel-Nuovarredo Bao sket Francavilla per l’accoglienza ricevuta a Francavilla Fontana in occasione della gara 2 delle semio finali. Ma ecco il testo delle “sue” parole. --«Ritengo doveroso ringraziare ulteriormente sia a nome mio sia a nome del nostro staff tecnico e dei nostri atleti, tutti voi per la splendida cordiale accoglienza ricevuta, per tutte le attenzioni che ci avete dedicato nel corso della seconda gara di play-off di semifinale, sottolineando in particolar modo la grande educazione e sportività del Vostro splendido pubblico. In bocca al lupo per il futuro». Francesco Venza, Presidente Orlandina Basket Capo d’Orlando

• RAFFAELE DONZELLI, CLASSE 1999.

Donzelli junior, (classe 1999), convocato per il Jamborée di Alghero

R

affaele Dono zelli, figlio dell’ex ato leta francavillese Gianni Donzelli (attualmente alleo natore del settore giovanile ed assio stente coach della Soavegel-Nuoo varredo Basket Francavilla) farà parte della rapo presentativa Puo glia al Jamborèe di Alghero orgao nizzato dal Coo mitato Nazionale Minibasket il 22

giugno 2011. L’atleta frutto del vivaio del Basket Francavilla è stao to prima selezioo nato nella squadra della provincia di Brindisi, vincitrio ce del Trofeo delo le Provincie dio sputato a Taranto il 15/05/2011, e poi, forte del rio sultato e delle sue caratteristiche tecniche e fisiche, nella rappreseno tativa Puglia dei nati nel 1999.


redazione@

FRANCAVILLA, PALAZZETTO DELLO SPORT

Altro che settembre, Palazzetto pronto a fine anno! Afferma il progettista: «So che l’amministrazione si sta già muovendo per gli espropri che dovrebbero riguardare 1200 metri quadrati»

A

fine anno il Palazzetto dello Sport sarà pronto. La rassicurazione non arriva dalla politica ma dai tecnici. Ad affermarlo è infatti uno dei due progettisti del coo struendo Palazzetto, l’architeto to Nicola Martina. «Stiamo lavorando alla copertura il legno lamellare ed alla sua impermeabilizzazione. Poi continueremo con gli intonaci. Confidiamo che, almeno per quanto ci compete, entro fine anno l’opera sarà consegnata alla città», rende noto il proo gettista che si sta occupando del Palazzetto assieme all’aro chitetto Angelo Fedele. Certo resta però il problema, che non è un problema da poco, della sistemazione degli esterni. E la patata bollente è tutta nella mani dell’amministrao zione comunale. «Un conto è

la struttura, un’altra la zona esterna. Dalle informazioni in mio possesso so che l’amministrazione si sta già muovendo per gli espropri che dovrebbero riguardare 1200metriquadri dalle parti di via Gabriele d’Annunzio», sempre l’architetto Martina. Già, la sistemazione degli esterni. Gli amministratori comunali, fin dall’apertura del cantiere, hanno sempre rassicurato che la locale squadra di basket - e non solo essa - avrebbe potuto beneficiare di questo impianto sportivo a partire dalla prossio ma stagione agonistica. Cioè a partire dal campionato 20112012. Dire che il palazzetto sarà ultimato a fine anno vuol dire però che, contrariameno te alle promesse, la prossima stagione non potrà giocarsi nel nuovo Palazzetto. Per il completamento dell’opeo

XXIV

di Maria Angelotti

Lo rende noto uno dei due progettisti dell'opera, l'arch. Nicola Martina

• UNA VEDUTA DEI LAVORI AL PALAZZETTO DELLO SPORT.

.it

ra occorrono ancora altri intero venti: sistemazione esterna ed allacci tecnologici e soprattuto to la costruzione di un paro cheggio. Per rendere compleo tamente utilizzabile l’impianto sportivo è infatti necessario predisporre un adeguato paro cheggio che, nel rapporto con i posti (1200) del Palazzetto dello Sport, necessita di un ben determinato numero di posti auto. Senza un’area di parcheggio il nulla osta per lo svolgimento di manifestazioni sportive sarebbe comunque a rischio. Nella scheda di fattio bilità è prevista la costruzione di un parcheggio interrato su due livelli per circa 200 posti auto. Sulla sua copertura è prevista la costruzione di un edificio a due piani fuori terra, di cui il primo destinato ad attività commerciali ed il secondo ad uffici ed un’area di sosta per altri 100 poi macchina. Il piao no finanziario è stato stimato in 3milioni di euro. Il Comune non ha i soldi, né può stipulare atri mutui. Ed allora si è pensato di ricorrere alla forma del Project Finano cing. Una soluzione sì, ma fino ad un certo punto. Se non si troo vano investitori la soluzione è praticamente sterile.

L'argomento sarà approfondito il 17 giugno presso il Teatro Imperiali

Pratica motoria contro l'obesità

L

a richiesta di movimeno to e di sport negli ultimi anni sta caratterizzando tutte le fasce di età: gli adulti si avvicinano alla pratica moo toria e sportiva per i benefici derivanti dal contrasto di stio li di vita sedentari; bambini ed adolescenti per limitare l’emergenza “sovrappeso/ obesità” tipica delle attuali generazioni di giovani. L'argomento sarà approfono dito venerdì 17 giugno ore 18,30 presso il teatro comuo nale degli Imperiali di Frano cavilla Fontana sito in via Municipio, in collaborazione con l'Officina Ortopedica Sao nitaria New Medical Trend di Francavilla Fontana e la SIXTUS, nota azienda di foro niture medicali e alimentari di tutte le associazioni sportive professionistiche (ingresso libero). Alla serata interverranno: prof. Italo Sannicandro (Coro so di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Ato tività Motorie Preventive ed Adattate, Università di Fogo gia), Federico Morini (ex cio clista professionista). L’adulto che si avvicina alla pratica motoria, spesso viso suta quale attività puramente ricreativa o legata al proprio tempo libero, il più delle volo te sceglie attività ed intensità di esercizio potenzialmente

