Page 1

LEGGIMI SU: www.ilpendolinonline.it

Anno 2 - n째08 Agosto 2012

MENSILE GRATUITO DI INFORMAZIONE SPETTACOLO CULTURA E TEMPO LIBERO

SEGUICI SU:

Pa r al 1 tecip in P 째 CO a anc h N reg ALIO COR e tu ola SO : 3 me MA nto GN FOTO e s IFIC GR A che I da GIOI FICO a p ELL ag . I 23

VALENTINA FOFFO HA POSATO PER NOI:


il n

A d

R V

E M m

D T ta

p 3

R K

D d

R


Sommario

il Pendolino n° 7 Luglio 2012 Aut. Trib. Rieti n°3/2011 del 19/08/2011 Redazione Via S. Pertini,11 Rieti Editore Mario Picuti mario.picuti@alice.it Direttore Responsabile Tania Belli taniabelli75@yahoo.es pubblicità 3939157380 Responsabile Redazione Katia Costantini Direzione Grafica di Mario Picuti Realizzazione Grafica

4 L’intervista......................Ferzan Ozpetek 6 Alimentazione.........Nuove Norme Alimenteri 7 Le Erbe...........................Non solo Pesto 8 Salute..........Ossidone: Si Muore di Overdose 9 Cucchiaio & Forchetta.......La Pizza Rentorta 11 Eventi in Corso..........Premio Poggio bustone 12 Ferragosto...............Perchè si Festeggia ? 13 Psicologia.............................Bikini Blues 14 Agri-Cultura..............................Siccità 15 Amici a 4 Zampe............Fido va in Vacanza 19 Economia...........................On The Road 20 Bambini......................Piccole Accortezze 21 La cucina dei Vip...............Erneste Borgine 22 1° Concorso Fotografico de......”il Pendolino” 24 Fotografare....................E’ Solo Passione 25 L’Antistress.........................Belli Dentro 26 Binario 2........................You’re The Best 27 Illustri Ignoti.....Aimme e la Riforma Agraria 28/29.............Annunci Gratuiti e Foto Annunci 30..........................................Oroscopo IL PENDOLINO SU FACEBOOK PENDOLINONLINE SU TWITTER ILPENDOLINONLINE SU YOU TUBE Email: il.pendolino@libero.it - il.pendolinonline@gmail.it


L’intervista

P

oggio Mirteto ha già messo nel cassetto della storia la edizione n°XXI del Mirto d’Oro, ovvero della rassegna dedicata al “grande cinema italiano” più in vista della regione Lazio. Tuttavia, sono ancora calde le impronte che, anche per il ciak datato 2012, vi hanno lasciato alcuni dei protagonisti delle pellicole andate in scena, tra il 2 ed il 14 luglio scorsi, nella suggestiva cornice dell’anfiteatro naturale del Parco S. Paolo. Impronte che, a pieno titolo, e per indubbi meriti, già da diversi anni a questa parte costituiscono la stella polare del firmamento cinematografico italiano ed internazionale. Cioè, impronte che hanno tracciato la rotta evolutiva del pianeta cinema, un mondo complesso ed articolato al quale, malgrado le palesi difficoltà del peculiare momento storico, e le croniche carenze di ossigeno finanziario cui è costretto a vivere, l’improvvisa incursione dietro la cinepresa di volti nuovi, ha soffiato linfa rigenerante, aprendo possibili scenari sull’orizzonte del futuro. Quella linfa di cui è stato portatore, sin dal suo debutto con “Il Bagno Turco”, del 1999, Ferzan Ozpetek. Il regista turco che, a Roma, seguendo un duro percorso di studi, ha trovato la strada per coltivare ed esprimere il proprio talento. Quel talento di cui, anche quest’anno, si sono potuti deliziare gli spettatori del Mirto d’Oro, che, numerosi, hanno assistito alla proiezione dell’ultimo lavoro di Ozpetek: “Magnifica Presenza”. Presenza che, in realtà, Ozpetek non ha mai fatto mancare alla rassegna poggiana, per quale motivo? In effetti, ormai sono ben 12 anni che, in concomitanza con l’uscita di un mio film, ed a prescindere dall’esito che questo

4

a

di Tania Belli

avrà, vengo a Poggio Mirteto, ed il motivo è semplice, e si chiama Massimo Iaboni, ideatore e direttore della rassegna, a cui sono legato da profondo affetto e stima. Vista la costanza con cui partecipa alla rassegna e la sua immancabile presenza in Sabina, ha mai pensato di rendere questa zona cornice o scenografia di un suo film? Anche se l’idea potrebbe interessarmi, trovo assai complicato realizzarla, tuttavia a questi luoghi mi avvicinano molti bei ricordi, tra cui uno in particolare, quando, diversi anni fa, sono venute a trovarmi in Italia, dalla Turchia, mia madre e mia sorella e sono letteralmente impazzite per Poggio Mirteto e la Sabina. A proposito di bei ricordi, nelle sue pellicole trova spesso spazio il passato ed un manto di malinconia che su di esso si spande, quindi come poter spiegare questa particolare alchimia tra film-ricordomalinconia? A dir il vero la malinconia fa parte di me e della mia anima, tuttavia ciò non vuol dire che mi approccio all’esistenza con pessimismo, anzi, odio chi si piange addosso e credo che la ricetta migliore sia prender in giro la vita, affrontando con leggerezza il quotidiano, come tento di fare nei miei film, pur affrontando tematiche profonde. A tal proposito, proprio di recente, e con mia indubbia soddisfazione, si è risolta l’annosa diatriba sul dove e come collocare i miei film, ovvero nel filone drammatico o in quello più brioso della commedia. Un nodo che è stato sciolto in U.S.A. in cui da poco è stata tenuta a battesimo la categoria cinematografica del “dramma-commedia”.


a

Ferzan Ozpetek

Dunque, detto questo, ed alla luce della carriera sinora brillantemente percorsa, Ozpetek oggi come si sente? Questo per me è un periodo di riflessione e di velata tristezza, ma non per il lavoro, che mi soddisfa e mi ha soddisfatto a pieno e che prosegue a ritmi serrati, con molti progetti in mente da realizzare, e che sono già in cantiere, quanto per i fatti della vita. Mi spiego, questa per me è un’età in cui, con maggior insistenza, comincia a prender forma l’idea ed il senso della morte, mettendomi di fronte al venir meno di cari amici, peraltro qualcuno anche giovane. Comunque, nonostante queste prese di coscienza, per me, come ho già detto, vale sempre la regola di non piangersi addosso e cercare di vivere la vita con sorriso e leggerezza.

Nel consegnare il premio Mirto d’Oro 2012 a Ferzan Ozpetek, in qualità di regista di “Magnifica Presenza”, la presentatrice della rassegna, Cinzia Mascoli, affiancata come sempre dalla insostituibile figura di Massimo Iaboni, ha voluto manifestare al regista turco il proprio onore ed orgoglio nell’averlo sul palco, poiché, “parlando in rappresentanza della categoria degli attori, i quali tutti vorrebbero essere scelti per un suo film, posso dire che Ferzan riesce in maniera a dir poco eccezionale a valorizzarne le capacità interpretative di ciascuno, dirigendo in maniera eccelsa, ma, soprattutto, esprimendo la sua passione viscerale per il cinema e la forte sensibilità per la persona umana”

5


Alimentazione

di Giovanni D’Agata

Nuove norme alimentari

L

'ONU ha approvato nuove norme sulla sicurezza alimentare, compreso il livello massimo di melamina che potrà contenere il latte liquido per neonati al fine di proteggere la salute dei consumatori in tutto il mondo. Altre misure adottate comprendono nuovi standard di sicurezza alimentare dei prodotti a base di pesce, meloni, fichi secchi. Inoltre nei prossimi anni si lavorera' per realizzare un meccanismo di regolamenti piu' efficaci, standard legali e aiuti tecnologici migliori e un sistema di gestione dell'industria alimentare che possa garantire standard di sicurezza piu' affidabili come le etichettatura dei prodotti alimentari. La sicurezza alimentare diventera' anche, per la prima volta, un fattore di valutazione delle annuali performance dei governi. Il problema più comune è la qualità del cibo che non rispetta gli standard qualitativi e di sicurezza. I prodotti legati al latte, olio alimentare, cibo stagionale e bevande non alcoliche, sono fra quelle piu' soggetti alla sofisticazione alimentare e tra quelli dove e' stata riscontrata la peggiore qualita'. Come per la melamina che può essere letale ad alte concentrazioni e che è stata usata illegalmente per aumentare il contenuto proteico apparente nei prodotti alimentari, compresi quegli per i lattanti e nel latte in polvere. Il latte contaminato con la melamina ha causato morte e malattia nei bambini. Due anni fa, la Commissione del Codex ha adottato un livello di melamina massimo di 1 mg/kg in polvere per lattanti e di 2,5 mg/kg per altri alimenti e mangimi. La Commissione ha ora indicato un limite massimo di 0,15 mg/kg di melammina in liquido latte per lattanti. Le aflatossine, un gruppo di micotossine prodotte da muffe, sono tossiche e sono note per essere cancerogene. Possono essere trovate in una varietà di prodotti come frutta secca,

