Page 1

31 dicembre


CORRIERE DI MAREMMA Fabio Evangelisti (Idv) presenta un’interrogazione alla Camera

Orbetello. La Tirrenica sbarca in Parlamento L’onorevole chiede risposte chiare al ministro alle Infrastrutture e sindaco Matteoli ORBETELLO - Il corridoio tirrenico presto sbarcherà alla camere dei deputati. Questo grazie ad un’interrogazione parlamentare dell’onorevole Fabio Evangelisti che fa capo all’Italia dei Valori che l’ha presentato nelle scorse settimane e che solo le ultime vicissitudini politiche hanno in qualche modo rimandato. Con la riapertura dei lavori l’interpellanza parlamentare sarà portata in aula dove sarà chiamato a rispondere il ministro alle Infrastrutture Altero Matteoli che sulla questione più volte è stato sollecitato anche in ambito del Comune di Orbetello, dove ricopre la carica di primo cittadino. Come dire che il corridoio tirrenico si candida a essere uno degli argomenti più caldi del 2011. Questo anche ed in virtù di quanto sta avvenendo nella cittadina lagunare dove, in particolar modo l’associazione Colli e Laguna, sta cercando con tutti i modi leciti a disposizione di scongiurare che il progetto del nuovo tracciato autostradale che la Sat che ha promesso di far conoscere a febbraio, subirà una variazione rispetto a quello precedente che preveda il passaggio dell’autostrada a ridosso della costa tra Ansedonia e Fonteblanda. In questo senso va colto quanto l’associazione Colli e laguna di Orbetello ha fatto in questi giorni rivolgendosi con una lettera al presidente della Regione, Enrico Rossi, a cui è stato richiesto tra le altre cose di fare da garante per il corretto svolgimento dell’iter previsto rispetto al nuovo passaggio. Questo solo se il nuovo tracciato sarà presentato come tale e non come semplice variante a quello che già nel 2008, con l'approvazione del Cipe, aveva concluso questa fase. Come dire che la battaglia per il corridoio tirrenico è su vari fronti e difficilmente si placherà a meno che non venga riconfermata dalla Sat il vecchio progetto o comunque uno nuovo che non tocchi la costa. Una cosa pare comunque certa dovunque questa autostrada sarà destinata a passare difficilmente lascerà tutti contenti. Vittorio Patanè


IL TIRRENO Pagina 15 - Pisa Candidatura appoggiata da Provincia e Uncem

Anche la Regione sostiene “Volterra per l’Unesco” VOLTERRA. «La Regione Toscana è lieta di aderire all’iniziativa che ha come scopo la candidatura della Città di Volterra per l’inserimento nella lista Patrimonio dell’Umanità». Così inizia la lettera dell’assessore regionale Cristina Scaletti al sindaco di Volterra Marco Buselli. «Sono molto soddisfatto per l’accoglimento della nostra richiesta - commenta - Questo risultato ci permette adesso di avere la Regione al nostro fianco per la candidatura di Volterra come Patrimonio Unesco. Anche Uncem e la Provincia, interpellate in merito, hanno confermato la disponibilità a far parte del nascente Comitato “Volterra per l’Unesco”. «Non ci baseremo così esclusivamente su forze locali - chiude Buselli - ma abbiamo ricercato il consenso su questa iniziativa in una cornice più ampia e rappresentativa. Ringrazio in questo senso l’architetto Gregorini della Regione e l’assessore alla cultura Carloni, i cui meriti in questa direzione sono stati notevoli».


IL TIRRENO Pagina 2 – Grosseto Il coordinatore dell’Idv, Pasquali, indica le prime condizioni

«Per le alleanze nei Comuni decisivo il testamento biologico» GROSSETO. Per l’Idv l’adozione da parte dei Comuni del “testamento biologico”, quindi della raccolta delle dichiarazioni anticipate di trattamento” (Dat) è condizione programmatica indispensabile per le alleanze. Lo dice senza mezzi termini Mauro Pasquali, coordinatore del partito di Di Pietro. L’Idv, nei giorni scorsi, ha organizzato un incontro sul tema, alla presenza di Mina Welby e Beppino Englaro. «Sono passati due anni dalla morte di Eluana Englaro - dice Pasquali -, ma nulla è cambiato in Italia per ciò che riguarda il testamento biologico e le disposizioni anticipate di trattamento. Anzi, il governo Berlusconi si appresta ad approvare una legge che potremmo definire contro il testamento biologico perché di fatto vieterà la sospensione della nutrizione e dell’idratazione forzata in pazienti a fine vita, anche nel caso in cui essi abbiano dato disposizioni in merito e abbiano sottoscritto una Dichiarazione anticipata di trattamento” (DAT), redatta in piena facoltà di intendere e di volere, dando mandato al medico curante di attenersi alle disposizioni ivi contenute». La Provincia di Pisa ed il Comune di Castel Del Piano hanno previsto di istituire, in collaborazione con i medici chirurghi e con le Asl, un registro informatizzato delle “Dichiarazioni anticipate di trattamento” (Dat), al fine di tutelare il diritto delle persone maggiorenni e pienamente capaci di intendere e di volere, a manifestare le proprie volontà sulle modalità delle cure mediche a cui potranno essere sottoposte in un futuro in cui non siano in grado di esprimersi a riguardo. «Poniamo - dice ancora Pasquali - come punto programmatico con gli alleati della coalizione, la raccolta delle dichiarazioni anticipate di trattamento dei cittadini residenti in tutti i Comuni della Provincia dove si andrà al voto in primavera. L’Idv inizierà al più presto la raccolta firme a supporto delle mozioni sia in Provincia che nei vari Comuni e solleciterà l’attivazione del servizio mediante delibere di giunta».