rischiose per chi proviene da decenni di inattività e di seo dentarietà. Il decondizionamento motoo rio che infatti scaturisce da numerosi anni di assenza di pratica modifica i livelli delle capacità motorie, abbassano doli; la scelta di attività che impongono un carico motorio inadeguato pertanto si connoo tano come variabili in grado di aumentare il rischio di ino fortunio piuttosto che increo mentarne i vantaggi in termini di tutela della salute. L’assenza di una valutazioo ne legata principalmente all’idoneità medico-sportiva e specificatamente a quella dei prerequisiti necessari alla pratica motoria, sia pur di tipo amatoriale e ricreativa, preo senta margini di rischio noteo voli per il giovane, l’adulto ed il senior. La valutazione dei prerequio siti, molto diffusa in ambito agonistico e sportivo-profeso sionistico, è sostanzialmente assente nell’avviamento alla pratica motoria dei soggetti adulti. Valutare i livelli di forza, endurance, flessibilità e moo bilità articolare costituisce un passaggio fondamentale per la programmazione del training dell’atleta, viceversa per l’adulto sedentario che si avvicina alla pratica motoria

non sembra costituire oggi un momento di analisi utile alla determinazione della tipoloo gia di attività verso cui orieno tarlo, del volume di pratica e, soprattutto, dell’intensità dell’esercizio. In ambito giovanile, viceo versa, dove la percezione dell’importanza dell’attività motoria ha raggiunto signio ficativi livelli di diffusione è opportuno riflettere sull’adeo guatezza dell’offerta formao tiva. In ambito motorio e sporo tivo destinata ai bambini deve necessariamente partire dall’analisi dei bisogni del bambino stesso. La riduzione dei livelli di attio vità fisica unitamente ad una modesta attenzione delle istio tuzioni scolastiche tracciano un quadro preoccupante delo le caratteristiche motorie del bambino del III millennio. La stessa pratica motoria exo trascolastica risente di questo approccio alla problematica molto approssimativo e suo perficiale e risponde con un intervento molto spesso inao deguato. Solo partendo dall’analisi delo le criticità (molte) e dei punti di forza (pochi) delle attuali metodologie e dell’attuale organizzazione sportiva gioo vanile si può fornire un cono tributo realmente costruttivo.

NOVITÀ

SERVIZIO PRONTO INTERVENTO

Noleggio mini pa le e mini scavatori Noleggio bagni ch imici

TEL. 0831.812527 339.5063809 fax 0831.1810991

FARINA geom. DOMENICO Via per Grottaglie Km 0,050 - Tel 0831.812527 Fax 0831.1810991 72021 Francavilla Fontana (Brindisi) Iscr. albo Naz.le Gestione Rifiuti n. BA580/O del 18/07/2006


redazione@

.it

XXV

FRANCAVILLA/ INIZIATIVE NEI QUARTIERI

Promossa dal comitato di cittadini una gara di Orienteering il 29 maggio sorso. Un centinaio gli iscritti

San Lorenzo, un quartiere da scoprire

G

• FOTO DI GRUPPO DEI PARTECIPANTI ALLA GARA.

ara di orienteering quartiere San Loreno zo 29 maggio 2011. Nel novero delle varie inio ziative programmate, delo le quali alcune già messe in atto nello scorso mese di agosto (palo della cuco cagna, mostra di pittura estemporanea per ragazzi, rappresentazione teatrale), e nello scorso mese di maro zo (ballo delle mascherine, partecipazione alla sfilata dei carri allegorici, la peno tolaccia) domenica scorsa, 29 maggio, nel quartiere San Lorenzo Martire di Francavilla Fontana, si

• SPONSOR UFFICIALE DELLA MANIFESTAZIONE, NUOVARREDO. MEDIA PARTNER "QUARTO CANALE RADIO".

è svolta la prima gara di “orienteering quartiere San Lorenzo: un quartiere da scoprire” organizzata dal comitato volontario cittadino quartiere San Lorenzo con l’Asd Team Francavilla Fontana, l’aso sociazione di promozione sociale "Novaria", col pao trocinio morale dell’ammio nistrazione comunale ed in collaborazione con Nuoo varredo ed il gruppo media "Quarto Canale Radio" e "ilbrindisino". Questa inio ziativa è servita a creare movimento nel quartiere e farlo conoscere al resto

della città. A questa prima edizione - stando a quanto comunio cano gli stessi organizzatoo ri nella nota pervenuta in redazione - hanno preso il via circa 100 iscritti di età variabile dai 3 agli "anta" anni. Il che è stato indice di una buona riuscita della manifestazione consideo rando anche il fatto che la disciplina è poco conosciuo ta nella nostra città. Paro ticolare apprezzamento è stato espresso specialmeno te dai ragazzi che si sono divertiti come non mai e che hanno manifestato la

volontà di partecipare alla prossima edizione. Alla fine della gara, alla preseno za del vice sindaco Cosimo Bungaro e dell’assessoo re Roberta Lopalco, sono stati premiati i vincitori di tutte le categorie. A tutti gli altri partecipanti è stata consegnata una meo daglia di partecipazione. Una targa ricordo è stata consegnata all’amminio strazione comunale e alla Prociv Arci Francavilla che ha reso la sua opera di controllo e assistenza ano che con l’ausilio di un’amo bulanza. Una targa, infine,

è stata consegnata anche a Nuovarredo sponsor uffio ciale della manifestazione. Un ringraziamento gli oro ganizzatori esprimono ano

che al bar Flavia e alla mao celleria di Luigi Taurisano i cui esercizi commerciali sono ubicati su viale Abo badessa.