6

noci, spezie e cereali a livelli elevati se il prodotto non è ben conservato. La Commissione ha ora accettato un sicuro limite massimo di 10 mg/kg per i fichi secchi, insieme a informazioni dettagliate su come dovrebbe essere effettuata una campionatura di test. Un problema di salute pubblica emergente riguarda la popolarità aumentata di fette di melone pretagliata. La polpa del frutto esposta può diventare un terreno fertile per batteri. Questo è stato collegato a life-threatening come la salmonella ed a epidemie di listeria. La Commissione raccomanda che meloni pretagliati dovrebbero essere avvolti o confezionati e refrigerati appena possibile e distribuiti a temperature di 4?c o meno. Raffreddamento e stoccaggio a freddo è stato consigliato appena possibile dopo il raccolto, mentre le lame di coltello usato per tagliare dovrebbero essere disinfettate regolarmente. L’igiene alimentare, in particolare per i molluschi, cozze e ostriche, frutti di mare sono diventate una preoccupazione per la sicurezza alimentare. La Commissione ha adottato una serie di misure igieniche preventive volte al controllo foodborne viruses. I virus sono generalmente più resistenti dei batteri e quelli trasmessi per via fecale-orale possono persistere per mesi nei molluschi bivalvi, suolo, acqua e sedimenti. Essi possono sopravvivere alla congelazione, refrigerazione, radiazioni UV e disinfezione ma sono sensibili al calore. Comuni malattie virali tossinfezioni alimentari sono causate da norovirus e il virus dell'epatite A. La Commissione ha rilevato che il principale pericolo per la produzione di molluschi, come ostriche e cozze, è stata la contaminazione biologica delle acque in cui crescono. Codex ha raccomandato ai produttori di alimenti in tutto il mondo l’etichettatura nutrizionale obbligatoria contenuta sui loro prodotti per garantire che i consumatori siano più informati; La Commissione Codex Alimentarius, nell’incontro dal 2-7 luglio, è stata frequentata da 600 delegati in rappresentanza di 184 paesi oltre l'Unione europea. Giovanni D'Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, per migliorare la sicurezza degli alimenti, lungo tutta la filiera propone l'istituzione di un database pubblico con la lista delle societa' che hanno superato gli standard di sicurezza alimentari e quelle che invece sono sulla black list. Oltre a ricompense previste per i consumatori che denunciano quelle societa' che non rispettano gli standard di sicurezza alimentare, come coloro che mettono sul mercato prodotti scaduti.


di Mario Picuti

NON SOLO PESTO

Le Erbe

I

l Basilico il cui nome originale è Ocymum basilicum è una pianta erbacea annuale con fiori bianchi, molto antica e ritenuta preziosa, infatti il termine basilico deriva dal greco basilicòn che significa “regale”, alcuni studiosi fanno risalire le origini del basilico all'India altri all’Africa. Le prime notizie nella storia europea sulla preziosa erba si devono ai Greci ed agli Egizi anche se la maggior diffusione si deve ai Romani. Esistono circa 40 tipi di basilico i più comuni sono: il "basilico genovese" che ha un profumo decisamente acuto e quello "napoletano" con foglie larghe, più delicato e con un sapore appena mentolato. Altri tipi sono il "fine verde compatto" di dimensione più piccola, ed un tipo comunemente definito "mammouth" con foglie molto larghe. Esistono anche delle bellissime varietà come per esempio: Basilico Greco è una pianta a portamento compatto, con foglioline piccole ( al massimo 2 centimetri ), questa specie di basilico è anche classificato come basilico “ gourmet ” ed è amato dai migliori chef. Viene utilizzato nelle minestre, piatti di carne e per la maggiore sul pollame ma può essere anche aggiunto alle insalate o per guarnire le nostre creazioni in cucina. Ha un profumo piacevole e delicato, il gusto è sapido.

Basilico Rosso ha spiccate proprietà rinvigorenti, dal sapore leggermente piccante, efficace rimedio contro la febbre e le infiammazioni, essendo in grado di rafforzare il sistema immunitario e migliorare la resistenza fisica. In cucina, viene utilizzato per aromatizzare piatti a base di crostacei, triglie, verdure, oppure per preparare un pesto curativo.

Basilico al Limone è una varietà medio precoce di facile coltivazione, pianta vigorosa a foglie verdi, un pò più piccole di quelle del nostro basilico, profumo intenso all’ aroma di limone. Ideale per insaporire piatti a base di pesce e pollo, ottimo per la caprese, perfetto nella limonata, in cocktail estivi e persino sul gelato, ma anche per creare un delizioso pesto alternativo. PESTO DI BASILICO: 50 GR. DI PINOLI, 1 SPICCHIO D’ AGLIO, 100 GR. DI PARMIGIANO, UN PIZZICO DI SALE E UN CUCCHIAIO DI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA. AMALGAMATE GLI INGREDIENTI E AGGIUNGETE 60 GR. DI FOGLIE DI BASILICO E FRULLATE IL TUTTO FINO AD OTTENERE UNA SALSA OMOGENEA. CONSERVARE IN FRIGORIFERO ! Per combattere l’alitosi si può usare un infuso di foglie di basilico , in tal caso si possono anche aggiungere altre erbe che hanno un odore molto piacevole (l’erboristeria saprà consigliare le erbe più adatte da aggiungere). Molto efficace è la maschera al basilico in tal caso si deve far bollire circa 250 ml d’acqua e alla fine aggiungere una manciata di foglie possibilmente secche di basilico e un cucchiaio di latte in polvere, avrete ottenuto una maschera che è ottima per rigenerare la pelle.

7


Salute

Ossicodone: si muore di overdose

L

a US Food and Drug Administration ha diffuso oggi una nota con la quale impone alle aziende farmaceutiche di cessare la produzione e la distribuzione di alcuni farmaci non approvati contenenti ossicodone. L'azione della FDA riguarda le società che producono e distribuiscono farmaci approvati con singolo ingrediente, a rilascio immediato di ossicodone in forme di dosaggio orali, tra cui compresse, capsule e soluzioni orali. Questi prodotti sono stati valutati dalla FDA per la sicurezza, l'efficacia, la qualità di fabbricazione, o un'etichettatura adeguata, comprese le informazioni e le avvertenze di dosaggio, e non potranno essere legalmente commercializzati negli Stati Uniti. L'ossicodone è un oppioide agonista con potenza elevata appartenente al gruppo dei fenantreni. Fu sviluppato nel 1916 in Germania, come uno dei diversi nuovi semi-sintetici oppioidi nel tentativo di migliorare quelli già esistenti: morfina, diacetilmorfina (eroina) e codeina. L'ossicodone è un analgesico oppiaceo, una classe di farmaci antidolorifici potenti. L'etichettatura e l'utilizzo improprio di ossicodone può portare ad overdose e alla morte. La FDA riconosce che i farmaci oppioidi sono associati ad abuso di farmaci, abuso e dipendenza, che hanno determinato un aumento delle lesioni e dei decessi negli Stati Uniti negli ultimi 10 anni. E in Italia? Usati per delle reali esigenze farmaceutiche, gli antidolorifici oppiacei vengono assunti sempre di più al posto degli stupefacenti classici come cannabis o cocaina. Non malati terminali quindi, ma in ultima istanza sarebbero giovani ragazzi gli utenti finali di tali pillole che vengono usate per lo sballo del sabato sera, con tutti i rischi che potete ben immaginare. Quindi anche in Italia ci sarebbe un’abuso di farmaci oppiacei

di Giovanni D’Agata

secondo la dr.ssa Milena Dondi e della dr.ssa Roberta Mazza dello Studio Lab, operanti da diversi anni nel settore delle Analisi e Consulenze per le Aziende, che insieme hanno fatto una scoperta sconcertante. Dall’analisi di circa 400 ciocche di capelli provenienti da giovani di tutta Italia, spesso inviate al laboratorio da genitori preoccupati, è emerso casualmente, dall’esame di routine sugli oppiacei, che in alcuni campioni di capelli presentavano alcuni valori fuori dalla norma che avevano insospettito i ricercatori. E’ emersa la presenza di farmaci a base di potenti analgesici oppiacei. Inoltre, nell’ultima relazione della Direzione antidroga della Polizia italiana, viene fatto riferimento alla forte possibilità che anche in Italia si stia diffondendo la cosiddetta “cheese heroin”, una miscela di eroina caramellata messicana e di antidolorifici da banco che sono vietati in Italia, ma che possono essere acquistati con estrema facilità tramite Internet. Per Giovanni D'Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, non solo, su internet oltre che acquistare facilmente questi antidolorifici che dovrebbero essere usati per curare il dolore in patologie croniche od oncologiche, ma anche nei forum i giovani si scambiano informazioni con tanto di testimonianze sul cosiddetto effetto “sballo” con tutti i consigli utili per l’acquisto. Dagli Stati Uniti all’Italia il traffico senza controllo dei farmaci analgesici sta aprendo un nuovo scenario su una nuova generazione di tossicodipendenti che attraverso internet oppure a causa dell’assenza di una qualsiasi attività di monitoraggio delle ricette mediche, riesce a procurarsi farmaci potenzialmente letali riuscendo ad aggirare l’ostacolo nell’anonimato e a basso costo, annunciando nei prossimi anni grandi rivoluzioni sia nel traffico della droga che nella sanità. Per tali ragioni vogliamo sapere se il Governo italiano intenda bloccare come è avvenuto per gli Stati Uniti la distribuzione e vendita di tali prodotti farmaceutici e se abbia già avviato un’inchiesta per verificare se l’uso di antidolorifici oppiacei stia prendendo piede in Italia soprattutto tra i giovani che acquistano questi farmaci sul web.

