Page 26

press LITE 14/03/2012

la Nuova Ferrara «I servizi sanitari vanno salvaguardati» Copparo: l'Unione dei Comuni approva l'ordine del giorno del sindaco Rossi Chiesti il potenziamento dei trasporti e garanzie sulle emergenze territoriali

La Fials à sind

«L'ospeda e non va Impovento» A eder C)* p live ande i Ita"a Coppa ro

ità)

areth "

rate

per sistere

Lunedì sera, presso la sala consiliare della residenza municipale, si è svolta la riunione del Consiglio Erano stati presentati due ordini del giorno, letti in sequenza e discussi insieme (votati alla fine singolarmente) sui terni della sanità locale. lino era un ordine del giorno urgente da parte del sindaco di Copparo, Nicola Rossi, che faceva la cronistoria della si;nazione dell'ospedale ed im pegnava tutti i sindaci dell' 'Unione (si ricorda che la sanità non fa parte dell'Unione e le responsabilità non sono delegabili, ma la materia è ovviamente interessante per tutto il territorio). Le singole entità hanno - diceva l'odg - ribadito la centralità dell'ospedale, ma anche la necessità di percorre re strade già avviate. Il volo frammentato in sede di conferenza socio-sanitaria è legittimo, ma non rappresenta unitariamente il territorio. S'impegna il presidente di turno e tutti i sindaci, a recuperare lo spiritch e l'intesa politica del

h

e rri

COPPARO

migg

k in Ici.

csmI se ta rid(oatFroa sn :ecse o ìmtlrre co ePe :8zsatrnt:saAasaeitIsegarPlnsrriiRaea zseoizazY i cla.aGahl aot:dgd l ,e° .ep1o Kdczla.roudeFsraeslt1..oíaleasaatptp:aiI lenn t:11gce aestiod1uici° -,r1aaPre' iSsp dsaa di allce Pa.LrriulenPilieoP2taar'o rta r'8 elcsug V t °" d C5gid: geSel n l:x:Plao i to rlonryst l a ve i 1 . 1 dt frIrí:ecaOntceaaz;i

r isc o ntrar er ba

intloal aàle teliavvee si austes:sne garantito r!aestesso

ti

r eparti legenx

a

udeg 1°r da a rí ganic. l personale addetto tenz ani pa e p ror. adi oy flore Esult tris se a, rispetates,i a ral realtà 51SatePèali

caaltatr55

L'ospedaleSanGiuseppediCopparo

1996, quando al prospetto di ridirli e natio trame n lo si lavora insieme n er sostenere la medicina di comunità. In pratica, voltare pagina ed andare avanti. Va sviluppato e salvaguardato il patrimonio della medicina locale e le strutture presenti sul territorio, attivan-

dosi con Azienda trasporti e Assp per facilitare e consentire i! trasporto da e -per le strutture sanitarie e Io sviluppo del 118 per garantire le emergenze territoriali. Giuliani, ha presentato un odg stringato e secco, appoggiato anche da Boscolo, che

auspicava una razionalizza zioine vera delle spese, senza favorire i privati c(111 l anniento dei ticket. L'As1 deve ripensare gli interventi sanitari sul territorio e coinvolgere presidente e consiglio nel dibattito sulla sanità, per evitare situazioni in cui i sindaci si presti'

no in ordine sparso. Durissimo Vacchi, del Pdi, che ha stigmatizzato le scelte del governo locale ed ha chiesto le dimissioni del presidente Parisini, reo, secondo l'esponente di minoranza, di non aver svolto il suo ruolo, minacciando anche di presentare una mozione di sfiducia. Numerosi anche gli interventi dei sindaci (intervenuti praticamente al completo), con scambi di opinioni su toni anche durissimi verso la minoranza, in particolare da Eric Zaghini. Praticamente tutti gli intervenuti hanno sostenuto la necessità di fare fronte comune, di superare la mentalità locale e campanilistica, con una forte attenzione alla gestione delle emergenze del territorio. Sono intervenuti, oltre a \Tacchi, Boscolo, Rossi, Spiandoteli°, Zaghini, Barbieri Zanca, laghi ed in chiusura Parisini, con una risposta politica forte, che parte dai mandato di presidente (ma che poi deve valere per tolto, anche per Imu, o altro) e da un ruolo che parte dalla individuazione delle debolezze, girando sulla opposizione le accuse di non essersi impegnati in passato ed impepandosi a portare a casa dei risultati. li primo odg è stato approvato a maggioranza (4 contrari, ndl, e boscol o e giuliani astenuti), mentre l'odg di Ginlimai è stato respinto con otto favorevoli (gruppi dí minoranza, Idv e Pre) e l'astensione di Possanza (Lega Nord). Alessandro Bassi 49iNCDU, I.NLRiS , RWJA

Pagina 19 A ,,eiviaisanaare vanno sakaguada ,

Pagina 26 di 45

rassegna del 13-3-2012  

rassegna del 13-3-2012