• L'ASSESSORE MIMMO BUNGARO CON LO STAFF ORGANIZZATIVO DELL'INIZIATIVA SPORTIVA.


redazione@

.it

XXVI

FRANCAVILLA/ SPORT & SPORT Il presidente Giuseppe Montanaro: «Per il prossimo anno agonistico puntiamo all'allestimento di corsi per atleti di ogni età»

Tennistavolo, il "Club Apuliae – Nuovarredo" promosso in serie B FRANCAVILLA/ CULTURA

di Arianna Cavallo

É anche autrice di libri per ragazzi

I segni del tempo nei romanzi di Lia Levi La scrittrice-giornalista ospite a Francavilla • IN QUESTA FOTO DI GRUPPO SCATTATA IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DELLA SQUDRA, PRIMO A SINISTRA É IL PRESIDENTE GIUSEPPE MONTANARO. ACCANTO A LUI, A SEGUIRE, IL PATRÓN, ANTONIO MAGRÍ, IL PROF. LEO FEDELE, CLAUDIO CONVERTINI, CESARE D'AMURI, MASSIMO ARIANO E GIUSEPPE ZECCHINO.

I

l Club Apuliae-Nuovarredo sabato 14 maggio si è recao to a Castellana Grotte per disputare l’ultimo incontro del Campionato Nazionale Maschio le di serie C. I ragazzi del Presidente Giusepo pe Montanaro, già promossi in serie B con una giornata di ano ticipo, hanno disputato l’ultimo incontro con grande conceno trazione anche perché di fronte avevano la terza forza del camo pionato e volevano chiudere con una vittoria. L’incontro si è concluso con il risultato di 5-1 per i pongisti della Nuovarredo con due vittorie di Massimiliao no Di Giuseppe, due vittorie di Luigi Boccadamo ed una vittoo ria di Claudio Convertini. Chiuo de così il campionato la Nuoo varredo con 26 punti davanti al Casamassima con 22 punti ed al Castellana Grotte con 20 punti. «I ragazzi – spiega il presio dente Giuseppe Montanaro - quest’anno hanno avuto un rendimento altissimo ed hanno onorato la città, lo sponsor e tutti quelli che ci hanno seguito nel corso del campionato venendo ad applaudirci non solo da Francavilla Fontana ma da tutti i comuni vicini. Ora inizia l’avventura della serie B,

sponsor permettendo. In questo sport i giochi si aprono e si chiudono in poche settimane e bisogna essere bravi e fortunati nel seguire durante l’anno gli atleti che si mettono in evidenza e chiudere gli accordi per tempo. Dopo non ci sarà più la possibilità di riparare come avviene in altri sport, perché una volta che l’atleta ha già giocato un incontro con una società non può più spostarsi per il resto del campionato. La vetrina massima sarà Rimini dal 14 al 26 giugno con i Campionati Italiani ai quali parteciperanno atleti di tutte le categorie. Noi però per l’anno prossimo puntiamo, oltre che alla serie B, anche alla promozione del tennistavolo con dei corsi che partiranno a settembre per atleti di ogni età a partire dai principianti per finire all’agonista. Nel 2010-2011 hanno occupato molto spazio le numerose iniziative, campionato di serie C nazionale, campionato di serie D regionale, tornei comunali, provinciali, regionali corsi di aggiornamento e formazione che continueranno a svolgersi anche l’anno prossimo. L’anno agonistico 2011-2012 si profila

ricco di avvenimenti che ci permetteranno - prosegue Montao naro - di continuare a costruire il nostro sport con successo, e ciò che più ci rende fieri ed orgogliosi è poter trasmettere alle nuove generazioni le emozioni ed i valori dello sport finalizzati allo sviluppo di una cultura ed educazione sportiva nei giovani. Sarebbe auspicabile la presenza di iniziative sportive scolastiche sempre e anche durate i nostri grandi eventi, per rendere meno distanti i giovani dai campioni e far vivere insieme le stesse emozioni, per questo motivo da anni sosteniamo l’attività di promozione e la divulgazione dello sport per continuare a far aumentare il numero di praticanti. Per tutto quello che il Club Apuliae ha fatto si ringrazia - conclude Montanaro - Antonio Magrì Amministratore della Nuovarredo, sponsor della squadra, il sindaco Vincenzo della Corte e il direttore del III° Circolo Didattico dott. Sergio Costanzo per averci concesso l’uso della palestra di Viale Giuseppe Abbadessa. Buone vacanze a tutti e arrivederci a settembre».

• LIBRERIA EDICOLÈ. GIANNI CANNALIRE INTERVISTA LA SCRITTRICE, LIA LEVI. NELLA FOTO QUI SOPRA, MENTRE DIALOGA CON GLI STUDENTI. PRESENTATI PER L'OCCASIONE I DUE ROMANZI "LA SPOSA GENTILE" E "LA SCALA DORATA".