Se ti piace scrivere e vorresti vedere pubblicati i tuoi testi, invia i tuoi articoli a: il.pendolino@libero.it - il.pendolinonline.it e se saranno giudicati interessanti li vedrai pubblicati 8


e

La pizza rentorta

Forchetta Cucchiaio &

P

izza molto calorica ma squisita. Si definisce "rentorta" perché viene rigirata su se stessa. Tipica del Cicolano, che ne esalta aspetto e colori, annualmente, nella "Sagra della pizza rentorta" per la festa di Maria Santissima Assunta a San Paolo

Ingredienti: 500 gr. di farina 3 uova olio di oliva extravergine sale 1 pizzico di bicarbonato (facoltativo) acqua (se occorre) salsicce fresche

La Ginestra

Si possono fare molte varianti di questa gustosa pizza cambiando gli ingredienti che la riempiono. Si possono usare verdure varie, sia bollite che ripassate in padella con olio, aglio e peperoncino, da distribuire sulla sfoglia

Preparazione: Mettere la farina a fontana e inserire tutti gli ingredienti insieme. Con un movimento rotatorio, impastare le uova con il bordo interno della fontana di farina finchè la farina stessa non avrà assorbito le uova. Lavorare energicamente sino ad ottenere un panetto di pasta liscia (aggiungere acqua, se occorre). Spolverate di farina il piano di lavoro. Usando prima le mani e poi il mattarello, stendere la pasta con delicatezza dal centro verso l'esterno. Stenderla fino a quando la sfoglia non sarà di poco meno di 1 mm. Bagnare la sfoglia così ottenuta con olio extravergine di oliva e, dopo aver spolverizzato con una generosa dose di pepe, spezzettare la salsiccia e distribuirla sulla sfoglia. Iniziando dall'estremità più in alto, arrotolare la pasta fino a formare un lungo serpentone che arrotoleremo su se stesso. Posizionare nella teglia ricoperta da carta forno (certo la cottura ottimale è nel forno a legna ma oggi mi accontento del forno di casa), spolverizzare di pepe e bagnare con olio di oliva extravergine. Schiacciare un poco con le mani e bucherellare con uno stecchino. Infornare a 200° fino a che non diventi ben brunita. Sfornare e consumare ancora calda.

RISTORANTE PIZZERIA B & B Specializzati in Cerimonie, Banchetti, Ferragosto menù terra e mare, Feste ed Eventi, Camere, Piscina, Tennis con ingresso piscina gratuito

TUTTI I SABATO Menù Degustazione: Antipasto, 2 Primi, E DOMENICA 2 Secondi,Frutta, Acqua, Vino e caffè a Soli € 20

Speciale Agosto Weekend mezza pensione, bevande incluse € 55 a persona info: 3470305380-3473570544 Via Ricciari snc Ornaro (RI)

9


www.casaprota.net

10-15 AGOSTO 2012 CONCERTO DELLE BANDE BANDA COMUNALE NAZIONALE GARIBALDINA DI P. MIRTETO, diretta dal M° C. Gamberoni BANDA G. DUBOIN DI GINESTRA SABINA, diretta dal M° Giancarlo Cecca FILARMONICA GIUSEPPE VERDI di Casaprota , diretta dal Maestro Mauro Marcaccio SPETTACOLO MUSICALE CON L’ORCHESTRA SPETTACOLO

SIMONA

QUARANTA SAGRA DELLE FETTUCCINE AI FUNGHI PORCINI 12-13 AGOSTO

CORNA

in concerto

G


Eventi in Corso

di Lorenza Somogyi Bianchi

I FINALISTI E I LORO INEDITI : - Alex Bartolo - Mistica (Como) - Curandero - Canzone della palma (Roma) - Davide Valeri - Granelli di sabbia (Viterbo) - Eva - Aperitivo (Ancona) - Matteo Sperandio & Q-Artet - L’amore originale (Terni) - Michele Savino - Volevo essere Umberto Eco (Genova) - Paola Rossato - Io e la collina (Gorizia) - Rossella Aliano - Ali di ferro (Catania) - Secondo confine - Dimmi dove sei (Rimini)

GUARDARE ALLA MUSICA DI DOMANI RICORDANDO BATTISTI Alla ricerca dei talenti del futuro www.premiopoggiobustone.it Il prossimo 9 settembre avranno luogo le finali del PREMIO POGGIO BUSTONE 2012: i celeberrimi Giardini di Marzo di battistiana memoria (Poggio Bustone, provincia di Rieti) si animeranno delle nove band finaliste selezionate gli scorsi 3 e 4 marzo presso i Forward Studios fra le oltre 40 band provenienti da tutta Italia e ammesse alle audizioni. Una serata dedicata alle nuove proposte della musica d’autore di qualità, ma anche pensata per ricordare Lucio Battisti nell’anniversario della morte. Non a caso fra gli ospiti ci saranno i Battisti Project, la cover band di Padova che il 20 giugno scorso è stata selezionata al The Place fra le migliori proposte di cover band dedicate a Battisti pervenute alla direzione artistica dello storico locale romano. Assieme ripercorreranno alcuni momenti musicali del grande Lucio per la gioia dei numerosi fan che ogni anno approdano il 9 settembre in questo delizioso angolo fra i colli e i Monti del reatino.

musica d’au dedicati alla ne li io pa az ci ip in ec pr i rt a evede la pa Il Premio, fr pr fià, it lla al de qu nte di one del live tore emerge ione e. In occasi az al et in pr ig er or nt no l’i con un bra iesta anche imotisti viene ch tazioni, quindi, per d nale agli ar re tori, rp au te r. Due in parte come di una cove da te vità: da una ti en ea er cr ff a di ri ia strare la prop interpreti. Ad una giur mco la re me sto di valuta dall’altra co li, sarà chie diamo, or na ic ifi R m a. se ic us quella delle della loro m io è quella gli artisti e questo Prem contraddi plessità de tà ri la co la parti sti che si infatti, che ce, a quegli arti ’opportunità ssità della loro arte: vo i un e ir fr of di le m p re m p i co a la fr per on a caso distinguono nsato, ica, testi. N us pe m ca ti e, is on rt zi A , interpreta Personalità one italiana è quello alla ia della canz or assegnati vi rst te lla es de di i capace r i nom oltre che pe lorizzare una creatività icali, r va i forme, mus ic pe pl o te nt ol pu m ap in . tà he ili ic ib af ns gr ria se fiche, foto nare la prop cinematogra li, ra at te e ma anch

11


Ferragosto

Perchè si Festeggia ?

I

l termine Ferragosto deriva dalla locuzione latina feriae Augusti (riposo di Augusto) indicante una festività istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. che si aggiungeva alle esistenti e antichissime festività cadenti nello stesso mese, come i Consualia, per celebrare i raccolti e la fine dei principali lavori agricoli. L'antico Ferragosto, oltre agli evidenti fini di auto-promozione politica, aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane per fornire un adeguato periodo di riposo, anche detto Augustali, necessario dopo le grandi fatiche profuse durante le settimane precedenti. La chiesa cattolica ha designato questa data, per celebrare l’ ‘Assunzione di Maria’, il più recente dei dogmi cattolici, proclamato da papa Pio XII il 1º novembre 1950. Secondo questo dogma, Maria sarebbe stata assunta in cielo con il corpo. Cosa rigettata dalle chiese evangeliche, perché non menzionata dalla Bibbia, è incompatibile con i suoi insegnamenti

12

E così come allora il ferragosto per noi è un giorno sacro, pieno di gioia di vivere, ci si diverte a fare scherzi, gavettoni di ogni genere dai palloncini ai lanci in acqua dell’ amico di turno, magari il più distratto o che si è appena assopito sul lettino, per poi passare alle grandi abbuffate accompagnate da un buon bianco o una spina ghiacciata e per chiudere in bellezza la giornata, una doccia e tutti in discoteca !


?

Psicologia

di Manuela Del Gusto

V

acanze alle porte, estate inoltrata… Siete riusciti a liberarvi dei vostri abiti e mettervi in costume? Con la stagione estiva affiorano le preoccupazioni per il proprio aspetto fisico. Davanti allo specchio ci si pente delle abbuffate invernali, ci si colpevolizza per non aver fatto abbastanza sport, per non aver seguito una dieta sana ed essersi trascurati un po’. La bella stagione ci porta a svelare quelli che sono i piccoli difetti e proprio questi possono rappresentare un disagio se

non si ha un buon rapporto con il proprio corpo. Aspetto fisico e immagine corporea non sono la stessa cosa: mentre il primo si riferisce a ciò che osserviamo oggettivamente, (la pelle, gli occhi, la statura ecc.), l’immagine corporea è la rappresentazione del corpo che si costruisce nella mente ed è il risultato di emozioni, pensieri, giudizi, sensazioni, percezioni e ricordi. La prova costume produce in molti casi ansia, senso d’inadeguatezza e vergogna verso il proprio corpo. Nei casi più gravi si parla di sindrome “bikini blues”, un forte sentimento di disagio che si prova a esibire il proprio corpo in pubblico. Complici i media e la convinzione che il fisico sia l’unico biglietto da visita con cui presentarsi al mondo si ricorre spesso a vere e proprie terapie d’urto (diete restrittive, eccessiva attività fisica) con la speranza di perdere i chili di troppo, senza sapere che tutto ciò porterà al classico effetto “yo-yo” oltre che intaccare la propria salute. Ecco che il segreto per affrontare la prova costume risiede nella nostra mente. Questo momento di presa di coscienza può essere utilizzato per dare inizio ad un nuovo stile di vita più sano, orientato al benessere psicofisico. Attraverso l’accettazione del nostro corpo sviluppiamo l’autoconoscenza e l’auto accettazione per raggiungere una concezione personale della bellezza e guardarsi amorevolmente con i propri occhi, anziché attraverso quelli degli altri godendo di ciò che la bella stagione può offrirci.

