Page 23

E il Comune non chiede più i preventivi Approvate le nuove regole per i lavori sotto i 40 mila euro Alzi la mano chi passa in una sola concessionaria quando deve scegliere lanuova auto. Alzi la mano chi si reca in un solo negozio quando deve arredare la casa. Qualcuno è vero, per fiducia o per ampia disponibilità di denaro, rinuncia alla scelta ma quanti, anche solo per comprare un telefonino o un paio di scarpe da poche decine di euro, non bruciano ore e ore prima di fare l'acquisto. Non succede cosi al Comune di Modena dove i lavori fino a 40 mila si fanno con il sistema dell'affidamento diretto. Ultima decisione del consiglio comunale, si è alzata la soglia da 20 a 40 mila euro, poco gradita dalla consigliera Eugenia Rossi (Idv) che in sala ha preso la parola due volte per dire: «Sono rammaricata del fatto che, per le forniture di importi fino a40 mila euro, non sia stata inserita la modalità della richiesta di tre preventivi, che non comporterebbero alcun costo» Poi la consigliera

ha criticato l'aggiudicazione di beni e ta economicamente più vantaggiosa, servizi al prezzo più basso «peri rischi perché - ha aggiunto in dichiarazione e i pericoli impliciti in tale modalità; di voto - siamo in un Paese dove la meglio sarebbe stata quella dell'offer- corruzione è alta e dobbiamo prende-

re tutti i provvedimenti per tutelarci». E' andato giù duro Sergio Celloni, Mpa, con «la procedura del massimo ribasso le ditte che si aggiudicano gli appalti sono sempre le stesse e possono subentrare subappaltatori poco orientati all'efficienza». Il consigliere ha poi sottolineato che «il tetto dei 40 mila euro è troppo alto per l'affidamento diretto» e che «i costi andrebbero valutati con più preventivi, mentre una tale regolamentazione consente un modo di procedere poco trasparente». Il presidente della Commissione affari istituzionali Gian Domenico Glorioso (Pd) ha spiegato che le nuove norme recepiscono la nuova normativanazionale ed europea e "con le attuali modifiche si è cercato anche di semplificare gli articolati"; sulla stessa linea il democrativo Giancarlo Campioli: «S' intende privilegiare la semplicità e la rapidità dei procedimenti».

Lavori sulla A22: vince un'azienda di Benevento con un ribasso (10137%

Pagina 23 di 45

rassegna del 13-3-2012  

rassegna del 13-3-2012

Advertisement