S

i è inaugurato a Francavilla lo scorso 31 maggio, un "cenacolo della culo tura" all'interno della ristrutturata lio breria "Edicolè" di via San Lorenzo. Per l'occasione Gianni Cannalire ha intrato tenuto un dialogo con Lia Levi, scenego giatrice e scrittrice 80enne di origini pieo montesi, sull'ultimo romanzo "La sposa gentile". La Levi attualmente vive a Roma dove ha fondato e diretto "Shalom", il mensile della comunità ebraica. É autrice di romanzi per adulti e per ragazzi molto apprezzatri dal pubblico e dai critici. Lia Levi ha incontrato l'1 di giugno i rao gazzi della scuola media "S. Francesco d'Assisi". “Non dimenticare che dovrai fare la scrito trice”: queste le parole di una bambina ormai cresciuta. Queste le ormai vecchie speranze di una donna oggi dagli occhi piccoli e dalle mani gracili. I primi forse consumati da tutte le parole divorate in una vita intera; le seconde ino vece mostrano, attraverso delle vene molo to evidenti, i segni del tempo e il valore di quelle parole da giornalista e scrittrice questa volta buttate su fogli bianchi. Ma una descrizione minuziosa non serve a dimostrare la semplicità di una donna come Lia Levi. Soprattutto se si assiste alla presentazione del suo ultimo libro per ragazzi, in cui accanto agli occhi e alle

mani, a colpire è la disponibilità al dialoo go con i piccoli ascoltatori. La presentazione in questione del libro “La scala dorata”, edito dall’Edizione Piemme, nella collana per ragazzi del Bato tello a Vapore (Serie Arancio), è avvenuta nella giornata del 1 Giugno nella scuola media "S. Francesco d’Assisi" grazie all’impegno della libreria Edicolè, il cui obiettivo è quello di portare gli autori ai bambini, nelle scuole, per far riscoprire loro il piacere della lettura. La mattinata si è aperta con una breve deo scrizione della scrittrice, dopo la quale si è passati all’introduzione del suddetto libro, ambientato nel 1800 e di cui i protagonio sti sono 2 bambini, figli di un diplomatio co che cerca di convincere Napoleone III ad appoggiare l’Italia contro gli austriaci. Tra segreti e nuovi amici anche i due bamo bini saranno coinvolti in questa missione. Desiderosa quasi di passare oltre queste esigenze di circostanza, Lia Levi ha cero cato sin da subito un contatto speciale con i ragazzi, in particolar modo con i bamo bini delle scuole elementari, intervenuti all’evento. E lo ha fatto rispondendo ad ogni domano da le venisse posta, ma soprattutto preteno dendo di sapere il nome di ogni piccolo “giornalista”.


redazione@

diritti dei cittadini

.it

XXVII

di Marina della Corte

L'importante è non aver fretta nel concludere "l'affare"

Acquisto casa, consigli pratici per non farsi "fregare" Bisogna fare attenzione al preliminare inerente la proposta d'acquisto

A

cquistare o vendere una casa è un momento di grande importanza nella vita di ciascuno. É opportuno, quindi, ponderare accuratao mente l'acquisto senza temere di vedere sfumao re l' “affare” nella prima delicatissima fase della compravendita immobiliare, quella della firma del contratto preliminare o della proposta d’acquisto, ove la comunicazione trasparente rappresenta il “fil rouge” della salvaguardia dei diritti dell’aco quirente. Alcuni passaggi - benché diversi e più o meno aro ticolati - sono necessari nella fase preliminare di vendita: agenzia, prenotazione, “compromesso”, rogito notarile. Rivolgersi ad un’agenzia immobiliare “di nome” non è necessario, ma consente di “saltare” il paso saggio della ricerca diretta della casa entrando dio rettamente nel vivo delle trattative, anche se con alcune cautele. COS’È IL PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA Il preliminare di vendita, o “compromesso” è il contratto con il quale il venditore e l’acquirente si obbligano a concludere una compravendita, stabio lendone modalità e termini. Serve a impegnare le parti per il tempo necessario a risolvere eventuali problemi che non consentono la vendita immediata: ad esempio per l’acquirente la ricerca di un finanziamento e per il venditore la

consegna di una nuova casa. È importante distinguere il preliminare dalla proo posta d’acquisto, che impegna solo la parte che l’ha firmata e consiste, di solito, in un modulo preo stampato fornito dall’agenzia immobiliare con cui l’acquirente dichiara di voler acquistare un certo bene a un certo prezzo lasciando libero il venditore di valutare anche altre offerte. La sottoscrizione del preliminare, normalmente accompagnata dal versamento di una determinata somma di denaro a titolo di “caparra confirmatoo ria”, impegna, invece, da subito entrambe le parti. L’obbligo giuridico che nasce dalla firma del preo liminare ha effetto solo tra le parti promissario aco quirente e promissario alienante. Questo significa che, nonostante la firma del preo liminare, il venditore potrebbe: vendere lo stesso immobile ad altre persone ovvero costituire su di esso diritti reali di godimento (ad es. un usufrutto); potrebbe iscrivere ipoteche sull’immobile. Se questo accade, non si può chiedere al giudice di invalidare la vendita o la costituzione del diritto reale di godimento o la concessione dell’ipoteca, ma si può solo chiedere il risarcimento dei danni. Il venditore, inoltre, a prescindere da una sua “scorretta” attività negoziale, potrebbe “subire” azioni sull’immobile da parte di terzi (pignorao menti, sequestri, ipoteche giudiziali, atti di citao zione). C’è comunque un rimedio per evitare tutte queste conseguenze spiacevoli: la trascrizione del preo liminare nei Registri Immobiliari, per la quale è necessario l’intervento del notaio. GLI ELEMENTI PRINCIPALI DELLA VENDITA Il preliminare dovrà senz’altro indicare gli eleo menti principali della vendita quali il prezzo e la casa da acquistare, l'indirizzo e una precisa deo