BIKINI BLUES

13


Agri-Cultura

S

i è arrivato il caldo quello intenso, fastidioso ma le piante che ne pensano? gli olivi hanno un apparato radicale non molto profondo 60-70 cm se riprodotti per talea. Mentre se riprodotti per seme e poi innestati, hanno il fittone, ovvero una radice verticale che scende un pochino di più in profondità. La pianta d’olivo resiste abbastanza bene alla siccità, andando in riposo vegetativo, quindi vivrà ma la forte siccità può compromettere la stagione produttiva in atto e udite udite anche la successiva! Non vegetando, ovvero non costruendo il ramoscello nuovo, non si gettano le basi per la successiva produzione. Infatti l’olivo fiorisce solo ed esclusivamente sull’allungamento vegetale dell’anno precedente e di conseguenza solo su quel tratto di vegetazione potremmo trovare i frutti se la fecondazione del fiore sarà andata a buon fine. Ma noi cosa possiamo fare per aiutare le piante? La pulizia delle erbe nell’oliveto e si questo è indispensabile! Togliere le erbe per evitare che loro rubino l’umidità che necessita alla pianta. E ora un argomento che farà discutere voi lettori… Le lavorazioni nell’oliveto sono necessarie o è meglio lasciare in sodo il terreno e prevedere solo il contenimento della vegetazione? La lavorazione con vangatura, da farsi verso marzo aprile, permette lo sviluppo della vegetazione. Però crea dei problemi

14

SICCITA’

di Marco Agamennone

alla pianta perché fisicamente tronca tutti i capillari superficiali che vanno a prendere il nutrimento proprio nella fascia più ricca di fertilità i primi 20 cm e distrugge l’organizzazione colloidale del terreno ovvero il suo equilibrio per permettere alle radici di vivere che poi la natura impiegherà un anno per riorganizzare. Nei terreni molto profondi questo non crea problemi, mentre nei terreni di collina e alta collina dove il terreno fertile è molto esiguo li, come si può ben capire, tagliare e scombinare una fetta di fertilità è gravissimo. L’alternativa è il controllo delle erbe con trinciatura, questo metodo iniziato negli anni settanta in collina è molto utile perché evita il dilavamento del terreno, abbassa i costi di lavorazione, conserva attivi i capillari nella fascia ricca del terreno, permette comunque la sua ossigenazione in quanto le erbe con la siccità muoiono e lasciano lo spazio di aria dove erano le radici turgide, consente una raccolta molto più agevole perché il terreno in inverno con il cotico erboso si gestisce meglio (sia perché i trattori possono entrare nel terreno anche se bagnato sia per la manovalanza che si muove molto più agevolmente). Insomma per concludere io consiglio vivamente la trinciatura, nella mia azienda è dal 1960 che viene praticata, mio padre fece molte ricerche su questo argomento e fu il precursore della non coltura. Sia lui sia io non abbiamo mai trovato contro indicazioni a questa pratica. Ovviamente non abbiamo detto che al contrario lasciare le erbe sul terreno fa deperire la pianta, eleva il rischio incendi e peggiora lo sviluppo dei parassiti insomma è assolutamente da evitare quando inizia il caldo e la siccità. Per concludere vi auguro un buon lavoro magari nelle ore più fresche della giornata.


Amici a 4 zampe

FIDO VA IN VACANZA O

ggi una famiglia italiana su due convive con un animale domestico, ma purtroppo il fenomeno degli abbandoni in Italia non è diminuito. Perchè abbandonare un animale sulla via delle vacanze quando è possibile prenotare in anticipo una pensione per il vostro amico? Secondo una notizia dell'Agenzia dell'ANSA il prezzo varia dai tre euro della spiaggia fino ai 20 euro al giorno per il cane, 15 per il gatto e 10 per gli altri animali nelle apposite pensioni. Se invece desiderate portarlo con voi al

mare esistono strutture alberghiere in grado di accogliere i vostri amici a quattro zampe garantendo loro ospitalità e spazi adeguati, campeggi, hotel e spiagge accettano la loro presenza e offrono pacchetti convenienti che variano dai 30 ai 50 euro a settimana o addirittura a costo zero. Una volta presi accordi con la struttura che vi ospiterà, potrete iniziare a preparare i vostri bagagli e una valigia per Fido avendo cura di mettere all'interno tutto l'occorrente: un cuscino per la cuccia, il suo cibo preferito, due ciotole, giochi, bustine e paletta, garza sterile, cerotti, una museruola, un guinzaglio in più, docu-

GRAFICA E STAMPA

menti in regola e buon viaggio!

O F F E R T E D E L M ES E:

5.000 B IGLIETTI DA VISITA DA 119,00 5.000 CARTE INTESTATE DA € 139,0 0 2 0 . 0 0 0 V O L A N TI N I D A € 1 2 9 , 0 0 50 LOCANDINE DA € 47,00

BIGLIETTI DA VISITA, BLOCK NOTES, BUSTE, CALENDARI, CARTA INTESTATA, DEPLIANT, PIEGHEVOLI, GAGET, GRAFICA PERSONALIZZATA, GRANDE FORMATO, LOCANDINE, MODULISTICA, RIVISTE, TOVAGLIETTE, VOLANTINI maxgrafic@facebook.com - tel. 0746 790412 Rieti

15


Vendita e posa in opera di: Porte, Portoni, Infissi in Legno, Alluminio, PVC, Zanzariere, Scale, Basculanti Oscuranti e Parquet L ‘UNI CA ANNO A RILASCI AR E U DI GA POSA RANZIA SU N IN OP LL A ER A

CHIUSO PER FERIE DAL 8

Liquidazione totale di prodotti in esposizion in magazzino fino a esaurimento scorte Infissi certificati per risparmio energetico SCONTO SULL’ IRPEF DEL 55% anche su portoni blindati e del 50% su ristrutturazioni

LA QUALITA’ A PREZZI DI FA

SPECIALIZZATI IN CANTIERISTICA PRONTO INTERVENTO SERRA


DAL 8 AGOSTO AL 2 SETTEMBRE

di tutti i ione e o ad rte

Portoni blindati da € 299 CILINDRO EUROPEO, ROSTRI ANTISTRAPPO, ANTISCHEDA, LIMITATORE D’APERTURA, LAMA PARAFREDDO E 8 PUNTI DI CHIUSURA

Porte a libro da € 349 IN ESSENZA NOCE E NICCHIA OTTONE

Porte in essenza da € 99 IN CILIEGIO O LACCATO BIANCO

Porte in massello da € 310 IN NOCE O CILIEGIO PIU’ LAVORAZIONI

Porte scorrevoli da € 149 CILIEGIO O LACC. BIANCO, KIT CHIAVE

Vetrate artistiche da € 589 COMPLETE DI BINARIO IN ALLUMINIO

Finestre da € 149 mq.

FABBRICA

ICA RRATURE

MASS. PRIMA SCELTA, VETRO CAMERA

Scale in massello da € 690 LEGNO E METALLO, CERTIFICATE CE

zanzariere da € 25 mq. VARI COLORI, OTTIMA QUALITA’ NB: TUTTI I PREZZI SONO AL NETTO D’IVA


Economia

di Giovanni D’Agata

T

empo di vacanze e degli esodi dei vacanzieri che, alla luce degli indici rilevatori delle prenotazioni quale conseguenza della crisi economica, saranno assai ridotti rispetto al passato, anche se qualche milione di italiani non rinuncerà alle proprie vacanze spostandosi su e giù per lo Stivale ma anche all’estero. Tanti utilizzeranno i mezzi tradizionali, soprattutto l’auto, il treno e aerei, specie quelli low cost, ma il ritorno di una moda, forse più per necessità che per scelta, appare quasi come un vero e proprio boom: quella del cosiddetto viaggio on the road che ci riporta nostalgicamente agli anni ’70, ma con i correttivi che la rete ci consente. Saranno tanti, infatti, più di quanti si possano immaginare quelli che per esigenze di portafoglio, spiega Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, nell’estate di quest’anno più che in precedenza, per risparmiare, condivideranno i posti in auto o faranno l’autostop. La prova viene direttamente dal sito specializzato nella condivisione di posti in auto www.BlaBlaCar.it, secondo cui il numero di passaggi risulta essere già tre volte superiore al luglio del 2011, con ciò evidenziandosi che anche gli italiani vengono contagiati da un’abitudine già da anni presente in altri Paesi europei. Basti pensare che solo nell’ultima settimana si è registrata una vera e propria esplosione delle richieste, pari al 120% sulle medie di giugno di persone che scelgono di offrire o cercare passaggi in auto come nuova modalità di viaggio. Le modalità per condividere quest’esperienza sono semplici: ci si registra in maniera gratuita sul sito BlaBlaCar.it indicando le proprie informazioni di contatto, la città di partenza, la destinazione e per chi offre il passaggio, la cifra richiesta come contributo alle spese: quasi immediatamente vengono rilevate tutte le offerte di posti in auto precedentemente inserite dagli altri iscritti. Il resto è quanto mai ovvio: se si è trovata la tratta più consona alle proprie esigenze, basterà mettersi in contatto diretto con l’automobilista e fissare un appunta

ON THE ROAD mento per condividere il viaggio. La cosa più sorprendente è il popolo di cittadini europei iscritti al sito: sono oltre due milioni e le statistiche dicono che ogni mese ben 400.000 persone utilizzano questo strumento con successo avvalendosi di oltre un milione di posti disponibili, mentre la cifra richiesta come contributo alle spese è veramente conveniente se la media registrata sul sito è di circa 5 centesimi di euro al chilometro notevolmente inferiore a qualsiasi alternativa rappresentata da treno, aereo o mezzi pubblici. In Italia le tratte più richieste quest’estate, ovviamente, risultano essere quelle con partenza dalle grandi città del nord e destinazione le mete turistiche del sud: da Milano a Bari, Foggia, Lecce, Napoli, da Roma a Messina, oltre naturalmente alla gettonatissima Milano-Roma. Inoltre, i nostri concittadini non disdegnano le direttrici estere e tra queste per esempio: da Roma a Barcellona, o a Valencia, a fine luglio; o viaggi di oltre 2000 km come chi offre da Torino a Conil de la Frontera (Andalusia); la direttrice GenovaBarcellona a 60 euro fa impallidire qualsiasi offerta di compagnie aeree low cost; e poi Parigi, la Costa Azzurra, ed ancora più lontano verso Germania, Belgio, Regno Unito, Croazia, Polonia, Repubblica Ceca.