IL TIRRENO Pagina 14 - Pisa

Trasparenza, nuovo passo avanti del Comune Le delibere sul web saranno più comprensibili FILIPPO BERNARDESCHI PONTEDERA. Chi, fino ad ora, si era lamentato del linguaggio criptico di certe delibere, può tirare un sospiro di sollievo. D’ora in poi, assicurano dall’amministrazione consultare un atto legislativo non sarà più così complicato come un tempo. Grazie alla tecnologia leggerezza e trasparenza si espanderanno all’Unione dei Comuni. «Il 2010 è servito per preparare gli uffici a un passaggio definitivo al digitale - spiega l’assessore alla trasparenza del Comune, Marco Cecchi - A partire da gennaio informa - delibere, atti e ordinanze saranno facilmente consultabili, e si procederà a una graduale eliminazione della carta, con relativo risparmio». Via all’archivio online, quindi. Le passeggiate per consultare la bacheca degli avvisi cominciavano già ad essere obsolete, grazie all’avvento della Rete. Ora dimentichiamo pure le snervanti traduzioni dal burocratese: «Si è lavorato inoltre sulla forma e sul linguaggio dei documenti - assicura Cecchi - che saranno più comprensibili al cittadino». Fra gli accorgimenti, quello di rovesciarne la struttura: posticipati tutti i “premesso che”, la prima cosa visualizzabile sarà la sostanza della delibera: insomma, il nocciolo della questione verrà messo in primo piano, con buona pace di tutti quei cavilli, imprescindibili ma esasperanti. «I nuovi schemi saranno adottati gradualmente dall’Unione dei Comuni a partire dal 2011 - fa sapere la dottoressa Maria Truglio, che si è occupata del processo di “snellimento” - Grazie al supporto dell’Unione aggiunge - sono stati risparmiati circa 8mila euro». Per la privacy, saranno prese precauzioni. «Per esempio - chiarisce Cecchi - nel caso di graduatorie per l’assegnazione di case popolari, si eviterà di rendere pubblici i singoli indicatori, limitandoci al punteggio generale». Aggiornato anche il il sistema informatico territoriale, con cartografie comunali e piano urbanistico aggiornato. L’altro obiettivo, da realizzare, è quello di una diretta streaming dei consigli.


IL TIRRENO Pagina 12 - Pisa VECCHIANO

L’Idv: è un buon regolamento urbanistico VECCHIANO. «Finalmente, dopo un lungo e tortuoso percorso, è stato approvato dal consiglio comunale di Vecchiano il regolamento urbanistico». Lo afferma l’Italia dei Valori che aggiunge che nelle prossime settimane i cittadini, le associazioni e gli addetti ai lavori potranno esprimere la loro opinione e fare delle osservazioni. «Alla fine di questo percorso - dice l’Idv - tutti gli interessati avranno la possibilità di confrontarsi con una normativa nuova in grado di andare incontro alle loro esigenze. Abbiamo apprezzato soprattutto la parte che concerne il recupero e la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente. Osserviamo con piacere che la “buona ragione” dei componenti del consiglio comunale ha permesso alla maggioranza di votare con compattezza a favore dell’adozione».


LA NAZIONE Pagina 11 – Livorno

Rosignano Frazioni collinari: l’assessore Luca Simoncini riceverà il sabato con il nuovo orario ROSIGNANO — PROSEGUIRANNO anche nel 2011 i ricevimenti «itineranti» dell’assessore al coordinamento per le politiche dei paesi collinari Luca Simoncini nelle frazioni di Nibbiaia, Gabbro e Castelnuovo della Misericordia. La cittadinanza dei tre centri collinari tra l’altro ha risposto positivamente all’iniziativa, il cui obiettivo è proprio quello di accorciare ulteriormente le distanze delle frazioni collinari dal capoluogo per andare sempre più incontro alla cittadinanza. Nel nuovo anno cambierà il giorno deputato ai ricevimenti in collina. PER ANDARE maggiormente incontro alle esigenze dei cittadini che dal lunedì al venerdì lavorano, magari anche fuori zona, l’assessore Simoncini ha stabilito infatti che i ricevimenti si terranno ogni primo sabato del mese presso i centri civici di Nibbiaia dalle 14.30 alle 15.50, di Castelnuovo dalle 16 alle 17.20 e di Gabbro dalle 17.30 alle 18.50. Non è necessario prendere un appuntamento. Per il prossimo mese quindi l’assessore Simoncini riceverà nelle tre frazioni sabato 8 gennaio negli orari sopra indicati.


Rassegna 31 dicembre  

rassegna 31 dicembre

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you