scrizione (piani, stanze etc.). La casa dovrà essere inoltre indicata con i dati del Catasto. La prima e più importante verifica da fare – allo scopo di non incorrere nel rischio che un terzo possa impugnare, a ragione, l’atto di comprao vendita – è quella di accertare che il promittente venditore che firma il preliminare di vendita sia il vero proprietario, ossia se lui stesso ha comprao to dal vero proprietario, risalendo, in sostanza, di vendita in vendita, fino a ricostruire la storia della casa nei venti anni precedenti. Con questa verifica si controlla l'eventuale preseno za di ipoteche o servitù, ossia diritti che in genere possono essere esercitati sulla casa (ad esempio il diritto di passaggio nel giardino) o eventuali trao scrizioni pregiudizievoli (che possono cioè pregiuo dicare i diritti dell’acquirente). È importante anche verificare la regolarità edilizia della casa: se è stata costruita con regolare permeso so di costruire; se esistono domande di condono in corso; se è agibile, e altro ancora. Se si vende o si acquista un appartamento in cono dominio, è bene inoltre già al preliminare di vendio ta leggere il regolamento di condominio, verificare se ci sono eventuali delibere dell’assemblea cono dominiale inerenti lavori di straordinaria ammio nistrazione e soprattutto spese condominiali non ancora pagate dal venditore. ALCUNI CONSIGLI PRATICI PER UN ACQUISTO CONSAPEVOLE Per acquistare senza sorprese, è bene tenere a mente alcune semplici indicazioni: • non aver fretta di concludere l’“affare”; • farsi assistere da un legale sin dal momento delle “trattative” tra le parti; • al momento di rivolgersi ad un’agenzia chiedere innanzitutto l’importo della provvigione: se è più del 2% sarà sempre possibile “negoziarlo”;

• leggere attentao mente l’incarico Avv. Marina della Corte di mediazione Unione Nazionale Consumatori Info: 331/6123800 prima di sottoscrio marina.dellacorte@libero.it verlo ed eventualo mente chiedere di farlo visionare da persona di fiducia per escludeo re la presenza di clausole vessatorie (ad esempio irrevocabilità della proposta, penali a carico del consumatore, ecc.); • pretendere di scegliere, sin dall’inizio, un notaio di propria fiducia per la stipula del contratto prelio minare e del rogito definitivo: • corrispondere qualsiasi acconto o caparra in sede di compromesso a mezzo assegno “non trasferio bile” intestato esclusivamente al proprietario veno ditore (o ad ogni singolo proprietario pro quota). Meglio ancora se consegnato al notaio, che provo vederà a corrisponderlo alla parte venditrice non appena effettuate le necessarie visure e la trascrio zione del compromesso; • cercare di ottenere la consegna della casa qualo che giorno prima della stipula del rogito definitivo di compravendita, previa consegna del saldo del prezzo nelle mani del notaio (a garanzia del pao gamento): ciò consentirà di guadagnare tempo (ad esempio per le operazioni di allaccio delle utenze) e di diventare poi proprietari senza problemi. Perché la valutazione della reale convenienza di un affare sia completa non si può trascurare di esao minare gli aspetti fiscali della transazione. Prima di comprare è consigliabile, pertanto, esaminare se ricorrano o meno i presupposti (o, meglio, i requio siti soggettivi e oggettivi) per godere dell’agevolao zione “prima casa”. É utile, infine, chiedere che sia prevista una “peo nale” per ogni giorno di ritardo nella consegna dell’appartamento rispetto alla data concordata, che potrà essere detratta dal prezzo finale.

Carmelo Distante ACCONCIATURE

Novitˆ I noltre:

Via Filippo D'A ng i˜ 68 - Fra ncavilla Fonta na Tel . 0831. 854518Cell . 328.3527722


redazione@

.it

XXVIII


redazione@

.it

XXIX

FRANCAVILLA, FESTA DEL TRICOLORE

Al Tricolore gli onori degli Ufficiali in Congedo, sezione di Brindisi Antonio Ammaturo, presidente dell'UNUCI di Brindisi: «Soldati e semplici cittadini continuano a sacrificare la propria vita per la Bandiera»

• PROTAGONISTI I GIOVANI. NUMEROSE INFATTI LE DELEGAZIONI STUDENTESCHE DI OGNI ORDINE E GRADO CHE HANNO PRESO PARTE ALLA MANIFESTAZIONE. QUI SOPRA, NELLA FOTO: I RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA "S. FRANCESCO D’ASSISI" INSIEME CON GLI STUDENTI PROVENIENTI DALLA SCUOLA CAIO DOMENICO GALLO DI MESSINA, GEMELLATA PROPRIO CON LA SCUOLA MEDIA “SAN FRANCESCO” DI FRANCAVILLA FONTANA.

scorte, delle Associao zioni Combattentistio che e d’Arma; e poi i gonfaloni, con rispeto tive scorte, dell’ammio nistrazione provinciale, del Comune di Frano cavilla Fontana e degli altri Comuni della proo vincia intervenuti. Presente anche il preo fetto di Brindisi Nicola Prete ed in rappreseno tanza del presidente della Provincia l’asseso sore al Personale Antoo

• IN PRIMO PIANO. IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE PROVINCIALE U.N.U.C.I. DI BRINDISI, ANTONIO AMMATURO.

• SUL PALCO D'ONORE LE MASSIME AUTORITÁ CHE HANNO PRESO PARTE ALL'IMPORTANTE MANIFESTAZIONE.