costruisci il tuo futuro

Frequenta i nostri corsi per perfezionarti o qualificarti acconciatore

Vieni a Trovarci

Siamo a Roma in Via Collalto Sabino, 52(Fs-linea Orte/Fiumicino aereoporto-fermata Nomentano)

o Chiamaci al n° 06 86214200

ISCRIZIONI

SEMPRE APERTE

www.lineaimmagine.com

19


Bambini

di Tata Katia

L

'estate è la stagione degli insetti, o che si vada al mare o che si stia in montagna c'e' sempre il rischio che si venga punti. In prima fila troviamo la zanzara la quale provoca prurito che si risolve in tempi brevi senza conseguenze . Di solito la puntura d'insetto non è pericolosa a meno che il bambino non sia allergico e quindi potrebbe provocargli uno shock anafilattico, bisogna quindi prestare particolare attenzione si si fanno gite in campagna , e magari portarsi con se il“FAST JEKT” un kit salva vita disponibile oggi anche qui in Italia, il quale contiene una fiala autoiniettore di adrenalina (fa regredire la dilatazione dei vasi sanguigni periferici, riduce l'edema e dilata i bronchi), pronta per l'uso sia per adulti che per bambini .La puntura di api o vespe sono invece dolorose, provocano gonfiore e bisogna fare attenzione al pungiglione, se invisibile dopo la puntura estrarlo subito e fare degli impacchi di acqua fredda in modo da dare sollievo alla zona colpita. Se l'ape dovesse pungere il bimbo in bocca, bisogna intervenire subito per evitare che la lingua si gonfi ed impedisca al bambino di respirare bene, quindi mettergli subito in bocca del ghiaccio, fargli bere acqua fresca ed eventualmente por-

tarlo al pronto soccorso se dopo la puntura fa fatica a respirare e si nota un gonfiore in viso. Nei prati invece troviamo la zecca, a differenza delle api non procurano dolore quando mordono, ma succhiano il sangue ed arrivano a gonfiarsi fino a diventare grandi come un pisello. Mai staccare la zecca tirandola in modo brusco, potrebbe rimanere all'interno la testa e creare infezione, quindi è meglio far gocciolare dell'olio di vasellina sull'insetto per soffocarlo in modo tale che lascia la presa e si distacca da solo. Esistono rimedi naturali per le punture di api o vespe da fare pero' sempre dopo aver tolto prima il pungiglione e lavato bene la parte punta, quale aceto e limone : prendere un batuffolo di cotone imbevuto di aceto, metterlo nella zona colpita e poggiarci sopra una fetta di limone “neutralizza il veleno”; efficace è anche la polpa della banana allevia il dolore e riduce l'infiammazione.

PICCOLE ACCORTEZZE O

vunque trascorriate le vacanze non dimenticate di proteggere i Vs. piccoli dal caldo, in quanto più sensibili e più soggetti a colpi di calore (che causa febbre, nausea e vomito); difenderli significa vestirli in maniera adeguata con abiti e tessuti leggeri, si per il cotone e il lino e divieto assoluto per i tessuti sintetici. Preferire tinte chiare piuttosto che scure attirano meno i raggi solari, indumenti non aderenti e non dimenticatevi di fargli indossare un cappellino in testa durante le ore più calde. Difendere la pelle con creme solari ad alta protezione non inferiore a 30 e resistente all'acqua, fare attenzione alla sudamina che si manifesta con piccoli puntini rossi sulla pelle, provocata

20

dal sudore, per rinfrescarlo potete fargli un bagnetto con l'amido di riso. Se si parte per un viaggio e in auto si accende l'aria condizionata, fate attenzione che non sia più di 4 – 5 gradi inferiore alla temperatura esterna (l'ideale sarebbe 26 gradi) e mai rivolta direttamente verso il bambino soprattutto se sudato, portate sempre con voi acqua fresca ma mai di frigorifero e anche mentre gioca ricordatevi di farlo bere .


di Paolo Celli

La Cucina dei Vip

U

na persona decisamente alla mano, col sorriso sempre sulle labbra e l’immancabile voglia di scherzare. Questo il ritratto di Erneste Borgnine, il celebre attore italoamericano recentemente scomparso alla veneranda età di 95 anni, che voglio regalare questo mese a voi lettori del Pendolino. Il ritratto di una brava persona, davvero difficile da incontrare nel mondo patinato di Hollywood, laddove l’essere umano perde la memoria di sé, snaturando la sua vera natura, per tramutarsi in una macchina per far spettacolo e soldi. Metamorfosi che, posso ben dire, non scalfì minimante Erneste, che conobbi la prima volta in un party a Las Vegas, mentre ero impegnato alla corte di Frank Sinatra; nel corso della festa mi sentii battere sulla spalla, era Erneste che, in un italiano pressoché perfetto, mi chiedeva se io fossi Paolo, l’artefice di quella cena luculliana; più precisamente voleva sapere se ero proprio io lo chef che aveva cucinato “i tortellini al ragù più buoni che ho mai assaggiato”, e che, addirittura, “superano quelli della mamma emiliana”. Da quel complimento nacque la nostra amicizia, suggellata da molteplici pranzi e cene di cui lui “felice per avere finalmente scovato il cuoco da sempre sognato”, mi volle protagonista ai fornelli, nella sua bellissima dimora di Los Angeles. Tuttavia, quando dovetti far rientro in Italia, sul finire degli anni ’70, non ci perdemmo di vista, anzi avemmo più occasioni per incontrarci, tra cui quella in cui, scelto da Zeffirelli per la memorabile pellicola “Gesù di Nazareth”, mi fece visita al mio storico locale di Trastevere, il Ciak. Vedendolo, stravolsi radicalmente il menù, trasformandolo da toscano a emilianopienontese, in onore dei vecchi tempi trascorsi insieme, che di certo mai dimenticherò.

INGREDIENTI per 4 persone: 50 gr. di carne di maiale, 25 gr. di carne di vitello, 1 fetta di mortadella, 1 fetta di petto di tacchino, 1 fettina di prosciutto magro, 50 gr. di cervello di abbacchio (o di vitello), 1 cucchiaio di parmigiano grattato, 1 rosso d’uovo, 1 cucchiaio di burro, sale, pepe e noce moscata.

Ernest Borgine RICETTA: TORTELLINI alla BOLOGNESE ( stile Borgnine ) PREPARAZIONE: in una casseruola fate rosolare i vari tipi di carne, aggiungendovi, in un secondo momento, anche la mortadella ed il cervello crudo; una volta cotte, passatele per 3 volte al tritatutto, aggiungendovi, mescolando bene fino a farlo divenire un unico corpo omogeneo, il tuorlo d’uovo, il parmigiano, sale, pepe e noce moscata quanto basta. Una volta pronto il ripieno, utilizzatelo per farcire la pasta, tirata a sfoglia sottile dopo aver lavorato 250 gr di farina, un uovo intero e acqua, pari a quella che riempie mezzo guscio d’uovo. Il ripieno andrà posizionato, per la quantità di un cucchiaino, nel mezzo di un dischetto ritagliato nella sfoglia della pasta mediante un bicchiere capovolto. Ciascun dischetto dovrà poi essere ripiegato a comporre una mezza luna leggermente asimmetrica, schiacciando bene con i polpastrelli nei punti di giuntura, che, una volta incollati, si provvederà a congiungere, ricavando la famosa forma del tortellino. I tortellino così ottenuti potranno essere lessati in acqua e conditi con il famoso ragù emiliano.

21


1°Concorso SCATTA le tue EMOZIONI e.CONDIVIDILE con NOI, RENDENDOTI PROTAGONISTA del 1° CONCORSO FOTOGRAFICO de “IL PENDOLINO”. Premio finale: un gioiello esclusivo per ciascuno dei vincitori delle 3 categorie in gara. Premi per i finalisti la pubblicazione delle 5 fotografie prescelte per ogni categoria Per conoscere le regole del concorso e potervi partecipare visita il sito web www.ilpendolinonline.it e clicca su mi piace, compila la richiesta d’ iscrizione pubblicata sul gruppo di facebook “ 1° CONCORSO FOTOGRAFICO DE “IL PENDOLINO” ed iviala a il.pendolinonline@gmail.it REGOLAMENTO :Il concorso si suddivide in 3 (tre) categorie: SCATTO MATTO: aperta ad immagini volte a rappresentare momenti, scene, o situazioni particolarmente divertenti, esilaranti oppure semplicemente stravaganti; IMMAGINIAMOCI: rivolta ad immortalare scorci di vita quotidiana o attimi che scandiscono la routine giornaliera, anche con uno sfondo onirico o ideale; DIARIO di BORDO: dedicata alle memorie del viaggio, senza limiti temporali o spaziali; Il Concorso è libero ed aperto a tutti coloro che vogliano prendervi parte; tuttavia ogni autore potrà parteciparvi con un limite massimo di numero 3 (tre) fotografie per ciascuna delle categorie in gara ed esclusivamente per un solo mese tra quelli compresi nel periodo di svolgimento del concorso. La partecipazione al Concorso è gratuita e si svolge esclusivamente on line, iscrivendosi nella apposita sezione a ciò dedicata. La compilazione della scheda di partecipazione autorizza l’organizzazione al trattamento dei dati personali del concorrente e l’utilizzazione degli stessi per tutti gli adempimenti relativi al solo Concorso Fotografico, ai sensi del D. Lgs 196/03. La partecipazione di minorenni sarà ammessa previo accertamento del consenso da parte di un genitore o di chi ne fa le veci. Aderire al concorso, redigendo l’apposita scheda, comporta la totale e incondizionata accettazione del presente regolamento. Tutti coloro che, correttamente, avranno assolto la preliminare fase di iscrizione, di cui sopra, potranno procedere all’invio mensile delle opere fotografiche tramite l’indirizzo e-mail il.pendolinonline@gmail.it e pubblicate su facebook (qua non mi fila) all’ interno di questo concorso, ma entro e non oltre il 10 Ottobre 2012. Il concorso scadrà nel mese di Novembre, termine stabilito per la comunicazione dei nomi dei vincitori e l’assegnazione dei premi, che verranno consegnati durante un evento ad hoc. L’organizzazione declina ogni responsabilità per i eventuali problemi che dovessero manifestarsi nella fase di trasmissione e ricevimento delle fotografie, siano essi dovuti ad anomalie tecniche, errori materiali o mancato funzionamento delle linee

