Page 55

Attrezzi da giardinaggio

E ritiene che sia opportuno in ferramenta creare assortimenti per due marchi e due differenti livelli di prodotto e prezzo? Bisogna distinguere. I due marchi hanno ragione di esistere negli strumenti da taglio, ma non certo in tutti gli altri attrezzi dove invece credo valga la pena di operare una scelta di campo, orientata all’alto di gamma, proprio per prendere le distanza dalla mera guerra dei prezzi. Prodotti e produttori di qualità, quindi, meglio se realizzati in Italia, niente importazioni selvagge, e molta attenzione ai marchi. Mentre a proposito di prodotti di tendenza, cosa ci racconta? Avendo dello spazio, credo che possa essere interessante, per un punto vendita, creare un piccolo assortimento di attrezzi con manico in fibra di vetro. Sono attrezzi che in Francia ad esempio hanno un ottimo mercato. Sono più costosi, ma anche più performanti. Allora possono rappresentare un’attrattiva per un pubblico più esigente, e sono certamente un buon metodo per connotare il punto vendita come innovativo e alternativo alla grande distribuzione. Di sicuro in Italia non siamo ancora pronti a sostituire in toto i prodotti tradizionali con queste nuove soluzioni. Per concludere, quale ruolo hanno, i distributori all’ingrosso, nella distribuzione di questi prodotti? Il ruolo dei grossisti è fondamentale. Questi prodotti richiedono un supporto logistico importante, che non può assolutamente essere eluso. L’anello di congiunzione tra chi produce e chi vende al dettaglio è oggi più che mai un interlocutore determinante per l’intera filiera.

per stAgionAlità Questi prodotti richiedono particolare attenzione negli assortimenti e nelle esposizioni in determinati periodi dell’anno. Autunno Scope per foglie Accette Cunei Piccozzini

Inverno Pale da neve Febbraio marzo Arieggiatori Sarchiatori

Visti dAi Buyer

Massimo Boni, responsabile acquisti Ferramenta Cobianchi, distribuzione ingrosso ferramenta

Da quanto tempo avete in assortimento queste merceologie? Gli utensili a mano per giardinaggio li ricordo da sempre in Ferramenta Cobianchi, fin dagli anni settanta, anche se allora l’assortimento era inferiore. Quali sono i vostri target di riferimento? Forniamo tre canali: negozi di ferramenta – Garden Center – negozi per articoli dedicati all’agricoltura. Quanti fornitori avete e con quali criteri li avete scelti? Abbiamo 3 fornitori. Uno di importazione, orientale, che ci garantisce un prezzo competitivo senza andare a scapito della qualità che è buona. Gli altri due fornitori sono italiani e ci permettono tra le altre cose di avere delle veloci consegne nel caso di rotture di stock con il fornitore orientale. I criteri di scelta dei nostri fornitori italiani sono correttezza nella fornitura ovvero una presenza sul territorio che non crei sovrapposizione tra i punti vendita forniti da loro e da noi; prodotti di qualità prima che di prezzo, anche se ovviamente il rapporto qualità/ prezzo è importante ; un packaging facilmente identificabile a magazzino con il barcode ben visibile; confezioni non troppo numerose (6/12 pezzi massimo). L’obiettivo è facilitare la vendita ai nostri clienti. Un aspetto che si sta sempre più sviluppando è il design nei prodotti garden. Il target è diventato per lo più femminile /hobbistico ( in passato era più maschile e legato all’orto), quindi l’innovazione della forma, i colori vivaci e accattivanti, le misure più adeguate (per esempio nei guanti da giardinaggio) sono degli importanti plus che le aziende fornitrici stanno cogliendo.

55 53

iFerr Magazine - n.2 2013  

iFerr Magazine la nuova rivista dedicata al mondo della ferramenta e degli ambienti ad essa conness

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you