Page 1

5 luglio


IL TIRRENO Pagina 3 - Prato Approvata all’unanimità in Provincia una mozione presentata dal consigliere Gelsumini

Impegni concreti per far lavorare i disabili Esiste già uno specifico sportello destinato al loro inserimento PRATO. E’ stata approvata all’unanimità dal consiglio provinciale la mozione presentata dal presidente della V commissione (che si occupa di lavoro) Simone Gelsumini (Pd) che chiede attenzione e iniziative concrete per l’inserimento al lavoro dei disabili. Gelsumini ha illustrato i contenuti della mozione che, partendo dalla difficile situazione economica del paese e del distretto pratese, invita a considerare con attenzione particolare i lavoratori e cittadini che si trovano ad affrontarla in condizioni di disabilità. Gelsumini ricorda che la legge 381/91 offre agli enti pubblici la possibilità di affidare direttamente servizi, stipulando convenzioni con le cooperative sociali di inserimento lavorativo, e che una sua corretta applicazione è in grado di garantire un utilizzo delle risorse messe a disposizione, sia pubbliche che private, a tutto vantaggio della collettività. Nella mozione si sottolinea anche che la Provincia, all’interno del sistema provinciale integrato dei servizi per l’impiego, ha realizzato uno specifico sportello destinato all’inclusione di soggetti disabili (legge 68/99) a testimonianza di un impegno concreto in favore di queste categorie di cittadini, ma che oggi sul territorio esistono nuove situazioni di povertà, disagio e svantaggio generate dalle dinamiche indotte dalla grave crisi economica in atto. La mozione impegna quindi anzitutto il Consiglio provinciale a chiedere ai parlamentari eletti nei collegi pratesi di farsi promotori di una iniziativa parlamentare volta ad aggiornare ed adeguare la legge 381/91, mentre alla Giunta chiede di promuovere gli affidamenti diretti dei servizi e di inserire nei capitoli di appalto le cosiddette clausole sociali (che autorizzano a derogare dal criterio di economicità in favore di criteri ispirati ad esigenze sociali, ambientali, di tutela della salute, dello sviluppo sostenibile). Nel dibattito sono intervenuti il presidente della Provincia Lamberto Gestri, che ha garantito attenzione e impegno costante della giunta su temi così importanti, e il presidente del Consigli provinciale Giuseppe Maroso, che ha suggerito la possibilità anche nei rapporti privati di incoraggiare comportamenti adeguati. Il capogruppo Pd Fabio Rossi, ha insistito sul necessario aggiornamento della contrattazione e dello statuto dei lavoratori. Il capogruppo Idv Luca Mori ha sottolineato che è importante anche il risparmio economico che la comunità nel suo insieme realizza grazie a politiche efficaci di inclusione. Il capogruppo Pdl in Consiglio Cristina Attucci ha definito l’accordo su questi temi, «qualcosa che va oltre la politica per dare un contributo serio che sia di sostegno alle persone e alle famiglie in difficoltà».


LA NAZIONE Pagina 11 – Livorno

Preoccupazione per la Lucchini PIOMBINO — SI TERRÀ oggi alle 14.30 al Ministero delle attività produttive l’incontro fra istituzioni, sindacati e governo sulla vicenda Severstal-Lucchini. Preoccupata l’IdV: «Tocca al Governo e ad imprenditori seri dare risposte alla vicenda». Ad affermarlo è il capogruppo Idv in Consiglio regionale Marta Gazzarri. «Questa altalena genera incertezza — aggiunge — a partire dalla diminuzione del lavoro delle imprese in appalto (l’azienda ormai da tempo paga le fatture a 120 giorni, cosa che mette in crisi le ditte dell’indotto), e il conseguente rischio di un lungo stop dell’altoforno». La Gazzarri sottolinea che «l’Idv condivide le preoccupazioni dei lavoratori, e lavorerà per arrivare ad una soluzione che dia certezze al futuro dello stabilimento e garanzie ai lavoratori».


Rassegna 5 luglio  

rassegna 5 luglio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you