22

il Pend di comunicazione. Gli organizzatori, pur garantendo la massima cura ed attenzione rispetto al materiale ricevuto, declinano ogni responsabilità inerente furti, smarrimenti o danneggiamenti che lo stesso potrebbe subire per qualsiasi causa o ragione, esonerandosi dall’obbligo di rimborso per danno o altro. Pertanto, si invitano i partecipanti a procurarsi copie di riserva delle fotografie inoltrate.Alle fotografie trasmesse va assegnato obbligatoriamente un titolo; esse dovranno presentare le seguenti caratteristiche: formato elettronico “.jpg” per quelle che verranno pubblicate su facebook ed in jpeg o RAW con risoluzione minima di 300 dpi quelle inviate a il.pendolinonline@gmail.it. correzioni digitali ammesse solo quelle in post produzione (ad esempio tagli, aggiustamento di colore o contrasto, rimozione macchie, ecc.), mentre saranno motivo di esclusione le manipolazioni, quali fotomontaggi, uso di timbro clone e tutto ciò che simuli, condizioni, alteri o renda artefatti i contenuti della foto. Le fotografie nelle quali compaiano figure, volti o tratti di persone riconoscibili, devono essere accompagnate da una dichiarazione del relativo autore che funga da liberatoria alla ripresa ed alla pubblicazione dei soggetti inquadrati, pena l’esclusione dal concorso.Inoltre, sarà ragione di esclusione dal concorso, proporre immagini: lesive della comune decenza e del senso civico; che richiamano concetti politici o riconducibili all’ambito religioso; che presentano un taglio spiccatamente pubblicitario; che siano già risultate vincitrici in altri concorsi. La Giuria inoltre si riserva il diritto di escludere dal concorso chiunque, partecipandovi, dovesse dichiarare il falso, oppure assumere comportamenti non rispondenti ad una condotta leale e competitiva. I partecipanti al concorso, con l’atto stesso della trasmissione delle immagini con le quali intendono competervi, dichiarano implicitamente di esserne i relativi autori, che esse sono espressione del proprio ingegno e possiedono i requisiti di novità e di originalità. Ciò detto, essi ammettono indirettamente di detenerne tutti i diritti correlati. Di conseguenza, l’operazione dell’invio delle fotografie, esonera gli organizzatori da qualsiasi possibile richiesta che possa essere avanzata da terzi in merito alla presunta titolarità dei diritti d’autore delle fotografie e dalla violazione dei diritti delle persone rappresentate e di ogni altro diritto connesso alle fotografie inviate. Ogni autore è responsabile di quanto costituisce oggetto delle immagini inviate. Le opere inoltrate per prendere parte al concorso non verranno restituite, rimanendo di proprietà dell’organizzazione, che, tra le altre cose, se ne avvarrà per la creazione di un archivio fotografico. Dunque, tutti i partecipanti al concorso, iscrivendosi allo stesso e procedendo all’invio delle fotografie, automaticamente concedono agli organizzatori, a titolo gratuito ed a tempo indeterminato: i diritti di pubblicazione delle stesse nell’ambito di ogni utilizzazione non commerciale


Fotografico

ndolino connnessa all’iniziativa ed alle esigenze de Il Pendolino; il diritto di riprodurre l’opera, con qualsiasi mezzo consentito dalla tecnologia e secondo le modalità che gli organizzatori ritengono più opportune, in eventi ed iniziative promosse da Il Pendolino a scopo di beneficenza. Comunque, resta fermo ed imprescrittibile il diritto degli autori alla citazione del proprio nome in occasione di tutte le forme di utilizzo. Le fotografie che si aggiudicheranno i premi messi in palio verranno selezionate da una apposita Giuria, le cui decisioni saranno definitive ed insindacabili. La giuria si compone di tre componenti, di cui due rappresentano il giudizio tecnico, configurandosi quali esperti del settore, individuati al di fuori dello staff organizzativo, mentre un terzo membro, scelto all’interno della redazione de Il Pendolino, costituirà il giudizio di qualità. La Giuria, ha la piena facoltà di escludere dal concorso ogni immagine non conforme alle disposizioni del presente regolamento. Tra gli elementi che la Giuria Tecnica terrà in considerazione per analizzare le foto, vi saranno anzitutto: l’abilità ad interpretare i temi che contraddistinguono le 3 (tre) categorie in gara; la fantasia e la creatività; l’originalità; il contenuto tecnico. Ogni premio assegnato verrà accompagnato da opportuna motivazione. Inoltre, la Giuria Popolare, se opportuno, avrà facoltà di disporre un premio extra alla fotografia che riceverà il gradimento degli utenti de Il pendolino, che potranno

esprimersi mediante tutti i mezzi loro a disposizione (telefono, e-mail, su facebook all’ interno del concorso o condividendo le foto in rete, posta ordinaria). La premiazione sarà aggiudicata a Novembre, e formalizzata durante una giornata a ciò appositamente dedicata (data ancora da stabilire), cui parteciperà l’intero team de “il Pendolino”, e, in via del tutto eccezionale “Paolo Celli”, famoso cuoco dei vip, che allieterà tutti i presenti con i suoi piatti celebri; la cerimonia sarà ripresa e pubblicata sul nostro canale di you tube, mentre le foto ed i risultati verranno pubblicati nel numero del mese di dicembre, tuttavia gli autori prescelti saranno previamente contattati via e-mail e/o telefonicamente. I premi finali verranno assegnati per categoria, selezionando tutte le foto pervenute, tra cui le cinque ritenute meritevoli di giungere alla finale saranno pubblicate in anteprima nel numero di ottobre. I premi non sono cumulabili. L’organizzazione del concorso ha il diritto di modificare in ogni momento le condizioni dello stesso, qualora ciò si mostri necessario per il suo buon fine, non assumendosi la responsabilità per eventuali problemi che ne limitassero o impedissero il regolare svolgimento o la partecipazione. Ai sensi del D.P.R. n.430 del 26.10.2001, art.6, il presente concorso non è soggetto ad autorizzazione ministeriale.

SCHEDA di ISCRIZIONE GENERALITÀ: Cognome_______________________ Nome________________________ Data di nascita___/___/______ luogo di nascita____________________ RECAPITI: via____________________ Città____________________ C.A.P.__________ telefono____________________ e-mail_____________________ Dichiaro di possedere l’assoluta proprietà di tutte le immagini inviate e loro componenti, attesto l’esattezza delle informazioni fornite, accetto in tutte le sue parti il regolamento del presente Concorso Fotografico e rilascio piena liberatoria per l’uso delle immagini da me inviate assumendone la responsabilità per i contenuti. Data ___/___/______  Firma…………………………………………(la presente nel rispetto del D.Lgs 196/03) Avallo di un genitore, o chi ne fa le veci, per minorenni____________________ Elenco foto presentate: Categoria SCATTO MATTO, seguito dal titolo relativo ad ogni scatto Categoria IMMAGINIAMOCI, seguito dal titolo relativo ad ogni scatto Categoria DIARIO di BORDO, seguito dal titolo relativo ad ogni scatto

23


Fotografare

di Maurizio Marcelli

E’ Solo Passione !

C

ome prima volta mi sembra doveroso salutare tutti i lettori del Pendolino. Ormai la mia professionalità è giunta quasi al 30° anno di attività lavorativa e guardandomi dietro mi accorgo che il giorno in cui ho intrapreso questocammino da fotografo avevo appena 16 anni. Come ricordo di vita ancora non è poi così sfumato dal tempo, ma per il valore che quei giorni hanno donato all’esperienza sembra sia trascorso un secolo. E ripercorrendoli questi giorni così preziosi posso affermare che ho passato tanti momenti entusiasmanti e incontrato persone di ogni stile e provenienza sociale , tra cui , anche molti personaggi famosi. Ho vissuto il mio lavoro a cavallo tra la vera fotografia e la finta fotografia di oggi! Si, proprio così, una fotografia fatta di ritocchi, fotomontaggi, e….. dove ormai chiunque può facilmente intervenire senza aver nessuna capacità o esperienza. Mi rivolgo specialmente alla nuova generazione cresciuta a plasmon ed informatica. Oggi il nostro lavoro professionale sembra sia stato messo in un cantone, tutti pensano di saper operare nel campo fotografico, basta una buona macchina fotografica, un buon PC un programma ormai di facile utilizzo, internet ed ecco qui un nuovo fotografo pronto ad immettere il proprio lavoro sul mercato. Ma la differenza, per chi riesce a coglierla, la fa ancora la qualità. Io fotografo di vecchio stampo mi sono si dovuto adeguare ma, ho ancora un idea : ciò che si esprime in uno scatto fotografico non può essere copiato, ritoccato o manomesso. Ciò che un vero professionista vede lo esprime con passione, sentimento e questo da una foto, se si guarda attentamente, lo si vede. L’inquadratura, l’armonia, il sentimento, la passione, la voglia di dare sempre il meglio fanno distinguere il vero professionista dal fotografo occasionale. Lo scatto è un momento piccolissimo in cui si riesce a cogliere

24

un pezzettino di mondo in un click unico ed irripetibile. Quindi quando vedete una foto non vi soffermate sulla bellezza visiva ma cercate di capire ciò che essa nasconde dentro, solo lì capirete l’emozione del fotografo che ha creato quello scatto e solo lì capirete se lui è un bravo fotografo che mette la passione davanti al denaro.


di Manuela Frascarelli

Belli dentro

L’Antistress

V

ivere ogni giorno rincorrendo, senza quasi accorgercene, l’immagine che “vorremmo” avere di noi stessi che non è neanche nostra. Non è nostra perché suggerita e spesso imposta costantemente dall’esterno.