L

• MOMENTO SOLENNE. TUTTI SONO SUGLI ATTENTI PER LA CERIMONIA DELL'ALZABANDIERA.

a Festa del Tricoo lore, organizzata dalla Sezione Unuo ci (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) di Brindisi

presieduta da Antonio Ammaturo, sarà certao mente ricordata come una delle più suggestio ve e riuscite manifestao zioni svoltesi nella proo

vincia di Brindisi per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Teatro della celebrao zione il “nuovo”, (pero ché restaurato da poco)

Monumento ai Caduti di piazza Vittorio Emao nuele II che, per l’occao sione, si è trasformato in un tripudio di bano diere tricolore. A far da prologo alla solenne cerimonia al

Monumento, è stata la sfilata del corteo, composto dalle autorità militari e civili che ha attraversato le vie ceno trali della città. Un trionfo di bandiere e labari, con rispettive

nio Martina. Particolarmente como movente il momento dell’alzabandiera. «La Bandiera - ha spieo gato Antonio Ammao turo, presidente della

sezione Unuci - rappresenta il più sublime simbolo della nostra identità nazionale. Ad essa sono tributati i massimi onori e ad essa si inchinano capi di stato e le più alte

autorità. Soldati e semplici cittadini hanno sacrificato, e sacrificano, la propria vita per difendere il Tricolore e le tradizioni ad esso legate». Alla Festa del Tricolore hanno preso parte, oltre alle autorità civili e poo litiche, le rappresentano ze militari interforze, la Cri (Corpo Militare, Infermiere Volontarie e Comitato Provino ciale), le Benemerite dell’A.N. Carabinieri e le scolaresche, tra cui anche una rappreseno tanza di studenti proveo nienti dalla scuola Caio Domenico Gallo di Messina, gemellata con la scuola San Francesco di Francavilla.


redazione@

.it

XXX

www.ilbrindisino.it annunci@ilbrindisino.it FAX: 0831 843550

É possibile inviare i vostri annunci ai seguenti indirizzi: - email: annunci@ilbrindisino.it - fax: 0831-843550 LAVORO OFFERTA OPERATORI / OPERATRICI età compresa 1840 anni, disponibilità part-time serale e full time, buona dialettica e uso del pc. Invio C. V.: formazione@mediateam.it AGENTE PUBBLICITARIO per Brindisi città. Info 329 3653333 DOMANDA RAGAZZA 22 ANNI, diplomata ragioniera programmatore, frequentante università di lettere, automunita (pat B) come commessa, segretaria. Cell. 320 1745336 RAGAZZO 24 ANNI automunito con patente B. C. DK. (CQC) come autista, operaio industriale. Cell. 380 3690039

pago rottamazione più compenso. Cell. 346 23 46 724 FURGONE O CAMPER SU FIAT 238 da rottamare ma con cabina o tetto, portiere, parabrezza siano intatti esenti ruggine. Pago rottamazione più compenso in caso altre parti da recuperare o la cabina con l'intero telaio. Cell. 346 2346724 VENDESI FIAT 126 personal 4 anno ’77 colore bianco tenuta benissimo, iscritta all’Asi. € 1000. Cell. 331 3350299 YAMAHA VMAX anno 2003 carbon-look km 9000 ottimo stato. Prezzo 5.000 €. Cell. 331 3350299

AUTISTA per pulman, patente (DK). Cell. 320 0460457

SUZUKI GSX-F 750 anno ’98 colore verde scuro km. 16.000, buono stato prezzo 1.600 €. Cell. 331 3350299

SIGNORA ITALIANA con molta esperienza per assistenza agli anziani, cerca lavoro come badante. Disponibile anche a tempo pieno. Cell. 328 8342330 – 329 7814781

MOTO GUZZI 650 Florida con parabrezza anno ’90 colore grigio metallizzato km 24.000 ottimo stato. Prezzo 3.000 €. Cell. 331 3350299

SIGNORA ITALIANA con molta esperienza cerca lavoro come badante. Disponibilità solo la mattina. Cell. 328 3733272

PORTAPACCHI NUOVI mai montati originali per Passat dal 2005 in poi Volvo V50 – Volvo Xc90. Prezzo 150€. cadauno. Cell. 331 3350299

AUTO & MOTO ACQUISTO 126 BIS da rottamare ma il motore ed altri pezzi sono in perfetto stato contattatemi

MAREA JTD SW anno 2001 colore nero met. buono stato da poco tagliandata. Km 162.000. Prezzo 2.000 €. Cell. 331 3350299

OROSCOPO

ARIETE Sentite la necessità di mostrare a tutti la vostra forma e la vostra voglia di vivere. Apparizioni mondane, feste e il vostro modo di fare brillante e spigliato faranno di voi dei veri intrattenitori in questo periodo di inizio estate: le persone che vi stanno attorno vedono, apprezzano e se ne compiacciono. Attenti a non trascurare troppo la vostra salute e a dare il giusto peso anche ai piccoli acciacchi, che sono fastidiosi e vanno tenuti in considerazione. TORO Avete acquisito forse la maturità di cui avevate bisogno per fare le scelte giuste al momento giusto, e di qui a poco avrete l’opportunità di svoltare davvero in meglio. Tante le persone che vi sono attorno che apprezzano voi e quello che state facendo: del bene per gli altri e per voi stessi. La forma fisica e davvero al top, siete pronti per affrontare al meglio quest’estate 2011 che sarà ricca di sorprese e novità. GEMELLI Avete troppa ansia di guardare oltre per scoprire cosa il futuro ha in serbo per voi e non sapete mantenere calma e tranquillità. Cercate di prendere dei momenti di riflessione per voi stessi e sfruttare le vostre amicizie e conoscenze per ottenere valide distrazioni alle vostre ansie. La famiglia vi è sempre molto vicina anche se ultimamente non siete stati in grado di ricambiare quello che qualcuno ha fatto per voi: cercate come sempre di non deludere. CANCRO Giugno 2011 sarà un mese da vivere in tutta tranquillità, senza esagerare né voler strafare: cercate di sfruttare al meglio il periodo favorevole che gli astri vi mettono a disposizione, e cercate di farlo usando la testa. La stabilità affettiva non è certo cosa su cui puntare in questo momento di indecisioni per voi, ma siete consapevoli di poter contare sempre sulle stesse persone che vi sono legate e che su di voi puntano davvero molto.