Un’immagine di bellezza di forme stereotipate a cui nessuno di noi appartiene e che, se qualcuno riesce solo ad avvicinarcisi, rischia ogni momento di svanire creando l’ansia di dover sempre aderire a quello stesso schema fuggevole e non vero. Quando si è belli? Almeno una volta nella vita lo si è stati in modo autentico a prescindere dall’immagine esteriore del nostro corpo ed è stato quando siamo stati innamorati. E cos’è che ci faceva essere belli? La luce dei nostri occhi. In quello stato ci sentivamo fisicamente e interiormente bene e traboccavamo di energia. Sappiamo tutti , però che non possiamo essere eternamente innamorati di qualcuno, e allora? Allora c’è qualcun altro che può fare lo stesso miracolo: noi stessi. Innamorarsi di se stessi, e questo dura tutta la vita. Lo Yoga ci aiuta grandemente in questo, ponendoci in ascolto e insegnandoci a comunicare con il nostro corpo e a modellarlo secondo i nostri pensieri ed emozioni. Con pazienza e perseveranza attraverso gli esercizi dinamici di allungamento, scioglimento e forza, attraverso le posizioni statiche (Asana) che ne scaturiscono, il tutto guidato dal giusto respiro e attenzione mentale, il nostro corpo si ripulisce da quella patina di stanchezza e pesantezza che ingrigisce il nostro sguardo, si rilassa e acquista vigore, riuscendo, con il tempo, a scegliere i cibi giusti con cui nutrirsi e facendo tutte le azioni utili affinché tutto ciò duri nel tempo donandoci una consistente base di benessere e armonia. Scoprire che è piacevole prendersi cura della nostra persona in modo totale, accorgersi che lo facciamo con amore e ne siamo completamente corrisposti. Stare bene in propria compagnia e stare con gli altri per comunicare e condividere, non perché non sappiamo cosa fare o perché ci sentiamo soli. E quando ci guarderemo allo specchio saremo e ci sentiremo donne e uomini autenticamente belli.

Volevate una manovra per la crescita economica ? Affidatevi a “il Pendolino” che con le sue 20.000 copie distribuite: nei bar, pizzerie, palestre, centri comm.li e nelle principali Stazioni Ferroviarie da Terni a Roma Nord, può offrirvi un servizio completo per la vostra pubblicità a

PR E Z Z I M A I V I S T I ! Modulo cm. 6x6 a soli

€ 35

25


Binario 2

di Armando Balzerani

aspettando il treno

A

vete mai fatto il conto di quanti treni passano e partono dalla Stazione di Fara Sabina in una giornata lavorativa? Ve lo dico io, sono più di 70. Settanta treni che ad intervalli di 15 minuti l’uno dall’altro, uniscono la nostra cittadina alla Capitale ed all’ aeroporto di Fiumicino. Un servizio, che sulla carta dovrebbe essere il massimo che si può pretendere da una linea che ormai nonostante si sia rinnovata ha sempre una certa età, e con essa delle criticità difficili da colmare. Sono proprio queste criticità che purtroppo quotidianamente danno mille problemi alla circolazione dei treni. Chi risente di più di questa situazione come

sempre sono i pendolari, coloro i quali sono costretti a subire passivamente i ritardi, le cancellazioni dei treni che si ripetono con puntualità ogni giorno. Anche io sono un pendolare, ed in più sono ferroviere, mi trovo spesso a discutere con loro cercando di far capire che la colpa di queste situazioni non è dell’omino che non fa il suo dovere, come è purtroppo consuetudine dire, anzi all’omino viene sempre chiesto di più, ma più di così non si può. Ricordo quando per arrivare a Roma partivano due treni la mattina ed uno nel pomeriggio, il primo della mattina veniva da Chiusi, un treno di quelli che aprivi la porta direttamente nello scompartimento dove c’era gente che dormiva tranquillamente, e poi se pioveva immaginate cosa poteva succedere, se perdevi quelli dovevi prendere un giorno di ferie, si viveva lo stesso, forse anche meglio, senza tutta questa fretta di arrivare. Non per questo voglio giustificare queste incresciose situazioni, ma tutto quello che succede, comprese le soppressioni dei treni , i ritardi, è per la nostra sicurezza, quella sicurezza che ci garantisce quell’omino di prima, che giorno dopo giorno notte dopo notte sempre in silenzio mette a disposizione la sua esperienza per cercare di rendere i nostri viaggi il più regolari possibili e soprattutto che questi si svolgano nel rispetto di quei tantissimi pendolari che continuano nonostante tutto a pagare il salato abbonamento.

Ti piacerebbe essere la nuova protagonista della copertina ? inviaci un curriculum e delle foto a: il.pendolino@libero.it e chissà potresti essere proprio tu la prossima !

26


Aimme e la riforma agraria di Adriano De cupis

N

egli anni ‘60, nella piazza principale di Poggio Moiano il proprietario del bar Peppe Del Vescovo organizzava dei concertini. Bravissimo al mandolino, si faceva accompagnare da Cencio “delle sartine” e Andrea Nobili. Quel canto trillato del mandolino creavano un’atmosfera che alle prime note radunava i tanti estimatori. Rimasi sorpreso da un signore che occupava un tavolo, con un vistoso cappello a falde larghe. Ciò che mi attrasse fu l’evidente distacco sia per l’evento musicale, sia per gli spettatori, ai quali sollevava appena lo sguardo per rispondere al loro saluto. Solo anni dopo compresi le motivazioni di tale distacco. Una storia esaltante quanto controversa che racconterò per mezzo dello scritto lasciatomi da Elisabetta e Laura, le nipoti di Ferruccio Aimme . Aimme , nasce il 23 febbraio 1896 a Poggio Moiano. Chiamato alle armi nel 1915 divenne ufficiale. Nell’ottobre del 1917, durante la ritirata di Caporetto è fatto prigioniero e viene deportato in campo di prigionia dove rafforza la sua simpatia per il pensiero socialista. Dopo la guerra, si rivela “attivo propagandista”. A Poggio Moiano organizza una sezione combattenti e la sezione degni Arditi del popolo di cui assunse il comando. Definito dalla questura “personaggio pericoloso” sempre più frequenti si fanno le azioni squadriste che fecero riparare Ferruccio a Roma, periodo comunque caratterizzato da arresti, spionaggi e trasferimenti punitivi fino ad essere bandito dal suo paese natale. Il 10 dicembre del ‘23 si unisce in matrimonio con Artemisia Bufalieri di Toffia. Si prodigò grazie al suo incarico nel Policlinico Universitario nel nascondere perseguitati politici e aiutare gli ebrei. In collaborazione con il Comitato Nazionale di Liberazione pianificò l’installazione nella soffitta della sua abitazione di una centrale di trasmissione, retta da un ufficiale americano in vista del futuro sbarco ad Anzio. Dopo l’armistizio dell’8 settembre del ‘43 è attivo collaboratore

Alimentazione Illustri Ignoti

del C.N.L. e qui riallaccia la sua amicizia con Nenni e Saragat. Nel 1948 consegue la laurea all’Università La Sapienza di Roma in Economia, con una tesi sulla frammentazione della proprietà agraria che doveva riscattare dallo sfruttamento i contadini della sua terra, la Sabina. All’università frequenta Giuseppe Medici che dal 1933 tiene la cattedra di economia agraria alla Sapienza. Questo rapporto diventerà un’amicizia anche quando il Medici sarà nominato ministro della Repubblica, reggente il ministero dell’Agricoltura tra gli anni 50 e 60. Gli anni ‘50 lo vedono applicare i suoi studi su una moderna conduzione agraria ai possedimenti di famiglia, convertendo la produzione rurale, frammentata in diverse tipologie di cultura nella coltivazione moderna dell’ulivo, da lui giudicata l’unica capace di competere economicamente con quello che già si profilava essere il Mercato Comune Europeo. Fece una riconversione delle colture con l’impianto di oltre 5000 ulivi. Il 19 aprile 1963 il Ministero della pubblica istruzione lo nomina “Ufficiale al merito della Repubblica Italiana”. Dopo pochi mesi il 26 settembre morì improvvisamente all’età di 67 anni.