FRANCAVILLA FONTANA

· Antica Caffetteria Via Suor A.Zullino, 13 · Cin Cin Bar Viale Lilla, 48 (ang. via D’Angiò) · Biblioteca Comunale Via Dante Alighieri · Deutsche Bank Via Roma

MERCEDES CLK 220 CDI anno 2005 come nuova. Colore grigio metallizzato cerchi in lega 18" sedili in pelle nera, vari accessori, full optional 80.000 Km. Per info: 63cosma@ libero.it MERCEDES BENZ SLK 200 kompressor navi 1.8 full optional perfetta 26.000 km anno 2009 argento metallizzato visibile in tutta la Puglia. Cell. 392 0867745

PARQUET disponibile: Iroko, Doussiè, Afrormosia, tali d’Africa, Teak, Rovere e formato listoncino. Cell. 347 4576172 TELEVISORE 19-20 pollici shaub lorenz presa scart e telecomando nuovo 16:9. Cell. 346 2346724 MACCHINA DA SCRIVERE portatile solo se in perfetto stato. Cell. 346 2346724

ALFA 147 150 Cv - anno 2006 - km 46.000 - 6 marce. Cell. 339 8568778

SPECCHIERA OVALE con mensola luci laterali singole 45 € Tel. 0831 819097 ore pasti

FIAT UNO SX 5P anno 1993 in eccellenti condizioni privato vende per mancato utilizzo. Tel. 393 0009090

MACCHINA CAFFÈ ESPRESSO potenza 750 W capacità 300ml, nuovissima € 40. Tel. 0831 819097 ore pasti

OFFERTE VARIE

CAPPOTTO Lord /For pura lana Moessmer Tg 50, nuovissimo 120 €. Tel. 0831 819097 ore pasti.

VENDESI CAMERA DA LETTO più cucina (come nuove un anno di vita) marca Scavolini vero affare. Cell. 331 3678965

MONETE STRANIERE alcune in corso alcune fuori corso anche alcune banconote cent del regno d'italia cedo a collezionisti. Cell. 346 23 46724

FOTOVOLTAICO in comodato d’uso gratuito, 12 mq per kw, installazione gratuita e benefici economici. Cell. 328 0137052

AB ROCKET attrezzo ginnico per esercizi addominali vendo a 35 €. Cell. 388 7514292

MOBILE CUCINA dodici scomparti tre cassetti legno formica – tavolo 130 x 70 cm quattro sedie ripiani legno multistrato €300. Tel. 0831 819097

BASE CB 50 WATT per inutilizzo come nuova mod Saturn Galaxi molti canali per impossibilità montare antenna come nuova. Cell. 346 2346724

CONGELATORE come nuovo. Marca wegawhite alto 90 cm x 150 cm più frigo con cella congelatore. Cell. 331 3678965

CINTURA MASSAGGIANTE vibro sauna Rovera mai usata costo 40 € cedo a 30 €. mai usata per errato acquisto ancora con garanzia e scontrino con borsa istruzioni confezione intatta.

LEONE Il mese di giugno 2011 si farà sentire a rilento: la vostra testa è ancora fissa sui vostri impegni di lavoro e di affari, non avrete molto tempo per curare questo inizio d’estate. Iniziate se potete a dedicarvi più a voi stessi, se non altro il tempo necessario per sentirvi rilassati e in pace col mondo. Nell’ultimo periodo vi affligge un’eccessiva rivalità col prossimo che state davvero esasperando. VERGINE La vigilia dell’estate porta con sé per voi del segno zodiacale Vergine tante e brillanti novità: le state vivendo con passione e non dovete assolutamente perdere il meglio che questo periodo ha in serbo per voi. I vostri sentimenti stanno per essere soddisfatti e qualora abbiate un partner è innegabile come la stabilità del vostro rapporto sappia sempre rendervi felici e mai come prima appagati. BILANCIA Sapete cosa fare e sapete come ottenerlo: calma e tenacia faranno il vostro successo, e il vostro saper dosare il carattere a seconda delle situazioni in cui vi troverete tornerà sicuramente a vostro favore. Fisicamente in forma come poche altre volte potete vantarvi di essere stati, ne siete consapevoli e siete sicuri di poter contare su voi stessi. Chi vi sta attorno vi apprezza per come vi comportare e per quello che avete fatto. SCORPIONE Avete sicuramente dei compiti da sbrigare e qualcosa da sistemare, ma affrontare gli impegni in questi termini non sempre porta ai frutti sperrati. Cercate di ragionare a mente fredda e a non voler esagerare come spesso capita. Sentite l’affetto e la vicinanza della famiglia che non vi fa mancare mai aiuti e presenza, ma avete probabilmente bisogno di qualcosa di più: un rapporto affettivo stabile su cui poter contare e su cui fare fede.

· MPS Via Capitono di Castri · Edicola Ai Portici P.zza Umberto I · Bar L'Angolo Via B. Forleo, 45 · Stazione di Servizio ERG Via per Ceglie · Colorstudio Picardi Via S. Francesco, 211

Cell. 346 2346724 FORNETTO 1380 W termostato, indicatore potenza, selettore, timer ed altri accessori; mai usato € 55. Tel. 0831 819097 ore pasti. PELLICCIA volpe di groenlandia argentata 200 € Cell. 389 4387846 SALA DA PRANZO in mogano composta da vetrina tav.tondo, 6 sedie € 300,00. Cell. 328 0866201 CAMINI in marmo, pietra e legno, stile Luigi XVI, scolpiti a mano più camini prefabbricati. Svendo per cessata attività. Cell. 333 9251199 ACQUISTO CAVETTO per collegare al pc il cellulare lg u 250 e cavetto per coll al pc cell u 830. Cell. 346 2346724 IMMOBILIARE VENDESI GARAGE di 33 mq in via R. Caniglia a Francavilla Fontana. Cell. 328 3482633 TERRENO 3000 mq uliveto e frutteto con casa da 8 mq e con forno a pietra esterno. Cell. 320 5794177 BOX AUTO 17 mq via Occhi Bianchi, 22. Prezzo 15.000 €. Cell. 327 1245763 TERRENO 3000 mq uliveto e mandorlato, contrada Carlo di Noi superiore. Cell. 327 4971377

ULIVETO SECOLARE esteso su 2 ettari contrada Buontempo - Francavilla Fontana. Info 368 7791876 AFFITTASI SAN MICHELE SAL. centro appartamento pianterreno ristrutturato 150 mq: 5 vani + servizi (con 2 bagni nuovi), garage, cortile, loggia, veranda: 400 € . Cell. 333 9869016 BOX AUTO libero subito affittasi via Zara angolo via Gorizia. Ampia superficie, utile anche per deposito merce. Cell. 339 5786240 LOCALE COMMERCIALE metri quadrati 220 circa, anche frazionabile. Via C. Pisacane, angolo via Di Summa a Francavilla Fontana. Info 346 9858333 POSTO AUTO via Fratelli Bandiera 63, a Francavilla Fontana. Info 339 2296034 MESAGNE via Verona - tre camere, ampio salone, doppi servizi, cucina, termoriscaldato, balconi, 2 verande, e lastrico solare. Tel. 0831 819097 CERCASI CASA ABITABILE zona centro piano terra mq 150 circa più ortale o giardino in Francavilla Fontana. Cell. 339 3769484 BRINDISI CASA IN AFFITTO 3 vani ed accessori max 400 € mensili non ammobiliato p.terra zone centrali di cui un ampio vano, altri due medi e un’ ampia cucina zone servite. Cell. 346 2346724

SAGITTARIO Tenaci ed efficaci a lavoro siete davvero molto concentrati in quello che state facendo e i risultati non tarderanno certo ad aspettare. Non state però vivendo questo periodo come ci si dovrebbe aspettare: forse avreste bisogno di svago, forse di stare più assieme a chi vi sta vicino, sta di fatto che qualche stacco ogni tanto non potrebbe che farvi bene. Attenti alla forma fisica: dedicate un po’ di tempo alla cura del corpo e a voi stessi. CAPRICORNO Svogliatezza e desiderio di svago faranno in questo mese da padroni. Non sarà certo a lavoro dove renderete il meglio, quanto in feste mondane e vita di relazione: in quest’ambito sarete davvero imbattibili ed accattivanti. State facendo progressi indubitabili anche nei rapporti con il vostro partner, che vi apprezza sempre di più; qualora non siate accompagnati, non dubitate del fatto che qualcuno che vi sta attorno vi abbia notato. ACQUARIO Grande voglia di far festa e di vivere l’inizio dell’estate al meglio: siete allegri, forse troppo, e non ci tenete certo a nasconderlo, ma fate attenzione che qualcuno non possa dubitare della vostra serietà. La forma fisica è davvero al top e ne andate fieri ed il rapporto con amici a partner proseguono bene: cercate di non dedicarvi sempre e solo a voi stessi, ma di concedere qualcosa anche a chi vi sta attorno. PESCI Inizia l’estate e voi del segno zodiacale pesci state aspettando molto questo momento: il momento del vostro riscatto, per far vedere a tutti quanto valete. Le occasioni per mettervi in mostra non mancheranno assolutamente, e dovrete coglierle secondo le vostre possibilità, senza eccedere in avidità. Il lavoro va a gonfie vele e non si vedono grandi cambiamenti all’orizzonte: per un certo periodo è anche giusto accontentarsi di quello che si ha.

Direttore Responsabile: Giovanni Cannalire - Redazione: Giovanni di Noi, Maria Angelotti Impaginazione: Giovanni di Noi - Periodico mensile della provincia di Brindisi Distribuito gratuitamente - Reg. Trib. di Brindisi n° 06/08 del 21/11/2008 Edito da: Quarto Canale Radio s.r.l. Piazzale del lavoro, Z.I. Francavilla Fontana (BR) Telefono: 0831 844559 · Fax: 0831 843550 Commerciale: Antonio Lonoce - Email: commerciale@ilbrindisino.it - Pubblicità: 339.3977111 website: www.ilbrindisino.it - Chiuso il: 07/06/2011 - Stampa: Galeati Industrie Grafiche s.r.l. · "Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - 70% DCB S1/BR"

Distribuzione porta a porta ...e nelle attività commerciali di Oria, San Vito, su Francavilla Fontana Ceglie e Carovigno e San Michele Salentino


redazione@

.it

XXXI


ORGANIZZANO CON IL PATROCINIO DI

Fontana


ilbrindisino43