C om u n i t à A l l og g i o p e r A n z i a n i

T r a tt a m e n t o F a m i l i a r e

F i a n o R om a n o - R o m a

INFO: 347 18 52 087

27


Annunci Gratuiti ANIMALI

vendo cuccioli di pincher maschi. per info 3383558543 Pastori tedeschi cuccioli di genitori puri (Visibili) Telefonare al 3356389215

MOTORI

VW Passat tdi dpf highline berlina 170 hp,anno 2007, ma immatricolata 2008, Km. 60.000, Full optional: parking, bixenon, radica, cerchi in lega, int. pelle e alcantara, sedili ellettrici e riscaldabili, clima bizona, tagliandata e gommata € 13,000 non trattabili e fatturabili AntrodocoStefano tel 3935000740 Peugeot 406 berlina, 2000 diesel, grigio metallizzato, anno 2004, Km. 300.000, ottimo stato, mai incidenta, €uro 1.500 Tel. 3335697482 MG coupè cabriolet, 2 posti, mai incidentata, cilindrata 1796, carrozzeria hard top, Km.120.000 anno 1998, colore verde, alimentata a benzina, cambio manu, trazione anteriore € 4.500 Tel. 0765841528

LAVORO

Coniugi laureati, impartiscono insieme ripetizioni a studenti delle scuole elementari e medie. Euro 10 all'ora complessivi. Telefono: 339/8151481 Maestra elementare, automunita, cerca lavoro come baby sitter e accompagnatrice bambini a scuola. Massima disponibilità Telefono: 339/8151481 Ragazza laureata conil massimo dei voti, effettua riassunti, su varie materie

per ragazzi/e di scuole superiori, medie ed elementari, Massima serietà. Prezzo interessante. Tel. 3397500610 il Pendolino ricerca ragazzo o ragazza, per disribuzione e rappresentanza commerciale, si richiede bella presenza, dinamicità, spigliatezza, disponibilità e uso corretto della lingua italiana, si garantisce un fisso più alta percentuale, astenersi perditempo per info Tel.3939157380 Madrelingua spagnolo (argentino) impartisce lezioni private di lingua spagnola a ragazzi e adulti, per tutti i livelli. Offre lezioni di ripetizioni, traduzioni e aiuto compiti a studenti di elementari, medie e superiori. Anche corsi di CONVERSAZIONE.Interprete per convegni, congressi ecc ecc PER INFO +39 3281626095

IMMOBILI

Affittasi appartamento vicino Rieti, composto da. camera, soggiorno e bagno. prezzo interessante. Per info Tel. 3397500610 Affittasi n° 2 appartamenti , per vacanze estive, in Calabria, centro abitato di Riace, vista mare e bordo spiaggia, entrambi dotati di tutti i confort e le utenze necessarie e così composti: cucina, babno, terrazzo e 2 camere il primo e 3 il secondo, Per prenotazioni Tel. 3479479391

PER PUBBLICARE I TUOI ANNUNCI SCRIVI A il.pendolino@libero.it Torricella in Sabina, zona Capannaccia, affittasi a single in trasferimento per lavoro, appartamento di 50 mq, indipendente, in casale in pietra, restaurato e con soffitto in legno. Arredato con gusto e dotato di tutti i confort: bagno con doccia e lavatrice, riscaldamento autonomo, angolo cottura con frigorifero e piccolo surgelatore, ampio soggiorno con camino, giardino. Cell. 3478003167 Affittasi per vacanze estive (anche una settimana) a 30 metri dal mare (sabbia) in Santa Croce Camerina (Ragusa) appartamento piano terrano di tre vani più cucina e bagno ben arredato max 5 persone.Info 3203269421 Vendesi Rieti, via Pistignano, n. 2 locali ad uso garage/magazzino con antistanti ampi piazzali di proprietà privata. Tel. ore pomeridiane 3 2 9 0 6 9 8 2 4 0

VARIE

7 Porte nuove, pannelli tamburati con listellare impiallacciato, noce tanganika, complete di telaio e maniglie ottonate ancora con le protezioni plastiche, serratura a norma CEE. Vendo in blocco o singolarmente. Prezzo conveniente. Tel. 3477803808-392000465

Affittasi ufficio a Vazia, ottima posizione. Prezzo interessante, Tel. 3397500610

VINO PRODUZ. PROPRIA (Sabina) Rosso Merlot e Sangiovese. € 1,20 al litro. Tel.3290926673 Autoradio sony con lettore CD in buone condizioni Tel 333/3609765

Casal Velino (Sa) affittasi mesi estivi, appartamento a 550 mt. dal mare: 2 camere, salone, angolo cottura e bagno. Info Tel. 0974907221

Videocamera professionale Bauer Bosch VCC 50 AF SVHS Professional.Tel: 333/3609765

Motore e meccanica perfette condizioni qualsiasi prova carrozzeria ottimo stato vendo causa inutilizzo vero affare Tel. 0746 259077

Mercedes sprinter anno 95

28

P


Foto Annunci Macchina Fotografica Polaroid one step close up 636 Tel:333/3609765 Wireless GPS receiver bluetooh 16 canali con caricabatterie per auto e da parete, perfettamente funzionante, ottime condizioni. Tel : 333/3609765 Autoclave da 500 litri in buone condizioni, vendo causa scardo utilizzo. Tel :0746/73040

BLACK BARRY 8520 CURVE’ Smartphone mai usato completo di tutto vendo € 120,00

€ 1,50 cad.

info:346 2859464

PER PUBBLICARE I TUOI FOTO ANNUNCI CHIAMA IL 3939157380

€ 1.ooo

€ 450


OROSCOPO

Agosto si prevede denso di eventi contrastanti, Su con la vita....Agosto sara' per voi bilancine buttatevi tutto alle spalle ma frenate gli impulsi un mese alquanto intrigante per i sentimenti e colpi di testa a voi tanto cari..le vostre stelle e per l'eros, Marte e Saturno vi renderanno sembrano aver parlato di viaggi verso locaparticolarmente seducenti da conquistare lita' balneari ma ricordatevi che i pianeti vorranno il massimo chi vorrete, preparatevi a vivere un estate sessualmente inself control e piu' cura di voi. tensa! Credete di piu' nelle vostre capacità e vedrete Forma fisica in perfetto equilibrio, umore otche arriverete lontano...lasciatevi raggiungere timo e fascino potente, finalmente lontani pero' da chi vi corre dietro da tanto tempo e non dai problemi della solita routine, vi lascerete riesce a prendervi! State attenti al peso, l'estate andare a serate strepitose al chiaro di luna e è iniziata non è finita! occasioni erotiche che ricorderete fino in autunno!

I primi giorni del mese saranno più che poArriva l'amore.. cogliete al volo le occasioni sitivi, soprattutto se avete deciso di partire sotto tutti gli aspetti, i sogni potranno divennonostante un budget ridotto, si prevedo tare realtà! Non mancheranno feste, festini nuovi incontri e che si riveleranno anche e incontri , Venere sarà ancora per poco in voi approfittatene giocate e tentate la fortuna senza esagerare. duraturi non siate però troppo egoisti , abbandonate le futili polemiche...non servono a nulla!

Agosto vi permetterà di trovare un amore piaBagagli stipati al millimetro..che stress! Però cevole e nuove amicizie, e per voi esperti adesso finalmente si parte, avrete bisogno come siete sarà una passeggiata smuovere in di riposare, riflettere e se necessario anche un batti baleno la situazione; occhio pero'..è un di isolarvi. Fate lunghe passeggiate in riva al periodo fertile andateci con cautela! mare e il vostro sistema nervoso riprenderà il giusto equilibrio

Prudenza! E' ciò che consiglia Mercurio saGiorni di grande movimento...per chi è stato pete bene che dovete economizzare, unite troppo tempo da solo finalmente in arrivo l'utile al dilettevole e diffidate dei consigli nuove e speciali amicizie, per quelli che sono di amici ambigui. Siete single? Ancora per felici in coppia, invece, arrivano scelte che poco se invece siete in coppia è previsto qualche tradiriguardano figli e casa o comunque si legalizza una unione. mento ma nulla di preoccupante giusto qualche corna!

E' agosto e con esso e' iniziato il periodo delle vacanze, dell'amore e dei divertimenti, i cambiamenti non sono sempre facili da affrontare soprattutto se si mette in discussione la propria vita sentimentale, pero' attenzione: limitate le pretese .. i single nel vs. segno sono in crescita...

30

Siete reduci da un periodo stressante e faticoso, confidate in Agosto sarà un mese positivo da sfruttare, ottima la sfera dei sentimenti, la notte di ferragosto concederà nuove chance e riaprirà le danze all'amore e all'eros..Auguri!

3


e ti o e n-

tni e e

oe o e li

ò

l

ae li er i-

ioei à u-

*!',&-'#.&0.&,%$-1(%&'.&+"$#2&',#)'"$#33& *!',&-'#.&0.&,%$-1 !',&-'#.&0.&,%$-1(%&'.&+"$#2&',#)'"$#33& &'.&+"$#2&',#)'"$#33&

3817,9(1',7$,1,7$/,$‡FHUFDLQRVWUL3XQWL9HQGLWDVXFRQIRUDPDLW  3817,9(1',7$,1,7$/,$‡FHUFDLQRVWUL3XQWL9HQGLWDVXFRQIRUD DPDLW

!"##$%&!$'()*+",)-)*./)(00.1.23, $%&!$'()*+",)-)*./)(00.1.23, !"#$%#&'(()#*)()+,)#-'+#.,'/,#0#1'(2#%34505$67##&)#89:'&;#)#< !"#$%#&'(()#*)()+,)#-'+#.,'/,#0# '(2#%34505$67##&)#89:'&;#)#<':'+&;# 1'(2#%34505$67##&)#89:'&;#)#< ':'+&;# $2%%#0#762%%#=#7>2%%#0#?%2%%#0#*)@)/A#'#BA"':,C)#$2%%#0#?%2%% !"#$%&'%(%%#')#'*&+#,-./# &'%(%%#')#'*&+#,-./# 24567879'.:74;<7' 322456)738)89:.7;)38)<3=326) 7388.)>?@@)388.)A>?@@?


SEDE E SHOW ROOM: Osteria Nuova (Ri) SERVIZIO CLIENTI:

+39 0765 841528 +39 345 3136017 www.blumondeorarte.com

IL PENDOLINO DI AGOSTO  

MENSILE GRATUITO